Sei sulla pagina 1di 56

www.gazzetta.it domenica 22 maggio 2011 1 € REDAZIONE DI MILANO VIA SOLFERINO 28 TEL. 026339 REDAZIONE DI ROMA PIAZZA VENEZIA 5 TEL.

VIA SOLFERINO 28 TEL. 026339 REDAZIONE DI ROMA PIAZZA VENEZIA 5 TEL. 06688281
POSTE TALIANE SPED. IN A.P. D.L. 353/2003 CONV. L. 46/2004 ART. 1, C1, DCB MILANO anno LXVII ­ Numero
Anno numero 21
ITALIA

GIRO D’ITALIA PROTESTE DEGLI SPETTATORI PER LA DECISIONE DELLA GIURIA DI CANCELLARE IL CROSTIS
QUELL’AMORE

Contador usa la testa TRADITO


di PIER BERGONZI

Nibali replica col cuore


Alberto Contador ha perso
un’occasione. Poteva vincere
alla Merckx, in maglia rosa, in
cima allo Zoncolan e invece ha
corso alla Indurain, mettendo
Sullo Zoncolan invaso dalla folla vince Anton. Alle sul bilancino le gambe e il
cuore. Meglio la corsa di Nibali,
sue spalle si danno battaglia i big: lo spagnolo che ci ha messo le gambe, il
cuore e la testa pedalando fino
«gioca» con i rivali, ma Vincenzo non lo molla al confine dei suoi limiti.

3 DA PAGINA 2 A PAGINA 11 CONDO’, GHISALBERTI, GIALANELLA, SCOGNAMIGLIO E PASTONESI SEGUE A PAGINA 2 3

JUVE IL PIANO DEL NUOVO ALLENATORE I VERDETTI CHE MANCANO

Udinese e Lazio

CONTE VUOLE ultimo sprint


per la Champions
La Roma ha un piede in Europa
League, alla Juve serve un miracolo

SANCHEZ
3 ALLE PAGINE 12­13

Totò Di Natale,
capitano
dell’Udinese e
capocannoniere del
campionato con 28
gol GETTY IMAGES

4
a
SERIE A 38 GIORNATA Agnelli e Marotta pronti
PARTITE
Oggi ore 18
CLASSIFICA
MILAN 81 CATANIA 46 a stanziare 35 milioni per BALLOTTAGGI E ADDII
BOLOGNA BARI 2­0 INTER 73 PARMA 45
BRESCIA FIORENTINA 2­3 NAPOLI 69 CAGLIARI 44 il cileno dell’Udinese, ma di LUIGI GARLANDO

CAGLIARI PARMA 2­1


GENOA CESENA 0­0
UDINESE 65
LAZIO 63
CHIEVO
CESENA 43
43
la concorrenza (City e Inter) Ci saluta un campionato che alla seconda
giornata nascose il futuro vincitore (Milan)
INTER CATANIA
PALERMO CHIEVO
2­1
0­0
ROMA
JUVENTUS 57
60 BOLOGNA* 42
LECCE 41
è forte. Stasera, col Napoli, mandandolo a perdere sul campo di una
neopromossa (Cesena), un campionato che ha
Ore 20.45
JUVENTUS NAPOLI 0­3
PALERMO 56
FIORENTINA 50
SAMPDORIA 36
BRESCIA 31
il congedo di Delneri. Alexis Sanchez,
cileno, 22 anni,
incoraggiato pretendenti a sorpresa (Napoli,
Lazio) e rimesso in gara i soliti (Inter). Ci saluta
LECCE LAZIO
ROMA SAMPDORIA
2­1
1­2
GENOA 48 BARI 21 «Ho la coscienza 12 gol in un campionato avvincente, a lungo in bilico.
campionato.
UDINESE MILAN 4­4 * tre punti di penalizzazione a posto perché Oggetto del L ARTICOLO A PAGINA12 3
desiderio del
ho dato il massimo» mercato: lo
NAPOLI SVANITE JUVE E ROMA, TECNICO AL PALO
IL ROMPI PALLONE vuole anche
di Gene Gnocchi Conte (foto
piccola) alla Retromarcia Mazzarri
Milan su Hamsik. Berlusconi: «Lo Juve INSIDE

prendo perché se mi spiega come si fa «Resto a disposizione»


i capelli guadagno 15 centimetri». 3 GRAZIANO ALLE PAGINE 22­23 3 MALFITANO A PAGINA 24

CASA NERAZZURRA L ENNESIMO INFORTUNIO DELLA STAGIONE COMPLICA I PROGETTI DI LEONARDO

Tegola Inter: Cambiasso k.o.


L’argentino si blocca in allenamento: sospetto strappo, salterà la finale
di Coppa Italia. Eto’o è a tre reti da Angelillo e Meazza 3 ELEFANTE A PAGINA 20

SPAGNA CRISTIANO 40 GOL F.1 MONTMELO (ORE 14 RAI1) L’INIZIATIVA

Rossi al Barça Pole Webber Milan tricolore


per 35 milioni Alonso (4o) E’ in edicola
10 5 2 2>

Ronaldo record fa una magia il primo DVD


3 La copertina del DVD Gazzetta
FERNANDO ALONSO, 29 ANNI
9 771120 506000

GIUSEPPE ROSSI, 24 ANNI

3 RICCI ALLE PAGINE 28­29 3 ALLE PAGINE 34­35­37­39


DOMENICA 22 MAGGIO 2011
R LA GAZZETTA SPORTIVA

94˚ GIRO D’ITALIA


8
CUORE
dalla T
prima BENE
MENCHOV:
5˚ A 1’21"
Quell’amore
tradito ARRIVO

NIBALI
Alberto no, il padrone del 1. Anton
Giro ha pensato alla maglia 2. Contador
rosa di Milano e forse al a 33"
Tour. Ha pensato che fosse 3. Nibali
giusto lasciare la vittoria a a 40"
un amico come Anton, senza 4. Scarponi
dare un solo cambio a a 1’11"
Nibali. Tatticamente 5. Menchov
impeccabile. Anzi spietato, a 1’21"
perché quando ha voluto è 6. Gadret
partito e quando Nibali gli è a 1’38"

Trova l’orgoglio
tornato sotto è ripartito con 7. Nieve
facilità disarmante. Contador a 1’52"
fa quello che vuole, ma da 8. Dupont
un campione che si misura a 1’55"
con la storia era lecito 9. Sivtsov

per sfidare il re
aspettarsi una cartolina da a 2’05"
spedire alla cassetta postale 10. Rujano
della leggenda: lui in maglia a 2’11"
rosa nella tappa simbolo di 11. Rodriguez
questo Giro. Così fanno, di a 2’24"

E Contador si becca
solito, gli aspiranti cannibali. 16. Kreuziger
a 3’32"
I fischi all’arrivo non 17. Arroyo
c’entrano e sono ingenerosi. a 3’39"
Il popolo della bici lo ha 104. Garzelli

centomila fischi
visto (ingiustamente) come il a 17’12"
responsabile di una
menomazione (quella del
Crostis) che lascia una ferita
aperta. In fatto di sicurezza,
ogni scelta segue una logica
credibile, ma la gente VINCE ANTON CHE DUELLO LE PROTESTE
friulana che da mesi
aspettava il Giro meritava Il basco scatta a 5,8 Nibali rimonta, detta Tifosi inferociti per il
più rispetto dall’Uci e da
S km dall’arrivo e Alberto
alcune squadre che hanno il ritmo a Contador che no al Crostis: proteste
scelto per tutti. Il popolo Denis lo lascia andare lo beffa per il 2˚ posto e tappa accorciata
della bici ha una particolare Menchov,
sensibilità. Coglie al volo chi 33 anni DAL NOSTRO INVIATO se friulano di poche centinaia so Tualis (e poi torna indietro) Il duello fra

.it
ha coraggio o almeno LUCA GIALANELLA di abitanti. Che qualche mese con la carovana prigioniera al- Vincenzo
generosità e restituisce con 5 RIPRODUZIONE RISERVATA fa aveva inaugurato la prima l’interno. Fermare il Giro. Inter- Nibali, 26 anni,
gli interessi dell’entusiasmo. «Piazza Giro d’Italia». Con una viene Enzo Cainero, lo scoprito- e la maglia
Ieri, per molti motivi, si è bicicletta come monumento. re dello Zoncolan e anima di rosa Alberto
ZONCOLAN (Udine) dA Liariis, dove
sentito tradito. POLEMICHE IN VIDEO tutte le tappe friulane. Parla Contador, 28,
comincia lo Zoncolan, c’è uno
striscione ormai diventato leg- Stop Invece sulla bici, ieri, c’era PARLA LA GENTE con Mauro Vegni, direttore di sulla salita
Detto questo, Anton ha vinto un drappo nero e la scritta: lut- OGGI DIRETTA 14.15 corsa, e decidono in un secon- dello Zoncolan
meritatamente e rientra nella genda: «La porta dell’inferno».
Davanti, la salita più dura d’Eu- to. La salita del Crostis inizia do: cancellare quei 20 km intor- fra gli applausi
corsa al podio con Nibali e qui, e la decisione della giuria Sul sito le polemiche di ieri no a Tualis e andare diretti ver- dei tifosi
Scarponi. In tre per due ropa da affrontare con rapporti con i video di Contador,
«micro» da due metri a pedala- Uci, alle 19 di venerdì, sotto la so lo Zoncolan. L’azione riesce. BETTINI
posti, perché il primo (senza spinta di alcune squadre in lot- Nibali, Zomegnan, Cainero e C’è un po’ di confusione in
colpi di scena) è prenotato ta. Ma il Giro, in quel momen- dei tifosi sullo Zoncolan. Oggi
dallo spagnolo che gioca al ta contro la federciclo mondia- gruppo, ma è normale. A Ova-
to, stava invece tirando un so- diretta streaming della tappa
gatto col topo con tutti, ma le, di cancellare ascesa e disce- ro, i meccanici dei team salta-
spiro di sollievo. Gli incubi era- sa «perché la regolarità sporti- del Gardeccia dalle 14.15. no in moto e via. Adesso c’è sol-
deve ancora decidere quale no alle spalle. Sì, perché il duel-
segno lasciare nel ciclismo. va non è garantita» (le ammira- www.gazzetta.it tanto il Mostro.
lo tra Vincenzo Nibali e la ma- glie sostituite da meccanici su
Può rimediare oggi nel glia rosa Alberto Contador ne-
tappone dolomitico che ha moto per 37 chilometri) inne- Le urla In fuga resta Gianluca
gli ultimi quattro chilometri, sca la protesta. Il Giro doveva Brambilla, vicentino di 23 an-
l’altimetria di un

38
con la sfida del siciliano - final- essere una festa, ma al posto ni, è professionista dal 2010.
elettrocardiogramma
mente grintoso - al re, ha ricon- dei corridori arrivano una qua- Scopre che cosa significhi peda-
impazzito. Contador sappia
che si può vincere da ciliato con il ciclismo dopo le rantina di poliziotti. Il percorso lare con migliaia di persone
ragionieri o concedere il polemiche per l’annullamento alternativo passa proprio da KM IN MENO RISPETTO che ti urlano nelle orecchie, su
proprio talento senza riserve del Crostis, le proteste della Tualis: è un anello di una venti- ALLA TAPPA ORIGINALE pendenze del 22%. Dietro, si
come facevano Merckx e gente di Tualis per il cambio di na di chilometri prima dello Ieri tappa di 172 km invece di vede subito che Vincenzo Niba-
Pantani. Il Giro e la sua percorso, e il rischio che la tap- Zoncolan. Dopo le 15, emerge 210: cancellato il Crostis e poi li non è più quel corridore rasse-
gente lo capiscono. pa non finisse in cima allo Zon- chiaro il piano: bloccare la sta- in corsa il circuito di Tualis gnato delle tappe precedenti.
Pier Bergonzi colan ma in questo piccolo pae- tale che da Comeglians sale ver- Fa lavorare la squadra. Conta-
DOMENICA 22 MAGGIO 2011
LA GAZZETTA SPORTIVA R

IL GIORNO DELLO ZONCOLAN


1
LA ZAMPATA

di Mario
Cipollini

Ma queste salite
appiattiscono
le differenze
Non mi sento il depositario
2
di nessuna verità, ma devo
dire che non mi piacciono
le salite come lo Zoncolan.
Servono a poco e
appiattiscono le differenze.
Contador mi ha dato
l’impressione di voler
«rianimare» un po’ gli altri.
Secondo me ha «lasciato» la
vittoria ad Anton e ha fatto
bene, perché l’Euskaltel
l’aveva già aiutato e potrebbe
aiutarlo ancora.
Mi è piaciuta anche la
prestazione di Nibali. Quanto
al Crostis che non si è fatto,
credo che non serva cercare
l’estremizzazione a tutti i costi.
3
In Italia ci sono tantissime
altre salite spettacolari.

LA CLASSIFICA
DEI BIG
COSÌ PRIMA DEL VIA
Scarponi era 3˚ a 3’16" da Contador
1. (1.) CONTADOR SPA
2. (2.) NIBALI ITA a 3’09"
3. (3.) SCARPONI ITA a 3’16"

dor lo segue, gli sta a un metro, squadra in più per amica. Fin- sul posto, ma con la forza della 4. (4.) ARROYO SPA a 3’25"

non affonda. Il primo a partire ché a 4,2 km dall’arrivo, prima testa rientra ai 300 metri. Al- 5. (5.) KREUZIGER R.CEC a 3’29"

è invece Igor Anton, il basco di un tornantino al 20%, ecco berto riparte ancora. Ma stavol- 6. (7.) ANTON SPA a 4’02"

dell’Euskaltel cresciuto anche Nibali. Accelera, accelera. Cam- ta non trova applausi, ma fi- 7. (11.) MENCHOV RUS a 5’06"

lui, come il francese Gadret e lo bia marcia, Contador si alza sui schi, centomila fischi che lo ac- 8. (14.) RODRIGUEZ SPA a 5’26"
4 9. (17.) RUJANO VEN a 5’57"
stesso Contador, con il mito di pedali, Scarponi cede. Final- compagnano verso il traguar-
Pantani. Mancano 7 km all’arri- mente, la sfida annunciata del do e lo accoglieranno poi an- 10. (19.) GARZELLI ITA a 6’40"

vo. Ancora 200 metri, e una Giro. Il padrone spagnolo, il si- che sul podio alla consegna del-
fiammata rosa. E’ Contador. Ri- ciliano che cerca la consacra- la maglia rosa. Contador si era COSÌ DOPO L’ARRIVO
prende Anton. Scarponi non ri- zione dopo il 2010. Ai 3300 me- espresso per la cancellazione
sponde subito, si controlla, pe- tri Vincenzo chiede un cambio, del Crostis, per la gente è il re- Anton recupera 4 posti: ora è 3˚ a 1" da Nibali

dala più agile del solito. Nibali Contador dice no. Vincenzo sponsabile del tradimento. Ma 1. (1.) CONTADOR SPA

cerca di non scomporsi, mani vuole vincere, Alberto vuole la- questa contestazione non ci 2. (2.) NIBALI ITA a 3’20"

basse sul manubrio. I migliori sciar vincere Anton, e lo fa capi- piace, non fa parte del cicli- 3. (3.) ANTON SPA a 3’21"

in poche decine di secondi. Ai re con un gesto chiarissimo. E smo. Igor Anton, primo stranie- 4. (4.) SCARPONI ITA a 4’06"

5800 metri, l’azione che deci- allora Nibali, senza neanche ro, vince sulla montagna che 5. (5.) GADRET FRA a 5’23"

de: Anton parte ancora. Va su a guardarlo, occhi sulla strada, Pantani scoprì nel 2003 all’ulti- 6. (7.) MENCHOV RUS a 6’06"

14-15 orari. Contador e Scarpo- allunga. Lo provoca sul terreno mo Giro prima del dramma; 7. (9.) KREUZIGER R.CEC a 6’40"

ni fianco a fianco, Nibali è in- più favorevole allo spagnolo. Contador guadagna 7" su Niba- 8. (10.) ARROYO SPA a 6’43"

dietro, non sembra bellissimo Ai 2 km, hanno 15" su Scarponi li, che rispetto al 2010 si miglio- 9. (11.) RODRIGUEZ SPA a 7’29"

di faccia, però resta lì. Chi è in (che poco dopo viene frenato ra sullo Zoncolan di 2’22". Og- 10. (12.) RUJANO VEN a 7’47"

crisi è il venezuelano Rujano, da un salto di catena) e 32" su gi il tappone dolomitico da


OGGI SI SALE ANCORA
vincitore sul Grossglockner: pe- Menchov. 5500 metri di dislivello con UNO SPETTACOLO MEMORABILE Il Gardeccia fa paura
dalata dura, i muscoli affogati Marmolada e arrivo al Rifugio
1 Il trionfo di Igor Anton, 28 anni, sullo Zoncolan BETTINI
dalla fatica. I fischi All’ultimo chilometro, Gardeccia, un’ascesa micidia-
2 Alberto Contador stacca Nibali sugli ultimi tornanti ANTEPRIMA Il trittico terribile si chiude oggi
prima delle gallerie, Contador le. Contador è sembrato meno
3 Michele Scarponi verso l’arrivo: finirà 4˚ a 1’11" SIROTTI con la 15ª tappa, da Conegliano a
Il duello Alla maglia rosa sta be- sgomma. Secco. E’ la risposta Matador. Nibali ha visto la luce
4 L’infinito e meraviglioso pubblico dello Zoncolan BETTINI Gardeccia: 229 km, 59,4 in salita
nissimo Anton in fuga, è una alle parole di Nibali, che resta del risveglio.
DOMENICA 22 MAGGIO 2011
R LA GAZZETTA SPORTIVA

PASSIONE
INTERNAZIONALE
campagna abbonamenti 2011/12 - dal 6 giugno
www.inter.it
DOMENICA 22 MAGGIO 2011
LA GAZZETTA SPORTIVA R

94˚ GIRO D’ITALIA IL PROTAGONISTA


DAL NOSTRO INVIATO
CIRO SCOGNAMIGLIO
cscognamiglio@gazzetta.it LE PAGELLE di Luca Gialanella
5 RIPRODUZIONE RISERVATA

ZONCOLAN (Udine)dE adesso che


il «Mostro» è alle spalle, senza
che gli abbia messo chissà qua-
le paura, Vincenzo Nibali può
guardare al (bel) pezzo di Gi-
ro d’Italia che resta con più fi-
ducia. Lo Zoncolan, con le sue
pendenze costantemente in 9 8,5 8
doppia cifra, non era sulla car- Anton Nibali Contador
Anche lui tifava Testa, cuore, La maglia rosa
ta la salita più adatta per esal- Pantani, tanto grinta. Non ha ha controllato la
tare le caratteristiche tecniche da andare nel pensato a nulla situazione e non
del 26enne siciliano della Li- 2005 a quando è stato ha voluto
quigas-Cannondale. Limitan- Cesenatico a staccato una inseguire Anton,
dosi all’anno scorso, per dire, rendergli prima volta: che già il giorno
Nibali (reduce dalla vittoria di omaggio sulla concentrato al prima l’aveva
tappa di Asolo) si era piazzato tomba. Si massimo. aiutato a gestire
7˚ a 3’07" da Ivan Basso. La sto- vedeva che era Poteva saltare, la corsa verso il
in crescita: invece ha Grossglockner.
ria di ieri ha avuto decisamen-
attenzione, è sfidato il re. Il I fischi sullo
te un’altra faccia: Vincenzo, già terzo. Per primo giorno in Zoncolan e sul
l’Euskaltel è la cui ha podio hanno

x
prima vittoria dimostrato di offeso lui, e
ha detto al Giro dal ’94 stare bene anche noi

SULLA SFIDA
Chissà, se avessimo fatto Nibali guarda
salita e discesa del Contador
Crostis magari alla fine aspettando
sarebbe venuta fuori una il cambio che
non arriverà
tappa diversa BETTINI
6,5 6,5 6
Scarponi Menchov Brambilla
che è sceso dallo Zoncolan in Come le è sembrata l’atmosfe-

«Era sempre
Ancora una Zitto zitto, dopo Una bellissima
elicottero con Vanotti, Capec- ra sullo Zoncolan? giornata da un inizio opaco prestazione per
chi, Agnoli e Salerno, ha chiu- «Fantastica, quanta gente. Il lottatore per il il russo della Gianluca,
so 3˚ a 40" da Igor Anton. E, calore della folla l’ho sentito, marchigiano, Geox sta vicentino di 23
quello che più conta, è stato al- mi ha dato più forza. I fischi a che ai 2 km ha mettendo nel anni al secondo
l’altezza di Alberto Contador, Contador? Lo hanno conside- subìto anche un mirino il podio. anno da pro’.
al quale ha reso solo 7" (11" rato colpevole del taglio del salto di catena: Ha perso 48" Si è lanciato in

a ruota,
con l’abbuono). Crostis, ma lui non c’entra. altrimenti da Contador su fuga dopo 29
sarebbe una salita per km ed è
Penso di non avere niente da
arrivato con lui ostica e oggi rimasto al
Nibali, con Contador vi siete rimproverarmi». Nibali. Invece il tappone comando, da
parlati quando scalavate as- ha perso 31" dolomitico con solo, sullo
sieme lo Zoncolan. Che cosa E adesso che cosa dobbiamo dal siciliano e il cinque ascese Zoncolan fino a
vi siete detti? aspettarci nel tappone dolomi- terzo posto in ci dirà qual è il 5 km dal

io avrei
«Gli ho chiesto uno-due cam- tico? classifica suo vero valore traguardo
bi. Giusto per respirare, e per «Avremo tutti nelle gambe le
vedere anche quali fossero le fatiche degli ultimi giorni, in
sue reali condizioni. Stava più ci sono ancora tanti chilo-
sempre di fianco, o dietro, l’an- metri e tante salite. Ma il per-
datura e il ritmo li facevo io. corso mi piace. Se io e la squa-

collaborato»
Ma ha detto no. Io glieli avrei dra saremo in giornata, qual-
dati, per rispetto. Ognuno co- cosa proveremo a inventare (il
munque è libero di interpreta- punto chiave potrebbe essere
re la corsa a modo suo». la discesa della Marmolada,

Lei è contento di come è anda-


cercando qualche alleanza,
ndr).
6 5 4,5
Gadret Rujano Kreuziger
ta la giornata?
«Sono molto contento. Mi so- Nibali punge Contador: «Gli ho chiesto il E’ sempre convinto che Conta-
Un altro
corridore
Il venezuelano,
vincitore sul
Il vero sconfitto
dello Zoncolan.
no gestito bene, l’esperienza dor abbia il Giro in pugno?
delle altre volte è stata utile. E’ cambio e ha rifiutato. Ma il Giro è aperto» «La classifica dice questo. Non
cresciuto con il
mito di Pantani
Grossglockner,
è apparso da
I gregari, in
particolare
la chiave per andare forte su sarà facile batterlo. Io sono se- sul manubrio. Il subito legnoso: Tiralongo, sono
questa salita spaccagambe. fuorigiri. Sono salito regolare, stamente non mi pare che sia condo, ma Anton è al mio livel- francese, che eppure era una stati

1
Avevo chiesto alla squadra di poi ai meno 5 ho accelerato. in calo. E’ fortissimo, ed è an- lo (un solo secondo dietro, viene dal salita ideale per encomiabili, ma
lavorare e hanno risposto tutti Ho superato Scarponi, tenen- che vero che finora gli è anda- ndr) e Scarponi è ancora vici- ciclocross e ha uno scalatore il giovane ceco,
vinto sullo tascabile come dopo un buon
alla grande, peccato solo che do il ritmo di Contador». to tutto bene. Chissà, magari no. Però sto bene, giorno dopo
strappo di lui. Ha preso lo inizio di salita,
Szmyd non sia ancora al me- Nibali ha vinto se avessimo fatto salita e disce- giorno miglioro perché riesco Castelfidardo, Zoncolan ha fallito la
glio altrimenti tatticamente una tappa Come ha visto lo spagnolo? Le sa del Crostis la tappa sarebbe a recuperare. La regolarità è la è arrivato 6˚ e troppo indietro, prova di
avremmo una carta in più da al Giro 2010, ad è sembrato meno forte dei stata differente. Però se la deci- mia forza. Aspettiamo prima in classifica è un segnale su maturità: 3’32"
giocare. Mi auguro recuperi. Asolo: poi chiuse giorni scorsi? sione è stata questa è inutile di dire che i giochi sono chiu- 5˚: la sorpresa quale fosse la da Anton sono
All’inizio ho evitato di fare il al 3˚ posto «Ha dimostrato di esserci, one- stare ancora a pensarci». si». del Giro sua giornata davvero troppi

SPONSOR MAGLIA ROSSO PASSIONE


DOMENICA 22 MAGGIO 2011
R LA GAZZETTA SPORTIVA

94˚ GIRO D’ITALIA LA MAGLIA ROSA


DAL NOSTRO INVIATO
CLAUDIO GHISALBERTI
y
5 RIPRODUZIONE RISERVATA

MONTE ZONCOLAN (Udine) dLa ma-


glia rosa è umiliata, sommersa
dai fischi e dagli insulti nell’ulti-
ANTON
PIU’ LENTO
DI BASSO
3 domande
a...
MARIO MORETTI POLEGATO
mo chilometro dello Zoncolan. presidente della Geox
Nello stadio del ciclismo, Conta-
dor viene identificato come il Per scalare di LUCA GIALANELLA
colpevole del «no» al Crostis. E i 10,1 km dello
su di lui scarica la rabbia. Nella Zoncolan, Igor Presidente Polegato,
zona riservata alle interviste
del dopotappa ci sono alcuni
Anton ha
impiegato
1del Giro
oggi la tappa più dura
parte da
scalmanati che urlano e premo- 40’50", 5" in più Conegliano, cioè casa sua.
no sulle reti che delimitano gli di Basso nel «Spero che sia emozionante
spazi. Si teme l’aggressione. 2010. Resiste il come quella dello Zoncolan,
record di la mia seconda tappa vista
Schiaffo Testimoni dicono che Gilberto Simoni dal vivo, dopo quella del
lungo la salita finale uno spetta- nel 2007: Tourmalet del 2010. Ho
tore avrebbe addirittura tenta- 39’03". La trovato la stessa immagine
to di colpire lo spagnolo con velocità del del Tour, una cima coperta
uno schiaffo. Un grave errore. basco è stata di dalla gente, un punto di
Contador non è colpevole del- 14,840 km/h, riferimento per lo sport. E ho
l’annullamento del Crostis e con una Vam di visto uno sport vero. Sono
non merita questo trattamen- 1763 metri/ora. fiducioso che Menchov farà
to. Quello che è successo fa infu- Contador è una bella figura».
riare lo staff dello spagnolo. «Sì salito in 41’23"

Contador
— afferma Bjarne Riis, che sul- con una Vam di Come sta andando la
lo Zoncolan seguiva il suo pupil-
lo sulla moto, con la bici di riser-
1739, mentre
Nibali con un
2 sponsorizzazione?
va in spalla — gli hanno davve- tempo di 41’30" «In questo mese abbiamo
ro urlato di tutto. Non è giusto, ha una Vam di lanciato "Giro d’Italia in
Alberto non merita questo». 1734. L’anno Geox", con speciali
«Una cosa mai vista nel cicli- scorso allestimenti ciclistici nelle

«Ho staccato Nibali


smo», ribatte nero Faustino Mu- Vincenzo nostre vetrine, ne abbiamo
noz, il meccanico di fiducia. impiegò 43’52", più di mille in tutto il
cioè 2’22" in più mondo. Noi come azienda
Scuro Contador sia sul podio (Vam 1641). Ieri vendiamo l’Italia e quello
delle premiazioni, sia alle inter- Nibali è salito che di meglio sappiamo fare

perché lo rispetto»
viste, era livido ma non ha volu- con una nell’abbigliamento e nella
to fare polemiche. Del resto potenza media moda: il ciclismo è uno
uno che ha vinto il Tour con un stimata di 370 stimolo per noi per dare un
tale Armstrong come compa- watt, 20 in più contributo al sistema Italia».
gno di squadra è abituato alle del 2010
Voi mettete il marchio
forti pressioni. «E’ stata una
giornata incredibile che entra a Lo spagnolo, insultato dalla folla per il no al Crostis, sul 3 su F.1., Superbike e
far parte della grande storia del ciclismo: che cosa li unisce?
Giro — afferma la maglia rosa podio era risentito: «Non sarei riuscito a battere Anton» «Il nostro scopo è testare i
materiali. Le scarpe che usa
vo in testa solo la generale — da dei fischi nell’ultimo chilo- Menchov al Giro sfruttano lo

x Bjarne Riis
«UNA COSA MAI VISTA»
prosegue Contador — perciò
quando s’è mosso Scarponi gli
sono andato dietro e lo stesso
ho fatto quando ha attaccato Ni-
metro: «Sono molto contento
di come la gente mi tratta in Ita-
lia. È impressionante l’affetto
nei miei confronti. Certo Nibali
stesso sistema di
traspirazione di quelle di
Vettel alla Red Bull in
Formula 1. In questo
bali». corre in casa e la gente tifa più investimento sportivo, la
Seguivo Contador in moto per lui». tecnologia per noi viene
e sulla salita i tifosi gli Considerazione Già, Nibali. Il ca- ancor prima dei risultati».
hanno gridato veramente pitano della Liquigas gli ha chie- Sorpasso Per completare una
di tutto. Non è giusto. sto più volte il cambio, ma lo giornata di bufera, nel dopo tap-
spagnolo non ha accettato. Poi pa Roberto Damiani, d.s. Lam-
Alberto non merita questo nel finale l’attacco. «Nibali è un pre, ha anche accusato la Saxo UNA MELA
trattamento. Una cosa grandissimo corridore e ha fat- Bank di avere superato la giu- AL GIORNO...
così non si è mai vista to una grandissima tappa. Del ria, manovra vietata dal regola-
resto non lo scopro certo io. Per mento. «Macché — affermano UN BICCHIERE DI VINO
questo ho cercato di staccarlo e all’unisono Riis e il d.s. Philippe PROTEGGE IL CUORE
—. Il percorso era molto duro. prendergli alcuni secondi che Maudit, che guida l’ammiraglia
Anton ha fatto una salita straor- possono essermi utili a Milano. —. C’era una confusione mai vi- Il consiglio di oggi;
dinaria, è andato davvero for- Ci sono riuscito e sono conten- sta in una corsa e noi abbiamo Un bicchiere di vino a
te, e per me non è stato possibi- to». Lo spagnolo rifiuta anche il chiesto alla giuria di passare. Ci pasto, soprattutto quello
le fare meglio. Sono davvero concetto di mancanza di rispet- è stato accordato il permesso. rosso, è sufficiente a
stanco». to. «Al contrario, è proprio per Poi, inspiegabilmente, per mol- proteggere il cuore e ad
L’ipotesi più accreditata è che il il rispetto e la considerazione ti chilometri dietro al gruppo abbassare il colesterolo
fuoriclasse madrileno non ab- che ho nei suoi confronti che ho c’eravamo solo noi e abbiamo
bia inseguito il basco con tutte cercato di guadagnare tempo». subito comunicato che avrem- Per saperne di più vai su
le sue forze, lasciandogli in Nella foto grande, Alberto Contador verso l’arrivo; Alberto non cede alla polemica mo fatto assistenza a tutti come www.fondazioneveronesi.it
qualche modo la vittoria. «Ave- sopra, scarica la tensione sul podio BETTINI-REUTERS neppure quando gli si doman- fossimo una vettura neutra».
DOMENICA 22 MAGGIO 2011
LA GAZZETTA SPORTIVA R
DOMENICA 22 MAGGIO 2011
R LA GAZZETTA SPORTIVA

94˚ GIRO D’ITALIA LE POLEMICHE


«Tradito lo sforzo dei volontari»
Cainero: «All’arrivo ho pianto. Chi ha deciso il no al Crostis senza vederlo, merita disprezzo»
x DAL NOSTRO INVIATO
PAOLO CONDÒ
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
ri Salvato e Vanzella, il diesse
della Lampre Damiani. Nibali
all’arrivo mi ha abbracciato di-
cendo che lui avrebbe voluto
HA fare la discesa, e gli credo. Gli
DETTO ZONCOLAN (Udine) dIl presidente
del Comitato di tappa Enzo altri, quelli che hanno deciso
Cainero ha saputo dell’annul- per il no senza nemmeno de-
lamento del Crostis venerdì se- gnarsi di venire a vedere il Cro-
ra alle 21.25. Per un lungo mo- stis, hanno tutto il nostro di-
mento ha seriamente conside- sprezzo». Il riferimento a Con-
tador, fischiato lungo il percor-
rato di spaccare tutto ciò che
so perché la gente ha indivi-
gli stava attorno. Poi ha tirato
un sospiro e si è diretto al mu-
S nicipio di Ovaro, dove una
Cainero Il dirigente friulano
grande quantità di volontari
M’aspettavo
lo attendeva per sbrigare le ul- aveva mobilitato
che sarebbe duemila uomini
finita così. Da time formalità. A queste perso-
giorni avvertivo ne Cainero non ha soltanto per mettere in
manovre detto che gli sforzi da loro pro- sicurezza la discesa
sotterranee. A dotti negli ultimi venti giorni,
fine Giro farò i in cambio di un panino e un
bicchiere di vino, erano stati
nomi di chi ci ha
boicottato,
rovinando il
nostro lavoro
inutili; no, li ha pure dovuti
convincere a seguirlo per lavo-
rare tutta la notte al percorso
protezione civile e altri volon-
tari per organizzare eventi del-
la portata di un arrivo monta-
no del Giro. Ieri, quando è
8 tuazione sembrava normaliz-
zata, ma l’ulteriore protesta di
una quarantina di arrabbiati,
con minaccia di invadere la se-
lontari che dal 27 aprile s’era-
no fatti un mazzo così per met-
tere il Crostis in sicurezza.
Non parliamo di soldi, non ci
duato la sua Saxo Bank come
anima nera della rinuncia, è
trasparente: «Chi vuole diven-
tare un grande del ciclismo
scelto in alternativa, quello di esplosa la rabbia della gente INDIGNATI de stradale, ha tagliato la testa abbiamo rimesso quasi niente non può esserlo soltanto sul
Tualis, dove c’erano diverse carnica per quello che passerà Tanti striscioni al toro: gli organizzatori han- perché reti e materassi portati suo terreno». E la rivelazione
buche da coprire e una stretto- alla storia come «il tradimento del pubblico no accorciato la tappa puntan- lì erano quelli delle piste dello finale è dolorosa: «Me l’aspet-
ia pericolosa da mettere in si- del Crostis», è stato Cainero a friulano contro i do direttamente sullo Zonco- Zoncolan. Non parliamo di sol- tavo che finisse così, erano
curezza con le protezioni. metterci la faccia per chiedere corridori. Ma lan. di perché queste tappe non co- giorni che avvertivo manovre
un comportamento responsa- anche molti stano niente, fa tutto la passio- sotterranee. Alla fine del Giro
L’accorciamento Enzo Cainero bile: okay a proteste e striscio- ringraziamenti ai La rabbia «All’arrivo ho pianto ne dei volontari; dovessimo farò nomi e cognomi di chi ci
non è un dirigente qualsiasi: ni anche pesanti - ne abbiamo volontari che — dice adesso Cainero, in co- pagarli non ci arriveremmo ha boicottato; qualcuno s’era
fra Udinese calcio, Pallacane- visti molti - ma che nessuno hanno lavorato da a una giornata che una bru- mai, non ci sarebbero le corse. spinto a minacciare uno scio-
stro Udine e tappe dello Zonco- pensasse a sabotare la corsa. fino all’ultimo per tale grandinata finisce di ren- Ringrazio chi è venuto a vede- pero bianco dei corridori sullo
lan, si è dimostrato nel tempo Un blocco era già stato prepa- rendere sicuro dere terribile — perché mi so- re il frutto del nostro lavoro: il Zoncolan. In quel caso avrei in-
un uomo credibile, così credi- rato in località Noiaretto. Do- il Crostis no sentito in faccia lo schiaffo direttore di corsa Vegni, i dele- vaso io la strada per bloccare
bile da poter mobilitare alpini, po l’intervento di Cainero la si- BETTINI-SUNADA morale inferto ai duemila vo- gati dell’associazione corrido- la tappa, e la vergogna».
DOMENICA 22 MAGGIO 2011
LA GAZZETTA SPORTIVA R

94˚ GIRO D’ITALIA IL VINCITORE


DAL NOSTRO INVIATO tura del trocantere, un osso vi-

Anton il ragazzo MARCO PASTONESI


5 RIPRODUZIONE RISERVATA

ZONCOLAN (Udine)dEra lui quel


bambino che ricevette la prima
cino al femore, che mi ha squili-
brato e poi condizionato tono
muscolare e prestazioni anche
nel 2009; la seconda nella Vuel-
ta 2010. Senza quella, l’avrei
COCCARDA
TRICOLORE
di Paolo Zanini

che sognava bici in regalo perché non stava potuta vincere io, non Nibali». I GIOCHI DI CORTINA
mai fermo, con la speranza che Anton aveva visto lo Zoncolan E IL DISASTRO
si stancasse. Era lui quel ragaz- solo in tv: «Duro come l’Angli- DEL VAJONT
zino che andava alle corse con ru, sapevo che era gloria ma an-
la macchina fotografica e scat- che rischio, felicità ma anche Nel Giro del 150˚

di essere Pantani tava a raffica su corridori e bici. dolore. La sfida non era con dell’Unità, per ogni
Era lui quel ragazzo che si recò Contador, ma con me. Ho calco- tappa proponiamo uno
alla Subida a Urkiola per vede- lato le distanze, ho mantenuto spunto storico legato
re il suo idolo Marco Pantani in la concentrazione, e a meno di alla ricorrenza: perché
azione. Era lui quel corridore 6 km dall’arrivo sono scattato. la corsa rosa è parte
Una sensazione tremendamen-
«Che bello lo Zoncolan: gloria, rischio, felicità che approfittò del giorno di ri-
poso al Giro 2005 per visitare te bella: un muro di folla che
dell’identità nazionale.

la tomba di Pantani a Cesenati- apriva un varco e si trasforma- Longarone e Cortina


ma anche dolore. Ed ora sarà un gran casino» co. Proprio lui, Igor Anton, che va in un corridoio umano. Non
riuscivo a sentire nulla, nean-
d’Ampezzo. La
quindicesima tappa del
ieri ha conquistato il K2 del ci-
clismo. che la radiolina. Non sapevo se Giro, il tappone dolomitico,
Contador e Nibali fossero a 10 riassume attraverso
LA CORSA AI RAGGI X Astronomico Ventotto anni, ba-
metri o a 1 minuto. La fatica
era atroce, la soddisfazione im-
questi due nomi la storia
DATA TAPPA KM ARRIVO MAGLIA ROSA ROSSA VERDE BIANCA sco di Galdakao, ottavo anno dell’Italia del dopoguerra:
mensa. Il Giro è mitico, e sape- lo straordinario sviluppo
7/5 1ª VENARIA REALE-TORINO (cronosquadre) 19,3 HTC-HIGHROAD PINOTTI - - SELANDER da pro’, sempre nell’Euskaltel, re di essere fra i protagonisti
8/5 2ª ALBA-PARMA 244 PETACCHI CAVENDISH PETACCHI LANG SELANDER Anton al ciclismo esasperato del paese, ma anche le
mi riempie di orgoglio». molte storture causate da
9/5 3ª REGGIO EMILIA-RAPALLO 173 VICIOSO MILLAR PETACCHI BRAMBILLA BAKELANDTS preferisce quello romantico, al-
la classifica generale preferisce uno sfruttamento
10/5 4ª GENOVA QUARTO DEI MILLE-LIVORNO 216 - MILLAR PETACCHI BRAMBILLA BAKELANDTS Casino E adesso? «Il mio obietti- intensivo e smodato del
11/5 5ª PIOMBINO-ORVIETO 191 WEENING WEENING PETACCHI KOHLER KRUIJSWIJK l’ordine di arrivo, alle salite pre- vo era vincere una tappa per
12/5 6ª ORVIETO-FIUGGI 216 VENTOSO WEENING PETACCHI KOHLER KRUIJSWIJK ferisce le montagne. «Meglio territorio. Il miracolo
me e la squadra. Ora sono ter- economico, l’esplodere del
13/5 7ª MADDALONI-MONTEVERGINE MERCOGLIANO 110 DE CLERCQ WEENING PETACCHI DE CLERCQ KRUIJSWIJK quelle mitiche». Non a zo in classifica, a 1" da Nibali:
14/5 8ª SAPRI-TROPEA 217 GATTO WEENING PETACCHI DE CLERCQ KRUIJSWIJK caso la prima vitto- turismo internazionale e le
una bella posizione. Voglio es- Olimpiadi invernali del
15/5 9ª MESSINA-ETNA 169 CONTADOR CONTADOR CONTADOR SAVINI KREUZIGER ria, alla Vuelta 2006, sere realista: sarà un gran casi-
16/5 RIPOSO l’ha ottenuta all’os- 1956 per quanto riguarda
no. Ma perché non mirare Cortina, regina
17/5 10ª TERMOLI-TERAMO 159 CAVENDISH CONTADOR PETACCHI SAVINI KREUZIGER servatorio astrono- al podio?» Per la dedica, incontrastata delle
18/5 11ª TORTORETO LIDO-CASTELFIDARDO 144 GADRET CONTADOR PETACCHI SAVINI KREUZIGER mico del Calar Al- Anton torna romanti- Dolomiti. E l’inondazione
19/5 12ª CASTELFIDARDO-RAVENNA 184 CAVENDISH CONTADOR PETACCHI SAVINI KREUZIGER to. co: «La vittoria è per che il 9 ottobre 1963 rase
20/5 13ª SPILIMBERGO-GROSSGLOCKNER (Aut) 167 RUJANO CONTADOR CONTADOR CONTADOR KREUZIGER Non a caso ha Idoia, la mia fidanza- al suolo Longarone,
Ieri 14ª LIENZ-MONTE ZONCOLAN 172 ANTON CONTADOR CONTADOR CONTADOR KREUZIGER vinto la Escala- ta». Poi aggiunge: quando una frana,
DATA TAPPA KM DIFFICOLTÀ GIUDIZIO GAZZETTA da a Montjuic «Anche per me. staccatasi dal monte Toc
Oggi 15ª CONEGLIANO-GARDECCIA VAL DI FASSA 229 ***** Il Giau (Cima Coppi), poi la Marmolada vera. Ultimi 3 km al 12% medio 2006 e la Subi- Quando temi di non e crollata nell’invaso
Domani RIPOSO da a Urkiola poter più correre, artificiale del Vajont,
24/5 16ª BELLUNO-NEVEGAL (cronoscalata) 12,7 *** Meno dura del Plan de Corones degli ultimi anni: 5˚ arrivo in salita 2009, che nel lo- ogni vittoria di- provocò un’onda di piena
25/5 17ª FELTRE-TIRANO 230 *** Giornata ideale per le fughe, con il Tonale e poi l’Aprica ro genere sono un venta un rega- che superò la diga e
26/5 18ª MORBEGNO-SAN PELLEGRINO TERME 151 ** Ancora fughe: il Ganda a 30 km dall’arrivo per i colpi di mano classico. «Mi hanno lo». travolse i paesi
27/5 19ª BERGAMO-MACUGNAGA 209 *** Settimo arrivo in montagna; il Mottarone (-70 km dal traguardo) è duro frenato due cadute circostanti, causando più
28/5 20ª VERBANIA-SESTRIERE 242 ***** Lo sterrato del Colle delle Finestre (45 tornanti) più l’arrivo: solo per giganti — racconta —: la Igor Anton, 28 anni di duemila morti.
29/5 21ª MILANO-MILANO (crono) 31,5 *** Con tutte le montagne che ci sono... Passerella nella culla del Giro prima nel 2008, frat- REUTERS
DOMENICA 22 MAGGIO 2011
R LA GAZZETTA SPORTIVA

94˚ GIRO D’ITALIA LA GUIDA


POS. CORRIDORE TEMPO 20 CATALDO (ITA) a 4’03" 42 CIONI (ITA) a 7’57" 64 MASCIARELLI F. (ITA) a 12’41" 86 BLANCO (SPA) 108 SAMOILAU (BIE) 131 FLENS (OLA) 154 ERMETI (ITA) a 20’16"
ORDINE D'ARRIVO 1 Igor ANTON (SPA) 21 MACHADO (POR) 43 PINEAU (FRA) a 8’06" 65 NAVARRO (SPA) a 12’56" 87 SAVINI (ITA) a 15’36" 109 GIORDANI (ITA) 132 DE MARCHI (ITA) a 18’37" 155 FERRARI (ITA) a 20 19"

Rujano 10˚ Euskaltel, 172 km in 5.04’26"


media 33,899 km/h, abb. 20" 22 KIRYIENKA (BIE) a 4’30" 44 DE CLERCQ (BEL) a 8’10" 66 MILLAR (GB) a 12’58" 88 BETANCOURT (COL) a 15’46" 110 VICIOSO (SPA) 133 OYARZUN (CIL) a 18’39" 156 MARZOLI (ITA)

Nonno Noè 2

3
CONTADOR (SPA) a 33", abb. 12"

NIBALI (ITA) a 40", abb. 8"


23 WYSS M. (SVI)
24 BAKELANDTS (BEL)
a 5’05"
a 5’07"
45 MONTAGUTI (ITA)
46 BELKOV (RUS)
a 8’35"
a 9’03"
67 AGNOLI (ITA)
68 CAPECCHI (ITA)
a 13’05" 89 ISASI (SPA)
90 PORTE (AUS)
a 16’13" 111 GOLAS (POL)
112 MALACARNE (ITA)
134 WYSS D. (SVI)
135 BERARD (FRA)
157 TABORRE (ITA)
158 WILSON (AUS)
a 20’28"

si ritira 4 SCARPONI (ITA) a 1’11"


25 ROVNY (RUS) 47 SASTRE (SPA) a 9’14" 69 DOCKX (BEL) a 13’15" 91 CARLSTRÖM (FIN) 113 WEENING (OLA) a 17’37"
114 PASAMONTES (SPA) a 17’41"
136 BRUTT (RUS)
137 LODEWYCK (BEL) a 18’46"
159 SELVAGGI (ITA)
160 BEYER (USA)
a 20’48"

26 SELLA (ITA) a 5’18" 48 HOOGERLAND (OLA) a 9’54" 70 SPEZIALETTI (ITA) a 13’29" 92 KOZONTCHUK (RUS)
5 MENCHOV (RUS) a 1 21"
115 LOSADA (SPA) 138 KONOVALOVAS (LIT) a 18’50" 161 LAGUTIN (UZB) a 20 55"
27 HERNANDEZ (SPA) a 5 23" 49 KISERLOVSKI (CRO) a 10’08" 71 POPOVYCH (UCR) a 13’32" 93 LASTRAS (SPA)
6 GADRET (FRA) a 1 38" 116 ARAMENDIA (SPA) a 17’50" 139 VAN WINDEN (OLA) a 18’56" 162 SESMA (SPA)
28 MIHOLJEVIC (CRO) a 5’27" 50 PETROV (RUS) a 10’14" 72 OCHOA (VEN) a 13’34" 94 SELANDER (USA)
7 NIEVE (SPA) a 1 52" 117 KAISEN (BEL) a 18’08" 140 GUSTOV (UCR) 163 RASMUSSEN (DAN) a 21’10"
29 VISCONTI (ITA) 51 AZANZA (SPA) a 10’29" 73 HORRACH (SPA) a 13’36" 95 DYACHENKO (KAZ) a 16’20"
8 DUPONT (FRA) a 1 55" 118 VEIKKANEN (FIN) a 18 11" 141 LANCASTER (AUS) 164 RABON (R.CEC)
30 MORENO (SPA) a 5 32" 52 BRAMBILLA (ITA) a 1124", abb. 2" 74 GRETSCH (GER) a 13’39" 96 SERPA (COL) a 16’22"
9 SIVTSOV (BIE) a 2’05" 119 VAN EMDEN (OLA) 142 OROZ (SPA) a 19’17" 165 TOSATTO (ITA) a 21’49"
31 PARDILLA (SPA) a 5 53" 53 KUSCHYNSKI (BIE) a 11’27" 75 FRAPPORTI (ITA) 97 SZMYD (POL) a 16’26"
10 RUJANO (VEN) a 2’11" 120 ZAHNER (SVI) 143 CORIONI (ITA) 166 CARDOSO (POR)
32 TANKINK (OLA) a 5’54", abb. 4" 54 STANGELJ (SLO) 76 NORDHAUG (NOR) a 14’25" 98 KRIVTSOV (FRA) a 16’33"
11 RODRIGUEZ (SPA) a 2 24" 121 FRANK (SVI) a 18’14" 144 CAZAUX (FRA) 167 MORKOV (DAN)
33 ULISSI (ITA) 55 PIRAZZI (ITA) a 11’32" 77 BARRY (CAN) a 14’52" 99 CANUTI (ITA) a 16’36"
122 GATTO (ITA) 145 FISCHER (BRA) a 19’20" 168 KLOSTERGAARD (DAN)
José Rujano non 12 KRUIJSWIJK (OLA) a 2’40"
34 NOCENTINI (ITA) 56 CODOL (ITA) a 11’58" 78 KENNAUGH (GB) a 14’54" 100 ENGELS (OLA) a 16 37"
123 RICCI BITTI (ITA) 146 SPILAK (SLO) 169 DIDIER (LUS)
ripete l’impresa del 13 NIEMIEC (POL) a 2’57"
35 PINOTTI (ITA) 57 BEPPU (GIA) a 12 07" 79 POSSONI (ITA) 101 LEWIS (USA) a 16’40"
124 CHEREL (FRA) 147 ONGARATO (ITA) a 19’23" 170 MEYER (AUS)
Grossglockner: 14 TIRALONGO (ITA) a 3 29" 36 LÖVKVIST (SVE) a 6’04" 58 SARMIENTO (COL) a 12’10" 80 DESSEL (FRA) 102 ARDILA (COL) a 16’46" 125 STORTONI (ITA) 148 REDA (ITA) a 19’25" 171 MINGUEZ (SPA)
chiude 10˚ a 2’11" da 15 STETINA (USA) 37 TSCHOPP (SVI) 59 LANG (GER) a 12’12" 81 JUFRE (SPA) 103 MAZZANTI (ITA) a 17’02" 126 HUNTER (S.AF) 149 DALL’ANTONIA (ITA) a 19’27" 172 KRISTOFF (NOR) a 22’23"
Anton. Si ritira 16 KREUZIGER (R.CEC) a 3 32" 38 RABOTTINI (ITA) a 6’43", abb. 6" 60 CLEMENT (OLA) 82 DEIGNAN (IRL) 104 GARZELLI (ITA) a 17’12" 127 MARANGONI (ITA) a 18’19" 150 VEUCHELEN (BEL) a 19’32" 173 SEELDRAYERS (BEL) a 26’54"
Andrea Noè, 42 17 ARROYO (SPA) a 3 39" 39 VORGANOV (RUS) a 6’57" 61 CARUSO (ITA) a 12’23" 83 RIGHI (ITA) a 15’14" 105 GOUROV (KAZ) 128 VANDEWALLE (BEL) 151 FAVILLI (ITA) a 19’42" rit. NOÈ (ITA)
anni: ieri l’ultima 18 CARRARA (ITA) a 3 55" 40 DE GREEF (BEL) a 7 17" 62 SALERNO (ITA) a 12’30" 84 PETERSON (USA) 106 SABATINI (ITA) 129 DOWNING (GB) 152 MARZANO (ITA) a 19 51" rit. CHICCHI (ITA)

gara in carriera. 19 LE MEVEL (FRA) a 4’ 41 DI LUCA (ITA) a 7’26" 63 POZZOVIVO (ITA) a 12’32" 85 GASTAUER (LUS) a 15’32" 107 VANOTTI (ITA) 130 BAK (DAN) a 18’28" 153 CHEULA (ITA) a 20 01" rit. VALLS (SPA)

CLASSIFICA GENERALE IN GARA 173 CORRIDORI DI 22 SQUADRE

Kreuziger scivola al 9˚ posto, a 6’40" ACQUA & SAPONE


D.S.: Cenghialta
76
77
RABON
RASMUSSEN
R.Cec
Dan
151
152
FAILLI
GIORDANI
Ita
Ita
1 GARZELLI Ita 78 RENSHAW Aus 153 GATTO Ita
Il ceco Roman Kreuziger scivola 2 CODOL Ita 79 SIVTSOV Bie 154 RABOTTINI Ita
al 9˚ posto, a 6’40" da Contador. 3 CORIONI Ita
KATUSHA TEAM
155 MAZZANTI Ita
Solo due gli italiani fra i primi 10: 4 BETANCOURT Col
D.S.: Parsani
156 FAVILLI Ita
5 MARZOLI Ita 157 NOÈ Ita
Michele Scarponi, scavalcato 6 MIHOLJEVIC Cro
81 RODRIGUEZ JO. Spa
158 RICCI BITTI Ita
82 DI LUCA Ita
da Anton, è 4˚ a 4’06". 7 NAPOLITANO Ita
83 BRUTT Rus QUICKSTEP CYCLING TEAM
8 SARMIENTO Col D.S.: Bramati
84 CARUSO Ita
POS. CORRIDORE TEMPO POS. CORRIDORE TEMPO POS. CORRIDORE TEMPO 9 TABORRE Ita 161 CHICCHI Ita
85 MORENO Spa
1 Alberto CONTADOR (SPA) 57 AGNOLI (ITA) a 55 56" 115 BRAMBILLA (ITA) a 1.36’ 86 VORGANOV Rus 162 CATALDO Ita
AG2R LA MONDIALE
Saxo Bank, 2.165,3 km in 54.45’45"
58 ISASI (SPA) a 58’13" 116 LAGUTIN (UZB) a 1.37’03" D.S.: Biondi 87 LOSADA Spa 163 CIOLEK Ger
media 39,528 km/h
11 NOCENTINI Ita 88 HORRACH Spa 164 REDA Ita
59 BARRY (CAN) a 58 35" 117 MAZZANTI (ITA) a 1.40’28"
2 NIBALI (ITA) a 3 20" 12 BERARD Fra 89 KUSCHYNSKI Bie 165 ENGELS Ola
60 GUSTOV (UCR) a 58 38" 118 DIDIER (LUS) a 1.41 35" 166 MALACARNE Ita
3 ANTON (SPA) a 3 21" 13 CHEREL Fra LAMPRE - ISD
61 PETROV (RUS) a 58’43" 119 WYSS D. (SVI) a 1.41’49" 14 DESSEL Fra 167 PINEAU Fra
4 SCARPONI (ITA) a 4 06" D.S.: Maini
15 DUPONT Fra 168 SEELDRAYERS Bel
62 MARZANO (ITA) a 1.01’15" 120 OROZ (SPA) a 1.42 15" 91 SCARPONI Ita
5 GADRET (FRA) a 5’23" 16 GADRET Fra 169 VANDEWALLE Bel
63 MONTAGUTI (ITA) a 1.02’37" 121 BRUTT (RUS) a 1.42’49" 92 PETACCHI Ita
6 SIVTSOV (BIE) a 5’37" 17 GASTAUER Lus 93 MARZANO Ita RABOBANK CYCLING TEAM
64 POSSONI (ITA) a 1.03 19" 122 SPILAK (SLO) 18 KRIVTSOV Fra
7 MENCHOV (RUS) a 6 06" 94 ULISSI Ita D.S.: Boven
65 LOSADA (SPA) a 1.03’36" 123 DE MARCHI (ITA) a 1.43 31" 19 MONTAGUTI Ita 95 HONDO Ger 171 BROWN Aus
8 DUPONT (FRA) a 6 12"
124 MARZOLI (ITA) a 1.43’33" ANDRONI GIOCATTOLI - C.I.P.I. 96 NIEMIEC Pol 172 FLENS Ola
66 KENNAUGH (GB) a 1.03’58"
9 KREUZIGER (R.CEC) a 6’40" 97 SPEZIALETTI Ita 173 KRUIJSWIJK Ola
125 DESSEL (FRA) a 1.44’01" D.S.: Savio
67 SAMOILAU (BIE) a 1.04’11" 174 CLEMENT Ola
10 ARROYO (SPA) a 6’43" 21 SERPA Col 98 RIGHI Ita
68 DI LUCA (ITA) a 1.04’33" 126 RIGHI (ITA) a 1.44’03" 175 SLAGTER Ola
22 SELLA Ita 99 SPILAK Slo
11 RODRIGUEZ (SPA) a 7’29"
69 NAVARRO (SPA) a 1.04’42" 127 SELVAGGI (ITA) a 1.45 16" 23 RUJANO Ven 176 TANKINK Ola
12 RUJANO (VEN) a 7’47" LEOPARD - TREK
24 DE MARCHI Ita 177 VAN EMDEN Ola
70 PASAMONTES (SPA) a 1.05’41" 128 CLEMENT (OLA) a 1.45’28" D.S.: Guercilena
13 CARRARA (ITA) a 8 09" 178 VAN WINDEN Ola
129 SELANDER (USA) a 1.46 19" 25 ERMETI Ita 101 FEILLU Fra
71 HORRACH (SPA) a 1.06 01" 179 WEENING Ola
14 KRUIJSWIJK (OLA) a 8’44" 26 FERRARI Ita 102 KLEMME Ger
72 BEPPU (GIA) a 1.07’55" 130 SPEZIALETTI (ITA) a 1.47’54"
27 OCHOA Ven 103 ROHREGGER Aut SAXO BANK SUNGARD
15 CATALDO (ITA) a 8’57" 131 ONGARATO (ITA) a 1.49’22"
73 DEIGNAN (IRL) a 1.08’54" 28 RODRIGUEZ JA. Ven 104 STAMSNIJDER Ola D.S.: Mauduit
16 LE MEVEL (FRA) a 9 08" 132 VEUCHELEN (BEL) a 1.50’02" 29 VICIOSO Spa 181 CONTADOR Spa
74 FRANK (SVI) a 1.09’56" 105 PIRES Por
17 NIEVE (SPA) 106 VIGANÒ Ita 182 DIDIER Lus
133 KAISEN (BEL) a 1.51’12" BMC RACING TEAM
75 AZANZA (SPA) a 1.10’21" 183 GUSTOV Ucr
18 KIRYIENKA (BIE) a 9’17" D.S.: Baldato 107 WEGMANN Ger
134 ZAHNER (SVI) a 1.52’50" 184 HERNANDEZ Spa
76 NORDHAUG (NOR) a 1.10’33" 31 BARTON Usa 108 WEYLANDT Bel
19 NIEMIEC (POL) a 12 56" 135 REDA (ITA) a 1.52’54" 185 KLOSTERGAARD Dan
77 DOCKX (BEL) a 1.11 38" 32 BEYER Usa 109 ZAUGG Svi
20 TSCHOPP (SVI) a 13’17" 136 LODEWYCK (BEL) a 1.53’11" 186 PORTE Aus
33 FRANK Svi LIQUIGAS - CANNONDALE
78 PINEAU (FRA) a 1.11’47" 187 NAVARRO Spa
21 LÖVKVIST (SVE) a 13’24" 137 MEYER (AUS) a 1.53’46" 34 KOHLER Svi D.S.: Volpi
79 LEWIS (USA) a 1.12’06" 188 TOSATTO Ita
35 KRISTOFF Nor 111 NIBALI Ita
22 PINOTTI (ITA) a 14’43" 138 VAN WINDEN (OLA) a 1.54’08" 189 MORKOV Dan
80 VICIOSO (SPA) a 1.12’45" 36 BUTLER Usa 112 AGNOLI Ita
23 TIRALONGO (ITA) a 15’38" 139 BAK (DAN) a 1.54’31" 37 TSCHOPP Svi SKY PROCYCLING
81 VANOTTI (ITA) a 1.13’39" 113 CAPECCHI Ita

OGGI 15ª TAPPA ALLE 15.05 SU RAI 3


24 SELLA (ITA) a 15’54" 140 VEIKKANEN (FIN) a 1.55’24" 38 WYSS D. Svi 114 MARANGONI Ita D.S.: Yates
82 POPOVYCH (UCR) a 1.13’41" 191 LÖVKVIST Sve
141 DALL’ANTONIA (ITA) a 1.56’16" 39 ZAHNER Svi 115 DALL’ANTONIA Ita
25 MACHADO (POR) a 16’28"
83 DYACHENKO (KAZ) a 1.14’34" 116 SABATINI Ita 192 BARRY Can
COLNAGO - CSF INOX

Quinto arrivo in quota


26 MASCIARELLI F. (ITA) a 17’48" 142 FERRARI (ITA) a 1.56’20" 193 CARLSTRÖM Fin
84 BLANCO (SPA) a 1.15’06" D.S.: Reverberi 117 SALERNO Ita
27 SASTRE (SPA) a 21’41" 143 ARAMENDIA (SPA) a 1.56’37" 118 SZMYD Pol 194 CIONI Ita
85 LANG (GER) a 1.15’51" 41 POZZOVIVO Ita
144 FRAPPORTI (ITA) a 1.58’04" 119 VANOTTI Ita 195 DOWNING GB
28 MORENO (SPA) a 22’57" 42 BELLETTI Ita
86 TABORRE (ITA) a 1.16’17" 196 APPOLLONIO Ita

Non dovrebbe piovere


29 GARZELLI (ITA) a 23 31" 145 TOSATTO (ITA) a 1.58’09" 43 MODOLO Ita MOVISTAR TEAM
87 BETANCOURT (COL) a 1.18’49" 197 NORDHAUG Nor
146 MARANGONI (ITA) a 1.58’40" 44 PIRAZZI Ita D.S.: Arrieta
30 STETINA (USA) a 24 59" 198 KENNAUGH GB
88 HOOGERLAND (OLA) a 1.19’51" 45 SAVINI Ita 121 ARROYO Spa
147 MALACARNE (ITA) a 1.59’40" 199 POSSONI Ita
31 MIHOLJEVIC (CRO) a 28 08" 46 CANUTI Ita 122 KIRYIENKA Bie
89 KUSCHYNSKI (BIE) a 1.21’25"
148 DOWNING (GB) a 1.59’46" 47 STORTONI Ita TEAM GARMIN - CERVELO
32 SERPA (COL) a 30’24" 123 KONOVALOVAS Lit
90 NOCENTINI (ITA) a 1.21’47"
149 KRIVTSOV (FRA) a 2.01’28" La 15ª tappa è la Conegliano-Gardeccia/Val di Fassa, 48 BRAMBILLA Ita 124 OYARZUN Cil
D.S.: Marie
33 BAKELANDTS (BEL) a 30’37" 201 FARRAR Usa
34 CODOL (ITA) a 31 30"
91 GATTO (ITA) a 1.22’18"
150 CAZAUX (FRA) a 2.03’23" 229 km. Ritrovo alle 9.05 in via Zamboni; partenza alle 49 FRAPPORTI Ita 125 LASTRAS Spa
202 LANCASTER Aus
126 PARDILLA Spa
35 CIONI (ITA) a 31’55"
92 CANUTI (ITA) a 1.23’30"
151 GIORDANI (ITA) a 2.03’43" 10.40 dalla Statale 13. Arrivo tra le 17 e le 17.30 al Rifugio EUSKALTEL - EUSKADI
127 PASAMONTES Spa
203 PETERSON Usa
93 GASTAUER (LUS) a 1.25’33" D.S.: Glez De Galdeano
36 PARDILLA (SPA) a 32’22"
152 HUNTER (S.AF) a 2.04’30" Gardeccia. In programma 5 Gpm e il 5˚ arrivo in salita. 51 ANTON Spa 128 SAMOILAU Bie
204 FISCHER Bra
94 SABATINI (ITA) a 1.26’02" 205 LE MEVEL Fra
37 DE GREEF (BEL) a 32’27"
153 SESMA (SPA) a 2.06’44" Traguardo volante a Rocca Pietore, al km 190,4. 52 SESMA Spa 129 VENTOSO Spa
206 MEYER Aus
95 BELKOV (RUS) a 1.26 10"
38 TANKINK (OLA) a 33’54"
154 CORIONI (ITA) a 2.06’49" METEO Poco nuvoloso al via. Tempo variabile lungo il 53 MINGUEZ Spa OMEGA PHARMA - LOTTO 207 MILLAR GB
96 GOLAS (POL) a 1.27’56" 54 ISASI Spa D.S.: De Wolf
39 WYSS M. (SVI) a 34’49"
155 RABOTTINI (ITA) a 2.08’07" percorso e all’arrivo. 55 CAZAUX Fra 131 BAKELANDTS Bel
208 STETINA Usa
97 MILLAR (GB) a 1.28’47" 209 WILSON Aus
40 CARUSO (ITA) a 34’53"
156 GOUROV (KAZ) a 2.08’08" CAROVANA Partenza da Conegliano alle 9.40. 56 ARAMENDIA Spa 132 BLYTHE GB
98 STORTONI (ITA) a 1.29’12" TEAM RADIOSHACK
41 SARMIENTO (COL) a 35 04"
157 PETERSON (USA) Appuntamenti anche ad Aviano (10.29), Longarone 57 AZANZA Spa 133 DE GREEF Bel
D.S.: Ekimov
99 OYARZUN (CIL) a 1.29’44" 58 OROZ Spa 134 DE CLERCQ Bel
42 HERNANDEZ (SPA) a 35 56"
158 ERMETI (ITA) a 2.08’32" (12.25), Cortina d’Ampezzo (14.06), Rocca Pietore 59 NIEVE Spa 135 DOCKX Bel
211 MACHADO Por
100 ARDILA (COL) a 1.30’22"
43 WEENING (OLA) a 36 12"
159 BEYER (USA) a 2.09’39"
(15.06), Canazei (15.49), Mazzin (16.00) e Gardeccia/Val GEOX - TMC 136 KAISEN Bel
212 POPOVYCH Ucr
101 JUFRE (SPA) a 1.30 51" 160 CARDOSO (POR) a 2.12’02" 213 MCEWEN Aus
44 PIRAZZI (ITA) a 36’16" 102 ENGELS (OLA) a 1.30’56"
di Fassa (16.09). D.S.: Zanini 137 LANG Ger
214 BEPPU Gia
161 KLOSTERGAARD (DAN) a 2.12’54" 138 VEIKKANEN Fin
45 LASTRAS (SPA) a 37 15" 103 SZMYD (POL) a 1.31’35"
IN TV Su Rai 3, alle 12.55, c’è «Si Gira». Dalle 15.05 la 61 MENCHOV Rus
139 LODEWYCK Bel
215 CARDOSO Por
162 GRETSCH (GER) a 2.14’37" 62 SASTRE Spa
46 DE CLERCQ (BEL) a 37’45" 104 CHEULA (ITA) a 1.31’36"
corsa; a seguire il Processo alla tappa. La diretta su 63 WYSS M. Svi PRO TEAM ASTANA
216 DEIGNAN
217 HUNTER
Irl
S.Af
163 RABON (R.CEC) a 2.16 14"
47 POZZOVIVO (ITA) a 39’10" 105 PORTE (AUS) a 1.33’38"
Eurosport inizia alle 14, su Gazzetta.it alle 14.15. 64 BLANCO Spa D.S.: Martinelli 218 ROVNY Rus
164 LANCASTER (AUS) a 2.17’46"
65 CHEULA Ita 141 KREUZIGER R.Cec 219 SELANDER Usa
48 CAPECCHI (ITA) a 40’23" 106 CHEREL (FRA) a 1.33’52" 165 RICCI BITTI (ITA) a 2.18’ 66 KOZONTCHUK Rus 142 TIRALONGO Ita
49 ULISSI (ITA) a 43’20"
50 KISERLOVSKI (CRO) a 44 14"
107 VANDEWALLE (BEL) a 1.34’02"
108 CARLSTRÖM (FIN) a 1.34 16"
166 KRISTOFF (NOR) a 2.18’37"
167 RASMUSSEN (DAN) a 2.19’29"
Zoncolan, uno stadio naturale 67
68
DUARTE
ARDILA
Col
Col
143 MASCIARELLI F.
144 KISERLOVSKI
Ita
Cro
VACANSOLEIL - DCM PRO C.TEAM
D.S.: Van Der Schueren
221 CARRARA Ita
69 VALLSp Spa 145 GOUROV Kaz
51 OCHOA (VEN) a 44’37" 109 SAVINI (ITA) a 1.34’20" 168 MORKOV (DAN) a 2.20’08" 222 BOZIC Slo
146 JUFRE Spa
HTC - HIGHROAD 223 BELKOV Rus
52 SALERNO (ITA) a 46’37" 110 BERARD (FRA) a 1.34’21" 169 FLENS (OLA) a 2.21’52" 147 DYACHENKO Kaz
D.S.: Piva 224 GOLAS Pol
53 ROVNY (RUS) a 48’02" 111 STANGELJ (SLO) a 1.34’49" 170 MINGUEZ (SPA) a 2.22’55" 148 PETROV Rus
71 CAVENDISH GB 225 HOOGERLAND Ola
149 STANGELJ Slo
54 VISCONTI (ITA) a 50’27" 112 KONOVALOVAS (LIT) a 1.35’06" 171 VAN EMDEN (OLA) a 2.25’40" 72 PINOTTI Ita 226 LAGUTIN Uzb
73 GRETSCH Ger FARNESE VINI - NERI SOTTOLI 227 ONGARATO Ita
55 VORGANOV (RUS) a 53’43" 113 FISCHER (BRA) a 1.35’29" 172 FAVILLI (ITA) a 2.26’34"
74 LEWIS Usa D.S.: Scinto 228 SELVAGGI Ita
56 SEELDRAYERS (BEL) a 54 18" 114 KOZONTCHUK (RUS) a 1.35’30" 173 WILSON (AUS) a 2.36 10" 75 BAK Dan 150 VISCONTI Ita 229 VEUCHELEN Bel

A PUNTI MONTAGNA GIOVANI SQUADRE A PUNTI

La quarta ascesa allo Zoncolan ha richiamato anche quest’anno


CLASSIFICA DI TAPPA: CLASSIFICA DI TAPPA: migliaia di persone, per uno scenario mozzafiato LAPRESSE CLASSIFICA GENERALE: CLASSIFICA DI TAPPA:
1. Igor ANTON (Spa-Euskaltel) 25 1. Gianluca BRAMBILLA (Colnago) 19 1. Roman KREUZIGER (R.Cec-Astana) 1. EUSKALTEL 34 punti; 2. Ag2R 28;
punti; 2. Contador (Spa) 20; 3. Nibali punti; 2. Anton (Spa) 15; 3. Rabottini 54.52’25"; 2. Kruijswijk (Ola) a 2’04"; 3. Lampre 25; 4. Saxo Bank 19;
16; 4. Scarponi 14; 5. Menchov (Rus) 10; 4. Contador (Spa) 9; 5. Tankink (Ola) 3. F.Masciarelli a 11’08"; 4. Stetina 5. Liquigas 18; 6. Geox 16;
12; 6. Gadret (Fra) 10; 7. Nieve (Spa) 9; 8; 6. Nibali 5; 7. Scarponi 3; CLASSIFICA DI TAPPA: (Usa) a 18’19"; 5. Bakelandts (Bel) a 7. Htc-Highroad e Astana 12; 9. Androni
8. Dupont (Fra) e Rabottini 8; 8. Menchov (Rus), Kiserlovski (Cro) e FAST TEAM 1. AG2R LA MONDIALE 15.22’45"; 23’57"; 6. M.Wyss (Svi) a 28’09"; Giocattoli 11; 10. Katusha 10.
10. Sivtsov (Bie) 7. Savini 2; 11. Tosatto e Gadret (Fra) 1. 2. Lampre a 35"; 3. Euskaltel a 2’54"; 7. Sarmiento (Col) a 28’24"; 8. Pirazzi a
4. Movistar a 4’35"; 5 Katusha a 5’26". 29’36"; 9. De Clercq (Bel) a 31’05"; CLASSIFICA GENERALE:
CLASSIFICA GENERALE: CLASSIFICA GENERALE: 10. Capecchi a 33’43"; 11. Ulissi a 1. LAMPRE 248 punti; 2. Androni
1. Alberto CONTADOR (Spa-Saxo 1. Alberto CONTADOR (Spa-Saxo CLASSIFICA GENERALE: 36’40"; 12. Kiserlovski (Cro) a 37’34"; Giocattoli 244; 3. Movistar 193; 4. Ag2R
Bank) 117 punti; 2. Scarponi 73; Bank) 33 punti; 2. Brambilla 27; 1. ASTANA 164.05’17"; 2. Movistar a 13. Rovny (Rus) a 41’22"; 189; 5. Htc-Highroad 159; 6. Garmin 151;
3. Ferrari 70; 4. Nibali 66. 3. Rujano (Ven) 24; 4. Samoilau (Bie) 19. 48"; 3. Androni a 4’36"; 4. Ag2R a 6’35". 14. Seeldrayers (Bel) a 47’38". 7. Liquigas 148; 8. Saxo Bank 142.
DOMENICA 22 MAGGIO 2011
LA GAZZETTA SPORTIVA R

94˚ GIRO D’ITALIA LA TAPPA DI OGGI


w
Il Gardeccia è solo
I NUMERI

59,4 la punta dell’iceberg


Nella tappa di
oggi i corridori
affronteranno
59,4 km di Prima ci sono Piancavallo, Passo Giau e Fedaia
salita sui 229
totali. I gpm da Occhio alle discese: Nibali potrebbe attaccare lì
scalare sono
cinque DAL NOSTRO INVIATO Attacco in discesa Discesa ver- Brianza, e vinse il suo terzo Gi-
CLAUDIO GHISALBERTI so Selva di Cadore, poi Capri- ro. «Era un’altra strada, però
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
le, Rocca Pietore e di nuovo in — ricordava Gimondi ieri alla

2236
salita sul Fedaia: 13,4 km, partenza da Lienz —. Allora
ZONCOLAN dDa Conegliano al 1062 metri di dislivello con era tutta sterrata, con sassi
rifugio Gardeccia: il Giro ripar- una pendenza media del 7,9% grandi così (e con la mano fa il
Oggi si scala la te oggi con un’altra tappa mo- e massima del 18%. Il pezzo segno di un’arancia, ndr)».
Cima Coppi, la struosa: 229 chilometri di lun- più duro è il «drittone» di qua- Erano anche altri rapporti. A
Michele
montagna più ghezza e circa 6000 metri di di- si 3 km che porta da Malga Cia- quell’epoca le bici avevano do-
Scarponi in
alta del Giro, slivello. Ad Aviano, 28 km do- pela alla Capanna Bill. Atten- dici velocità con un pacco pi-
ricognizione
che quest’anno po il via, comincia la prima sa- zione alla discesa verso Cana- gnoni da sei rapporti in scala
sul Gardeccia
è il Passo Giau lita: Piancavallo, un gpm di 1ª zei. Se Contador fosse isolato, 12-25. Le moltipliche erano
MOSNA
con i suoi 2236 categoria, 13,7 km di lunghez- Nibali potrebbe attaccare, ma- 42-52. Oggi le velocità sono
metri za, 1132 metri di dislivello, gari con l’aiuto di qualche 20 o 22 (a seconda dei gruppi)
pendenza media dell’8,3% e «amico» di giornata, magari e si pedala molto più leggeri.
massima del 14%. Garzelli. Vincenzo potrebbe Le moltipliche sono da 36-52
approfittare anche del falso- denti con un pacco pignoni
Pantani Qui, il 30 maggio che arriva per molti al 29. Non
piano che porta a Pera di Fassa
1998, trionfò Marco Pantani. è escluso però che Contador
dove, a 6,2 km dal traguardo,
Oggi, probabilmente, sarà un utilizzi ancora la moltiplica da
comincia l’erta finale.
ottimo trampolino di lancio 34 con un pignone da 32. Un
per avventurieri in fuga, non rapporto che sviluppa poco
per uomini di classifica. Al km Sterrato finale Il Gardeccia più di 2 metri a pedalata.
123 si scollina la Forcella Ci- non è un inedito. Il Giro l’ave- La salita decisiva che porta ai
biana, un gpm di 2ª categoria. va già affrontato nel 1976. Era 1948 metri di altitudine è lun-
A Cortina si comincia a salire la Longarone-Torri del Vajo- ga 6,2 km di lunghezza, con
verso Pocol, da dove si attacca let. Vinse lo spagnolo Ganda- 618 metri di dislivello, una
il Giau, che con 2236 metri è rias e il belga Johan De Muyn- pendenza media del 10% e
la cima Coppi del Giro: 15,9 ck, 3˚ al traguardo, strappò la una massima, su un tornante
km di lunghezza, 1036 metri maglia rosa a Gimondi che ar- da destra a inizio salita, del
di dislivello con pendenza me- rivò 4˚. Il bergamasco poi si ri- 16. L’ultimo km è al 14 con il
dia del 6,5% e massima del prese il primato proprio l’ulti- finale su sterrato. Ma lì ormai i
16%. mo giorno, nella crono della giochi saranno fatti.
DOMENICA 22 MAGGIO 2011
R
#
LA GAZZETTA SPORTIVA

PRIMO PIANO ORE 20.45: SI CHIUDE LA SERIE A

EUROPA ALL’
il commento x
di LUIGI GARLANDO

5 RIPRODUZIONE RISERVATA

BALLOTTAGGI
E ADDII Basta un punto
Champions diretta

LAZIO
Ci saluta un campionato che alla seconda
giornata nascose il futuro vincitore (Milan)
UDINESE ed è Champions
Preliminari Champions

INGHILTERRA
Europa
League

Oggi in Premier
Manchester City e
Arsenal si giocano
Stoke on Trent
Birmingham
Manchester
Liverpool

dopo sei anni


mandandolo a perdere sul campo di una Manchester United 77
neopromossa (Cesena), un campionato che ha l’accesso diretto in Londra
Chelsea 71 Champions; Tottenham e
incoraggiato pretendenti a sorpresa (Napoli, Manchester City 68
Lazio) e rimesso in gara i soliti (Inter). Liverpool si contendono
Rennes
l’ultimo posto utile per
Ci saluta un campionato avvincente, a lungo Contro il Milan torna Sanchez, Arsenal 67 l’Europa League.
in bilico, che all’ultimo giro ha ancora due In Francia lotta Lione-Psg Parigi
verdetti ufficiali da emettere: il quarto posto pronto all’addio come Zapata e Tottenham
o Liverpool
59
58
per la qualificazione ai
preliminari di Champions
buono per i preliminari di Champions
(Udinese o Lazio), l’ultimo sgabello per
uno tra Handanovic, Asamoah Stoke City (finalista FA Cup)
Birmingham (vincente Coppa)
l’Europa League (Roma o Juve). Ballottaggi e Inler. E Di Natale-gol fa il bis Fulham (premio Fair play) Bilbao
sbilanciati a favore di Udinese (le basta un Oporto
Vitoria Guimaraes
punto contro il Milan che ha ancora in testa i FRANCESCO VELLUZZI
coriandoli della festa) e Roma (solo un FRANCIA Braga
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
suicidio casalingo contro la depressa Samp
aprirebbe i confini alla Juve). Il probabile Lilla 73 Lisbona
Barcellona
dIl paradiso all’improvviso. Perchè l’Udinese Marsiglia 67
accesso della banda Guidolin alla Champions non era partita con l’idea di conquistare un posto Madrid
non è soltanto un premio al miglior calcio in Champions League. E invece, a sei anni dal
dell’anno, è anche una direzione di lavoro: Lione 61 Siviglia
Vila Real
trionfo di Luciano Spalletti, e dopo una partenza o Psg 59
oggi l’Europa premia un calcio del genere, un disastrosa, 4 sconfitte di fila, la squadra di France- Valencia
calcio organizzato e propositivo, alimentato sco Guidolin, è a un passo dal quarto posto, l’ulti- Psg o Lione
da una mediana che unisca qualità e corsa al S mo utile, per l’ultimo anno. Dal prossimo le poltro- S Rennes 56
servizio di attaccanti dinamici. Così è il Antonio ne saranno soltanto tre. Ai bianconeri friulani ser- Anderson Sochaux 55 Madeira
Barcellona di Xavi e Villa, così è l’Udinese di Di Natale, ve un punto col Milan. Possono ottenerlo con la Hernanes,
Asamoah e Sanchez. Non a caso Milan, Inter e 33 anni squadra al completo guidata dal capocannoniere 25 anni PORTOGALLO SPAGNA
Napoli, che competeranno nell’Europa dei AP Di Natale e in cui torna il fuoriclasse Alexis San- LAPRESSE
grandi, vogliono far la spesa in Friuli:
Asamoah, Inler, Sanchez...
chez che, quasi certamente, verrà ceduto. Ma oggi Porto 84 Barcellona 96
vuole esserci. Forse proprio per il passo d’addio. Real Madrid 92
Anche la Premier definisce oggi l’ordine delle Benfica 63 Valencia 71
sue regine di Champions. Una vittoria in casa Scenari La conquista del preliminare porta al-
del Bolton garantirebbe al Manchester City le obbligatorie domande sul futuro. Una Sporting Lisbona 48 Villarreal 62
(68 punti) il terzo posto e sbolognerebbe cosa è certa: l’Udinese non smonterà il gio- Braga 46
all’Arsenal (67) l’onere dei preliminari. Per cattolo. Non è nei proposito di Giampaolo, Nacional 42 Siviglia 58
Mancini sarebbe l’aureola sulla stagione: il Gino Pozzo e dei loro collaboratori Vitoria Guimaraes Athletic Bilbao 58
City per la prima volta in Champions dalla che hanno scandagliato per (finalista Coppa) Atletico Madrid 58
porta principale (unico precedente in Coppa mesi il mercato sudameri-
Campioni nel ’68), dopo aver regalato un cano. La società manter-

Quarto, quinto o sesto?


trofeo atteso 35 anni (FA Cup). rà un profilo basso
sempre perché la poli-
Per noi italiani un colpo di reni dell’orgoglio, tica dei Pozzo non

In ballo Gila e Criscito


dopo il calo di appeal di Capello (Mondiale) e prevede l’ingaggio di
Ancelotti (stagione da zero tituli); e la calciatori di prima fascia, con
suggestione di un possibile incrocio di conseguenti guadagni miliona-
Champions col Mancio e Balotelli. Come si ri. Partirà Sanchez conteso da
Manchester City, Inter e, udite,
attrezzerà lo sceicco per la prossima stagione
di gala? Come noi non possiamo più udite, Juve. Partirà Zapata che, Due big se arrivano i soldi della Champions.
permetterci. Da qui una certa apprensione, dopo 6 anni, ha deciso di cam-
biare aria. E verrà sacrificata
Altrimenti Lotito cambierà i programmi
oggi, davanti all’ultima esibizione in
campionato di stelle che ci hanno fatto una stella, sperando non siano DAVIDE STOPPINI rare» nel k.o. del Palermo in fi-
divertire (Pastore, Sanchez...): ce li lasceranno due, tra Inler (il Bayer Leverku- 5 RIPRODUZIONE RISERVATA nale di Coppa Italia). La vitto-
ancora? sen sembra in vantaggio sul Na- ria e i tre punti, invece, hanno
poli), Handanovic e Asamoah. ROMA dAppuntamento con il la sembianza di una telefonata
Di sicuro, oggi saluterà Gigi Delneri, dopo un futuro, stasera alle 22.30. La a Udine: che succede da quelle
altro fallito Rinascimento bianconero. Il Acquisti A Fabbrini (trequartista del- Lazio balla tra la matematica e parti? La Champions è un’uto-
tecnico non ha sbagliato più di dirigenti e l’Under 21) e Danilo (promettente di- il sogno: basta un pareggio sta- pia, per una squadra in verità
giocatori. Ha sempre lavorato con dignità e fensore brasiliano) si aggiungeranno sera a Lecce per blindare il 5o partita con altri pensieri per la
coerenza. Non merita un congedo livido. un centrale destro, un centrocampista posto ed evitare l’incubo dei testa. Un anno fa la Lazio si
Escluso dalla Juve e dalle coppe proprio oggi d’esperienza e una punta di alto livello. preliminari di Europa League chiedeva: cosa cambia con o
che il suo Friuli rischia una gioia da Arriverà un’altra punta, al posto di Cor- di fine luglio (in caso di sconfit- senza Serie A? Oggi Lotito ha
Champions. Nel caso, sarebbe già radi. Anche se dovesse essere Europa ta e contemporanea vittoria già risposto pubblicamente:
sufficientemente dolorosa questa coincidenza. League. della Roma bisognerebbe «spe- «Con o senza Champions?

UN SUCCESSO
DA RECORD
PER UN DIVERTIMENTO
SENZA FINE!

Distribuito da: Medusa Film S.p.A. Viale Europa, 46 20093 Cologno Monzese (MI) Tel 02/2514.1 www.medusahe.com
DOMENICA 22 MAGGIO 2011
LA GAZZETTA SPORTIVA R #

ULTIMO SPRINT
y
VERDETTI
E ULTIMI
INTRECCI

Champions
L’Europa League Matri con Ale Milan

ROMA

JUVE
GERMANIA Inter
Napoli

Gelsenkirchen Hannover
Borussia Dortmund
Leverkusen
75
68 non scalda Ma vincere può Europa

Lille
Dortmund
Leverkusen
Bayern
Hannover
65
60
gli americani non bastare League
Palermo
Mainz 58
Magonza Schalke 04 (vincitore Coppa) Quasi impossibile non andarci: Con Maifredi l’ultima volta fuori Retrocesse
Sampdoria
Sochaux
Montbéliard Monaco dovrebbe perdere con la Samp dall’Europa. In caso di k.o. Brescia
Bari
Pochi soldi e audience bassa: con il Napoli rischia l’8o posto
Udine
il torneo sarà quasi un intralcio E con Melo tira aria di addio 4˚ POSTO
Lione Preliminari
Milano ALESSANDRO CATAPANO DAL NOSTRO INVIATO Champions
Torino 5 RIPRODUZIONE RISERVATA MIRKO GRAZIANO
Marsiglia 5 RIPRODUZIONE RISERVATA Classifica
ROMA dLa Champions, sì, sarebbe stata un vola- 4a Udinese p. 65
no eccezionale. Il terreno migliore dove misura- VINOVO (Torino) dL’aritmetica lascia ancora uno 5a Lazio 63
Roma re i primi passi del progetto americano. Per il spiraglio. Piccolo, ma c’è. La Juventus, teorica-
livello, l’appeal, l’audience della competizione. mente, può ancora agganciare il treno dell’Euro- Oggi
Napoli Per gli incassi, ovvio. Tutto sommato il proble- pa League. A meno tre dalla Roma, i bianconeri Lecce-Lazio
ma minore, però: quei venti milioni circa garan- devono vincere e sperare che contemporanea- Udinese-Milan
S titi dal passaggio agli ottavi avrebbero fatto co- S mente la banda Totti (sotto negli scontri diretti)
ITALIA Francesco modo, ma «non sarà un problema rinunciarci, i Alessandro perda in casa contro la già retrocessa Sampdo- Squadre in
Totti, soldi ce li abbiamo, sarete felici», ha ribadito ieri Del Piero, ria. Di fatto, serve un miracolo. Oltretutto, nella parità negli
Palermo 34 anni James Pallotta, uno dei quattro soci — con DiBe- 36 anni poco esaltante volata per il sesto posto, la Juve
Milan 81 scontri diretti
Inter 73 ANSA nedetto, Ruane e D’Amore — pronti a costruire LAPRESSE rischia di ritrovarsi addirittura ottava se non vin- (Udinese-
Napoli 69 la nuova Roma. E la Champions, appunto, oltre ce contro il Napoli: il Palermo (che ospita il Chie- Lazio 2-1,
che un’avventura tecnica affascinante, si sareb- vo) è staccato infatti di un solo punto. Al netto di Lazio-Udinese
be rivelata una straordinaria operazione di Calciopoli, il club torinese non resta fuori dall’Eu- 3-2). In caso di
Udinese 65 marketing: sponsorizzazioni, partnership, pub- ropa dai primissimi anni Novanta, quando in
o Lazio 63 arrivo alla pari
blicità, avrebbe avuto tutto un’altra dimensio- panchina c’era Gigi Maifredi. decide la
Lazio o Udinese ne. differenza reti:
Roma 60 Ciao Olimpico «Mi aspetto comunque una gara Udinese +22,
o Juventus 57 Altre priorità Sotto questo aspetto, l’Europa Lea- aperta, divertente», ha detto Delneri a Juventus Lazio a +14
Palermo (finalista Coppa) gue è meglio di un cazzotto in un occhio. Torneo Channel. L’ultima partita per Gigi, ma anche per
GDS
vero, lungo, molto impegnativo. Ma gli incassi e la Juve all’Olimpico. Dalla prossima stagione i
la visibilità sono minimi rispetto alla Cham- bianconeri avranno una casa tutta loro, stile 6˚ POSTO
Beh, cambiano i programmi». pions, almeno nella prima fase. Dunque, con- Premier. Il nuovo stadio è ormai pronto e ver- Europa
tribuiranno poco e niente a lanciare il pro- rà inaugurato a fine agosto con un’amiche- League
Due colpi o uno? Un anno fa la getto di DiBenedetto. Quanto potranno au- vole di lusso ancora da organizzare. Intan-
Lazio progettò la rinascita ac- mentare i ricavi del club grazie all’Europa to, questa sera Delneri annuncia «qual- Classifica
quistando Hernanes per 13,5 League? Per questo, il rischio è che alla che novità a livello di formazione. Proba- 6a Roma p. 60
milioni di euro. Con i soldi fine non ne valga la pena. Non è il soli- bile che dia spazio anche a chi finora ha 7a Juventus 57
Champions Lotito acquistereb- to provincialismo italiano, è questio- giocato meno». Rispetto a Parma, rien-
be due giocatori di quel livello: ne di priorità: e la Roma 2011-12 trano Aquilani, Marchisio e Krasic: il pri- Oggi
Gilardino e Criscito, ad esem- non potrà permettersi di restare mo ha superato i fastidi muscolari, gli Roma-Samp
pio. Altrimenti il colpo sarebbe fuori dal podio del campionato. altri due sono reduci da una squalifica. Juve-Napoli
solo uno — il centravanti — in L’obiettivo, fin da ora, è costruire una squadra
mezzo ad altri acquisti giovani che torni subito in Champions, restarne fuori Melo out Stagione finita, invece, per Fe- Scontri diretti:
per onorare l’Europa League. per due stagioni consecutive sarebbe un disa- lipe Melo «a causa di un riacutizzarsi del dolore vantaggio Juve
Stasera alle 22.30, poi, sarà stro. In quest’ottica, la partecipazione all’Euro- alla caviglia destra» si legge sul sito ufficiale del-
più lineare pure l’agenda. Con pa League è un intralcio: perché aumenta il la Juventus. L’impressione, però, è che la storia
il 5o posto la partenza per il riti- numero degli impegni e richiede una rosa ben fra il brasiliano e la Juventus sia ai titoli di coda.
ro di Auronzo sarebbe fissata più ampia, complicando la vita all’allenatore. Fra i convocati ci sono pure i baby Giandonato e
intorno all’8 luglio. Con il 4o po- Queste considerazioni non andrebbero fatte Boniperti. Formazione con molti dubbi: ballot-
sto, tutti al lavoro una settima- davanti ai calciatori, soprattutto a quelli del- taggi Buffon-Storari in porta, De Ceglie-Traoré e
na prima. Con la sciagura dei la Roma. Ma il rischio che oggi riescano a far- Pepe-Martinez sul binario di sinistra. In attacco
preliminari di Europa League, si battere dalla Sampdoria retrocessa e di- dovrebbe toccare a Del Piero e Matri, con il capi-
ritrovo a fine giugno. Si decide sgraziata è davvero minimo. Anche per loro. tano bianconero che raggiungerebbe quota 45
tutto oggi. Tra la matematica e Montella, comunque, schiera i titolari, al net- presenze stagionali: nessuno come lui nella Ju-
il sogno, appunto. to di infortuni e squalifiche. Non si sa mai... ventus.
DOMENICA 22 MAGGIO 2011
R LA GAZZETTA SPORTIVA

STARS CARD: LA CARTA


RIVOLUZIONARIA DI
Messaggio pubblicitario con finalità promozionali. Per tutte le condizioni economiche e contrattuali fai

POKERSTARS.IT
RACCOMANDATA DA GIGI BUFFON E FRANK
riferimento al Foglio Informativo disponibile su www.pokerstars.it/starscard

La Stars Card è un metodo rivoluzionario nella gestione del tuo conto di gioco
online. Puoi ricaricare la carta in contanti e poi trasferirli sul tuo conto gioco di
PokerStars.it. E’ anche il metodo più veloce per riscuotere le tue vincite! E, dato
che è una carta VISA Electron, puoi subito usarla per i tuoi acquisti. Per esempio
un tapis roulant per il tuo cane! Lui fa del movimento e tu hai tempo per un’altra
partita! Registrati online su www.pokerstars.it/starscard e ritira oggi la tua carta
nei 10.000 punti vendita abilitati.
DOMENICA 22 MAGGIO 2011
LA GAZZETTA SPORTIVA R

SERIE A
x
Allegri
MERCATO

IL TRONO Hamsik lascia


DEL GOL il mistero
a Seedorf «Io al Milan?
No comment»
«Non do V
Pato
16 reti

garanzie» al momento il
capocannoniere
del Milan: ha
segnato 14 volte
in campionato,
«Qui al Milan non posso sapere 2 in Coppa Italia

chi giocherà una o 50 partite»


Dal Brasile: «Va al Corinthians»
Perché vedere
La novella «Qui al Milan tutti Clarence to grandi partite. A stagione fi- un trasloco, per uno come lui V
hanno la fiducia della società Seedorf, 35 nita (martedì, ndr) parlere- che a Milano ha tante attività Robinho
UDINESE-MILAN e mia, e tutti sono stati impor- anni, in una mo, se vorrà. Gli dirò quello avviate, sembra complicato. 15 reti
All’Udinese manca un punto per tanti per l’ultimo scudetto. Ma posa curiosa che penso, come ho fatto con Ma secondo i media brasiliani lo insegue: in
essere sicura della Champions nessuna società e nessun alle- LORENZINI tutti, poi deciderà». a San Paolo il Botafogo atten- assenza di Ibra,
dopo 6 anni. Nel Milan, Pato e natore può garantire un certo de con fiducia e anche il Corin- oggi non Marek Hamsik, 23 anni AP
Robinho cercano altri gol. numero di partite. Gattuso Un grande nome La promessa thians spera di poterlo ingag- convocato, è
Stadio Friuli, ore 20.45 l’anno scorso voleva andarse- di Allegri dovrebbe tranquilliz- giare. Il vicepresidente Monte- l’unico rivale del GIANLUCA MONTI
ne e io gli ho detto: "per me sei zare i tifosi: «I grandi giocatori iro Alves: «Gli abbiamo man- compagno 5 RIPRODUZIONE RISERVATA
un giocatore importante, ma vengono sostituiti con grandi dato la nostra proposta, gli è
DAL NOSTRO INVIATO non posso dirti se giocherai giocatori, al Milan è sempre co- piaciuta. Ci aspettiamo che NAPOLI dLa tentazione Milan
ALESSANDRA BOCCI una, 5, 10 o 50 partite". Si è sì». Muscolari o meno, che poi venga al Corinthians». Una co- c’è ed è forte. Marek Hamsik
5 RIPRODUZIONE RISERVATA messo lì e ha aspettato». Poi è un concetto vago: «A me piac- sa è certa: oltre al campiona- conferma al quotidiano slovac-
c’è l’esempio di Yepes, «ai mar- ciono quelli di qualità, il Milan to, Allegri ha vinto una mag- co Sme di non essere insensibi-
MILANELLO (Varese) dAlla fine è gini per quattro mesi e sempre ne ha sempre avuti e ne ha tut- giore influenza sulle scelte di le alla corte dei rossoneri:
come all’inizio: rilassato, e per- disponibile», e Flamini che al- tora. Ma non si può giocare mercato del club. «Io mi limito «Leggere certe cose fa piacere,
fettamente zen. Massimiliano l’inizio era una riserva e ha gio- con 11 giocatori di pura quali- a fare le mie riflessioni, con anche se poi non sempre si ve-
Allegri augura buona fortuna cato più che mai, e Oddo e tà. Quattro bastano». Ora la Galliani e Berlusconi la sinto- rifica quello che scrivono i gior-
a Pirlo, sorvola Asamoah (si Jankulovski: cameo impagabi- palla passa a Seedorf, che an- nia è totale». Non tutti i tecnici nali. Tuttavia, se dovesse arri-
gioca contro l’Udinese, parlar- li. Dunque: «Seedorf ha gioca- cora non si è chiarito le idee: hanno potuto dire lo stesso. vare per me l’offerta di un
ne non sarebbe elegante), rin- grande club ne discuterei con
grazia tutti, perfino i giornali- il Napoli. Quest’anno siamo
sti, per la bella stagione tra- stati in corsa per lo scudetto e
scorsa, racconta che Yepes è ci siamo qualificati per la pros-
un maestro di disciplina e Fla- sima Champions League, per-
sonalmente vorrei lottare sem-
mini qualche volta lo ha fatto
pre per questi obiettivi».
arrabbiare (troppe contesta-
zioni all’arbitro in partitella). Sibillino Insomma, Marek vuo-
Dice anche che il Milan vuol fa- le competere ad alti livelli e di
re bella figura a Udine e maga- conseguenza non chiude le
ri qualche punto, «anche se sa- porte ad un eventuale trasferi-
rà difficile, perché le loro moti- mento alla corte di Allegri già
vazioni sono superiori alle no- quest’estate, anche se ad espli-
stre». Sincero su tutto, si riferi- cita domanda risponde con un
sce a Seedorf raccontando un sibillino «no comment». Ham-
aneddoto su Gattuso. sik, ritenuto imprescindibile
da Mazzarri per gli equilibri
tattici del Napoli, è uno dei gio-
ielli dei quali il tecnico ha chie-
PARLA INZAGHI sto esplicitamente la confer-
ma. Il rapporto tra i due è mol-
«Leonardo to intenso: «É un grande alle-
natore — afferma lo slovacco
ha sbagliato —, il mio preferito. Vedremo
nei rapporti» cosa succederà, ma saremmo
felici se restasse alla nostra gui-
MILANO «Leonardo? Credo non da anche il prossimo anno». Di
abbia curato i rapporti umani»: recente, De Laurentiis si è
lo ha detto Filippo Inzaghi a espresso sulla incedibilità del
proposito del suo ex allenatore talento di Banska Bystrica:
nel corso di Ventura Football «Lo ringrazio. Io spero di con-
Club, il programma di Simona tribuire ai futuri successi del
Ventura su Radio1. Napoli». Ciò non toglie, però,
L'attaccante rossonero ha poi che in presenza di un’offerta ir-
continuato: «L'allenatore a cui rinunciabile, il club azzurro
sono più legato è sicuramente potrebbe anche privarsi di lui.
Ancelotti. Ma sono contento
che Allegri abbia vinto lo Musichetta Marek, autore que-
scudetto al suo primo anno al st’anno di undici reti in cam-
Milan». Sul suo futuro: «La pionato, stasera a Torino con-
società mi ha sempre tro la Juve dovrebbe accomo-
mostrato rispetto e darsi in panchina, poi il 4 giu-
apprezzamento. Forse un gno giocherà con la sua nazio-
giorno potrei allenare nel nale contro Andorra nelle qua-
Milan, potrei partire dal settore lificazioni al prossimo Euro-
giovanile». Inzaghi è stato peo e finalmente se ne andrà
convocato come tutti i in vacanza in attesa di disputa-
compagni non infortunati, ma a re la Champions: «Abbiamo
Udine non giocherà: il Milan centrato un traguardo incredi-
preferisce non prendere rischi. bile. Non vedo l'ora di ascolta-
Allegri conta di ritrovarlo in re la celebre musichetta e di ci-
forma a luglio, quando il club mentarmi in questa manifesta-
campione d’Italia si ritroverà zione nella quale ho sempre so-
per la nuova stagione. Inzaghi gnato di giocare». Con quale
ha appena firmato un nuovo maglia lo farà non è dato saper-
contratto di un anno. lo. A Napoli sperano tutti sia
quella azzurra.
DOMENICA 22 MAGGIO 2011
R LA GAZZETTA SPORTIVA

SERIE A
y
Guidolin
LA GALASSIA COMMERCIALE

UNA Ricordate Ferrigno?


CARRIERA
Dal pugno di Como
«Lazio devi
SPEZZATA

Massimiliano all’oro di Udine


Ferrigno è nato

stare zitta» a Gela il


27-1-74.

CARRIERA
Ha iniziato nel
FRANCESCO VELLUZZI
5 RIPRODUZIONE RISERVATA

dUna piccola strutturata da grande. Questa è,


in sintesi, l’Udinese, la società che può togliere il
Il tecnico dell’Udinese replica Como in C1. Poi
è andato al
posto in Champions a una big, la squadra che ha
battuto l’Inter, pareggiato col Milan, battuto due
volte il Napoli.
alle insinuazioni degli avversari Il gruppo dell’Udinese. La vera forza. Oggi serve l’ultimo sforzo IPP Brescello e
quindi Marketing Ma dietro i successi di chi va in campo,
MASSIMO MEROI Insinuazioni Il Milan, dunque, immaginandolo stasera gremi- all’Acireale. Nel come spesso si dice, c’è il lavoro di chi sta in uffi-
come la terribile montagna car- to, viene da pensare che questa ’98 il ritorno a cio. E nella sede dell’Udinese di uffici è pieno.
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
nica. Guidolin non si fida e non
«Noi favoriti? sia già una vittoria di Guidolin. Como e la Quello più osservato è quello della Hs, la società
UDINE dUn lungo brivido per- nasconde di aver provato un Affrontare il Milan «No, il merito è dei ragazzi. chiusura a di marketing creata da Max Ferrigno. Francesca,
Perugia nel Nicole e Debora (ci sono pure Claudio e Simone)
corre tutto il Friuli. Dalla mon- certo fastidio sentendo le di- non mi sembra un L’entusiasmo qui c’è sempre
2005. sono graziose, ma lavorano senza soste e dietro
tagna, al mare. Oggi idealmen- chiarazioni arrivate in settima- vantaggio. Sono teso, stato, era solo sotto traccia. Ma
te tutto il popolo bianconero sa- na dalla sponda laziale: «L’Udi- non mi si dica che comunque di loro c’è Max. Che dall’episodio del pugno a
rà allo stadio per spingere Di nese con il Milan farà il punto sarà dura e dovremo vada sarà un successo perché PUGNO Bertolotti quando era giocatore a Como (novem-
Natale e compagni verso il so- che le manca per la Cham- scalare lo Zoncolan» non è così». Nel novembre bre 2000) ha tratto insegnamento buttandosi
gno Champions. Certo, il quar- pions», ha detto il capitano Roc- 2000 fu nel marketing. «Ci ho provato a Como con Prezio-
protagonista di si quando ero squalificato, poi ho avuto la fortu-
to posto vale «solo» un prelimi- chi. Guidolin replica. «Io al lo- re in campo? Tante cose, ma de- Scaramanzia Ufficialmente
na di conoscere Gino Pozzo e ora ho un contratto
nare, ma resta comunque un ro posto sarei stati zitto e avrei vono restare tra noi». I timori non sono previsti festeggia- una vicenda che fino al 2016». All’Udinese porta in dote (un lavo-
traguardo fantastico. pensato esclusivamente alla di Guidolin non sono dettati menti. Ci sarà la consegna del gli costò 3 anni ro importante lo fa anche Lorenzo Toffolini) sei
mia partita perché è solo su tanto dalla propria squadra pallone d’Argento dell’Ussi a di squalifica. milioni all’anno (al Milan dagli sponsor ne arriva-
Zoncolan «La nostra è stata una quella che posso incidere. Nel («ci fidiamo del nostro lavoro e Di Natale che, poi, darà al tifo- Dopo una gara no quasi 32). «Uno e mezzo dai main sponsor.
lunga rincorsa — racconta Gui- nostro mondo si parla troppo. sappiamo quello che abbiamo so, che con 6 mila euro se l’è a Modena colpì Dacia ha rinnovato per due anni, il marchio "Tipi-
dolin usando i soliti termini ci- Noi favoriti sulla Lazio? Affron- fatto») che tra l’altro dopo due aggiudicata all’asta, la scarpa l’avversario camente friulano" è confermato, andrà via Lum-
clistici —, abbiamo fatto tanta tare il Milan campione d’Italia mesi riproporrà con l’undici ti- eternizzata del centesimo gol Francesco berjack, sostituito da QBell». I partner sono in
fatica, siamo stati costretti a non mi sembra un vantaggio. E tolare, quanto dal valore del- in bianconero. Il post-partita? Bertolotti con tutto 76. L’Udinese offre 3 pacchetti: gold, il più
spingere forte sui pedali, ma comunque la parola favoriti l’avversario. «Il Milan è il Mi- Sembra siano state stampate le un pugno caro, istituzionale e platinum. Offre due tipolo-
anche gestire le energie per non mi piace» Attesa. La tensio- lan, ha giocatori con un talento magliette celebrative. Pronti i mandandolo in gie di ristoranti, l’hospitality con servizio al tavo-
non piantarci. Non so a quale ne si legge sul volto di Guido- enorme, Seedorf in testa, non fuochi d’artificio che saranno coma. Bertolotti lo (200 posti da ampliare) e il buffet (500 posti).
grande ciclista può essere abbi- lin. «Mi conoscete, lo sapete co- dovremo lasciargli mezzo me- «sparati» da centrocampo a fi- si riprese ma Le aziende più presenti sono nel Triveneto. Lo
nata questa impresa anche per- me sono fatto, la tensione cre- tro. Serviranno concentrazio- ne gara. Per i tifosi sarà una uscì dal calcio. sponsor tecnico, Legea (5 anni), si è trovato un
ché non siamo arrivati ancora sce e non c’è spazio per le emo- ne, lucidità e freddezza». Il pub- giornata di grande attesa. Dal- Ferrigno, si è po’ impreparato al boom: le maglie sono poche
in fondo. Manca l’ultima tappa zioni. Penso esclusivamente a blico dovrà fare la sua parte e le 11 saranno allestite all’ester- dato al rispetto alla richiesta. Allo store impazziscono,
e sarà durissima: dovremo sca- preparare i ragazzi al meglio. la farà. Ripensando a com’era no dello stadio delle enormi gri- marketing ma la società ha creato una linea di gadgets. L’ul-
lare lo Zoncolan». Cosa dirò loro prima di scende- il Friuli alla prima giornata e glie per un lungo pic-nic. sportivo tima è la maglia di Totò re dei bomber. Va a ruba.
DOMENICA 22 MAGGIO 2011
LA GAZZETTA SPORTIVA R
DOMENICA 22 MAGGIO 2011
R LA GAZZETTA SPORTIVA

UN TUFFO NEL COLORE.

HIGH TECH LOW COST da 49 €

La robustezza della cassa in acciaio, impermeabile a 10 bar.


L’affidabilità di Citizen. La sportività del design.
La cura dei dettagli. Tutto questo a partire da 49 euro.
Solo Vagary è high tech, low cost.

www.vagary.it
DOMENICA 22 MAGGIO 2011
LA GAZZETTA SPORTIVA R

SERIE A
w
traguardi personali. Quello

«Pure senza Champions che si chiude oggi sarà il cam-


pionato meno prolifico del
bomber veneziano da quando
è alla Lazio, appena due gol.
Non per colpa sua, visto che è
I NUMERI
EMERGENZA LECCE
Domani vertice
per scegliere
resta un’ottima Lazio» stato assente per quattro mesi
a causa di un infortunio. Negli
ultimi 90 minuti il capitano pro-
verà comunque a rimpinguare
il suo bottino. Anche perché il
62le reti
incassate dal
tecnico e d.s.
LECCE Come se non bastassero
l’abbandono di De Canio e le
Rocchi: «L’Udinese un punto contro il Milan lo farà. Lecce è una delle sue vittime
preferite: con la maglia della
Lecce in questa
stagione. E’ la
polemiche nel botta e risposta
tra allenatore e presidente, il
Lazio ha già realizzato 6 gol al- squadra che ha Lecce anti Lazio deve fare i
Noi badiamo a vincere e a mantenere il quinto posto» la formazione salentina. Ag- subito più gol, conti con una grave
emergenza, per la squalifica di
ma è riuscita a
Garanzia Rocchi Obiettivi meno salvarsi con una Tomovic e tanti infortuni. «Non
Perché vedere abbiamo difensori centrali ma,
importanti della Champions, giornata
LECCE-LAZIO ma da non sottovalutare. «E in-
L’attaccante ha già d’anticipo grazie pur con tanti assenti, anche
La Lazio spera nel quarto posto, fatti a Lecce dobbiamo solo segnato 6 gol al alle 44 reti stavolta il Lecce saprà
ma non disdegna il quinto. pensare a vincere —, ha avver- Lecce: è a quota 95, realizzate cavarsela — dice De Canio . La
Emozioni con un orecchio tito Tommaso Rocchi —. Cre- Lazio è tra le migliori squadre
punta alle 100 reti. d’Italia, la sua crescita in questa
puntato a Udinese Milan do che l’Udinese almeno un
Mercato: piace stagione è evidenziata anche

8
Via del Mare, ore 20.45 punto lo farà col Milan, ma noi
dobbiamo anche conservare il il belga Witsel dai numeri della classifica».
Con l’inedita coppia di centrali
quinto posto che per noi è irri-
difensivi, Giacomazzi Giuliatto,
DAL NOSTRO INVIATO nunciabile». Certo, la Cham- i gol segnati
dovrebbe toccare a Donati e
STEFANO CIERI pions sarebbe un’altra cosa e lo giornare la statistica significhe- da David Di
Brivio agire da esterni; inserito
5 RIPRODUZIONE RISERVATA sa bene il capitano che, insie- rebbe per Rocchi anche avvici- Michele, il
Coppola a centrocampo, in
me con Ledesma e Mauri, è nare il fatidico traguardo dei miglior attacco Di Michele potrebbe
FORMELLO (Roma)dCrederci fino l’unico superstite dell’ultima 100 gol in biancoceleste. Con realizzatore del essere supportato da Piatti,
alla fine sperando nel miracolo partecipazione laziale alla più la rete realizzata sabato scorso Lecce. Dopo di con Corvia che si candida per
o evitare di farsi illusioni e pun- prestigiosa competizione per al Genoa ha toccato quota 95, lui nel club una maglia. Ieri sera niente
tare, più realisticamente, sul club. «Anche se noi ancora ci le 100 sono dunque solo avvici- giallorosso si ritiro: dopo la cena, tutti a casa.
traguardo del quinto posto che crediamo e ci crederemo fino nabili per quest’anno. Ma l’an- piazza Daniele Oggi al «Via del Mare»
non è ancora sicuro? La Lazio alla fine, temo che quest’obiet- no prossimo sarà un’altra cosa. Corvia che ha comincerà la festa salvezza:
va a Lecce con la testa confusa tivo l’abbiamo compromesso messo a segno spettacolo musicale, sfilata in
di chi non sa quale obiettivo do- nel finale di stagione dopo esse- Piace Witsel E, a proposito di 6 gol campo di Giacomazzi e
ver inseguire. Le residue possi- re stati sempre nelle prime posi- prossima stagione, la società è compagni, poi giro in pullman
bilità di andare in Champions zioni. Ma il nostro è stato co- sulle tracce del centrocampista scoperto per le vie della città.
sono appese a un filo molto esi- munque un ottimo campiona- belga Axel Witsel. Ha 21 anni, Domani vertice in società per
le: che il Milan, già campione to: nessuno si sarebbe aspetta- è originario della Martinica, e valutare una lista di d.s. (su
d’Italia, faccia la partita della to una Lazio in lizza per la gioca nello Standard Liegi. No- tutti, Cristallini e Osti) e
vita a Udine. C’è però anche da Champions fino alla fine». nostante la giovane età ha già allenatori (nel mirino Di Carlo,
blindare il quinto posto che collezionato 17 presenze e 5 Torrente, Atzori, Montella e
vuol dire evitare il preliminare A caccia di gol Oltre alle resi- gol con la nazionale belga. Po- Ventura, ma anche Giampaolo,
di luglio in Europa League e fi- due speranze di quarto posto e trebbe essere uno dei primi ac- Ficcadenti e Sannino).
nire il campionato davanti alla agli obiettivi di consolazione, quisti di Lotito, ma su Witsel Giuseppe Calvi
Roma. Rocchi insegue a Lecce anche Tommaso Rocchi, 33 anni, capitano della Lazio D’ANNIBALE c’è anche la Fiorentina.

Moto Guzzi consiglia

CERCHIAMO UOMINI DI CLASSE

V7 CLASSIC A SOLI 7.950 EURO CON KIT ACCESSORI GOLDEN EAGLE

IL KIT INCLUDE:
• PARABREZZA • BORSE LATERALI • PORTAPACCHI • COPPIA FREGI SERBATOIO CROMATI • PARAGINOCCHIA

Prezzo indicato Franco Concessionario. Valore del kit 1.374 euro.


Offerta valida fino al 31 Maggio 2011 presso la rete che aderisce all’iniziativa. Non cumulabile con altre promozioni in corso. WWW.MOTOGUZZI.IT
DOMENICA 22 MAGGIO 2011
R LA GAZZETTA SPORTIVA

SERIE A
ANNIVERSARI E PRIMATI UN ANNO FA ESATTO LA VITTORIA DELLA CHAMPIONS LEAGUE A MADRID Addio San Siro? Segnare e dirsi
addio? L’alone di malinconia
che avvolge questa partita sta

Eto’o e gli altri: gol da record e (forse) congedi anche lì: non solo per Eto’o
(ma forse anche per lui) potreb-
be essere l’ultima con l’Inter a
San Siro: il mercato mai come
pa Italia: altro genere di brivi- vernizzi e Fossati. «Ma io — ha quest’anno è fluido, i veri ince-
Tutti per Samu, che di, c’è poco da fare. Intanto, Le- detto ieri Leo — voglio tre pun- dibili sono pochi. Lo saranno
punta Angelillo. Ma onardo prova a non allungare
troppo lo sguardo: «E’ una par-
ti per mantenere un certo livel-
lo di gioco e risultati della squa-
(quasi) tutti e nessuno, fino a
prova contraria: ovvero un’of-
per qualcuno forse tita, non l’ultima partita, di un dra, non per un mio record». ferta che l’Inter considererà
campionato che merita un Anche Eto’o è uno che ama gio- compatibile con le sue strate-
è l’ultima a San Siro grande atto finale: non c’è fati- care per la squadra, ma da gie. Intanto, uno che almeno
ca da gestire e dobbiamo anda- quando il camerunese ha sapu- per quest’anno a San Siro ha
DAL NOSTRO INVIATO re in crescendo, perché ci man- to di poter eguagliare o battere già chiuso è Maicon, non con-
5 RIPRODUZIONE RISERVATA ca ancora da vincere un tro- un record assoluto — quello vocato: «Presto nascerà sua fi-

APPIANO GENTILE (Como) d Che


strano anniversario, con una
punta di malinconia: un anno
feo». Appunto.

Leo 12, Samu 100 Poi ci sono an-


che obiettivi personali. Per lui,
dei gol di Angelillo e Meazza in
nerazzurro — gli è scattata la
voglia (anche) di primato per-
sonale. E oggi, giorno della sua
38 reti
Angelillo e Meazza
35 reti
Eto’o
glia e per la prima amichevole
con il Brasile dovrà essere a di-
sposizione l’1 giugno», spiega
Leo. Come dire che molto pro-
fa esatto la notte Champions di ad esempio: battendo il Cata- partita italiana numero 100, I migliori cannonieri stagionali nella Samuel Eto’o in questa stagione ha babilmente la squalifica per la
Madrid, oggi un’ultima di cam- nia, arriverebbe a 12 vittorie c’è da giurare che tutti gioche- storia dell’Inter sono Angelillo già realizzato 35 reti con la maglia finale di Coppa Italia gli varrà
pionato che diventa più che al- casalinghe consecutive in cam- ranno per lui, per farlo segnare (1958-59) e Meazza (1929-30) con dell’Inter. Ha ancora 2 gare (Catania una vacanza anticipata.
tro prologo della finale di Cop- pionato, roba riuscita solo a In- il più possibile. 38 reti tra campionato e coppe. e finale Coppa Italia) a disposizione... a.e.

perchè vedere
INTER-CATANIA
Leonardo contro un Catania già
Cambiasso, 30 anni ANDREOLI
y CATANIA IL RITORNO

salvo vuole allungare la serie


L’AGENDA
positiva, in casa il tecnico DI FINE
nerazzurro ha sempre vinto. STAGIONE
San Siro ore 18

Agenda di fine
DAL NOSTRO INVIATO stagione di
ANDREA ELEFANTE Esteban
5 RIPRODUZIONE RISERVATA Cambiasso e 5 maggio 2002: il 3-2 di Simeone
dei nazionali
APPIANO GENTILE (Como) dMassi- sudamericani
mo Moratti ha evitato perlome-
no questo, bersi in diretta anche
dell’Inter L’ex Simeone
il calice di un altro, l’ultimo (?)
infortunio della stagione: quan- 29 maggio e il 5 maggio
do il presidente è arrivato alla Pi-
netina — dove poi si è fermato a
Finale di
Coppa-Italia
«Ma Milano
pranzo — da pochi minuti Este-
ban Cambiasso aveva chiuso in
Inter-Palermo
(stadio Olimpico è nel cuore»
anticipo allenamento e stagione di Roma)

Ultimo allarme
con una smorfia di dolore. Colpa DAL NOSTRO INVIATO
di un muscolo della parte poste- FRANCESCO CARUSO
riore della coscia destra (proba- 1-24 luglio
bilmente il solito bicipite femora- Coppa America 5 RIPRODUZIONE RISERVATA

le) e di una fitta poco incorag- in Argentina


MASCALUCIA (Catania) dDiego Pa-
giante. La versione ufficiale par- blo Simone e San Siro, una sto-
la di «sospetto stiramento», da

Inter, Cambiasso k.o.


ria senza fine. Il Cholo torna
ulteriori esami si attende un’enti- nello stadio dove ha condotto
tà ancora più esatta della lesio- tante battaglie con la maglia
ne, ma che si tratti almeno di un dell’Inter, ma è la prima volta
secondo grado lo ha fatto capire che andrà a sedere sulla panchi-
lo stesso Leonardo.

Salta la Coppa Italia


na degli avversari in qualità di
allenatore. Da giocatore infatti
Strappo o non strappo? Quan- sulla panca degli avversari si
do gli stato chiesto uno strappo era già accomodato, il 27 apri-
alla sua regola con l’annuncio le 2003 (sostituito al 38’ della
della formazione, al tecnico è

e spinge il mercato
ripresa).
scappato (scappato?): «Il vero Ovvero quasi un anno dopo
strappo è quello che ha avuto quel famigerato 5 maggio
Cambiasso». Salvo poi precisare 2002 quando all’Olimpico Si-
che «c’è ancora da valutare con meone con la maglia della La-
precisione la gravità dell’infortu-
nio». Se anche non sarà uno sti-
Ancora stiramento: lo stop dell’argentino conferma zio segnò il gol del 3 a 2 (i bian-
cazzurri vinsero poi 4 a 2) e l’In-
ramento di terzo grado (strap- ter diede l’addio al sogno scu-
po, appunto), leggero non pare che a Leonardo servono rinforzi a centrocampo detto che andò alla Juve. Sime-
one non era però un avversario
di certo: il Cuchu mancherà non
solo oggi, ma anche per l’epilo- qualunque ma un ex: «Non po-
go della Coppa Italia. E per quel- ti servirà ancora di più a centro- tevo comportarmi diversamen-
lo che è sembrato il timbro fina- campo, come laterale destro al te - disse l’attuale tecnico del
le su una stagione maledetta sot- posto del brasiliano è probabile LETTERA DA CAPITANO Catania alla vigilia del match
to il profilo degli infortuni, l’in- si veda di nuovo Nagatomo (co- dell’anno successivo - noi ci gio-
cognita ora si allunga fino a lu- me in Samp-Inter di fine febbra- Chivu dice addio cavamo l’accesso all’Uefa». Ep-
pure quel 27 aprile del 2003 il
glio: in caso di stiramento più io, ndr), «che non ha problemi alla nazionale giustiziere Cholo fu accolto
grave di quanto sperato — Cam- di lateralità: può giocare sia a si-
biasso preferisce essere comun- nistra che a destra, dietro e a con affetto dai suoi ex tifosi, no-
que ottimista — sarebbe a ri- centrocampo». nostante tutto (per la cronaca
la gara finì 1 a 1). Lo stesso ac-
schio anche la Coppa America.
cadrà oggi che Simeone guida
Sanchez è pronto La terza conse-
il Catania e metterà piede dopo
Allarme Coppa Italia Per ora, le guenza ha risvolti di mercato: 8 anni nello stadio della sua pri-
conseguenze certe del suo stop troppi centrocampisti infortuna- ma giovinezza: «Per me è sem-
sono tre. In ordine cronologico, ti — e troppe volte — per non pre una grossa emozione torna-
la prima: aumentano le preoccu- Leonardo, 41 proiezione Coppa Italia. La se- pensare che sia quello il reparto re a calcare l’erba del Meazza.
pazioni in vista di Inter-Palermo anni. Ieri in conda: la partita di oggi diventa su cui intervenire in maniera Stiamo chiudendo una grandis-
di domenica prossima. Perché il conferenza a maggior ragione un test per ve- più specifica. Ma l’Inter era già BUCAREST Cristian Chivu ieri ha sima stagione, col record di
forfeit di Cambiasso si aggiunge stampa con rificare quale può essere la mi- arrivata a questa conclusione a detto addio alla Nazionale punti in A. E andare a giocare a
a quelli già certi di Cordoba e pizzetto e glior Inter anti-Palermo. Leonar- prescindere dallo stop di Cam- romena con una lettera alla sua San Siro, è un bel tuffo nei ri-
Maicon (squalificato), al ritardo barba incolta do parla di «gara che fa parte del biasso, che è stato solo una con- Federazione: «La mia carriera cordi: mi tornano in mente le
di Sneijder (che però ha twittato WWW.INTER.IT percorso per arrivare bene alla ferma di una certa esigenza. E sotto la bandiera romena è molte battaglie vissute su quel
così: «Sono quasi del tutto recu- Coppa Italia» e quel che parla da una semplice conferma è anche finita. L'età, gli infortuni, gli campo, rivedrò tanti amici che
perato e punto alla Coppa Ita- sola, ad esempio, è la mancata quanto Leonardo ha ribadito su interventi chirurgici degli ultimi mi vogliono bene e che mi han-
lia»), al piccolo allarme Julio Ce- convocazione di Maicon: «Per- Sanchez: «E’ pronto per fare il anni mi impediscono di no lasciato tracce indelebili
sar e alla condizione non ancora ché voglio vedere chi potrebbe salto di qualità che gli consenti- combattere su più fronti, dentro». Con la stessa voglia di
ottimale di Stankovic, che oggi, giocare domenica prossima», ha rà di diventare tutto quello che Guardandomi indietro provo fare un altro sgambetto alla
rientrando per 20-30’, inizierà spiegato ancora il tecnico. E vi- può diventare». Anche un gioca- fierezza, onore e riconoscenza» sua vecchia squadra, anche se
la sua corsa contro il tempo in sto che, senza Cambiasso, Zanet- tore dell’Inter, magari. stavolta molto meno doloroso.
DOMENICA 22 MAGGIO 2011
LA GAZZETTA SPORTIVA R

SERIE A
Palermo nel futuro: Gasperini o Sannino
E’ l’ultima al Barbera di Rossi, Zamparini stringe per il nuovo tecnico e valuta anche l’ipotesi Atzori
per il suo bene se il loro è amo- stagliano all’orizzonte. Gli al- velazione del Varese in Serie
Perché vedere
re vero». Ma ci sarà vero amore ter ego a Rossi, nel caso in cui B, andrebbe associata alla su-
PALERMO-CHIEVO tra i due? Il (forte) dubbio è dovesse alla fine separarsi da pervisione del suo attuale d.g.
La squadra rosanero si prepara fondato: «Il presidente l’ho sen- Zamparini come appare proba- Sean Sogliano. E c’è la possibi-
alla finale di Coppa Italia e saluta tito 7 giorni fa. Ultima gara per bile, sono tre e non disgiunti lità, da non sottovalutare affat-
il pubblico. Può essere l’addio di me a Palermo? Io onestamente dalla figura dirigenziale di rife- to, di un sorpasso in extremis
Pastore. Il Chievo è in gita. non ci penso, sono concentra- rimento: per dire, l’eventuale ai due colleghi della guida del-
Barbera, ore 18 to su Chievo e Inter — ha detto approdo dell’allenatore Gian la Reggina Gianluca Atzori
invece il tecnico alla vigilia —, Piero Gasperini, già contattato (molto stimato in società), cui
sono in scadenza di contratto, in prima persona dal patron, si lo stesso Zamparini aveva pen-
ALESSIO D’URSO ma fino al 30 giugno sarò l’alle- profilerebbe in tandem con sato prima di rivolgersi a Wal-
5 RIPRODUZIONE RISERVATA natore del Palermo...». Inecce- quello del d.s. Franco Ceravo- ter Zenga due anni fa. Nell’atte-
pibile, sotto il profilo legale... lo (entrambi già vincenti a Cro- sa, Rossi si tappa le orecchie e
PALERMO dE se fosse l’ultima tone) o con il coinvolgimento oggi, guardando le tribune del
partita al Barbera di Delio Ros- Trattative In verità, dietro alle di Andrea Berta, d.t. del Ge- Barbera, sospirerà come vuole
si, Javier Pastore e Fabrizio frasi di rito, nuove trame s’infit- noa, mentre la candidatura di il copione di ogni vera storia
Miccoli? Nessuno vuol creder- Gianpiero Gasperini, 53 anni e Giuseppe Sannino, 54 ANSA E LIVERANI tiscono e scenari alternativi si Giuseppe Sannino, tecnico ri- d’amore.
ci, non succederà, ma nel dub-
bio e nel legittimo sospetto i ti-
fosi del Palermo riempiranno
oggi lo stadio: quante storie,
emozioni e pure inquietudini
dentro all’atto finale del cam-
pionato. C’è il Chievo da batte-
re: il sorpasso in classifica alla
Juventus, auspicato in primo
per la tua casa
luogo dal presidente Maurizio
Zamparini, è possibile. E c’è,
soprattutto, il piacere dei rosa-
nero di salutare la maggior par-
te del popolo palermitano e di
dare appuntamento all’Olimpi-
co di Roma a chi ha già in ma-
no il ticket per la finale di Cop-
pa Italia con l’Inter di domeni-
Vogliamo offrirti una casa
ca 29.

Fermento I riflettori si poseran-


no principalmente sui primat-
comoda a partire dal mutuo.
tori: Rossi lo è come il trequar-
tista argentino e il «Romario
del Salento», di cui si parlerà a
lungo nel prossimo calciomer-
cato, l’uno perché associato al-
le big italiane ed europee, l’al-
tro perché «tentato» da un no-
stalgico ritorno alle origini al
Lecce per effetto del suo gra-
duale ridimensionamento in
rosanero. Il futuro del tecnico
è incerto. Fino a ieri il patron
Zamparini, nel pomeriggio a
colloquio coi tifosi a Mondello,
ha confermato: «E’ come un
matrimonio. I contrasti con
Rossi ci sono, tuttavia spero
che resti, gli voglio bene. Se
due parti amano entrambe la
stessa cosa possono accordarsi

QUI CHIEVO
Pioli saluta
dando spazio
Apri o trasferisci il tuo mutuo da noi entro
alle riserve il 31 luglio 2011: con Mutuo Domus
VERONA Il Chievo vuole
chiudere in bellezza il
Multiopzione avrai un TAN fisso del 3,99%
campionato anche se, come per i primi tre anni.
era successo con l’Udinese
(nel commiato interno con Ogni tre anni potrai scegliere gratuitamente
sconfitta), l’allenatore Stefano
Pioli (dato in partenza) darà l’opzione tasso fisso o variabile.
spazio a tutti quei giocatori
che hanno avuto sino ad oggi In più, per i mutui di nuova accensione, gratis
meno possibilità di scendere
in campo. «E sono sicuro che
tre mesi di polizza Abitazione&Famiglia.
faranno in pieno il loro dovere
— commenta il tecnico Esempio al 28/04/2011: importo mutuo 100.000 euro, durata 30 anni,
emiliano —, anche perché finalità acquisto. TAEG 3,311% calcolato per i primi tre anni al TAN fisso
come minimo vogliamo 3,99% e per i successivi al tasso variabile 2,677%. Spese istruttoria
conquistare un punto per 400 euro, perizia 250 euro, incasso rata 1,50 euro, canone conto corrente
eguagliare il bottino 4 euro mensili, bolli 8,55 euro trimestrali, premio polizza Incendio Mutui
conquistato dal Chievo lo 740 euro. Offerta valida per i mutui erogati entro il 31/07/2011.
scorso anno». Per Fernandes,
come per molti altri, potrebbe
essere l’ultima gara in gialloblù
e vuole far bene: «Dobbiamo www.intesasanpaolo.com
dare il massimo anche se non
ci sono più ragioni di classifica Messaggio Pubblicitario con finalità promozionale. Fogli informativi disponibili in Filiale e sul sito internet della Banca. Concessione del mutuo subordinata ad approvazione della Banca
per onorare la maglia che del Gruppo. La polizza Abitazione&Famiglia è un prodotto assicurativo di EurizonTutela S.p.A. distribuito dalle Filiali del Gruppo Intesa Sanpaolo. Prima della sottoscrizione del contratto
indossiamo. Non ci tireremo
leggere attentamente il Fascicolo Informativo, disponibile presso le Filiali del Gruppo Intesa Sanpaolo e sul sito internet della Compagnia www.eurizontutela.it. La sottoscrizione della polizza
indietro».
Abitazione&Famiglia è facoltativa. La promozione sulla polizza è prevista solo in caso di pagamento del premio a cadenze mensili e non si applica se si sottoscrive solo la garanzia RC Capofamiglia.
Giancarlo Tavan
DOMENICA 22 MAGGIO 2011
R LA GAZZETTA SPORTIVA

SERIE A

L’addio
DI DELNERI
«Sono a posto
Me ne vado
dopo aver fatto
il massimo»
L’allenatore in partenza: «Tutto okay con
certi campioni, i problemi sono stati altri»

Coscienza a posto Appena no- con i tifosi, addirittura impos- anni. Si poteva fare di più, que- ra per lo scudetto e «un equili-
Perché vedere
ve minuti di conferenza, sibile da un paio di mesi a que- sto è evidente, ma le grandi brio tattico che mi dava grandi
JUVENTUS-NAPOLI un’aria un po’ così, la sensazio- sta parte. La società lo ha dife- strutture e certi progetti han- soddisfazioni, grazie a Qua-
La Juve tenta l’ultimo assalto ne che in società ci sia un pizzi- so a lungo, avrebbe voluto con- no bisogno di un attimo di tem- gliarella, alla duttilità tattica
all’Europa League, ma deve co di imbarazzo per una deci- fermarlo per un altro anno, po. Evidentemente la Juve dei ragazzi e anche a crescite
sperare che la Roma perda in sione che dall’esterno può an- ma quando sono venuti meno non può attendere». importanti come quella di De
casa con la Sampdoria che apparire come «suggerita» tutti gli obiettivi, l’aria è diven- Ceglie». Poi, il gennaio nero,
Olimpico, ore 20.45 dalla piazza. Valutazioni, for- tata irrespirabile. E un’even- «Ma dico grazie...» A inizio sta-
«un mese pieno zeppo di impe-
se, fatte in cuor suo dallo stes- tuale conferma avrebbe calato gione «mi era stato chiesto di
l’intero ambiente su un terre- gni, affrontato con la rosa falci-
DAL NOSTRO INVIATO no minato fin dai primi giorni diata dagli infortuni». Alcuni
MIRKO GRAZIANO
5 RIPRODUZIONE RISERVATA

VINOVO (Torino)dA testa alta, da


«Certi progetti hanno
bisogno di tempo,
ma la Juve non può
del ritiro estivo. In questo sen-
so va capita la decisione presa
dalla società. «Ma io ho la co-
scienza a posto — continua
x ipse dixit
DELNERI, 8 MAGGIO 2011
dei quali gravissimi, vedi ap-
punto quello in cui è incappa-
to Fabio Quagliarella. Un alibi
vero, solido, che però non è
attendere. Fino Delneri —. Perché so di aver servito a salvargli il posto. Ran-
signore. Si congeda così Gigi
dato il massimo, e lo stesso «Non mi interessano le voci core? «No — conclude Delneri
Delneri, capro espiatorio, di a dicembre siamo hanno fatto i miei ragazzi, mol- sul futuro, resterò alla —, ringrazierò sempre la Juve
certo non unico colpevole di
una stagione deludente, a trat-
andati alla grande» ti dei quali devono ancora fare Juventus al cento per cento» per l’opportunità che mi ha da-
la giusta esperienza a certi li- to. Vado via con tanta espe-
ti anche maledetta. «La Juve velli. La scorsa estate abbiamo
cambia allenatore — dice —. rienza in più sotto tutti gli
so Delneri, che a un certo pun- cambiato moltissimo e i gran- costruire una squadra con un aspetti: a livello professionale
Mercoledì mi hanno informa- to si lascia scappare che «la di cambiamenti portano an- gruppo di giocatori totalmen-
to di questo. Quindi, in bocca e a livello umano. Sono uno
non credibilità all’esterno è che a stagioni di questo tipo, te nuovo rispetto alla scorsa
al lupo a chi prenderà il mio stata molto efficace nel non che purtroppo non sempre so- stagione. Tutto doveva essere che lavora sempre per chi mi
posto. Speriamo sia una scelta produrre risultati. Mi diceva- no produttive. Penso che nes- cambiato. E infatti, dal 1˚ al paga. Tocca poi alla società de-
giusta. E spero anch’io di trova- no che avrei trovato grandi dif- suno possa permettersi il lusso 21 luglio, dell’attuale squadra cidere se cambiare o meno.
re una soluzione. D’altra parte ficoltà a gestire certi campio- di ribaltare una squadra e di c’erano solo quattro-cinque L’importante è che io sia sem-
si dice sempre che si chiude ni, in realtà è stato più proble- ottenere quello che puoi otte- giocatori». Fino a dicembre il pre a posto con me stesso».
una porta e si apre un porto- matico guidare altre cose». nere con un gruppo che va lavoro procedeva alla grande,
ne...». Rapporto complicatissimo avanti insieme da tre-quattro con la Juve in corsa addirittu-

P
PALERMO GENOA CATANIA CHIEVO
Rossi: «Io penso Via Ballardini Simeone in uscita Pioli: «Sì, la Roma
alla Coppa Italia» arriva Malesani con amarezza mi ha contattato»
PANCHINE

Salutano
anche
altri dieci
allenatori (a.d’u.) L’ultima partita al (f.g.) Oggi la tifoseria genoana (f.c.) Diego Simeone non
riesce ancora a sbilanciarsi
(g.t.) Entro mercoledì si
Barbera di Delio Rossi? E’ saluterà Davide Ballardini. deciderà il futuro di Stefano
C’è fermento nelle zone me- probabile, ma il tecnico del «Anche alla luce dei risultati - sul suo futuro. Anche se Pioli. «La società era
dio basse. Dal Palermo al Palermo rinvia ogni decisione: dice l’allenatore uscente -, contrattualmente è legato al informata dell’interessamento
Bari: dieci squadre dell’at- «Sono in scadenza di penso che ci si possa ritenere Catania per un altro anno, il della Roma - ha ammesso il
tuale Serie A cambieranno contratto, ma fino al 30 giugno soddisfatti». In attesa tecnico argentino non è certo tecnico - non c’è nulla da
allenatore. Considerato sarò l’allenatore del Palermo. dell’annuncio del nuovo di rimanere: «Per fare un nascondere. Da un contatto
che lo stesso faranno Juve Ho detto che il mio cuore, la tecnico rossoblù (Malesani), matrimonio ci vuole il telefonico si è arrivati ad un
e Roma, e forse Napoli e La- mia testa, tutte le mie energie oggi è previsto il congedo consenso di entrambe le parti, confronto diretto, ma il Chievo
zio, non è azzardato parla- sono rivolte a questa partita anche del d.g. Fabrizio quindi non dipende soltanto da vanta sempre un’opzione nei
re di una girandola delle col Chievo e poi alla finale di Preziosi, figlio del presidente, me. Se qualcosa non mi è miei confronti. Non ho
panchine. Altro che valzer. Coppa Italia con l’Inter. Non che lascia il club per rientrare piaciuta, la dirò ai diretti assolutamente firmato niente
posso sprecare energie». nell’azienda di famiglia. interessati». con nessuno».
DOMENICA 22 MAGGIO 2011
LA GAZZETTA SPORTIVA R

s DOMANI AL FRANCHI

Sanchez
NEL MIRINO Il congedo
di Antonio:
«Tutto merito
del Siena»
V

PER CONTE
Aguero
22 anni,
attaccante
argentino, gioca
con l’Atletico
Madrid

Juve, il neo tecnico


dal 2006

chiede il cileno: Tevez


V

è già sfida all’Inter


27 anni, Antonio Conte, 41 anni ANSA
attaccante
argentino, gioca ALESSANDRO LORENZINI
con il 5 RIPRODUZIONE RISERVATA
Manchester City

Indizi su Pastore
dal 2009 COLLE VAL D’ELSA (Siena) dPer An-
tonio Conte quella di domani
sera contro il Varese sarà l’ulti-
ma partita di fronte al pubblico
di Siena. Poi ancora una setti-
Zamparini: «Un club che vuole reinserirsi nel mana per preparare l’ultima sfi-
da di B, con l’AlbinoLeffe. Quin-
di la Juventus. Il tecnico am-
grande calcio mi ha fatto capire di puntare a Javier» V mette qualcosa fra le righe:
Pastore «Devono ancora finire i campio-
21 anni, nati – ha affermato ieri pome-
fantasista riggio durante la consueta con-
ferenza stampa settimanale, a

w
DAL NOSTRO INVIATO ti per El Niño Maravilla. Di fat- Una squadra me l’ha già fatto argentino, gioca
to, la cifra stanziata per il capire, mentre un’altra ha but- con il Palermo cui hanno partecipato tutti i
«grande obiettivo». Presto, tato l’amo perché spera di fare dalla stagione suoi collaboratori –, sia quello
VINOVO (Torino) dAttenzione! An- del Siena che quello di A. Io so-
che la Juventus irrompe nella I NUMERI con i Pozzo, potrebbe essere l’affare. Quella che me l’ha fat- 2009-10
aperto un «tavolo cumulativo» to capire è una società che vuo- no ancora l’allenatore del Sie-
corsa ad Alexis Sanchez. L’uo- na, quello che succederà poi lo
mo giusto per il 4-2-4 di Anto- sul quale discutere anche i ri- le reinserirsi nel grande cal-
vedremo e lo commenteremo.

12
scatti di Motta e Pepe. La con- cio». Di fatto, l’identikit della
nio Conte. Giocatore fantasti- Di certo al momento c’è solo
correnza è forte: Inter e Man- Juventus. Al momento, però,
co, il cileno, sia come punta una cosa: io non ho ancora fir-
chester City non scherzano. Pastore sembra appartenere a
esterna sia dietro a un centra- mato nessun contratto con la
gol Ma a Torino contano sulla scar- un piano bis in casa biancone-
vanti. Nei prossimi giorni ver- Juve. L’interesse forte c’è, fa
in questo sa volontà del nazionale cile- ra. Conte preferisce Sanchez o piacere e mi rende orgoglioso,
ranno fatte valutazioni più ap- campionato per no di trasferirsi in Inghilterra una punta pura. Ma da Paler-
profondite in corso Galileo Fer- ma sono altrettanto orgoglioso
Sanchez (30 le e sul fatto che l’Inter basi la mo potrebbe comunque arriva- di essere l’allenatore del Siena
raris, proprio con il tecnico sa- presenze). sua offerta soprattutto su con- re Pinilla, sia con Pastore sia
lentino. Ma una cosa sembra per le prossime due gare». É
L’anno scorso tropartite tecniche. Andranno con Sanchez. Pinilla costa 6-7 una conferenza stampa che lo
certa: sul teorico taccuino di furono 5 e due comunque avanti i discorsi milioni di euro e insieme a Ma-
Conte, uno come Sanchez vie- stesso Conte ha indetto per rin-
anni fa 3 per Aguero (a giorni un nuovo tri e Quagliarella formerebbe graziare tutto il suo staff, dal vi-
ne prima dei vari Aguero, Te- incontro con l’agente), Tevez, un reparto molto interessante,
vez, Benzema e Pastore. Non a ce Alessio al medico sociale An-
Benzema e Pastore. La Juve in completo e affidabile per fisi- drea Causarano, passando per

6,73
caso si parla — come alternati- questo mercato non può per- co, tecnica e duttilità tattica. preparatori, coordinati da Gior-
va al giocatore dell’Udinese — mettersi passi falsi: vietato far- gio D’Urbano e collaboratori.
anche di Franck Ribery, obiet- si cogliere di sorpresa. Per que- Melo sul mercato Molto cam- «Voglio ringraziare tutto lo
tivo però piuttosto complica- la media sto le trattative da top player bierà anche a centrocampo, staff e anche i giocatori, del re-
to. voto proseguiranno parallelamen- dove il nuovo corso richiede al- sto anche grazie a questo suc-
del cileno in te fino a quando non verrà in- meno un paio di mediani «du- cesso col Siena si è innalzato
Concorrenza campionato. E’ il dividuato l’obiettivo migliore. ri». Nel mirino ci sono Fernan- l’interesse nei miei confronti. Il
Agnelli e Ma- miglior do del Porto e Diarra del Real Varese? Faremo il massimo per
rotta sono giocatore della Pista Pastore Così Maurizio Madrid. In partenza Sissoko congedarci nel migliore dei mo-
pronti a inve- Serie A per Zamparini su Radio Radio: (che non intende rimanere) e di dal nostro pubblico». Conge-
stire 30-35 mi- rendimento «Se in Italia qualcuno può inve- soprattutto Felipe Melo. do per la squadra, ma soprattut-
lioni in contan- stire su Pastore? Penso di sì. m.gra. to per Conte.

CESENA BOLOGNA LECCE SAMPDORIA BRESCIA BARI


Ciao Ficcadenti Il Male si congeda De Canio attacca Cavasin nel mirino L’ultima di Iachini Mutti: «Ho fatto
Piace Giampaolo «Grazie a tutti» Semeraro junior E’ sotto scorta «Forse resto in A» un buon lavoro»

(a.b.) Si chiude oggi a Marassi (j.m.l.) Alberto Malesani si (g.cal.) Il dimissionario Gigi De (f.g.) La misura è stata (g.p.l.) Beppe Iachini si (f.c.) «Penso proprio che a
l'era Ficcadenti. Presto il congeda dal Bologna: «Sono Canio ha replicato al presidente superata venerdì mattina, appresta a vivere l’ultima Bologna sarà la mia ultima
presidente del Cesena, Igor arrivato qui circondato Semeraro jr. «Io ho procurato quando un manipolo di panchina da allenatore del panchina con il Bari –
Campedelli, inizierà i colloqui diffidenza, mi sta bene danni economici al Lecce? Se scalmanati ha atteso Alberto Brescia. Difficilmente per lui ci confida Bortolo Mutti -.
con i 5/6 tecnici dai quali andarmene senza clamori. Del Semeraro sr lo vorrà, restituirò Cavasin (costretto da giorni a sarà un nuovo contratto. Sono stati tre mesi duri,
uscirà il prossimo allenatore futuro parlerà il presidente tutti i soldi. Badavamo pure ai vivere sotto scorta) fuori dai «Brescia è sempre la mia difficili, perché abbiamo
bianconero. I preferiti sono dopo la partita contro il Bari. 50 mila euro per un giocatore di cancelli del centro di prima scelta – dice il tecnico lavorato in una situazione
Pioli e Giampaolo, seguono Guaraldi è una persona prima squadra». Infine così ieri allenamento di Bogliasco per marchigiano -. Aspetto di estrema: quando sono
Atzori, Di Francesco e Tesser, perbene e gli auguro tanta sera il patron Giovanni chiedergli di lasciare subito la incontrare il presidente per arrivato c’era già molta
senza dimenticare la pista fortuna. Per me Bologna è Semeraro: «De Canio per quello Samp, senza andare in conoscere i programmi rassegnazione. Eppure,
straniera (il romeno Petrescu, stata una grande esperienza: che ha detto meriterebbe panchina stasera con la societari. Tutto è possibile. Ci nonostante la precarietà,
ex terzino di Genoa e Foggia, ho imparato moltissimo, mi l’esonero ma noi siamo persone Roma. E provando, poi, a sono state chiacchiere con penso di aver fatto un buon
oggi al Kuban in Russia). sento arricchito». perbene e non lo faremo» passare dalle parole ai fatti. altri club, anche di Serie A». lavoro».
DOMENICA 22 MAGGIO 2011
R LA GAZZETTA SPORTIVA

SERIE A
Walter Mazzarri, 49 non essere stato scelto dalla
x
Svolta Napoli
anni. Ha portato il Juve e dalla Roma. Dopodiché
Napoli all’Europa dovrà cominciare a lavorare
League e poi alla per la prossima stagione. A me-
Champions CANONIERO no che De Laurentiis non vo-
HA DETTO
glia essere lui a licenziarlo do-
po il gran polverone sollevato Sono pronto a
incontrare De

Mazzarri si piega
dall’allenatore a proposito del
suo futuro. «Da parte mia, og- Laurentiis,
gi, è molto più probabile che quando lo
io resti a Napoli. Mi dispiace- vorrà. Oggi è
rebbe lasciare questo gruppo. molto più
probabile che io

«Sì, resterò qui»


Sono pronto a programmare il
resti
futuro, sono a disposizione
della società, ma dovrò capire
le linee guida e poi mi decide-
rò. Io sono un dipendente, ed sulla stagione
è la società a decidere il desti-
Sfumate Juve e Roma, più vicina la conferma no dei propri dipendenti».
Siamo andati
oltre il
traguardo che
«Sono a disposizione per varare i nuovi piani» Attesa incontro Sarà De Lau- ci eravamo
rentiis, quindi, a convocarlo. prefissati, e
DAL NOSTRO INVIATO do viene continuamente solle- tiis è stato abbastanza catego- Probabilmente, i due potreb- cioè arrivare tra
MIMMO MALFITANO citato a dare qualche risposta rico con l’intero ambiente e lo bero vedersi martedì, a Ro- il quinto e il
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
sul suo futuro. «Quando il pre- ribadirà pure al suo allenato- ma. A bocce ferme, a campio- decimo posto
sidente avrà tempo di incon- re: «Rinforzerò la squadra, ma nato finito con un terzo po-
TORINOdE’ vicina, la resa. La trarmi, parleremo e vi faremo senza aggravare il bilancio». sto in classifica: «Dovrà es-
sta mettendo a punto, Walter sapere tutto. Di sicuro, credo In pratica, gli dirà di non aspet- sere il presidente a trovare
Mazzarri, travolto da quanto che la prossima settimana De tarsi investimenti cospicui, il tempo per vederci. Se sul futuro
accaduto nelle ultime ore. La Laurentiis troverà modo per che ci saranno 30 milioni di eu- lui non mi chiama, allene- Sono a
vederci. Domani (oggi ndr.) si ro da spendere sul mercato rò al meglio la squadra disposizione della
notizia che Antonio Conte sa-
gioca, poi qualcuno mi dirà il per rafforzare una rosa impe- che mi metterà a disposi- società, ma
rà l’allenatore della Juve, per
giorno più giusto per incon- gnata a lottare su tre fronti zione». Per la cronaca, dovrò capire le
la prossima stagione, e che la linee guida e poi
Roma sta pensando a Stefano trarci. Io sono a disposizione (campionato, Champions Lea- stasera si gioca Juve-Na-
della società». gue e coppa Italia). «Dobbia- deciderò. Non
Pioli per rilanciarsi, costringe- poli e Mazzarri mande-
mo riaggiornarci rispetto al vorrei lasciare
ranno il tecnico del Napoli a rà in campo il Napoli
questo gruppo
piegarsi alla volontà di Aure- Decide De Laurentiis Adesso progetto della passata stagio- 2. Può permetterselo,
lio De Laurentiis. Diversamen- che non ha alternative, dovrà ne. Quest’anno siamo andati dopo aver raggiunto
te, correrebbe il rischio concre- stare alla volontà del presiden- oltre il traguardo che c’erava- la qualificazione in
to di restare fermo proprio per- te. Che, probabilmente, gli ri- mo prefissati di raggiungere. Champions League. In
ché le panchine a cui ambiva conoscerà un premio per la E cioè arrivare tra il quinto ed altri tempi, per i tifosi
sono state già occupate. qualificazione in Champions il decimo posto», osserva Maz- del Napoli questa sareb-
League ma, difficilmente, gli zarri. be stata la sfida della sta-
Dietro front Eccolo, dunque, ri- aumenterà lo stipendio. Ora, gione, oggi ha perso qua-
tornare sui propri passi. In con- dovrà essere Mazzarri ad ac- Pronto a restare Niente più mi- lunque significato, grazie
ferenza stampa usa toni dimes- cettare le condizioni del club steri, dunque. Gli toccherà sol- a un obiettivo raggiunto
si, quasi imbarazzanti, quan- sul fronte mercato. De Lauren- tanto smaltire la delusione per con un turno di anticipo.
DOMENICA 22 MAGGIO 2011
LA GAZZETTA SPORTIVA R

SERIE A
Rimpianti & Rivalsa I titoli di co-

Montella lotta:
CONTESTAZIONI E SFOTTO’
da sono amari. «Abbiamo recu-
perato 9 punti. La squadra è
stata viva fino a Catania, dove
si è toccato il fondo. Se una
squadra costruita per lo scu-
E alla Samp i genoani
«Rifarei tutto» detto si trova in questa posizio-
ne è perché nessuno ha gioca-
to al massimo delle sue possibi-
lità: tutti possono fare di più,
compreso me. Sarà fortunato
hanno fatto il funerale
con una vittoria la rincorsa al
quarto posto, frenando la vola-
«Alla Roma nulla è deciso: ho chance» chi guiderà la Roma perché ci
sarà voglia di rivalsa»,
ta-scudetto della Roma. Accad-
de solo un anno fa, eppure sem-
bra passata una vita.
Panchina: dopo Pioli ora spunta Bielsa Delusione Menez Tratteggian-
Un’altra storia Stavolta, invece,
do l’identikit del suo giocatore
Pallotta: fischi & soldi D’altron- V. Montella ideale, si capisce come Menez gli umori blucerchiati sono ben
Perché vedere diversi. La Sampdoria arriva al-
de, stasera ci sarà lui e i suoi IMAGESPORT lo abbia deluso. «Io voglio in-
ROMA-SAMPDORIA ragazzi a subire i fischi del- nanzitutto che si abbia senso l’ultima gara con il cuore in sub-
La Roma non è ancora l’Olimpico infuriato, proprio del dovere e non solo voglia di buglio e tanta amarezza — ol-
qualificata per l’Europa League quando il socio forte della cor- vincere. Che abbia voglia di ri- tre che per la retrocessione in B
ma le basta un punto. La Samp data, James Pallotta — in visi- nunce, di allenarsi e di miglio- — a causa delle recenti conte-
non vede l’ora di chiudere. ta a Roma (e stasera allo sta- rarsi. Mi piace il rigore, poi in- stazioni subìte al «Mugnaini»
Olimpico, ore 20.45 dio) — promette: «Anche sen- vece c’è chi cerca alibi col mercoledì e venerdì scorso. A
za la Champions non sarà un cambio di allenatore. Me- tal punto che, due giorni fa, la
problema, abbiamo i soldi. nez? “Non ho fatto nomi, pe- società ha deciso di rimandare
MASSIMO CECCHINI Del mercato sarete felici». Con rò se non è riuscito ad espri- tutti a casa, annullando pure la
5 RIPRODUZIONE RISERVATA queste premesse, logico che mersi come ci aspettavamo seduta di ieri e dando appunta-
Montella rivendichi possibili- non penso sia colpa mia. In mento a tutti per la partenza in
aereo, destinazione Roma, av-
ROMA dMettetevi nei suoi pan- tà. «Non credevo quando mi ogni caso la classifica finale
venuta senza problemi ieri po-
ni. È come se vostro marito vi davate per sicuro e non ci cre- del campionato non mente meriggio. E pazienza se, con-
lasciasse per un’altra donna: do ora. Perciò penso che non quasi mai. È finito un ciclo per tro la squadra di Montella, Pa-
se fosse Scarlett Johansson, sa- sia stato deciso nulla. Ho avu- alcuni atleti? Non lo so, o me- lombo e compagni scenderan-
rebbe più facile farsene una ra- to una grossa crescita e gli atte- glio, non mi va di rispondere». no in campo con appena due al-
gione, mentre qualora fuggis- stati di stima di chi mi vede la- lenamenti nelle gambe svolti
se con la vicina di pianerottolo vorare. Non credo che mi ab- Idea Bielsa Tutto molto chiaro, nell’ultima settimana. Ieri in-
(sempre ignorata) potrebbe fa- biano danneggiato. Ho capito mentre non si può dire lo stes- tanto sono arrivati anche i pri-
re più male. Eppure, in una Ro- di poter fare questo mestiere e so sul tema allenatore. Dall’Ar- mi sfottò dei tifosi genoani che
ma che ha visto spuntare per sono fiero di essere accostato gentina giunge la notizia di un FILIPPO GRIMALDI La goliardica a Sestri Ponente hanno fatto il
la panchina la candidatura di ad altri club. Rifarei tutto, a incontro fra Sabatini e Marce- 5 RIPRODUZ ONE RISERVATA iniziativa funerale alla Sampdoria, con
Stefano Pioli a fianco di quelle partire dalla scelta di Doni. lo Bielsa, ex c.t. di Argentina e organizzata a tanto di bara e finto cardinale.
più da vetrina di Villas Boas, Pioli? Non sono deluso. Sono Cile. Il tecnico è stimato, ma GENOVAdE stasera, finalmente, Sestri Da domani, sarà già futuro,
Garcia, Bielsa, Pellegrini, Ros- stato accostato ad allenatori non allena un club da 13 anni. giù il sipario. Per un crudele Ponente dai con la squadra in vacanza anti-
si o Deschamps, Vincenzo importanti, e per me lo è an- E allora? Tenendo conto che scherzo del destino, la stagione tifosi genoani cipata per scongiurare nuovi
Montella accetta con stile il fu- che Pioli. Lo stimo. L’incon- Pioli e Delio Rossi sono in pie- che segna la discesa dei blucer- RATTINI episodi di contestazione. A Cor-
turo che incombe, anche se tro con lui non mi ha dato fa- na corsa, restano alte le quota- chiati in Bi dopo otto anni si te Lambruschini Riccardo Gar-
con orgoglio rivendica le sue stidio, anche se negli ultimi zioni di Deschamps, mentre chiude nello stesso stadio (e rone e il figlio Edoardo sono al
speranze di conferma e soprat- mesi tante cose potevano Villas Boas e Garcia paiono so- contro il medesimo avversa- lavoro per decidere — a giorni
tutto il buon lavoro svolto. gestirsi diversamente». gni. Si attendono sviluppi. rio) dove la squadra legittimò — il nome del nuovo tecnico.
DOMENICA 22 MAGGIO 2011
R LA GAZZETTA SPORTIVA

SERIE A
ca sì o no, inutile girarci troppo

«Montolivo intorno: non possiamo aspet-


tarlo altri 15 o 20 giorni, anche
noi dobbiamo sapere se ci sarà
una squadra con o senza Mon-
AL FERRARIS

E’ festa
IL TECNICO DEI SARDI

Donadoni
IL DIFENSORE

Moras saluta
decida in fretta tolivo».

Neto nel futuro C’è l’ansia di sa-


pere se il capitano sarà tra quei
per 25 mila
rossoblù
vuole
i tre punti
Il Parma
lo corteggia
se resta o no» «tanti giocatori che cambiere-
mo: dobbiamo aprire un nuovo
ciclo e non possiamo sbagliare.
Voglio una Fiorentina che non
perché vedere
GENOA-CESENA
perché vedere
CAGLIARI-PARMA
perché vedere
BOLOGNA-BARI
Mihajlovic: «La Fiorentina non può aspettare si arrenda mai, come me» ag-
giunge Sinisa. Oggi non ci sarà
Il Genoa saluta i tifosi alla fine
di un campionato tranquillo.
Il Cagliari, dopo diversi passi
falsi, vuole i tre punti davanti ai
Il Bologna saluta il pubblico
dopo una stagione difficile e la
altri 15-20 giorni. Frey? Il futuro è Neto» Gilardino (problema al polpac- Il Cesena continua la festa dopo propri tifosi. Il Parma schiera salvezza raggiunta in anticipo
cio): quella di domenica scorsa aver conquistato la salvezza giovani interessanti. nonostante i problemi societari
ALESSANDRA GOZZINI dovrebbe restare la sua ultima Ferraris, ore 18 Sant’Elia, ore 18 Dall’Ara, ore 18
perché vedere GIAN PAOLO LAFFRANCHI in viola; se stasera sarà l’ultima
BRESCIA-FIORENTINA anche per Frey si saprà più GRIMALDI-BURIOLI CIRICI-LAZZARI
La Fiorentina vuole chiudere il 5 RIPRODUZIONE RISERVATA
avanti («Io stimo molto Neto, è FRONGIA-PIOVANI 5 RIPRODUZIONE RISERVATA
campionato in bellezza
lui il futuro»). Il tema-mercato 5 RIPRODUZIONE RISERVATA
è appeso anche sui cancelli del-
nell’attesa di una decisione di d L’attesa è prolungata, il con- 5 RIPRODUZIONE RISERVATA dFesta salvezza al Dall'Ara,
Riccardo Montolivo. tratto no (resta la scadenza giu- lo stadio, questo lo striscione dUn Grifone quasi al comple- Malesani chiede: «Fateci un
gno-2012). Va avanti solo il gio- (firmato 7Bello) sulle cessioni to (con Kaladze e Dainelli)
Rigamonti, ore 18
per fine-contratto: «Prima Ujfa- d «Chi gioca? Voglio vederli applauso». Ultima gara di
co delle parti: Montolivo (attra- contro il Cesena. Previsti circa negli occhi per capire chi può Moras in rossoblù: il Parma
lusi ora Santana, un’altra genia- 25mila spettatori. Si annun-
verso il suo staff) fa sapere di dare il massimo». Donadoni si gli ha offerto un triennale; in
lità senza grana». Chiude cia un pomeriggio di festa in
essere pronto a replicare all’of- appella all'amor proprio dei entrata piace Costanzo del
Mihajlovic: «Darei la sufficien- campo, per una stagione co-
ferta viola, il club continua a za alla stagione, potevamo far suoi. Anche gli ultrà, che chie- Basilea, in scadenza. Ieri
sollecitare una decisione e a munque positiva, e pure sugli dono impegno ai giocatori, al Cda, biennale per Bagni,
meglio senza le tante difficol-
ore fisserà l’incontro decisivo. spalti, dove un folto gruppo di tecnico e a Cellino. Intanto, il triennale per Zanzi, poi toc-
tà: faccio tesoro di tutto, soprat-
Sul tema ecco intanto il parere tutto dei momenti critici». bambini romagnoli tifosi del tecnico lancia Ariaudo dal 1'. cherà a Bisoli. Il presidente
di Mihajlovic: «Riccardo chie- Cesena seguirà la partita a A fargli posto uno tra Agostini, Guaraldi ammette: «Il Bolo-
de chiarezza? Non capisco, i Qui Brescia Ore decisive per il fianco dei sostenitori rossoblù Canini e Perico. Conti dovreb- gna non è in vendita, ma valu-
programmi sono sempre stati futuro del Brescia. Riprendono del Genoa Club for Children. be ripartire in regia. Donadoni tiamo offerte, Zanetti ha tem-
gli stessi. Non penso che gli ab- quota le trattative per un cam- vuole i tre punti: «Il Parma ha po fino a martedì». A decide-
biano parlato di scudetto, ma bio societario: possibile il pas- Qui Cesena Si chiude a Maras- fatto 13 punti in 5 gare ma vo- re sarà Consorte, a capo del
di obiettivo Europa. La società saggio dalla gestione-Corioni si l'era Ficcadenti. Il tecnico gliamo chiudere in bellezza». patto di sindacato: «Il costo è
più di quello che gli ha offerto alla cordata dagli imprenditori vorrebbe lasciare miglioran- di 30 milioni (intero pacchet-
non può fare». Il dibattito sul contattati da tempo (Bonomet- do due record che gli appar- Qui Parma Una lista di indispo- to, ndr) per chiunque».
futuro del capitano resta aper- ti, Lonati, Niboli, Pasini), o, in tengono: quello delle vittorie nibili guidata da Amauri e vo-
tissimo. Difficile, praticamente alternativa, l’ingresso di 1-2 in- totali del Cesena in A in una glia di vacanza: questo il prolo- Qui Bari Nel giorno del saluto
impossibile, pensare che il con- dustriali nel club. Intanto Co- singola stagione (11) e quella go della trasferta del Parma a alla A, Bortolo Mutti regala
tratto venga prolungato: «Sa- rioni ha cominciato a imposta- dei successi in trasferta (4). Cagliari. Con Colomba che l'esordio dall’inizio al 18en-
rei contento se restasse, ma an- re la prossima stagione: Maifre- Tra domani e martedì il presi- punta sul professionismo dei ne attaccante barese France-
cora più importante è che, co- di direttore tecnico, il giovane dente Campedelli inizierà i suoi. «E' il nostro lavoro: que- sco Grandolfo (già in campo
me ha fatto la società metten- allenatore Javorcic (Berretti) colloqui per decidere il prossi- sto ci deve dare le motivazio- qualche minuto contro Paler-
do sul tavolo la sua proposta, sul campo. Caracciolo verso la mo allenatore. ni». Potrebbero giocare Felt- mo e Lecce).
Riccardo Montolivo, 26 anni FOTOVIEWS anche lui sia chiaro e deciso. Di- Dinamo Kiev. scher e Nwankwo.
DOMENICA 22 MAGGIO 2011
LA GAZZETTA SPORTIVA R

fOcchi puntati su Lazio e Udinese, che si


SERIE A giocano l’ultimo posto per la Champions

a BOLOGNA (4-3-3) BRESCIA (3-4-1-2) CAGLIARI (4-3-1-2) GENOA (4-3-2-1) INTER (4-4-2)

38
BARI (4-3-1-2) FIORENTINA (4-3-3) PARMA (4-4-2) CESENA (4-3-3) CATANIA (4-3-3)
AND. 2-0 OGGI ORE 18 AND. 2-3 OGGI ORE 18 AND. 2-1 OGGI ORE 18 AND. 0-0 OGGI ORE 18 AND. 2-1 OGGI ORE 18

1 VIVIANO 1 ARCARI 1 AGAZZI 1 EDUARDO 12 CASTELLAZZI

ATA
18 13 21 3 5 6 2 24 21 13 3 20 3 13 4 55 15 23 26
ZEBINA BEGA ZOBOLI

RN MORAS PORTANOVA CHERUBIN MORLEO PERICO CANINI ASTORI ARIAUDO MESTO DAINELLI KALADZE CRISCITO NAGATOMO RANOCCHIA MATERAZZI CHIVU

GIO
26 7 12 15 17 4 20 8 5 4 7 33 77
4 17 8 14
MUDINGAYI DELLA ROCCA EKDAL ZAMBELLI BAIOCCO FILIPPINI ACCARDI BIONDINI CONTI NAINGGOLAN ROSSI KUCKA MILANETTO
32 83 8 ZANETTI MARIGA THIAGO MOTTA KHARJA
10 FLORO PALACIO
35 9 77 DIAMANTI 7 9
30 7 30 LAZZARI 9 FLORES 9
PAPONI DI VAIO SILIGARDI ACQUAFRESCA BOSELLI PAZZINI ETO’O
JONATHAS EDER RAGATZU

La guida 39
GRANDOLFO

14
27
BENTIVOGLIO
8
22
HUSEKLEPP

24
10
MUTU

6 18
9
BABACAR
24
CERCI

85 23 40
86
BOJINOV
14 7
21
GIOVINCO
10
JIMENEZ
18
11
BUDAN
19
23
GIACCHERINI
8
17
GOMEZ

10
9
BERGESSIO

5
7
SCHELOTTO

8
VARGAS MONTOLIVO BEHRAMI MODESTO NWANKWO GALLOPPA CANDREVA PAROLO GOROBSOV CASERTA
DONATI LODI CARBONI LEDESMA
GAZZI KOPUNEK
CLASSIFICA 15 5 6 84 23 14 5 29 18 2 24 5 6 5 3 46 33 23 18 2
2010-11 BELMONTE A. MASIELLO RINALDI RAGGI PASQUAL NATALI GAMBERINI DE SILVESTRI GOBBI FELTSCHER PACI ZACCARDO LAURO FELIPE PELLEGRINO SANTON CAPUANO TERLIZZI AUGUSTYN POTENZA
1 GILLET 1 FREY 1 PAVARINI 33 CALDERONI 21 ANDUJAR
SERIE A
SQUADRE PT PARTITE RETI BOLOGNA BRESCIA CAGLIARI GENOA INTER
G V N P F S Panchina 22 Lupatelli, 2 Juan Cruz, Panchina 37 Hrivnak, 27 Kamalu, Panchina 25 Pelizzoli, 31 Agostini, Panchina 88 Perin, 2 Chico, 24 Moretti, Panchina 21 Orlandoni, 25 Samuel, 37
MILAN 81 37 24 9 4 65 24 16 Esposito, 4 Krhin, 5 Mutarelli, 8 Vass, 38 Nana, 24 Tassi, 26 Bara, 26 Dametto, 28 Magliocchetti, 23 Antonelli, 18 Rafinha, 42 Veloso, Faraoni, 5 Stankovic, 29 Coutinho, 27
69 Meggiorini, 11 Gavilan. All. Malesani. 9 Caracciolo. All. Iachini. 20 Laner, 32 Ceppelini, 23 Missiroli. 43 Paloschi. All. Ballardini. Pandev, 22 Milito. All. Leonardo.
INTER 73 37 22 7 8 66 41 Ballottaggi nessuno. Squalificati Ballottaggi nessuno. All. Donadoni. Ballottaggi nessuno. Ballottaggi Kharja-Pandev 60-40%,
NAPOLI 69 37 21 6 10 57 37 Britos (1), Ramirez (2). Diffidati Di Vaio, Squalificati Hetemaj (1), Kone (1) Ballottaggi Ariaudo-Agostini 60-40%. Squalificati Destro (1). Pazzini-Milito 60-40%.
Garics, Meggiorini, Moras, Rubin, Diffidati Arcari, Baiocco, Berardi, Squalificati nessuno. Diffidati Rafinha, Rossi. Squalificati nessuno. Diffidati Eto’o,
UDINESE 65 37 20 5 12 65 43 Radovanovic. Indisponibili Buscé, Caracciolo, Eder, Lanzafame. Diffidati nessuno. Indisponibili Konko. Kharja, Nagatomo, Pazzini, ranocchia,
LAZIO 63 37 19 6 12 51 37 Montelongo, Garics, Perez. Indisponibili Dallamano, Cordova, Indisponibili Cossu (15 gg), Pisano Altri Oddo, Carlini, De Bode, Doninelli, Zanetti. Indisponibili Julio Cesar,
Altri Rubin, Casarini, Lombardi, Pisanu, Mareco, Zanetti. Altri Daprelà, Berardi, (7 gg), Nené (10 gg). Altri Carta, Giorico, Candia, Boakye, Polenta, Stillo, Sneijder, Cordoba e Cambiasso.
ROMA 60 37 17 9 11 56 51 Gimenez, Radovanovic. Possanzini, Lasik, Leali, Cragno. Marchetti, Martignoni, Gallon. Sturaro, Rodriguez. Altri Lucio, Obi, Maicon.
JUVENTUS 57 37 15 12 10 55 45 CESENA CATANIA
BARI FIORENTINA PARMA
PALERMO 56 37 17 5 15 57 60 Panchina 25 Padelli, 33 Rossi, Panchina 89 Neto, 25 Comotto, Panchina 83 Mirante, 26 Pisano, Panchina 1 Antonioli, 29 Dellafiore, Panchina 30 Campagnolo, 2 Alvarez,
FIORENTINA 50 37 12 14 11 47 42 28 Galasso, 29 Strambelli, 7 Rivas, D’Agostino, Donadel, 17 Salifu, 22 Ljajic, 13 Angelo, 4 Morrone, 80 Valiani, 77 Ceccarelli, 24 Sammarco, 12 Marchese, 13 Izco, 20 Martinho,
3 Codrea, 4 Almiron. All. Mutti. 27 Seferovic. All. Mihajlovic. 22 Ze Eduardo, 58 Defrel. All. Colomba. 44 Piangerelli, 7 Riski, 17 Malonga. 19 Ricchiuti,15 Morimoto. All. Simeone.
GENOA 48 37 13 9 15 42 45 Ballottaggi Kopunek–Codrea 70-30%. Ballottaggi Babacar-D’Agostino. Ballottaggi Pavarini-Mirante 55-45%, All. Ficcadenti. Ballottaggi Schelotto-Morimoto
CATANIA 46 37 12 10 15 39 49 Squalificati Glik (1). Parisi (1). 60-40%. Squalificati Kroldrup (1). Candreva-Valiani 55-45%. Ballottaggi nessuno. 70-30%, Ledesma-Izco 70-30%.
Diffidati Raggi, Bentivoglio, Donati, Diffidati Boruc, De Silvestri, Squalificati Dzemaili (1). Diffidati Squalificati nessuno. Squalificati nessuno. Diffidati
PARMA 45 37 11 12 14 38 46 Ghezzal, Rossi. Indisponibili Barreto, Marchionni, Pasqual, Comotto, Paletta. Indisponibili Lucarelli, Diffidati Benalouane, Pellegrino e Von Andujar, Gomez, Lopez, Morimoto,
CAGLIARI 44 37 12 8 17 43 50 S. Masiello, Kutuzov, Okaka, Castillo, Gilardino, Montolivo, Santana. Marques, Calvo, Palladino, Pisano, Bergen. Indisponibili Von Bergen. Carboni. Indisponibili Lopez, Silvestre,
Rudolf, Romero, Ghezzal, Alvarez. Indisponibili Gilardino, Jovetic. Altri Paletta e Crespo. Altri Simoncini, Benalouane, Fatic, Spolli, Pesce, Biagianti, Bellusci. Altri
CHIEVO 43 37 10 13 14 35 39 Altri Boerchio. Boruc, Gulan, Santana, Marchionni. Altri Russo, Covic, De Vitis, Filipe. Appiah, Colucci, Paonessa, Bogdani. Kosicky, Llama, Cuomo, Rapisarda.
CESENA 43 37 11 10 16 36 47 Arbitro Velotto di Grosseto Arbitro Pierpaoli di Firenze
Arbitro Cervellera di Taranto Arbitro Calavarese di Teramo Arbitro Nasca di Bari
BOLOGNA* 42 37 11 12 14 35 48
LECCE 41 37 11 8 18 44 62
SAMPDORIA 36 37 8 12 17 32 46 PALERMO (4-3-2-1) JUVENTUS (4-4-2) LECCE (4-4-1-1) ROMA (4-3-2-1) UDINESE (3-5-1-1)
BRESCIA 31 37 7 10 20 32 50 CHIEVO (4-3-1-2) NAPOLI (3-4-2-1) LAZIO (4-2-3-1) SAMPDORIA (4-4-2) MILAN (4-3-1-2)
BARI 21 37 4 9 24 23 56
■ CHAMPIONS ■ PRELIMINARI CHAMPIONS AND. 0-0 OGGI ORE 18 AND. 0-3 OGGI ORE 20.45 AND. 2-1 OGGI ORE 20.45 AND. 1-2 OGGI ORE 20.45 AND. 4-4 OGGI ORE 20.45
■ EUROPA LEAGUE ■ RETROCESSIONE
46 SIRIGU 1 BUFFON 81 BENASSI 1 LOBONT 1 HANDANOVIC
La classifica tiene conto di quest’ordine preferen-
ziale: 1) punti; 2) minor numero di partite disputate; 16 6 3 5 43 15 3 29 2 18 3 28 87 29 15 17 17 2 11
3) differenza reti; 4) numero di gol segnati; 5) ordine
alfabetico. *Bologna ha tre punti di penalizzazione CASSANI MUNOZ GOIAN BOVO SORENSEN BARZAGLI CHIELLINI DE CEGLIE DONATI GIACOMAZZI GIULIATTO BRIVIO ROSI N. BURDISSO LORIA RIISE BENATIA ZAPATA DOMIZZI

8 94 23 11 7 20 3 66 88 20 27
I VERDETTI 27 14 8 23 8 20 32 11
MIGLIACCIO ACQUAH NOCERINO TADDEI PIZARRO PERROTTA ISLA PINZI INLER ASAMOAH ARMERO
MILAN CAMPIONE D’ITALIA KRASIC AQUILANI MARCHISIO PEPE MUNARI VIVES COPPOLA MESBAH 10 9
BARI, BRESCIA E SAMP RETROCESSE IN B 72 27 19 PIATTI 7 SANCHEZ
10 32 TOTTI VUCINIC
ILICIC 10 PASTORE 22
17 DI MICHELE 10 DI NATALE
MICCOLI DEL PIERO MATRI BORRIELLO
77 31 99 9 27 9 99 7
27
MARCATORI THEREAU 8
DIMITRIJEVIC
PELLISSIER 9
MASCARA
LUCARELLI 18
ZUNIGA 10
ROCCHI
8 6
BIABIANY POZZI CASSANO
BOATENG
PATO

ZARATE HERNANES MAURI 8 16 17 7 10 4 16


28 RETI: Di Natale (5) (Udinese) 7 14 6 8 77 23 11 24 32
GUBERTI POLI PALOMBO MANNINI
DOSSENA SOSA GARGANO MAGGIO LEDESMA BROCCHI SEEDORF VAN BOMMEL FLAMINI
26 RETI: Cavani (5) (Napoli) MARCOLINI GUANA FERNANDES
4 5 2 21 4 25 13 14 3 20 2 18 25 26 78 35 76 33 20
21 RETI: Eto'o (5) (Inter) RUIZ CRIBARI SANTACROCE LACZKO MARTINEZ VOLTA ZAURI DIDAC YEPES THIAGO SILVA ABATE
MANTOVANI MANDELLI MORERO FREY GARRIDO DIAS BIAVA LICHTSTEINER
19 RETI: Di Vaio (1) (Bologna) e Matri
18 SQUIZZI 26 DE SANCTIS 86 MUSLERA 1 DA COSTA 32 ABBIATI
(1) (11 reti con il Cagliari) (Juventus)
15 RETI: Pazzini (2) (6 con la PALERMO JUVENTUS LECCE ROMA UDINESE
Sampdoria) (Inter) Panchina 99 Benussi, 80 Carrozzieri, Panchina 30 Storari, 19 Bonucci, 17 Panchina 22 Rosati, 14 Fabiano, Panchina 27 Julio Sergio, 3 Castellini, Panchina 6 Belardi, 45 Angella, 26
14 RETI: Ibrahimovic (2), Robinho e 36 Darmian, 29 Garcia, 11 Liverani, Traorè, 36 Giandonato, 7 Salihamidzic, 33 Rispoli, 21 Grossmuller, 27 Jeda, G. Burdisso, 30 Simplicio, 23 Greco, Pasquale, 19 Badu, 23 Abdi, 16 Denis,
Pato (Milan); Totti (8) (Roma) 77 Kurtic, 51 Pinilla. All. Rossi. 25 Martinez, 20 Toni. All. Delneri. 23 Chevanton, 9 Corvia. All. De Canio. 47 Caprari, 94 Menez. All. Montella. 9 Corradi. All. Guidolin.
Ballottaggi Miccoli-Pinilla 60-40%. Ballottaggi Buffon-Storari 60-40%, De Ballottaggi Piatti-Corvia 60-40%, Di Ballottaggi Lobont-J. Sergio 80-20%. Ballottaggi nessuno.
Squalificati Bacinovic (1), Hernandez Ceglie-Traorè 55-45%, Pepe-Martinez Michele-Chevanton 60-40%. Squalificati De Rossi (1). Squalificati nessuno.
(1). 60-40%. Squalificati Motta (1). Squalificati Tomovic (1). Diffidati Diffidati De Rossi, Menez, Pizarro, Diffidati Benatia, Asamoah, Cuadrado,
Diffidati Sirigu, Cassani, Bovo. Diffidati Matri e Bonucci. Ferrario, Di Michele, Rosati, Taddei e Rosi. Di Natale.
Indisponibili Balzaretti. Indisponibili Sissoko, Rinaudo, Grossmuller, Brivio e Mesbah. Ind. Indisponibili Mexes, Brighi, Juan, Indisponibili Coda, Ferronetti, Basta
Altri Brichetto, Andelkovic, Kasami, Grygera, Iaquinta, Quagliarella, F. Melo Ofere, Ferrario, Gustavo, Fabiano, Cassetti e Doni. (stagione finita). Altri Koprivec,
Paolucci. e Grosso. Altri Manninger, Boniperti. Bertolacci, Olivera e Sini. Altri Petrachi. Altri Viviano e Florenzi. Ekstrand, Cuadrado, Vydra, Beleck.
CHIEVO NAPOLI LAZIO SAMPDORIA MILAN
Panchina 28 Sorrentino, 20 Sardo, Panchina 1 Iezzo, 2 Grava, 28 Panchina 12 Berni, 13 Stendardo, Panchina 85 Curci, 13 Perticone, Panchina 1 Amelia, 13 Nesta,
3 Andreolli, 84 Pulzetti, 10 Luciano, Cannavaro, 91 Maiello, 5 Pazienza, 5 Scaloni, 15 Gonzalez, 77 Sculli, 3 Ziegler, 4 Dessena, 12 Tissone, 19 Zambrotta, 28 Emanuelson, 21 Pirlo,
23 Constant, 80 Moscardelli. All. Pioli. 8 Dossena, 22 Lavezzi. All. Mazzarri. 22 Floccari, 18 Kozak. All. Reja. 11 Koman, 32 Maccarone. All. Cavasin. 23 Ambrosini, 11 Robinho. All. Allegri.
Ballottaggi Thereau-Moscardelli Ballottaggi Hamsik-Dossena 60-40%. Ballottaggi Garrido-Scaloni 80-20 %. Ballottaggi Biabiany-Maccarone Ballottaggi Yepes-Nesta 60-40%,
70-30%, Morero-Andreolli 55-45%, Squalificati Cavani (1). Squalificati nessuno. Diffidati Biava, 60-40%. Squal. nessuno. Diffidati Poli, Squalificati nessuno.
Frey-Sardo 60-40%. Squalificati Diffidati Santacroce, Yebda, Gargano. Bresciano, Ledesma, Scaloni, Pozzi, Dessena, Tissone, Gastaldello, Diffidati Bonera, Gattuso, Nesta, Pato,
nessuno. Diffidati Pulzetti, Moscardelli, Indisponibili Blasi, Dumitru. Stendardo. Indisponibili Bizzarri, Guberti. Ind. Semioli, Macheda, Lucchini, Pirlo. Indisponibili Ibrahimovic,
Rigoni, Constant. Indisponibili Uribe, Altri Gianello, Campagnaro, Aronica, Bresciano, Del Nero, Matuzalem, Gastaldello. Altri Tozzo, Obiang, Krsticic, Jankulovski. Altri Roma, Antonini,
Jokic, Granoche, Rigoni. Altri Silvestri, Yebda, Vitale. Meghni, Radu. Altri Artipoli, Bonetto, Grieco, Lamorte, Padalino, Sampietro, Bonera, Sokratis, Gattuso, Strasser,
Coletta, Cesar, Bogliacino, Faroni, Samb. Diakite, Foggia, Manfredini. Masi, Zaza, Oliviero, Celjak. Inzaghi, Merkel, Legrottaglie, Oduamadi.

Antonio Di Natale, 33 anni ANSA Arbitro Gallione di Alessandria Arbitro Rizzoli di Bologna Arbitro Rocchi di Firenze Arbitro Banti di Livorno Arbitro Tagliavento di Terni

taccuino PRESS LEAGUE: GAZZETTA CAMPIONE


SU ESPN CLASSIC ria bianconera. Al bagno Helvetia di della scuola media Verga Gram Chiasiellis 32, Reggiana 26, Firenze
Marina di Massa, dal padrone di ca sci Leonardo da Vinci di Limbiate. 23, Lazio 22, Sudtirol 21, Orlandia
Domani speciale sa Damiano Farina, si sono trovati 18.
«Sacchi e Ancelotti» ieri e resteranno anche oggi i vari DONNE
dA tutto Milan: domani sera alle 22 Galderisi, Pin, Pagano, Drago, Ma
Torres imbattuta CALCIO A 5
su Espn Classic (canale 216 di Sky) rangon e altri, tutti classe 1962.
«Milan Story: Sacchi e Ancelotti», Lazio salva Semifinali playoff
speciale che ripercorre le imprese IL QUADRANGOLARE d(g.l.g.) Chiude imbattuta la Tor
Montesilvano fa 0-0
rossonere dal 1987 al 1991 e i suc
Detenuti in campo res, tutte vittorie un solo pareggio, d(g.l.g.) Partite le semifinali dei
cessi dal 2001 al 2009. retrocedono Sudtirol ed Orlandia si playoff scudetto. A Montesilvano
domani a San Siro salva la Lazio. Questi i risultati Ta dove i campioni d’Italia in carica e
RIMPATRIATA dLiberi di giocare. Domani dalle vagnacco Chiasiellis 6 0; Venezia freschi campioni d’Europa hanno ri
La Gazzetta ha conquistato la sesta edizione della Press
9.30 a San Siro il 3˚ torneo Amici Casinò Firenze 1 1; Brescia Lazio cevuto la Marca è stato pareggio a
Juve Primavera ’62 della legalità, quadrangolare cui par 0 1; Roma Mozzanica 1 3; Südti reti bianche. Spreca Pescara, avan
League, il campionato di calcio a 5 riservato ai giornalisti,
si ritrova in Versilia teciperà la squadra composta dai rol Orlandia 2 1; Bardolino Reggia ti 2 0 che si fa rimontare. Risultati
organizzato da Zona Goal. Superata 4-3 Italia 7 Gold dopo una
rimontona (sotto 0-3 all’intervallo). Nella foto la Coppa alzata
MASSA dRimpatriata juventina in detenuti del carcere di Bollate (Mi). na CF 4 0; Torino Torres 0 6; Clas- Chemi Montesilvano Marca 0 0,
dal tecnico Cugini. Così la squadra campione: Ceniti
Versilia 30 anni dopo. Protagonisti i In campo anche una rappresentanti sifica Torres 76, Tavagnacco 63, Ponzio Pescara Alter Ego Luparen
(capitano), Pugliese (3 gol in finale), D’Angelo, Taidelli, Romani,
calciatori di una delle squadre Pri va della polizia penitenziaria, alcuni Brescia 53, Mozzanica 43, Bardoli se 2 2. Il ritorno si gioca il 25 mag
Cremona (portiere), Pierelli, Bianchi, Angioni e Pasotto.
mavera più forti tra quelle della sto magistrati. Sugli spalti 400 ragazzi no 35, Roma 33, Torino Venezia e gio l’eventuale bella il 27.
DOMENICA 22 MAGGIO 2011
R
#
LA GAZZETTA SPORTIVA

MONDO
Rossi al Barcellona
si fa per 35 milioni
Contratto di quattro anni per l’attaccante italiano, al Villarreal
potrebbe andare Bojan. Ma l’agente frena: «Nessun accordo»
FILIPPO MARIA RICCI perché non fa parte del suo che deve decidere. Noi non ab-
5 R PRODUZ ONE RISERVATA dna. Così come non si è abbattu- biamo alcun impegno con nes-
LIGA to dopo la delusione Mondiale. suno». Ci mancherebbe: Rossi è
MADRID dLa miglior stagione, legato al Sottomarino Giallo e
Il Deportivo perde la miglior offerta. Giuseppe Che stagione Al contrario, ha ri- non può sbandierare un accor-
e retrocede Rossi è vicinissimo al Barcello- sposto con la miglior stagione do con un altro club. L’intesa pe-
na. Sarebbe un bel premio per in carriera: in Liga non aveva rò c’è. Ora va trovata quella tra
Ieri si è giocata l’ultima quello che all’estero è conside- mai fatto più di 12 gol, è arriva- Barça e Villarreal. Si può fare,
giornata di Liga. Il Deportivo rato il miglior giocatore italia- to a 18. Più 11 in Europa Lea- anche se la richiesta di 35 milio-
perde in casa e retrocede. no, ragazzo e attaccante serio, gue e 3 in Copa del Rey: 32 reti ni di euro in Catalogna viene
38a giornata nato in America ma legatissimo in 56 partite. E un livello di gio- considerata eccessiva. Ci sarà
Real Madrid Almeria 8 1; Mala alla terra dei genitori. co altissimo. È diventato il mi- uno sconto, o un giocatore che
ga Barcellona 1 3; Hercu glior attaccante nella storia del farà il percorso inverso. Bojan,
les Sporting Gijon 0 0; Deporti Altra storia Gli ultimi italiani Villarreal e ha aspettato con cal- ieri capitano del Barça, è il prin-
vo Valencia 0 2; Levante Sara che sono passati per il Camp ma. Per lui parlava l’agente Fe- cipale candidato.
gozza 1 2; Osasuna Villarreal Nou, Coco e Zambrotta (Thia- derico Pastorello, che per l’inte-
1 0; Santander Athletic Bilbao go Motta al tempo era ancora ra stagione ha fatto l’occhiolino La concorrenza Poi ci sarà da ve-
1 2; Espanyol Siviglia 2 3; brasiliano), non hanno lasciato al Barça e che ieri, quando da dere come e dove giocherà Ros-
Maiorca Atletico Madrid 3 4; il segno. Giuseppe ha tutte le più parti in Spagna si dava per si. La concorrenza, Pedro, Mes-
Real Sociedad Getafe 1 1. potenzialità perché la sua sia fatto l’accordo quadriennale si, Villa secondo la disposizione
Classifica Barcellona 96; Real un’altra storia. La Liga è inna- con il Pep Team, ha frenato: «A in campo, è agguerrita e accan-
Madrid 92; Valencia 68; Villarre morata di lui: della sua intelli- meno che si tratti di un altro to al cannibale Messi negli ulti-
al 62; Siviglia, Athletic Bilbao, genza tattica, della sua classe, Rossi non confermo — ha detto mi due anni sono sfioriti sia
Atletico Madrid 55; Espanyol del suo altruismo, della sua si- a Sky Sport 24 —. Il Barcellona Ibrahimovic che Villa. L’occa-
49; Sporting Gijon 47; Malaga, lenziosa determinazione. Il Vil- ha individuato in Giuseppe uno sione però è troppo ghiotta per
Santander 46; Levante 45; Ma larreal lo ha preso dal Manche- dei tre possibili rinforzi per l’at- farsela sfuggire: giocare nella
iorca, Real Sociedad, Osasuna ster United per 12 milioni: la tacco ma non è certo che da lì si squadra più forte del mondo è
44; Getafe, Deportivo 43; Sara sua grande mezza stagione col arrivi a una trattativa e a un tra- una tentazione unica. Da italia-
gozza 42; Hercules 35; Almeria Parma da noi non aveva risve- sferimento. Rossi ha un contrat- ni, speriamo che l’accordo si fac-
30. gliato l’interesse di nessuno. Il to quinquennale firmato da po- cia. E che il Bambino, già gran-
«Bambino» non si è abbattuto co col Villarreal ed è la società de, diventi grandissimo.

INGHILTERRA MENTRE MANCINI AVVERTE IL CHELSEA: «SAREBBE UN ERRORE ESONERARE ANCELOTTI», E’ BUFERA SULL’EX LAZIALE L’ULTIMA DI PREMIER

«Di Canio è fascista». E uno sponsor se ne va Cinque squadre


in lotta salvezza
38a giornata Aston
STEFANO BOLDRINI Un inno all’ottimismo di Rober- giocheranno per l’onore e per lenatore del Cska Mosca, 40 an- Villa Liverpool; Bolton Man.
5 RIPRODUZIONE RISERVATA to Mancini che difende Ancelot- salutare il tecnico italiano che ni: è l’outsider che potrebbe City; Everton Chelsea;
ti: «Se il Chelsea lo esonera, in due anni ha vinto un campio- bruciare tutti. Fulham Arsenal; Manchester
LONDRA dThe end. Finisce la commette un errore madorna- nato, una Coppa d’Inghilterra United Blackpool; Newcastle
Premier, cinque squadre in lot- le». Lo United ospita il Blackpo- e ha ottenuto un secondo po- Di Canio Il made in Italy resiste. West Bromwich; Stoke Wigan;
ta per evitare la retrocessione, ol, in piena zona retrocessione: sto. Ancelotti paga il ritiro anti- In Inghilterra potrebbe tornare Tottenham Birmingham; West
volatona Champions tra il Man- pomeriggio per cuori duri. Fer- cipato dalla Champions, ma pa- Gigi De Canio, Roberto Di Mat- Ham Sunderland;
chester City di Mancini e l’Arse- guson ha garantito la massima ga soprattutto l’avventurismo teo ha due offerte in First Divi- Wolverhampton Blackburn.
nal. Poi, da domani, via alla sa- serierà: «Sarà una partita vera, di un club dove i dirigenti non sion, mentre comincia tra le po- Classifica Manchester United
rabanda del mercato, con la la nostra sportività è fuori di- si mettono mai in discussione, i lemiche l’avventura allo Swin- 77; Chelsea 71; Man. City 68;
panchina del Chelsea locomoti- scussione». Blackburn, Birmin- giocatori godono della clemen- don Town di Paolo Di Canio. Arsenal 67; Tottenham 59;
va del treno supermilionario. gham, Wolves e Wigan ringra- za generale e l’anello debole è Uno sponsor minore, roba da 4 Liverpool 58; Everton 51;
ziano. Spareggio vero tra Wol- l’allenatore. Ancelotti attende mila sterline l’anno, ha rotto il Fulham 48; Stoke, Bolton,
Bomber Il City si esibisce a Bol- ves e Blackburn: chi vince si sal- un segnale dalla società per l’in- contratto perché Di Canio è «fa- West Brom 46; Newcastle,
ton. Tre punti abbordabili e il va, chi perde vede l’inferno, il contro fatale: ha già i bagagli scista e fan di Mussolini». In In- Aston Villa 45; Sunderland 44;
titolo da capocannoniere che pareggio è un rischio. pronti per le vacanze. I nomi ghilterra con Mussolini e il fa- Blackburn, Wolves 40;
motiverà il bomber in fuga, Car- per la sua successione sono, in scismo non si scherza. Domani Birmingham, Blackpool, Wigan
litos Tevez (21 gol come Berba- Ancelotti Il Chelsea è di scena ordine di preferenza, Hiddink, Di Canio sbarca a Swindon: al- 39; West Ham 33.
tov del Manchester United). sul campo dell’Everton: i Blues Paolo Di Canio, 42 anni ANSA Villas Boas e Leonid Sluckij, al- tre proteste in arrivo.
DOMENICA 22 MAGGIO 2011
LA GAZZETTA SPORTIVA R #

ni) ha vinto 3-1 battendo un al-

Real esagerato tro paio di record: 14 vittorie in


trasferta, sempre a segno in 20
gare lontano dal Camp Nou.

La festa Sistemata la questione

Ronaldo di più del record, al Bernabeu è stata


festa. Tripletta per Adebayor,
che quasi certamente non verrà
trattenuto, doppietta di Benze-
ma, che probabilmente non se

40 gol: è record
ne andrà, gol del debuttante Jo-
selu, addio-tributo a Jerzy Du-
dek, che dopo aver giocato 12
partite in 4 anni lascia il Ma-
drid. Il Real è arrivato a 102 gol
Il portoghese segna una doppietta nell’8-1 (come lo scorso anno), 29 nelle
ultime 6 partite, dopo l’1-1 col
Barça che di fatto ha deciso la
all’Almeria: «Ma avrei voluto vincere di più» Liga. Come per Cristiano, una
grandinata tardiva. La gente pe-
5 RIPRODUZIONE RISERVATA «Sono molto contento per que- rò ha lasciato il Bernabeu spe-
sto record — ha detto CR7 —, ranzosa per il futuro. Gli Ultras
MADRID dOggi il record, doma- non era un’ossessione, ma resta- Sur hanno inneggiato a lungo a
ni chissà. Questo il presente di re nella storia del Madrid è mol- José Mourinho, che 15’ dopo il
Cristiano Ronaldo, che con un to importante. Ringrazio Mou, fischio finale è tornato in cam-
impressionante rush nel finale compagni e tifosi che mi hanno po a ringraziare. Il 14 agosto
del campionato ha battuto il pri- sempre sostenuto. Non si ricomincia: andata di Su-
mato di gol della Liga conqui- sono contento al 100% percoppa. Contro il Barça,
stando il suo primo Pichichi (la di questa stagione, vole- ovviamente. Il Madrid ci ri-
classifica cannonieri) e la sua vo vincere di più, Champions prova con i due portoghesi: il
seconda Scarpa d’oro. o Liga, però ci riproveremo e so- ciclone del campo e quello del-
Giuseppe Rossi, no convinto che il prossimo an- la dialettica.
24 anni Immediato La rete numero 39, no vinceremo il campionato. f.m.r.
SPORTMEDIA quella necessaria per superare Sarà molto difficile battere que- REAL MADRID-ALMERIA 8-1
il basco Telmo Zarra e il messi- sto record, non so chi ci riusci- MARCATORI C. Ronaldo (R) 4’, Adebayor
cano Hugo Sanchez, è arrivata rà, io ci proverò». (R) 31’, Uche (A) 33’ p.t; Benzema (R) 3’,
dopo meno di 4 minuti della sfi- Adebayor (R) 7’, Benzema (R) 18’,
LA SCHEDA Giuseppe Rossi è nato a da con l’Almeria già retrocesso. Il dettaglio Ronaldo ha segnato Adebayor (R) 28’, C. Ronaldo (R) 32’,
Teaneck (Stati Uniti) il 1o Joselu (R) 42’ s.t.
La storia non ha preteso nulla 11 gol negli ultimi 4 turni di Li-

OGIUSEPPE ROSSI
febbraio 1987. Nel 2000
arriva nel settore giovanile
del Parma. Nel 2004 viene
acquistato dal Manchester
di spettacolare: un tap in como-
do da 3 metri su assist di Sergio
Ramos. Fine del pathos, adios
ga. Ha segnato 8 volte su rigore
e 4 su punizione, 28 col destro,
8 col sinistro, 4 di testa, 33 vol-
REAL MADRID (4-1-2-3) Dudek 7 (dal 33’ s.t.
Jesus 6); Sergio Ramos 7, Pepe 7, Albol 7,
Arbeloa 7; Xabi Alonso 7; Özil 8, Kakà 7
(dal 16’ s.t. Granero 6); Benzema 8 (dal
40’ s.t. Joselu 6), Adebayor 8, C. Ronaldo
24 ANNI all’unica emozione della parti- te da dentro l’area. Da Malaga 8. All. Mourinho 8.
ATTACCANTE United, debuttando in ta. Per fare cifra tonda Ronaldo gli sono arrivati i complimenti ALMERIA (5-3-2) Esteban 6; Juanma Ortiz
Premier il 15 ottobre 2005. In ha segnato anche il 40o gol al di Guardiola: «Congratulazio- 4, Marcelo Silva 5, Carlos Garcia 4,
Cresciuto tra Parma Italia ha giocato con il Parma 32’ della ripresa, arrivando a ni, è una cifra incredibile». Il Pellerano 4 (dal 37’ s.t. Ortiz s.v.), Luna 4;
e Manchester United (9 gol in 19 partite) nel 2007 53 reti stagionali, una in più di Barça zeppo di riserve (titolari
Bernardello 5, Corona 4, Crusat 4 (dal 16’
s.t. Vargas 5); Piatti 5, Uche 6 (dal 37’ s.t.
poi è passato al Villarreal. Messi e record per la Spagna. 5 giocatori con meno di 22 an- Goitom s.v.). All. Olabe 4.

FRANCIA 57 ANNI DOPO L’ULTIMO TITOLO IN FINALE TRAVOLTO IL DUISBURG taccuino


Il Lilla di Hazard è campione Lo Schalke si prende la coppa BRASILE
Ronaldo torna?
Nel 5-0 si scatena Huntelaar
A Parigi arriva il punto che serviva La parte più difficile l’aveva fatta Howedes al 42’. Nella ripresa c’è
d(m.can.) «Ronaldo giocherà in
campionato»: lo ha detto il presi
ALESSANDRO GRANDESSO resse dell’Inter — ha detto Ha- tensione gli ospiti fino alla fi- in semifinale, superando il stata gloria anche per Jurado (al dente del Corinthians, che aveva
5 RIPRODUZIONE RISERVATA zard — certo si tratta di una ne. Titolo meritato, anche per- Bayern Monaco con un gol di 10’) e per la doppietta personale già annunciato la presenza del Fe
grande squadra ma io adesso ché il Marsiglia ha rimediato Raul. In finale, invece, è stato di Huntelaar (al 25’). Lo Schalke, nomeno in alcune amichevoli, ma
PARIGI dTutto fuorché una for- sto bene al Lilla». Ma il Psg si solo un pareggio contro il Va- tutto facile per lo Schalke 04, che ha concluso al 14o posto in potrebbe essere uno scherzo ai
malità. Al Lilla bastava un pa- giocava il terzo posto, che con- lenciennes. che ha conquistato la Coppa di Bundesliga, mette in bacheca la giornalisti brasiliani. Di sicuro, Ro
reggio per certificare il terzo tende ancora al Lione, e ha ven- Germania travolgendo il sua quinta coppa nazionale naldo, ritiratosi a febbraio, scende
scudetto che inseguiva da 57 duto cara la pelle. Trovando il 37a GIORNATA Auxerre-Brest 0-1; Duisburg, che ha chiuso (l’ultima nel 2001 02) ma rà in campo il 7 giugno in Brasi
anni. Lo ha ottenuto soffrendo pareggio al 3’ di recupero del Lens-Arles 0-1; Lione-Caen 0-0; Marsi- all’ottavo posto la Serie B soprattutto ottiene un posto le Romania per il suo addio ufficia
fino all’ultimo al Parco dei Prin- primo tempo con Hoarau. glia-Valenciennes 2-2; Montpellier-Mo- tedesca: 5 0 il risultato finale di nella prossima Europa League, le alla Seleção.
cipi, lo stadio ideale per festeg- naco 0-1; Nizza-Lorient 2-0; Psg-Lilla una partita che non ha mai avuto garantendo così a Raul — che
giare il nuovo rango di campio- Tensione Poi Hoarau si è fatto 2-2; Rennes-Nancy 0-2; Sochaux-St storia. Lo Schalke ha sbloccato il con il Real non aveva mai vinto la SCOZIA
ne di Francia. Sembrava già fat- espellere, a ruota anche l’alle- Etienne 2-1; Tolosa-Bordeaux 2-0. risultato dopo appena 18 minuti coppa nazionale — la possibilità
Al Celtic la coppa
ta dopo 5’ su ispirazione di Ha- natore Kombouaré e il Lilla ha CLASSIFICA Lilla 73; Marsiglia 67; Lio- con il gioiellino 17enne Draxler, e di continuare la lotta a distanza
zard con Obraniak, di nuovo in raddoppiato con Sow che sale ne 61; Psg 59; Rennes 56; Sochaux 55; ha raddoppiato al 22’ con l’ex con Filippo Inzaghi per il trono di dDopo aver perso il campionato,
rete contro i parigini, come a 22 reti, ipotecando il titolo di Lorient 49; Bordeaux, St Etienne 48; milanista Huntelaar; partita miglior cannoniere nelle coppe vinto dai Rangers, il Celtic si conso
una settimana fa, in finale di miglior cannoniere. Il Psg ha Montpellier, Tolosa 47; Auxerre, Brest, chiusa già sul finire del primo europee (lo spagnolo è in la con la Coppa di Scozia, conqui
coppa di Francia, rivinta dopo imposto il pareggio con un silu- Nizza 46; Valenciennes, Caen, Nancy tempo con il terzo gol segnato da vantaggio 72 a 70). stata grazie al 3 0 contro il Mothe
56 stagioni. «Ho letto dell’inte- ro di Bodmer al 27’, tenendo in 45; Monaco 44; Lens 35; Arles 20. rwell. Per il Celtic è la 35a coppa.
DOMENICA 22 MAGGIO 2011
R LA GAZZETTA SPORTIVA

SERIE BWIN LA 41a GIORNATA


l’analisi 1 s PADOVA 3 LE PAGELLE
LE FRASI LIVORNO 2 di G.LO.
di NICOLA BINDA
nbinda@gazzetta.it GIUDIZIO 77777
5 RIPRODUZIONE RISERVATA PRIMO TEMPO 0-0
MARCATORI Danilevicius (L) al 13’, De
PADOVA 7
IL MIGLIORE
Verdetti Paula (P) al 24’, Cuffa (P) al 37’, Danile-
vicius (L) al 41’, Italiano (P) su rigore al h 8 CANO
48’ s.t.
e calcoli PADOVA (4-3-3) Cano; Crespo (dal
9’ s.t. Trevisan), Cesar, Legati, Ren-
Quattro parate strepitose. Rimedia
da acrobata a un suo erroraccio.

da brivido Dal Canto


V zetti; Bovo, Italiano, Cuffa; De Paula
(dal 46’ s.t. Drame), Ardemagni, El
Shaarawy (dal 15’ s.t. Di Nardo). PAN-
CRESPO 6 Limita molto la spinta.
TREVISAN 5 Pronti via, si perde
Sabato 7 maggio Atalanta e (allenatore CHINA Agliardi, Vicente, Hochstras- Danilevicius nell’azione dell’1 0.
Siena sono andate in serie A del Padova) ser, Rabito. ALLENATORE Dal Canto. CESAR 6,5 Controlla Dionisi.
insieme, sabato 21 maggio «Siamo stati LIVORNO (4-2-3-1) De Lucia; Lam-
Triestina, Portogruaro e bravi e audaci brughi, Miglionico, Knezevic, Pieri; Io- LEGATI 7 Ai limiti dell’eroismo, con
ri, Barusso (dal 39’ s.t. Tavano); quella testa fasciata.
Frosinone salutano la nel cercare la Schiattarella (dal 12’ p.t. D’Alessan-
compagnia e scendono a vittoria. Il gol RENZETTI 7 Inesauribile spinta
dro), Parravicini (dal 9’ s.t. Prutsch),
braccetto in Prima divisione. sulla sinistra.
dell’1-1 ci ha Dionisi; Danilevicius. PANCHINA Maz-
I verdetti sono scritti, adesso dato fiducia e i zoni, Bernardini, Salviato, Cellerino. BOVO 6 Un po’ in difficoltà.
sotto con playoff e playout. giocatori hanno ALLENATORE Novellino. ITALIANO 7 Segnare il rigore è già
Per i quali, l’ultima giornata, compiuto ARBITRO Guida di Torre Annunziata. una nota di merito. Poi c’è il resto:
dovrà disegnare la griglia e un’impresa» AMMONITI Barusso (L) per c.n.r.; De pulizia e organizzazione.
assegnare gli ultimi posti. Si Paula (P), Lambrughi (L) Iori (L), Cuffa
(P) e Prutsch (L) per gioco scorretto,
CUFFA 7 Il piattone destro del 2 1
gioca domenica, tutti insieme De Lucia (L) per proteste. è da mostrare alle scuole calcio.
appassionatamente, per NOTE paganti 6.749, inc. 76.550 euro, DE PAULA 7 Così e così, poi trova
l’ultima giornata di un torneo abbonati 3.572, quota nc. Tiri in porta la punizione bomba. (Drame s.v.)
sempre vivo. 7-8 (1 traversa). Fuori 5-6. In fuorigio-
ARDEMAGNI 5,5 Troppo casinista.
In primis, va assegnato il co 4-0. Angoli 2-5. Rec.: p.t. 2’, s.t. 5
Vincenzo Italiano (a sinistra), 33 anni, realizza al 93’ il rigore decisivo per il Padova LAPRESSE EL SHAARAWY 7 Nel primi 45’
terzo posto. I playoff di B li
regala giocate di classe, poi cala.
ha sempre vinti la terza V

Un Padova senza fine


classificata e il Novara è DI NARDO 6,5 Dà il suo contributo
Novellino nel momento critico.
quasi certo del piazzamento: (allenatore
se domani il Varese perde è ALL. DAL CANTO 7 L’avventura
del Livorno) continua: a Torino giocherà per il
fatta, altrimenti serve un «L’allievo ha
altro sforzo. pari?
superato il

E’ spareggio col Toro


Più avvincente è la volata maestro: bravo
per i playoff, dove è Dal Canto. E’
LIVORNO 7
approdata anche la Reggina stata una gara DE LUCIA 6,5 Meno impegnato del
(quinta o sesta? Si vedrà da A. Noi siamo collega, ma sempre sicuro.
domenica). Empoli e Livorno da playoff, LAMBRUGHI 4,5 Imperdonabile il
escono di scena, la palla va a
Padova e Torino, che si
giocano tutto nello scontro
siamo una
squadra vera» Va sotto con il Livorno, rimonta e vince al 93’ con Italiano fallo da rigore.
MIGLIONICO 6 Senza colpe sui gol
diretto dell’Olimpico. Uno
spareggio prima degli Ora basta non perdere all’Olimpico per centrare i playoff KNEZEVIC 6 In dubbio fino
all’ultimo, non era al massimo.
spareggi, con tanta storia, un PIERI 6,5 Gran lavoro sulla fascia.
pienone annunciato e mille
intrecci: da Lerda contro la
squadra che gli negò la B
DAL NOSTRO INVIATO
GUGLIELMO LONGHI
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
battuto (6 vittorie, 4 pari), si
gioca la Serie A. Dal Canto ha
costruito una squadra offensi-
va, che crea e rischia molto, e
ne (Prutsch sposta Bovo), poi il
gioiello di Cuffa su assist di Ita-
liano. Gara chiusa? Non scher-
ziamo: colpo di nuca di Danile-
i IORI 7 Duello pari con Italiano.
BARUSSO 7 Diga e suggeritore, è
anche sfortunato. (Tavano s.v.) .
(2009, lui era alla Pro Patria), LIVORNO,
al d.s. Foschi che ritrova i V PADOVA dQuelli che saltano e allora non stupiamoci se il mi- vicius su punizione ed è 2-2, e
FERITO
D’ALESSANDRO 7 Fa subito la
Cuffa corrono come tarantolati, quel- gliore in campo è il portiere. infine il rigore decisivo: Arde- differenza con i cross per
granata dopo un anno a dir UN TIFOSO Danilevicius. (Schiattarella s.v.)
poco burrascoso. (centrocampista li che protestano e piangono, Che vive sulle idee e il talento magni atterrato da Lambrughi.
E poi c’è anche la corsa alla del Padova) quello che si preoccupa. Il Pa- purissimo di un ragazzo di ma- PARRAVICINI 6 Dietro l’unica
«Partita dova, il Livorno, Franco Lerda. dre savonese e papà egiziano. L’addio Novellino comincia con punta: test riuscito a metà.
salvezza, con cinque
squadre in ballo: se Cittadella incredibile, da La fine di una gara splendida li Che ha un regista di categoria un inedito 4-2-3-1, cambia mo- Incidente per un PRUTSCH 5,5 Ingenuo il fallo che
e Sassuolo pareggiano squadra vera. catapulta in mondi lontanissi- superiore. In sintesi: Italiano dulo altre tre volte, è sfortuna- tifoso del provoca la punizione del 2 2.
domenica potrebbero Adesso mi: il tecnico del Toro, in tribu- dà ordine, El Shaarawy dà spet- to (traversa di Barusso), gioca Livorno a fine DIONISI 6 Gran movimento, ma
ritrovarsi insieme a quota 49, andremo a na, capisce che domenica al- tacolo, Cano protegge. Nel pri- la carta Tavano (che sfiora il partita. poco concreto.
in altri casi potrebbero Torino, senza l’Olimpico a Dal Canto basterà mo tempo il Padova rischia gol). Poi, con le lacrime in ta- Per andare a
IL MIGLIORE
ritrovarsi in quattro a pari, in
molti di più potrebbero
pensare di
puntare soltanto
un pari per andare ai playoff. E
sa che ci sarà da soffrire.
qualcosa proprio quando Lega-
ti è fuori per farsi medicare do-
sca e parlando in terza perso-
na, annuncia qualcosa che asso-
recuperare una
maglietta è
h 8 DANILEVICIUS

essere in tre. La realtà vede al pareggio» po il tremendo scontro che miglia molto a un addio: «No- rimasto ferito Si scontra contro Cano, segna due
La rimonta Partita di rara bellez- manda k.o. Schiattarella: è in vellino ha dimostrato di essere nell'inferriata gol. L’ultimo ad arrendersi.
l’Ascoli salvo in caso di
vittoria e il Cittadella in caso za e intensità, sempre in equili- quel momento che Cano dimo- un allenatore di A, uno che non protettiva: taglio ALL. NOVELLINO 7 Si ferma sul più
di pareggio (a prescindere da brio, piena di prodezze ed erro- stra quanto vale. Poi, nella ri- vende chiacchiere. Ha un altro con emorragia, bello, dopo 3 vittorie di fila. I guai ci
quello che fanno gli altri), il ri, di emozioni e rabbia. La fa presa, Danilevicius riesce a bat- anno di contratto, ma non sa il tifoso e stato son stati all’inizio, non ora.
Sassuolo se pareggia ha sua il Padova perchè non si ar- terlo, di forza e di furbizia, cosa potrà accadere in futuro». trasportato
poche speranze di evitare il rende mai, perchè segue il kil- aprendo una piccola crisi. Il Il divorzio sembra scontato: si all'ospedale: TERNA ARBITRALE GUIDA 5,5 Il
playout, AlbinoLeffe e ler instinct che gli ha trasmesso presidente Cestaro si sostitui- parla di Torricelli. Poi chiude non è grave rigore c’è, dubbi sul mani di Ba
Piacenza devono vincere e un bravo e sorprendente tecni- sce allo speaker dello stadio e il così: «Noi e il Padova avremmo russo e il contatto De Lucia Arde
pregare. A oggi toccherebbe co che avrebbe dovuto fare il suo forsa ragassiii! dà il via alla meritato i playoff». Ha ragio- magni. Rubino 6,5-De Pinto 6
a queste due. Finirà così? traghettatore e che ora, da im- rimonta. De Paula su punizio- ne.

SERIE B 41ª GIORNATA TOP&FLOP


RISULTATI CLASSIFICA MARCATORI
ATALANTA-CITTADELLA 2-2 PARTITE RETI 21 RETI Piovaccari (8, Cittadella).
Diff.
CROTONE-GROSSETO 0-0 SQUADRE PUNTI IN CASA FUORI TOTALE IN CASA FUORI TOTALI Reti 19 RETI Bianchi (3, Torino).
V N P V N P G V N P F S F S F S
EMPOLI-TORINO 1-1 18 RETI Abbruscato (2, Vicenza).
ATALANTA 78 13 6 2 9 6 5 41 22 12 7 36 13 24 21 60 34 26 17 RETI Coralli (5, Empoli); Bertani
FROSINONE-SASSUOLO 1-2
SIENA 74 14 4 2 6 10 4 40 20 14 6 40 14 22 20 62 34 28 (Novara); Cacia (2, Piacenza); Bonazzoli
MODENA-PORTOGRUARO 3-1
PADOVA-LIVORNO 3-2
NOVARA 70 11 9 0 7 7 7 41 18 16 7 36 14 25 21 61 35 26 (2, Reggina).
PESCARA-NOVARA 1-2
VARESE 65 11 9 0 4 11 5 40 15 20 5 32 10 18 19 50 29 21 16 RETI Calaiò (4, Siena).
REGGINA 61 8 11 2 7 5 8 41 15 16 10 21 11 23 26 44 37 7 15 RETI Gonzalez (Novara); Succi (5,
PIACENZA-ALBINOLEFFE 1-3
PADOVA 59 12 7 2 2 10 8 41 14 17 10 40 18 21 30 61 48 13 Padova).
REGGINA-ASCOLI 0-0 13 RETI Tiribocchi (1, Atalanta); Cutolo
TORINO 58 10 5 5 5 8 8 41 15 13 13 28 22 21 24 49 46 3
SIENA-VARESE domani, ore 20.45 (Crotone); Altinier (Portogruaro).
LIVORNO 56 7 7 6 7 7 7 41 14 14 13 24 23 23 22 47 45 2
TRIESTINA-VICENZA 0-1 12 RETI Doni (5, Atalanta); Ebagua
EMPOLI 56 8 10 3 5 7 8 41 13 17 11 25 14 20 24 45 38 7
PESCARA 53 10 5 6 4 6 10 41 14 11 16 24 19 18 26 42 45 -3
(Varese).
11 RETI Torri (1, AlbinoLeffe); Vantaggiato
PROSSIMO TURNO
VICENZA
MODENA
53
52
10
7
6
10
4
4
5
4
2
9
14
7
41
41
15
11
8
19
18 25 15
11 24 21
18 38 43 53 -10
19 28 43 49 -6
(2, Padova); Sansovini (2, Pescara). IL TOP IL FLOP
10 RETI Sansone (1, Frosinone); Dionisi e
42ª giornata CROTONE 51 9 6 6 3 9 8 41 12 15 14 27 21 15 27 42 48 -6 Tavano (2) (Livorno). PIOVACCARI GUZMAN
Domenica 29 maggio, ore 15.30 GROSSETO 50 9 7 4 3 7 11 41 12 14 15 27 17 15 32 42 49 -7 9 RETI Bonaventura (Atalanta); Caridi (2, (Cittadella) (Piacenza)
ALBINOLEFFE-SIENA (1-2) CITTADELLA 48 7 6 7 4 9 8 41 11 15 15 26 24 21 28 47 52 -5 Grosseto); Pasquato (Modena); Un altro gol: e sono 21. Una squadra troppo
ASCOLI-TRIESTINA (0-2) SASSUOLO 48 8 6 6 4 6 11 41 12 12 17 24 20 15 24 39 44 -5 Mastronunzio (Siena). Più una gran bella altalenante, forse
CITTADELLA-PESCARA (0-1) azione personale per troppo sicura della
GROSSETO-ATALANTA (0-2) ASCOLI (-7) 46 9 7 4 4 7 10 41 13 14 14 25 23 16 25 41 48 -7 8 RETI Ruopolo (Atalanta); Sforzini (2,
LIVORNO-FROSINONE (2-0) ALBINOLEFFE 46 7 7 6 5 3 13 41 12 10 19 31 30 23 36 54 66 -12 Grosseto); Greco (3, Modena; 1 nel l’assist del gol a salvezza, ora è nei guai
NOVARA-MODENA (1-2) PIACENZA 46 8 4 9 3 9 8 41 11 13 17 32 32 18 30 50 62 -12 Grosseto); Motta (3, Novara). Gabbiadini. E la seri. E Guzman,
PORTOGRUARO-CROTONE (0-2) TRIESTINA 40 5 9 7 3 7 10 41 8 16 17 19 21 15 33 34 54 -20 salvezza è quasi fatta. fallendo il rigore della
SASSUOLO-REGGINA (0-0) Piovaccari è speranza contro
TORINO-PADOVA (1-1) PORTOGRUARO 40 6 6 8 4 4 13 41 10 10 21 20 25 17 35 37 60 -23
VARESE-PIACENZA (1-2) FROSINONE 38 6 8 7 2 6 12 41 8 14 19 23 22 22 40 45 62 -17 vicinissimo al titolo di l’AlbinoLeffe, non l’ha
VICENZA-EMPOLI (1-1) capocannoniere, che gli certo aiutata. Si fa
Tre promozioni in serie A. Eventuali playoff tra terza, quarta, quinta e sesta se il distacco tra terza e quarta è
meno di 10 punti. Quattro retrocessioni in Prima divisione. Eventuale spareggio tra quartultima e quintultima se ci spalanca le porte per la dura. Per fortuna che
sono meno di 5 punti di differenza. A. Se lo merita davvero adesso torna Cacia...
DOMENICA 22 MAGGIO 2011
LA GAZZETTA SPORTIVA R

SERIE BWIN LA 41a GIORNATA


Novara, le mani sul terzo posto
Con la splendida doppietta di Bertani vince a Pescara e prenota la posizione migliore nei playoff
DAL NOSTRO INVIATO prensibile sbandamento, co-
PESCARA 1 GENNARO BOZZA munque raddrizzato nella ripre-
sa. Fatto sta che il Novara domi- IL POSTICIPO
5 R PRODUZ ONE RISERVATA
na il gioco nel primo tempo.
NOVARA 2 Domani sera
PESCARA dL’emozione più gran-
GIUDIZIO 77 de, per i tifosi novaresi, è l’alter- Novara affamato La squadra di Siena-Varese
PRIMO TEMPO 0-1
nanza di punteggio di Pado- Tesser appare ancora affamata,
MARCATORI Bertani (N) al 25’ p.t.; Ber- i playoff non bastano, ci vuole il Ultimo posticipo stagionale
tani (N) al 18’, Sansovini (P) su rigore va-Livorno, col desiderio con-
clamato di tenere il Torino fuo- terzo posto. E Bertani si incari- domani tra Siena (che cerca il
al 33’ s.t.
ca di realizzare il desiderio: tiro primo posto) e Varese (che
PESCARA (4-4-1-1) Bartoletti 5,5; Za- ri dai playoff. Perché dal cam-
non 5,5, Olivi 5,5, Mengoni 6, Capua- al 4’, Bartoletti devia; colpo di insegue il terzo): ecco le ultime
po, tranne un paio di emozioni
no 6; Giacomelli 5,5 (dal 1’ s.t. Maniero testa al 17’, palo; e al 25’ il gol, (ore 20.45, andata 0 1).
nel finale, provocate da un ge-
5,5), Cascione 6, Berardocco 6 (dal SIENA Lavoro di rifinitura a
24’ s.t. Petterini 6), Bonanni 6; Soddi- neroso Pescara, non è che arrivi-
Colle val d'Elsa oggi a porte
no chissà quali brividi. Così, il

h
mo 5,5 (dal 31’ s.t. Bucchi s.v.); Sanso- IL MIGLIORE chiuse. Ieri lavoro
vini 6,5. PANCHINA Cattenari, Diamou- Novara blinda il terzo posto, BERTANI (Novara) differenziato per Larrondo,
tene, Sembroni, Vitale. ALLENATORE grazie a un Bertani in gran for- VOTO 7,5 Kamata, Bolzoni, Vitiello e
Pierini 6 (Di Francesco squalificato).
ma, che arriva a 17 gol, e il Pe- Mastronunzio, che non sono
NOVARA (4-3-1-2) Ujkani 6; Morga-
nella 6, Lisuzzo 6, Centurioni 6,5, Gi- scara fa comunque festa per il Due gol, un palo, tanti tiri: disponibili.
gliotti 6; Marianini 6,5 (dal 28’ s.t. Sha- suo bel campionato. porta sempre scompiglio VARESE Si è allenato di sera il
la 6), Porcari 6,5, Rigoni 6 (dal 31’ s.t.
nella difesa avversaria Varese che deve fare a meno
Gheller s.v.); Scavone 6 (dal 18’ s.t. Pi- La chiave Ma è chiaro sin dalle
nardi 6); Motta 7, Bertani 7,5. PANCHI- Cristian Bertani, 30 anni, ha segnato così il primo dei due gol al Pescara IPP degli squalificati Carrozza e
NA Fontana, Coubronne, Drascek, Ru-
prime battute che c’è una sola Neto Pereira e degli infortunati
bino. ALLENATORE Tesser 6,5. squadra interessata a questa con tiro a volo su cross di Scavo- al 18’, ribattuta in rete la respin- ca una palla nel 4-4-1-1, diven- Pesoli e Frara. In difesa
partita, il Novara. Il Pescara ap- ne e Bartoletti che para, ma si ta di Bartoletti su tiro di Porca- ti protagonista con il 4-3-1-2 se- rientrano Dos Santos e
ARBITRO Massa di Imperia 6. pare ancora tramortito dalle ul- lascia scappare il pallone. Ag- ri, e ancora con un bel tiro a vo- guito all’ingresso di Maniero. Pugliese, a centrocampo Osuji
GUARDALINEE Vicinanza 6-Manna 6. time due giornate, quando si è
AMMONITI Soddimo (P), Berardocco
giungiamoci due iniziative di lo, poco alto, di uno scatenato Sfiora la traversa al 10’, poi tira torna titolare, mentre in
(P) e Gigliotti (N) per gioco scorretto;
suicidato col Livorno ed è rima- Motta, bloccato al 17’ dal por- Bertani al 31’. Poi, un’ingenuità di poco a lato dal limite, si pro- attacco Ebagua dovrebbe
Porcari (N) per comportamento non sto vittima del delitto perfetto a tiere e al 29’ da Olivi, e si capi- di Lisuzzo che provoca il rigore cura e trasforma il rigore, chiu- essere affiancato da Alemao,
regolamentare. Vicenza. Possibilità di playoff sce che il Novara è ancora fre- trasformato da Sansovini al de con una mezza rovesciata al favorito su De Luca e Tripoli.
NOTE paganti 2.640, incasso di 17.441 vicine allo zero, squalifiche, in- sco e pronto per dare l’assalto 33’, ma la difesa tiene. Gli ulti- 37’, finita poco alta. Applausi Correa (distorsione alla
euro; abbonati 3.043, quota di 17.754 fortuni, giovani in prima squa- alla Serie A, grazie anche a un mi 20’ danno la misura del gran per lui e tutto il Pescara, in atte- caviglia) e Zecchin (pubalgia)
euro. Tiri in porta 3-7 (con un palo).
Tiri fuori 8-6. In fuorigioco 4-4. Angoli
dra, insomma, sarebbe ingiu- centrocampo in cui brilla Maria- cuore del Pescara, che dà segni sa dell’incontro fra Di France- potrebbero rimanere a riposo.
6-3. Recuperi: p.t. 0, s.t. 3’. sto infierire su chi è andato ben nini. La conferma arriva nella ri- di risveglio. In particolare, si no- sco e la società per provare a so- ARBITRO Merchiori di Ferrara.
oltre le previsioni e ha un com- presa, col raddoppio di Bertani ta come Sansovini, che non toc- gnare ancora.

RETROCESSA / 1 COLPO FATALE DEL VICENZA RETROCESSO / 2 IL RIENTRO DI BELLUCCI RETROCESSO / 3 L’ADDIO DOPO 5 ANNI

Abbruscato-gol Applausi Modena Frosinone saluta


Addio Triestina Il Portogruaro giù Balzo Sassuolo
DANTE DI RAGOGNA della squadra: Bariti il più gio- PAOLO REGGIANINI aveva impedito alla truppa di MAURIZIO DI RIENZO prende Valeri che serve indie-
5 RIPRODUZIONE RISERVATA vane e Godeas il più anziano. 5 RIPRODUZIONE RISERVATA Bergodi di poter osare oltre 5 RIPRODUZIONE RISERVATA tro per Magnanelli il cui missi-
Dal piede di Bariti sono partiti una tranquilla salvezza. Ci ha le dal vertice s’insacca all’incro-
TRIESTE dDue retrocessioni di fi- a ripetizione suggerimenti per MODENA d L’unica notizia di messo tanto del suo Beppe Gre- FROSINONEd Dopo cinque sta- cio dei pali sulla destra del por-
la per la Triestina, che però ave- la punta alabardata, ma le sue giornata è quella che Claudio co in match a tratti nervoso. La gioni di onesta militanza, il Fro- tiere. Al quarto d’ora velenosa
va annullato con il ripescaggio deviazioni di testa hanno tro- Bellucci ha riassaporato il pia- sua doppietta ha dato impor- sinone saluta la Serie B con un punizione di Sansone dal limi-
quella dell’anno scorso, indice vato Russo puntuale ad annul- cere del campo. Più scontato il tanti certezze agli uomini di ca- turno di anticipo. Un’amara re- te, sventola di Troiano (36’)
che la gestione Fantinel non è larle. Il finale è stato un arrem- verdetto del campo: Modena sa, segnando subito al 23’ di te- trocessione per i ciociari, scon- neutralizzata dal portiere cio-
stata un esempio di avvedutez- baggio sui due fronti, con la salvo, Portogruaro retrocesso. sta su assist di Pasquato e a ini- fitti nell’ultima partita dal Sas- ciaro, traversa di Minelli (42’)
za. La lezione dello scorso cam- Triestina alla disperata ricerca Mancava solo l’ufficialità per- zio ripresa dal dischetto. Il ter- suolo per 2-1, ma il punteggio con un bel colpo di testa su an-
pionato non è servita, adesso di un pareggio perfino inutile e ché entrambe già avevano zo sigillo al 15’ di Mazzarani, avrebbe potuto assumere pro- golo di Sansone che al 48’ but-
chi si troverà al vertice della so- il Vicenza lanciato in avanti scritto il loro futuro. Bellucci pronto a spingere in rete sulla porzioni più vistose se Sicigna- ta alle ortiche la palla del possi-
cietà dovrà fare i conti con le quasi per forza d’inerzia. In ex- era fermo proprio dalla gara di linea di porta, ha chiuso i con- no non si fosse superato in al- bile pareggio. A fine gara la du-
mille incognite che il declassa- tremis Cottafava ha evitato un andata a Portogruaro: un’ulce- ti. Dopo i due legni di Tarana e meno quattro occasioni. E’ an- ra contestazione dei tifosi alla
mento comporta. Il Vicenza di ancora più umiliante 0-2 su ra allo stomaco, lo stop all’atti- Altinier, il gol, ormai inutile, di che vero, però, che i padroni di squadra che a testa bassa gua-
Maran non ha infierito, limitan- azione di Arma. vità imposto dai medici a fine Schiavon. casa sono stati costretti a gioca- dagna gli spogliatoi.
dosi a giocare secondo le sue ca- dicembre, tre mesi vissuti a cu- re in inferiorità numerica dal
pacità, sicuramente superiori a rarsi e a sperare di tornare 12’ quando è stato espulso For-
quelle della Triestina.
TRIESTINA 0 quello di prima. Bergodi gli ha
regalato 15’ di felicità, la gente
MODENA 3 mato, difensore diciottenne,
per fallo da ultimo uomo su
FROSINONE 1
Affondata La squadra alabarda- del Braglia gli ha tributato un Martinetti lanciato a rete. Qua-
ta ha sprecato nel finale del pri- VICENZA 1 lungo applauso e alla fine, l’ex PORTOGRUARO 1 drini ha poi trasformato dal di- SASSUOLO 2
mo tempo la più grande occa- GIUDIZIO 77 di Bologna e Samp, ha mostra- GIUDIZIO 77 schetto. Da quel momento la GIUDIZIO 77
sione della gara: Godeas, Lon- PRIMO TEMPO 0-0 to una maglia che gli aveva re- PRIMO TEMPO 1-0 partita non ha più avuto storia, PRIMO TEMPO 1-1
goni e Taddei si erano trovati galato Valentino Rossi. «Sia- MARCATORI Greco (M) al 23' p.t.; Gre- con il Sassuolo che ha disposto MARCATORI Quadrini (S) su rigore al
MARCATORE Abbruscato al 2’ s.t. co (M) su rigore al 3', Mazzarani (M) al 12’, Cesaretti (F) al 39’ p.t.; Magnanelli
davanti a Russo senza poter mo amici e mi ero ripromesso 15', Schiavon (P) al 32' s.t.
a piacimento di un avversario (S) al 6’ s.t.
TRIESTINA (4-4-2) Viotti 6; D’Ambro-
concludere e il tiro finale dello sio 6 (dal 14’ s.t. Antonelli 5,5), Cottafa-
di mostrarla se avessi giocato e MODENA (4-3-1-2) Alfonso 6,5; Mila- privo di idee e demoralizzato. FROSINONE (4-4-2) Sicignano 6,5; Ca-
stesso Taddei è terminato con- va 6, Malagò 6, Longhi 6; Bariti 6,5, Ger- se ci fossimo salvati». ni 6, Gozzi 7, Diagouraga 7, Tamburini tacchini 6, Formato 5, Minelli 5,5, De
tro il palo. All’inizio della ripre- bo 5,5 (dal 33’ s.t. Dettori s.v.), Lunardi- 5,5; Giampà 6, Colucci 6, Rullo 6 (dal Poca storia Valeri (28’) e Qua- Maio 5,5; Sansone 5,5, Pestrin 6,5, Be-
sa il vantaggio del Vicenza: Ab- ni 6, Longoni 5,5; Taddei 6,5 (dal 15’ s.t. Porto giù Tutto bene quello che 21’ s.t. Signori s.v.); Pasquato 6 (dal drini (33’) impegnano severa- ati 5,5, Cesaretti 6 (dal 24’ s.t. Frabot-
Della Rocca 5,5), Godeas 6,5. PANCHI- 30’ s.t. Bellucci 7); Stanco 5,5, Greco ta 6); Masucci 6,5 (32’ s.t. Di Tacchio
bruscato, trovatosi libero da finisce bene per il Modena. Me- 7 (dal 13’ s.t. Mazzarani 6). PANCHINA
mente Sicignano, Riccio (38’) s.v.), Zigoni 5,5 (10’ s.t. Stellone 5). PAN-
NA Colombo, D’Aiello, Miramontes, Ci-
marcature poco fuori l’area del sotti. ALLENATORE Salvioni 5,5.
no per il Portogruaro. La sua Gibertini, Wagner, Luisi, Pasi. ALLENA- colpisce la traversa, ma a 6 mi- CHINA Vaccarecci, Biso, Grippo, Cam-
portiere, ha potuto calciare in partita giocata con coraggio e TORE Bergodi 7. nuti dall’intervallo arriva a sor- pagna. ALLENATORE Campilongo 5.
VICENZA (3-5-2) Russo 7; Schiavi 6,
tutta tranquillità, infilando il Martinelli 6 (dal 13’ s.t. Gavazzi 6), To-
tra mille difficoltà, rispecchia PORTOGRUARO (4-2-3-1) Furlan 6; presa il pareggio del Frosino- SASSUOLO (4-3-3) Pomini 6; Fusani
pallone fra palo e Viotti. La Tri- un’annata no. Ma anche vin- Gargiulo 4,5 (dal 5’ s.t. Scarpa 6; dal ne. Cross in area di Masucci, 6, Piccioni 6 (dal 44’ s.t. Cinelli s.v.),
nucci 6; Minieri 6,5, Rigoni 6, Morosini
38’ s.t. D’Elia s.v.), Lanzoni 5, Esposi- Rea 5,5, Consolini 6 (dal 7’ s.t. Troiano
estina non ha mollato, ma era 6,5, Rossi 6,5 (dal 23’ s.t. Botta 6), Soli- cendo, il destino che attende- to 5,5, Cardin 6; Schiavon 6,5 Scozza-
torre di Zigoni per l’accorrente 5,5); Valeri 6, Magnanelli 7, Riccio 6,5;
palese che le sue risorse mora- go 6; Abbruscato 6,5 (dal 35’ s.t. Arma va Agostinelli (prima retroces- rella 5,5; Tarana 6 (dal 20’ s.t. Scapuz- Cesaretti che batte Pomini con Quadrini 7, Martinetti 6 (dal 28’ s.t. Bar-
li, prima ancora che fisiche, si s.v.), Tulli 6,5. PANCHINA Acerbis, Mu- sione) non sarebbe cambiato. un preciso rasoterra. Nella ri-
zi s.v.), Cunico 6, Espinal 5; Altinier 5. buti 5), Catellani 5,5. PANCHINA Bres-
stacchio, Misuraca, Cellini. ALLENATO-
stavano affievolendo, nono- RE Maran 6,5.
Voleva invece il successo il Mo- PANCHINA Rossi, Sartori, Daneluzzi, presa dopo 6 minuti il Sassuolo san, Benedetti, Dermaku, Vignali. ALLE-
stante gli sforzi di due giocato- dena per uscire da un periodo Scaramal. ALLENATORE Agostinelli chiude i conti: sventola di Qua- NATORE Mandelli 6.
ARBITRO Tozzi di Ostia 6,5. 5,5.
ri che rappresentano l’opposto opaco (4 punti in 6 gare) che drini ribattuta da Sicignano, ri- ARBITRO Tommasi di Bassano 6.
GUARDALINEE Segna 6 – Meli 6. ARBITRO Pinzani di Empoli 6,5. GUARDALINEE Chiocchi 6 - Crispo 6.
AMMONITI Schiavi (V), Longoni (T), Tulli GUARDALINEE Vuoto 6,5 - Vivenzi 6,5. ESPULSO Formato (F) al 12’ p.t. per gs.

h IL MIGLIORE
RUSSO (Vicenza)
VOTO 7
(V) e Cottafava (T) per gioco scorretto;
Lunardini (T) per comportamento non
regolamentare.
NOTE paganti 1.843, incasso di 5.749
euro; abbonati 3.196, quota di 14.666
h IL MIGLIORE
GRECO (Modena)
VOTO 7
AMMONITI Cunico (P) per gioco scor-
retto; Diagouraga (M) per comporta-
mento non regolamentare.
NOTE paganti 2.219, incasso di 8.918
euro; abbonati 2.765, quota di 27.202
h IL MIGLIORE
MAGNANELLI (Sassuolo)
VOTO 7
AMMONITI Quadrini (S), Fusani (S), De
Maio F) e Frabotta (F) per gioco scor-
retto; Barbuti (S) per c.n.r.
NOTE paganti 459, incasso di 2.987,20
euro; abbonati 1.911, quota di 17.490
E’ stato il più impegnato euro. Tiri in porta 8 (con un palo)-1. Tiri Segna la prima doppietta euro. Tiri in porta 5-8 (con due pali).
Prova senza sbavature, euro. Tiri in porta 3 (1 traversa)-11 (1
e ha sfoderato fuori 5-5. In fuorigioco 2-2. Angoli 6-4. col Modena e contribuisce Tiri fuori 2-1. In fuorigioco 2-5. Angoli concreto, firma il secondo traversa). Tiri fuori 1-3. In fuorigioco
Recuperi: p.t. 0’, s.t. 4’. 4-5. Recuperi: p.t. 2', s.t. 5'. 5-2. Angoli 4-5. Recuperi: pt. 1’, s.t. 4’.
interventi decisivi a regalare la salvezza gol con un gran tiro
DOMENICA 22 MAGGIO 2011
R LA GAZZETTA SPORTIVA

SERIE BWIN LA 41a GIORNATA


w
Reggina, playoff certi
LA CAPOLISTA PUNTO D’ORO PER IL CITTADELLA

I NUMERI
DELLA B Atalanta in festa
L’Ascoli è quasi salvo 14 anche
le reti
con il pari
GUIDO MACONI antipasto della festa. Un’ora da
La partita vera dura un’ora, poi orecchie alle radioline che sono state
realizzate in
5 RIPRODUZIONE RISERVATA capolista, poi prevale la fame di
salvezza del Cittadella. Il pareg-
BERGAMO dPrima un pareggio gio è giusto e permette a tutti di
Atzori gioca per la A, Castori al sicuro con una vittoria trasferta nelle
prime 10 partite indolore, poi Bergamo si è colo-
rata di nerazzurro per celebra-
festeggiare. Ai veneti basterà
battere in casa un Pescara tran-
di questa
DAL NOSTRO INVIATO giornata, 2 in re il ritorno in Serie A dell’Ata- quillo per non avere problemi,
GAETANO IMPARATO
REGGINA 0 più di quelle
casalinghe
lanta. Percassi non ha badato a
spese: 350mila euro solo per la
mentre l’Atalanta arriverà al-
l’ultima tappa di Grosseto co-
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
festa di ieri sera che ha richia- munque davanti al Siena. Per
ASCOLI 0 mato in piazza decine di miglia- un’ora la squadra di Colantuo-
REGGIO CALABRIA dFelici e ripo-

100
sati alla meta. Reggina ai GIUDIZIO 777 ia di tifosi. Tutto come da rito: no sembra avere in pugno la
playoff (da quinta o sesta?) e REGGINA (5-3-2) Puggioni 6; Lavero-
sfilata sul pullman scoperto partita: l’ex Pettinari è vivace,
ne 6,5, Cosenza 6, Costa 6,5, Acerbi sbucato da un palco di 5 metri e Troest ringrazia Pierobon e di-
Ascoli quasi salvo (ospita la
7, Rizzato 6; Tedesco 7, Rizzo 6, Cam- le vittorie un’esplosione di migliaia di co- venta il 17˚ marcatore della co-
Triestina retrocessa), tant’è pagnacci 7 (dal 28’ s.t. A. Viola 6); Dan- in trasferta con le riandoli nerazzurri. E’ contagio- operativa nerazzurra, Marilun-
che i bianconeri lanciano le ti 5 (dal 16’ s.t. Castiglia 6), Bonazzoli 4 di questa sa la voglia di Serie A e la socie- go ritrova la via del gol con clas-
maglie alla ventina di marchi- 6. PANCHINA Kovacsik, Giosa, De Ro- giornata. Rispetto tà ha già cominciato a program- se. Di là però c’è un Piovaccari
giani in curva. Gioiosi e con- se, N. Viola, Zizzari. ALLENATORE At-
alla scorsa marla. Kasami del Palermo po- scatenato: su rigore trova il suo
tenti, tutti, dopo una gara col zori 6,5.
stagione con una trebbe essere uno dei primi rin- gol numero 21 e poi imbecca
primo tempo al trotto e una ri- ASCOLI (4-1-4-1) Guarna 6; Ciofani 6 gara in meno e a forzi (venerdì a Zingonia c’era Gabbiadini. Dal 2-0 al 2-2 in
presa ringhiosa solo un quarto (dal 17’ s.t. Capogrosso 6), Faisca 6,5,
Marino 6,5, Calderoni 6; Pederzoli
un turno dalla fine il suo agente Mino Raiola). due minuti. E tutti vissero felici
d’ora, quanto serve a confezio- 6,5; Lupoli 5,5 (dal 21’ s.t. Mendicino sono 19 in meno e contenti.
nare un’azione gol per parte. 6,5), Moretti 6,5, Di Donato 6 (dal 33’ Valzer Resta un velo sul futuro
Tedesco tira subito una sassa- s.t. Cristiano 6), Giorgi 6; Feczesin di Colantuono, con le voci che

5
ta, con rovesciata sulla ribattu-
ta (1’), ma gli replica Lupoli
6,5. PANCHINA Maurantonio, Uliano,
Micolucci, Antonio. ALLENATORE Ca-
si rincorrono e fanno sponda
tra la Sampdoria e il possibile
ATALANTA 2
stori 7.
(5’), sbagliando un rigore in ritorno di Delneri a Bergamo.
ARBITRO Doveri di Roma 5,5. le reti «E’ il solito giochino di questo CITTADELLA 2
GUARDALINEE Marrazzo 6 - Ciancaleo- su rigore su un periodo — ha detto Colantuo- GIUDIZIO 777

h IL MIGLIORE
ACERBI (Reggina)
VOTO 7
ni 6.
AMMONITI Tedesco (R) per gioco
scorretto.
NOTE paganti 3.103, incasso di
28.470 euro; abbonati 3.565, quota di
totale di 6
tentativi di
trasformazione;
5 reti dagli undici
no — se ne sentono tante, ma
poi magari non succede niente.
Io dico solo che il presidente
tempo fa ha parlato, io ho parla-
PRIMO TEMPO 1-0
MARCATORI Troest (A) al 21’ p.t.; Mari-
lungo (A) al 2’, Piovaccari (C) su rigore
al 15’, Gabbiadini (C) al 17’ s.t.
ATALANTA (4-4-2) Frezzolini 6,5;
E’ autorevole e adesso 22.377 euro. Tiri in porta 3-2. Tiri fuori metri anche alle to, quindi non c’è nient’altro da Ferri 6 (dal 46’ p.t. Raimondi 6), Capelli
si rende utile in mediana 4-4. In fuorigioco 1-0. Angoli 5-3. Re- giornate 4, 7, 9 e dire. Nei prossimi giorni ci in- 6, Troest 6, Peluso 6; Ceravolo 6,5,
cuperi: p.t. 1’, s.t. 2’. 12: il massimo di contreremo, parleremo con se- Delvecchio 6 (dal 6’ s.t. Basha 6), Pa-
con grande duttilità doin 6, Pettinari 6,5 (29’ s.t. Doni s.v.);
questo torneo renità dei programmi futuri. Tiribocchi 6, Marilungo 7. PANCHINA
Percentuali? Non ne faccio, ho Consigli, Ferreira Pinto, Bonaventura,
movimento con palla alta do- 10’ solo calcio mimato, passag- Emiliano marchigiani l’attaccano 5 vol- un contratto che parla chiaro». Ruopolo. ALLENATORE Colantuono 6.
po l’assist al volo di Feczesik. gi larghi, un lungo e largo «to- Bonazzoli, 31 te nel primo tempo guada- I tifosi gli hanno dedicato uno CITTADELLA (4-4-2) Pierobon 5; Ma-
rello senza corna», senza rab- anni, con la gnando angoli. La ripresa, ol- striscione: «Quest’anno ne hai gallanes 6, Gasparetto 6, Nocentini 6,
Marchesan 6; Bellazzini 6,5 (dall’11’
La paura da ’90 Sguardi sul bia, aspettando i tre fischi. La maglia tre le tre palle-gol, si assesta sentite di tutti i colori, a Colan- s.t. Carra 6), Dalla Bona 6, Musso 6, Di
campo, orecchie alle radioli- Reggina si difende a 5, glielo regalata dai sul pari. Non serve ad Atzori tuono vanno tutti i nostri onori. Roberto 6; Gabbiadini 7 (dal 25’ s.t.
ne. La paura di sbagliare risul- impone Castori che tiene alti, tifosi della cambiare complici a Bonazzo- Grazie infinite mister». Nassi s.v.), Piovaccari 7,5 (dal 33’ s.t.
larghi, Giorgi e Lupoli (voglio- Reggina per la li. Atzori compie un miracolo De Gasperi s.v.). PANCHINA Villanova,
tato sega le gambe, specie alla Gorini, Manucci, Volpe. ALLENATORE
so ma senza mira), costringen- conquista dei con la squadra più giovane del Remuntada La gara è stata un
Reggina quando cerca di agita- Foscarini 6,5.
do Laverone e Rizzato a non playoff grazie torneo, centra i playoff falliti
re corona e scettro, buttandosi consegnare palloni in attacco. al pareggio di l’anno scorso con vip e grandi ARBITRO Baratta di Salerno 6,5.
all’attacco (due tiri di Rizzo
21’ e 27’ s.t.). Basta un’incur-
sione dell’Ascoli (36’ s.t. Men-
dicino spara in mezzo, Cristia-
Atzori sposta le pedine centra-
li: in difesa c’è Costa (Cosenza
sul lato), in mediana Rizzo
(Tedesco a destra, con Campa-
ieri contro
l’Ascoli
LAPRESSE
firme. Castori è da «seminato-
re d’oro»: più forte di handi-
cap, penalizzazioni, vede il tra-
guardo mettendoci molto di
h IL MIGLIORE
PIOVACCARI (Cittadella)
VOTO 7,5
GUARDAL. Bianchi 6–Fortarezza 6,5.
AMMONITI Peluso (A) e Padoin (A) per
proteste; Basha (A) per g. scorretto.
NOTE paganti 4.531, incasso di 33.889
euro; abbonati 16.195, quota di
no devia e Puggioni realizza gnacci part-time mediana e at- suo. Nuova e vecchia guardia
Un demonio, guizza a 64.685,10 euro. Tiri in porta 6-6. Tiri
l’unica parata) che tutti capi- tacco). La Reggina è imbraga- faccia a faccia: pari anche nel- destra e a sinistra, segna e fuori 5-2. In fuorigioco 1-4. Angoli 5-4.
Recuperi: p.t. 1’, s.t. 4’.
scono l’antifona: negli ultimi ta da una camicia di forza, i le genialate da Risiko. fa segnare. Pronto per la A

LA SFIDA SALVEZZA GRANDE RIMONTA DELL’ALBINOLEFFE, LAYENI PARA UN RIGORE A GUZMAN GARA SCONTATA UN MODESTO 0-0

Crotone e Grosseto felici


Grossi show, il Piacenza è nei guai Un punto per la salvezza
DAL NOSTRO INVIATO sa incerta. Ma è lo stesso leit colo, Stefanini lascia correre) CROTONE dAl Crotone manca-
GIULIO DI FEO motiv della partita: mediane
fitte come boschi, l’unico mo-
ma disordinati.
PIACENZA 1 va un punto per l’aritmetica, il
Grosseto lo ha trovato durante
CROTONE 0
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
do per svoltare è il lampo di Rimonta Al Piacenza tocchereb- la gara grazie anche agli altri
PIACENZA dIn caso di salvezza,
qualcuno a trequarti. Lo trova be gestire, ma la benzina dura ALBINOLEFFE 3 risultati. Alla fine è festa per GROSSETO 0
verrà ricordata come la Mon- per primo il Piacenza: assist al un tempo solo. E in più quel sa- GIUDIZIO 777 tutti che confermano la perma- GIUDIZIO 7
do-muntada. L’AlbinoLeffe ri- bacio di Guzman per Guerra, tanasso di Mondonico azzecca PRIMO TEMPO 1-0 nenza in B con 90’ d'anticipo. CROTONE (4-3-2-1) Belec 6; Correia
Sala lo abbatte, il paraguaiano il cambio partita: fuori Mingaz- MARCATORI Guerra (P) al 16’ p.t.; Coc- La partita è stata quasi una for- 6, Viviani 6, Abruzzese 6, Mazzotta 6;
balta una gara in cui nel primo co (A) al 2’, Grossi (A) al 15’ e al 29’ s.t.
su punizione molla una legna- zini, dentro Cocco che dopo 2’ malità, ritmi blandi anche se Eramo 6, Loviso 6, Galardo 6; De Gior-
tempo non pareva avere un so- PIACENZA (4-3-1-2) Donnarumma 6;
gio 6 (dal 29' s.t. Hanine s.v.), Cutolo
ta sul palo, e ancora Guerra ri- della ripresa inzucca dentro D. Zenoni 5,5 (dal 35’ s.t. Marchi s.v.), qualche azione si è vista. Un ri-
lo appiglio, e fa come nei film 6,5 (dal 41' s.t. Caetano s.v.); Djuric 6.
un cross di Zenoni su cui Don- Gervasoni 5,5, Zammuto 5, Avogadri gore reclamato da Eramo nel
d’azione in cui quando uno si PANCHINA Bindi, Cabeccia, Crescen-
narumma e la difesa si incarta- 5,5; Cofie 5, Catinali 6, Bianchi 5,5 (dal primo tempo (l'arbitro gli ha zi, Russotto, Curiale. ALLENATORE
butta col paracadute ce n’è

h IL MIGLIORE no. Il Mondo però avrà azzec- 35’ s.t. Tremolada s.v.); Guzman 5,5; mostrato il giallo) e con un Cu- Menichini 6.
sempre un altro che si aggrap- GROSSI (AlbinoLeffe) cato anche il liscio-e-busso in Guerra 6,5, Piccolo 5,5 (dal 20’ st. Graf-
tolo che voleva lasciare il se-
pa: al Piacenza servirà un mira- fiedi 6). PANCHINA Maggio, Conteh, GROSSETO (4-3-2-1) Narciso 6,5;
VOTO 7,5 spogliatoio, perché l’AlbinoLef- gno e regalare un gol ai suoi Petras 6, Turati 6, Federici 6, Giallom-
Mei, Volpi. ALLENATORE Madonna 5,5.
colissimo per salvarsi senza fe ora punta la porta sul serio e ALBINOLEFFE (4-3-2-1) Layeni 6,5; tifosi, ma ha trovato Narciso bardo 6; Crimi 6, Tachtsidis 5,5 (dal
playout (ahi, quante sconfitte Due gol, di cui uno raddoppia la grinta. E soprat- C. Zenoni 7, Sala 5,5, Bergamelli 6, Re- chi ha chiuso sempre la porta. 34' s.t. Asante s.v.), Consonni 6; De-
in casa...), dove potrebbe bec- da star, e mille iniziative tutto, Grossi decide che un gonesi 6; Mingazzini 5,5 (dal 1’ s.t. Coc- Si gioca fino alla mezzora del fendi 6 (dal 41' s.t. Alessandro s.v.),
care proprio i bergamaschi. E co 6,5), Passoni 6,5, Hetemaj 5,5; Bom- Caridi 6; Sforzini 6. PANCHINA Mangia-
che sfiancano la difesa punto non basta: prima segna bardini 6,5, Grossi 7,5 (dal 32’ s.t. Le- secondo tempo e poi una lun- pelo, Bruscagin, Freddi, Immobile,
dopo lo scherzo di ieri, sarebbe il vantaggio, piazzatone su di- ga e noiosa melina fino al fi-
bran 6); Torri 6 (dal 27’ s.t. Piccinni 6). Soncin. ALLENATORE Serena 6.
doppiamente dura. scesa a destra ancora di Zeno- PANCHINA Offredi, Cia, Martinez, Cis- schio finale e alla festa genera-
se. ALLENATORE Mondonico 7. ARBITRO Ostinelli di Como 6.
batte dentro. L’AlbinoLeffe ni, poi infila la tuta di Messi, le negli spogliatoi. GUARDALINEE Cucchiarini 6 - Costan-
Sfide Gara salvezza, e mille sbuffa e si riprende, pure con salta in tunnel Zammuto e met- ARBITRO Stefanini di Prato 5. Luigi Saporito zo 6.
duelli. I fratelli Zenoni contro troppa foga: a palla lontana te il fiocco sulla rimonta. Il Pia- GUARDALINEE La Rocca 5,5-Manzini 5. AMMONITI Eramo (C) per comporta-
(vince Cristian), e quello tra se- Hetemaj scalcia Catinali, l’arbi- cenza non ha più gambe, testa ESPULSI Sala (A) al 30’ per doppia am- mento non regolamentare; Consonni
condi portieri: Layeni (Toma-
sig k.o.) para un rigore quasi a
babbo morto, l’ex Primavera
del Milan Donnarumma dà un
tro dà vantaggio, ad azione fer-
ma viene ragguagliato dall’as-
sistente, ma dispensa solo il
giallo. Fatto sta che gli ospiti
e uomini (4 titolari squalifica-
ti) per la controriscossa, e Guz-
man si fa pure parare un rigore
(Sala abbatte Graffiedi, rosso)
monizione (entrambe per g.s.).
AMMONITI Hetemaj (A), Cofie (P), Rego-
nesi (A) e Passoni (A) per gioco scorret-
to; Grossi (A) e Layeni (A) per c.n.r.
NOTE paganti 2.730, incasso di 8.568
h IL MIGLIORE
CUTOLO (Crotone)
VOTO 6,5
(G) e Mazzotta (C) per gioco scorret-
to.
NOTE paganti 1.547, incasso di 2.624
euro; abbonati 1.962, quota di 17.629
euro. Tiri in porta 4-2. Tiri fuori 5-4. In
gran buongiorno al calcio dei caricano a testa bassa tipo tori da Layeni. Madonna è sconso- euro; abbonati 1.617, quota di 9.131 eu-
L’unico che prova con fuorigioco 0-2. Angoli 5-5. Recuperi:
pro con 3 parate di lusso poi a Pamplona, cattivi (Sala cau- lato: «Abbiamo sbagliato la ga- ro. Tiri in porta 5-7. Fuori 8-6. In fuori- continuità la via del gol p.t. 0', s.t. 3'.
gioco 1-1. Angoli 9-3. Rec.: p.t. 1’, s.t. 4’.
torna nei ranghi con una ripre- sa un altro mezzo rigo re su Pic- ra più importante dell'anno». ma senza fortuna
DOMENICA 22 MAGGIO 2011
LA GAZZETTA SPORTIVA R

LEGA PRO PLAYOFF SECONDA DIVISIONE


w
E’ caccia alla Prima
PRIMA DIVISIONE ANDATA SUPERCOPPA

I NUMERI Il Gubbio scatta


Ma la Nocerina c’è
In 6 per il salto doppio 17
Le edizioni
dei playoff tra
Daud e Marsili in gol
Lamanna para tutto
1-1 l’andata ha messo una se-
ria ipoteca sulla conquista del-
la Supercoppa di Prima.
La metà delle squadre la stagione scorsa era in serie D serie C2 e
Seconda Caos dei tifosi ospiti La partita Sono stati però gli
divisione: la umbri ad andare in vantaggio
Le big sono Avellino, Pro Vercelli e una Pro Patria nei guai prima edizione è Giovedì il ritorno al 26’ s.t. con Daud: rasoiata a
pelo d’erba dopo un rimpallo
stata giocata
vinto da Montefusco. Una doc-

s s s
ALEX FROSIO ma e non si vede via d’uscita. nel 1994-95 GUBBIO-NOCERINA 1-1
5 RIPRODUZIONE RISERVATA GIUDIZIO ++++
cia gelata per i campani che fi-
Girone B Nelle ultime cinque MARCATORI Daud (G) al 26’, Marsili (N) al no a quel momento avevano

57
dDodici squadre per tre po- edizioni solo 4 volte hanno vin- 48’ s.t. creato diverse occasioni non
GIRONE A GIRONE B GIRONE C GUBBIO (4-3-3) Lamanna 7,5; Bartolucci concretizzate grazie alle para-
sti: la lotta per la promozione to le seconde classificate (7 le 6, Briganti 6,5, Borghese 6,5, Alcibiade
in Prima divisione ricomincia terze, 3 le quarte, una sola le te di Lamanna. Il pareggio del-
6; Sandreani 6,5, Boisfer 7, Raggio
oggi alle 16 con i playoff di Se- quinte). Lo sa bene il San Mari- I gol della Garibaldi 6,5 (dal 10' s.t. Montefusco la Nocerina in pieno recupero
conda. Agli spareggi c’è chi ci no, secondo l’anno scorso e Pro Patria: 6,5); Galano 6 (dal 40' s.t. Gaggiotti s.v.), con una botta di Marsili su pu-
riprova, chi cerca il secondo battuto in finale dal Gubbio: la squadra di Bazzoffia 6,5 (dal 18’ s.t. Suciu 6,5), nizione, concessa in maniera
Daud 6,5. (Farabbi, Urbani, Nazzani, forse un po’ troppo generosa,
salto consecutiva, chi un anno ora di fronte c’è la seconda di Novelli ha il Perelli). All. Torrente 6,5.
fa si disperava perché appena questa stagione, la Carrarese miglior attacco NOCERINA (3-4-3) Gori 6; Pomante 6, De
che si è infilata sotto la traver-
retrocesso. ripescata dopo l’ultimo posto di tutta la Franco 6,5, Di Maio 6; Scalise 6,5 (dal sa con Lamanna che stavolta
riesce solo a toccare. A quel
V V V di un anno fa. L’altra semifina- Seconda 30’ s.t. Nigro s.v.), Bruno 6,5 (dal 18’ s.t.
Marsili 7), De Liguori 7, Bolzan 6,5; punto una decina di sostenito-
Girone A La Feralpi Salò torna Simone Boldini, Mario Petrone, Marcello le vede L’Aquila, che arriva dal- divisione Catania 6,5, Castaldo 6,5 (dal 24’ s.t. ri della Nocerina hanno saltato
ai playoff dopo la sconfitta del- 56 anni, 37 anni, Chiricallo, 45 la Serie D con la carica di una Petrilli 6), Negro 7. (Amabile, De Martino,
le reti del «Pietro Barbetti» e
l’anno scorso in semifinale allenatore allenatore del anni, allenatore città a caccia di rivincite sulla Carrieri, Galizia). All. Auteri 6,5.
hanno costretto l’arbitro a so-

1
ARBITRO Bindoni di Venezia 6,5.
contro il Legnano: stavolta del Renate: San Marino: del Neapolis: sorte, con il Prato, che la sta- NOTE paganti 1.705, incasso di 19.446 spendere la partita per alcuni
parte con il vantaggio del se- affronta sfida la il rivale è il gione scorsa mancò i playoff euro. Ammoniti Sandreani, Pomante, minuti. Poi, alla ripresa, non è
condo posto e comincia contro la Feralpi Salò Carrarese Trapani di due soli punti. Daud, Nigro, Marsili, Di Maio e Alcibiade. successo più nulla se non la
il Renate, ripescato dalla Serie Le sconfitte Angoli 3-3. conta dei danni procurati dai
D e ultimo a qualificarsi dopo Girone C In gioco 4 squadre della Carrarese, tifosi rossoneri che hanno spac-
la bocciatura del Savona al provenienti dalla Serie D, tre la squadra (con EURO GRILLI cato vetri e divelto cartelloni
Tnas. L’altro accoppiamento delle quali addirittura dallo il Latina) che è 5 RIPRODUZIONE RISERVATA pubblicitari. «Una bella partita
mette di fronte la Pro Patria, stesso girone: Milazzo vinse il stata meno – ha detto alla fine il direttore
che dalla Prima arriva essendo campionato, Trapani e Avelli- battuta in tutta GUBBIO (Pg) d«Lamanna... dal generale della Lega Pro, l’eugu-
retrocessa la stagione scorsa, no ripescate. Avellino e Milaz- la Seconda cielo». La battuta è di Auteri bino Francesco Ghirelli – e ri-
e la Pro Vercelli, rinata dopo il V V V zo si trovano di fronte, mentre divisione che loda il portiere del Gubbio, sultato giusto».
ripescaggio della Pro Belvede- Raffaele Novelli, Maurizio Ianni, Salvatore Vullo, nell’altra semifinale il Trapani autore di una prestazione stra-
re e il fallimento della «vec- 45 anni, 37 anni, 57 anni, affronta il Neapolis, vincitore ordinaria, e al contempo elo- Programma e Seconda Il ritor-
chia» Pro Vercelli; per la squa- allenatore della allenatore de allenatore un anno fa del girone G. Nien- gia la sua Nocerina che sul cam- no si gioca giovedì alle 21.15 a
dra di Busto Arsizio potrebbe Pro Patria: se la L’Aquila: dell’Avellino: te di strano: Tritium, Carpi e po degli umbri, privi all’ultimo Nocera. In Seconda invece la
essere un addio ai propri tifo- vede contro la l’avversario di fronte Latina, già promosse in Prima, momento anche di Gomez e 2ª gara (Carpi-Latina) è stata
si: la crisi societaria è gravissi- Pro Vercelli è il Prato ha il Milazzo arrivano proprio dalla Serie D. Caracciolo, pareggiando per rinviata a mercoledì.

COSI’ OGGI IN CAMPO ANDATA SEMIFINALI (ore 16)

La Carrarese ritorna a San Marino


Girone A RENATE-FERALPISALO’ (a Meda) Girone B SAN MARINO-CARRARESE Daleno, Marinucci Palermo, Moxedano;
Improta, Arena. (Sangiomo, Fiore,
RENATE (4-4-2) Campironi; Adobati, SAN MARINO (4-4-1-1) Bicchiarelli;
Civita, Barone, Sicliano, Longobardi,
Bergamini, Cortinovis, Gavazzi; Gualdi, Sorbera, Fogacci, Ligi, Ruggeri; Lepri, Fontanella). All. Chiricallo.
Guidetti, Cavalli, Battaglino; Brognoli, Amantini, Pigini, Vitaioli; Poletti; TRAPANI (4-4-2) Castelli; Lo Bue,
Mazzini. (Amadori, Di Maio, Cerea, Gasparello. (Vivan, Di Benedetto, Pagliarulo, Filippi, Daì; Barraco, Pirrone,
Gianola, N. Ravasi, J. Ravasi, Moretti). Loiodice, Torres, Del Sole, Gori, Calabrese, Ficarrotta; Perrone,
All. Boldini. Villanova). All. Petrone. Gambino. (Dolenti, Alletto, Priola,
FERALPI SALÒ (4-3-3) Branduani; CARRARESE (4-4-2) Gazzoli; Mariotti, Domicolo, Gancitano, Mastrolilli,
Ortolan, Colicchio, Leonarduzzi, Turato; Anzalone, Benassi, Vannucci; Vigiani, Madonia). All. Boscaglia.
Muwana, Sella, Cortellini; Quarenghi, Corrent, Conti, Pera; Gaeta, Cori. ARBITRO Pairetto di Nichelino.
Graziani, Bracaletti. (Gargallo, Chiarini, (Vigorito, Trocar, Chadi, Redomi,
Dragoni, Zanola, Scioli, Mantovani, Giovinco, Merini, Vita). All. Monaco. Girone C AVELLINO-MILAZZO
Meloni). All. Rastelli. ARBITRO Di Paolo di Avezzano.
ARBITRO Saia di Palermo. AVELLINO (4-4-2) Cascella; Meola, Puleo,
Girone B L’AQUILA-PRATO Caso, Bruno; Millesi, Acoglanis,
D'Angelo, Comini; De Angelis, Vicentin.
Girone A PRO PATRIA-PRO VERCELLI L’AQUILA (4-4-2) Testa; Cutrupi, Garaffo- (Celli, Nocerino, Rega, Viscido, Maisto,
PRO PATRIA (4-2-3-1) Anania; Bertin, ni, Ruggiero, Prete; Stamilla, Carcione, Panatteri, Scandurra). All. Vullo.
Nossa, Zanetti, Benedetti; Cristiano, Ruscitti, Piccioni; Falconieri, Franciel. MILAZZO (4-2-3-1) Terracciano; Benci,
Calzi; Pacilli, Bruccini, Dell’Acqua; (Modesti, Di Francia, Giraldi, Perfetti, Maccarrone, Lanzolla, Suriano; Bucolo,
Serafini. (Andreoletti, Som, Polverini, Pietrella, Potenza, Galli). All. Ianni. Suarino; Proietti, Fiore, Quintoni;
Marchetti, Nocciola, Cortesi, Janvier). PRATO (4-3-1-2) Pazzagli; Sacenti, Lam- Lasagna. (Di Dio, Cucinotta, Orioles, Di
All. Novelli. ma, Malomo, De Agostini; Gori, Fogaroli, Fatta, Kouadio, Ricciardo, Iannelli). All.
PRO VERCELLI (4-3-3) Valentini; Pigoni, Zagaglioni; Pagliuca; Varricchio, Sche- Venuto.
Ranellucci, Labriola, Schettino; netti. (D’Oria, Ferri, Varutti, Corvesi, Vie- ARBITRO Abbattista di Molfetta.
Marconi, Calvi, Rosso; Bonomi, Santoni, ri, Taugourdeau, Silva Reis). All. Bellini.
Malatesta. (Dan, Murante, Modolo, ARBITRO Borriello di Mantova. PLAYOUT GIRONE A
Disabato, Corsino, Di Piazza, Ghezzi). SANREMESE-SACILESE L’unica gara
Girone C NEAPOLIS-TRAPANI (a Isola Liri)
All. Braghin. salvezza in programma in tutta la
ARBITRO Coccia di San Benedetto del NEAPOLIS (4-4-2) Napoli; Esposito, Seconda divisione è Sanremese-
Tronto. Salvati, Bianchi, Mannone; Bonanno, Sacilese: arbitra Bolano di Livorno.

SERIE D (ore 16)


PLAYOUT
Scudetto, playoff e playout: 26 partite GIRONE A Albese-Rivoli: Piccinini di
Venezia in casa, Teramo-Rimini il clou Formia.
GIRONE B Trento-Castellana: Rugini
di Siena; Caratese-Villafranca: Serra
In serie D inizia la poule scudetto, ci di Siena. di Torino.
sono le finali dei playoff e l’andata GIRONE C Venezia-SandonàJesolo: GIRONE C Concordia-Montecchio:
dei playout. Ecco gli arbitri (ore 16): Vitulano di Livorno. Mainardi di Bergamo; Opitergina-
GIRONE D Pontedera-Castelfranco: Belluno: Zinzi di Catanzaro.
POULE SCUDETTO Di Ruberto di Nocera Inferiore. GIRONE D Carpenedolo-Ponsacco:
TRIANGOLARE 1 Treviso-Cuneo GIRONE E Sansepolcro-Pianese: Milan di Padova.
(riposa Mantova): Pierro di Nola. Diomaiuta di Albano Laziale. GIRONE E Deruta-Sestese: Paolini di
TRIANGOLARE 2 Santarcangelo- GIRONE F Teramo-Rimini: Mangino di Ascoli; Montevarchi-Orvietana:
Perugia (riposa Borgo a Buggiano): Tivoli. Martinelli di Tivoli.
Marchesini di Legnano. GIRONE G Bacoli-Monterotondo: GIRONE G Sanluri-Cynthia (ore 15):
TRIANGOLARE 3 Arzanese-Aprilia (rip. Pancaldo Trifirò di Barcellona PdG. Pinzone Vecchio di Genova;
Ebolitana): Ceccato di Bassano. GIRONE H Pomigliano-Gaeta: Sacchi Guidonia-Astrea: Tesi di Pistoia.
La seconda giornata è domenica 29, di Macerata. GIRONE H Angri-Sant'Antonio Abate:
la terza il 5 giugno. GIRONE I Forza e Coraggio- Casaluci di Lecce; Pisticci-
Sambiase: Zuliani di Vicenza. Battipagliese: Illuzzi di Molfetta.
PLAYOFF Se c’è parità si va ai supplementari, GIRONE I Rossanese-Noto: Magnani
GIRONE A Saint Christophe-Aquanera se persiste vince la squadra meglio di Frosinone; Modica-Marsala:
(ad Aosta): Marcolin di Schio. piazzata, cioè quella in casa: chi Ferrari di Mestre.
GIRONE B Voghera-Colognese: Rizzo vince va (a sorteggio) ai triangolari. Le gare di ritorno sono domenica 29.
DOMENICA 22 MAGGIO 2011
R LA GAZZETTA SPORTIVA

FORMULA 1 GP SPAGNA
LOTTA IN FAMIGLIA
Dopo 9 corse
Mark torna
davanti a Seb

P IL PODIO DELLE QUALIFICHE


Da sinistra Sebastian Vettel, ieri 2˚ dopo 4 pole consecutive, Mark Webber,
davanti a tutti per la prima volta dal GP Belgio 2010 e Lewis Hamilton 3˚: da
Monza, ovvero 9 gare, l’australiano non batteva il campione del mondo EPA

I TEMPI 4 DAL NOSTRO INVIATO


PINO ALLIEVI

Capolavori
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
POS. PILOTA TEMPO
GARA IN
MONTMELÒ (Spagna) dIn un auto-
QUALIFICHE 1
DIRETTA mobilismo gestito dai volanti
1. SCHUMACHER 1’22"960 SU RAI 1 con mille bottoni, dai controlli
2. PETROV 1’23"069 di trazione che cancellano gli
3. MALDONADO 1’23"406
errori di guida e da sofisticazio-
Oggi si corre il ni di ogni genere, ogni tanto
4. ALONSO 1’23"485 GP di Spagna, l’uomo, il pilota, riesce ancora
5. MASSA 1’23"506 5ª gara del a imporre la differenza andan-
Mondiale di F.1 do oltre i limiti della macchina.
6. ROSBERG 1’23"507
sulla pista di E’ quello che ha fatto ieri Fer-
7. WEBBER 1’23"619 Montmelò nando Alonso con la Ferrari.
(4.655 m). Non ha ottenuto la pole perché
8. KOBAYASHI 1’23"656
la 150˚ Italia è ancora lontana
da quella vetta. Non ha neppu-
9. BUEMI 1’23"962
In tv re conquistato un 2o o 3o posto.
10. ALGUERSUARI 1’24"049 Alle 14 via al GP Si è semplicemente qualificato
11. VETTEL 1’24"142 (66 giri per quarto, risultato in altri mo-
307,104 km). menti modesto ma che nella
12. PEREZ 1’24"209
Diretta Rai1 congiuntura attuale rappresen-
13. DI RESTA 1’24"332 dalle 13.40 ta il miglior piazzamento in gri-
14. HAMILTON 1’24"370 glia della Ferrari nel 2011. Per
15. BUTTON 1’24"428
Classifica merito esclusivamente suo.
Con uno di quei giri da brivido
16. SUTIL 1’24"648 Piloti che ogni tanto sono necessari a
1. Vettel p. 93 tener su il morale della squadra
17. KOVALAINEN 1’25"874
2. Hamilton 59 e a se stessi per dimostrare che
ELIMINATI 3. Webber 55 si è ancora capaci di stupire. E’
4. Button 46 per queste qualità non comuni
18. TRULLI 1’26"521
5. Alonso 41 che Stefano Domenicali ha vo-
19. BARRICHELLO 1’26"910 6. Massa 24 luto trattenerlo a Maranello si-
20. TIMO GLOCK 1’27"315 Costruttori no a fine 2016. E Alonso, felice,
21. LIUZZI 1’27"809 1. Red Bull 148 ha commentato che questo ma-
2. McLaren 105 trimonio allungato gli dà gioia
22. KARTHIKEYAN 1’27"908
3. Ferrari 65 e serenità. Una scommessa, la
4. Renault 42 sua: riportare al vertice la Ferra-

Red Bull
23. D’AMBROSIO 1’28"556
5. Mercedes 26 ri. Meriterebbe di vincerla, non
24. HEIDFELD s.t.
fosse altro perché nella sua car-
riera ha sempre guidato mac-
QUALIFICHE 2 chine inferiori ai suoi avversa-
1. VETTEL 1’21"540
ri.

imbattibili
2. WEBBER 1’21"773 Impresa Ieri Alonso è stato la
3. BUTTON 1’22"050 Ferrari. Una magia, il suo giro
lanciato. Per soli 3 millesimi è
4. HAMILTON 1’22"148
rimasto dietro a Hamilton. Il
5. ROSBERG 1’22"569 quale, accortosi del prodi-
gio, si è complimentato

Ma Alonso
6. SCHUMACHER 1’22"671
con lealtà: «Sono sta-
7. ALONSO 1’22"813 to fortunato a star-
8. MALDONADO 1’22"854 gli davanti…».
Lui, il protagoni-
9. PETROV 1’22"948
sta, minimizza,
si scherni-

è magico: 4
10. MASSA 1’23"026

ELIMINATI

11. BUEMI 1’23"231


o sce, pensa alla gara
di oggi al-
le 14. Quan-
12. PEREZ 1’23"367
do scatterà
finalmente in seconda fi-
13. ALGUERSUARI 1’23"694 la anziché in terza, a differenza
14. KOBAYASHI 1’23"702
Webber centra la prima pole 2011 dei precedenti 4 GP. Un pro-
gresso c’è stato. Oggi bisognerà
15. KOVALAINEN 1’25"403
fare in modo che il GP di Spa-
16. DI RESTA 1’26"126 Piegato Vettel, 2o con problemi al kers gna della Ferrari non venga ri-
cordato solo per quel giro. Ma
17. SUTIL 1’26"571
Il ferrarista a 3 millesimi da Hamilton da questo lato Alonso ha più fi-
ducia, perché sa che la rossa va
QUALIFICHE 3 più forte in gara che in qualifi-
1. WEBBER 1’20"981

2. VETTEL 1’21"181

3. HAMILTON 1’21"961 LA TECNICA MONTMELO — Ben tre team minori dimensioni del nuovo frange stile McLaren e cerchi
hanno cambiato la scatola del cambio, nuova sospensione anteriori con l’anello di scuola
4. ALONSO

5. BUTTON
1’21"964

1’21"996
La RB7 con i cerchi cambio, Force India, Toro Rosso
e McLaren che qui ha schierato
posteriore e diffusore modificato.
La Red Bull ha invece introdotto
Ferrari. La Mercedes ha dovuto
rifare il crash test laterale perché
6. PETROV 1’22"471 di scuola Ferrari quasi una versione B un diverso sistema di ha modificato l’installazione dei
caratterizzata da una raffreddamento con un nuovo radiatori che hanno una curiosa
7. ROSBERG 1’22"599 La Mercedes monta aerodinamica anteriore cofano motore e sfoghi dell’aria disposizione a due piani. Cambia
completamente rifatta, nuove calda, un diverso diffusore anche la geometria delle
8. MASSA

9. MALDONADO
1’22"888

1’22"952
radiatori a due piani fiancate con la parte terminale (provato da Vettel), nuove paratie sospensioni posteriori.
ancora più stretta grazie alle dell’alettone posteriore con le Giorgio Piola
10. SCHUMACHER s.t.
DOMENICA 22 MAGGIO 2011
LA GAZZETTA SPORTIVA R

A FUOCO GLI SCARICHI... ...E LA RENAULT SI INCENDIA


Durante le prove libere di ieri mattina lo scarico del lato Heidfeld accosta e scende velocemente dalla vettura,
destro della Renault guidata da Nick Heidfeld si avvolta dalle fiamme: i meccanici sostituiscono tutto il
surriscalda per una incrinatura e prende fuoco IPP DA TV retrotreno ma non fanno in tempo per le qualifiche IPP

S
w
ca. Le modifiche portate a Mont- Conferma Davanti a tutti, ma
melò da Maranello (che si ridu-
cono al fondo e all’ala davanti:
la posteriore usata venerdì è sta-
ta giudicata non conforme dai
commissari) sono andate così
L’abbraccio
Fernando
Alonso, 29 anni,
appena sceso
dalla Ferrari,
già si sapeva, scatteranno an-
cora le Red Bull, ma a posizio-
ni invertite: primo Webber, se-
condo Vettel a 2 decimi, poi
Hamilton e Alonso a 1", quindi
I NUMERI Fernando stupito:
5 «Non saprei rifare
così. Il guaio è che sia la Red è corso ad una terza fila con Button e Pe-
Bull sia la McLaren sono invece abbracciare trov sulla Renault (Kubica, tor-
migliorate tanto e quindi la Fer- Mark Webber, na presto!). Poi Massa-Ro-
rari si è di nuovo trovata a rin- 34, che ieri a sberg e Maldonado-Schumi. A Le pole position
correre. Alonso si è adeguato ca- casa dello Vettel non piace mai trovarsi stagionali della
ricandosi sulle spalle le sorti del
team, Felipe Massa ha invece
sofferto parecchio la mancanza
di aderenza della macchina ed
è scivolato all’8o posto.
spagnolo ha
conquistato la
pole REUTERS
qualcuno davanti. Ieri è stato
tradito dal kers, il punto debo-
le della Red Bull. Prestazione
eccezionale, la sua. Ma non ab-
bastanza per sopravanzare un
un giro così bello»
Red Bull: le
prime quattro le
ha firmate
Sebastian Vettel,
ieri è toccato a
decisissimo Webber, che ave-
va ottenuto la sua ultima «po-
Mark Webber
«Partenza delicata, le McLaren scattano bene»
le» un anno fa in Belgio.
Massa: «Soffriamo troppo con le gomme dure»
Strategia Il vero problema per
la Ferrari è che entrambi i pilo-
ti della Red Bull e quelli della
2
Sono le volte in
McLaren, oltre a Schumacher, cui quest’anno le
sono riusciti a preservare intat- Red Bull hanno
to per la gara un treno di gom- monopolizzato la
me morbide. Non è un detta- prima fila. Era
glio da poco, considerando già successo in
che qui hanno debuttato delle Turchia con
coperture extra-dure che pro- Vettel in pole
mettono lunghe distanze ma
con l’handicap di 2 secondi in

Massa in difficoltà: 8o 10
Nelle ultime 10
I primi 3 in classifica edizioni di questa
e Schumi conservano gara ha sempre
un treno di gomme vinto chi era in
pole. Da quando si
morbide: possono corre a Montmelò
essere decisive (20 anni) è
capitato 16 volte Fernando Alonso impegnato nel suo tentativo veloce: per la prima volta quest’anno lo spagnolo parte in 2ª fila AP

più a giro. Ovvero, converrà DAL NOSTRO INVIATO fatto il tempo. In passato inve- Whiting vi ha comunicato, ma
usare le gomme dure per il trat- MARIO VICENTINI ce le qualifiche sono sempre solo a voce, che l’ala usata ve-
to più breve possibile, scate- 5 RIPRODUZ ONE RISERVATA state uno degli spettacoli più nerdì vi avrebbe portati dritti
nandosi invece con quelle eccitanti della Formula 1. davanti ai commissari.
più soffici. In questa logica MONTMELÒ (Spagna) dUna matti- «È vero, ma è anche vero che «Per fortuna abbiamo altre
le rosse sono decisamente nata da scordare per la Ferrari. l’anno scorso le qualifiche era- idee. Qui voi avete visto solo la
svantaggiate. Poi, nel so- Fernando Alonso 9o e Felipe no diventate troppo importan- trovata dell’ala. Ma sotto il co-
lito caos dei mille pit Massa 11o parlano di «macchi- ti e decisive per il risultato del fano motore e le fiancate vi assi-
stop, tutto può accadere na inguidabile». Poi nell’ora GP. Spesso il sabato pomerig- curo che la Ferrari ha portato
e si sa come Alonso sia abi- delle qualifiche il riscatto. Lo gio sapevi già chi avrebbe vin- altre idee e progetti innovativi.
lissimo nel portare a casa il spagnolo nobilita il Q3 con un to. Certo ora ci vuole qualche Rispetteremo le norme ma con-
massimo. Da notare che an- super giro, Massa risale all’8˚ intervento. L’anno prossimo si tinueremo a produrre novità».
che Schumi ha un treno di posto. Peccato per l’assenza potrebbe tornare al giro secco,
gomme nuove, ma solo perché dell’ala posteriore, ritenuta ir- alla superpole che si faceva Capitolo gomme: le più dure
il kers andato ko lo ha costret- regolare dai commissari. Se- uno per uno. In quel caso dove- sono fino a 2" più lente delle
to a rinunciare all’ultimo tenta- condo Alonso l’assenza gli ha vamo provare tutti ed era mol- morbide. Le userà il meno pos-
tivo. Proprio per questo «bo- fatto perdere «solo un decimo to emozionante vedere i setto- sibile?
nus», potrebbe fare da jolly di secondo». Ma visto che il di- ri di ciascun pilota individual- «Sicuro, non c’è altra scelta. E
della corsa. Il pronostico è stacco da Lewis Hamilton è sta- mente». avremo problemi anche con le
quindi il solito, con una Ferra- to di 3 millesimi sarebbe basta- morbide già usate perché non
ri che ha poche certezze e tan- to per agguantare il 3˚ posto. La Fia ha tollerato interpreta- ci garantiscono il massimo del-
te speranze, la McLaren che zioni fuori dello spirito del rego- le prestazioni. Ma in ogni caso
vuole il podio, la Mercedes Fernando che emozioni dà lamento, dal doppio diffusore diremo la nostra per il podio».
che con Rosberg e Schumi gio- fare un giro come il suo? con il buco di Brawn, al-
ca in contropiede. Se San Fer- «Un pilota, quando trova i l’F-duct. Ma l’alettone Ferrari Cosa glielo fa pensare?
nando avesse un’altra delle limiti della macchina e i è stato bocciato dopo il via libe- «Siamo sempre andati meglio
sue folgorazioni… suoi, e forse va anche un po’ ra iniziale. Il delegato tecnico in gara che in qualifica. Una fa-
oltre, con piccole uscite di pi- se delicata sarà la partenza,
R sta e bloccaggi in frenata, ma sarà dura perché le McLa-
Domani quando passa il traguardo e fa ren hanno sempre un ottimo
A sinistra il in edicola un grande tempo prova
Lo spagnolo: «Le spunto al via e hanno un treno
cerchione Red Il settimo dvd un’emozione enorme. Ecco: qualifiche così non di morbide nuovo in più rispet-
Bull con sulla storia qui per me è stato così. Se lo vanno più bene, to a noi».
l’anello copiato Ferrari dedicato ripetessi 20 volte non potrei fa- dobbiamo tornare al
dalla 150. Nel a Montezemolo. re meglio». Felipe E Massa che dice? «For-
disegno di Prezzo 10,99 giro secco, alla midabile quel giro di Fernan-
destra il euro più il Lei si è emozionato, ma que- superpole, quando si do, ma scontiamo difficoltà di
radiatore a quotidiano sta F.1 eccita sempre meno. girava uno per uno» bilanciamento: spero che an-
due piani Qui in qualifica si è toccato il che la Ferrari vada meglio in ga-
Mercedes PIOLA fondo, con i migliori quattro ra con il pieno, ma noi soffria-
che non girano più dopo aver mo più di altri le gomme dure».
DOMENICA 22 MAGGIO 2011
R LA GAZZETTA SPORTIVA
DOMENICA 22 MAGGIO 2011
LA GAZZETTA SPORTIVA R

FORMULA 1 GP SPAGNA
MARCO DEGL’INNOCENTI Bull, Christian Horner: «Non è
5 RIPRODUZIONE RISERVATA

MONTMELÒ (Spagna) d«Mark è for-


tissimo. Ma tutti e due i nostri
xhanno detto WEBBER 1o
stata una lotta alla pari». Ma
lo stesso Vettel sembra con-
traddire Horner, ammettendo
onestamente: «Non ho potuto
piloti lo sono e sono sempre Questo è proprio il risultato usare il kers nella seconda e
sullo stesso piano. Se mi aspet- giusto per dormire bene e nella terza qualifica, ma non
to una nostra vittoria? Si, cer- scendere in pista riposati. sarebbe giusto dire che Mark
to. Qualsiasi altro risultato sa- Cercherò in ogni modo di ha fatto la pole solo per que-
rebbe understatement (mode- centrare il successo sto. Lui se l’è meritata. È stato
sto, n.d.r.). Un’altra doppiet- un duello e lui stavolta ha fat-
ta? Vedremo». Dietrich Mate- to meglio». Il campione del
VETTEL 2o mondo, comunque, non na-
schitz, padrone della Red Bull,
non fa mistero della sua soddi- Non ho potuto usare il kers sconde un certo dispiacere nel-
sfazione per la prima pole sta- nella seconda e terza l’aver interrotto la serie delle
gionale dell’australiano, che qualifica. Ma sarebbe pole position: «Non sono del
non la centrava dal GP del Bel- sbagliato dire che ho perso tutto contento del mio giro di
gio dello scorso anno. La pri- per questo. Mark ha meritato qualifica: non mi ha certo fat-
ma sottratta al compagno di to saltare dalla sedia per la gio-
squadra Vettel. ia». Quanto alla gara, però,
HAMILTON 3o non sembra pessimista: «Non
Corsi&ricorsi Webber, natural- Le Red Bull hanno un mi preoccupo troppo del fun-
mente, si augura di poter ripe- secondo di vantaggio, forse zionamento del kers. Quest’an-
no è già successo ed alla fine
tere la prestazione dell’anno anche di più. La differenza
dovremmo avere tutto sotto
passato: primo in qualifica e tra noi e loro è aumentata controllo. La nostra vettura si
primo al traguardo. D’altra Mark Webber, 34 anni, saluta un po’ sorpreso dopo aver firmato la prima pole position dell’anno COLOMBO
è dimostrata la più veloce: è
parte anche le statistiche lo in- ancora migliorata. Adesso ve-
coraggiano a sperare: nelle 20 mente una bella lotta con Se-

Webber: «La pole?


diamo in gara, se non altro ho
edizioni del GP sul Circut de bastian. Ma questa era la mia risparmiato un set di gomme».
Catalunya 16 volte ha trionfa- giornata». Circa le scelte delle
to chi è partito dalla pole, 10 gomme, precisa: «Ci siamo de- Qui McLaren Lewis Hamilton,
volte negli ultimi 10 anni. Que- cisi all’inizio per le dure ed è terzo tempo con la McLaren,
st’anno, però, forse sarà più fa- stata una buona scelta. Dopo-

Ormai è un affare
ammette, però, che contro la
cile sorpassare. «Intanto mi go- diché si è trattato solo di fare il Red Bull ci sarà poco da fare:
do questa pole; potrò dormire tempo per la qualifica». Ma sul- «Hanno un secondo di vantag-
in tutta tranquillità e domani le gomme dure in sé, oggetto gio, forse anche qualcosa di
(oggi, n.d.r.) scendere in pista di tante polemiche, Webber più. La differenza tra noi e lo-
ben riposato. Cercherò in ogni non è assolutamente critico:

solo tra me e Seb»


ro è aumentata. Per fortuna
modo di centrare la vittoria». «Le gomme sono nuove per tut- siamo davanti alla Ferrari. Ma
ti, dipende da noi estrarne il anche loro sono molto vicini».
Dominio La superiorità della meglio possibile. Ed io le capi- Poi l’inglese corregge le criti-
Reb Bull resta tale che il pilota sco sempre meglio». che del giorno prima alle gom-
ammette: «Non si possono me super dure. «Avevo parlato
mai sottostimare gli avversari,
ma, senza passare per arrogan- «Non voglio passare per arrogante però è così» Mistero kers Mark non rimar-
ca il fatto che il suo compagno
di disastro, ma mi riferivo al bi-
lanciamento della mia macchi-
ti, noi pensavamo già prima Vettel non abbia potuto usare na. La Pirelli ha fatto un lavoro
della qualifica che sarebbe sta- Mateschitz: «Sarei deluso se non vincessimo» il kers nelle ultime due qualifi- incredibile e forse tutti abbia-
to una lotta esclusivamente che. Cosa invece sottolineata mo sottostimato quanto sia
tra noi due. Ed è stata vera- dal responsabile della Red stato buono».
DOMENICA 22 MAGGIO 2011
R LA GAZZETTA SPORTIVA
DOMENICA 22 MAGGIO 2011
LA GAZZETTA SPORTIVA R

FORMULA 1 GP SPAGNA

CHE CAOS!
IL CASO DOPO LA RISSA IN CINA

Adrian Sutil sarà


denunciato
in cinque Paesi
Lux accusa il pilota tedesco
di lesioni personali volontarie
ma non di tentato omicidio.
Presto sarà informata la Fia
SOLUZIONE ILLEGALE VERTICE SUI PROPULSORI MARCO DEGL’INNOCENTI
La McLaren monta come altre otto scuderie Norbert Haug e Ross Brawn (Mercedes) con Jean Todt 5 RIPRODUZIONE RISERVATA
scarichi che la Fia considera fuorilegge PHOTO4 (di spalle) alla riunione sui motori del futuro COLOMBO
MONTMELÒ dA sorpresa Eric Lux, comproprieta-
rio della Renault F.1, ieri si è presentato nel pad-

Todt: «Sui motori dock. La cicatrice sul collo, provocata dal bic-
chiere di champagne che Adrian Sutil gli aveva
lanciato addosso in una discoteca di Shanghai il
17 aprile, è ancora ben visibile: «Scusate, ma
non parlo», si è limitato a dire il lussemburghe-

discorso chiuso»
se.

Denuncia Ma l’azione legale contro Sutil è in cor-


so: «Occorreranno almeno due settimane pri-
ma che venga depositata presso gli organi giudi-
Il presidente: «Dal 2013 si corre coi 4 cilindri» ziari competenti di diversi Paesi», ha precisato
un portavoce del manager. La denuncia penale
sarà presentata di certo in Cina e Germania, Pae-
Senza esito la riunione tra Fia, fornitori e team se natale del pilota di Force India. Ma viene va-
lutata la possibilità di depositarla anche in Sviz-
DAL NOSTRO INVIATO è stato categorico: «La regola zera, dove Sutil abita, in Lussemburgo, sede di
PINO ALLIEVI è passata con i voti del Consi- Genii, proprietaria di Renault F.1 e Gran Breta-
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
Ferrari e Mercedes glio Mondiale, quindi non si gna, sede del team. L’accusa sarà soltanto di le-
contrarie ma Haug potrà più cambiare, i motori sioni personali volontarie gravi, esclusa una de-
nuncia per tentato omicidio. Intanto si sono ap-
MONTMELÒ (Spagna) dÈ la F.1 del- dice: «Accettiamo dal 2013, saranno dei 4 cilin-
presi altri particolari sull’episodio. Lux in disco-
l’incertezza, della paura, del- le norme». Scarichi: dri turbo. Chiuso». La Ferrari,
l’apparente mancanza di pro- però, è contraria a questa solu- teca era accompagnato da due ambasciatori e
spettive. Con Ecclestone che è tacito accordo per zione avendo propulsori di
da uno dei capi dell’Interpol. Una signora del
suo gruppo ha casualmente rovesciato il conte-
in bilico tra un processo in Ger- evitare squalifiche produzione a 8 e 12 cilindri: le
nuto di un bicchiere sui pantaloni di Sutil, che
mania e i destini della Cvc, il andrebbe quindi bene conti- ha reagito protestando. Il manager lo ha invita-
duo Elkann-Murdoch che ten- liams, Hart e Virgin, a fine ga- nuare così come oggi. Idem la to ad andarsene e Sutil lo avrebbe colpito col
ta di vedere se sia il caso di ac- ra, potrebbero chiedere una Mercedes, la quale però per bicchiere. Il tedesco sostiene di aver voluto sol-
quisire la gestione dei GP, l’as- verifica delle altre vetture e bocca di Haug dichiara: «Ac- tanto gettargli in faccia lo champagne e non il
sociazione dei team (Fota) farle squalificare. Ma la stessa cettiamo le nuove norme». bicchiere.
che potrebbe esplodere da un decisione di vietare questi dif-
momento all’altro per conflitti fusori dei quali da un anno se Costi Il discorso è che i team Testimone Nel locale c’era anche Lewis Hamil-
interni, la Fia di Todt che tenta ne conoscono dettagli e sotti- privati pagherebbero i turbo ton che però non avrebbe visto nulla. Alla de-
di mettere ordine ma al mo- gliezze, è una cosa discutibile: ben più degli 8 milioni di euro nuncia è stato allegato il filmato delle telecame-
mento crea solo azioni destabi- come mai non è stato fatto pri- attuali. La Renault, intanto, re di sorveglianza che, secondo l’entourage di
lizzanti. Un caos. E poi ci sono ma dell’avvio del Mondiale? ha già un motore 1600 al ban- Lux, dimostrerebbe la volonta-
i giovani che guardano i GP so- co prova. La Cosworth dice, in- rietà dell’azione. Il suo mana-
lo di sfuggita e il pubblico che Motori C’è poi la grana dei mo- vece, «no» perché non può ef- ger, Manfred Zimmermann,
latita: c’era poca gente ieri a tori. Ieri si sono riuniti i team fettuare un investimento così continua a ripetere che a lo- Adrian
Montmelò, i soldi mancano. manager, i responsabili dei ingente, ma pare voglia entra- ro non è pervenuta alcuna Sutil, 27
propulsori della F.1, Todt e Gil- re in Formula 1 (ci crederemo denuncia. Ma ciò sarebbe anni AFP
Scarichi In un simile scenario, les Simon, motorista delegato solo quando la vedremo) la Pu- spiegabile con i tempi del
accadono cose che lasciano al- Fia. L’obbiettivo era ribaltare re di Craig Pollock, ex mana- procedimento.Ogni ten-
libiti. La dichiarazione di ve- la decisione del Consiglio Mon- ger di Villeneuve e titolare del- tativo di conciliazione
nerdì del responsabile tecnico diale di dicembre, di imporre la Bar. Certamente si farà an- è finora andato a vuo-
della Fia, Charlie Whiting, se- dal 2013 motori a 4 cilindri cora sentire Montezemolo to. Lux sarebbe parti-
condo il quale i diffusori con turbo. Alla fine nessuno ha (che in questo è alleato con Ec- colarmente adirato
gli scarichi che soffiano anche avuto il coraggio di fare le bar- clestone) che invece rifiuta in con Sutil perché, dopo
in rilascio renderebbero illega- ricate, nella speranza che nel- toto l’ipotesi di una Ferrari a 4 ALETTONE VIETATO il ferimento, avrebbe
li 9 team su 12, è pazzesca. Per- la riunione di Montecarlo, la cilindri di 1600 cmc. Per quan- In alto Sebastian Vettel osserva la Ferrari. Sotto l’ala lasciato in fretta il loca-
ché oggi (ma pare ci sia un taci- prossima settimana, possa to tempo potrà andare ancora montata ieri dal Cavallino, dopo che quella usata le senza preoccuparsi
to accordo per non farlo) Wil- esplodere il bubbone. Ma Todt avanti così? venerdì è stata bocciata dalla Fia COLOMBO LIVERANI delle sue condizioni.

NOTIZIE TASCABILI
SUPERSTARS MONDIALE CROSS
GP2 SERIES
Cerqui (Bmw) in pole a Portimao Philippaerts primo, Cairoli terzo
Bertolini (Maserati) col 2o tempo Trionfa Pic, Grosjean squalificato, Valsecchi 4˚ nelle qualifiche del GP Brasile
(a.s.) Sarà Alberto Cerqui (Bmw M3) a partire MONTMELÒ — Vittoria di Charles Pic nella pri- (m.z.) Il Gran Premio del Brasile si è aperto con
oggi dalla pole nella 3a tappa della Superstars a ma gara del weekend di Barcellona della GP2 la vittoria nelle qualifiche MX1 di David Philip-
Portimao (Por). Al suo fianco la Maserati Quat- Main Series. Il pilota francese (nella foto PEL- paerts (Yamaha) davanti al compagno di squa-
troporte di Andrea Bertolini, reduce dalla vitto- LEGRINI) ha preceduto il compagno nel team dra Steve Frossard e ad Antonio Cairoli (Ktm)
ria di Valencia. In seconda fila le altre M3 di Tho- Addax, Giedo Van der Garde, ora leader di cam- caduto nelle fasi iniziali. Nella MX2 ennesima
mas Biagi e Stefano Gabellini. Nella GTSprint pionato davanti a Sam Bird (iSport), ieri 3˚. La prova di forza di Ken Roczen (Ktm) che si è la-
pole per la Ferrari F430 di Cirò-Ardagna Perez. gara ha visto due ingressi in pista della Sa- sciato alle spalle Jeffrey Herlings (Ktm) e Gau-
Diretta gare alle 11.40 e 16.40 su Rai Sport 2. fety-Car, il primo dopo un contatto avvenuto tier Paulin (Yamaha).
subito dopo il via che ha visto vittima incolpevo-
EUROPEO RALLY SERIE GP3
le Luca Filippi. A fine gara Romain Grosjean,
Doppietta italiana in Croazia 4˚, è stato penalizzato in sede di verifiche tecni- Successo di Evans a Montmelò
Vince Rossetti davanti a Betti che, e la sua posizione è stata ereditata da Davi- Caldarelli finisce al quarto posto
de Valsecchi. L’esordiente Kevin Ceccon ha con-
(g.r.) Luca Rossetti (Punto Abarth Super 2000) cluso la prima gara nella categoria in 20ª posi- (ro.chi.) Il neozelandese Mitch Evans (Arden)
ha vinto il Rally di Croazia, seconda gara dell’Eu- zione, mentre il ferrarista Jules Bianchi, scatta- ha vinto la GP3 ieri a Montmelò. Sul podio anche
ropeo. Il friuliano ha chiuso con 1’42"1 su Luca to dall’11˚ posto, si è classificato 7˚. Nella ga- il britannico James Calado (Lotus) e il finlandese
Betti (Peugeot 207) e 2’51"9 su Maciej Oleksovi- ra-2, in programma questa mattina con diretta Aaro Vainio (Tech1). Quarto Andrea Caldarelli
cz (Ford Fiesta). Fermi Piero Longhi, uscito di alle 10.35 su Rai 2, scatterà dalla pole position (Tech1), Nono Vittorio Ghirelli (Jenzer). Oggi
strada nella penultima prova, e Andrea Dallavil- il pilota svizzero del team Rapax, Fabio Leimer. gara-2 alle 9.30 su Eurosport.
la (radiatore k.o.). Giovanni Vergnano (Fiat Roberto Chinchero PAU — Gilardoni 4˚ a Pau dove Javier Tarancon
Punto) è finito secondo fra le 2 ruote motrici. ha vinto la sua prima gara di F. Renault 2000.
DOMENICA 22 MAGGIO 2011
R LA GAZZETTA SPORTIVA

BASKET SERIE A, PLAYOFF: GARA-2 DEI QUARTI

Bo McCalebb, 26 anni, guardia della Mps Siena, 16 punti in gara-2, 13.3 di media in stagione CIAMILLO Szymon Szewczyk, 28 anni, ala polacca di Avellino, 34 punti ieri, 36 il suo massimo stagionale CIAMILLO

Siena col fiatone s Avellino emoziona s


I MIGLIORI I MIGLIORI

Bologna stavolta Lavrinovic


(Siena) 7
S Senza Thomas Szewczyk
(Avellino) 8.5
S

cade in piedi Regista oscuro,


più produttivo
come centro che
come tiratore,
travolge Treviso Aveva sulla
coscienza gara-1,
con uno
scellerato tiro da
Mps sul 2-0 ma sotto per 18’. Lardo: «Fischi strani» porta a scuola Szewczyk (34 punti con 6 triple) firma il pareggio tre a 5" dalla
Martinoni e sirena: si è rifatto
DAL NOSTRO INVIATO chiude con 9 DAL NOSTRO INVIATO con gli interessi,
ANDREA TOSI
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
SIENA 85 rimbalzi, il
migliore dei suoi.
MARIO CANFORA
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
AVELLINO 87 principalmente col
tiro da 3 (6/10).

SIENA dLa sindrome di gara-2, che l’an- BOLOGNA 81 Homan AVELLINO dSarà l’aria pura dell’Irpinia, TREVISO 68 Smith 6
no passato costò un bello spavento ai (19-22, 41-36; 62-53) (Bologna) 7 sarà che gli attributi vanno sempre cac- (23-16, 40-30; 59-52) (Treviso)
campioni d’Italia costretti al supplemen- MONTEPASCHI SIENA: McCalebb 16 (6/8), Tra i peggiori in ciati nelle difficoltà, fatto sta che que- AIR AVELLINO: Green 16 (1/2, 3/5), Dean 17 (2/6, Molto male 48 ore
tare contro Treviso dopo avere dilagato Kaukenas 10 (4/9), Moss 10 (1/5, 1/1), Stonerook gara-1, si st’Avellino fa emozionare. Più va giù, e 4/6), Lauwers 5 (1/3, 1/8), Szewczyk 34 (6/7, prima, è l’unico
in gara-1 (anche quella volta +39), tie- 6 (1/2, 1/2), Rakovic 6 (3/7); Zisis 2 (1/3), Lavrino- riscatta con una più si tira su. Dopo la vittoria in gara-1, 6/10), Johnson 2 (1/5); Cortese (0/1 da tre), Spi- dei suoi in doppia
ne Siena in svantaggio per 18’ e in ansia vic 15 (3/3, 1/3), Carraretto 10 (2/3, 2/3), Ara- «doppia doppia» Treviso credeva di giocare sul velluto. nelli 8 (1/1, 1/5), Casoli 5 (2/2), Infanti, Iannicel- cifra. Due triple di
fino alla fine per la vittoria che arriva dori 8 (1/2, 1/2), Michelori, Ress 2 (1/2). N.e.: di grande volontà Perché senza l’mvp del campionato Tho- li, Barbaro. N.e.: Bokolishvili. All.: Vitucci. fila portano il -7
negli ultimi secondi gelando la rimonta Monaldi. All.: Pianigiani. e sostanza. mas (distorsione alla caviglia, domani BENETTON TREVISO: Markovic 7 (2/2, 1/4), Genti- (58-51), ma il
di Bologna da -16 a -2. Il Mps raddoppia CANADIAN SOLAR BOLOGNA: Poeta 11 (2/4, Stavolta è lui a proverà per cercare di dare un contribu- le 9 (3/6, 1/5), Peric 3 (0/2, 1/1), Brunner 6 (2/3), resto dei
to minimo in gara-3) e con Cortese a Nicevic 8 (4/8); Smith 16 (4/5, 2/4), Skinner 4
come da pronostico ma deve sudarsi il 2/4), Koponen 15 (3/4, 3/5), Rivers 15 (4/7, 0/6), vincere il duello (2/4), Motiejunas 8 (3/4, 0/2), Bulleri 7 (1/1, compagni ieri non
punto del 2-0 fino a -9" quando la triplet- Sanikidze 5 (1/2, 1/1), Homan 19 (7/13); Gailius 12 con Rakovic. mezzo servizio (pollice) diventa auto- 0/3). N.e.: D. Repesa, Cazzolato, Wojciecho- l’ha aiutato.
(5/9, 0/1), Gaddefors (0/1 da 3), Martinoni 4 matico pensare di vedere la barca avelli-
ta dalla linea di Rivers (83-81) apre il (2/4). N.e.: Gazzotti, Spizzichini, Bottioni, Bu-
vski. All.: J. Repesa.
fronte di un clamoroso colpo a sorpresa. nese affondare. Per l’Air, risolvere il
si. All.: Lardo. ARBITRI: Facchini, Giansanti, Begnis.
rompicapo è tosto: come fermare la po-

s s
Bologna e coach Lardo redimono caden- NOTE - T.l.: Ave 14/25, Tre 11/16. Rimb.: Ave 27
do in piedi la penosa figuraccia di 48 ore ARBITRI: Sabetta, Mattioli, Weidmann. tenza di Treviso, già «accusata» in ga-
(Szewczyk 10), Tre 37 (Brunner 7). Ass.: Ave
prima. Si vede subito che la Canadian NOTE - T.l.: Sie 21/27, Bol 15/22. Rimb.: Sie 26 ra-1? Ma Vitucci è un po’ come il druido 21 (Green 9), Tre 11 (Markovic 7). Progr.: 5'
ha voglia di salvare la faccia, nel primo (Lavrinovic 9), Bol 41 (Sanikidze, Homan 11). Panoramix, si inventa la pozione magi- 14-7, 15' 37-21, 25' 49-36, 35' 72-61. F. tec.:
Ass.: Sie 14 (Moss 4), Bol 12 (Poeta 4). Progr.: I PEGGIORI ca che fa volare i suoi contro ogni logica Lauwers 33’11" (69-56), Gentile 35’05"
I PEGGIORI
quarto infatti scatta sul +10 (6-16) infi-
5’ 6-16, 15’ 29-29, 25’ 49-44, 35’ 72-58. Usc. previsione. «Come si fa a non votare Vi- (72-61). F. antisp. Brunner 38’20" (82-63).
lando triple siderali con Koponen e Poe- 5f: Koponen 39’57" (83-81). Spettatori 3500 per 37.700 euro.
tucci allenatore dell’anno? E non lo di-
ta, usati insieme nel primo quintetto per
SERIE: 2-0. Gara-1: 94-55, Gara-3 domani a
S co perché è il mio allenatore...», dice a SERIE: 1-1. Gara-1: 78-82. Gara-3 domani a
S
assenza di alternative. Zisis Lauwers
Bologna.
(Siena) 5 fine gara Szewczyk, dominatore assolu- Treviso.
(Avellino) 5
to con 34 punti (6 triple) e 10 rimbalzi.
Attori L’abbuffata della prima partita to- Produce due La guardia
Il tecnico avellinese sceglie così di dare
glie appetito ai cannibali senesi, non è con Siena che manovra 11 giocatori 11 punticini e +2 di massima libertà a Dean (4/6 da 3), e Orologio Alla fine, il +10 (40-30) del italo-belga è
casuale che la rimonta del 2o quarto e lasciando ancora fuori Jaric e Hairston. valutazione in 16’ chiede a Szewczyk di allontanarsi più 20’ va pure di lusso a Treviso che al rien- l’unico di Avellino
l’allungo del 3o vengano firmati da Mc- d’impiego, molto possibile dal canestro per scardinare la tro rimanda l’orologio sulle 20.30, su- ad andare sotto la
Calebb e Aradori che nel sistema di Pia- Riscatto I campioni si distendono con impiegatizio, fa difesa. bendo un break di 9-2 che lancia l’Air al sufficienza: si
nigiani devono ancora dimostrarsi atto- Aradori e Lavrinovic per il sorpasso pri- rimpiangere a massimo vantaggio sul +17 (49-32, tri- sbatte in difesa,
ri principali mentre la regia occulta di ma dell’intervallo lungo. Nel terzo perio- Pianigiani la Velocità La partenza è 7-0, un inizio che pla di Dean), mentre Motiejunas soffre ma 2/11 dal campo
Lavrinovic e Kaukenas garantisce i cane- do McCalebb di tocco fa +13, dall’altra scelta di non costringe Repesa subito al time-out. Il terribilmente Johnson. Trottolino Gre- (con 1/8 da tre)
stri e le giocate decisive per prendere parte Bologna si affida alla voglia di ri- avere dato polaccone è immarcabile, fa venire il er (9 assist), poi, si porta a spasso tutti, non sono cifre
l’inerzia del match che Siena, ormai in scatto di Homan, un altro che aveva mol- spazio a Jaric. mal di testa a Brunner, copia il Motieju- e il risultato è che Treviso non riesce più che gli
controllo, perde dalle mani una volta to da farsi perdonare, e alle folate di Ko- nas di 48 ore prima: al riposo lungo, a rientrare. Fino al 28’: in coincidenza appartengono.
toccato il 76-60 al 33’. «Ci siamo accon- ponen e Poeta. La V nera regge, non usa Sanikidze chiude con 21 punti, 4/6 da tre (super della zona 2-3 e dell’uscita del play per
tentati di tiri superficiali», dice Pianigia- la zona imbelle di gara-1, accetta i duelli (Bologna) 5 una conclusione su assist dietro la schie- un taglio sull’occhio (suturato con tre Peric e
ni. Bologna è quasi ai minimi termini do- difensivi, ribalta il deficit a rimbalzo (da Tanti voli (11 na di Lauwers). La Benetton va in rottu- punti), con due triple di fila di Smith e Skinner
po la scomunica del patron Sabatini nei -21 in gara1 a +15 ieri), è brava a non rimbalzi) ma ra prolungata, perde palloni su palloni, un libero di Motiejunas arriva il -6 (Treviso) 4
confronti di Winston che fa lo spettatore mollare quando tutto sembra giocarle pochissimo al 15’ si trova sotto di 16 (37-21) con (58-52). Rientra Green, e lo show prose- Il croato gioca a
in tribuna accanto al connazionale Ni- contro e nel finale ritrova anche Rivers costrutto. Per lui una tripla di Dean. Repesa ruota i suoi gue. Treviso subisce sei triple, va sotto nascondino
chols a cui viene preferito l’imberbe Gad- che si vede bruciare un possesso impor- che ha una nove uomini, ma non riesce mai a stare anche di 24 (87-63). C’è lo spazio per mettendo solo una
defors. Lardo deve contare su un quin- tante per un fallo d’attacco molto venia- discreta mano al passo degli irpini, che viaggiano a ve- due tecnici di Facchini, un battibecco di tripla. Il centrone
tetto obbligato più due cambi, il resto le. «Due fischi un po’ strani sono stati solo tre tiri locità doppia e capitalizzano al massi- Repesa (che non si presenterà in sala americano invece
sono bambini che hanno fatto fatica in A penalizzanti per noi» sospira coach Lar- mandati alle mo le 14 (!) palle recuperate contro tre stampa) col pubblico e le parole finali appare svogliato,
dilettanti. Tra i due organici c’è un diva- do che, ritrovato l’onore, domani prove- statistiche, mai sole perse. Gentile resta l’unico a dare di Vitucci. «Non siamo squadra da per- come dimostra il
rio abissale non solo sotto l’aspetto tecni- rà a spezzare il digiuno virtussino con- nel vivo del segni di vita, anche se Lauwers e Spinel- dere 3-0, abbiamo dimostrato di poter -1 finale nella
co ma anche nello status professionale tro Pianigiani (21-0 per il c.t.). match. li (8 assist) gli rendono vita difficile. fare molto bene anche senza Thomas». valutazione.

GLI ALTRI QUARTI GARA-3 ALLE 20.15 IN DIRETTA SU SKY SPORT 2, SASSARI-MILANO ALLE 20.30

Varese-Cantù: Cimberio smorza i toni


(chiabo) «Voglio chiudere qui uno spettatore. Bloccato, la VARESE-CANTÙ ore 20.15 Lamonica, Pozzana, Filippini. Serie 1-1
(71-70; 63-73)
l’accaduto e invitare tutti quan- sua auto è stata poi danneggia- (a.f.-p.t.) Nella Cimberio ieri è tornato ad
allenarsi Rannikko, fermo ancora LEGADUE Alle 20.45 diretta Rai Sport 2
ti a fare lo stesso, smorzando i ta dai tifosi di casa. Quanto alle gara-5 dei quarti Rimini-Veroli. Chi vince
Fajardo. Bennet al completo. Arbitri:
toni ed evitando le polemi- polemiche varesine sui cane- Cicoria, Chiari, Lo Guzzo. Diretta Sky incontra Venezia. L’altra semifinale è
che»: Roberto Cimberio è tor- stri mossi dai tifosi di Cantù, Sport 2. Serie 0-2 (53-78; 64-67). Casale-Barcellona. Intanto Brescia è
nato così sui fatti post gara-2 non ci sono evidenze che la stata promossa dalla A Dilettanti.
ESTERO (pe.m.) Quarti in Spagna:
Cantù-Varese. Lo sponsor vare- Cimberio sia stata danneggia- SASSARI-MILANO ore 20.30
Malaga-Barcellona 52-84 (0-2,
sino, uscendo dal parcheggio, ta. Sempre per smorzare i toni (g.d.) Diener potrebbe rientrare nella Barcellona in semifinale). Lituania:
aveva investito (su un piede) di una bella sfida. Dinamo. Milano al completo. Arbitri: Zalgiris campione, battuto 4-1 il Lietuvos.
DOMENICA 22 MAGGIO 2011
LA GAZZETTA SPORTIVA R

BASKET NBA: IL PERSONAGGIO

IL PLAYGROUND LA CASA IL LICEO


Il campetto dove Rose ha iniziato La casa di Paulina Street dove Derrick è Il campo della Simeon Career Academy, il
a giocare, a Murray Park, detto cresciuto, a due isolati dal playground, con liceo dove Rose ha vinto 2 titoli statali. In
Murder (omicidio) Park SERRA mamma Brenda e il fratello Reggie SERRA campo Robert Smith, suo coach SERRA

DAL NOSTRO INVIATO


MASSIMO LOPES PEGNA
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
Il numero 1 y
STANOTTE
CHICAGO dQuando lo nomini i
GARA-3

è cresciuto
tassisti storcono il naso e non ti
ci portano, come se tu gli aves- A MIAMI
si dato l’indirizzo dell’inferno.
«Lascia perdere», sconsiglia
un collega che all’inferno c’è Derrick Rose è

al parco
stato. L’unico modo per entra- nato a Chicago
re a Englewood, il «hood» Rose e Udonis il 4/10/88. E’
(quartiere) più pericoloso di Haslem stato scelto dai
Chicago, nel South Side, dove PRESSWIRE Bulls con il n.1
è cresciuto Derrick Rose, è con assoluto nel

degli omicidi
la scorta della polizia. Il viag- draft 2008 dopo
gio dall’elegante Michigan Ave- una stagione
nue alle pericolanti casette collegiale con
con le finestre tappate dal com- Memphis.
pensato, souvenir delle fre- Matricola
quenti piogge di pallottole, du-
ra poco più di un quarto d’ora:
Viaggio con scorta armata a dell’anno nel
2009,
un altro mondo in appena 15
km. O come dice l’agente Gal- Englewood, zona malfamata di quest’anno è
stato il più
van, il Caronte che ci traghetta giovane nella
lì dentro e non si separa mai
dal suo giubbotto antiproietti-
Chicago dov’è nato l’mvp 2011 storia a vincere
il premio di mvp
le, l’altro mondo.

Rose
della stagione.
Bonifica L’appuntamento è a
Murray Park, cuore del territo-
SITUAZIONE
Stanotte (2.30,
rio di Rose, che le autorità da
SportItalia 2) si
anni si sforzano di bonificare
gioca gara-3 di
anche con massicci investimen-
ti. Englewood è in cima a una
finale Est, con
serie di classifiche nelle quali la serie sull’1-1.
preferiresti stare in zona retro- A Ovest, ieri
cessione: da gennaio a marzo notte gara-3
sono state commesse 208 rapi- Oklahoma
ne e 92 aggressioni. Così come City-Dallas (1-1).
il tasso di povertà, schizzato al
46%, è più del doppio della me- Permesso Per una domanda al All Star». Dice: «Non dimenti- auto. Una ragazza ci osserva e lestra dove Derrick gli ha per-
tipo ingioiellato con la coppola co da dove vengo. Se sono arri- dice: «Siete qui per "Pooh" (il messo di vincere due titoli sta-
dia nazionale. «I tabelloni e le Ha tatuato il nome del beige e il cappotto color cam- vato così in alto è anche perché soprannome di Derrick, ndr.)? tali nel 2006 e ’07: «Un bravo
retine sono stati appena ricom-
prati», dice Ivan Lee, il guardia-
quartiere: «Non mello bisogna aspettare che sono cresciuto lì». Perché a Lo conosco bene, gran bravo studente, timido ed educato e
no del parchetto che mastica dimentico da dove Ivan si attacchi al cellulare e Murray Park si gioca senza re- ragazzo. Grazie a lui mio figlio naturalmente un fenomeno in
qualche parola d’italiano. Ag- vengo. Se sono così chiami un fantomatico ufficio gole: o diventi più forte o vai vuole giocare a basket invece campo». E lei che cosa gli ha
giunge: «Quello che sta schiac- marketing: «You are cleared», poco lontano. «Chi chiama fal- che a football». insegnato? «A non acconten-
ciando a canestro è Carlos. Or-
in alto è anche perché tutto a posto, ci avverte qual- lo è una "sissy" (una femminuc- tarsi mai e a rispettare la disci-
mai tutti pensano che sarà il sono cresciuto lì» che minuto dopo. Ora che c’è il cia, ndr.)», dice Carlos che so- Liceo Per arrivare alla Simeon plina, il dogma di questa scuo-
nuovo Derrick Rose». lasciapassare, un membro del- gna la Nba. Career Academy, il suo liceo, la». Aggiunge fiero: «Quest’an-
Del gruppetto che lo osserva la Gangster Disciple si sbilan- A casa Rose ormai non c’è più ci vogliono altri 10’ d’auto. no Derrick è venuto a vederci
compiaciuto, alcuni sono mem- cia: «Questo parco lo chiama- nessuno da qualche anno. E’ ri- Un’architettura modernissima giocare anche un paio di vol-
Il coach del liceo: vamo "Murder Park" (parco de- masto un cartello che avverte che cozza con lo squallore che te». Poi punta un ragazzone po-
bri delle temute gang che infe-
stano Englewood e che negli «Gli ho insegnato a gli omicidi, ndr.), il quartiere di stare attenti al cane, ma non la circonda: metal detector co lontano: «Lo vede quello? E’
anni hanno protetto l’incolumi- non accontentarsi ha una pessima reputazione. ai due vicini che si sporgono agli ingressi, come per prende- Jabari Parker, uno dei migliori
tà di Derrick. Passavano da ca- mai e a rispettare la Ora, grazie a lui, godiamo di dal balcone con facce poco ami- re un aereo. Romanowski av- liceali del Paese. Sarà il prossi-
sa sua, su Paulina Street, a due un certo rispetto». Adesso, an- chevoli. «Sono due "thug" (po- verte: «Occhio al portafogli». mo Derrick Rose a uscire da
isolati da qui, e avvertivano la disciplina, il dogma di che in pubblico, Rose mostra co di buono, ndr.)», ci avverte Coach Robert Smith ci stringe questa high school». Perché di
famiglia: «Statevene rintanati questa scuola» fiero la scritta tatuata sul- l’agente Romanowski che ha la mano unta di patatine fritte Englewood sono tutti orgoglio-
lì dentro, fra poco spareremo». l’avambraccio: «Englewood raggiunto Galvan su un’altra e gentilmente ci fa vedere la pa- si, ma sognano una via di fuga.
DOMENICA 22 MAGGIO 2011
R LA GAZZETTA SPORTIVA
DOMENICA 22 MAGGIO 2011
LA GAZZETTA SPORTIVA R

TENNIS ROLAND GARROS AL VIA


la ribalta A y 31 su 45, per poi sfondare sulle
altre superfici e conquistare il
numero 1 del mondo.
In diretta
Diversi Borg era lo svedese di
di
sui canali ghiaccio che non lasciava trape-
RINO TOMMASI Eurosport lare emozioni e si faceva prefe-
5 RIPRODUZIONE RISERVATA rire dal pubblico più anziano,
in contrapposizione al ribelle
McEnroe; Nadal è il fuoco,
La stagione OGGI amato dai giovanissimi per il
Chatrier (dalle motivo opposto, mentre la vec-
è dalla parte 11): Benesova
(Cec) c. Stosur
chia generazione tifa per il clas-
sico Federer. Borg volava, leg-
di Djokovic (Aus); Ferrer
(Spa) c.
gero e velocissimo, preciso e in-
fallibile; Nadal è felino, ma più
Nieminen (Fin); puma che gatto, più potente.
Hajek (Cec) c. Borg utilizzava una racchet-
Tsonga (Fra); ta-stuzzicadenti, una specie di
Johansson (Fra) pesante battipanni di legno,
c. Goerges dal manico lunghissimo, ovale
(Ger). Lenglen minimo e corde poco sensibili,
(11): Voracova un arnese faticosissimo da
(Cec) c. Cornet muovere, con tutte le rotazioni
(Fra); Hewitt che imprimeva alla palla e rela-
(Aus) c. tivi traumi alla colonna verte-
Montanes (Spa);
Jankovic (Ser)
c. A.
Bondarenko Borg: «Spero che
(Ucr); vinca Parigi sei volte,

RE DI PARIGI
Benneteau (Fra)
c. Rui Machado e anche sette e otto.
(Por). Il problema è che
oggi ha altri tipi di
ITALIANI sfide, come Djokovic»
Campo 1, 4˚
Poche volte nella storia del match:
tennis le indicazioni della
prima parte della stagione
sono state così chiare per cui
non dovrebbe essere molto
difficile fare dei pronostici
Lepchenko
(Usa) c.
PENNETTA;
campo 3, 3˚
match:
Nadal insegue il mito brale; Nadal sfrutta l’ultimo ri-
trovato della scienza e della tec-
nica, un’arma paralizzante con
l’anima in titanio, arricchita
dalle famose corde nere, capa-

L’obiettivo è Borg
credibili per il Roland Garros. Gabashvili (Rus) ci di più controllo e più effetto.
La clamorosa striscia c. SEPPI;
vincente di Novak Djokovic campo 6, 4˚ Rivalità Dal’73 all’81, Borg ha
lo promuove di diritto e a match: FOGNINI giocato 8 Roland Garros, aggiu-
dispetto dell’albo d’oro, come c. Istomin (Uzb) dicandosi 6 finali di fila, ha
primo favorito del torneo che
comincia per il terzo anno Cinque trionfi, uno in meno dello svedese. Top spin, fisico marcato visita nel 1977, ha vin-
to 49 partite (96.08%) ed ha
consecutivo la domenica. IN TV perso 2 sole volte, sempre con-
Tuttavia, malgrado i risultati
di Indian Wells, di Miami e
Diretta su
Eurosport e
e tenacia: come sono simili i più forti di sempre sulla terra tro Adriano Panatta. A Porte
d’Auteuil, Nadal sbandiera un
del Foro Italico siano stati Eurosport 2. DAL NOSTRO INVIATO Simili Lontani 30 anni (classe bilancio di 38-1 (addirittura
inequivocabili, la domanda Tutte le VINCENZO MARTUCCI 1956 Borg, 1986 Nadal), nati 97.44%), con 5 titoli negli ulti-
che gli appassionati, tra i semifinali dei mi 6 anni, e l’unico scivolone
tutt’e due nella prima settima-
quali i tifosi di Rafael Nadal singolari, 5 RIPRODUZIONE RISERVATA contro bum-bum Soderling,
sono ancora moltissimi, si na di giugno, campioni precoci
maschili e (hanno vinto il primo Roland guarda caso uno svedese come
fanno, è se sarà possibile per femminili PARIGI dChi è il più forte terra- Borg. Che, come vide Rafa, a
il campione spagnolo perdere iolo di sempre? Simili, ma di- Garros rispettivamente a 18 e
(giovedì 2 e 19 anni), Bjorn e Rafa hanno in Baastad 2003, ha scommesso:
per la quinta volta venerdì 3 versi, Bjorn Borg, il biondo vi- «Vuole diventare il numero 1.
consecutiva contro il nuovo chingo, e Rafa Nadal, il moro comune anche micidiale ed
giugno), oltre Lo leggi dall’energia che ci met-
rivale qualora i due asfissiante top-spin da fondo, fi-
alla finale di Spagna, sapranno forse il 5 te, da come si muove, ma an-
dovessero ancora trovarsi di sicità e concentrazione, pochi che dalla voglia che ha negli oc-
femminile e giugno la risposta. Deciderà,
fronte. errori, tenacia, personalità, chi e nella faccia». E gli augura:
maschile da oggi, l’ennesimo Roland continuità 15 dopo 15 e fino al-
Tra l’altro l’ultimo duello, saranno Garros da favorito del mancino «Spero che vinca Parigi sei vol-
quello di Roma, ha espresso l’ultima palla, rovescio a due te, e anche sette e otto. Penso
trasmesse, solo di Maiorca, alla rincorsa del se- mani, passanti, e poi anche di
un verdetto che lascia poco che abbia dentro di sé molti al-
su Sky, con le sto trionfo (in 7 edizioni) per più, con una tecnica riscoperta
spazio agli eventuali tri Slam. Il problema è che oggi
propositi di rivincita, ma il immagini eguagliare il primato dell’uo- fino al servizio-volée. E, anco-
prodotte da mo di ghiaccio anni 70: una ha altri tipi di sfide, non solo
record di Nadal a Parigi, ra, a 25 anni, quanti ne aveva Federer, ma altri, come Djoko-
dove ha perso una sola Eurosport in 3 scommessa che, 12 mesi fa sem- lo svedese quando salutò cla-
D, sul canale brava già vinta, ma che a mag- vic, che nessuno si sarebbe mai
partita in sei partecipazioni, è morosamente la scena, e quan- aspettato potessero giocare co-
tale da meritare rispetto. 206. gio ha subito una violenta fre- ti ne compirà lo spagnolo du- sì. Per il tennis, più rivalità ci
Credo infine che la distanza nata, con le sconfitte in finale a rante il torneo, vantano percen- sono, meglio è». Quella rivalità
del tre su cinque, che è la Madrid e Roma contro Novak tuali-vittoria simili ed eclatan- I SIGNORI DEL ROSSO che fra i più grandi terraioli di
caratteristica che divide le Djokovic. E un’ammissione for- ti: 82.7 per Bjorn (608 succes- Bjorn Borg, 54 anni, a sinistra e Rafael Nadal, 24 sempre, sulla carta, non c’è: «I
prove del Grande Slam dagli se strategica, ma sicuramente si, 127 sconfitte), 82.6 per Ra- (anche in alto), discutono amichevolmente: sono i record sono nati per essere bat-
altri tornei, possa offrire al sofferta di Nadal: «Non sono, fa (508-107). Con numeri an- signori della terra rossa. Lo svedese ha vinto sei tuti, nel tennis come nello
guerriero di Manacor ero, il più forte sulla terra ros- cor più clamorosi sulla terra do- volte a Parigi (1974, ’75, ’78, ’79, ’80 e ’81) perdendo sport». Con eco di Rafa: «Ci so-
un’arma importante. sa». Dopo il k.o. fisico e menta- ve tutti e due hanno dominato: due partite in otto edizioni, entrambe contro Adriano no tante chiacchiere sul record
Detto questo cosa rimane agli le — il suo pane quotidiano — 92.4 (220-18) per Borg, 30 tito- Panatta, mentre lo spagnolo al Roland Garros ha di Borg, ma io penso solo a vin-
altri 126 partecipanti? Non contro il diavolo serbo, domeni- li sul rosso dei 63 totali, 86.2 trionfato cinque volte e vanta un record di 38 partite cere il torneo». Parigi vale mol-
molto, ma qualche spicciolo ca al Foro Italico. (245-39) per Nadal, che ne ha vinte e una sola sconfitta, nel 2009 contro Soderling to più di un record.
di speranza possono
dividerselo Roger Federer,
Andy Murray e Juan Martin
Del Potro. Federer metterà in L’ITALIANA E’ CAMPIONESSA IN CARICA GLI ALTRI TORNEI
campo l’orgoglio oltre
all’esperienza. Murray, a
Premi, esibizione e sorrisi Almagro a Nizza
Roma, è stato il più vicino a
Ok la Wozniacki
battere Djokovic e Del Potro,
se sta bene, è quello che ha le Primi applausi alla Schiavone
A Nizza (450mila euro, terra),
armi tecniche (dritto e
PARIGI (v.m.) Bentornata, regina. «Davvero questo posso tenerlo? terzo trionfo stagionale per
servizio) per rovesciare ogni
pronostico. Il primo abbraccio parigino, L’anno scorso al Roland Garros Almagro. Finale: Almagro (Spa)
Il singolare femminile è un sabato alle 22, quando sbarca in me ne hanno dato uno, ma b. Hanescu (Rom) 6 7 (5) 6 3
puzzle difficile da risolvere. treno da Bruxelles: «Alle 18.30, l’hanno rivoluto subito indietro». Il 6 3.
Credo che ci siano almeno 15 ho perso di tanto così la terzo, emozionante, ieri alle 15.30 NUMERO UNO A Bruxelles
giocatrici che possono semifinale con Wozniacki, doccia sul Philippe Chatrier, in esibizione (450mila euro, terra), la
vincere, oltre alle tre che il e subito via, con Stefano (il con Gael Monfils (contro Tsonga numero 1 Caroline Wozniacki
Roland Garros lo hanno già preparatore atletico, e il judoka Teddy Riner), nella vince il 4˚ torneo stagionale.
vinto (Ivanovic 2008, Bersacchi)». Il secondo, «Giornata dei bambini» — con Finale: Wozniacki (Dan) b.
Kuznetsova 2009 e Schiavone caloroso, un’oretta dopo, al 23mila paganti (ingresso a 20 Peng Shuai (Cina) 2 6 6 3 6 3.
2010). Dovendo scegliere tra Country Club Manoir, da euro), più i 12mila delle BARTOLI KO A Strasburgo
le altre dico Clijsters e «Presenza italiana nel mondo» di qualificazioni! — colonna sonora (220mila $, terra) la Bartoli si
Sharapova, che tre titoli dello Sergio Cremona, con tanto di del dj francese Bob Sinclair, che ritira sul 4 6 0 1 con Petkovic
Slam, in tempi e su superfici premio «150 anni Unità d’Italia»: poi lascia la consolle a Djokovic. Francesca Schiavone, 30, campionessa uscente AP (coscia sinistra): rischia Parigi.
diverse, li hanno conquistati.
DOMENICA 22 MAGGIO 2011
R LA GAZZETTA SPORTIVA
DOMENICA 22 MAGGIO 2011
LA GAZZETTA SPORTIVA R

BOXE IL CASO NUOTO


y
Il tatuaggio di Tyson A Viterbo
trionfa

blocca l’uscita di un film


Di Luisa

(r.g.) A Viterbo
(Conti Cavini)
In «Notte da Leoni 2» un attore ha un disegno simile al tribale Andrea Di Luisa
(12), 28 anni,
conquista il
di Mike: l’autore dell’originale chiede i diritti alla Warner vacante Marco Orsi, 20 anni, e Luca Dotto, 21: la sfida a distanza è del bolognese AP
Internazionale
RICCARDO CRIVELLI Silver Wbc
5 RIPRODUZIONE RISERVATA

dUn tatuaggio può essere con-


supermedi,
battendo in modo
netto l'esperto
Orsi è più veloce
siderato un’opera d’arte protet-
ta dal copyright? In attesa che
sulla questione si pronunci un
argentino Ruben
Eduardo Acosta
(24-6-5) al
di Dotto nello sprint
tribunale del Missouri, Victor
Whitmill, l’autore del tribale at-
torno all’occhio sinistro di
termine di 12
round, nervosi e
poco
a distanza: 22"83
Mike Tyson, ha citato in giudi- spettacolari. Di 5 R PRODUZIONE RISERVATA impegnato anche nei 100 sl
zio la Warner Bros perché so- Luisa nella prima prima di qualche giorno di ri-
spenda l’uscita del film «The parte ha subìto BUSTO ARSIZIO (Va) dTra allena- poso. Sesto tempo dell’anno
Hangover - Una notte da leoni l’iniziativa del menti (in carico pieno) e va- nei 50 sl (22"04), quarto nei
II», sequel di una pellicola di rivale, ma nel canze (da domani), Luca Dot- 100 (48"58), Luca non soffre
grandissimo successo, la cui finale ha messo to ricomincia da un 23"58 che la pressione. «So che ci sono
prima nazionale in America è in crisi gli basta a vincere i 50 sl del aspettative dopo gli ultimi ri-
prevista per il 26 maggio. l’argentino. Nei Trofeo Biancorosso. «A Teneri- sultati, ma non lo vivo come è
superpiuma De fe sono state due settimane di un peso, non è una cosa a cui
Similitudini Il motivo della stra- Vitis (20-1-1) b. più chilometri che velocità — penso quando vado sui bloc-
na e al tempo stesso clamorosa Morra (21-7-3) spiega il 21enne della Foresta- chi. E il rapporto con Filippo
richiesta è molto semplice: uno kot 3 e Manno le —, qui non mi aspettavo un Magnini non è cambiato, è
dei personaggi del film, inter- (7-1) b. Ardito gran tempo». Ma se Dotto se la sempre un esempio, un amico.
pretato dall’attore Ed Helm, Mike Tyson, 44 considera il tatuaggio realizza- legale davvero interessante: se- (4-2-1) p. 6. prende comoda, nella gara a E’ da quando sono arrivato ter-
nella finzione porta un tatuag- anni, davanti al to su Tyson uno dei più caratte- condo alcuni, le opere d’inge- distanza si impone Marco Or- zo agli Europei in vasca corta a
gio davvero simile a quello del- manifesto del ristici della nazione (parole gno vanno comunque tutelate si, che a Reggio Emilia ha vin- Eindhoven davanti a lui che
l’ex campione del mondo (cui è film: è sue), «la Warner ha copiato il indipendentemente dal fatto to in 22"83. cercano di creare una rivalità
riservato un cameo nella produ- incredibile la disegno di Tyson senza contat- che siano state create su tela, che non c’è. Con lui e Michele
zione dopo aver partecipato al- similitudine del tarmi per ottenere il permesso, su un muro o sul volto di un ex Segnale Alle piscine Manara di Santucci siamo il trio meravi-
la prima pellicola) e per di più suo tatuaggio ciò che costituisce una palese famoso pugile. Il tribunale si Busto Arsizio, Luca si è lascia- glia, ci divertiamo dentro e
nella stessa posizione. Secon- con quello violazione del diritto d’autore pronuncerà la settimana prossi- to alle spalle Fabio Gimondi e fuori dalla piscina. E’ solo per
do Whitmill, che ha vinto an- dell’attore Ed esistente sul tatuaggio origina- ma, appena in tempo per garan- il compagno di appartamento il morbillo che era così stanco
che dei premi per la sua arte e Helm AP le». Si tratta di una questione tire l’uscita del film. Forse. Michele Santucci e oggi sarà a Riccione, Filippo negli ultimi
giorni a Tenerife era spesso da-
vanti». Senza troppo stupire a
GOLF livello di cronometro, Flavio
Bizzarri si è preso i 100 rana
senza problemi (1’03"16) e
punta sul Settecolli («senza
prepararlo troppo, ma ci ten-
go, lì da piccolo chiedevo gli
autografi e Roma è la mia cit-
tà, ci tengo a fare bene»). Nel-
la categoria ragazzi, Andrea
Mitchell D’Arrigo domina i
400 sl (4’02"59) e guarda agli
Stati Uniti: «Io vivo a Castel-
gandolfo e mi alleno a Roma,
troppo scomodo mettere insie-
me tutto. A Miami studia mio
fratello e si allena Lochte, non
sarebbe male...».
Francesco Molinari, 28 anni, al 14˚ posto nella Race to Dubai REUTERS ma.po.

Molinari esce ai quarti LA GUIDA

Diana Luna 1a a Monaco Busto: a Bizzarri


i 100 rana in 1’03"16
due, qualora vincesse anche il Loano: Facci 1’03"45
Francesco nel Volvo torneo, alla vetta del ranking
Match Play cede a mondiale. Nell’altra semifina-
le il belga rivelazione Colsaer-
A Busto Arsizio. Uomini. 50 sl Dotto
23"58, Gimondi 23"62, Santucci
Poulter. Kaymer e ts trova Ian Poulter. 23"74; 400 sl Detti 3’57"05; ragazzi:
D’Arrigo 4’02"59; 50 do Pizzamiglio
Donald possibili n.1 Diana super Nel Ladies Europe-
25"83; 100 ra Bizzarri 1’03"16; 200 fa
Iacobone 2’04"34; 400 mx Dioli
an Tour, con 17 colpi sotto il 4’26"11. Donne. 50 sl: Sciarrini 26"61.
5 RIPRODUZIONE RISERVATA par (67 67 65), Diana Luna si 400 sl De Memme 4’12"69, Nesti
è portata al comando nell’Uni- 4’13"00; 50 do Cartapani 30"27,
Valenti 31"25; 100 ra Taglioretti
dSembrava aver ritrovato il Credit German Open, a Mona-
1’12"54; 200 fa Negri 2’19"33; 400 mx
giusto ritmo Francesco Molina- co di Baviera. La romana (3 gi- Gabbrielleschi 4’59"55.
ri che nel Volvo Match Play a ri senza bogey) può centrare (al.f.) A Reggio Emilia. Uomini: 50 sl
Casares, in Spagna, aveva rag- oggi il 4˚ titolo. Bene anche Orsi 22”83, Bocchia 23”04; 50 ra
giunto i quarti di finale. E inve- Stefania Croce (14ma a -8). Broglia 28”44; 50 fa Facchinelli
ce nell’incontro dei quarti ieri 24”56. Donne: 400 sl Magagnoli
4'22”45, 5. Du Toit (S.Af.) 4'31”45; 50
con Ian Poulter si è fatto sor- Canonica Nel Madeira Island do Barbieri 29”60; 50 fa Bianchi
passare: 2 up alla 14, prima di Open, in Portogallo, torneo va- 27”95. A Schio (Vi). Uomini: 200 ra
subire la rimonta dell’inglese lido per European e Challenge Pizzini 2'19”84. Donne: 50 sl/50 fa
che ha macinato birdie nelle Tour, Emanuele Canonica è Letrari 25”98-27”68. A Loano.
ultime 4 buche vincendo poi 2 13˚ con 214 colpi (70 72 72, Uomini: 100 ra Facci 1'03”45.
DORSO IRIE (al.f.) A Osaka Ryosuke
up. Lo stesso Poulter aveva bat- -2), Tadini 22˚ con -1. Condu- Irie timbra il 2˚ crono mondiale 2011
tuto Lee Westwood agli ottavi, cono con -9 Hoey e Elson. nei 200 dorso in 1’54"55 (il 1˚ è suo in
eliminando il n.1 dal torneo. f.co. 1’54"08). Uomini, 200 sl Okumura
Risultati. Volvo Match Play, quarti: 1’48"43; 1500 sl Miyamoto 15’06"98;
Per il n.1 Luke Donald e Martin Kaymer (Ger) b. Quiros (Spa) 2 up; Do- 100 do Irie 53"11; 200 fa Matsuda
Kaymer, numero due e 3 del nald (Ing) b. Schwartzel (Saf) 2 up; Col- 1’55"76; 400 mx Horihata 4’12"96.
Donne, 200 sl Ueda 1’59"55; 100 do
mondo si affrontano questa saerts (Bel) b. McDowell (N.Irl) 2/1; Terakawa 59"35; 200 do Sakai
mattina (tee time 8.45) nella Poulter (Ing) b. F. Molinari 2 up. Oggi 2’08"38; 100 ra Watanabe 1’07"10;
semifinale che lancerà uno dei semifinali, dir. Sky Sport 2 Hd dalle 12. 400 mx Otsuka 4’38"05.
DOMENICA 22 MAGGIO 2011
R LA GAZZETTA SPORTIVA

SCHERMA COPPA A SEUL PALLAVOLO


Andrea Baldini,
25 anni, oro
y Aguero show
Riecco Baldini iridato nel 2009
MINOZZI
Alle 17.30
Novara-
Bergamo
e Villa Cortese
raddoppia
Primo urrah La serie di
semifinale dei
playoff di A-1
donne (finale
Con 31 punti dell’ex opposta
azzurra, Busto cede al 5o: 2-1
verso Londra dal 29 maggio).

GARA-3
Ieri
BUSTO ARSIZIO-VILLA CORTESE
(20-25, 17-25, 25-14, 25-13, 14-16)
YAMAMAY BUSTO ARSIZIO: Serena 3, Havelkova 25,
Campanari 5, Havlickova 17, Marcon 12, Bauer 9; Carrocci
(L), Mejners, Kim, Crisanti. N.e. Valeriano. All. Parisi.
2-3

A Seul il livornese rompe un digiuno di Yamamay Busto


Arsizio-
MC CARNAGHI VILLA CORTESE: Berg 3, Hodge 12,
Anzanello 11, Aguero 31, Cruz 8, Calloni 6; Cardullo (L),
Mc Carnaghi Rondon, Jontes 1, Negrini, C. Bosetti. N.e. Lanzini. All.
10 mesi e apre la corsa olimpica Villa Cortese
Abbondanza.
ARBITRI: Ippoliti e Pessolano.
2-3 NOTE Sspettatori 5.269, incasso 18.685. Durata set: 26’, 25’,
23’, 24’, 19’; totale 117. Yamamay: battute sbagliate 7, vincenti 4,
Serie 1-2 muri 5, seconda linea 13, errori 19; Carnaghi: b.s. 10, v. 2, m. 14,
s.l. 17, e. 30.
MARISA POLI tento — ammette Baldini —. da numero 1 del mondo, ma Oggi
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
Agli Europei di Lipsia In questi mesi ho lavorato mol- una squalifica per doping (da ore 17.30 CARLO GOBBI
to col mio maestro, Paolo Pao- cui fu poi completamente sca- Asystel
dIl digiuno è rotto: Andrea 2010 l’ultimo trionfo, letti e ho iniziato a sentire di gionato) lo escluse dai Giochi. Novara-Norda
5 RIPRODUZIONE RISERVATA

Baldini ha ricominciato a vin- poi il tonfo mondiale. nuovo buone sensazioni in pe- Foppapedretti BUSTO ARSIZIO dVilla Cortese strappa un successo
cere. L’ha fatto a Seul, secon- Nel mirino i Giochi dana». Applaude il c.t. Stefa- Azzurri Fuori dalla finale a 8 gli Bergamo tiratissimo, risolto al tie-break da una sciabolata
da prova di Coppa del Mondo no Cerioni: «Era ora che Baldi- altri azzurri, reduci dalla tri- Diretta RaiSport
valida come qualificazione dopo l’esclusione di ni riuscisse a tornare alla vitto- pletta di due settimane fa a 2
di Hodge, vince gara-3 e si porta a un passo dalla
finale. Domani sera, su questo stesso campo, do-
olimpica. Quasi due anni dopo Pechino ria. Gli mancava quel qualcosa Shanghai (Simoncelli 2o, Cas-
Serie 0-2 vrà imporsi nuovamente alla Yamamay. Per due
l’ultimo successo in Coppa (fu per conquistare la vittoria. sarà e Foconi terzi). Per rifarsi set, Busto è sembrata soggiogata e con le armi
nel giugno 2009 a Estado Var- Qui ha raccolto quel che meri- oggi c’è la prova a squadre. spuntate. Marcon e Havelkova, le migliori delle
gas), dieci mesi dopo il trionfo se Kruse battuto 15-14 in fina- tava per il grande lavoro che Gara-4 due gare iniziali, non ci sono. Serena si appoggia
europeo a Lipsia che, fino a ie- le) è stato in grado di avvici- ha svolto. La superiorità con Risultati. Fioretto uomini a Seul
alla regolarissima Havlickova (34% su 50 pallo-
ri, è stato anche l’ultimo indivi- narsi. Nessun altro è riuscito a cui ha vinto rappresenta la mi- (S.Cor). Finale: Baldini b. Kruse (Gb)
Domani
Yamamay Busto ni). Non basta certo per trattenere una Carnaghi
duale per il 25enne livornese. raggiungere quota 10 stoccate gliore testimonianza». 15-14. Semifinali: Baldini b. Massialas che riscopre il gusto di giocare, dopo lo scivolone
contro il campione del mondo (Usa) 15-6; Kruse (Gb) b. Sedov (Rus)
Arsizio-
Mc Carnaghi del Forum di due giorni prima. Berg torna padro-
Ritorno Dopo la delusione dei del 2009: 15-4 sul tedesco Qualificazione Baldini, al sesto 15-5. Quarti: Baldini b. Huang (Cina) na del campo e insiste su una Tai Aguero favolo-
Mondiali di Parigi dell’ottobre Wessels; 15-4 sul cinese Shi. successo di Coppa del Mondo 15-8; Massialas (Usa) b. Zhang (Cina)
Villa Cortese
Diretta sa(31 punti, 3 a muro per l’italo-cubana). Il mu-
scorso (fu eliminato al secon- Poi 15-9 sul francese Lefort, in carriera, risale così nel 15-9; Sedov (Rus) b. Choi (S.Cor) ro domina, compensa i tanti errori, 30 alla fine
do turno), Baldini non è più sa- 15-8 sul cinese Huang, 15-6 in ranking mondiale (ora è n. 7) 15-13; Kruse (Gb) b. Halsted (Gb) 15-11.
RaiSport 1
per la squadra di Abbondanza, troppi davvero.
lito sul podio. Fino alla giorna- semifinale sullo statunitense e raccoglie punti preziosi per Ottavi: Baldini b. Lefort (Fra) 15-9; Se- Martedì Sul 2-0, pare fatta. Invece no. La scossa arriva da
ta trionfale che spazza vie le Massialas. Un sospiro di sollie- la qualificazione olimpica co- dov (Rus) b. Avola 12-11. (eventuale) Havelkova: 5 punti nei due set precedenti. Si sca-
insicurezze degli ultimi mesi. vo dopo mesi di pochi risultati minciata da un mese. Nel Gli altri italiani: 17. Cassarà, 18. Aspro- Asystel tena, trascina con sé la Marcon, restituendo tran-
Un solo un avversario (l’ingle- e tanti dubbi. «Sono molto con- 2008 chiuse la corsa a Pechino monte, 20. Simoncelli, 27. Nista. Novara-Norda quillità in regia a un’ottima Serena.
Foppapedretti
Bergamo Risposta E Villa Cortese si squaglia: il 3o e 4o set
sono inguardabili. C’è solo Aguero a resistere.
Ma quando sembra che sia finita, Villa
Cortese ritrova gioco. Aguero mar-
tella con regolarità. Da Hodge e
Cruz, timidi vagiti di risveglio. La
Yamamay pareggia 2-2, ri-
monta nel tie-break, sente
odore di vittoria. Nel finale
del quinto set, Aguero sba-
glia il servizio del primo ma-
tch ball, sul 13-14. La parità
fa scatenare il pubblico,
Aguero lo mette a tacere
con un attacco di seconda
linea. Subito doppiato da
una schiacciata vincente
della Hodge. Costernazio-
ne tra le farfalle, ridesta-
tesi dal letargo dopo i pri-
mi due set. Aguero ecce-
zionale: alla fine attac-
cherà 61 palloni, 44% di
efficacia. Senza Tai, Bu-
sto sarebbe più vicina al
Tai Aguero, 34 traguardo. Ma domani sa-
anni TARANTINI rà un’altra storia.

PLAYOFF A-2 DONNE

Zetova schiaccia Loreto


Per Chieri è il ritorno in A-1
(m.l.) Al PalaFamila ieri Chieri ha successo per l’Italia nelle
conquistato (dopo solo 2 qualificazione al Mondiale
stagioni) il ritorno in serie A 1 juniores in corso a Spergau
battendo in gara 3 della finale (Ger). Gli azzurrini di Petrelli
promozione (al meglio delle 3 hanno battuto l’Estonia 3 1 con
partite) Loreto con 19 punti della 17 punti di Lanza e 13 di Fedrizzi
Zetova. Famila Generali e Mazzone. Girone D (Spergau):
Chieri Esse ti Loreto 3 0 venerdì Estonia Germania 2 3,
(25 23, 25 16, 25 21) serie 3 0. Grecia Italia 0 3; ieri
RICHIESTE PAPI (f.c. an.gal. Germania Grecia 3 0,
an.me) Anche Piacenza interes Italia Estonia 3 1; oggi
sata a Papi. Cernic si avvicina a Grecia Estonia, Italia Germania
Vibo, Panjek, il centrale di (ore 18). Classifica: Italia 6,
Verona è nelle mire di Macerata. Germania 5, Estonia 1, Grecia 0.
C’è l’accordo fra San Giustino e ANASTASI OK (a.a.) Esordio
Conte. In A 2 Forlì ufficializza vincente per Anastasi e Gardini
Mascetti allenatore. Donne: sulla panchina della Polonia. In
Piacenza in lizza per acquisire il amichevole a Miliczu (Pol) ha
titolo della Despar Perugia. superato la Russia 3 1. Rivincita
AZZURRINI BIS (a.a.) Secondo oggi a Twardogorze.
DOMENICA 22 MAGGIO 2011
LA GAZZETTA SPORTIVA R
DOMENICA 22 MAGGIO 2011
R LA GAZZETTA SPORTIVA
DOMENICA 22 MAGGIO 2011
LA GAZZETTA SPORTIVA R

TUTTENOTIZIE & RISULTATI


ATLETICA / 1 AD HALLE ATLETICA
BEACH VOLLEY: OGGI FINALE AL WORLD TOUR ta, pur contratte in avvio, nei
momenti chiave hanno dimo- ADDIO FRACCHIA E’ morto ieri ad Asti,
dove era nato il 26 gennaio 1916, Luciano
MOTONAUTICA
Martello mondiale
Heidler a 79.42 Cicolari-Menegatti strato freddezza e lucidità
(quattro i set ball annullati al-
le avversarie nel 1˚ parziale).
Fracchia, pioniere dello studio dell’atletica
attraverso filmati e fotogrammi. Insegnan-
te di cinematografia sportiva prima all’Isef
di Urbino poi a Torino, ha dato un contribu-
Panatta in panne
con il motore
La storia a un passo
to importante all’approccio scientifico del-
Finale Tra Cicolari-Menegatti la tecnica del movimento ed alle metodolo- Disavventura nel Golfo di Napoli
e la storia sono rimaste solo le gie di preparazione. La Gazzetta lo ricorda per Adriano Panatta: l’ex campio
olandesi Keizer-Van Iersel, con affetto.
ne di tennis era partito ieri su un
(c.f.) Impresa di Greta Cicola- al 2-1 (19-21, 21-17, 15-13), trionfatrici nell’appuntamen- GP S.PAOLO (m.can.) Oggi GP di San Pao- offshore di circa 11 metri da un
to precedente, a Shanghai (Ci- lo del Brasile: Chambers (Gb), Lee (Giam),
ri e Marta Menegatti, quanto in rimonta dal 9-12 nel terzo, Bledman (Tri) nei 100. Lungo donne con la cantiere di Torre Annunziata di
mai vicine ad uno storico tra- alle brasiliane Talita-Antonel- na) due settimane fa, e ieri Maggi, nel martello, Johnson (Usa), Soko- retto a Capri per un evento. Ma
guardo per il beach azzurro: li, coppia n. 1 del tabellone, e bravissime a mandare ko 2-0 lov (Lit), Nazarov (Tag); tra le donne, la cu- durante la navigazione, a sei mi
le iridate Kessy-Ross (Usa). bana Moreno. Nei 100 donne Anderson
la prima vittoria nel circuito poi in semifinale con l’affer- (Usa) e Osayomi (Nig). Nell’alto, lo statuni-
glia dalla costa, un motore ha ac
mondiale. Il duo dell’Aerona- mazione, ancora in tre set «Siamo contentissime di aver tense Manson. cusato un grave avaria: Panatta
Betty Heidler, 27 anni AFP tica Militare disputa oggi (ore (26-24, 19-21, 15-11), sulle raggiunto questa finale — con un solo motore fumante e a
commenta la Menegatti —, BASEBALL
13) a Myslowice (Pol) la fina- tedesche Goller-Ludwig, cam- bassissima velocità è riuscito a
(d.m.) La 28enne tedesca Bet- le della quarta tappa femmini- pionesse d’Europa e teste di ora vogliamo vincere. Abbia- Bologna e San Marino tornare in porto assistito dai ca
ty Heidler ha stabilito nel mee- le dello Swatch World Tour serie n. 4. Anche questa è sta- mo incontrato le migliori cop- perdono da Godo e Novara rabinieri del servizio navale.
ting di soli lanci di Halle (Ger) 2011, conquistata ieri grazie ta una gara in cui Greta e Mar- pie del mondo e abbiamo da-
(m.c.) Nel 6˚ turno, Godo-Verona battono
il nuovo record mondiale del to il nostro massimo in ogni Bologna con 10 valide a Cillo; Novara risol-
martello con 79.42 (preceden- partita senza mai mollare». ve al 7˚ la gara del pomeriggio contro San
L’unico precedente di una cop- Marino grazie ad una base del rilievo Sta- po 15 anni, è vicinissima a riavere una fran-
te, 78.30 della polacca Anita ehely dopo gli homer di Granato e Tava- chigia (al posto di Atlanta).
pia azzurra protagonista di
Wlodarczyk a Bydgoscz , Polo- rez. Riscatto per Rimini (grande slam di De
un atto conclusivo del World Biase e homer di Chiarini) e Parma. Nel HOCKEY PRATO
nia, il 06.06.2010). La Heidler Tour risale alla fine della scor- Grosseto Jhonny Carvajal ha giocato tri- ULTIMA (g.l.g.) Ultima stagione regolare:
aveva un personale di 77.12. sa stagione, quando la stessa ste per l’uccisione del nipote 19enne, coin- Bologna-Bra 0-2; De Sisti Roma-Tevere
Silvia Salis quinta con 68.87. Menegatti, con Valeria Rosso, volto in una sparatoria in Venezuela. 6˚ tur- 3-3; Bondeno-Cernusco 1-1; Suelli-Bono-
Christina Obergfoll ha vinto il no, gara-1/2: Telemarket Rimini-Montepa- mi 6-2; Butterfly-Cus Catania 5-1. Sabato
fu seconda a Pukhet (Tha) al- schi Grosseto 11-1 (8˚); Cariparma-Danesi 28 playoff scudetto a Suelli: De Sisti Ro-
giavellotto con 64.53. Nel pe- le spalle di Walsh-Branagh Nettuno 4-1; Unipol Bologna-De Angelis ma-Bonomi; Suelli-Bra. Finali il 29. In A-2
so donne vittoria di Nadine (Usa). Per Cicolari-Menegat- Knights 3-5; Elettra Novara-T&A San Mari- Cus Ct e Bondeno.
Kleinert con 19.16, settima ti, il cui miglior risultato fino- no 0-6 (hr Imperiali e Duran; v. Bonilla
Chiara Rosa con 17.18. 2bv), 2-1. Class.: Bologna 765 (13-4); San IPPICA
ra era il quarto posto di Sanya Marino 706 (12-5); Rimini 588 (10-7); Gros-
Uomini. Peso: 1. Armstrong (Can) (Cina) 2009, si aprono, per la seto e Parma 529 (9-8); Nettuno 471 (8-9); Pisa: 15-3-7-14-1
21.54; 2. Bartels 20.58. Disco: 1. Har- gioia del c.t. Lissandro, forse Knights 294 (5-12); Novara 118 (2-15). 8ª corsa - m 1500: 1 Cerchiaia (C. Demu-
ting 68.99; 2. Wierig 67.21. Martello: insperati orizzonti in vista del MAESTRI VINCE (m.c.) Prima vittoria in ro); 2 Milgaus; 3 Trovatore; 4 Madaad; 5
Esser 78.50. Donne. Peso: 1. Kleinert Mondiale di Roma, in pro- Independent per Alessandro Maestri Blow Up; Tot.: 15,66; 5,32, 8,99, 6,27
19.16; 2. Schwanitz 18.51; 7. Rosa (5bv, 5so in 6rl): lancia alla vittoria i Lin- (422,73). Quinté: nessun vincitore della
gramma dal 13 al 19 giugno, coln Saltdogs contro i Gran Prairie. Liddi comb. 15-3-7-14-1. Quarté: n.v. Tris: e
17.18. Disco: 1. Yanfeng Li (Cina) oltre naturalmente a un gran- ha chiuso 0/3 il match con New Orleans. 3.490,96 alle 57 comb.
66.18; 2. Muller 66.05. Martello: 1. Hei- de passo avanti verso la quali- SECONDA TRIS 2-7-11 A Siracusa (m
dler 79.42 (record mondiale; prec. BOXE
ficazione a Londra 2012. 2100): 1 Big Lion (S. Guerrieri); 2 Demon
78.30 della polacca Anita Wlodarczyk, CASTELLUCCI NO (r.g.) A Belgrado, Niko- Back; 3 White Eagle; 4 Strike Fighter; Tot.:
la Stefanovic (21-1-1) conferma l’Intercon- 3,68; 1,58, 1,66, 2,47 (20,27). Quota tris: e
2010. Serie: 77.19; 76.98; 79.42; 75.34; Uomini A Praga (R. Ceca), nel- tinentale Ibf superwelter battendo Stefa- 143,73 alle 377 comb. Coi rit. (n˚
75.62; 76.00); 2. Klaas 73.77; 5. Salis la tappa maschile, finale inve- no Castellucci (18-1) all’11˚. 6,9,10,12,14) e 17,13.
68.87. Giavellotto: Obergfoll 64.53. ce tra le prime due teste di se- KLITSCHKO IN POLONIA (r.g.) Definita la OGGI SI CORRE A Galoppo: Milano
rie: Rogers-Dalhausser (Usa) difesa massimi Wbc di Vitali Klitschko (14.30), Roma (14.40) e Merano (14.50).
Marta Menegatti (in primo piano), 20 anni, e Greta Cicolari, 28 FIVB e Emanuel-Alison (Bra). (Ucr, 42-2), 39 anni: scelto il polacco To- Trotto: Torino (14.55), Napoli (t. 15), Bolo-
ATLETICA / 2 A OLHAO masz Adamek (44-1), 34 anni, già iridato gna (14.55), Montecatini (15.30).
mediomassimi e massimi leggeri, il 10 set-
tembre allo stadio di Wroclaw (Pol). MOTONAUTICA
De Luca e Rigaudo IPPICA / 1 MARZIA VINCE Battendo in finale la fran- LA POLE E’ DONNA (m.sp.) La pole del GP
di Portimao (Por), 2ª prova del mondiale
terzi in Europa cese Estelle Mossely, Marzia Davide (60
kg) vince il torneo di Grande Synthe (Fra). F1 va ad una donna: la norvegese Marit
Stromoy diventa così la prima donna nella
OLHAO (Por) Marco De Luca A Torino rivincita Terze Gentili (64) e Bannò (69).
storia a conquistare una pole position uffi-
ed Elisa Rigaudo si sono piazza- CANOA
ti terzi a Olhao, in Portogallo del GP d’Europa ciale battendo con il suo 42,47 di 0,19 se-
condi il leader del mondiale Jay Price del
COPPA DEL MONDO Il 4˚ posto di Sergiu Team Qatar. Quarto Carella.
nella Coppa Europa di marcia. TORINO — Oggi a Vinovo Craciun nel C1 1000 metri è il miglior risul-
De Luca ha chiuso in 3h50’12" (l’inizio convegno è alle tato azzurro di Coppa del Mondo velocità PALLANUOTO
la 50 km, la Rigaudo, al rientro 14.55) rivincita del GP d’Euro- a Racice. Secondo posto per Sefi Idem nel
K1-500 donne nella finale B (nella finale A Setterosa qualificato
dopo la maternità, ha conqui- pa vinto un mese fa da Negre- successo dell’australiana Nicholls); 7˚ Be- SIRACUSA (a.s.) Il Setterosa batte ancora
stato il minimo per i Mondiali sco Milar, oggi in seconda fila. nassi nel K1 1000 (vittoria del danese Poul- la Germania