Sei sulla pagina 1di 56

www.gazzetta.

it venerd 16 marzo 2012 1,20


ITALIA

REDAZIONE DI MILANO VIA SOLFERINO 28 TEL. 0262821 REDAZIONE DI ROMA PIAZZA VENEZIA 5 TEL. 06688281 POSTE ITALIANE SPED. IN A.P. D.L. 353/2003 CONV. L. 46/2004 ART. 1, C1, DCB MILANO

anno n Numero Anno 116 Numero 65

MILAN IL PRIMO TITOLO CON L INTER NEL 200809 CON 25 RETI, ORA GUIDA LA GRADUATORIA DEI GOLEADOR CON 19 CENTRI

Mai nessuno nella storia della Serie A ha vinto la classifica cannonieri con 2 squadre diverse Oggi alle 12 in diretta su Gazzetta.it i sorteggi di Champions con il pericolo spagnolo e il Bayern
3 Zlatan Ibrahimovic, 30 anni ANDREOLI

IBRA DA GUINNESS
BOCCI, LICARI, PASOTTO DA PAGINA 2 A PAGINA 6

CORAGGIO ABIDAL!
Il francese operato un anno fa per un tumore dovr sottoporsi ad un trapianto di fegato. Mi sento forte, torner
FANI, RICCI ALLE PAGINE 89

IL DRAMMA DEL DIFENSORE DEL BARA COMMUOVE IL MONDO DELLO SPORT

IL CASO FECE ESPELLERE CONTE

Juve, c Bergonzi riecco le polemiche


CENITI, GRAZIANO, BORIONI A PAGINA 12 Antonio Conte

INTERVISTA LA PUNTA VIOLA

Amauri promette gol ed esultanza


GOZZINI A PAGINA 13 De Oliveira Amauri

LA CRISI LE STRATEGIE

3 Eric Abidal, 32 anni festeggiato


dai compagni REUTERS

La panchina Inter? Se la giocano in 5


DALLA VITE, LAUDISA ALLE PAGINE 1617 Massimo Moratti

EUROPA LEAGUE FINISCE 21

SERIE B IL GIUDICE SPORTIVO

LUdinese sogna PadovaTorino per 15: passa lAz diventa 03 Fuori i Manchester per il blackout
VELLUZZI, VERNAZZA A PAGINA 10 BINDA, CAPONE ALLE PAGINE 2527

leOpinioni

a pagina 25

LA DOVE L ARBITROIL PANTANO DI MOURINHO NON ESISTE


di LUIGI GARLANDO di SANTIAGO SEGUROLA

CICLO INCONTRO IN GAZZETTA

SCI IN COPPA DEL MONDO

TUTTO SUL MONDIALE

Storico Merckx Nella Hall Of Fame del Giro dItalia


3 Eddy Merckx, 66 anni BOZZANI
DA PAGINA 38 A PAGINA 41

SuperG da urlo Innerhofer vince dopo 13 mesi


3 Christof Innerhofer, 27 anni REUTERS
MOLINARO A PAGINA 37

Formula 1 al via Oggi 6 pagine Domani SportWeek


ALLIEVI, CREMONESI, IANIERI, PIOLA PAGG. 3035 3 Fernando Alonso sulla copertina di SW

IL ROMPI PALLONE
DI GENE GNOCCHI

Moratti: Cambier lInter. Sar un mix fra Zanetti, Cambiasso, Julio Cesar, Lucio, Milito e le loro badanti.

20 3 1 6> 9 771120 506000

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 16 MARZO 2012

PRIMO PIANO IL PERSONAGGIO

I BOMBER ATTUALI
Questa lattuale classifica marcatori di Serie A. Fra parentesi le reti su rigore 19 RETI Ibrahimovic (6) (Milan) 18 RETI Di Natale (3) (Udinese) 16 RETI Cavani (2) (Napoli) 15 RETI Denis (3) (Atalanta)

IBRA
bene, bravo

14 RETI Palacio (2) (Genoa); Milito (3) (Inter) 13 RETI Klose (Lazio) 12 RETI Jovetic (4) (Fiorentina) 11 RETI Miccoli (1) (Palermo); Calai (4) (Siena) 10 RETI Matri (Juventus); Giovinco (4) (Parma) 9 RETI Di Vaio (1) (Bologna); Nocerino (Milan); Borini (Roma) 8 RETI Lodi (6) (Catania); Hernanes (4) (Lazio); Lavezzi (Napoli)

BIS?
Vinse il titolo con lInter, pu ripetersi al Milan: non mai successo nella storia della Serie A
MARCO PASOTTO MILANO

Nessuno re del gol con 2 maglie diverse


Un po di tempo fa, dopo una partita giocata al totale servizio della squadra, Allegri aveva detto a proposito di Ibra: E pi bravo a suggerire che sottoporta. Si trattava ovviamente di unesagerazione utile per enfatizzare laltissima media-assist dello svedese. In realt Zlatan fa la differenza anche quando il momento di buttarla dentro. Fateci caso: molto difficile vederlo sbagliare un gol. Quando non segna perch resta fuori dal gioco, non si cala nella partita, come a volte gli capita. In questa stagione, che per il momento resta la migliore della sua carriera, sta riuscendo a giocare per i compagni e per se stesso. Talmente bene da essere in cima da solo alla

19

gol dopo 27 turni Al massimo, dopo lo stesso numero di giornate, era arrivato a 15 reti

rebbe un traguardo di una certa rilevanza: diventerebbe il primo giocatore nella storia della Serie A ad aver vinto il titolo di capocannoniere con due club diversi, dopo aver chiuso davanti a tutti con lInter nel 2008-09.
Gran finale Quellanno aveva

6,76

la media voto di Ibra in questo campionato. Lo svedese il migliore della rosa per rendimento
classifica marcatori. Diciannove firme, che non sono una fuga perch Di Natale, Cavani e Denis restano in agguato come i gatti dietro il sof di casa, ma sono un buon tesoretto da incrementare fino a met maggio. Nel qual caso, Ibra taglie-

toccato quota 25. Era la prima Inter di Mourinho e Zlatan super di una lunghezza il bolognese Di Vaio e il genoano Milito. Ibra segn 12 gol allandata e 13 al ritorno, rimanendo al massimo per 4 partite senza gol. Soprattutto e qui al Milan stanno accendendo ceri a Santa Brigida, la patrona di Svezia Ibra quella stagione visse il suo periodo migliore nelle ultime 12 giornate di campionato, quando in 11 partite mise a segno altrettante reti. Se ci riuscisse ora, chiuderebbe a quota 30.

I GOL COL MILAN 2011-12


Punizione diretta Rigore

1 6
Totale

Destro

19
1

2
Testa

Sinistro

Pensieri A sentire parlare lui, della classifica marcatori sembrerebbe non importargli granch. A Zlatan, quando non prende a ceffoni gli avversari e a male parole i giornalisti, piace dare spazio a una sincera vena filantropica. Lui adora mandare in porta i compagni, ripete spesso che conta fare gol e non chi lo fa, parla di obiettivi comuni pi alti e nobili rispetto ai traguardi personali. Tutto vero, tutto giusto. Ma resta essenzialmente un attaccante, e il gol per un attaccante lapice del proprio mestiere. Daltra parte basta sfogliare la sua biografia per capire quanto ci tenga. Quando arrivai in Italia si disse: Zlatan non fa abbastanza reti. Invece avevo vinto la classifica marcatori, nessuno poteva pi dire

VENERD 16 MARZO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

identiKit & CARRIERA

hanno sfiorato limpresa SAVOLDI


GLI ALTRI

4 PRUZZO
E sul podio mondiale con Messi e Ronaldo
MILANO

Chiuder a quota 25 ma oggi pi facile


MILANO

Capocannoniere con due maglie diverse: non sono solo Savoldi e Pruzzo ad essere andati vicini

E stato fra i pionieri ad averci provato e ad esserci andato vicino. Beppe Savoldi, che ora ha 65 anni ed consulente tuttofare del presidente Paratico al Levate (Bg), nel 72-73 vinse la classifica marcatori (assieme a Pulici e Rivera) realizzando 17 gol con la maglia del Bologna, e cinque anni pi tardi si piazz secondo con 16 reti nel Napoli alle spalle di Paolo Rossi (Vicenza, 24 centri).
Sensibile Ibra ce la pu fare

I GOL CON LINTER 2008-09


Punizione diretta Rigore Destro

2 2 3 4
Totale

25

14

Testa

Sinistro

assicura . Anche se il suo modo di giocare cambiato rispetto ai tempi interisti, alla fine sempre lui il catalizzatore del gioco. Gli piace prendersi le responsabilit, lui d il meglio quando sente fiducia intorno a s. Lo capisco bene, anchio ero cos: rendevo al massimo quando mi sentivo al centro del progetto. Ibra ama sentirsi ed essere il leader, e una motivazione del genere fondamentale. Quando lo svedese sta bene, quando davvero in partita, non lo ferma nessuno. Poi a volte sparisce, vero. Lui molto sensibile, in positivo come in negativo. Tutti si sono scagliati contro di lui dopo le

Beppe Savoldi, ora 65 anni, con la maglia del Bologna. Gioc anche con Atalanta e Napoli OLYMPIA

i gol di Bierhoff quando vinse la classifica marcatori con lUdinese nel 97-98. Lanno dopo ne fece 19 col Milan, arrivando dietro a Amoroso (Udinese, 22) e Batistuta (Fiorentina, 21)

27

presunte tensioni nello spogliatoio a Londra. Ma io guarderei la cosa dal lato positivo: vuol dire che ci tiene. Secondo me pu chiudere la stagione a quota 25, che potrebbe bastare per vincere. In pi il Milan sta andando bene e lo sta mettendo nelle condizioni migliori possibili. Per permettetemi unannotazione generale: ai miei tempi segnare era pi difficile. Cerano le marcature a uomo e gli attaccanti erano meno tutelati dagli arbitri. Lorgoglio del vecchio bomber.
m.pas.
RIPRODUZIONE RISERVATA

i gol di Toni quando vinse la classifica con la Fiorentina nel 2005-06. Lanno precedente arriv 4 dietro Lucarelli (Livorno, 24), Gilardino (23, Parma) e Montella (21, Roma)

31

Ora come ora sta facendo lopinionista radio-televisivo, per fra poco torno nel giro. Ho bisogno di calcio. Roberto Pruzzo, 56 anni e caterve di gol alle spalle, dopo essere arrivato secondo nel 1976-77 col Genoa (18 reti, preceduto dal torinista Graziani con 21), ha vinto ben tre volte la classifica marcatori di A. Sempre con la Roma: stagioni 80-81, 81-82 e 85-86. Insomma, anche in questo caso impresa sfiorata. Pruzzo concorda con Savoldi: Ibra ce la pu fare.
Sul podio S, in grado di ripetere lannata interista spiega . E un giocatore di grande valore, fra i primi tre al mondo con Messi e Cristiano Ronaldo. Anzi, per certi versi ancora meglio perch riesce a garantire anche molti assist. Ha le qualit per giocare in qualsiasi grande club, a prescindere da moduli e sistemi di gioco. Ovunque va, segna. Una delle sue pi grandi qualit sapersi adattare al Paese e alla squadra di appartenenza. E un giocatore che vince a prescindere, senza dimenticare che a volte salta qualche parti-

Roberto Pruzzo, ora 56 anni, con la maglia della Roma. Gioc anche con Genoa e Fiorentina GIULIANI

ta di troppo per un po di nervosismo in eccesso. Altrimenti farebbe ancora pi gol. E poi pazzesco come riesce a gestire una tecnica eccellente al cospetto di un fisico cos importante. E qualcosa che mi ha sempre colpito. Alla fine del campionato mancano undici partite, senzaltro in grado di arrivare a 25 gol, gli faccio un grosso in bocca al lupo perch si merita di arrivare pi in alto possibile. E spero possa rivelarsi protagonista anche nelle fasi finali di Champions.
m.pas.
RIPRODUZIONE RISERVATA

una cosa del genere. Parole che risalgono al giorno in cui conquist il trono con lInter, tre anni fa. Furono i suoi primi pensieri.
Quanti record Poi c stata levo-

I bomber in A degli ultimi 20 anni

luzione della specie, sia chiaro. Lera rossonera di Zlatan ha modificato profondamente il suo modo di giocare e di interpretare il ruolo di centravanti. E Ibra questanno in campionato si divertito a raggiungere traguardi e superare record. Ad esempio le 19 reti dopo 27 turni: al massimo era arrivato a 15 nelle due stagioni interiste. Anche la media gol la migliore di sempre: uno ogni 96 minuti. Ancora: a segno per 6 gare consecutive. Non cera mai riuscito. E a novembre ha realizzato pure la rete numero 100 in Serie A (ora a 113): serve altro?
RIPRODUZIONE RISERVATA

1991-92 Van Basten Milan 25 gol

1992-93 Signori Lazio 26 gol

1993-94 Signori Lazio 23 gol

1994-95 Batistuta Fiorentina 26 gol

1995-96 Protti Bari Signori Lazio 24 gol

1996-97 Inzaghi Atalanta 24 gol

1997-98 Bierhoff Udinese 27 gol

1998-99 Amoroso Udinese 22 gol

1999-2000 Shevchenko Milan 24 gol

2000-01 Crespo Lazio 26 gol

2001-02 Hubner Brescia Trezeguet Juve 24 gol

2002-03 Vieri Inter 24 gol

2003-04 Shevchenko Milan 24 gol

2004-05 Lucarelli Livorno 24 gol

2005-06 Toni Fiorentina 31 gol

2006-07 Totti Roma 26 gol

2007-08 Del Piero Juventus 21 gol

2008-09 Ibrahimovic Inter 25 gol

2009-10 Di Natale Udinese 29 gol

2010-11 Di Natale Udinese 28 gol

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 16 MARZO 2012

VENERD 16 MARZO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

SERIE A LINTERVISTA

Emanuelson
Amico Prince, attento: potrei fregarti il posto...
I sogni, le difficolt, il progresso milanista di Urby. Con unidea in testa: restare in rossonero e lanciare la sfida a Boateng
ALESSANDRA BOCCI twitter @picobocci MILANO

Urby Emanuelson, 25 anni, al Milan dal gennaio 2011. Promosso spesso trequartista, finora ha segnato 2 gol INSIDE
Siete gli unici italiani in Europa: orgogliosi o preoccupati?

avevo dubbi. Mi sento parte del progetto e sono contento.


Lo sar anche quando torner Boateng?

che la serie A non gli interessa. Lei che da olandese ama il bel calcio, che cosa pu dire in favore dellItalia?

Urby Emanuelson uscito dallombra. Ha passato mesi difficili, stato subissato dallo scetticismo di giornalisti e tifosi, ma ha tenuto duro e ora sembra unaltra persona rispetto al giocatore timido e incolore dei primi tempi. Come ho fatto a cambiare? Ho letto molto. E ride. So tutto quello che dicevano di me, ma come vede ho dimostrato qualcosa. Ho sempre saputo di poter trovare spazio nel Milan.
Che cosa lha aiutata a superare il momento delicato?

E un grande giocatore, fondamentale per il gruppo, e un amico per me. Ma sono pronto alla concorrenza: Prince torner presto e lallenatore decider che cosa fare.
Forse anche il fatto di essere paragonato a un giocatore cos diverso da lei lha bloccata...

Che bisogna essere qui prima di giudicare. Da fuori si pensa che il calcio italiano sia difensivo e noioso, ma non cos: semplicemente, si ha meno spazio per pensare e segnare, e giocare qui molto difficile. Credo che anche Cristiano Ronaldo, che pure fortissimo, da noi farebbe pi fatica.
Dunque, a lei la serie A piace...

Devo ringraziare Seedorf e Van Bommel. E anche Ibra: urla, ma a fin di bene Trequartista, un ruolo che mi piace. Boa forte, ma sono pronto alla sfida

Dispiace per gli altri che sono usciti. Il Napoli fra un paio di stagioni sar pi esperto e competitivo, e lInter torner in alto. Quanto a noi, sappiamo di avere la forza per arrivare in finale.
E in campionato siete davanti

tanti infortuni, ma torner ai suoi livelli. Per noi fondamentale: lOlanda gioca bene se Wesley gioca bene.
Lei forse nellOlanda troverebbe pi spazio da terzino. Farebbe un passo indietro?

Io e Boateng siamo diversissimi, tecnicamente e come presenza in campo. Io faccio le cose a modo mio e penso di averle fatte abbastanza bene.
Cristiano Ronaldo dichiara

La fiducia dellallenatore e dei compagni di squadra. Allegri, Tassotti e Andrea (Maldera, ndr, il tattico della squadra) mi hanno sempre incoraggiato quando venivo criticato in maniera ingiusta. Ero un bersaglio facile, lultimo arrivato. Loro mi hanno aiutato. E ho avuto i consigli di Seedorf, Van Bommel. E Ibra.
Ibra per la verit sembrava pi che altro urlarle dietro...

Sono in uno dei club pi forti del mondo, giochiamo un buon football e non siamo i soli. Penso al Napoli o alla Juve che ha cominciato la stagione con il 4-2-4....

Prima dovevamo lottare noi con la Juve, ora la Juve che deve lottare con noi. E se pensa a quanti infortuni e difficolt abbiamo superato, capisce che il Milan proprio forte.
Il periodo nero di Sneijder influir sullOlanda allEuropeo?

Mi piace fare il trequartista o giocare a centrocampo sulla sinistra, che fa poca differenza. A destra meno naturale per me, ma posso farlo. Quanto a diventare terzino...mah, io sono focalizzato sullobiettivo Milan e sullessere nei 23 che partiranno per lEuropeo, il resto si vedr. Certo, giocare pi avanti cos divertente.... Boateng avvisato: lex tenero Urby dar battaglia.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Wesley ha sofferto anche di

RINO CONVOCATO

Gattuso ok, Abate k.o. Fuori due settimane


MILANELLO

Ma lo fa con tutti. Lui cos, un vincente, si scoccia se facciamo le cose male. Ma le sue osservazioni sono utili.
I problemi erano tattici o psicologici?

Tutte e due le cose. Dovevo capire il gioco, i compagni, e anche la gente in generale. Ho imparato tanto e devo imparare ancora, per quando mi sono trovato a sostituire giocatori importanti ho dimostrato di poterlo fare. Anche le critiche sono state un modo per crescere, perch per me ogni cosa era una sfida. Le persone nel calcio possono amarti o odiarti, ma io volevo dimostrare a tutti che non ero scarso e che potevo fare qualcosa di buono nel Milan. Ci sono riuscito.
E ora manca un gol. Ha un problema con i portieri? A volte tira addosso...

Ignazio Abate star fermo due settimane. Il difensore stato sottoposto ieri ad accertamenti che hanno confermato la diagnosi di risentimento muscolare alla coscia destra. E Allegri, che sperava di cominciare a recuperare giocatori, ha un altro problema da risolvere. Abate potrebbe essere pronto per il ritorno dei quarti di finale di Champions, ma perder certamente il primo atto, pi la coppa Italia e alcune partite di campionato. Zambrotta per migliora: potr andare in campo, se non domani a Parma, certamente nelle prossime gare senza Abate.
Centrocampo ok Intanto torna

Ah, per me una situazione nuova trovarmi in posizione per segnare. Ho sbagliato e qualche volta sono stato sfortunato, ma arriver anche al gol. Per il momento mi piace giocare trequartista e sentire che i compagni mi chiedono di fare delle cose e si fidano.
Ha mai pensato di lasciare lItalia?

Ne ho discusso con la mia famiglia, ma difficile lasciare un club come il Milan se senti che allenatore e societ ti vogliono tenere, per questo non

Gattuso, che gi oggi potrebbe essere fra i convocati: i livelli di cortisone assunto per la miastenia oculare stanno diminuendo e Rino ha avuto dalla commissione antidoping l'ultima autorizzazione per tornare a giocare in gare ufficiali. Allegri dovrebbe convocarlo ma decider oggi, cos come sar costretto a fare, per altri motivi, con Robinho: il brasiliano ha un lieve problema a una caviglia e pare pi probabile che rientri contro la Juve in coppa Italia. Domenica Boateng riprender a lavorare con la squadra. Per Parma torner disponibile anche Seedorf.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 16 MARZO 2012

CHAMPIONS SORTEGGIO QUARTI E SEMIFINALI

Tutti dentro
Europa allargata Ma a far paura sono sempre Messi e Ronaldo
Bara e Real i pericoli per il Milan in un torneo che sembra la vecchia Coppa dei Campioni
FABIO LICARI

Pi che la Champions del futuro sembra la vecchia Coppa dei Campioni. Pi che il Tre nazioni degli anni Duemila quando Inghilterra, Spagna e Italia prendevano tutto, quasi presagio di una Superlega sembra un piccolo Europeo con un club per ogni campionato (Liga esclusa, naturalmente, con le big Barcellona e Real Madrid). una Champions strana, irregolare. Non ci sono Inter (campione 2010) e Manchester United (tre finali nelle ultime quattro edizioni), ma Benfica e Apoel. Non c il Lione ma il Marsiglia. C lultima italiana, il Milan, che dal 2007, contro il Liverpool ad Atene, sogna una finale: a quel tempo Messi non era ancora Messi e il Real Madrid veniva eliminato regolarmente agli ottavi. Adesso pi difficile arrivare fino in fondo, ma il sorteggio oggi potrebbe dare una mano.

Non ci saranno teste di serie: possibile subito anche il derby tra le big della Liga
Cristiano Ronaldo, 27 anni, e Leo Messi, 24: il duello tra i fuoriclasse di Real e Bara pu arrivare gi nei quarti EPA
Record: 7 Paesi C insomma

mezza Europa (le prime sei nazioni del ranking pi Cipro). Non detto che questo scenario piaccia ancora ai club, non neanche detto che lo spettacolo ci guadagni con questa sproporzione di valori e questi 7-0 inattesi, ma la Champions di Platini s definitivamente allargata: addirittura 7 nazioni in corsa nei quarti (erano 6 lanno scorso). Finito, al momento, lo strapotere della Premier League. Anche la Spagna, senza le due grandi, normale. LItalia s illusa troppo presto con Napoli e Inter. Adesso arriva il bello: dentro o fuori fino alla finale senza pi, si spera, squilibri da preliminari.
Due big spagnole Mezza Euro-

ALLE 13

li, possibili anche i derby. E quindi possibile tutto.


Bara-Real subito? Pu succede-

In Europa League la Germania sfida le spagnole

Diego Simeone, 41 anni REUTERS


Alle 13, dopo il sorteggio di Champions, toccher a quello di Europa League. Nellurna niente Italia (fuori lUdinese e il City di Mancini) ma tanta Spagna: tre squadre Valencia, Athletic Bilbao e lAtletico Madrid di Simeone che dopo leliminazione dei club di Manchester diventano favorite dobbligo. Ma il rischio derby forte, anche per le tedesche Schalke e Hannover. In corsa anche unolandese (Az Alkmaar), unucraina (Metalist) e una portoghese (Sporting Lisbona).

GDS

pa ancora qui, daccordo, ma quanti sarebbero disposti a puntare su un club diverso da Real Madrid e Barcellona per la finale? Messi e Cristiano Ronaldo, Guardiola e Mourinho: sembrano davvero di unaltra categoria. La sfida di Monaco, il 19 maggio, sembra scritta. Il sorteggio, per, disegner a mezzogiorno il solito tabellone tennistico quarti e semifinali senza alcuno sbarramento. Niente teste di serie, tutti ugua-

re che Real e Bara siano le teste di serie virtuali agli estremi del tabellone oppure che si confrontino subito (dopo le dieci velenosissime sfide dellultimo anno e mezzo). Di sicuro Mou non se lo augura: soffre le sfide con i nemici, sa che in 90 avrebbe pi chance che in partite doppie. Sa che a Madrid sarebbero pronti a fargli la statua per la decima attesa dal 2002, lultima volta degli ex-galacticos in finale. Pu succedere il contrario, e cio che si crei un traffico spaventoso da un lato (Real, Bara, Bayern, Milan) e unautostrada dallaltro (Chelsea, Benfica, Marsiglia, Apoel). Le coppe sono belle per questo.
Le rivali Non vero che le rivali sono tutte uguali, soprattutto arrivati a questo punto. Se lApoel spinge a credere ai miracoli, non c dubbio che il Bayern di Gomez, Robben, Ribery e Mller sarebbe peggio. Se il Marsiglia sembra avere una bella apertura di credito con la sorte, senza dubbio il nuovo Chelsea, almeno quello visto contro il Napoli, pi for-

te. anche vero che lanno scorso, prima del sorteggio, Tottenham e Schalke (assieme allo Shakhtar) erano gli oggetti del desiderio: poi per Milan e Inter fin male.
Milan-Italia Il Milan per valori

assoluti, tradizione, esperienza nelle coppe di diritto nella parte alta del tabellone. Lasciando da parte le spagnole, contende al Bayern il ruolo di outsider: i tedeschi hanno un jolly in pi, quella finale in casa che per, storicamente, non aiuta gli ospiti. Benfica, Marsiglia e Apoel sono alla portata, anche il Chelsea non sembra superiore. I rossoneri lottano per loro e per il ranking italiano: ai quarti abbiamo collezionato quasi gli stessi punti dellultima stagione, insomma va meglio, ma Inghilterra, Spagna e Germania corrono ancor pi veloce. Si resta con tre club in Champions anche nel 2013-14: se vogliamo tornare in Serie A sar meglio darsi una smossa.
Tv Il sorteggio di Nyon parte alle 12: si pu seguire in tv su Sky Sport 1 HD, Premium Calcio e Raisport 2. E in internet su www.gazzetta.it
RIPRODUZIONE RISERVATA GDS

VENERD 16 MARZO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 16 MARZO 2012

PRIMO PIANO
lEsperto
DI ANDREA FANI

identiKit & CARRIERA

v Sembrava guarito,

Ideo: Ma non potr pi giocare


Al professor Gaetano Ideo, epatologo clinico alla Madonnina di Milano, abbiamo chiesto chiarimenti sul caso-Abidal.

dovr sottoporsi a trapianto di fegato


A un anno dallintervento per un tumore, il francese del Bara ripiomba nellincubo: Sono forte, torner

Si dovrebbe conoscere il tipo di tumore. C un carcinoma che colpisce cellule epatiche ed legato a epatite cronica; e c un carcinoma che colpisce le vie biliari e si presenta in soggetti giovani. Nella mia carriera ho curato vari calciatori portatori sani di epatite, uno fu Maradona, per citarne uno noto e notevole.
La soluzione del trapianto eccessiva?

No, anzi non avrebbe senso operare di nuovo il fegato. Meglio il trapianto, evidentemente scelto perch ricomparso il tumore.
Ma una soluzione definitiva?

La nuova battag
DAL NOSTRO CORRISPONDENTE

E tornato una volta, quindi il tumore potrebbe ricomparire. Ma si tratta di un atleta, con capacit fisiche notevoli e struttura robusta, quindi le cure che seguiranno dovrebbero abbassare notevolmente il rischio di ricomparsa.
Quanto durer lintervento?

FILIPPO MARIA RICCI MADRID

Come detto, essendo un soggetto "forte", e considerati i progressi medici, non pi di 7 ore. In 15 giorni sar dimesso dalla clinica, poi per dovr sottoporsi a una lunga serie di cure.
Quanto lunga?

Dovr curarsi per tutta la vita. E se il rischio di rigetto ormai molto debole, c invece la possibilit che sviluppi una epatite di tipo C. Ecco perch le cure saranno sempre accurate.
Potr tornare in campo?

Lo escludo. Assolutamente no. Non per il trapianto, ma perch per il resto della vita Abidal avr difese immunitarie basse. Potr fare attivit fisica, ma non da professionista. Rischierebbe di contrarre una malattia, come la polmonite per citarne una, che lo ucciderebbe.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Lannuncio alla squadra lo ha dato Guardiola alle 10.55. Pep ha riunito i suoi e ha comunicato la pessima notizia: Eric Abidal non sta bene e devessere di nuovo operato. Un intervento ancora pi complicato di quello che ha subito quasi un anno fa, il 17 marzo 2011: il difensore del Bara deve subire un trapianto di fegato. Brutta notizia, ha scritto lo stesso Abidal sul proprio profilo twitter in serata, ma grazie a tutti quelli che mi stanno dimostrando affetto, grazie per i vostri bellissimi e numerosi messaggi di solidariet. Mi date tanta forza. Vedrete, torner!.

Operato un anno fa Di nuovo quel fegato dal quale dodici mesi fa dopo unoperazione di tre ore era stato estirpato un tumore, che evidentemente si riformato, ha ripreso forza esattamente come ha fatto Eric, mettendo in pericolo il funzionamento dellorgano vitale del calciatore. Il Barcellona ha emesso un breve comunicato nel quale si fa notare che lipotesi di un trapianto era sempre stata contemplata come una delle soluzioni nel caso di un peggioramento della situazione, ma lo shock resta. Perch Abidal sembrava star bene, il male alle spalle. Otto partite In febbraio il di-

fensore, 33 anni a luglio, oltre a rinnovare il contratto col Bara fino al 2013 (e opzione fino al 2015) ha giocato ad-

dirittura 8 partite, 7 di 90 minuti. Lultima, il 29, lamichevole vinta con la Francia in Germania. Abi tornato a Barcellona, e non ha pi giocato. Al Bara hanno parlato di pubalgia, probabilmente, e comprensibilmente, per prendere tempo dopo che evidentemente le analisi di routine avevano rivelato valori anomali, e per nulla rassicuranti. Abidal stato protetto fino a quando il quadro clinico non stato chiaro: andava al campo, si cambiava e faceva gruppo, esercitandosi al margine. Solo pochissimi compagni sapevano ci che stava succedendo, fino a ieri. Poi lannuncio di Guardiola e il fiume di dichiarazioni di solidariet, esattamente come un anno fa. A guidare il gruppo il capitano Puyol, che lo scorso anno a Wem-

SCOPRI LE FILIALI P VICINE

VENERD 16 MARZO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

A sinistra, Eric Abidal, 32 anni, portato in trionfo dai compagni la sera della semifinale di Champions 2011 contro il Real; qui sotto mentre solleva il trofeo dellanno scorso; in basso nella finale del Mondiale 2006 contro Zambrotta AFP/AP/LAPRESSE

LE TAPPE

LAFFETTO DALLITALIA

lia di Abidal
bley si tolse la fascia e la mise al braccio di Abidal per permettergli di andare ad alzare la quarta Champions del Bara. Un gesto spontaneo e di enorme impatto emotivo, come tutta la storia della malattia di Eric. Il 14 marzo di un anno fa il Barcellona emise un comunicato annunciando il tumore al fegato del suo giocatore, che solo 48 ore prima era stato uno dei migliori nella partita col Siviglia. Operato 72 ore dopo, Abidal torn in campo, tra la meraviglia generale, dopo soli 47 giorni. Aveva lasciato negli spogliatoi un post-it per i compagni dando loro appuntamento a Wembley, e mantenne la parola. Grazie allenorme forza di volont e allaiuto di un fisico prodigioso. Un anno dopo, lo scenario torna a farsi molto minaccioso, perch difficile

E stato Guardiola ad annunciare la notizia alla squadra prima dellallenamento Puyol: Questa vicenda ci ha reso tristi ma stato Eric a tirarci su. Lo aspettiamo
poter pensare a un ritorno in campo dopo un trapianto di fegato. Operazione che non stata ancora fissata: Eric in lista di attesa. Poi si vedr.
Vincer di nuovo Ora ci sono

bene, la sua forza e le parole dei compagni. E un colpo durissimo. Una pessima sorpresa ha detto serio Carles Puyol Eric era con noi e ci che ci siamo detti resta privato. Posso dire per che Eric ha un grande spirito e come lo scorso anno ci ha fatto forza lui, reazione che ci ha aiutato a incassare la notizia. La sua attitudine un esempio per tutti. E come lo scorso anno, superer la malattia. Da qui gli daremo tutta la forza possibile e staremo vicini alla sua famiglia. Anche molti altri compagni del Barcellona hanno mandato il proprio messaggio di solidariet ad Abidal. Sergi Roberto, giovane centrocampista blaugrana, ha scritto su twitter: Coraggio e forza ad Eric! Sono sicuro che tutto andr bene.
RIPRODUZIONE RISERVATA

I PRECEDENTI

Da Klasnic ad Armstrong, storie di campioni che hanno battuto la malattia


Molti campioni dello sport hanno dovuto superare gravi malattie. Nel calcio Ivan Klasnic nel 2007 sub due trapianti di rene. Torn in campo, partecipando a Euro 2008 con la Croazia. Stessa parabola per il campione di basket Alonzo Mourning, stella della Nba, che nel 2003 torn in campo dopo un trapianto di rene. Jonah Lomu, nazionale di rugby neozelandese, si dovuto invece ritirare dopo un trapianto (ma dovr sottoporsi a nuovo intervento) a seguito di una nefrite renale. La leggenda di Lance Armstrong, 7 volte vincitore del Tour de France, iniziata quando tornato alle corse dopo un cancro ai testicoli. Hanno sconfitto un tumore anche le tenniste Lea Pericoli e Martina Navratilova, e la pallavolista Eleonora Lo Bianco.

solo la speranza di chi gli vuole

15 marzo 2011 La prima diagnosi Un anno fa gli viene diagnosticato un tumore al fegato 17 marzo 2011 Il primo intervento Viene operato in una clinica di Barcellona 3 maggio 2011 Il rientro in campo Torna dopo meno di due mesi, entrando nel finale di Barcellona-Real, semifinale di Champions 28 maggio 2011 Il trionfo in Champions Gioca da titolare e vince la finale di Champions contro il Manchester United. Nel finale, Puyol gli consegna la fascia di capitano perch possa sollevare la coppa 15 marzo 2012 Il secondo stop Il club catalano annuncia che Abidal dovr sottoporsi a trapianto di fegato

Mexes: Vieni allEuropeo Bojan: Ce la farai, amico!


PHILIPPE MEXES DIFENSORE MILAN Tra i primi a parlare del collega Abidal stato il milanista Philippe Mexes, compagno del blaugrana nella nazionale francese. Alla Radio RMC, Mexes ha detto di sentirsi tristissimo per Eric, e in questo momento sto pensando solo alla sua salute, non al calcio. Non ci aveva parlato molto della malattia, forse per non farci preoccupare. Ora spero che tutto vada per il meglio, lo aspetto al prossimo Europeo EZEQUIEL LAVEZZI ATTACCANTE NAPOLI Lazzurro ha usato twitter per scrivere al collega del Barcellona: Mando un forte abbraccio virtuale ad Abidal... Sono convinto che vincerai anche questa battaglia!

MILAN IL MESSAGGIO DEL CLUB La societ ha mandato un messaggio attraverso il proprio canale ufficiale twitter: Un pensiero speciale per il campione del Barcellona: forza Eric! BOJAN KRKIC ATTACCANTE ROMA Su twitter ha pubblicato una sua foto con la maglia di Abidal e ha scritto: Non ho dubbi che tornerai pi forte di prima, un abbraccio!

10

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 16 MARZO 2012

EUROPA LEAGUE RITORNO OTTAVI


UDINESE AZ ALKMAAR
GIUDIZIO 777 PRIMO TEMPO 2-1 MARCATORI Di Natale (U) su rigore al 3 e al 15, Falkenburg (A) al 31 p.t. UDINESE (3-4-1-2) Handanovic; Benatia (dall11 p.t. Pasquale), Domizzi, Ekstrand; Ferronetti (dal 21 s.t. Fabbrini), Pazienza (dal 33 s.t. Abdi), Asamoah, Armero; Pinzi; Floro Flores, Di Natale. PANCHINA Padelli, Neuton, Battocchio, Marsura. ALL. Guidolin. AZ ALKMAAR (4-2-3-1) Esteban; Marcellis, Moisander, Viergever, Poulsen; Maher, Elm; Beerens (dall11 p.t. Klavan), Falkenburg (dal 38 s.t. Ortiz), Holman (dal 33 s.t. Gudmundsson); Altidore. PANCHINA Heijblok, Reijnen, Boymans, Messaoud. ALL. Verbeek. ARBITRO Mazic (Serbia). ESPULSI Viergever (A) al 2 del p.t. per gioco scorretto su chiara occasione da gol. AMMONITI Pasquale (U), Pazienza (U), Domizzi (U) e Altidore (A) per gioco scorretto, Maher (A) e Pinzi (U) per proteste.
NOTE Spett. 15 mila circa. Tiri in porta: 5-3. Tiri fuori: 11-4. In fuorigioco: 10-0. Angoli: 4-3. Rec.: p.t. 2, s.t. 4.

2 1

le Pagelle
DI FRANCESCO VELLUZZI

ARMERO IMPRESENTABILE HANDANOVIC SI SUPERA ALTIDORE D FASTIDIO


UDINESE 5,5
HANDANOVIC 6,5 La sassata di Falkenburg troppo ravvicinata. I suoi due miracoli li fa. BENATIA s.v. Si stira dopo 8. Peccato. PASQUALE 6 Lassist per Tot suo, cerca troppo le palle alte. DOMIZZI 5,5 Buca nellazione del gol, per il resto se la cava. EKSTRAND 5,5 Falkenburg beffa anche lui, poi resiste.

il 31 del primo tempo: Erik Falkenburg, 23 anni, indovina langolo e segna eliminando di fatto lUdinese ANSA

FERRONETTI 5,5 Spinge come pu, ma sul gol in ritardo. FABBRINI 6,5 Entra e tira, dribbla, crea. Andava messo prima. PAZIENZA 5,5 Regge lurto e sgobba, ma sul gol ha colpe pure lui. (Abdi s.v.) ASAMOAH 6,5 Sempre dappertutto, sbroglia mille situazioni e riparte. Sar dura tenerlo a giugno. ARMERO 4 Fa lala sinistra, sbaglia appoggi e cross, un classico. PINZI 5 Trequartista, non al meglio e non incide. FLORO FLORES 6 Si procura il rigore dopo 54 secondi. Impegna Esteban con un gran tiro, lavora duro.

Un quarto dora di gloria non basta allUdinese


DAL NOSTRO INVIATO

Subito un rigore e luomo in pi. Doppio Di Natale e la rimonta si compie IL h 7 DIMIGLIORE NATALE Poi Falkenburg gela tutti. La squadra di Guidolin si incaglia, passa lAz Freddo dal dischetto, strepitoso sul raddoppio. Ci
prova ancora. Impossibile chiedergli di pi.
SEBASTIANO VERNAZZA UDINE

Milan a parte, fuori tutte. Inter e Napoli dalla Champions, Udinese dallEuropa League. La settimana nera delle italiane in Europa. Delle tre eliminazioni, questa dellUdinese la pi assurda. La squadra di Guidolin ha giocato per tutta la partita in superiorit numerica 11 contro 10, si portata sul 2-0 e ha cos annullato la sconfitta dellandata in Olanda e per riuscita nellimpresa di beccare il golletto che le nega i quarti di Europa League. Il pubblico friulano lha presa bene, al fischio finale ha applaudito i propri giocatori. Ne siamo lieti, ma a furia di grazie lo stesso dopo Chelsea-Napoli passato lo stesso messaggio il nostro ranking Uefa assomiglier presto allo spread di qualche mese orsono e ci relegher alla periferia del continente.
Limprevedibile La partita si

per laltro. Poi si corretto (fuori Viergever e non Moisander) e Tot Di Natale ha trasformato il rigore. Uno a zero e sopra di un uomo dopo tre minuti: che cosa chiedere di pi? Al quarto dora arrivato il raddoppio. Pasquale da sinistra per Di Natale appostato sul secondo palo e palla dentro. Da stropicciarsi gli occhi. Davanti allUdinese si spalancata una discesona verso i quarti. Serviva unaltra rete e per il resto massima accortezza in fase difensiva. Strisciava lottimismo, noi italiani siamo grandi esperti del ramo gestire e ripartire.
Lincredibile Linfortunio di Benatia peraltro sull1-0 stato il primo intoppo, una specie di peccato originale da cui sono arrivate calamit in serie. Guidolin ha inserito Pasquale ed passato alla difesa a 4: Ferronetti e il nuovo entrato come terzini, Ekstrand e Domizzi centrali. Davanti alla linea difensiva, qualcosa di strano: Pazienza e Asamoah mediani; Pinzi trequartista; Floro Flores, Di Natale e Armero tridente dattacco. Di fatto uno squilibrato 4-2-1-3, con scopertura dei fianchi, perch n Floro n soprattutto Armero rientravano abbastanza. Si

visto Di Natale discutere con Guidolin: non si trovava la quadra e lAz cominciava a tessere la sua ragnatela olandese, piena di passaggi corti e al primo tocco, e fondata sulla tattica del fuorigioco (alla fine Udinese 10 volte in offside, dato impressionante). Pi trascorrevano i minuti e meno si notava linferiorit numerica dellAlkmaar. Sembrava incredibile, ma cos andava.
Lirrimediabile Il golletto am-

IL DOPO GARA

Tutta lamarezza bianconera Uscire cos fa pi male Pozzo: Resto soddisfatto


UDINE Fa pi male cos. C molta, molta amarezza. Grande rammarico. Lunica cosa che avrei voluta giocarmela con un numero maggiore di giocatori sani. Sto gestendo tante situazioni non facili che, naturalmente conosciamo solo io e i miei. In queste parole di Francesco Guidolin c lennesima delusione dellUdinese. Fuori dallEuropa League nel peggiore dei modi. Perch unoccasione cos non capita pi: Dovevamo avere una gestione pi attenta della fascia sinistra, dice ancora Guidolin. Che giustifica Armero, mai risparmiato: Sar alla 50 partita e al 50 viaggio. Poi i complimenti a Fabbrini, inserito tardi: Ha fatto bene. I complimenti li ha fatti anche il pubblico ai ragazzi ed la cosa che fa pi piacere a tecnico, giocatori e societ. E infatti interviene Gino Pozzo, luomo mercato che adesso programmer il futuro, sperando che non ceda i pezzi migliori: Dobbiamo tenere il posto in Europa. Non sar facile. Ma adesso dobbiamo riuscire a dare il meglio. Abbiamo avuto una grande occasione, vero. Ma non avremmo poi dovuto sbagliare nulla. E invece un errore labbiamo commesso. Manca la miglior condizione. Infortuni e Coppa DAfrica ci hanno massacrati. Comunque sono soddisfatto: siamo quelli che sono andati pi avanti in Europa League. Da un anno e mezzo siamo ai vertici. Non poco.
fr.vell.
RIPRODUZIONE RISERVATA

All. GUIDOLIN 5 Col 2 0 e 11 contro 10, poteva gestire meglio. Armero al momento impresentabile e Fabbrini andava messo prima.

AZ ALKMAAR 6,5
ESTEBAN 6 Sul secondo gol bravo Tot, poi si salva su Floro. MARCELLIS 6 Controlla Armero, non cos difficile. MOISANDER 6,5 Le palle alte le prende tutte. VIERGEVER 5 Stende Floro dopo 54 secondi, una colpa. POULSEN 6 Scende solo una volta, decisiva. MAHER 6 Pi che attaccare tampona. Bene. ELM 5,5 Sa far girar la palla come pochi, ma sbaglia il rigore. Andr in una big, lo merita. BEERENS s.v. Sacrificato dopo il rosso a Viergever. KLAVAN 6 Sorpreso da Tot, poi si arrangia.

messa subito come meglio non avrebbe potuto. Viergever ha abbattuto Floro Flores lanciato a rete: rigore ed espulsione. Larbitro ci ha impiegato una cifra a decidersi per il rosso, ha confuso un difensore

mazza Udinese arrivato alla mezzora del primo tempo ed nato da un dai e vai sulla fascia sinistra dellAz, la destra dellUdinese. Pazienza un mediano dovuto scalare sullesterno per dare copertura e ci la riprova di quel che si diceva prima. Poulsen arrivato sul fondo, ha messo in mezzo. Falkenburg si destreggiato e ha battuto Handanovic. Due a uno. A quel punto allUdinese sarebbero serviti altri due gol. Mancava unora e limpresa rimaneva possibile, per lUdinese attuale in riserva alcuni giocatori, tipo Armero, non ne hanno pi e nei 60 minuti restanti successo poco. Anzi, Elm ha sbagliato il rigore del 2-2. Grazie lo stesso, ma gli olandesi ci hanno fatto fessi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

7 FALKENBURG

IL MIGLIORE

Castiga come allandata, beffando Domizzi ed Ekstrand. Si procura il rigore, gran movimento. (Ortiz s.v.) HOLMAN 5,5 Fa poco, ma ha il pass per lAston Villa. (Gudmundsson s.v.) ALTIDORE 6,5 Parte da lui lazione del gol. Nella ripresa d fastidio a tutti. All. VERBEEK 6,5 Anche in 10 non si chiude. E passa. Avanti in Europa, primo in campionato con i soliti 13 uomini. Chapeau.

TERNA ARBITRALE: MAZIC 6,5 I rigori sono giusti, i cartellini pure, anche quelli per proteste. Gestione attenta. Ristic 6-Radojcic 6.

IMPRESA IL MANCHESTER NON RIESCE A RIBALTARE LA SCONFITTA DELLOLD TRAFFORD. INUTILE IL GOL DI ROONEY NEL FINALE

LAthletic gigantesco: addio Ferguson


I baschi vincono anche a Bilbao contro lo United. Decidono Llorente e De Marcos
DAL NOSTRO INVIATO

ATHLETIC BILBAO MANCHESTER U.


GIUDIZIO 7777 PRIMO TEMPO 1-0

2 1

MARCATORI Llorente (A) al 24 p.t.; De Marcos (A) al 21, Rooney (M) al 35 s.t. ATHLETIC BILBAO (4-3-3) Iraizoz 6,5; Iraola 8, Javi Martnez 7.5, Amorebieta 7.5, Aurtenetxe 7; Iturraspe 6.5, Herrera 7 (dal 37 s.t. Iigo Prez 6), De Marcos 7.5; Susaeta 7, Llorente 7 (dal 40 p.t. Toquero 7), Muniain 7 (dal 43 s.t. San Jos s.v.). PANCHINA Ral, Ekiza, David Lpez, Ibai Gmez. ALLENATORE Bielsa 8. MANCHESTER UNITED (4-3-3) De Gea 6.5; Rafael 5, Evans 5, Ferdinand 5 (dal 18 s.t. Smalling 5), Evra 5; Cleverley 5, Carrick 5.5 (dal 19 s.t. Pogba 5), Park Ji-Sung 5; Giggs 5 (dal 23 s.t. Welbeck 5), Rooney 6.5, Young 5.5. PANCHINA Amos, Fabio, Scholes, Hernndez. ALLENATORE Ferguson 5. ARBITRO akir (Turchia) 7. AMMONITI Susaeta (A), Rafael (M), Pogba (M) per gioco scorretto.
NOTE Spettatori 38.011. Tiri in porta 5-3. Tiri fuori 9-0. Angoli 5-5. In fuorigioco 1-1. Recuperi: p.t. 1; s.t. 3.

FILIPPO MARIA RICCI BILBAO

ta la citt ha messo presto su on il tasto fiesta e non si pi guardata indietro. Biancorosso dai balconi, sui lampioni, sulla gente. dal 77 che lAthletic non arriva ai quarti di una competizione europea. Persero la finale Uefa con la Juve del Trap. E lattesa era pari al tempo passato, alloccasione, al rivale, allatmosfera generata dalleffetto Bielsa.
Miracolo tattico Un allenatore che in pochi mesi ha trasformato, usando gli stessi giocatori, una squadra che giocava solo long ball, per dirla allinglese, in una formazione che cerca di tenere la palla e di tenerla a terra. Un miracolo tattico, en-

Non stata una notte da ricordare, ma unintera giornata. Bilbao si svegliata con la nebbia e dopo una giornata luminosa andata a dormire, molto tardi, ubriaca di calcio, colori, canti, euforia. Caricata dalleccezionale 3-2 dellanda-

fatizzato dal 5-3 totale rifilato dalla settima squadra della Liga al leader della Premier. Ieri sera lAthletic ha vinto 2-1, ha colpito un palo e creato tante altre occasioni. Lo United non ha combinato quasi nulla, segnando nel finale con Rooney, autore di tutti e 5 gli ultimi gol del Manchester. Spento, disattivato, irretito dallentusiasmo, dalla forza, dalla corsa, dalla disciplinata tecnica dellAthletic. Bielsa ha forzato Llorente e il gigante ha mostrato le sue qualit impallinando De Gea con un sinistro al volo su lancio di Amorebieta: 23 gol stagionale, 12 in Europa, record per il club. Un sinistro bellissimo e letale: Llorente si

fatto male e ha lasciato il posto a Toquero. Prima del gol Muniain aveva colpito il palo e sul rimbalzo De Marcos si era mangiato un gol fatto.
Le tre ovazioni Nella ripresa Iraola, terzino destro, dopo aver sfiorato un gol maradoniano, serpentina tra 3 uomini e tocco a lato, ha servito a De Marcos il 2-0. Uno che lo scorso anno ha chiuso con 0 gol e 2 assist e che ora gi a 7 e 10. Poi il gol di Rooney, salutato dalla terza ovazione della Catedral. La prima era stata dedicata a Llorente, la seconda a Giggs. Perch questa era una festa e qui il calcio lo vivono cos.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Muniain,19 anni e De Marcos,22 AFP

VENERD 16 MARZO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

11

EUROPA LEAGUE RITORNO OTTAVI

City, addio allEuropa Mancini litiga con Mario


Da 0-2 a 3-2, con una doppietta di Aguero e il rigore di Balotelli Ma la rimonta non basta, avanza lo Sporting. Brivido Hart
DAL NOSTRO INVIATO

IL TABELLONE

GDS

STEFANO BOLDRINI MANCHESTER (Inghilterra)

MANCHESTER CITY

SPORTING LISBONA

Lavventura europea del Manchester City finisce quando Mario Balotelli urla a Roberto Mancini: Che caz vuoi?. Lallenatore italiano sta rimproverando il suo attaccante per la spinta su Insua, dalla quale nasce il primo gol dello Sporting Lisbona. Punizione, gran botta del cileno Fernandez specialista dei calci da fermo , Hart che guarda il pallone scuotere la rete. I portoghesi sono spietati. Capiscono che il City alle corde. Passano sei minuti e Izmailov approfitta di un errore di Kolarov: cross, deviazione dellolandese Van Wolfswinkel, centravanti di 23 anni sbarcato a Lisbona lestate scorsa e gi nel mirino di club importanti, Hart di nuovo in ginocchio: 0-2. Nella ripresa, il City ribalta il risultato, trascinato da Aguero e dallorgoglio, ma non basta. In quattro ore, la citt di Manchester ha salutato lEuropa: lo United a Bilbao, il City allEtihad, di fronte al suo popolo.
Crisi City In otto giorni il City ha oscurato sette mesi di lavoro. Vittoria inutile e sconfitta con lo Sporting, il k.o. in casa dello Swansea in campionato. Lo United ha piazzato il gran sorpasso in Premier e ora la squadra di Mancini deve inseguire i cugini, aristocratici e un po snob. Il City in crisi soprattutto sul piano nervoso e si capisce dopo pochi minuti, quando Yaya Tour si fa ammonire per aver calciato lontano il pallone. Un gesto stupido e insolito, in un giocatore tranquillo come livoriano. Lo stesso Yaya Tour rischia di beccare il secondo cartellino giallo per una fesseria identica: segnale, questo, di chi ha la testa fuori giri. Ma il City in difficolt anche dal punto di vista fisico. La partenza con lo Sporting lenta, lentissima, mentre servirebbero velocit e pressing per creare problemi ai portoghesi, forti dell1-0 dellandata. Lo Sporting gioca con leggerezza. Ha la mente libera. pi umile. E

MANCHESTER CITY (4-2-3-1) Hart 6; Richards 6, K. Toure 6, Savic 5,5, Kolarov 5,5; Pizarro 6 (dal 10 s.t. Dzeko 6,5), Y. Tour 6; Johnson 5 (dal 1 s.t. De Jong 6), Silva 5 (dal 21 s.t. Nasri 6), Balotelli 5; Aguero 7,5. PANCHINA Pantilimon, Milner, Clichy, Roman. ALL. Mancini 6. GIUDIZIO 777 PRIMO TEMPO 0-2 MARCATORI Fernandez (S) al 32 p.t., Van Wolfswinkel (S) al 40 p.t., Aguero (M) al 15 e 37 s.t., Balotelli (M) su rig. al 30 s.t.

SPORTING L. (4-4-2) Rui Patricio 5; Carrio 5,5, Xandao 5,5, A. Polga 5,5, Insua 6; Pereirinha 6, Fernandez 6,5 (dal 18 s.t. Neto 5,5), Schaars 6, D. Capel 5,5 (dal 18 s.t. Jeffren 5); Izmailov 6, Van Wolfswinkel 6,5 (dal 23 s.t. Carrillo 5,5). PANCHINA Marcelo, Evaldo, A. Santos, Rubio. ALL. Sa Pinto 6. ARBITRO Hagen (Norvegia) 6. AMM. Y. Tour (M) per c.n.r., Kolarov (M), Savic (M), Balotelli (M), Fernandez (S), Carrico (S) e A. Polga (S) per g.s.
NOTE Spett. 38 mila. Tiri in porta: 5-5. Tiri fuori: 7-4. Angoli: 11-6. In fuorigioco: 3-1. Rec.: 1. 5

forse ha pi voglia di Europa League. Il City distratto dalla Premier e stanco per la fatica di una stagione lunghissima. Nessun Paese ha i ritmi folli dellInghilterra. Solo Mancini guarda lontano e pensa che uscire dallEuropa sia un danno. Lui si sta giocando il futuro.
Orgoglio Nellintervallo, lo spogliatoio del City una polveriera. Mancini scuote la truppa. Chiede un sussulto dorgoglio.

La squadra risponde. Aguero trova l1-2 sfruttando un assist di Yaya Tour, Balotelli firma il 2-2 su rigore, concesso per un fallo di Neto su Aguero. Il City si lancia allassalto. Aguero concede il bis con il 3-2, stavolta su servizio di Dzeko, ma ormai tardi. Anche Hart si butta allassalto e sfiora il miracolo, ma il City fuori. Maledetti quei sei minuti del primo tempo. E maledetto nervosismo. Vero, Mario?
Joe Hart, 24 anni REUTERS
RIPRODUZIONE RISERVATA

le altre partite Triplo Huntelaar, lo Schalke vola Sogna il Metalist


HANNOVER-STANDARD LIEGI 4-0 4 p.t Abdellaoue, 21 p.t. Kanu (S, aut); 28 s.t. Kanu (S, aut), 48 s.t. Sergio Pinto PSV-VALENCIA 1-1 2 s.t. Rami (V), 19 s.t. Toivonen (P) OLYMPIACOS-METALIST 1-2 15 p.t. Marcano (O); 36 s.t. Villagra (M), 41 s.t. Devic (M) SCHALKE-TWENTE 4-1 14 p.t. Janssen (T), 29 p.t. Huntelaar (S); 12 s.t. rig. e 36 s.t. Huntelaar (S), 26 s.t. Jones (S) BESIKTAS-ATLETICO MADRID 0-3 26 p.t. Adrian; 38 s.t. Falcao, 49 s.t. Salvio

12

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 16 MARZO 2012

SERIE A

Toh, Bergonzi!
La Juve ritrova larbitro delle ultime polemiche
Era il quarto uomo che a Bologna ha fatto cacciare Conte E si scalda la sfida di Firenze: la tensione corre via sul web
DAL NOSTRO INVIATO

I NUMERI

4
8

I PRECEDENTI DEL FISCHIETTO

le partite della Juve dirette da Bergonzi a partire dal 2005. Una sola sconfitta per i bianconeri, quella del 2007 al San Paolo

Napoli, 27 ottobre 2007: rigore su Zalayeta CUOMO

MIRKO GRAZIANO TORINO

AL DALLARA LESPULSIONE E LA RABBIA DEL TECNICO


1

gli espulsi in casa Juve: De Ceglie, Vucinic, Vidal e Bonucci

4 1

Bergonzi e la Juve Dai rigori di Napoli ai rossi mancati


Niente bianconeri per 3 anni dopo il 3-1 del San Paolo
FRANCESCO CENITI

Il popolo bianconero del web sconcertato. La Juve, probabilmente, pure. Bergonzi designato per la gara di Firenze, Banti che domani sera arbitra Parma-Milan. Scelta coraggiosa, masochista, inopportuna o provocatoria? Va bene tutto, dipende dalla prospettiva. I due fischietti sono infatti rispettivamente mandante ed esecutore della contestatissima espulsione di Antonio Conte a Bologna. Lo scorso 7 marzo fu infatti Bergonzi (allora quarto uomo) a suggerire a Banti il massimo provvedimento disciplinare per il tecnico bianconero, che a fine gara non nascose tutta la sua rabbia, per una decisione ingiusta disse , perch io non ho offeso nessuno. Eppure sul referto si parl di atteggiamento minaccioso nei confronti del quarto ufficiale, parole che costarono appunto il turno di squalifica. Tutto falso spieg qualche giorno dopo Alessio, vice di Conte . A bordo campo cerano anche dei giornalisti: hanno visto e sentito tutto, possono confermare linnocenza di Antonio. Lavoro con lui da due anni e mai lho sentito offendere un arbitro.
Oggi parla Conte Insomma,

lunico rigore a favore questanno, realizzato da Vidal in Juve-Cesena 2-0 del 4 dicembre 2011

1 Il 7 marzo la Juve recupera la gara di Bologna: al 27 s.t. su segnalazione del quarto uomo Bergonzi, Conte allontanato dal campo ANSA 2 Il tecnico non ci sta, urla a Bergonzi: Non ho detto niente!, larbitro Banti deve riportare la calma nella zona delle panchine AFP 3 Lallenatore juventino si avvia di corsa verso gli spogliatoi, poi sar squalificato per un turno (Genoa-Juve di domenica scorsa) LAPRESSE

i gialli collezionati fin qui dallo stesso Vidal

E una storia complicata quella di Bergonzi con la Juve: 8 volte il fischietto di Genova ha diretto in A i bianconeri e solo in una circostanza la partita terminata con la sconfitta della Vecchia signora. Certo, una gara che i tifosi juventini difficilmente dimenticheranno: 27 ottobre 2007, 3-1 a Napoli. Due rigori decidono la sfida. Due rigori inesistenti concessi da Bergonzi per le cadute di Lavezzi e Zalayeta (prima squalificato con la prova tv per simulazione, ma poi graziato da un altro filmato che mostrava un leggero contatto con Legrottaglie).
Tre anni dopo Quelle decisioni costarono molto ca-

scontato lo stop in campionato, il tecnico della Juve ritrova immediatamente lultimo nemico. E sar curioso ascoltare il Conte-pensiero gi oggi pomeriggio, visto che il sito ufficiale bianconero ha confermato la presenza del tecnico capo nella tradizionale conferenza stampa di vigilia. Due le strade: o Antonio decide di dribblare secco largomento, oppure qualche chicca la re-

galer. Su certe cose, infatti, non gli riescono proprio (e meno male) le capriole diplomatiche. Non poi da escludere una rispostina anche ad Allegri, che non pi tardi di 48 ore fa aveva ironizzato sui dossier degli altri, mentre noi siamo sereni. Il gol di Muntari? Spero che non pesi a livello di corsa-scudetto.
Che pressione... Di certo, la pres-

no) sar massima, anche perch in settimana pure da Firenze avevano mostrato una certa inquietudine per il fatto che nuovamente ci troviamo ad affrontare una squadra reduce da forti polemiche arbitrali. Ci era gi successo con il Parma. E in quelloccasione ci scapp un rigore su Giovinco ritenuto almeno generoso dai viola.
E in campo... Fin qui la bufera

sione su Bergonzi (media voto 5,93 in 14 gare dirette questan-

extra campo. Da Vinovo arrivano invece buone notizie sul

fronte Chiellini, ieri di nuovo in gruppo al momento degli esercizi tattici. In avanti, incertissimo ballottaggio Borriello-Matri. Barzagli sta intanto forzando i tempi per essere disponibile contro il Milan, in Coppa Italia o al pi tardi contro lInter settimana prossima. Capitolo mercato: ieri a Udine gli occhi della Juve erano posati su Rasmus Elm, 24 anni, nazionale svedese e perno di centrocampo dellAz Alkmaar.
RIPRODUZIONE RISERVATA

re allarbitro di Genova: prima di quella sciagurata notte del San Paolo, aveva diretto i bianconeri solo unaltra volta (1-0 al Messina nel 2005). La doppia svista port a una sospensione di oltre 60 giorni, decretata dallallora designatore Collina. Non solo, la Juventus divent tab per Bergonzi. Un tab durato quasi tre anni e infranto nello scorso campionato: 19 settembre 2010, Udinese-Juve 0-4. Tutto facile? Non proprio: con la gara ancora sullo 0-0, ci fu un episodio sospetto in area per un contatto tra Sanchez e Chiellini. La moviola sentenzi: era rigore ed espulsione del difensore, ma in campo larbitro lasci correre. Passano altri tre mesi: Chievo-Juventus 1-1 finisce tra i mugugni. In casa bianconera si contesta duramente lespulsione di Giandonato con fallo commesso molto distante dalla porta. Anche i giallobl, per, non sono contenti: rivendicano il mancato rosso a Chiellini. Polemiche ancora pi feroci per il 2-2 di Cesena (mancato rosso a Buffon dopo un rigore dato al Cesena e a seguire frettolosa espulsione di Motta), mentre la rimonta del Catania (2-2) fiacca una Juve in caduta libera. E si arriva allattuale campionato. Bergonzi ha incrociato in bianconeri due volte: altrettante vittorie. Un facile 3-0 contro il Palermo e il risicato 1-0 di Lecce, con uno dei tanti rigori (cera: affossato Vucinic) reclamato dalla squadra di Conte. S, una storia complicata. Ecco perch domani a Firenze servirebbe un lieto fine.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LANALISI DAL 4-2-4 DEI SOGNI AL TRIDENTE (SPUNTATO) DELLE ULTIME USCITE, ECCO COME PROCEDE LEVOLUZIONE TATTICA BIANCONERA

LIPPI E LA CHAMPIONS

Conte, corsa al modulo per ritrovare il gol


Pi equilibrio negli scontri diretti con il 3-5-2 e pi gioco con il 4-3-3, ma lattacco stanco
LUCA BORIONI

Contro il Milan nessuno voleva battere i rigori


Marcello Lippi ripensa alle quattro finali di Champions disputate sulla panchina bianconera. Nella prima finale, contro lAjax, cera la fila di giocatori a chiedere di battere i rigori. E vincemmo. A Manchester, invece, contro il Milan, non cera un giocatore che si offrisse di battere il rigore. Cera chi salutava la fidanzata, chi si voltava dallaltra parte. Insomma, capii che lo stato danimo non era quello giusto. E infatti perdemmo. I ricordi dellex ct vanno in onda stasera alle 23 su Premium Calcio (a "La trib del calcio" di Paolo Ziliani). Mi stato rimproverato continua Lippi di aver perso 3 finali. Avevamo vinto lo Scudetto una settimana prima mentre per le altre la Champions era lobiettivo unico, con un mese per prepararla.

Qual lo schieramento pi redditizio per la Juventus? Questioni arbitrali a parte, la principale occupazione di Antonio Conte in questa stagione stata quella di trovare una definitiva sistemazione tattica per i bianconeri. Un'operazione tutt'altro che scontata, iniziata gi con le prime partite ufficiali della stagione, quando il tecnico - reduce dalla felice esperienza di Siena - ha cominciato a smentire la fama da integralista tattico meritata

per la sua dedizione al 4-2-4, sistema di gioco coraggioso ed aggressivo. Troppo per la Juve, forse, non tanto per i rischi connessi a uno schieramento dinamico e collettivo (complicato da interpretare ai massimi livelli), ma per la scarsa adattabilit degli interpreti al copione. Con Krasic afflitto da un'involuzione irrefrenabile, Elia confinato nel limbo di varie incomprensioni con lo stesso tecnico, con Estigarribia spesso condizionato da problemi fisici, Conte ha ovviato alla mancanza di esterni con una progressiva conversione verso sistemi di gioco pi sicuri. All'inizio stato naturale passare al 4-4-2, e subito dopo al 4-1-4-1, perch a complicare (si fa per dire) i piani di Conte ha contribuito in particolare l'esigenza di rimodellare la squadra attorno alla leadership che Pirlo ha saputo immediatamente conquistarsi.

Cagliari (1-1), Siena (0-0), Chievo (1-1), Bologna (1-1) e Genoa (0-0). Lultima crisi offensiva.
Il futuro Il 3-5-2, utilizzato preferibilmente negli scontri diretti (2-1 allUdinese, 2-1 al Milan in Coppa Italia) si arenato in occasione del pareggio per 1-1 in casa del Milan, quello del primo tempo in confusione e delle mille polemiche. Le cifre non offrono riscontri: con il 4-3-3 il bilancio di 19 reti fatte e 6 subite in 14 partite; con il 3-5-2 di 14 a 7 in 8 partite. Resta un sospetto, che in ogni caso il gioco di Conte richieda un grande dispendio di energie alle punte, quindi poco lucide in fase conclusiva. Previsione: il tecnico continuer ad alternare i moduli. Aspettando magari i colpi giusti dal prossimo mercato per il 4-2-4 dei sogni.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Marco Borriello, 29 anni, in allenamento a Vinovo LAPRESSE


Due soluzioni Pi cresceva lin-

tesa tra i reparti, e pi Conte propendeva per due varianti tattiche. Da una parte il 4-3-3 varato gi a ottobre in occasione dellandata con la Fiorentina (2-1) e poi di seguito, contro Inter (2-1 a San Siro), Palermo (3-0 in casa) e Lazio (1-0 allOlimpico). Dallaltra il

3-5-2 inaugurato nella difficile trasferta di Napoli e premiato da un avventuroso 3-3. Allinizio il 4-3-3 ha dato limpressione di favorire maggiormente il volume offensivo del gioco bianconero. I successi pi significativi con Cesena (2-0), Novara (2-0) e Atalanta (2-0), prima di una serie di frenate con

VENERD 16 MARZO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

13

SERIE A LINTERVISTA
laFotonotizia

AMAURI

In bianconero 100 gare e 24 gol


De Oliveira Amauri, 31 anni, in viola da gennaio. Sette gare, 0 gol IMAGE SPORT
Amauri ha giocato nella Juve dall'estate del 2008 fino a gennaio 2011, poi da luglio a dicembre 2011 senza per mai giocare. In tutto 100 gare e 24 gol, tra campionato e coppe

t, questo peser quando dovr decidere il mio futuro. Il Parma? Voci, se avessi avuto un contratto pi lungo, non sarebbero neppure venute fuori.
A gennaio la Juve ha cercato nuovi centravanti: Borriello pi forte di lei?

Se chiedete a me dico di no, se chiedete a lui vi dir che pi forte lui. Di certo un grande attaccante.
Chi vincer lo scudetto?

identiKit & CARRIERA

v Amauri a tutto viola

Il Milan. E non perch voglia gufare, semplicemente perch pi forte.


Il gol dell'ex chiuderebbe il cerchio. Quanto ci pensa?

Se segno alla Juve faccio il giro dello stadio


Quale miglior gara per ripagare la fiducia della Fiorentina? In bianconero mi sono sentito preso in giro: mai una chance
ALESSANDRA GOZZINI FIRENZE

Amauri, l'estate scorsa la Juve l'ha messa da parte. Si dato una spiegazione di quello che successo?

Me l'hanno gi chiesto in cinquemila. A Torino ho iniziato bene anche la terza stagione, segnato in Europa League, ho fatto 3 gol nelle prime 4 gare. Poi il primo infortunio: rientro e mi rifaccio subito male. E' l che ho sbagliato: mi sono sacrificato per rientrare prima, anche se in condizioni imperfette, e ho giocato male. Molte colpe sono cadute su di me.
Anche quando la presentarono a Firenze disse: Alla Juve hanno voluto trovare dei colpevoli per i settimi posti degli anni scorsi, ma scaricare le colpe solo su qualcuno non stato giusto. Conferma?

stata non avere neppure una possibilit. Stava iniziando un nuovo corso, con un nuovo allenatore, e non mi mai stata data una chance per farne parte, per far vedere quello che so fare. Questo l'aspetto pi clamoroso, di cui ancora oggi non capisco il motivo.
Quante volte ha parlato con Conte?

Conte? Ci ho parlato solo due volte e mai mi ha detto che ero fuori dal progetto Sento dire che la Juventus tanto Signora, ma dove...?

Non facevo pi parte del loro gruppo, ma mi hanno sempre trattato benissimo.
Chiese lei di andare ad allenarsi con la Primavera?

Tanto. Ci tengo parecchio, pi che contro un'altra squadra, non lo nego. Finora ho fatto buone partite, senza segnare. Ma sento che stavolta il gol dietro l'angolo. Non vedo l'ora, non solo perch sar una liberazione, ma anche per ripagare tutti quelli che credono in me. So quanto la gente ci terrebbe: mi hanno accolto bene, anche se venivo dalla Juve. Ora far di tutto per uscirne vincitore: mi va bene segnare in qualsiasi modo. E se lo faccio rinuncio per una settimana al churrasco, il mio piatto preferito, oltre a impegnarmi per una speciale donazione all'Istituto per l'infanzia abbandonata a Carapicuiba, dove sono nato.
Si aspettava che per la Fiorentina fosse cos dura?

Non l'ho chiesto, lho imposto. Assurdo lavorare solo.


Mai pensato di mollare tutto?

Due, e non mi ha mai detto che non avrei fatto parte del progetto, anzi. Mi ha spiegato che avevo davanti altri giocatori, ma che avevo qualit, e che mi considerava al servizio della squadra. Ho pensato: perfetto, funziona cos da tutte le parti. Ma alla fine lui non c'entra, stavo fuori perch cos aveva deciso la societ.
In generale, come si sentito?

S, mi sono detto basta, chiudo tutto e torno in Brasile, se trovo squadra bene, se no pace. La forza me l'ha data mio figlio Hugo, sei anni. Sono il suo idolo, copia tutto quello che faccio: se mi fossi arreso, gli avrei dato un esempio sbagliato. Cos gli ho dimostrato che le difficolt si possono superare. Poi arrivata la Fiorentina, qualcuno che credeva in me c'era ancora. Sono riconoscente alle socie-

E' una stagione nata e proseguita in burrasca. Ora dobbiamo dare continuit alle cose positive, e non parlare in giro di retrocessione appena si sbaglia una partita.
Ha un obiettivo da centrare?

Non lo confesser mai, ma c'. E lo raggiunger, l'ho promesso a me stesso.


Se segna, esulta?

Tanto. Faccio il giro dello stadio.


RIPRODUZIONE RISERVATA

Deluso, preso in giro.


In estate le tolsero il numero 11 per il 38. Cosa pens?

VERSO LA SFIDA CON I BIANCONERI

Ormai passato, io ho detto la mia, loro la loro. Non credevano pi in me e mi hanno fatto passare per quello che rifiutava il passaggio ad altre squadre, che ancora tutte queste squadre che mi volevano le devo vedere. Il problema della Juve sembravo essere io. Eppure credo di essermi comportato sempre benissimo: mai una parola fuori luogo, mai una polemica verso nessuno. Ho la coscienza a posto.
Qual stata la cosa che l'ha fatta pi soffrire?

Forse volevano darmi un segnale, ma di cosa non lo so. Sei la Juve, non una squadra qualsiasi che devi preoccuparsi di mandare in giro segnali di questo tipo. Insomma, non c' bisogno che mi togli la maglia, peraltro senza neanche dirmelo. Dicono che la Juve tanto Signora, ma dove?.
Qualcuno le avr spiegato i motivi di certe scelte.

Crescono le speranze di vedere Jovetic Behrami in dubbio, il favorito Kharja


FIRENZE (a.g.) Lutilizzo di Jovetic verr deciso sono nelle prossime ore: Jo Jo non ancora rientrato in gruppo, ma le risposte alle terapie sono positive e il recupero procede spedito; non al top, ma non vuole perdersi la Juve. Certo non verr corso alcun rischio, ma filtra ottimismo: possibilit di vederlo in campo appena sopra il 50%. Diverso il discorso per Behrami: la contusione alla coscia quasi smaltita, ma al momento la sua presenza resta un grande punto interrogativo.

Di non giocare ci sta. Ma la cosa che mi ha fatto pi male

Nessuno mi ha mai detto niente, e la personalit si vede in questi momenti. Ripeto, non ho pi sentito nessuno, se non qualche vecchio compagno.

Anche lui ha lavorato a parte, oggi nuove verifiche: se non ce la fa, dentro Kharja, favorito su Olivera. Felipe k.o.: due settimane di stop per uno stiramento al legamento della caviglia. Intanto due iniziative per domani promosse dal club: nellambito del progetto In famiglia allo stadio, la societ ospiter in curva Ferrovia oltre 500 studenti accompagnati da un genitore. Laltra per Stefano Borgonovo, che proprio domani compir 48 anni: la Fiorentina pensa a una sorpresa per lui.

numeri& STATISTICHE

14

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 16 MARZO 2012

SERIE A

Napoli, si riparte

I NUMERI

4
2

DOPO LE LACRIME DI LONDRA

le sconfitte del Napoli in questa edizione di Champions League: prima del k.o. di Londra col Chelsea, la squadra di Mazzarri aveva perso 3-2 a Monaco contro il Bayern

La disperazione di Ezequiel Lavezzi, 26 anni AFP

In primo piano De Sanctis, sullo sfondo da sinistra P. Cannavaro, Dossena e Aronica dopo il gol-eliminazione di Ivanovic IMAGE

Doppia missione o Coppa e 3 posto


Lobiettivo la qualificazione in Champions per tenere le stelle Hamsik, Cavani e Lavezzi
MIMMO MALFITANO NAPOLI

dare continuit al suo programma. Certezze che potrebbero sgretolarsi se il Napoli non dovesse conquistare la finale.
Talenti da trattenere Terzo po-

Dimenticare Londra. Riparte da qui il progetto napoletano dopo leliminazione dalla Champions League. Non c tempo per ragionare sulla notte dello Stamford Bridge, perch il campionato incombe con una trasferta niente male: il Napoli giocher a Udine il posticipo di domenica sera. Un vero e proprio scontro diretto per quel terzo posto che, dopo il tonfo europeo, riveste grande importanza per il collettivo di Walter Mazzarri. Il problema se lo sono posti gi nel dopo partita contro il Chelsea non potendo pi inseguire il sogno della grande impresa. Ed allora, per ritornare ad essere protagonista in Champions League, il Napoli ha la necessit di rientrare nelle prime tre della classifica. Un traguardo che fino a quaran-

ta giorni fa era sembrato del tutto irraggiungibile e che soltanto una serie di 5 vittorie consecutive ha reso nuovamente alla portata.
Niente cali Mazzarri ha chiesto

LEGA

subito una reazione ai suoi ragazzi. Ha imposto loro di lasciar perdere Londra, dopo averne esaminato i motivi della sconfitta, e di badare al prossimo futuro che non ammette distrazioni o frenate. Domenica c lUdinese, certo, ma mercoled il Napoli si giocher la qualificazione alla finale di coppa Italia, nella gara di ritorno, contro il Siena, al San Paolo. Evento per il quale la societ ha gi venduto 50 mila biglietti. E questa traguardo non potr assolutamente fallirlo, Mazzarri. Altrimenti verrebbe messo in discussione tutto il progetto tecnico. Nel dopo partita europeo, Aurelio De Laurentiis ha ribadito che sar lattuale allenatore a

C lassemblea De Laurentiis verr nominato vice presidente


Giornata di nomine in Lega. Lassemblea coprir le caselle vuote delle cariche elettive, recependo le norme etiche Coni. Lultima riunione del Consiglio, allunanimit, aveva proposto ai 20 club le seguenti nomine: De Laurentiis vice presidente di Lega, Genoa e Roma new entry in Consiglio (con Preziosi o Zarbano e Fenucci) e Campoccia dellUdinese consigliere federale supplente al posto di Lotito. Ma a questultima poltrona sarebbe interessata la Juve: le grandi chiederebbero il posto altrimenti con Cellino ci sarebbero due medio piccole.

sto e Coppa Italia, dunque: sono questi gli obiettivi primari per lallenatore napoletano ed il suo collettivo. Primari, certo, perch se la stagione dovesse concludersi senza un nulla di fatto o un semplice posticino in Europa League, allora ci saranno altre problematiche da gestire. Come il mercato, per esempio. In quel caso, sarebbe davvero complicato tentare di trattenere gente come Cavani, Lavezzi e Hamsik. Uno, o addirittura due dei tre, potrebbe chiedere di andare via, perch intorno a loro c un mercato che freme. Cavani interessa parecchio al Chelsea: Abramovich sarebbe pronto a presentare a De Laurentiis unofferta da capogiro, si parla di 40-50 milioni di euro, mentre su Lavezzi vorrebbe puntare forte Massimo Moratti. La trattativa non ha bisogno di ulteriori passaggi: al presidente dellInter baster versare i 31 milioni di euro previsti dalla clausola rescissoria per assicurarsi le prestazione dellattaccante argentino. Insomma, lunica garanzia vera per evitare il saccheggio dellorganico, resta la qualificazione alla prossima Champions League accontentandosi, magari, di arrivare terzi e di fare anche i preliminari.
RIPRODUZIONE RISERVATA

i punti conquistati dal Napoli lo scorso anno per centrare il terzo posto in A e laccesso diretto alla Champions: questanno il terzo posto garantirebbe per solo il preliminare. Il Napoli ora quarto con 46 punti, 6 in meno della passata stagione dopo 27 giornate

70

Noi orgogliosi del cammino fatto in Europa


Lavezzi: Dura uscire cos.
ma torneremo a sorridere
NAPOLI

Probabilmente, se l presa con se stesso, consapevole di non aver garantito alla squadra quel talento che spesso servito per fare la differenza in campionato ed in Europa. A Stamford Bridge sarebbe servito come non mai per competere col nuovo corso del Chelsea, avviato da Roberto Di Matteo. Invece, Ezequiel Lavezzi ha vissuto una serata anonima, che non ha saputo illuminare n con le giocate n coi suoi gol. Ed il Napoli franato sotto i colpi di un avversario che non ha badato troppo al sottile per continuare il cammino in Europa. Purtroppo la nostra Champions finisce qua. dura digerire una sconfitta del genere, dopo la gran partita al San Paolo, ma dobbiamo essere orgogliosi di quello che abbiamo fatto in Europa. Ce la siamo giocata alla pari con squadre di livello mondiale come Bayern, Manchester City, Chelsea ed stata unenorme soddisfazione, ha detto il Pocho.
Pronto riscatto Dimenticare Londra, dunque,

avviare subito loperazione riscatto. quanto ha chiesto alla squadra, ieri pomeriggio, Walter Mazzarri. I giocatori si sono ritrovati a Castelvolturno dopo aver riposato poche ore: da Londra, infatti, sono rientrati nelle prime ore della mattinata, accolti da una trentina di irriducibili che ne hanno applaudito larrivo. Ora dobbiamo concentrarci su campionato e Coppa Italia. La mia sensazione che possiamo tornare a sorridere presto. Dispiace essere usciti cosi, ma dobbiamo dare continuit ai risultati, ha detto Lavezzi che poi ha voluto ringraziare tutti i tifosi che hanno sostenuto il Napoli a Stamford bridge. Sono stati eccezionali. A loro garantiremo il massimo dellimpegno per raggiungere qualche traguardo prestigioso. Il pensiero di Lavezzi stato condiviso pure da Edinson Cavani: Personalmente, sono gi concentrato sul campionato e la Coppa Italia, cercher di dare il meglio di me in ogni partita per rendere felici i napoletani.
mi.mal.
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL CASO ALLA RETE DELLO SVIZZERO I SOSTENITORI AZZURRI NON SISTEMATI NEL SETTORE OSPITI SONO STATI ALLONTANATI

Taccuino
CANADA

Inler gol, tifosi espulsi


GIANLUCA MONTI NAPOLI

Larte dellarrangiarsi ha funzionato anche a Londra. Mercoled sera allo Stamford Bridge, almeno 2.000 napoletani sono entrati in settori diversi da quello riservato agli ospiti. Le hanno davvero pensate tutte: i pi hanno indossato magliette, sciarpe e cappellini del Chelsea, altri si sono finti sostenitori spagnoli di Torres. I problemi, per, sono arrivati una volta dentro lo stadio: al gol di Inler, infatti, quasi nessuno si trattenuto dallesultare scatenando la reazione dei veri tifosi inglesi. Zuffe,

sono stati rivolti verso gli anonimi espositori che sono stati invitati a deporre i loro strumenti del tifo dagli stessi steward per evitare complicazioni. Nessun problema, invece, al termine della gara: i tifosi del Napoli hanno potuto raggiungere laeroporto senza difficolt.
Verso Udine La difesa, dopo i quattro gol subiti dai Blues, verr ritoccata: probabile che possa riposare Cannavaro, con Aronica nel ruolo di centrale e linnesto di Britos a sinistra. Mazzarri valuta con attenzione anche la candidatura di Fernandez visto che Campagnaro non tira il fiato da un po. Maggio uscito malconcio (forte contusione alla tibia sinistra): sulla fascia destra dovrebbe giocare Zuniga.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Corradi firma col Montreal Impact


Bernardo Corradi sbarca nella MLS. Il 35enne attaccante ha firmato col Montreal Impact (club con cui gi sotto contratto Matteo Ferrari).

GERMANIA

Anticipo Hannover-Stoccarda
Oggi anticipo della 26a con lanticipo Hanno ver Stoccarda (20.30).

CAGLIARI

Col Cesena prezzi stracciati


(m.f.) 11 1 agli Allievi (doppiette di Pinilla, Larri vey, Ibarbo e Canini) nel test in famiglia. Col Cesena prezzi popolari da 5 a 10 euro.

I tifosi a Capodichino in attesa del rientro del Napoli MILESTONE MEDIA

LECCE

spintoni e larrivo immediato degli steward che, per, invece di riportare la calma hanno sbattuto i napoletani fuori dallimpianto. Per i malcapitati, la beffa arrivata prima del 4-1 di Ivanovic.

Tensione Qualche momento di

Verso la svolta societaria


(g.cal.) Oggi Savino Tesoro torna a Lecce per un nuovo incontro con il banchiere Giovanni Semeraro. Lim prenditore pronto, con il figlio Antonio, ad accelerare i tempi per definire laccordo preliminare per lacquisto del club. Gi fissata la forbice della valutazione: 12 milioni in caso di salvezza e 8 se i giallorossi retrocederanno.

tensione s vissuto pure verso la fine del primo tempo, quando nel settore adiacente quello occupato dai tifosi azzurri, sono spuntate alcune sciarpe della Roma. Fischi ed insulti

VENERD 16 MARZO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

15

MAGIC CHAMPIONS
DROGBA, NON CERTO UNO STILE BRITISH ALLA FACCIA DEL FAIRPLAY

Il colpo alla spalla Aronica si libera sbracciando Aronica anticipa Drogba sulla met campo. Lattaccante ivoriano continua lazione di disturbo da dietro, Aronica cerca di liberarsi e lo tocca sulla spalla destra SKY

Linizio della sceneggiata Le mani sul volto Dopo il contatto sulla spalla Drogba si porta immediatamente le mani al volto, parte del corpo che non stata minimamente toccata dal difensore napoletano SKY

Locchiata da furbetto Aspettando la decisione dellarbitro Drogba si rotola dolorante a terra, sempre con le mani sul volto: poi con laltro occhio cerca di scorgere la decisione disciplinare dellarbitro contro Aronica SKY

Incanto Di Matteo Il Chelsea con lui


Tre partite e tre vittorie: la stampa inglese lo osanna dopo il successo col Napoli. La parola ad Abramovich
DAL NOSTRO CORRISPONDENTE

Gli elogi della stampa E ora Di

STEFANO BOLDRINI LONDRA

RDM dopo AVB. Gli allenatori del Chelsea sono come le targhe delle automobili: Roberto Di Matteo ora, Andr Villas Boas ieri. La differenza lo stile di guida: spericolato quello di AVB, pi prudente quello di RDM. Ma se con AVB la macchina del Chelsea stava andando fuori giri, con RDM il motore non soffre e si evita la fusione. In dieci giorni, RDM ha sconvolto il Chelsea: ha cambiato modulo (dal 4-3-3 al 4-2-3-1), atteggiamento (difesa pi coperta), psicologia complessiva (dialoghi individuali con ciascun giocatore). Ha riportato al potere la old guard, la vecchia guardia. Mosse semplici, ma hanno funzionato. Il Chelsea nei quarti di Champions League.

Matteo un allenatore pi solido. I bookmakers hanno gi cominciato a quotare la sua permanenza sulla panchina dei Blues. Gli sono arrivati i primi riconoscimenti da parte della stampa inglese. Il tributo del Times: presto per dire se Di Matteo potr restare alla guida del Chelsea, ma se i successi continueranno e magari vincer la Champions, tutte le scommesse saranno possibili. Di Matteo merita credito per essere riuscito a ricreare armonia nello spogliatoio e per aver ricostruito il morale di un gruppo depresso. Ha fatto le cose semplici, ma giuste. Con lui Essien, Cole e Lampard sono tornati titolari. Ha messo Ramires e Sturridge sulle fasce. Ha protetto la difesa. Si guadagnato sul campo il pieA A A A A B B B B B B B B B B B B B B B C C C C C C C C C C C C C D D D D D D D D D D D D D D D E E E E E E E E E E E E E E E E F (NAP) (NAP) (NAP) (NAP) (NAP) (CSK) (CSK) (CSK) (CSK) (CSK) (CSK) (CSK) (INT) (INT) (INT) (INT) (INT) (INT) (INT) (INT) (BAS) (BAS) (BAS) (BAS) (BAS) (BEN) (BEN) (BEN) (BEN) (BEN) (BEN) (BEN) (BEN) (LIO) (LIO) (LIO) (LIO) (LIO) (LIO) (LIO) (REA) (REA) (REA) (REA) (REA) (REA) (REA) (REA) (BLEV) (BLEV) (BLEV) (BLEV) (BLEV) (BLEV) (BLEV) (BLEV) (CHE) (CHE) (CHE) (CHE) (CHE) (CHE) (CHE) (CHE) (ARS) 231 235 236 272 282 219 220 288 328 335 373 419 243 251 310 313 330 356 369 420 203 263 302 341 385 237 265 278 311 319 344 415 416 246 254 297 299 308 360 421 206 214 238 248 316 345 376 409 239 276 295 334 359 375 390 414 228 249 258 290 342 388 417 418 210 BRITOS CAMPAGNARO CANNAVARO FERNANDEZ GRAVA BEREZUTSKIY A. BEREZUTSKIY V. IGNASEVICH NABABKIN ODIAH SCHENNIKOV FEDOTOV CHIVU CORDOBA LUCIO MAICON NAGATOMO RANOCCHIA SAMUEL FARAONI ABRAHAM DRAGOVIC KOVAC PARK STEINHOFER CAPDEVILA EMERSON GARAY LUISAO MAXI PEREIRA PEIXOTO JARDEL LUIS MARTINS CISSOKHO CRIS KOLODZIEJCZAK KONE' B. LOVREN REVEILLERE MENSAH ALBIOL ARBELOA CARVALHO COENTRAO MARCELO PEPE SERGIO RAMOS VARANE CASTRO FRIEDRICH KADLEC OCZIPKA REINARTZ SCHWAAB TOPRAK CORLUKA BOSINGWA COLE A. DAVID LUIZ IVANOVIC PAULO FERREIRA TERRY CAHILL BERTRAND ANDRE SANTOS 4 9 9 8 3 7 7 8 5 4 6 1 6 3 10 11 7 10 14 1 4 6 3 5 6 4 8 11 14 14 4 3 2 11 6 3 12 9 7 3 4 7 8 12 11 11 17 4 9 7 9 1 7 4 5 6 9 14 13 17 2 17 4 1 11 5 5 5 4,5 6 5,5 5 6 5 6 4,5 4,5 4 4 6 6,5 10,5 6 5,5 6,5 5 5 6 7 6 6,5 4,5 5,5 5,5 5 4,5 4,5 6 5,5 7,5 11 10 -

no diritto ad essere chiamato Boss. Scrive invece sul Mail Martin Samuel, uno dei giornalisti sportivi britannici pi famosi: Di Matteo stato un eroe del Chelsea da giocatore e ora, dopo questa notte, lo anche da allenatore. Non ha introdotto grandi cambiamenti, ma ha rimesso le cose a posto. Ha fatto giocare gente come Lampard e Drogba. Ha cambiato Terry quando era stremato. I calciatori lo stanno seguendo e in dieci giorni la stagione cambiata: la squadra nei quarti di Coppa dInghilterra e nei quarti di Champions.
Riflessione Roman Abramovich uscito dallo stadio soddisfatto, mercoled sera. Aveva chiesto a Di Matteo di rimettere in pista la squadra e di ribaltare il risultato di Napoli. Ora, per qualche giorno ci sar una tregua sul toto-allenatore che impazza da settimane: Abramovich si prender una pausa di riflessione. Prossimo impegno Domenica il

LE TRE VITTORIE
F.A. CUP 6 marzo Birmingham 0 CHELSEA 2 (Mata, Meireles)

4
S

Gazzetta.it
Gazza

T f v

PREMIER LEAGUE 10 marzo CHELSEA 1 Stoke City 0 (Drogba)

S
CHAMPIONS 14 marzo CHELSEA 4 Napoli 1 (Drogba, Terry, Lampard su rigore, Ivanovic; Inler)

Massimiliano Allegri LAPRESSE

BASTONE E CAROTA LA RICETTA DI ALLEGRI PER I SUOI CAMPIONI


Avere a che fare con tanti galli nel pollaio non facile: scopri come si comporta Allegri al Milan. GazzaChampions, online la nuova puntata della rubrica di De Cal e Taglioli. Merckx entra nella Hall of Fame del Giro e svela chi il suo favorito per la Milano-Sanremo di sabato

Chelsea incontra il Leicester nei quarti di Coppa dInghilterra allo Stamford Bridge: se RDM vince e fa poker, si ritrova in semifinale. Il Chelsea ha gi acceso il motore: ieri tutti di nuovo in campo per preparare la gara di domenica. AVB, chi era costui?
Roberto Di Matteo, 41 anni, festeggia con Drogba EPA
F F F F F F F F F F F F F F G G G G G G G G G G G H H H H H H H H H H H H H H H H H (ARS) (ARS) (ARS) (ARS) (ARS) (ARS) (ARS) (MAR) (MAR) (MAR) (MAR) (MAR) (MAR) (MAR) (APO) (APO) (APO) (APO) (APO) (ZEN) (ZEN) (ZEN) (ZEN) (ZEN) (ZEN) (BAR) (BAR) (BAR) (BAR) (BAR) (BAR) (BAR) (BAR) (MIL) (MIL) (MIL) (MIL) (MIL) (MIL) (MIL) (MIL) (MIL) 262 301 322 367 383 395 412 216 261 269 326 333 366 392 224 343 349 381 411 212 232 255 284 307 312 202 204 257 275 347 351 410 413 201 213 225 323 331 378 400 404 422 DJOUROU KOSCIELNY MERTESACKER SAGNA SQUILLACI VERMAELEN GIBBS AZPILICUETA DIAWARA FANNI MOREL N'KOLOU SABO TRAORE BOAVENTURA PAULO JORGE POURSAITIDES SOLOMOU OLIVEIRA ANJUKOV BRUNO ALVES CRISCITO HUBOTAN LOMBAERTS LUKOVIC ABIDAL ADRIANO DANI ALVES FONTAS PIQUE' PUYOL MONTOYA MUNIESA ABATE ANTONINI BONERA MEXES NESTA SILVA T. YEPES ZAMBROTTA MESBAH 3 7 11 8 4 13 2 11 12 5 9 9 3 4 1 6 1 1 4 8 5 9 6 9 4 11 11 16 1 12 10 1 1 10 6 5 10 11 17 4 5 5 10 6,5 7,5 5,5 6,5 6 6,5 5,5 5,5 7 6 6 5 6 6 6 5,5 6 8 6,5 6 6 6,5 5,5 5,5 B B B B B B B B B B B B B B B B C C C C C C C C C C C C C C C C D D D D D D D D D D D D D D D D D D D E E E E E E E E E E E E E E (CSK) (CSK) (CSK) (CSK) (CSK) (CSK) (CSK) (CSK) (INT) (INT) (INT) (INT) (INT) (INT) (INT) (INT) (BAS) (BAS) (BAS) (BAS) (BAS) (BAS) (BAS) (BAS) (BAS) (BEN) (BEN) (BEN) (BEN) (BEN) (BEN) (BEN) (LIO) (LIO) (LIO) (LIO) (LIO) (LIO) (LIO) (LIO) (LIO) (REA) (REA) (REA) (REA) (REA) (REA) (REA) (REA) (REA) (REA) (BLEV) (BLEV) (BLEV) (BLEV) (BLEV) (BLEV) (BLEV) (CHE) (CHE) (CHE) (CHE) (CHE) (CHE) (CHE) 558 583 596 634 672 692 747 748 506 535 655 670 698 702 727 749 532 541 574 599 688 695 723 745 752 501 578 610 639 681 720 736 524 561 582 585 588 615 622 669 742 505 534 551 553 586 614 619 660 683 721 517 518 522 528 675 679 685 566 616 625 633 638 642 643 DZAGOEV GONZALEZ HONDA MAMAEV RAHIMIC SEMBERAS VERNBLOOM OLISEH ALVAREZ CAMBIASSO OBI POLI SNEIJDER STANKOVIC ZANETTI PALOMBO CABRAL CHIPPERFIELD FREI F. HUGGEL SCHURPF SHAQIRI YAPI YAPO XHAKA G. STOCKER AIMAR GAITAN JAVI GARCIA MATIC RUBEN AMORIM WITSEL CESAR B. BASTOS EDERSON GONALONS GOURCUFF GRENIER KALLSTROM KONE' S. PIED FOFANA ALTINTOP HAM. CALLEJON DI MARIA DIARRA GRANERO KAKA' KHEDIRA OZIL SAHIN XABI ALONSO BALITSCH BALLACK BARNETTA BENDER RENATO AUGUSTO ROLFES SAM ESSIEN KALOU LAMPARD MALOUDA MATA MCEACHRAN MEIRELES 15 4 11 5 6 6 7 4 11 16 4 4 17 9 11 5 6 3 12 7 4 11 3 6 8 16 14 7 4 7 14 12 13 9 11 18 4 8 3 3 3 6 11 18 5 6 16 11 25 7 19 4 11 3 10 8 13 11 6 9 24 16 22 1 14
RIPRODUZIONE RISERVATA

PORTIERI
Gr. Squ. A (BMON) A (BMON) A (BMON) A (NAP) A (NAP) A (NAP) B (CSK) B (CSK) B (CSK) B (INT) B (INT) B (INT) C (BAS) C (BAS) C (BAS) C (BEN) C (BEN) C (BEN) D (LIO) D (LIO) D (LIO) D (REA) D (REA) D (REA) E (BLEV) E (BLEV) E (BLEV) E (CHE) E (CHE) F (ARS) F (ARS) F (ARS) F (MAR) F (MAR) F (MAR) G (APO) G (APO) G (APO) G (ZEN) G (ZEN) G (ZEN) H (BAR) H (BAR) H (BAR) H (MIL) H (MIL) H (MIL) Cod. 108 136 159 118 140 168 104 149 162 110 128 163 141 156 157 107 160 161 133 143 164 102 109 169 103 148 158 112 127 142 153 154 135 165 166 114 151 152 134 170 171 138 145 155 101 106 167 Nome BUTT NEUER SATTELMAIER DE SANCTIS ROSATI COLOMBO AKINFEEV GABULOV CHEPCHUGOV CASTELLAZZI JULIO CESAR ORLANDONI SOMMER COLOMBA HERZOG ARTUR EDUARDO MIKA LLORIS VERCOUTRE VALVERDE ADAN CASILLAS MEJIAS ADLER LENO YELLDELL CECH P. HILARIO SZCZESNY FABIANSKI MANNONE MANDANDA BRACIGLIANO ANDRADE CHIOTIS PARDO KISSAS MALAFEEV ZHEVNOV BORODIN PINTO VICTOR VALDES OIER ABBIATI AMELIA ROMA Costo Punti 4 19 6 1 16 3 1 1 6 9 1 -0,5 4 16 5 1 8 -2,5 1 1 15 5 2 1 16 5,5 1 1 1 20 4,5 1 6 5 -2,5 1 22 5,5 2 14 6,5 3 1 21 5,5 1 1 8 7,5 7 1 13 3,5 1 1 1 18 5 1 16 4 3 1 -

CENTROCAMPISTI
Gr. Squ. A (BMON) A (BMON) A (BMON) A (BMON) A (BMON) A (BMON) A (BMON) A (BMON) A (BMON) A (NAP) A (NAP) A (NAP) A (NAP) A (NAP) A (NAP) A (NAP) A (NAP) B (CSK) Cod. 502 624 629 671 676 678 689 709 710 555 556 559 579 593 605 631 729 504 Nome Costo Punti ALABA 9 6,5 KROOS 16 7 LUIZ GUSTAVO 8 7 PRANJIC 5 RIBERY 26 11 ROBBEN 25 15 SCHWEINSTEIGER 15 8 TYMOSCHUK 8 USAMI 2 DONADEL 4 DOSSENA 7 4 DZEMAILI 10 GARGANO 9 7 HAMSIK 18 4,5 INLER 17 10 MAGGIO 12 6 ZUNIGA 7 5 ALDONIN 8 5

DIFENSORI
Gr. Squ. A (BMON) A (BMON) A (BMON) A (BMON) A (BMON) A (BMON) A (BMON) A (NAP) Cod. 217 223 229 250 304 352 393 215 Nome BADSTUBER BOATENG BRENO CONTENTO LAHM RAFINHA VAN BUYTEN ARONICA Costo Punti 5 8 13 6 2 4 15 7 11 9 7 5,5

5,5 5 5,5 5,5 6 6,5 5 5 5 6 3,5 4 5 4 5 6 5,5 6 8 8 5 6 5 5,5 7,5 7 7 6 5,5 5 5,5 6 10 6 5,5 -

E E E F F F F F F F F F F F F F F F F G G G G G G G G G G G G G G G G H H H H H H H H H H H H H H H H H H

(CHE) (CHE) (CHE) (ARS) (ARS) (ARS) (ARS) (ARS) (ARS) (ARS) (ARS) (ARS) (ARS) (MAR) (MAR) (MAR) (MAR) (MAR) (MAR) (APO) (APO) (APO) (APO) (APO) (APO) (APO) (ZEN) (ZEN) (ZEN) (ZEN) (ZEN) (ZEN) (ZEN) (ZEN) (ZEN) (BAR) (BAR) (BAR) (BAR) (BAR) (BAR) (BAR) (BAR) (BAR) (MIL) (MIL) (MIL) (MIL) (MIL) (MIL) (MIL) (MIL) (MIL)

644 673 746 512 513 526 552 575 674 680 699 717 719 507 540 554 612 641 711 595 608 635 636 654 738 743 531 550 568 600 606 691 696 730 751 530 567 604 618 637 703

MIKEL 6 RAMIRES 17 ROMEU 4 ARSHAVIN 10 ARTETA 12 BENAYOUN 10 DIABY 6 FRIMPONG 3 RAMSEY 7 ROSICKY 14 SONG 9 WALCOTT 14 WILSHERE 2 AMALFITANO 7 CHEYROU 14 DIARRA A. 11 KABORE' 6 MBIA 12 VALBUENA 21 HELIO PINTO 5 JAHIC 1 MANDUCA 11 MARCINHO 5 NUNO MORAIS 7 CHARALAMBIDES 7 ALEXANDROU 4 BYSTROV 10 DENISOV 11 FAJZULIN 8 HUSZTI 4 IONOV 2 SEMAK 6 SHIROKOV 15 ZYRIANOV 10 ROSINA 4 BUSQUETS 14 FABREGAS 24 INIESTA 21 KEITA 11 MASCHERANO 12 THIAGO ALCANTARA

7,5 11 7 5,5 6,5 6 6 6 5,5 8,5 6 6,5 7,5 6 5,5 6 5,5 5,5 5 6 7 8,5 7,5 7,5 6,5 10

722 XAVI 21 8,5 741 SERGI ROBERTO 1 744 JONATHAN DOS SANTOS 1 508 511 529 562 563 653 690 714 750 AMBROSINI AQUILANI BOATENG EL SHAARAWY EMANUELSON NOCERINO SEEDORF VAN BOMMEL MERKEL 8 10 6 17 3 5,5 7 5 10 5 12 10 6,5 3 -

ATTACCANTI
Gr. Squ. A (BMON) A (BMON) A (BMON) A (BMON) A (NAP) Cod. 842 873 878 890 825 Nome GOMEZ MUELLER OLIC PETERSEN CAVANI Costo Punti 42 20,5 24 10,5 8 6 28 5,5

A (NAP) A (NAP) A (NAP) A (NAP) B (CSK) B (CSK) B (CSK) B (CSK) B (CSK) B (CSK) B (INT) B (INT) B (INT) B (INT) C (BAS) C (BAS) C (BAS) C (BAS) C (BEN) C (BEN) C (BEN) C (BEN) C (BEN) D (LIO) D (LIO) D (LIO) D (LIO) D (LIO) D (REA) D (REA) D (REA) E (BLEV) E (BLEV) E (BLEV) E (BLEV) E (CHE) E (CHE) E (CHE) F (ARS) F (ARS) F (ARS) F (ARS) F (ARS) 8,5 F (ARS) F (MAR) F (MAR) F (MAR) F (MAR) F (MAR) G (APO) G (APO) G (APO) G (ZEN) G (ZEN) G (ZEN) G (ZEN) H (BAR) H (BAR) H (BAR) H (BAR) H (BAR) H (BAR) H (MIL) H (MIL) H (MIL) H (MIL)

861 865 882 937 833 874 914 926 934 938 838 870 887 922 839 881 910 931 822 876 904 928 932 812 816 843 860 864 813 845 899 831 852 855 905 834 913 933 826 840 884 916 925 930 807 808 841 894 935 804 907 915 818 828 853 862 802 869 888 903 918 929 847 885 895 936

LAVEZZI 24 LUCARELLI 2 PANDEV 12 VARGAS 6 DOUMBIA 25 NECID 8 TOSIC 8 CAUNA 5 SERDEROV 2 MUSA 9 FORLAN 24 MILITO 23 PAZZINI 21 ZARATE 16 FREI A. 18 PAK 4 STRELLER 14 ZOUA 4 CARDOZO 23 NOLITO 13 SAVIOLA 9 RODRIGO 5 DJALO 3 BELFODIL 1 BRIAND 17 GOMIS 25 LACAZETTE 8 LISANDRO 22 BENZEMA 41 HIGUAIN 25 RONALDO 44 DERDIYOK 14 JORGENSEN N. 4 KIESSLING 19 SCHURRLE 17 DROGBA 31 TORRES 32 STURRIDGE 9 CHAMAKH 10 GERVINHO 17 PARK CHOU-YOUNG 12 VAN PERSIE 30 OXLADE-CHAMBERLAIN HENRY AYEW A. AYEW J. GIGNAC REMY BRANDAO AILTON SOLARI TRICKOVSKI BUCHAROV DANNY KERZHAKOV LAZOVIC AFELLAY MESSI PEDRO SANCHEZ VILLA CUENCA IBRAHIMOVIC PATO ROBINHO MAXI LOPEZ 8 23 7 17 24 12 14 2 8 6 16 15 14 5 58 33 20 29 6 38 27 26 7

5,5 4,5 6 9,5 4,5 4,5 9,5 9 4 4 5,5 6 5,5 5 6 5,5 6 11 9,5 13 5 6 5,5 11,5 6,5 5 6 9 6 6,5 6 9,5 5,5 5 6 6 5 25 6,5 4,5 4,5 -

16

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 16 MARZO 2012

SERIE A

Le 5 strade per il n
E Mourinho vota Ranieri Ma servono 2-3 acquisti
Tra vecchi amori, c.t. in carica e volti nuovi, il tecnico del Real spinge lex rivale
Il Totem Mourinho dice che Moratti potrebbe tenere Ranieri. Ha molta esperienza fa Jos Mourinho e pu tranquillamente iniziare una nuova stagione, magari con due o tre giocatori nuovi. Moratti, invece, pare molto lontano dallidea di fare cos, nonostante Ranieri stesso abbia un altro anno di contratto e a meno di colpi di scena che solo questo finale di stagione ci potr dire e dare. Perch il numero uno dellInter ha in mente una rosa di nomi nei quali c s il tecnico romano, ma in ritardo rispetto ad altri allenatori. C per esempio lipotesi Villas Boas, unonda scoperta da tempo e che via via sta crescendo nonostante i forti dubbi espressi da Mourinho (col quale AVB ha rotto da tempo). Resta il fatto che proprio lidea dellex Chelsea potrebbe essere una sorta di scissione col passato che pur indimenticabile prima o poi dovr mantenere il suo posto glorioso ma senza altre code. Poi c Laurent Blanc, il Professore c.t. della Francia ed ex giocatore nerazzurro: non si capisce se lui voglia unaltra esperienza (per esempio allInter) dopo lEuropeo o se invece aspiri a rinnovare il contratto con i Bleus fino al 2014, data del Mondiale in Brasile. Chi invece il contratto fino a quellanno ce lha gi Cesare Prandelli, naturalmente con lItalia: piaceva a Moratti gi negli anni passati, ma a meno di svincoli post Euro sar difficile interrompere quel progetto azzurro di riqualificazione sia della Nazionale e sia del patrimonio calcistico italiano. A seguire e non stiamo procedendo in ordine di preferenza morattiana ecco El Loco Bielsa e Mazzarri: il tecnico cileno sta facendo un lavorone allAthletic Bilbao ed era gi stato cercato dopo labbandono di Leonardo; lallenatore toscano, praticamente una conferma del campionato italiano, sta edificando un Napoli che il Chelsea ha dimostrato inesperto ma non ridimensionato. Moratti sceglie: fra loro. Sempre che Mourinho non abbia ancora la meglio...
A cura di MATTEO DALLA VITE e CARLO LAUDISA

LEX VICE DI MOU

w
S

IL C.T. FRANCESE

w
S

VILLAS BOAS
Il portoghese piace E ora costa meno...
Andr Villas Boas ha le physique du role. Non c che dire. A 34 anni ha gi vissuto le esperienze pi incredibili. E sempre al top. Lapprendistato allInter con il suo (ormai ex) maestro Jos Mourinho. Poi, lincredibile cavalcata con il Porto e la favola estiva di Moratti che cerca invano di sfilarlo a Roman Abramovich. Il Chelsea ha la meglio e lenfant prodige entra nel frullatore di Stamford Bridge. Le sue idee innovative non combaciano con le abitudini del gruppo storico: guarda caso plasmato da don Jos. Ed il patatrac . Con il recente licenziamento a sancire un fallimento che in casa Inter non pu passare inosservato. Linteresse per il giovane portoghese sempre vivo, ma non mancano i distinguo. E le prossime settimane saranno decisive per cogliere determinate sfumature.
Lucas in dote A suo favore c certamente il rap-

LA SCHEDA Portoghese, 34 anni, senza squadra. In panchina ha iniziato come assistente con Porto, Ipswich Town, Barcellona ed Inter (vice di Mou). E stato c.t. della nazionale delle Isole Vergini, poi ha allenato Academica, Porto e Chelsea

BLANC
Contatti con Moratti Decider a giugno
Ha giocato in Italia per 3 anni di cui due nellInter. Ha ben presente il panorama italico, calcistico ed extra. Conosce perfettamente Massimo Moratti. In Francia ha dimostrato qualit e capacit gestionali nelle tre stagioni col Bordeaux grazie al quale - vincendo una Ligue 1, una Coppa di Francia e 2 supercoppe francesi -, diventato il c.t. della Francia: ecco Laurent Blanc, tecnico carismatico e quotatissimo.
Va o rinnova? Con la nazionale transalpina ha il

LA SCHEDA Francese, 46 anni, il c.t. della Francia dal luglio 2010, chiamato per rifondare la nazionale transalpina dopo il disastro al Mondiale in Sudafrica nel 2010. Nei club ha guidato per 3 stagioni il Bordeaux

S
IL MODULO Preferisce impostare la squadra con il 4-3-3, con due esterni alti veloci

S
IL MODULO Preferisce giocare con il 4-2-3-1, con tre rifinitori molto tecnici

I NUMERI

Media punti Ranieri ha esordito sulla panchina dellInter alla 5 giornata di Serie A. In 23 gare di campionato ha raccolto 36 punti, con una media di 1,56 a partita
Ranieri, 60 anni MARMORINO

1,56

S
LUOMO CHIAVE Lucas, 19 anni, un attaccante brasiliano del San Paolo

porto fiduciario nato nella sua esperienza nerazzurra. Villas Boas conosce le esigenze di Moratti e condivide le idee del d.t. Branca e del d.s. Ausilio. Un esempio? Linvestimento per Lucas del San Paolo ha il suo avallo e non un mistero che sia nelle sue corde il varo di un progetto verde, con il tempo necessario per far crescere la nuova onda nerazzurra.
Idee dattacco Con il Porto vincente in Europa

contratto fino alla fine del prossimo Europeo, data di scadenza che per molti non sar rinnovata: in Francia raccontano che il suo vero obiettivo sia non quello di espatriare ma quello di rinnovare fino al 2014, una volont non sufficientemente accompagnata dalla convinzione della FFF, la federcalcio francese. In pratica: non si capisce bene cosa voglia fare lui, se considerare leventuale corteggiamento dellInter o puntare al rinnovo con la Francia: per molte fonti lascer comunque dopo lEuro, comunque vada lesperienza in Polonia-Ucraina.
Contatti e modulo Blanc e Moratti si sono sentiti,

S
LUOMO CHIAVE Yann M'Vila, 21 anni, il regista del Rennes e della Francia

League s visto un Villas Boas votato ad un 4-3-3 coraggioso e spesso spettacolare. Al Chelsea sono emersi problemi di altro tipo, ma chiaro che il suo timbro in linea con le aspettative morattiane. Quindi la sua candidatura va tenuta in debita considerazione. Stavolta non ci sono clausole da pagare e se Andr facesse uno sconto sullingaggio... Un fatto certo: lInter non gli pu garantire i 5 milioni annui di Abramovich. Senza dimenticare che ormai gli ingaggi pi alti in Italia sono quelli di Allegri e Mazzarri: con 2,5 milioni a testa.
RIPRODUZIONE RISERVATA

nel recente passato. Ma solo per fatti extra e non per il calcio, assicura chi lascia filtrare certi sussurri. Blanc attua un gioco secondo due moduli: 4-2-3-1 o 4-3-3, il tutto in base alla squadra che affronta. Ha locchio calcistico molto sensibile verso i giovani.
MVila, il prediletto E a proposito di giovani,

ecco Yann MVila: regista davanti alla difesa con fisico, potenza, visione di gioco e personalit. Nella sua nazionale, Blanc lo ritiene inamovibile. MVila (valore 25 milioni) a fine stagione lascer il Rennes, e lInter lo segue da almeno due anni. Con la volont di acquistarlo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

INFERMERIA LOLANDESE TORNERA NELLA TRASFERTA DI TORINO IL 25 MARZO

IL REFERENDUM
Guarin e, pi prima che poi si spera, Ricky Alvarez: ieri il giovane argentino ha svolto ancora un lavoro differenziato e si suppone che nei giorni scorsi sia intervenuto un problema muscolare che lo terr ancora fuori forse uno o due match. Lultima partita alla quale ha partecipato stata Inter-Novara 0-1 del 12 febbraio nella quale dopo lintervallo lasci il posto a Pazzini: pi di un mese fuori insomma. Per la ripartenza contro lAtalanta, Ranieri dovrebbe far rifiatare Poli e inserire Palombo titolare al fianco di Stankovic: davanti in vantaggio Pazzini per fare coppia con Milito. Forlan dovrebbe sedersi in panchina. In difesa, potrebbe avere una chance Ranocchia, ma la coppia Lucio-Samuel non molla.
m.d.v.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Sneijder: Atalanta no, Juventus s


Per Wes problema al retto femorale: salta una gara. Alvarez-mistero: fuori da un mese
APPIANO GENTILE

ter-Marsiglia. Limprevisto muscolare far s che il giocatore (che ieri ha svolto terapie) salti il match contro lAtalanta e che invece possa farcela per la trasferta del 25 aprile contro la Juventus.
Rialziamoci Cos, Ranieri do-

Sempre Leo Messi ancora Numero 1


Vota il numero 1 della Champions, il referendum di Gazzetta.it e Marca.com. Anche nellottavo turno, dedicato al ritorno degli ottavi, Leo stato il pi votato: 23.389 preferenze, Benzema segue a 4.281. Questa la top10 in generale. 1) Messi (Barcellona) 93.323 2) Zanetti (Inter) 33.207 3) Callejon (Real) 30.473 4) Ronaldo (Real) 27.763 5) Benzema (Real) 26.580 6) Kak (Real) 23.096 7) Pato (Milan) 14.925 8) Xavi (Barcellona) 14.925 9) Drogba (Chelsea) 14.332 10) Ribery (Bayern) 12.147

Wesley Sneijder mira la Juve. Lolandese ieri stato sottoposto agli accertamenti del caso che hanno evidenziato un risentimento muscolare al retto femorale della coscia destra: il tutto capitato al 15 del secondo tempo della gara di Champions League tra In-

Wesley Sneijder, 27 anni, ha un contratto in scadenza nel 2015 FORTE

Ricardo Alvarez, 23 anni, ha firmato con lInter fino al 30 giugno 2016 FORTE

vrebbe varare il 4-4-2: ieri il tecnico ha parlato alla squadra dopo luscita dalla Champions League. Il tecnico romano ha chiesto di mantenere alta lattenzione per cercare di centrare quel terzo posto che potrebbe dare unaltra faccia alla stagione.
Ricky dove sei? Stagione nella quale prima o poi il tecnico avr

VENERD 16 MARZO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

17

uovo corso Inter


GAVETTA E TRIONFI

w
S

C.T. LATINO
LA SCHEDA Cileno, 56 anni, lallenatore dellAthletic Bilbao. E stato il c.t. di Argentina e Cile, con i club ha iniziato la carriera ai Newells Old Boys, proseguita con Atlas, America, Velez Sarsfield ed Espanyol

w
S

IL DOPO LIPPI

w
S

MAZZARRI
Se il Napoli lo libera pu balzare in pole
Un conducente italiano per il club nerazzurro? Il campionato indica soprattutto Walter Mazzarri. Il tecnico di San Vincenzo a Napoli ha ormai collaudato al meglio i suoi metodi vincenti. Del resto la sua carriera contrassegnata soprattutto da successi. Lascesa nel biennio (2007-9) con la Sampdoria segue i miracoli di Livorno (promozione immediata in A) e nel triennio di Reggio Calabria (altrettante salvezze nella massima serie: di cui una con una penalizzazione di 9 punti). Mani sicure, dunque. Con una dote innata: il senso pratico. Una qualit che proprio di recente il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, ha messo in evidenza: Mazzarri sa sempre ottimizzare il rendimento dei propri giocatori. E questo complimento la prova che il proprietario del club campano non ha alcuna intenzione dassecondare le aspettative di Moratti.
Il precedente Un anno fa, proprio di questi tempi, la Juventus fece un pensierino a Mazzarri per affidargli il dopo-Delneri. E quel sondaggio bianconero determin un autentico sconquasso in casa azzurra. Ma poi la crisi fu chiusa con la scelta di rinnovare il contratto sino al 2013. E ora De Laurentiis si fa forte di quella firma per tenersi stretto il suo allenatore. Cos Moratti non fa mosse azzardate. Ma le sue parole di venerd a Verona dimostrano che la stima per Mazzarri totale: se a Napoli cambiassero idea... Suggestione Pocho Il feeling per Mazzarri non isolato. Gi la scorsa estate il club nerazzurro aveva provato a lusingare De Laurentiis per il Pocho Lavezzi. Anche in quel caso, per, il proprietario della societ nerazzurra prefer lasciar perdere. Ma la storia potrebbe ripetersi. Soprattutto se scattasse il semaforo verde per Mazzarri. Del resto il suo 3-4-1-2 duttile. Il livornese ha un solo dogma: i tre punti.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LA SCHEDA Allenatore del Napoli, 50 anni, ha iniziato come tecnico della Primavera del Bologna. Poi sulle panchine di Acireale, Pistoiese, Livorno, Reggina (salvezza da -15), Sampdoria e quindi Napoli, portandolo in Champions

BIELSA
Idolo degli argentini Pista molto dura
Marcelo Bielsa, il primo della lista. E fine giugno quando Massimo Moratti lo interpella per prendere il posto del dimissionario Leonardo. Purtroppo, per, il tecnico di Rosario s gi impegnato con lAthletic Bilbao, un progetto triennale chiaramente incentrato sul suo magistero calcistico. Una sfida da brividi per chiunque, non per lui. La sua fama in Sudamerica cresciuta negli anni. Prima le imprese con il Newell's Old Boys e con il Velez Sarsfield. Quindi il primo blitz europeo allEspanyol. E il 98 e in Argentina decidono d'affidargli la Seleccon. E lui non pu rifiutare. I risultati non lo accompagnano, ma per i giocatori un vate: i suoi insegnamenti sul campo ammaliano tutti.
Il nuovo vincolo Certo, non sar facile portarlo

PRANDELLI
Apprezzato da anni Ma c.t. fino al 2014
Cesare Prandelli, c.t. della Nazionale, uno di quei nomi sui quali Massimo Moratti ha sempre riflettuto. In positivo naturalmente. E cresciuto coi giovani e i giovani li ha sempre plasmati e valorizzati nelle proprie esperienze piene di buon calcio, da Verona a Parma fino a Firenze e in azzurro. Anche per tutto questo, il nostro c.t. nel mirino del presidente dellInter che vorrebbe ripartire proprio da una squadra che non abbandoner tanti senatori ma attorno ai quali vorr inserire ragazzi che abbiano gi una sufficiente esperienza per poter imprimere la giusta forza a una ripartenza mirata al ritorno fra i protagonisti in Italia e in Europa.
Ostacolo contratto Cesare Prandelli ha un contrat-

LA SCHEDA Cinquantaquattro anni, la Figc lo ha scelto per ripartire dopo la chiusura dellera Lippi in Nazionale. Con i club ha allenato Atalanta, Lecce, Verona, Venezia, Parma, Roma e, prima dellazzurro, ha guidato la Fiorentina

S
IL MODULO Negli ultimi anni si votato al 3-4-1-2 o alloccorrenza al 3-4-2-1

S
IL MODULO Guardiola lo considera il suo ispiratore: lavora con un offensivo 4-3-3

S
IL MODULO Ha disegnato la nuova Italia con il 4-3-1-2, con il centrocampo a rombo

S
LUOMO CHIAVE Lavezzi, 26 anni, attaccante argentino al Napoli dal 2007

S
LUOMO CHIAVE Mauricio Isla, 23 anni, cileno, lesterno destro dellUdinese

S
LUOMO CHIAVE Giuseppe Rossi, 25 anni, attaccante del Villarreal

via dai Paesi Baschi. Dopo il sofferto no estivo per la parola gi data allAthletic ora il Loco si trova in una situazione paradossale. A condizionarlo non sono tanto gli altri due anni di contratto con la societ di Bilbao. Piuttosto lo frenano i successi di questi mesi, frutto evidente della sua semina. Stavolta Moratti riuscir a convincerlo al grande strappo?
I suoi sponsor Di sicuro il clan argentino dellInter stravede per il suo 4-3-3 elastico, dinamico e soprattutto allavanguardia. Come nel Cile anche nellAtlhetic Bilbao i suoi esterni alti di centrocampo sono delle ali vere e proprie. Per intendersi Sanchez in nazionale (ma anche ludinese Isla) e ora Munain a Bilbao. E tutto a ritmi vertiginosi. Chi lo ama, per seguirlo deve correre a perdifiato. E ci spiega bene come i suoi metodi e il suo carisma siano pi che congeniali al nuovo corso interista. Nei cambiamenti il consenso indispensabile per battere nuove strade. E Marcelo Bielsa, a 56 anni, un leader ormai con lesperienza giusta per prendersi una simile responsabilit.
RIPRODUZIONE RISERVATA

to con la FIGC fino al 2014, ed soprattutto questo il Grande Ostacolo ad un eventuale pensiero di Moratti: certo, bisogner vedere come andr lavventura allEuropeo, ma non c dubbio sia sul fatto che lex tecnico della Fiorentina sappia abbinare da sempre calcio sensato a risultati di ottimo livello e sia che il numero uno interista non vorr interferire nei progetti-FIGC. Ipotesi affascinante ma difficile insomma, poi chiaro che bisogner attendere la conclusione di Polonia-Ucraina 2012.
Gioco e giocatore Palla a terra e rombo di centrocampo: lattuale modulo col quale lItalia ha raggiunto la qualificazione, ma importante ricordare che nella sua carriera (sempre basandosi su una difesa a 4), Prandelli ha apparecchiato diverso moduli, dal 4-3-3 (anche in azzurro) fino al 4-2-3-1. Uno dei suoi punti-fermi in Nazionale sar (appena torner dallinfortunio) Giuseppe Rossi, ragazzo umile e finalizzatore fantasioso e versatile: proprio il tipo di giocatore che ha in mente lInter.
RIPRODUZIONE RISERVATA

RIVELAZIONI IL VETERANO SPONSORIZZA IL PRESIDENTE, GUARIN TORNA IN CAMPO IL 1 APRILE?

Stankovic: Moratti non molla, lo vedrete...


Deki: Grandi tifosi ho fatto linchino Dalla Spagna: Rodrigo (Benfica) futuro attaccante?
APPIANO GENTILE

Se qualcuno si messo in testa che Moratti moller, b, sappia che si sbaglia: lo dico ai critici, non arretrer di un centimetro. A giugno lo vedrete. Dejan Stankovic chiacchiera con Inter Channel e ci che viene fuori un concentrato di emozioni e pensieri sem-

pre importanti. Mi vengono ancora i brividi se penso a quello che ho provato contro il Marsiglia. E quando, proprio alla fine, distrutto, ho alzato la testa e ho visto la gente applaudire... Insomma, i tifosi avevano capito, abbiamo dato tutto: e infatti a fine gara sono andato sotto alla Nord per dedicar loro un inchino. Un anno storto, ecco cos. Ora lottiamo per salvare la stagione: il terzo posto ancora possibile.
Fiducia e solo Inter Dejan ora fa

che si possa avere. Quanto giocher? Ho ancora 2 anni di contratto e sento ancora certi brividi che mi fanno dire che devo giocare ancora 3 o 4 anni. Insomma, posso ancora pedalare per lInter. Dopo il ko in Champions c il rischio di mollare. Il rischio di scioglierci non c: abbiamo ancora pi voglia di giocare e vincere.
Fredy: arrivo Ieri allo shop ne-

ve e dopo 4 mesi non sar semplice tornare subito ai massimi livelli. E di Villas Boas cosa dice il suo ex giocatore al Porto? Non so nulla, ma lInter ha ancora un allenatore e continueremo con lui fa Fredy che dovrebbe rientrare contro il Genoa il 1 aprile. Se avverto la pressione di dimostrare il mio valore perch sono solo in prestito? Non ci penso. Il rinnovo dipender dalle scelte della societ, dimostrer quello che so fare.
Rodrigo vicino? Intanto, una

il regista, anche del futuro. Lho detto e lo ribadisco: ai tifosi ho detto che sono molto fiducioso e che ho tanta fiducia in Moratti, lui il migliore

razzurro di via Berchet si presentato Fredy Guarin, mai visto in campo. Mi aspetto di tornare in campo tra poco e riprendere il ritmo partita per poter essere in grado di reggere un livello buono - dice il colombiano -. Ho avuto una lesione molto gra-

Rodrigo Moreno Machado, 21 anni, noto come Rodrigo, un attaccante del Benfica EPA

Dejan Stankovic, 33 anni, alla settima stagione in nerazzurro FORTE

conferma dalla Spagna: nei viaggi in Portogallo, lInter avrebbe individuato in Rodrigo Machado (attaccante classe 91 del Benfica e nazionale Under 21 iberico) il prossimo rinforzo. C chi lo considererebbe a poco dalla firma.
m.d.v.
RIPRODUZIONE RISERVATA

18

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 16 MARZO 2012

SERIE A

La formula di Borini Il mio segreto lambizione


La punta della Roma: Lavoro ogni giorno per un obiettivo diverso. E ora voglio lEuropeo con lItalia

identiKit & CARRIERA

v Nel mirino
ci sono Tabanou e Bastos

AFFARI E NUOVO STADIO

Michel Bastos, 28 anni REUTERS

I NUMERI

4
9 1

MASSIMO CECCHINI ROMA

I gol di Borini in campionato. Al massimo ne aveva segnati 6 con lo Swansea

Un giorno un tassista mi ha riconosciuto e mi ha detto: "Quando sei arrivato alla Roma pensavo che tecnicamente non fossi bravo, invece mi sono ricreduto". Il fatto che quando corri tanto arrivi stanco in certe situazioni. Per questo bisogna sempre lavorare tanto. A pensarci bene, in fondo la filosofia di Fabio Borini tutta qui.
Capocannoniere Dallalto dei

colto bene sia dai compagni che dalla societ. Il mio segreto comunque lambizione, voglio sempre raggiungere qualcosa in pi di quello che ho fatto. Tutti i giorni mi prefiggo un obiettivo diverso. Certo, se faccio gol perch c una costruzione dietro, io ho solo il compito di finalizzare.
Il passato Arrivare in alto per

Fabio Borini, 20 anni, alla sua prima stagione con la Roma

Presenza con la Nazionale: il 29 febbraio a Genova, Italia-Usa 0-1

Le gare ufficiali di Borini col Chelsea: 4 in Premier, 1 in Champions, 2 in Fa Cup e 1 in League Cup

suoi 10 gol stagionali, lattaccante lui luomo del momento. una cosa che fa piacere dice a Roma Channel . Non pensavo di avere un adattamento cos veloce. In genere arrivare in una realt nuova difficoltoso, ma qui sono stato ac-

non stato facile. A 16 anni i miei genitori mi hanno lasciato libero di andare a Londra, al Chelsea, e io ho impiegato venti secondi per decidere. stata unesperienza che mi ha fatto crescere. Quando ho debuttato col Tottenham avevo i crampi dallemozione. Ancelotti mi stimava perch vedeva in me delle caratteristiche di Inzaghi e poi perch mi vedeva voglioso e senza paura. Poi c stato il

momento difficile quando mi hanno messo fuori rosa per via del contratto, cos nello Swansea ho fatto esplodere tutto quello che avevo dentro. Le punizioni? Mi sono allenato con Drogba, ma un gesto tecnico non facile, e poi alla Roma ci sono tiratori migliori: Totti e Pjanic. Io simile a Kuyt, Delvecchio e Inzaghi? Prenderei qualcosa da tutti e tre.
AllEuropeo Il dna sportivo arriva anche dai genitori. Mia madre appena tornata dalla 100

SU SPORTWEEK
DOMANI IN EDICOLA

TUTTI I SEGRETI DI FABIO PARTITO DA CALDERARA


Fabio Borini si confessa in una intervista esclusiva su Sportweek (domani in edicola). Lattaccante della Roma racconta i suoi inizi a Calderara e poi il salto: prima a Bologna, poi al Chelsea. E infine larrivo alla Roma.

km del Sahara. Felice per la popolarit del figlio. Mi impressiona, non ci sono ancora abituato. Il segno del coltello tra i denti per ai tifosi piace. Anche i figli di Heinze lo fanno e il pap li ha puniti... Senza linfortunio sarei gi a 15 gol? Ce la posso ancora fare. Peccato per il nostro campionato altalenante, difficile fare progetti, ma Luis Enrique bravissimo e sa quello che vogliono i calciatori. Quello della nuova propriet, poi, un progetto valido. Quando andai al Chelsea cera la stessa idea di cambiamento e i risultati si sono visti. Titoli di coda sulla Nazionale. stato strano essere in azzurro a fianco di grandi campioni come Buffon. Ero il pi piccolo, ma mi sono trovato bene. La Nazionale in cima ai miei pensieri e andare allEuropeo sarebbe il massimo. Per Borini significherebbe una rivoluzione in nove mesi. Si sono modificate le mie statistiche, ma i numeri non cambiano le persone. In un mondo ideale, avrebbe ragione lui.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il futuro non passa solo attraverso i gol di Borini, ma anche dal mercato, Segnatamente nel caso specifico da quello francese, visto che le voci dOltralpe vogliono la Roma interessata a Michel Bastos, 28 anni, esterno del Lione, e Franck Tabanou, 23 anni, centrocampista del Tolosa. Si dice che il d.s. Sabatini stia stringendo le fila, ma non vanno mai trascurate le piste slave che portano a Tomic e Markovic (Partizan) e Badelj (Dinamo Zagabria). Da segnalare, poi, come ieri il club giallorosso abbia ufficializzato il mandato conferito alla societ immobiliare Cushman & Wakefield per individuare larea di costruzione del nuovo stadio entro il giugno prossimo. Curiosit: la Cushman & Wakefield di propriet al 70% della Exor, la societ dinvestimento controllata dalla famiglia Agnelli.
Video anti-scommesse Ieri a Tri-

goria, poi, hanno fatto tappa i dirigenti dellAic, Tommasi e Grazioli, per far vedere ai giallorossi il video anti-scommesse girato per sensibilizzare il mondo del pallone sul fenomeno. La dirigenza ha voluto che assistessero anche i ragazzi della Primavera. Giusto, perch saranno loro i calciatori del futuro.
ma. cec.
RIPRODUZIONE RISERVATA]

CALCIOSCOMMESSE

Pellicori collabora, Sartor in silenzio


Dodici audizioni per Palazzi, ma sfilza di non so. Solo lex Mantova ammette i tarocchi
MAURIZIO GALDI

DISCIPLINARE

Prosegue il lavoro della Procura federale. Fitta lagenda che prevedeva dodici audizioni. Di questa solo quella di Luigi Sartor si svolta a Parma, ma a quanto si apprende il calciatore non avrebbe risposto alle domande sostenendo che la sua posizione pu essere chiarita anche dalla sola lettura dei documenti trasmessi dalla Procura di Cremona. invece saltata laudizione dellalbanese Shala che, secondo Gervasoni, avrebbe partecipato alla presunta combine di Chiavo-Novara di coppa Italia.
Collaborazioni A Roma i vice di

della-Mantova ed Empoli-Mantova, partite di fine stagione 2009-2010, ammettendo anche il coinvolgimento nelle combine dello stesso Pellicori. Lattenzione della Procura federale, ieri, era focalizzata proprio sulle partite del Mantova, e in riferimento alle ultime due gare stato sentito anche Riccardo Fissore (oggi al Pavia) che si detto totalmente estraneo ai fatti.
Chievo-Novara Proprio per la

A sinistra Alessandro Pellicori, 30 anni, con la maglia del Mantova LAPRESSE

Palazzi hanno collezionato molti non so nulla e sono to-

talmente estraneo ai fatti, ad esclusione di Alessandro Pellicori, compagno del superpentito Gervasoni al Mantova nel 2010. Il mio assistito ha detto qualcosa ha spiegato lavvocato Paolo Rodella al termine dell'audizione . Ha sposato in pieno la linea collaborativa, di-

cendo tutto quello che sapeva e anche quello che gli capitato di conoscere. A coinvolgere Pellicori era stato proprio Gervasoni, che nel suo interrogatorio di dicembre a Cremona aveva ribadito la sua partecipazione nella manipolazione di Brescia-Mantova, Citta-

partita di Coppa tra Chievo e Novara stato sentito (per un' ora e mezza) anche il portiere del Novara, Alberto Maria Fontana. Ho delineato la mia situazione ha spiegato sono sereno e pronto per la trasferta di Siena. Estraneo ai fatti? Posso dire che rispondo solo alla mia coscienza. In tanti hanno detto di esserlo, ma poi alcuni lo hanno dimostrato con i comportamenti, altri no. Molto attesa dagli 007 federali anche laudizione di Kewullay Conteh, passato da Albinoleffe, Grosseto e Piacenza. A lui la Procura federale ha

chiesto di Pisa-Albinoleffe (2-0) del 7 marzo 2009 (lo chiama in ballo Gervasoni e per Atalanta-Piacenza (3-0) del 19 marzo 2011 (nominato da Doni tramite Santoni insieme a Guzman, anche lui interrogato ieri, e a Cassano, che sar sentito il 21 marzo insieme a Davide Caremi), ma anche da Carobbio per Ancona-Grosseto e Reggina-Grosseto (stagione 2009-2010), insieme a Joelson ed Acerbis, sentiti ieri. Ha fornito chiarimenti sui fatti a lui attribuiti ha spiegato l'avvocato Bosio ha detto quello che sapeva, ma senza alcun tipo di ammissione. A chiudere la giornata le audizioni dell'ex Ancona, Roberto Colacone (tirato in ballo da Gervasoni per Albinoleffe-Ancora 3-4 del 30 maggio 2009), dellex Cremonese Mirco Stefani (nominato sempre da Gervasoni per Cremonese-Monza 2-3 di Coppa Italia del 27 ottobre 2010) e dell'ex Albinoleffe Achille Coser (chiamato in causa per Frosinone-Albinoleffe 2-0 del 9 maggio 2009).
RIPRODUZIONE RISERVATA

Dirigente e bookmaker: Barletta -1


Un punto di penalizzazione per il Barletta, due anni e 25 mila euro di multa per Paride Walter Tat, e tre mesi e 15 mila euro per il padre Roberto. la decisione della Disciplinare sul deferimento della Procura federale per il vicepresidente del Barletta, Tat junior, azionista di minoranza di una societ che gestiva un sito on line di scommesse sportive. La Procura chiedeva due punti di penalizzazione e due anni e 25 mila euro di ammenda anche per il presidente Roberto Tat. Gli avvocati Chiacchio e Cuzzone hanno sostenuto che Paride Tat non aveva ruoli dirigenziali nella societ, ma la Disciplinare ha inteso applicare la norma in maniera estensiva per cui nessun tesserato, neanche per interposta persona, pu scommettere o accettare scommesse.

VENERD 16 MARZO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

19

20

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 16 MARZO 2012

SERIE A LA GUIDA

28
GIORNATA
SQUADRE MILAN JUVENTUS LAZIO NAPOLI UDINESE ROMA INTER CATANIA BOLOGNA PALERMO CHIEVO ATALANTA* GENOA SIENA FIORENTINA PARMA CAGLIARI LECCE NOVARA CESENA PT

a
RETI

PARMA (3-5-2) MILAN (4-3-1-2)


DOMANI ore 18 ARBITRO Banti And. 1-4
83 MIRANTE 5 29 ZACCARDO PALETTA

FIORENTINA (4-3-1-2) JUVENTUS (4-3-3)


DOMANI ore 20.45 ARB. BERGONZI 1-2
1 BORUC

CAGLIARI (4-3-1-2) CESENA (4-3-2-1)


DOMENICA ore 12.30 ARB. RUSSO 1-1
1 AGAZZI 14 21 13 31 ASTORI AGOSTINI PISANO CANINI 20 5 4 CONTI NAINGGOLAN EKDAL 7 COSSU 23 51 PINILLA 10 7 MUTU 18 SANTANA PAROLO 24 15 14 MARTINHO COLUCCI T. ARRIGONI 6 13 81 16 ROSSI MORAS COMOTTO LAURO 1 ANTONIOLI IBARBO

BOLOGNA (3-4-2-1) CHIEVO (4-3-2-1)


DOMENICA ore 15 ARB. IRRATI 1-0
1 GILLET 90 84 5 RAGGI PORTANOVA ANTONSSON 15 13 26 3 PULZETTI PEREZ MUDINGAYI MORLEO 10 23 RAMIREZ 9 DIAMANTI DI VAIO 31 PELLISSIER 7 77 SAMMARCO THEREAU 6 16 10 BRADLEY RIGONI LUCIANO 93 15 3 21 DRAME ACERBI ANDREOLLI FREY 54 SORRENTINO

CATANIA (4-3-3) LAZIO (4-3-1-2)


DOMENICA ore 15 ARB. ROMEO 1-1
20 CARRIZO BELLUSCI SPOLLI 6 12 14 LEGROTTAGLIE 3 MARCHESE 13 IZCO 17 GOMEZ 10 LODI 4 ALMIRON

6 LUCARELLI

La Classifica
PARTITE G V N P F S

15 4 8 7 MARIGA MORRONE GALLOPPA 23 MODESTO BIABIANY 11 10 FLOCCARI GIOVINCO 92 11 EL SHAARAWY 28 IBRAHIMOVIC EMANUELSON 22 14 23 MUNTARI AMBROSINI NOCERINO 15 MESBAH 33 25 19 THIAGO BONERA ZAMBROTTA SILVA 32 ABBIATI

16 14 15 23 CASSANI NATALI NASTASIC PASQUAL 13 6 18 KHARJA MONTOLIVO VARGAS 21 LAZZARI 11 8 AMAURI JOVETIC 23 14 VUCINIC BORRIELLO 8 MARCHISIO 21 PIRLO 7 PEPE 22 VIDAL

57 27 17 6 4 55 22 53 27 13 14 0 39 17 48 27 14 6 7 42 33 46 27 12 10 5 50 28 46 27 13 7 7 37 24 41 27 12 5 10 40 33 40 27 12 4 11 38 36 38 27 9 11 7 35 35 35 27 9 8 10 29 31 34 27 10 4 13 39 44 34 27 9 7 11 22 33 33 27 9 12 6 31 29 33 27 9 6 12 35 48 32 27 8 8 11 32 28 32 27 8 8 11 27 28 31 27 7 10 10 33 42 31 27 7 10 10 26 35 25 27 6 7 14 30 44 20 27 4 8 15 22 46 17 27 4 5 18 16 42

28 18 BERGESSIO BARRIENTOS 25 30 6 ALFARO KLOSE MAURI

24 87 8 HERNANES LEDESMA CANDREVA 26 RADU DIAS 3 20 BIAVA SCALONI 55

19 LICHTSTEINER 11 CHIELLINI 26 DE CEGLIE 3 BONUCCI 1 BUFFON

22 MARCHETTI

PANCHINA 1 Pavarini, 33 Santacroce, 2 Jonathan, 80 Valiani, 14 Pereira, 17 Valdes, 21 Okaka. ALL. Donadoni. BALLOTTAGGI Floccari-Okaka 55-45%, Valiani-Valdes 55-45%, Biabiany-Jonathan 60-40%. SQUALIFICATI nessuno. DIFFIDATI Biabiany e Zaccardo. INDISP. Palladino e Musacci (da verificare). PANCHINA 1 Amelia, 76 Yepes, 77 Antonini, 4 Van Bommel, 18 Aquilani, 10 Seedorf, 9 Inzaghi. ALL. Allegri. BALL. Zambrotta-Antonini 60-40%, Mesbah-Antonini 60-40%. SQUAL. Mexes (1). DIFF. Antonini, Aquilani, Bonera, Mesbah, Seedorf. INDISP. Cassano (da definire), Abate (15 gg), Boateng (2 gg), Flamini (15 gg), Pato (da definire), Merkel (10 gg), Strasser (30 gg), Maxi Lopez (1 gg), Nesta (da definire), Robinho (1 gg).

PANCHINA 89 Neto, 5 Gamberini, 29 De Silvestri, 10 Olivera, 85 Behrami, 7 Cerci, 22 Ljajic. ALLENATORE Rossi. BALLOTTAGGI Nastasic-Gamberini 60-40%, Kharja-Olivera 80-20%, Jovetic-Cerci 55-45%. SQUALIFICATI nessuno. DIFFIDATI Montolivo, Amauri. INDISP. Kroldrup (20 gg), Felipe (15 gg). PANCHINA 30 Storari, 4 Caceres, 20 Padoin, 24 Giaccherini, 10 Del Piero, 32 Matri, 18 Quagliarella. ALLENATORE Conte. BALLOTTAGGI Borriello-Matri 60-40%, Marrone-Giaccherini 60-40%. SQUALIFICATI nessuno. DIFFIDATI Lichtsteiner, Giaccherini, Barzagli e Matri. INDISPONIBILI Barzagli (5 giorni).

PANCHINA 25 Avramov, 24 Perico, 3 Ariaudo, 32 Ceppelini, 9 Larrivey, 18 Nen, 19 Thiago Ribeiro. ALLENATORE Ficcadenti. BALLOTTAGGI Pinilla-Nen 80-20%; Ibarbo-Thiago Ribeiro 60-40%. SQUAL. nessuno. DIFFIDATI Agostini, Astori, Agazzi, Pisano, Ariaudo, Canini. INDISP. Dessena (45 gg), El Kabir (10 gg), Rui Sampaio (20 gg), Eriksson (30 gg). PANCHINA 88 Ravaglia, 2 Rodriguez, 28 Benalouane, 23 Djokovic, 31 Del Nero, 11 Rennella, 17 Malonga. ALL. M. Beretta. BALLOTTAGGI Rossi-Rodriguez 55-45%, T. Arrigoni-Malonga 90-10%. SQUAL. Ceccarelli e Pudil. DIFF. Mutu, Pudil, Rodriguez e Von Bergen. INDISP. Von Bergen (10 gg), Guana (da valutare), Iaquinta (7 gg), Martinez (da valutare).

PANCHINA 25 Agliardi, 21 Cherubin, 48 Rubin, 75 Crespo, 6 Taider, 33 Kone, 99 Acquafresca. ALLENATORE Pioli. BALLOTTAGGI nessuno. SQUALIFICATI nessuno. DIFFIDATI Di Vaio, Kone, Mudingayi, Portanova, Raggi e Ramirez. INDISPONIBILI Garics (25 giorni), Gimenez (10 giorni), Casarini (da valutare). PANCHINA 17 Puggioni, 12 Cesar, 29 Dainelli, 56 Hetemaj, 8 Cruzado, 9 Moscardelli, 23 Paloschi. ALL. Di Carlo. BALLOTTAGGI Luciano-Hetemaj 51-49%, Sammarco-Moscardelli 60-40%, Andreolli-Dainelli 55-45%. SQUAL. nessuno. DIFF. Mandelli, Luciano, Dainelli, Sardo, Andreolli, Rigoni, Sammarco. INDISP. Gulan (60 gg), Morero (5 gg), Sardo (5 gg).

PANCHINA 1 Kosicky, 33 Capuano, 16 Llama, 8 Seymour, 32 Catellani, 19 Ricchiuti, 22 Ebagua. ALL. Montella. BALLOTTAGGI Bellusci-Capuano (70-30%), Izco-Seymour (70-30%), Gomez-Catellani (70-30%). SQUALIFICATI nessuno. DIFFIDATI Potenza, Izco e Lodi. INDISPONIBILI Motta (da definire) Potenza (stagione finita), Biagianti (5 giorni). PANCHINA 1 Bizzarri, 21 Diakite, 78 Zauri, 32 Brocchi, 27 Cana, 18 Kozak, 9 Rocchi. ALLENATORE Reja. BALLOTTAGGI Candreva-Brocchi 60-40%, Alfaro-Rocchi 60-40%. SQUALIFICATI Matuzalem (2), Gonzalez (1). DIFFIDATI Candreva, Hernanes, Diakite, Dias e Radu. INDISPONIBILI Konko (3 gg), Lulic (30 gg), Garrido (10 gg), Stankevicius (10 gg).

CHAMPIONS PRELIMINARI CHAMPIONS EUROPA LEAGUE RETROCESSIONE


La classifica tiene conto di questordine preferenziale: 1) punti; 2) a parit di partite giocate, la differenza reti; 3) numero di gol segnati. *Atalanta ha sei punti di penalizzazione

MARCATORI
19 RETI: Ibrahimovic (6) (Milan) 18 RETI: Di Natale (3) (Udinese) 16 RETI: Cavani (2) (Napoli) 15 RETI: Denis (3) (Atalanta) 14 RETI: Palacio (2) (Genoa); Milito (3) (Inter) 13 RETI: Klose (Lazio) 12 RETI: Jovetic (4) (Fiorentina) 11 RETI: Miccoli (1) (Palermo); Calai (4) (Siena) 10 RETI: Matri (Juventus), Giovinco (4) (Parma) 9 RETI: Di Vaio (1) (Bologna) 8 RETI: Lodi (6) (Catania); Hernanes (4) (Lazio); Lavezzi (Napoli)

INTER (4-4-2) ATALANTA (4-4-1-1)


DOMENICA ore 15 ARBITRO GAVA 1-1
MAICON 13 1 JULIO CESAR 6 LUCIO 25 SAMUEL CHIVU 26

LECCE (3-5-2) PALERMO (4-3-1-2)


DOMENICA ore 15 ARB. TAGLIAVENTO 0-2
81 BENASSI 30 ODDO 13 MIGLIONICO 5 ESPOSITO

SIENA (4-4-2) NOVARA (5-3-2)


DOMENICA ore 15 ARBITRO CELI 1-1
VITIELLO 2 25 PEGOLO 19 TERZI DEL GROSSO 13 3 ROSSETTINI 23 BRIENZA

UDINESE (3-5-1-1) NAPOLI (3-4-1-2)


DOMENICA ore 20.45 ARB. ROCCHI 0-2
1 HANDANOVIC 11 DOMIZZI 5 DANILO 24 EKSTRAND

ROMA (4-3-1-2) GENOA (4-4-2)


LUNED ore 20.45 ARB. GIANNOCCARO 1-2
24 STEKELENBURG 87 ROSI 44 KJAER 5 11 HEINZE TADDEI 23 19 16 GRECO DE ROSSI GAGO 8 31 LAMELA 9 OSVALDO BORINI

4 5 17 20 ZANETTI STANKOVIC PALOMBO OBI 7 PAZZINI 19 DENIS 22 MILITO 89 MARILUNGO

DELVECCHIO BERTOLACCI 91 82 26 28 18 BRIVIO BLASI GIACOMAZZI 17 24 MURIEL DI MICHELE 11 19 HERNANDEZ 27 BUDAN ILICIC 23 8 7 MIGLIACCIO DELLA ROCCA DONATI 13 42 MANTOVANI MUNOZ 2 6 AGUIRREGARAY BALZARETTI 1 VIVIANO

8 14 7 GIORGI VERGASSOLA GAZZI 22 DESTRO 27 JEDA 10 RIGONI GEMITI 3 28 GARCIA 81 BOGDANI 25 MASCARA 22 PESCE

FERNANDES ASAMOAH 20 6 32 27 66 FERRONETTI ARMERO PINZI 31 FABBRINI 7 CAVANI 8 DOSSENA 85 BRITOS 10 DI NATALE

11 7 17 21 MORALEZ CARMONA CIGARINI SCHELOTTO 13 5 32 PELUSO MANFREDINI FERRI 47 CONSIGLI 6 BELLINI

24 PACI LISUZZO 1 UJKANI

17 PORCARI MORGANELLA 14 4

22 17 LAVEZZI HAMSIK INLER DZEMAILI 18 88 20 ZUNIGA 6 14 ARONICA CAMPAGNARO 1 DE SANCTIS

8 82 GILARDINO PALACIO MESTO CONSTANT 20 4 88 27 BIONDINI VELOSO 24 13 3 7 MORETTI KALADZE CARVALHO ROSSI 1 FREY

Zlatan Ibrahimovic, 30 anni AFP

PROSSIMO TURNO
29a GIORNATA Sabato 24 marzo ore 18 MILAN-ROMA Sabato 24 marzo ore 20.45 PALERMO-UDINESE Domenica 25 marzo ore 15 ATALANTA-BOLOGNA (ore 12.30) CESENA-PARMA CHIEVO-SIENA GENOA-FIORENTINA LAZIO-CAGLIARI NAPOLI-CATANIA NOVARA-LECCE JUVENTUS-INTER (20.45) (3-2) (0-1) (1-3) (0-2) (1-4) (0-1) (3-0) (1-2) (1-1) (2-1)

PANCHINA 12 Castellazzi, 23 Ranocchia, 55 Nagatomo, 37 Faraoni, 19 Cambiasso, 9 Forlan, 28 Zarate. ALLENATORE Ranieri. BALLOTTAGGI nessuno. SQUALIFICATI nessuno. DIFFIDATI Samuel, Sneijder. INDISPONIBILI Alvarez (10 giorni), Guarin (15 giorni), Sneijder (7 giorni).

PANCHINA 25 Petrachi, 40 Tomovic, 3 Di Matteo, 7 Cuadrado, 8 Obodo, 10 Bojinov, 11 Seferovic. ALL. Cosmi. BALLOTTAGGI Blasi-Cuadrado 5545%; Oddo-Tomovic 60-40%. SQUAL. nessuno. DIFF. Corvia, Esposito, Muriel, Carrozzieri. INDISPONIBILI Julio Sergio (stagione finita), Carrozzieri (20 giorni), Grossmuller (15 giorni). PANCHINA 33 Tzorvas, 15 Milanovic, 20 Acquah, 14 Bertolo, 17 Vazquez, 16 Zahavi, 24 Mehmeti. ALLENATORE Mutti. BALL. Budan-Bertolo 60-40%. SQUAL. Pisano (1), Barreto (1), Miccoli (1). DIFFIDATI Hernandez, Munoz, Bertolo, Silvestre, Donati. INDISPONIBILI Silvestre (da valutare), Bacinovic (10 giorni).

PANCHINA 12 Farelli, 6 Angelo, 26 Pesoli, 55 Parravicini, 70 Mannini, 17 Grossi, 18 Gonzalez. ALLENATORE Sannino. BALL. Gazzi-Parravicini 60-40%. SQUALIFICATI nessuno. DIFFIDATI Rossi, Destro, Brienza, Terzi. INDISPONIBILI DAgostino (7 giorni), Bolzoni (10 giorni), Calai (stagione finita), Contini (7 giorni). PANCHINA 31 Fontana, 12 Silva, 30 Centurioni, 23 Radovanovic, 21 Mazzarani, 11 Morimoto, 29 Caracciolo. ALLENATORE Tesser. BALLOTTAGGI PorcariRadovanovic 60-40%. SQUALIFICATI nessuno. DIFFIDATI Marianini, Morimoto, Rigoni. INDISPONIBILI Marianini (7 giorni), Ludi (10 giorni).

PANCHINA 21 Padelli, 13 Newton, 26 Pasquale, 23 Abdi, 4 Pazienza, 83 Floro Flores, 9 Barreto. ALL. Guidolin. BALLOTTAGGI Armero-Pasquale 60-40%, Fabbrini-Floro Flores 60-40%. SQUAL. nessuno. DIFF. Asamoah, Benatia, Ekstrand, Domizzi, Fernandes, Isla, Pazienza. INDISP. Isla (stagione finita), Badu (40 giorni), Basta (da valutare), Benatia (da valutare). PANCHINA 83 Rosati, 23 Fernandez, 28 Cannavaro, 20 Dzemaili, 29 Pandev, 90 Ammendola, 16 Vargas. ALL. Mazzarri. BALLOTTAGGI Campagnaro-Fernandez 60-40%, Britos-Cannavaro 60-40%, Dzemaili-Gargano 60-40%, Lavezzi-Pandev 60-40%. SQUAL. nessuno. DIFF. Inler, Zuniga, Britos, Gargano, Aronica. INDISPONIBILI Donadel (50 giorni), Grava (3 giorni), Maggio (da valutare).

PANCHINA 1 Lobont, 3 Jos Angel, 2 Cicinho, 30 Simplicio, 7 Marquinho, 14 Bojan, 40 Piscitella. ALLENATORE Luis Enrique. BALLOTTAGGI Taddei-Jos Angel 60-40%, Greco-Simplicio 60-40%. SQUALIFICATI nessuno. DIFFIDATI Cassetti, Juan e Heinze. INDISPONIBILI Burdisso (90 giorni), Totti (4 g.). PANCHINA 22 Lupatelli, 36 Sampirisi, 10 Birsa, 25 Belluschi, 19 Jorquera, 11 Jankovic, 9 Z Eduardo. ALL. Marino. BALLOTTAGGI Constant-Jankovic 60-40%. SQUALIFICATI nessuno. DIFF. Granqvist, Rossi, Jankovic, Kucka. INDISP. Bovo (10 giorni), Antonelli (15 giorni), Granqvist (45 giorni), Kucka (30 giorni), Sculli (7 giorni).

PANCHINA 78 Frezzolini, 77 Raimondi, 44 Cazzola, 18 Carrozza, 10 Bonaventura, 79 Ferreira Pinto, 28 Gabbiadini. ALLENATORE Colantuono. BALLOTTAGGI nessuno. SQUALIFICATI Doni (febbraio 2015). DIFFIDATI Capelli, Consigli, Denis. INDISP. Capelli (stagione finita), Lucchini (da valutare), Stendardo (da valutare), Tiribocchi (da valutare), Brighi (40 giorni).

BOLOGNA IMPEGNATO IN ASTE BENEFICHE IL CAPITANO LANCIA IL TREQUARTISTA

VERSO LEUROPEO

Taccuino
CALENDARIO
(12.30) e Roma Fiorentina (20.45)

Di Vaio: Diamanti da Nazionale


NICOLA ZANARINI BOLOGNA

Lussemburgo e Russia: doppio test per lItalia


In vista dellEuropeo in Polonia e Ucraina la Nazionale di Cesare Prandelli sosterr due test di avvicinamento alla competizione. Il primo in programma il 29 maggio con lItalia che ospiter (sede ancora da definire) il Lussemburgo mentre l1 giugno gli azzurri si sposteranno a Zurigo (Stadio Letzigrund) per affrontare la Russia. Anche la nazionale allenata da Advocaat una delle 16 finaliste di Euro2012. Le due partite arriveranno a chiusura della prima parte del raduno dellItalia che poi proseguir con il trasferimento in Polonia.

Sono in tanti a scambiarsi la maglia a fine partita, ma sui campi di calcio c anche chi anticipa i tempi; gi prima del fischio dinizio Marco Di Vaio fa incetta di cimeli di altri campioni e non certo perch sia un collezionista. Da qualche tempo il capitano del Bologna organizza unasta alla settimana su internet per raccogliere fondi in favore di Amaci Onlus, Associazione che riunisce i genitori e gli amici dei bambini ricoverati allospedale pediatrico Gozzadini e allOspedale Maggiore. Da dicembre ho gi raccolto 20.000 euro, solo una maglia

di Del Piero ne ha fruttati 1.400. Di recente ho chiesto anche quella di Klose e i guanti di Buffon spiega il bomber presentando una nuova iniziativa benefica. Questa volta a sostenere i reparti pediatrici della citt sar la vendita di mortadelle con coccarda rossobl. Tutti i calciatori mi hanno detto di s, Cavani e Totti si sono anche fatti togliere le scarpe.
Occhio al campo Quando hai

dietro di te Diamanti e Ramirez qualche palla buona ti arriva, entrambi hanno il piede per mandarti in porta; io devo pensare solo a muovermi bene e con i tempi giusti prosegue Di Vaio, che grazie a un illuminante assist delluruguaiano contro

la Juventus ha segnato il nono gol stagionale e il numero 141 in A, entrando cos nel novero dei 30 attaccanti pi prolifici della storia del campionato. Non so se Diamanti possa essere convocato da Prandelli nellanno delleuropeo visto che si gi creato un gruppo importante, ma se continua con questa continuit lanno prossimo potr entrare nel giro azzurro prevede il numero 9 rossobl. Di Vaio, dopo essere finito in panchina con la Lazio, domenica con il Chievo torner titolare. Si profila un lungo stop invece per Federico Casarini, che ha riportato una distorsione alla caviglia e la frattura al quinto metatarso del piede sinistro.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Juventus-Inter posticipo della 29a


La Lega ha definito il quadro degli anticipi e posticipi dalla 10a alla 14a di ritorno. Cos in dettaglio. 10a giornata 24 marzo: Milan Roma (ore 18), Palermo Udinese (20.45); 25: Atalanta Bologna (12.30), Ju ve Inter (20.45). 11a giorn: 31 mar zo Catania Milan (18), Parma Lazio (20.45); 1: Roma Novara (12.30), Ju ve Napoli (20.45). 12a giorn. 7 apri le: Chievo Atalanta (12.30), Atalan ta Siena (15), Cagliari Inter (15), Ce sena Bologna (15), Lecce Roma (15), Milan Fiorentina (15), Nova ra Genoa (15), Udinese Parma (15), Palermo Juventus (18.30); La zio Napoli (21). 13a giorn. 10 aprile: Chievo Milan (20.45); 12 aprile Bolo gna Cagliari (20.45). 14a giorn. 14 aprile: Milan Genoa (18), Udinese In ter (20.45). 15 aprile: Novara Lazio

TV

Premium Calcio Ascolti ok


Dopo gli ottavi di finale di Champions, con l1,20% di share in prime time, Premium Calcio al 1 posto negli ascolti tra i canali a paga mento in Italia dall1 gennaio al 14 marzo 2012. Bene anche la domeni ca pomeriggio: 7,01% medio dallini zio dellanno.

CALCIO A 5

Torna il campionato C Lazio-Putignano


(g.l.g.) Dopo la Coppa Italia vinta da Asti torna il campionato og gi con 2 anticipi della 22 a : Acqua&Sapone Fiderma Kaos Fut sal (ore 20.30) e Lazio Sport Five Putignano (21, tv: RaiSport 1).

VENERD 16 MARZO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

21

22

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 16 MARZO 2012

VENERD 16 MARZO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

23

Il patron rosanero dopo le frasi su Banti

Zamparini deferito e arrabbiato Due pesi e due misure


FABRIZIO VITALE PALERMO

C qualcosa di storto nel Palazzo. Maurizio Zamparini commenta cos il deferimento della Disciplinare in seguito alle parole nei confronti dellarbitro Banti, ritenute lesive nei confronti del direttore di gara. Perch si usano due pesi e due misure? ha detto il presidente a Radio Radio. Il riferimento allesposto che Zamparini aveva fatto nei confronti del vice presidente della Figc Albertini che gli aveva dato del non intelligente, al

quale non sarebbe stato dato seguito. Io non ce l'ho con Albertini ma con chi usa due pesi e due misure e poi soprattutto con chi pensa che il diritto di critica non si pu usare. Definire offensiva una critica normale clamoroso. Io avevo detto che per quello che Banti aveva fatto, voleva dire che inconsciamente ce l'aveva con il Palermo, e a me sembra un parere normale e non offensivo. Purtroppo dopo Calciopoli, siccome abbiamo beccato arbitri con le mani nella marmellata, invece di punirli

gli si data lindipendenza totale. Nel calcio non ci pu essere un settore arbitrale indipendente. Zamparini, ha anche dato una stoccata ad Ilicic, il quale aveva affermato di voler ambire ad un club in cui giocare la Champions. E giovane e deve pensare al suo futuro e alla voglia di giocare in Champions, ma per essere un giocatore da Champions Ilicic lo deve dimostrare oggi in campo, perch fino ad ora ha dimostrato solo di essere una promessa.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Chievo
GIANCARLO TAVAN VERONA

Luciano: a Bologna 200 volte giallobl


Dobbiamo tornare a far punti: stiamo bene e possiamo farcela
Luciano corre verso lo striscione del traguardo delle 200 presenze in A con il Chievo. E, per ironia della sorte, il gettone di presenza dovr conquistarselo domenica a Bologna dove nel 1998-99 inizi la sua avventura in Italia col nome di Eriberto. Non lasci un ricordo memorabile, se non per qualche disavventura come quella di infilare contromano la circonvallazione. Poi la richiesta di andar via e i fischi ad ogni ritorno. Ma ero giovane e volevo giocare, non avevo niente contro Bologna spiega Luciano. Gi giovane, fin troppo. Cos ecco scoppiare la vicenda della sua falsa identit, la squalifica, la parentesi allInter e il ritorno al futuro a Verona. Con tante gare da ricordare, come quella dellesordio al Bentegodi in B o quella vittoriosa 3-2 a Lecce nel primo anno di A che proiett i giallobl in Europa, entrambe impreziosite con un gol. Chievo la mia casa e spero lo sia per tanto tempo dice . Le 200 presenze sono un punto di partenza, sento di poter dare ancora tanto a una societ che mi stata vicina nei momenti di difficolt. A Bologna dobbiamo tornare a far punti. Stiamo bene e possiamo farcela.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Reja vuole restare Ora tocca a Lotito


Lazio
DAVIDE STOPPINI ROMA

Catania
FRANCESCO CARUSO CATANIA

Lex Carrizo cerca il successo Il tecnico: Mi piacerebbe scrivere nuovi capitoli che vale doppio Il club tentenna. E intanto Zola rifiuta tre offerte...
che il sardo si sarebbe aspettato almeno una telefonata da Lotito in realt mai arrivata dopo la riconciliazione con Reja. La Lazio ha affascinato Zola, che nel frattempo ha rifiutato le proposte di Cesena e Novara in Italia, e del Wolverhampton in Inghilterra. Quel sabato pomeriggio si sentito allenatore della Lazio: giugno in fondo non poi cos lontano. Chiss se la conquista del terzo posto Champions da parte di Reja cambier il finale di una storia che sembra gi scritta.
Via alla tv E unaltra storia, intanto, prender forma oggi a Formello. La Lazio sta per sbarcare sul satellite, bouquet di Sky: oggi nel centro sportivo per le prime prove di trasmissione, a giorni il via ufficiale. E in estate partir un canale radio Fm 24 ore su 24. Chiss se con Reja o con Zola in panchina.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Lui ha gi deciso: Vorrei scrivere altri capitoli della storia della Lazio, ha detto Edy Reja, intervenendo alla presentazione del libro Il ritorno dellAquila di Stefano Cieri, giornalista della Gazzetta. E il motivo cercatelo nella vittoria dellultimo derby: scattata una nuova scintilla, ha spiegato il tecnico. Tre settimane fa si era dimesso, spedendo un fax alla societ. Ora non vede il suo futuro altrove. Al lieto fine manca per un tassello, il pi importante: deve convincere il presidente Lotito, che nel frattempo si invaghito del progetto Zola.
Obiettivo Champions Laltro progetto, quello nel-

Juan Pablo Carrizo, 27 anni, argentino PIERANUNZI

Il portiere: Alla Lazio avrei meritato unaltra opportunit


Arriva la Lazio, Pablo Carrizo chiude la porta. Arriva la squadra che lha portato in Italia ma che non gli ha dato la possibilit di affermarsi. Quelloccasione gliela sta dando il Catania. Il portiere argentino non parla di vendette da consumare, ma una vittoria contro il suo ex club non avrebbe prezzo. Sar una bella partita, affronto la formazione dove sono stato un anno e mezzo, ritrovo molti ex compagni, ma quando larbitro fischier, per me saranno i soliti 90 minuti. Dobbiamo fare di tutto per vincere, mi aspetto una gara intensa, loro cercheranno di fare la partita, noi dobbiamo rimanere calmi e aspettarli, assecondare le nostre caratteristiche. Devo essere grato alla Lazio che mi ha permesso di venire a Catania. A Roma meritavo unaltra opportunit, ma non devo dimostrare nulla. Mi mancava la possibilit di giocare, qui mi hanno dato fiducia e sono grato alla Lazio che mi ha lasciato andare via. Ora siamo avversari, i tifosi biancocelesti sanno che ho giocato poco, posso dimostrare con questa maglia il mio vero valore. Stop.
Rivincita In queste prime partite Carrizo, a parte

Luciano, 36 anni, brasiliano, esterno destro RATTINI

la testa di Reja, allenare altre due stagioni, possibilmente alla Lazio, il che gli garantirebbe di lottare ad alto livello. Ecco perch per il momento ha rispedito al mittente lofferta del Palermo: il club siciliano laveva cercato anche lestate scorsa, prima di rinnovare con la Lazio, e ultimamente tornato a chiedere informazioni. A Napoli, poi, c sempre una porta aperta: De Laurentiis gli ha promesso da tempo un posto in societ. Ma Reja si sente uomo di campo: nel suo futuro ci sono altri due anni alla guida di un club, poi vorrebbe togliersi lo sfizio di guidare una nazionale. Prima per si vede alla Lazio, si sente in biancoceleste. Magari per giocare una Champions League: Quel terzo posto lo vogliamo, il nostro obiettivo dichiarato, ha ricordato. Anche perch gi con il Napoli gli capitato di avviare un discorso, per poi vedere raccogliere i frutti da altri: un bis non sarebbe gradito.
Zola in attesa Chiss che cosa ne pensa ora Loti-

laFotonotizia

Klose torna a scuola


Ieri mattina Klose, Bizzarri e Stankevicius hanno fatto visita alla scuola media statale Giuseppe Verdi di Roma. Coi giocatori anche laquila Olympia. Che emozione i due derby ha ricordato Klose . Alla Lazio sto bene: non vedo grandi differenze col Bayern FOTONOTIZIA

Siena
ALESSANDRO LORENZINI SIENA

C il Novara, altro matchball salvezza


Dopo il Cesena, i toscani vogliono guadagnare terreno sui piemontesi
Dopo il Cesena, il Novara. Il Siena vuole eliminare dalla lotta per la salvezza anche la squadra di Tesser, dopo avere quasi tolto dalla sfida quella romagnola, battuta domenica due a zero per la prima vittoria esterna stagionale. Giuseppe Sannino non molla la presa. Squadra e citt vanno dietro al tecnico e stanno dimostrando di non pensare, almeno per ora, allappuntamento, storico, di mercoled prossimo a Napoli, quando il Siena prover a soffiare la finale di Coppa Italia ai partenopei. Pensiamo al Novara, la salvezza ancora lontana ripetono quasi allo sfinimento i bianconeri, mentre i tifosi domattina rinnoveranno lappuntamento, anche un po scaramantico, con la rifinitura della squadra a Colle val dElsa. Chi conosce bene il Novara e Attilio Tesser, appena rientrato sulla panca dei piemontesi, Gonzalez, lanno scorso fra gli eroi che permisero la storica promozione in A. Rispetto a Mondonico ha detto Gonzalez Tesser conosce benissimo ambiente e giocatori. E la sua esperienza a fare la differenza. Il Siena, per, non vuole fare sconti.
RIPRODUZIONE RISERVATA

to, che in tempi non sospetti gli aveva fatto arrivare allorecchio lidea di un rinnovo di contratto per due stagioni. Solo che poi c stato lincontro con Gianfranco Zola e una stretta di mano tra i due. Apparentemente niente pi, se vero

Genoa
FILIPPO GRIMALDI GENOVA

Gila vede la Roma e prende la mira


Sette gol in carriera ai giallorossi: adesso vuol convincere Prandelli
Dal Pato a Gila ci sono quasi diciotto anni di differenza (allanagrafe), che diventano ventuno se si va a cercare lultimo successo rossobl allOlimpico giallorosso, firmato appunto era il 17 gennaio 1990, con Bagnoli in panchina dalluruguaiano Aguilera. Da allora i rossobl hanno giocato allOlimpico altre nove volte, senza riuscire pi a fare bottino pieno.
Gila pensaci tu Stavolta, alla faccia dellemergenza e di una tradizione sfavorevole (dal ritorno in A, nel 2007, il Grifone ha sempre perso in campionato giocando in casa dei giallorossi), c un (cauto) ottimismo in pi rispetto al recente passato, visto che Gilardino in carriera ha castigato i giallorossi per ben sette volte.

Il clone della Trenza E, adesso, migliorata lintesa con Palacio (simile allargentino anche caratterialmente fuori dal campo: tutto casa, famiglia e allenamenti), (ri)trovata una condizione pi che discreta, lex viola punta a confermarsi bestia nera della squadra di Luis Enrique. Il Gila va di fretta e ha gi messo il vecchio Grifone nel suo cuore. Un esempio? A Lecce, pur senza la possibilit di scendere in campo, ad infortunio non ancora superato, partito per la Puglia con i compagni, con lunico scopo di cementare il suo rapporto in uno spogliatoio dove, anche grazie al rapporto di vecchia data con Frey (e non solo), si subito integrato alla perfezione. Messaggio al c.t. Lunica nota stonata (e lui lo sa bene) il bilancio in rosso: un solo gol e tre assist sin qui nella sua stagione. Gilardino deve recuperare il terreno perduto, e nelle undici partite che rimangono da giocare prima dellEuropeo ha tutta lintenzione di mettere almeno in difficolt il c.t. Prandelli nella scelta degli uomini per giugno. La porta della Nazionale ancora aperta. Poi c Genova (la prima volta in una citt di mare), che lo ha piacevolmente stupito. Una citt che ti lascia vivere, proprio come piace a lui: poter prendere per mano le figlie e andare in visita allAcquario come un pap qualunque. C gi riuscito, e non cosa da poco.
RIPRODUZIONE RISERVATA

la papera di San Siro sul primo gol dellInter, andato bene: Di quellincidente ho parlato con l'allenatore dei portieri: uno sbaglio pu capitare, limportante avere reagito subito e la parata su Pazzini ha dimostrato che ero rimasto in partita. Mi spiace perch potevamo vincere. Per il resto sono contento del mio rendimento. tutta la squadra a vivere un buon momento. Che pu proseguire domenica. Dobbiamo stare attenti e continuare sulla stessa strada intrapresa in trasferta, qui in pi avremo la spinta dei tifosi. Sicilia, nuova patria di rivincita: Cercavo una seconda possibilit e il Catania stata l'unica squadra che mi ha voluto. Per me importante avvertire la fiducia dellambiente.
Consigli E ancora Lazio: Vogliono vincere, Klose il pi pericoloso, in area attacca lo spazio, si fa trovare pronto, dobbiamo cercare di metterlo in difficolt. Alfaro la sorpresa, veloce, attenti anche a lui. Sar battaglia a centrocampo, dobbiamo riuscire a fare possesso palla, importante, se giochiamo a calcio come abbiamo dimostrato di saper fare, possiamo vincere. Montella non mi ha chiesto indicazioni sulla Lazio perch lui sa cosa fare. Qui ho trovato una squadra che ha grinta e spirito di gruppo, nello spogliatoio ho avuto la conferma di quel che si racconta in giro, se dico che i miei compagni sono i migliori perch lo penso, e sono felice di essere qui.
RIPRODUZIONE RISERVATA

SEGUI LA TUA SQUADRA tutte le notizie in tempo reale su

www.gazzetta.it/Calcio

24

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 16 MARZO 2012

VENERD 16 MARZO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

25

ilCaso
di ANTONELLO CAPONE

PADOVA-TORINO: PI COMPETENZA PER RIACCENDERE LA LUCE E GIUDICARE


bottone dei contatori di casa e cantina. A Padova quando hanno trovato il pulsante appropriato la luce si riaccesa, ma la partita era gi stata interrotta. Il Padova paga per la responsabilit oggettiva, ma questa storia condensa tutti i cortocircuiti: impianto di illuminazione demergenza che non parte automaticamente eppure in A e B deve essere come quello degli ospedali; incapacit di riattivarlo manualmente; arbitro e capitani che non seguono bene le procedure; giudice sportivo che prende decisioni contraddittorie e domanda chiarimenti soltanto dopo che si sono giocati i minuti che mancavano, il 14 dicembre; Procura federale che procede con tempi da peggior giustizia ordinaria. E la storia non finita: chiss quando si concluderanno gli appelli. Il buonsenso avrebbe magari suggerito di rigiocare subito la gara e festa finita, le norme dicono che questo pu accadere soltanto se larbitro ammette lerrore tecnico, cio dice: ho interrotto la gara ma dovevo aspettare un altro po. Questa sentenza pu essere cambiata soltanto da un altro colpo di scena. Intanto d lunica certezza di questa storia, a tutela del calcio dalla A ai dilettanti: un club, di qualsiasi livello, deve avere persone competenti. Che sia lo stadium manager o lomino tuttofare. Valga anche per la giustizia sportiva.
RIPRODUZIONE RISERVATA

chiama stadium manager e non pu restare Sdiiun terminedialtisonante magiocanonei campiovuoto nati serie A e serie B. Che si in impianti per la gran parte superati, ma devono comunque essere diretti da un esperto efficiente e capace di intervenire in ogni situazione. La classifica del campionato di B stata ieri sconvolta al vertice dallo 0-3 a tavolino a favore del Torino per la gara di Padova di tre mesi fa, finita 1-0 in due riprese. Stando a perizia e sentenza, allo stadio di Padova non sono stati capaci di riattivare la luce alzando la leva giusta. Un po come a casa nostra, quando non si sa bene che cosa fare se salta la corrente e si va a tentoni pigiando un po questo un po quellaltro

Marca la differenza
di SANTIAGO SEGUROLA Adjunto al director di Marca, quotidiano sportivo spagnolo

laPuntura
di ROBERTO PELUCCHI

ilCommento

f
Domenica una signora ha dovuto sborsare 13 euro per fare entrare allo stadio di Bergamo il figlio di sei mesi. Il presidente atalantino Percassi si scusato e ha invitato il bimbo e la sua famiglia alla prossima partita. Ecco gli unici doni di cui andare fieri.

PERCH MOURINHO HA TRASFORMATO IL CALCIO SPAGNOLO IN UN PANTANO


esar Menotti era solito dire che le Co dopoLuispartite. Eraitaliano succedevanocose migliori del calcio prima le affascinato dalla coreografia che circondava levento, per lo annoiava il contenuto. Considerava un errore tutta lenergia che si consumava nella parte aneddotica e la scarsa attenzione per il gioco. Cera un punto di esagerazione nelle parole dellallenatore argentino, per il suo discorso era prezioso. Gli dispiaceva che la parte essenziale del calcio diventasse una questione di minore importanza davanti allaspetto periferico che abbonda nei giornali: le dichiarazioni intempestive, i titoli provocatori, la demagogia, le chiacchere del mercato. Il veterano Menotti si sentirebbe ancora pi deluso con lattuale paesaggio del calcio spagnolo, trasformato dai mezzi di comunicazione e da alcuni protagonisti Mourinho, in testa nello scenario di un grossolano reality show. In condizioni normali, la Spagna dovrebbe essere un paradiso calcistico. Ha la nazionale campione del mondo, e nessuno mette in dubbio che il Bara e il Madrid sono le due migliori squadre del pianeta, condotte da due giocatori capaci di segnare unepoca. Se Messi pu guardare in faccia Pel e Maradona, Cristiano Ronaldo una delle macchine da gol pi letali che il calcio abbia mai prodotto. Non sembra salutare disdegnare questa magnifica realt, per il clima nel calcio spagnolo diventato irrespirabile. Dominano le teorie della cospirazione, il giornalismo di barricata, le dichiarazioni sgradevoli, linsulto al rivale, le informazioni faziose e la demagogia in tutto il suo splendore. Il calcio solo una scusa per far affiorare la parte peggiore del giornalismo. La formula non una novit. Non altro che la trasposizione al mondo del calcio degli infami reality che hanno trasformato la televisione in un prodotto miserabile, per rivestiti di autorit perch sono in testa agli indici di audience. Il paesaggio descrive dei mezzi di comunicazione deplorevoli e una societ malata. Ci deve essere una ragione quando la televisione di un paese che non ha trasmesso gli ultimi due Mondiali di atletica, dedica un tempo enorme a trasformare il calcio in una pozzanghera. Che cosa successo perch la Spagna abbia disdegnato la felicit e sia diventata incline alla coltellata? Non so cosa succede in Italia, anche se tutti i paesi sono vittime di questa meschina cultura mediatica, per linvoluzione nel calcio spagnolo si accentuata nellultimo anno e mezzo. Non sono mai mancati gli agitatori che finiscono per rendersi ridicoli, come lex allenatore della nazionale Javier Clemente, per nessuno ha occupato la privilegiata posizione che ha Jos Mourinho (foto AFP) nel Real Madrid: allenatore del club pi importante della Spagna e perfetto rappresentante della nuova cultura del reality show, del twitter e della banalit. Non esiste un megafono nel mondo del calcio pi potente del Real Madrid. Due quotidiani sportivi, una moltitudine di mezzi di comunicazione intorno, qualsiasi tipo di programma notturno sia nella radio che nella televisione: il paesaggio ideale per dar da mangiare alla bestia mediatica. Nessuno la alimenta meglio ed l che risiede la perversione di Mourinho, luomo che simboleggia la natura dei nostri tempi. Produttore costante di messaggi, non importa se contraddittori o incoerenti, profondo conoscitore dellarte della demagogia, egolatra di primo grado, temuto e viziato, Mourinho stato il principale fattore della trasformazione del calcio spagnolo in un pantano, dove non c spazio per lingenuit, la sensatezza e il piacere. Dicono che la sua contaminante personalit possiede il potere di affascinare. probabile. Con questo tipo di materiale, di solito, si costruiscono gli idoli mediatici dei nostri tempi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Laria di montagna di Londra, i nostri veleni arbitrali

laVignetta
di VALERIO MARINI

La festa dei tifosi allo Stamford Bridge per Chelsea-Napoli REPORPRESS


di LUIGI GARLANDO

di Stamford L a zona mistagiocatori del Bridge una corda tesa a bordo campo. I Chelsea riemergono dalle docce, sfilano e commentano il match tenendo i piedi sul prato. Unimmagine felicemente simbolica: non c stacco tra la gara e il seguito. I protagonisti continuano a restare in campo e a occuparsi di pallone, solo di pallone. Per noi invece il dopo-partita larena avvelenata in cui annunciare silenzi stampa, denunciare complotti, minacciare dossier. Nella sensazione di stordimento che ci ha lasciato lultimo passaggio in Inghilterra, rintronati da un passivo umiliante di 7-1 (Arsenal-Milan 3-0, Chelsea-Napoli 4-1), c anche questa considerazione spiazzante: nelle due partite di Champions non si quasi (Wenger...) parlato di arbitri. Solo calcio. Ci sono rimaste impresse le prodezze di Van Persie e Abbiati, di Drogba e Inler. Nulla di arbitrale. Che meraviglia... Come essere stati in montagna a respirare aria pura. Poi siamo tornati in citt ed eccoci subito intossicati dai gas di scarico. Allegri ha ritirato fuori il gol fantasma di Muntari. Dalla Juve trapela fastidio per la designazione di Bergonzi che a Bologna, da quarto uomo, contribu allespulsione di Conte. Anche in questa vigilia si parler pi di arbitri che di pallone. Dai cieli dEuropa ripiombati di brutto nel cortile di casa nostra, dove si vola rasoterra e ci si prende a unghiate. E allora il sospetto viene. Tra le cause della severa lezione inglese al nostro calcio forse c anche questa: un campionato avvelenato che allena isterie e sospetti, che prosciuga energie nervose e impedisce un avvicinamento sereno a incontri, gi emotivamente dispendiosi, come quelli di Champions. A Stamford Bridge, il Napoli ha trovato gli spogliatoi surriscaldati e, prima di

TwitTwit

IL CINGUETTIO DEL GIORNO

JOZY ALTIDORE
Attaccante dellAZ Alkmaar

Yessssssss!!! Al prossimo turno! Che lotta! (messaggio inviato subito dopo la vittoria con lUdinese; n.d.r.)
@JozyAltidore

NICOLAS ANELKA

lAnalisi

Attaccante dello Shanghai Shenhua

JUVE, CI VUOLE UNO COME LAVEZZI PER RISOLVERE IL PROBLEMA DEL GOL
di CAROLINA MORACE

realizzativa della davveL a capacit 172 tirisquadrareti.Juvedettoprero ridotta: per 39 Va che lorganizzazione della bianconera suppone lapprodo in zona gol di attaccanti, centrocampisti e laterali di difesa. Vuol dire che la sterilit offensiva non dipende solo da errori di mira delle punte ma coinvolge lintera squadra. Vucinic, pur avendo giocate di alta classe, si fa spesso notare per la sua discontinuit piuttosto che per la determinazione o la cattiveria nel cercare la porta. Se andiamo ad analizzare le qualit tecniche degli attaccanti bianconeri dobbiamo distinguere tra le caratteristiche di Del Piero e Vucinic e quelle di Matri, Borriello e Quagliarella. Ai primi appartengono listinto innato di andare incontro alla palla e di proporre colpi di genio e invenzioni balistiche. Ai secondi listinto di attaccare la profondit, proteggere palla per far salire la squadra, posizionarsi sempre frontali alla porta avversaria, pronti a calciare o a puntarla palla al piede. Le due categorie di attaccanti hanno un punto di forza nella reattivit, che permette la coordinazione e il dribbling, e nellesplosivit che re-

gala la capacit di repentini cambi di direzione. Sono diverse invece nella ricerca del gol. Qualche opinionista ha parlato di mancanza di lucidit sotto porta. Non sono daccordo. La Juve pressa sempre sulla trequarti campo avversaria ed l che recupera palla. Ci significa che una volta in possesso non sono molti i metri che separano gli attaccanti dalla possibilit di calciare in porta e segnare. vero, la Juventus non ha Messi, Cristiano Ronaldo o Ibrahimovic nel reparto offensivo. Matri, per esempio, vede la porta ma non ha lo stesso bagaglio tecnico/tattico di questi fuoriclasse. Da solo non risolve la situazione. Ma attenzione: il pi prolifico dei bianconeri. Qualsiasi attaccante per trovare fiducia ha bisogno di giocare con continuit, ha bisogno di sentirsi indispensabile terminale della squadra. Ma, soprattutto, deve sentire che lallenatore lha scelto e ripone in lui piena fiducia. Ci naturalmente non significa che non possa essere sostituito se ha un calo ma solo che il tecnico crede nelle sue caratteristiche. Il vero problema della Juventus, a mio avviso, non la prima punta. Caso mai manca una seconda punta della caratura di Lavezzi, in grado di spaccare in due la difesa avversaria e di regalare cos spazio e assist per i giocatori deputati a segnare.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Shanghai lifestyle.
@anelkaofficiel

JEREMY LIN
Play dei New York Knicks

Sono contento della vittoria! Un enorme grazie a coach DAntoni per tutto quello che ha fatto per la squadra e me! Ci mancher!
@JLin7

GERARD PIQU
Difensore del Barcellona

La Catedral (lo stadio San Mames di Bilbao; n.d.r.) sta aplaudendo Ryan Giggs... Spettacolare!
3@gerardpique

pensare a un guasto, ha sospettato il dolo. Alla vigilia De Laurentiis si era augurato: Speriamo che Platini non ci mandi un arbitro cattivo. I sospetti sono il nostro pane. Poi il Napoli stato rosolato, non dai termosifoni, ma dal ritmo del Chelsea che, pur squassato dalle faide interne, depresso da una stagione negativa, sceso in campo sereno. Merito della personalit e dellesperienza dei suoi campioni, certo, ma anche di un contesto e di una maturit sportiva che consentono di vivere la professione con tensioni contenute. Chiaro che poi i Mancini, i Capello e gli Ancelotti non tornino pi indietro e Cristiano Ronaldo giuri: Non sogno il calcio italiano. Prendiamo le lacrime dellInter, quelle di frustrazione di Cambiasso e quelle di commozione di Ranieri: comunque una tensione emotiva al limite, nervi scoperti. Difficile, quasi impossibile, in queste condizioni, preparare bene una partita salva-stagione tipo Marsiglia. Il Barcellona ride quasi sempre. Uno dir: comodo con Messi... Vero, ma chiedetevi: quale allenatore italiano lascerebbe in campo Messi dopo che ha segnato 3 gol? Lo toglierebbero perch tanto il risultato al sicuro e se si fa male... Guardiola non lo toglie mai, perch la Pulce si diverte e perch diverte. Non si pu capire fino in fondo il Barcellona senza capire il piacere del gioco che ha insegnato Pep. Per questo Messi ripete: Lui pi importante di me. Il Barcellona non Disneyland n un mondo perfetto, ma restiamo convinti che per giocarci al meglio le partite importanti, non basta aumentare il ritmo e la qualit del palleggio. Serve una pi matura cultura sportiva: aumentare il gusto del gioco, diminuire le polemiche, non disperdere energie nervose. Parlare solo di calcio, con i piedi in campo, come se larbitro non esistesse. Come a Stamford Bridge.
RIPRODUZIONE RISERVATA

26

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 16 MARZO 2012

VENERD 16 MARZO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

27

SERIE BWIN IL CASO

Padova-Toro diventa 0-3 a tavolino


La sentenza sul blackout: il club di Cestaro annuncia ricorso, Ventura torna al primo posto
NICOLA BINDA

Le societ rispondono oggettivamente delloperato e del comportamento delle persone addette ai servizi della societ. Cos recita lart. 4 comma 3 del Codice di Giustizia, con conseguente applicazione dellart. 17 comma 1: sconfitta per 3-0 a tavolino. Il regolamento chiaro e 103 giorni dopo Padova-Torino diventa 0-3 dopo la sentenza del giudice sportivo Gianfranco Valente. E non finita qui, perch il club veneto ha annunciato ricorso. In effetti, sul campo il Padova la partita lha vinta e ora vede in bilico il posto nei playoff. Ma il Toro s sempre opposto alla regolarit di una partita effettivamente falsata, e ora si ritrova al primo posto.
I fatti Era il 3 dicembre e un

Va avanti chi ha peso. Il giudice sportivo amico di Cairo ed un tifoso del Torino
MARCELLO CESTARO PRESIDENTE DEL PADOVA

deciso di sospendere la gara, che era sull1-0: la ripresa della gara per i 14 mancanti stata fatta il 14 dicembre e il risultato non cambiato.
La sentenza Nel frattempo c stata una lunga serie di ricorsi e sentenze, senza mettere la parola fine alla vicenda. Lincerto Valente il 21 dicembre si rivolto alla Procura federale, che con i suoi tempi biblici ha nominato un perito (ing. Ezio Santini) per valutare le cause del blackout: la relazione arrivata mercoled 7 ed stata girata ieri al giudice sportivo. In pratica, loperatore addetto (Osvaldo Mazza), dopo il primo stop per mancanza di alimentazione da rete Enel, non ha cercato di attivare il gruppo elettrogeno demergenza, ma solo di ripristinare la stessa rete, poi caduta altre volte. Inoltre ha riscontrato la perizia dopo la sospensione le luci sono state riaccese proprio con il grup-

Il giudice lo stesso che ci aveva dato torto, allora nessuno aveva criticato
URBANO CAIRO PRESIDENTE DEL TORINO

Il tabellone dellEuganeo al momento della sospensione LAPRESSE

brutto pomeriggio invernale

aveva costretto lutilizzo dellimpianto di illuminazione. Nellintervallo c stato un primo blackout e la ripresa iniziata con 6 di ritardo, poi ci sono stati stop al 3, al 25 (dopo il gol di Ruopolo al 6) e al 31, quando larbitro Calvarese ha

po elettrogeno, e non si sono pi spente. Per questo il Padova si ritiene innocente.


Le reazioni Il presidente Cestaro, dopo essere stato durissimo su tuttomercatoweb (Quello che mi fa arrabbiare che va avanti chi ha pi peso. Il giudice sportivo era a Padova alla

partita, amico di Cairo ed un tifoso del Torino), ha moderato i toni: Sono perplesso, dopo tutti i controlli ci sentivamo a posto, non pensavo che la cosa prendesse questa piega. Cercheremo di far valere le nostre ragioni, convinti di essere in regola. Il d.g. Sottovia e il d.s. Foschi hanno parlato di

sentenza strana, ingiusta, arrivata alla vigilia di una gara delicata (stasera c Padova-Varese, ndr): la squadra demoralizzata. Invece Cairo ha spiegato: La sentenza figlia di accertamenti tecnici e di una chiara applicazione del regolamento. Cestaro? Il giudice lo stesso che tre mesi fa ci aveva dato torto, allora la sentenza laveva accettata e non aveva fatto critiche. Serie A pi vicina? No no, ancora dura e dobbiamo restare concentrati. La palla ora va alla Corte di giustizia. Non sono esclusi colpi di scena. Il buonsenso fa pensare a una ripetizione: di sicuro come detto allora stato inutile giocare i 14 finali, come evidente lapprossimazione di Valente nei suoi passaggi. Intanto, muta lo scenario per la A.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LOPINIONE di Antonello Capone

a pagina 25

Domani la 31a giornata (ore 15) SAMPDORIA: IACHINI RITROVA LASCOLI E SFIDA IL FRATELLO
CLASSIFICA
SQUADRE PT TORINO 62 PESCARA 61 VERONA 57 SASSUOLO 56 PADOVA 49 VARESE 48 BRESCIA 45 SAMPDORIA 44 REGGINA 43 BARI (-4) 41 GROSSETO 40 JUVE STABIA (-4) 38 CITTADELLA 37 LIVORNO 34 MODENA 33 CROTONE (-1) 30 VICENZA 29 EMPOLI 28 GUBBIO 26 ASCOLI (-7) 25 ALBINOLEFFE 25 NOCERINA 22 PARTITE G V N P 30 18 8 4 30 19 4 7 30 17 6 7 30 15 11 4 30 14 7 9 30 13 9 8 30 12 9 9 30 10 14 6 30 11 10 9 30 12 9 9 30 10 10 10 30 11 9 10 30 10 7 13 30 8 10 12 30 7 12 11 30 6 13 11 30 6 11 13 30 7 7 16 30 6 8 16 30 8 8 14 30 5 10 15 30 4 10 16 RETI F S 41 21 63 42 41 28 38 21 44 37 37 26 33 28 35 23 49 39 37 33 31 39 40 39 34 41 35 35 32 45 32 40 31 43 34 47 27 43 29 39 31 49 38 54

LANTICIPO ORE 20.45

ALBINOLEFFE SASSUOLO
Previtali, Cocco e Cisse ritornano a disposizione
ALBINOLEFFE Rientri di lusso con i recuperi di Previtali, Cocco e Cisse che hanno risolto i problemi fisici, e anche di Foglio che ha scontato il turno di squalifica. Poche le incertezze per Salvioni (squalificato) se non quella dellinserimento di Hetemaj per dare maggior copertura alla difesa. SQUALIFICATI nessuno. DIFFIDATI Cocco, Hetemaj, Laner e Piccinni. PROBABILE FORMAZIONE (4-4-2) Offredi; Salvi, Bergamelli, Piccinni, Regonesi; Girasole, Laner, Previtali, Foglio; Cisse, Cocco. All. Salvioni.

EMPOLI BARI
Dossena ancora tra i pali Oggi seduta a porte chiuse
EMPOLI Diverse conferme della squadra che ha battuto il Varese: i giovani che hanno brillato ci saranno anche contro il Bari. Dossena in porta, Regini a sinistra, Guitto in mediana e Brugman trequartista. Ieri e oggi sono previste sedute a porte chiuse. Lunga la lista degli indisponibili per infortunio. SQUALIFICATI nessuno. DIFFIDATI Tonelli, Tavano, Valdifiori, Lazzari e Vinci. PROBABILE FORMAZIONE (4-3-1-2) Dossena; Busc, Ficagna, Stovini, Regini; Z Eduardo, Guitto, Coppola; Brugman; Tavano, Maccarone. All. Aglietti.

GROSSETO CITTADELLA
Lupoli al posto di Alfageme Consonni in forte dubbio
GROSSETO E Lupoli il favorito per la sostituzione di Alfageme, ma Ugolotti sta pensando ad altre soluzioni. Confermata la difesa, lallenatore pensa allinserimento di Esposito sulla fascia destra. In dubbio c Consonni, alle prese con uninfiammazione al nervo sciatico. Stagione finita, intanto, per il terzo portiere Lanni, che sar operato di menisco. SQUALIFICATI Alfageme. DIFFIDATI Lupoli e Padella. PROBABILE FORMAZIONE (4-2-3-1) Narciso; Petras, Padella, Olivi, Giallombardo; Jadid, Crimi; Esposito, Lupoli, Caridi; Sforzini. All. Ugolotti.

GUBBIO CROTONE
Sulla destra pronto Almici Lfquist probabile titolare
GUBBIO Simoni e Alessandrini hanno mischiato le carte. In difesa, a destra Briganti (fastidio a un ginocchio) potrebbe cedere la maglia ad Almici. Raggio Garibaldi in vantaggio su Guzman e Buchel, Davanti dubbio Lfquist-Ragatzu. SQUALIFICATI Nwankwo. DIFFIDATI Sandreani, Rui, Boisfer, Briganti, Bartolucci, Bazzoffia, Buchel, Gerbo, Graffiedi e Lunardini. PROBABILE FORMAZIONE (4-3-3) Donnarumma; Briganti, Cottafava, Benedetti, Rui; Sandreani, Boisfer, Raggio Garibaldi; Lfquist, Graffiedi, Mastronunzio. All. Simoni.

Questa sera allEuganeo c il Varese per i playoff


PADOVA VARESE
PADOVA (4-3-1-2) 73 PERIN 2 DONATI 13 LEGATI 6 TREVISAN 33 RENZETTI 8 BOVO 77 ITALIANO 88 CUFFA 5 BENTIVOGLIO 28 RUOPOLO 10 CACIA All. DAL CANTO PANCHINA 1 Cano, 14 Schiavi, 7 Marcolini, 23 Lazarevic, 9 Hallenius, 11 Cutolo, 19 Succi. VARESE (4-4-2) 30 BRESSAN 86 CACCIATORE 25 TROEST 88 TERLIZZI 87 GRILLO 24 ZECCHIN 14 FILIPE 29 DAMONTE 23 NADAREVIC 91 DE LUCA 19 GRANOCHE All. MARAN PANCHINA 1 Moreau, 2 Pucino, 32 Camisa, 11 Lepore, 7 Rivas, 9 Martinetti, 83 Plasmati.

Cofie verso il rientro Magnanelli ancora fuori


SASSUOLO Rientrano Bianco e Terranova in difesa, e potrebbe esserci anche Cofie a centrocampo. Aria di 3-4-3 per il tecnico Pea, con Missiroli avanzato sulla linea del tandem offensivo formato da Bruno (o Marchi) e Sansone. Ancora ai box Magnanelli, out Piccioni. SQUALIFICATI nessuno. DIFFIDATI Gazzola, Laribi, Missiroli e Valeri. PROBABILE FORMAZIONE (3-4-3) Pomini; Marzoratti, Bianco, Terranova; Gazzola, Cofie, Valeri, Longhi; Sansone, Bruno, Missiroli. All. Pea. ARBITRO Velotto di Grosseto (0-1)

Castillo, slitta il rientro Forestieri va sulla sinistra


BARI Rientra Forestieri dopo la squalifica, ma probabile che sia utilizzato sulla fascia sinistra, al posto di Stoian. Conferma in vista per Galano e gli altri che hanno battuto la Reggina. Slitta ancora il rientro dellacciaccato Castillo. SQUALIFICATI Stoian e Caputo. DIFFIDATI Bogliacino, Ceppitelli, Crescenzi, Dos Santos, Scavone, Rivaldo e Polenta. PROBABILE FORMAZIONE (433) Lamanna; Crescenzi, Borghese, Dos Santos, Garofalo; De Falco, Romizi, Bogliacino; Galano, Kutuzov, Forestieri. All. Torrente. ARBITRO Mariani di Aprilia (0-1)

Foscarini ritrova Di Nardo De Vito con la Primavera


CITTADELLA Sono venti i convocati da Foscarini. Tra i disponibili c anche Di Nardo, che sembra aver recuperato dallinfortunio. Restano invece a casa Gasparetto, Baselli e Magallanes, oltre a De Vito, che domani torner all'attivit agonistica giocando con la Primavera. SQUALIFICATI nessuno. DIFFIDATI Busellato, Gasparetto, Martinelli e Schiavon. PROBABILE FORMAZIONE (4-3-3) Cordaz; Ciancio, Pellizzer, Scardina, Marchesan; Vitofrancesco, Paolucci, Busellato; Di Roberto, Di Carmine, Di Nardo. All. Foscarini. ARBITRO Di Paolo di Avezzano (0-2)

Maiello out: c Florenzi Ciano pi di De Giorgio


CROTONE Drago perde Maiello per infortunio e al suo posto dovrebbe tornare a centrocampo Florenzi, sempre che riesca a risolvere un noioso problema alla mano. In attacco De Giorgio e Ciano si giocano una maglia: favorito il secondo. Squalificato il tecnico Galluzzo. SQUALIFICATI Gabionetta. DIFFIDATI Abruzzese, Florenzi, Caetano, Pettinari, Sansone e De Giorgio. PROBABILE FORMAZIONE (4-3-1-2) Bindi; Correia, Vinetot, Abruzzese, Mazzotta; Florenzi, Eramo, Galardo; Caetano; Sansone, Ciano. All. Drago-Galluzzo. ARBITRO Giacomelli di Trieste (1-2)

U PROMOSSE U PLAYOFF U PLAYOUT U RETROCESSE

PROSSIMO TURNO
Venerd 23, ore 20.45 SASSUOLO-EMPOLI (1-1). Sabato 24, ore 15 ASCOLI-PESCARA (1-4); BARI-JUVE STABIA (0-1); BRESCIA-GROSSETO (0-2); CITTADELLA-SAMPDORIA (0-0); CROTONE-ALBINOLEFFE (3-1); LIVORNO-MODENA (0-1); NOCERINA-VERONA (1-1); TORINO-GUBBIO (0-1); VARESE-REGGINA (2-3). Luned 26, ore 20.45 VICENZA-PADOVA (1-2).

ARBITRO Calvarese di Teramo GUARDALINEE Vicinanza-Crispo PREZZI da 10 a 45 euro TV Sky Sport 1 HD, Sky Calcio 1 HD e Premium Calcio (andata 0-3) PADOVA Torna Ruopolo dopo la squalifica, mentre Milanetto indisponibile per una lesione muscolare alla gamba sinistra. Out anche Osuji e Pelizzoli. Recuperato, invece, Renzetti dopo i problemi alla caviglia. Squalificati nessuno. Diffidati Italiano, Jidayi, Marcolini e Renzetti. VARESE Neto Pereira fuori per tre settimane a causa di uno stiramento: ballottaggio fra De Luca (favorito) e Plasmati per il suo posto. A centrocampo non ci sono Corti (lesione alla coscia) e Kurtic (principio di pubalgia): solo questa mattina Maran decide se far giocare, accanto a Filipe, Damonte, al rientro, oppure se adattare Cacciatore (con Pucino al suo posto in difesa). Gli altri indisponibili sono Carrieri e Pettinari, mentre Martinetti e Rivas non sono al meglio. Squalificati nessuno. Diffidati De Luca e Zecchin.

JUVE STABIA TORINO


Erpen e Scognamiglio no Maury guida la difesa
JUVE STABIA Ancora fuori per infortunio Erpen e Scognamiglio. Confermato Maury al centro della difesa, a centrocampo Scozzarella prende il posto di Caserta che parte dalla panchina. Due possibili sorprese nel ruolo di esterni offensivi: a sinistra Biraghi per Zito, a destra Falcinelli al posto di Raimondi. SQUALIFICATI nessuno. DIFFIDATI Colombi, Di Cuonzo, Mbakogu e Sau. PROBABILE FORMAZIONE (4-4-2) Colombi; Baldanzeddu, Maury, Molinari, Di Cuonzo; Falcinelli, Scozzarella, Mezavilla, Biraghi; Danilevicius, Sau. All. Braglia.

MODENA NOCERINA
Ardemagni-Ciaramitaro s Oggi il via al Centenario
MODENA Torna tra i titolari Ciaramitaro, con Nardini che arretra in difesa sulla fascia destra per la squalifica di Perticone. In attacco Bergodi recupera Ardemagni, schierato probabilmente in coppia con Cellini. Ancora indisponibile Petre. Questa mattina la presentazione delle iniziative del centenario che inizieranno il prossimo 5 aprile. SQUALIFICATI Perticone. DIFFIDATI Carini, De Vitis e Petre. PROBABILE FORMAZIONE (4-3-1-2) Caglioni; Nardini, Perna, Carini, Milani; Ciaramitaro, Dalla Bona, Signori; Di Gennaro; Ardemagni, Cellini. All. Bergodi.

REGGINA LIVORNO
Gregucci, altra emergenza In attacco Alessio Viola
REGGINA Sar ancora una Reggina in emergenza. Oltre a Cosenza, per infortunio saltano la sfida Bonazzoli, Adejo, Marino, N. Viola e Campagnacci. Tanti dubbi a centro campo con Rizzo, Castiglia, Armellino e De Rose in corsa per due posti, con lunico sicuro Barill. In attacco con Alessio Viola dovrebbe agire Ceravolo. SQUALIFICATI Cosenza. DIFFIDATI Adejo, Colombo, Freddi, Ragusa e N. Viola. PROBABILE FORMAZIONE (3-5-2) Zandrini; Freddi, Emerson, Angella; Ragusa, Rizzo, Armellino, Barill, Rizzato; Ceravolo, A. Viola. All. Gregucci.

SAMPDORIA ASCOLI
Obiang ha recuperato Castellini lavora a parte
SAMPDORIA Una buona notizia per Iachini per la sfida contro il suo passato (che lui vivr dalla tribuna in quanto squalificato): Obiang ha ormai recuperato e si allenato con il resto del gruppo. Resta da vedere se lallenatore vorr rischiarlo nella partita contro lAscoli. Si fermato ancora Castellini, che ieri ha lavorato a parte assieme a Padalino e Berardi. SQUALIFICATI Juan Antonio e Gastaldello. DIFFIDATI Bertani, Pozzi e Berardi. PROBABILE FORMAZIONE (4-3-1-2) Romero; Rispoli, Volta, Rossini, Costa; Munari, Krsticic, Renan; Foggia; Pozzi, Eder. All. Iachini.

VERONA VICENZA
Martinelli dopo la multa Voglio un tifo corretto
VERONA Lettera aperta del presidente Martinelli ai tifosi dopo la maximulta per i cori razzisti: (..) Sono convinto che vogliate solo il bene dellHellas, ed allora vi chiedo con forza, ma anche con il cuore, di rispettare il regolamento sportivo tifando correttamente per i nostri colori. Intanto prosegue la preparazione in vista del derby. Mandorlini ha tutti a disposizione. SQUALIFICATI nessuno. DIFFIDATI Abbate, Russo e Scaglia. PROBABILE FORMAZIONE (4-3-3) Rafael; Cangi, Mareco, Maietta, Scaglia; Jorginho, Tachtsidis, Hallfredsson; Gomez, Ferrari, Lepiller. All. Mandorlini.

Ventura pensa al 4-3-3 Meggiorini rileva Bianchi


TORINO Rivoluzione in vista in casa granata, con Ventura che pensa di rinunciare al 4-2-4 per passare al 4-3-3 con un centrocampo pi folto. Benussi sta meglio, Di Cesare e il giovane Chiosa sono k.o. (problemi alla caviglia), rientrano invece Glik e Basha, mentre in avanti Meggiorini favorito su Rolando Bianchi. SQUALIFICATI nessuno. DIFFIDATI Iori e Parisi. PROBABILE FORMAZIONE (4-3-3) Benussi; D'Ambrosio, Glik, Ogbonna, Parisi; Basha, Iori, Vives; Stevanovic, Meggiorini, Antenucci. All. Ventura. ARBITRO Tommasi di Bassano (0-1)

Negro e Pagano in dubbio Barusso riprede il lavoro


NOCERINA Barusso ha ricominciato a lavorare. Lavoro differenziato anche per Negro e Pagano che rimangono in dubbio. Non ci sar neppure stavolta Giuliatto (ancora infortunato) mentre Parola e Catania hanno smaltito la febbre e sono tornati in gruppo. Infine, dopo aver scontato la squalifica, torna Farias. SQUALIFICATI Rea. DIFFIDATI Bruno, Di Maio e Nigro. PROBABILE FORMAZIONE (4-2-3-1) Concetti; Laverone, Figliomeni, Di Maio, Pomante; Mingazzini, Bruno; Pagano, Merino, Farias; Castaldo. All. Auteri. ARBITRO Gallione di Alessandria (1-1)

Knezevic in campo dal via Confermato il 4-3-1-2


LIVORNO Knezevic dovrebbe partire titolare al centro della difesa accanto a Sini, che si gioca una maglia con Bernardini. A centrocampo Filkor riprende il posto da titolare. Per il resto Madonna conferma il 4-3-1-2 con Siligardi piazzato dietro alla due punte Paulinho-Dionisi. SQUALIFICATI nessuno. DIFFIDATI Bernardini, Bernacci, Belingheri, Salviato e Luci. PROBABILE FORMAZIONE (4-3-1-2) Bardi; Salviato, Knezevic, Sini, Lambrughi; Filkor, Luci, Belingheri; Siligardi; Paulinho, Dionisi. All. Madonna. ARBITRO Palazzino di Ciampino (2-0)

Vitiello si deve fermare Di Donato e Giovannini s


ASCOLI Niente da fare per Vitiello per un problema alladduttore: in lizza per rimpiazzarlo ci sono Sbaffo ed Ilari. Recuperati Di Donato e Giovannini che potrebbero essere impiegati dal primo minuto. Sfida speciale per Mauro Iachini, preparatore del club e fratello del tecnico della Samp. SQUALIFICATI Pederzoli. DIFFIDATI Di Donato, Faisca, Giovannini, Guarna, Papa Waigo, Pederzoli e Sbaffo. PROBABILE FORMAZIONE (5-3-2) Guarna; Scalise, Ciofani, Peccarisi, Faisca, Giovannini; Di Donato, Ilari, Parfait; Papa Waigo, Soncin. All. Silva. ARBITRO Nasca di Bari (2-1)

Anche Augustyn out Confronto ultras-giocatori


VICENZA Oltre a Soligo e Bariti, ancora infortunati, si aggiunto pure Augustyn. Ieri invece si allenato col gruppo Pinardi che sembra dunque poter essere recuperato. In difesa rientra Tonucci e dovrebbe uscire Zanchi. Ieri al termine dellallenamento serrato confronto tra una quarantina di ultras e i giocatori. SQUALIFICATI nessuno. DIFFIDATI Bastrini e Zanchi. PROBABILE FORMAZIONE (3-5-2) Frison; Tonucci, Martinelli, Bastrini; Gavazzi, Rigoni, Paro, Botta, Bianco; Abbruscato, Paolucci. All. Beghetto. ARBITRO Ostinelli di Como (1-2)

IL POSTICIPO

Pescara-Brescia Che match luned


Il Pescara, capolista dopo lultima giornata, si ritrova adesso a inseguire il Torino e, giocando luned, potrebbe ritrovarsi con un consistente distacco. Nel posticipo la squadra di Zeman riceve il Brescia: la partita inizia alle ore 20.45 e sar diretta da Massa di Imperia.

28

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 16 MARZO 2012

VENERD 16 MARZO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

29

PRIMA DIVISIONE LINCHIESTA

ALTRI DEL GIRONE A

A Il torneo dei giovani?

S, anche in panchina
Non solo giocatori: ecco chi sono i dieci allenatori del futuro Dionigi piace alla Reggina, Brevi deve convivere con il -6

ALTRI DEL GIRONE B

A
S

PREMI GAZZETTA E LEGA PRO

S
Domenico Toscano 40 anni Allenatore della Ternana

Roberto Boscaglia 43 anni Allenatore del Trapani

Premio Cestani Premio Laudano

La novit Bencivenga Gol: resiste Doukara a 11


Lega Pro e La Gazzetta dello Sport hanno istituito due premi per la stagione 2011-12 per premiare il miglior giovane (premio Cestani) e il miglior marcatore giovane (premio Laudano) di Lega Pro: sono ammessi i calciatori nati dal 1991 in poi, compresi i prestiti e gli stranieri.

S
Egidio Notaristefano 46 anni Allenatore del Carpi

S
Andrea Sottil 38 anni Allenatore del Siracusa

Davide Dionigi, 38 anni, allena il Taranto dal novembre 2010 MOSCA


MATTEO PIERELLI

Oscar Brevi, 44 anni, prima stagione alla Cremonese PIERANUNZI

Premio Cestani
Cos Il miglior giovane viene scelto con le medie voto della Gazzetta. In caso di parit, vince chi ha giocato pi minuti (tenendo presente che in Seconda si giocano pi partite) e, in caso di parit, quello pi giovane. Vengono considerati solo i giocatori che hanno giocato almeno il 50% dei minuti: questa settimana al comando salito un calciatore che prima non era in classifica proprio perch non raggiungeva il minutaggio necessario. Classifica Angelo Bencivenga

S
Davide Nicola 39 anni Allenatore del Lumezzane
Allenatori emergenti. Che sperimentano, motivano, valorizzano talenti giovani. Nei due gironi di Prima divisione ci sono tanti tecnici in ascesa, ognuno con il suo stile, che sono pronti a infiammare il prossimo mercato. Daltronde chi pesca da queste parti pu fare il colpo grosso, basti pensare che fino al 2008 Massimiliano Allegri allenava qui il Sassuolo, prima di passare al Cagliari e poi al Milan.
Girone A Potrebbe compiere la

S
Giovanni Bucaro 41 anni Allenatore dellAvellino

stessa strada, per esempio, Davide Dionigi. Allena il Taranto dal novembre 2010. La sua squadra ha sempre avuto unorganizzazione di gioco invidiabile. Lanno scorso arriv la semifinale playoff poi persa

contro lAtletico Roma. Poco tempo dopo era gi dato sulla panchina della Reggina, legato com allambiente amaranto. Invece non se ne fece niente. Appuntamento rimandato a questa estate? Non da escludere. Restando nei quartieri alti della classifica, e di ex giocatori della Reggina, impossibile non notare il lavoro di Domenico Toscano. La sua Ternana un modello di solidit che sta lasciando agli avversari solo le briciole. Buona anche la stagione di Giovanni Bucaro, arrivato ad Avellino dopo aver guidato la Primavera della Juve: il suo un 4-3-3 tipico di un allievo di Zeman, da cui stato allenato nel famoso Foggia dei miracoli. Un altro allenatore che ha cambiato radicalmente volto alla sua squadra Egidio Notaristefano: da quando arrivato lui (8 giornata) il Carpi

Sono quasi tutti ex calciatori e cercano di imitare Allegri, che nel 2008 part da qui
ha cominciato a macinare punti, proprio come il Lumezzane di Davide Nicola che smessi i panni da calciatore (giugno 2010) passato direttamente in panchina dove si sempre ben comportato.
Girone B Gli autori del miraco-

lo siciliano sono sulla bocca di tutti. Roberto Boscaglia stato lartefice di una delle pi belle favole di sempre della Lega Pro. Il suo Trapani, neopromosso, primo in classifica, ha segnato pi gol di tutti (47) ma soprattutto latteggia-

mento sempre positivo (in casa e in trasferta) a stupire. Il Siracusa di Andrea Sottil, invece, partito fortissimo, ha avuto un leggero calo in coincidenza con la penalizzazione e poi ha fatto il capolavoro nel derby col Trapani. Un ottimo lavoro quello di Sottil, che potrebbe essere stato notato dal vicino Catania, che se vedesse andar via Montella... Unaltra squadra che ha dovuto convivere con la penalizzazione la Cremonese di Oscar Brevi che ha dimostrato una solidit mentale incredibile. Molto bene anche lAlto Adige di Giovanni Stroppa, scuola Milan, autore di un capolavoro nel valorizzare i suoi giovani. E che dire di Carmine Gautieri? Il Lanciano una squadra offensiva e spettacolare, difficile non accorgersene.
RIPRODUZIONE RISERVATA

S
Carmine Gautieri 41 anni Allenatore del Lanciano

S
Giovanni Stroppa 44 anni Allenatore dellAlto Adige

LANTICIPO SPORTITALIA, ORE 20.30

IL GIUDICE SPORTIVO

I CASI PROBLEMI PER DUE CLUB

Taranto ancora agitato per gli stipendi Stasera arriva un Benevento lanciato
Questa sera c lanticipo su Sportitalia tra due grandi del girone A: il Taranto, secondo, e un Benevento in rimonta playoff. Vigilia incandescente a Taranto: mercoled i giocatori attendevano dei pagamenti e hanno visto solo un acconto minimo, nonostante la promessa del presidente D'Addario: la resa dei conti sar dopo la partita; intanto rientrano Di Bari e Antonazzo, mentre Cutrupi prende il posto di Sosa e forse gioca Girardi. Formazione obbligata per Imbriani per le assenze di Candrina, Pedrelli, Montini e Cipriani: disponibili per fine squalifica Carretta e Signorini, che vanno in panchina, quindi sar confermata quasi tutta la formazione vittoriosa con il Pisa. Cos in campo (ore 20.30): TARANTO (3-4-3) Bremec; Cutrupi, Coly, Di Bari; Antonazzo, Di Deo, Pensalfini, Rizzi; Rantier, Girardi, Alessandro. (Faraon, Prosperi, Garufo, Sciaudone, Giorgino, Bertolucci, Guazzo). All. Dionigi. BENEVENTO (4-3-3) Gori; DAnna, Siniscalchi, Rinaldi, Frascatore; La Camera, Rajcic, De Vezze; Cia, Altinier, Pintori. (Mancinelli, Luisi, Anaclerio, Signorini, Carretta, Sy, Kanoute). All. Imbriani-Martinez. ARBITRO Rocca di Vibo Valentia (Donini-Garito). INTEGRITY TOUR E partito lIntegrity tour da Treviso, poi ha fatto tappa a Mantova e Vercelli. E il primo progetto sviluppato da una Lega a livello internazionale. Dopo aver varato il codice etico, sottoscritto laccordo per il monitoraggio delle gare, la Lega Pro si muove sul territorio, andando ad incontrare i club e sviluppando lattivit di prevenzione sulle frodi sportive.

Squalificati in 12 Tritium, due stop


FIRENZE Dopo i recuperi di Seconda e landata di Coppa, il giudice ha fermato 12 giocatori. SECONDA DIVISIONE Espulsi: due giornate a Viscido (Campobasso); una a Tamasi (Fondi), Garaffoni (L'Aquila), Simonetti (Milazzo) e Fassari (Campobasso). Non espulsi: una a Gragnaniello (Normanna), Chiarini (Fondi) e Strumbo (Milazzo). Allenatori: una giornata a Rodolfi (Melfi). COPPA ITALIA Una giornata a Murolo (Spezia), Cortesi (Foggia), Fondrini e Possenti (Tritium). VARIAZIONE Vista linagibilit dello stadio di Giulianova, domenica con il Neapolis si gioca a Chieti. SERIE D Alla Sansovino (E) 4 punti di penalizzazione per aver schierato in 13 gare Pietrobattista malgrado fosse squalificato.

Piacenza: altra spinta per il fallimento Prato: stadio inagibile, si va ad Agliana


PIACENZA Altro macigno sul Piacenza: il Tribunale ha respinto il ricorso della societ contro l'esecutivit del decreto ingiuntivo che impone il pagamento di un milione di euro all'avvocato Pilla, nell'ambito della cessione di Kharja al Siena. La societ dovr pagare il milione (che non ha) in attesa della successiva udienza. La decisione peser sulludienza del 21, quando si dovr decidere sul fallimento. LA SITUAZIONE E stato dichiarato inagibile lo stadio di Prato: domenica si gioca ad Agliana. Cos la Prima dopo 26 giornate: GIRONE A Ternana p. 56; Taranto (-3) 49; Pro Vercelli 47; Carpi 44; Sorrento (-2) 43; Benevento (-2) 41; Foggia (-2) e Lumezzane 36; Avellino 35; Tritium 34; Pisa 31; Como (-2) 30; Reggiana (-2) 28; Monza 25; Spal (-4) 24; Viareggio 22; Pavia 20; Foligno (-4) 16. Cos domenica (14.30): Avellino-Foggia (1-1); Carpi-Sorrento (1-2); FolignoPro Vercelli (1-0); Pavia-Ternana (2-2); Pisa-Reggiana (0-1); SpalMonza (1-3); Taranto-Benevento (stasera; 1-2); Tritium-Como (2-1); Viareggio-Lumezzane (0-1). GIRONE B Trapani p. 50; Siracusa (-5) 44; Spezia 42; Cremonese (-6), Lanciano (-1) e Pergocrema (-2) 39; Carrarese 38; Barletta (-1) e Alto Ad. 36; Portogruaro 35; Frosinone 33; Triestina 31; Prato 29; Piacenza (-6) 28; Latina 26; Andria e Feralpi Sal 24; Bassano 22. Domenica (ore 14.30): Andria-Latina (2-5); Carrarese-Piacenza (3-0); F. SalBarletta (1-0); Frosinone-Trapani (2-2); Lanciano-Cremonese (luned, 20.45; 0-2); Pergocrema-Triestina (2-3); Portogruaro-Spezia (2-0); Prato-Alto Adige (ad Agliana; 2-2); Siracusa-Bassano (2-1).

(1991, Pro Vercelli, 1.178 minuti in campo) media voto 6,63; Pisseri (1991, Renate, 2.340) 6,54; Doukara (1991, Vibonese, 2.673) e Turchetta (1991, Bellaria, 2.011) 6,48; Piccini (1992, Carrarese, 2.023) e Iemmello (1992, Pro Vercelli, 1.806) 6,42; Giorico (1992, Treviso, 2.123) 6,39; Siega (1991, Casale, 1.791) 6,36; Falco (1992, Pavia, 1.917) 6,35.

Premio Laudano
Cos Vince chi segna pi gol.

Se ci sono pi giovani a parit, vince quello che ha giocato meno (tenendo presente anche in questo caso che in Seconda si giocano pi partite) e, in caso di parit, quello pi giovane.
Classifica Souleymane Doukara (1991, Vibonese, 2.673) 11 reti; Corazza (1991, Portogruaro, 1.736) e Fischnaller (1991, Alto Adige, 2.181') 10; Miracoli (1992, Valenzana, 2.329') 9; Falco (1992, Pavia, 1.917) 8; Picone (1991, Giulianova, 1.446'), Buonaiuto (1992, Aprilia, 1.743), Iemmello (1992, Pro Vercelli, 1.806) e Bernasconi (1992, Fondi, 2.189) 7.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Programma Gare TV - Domenica 18 Marzo 2012


INFO, NEWS E RISULTATI ONLINE: www.lega-pro.com
VENERD 16 MARZO 2012

RUBRICHE
Luned ore 18:45 Rai Sport 1 Luned ore 23:05 Odeon TV
Digitale canale 177 SKY canale 914

ANT. 1 DIVISIONE GIRONE A


Taranto Benevento ore 20:30 - Sportitalia
LUNED 19 MARZO 2012

1 DIVISIONE GIRONE A
Avellino Foggia ore 14:30 - Telefoggia

1 DIVISIONE GIRONE B
Andria Bat Latina ore 14:30 Telemontegiove

POST. 1 DIVISIONE GIRONE B


Virtus Lanciano Cremonese ore 20:45 - Rai Sport 1 Pisa Reggiana ore 14:30 ETV Teletricolore Feralpisal Barletta ore 14:30 Teleregione

Marted ore 20:45 e Gioved ore 21:00 Fuori dalla Mischia


SKY canale 820 In streaming su www.blu820.tv

Gioved ore 22:30 Sportitalia

30

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 16 MARZO 2012

FORMULA 1 MONDIALE 2012

18 marzo AUSTRALIA Melbourne

25 marzo MALESIA Sepang

5.303 metri Giri: 58 Gara: 307,574 km Curve: 16

5.543 metri Giri: 56 Gara: 310,408 km Curve: 15

20 GARE partito il
Lepre Red Bull E la Ferrari spera nella pioggia
I campioni sono favoriti davanti alla McLaren Una rossa allattacco si vedr fra 3-4 corse
PINO ALLIEVI MELBOURNE (Australia)

Linizio dellautunno australiano porta umidit e pioggia, dopo il sole a 30 gradi. E se le qualificazioni della gara inaugurale dellanno si annunciano asciutte, sul gran premio incombe la minaccia di temporali. Mentre leggerete questo pezzo, le macchine saranno gi scese in pista e si avranno le prime indicazioni, destinate a chiudere settimane di chiacchiere infarcite di banalit tipo siamo molto focalizzati, non vedevo lora di tornare a guidare, la macchina brutta ma veloce, la squadra ha dato il meglio nella progettazione e via dicendo sulla strada del nulla.
Eccezione Una fiera di idiozie

Il divario tra i team si assottigliato, ma alcuni sono gi a corto di soldi Sar decisivo ladattamento alle nuove gomme Pirelli con pi impronta a terra
Kimi Raikkonen

corsa. E siccome i test preliminari non sono andati bene, Alonso non esita a dichiarare che allinizio forse faremo fatica ma il Mondiale si conclude a novembre e conta essere davanti alla fine. come se fossimo al Tour de France, con una ventina di tappe da affrontare senza la necessit di partire a razzo. Visto che la seconda passione di Alonso il ciclismo e che lo scorso agosto ha vinto una gara a tappe tra amatori, ha credenziali pi valide per giudicare e regolarsi.
Competitivit Ma perch la Fer-

irrispettose per chi considera la F.1 una cosa seria, che coinvolge piloti e tecnici dotati di un certo spessore intellettivo Per fortuna qualcuno riesce a fare eccezione: la Ferrari. Non tanto per la scelta di non allinearsi, quanto perch i suoi piloti alla vigilia del GP dAustralia sembrano davanti a un Everest da scalare di

rari non si presenta competitiva? Massa ha una spiegazione: Gli scarichi, nella posizione originaria, scaldavano troppo le gomme dietro. Sono stati modificati perdendo alcunesettimane. Quindi bisogner attendere le solite 3-4 corse prima di vedere una rossa allattacco con tanti particolari da sviluppare per poter andare pi forte, parole di Alonso.

Nessuna certezza Il bello di questo avvio di Mondiale con 6 campioni iridati (mai accaduto prima) e senza italiani (idem nei tempi moderni) che neppure la favorita Red Bull ha certezze da mettere in campo, bench Vettel dica senza mezzi termini di puntare al terzo titolo di fila. La Mercedes nutre timori come la rossa e Ross Brawn ieri ha dichiarato che puntare a vincere subito mi sembrerebbe eccessivamente ottimistico. La McLaren, al contrario, mostra pi fiducia con Button e Hamilton. Tante variabili In ogni caso 20

gare con le macchine ravvicinate dallabolizione degli scarichi soffiati richiederanno una

competitivit che dovr prolungarsi per nove mesi. E ladattamento ai vari tipi di gomme Pirelli, nuove e con maggiore impronta a terra, sar decisivo. Tante, quindi, le variabili ai livelli pi alti, mentre a fondo schieramento ci sono team gi a corto di soldi. Detto questo, ieri a Melbourne cerano 47 mila spettatori per vedere con il binocolo le macchine ferme e i piloti. La pioggia, con la Ferrari ancora in rodaggio, potrebbe essere di aiuto alla causa. Ma meglio augurarsi che siano invece le modifiche approntate allultimo momento, e che per la prima volta saranno utilizzate tutte insieme, a dare la svolta.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Gazzetta.it
TUTTO SULLE PROVE E DOMENICA IL GP IN TEMPO REALE
Oggi e domani aggiornamenti in diretta sul sito delle prove del GP dAustralia. Domenica mattina cronaca in tempo reale del gran premio in coincidenza con il via fissato alle 7 ora italiana. A seguire cronache, commenti, interviste dei protagonisti, contributi audio dei nostri inviati in Australia e una ricca fotogallery.

LE NOVITA IL DELEGATO DELLA FIA ANNUNCIA CHE COSA BOLLE IN PENTOLA PER LA PROSSIMA STAGIONE

Whiting: Brutti musi, dal 2013 basta!


DAL NOSTRO INVIATO

MELBOURNE

Scalino addio: le brutte F.1 di questanno (tutte tranne la McLaren) probabilmente resteranno un caso isolato. Di sicuro dal 2014 i frontali delle monoposto saranno abbassati ma c una trattativa in corso con le scuderie per anticipare la normativa al prossimo campionato, una decisione in questo senso dovr essere presa entro il 30 giugno, stato lannuncio di Charlie Withing che ieri sera ha incontrato i giornalisti per chiarire alcuni punti controversi legati allinterpretazione del regolamento.

Sauber presentano delle feritoie, ma secondo Whiting servono davvero solo per raffreddare labitacolo mentre non hanno alcun impatto aerodinamico, anche se non bisogna mai dire mai.
Pit Lane Ridurre la velocit in

ha chiarito che tutte e quattro le ruote dovranno aver superato la linea bianca e che la Fia ha piazzato erba sintetica e altri ostacoli come deterrente nelle zone come la curva 4 di questa pista dove prima si tendeva a tagliare.
Ala mobile Previsti aggiustamenti, qui le aree dove si pu attivare sono diventate due, a Montreal saranno ridotte a uno. Novit Nel 2013 la F.1 potrebbe

Il muso da balena della Ferrari F2012 ACTION IMAGES

Lanteriore della Toro Tosso STR 7 LAPRESSE


F-duct Anche qui luce verde alla

Scarichi Luce verde per le solu-

I frontali saranno abbassati fra due anni, ma c una trattativa per cominciare prima
CHARLIE WITHING PRESIDENTE DELLA FIA

zioni pi radicali perch la Fia non in grado in questo momento di valutare se davvero hanno una funzione aerodinamica. E comunque non c alcuno specifico interesse sulla Red Bull, ha tagliato corto il rappresentante della Fia.

Mercedes che ne ha adottato uno passivo. legale perch, contrariamente a quello che sostenevano un paio di team, noi non abbiamo bandito lf-duct in quanto tale ma se azionato dal pilota.
Feritoie Gli scalini di Red Bull e

corsia box da 100 a 60 km/h non stato considerato necessario perch dallo scorso campionato la corsia veloce stata ridotta in larghezza a 3,5 m a vantaggio di quella dei box (4,5) e con la creazione di una zona di decelerazione.
Escursioni Da questanno sar

tornare in Argentina, precisamente sul circuito cittadino di Mar del Plata, citt turistica nella zona di Playa Grande. Lo ha annunciato il capo di Stato Cristina Fernandez de Kirchner, specificando che laccordo con Bernie Ecclestone dovrebbe essere concluso a breve.
a.cr.
RIPRODUZIONE RISERVATA

punito chi taglier la pista per averne un vantaggio, Withing

VENERD 16 MARZO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

31

15 aprile CINA Shanghai

22 aprile BAHRAIN Sakhir

13 maggio SPAGNA Montmel

27 maggio MONACO Montecarlo

5.451 metri Giri: 56 Gara: 305,066 km Curve: 16

5.412 metri Giri: 57 Gara: 308,238 km Curve: 15

4.655 metri Giri: 66 Gara: 307,104 km Curve: 16

3.340 metri Giri: 78 Gara: 260,520 km Curve: 19

Mondiale pi lungo
I NUMERI

Edizioni del Mondiale Il campionato che scatta in questo weekend a Melbourne il 63 ad assegnare il titolo piloti e il 55 a decretare il titolo costruttori

63

Qui Cavallino Attesa per il debutto

Alonso ci crede La mia F2012 ha potenziale


Lo spagnolo convinto: Mi accontento solo della vittoria. Sono certo che torneremo in alto Massa prudente: Mi basterebbe il podio
DAL NOSTRO INVIATO

I Paesi che ospitano un GP Solo alla Spagna ne sono stati assegnati due: Montmel e Valencia (denominato per GP dEuropa)

19

ANDREA CREMONESI MELBOURNE (Australia)

S
Fernando Alonso alla terza stagione in Ferrari. Nel 2011 ha vinto solo in Gran Bretagna. Nella foto grande nellabitacolo della F2012
IPP-EPA

FLASH DAL PADDOCK


1

SU SPORTWEEK IN EDICOLA DOMANI

Le sfide dei 24 piloti? Ce le raccontano Hill, Rossi, Evans, Lauda....


Un curioso numero di Sportweek, quello in edicola domani, Il servizio di copertina dedicato a Fernando Alonso che presenta il 2012 raccontando le 12 sfide particolari che pensa di aver vinto nella vita, ma allinterno sfizioso, imperdibile, il ritratto dei 24 piloti di F.1 che viene fatto con un articoletto a propria firma da 24 altrettanto famosi personaggi. Cos, il proprietario della Red Bull Dietrich Mateschitz racconta di Seb Vettel: Dopo due titoli pu crescere ancora, specie se Newey gli dar la solita auto... Ma si guardi da Webber, perch un gran pilota e avr materiale identico e parit di occasioni. E laustraliano Cadel Evans, vincitore del Tour 2011, aggiunge sul connazionale: Non credo alla storia delleterno secondo. Io prover a rivincere in Francia, tu completa la festa. Valentino Rossi racconta lAlonso edizione 2012: Ha una macchina nuova e nessun tempo per affinarla. Una storia che ricorda un po quella sua di questanno alla Ducati. Flavio Briatore racconta cos la sfida di Michael Schumacher. Che poi innanzitutto una sfida anagrafica: Quarantatr anni? Una bella et, Schumi ha gi speso 19 anni nei GP, ma limportante che si diverta. Certo, in F.1 la macchina conta all80 per cento e lui con una Red Bull, ad esempio, lanno scorso avrebbe vinto delle gare. E su Kimi Raikkonen, da molti reputato la possibile sorpresa di questanno, esercita la penna nientemeno che Niki Lauda: tornato dopo due anni di stop, proprio come feci io. Io vinsi dopo soltanto 3 gare dal rientro... era il lontano 1982. Comunque, che vinca o meno sar uno dei piloti seguiti con maggior curiosit e simpatia.
RIPRODUZIONE RISERVATA

I mesi di gare Il Mondiale 2012 inizia domenica in Australia e finisce il 25 novembre in Brasile: 8 mesi e una settimana di gare

Sono psicologicamente pronto anche al peggio, ma dobbiamo pensare che siamo al via di un campionato lunghissimo, come se fossimo alla prima tappa del Tour de France. Di strada davanti ne abbiamo tanta e ho la certezza che prima o poi la Ferrari torner a vincere GP. Lo dice la sua storia e il potenziale di una squadra nella quale io credo. Di fronte ai mille dubbi che circondano quell oggetto misterioso che la F2012, Fernando Alonso sparge qua e l dosi di ponderato ottimismo.
Indietro La Ferrari in ritardo:

1. Un meccanico Ferrari con unala posteriore della F2012 2. Webber (sin.) e Vettel si parlano... in movimento 3. Hamilton fa ammirare il suo casco a un giovane fan COLOMBO-REUTERS 2

lo dice bene Felipe Massa, parlando del contrattempo con gli scarichi che ha costretto Maranello a cambiare repentinamente direzione: Non importante quantificare quanto perdiamo in prestazione con questa soluzione, ma ricordare che abbiamo perso settimane preziose, ci siamo concentrati su come risolvere il problema (confermo le gomme si scaldavano troppo) e cos abbiamo trascurato altri sviluppi. il pegno che si pagato al nuovo ciclo targato Pat Fry. Alonso sintetizza: Questanno cambiato il modo di progettare e di gestire la macchina. Abbiamo privilegiato le prestazioni allaffidabilit e la ricerca di soluzioni estreme. il sistema di lavoro che prediligo. Lanno scorso qui abbiamo rimediato 1"4 dalla Red Bull, un distacco importante, difficile da colmare in campionato: quella macchina era levoluzione della 2010, a sua volta figlia di quella del 2009. Avevamo ottimizzato tutto, cera poco ancora da inventare. Questanno invece il potenziale che abbiamo davanti grande e in questi casi pi facile ottenere i tempi sul giro.

Podio Ma c ancora tanto da lavorare perch la Ferrari vada come auspicano tecnici e piloti. Dobbiamo migliorare in fatto di aderenza, di carico aerodinamico e di costanza sul passo gara, lelenco dei lamenti di Fernando Alonso. Per questa ragione lo spagnolo evita ogni pronostico: Per sono fiducioso perch qui sar anche la prima volta che mettiamo insieme tutto quanto abbiamo provato nelle varie sessioni, quanto di buono abbiamo trovato e magari funziona. Un po come capit lanno scorso alla McLaren, arrivata a Melbourne, da ultima della classe (tra i team di vertice; n.d.r.) ma capace poi di conquistare la prima fila e il secondo posto in gara con Hamilton dopo aver rivoltato la MP4/26 come un calzino. Potrebbe capitare anche a Maranello? Difficile perch gli inglesi avevano soluzioni alternative per i loro scarichi mentre la Ferrari potr avere forse la soluzione con la quale questa F2012 nata solo a partire da maggio. Sarei felice se finissi sul podio, spera Massa. Io sono contento solo se arrivo primo fa Alonso , alla Ferrari siamo esigenti. Rivali Incapaci di dare

un giudizio compiuto sulla F2012, i due ferraristi restano prudenti anche sui rivali. Dire chi stiamo inseguendo difficile ammette Fernando per chiaro che la Red Bull arriva da due stagioni di dominio e dunque la favorita. Massa vede bene la Lotus: E stata veloce e costante nei test. E un Kimi in forma non farebbe dispiacere neppure a Fernando: uno dei rivali pi sportivi che abbia incontrato. Mai avuto nulla da ridire nei nostri duelli. una bella notizia per la F.1 che sia tornato.
RIPRODUZIONE RISERVATA

32

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 16 MARZO 2012

FORMULA 1 MONDIALE 2012

10 giugno CANADA Montreal

24 giugno EUROPA Valencia

8 luglio G.BRETAGNA Silverstone

4.361 metri Giri: 70 Gara: 305,270 km Curve: 14

5.419 metri Giri: 57 Gara: 308,883 km Curve: 25

5.891 metri Giri: 52 Gara: 306,198 km Curve: 18

SCHUMACHER

ALONSO
Con Briatore Alonso ha vinto due titoli con la Renault nel 2005 e 2006, ponendo fine allera Schumi. Nel 2010 ha sfiorato il tris con la Ferrari

Campioni contro
Vincere! Che poi sia o il 3 titolo non conta
Col tris raggiungerebbe Fangio e Schumi, ma Seb vola basso Twitter? No, con la gente parlo
MELBOURNE

Michael Schumacher, 43 COLOMBO

Fernando Alonso, 30 anni IPP

Michael ha bisogno di salire sul podio


DAL NOSTRO INVIATO

Un solo obiettivo: il massimo assoluto


DAL NOSTRO INVIATO

Ambizione Io sono qui per vin-

PAOLO IANIERI MELBOURNE (Australia)

ANDREA CREMONESI MELBOURNE

lanno della verit, per quello che per le statistiche il pi grande pilota di F.1. Al 3o anno dal ritorno, Michael Schumacher obbligato a tornare protagonista e sul podio. Dalle sue prestazioni dipender la riconferma nel 2013, con una Mercedes che ora sembra avere tutto per puntare al vertice.
Forma A livello fisico il mi-

glior Schumi di sempre: fisico asciutto e scattante, nonostante le 43 primavere.


Ambizioni Il primo avversario da battere il compagno Nico Rosberg: nelle 2 precedenti stagioni lo ha surclassato in qualifica e in gara. Ma quanto conta la qualifica?, si chiede il tedesco. pi importante avere una macchina consistente sul passo di gara e il lavoro fatto in inverno ci rende ottimisti. In attesa di capire se la Mercedes pu vincere, Michael ha un obiettivo minimo: il podio. Macchina Dopo avere chiuso le ultime due stagioni ai piedi del podio nel Mondiale costruttori, la Mercedes si rafforzata moltissimo a livello tecnico: e la W03 sembra avere un altro passo rispetto alla monoposto precedente. In inverno ha macinato chilometri e, soprattutto, sembra che il degrado delle gomme non sia pi da allarme rosso. Occhio poi ad alcune soluzioni tecniche gi finite sotto la lente dingrandimento: se davvero i tecnici sono riusciti a reintrodurre lF-duct allala posteriore utilizzando il kers, la W03 potrebbe regalare parecchie sorprese.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Doppietta Schumi ha vinto i primi titoli con la Benetton. Nel 1994 (motore Ford Cosworth) e nel 1995 (motore Renault) ha battuto la Williams di Hill

Ha sfiorato il Mondiale con la Ferrari, il sogno di tutti i piloti al primo colpo e dopo un anno nel quale riuscito soltanto a regalare al Cavallino il successo nel 60 anniversario della prima vittoria iridata, Fernando Alonso torna allassalto. Anche se il percorso pare ostico perch la Ferrari si trova alle prese con una monoposto frutto di un ciclo iniziato nel luglio 2010 con lassunzione di Pat Fry e che ha comportato una rivoluzione nella progettazione, realizzazione e sviluppo.
Forma Fernando arrivato in

il dominatore delle ultime due stagioni, lastro nascente di una Formula 1 che questanno vedr al via sei piloti campioni del mondo. A soli 24 anni, Sebastian Vettel sta scalando tutte le classifiche di sempre e i paragoni tra lui e i grandi del passato sono sempre pi frequenti. In Adrian Newey ha trovato il direttore tecnico perfetto, nella Red Bull il team giusto dove esaltare le sue qualit.
Forma Sebastian ha cambiato

cere il Mondiale. Che poi possa essere il 3o consecutivo per me non ha nessuna importanza la risposta chiara di Seb a chi gli fa notare che potrebbe essere il terzo uomo della storia (dopo Juan Manuel Fangio e Michael Schumacher) a registrare un tris consecutivo iridato. Il bello che, nonostante una fama sempre pi planetaria, per ora riesce a mantenere una semplicit fuori dal comune. E a chi gli chiede perch non abbia un profilo Twitter, risponde disarmante: Perch non mi piace: preferisco parlare alla gente.
Macchina In questo momento, la RB8 rappresenta lunica incognita: in inverno le sue prestazioni si sono solamente intuite e il grosso lifting tecnico alla quale stata sottoposta negli ultimi 2 giorni di test non ha avuto controprove in pista per problemi di rotture e affidabilit. Ma siamo felici del lavoro e siamo convinti di avere trovato la soluzione ai problemi. Poi, come sempre, sar la pista a dare il verdetto.
p.i.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Epopea Passa alla Ferrari nel 1996 e apre un ciclo vincente di 5 Mondiali consecutivi, dal 2000 al 2004, interrompendo il digiuno della rossa che durava da 21 anni (Scheckter 1979). Ritiratosi alla fine del 2006, tornato nel 2010 con la Mercedes. In totale 91 vittorie in F.1

Australia con la testa sgombra, sa che il target fissato durante linverno non stato raggiunto ma ha voglia di combattere. Linvasione nella sua vita privata stata metabolizzato, Fernando partito al contrattando entrando nel mondo di twitter (lo trovate su Alo_official). Dal punto di vista fisico, a detta dei suoi preparatori Fabrizio Borra ed Edoardo Bendinelli, pi in forma che mai.
Ambizioni A 30 anni e dopo un digiuno iridato che dura ormai da sei stagioni, Fernando ha un solo obiettivo: Vincere il Mondiale perch quando si guida una Ferrari non si pu puntare a meno. Il rapporto con Massa sta vivendo un momento di armonia ed stato cementato nella settimana di allenamenti a Lanzarote. Macchina La macchina invece

preparatore fisico, ma come Tommi Parmakoski, anche Heikki Huovinen finlandese. E se il primo giocava a hockey nel ruolo di portiere, il secondo fino a settembre militava in serie B nel ruolo di centro. I finlandesi sono gente con la quale mi trovo bene spiega Vettel, che negli anni ha anche imparato un po la lingua e rispetto allanno scorso i cambiamenti di preparazione sono stati minimi.

la guida La gara domenica a partire dalle 7 in diretta su Rai1


Domenica si corre a Melbourne (5.303 metri) il GP dAustralia, gara dapertura del Mondiale 2012. In programma 58 giri pari a 307,574 km. PROGRAMMA Ora italiana Oggi: nella notte prima sessione di prove libere, seconda sessione ore 6.30-8. Domani: prove libere ore 4-5. Qualifiche ore 7-8 (diretta su Rai2 e in HD sul canale 501 del digitale terrestre). Domenica: Gara alle 7 (diretta su Rai1 e in HD sul canale 501). Tempo reale su gazzetta.it. ALBO DORO 1950 Farina (Alfa Romeo); 1951 Fangio (Alfa Romeo); 1952-53 Ascari (Ferrari); 1954 Fangio (Maserati e Mercedes); 1955 Fangio (Mercedes); 1956 Fangio (Lancia-Ferrari); 1957 Fangio (Maserati); 1958 Hawthorn (Ferrari); 1959-60 Brabham (Cooper-Climax); 1961 P. Hill (Ferrari); 1962 G. Hill (Brm); 1963 Clark (Lotus-Climax); 1964 Surtees (Ferrari); 1965 Clark (Lotus-Climax); 1966 Brabham (Brabham-Repco); 1967 Hulme (Brabham-Repco); 1968 G. Hill (Lotus-Ford); 1969 Stewart (Matra-Ford); 1970 Rindt (Lotus-Ford); 1971 Stewart (Tyrrell-Ford); 1972 Fittipaldi (Lotus-Ford); 1973 Stewart (Tyrrell-Ford); 1974 Fittipaldi (McLaren-Ford); 1975 Lauda (Ferrari); 1976 Hunt (McLaren-Ford); 1977 Lauda (Ferrari); 1978 Andretti (Lotus-Ford); 1979 Scheckter (Ferrari); 1980 Jones (Williams-Ford); 1981 Piquet (Brabham-Ford); 1982 K. Rosberg (Williams-Ford); 1983 Piquet (Brabham-Bmw); 1984 Lauda (McLaren-Porsche); 1985-86 Prost

un rebus, potrebbe rivelarsi una bomba oppure un bidone. Alonso convinto che abbia enormi margini di crescita ma scoprir solo a maggio se avr avuto ragione o meno.
RIPRODUZIONE RISERVATA

VENERD 16 MARZO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

33

22 luglio GERMANIA Hockenheim

29 luglio UNGHERIA Budapest

2 settembre BELGIO Spa

9 settembre ITALIA Monza

4.574 metri Giri: 67 Gara: 306,458 km Curve: 17

4.381 metri Giri: 70 Gara: 306,630 km Curve: 14

7.004 metri Giri: 44 Gara: 308,052 km Curve: 19

5.793 metri Giri: 53 Gara: 306,720 km Curve: 11

VETTEL

BUTTON

Jenson Button, 31 anni IPP

Lewis Hamilton, 27 anni COLOMBO

Kimi Raikkonen, 32 anni COLOMBO

Battere Lewis non sar la priorit


MELBOURNE

Ora deve evitare gli errori del 2011


MELBOURNE

Ritorno al futuro Ma sono lo stesso


MELBOURNE

Dominatore Vettel ha vinto due titoli (2010 e 2011) con la Red Bull. Con la Toro Rosso era stato il pi giovane a vincere un GP (Monza 08)

Continuano a considerarlo veloce, ma non al livello dei migliori. Eppure, se si tratta di cambiare strategia allimprovviso, di guidare sulle uova, Jenson Button c sempre. E lessere riuscito lanno scorso a vincere la battaglia interna con Lewis Hamilton, finendo 2 in campionato, ha contribuito a rafforzare la propria convinzione di battere tutti.
Forma Domenica a Nagoya

(Giappone), mentre la fidanzata Jessica si cimentava nella maratona, Jenson si scaldato correndo la 10 km e finendo 7 su 4.500 concorrenti. Ho corso forte racconta . Sono in una condizione fantastica, sono contento del lavoro con gli ingegneri, dei miei allenamenti, dellaspetto nutrizionale.
Ambizioni Laver battuto Hamil-

Sorpresa Button stato campione del mondo nel 2009 con la BrawnGP

stato la grande delusione di un 2011 in cui ha alternato ottime prestazioni (3 vittorie) a errori (e polemiche relative). Per Lewis Hamilton il 2012 rappresenta loccasione del riscatto, considerato anche come il contratto che lo lega alla McLaren sia in scadenza e gi circolino voci su un possibile interessamento della Mercedes nei suoi confronti.
Forma Come lanno scorso

Lewis ha effettuato la preparazione invernale in Colorado, ma ha soprattutto lavorato molto a livello psicologico, cercando di recuperare anche a livello famigliare quella serenit che lo scorso anno lo ha condizionato a pi riprese.
Motivazione Dopo avere spre-

Primo nero Hamilton ha vinto il titolo 2008 con la McLaren beffando Massa

tornato dopo 2 anni e non cambiato neanche un po nelle relazioni pubbliche. Per nei test invernali Kimi Raikkonen ha dimostrato di non avere perso lantico istinto della velocit e se la Lotus confermer le buone sensazioni, il finlandese, oggi 32enne, potrebbe diventare la sorpresa della stagione.
Forma Fare i rally per 2 anni for-

(McLaren-Porsche); 1987 Piquet (Williams-Honda); 1988 Senna (McLaren-Honda); 1989 Prost (McLaren-Honda); 1990-91 Senna (McLaren-Honda); 1992 Mansell (Williams-Renault); 1993 Prost (Williams-Renault); 1994 M. Schumacher (Benetton-Ford); 1995 M. Schumacher (Benetton-Renault); 1996 D. Hill (Williams-Renault); 1997 J. Villeneuve (Williams-Renault); 1998-99 Hakkinen (McLarenMercedes); 2000-01-02-03-04 M. Schumacher (Ferrari); 2005-06 Alonso (Renault); 2007 Raikkonen (Ferrari); 2008 Hamilton (McLaren-Mercedes); 2009 Button (BrawnGP-Mercedes); 2010-11 Vettel (Red Bull-Renault).

ton nel 2011 lo ha rafforzato. Il mio obiettivo provare a vincere ciascuna delle 20 gare. E lottare per il Mondiale. Possiamo farlo da domenica. Non me lo aspettavo quando sono arrivato in McLaren, ma in poco tempo sono riuscito a ricreare la stessa atmosfera della Brawn, mi sento parte di una squadra nella quale il mio ruolo non solo guidare. Sulla strada trover un Hamilton in cerca di riscatto. Non sono focalizzato sul battere Lewis, ma so che se voglio conquistare il Mondiale, lui il primo da battere.
Macchina La MP4-27 andata controcorrente non avendo scelto la strada del muso scalinato. Siamo cresciuti, ci sentiamo forti, la macchina veloce, affidabile e reagisce bene agli assetti.
p.i.
RIPRODUZIONE RISERVATA

cato tante occasioni in passato, Hamilton sa che non pu permettersi unaltra stagione fatta pi di ombre che di luci. I tanti errori gratuiti e i diversi scontri con Felipe Massa ne hanno ridimensionato limmagine, facendo nascere dubbi sul suo valore. Di sicuro a livello velocistico Hamilton non ha rivali, ma dovr dimostrare di essere cresciuto a livello di concentrazione e visione di gara, terreni sui quali ha sempre sofferto il compagno Button.
Macchina Anche per lui vale il

se gli ha fatto bene. Sembra un ricordo il Raikkonen abulico e su una strada pericolosa, tanto da farsi cacciare dalla Ferrari. Sono lo stesso, solo un po pi vecchio. Questa non la mia seconda carriera. Chi lo conosce dice che la scomparsa del padre, 2 anni fa, lo abbia cambiato e maturato, limitando i suoi vizi pericolosi. Le premesse per ritrovare il vecchio campione ci sono tutte.
Ambizione Gli stato chiesto un giudizio sulla F.1: Lho guardata poco, avevo altro da fare. Ma ci sono le stesse persone e nella mia mente non cambiata molto. Perch sono tornato? A me piace correre in Formula 1. Il finlandese non qui solo per fare numero: se avr la monoposto giusta, dar filo da torcere a tutti. Macchina Pur saltando 4 giorni per un problema al telaio, la Lotus E30 si dimostrata veloce e affidabile, mettendo in pi di una occasione sia Kimi sia il compagno Romain Grosjean davanti a tutti. Le macchine sono cambiate poco, le gomme un po di pi, ma pensavo peggio lanalisi di Kimi . Non so dove siamo rispetto alla concorrenza, ma mi sento bene nella mia Lotus, veloce e affidabile.
p.i.
RIPRODUZIONE RISERVATA

discorso fatto per Button: la Mp4-27 nei test si nascosta, ma brillando nei tempi assoluti, da tutti considerata come la pi seria sfidante alla Red Bull. Diverse per le aspettative per il primo GP. I dati dicono che c il passo dei primi 3-4 e che gestiamo bene le gomme. Ma non mi aspetto di lottare per la vittoria dice.
p.i.
RIPRODUZIONE RISERVATA

RAIKKONEN
Iceman Raikkonen nel 2007 ha centrato il Mondiale con la Ferrari

HAMILTON

34

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 16 MARZO 2012

FORMULA 1 MONDIALE 2012

23 settembre SINGAPORE Marina Bay

7 ottobre GIAPPONE Suzuka

14 ottobre SUD COREA Yeongam

5.073 metri Giri: 61 Gara: 309,316 km Curve: 23

5.807 metri Giri: 53 Gara: 307,471 km Curve: 18


stata quella di ammorbidire tutte le coperture e di avvicinare tra loro le prestazioni (ora tra una mescola e laltra ci sono soltanto sei decimi di secondo) per consentire a tutte le scuderie di giocare maggiormente con le strategie di gara, evitando che la gomma pi dura sia impiegata soltanto negli ultimi giri della gara, quando ormai il risultato e le posizioni sono cristallizzate.
Colori&specifiche La supermorbida (P Zero rosso) rimasta intatta ed stata pensata per i circuiti cittadini o semipermanenti, dove lasfalto di solito molto scivoloso; la morbida (P Zero giallo), che sar la pi usata durante tutta la stagione e debutta qui a Melbourne: stata riprogettata completamente per garantire una maggiore resistenza termica e ridurre cos il rischio blistering. Questa gomma stata collaudata per la prima volta nelle prove libere del Gran Premio di Abu Dhabi. La media (P Zero bianco), altra mescola usata in Australia, destinata a diventare la gomma base dei GP 2012 in quanto pu essere usata come option (morbida) quando lasfalto molto abrasivo e fa caldo oppure come prime (dura). Passando di grado ecco la dura (P Zero argento) che in sostanza la media 2011, fa pi fatica ad andare in temperatura ma dura tanto. Cinturato Tra le novit 2012 della gamma Pirelli il ritorno al marchio Cinturato, che caratterizzer le gomme da bagnato: le Cinturato Blu sono quelle tipiche da pioggia intensa e consentono a 300 km/h di espellere 60 litri dacqua al secondo (tanto per fare un esempio una gomma stradale ne elimina solo 10 a velocit ovviamente assai pi ridotte); la Cinturato Verde per pioggia leggera ed evacua 30 litri al secondo a circa 300 km/h.
RIPRODUZIONE RISERVATA

5.615 metri Giri: 55 Gara: 308,630 km Curve: 18

Quattro mescole per favorire lo spettacolo


Le gomme Pirelli hanno prestazioni pi vicine In gara si potranno scegliere strategie diverse

Guerra degli

scaric
Soffiaggio proibito: cos stato aggirato
Red Bull e McLaren ritrovano aderenza con i flussi caldi La Ferrari per ora ci ripensa

DAL NOSTRO INVIATO

Sei colori
Una delle novit Pirelli 2012 il ritorno al marchio Cinturato per le gomme da bagnato
LAPRESSE-COLOMBO

ANDREA CREMONESI MELBOURNE (Australia)

compensando cos la riduzione del carico aerodinamico determinato dalla novit del regolamento sugli scarichi soffiati.
Colori pi visibili Non solo: per rendere le varie tipologie di gomme pi visibili in televisione e dalle tribune dei circuiti, stata allargata la banda colorata sui fianchi. Mescole Oltre alla forma, il

Le Pirelli che si utilizzeranno in questo campionato hanno una forma pi squadrata rispetto a quelle del 2011 con lobiettivo di migliorare il livello di usura, in particolare sulle spalle. Questo cambiamento ha lo scopo di ridurre il rischio di blistering (la formazione di bolle sul battistrada) perch consente una pressione pi uniforme nellarea dellimpronta a terra e ha come finalit quella di migliorare laderenza delle gomme posteriori,

gommista milanese ha cambiato anche tutte le mescole degli pneumatici ad eccezione della supermorbida che si evoluta soltanto nel suo profilo. La linea guida di questo intervento

Sono i litri al secondo che possono essere espulsi a una velocit di 300 km/h dalle gomme per pioggia intensa

60

30

Sono i litri al secondo che possono essere espulsi a una velocit di 300 km/h dalle gomme per pioggia leggera

Sono i litri al secondo che vengono mediamente espulsi dalle gomme stradali a una velocit pi ridotta

10

LE SQUADRE MARANELLO HA IL RECORD DI TRIONFI

RED BULL
RB8 - Motore Renault
Nata nel 2005. Due titoli piloti e 2 costruttori (2010 2011). Gare vinte: 27

MCLAREN
MP4/27 - Motore Mercedes
Fondata nel 1966. Dodici Mondiali piloti e 8 costruttori. Gare vinte: 175

FERRARI
F2012 - Motore Ferrari
In F.1 dal 1950. Quindici Mondiali piloti e 16 costruttori. Gare vinte: 216

MERCEDES
MGP W03 - Motore Mercedes
il nuovo team creato nel 2010 dallex Brawn. Nessun titolo e zero vittorie

LOTUS
E20 - Motore Renault
lex team Renault, ceduto nel 2010, che ha preso un nome storico

FORCE INDIA
VJM05 - Motore Mercedes
Dal 2008 la squadra del magnate Vijay Mallya. Gare disputate: 73

1
Vettel
Germania Et: 24 GP: 81 Vittorie: 21 Mondiali: 2 (2010 e 2011)

2
Webber
Australia Et: 35 GP: 176 Vittorie: 7

3
Button
Gran Bretagna Et: 32 GP: 208 Vittorie: 12 Mondiali: 1 (2009)

4
Hamilton
Gran Bretagna Et: 27 GP: 90 Vittorie: 17 Mondiali: 1 (2008)

5
Alonso
Spagna Et: 30 GP: 177 Vittorie: 27 Mondiali: 2 (2005 e 2006)

6
Massa
Brasile Et: 30 GP: 152 Vittorie: 11

7
Schumacher
Germania Et: 43 GP: 287 Vittorie: 91 Mondiali: 7 (1994 95 e 2000 04)

8
Rosberg
Germania Et: 26 GP: 108 Vittorie: 0

9
Raikkonen
Finlandia Et: 32 GP: 156 Vittorie: 18 Mondiali: 1 (2007)

10
Grosjean
Francia Et: 25 GP: 7 Vittorie: 0

11
Di Resta
Gran Bretagna Et: 25 GP: 19 Vittorie: 0

12
Hlkenberg
Germania Et: 24 GP: 19 Vittorie: 0

VENERD 16 MARZO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

35

28 ottobre INDIA New Delhi

4 novembre ABU DHABI Yas Marina

18 novembre STATI UNITI Austin

25 novembre BRASILE Interlagos


OR EM E PR
G ESS O

5.125 metri Giri: 60 Gara: 307,249 km Curve: 16

5.554 metri Giri: 55 Gara: 305,355 km Curve: 21

5.516 metri Giri: 56 Gara: 308,896 km Curve: 20

4.309 metri Giri: 71 Gara: 305,909 km Curve: 15

7
1
La rossa ha fatto retromarcia
Dallalto in basso i disegni dei sistemi di scarico di Red Bull, Ferrari, Sauber e McLaren. Tutti, tranne la rossa, prevedono il soffiaggio esterno verso le ruote. La Ferrari ha cambiato in corsa, indirizzandolo verso il centro dellala posteriore

domande su...
REGOLAMENTO E NOVIT
di A.CR.

Ala mobile vietata con scarsa visibilit Una corsa non dovr superare le 4 ore
Qual la pi significativa novit 2012? Il divieto di sfruttare i gas di scarico con funzioni aerodinamiche. La regola stata riscritta in maniera cos dettagliata che i quattro commi dellarticolo 5 (5, 6, 7 e 8) ora contengono 954 parole contro le 89 di prima. Lintenzione della Fia era creare una norma a prova di furbetti, ma dovr essere rivista per il 2013.

chi
GIORGIO PIOLA MELBOURNE

Altre novit sulle macchine? Il regolamento tecnico stato riscritto in maniera tale da vietare che i braccetti superiori delle sospensioni fungano da appendici alari. E stata inoltre limitata la flessibilit delle ali anteriori (da 20 a 10 mm sotto il peso di 1Kn), stabilite differenti altezze del telaio allanteriore, da qui la comparsa di quegli orribili scalini.

Il soffiaggio degli scarichi, proibito dalla Federazione, non sparito dalle monoposto. Nel senso che, per riottenerne i vantaggi, le squadre hanno pensato a soluzioni ancora pi complicate. Nel 2011 bastava avvicinare i terminali degli scarichi ai canali estrattori, ora si dovuto realizzare appositamente tutta la zona posteriore, carrozzeria compresa, per aggirare i 2 vincoli: distanza dai profili estrattori e inclinazione dello scarico.
Apparenza Pur rispettando le norme, soprattutto quella relativa allinclinazione dei terminali di almeno 10 verso lalto, si trovata la scappatoia: perch un flusso daria non si pu imbrigliare. Guardando le monoposto, si vedono gli scarichi rivolti verso lalto, ma ora al-

quanto diversa la forma della carrozzeria rispetto al 2011. Le fiancate sono state realizzata in modo da indurre il flusso daria calda degli scarichi a seguire la loro forma, scendendo verso il basso e lesterno. Viene cos ricreato in buona parte leffetto sigillo, che lanno scorso veniva creato col soffiaggio diretto nei canali laterali dei diffusori.
Alternative Hanno optato per

Newey ha preferito schierare prima una monoposto convenzionale per macinare chilometri, mentre spingeva al massimo lo sviluppo in galleria del vento per la versione finale. Una copia della vettura svizzera? No, anche se Newey non disdegna di ispirarsi alle soluzioni interessanti degli altri.
Ispirazione Lo ha ammesso

Tutto qui? No, perch sono stati riscritti gli articoli 20.2 e 20.3 per cui dora in poi sar vietato tagliare la pista per esempio per tornare ai box, allo scopo di risparmiare gomme e carburante. E poi stato specificato che nel difendersi da un attacco, non solo si pu cambiare traiettoria una sola volta, ma anche che alla staccata successiva, pur avendo il diritto di riprendere la traiettoria ideale, bisogna lasciare spazio sufficiente a chi segue, quanto la larghezza di una macchina.

questa soluzione McLaren, Sauber e Ferrari. In particolare la F2012, sin dalle prime prove, ha scelto una soluzione estrema del soffiaggio esterno-basso, solo riveduta e corretta per adottare un sistema meno ambizioso e competitivo, come la prima versione della Red Bull. La monoposto campione, da parte sua, ha spiazzato tutti, presentando solo a fine test la vera RB8, con una soluzione molto simile a quella Sauber. Cio

apertamente lui stesso lo scorso anno, con il piccolo flap applicato al diffusore, studiato prima dalla Toro Rosso. La RB8 australiana una monoposto con raffinatezze tecniche non certo frutto di plagio. Quanto alla McLaren, non ha abbandonato un progetto pi estremo (come lo scorso anno, per gli scarichi a polipo) con la carrozzeria che presenta una sorta di tunnel a monte degli scarichi: ha destato perplessit degli avversari, ma la Fia lha giudicata regolare.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Lultimo Consiglio Mondiale ha cambiato qualcosa per quanto riguarda le gomme? S, i treni restano 11 per pilota nei fine settimana, ma concesso in caso di pioggia nelle due sessioni del venerd di usare il sabato un treno dasciutto in pi. E caduto lobbligo di usare solo tre treni di pneumatici il venerd. Pu succedere se sono previste qualifiche col bagnato.

Anche sullala mobile ci sono novit? S, in caso di pioggia o scarsa visibilit il direttore di gara pu impedirne luso.

Modifiche a livello di sanzioni? Dora in poi i commissari potranno indagare su episodi poco chiari anche senza il preventivo via libero del direttore di gara in modo tale da non perdere tempo prezioso.

Lanno scorso il GP del Canada durato 4 ore e 4. Sono stati presi provvedimenti? Da questanno stato fissato un limite di durata dei gran premi proprio in 4 ore.
RIPRODUZIONE RISERVATA

SAUBER
C31 - Motore Ferrari
Fondata nel 93 tornata a Peter Sauber nel 2010. Una vittoria in F.1

TORO ROSSO
STR7 - Motore Ferrari
Team satellite della Red Bull dal 2006. Una vittoria in F.1 (Vettel 2008)

WILLIAMS
FW34 - Motore Renault
Fondata nel 77. Sette Mondiali piloti e 9 costruttori. Gare vinte: 113

CATERHAM
CT01- Motore Renault
Nuovo nome del team creato nel 2010 da Fernandes. Zero punti.

HRT
F112- Motore Cosworth
In F.1 dal 2010, per iniziativa di Adrian Campos Nessun punto in 37 gare

MARUSSIA
MR01 - Motore Cosworth
Erede della Virgin, debutta questanno con capitali russi e nuovo nome

14
Kobayashi
Giappone Et: 25 GP: 40 Vittorie: 0

15
Perez
Messico Et: 22 GP: 17 Vittorie: 0

16
Ricciardo
Australia Et: 22 GP: 11 Vittorie: 0

17
Vergne
Francia Et: 21 Debuttante

18
Maldonado
Venezuela Et: 26 GP: 19 Vittorie: 0

19
Senna
Brasile Et: 28 GP: 26 Vittorie: 0

20
Kovalainen
Finlandia Et: 30 GP: 89 Vittorie: 1

21
Petrov
Russia Et: 27 GP: 38 Vittorie: 0

22
de la Rosa
Spagna Et: 41 GP: 86 Vittorie: 0

23
Karthikeyan
India Et: 35 GP: 27 Vittorie: 0

24
Glock
Germania Et: 30 GP: 72 Vittorie: 0

25
Pic
Francia Et: 22 Debuttante

36

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 16 MARZO 2012

VENERD 16 MARZO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

37

SCI COPPA DEL MONDO

Riecco WInnerhofer
SuperG da urlo, trionfo dopo 13 mesi
Finalmente: il dominatore dei Mondiali 2011 conquista il primo successo allultima gara utile dellanno
DAL NOSTRO INVIATO

PIERANGELO MOLINARO SCHLADMING (Austria)

Sul podio per trenta minuti Christof Innerhofer ha sofferto. Non cera nei suoi occhi lo stupore per un risultato inatteso, ogni discesa avversaria era una sofferenza. Ci voleva una vittoria per uscire da un tunnel lungo tutto un inverno. A fine ottobre laltoatesino di Gais si sentiva forte come un leone, deciso a iniziare la prova generale per dare lassalto alla Coppa del Mondo, ma una brutta testata sulla neve e una seria commozione celebrale hanno vanificato tutto: condizione atletica, senso dellequilibrio a 100 allora, fiducia in se stesso. La vittoria (in superG) arrivata in una mattina iniziata con uniniezione di un farmaco antidolorifico nella schiena, continuata con una sciata perfetta su una neve ancora compatta, ma in un superG del tutto atipico.
Particolare Basta

zurro ci sono due gigantisti come Alexis Pinturault e Marcel Hirscher. Una gara atipica che ha permesso al giovane austriaco, complice anche la caduta di Beat Feuz, di arrivare a 85 punti nella graduatoria generale dallo svizzero con ancora davanti gigante e slalom, i suoi veri terreni di caccia. Ma tutti questi talentuosi ragazzi hanno dovuto inchinarsi allazzurro ch,e sulla neve a prima mattina ancora compatta, ha fatto valere la sua grande qualit tecnica: la capacit di raccordare in fretta le curve, qualit inutile sulle neve non gelata delle altre gare veloci di Coppa.
Marsaglia E non va sottovaluta-

S
Christof Innerhofer, 27 anni, non vinceva in Coppa dal 26 febbraio 2010 (combinata a Bansko)

lore tecnico dei velocisti italiani e se qualcosa mancato la scorrevolezza, che non stata possibile allenare per la limitatezza del budget per gli allenamenti. Un problema che il consiglio federale che verr eletto nellassemblea del 31 marzo a Modena dovr subito affrontare, perch abbiamo tecnici e at-

leti di qualit che meritano il meglio per poter competere ad armi pari con le altre squadre. La coppetta del superG stata conquistata dal norvegese Aksel Svindal, ieri soltanto sedicesimo, davanti a Cuche e Feuz.
Le donne Nel giorno in cui Anja

I NUMERI Oggi dalle 11.55

4
3 3

la guida parallelo a squadre Diretta RaiSport 1


SUPERG UOMINI: 1. INNERHOFER 121"24; 2. Pinturault (Fra) a 2/100; 3. Hirscher (Aut) a 6/100; 4. MARSAGLIA 22/100; 5. Reichelt (Aut) 29/100; 6. Raich (Aut) 29/100; 7. Mayer (Aut) 47/100; 8. Jansrud (Nor) 48/100; 9. Cuche (Svi) 77/100; 10. Ligety (Usa) 83/100; 11. Streitberger (Aut) 96/100; 12. Hudec (Can) 1"03; 16. Svindal (Nor) 1"30; 25. FILL 5"66. Rit. Feuz (Svi). Coppa del Mondo (42): 1. Feuz (Svi) 1330; 2. Hirscher 1255; 3. Svindal (Nor) 1131; 17. Innerhofer 540. SuperG: 1. Svindal (Nor) 410; 2. Cuche (Svi) 400; 3. Feuz (Svi) 368; 10. Innerhofer 211. SUPERG DONNE: 1. Rebensburg (Ger) 124"54; 2. Mancuso (Usa) a 18/100; 3. Rolland (Fra) 21/100; 4. Fenninger (Aut) 53/100; 5. Smith (Usa) 55/100; 6. Vonn (Usa) 57/100; 7. Maze (Slo) 82/100; 8. Paerson (Sve) 94/100; 9. E. CURTONI 96/100; 10. Weirather (Lie) 98/100; 11. Goergl (Aut) 1"04; 21. MERIGHETTI a 1"98. Rit. Schnarf. Coppa del Mondo (35): 1. Vonn (Usa) p. 1948; 2. Maze (Slo) 1382; 3. Riesch (Ger) 1195; 15. Merighetti 407. SuperG: 1. Vonn (Usa) 453; 2. Mancuso (Usa) 381; 3. Fenninger (Aut) 369; 11. E. Curtoni 151. OGGI Parallelo a squadre. Italia (quarti con la Svezia): Deville, Gross, Manfred Moelgg, Merighetti, Schnarf, I. Curtoni. TV Diretta sul RaiSport 1 alle ore 11.55.

Paerson, ottava sul traguardo di fine carriera, ha regalato al pubblico di Schladming la sua ultima foca con tanto di vallette sdraiate sulla neve, la sorpresa la non vittoria di Lindsey Vonn nella finale del superG in una gara stradominata sino a 15 secondi dal traguardo. Ma le bastata una spigolata nel finale con poca pendenza per dilapidare l1"22 di vantaggio e ritrovarsi sesta a 57/100 dalla vincitrice, la gigantista tedesca Viktoria Rebensburg. La Vonn non ha ancora raggiunto i 2000 punti del primato assoluto

Successi in Coppa per Innerhofer: discesa di Bormio 2008, combinata di Bansko 2011 e il superG di ieri

Medaglie Mondiali per Innerhofer: oro in superG, argento in combinata e bronzo in discesa nel 2011 (a.a.)

guardare la classifica finale per accorgersi che gli specialisti della velocit sono nelle posizioni di rincalzo e che alle spalle dellaz-

to neppure il quarto posto di Matteo Marsaglia, che avrebbe potuto pure lui essere sul podio se non avesse commesso un errore sul muro finale, quando le gambe erano ormai stanche. Segno, in questo gigantone travestito da superG, che alto il va-

in Coppa, ma intanto si portata a casa la terza coppa di specialit dopo discesa e combinata. Fra le azzurre si salvata solo Elena Curtoni, nona. Oggi parallelo a squadre.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LAZZURRO HA SUPERATO ANCHE QUOTA 500 PUNTI

La vittoria chiude un periodo di dubbi


SCHLADMING (Austria)

Eccolo il vero Innerhofer, quello sorridente e con la battuta pronta. Se oggi non andavo bene mi toglievano il titolo di Winnerhofer a cui tengo, scherza. La voglia di scherzare a Christof era passata in inverno davanti a mille problemi, a gennaio pensava di fermarsi e rinunciare al resto della stagione ed stato lo psicologo Beppe Vercelli a convincerlo che forse prima della fine non sarebbero state solo amarezze. Pensavo di recuperare terreno dice ancora ma a Sochi, a febbraio, mi ripiombato il mondo addosso con il

mal di schiena. E stato losteopata Oscar Archetti a rimettermi in piedi in questi giorni, ma stamane ho dovuto farmi iniettare ancora dellantidolorifico.
Qual stato il momento pi brutto?

Ho voluto partire per lAmerica dopo la caduta Non ero pronto, il morale crollato

Forse quello di aver voluto partire due settimane dopo la caduta per lAmerica. Non ero pronto, non stavo bene e quei risultati mi hanno mandato gi di morale. E stata anche questa unesperienza, che non ripeter.
Quanto importante questa vittoria?

A Bormio, a fine dicembre, quando avevo anche linfluenza, le gambe vuote e mi rendevo conto di avere un equilibrio precario. Questo perch quando mi sono infortunato a novembre per due settimane non ho potuto lavorare in palestra su quei muscoli piccoli del tronco che ti danno lequilibrio.
Ha commesso errori?

CHRISTOF INNERHOFER CAMPIONE DEL MONDO SUPERG

Chiude un periodo di dubbi. Non su me stesso e su quello che so e posso fare, ma su quello che sono riuscito ad esprimere, poco rispetto a quello che aspettavo da me stesso e quello che la gente, dopo il titolo mondiale di Garmisch, attendeva da me. Ma questa disciplina non fa sconti, puoi ottenere

risultati sono sei al cento per cento. Devo anche ringraziare chi mi stato vicino, come Max Carca, lallenatore che pi di ogni altro mi segue. Ho visto come mercoled sera si arrabbiato per il risultato della discesa. Significa che ci tiene ancora a quello che faccio, che pieno di motivazioni. E venuto nella mia camera e abbiamo parlato a lungo, mi ha detto che avevo sbagliato perch non avevo attaccato abbastanza.
Quale piano ha per il futuro?

Questa vittoria mi d motivazioni per continuare ad allenarmi duramente come sto gi facendo da anni. Ma prima di ri-

prendere devo staccare un po per rimettermi a posto fisicamente e liberare la testa. Il primo obiettivo degli allenamenti futuri sar trovare continuit, che mi mancata in questa stagione. E poi, oltre alle prove veloci, voglio provare con il gigante, penso di valere di pi di quanto ho fatto sino ad ora. Per questo rimango a Schladming per disputare anche la finale del gigante e ne disputer altri prima di fine stagione per migliorare il mio punteggio Fis nella specialit. Con questo successo in superG ho superato quota 500 punti e quindi partir il prossimo inverno a ridosso dei primi 30, ma voglio fare meglio per entrare nei 30. Ora godiamoci insieme questo momento. Laspettavo da troppi mesi...
pa.m.
RIPRODUZIONE RISERVATA

38

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 16 MARZO 2012

CICLISMO INCONTRO SPECIALE IN GAZZETTA

Merckx
lospunto
di LUCA GIALANELLA

Hall of Fame del Giro Eddy sempre primo Grazie Italia, ti amo
In sala Montanelli labbraccio di Magni, Martini e tanti altri amici E sulla Sanremo dice: Uno scatto di fantasia o vince Cavendish
I NUMERI

4
78

CLAUDIO GREGORI MARCO PASTONESI

Il mito della bici tornato a casa


La sala Montanelli, intitolata a un giornalista che anche al Giro dItalia ha lasciato pagine di straordinaria acutezza, uno dei luoghi pi prestigiosi di casa Gazzetta. Intorno a un tavolo, una quindicina di amici. E lui, Eddy, il pi grande di tutti, uno dei simboli universali dello sport (non soltanto del ciclismo), che racconta, spiega, parla, fa ridere e sorridere. Si rivede nei filmati in cui, a 20 anni, iniziava la campagna dItalia a Sanremo. Faccia da ragazzino, poi da uomo, poi da imbattibile. Capace di correre per 195 giorni nel 1975. Il mito tornato a casa, perch lItalia, la Sanremo, il Giro, sono parte fondamentali della sua leggenda. E da Magni a Martini, dai rivali-amici come Zilioli e Motta, dai costruttori Colnago e De Rosa, una scia di parole daffetto. Che il grande Alfredo ha esaltato in un abbraccio commosso: da padre a figlio.

le maglie rosa di Eddy Merckx, record del Giro: la prima il 21 maggio 68 dopo la 1 tappa (CampioneNovara), lultima l8 giugno 74, tappa di chiusura (Bassano del Grappa-Milano) del suo quinto trionfo. In realt le maglie sono 77, perch nel Giro 73 vinse il prologo a coppie che non assegnava ufficialmente il simbolo del primato

Sala Montanelli, via Solferino 28, Milano. Ore 16. Eddy Merckx entra nella Hall of Fame del Giro dItalia. Unico corridore vivente ad aver vinto il Giro per 5 volte. Gli altri sono Alfredo Binda e Fausto Coppi, due miti. Merckx riceve il Trofeo Senza Fine con commozione. Lo festeggiano i grandi saggi Fiorenzo Magni e Alfredo Martini, i suoi direttori sportivi Marino Vigna e Giorgio Albani, i maestri della meccanica Ernesto Colnago e Ugo De Rosa, i rivali Gianni Motta, Italo Zilioli, Davide Boifava e anche Mario Molteni, erede dei Molteni per cui Merckx ha corso per sei anni. Merckx ha vinto a 22 anni il Giro del 68, che lo ha rivelato come uomo da grandi corse a tappe. Ha portato per 78 giorni la maglia rosa, pi di tutti, vincendo 25 tappe. Ha legato il suo nome allItalia. La Sanremo del 1966, a 20 anni, stata la sua prima vittoria italiana e la sua

prima classica. arrivato primo per sette volte in questa corsa, battendo il record di Girardengo, il Campionissimo. il corridore che ha vinto di pi nella storia della bicicletta: 525 corse. Lunico a fare per tre volte la doppietta Giro-Tour. Ieri ci ha regalato lamarcord, ma ha anche guardato al ciclismo attuale.
Eddy, che cosa rappresenta per lei lItalia?

la mia seconda patria. Lho amata come il Belgio. In Italia ho riportato le prime vittorie importanti. Ho corso 3 anni con la Faema e 6 con la Molteni. Ho conosciuto uomini che mi hanno aiutato molto.
A chi deve molto?

Fiorenzo Magni mi ha aiutato a venire in Italia. Vincenzo Giacotto mi ha fatto firmare il primo contratto italiano alla vigilia del Mondiale di Herleen. Vigna mi ha guidato con bravura dallammiraglia. Ho imparato molto da Adorni per le corse a tappe. Sono legato da profonda amicizia con Zilioli: mia figlia

Lapice delle mie imprese fu nel 68 sulle Tre Cime di Lavaredo. Ripresi i fuggitivi a 9 Gimondi lottava sempre, ma Fuente mi faceva penare: una volta mi sfid e lo staccai

ha fatto i primi passi con lui. Con Motta ho fatto belle battaglie. Albani stato il migliore direttore sportivo che io abbia mai avuto. Sempre calmo. Parlava poco, ma al tempo giusto.
La sua pi bella vittoria?

laFoto Da Motta a Zilioli: una grande festa E cera la Colnago del record dellora
Foto di gruppo in Sala Montanelli con Eddy Merckx, al centro con il Trofeo Senza Fine. Da sinistra: Davide Boifava, Italio Zilioli, Alfredo Martini, Giorgio Albani, Marino Vigna (seminascosto), Ernesto Colnago, Mario Molteni, Fiorenzo Magni, Ugo De Rosa, la signora Molteni e Gianni Motta. Davanti a Merckx, c la bici che Colnago realizz in due esemplari per lassalto al record dellora del 1972. Quella usata a Citt del Messico a casa dello stesso Merckx.
FOTO BOZZANI

Quella alle Tre Cime di Lavaredo al Giro 68 rappresenta il momento pi alto in montagna. La salita pi grande. La fuga di 16 uomini aveva 9 di vantaggio e li ho ripresi tutti. Limpresa della mia carriera. Dopo lincidente di Blois, in una gara dietro motori nel 1969, dove morto il mio pilota Wambst, non sono pi stato cos forte in salita.
La salita su cui ha sofferto di pi?

Il Passo Giau nel 1976.


Chi lha messa pi in difficolt al Giro: Fuente o Gimondi?

Gimondi era sempre l, pronto a lottare. Ma mi ha fatto penare di pi Fuente. Era micidiale in montagna. Allora dovevo sempre inventare qualcosa per batterlo.
Come nella Cosenza-Catanzaro del 1972?

S. Fuente mi aveva staccato sul Block Haus e portava la maglia rosa. Lho sentito dire alla vigilia: "Merckx domani lo mando fuori tempo massimo". Cera una salita di 20 chilometri in avvio. Fuente scattato subito, io lho seguito e mi sono detto: "Scollino prima io". Sono passato primo, con Fuente secondo. Poi lho staccato in discesa e sono andato fino al traguardo con

Gli facevo correre i circuiti in Italia, gli tenevo i conti. Quando gli dissi che non volevo soldi, si stup. Lo consideravo il mio figlioccio
FIORENZO MAGNI IL LEONE DELLE FIANDRE

Merckx pi grande come uomo che come campione. Tant che ancora oggi, se gli dici che un campione, diventa rosso
GIANNI MOTTA VINCITORE DEL GIRO 1966

Tappa al Giro, Merckx va in testa al gruppo a 30 km dallarrivo, ci mette in fila indiana, tira fino al traguardo, poi vince la volatona
ITALO ZILIOLI TRE VOLTE SECONDO AL GIRO

Eddy Merckx con il grande Alfredo Martini, 91 anni BOZZANI

VENERD 16 MARZO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

39

story
Ogni rosa una perla: come lui solo Binda e Coppi

identiKit & CARRIERA

v la serata
LEX C.T. DELLINGHILTERRA

E Capello spiega a Eddy: Il Manchester United si scalda 25 in bici


La giornata speciale di Eddy Merckx a Milano si conclusa ieri sera con una serata di gala per beneficenza a favore delle popolazioni alluvionate della Liguria, in collaborazione con Rock no War onlus e la Fondazione Candido Cannav. Il 17 maggio a Brugnato (La Spezia), in occasione della tappa di Sestri Levante della corsa rosa, verr inaugurato il primo parco giochi realizzato con i fondi raccolti. Nella splendida Villa Necchi Campiglio, uno dei gioielli del Fai (fondo per lambiente italiano), si sono ritrovati manager e d.s. delle squadre invitate alla Sanremo e al Giro, sponsor, personaggi dello sport: cerano anche Pippo Pozzato, Ivan Basso, Luca Paolini. Danilo Napolitano. Tra gli ospiti pi applauditi sicuramente Fabio Capello, ex c.t. dellInghilterra, seduto al fianco di Ernesto Colnago. Ho sempre seguito il ciclismo, Merckx il campione che in assoluto mi ha entusiasmato di pi ha spiegato il tecnico di Pieris , lultimo italiano stato Pantani. Laspetto pi affascinante di questo sport la fatica, paragonabile a pochi altri esempi nelle altre discipline sportive. Mio nonno si ricordava benissimo del Giro 46, quando si spar al passaggio del gruppo proprio nelle mie zone. E anchio sono andato spesso a vedere il Giro, ricordo una tappa a Ferrara in cui incontrai Merckx. Poi al Cannibale ha spiegato: Le squadre di calcio inglesi usano spesso la bicicletta per scaldarsi prima di entrare in campo. Ho visto personalmente i corridori del Manchester United allenarsi per 20 25 minuti sulle cyclette al coperto. Ci saranno state 35 cyclette allineate in una stanza. E poi, una volta in campo, subito via a tutta.

1968 A 22 anni batte Adorni In rosa per 13 giorni, 4 tappe: rifila 501" ad Adorni e 905" a Gimondi

Eddy Merckx, 66 anni, con il Trofeo Senza Fine assegnato al re del Giro
FABIO BOZZANI

1970 Che duello con Gimondi Prende la maglia alla 7 tappa e non la molla pi: Gimondi 2 a 314"

Gsta Pettersson. Lho lasciato a 4 minuti e gli ho preso la maglia rosa.


Non lunica volta che lo ha sorpreso.

Fuente bisognava farlo fuori cos. Come ho fatto anche due anni dopo andando a Sanremo. Era il mio modo di correre. Se potevo, attaccavo. Lho fatto anche con Ocaa o con Gimondi. E comunque Torriani non disegnava i Giri per favorire me.
La sconfitta pi sorprendente lha sub al Mondiale di Barcellona del 73. Volata a quattro con Gimondi e Ocaa, con Maertens a tirarle la volata. Vinse Gimondi.

LItalia la mia seconda patria, lho amata come il Belgio. E ho vinto subito a Sanremo Se sono venuto alla Faema lo devo a Magni. Per i Giri imparai molto da Adorni
E i suoi compagni di squadra?

Qual il suo favorito di questa Sanremo?

Cavendish. Il problema per tutti gli altri riuscire a farlo fuori. Sono tanti i corridori in buona forma, ma se non lo staccano sul Poggio, vince lui.
Lei come farebbe per staccarlo?

Attaccherei sulla Cipressa. Poi attaccherei una seconda volta sul Poggio. Infine attaccherei ancora in discesa.
E Nibali?

1972 Pi forte degli scalatori Due settimane in rosa, lo spagnolo Fuente ci prova ma chiude a 530"

Fabio Capello, 65 anni, con Eddy Merckx LAPRESSE

LA PRESENTATRICE LIGURE

Avevo attaccato due o tre volte e Maertens mi era venuto a prendere. Gli ho detto: "Che cosa fai?". Maertens mi ha risposto: "Tranquillo, ti tiro la volata". Poi lo ha fatto, ma mi sono mancate le gambe e Gimondi mi ha battuto. Poi Maertens ha tirato fuori la tesi che io avrei lasciato la vittoria a Gimondi. Mai nella mia vita ho fatto vincere Felice. E meno che mai lo avrei fatto in un Mondiale. Ha vinto perch era pi forte.
Di lei conosciamo la gioia delle vittorie. Invece, quando perdeva?

Pi che compagni, erano amici. Gente che stava con me anche per nove stagioni consecutive. Un anno mi offrirono il doppio di quanto guadagnavo alla Molteni per trasferirmi in Spagna. Ma avrebbero ingaggiato solo tre miei compagni. Risposi: no, grazie. E pur di averli con me, mi accontentai della met. Ma sono stato sempre ripagato. Tant che anche adesso, il sabato e la domenica, vado in bici con Huysmans, De Schoenmaecker e Spruyt. Prima pedaliamo insieme, poi ci beviamo una birra insieme. Sempre insieme.
Arriva la Sanremo. Perch era la sua corsa?

Ha qualit e classe. Certe volte dovrebbe avere pi testa, come quando in Oman ha perso la classifica per un secondo. In salita va ed un attaccante. Nella Sanremo pu fare la differenza sul Poggio. Potrebbe fare Giro e Tour nello stesso anno. Al Tour sarebbe pi forte dopo aver fatto il Giro.
E gli altri?

Lattrice Giorgia Wurth sar la madrina del Giro


La serata di gala stata presentata da Giorgia Wurth, lattrice ligure che sar la madrina del Giro: subentra a unaltra collega, Cristiana Capotondi. Dopo la laurea in Scienze della comunicazione, la Wurth si dedicata allambito cinematografico e televisivo: ha partecipato a film come Ex e Maschi contro femmine, e a fiction di grande successo come Un medico in famiglia. Attualmente nelle sale con il film Com bello far lamore. Da aprile, sar una delle protagoniste del film tv Le tre rose di Eva.

Cancellara, Sagan, Boonen, Van Avermaet... Anche Freire: di lui si parla poco, ma dopo 300 chilometri sempre l, infatti ha gi vinto tre Sanremo. Invece Gilbert mi sembra un po indietro.
Siamo nellaula dedicata a Indro Montanelli, che il giorno dopo Savona 1969, sul Corriere della Sera, prese le sue difese e scrisse un articolo intitolato Tutti a casa.

1973 Un dominio da leggenda In testa dallinizio alla fine, 6 tappe allattivo: vince con 742" su Gimondi

Soffrivo, mi arrabbiavo, cercavo di capire dove ero stato inferiore e che cosa avrei dovuto fare per migliorare. Ma non ho mai cercato scuse, alibi, giustificazioni. Chiunque avesse vinto, quel giorno era stato pi forte di me.

la prima che ho fatto in Italia e lho vinta. Mi sono trovato subito bene. Ne ho vinte 7 su 10. Il Poggio mi piaceva, soprattutto la discesa. Venivo dalle Sei Giorni, con il colpo docchio della pista.

Dopo Savona ho ricevuto grande solidariet. Montanelli lo incontrai forse a un Processo alla tappa. Mi sarebbe piaciuto conoscerlo meglio.
RIPRODUZIONE RISERVATA

1974 Il trionfo pi sofferto Si salva dal debuttante Baronchelli per soli 12", Gimondi 3 a 33"

Prima che corressi il Baracchi con Merckx, Adorni mi disse: "Prendigli la ruota subito, altrimenti non la becchi pi"
DAVIDE BOIFAVA TAPPA E MAGLIA AL GIRO 1969

Siccome non potevo insegnargli ad andare pi forte, lunica cosa che riuscii a fare era insegnargli ad andare pi piano
MARINO VIGNA PER TRE ANNI D.S. DI MERCKX

La sua impresa pi incredibile? Il record dellora, a Citt del Messico, a 2240 metri di altitudine, senza preparazione specifica
GIORGIO ALBANI PER SEI ANNI D.S. DI MERCKX

Eddy Merckx riceve da Giorgia Wurth, madrina del Giro dItalia, il Trofeo senza fine LAPRESSE

NUOVE REGOLE

Cancellati gli abbuoni negli arrivi in montagna


Ieri pomeriggio, Mauro Vegni, direttore del Giro dItalia, e Stefano Allocchio, direttore di corsa, hanno incontrato i direttori sportivi delle 22 squadre invitate alla corsa rosa, che scatter sabato 5 maggio da Herning (Danimarca). La novit principale rappresentata dalla cancellazione degli abbuoni (rispettivamente 20", 12" e 8" a 1, 2 e 3) negli arrivi in quota: esattamente Rocca di Cambio, Lago Laceno, Cervinia, Pian dei Resinelli, Pampeago e Stelvio.

40

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 16 MARZO 2012

DOMANI MILANO-SANREMO Con la corsa Gazzetta si apre la stagione del grande ciclismo. Tutti contro Cavendish: vuole imitare Saronni, lultimo a vincere da iridato (83)

La partenza dal Castello Sforzesco Diretta su Gazzetta.it alle 14.40


Domani la 103 Milano Sanremo, la corsa Gazzetta considerata il Mondiale di primavera, apre la stagione delle grandi classiche. Saranno in gara 200 corridori, 8 di 25 squadre (18 World Tour pi 7 invitate). Oggi sono previste le operazioni preliminari: dalle 14.30 nelle Sale Viscontee del Castello Sforzesco di Milano, da dove domattina la carovana si muover alle 9.45 (ritrovo dalle 8.25). La partenza effettiva, come da tradizione, verr data da Via della Chiesa Rossa alle 10.10. Con 298 km la Classicissima la corsa pi lunga del calendario mondiale: percorso tradizionale col Passo del Turchino, le Mnie (salita inserita nel 2008), i Capi (Mele, Cervo, Berta), la Cipressa e il Poggio. Arrivo sul Lungomare Italo Calvino, tra le 16.45 e le 17.30. La Sanremo sar trasmessa in diretta streaming su Gazzetta.it (telecronaca di Nino Morici e commento tecnico di Marco Saligari) a partire dalle 14.40. Diretta tv su RaiSport 2 dalle 14.30, Rai3 dalle 14.55 ed Eurosport dalle 15.45. Questa sera, su RaiSport2, dalle 23.30, speciale di due ore sulla Classicissima, con immagini darchivio e le interviste ai protagonisti.

Il campione del mondo Mark Cavendish, 26 anni BETTINI

Non solo Cavendish e


CANCELLARA BOONEN
Tom Boonen, 31 anni, belga dellOmegaQuick Step (sopra tra Jarno Trulli e Ben Spies): 2 nel 2010, 3 nel 2007 e 4 nel 2006
BETTINI

GOSS

Stupir tutti: la doppietta possibile


Il vincitore 2011 Pronto a
qualunque soluzione, ma la gara si decider allo sprint
CIRO SCOGNAMIGLIO twitter@cirogazzetta

Conta la testa Ci vediamo sul podio


Primo nel 2008 Sar pi
controllato, dovr farmi furbo. Occhio a Sagan e Freire
CLAUDIO GHISALBERTI

Per me vale come Fiandre e Roubaix


Il belga lha gi sfiorata due
volte: Se avr le gambe del 2010 posso davvero farcela
Per gli appassionati di motori un mini-paese dei balocchi: tra la McLaren MP4-12C, una sportiva da oltre 200.000 euro, e quella da Formula 1 sulla quale il mito Ayrton Senna vinse a Monza. Ma anche i patiti della bici se la godono, ad ammirare la versione S-Works-McLaren Venge della Specialized. Lanno scorso Matthew Goss la guid alla conquista della Sanremo. A Tom Boonen ( la pi veloce che ho mai avuto) tocca il compito di cercare di imitare laustraliano.
Ospiti Tanti gli ospiti illustri allaperitivo orga-

Non il pi mediatico dei favoriti. Non il pi nominato, il pi scommesso, il pi temuto. Alla vigilia della Classicissima, Matthew Harley Goss non primo praticamente in nessuna classifica. Eppure, conoscendolo, non far fatica a farsene una ragione. Lanno scorso era anche peggio: si poteva considerare il pi classico degli underdog, la versione moderna degli outsider. Eppure divenne il primo non europeo a vincere in 102 edizioni.
Condizione Quel successo ha cambiato tutto.

Fabian Cancellara alla Tirreno-Adriatico ha dimostrato di andare fortissimo. In che condizione arriva alla Classicissima?

La vittoria alla Strade Bianche stata fondamentale per affrontare la Tirreno con tranquillit. L ho anche rifinito la condizione. Sono convinto di poter fare bene alla Sanremo.
Ha le stesse gambe del 2008 quando vinse con una prova di forza impressionante?

Matthew Goss, 25 anni, australiano del team Green Edge: ha vinto la volata a 9 che ha deciso ledizione di un anno fa
BETTINI

Prima pensavo "Chiss, magari un giorno vincer una corsa come la Sanremo". Poi lho fatto e adesso so che posso riuscirci di nuovo. Anche da leader di una squadra: le responsabilit fanno funzionare meglio il mio motore. Alla Tirreno-Adriatico, Goss ha trascinato la GreenEdge al successo nella cronosquadre dapertura, il primo in Europa per il neonato team australiano di World Tour. Ha avuto anche qualche problema fisico, ma non sembra nulla di serio. Ieri ha pedalato per quattro ore.
Precedenti LItalia gli ha sempre detto bene. Da

Pi che le gambe in questa corsa conta la testa. Nel 2008 ero meno conosciuto e ho vinto di forza. Adesso sono molto pi controllato quindi dovr essere pi furbo. Dovr essere bravo a gestire la pressione, altrimenti questa corsa ti fa diventare matto.
Dalla sua vittoria sono passati 4 anni. Come cambiato Cancellara?

Sono pi maturo, ho pi esperienza. Il ciclismo in questo una grande scuola perch ti insegna la disciplina.
Che corsa si aspetta?

nizzato a Milano: Da Ben Spies, pilota della Yamaha della MotoGp, che patito del ciclismo, a Jarno Trulli, ora senza volante in Formula 1, da sempre legato alle due ruote. Ma le attenzioni erano tutte per Tom Boonen, ritornato da inizio stagione in versione Tornado e gi due volte sul podio della Sanremo: 3 nel 2007 e 2 nel 2010, quando lo batt solo un grande Freire. La sua Omega-Quick Step il team pi vincente dellanno. Lui non era mai arrivato in Riviera con quattro corse a tappe disputate nelle gambe. Insomma: pu andare a dama.
Lutto Non chiedetemi di scegliere

dilettante ha vinto il Gp Liberazione, e tappe a Giro delle Regioni e Giro Baby. Da pro, sbuc sotto il diluvio a Cava de Tirreni Giro dItalia 2010 e costrinse Pozzato al secondo posto. Da voi ho cominciato a fare il corridore. Senza lItalia non sarei qui, afferma Goss, che in Europa di stanza a Montecarlo e ama motori e golf.
Scenari E ora? Mi aspetto una Sanre-

Fabian Cancellara, 30 anni, svizzero di RadioShack, vincitore nel 2008 e 2 un anno fa


BETTINI

Bisogna vedere in che condizioni arrivano alcuni prota- gonisti della Tirreno, come Gilbert, Cavendish e Boasson Hagen. Dovr fare attenzione a Boonen e Haussler. Ma vedo un super Sagan, che il mio primo favorito, e un Freire pronto e molto tranquillo.
Cancellara lo aspettiamo ai meno 2, giusto?

mo dura. Io sto cercando di prepararmi per qualsiasi scenario. Due avversari molto pericolosi saranno Peter Sagan e Daniele Bennati. Sono andati molto forte in una Tirreno-Adriatico durissima. E hanno una buona volata. La soluzione pi probabile resta uno sprint di pochi corridori. Anche lanno scorso and a finire cos. E vinse lui.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Vediamo. L o in un altro punto. Per aspettatemi sul podio.


Il patron della squadra, Flavio Becca, lussemburghese come gli Schleck. Eppure il suo pupillo lei, non i fratelli. Come se lo spiega?

Nel mio lavoro ci metto sempre passione, amore, grinta, voglia di vincere. Non guardo solo al mio interesse, ma a quello della squadra. Mi fa molto piacere avere un ammiratore come Flavio.
RIPRODUZIONE RISERVATA

tra Fiandre e Roubaix, come la scelta tra il pap e la mamma. Ma non che la Milano-Sanremo valga di meno. Ci vuole anche un po di fortuna. Per me lideale sarebbe avere le gambe del 2010 e lo stesso tipo di finale dellanno scorso. Se saremo in tanti allo sprint, nessuno pi veloce di Cavendish. Ma io in cima a tutti metto Freire. Boonen correr con ladesivo sul telaio dedicato a Weylandt e senza dimenticare il dramma dei bimbi belgi morti in Svizzera (i belgi correranno col lutto al braccio): venivano da Lommel, molto vicino alla sua Balen. Dedicare a loro una mia vittoria? Quella tragedia va oltre lo sport, oltre tutto.
ci. sco.
RIPRODUZIONE RISERVATA

VENERD 16 MARZO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

41

la guida FREIRE PER IL POKER, FORFEIT HUSHOVD


Lelenco dei 200 iscritti capeggiato dal vincitore uscente, laustraliano Matthew Goss, primo non europeo ad imporsi a Sanremo, e dal campione del mondo Mark Cavendish, gi 1 nel 2009, che punta a imitare il Giuseppe Saronni dell83, ultimo capace di imporsi con la maglia iridata. Tra gli stranieri ci sono altri due vincitori: Fabian Cancellara, che nel 2008 anticip il gruppo con un attacco a 2 km dallarrivo, e Oscar Freire, che punta al poker per eguagliare Erik Zabel e Gino Bartali e diventare il terzo plurivittorioso dopo Eddy Merckx (7) e Costante Girardengo (6). Altri big stranieri: Tom Boonen, Peter Sagan, Philippe Gilbert, Tyler Farrar, Andre Greipel, Edvald Boasson Hagen. Non ci sar Thor Hushovd, alle prese con influenza e problemi intestinali. Tra gli italiani, ci sono i due vincitori in attivit: Alessandro Petacchi (2005) e Filippo Pozzato (2006). Curiosamente, lultimo italiano capace di vincere 2 Sanremo risale agli anni 50 (Loretto Petrucci). Ma tanti sognano limpresa: Alessandro Ballan, Elia Viviani, Oscar Gatto, Sacha Modolo, Enrico Battaglin, Danilo Di Luca, Daniele Bennati e Marco Marcato, solo per citarne alcuni.

STASERA A SANREMO

A teatro la storia di Girardengo e Pollastri


Stasera (alle 21) al Casin di Sanremo va in scena Quella sera al Vel dHiver, spettacolo ispirato alle vicende di Costante Girardengo, 6 volte re della Classicissima, e del bandito Sante Pollastri. Protagonisti Massimo Poggio, Gualtiero Burzi e Davide Iacopini.

Nibali: 6 scommesse
POZZATO SAGAN VIVIANI
Elia Viviani, 23 anni, altra grande speranza della Liquigas, alternativa a Nibali e Sagan: questanno ha gi vinto 5 corse
BETTINI

La sfortuna non mi potr pi fermare


Re nel 2006 Per esserci ho
reso possibile ci che credevo impossibile. S, sono pronto
MARCO PASTONESI

Questa volta nessun errore: vincer io


Lo slovacco sicuro di s:
Un anno fa ho sbagliato sul Poggio. Temo solo Cavendish
Arriva dalla Slovacchia, ha appena compiuto 22 anni ed stato uno dei grandi protagonisti della Tirreno-Adriatico, dove ha vinto la tappa di Chieti e ha contribuito in modo determinante al trionfo di Nibali. Peter Sagan uno dei pi grandi talenti del ciclismo mondiale e domani potrebbe incastonare il primo diamante nella sua giovane carriera. Partir da capitano della Liquigas-Cannondale.
Sagan, quando ha sentito parlare per la prima volta della Milano-Sanremo?

Sar un salto nel buio, ma non vedo lora


Il veronese al debutto: Tutti
per Sagan e Nibali, per non si sa mai. Attenzione a Boonen
PAOLO MARABINI

La clavicola sinistra una cicatrice a cerniera, datata 29 maggio 2011, che custodiva placca metallica e sei viti. La clavicola destra una zip di pelle, firmata 9 febbraio 2012, che imprigiona placca metallica e otto viti. Trentasei giorni dopo la caduta che gli ha spezzato losso della spalla, un uomo camminerebbe con il gesso, un corridore sgamberebbe sui rulli, Filippo Pozzato sta per correre la Milano-Sanremo. Quasi 7 ore di ottovolante a 45 allora, con altri 199 acrobati a pedali. Tanto per capire. Tanto per capirlo.
Nuova vita Da questi 36 giorni la gente si fatta

uscito dalla Parigi-Nizza senza vittorie ma con la risposta che cercava: linfluenza beccata dopo la Coppa del Mondo su pista, dove ha ipotecato il pass olimpico, non ha lasciato strascichi. Elia Viviani alla Sanremo non sar solo luomo di scorta in casa Liquigas. Ma anche se la condizione molto buona, non so che cosa aspettarmi: per me un salto nel buio.
Come mai questo stato danimo?

Da juniores. Anche in Slovacchia gli appassionati di ciclismo sanno che una grande corsa che, con Fiandre e Roubaix, ha fatto la storia di questo sport.

Filippo Pozzato, 30 anni, leader della Farnese, 8 Sanremo gi allattivo: ha vinto nel 2006, stato 2 nel 2008 e 5 nel 2011
BETTINI

unaltra idea di Pozzato, anche se lui giura di essere sempre stato cos: non pi il playboy ma luomo, non pi il ferrarista ma il corridore, non pi il semidio predestinato e invulnerabile ma leroe guerriero e ferito. Sanremo, Fiandre, Roubaix: ci tenevo da matti. Non solo perch sono le corse che amo di pi. Ma anche perch questo un anno speciale. Quello della seconda vita. Nuova squadra, nuovi compagni, nuova maglia. E vecchi obiettivi. Poi la caduta. Da allora ho reso possibile anche quello che consideravo impossibile. Sofferto, pianto, fatto finta di niente, creduto, continuato. Una Tirreno-Adriatico dura da bestia, ma gli ultimi due giorni ho avuto quelle sensazioni di felice stanchezza, di sfinita leggerezza, che sono lanticamera della forma. Non sono al 100%, ma sono messo bene.
Strade conosciute Otto Sanre-

Peter Sagan, 22 anni, slovacco della Liquigas, alla seconda Sanremo: nel 2011 si lasci staccare sul Poggio e chiuse 17
BETTINI

Lei, almeno per ora, uomo da classiche. Quale sente pi adatta alle sue caratteristiche?

la mia prima Sanremo. E la mia prima gara di quasi 300 km: se il Poggio fosse dopo 180 km non mi staccherei manco morto, ma dopo 290 cambia tutto. Sono curioso. Ma non ho pressioni, sono sereno: non vedo lora.
Pu essere la carta a sorpresa della Liquigas?

Nel 2010, allesordio tra i pro, ho vinto abbastanza (5 corse, ndr); lo scorso anno tanto (15, ndr). In questa stagione punto sulla qualit: qualche successo in meno, ma di prestigio. Il sogno una classica, non importa quale.
Lo scorso anno al debutto nella Classicissima arriv 17. Che insegnamenti ha avuto da quella esperienza?

I capitani sono Nibali e Sagan: stanno benissimo, con loro possiamo giocarci pi soluzioni. Io e gli altri lavoreremo in funzione. Poi tutto pu succedere e dovr farmi trovare pronto. Diciamo che posso essere il jolly.
Ipotesi 1, volatona: tutti per Sagan?

Il primo che la Sanremo facile solo sulla carta. In realt difficilissima, la pi difficile di tutte. Lanno scorso ho sbagliato sul Poggio, dovevo fare uno sforzo in pi e restare con i primi. Invece ho aspettato e ciao.
Chi vince domani?

S, allo stato attuale solo due corridori sono pi forti di Peter in uno sprint di gruppo: Cavendish e Kittel (che domani non corre, ndr).
Ipotesi 2, corsa dura: tutti per Nibali?

mo, questa la nona. Non potrei farla tutta a occhi chiusi, ma Cipressa e Poggio s, l mi alleno spesso. Correr tutto di giallo vestito, Pozzato, fluorescente dalla testa ai piedi, casco maglia bici e scarpe. Il colore della rinascita, della ribellione, della rabbia, anche di moda. Eccolo, Pozzato. Che, per vincere, non darebbe nulla: Tra sfortuna e sacrifici, ho gi dato tanto.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Io.
Il rivale da battere?

Non detto. Lo stesso Sagan ha molte chance. Ma Nibali in questo caso pu fare qualunque cosa: andarsene sul Poggio, attaccare in discesa, provare sullAurelia.
Chi sono i grandi favoriti?

Cavendish molto veloce. Se arriva in volata il favorito lui. Per magari si stacca prima.
Sente la pressione?

No, dormo tranquillo.


Scaramanzie?

Cavendish, che ha una squadra fortissima, e Sagan. Poi Boonen: pare quello dei tempi doro. E con lui Haussler, Freire e Van Avermaet. Cancellara? C sempre, ma non so se ha il colpo del ko come nel 2008.
Sorprese: due nomi?

Nessuna, per so che ci vuole anche fortuna.


c.ghis.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Marcato e Gatto. E la Vacansoleil pu far saltare il banco.


RIPRODUZIONE RISERVATA

42

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 16 MARZO 2012

BASKET GIORNATA DI GRANDI NOVITA NELLA NBA


Carmelo Anthony, 27 anni, sotto con la maglia latina dei New York Knicks: segna 21.1 punti di media AFP

Anthony
New York perdona il traditore
Vittoria dei Knicks senza DAntoni Carmelo fischiato, poi applaudito

LE PARTITE

Belinelli k.o. allovertime contro Bryant


Sconfitta al supplementare per Belinelli contro i Lakers dopo che gli Hornets erano avanti di 15 punti nel secondo tempo. Beli chiude con 10 punti, 4/10 al tiro, in 33. Sconfitta dei Raptors di Bargnani (10 punti, 4/11) in New Jersey. Risultati: New Orleans-LA Lakers 101-107 dts (Jack 30; Bryant 33), New JerseyToronto 98-84 (Green 26; A.Johnson 16), IndianaPhiladelphia 111-94 (Granger 20; Turner 21), New York -Portland 121-79 (JR Smith 23; Aldridge 15), MilwaukeeCleveland 115-105 (Ilyasova 22; Irving 28), HoustonCharlotte 107-87 (Scola 23; Brown 15), San AntonioOrlando 122-111 (Parker 31; Nelson 25), Chicago-Miami 106-102 (J.Lucas 24; Wade 36), Sacramento-Detroit 112-124 (Evans 23; Stuckey 35), Phoenix-Utah 120-111 (Frye 26; Millsap 18), LA Clippers-Atlanta 96-82 (Mo Williams 25; J. Johnson 19), Golden St.-Boston 103-105 (Thompson 26; Garnett 24).

DAL NOSTRO CORRISPONDENTE

MASSIMO LOPES PEGNA NEW YORK

Il Madison Square Garden bollente come unarena romana dove i verdetti erano sommari e immediati. Al nome di Carmelo Anthony parte uneloquente raffica di booh: pollice verso. Il popolo ha sentenziato: il traditore lui, Melo, che per difendere i propri interessi ha venduto i compagni e sacrificato lallenatore Mike DAntoni, dimissionario poche ore prima. Ma questo un pubblico volubile, che si fa facilmente contagiare. Cos, ad Anthony bastano tre canestri e un assist servito a Stoudemire nei primi minuti per cambiare lumore sulle tribune. Una grossa mano la daranno poi i Portland Trail Blazers, anche loro sullorlo di una crisi, venuti in citt per fare da sparring: si faranno mettere k.o. con 42 punti di scarto senza mai tentare neppure una timida difesa.
Bizzarra Ma pi che la cronaca di una bizzarra vittoria (che interrompe unemorragia di sei

Melo: Se volete incolparmi fatelo ma non ho responsabilit nelle dimissioni di Mike

mes Dolan (Mike mi ha detto che per il bene della squadra avrebbe preferito andarsene), ci sono dubbi su come siano andate esattamente le cose.
Mistero C il misterioso silenzio di uno dei vice rimasto, lex Napoli Kenny Atkinson: Siamo sigillati, non possiamo dire nulla. Si sa che Mike ha diretto regolarmente lallenamento del mattino, nonostante poco prima avesse gi comunicato al g.m. Glen Grunwald e il suo vice Allan Houston lintenzione di andarsene. Il motivo? Pare che non avesse pi in pugno la squadra messa in subbuglio da Anthony, luomo della discordia. Al punto che avrebbe chiesto a Dolan di cederlo e, solo dopo aver incassato il rifiuto, confermato la decisione di lasciare. Lo spogliatoio di New York sembra un bazar, intasato com da oltre cinquanta reporter. Pochi giocatori sapevano delle dimissioni, tutti convinti di avere Mike in panchina anche in questa partita. Emerge la verit che tutti gi conoscevano: Amare Stoudemire, Jeremy Lin, Tyson Chandler,

Landry Fields, Jared Jeffries, Steve Novak e Baron Davis rimpiangono luscita di scena di chi li aveva fortemente voluti.
Qualcuno Stoudemire si spinge

MERCATO NBA

Stoudemire: A qualcuno non piaceva il basket di DAntoni: ecco perch perdevamo


sconfitte consecutive), conta soprattutto ci che succede fuori dal parquet. Il loggione in piedi a gridare come se in gioco ci fosse lingresso in finale e a inneggiare al nuovo coach Mike Woodson, santo salvatore della baracca. Ai Knicks riescono le cose che solo due giorni prima sembravano intricati rompicapo. Alla fine c euforia come se Carmelo Anthony fosse un totem mai sconfessato e DAntoni ormai storia antica. Ma dietro le quinte, la sua storia ancora il presente. Al di l delle parole del proprietario Ja-

oltre: A qualcuno non piaceva il suo basket ed per questo che le vittorie non arrivavano. Difficile essere pi diretti senza pronunciare un nome. Quello di Carmelo Anthony. Che avvolto da asciugamani ancora fradici costretto a fronteggiare una muraglia di taccuini e microfoni: Se volete incolparmi, fate pure. Ma non ho responsabilit sulla decisione del coach di dimettersi. Non so spiegarmi perch labbia presa. Vi confermer lui stesso che con me non c mai stato alcun problema, mai una discussione. Ma DAntoni per il momento tace. Ancora una volta New York cambia pagina dopo lennesima cocente delusione. Il nuovo tecnico, Woodson, sembra solo un traghettatore in attesa di nomi pi attraenti: Phil Jackson, John Calipari, Tom Thibodeau, Stan Van Gundy. In rigoroso ordine dei sogni del popolo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Lakers: via Fisher, arriva Sessions


Ufficiale: Dwyght Howard non si avvalso della clausola di uscita dal contratto e rester ai Magic, fino al termine della prossima stagione. La principale ragione che sono una persona leale e la lealt viene davanti a tutto ha dichiarato ieri, scusandosi anche per il caos che hanno creato i rumors sulla sua cessione. Ma se alla scadenza del mercato i pezzi pi pregiati non si sono mossi (laltro era Pau Gasol), ci sono stati molti movimenti interessanti con una svolta netta in regia per i Lakers. Sorprendono i Nuggets di Gallinari che cedono Nene, al primo anno di un quinquennale da 67 milioni di dollari, bene i Clippers, rimasti senza Billups, che rendono il giovane Nick Young dai Wizard, Portland smantella la squadra e licenzia lallenatore Nate McMillan. Ecco tutti i movimenti: LA Lakers Arrivano Ramon Session e Chris Eyenga da Cleveland per Luke Walton. Ceduto il veterano Derek Fisher a Houston per Jordan Hill. San Antonio: prende Stephen Jackson, che aveva vinto il titolo con gli Spurs nel 2003, da Golden State per Richard Jefferson. Washington Prende il centro brasiliano Nene da Denver per Rony Turiaf e JaVale McGee. Cede Nick Young ai Clippers per Brian Cook. Portland Cede a Houston Marcus Camby per Jonny Flynn e Hasheem Thabeet. Cede Gerald Wallace ai Nets per Memo Okur e Shawne Williams. Indiana Prende Leandro Barbosa da Toronto. Philadelphia; prende Sam Young da Memphis. Milwaukee: prende Monta Ellis, Kwame Brown e Epke Udoh da Golden State per Andrew Bogut e Stephen Jackson (girato agli Spurs).

GIOVANI OLTRE AL PLAY E AL PIVOT, IN LUCE ANCHE COURNOOH, SANTIANGELI E DA ROS

Saccaggi, Cervi: la Legadue produce


La seconda serie, finch esister, sta creando under interessanti per la A: ecco il quintetto
ANDREA TOSI

Lorenzo Saccaggi (classe 92,

Lottando per la sopravvivenza contro i poteri forti del basket, la LegaDue va avanti proponendo giocatori italiani pronti per il salto in serie (tre nomi su tutti: Baldassarre di Bologna, Renzi di Verona e Giuri di Brindisi) e suoi giovani under 23. Gli emergenti che stanno aumentando il loro spazio e loro cifre nel girone di ritorno possono formare un quintetto ideale. Eccolo.

play, 189 cm). E la scoperta di Pistoia capolista. Dopo linfortunio di Mathis, la societ non tornata sul mercato ed stato promosso titolare. Dalla 15a giornata gioca 26 con 7.9 punti (record 18 domenica scorsa a Piacenza) e il 43.8 da 3. Cresciuto nel club, i suoi idoli sono Carlton Myers, Bolt e Kobe Bryant, fa collezione del fumetto Diabolik.
David Cournooh (classe 90, play/guardia, 187 cm). Per Imola produce 8.9 punti (record 25) 35.6% da tre (terzo italiano), 86% ai liberi in 26. Prodotto del vivaio della Mens sana, tifa Nadal e la Juventus e ama i film di fantascienza. Marco Santiangeli (classe 91,

Lorenzo Saccaggi, 19, di Pistoia CAST

Riccardo Cervi, 20, di Reggio CAST

guardia/ala, 192 cm.) Jesi lo lanciato in quintetto titolare da inizio stagione, sta rispondendo molto bene con 6.3 punti (record 15). Apparentemente freddo, si definisce trasgressivo fuori e aggressivo in campo, sogna Megan Fox e tifa Juve e Messi.
Matteo Da Ros (classe 89, ala, 204 cm.) A Barcellona sta maturando una crescita esponenziale in rapporto al minutaggio: 8.1 punti di media (re-

cord 27) in 20 col 60% da due. Ha assaggiato la serie A alla Virtus Bologna reclutato da coach Pillastrini. I suoi idoli sono Novitzki e Federer, tifa Inter, e se la cava benone ai fornelli dove dicono sia un campione nel cucinare ongi tipo di omelette.
Riccardo Cervi (classe 91, centro, 212 cm.) A Reggio Emilia diventato il re delle stoppate della Lega (primo con 2.1 di media, in 5 occasioni ne ha rifi-

late 4). Conferisce 4.3 punti e 4.2 rimbalzi, in 15. Nellultima uscita, il big match con Brindisi, stato decisivo con 13 punti, 11 rimbalzi, 6/7 da due, 4 stoppate giocando 33. Fuori dal campo, ascolta i Pink Floyd, suona la chitarra elettrica (David Gilmour e il bravo "Confortably numb" sono i suoi favoriti), e stravede per Federica Pellegrini. Piccola postilla: Saccaggi e Cervi saranno i protagonisti domenica prossima dello scontro al vertice Pistoia-Reggiana.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Anticipo Stasera alle 21, anticipo della 9 di ritorno tra Enel Brindisi e Morpho Piacenza (diretta Raisport 2). Classifica: Reggio Emilia, Pistoia, Scatai 30; Brindisi 28; Barcellona 24; Brescia, Jesi 22; Piacenza, Verona, Ostuni 20; Veroli 18; Bologna, Imola 16; S.Antimo 14; Forl 12.

VENERD 16 MARZO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

43

BASKET SERIE A
DA GIOCATORE VESTI PER 4 ANNI LA MAGLIA GRANATA

TENNIS A INDIAN WELLS

Il mito Dalipagic torna a Venezia Sar consulente della Reyer


MICHELE CONTESSA VENEZIA

RIECCO IVANOVIC
Lex numero 1 del mondo e campionessa di Indian Wells 2008, Ana Ivanovic (nella foto EPA), vendica il k.o. di 12 mesi fa contro una Marion Bartoli in difficolt fisica e va in semifinale contro la vincente di Sharapova-Kirilenko. Oggi, i quarti maschili Federer (Svi, n. 3 mondiale)-Del Potro (Arg, 9), precedenti 10-2 (3-0 questanno) per Federer, e Nadal (Spa, 2)-Nalbandian (Arg, 74), prec. 3-2 Nadal sul cemento, e linedita semifinale femminile Azarenka (Bie, 1)-Kerber (Ger, 19). Singolare maschile, quarti: Djokovic (Ser) b. Almagro (Spa) 6-3 6-4; ottavi: Isner (Usa) b. Ebden (Aus) 6-4 7-5; Simon (Fra) b. Harrison (Usa) 7-6 (0) 5-7 6-1; Nalbandian (Arg) b. Tsonga (Fra) 3-6 7-5 6-3; Nadal (Spa) b. Dolgopolov (Ucr) 6-3 6-2; Federer (Svi) b. Bellucci (Bra) 3-6 6-3 6-4; Del Potro (Arg) b. Istomin (Uzb) 7-6 (2) 6-7 (6) 6-2. Singolare femminile, quarti: Kerber (Ger) b. Li Na (CHN/N.8) 6-4, 6-2; Ivanovic (Ser) b. Bartoli (Fra) 6-3 6-4. Semifinali: Azarenka-Kerber, Ivanovic c. vincente Sharapova-Kirilenko.

4 Che freddezza
Il n. 1 non brilla, ma in semifinale. Rafa e Federer (guarito) in rotta di collisione

Praja ritorna a Venezia, non per ricominciare a infilare canestri su canestri, ma portando alla Reyer esperienza e conoscenze. Drazen Dalipagic sar infatti il consulente per l'estero dell'Umana, una sorta di ambasciatore del club di Luigi Brugnaro nell'Europa dell'Est, e in Serbia in particolare, con il compito di sviluppare sinergie, allacciare relazioni e segnalare giovani interessanti. Il rapporto tra la Reyer e Dalipagic diventato pi stretto lo scorso settembre quando l'Umana effettu una tourne di 4 giorni in Serbia proprio grazie ai contatti tenuti da Federico Casarin con Praja. Ho accettato con gioia la proposta del presidente Brugnaro ha sottolineato Dalipagic sono felice di legarmi nuo-

vamente alla Reyer Venezia, una societ e una citt dove ho trascorso le stagioni pi significative della mia carriera. Ho sempre portato con me il ricordo degli attestati di stima che la gente e i tifosi granata mi hanno tributato quando gioca-

Drazen Dalipagic, 60 anni, il giorno dellinduzione nella Hall of Fame di Springfield


AP

vo e tutte le volte che sono tornato a Venezia. Dalipagic ha giocato quattro stagioni con la Reyer nel 1981-1982 e dal 1985 al 1988 oltre che a Udine e Verona. Ha un record di 70 punti in una gara, segnati contro la Virtus nel 1987. Tre anni fa il pubblico del Taliercio gli tribut una lunghissima standing ovation allesordio della Reyer in LegaDue contro Latina, squadra dove militava il figlio Davorin. Dalipagic una figura carismatica per la Reyer ha aggiunto il d.s. Casarin per noi molto importante la sua collaborazione. Dalipagic arriver a Tessera sabato sera, domenica assister al PalaVerde alla partita tra Umana e Cimberio Varese, rimanendo a Venezia per tre giorni per avviare i primi contatti con staff societario, staff tecnico e squadre del settore giovanile.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Re Djokovic senza ostacoli

Il c.t. dribbla Scariolo Ora non ho tempo


Anticipo: Siena batte Cremona. Pianigiani risponde alla polemica sul part-time: Ho i quarti dEurolega, io ...
GIUSEPPE NIGRO SIENA

Novak Djokovic, 24 anni, n. 1 del mondo, campione di Indian Wells REUTERS


VINCENZO MARTUCCI twitter@vincemartucci

SIENA CREMONA
(21-19, 38-36; 59-49)

79 61

La Montepaschi saluta per un mese la Serie A (riprender il 12 aprile a Cant) per tuffarsi sui quarti di Eurolega con l'Olympiacos che cominciano mercoled, e lo fa infilando per la prima volta nel 2012 tre vittorie di fila in campionato. Saluta la Serie A volando a +8 sulle seconde e a +10 sull'Emporio Armani di Sergio Scariolo che mercoled aveva attaccato il doppio incarico di Simone Pianigiani. Un commento? No, per fortuna ho poco tempo libero per occuparmene, altri ne hanno di pi. Sono concentrato sulla sfida con l'Olympiacos: ho da preparare i playoff di Eurolega, io. Mi chiedete se c' una strategia? Andrebbe chiesto a lui. A me non lo ha detto, e vi posso assicurare che non lo sento al telefono.
Conflitto E sul merito dei conflit-

MONTEPASCHI SIENA: McCalebb 17 (7/9, 1/2), Thornton (0/1, 0/1), Moss 16 (3/4, 2/6), Stonerook 9 (3/3 da tre), Michelori 4 (1/2); Lavrinovic 12 (5/9, 0/1), Rakocevic 9 (2/5, 1/2), Zisis 4 (2/3), Aradori 4 (2/5, 0/1), Ress, Carraretto 4 (1/1 da tre), Lechthaler. All.Pianigiani. VANOLI BRAGA CREMONA: Tabu 6 (0/1, 2/5), Rich 18 (7/14, 1/4), Lighty 16 (5/7, 2/6), Milic 14 (7/8), Perkovic 1 (0/2, 0/1); Tusek (0/4, 0/2), Cinciarini 4 (1/2, 0/1), D'Ercole 2 (1/2, 0/1), Antonelli. N.e.: Mazic, Lottici, Belloni. All. Caja ARBITRI: Sabetta, Lo Guzzo, Terreni. NOTE T.l.: Mps 11/15, Van 4/5. Rimb.: Mps 30 (Lavrinovic 8), Van 28 (Lighty 5). Ass.: Mps 14 (Thornton e Stonerook 3), Van 9 (Tabu 4). Usc. 5 f.: Milic 34'26'' (64-53), Tabu 38'25'' (75-56). Progr.: 5' 9-14, 15' 32-27, 25' 45-43, 35' 66-53. Spett. 3500 circa

Bo McCalebb, 26 anni, in fuga inseguito da Rich CIAM

ti di interesse per il doppio incarico il c.t. risponde: Qualcuno ha visto che un problema per qualche motivo? Io non ho visto casi di nessuna natura. Anche il ritorno per la quarta volta in cinque anni tra le prime otto d'Europa con vista Final Four aiuta a mettere altri puntini sulle i: Ci vengono riconosciute grandi cose in giro. Queste sono cose reali, riconoscibili. Altre sono chiacchiere che forse non hanno nulla a che vedere con il campo. Era l'ultima prova generale della Montepaschi a sei giorni dalla serie con l'Olympiacos (Ci arriviamo pronti mentalmente, poi per fisicit e atletismo loro sembrano fatti apposta per crearci problemi...) e Siena la porta a casa sulla distanza anche se, con Andersen a riposo, l'unica partita sopra gli 80 punti nell' ultimo mese dei toscani resta la finale di Torino con Cant.

MPS +8 SULLE 2e

Classifica Siena (18 vinte6 perse) 36; Cant (14-8), Sassari (14-8), Bologna (14-9) 28; Venezia (13-9), Milano (13-9) 26; Pesaro (12-9), Varese (12-11), Avellino (12-11) 24; Biella (11-12) 22; Caserta (10-12), Roma (10-13) 20; Treviso (9-13), Montegranaro (9-13) 18; Cremona (8-16) 16; Teramo (7-16) 14; Casale (6-17) 12

Momento Di l Cremona, nel miglior momento della sua stagione (tre vittorie in 4 gare), per met partita recupera a ogni strappo senese, mollando solo nel quarto periodo: bene Lighty, anche da secondo lungo, e Rich. Per 30 abbiamo fatto un'ottima partita, commenta Caja : abbiamo resistito fisicamente, limitando le perse ma con buona circolazione di palla: in altre partite vorr dire un risultato diverso. Cremona parte forte, 2-10 dopo 3', con 7 punti di Rich. Moss e McCalebb alimentano il 10-0 con cui Siena prende l'incontro in pugno sul 21-16 al 9', allungando 32-21 al 13' con Rakocevic e Lavrinovic. Poi per la Mps si imbambola e le seconde linee lombarde firmano il 12-0 (34-36). Dopo il riposo, il nuovo parziale di 11-0 arriva dalle triple di Stonerook e da McCalebb fino al 54-43. Il mirino gi sull' Olympiacos.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Sul part-time
FIP IN CAMPO

Meneghin ribatte al coach di Milano


Non condividiamo le dichia razioni di coach Sergio Scariolo ap parse sui giornali. Riteniamo che al lo stato attuale la scelta di un com missario tecnico part time sia la mi gliore per quelle che sono le realt del nostro movimento: il presiden te Fip, Meneghin, ha risposto al tec nico dellEA7 Milano che aveva defi nito sacrosanta la regola in vigore in Spagna che proibisce ad un alle natore di club di allenare la Nazio nale cosa che: In quasi tutti i Pae si si considera un conflitto di inte resse. Giornata densa per Mene ghin che ha anche risposto no al lennesima richiesta del sindacato arbitrale di anticipare lelezione del presidente del Comitato Italiano Ar bitri a luglio anzich, come previ sto, dopo la nomina del nuovo pre sidente federale a febbraio 2013.

Re Djokovic ancora non brilla, ma il numero 1 del mondo e campione uscente il primo a qualificarsi alle semifinali di Indian Wells, sapendo gi che anche l, contro il vincente di Isner-Simon, non avr incontrato un top ten (dopo gli scivoloni di Murray e Ferrer). Per battere il secondo spagnolo di fila, Nico Almagro, gli basta innescare il pilota automatico di servizio e botte da fondo: troppa la superiorit, sul cemento, contro il numero 12 della classifica. Che, contro Berdych, ha appena sfatato il tab sulla superficie superando un top ten, ma mai ha comunque battuto, in assoluto, un numero 1, in cinque confronti (sempre contro Federer). E, sotto il sole del deserto della California, troppo falloso, troppo discontinuo, troppo prevedibile con le sciabolate col rovescio a una mano e troppo timoroso per confondere il serbo comera riuscito mercoled allaltro spagnolo, Andujar. E cos Djokovic domina il primo set col servizio e strappa il secondo di tattica (30 errori gratuiti di Nico), e di esperienza. Non sabbatte davanti alle 4 palle-break che il 26enne di Murcia salva sul 3-3 in un game di 12 minuti, non si scompone davanti ai disperati tentativi dellavversario da fondo (40-0 40-40), e alla prima palla appena corta affonda con freddezza, conquistando il break del 5-4 e quindi il 6-4 definitivo.
Pazzia Meglio Nadal di Federer, o forse il contrario, visto che comunque Roger sta recuperando il mezzo virus virale che ha messo fuori causa 10 protagonisti e ne ha debilitati chiss quanti, ed appare concentrato e in fiducia come non gli succedeva dal 2009.

Nella speranza della semifinale fra i classici rivali, Rafa (campione a Indian Wells 2007 e 2009), al rientro dopo la finale degli Australian Open persa contro Djokovic, liquida agevolmente il talento tennisticamente pazzo Dolgopolov: E un avversario molto difficile, colpisce forte, fa vincenti in ogni zona del campo. E divertente, positivo per il tennis. Fortunatamente io sono partito molto forte, e lui ha fatto qualche errore pi del solito che mi hanno molto aiutato. Essere nei quarti, qui, fantastico. Mentre Roger triplo campione locale cede il primo set, contro il mancino Bellucci (come contro Rao-

Nadal: I quarti qui, fantastico. Roger: Il virus mi ha quasi costretto a rinunciare


nic), ma se la cava ancora desperienza, con laiutino del solito servizio.
Problemi Alla fine ho trovato la via duscita, queste sono le vittorie che fanno sentire meglio. Ho sofferto un po ad abituarmi al passaggio dai match di sera a quelli di giorno, racconta lo svizzero che, dagli Us Open, ha vinto 36 match su 38: Sono ancora un po sofferente, ma almeno non ho pi il pesante mal di testa e dolori un po dappertutto dellesordio (con Kudla), quandavevo avuto una vigilia difficile, la notte, e mi ero chiesto: "Non so se riuscir a giocare". Al risveglio, mi ero sentito un po meglio, nel pomeriggio ero stato male ancora, ma unora prima della partita avevo avuto un bel miglioramento. Poi mi ha aiutato il giorno di riposo. La famiglia, cio genitori, moglie e gemelline, stanno peggio.
RIPRODUZIONE RISERVATA

44

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 16 MARZO 2012

COMITATO LECCHESE

PER IL GRANDE CICLISMO

VENERD 16 MARZO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

45

PALLAVOLO VERSO IL GALATASARAY


Playoff donne Quarti: Bergamo e Busto Arsizio si prendono gara-1
BUSTO-NOVARA 3-1 (29-31, 25-18, 25-17, 25-19) YAMAMAY BUSTO ARSIZIO: Marcon 7, Bauer 21, Lloyd 5, Havelkova 6, DallOra 2, Havlickova 19; Leonardi (L). Meijners 10, Lotti, Caracuta, Pisani 5, Bisconti. All. Parisi. ASYSTEL NOVARA: Camera 2, Barcellini 8, Veljkovic 13, Barun 13, Horvath 13, Folie 9; Sansonna (L); Frigo, Bechis, Zardo. All. Caprara. ARBITRI: Pozzato e Piana NOTE - Spettatori 2830, incasso 8404. D.s.: 36, 27, 24, 27; tot. 104. Yamamay: b.s. 13, v. 0, m. 10, s. l. 3, e. 13. Asystel: b.s. 11, v. 2, m. 8, s.l. 2, e. 13. BUSTO ARSIZIO (Va) (m.b.l.) Novara spaventa Busto che, in rimonta, riesce comunque ad aggiudicarsi gara 1. Veljkovic e compagne partono a mille (0-1 al sesto set point), ma Parisi azzecca i cambi (Meijners, Pisani e Bisconti), rinunciando con coraggio ad Havelkova (dolore agli addominali). La Yamamay operaia limita cos gli attacchi dellAsystel (priva dellex Vigan e con Bechis in campo per onor di firma) e gira il match, con Lloyd e la top scorer Bauer (21 punti). Gara-2 luned alle 20.30. URBINO-BERGAMO 0-3 (22-25, 20-25, 19-25) CHATEAU DAX URBINO: Tirozzi 4, Garzaro 5, Faucette 4, Blagojevic 9, Crisanti 9, Skorupa 1; Sirressi (L), Van Hecke 4, Mc Namee 1, Gentili 1. N.e. Devetag, Djerisilo. All. Salvagni NORDA FOPPAPEDRETTI BERGAMO: Vasileva 12, Arrighetti 13, Quaranta 11, Piccinini 8, Nucu 6, Serena 1; Merlo (L), Di Iulio, N.e. Gabbiadini, Ruseva, Signoril, Diouf All. Mazzanti. ARBITRI: Perri e Marchello NOTE - Spettatori 1000. Durata set: 28, 25, 25; tot. 78. Chateau dAux: battute sbagliate 8, vincenti 2, muri 6, seconda linea 6, errori 24; Norda: b.s. 12, v. 1, m. 11, s.l. 7, e. 23. URBINO (m.n.f.) La Foppapedretti delle migliori occasioni si aggiudica il primo incontro di questi quarti di finale play off. Urbino non riesce a contenere limpeto delle bergamasche, pressoch perfette in tutti i fondamentali. La squadra di Salvagni si gioca il ritorno di semifinale di coppa Cev, contro Busto Arsizio. Gara-2 dei quarti playoff a Bergamo luned alle 20,30. Altri quarti: Gara-2, sabato (ore 20.30): Modena-Piacenza (1-0); Pesaro-Villa (0-1). A-2 DONNE (m.l.) Ieri recupero della 19a Terre Verdiane Fontanellato-Lavoro.Doc Pontecagnano 3-0 (27-25, 25-21, 25-20). Classifica: Giaveno 56; Crema 53; Loreto 52; Casalmaggiore 48; Santa Croce 44; Busnago 42; Soverato, Montichiari 32; Fontanellato 28; Frosinone, Sala Consilina 26; San Severino 23; San Vito 19; Pontecagnano 17; Forl 12; Matera 9.

DA ATALA INCENTIVI PER LA BICI SALUTARE ED ECOLOGICA


Nei confronti della bicicletta si riscontra oggi un forte in teresse anche in Italia e, pur rimanendo da colmare il note vole gap rispetto alluso che ne fanno Paesi del Nord Euro pa come, per esempio, lOlanda e la Danimarca, le dueruote sono diventate, negli ultimi anni, oggetto di desiderio anche da noi. Lattenzione crescente ai temi del benessere psicofi sico, dellinquinamento ambientale e, in tempi di crisi, una oculatezza nelle proprie spese sta infatti portando un nume ro sempre maggiore di persone a privilegiare limpiego di questo mezzo. Perch andare in bici non solo bello e diver tente, ma anche salutare, ecologico, economico.

Massimo Barbolini, 47 anni, c.t. delle azzurre dallautunno 2006. Ha vinto 2 coppe del Mondo e 2 Europei TARANTINI

Barbolini si smarca Allener un club


Il c.t. delle azzurre: Fipav informata, vedremo se dopo Londra ci sar la volont di continuare
VALERIA BENEDETTI GIAN LUCA PASINI

Il dopo Londra gi deciso, almeno in parte. Massimo Barbolini allener il Galatasaray. Non ha ancora firmato ufficialmente e la situazione del club (impegnato nei playoff del suo campionato) e quella della nazionale italiana (che ben presto inizier la preparazione per lOlimpiade) consigliano prudenza. Ma gli indizi sono concreti: la squadra turca ha gi cominciato il mercato per la prossima stagione confermando la cubana Rosiri Calderon e pare che anche Leo Lo Bianco sia pronta alla conferma se in panchina ci sar il c.t. azzurro.
Conferma La d lo stesso tecni-

La palla passa adesso alla Federazione, finora contraria al doppio incarico


t si potr trattare, partendo dal fatto che allener una squadra di club, verosimilmente a Istanbul. Il 2013, anche dal punto di vista tecnico un anno "scarico" di appuntamenti, loccasione migliore per tornare ad allenare una squadra di club. Se invece dopo lOlimpiade la Fipav avr altre idee si ripartir per un ciclo nuovo, con un altro allenatore.
Dopo Londra Dunque il c.t. ha messo un punto fermo e ora la palla passa alla Federazione, notoriamente contraria a concedere il doppio incarico ai suoi tecnici. Su questo discorso si erano create tensioni gi in passato. Barbolini mal tollera la condizione di esclusiva, un

co: Sto trattando con il Galatasaray e alla fine penso che sar quella la mia destinazione. Ho parlato con la Federazione, con molta tranquillit, se dopo i Giochi ci sar ancora la volon-

tecnico da palestra e i lunghi mesi invernali con incombenze magari di immagine e burocratico-organizzative, ma senza limpegno della squadra da allenare, lo hanno sempre reso insofferente. Gi una volta cerano stati contatti con i club turchi, ma la Fipav lo aveva bloccato. Dopo Londra il suo contratto scadr, da parte federale si era parlato di un possibile rinnovo ma stavolta evidentemente lallenatore vuole chiarire subito le carte. Tanto pi che dopo lOlimpiade ci sar il rinnovo dei vertici federali e quindi il presidente Carlo Magri non si pu impegnare in un rinnovo o nellavvio di un nuovo progetto. Bisogner vedere anche quali sono i progetti per il prossimo quadriennio, con il Mondiale in casa previsto nel 2014 e un gruppo sostanzioso delle veterane che avr bisogno, verosimilmente, di un po di riposo dopo i Giochi onde evitare di arrivare agli appuntamenti importanti esaurite.
RIPRODUZIONE RISERVATA

In poche parole, la bicicletta rappresenta una scelta intel ligente e oggi pi attuale che mai. Bastano trenta minuti al giorno di attivit fisica, anche leggera, per vivere in salute e in sella possibile farlo con il sorriso sulle labbra. Nei Pae si occidentali la sedentariet il secondo fattore di rischio per la salute dopo il fumo ma sufficiente contrastare un po la pigrizia per ridurre il rischio di infarti e prevenire diabete, osteoporosi, patologie cardiovascolari e molte altre malattie. La bicicletta rappresenta uno dei mezzi pi completi per fa re esercizio aerobico, per di pi in modo piacevole e diver tente. Frequenti uscite in bici con uno sforzo di intensit moderata consentono di mantenersi in forma e in salute senza fatica. Pedalare rappresenta unattivit adatta anche ai meno giovani. Pi del cinquanta per cento del peso del cor po, infatti, si scarica sui glutei e sulla sella, quindi si fa eser cizio senza stressare le ginocchia, il femore e le caviglie che, a una certa et, subiscono facilmente piccoli traumi. Non vanno sottovalutati neppure i benefici psicologici: durante lesercizio fisico si liberano endorfine, gli ormoni del be nessere, che aiutano a combattere lo stress e la stanchezza e donano una maggiore vitalit.

BOXE DOMANI SERA IL MONDIALE WBC SILVER DEI MASSIMI LEGGERI

Branco-Fragomeni, show senza et


Silvio ha 45 anni, Giacobbe 42: Siamo giovani dentro: vi regaleremo spettacolo
RICCARDO CRIVELLI MILANO

Let che avanza deve essere il giusto compromesso tra le rughe inevitabili e la giovent di cuore e cervello. Chiamateli vecchi ragazzi: si farebbe torto alle loro carriere, alla loro sete inestinguibile di vittorie, alla loro professionalit, definire la sfida di domani sera a Pavia tra Silvio Branco e Giacobbe Fragomeni, con il titolo Silver Wbc dei massimi leggeri in palio, un match tra glorie passate.
Obiettivi Certo, gli anni non so-

pione, ma sono gi stato iridato e muoio dalla voglia di ripetermi. Regaleremo un grande show. Se ho visto suoi filmati? No, al limite ride avrei preferito qualche pellicola a luci rosse.
Test Accanto a loro, che portano sulle spalle la storia recente del nostro pugilato, siede Luca Giacon, nel cui talento risiede il rinnovamento nelle vittorie. Il titolo Ue dei leggeri, che difende per la prima volta dallassalto del polacco Szot, solo un passo verso il paradiso: Spero che lui sia venuto con la voglia di fare il match, pi lavversario tosto e pi mi esalto. E un bel test, ma devo continuare a pensare a un obiettivo per volta. Cristian Cherchi, pi che un manager un fratello maggiore, non ha dubbi: Luca ha qualcosa in pi, quella luce speciale che accompagna solo i grandi campioni. Il Mondiale? A suo tempo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Silvio Branco, 45 e Giacobbe Fragomeni, 42: nemici solo sul ring BOZZANI

no un dettaglio trascurabile: 45 per il Gladiatore di Civitavecchia, 42 per Giaco il milanese della Stadera. Ma se sono arrivati sin qui, con il mondo ancora a portata di mano, significa che la pasta pugilistica eccellente. E poi c il sapore particolare di un incrocio tutto italiano, di un derby che entrambi hanno fortemente voluto e ri-

chiesto, andando addirittura oltre i programmi di Salvatore Cherchi, che avrebbe volentieri evitato la disfida in famiglia. Tant: nella conferenza stampa al Dixieland, gli eroi hanno garantito per una serata magica. Sentite Branco: Pi invecchio e pi miglioro. Sono stato campione in tre categorie, non sapete che stimolo potente sia lobiettivo di conquistare il tito-

lo in una quarta, che mi metterebbe accanto a campioni immortali. Giacobbe ed io siamo amici fuori, ma diventeremo nemici sul ring: la legge della boxe. Fragomeni, dal canto suo, pronto alla battaglia: Dimenticatevi che abbiamo fatto mille allenamenti insieme: quando sei l sopra con un titolo in palio, uno contro laltro, cambia tutto. Silvio un grande cam-

Atala SpA, azienda leader nella produzione di biciclette, da sempre promuove lutilizzo della bici non solo per il tempo li bero ma come alternativa per la mobilit e il fitness. Una ve ra e propria scelta intelligente per gli spostamenti e un modo diverso per mantenersi in forma, vivendo a pieno ritmo il con tatto con la natura. Per tutto il mese di marzo Atala propone gli incentivi di primavera, prevedendo lo sconto del 25 per cento su una selezione di modelli. Lobiettivo di un incentivo allacquisto di una bicicletta , appunto, sostenere gli acquisti e allo stesso tempo promuovere una cultura maggiormente ri volta a una mobilit sostenibile e salutare, per noi e per lam biente. Oggi leconomia italiana soffre di scarsit di doman da spiega Massimo Panzeri, amministratore delegato di Ata la Spa la cui voce principale sono i consumi delle famiglie, che oggi mostrano una dinamica fiacca perch il clima di cri si fa rimandare gli acquisti non indispensabili. Al fine di so stenere i consumi in una situazione di questo tipo, una possi bile risposta pu essere quella degli incentivi, limitati nel tem po e con una selezione di prodotti idonea a ricoprire i diversi segmenti di uso. Riteniamo, infatti, che una politica di incen tivi, se correttamente gestita, rappresenti una risposta puntua le e innovativa per fronteggiare, insieme ai nostri rivenditori, circostanze difficili come quelle vissute negli ultimi mesi an che nel nostro settore. Tra i modelli che lazienda offre con gli incentivi di primavera la mountain bike Atala Replay con telaio in alluminio, componentistica Shimano e 21 velo cit. una mtb dedicata alloff road non impegnativo o a chi ama spostarsi in bicicletta e vuole farlo con uno sprint diver so. Per marzo Atala Replay proposta a 217 euro invece che 289. Altro modello interessante la trekking bike Atala Free way, una bici versatile e adatta per muoversi agilmente in cit t ma anche per gite al parco. Dedicata a chi sceglie le due ruote come lifestyle, per fitness, per godersi la natura e per spostarsi in modo eco friendly disponibile a marzo sia nel la versione Man sia Lady a 209 euro anzich 279. a cura di RCS MediaGroup Pubblicit

46

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 16 MARZO 2012

VENERD 16 MARZO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

47

RUGBY SEI NAZIONI DOMANI LULTIMA GIORNATA

LA FESTA A ROMA

Sbarco dei 73.000 allOlimpico Stavolta far caldo Sole e 18 gradi


ROMA La buona notizia che le previsioni danno sole e diciotto gradi di temperatura. Stavolta le condizioni metereologiche non dovrebbero rovinare la festa ai 73.000 dellOlimpico e alla Nazionale che potr finalmente celebrare lo esaurito (tutti i biglietti a disposizione sono stati venduti)

allOlimpico, magari con una vittoria. Allo Stadio dei Marmi intanto, tutto pronto anche per il mega Terzo tempo. Come in occasione del match con lInghilterra, sar aperto dalle 10 alle 22 per permettere agli appassionati di godere di stand e divertimenti e rifocillarsi prima e dopo la partita. Al terzo Tempo ci sar anche il comico Max Giusti con la band gli Inti Illipiedi: intratterr il pubblico dal palco. Il bel tempo dovrebbe scongiurare anche i problemi di mobilit di un mese fa (nei giorni successivi alla partita furono molte le proteste

degli appassionati che per raggiungere lOlimpico avevano aspettato inutilmente autobus fantasma e avevano ricevuto proposte indecenti dai tassisti). Il Comune ha comunque predisposto il potenziamento delle linee del tram 2 e dei bus 32, 69, 280, 446, 628, 910 dalle 11.40 alle 17 per permettere a chi deve recarsi allo stadio di utilizzare i mezzi pubblici. Molti saranno anche coloro che arriveranno in pullman, soprattutto dalle societ di rugby.
v.b.

Italia-Scozia: una finale


ITALIA-SCOZIA

Domani ore 13.30


Quinta giornata: Italia-Scozia; Galles-Francia; InghilterraIrlanda. Classifica: Galles 8; Inghilterra 6; Francia, Irlanda 5; Scozia, Italia 0.
dirette su SkySport2

identiKit & CARRIERA

Taccuino
LE ALTRE PARTITE

Galles, c Warburton Francia con Yachvili

ANDREA BUONGIOVANNI

E lennesimo caso di fuga di cervelli allestero: Massimo Cuttitta, ex capitano azzurro, oggi responsabile degli avanti e uomo di punta dello staff tecnico della Scozia che allOlimpico (cucchiaio di legno in palio) sfider lItalia. Per sei stagioni ha lavorato con le franchigie di Edimburgo e Glasgow. Poi, da un paio, entrato in pianta stabile in Nazionale, con la quale ieri atterrato a Ciampino e, da poco, ha rinnovato fino al 2013-2014. Stimato lass, non considerato quaggi.
Quintin Geldenhuys, 30 anni, in una fase dellultimo scontro diretto nel Sei Nazioni, Scozia-Italia 21-8 del 19 marzo scorso FAMA
Cosa pensa, da ex pilone, del ritorno di Castrogiovanni?

Sam Warburton, 23 anni AFP


Nel Galles, a cui solo la matematica nega ancora il successo nel Tor neo e che domani a Cardiff, contro la Francia, insegue anche il Grand Slam e la rivincita della sconfitta nella semifinale di Coppa del Mon do, torna il capitano Sam Warbur ton. Tra i Galletti, superato il mal di schiena dopo tre partite di assen za, come mediano di mischia titola re torna Dimitri Yachvili (al posto di Julien Dupuy). Far coppia con Lio nel Beauxis apertura (e Morgan Parra in panchina). Altre quattro le novit: il tallonatore William Servat back, il pilone David Attoub, il cen tro Florian Fritz e lala Alexis Palis son. Infine, non cambia quasi nulla nellInghilterra che, sempre doma ni, ospiter a Twickenham lIrlan da. Lunica differenza rispetto ala squadra che lo scorso weekend ha espugnato lo Stade de France il rientro dellinfortunato David Strettle.

Ho giocato nel ruolo e, come lui, mi sono fratturato le costole: credo sia impossibile ripresentarsi dopo un mese. E pericoloso. A meno di non farsi punturoni illegali. Vedremo... Brunel, non a caso, porta due colleghi di ruolo in panchina. Forse unoperazione mirata: uno come Martin galvanizza squadra e ambiente. E dire che lalternativa non manca.
A chi allude?

Pericoloso giocare Dovete fermare Castrogiovanni


Marcello Cuttitta uno dei tecnici della Scozia: Ha costole rotte, sar un modo per caricare la squadra

A Cittadini: pu essere titolare ovunque e ha un potenziale maggiore dello stesso Castro. E grintoso, grosso e ha una bella schiena. Pu migliorare certe posizioni in mischia, ma non sar certo io a dargli ora dei consigli. Certo sarebbe stimolante lavorare con uno come lui.
Perch lItalia ovale si dimentica di lei?

STASERA A CALVISANO

Lunder 20 sfida la Scozia


Oggi (ore 19, diretta RaiSport 2), al San Michele di Calvisano (Bs), nel la quinta e ultima giornata del Sei Nazioni di categoria, lItalia under 20 affronta i pari et della Scozia. Il c.t. Craig Green conferma integral mente il XV titolare battuto allo sca dere in Galles (30 23) la settimana scorsa. Unica novit in panchina, dove Andrea Bettin prende il posto in Alex Morsellino. Italia: Odiete; Esposito, Bisegni, Campagnaro, Sarto; Apperley, Calabrese; Maraz zi, Conforti, Salvetti; Ferro, Zdrili ch; Ceccarelli, Maistri, Drissi. A di sposizione: Moriconi, Scarsini, Brandolini, Mammana, An. De Mar chi, Padovani, Farolini, Bettin. Oggi: Galles Francia (ore 20.35); In ghilterra Irlanda (ore 21.05). Classifica: Irlanda 8; Inghilterra, Fran cia 6; Galles 4; Italia, Scozia 0.

Brunel sta dimostrando coraggio, ma ha bisogno di tempo. Concedeteglielo

Ma vero che, dopo i recenti rimescolamenti tecnici federali, il c.t. Andy Robinson, in caso di k.o. a Roma, rischier?

Si vede che non sono bravo abbastanza... Battute a parte, sto maturando esperienze importanti e non nego che, un giorno, mi piacerebbe tornare a casa. Adesso, ad Anzio, ci sono solo nei momenti morti della stagione.
Cosa le pare della Nazionale di Brunel?
JACQUES BRUNEL ALLENATORE ITALIA

Non credo proprio. A meno che non sia lui a decidere di andarsene. Ma ambizioso e non lo far.
Come va coi suoi avanti?

tano a cui per servirebbe pi cattiveria o il seconda linea Jim Hamilton. E attenzione al suo "collega" Richie Gray: lo seguo da vicino da quattro anni. Crescer ancora.
Sa che gioved saranno 15 anni della vostra impresa di Grenoble?

S
Massimo Cuttitta, oggi 45 anni, in Italia-Scozia 34-20, prima partita azzurra nel Sei Nazioni. Il pilone in Nazionale vanta 69 caps, 22 dei quali da capitano
LA MONACA

Sono soddisfatto: contro lItalia disputeremo la terza partita consecutiva con gli stessi otto uomini. E, col fatto che la domenica non gioca, ci possiamo permettere di tenere un Euan Murray in panchina.
Tre anni fa disse che Jacobsen sarebbe diventato determinante: oggi inamovibile.

Ho ricordi meravigliosi, un paio di mesi prima vincemmo in Irlanda e giocai capitano. Che squadrone!.
Che effetto le far entra re in unOlimpico esaurito per rugby?

E una squadra che pu arrivare lontano, ma Jacques ha bisogno di tempo, concedeteglielo. Non ha la bacchetta magica e nemmeno ha ancora avuto modo di creare un proprio staff. Per ora, lanciando diversi giovani, ha dimostrato coraggio.
Cosa manca?

gli insegnanti, gli allenatori allaltezza.


Nemmeno la Scozia vola: ha mancato per la prima volta i quarti iridati e rischia di chiudere il Sei Nazioni a zero...

Ed diventato il pilone con pi presenze in Nazionale. Non ha gran fisico, ma tanta umilt e un cuore gigante.
Intanto gli arbitri, verso le mischie, son sempre pi ostici...

Esame superato: dovrebbe diventare la casa fissa della Nazionale, come Murrayfield per la Scozia.
Intanto a Milano la sua Amotori praticamente morta...

STAMATTINA A ROMA

Consiglio federale per sedi e franchigie


Oggi (ore 10) a Roma delicato consi glio federale. Allordine del giorno anche le sedi dei tre test casalinghi di novembre (contro Tonga, All Black e Australia) e del Sei Nazioni 2013 e una delibera sulle squadre di Celtic League, pi la composi zione delle liste degli atleti di inte resse nazionale.

Non i giocatori: lunder 20, la settimana scorsa, ha quasi vinto in Galles e il pacchetto azzurro resta tra i migliori al mondo. Piuttosto non ci sono

Abbiamo inserito tanti giovani, ci manca di fare lultimo passo. Ma non abbiamo pressioni e, in accordo col presidente, la prossima stagione svolteremo.

Spesso fischiano a vanvera: manca un confronto con chi ne sa.


Chi il Parisse della Scozia?

Per me e per mio fratello Marcello, oggi referente tecnico del Pieve di Cento, una delusione e un rammarico.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il tallonatore Ross Ford, capi-

48

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 16 MARZO 2012

1
Questi avvisi si ricevono tutti i giorni 24 ore su 24 allindirizzo internet:

COLLABORATORI FAMILIARI

1.6

ACQUISTI

5.4

OFFERTE DI COLLABORAZIONE

RAGAZZA srilankese offresi per portineria, domestica, eventuale assistenza anziani. Referenziata, in regola. 320.56.61.121.

SOCIET d'investimento internazionale acquista direttamente appartamenti e stabili in Milano. 02.46.27.03.

PIAZZALE LODI adiacenza (via Tito Livio) vendiamo/affittiamo comodo box doppio. 02.88.08.31. Immobile privo di riscaldamento non soggetto all'obbligo di certificazione energetica. TRIBUNALE adiacenze, affittiamo show room 450 mq, ampi spazi open space eventualmente divisibili. Possibilit parcheggio. CE: G - IPE: 77,84 kWh/mca. 02.88.08.31.

19
AUTOVEICOLI

www.piccoliannunci.rcs.it
oppure tutti i giorni feriali a: MILANO : tel.02/6282.7555 02/6282.7422, fax 02/6552.436. BOLOGNA : tel. 051/42.01.711, fax 051/42.01.028. FIRENZE : tel. 055/55.23.41, fax 055/55.23.42.34. BARI : tel. 080/57.60.111, fax 080/57.60.126. NAPOLI : tel. 081/497.7711, fax 081/497.7712. BERGAMO : SPM Essepiemme s.r.l. tel. 035/35.87.77, fax 035/35.88.77. COMO : tel. 031/24.34.64, fax 031/30.33.26. CREMONA : Uggeri Pubblicit s.r.l. tel. 0372/20.586, fax 0372/26.610. LECCO : SPM Essepiemme s.r.l. tel. 0341/35.74.00, fax 0341/36.43.39 MONZA : SPM Monza Brianza s.r.l. tel. 039/394.60.11, fax 039/394.60.55. OSIMO-AN : tel. 071/72.76.077 071/72.76.084. PADOVA : tel. 049/69.96.311, fax 049/78.11.380. PALERMO : tel. 091/30.67.56, fax 091/34.27.63. PARMA : Publiedi srl tel. 0521/46.41.11, fax 0521/22.97.72. RIMINI : Adrias Pubblicit di Rimini tel. 0541/56.207, fax 0541/24.003. ROMA : In Fieri s.r.l. tel. 06/98.18.48.96, fax 06/92.91.16.48 SONDRIO : SPM Essepiemme s.r.l. tel. 0342/20.03.80, fax 0342/57.30.63 TORINO : telefono 011/50.21.16, fax 011/50.36.09. VARESE : SPM Essepiemme s.r.l. tel. 0332/23.98.55, fax 0332/83.66.83 VERONA : telefono 045/80.11.449, fax 045/80.10.375. Per la piccola pubblicit allestero telefono 02/72.25.11 Le richieste di pubblicazione possono essere inoltrate da fuori Milano anche per telefax e corrispondenza a Rcs MediaGroup S.p.A. Divisione Pubblicit agli indirizzi di Milano sopra riportati. TARIFFE PER PAROLA IVA ESCLUSA Rubriche in abbinata obbligatoria: Corriere della Sera - Gazzetta dello Sport: n. 0: euro 4,00; n. 1: euro 2,08; n. 2 - 3 14 : euro 7,92; n. 5 - 6 7 - 8 - 9 - 12 - 20: euro 4,67; n. 10: euro 2,92; n. 11: euro 3,25; n. 13: euro 9,17; n. 15: euro 4,17; n. 17: euro 4,58; n. 18 - 19: euro 3,33; n. 21: euro 5,00; n. 24: euro 5,42. Rubriche in abbinata facoltativa: n. 4: euro 4,42 sul Corriere della Sera; euro 1,67 sulla Gazzetta dello Sport; euro 5,00 sulle due testate. n. 16: euro 1,67 sul Corriere della Sera; euro 0,83 sulla Gazzetta dello Sport; euro 2,08 sulle due testate. n. 22: euro 4,08 sul Corriere della Sera; euro 2,92 sulla Gazzetta dello Sport; euro 4,67 sulle due testate. n. 23: euro 4,08 sul Corriere della Sera; euro 2,92 sulla Gazzetta dello Sport; euro 5,00 sulle due testate. Si precisa che tutte le inserzioni relative a ricerche di personale debbono intendersi riferite a personale sia maschile sia femminile, essendo vietata ai sensi dell art. 1 della legge 9/12/77 n.903, qualsiasi discriminazione fondata sul sesso per quanto riguarda laccesso al lavoro, indipendentemente dalle modalit di assunzione e quale che sia il settore o ramo di attivit. Linserzionista impegnato ad osservare tale legge.

IMPIEGATI

1.1
RICERCHE DI COLLABORATORI

2
IMPIEGATI 2.1 COMPRAVENDITA

7
IMMOBILI TURISTICI

AMMINISTRATIVA 40enne esperienza presso societ commerciale, ottimo tedesco, inglese e francese, contabilit generale fino al bilancio, uso Pc, libera subito. 335.68.70.903 - franca.rib@libero.it AMMINISTRATIVA 41enne, esperienza presso societ di servizi, lavori segreteria, contabilit generale, clienti/fornitori, banche uso P.C. 334.53.33.795 - currlav@libero.it AMMINISTRATIVA 50enne gestione autonoma, settore amministrativo sino a bilancio pre imposte, offresi part time erma61@virgilio.it AMMINISTRAZIONE, responsabile acquisti, contabilit clienti fornitori, banche, contenzioso, pluriennale esperienza. Residente in Buccinasco. 338.93.32.110. DIPLOMATA ragioniera pluriennale esperienza offresi per lavoro amministrativo e/o segreteria in Milano. 02.70.10.90.60. IMPIEGATA / segretaria 46enne, pluriennale esperienza presso societ commerciali e studi professionali offresi per impiego parttime/full-time, disponibilit immediata. Cell. 349.67.42.330. IMPIEGATA pluriennale esperienza segreteria commerciale, inglese, Word, Excel. Valuta serie proposte. 340.31.46.044. RESPONSABILE amministrativo finanziario personale bilanci tesoreria forecast budget controllo gestione centri di costo gestione personale. Telefonare a: 346.71.13.865. RESPONSABILE amministrativo. Trentennale esperienza amministrazione, finanza, controllo, personale, marketing. Laureato, ottimo inglese. Flessibilit. 335.28.78.27. SEGRETARIA alta direzione, office manager, pluriennale esperienza anche all'estero, dotata iniziativa, riservata. Inglese, francese. Esamina proposte. Cell. 338.66.91.875

AUTOVETTURE
ACQUISTIAMO

19.2

7.1
TERRENI

AZIENDA milanese cerca ambosesso, esperienza commerciale e ufficio. Orientamento al cliente, comunicativo. Telefonare al mattino. 02.87.23.77.87. MONICA MELANI & PARTNERS ricerca: Responsabile ufficio paghe con qualifica quadro. - Tre esperti paghe e contributi su procedure Zucchetti. Costituisce titolo preferenziale l'abilitazione alla professione di consulente del lavoro. Inviare cv: melani@studiomelani.eu

AGENTI RAPPRESENTANTI

2.2

AZIENDA orafa ricerca agenti plurimandatari con esperienza nel settore per il centro-nord Italia. Inviare curriculum vitae: info@sharma-group.com PRIMARIA societ immobiliare cerca giovane agente da inserire nel proprio organico. Inviare curriculum fax: 02.88.08.32.

IMMOBILI RESIDENZIALI COMPRAVENDITA

FRANCIA Corsica/Calvi-Ile Rousse direttamente dal proprietario svizzero 380 mq loft villa contemporanea (2009) 4 camere 4 bagni (2 delle camere/casa per amici separata) hammam/riscaldamento a pavimento cucina Bulthaup/2 caminetti piscina 18x2,5 m/propriet 9000 mq vecchi ulivi, mandorli, querce vista fantastica/spiaggia 6 km aeroporto 20 min/Euro 3,85 mio +41.79.79.66.873 albitru.gmbh@bluewin.ch LOANO a 300 metri dal mare, recentissimo trilocale con box cantina, ampio spazio esterno, finemente arredato, termoautonomo. CE: C - IPE: 60 kWh/mq. Tel. 019.67.76.99 - 339.18.95.414. LOANO in costruzione, palazzina signorile a pochi passi dal mare, bilocali e trilocali CE: A+ - IPE: 20 kWh/mq. Tel. 019.67.76.99 339.18.95.414. MENTONE Unico! Appartamenti nuovi da 43.000 Euro + rata mutuo compensabile con affitto. italgestgroup.com 0184.44.90.72.

9
MONFERRATO vendesi antica fattoria: casa padronale, foresteria, rustici. Terreno mq. 50.000: vigneti, frutteti, orto. Redditizia. 398.000,00 euro. 0383.92.902.

automobili e fuoristrada, qualsiasi cilindrata, pagamento contanti. Autogiolli, Milano. 02.89.50.41.33 02.89.51.11.14.

VENDITE ACQUISTI E SCAMBI

18

PALESTRE SAUNE E MASSAGGI

21

A AABAA Naturalmente relax. Piacevoli massaggi rilassanti. www.tantrabodymassage.it 02.29.40.17.01 - 366.33.93.110. ABBANDONATI ai massaggi ayurvedici, percorsi di bellezza scontati del 20%. Info: 02.91.43.76.86. AMBIENTE elegante ti propone massaggi rilassanti antistress per le tue pause di relax. 02.39.40.00.18. CENTRO benessere, ambiente raffinato, massaggi olistici. 50,00 Euro un'ora. Milano 02.27.08.03.72. DEJA VU centro italiano esclusivo, massaggi rilassanti, olistici. Zona San Siro. 02.39.56.67.75. IDRORELAX centro climatizzato, ambiente elegante, raffinato, massaggi olistici, rilassanti. Zona fiera. 02.33.49.79.25. MANZONI benessere abbandonati massaggi rilassanti, ayurvedici. Personale qualificato. Ambiente classe. Promozioni. 02.39.68.00.71. MONNALISA un caff, tanta simpatia e massaggi estetici e rilassanti. Bagno turco. 02.66.98.13.15.

IMMOBILI COMMERCIALI E INDUSTRIALI

8
8.1

ACQUISTIAMO ORO Argento, Monete, Diamanti. QUOTAZIONI:

OFFERTA

ORO USATO: euro 26,35 / grammo ARGENTO USATO: euro 395,00 / kg - MISSORI MM DUOMOCurtini, via Unione 6 Gioielleria
02.72.02.27.36. - 335.64.82.765.

Solferino Immobiliare DA 16 ANNI... Le case pi belle del centro di Milano! Tel. 02.65.46.22.
www.solferinoimmobiliare.it Milano, via Solferino 25.

OPERAI

1.4

VENDITA MILANO CITTA'

5.1

CUSTODE fattorino 54enne esperto offresi a societ o condominio. 349.50.44.049.

CADORNA signorili 90 mq, biservizi. ACE: E - IPE 143,54 kWh/mqa. 335.68.94.589.

ACCURSIO adiacenze vendiamo laboratorio con magazzino collegato. Passo carraio. Possibiit box. 02.88.08.31 CE: F - IPE: 59,73 kWh/mca. MM DERGANO vendiamo box, singoli e doppi. Da 25.000,00 euro. 02.88.08.31. Immobile privo di riscaldamento non soggetto all'obbligo di certificazione energetica. MM ROMOLO adiacenze vendesi negozio affittato tre luci. Ottimo reddito. CE: G IPE: 243,63 kWh/mca. 02.88.08.31.

GIOIELLI ORO ARGENTO


PUNTO D'ORO

18.2

compriamo contanti, supervalutazione gioielli antichi, moderni, orologi, oro, diamanti. Sabotino 14 - Milano. 02.58.30.40.26.

DA OGGI IL TUO ANNUNCIO DIVENTA MULTIMEDIALE...

STRESSATO? Rilassati nel tempo di un massaggio californiano. Percorso termale gratuito. 02.29.53.13.50.

24
CLUB E ASSOCIAZIONI
A MILANO agenzia abbacinanti accompagnatrici presenta attraenti fotomodelle e ammalianti hostess. 339.64.14.694. CERCHI nuove amiche intriganti? Lasciati guidare dalla scoperta. 02.99.71.99.00. Solo adulti. CERCHI over 40 single? Non mai stato cos facile! 02.99.71.99.02. Solo adulti. CONTATTO piccante 899.03.08.10. Esibizioniste 899.11.14.84. Euro 1,25 min./ivato. Solo Adulti. Mediaservizi, Gobetti 54 Arezzo. TRASGRESSIVA Amanda 899.012.335 Ramona 899.003.412. Euro 1,80min/ivato. Solo adulti. Futura Madama31 Torino. TROVA centinaia di amiche della tua citt! Non resterai deluso. 02.99.71.99.01. Solo adulti.

INVIACI TESTO FOTO E VIDEO E


Per informazioni chiamaci allo 02.6282.7555 / 7422 agenzia.solferino@rcs.it
RCS MediaGroup S.p.A. Via Rizzoli, 8 - 20132 Milano

VENERD 16 MARZO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

49

TUTTENOTIZIE & RISULTATI


Nuoto QUALIFICATA AI TRIALS AUSTRALIANI PER LONDRA: OGGI CE THORPE NEI 200 SL
Alpinismo Tre dispersi
Tre alpinisti risultano dispersi da venerd nel massiccio del Karakorum, in Pakistan, impegnati in un tentativo di ascensione invernale sul Gasherbrum I (8080 m.). La cordata, composta dello svizzero Cedric Haehlen, dall'austriaco Gerfried Goeschl e dal pachistano Nisar Hussain, stata sorpresa dal maltempo durante la salita alla vetta.

Hockey Kate gioca col Team inglese

Rice, la scena olimpica gi sua Vuol rimanere la regina dei misti


STEFANO ARCOBELLI

La vetrina dapertura dei Trials olimpici australiani tutta per lei, Stephanie Rice, anche se ad Adelaide non ha combinato cose cronometriche eclatanti, da altro mondo, se non un significativo 433"45 nei 400 misti, peggiore solo del 432"67 dellinglese Miley. La triolimpionica di Pechino non pu pi permettersele, almeno per ora, certe per- Altri pass Anche Thomas Fraformance come il record mon- ser Holmes, 20 anni, si prende diale di 429"45: perch non ci sono pi i superbody e perch loperazione alla spalla lha condizionata finora non poco. E lei comunque la prima star australiana a prendersi la copertina, ad affacciarsi sorridente su Londra: E il mio maggior sollievo, mi sono tolta un grande peso: ora che mi sono qualificata posso sentirmi davvero tranquilla. Temeva un flop obiettivamente improbabile vista la concorrenza interna: anche se Blair Evans non proprio lultima ed ha toccato a quasi 4" dalla Rice, che ha fatto la fortuna dei paparazzi dal dopo Giochi 2008. Dopo tutti i problemi avuti, mi hanno data per finita negli ultimi anni (bronzo ai Mondiali di Shanghai 2011 nei 400, solo argento nei 200 a Roma 2009, ndr) arrivato il momento di far parlare il nuoto. Stephanie Rice, 23 anni, 2 ori nei misti e 1 in staffetta ai Giochi 2008 AP

Oltre alla spalla ho messo a posto anche la testa. A Pechino, si dice, abbia fatto di tutto per attirare lattenzione (ricambiata) di Phelps. Ora, pi matura, pu ricominciare a pensare alla conferma olimpica a Londra: Dopo gli infortuni mi sono allenata male, ma adesso penso di essere tornata una nuotatrice di gran livello. Sono diversa e pi fiduciosa di quando avevo 18 anni.

i 400 misti dominando in 411"81 Daniel Tranter, e David McKeon, figlio darte, ha consolato la sorella Emma (out nei 100 farfalla) vincendo i 400 sl in 346"36 (quinto crono del 2012). Nelle semifinali dei 100 farfalla, Jessicah Schipper (58"30) stata pi veloce di 4 centesimi dallargento mondiale Alicia Coutts mentre la rientrante Libby Lenton s fermata a 59"67. Huegill ha nuotato i 50 delfino non olimpici in 23"74, Chris Sprenger (100"56) e Brenton

Rickard (100"36) si sono sfidati a distanza nei 100 rana, risparmiandosi in vista della finale in cui vorrebbero scendere sotto il minuto. E oggi , soprattutto, il gran giorno di Thorpe: per chi suonano i 200 sl?
Risultati. Finali. Uomini, 400 sl McKeon 346"36, Napoleon 347"93, Hurley 348"60; 400 mx Fraser-Holmes 411"81 (57"59, 201"50, 313"30), Tranter 416"38, Larkin 418"38; donne, 400 mx Rice 433"65 (102"51, 212"79, 330"98); Evans 437"80; Hamill 442"69.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Atletica Milano Marathon su Sportitalia


Sportitalia trasmetter per due anni la Barclays Milano Marathon. Laccordo oltre alla diretta del 15 aprile prevede servizi preparatori su Sportitalia 24 e un approfondimento su Sportitalia 2 ogni domenica mattina alle 11.30.

Maratona di Roma
Aperto ieri al Palazzo dei Congressi il Marathon Village della maratona di Roma di domenica con partenza dai Fori Imperiali. Oggi la presentazione dei top runner, domani la copertina toccher alle stelle della gara paralimpica in cui sar impegnato anche Alex Zanardi. Fra le novit, lo spostamento dalla Rai a La7. FERNANDEZ STOP (pe.m.) Niente Olimpide di Londra per il 35enne Javier Paquillo Fernandez: il tre volte viceiridato della 20 km di marcia, argento olimpico ad Atene, su ricorso Iaaf, s visto prolungare dal Tas di un anno la squalifica per doping.

La duchessa di Cambridge, Kate Middleton, ieri al parco olimpico di Stratford ha incontrato la squadra di hockey prato, come ambasciatrice del team Gb e del paralimpico Gb. Kate, che capitanava la squadra del suo liceo, Marlborough College, scesa in campo...
mento dell'americano Hein (andato a Padova), l'Andreoli sceglie come terzo centrale il greco Sotirios Pantaleon (dal Panathinaikos).

nel mondo Cielo show riparte dal delfino: 23"26


(m.can.) Ai campionati sudamericani di Belem, validi per qualificarsi ai Giochi, Cesar Cielo comincia dai 50 farfalla (non olimpici) di cui campione del mondo: 23"26 a Belem, oscurato il 23"51 dellaustraliano Targett e il 23"64 di Glauber Silva. Oggi lolimpionico ed iridato torna nei 50 sl. Altri. 200 sl Hockin (Par) 148"57; 200 do Pinzon (Col) 159"67; 100 ra Frana 100"76; donne, 400 sl Pinto (Ven) 410"24; 50 ra Carvalho 31"89; 100 fa De Paula 59"30; 200 mx Maranhao 216"76. VERSO I GIOCHI (al.f.) Dominik Meichtry vince i 400 sl ai Trials svizzeri di Zurigo in 3'5107 e si qualifica ai Giochi; record nazionale dei 200 rana per Yannick Kaser a 2'1299. Da oggi a domenica ad Amsterdam, in gara le sprinter olandesi e la mistista britannica Miley.

Baseball
DOPPIO LIDDI (m.c.) Alex Liddi contribuisce con un doppio (1/2) alla decima vittoria di Seattle (6-2 con Kansas) nello spring training. Lazzurro, al quarto extrabase, ha sostituito in 1 Smoak al 5.

Scherma Rota e Tagliariol in pedana per Londra


Oggi e domani Matteo Tagliariol e Alfredo Rota si giocano al challenge Monal di Parigi la qualificazione olimpica. Con Paolo Pizzo gi certo del pass, laltro della spada (a Londra niente prova a squadre) sar assegnato allItalia solo se uno dei due finir nei primi 12 del ranking (per esserne certi dovrebbero finire nei primi 4). La corsa di Rota comincia oggi con i gironi. Da domani, anche Tagliariol, sempre alle prese con linfortunio allindice della mano destra che lo condiziona da un mese e mezzo. COPPA FIORETTO Fiorettisti azzurri in Coppa del Mondo a Bonn (Ger). Non ci sar Cassar, che gi a Venezia aveva manifestato lintenzione di prendersi un turno di riposo ( debilitato dalla toxoplasmosi) dopo un avvio di stagione con 2 successi. I convocati: Baldini, Avola, Aspromonte, Simoncelli, Barrera, Foconi, Minuto, Di Francisca, Luperi, Lari e Lorenzo Nista. Domani la finale individuale, domenica la prova a squadre.

Boxe
TRICOLORE (r.g.) Stasera al Palaindoor di Ancona, Tricolore superleggeri tra il campione Samuele Esposito (9-1) e lo sfidante Michele Focosi (15) che davanti al pubblico di casa tenta di scalzare il campano, alla quarta difesa. Diretta 22.30 Raisport Uno. In programma. Superpiuma: Delmestro (1-2) c. Mykola (Ucr, deb); leggeri: Ceglia (6) c. Scarpa (4-2) 6 t. CAPPAI (i.m.) Manuele Cappai (49 kg) lunico azzurro alla Chemistry Cup di Halle (Ger): semifinale contro Galanov (Rus).

Hockey ghiaccio
ALLEGHE OK (m.l.) In gara-6 dei quarti, lAlleghe batte il Pontebba 7-4 (1-2, 3-2, 3-0) e vince la serie 4-2: in semifinale (da marted) sfida il Val Pusteria (nellaltra Bolzano-Cortina). In gara-3 di semifinale di A-2 Milano-Appiano 1-0 t.s (2000 spettatori). Oggi (ore 20.30) gara-4: Appiano-Milano (serie 1-2); Gardena-Egna (serie 2-1).

Golf EUROPEAN TOUR

Skeleton IL PRIMO OLIMPIONICO

Ippica A CHELTENHAM

Sci COPPA EUROPA: ANCHE CASSE 1

Sport invernali Finali fondo-biathlon


A Falun (Sve), prologo di 2.5 km e 3.3 km donne e uomini (13.30 e 17 Raisport 2 ed Eurosport) per la finali di Coppa del Mondo di fondo con 8 azzurri (F.Pasini, Pellegrino, Di Centa, Clara, Moriggl, Hofer, donne: De Martin e Brocard). Bjoergen (Nor, 2309) favorita su Kowalczyk (Pol, 2239). Per la Coppa del Mondo di biathlon a Khanty Mansiysk oggi sprint (11 e 13.15, Eurosport) con M.Windisch, L.Hofer, De Lorenzi e Ponza. M.Fourcade (Fra, 970) si difende da Svendsen (Nor, 904). Fra le donne Neuner (Ger, 1093) contro Domracheva (Bie, 1061). A Planica (Slo, ore 15 Eurosport 1 e Rai Sport 1) Voli di Coppa del Mondo (hs 215). In qualifica, 7 Bresadola, 20 Morassi. SNOWBOARD Sono 7 gli azzurri qualificati per lo snowboardercross a Chiesa Valmalenco (So) valido per le finale di Coppa del Mondo. Uomini: 1. Sivertzen (Nor); 16. O.Visintin; 18. Schiavon; 21. Matteotti; 35. Godino; 43. Cordi; 45. Leoni; el. Belingheri, L. Visintin e E.Perathoner. Donne: 1. Jekova (Bul); 10. Brutto. Oggi ore 11 su Eurosposrt 2. COSTAZZA (s.f.) Una Chiara Costazza in ripresa ha vinto ieri anche il 2 slalom Fis di Obergurgl (Aut), davanti alle austriache Brunner e Fankauser. Nel gigante Fis di Folgaria (Tn) successo di Alexander Ploner con 35/100 su Michael Gufler; 8 Pangrazzi, 9 Davide Brignone, fratello di Federica.

Manassero: 64 Primo e record


Laria di Spagna rigenera Matteo Manassero. Dopo limpresa di Castellon dove 2 anni fa il 18enne di Verona divenne il pi giovane campione di sempre European Tour , nel 1 giro di Marbella (un milione di euro, prima moneta 166.660), eguaglia con 64 (9 birdies, un bogey) il record del campo, lAloha, e guida la classifica con 3 colpi su De la Riva, Otto, Wall, Kennedy, Fasth. Il campo simile a Castellon, con qualche pendenza in pi, e ben si adatta al mio gioco, commenta il talento, oggi 63 del World Golf Ranking e quindi a caccia dei primi 50 posti che qualificano di diritto al Masters ad Augusta National, il 5-8 aprile (la settimana dopo il Sicilian Open a Sciacca). Un obiettivo importante per Manny che, nel 2010, partecip come Campione del British Open Amateur classificandosi 36 e nellaprile scorso ha battuto lattuale n. 1, McIlroy, al Malaysian Open. 25. Pavan 70; 73. Gagli e E. Molinari 73; 97. Colombo 74.

Bibbia, festa per i 90 anni

Che Big Bucks Sono 16 di fila!


Ieri terza giornata del meeting di Cheltenhmam coronata da una grandissima impresa. Nel World Hurdle (m 4800) il fenomenale Big Bucks non ha fallito lappuntamento con la storia conquistando questa corsa per la quarta volta consecutiva. Il figlio di Cadoudal (eccezionale stallone di saltatori) arrivato addirittura alla 16 vittoria consecutiva (serie iniziata il 1 gennaio 2009) che nelle corse per gli ostacolisti una vera e propria impresa. Big Bucks, allenato da Paul Nicholls, sul traguardo ha preceduto nettamente Voler la Vedette, lasciando quasi senza parole il suo jockey Ruby Walsh: Senza voler mancare di rispetto a Black Caviar di cui si parla tanto, un conto vincere sui 1000 metri, un altro farlo sui 4800 metri con gli ostacoli: non c paragone. Big Bucks un vero fenomeno. Oggi intanto a Cheltenham c la corsa pi importante e sentita di tutto il meeting: la Gold Cup che metter di fronte il leggendario 12enne Kauto Star e Long Run.

La Agerer vince discesa e trofeo

Hockey pista
EUROLEGA (m.nan) Oggi (20.45) Barcellona (Spa)-Cgc Viareggio per il girone A, la cui classifica : Barcellona 8; Viareggio 7; Candelaria (Por) 7; Noia (Spa) 0. Recupero 18: Molfetta-Sarzana 2-7.

Ippica
IERI QUINT 14-5-1-4-16 A Montegiorgio (m 1600): 1 Luce del Nord (D. Zanca) 1.14.4; 2 Nutella Fans; 3 Iago Bi; 4 Novit Ok; 5 Monday Bi; Tot.: 9,45; 2,95, 1,74, 3,08 (44,68). Quint: n.v. Quart: e 725,66. Tris: e 250,31. OGGI QUINT A MILANO A San Siro (inizio convegno alle 14.55) scegliamo Ostaggio (15), Olmo del Sauro (16), Oldenigo (13), Oreade (10), Olivia del Sile (12) e Orly Car (2). SI CORRE ANCHE Galoppo: Roma (14.30). Trotto: Modena (15.30) e Foggia (15.15).

Nino Bibbia, 90 anni, olimpionico IPP

Lisa Agerer festeggiata dal team

Olimpiadi
TANIA, GARA E SPOT CON BOLT Tania Cagnotto e Francesca Dallap (sincro 3 m) sono a Dubai per le World Series 2012: domani la finale, mentre sabato prevista ala gara individuale dai 3 metri. Sempre domani Visa Europe lancia lo spot olimpico tv (in onda su Mediaset) in cui la tuffatrice protagonista con il re dellatletica, il giamaicano Usain Bolt.

Matteo Manassero, 18 anni SCACCINI

Ieri Nino Bibbia ha compiuto 90 anni: nato infatti il 15 marzo 1922 a Bianzone, in Valtellina. Ha festeggiato questo straordinario traguardo con loro olimpico, che vinse nel 1948 nello skeleton, e fu il primo per lItalia ai Giochi invernali, a St.Moritz. Proprio nella localit svizzera vive. Lolimpionico ha praticato molti sport, compreso il ciclismo, ma pi di tutti amava gli sport della neve come discesa, slalom, fondo. A 15 anni, alla prima gara di salto con gli sci, aveva ottenuto un 2 posto (60 metri). A 18 anni, a Kloster, divenne campione dei Grigioni nella combinata. Giocava a hockey ghiaccio nel St.Moritz e allo skeleton arriv quasi per caso: un giorno port una cassetta di frutta ad un cliente, che gli offr uno skeleton in cambio di una cassette di Chianti. Due mesi dopo era campione olimpico: in quella edizione disput anche il bob a 2 e bob a 4, arrivando ottavo e sesto. Era grande amico di Gianni Agnelli: Ho fatto il pilota per lui.

(s.f.) Doppio successo azzurro nelle due discese che hanno aperto le finali di Coppa Europa in Val dAosta. Lisa Agerer in 125"08 centra a Pila lottava vittoria consecutiva nel circuito, conquistando con tre gare di anticipo la coppa femminile che torna in Italia 20 anni dopo il successo di Lara Magoni; seconda a 2/100 Camilla Borsotti, 4a Verena Stuffer 21/100; 10a la Cipriani, 12a la Marsaglia, 16a la Hofer. La Agerer si aggiudica anche la coppetta di specialit (dopo quella del gigante) davanti alla Cipriani; per entrambe posto fisso in discesa in coppa del Mondo. Nella gara maschile a la Thuile Mattia Casse conquista il primo successo nel circuito (13o Klotz, 22o Heel, lo svedese Hans Olsson si rotto tibia e perone); coppetta di discesa a Johannes Kroell, cugino di Klaus. Oggi nei due superG speranze per lItalia con la Cipriani.
Coppa Europa donne: 1. Agerer 949 punti; 2. Cipriani 614; 3. Goggia 515; 4. Piot (Fra) 444.

Vela
AFX TEAM (r.ra.) E stato presentato a Milano lAFX Capital Racing Team, (armatore Massimo Barranco skipper Gabriele Bruni) unico equipaggio italiano a partecipare questanno al circuito di RC44 regate riservate al monotipo disegnato da Russell Coutts. Prossimo appuntamento a Cascais (Por) dal 28 marzo al 1 aprile.

Pallanuoto
RECCO-SAVONA Oggi, alle 19.45 (dir. Rai Sport 1), anticipo dellultima giornata della stagione regolare tra Ferla Pro Recco e Carisa Savona, ininfluente per il primato. DONNE La Caf accoglie il ricorso del Volturno donne: restituiti i 3 punti di penalizzazione inflitti dalla Disciplinare per il mancato rispetto di un lodo arbitrale.

Pallamano
ANTICIPO (an.gal.) Oggi (18, dir. Rai Sport 1) Teramo-Trieste, anticipo della 9.

AZIENDA OSPEDALIERA S. GIUSEPPE MOSCATI - AVELLINO


AVVISO ANNULLAMENTO DI GARA Questa Azienda rende noto che con delibera n. 675 del 03/11/2011 e n. 89 del 28/02/2012 ha annullato la procedura aperta suddivisa in due lotti per laffidamento per il periodo di sei anni del servizio di lavanoleggio biancheria piana, confezionata, divise, materasseria, noleggio e ricondizionamento sanitizzante di superfici antidecubito con fornitura di kit in tessuto tecnico riutilizzabile (ttr) e a richiesta in tnt e servizio rifacimento letti e del servizio di noleggio e sterilizzazione kit strumentario chirurgico mediante la gestione, conduzione e manutenzione della centrale di sterilizzazione . Importo presunto per sei anni 19.800.000,00 + IVA di cui 600.000,00 per oneri per la sicurezza relativi a rischio da interferenza non soggetti a ribasso. Lavviso dellannullamento di gara stato inviato alla Gazzetta Ufficiale della Comunit Europea il 05/03/2012. Avellino, l 13.03.2012 IL R.U.P. - Dr. Vito Mariano

Pallavolo Alekno: Vogliamo anche Raphael


(niba) Lallenatore dello Zenit Kazan Vladimir Alekno ha ammesso che il suo club dopo Juantorena interessato a strappare Raphael a Trento. Il regista brasiliano a dicembre ha rinnovato per altre 2 stagioni. Operazione per destabilizzare l'ambiente trentino prima della semifinale di Champions League di domani? Attualmente il regista dello Zenit Vermiglio. LATINA COMPRA (a.li.) Fallito il tessera-

Big Bucks allultimo salto REUTERS

50

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 16 MARZO 2012

GAZZAMONEY
ilrisparmiatore
di FRANCESCO CARL*

Guardare lontano conviene sempre


I rischi finanziari degli ultimi anni non
hanno spaventato del tutto gli investitori cassettisti, cio quelli che amano il lungo termine. Ma di recente la domanda mi viene fatta spesso: Con tutto quello che succede

nel mondo e in Italia, ha ancora senso investire pensando ad un orizzonte lontano?. La mia risposta sempre la stessa: ha senso pi che mai. Perch? Sono diverse le cose da tenere presente. La prima decisiva: solo investendo a lungo termine (10, 20, 30 e pi anni) si possono ammortizzare a dovere gli eventi di breve e medio periodo. Calamit naturali come quella giapponese, vicende belliche e terroristiche come la guerra in Libia e l11 settembre 2001. Bolle e crolli di Borsa come quelli del 2000 o del 2008. Per non parlare della crisi del debito sovrano, compreso quello italiano, che stiamo ancora attraversando. Proprio per minimizzare leffetto di queste crisi cicliche bisogna guardare allinvestimento come fosse una maratona, con i suoi alti e bassi

lungo la strada, e limmancabile traguardo finale. Non ci credete? Vi basta andare su internet e cliccare il grafico a 30 anni dellindice di Borsa pi preciso: lS&P 500. Farete fatica ad individuare i momenti caldi che tanto preoccupano i risparmiatori. Ma vi salter subito agli occhi la direzione generale del grafico: decisamente verso lalto. In questi giorni Warren Buffett, linvestitore americano terzo uomo pi ricco del mondo, ha citato di nuovo il classico dei classici dei volumi sullinvestimento razionale: The Intelligent Investor di Ben Graham. Ci sono molti ottimi motivi per i quali questo libro, pubblicato nel 1947, debba essere letto anche oggi. Forse il pi importante la distinzione tra investitori e speculatori. Un investitore fondamentalmente un operatore, privato o

istituzionale, che usa i suoi denari per comprare una porzione di propriet di una societ e si chiede sempre perch e a che prezzo. Uno speculatore invece interessato solo allandamento del prezzo dellazione che rappresenta quella societ in Borsa. Il primo vuole che quella societ cresca; il secondo vuole che quellazione salga. Per far crescere una societ e il suo business bisogna darle tempo. Per questo, con le dovute regole e con il giusto metodo, investire a lungo termine sempre la cosa giusta. Questo genere di mentalit ha salvato il risparmiatore italiano in molte occasioni. E di recente, grazie alla composizione medio/lunga del debito dello Stato, ha salvato anche lItalia. *presidente www.finanzaworld.it

La carica dei Btp Italia


Basta un clic e il capitale garantito
Le nuove obbligazioni al via luned: si comprano online, durano 4 anni e non perdono valore
ANTONELLA BERSANI

UN PRODOTTO A BASSO RISCHIO VIENE PREMIATA LA FEDELT DI CHI COMPRA AL MOMENTO DELLEMISSIONE

lia potrebbero risultare interessanti anche per gli investitori istituzionali.


Che dribbling Altro aspetto interessante che le nuove obbligazioni dribblano il tradizionale canale di vendita allasta attraverso operatori e istituti di credito specializzati. In questo caso infatti, si procede per vendita diretta attraverso il Mot (il mercato al dettaglio telematico) di Borsa Italiana: i Btp Italia infatti si possono acquistare in prima persona, senza intermediari, semplicemente utilizzando le piattaforme di home banking, oppure ancora attraverso Banco Posta e naturalmente attraverso gli uffici titoli delle banche. Ma senza pagare commissioni sino al termine della sottoscrizione. La scadenza quadriennale, unassoluta novit per i titoli di stato italiani fa notare ancora lesperto di Pioneer . E questo ci dice da subito che non si tratta di un investimento di tipo speculativo, bens di obbligazioni da acquistare e conservare in attesa della scadenza. E con cui lo Stato cerca di rendere pi appetibili ai Bot people scadenze pi lunghe. Proprio per questo stato pensato il bonus premio del 4 per mille che verr corrisposto a chi conserver i Btp Italia sino a scadenza. Poco? Comunque qualcosa, che premia e riconosce limpegno e limportanza di chi sceglie di partecipare con i suoi investimenti alla crescita e allo sviluppo del Paese.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Obiettivo: ripopolare la prateria dei cassettisti, ovvero quei risparmiatori abituati a investire in titoli di Stato e a tenerseli stretti stretti per anni e che la crisi stava trasformando in una specie in via di estinzione. Siamo ancora in tempo. Come dimostra la nascita dei Btp Italia, le nuove obbligazioni nazionali quadriennali che debutteranno sul mercato luned prossimo (tutte le informazione sul sito www.tesoro.it). Le sottoscrizioni sono possibili da luned al 22 marzo, giorno in cui sulla base della domanda verr fissato e comunicato il rendimento definitivo.
Il valore resta I punti di interes-

se dei nuovi Btp? Sono tanti e diversi. Si tratta infatti di buoni del tesoro pluriennali a tutti gli effetti, ma che promettono oltre al pagamento del tasso di interesse anche una rivalutazione in base al tasso di inflazione italiano, oggi al 3,3%. Per intenderci, se al momento del pagamento della cedola il tasso di inflazione sar ancora questo, lo Stato aggiunger tale percentuale al rendimento stabilito per i Btp, spiega Cosimo Marasciulo, responsabile portafogli obbligazionari governativi di Pioneer Investments. Questo vuol dire che il capitale investito nei Btp assolutamente protetto: non c il rischio che veda eroso il suo potere di acquisto, che per-

DARCO

12,5%

La tassazione prevista La tassazione prevista per il Btp Italia del 12,5%, mentre sui conti deposito del 20%

da valore se il carovita cresce e che quindi linteresse pagato dallo Stato risulti alla fine meno ricco di quanto preventivato. I pagamenti sono semestrali.
Anche allestero E lo stesso meccanismo protettivo verr applicato in caso di deflazione: ovvero, anche se i prezzi scenderanno e il potere di acquisto del denaro in Italia crescer, il capitale investito non perder valore e su questo sar calcola-

to linteresse da pagare. Cento resta comunque cento. Senza nessuna sottrazione. Esistono gi altri Btp nel nostro Paese indicizzati invece allinflazione europea, ma poich quella italiana tendenzialmente sempre pi alta, questo nuovo prodotto risulta particolarmente appetibile sottolinea ancora Marasciulo . Noi gestori per ora stiamo a guardare, aspettiamo di sapere quante e come saranno le nuove emissioni, perch i Btp Ita-

Si possono acquistare su Internet. Lesperto: Sono protetti dallinflazione

Bollettino della neve


VALLE DAOSTA ANTAGNOD MONTEROSA SKI BRUSSON MONTEROSA SKI CERVINIA CHAMPOLUC MONTEROSA SKI CHAMPOCHER COGNE COURMAYEUR GRESSONEY LA TRINIT M.SKI GRESSONEY ST.JEAN M.SKI LA THUILE PILA TORGNON PIEMONTE ALAGNA VALSESIA M.SKI ARTESINA MONDOL SKI BARDONECCHIA LIMONE LURISIA PONTECHIANALE PRATO NEVOSO MONDOL SKI S. GIACOMO DI ROBURENT
50/70 50/70 50/250 70/130 20/80 30/60 45/155 70/150 50/70 35/180 50/100 30/60

Dati neve di Sponsored by


60/100 34/45 250 CANAZEI - BELVEDERE 30/100 50/60 40/80 230/330 20/30 10/60 35/110 20/70 10/100 30/50 120/140 5/30 45/80 30/140 5/40 25/65 0/30 35/65

www.skiinfo.it

50/130 22/23 90 50/90 16/16 80 TRENTINO 50/110 5/5 40 ALBA - CIAMPAC 20/40 2/5 3 ALPE CERMIS 70/90 8/8 37 ANDALO - F. PAGANELLA 30/55 8/8 35 CAMPITELLO/MAZZIN

LOMBARDIA APRICA BOBBIO VALTORTA BORMIO CHIESA-VALMALENCO COLERE FOPPOLO - CARONA LIVIGNO MADESIMO MONTECAMPIONE PONTE DI LEGNO ADAMELLO SKI PRESOLANA - MONTE PORA SAN SIMONE 25/150 4/5 11.5 SANTA CATERINA 80/110 9/13 33 TEMU' ADAMELLO SKI

4/4 3/3 15/15 10/10 6/7 4/4 21/21 11/11 3/3 38/38 14/15 5/5

20 16 103 48 20 7 36 59 13 158 68 23

VIA LATTEA

35/90 30/40 20/80 40/90 40/60 25/35 46/164 30/115 20/30 40/70 n.p. 25/35 50/80 40/70

n.p./18 n.p./8 n.p./22 9/9 5/6 9/10 31/31 13/13 n.p./11 7/7 n.p./15 5/7 n.p./9 n.p./4

n.p. n.p. n.p. 40 22 26 115 51.3 n.p. 15 n.p. 15 n.p. n.p.

FOLGARIA FOLGARIDA - MARILLEVA GHIACCIAIO PRESENA LAVARONE-RIVETTA MADONNA DI CAMPIGLIO MOENA - ALPE LUSIA MONTE BONDONE PAMPEAGO-PREDAZZO-OB. PANAROTTA 2002 TONALE ADAMELLO SKI PASSO ROLLE S. PELLEGRINO-FALCADE PEJO PINZOLO POZZA-ALOCH-BUFFAURE S. MARTINO DI CASTROZZA VIGO-PERA-CIAMPEDIE ALTO ADIGE ALPE DI SIUSI ALTA BADIA ALTA PUSTERIA

30/100 6/6 15 10/100 8/8 26 20/50 18/18 35 30/100 9/10 16

35/65 53/53 120 30/65 32/32 77

BELPIANO CAREZZA CORNO DEL RENON FUNIVIE SPEIKBODEN GITSCHBERG - MARANZA KLAUSBERG LADURNS MERANO 2000 OBEREGGEN PLAN - VAL PASSIRIA PLAN DE CORONES PLOSE - BRESSANONE RACINES SAN VIGILIO SOLDA TRAFOI VAL D'ULTIMO VAL GARDENA VAL SENALES VALLELUNGA 5/50 20/20 60 WATLES
13/13 22/22 26/26 3/3 15/15 16/19 8/8 5/5 20/20 4/4 16/16 6/6 18/19 6/6 13/13 7/7 13/19 7/7 21 100 58 10 25 48 26 17 42 18 58 14 48 13 26 16 22 15

40/120 30/100 10/20 40/150 15/50 80/200 50/110 40/65 75/95 40/100 60/95 0/50 75/90 60/95 40/130 40/100 20/50 65/100 43/160 40/120 30/40

6/6 15/15 3/3 7/7 9/10 9/9 3/3 7/7 18/18 3/4 30/32 8/9 8/8 30/32 11/11 3/3 6/6 59/59 12/12 3/3 3/3

74 40 28 18 22 25 16 79 48 21 110 35 25 110 40 10 50 115 72 31 36

VENETO ARABBA MARMOLADA ALTOPIANO DI ASIAGO AURONZO MISURINA COMPRENSORIO CIVETTA CORTINA D'AMPEZZO FALCADE LESSINIA MONTE BALDO NEVEGAL SAN VITO DI CADORE SAPPADA FRIULI VENEZIA G. RAVASCLETTO/ZONCOLAN SELLA NEVEA TARVISIO APPENNINO ABETONE C. FELICE-ROCCA DI CAMBIO CIMONE CORNO ALLE SCALE

30/278 30/40 0/20 0/70 30/60 40/90 15/30 10/10 40/40 20/90 20/30

27/28 4/41 7/7 19/24 33/37 17/19 n.p./4 n.p./6 3/7 3/3 11/12

60 7 18 70 100 44 n.p. n.p. 5 14 17

MONTE AMIATA OVINDOLI PASSO LANCIANO ROCCARASO TERMINILLO FRANCIA CHAMONIX MONT-BLANC MONTGENVRE SVIZZERA ST. MORITZ - CORVIGLIA WENGEN

50/130 100/200 150/250 250/300 30/60

8/8 11/11 6/6 21/21 3/5

10 27 9 122 n.p.

25/400 42/43 n.p. 100/160 31/32 92

20/80 55/57 262 50/160 19/19 110

35/50 10/12 28 AUSTRIA 25/100 8/12 12 KITZBHEL 40/60 14/14 32 SLDEN 90/110 16/21 42 140/180 15/15 28 100/140 20/20 50 100/120 7/7 13

ST. ANTON AM ARLBERG

90/220 53/53 170 25/307 31/35 147.9 155/390 80/84 248

VENERD 16 MARZO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

51

ALTRI MONDI

Il fatto del giorno


DI GIORGIO DELL'ARTI gda@gazzetta.it

CARBURANTI ALLE STELLE I RINCARI DALLINIZIO DELLANNO

BUFERA SUI CONTI CORRENTI

A
S

MONTI/1 VERTICE IL 20

Se la benzina a due euro, di chi la colpa principale?


Il prezzo da record potrebbe essere toccato nel weekend. Le cause sono varie: gli aumenti delle tasse regionali, la nuova forza del dollaro sulleuro e le tensioni con lIran
MEDIA NAZIONALE, RILEVAZIONE IN MODALIT SERVITO. PREZZI EURO/LITRO GDS

Sullarticolo 18 laccordo in arrivo


Sprint della riforma del lavoro ormai in dirittura darrivo come conferma il premier Mario Monti in audizione alla Camera. Dal governo arriva anche un elogio alle parti sociali per lo spirito di collaborazione e il contributo di idee offerto sin dal primo momento. Lappuntamento conclusivo per marted prossimo, 20 marzo, a Palazzo Chigi, ma gi nel vertice di ieri sera tra Monti e i leader dei partiti di maggioranza si parlato della necessit di trovare a breve una soluzione equilibrata sullarticolo 18 : Il governo ha sempre considerato spiega in una nota la presidenza del Consiglio la riforma del mercato del lavoro una priorit della sua azione nonch uno strumento essenziale per offrire nuovo impulso alla crescita del Paese. E Pierluigi Bersani (Pd), prima del vertice: C qualcosa da rivedere su ammortizzatori e risorse ma laccordo possibile. E il segretario del Pdl Angelino Alfano: S alla riforma ma non aumenti il costo del lavoro per le imprese. Pierferdinando Casini (Udc): Artigiani e commercianti sono troppo penalizzati.

Eccoci qui a scrivere larticolo sulla benzina, un argomento di cui ci occupiamo ciclicamente. Stavolta la notizia grossa: in questo week-end potremmo raggiungere la fatidica quota dei 2 euro al litro.

1parte il fatto che allautomoA


bile ho rinunciato, perch questa quota sarebbe fatidica?

Si tratta di psicologie. In America, la quota fatidica di 4 dollari a gallone: se si supera, significa che la benzina un problema e che il prezzo avr ricadute sulle scelte degli elettori. Adesso in Usa mediamente a 3,65 dollari (calcoli Wall Street Journal), un prezzo che, depurato dallinflazione, uno dei pi alti della storia americana. Jenkins lo ha ritrovato alla fine della prima guerra mondiale (boom dei consumi militari, blocco di certe rotte internazionali), nel 1979 (shock energetico dopo la caduta dello sci), lanno scorso durante la rivoluzione in Libia.

le associazioni dicono che per le famiglie la benzina a 2 euro significa un costo di 16 euro al mese in pi (se si fanno due pieni). Martino Landino, della Faib (i benzinai della Confesercenti) stima che ogni aumento dell1% del prezzo della benzina provochi un aumento dello 0,2% negli altri beni di consumo, trasportati su gomma. Altissimi i lamenti degli agricoltori, che pagano il loro gasolio il 130% in pi, da 0,49 euro al litro del gennaio 2010 all1,13-1,15 di oggi.

toccato allins di 0,5 centesimi la sola verde, Shell ha applicato laumento di 1 centesimo su entrambi i prodotti, Tamoil e TotalErg si sono mosse con 0,9 e 0,7 centesimi per quanto riguarda la benzina.

S
I benzinai si appellano al premier Dopo lallarme dellUnione Petrolifera sul crollo dei consumi (-10,7% in un anno), il sindacato dei distributori, il Faib si appella a Monti (nella foto) per scongiurare lo stato di crisi del settore

4 della storia del prezParlando


zo americano si vede per che a far andare su il costo sono cause internazionali.

3 a rigore, ai 2 euro non ci Per,


siamo ancora arrivati.

2 fatti hanno spinto ancoQuali


ra su il prezzo?

In Italia gli aumenti degli ultimi giorni sono stati provocati soprattutto dal fisco regionale, col picco delle Marche dove le tasse pesano ormai per un euro al litro. I soliti calcoli del-

Ieri sul territorio i prezzi praticati hanno registrato punte massime di 1,965 euro/litro per la verde e di oltre 1,8 euro/litro per il diesel, mentre le medie nazionali sono a 1,859 e 1,769. Cio 671 e 695 euro per mille litri. I margini lordi delle compagnie petrolifere sarebbero oltre tutto inferiori alla media dei tre anni precedenti, rispettivamente per circa 3 centesimi e per oltre 1 centesimo. Il quadro per compagnia il seguente: Eni ha aumentato ancora una volta i prezzi raccomandati di benzina e diesel di 0,5 centesimi facendo salire il bilancio dellultimo mese a circa 7 centesimi per il prodotto leggero e a quasi 3 centesimi per quello pesante. Esso ha ri-

S, la prima di queste cause che leuro si indebolito sul dollaro. E siccome il petrolio si commercia in dollari, laumento di valore del dollaro ha avuto conseguenze sui prezzi dei carburanti (per capirci: non si pu comprare petrolio se prima non si comprano dollari). La seconda ragione che in giro c meno greggio: mancano dal mercato 750 mila barili di petrolio al giorno, risultato della reazione iraniana alle sanzioni e delle crisi in Siria, Sudan meridionale e Yemen. La terza la sensazione che tra Iran e Israele prima o poi succeder qualcosa. Quarta ragione, come al solito, la Cina: sempre temendo una guerra in Iran, a febbraio Pechino ha acquistato 5,95 milioni di barili di greggio al giorno, con un aumento del 18,5% rispetto allanno precedente. Nellultimo trimestre 2011 i

cinesi avevano aumentato le scorte con prudenza, nel 2012 invece hanno accumulato in maniera forsennata, moltiplicando le importazioni da Riad e acquistando centinaia di petroliere in navigazione da Medio Oriente, Russia e Africa, navi che avevano a bordo greggio imbarcato in gennaio e febbraio. Sono tutti fatti che rendono felice Putin, che pareggia il bilancio col barile a 118 dollari e far festa col barile a 150, quota non lontana.

Il premier: Gratis per i pensionati Ci pensa direttamente Mario Monti a chiarire la confusione fatta dal governo sul tema della gratuit del conto corrente per i pensionati che hanno fino a 1.500 euro al mese. Il premier ribadisce: I conti saranno gratuiti. Lallarme era scattato in seguito alle dichiarazioni (criticatissime) di Gianfranco Polillo, sottosegretario allEconomia che aveva prospettato la cancellazione della norma contenuta nel decreto legge sulle liberalizzazioni, con il d.l. fiscale o quello sulle semplificazione

MONTI/2 CON I PARTITI

5 succeder che, a un certo Non


punto, molleremo tutti lauto?

Patto notturno C lintesa sulla giustizia

gi successo. Nel rapporto Aci-Istat di dicembre leggiamo: Si riducono i giorni di utilizzo, si riducono gli spostamenti anche quelli micro (meno di un chilometro). Il motivo la crescita costante del prezzo della benzina. Calo del numero dei giorni in cui si usa la macchina (4,6 alla settimana nel 2011 contro i 5,1 del 2010), diminuzione degli spostamenti (3,2 alla settimana rispetto ai 4,1 del 2010), riduzione degli spostamenti inferiori al chilometro (0,3 rispetto agli 0,6). Senza dimenticare che la vendita di auto nuove calata del 20% rispetto al 2009.

Il governo e i leader dei partiti di maggioranza ieri in serata hanno trovato unintesa sulla giustizia: sarebbe cos in arrivo un emendamento sul ddl corruzione. Monti, Alfano, Bersani e Casini (insieme nel la foto postata su Twitter dal leader Udc) avrebbero pure convenuto di trovare unintesa su responsabilit civile dei pm e sulle intercettazioni.

52

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 16 MARZO 2012

ALTRI MONDI

VOLEVA COLPIRE A MILANO

Marocchino in cella preparava attentato


stato arrestato ieri a Brescia Jarmoune Mohamed, marocchino di 20 anni, che vive in Lombardia da quando ne ha 6,

ritenuto coinvolto in attivit di addestramento alluso di armi e esplosivi per finalit terroristiche, in particolare jihadiste. Per la polizia, esistevano preoccupanti elementi su una progettualit terroristica, tra cui un dettagliato sopralluogo virtuale della sinagoga di via della

Guastalla a Milano, con particolare attenzione alle misure di sicurezza adottate. Il giovane era in contatto telematico con altri fanatici per lo pi stranieri, tanto che contestualmente al suo fermo, la Metropolitan Police di Londra ha arrestato una donna legata a Mohamed. Le forze

dellordine sono arrivate al ragazzo attraverso il costante monitoraggio dei numerosi siti web che ospitano discussioni e diffondono documenti su tematiche jihadiste: l il giovane bresciano si era fatto notare per il particolare interesse per gli aspetti operativi della jihad.

Sulcis: muore un bimbo A notizie Tascabili e si impicca il patrigno


STRANA STAR

Lo schianto nel tunnel in Svizzera

Mirko, due anni, trovato in casa senza vita: giallo a SantAntioco La mamma ferita d lallarme, il convivente fugge e poi si suicida
VINCENZO DI SCHIAVI

S
morto il cane pi brutto del mondo Nella sua infinita bruttezza, poverina, era diventata una star. Tanto che ieri i siti di mezzo mondo hanno riportato la notizia della sua scomparsa. A Bruxelles morta infatti a 15 anni Yoda, il cane pi brutto del mondo. Il primato era stato formalizzato a giugno in un concorso americano dopo il quale cane e padrona sono diventate delle celebrit, con continue ospitate negli show di maggior successo degli Stati Uniti

I bambini sopravvissuti Lautista del pullman armeggiava con il dvd

A BARLETTA

Come morto il piccolo Mirko Mocci? SantAntioco, paese sardo del Sulcis, da ieri mattina sinterroga sconvolto per un duplice fatto di sangue.
Mistero Il bambino, di due anni

Assassinate unanziana e la badante


Due donne, Maria Diviccaro, 62 anni, e la sua badante Maria Strafile (65) sono state soffocate e uccise in un appartamento nel centro di Barletta. Sui corpi delle donne sono stati rivenuti segni di violenza per cui si ipotizza che lomicidio possa essersi consumato dopo un violento litigio. I carabinieri hanno subito messo sotto torchio il fratello della proprietaria di casa, con il quale pare litigasse ogni giorno per questioni di soldi. Il figlio della badante e alcuni vicini impressionati dalle grida che arrivavano dalla casa hanno dato lallarme. Maria Strafile e suo figlio si sono parlati lultima volta alle nove del mattino. Lassassino ha messo a soqquadro lappartamento per simulare una rapina ma gli inquirenti sono convinti che le due donne conoscessero chi poi le ha uccise.

mezzo, stato trovato senza vita in unabitazione di via Calasetta: sul corpo non ci sono evidenti tracce di violenze ma la dinamica del ritrovamento che inquieta. A dare lallarme stata la madre del bimbo, Daniela Sulas, 22 anni, sporca di sangue e ferita alla testa da martellate. I carabinieri, giunti nella casa, hanno subito cominciato le ricerche del convivente della donna, Igor Garau, 35 anni, che per non il padre del bambino. Ricercato per tentato omicidio, luomo stato poi trovato morto impiccato nelle campagne di SantAntioco da un pastore che ha subito avvertito le forze dellordine. Maria Virginia Boi, il pm della procura di Cagliari che coordina le indagini dovr scoprire cosa successo in quella casa attorno alle otto di ieri mattina. La madre del bambino ricoverata al-

Biglietti sul cancello della scuola di Heverlee da cui provenivano gran parte delle vittime AFP
Ammutoliti per lo choc appena estratti dalle lamiere, i bambini sopravvissuti al terribile schianto nel tunnel di Sierre in Svizzera che marted sera costato la vita a 28 persone tra cui 22 dodicenni di una scolaresca belga, hanno cominciato a ricostruire i momenti antecedenti limpatto. Lautista stava armeggiando con un dvd o un cd avrebbero detto agli psicologi, secondo quanto riporta il quotidiano svizzero Aargauer Zeitung. Monta quindi la tesi dellerrore umano, che una delle piste accreditate insieme al guasto tecnico e al malore del conducente. Le parole dei ragazzi fanno comunque discutere. Il sito belga Het Laatste Nieuws riporta il parere di Renato Kalbermatten, portavoce della polizia svizzera: Dai video del tunnel non si riesce a vedere cosa stia facendo lautista. Per la societ Toptours, proprietaria del pullman distrutto, invece impossibile che i ragazzi abbiano potuto vedere lautista con qualcosa in mano, dal momento che la cabina di guida si trova al livello della strada, mentre i passeggeri stazionano in una posizione pi elevata.

La salma del piccolo Mirko esce dalla casa di via Calasetta LAPRESSE

lospedale Sirai di Carbonia, le ferite alla testa sono state suturate ma la donna non ancora in condizione di spiegare quanto accaduto. Secondo la ricostruzione dei carabinieri in camera da letto, appena sveglia e non vedendo il figlio, la donna ha chiesto al suo compagno dov il bambino? e si sentita rispondere: in cucina. Raggiunta la stanza, la ragazza stata colpita con un martello da Garau, che poi fuggito, lasciandola ferita e insanguinata. Non chiaro cosa abbia sca-

tenato la furia delluomo, n se sia coinvolto nella morte del piccolo. La coppia attraversava un momento di particolare difficolt economica tant che era seguita dai servizi sociali ai quali si rivolgeva per avere i buoni pasto. Garau era disoccupato ma si arrangiava facendo lo scultore. Marinella Piredda, assessore ai Servizi sociali del Comune sbigottita: Siamo sconvolti, avevo parlato con loro il giorno prima, erano una famiglia tranquilla.
RIPRODUZIONE RISERVATA

SENTENZA STORICA ABBIANO GLI STESSI DIRITTI DI UNA FAMIGLIA

Cassazione: Coppie gay simili a quelle tra etero


Niente di tangibile allorizzonte: la legge manca e da queste parti gli omosessuali non possono sposarsi. Ma la sentenza della Cassazione piovuta ieri sposta la questione un passo pi in l: nonostante le mancate nozze, i gay non hanno meno diritti di chi si regolarmente sposato. Tradotto, le coppie conviventi dello stesso sesso con una relazione stabile hanno diritto al riconoscimento della loro vita familiare e quindi allo stesso trattamento garantito dalla legge ai coniugi etero. Non sar tangibile, ma il valore simbolico ha un che di rivoluzionario: cos il movimento omosessuale italiano ha segnato in rosso il 4184, numero di una sentenza definita storica.
Diritti e trincea La Cassazione

domande a...
EUGENE ROGAN Autore del saggio Gli Arabi
di FILIPPO CONTICELLO

Lo scrive il magazine LEspresso

Da Lusi 866 mila euro alla fondazione Rutelli


scontro tra Francesco Rutelli e lex teso riere della Margherita, Luigi Lusi, indagato per appropriazione indebita dalle casse del partito. Secondo LEspresso, Lusi avrebbe versato 866 mila euro al Centro per il futuro sostenibile, la fondazione presieduta da Rutelli tra il 2009 e il 2011, quando la Margherita aveva chiuso i battenti e lex sindaco di Roma aveva gi abbandonato il Pd per fondare lApi. Accuse ridicole, mai ricevuto soldi, si difende Rutelli, che querela il settimanale.

Siria, sar guerra civile e i militari diserteranno Obama, che delusione...


Eugene Rogan, professore di Storia moderna a Oxford ed esperto di Medio Oriente, autore del volume Gli arabi (Bompiani, 26 euro, 764 pag.). Oggi parler di primavera araba alla Ca Foscari di Venezia.

1 Dopo pi di un anno qual il bilancio della primavera araba? Ha vinto lestremismo religioso o la democrazia popolare? la vittoria della gente che s ripresa il diritto di scegliere i governanti. E non conta che siano partiti islamisti perch il mondo ha il dovere di rielaborare ci che negli ultimi anni ha associato allIslam. Ad esempio, i Fratelli Musulmani in Egitto non sono terrorismo, ma una forza di governo con cui dialogare.
Due donne al Gay Pride 2011 di Roma: manifestano per il riconoscimento delle nozze gay in Italia ANSA

Il console fascio-rock di Osaka

Vattani, il Tar sospende il richiamo alla Farnesina


Il Tar del Lazio ha sospeso lefficacia del de creto con cui il ministero degli Esteri ha richiamato in Italia Mario Vattani, console di Osaka finito al centro delle polemiche per essere il leader di un gruppo fascio-rock con cui aveva partecipato a maggio a un raduno di CasaPound a Roma. Il richiamo era scattato il 21 febbraio e vincolava il diplomatico a riprendere servizio entro il 31 marzo: ora lordinanza del Tar sospende lesecuzione del decreto fino alla Camera di Consiglio del 4 aprile.

ha affrontato per la prima volta una materia bollente, il riconoscimento dei matrimoni tra gay contratti allestero. E tutto dopo un ricorso presentato da una coppia di Latina a cui comune, Tribunale e Corte dappello avevano detto no alla trascrizione del loro matrimonio celebrato allAja nel lontano 2002. Alla fine il ricorso stato respinto unaltra volta, ma, visto il mutato quadro normativo europeo in materia, la Cassazione ha detto poche parole che tanto faranno discutere. Ha fatto riferimento a una

recente sentenza della Corte di Strasburgo e tanto bastato a produrre una doppia reazione: associazioni omosessuali in festa e cattolici e centrodestra in trincea. Il matrimonio quello tra uomo e donna come sancito dalla Costituzione, altra cosa sono i diritti soggettivi gi tutelati, ha detto ad esempio Maurizio Lupi del Pdl. Ora la battaglia si trasferir in Parlamento e sar seguita con attenzione da due artisti di Latina: Dieci anni dopo il nostro matrimonio, siamo finalmente una famiglia, hanno esultato ieri. Si chiamano Antonio e Mario: il loro ricorso stato bocciato ma sembrano comunque piuttosto felici.
cont.
RIPRODUZIONE RISERVATA

2 Tanti tiranni caduti, ma Assad resiste:


perch? Ci sar una guerra? Assad combatte contro il suo popolo, ma ha il sostegno di una parte cospicua dellesercito. Lo sbocco sar una guerra civile man mano che diserteranno i generali, stanchi di sparare sui civili. Escludo, invece, un intervento mi- l i t a re: si pu armare lopposizione interna, ma non invadere. Non la volont di Obama.

Un ordine del giorno della Lega

3 A proposito, da quando c lui il


rapporto con lIslam sembra cambiato. Tono e approccio sono diversi rispetto a Bush, ma di progressi veri ne vedo veramente pochi. Delle grandi speranze che cerano rimasto quasi niente. Adesso lui ha in testa la rielezione, ma deve decidere se promuovere la democrazia vera o gli interessi americani.

Sacchetti bio: governo battuto alla Camera


Il governo stato battuto ieri alla Camera su un ordine del giorno della Lega al dl in materia ambientale. Il testo di Claudio D'Amico, sui sacchetti di plastica biodegradabili, stato approvato con 211 s, 201 no e 83 astenuti, malgrado il parere contrario dellesecutivo. Il governo dovr ora consentire la commercializzazione, accanto ai sacchetti monouso della normativa Ue, anche di quelli realizzati con qualunque altro materiale purch biodegradabili.

VENERD 16 MARZO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

53

ALTRI MONDI

MARTED ESCE IL 4 ALBUM

Dal disco ai capelli: Scanu tutto nuovo


Torna Valerio Scanu: mar ted esce il quarto disco del vin citore del Sanremo 2010 intitolato Cos diverso. Ora parlo una

lingua comprensibile a tutti, ha chiarito il 21enne cantante con una nuova pettinatura: capelli lunghi e pieni di boccoli (foto Bettolini) che hanno scatenato ironie su Twitter. In pi, Scanu ha querelato Pupo che su Panorama aveva detto: Due anni fa a Sanremo mi hanno scippato la vittoria.

TERZO CAPITOLO IN ARRIVO

Madagascar in 3D Anteprima a Cannes


Un fuori concorso animato in tre dimensioni a Cannes. La Dreamworks ha annunciato che Madagascar 3, terzo capitolo

(e primo in 3D) dellamata saga sulla banda di animali in fuga dallo zoo di New York sar presentato a maggio al festival. Madagascar 3: Ricercati in Europa uscir poi a giugno nelle sale americane e a fine agosto arriver in quelle italiane distribuito dalla Universal.

Ahi, se ti prendo: Tel delude i fan Copiata la sua hit?


Ai se eu te pego sarebbe un plagio del brano di 3 ragazzine. Il brasiliano: Io lho solo cantata

fono senza fili? quel che sta succedendo: i miei rappresentanti non hanno ancora ricevuto alcuna notifica legale sullargomento. Se esiste qualche problema deve essere risolto con chi ha scritto la musica e con i loro diritti dautore. Io adesso mi occupo solo del mio nuovo cd e dvd.... E nonostante provi a lavarsene le mani, Tel che gode di oltre 300 milioni di visualizzazioni su YouTube, 1 milione di contatti su Facebook, 600 mila followers su Twitter rischia comunque di essere screditato per quel brano che entrato nelle top ten di mezzo mondo.
La beffa A scrivere lallegro motivetto (il cui titolo tradotto significa Ahi, se ti prendo...) sarebbero state tre ragazzine brasiliane che hanno raccontato di aver composto la canzone nel 2006, durante un viaggio scolastico ai parchi Disney di Orlando, in Florida: La canzone nata da uno scherzo, hanno spiegato. In pi, alla storia si aggiungerebbe un dettaglio ancora pi incredibile. A beffare le ragazze sarebbe stata Sharon Acioly: la cantante di Bahia avrebbe ascoltato la canzone di nascosto, dalla sua camera di albergo e poi lavrebbe registrata come sua nel 2008 e venduta a Tel. Se le giovani compositrici dovessero vincere la causa, avranno il diritto a partecipare ai guadagni nazionali e internazionali ottenuti da quando la canzone stata registrata fino ad oggi. Un bel colpo di fortuna, non c che dire.
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL BOSS PRIMO

A
S

STAR NOZZE IN VISTA PURE PER PITT E JOLIE

J.Lo. vuol sposare il suo toy boy Parola di stilista

4
1

STEFANIA ANGELINI

IL NUMERO

il milione di amici su Facebook Il 31 enne cantante brasiliano Michel Tel (nella foto Ansa), gode di oltre 300 milioni di visualizzazioni su YouTube, 1 milione di contatti su Facebook, 600 mila followers su Twitter

La notizia ha gi mandato in crisi frotte di fan nel mondo. Tutti si chiedono: Ai, se eu te pego, il tormentone del cantautore brasiliano Michel Tel, davvero un plagio? Lautore, il biondino 31enne che ha scalato le classifiche la scorsa estate e che ha fatto ballare sui campi di calcio campioni come Neymar, Pato e Cristiano Ronaldo, quando ha saputo delle accuse contro di lui, impallidito pesantemente. Di ritorno dallEuropa (sabato scorso ha fatto tappa a Milano per lunica data italiana del suo tour) il cantante originario di Medianica ha letto dai giornali che i giudici brasiliani gli avrebbero bloccato i beni, accogliendo il ricorso di tre giovani studentesse che avrebbero reclamato la paternit della famosa hit: La canzone non mia, era gi molto famosa. Io lho solo reinterpretata con il mio stile. E mi godo questo momento magico..., si affrettato a precisare Tel. Che poi ha praticamente smentito le voci che sono circolate sulla stampa brasiliana: Avete presente il tele-

Non vero che il giudice mi ha bloccato i beni: il problema non mi riguarda...


MICHEL TEL CANTAUTORE

Classifica dei dischi: Springsteen supera Dalla Il Boss irrompe subito in testa alla classifica degli album pi venduti: Wrecking Ball di Bruce Springsteen guida questa settimana la top ten, spodestando 12000 lune, il cofanetto con i successi di Lucio Dalla. Ma la classifica nel segno del cantautore bolognese scomparso il primo marzo: dopo Adele, che chiude il podio con 21, al quarto posto c DallAmeriCaruso, al settimo Work in progress di Dalla e De Gregori e al nono Caro amico ti scrivo

Jennifer Lopez bacia il suo Casper Smart LAPRESSE

Il matrimonio con Marc Anthony finito da pochissimo, ma per Jennifer Lopez gi si parla di nuove nozze. La storia tra la popstar di origini portoricane e il suo toy boy Casper Smart, ballerino conosciuto durante uno dei suoi tour mondiali, va alla grande: 42 anni lei, 24 lui, ma sembra che la coppia abbia gi mosso i primi passi in preparazione del grande giorno. E a cosa vuoi che pensi una star come J.Lo. appena si pronuncia la parola matrimonio? Ovviamente al vestito. Ma stavolta stata imprudente. A cantare sul suo profilo Twitter stato lo stilista Roberto Cavalli che ha scritto testualmente: Jennifer Lopez mi chiamato e mi ha chiesto di creare un abito speciale. Per il suo prossimo matrimonio. Quale colore mi consigliate?. La notizia ha fatto immediatamente il giro della rete ma non stata smentita dalla cantante e attrice. La cerimonia, la quarta per Jennifer, non sar per imminente: prima deve essere formalizzato il divorzio da Anthony, quindi potr realizzare il suo ultimo sogno. Lidea quella di sposarsi a Kauai, nellarcipelago hawaiano, dove per la prima volta si sono detti ti amo e lei vorrebbe un intimo matrimonio sulla spiaggia. Intanto da ieri si parla di altre nozze vip, decisamente attese: Brad Pitt e Angelina Jolie avrebbero fissato la data in autunno. La sposa sarebbe, infatti, ancora una volta in dolce attesa di due gemelli e questa volta le due star di Hollywood vorrebbero accogliere i nuovi arrivati da marito e moglie.

CINEPANETTONE NEL 2012 SI CAMBIA IL MAGHETTO A UN PASSO DA LONDRA IL 31 MARZO APRONO GLI STUDI WARNER LA HBO FERMA LUCK

Mantelli, libri e castelli Tutti come Harry Potter


Alla scoperta dei segreti degli otto film della serie. E si potr anche volare sulla scopa
Va bene, la saga del maghetto occhialuto finita, ma per tutti i nostalgici di J.K. Rowling pronta una grande sorpresa. Vicino Londra il 31 marzo apre infatti lHarry Potter Studio Tour, per chi ama i romanzi e i film della serie sar una specie di sogno che diventa realt. Ventuno sterline per un bambino, ventotto per i pi grandi e ci si potr muovere allinterno dei set costruiti per gli otto episodi cinematografici, ammirare i costumi e scoprire gli effetti speciali.
Tutto vero I Leavesden Studios

Cavalli morti, stop alla serie con Hoffman


Un cavallo ferito dopo la morte di altri due e il network americano Hbo prende la coraggiosa decisione: cancellato le riprese della seconda serie di Luck, una fiction che ha tra i suoi protagonisti due colossi del cinema hollywoodiano come Dustin Hoffman (nella foto) e Nick Nolte ambientata nel mondo dellippica. Prodotta da Michael Mann e David Milch, la fiction voleva mostrare al pubblico la malavita e lo squallore che regnano nel mondo delle corse dei cavalli. La prima serie ha debuttato sulla tv americana a gennaio e si chiuder il 25 marzo.

Parenti: Con la crisi un film sui vacanzieri non ha molto senso


Il cinepanettone firmato De Laurentiis ci sar, ma visto quando ha faticato lo scorso dicembre potrebbe non chiamarsi pi Natale a.... E a parlarne il regista Neri Parenti, ospite dei Corti dArgento. indubbio che lultimo, Vacanze di Natale a Cortina, sia andato meno bene del solito. stata unoperazione nostalgia che non ha funzionato. Ora stiamo pensando a tre possibili strade, Potrebbe essere un nuovo "Natale a..." oppure una commedia familiare, ma mi piace anche lidea di un film in cui si parli con leggerezza di un fenomeno di costume. Con la crisi, fare un altro film in cui si parli solo di allegri e ricchi vacanzieri forse ha poco senso. Tutto ancora da decidere, ma una certezza gi c: Ci sar De Sica e sto pensando a Ghini. Boldi? Era la quarta strada ma De Laurentiis lha esclusa e non convinceva neanche me.

LOTTO
BARI CAGLIARI FIRENZE GENOVA MILANO NAPOLI ROMA TORINO VENEZIA 61 1 13 08 05 25 4 69 65 19 53 6 68 40 35 17 76 47 08 21 1 85 44 36 31 64 67 33 57 37 3 16 53 87 59 58 78 46 3 88 45 28 52 76 10

SUPERENALOTTO
LA COMBINAZIONE VINCENTE 1 13 14 34 67 83 Jolly: 61; Superstar: 17 Jackpot e 74.500.000 Punti 6: nessuno Punti 5+: nessuno Punti 5: 2 totalizzano e 183.850,11 Punti 4: 836 totalizzano: e 443,66 Punti 3: 39.271 totalizzano: e 18,80 QUOTE SUPERSTAR Punti 4: 19 totalizzano: e 44.366 Punti 3: 352 totalizzano: e 1.880 Punti 2: 5.709 totalizzano: e 100 Punti 1: 35.697 totalizzano: e 10 Punti 0: 78.665 totalizzano: e 5 Montepremi di concorso e 2.451.334,74 10 e LOTTO Numeri vincenti

si trovano a Watford, a venti minuti di treno da Londra, ed qui che sono stati girati tutti i film. La suggestione sar travolgente, perch passeggiare lungo Diagon Alley, sedersi alla tavolata di Hogwarts o ammirare il panorama dalle fine-

stre del numero 4 di Privet Drive qualcosa che fino a poco fa si poteva solo immaginare, di certo non realizzare. C davvero di tutto: la motocicletta di Hagrid, la scopa di Harry ed il mantello di Hermione. Ci sono anche il modello in scala 1:24 di Hogwarts, usato per le riprese degli esterni, e un intero settore dedicato ai video, dove si potr scoprire come sono state girate le scene delle partite di Quidditch e come il naso di Ralph Fiennes stato digitalmente rimosso per la sua interpreta-

zione di Voldemort. Non solo, i visitatori potranno provare uno dei pi suggestivi effetti speciali: volare su una scopa sopra a Londra. Limmancabile foto ricordo coster 12 sterline. E una sciarpa della casa di Serpeverde? Solo 24,95. Alla faccia della crisi. Attenzione per, non sperate neanche per un attimo di lanciarvi sul letto di Harry. Il regolamento parla chiaro: guardare ma non toccare. La Warner Bros ottimista e prevede un afflusso di circa 5.000 visitatori al giorno.

PALERMO 88 81 3 61 82

NAZIONALE 73 9 87 38 34 ESTRAZIONE DEL 15 MARZO

1 3 4 6 13 16 17 25 28 45 53 58 61 64 67 76 78 81 85 88

54

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 16 MARZO 2012

ALTRI MONDI
Oroscopo
LE PAGELLE
21/3 - 20/4 21/4 - 20/5 21/5 - 21/6 22/12 - 20/1 22/6 - 22/7 23/7 - 23/8

Ariete 5,5
La Luna esala un cicinn di sfiga. E il morale cala. Ma nulla di tragico giunge, solo obblighi noiosi e probabili liti. Da evitare, of course
23/9 - 22/10

Toro 7,5
Lavoro, viaggi, studi procurano vantaggi, grazie anche al fine intuito. Siete belli da fornicare e mangiare a morsi, il successo vostro.
23/10 - 22/11

Gemelli 5,5
Lavoro e rapporti con gli altri affaticano. Forse fin troppo. C pure qualche spesa che fa fumar lo zebedeo. Amor-sex a little sfighed.
23/11 - 21/12

Capricorno 8
IL MIGLIORE Puntate allobiettivo e lo raggiungerete, grazie anche a un colpetto di gluetei. La vostra ascesa senza soste, il sudombelico non ha ostacoli.
LEWIS HAMILTON

Cancro 6Gli equivoci si creano. E danno origine a stanchezza e tiri alla fune. Siate pi chiari e scioglievoli, pure suinamente. Leconomia tiene.
21/1 - 19/2

Leone 7+
Grinta, ingegno e lungimiranza avvantaggiano il lavoro. Si aprono chance superbe, voi siete fighi, lanatomia altrui vibra nel guardarvi.
20/2 - 20/3

DI ANTONIO CAPITANI
24/8 - 22/9

Vergine 7Il lavoro premia, ma finalizzate un piano B, in vista delle prossime settimane, forse impegnativine. Sudombelico vigile e magnetico

Bilancia 6
Certa gente vi fa cadere gli zebedei gi negli spogliatoi, da quanto noiosa. Voi per potete recuperare terreno. Pure suino. Hurry up!

Scorpione 7+
Lavoro e rapporti sociali appagano, voi sapete imporvi, con fermezza e modi da ruspista. Lo slancio sudombelicale inarrestabile, as usual.

Sagittario 7
Con pragmatismo e esperienza, potete convogliare energie ottime nel lavoro, stravincendo. Ma Marte vi elimina dalla Fornication-League.

Acquario 5,5
Il pilota inglese nato a Stevenage, il 7 gennaio 1985. Ha esordito in F.1 il 18 marzo 2007 e ha vinto un Mondiale con la McLaren Lo stress impera. E il lavoro vattorciglia gli zebedei. Ma tutto va bene. Sudombelico poco primaverile: al freddo, tremebondo, solitario.

Pesci 7
Sfruttate dritte, favori e positivit di oggi e di questi giorni: vi serviranno anche pi avanti. C gaiezza amorosa, ma sfighezza suina.

Televisioni in chiaro
RAIUNO
8.00 10.55 11.05 12.00 13.30 14.10 15.15 16.50 17.00 18.50 20.00 20.30 21.10 23.25 0.25 0.55 1.25 TG 1 CHE TEMPO FA OCCHIO ALLA SPESA LA PROVA DEL CUOCO TG1 VERDETTO FINALE LA VITA IN DIRETTA TG PARLAMENTO TG 1 L' EREDIT TELEGIORNALE QUI RADIO LONDRA NON SPARATE SUL PIANISTA TV 7 L'APPUNTAMENTO SCRITTORI IN TV TG 1 - NOTTE CHE TEMPO FA

Gazzetta.it
RAITRE
AGOR DIECI MINUTI DI... LA STORIA SIAMO NOI APPRESCINDERE TG3 - TGR DIARIO ITALIANO LA STRADA PER... TGR - TG3 LASSIE GEO & GEO TG3 - TGR COMICHE ALL'ITALIANA UN POSTO AL SOLE ROBINSON Attualit 23.15 E SE DOMANI SHORT 0.00 TG3 LINEA NOTTE 0.10 TG REGIONE 1.00 METEO 3 1.05 APPUNTAMENTO AL... 8.00 9.50 10.00 11.00 12.00 12.45 13.10 14.00 15.05 15.55 19.00 20.15 20.35 21.05

RAIDUE
CUCCIOLI CARTONI ANIMATI TGR - TG2 I FATTI VOSTRI TG 2 ITALIA SUL DUE TELEFILM TG 2 FLASH L.I.S. RAI TG SPORT TG 2 GHOST WHISPERER L'ISOLA DEI FAMOSI TG2 N.C.I.S. LOS ANGELES Telefilm 22.40 DARK BLUE 23.25 TG 2 23.40 L'ULTIMA PAROLA 1.10 TG PARLAMENTO 1.20 L'ISOLA DEI FAMOSI 8.15 8.25 9.30 11.00 13.00 14.00 16.10 17.45 17.50 18.15 18.45 19.35 20.30 21.05

CANALE 5
8.00 8.40 8.50 11.00 13.00 13.40 14.45 16.15 16.55 18.45 20.00 20.30 21.10 23.45 0.15 0.45 1.30 2.40 TG5 - MATTINA LA TELEFONATA DI BELPIETRO MATTINO CINQUE FORUM TG5 SOAP UOMINI E DONNE AMICI POMERIGGIO CINQUE THE MONEY DROP TG5 STRISCIA LA NOTIZIA ZELIG Variet SUPERCINEMA TG5 - NOTTE STRISCIA LA NOTIZIA UOMINI E DONNE AMICI

ITALIA 1
CARTONI ANIMATI SETTIMO CIELO EVERWOOD STUDIO APERTO CARTONI ANIMATI CAMERA CAF TELEFILM BAU BOYS TRASFORMAT STUDIO APERTO TUTTO IN FAMIGLIA I SIMPSON C.S.I. MIAMI WANTED-SCEGLI IL TUO DESTINO 23.15 LE IENE 0.45 VERO COME LA FINZIONE 2.45 STUDIO APERTO LA GIORNATA 8.00 8.40 10.35 12.25 13.40 15.30 16.15 17.10 17.45 18.30 19.20 19.50 20.20 21.10

RETE 4
8.20 9.40 10.50 11.30 12.00 13.00 13.50 15.35 18.55 19.35 20.30 21.10 23.50 23.55 1.45 2.15 HUNTER CARABINIERI SLOW TOUR TG4 DETECTIVE IN CORSIA LA SIGNORA IN GIALLO FORUM LA BATTAGLIA DEI... TG4 TEMPESTA D'AMORE WALKER TEXAS RANGER QUARTO GRADO Attualit I BELLISSIMI DI R4 MAI CON UNO SCONOSCIUTO TG4 NIGHT NEWS CON LA RABBIA...

LA 7
TG LA7 COFFEE BREAK LARIA CHE TIRA I MEN DI BENEDETTA TG LA7 SINBAD E LOCCHIO... ATLANTIDE RELIC HUNTER I MEN DI BENEDETTA G DAY ALLE 7 SU LA7 G DAY TG LA7 OTTO E MEZZO LE INVASIONI BARBARICHE 24.00 SOTTO CANESTRO 0.30 TG LA7 0.35 TG LA7 SPORT 0.40 (AH)IPIROSO 1.35 MOVIE FLASH 7.30 9.45 11.00 12.30 13.30 14.05 16.00 17.05 18.00 18.55 19.25 20.00 20.30 21.10

IL BLOG La storia di Hamid, runningback afghano ad Ancona


La bella storia di Hamid Arpad, il runningback afghano dei Dolphins Ancona nel blog di Mario Salvini Che palle!

IL VIDEO Rubio si diverte al supermarket con un carrellino elettrico

Film sul Digitale Terrestre

Lo Sport in chiaro, sul satellite e sul digitale terrestre


IN DIRETTA
CALCIO
12.00 SORTEGGIO CHAMPIONS LEAGUE
Da Nyon, Svizzera MP Calcio e Eurosport

PREMIUM
13.20 HARRY POTTER E LA CAMERA DEI SEGRETI PREMIUM CINEMA 15.10 THE O.C MYA 16.05 MATRIMONIO ALL'INGLESE PREMIUM CINEMA 17.20 INCANTESIMI D'AMORE MYA 17.50 INCONTRERAI L'UOMO DEI TUOI SOGNI PREMIUM CINEMA 19.35 NAVE FANTASMA PREMIUM CINEMA 21.15 SHELTER - IDENTITA' PARANORMALI PREMIUM CINEMA 22.50 L'ULTIMO UOMO DELLA TERRA STEEL

CALCIO A 5
21.00 LAZIO - PROMOMEDIA SPORT FIVE PUTIGNANO
Serie A Rai Sport 1

BILIARDO
12.30 PLAYERS TOUR CHAMPIONSHIP
Finali. Da Galway, Irlanda Eurosport 2

PALLANUOTO
19.35 FERLA PRO RECCO CARISA SAVONA
Serie A maschile. Rai Sport 1

17.00 COPPA DEL MONDO


3.3 km Freestyle uomini Da Falun, Svezia Rai Sport 2 e Eurosport

19.00 PLAYERS TOUR CHAMPIONSHIP


Finali. Da Galway, Irlanda Eurosport

RUGBY
19.00 ITALIA - SCOZIA U20
Sei Nazioni Rai Sport 2

SNOWBOARD
11.00 COPPA DEL MONDO
Cross Da Valmalenco. Eurosport 2

BASKET
21.00 ENEL BRINDISI MORPHO BASKET PIACENZA
Lega Due Rai Sport 2

13.00 SORTEGGIO EUROPA LEAGUE


Da Nyon, Svizzera MP Calcio e Eurosport

BOXE
22.30 CAMPIONATO ITALIANO SUPER LEGGERI
Esposito - Focosi Rai Sport 1

SALTO CON GLI SCI


15.00 COPPA DEL MONDO
HS 215 maschile Da Planica, Slovenia Rai Sport 1 e Eurosport

TENNIS
20.45 MASTERS 1000 INDIAN WELLS
Sky Sport Extra

18.00 EINTRACHT FRANCOFORTE DYNAMO DRESDA


Bundesliga 2. Eurosport 2 HD

2.30

OKLAHOMA CITY THUNDER SAN ANTONIO SPURS


NBA Sky Sport 2

09.45 CALCIO: MILAN LECCE Serie A 15.00 CALCIO: FAN CLUB MILAN 15.30 CALCIO: FAN CLUB ROMA 16.00 CALCIO: FAN CLUB INTER 16.30 CALCIO: FAN CLUB LAZIO 17.00 CALCIO: FAN CLUB NAPOLI 17.30 CALCIO: FAN CLUB JUVENTUS

Fermo per infortunio, il play di Minnesota Ricky Rubio (foto AP) si diverte al supermarket con laiuto di un carrellino elettrico

IL SONDAGGIO Chi vincer la Champions? Bara super favorito


Barcellona nettamente favorito (50% dei voti) per la vittoria finale della Champions League nel sondaggio del nostro sito

20.30 HOFFENHEIM STOCCARDA


Bundesliga Sky Calcio 2 e Eurosport 2 HD

SCI ALPINO GOLF


15.30 OPEN DELL'ANDALUSIA
PGA European Tour Sky Sport 3

12.00 COPPA DEL MONDO


Prova a Squadre maschile e femminile Da Schladming, Austria Rai Sport 1

SKY SPORT 1
9.00 CALCIO: GENOA JUVENTUS
Serie A. Highlights

BIATHLON
11.00 COPPA DEL MONDO
Sprint maschile Da Khanty Mansiysk, Russia Eurosport

SKY SPORT 2
7.30 GOLF: CADILLAC CHAMPIONSHIP
Da Doral, Stati Uniti

20.30 TARANTO - BENEVENTO


Lega Pro. Prima divisione Girone B. Sportitalia

20.45 PADOVA - VARESE


Serie B Sky Sport 1, Sky Calcio 1, Sky SuperCalcio e MP Calcio

PALLAMANO
17.50 TEKNOELETTRONICA TERAMO - TRIESTE
Serie A maschile Rai Sport 1

SCI DI FONDO
13.30 COPPA DEL MONDO
2.5 km Freestyle donne Da Falun, Svezia Rai Sport 2

9.15

13.15 COPPA DEL MONDO


Sprint femminile Da Khanty Mansiysk, Russia Eurosport

CALCIO: CESENA SIENA


Serie A. Highlights

09.30 CALCIO: ATALANTA PARMA Serie A. Highlights

11.30 RUGBY: GALLES - ITALIA


Sei Nazioni

www.gazzetta.it

GazzaMeteo
A CURA DI

Ieri
ALGHERO ANCONA AOSTA BARI

min max
4 3 4 7 7 5 3 2 3 9 6 5 6 8 0 2 12 4 6 4 7 4 18 15 17 15 19 17 15 15 18 15 17 19 19 16 18 13 16 20 19 20 17 17

Oggi
Alta pressione ancora estesa fin sull'Italia dove il tempo resta in prevalenza stabile. Atteso tuttavia un locale aumento della nuvolosit al Nordovest, specie in serata, ma senza precipitazioni importanti. Clima mite a tratti fin oltre 20 C. Trieste
Venezia
4 18 5 16

Domani
Venti di Scirocco in rinforzo con addensamenti pi estesi al Nordovest e sui rilievi delle Venezie. Attese piogge tra Val D'Aosta, Piemonte e alta Lombardia con neve in quota sulle Alpi. Ancora asciutto e ben soleggiato altrove con clima mite.

Dopodomani
Maltempo al Nordovest con cieli coperti e frequenti piogge, neve sui monti in quota. A tratti instabile sui rilievi delle Venezie e sull'alta Toscana con rovesci. Sempre asciutto sul resto del Nord, sole al Centrosud con oltre 20 C diurni.

Trento Aosta
8 16 6 19

Legenda CIELO
Sole Nuvolo Rovesci Coperto Pioggia Temporali Neve Nebbia

BOLOGNA

Milano
7 18

VENTI
Deboli Moderati Forti Molto forti

CAGLIARI CAMPOBASSO CATANIA FIRENZE GENOVA L'AQUILA MILANO NAPOLI PALERMO PERUGIA POTENZA REGGIO CALABRIA ROMA TORINO TRENTO TRIESTE VENEZIA

Torino
9 17 6

Bologna Genova
13 6 19

Ancona

Firenze
5 17

Perugia
5 18

16

LAquila
5 16

MARI
Calmi Mossi Agitati

ROMA
6 20

Campobasso
3 16

Bari Potenza
3 14 7 16

Napoli
7 18

Cagliari
8 17

Catanzaro
8 16

Il sole oggi MILANO


Sorge Tramonta

ROMA
Sorge Tramonta

Palermo
6 19 8 17

Reggio Calabria
8 19

Il sole domani MILANO


Sorge Tramonta

La luna ROMA
Sorge Tramonta Nuova Primo quarto Piena Ultimo quarto

Catania

6:33

18:30

6:19

18:18

6:31

18:32

6:17

18:19

22 mar.

30 mar.

6 apr.

14 apr.

VENERD 16 MARZO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

55

LETTERE
Porto Franco
A CURA DI FRANCO ARTURI Twitter: @arturifra

TERZO TEMPO
DITE LA VOSTRA
INDIRIZZO Via Solferino, 28 20121 Milano Fax 02.62.82.79.17 Email: gol@rcs.it

ORO IRIDATO

DAL FIORETTO AL SUCCESSO DI SIRENE

Zeman, Moratti e lInter che verr


Inter, bisogna ripartire da un progetto. Moratti dice ...ma qui si vuole vincere subito.... E perch? Dopo sette anni di successi, il momento giusto per dire ai tifosi: Ragazzi, un momento duro, ripartiamo dai giovani, e anche se non vinceremo nell'immediato costruiremo un qualcosa da portare avanti nel futuro. E quale miglior allenatore di un certo Zeman? Con quali motivazioni verrebbe a Milano il Boemo a giocarsi l'occasione della vita? Chiedo a Moratti un solo favore, voglio veder l'inter giocare bene a calcio, se i risultati verranno pure tanto meglio, se no noi interisti apprezzeremo comunque l'impostazione di un progetto per poter creare un nuovo ciclo! L'imperativo uno solo: Programmazione!
Andrea Leo (Trieste)
Le confesso che al solo apparire della parola progetto (che lei impiega due volte in poche righe) mi viene uno sfogo cutaneo. La parola pronunciata con alcune inflessioni marcatamente dialettali, tipo la E vero purtroppo che le tribune di San Siro sponda nerazzurra sono particolarmente esigenti. E infatti lei mi sembra un po eccentrico rispetto alla media. Suggerire ai tifosi un approccio pi paziente tempo perso: certo che un eccesso di critica non giova ad una squadra in costruzione. Lei suggerisce un nome che divide il mondo del calcio: la cura Zeman non piace a tutti e non detto che funzioni in un grande club, soprattutto perch avrebbe bisogno di tempo: la prematura uscita di scena di Gasperini non promette nulla di buono a proposito. Il nome dellallenatore importante. Di pi ancora rifarsi ai modelli che funzionano, come quello dellUdinese, la cui rete di osservatori garantisce ragionevolmente un Sanchez ogni due anni e un flusso di campioni medi di solida affidabilit. Ci vuole coraggio nel rifare tutto da capo. E voglia di sperimentare. E tante competenze di mercato. E un gioco riconoscibile in campo. E un gran bel vivaio. Moratti ha gi dimostrato di conoscere la strada per la vittoria: penso si divertir a inventarne di nuove.

toscana o la romanesca, mi fa sganasciare dalle risate. E uno dei modi per non dire niente, ma per sembrare moderni. Come se venti o trentanni fa non si costruissero squadre con le stesse difficolt e ambizioni. Parliamo piuttosto di idee e competenze. O di modelli e obiettivi. LInter ha bisogno (come tutto il calcio italiano) di svecchiare la rosa in modo strategico: oggi una delle squadre pi vecchie del mondo e questo costa non solo in termini di dinamismo in campo e di risultati ma anche nei rapporti

con la tifoseria che perde cos uno dei processi identitari pi forti, quello di sostenere giovani in crescita, meglio se provenienti dal vivaio. Non ho mai creduto ai piani triennali o quinquennali nel calcio: lasciamoli alla vecchia politica economica sovietica. Infiniti esempi ci dicono che se gli acquisti sono azzeccati si comincia a vincere subito. Non fosse cos, sarebbe tutto comunque normale: solo in Italia se non arrivi a un titolo ti dicono che hai fallito la stagione. E un criterio di giudizio fuori dal mondo.

E vai con Sanetti e Amalfitan!


Mi viene da ridere sulla pronuncia dei cognomi da parte di molti telecronisti italiani. Se un giocatore straniero ma di chiara origine italiana,, be il suo cognome lo propongono secondo la pronuncia straniera: ma si pu? Zanetti (cognome di origine emiliana) viene pronunciato Sanetti: roba da pazzi. Amalfitano del Marsiglia diventa Amalfitan, e sono solo sono due di decine di casi. Ricordo negli anni '70 che il laziale Wilson, italianissimo, veniva invece pronunciato in modo giusto: ma se era dei nostro, perch non Vilson? Nazzareno (Gubbio)
E ormai diventato un vezzo, giusto per regalarci qualche sghignazzo. Pu scommettere che fra loro, o chiacchierando al bar, si guarderebbero bene di parlare di Sanetti. Fra laltro i nomi stranieri vengono molto italianizzati perch in realt la loro pronuncia sarebbe sensibilmente diversa: non le dico lo spasso nellascoltare i telecronisti del basket Nba, pieni di sende (center) e arna (arena) mentre i cognomi di tutti i giocatori vengono maccheronizzati. Si tratta solo di provincialismo, travestito dal suo opposto.

Panchine vorticanti
Caro Arturi, trovo molto fastidioso tutto questo andirivieni di allenatori; esoneri pre-campionato, allontanamenti, rientri. Il bello che dietro c' sempre, a dire dei presidenti, un progetto. Figuriamoci. Attendo fiducioso nuovi sviluppi sul tema e mi permetto di dare delle idee. Si potrebbe farli lavorare assieme: un allenatore cura l'attacco e l'altro la difesa, le squadre pi fortunate al terzo avranno anche il maestro di centrocampo...
Rudi Contri (Verona)

Arbitrare allinglese
Non sono indignato per tutti gli errori commessi nella partita Novara-Udinese da Peruzzo e collaboratori perch, visti i precedenti, la non vittoria dei friulani era da prevedere. Per la possibilit di fare entrate dure senza ammonizioni non mi sembra una gran trovata: larbitraggio all'inglese bisogna saperlo fare altrimenti si espongono ad infortuni giocatori che ci serviranno nellimminente Europeo. Chiedo al vertice arbitrale un loro intervento contro questo genere di gioco e chi lo permette.
Mario Appi (Udine)

Quel Forum ufficiale


Sono un tifoso veronese: ho letto oggi che la societa dellHellas Verona si lamentata della multa di 30 mila euro inflitta dal giudice per i cori razzisti. Avranno forse ragione a lamentarsi, per vi pregherei di segnalare in qualche modo che sul sito ufficiale della societ (http://www.hellasverona.it/areariservata/forum/index.php) esiste un forum dove si fa vera e propria violenza verbale a fondo razziale e territoriale senza filtri e senza barriere. Di questi forum ne esistono migliaia e in tutto il mondo, per pochi sono inseriti nei siti uficiali delle squadre. Speriamo che smettano presto.
Luca Rossi (Vicenza)

Margherita Granbassi nata a Trieste il 1 settembre 1979. Fiorettista, in carriera ha vinto tre medaglie doro mondiali: una individuale (2006) e due a squadre (2004 e 2009). Bronzo olimpico individuale e a squadre a Pechino 2008, ha conquistato anche due ori agli Europei (a squadre, nel 2001 e 2005). Ha vinto la Coppa del Mondo 2005. Attualmente sta recuperando da un infortunio al ginocchio sinistro, operato sette mesi fa. In tv, dopo aver partecipato alla trasmissione Annozero nel 2008, in questa stagione ha condotto Sirene su Rai3

La Granbassi va a segno anche in tv

Margherita Granbassi, 32 anni, nel programma Sirene


TIZIANA BOTTAZZO ROMA

Vince Margherita Granbassi. Vince anche con il ginocchio sinistro dolorante, la pedana lontana, Londra 2012 sfumata. Sirene, il programma che Margherita ha condotto su Rai3 (ieri sera lultima puntata su Scampia e il fenomeno delle droghe leggere) ha raccolto successi (la quinta puntata con il 13,34%, picco vicino al 18%): Anche il direttore di Rete ci ha fatto i complimenti. Lultima sfida. La vita fatta di cose al di l dello sport. E al futuro che bisogna pensare. Il mio lo vedo nella comunicazione.
Il programma Sirene stato il suo percorso al futuro: Mi hanno chiamato a condurre un programma straordinario. Non una fiction con le Forze dellOrdine, ma la realt. Unesperienza bellissima, coinvolgente. Il successo dellultima puntata sul maltrattamento in un ricovero di anziani mi ha colpito molto. La metafora sportiva, il suo presente: Sirene una vittoria di squadra. Una bella novit per me abituata a vittorie individuali che sommate diventano di squadra. Qui io ho messo la faccia, ma dietro c un bellissimo lavoro di gruppo. Il personaggio Margherita vincente anche nel look: Merito sempre della squadra. Lo stylist della produzione ha capito al volo la mia personalit, rendendola nei vestiti e nel trucco. Sono io, anche nel mio gesticolare, o nella parlata. Fare un corso di dizione ancora un progetto, ma in fin dei conti mi piace che si intuisca il dialetto. E poi, lo sgabello: una necessit per il dolore al ginocchio. Si arriva sempre l con Margherita: al ginocchio, alla fisioterapia, alla scherma. Al presente. Un intervento pazzesco, tre in uno: trapianto di cartilagine, trapianto del menisco da donatore, spostamento delle rotula. Sono passati 7 mesi, ora cammino discretamente, comincio a fare le scale in maniera ortodossa. E stata dura: un mese in carrozzina, tre senza sfiorare terra con il piede, solo la mamma che pu aiutarti. Tempi rispettati, ma pensavo di bruciarli. S, puntavo a Londra. Confesso. Sette mesi tormentati: Piscina e fisioterapia a tutto spiano, anche con Sirene. Un impegno totale, ma non sono ancora riuscita a entrare in una palestra di scherma. C un tempo per tutto: a maggio riprender a correre, dopo lestate ad allenarmi, a febbraio sar pronta per la Coppa del Mondo. Margherita Granbassi non si arrende: Dal 2009 tre interventi al ginocchio e uno alla mano. Ma a una medaglia a Londra ci credevo, avevo deciso poi di smettere. Ma devo essere io a deciderlo. Voglio farlo da top della scherma. Non sar facile, ma ci credo. Arrabbiata? No, serena. La rabbia la porter tra qualche mese in pedana.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il bello che lo sanno pure loro, i presidenti, che tutto inutile. Anche le statistiche parlano chiaro: raramente il cambio di allenatore inverte la tendenza e quando accade non garantito che non sarebbe successo insistendo sul primo. E ormai un rito, che si compie con rassegnata spietatezza. Nella consapevolezza, tuttavia, che si tratta dellunica pedina realmente modificabile sullo scacchiere, visto che i giocatori sono incatenati dal loro contratto. E come mettere una fiche alla roulette su un pieno: si sa che si perder quasi sempre, ma hai visto mai...

Mi pare che ci sia una gran confusione sullargomento. La penso come lex arbitro e dirigente Paolo Casarin che ne scrive e ne parla da qualche tempo: si tratta di una moda (o di una direttiva) che lascia spazio allambiguit interpretativa e presenta rischi. Non solo quelli a cui lei giustamente allude, ma anche sul gioco in s, che diventa aleatorio. Il grande equivoco di fondo proprio il riferimento allInghilterra: non larbitraggio ad essere diverso lass, quanto la lealt media dei calciatori. Il gioco violento e i falli vanno combattuti sempre.

Se si desidera avere un quadro abbastanza preciso di ci di cui deve liberarsi al pi presto il calcio italiano, sufficiente un quarto dora di navigazioni in questi Forum ufficiali. Ecco una delle tante vie di civilizzazione che i club devono imboccare. Per ora nel complesso se ne guardano bene e questa contiguit con le parti peggiori del tifo costituiscono un peccato originale. A Verona, area Hellas, si fa da anni vittimismo cittadino dopo questi episodi, purtroppo ricorrenti. Basterebbe farli cessare.

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DIRETTORE RESPONSABILE ANDREA MONTI andrea.monti@gazzetta.it VICEDIRETTORE VICARIO Gianni Valenti gvalenti@gazzetta.it VICEDIRETTORI Franco Arturi farturi@gazzetta.it Stefano Cazzetta scazzetta@gazzetta.it Ruggiero Palombo rpalombo@gazzetta.it Umberto Zapelloni uzapelloni@gazzetta.it PRESIDENTE Piergaetano Marchetti VICE PRESIDENTE Renato Pagliaro AMMINISTRATORE DELEGATO E DIRETTORE GENERALE Antonello Perricone CONSIGLIERI Raffaele Agrusti, Roland Berger, Roberto Bertazzoni, Gianfranco Carbonato, Diego Della Valle, John Elkann, Giorgio Fantoni, Franzo Grande Stevens, Jonella Ligresti, Giuseppe Lucchini, Vittorio Malacalza, Paolo Merloni, Andrea Moltrasio, Carlo Pesenti, Virginio Rognoni, Alberto Rosati, Giuseppe Rotelli, Enrico Salza DIRETTORE GENERALE DIVISIONE QUOTIDIANI Giulio Lattanzi

RCS MediaGroup S.p.A. Divisione Quotidiani Sede Legale: Via A. Rizzoli, 8 - Milano Responsabile del trattamento dati (D. Lgs. 196/2003): Andrea Monti privacy.gasport@rcs.it - fax 02.62051000 COPYRIGHT RCS MEDIAGROUP S.P.A. DIVISIONE QUOTIDIANI Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo quotidiano pu essere riprodotta con mezzi grafici, meccanici, elettronici o digitali. Ogni violazione sar perseguita a norma di legge DIREZIONE, REDAZIONE E TIPOGRAFIA Via Solferino, 28 - 20121 Milano - Tel. 02.62821 DISTRIBUZIONE m-dis Distribuzione Media S.p.A. Via Cazzaniga, 19 - 20132 Milano Tel. 02.25821 - Fax 02.25825306 SERVIZIO CLIENTI Casella Postale 10601 - 20110 Milano CP Isola Tel. 02.63798511 - email: gazzetta.it@rcsdigital.it PUBBLICIT RCS MEDIAGROUP S.P.A. DIVISIONE PUBBLICIT Via A. Rizzoli, 8 - 20132 Milano Tel. 02.25841 - Fax 02.25846848

EDIZIONI TELETRASMESSE Tipografia Divisione Quotidiani RCS MEDIAGROUP S.p.A. - Via R. Luxemburg - 20060 PESSANO CON BORNAGO (MI) - Tel. 02.95743585 S RCS PRODUZIONI S.p.A. - Via Ciamarra 351/353 - 00169 ROMA - Tel. 06.68828917 S SEPAD S.p.A. - Corso Stati Uniti, 23 - 35100 PADOVA - Tel. 049.8700073 S Editrice La Stampa SpA - Via Giordano Bruno, 84 10134 Torino S Tipografia SEDIT - Servizi Editoriali S.r.l. - Via delle Orchidee, 1 Z.I. - 70026 MODUGNO (BA) - Tel. 080.5857439 S Societ Tipografica Siciliana S.p.A. - Zona Industriale Strada 5 n. 35 95030 CATANIA - Tel. 095.591303 S Centro Stampa Unione Sarda S.p.A. - Via Omodeo - 09034 ELMAS (CA) - Tel. 070.60131 S BEA printing bvba Maanstraat 13 - 2800 - MECHELEN (Belgio) S Speedimpex USA, Inc. - 38-38 9th Street Long Island City, NY 11101, USA S CTC Coslada - Avenida de Alemania, 12 - 28820 COSLADA (MADRID) S La Nacin - Bouchard 557 - 1106 BUENOS AIRES S Taiga Grfica e Editora Ltda - Av. Dr. Alberto Jackson Byington n. 1808 - OSASCO - SO PAULO - Brasile. S Miller Distributor Limited - Miller House, Airport Way, Tarxien Road - Luqa LQA 1814 - Malta S Hellenic Distribution Agency (CY) Ltd - 208 Ioanni Kranidioti Avenue, Latsia - 1300 Nicosia - Cyprus

PREZZI DABBONAMENTO C/C Postale n. 4267 intestato a: RCS MEDIAGROUP S.P.A. DIVISIONE QUOTIDIANI ITALIA 7 numeri 6 numeri 5 numeri Anno: e 299,40 e 258,90 e 209,10 Per i prezzi degli abbonamenti allestero telefonare allUfficio Abbonamenti 02.63798520 INFO PRODOTTI COLLATERALI E PROMOZIONI Tel. 02.63798511 email: linea.aperta@rcs.it

COLLATERALI * Con la Leggenda del Rally N. 9 e 12,19; con Ballando con le Stelle N. 9 e 9,19 - con Supereroi N. 45 e 11,19 - con Soldatini d Italia N. 41 e 11,19 - con Linomania N. 30 e 11,19 - con Bear Grylls N. 22 e 11,19 - con Lupin III Film Collection N. 21 e 11,19 - con Indistruttibili N. 20 e 11,19 con ET Predictor card e 11,19 - con i Miti del Calcio ai Raggi X N. 39 e 4,19 - con Alberto Sordi N. 12 e 11,19 - con Mai Dire Story N. 12 e 11,19 con Paperinik N. 6 e 11,19 - con Star Trek N. 5 e 9,19 - con Capolavori delle grandi civilt N. 4 e 11,19 - con Holly e Benji N. 3 e 11,19 - con War Movies N. 1 e 11,19 - con SportWeek e 2,70

Testata registrata presso il tribunale di Milano n. 419 dell1 settembre 1948 ISSN 1120 5067 CERTIFICATO ADS N. 7334 DEL 14 12 2011

PROMOZIONI ARRETRATI Richiedeteli al vostro edicolante oppure ad A.S.E. Agenzia Servizi Editoriali - Tel. 02.99049970 - c/c p. n. 36248201. Il costo di un arretrato pari al doppio del prezzo di copertina per lItalia; il triplo per lestero.

Testata di propriet de "La Gazzetta dello Sport s.r.l." - A. Bonacossa 2012

La tiratura di gioved 15 marzo stata di 347.389 copie

PREZZI ALLESTERO: Albania e 2,00; Argentina $ 8,10; Austria e 2,00; Belgio e 2,00; Brasile R$ 7,00; Canada CAD 3,50; Cz Czk. 64; Cipro e 2,00; Croazia Hrk 15; Danimarca Kr. 18; Egitto e 2,00; Finlandia e 2,50; Francia e 2,00; Germania e 2,00; Grecia e 2,00; Irlanda e 2,00; Lux e 2,00; Malta e 1,85; Marocco g 2,20; Monaco P. e 2,00; Norvegia Kr. 22; Olanda e 2,00; Polonia Pln. 9,10; Portogallo/Isole e 2,00; Romania e 2,00; SK Slov. e 2,20; Slovenia e 2,00; Spagna/Isole e 2,00; Svezia Sek 25; Svizzera Fr. 3,00; Svizzera Tic. Fr. 3,30; Tunisia TD 3,50; Turchia e 2,00; Ungheria Huf. 600; UK Lg. 1,80; U.S.A. USD 4,00.

56

LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 16 MARZO 2012