Sei sulla pagina 1di 64

STA ARRIVANDO

IL FESTIVALDELLO SPORT
FESTIVAL Fuorigioc o
DA GIOVEDÌ
DELLO SPORT A TRENTO DOMANIGRATISILNOSTRODOMENICALE
www.gazzetta.it sabato 6 ottobre 2018 anno 122 - numero 236 euro 2,00

17 I MATCH CONTRO UCRAINA E POLONIA

DYBALA SCATENATO
A ESCL
NAZIONALE
Cutrone dopo il Milan
ST conquista Mancini
U
T E RV I

SIV

Ribaltone: Belotti no
A

Giovinco e Zaza sì
IN

SARÒ
Il c.t. sorprende e cambia le punte
Seb, 31 anni, gioca dal 2015 in Canada
GRAZIANO, LICARI >PAGINA 17

IL PRIMO
DEGLI
Tre gol in 87’ Per Cutrone in rossonero in questa stagione

19 ANTICIPO DI A: 3-2 AL FROSINONE


Il Toro soffre e vince
L’ira di Mazzarri

UMANI
«Arbitri, ora basta»
«Stanchi di esser calpestati, meritiamo
attenzione, da annullare il loro primo
gol». Di Berenguer la rete decisiva
GRIMALDI, PAGLIARA, SAETTA >PAGINA 19
«Ronaldo e Messi sono extraterrestri,
ma dietro questi due voglio esserci io 12 VIVE NELL’ABITAZIONE DI MATERAZZI
Ora la mia Juve è meglio del Real La Milano di Nainggolan
Scudetto per la Champions? È il mio
pensiero già dalla scorsa stagione» All’Inter è già di casa
CLARI, STOPPINI >PAGINE 12-13
L’INTERVISTA DI LUCA BIANCHIN E FABIANA DELLA VALLE >PAGINE 2-3

PROGRAMMA E CLASSIFICA
5 ORE 18: LA CAPOLISTA A UDINE 8a GIORNATA

CR7 va in campo Alle 15 c’è Pavoletti-Santander


Numero 10 Stasera Roma col super attacco
ma è negli Usa Paulo Dybala, 24 anni,
attaccante, martedì ha IERI JUVENTUS 21 PARMA 10

la gara più dura: segnato una tripletta


in Champions League
TORINO-FROSINONE 3-2
OGGI
NAPOLI
FIORENTINA
15
13
MILAN**
SPAL
9
9
Poste Italiane Sped. in A.P. - D.L. 353/2003 conv. L. 46/2004 art. 1, c1, DCB Milano

l’accusa di violenza
CAGLIARI-BOLOGNA (ORE 15) INTER 13 UDINESE 8
UDINESE-JUVENTUS (ORE 18) SASSUOLO 13 BOLOGNA 7
EMPOLI-ROMA (ORE 20.30) GENOA** 12 ATALANTA 6
CONTICELLO, GERNA, VELLUZZI >PAGINE 5-6-8 DOMANI LAZIO 12 CAGLIARI 6
GENOA-PARMA (ORE 12.30) TORINO* 12 EMPOLI 5
ATALANTA-SAMP (ORE 15) SAMPDORIA 11 FROSINONE* 1
LAZIO-FIORENTINA (0RE 15) ROMA 11 CHIEVO (-3) -1
MILAN-CHIEVO (ORE 15)
IL ROMPIPALLONE di GENE GNOCCHI Mancini spiega la convocazione in Nazionale di Giovinco: «Così ci danno il bonus bebé». NAPOLI-SASSUOLO (ORE 18) *Una partita in più
SPAL-INTER (ORE 20.30) **Una partita in meno

31 SPECIALE DA OGGI E PER OGNI SABATO


STORIE
Cinque pagine di B: E PERSONAGGI
DA NON

Che Lecce a Verona Nuova avventura di Silvio


PERDERE

Pescara sorpassa? BERLUSCONI: «A MONZA


ITALIANI E SBARBATI»
Liverani vince 2­0 sulla capolista: è 2° BOCCI >PAGINA 36
81006

Zamparini rischia i «domiciliari»


BINDA, BREGA, DI MARCO, LONGHI, SCHIRA, >PAG. 31-32-33-34-35 In Giappone è allarme
FERRARI, CHE SUCCEDE?
«ABBIAMO PROBLEMI»
9 771120 506000

L’ANALISI CREMONESI, FILISETTI >PAGINE 38-39-41


di ANDREA FANÌ
Atletica: l’esclusione
CAMPIONATO TOSTO GRENOT: NIENTE ÉLITE
E DIVERTENTE «GIUSTO, MI RIALZERÒ»
CRIVELLI>PAGINA 49
A PAGINA 29
2 Serie A R Il protagonista

A TU PER TU CON...

D Y B
DIECI

YOUNG
BOMBER

L’INTERVISTA
di LUCA BIANCHIN
E FABIANA DELLA VALLE «RONALDOEMESSI
EXTRATERRESTRI
INVIATI A TORINO

I
l nuovo angelo con la fac-
cia sporca veste alla mo-

EORALAMIAJUVE
da, ha il sorriso da spot te-
levisivo e parla come i cam-
pioni. Paulo Dybala col pallo-
ne ricorda a molti Omar
Sivori ma fuori dal campo è

E’MEGLIODELREAL»
molto diverso: un giovane uo-
mo del 2018, più consapevole
che creativo, un ex ragazzo di-
ventato uomo. Settembre per
lui è stato un mese strano per-
ché Paulo è sembrato improv-
visamente in secondo piano:
meno star di Ronaldo, meno «DIETRO QUEI DUE, VOGLIO ESSERE IL PRIMO DEGLI UMANI
cattivo di Mandzukic, meno
in crescita di Bernardeschi. SE SACRIFICHEREI LO SCUDETTO PER LA CHAMPIONS?
Sembrava avesse perso un gi-
ro, poi è tornato al centro del-
la scena improvvisamente,
E’ IL MIO PENSIERO GIÀ DALLA SCORSA STAGIONE»
con il suo calcio geniale fatto
di passetti, tocchi di sinistro e biato tutto: secondo me lui è diverso da come sembra.
DYBALA SOCIAL
tre gol allo Young Boys, che avremmo vinto la Champions In campo è cattivo, ma fuori
non guastano. e tutti avrebbero detto che scherza come noi». FOLLOWER SU
eravamo i migliori. Non c’era FACEBOOK TWITTER INSTAGRAM
Inzaghi, Del Piero, Vidal, ora una squadra più forte di noi». Dybala alla Juve è diventato
Dybala: che effetto fa essere uomo? 3,3 1,47 22,2
entrato nel club dei triplettisti La vittoria inutile del Bernabeu «Sì, grazie ai compagni ho im- MILIONI MILIONI MILIONI
juventini? vi ha dato nuove certezze? parato tantissimo, ad esempio
«Non lo sapevo, l’ho scoperto «Ci ha dato più forza e consa- ho capito come si deve parlare
dopo e mi sono reso conto di
ciò che avevo fatto. Essere par-
MI PIACE ISCO: pevolezza: la squadra è anda-
ta a vincere a Madrid con una
agli altri prima di una partita.
Gigi e Giorgio, Dani Alves e
te della storia del club è una LUI NON PERDE cattiveria incredibile. I miei molti altri in nazionale sono
gioia immensa».
MAI PALLA. POI compagni mi hanno racconta-
to che i giocatori del Real era-
stati grandi maestri, poi devi
avere il carattere e la persona-
Il primo gol è stato bello e diffi- MBAPPÈ E NEYMAR no in difficoltà, si guardavano lità per farti ascoltare. Ora ci
cile, una palla che arriva alta, tra di loro perché poche volte sono altri che devono farlo, io
da dietro, difficile da colpire. «I MIEI PREFERITI» gli è capitato di prendere tre devo continuare a imparare. INGAGGIO
Che pensa un giocatore in quei I MODELLI CUI ISPIRARSI gol in una situazione del gene- Non sono uno che parla tanto
momenti? re. Io penso che quella partita in pubblico, preferisco i collo-
Perché la dedica a Sivori? abbia spinto Ronaldo verso la qui con i singoli, per aiutare o
«In certe situazioni hai solo un
istante. Quando ho visto che il «Quando ero in Argentina sa- Juventus. Lì ha capito la no- chiedere consigli. Buffon era CONTRATTO 7
FINO AL MILIONI
difensore poteva andare a pevo dell’idolatria nei suoi stra forza e ha fatto la sua scel- un buon confidente, ora c’è 2022 DI EURO
vuoto, ho scelto di tirare di in- confronti ma non lo conosce- ta: lui è molto intelligente e Chiello».
terno, perché hai più control- vo bene, alla Juve ho visto la vede le cose prima degli altri».
lo, mentre con il collo puoi gigantografia allo Stadium e Per le punizioni invece è sfida a
mandare quella palla dapper- ho guardato i suoi video. Nel Come è Cristiano visto da vici- tre: Dybala, Pjanic e Ronaldo. PRINCIPALI SPONSOR
tutto. Ho visto anche che non giorno del suo compleanno mi no? «L’anno scorso io e Mire ave- Adidas e Gatorade
c’era tanto spazio per stoppare sembrava giusto omaggiarlo «La cosa che mi ha stupito di vamo un patto: da metà a sini-
la palla e il portiere sarebbe per tutto ciò che ha fatto». più è la sua semplicità. Se lo stra tirava lui, da metà a de-
potuto uscire, così ho cercato vedi sui social e in tv ti fai stra io. Quando è arrivato Ro-
di risolverla in fretta». Elkann, Agnelli, Allegri: tutti un’idea diversa, in realtà lui è naldo ho scritto a Pjanic nella
hanno dichiarato che la priori- come tutti noi. S’allena benis-
tà è la Champions. Si percepi- simo, è concentrato al 100%
sce il cambio di strategia? in ogni allenamento, ma è
«Per me era così già l’anno molto tranquillo, fa scherzi e
scorso, per la Champions tratta tutti alla stessa manie-
avrei sacrificato lo scudetto. ra. Prende in giro Cancelo per
Ora le aspettative sono cre- la lingua, gli dice che parla già
sciute tantissimo ma la men- l’italiano meglio di lui, e ha
talità è sempre la stessa: vin- cominciato a bere il mate co-
cere tutto». me noi sudamericani».
SCHERZA CON Quest’anno però in Champions Che effetto fa essere, a 24 an-
CI CONFRONTIAMO
TUTTI: MI HA si fa fatica a trovare una squa- ni, l’attaccante con più anziani- E DECIDIAMO
STUPITO PER LA dra più forte della Juve…
«Era così anche l’anno scorso:
tà assieme a Mandzukic?
«Un onore. Quando Barzagli è
POI IN BASE
SUA SEMPLICITÀ ha vinto il Real Madrid ma venuto a darmi la fascia di ca- AGLI AVVERSARI
non ha dimostrato di essere pitano mi sono detto: “Adesso
«CONCENTRATO AL 100%» più forte di noi. Se avessimo sono uno dei senatori”. Con «MI DÀ TANTA LIBERTÀ»
SU CRISTIANO RONALDO passato il turno, sarebbe cam- Mario ho un grande feeling, SU ALLEGRI
A L
SABATO 6 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 3

CONTENUTO
PREMIUM

A
ARGENTIN
A
LAVORO

AMBIZIONE

I 3 ANNI DI PAULO ALLA JUVE nostra chat: “Mire mi dispia­ gni mi chiede di stare più

L'IDENTIKIT
ce, mi sa che quest’anno batte­ aperto, fare la mezzala o col­
IN CAMPIONATO IN COPPA ITALIA IN CHAMPIONS
rai poche punizioni...”. Scher­ legare i reparti. Io cerco di an­
SCUDETTO COPPA ITALIA SUPERCOPPA ITALIANIA zi a parte, in campo ci gestia­ dare a prendere la palla e aiu­
2015-16
mo però sappiamo come fun­
ziona: dalla parte sinistra c’è
PAULO tare i compagni, perché al di
là della tattica decidono le
PRESENZE 34 4 7 Cristiano, noi ci mettiamo lì DYBALA giocate. Con Allegri ci con­
TROFEI VINTI solo per la foto... Sui rigori in­ frontiamo, in base a come si
2 1 vece la gerarchia è chiara: Ro­ NATO A LAGUNA LARGA (ARG)
mettono gli avversari decidia­
IL 15 NOVEMBRE 1993
naldo, poi io, poi Pjanic». RUOLO ATTACCANTE mo dove posso trovare più
GOL ALTEZZA 1,77 PESO 75 KG. spazi. In generale, le difficol­
22 Nelle sfide in allenamento vin- tà dell’anno scorso e l’infortu­
MEDIA VOTO ce sempre Cristiano? Cresciuto nell’Istituto Atletico nio mi hanno aiutato a matu­
CAMPIONATO
19 6,73 «Non sempre. Però lui è molto Central di Cordoba, Paulo Dybala rare: alla Juve ho fatto un bal­
competitivo, nessuno vuole debutta con la prima squadra zo in avanti sotto tutti gli
2016-17 perdere e tutto diventa più se­ nella Primera B Nacional, la aspetti».
rio: nessuno scherza quando seconda divisione argentina, a 18
PRESENZE 31 5 11 tira l’altro. Questo aiuta a fare anni. Gioca 38 partite, segna 17 Anche Icardi ha appena segna-
TROFEI VINTI meglio anche in partita: sai reti e viene soprannominato la to in Champions. Sarete voi il
4 che se ne sbagli una ci sono al­ Joya (il gioiello). futuro dell’Argentina?
GOL tri pronti a tirare al posto tuo». «Mauro è un grandissimo at­
19 11 L’ITALIA taccante, dentro l’area ce ne
4 MEDIA VOTO La numero 10 è più un orgoglio Dopo una sola stagione tra i sono pochi come lui. Abbiamo
CAMPIONATO o una responsabilità? professionisti lo acquista, nel lavorato raramente insieme
6,83 «E’ una grande responsabilità, 2012, il Palermo per 12 milioni di ma ora avremo l’opportunità
sei un esempio per i bambini e euro. In Sicilia gioca tre stagioni per farlo, perché ci sono stati
2017-18
tutto il mondo ti guarda. Ma (una promozione in A) e mette in molti cambiamenti in nazio­
33 4 8 quando gioco non penso al mostra tutte le sue qualità. Gioca nale dopo il Mondiale. Mi au­
numero e non avrei mai chie­ in tre campionati 89 partite e guro di poter formare con lui
1 1 TROFEI VINTI sto il 10. Quando la società me segna 21 reti. una bella coppia perché è un
l’ha proposto, non ho deciso in grande attaccante: fa ottimi
GOL dieci minuti. Sapevo a che co­ LA JUVE movimenti, io posso aiutarlo a
24 22
sa sarei andato incontro, im­ Nel giugno 2015 passa alla segnare e viceversa».
MEDIA VOTO maginavo le critiche alla se­ Juventus per 32 milioni più 8 di
CAMPIONATO conda partita giocata male. Ci bonus. Finora in campionato ha Più sei sulla seconda a inizio ot-
6,44 ho riflettuto bene e ora non giocato 104 partite e firmato 53 tobre: in Italia sembra non es-
tornerei indietro». gol. Ha vinto 3 scudetti, 3 coppe serci un’anti Juve. Scudetto
Italia e una Supercoppa italiana. scontato?
Zidane, Baggio, Del Piero: che «Troppo presto. Il Napoli ci sa­
cosa prenderebbe da ognuno LE SUE SQUADRE rà battaglia fino alla fine, ma
dei grandi bianconeri? INSTITUTO 2011-2012 anche la Roma e l’Inter, che
«Da Zidane l’eleganza e il mo­ PALERMO 2012-2015 stanno facendo bene in Cham­
do di muoversi in campo: è co­ JUVENTUS DAL 2015 pions, crederanno di più nel
me Federer, sembrava che non ARGENTINA DAL 2015 loro gioco. Noi però sappiamo
IL CONFRONTO sudasse. Di Baggio vorrei la che, se vogliamo, lo scudetto
La Joya, Leo e CR7 prima dei 25 anni capacità di finire le giocate, ri­ sarà ancora nostro».
cordo ancora quel gol su assist Un giocatore preferito nel
DYBALA MESSI RONALDO di Pirlo col Brescia contro la gruppo degli umani? L’ultima domanda è extra cam-
Juve… Da Del Piero prenderei «A me piace Isco perché non po. Come va con… gli scacchi?
il destro e lo metterei sul mio». perde mai la palla, ma anche «Con Hernanes giocavo, ora
Neymar e Mbappé sono gran­ però ho meno tempo, anche
Del Piero parla bene di Dybala dissimi giocatori». perché ne passo tanto alla
e Mbappé, per un futuro dopo Continassa: lavoro per preve­
Messi e Ronaldo. D’accordo? Un voto per il Pallone d’oro nire gli infortuni. Ho smesso
PRESENZE DA PROFESSIONISTA
«Messi e Ronaldo dovrebbero 2018? anche con i Lego, in compenso
essere nella fase calante, inve­ «E’ difficile dire un nome per­ gioco a Parchis, una specie di
278 280 ce stanno facendo ancora cose ché ce ne sono tanti. Per i titoli gioco dell’oca».
264
TOTALI TOTALI
TOTALI straordinarie. Messi e Cristia­ dovrebbe vincerlo Varane, ma © RIPRODUZIONE RISERVATA

no sono fuori dalla normalità, io penso che lo vincerà Mo­


il mio obiettivo è essere il pri­ dric, è stato premiato anche
DI CUI IN CHAMPIONS
27 68 56 mo tra gli umani». con il Fifa Best».
GOL DA PROFESSIONISTA Sorrentino a Palermo parlò di
DI CUI IN CHAMPIONS Dybala futuro Pallone d’oro. E’
9 51 21 un sogno realizzabile?
«E’ un desiderio espresso da
ragazzino davanti a un falò.
110 220 114 Per migliorare devi avere de­
TOTALI TOTALI TOTALI
gli obiettivi alti…».
GRANDISSIMO:
Trequartista, seconda punta, SPERO DI FORMARE
TROFEI VINTI falso nove. Il fatto di cambiare
spesso posizione in campo ge-
UNA BELLA COPPIA
19 nera confusione o è un vantag- IN NAZIONALE
7 9 gio?
«Allegri mi dà libertà di muo­ «IN AREA POCHI COME LUI»
vermi. A seconda dei compa­ SU ICARDI
4 SABATO 6 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT
Serie A R Anticipi 8a giornata SABATO 6 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 5
#

Le 2 partite
1CR7 per il presunto stupro ha assunto Chesnoff che
difese Tyson e Agassi: «Il mio assistito nega ogni accusa»
arrivati a un accordo extragiudi- la Nike, che con Ronaldo ha un
Filippo Conticello ziale (vera chiave della contesa) contratto-monstre dal valore di

di Ronaldo
INVIATO A TORINO e al pagamento di 375mila dolla- un miliardo di dollari, ieri ha ri-
ri da parte di Cristiano. Molto è sposto all’Afp: «Siamo profonda-

C
ristiano Ronaldo gioca su dipeso dal lavoro di Der Spiegel mente preoccupati per le accuse
due campi, due continen- su documenti riservati di Foot- inquietanti e continueremo a
ti, due mondi. Oggi a Udi- ball Leaks: il settimanale ha rag- monitorare da vicino». Giovedì il
ne dovrà surfare tra Ekong e giunto proprio la presunta vitti- portoghese doveva partecipare a
Nuytinck e dare seguito ai ba- ma, Kathryn Mayorga, oggi ma- un evento dello stesso sponsor al
gliori visti col Napoli, ma negli estra 34enne e allora modella. In Vigorelli di Milano: cancellato
Usa affronta uno degli incontri casa Juve c’è un filo di preoccu- giorni prima, nessuna motiva-
più delicati della carriera. Il pre- pazione, ma prevale la vicinanza zione ufficiale. Tra l’altro, come
sunto stupro del 2009, l’indagi- al campione: «La protezione è spesso capita, ieri alla Continas-
ne riaperta dopo nuova denun- giusta in un momento delicato ¬ sa c’era il braccio destro di Cri-
cia della presunta vittima, gli ha continuato Allegri -, ma lui ha stiano, Ricky Regufe, che è pure
● Cristiano Ronaldo, 33 anni, sponsor (e pure la Borsa) in agi- talmente le spalle larghe che è marketing manager Nike in Por-
ha segnato 3 gol in maglia tazione: il quadro è complesso, concentrato sulla togallo: è uscito
Juve, tutti in campionato AFP ma se c’è un atleta che si esalta partita». La con- poco dopo il pre-
nelle difficoltà quello ha la sigla centrazione, pe- LA STRATEGIA sidente Andrea
CR7. Dopo che giovedì la Juve si rò, va oltre. Per Cristiano durante la Agnelli. Alle 18,
è stretta a lui con un tweet, ieri difendersi CR7 ha poi, sarebbero ar-
anche Allegri ha calibrato le pa- scelto David Che- sosta resterà a rivate pessime
role: «Cristiano sta bene, in 15 snoff, super avvo- lavorare a Torino: notizie dalla Bor-
anni ha mostrato gran professio- cato delle star niente nazionale sa, collegabili a
nalità e serenità dentro e fuori (Tyson, Agassi), queste tribolazio-
dal campo. E poi si dedica molto che si è espresso Allegri rimane al ni: le azioni Juve,

In campo
anche al sociale… Il fatto che con un comunica- schizzate dall’ar-
non vada in nazionale lo sapeva- to: «Ronaldo re- suo fianco: «Noi lo rivo di CR7, han-
mo, meglio per noi». spinge categori- proteggiamo, ma lui no perso il 9,92%
camente ogni ac- ha le spalle larghe» (1,19 euro).

a Udine
L’INCHIESTA Nella contea di cusa. La Polizia
Clark, Nevada, intanto si indaga indaga dal 2009 e non ha formu- IL #METOO Adesso i riflettori
su quanto accadde il 13 giugno lato accuse, abbiamo la fede più sono sulla Mayorga e sulla sua
2009 in una suite di Las Vegas. completa nel sistema giudizia- versione respinta da Cristiano.
Adesso ci sono luoghi e nomi rio». Laggiù però per lo stupro Nove anni fa lei chiamò la polizia

e sotto
precisi, una differenza rispetto non esiste prescrizione e si ri- e si sottopose in ospedale a un
alla prima inchiesta, anche se schia fino all’ergastolo. Intanto, test che accertò la violenza solo
sulla presunta violenza si era già lo ha difeso persino il presidente il giorno dopo la notte passata

9.9
della Repubblica portoghese, col campione. Inizialmente ri-
Marcelo Rebelo de Sousa «Non fiutò di fare nomi, poi iniziarono

pressione
cambio idea sul suo ruolo per lo i contatti tra gli avvocati, conclu-
sport e per la nazione». si con il maxi-assegno e il vincolo
di riservatezza. Ora la Mayorga
SPONSOR E BORSA Più che le è tornata alla carica, spinta dal
conseguenze penali, però, è il movimento femminista #metoo

negli Usa
danno di immagine a colpire: e da un nuovo avvocato: vuole
● Il calo fatto registrare dal dal sito di EA Sports è scomparsa annullare l’accordo del 2009
titolo della Juventus nella per qualche ora l’immagine di perché non sarebbe stata nelle
giornata borsistica di ieri. Il Cristiano (c’era solo la scritta FI- condizioni per firmare libera-
valore di una singola azione è FA 19 con sfondo azzurro) per mente.
sceso a quota 1,19 euro poi riapparire. Un portavoce del- © RIPRODUZIONE RISERVATA

IN SPAGNA LE ULTIME

Che freddezza Inmezzo


al Real Madrid c’èBentancur
E Florentino Allegri:«Juve,
sta in silenzio saràbattaglia»
INVIATO A TORINO INVIATO A TORINO

A L’
ssente, eppure presente. Udinese evoca ricordi di
In fondo, quasi innomi- dure battaglie e per que-
nabile: Cristiano Ronal- sto Massimiliano Allegri
do non è più di casa in Spagna, ha insistito su concetti bellici:
anzi da quelle parti si cerca la trasferta del Friuli si vince
quasi di cancellare le tracce del con «la fisicità. Ci sarà da lotta-
recente, ingombrante passato. re, difficilmente lì vengono
Si evita, ad esempio, di soffer- fuori belle partite». Se per Max
marsi sul peso specifico della in difesa serve «continuità»
sua assenza nel nuovo Real, (dovrebbe tornare la coppia
senza CR7 anemico in attacco. I Bonucci-Chiellini, con Cancelo
media danno poco spazio pure e Alex Sandro sulle fasce, più
al montante caso del presunto Cuadrado pronto a inserirsi), a
stupro a Las Vegas: la notizia, centrocampo c’è Bentancur in
di rincorsa, ieri è comparsa più rampa di lancio, definito in
su qualche sito che sui giornali «grande crescita». Può «ruba-
sportivi. Il catalano «Sport», re» la maglia a Emre Can e gio-
che non dimentica il vecchio care con Pjanic e Matuidi. Con
nemico, è stato l’unico a citare Ronaldo davanti, c’è da ricom-
il caso in prima pagina, mentre porre il nuovo tridente: «O gio-
la storia che popola le news di cano tutti e tre o uno tra Man-
mezzo mondo era curiosamen- dzukic e Dybala starà fuori». La
te nella sezione Gossip nel ma- sensazione è che ci sia spazio
drileno Marca. El Mundo, uno per il trio, con Bernardeschi, in
dei quotidiani che ha potuto forma super, che partirebbe in
maneggiare il materiale bollen- panchina. Su di lui e su un rim-
te di Football Leaks, ne ha dato provero-virale durante Juve-
conto senza affondare: solo Young Boys («non sei alla Fio-
cenni di fredda cronaca, niente rentina»), Allegri ha chiarito:
in confronto agli approfondi- «Non volevo sminuire la Fio-
menti realizzati ai tempi del rentina ma alla Juve ogni pallo-
contenzioso con il fisco spa- ne pesa di più».
gnolo. Insomma, la bomba non
è ancora scoppiata davvero. E INFERMERIA Convocato De
anche dalla sua vecchia casa, fi- Sciglio, mentre gli esami hanno
nora, c’è silenzio e zero solida- confermato la lesione ai flesso-
rietà. Zero parole da Fiorentino ri della coscia sinistra per Sami
Perez. Uno dei migliori amici di Khedira: out per 20 giorni. An-
Madrid, il giornalista Eduardo che Douglas Costa è in ripresa:
Aguirre del programma «El chi- ha avuto un permesso ed è in
ringuito de Jugones» lo ha dife- Brasile, ma tornerà già lunedì.
so in tv: «La verità verrà fuori». cont.
cont. © RIPRODUZIONE RISERVATA
6 Serie A R Anticipi 8a giornata SABATO 6 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT

A TU PER TU CON... CONTENUTO


PREMIUM

De Paul
LA PRIMA
CONVOCAZIONE
IN SELECCION
E LA PATERNITÀ
CHE GIOIA!

«CARO DYBALA DI NATALE A

PRIMA TI BATTO CASA MIA: CHE


SORPRESA!
MI HA SPIEGATO
POI PARTIAMO»
IL 10 DELL’UDINESE RITROVA L’AMICO CON CUI
PROPRIO TUTTO

ANDRÀ PER LA PRIMA VOLTA NELLA NAZIONALE


ARGENTINA: «HO LAVORATO PER QUESTO SOGNO» RODRIGO DE PAUL
SUL SUO PERIODO D’ORO

Non le farà sconti. La Juventus di fila ci hanno buttati giù e al­ Ma, comunque, le piacerà far e mi ha detto subito che crede­ La sera in cui l’ho saputo ave­
L’INTERVISTA finora ha vinto tutte le partite la minima negatività ci abbat­ gol... va in me. Io avevo l’offerta del­ vamo giocato e perso in casa
di FRANCESCO VELLUZZI giocate in campionato e in tevamo. Comunque io, come «Ma certo, però i gol li fanno la Fiorentina in ballo». con la Lazio. Non ho dormito
INVIATO A UDINE Champions. gli altri compagni, faccio anco­ gli attaccanti, il mio lavoro è per la gioia. E’ la cosa più bella
«Va detto: una delle squadre ra fatica a spiegarmi quelle 11 dare assist, giocando come gio­ In ritiro in Austria sembrava un della mia vita calcistica. E’ du­

«E’
suonato il campa­ più forti d’Europa. Ma nel cal­ batoste. Poi forse cinque alle­ co ora, a sinistra, andando altro: mai sorridente, quasi tri- rissima arrivarci. Se ha fatto
nello. Sono andato cio non sai mai come va a a fi­ natori in due anni sono stati dentro, sfruttando l’uno con­ ste. Perché? fatica uno come Mauro Icardi
ad aprire la porta. nire. Noi ora giochiamo bene e troppi». tro uno, anche se nasco tre­ «Avevo l’offerta di una bella che ha fatto 29 gol in A ed era
Era lui, Totò Di Natale. Martedì siamo in casa. Vogliamo far quartista». squadra, di una grande città. Io capocannoniere, si immagini
mi ha fatto la sorpresa. Non ci punti». Il primo che ha avuto, Beppe Ia- so come è il calcio. Poi ho par­ quanta devo farne io».
eravamo mai parlati. E’ venuto chini, le chiedeva di tirare di Si aspettava un inizio così folgo- lato col tecnico e, soprattutto,
a trovarmi a casa, è venuto a Cosa è cambiato rispetto alla più. Ora lei lo fa. rante? col direttore Daniele Pradè. La notizia della prossima pater-
farmi i complimenti, a raccon­ passata stagione in cui ne avete “E’ vero. E aveva ragione. Ora, «Sinceramente no. Pensavo so­ Abbiamo deciso e sono riparti­ nità le ha dato serenità?
tarmi un po’ di storia, sua e del­ perse 11 di fila? se trovo la giocata, ci provo. lo alla prima partita. L’unica to. E’ finito tutto in un attimo». «Assolutamente sì, a gennaio,
l’Udinese. E gli ho regalato la «Il gioco di Velazquez qui piace Anche se io preferisco dare novità è che mi ero deciso a durante la sosta, ci sarà il lieto
mia maglia». Quella numero a tutti: tanta palla e molta in­ l’assist, se vedo il compagno li­ prendermi maggiori responsa­ E stasera dopo la Juve va con la evento. Una bambina. Nascerà
10 che è stata dal 2004 al 2016 tensità, un calcio dinamico, co­ bero la do come a Bologna con bilità». Nazionale argentina. Giocherà a Udine perché sarebbe impos­
la maglia di Totò e che subito me dice il nostro allenatore, in Pussetto. Hai un secondo per contro Iraq e Brasile. sibile spostarci, ma siamo felici
dopo il suo addio al calcio, Ro­ cui devi saper fare più cose. Lo decidere e cercare di fare la co­ Grazie anche a Velazquez... «Ho lavorato dal primo giorno che succeda qui. Verranno le
drigo De Paul, nell’estate del scorso anno quattro sconfitte sa giusta». «Mi ha parlato il primo giorno per questo sogno. Ce l’ho fatta. nostre famiglie. Io e Camila ci
2016, a soli 22 anni, ha deciso eravamo abituati a trattare
di prendere all’Udinese. Una Rocky, il nostro cane, come un
scelta che a molti sembrò az­ bambino, ora lo faremo con
zardata, un segno di presun­ una bimba».
zione, quasi di sfrontatezza.
«E’ una maglia pesante, soprat­ Si regalerà un altro tatuaggio?
tutto quella di Totò al quale ho Ne ha uno, il leone, uguale a
chiesto tante cose. Se non fai quello di Icardi e ormai ha supe-
bene ti criticano immediata­ rato l’amico Cyril Thereau?
mente». Ora Rodrigo De Paul, «Forse no, Ma con Cyril me la
a 24 anni, e al terzo anno di gioco. Mi piacciono, hanno un
Udinese, ha vinto lo scettici­ significato e rappresentano
smo dei friulani. Merito di una tante cose della mia vita. Ma il
partenza a razzo: quattro gol, leone non l’ho copiato da Mau­
uno solo su rigore (al Parma, ro. Lo volevo, giuro che era una
gli altri a Samp, Chievo e Tori­ mia idea. Tatuaggi e mate, che
no), del raggiunto carisma da bevo due volte al giorno, sono
leader che gli ha fruttato la pri­ la mia vita, i miei compagni».
ma e storica convocazione con
la Nazionale argentina. Partirà Ma lei sa che ora vale 20 milioni
stasera, destinazione Arabia e il rinnovo di contratto in sca-
Saudita. Con Paulo Dybala, denza nel 2020 è a un passo?
l’unico grande argentino suo «Non so quanto valgo, ma so
amico. Dopo la sfida con la Ju­ che mi sto guadagnando qual­
ve. «Sarà un piacere ritrovare cosa in serie A, il torneo più
Paulo, ci conoscemmo a Paler­ difficile tra tutti i grandi cam­
mo, quando facevo i documen­ pionati, se vuoi crescere devi
ti per la carta d’identità. Siamo giocare qui».
sempre rimasti in contatto». © RIPRODUZIONE RISERVATA

L'IDENTIKIT IL TECNICO
Carica Velazquez
RODRIGO «Non possono
DE PAUL vincerle tutte»
NATO A SARANDI (ARGENTINA)
IL 24 MAGGIO 1994
● «Giocheremo con una sola
RUOLO ATTACCANTE punta». Julio Velazquez non dà
ALTEZZA 1,80 PESO 70 KG mai indicazioni su chi andrà in
campo nella partita che lui
Il calcio in testa da quando era presenta. Ma stavolta dà un
bambino. Rodrigo De Paul è segnale. L’Udinese vuole
cresciuto nel Racing Avellaneda, giocarsela e sogna il colpo con
la squadra del suo cuore dove ha la Juve: «E’ impossibile che una
cominciato da trequartista. Lì ha squadra vinca tutte le partite
esordito, lì è tornato dopo del campionato. Noi siamo forti,
l’altalenante parentesi al Valencia con personalità ed entusiasmo,
dal 2014 al 2016 dove fu espulso ma abbiamo poca esperienza,
dopo un minuto nella partita siamo giovani. Andiamo a
d’esordio nella Liga. E proprio giocarcela senza paura e sicuri
dall’Argentina nell’estate del 2016 dell’apporto del nostro grande
ha spiccato il volo verso Udine. pubblico». Oggi alla Dacia Arena
La società dei Pozzo lo acquistò ci sarà il tutto esaurito. E ieri, la
per tre milioni di euro. Ora è società ha annunciato la
esploso, ha tante richieste e la partnership con Dinamica-Miko
sua valutazione si aggira intorno che sarà match sponsor della
ai 20 milioni di euro. sfida con la Juve.
SABATO 6 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 7
8 Serie A R Anticipi 8ª giornata SABATO 6 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Juve, a Udine c’è un altro Stadium


1In 44 confronti in Friuli, solo 5 successi per i padroni di casa, l’ultimo nel 2010. I bianconeri si
sono imposti 26 volte e hanno il 59% di vittorie, la percentuale più alta in trasferta tra i campi di A

I NUMERI LA SFIDA IN CIFRE I NUMERI

85 0
PRECEDENTI A UDINE RETI FATTE Le vittorie più nette dei friulani
Vittorie Vittorie 10-3-1957 e 03-4-2010
Udinese Udinese - Juventus 3-0
Udinese Juventus
● I gol segnati dalla 5 26 32 La vittoria più netta dei torinesi ● Nessun giocatore
Juventus sul campo 44 Juventus 30-03-1952
dell’attuale rosa dell’Udinese
dell’Udinese: l’anno scorso i è mai riuscito a realizzare
Pareggi Udinese - Juventus 2-7
bianconeri ne segnarono 85 almeno un gol nei precedenti
addirittura sei 13 Serie A girone unico Così dall’ultima vittoria dei friulani
contro la Juventus

7 2
LE ULTIME VOLTE 3-4-2010 Serie A Udinese-Juventus 3-0
Ultima vittoria Udinese Ultimo pareggio Ultima vittoria Juventus 19-9-2010 Serie A Udinese-Juventus 0-4
03-04-2010 05-03-2017 22-10-2017
● I gol realizzati da Paulo 21-12-2011 Serie A Udinese-Juventus 0-0 ● I punti in più dell’Udinese
Udinese-Juventus 3-0 Udinese-Juventus 1-1 Udinese-Juventus 2-6
Dybala all’Udinese, la in questa stagione rispetto al
9’ Sanchez 37’ Zapata D. (U) 8’ Perica, 14’ aut. Samir, 2-9-2012 Serie A Udinese-Juventus 1-4
squadra contro cui ha 2017/18, 8 invece di 6.
64’ Pepe 60’ Bonucci (J) 20’, 59’ e 87’ Khedira,
segnato di più in serie A al 14-4-2014 Serie A Udinese-Juventus 0-2 Stesso risultato per la Juve,
76’ Di Natale 47’Danilo, 52’ Rugani,
pari della Lazio passata da 19 a 21
90’ Pjanic 1-2-2015 Serie A Udinese-Juventus 0-0

HANNO SEGNATO IN SERIE A ALLA SQUADRA AVVERSARIA 17-1-2016 Serie A Udinese-Juventus 0-4
5-3-2017 Serie A Udinese-Juventus 1-1
22-10-2017 Serie A Udinese-Juventus 2-6

LE ULTIME 4 SFIDE
IN GOL CONTRO LA JUVENTUS

- Dybala Khedira Bernardeschi Così a Udine


IN GOL CONTRO L’UDINESE

7 4 2 Pareggi Vittorie
Juventus
Massimiliano Allegri, 51 ANSA Julio Velázquez, 37 LAPRESSE
2 2

2
● Le reti segnate da
Bernardeschi nei precedenti
Bonucci
2
Pjanic
2
Alex Sandro
1

2017-2018 Udinese - Juventus 2-6


2
● Le occasioni in cui
l’Udinese si è imposta sulla
con l’Udinese, entrambe 2016-2017 Udinese - Juventus 1-1 Juve per 3-0 al Friuli: è
quando indossava la maglia accaduto il 10 marzo 1957 e il
della Fiorentina 2015-2016 Udinese - Juventus 0-4 3 aprile 2010
Cuadrado Rugani
1 1 2014-2015 Udinese - Juventus 0-0
Bonucci, 31 Nuytinck,
GETTY L’EGO 28 LAPRESSE

L’AMICO FRIULI L’analisi di su 73 (42,5%) e a Bologna ha sempre esalta le doti della Jo­
Jacopo Gerna tutti i confronti che si sono di­ ottenuto 30 vittorie in 71 con­ ya: l’argentino ha trovato la re­
sputati a Udine è abbastanza fronti (42%). te in 7 occasioni contro i friula­

L
e parole record e Juven­ impietosa per i friulani: su 44 ni e contro la Lazio. Sul fronte
tus viaggiano appaiate partite, ci sono state 26 vittorie SE IL 10 VEDE BIANCONERO opposto invece, nessun gioca­
dall’inizio della stagione. della Juve, 13 pareggi e solo 5 Per fortuna di Velazquez oggi tore dell’attuale rosa dell’Udi­
I bianconeri di Torino hanno successi dell’Udinese. La per­ mancherà Sami Khedira, a se­ nese è mai riuscito a segnare
vinto le prime 9 partite stagio­ centuale di vittorie della squa­ gno 4 volte contro l’Udinese e alla Juve. Perica e Danilo, in
nali, 7 in campionato e 2 in dra di Allegri, pari al 59% (26 uomo­partita nel 6­2 della gol al Friuli l’anno scorso, sono
Champions. Se si ripeteranno su 44), è la migliore della Ju­ scorsa stagione con una triplet­ stati ceduti a Frosinone e Bolo­
nelle prossime 4 sfide di ventus se prendiamo come ri­ ta. Il problema per i difensori gna. Anche l’uomo dell’ultima
campionato, sarà record eu­ ferimento gli altri stadi del friulani è anche, oltre a un Cri­ impresa dell’Udinese allo Sta­
ropeo di tutti i tempi, per­ massimo cam­ stiano Ronaldo dium, Cyril Théréau, non è più
ché nessuno ha mai fatto pionato. La Juve che si preannun­ in Friuli. Era il 23 agosto 2015,
percorso netto nelle 11 ha vinto più par­ LA CURIOSITÀ cia piuttosto ar­ prima di campionato: la squa­
giornate iniziali. Sulla stra­ tite in altri im­ rabbiato, ci sarà dra di Colantuono inflisse alla
da di Allegri ci sono gli altri pianti, ma con Khedira l’anno un Paulo Dybala Juve la quinta
bianconeri della serie A, percentuali più scorso segnò una in stato di grazia sconfitta nella
l’Udinese. E oltre alla diffe­ basse. Con la La­ tripletta nel 6-2 a dopo la tripletta storia dello Sta­
renza di qualità impressio­ zio può vantare allo Young Boys dium. E oggi a Ve­
nante tra le due rose, an­ u n 3 2 s u 74
Udine della squadra in Champions. E lazquez serve un’altra
che la cabala è amica della (43%), nel der­ di Allegri, ma oggi l’Udinese è una giornata così.
Juventus allo stadio Friuli. by col Torino 31 non ci sarà squadra che da © RIPRODUZIONE RISERVATA
SABATO 6 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 9
10 Serie A R Anticipi 8a giornata SABATO 6 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT

ESORDIODATITOLARE
UN,DUE,TRE!
LARINASCITA
GIALLOROSSA
Kolarov è out
Con le tre vittorie «Gioca dall’inizio
Luca Pellegrini»
consecutive, arrivate
contro il Frosinone, la Lazio
e il Viktoria Plzen, la Roma
ha cambiato marcia. Oggi i LA SVOLTA: 4-0 AL FROSINONE LA FELICITÀ: IL 3-1 NEL DERBY LA GOLEADA: 5-0 AL PLZEN
giallorossi cercheranno di
calare il poker a Empoli.
● Javier Pastore, 29 anni, esulta
dopo aver segnato di tacco il gol
● Lorenzo Pellegrini, 22 anni,
sblocca al 45’ la sfida con la
● Cengiz Ünder, 21 anni, esulta
per il gol del 3-0, realizzato al 19’ 1Di Francesco dà fiducia al 19enne terzino
del 2-0 al 28’ LAPRESSE Lazio, emulando l’argentino AP del secondo tempo LAPRESSE «La Serbia ci rimandi subito Alecsandar»

Roma, un super attacco


zioni ha giocato. Bisogna fargli i
ROMA complimenti. Io non parlo mai
con le federazioni, credo che lui

V
ent’anni fa l’esordio debba rispondere alla convoca-
da titolare in Serie A zione, ma che giochi in Nazio-

per calare subito il poker


toccò ad un figlio d’ar- nale mi sembra inopportuno,
te di nome Daniele Conti; anche se lo ha fatto in situazioni
stavolta il prodotto numero difficili. La Roma, comunque,
25 plasmato da Trigoria che farà di tutto affinché possa rien-
oggi giocherà dall’inizio nel trare il prima possibile». Tutto

1A Empoli torna titolare El Shaarawy in un reparto che ha segnato 12 massimo campionato si chia-
ma Luca Pellegrini. Nel-
vero, ma il futuro sarà di Luca
Pellegrini (agente Mino Raio-

gol nelle ultime 3 partite tutte vinte. E c’è anche la tentazione Schick
l’elenco ci sono campioni (De la), che a 19 anni il club ha «ri-
Rossi) e meteore a grandi li- conquistato» con un prolunga-
velli, tutti però utili a confer- mento fino al 2022. Juve e Li-
mare la bontà del settore gio- verpool, che lo hanno corteggia-
contro il Viktoria in Champions provino per testare le condizio- vanile. Ed a crederlo, in fon- to si sono arrese e ora se lo gode
Massimo Cecchini League hanno trovato la porta ni del ginocchio infiammato, do, è lo stesso Di Francesco, la Roma e l’Under 21. Ieri, infat-
ROMA sia Sua Maestà Edin Dzeko, sia ma l’ottimismo non manca. C’è che in una partita delicata ti, è arrivata la convocazione.
Under e Kluivert. Come dire, da dire, però, che anche in at- come quella di Empoli deve a ma. cec.

I
mmaginatelo come se fos- missione compiuta e turnover tacco un piccolo spazio per il fare a meno di Kolarov, che © RIPRODUZIONE RISERVATA

se al tavolo verde. Carte in pronto a essere rispolverato, colpo di scena c’è ancora. Non dopo aver giocato 2 gare con
mano, sguardo furbo in sti- visto che dall’inizio stavolta è escluso, infatti, che Schick un’infrazione al piede getta
le Paul Newman nel film «La dovrebbe toccare ad El Shaa- possa essere schierato a destra, la spugna.
stangata», e stessa voglia di rawy. Il Faraone è carico, an- con la speranza che anche lui
centrare un poker che riapra che se ancora una volta non è si iscriva al partito delle pun- ECCO L’UNDER 21 «A Em-
tutti i giochi. Così Eusebio Di riuscito a centrare uno dei suoi te che hanno ritrovato la via poli sarà un banco di
Francesco guiderà la Roma sta- obiettivi stagionali, cioè il ri- della rete. «A volte ci sono prova importante – spie-
sera nella trasferta di Empoli, torno in Nazionale. Finora, pe- giocatori che hanno un tem- ga l’allenatore – ma gio-
contando di cogliere il quarto rò, l’attaccante giallorosso ha po di maturazione differente cherà Luca Pellegrini.
successo conse- già segnato due da altri, – assicura infatti Di sarà all’esordio da tito-
c u t i vo d o p o gol, dimostran- Francesco – ma una volta che lare, visto che Kolarov,
quelli ottenuti in L’ESODO do una vena non arrivano poi diventano gioca- oggi non camminava

4
una settimana banale. Insom- tori forti. Su Patrik mi sbilan- nemmeno. Questo per
contro Frosino- ma, in un repar- cio: ha le caratteristiche per di- far capire in che condi- Luca Pellegrini, 19 anni LAPRESSE
ne, Lazio e Vikto- to avanzato che ventare un calciatore forte».
ria Plzen. ha ritrovato tut- Ovviamente l’Empoli spera che
ta la fiducia psi- non lo dimostri proprio stasera BILANCIO L’EX GIALLOROSSO
L’ESODO Non è le migliaia di tifosi cologica che oc- al Castellani.
una missione im- attesi oggi ad corre per le Un fatturato Andreazzoli:
possibile, natu- grandi imprese e CALAFIORI NEGLI USA Titoli
ralmente, anche Empoli per la partita per «ricomincia- di coda sullo sfortunato Ric- da 250 milioni: «Cercheremo
perché un gran- della Roma: un vero re a scalare posi- cardo Calafiori, il 16enne è record didarefastidio»
de aiuto potreb- e proprio esodo zioni» (parola di promettente terzino sinistro
be arrivare an- Di Francesco), la rimasto vittima martedì scorso ● (zuc) Da una parte il ● Sfida speciale. L’ex Aurelio
che dal tifo giallorosso, che og- vena del Faraone può tornare di un gravissimo infortunio al bilancio ancora in rosso (25.5 Andreazzoli, allenatore
gi si trasformerà in esodo, visto senz’altro utile. ginocchio contro il Viktoria in milioni), ma nei parametri del dell’Empoli, affronta per la
che a Empoli sono attesi quasi Youth League. Il suo procura- FairPlay finanziario. Dall’altra prima volta la Roma da
quattromila romanisti, pronti DE ROSSI E SCHICK I dubbi tore Raiola e la famiglia hanno un fatturato record, come tecnico avversario in gare
ad applaudire soprattutto la dell’allenatore, infatti, riguar- deciso, in accordo con la Ro- mai nella storia del club: la ufficiali: «Non può essere una
rinnovata vena realizzativa dano soprattutto altri reparti. ma, di farlo operare a Pittsbur- Roma ha chiuso il bilancio al gara come le altre - ha detto
della squadra. La difesa, col ballottaggio San- gh negli Stati Uniti dal profes- 30 giugno con ricavi per ieri -, la Roma rappresenta un
ton-Florenzi e Fazio-Juan sor Freddie Fu, lo stesso che è 250,9 milioni di euro, 350 periodo importantissimo
TORNA IL FARAONE D’altron- Jesus, per non parlare del cen- intervenuto nella scorsa sta- considerando anche le della mia vita». L’esperienza in
de, se nelle ultime tre partite i trocampo dove il recuperato gione su Ibrahimovic. Inutile Stephan El plusvalenze. Gli incassi sono prima squadra (febbraio-
gol segnati sono stati addirittu- dell’ultim’ora, cioè Daniele De dire che la squadra giallorossa Shaarawy, 25 destinati a crescere visto che giugno 2013) si chiuse con il
ra 12, il segno dello sblocco Rossi, insidia il posto a Cristan- è pronta ancora una volta a de- anni, è alla Roma nell’esercizio chiuso tre mesi derby perso in finale di Coppa
psicologico pare evidente. Tra te, nonostante si sia allenato dicargli la vittoria di stasera dal gennaio 2016. fa mancano gli accordi con Italia: «Capitolo amaro che
l’altro, l’allenatore ha sempre col gruppo la prima volta solo sull’esempio di Dzeko in Cham- In questa Qatar Airways (c’è il bonus rimane, ma è comunque una
considerato particolare segno due giorni fa. La riserva sarà pions. Col gol ritrovato, in fon- stagione ha d’ingresso), con Hyundai e le partita. La gara con la Roma?
di salute il fatto che vadano a sciolta solo stamattina, quando do, il poker sarà più facile. realizzato due gol cessioni di Alisson e Cercheremo di darle fastidio,
segno gli attaccanti. Ebbene, il capitano giallorosso farà un © RIPRODUZIONE RISERVATA in Serie A LAPRESSE Strootman. abbiamo le idee chiare».

fL’INTERVISTA la meglio è: sono sicuro che fa- Il suo gol al Sassuolo è stato il

FRANCESCO CAPUTO remo una grande prestazione».

Andreazzoli, ex Roma, cosa ha


più veloce della A (18’’): contate
pure sull’effetto sorpresa?
«Meglio puntare sull’effetto del

«Io, a tutta velocità


preparato stavolta di diverso? gruppo, su quello che sappia-
«Abbiamo lavorato tanto sui mo e dobbiamo fare».
dettagli, decisivi in Serie A».
E ci vorrebbe magari un gol di

fra i giganti Fazio-Manolas Costruite gioco con una fitta re-


te di passaggi e sapete domina-
re, ma quanta fatica per pene-
tacco alla Pastore: contro il Par-
ma lei ci è andato vicino...
«Già, ho preso il palo con un

Che sfida, non ho paura»


trare in area. colpo di tacco. Peccato: se capi-
«Inevitabile quando incontri ta, ci riprovo».
squadre che si chiudono come
il Parma, di certo bisognerà in- Tre gol come CR7 (e 1 in più di El
cidere di più, forzare la giocata Shaarawy e Pastore): a parte

1Il capitano e idolo dei tifosi spinge l’Empoli al salto di qualità e tirare da fuori area». l’ingaggio differente, si sente un
imbucato alla festa della A?
«Troppi pali colpiti finora: il pari non basta, punto al massimo» A proposito di tiri, colpite più
pali di tutti in A (ben 6, Roma a
«Le differenze con questi gioca-
tori sono tante. Eppure io sono

in città della sua «Birra Pagnot- nelle gambe e per mandare in


quota 5): solo sfortuna?
«Beh, se li colpiamo vuol dire
TRE GOL COME contento del mio percorso: non
mi piango addosso. Mi dispiace
Alessio D’Urso ta», perché la produzione della confusione questa Roma ce ne che ci proviamo, però non è un CR7? TROPPE solo che all’Empoli manchino
bionda è l’altro suo mestiere: vorranno Tir pieni - scherza lui aspetto positivo: ora dobbiamo
DIFFERENZE, MA dei punti. Ma possiamo ripren-

U
na birra? Offre France- attaccante (con Del Piero idolo -, di certo sappiamo di dover buttarla dentro». dere subito il nostro cammino».
sco Caputo. E se il capita- da sempre) e imprenditore, dare di più con i giallorossi». SONO FIERO DI ME
no dell’Empoli ubriache- produce un marchio artiginale Lei a tutto gas tra i giganti Fazio In ottica salvezza anche un pun-
rà la Roma, magari con un gol- nel birrificio «Birra Perugia» in Capitano e idolo dei tifosi: cosa e Manolas: giusto? FRANCESCO CAPUTO to sarebbe importante.
vittoria specialità della casa do- Umbria, utilizzando tra gli in- dirà ai compagni nel chiuso del- «Parliamo dei centrali più forti ATTACCANTE DELL’EMPOLI «Sarebbe un ottimo risultato,
po i 27 acuti dell’ultima gredienti il pane di Altamura, lo spogliatoio per trascinarli? d’Europa: sarà una sfida tosta, però giochiamo in casa e pun-
stagione in Serie B e i 3 di que- prodotto pregiato con tanto di «Sono gare che si preparano da ma non mi spaventa. Anzi, è un tiamo anche noi al massimo».
st’anno, ne scorreranno fiumi Dop e Consorzio: «Ma di birra sole, in questi casi meno si par- motivo in più per far bene». © RIPRODUZIONE RISERVATA
Serie A R L’analisi tattica SABATO 6 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 11

Napoli, le fasce a incastro DOMANI AL SAN PAOLO

Ancelotti ha risolto il puzzle


1Il tecnico lavora sugli accoppiamenti tra ali e terzini: Hysaj-Callejon intesa perfetta,
Luperto-Verdi promette, Ruiz copre entrambi i lati, Zielinski equilibratore, Ounas jolly
Nikola Maksimovic, 26 GETTY

Gianluca Monti
mancina e quindi non ci sareb-
Col Sassuolo
GLI ESTERNI
bero problemi di equilibrio.
NAPOLI Già, l’equilibrio: Ancelotti lo ri-
è turnover
NELLA ROSA
cerca da sempre nelle sue squa-

I Ma ci sarà
l Napoli è chiamato a vola- dre e a maggior ragione lo ha
re sulle ali dell’entusiasmo
dopo il successo con il Li- DI CARLETTO cercato nel Napoli sin dal ritiro
di Dimaro perché aveva intuito
Maksimovic
verpool. Ancelotti ha catechiz- qualche scricchiolio difensivo
zato i suoi sulle difficoltà della Ali classiche (Callejon), (10 le reti al passivo nelle pri-
partita contro il Sassuolo e sta seconde punte (Ounas), me 7 giornate). Così ha deciso
scegliendo chi mandare in esterni moderni (Verdi) di puntare forte su Zielinski NAPOLI
campo, proprio sulle ali, per e centrocampisti adattati che è, appunto, l’equilibratore

R
non perdere quota rispetto a (Zielinski e Fabian Ruiz): per eccellenza. Nato trequarti- ischiano il posto tutti,
mercoledì. Già perché da sono tante le carte sta, si è consacrato interno con anche i due titolarissi-
quando la squadra si dispone in mano di Ancelotti, Sarri e Giampaolo ma è perfet- mi Koulibaly e Insigne
in campo con il 4-4-2 sono di- che non solo può variarle SIMONE VERDI (26 ANNI) JOSÉ CALLEJON (26 ANNI) to per giocare da «ala finta». che fin qui sono sempre stati
ventati fondamentali gli ester- di partita in partita, PRESENZE IN A 3 PRESENZE IN A 5 Contro il Sassuolo potrebbe nella formazione iniziale di
ni di centrocampo, dei quali ma anche alternarle MINUTI GIOCATI 114 MINUTI GIOCATI 430 spostarsi in regia, ma comun- Ancelotti. Non ha fatto mi-
per altro il Napoli sembrava as- a gara in corso. GOL 1 GOL 0 que da esterno sinistro fin qui stero Carletto con i suoi cal-
solutamente privo alla fine del ASSIST 1 ANSA ASSIST 3 LAPRESSE ha fatto molto bene perché ha ciatori che ha in mente di
mercato. Soltanto Callejon è dato anche una mano consi- cambiare nuovamente tan-
infatti il classico laterale destro stente in fase di non possesso to, non parlerà oggi con i
capace di attaccare la profon- quando il Napoli si compatta giornalisti e dunque le sue
dità e andare sul fondo per ser- allargando rapidamente pro- scelte saranno imperscruta-
vire i compagni, come del resto prio gli esterni di centrocampo bili. In porta potrebbe esser-
sta accadendo spesso (vedi gol per evitare ad Hamsik di «sci- ci ancora Ospina ma soltan-
di Insigne ai Reds). volare» vicino alla linea latera- to perché il colombiano do-
le. vrebbe riposare dopo la so-
SEMPLICE ROMPICAPO A tutti sta, come accade contro la
gli altri è Carletto che... ha SORPRESA Se poi tutti i piani Fiorentina perché rientrato
messo le ali, come in una famo- iniziali dovessero saltare per solo poche ore prima della
sa pubblicità. Domani, per un imprevisto sviluppo negati- ripresa del campionato dal-
esempio, potrebbero giocare vo della partita, Ancelotti ha la l’impegno con la Colombia.
sui lati della mediana Verdi e carta a sorpresa in panchina: Va verso la conferma Maksi-
Fabian Ruiz (o Zielinski), che Adam Ounas ha velocità e im- movic, anche se potrebbe es-
in un sistema di gioco «alla ADAM OUNAS (21 ANNI) FABIAN RUIZ (22 ANNI) PIOTR ZIELINSKI (24 ANNI) prevedibilità per far male alle sere spostato al centro della
Sacchi» difficilmente avrebbe- PRESENZE IN A 3 PRESENZE IN A 2 PRESENZE IN A 7 difese italiane, come si è visto difesa dopo la buona presta-
ro potuto ricoprire quei ruoli. MINUTI GIOCATI 69 MINUTI GIOCATI 110 MINUTI GIOCATI 510 contro la Sampdoria. General- zione da terzino con il Liver-
Invece Ancelotti sta trovando GOL 0 GOL 0 GOL 2 mente parte da destra ma con il pool. La sua fisicità potrebbe
per ogni adattamento una fon- ASSIST 0 LAPRESSE ASSIST 0 GETTY ASSIST 0 LAPRESSE suo passo svelto potrebbe ca- far comodo contro Boateng.
damentale base di appoggio. varsela bene anche a sinistra Diawara spera di essere del-
L’esterno di centrocampo viene andando a cercare il fondo e i la partita anche perché Al-

COME FUNZIONANO LE «CATENE»


scelto, infatti, anche, se non so- cross per Milik. È tutta una lan sembra destinato a rifia-
prattutto, in base al terzino che questione di incastri tra terzini, tare. Insomma, possibili sei
lo accompagna così da permet- ali e punte. Ancelotti è davvero cambi rispetto alla Cham-
tere, per esempio, a Fabian un maestro nel completare il pions con Mertens sicuro del
Ruiz di calpestare addirittura suo puzzle chiamato formazio- posto lì davanti.
entrambe le fasce (con il Par- ne: i tasselli più importanti so-
ma a destra, con il Liverpool a VERDI FABIAN RUIZ
(OUNAS)
ZIELINSKI CALLEJON no quelli che nasconde e inseri- RISARCIMENTO Saranno
sinistra), proprio lui che nasce sce alla fine. Il rebus delle fa- massimo in 30mila al San
mezzala. Un bel rompicapo, sce, infatti, non è stato quasi Paolo, dove potrebbe esser-
LUPERTO MALCUIT MARIO RUI HYSAJ
ma in realtà è tutto più sempli- mai risolto fin qui da allenatori ci, chissà, anche Roberto
ce di quanto possa apparire. Gli avversari e giornalisti ma spes- Mancini, avvistato ieri in cit-
automatismi tra Hysaj e Cal- so è risultato decisivo per le tà. Intanto, il club azzurro è
lejon sono ormai datati e fun- PASSAGGIO MOVIMENTO sorti delle partite del Napoli. stato condannato dal giudi-
zionano quasi sempre a mera- GDS © RIPRODUZIONE RISERVATA ce di pace a risarcire gli ab-

12 2.11
bonati della stagione 2016-
viglia, ma se al posto dell’alba- ressante l’asse composto da Lu- 17 che avevano intentato
nese c’è Malcuit, che spinge perto e Verdi. Più difensivo il una causa contro il Napoli
tanto, allora Fabian Ruiz che primo rispetto a Mario Rui, più poiché penalizzati dal fatto
ama rientrare sul mancino può bravo il secondo rispetto a Zie- che il costo complessivo dei
giocare ala destra «a modo linski nel puntare l’avversario singoli biglietti si era rivela-
suo» lasciando cioè la corsia li- sulla linea laterale. Contro il to inferiore al prezzo degli
bera al francese. Sassuolo, però, potrebbe esser- abbonamenti. Ora la società
● Le reti segnate su azione ci – complice la squalifica di ● La media punti per partita di De Laurentiis dovrà corri-
(rispetto alle 13 totali) EQUILIBRIO È solo uno dei tan- Mario Rui –, Hysaj dietro Verdi di Carlo Ancelotti (59 anni) spondere la differenza ai
dal Napoli in campionato: ti «accoppiamenti» possibili. ma l’ex empolese, destro natu- col Napoli, in 9 gare stagionali suoi vecchi «fedelissimi».
nessuna squadra di Serie A Per esempio, a Torino contro i rale, sarebbe frenato in fase di (6 vinte, 1 pareggiata e 2 perse; g.m.
ha fatto meglio granata si è rivelato molto inte- spinta giocando sulla corsia 14 gol fatti e 10 subiti) © RIPRODUZIONE RISERVATA
12 Serie A R Il protagonista

LA SCUOLA:
INTERNATIONAL SCHOOL

Baranzate

UnNinja LA CASA
IL RITROVO

Ristorante
PRANZI FRA AMICI

Osteria del Corso

aMilano
Zona Ippodromo Ribot Via Monte
Napoleone
Qor
LO SHOPPING
VOGLIA DI SUSHI
MILANO

Nainggolan all’Inter è già di casa


1Radja vive nell’abitazione che fu di Materazzi: shopping in centro, la scuola di Baranzate. E lo chef Giulio...
1 re la città? Poco, ancora poco, in pagna nei trasferimenti in auto. IN CENTRO E se la moglie Clau-
Davide Stoppini fondo non è che il calendario Il Ninja è un blitz a Piacenza, che dia ha avuto il tempo di far diver- DOMANI
MILANO aiuti molto. Il Ninja ha scelto di gli è capitato poche settimane fa, tire le due figlie a Leolandia –
abitare vicino San Siro, zona Ip- per rivedere vecchi amici, lì dove parco giochi a un quarto d’ora da Vrsaljko corre
N
ainggolandia si è trasferi- podromo. Era stato a lungo ten- aveva cominciato l’avventura Bergamo –, Nainggolan qualche
ta qui, parco divertimenti
tutto nerazzurro, tra San
tato da Brera, è stato in trattativa
per un appartamento in zona
italiana 13 anni fa. È una passio-
ne smodata per il cibo piccante,
sfizio se l’è tolto con un giro di
shopping in pieno centro. Il
Subito titolare
Siro, Brera, Appiano e Baranza- Moscova. Poi s’è affidato al- basti chiedere a chiunque ad Ap- Ninja è un tipo attento alla mo- contro la Spal
te. Dategli una Smart quando la...storia, prendendo in affitto piano provi ad avvicinarsi al- da: non ha un look banale, più
non c’è da accompagnare le fi- casa Materazzi, in fondo la mos- l’olio con il peperoncino: qui co- d’una volta è stato visto tra via ● (v.cla) Sime all’improvviso.
2 glie a scuola, la Mercedes G sa migliore per approcciare al me in campo, impossibile beffa- Monte Napoleone e Corso Vitto- Potrebbe arrivare prima
quando invece il papà si fa con mondo Inter, a due passi peral- re in tackle Nainggolan. Uno che rio Emanuele. Chissà, magari della sosta il momento del
grande soddisfazione. Eccolo, tro da dove vivono Mauro Icardi non si è messo a visitare Duomo presto il quadrilatero della moda ritorno di Vrsaljko fra i
Radja Nainggolan. Dentro l’Inter e Marcelo Brozovic. Per un mese e monumenti vari – è vero che la diventerà anche il posto perfetto titolari: assente dal 1
e dentro Milano, dove sta met- e mezzo il Ninja è stato da solo, il città non è asfissiante come Ro- per aprire una filiale di Avenum, settembre (4’ contro il
tendo radici in fretta. Cento gior- tempo concesso alle moglie ma, ma fino a un certo punto –, negozio di abbigliamento che Bologna), infortunatosi con la
ni e un pezzetto, abbastanza per Claudia e alle due figlie di prepa- ma ha cominciato a scoprire Mi- Radja ha di recente aperto a Ro- Croazia, ha «sfiorato» la
conquistare l’Inter – c’erano rare il trasloco. Passo numero lano grazie agli amici e ai consi- ma. Imprenditore, certo, ma so- panchina ad Eindhoven. Nella
dubbi? –, tempo sufficiente per- due: la scuola per Aysha e Mai- gli di compagni di squadra. Non prattutto calciatore: l’Inter s’è partitella di ieri ad Appiano
3 ché Milano cominci a conquista- ley. Scelta logica e comoda: ha ancora un posto fisso per le innamorata presto, lui ci ha mes- Spalletti lo ha inserito fra i
re lui. Almeno tanto quanto lo Nainggolan ha seguito la fami- uscite a pranzo e a cena. Ma un so giusto un po’ per carburare e titolari e domani a Ferrara
chef Giulio di Appiano Gentile, il glia Icardi, tutti all’International salto all’Osteria del Corso in pie- adesso sta mettendo in campo potrebbe rilanciarlo, per far
suo preferito, quella della cro- School di Baranzate, un quarto na Brera ogni tanto non può quel mix di tecnica ed esplosività rifiatare D’Ambrosio, per cui
stata che non si batte. «Chef, co- d’ora da casa, così anche le pic- mancare. La location più como- che è sempre stato il suo marchio finora non è stato possibile il
sa prepari oggi?», il Ninja lo ripe- cole imparano l’inglese. E poi da da è vicino casa, quel Ribot fre- di fabbrica. L’Inter con lui è come turnover. E per far fare al
te un giorno sì e l’altro pure, lì si prosegue in direzione Appia- quentato da molti calciatori e un giro sulle montagne russe: croato una sorta di test
mentre entra nelle cucine del no. anche da diversi dirigenti del adrenalina allo stato puro. E vo- prima degli impegni
centro sportivo con quel dialetto mondo del calcio. Il compleanno glia di bis: quando si gioca la fondamentali contro Milan e
● 1 Nainggolan con l’agente che no, quello non lo cambi, è ro- I RITROVI Certo, non di solo la- dell’agente Alessandro Beltrami prossima partita? Quanto costa Barça. Il tecnico potrebbe
Beltrami ● 2 La figlia Mailey manesco vero. voro vive l’uomo. Nainggolan è l’ha festeggiato all’Antica Osteria un abbonamento annuale a cambiare anche davanti: con
bacia la tv mentre gioca il papà la passione per auto ed orologi. È Cavallini, per le voglie di sushi Nainggolandia? Icardi e Nainggolan pensa a
● 3 Mailey e Aysha a scuola IN FAMIGLIA Tempo per visita- la musica hip-hop che lo accom- invece è bene rivolgersi a Qor. © RIPRODUZIONE RISERVATA Keita e Candreva.
SABATO 6 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 13

Asamoah e De Vrij
squadra che avrebbe vinto il
Valerio Clari Triplete e poi il Mondiale per
MILANO club (con un suo gol in finale).
La storia dei giocatori arrivati a

I
l parametro zero è il colpo zero sembrava un susseguirsi

A zero sulle orme


di tacco dei direttori spor­ di successi, ma in realtà il filo­
tivi: quando riesce, genera ne si sarebbe esaurito col ma­
automaticamente applausi e cedone. Castellazzi, Andreolli,
«oooh» di ammirazione. Met­ Campagnaro, Vidic, Banega e
terlo a segno dà una legittima Padelli sono i nomi degli svin­

di Cambiasso e Figo
soddisfazione, rintracciabile colati più recenti: nessuno ha
nei visi compiaciuti. L’impor­ davvero lasciato il segno, Ne­
tante è non abusarne: non si maja e Ever sono stati i tonfi
10 STAGIONI può colpire di tacco solo per il più clamorosi. D’ORO
Esteban piacere di farlo. L’importante è Luis Figo,
Cambiasso, non diventarne schiavi: se è SPESE Asamoah e De Vrij in classe 1972,
classe 1980,
arriva all’Inter
l’unica via possibile per fare
spettacolo, porterà solo palle 1Mezza difesa «parametro zero»: rinfrescata due mesi hanno fatto capire
che l’incantesimo è spezzato:
arrivò all’Inter
nell’estate del

la tradizione dopo le delusioni di Vidic e Banega


dal Real perse e disastri. L’Inter, nell’ul­ inseritisi già ad agosto a pieno 2005: chiuse a
nell’estate del timo mercato, di colpi di tacco regime, fanno registrare una Milano dopo
2004: resterà ne ha piazzati due: utili, con­ costanza di rendimento supe­ aver vinto
10 anni, vincenti, per nulla fini a sé stes­ riore alle attese. Il tutto a costo tutto,
vincendo tra le si. Fondamentali per uscire con zero, o quasi. Già, perché il car­ compreso un
altre cose 6 stile da una situazione che po­ tellino non è stato pagato nul­ Pallone d’Oro
scudetti, 1 teva diventare difficile. Stefan la, ma per portarli a Milano è (2000) e un
Champions e De Vrij e Kwadwo Asamoah: servito garantir loro un ingag­ Fifa World
un Mondiale metà della difesa titolare ne­ gio importante: Asamoah ha Player (2001)
per club AFP razzurra, peraltro il settore che firmato fino al 2021 per 3 mi­ LAPRESSE
ha trovato una quadratura in lioni a stagione (alla Juve ne
meno tempo, è arrivata a zero prendeva 2), De Vrij un quin­
euro. L’ex Juve ha messo una quennale da 3,8 l’anno. L’olan­
toppa a uno storico «buco» del­ dese è il quarto più pagato del­
le rose interiste, quello del ter­ la rosa e prende più del doppio
zino destro. L’ex Lazio è andato di Skriniar, che non a caso ha
a comporre, con Skriniar, una elevato le sue pretese in fase
coppia di centrali che già fa di rinnovo. Sono le piccole
scattare confronti con le mi­ controindicazioni di un
gliori d’Europa. Due colpi a pa­ colpo di tacco ben riusci­
rametro zero che rinverdisco­ to. Se il rendimento re­
no una tradizione un po’ smar­ sta questo, sono co­
rita: Cambiasso e Figo, ma an­ munque soldi ben
che Pandev, sono gli illustri spesi.
predecessori. Vidic e Banega Kwadwo Asamoah, 29 anni, e Stefan De Vrij, 26 anni: arrivati da svincolati da Juventus e Lazio GETTY © RIPRODUZIONE RISERVATA

8 5
gli ultimi tentativi, non andati Winter nell’estate 1996 fu ban Cambiasso. Il Cuchu arri­
a buon fine. l’apripista, ma non ripeté in ne­ vato a zero avrebbe scritto pa­
razzurro le grandi annate la­ gine di storia dell’Inter.
STORIA A ZERO I free agent, co­ ziali. Dopo Emre, Okan e Kara­ Inarrivabile, a livello di risulta­
me li chiamano negli Stati Uni­ gounis arrivò una vera e pro­ ti, anche se l’estate successiva
ti, esistono nel calcio dalla sen­ pria esplosione di «parametri lo superò, come prestigio «sin­
tenza Bosman del 1995, che ol­ zero» nell’estate del 2004: il golo», Luis Figo: arrivava dal
● le presenze di Kwadwo tre a eliminare i limiti per gli più clamoroso pareva Davids, Real Madrid, si sarebbe ritirato ● gli anni di contratto di Stefan
Asamoah in stagione con stranieri comunitari permette­ il più deludente fu Zé Maria. all’Inter, dopo 4 scudetti. Nel De Vrij, che ha firmato fino al
l’Inter, fra Serie A e Champions: va ai giocatori di liberarsi gra­ Mihajlovic e Favalli si rivelaro­ gennaio 2010, dopo una lunga 2023 a 3,8 milioni a stagione:
ha saltato solo il match con il tis e firmare con una nuova no innesti importanti ma oscu­ battaglia legale con la Lazio, l’ex laziale è il quarto più pagato
Cagliari per turnover squadra a fine contratto. Aron rati, col senno di poi, da Este­ Pandev si inserì «libero» nella della rosa
14
SABATO 6 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 15
16 Serie A R I bomber rossoneri

Vita
di coppia
Pipita più Cutrone
significa gol
Il Milan coi due 9
è il jolly che stuzzica
1HiguainePatrickdecisiviinsieme,maGattuso
puntasul4-3-3.Vederlidal1’solounasuggestione?
BUCHI In campo sono due in fase di non possesso bisogna Patrick
Marco Pasotto brontoloni, praticamente due senz’altro rivedere qualcosa». Cutrone,
MILANO gocce d’acqua. Se la palla non 20 anni,
entra il nervoso sale e la loro CHE NUMERI Rino continuerà a e Gonzalo

A
lmeno per il momento, mimica non fa nulla per na- lavorarci su e magari la filoso- Higuain, 30,
non sarà sufficiente una sconderlo. Arrabbiati col mon- fia di base potrebbe cambiare festeggiano
vittoria in coppa a fargli do, se la partita non gira. Li ri- se a gennaio arrivasse un’altra un gol. Patrick
cambiare idea. Altrettanto cer- vedremo ancora uno accanto punta centrale (gli adattamen- è di scuola
tamente, però, Rino Gattuso all’altro ovviamente, anche se ti, come Borini e Castillejo, non rossonera,
non potrà ignorare le indicazio- per ora soltanto a gara in corso. hanno passato l’esame). Anche Gonzalo arriva
ni arrivate dal secondo tempo Gattuso nella serata di coppa a perché i numeri di Gonzalo e dalla Juve
con l’Olympiacos. E comunque tarda ora rifletteva così: «Per la Patrick insieme sono stellari: 4 GETTY
il dibattito – al bar come sui so- prima volta ci siamo messi con gol (3 Cutrone, uno Higuain)
cial – in ogni caso è aperto: con due linee da quattro, l’avevamo in 65 minuti di convivenza.
due attaccanti come Higuain e preparata così perché sapeva- La media gol di questo
Cutrone, non sarebbe il caso di mo che a Higuain non poteva- strano tandem, separato
passare al 4-4-2? Il quesito è mo chiedere più di quello che anagraficamente da dieci
destinato a restare in sospeso ha dato. Avevamo bisogno di anni, lascia a bocca aperta:
un bel po’, ma intanto va sgom- uno vicino a lui. In fase offensi- uno ogni 16,2 minuti. Per il mo-
brato il campo dagli eccessi di va, la squadra mi è piaciuta mento a beneficiarne maggior-
fantasia: Rino non intende de- molto con questo sistema, ma mente sembrerebbe Patrick
rogare dal 4-3-3, inteso come
sistema di riferimento. E’ così
che continuerà a iniziare le par- PERCHÉ SÌ
tite: un centravanti in campo e
uno in panchina. Tutto molto GIUSEPPE GALDERISI
logico per una squadra costrui- EX ATTACCANTE
ta in estate soltanto su due at-
taccanti centrali e un nutrito
drappello di esterni.
«COMPATIBILITÀ PERFETTA
RICCHEZZA Ci sono partite, pe-
rò, come quella dell’altra sera SANNO AIUTARSI A VICENDA»
che lanciano messaggi troppo
forti per essere inseriti alla voce ● Giuseppe Galderisi, i tifosi squadra non deve perdere per
casualità. Gonzalo e Patrick del Milan ormai faticano a nessun motivo è l’equilibrio.
hanno rimesso in piedi il Diavo- immaginare un Diavolo senza Però non tutti gli avversari
lo – e con lui anche allenatore e Cutrone in campo. L’impiego sono uguali. Ci saranno alcune
girone – in 9’. La stessa cosa era di Patrick da titolare è formazioni contro cui è
avvenuta con la Roma. Vittorie davvero alternativo a quello preferibile schierarsi col
pesanti, punti che contano. In di Higuain? Pipita punta unica dall’inizio,
realtà non è che i due facciano a «Secondo me no. Sono due ma anche altre che possono
gara a chi se la passa di più (po- attaccanti che vedono la porta essere aggredite fin da subito
co, infatti): più semplicemente, e hanno il giusto egoismo della con veemenza, con la potenza
sono complementari nei movi- punta, ma hanno già di Gonzalo e Patrick insieme».
menti, nel raggio d’azione e nel dimostrato in questo inizio di
dettare il servizio. In poche pa- stagione la loro intesa. La loro ● Il numero 63 rossonero,
role: non si pestano i piedi (os- fortuna è quella di avere dopo la doppietta in Europa
servare il grafico a destra per caratteristiche compatibili, League, non ha nascosto il
credere), e questa è la prima re- quindi non vedo perché non proposito di «rubare» a
gola per un modulo a due pun- dovrebbero giocare insieme, Higuain i segreti in
te. Patrick ormai ha imparato a quando la partita lo richiede». allenamento, e ha detto di
partire largo, cosa che ha fatto lavorare molto insieme
anche l’altra sera. «Higuaone» ● La coppia può reggere all’argentino per affinare i
è una coppia da far stropicciare anche più di uno spezzone di movimenti d’attacco. Un
gli occhi, perché produce ric- gara, dunque? Rino Gattuso messaggio a Gattuso?
chezza in classifica e anche nel- sembra essere orientato a «Più che altro, si vede la
lo spogliatoio: è a loro che Gat- proseguire con le scelte volontà reciproca di
tuso ha consegnato la compli- adottate fin qui: il «doppio aiutarsi, più con i
cata etichetta di «esempio per il nove», per ora, è soltanto movimenti che con i
gruppo». Perché non mollano un’arma da utilizzare a passaggi. Ricordo
di un centimetro su nulla, per- partita in corso. Paolo Rossi e Roberto
ché stringono i denti quando le «Prima di fare qualsiasi Bettega: sembrava che
cose non filano come dovreb- ragionamento, bisogna non potessero giocare
bero, perché il giorno libero premettere che nessuno come insieme, e invece poi sappiamo
può anche diventare lavorativo l’allenatore ha coscienza delle tutti com’è andata».
se occorre risolvere qualche dinamiche che si creano tra i Stefano Cantalupi
problema fisico. giocatori. La qualità che una © RIPRODUZIONE RISERVATA
SABATO 6 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 17

fLE CONVOCAZIONI
I NUMERI STAGIONALI IN TANDEM 1 2

CON TUTTI E DUE IN CAMPO DOMANI


PARTITE
3
HIGUAIN CUTRONE
MINUTI ASSIEME RADUNO
2 1
VINTE PAREGGIATE PERSE
Mercoledì
GOL
4
ASSIST
1
Italia-Ucraina
Il 14 la Polonia 3
1 3 TIRI Ritrovo a Coverciano domani
10 entro le 24. Mercoledì, a Genova,
MEDIA GOL DI COPPIA c’è Italia-Ucraina (amichevole),
1 ogni 16,2 minuti 4 6 domenica 14 si giocherà Polonia-
Italia (Nations League). Ecco i 28
azzurri convocati.
I LORO TOCCHI ASSIEME PORTIERI Cragno (Cagliari),
CONTRO L’OLYMPIACOS Donnarumma (Milan), Perin
(Juventus), Sirigu (Torino).
DIFENSORI Acerbi (Lazio),
Biraghi (Fiorentina), Bonucci e
Chiellini (Juventus), Criscito
(Genoa), D’Ambrosio (Inter), E.
Palmieri (Chelsea), Florenzi 4
(Roma), Romagnoli (Milan).
CENTROCAMPISTI: Barella
(Cagliari), Bernardeschi
(Juventus), Bonaventura (Milan),
Gagliardini (Inter), Jorginho
(Chelsea), Pellegrini (Roma),
Verratti (Psg).
ATTACCANTI: Berardi
(Sassuolo), Caprari (Samp),
1 Roberto Mancini, 53 anni, c.t. azzurro da maggio 2 Patrick Chiesa (Fiorentina), Cutrone
Cutrone, 20 anni: una presenza in Nazionale 3 Sebastian Giovinco, (Milan), Giovinco (Toronto),
GDS 31 anni: 23 presenze e un gol in Nazionale 4 Andrea Belotti, 24 Immobile (Lazio), Insigne
anni: 20 presenze e 5 gol in Nazionale LAPRESSE E GETTY IMAGES (Napoli), Zaza (Torino).

Manciniribalta
(che, a differenza di Gonzalo, è
stato chiamato in nazionale): i RAIOLA
suoi 3 gol sono arrivati tutti
quando aveva vicino il Pipa,
che gli ha pure servito l’assist
«Ibra al Milan?

l’attaccoazzurro:
con la Roma. Gattuso giovedì Ora club forte»
sera l’ha paragonato a Inzaghi e
ieri Pippo ha risposto così: «Ri­ ● Mino Raiola a «Calcio e
no ha detto che mi somiglia? Mercato» su RaiSport è
Glielo auguro. Ammiro molto tornato sul possibile ritorno di

PatrickeGiovinco
Cutrone, l’ho fatto giocare in di Ibra al Milan: «La proprietà FABIO LICARI
Primavera da sotto età: la sua ora è seria, capace e forte.
voglia mi piace, la cultura del Non ho mai avuto problemi
lavoro che ha, come lotta... I
paragoni li lascerei stare, per­
col Milan perché prima il
Milan non esisteva. Ma è
PROGETTO
ché quando io arrivai al Milan presto per parlare di un suo
NON ANCORA
non mi fecero paralleli con Van
Basten o Weah: ha tutto per po­
ritorno in Italia. Il suo ruolo?
Zlatan non ha mai chiesto 1 OltreaBalo,acasapersceltatecnicaancheBelotti A FUOCO
PrimavoltaperCaprari,Sebatornadopotreanni
ter diventare un centravanti garanzie, bisogna capire dove
importante». il Milan o un’altra squadra

D
© RIPRODUZIONE RISERVATA vorrebbero metterlo». al baby Zaniolo a
mini­Giovinco,
particolare, là davanti trattasi più luminose della Major Lea­ sembra proprio che
PERCHÉ NO Mirko Graziano di piccola rivoluzione. Balotelli gue Soccer, campionato non cer­ Mancini ami stupire.
MILANO e Belotti sono stati bocciati per­ to fra i più «allenanti» del mon­ Lasciando qualche
DARIO HÜBNER ché considerati in grave ritardo do. Proprio la scelta americana perplessità. Ok Acerbi in

B
EX ATTACCANTE eh, di certo con Bobby a livello di condizione fisica. costò di fatto l’Europeo a Seba. mancanza di Rugani e
Mancini non ci si an­ Così Petrachi, d.s. del Toro: Caldara: ma allora
noia. A partire dalle «Non ho parlato con Belotti, ma MANCIO EMOZIONATO «Gio­ andrebbe forse rivisto il

«GONZALO SI ESALTA DA SOLO convocazioni. Il c.t. azzurro


è riuscito nuovamente a sor­
evidentemente deve dare di
più, dimostrando così a Manci­
care a Genova mercoledì pros­
simo è una cosa molto impor­
discorso sugli altri
trentenni, da Parolo a

LA SQUADRA LO SERVA DI PIÙ» prendere tutti con alcune


«pennellate» delle sue fra i
ni di avere sbagliato». Parole da
grande dirigente. Cutrone, a
tante e spero possa essere di
aiuto alla città. Mi riempie di
Candreva. Di meno facile
lettura Giovinco, stella di
28 giocatori che da lunedì si sua volta, si è guadagnato la Na­ gioia poter fare qualcosa per un campionato poco
● Dario Hübner, gli assi di possono abituarsi a giocare alleneranno a Coverciano in zionale dei grandi con la dop­ Genova», ha intanto detto un «allenante», a meno che il
coppa del Milan nella rimonta insieme: Gonzalo è vista delle gare con Ucraina pietta di giovedì sera contro emozionato Mancini nel corso c.t. non abbia referenze
sull’Olympiacos sono stati straordinario nel ricevere palla, (mercoledì a Genova) e Po­ l’Olympiacos, in Europa Lea­ della conferenza stampa di pre­ più aggiornate. Se Cutrone
Patrick Cutrone e Gonzalo proteggerla e lanciare i lonia (domenica 14 in tra­ gue, mentre Caprari è probabile sentazione dell’amichevole fra merita per quello che dà in
Higuain, ma per Gattuso il compagni, come ha fatto in sferta): amichevole la pri­ che sia in rosa anche per que­ Italia e Ucraina. «La Federazio­ entusiasmo, forza e
doppio centravanti rimane occasione del 2-1 di Cutrone alla ma, Nations League la secon­ stioni di «opportunità» (veste la ne ha sentito le autorità ­ ha soluzioni d’attacco, chissà
un’opzione da usare a gara in Roma; Patrick ha corsa, voglia e da. Decisioni, in generale, maglia della Samp e mercoledì continuato il Mancio ­, e speria­ se era il caso di rinunciare
corso. Ha ragione Rino a senso del gol. Ma ha vent’anni: che non mancheranno di ali­ si giocherà a Marassi). Deluso mo possano essere due giorna­ a Belotti, centravanti che
insistere sul 4-3-3? giocare e segnare nel Milan è mentare più di una discus­ allora l’interista Politano, che di te speciali per alleviare il dolore diversamente da Immobile
«Assolutamente sì. Penso che il già un grandissimo risultato, sione. Riassumendo: niente sicuro più di un pensierino az­ di tutte le persone che sono sta­ può fare coppia con un
Pipita dia il meglio da punta deve approfittare degli spazi «baby sorprese», fuori Belot­ zurro lo aveva legittimamente te colpite dal crollo del ponte altro 9. Balotelli è passato
centrale con il sostegno di un che il tecnico gli concede, come ti e Balotelli per scelta tecni­ fatto dopo la grande prestazio­ Morandi». Fra l’altro, «la Figc da titolare a escluso,
trequartista alle spalle o con già fa, e continuare a studiare il ca; ancora a casa Politano, ne di Eindhoven, in Champions. pagherà gli studi ai nove ragaz­ Mandragora dalla Francia
due esterni ai lati, come Suso e compagno in allenamento». «beffato» da Caprari (prima Cutrone aveva esordito a marzo zi rimasti orfani per il crollo del all’Under 21. E infine i
Calhanoglu, che mi piace chiamata); in avanti si rive­ (gestione Di Biagio), 16’ contro ponte». Prevista una visita della giovani: dopo Zaniolo,
tantissimo e darà tanto a questo ● Ma non le sembra che i de Giovinco dopo tre anni l’Argentina, gara giocata in In­ comitiva azzurra sul luogo del s’era parlato di porte
Milan. E non dimentichiamoci di rossoneri risultino più («Sono felice»), dentro pure ghilterra. Sebastian Giovinco disastro (potrebbe esserci an­ aperte a Vido e Tonali, poi
Castillejo, altro talento molto pericolosi con Higuain e Cutrone; dietro, tornano era invece fuori dai giochi addi­ che il gruppo degli ucraini in­ più niente. Se aggiungiamo
interessante: punta sempre Cutrone insieme? D’Ambrosio e Acerbi (k.o. rittura dal 13 ottobre 2015, Ita­ sieme alla banda Mancini), la gestione discutibile del
l’avversario e crea «Il Milan deve esaltare il Pipita, Rugani e Caldara); final­ lia­Norvegia 2­1, ultima gara di quindi «al 43’ del primo tempo, turnover, che può
superiorità». che è un campione assoluto, di mente a disposizione, infine, qualificazione a Euro 2016, An­ la partita si fermerà per qual­ complicare non solo la
un’altra categoria. Gli piace Verratti e Florenzi, reduci da tonio Conte commissario tecni­ che istante»: 43 sono state le Nations, l’impressione è
● E con Cutrone avere l’area per sé e sa fare lunghi e fastidiosi infortuni. co. La «Formica atomica», 31 vittime di quella maledetta che il progetto non sia
come la tutto, come ha già dimostrato in anni, gioca a Toronto dal gen­ giornata. stato ancora messo a
mettiamo? Siamo questo inizio di stagione: non PICCOLA RIVOLUZIONE In naio 2015 ed è una delle stelle © RIPRODUZIONE RISERVATA fuoco.
già a tre gol, tutti solo bomber, è un regista
con l’argentino a avanzato. I compagni devono
fianco. essere bravi a metterlo nelle Il c.t. dell’Under 21 Gigi Di Biagio ha Difensori: Adjapong (Sassuolo), Mandragora (Udinese), Murgia (Lazio),
«Attenzione, privilegiare un condizioni di tirare in porta e il convocato 25 giocatori in vista delle Bastoni (Parma), Calabria (Milan), Pessina (Atalanta), Valzania (Atalanta),
assetto con Higuain unica più sarà fatto: ogni due UNDER 21 partite amichevoli contro Belgio
(giovedì prossimo) e Tunisia (lunedì 15
Luperto (Napoli), Mancini (Atalanta),
Pellegrini (Roma); Pezzella (Udinese),
Zaniolo (Roma).
Attaccanti: Bonazzoli (Padova), Edera
punta non significa escludere conclusioni, almeno un gol è
l’ipotesi di una coppia di “9”. È garantito...». I CONVOCATI ottobre).
Portieri: Audero (Samp), Montipò
Romagna (Cagliari).
Centrocampisti: Castrovilli
(Torino), Favilli (Genoa), Kean
(Juventus), Orsolini (Bologna), Parigini
già un’ottima soluzione in fasi Marco Fallisi (Benevento), Scuffet (Udinese). (Cremonese), Locatelli (Sassuolo); (Torino), Vido (Perugia).
eccezionali della partita e i due © RIPRODUZIONE RISERVATA
18 SABATO 6 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT
Serie A R Anticipi 8a giornata SABATO 6 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 19
#

TORINO 3 LE PAGELLE di MARIO PAGLIARA


FROSINONE 2
PRIMO TEMPO 1-0
MARCATORI Rincon (T) 20’ p.t.;
Baselli (T) 1’, Goldaniga (F) 13’, Ciano
(F) 19’, Berenguer (T) 26’ s.t.

TORINO (3-5-2) Sirigu; Izzo, Nkoulou,


Moretti; Aina (20’ s.t. Parigini), Meité TORINO 6,5 FROSINONE 6
(1’ p.t. Soriano), Rincon, Baselli (34’
s.t. Lukic), Berenguer; Zaza, Belotti. IL MIGLIORE IL MIGLIORE
PANCHINA Ichazo, Rosati, Falque, SIMONE CAMILLO
Damascan, Edera, Djidji, Bremer. ZAZA CIANO
ALL. Mazzarri.
POSSESSO PALLA 61,9% 7 7
BARICENTRO MEDIO 50,8 M.
AMMONITI Sirigu per proteste, Izzo Assist sul primo gol di Rincon, entra Accende la luce in questo Frosinone:
e Meité per c.n.r. nel raddoppio di Baselli. bellissimo il gol del momentaneo 2-2.
Voglia, cuore e grinta: è l’uomo in più Una spina nel fianco costante
FROSINONE (3-4-2-1) Sportiello; del Toro, pericoloso. per la difesa del Torino.
Molinaro, Salamon, Goldaniga, Krajnc
(39’ s.t. Soddimo); Zampano, Chibsah,
Hallfredsson; Ciano, Campbell (32’ s.t. SIRIGU 6 Sul gol di Goldaniga, uscita SPORTIELLO 6 Non ha grandi
Vloet); Ciofani (32’ s.t. Perica). non felice anche per l’ostruzione. responsabilità sui gol. Nel finale evita
PANCHINA Bardi, Ghiglione, Ariaudo, IZZO 6 Sempre attento, chiude con il poker di Zaza.
Brighenti, Cassata, Besea, Beghetto, puntualità. MOLINARO 5,5 Molto frenato.
Crisetig, Pinamonti ALL. Longo. NKOULOU 5,5 Diligente nel primo Il ritorno da ex non è stato
POSSESSO PALLA 38,1% tempo, sbanda nei 6’ di blackout della semplicissimo.
BARICENTRO MEDIO 51,2 M ripresa. GOLDANIGA 6,5 Rimette il Frosinone
AMMONITI Ciano, Hallfredsson e MORETTI 5,5 La macchia sulla serata in partita con il 2-1. Bene nel duello con
Krajnc per gioco scorretto è aver lasciato Goldaniga in occasione Belotti.
del 2-1 del Frosinone. SALAMON 5 Zaza lo supera spesso:
ARBITRO Pezzuto di Lecce AINA 5 Disordinato e impreciso. i gol del Toro nascono anche dai suoi
NOTE pag. 5.370, inc. 93.940 euro. Mazzarri lo tira fuori quando il errori.
Abb. 11.184, quota 167.501 euro. Tiri in Frosinone torna in partita. KRAJNC 5,5 Soffre nel primo tempo,
porta 7 (2 legni)-5. Tiri fuori 5-4. Fuor. PARIGINI 6,5 Entra e spacca sulla finisce presto la benzina nella ripresa.
1-2. Angoli 3-3. Rec.: 1’ p.t.; 4’ s.t. La gioia granata per il gol vittoria di Alejandro Berenguer, 23 anni, al 26’ del secondo tempo LAPRESSE destra. Merita di più. (Soddimo s.v.)
MEITE’ 6 Non una delle serate ZAMPANO 6 Gioca metà gara a buoni

IlTorosisvegliaduevolte
migliori. Prova qualche apertura, tiene livelli, scompare sulla distanza.
botta nel momento peggiore. CHIBSAH 6 Fa il suo lavoro senza
(Soriano s.v.) macchie e con assoluta dignità.
RINCON 6,5 La grinta del General è la HALLFREDSSON 5,5 Serata più
solita, secondo gol di questa stagione. di lotta che di governo, non riesce a
BASELLI 5,5 Abulico, il gol in avvio di incidere.

UntostoFrosinoneèk.o.
ripresa non basta per guadagnare la CAMPBELL 5 Poco movimento, mai
sufficienza. (Lukic s.v.) pericoloso. Un fantasma rispetto
BERENGUER 6,5 Il gol-vittoria è di a qualche anno fa. (Vloet s.v.)
rara bellezza. Prodezza liberatoria. E CIOFANI 5,5 Ci mette il fisico ma
salva su Perica nel finale. non basta. Un paio di colpi di testa mai
BELOTTI 5,5 Un palo in avvio, un paio a bersaglio.

1Doppio vantaggio granata con Rincon e Baselli, poi un episodio


di buoni spunti nella ripresa. Dal vero PERICA 5,5 Ha la palla del 3-3, ma la
Gallo ci aspettiamo altro. spreca.
ALL. MAZZARRI 6,5 Suda più del ALL. LONGO 6 Osa i due trequartisti,

riporta in partita la squadra di Longo. Risolve una magia di Berenguer previsto, ma il suo Toro porta a casa la
seconda vittoria di fila.
e il suo Frosinone rientra anche sotto
di due gol. Di più non poteva.

Filippo Grimaldi
già in questo campionato un
paio di episodi controversi alle
l’1­2 stordisce il Torino e rivita­
lizza proprio gli ospiti, sino a
gioco la maggiore capacità di
gestione del match degli uomi­
GLI ARBITRI di SAETTA
PEZZUTO Insufficienza per non aver video-controllato l’ostruzione
INVIATO A TORINO spalle, l’ultimo dei quali, a Udi­ quel momento votati più a ni di Mazzarri. Sportiello, a 5 di Chibsah sul 2-1 del Frosinone. E perché la gara gli scappa di mano nel
ne, si era rivelato decisivo con rompere il gioco dei granata, una manciata di secondi dalla secondo tempo quando gli animi si infiammano PAGANESSI 6 VILLA 5

L
a storiella di Mago Merli­ un fuorigioco fischiato fretto­ tenendoli bassi nella loro metà fine del 4’ di recupero, dice no
no, invocata da Walter losamente dall’arbitro Valeri. campo, piuttosto che alla co­ a uno scatenato Zaza e lì tutto
Mazzarri come felice me­ struzione della manovra. Cia­ finisce. La panchina dell’ex LA MOVIOLA
tafora in tempi non sospetti per GESTIONE Rimangono, certo, i no (19’) riporta la sfida in pari­ granata Longo, dopo la sfida
raccontare la sua difficoltà nel dubbi su alcuni blackout della tà con un colpo di testa che la­ dell’Olimpico, sembra un po’ di GIULIO
comprendere i comportamenti squadra di Mazzarri, che nel scia Sirigu immobile e sposta meno a rischio. Se la società SAETTA
di un Toro spesso a due facce, primo tempo a improvvisamen­ chiedeva una prova di caratte­
valga come attenuante a favo­ parte un palo di te gli equilibri re ai suoi prima di pensare dav­
re dei granata per capire la ge­ Belotti in avvio LA CIFRA della sfida. Po­ vero a un ribaltone, l’ha avuta
MOLTO DUBBIO IL 2-1 FROSINONE

1
nesi di una vittoria sofferta al­ (6’) che precede trebbe essere in piena. Il Toro sfata il tabù
l’inverosimile contro un Frosi­
none trasformato nella ripre­
la rete del ve­
nezuelano, lesto
uno schiaffo fa­
tale per i padro­
dei suoi primi tempi sino a ieri
sempre senza gol all’attivo, ma
NUOVO «INTOPPO» CON LA VAR
sa. Perché sul 2­0, grazie al gol ad approfittare ni di casa, che in­ il dato statistico non basta a di­
di Rincon a metà del primo di un assist di vece in un sus­ chiarare i granata ufficialmen­ Nuovo cortocircuito con la Var:
tempo e al bis di Baselli, la pra­ Zaza in versione I gol segnati dal sulto d’orgoglio te maturi per un autentico sal­ perché nel lungo conciliabolo
tica­Frosinone pareva già in rifinitore (non Toro nei primi tempi al 26’ fanno il to di qualità richiesto anche col Var l’arbitro non è invitato
cassaforte. Poi, però, sulla par­ gli succedeva da tris con un de­ dalla società. Nel malumore al video check, e perché alla
tita pesa come un macigno oltre tre anni), di campionato: stro a giro di Be­ che qua e là, ieri sera, serpeg­ fine sceglie di non controllare?
l’episodio che porta al gol del combina poco. I quello realizzato ieri renguer, che poi giava sugli spalti dopo 45 mi­ Al 23’ non si può parlare di gol
provvisorio 1­2 di Goldaniga: segnali confor­ da Rincon al 20’ è ancora decisi­ nuti incolori, c’era proprio la annullato al Toro: Izzo insacca
sull’angolo di Ciano, c’è un tanti arrivano vo (38’) chiu­ sensazione di voler vedere cre­ ● Nella ripresa piovono dopo il fischio a seguito di una
contatto sospetto fra Chibsah e dalla grande crescita proprio dendo lo specchio a Perico, a scere in fretta una squadra che episodi (e cartellini): al 1’ buono giocata «attiva» di Belotti in
Sirigu, che infatti sbaglia il dell’ex Valencia, ormai vicino a sua volta a un passo dal gol del ha i mezzi per evitare certe am­ il 2-0 del Toro: Baselli non è in offside. Proteste del Frosinone
tempo dell’uscita. L’arbitro raggiungere la condizione dei pari. nesie ieri troppo frequenti. Re­ offside dopo il tap-in di Zaza. al 36’ per un doppio episodio in
Pezzuto chiama il silent check, compagni. Detto ciò, va dato sta la seconda vittoria di fila Molti dubbi invece sul 2-1 del area Toro su uno spiovente di
ma non ritiene poi di dover merito alla squadra di Longo di TENSIONE Il finale è convulso: dopo quella di Verona con il Frosinone al 13’: Goldaniga non Ciano: tirata di maglia a
consultare la Var, fidandosi del avere saputo rientrare in parti­ il Frosinone insiste, il Toro sfio­ Chievo: da qui Mazzarri dovrà è in fuorigioco, ma Sirigu sulla Goldaniga e spintarella di
parere del varista Giacomelli. ta, approfittando al meglio de­ ra il quarto gol con una traver­ ripartire. linea di porta è ostruito Moretti, ma non c’erano gli
Perché? Il Toro, fra l’altro, ha gli episodi, visto che la rete del­ sa di Nkoulou, ma lì entra in © RIPRODUZIONE RISERVATA nell’uscita da Chibsah (foto). estremi per il rigore.

LA POLEMICA

L’ira di Mazzarri: «Calpestati dagli arbitri, sono stanco»


1Il tecnico granata è una furia: «Se bitri in questa maniera. Vedo at­
teggiamenti strani, con il quarto
gli ultimi 20’ meritando di vin­
cere». E sul blackout che ha por­
«Belotti deve dare di più e dimo­
strare a Mancini che le scelte
avessimo perso sarei stato zitto. Mancano uomo ad esempio non si può
parlare. Voglio essere rispetta­
tato al momentaneo 2­2 torna
Moretti: «Siamo partiti col pi­
che ha fatto sono sbagliate».

3 punti e non solo per colpa nostra» to. Anche contro il Napoli nes­ glio giusto, era tutto sotto con­ A RISCHIO Umore sotto i piedi
suno ha visto l’espulsione di trollo ed è stato un peccato subi­ per Longo. «La mia posizione?
decisioni di Torino­Roma (il Koulibaly: ci mancano comples­ re 2 gol uno dietro l’altro. Ci Se non fossi preoccupato, sarei
INVIATO A TORINO mancato rigore su Iago nel con­ sivamente 3 punti, e non è solo hanno costretti a recuperare un pazzo. So che quando non
tatto con Fazio) passando per il per colpa nostra. Dopo 7 partite una partita che improvvisamen­ arrivano i risultati mi può arri­

N
emmeno la vittoria rie­ gol regolare annullato a Beren­ mi sono rotto le scatole, e ora di­ te era diventata complicata. Ma vare la comunicazione dalla so­
sce ad addolcire la serata guer a Udine, finendo ieri sera co quello che penso». siamo stati estremamente bravi cietà in ogni momento. Ma fino
di Mazzarri. Furioso a fi­ con il contatto tra Sirigu e Chi­ dopo il 2­2 a riprendere la situa­ a quando resterò lotterò per
ne gara quando si apre il capito­ sbah che ha favorito il gol di BERENGUER «Abbiamo giocato zione sfiorando anche il quarto l’obiettivo». A Longo è piaciuta
lo arbitrale: «Adesso che abbia­ Goldaniga. «Io sono stufo – una grande partita, che ci ha gol. Era quello che volevamo: la reazione dei suoi dopo il 2­0:
mo vinto, posso dirlo: noi abbia­ Mazzarri alza i toni –, è arrivato permesso di conquistare 3 punti vincere». E Rincon ha una dedi­ «Poi invece abbiamo sprecato la
mo i nostri difetti, e lo ammetto, il momento di smetterla. Abbia­ importanti – è il commento del ca speciale: «Il gol per mia figlia, palla del 3­3». Proprio questa
ma gli arbitri stanno influen­ mo vinto e posso dirlo, se avessi match winner Berenguer –. che fa il suo primo compleanno reazione potrebbe avergli sal­
zando troppo le nostre partite». perso sarei stato zitto. Noi ab­ Continuiamo su questa scia, oggi (ieri, ndr)». Ieri è stato an­ vato, almeno momentanea­
La questione arbitrale sta diven­ biamo giocatori giovani, possia­ può essere che dopo il secondo che il giorno dell’esclusione di mente, la panchina.
tando una costante nel cammi­ mo crescere tanto ma non pos­ gol ci siamo rilassati un po’. Ma Belotti dalla Nazionale, com­ paglia
no granata: si è iniziato dalle siamo essere calpestati dagli ar­ abbiamo fatto di nuovo bene ne­ Walter Mazzarri, 57 anni mentata così dal d.s. Petrachi: © RIPRODUZIONE RISERVATA
20 Serie A R Il personaggio SABATO 6 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Stefano Cieri
ROMA
Acerbi, c’è l’azzurro IN RITARDO

C
osa c’è di meglio di una

dopo il temporale
bella ed inattesa notizia
quando ti svegli con la te­
sta ancora pesante dopo aver
vissuto una serata da incubo? È
quanto accaduto ieri mattina a

«Non si molla mai»


Francesco Acerbi. Il difensore
era ancora a Francoforte, come
la Lazio tutta, per svolgere una
breve seduta di allenamento
prima di rientrare in Italia. Mu­
si lunghi e clima pesante per il
k.o. subito la sera precedente
alla Commerzbank­arena. Ma 1Il difensore della Lazio torna in Nazionale dopo due anni
Un’altra emozione dopo l’incontro con Russ a Francoforte
ecco, improvvisa, la notizia che A sinistra Alessandro Murgia, 22 anni LAPRESSE
riporta un po’ di sereno: Acerbi A destra Danilo Cataldi, 24 anni GETTY
è stato convocato dal c.t. Man­ I due giovani laziali non stanno brillando
cini per le partite che l’Italia af­

Murgia
fronterà la prossima settimana 1 2
contro Ucraina e Polonia.

e Cataldi:
LA SORPRESA Con lui è stato
chiamato pure Ciro Immobile,
ma questa non è certo una sor­

una gioventù
presa. La convocazione di
Acerbi invece lo è, perché non
c’erano state avvisaglie in tal

bruciata?
senso. E invece Mancini, che
già in occasione delle scorse
convocazioni aveva fatto scelte
che pochi si aspettavano, an­
che stavolta ha stupito tutti.
Per Acerbi è un graditissimo ri­ 1I due prodotti della Primavera
torno, ma è soprattutto una ● 1 Francesco Acerbi, 30 anni, in azione con la faticano a trovare spazio e non
storia che ricomincia dopo un Lazio LAPRESSE ● 2 L’ex Milan in Nazionale GETTY ● 3
paio di brevi e fugaci assaggi. Il Acerbi e Marco Russ, 33, si scambiano la maglia:
sembrano più nei piani di Inzaghi
primo più di quattro anni fa, in entrambi hanno sconfitto un tumore a un testicolo
occasione di un’amichevole
con l’Albania, gara nella quale 3 Elmar Bergonzini
il difensore della Lazio fece il ROMA
suo debutto in azzurro. Il se­

N
condo due anni e mezzo fa, an­ ella stanza da letto di Danilo Cataldi
cora per un’amichevole, questa c’è un comodino con due cassetti. In
volta con la Germania. Acerbi uno ci sono i suoi sogni, nell’altro i
avrà così la possibilità di colle­ ricordi. Pur essendo giovane (24 anni) apre
zionare altre presenze in na­ più spesso quello dei ricordi. Lì dentro c’è
zionale, soprat­ una foto alla quale è particolarmente lega­
tutto avrà l’op­ IL NUMERO to: l’immagine lo ritrae con la fascia da ca­

194
portunità di gio­ pitano al braccio. È di un Lazio­Fiorentina
care la sua prima del 9 marzo 2015 e i veterani Mauri e Radu
gara da 3 punti gli lasciarono indossare la fascia in segno di
in azzurro. Per­ stima. Sono passati 1308 giorni dopo è an­
ché la sfida con cora Lazio­Fiorentina, ma l’immagine è
la Polonia è vale­ Le partite di Acerbi offusca quanto Marco Russ, che scoprì di esse­ completamente cambiata. C’è ancora Pioli,
vole per la Na­ in Serie A: ha di buono Acerbi re malato nel maggio 2016 in LE ULTIME che lanciò Cataldi in Serie A, ma il tecnico è
tions League ha fatto nelle seguito a un controllo antido­ passato ai viola (dove avrebbe accolto vo­
(con l’Ucraina si giocato con le maglie precedenti otto ping. I due si sono conosciuti in RadueCaicedocisono lentieri anche Danilo). Soprattutto però sa­
gioca invece in di Chievo, Sassuolo, partite stagiona­ occasione della sfida dell’altra rà difficile riuscire a scattare una foto con
a m i c h e v o l e ) . Lazio e Milan li. Ma la sua con­ sera alla Commerzbank­arena Durmisiunmesedistop Cataldi in campo. Per lui in questa Lazio
Ma, al di là di vocazione, più in e, come promesso, alla fine si non c’è spazio. Dopo le esperienze a Geno­
queste considerazioni, Acerbi è generale, è un premio all’otti­ sono abbracciati e hanno ● (e.b.) Arrivano i nostri. O meglio: stanno va e Benevento è tornato a Roma, ma non
felice soprattutto per essere mo rendimento che il giocatore scambiato la maglia. La foto tornando. Nel momento di difficoltà, la Lazio riesce a imporsi. È rimasto fuori anche a
rientrato nel giro della Nazio­ lombardo ha fornito nelle ulti­ che immortala questo momen­ ritrova alcuni dei giocatori che l’anno scorso si Francoforte. Per come si è messo il girone è
nale. me stagioni, prima con il Sas­ to è stata pubblicata ieri da sono ritagliati uno spazio da protagonista. Per difficile possa giocare le due gare col Mar­
suolo ed ora con la Lazio. Un Acerbi sul suo profilo Insta­ la sfida alla Fiorentina torna Radu, fermo dalla siglia. Per questo a gennaio potrebbe parti­
IL PREMIO Quasi non ci spera­ rendimento che, tra l’altro, è gram. Con un commento sinte­ gara di Empoli (16 settembre) a causa di un re.
va più, superata ormai la soglia andato in costante migliora­ tico ed eloquente: «Non si mol­ problema al flessore della coscia sinistra. Ieri,
dei 30 anni. E invece al nuovo mento e che non poteva passa­ la mai». Russ, a sua volta, ha in Germania, Caicedo si è allenato con i DIFFICOLTÀ Situazione simile per Murgia,
c.t., sempre attento a cogliere re inosservato. raccontato: «Ci siamo salutati compagni, dopo essere stato escluso per la che nelle gerarchie gli parte leggermente
le novità che arrivano dal cam­ già prima della partita mo­ sfida contro l’Eintracht a causa di un attacco avanti (fu proprio Inzaghi a farlo esordire).
pionato, non è sfuggito l’otti­ NON SI MOLLA MAI Il destino strandoci rispetto reciproco. influenzale. Buone notizie anche da Lukaku: L’anno scorso in Europa League aveva gio­
mo impatto avuto nella Lazio (sia con il passaggio alla Lazio, Dopo una malattia del genere fermo dal finale della scorsa stagione cato titolare le prime 7 partite. In Germa­
dall’ex Sassuolo. Il paradosso è sia con la chiamata in Naziona­ non è comune arrivare a gioca­ (tendinite bilaterale al tendine della rotula), il nia, invece, è finito in tribuna. In questa
che la chiamata è arrivata al­ le) in qualche modo lo sta ri­ re su questi livelli. Ho il massi­ belga dovrebbe tornare a disposizione dopo la stagione ha totalizzato 98 minuti su 810.
l’indomani dell’unica prova ne­ sarcendo delle sofferenze pati­ mo rispetto per chi si riprende sosta per le nazionali. Appena Inzaghi lo Come Cataldi anche Murgia è un predesti­
gativa fornita da Acerbi in te cinque anni fa, quando do­ così. È una bella storia, ci tene­ riterrà pronto lo inserirà nella lista del nato in difficoltà. E come Danilo anche
biancoceleste. A Francoforte vette fermarsi all’improvviso vo a scambiarmi la maglia con campionato, probabilmente a scapito di Basta. Alessandro tiene una foto, nel cassetto del
pure lui non si è salvato dal perché gli fu diagnosticato un lui». Sì, una bella storia. Col Sospiro di sollievo per Durmisi: il gomito comodino: quella del gol in Supercoppa.
naufragio collettivo della squa­ tumore a un testicolo. Un desti­ lieto fine del ritorno in Nazio­ destro è solo lussato, ma il danese dovrebbe Un ricordo che lo spinge ad andare avanti
dra biancoceleste. Una presta­ no analogo è stato vissuto pure nale. tornare a disposizione fra un mese. ora che i sogni faticano a realizzarsi.
zione incolore che tuttavia non dal difensore dell’Eintracht © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA
Serie A R L’intervista SABATO 6 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 21

Veretout
L'IDENTIKIT
LAFONT HA
CARATTERE E SA JORDAN
USARE I PIEDI, CHE VERETOUT
CRESCITA EYSSERIC NATO A ANCENIS (FRANCIA)
IL 1 MARZO 1993
RUOLO CENTROCAMPISTA

«Oui,Fiorentina
ALTEZZA 176 CM PESO 66 KG
SEGNAI TRE GOL Cresciuto nelle giovanili del
ALLA LAZIO MA Nantes, ha esordito in prima
FU K.O., STAVOLTA squadra nel 2011: da lì al 2015
ha segnato 14 gol. Dopo una

animafrancese
VOGLIO VINCERE stagione in Inghilterra
all’Aston Villa e una al St.
Etienne, nel 2017 è passato
JORDAN VERETOUT alla Fiorentina per 7 milioni.
SU CONNAZIONALI E RIVALI

piùtalento
IN NAZIONALE
Presente in tutte le giovanili
dei Bleus dall’Under 18
all’Under 21, ha vinto il
Mondiale Under 20 nel 2013.

Esivola»
Jordan Veretout, 25 anni ANSA

Luca Calamai
e curiosità». gnare tutti. Abbiamo grandi at­
taccanti, centrocampisti che 1Il play viola: «Attacchiamo Cercherò di averlo sempre da­
vanti agli occhi. È abile nel ser­

e ci difendiamo in 10, come la


FIRENZE E siete terzi in classifica. hanno l’attitudine al gol e difen­ vire assist».
«Ma non facciamo calcoli. Non sori come Pezzella e Vitor Hugo

«G
uardo spesso le parti­ guardiamo chi ci sta davanti. Il che possono andare a segno di Cosa le piace del calcio italiano?
te in cui è impegnato
Kanté per cercare di
segreto è vivere alla giornata
con l’obiettivo di tornare in Eu­
testa sui calci piazzati. Chi ci af­
fronta non sa mai da quale parte
Francia campione del mondo «Tutto. La cura degli aspetti tat­
tici, il calore della gente, la pre­
rubargli qualche segreto». Il mi­
to di Jordan Veretout è uno degli
ropa. Con il nostro stile e il no­
stro modo di vivere le partite».
può arrivare il pericolo. Attac­
chiamo in dieci e ci difendiamo
Studio Kanté e faccio da chef per senza di tanti grandi giocatori.
Ronaldo ha dato ulteriore valo­
eroi della Francia di Deschamps.
«Per me è stato il simbolo della Che sarebbe?
in dieci. Proprio come la Francia
campione». i compagni, ma cucino... italiano» re. Vedrete che sulla scia del
campione portoghese ogni anno
nazionale che ha vinto il Mon­ «Nella Fiorentina possono se­ arriveranno nuove stelle».
diale». Questione di ruolo. Que­ Ci racconti i suoi connazionali
stione di temperamento. Vere­ partendo dal portiere Lafont. Chi vincerà lo scudetto?
tout è il Kanté della Fiorentina.
Centro sportivo Davide Astori,
allenamento appena concluso. Il
clic «È giovanissimo eppure è arriva­
to a Firenze avendo disputato
100 gare in Ligue 1. Ha persona­
«La Juve è più forte. Però il tor­
neo è appena iniziato. Ci so no
altre squadre interessanti».
guerriero Jordan quando indos­ POLEMICHE SU CHIESA? lità ed è bravo con i piedi».
sa la tuta di rappresentanza I TIFOSI CITANO DANTE Il suo obiettivo è indossare un
cambia pelle. E la furia agonisti­ PER DIFENDERLO A volte rischia troppo nei rinvii. giorno la maglia della nazionale
ca si trasforma in sorrisi e mo­ «Noi ci fidiamo di lui, sa quando francese.
menti di timidezza. Il tutto con­ rischiare il passaggio corto e «È un sogno che cerco di coltiva­
dito da un italiano che sta mi­ quando scaraventare via il pallo­ re migliorando il mio calcio di
gliorando ma che ancora lo im­ ne». giorno in giorno. Vedremo. Non
barazza. Veretout è la faccia di ho mai parlato con Deschamps,
una Fiorentina ambiziosa. Che Veniamo a Eysseric. è un grande. Ha vinto il Mondia­
ha voglia di mettersi in gioco. «Due anni fa nel Nizza è stato le da calciatore e da allenatore».
Lui è stato il primo ad accettare fantastico. Nella stagione scorsa
una nuova sfida cambiando ruo­ ha avuto qualche piccolo proble­ Veretout, al centro, festeggia il Mondiale vinto con i connazionali La Fiorentina vorrebbe allun-
lo. Non più mezzala con licenza ● I tifosi della Fiorentina ma ad adattarsi al calcio italiano viola: da sin. Dabo, Laurini, Thereau, Eysseric e Lafont INSTAGRAM garle il contratto.
di attaccare ma play davanti alla difendono il proprio ma nelle prime partite di questo «Nel calcio si vive alla giornata.
difesa. «È un progetto tattico che campioncino citando Dante campionato è stato tra i migliori nella preparazione. Ma sono «L’anno scorso ho segnato tre Quello che si pensa oggi potreb­
mi piace. Ma devo ancora impa­ Alighieri dopo le polemiche in campo. Non è un giocatore elementi preziosi». gol alla squadra di Inzaghi e ho be essere diverso tra otto mesi.
rare tante cose. Per fortuna, ho scaturite per il rigore “da allenamento” come sostiene perso. Stavolta ne vorrei fare Però io sto bene a Firenze».
un maestro severo ma bravo co­ conquistato da Federico qualcuno. Lui è un giocatore for­ Poi, ci sono i gioielli di casa Chie- uno e vincere. Andiamo convinti
me Pioli. Spero di lavorare anco­ Chiesa nel match vinto per te». sa e Simeone. di disputare un’ottima partita». Come gruppo francese vi fre-
ra tanti anni con lui». 2-0 contro l’Atalanta. «Fede «Talenti straordinari. Ma, solo quentate anche fuori dal campo.
non ti curar di loro ma Avanti con Dabo. per restare all’attacco, sono tutti La Lazio è stata battuta nell’ulti- «Spesso ospito tutti a casa mia. E
La Fiorentina è «l’anima france- guarda e passa» si legge sul «È un muro difficile da supera­ importanti. Anche Pjaca, Eysse­ mo turno di Europa League. cucino io. Cucina italiana, natu­
se» del campionato di Serie A. cancello del prefiltraggio re». ric, Vlahovic, Graciar, Sottil, «E allora? Sono una grande ralmente. La pasta piace a tutti».
«Ci sono spesso giornalisti che davanti allo stadio Artemio Thereau, Mirallas. La nostra for­ squadra. Immobile la butta Ancora un sorriso. Questo è Jor­
vengono da Parigi per intervi­ Franchi: firmato «1926» uno Chiudiamo con Laurini e There- za è il gruppo». sempre dentro, Milinkovic è una dan Veretout, uno dei leader
starci. Le nostre partite sono dei gruppi centrali della au. forza della natura. Io dovrò sta­ della squadra viola. Uno che ha
proposte dalla tv francese. Sia­ Curva Fiesole. «Hanno giocato poco perché Domani affronterete la Lazio al- re attento a Luis Alberto che la testa dura. Da buon bretone.
mo seguiti con grande simpatia hanno avuto dei problemi fisici l’Olimpico. proverà a giocarmi alle spalle. © RIPRODUZIONE RISERVATA

fLA PRIMA CRISI


nei secondi tempi la squadra è scorcio di campionato. Inzaghi
sempre calata. Il gruppo è fiac­ si ritroverà di fronte quel Pioli
co nel suo complesso, ma lo so­ di cui prese il posto due anni e

SIMONE INZAGHI no ancora di più alcuni uomini­ mezzo fa, quando l’attuale tec­
chiave. Milinkovic e Luis Alber­ nico della Viola fu esonerato
to su tutti. Hanno dato qualche dopo un derby perso. Inzaghi

La Lazio si è seduta
segnale isolato della loro clas­ non è minimamente in discus­
se, troppo poco però in relazio­ sione, ma l’incrocio mette co­
ne al rispettivo munque i brivi­

Ultima chance,
potenziale. E poi di. Il tecnico sta
a tarpare le ali SIMONE CAMBIA pensando di ap­
dei biancocelesti Condizione atletica, portare qualche

poi la rivoluzione
c’è una fase di­ modifica al suo
fensiva che resta big in panne e difesa abituale scac­
Simone Inzaghi, 42 anni, guida la Lazio da aprile del 2016 AP imbarazzante. colabrodo: il tecnico chiere. Come, ad
Per i gol che la pronto a decidere esempio, il ritor­
la bravura e la fortuna di vivere straordinaria stagione vissuta già 24). La Lazio si è seduta, ha squadra subisce esclusioni eccellenti no alla difesa a
Stefano Cieri costantemente con il vento in l’anno scorso. Ma, appunto, è perso il furore che la caratte­ ed ancor di più e a variare il modulo quattro. Oppure
ROMA poppa. Di viaggiare a ritmi stata solo un’illusione. rizzava nelle scorse annate e per le palle­gol il riposo forzato
sempre sostenuti, spesso più non ha più la brillantezza di un (troppe) che di qualche big (a

S
ì, adesso parlare di crisi alti del valore reale della squa­ I PROBLEMI I numeri sono im­ tempo. C’è innanzitutto un concede agli avversari. rischio soprattutto Milinko­
non è più un’esagerazio­ dra. Ora, però, la musica è pietosi. La formazione bianco­ problema di natura atletica. I vic). Ma è probabile che rinvii
ne. E così Simone Inza­ cambiata. Le cinque vittorie celeste subisce di più (14 gol biancocelesti sembrano avere RIVOLUZIONE Occorre reagire la rivoluzione a dopo la sosta.
ghi si ritrova a dover gestire il consecutive (ottenute, però, incassati nelle prime nove gare un’autonomia di una mezzora subito, perché il calendario Domani, contro la Fiorentina,
primo momento veramente contro formazioni tecnicamen­ tra coppa e campionato contro al massimo. È stato così a Fran­ propone domani un’altra parti­ concederà un’ultima chance
difficile sulla panchina della te inferiori e quasi tutte con fa­ gli 11 della scorsa stagione) e coforte, era successo pure nel ta delicatissima. All’Olimpico alla sua Lazio. Intesa come mo­
Lazio. Nei due anni e mezzo di tica) avevano regalato l’illusio­ segna molto di meno (13 le derby. Ed anche nelle cinque arriva infatti la Fiorentina, una dulo e come uomini.
sua gestione il tecnico ha avuto ne che si potesse replicare la marcature, un anno fa erano gare vinte consecutivamente, delle realtà più belle del primo © RIPRODUZI ONE RISERVATA
22 SABATO 6 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT

SCENDE IN CAMPO!

ATO S E R I E B
R CAM P I O N
P S P O N S O
S L E E V E TO

O GRATUITO
OPRALLUOG
S
G RA T UIT O
PREVENTIVO
D A €249 M²
TTURAZIO NI
RISTRU

CONTATTACI ADESSO!
WWW.FACILERISTRUTTURARE.IT
CHIAMACI AL NUMERO
Serie A R Anticipi 8a giornata SABATO 6 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 23

Pavoletti-Santander LA SFIDA

Storie di santi, dolori,


LEONARDO PAVOLETTI
FEDERICO SANTANDER
GOL

gol e voglia di stupire 2


TIRI NELLO SPECCHIO
2
1Cagliari-Bologna vero deve ancora arrivare. ALBUM I due armadioni, in-

vive sul duello tra


«Vincere diventa importante
— dice Maran, tecnico dei sar-
di —, anche per regalare il pri-
somma, vivono momenti diffe-
renti: emoticon con facce op-
poste. Leonardo Pavoletti, fra
5 5
le punte, entrambi mo successo casalingo ai tifosi. l’altro, nel proprio album ha TIRI FUORI
a quota due dopo In attacco c’è abbondanza e mi sole tre squadre di Serie A alle

varie vicissitudini
piace». Nella sosta precedente
per le nazionali, Pavoletti ci ri-
mase male per la maglia azzur-
quali non ha ancora segnato:
inutile dire che oltre a Napoli
ed Empoli c’è il Bologna. «Il Ca-
9 7
ra nemmeno sfiorata («Spera- gliari è una squadra di qualità, PALLE PERSE
vo che Mancini mi chiamasse», che non farà certo una campio-
Matteo Dalla Vite
INVIATO A CASTELDEBOLE
ha detto); nella sosta della
prossima settimana, invece,
Federico Santander tornerà
nato per salvarsi — aggiunge
Inzaghi —: dobbiamo mostra-
re continuità, voglio una squa-
74 79
U
no ha riguadagnato la col Paraguay per uno stage a dra vera che sappia dare un se- OCCASIONI CREATE
nazionale e gli è spunta- Ciudad del Este. «Ho scelto il guito alle vittorie contro Roma
ta pure... l’aureola. L’al-
tro ha smarrito il fluido magi-
co da agosto e anche per colpa
Bologna — ha detto El Ropero
(l’armadio) pochi giorni fa —
perché voglio fare come con il
e Udinese. Come ho preparato
questa gara? Dicendo che se si
perde si torna nella zona retro-
2 5
di una lombalgia s’è messo Copenaghen: poco alla volta cessione». Sant’Ander annui-
nella lista d’attesa dei bomber desidero arrivare a giocare in sce. E il Pavoloso gufa. Leonardo Pavoletti, 29 anni, Federico Santander, 27 anni,
a orologeria. Uno è Federico Europa». © RIPRODUZIONE RISERVATA attaccante del Cagliari GETTY attaccante del Bologna LAPRESSE
Santander, nel frattempo di-
ventato Sant’Ander, quello che
pareva atterrato da chissà do-
ve ma che coi gol a Roma e
Udinese s’è preso la venerazio-
ne di tutta Bologna. L’altro è
Leonardo Pavoletti, bigliettino
in mano in attesa del proprio
turno, quindi di tornare il «Pa-
voloso».

LEADER TECNICO Forse il ca-


gliaritano è in crisi, forse il pa-
raguaiano è in stato di grazia.
Sarà l’una e l’altra cosa, ma
non c’è dubbio che entrambi
abbiano momentaneamente
ribaltato la propria recente sto-
ria: dal Pavoloso si attendeva-
no creazioni e altri gol dopo la
doppietta di testa infilata al
Sassuolo il 26 agosto scorso;
da Santander si attendeva
qualcosa di minimamente mi-
gliore dopo quell’inizio strasci-
cato e in differita, e lui ha ri-
sposto bucando il suo ex com-
pagno al Copenaghen (Olsen)
e poi impattando l’Udinese con
una legnata da riscossa. «Non
mi ha stupito la sua crescita —
dice Pippo Inzaghi, tecnico del
Bologna —: ero preoccupato
solamente dal punto di vista fi-
sico, sapevo che all’inizio
avrebbe avuto problemi di con-
dizione. Ora sta diventando un
leader tecnico perché oltre ai
gol lotta su tutti i palloni, è un
punto di riferimento per i com-
pagni. E ho sempre preferito i
leader tecnici: quelli a parole
non mi sono mai piaciuti».

NAZIONALE Pavoletti, 11 reti


una stagione fa, è uno dei si-
gnori del gol perché lo ha di-
mostrato: l’attuale secchezza
delle fauci è dovuta appunto a
quello stop per un problema al-
la schiena, ma anche al fatto
che da fantastica rivelazione il
livornese si è trasformato in
pericolo pubblico. Conosciuto
quindi, studiato e spesso disin-
nescato. Nel Cagliari che in 7
gare ha segnato solo 4 gol
(due, appunto, di Pavoloso),
c’è che attorno all’attaccante
ex Genoa giostrano tutti: aiuti
e complementi, ma lo sblocco

RPavoletti non va in
rete dal 26 agosto,
la lombalgia lo ha
frenato: oggi
cerca di sbloccarsi

RIl paraguaiano ora


viene chiamato
«Sant’Ander»
e la Albirroja
lo ha richiamato
24 SABATO 6 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT
Serie A R La guida SABATO 6 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 25

OGGI ore 20.30 1 X 2


EMPOLI-ROMA A Empoli

8a
5.00 3.85 1.72
STADIO Castellani

Empoli, tabù Roma dal 2007 21. TERRACCIANO


22. MAIETTA
5. VESELI OGGI ore 20:30 ARBITRO Mazzoleni
ASSISTENTI Longo-Rocca
IV Piccinini VAR Pairetto

Senza reti l’ultima in Toscana 26. SILVESTRE


33. KRUNIC
A. VAR Manganelli
PREZZI 35-160 euro
TV Dazn
GIORNATA 1Su 12 precedenti al Castellani, la Roma ha trovato per
6 volte i 3 punti: l’ultima vittoria giallorossa risale al 27 febbraio
2. DI LORENZO
28. CAPEZZI
6. ZAJC
20. LA GUMINA
17. UNDER
18. ACQUAH
2016 con El Shaarawy (doppietta) e Pjanic protagonisti 11. CAPUTO 9. DZEKO 18. SANTON
7. LO. PELLEGRINI
42. NZONZI
PRECEDENTI A EMPOLI RETI FATTE
CLASSIFICA
44. MANOLAS
Vittorie Vittorie Empoli
Empoli Roma 92. EL SHAARAWY 16. DE ROSSI
SQUADRE PT PARTITE RETI
3 6 10 1. OLSEN
G V N P F S 12 Roma
20. FAZIO
Pareggi
JUVENTUS
NAPOLI
21
15
7
7
7
5
0
0
0
2
16
13
5
10 3 18 EMPOLI ROMA
FIORENTINA 13 7 4 1 2 14 5 4-3-1-2 3. LU. PELLEGRINI 4-2-3-1
INTER 13 7 4 1 2 10 5 LE ULTIME VOLTE PANCHINA 1 Provedel, 99 Fulignati, PANCHINA 63 Fuzato, 83 Mirante,
SASSUOLO 13 7 4 1 2 15 12 29 Marcjanik, 32 Rasmussen, 31 Untersee, 5 Juan Jesus, 2 Karsdorp, 5 Marcano, 24 Florenzi,
Ultima vittoria Empoli Ultimo pareggio Ultima vittoria Roma
GENOA 12 6 4 0 2 11 11 4 Brighi, 10 Bennacer, 48 Ucan, 8 Traorè, 66 Mraz, 4 Cristante, 22 Zaniolo, 19 Coric,
17/02/2007 30/10/2016 27/02/2016 19 Jakupovic 8 Perotti, 34 Kluivert, 14 Schick
LAZIO 12 7 4 0 3 10 9 Empoli-Roma 1-0 Empoli-Roma 0-0 Empoli-Roma 1-3 ALLENATORE Andreazzoli ALLENATORE Di Francesco
TORINO 12 8 3 3 2 9 9 BALLOTTAGGI nessuno BALLOTTAGGI Santon-Florenzi 60-40%, Fazio-Juan Jesus 60-
SAMPDORIA 11 7 3 2 2 11 4 HANNO SEGNATO IN A AGLI AVVERSARI SQUALIFICATI nessuno 40%, De Rossi-Cristante 60-40%, Under-Schick 80-20%
ROMA 11 7 3 2 2 14 10 EMPOLI: ACQUAH (1), SILVESTRE (1) DIFFIDATI nessuno SQUALIFICATI nessuno DIFFIDATI nessuno
PARMA 10 7 3 1 3 7 8 INDISPONIBILI Rodriguez (un mese), Polvani (stagione finita), INDISPONIBILI Kolarov (7 giorni), Pastore (15)
ROMA: DZEKO (2), EL SHAARAWY (2), PELLEGRINI (1), DE ROSSI (1) Antonelli (7 giorni), Pasqual (7), Mchedlidze (14), Lollo (7)
MILAN 9 6 2 3 1 12 9
SERIE A A GIRONE UNICO
SPAL 9 7 3 0 4 5 8
UDINESE 8 7 2 2 3 8 8
BOLOGNA 7 7 2 1 4 4 8
CAGLIARI (4-3-1-2) UDINESE (4-4-1-1) GENOA (3-4-1-2) ATALANTA (3-4-1-2) LAZIO (3-5-1-1)
ATALANTA 6 7 1 3 3 9 10
CAGLIARI 6 7 1 3 3 4 9
EMPOLI 5 7 1 2 4 5 8
BOLOGNA (3-5-2) JUVENTUS (4-3-1-2) PARMA (4-3-3) SAMPDORIA (4-3-1-2) FIORENTINA (4-3-3)
FROSINONE 1 8 0 1 7 3 21 OGGI ore 15 ARBITRO Pasqua OGGI ore 18 ARBITRO Abisso DOMANI ore 12.30 ARBITRO Chiffi DOMANI ore 15 ARBITRO Irrati DOMANI ore 15 ARBITRO Orsato
CHIEVO (-3) -1 7 0 2 5 5 16 ASSISTENTI Peretti-Tolfo IV Marini ASSISTENTI Posado-Mondin IV Minelli ASSISTENTI Del Giovane-Galetto ASSISTENTI Carbone-Lo Cicero IV Serra ASSISTENTI Costanzo-Prenna
VAR Nasca A. VAR Ranghetti PREZZI 5-55 VAR La Penna A. VAR Tegoni PREZZI 60- IV Dionisi VAR Massa A. VAR Alassio VAR Fabbri A. VAR Giallatini IV Abbattista VAR Guida A. VAR Vuoto
CHAMPIONS EUROPA LEAGUE euro TV Sky Sport 202, Sky Sport 251 300 euro TV Sky Sport 202, Sky Sport 252 PREZZI 11-81 euro TV Dazn PREZZI 27-475 euro TV Sky Sport 253 HD PREZZI 14-200 euro TV Dazn
PRELIMINARI EUROPA LEAGUE RETROCESSIONI 28 22 97 91 1
CRAGNO SCUFFET RADU GOLLINI STRAKOSHA
19 5 17 3
9a GIORNATA 33
SRNA
56 3 20
ROMAGNA ANDREOLLI PADOIN LARSEN EKONG NUYTINCK SAMIR
14
BIRASCHI
2
SPOLLI
4
CRISCITO
2
TOLOI
6 5
PALOMINO MASIELLO
3 33
LUIZ FELIPE ACERBI
26
RADU
SABATO 20 OTTOBRE 6 11 38 10
29 6 18 8 30 88 22 33 15 11 21 77 16 6 21 19
ROMA-SPAL ore 15 FOFANA BEHRAMI MANDRAGORA DE PAUL
CASTRO BRADARIC BARELLA ROMULO SANDRO HILJEMARK LAZOVIC HATEBOER DE ROON FREULER CASTAGNE MARUSIC PAROLO LEIVA MILINKOVIC LULIC
JUVENTUS-GENOA ore 18 72
10 19 88 10
UDINESE-NAPOLI ore 20.30 BARAK LUIS ALBERTO
DOMENICA 21 OTTOBRE ore 15 JOAO PEDRO PANDEV PASALIC
25 30 15 11 9 91 10 17
FROSINONE-EMPOLI ore 12.30 SAU PAVOLETTI LASAGNA KOUAME PIATEK ZAPATA GOMEZ IMMOBILE
BOLOGNA-TORINO 7 17
91 9 26 9 10 92 27
CHIEVO-ATALANTA CRISTIANO RONALDO MANDZUKIC DEFREL QUAGLIARELLA 10 9 25
FALCINELLI SANTANDER SILIGARDI CERAVOLO CICIRETTI
PARMA-LAZIO 10 17 PJACA SIMEONE CHIESA
FIORENTINA-CAGLIARI ore 18 DZEMAILI SVANBERG DYBALA CAPRARI
35 31 8 32 14 17 5 32 16 6 10 8 17 24
INTER-MILAN ore 20.30 14 5 30
DIJKS NAGY MATTIELLO BARILLÀ STULAC RIGONI LINETTY EKDAL PRAET GERSON VERETOUT BENASSI
LUNEDì 22 OTTOBRE MATUIDI PJANIC BENTANCUR
SAMPDORIA-SASSUOLO ore 20.30 4 23 33 18 28 22 2 29 3 26 24 3 31 20 4
12 3 19 20
DE MAIO DANILO CALABRESI GOBBI GAGLIOLO ALVES IACOPONI MURRU ANDERSEN TONELLI BERESZYNSKI BIRAGHI VITOR HUGO PEZZELLA MILENKOVIC
ALEX SANDRO CHIELLINI BONUCCI CANCELO

MARCATORI 28
SKORUPSKI
1
SZCZESNY
55
SEPE
1
AUDERO
1
LAFONT
8 RETI: Piatek (Genoa)
5 RETI: Insigne (Napoli), Defrel PANCHINA 1 Rafael, 16 Aresti, 2 Pajac, PANCHINA 1 Musso, 88 Nicolas, 2 Wague, PANCHINA 1 Marchetti, 25 Vodisek, PANCHINA 1 Berisha, 31 Rossi, PANCHINA 24 Proto, 23 Guerrieri,
(Sampdoria) 23 Ceppitelli, 19 Pisacane, 4 Dessena, 4 Opoku, 18 Ter Avest, 7 Pezzella, 87 Zukanovic, 3 Gunter, 33 Lakicevic, 23 Mancini, 19 Djimsiti, 53 Adnan, 13 Wallace, 15 Bastos, 4 Patric, 22 Caceres,
16 Faragò, 8 Cigarini, 17 Farias, 21 Ionita, 21 Pontisso, 16 Machis, 23 Pussetto, 32 Pereira, 15 Mazzitelli, 24 Bessa, 8 Gosens, 7 Reca, 4 Valzania, 22 Pessina, 96 Murgia, 7 Berisha, 25 Badelj, 11 Correa,
4 RETI: Mandzukic (Juventus), Immobile 9 Cerri ALLENATORE Maran 77 D’Alessandro, 91 Teodorczyk, 9 Vizeu 45 Medeiros, 26 Dalmonte, 10 Lapadula, 24 Rigoni, 72 Ilicic, 99 Barrow 20 Caicedo, 9 Rossi. ALL. S. Inzaghi.
(Lazio), de Paul (Udinese, 1) BALLOTTAGGI Andreolli-Pisacane 60-40%, ALL. Velazquez BALL. Barak-Pussetto 39 Favilli ALL. Ballardini BALL. Lazovic- ALLENATORE Gasperini BALL. Hateboer- BALL. Luiz Felipe-Bastos 70-30%, Luis
3 RETI: Gómez, Rigoni (Atalanta), Caputo Sau-Ionita 60-40% 60%-40%, Lasagna-Teodorczyk 60%-40% Zukanovic 60-40%, Romulo-Pereira 60- Gosens 55-45%, Pasalic-Rigoni 60-40% Alberto-Caicedo 70-30%. SQUAL.
(Empoli, 1), Benassi (Fiorentina), Cristiano SQUALIFICATI nessuno SQUAL. nessuno DIFF. nessuno INDISP. 40%. SQUAL. nessuno DIFF. nessuno SQUALIFICATI nessuno DIFF. nessuno nessuno. DIFF. nessuno. IND. Durmisi (30
Ronaldo (Juventus), Milik (Napoli), DIFFIDATI nessuno Badu (20 giorni), Ingelsson (20), Balic (7) INDISP. Lopez (7 giorni), Rolon (7) INDISPONIBILI Varnier (3 mesi) giorni), Lukaku (10 giorni). ALTRI Basta,
Gervinho (Parma), Boateng (Sassuolo, 1) INDISPONIBILI Klavan (7 giorni), Cataldi, Jordao, Lombardi, Minala, Neto.
2 RETI: Santander (Bologna), Pavoletti Lykogiannis (10) PANCHINA 22 Perin, 21 Pinsoglio, 2 De PANCHINA 1 Frattali, 56 Bagheria, PANCHINA 72 Belec, 33 Rafael, 7 Sala,
(Cagliari), Stepinski (Chievo), Chiesa, Sciglio, 4 Benatia, 15 Barzagli, 23 Emre Can, 23 Gazzola, 95 Bastoni, 8 Deiola, 7 Da 25 Ferrari, 15 Colley, 95 Rolando, PANCHINA 69 Dragowski, 2 Laurini,
PANCHINA 1 Da Costa, 29 Santurro, 30 Bentancur, 33 Bernardeschi, 16 Cruz, 20 Di Gaudio, 93 Sprocati, 22 Tavares, 4 Vieira, 8 Barreto, 14 Jankto, 34 Diks, 5 Ceccherini, 16 Hancko, 14 Dabo,
Milenkovic, Simeone (Fiorentina), Ciano
3 Gonzalez, 6 Paz, 15 Mbaye, 5 Pulgar, Cuadrado, 18 Kean ALL. Allegri 77 Biabiany ALL. D’Aversa BALL. Iacoponi- 11 Ramirez, 99 Kownacki 26 Fernandes, 6 Norgaard, 7 Eysseric,
(Frosinone, 1), Pandev (Genoa), Perisic 11 Krejci, 17 Donsah, 19 Valencia, BALL. Dybala-Bernardeschi 60-40%, Gazzola 60-40%, Stulac-Deiola 55-45% ALLENATORE Giampaolo 77 Thereau, 11 Mirallas, 28 Vlahovic.
(Inter), Bernardeschi, Matuidi (Juventus, 7 Orsolini, 22 Destro, 30 Okwonkwo Bentancur-Emre Can 60-40%, SQUAL. Calaiò DIFF. Barillà INDISP. BALLOTTAGGI Tonelli-Colley 60-40%, ALL. Pioli. BALLOTTAGGI Benassi-
Bonaventura, Higuaín, Kessié, Suso ALL. Inzaghi BALL. Nagy-Pulgar 55-45%, Bentancur-Bernardeschi 60-40% Munari (3 mesi), Sierralta (2 mesi), Dezi Caprari-Ramirez 60-40%, Linetty-Barreto Fernandes 70-30%; Pjaca-Mirallas 60-
(Milan), Mertens, Zielinski (Napoli), Dijks-Krejci 60-40% SQUAL. nessuno SQUAL. Douglas Costa (1) DIFF. nessuno (un mese), Scozzarella (3 settimane), 60-40% SQUALIFICATI nessuno 40%. SQUAL. nessuno. DIFF. nessuno.
Inglese (Parma), El Shaarawy, Fazio, DIFF. nessuno INDISP. Helander (7 giorni), INDISP. Spinazzola (20 giorni), Khedira Gervinho (20 giorni), Inglese (10), Grassi DIFFIDATI nessuno INDISPONIBILI IND. nessuno. ALTRI Ghidotti, Sottil,
Kolarov, Pastore (Roma), Petagna (SPAL), Palacio (5), Poli (5) (20), Rugani (20) (da valutare), Dimarco (da valutare) Regini (4 mesi), Saponara (5 giorni) Montiel, Graciar.
Caprari, Quagliarella (Sampdoria),
Babacar, Berardi (1), Ferrari (Sassuolo), 1 X 2 1 X 2 1 X 2 1 X 2 1 X 2
Belotti (1), Meité (Torino) 2.10 3.25 3.75 8.50 4.75 1.40 1.85 3.60 4.25 1.58 4.00 5.80 1.80 3.65 4.50

MILAN (4-3-3) NAPOLI (4-4-2) SPAL (3-5-2)


TACCUINO PRIMAVERA

DaMillico-Petrelliaitecnici
CHIEVO (4-3-2-1) SASSUOLO (3-4-3) INTER (4-2-3-1)
DOMANI ore 15 ARBITRO Calvarese DOMANI ore 18 ARBITRO Di Bello DOMANI ore 20.30 ARBITRO Maresca
L’INIZIATIVA
«Giornata della Vista»
ASSISTENTI De Meo-Santoro IV Piscopo
VAR Aureliano A. VAR Schenone
PREZZI 25-160 euro TV Sky Sport 202, 252
ASSISTENTI Meli-Cecconi IV Giua
VAR Mariani A. VAR Fiorito PREZZI 10-40
euro TV Sky Sport 202, 251
ASSISTENTI Vivenzi-Valeriani IV Illuzzi
VAR Banti A. VAR Liberti PREZZI 35-300
euro TV Sky Sport 202, 251
ChesfidenelderbydiTorino
99 25 1
«Guarda che è importante»: G. DONNARUMMA OSPINA GOMIS ● Oggi al Filadelfia, da lunedì in ha vinti addirittura due, uno
torna la Giornata Mondiale 20 22 13 68 2 19 26 23 4 23 27 Estonia. Le strade di Vincenzo Giovanissimi e uno Allievi.
della Vista. Uno striscione ABATE MUSACCHIO ROMAGNOLI RODRIGUEZ MALCUIT MAKSIMOVIC KOULIBALY HYSAJ CIONEK VICARI FELIPE Millico ed Elia Petrelli si
verrà esposto nei match dell’8a 79 21 5 8 42 20 9
EVERTON LUIZ MISSIROLI incrociano nel derby di Torino, MILAN OK Ieri, al quarto
KESSIE BIGLIA BONAVENTURA F. RUIZ DIAWARA ZIELINSKI VERDI 29 25 28 6 33 che alle 13 apre la 4ª giornata tentativo, il Milan si è sbloccato:
LAZZARI SCHIATTARELLA COSTA
UNDER 20 del campionato Primavera 1. a decidere l’anticipo contro il
Sfida all’Inghilterra 8 9 10 14 24 43 37
L’attaccante del Torino arriva Genoa è stato Tsadjout, che
SUSO HIGUAIN CALHANOGLU MERTENS INSIGNE PALOSCHI PETAGNA dalla tripletta di domenica pochi minuti prima si era fatto
(m.cal.) L’11 in Inghilterra e il 16 9 34 27 25 9 scorsa contro la Fiorentina e anche parare un rigore da
a Crotone di scena la 23 STEPINSKI 11 DI FRANCESCO BOATENG BERARDI ICARDI con sei gol è il capocannoniere; Russo (che lo aveva causato con
Nazionale U20 nell’8 Nazioni. BIRSA LERIS 87 14 11
quello della Juventus, preso dal un fallo su Daniel Maldini).
CANDREVA NAINGGOLAN KEITA
56 8 4 6 4 68 21 77 8 Cesena, ha iniziato la stagione Nell’altro anticipo, occasione
HETEMAJ RADOVANOVIC RIGONI ROGERIO MAGNANELLI BOURABIA LIROLA BROZOVIC VECINO
UNDER 19 con tre reti tra campionato e sprecata dal Sassuolo, fermato
18 37 6 2
In Estonia dal 10
5 14 15 27 31 23 2
ASAMOAH SKRINIAR DE VRIJ VRSALJKO
Youth League. Partiranno sull’1-1 dalla Sampdoria.
BARBA BANI ROSSETTINI DEPAOLI FERRARI MAGNANI MARLON
insieme, per il Main Round di
(m.cal.) 20 i convocati per il 70 47 1 qualificazione all’Europeo Under QUARTA GIORNATA
SORRENTINO CONSIGLI HANDANOVIC
Main Round di qualificazione 19, che gli azzurri giocheranno Ieri: Sassuolo-Sampdoria 1-1,
all’Europeo U19 dal 10 al 16 PANCHINA 25 Reina, 90 A. Donnarumma, PANCHINA 27 Karnezis, 22 D’Andrea, 33 PANCHINA 32 Milinkovic Savic, 22 Thiam, in Estonia. È l’anno dei classe Genoa-Milan 0-1.
2 Calabria, 93 Laxalt, 56 Simic, 17 Zapata, Albiol, 13 Luperto, 30 Rog, 5 Allan, 7 3 Djourou, 5 Simic, 14 Bonifazi, 93 Fares, 24
ottobre in Estonia. 14 Bakayoko, 16 Bertolacci, 4 Mauri, Callejon, 17 Hamsik, 11 Ounas, 99 Milik. ALL. Dickmann, 8 Valoti, 16 Valdifiori, 8 Valoti, 7 2000, ma Guidi ha convocato Oggi: Atalanta-Fiorentina (11,
7 Castillejo, 11 Borini, 63 Cutrone. Ancelotti. BALL. Ospina-Karnezis 60-40%, Antenucci, 10 Floccari. ALL. Semplici. otto 2001, tra cui Petrelli e altri Sportitalia), Torino-Juventus (13,
DONNE UNDER 19 ALL. Gattuso. BALL. Abate-Calabria 70-
30%, Rodriguez-Laxalt 60-40%. SQUAL.
Malcuit-Luperto 60-40%, Fabian Ruiz-Rog
60-40%, Zielinski-Rog 70-30%. SQUAL.
BALL. Schiattarella-Valdifiori 60-40%,
Costa-Fares 70-30%, Petagna-Antenucci
due juventini, Paolo Gozzi Iweru Sportitalia), Cagliari-Empoli (15),
Azzurrine d’Europa nessuno. DIFF. nessuno. INDISP. Caldara Mario Rui. DIFF. nessuno. IND. Meret (15 55-45%. SQUAL. nessuno. DIFF. Felipe. e Nicolò Fagioli. In panchina, Chievo-Palermo (15, differita
(15 giorni), Strinic (da valutare), Conti (20 giorni), Ghoulam (15 giorni), Younes (20 INDISP. Viviani(5 giorni), Kurtic(50 giorni). oggi, ci saranno invece due Sportitalia domani ore 7).
(m.cal.) L’Under 19 donne, con giorni). ALTRI Montolivo, Plizzari, Halilovic. giorni), Chiriches (100 giorni). ALTRI Poluzzi, Moncini, Salvi, Coulange, tecnici che non hanno in Domani (ore 10): Inter-Udinese,
Vitale, Murano, Nikolic, Esposito.
le vittorie contro Bulgaria e PANCHINA 16 Seculin, 1 Semper, 44 PANCHINA 79 Pegolo, 5 Lemos, 17 comune un passato da Napoli-Roma (diretta gol
Romania, è già alla Fase Elite. Jaroszynski, 12 Cesar, 3 Tanasijevic, 13 Sernicola, 39 Dell’Orco, 98Adjapong, 12 PANCHINA 27 Padelli, 2 Vrsaljko, 23 calciatore professionista, ma Sportitalia).
Kiyine, 21 Burruchaga, 31 Pellissier, 10 Sensi, 73 Locatelli, 9 Djuricic, 10 Matri, 20 Miranda 29 Dalbert, 13 Ranocchia, 5 uno scudetto da allenatore con CLASSIFICA Atalanta, Juventus
Pucciarelli, 69 Meggiorini. ALL. D’Anna. Boga, 30 Babacar, 99 Brignola. ALL. De Gagliardini, 15 Joao Mario, 20 Borja Valero,
CHAMPIONS CALCIO A 5 BALL. Leris-Kiyine 60-40%. Zerbi. BALL. Magnanelli-Locatelli 55-45%, 16 Politano, 10 Lautaro, 11 Keita. ALL. la Roma. Francesco Baldini, 9; Sassuolo* 8; Palermo, Torino,
C’è l’Acqua&Sapone SQUAL. nessuno. DIFF. nessuno. Marlon-Lemos-Sensi 50-30-20%. Spalletti. BALL. De Vrij-Miranda 60-40%, dopo il titolo Under 17 Roma, Napoli, Fiorentina 6;
INDISP. Tomovic (11 giorni), Giaccherini (4), SQUAL. nessuno. DIFF. nessuno. Candreva-Politano 60-40%, Keita-Perisic conquistato lo scorso anno con Inter 5; Milan*, Cagliari,
(m.cal) Alle 18, a Nicosia, Djordjevic (2), Cacciatore (5), Obi (5). ALTRI IND. Duncan (7 gg.), Peluso e Satalino. 60-40%. SQUAL. nessuno. DIFF. nessuno.
Vignato, Grubac, Juwara ALTRI Odgaard, Raspadori INDISP. nessuno. i giallorossi, ha preso il posto di Udinese, Genoa* 3; Sampdoria*
all’Acqua&Sapone basta un Dal Canto alla guida della 2; Empoli, Chievo 0.
pareggio con l’Apoel per l’Elite 1 X 2 1 X 2 1 X 2 Primavera bianconera; Federico Marco Calabresi
Round. 1.33 5.20 10.40 1.38 5.10 8.00 5.50 3.60 1.70 Coppitelli di titoli a Trigoria ne © RIPRODUZIONE RISERVATA
26 Calcio R Verso le elezioni del 22 ottobre SABATO 6 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT

C’èsoloGravinaperlaFigc
INCONTRO Ieri Miccichè ha
chiamato Gravina invitandolo al LEGA SERIE B
consiglio di Lega di lunedì per

Ecco Balata:
un confronto: se tutto andrà be­
ne l’appoggio condizionato della

LaLegaprovaadallearsi «Compatti
Serie A potrebbe trasformarsi in
un atto ufficiale in una prossima

con la A
assemblea con la presenza dello
stesso candidato, da convocare

Adesso
prima del 22. Almeno questo è

1Il n.1 di Lega Pro verso la vittoria, la Serie A non fa nessun nome l’auspicio di Miccichè. «La Fede­
razione è commissariata e viene
le riforme»
e cerca un’intesa con l’unico candidato: sul tavolo Club Italia e d.g.
da una fase difficile, ci sono tan­
te cose da fare. La Serie A vuole

N
essere il traino nei prossimi anni emmeno la Lega B si
ma è indispensabile che venga è schierata ufficial­
riconosciuto il nostro ruolo e che mente nella contesa
Marco Iaria sia rappresentato a tutti i livelli», elettorale. Il suo 5% è in bi­
ha spiegato Miccichè sottoline­ lico, al pari del 12% della

G
abriele Gravina è il vinci­ ando la priorità della trattativa. Serie A e del 20% dei Cal­
tore annunciato delle ele­ In attesa di una revisione dei pe­ ciatori, che si rivedranno
zioni federali del 22. Or­ si elettorali, la Lega punta a lunedì per stabilire una li­
mai non ci sono dubbi, dopo che strappare a Gravina, oltre a una nea, col presidente Tomma­
la Lega Serie A ha rinunciato a vicepresidenza federale (che an­ si a tenere duro sul no a
proporre un candidato alternati­ drebbe allo stesso Miccichè), la un’alleanza col fronte di
vo e, in nome della realpolitik, è gestione del Club Italia e la scel­ Gravina. Ieri i club cadetti si
pronta a ad appoggiare il n.1 del­ ta del direttore generale (che di­ sono riuniti in assemblea e
la Lega Pro, a determinate con­ venterà segretario generale se­ hanno ripristinato la fun­
dizioni. Domani scade il termine condo il nuovo statuto). Per la zionalità del consiglio di­
per la presentazione delle candi­ prima poltrona lo stesso Gravina rettivo con l’elezione dei
dature ed è quasi certo che ce ne aveva pensato a Beppe Marotta, consiglieri Oreste Vigorito
sarà una soltanto. D’altronde l’a.d. della Juventus in uscita; (Benevento), Paolo Rossi
Gravina ha messo assieme un per il posto di d.g. molti club, in (Cremonese) e Gianni
fronte solidissimo: il 17% della primis la Juve, spingono per la Vrenna (Crotone) e del vi­
sua Lega, il 34% dei Dilettanti, il conferma di Michele Uva. cepresidente Marco Mezza­
10% degli Allenatori e il 2% de­ roma (Salernitana). Di po­
gli Arbitri per un totale del 63%. CONTENUTI La Lega ha steso un litica federale ha parlato, al
La Serie A conta solo il 12% e programma articolato, che chie­ termine della riunione, il
non può che scendere a patti con de alla Figc di farsi promotrice di presidente della Lega Mau­
quell’alleanza se vuole parteci­ iniziative di lobbying (revisione ro Balata: «Siamo armonici
pare al prossimo governo del Gaetano Miccichè, 67 anni, presidente della Lega Serie A, e Gabriele Gravina, 65, n.1 Lega Pro GETTY-ANSA della Melandri e una legge sulla e uniti con la Lega Serie A.
calcio italiano. La suggestione di tutela dei marchi con il Governo; La nostra idea era quella di
una candidatura di Massimo abbiamo deciso di presentare il didato della A confidando sullo to allo sviluppo del prodotto; «ri­ introduzione del quarto cambio indicare un presidente ter­
Moratti è durata giusto qualche più velocemente possibile il no­ sfaldamento del fronte di Gravi­ solveremo in un mese», ha pro­ con la Fifa) e di riformare il siste­ zo, indipendente, autorevo­
ora, ieri in assemblea si è preso stro programma a Gravina, che na. Impresa ai confini dell’im­ messo Miccichè). È questa la li­ ma al suo interno. Come? Allar­ le e che rappresentasse tut­
atto dell’assenza di nomi in gra­ stimiamo, per verificare le com­ possibile, visti anche i tempi nea politica prevalsa, anche se è gamento dei calciatori extraco­ ti. Non abbiamo preclusioni
do di ribaltare i rapporti di forza patibilità con il suo: l’ho già letto stretti. È prevalso il pragmati­ bene ricordare che in cabina munitari, maggiori controlli da per nessuno, nemmeno nei
e si è ragionato sulla “trattativa”. e mi sembrano numerose». A un smo, con Urbano Cairo ad anda­ elettorale ogni club vota autono­ parte della Covisoc, velocizza­ confronti di Gravina».
certo punto, per la verità, l’as­ re in soccorso a Miccichè sulla li­ mamente e in Serie A, come era zione della giustizia sportiva, ac­
COMPATIBILITÀ È stato il presi­ semblea rischiava di volgere ver­ nea “trattativista”. «Diamo fidu­ emerso alla tornata di gennaio, celerazione e semplificazione RICHIESTE Non avendo in­
dente di Lega Gaetano Miccichè so un nulla di fatto, con la Serie cia a Gravina, concordiamo con non tutti sono a favore di Gravi­ dell’iter delle seconde squadre, dicato un proprio nome, an­
a spendersi sin dall’inizio per A a presentarsi in ordine sparso lui il programma, altrimenti ci na. La sostanza, però, è un’altra. golden share alla Serie A in consi­ che alla B toccherà sedersi a
questa soluzione: «Nello spirito alle urne. Claudio Lotito aveva condanneremo a essere irrile­ Gravina stavolta vincerà le ele­ glio federale per le tematiche di un tavolo col candidato del
di unitarietà, supporto e se pos­ suggerito provocatoriamente di vanti», il senso delle parole del zioni, si tratta solo di capire se ci pertinenza. Ora la palla passa a 63% e presentare la sua li­
sibile di condivisione, in una non andare a votare, comunque patron del Torino (che spinge sarà un accordo programmatico Gravina. sta di richieste. «Ci interes­
nuova fase di gestione del calcio, di provare a presentare un can­ per il nuovo a.d. di Lega, dedica­ con la Lega maggiore. © RIPRODUZIONE RISERVATA sano temi come la giustizia
sportiva, il controllo dei bi­
lanci delle società, la neces­
SECONDE SQUADRE sita di essere più rigorosi e
attenti su determinate si­
Il Tfn boccia tuazioni. Sul tema delle ri­
forme dei campionati sare­
il ricorso della B mo vigili. Di argomenti ce
Ok alle promozioni ne sono tanti da affrontare,
ma se si è arrivati ad una si­
● Il Tribunale Federale tuazione così critica è per­
Nazionale Sezione Disciplinare ché c’è la necessità di rinno­
presieduto da Cesare vare e riformare. Ci voglio­
Mastrocola ha dichiarato no idee, autorevolezza e co­
inammissibile il ricorso della raggio nel portare avanti
Lega B con cui si chiedeva di queste idee», ha detto anco­
annullare la partecipazione delle ra Balata. La Serie B punta a
cosiddette «seconde squadre» al contare di più del 5% in se­
campionato di Serie C de elettorale e si batte per
2018/2019. La Lega presieduta rivedere la mutualità. Nei
da Balata lamentava la prossimi giorni si dialoghe­
possibilità per la seconda rà con Gravina, poi il 16 di
squadra, al termine del nuovo in assemblea per
campionato di Serie C, di poter provare a prendere una po­
essere promossa al campionato sizione prima delle urne.
di Serie B, con la conseguenza m.iar.
che sin dal campionato © RIPRODUZIONE RISERVATA

2019/2020 una seconda


squadra potrebbe partecipare
al campionato di Serie B. Mauro
Balata,
55 anni
FIFA LAPRESSE

Collina e la Var
«Tutti la vogliono
La insegneremo»
● Tutti vogliono la Var e la Fifa è
già da tempo al lavoro per
aumentare la diffusione dello
strumento tecnologico nel
calcio. La Fifa, a tal proposito,
«ha deciso di creare un gruppo
di istruttori che possono aiutare
a implementare la Var in tutto il
mondo. Abbiamo creato delle
simulazioni sul campo e varietà
di situazioni», spiega Pierluigi
Collina, presidente della
commissione arbitri della Fifa
dopo il seminario per istruttori
Var che si è tenuto a Madrid. «Ci
sono diverse associazioni
affiliate che dichiarano
chiaramente di voler iniziare a
utilizzare la Var. Verranno fatti
degli aggiustamenti per
migliorare lo strumento».
Mondo R Inghilterra SABATO 6 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 27

Mourinho
SPAGNA

Il Real a Vitoria,
contro il ritrovato Bale
contro il digiuno
Benitez: 1Contro l’Alaves dia della capitale contano sul

è il giorno
gallese allora, 4 gol e 3 assist in
non può più questo scorcio di stagione, per
sostituire Cristiano Ronaldo
sbagliare dopo 3 come risolutore. Si vede che la
sfiducia in Karim Benzema cre-

del giudizio
match senza reti sce, anche se era partito con 5
centri nelle prime 4 partite; ma
e senza successi poi 6 match in bianco. Intanto
a Madrid cercano di consolarsi

S
e Mourinho non ride, con la tradizione favorevole a
Julen Lopetegui fa al- Vitoria: il Real non perde in ca-

1Il tecnico dello United oggi meno altrettanto. Il


Real Madrid è in crisi di ri-
sa dell’Alaves dall’8 marzo
1931, e in 13 match lì vanta 10

si gioca la panchina contro


sultati e di uomini. E oggi successi e 2 pari; l’ultimo nel-
cerca la… Vitoria, contro l’ottobre 2001. Ma il team di
l’Alaves. Già, nella capitale Abelardo, bandiera del Barça
il Newcastle di Rafa: «Ma abbiamo dell’Alava e dei baschi, a
quasi 100 chilometri da casa
anni Novanta, è ben messo: se-
sto in Liga, a -3 dai madridisti,
perso solo una gara nelle ultime 7» sua (Asteasu, provincia di
San Sebastian), l’ex c.t. spa-
e per due volte negli ultimi ma-
tch ha avuto la chance di rag-
gnolo non può più fallire do- giungerli in testa. Cosa fattibile
po le tre partite di fila senza anche oggi, vincendo. Si sente
gol e senza vittorie che ha in pericolo?, hanno chiesto ieri
messo insieme di recente. a Lopetegui. Lui ha sviato l’at-
Un’astinenza da reti così tenzione: «A Mosca abbiamo
(319 minuti) il Real non la avuto solo sfortuna». Sarà, pe-
VITTORIA? Eh già, il Newcastle pool, è già 9 punti sopra, dopo dettaglio quali queste siano. In- faceva registrare da fine rò anche la sua panchina tra-
Iacopo Iandiorio è terzultimo, in Premier ha fat- soli 7 match, peggior posizione tanto oggi mancano di nuovo 2006 e inizio 2007, quasi 12 balla.
to un punto nelle ultime 5 gare, in classifica a questo punto del Rojo, Herrera e Lingard; po- anni, con Fabio Capello in

U
nder pressure, come can- non ha ancora vinto un match e torneo dal 1989. Inoltre la serie trebbe invece tornare a disposi- panchina. Inoltre nell’ulti- 8ª GIORNATA - Ieri: Athletic- Real
tavano i Queen e Bowie il suo tecnico è molto a rischio. di 4 match di fila casalinghi zione Young. Ma restano sospe- mo k.o. a Mosca in Cham- Sociedad 1-3. Oggi su Dazn: Girona-
Eibar (alle 13), Getafe-Levante (16.15),
negli anni 80. José Mou- Forse più dello stesso Mou, che senza vittorie, infilati dai Red si nell’aria i dissidi con Paul Po- pions contro il Cska - 0-1, da Alaves-Real Madrid (18.30), Leganes-
rinho sa di essere sotto pressio- ha riconosciuto che le cose a Devils di Mou ora, rischia di gba - che pare abbia ricevuto 29 partite il Real andava Rayo (20.45). Domani su Dazn: Valla-
ne. Ma è già vispo alle 8 di mat- Manchester non vanno per equiparare il filotto negativo anche una telefonata da Ney- sempre in gol nella manife- dolid-Huesa (12), Atletico-Betis
tina, orario inusuale della sua niente bene: dell’89-90 quan- mar, con invito a raggiungerlo stazione - si è rotto anche (16.15), Espanyol-Villarreal (18.30),
conferenza stampa che dura «Abbiamo rac- do a Old Trafford al Psg -, quelli con Sanchez, il Dani Carvajal: ieri la senten- Siviglia-Celta (18.30), Valencia-
solo 3 minuti e 32 secondi, con colto solo 1 pun- IL NUMERO la vittoria non like di Valencia con tanto di za, fuori dalle 6 alle 8 setti- Barcellona (20.45). CLASSIFICA

18
Barcellona, Real Madrid 14;
3 risposte e un «no comment». to su 6 negli ulti- arrivò in 6 match gradimento alla cacciata di mane, rottura di un soleo,
Siviglia 13; Atletico, Betis 12; Alaves,
Sa di giocarsi oggi molto contro mi 2 match e consecutivi. E Mou (poi ritrattato dall’ecua- k.o. di sicuro per il Clasico Espanyol, Real Sociedad 11; Celta 10;
un vecchio nemico, quel Rafa sappiamo che dal 1999 a oggi doriano), le critiche feroci del- del 28 ottobre. Al suo posto Getafe, Valladolid, Girona 9; Villarre-
Benitez che ne raccolse l’eredi- per migliorare la (quasi 20 anni l’ex Scholes, le liti con la poli- dovrebbe giocare Odriozo- al, Valencia, 8; Athletic, Levante,
tà all’Inter e che qualche dispia- nostra posizione quindi) lo United zia. Pressure, under pressure la; l’opzione Lucas Vazquez Eibar 7; Rayo, Huesca 5; Leganes 4.
cere gli ha dato in Champions, abbiamo biso- gli anni da quando solo una volta ha da laterale basso pare trop- iandi
quando il portoghese era alla gno di prender- lo United non vince messo di seguito 8° TURNO Ieri: Brighton-West Ham po rischiosa. E così il Madrid © RIPRODUZIONE RISERVATA

prima avventura al Chelsea e lo ne tre ora. È ve- in assoluto 5 ga- 1-0. Oggi: (16) Burnley-Huddersfield, è senza esterni di spinta.
spagnolo al Liverpool. Due se- ro, abbiamo per- in 5 gare di fila in re senza succes- Crystal P.-Wolves, Leicester-Everton,
Perché fuori resta pure Mar-
so solo una parti- casa: era il 1989-90; so, l’ultima del
Tottenham-Cardiff (Sky Sport Foot-
mifinali, perse, fra il 2005 e il ball), Watford-Bournemouth, celo, oltre al genietto Isco.
2007, che sarebbero costate ca- ta delle ultime 7 Mou è già a 4 match ventennio nel Manchester Utd-Newcastle (SSF, Tornano però Sergio Ramos
re al vate di Setubal. Ma ieri ha e ne abbiamo pa- 2 015 - 16 c o n 18.30). Domani: Fulham-Arsenal (SSF, (dopo il turno di riposo in
avuto parole eleganti per Rafa, reggiate 3, ci manca la felicità Louis Van Gaal in panchina. 13), Southampton-Chelsea (SSF, 15.15), Europa) e Gareth Bale che
pur non citando il tecnico del della vittoria. Per questo è im- Non certo uno che ha avuto for- Liverpool-Manchester City (17.30, Sky per fortuna una settimana fa
Sport 1). CLAS. Man. City, Liverpool 19;
Newcastle, rivale oggi a Old portante per noi cercare di vin- tuna a Manchester. Chelsea 17; Tottenham, Arsenal 15;
si fermò nell’intervallo del
Trafford: «I nostri avversari cere questa gara». Omette però Watford, Bournemouth 13; Leicester, derby e decise di uscire; sen-
hanno un ottimo tecnico e sono di dire che fra i pareggi c’è il NEY Sui motivi di questo an- Wolves 12; Man. United 10; Everton 9; za peggiorare la situazione
un team che dimostra di essere k.o. ai rigori in coppa di Lega dazzo Mourinho ha risposto in Brighton 8; Burnley, C. Palace, West dei suoi delicati adduttori.
sempre molto organizzato col Derby di Lampard, club di modo succinto: «Perché stiamo Ham 7; Southampton, Fulham 5;
quando affronta le big; ci aspet- Championship, e che la testa facendo così male? Per tante Newcastle, Cardiff, Huddersfield 2. BALE Cercasi leader dispe-
ta una gara molto difficile». della Premier, con City e Liver- ragioni», senza spiegare poi nel © RIPRODUZIONE RISERVATA ratamente a Madrid. I me- Julen Lopetegui, 52 anni EPA

NOTIZIE TASCABILI LO SVEDESE


L’Arabia Saudita
GERMANIA
Il Werder in testa per una notte
prepara offerta Il Bayern all’esame Borussia M.
FRANCIA
per Ibrahimovic ● Bayern-Borussia M’gladbach profuma di Anni 70, quando valeva il
titolo: oggi invece lo scontro nobile deve stabilire se i campioni sono
● L’Arabia Saudita sogna Zlatan in crisi dopo tre gare senza vittoria. Nell’anticipo il Werder batte il
Ibrahimovic. Stando a «Sport», il Wolfsburg (Klaassen, Eggestein) e affianca il Dortmund in testa.
ministro saudita dello Sport, 7ª GIORNATA Ieri: Werder-Wolfsburg 2-0. Oggi: (15.30) Borussia
Turki Al-Sheikh, sarebbe pronto Do.-Augsburg (Sky Sport 1), Hannover-Stoccarda, Mainz-Hertha,
a presentare un’offerta shock al Fortuna D.-Schalke; Bayern-Borussia M. (18.30, Sky Sp 1). Domani:
37enne svedese per lasciare i Friburgo-Leverkusen (13.30), Hoffenheim-Eintracht (15.30, Sky Sp. 1),
Galaxy e vestire la maglia dell’Al Lipsia-Norimberga (18). CLASSIFICA Borussia Do. e Werder 14,
Ittihad. Ieri Zlatan ha detto: ««Ci Bayern, Hertha 13; Borussia M., Lipsia 11; Wolfsburg 9; Augsburg,
sono sempre rumor sul mio Mainz, Norimberga 8; Eintracht, Hoffenheim, Friburgo 7; Leverkusen
futuro. Tutto il mondo mi vuole». Zlatan Ibrahimovic, 37 anni AP 6; Fortuna, Stoccarda 5; Schalke 3; Hannover 2.

LIBERTADORES GERMANIA FRANCIA


Pietro Pellegri, 17 anni, in azione con la maglia del Monaco AFP
In semifinale La novita di Löw Il Psg ritira
PariNizza,Pellegrik.o.unmese River-Gremio e è Uth (Schalke) 35 abbonamenti
DomaniPsg-LioneconBuffon Boca-Palmeiras Non c’è Emre Can per gli incidenti
● (ag) Pietro Pellegri, 17 anni, del Monaco ex Genoa, resterà fuori ● Il penultimo atto della Coppa ● Joachim Löw ha diramato ieri ● Il Psg ritira 35 abbonamenti ai
almeno un mese dopo essersi sottoposto a un intervento chirurgico Libertadores propone due sfide la lista dei convocati per le sfide tifosi coinvolti negli incidenti
all’adduttore sinistro, ha detto ieri il suo tecnico Jardim. A Parigi tra giganti nel segno dell’eterno di Nations League contro Olanda Joachim Löw, 58, c.t. dal 2006 scoppiati durante e dopo la sfida
invece domani dovrebbe tornare titolare Buffon, nell’alternanza con derby Argentina-Brasile: da una (13 ottobre) e Francia (16). di Champions con la Stella
Areola. Ieri il Nizza senza Balo parte River-Gremio, campione in Portieri: Neuer (Bayern), ter Süle (Bayern); centrocampisti e Rossa. Il club che ha inviato una
9a GIORNATA Ieri: Tolosa-Nizza 1-1 . Oggi su Dazn: Lilla-St. Etienne carica, dall’altra Boca-Palmeiras. Stegen (Barcellona), Trapp punte: Draxler (Pgs), Brandt, lettera ai fan, spiegando che
(alle 17); alle 20: Amiens-Digione, Angers-Strasburgo, Guingamp- L’esito dei quarti ha rispettato i (Eintracht); difensori: J. Boateng Havertz (Leverkusen), Kimmich, avendo messo a rischio «la
Montpellier, Nimes-Reims. Domani su Dazn: Bordeaux-Nantes (15),
Marsiglia-Caen (17), Monaco-Rennes (17), Psg-Lione (21). CLASSIFICA pronostici: nell’ultimo duello il (Bayern), Ginter (Borussia M.), Goretzka (Bayern), Sané (Man. sicurezza delle manifestazioni
Psg 24; Lilla 16; Montpellier, St. Etienne 15; Lione 14; Marsiglia, Tolosa Boca ha pareggiato giovedì notte Hector (Colonia), Hummels City), Uth e Rudy (Schalke), Reus sportive e le persone presenti»,
13; Strasburgo, Bordeaux, Nizza 11; Caen, Angers, Digione 10; Nimes, col Cruzeiro (1-1, Sassá; Pavon) (Bayern), Kehrer (Psg), Rüdiger (Dortmund), Kroos (Real M.), per un anno non potranno avere
Reims 9; Rennes 8; Amiens 7; Monaco, Nantes 6; Guingamp 4. dopo il 2-0 dell’andata. (Chelsea), Schulz (Hoffenheim), Müller (Bayern), Werner (Lipsia). «alcun abbonamento o biglietto».
28 SABATO 6 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT
SABATO 6 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 29

OPINIONI www.gazzetta.it
TUTTE LE NOTIZIE SUL NOSTRO SITO

Twitter DEMETRIO ALBERTINI


Ex campione del Milan
NEYMAR JR
Campione del Psg
DAVIDE CALABRIA
Difensore del Milan
CLAUDIO MARCHISIO
Centrocampista dello Zenit
FERNANDO LLORENTE
Attaccante del Tottenham
● Tu non tagliare la barba che ● Bello vederti leggenda ● In Europa non esistono partite ● Non c’è miglior medicina di ● Ultimo allenamento prima
io non taglio i capelli... #davidbeckham semplici, vittoria importante per una vittoria #ZenitSlavia del Cardiff City con un sorriso
#Thegiornalisti @neymarjr rimanere a punteggio pieno #MC10 #THFC @WorldSmileDay
@DemetrioAlbe @davidecalabria2 @ClaMarchisio8 @llorente fer19
ROBERTO MANCINI
C.t. dell’Italia
● Pronti per le prossime
gare con #Ucraina e
#Polonia. Forza Azzurri!
#ItaliaUcraina #PoloniaItalia
@robymancio

Sulla Gazzetta più spazio per il serie cadetta L’ottava giornata di Serie A

DURA, DIVERTENTE: ECCOVI ANCORA PIÙ B JUVE,NAPOLI,INTER


OCCHIOALLEINSIDIE
esclusiva al personaggio del Pazzini, i Clemenza e i Tonali,
L’ANALISI momento, dalle ultimissime sulle vietato dimenticarlo... — quanto
di ANDREA FANÌ formazioni a poche ore dalle partite dal riverbero poetico e romantico.
email: afani@rcs.it alla sfida tecnica di giornata. Ecco, come insegnava Candido
Perché consideriamo davvero la Cannavò, per la Gazzetta dello
Serie B come il campionato delle Sport le avventure sportive sono e rivitalizzare l’ambiente.
città, il campionato vicino alla restano un nucleo intoccabile, IL COMMENTO

B
ella perché ci entra in casa, gente, facile da vivere e divertente sacro: e allora godiamocele queste di FABIO BIANCHI Oggi anticipano la capolista e la
bella perché c’è il giocatore da seguire. Dove nulla è scolpito avventure, che sia per tifo o per email: fbianchi@rcs.it Roma. La Juventus a Udine
della porta accanto, bella nella roccia. La formula dei playoff estetica, con bonaria e paesana twitter: @fabiowhites potrebbe continuare a guardare
perché ci sono le grandi squadre e i aumenta la suspense e garantisce partigianeria o con teoretico ma tutti dall’alto del punteggio pieno.

V
pronostici e gli esperti e le favorite, sempre un finale thrilling, la godereccio distacco. Sarà, ancora Gioca contro se stessa. La Roma,
ma poi hai visto mai che ci scappi il lunghezza del torneo e la possibilità una volta, un campionato tosto, ietato sbagliare. L’ottava rilanciata da derby e Champions,
miracolo. E il miracolo, la favoletta, di esperimenti tattici è una fucina interessante, equilibrato, incerto. giornata inaugurata dal giocherà subito dopo. Sfida
l’inaspettato, ci scappa sempre. di sorprese. Guardatevi indietro: Abbiamo voglia di restare folgorati Torino vincente sul l’Empoli bello ma che non balla,
Bella perché è la B. Così la Gazzetta della Serie B non ricordate solo un dalle giocate di un giovane Cisco Frosinone, non presenta cioè gioca bene ma non vince mai e
dello Sport ha deciso di dominio del Verona o una cavalcata (Padova), di capire se Tonali sfide pesanti, regala Andreazzoli dovrà cominciare a
raccontarvela di più, di del Palermo, con la Serie B (Brescia) merita già hic et nunc un l’impressione che la classifica non trovare dei rimedi. Quelli che
raccontarvela ancor meglio: più rispolverate per esempio le recenti posto nel giro della nuova avrà scossoni particolari. Ma ci sembra aver trovato finalmente Di
pagine, più storie, più notizie. Più imprese di un Carpi o di un Nazionale di Mancini, abbiamo sono un paio di scontri gustosi, che Francesco: ora la Roma convince.
B. Oggi parte uno speciale dedicato Frosinone, il «miracolo» di un voglia di applaudire l’inossidabile possono dare indicazioni precise, e
al campionato di Serie B, cinque Benevento, la resurrezione della fiuto della porta di Pazzini (Hellas), altri che sembrano facili ma Come convince anche la pazza
pagine supplementari per portarvi Spal o il salto triplo del Parma. vogliamo goderci le giocate lampo nascondono trabocchetti. E sono Inter. Non sempre bella da vedere,
dentro il torneo più equilibrato Piccoli romanzi del calcio, del Benevento di Bucchi. Aprite la proprio i punti persi in partite facili ma arrivata alla quinta vittoria di
d’Italia. Ogni sabato — a esclusione luccicanti avventure che hanno porta di casa, bussate che spesso, alla fine, fanno la fila tra campionato e Champions. E
dei turni infrasettimanali in cui gli attratto anche gli appassionati all’appartamento accanto, potreste differenza nel raggiungimento degli col Psv è pure piaciuta. Tra le
appuntamenti cambieranno — neutrali, mossi non tanto dal valore trovarci il protagonista che stavate obiettivi. Dato per scontato che le grandi, ha la trasferta più insidiosa,
troverete contenuti extra, tecnico assoluto — okay, non ci aspettando. Miseria, che bella insidie nel nostro campionato sono anche se la Spal rispetto al super
dall’anticipo del venerdì sera sarà Cristiano Ronaldo, ma qui questa B. sempre lì, nell’ombra, pronte a avvio ha un po’ frenato. Forse
raccontato nei dettagli all’intervista giocano anche i Trajkovski e i © RIPRODUZIONE RISERVATA sbucare fuori, c’è un altro fattore Spalletti ripresenta, dopo la prima
che bisogna considerare: questa giornata , la coppia Icardi­Lautaro
giornata è ancora più insidiosa dall’inizio. Se lo fa, è perché vuole
Al via un campionato molto equilibrato perché arriva dopo le partite di accelerare ancora. Vedremo. Il
coppa. Dunque le big dovranno Milan invece ha l’impegno più

BASKET, IN A NESSUNO AVRÀ VITA FACILE stare attente a non commettere


passi falsi.
facile, quello col Chievo. Qui
davvero è vietato sbagliare, perché
c’è la possibilità di rientrare nel
La sfida clou, sommando i punti in gruppone europeo, dato che c’è
finalista nel 2017 e nel 2018. Vado Discorso a parte su Milano: come classifica, è Napoli­Sassuolo. Quella anche il recupero col Genoa.
IN CONTROPIEDE avanti... Avellino è andata in ogni club in Eurolega, avrà un più interessante è Lazio­Fiorentina.
di DAN PETERSON semifinale playoff nel 2016 e nel doppio impegno che toglie energie Mica male anche il duello tra A proposito, la squadra di Ballardini
2017. La FIAT Torino, nella fisiche, emotive e mentali. È Atalanta e Sampdoria. Carlo sotto voce sta stupendo tutti grazie
SuperCoppa, è stata una mina difficile giocare «la partita Ancelotti ormai ha fatto suo il al suo serial bomber Piatek,
vagante con il leggendario Larry dell’anno» ogni tre giorni! Quindi, Napoli e ha conquistato del tutto prossimo avversario dell’Italia con
Brown in panchina. Brescia ha per 30 gare di A e (almeno) 30 di l’amore dei tifosi dopo la vittoria la Polonia (anche se sarà ­ per ora ­

A
mici sportivi, siate pronti fatto la semifinale l’anno scorso! E Eurolega, l’AX sarà la squadra che col Liverpool. Il titolo di anti­Juve è ancora riserva di Lewandovski).
per il campionato di A più poi Cremona, ai playoff a sorpresa tutti vorranno battere. Quindi, non suo. Cerca la continuità battendo Potenzialmente, potrebbe essere al
interessante degli ultimi nel 2018. E guai a considerare solo molte partite in più, ma tutte una delle squadre­rivelazione, secondo posto a fianco del Napoli.
anni. Perché? A dispetto dei fuori club di grande tradizione: durissime. L’anno scorso, tutte le declassata dal Milan dal secondo E domani col Parma non vuole farsi
cervelli negativi, vedo il basket Virtus Bologna, Cantù e Varese. squadre dell’Eurolega hanno avuto posto solitario al terzo posto in sfuggire l’occasione di allungare
italiano in netta ripresa. Sono stato Quindi, un equilibrio che non vedo flessioni nei loro campionati. È un coabitazione. Dopo le fatiche di ancora. Anche se la squadra di
il primo a dire che aveva toccato il da anni. Una concorrenza spietata impegno anche limitare i danni. Champions, il Napoli potrebbe D’Aversa, in estate bollata tra le più
fondo, qualche anno fa. La A deve per l’AX Milano, che per tutti sarà Quindi, ai tifosi la Serie A soffrire il dinamismo dei giovani e deboli, sta diventando sempre più
ringraziare l’A­2, che ha promosso, il «bersaglio». promette grande incertezza in ogni le manovre d’attacco di De Zerbi. solida e ha un Gervinho scatenato.
in questi ultimi anni, squadre e Guardiamo la rappresentanza in turno. Allo stesso tempo, la A Dovrà essere bravo a non lasciare La sfida Piatek­Gervinho è uno dei
società ben organizzate per la Europa. Quest’anno ci saranno impone un grande sforzo per spazi e alla fine la maggior qualità piatti forti di giornata. Come lo è,
massima serie. nove italiane nelle coppe europee. risalire all’attico d’Europa nelle farà la differenza. Di morale last but not least, la sfida tra
C’è equilibrio al vertice. Certo, l’AX Un record che indica diverse cose. coppe, come nel passato. L’Olimpia decisamente opposto al Napoli è la Atalanta e Sampdoria. La Dea ha
Milano è la favorita per il titolo: è La prima: le squadre sono Milano ha avuto un ruolo Lazio, dopo la scoppola con una classifica bugiarda, il suo
l’unico club italiano nell’Eurolega abbastanza forti tecnicamente per fondamentale: gli altri club si sono l’Eintracht e la sconfitta precedente valore è ben oltre quei 6 punti.
ed è attrezzato per quel livello. Ma reggere il confronto. La seconda: detti «Dobbiamo arrivare a quel nel derby. In questo momento di Gasperini cerca la ripartenza, ma
in questi ultimi anni altre squadre sono ambiziose. La terza: livello se vogliamo vincere lo down, dopo un’ottima partenza, contro la Sampdoria non sarà
hanno detto la loro sullo scudetto: acquisteranno esperienza che scudetto». Nel recente passato, avrebbe fatto volentieri a meno di facile. L’Atalanta ha il problema del
Sassari l’ha vinto nel 2015; Venezia servirà in Italia… e contro Milano. Sassari e Venezia ci sono riuscite. incontrare una delle squadre più in gol, la Sampdoria lo risolve quasi
nel 2017. In questo contesto, cito La quarta: sono solide, in grado di Attenzione, quindi: non ci sarà vita forma del torneo. Se lascia punti sempre con Defrel e Quagliarella. E
altre due realtà: Reggio Emilia, in reggere il peso del lavoro, dei costi facile per nessuno. anche con la Fiorentina, si apre la questo fa una grande differenza.
finale nel 2015 e nel 2016; Trento, e della pressione. © RIPRODUZIONE RISERVATA crisi. Ma una vittoria potrebbe © RIPRODUZIONE RISERVATA

RCS MediaGroup S.p.A. EDIZIONI TELETRASMESSE PREZZI D’ABBONAMENTO


Sede Legale: Via A. Rizzoli, 8 - Milano RCS Produzioni Milano S.p.A. - Via R. Luxemburg - 20060 C/C Postale n. 4267 intestato a: RCS MEDIAGROUP S.P.A.
CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Responsabile del trattamento dati PESSANO CON BORNAGO (MI) - Tel. 02.6282.8238 S RCS DIVISIONE QUOTIDIANI
(D. Lgs. 196/2003): Andrea Monti Produzioni S.p.A. - Via Ciamarra 351/353 - 00169 ROMA - Tel.
privacy.gasport@rcs.it - fax 02.62051000 06.68828917 S RCS Produzioni Padova S.p.A. - Corso Stati ITALIA 7 numeri 6 numeri 5 numeri
DIRETTORE RESPONSABILE PRESIDENTE E AMMINISTRATORE DELEGATO
ANDREA MONTI © 2018 COPYRIGHT RCS MEDIAGROUP S.P.A. Uniti, 23 - 35100 PADOVA - Tel. 049.8704.559 S Tipografia Anno: e 429 e 379 e 299
Urbano Cairo Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo quotidiano SEDIT - Servizi Editoriali S.r.l. - Via delle Orchidee, 1 Z.I. - 70026
andrea.monti@gazzetta.it Per i prezzi degli abbonamenti all’estero telefonare all’Ufficio
può essere riprodotta con mezzi grafici, meccanici, elettronici o MODUGNO (BA) - Tel. 080.5857439 S Società Tipografica Abbonamenti 02.63798520
CONSIGLIERI digitali. Ogni violazione sarà perseguita a norma di legge
CONDIRETTORE Siciliana S.p.A. - Zona Industriale Strada 5ª n. 35 - 95030
Stefano Barigelli Marilù Capparelli, CATANIA - Tel. 095.591303 S L’Unione Sarda S.p.A. - Centro
DIREZIONE, REDAZIONE E TIPOGRAFIA INFO PRODOTTI COLLATERALI E PROMOZIONI
sbarigelli@gazzetta.it Carlo Cimbri, MILANO 20132 - Via A. Rizzoli, 8 - Tel. 02.62821 Stampa Via Omodeo - 09034 ELMAS (CA) - Tel. 070.60131 S
Alessandra Dalmonte, Tel. 02.63798511 - email: linea.aperta@rcs.it
ROMA 00187 - Via Campania, 59/C - Tel. 06.688281 Europrinter SA - Zone Aéropole - Avenue Jean Mermoz -
VICEDIRETTORE VICARIO Diego Della Valle, Bb6041 GOSSELIES - Belgium S CTC Coslada - Avenida de
Gianni Valenti DISTRIBUZIONE Alemania, 12 - 28820 COSLADA (MADRID) S Miller Distributor Testata registrata presso il
Veronica Gava, m-dis Distribuzione Media S.p.A. - Via Cazzaniga, 19 20132 Milano
gvalenti@gazzetta.it Gaetano Miccichè, Limited - Miller House, Airport Way, Tarxien Road - Luqa LQA tribunale di Milano n. 419
- Tel. 02.25821 - Fax 02.25825306 dell’ 1 settembre 1948
Stefania Petruccioli, 1814 - Malta S Hellenic Distribution Agency (CY) Ltd - 208
VICEDIRETTORI SERVIZIO CLIENTI Ioanni Kranidioti Avenue, Latsia - 1300 Nicosia - Cyprus ISSN 1120-5067
Pier Bergonzi Marco Pompignoli, Casella Postale 10601 - 20110 Milano CP Isola CERTIFICATO ADS N. 8397 DEL 21-12-2017
pbergonzi@gazzetta.it Stefano Simontacchi, Tel. 02.63798511 - email: gazzetta.it@rcsdigital.it ARRETRATI La Gazzetta dello Sport Digital Edition ISSN 2499-4782
Andrea Di Caro Marco Tronchetti Provera Richiedeteli al vostro edicolante oppure a Corena S.r.l
PUBBLICITÀ e-mail info@servizi360.it - fax 02.91089309
adicaro@gazzetta.it RCS MEDIAGROUP S.P.A. - DIR. PUBBLICITÀ iban IT 45 A 03069 33521 600100330455.
DIRETTORE GENERALE LA GAZZETTA DELLO SPORT Via A. Rizzoli, 8 20132 Milano - Tel. 02.25841 - Fax 02.25846848 Il costo di un arretrato è pari al doppio del prezzo di copertina per
La tiratura di venerdì 5 ottobre
Testata di proprietà de “La Gazzetta dello Sport s.r.l.” - A. Bonacossa © 2018 Francesco Carione www.rcspubblicita.it l’Italia; il triplo per l’estero è stata di 221.777 copie

PREZZI ALL’ESTERO: Austria e 2,50; Belgio e 2,50; Cipro e 2,50; Croazia Hrk 19; Francia e 2,50; Germania e 2,50; Gran Bretagna GBP 2,20; Grecia e 2,50; Lussemburgo e 2,50; Malta e 2,50; Olanda e 2,50; Portogallo e 2,50; Repubblica Ceca CZK 89; Slovenia e 2,50; Spagna e 2,50; Svizzera CHF 3,50
30 SABATO 6 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT
SerieB
SABATO 6 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 31

7a GIORNATA

L’ANTICIPO LE ULTIME LA SFIDA L’INTERVISTA


LA MANTIA STELLONE DEBUTTA, TRAJKOVSKI MANCUSO
ESALTA IL LECCE ZAMPARINI TREMA CONTRO NALINI: «IO, SAMPEI,
PER L’HELLAS DA VIDO A TONALI, PALERMO-CROTONE E PESCARA IN A
È NOTTE FONDA CHE SPETTACOLO A COLPI DI GENIO SOGNANDO BAGGIO»
Pag. 32 Pag. 34 Pag. 35 Pag. 33
Il punto

Liverani prof La classifica


Pillon­Bucchi SQUADRE PT
G
PARTITE
V N P
RETI
F S

sarà uno show VERONA


PESCARA
13
12
7 4
6 3
1 2 12 7
3 0 9 6
LECCE 12 7 3 3 1 13 8
BENEVENTO 10 5 3 1 1 12 8
CREMONESE 10 6 2 4 0 8 4

C
osmi (neutrale) e CITTADELLA 10 6 3 1 2 7 3
Liverani si saranno SALERNITANA 9 6 2 3 1 7 7
divertiti, Grosso, l’altro SPEZIA 9 6 3 0 3 7 8
allievo della «classe Perugia PALERMO 8 5 2 2 1 9 6
anni Duemila», un po’ meno. BRESCIA 7 6 1 4 1 9 9
CROTONE 7 6 2 1 3 9 10
La 7a giornata si apre con un
ASCOLI 6 5 1 3 1 3 4
altro scossone alle certezze PADOVA 6 6 1 3 2 6 9
estive: il Verona — per tanti, PERUGIA 5 5 1 2 2 5 7
se non tutti, favorito alla VENEZIA 4 5 1 1 3 5 7
promozione — è ancora da CARPI 4 6 1 1 4 6 12
sistemare. Il Lecce rivelazione COSENZA 3 6 0 3 3 3 10
si addormenta secondo e LIVORNO 2 5 0 2 3 3 8
aspetta. Una felice casualità ci FOGGIA (-8) 1 6 3 0 3 11 11
offre le partite più SERIE A PLAYOFF PLAYOUT RETROCESSIONI
interessanti a distanza, per
evitare scomode
sovrapposizioni: oggi
pomeriggio Pescara­
Benevento, che uno può
anche leggere raffinato
machiavellismo di Pillon
contro filosofia fulmini&saette RISULTATI
di Bucchi; domani pomeriggio
Brescia­Padova, ovvero il VERONA-LECCE 0-2
festival dei piedi buoni CARPI-COSENZA OGGI ORE 15
(Tonali, Donnarumma, CREMONESE-SALERNITANA OGGI ORE 15
Clemenza e il baby Cisco che FOGGIA-ASCOLI OGGI ORE 15
PESCARA-BENEVENTO OGGI ORE 15
parte dalla panchina) e della
PERUGIA-VENEZIA OGGI ORE 18
famiglia Bisoli; domani sera La disperazione di Karim Laribi, 27 anni, centrocampista del Verona. Il milanese è in gialloblù dall’estate, svincolato dal Cesena LAPRESSE
BRESCIA-PADOVA DOMANI ORE 15
Palermo­Crotone, che uno

VERONA DA INCUBO
LIVORNO-SPEZIA DOMANI ORE 15
scambierebbe facilmente per PALERMO-CROTONE DOMANI ORE 21
una partita di Serie A. Qua e RIPOSA: CITTADELLA
là, tanto per gradire,
«partitelle» da atmosfera
batticuore e panchine MARCATORI
4 RETI: Donnarumma (Brescia, 1),
scomode: Nesta e Vecchi si

OGGI SCINTILLE
Mancosu (1) Palombi (Lecce), Mancuso
giocano un bel pezzo di (Pescara, 1)
futuro in Perugia­Venezia, e 3 RETI: Mokulu (Carpi), Kragl (Foggia),
chissà Tacopina cosa avrà da Trajkovski (Palermo), Vido (Perugia, 1),
Pazzini (Verona, 2)
dire in caso di altra sconfitta 2 RETI: Asencio, Bandinelli, Coda
dei veneti. E poi c’è il Livorno (Benevento, 1), Morosini (Brescia), Iori (2),
di Lucarelli, ancora a zero Strizzolo (Cittadella), Maniero (Cosenza),
vittorie. Giovedì Cosmi alla
La nuova caduta dei gialloblù apre scenari inaspettati alle inseguitrici
Mogos (Cremonese), Budimir (1), Firenze
(Crotone), Camporese, Cicerelli (Foggia),
Gazzetta: «Sta male, lui è
Nel pomeriggio Pescara e Benevento si giocano il primo posto
Falco, La Mantia (Lecce), Ravanelli
Livorno». Capito l’aria che (Padova), Nestorovski (Palermo, 1), Cocco
tira?
© RIPRODUZIONE RISERVATA Perugia­Venezia, tra Nesta e Vecchi la partita delle panchine scomode (Pescara, 2), Di Tacchio (Salernitana),
Pierini (Spezia), Citro (Venezia, 1)
32 Speciale R 7a giornata SABATO 6 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT

SerieB L’ANTICIPO

Verona, dove sei?


Secondo k.o. di fila
3

L’Hellas è confuso
Il Lecce in orbita
1La Mantia più Mancosu: pugliesi a -1 dalla vetta
Grosso frena ancora: troppo turnover e Matos out
1 2
VERONA 0
LECCE 2
PRIMO TEMPO 0-1
MARCATORI La Mantia al 46’ p.t.;
Mancosu al 23’ s.t.

VERONA (4-2-3-1) Silvestri;


Crescenzi, Marrone, Empereur,
Eguelfi (dal 29’ s.t. Ragusa);
Colombatto, Dawidowicz; Matos
● 1 L’esultanza dei giocatori del Lecce dopo il gol di Mancosu. ● 2 La delusione di Pazzini e Colombatto.
(dal 40’ p.t. Cisse), Laribi, Lee
(dall’11’ s.t. Zaccagni); Pazzini ● 3 Al 46’ p.t. il Lecce sblocca la partita contro il Verona: Andrea La Mantia, 21 anni, si fa trovare
PANCHINA Ferrari, Tozzo, pronto sul cross di Mancosu da sinistra e, in posizione regolare, batte il portiere Silvestri LEZZI-LAPRESSE
Caracciolo, Henderson, Gustafson,
cità di reagire alle sconfitte, Di Carmine, Balkovec, Calvano,
Kumbulla
gol annullato al 30’ a Pazzini vato il raddoppio che ha chiuso La moviola
Nicola Binda l’altra è quella di poter cambia- per sospetto fuorigioco: la par- la gara. Grande protagonista
INVIATO A VERONA re giocatori e moduli senza ALLENATORE Grosso tita sarebbe potuta durare due Mancosu, signore del centro-
avere conseguenze negative. giorni ma il gol non sarebbe ar- campo, libero di agire malgra-

M
LECCE (4-3-1-2) Vigorito;
a quanto è bello que- Dopo il k.o. di Salerno è arriva- Venuti, Bovo, Meccariello, rivato. Ci sono state anche pro- do la presenza dei due mediani
sto Lecce? La miglior ta la rivoluzione di Grosso, che Calderoni; Tabanelli teste verso l’arbitro per almeno di casa: prima si è bevuto due
matricola della B è però è stata un buco nell’ac- (dal 44’ s.t. Fiamozzi), Petriccione, quattro episodi roventi in area, volte Crescenzi mandando al
sempre più sfrontata e dopo es- qua. Il Verona ha cambiato uo- Scavone (dal 39’ s.t. Armellino); ma il rigore forse ci sarebbe colpo di testa Tabanelli (ottimo
Mancosu; Palombi, La Mantia (dal
Regolare l’1-0
sere andata a spaventare il Be- mini (dentro Eguelfi, Empe- stato solo per una trattenuta di Silvestri) e all’appoggio in rete
39’ s.t. Pettinari)
nevento (da 3-0 a 3-3 al debut- reur, Lee) e anche modulo, con PANCHINA Bleve, Cosenza, Venuti su Cisse al 5’ della ripre- sul secondo palo La Mantia

Pazzini-gol
to) è tornata in un altro stadio Dawidowicz e Colombatto da- Arrigoni, Lepore, Torromino, Haye, sa. Un alibi che (dopo aver cer-
reduce dalla Serie A e ha vinto vanti alla difesa e i compagni a Marino, Dubickas, Tsonev non regge, i veri cato lui stesso la
ALTI&BASSI
in fuorigioco
regalando un’ottima prestazio- cercarli ossessivamente per far ALLENATORE Liverani problemi sono segnatura su as-
ne, bissando il precedente suc- cominciare le azioni, rallen- altri. I pugliesi volano sist di Scavone),
cesso di Livorno (3-0). Se è ve- tando tremendamente il gioco. ARBITRO Massimi di Termoli poi nella ripresa
LECCE MATURO e sono la prima
ESPULSI nessuno
ro che la Serie B — che sia a 22 Solo nel primo tempo la squa- AMMONITI Lee (V), Eguelfi (V), ha raddoppiato
o a 19 — regala sempre sorpre- dra è piaciuta, creando qual- Scavone (L), Petriccione (L) e Chiuso il primo rivelazione con un missile ● (g.lo.) Gara nervosa, diverse
se, ecco la prima squadra can- che occasione (clamorosi gli Meccariello (L) per gioco tempo soffrendo del campionato da fuori area che proteste veronesi. Al 22’ Pazzini
didata a inserirsi tra le grandi. errori di Laribi al 14’ e al 20’) e scorretto; Palombi (L) per (il Lecce è l’unica s’è infilato a fil di cade in area, ma Bovo non lo
Già, le grandi. Quali sono in chiudendo il Lecce nella pro- comportamento non squadra di B sen- Le novità dei veneti traversa, quando tocca. Dubbi per un contatto a
questo strano campionato? pria metà campo. Poi però, alla regolamentare; Colombatto (V) za gol al passivo il Lecce sembra- metà campo tra Calderoni e
nei primi 45’) e non hanno convinto:
per proteste
Non sembra ancora esserlo il vigilia dell’intervallo, prima è NOTE paganti 4.342, incasso di
va fin troppo le- Matos lanciato in contropiede.
Verona, che ha infilato la se- dovuto uscire Matos per infor- 62.390 euro; abbonati 7.651, quota con il vantaggio manovra lenta zioso e non si de- Al 43’ Meccariello su Crescenzi
conda sconfitta di fila metten- tunio e poi è arrivato l’1-0 ospi- di 64.454,63 euro. Tiri in porta 4-5. arrivato in extre- e poca convinzione cideva a concre- che cade: non è fallo. Nell’1-0, La
do a repentaglio il primato in te che ha mandato l’Hellas ne- Tiri fuori 7-1. In fuorigioco 3-1. mis, la squadra tizzare. Se si Mantia è in posizione regolare
classifica: oggi il Pescara lo gli spogliatoi in ginocchio. Non Angoli 14-4. Recuperi: p.t. 2’, s.t. 4’ di Liverani ha impressionato pensa che poi Palombi è filato sul cross di Mancosu. Al 5’ s.t.
può scavalcare. si riprenderà più la squadra di nella ripresa, quando non è tutto solo e ha visto il suo tiro da rigore la trattenuta di Venuti
Grosso, che nel secondo tempo mai andata in difficoltà (e sventato dal piede di Silvestri, su Cisse. Al 31’ Pazzini segna ma
PASSO INDIETRO VERONA malgrado le mosse del tecnico quando lo è stato, ha trovato si capisce che serata di gloria è in fuorigioco (questione di
Sulla carta d’identità delle (prima 4-3-3, poi 3-5-2) ha re- un super Vigorito a salvarlo: sia stata per il Lecce. Abbiamo centimetri), pochi minuti dopo
grandi squadre ci sono due vo- galato attacchi disordinati ma vedi il colpo di reni su Crescen- trovato la rivelazione? ancora gol annullato: ma
ci fondamentali. Una è la capa- non produttivi, vedi anche il zi), ha agito di rimessa e ha tro- © RIPRODUZIONE RISERVATA sull’angolo la palla era già uscita.

LE PAGELLE di NI.BIN.
EGUELFI 5 Anche lui al debutto, regalando una prova senza errori.
regala un promettente primo tempo IL MIGLIORE CALDERONI 6,5 Ara tutta la fascia nel IL MIGLIORE
per poi scoppiare nella ripresa RYDER primo tempo, poi si limita alla MARCO
sbagliando tutti i cross. copertura con un paio di dormite che
RAGUSA 6 Entra con il piglio giusto 6,5 MATOS potevano costare caro. 8 MANCOSU
ma non gli riesce il guizzo vincente. Regala spunti interessanti, poi un TABANELLI 7 Grande dinamismo, con Un vero signore del
COLOMBATTO 5,5 Fa solo il infortunio al 40’ dopo uno palleggio e interdizione, poi esce centrocampo, con giocate
VERONA 5 compitino, non inventa nulla: gli
servono personalità e coraggio.
DAWIDOWICZ 6 Cerca di far girare
scontro a centrocampo non
falloso (malgrado le proteste) lo LECCE 7,5 stremato: è tornato nella categoria
che gli compete. (FIAMOZZI s.v.)
PETRICCIONE 6,5 Regista pulito,
sempre pulite ed efficaci. Suo
l’assist per il primo gol, e
costringe a uscire: una grave soprattutto suo il fantastico gol
la palla, ma non ha piedi raffinatissimi. sbaglia forse qualche appoggio di
MARRONE MEDIOCRE Poi scala in difesa: duttilità preziosa.
perdita.
VIGORITO, SERATA troppo ma fa una bella figura davanti a
del 2-0.

RAGUSA SENZA GUIZZI CISSE 5 Entra per Matos ma non


incide e sembra giù. DA INSUPERABILE Grosso, suo allenatore a Bari la
stagione scorsa.
PAZZINI CI PROVA LARIBI 6 Parte centrale alle spalle di
Pazzini, poi si allarga a destra. Si L’ALLENATORE BOVO RUGGISCE SCAVONE 7 Inserimenti intelligenti,
coperture sempre molto efficaci, è un L’ALLENATORE
SILVESTRI 6,5 Una grande parata su divora almeno un paio di gol, poi si FABIO VIGORITO 7,5 Insuperabile: vero trascinatore per la squadra. FABIO
Tabanelli, sui gol non può nulla. arrende: serata sfortunata. da segnalare soprattutto il colpo (ARMELLINO s.v.)
CRESCENZI 5 Attacca senza LEE 5,5 Prima da titolare, si muove 5 GROSSO di reni sul tiro di Crescenzi deviato. PALOMBI 6 Il capocannoniere fallisce 7,5 LIVERANI
combinare nulla di buono e si fa molto: parte a sinistra, poi va a destra, La rivoluzione non paga. VENUTI 7 Sotto pressione nel primo il gol del 3-0 nell’unica occasione che La sua squadra cresce e oltre al
saltare ingenuamente da Mancosu sul ma sempre lontano dall’area. Troppi cambi tra i titolari tempo ma sempre sicuro, ancora gli è capitata in tutta la serata: da coraggio ha dimostrato una
gol dell’1-0. ZACCAGNI 6 Entra e dalla destra fa e risultato deludente. meglio nella ripresa. premiare comunque per il sacrificio. grande maturità. Davanti ai
MARRONE 5,5 Serata mediocre, un bel guizzo, poi va sul centrosinistra Apprezzabili le varie rotazioni BOVO 7 Il più vecchio in campo non LA MANTIA 7 Un gol da bomber vero cambi di Grosso non ha fatto una
senza impostare e soffrendo nella e combina poco. di modulo, ma è la velocità sbaglia nulla: una serata da premiare, e tanto aiuto ai compagni piega: l’organizzazione c’è.
ripresa le ripartenze del Lecce. PAZZINI 6 La volontà c’è, i tentativi delle giocate a mancare. una certezza per Liverani. abbassandosi a sinistra e tenendo
EMPEREUR 5,5 Prima stagionale al pure, ma non è serata: il gol che gli MECCARIELLO 7 Si alterna con Bovo palla dopo il vantaggio per far salire la
posto di Caracciolo. Lo fa rimpiangere. viene annullato è molto dubbio. su Pazzini e poi anche su Cisse, squadra. (PETTINARI s.v.)

GLI ARBITRI 6,5


MASSIMI Molto contestato, ma in fondo di errori non ne fa, anzi. Due dubbi comunque li lascia: il primo gol
annullato a Pazzini e un mezzo rigore su Cisse. Molto bene gli assistenti.
MUTO 7
MARGANI 7
Speciale R 7a giornata SABATO 6 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 33

SerieB L’INTERVISTA
TU 1 2 3
R
PE C
O
U

N..
A T

Leonardo
Mancuso

M
● 1 Uno dei due gol segnati al
Crotone, 25 settembre ● 2 Il
rigore trasformato a Padova,
martedì ● 3 Leonardo in una
partita con la Sambenedettese,
gennaio 2017 IPP/LAPRESSE

A «Il mio segreto?


era impressionante. Impazzivo

L'IDENTIKIT
per lui e così ho chiesto a miei
genitori di iscrivermi alla scuo-
la calcio a Lacchiarella. All’ini-
NATO A MILANO
zio loro non erano molto d’ac-

L’arte della pesca


IL 26 MAGGIO 1992
RUOLO ATTACCANTE cordo...».

N
ALTEZZA 182 CM PESO 78 KG
Per fortuna l’hanno accontenta-
Cresciuto nel Milan, dopo un ta. A 10 anni, infatti, la chiama il
anno nel Pizzighettone debutta Milan, dove nelle giovanili gioca

Sogno Robi Baggio


tra i pro con la Carrarese nel con Simone Verdi, Mattia De
2012: segna 8 gol in 30 partite di Sciglio e Marco Fossati. Mica
Prima Divisione. Nel 2014 va al male.
Cittadella in B, quindi Catanzaro «Al Milan sono diventato cal-

C
e, nel 2016, Sambenedettese: ciatore: è stata una grande pa-

e il Pescara in A»
sull’Adriatico esplode, 22 gol in lestra di vita. Con gli ex compa-
campionato più 3 nei playoff. Dal gni siamo rimasti in contatto,
2017 è al Pescara, a gennaio è in particolare con Marco tutte
stato ingaggiato dalla Juve le estati ci ritroviamo e sfidia-
rimanendo in Abruzzo in prestito. mo a tennis. Chi vince? Io ho
più talento, ma ammetto che

1Ha un hobby speciale e un idolo: «Ero un tennista, Fossati è davvero un osso du-

U
ro».

poi vidi il Codino. Se mi spedisse una sua maglia...» Spesso si è allenato con la Pri-
ma Squadra rossonera. Ricor-
di?
e lenze? «Era una rosa piena di campio-
Nicolò Schira «Sono cresciuto a Lacchiarella, ni. Da Ibrahimovic a Robinho,
@NicoSchira un piccolo paese vicino a Mila- dove ti giravi c’era un fenome-

S I
no. Vivendo in campagna spes- no».
l pescatore del gol vuole so, da bambini, andavamo a
trascinare il Pescara in pescare nei canali. Ho iniziato L’allenatore era quel Massimi-
A. Alla sua maniera, a così, un po’ per gioco e un po’ liano Allegri, che in un futuro
suon di reti. Una passio- per curiosità: negli anni l’amo- non troppo lontano potrebbe ri-
ne speciale quella di Le- re per la pesca è cresciuto sem- trovare alla Juventus.
onardo Mancuso, di professio-
ne attaccante e autore già di 4
pre di più».
I COMPAGNI MI «Sarebbe incredibile, ma an-
diamoci piano. Sicuramente
CHIAMANO SAMPEI

O
gol in queste prime 6 giornate. Ormai è un vero esperto della sono orgoglioso di essere stato
Acuti che hanno fatto arrampi- materia.
care gli abruzzesi fino al secon- «Sono organizzatissimo e nel
INIZIAI PER GIOCO acquistato a gennaio (per 3 mi-
lioni di euro, ndr) da un club
do posto. Anche se da buon pe- tempo libero mi ci dedico pa- NEI CANALI... del genere. È stata una rivinci-
scatore Leo è dotato di grande recchio. A partire dalle attrez- ta e un premio per non aver
pazienza e non ha fretta di zature, le ho per ogni tipo di LEONARDO MANCUSO mai smesso di crederci. Anche
prendere all’amo la preda chia- pesca e superficie». ATTACCANTE PESCARA nei momenti più bui, come
mata Serie A: «Siamo partiti quando da svincolato mi alle-
forte e ci piace- È vero che due navo con gli amici nel campet-
rebbe restare in anni fa alla Samb to sotto casa».
alto fino alla fi- IL FUTURO si era formato il
ne, ma siamo an- L’attaccante, clan della pesca? Il sogno nel cassetto resta sem-
cora all’inizio «Eravamo in pre quello di conoscere il Divin
della stagione. È esploso alla Samb, quattro. Io, Pe- Codino?
presto per defi- ha già firmato gorin, Mori e Ra- «Baggio è il mio idolo, non ho
nire obiettivi e per la Juventus di». più trovato un giocatore in gra-
traguardi da rag- do di emozionarmi come face-
giungere». «Che orgoglio! Un anno speciale
che è coinciso
NESSUNO MI FARÀ va lui. Purtroppo non sono mai
riuscito a incontrarlo in tutti
Quali sono allora Un premio per non con la sua esplo- EMOZIONARE COME questi anni. Mi accontenterei
le candidate alla aver mai smesso
promozione? di credere in me»
sione.
«Ho segnato 22
HA FATTO BAGGIO: anche se mi spedisse una ma-
glietta autografata. Ne appro-
«Ci sono tante gol e sono stato il UNA FOLGORAZIONE fitto per lanciare un appello
squadre attrezzate e che parto- capocannoniere dell’intera Se- pubblicamente, magari è la
no con i favori del pronostico rie C. Ero reduce da anni com- L’ATTACCANTE volta buona...».
come Verona e Benevento, so- plicati e pochi credevano in SULL’IDOLO DI GIOVENTÙ
no loro le big del torneo». me. Alla Samb sono rinato e mi A Pescara i tifosi sono tornati a
sono conquistato la chiamata sognare la Serie A. Un’impresa
Nello spogliatoio l’hanno ribat- in B del Pescara». che meriterebbe festeggiamen-
tezzata Sampei. ti speciali. Magari potrebbe
«Mi piace questo soprannome. Anche in Abruzzo non ha perso portare a pesca mister Pillon, ci
È simpatico e mi fa ripensare al le buone abitudini: segnare e ri- ha mai pensato?
personaggio dei cartoni giap- lassarsi a pesca... «La vedo dura (sorride, ndr).
ponesi che impazziva per la pe- «L’anno scorso ci andavo con Piuttosto in caso di promozio-
sca. Proprio come me». Andrea Coda. Quest’anno, in- ne sarei disposto a farmi i ca-
vece, non ho ancora trovato il pelli blu».
Come è nato l’amore per canne partner giusto. Location? Vado
A PESCA CON © RIPRODUZIONE RISERVATA

22 6
a Città Sant’Angelo. Ho scova-
to un paio di bei laghetti in PILLON PER LA A?
mezzo alle colline e sono pure
vicini al campo di allenamen-
PIÙ FACILE CHE MI
to». DIPINGA I CAPELLI
Pescatore sì, ma il primo amore LEONARDO
resta sempre il pallone. Tutta E IL «VOTO PROMOZIONE»
● Le reti (più 3 nei playoff) di colpa di un certo Roberto Bag- ● I club di Mancuso in carriera:
Leonardo Mancuso nel gio. Pizzighettone (Serie D),
campionato di Serie C 2016-17 «Avevo 8 anni e giocavo a ten- Carrarese (C), Cittadella (B),
con la Sambenedettese: record nis, quando l’ho visto in televi- Catanzaro (C), Sambenedettese
in un torneo per l’attaccante sione. Sono rimasto folgorato, (C) e, dal 2017, Pescara (B)
34 Speciale R 7a giornata

SerieB COSÌ IN CAMPO


Occhio a... CARPI (4-4-2) CREMONESE (4-3-3)
COSENZA (4-3-1-2) SALERNITANA (3-5-2)
OGGI ore 15 ARB. Pillitteri (Palermo) OGGI ore 15 ARB. Guccini (Albano)
PREZZI 14-50 euro TV Dazn PREZZI 10-40 euro TV Dazn

Vido va, il Perugia non ancora 22


COLOMBI
22
RADUNOVIC

Stellone riparte, Cisco ci crede


25 2 13 6 14 3 26 33
PACHONIK SUAGHER POLI BUONGIORNO MOGOS DOS SANTOS TERRANOVA RENZETTI

20 4 32 19 4 19 5
JELENIC SABBIONE DI NOIA PASCIUTI ARINI GRECO CROCE
9 18 7 10 8
DI GUGLIELMO LONGHI MOKULU ARRIGHINI EMMERS PAULINHO CASTROVILLI

19 16 30 11

A
MANIERO BACLET JALLOW DJURIC
rrivato un anno fa dal nell’Under 21, sarà in campo giorno dopo — ma questi mesi 24 3 14 15
Milan, sei mesi con contro il Venezia e Nesta spera mi sono stati utili. Ho ingoiato GARRITANO VITALE DI TACCHIO 18 CASASOLA
23
l’Atalanta, poi il prestito che la squadra imiti il suo fango e mi sento cresciuto». 7 6 21 CASTIGLIA AKPA AKPRO
al Cittadella per altri sei mesi. giovane talento e cominci a Domani a Brescia potrebbe MUNGO PALMIERO BRUCCINI
13 21 5
Ora Luca Vido è ripartito dal correre. L’inizio non è stato partire ancora dalla panchina, 18 3 5 2
GIGLIOTTI
LEGITTIMO DERMAKU IDDA CORSI SCHIAVI MANTOVANI
Perugia per fare esperienza e esaltante per l’ex campione per entrare dopo e vedersela
22 12
tornare a Bergamo, in Serie A, del mondo (una vittoria, due con l’emergente Tonali. O SARACCO MICAI
ammesso e non concesso che pareggi, due sconfitte). Bisoli penserà che il fango
PANCHINA 1 Serraiocco, 3 Frascatore, PANCHINA 1 Ravaglia, 12 Volpe,
la conquisti sul campo in ingoiato sia stato sufficiente? 14 Ligi, 10 Piscitella, 20 Jelenic, 21 Saric, 24 Del Fabro, 17, Migliore, 5 Kresic,
questa stagione. E’ stato un IN PANCHINA Mercoledì ha 24 Mbaye, 27 Machach, 33 Wilmots, 15 Marconi, 34 Boultam, 18 Castagnetti,
inizio molto positivo. In gol segnato un gol pazzesco: CHI SI RIVEDE Roberto 7 Concas, 16 Romairone, 15 Vano 9 Brighenti, 30 Carretta, 21 Strefezza,
ALLENATORE Castori 20 Perrulli ALLENATORE Mandorlini
all’esordio in Coppa contro il Andrea Cisco, il ragazzo nato Stellone è tornato, in omaggio SQUALIFICATI nessuno DIFFIDATI SQUALIFICATI nessuno DIFFIDATI
Novara, alla prima di vicino all’Euganeo quindi al consueto turnover degli nessuno INDISPONIBILI Pezzi e Piu nessuno INDISPONIBILI Montalto, Piccolo
campionato segna al Brescia e, padovano doc, è stato il allenatori deciso da
PANCHINA 1 Cerofolini, 29 Pascali, PANCHINA 1 Vannucchi, 25 Migliorini,
una settimana dopo, ne fa due protagonista dell’incredibile Zamparini: Tedino, poi lui, poi Luca Vido, 11 D’Orazio, 28 Anastasio, 27 Bearzotti, 2 Pucino, 7 D. Anderson, 29 Perticone,
all’Ascoli. Tre gol e un assist in rimonta sul Pescara. Bisoli ancora Tedino, poi ancora lui. 21 anni, 30 Verna, 17 Varone, 32 Baez, 25 Tutino, 6 Odjer, 32 Mazzarani, 20 Palumbo,
5 giornate. Un avvio niente aveva deciso di scongelarlo e Domani fa il debutto contro il attaccante 9 Perez, 10 Di Piazza 16 Bellomo, 27 Orlando, 9 Vuletich,
ALLENATORE Braglia 24 Bocalon ALLENATORE Colantuono
male, un mix di corsa, lui ha ripagato la fiducia. «Ho Crotone. I tifosi aspettano. di Perugia SQUALIFICATI nessuno SQUALIFICATI nessuno DIFFIDATI
concentrazione e tecnica. Oggi bisogno di giocare per rendere Così va il calcio a Palermo. e Under 21 DIFFIDATI nessuno INDISPONIBILI nessuno INDISPONIBILI Bernardini,
Vido, protagonista anche al meglio — ha spiegato il © RIPRODUZIONE RISERVATA LAPRESSE Capela, Tiritiello, Schetino, Trovato Di Gennaro, Rosina

FOGGIA (3-5-2) PESCARA (4-3-3) PERUGIA (3-5-2) BRESCIA (4-3-1-2) LIVORNO (4-4-1-1) PALERMO (4-3-1-2)
ASCOLI (4-3-1-2) BENEVENTO (4-3-3) VENEZIA (3-5-2) PADOVA (4-3-1-2) SPEZIA (4-3-3) CROTONE (4-3-1-2)
OGGI ore 15 ARB. Maggioni (Lecco) OGGI ore 15 ARB. Baroni (Firenze) OGGI ore 18 ARB. Di Martino (Teramo) DOMANI ore 15 ARB. Rapuano (Rimini) DOMANI ore 15 ARB. Fourneau (Roma) DOMANI ore 21 ARB. Ghersini (Genova)
PREZZI 12-68 euro TV Dazn PREZZI 12-80 euro TV Dazn PREZZI 14-60 euro TV Dazn PREZZI 8-54 euro TV Dazn PREZZI 14-55 euro TV Dazn PREZZI 9-150 euro TV Dazn
1 1 22 1 22 1
BIZZARRI FIORILLO GABRIEL ALFONSO MAZZONI BRIGNOLI
6 31 14 14 5 2 3 4 32 21 2 18 5 16 21 4 26 15 3 2 24 19
LOIACONO CAMPORESE MARTINELLI BALZANO GRAVILLON CAMPAGNARO DEL GROSSO EL YAMIQ GYOMBER CREMONESI SABELLI ROMAGNOLI GASTALDELLO CURCIO GONNELLI DI GENNARO BOGDAN IAPICHINO RISPOLI BELLUSCI SZYMINSKI ALEESAMI
13 8 11 6 4 14
7 8 3 30 34 7 17 35 8 32
ZAMBELLI 30 CARRARO KRAGL 8 16 10 NDOJ TONALI DALL’OGLIO
10 MAZZOCCHI 23 BIANCO FELICIOLI PARISI AGAZZI VALIANI PORCINO MURAWSKI JAJALO HAAS
MEMUSHAJ BRUGMAN MACHIN 5 25
BUSELLATO DELI 10
MOSCATI VERRE BISOLI 23
18 19 7 9 19 DIAMANTI TRAJKOVSKI
10 11 11 9 11 30 29
GALANO MAZZEO MANCUSO MONACHELLO MARRAS VIDO MELCHIORRI TORREGROSSA DONNARUMMA MURILLO NESTOROVSKI PUSCAS
9 21 28 32 27 28 26 21 11 9 17
16 9 19
GANZ BERETTA CITRO VRIONI BONAZZOLI CAPELLO BIDAOUI OKEREKE GYASI NALINI BUDIMIR
11 IMPROTA CODA INSIGNE 38
8
NINKOVIC 26 21 3 CLEMENZA
STOIAN
8 10 23 GAROFALO 8 SCHIAVONE 23 BRUSCAGIN 15 4 7 25 8 16
17 5 30 7 10 6
TELLO VIOLA NOCERINO SUCIU FALZERANO BROH SERENA PULZETTI MAGGIORE RICCI BARTOLOMEI
CAVION TROIANO FRATTESI FIRENZE BENALI ROHDÈN
15 14 23 37 3 6 14 11 6 13 4 3 5 13 23 3 5 19 23 26 19 23 31
QUARANTA PADELLA BROSCO LAVERONE LETIZIA BILLONG VOLTA MAGGIO DOMIZZI MODOLO ANDELKOVIC CONTESSA TREVISAN CAPELLI CAPPELLETTI AUGELLO GIANI TERZI DE COL MARTELLA MARCHIZZA VAISANEN SAMPIRISI
22 1 12 22 1 1
PERUCCHINI PUGGIONI VICARIO MERELLI LAMANNA CORDAZ
PANCHINA 22 Noppert, 12 Sarri, PANCHINA 12 Kastrati, 23 Perrotta, PANCHINA 1 Leali, 12 Perilli, 15 Ngawa, PANCHINA 22 Andrenacci, 3 Mateju, PANCHINA 38 Zima, 29 Rocca, 5 Bruno, PANCHINA 22 Pomini, 4 Accardi,
5 Tonucci, 27 Boldor, 3 Ranieri, 4 Agnelli, 31 Ciofani, 15 Elizalde, 25 Crecco, 28 Kouan, 14 Kingsley, 9 Mustacchio, 15 Cistana, 8 Martinelli, 7 Spalek, 20 Maiorino, 6 Gasbarro, 33 Maicon, 31 5 Rajkovic, 6 Struna, 13 Ingegneri, 14 Salvi,
25 Gerbo, 26 Rizzo, 29 Ramè, 17 Cicerelli, 20 Palazzi, 30 Kanoutè, 28 Melegoni, 18 Bordin 16 Ranocchia, 24 Dragomir, 32 Tremolada, 23 Morosini, 28 Ferrari Raicevic, 18 Kozak, 36 Albertazzi, 16 27 Mazzotta, 31 Pirrello, 21 Fiordilino,
20 Chiaretti, 32 Gori 17 Cocco, 29 Del Sole ALLENATORE Pillon 25 Falasco, 26 Terrani, 20 Bianchimano ALLENATORE Corini Soumaoro, 10 Giannetti, 9 Pedrelli 9 Moreo, 11 Embalo, 20 Falletti
ALLENATORE Grassadonia SQUALIFICATI nessuno DIFFIDATI ALLENATORE Nesta (squalificato, in SQUALIFICATI nessuno ALLENATORE Lucarelli SQUALIFICATI ALLENATORE Stellone
SQUALIFICATI nessuno DIFFIDATI nessuno INDISPONIBILI Capone, panchina Rubinacci) SQUALIFICATI Nesta DIFFIDATI nessuno INDISPONIBILI nessuno DIFFIDATI nessuno SQUALIFICATI nessuno DIFFIDATI
nessuno INDISPONIBILI Rubin, Iemmello Antonucci, Scognamiglio DIFFIDATI nessuno INDISPONIBILI Han Cortesi, Miracoli INDISPONIBILI Fazzi, Dainelli, Luci nessuno INDISPONIBILI Chochev,
Lo Faso, Alastra
PANCHINA 1 Lanni, 12 Bacci, 16 Casarini, PANCHINA 12 Montipò, 22 Gori, PANCHINA 1 Facchin, 22 Lezzerini, PANCHINA 1 Perisan, 6 Ceccaroni, PANCHINA 22 Manfredini, 4 Crivello,
4 De Santis, 19 Addae, 18 Parlati, 27 Valeau, 7 Di Chiara, 18 Gyamfi, 2 Sparandeo, 5 Coppolaro, 25 Cernuto, 27 Zampano, 14 Zambataro, 20 Ravanelli, 33 Salviato, 13 Capradossi, 24 Vignali, 32 Bachini, PANCHINA 22 Festa, 2 Curado, 3 Cuomo,
13 Zebli, 10 Rosseti, 20 Kupsiz, 7 Baldini, 5 Antei, 4 Del Pinto, 25 Bandinelli, 7 Bentivoglio, 10 Fabiano, 18 Segre, 25 Belingheri, 18 Mazzocco, 8 Minesso, 6 Mora, 15 Crimi, 18 De Francesco, 27 Valietti, 11 Faraoni, 20 Molina,
13 Coly ALLENATORE Vivarini 28 Volpicelli, 17 Buonaiuto, 27 Ricci, 20 Di Mariano, 9 Zigoni, 17 Marsura, 21 Marcandella, 9 Guidone, 10 Sarno, 20 Bastoni, 29 Acampora, 14 Morachioli, 18 Barberis, 16 Crociata, 33 Romero,
SQUALIFICATI nessuno 29 Asencio ALLENATORE Bucchi 29 Litteri ALLENATORE Vecchi 26 Cisco ALLENATORE Bisoli 17 Gudjohnsen ALLENATORE Marino 21 Zanellato, 25 Simy, 32 Spinelli
DIFFIDATI nessuno SQUALIFICATI nessuno DIFFIDATI SQUALIFICATI nessuno SQUALIFICATI nessuno SQUALIFICATI nessuno DIFFIDATI ALLENATORE Stroppa
INDISPONIBILI Ardemagni, Carpani, nessuno INDISPONIBILI Tuia, Bukata, DIFFIDATI nessuno INDISPONIBILI DIFFIDATI Pulzetti INDISPONIBILI nessuno INDISPONIBILI Erlic, Mastinu, SQUALIFICATI Golemic DIFFIDATI Benali
Ngombo, Ingrosso, Valentini, D’Elia Costa Migliorelli, Pinato, Geijo Madonna, Mandorlini, Della Rocca Pierini, Galabinov INDISPONIBILI nessuno

1Padova, Bisoli rimette Capello 1A Foggia corsa contro il tempo per recuperare
al fianco di Bonazzoli. Cremonese, Mandorlini Kragl. Benevento, ancora fermo Costa.
ritrova Greco davanti alla difesa Pescara, frattura per Capone: due mesi out
SABATO 6 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 35

SerieB LA SFIDA

fPALERMO-CROTONE
TRAJKOVSKI NALINI
IL PATRON ROSANERO
PRESENZE MINUTI PRESENZE MINUTI

TRAJKOVSKI VS. NALINI 5


GIOCATI

6
GIOCATI
Riciclaggio,
Zamparini
Fantasista e punta
GOL SEGNATI GOL SEGNATI

3
413’
1
450’
ai domiciliari
Ma deciderà

Se la nuova vita la Cassazione


Media a partita Media ruolo Media a partita Media ruolo
PALLE PERSE CROSS
17 1,83

cambia il destino
7,99 1,08
DRIBBLING RIUSCITI PALLE PERSE
1,2 12,17
0,46 10,33
PASSAGGI POSITIVI PASSAGGI POSITIVI

1Il macedone ha trovato il suo posto da «10» 23,6 14,83

L’ex Inter si è avvicinato alla porta in profondità 10,87


VERTICALIZZAZIONI VERTICALIZZAZIONI
25,32

Maurizio Zamparini, 77 GETTY


7 3,67
in quel settore, da trequartista. ste la maglia del Crotone ha re­ 3,25 9,94
Matteo Brega La scelta della maglia numero alizzato 4 gol e tutti in casa. Ec­ Giovanni Di Marco
10 va in una direzione precisa, co, è giunto il momento di TIRI NELLO SPECCHIO TIRI NELLO SPECCHIO PALERMO

L’
animo operaio se lo por­ quella di volersi prendere an­ battere questa timidezza che in 1,8 0,67

M
tano dentro. Aleksandar cora più responsabilità per il realtà porta con sé da sempre aurizio Zamparini agli
Trajkovski per discen­ bene del Palermo. Un passag­ visto che anche con la Salerni­ 0,58 0,35 arresti domiciliari:
denza, Andrea Nalini per espe­ gio mentale che sente necessa­ tana segnò 2 dei 3 gol in casa, TIRI DA FUORI TIRI DA FUORI questo l’esito del ricor­
rienza. Il presente racconta di rio dentro di sé. Lui che nel mo­ all’Arechi. In tutto, tra i profes­ so presentato dalla Procura di
due giocatori differenti dal mento della firma con il primo sionisti, ha esultato 6 volte su 7 2,6 1 Palermo nell’ambito dell’in­
punto di vista tecnico, accomu­ club professionistico in Belgio in casa. 0,43 0,69 chiesta che vede il patron rosa­
nati da un cambio tattico. ha subìto la scomparsa del pa­ nero indagato per falso in bi­
FALLI SUBITI FALLI SUBITI
dre Zoran, una vita da postino. DATI POSITIVI I numeri della lancio, riciclaggio e altri reati
TREQUARTISTA LIBERO Paler­ Mamma Vesna, assistente me­ Opta raccontano di un avvio di 1,8 1,83 tributari, alcuni dei quali ag­
mo­Crotone di domani sera dico, resta una stagione interes­ 1,32 1,29 gravati dalla transnazionalità.
passerà anche da loro. Partia­ Musa fondamen­ sante per en­ Ieri i giudici del Tribunale del
mo dal macedone dei siciliani. tale. Per ricor­ LA MUTAZIONE trambi. Trajko­ Riesame hanno accolto parzial­
Tre gol in cinque partite, tra dargli i lati ope­ Più responsabilità viski dribbla e Aleksandar mente il ricorso della Procura.
l’altro consecutivi, sono stati la rai di una vita verticalizzi me­ Trajkovski, A inizio estate la richiesta di ar­
risposta più concreta alla scelta che ormai ha da trequartista glio della media 26 LAPRESSE resto dell’imprenditore era sta­
di indossare quest’anno la ma­ preso i contorni per Trajkovski. dei suoi colleghi ta rigettata dal gip. La decisio­
glia numero 10. Bruno Tedino brillanti. Alek­ Stroppa ha di ruolo. E tira ne di ieri non è esecutiva: va at­
lo aveva spostato trequartista sandar continua alleggerito Nalini decisamente di tesa la Cassazione, dove Zam­
intravedendo capacità interes­ così a scrivere del lavoro «sporco» più anche, sia parini è certo «verrà dimostrata
santi per inventare gioco. Nella lettere da inviare verso lo specchio da prove lampanti l’inconsi­
passata stagione condivideva al babbo per di­ sia da fuori area. stenza di tutte le accuse. Ho in­
quelle zone con il brasiliano mostrargli che i sogni possono Con la pausa per la nazionale caricato i miei legali di portare
Igor Coronado. Quest’anno è diventare realtà. Il Palermo ha alle porte, domani sera avrà il caso al Tribunale Internazio­
diventato il proprietario unico. bisogno di lui e viceversa. anche il sapore del riscalda­ nale dei Diritti dell’Uomo».
Ciò che si chiede al macedone è mento in vista delle sfide con­
di vincere la battaglia contro la ATTACCANTE VERO Nalini co­ tro Liechtenstein e Armenia. La BLITZ La vicenda giudiziaria è
discontinuità. A Palermo c’è bi­ nosce bene il lavoro fuori da un nazionale di Nalini invece è il deflagrata un anno fa, con un
sogno di intensità sempre, di campo di calcio. Ha fatto il sal­ Crotone. Per i calabresi corre e triplice blitz condotto dalla
testa e di gamba. Ed è su questo datore e ha imbustato würstel, lotta, ora più che mai però gio­ GdF nella sede del Palermo,
aspetto che Trajkovski dovrà adesso proverà a rinsaldare il ca alla ricerca del gol. I tiri nel­ presso gli uffici di Zamparini e
insistere. Anche adesso che è legame di Crotone con la Serie lo specchio aumentano e le casa del patron, ad Aiello del
cambiato l’allenatore. Roberto A e a imbustare il Palermo do­ spizzate pure (1,83 a gara, i Friuli. Dopo aver setacciato bi­
Stellone lo ha provato alle spal­ mani sera. Con l’arrivo di Gio­ colleghi sono fermi a 0,44). La lanci e documenti relativi alle
le di George Puscas e di Ilija Ne­ vanni Stroppa sulla panchina mutazione procede. attività finanziarie del club
storovski, sistemandolo ancora dei calabresi è cambiata anche © RIPRODUZIONE RISERVATA (tutto nasce dalla vendita ad

13 2
la sua missione in campo. Pri­ Alyssa della controllata Mepal,
ma era un attaccante di fatica e società a cui il Palermo aveva
di gol. Adesso di gol e di pro­ ceduto in precedenza il mar­
fondità. Stroppa lo ha accen­ chio), la Procura aveva chiesto
trato, sfilandogli le mansioni di il fallimento del club, stimando
copertura, facendolo sentire un debito di circa 70 milioni. La
più attaccante che gregario. terza sezione del Tribunale fal­
Giocando più vicino alla punta, limentare di Palermo però in
● I gol di Trajkovski segnati con Nalini dovrebbe trovare più ● I gol segnati da Nalini in Serie primavera aveva respinto la ri­
la Macedonia in 41 presenze: gol. Finora uno solo, ma c’è A, entrambi con il Crotone chiesta. La vicenda è prosegui­
è il quarto miglior marcatore margine per migliorare. E ma­ ed entrambi alla Lazio nella Andrea Nalini, ta sul piano penale per Zampa­
di sempre nella storia gari anche per segnarne lonta­ gara del 28 maggio 2017 e vinta 28 anni rini e alcuni collaboratori.
della nazionale no dallo Scida. Da quando ve­ 3-1 dai calabresi LAPRESSE © RIPRODUZIONE RISERVATA
36 Serie C R Girone B SABATO 6 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Alessandra Bocci IL «COLLEGA»


MILANO

P
arrucchieri di tutta Mon­
za, unitevi: Silvio Berlu­
sconi vuole giocatori ita­
E Mr. Giana:
liani, bravi e sbarbati, nel sen­
so di giovani, ma anche di look
in ordine. E’ un programma un «Bravo Silvio,
fai come me!»
po’ vago che lascia spazio al­
l’estro di Adriano Galliani, pre­
sente alla convention di Forza
Italia all’Hotel Gallia in veste di
senatore più che di a.d. del
Monza. All’Hotel Gallia una
volta si faceva il calcio merca­ 1Bamonte,
to, ma con i criteri enunciati
dal nuovo proprietario del club
81 anni, da 33 alla
fare mercato non sarà facile: guida del club:
niente pantaloni strappati, oc­
chialoni specchiati, borselloni «La passione
firmati e ogni altra cosa facen­
te parte del guardaroba del cal­ vince sull’età»
ciatore di elite e non solo. Alla
platea, fra un elogio di Putin e
una frecciatina alla mania twit­ Stefano Spinelli
tante di Trump, per non parla­ GORGONZOLA (MI)
re dei 5 Stelle e del reddito di

C
cittadinanza, Silvio Berlusconi i riceve nel suo ufficio
espone le proprie idee per il al piano terra del Ca­
club appena acquisito, mentre seificio Salernitano,
il sindaco di Monza, Dario Al­ l’azienda che ha fondato a
levi, si accomoda in fondo per­ Gorgonzola per distribuire
ché davanti non c’è posto, vedi al Nord i prodotti della sua
che esempio per i militanti terra, la Campania. Oreste
adoranti. Sulla cover del tele­ Silvio Berlusconi, 82 anni, con Adriano Galliani, 74, al convegno di Forza Italia ieri a Milano LAPRESSE Bamonte, 81 anni, nativo di Oreste Bamonte, 81 anni
fonino ha lo stemma della Ju­ Battipaglia (Salerno), è arri­

Berlusconi style
ve. «Tifosissimo bianconero, vato a Gorgonzola mezzo se­ perture. In azienda, quando as­
facevo a botte con mio fratello colo fa e oltre alla mozzarel­ sumo un operaio e firmo un
sin da piccolo», racconta Allevi la, ha portato un modo tutto contratto, poi gli garantisco
riferendosi a Ugo, veterano suo di fare calcio. Nel 1985 ogni mese lo stipendio. E così
dell’ufficio stampa del Milan. ha preso la Giana in Prima faccio con i calciatori che come

«Monza giovane,
«Faremo il nuovo stadio. Il Categoria e nel 2018 ha ini­ gli operai hanno delle famiglie
Monza Stadium», scherza con ziato il quinto campionato da mantenere. Le spese vanno
chi gli si presenta fresco di tifo consecutivo in C. Con le sue ridotte; fosse per me la squadra
brianzolo. Tutti per il Monza di risorse ha ristrutturato lo partirebbe lo stesso giorno del­
Silvio, che dovrebbe esordire stadio e nel 2014 ha ricevuto le partite. Se tanti lavoratori si

italiano e sobrio»
in tribuna domenica 14 nell’in­ la cittadinanza onoraria. Ba­ alzano alle 4 o alle 5 di mattina
contro con la Triestina. Tutti monte è il presidente più per andare sul posto di lavoro,
entusiasti, anche il fan che fuo­ longevo del calcio professio­ non vedo perché i calciatori
ri dall’albergo chiede un selfie nistico italiano, essendo in non possano partire alle 6 o alle
a Galliani. «Tifo Juve e da oggi sella da 33 stagioni. 7 per andare a giocare una par­
Monza». E il Milan? Vabbè. tita di pomeriggio. Ma a volte i
Galliani abbozza un sorriso
educato. 1Il patron e il nuovo progetto: «Niente tatuaggi!» E’ il quinto campionato in C,
primo senza Cesare Albé in
miei collaboratori mi fanno
cambiare idea».

Rimandata l’idea Kakà: vuole stare coi figli in Brasile


panchina dopo 23 anni.
GIOVANI Per partecipare alla «Non mi sono ancora abitua­ Nel derby col Monza si troverà
convention «Persona Impresa to a vederlo in tribuna, ma in tribuna con Berlusconi. Cosa
Bertarelli è un suo discepo­ gli dirà?
Libertà», Silvio Berlusconi ha sting, persino un passaporto rivolgano all’arbitro chiaman­ lo. E’ giovane e bravo». «Che ha fatto bene a rientrare
spostato la sua partenza per la italiano. Berlusconi non ri­ dolo signore e si scusino con nel calcio per una passione. E
Russia, dove incontrerà Vladi­ sponde sul palco alla domanda l’avversario se hanno commes­ Ora avrà più tempo per le riu- poi che è un mio coetaneo».
mir Putin. Il convegno è politi­ su Kakà e non risponde nem­ so un fallo duro. E se chiedono nioni del sabato mattina con
co, il focus è sulle manovre del meno all’uscita ai cronisti ac­ un autografo, che lo scrivano Albé e Colombo, responsabi- Qual è stata la gioia più bella con
governo, però nel finale arriva calcati intorno all’auto che lo bene, con firma leggibile, e va­ le della gestione da 30 anni? la Giana e quale il traguardo che
la domanda che molti si aspet­ porta via, perché non è il tipo dano in giro vestiti con sobrie­ «Da sempre mando avanti il deve ancora raggiungere?
tavano dopo che Berlusconi che ama spezzare i sogni. «Io e tà. Il che è qualcosa di diverso club come fosse la mia «La gioia più bella è lo stadio, il
aveva annunciato che avrebbe Adriano Galliani per il Monza dal calcio attuale». Fra la folla azienda, i giocatori sono i la­ traguardo è la Serie B...».
parlato del Monza. «Presiden­ abbiamo un progetto partico­ c’è anche l’ex dirigente del Mi­ voratori del pallone e Co­ © RIPRODUZIONE RISERVATA
te, ma Kakà?». Eh, Kakà. Gal­ lare: vogliamo una squadra lan e del Monza Ariedo Braida, lombo e Albé sono i dirigenti
liani lo ha lusingato con svaria­ molto giovane, tutta composta ora al Barcellona. Gli chiedono della Giana. Parlare con loro GIRONE B Oggi, ore 20.45 Samb-
Monza; domani, 14.30 Feralpisalò-Te-
UN BARBIERE È GIÀ te telefonate, niente da fare: il
futuro di Ricky sarà probabil­
di italiani». Applausoni. «Li vo­
glio giovani, con i capelli in or­
se sta per tornare a formare il
trio vincente con Berlusconi e
una volta alla settimana è il
minimo».
ramo, Giana-Rimini, Vicenza-Vis Pesa-
PRONTO A TAGLIARE mente in Italia, da dirigente, dine, e c’è già il primo parruc­ Galliani. «No no, ho ancora un
ro, Ternana-Renate, Triestina-Virtus
Verona; 18.30 Fermana-Ravenna,
GRATIS I CAPELLI vista la carta di identità, ora la
sua vita è a San Paolo con i fi­
chiere di Monza pronti a ta­
gliarli gratis. E senza barba, un
anno di contratto in Spagna».
Meglio per lui. Dove li trova
Cosa ne pensa dei continui
fallimenti in Serie B e C?
Gubbio-Fano, Imolese-Pordenone,
Sudtirol-AlbinoLeffe. Classifica Ferma-
AI GIOCATORI gli. Kakà, classe 1982, non giocatore con la barba non si giocatori come quelli che vuole «I club devono firmare con­ na, Pordenone 10; Monza 9; Triestina,
Sudtirol 7; Vicenza, Imolese 6; Rimini,
rientra nella categoria giovani, può vedere, niente tatuaggi, Silvio per questa seconda av­ tratti con i giocatori che pos­ Vis Pesaro 5; Renate, Giana, Ravenna
SILVIO BERLUSCONI ma avrebbe gli altri requisiti ri­ niente orecchini. Devono esse­ ventura. sono rispettare, inutile inve­ 4; Gubbio, Teramo, AlbinoLeffe, Virtus
PROPRIETARIO MONZA chiesti da Berlusconi nel ca­ re esempi di correttezza, che si © RIPRODUZIONE RISERVATA stire se poi non ci sono le co­ 3; Fano, Samb 2; Feralpisalò, Ternana 1.

LA CONDUTTRICE
ALTRI GIRONI
Eleven Sports
ha scelto: Sos meteo: rinviata
Catanzaro-Reggina
c’è Jolanda in C
● GIRONE A Oggi, ore 16.30 Pro
● Eleven Sports, provider Vercelli-Carrarese; domani, 14.30
internazionale specializzato Lucchese-Cuneo; 16.30
nella trasmissione del torneo Arzachena-Albissola, Pisa-
di C, ha scelto come nuovo Alessandria, Pontedera-Olbia;
20.30 Piacenza-Novara, Siena-
volto Jolanda De Rienzo. Arezzo, Entella-Pistoiese; lunedì,
Il primo appuntamento con 20.30 Gozzano-Pro Piacenza, Juve
Jolanda lunedì 8 ottobre alle U23-Pro Patria. Class. Carrarese
ore 13 sul sito elevensports.it 10; Piacenza 9; Pro Piacenza,
e sulla pagina Arezzo 7; Olbia 6; Lucchese 5; Juve
facebook.com/ElevenSports U23 4, Alessandria, Pontedera,
Pisa 4; Entella, Pro Vercelli, Pro
Italia con la trasmissione «C
Patria 3; Pistoiese, Gozzano 2;
piace — L’originale». Novara, Siena, Cuneo 1; Albissola,
Arzachena 0.
● GIRONE C Oggi, 14.30 Cavese-
Sicula Leonzio, Monopoli-Trapani;
18.30 Bisceglie-Matera, Catania-
Vibonese, Francavilla-Casertana;
20.30 Juve Stabia-Rende, Potenza-
Paganese. Rinviate Siracusa-
Viterbese, Catanzaro-Reggina.
Class. Trapani 12; Juve Stabia,
Rende 9; Casertana, Sicula L.,
Catanzaro 6; Monopoli, Bisceglie,
Cavese, Rieti, Vibonese 4; Catania,
Siracusa, Francavilla, Matera,
Reggina 3; Potenza 1; Viterbese,
Jolanda De Rienzo Paganese 0.
L’iniziativa R SABATO 6 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 37

DOMANI GRATIS CON LA GAZZETTA


TORNA FUORIGIOCO
Che domenica
con la Rosea! IL PALLONE DI DIEGO
1Non perdetevi il nuovo numero del nostro settimanale
di attualità e costume che racconta lo sport oltre lo sport E LO STILE RYDER CUP

T
● A colloquio con Diego Abatantuono: «Non ero
utto il rosa della ro- stile, gusti e segreti. Il Gazza- male a centrocampo. Col Milan mi scateno!»
sea: il settimanale che Caffè della settimana si chiede, E poi tutto il glamour del weekend parigino di golf
parla di sport oltre lo coi contributi di Evaristo Bec- tra la “Tigre” Woods e “l’anti-Tiger” Molinari

RTE :
sport. Personaggi, sto- calossi e Marco Tardelli, se la
rie, interviste frizzanti Juve ha già ipotecato l’ottavo
L A C O
e rubriche di servizio: questo è scudetto di fila. Vittorio Sgarbi
AL R L E TTO
A
DI RE C
Fuorigioco. Domani, come ogni ci parla del suo ingresso nel cal-
domenica, la Gazzetta offre ai cio dopo l’acquisto del Cervia,
P A S S IONloIconosce bename:iglia,
LE SUNaEpoli racconotantCoadma ilclohi, tra efoilrntreellsi seeftte, entiis
lettori un supplemento gratuito tra CR7, Higuain e le opere d’ar-
che racconta vita, passioni e se- te. Regina Baresi - figlia di Bep-
greti dei protagonisti. La coper- pe - si svela come calciatrice
del ’D sca aur
tina è dedicata alle mamme lontana dai luoghi comuni. Poi natore e un po i, la pe m De L
dello sport italiano che ritorna- le pagine Weekend con lo stile ● L’alle po’ Peppone rello dei bollit “girando” co
tti un il car e sta
no, da Elisa Di Francisca a Ta- Ryder Cup, la lettura della do- Ancelo barzellette e a scudetto ch
le il film d
nia Cagnotto e Francesca Dal- menica e l’intrattenimento con
rusco e
lapè. Saranno ospiti del Festi- giochi, test e wellness. La vo- il lamb
val dello Sport della settimana stra domenica con Gazzetta: 32
prossima a Trento, come Carlo pagine di informazione e diver-
Ancelotti, di cui raccontiamo timento in omaggio.

MAMM
R E E
DI FRA CO
NCISCRD
CAGNO A,
E DALL TTO
● Nell
a set
APÈ
Festiva timana del
sul tem l dello Spor
t
mettia a del record
le vost m o alla pro ,
v
sui primre conoscen a
E poi le ti dello sp ze
a
o
che to mamme at rt
Di Fra rna no in at le te
n t
Dallap cisca, Cagn ività,
è: «Sia otto e
m
e riecc o leonesse
per i n oci più for
ostri c ti
uccioli
»

G E O R GINA NT
VS IDE
WANDRABI FOR PRESELLNESS
E SGACHI, TEST, Wei protagonisti
+ GIO foto e i raccontiddi Georgina
io le dio z
eriscop k da sta odrigue
● Nel P imana. Dal loo re di Chechu R o sbarco nel
tt o u
della se al Safari d'am ci racconta il s sesso libero»
a i o
e Wand Moser. Sgarb a Silvio. In ritir i, gli esercizi
Ign a zio Ch ie do t, gioc h
e ? s ri,
Modulo po tra te ma e lib
calcio: « ine passatem igli per tv, cine o: Montanelli
ag s m
Poi le p spinning, i con e del giornalis
fa re gr a nd
per un
ura con
e la lett
38 Formula 1 R GP Giappone

Ferrari, cosa ti Andrea Cremonesi


nevano le previsioni meteo, è
rimasta asciutta, permettendo
ture e anche estrarre il massi­
mo da una vettura che è buona

LaMercedes
INVIATO A SUZUKA (GIAPPONE) alle scuderie di preparare al ma non ideale come quella del
meglio la gara di domani. Che 2002 e 2004 che consentiva a

«S
si terrà, pare, sotto il sole e con Schumacher e Barrichello di
arà una gara diffici­ una temperatura tipicamente fare ciò che volevano». Lo sci­
le». Inutile lanciarsi estiva (sono attesi 30 gradi). In volamento ha provocato nella

iniziameglio
in azzardate promesse quando, soli 5 giorni, quelli intercorsi simulazione di GP la formazio­
nella prima giornata del GP del tra la gara di Sochi e le prime ne di bolle sulla posteriore sini­
Giappone, Lewis Hamilton vo­ libere di Suzuka, era impensa­ stra soft di Raikkonen, il quale
la e stacca il tuo pilota, Seba­ bile che succedesse un miraco­ nonostante il problema ha per­
stian Vettel, che in teoria gli de­ lo: vero che la pista giapponese corso 25 giri, sia sulla super­

eArrivabene
ve contendere in titolo, di 8 de­ ha caratteristiche differenti, soft di Vettel. Ma il blistering,
cimi di secondo. La fotografia che una sola mescola di gom­ sostengono al Cavallino, è de­
di Suzuka non si discosta molto ma (la gialla soft) è rimasta la stinato a sparire con la gomma­
da quella di una settimana fa a stessa della Russia, ma questo tura dell’asfalto e ciò dovrebbe
Sochi: si parte con una Merce­ sinora non è bastato a cambia­ consentire alla rossa di seguire

confessa:
des in grande spolvero e una re i rapporti di forza. La clkassi­ la strategia Mercedes: iniziare
Ferrari che arranca all’insegui­ fica alla fine delle libere dice il GP con le soffici (visto il diva­
mento. E a questo punto con Mercedes, poi Ferrari e Red rio rispetto ai rivali possono
sempre meno gare, e soli 125 Bull, con Verstappen che spie­ permettersi di qualificarsi in
punti ancora disponibili sul ta­ ga: «Se riusciamo a recuperare Q2 con questo tipo di pneuma­

«Abbiamodei
volo, Maurizio Arrivabene sen­ un po’ di velocità sul dritto, con tico) per poi passare alle super
te il dovere di metterci la faccia la Ferrari ce la possiamo gioca­ soft o alle medie a seconda di
e di raccontare come stanno le re». Su due terzi del tracciato le quando troveranno convenien­
cose. rosse tengono botta, poi nel­ AL TIMONE te fermarsi per effettuare l’uni­
l’ultimo, breve settore – che du­ UNA SFIDA ca sosta prevista.

problemi»
PREVISIONI «Ci aspetta una ra circa 17” – si apre un solco, CONTINUA
gara difficile», dice appunto il legato al passaggio della chica­ Maurizio CANDIDATO Di fronte alle diffi­
team principal della Ferrari al ne che immette sul traguardo. Arrivabene, coltà della Ferrari contrasta
termine di una giornata che, 61 anni, team ancora di più lo stato di grazia
contrariamente a quanto soste­ MOTIVI «Abbiamo tre proble­ principal della di Hamilton. «Suzuka è una
mi che sono tra loro concatena­ Ferrari. Sotto: delle piste che amo di più, se

1Hamilton e Bottas in palla a Suzuka, ti — spiega Arrivabene —: sof­


friamo di mancanza di carico
Vettel (a sin.)
e Hamilton
non la mia favorita. Davvero
“fica”. Piste così non ne fanno

Vettel insegue, il n° 1 della rossa dice:


aerodinamico, la monoposto fotografati più, non hai spazio per gli erro­
slitta e le gomme, scivolando, nello stesso ri, se metti le ruote sull’erba, ri­
si surriscaldano. In questo qua­ punto, sotto schi di trovarti contro il muro.
«Una vettura buona ma non ideale» dro è difficile trovare la giusta
finestra di utilizzo delle coper­
il ponte a
Suzuka GETTY
Il primo e il secondo settore so­
no qualcosa di insano, il primo
rappresenta le più eccitanti
montagne russe che la F.1 pos­
sa offrire. Il bilanciamento del­
la mia Mercedes è positivo, an­
diamo sempre più forte e non
ho mai amato così tanto come
adesso guidare». Ciò conferma
la tesi espressa da Arrivabene:

I TEMPI LA GUIDA
LIBERE 1 LIBERE 2 Domani la gara 13. Gasly (Fra-Toro Rosso) 28
14. Grosjean (Fra-Haas) 27
POS PILOTA
1. HAMILTON
NAZ
GB
TEAM
Mercedes
TEMPO
1'28"691
DISTACCO POS PILOTA
1. HAMILTON
NAZ
GB
TEAM
Mercedes
TEMPO
1'28"217
DISTACCO
su Sky alle 7.10 15. Leclerc (Mon-Sauber) 21
16. Vandoorne (Bel-McLaren) 8
media 235,708 km/h media 236,974 km/h Alle 21.15 su TV8 17. Stroll (Can-Williams) 6
2. BOTTAS FIN Mercedes 1'29"137 a 0" 446 2. BOTTAS FIN Mercedes 1'28"678 a 0" 461 18. Ericsson (Sve-Sauber) 6
Domani a Suzuka (5.807 m) si
19. Hartley (N.Zel-Toro Rosso) 2
3. RICCIARDO AUS Red Bull-Renault 1'29"373 a 0"682 3. VETTEL GER Ferrari 1'29"050 a 0"833 corre il GP del Giappone, 17a gara
Costruttori
4. RAIKKONEN FIN Ferrari 1'29"627 a 0"936 4. VERSTAPPEN OLA Red Bull-Renault 1'29"257 a 1"040 (su 21) del Mondiale. Qualifiche e
1. Mercedes 495; 2. Ferrari 442
gara in diretta su Sky Sport F1 HD.
5. VETTEL GER Ferrari 1'29"685 a 0"994 5. RAIKKONEN FIN Ferrari 1'29"498 a 1"281 3. Red Bull 292; 4. Renault 91
Differita su TV8 (canale 8):
6. VERSTAPPEN OLA Red Bull-Renault 1'29"841 a 1"150 6. RICCIARDO AUS Red Bull-Renault 1'29"513 a 1"296 5. Haas 80; 6. McLaren 58; 7. Racing
qualifiche alle 20; GP alle 21.15. Point F.I. 35; 8. Toro Rosso 30; 9.
7. OCON FRA Force India-Mercedes 1'30"591 a 1"900 7. OCON FRA Force India-Mercedes 1'30"035 a 1"818 PROGRAMMA Sauber 27; 10 Williams 7.
8. GROSJEAN FRA Haas-Ferrari 1'30"814 a 2"123 8. GROSJEAN FRA Haas-Ferrari 1'30"440 a 2"223 OGGI Libere 3: ore 5. NOTA: cancellati i 59 punti Force India
Qualifiche: ore 8. dopo il cambio proprietà. Classifiche
9. LECLERC MON Sauber-Ferrari 1'30"929 a 2"238 9. ERICSSON SVE Sauber-Ferrari 1'30"478 a 2"261 DOMANI Gara (53 giri): ore 7.10. sub iudice per l’appello Haas contro la
10. ERICSSON SVE Sauber-Ferrari 1'31"073 a 2"382 10. HARTLEY N.ZEL Toro Rosso-Honda 1'30"502 a 2"285 CLASSIFICA MONDIALE squalifica di Grosjean (6o) a Monza.
11. GASLY FRA Toro Rosso-Honda 1'31"073 a 2"382 11. PEREZ MES Force India-Mercedes 1'30"510 a 2"293 Piloti
12. HULKENBERG GER Renault 1'30"644 a 2"427
1. Hamilton (GB-Mercedes) 306;
12. SAINZ SPA Renault 1'31"100 a 2"409
2. Vettel (Ger-Ferrari) 256;
13. PEREZ MES Force India-Mercedes 1'31"272 a 2"581 13. GASLY FRA Toro Rosso-Honda 1'30"795 a 2"578 3. Bottas (Fin-Mercedes) 189
14. MAGNUSSEN DAN Haas-Ferrari 1'31"274 a 2"583 14. SAINZ SPA Renault 1'30"904 a 2"687 4. Raikkonen (Fin-Ferrari) 186
15. HULKENBERG GER Renault 1'31"418 a 2"727 15. LECLERC MON Sauber-Ferrari 1'30"906 a 2"689 5. Verstappen (Ola-Red Bull) 158
6. Ricciardo (Aus-Red Bull) 134
16. STROLL CAN Williams-Mercedes 1'31"508 a 2"817 16. MAGNUSSEN DAN Haas-Ferrari 1'30"956 a 2"739
7. Magnussen (Dan-Haas) 53
17. HARTLEY N.ZEL Toro Rosso-Honda 1'31"908 a 3"217 17. ALONSO SPA McLaren-Renault 1'30"988 a 2"771 8. Hülkenberg (Ger-Renault) 53
18. ALONSO SPA McLaren-Renault 1'32"034 a 3"343 18. SIROTKIN RUS Williams-Mercedes 1'31"087 a 2"870 9. Alonso (Spa-McLaren) 50
19. SIROTKIN RUS Williams-Mercedes 1'32"513 a 3"822 19. STROLL CAN Williams-Mercedes 1'31"215 a 2"998 10. Perez (Mes-Racing Point F.I.) 47
11. Ocon (Fra-Racing Point F.I.) 47
20. NORRIS GB McLaren-Renault 1'32"683 a 3"992 20. VANDOORNE BEL McLaren-Renault 1'31"981 a 3"764
12. Sainz (Spa-Renault) 38
SABATO 6 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 39

sta succedendo?
«Essere davanti con un buon
margine in classifica, ti forni-
sce una una spinta ulteriore».
fLA TECNICA

Nella sospensione posteriore


Mentre al contrario Vettel ri-
schia di farsi prendere dall’an-
sia della rimonta. Anche se il
tedesco ha detto di non voler

il segreto della W09 che scappa


rischiare il tutto per tutto.
«Non vogliamo suicidarci, non
prenderemo rischi stupidi». SE LA MERCEDES
BATTERIA Resta un dubbio:
ANDRÀ COSÌ PER
TUTTO IL WEEKEND

2
come ha fatto la Ferrari che a
perdere così rapidamente quo-
ta? Merito solo dei progressi
LA VEDO DIFFICILE Paolo Filisetti
teria, renda meno. Non lo cre-
diamo.
senza trovare la quadra, come
dimostrato dal blistering (for-
Mercedes? O c’entra qualcosa SUZUKA mazione di bolle sul battistra-
SEBASTIAN VETTEL
quel secondo sensore imposto TENTATIVI Singapore e Sochi da) sofferto dalla gomma po-

S
LA VISIONE DEL TEDESCO
dalla Fia per controllare il cor- uzuka è un tracciato hanno lasciato disorientati i steriore sinistra di Raikkonen.
retto funzionamento delle bat- completo, da sempre ferraristi, quasi tramortiti da
terie? «Innanzitutto la Ferrari è probante per valutare un gancio in pieno volto della CAMBIAMENTI L’aerodinami-
sempre stata regolare — tiene la competitività di un’auto. Mercedes. Da un lato la trazio- ● I sensori montati dalla Fia co David Sanchez era ai box,
a sottolineare Arrivabene ai Dopo le delusioni di Singa- ne, punto di forza indiscutibile sulla power unit Ferrari (che impegnato nella comparazione
microfoni di Sky —: lo è oggi pore e Sochi, la Ferrari è della SF71H a Spa, è divenuta usa un sistema diverso dalla tra l’ala anteriore “pre Francia”
come lo è stata all’inizio della giunta qui con l’obiettivo di caratteristica molto favorevole concorrenza) per il controllo e la versione vista in Russia.
stagione. L’applicazione del se- ben figurare e magari vince- alla W09. Mentre la rossa ora dell’energia del pacco batterie Difficile immaginare un mi-
condo sensore, d’accordo con re, confidando sulle caratte- arranca su qualsiasi asfalto, ti- glioramento tangibile per qua-
la Fia, non ha frenato le presta- ristiche che fino a qualche pologia di tracciato e mescola tamente l’assetto, all’avantreno lifiche e gara. La Mercedes, di
zioni. Semmai sono preoccu-
pato che il nostro sistema
PROVE NORMALI, gara fa erano i suoi elementi
di forza: efficienza, trazione
di gomma. A Suzuka, almeno il
venerdì, il copione è rimasto
e al retrotreno, sostituendo le
barre antirollio e quelle di tor-
contro, è parsa inarrestabile,
con qualsiasi gomma. La so-
(adottato già da 4 stagioni; HO FATICATO e una power unit, grazie an- inalterato: Frecce d’argento ir- sione, creando a livello aerodi- spensione posteriore, pur non
n.d.r.), proprietà intellettuale
della Ferrari, non diventi di do-
CON LE GOMME che alla componente elettri-
ca, punto di riferimento tra i
raggiungibili, con vantaggio
robusto a parità di mescole. Il
namico un puzzle con parti in-
trodotte a Sochi, un nuovo fon-
simulando la sterzata al retro-
treno (vietata dal regolamen-
minio pubblico come è stato COME SEMPRE motoristi. Ora, c’è chi sostie- team di Maranello non si è arre- do nella parte terminale davan- to), ha permesso alle coperture
appunto per l’applicazione di ne che proprio quella com- so e, nelle prime due sessioni di ti alle ruote posteriori e un’ala di lavorare bene grazie a un
questo secondo sensore». KIMI RAIKKONEN ponente, a causa di un se- libere, ha di fatto rivoluzionato posteriore con le paratie di Sin- equilibrio che ricorda quello
© RIPRODUZIONE RISERVATA L’ANALISI DEL FINLANDESE condo sensore FIA sulla bat- la vettura, modificando ripetu- gapore ed il profilo di Spa. Ma della SF71H sino a Monza. Nes-

3
sun grande segreto: il tirante
1La Mercedes ha trovato grip su ogni della convergenza è infatti
complanare al triangolo infe-
curva, mentre un puzzle aerodinamico riore, dunque non permette
non ha evitato alla SF71H guai nel long run una “chiusura” del retrotreno,
come ipotizzava il tam-tam del
paddock. C’è stato un accurato
rifacimento dei cinematismi in-
● I GP di digiuno della Ferrari, terni, che ora garantiscono grip
che ha vinto l’ultima gara a Spa in qualsiasi tipo di curva (non
con Vettel. Tre corse (Monza, solo quelle a 90°).
Singapore e Sochi) che hanno © RIPRODUZIONE RISERVATA
visto Hamilton sempre primo

IN GRAN FORMA

Lewis: «Qui scopro sempre come andare più forte»


1L’inglese adora Suzuka: «In alcune re. Ora si tratta di restare con-
centrati e di continuare così».
des – l’ordine di scuderia a suo
favore. Insomma, salvo impre-
curve sono più veloce che in passato». ZERO BLISTERING Nella sessio-
visti, Lewis ha davvero la con-
creta possibilità di pareggiare i
Bottas meno contento: «Sottosterzo» ne pomeridiana Hamilton è an- successi di Vettel su questo
dato talmente forte che il suo tracciato (4-3 per il tedesco) e
zi con quest’ultima è stato pro- tempo con le Pirelli gialle ha di dare lo strappo decisivo in
INVIATO A SUZUKA tagonista di una breve ma effi- addirittura resistito all’assalto campionato.
cace simulazione di gara che ha di Sebastian Vettel, già dotato

S
emplicemente devastan- lasciato gli avversari a bocca di super soffici, e ha fatto ripen- REGOLAZIONI In scia a Hamil-
te: il venerdì ha avuto in aperta. sare alla superiorità che la Mer- ton, Bottas meno efficace e
Lewis Hamilton un asso- cedes aveva sino a un paio di contento del compagno: «Ho
luto protagonista. Per nulla PREFERITE «Ogni volta che anni fa sulla concorrenza. E al avuto buone sensazioni anche
scosso dall’aver rischiato gros- vengo a Suzuka, pista che è tra contrario delle rosse, le due se mi sono trovato meglio nella
so al mattino per una disatten- le mie preferite, se non quella W09 non hanno avuto alcun FP1 più che nella FP2, avverti-
zione di Gasly, rimasto in tra- che amo di più, mi sorprendo a problema di blistering (la for- vo un po’ di sottosterzo. Biso-
iettoria ad andatura da tassista chiedermi “posso abbattere il mazione di bolle) cosa che ave- gna che guardiamo con atten-
(seconda reprimenda per lui), tempo in questa o in quella cur- va costretto domenica scorsa zione le regolazioni della mac-
il leader del Mondiale ha detta- va”. E in effetti stavolta in alcu- l’inglese sulla difensiva, inne- china».
to il passo sia con la gomma sof- ne curve sono andato più forte scando – almeno questa è stata a.cr.
fice sia con la super soffice, an- di quello che potessi immagina- la giustificazione della Merce- Lewis Hamilton,33 anni, 4 titoli iridati. Nel 2018 ha vinto 8 GP AP © RIPRODUZIONE RISERVATA
40 SABATO 6 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT
Formula 1 R GP Giappone SABATO 6 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 41

Ocon
Si può perdere
un talento così?
«Ma tornerò,
la Mercedes
crede in me»
1Il francese della Racing Point si racconta: il rischio di restare a piedi, le aspirazioni, la fidanzata
italiana, l’ultimo treno. «Se arrivasse la Williams sarei contento, sono certo che sarà di nuovo grande»
Force India e i vostri sareste a
Andrea Cremonesi 92, uno in più della Renault,
INVIATO A SUZUKA (GIAPPONE) quarti in campionato. Come fa-
te, visto che fino a poche setti-

«F
acciamola in italiano mane fa eravate senza soldi?
questa intervista. Sai «La motivazione e il lavoro. Io
mi devo esercitare, la sono sempre in fabbrica a Sil­
mia fidanzata, Elena, è di Tori­ verstone, tutte le settimane so­
no. Stiamo insieme da poco, ci no lì a prepararmi al simulato­
siamo conosciuti al mare ed è re, a fare riunioni; in più lavoro
venuta a stare con me a Parigi, col marketing per trovare de­
studia…». Inizia così la chiac­ naro. Questo fa la differenza.
chierata con Esteban Ocon, 22 Siamo una squadra di racer».
anni appena compiuti, 47 pun­
ti nel Mondiale esattamente Esteban Ocon, 22 anni, a Monza con la fidanzata, Elena Berri, e in pista sulla Racing Point (ex Forze India) con cui è 11° con 47 punti GETTY-AFP Come sono ora i rapporti con il
come il suo compagno di squa­ suo compagno Perez?
dra, Sergio Perez, tre sesti posti Esteban, lei la settimana scorsa gna sempre pensare prima di squadra che tornerà al top». mente ambizioso. Magari alla «L’atmosfera all’interno del te­
come migliori piazzamenti ha fatto una cosa un po’ fuori scrivere. Però quando c’è qual­ Mercedes non la prendono su- am è buona e questo è ciò che
della stagione, a Monaco, Zel­ dal normale: su instagram, ha cosa da dire è il posto perfetto E se Williams non fosse, non te- bito per paura che possa dar fa- conta, ma di certo non vado in
tweg e Spa. Ieri il francese è difeso dagli attacchi Lance perché lo vedono tutti». me che con un anno sabbatico stidio a Hamilton. ferie con Sergio…».
stato il primo dei normali: set­ Stroll che le soffierà il posto alla perderebbe definitivamente il «Non so se sarò sulla Mercedes
timo alle spalle di Ricciardo. E Racing Point. Che cosa l’ha spin- Era fatta con la Renault, poi è treno della F.1? nel 2020, ma io provo sempre a Lei ha solo 22 anni: come si im-
questo ha contribuito, se ce ne ta a farlo? arrivato Ricciardo e… «No, perché sono fortunato: ho dare il massimo qualunque sia magina a 30?
fosse stato ancora bisogno, a «Perché ho letto tante cose ne­ «Non voglio più entrare in que­ il sostegno della Mercedes». il compagno, Lewis, Fernando «Di essere ancora in F.1 e di
chiedersi come sia possibile gative su di lui e non mi sem­ sta storia, ormai devo pensare o Vettel». aver vinto almeno un campio­
che a 5 gare dalla fine il suo fu­ brava giusto, in fondo condivi­ al futuro». Sicuro che sia una fortuna? nato. Poi, quando avrò ottenu­
turo resti incerto. Malgrado diamo la stessa passione, Marko ha detto che la prende- A proposito di Seb l’anno pros- to quel traguardo, potrò pensa­
appunto le prestazioni e il so­ l’identico amore per la F.1». Lei è giovane, ha ottenuto risul- rebbe se non fosse legato a un simo si confronterà con Leclerc re di mettere su famiglia».
stegno della Mercedes. tati e non trova spazio, Raikko- team concorrente. e lei lo conosce bene. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Massa ha twittato che sarebbe nen continuerà sino a 41 anni... «Io sono grato per ciò che Mer­ «Eccome, ci sfidiamo da 13 an­
uno scandalo se lei non avesse «Vero, perché penso di aver cedes ha fatto per me, non ho ni. La prima corsa insieme risa­
BOTTAS A SOCHI? un volante l’anno prossimo.
«Mi ha fatto piacere, così come
corso bene finora. Per due mesi
avevo davanti tante opzioni
alcuna intenzione di lasciarla.
E se non dovessi guidare nel
le al 2005 a Magny­Cours coi
minikart, eravamo primo e se­
CHARLES MERITA
BISOGNA SEMPRE i messaggi di solidarietà di Ber­ poi all’improvviso tutto è cam­ 2019, tornerò l’anno dopo». condo e all’ultima curva ci sia­ LA CHIAMATA,
ASCOLTARE ger, Hamilton e Vettel. Mi han­
no toccato il cuore».
biato e non per colpa mia».
Lei come si sarebbe comporta-
mo buttati fuori! E’ molto for­
te, valido, merita di guidare la
LOTTERÀ SUBITO
LA SQUADRA L’unica alternativa si chiama to al posto di Bottas a Sochi? Ferrari e secondo me lotterà PER IL TITOLO
I social spesso sono portatori Williams: un team che ha vinto «Devi ascoltare la squadra, non subito per il titolo».
d’odio, lei ci sta attento? tanti mondiali ma che è in crisi c’è altro da fare».
SUGLI ORDINI DI SCUDERIA «Sono consapevole che è facile da tempo. Preoccupato? Veniamo alla Racing Point: som- SULL’AMICO-RIVALE LECLERC
DEDICATO ALLA MERCEDES commettere degli errori, biso­ «No perché sono certo sia una Lei è molto giovane e giusta- mando i punti cancellati alla DEDICATO ALLA FERRARI

IN BREVE MONDIALE RALLY


Galles, Tanak-Toyota subito in vetta
Neuville resiste. Problemi Ogier: è 5°
ARRIVABENE DIXIT ● SUZUKA - «Pista impegnativa
ed eccitante»: questa la prima ● (An. Gat.) Ott Tanak brilla sugli
Ilfuturoinrosso: impressione del futuro ferrarista
Charles Leclerc, che a Suzuka
sterrati del Rally del Galles.
L’estone sulla Toyota Yaris ha
«Leclercgestisce non aveva mai girato, dopo un dominato la prima tappa della
venerdì reso più complicato da terzultima prova del Wrc
beneleemozioni» un guaio che lo ha tenuto ai box vincendo 5 delle 8 speciali e ha
più del dovuto. A parlare di lui, La Virgin-Audi Gen2, denominata e-tron FE05, per la stagione n.5 chiuso al comando con 28’’8 di
con Sky, è tornato Arrivabene: vantaggio sul leader del
«Charles è un ragazzo che sa FORMULA E mondiale Thierry Neuville
assumersi responsabilità (Hyundai i20). Terzo Jari-Matti Ott Tanak su Toyota Yaris GETTY
malgrado sia ancora giovane.
Non credo soffrirà la pressione
Virgin ha il nuovo pilota: è Frijns Latvala (Toyota Yaris).
Gara in salita per Sebastien cronometrati. In programma
guidando per noi, lo scorso anno Santiago del Cile torna in calendario? Ogier (Ford Fiesta), quinto e alle due passaggi sui classici crono di
lo incontrai sul volo per Baku e prese con problemi al cambio, Myherin (20,28 km), Sweet
gli chiesi cosa ci facesse, aveva ● La Virgin ha presentato il nuovo pilota: è l’olandese Robin Frijns, col all’inseguimento di Esapekka Lamb-Hafren (19,95 km), Dyfi
perso il papà da pochi giorni. Mi confermato Sam Bird e al posto di Alex Lynn. Si tratta di un ritorno in Lappi (Toyota Yaris). Sabato c’è (19,48 km) e Gartheiniog (11,26
rispose che voleva vincere in F.2 Formula E: Frijns aveva già corso tra 2015 e 2017 con Andretti. La una durissima seconda tappa, km) e un solo passaggio al
e tornare a casa per le esequie Virgin ha cambiato motore, passando da DS a Audi. Con DS correrà anche stavolta come tradizione mattino nella prova di Dyfnant
del padre, e così fece. Se un invece la cinese Techeetah del campione del mondo Vergne. Audi, senza assistenza a metà (8,30 km). Le speciali saranno
ragazzo gestisce momenti così, iridata Costruttori, ha presentato la nuova vettura coi confermati giornata, tutta ricavata nel intervallate a metà giornata dal
non credo che avrà problemi ad Lucas Di Grassi e Daniel Abt. Intanto pare che il punto interrogativo centro del Galles con 9 speciali classico riordino e cambio
Charles Leclerc, 20 anni EPA adattarsi alla pressione della F.1». in calendario (26/1) sia Santiago del Cile e che Berna sostituirà Zurigo. per un totale di 150,24 km gomme a Newtown.
42 Motomondiale R GP Thailandia

Un caldo. A Buriram
temperature
elevatissime
e nuovo volo
di Lorenzo:
correrà?
Un sudatissimo Marc Marquez
(25 anni) durante le prove di ieri 1Problema tecnico Paolo Ianieri

sulla Ducati e Jorge


a Buriram: il caldo ha colpito tutti. INVIATO A BURIRAM (THAILANDIA)
Sotto a destra Andrea Dovizioso,

A
il più veloce ieri, in azione AFP GETTY
va ancora ko. Libere bbattuto nel fisico, ma
non nel morale. «Sono
con 55° sull’asfalto: tranquillo perché adesso so che
la caduta non è stata colpa mia,
Dovi precede Viñales che non ho inclinato, frenato
troppo o fatto qualcosa di stra­
no». Sul circuito di Buriram è
già calata la sera quando Jorge
Lorenzo, reduce da una visita
all’ospedale cittadino, entra a
fatica nell’hospitality Ducati,
stampella al braccio destro, il
fido Kike, Enrique Pintor, il suo
assistente, a sorreggerlo dal la­
to sinistro, il piede destro av­
volto in una benda nera. Arri­
vato qui in Thailandia già in
condizioni non ottimali, dopo
la caduta alla prima curva del
GP di Aragon di due settimane
fa che gli aveva lasciato in ere­

6
● I successi della Ducati nel
Mondiale MotoGP di quest’anno:
3 con Lorenzo, 3 con Dovizioso.
Sei sono anche le vittorie
di Marquez, il leader iridato

MOTOGP/1 MOTOGP/2 MOTO/2 MOTO/3 LA GUIDA


1. VIÑALES (YAMAHA) 1’31”220
MEDIA 179.7 KM/H
1. DOVIZIOSO (DUCATI) 1’31”090
MEDIA 179.9 KM/H
1. PASINI (KALEX) 1’36”839
MEDIA 169.2 KM/H
1. KORNFEIL (KTM) 1’43”415
MEDIA 158.5 KM/H
Domani gara CLASSIFICHE
MotoGP: 1. Marquez (Spa-Honda)
2. ROSSI (YAMAHA) 1’31”490 2. VIÑALES (YAMAHA) 1’31”121 2. BAGNAIA (KALEX) 1’36”981 2. SASAKI (HONDA) 1’43”468 MotoGP alle 9 246; 2. Dovizioso (Ita-Ducati) 174;
3. Rossi (Ita-Yamaha) 159; 4. Lorenzo
3. DOVIZIOSO (DUCATI) 1’31”636 3. CRUTCHLOW (HONDA) 1’31”164 3. A. MARQUEZ (KALEX) 1’37”137 3. RODRIGO (KTM) 1’43”500 e su TV8 alle 14 (Spa-Ducati) 130; 5. Viñales (Spa-
4. MILLER (DUCATI) 1’31”637 4. MARQUEZ (HONDA) 1’31”188 4. BALDASSARRI (KALEX) 1’37”145 4. ANTONELLI (HONDA) 1’43”520 Yamaha) 130; 6, Crutchlow (Gb-
5. MARQUEZ (HONDA) 1’31”668 5. PETRUCCI (DUCATI) 1’31”238 5. MARINI (KALEX) 1’37”195 5. DI GIANNANTON. (HONDA) 1’43”566 Honda) 119; 7. Petrucci (Ita-Ducati) 119;
Domani sulla pista di Buriram
6. ZARCO (YAMAHA) 1’31”786 6. IANNONE (SUZUKI) 1’31”256 6. FERNANDEZ (KALEX) 1’37”339 6. SUZUKI (HONDA) 1’43”579 (4.554 m) si corre per la prima 8. Zarco (Fra-Yamaha) 112;
7. IANNONE (SUZUKI) 1’31”860 7. BAUTISTA (DUCATI) 1’31”378 7. B. BINDER (KTM) 1’37”353 7. NORRODIN (HONDA) 1’43”629 volta il GP di Thailandia, 15ª tappa 9. Iannone (Ita-Suzuki) 108.
8. NAKAGAMI (HONDA) 8. PEDROSA (HONDA) 8. OLIVEIRA (KTM) 8. MCPHEE (KTM) (su 19 totali) del Motomondiale Moto2: 1. Bagnaia (Ita-Kalex) 234; 2.
1’32”040 1’31”385 1’37”375 1’43”690
2018. Diretta del fine settimana Oliveira (Por-Ktm) 215; 3. Binder (S.Af-
9. PETRUCCI (DUCATI) 1’32”108 9. ROSSI (YAMAHA) 1’31”398 9. SCHROTTER (KALEX) 1’37”379 9. BEZZECCHI (KTM) 1’43”692
su Sky MotoGP HD, mentre TV8 Ktm) 144; 4. Baldassarri (Ita-Kalex)
10. REDDING (APRILIA) 1’32”191 10. ZARCO (YAMAHA) 1’31”421 10. QUARTARARO ( SPEED UP) 1’37”536 10. ARBOLINO (HONDA) 1’43”737 132; 5. A.Marquez (Spa-Kalex) 126).
(canale 8 digitale) trasmette
11. CRUTCHLOW (HONDA) 1’32”280 11. MILLER (DUCATI) 1’31”486 11. MIR (KALEX) 1’37”563 11. CHANTRA (HONDA) 1’43”774 Moto3: 1. Martin (Spa-Honda) 191; 2.
la differita in chiaro di qualifiche
12. A. ESPARGARO (APRILIA) 1’32”313 12. MORBIDELLI (HONDA) 1’31”647 12. VIERGE (KALEX) 1’37”579 12. BULEGA (KTM) 1’43”853 (14) e gare, orari: 11 Moto3; 12.15 Bezzecchi (Ita-Ktm) 178; 3. Di
13. PEDROSA (HONDA) 1’32”414 13. NAKAGAMI (HONDA) 1’31”714 13. NAVARRO (KALEX) 1’37”685 13. DALLA PORTA (HONDA) 1’43”885 Moto2 e 14 MotoGP. Giannantonio (Ita-Honda) 150; 4.
14. RINS (SUZUKI) 14. SMITH (KTM) 14. LOWES (KTM) 14. FOGGIA (KTM) Bastianini (Ita-Honda) 133; 5. Canet
1’32”422 1’31”841 1’37”695 1’43”919
PROGRAMMA (Spa-Honda) 118.
15. MORBIDELLI (HONDA) 1’32”479 15. RINS (SUZUKI) 1’31”929 15. LOCATELLI (KALEX) 1’37”715 15. D. BINDER (KTM) 1’43”945
16. BAUTISTA (DUCATI) 16. LORENZO (DUCATI) 16. NAGASHIMA (HONDA) 16. RAMIREZ (KTM) OGGI - Prove Libere 3: Moto3
1’32”520 1’32”027 1’37”749 1’43”995
ore 4-4.40; MotoGP 4.55-5.40;
17. LORENZO (DUCATI) 1’32”521 17. A. ESPARGARO (APRILIA) 1’32”067 17. CORSI (KALEX) 1’37”794 17. ARENAS (KTM) 1’44”030 Moto2: 5.55-6.40. Libere 4:
18. P. ESPARGARO (KTM) 1’32”648 18. SYAHRIN (YAMAHA) 1’32”177 18. AEGERTER (KTM) 1’37”802 16. WONGTHANANON (KTM) 1’44”054 MotoGP 8.30-9.
19. SYAHRIN (YAMAHA) 1’32”770 19. ABRAHAM (DUCATI) 1’32”403 19. PAWI (KALEX) 1’37”868 17. OETTL (KTM) 1’44”057 Qualifiche: Moto3 7.30-8.15;
20. ABRAHAM (DUCATI) 1’32”947 20. P. ESPARGARO (KTM) 1’32”475 20. GARDNER (TECH 3) 1’37”881 18. TOBA (HONDA) 1’44”066 MotoGP Q1 9.10-9.50;
21. SMITH (KTM) 1’33”092 21. REDDING (APRILIA) 1’32”650 21. TUULI (KALEX) 1’37”901 19. MARTIN (HONDA) 1’44”088 Moto2 10.10-10.50.
22. LUTHI (HONDA) 22. LUTHI (HONDA) 22. LECUONA (KTM) 20. BASTIANINI (HONDA) DOMENICA - Gare: Moto3 alle 6
1’33”133 1’32”661 1’38”052 1’44”109
(22 giri per 100.2 km), Moto2 alle
23. SIMEON (DUCATI) 1’33”272 23. SIMEON (DUCATI) 1’32”989 27. MANZI (SUTER) 1’38”258 21. MARTIN (HONDA) 1’44”088 7.20 (24 giri per 109,3 km),
24. TORRES (DUCATI) 1’33”406 24. TORRES (DUCATI) 1’33”503 32. FULIGNI (KALEX) 1’40”190 26. NEPA (KTM) 1’44”260 MotoGP alle 9 (26 giri, 118.4 km).
SABATO 6 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 43

.. da paura 1 2 3

● 1. Lorenzo rotola nella ghiaia


dopo la caduta; ● 2. Il salto
impressionante di Jorge, che segue
quello di Aragon; ● 3. I commissari
raccolgono telaio e serbatoio
della Ducati, divisi dopo il botto;
● 4. Il pilota accompagnato in
barella sull’ambulanza MILAGRO ANSA

dità una microfrattura al piede formazioni della telemetria di- on, hanno firmato 1° e 5° tem- della pista avevano dato l’ok al
destro oltre alla lussazione del-
l’alluce, ieri pomeriggio a circa
un quarto d’ora dalla fine delle
clic cono che è stato un problema po di una giornata complicata
tecnico. Di cosa si sia trattato un po’ per tutti, causa il gran-
esattamente, però, non posso dissimo caldo che ha visto
ritorno in moto. Solo che, av-
vertendo parecchio male al
polso sinistro (si temeva una
prove Lorenzo ha rischiato di JORGE E QUEL PIEDE dirlo». Non lo spiega chiara- l’asfalto raggiungere i 55°, con micro frattura dello scafoide) e
farsi male, molto male. DESTRO FASCIATO DOPO mente neppure Gigi Dall’Igna, i primi 6 – Maverick Vinales, per sincerarsi che il piede fosse
LA CADUTA DI ARAGON direttore generale di Ducati Cal Crutchlow e Marc Marquez a posto, Jorge aveva chiesto di
IN ARIA La caduta, impressio- Corse, «perché non siamo an- alle spalle di Dovi, e Andrea fare ulteriori esami all’ospeda-
nante nella dinamica, è avve- ● Jorge Lorenzo, come si cora sicuri, ma siamo fiduciosi Iannone incollato a Petrucci – le cittadino. «Ho rivisto un paio
nuta alla staccata della curva
3, il lungo rettilineo lontano
vede nella foto in basso
scattata ieri mentre veniva
di avere individuato il proble- racchiusi in soli 166 millesimi.
ma che quindi non si ripeterà
di volte le immagini e sono sta-
te abbastanza impressionanti,
IL DOLORE
dai box: arrivato al punto di riportato ai box dopo la più». Da ciò che pare di intuire, CORRE O NO? Cosa farà adesso sono volato alto e ad alta velo- AL PIEDE È SCESO
frenata, la Ducati si è intraver-
sata al posteriore per poi, subi-
caduta nelle libere, si è
presentato a Buriram in
riguardando le
immagini del-
Lorenzo? Oggi
proverà a strin-
cità — racconta Jorge —. In un
primo momento ho avuto pau-
MA È AUMENTATO
to dopo, ritrovata aderenza stampelle e col piede destro l’incidente, l’ipo- LA CHIAVE gere i denti e a ra di essermi rotto ancora di QUELLO AL POLSO
con la gomma, lanciare violen- pesantemente fasciato. tesi più probabi- Una regolazione scendere in pi- più il piede destro, invece poi il
temente in aria Lorenzo. Un È l’effetto della caduta del le è che Lorenzo sta, o viceversa dolore è sceso mentre è au- JORGE LORENZO
volo simile ma a velocità molto primo giro nel GP di Aragon, sia stato tradito del freno motore penserà in pri- mentato quello al polso. Pecca- AL RITORNO DALL’OSPEDALE
più alta rispetto ad Aragon, con corso due settimane fa. da una regola- potrebbe aver mis a recuperare to, perché nelle seconde libere
Lorenzo pochi istanti dopo ad In quell’occasione aveva zione eccessiva causato la caduta per farsi trovare stavo facendo meglio, avevo un
atterrare pesantemente sul- rimediato una microfrattura del freno moto- pronto al trittico buon ritmo. Ma non sono pre-
l’asfalto con spalla e fianco de- del piede destro con re, visto che una Un giorno difficile G i a p p o n e - Au - occupato di tornare in sella: sa-
stri, mentre alle sue spalle la lussazione dell’alluce. rottura del pro- stralia-Malesia? pendo quale è stato il proble-
GP18 si disintegrava, il serba- pulsore normal- per tutti, con i primi La risposta nella ma, cambiando alcune cose
toio a staccarsi dal telaio. mente si sarebbe sei piloti racchiusi notte italiana, non dovrebbe più ripetersi».
dovuta verifica- in soli 166 millesimi quando la Moto- © RIPRODUZIONE RISERVATA

5
FRENO MOTORE? «In tanta re a gas ancora GP ha disputato
spettacolarità ho avuto anche aperto. le terze libere che danno acces-
molta fortuna a non farmi nul-
la: non c’è nessuna frattura e
so diretto alla seconda fase di
DOVI DAVANTI La caduta di qualifica. Di sicuro ieri sera
CREDIAMO DI AVER
quella che già avevo al piede Jorge non ha comunque fatto Jorge è andato a letto con pa- INDIVIDUATO
non è peggiorata, anche se ho
preso delle gran belle botte —
fermare per precauzione al box recchi dubbi. «Se già arrivando
le altre GP18 di Andrea Dovi- qui sapevo che sarebbe stato
IL PROBLEMA,
spiega Jorge, che per usare me- zioso e Danilo Petrucci, che al difficile correre, adesso la si- NON SI RIPETERÀ
glio il freno posteriore aveva ritorno in pista dopo la bandie- tuazione è precipitata. Vedre- ● Le gare, compresa quella
modificato la posizione della ra rossa esposta pochi minuti mo come mi sentirò al risve- di Buriram, che mancano alla GIGI DALL’IGNA
leva del pedale —. La moto si è dopo il crash dello spagnolo glio». I medici del circuito, in conclusione del campionato: DG DI DUCATI CORSE
bloccata dietro in un modo per una caduta nello stesso ogni caso, già dopo i primi esa- Marc (Honda) vanta 72 punti
molto strano e violento. Le in- identico punto di Xavier Sime- mi negativi al centro medico di vantaggio su Dovi (Ducati)

IL PIÙ VELOCE

Dovizioso frena: «E’ un circuito per Yamaha e Suzuki»


1Ilducatistacautosull’esitodellelibere buona per noi, non la secon-
da». Il layout della pista fa as-
non gli è passato neanche per
la testa che la caduta del com-
tato lavora in modo diverso.
Ma in questo momento non ve-
«Nonèverochelapistaènostraamica, somigliare il Chang Internatio-
nal Circuit un po’ a Zeltweg,
pagno avesse potuto essere sta-
ta causata da un problema tec-
do solo Dovi come avversario
più pericoloso: Viñales è anda-
matantoilpiùpericolosorestaMarquez» «invece l’Austria è molto più nico: «Non puoi metterti a ra- to forte, Pedrosa vedrete che
veloce con curve stop and go, gionare troppo, altrimenti non sarà della partita. Il caldo? Era
solito Marc Marquez, velocissi- mentre qui di ripartenze così corri più. Io dovevo migliorare molto peggiore a Bangkok
INVIATO A BURIRAM mo sia con gomme nuove sia ce ne sono solo alla prima e al- ed entrare nei 10 ed è quello mentre giravo con il tuk tuk, ve
soprattutto con quelle usate, l’ultima curva. Tutto il resto che ho fatto». lo assicuro».

D
avanti a tutti nella classi- rendono Dovi parecchio pru- non centra niente e lì fatichia-
fica del primo giorno c’è dente. «Nessuno in questo mo- mo, perché ci sono curve molto PEGGIO IN TUK TUK Per Dovi, IANNONE Non è lontano dai
lui, ma Andrea Dovizio- mento può dire di avere la si- lunghe e dove devi fare percor- il rivale da battere resta co- primi, ma non è troppo soddi-
so questa volta non ha le cer- tuazione sotto controllo a cau- renza. Per certi versi è una pi- munque «Marc, si è visto che sfatto invece Andrea Iannone,
tezze di altri weekend di gara. sa delle gomme – esordisce An- sta molto più adatta a Suzuki e anche qui ha qualcosa in più». 6°: «L’aderenza è così bassa che
Il grandissimo caldo, una pista drea -. C’è tanto lavoro da fare, Yamaha». Lo spagnolo, 4° di giornata, al ci tocca lavorare molto a livello
che racconta una storia diversa non siamo partiti male ma non solito resta vago: «Per ora è dif- di elettronica. Con così tanto
da quello che il disegno sulla siamo ancora troppo competi- ZERO PENSIERI L’incidente di ficile capire dove sono tutti, ma caldo tutto peggiora e noi fati-
carta potrebbe suggerire, il ri- tivi, anche perché questa è per Lorenzo «è stato molto brutto, noi abbiamo preso subito una chiamo molto più di altri. Sarà
torno delle Yamaha, rimesse in noi una pista complicata. Non ma per fortuna non sembra buona strada. Si gira più piano una gara molto complicata».
carreggiata dalle curve ad alta è così pro Ducati come sento niente di grave», ma quando si Andrea Dovizioso (32), secondo dei test, credo perché la gom- p.i.
percorrenza, e soprattutto il dire da tanti: la prima parte è è trattato di tornare in pista a -72 punti da Marquez CIAMILLO ma posteriore che hanno por- © RIPRODUZIONE RISERVATA
44 Motomondiale R GP Thailandia SABATO 6 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Toh, la Yamaha va MOTO2 E MOTO3

Pasini resta

Ma Rossi è cauto
con Petronas
Martin solo 21°
● Non è ancora ufficiale, ma

«Sembra l’Inter»
nella prossima stagione,
Mattia Pasini dovrebbe
correre ancora in Moto2 nel
team Petronas, che
raddoppierà le moto e
dovrebbe affiancare al

1A Buriram la M1 pare soffrire meno. Valentino: confermato Khairul Pawi


proprio il pilota romagnolo:

«Imprevedibile». Viñales: «Non mi faccio illusioni»


che così ha festeggiato
direttamente in pista la
buona notizia, realizzando il
miglior tempo tanto nella
nelle FP2: «Cosa è cambiato? prima sessione di libere
Giovanni Zamagni
ALI NUOVE:
Solo il bilanciamento della mo- quanto nella seconda.
to» sottolinea Maverick Viña- Al secondo posto, il

COSÌ NON
L
o sport non è una scienza les, senza lasciarsi andare in capoclassifica Francesco
esatta, ma nel motocicli- pronostici positivi: «Nessuna Bagnaia, con il rivale in

IMPENNA
smo ci dovrebbe sempre aspettativa, penso solo a guida- campionato, Miguel Oliveira,
essere una spiegazione tecnica re: per il momento mi sto diver- ottavo e in ripresa rispetto
per la competitività o meno di tendo, posso pilotare con effi- agli ultimi, opachi GP.
In Thailandia la Yamaha ha una moto. Non è il caso della cacia, ma non si può mai sapere Sono andati forte anche
portato diverse novità, tra Yamaha: a volte, come a Misa- cosa accadrà domani. Vediamo Valentino Rossi, 39 anni, non vince dal GP d’Olanda del 2017 AFP Lorenzo Baldassarri (quarto)
cui nuove alette anteriori no, è veloce il venerdì e il saba- se le modifiche possono fun- e Luca Marini (quinto).
che secondo Rossi aiutano to e lenta la domenica. Oppure, zionare anche in gara». Insom- pista: in alcune soffriamo di In Moto3 il più veloce è stato
la M1 a impennare di come a Buriram, è efficace, ma, siamo stati veloci, ma non più, in altre, come qui, fatichia- il ceco Jakub Kornfeil (con il
meno. Tanto lavoro è stato quando ci si aspetterebbe un al- sappiamo perché. mo di meno» ribadisce Rossi. tempo delle prime libere),
fatto anche su elettronica tro GP complicato. «La Yamaha Sulla M1 è arrivata anche qual- con Niccolò Antonelli quarto,
e distribuzione dei pesi. è come l’Inter: a ogni partita MORALE Una prestazione che, che novità di elettronica e aero- migliore degli italiani, e Fabio
Per ora le novità non sai mai bene cosa aspettar- comunque, dà un po’ di fidu- dinamica. «È stato fatto qualco- Di Giannantonio quinto.
funzionano. MILAGRO ti» ironizza Valentino Rossi, pa- cia: giovedì, Rossi era apparso sa per migliorare l’accelerazio- Per quest’ultimo, risolto il
ragonando la M1 alla sua ama- sfiduciato e rassegnato. Dopo ne - chiude Vale - un piccolo contratto con il team Gresini,
ta squadra di calcio. «Il rendi- le libere, invece, era moderata- passo avanti. La nuova carena- nel 2019 è in programma
mento di tutte le moto cambia
da pista a pista, ma la Yamaha
mente ottimista. «Il risultato
delle FP1 non era veritiero,
tura (con differenti appendici
aerodinamiche, n.d.r.) fa im-
DISTRIBUZIONE DEI il passaggio in Moto2
nel team Speed UP di Luca
molto più delle altre: qui, sulla perché quasi solo io e Viñales pennare meno la moto, ma la PESI MIGLIORATA, Boscoscuro, la squadra
carta, avremmo dovuto fatica-
re più che ad Aragon, invece
avevamo montato la gomma
nuova nel finale, ma nelle FP2
differenza è minima». Ancora
Viñales, che non crede di esse-
SUL 90% DELLA giusta per debuttare nella
categoria di mezzo.
siamo più competitivi» quasi non abbiamo avuto vantaggi: re stato così competitivo: «Ab- PISTA GUIDO BENE Per una volta, invece, Jorge
non si capacita Valentino, se- Maverick è andato molto bene biamo lavorato sulla distribu- Martin è in difficoltà: è solo
condo nelle FP1, nono (a soli e anch’io avrei potuto fare me- zione dei pesi, così posso gui- MAVERICK VIÑALES 21°, con Marco Bezzecchi
308 millesimi) nella combinata glio, il mio giro tirato non è sta- dare molto meglio, ho buone 23 ANNI nono. Ma Martin ha lavorato
dei tempi. to perfetto. In generale, sembra sensazioni sul 90% della pista. soprattutto per preparare la
che soffriamo un po’ meno: ad Ma non voglio illudermi, non gara: è facile ipotizzare che
INCREDULO Piuttosto incredu- Aragon era stato un disastro, ho aspettative: sono tranquillo, tornerà competitivo per le
lo anche il compagno di squa- qui andiamo meglio. Credo sia molto più che in passato». qualifiche.
dra, primo nelle FP1, secondo soprattutto una questione di © RIPRODUZIONE RISERVATA g.zam.

RESPONSABILE campionarista in
importante azienda tessile, ottima ma-
nualità, disponibilità immediata, plu-
Gli annunci si ricevono
tutti i giorni su:
riennale esperienza. 338.76.58.376 SPECIALE
SARDEGNA
agenzia.solferino@rcs.it DIRIGENTE ente locale, valuta pro- RIMINI Hotel Leoni 3 stelle
PORTO ROTONDO direttamente
oppure nei giorni feriali poste incarico sviluppo progetti project sulla spiaggia di Punta Asfodeli, esclu- 0541.38.06.43 Direttamente mare.
AUTISTA per privati offresi, referen-
Offertissima ottobre Euro 40,00 pen- LARUS IMMOBILIARE
presso l’agenzia: ziato, lunga esperienza, riservatezza. financing, appalti concessioni servizi, sivo quadrilocale con ampia terrazza www.larusimmobiliare.it
gare gas, teleriscaldamento, piani ur- coperta Euro 290.000. Classe G. sione completa, bevande, ricchi menù,
Milano Via Solferino, 36 Anche auto propria. 333.95.97.495 info@larusimmobiliare.it
banistici, contrattualistica. 0789.66.575. euroinvest-immobilia- verdure buffet, piscina, parcheggio, +39.347.51.07.638
tel.02/6282.7555 - 7422, BADANTE referenziata, esperienza,
331.98.94.934 re.com area benessere, area bimbi. Natale e +39.0784.83.71.95
fax 02/6552.436 offresi Milano per compagnia signora
Capodanno aperti - www.hotelleoni.it Facebook e Instagram:
anziana, giorno-notte. Disponibile su-
Si precisa che ai sensi dell’Art. 1, Legge bito. 334.57.52.580 @larusimmobiliare
903 del 9/12/1977 le inserzioni di ricerca BADANTE srilankese con esperienza VENDE:
di personale devono sempre intendersi ri-
offresi full-time per cura anziani. Re-
volte ad entrambi i sessi ed in osservanza
ferenziato. Inglese e italiano. BUSTO ARSIZIO BAIA SANT’ANNA nuove
della Legge sulla privacy (L.196/03).
(Varese) ACQUISTIAMO, eleganti ville semindipendenti
327.65.58.123 LONATE POZZOLO (Va), via Ma- VENDIAMO, a 50 metri dal mare. Piscina
COPPIA srilankese, cerca lavoro fisso •VIA BONSIGNORA, 43: ven- genta, 29: vendesi capannone indu- PERMUTIAMO tennis condominiali. Giardino
per cura anziani. Referenziati. Espe- donsi 4 ville a schiera 250 mq. cad. striale nuovo 2.800 mq. (+ 450 mq. privato, posto auto, terrazza
rienza. 324.84.94.729 CE: A4 - IPE: 21,60 kWh/mqa. uffici). CE: D - 41,26 kWh/mca. •ROLEX, OROLOGI MARCHE
vista mare pineta. Agevolazio-
DOMESTICO srilankese, portiere, 335.20.75.86 - montech@iol.it PRESTIGIOSE, gioielli firmati,
335.20.75.86 - montech@iol.it ne fiscale sconto 12,5% fino a
esperienza, patente, inglese, italiano, brillanti. www.ilcordusio.com -
ABILE segretaria ufficio commerciale, dicembre 2018.
offresi full time/turni. 320.24.62.788 02.86.46.37.85
vendite, ordini, offerte, data entry, pa- SIGNORA cultura universitaria auto- VILLETTA trilocale semin-
tente B, contatto trasportatori, custo- munita offesi per week end come da- TRIBUNALE nuda proprietà di 3 ap-
BANCO PREZIOSI dipendente arredata, Baia
mer care offresi. 331.12.23.422 ma compagnia o educatrice. Referen- partamenti collegabili totale mq 210,
BUSTO ARSIZIO Milano Sant’Anna. Cucina completa
AIUTO contabile, impiegata commer- ze ottime. 333.34.28.780 ultimo piano, casa epoca, panoramico di sala da pranzo e area relax.
(Varese)
ciale con pluriennale esperienza offre- terrazzino, adiacente box doppio. Euro • SPECIALIZZATI NELLA VA- Ampi spazi interni ed esterni.
1.250.000,00 - APE: G - IPE: 223,36 LUTAZIONE E ACQUISTO:
si full/part-time. 340.59.89.168
kWh/mqa. 02.54.11.82.68 I.F.I.
•VIA BONSIGNORA, 43: ven- - orologi d'epoca, moderni,
Due confortevoli camere matri-
ASSISTENTE / segretaria, plurienna- donsi 4 lotti terreno 900 mq cad. moniali e grazioso bagno con
le esperienza, cli/for, bolle/fatture, re- VIA RICCIARELLI appartamento 45 con progetto approvato per 4 ville - pietre preziose, gioielli, doccia. Ingresso indipendente,
ferenziata, seria. Libera subito. mq. piano rialzato, privatamente: ca- singole - montech@iol.it - - oro, argento. giardino privato, posto auto.
333.79.21.618 AZIENDA settore alberghiero ricerca mera, cucina, bagno, balcone, canti- 335.20.75.86 Valutazione gratuita. Piscina e tennis condominiali.
COMMERCIALE, ingegneria am- impiegata ufficio del personale, espe- na. CE: G - IPE: 285 kWh/mqa. Via Mazzini 20 - Via Piranesi 22
349.69.83.933 02.70.12.20.33 BUDONI 20 minuti aeroporto
bientale, energie rinnovabili. Laurea- rienza in elaborazione cedolini - pra-
NIZZA MONFERRATO vendesi Olbia. Nuove villette indipen-
to, inglese fluente, pluriennale espe-
rienza sviluppo clienti, gestione agen-
tiche amministrative personale -
adempimenti. Esperienza minima 5
X XV APRILE , stabile signo- azienda vitivinicola cantine storiche denti e semindipendenti pron-
rile, dimora, 185 mq, ottima di- panorama incantevole vigneti uve pre- ta consegna. Bilocali, trilocali e
ti, appalti, valuta. 349.65.90.811 anni. Full time. Zona lavoro Sesto San quadrilocali anche arredati. 80
CONTABILE / segretaria, con espe- Giovanni. ufficiopersona- visione interna. CE in corso. giate ottimo commerciale. GIOIELLERIA PUNTO D'ORO : metri mare. Giardino privato,
rienza anche part-time libera subito info@solferinoimmobiliare.it 348.82.60.397/6 acquistiamo pagamento
le604@gmail.com posto auto, terrazza vista mare
offresi. inforete2014@gmail.com - immediato, supervalutazio- pineta. Piscina e tennis condo-
338.23.90.087 ne. Oro - Gioielli antichi, miniali.
AFFERMATA ditta vinicola cerca per-
CONTABILE decennale esperienza
Su troverai proposte moderni - Rolex - Diamanti
DOVEVIAGGI.IT
mensile anno 26 n°8 agosto 2016 €5,90

10 VIAGGI DA FARE

contabilità generale, bilancio, Iva, sonale per vendita telefonica vini, of- UNA VOLTA NELLA VITA

- Orologi. Sabotino 14, Mi- SAN TEODORO vicinanza.


banche, ritenute. 328.69.38.755 fresi portafoglio
02.48.84.40.53
clienti.
per le tue vacanze da sogno! lano. 02.58.30.40.26 Nuove abitazioni in riva al
mare C.E.: B. Giardino priva-
IMPIEGATA pluriennale esperienza
NORVEGIA AUSTRALIA PARCHI USA VIETNAM PATAGONIA
On the road tra Lo spettacolo Dove il West Sulle spiagge Obiettivo
i fiordi più belli del Queensland è ancora vero del nuovo relax Capo Horn
ABU DHABI IRAN MAI VISTO BOTSWANA CILE GERUSALEMME

to, posto auto, terrazza vista


Dune, natura Sogno Nelle savane Il futuro abita Ritorno alla

PRIMARIA azienda alimentare cerca


e grandi musei di Medio Oriente del popolo San a Santiago Terra Promessa

vari settori, inglese, tedesco, pc, anche


MEDIAGROUP S.P.A. POSTE ITALIANE Sped. in A.P. - D.L. 353/2003 Conv. L. 46/2004, art. 1, comma 1 DCB Milano - ISSN 2499-4804 (online)
Canada Cad. 12.50 Francia € 7,00 Germania € 7,00 Grecia € 7,00 Portogallo Cont.: € 7,00 Spagna € 7,00 Svizzera C. Ticino Chf. 10,50 USA $ 12.50

funzionario vendita, Milano est, con mare pineta. Piscina tennis


part-time. 334.74.90.560 condominiali. Agevolazione
esperienza decennale, disponibilità
immediata. Richiedesi conoscenza ba- fiscale sconto 12,5% fino a di-
NEW YORK, Mosca, Londra rappre- se sistemi informatici. Inviare Cv: cembre 2018.
sentanze, referenziato promuove annuncio18@outlook.it COMPRIAMO automobili e fuoristra-
da, qualsiasi cilindrata. Passaggio di VILLA trilocale arredata a Baia
esportazioni. info@agsystemltd.com - Sant’Anna. Ingresso indipen-
338.85.13.306 proprietà, pagamento immediato. Au-
dente, giardino privato, posto
togiolli, Milano. 02.89.50.41.33 -
CERCASI colf convivente, pulizia, auto. Due confortevoli camere
327.33.81.299 matrimoniali e grazioso bagno
AUTISTA di direzione esperienza ven- guardaroba, cucina, per coppia 60en-
tennale come taxista, offresi part-time. ne in centro a Milano. Curriculum a: con doccia. Ampio terrazzo vi-
Per i tuoi annunci rivolgiti alla nostra agenzia di Milano in Via Solferino 36 sta mare. Spiaggia sabbiosa
338.44.05.080 g.roccia.epr@gmail.com tel. 02 6282.7555 oppure 02 6282.7422 - agenzia.solferino@rcs.it e mare a 80 metri. Piscina e
AUTISTA, magazziniere, custode, ba- GOVERNANTE fissa, guidatrice, è ri-
tennis condominiali.
rista, referenziato, disponibilità imme- chiesta da coniugi anziani autosuffi- PAMELA incontri maliziosi
diata Milano/provincia, automunito. cienti residenti vicino a Varese. Cv con Piccoli Annunci 899.00.59.59. Euro 1,00min/ivato.
329.31.19.970 referenze a: adafenati@gmail.com VM 18. Futura Madama31 Torino
Motori R Speciale
CAMPIONATO ITALIANO
SABATO 6 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 45

GRANDI EVENTI LA RIEVOCAZIONE DELLA «CURSA»


1 IN VETRINA
LA STORIA
La classifica Prove di Media
in ricordo del mito Sivocci

L’arrivo dell’Alfa Romeo alla Targa Florio del 1923


2 3
● In un’epoca in cui piloti ripartire il motore, ma, come
erano soliti dipingere un ritraggono le foto dell’epoca, i
simbolo sulla carlinga del loro meccanici salgono a bordo per
velivolo, Ugo Sivocci disegnò tagliare il traguardo, azione
un quadrilatero bianco, su cui proibita dal regolamento.
campeggia un quadrifoglio Pertanto è Sivocci che taglia il
verde ben augurante sul traguardo assicurando all’Alfa
cofano della sua Alfa Romeo Romeo la prima vittoria assoluta
RL numero 13. In suo onore, in campo internazionale. Dopo la
la classifica Prove di Media morte di Sivocci in un incidente
della Targa Florio Classica in gara, dove il quadrifoglio non
2018. Sivocci diventa un mito era sulla vettura, l’Alfa Romeo ha
conquistando la sua più dipinto il quadrifoglio su tutte le
importante vittoria alla Targa vetture da corsa e di quelle
Florio 1923: la RL di Antonio stradali più sportive, con una
Ascari, in testa, si ferma differenza: il quadrifoglio non

Finalmente il sole
improvvisamente a soli 200 viene più iscritto in un quadrato
metri dal traguardo ma con a quattro punte, ma in un
un tale vantaggio da triangolo per ricordare che una
consentire ai meccanici di delle «punte» dello squadrone
arrivare in tempo per far Alfa non c’era più.

È iniziata la magia IL SOSTEGNO

Le iniziative dell’Aci Storico


della Targa Florio per tutelare le vetture

1Prima tappa al via dal cuore di Palermo. In gara Prisca


Taruffi, figlia della «Volpe Argentata» che vinse nel 1954
di partecipazioni, eventi e pre- ● 1 L’Alfa bilistiche, laureandosi nel 1989
Carlo Forni mi speciali, come la Classifica Romeo 6C campionessa italiana rally e
Prove di Media intitolata a Ugo 1750 GS Testa vincendo la classifica femmini-

I
eri si è ufficialmente inau- Sivocci, vincitore della Targa Fissa alla le della Targa Florio, oltre a Ecco la Bmw 700 del 1963 nelle strade di Palermo
gurata la Targa Florio Clas- Florio del 1923 e padre del sim- Targa Florio classificarsi nona assoluta. Pri-
sica 2018, rievocazione bolo del Quadrifoglio, e la Cop- 2018 sca è promotrice della «Volpe ● Il valore non solo iniziative di esclusione da
della corsa più antica e leggen- pa delle Dame, dedicata que- ● 2 Le vetture Argentata Event» in onore del economico ma anche storico, restrizioni come il blocco del
daria al mondo, che quest’anno st’anno ad una delle più celebri schierate alle padre Piero Taruffi definito di numerosi modelli di vetture traffico per vetture prive dei
registra 150 equipaggi, com- donna pilota della storia del- Cantine Florio, dall’amico-rivale Tazio Nuvola- d’epoca e di interesse storico, moderni sistemi di riduzione delle
presi i partecipanti al Ferrari l’automobilismo, Maria Anto- passaggio ri lo «stradista più forte al mon- è un bene da tutelare e emissioni inquinanti, dove
Tribute to Targa Florio. Dal nietta Avanzo. della prima do» avendo vinto tutte le corse preservare. Per fare ciò Aci e l’impatto delle poche vetture
cuore di Palermo, in un’affolla- tappa ieri della su strada più famose (Carrera Aci Storico hanno definito una circolanti della lista Aci Storico è
ta piazza Verdi animata dal Tar- L’EREDE A tale proposito, nel- Targa Florio Panamericana, Mille Miglia) lista di modelli di reale valore irrilevante, anche per via
ga Florio Village, sono passate l’anno di commemorazione dei ● 3 La oltre a tutte le più importanti storico, in modo da focalizzare dell’utilizzo molto limitato. Per
in pedana le vetture d’epoca e 30 anni dalla scomparsa della Porsche 356 corse siciliane tra cui natural- gli sforzi, gli interventi e le ultimo, ma di pari importanza,
le Ferrari. Un percorso di 676 Volpe Argentata, il pilota Piero C) sulle strade mente la Targa Florio del ‘54 iniziative su queste vetture, esiste un importante indotto
Km di strade aperte al traffico Taruffi vincitore tra le altre del- di Sicilia con ben 5 partecipazioni e il Gi- per poter sostenere i loro legato a officine, carrozzerie e
con velocità media non supe- l’edizione 1954 della Targa Flo- ro di Sicilia 8 volte (con 2 vitto- proprietari con una centri di restauro artigianale, che
riore ai 40 Km/h per l’ultima rio su Lancia 3300, la figlia Pri- rie). tassazione agevolata e con vale numerosi posti di lavoro.
tappa del campionato italiano sca, navigata da Mariella To-
Grandi eventi, la Targa Florio masello, gareggia alla Targa L’INGEGNERE Taruffi conside-
Classica 2018, gara di regolari- Florio Classica 2018, con una rava la Targa Florio e il Giro di L’ICONA
tà, si svolge su 105 prove crono- Giulietta Spider del 1961. Al- Sicilia corse estremamente tec-
metrate di abilità (effettuate
con pressostato, al centesimo di
ternando la sua attività di gior-
nalista a quella di pilota, Prisca
niche in considerazione delle
numerose curve e dell’insidioso La veterana
è la Lancia
secondo), 8 prove di media con Taruffi ha ereditato dal padre fondo stradale, come ci confida
26 rilevamenti in totale, 9 con- la passione per le gare automo- la figlia Prisca. Riguardo il cir-
trolli orari e 7 controlli timbro. cuito delle Madonie, parte inte-

IL VIA La partenza ieri alle 8.30


grante della Targa Florio e del
Giro di Sicilia, Taruffi, da vero
Lambda 1927
per la prima tappa, quella sulle ingegnere, aveva calcolato che ● La più «anziana» della Targa
strade delle saline e di Garibal- per rendere al massimo doveva Florio Classica 2018. La Lancia
di, dal Museo dei Motori del Si- tenere un’andatura del 2-3% Lambda del 1927,
stema Museale dell’Università sotto il suo limite. Adottando dell’equipaggio Cavalleri-
di Palermo, con passaggi per questa strategia, riusciva spes- Meini, vera icona della storia La Lancia Lambda del 1927
Partinico, Alcamo, Vita, Sale- so a battere avversari con auto dell’automobilismo mondiale, dell’equipaggio Cavalleri-Meini
mi, Gibellina, Santa Ninfa, Par- più potenti ma che finivano per una rivoluzione industriale del
tanna, Campobello di Mazara, commettere errori a causa di tempo. Nata ufficialmente rappresentata dalla soppressione
Mazara del Vallo, Marsala, con crollo fisico. Così accadde con come prima versione del telaio convenzionale a
sosta di metà giornata presso le Luigi Musso nella Targa Florio nell’autunno del 1922, quando longheroni, sostituito da una
rinomate Cantine Florio, per ‘54: stremato dalla stanchezza veniva esposta ai Saloni di membratura portante in lamiera
poi riprendere per Mozia, Tra- dovette fare una sosta per dis- Parigi e Londra, la produzione imbutita disposta in maniera tale
pani, Erice, centro medievale setarsi,durante l’ultimo giro, vera e propria (e le consegne) da far lavorare la scocca della
che sovrasta Trapani a picco sul all’altezza di Polizzi Genero- iniziavano verso la metà del vettura come una trave unica. È
mare, importante per il centro sa:la Volpe Argentata ne appro- 1923. Ma è il 7 dicembre 1918 il così che la Lancia rivoluziona
studi Ettore Maiorana, Castel- fittò, modificando la sua solita giorno in cui Vincenzo Lancia l’ingegneria automobilistica con il
lammare e rientro a Palermo. tattica di gara e vincendo l’edi- deposita la richiesta per il primo telaio autoportante, che
La Targa Florio 2018, insieme Il percorso della prima tappa che si è svolta ieri zione con la Lancia 3300. brevetto, con la caratteristica cambia la storia
al Ferrari Tribute, si arricchisce con arrivo e partenza da Palermo © RIPRODUZIONE RISERVATA più rivoluzionaria dell’automobilismo mondiale.
46 Ciclismo R L’edizione 101 SABATO 6 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Nibali, Moscon, Bardet fLA STORIA

C’è il San Luca ad aspettarvi


1Giro dell’Emilia a Bologna sulla salita arrivo della prima tappa del Giro ’19
Fuochi d’artificio di fine stagione con 7 classiche in 8 giorni. Rientra Bernal Mike Woods, 31, sul podio con Valverde BETTINI

Ciro Scognamiglio
no scorso Visconti era stato
bravissimo ad anticipare». Lo riconoscete?
E’ Woods,
cscognamiglio@gazzetta.it
twitter@cirogazzetta FAVORI Se fosse al meglio della
forma, Egan Bernal sarebbe

S 3° al Mondiale:
ette gare in otto giorni, uno dei favoriti: il San Luca an-
sei delle quali in Italia. drà affrontato 5 volte e quelle
L’ultima volata del gran- pendenze (lungo i 2,1 km si
de ciclismo nel 2018 — con il
permesso di Giro di Turchia e
Tour of Guangxi in Cina — è
raggiunge anche il 18%, nella
mitica curva delle Orfanelle)
sono pane per il denti del talen-
atleta sui 1500
S
quasi tutta italiana: il traguar- tuoso scalatore colombiano del e oggi vincerà, non sarà sorprendente:
do è il Lombardia di sabato 13. team Sky, appena 21 anni. Solo Michael Woods si esalta quando le pen-
Le tappe intermedie: domani che Bernal — grande prota- denze sanno di rampa di garage. Il Mon-
Gp Beghelli e Parigi-Tours (con gnonista al Tour, dove era al diale — il canadese della EF ha vinto il bronzo
un percorso più duro rispetto al debutto — è al rientro dopo la — ne è stato solo l’ultimo esempio, visto che
passato), martedì Tre Valli Va- caduta alla Classica di San Se- Woods nel 2018 ha vinto una tappa in salita
resine, mercoledì Milano-Tori- bastian di inizio agosto: in ogni alla Vuelta ed è arrivato secondo alla Liegi-
no, giovedì Gran Piemonte. Ma caso il team ieri ha comunicato Bastogne-Liegi. È il passato di «Rusty» — il so-
la partenza è oggi, ed è extra- ufficialmente di averlo «blinda- prannome — a essere sorprendente. Woods è
lusso: il 101° Giro dell’Emilia, a to» con un prolungamento di arrivato al ciclismo non tardi, di più: nato a
Bologna. Una corsa nobilissi- contratto extra-large, fino al Ottawa, in Onta-
ma, quella organizzata dal Gs 2023. rio, è passato pro’ a
Emilia di Adriano Amici, che 29 anni. Prima fa-
ha un motivo in più: la tradizio- STELLE Quello di Bernal non è ceva atletica legge-
nale conclusione sul San Luca l’unico rientro visto che con il ra, mezzofondo.
sarà anteprima del Giro d’Italia Gianni Moscon con Vincenzo Nibali e Thibaut Pinot nel finale del Mondiale MOSNA dorsale 53 sarà al via Simone Aveva vinto una
2019, che assegnerà la prima Petilli: il lombardo della Uae- borsa di studio al-
maglia rosa — l’11 maggio nsbruck e fresco di titolo italia- Emirates era caduto nel corso l’Università del Mi-
prossimo, al termine di una no a cronometro: «Devo cerca- MERCATO della decima tappa della Vuel- chigan e faceva se-
cronometro (8,2 km) — pro- re di sfruttare al massimo ogni ta facendo temere il peggio. In gnare tempi tutt’al-
prio davanti al Santuario così
caro ai bolognesi.
occasione nel finale di stagio-
ne», dice il 24enne trentino del
Cavendish resta generale, oltre a Nibali e Mo-
scon, ci sono tutti gli azzurri
tro che banali:
1’52”95 sugli 800
team Sky. E risponde presente alla Dimension Data che hanno corso il Mondiale: metri, 3’39”37 nei
NOMI Una calamita per i cam- pure Vincenzo Nibali: «È una Pozzovivo, Pellizotti, Caruso, 1500, 3’57”48 sul
pioni: il Giro dell’Emilia — il corsa che mi è sempre piaciuta ● (ci. sco.) Le loro strade sembravano De Marchi, Brambilla e Catal- miglio. Ha parteci-
via alle 11.05 da Bologna Fiere molto. L’anno in cui sono anda- destinate a dividersi: invece Mark do. Da segnalare infine che pato anche ai Mon-
— è questo. Alejandro Valverde to più forte è stato l’ultimo, so- Cavendish nel 2019 correrà ancora con la l’impegno organizzativo del Gs diali juniores di
ha scelto la Tre Valli Varesine no arrivato secondo dietro al Dimension-Data. Il 33enne britannico, Emilia per oggi e domani man- Grosseto 2004.
come prima gara da campione mio compagno Giovanni Vi- che era stato accostato anche alla Bahrain- da in scena anche la gara fem- Ha iniziato a peda-
del mondo (poi parteciperà al- sconti (oggi al via con il nume- Merida di Vincenzo Nibali, ha raggiunto minile: sul San Luca la più atte- lare nel 2011 per-
la Milano-Torino e al Lombar- ro 1, ndr). Non so se ho la stessa un accordo per restare un altro anno sa è Tatiana Guderzo. La ché doveva recupe-
dia), ma oggi ci sono gli altri condizione, ma spero di essere - il quarto - alla corte del team di Ryder 34enne vicentina, reduce dal rare da una frattu- Giochi Panamericani
due terzi del podio austriaco: il cresciuto rispetto al Mondiale. Douglas. Tra i corridori in attività solo bellissimo bronzo mondiale ra da stress al piede nel 2008: Woods atleta
francese Romain Bardet e il ca- Facile pensare che le cose si de- André Greipel (155 successi) ha vinto più di conquistato a Innsbruck, aveva sinistro che aveva
nadese Michael Woods. Non cideranno all'ultimo passaggio Cavendish (146): per Cannonball 30 tappe al trionfato a Bologna nel 2016. rimediato proprio correndo. Anche se lo sport
manca Gianni Moscon, 5° a In- sul San Luca, ma in realtà l’an- Tour, la Sanremo 2009 e il Mondiale 2011. © RIPRODUZIONE RISERVATA preferito era un altro: l’hockey. È passato pure
per l’Italia: Lucca, Toscana, quando nel 2014
aveva corso per l’Amore&Vita. A Ottawa gli
RIENTRA IL COMASCO PETILLI (Col), 21 Bettiol, 22 De Marchi, 25 Bernal (Col), 105 Moscon, 106 Rosa, 111 era capitato di lavorare in un negozio che ven-
DOPO LA CADUTA ALLA VUELTA Caruso, 27 Teuns (Bel), 36 Uran (Col), 37 Brambilla, 112 Conci, 113 Felline, 117 deva scarpe da corsa: «Non avevo un bel ca-
LIVE GAZZETTA.IT Al via 172 corridori di 25 squadre. I
migliori: 1 Visconti, 2 Boaro, 3 Mohoric
Woods (Can), 41 Pinot (Fra), 51 Bono, 52
Mori, 53 Petilli, 56 Ravasi, 63 Betancur
Mollema (Ola), 121 Bardet (Fra), 133
Capecchi, 145 Sosa (Col), 156 Senni, 166
rattere a quei tempi». Nel tempo libero si dilet-
E RAISPORT: 14.30 (Slo), 4 A. Nibali, 5 Pozzovivo, 6 V. Nibali, (Col), 65 Landa (Spa), 74 Kreuziger Velasco, 176 Santaromita.
ta a scrivere racconti. Woods ama la letteratu-
ra. E ripete: «Il destino è una sciocchezza. Sia-
7 Pellizotti, 11 Cataldo, 12 Fuglsang (Dan), (Cec), 77 S. Yates (Gb), 91 Battaglin, 94 IN DIRETTA: RaiSport+Hd e Gazzetta.it
14 Villella, 16 Kangert (Est), 17 Lopez Kruijswijk (Ola), 96 Roglic (Slo), 101 Simone Petilli alle 14.30. mo noi che decidiamo chi dobbiamo essere».
ci. sco.

fOGGI APPUNTAMENTO ALLA BOVISA

Velocità, abilità, brividi


Milano cuore del mondo
sulle bici a scatto fisso
1In diecimila alla finale del Red Hook Criterium: fenomeno
di costume, moda e sport dagli States all’Europa. Al via in 440
Un’immagine del Red Hook Criterium 2017 alla Bovisa di Milano, attorno agli edifici del Politecnico GUERRA

lanese si svolge su un circuito bonio uguale a quella usata di LA FRENATA Non avendo i freni LE ALTRE CARATTERISTICHE
Claudio Ghisalberti di 1.270 metri da ripetere 10 Viviani a Rio. Le prime due ca- (ma il codice della strada ne Come per le bici da pista, il mo- FINALI ALLE 20.30
volte per i maschi e 8 per le ratteristiche che saltano all’oc- rende obbligatorio almeno vimento centrale è più alto da

P
rendete tre ingredienti: donne. Gli uomini verranno di- chio delle «fixie» è che hanno uno per la normale circolazio- terra e le pedivelle sono più Indurain junior
velocità, brividi e perico- visi in quattro batterie (le don- un solo rapporto e non hanno ne su strada, quindi non in ga- corte. Questo per impedire che
lo. Aggiungete tanta con- ne in due), passano i primi 20. freni. Avere un solo rapporto ra) per rallentare o fermarsi nelle impressionanti pieghe in e la Barbieri
dizione atletica, molta abilità Chi non va subito in finale avrà significa che hanno una sola con una «fixie» ci vuole abilità, curva il pedale tocchi terra. Le
di guida e coraggio quanto ba- a disposizione «another chan- moltiplica (qui a Milano si use- altrimenti il rischio di caduta è ruote devono essere il più aero- ● (an. guerra) Per la 9a volta,
sta. Mischiateli a piacere ed ec- ce», i recuperi: altre 4 batterie rà da 51 o 52 denti) e un solo davvero elevatissimo. Due le dinamiche possibili, quindi si Milano ospita la tappa finale
co a voi cos’è una gara di con i primi 5 di ognuna che pignone (ingranaggio poste- tecniche usate: skidz e skip usano a profilo alto che può di Red Hook Crit, il circuito
«fixed» o «fixie». Più semplice- vanno in finale, dove quindi si riore, che qui sarà da 14 o 15). stop. La prima si effettua alzan- andare da 60 a 90 millimetri. Il più importante per le bici a
mente una corsa di «bici a scat- sfideranno in 100. Finale che Però, a differenza delle norma- dosi sui pedali e bloccando le manubrio, seguendo una ten- scatto fisso. Primo in
to fisso». E la gara più impor- sarà sui 28 giri per gli uomini e li bici da città che hanno la pedivelle parallele al terreno. denza lanciata dai velocisti su classifica è l’italiano Pippo
tante, il «Red Hook Crit» sbar- e 20 giri per le donne. «ruota libera», con il «fisso» Nella seconda, simile alla pri- strada, è leggermente più stret- Fortin (Bahumer), vincitore a
ca oggi a Milano per una sfida non si può fermare la pedalata, ma, una volta sui pedali biso- to del solito. Questo per per- New York, che punta al titolo
sul filo dei 60 orari che vedrà in LE BICI Le bici a scatto fisso so- pedalare all’indietro o a vuoto. gna spostare il peso in avanti, mettere d’infilarsi più facil- che nel 2017 è stato di Davide
gara 440 atleti (360 uomini, no a prima vista identiche a Questo a meno di non volere sollevando in quest