Sei sulla pagina 1di 14

VADEMECUM

DIRIGENTE E
GUIDA SINTETICA
ETICA E

ACCOMPAGNATORE
COMPORTAMENTALE
AIROLDI CALCIO
ORIGGIO (VA)
Edizione2018 / 2019

LINEE GUIDA PER I DIRIGENTI E ACCOMPAGNATORI. CONTIENE:


spunti delle riunioni organizzative interne - un comunicato della
federazione- linee guida sulla compilazioni delle distinte-la tabella
con regole e modalità di gioco .

Rev.05/10/2018
Redatto A. PAGANI
Controllato R. PIROVANO
POLISPORTIVA AIROLDI – ORIGGIO (VA)

VADEMECUM DIRIGENTE E ACCOMPAGNATORE

La figura del Dirigente accompagnatore

L’ Accompagnatore è un Dirigente della Società.


E’ una figura importante e fondamentale all’interno della Società e si occupa degli aspetti logistici
e organizzativi della squadra di cui fa parte.
Nell’interpretare il proprio RUOLO DI DIRIGENTE e Accompagnatore:
 Deve essere coerente rappresentante della Società e spalla dell’allenatore, imparziale,
rispettoso nell’osservare e far rispettare le regole dettate dalla Società.
 Non deve occuparsi di aspetti tecnici o della gestione degli organici delle squadre, questi
sono di competenza dell’allenatore e del Direttore sportivo, ma dovrà, qualora dovessero
sorgere delle problematiche, portarle a conoscenza a chi di dovere per la pronta ed
auspicata risoluzione delle stesse.
 Deve sempre e costantemente interagire con gli altri collaboratori del gruppo ed il suo
coordinatore, per comunicare ed adoperarsi che tutto si svolga nel migliore dei modi.
 Deve essere presente e disponibile anche qualora ci fosse l’assenza del proprio figlio in
quanto persona essenziale per la squadra.
ATTEGGIAMENTO:
 ACCETTANDO INCARICO E RICEVENDO MANDATO ANNUALE SI SPOSANO OBIETTIVI, STILE,
MENTALITA’ DELLA NOSTRA SOCIETA’ DIVENTANDO AMBASCIATORI DELLA STESSA
 REMANE A FAVORE DELLA SOCIETA’, CONDIVIDENDO IDEE E OBIETTIVI E SENZA CREARE
POLEMICHE INUTILI O ASTI PERSONALI, GESTIRE I PROBLEMI: CHE DEVONO ESSERE
SEGNALATI, AFFRONTATI E RISOLTI MA NON “PUBBLICAMENTE”
 A FINE ALLENAMENTO ALLENATORI E DIRIGENTI NON DILEGUARSI (PRESENZA POST
ALLENAMENTO IMPORTANTE PER GENITORI-ALEMNO UNO PRESENTE FINO A CHE NON
VANNO VIA TUTTI I BIMBI)
 COMPOSTO E EDUCATO SEMPRE! CON AVVERSARI, ARBITRI, TIFOSI DIAMO ESEMPIO E
MANTENERE STILE AIROLDI EVITANDO INUTILI POLEMICHE (FACENDOCI RISPETTARE)
SEGNALARE A DIRETTORE SPORTIVO TUTTI I PROBLEMI ECC

COSE DA FAR SEMPRE:


 MAI LASCIAR SOLI I RAGAZZI (sopratutto negli spogliatoi per garantire sicurezza)
 VIETATO FUMARE ZONA SPOGLIATOI (e in generale in presenza dei ragazzi)
 MANTENERE GENITORI FUORI DA AREA TECNICA SPOGLIATOI DURANTE LE PARTITE E FUORI
DAL CAMPO DEI PICCOLI SEMPRE SIA AD ALLENAMENTI CHE ALLE PARTITE
 LIBERARE SEMPRE I CAMPI UTILIZZATI SPOSTANDO LE PORTE DA GIOCO, E IL MATERIALE
USATO
 VERIFICARE MATERIALE BORSA MEDICA (SE MANCA SEGNALARE IN SEGRETERIA)
 ACCERTARSI SEMPRE CHE LE PORTE SIAN STABILI E SICURE (LEGARLE CON CORDE A RETI
DEL CAMPO, CON PICCHETTI NELL’ERBA, CON SACCHI DÌ SABBIA SU SINTETICO)

1 di 12
POLISPORTIVA AIROLDI – ORIGGIO (VA)

VADEMECUM DIRIGENTE E ACCOMPAGNATORE

 VERIFICARE SEMPRE SICUREZZA RAGAZZI IN OGNI CAMPO(ANCHE IN TRASFERTA


ASSICURARSI CHE LE PORTE SIAN STATE FISSATE ED EVENTUALMENTE
SEGNALARLO)
 IN CASA UTILIZZARE GLI SPOGLIATOI INDICATI DA RESPONSABILI CAMPO
 VERIFICARE DURANTE L’ANNO E GARANTIRE TESSERAMENTO E VISITE MEDICHE VALIDE PER
OGNI RAGAZZO (CONFRONTARSI CON SEGRETERIA)

Il Dirigente Accompagnatore non è un allenatore al seguito della squadra


NON DEVE MAI intervenire su aspetti tecnici o impartire suggerimenti
tecnico/tattici ai giocatori

ALLENAMENTI E PARTITE:
 SISTEMARE PALLONI E MATERIALE INSIEME AD ALLENATORI
 GESTIONE DELL’ARMADIO SQUADRA SEMPRE IN ORDINE E PULITO
 NUMERO PALLONI DA VERIFICARE SEMPRE (NON LASCIARE IN GIRO MATERIALE)
 CHIUDERE BOX ATTREZZI E RIPORRE IN BACHECA TUTTE LE CHIAVI UTILIZZATE
 LASCIARE MAGLIETTE (nel verso corretto, quelle nuove col numero all’interno) sulla
LAVATRICE
 RITIRARE entro IL GIOVEDI MAGLIETTE LAVATE E PIEGATE SU TAVOLONE DA MAGAZZINIERI
 PER LE PARTITE: ESPORRE IN BACHECA SEMPRE LE CONVOCAZIONI CHE SONO IMPORTANTI
PER BAMBINI E CHE DA LORO VERRANNO LETTE (PUBBLICARLE SU WHATAPP COME
PROMEMORIA GENITORI)
 COMPILARE SEMPRE CORRETTAMENTE DISTINTE (LA FEDERAZIONE INVIA MULTE, SANZIONI
E DERERIMENTI)
 FARE CHIAMA GIOCATORI AVVERSARI
 A FINE PARTITE CASALINGHE INVIARE DISTINTE E REFERTO GARA IN FEDERAZIONE (OGNI
SQUADRA RESPONSABILE DI SE)
 POST PARTITA: RACCOGLIERE E CONTARE MAGLIETTE (EDUCARE I RAGAZZI A
RICONSEGNARLE CON NUMERO CHE SI VEDE QUINDI NON APPALLOTTOLATE) E POI
RIPORLE IN LAVANDERIA SU LAVATRICE
 ORGANIZZARE TERZO TEMPO-MERENDA- POST PARTITE (IN CASA OBBLIGATORIO CON
PRESENZA ALLENATORI E DIRIGENTI) E POSSIBILMENTE INVITANDO BAMBINI “AVVERSARI”
OBIETTIVI COMUNI:
 UNIREE MANTENERE UNITO GRUPPO GENITORI – non alimentare polemiche su WhatsApp
 ALIMENTARE SENSO APPARTENENZA ALL’AIROLDI PER RAGAZZI E GENITORI
 ORGANIZZAZIONE EVENTI PER BAMBINI (CONCORSO FOTO, DISEGNO, ECC)
 COLLABORARE A EVENTI AIUTANDO (CUCINA, SMONTARE ECC)
 IDEE,VARIE E DOMANDE

2 di 12
POLISPORTIVA AIROLDI – ORIGGIO (VA)

VADEMECUM DIRIGENTE E ACCOMPAGNATORE

Con chi si relaziona il Dirigente Accompagnatore?


 Rapporti con la Società
o Mantiene settimanalmente i rapporti con il Direttore sportivo per conoscere i vari
aggiornamenti e le varie iniziative che si presentano di volta in volta.
o Informa tempestivamente il direttore sportivo in caso di eventuali malumori o
problematiche della squadra.

 Rapporti con i Mister


o Mantiene costantemente i rapporti con i mister per supportarli verso tutte quelle
necessità logistiche di cui i mister non possono farsi carico.
o Vigila e eventualmente riprende il mister che durante una partita non tenga un
comportamento educato e rispettoso nei confronti di chiunque.

UN BUON DIRIGENTE COLLABORA ATTIVAMENTE CON ALLENATORE E DIRETTORE SPORTIVO

3 di 12
POLISPORTIVA AIROLDI – ORIGGIO (VA)

VADEMECUM DIRIGENTE E ACCOMPAGNATORE

Con chi si relaziona il Dirigente Accompagnatore?


 Rapporti con Atleti e Genitori
 Vigila affinché il ragazzo mantenga un comportamento corretto educato verso chiunque
 Verifica che il ragazzo si presenti alle partite con l’abbigliamento della Società.
 Per essere più credibile il Dirigente Accompagnatore deve essere il primo ad averlo fatto
 Aiuta il ragazzo a capire le scelte tecniche se questo dimostra insofferenza e non accetta le
spiegazioni del proprio Mister
 Sostiene e motiva presso i genitori le scelte della Società e dell’allenatore.
 Si fa carico di promuovere e informare presso i genitori delle varie
 iniziative che la Società propone durante la stagione
 Si fa carico di relazionarsi con i genitori su eventuali problemi comportamentali dei ragazzi

UN BUON DIRIGENTE ASCOLTA E PARLA e SI TIENE AGGIORNATO E


CONOSCE LE NOVITA’

COMPITI ORGANIZZATIVI
 Consulta abitualmente il sito
http://www.polisportivaairoldi.eu/calcio/ per tenersi
aggiornato sulle comunicazioni della società e delle
federazioni.
 Dispone dei calendari delle partite della squadra e si informa sulle variazioni degli orari e
dei campi delle partite.
 Dispone dei numeri di telefono dei giocatori e genitori e possibilmente comunica con il
gruppo genitori attraverso un gruppo WhatsApp creato allo scopo. Un dirigente attento
comunica per tempo al gruppo dei genitori orari e modalità di ritrovo per le partite.
 Mantiene aggiornato il calendario delle visite mediche e sollecita i genitori affinché sia
rinnovata la visita entro la scadenza. Si ricorda che un ragazzo con la visita medica scaduta
NON può prendere parte alle attività sportive (Allenamenti e Partite)
 Compila la distinta giocatori prima della partita secondo le regole della categoria.
 CONTROLLA GLI AGGIORNAMENTI sul sito http://www.crlombardia.it OGNI GIOVEDI’ dopo
le 17:00 e informa i colleghi delle altre annate in maniera proattiva su cambi campo, nuovi
indirizzi, news …

4 di 12
POLISPORTIVA AIROLDI – ORIGGIO (VA)

VADEMECUM DIRIGENTE E ACCOMPAGNATORE

PRE PARTITA

Le azioni da compiere
Accompagnare i ragazzi della propria squadra nello spogliatoio assegnato e vigilare affinché tengano un
comportamento educato

 Quando si gioca fuori casa sono i dirigenti ospitanti ad indicare quale


spogliatoio occupare mentre quando si gioca in casa siamo noi a dover
organizzare secondo il criterio dato dal direttore sportivo la giusta
sequenza degli spogliatoi da occupare

Accogliere la squadra avversaria al loro arrivo al campo

 Oltre ad essere un gesto educato serve ad indicare lo spogliatoio da


occupare e ad informarsi sul colore delle loro maglie da gioco. Prelevare le mute
da gioco dal deposito e distribuirle ai ragazzi secondo la numerazione indicata
dal mister

 Prima di distribuire le maglie ai ragazzi accertarsi del colore della maglia degliavversari, qualora non
sia stato fatto prima.

Questo evita di arrivare in campo con la maglia dello stesso colore e quindi dover indossare le pettorine
oppure dover cambiare maglia con aggravio di lavoro per il magazziniere

 Controlla i cartellini e le coperture assicurative e compila la distinta secondo le indicazioni del


direttore sportivo evitando errori e/o omissioni

Tutte le distinte devono essere inviate in federazione, la quale le controlla in modo scrupoloso. Ogni errore
sulla stessa viene convertito in multa economica alla società. Per il settore agonistico è disponibile la
distinta elettronica. Informarsi presso il Segretario per le modalità di utilizzo.

 Prelevare dal deposito la borsa medica, le bandierine dei guardalinee e le borracce. Accertarsi che
nella borsa medica vi siano almeno i seguenti materiali: ghiaccio secco, cerotti, garze, disinfettante,
ghiaccio spray. Qualora siano assenti evitare di saccheggiare le borse mediche delle altre squadre
ma chiederle al Responsabile del Magazzino.
 Verificare che i palloni della partita sia in numero sufficiente e che siano gonfiati.
 I palloni utilizzati per la partita non devono essere usati per il riscaldamento. Quelli li trovate nel
magazzino del materiale tecnico e vanno dati anche alle squadre
avversarie.
 Lasciare lo spogliatoio in ordine. Esortare i ragazzi a riporre
ordinatamente i loro vestiti e loro borse nello spogliatoio
prima di iniziare la partita.

5 di 12
POLISPORTIVA AIROLDI – ORIGGIO (VA)

VADEMECUM DIRIGENTE E ACCOMPAGNATORE

DURANTE PARTITA

Le azioni da compiere

Vigilare sul comportamento in campo del mister e dei ragazzi:

 Assicurarsi che i ragazzi in panchina rimangano concentrati sulla partita incitando i propri compagni
e non siano offensivi e maleducati nei confronti di avversari e arbitro.
 Soccorrere i giocatori in campo qualora subiscano un infortunio.
 Vigilare ed eventualmente richiamare il mister in caso si lasci andare a qualche comportamento e
frase irrispettosa nei confronti dell’arbitro o dell’avversario.
 Far indossare la giacca invernale a quelli che stanno in panchina nelle giornate fredde.
 Nelle giornate invernali molto fredde adoperarsi o provvedere personalmente affinché sia preparato
il tè per la propria squadra e avversari e arbitro.

DOPO PARTITA

Lavaggio scarpe

 Vigilare affinché i ragazzi dopo la partita si lavino le scarpe prima di entrare negli spogliatoi

Riordino del materiale

 Svuotare le borracce e riporle nel deposito porta mute lavandole prima con acqua bella calda sia
dentro che fuori (anche il tappo). Ricordarsi che in quelle borracce bevono dei ragazzi.
 Rimettere sempre nel magazzino porta mute le bandierine del guardalinee
 Raccogliere e contare i palloni da gara, rimetterli nella rete e riportarli in magazzino. Se manca
qualche pallone andare a cercarlo.
 Raccolta delle maglie da gioco
 Appena rientrati nello spogliatoio dire ai ragazzi di togliersi immediatamente la maglia da gara e i
pantaloncini posizionando tutto in un punto dello spogliatoio. Verificare che le maglie e pantaloncini
siano NON dal lato rovescio, contare che vi siano tutte e posizionarle in ordine nella sacca (non
appallottolate...)

Doccia dei ragazzi

 Verificare che tutti i ragazzi facciano la doccia. La doccia deve essere fatta velocemente per liberare
velocemente lo spogliatoio e limitare il consumo di acqua calda.
 Accertarsi che i ragazzi quando escono dalla doccia la chiudano.
 Accertarsi che i ragazzi NON escano dagli spogliatoi con i capelli bagnati

MAI abbandonare anticipatamente lo stadio lasciando i ragazzi da soli e assicurarsi che siano affidati ai
rispettivi genitori/accompagnatori.

6 di 12
POLISPORTIVA AIROLDI – ORIGGIO (VA)

VADEMECUM DIRIGENTE E ACCOMPAGNATORE

NOTE TECNICHE – STAGIONE 2018/19

7 di 12
POLISPORTIVA AIROLDI – ORIGGIO (VA)

VADEMECUM DIRIGENTE E ACCOMPAGNATORE

DELEGAZIONE DISTRETTUALE DI LEGNANO


Via Per Castellanza 15 - 20025 LEGNANO
Tel. 0331 546533 - Fax 0331 594087
e-mail principale:del.legnano@lnd.it
e-mail Attività di Base: legnanosgs@lnd.it
Sito:lombardia.lnd.it – cliccare su Delegazioni e selezionare “Legnano”

ORARIO APERTURA
Lunedì-Martedì-Mercoledì-Venerdì 09:30-15:30

Giovedì CHIUSO

MODIFICA CAMPI, GIORNATE E ORARI

RICHIESTE VARIAZIONE GARA DELEGAZIONE DI LEGNANO

SI SEGNALA CHE LA DATA DI SPOSTAMENTO DI UNA GARA


NON DEVE ANTICIPARE UN TURNO PRECEDENTE
O
SUPERARE UN TURNO SUCCESSIVO
(SALVO RECUPERI PER GARE SOSPESE O NON DISPUTATE).

Si ricorda a tutte le società che le richieste di variazione devono essere inviate a questa Delegazione (mail a
del.legnano@lnd.it (CONSIGLIATO) allegando il modulo debitamente firmato e timbrato o Fax 0331 /
594087) ENTRO E NON OLTRE I 7 GIORNI ANTECEDENTI LA DISPUTA DELLA GARA STESSA.

Dopo tale termine, sarà possibile inviare la variazione ENTRO LE ORE 12 DEL GIOVEDI’ ANTECEDENTE LA
GARA MA VERRA’ APPLICATO UN DIRITTO FISSO DI EURO 20,00 DA ADDEBITARSI ALLA SOCIETA’
TARDIVAMENTE RICHIEDENTE.

Se la richiesta fosse congiunta da parte delle due società che devono affrontarsi, il suddetto importo
sarà suddiviso tra le due società interessate.

LE VARIAZIONI CHE ARRIVERANNO OLTRE LE ORE 12 DEL GIOVEDI’ ANTECEDENTE ALLA GARA

VERRANNO RESPINTE D’UFFICIO

Si ricorda che per la richiesta di variazioni gare occorre tassativamente utilizzare il MODULO preposto,
scaricabile dal sitolombardia.lnd.it cliccando nella sezione “Delegazioni” a lato e selezionando la voce
“Legnano”. All’apertura della pagina web cliccare nella sezione “Modulistica” e sulla voce “MODULISTICA
VARIAZIONI GARE” indicata nella barra sottostante.

Le relative richieste da presentare anche a mezzo fax, DEVONO ESSERE INOLTRATE, OVE RICHIESTO, CON
LA FIRMA DI ENTRAMBE LE SOCIETÀ INTERESSATE

SI INFORMANO LE SOCIETA’ CHE LE VARIAZIONI E I RECUPERI DELLE SINGOLE GARE SONO PUBBLICATE NELLA
SEZIONE “7. ATTIVITA’ AGONISTICA DELLA DELEGAZIONE DISTRETTUALE”, NELLA PROPRIA CATEGORIA DI
APPARTENENZA.

8 di 12
POLISPORTIVA AIROLDI – ORIGGIO (VA)

VADEMECUM DIRIGENTE E ACCOMPAGNATORE

COMUNICAZIONI ATTIVITA’ DI BASE DELLA DELEGAZIONE DISTRETTUALE

6 . 1 P U B B L I CA Z I O N E C A L E N D A R I T O R N EI A U T U N N A L I E S O R D I E N T I E P U L C I N I – A T T I V I T A ’ D I
BASE S.S. 2018/2019

In allegato al comunicato i calendari delle seguenti categorie:

Sigla Descrizione in Area Società Età di partecipazione


E0 ESORDIENTI 2° ANNO a 9 LEGNANO Nati dal 01/01/2006 al 31/12/2006
MASSIMO N° 3 DEL 2007 OGNI GARA
U0 ESORDIENTI 1° ANNO a 9 LEGNANO Nati dal 01/01/2007 al 31/12/2007

MASSIMO N° 3 DEL 2008 (10 anni compiuti) OGNI GARA


N0 ES. MISTI a 9 10/11/12 ANNI Nati dal 01/01/2006 a 10 anni compiuti
LEGNANO SQUADRA SEMPRE MISTA IN OGNI TEMPO DI GIOCO
NO SQUADRE PURE
R0 PULCINI a 7 2° ANNO LEGNANO Nati dal 01/01/2008 al 31/12/2008
MASSIMO N° 3 DEL 2009 OGNI GARA
:S PULCINI 9 ANNI 7<7 AUTUNNO- LG Nati dal 01/01/2009 al 31/12/2009

MASSIMO N° 3 DEL 2010 (8 anni compiuti) OGNI GARA -


TESSERATI COME PULCINI
0P PULC.MISTI a 7 9/10 anni LEGNANO Nati dal 01/01/2008 a 8 anni compiuti
(nati nel 2010 TESSERATI COME PULCINI)
SQUADRA SEMPRE MISTA IN OGNI TEMPO DI GIOCO
NO SQUADRE PURE

Si comunica che nella compilazione dei calendari, nel limite del possibile ci siamo attenuti alle richieste
delle Società, ma in alcuni casi per questioni tecniche, siamo stati costretti ad apportare delle variazioni
in relazione ad abbinate e/o alternate.

Si ricorda inoltre, che nel rispetto delle disposizioni Federali, non sono consentiti reclami circa la
composizione dei gironi e dei calendari.

I calendari delle categorie PRIMI CALCI verranno pubblicati entro LUNEDI’ 8 OTTOBRE 2018

DATE INIZIO TORNEI AUTUNNALI STAGIONE SPORTIVA 2018 / 2019

La Delegazione di Legnano comunica le date di inizio dei Campionati della stagione sportiva 2018 / 2019:

CATEGORIA DATA INIZIO CAMPIONATO

ESORDIENTI – PULCINI – PRIMI CALCI Sabato 6 Ottobre 2018

PRIMI CALCI Sabato 13 Ottobre 2018

9 di 12
POLISPORTIVA AIROLDI – ORIGGIO (VA)

VADEMECUM DIRIGENTE E ACCOMPAGNATORE

6.3 REGOLAMENTI TORNEI AUTUNNALI S.S. 2018 / 2019

In allegato al Comunicato sono presenti i regolamenti relativi ai Tornei Autunnali per le categorie
dell’Attività di Base.

E’ OPPORTUNO CONSEGNARE UNA COPIA AI PROPRI ALLENATORI / DIRIGENTI ED ESPORLI IN

BACHECA PRESSO IL PROPRIO CAMPO DI GIOCO.

Qualora si riscontrassero delle anomalie si invitano le Società a segnalarlo tempestivamente in


Delegazione che prenderà provvedimenti in merito.

6.4 REFERTI GARA TORNEI AUTUNNALI ESORDIENTI E PULCINI S.S. 2018 / 2019

In allegato al Comunicato viene pubblicato il Referto Gara Attività di Base in formato DOC e quindi
scrivibile per le categorie Esordienti (1° anno, 2° anno e Misti) e Pulcini (1° Anno, 2° anno e Misti)

Tale modello è scrivibile e pertanto richiamandolo da computer avrete la possibilità di compilarlo in tutte le
sue parti unitamente alla Società ospitata la quale Vi fornirà l’elenco dei calciatori partecipanti ed i relativi
cartellini FIGC – SGS o tessera provvisoria.

A modello compilato si procederà alla stampa ed all’appello per la verifica che tutti i partecipanti alla
gara siano in regola con il tesseramento e quindi godano della copertura assicurativa. Come già più
volte detto risulta evidente che non ha alcun senso predisporre il referto di gara se poi non si procede
al riconoscimento dei Calciatori e Dirigenti presenti in gara.

Vi informiamo inoltre che i referti DOVRANNO ESSERE SCANNERIZZATI ED INVIATI ALL’INDIRIZZO MAIL:

legnanosgs@lnd.it

entro 48 Ore dalla disputa della gara (ANCHE NEL CASO DI RECUPERI, ANTICIPI O POSTICIPI),

previa scannerizzazione, ai nostri incaricati dell’Attività di Base, i quali provvederanno alla loro verifica.

Tutti i referti inviati tramite mail saranno custoditi in apposito archivio elettronico per eventuali altre
consultazioni.

Inoltre tale indirizzo mail sarà da Voi utilizzato tutte le volte che vorrete comunicare una variazione di
gara o Vostre informazione agli Addetti dell’attività.

I Signori Manna Prof. Dario e Beretta Dr. Marco sono a Vostra disposizione per tutti i chiarimenti che si
rendessero necessari.

10 di 12
POLISPORTIVA AIROLDI – ORIGGIO (VA)

VADEMECUM DIRIGENTE E ACCOMPAGNATORE

6.5 VARIAZIONI GARE TORNEI AUTUNNALI ATTIVITA’ DI BASE S.S. 2018 / 2019

Nel caso di partite in concomitanza, per effettuare variazioni gara o recuperi per i Tornei Autunnali
Esordienti e Pulcini preghiamo le Società ospitanti di contattare le Società ospiti per concordarne il recupero.

OGNI EVENTUALE VARIAZIONE O RECUPERO DOVRÀ ESSERE COMUNICATA ALL’ UFFICIO ATTIVITÀ DI
BASE DI QUESTA DELEGAZIONE UTILIZZANDO L’APPOSITO MODULO DI VARIAZIONE GARA PER

L’ATTIVITÀ DI BASE, ALLEGATO AL COMUNICATO.

Le variazioni devono essere inviate via mail all’indirizzo mail dell’Attività di Base legnanosgs@lnd.it

da parte della società ospitante

CON I NOMI E I RIFERIMENTI TELEFONICI DELLE PERSONE DI ENTRAMBE LE SOCIETÀ

INDICANDO DATA, LUOGO, ORA E SOPRATTUTTO MOTIVO DELLO SPOSTAMENTO.

OBBLIGATORIETÀ DELL’APPELL O PRE-GARA

Si intende ricordare che l’appello pre - gara è OBBLIGATORIO per tutti i tornei, NON ESISTONO DEROGHE.

Pertanto ogni società deve presentarsi alla gara con l’elenco dei giovani calciatori partecipanti e i relativi cartellini
FIGC – SGS (o Certificato Assicurativo per i Primi Calci) o tessera provvisoria.

L’appello pre - gara è l’unico mezzo a disposizione che può garantire che i bambini partecipanti siano IN REGOLA
CON IL TESSERAMENTO E QUINDI GODANO DI COPERTURA ASSICURATIVA.

Risulta evidente che non ha alcun senso predisporre il referto gara e i relativi elenchi se poi non si procede al
riconoscimento dei bambini presenti in campo.

Si confida nel senso di responsabilità dei dirigenti, allenatori / istruttori perché, se si ha l’ambizione di insegnare
il rispetto delle regole, è indispensabile che ad iniziare siano coloro che sono incaricati a farlo.

Qualora si riscontrassero delle anomalie durante la fase dell’appello e/o qualche Società si rifiuti di
farlo, si invitano le Società a segnalarlo tempestivamente in Delegazione che prenderà
provvedimenti in merito.

Nello stesso tempo tale momento deve essere importante per verificare e ripassare con i giocatori le
regole di base che contraddistinguono la categoria.

INSERIMENTO MATRICOLA NEI REFERTI

11 di 12
POLISPORTIVA AIROLDI – ORIGGIO (VA)

VADEMECUM DIRIGENTE E ACCOMPAGNATORE

NEL REFERTO DEVE ESSERE INDICATO IL NUMERO DI MATRICOLA DEL CALCIATORE.

SI RICORDA CHE NEL CASO NON SI FOSSE ANCORA IN POSSESSO DEL CARTELLINO DEFINITIVO SI
DEVE PROCEDERE ALLA STAMPA DEL CARTELLINO PROVVISORIO DALLA PROPRIA AREA SOCIETÀ
DOVE È BEN IDENTIFICATA LA MATRICOLA DEL CALCIATORE.

IN CASO DI UTILIZZO DEL DOCUMENTO D’IDENTITÀ PER IL RICONOSCIMENTO QUESTO NON VA INDICATO

NEL REFERTO, MA DEVE ESSERE SEMPRE RIPORTATA LA MATRICOLA.

Questo numero deve essere inserito nei

referti sotto la voce MATRICOLA F.I.G.C.

Questo numero deve


essere inserito nei referti
sotto la voce MATRICOLA
F.I.G.C.

Questo numero deve


essere inserito nei referti
sotto la voce MATRICOLA
F.I.G.C.

12 di 12
CARTA DEI DIRITTI DEI BAMBINI E DEI DOVERI DEGLI ADULTI

L’attività calcistica giovanile viene regolata tenendo presente in maniera prioritaria quanto
riportato dalla Carta dei diritti dei bambini (New York - Convenzione sui Diritti del Fanciullo
del 20/11/1989) e dalla Carta dei diritti dei ragazzi allo Sport (Ginevra 1992 ~ Commissione
Tempo Libero O.N.U.) in appresso indicata, alla quale si dovrebbe guardare con particolare
attenzione in modo che a tutti i bambini e le bambine siano assicurati:

 IL DIRITTO DI DIVERTIRSI E GIOCARE;


 IL DIRITTO DI FARE SPORT;
 IL DIRITTO DI BENEFICIARE DI UN AMBIENTE SANO;
 IL DIRITTO DI ESSERE CIRCONDATO ED ALLENATO DA PERSONE COMPETENTI;
 IL DIRITTO Dl SEGUIRE ALLENAMENTI ADEGUATI AI SUOI RITMI;
 IL DIRITTO DI MISURARSI CON GIOVANI CHE ABBIANO LE SUE STESSE POSSIBILITÀ
DI SUCCESSO;
 IL DIRITTO DI PARTECIPARE A COMPETIZIONI ADEGUATE ALLA SUA ETÀ;
 IL DIRITTO DI PRATICARE SPORT IN ASSOLUTA SICUREZZA;
 IL DIRITTO DI AVERE I GIUSTI TEMPI DI RIPOSO;
 IL DIRITTO DI NON ESSERE UN CAMPIONE

Anche la UEFA, riunitasi in più occasioni con le 53 federazioni calcistiche associate, nel
trattare argomentazioni che riguardano il calcio giovanile e di base in particolare,
sottolinea i concetti espressi nella carta dei diritti, e per darne più significato li evidenzia
nel seguente decalogo:

 IL CALCIO È UN GIOCO PER TUTTI;


 IL CALCIO DEVE POTER ESSERE PRATICATO DOVUNQUE;
 IL CALCIO È CREATIVITÀ;
 IL CALCIO È DINAMICITÀ
 IL CALCIO È ONESTÀ
 IL CALCIO È SEMPLICITÀ
 IL CALCIO DEVE ESSERE SVOLTO IN CONDIZIONI SICURE
 IL CALCIO DEVE ESSERE PROPOSTO CON ATTIVITÀ VARIABILI
 IL CALCIO È AMICIZIA
 IL CALCIO È UN GIOCO MERAVIGLIOSO
 IL CALCIO È UN GIOCO POPOLARE E NASCE DALLA STRADA…

In queste affermazioni, riportate per altro su un documento video ufficiale, si richiama


l’attenzione circa i modelli educativi a cui si devono riferire tutte le attività promosse,
organizzate e praticate nei Settori Giovanili. Negli intendimenti UEFA, di estrema rilevanza
è considerato il ruolo del calcio come agente efficace di integrazione sociale ed è per
questo che invita le Federazioni a porsi il problema del “recupero” del calcio di strada
(grassroots football), soprattutto come filosofia di fondo alla didattica applicata.