Sei sulla pagina 1di 64

www.gazzetta.

it Domenica 8/5/2022 Anno LXXVIII - numero 19 |euro 1,50

CHIEDETE IN EDICOLA IL NOSTRO SETTIMANALE DI GIOCHI

ENIGMISTICA SPORT
GRATIS OGNI MARTEDÌ CON LA GAZZETTA
di SAETTA R 32-33

F.1 A MIAMI IL GRAN PREMIO ALLE 21.30


IL MILAN STASERA A VERONA
PER AVVICINARE LO SCUDETTO

PIOLI
LA VO
LAT ONA LECLERC

CERCA
POLE
DA FILM
Doppietta Ferrari
Anche Sainz
UN’ALTRA beffa Verstappen

MAGIA
di SALVINI, PERNA R 34-35-37
(Charles Leclerc premiato da Michael Douglas)

Un successo può essere


decisivo. Il tecnico dà la
carica: «Qui brutti
ricordi? Nessuna
pressione, siamo pronti.
Facciamo la storia»
di GARLANDO, FALLISI, FONTANA R 2-3-5
(Nella foto Stefano Pioli versione mago)

SACCHI: «MERITO DEL BEL GIOCO» GIRO D’ITALIA IN UNGHERIA: BENE PURE NIBALI

TIFOSI, STADI, SOCIAL


IL ROMPIPALLONE Prime pagine e giochi di prestigio
È UN CAMPIONATO
La Gazzetta dello Sport €1,50. In omaggio G magazine. Non vendibile separatamente.

di Gene Gnocchi La prima pagina della Gazzetta


dell’8 marzo dopo la vittoria del
Pioli rivela la tattica del
Milan stasera a Verona:
«Leao tra le linee e Ibra
Milan in casa del Napoli,
un momento fondamentale del
campionato rossonero: stasera il
DA NUMERI RECORD
a uomo sull’addetto al Var» Milan è chiamato a un’altra magia
Yates crono da padrone
Poste Italiane Sped. in A.P. - D.L. 353/2003 conv. L. 46/2004 art. 1, c1, DCB Milano

di GOZZINI, NICOLIELLO, SCHIANCHI R 7-8-9

C’È SALERNITANA-CAGLIARI: SI SALVI CHI PUÒ... VENERDÌ OGGI SERIE A INTER 78 ATALANTA 56 SPEZIA 33
Van der Poel sempre rosa
Napoli da podio, Toro stop INTER-EMPOLI
GENOA-JUVENTUS
4-2
2-1
SPEZIA-ATALANTA
VENEZIA-BOLOGNA
12.30
15
36ª GIORNATA
Champions League
MILAN
NAPOLI
77
73
VERONA
TORINO
52
47
SAMPDORIA
SALERNITANA
33
29 È Buda... Fest per due
JUVENTUS 69 SASSUOLO 47 CAGLIARI 28
Patric-Luis Alberto: Lazio ok
IERI SALERNITANA-CAGLIARI 18 Europa League
TORINO-NAPOLI 0-1 VERONA-MILAN 20.45 Conference League
LAZIO 62 UDINESE 44 GENOA 28 di GIALANELLA, SCOGNAMIGLIO R da 38 a 43
SASSUOLO-UDINESE 1-1 DOMANI ROMA 59 BOLOGNA 43 VENEZIA 22 e il commento di CASSANI R 25
Serie B FIORENTINA 56 EMPOLI 37
Servizi a pag R 14-15-16-17-21 LAZIO-SAMPDORIA 2-0 FIORENTINA-ROMA 20.45 (Simon Yates e Mathieu Van der Poel)

TRA IL CAMPIONATO E LA SFIDA DI ROMA CHE ASSEGNERÀ LA COPPA

INTER JUVE
Cuore Lautaro Vlahovic triste
nerazzurro doc va rilanciato
Vuole restare LE
RCO DÌ E c’è un trofeo
ME

e prepara da conquistare
20508

lo sprint verità ITALIA


Missione al Max
COPPA
di STOPPINI R 10-11 Commento di FINALE di BIANCHIN
9 771120 506000

VERNAZZA R 25 (Lautaro, 24) R 12-13 (Vlahovic, 22)

CALCIO FEMMINILE: LA JUVENTUS WOMEN È CAMPIONE DA 5 ANNI CONSECUTIVI

CHE SIGNORE! QUINTO TITOLO PER LE BIANCONERE


di DELLA VALLE R 24
2 DOMENICA 8 MAG G I O 2 02 2 L A G A Z Z E T TA SP O RT I VA

SERIE A 36a GIORNATA


#

LA SFIDA MILANESE

1
LA MISSIONE ROSSONERA

L’ALLENATORE
DA SUPER PIOLI
Rocco,Sacchieilfato
MaPiolisacostruirsi
A TONALI E IBRA
ildestinochemerita
STUPIRE ANCORA
E SORPASSARE
ella Verona shakespeariana di un Tudor,

N cala il Milan che ha per team manager


un Romeo. Si sta scrivendo il finale della
storia scudetto. Quanto la città di
I NUMERI Giulietta sia stata fatale in due occasioni del genere

L’INTER IN TESTA
lo sanno anche i bambini e lo diamo per acquisito.

12
“Fatale” significa deciso dal Destino, un evento
ineluttabile. Se c’è una cosa che ha insegnato
Stefano Pioli al suo giovane Milan è che il destino
ce lo costruiamo con le nostre mani, alla faccia del
Turni da solo Fato. Lo ha dimostrato stracciando il suo. Era un
in testa Dead Coach Walking, sacrificato sull’altare
per il Milan in
questa Serie A,
fumoso di Ralf Rangnick, ha tirato dritto con la
dignità del suo lavoro fino a riportare il Diavolo in
Doveva essere un gruppo
più di tutti: l’Inter Champions e ora a 7 punti dallo scudetto. Ha troppogiovane,dipendente COSÌ IL TECNICO
è rimasta
capolista in
stracciato pure l’etichetta di Troppo Normal One
per diventare l’allenatore rossonero con la media da Zlatan e senza difesa: IN ROSSONERO
solitaria per 8
giornate, il
più alta nell’era dei 3 punti. L’ex Padre Pioli ora fa
ruggire la curva che lo canta “on fire”. Nella città
il tecnico ha cambiato
Napoli per 7 dei destini ineluttabili, in cui cascarono fatalmente il suo destino e quello VITTORIE
74
SCONFITTE
25

16
i due allenatori più iconici nella storia rossonera,
Nereo Rocco e Arrigo Sacchi, Pioli vuole stracciare della squadra. E oggi può
anche il destino estivo del Milan, la squadra meno
attrezzata e meno pronosticata per il titolo. Delle
far dimenticare anche
I marcatori
diversi
tre partite che mancano, questa, contro la squadra
più in forma, che lo scorso anno spezzò il sogno
le sconfitte di Verona 133
PARTITE
del Milan in Champions del Napoli, è la più delicata. Il
questo sorpasso dell’Inter ha messo pressione. Una
campionato. vittoria consentirebbe a Pioli di giocarsi poi un di Luigi Garlando
Meglio dei pareggio con Atalanta o Sassuolo. A proposito,
rossoneri hanno Tullio Gritti, secondo del Gasp, era titolare nel PAREGGI
fatto solo Verona fatale del ‘90. Ma oggi Pioli e il suo Milan 34

Milan segnal
Atalanta (19), sentono di essere fatali a se stessi: fabbri del
Fiorentina (18) proprio Destino.
e Inter (17) © RIPRODUZIONE RISERVATA

2
IL REPARTO SUPER

Mike e i suoi fratelli

3
Così al Bentegodi, ore 20.45
La difesa rivelazione
alla prova Cholito VERONA 3-4-2-1
8
MILAN 4-2-3-1
2
LAZOVIC CALABRIA
I TA L E N T I
nche sulla difesa pendeva un destino

A apparentemente fatale. L’oracolo


comune era: «Gigio Donnarumma, il
miglior portiere dell’Europeo, si porterà
17
CECCHERINI
14
10
CAPRARI
56
SAELEMAEKERS

8 20 Sono giovani Tonali, 22 oggi, sono stati i


trascinatori della stagione.
a Parigi 6-7 punti, minimo». Si guardava allo Anche loro hanno cambiato il
e già adulti
ILIC TONALI KALULU
sbarco di Mike Maignan a Milanello come a loro destino di incompiuti. Dice
quello di un Ufo. E poi, a inizio dicembre, il 96 21 99 9 33 16 bene Italo Calvino: «A volte uno
gravissimo infortunio di Simon Kjaer, il totem
difensivo, con Ibra la guida spirituale del gruppo.
MONTIPÒ GUNTER
61
SIMEONE GIROUD KRUNIC
79 23
MAIGNAN
Leao e Tonali si sente incompleto ed è soltanto
giovane». I giovani hanno
In più, la lunga involuzione di Alessio
Romagnoli. La sentenza sembrava senza appello:
16
TAMEZE 7
BARAK
17
KESSIE TOMORI
trascinano ricambiato la fiducia di Pioli. La
prova sono gli scontri diretti tra
«Un Diavolo indifendibile. Il reparto sarà l’anello LEAO
le prime 7, dove in teoria,
CASALE
debole della squadra». Anche qui un destino quadra troppo giovane dovrebbe pesare l’esperienza:

«S
5 19
ribaltato: il presunto anello debole è diventato FARAONI HERNANDEZ
per reggere le tensioni Milan 24 punti, Inter 22, Napoli
l’anello forte. Al momento, dopo i due gol dell’alta classifica, 19, Juve 16, Lazio 12, Roma 8,
dell’Empoli all’Inter (31), Pioli ha la miglior ALLENATORE Tudor ALLENATORE Pioli soprattutto nel finale Fiorentina 7. Il Milan è anche la
difesa del torneo (30). Pierre Kalulu (21 anni) e PANCHINA 12 Chiesa, 74 Boseggia, 31 PANCHINA 1 Tatarusanu, 83 Mirante,
quando la temperatura cresce». squadra che è stata più a lungo
Fikayo Tomori (24) hanno saldato nel tempo Sutalo, 45 Retsos, 29 Depaoli, 30 5 Ballo-Touré, 13 Romagnoli, Anche questa sentenza fatale è in vetta. Aveva ragione
un’intesa notevole. Nelle prime 16 giornate del Frabotta, 4 Veloso, 78 Hongla, 24 Bessa, 25 Florenzi, 46 Gabbia, 41 Bakayoko, stata appallottolata e cestinata Andreotti: «Il potere logora chi
ritorno le altre 3 tre in zona Champions hanno 88 Praszelik, 11 Lasagna, 18 Cancellieri 4 Bennacer, 30 Messias, 10 Diaz, da Pioli. Vinicius e Rodrygo non ce l’ha». Bivaccare
subito almeno il doppio dei 7 gol del Milan: Inter SQUAL. nessuno DIFF. Ceccherini, 12 Rebic, 11 Ibrahimovic hanno trascinato il Real Madrid stabilmente in vetta e praticare
e Juve 14, Napoli 17. Mike Maignan, decisivo, è Gunter, Depaoli, Faraoni, Veloso, Tameze, SQUALIFICATI nessuno DIFF. Diaz, in finale di Champions League. il gioco ambizioso di Pioli che
Barak INDISP. Pandur (2 mesi), Berardi Romagnoli, Kalulu, Tomori INDISP.
l’unico portiere oltre il 50% di clean sheet: ha (da valutare), Coppola e Dawidowicz (da Kjaer (stagione finita) ALTRI Lazetic,
A 21 anni, l’età che aveva impone sempre il possesso,
chiuso la porta per 15 volte su 29. Handanovic, valutare) ALTRI Turra, Terracciano, Castillejo, Maldini BALLOTTAGGI Guglielmo Marconi quando fece l’offensiva e il dominio, ha
per dire, è al 40%: 14 volte su 35. Anche stasera al Pierobon, Bosilj BALL. Gunter 70-Hongla Saelemaekers-Messias 60-40%, suonare il primo campanello irrobustito l’autostima e la
Bentegodi la difesa o, meglio, la prestazione 30%, Lazovic 70-Depaoli 30% Krunic-Bennacer 60-40% trasmettendo onde radio. Mark personalità dei giovani. Oggi il
difensiva, sarà fondamentale. Perche il Verona Zuckerberg aveva 19 anni tecnico rossonero può contare
che insegue il record di punti e di gol, ne ha già ARBITRO Doveri ASSISTENTI Carbone-Bresmes quando ha inventato Facebook. su ragazzi adulti e ieri, alla
segnati 61 come il Milan e ne ha già portati 3 in IV UOMO Ayroldi VAR Aureliano AVAR Passeri Praticamente l’età di Kalulu vigilia della partita chiave, ha
doppia cifra: l’incursore Barak (11), Caprari in TV Dazn INTERNET www.gazzetta.it ANDATA 2-3 quando ha firmato col Milan. potuto annunciare l’ultimo step:
stato di grazia (12) e il Cholito Simeone (16) che GDS Pioli ha scommesso sui suoi «Non solo dimostrare che siamo
ha interismo nel sangue. In doppia cifra Pioli ha ragazzi, con la fede di Ancelotti, bravi, è giunta l’ora di fare
il solo Leao (10). Ci è appena arrivato. e non solo perché costretto vedere che siamo i migliori».
© RIPRODUZIONE RISERVATA dall’emergenza. Leao, 22 anni, e © RIPRODUZIONE RISERVATA

CAMBIAMENTI

Maignan ha convinto subito, Kalulu e Tomori hanno saldato un’ottima intesa: il ko di Kjaer non ha pesato
Ibrahimovic all’inizio era il coraggio della squadra, ora può essere decisivo anche entrando dalla panchina
D O M E N I CA 8 M AGG I O 2 02 2 L A G A Z Z E T TA S P O RT I VA 3
#

DIFESA DI FERRO GRANDE CON LE GRANDI TOP ANCHE SENZA IBRA Lo stadio
38
Giovani ma primi negli scontri diretti
Negli scontri diretti tra le squadre in zona
Con Ibrahimovic Senza Ibrahimovic
Tutto esaurito
30
gol 33
coppe, nessuno come il Milan di Tonali: 24
punti, compresi i 3 del derby, preziosissimi
Partite
al Bentegodi
subiti 31 31
21 14 Per metà
Media punti
sarà rossonero
2,09 2,42
Media gol segnati

1,61 1,92
Milan Inter Napoli Juve Torino

I NUMERI

13
Le partite
consecutive
Invasione I tifosi rossoneri
a Verona saranno 16mila LAPRESSE

di Alessandra Gozzini
senza sconfitte
MILANO
per il Milan, che
in campionato una notte da grandi

È
non perde numeri: l’Hellas fe-
Milan 24 dall’1-2 con steggia il record di
punti lo Spezia spettatori dal ritorno
Inter 22 a San Siro in Serie A. Ma la metà
del 17 gennaio saranno rossoneri: il Bentegodi

40
sembrerà un po’ San Siro. Come
Napoli 19
ha abituato lo stadio di Milano
nelle ultime settimane, anche a
Juve 16 Verona sarà tutto esaurito. Il
I punti venduto complessivo registra
Lazio 12 in trasferta 30mila paganti tra abbonati
conquistati (9368) e biglietti singoli. Il pri-
Muro rossonero Roma 8 La dipendenza da Zlatan è finita dal Milan in mato precedente, ormai battuto,
Maignan, Tomori e Kalulu, portiere e Ibrahimovic e Giroud, che si danno questa Serie A, è della gara casalinga con la Ju-
centrali difensivi del Milan: il Diavolo vanta Fiorentina 7 il cambio nell’attacco rossonero: senza lo su 51 disponibili. ventus dell’ottobre scorso:
la miglior difesa del campionato svedese media punti e media gol più alta Solo il Napoli 28.800 presenti. Il conto salirà
ne ha fatti questa sera: nel calcolo rientra-

li da scudetto
altrettanti, no i 3.475 milanisti in Curva
ma giocando Nord, settore ospiti. Ma senza
una partita restrizioni delle autorità i rosso-
in più neri in trasferta saranno molti di
più: occuperanno metà dello
stadio. Così milanisti e veronesi
siederanno anche fianco a fian-
co: l’Osservatorio non ha rileva-
to particolari criticità. Per i club
valgono gli stessi presupposti: la
vicinanza non crea apprensio-
ne.

4
a il destino più fatale all’inizio Ibra era il coraggio stati sconfitti. Ma se non c’è Spinta Ognuno ha il proprio
M di tutti sembrava
essere la dipendenza
da Zlatan
della squadra e, quando
mancava, se ne avvertiva il
vuoto, nella stagione in corso il
più la dipendenza fatale, non
significa che Ibra non serva
più. Gli interisti ricordano
motivo per esserci: i veronesi
per spingere l’Hellas al record di
punti nella storia del campiona-
Ibrahimovic, perché lo svedese giovane Milan ha imparato a bene cosa combinò lo svedese to. I milanisti per sostenere la
ha costruito questa squadra camminare con le sue gambe, quando si alzò dalla panchina squadra verso un traguardo an-
non meno di Pioli. Non è stato anche senza la protezione del in un piovoso pomeriggio cora più ambizioso. Il più ambi-
L ’ A T T A C C O
solo l’imprescindibile totem di Malmoe. Lo parmigiano del 2008: segnò zioso possibile: lo scudetto. Per
riferimento tattico. Appena dimostrano i numeri. Nelle 21 due gol e regalò lo scudetto a questo un po’ di Milano si spo-

LaIbra-dipendenza arrivato a Milanello,


nell’inverno del 2019, ha
educato una nuova cultura del
partite con Ibra in campo, il
Diavolo ha viaggiato alla media
punti di 2,09 e ha segnato alla
Roberto Mancini. Questo si
aspetta Pioli. Da oggi in poi, a
cominciare dalla
sterà centocinquanta chilometri
più a Est per una notte: Pioli de-
ve vincere, e avrà un alleato in
nonesistepiù,anzi... lavoro, ha insegnato come si
vive al Milan e ha ispirato una
media 1,61 gol a partita. Nelle
14 partite senza Zlatan, i
shakespeariana Verona. Essere
o non essere da scudetto? E’
più. Anzi, sedicimila.

Maèl’oradeisuoigol
© RIPRODUZIONE RISERVATA

mistica di gruppo che resta rossoneri hanno accelerato giunto il momento di


ancora il primo segreto del
Milan rivelazione. Ma se
(media punti di 2,42, media
gol di 1,92) e non sono mai
scoprirlo.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
s TEMPO DI LETTURA 1’05’’
4 DOMENICA 8 MAG G I O 2 02 2 L A G A Z Z E T TA SP O RT I VA
D O M E N I CA 8 M AGG I O 2 02 2 L A G A Z Z E T TA S P O RT I VA 5

SERIE A 36a GIORNATA

LA SFIDA MILANESE
IL TECNICO ROSSONERO
Qui Verona

PIOLI Record Hellas


Tudor rilancia
«È l’obiettivo,
«Mancano sette punti vinciamo»

per essere i migliori di Matteo Fontana


VERONA

lla doverosa doman-

Milan, fai la storia!» A


da sulla “Fatal Vero-
na”, Igor Tudor ri-
sponde sorridendo:
«Se ne ho sentito
parlare? Non si poteva scappa-
re…». Il mito delle vittorie del-
«I miei non sono ansiosi, sono concentrati l’Hellas che hanno tolto, nel
1973 e nel 1990, lo scudetto al
Se ho visto l’Inter? Ho guardato Alcaraz...» Milan è sempre fortissimo per la
piazza, ma il tecnico gialloblù
non parla di storia: «Per noi
versario che in campo “esige” un lo che contava, del resto, era ta- cambia poco – dice Tudor –, sia-
di Marco Fallisi
certo tipo di partita, giocata a rit- stare il polso al suo Milan e le mo focalizzati sul presente. Noi
MILANO
mi altissimi e con grande atten- sensazioni sono buone: «Non vogliamo vincere, c’è una parti-
ra che il tempo dell’at- zione negli uno contro uno: ral- vedo i miei né agitati né ansiosi. ta da giocare».

O
tesa è finito, il concet- lentare implica il rischio di soc- Li vedo motivati, concentrati, e
to assume forme e combere. Per questo, Pioli pro- sotto questo aspetto riconosco Obiettivi Tudor omaggia Ste-
contorni più definiti getta un Diavolo fisico, con una grande crescita del gruppo. fano Pioli e il percorso che ha
che mai. Sempre di Tonali, Kessie e Krunic e Diaz in Finora siamo stati bravi a rove- fatto con la società: «Se si guar-
punti si parla, ma tra il vecchio ri- panchina: in gare come quella di sciare i pronostici che ci davano da la rosa che hanno sono da
tornello, «dobbiamo fare più stasera Brahim può incidere an- sfavoriti, abbiamo alle spalle due terzo o quarto posto – commen-
punti dell’anno scorso» e quello che in corsa. anni di percorso che ci ha reso ta –, questo significa che il club e
nuovo ci passa un mondo, una pronti per gare così». E per scac- l’allenatore hanno fatto un lavo-
stagione intera. Tra paradiso e in- Presente storico Di pressione ciare i cattivi pensieri figli dei ro straordinario. Sono due anni
ferno ci sono appena sette passi e porterà parecchia il Verona sul corsi e ricorsi del pallone: «Vero- che sono là, faccio i complimen-
Stefano Pioli guarda su come ha campo, mentre altra se ne ag- na evoca ricordi negativi? Noi ti a tutti. Hanno grande corsa e
sempre fatto da quando si è sedu- giungerà dagli spalti e si somme- stiamo cominciando a scrivere la fisicità, quindi dovremo essere
to sulla panchina del Milan: «Ci rà a quella arrivata dal 4-2 del- nostra storia. E il tempo per scri- al massimo sotto quel profilo».
mancano sette punti per centrare l’Inter all’Empoli a San Siro del- verla è il presente». La stagione del Verona è stata ec-
qualcosa di straordinario e dimo- l’altro giorno. Pioli dice di non © RIPRODUZIONE RISERVATA cellente, con la salvezza colta già
strare non soltanto che siamo aver visto i nerazzurri e di essersi a fine febbraio. L’Hellas ha rice-
bravi, ma che siamo i migliori di
questo campionato».
goduto un gran match di tennis:
«Alcarazèunfenomeno».Quel- s TEMPO DI LETTURA 2’30” Festa rossonera Rafael Leao, 22 anni, festeggia il gol segnato al
Genoa e riceve l’abbraccio di Ismael Bennacer, 24, e Olivier Giroud, 35 GETTY
vuto l’apprezzamento di Mar-
cello Lippi, che l’ha definito una
delle cose più belle dell’annata
Spirito Poter quantificare, arri- («Ho una stima enorme per lui.
vati a questo punto, è un “lusso” Mi ha portato in Italia, è stato il
dal valore enorme. Il Milan se lo è tecnico più importante della
conquistato grazie al rendimento mia carriera», fa Tudor, a lungo
sul campo e sopratutto grazie al giocatore di Lippi alla Juventus).
derby vinto a febbraio, mentre il Il Verona cerca ulteriori traguar-
disastro di Radu a Bologna ha fat- di, con il record di punti di sem-
to il resto: il destino adesso è nelle pre in Serie A – i 54 del campio-
mani dei diavoli e nel mazzo c’è nato 2013-2014 – che è poco di-
un jolly da calare in caso di emer- stante. Il primo tentativo per mi-
genza, un pareggio da spendere – gliorarlo è col Milan: «Per loro
a patto ovviamente di vincere le sarà una gara molto importante
altre due – in questi ultimi 270 per gli obiettivi che hanno – ag-
minutitraVerona,AtalantaeSas- giunge Tudor –, e di conseguen-
suolo. Con la Fiorentina il Milan za lo sarà anche per noi, che ab-
ha fatto quello che doveva, allun- biamo i nostri, e poi perché
gando la corsa con una vittoria e quando ti guardano tutti vuoi
rimettendo la carta speciale nel fare sempre bella figura. Questa
mazzo a 10 minuti dalla fine. è stata una settimana come le al-
Quando e se servirà, il paracadu- tre, l’abbiamo vissuta con con-
te che lo farebbe atterrare di nuo- centrazione, nella maniera giu-
vo in testa alla classifica potrà es- sta». Poi: «I cambi saranno de-
sere aperto, ma spirito e modalità cisivi? Ritengo di sì, questa par-
devono restare quelli di sempre, tita si giocherà in sedici per
quelli che hanno condotto il Mi- entrambi. Noi ci siamo quasi
lan fino a qui: «Vogliamo sempre tutti». Quanto alla massiccia
dominare ed essere pericolosi, presenza di tifosi del Milan al
ma le partite sono lunghe e diffi- Bentegodi, Tudor spiega: «Ce ne
cili e il match tra Real e City lo di- saranno tanti dei nostri. Saremo
mostra: il Madrid ha vinto con e ci sentiremo in casa».
spiritoementalità.Dobbiamoes- © RIPRODUZIONE RISERVATA

sere squadra, giocare con emo-


zione e crederci fino alla fine».
Anche perché il Verona è un av- s TEMPO DI LETTURA 1’08’’

Le partite sono Per la rosa che ha


lunghe e vanno il Milan è da 3-4°
vinte con la testa, posto, bravi Pioli
il Real insegna e la società

Stefano Pioli Igor Tudor


Allenatore del Milan Allenatore Verona
6 DOMENICA 8 MAG G I O 2 02 2 L A G A Z Z E T TA SP O RT I VA

SERIE A

LA SFIDA MILANESE

Inter e Milan da r
IL TESTA A TESTA TRA ROSSONERI E NERAZZURRI
GIORNATA
Prima
20ª 21ª 22ª 23ª 24ª 25ª 26ª 27ª 28ª 29ª 30ª 31ª 32ª 33ª 34ª REC. 20ª 35ª 36ª

in classifica
INTER INTER INTER INTER INTER MILAN MILAN MILAN MILAN MILAN MILAN MILAN MILAN MILAN MILAN MILAN MILAN INTER
*46 PUNTI *49 PUNTI *50 PUNTI *53 PUNTI *53 PUNTI 55 PUNTI 56 PUNTI 57 PUNTI 60 PUNTI 63 PUNTI 66 PUNTI 67 PUNTI 68 PUNTI 71 PUNTI 74 PUNTI 74 PUNTI 77 PUNTI 78 PUNTI
Punti 1 1 1 1 1
di distacco 2 2 2 2 2 2 2 2 2
dalla prima MILAN MILAN MILAN INTER MILAN
45 PUNTI 48 PUNTI MILAN 52 PUNTI *54 PUNTI INTER INTER INTER INTER INTER INTER INTER INTER 77 PUNTI*
in classifica 4 *54 PUNTI *55 PUNTI *58 PUNTI 4 4 *66 PUNTI *69 PUNTI *72 PUNTI *72 PUNTI *72 PUNTI
48 PUNTI
MILAN INTER INTER
49 PUNTI *59 PUNTI 6 *63 PUNTI
*Una gara INTER
in meno *60 PUNTI

TUTTI GLI SPETTATORI DELL’INTER A SAN SIRO


50% 50% 50% 75% 75% 75% 75% 75% 75% 50% max 50% 75% 75% 75% 100% 100% 100% 50% 50% 50% 75% 75% 75% 75%
CAPIENZA 5.000 CAPIENZA
69.959
61.325
56.532 56.649 54.988 74.947 56.608
48.076 52.824
46.287
36.517 30.076 33.712 41.413 38.324 35.929
37.918 40.128
35.278 29.471 36.207
Venezia 31.946 26.185
27.402
2-1
5.000 SPETTATORI
SPETTATORI

Genoa Bologna Atalanta Juventus Udinese Napoli Spezia Cagliari Torino Lazio Milan Sassuolo Salernitana Fiorentina Verona Roma Empoli Cagliari Lazio Venezia Verona Torino Inter Sassuolo
4-0 6-1 2-2 1-1 2-0 3-2 2-0 4-0 1-0 2-1 1-2 0-2 5-0 1-1 2-0 3-1 4-2 4-1 2-0 2-0 3-2 1-0 1-1 1-3
GIORNATE GIORNATE
1ª 4ª 6ª 9ª 11ª 13ª 15ª 17ª 19ª 21ª 23ª 24ª 26ª 28ª 30ª 32ª 34ª 36ª 2ª 3ª 5ª 8ª 10ª 12ª 14ª

Genoa
4-0

sonero e tra marzo e aprile è il


di Alessandra Gozzini
QUI INTER club europeo che più ha aumen-
QUI MILAN
SAN SIRO PIENO
MILANO
tato la propria fan base) e Twitter

È
(+ 4,6% contro 4) ed è decollata
INTER su TikTok: più 146,2%. Qui la MILAN
LA CRESCITA community nerazzurra è cre- LA CRESCITA

SOCIAL, ASCOLTI TV
DEI FOLLOWER DEI FOLLOWER
sciuta addirittura del 156% consi-
TOTALE derati i dati da novembre a oggi. TOTALE
Su Weibo, il più diffuso in Cina, i
+3.967.252 nerazzurri comandano con 4,88
+4.721.606
(+8,75%) (+9,6%)
un maggio insolito per le tempe- milioni di fedelissimi. Sempre in

TRA LE MILANESI
rature, ancora instabili, in molte Cina il Milan è attivo su otto di-
FACEBOOK zone d’Italia: Milano fa eccezione verse piattaforme con oltre 4,3 FACEBOOK
per la passione rovente che agita milioni di appassionati al segui-
le due anime della città. San Siro to: i canali rossoneri hanno regi-

SOLO GRANDI NUMERI


+576.356 si adegua: da inizio stagione strato un più 10% solo nell’ultimo +391.204
(+25) splende sempre il sole. Nella tar- periodo. (+1,5)
da serata di venerdì, con 15 gradi
di massima, lo stadio era comun- Circolo virtuoso Una ricono-
INSTAGRAM que bollente: in 70mila (69.959 scibilità globale che il Milan ha INSTAGRAM
per l’esattezza) si sono gelati al quantificato anche nelle 192 na-
doppio vantaggio dell’Empoli
per poi sciogliersi al poker neraz-
Un milione di tifosi per entrambi i club zionalità dei tifosi che hanno oc-
cupato un posto a San Siro du-
al Meazza. E poi l’impennata tra Instagram
+879.501 +1.451.037
(+12,3%) zurro. Il pubblico rossonero sta- rante la stagione, o ancora nei (+13,5%)
sera riscalderà il Bentegodi: diecimila supporter stranieri
TWITTER
riempirà la metà dello stadio tut-
to esaurito.
e Twitter. Questo derby è un successo (rappresentanti di 148 diversi pa-
esi) che siederanno al Meazza TWITTER
durante la prossima gara casalin-
Stadio milionario Se si tratta ga con l’Atalanta. E che, restando
+112.926 di grandi numeri è giusto far su- invece ai social, l’Inter ha fissato +314.589
(+4,6%) bito rientro a Milano: insieme al quelli delle altre competizioni, i 2.332.156. In più cresce anche in più di 52,5 milioni di follower, (+4%)
successo di venerdì, l’Inter ha fe-
steggiato il milione di spettatori
quasi 100mila di Coppa Italia e gli
oltre 130mila della Champions.
IL NUMERO un’onda virtuale. Il testa a testa
scudetto ha aumentato il seguito
considerati tutti i canali social.
Così Milan e Inter escono dalla

4
YOUTUBE complessivi a San Siro conside- Edizione sfortunata ma che ha social: anche chi è distante da città e dai confini nazionali per YOUTUBE
rate le gare casalinghe di tutte le segnato il ritorno del Milan nella San Siro vuole sapere, commen- estendersi al continente e al pia-
competizioni, campionato, Cop- Grande Europa. tare, partecipare. Il Milan ha neta intero: i risultati sportivi au-
+91.000 pa Italia e Champions. Terzo sold 54,06 milioni di follower sul pro- mentano il seguito, il seguito raf- +155.000
(+11,1%) out consecutivo, dopo quello nel Impennata social I grandi prio account ufficiale Instagram, forza l’appeal e chiama nuovi (+17,3%)
derby di Coppa e con la Roma, e numeri del derby di Milano in di cui 4,72 “acquistati” durante la sponsor, i nuovi sponsor portano
una previsione di introiti stagio- chiave scudetto sono la prova che I derby stagionali stagione (più 9,6%). L’Inter arriva ricavi e con i ricavi è possibile ac-
TIKTOK nali di almeno 40 milioni di euro. grazie a Inter e Milan il campio- giocati da Inter e Milan tra a 49,48 milioni con 3,96 nuovi crescere la competitività della ro- TIKTOK
Come ultimamente è successo nato di quest’anno è il più bello e Serie A e semifinale di Coppa Italia: fan aggregati negli ultimi dodici sa. Un circolo virtuoso che a Mi-
alla classifica di Serie A, è un con- avvincente delle ultime stagioni. il bilancio è in parità, con una mesi (+8,7%). Esplorando gli al- lano ha preso a girare senza più
+2.300.000 tinuo sorpasso e controsorpasso. Lo dicono anche gli ascolti tv: alla vittoria a testa e due pareggi tro social: il Milan ha raggiunto intoppi. La corsa scudetto, turno +2.400.000
(+146,2%) Il Milan dovrà aspettare domeni- dodicesima giornata Milan-In- un milione di follower con una dopo turno, è stata determinante (+126,3%)
ca prossima contro l’Atalanta per ter, finita 1-1, ha segnato il re- crescita annuale del +104% su per alimentare l’interesse e tene-
raggiungere il traguardo milio- cord: 2.710.616 spettatori secon- YouTube, con views aumentate re alta l’attenzione. Numeri che
WEIBO WEIBO
nario: ai 763.989 spettatori del do le rilevazioni della Nielsen del 134% rispetto alla precedente potranno crescere ancora, insie-
campionato (con un più 15% sul (che tiene conto dei dati delle stagione. Su TikTok ha raggiunto me alla foga da testa a testa...
tasso di riempimento rispetto al piattaforme OTT come Dazn). La i 4,2 milioni, incremento del © RIPRODUZIONE RISERVATA

+7.469 pre-pandemia, considerate an- gara di ritorno, con la vittoria 162,5% da inizio stagione. L’Inter +9.776
(+0,2%) che le limitazioni lungo gran par-
te della stagione), vanno aggiunti
rossonera in rimonta, ha avuto
un indice d’ascolto pari a
ha guadagnato più seguaci su Fa-
cebook (+2% rispetto all’1,6 ros- s TEMPO DI LETTURA 3’12’’ (+9,6%)
D O M E N I CA 8 M AGG I O 2 02 2 L A G A Z Z E T TA S P O RT I VA 7

record
VistidaSacchi
«Dal gioco all’incertezza
LA VOLATA SCUDETTO
36ª 37ª 38ª
Un campionato così
sa entusiasmare i tifosi»
15 maggio 22 maggio
INTER

78 PUNTI
Empoli
4-2 CAGLIARI Sampdoria
trasmettere allegria, serenità.
di Andrea Schianchi
Posso fare un esempio
MILAN rrigo Sacchi è un personale?».

77 PUNTI
VERONA
OGGI ORE 20.45 Atalanta SASSUOLO
A perfezionista, uno che
non si accontenta mai
e che, vinta una
3 Prego.
«Io non nascondo di essere
In MAIUSCOLO le partite in trasferta
HA DETTO partita, si è sempre messo al
lavoro per vincere quella
preoccupato per la situazione
internazionale, per la guerra in
successiva. Per questo, adesso, Ucraina, per il Covid, per le
TUTTI GLI SPETTATORI DEL MILAN A SAN SIRO chiede uno sforzo ancora conseguenze economiche.
75% 75% 50% max max 50% 75% 75% 100% 100% 100% maggiore a tutto il movimento Sento il bisogno di divertirmi
5.000 5.000 72.542 Le nostre calcistico italiano. «Siamo sulla per non pensare alle miserie di
68.136 70.259 “piccole”, buona strada, si vedono cose ogni giorno. E il calcio aiuta,
dall’Atalan- positive, idee innovative, ma anche se magari lo spettacolo,
54.647 48.801 serve ancora di più per arrivare qui in Italia, non è ancora
ta al Torino,
43.609 al massimo, per tornare a quello che io desidererei. Ma
44.588 hanno idee competere in Europa come sono convinto che presto, se
35.870 e coraggio: abbiamo fatto negli anni tutti insieme andremo avanti su
35.710
così danno Novanta». questa strada, ci arriveremo.
Spezia Juventus lezioni alle Perisic-Tonali Quanti anni erano che Milan e
1-2 0-0 più grandi 3 Il duello Inter-Milan in vetta Protagonisti Inter non riempievano San Siro
5.000 5.000 alla classifica è un propellente Ivan Perisic (Inter), 33, e e non scatenavano tanta
per ricreare entusiasmo, non Sandro Tonali (Milan), 21 GETTY passione? Ecco, adesso bisogna
Salernitana Napoli Roma Sampdoria Udinese Empoli Bologna Genoa Fiorentina crede? ripagare questa passione
2-0 0-1 3-1 1-0 1-1 1-0 0-0 2-0 1-0 «Certamente. L’incertezza di con un bel gioco».
In questo
momento questo campionato ha generato insistere di più sul pressing,
16ª 18ª 20ª 22ª 23ª 25ª 27ª 29ª 31ª 33ª 35ª
storico interesse. Non dobbiamo deve imparare a dominare il 3 In sostanza, sembra di
dimenticare che fino a poche campo e, di conseguenza, capire, il pubblico sta
la gente giornate fa c’era anche il Napoli l’avversario. Ma in queste due investendo sul calcio e ora
ha bisogno in lotta per il titolo. Il pubblico squadre, come anche nel tocca agli allenatori, alle
di gioia ha dimostrato di apprezzare Napoli, vedo segnali positivi: squadre, ai singoli giocatori
e il calcio questa lunga volata. Domenica c’è l’idea di voler essere padroni restituire quanto stanno
aiuta a dare scorsa guardavo in televisione del gioco, che è la strada ricevendo.
allegria la partita del maestra per «Esattamente così. È arrivato il
Milan contro arrivare al momento di far vedere che in
Arrigo
la Fiorentina: successo. E Italia ci sono conoscenze, c’è
Sacchi
San Siro Le duellanti poi ci sono voglia di migliorare, di
strapieno,
hanno
«Il Milan cerca di tante altre
realtà che
cambiare, di uscire dal passato,
di fare squadra. Siamo un Paese
vincere sempre col stanno
Clic
inquadrato dove non si fa squadra in
● Europa a due velocità. In Spagna, persino un gioco, l’Inter anche crescendo e, nessun campo, né in politica né
bambino,
Germania e Francia si sono già laureati
campioni il Real Madrid, il Bayern e il Paris tifoso ma deve imparare a pur essendo
club più
nell’industria. Il calcio faccia da
traino, sia di esempio a tutto il
Anche in Premier Sg. In Inghilterra e Italia, invece, due testa a rossonero: comandare di più» piccoli, Paese: le squadre dimostrino
testa avvincenti: City-Liverpool e Milan- sullo 0-0 si stanno dando che, comportandosi come veri
un testa a testa Inter. Questa la situazione. faceva il segno della croce. Mi lezioni alle più grandi». collettivi, organizzati e
Real, Psg e Bayern ● SPAGNA Il Real Madrid di Carlo Ancelotti sono commosso. La gente ha sinergici, si raggiungono i
sono già campioni (nella foto) è diventato campione alla 34a bisogno di emozioni, e il calcio 3 Quali? successi. Il duello Inter-Milan
giornata (a 4 dalla fine), a 81 punti, ha il dovere di dargliele: è la «Penso all’Atalanta, accende l’interesse, gli stadi di
irraggiungibile per il Barça a 66. sua prima missione». ovviamente. Al Sassuolo, al riempiono, le televisioni si
● FRANCIA Anche il Psg ha trionfato alla 34a Verona, alla Fiorentina, allo mobilitano: bene, ma non
giornata (sempre a 4 dalla fine), arrivando a 3 Tuttavia siamo soltanto Spezia, al Torino. Tutte fermiamoci qui. Diamo un
78 punti, con il Marsiglia a 65 ormai lontano. all’inizio del percorso, c’è formazioni che cercano di colpo di acceleratore e
● GERMANIA Sempre Bayern, campione alla ancora molto da fare. imporre le loro idee e il loro mettiamoci alle spalle tutto il
32a giornata (a 2 turni dalla fine) con 75 punti: «L’importante è avere stile, con coraggio e senza vecchiume ci portiamo dietro
Borussia Dortmund distanziato a 63. imboccato la direzione giusta. Il inutili e dannosi tatticismi. da anni. Lavoriamo per
● ITALIA Al momento Inter 78 (2 da giocare), Milan è una squadra che cerca Dobbiamo capire che, diventare finalmente padroni
Milan 77 (3 partite, oggi il Verona). di vincere attraverso il gioco e specialmente in questo del campo».
● INGHILTERRA Liverpool e City alla pari (83 che ha una strategia: quando è momento storico, il popolo ha © RIPRODUZIONE RISERVATA

punti) ma i Reds hanno una partita in meno un collettivo, purtroppo non bisogno di svagarsi, di
da giocare dei rivali (2 contro 3). sempre, dimostra di essere a un divertirsi, di gioire. E il calcio
buon livello. L’Inter pure. Deve dev’essere lo strumento per far s TEMPO DI LETTURA 2’55”
8 DOMENICA 8 MAG G I O 2 02 2 L A G A Z Z E T TA SP O RT I VA

SERIE A

LA SFIDA MILANESE

Lo scudetto
di Mario Nicoliello

IL DERBY IN VETTA È UN VERO TESORO


È
già la locomotiva economica
d’Italia, ma ora vuole essere an-
LA CITTÀ SI FA PIÙ RICCA CON IL CALCIO
che la motrice del sistema spor-
tivo tricolore. Milano sogna in
grande e in attesa di ospitare, nel
La locomotiva economica d’Italia ha recuperato i danni della pandemia
2026 con Cortina, i Giochi olim-
pici invernali si gode lo scontro
e cresce anche grazie a Inter e Milan. La Champions per accelerare
in ambito calcistico tra Milan e
Inter. Rossoneri e nerazzurri
hanno riportato in questa sta- vincia sono sorte 24.946 nuove milanese, compreso il capoluo- scita», spiega l’economista
gione la lotta scudetto all’ombra
della Madonnina, una battaglia
LA PAROLA iniziative imprenditoriali go, dove il reddito procapite è di
(+19,8% rispetto al 2020 e +0,2% 31.778 euro. Un dato ampia-
IL NUMERO milanese Marco Onado, docente
all’Università Bocconi, con il

37
entusiasmante, che comunque sul 2019), di queste 2.651 sono mente maggiore rispetto alle al- quale abbiamo cercato di descri-
andrà a finire ha già una vinci- startup innovative attive in città tre principali città italiane: Ro- vere il rapporto ormai biunivoco
trice: l’area metropolitana di (quasi il 20% ma si ferma a tra sport e economia.
Milano, appunto. PIL del totale Ita- 24.964, Torino
lia) nei settori a 23.266, Na- Gli scudetti Sfruttare i Giochi Numerosi
I dati economici Dal punto ● Il Pil, acronimo di Prodotto ICT (Informa- Lo sviluppo poli a 19.490, delle milanesi: studi pubblicati sulle principali
di vista economico, nel capoluo- Interno Lordo, è il valore dei tion a n d Rispetto all’epoca solo per citar- 19 l’Inter, 18 il riviste scientifiche mondiali evi-
go lombardo il crollo dovuto alla prodotti e servizi realizzati Communica- ne alcune. Ep- Milan, che spera denziano infatti l’impatto posi-
pandemia sembra ormai recu- all’interno di uno Stato tion Techno- pre Covid, Milano pure la para- nell’aggancio. tivo sull’economia delle grandi
perato. Stando ai dati contenuti sovrano. Detto valore è quello logy) e dei ser- ha totalizzato bola di svilup- L’ultimo titolo città dovuto all’organizzazione
nel Booklet Economia di Asso- che risulta da un processo di vizi avanzati. po meneghina l’ha vinto dei grandi eventi. Tra meno di
lombarda, nella seconda metà scambio, cioè dalla vendita di Secondo le ci- un +3,9% di livello potrebbe in- proprio l’Inter quattro anni Milano potrà capi-
del 2021 l’industria milanese ha prodotti e servizi. Si dice fre diffuse dal produttivo cepparsi per la stagione talizzare una rassegna giunta in
accelerato e nel complesso del- lordo perché sono compresi Ministero del- via del conflit- scorsa con Italia al di là di ogni più rosea
l’anno ha totalizzato livelli pro- gli ammortamenti, ovvero il l’Economia e delle Finanze sui to tra Russia e Ucraina. «Il qua- Antonio Conte aspettativa. Basti pensare che al
duttivi superiori del 3,9% rispet- deprezzamento di tutti gli redditi dichiarati nel 2020, tra i dro generale è turbato dal gran- in panchina capoluogo lombardo era stata
to all’epoca prima del Covid. apparati, non solo fisici. dieci comuni più ricchi d’Italia de choc della guerra che sta ri- assegnata in prima battuta la
L’anno passato a Milano e pro- ben sei rientrano nella cintura ducendo enormemente la cre- Sessione del Cio in cui si sareb-
D O M E N I CA 8 M AGG I O 2 02 2 L A G A Z Z E T TA S P O RT I VA 9

spinge Milano nente indispensabile diventa lo


REDDITO PROCAPITE 2020 (in €) stadio di proprietà: «Un im-
PRINCIPALI CITTÀ ITALIANE PIL CITTÀ EUROPEE AL 2018 (dati in miliardi di €) pianto è un acceleratore dell’at-
tività economica e una leva in
Londra 801,66
31.778 grado di far percepire ai nuovi
azionisti che il business del cal-
Parigi 685,67 cio possa essere conveniente».
24.964 25.333
23.266 23.666 23.719 Come i club anche la città deve
21.787 21.227
19.490 19.311 Madrid 221,43 compiere il medesimo percorso.
Non limitarsi a essere la più ve-
Milano 207,55 loce in Italia, ma guardare oltre
confine e cercare di imitare
Monaco 189,16 quanto fatto nelle altre capitali
europee. «Milano – conclude
Berlino 184,15 Onado – ha sempre avuto un
MILANO ROMA NAPOLI TORINO PALERMO GENOVA BOLOGNA FIRENZE VENEZIA TRENTO ruolo guida tra le nostre città,
ma il suo difetto attuale è che
non è ancora abbastanza inter-
scita se gestiti adeguatamente. Una dimensione europea

Clic
bero dovuti assegnare i Giochi nazionale. Faccio due esempi ri-
2026, evento poi dirottato altro-
ve perché nel frattempo Milano IL NUMERO Più difficile invece enumerare Quindi, più che il campionato
gli effetti positivi legati alla vit- nazionale, per godere di ester-
guardanti due ambiti diversi.
Molti professionisti stranieri

7
e Cortina erano scese in campo, toria dello scudetto da parte di nalità positive sull’economia non scelgono Milano per vivere
riuscendo poi a conquistare i uno dei club cittadini. «Sicura- conta acquisire una dimensione perché le scuole primarie che
cinque cerchi. «Quella del 2026 mente poter europea. «Lo Solo in 7 occasioni offrono corsi in inglese non so-
– continua Onado – è un’occa- mostrare il tri- scudetto di- le milanesi no tante e perché ci sono po-
sione da non perdere. Sedici an- Le migliaia colore sulle venta un vola- chissimi cinema o teatri che
ni fa Torino ha avuto un mo- di euro circa maglie con- Il futuro no di crescita
nei primi due posti propongono film o spettacoli in
mento di rinascita dovuto ai di differenza sente di mi- I Giochi Olimpici – argomenta lingua originale». In definitiva,
Giochi invernali, Milano deve di reddito gliorare l’im- Onado – se ● In 90 tornei di A a girone avere nuovamente due club cal-
vivere la manifestazione come pro capite magine spor- del 2026 saranno consente al te- unico le milanesi hanno cistici competitivi e prepararsi
se fosse un secondo Expo e farla tra Milano tiva di una lo- il vero “volano”: am di accre- occupato il 1° e 2° posto in 7 ad accogliere le Olimpiadi rap-
fruttare realizzando strutture calità – ancora scere la pro- casi: 1950-51 Milan 1°, Inter presentano due elementi per in-
durature, destinate a cambiare il
e la seconda
città più ricca Onado –, ma il volto della città pria competi- 2a; 1961-62 Milan 1°, Inter 2a; nestare una nuova visione della
volto della città, e facendo per- d’Italia, c dal punto di dovrà cambiare tività a livello 1964-65 Inter 1a, Milan 2°; città, con un obiettivo ben preci-
cepire la qualità del prodotto he è Roma: vista econo- continentale, 1970-71 Inter 1a, Milan 2°; so: accrescere l’attrattività.
italiano nel mondo». Tra gli 31.778 euro mico è un gioco a somma zero a perché è in questo contesto che 1992-93 Milan 1°, Inter 2a; © RIPRODUZIONE RISERVATA

economisti c’è concordanza su contro 24.964 livello nazionale, perché sem- ormai si misura la forza dei 2010-11 Milan 1°, Inter 2a;
come gli eventi sportivi possano
essere un grande veicolo di cre-
plicemente si sposta l’asse da un club». Per essere paragonati ai
posto all’altro». grandi club del vecchio conti-
2020-21 Inter 1a, Milan 2°
s TEMPO DI LETTURA 3’49”
10 DOMENICA 8 MAG G I O 2 02 2 L A G A Z Z E T TA SP O RT I VA

SERIE A

LA SFIDA MILANESE
IL PERSONAGGIO

LA FAMIGLIA, MILANO, I NUOVI GOL


IL TORO SI VEDE SOLO NERAZZURRO
Vive in centro e si sente dentro il club: ecco cosa c’è dietro il momento magico
Piace a mezza Europa, ma non chiederà di andare via come ha fatto Lukaku
I suoi numeri
PRESENZE 35 PRESENZE 49 PRESENZE 48 PRESENZE 46
GOL 9 GOL 21 GOL 19 GOL 23

11% 12% 14% 16%

196' 171' 171' 132'


MEDIA MIN/GOL % REALIZZATIVA MEDIA MIN/GOL % REALIZZATIVA MEDIA MIN/GOL % REALIZZATIVA MEDIA MIN/GOL % REALIZZATIVA
STAGIONE 2018-19 STAGIONE 2019-20 STAGIONE 2020-21 STAGIONE 2021-22

Lautaro
voglia di Inter
Clic
mento - uno su tutti, il Don Ma- l’Inter si immagina con Lautaro.
di Davide Stoppini
rio di Cavenago -, le loro abitudi- Anche perché senza, oggi, sareb-
MILANO
ni. E immaginano Milano come be durissima. I numeri che qui

«L
la città dove far crescere la figlia sopra pubblichiamo spiegano
Nina, nata ormai un anno e benissimo come l’argentino sia
mezzo fa. Le finali di Coppa? dentro la sua migliore stagione
I gol sono argentini di sempre con la maglia dell’In-
Maturità Tutto questo signifi- in casa nerazzurra ter. Ha raggiunto un livello tale
ca che ogni discorso legato al di maturità che ad Appiano non
mercato di Lautaro va cancella- è sfuggita a nessuno: nei com-
e voci ci sono sempre, ma io so- to? Certo che no. Perché non tut- ● Occhio, perché di solito portamenti, negli atteggiamenti,
no felice qua». Dai che l’estate si to dipende dal Toro e per certi le finali di Coppa Italia nelle reazioni ai momenti deli-
avvicina. E a pensarci bene, Lau- versi neppure dall’Inter, ma ba- dell’Inter fanno rima con cati. E anche nel peso specifico
taro sembra l’autore di una di nalmente dall’eventuale offerta Argentina. Lautaro si dentro lo spogliatoio, per certi
quelle canzoni che diventano un che arriverà per il calciatore. Pe- scalda, i precedenti sono versi inusuale per un ragazzo di
tormentone, nella testa di tutti. rò spiega il motivo per cui il club incoraggianti. Nove delle 24 anni.
Ma quante volte l’ha ripetuta, la nerazzurro sta provando a trova- ultime 13 reti in una finale
frase “sono felice qua”? Dategli re vie alternative di ricavi, facen- sono infatti state segnate Oltre Lukaku Il Toro è un
un microfono e non vi deluderà. do fruttare il buon rendimento da giocatori argentini. giovane vecchio, verrebbe da
Ma volendo, si può sintetizzarla di alcuni giocatori in prestito, Pi- Queste, nel dettaglio: tre scherzare. Per l’Inter che insegue
in altro modo. Lautaro non è namonti su tutti. Non siamo al reti per Crespo, tre per lo scudetto e ora ha messo nel
Lukaku, s’è capito. Lautaro non discorso Hakimi dello scorso Cruz, due Milito e una per mirino la Coppa Italia, Lautaro è
si presenterà nella sede del club, Quarto anno in Italia maggio, con l’Inter molto con- Cambiasso. Lautaro vuole un punto fermo. I sette gol nelle
a un certo punto dell’estate, con i Numero 10 vinta - anche per qualche com- allungare la serie. E pure ultime sei partite sono la spia di
programmi societari già avviati, Lautaro Martinez, 24 anni, portamento non proprio irre- Correa guarda un momento realizzativo ecce-
a chiedere la cessione dopo es- argentino, è il 10 dell’Inter prensibile del marocchino - di interessato... zionale. I 19 in campionato, inve-
sersi messo in testa il Chelsea. dall’estate 2018 GETTY rinunciare al suo esterno. Qui ce, valgono un esame superato.
Lautaro in viale della Liberazio-
ne è andato – con la compagna e
la figlia – per firmare il rinnovo
fino al 2026. Lautaro vuole Mila-
no, non ha percorsi paralleli che
3 DOMANDE A... 1 Aldo Serena, Lautaro è in
continua ascesa: è il suo
momento più alto?
grandi club. Lei come la
pensa?
«Per me Lautaro è una
di Correa e di Sanchez è
stato importante».

sta battendo. Si sente centrale


nel club e centrato a livello di vi-
ta. Al punto che nel cuore della
Aldo
Serena
«Io rispondo così: in una
stagione in cui l’argentino ha
attraversato periodi
certezza per il presente ma
anche per il futuro, credo che
anche all’Inter la pensino così.
3 Dove può ancora
crescere l’attaccante?
«Nel colpo di testa. A volte
città ha persino scelto di vivere: complicati, senza segnare, Dal punto di vista del mercato gli capita di non indirizzare
ha abbandonato ormai qualche EX ATTACCANTE averli superati in maniera così non si possono avere certezze. nella maniera giusta il
mese fa l’abitazione di City Life SCUDETTATO CON L’INTER NEL 1989 brillante è la miglior risposta Ma tecnicamente, non si pallone. Ma stia tranquillo:
per vivere immerso nelle vie più possibile. Per un attaccante, discute. È un attaccante è il fondamentale più
famose della moda italiana. Di
Milano, non solo dell’Inter, ama «Èunacertezza poi, lo è ancor di più: le
polemiche possono
completo, che dà alla squadra
gol, temperamento, dedizione
allenabile tra tutti, quello
dove si può crescere con
tutto. L’equilibrio familiare, che perilfuturo condizionare, lui ha mostrato alla causa anche con maggiore facilità. Con la
lui stesso ha richiamato nel post di che pasta è fatto. Ed è un ripiegamenti difensivi. E poi volontà, diventerà ancor
vittoria contro l’Empoli, è decisi- Epuòcrescere qualcosa figlio di un credo che abbia fruttato la più completo».
vo nella vita di ogni lavoratore, in
qualsiasi ambito. E il calciatore
nelcolpoditesta» equilibrio mentale trovato». scelta coraggiosa di Inzaghi di
alternare lui e Dzeko, di non
stop
© RIPRODUZIONE RISERVATA
non fa mica eccezione. Lui e la
compagna Agustina hanno via
via allargato il giro di amicizie.
2 È perennemente al
centro del mercato, il
nome del Toro, piace a tanti
farli giocare sempre insieme.
Spesso tendevano a occupare
gli stessi spazi, l’inserimento s TEMPO DI LETTURA 1’10”

Hanno i loro ristoranti di riferi-


D O M E N I CA 8 M AGG I O 2 02 2 L A G A Z Z E T TA S P O RT I VA 11

IL PROTAGONISTA

INZAGHI
Simone è l’uomo di Coppa
Ha vinto 7 finali su 9
CHI È Ora si prepara... al video
Il tecnico e il feeling tra la Primavera e i grandi
Nel 2014 il primo trionfo e una previsione giusta

nazioni dirette, delle finali, dei dra senza mai perdere di vista la
di Davide Stoppini
Simone
Inzaghi
MILANO
trofei da accarezzare. Siamo a
sette, le sette bellezze, su 9 finali
voglia di arrivare in finale.
IL NUMERO

7
è nato a aggio 2014, Simone di Coppa complessive tra giova- Al video Come si prepara una

M
Piacenza il 5 Inzaghi ha conqui- ni e grandi. Con la Primavera ha finale? Forse è più giusto dire
aprile 1976. Da stato da appena un vinto due Coppe Italia e una Su- come Inzaghi sta preparando
attaccante della mese il primo trofeo percoppa, con la Lazio dei big questa finale. Ha un solo grande
Lazio ha vinto da allenatore, la Cop- due Supercoppe e una Coppa dubbio, l’impiego di Bastoni: per I trofei
uno scudetto, pa Italia con la Primavera della Italia, con l’Inter a gennaio l’ulti- il resto, la squadra è più o meno vinti da Inzaghi
3 Coppe Italia, Lazio. E dice questa frase: «Alle- mo sigillo all’ultimo minuto, fatta. L’Inter è in buone condi- da allenatore
2 Supercoppe nare in Serie A è il mio grande grazie a Sanchez, un’altra Su- zioni fisiche, deve solo cercare di
Italiane e una sogno. Mi sono formato a Roma, percoppa in bacheca. E tanti sa- centellinare quelle nervose: nel- CON LA LAZIO
Europea. In sono qui da 15 anni, ho due figli luti alla Juve. Non per sempre, le ultime tre gare, contro Bolo- PRIMAVERA
biancoceleste romani. Lotito lo sa, so che lui e però: c’è ancora una Juve al- gna Udinese ed Empoli, i gioca- 2013-14
inizia ad allenare Tare mi apprezzano, se un gior- l’orizzonte da affrontare, mer- tori hanno speso molto a livello
nelle giovanili nel no mi dovessero permettere di coledì sera. Inzaghi sa come si fa. mentale. La giornata di ieri è sta-
2010. Nel 2016 fare il salto mi farò trovare pron- Ma sa pure che questa Coppa ha ta dedicata al recupero fisico, da
arriva in prima to». C’è tutto, no? Inzaghi pia- un peso specifico enorme. «Ab- oggi si scenderà nei dettagli del- COPPA ITALIA
squadra dove nifica, non improvvisa. Aveva biamo voluto fortemente arriva- la sfida alla Juve. Da stamattina 2014-15
rimane fino al già chiaro il suo percorso, nel re in fondo al torneo», ripete fino a martedì (allenamento
2021 quando lo 2014. La chiamata di Lotito sa- ogni volta. Era un obiettivo che della vigilia in programma ad
prende l’Inter. rebbe arrivata due anni dopo, l’allenatore e i giocatori avevano Appiano, la Lega ha consigliato i
In panchina ha tutto come previsto. Però forse messo in primo piano, senza due club di “risparmiare”
COPPA ITALIA
vinto con la neppure Simone poteva imma- tralasciare nulla. Ecco perché l’Olimpico per le rifiniture) il
Lazio una ginare che sarebbe diventato nelle rotazioni dei turni prece- tecnico farà largo uso del video. 2014-15
Coppa Italia e l’uomo delle coppe, delle elimi- denti ha sempre gestito la squa- Alla squadra mostrerà cosa ac-
2 Supercoppe caduto nelle ultime partite e farà
L’argentino ha dimostrato di an- italiane; vedere alcune immagini della
Q U I A P P I A N O
dare oltre Lukaku. Per farlo, ha con l’Inter Juventus, anche relative alle gare SUPERCOPPA ITALIANA
Subito un trofeo
cambiato modo di giocare. Il da- la Supercoppa di gennaio in Supercoppa e
in nerazzurro
to dei gol realizzati dentro l’area quella di campionato di Torino.
di rigore è indicativo di come In- Bastoni corre italiana 2021
Simone Inzaghi, 46 anni, con la
Supercoppa vinta sulla Juve GETTY
Inzaghi è imbattuto in questa
CON LA LAZIO

zaghi abbia avvicinato l’argenti-


no di più alla porta avversaria:
verso il rientro stagione contro Allegri. E non ha
ancora digerito il pareggio del-
una scelta e una necessità, con
Dzeko (o Correa) come partner.
Senza di lui l’andata in campionato, arrivato
su un rigore in extremis che an-
Ora è arrivato il tempo di racco- la difesa balla cora fatica ad accettare. L’ottava 2017-18
gliere. Lo scudetto è appeso ai ri- meraviglia va conquistata. Ma la
sultati del Milan. Più facile con- pianificazione, ovvero l’avvici-
trollare la Coppa Italia, in fondo. namento alla partita, è buono.
E poi magari festeggiare con un «La prestazione contro l’Empoli
buon bicchiere di vino. Lautaro è ci darà grande fiducia per la fi- COPPA ITALIA

un altro intenditore nella rosa di nale di Coppa — ha detto Inzaghi 2018-19


Inzaghi, dopo Barella e Handa- due giorni fa –. È una partita che
novic. Di più, è proprio un pro- avrebbero voluto giocare tutti,
duttore del settore: dai terreni ma ci siamo arrivati noi». Vin-
della moglie a Mendoza, in Ar- cerla, vorrebbe dire alzare due COPPA ITALIA
gentina, pare vengano fuori dei trofei al primo anno sulla pan-
grandi vini. C’è da fidarsi, in- china dell’Inter. E forse no, nep- 2019-20
somma, di uno così. Ed è meglio pure questo era immaginabile in
non mettere mai in dubbio la sua ● (stop) Buone notizie, quel lontano 2014.
voglia di Inter: fa bene Inzaghi a seppur con la dovuta © RIPRODUZIONE RISERVATA

usarlo come trampolino per prudenza. Ieri Bastoni (nella SUPERCOPPA ITALIANA
queste ultime tre partite, farà al-
trettanto bene Allegri a preoccu-
foto GETTY) è tornato in campo,
ha corso, ha anche provato a s TEMPO DI LETTURA 2’30”
CON L’INTER
parsi in vista di mercoledì. Il gio- calciare. È stata una seduta
vane vecchio fa come il suo vino: incoraggiate: tra oggi e
l’annata è buona, più passa il domani il programma
tempo e più migliora. prevede che torni in gruppo.
© RIPRODUZIONE RISERVATA Se non ci saranno intoppi, il La prestazione
difensore sarà dunque a
contro l’Empoli 2021-22
s TEMPO DI LETTURA 3’25” disposizione per la finale di
Coppa. Inzaghi lo aspetta a ci darà grande
braccia aperte, anche perché
fiducia per la Juve
IL NUMERO senza il numero 95 la difesa è
tornata a ballare. I numeri SUPERCOPPA ITALIANA

3
raccontano di cinque reti
subite nelle ultime tre partite.
I precedenti cinque gol, i
nerazzurri, li avevano La finale? Tutti
incassati nelle 10 gare prima
di Bologna, dalla trasferta di
volevano esserci,
Le reti segnate da Lautaro in Napoli in poi. È un’inversione ma ci siamo
carriera alla Juventus, l’ultima su
rigore il 12 gennaio scorso in
di tendenza pericolosa: ecco
perché il recupero di Bastoni
arrivati noi
Supercoppa. Undici le sfide giocate: è una priorità. Simone Inzaghi
tre vittorie, tre pari e cinque ko Allenatore Inter
12 DOMENICA 8 MAG G I O 2 02 2 L A G A Z Z E T TA SP O RT I VA

SERIE A
#

D
usan Vlahovic fragile non era in Vlahovic­Juve
che fatica
programma. Chi lo guarda da
mesi, con più o meno attenzione,
è abituato a vederlo calciare, rin-
correre un pallone, esultare, di-
sperarsi, sempre con la grinta che
ha fatto esaltare gli juventini a
febbraio. Un ragazzo in missione.
I secondi di Vlahovic in panchina
alla fine di Genoa-Juve invece
mandano un’altra immagine. E
IL PERSONAGGIO
stupiscono per questo, perché

QUATTRO GARE
DV7 sconsolato e intristito non fa
parte della sceneggiatura. Per
questo, si parla di un Vlahovic in
difficoltà, per qualcuno in crisi. È
chiaramente eccessivo, se si

SENZA SEGNARE
guardano i numeri. È logico, se si
confronta la realtà con le aspetta-
tive. Dusan Vlahovic non è lo
stesso giocatore di Firenze.

Cabral e Torreira Un dato più

E TANTA TRISTEZZA
degli altri, clamoroso, sembra
una beffa. Il Dusan juventino, per
expected goals (che cosa sono?
semplificando, le occasioni da

SERVE UNA SVOLTA


gol avute in questi mesi), è il
14esimo giocatore della A. Meglio
di lui nomi logici (Lautaro, Osi-
mhen, Immobile) ma anche
qualche calciatore a sorpresa. Tra
loro, Cabral - il suo erede - e Tor-
reira, in improvvisa, insolita, im-
prevedibile vena offensiva. Signi-
fica che Cabral sta giocando me- Testa, fisico, Allegri: ecco i motivi del calo
glio di Vlahovic? Ma no. Però dice
cheilpercorsodel7allaJuveèan- E contro l’Inter probabile coppia con Morata
cora lungo. C’è tanto da migliora-
re e da lavorare. Allegri deve tro- di Luca Bianchin
vare un modo per farlo calciare in
porta più di una volta a partita - è
questa la sua media da marzo... -
e Vlahovic deve capire come
uscire da questa striscia di 4 par-
Il suo rendimento in viola e in bianconero
tite consecutive senza segnare.
Possibile sia solo un momento Dati medi a partita AGOSTO-GENNAIO FEBBRAIO MARZO-MAGGIO
così e tra tre giorni, in Coppa Ita- SQUADRA FIORENTINA JUVENTUS
lia, si ripartirà da lui, probabil-
GOL 0 0,8 0 0,8 0 0,3
mente in coppia con Morata, con
Dybala e Kean armi dalla panchi-
na. I motivi del calo, intanto, me- TOCCHI IN AREA 6 6,3 6,7
AVVERSARIA
ritano di essere analizzati.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

TIRI IN PORTA

s
1,6 2,5 0,9
TEMPO DI LETTURA 1’25’’
GDS

1 2
nche un gigante ha il in difficoltà, ma nemmeno li juventini discutono maggio). E questo è strano.

A diritto di essere
stanco. Vlahovic,
contando anche i
dominante come in altre
partite. Da febbraio, del resto,
ha giocato oltre 1.000 minuti,
G spesso sui numeri di
Vlahovic con Italiano
e Allegri. Per farla
Vlahovic insomma si fa sentire
in area ma non calcia quasi
più in porta. Alla Fiorentina
minuti di recupero, in non un’abitudine per la Juve, breve: la media gol era tirava 1,6 volte a partita, alla
stagione ha superato i 3.000 non un’abitudine per Allegri, migliore alla Fiorentina ma Juve è crollato dai 2,5 tiri di
IL FISICO IL CAMPO
minuti in campo. Più di lui, che con i nuovi acquisti è anche pesantemente febbraio allo 0,9 attuale. Qui è
Mille minuti tra gli attaccanti, solo Joao
Pedro, che per il Cagliari è così
sempre andato piano. Con
Vlahovic no, titolare da subito Febbraio super, condizionata dai rigori. Il dato
più significativo, però,
il problema. E allora, oltre ai
sacrosanti ragionamenti sul
da febbraio importante da non poter quasi
uscire. DV7 è stato titolare in
e titolare per sempre.
Piuttosto, c’è da chiedersi
poi il calo francamente è un altro.
Vlahovic a febbraio, anche
modo in cui DV7 viene servito
- alla Fiorentina l’attacco è più
Solo Joao Pedro 32 partite e in quelle 32 partite quanto il modo di giocare Il dato migliore: senza rigori, ha tenuto il strutturato, mentre Allegri si
ha vissuto un paio di vite. Ha della Juve lo aiuti a essere rendimento che aveva alla affida più all’iniziativa
ha giocato di più cominciato da attaccante lucido in area. DV7 non è in area, si sente Fiorentina: 0,8 gol a partita. individuale - è giusto
emergente del campionato, Ronaldo, che si risparmia in Da marzo, è crollato a 0,3. E considerare che Vlahovic fa
finisce come perno del futuro fase di non possesso. DV7 allora, che succede? Prima più fatica di prima a trovare la
della Juventus. Altro mondo. aiuta la squadra a difendere e domanda: Vlahovic è meno porta, a vincere un duello
Guardandolo giocare, la costruire e spesso, quando la presente in area, tocca meno individuale per puntare il
stanchezza non si nota - Juve difende bassa, è costretto palloni nell’acquario dei portiere. Buon segno per gli
Vlahovic corre e rincorre, ad allunghi, ripartenze, numeri 9? Macché. I tocchi in juventini: a Genova lo ha fatto,
certo non si sottrae al duello contropiede da lontano. Non area sono saliti da 6 appena prima del cambio. È
fisico - ma è naturale che una modalità da risparmio (Fiorentina) a 6,3 (febbraio uscito di prigione tra Hefti e
Dusan non sia al 100%. Non è energetico. juventino) a 6,7 (marzo- Bani e ha calciato. Ma Sirigu...

sbagliato di tutto, di più. momento non ipotizzabili,


L’altra punta di l.b.
L’unica buona notizia della resterà bianconero. Il tema è
uello che si dice e sua stagione - cioè la capacità come utilizzarlo.

Q quello che non si dice di trovare la porta, che non

Kean al riscatto su Moise Kean da


Vercelli, ventiduenne
italiano. Prima, parla Pavel
sarà poco per un attaccante
ma certo non è tutto - è
svanito nel nulla. Poi, parlano
A sinistra Kean per la
Juventus al momento è un
attaccante esterno. Capace di

Ma è lunga la strada Nedved: «Perché non potrei


chiedere a Kean gli stessi gol
di Ronaldo? Non gliene
i contratti. Kean in estate,
dopo l’addio di Ronaldo, ha
riportato a casa Moise per 7
fare la prima punta, certo, ma
un attaccante esterno... e lì
dovrà guadagnarsi il futuro,

verso i 25 gol
chiederò 35, ma 25 sì. Credo milioni di prestito biennale e considerando che Vlahovic dal
che il potenziale di questo 28 milioni di riscatto, più 3 centro dell’attacco non si
ragazzo sia grande, se lo milioni di bonus. Il punto più sposterà per parecchio tempo.
facciamo giocare vicino alla importante è quello che nel I 25 gol by Nedved, certo, sono
Nedved venerdì li aveva invocati, porta sa fare gol. Magari
sbaglia qualcosa tecnicamente,
comunicato ufficiale non c’è
scritto: il riscatto di Kean è
lontani. Se ci si limita al
campionato, Kean li ha segnati
poi l’incubo in partita e l’errore ma devo dire che i gol li sa obbligatorio. Il numero 18 è in quattro stagioni, dal 2018-
clamoroso. Moise però resterà fare». Tutto vero, il problema
è che venerdì sera, dopo
sostanzialmente un calciatore
della Juve e alla Juve, a meno
19 al 2021-22. Il massimo, i 13
di un anno fa al Psg quando sì,
quelle parole, Mosè ha di novità di mercato al Sabato Kean, 22, contro Hefti sembrava un giocatore
D O M E N I CA 8 M AGG I O 2 02 2 L A G A Z Z E T TA S P O RT I VA 13
#

4
IL CONFRONTO N E L M I R I N O D E I T I F O S I
ALLA 36a

IL TECNICO
2011/12

78
P.TI
LA TESTA

Pressione da big
Maxima allerta:
2012/13

CONTE
e da se stesso 86
E Italiano: «Sarà
dispiaciuto»
lahovic? Penso che
2013/14

96
punti, reti e gioco
«V
Allegri in difficoltà
sarà dispiaciuto di
non essere ancora il
capocannoniere del 2014/15
campionato. Un attaccante vive

Vuole la Coppa
per il gol e quando non li fa sta
male. Per me è questo che sta 83
provando». L’analisi psicologica
di Vincenzo Italiano, che ha
allenato Vlahovic nel girone 2015/16
d’andata, apre la questione
psicologia. Vlahovic
88
Il tecnico può fare solo peggio di Pirlo
chiaramente non è contento e
sente la pressione, che alla ma battere l’Inter può dare la svolta
Juventus è superiore. Vlahovic
2016/17
però è un calciatore molto

ALLEGRI
esigente con se stesso, vuole rattere, tratto distintivo della
di Fabiana Della Valle
diventare il numero 1 del mondo
e da questo pensiero è guidato.
85 TORINO
vecchia Juventus che in questa
stagione si è visto poco. Il 2-1 su-
La pressione più forte sarà rmai è ufficiale: Mas- bito a Marassi è una conferma

O
sempre quella che mette a se 2017/18 similiano Allegri dei problemi di testa della Signo-
stesso, non quella del mondo. chiuderà la stagione ra, che a volte fa fatica a tenere la
Inter-Juve di mercoledì si gioca non solo con meno concentrazione per 90 minuti.
anche su questa sottile linea 91 trofei di Andrea Pirlo, Allegri, che ha fama di motivato-
psicologica. DV7 è sotto ma anche con meno punti. Il re, fatica a ricostruire il vecchio
osservazione, più di tutti, nella Maestro aveva archiviato il cam- spirito.
partita più importante. Capire 2018/19 pionato a 78 punti, dopo la scon-
come reagirà dirà ancora fitta di Genova Max al massimo Missione scudetto Il tecnico
qualcosa su di lui e sulla sua
formazione. P.s.: Italiano pensa
89 Con la Juve
può arrivare a 75. Più che i nu- ama ripetere che i conti si faran-
meri, che alla società interessano no alla fine e che le valutazioni
tornerà presto a segnare. «Ha 5 scudetti fino a un certo punto, la rimonta saranno indipendenti dai trofei.
tempo per rimediare», ha detto. 2019/20 Massimiliano subita nel finale contro il Genoa Dal suo punto di vista c’è stata
Allegri, 54 anni, lancia brutti segnali non solo per una crescita nella seconda parte
SARRI

allenatore della la Coppa Italia che si giocherà tra di stagione, che ha permesso alla
83 Juventus. Ha tre giorni, ma anche in proiezio- squadra di rimontare e conqui-
guidato i ne futura. Allegri al contrario di stare la qualificazione alla
bianconeri dal Pirlo non è in discussione, ha un Champions League con congruo
2020/21 2014 al 2019, contratto lun- anticipo, ma la
vincendo 5 go (oltre che prossima sta-
PIRLO

72 scudetti di fila
prima di essere
oneroso) e la
totale fiducia Sguardo al futuro
gione
l’obiettivo è
se

esonerato. E’ del club, per- Il progetto 2023 davvero lo


tornato sulla ciò non rischia scudetto ci
brutte sorpre- per ora si vede poco: vorrà qualcosa
2021/22
panchina
ALLEGRI

bianconera dopo se al termine dopo 9 mesi la in più.


69 due anni della stagione.
sabbatici GETTY Però la Juven- squadra non ha Zero tituli
Lo conosce Vincenzo Italiano, 44 tus del prossi- ancora un’identità Intanto già la
mo anno, co- Coppa Italia

3
me ha più volte ribadito lo stesso può cambiare il volto di un’an-
a gara di tiri dei giorni equilibrio. A volte dico le cose allenatore, deve presentarsi ai nata più amara che dolce, perché

L scorsi tra Allegri e


Vlahovic, simpatico
siparietto di fine
ma non capiscono o non fanno
finta di non capire». In
pubblico e in privato, le
nastri di partenza per competere il quarto posto non può appaga-
per lo scudetto. Il mercato darà re un club che ha vinto 9 scudetti
una mano, ma restano comun- negli ultimi 10 anni. Un trofeo
allenamento, ha richiamato il critiche costruttive sono state que grandi punti interrogativi, non cambia i giudizi, ma può far
rapporto con Paul Pogba, che presenti, metodo molto legati soprattutto al gioco e alla crescere l’autostima per il futuro
L ’ A L L E N A T O R E
con Max ha giocato il miglior allegriano. E non è questione crescita della squadra. e soprattutto sarà l’ultimo vero
Fiducia e sorrisi calcio della vita. La relazione
Max-Dusan però al momento
di “averla con Vlahovic” (ci
mancherebbe) ma di scegliere
test stagionale per misurare le
Punti, difesa e attacco Par- ambizioni bianconere. L’Inter è
in allenamento è differente. Allegri ha detto e
fatto capire tante volte di
il modo migliore per farlo
crescere. La coppia è destinata
tiamo dai freddi numeri: la Juve da sempre la favorita di Allegri
di Max fa decisamente meno gol per il tricolore, oltre che la squa-
Ma le critiche considerare Vlahovic non un 9 a restare insieme a lungo, di quella di Pirlo (55 contro 70) dra campione d’Italia in carica.
pronto per il livello top ma un sicuramente per la prossima ma si difende leggermente me- La Juve ha già perso due volte su
gli fanno bene? centravanti da completare. stagione, quando la Juve glio (33 reti subite contro 35). La tre in questa stagione (campio-
Forte sì ma giovane, con i ripartirà da loro. Allegri, che Signora non segnava così poco nato e Supercoppa), pareggian-
limiti dei ragazzi. Lo ha detto sul mercato ha voce in dal 2010-11, prima che iniziasse do all’andata a San Siro. Batterli è
anche a Genova: «Ho provato capitolo, dovrà decidere il ciclo dei 9 scudetti di fila, ed è l’ultima possibilità di Allegri per
a spiegarlo ma sono sempre assieme alla società come ai minimi storici come punti non chiudere con zero tituli do-
stato attaccato, come se ce costruire l’attacco intorno a conquistati in 36 giornate. La di- po 10 anni di fila.
l’avessi con Vlahovic. Un lui. Chiesa, d’accordo, ma poi? fesa, che è sempre stato l’ele- © RIPRODUZIONE RISERVATA
giovane ha meno gare degli Un altro esterno oppure una mento di forza della Signora alle-
altri in Serie A. Attraverso
questo deve trovare un
seconda punta? Qui il loro
rapporto svolterà.
griana, è tornata a subire con
una certa costanza: 5 reti incas- s
TEMPO DI LETTURA 2’58”

sate nelle ultime 5 partite, solo


contro la Fiorentina in Coppa
IL FOTOMONTAGGIO OGGI INAUGURAZIONE
cresciuto definitivamente. Italia i bianconeri sono riusciti a
Invece, forse era nella tenere la porta inviolata. Anche
stagione buona, forse solo l’attacco piange: è l’ottavo della
messo in evidenza dal livello Un monumento Serie A e a parte Vlahovic, che
degli avversari francesi del
Psg, forse in uno degli alti e
per Bearzot però ha segnato 17 delle sue 23
reti con la Fiorentina) l’unico
bassi dei calciatori a ● (a.cer.) Un monumento in marcatore in doppia cifra è Pau-
vent’anni. Tra i nodi memoria di Enzo Bearzot. Sarà lo Dybala (10 gol).
dell’estate, il suo non è da inaugurato a mezzogiorno ad
sottovalutare. Il riscatto di Aiello del Friuli, dove il c.t. Gioco e carattere Dopo nove
Morata è improbabile, quello campione del mondo nel 1982 mesi di lavoro la squadra non ha
di Kean scontato... e non è era cresciuto con i genitori. ancora trovato un’identità. Alle-
una differenza da poco. Lo L’opera, a forma di orologio gri ha cambiato spesso uomini e
spazio, in quell’attacco, c’è e Insieme a 115 gol solare, riproduce un pallone moduli, anche per fare fronte ai
ci sarà. Resta da capire se
Kean è un giocatore da 15 gol
È il “Dybaggio” con i nomi dei 22 azzurri
campioni. Alla cerimonia, col
tanti infortuni (anche questo sa-
rà un problema da affrontare: al-
(per i 25, direbbero gli ● Paulo Dybala ha raggiunto patrocinio del Coni, oltre alle cuni traumatici ma tanti musco-
juventini, si può anche Baggio a 115 gol con la Juve autorità locali partecipa la lari, già previsto un cambio nello
aspettare). e su Instagram ha pubblicato professoressa Cinzia Bearzot, staff medico), e il risultato è che
© RIPRODUZIONE RISERVATA foto a tema. Come questa... figlia dell’indimenticabile c.t. il progetto 2023 per ora è sola- Ex tecnico Andrea Pirlo, 42 anni,
mente abbozzato. E poi c’è il ca- ha allenato la Juve nel 2020-21 GETTY
14 DOMENICA 8 MAG G I O 2 02 2 L A G A Z Z E T TA SP O RT I VA

SERIE A ANTICIPI 36a GIORNATA

L A P A R T I T A

FABIAN RUIZ-GOL
SPALLETTI BLINDA
IL TERZO POSTO
GRANATA BATTUTI
Berisha para un rigore a Insigne, padroni
di casa pericolosi soltanto nel primo tempo

La prodezza di Berisha
Lorenzo Insigne batte il calcio di
rigore assegnato per fallo di
Izzo su Mertens, ma Etrit
Berisha si tuffa sulla sua destra
e riesce a respingere la
conclusione. Insigne ha sbagliato
quattro rigori in questo
campionato. In grande Fabian
Ruiz, 26 anni, esulta dopo il gol
della vittoria LAPRESSE

Il Napoli è da podio,
L’analisi
anche soffrire, accettare i duelli
imposti dal Toro di Juric, ma alla
simi, ma Juric riesce a scherma-
re bene il Napoli. Con Praet che
minciano nella ripresa ad attac-
care palla a terra con maggiore
re stagionale sbagliato e il Toro
non gli porta bene, visto che an-
fine sa vincere alla propria ma- si occupa solo di marcare Fa- La classifica convinzione. Ora il campo appa- che all’andata con Milinkovic ne
di Maurizio Nicita
niera: palla a terra e grande qua-
lità dei suoi uomini migliori. Be-
bian. Brekalo, che sarebbe più li-
bero di creare, ci riesce poche
Agli azzurri re come un piano inclinato: in
discesa per il Napoli. Gli attac-
aveva sprecato un altro.
INVIATO A TORINO
lotti e compagni sono convin- volte. E così gli azzurri si rendo- per arrivare canti cercano di cambiare posi- Reazione Questo Napoli, pe-

D
centi nel primo tempo, quando no pericolosi solo con una puni- davanti alla Juve zione per togliersi dalle marca- rò, ha riacquisito autostima e
la loro aggressione alta mette un zione dal limite di Mertens (son- ture e mettere in difficoltà il si- non si ferma. Poco dopo bella
po’ in difficoltà il Napoli, che per- tuosa la cavalcata di Koulibaly basta conquistare stema difensivo del Toro. Proprio azione di prima degli attaccanti,
de qualche palla e comunque fa- fermato in qualche modo) e un due pareggi in un’azione riuscita del genere, con Mertens che lancia in porta
tica a trovare le proprie traiettorie paio di situazioni create sempre Insigne dal centro destra, quasi Insigne che per segnare ad ogni
di gioco. Il Napoli blinda il terzo dal brillante belga nella trequar- con un pallonetto smarca Osi- costo si fa rimontare da Izzo,
posto che fa gongolare il presi- ti, ma mal sfruttate dagli altri at-
La sfida mhen all’altezza del dischetto. senza servire un assist facile per
opo una primavera di eccessi, di dente De Laurentiis: entreranno taccanti. L’occasione più nitida è Juric ha schermato Con un controllo approssimati- Lozano. Juric capisce la difficol-
picchi di rendimento in alto e almeno 4 milioni in più in cassa del Toro con un colpo di nuca di bene gli avversari vo il nigeriano perde l’attimo tà dei suoi e cambia i mediani e
basso da far venire le vertigini, il fra premio Lega e diritti Cham- Belotti alla Pruzzo, cui solo una fuggente, ma decide la cosa giu- l’esterno sinistro di centrocam-
Napoli scopre il fascino del “corto pions. Alla squadra di Spalletti bella reattività di Ospina fra i pa- ma nella ripresa sta: tacco per il velocissimo Mer- po. Ma proprio il neo entrato Po-
muso” e i tre punti conquistati al per avere l’aritmetica certezza li nega la gioia del gol. il pressing è stato tens che arriva da dietro, Izzo in bega fa la frittata. Tenta nella
Grande Torino sono quelli che bastano due pareggi, visto che la ritardo lo prende su una gamba e propria trequarti un dribbling
probabilmente relegheranno al Juve può arrivare al massimo a Il piano inclinato Il pressing meno asfissiante Prontera fischia il rigore. Ma qui complicato e Fabian gli ruba
quarto posto la Juventus di Alle- quota 75 e alla pari gli azzurri so- dei granata è meno asfissiante e ecco diventare protagonista Be- palla in progressione entra in
gri, cioè l’ideologo della vittoria no avanti per gli scontri diretti. ritmato di altre volte e questo dà risha. Perché Insigne incrocia area e segna di sinistro, primo
di misura. Ma al di là degli slogan autostima ai palleggiatori avver- forte a mezza altezza ma il por- gol da dentro i 16 metri per lo
il Napoli gioca contro i granata Andamento lento Il primo sari che con la fisicità di Anguis- tiere albanese si allunga bene e spagnolo, fra i migliori in Euro-
una gara matura, nella quale sa tempo non si gioca a ritmi altis- sa e la classe di Fabian Ruiz co- sventa. Per Lorenzo quarto rigo- pa per marcature da fuori

LE PAGELLE
di ma.ni. Pobega pecca di presunzione, Koulibaly show
6 JURIC L’ALLENATORE 7 BERISHA IL MIGLIORE 7 SPALLETTI L’ALLENATORE 7 FABIAN RUIZ IL MIGLIORE
TORINO Vorrebbe invano Il guizzo sul
NAPOLI Il suo Napoli è Quando sta bene

6 7
qualcosa in più rigore di Insigne robusto e sa è una delizia.
dai suoi in fase di è davvero aspettare il Nella ripresa sale
costruzione. E il notevole. momento giusto di rendimento e
pressing più Rimane sempre per colpire, l’azione del gol è
efficace dura attento e sul gol salendo di una brillante
solo un tempo. è ingannato da rendimento nel progressione
Soffre in mezzo. una deviazione. secondo tempo. (Lobotka s.v.).

6 IZZO Ingaggia un bel duello con 6 SINGO Nel primo tempo è più dal suo piede partono i cross migliori. 7 OSPINA Il colpo di reni iniziale su imbattuta. grande qualità che smarcano i
Insigne, su cui fa un eccellente vivace, poi si eclissa. Come quello in avvio su Belotti. Belotti contribuisce a non complicare 6 MARIO RUI Ormai è un compagni. Una punizione che sfiora il
recupero. Ma sul rigore è 5,5 RICCI Su Mertens soffre, e il 6 ANSALDI Prova a dare un po’ di la giornata. Attento in presa. costruttore di gioco aggiunto. Meno gol.
precipitoso. belga gli va via un po’ di volte. spinta nel finale. 6,5 DI LORENZO Si merita gli appariscente ma sostanzioso. 6 ZIELINSKI Finalmente si rivede il
6 DJIDJI Entra nel finale, quando il Stavolta non riesce a dare qualità. 5 PRAET Deludente la sua applausi di Spalletti quando nel finale 6,5 ANGUISSA Cerniera perfetta Piotr che conosciamo. In ripresa.
Napoli ha in pugno la partita. Ma non 6 LINETTY Prova a dare verticalità prestazione. Prova a schermare va a pressare altissimo per non far nelle due fasi, consente al compagno 5,5 INSIGNE Non tira male il rigore
fa danni. con un buon pallone per Belotti. Fabian, ma il suo lavoro è solo partire l’azione avversaria. spagnolo di muoversi tranquillamente ma non segna e sbaglia poco dopo
6 BREMER Osimhen è cliente 6 MANDRAGORA Sportellate con passivo. 6 RRAHMANI Alcune uscite palla al più avanti. quando avrebbe un facile assist per
rognoso che riesce a contrare. Se lo Anguissa, fra i più in forma del Napoli. 5,5 BREKALO Il croato ha i numeri piede creano scompensi, ma resta 6 LOZANO Con quella velocità che Lozano. Ma è sempre generosissimo
perde però una volta nell’azione che Lo argina come può. per poter fare molto meglio tranquillo all’ombra del gigante KK. ha può aprire qualsiasi difesa. Invece (ELMAS s.v.).
porta al rigore. 5 POBEGA Peccato di presunzione (PELLEGRI s.v.) 7 KOULIBALY Spettacolare in certe poche volte si rende pericoloso 6,5 OSIMHEN Stavolta si muove un
5,5 RODRIGUEZ Se la cava di imperdonabile cercare il dribbling su 6 BELOTTI Pericoloso anche con la scivolate, come al tramonto quando 6 POLITANO Entra subito in partita, po’ più per la squadra. Fa intravedere
esperienza su Lozano, ma va in Fabian che se ne va a segnare. nuca, cerca spazi che Koulibaly gli annulla Pellegri. Non è un caso che lui leggendo bene i momenti tattici. un potenziale mostruoso
difficoltà. Specie nel finale. 6 VOJVODA Un po’ discontinuo, ma nega, ma non molla mai. torni al top e la porta rimanga 7 MERTENS Un paio di palloni di (PETAGNA s.v.).

G L I A R B I T R I 6 PRONTERA (Arbitro) Fra i gialli (consoni) ne manca uno a Mario Rui. Il rigore: Izzo arriva in ritardo su Mertens. Corretto dare recupero al… recupero. Azione finale: Pellegri giù per dinamica di gioco,
di mdv Irrati (Var) fa proseguire. 6 LIBERTI (Guardalinee) 6 DEL GIOVANE (Guardalinee)
D O M E N I CA 8 M AGG I O 2 02 2 L A G A Z Z E T TA S P O RT I VA 15

Motivi di soddisfazione
TORINO
(PT) 0 R 01 NAPOLI
Q0

VOJVODA DI LORENZO Juric, primo bilancio


«Stagione positiva,
RODRIGUEZ LOZANO
MANDRAGORA BREKALO
ANGUISSA RRAHMANI

ci sono basi importanti»


BERISHA BREMER BELOTTI OSIMHEN MERTENS OSPINA

PRAET FABIAN KOULIBALY


RICCI
IZZO INSIGNE

SINGO MARIO RUI


3-4-2-1 4-2-3-1
Il tecnico croato:
MARCATORI: Fabian Ruiz al 28’ s.t. «Questi ragazzi
hanno dato
TORINO (3-4-2-1)
Berisha; Izzo (dal 25’ s.t.
42,6 57,4 NAPOLI (4-2-3-1)
Ospina; Di Lorenzo, tantissimo, però
Djidji), Bremer, Rodriguez;
Singo, Ricci (dal 21’ s.t.
Rrahmani, Koulibaly, Mario
Rui; Anguissa, Fabian Ruiz
è giusto non
Linetty), Mandragora (dal
POSSESSO %
(dal 32’ s.t. Lobotka); mollare niente»
21’ s.t. Pobega), Vojvoda Lozano (dal 23’ s.t.
(dal 21’ s.t. Ansaldi); Praet,
Brekalo (dal 36’ s.t. 3 6 Politano), Mertens (dal 23’
s.t. Zielinski), Insigne (dal di Mario Pagliara
Pellegri); Belotti. 32’ s.t. Elmas); Osimhen INVIATO A TORINO
PANCHINA Milinkovic, (dal 47’ s.t. Petagna).
Gemello, Zima, Pjaca, PANCHINA Meret, Malcuit, amarezza di una
TIRI IN PORTA

L’
Seck, Aina. Tuanzebe, Zanoli, Juan sconfitta è diluita dal
ALLENATORE: Juric
ESPULSI nessuno 18 11 Jesus, Demme, Ounas.
ALLENATORE: Spalletti
ricordo di una stagio-
AMMONITI Vojvoda e Singo ESPULSI nessuno ne «altamente positi-
per gioco scorretto AMMONITI Mertens per va». Da una prospet-
CAMBI DI SISTEMA: dal 36’ comportamento non tiva che, pensando al futuro, as-
s.t. 3-4-3 FALLI FATTI regolamentare, Lozano ed sume tutta un’altra dimensione.
BARICENTRO: MOLTO Elmas per gioco scorretto «Perché dopo due anni tristi, ab-
BASSO (47,8 m) 268 389 CAMBI DI SISTEMA:
biamo costruito delle basi molto
nessuno
BARICENTRO BASSO 48,7 importanti». Ivan Juric ne parla
m) con serenità dopo la prima scon-
PASSAGGI RIUSCITI fitta casalinga degli ultimi due
mesi e mezzo (l’ultima vi era sta-
ARBITRO: Prontera di Bologna VAR Irrati ta il 27 febbraio all’Olimpico con-
NOTE: spettatori paganti 14.619 incasso 410.195. Tiri in porta 3-6. Tiri fuori 4-3.
Angoli 6-4. In fuorigioco 2-1. Recuperi 0’, 6’. tro il Cagliari). A centottanta mi-
nuti dalla fine del campionato

Toro stop
(trasferta di Verona, e chiusura in
casa con la Roma), per la prima
volta traccia un bilancio sul suo
primo anno al Toro e distribuisce
qualche voto. Dopo la vittoria di
Reggio Emilia del 17 settembre
disse «siamo al livello 5, abbia-
mo molto da lavorare». Adesso
«da quel livello 5 siamo su un li-
vello da 6,5 – dice Juric -. La Leader Ivan Juric, 46 anni, prima del Torino ha allenato il Verona LAPRESSE
squadra ha fatto veramente tanto
area.L’esultanza dell’andaluso è per fare un campionato del ge- zione è che un po’ alla frutta to e ha tante buone caratteristi-
sotto la curva dei due mila tifosi (eccessiva) al limite dell’area nere: devo ringraziare i ragazzi adesso lo siamo. Questi ragazzi che – spiega Juric -. Ma contro le
napoletani. Un gesto verso del Torino: Prontera guarda perché non hanno mai mollato hanno dato tantissimo sin dal squadre che difendono a tre gli
l’orecchio quasi a chiedere più Belotti pizzicare la maglia di niente. Reputo che sia stata una primo giorno del ritiro, metten- riesce di trovare i suoi spazi, con-
L A M O V I O L A
entusiasmo - si veniva da due Koulibaly la cui caduta, però, è stagione molto positiva, pensan- do una grande volontà di ribalta- tro le difese a quattro va in diffi-
settimane di contestazione - e di mdv dettata quasi esclusivamente do a quale è stato il nostro punto re gli ultimi due anni. Hanno coltà e nel mezzo perde qualco-
poi l’esultanza insieme e la pace dalla scivolata sul campo. Al di partenza». speso tante energie, sia fisiche sia sa». La stagione di Buongiorno
fatta con la tifoseria. Izzo colpisce 13’ della ripresa, il rigore per il
Napoli: Mertens arriva un Alla frutta Tornando al pre-
mentali: ora vedo qualche segna-
le di rilassamento. Ma non deve
potrebbe essere finita qui: ieri
non è stato convocato per un
Quota 40 punti Il Toro ci Mertens in area attimo prima di Izzo che sente, ai temi di Torino-Napoli, succedere, perché è giusto non problema muscolare emerso
mette generosità ma non riesce
più a creare occasioni, se si ec- Giusto il rigore finisce per colpire la gamba
destra del belga. Rigore
commenta: «E’ stata una partita
giusta, nella quale la squadra ha
mollare niente fino alla fine». nella rifinitura. Gli esami hanno
evidenziato una lesione di primo
cettua una punizione dal limite
di Belotti, parata da Ospina, che
per il Napoli assegnato e parato. Regolare
lo 0-1 di Fabian. Bel gesto di
dato tutto quello che poteva. Nel-
le scelte di formazione avevo
Izzo, Praet, Buongiorno
Quando si parla dei singoli, Juric
grado al gemello sinistro. Le ulti-
me riflessioni sono del direttore
così ritrova un clean-sheet dopo ● La temperatura si alza fair play di Koulibaly che preferito i nostri giocatori più spende complimenti per Izzo: tecnico Vagnati sul futuro di Be-
oltre tre mesi: era il 6 febbraio nella ripresa e Prontera, inavvertitamente colpisce tecnici, e sono proprio loro quelli «E’ un ragazzo splendido, nel lotti: «Andrea non ha ancora fat-
quando a Venezia finiva 2-0 per coadiuvato da Irrati al Var, Belotti con il braccio e ferma il che mi hanno deluso di più – periodo in cui non giocava mai to una valutazione a 360 gradi. Ci
il Napoli. Che raggiunge quota mostra i cartellini gialli, tutti gioco nonostante il possesso- prosegue Juric -. Ricci, ad esem- ha dimostrato di avere una pro- siamo parlati e ci siamo detti che
40 punti in trasferta. Un cammi- corretti anche se (fra primo, palla. Corretto aggiungere 1’ pio, se vuole giocare deve alzare fessionalità che è difficile da tro- ci aggiorniamo per valutare cosa
no da scudetto. Se non fosse sta- in un contrasto con Praet, e ai 5 assegnati a fine gara per di tanto il livello. Purtroppo non vare. Ha punti deboli e punti for- fare il prima possibile: è tutto
to per gli inciampi casalinghi. secondo tempo) avrebbe la lenta uscita dal campo di avevamo Lukic, perché squalifi- ti: per il futuro lo valuteremo con aperto».
© RIPRODUZIONE RISERVATA meritato l’ammonizione anche Osimhen. Al 96’ Pellegri giù in cato, che è di un livello superio- calma alla fine della stagione». © RIPRODUZIONE RISERVATA

Mario Rui. Al 20’ c’è una area: per Irrati è dinamica re». Le valutazioni di Juric van- Praet a Bergamo era stato l’uomo
s TEMPO DI LETTURA 3’32” situazione da punizione non punibile. no oltre l’aspetto tecnico: «Ma se
devo dirvela tutta, la mia sensa-
in più, ieri si è eclissato. «Dennis
è un bel giocatore, mi piace mol- s TEMPO DI LETTURA 2’30”

Dopo la vittoria

L’orgoglio di Luciano: «La Champions grande obiettivo»


Fabian Ruiz: «Poche settimane fa Poi le riflessioni, inevitabil-
mente, si allargano. Nei di-
gione. Questa che abbiamo in-
trapreso resta la strada: sarà la
re pregevole. «La prestazione di
Torino è stata migliore rispetto a
eravamo in corsa per lo scudetto, scorsi ritorna quel finale scia- base per fare meglio nella quella fatta contro il Sassuolo,
ma per noi è un ottimo campionato» gurato di Empoli. «Non so co-
sa sia successo contro l’Empoli
prossima stagione». che è più simile alle nostre ca-
ratteristiche. Con il Toro diventa
l cecchino dal lungo poli che rientra da Torino con – commenta Fabian -, ma ab- La mazza da golf Luciano sempre difficile per il loro tipo

I
raggio ha accorciato una vittoria che consolida il biamo fatto una bella stagione Spalletti spende tanti elogi per di gioco». Prima dei saluti, tor-
le distanze. Ne aveva terzo posto. Ma è anche l’uomo e contro il Torino volevamo Fabian. «Lui ha la mazza da golf na sul pass staccato per la
imbucati dodici di che va a fare la pace con i tifosi: vincere: siamo riusciti a crea- quando calcia in porta, riesce a Champions: «E’ un grandissi-
fila con la lunga git- dopo aver segnato corre verso re tante occasioni». Dopo es- piazzarla sempre e ovunque – il mo obiettivo: parlando dello
tata fino a ieri pomeriggio, il settore ospiti, si porta il dito sere stato in corsa a lungo per tecnico azzurro lo coccola -. Al- scudetto, si vuole togliere il me-
quando Fabian ha segnato cal- verso l’orecchio per sostituire i lo scudetto, il Napoli torna in le volte sembra che con le gam- rito di tutta la fatica fatta duran-
ciando dall’interno dell’area fischi con l’urlo di gioia, cerca Champions. «Abbiamo rag- be vada più piano, ma con la te- te l’anno. Quello che conta è il
come non gli capitava dal 19 l’abbraccio del pubblico az- giunto un obiettivo molto im- sta e con il pensiero è tre volte podio, e in questo caso le posi-
maggio 2019 contro l’Inter. «E zurro. E’ il momento della ri- portante – continua lo spa- avanti. Fabian è di un livello top, zioni del podio sono quattro. E
in effetti è difficile che io arrivi conciliazione dopo quei fischi gnolo -. Da due anni non ci c’è poco da fare. Quando sta be- noi ci siamo».
in area... diciamo che ho avuto che erano piovuti al Maradona andavamo e questa città lo ne, è fenomenale». La vittoria paglia
un po’ di fortuna. Sono con- con il Sassuolo, nonostante la merita. Fino a qualche setti- contro questo Toro, reduce da © RIPRODUZIONE RISERVATA

tento per aver fatto gol e per la vittoria per 6-1. «Volevamo mana fa eravamo in lotta per un ottimo momento e per ca-
vittoria». Fabian Ruiz è l’uo-
mo da copertina di questo Na-
vincere per i nostri tifosi che
sono venuti fino a Torino».
lo scudetto, ma – ripeto – la
nostra è stata un’ottima sta-
Tecnico Luciano Spalletti, 63 anni,
prima stagione al Napoli GETTY
ratteristiche molto diverso dalla
filosofia del Napoli, è di un valo- s TEMPO DI LETTURA 2’19”
16 DOMENICA 8 MAG G I O 2 02 2 L A G A Z Z E T TA SP O RT I VA

SERIE A ANTICIPI 36a GIORNATA

Scamacca-gol non basta


che stanco fisicamente ma men-
LE PAGELLE talmente no, non deve esserlo.
di m.d.v. Gigante-bonsai In tutto que-
sto “frullare” sano del Sassuolo

SASSUOLO
Il Sassuolo si fa prendere
nel primo tempo, e anche un po’
dopo, c’è Maxime Lopez: tutto

6
passa da lui e tutti si fidano di lui.
Tocca una marea di palloni, av-
via proprio la possibilità per
Scamacca di segnare il 2-0, ra-
7 LOPEZ IL MIGLIORE
Non ha mai L’Udinese acciuffa il pareggio con Nuytinck nella ripresa giona di prima, evidentemente –
una volta capito il calcio italiano,
un’esitazione:
Scamacca
segna,
Sfida divertente: Dionisi parte bene, Cioffi ok con i cambi da tempo a dire il vero – il ragaz-
zo ha acquisito una padronanza
Raspadori
pazzesca. Il francesino è qualità
e visione periferica, è sveltezza
inventa e lui crea di Matteo Dalla Vite
il gradino di testa e di piede: non è un caso
INVIATO A REGGIO EMILIA
perfetto. Top. che - oltre a Berardi, Raspadori e
icono che pochi gior- Scamacca - il mercato abbia lui

D
6,5 CONSIGLI Su Deulofeu due
ni dopo l’1-6 al “Ma- come nome scritto e sottolineato
volte. Nasce qualche dubbio quando
scatta il tiro di Soppy per l’1-1. radona” i muri del sui taccuini che contano. Il suo
6,5 MULDUR Bravo a badare al sodo Mapei Center abbia- match conta 79 passaggi positivi
anche su Udogie. Deulofeu, alla lunga, no tremato. Era trop- (e non tutti da qui a lì…) e 4 sba-
gli gira al largo. (Tressoldi sv) po, quel ko. Fin troppo chiaro. gliati: ma è la prontezza calcisti-
6 AYHAN Sul pezzo e tosto tranne Proprio per quello ieri il Sas- ca a farne un Gigante-Bonsai.
che in una occasione. suolo ha spinto il “rewind”, ri-
6 FERRARI il solito avvio da dietro, la
furbizia su Soppy, due chiusure visto vecchi propri film e so- Il Var Detto, appunto, che Tra-
importanti. prattutto se stesso: in una gara oré – alla fine e dopo che Dionisi
6,5 KYRIAKOPOULOS Da una sua senza ansie da classifica – e per è tornato al 4-2-3-1 – rischia di
intuizione nasce l’1-0: se Molina non questo più sciolta e divertente vincere la gara con un diagonale
strafà è anche per opera sua. che annodata – la squadra di in cui Silvestri è strepitoso, ecco
6 FRATTESI Si crea un’occasione. Dionisi ha mostrato la scioltez- l’Udinese: Cioffi viaggia ad una
Morale: c’è, ma non sempre a
corrente continua. za di una volta, portando Sca- media di 1,42 punti gara (e nella
6 TRAORÉ All’ultimo tuffo “rischia” di macca al gol numero 14, Raspa- storia friulana tallona gente co-
vincere la partita dori a fare la punta larga (ma me Guidolin e Zaccheroni) ma
5,5 HENRIQUE Nel 4-3-3 di Dionisi è non per questo disinnescata, soprattutto decide nella ripresa
quello che cerca di mischiare le carte: anzi) e l’Udinese a patire fino di aggredire la partita coi classici
cerca… all’ultimo (con gol annullato e Il vantaggio Gianluca Scamacca, 23 anni, segna così il gol del vantaggio del Sassuolo. Poi pareggia Nuytinck ANSA cambi che… cambiano. Nestoro-
6 BERARDI Giocate belle, aperture e
visioni. Ma per una volta, più poi giustamente ridato col Var) vski, Soppy e Nuytinck diventa-
sottotraccia che no. la furia neroverde che ha sfiora- che: e pure questo conta, fa an- pur se fisicamente quasi impari per l’Udinese: cuce Kyriakopou- no armi con le quali riequilibra-
7 SCAMACCA Gol numero 14. to la vittoria con Traoré al tra- che un po’… classifica. – viene messa sul piano della los ma è Raspadori a mangiarsi re il tutto, cosa che ha rischiato
Occasione per il 2-0. Esce sconsolato: monto. Ma attenzione: Cioffi, qualità, sulla sveltezza, sul ra- due uomini friulani (Becao a di non essere perché il gol del-
forse perché senza di lui il Sassuolo si coi cambi giusti, ha riattivato la Lotta pari Proprio perché gionamento in tempo reale. E’ Marì) per poi apparecchiare per l’olandese (buonissimo) è stato
abbassa? sua creatura che evidentemen- l’Udinese ha una sua identità, e su questo concetto che il Sas- Scamacca che imbuca la lettera giustamente convalidato dal Var.
5,5 DEFREL Quel che faceva
Scamacca lui non lo fa: non tiene palla
te sta bene, è croccante, sempre per il fatto che quell’1-6 contro il suolo ha imbastito la propria del vantaggio (6’ pt). Sembra E se dicono che gli 1-1 sono no-
e l’Udinese prende campo. in partita e che comunque ha Napoli brucia, Dionisi decide di storia della partita: e Dionisi l’ha una gara unidirezionale, anche iosi, beh, riprendetevi il video di
6,5 RASPADORI Esce dalla lampada conquistato la quarta gara in cambiare sceneggiatura e si affi- studiata bene, coi duelli nume- se è vero che l’Udinese reagisce questa gara: nessuno si è anno-
architettando l’1-0, s’infila sempre nei trasferta senza perdere e man- da al 4-3-3: infila Henrique la- ricamente pari in mezzo più la con Deulofeu più volte, ma pri- iato. E i muri non tremano più.
pertugi. Ripresa un po’ moscia. tenuto viva l’imbattibilità con- sciando in panchina Traoré e qualità dinamica delle tre punte ma Frattesi, poi Berardi e poi an- © RIPRODUZIONE RISERVATA
6 ALL DIONISI Ha ritrovato tro un Sassuolo che non batte i cercando prima di tutto di ag- per cercare di affondare il colpo. cora Scamacca arrivano da Sil-
parzialmente il suo Sassuolo che
manovra ma che spreca anche.
friulani da dieci gare. La gente
si è divertita, gli allenatori an-
gredire immediatamente i pari-
ruolo friulani in una lotta che –
Non a caso la partenza fulminea
del Sassuolo è stata uno shock
vestri non per fargli solletico ma
per dire che il Sassuolo sarà an- s TEMPO DI LETTURA 2’36”

UDINESE SASSUOLO
6 UDINESE
1 1
(PT)1 R Q0
7 SILVESTRI IL MIGLIORE
Il salvataggio
finale su Traoré,
ma anche quello MARCATORI: Scamacca (S) al 6’
in precedenza su p.t.; Nuytinck (U) al 33’ s.t.
Scamacca per
l’ipotetico 2-I.
Il portiere 4-3-3
CONSIGLI
è Salvifico. MULDUR KYRIAKOPOULOS

5,5 BECAO Mangiato quando nasce AYHAN FERRARI


l’1-0. Resistente ma non troppo in
altre situazioni. FRATTESI LOPEZ HENRIQUE
5,5 P.MARI’ Finisce inghiottito nella
magia dell’1-0 neroverde.
6 N.PEREZ Rischia (e non poco) il BERARDI SCAMACCA RASPADORI
secondo giallo, blocca una occasione
di Berardi e poi ne butta via una sua.
DEULOFEU PUSSETTO
7 NUYTINCK Il gol, certo, ma anche
il necessario carisma per far sì che MAKENGO PEREYRA
non sia un pomeriggio da buttare.
UDOGIE WALACE MOLINA
5,5 MOLINA Meno rombante ed
esondante di sempre.
6 SOPPY Entra nell’occasione dell’1- N.PEREZ PABLO MARÌ BECAO
1, offre più spinta di Molina e
insomma dà. 3-5-2 SILVESTRI
5,5 PEREYRA Occasionissima al 19’
pt, non vive una gara imperante come SASSUOLO (4-3-3)
sa fare spesso. Consigli; Muldur (40’ s.t. Tressoldi),
6 SAMARDZIC Anche lui riesce a Ayhan, Ferrari, Kyriakopoulos;
dare una scossa importante. Frattesi (40’ s.t. Traoré), Lopez,
6 WALACE Regia, e si sa, ma anche Henrique; Berardi, Scamacca (20’ s.t.
un colpo di testa che sfiora l’1-1. Defrel), Raspadori.
PANCHINA Satalino, Pegolo,
6,5 MAKENGO Palla zuccherata
Magnanelli, Rogerio, Djuricic, Ciervo,
per Pereyra nel primo tempo, corsa Peluso, Ceide, Chiriches.
incessante. ALLENATORE Dionisi
5,5 UDOGIE Stringe e allunga ma è AMMONITI Kyriakopoulos per gioco
spesso distratto. scorretto, Ayhan per cnr
6,5 DEULOFEU Straordinario per CAMBI DI SISTEMA: 4-2-3-1 dal 40’ s.t.
quanto vivo, attivo, pungente e BARICENTRO MEDIO 51.9M
qualitativo.
5,5 PUSSETTO Partner di UDINESE (3-5-2)
Deulofeu: ma non entra mai in gara. Silvestri; Becao, Pablo Marì, N.Perez
5,5 NESTOROVSKI Missione: dare (15’ s.t. Nuytinck); Molina (15’ s.t.
peso e potenza. Così così. Soppy), Pereyra (30’ s.t. Samardzic),
6 ALL CIOFFI I cambi li fa bene. E Walace, Makengo, Udogie; Deulofeu,
l’Udinese ha un altro volto nella Pussetto (15’ Nestorovski).
ripresa. PANCHINA Padelli, Gasparini,
Zeegelaar, Arslan, Jajalo, Ballarini,
G L I A R B I T R I Benkovic. ALLENATORE Cioffi
AMMONITI N.Perez per gioco
di mdv scorretto, Becao per cnr.
CAMBI DI SISTEMA nessuno
5 MARCENARO (Arbitro) Inverte un BARICENTRO MOLTO BASSO 46,4 M
fallo (Ferrari-Soppy) e soprattutto,
ingannato dal primo assistente Mondin, ARBITRO Mercenaro di Genova
annulla il gol di Nuytinck ed è salvato VAR Di Martino
dal Var. Perez e Ayhan erano da NOTE spettatori 7460, incasso 56.483
secondo giallo. 5 MONDIN euro. T.p. 6-6. T.f. 5-5. Angoli 6-9. In
5,5 MASSARA (Assistenti) fuorig.1-6. Recuperi 0’ p.t, 4’ s.t.
D O M E N I CA 8 M AGG I O 2 02 2 L A G A Z Z E T TA S P O RT I VA 17

SERIE A ANTICIPI 36ª GIORNATA

LAZIO LA CLASSIFICA
SAMPDORIA SQUADRE PT PARTITE RETI
G V N P F S

2 0
(PT)1 R Q0
INTER 78 36 23 9 4 78 31
MILAN 77 35 23 8 4 61 30
NAPOLI 73 36 22 7 7 68 31
MARCATORI: Patric al 41’ p.t.; Luis JUVENTUS 69 36 20 9 7 55 33
Alberto al 14’ s.t. LAZIO 62 36 18 8 10 72 53
ROMA 59 35 17 8 10 55 40
4-3-3 FIORENTINA 56 35 17 5 13 54 47
STRAKOSHA
ATALANTA 56 35 15 11 9 62 44
VERONA 52 35 14 10 11 61 52
LAZZARI PATRIC ACERBI MARUSIC
TORINO 47 36 12 11 13 45 38
SASSUOLO 47 36 12 11 13 61 62
MILINKOVIC CATALDI LUIS ALBERTO UDINESE 44 36 10 14 12 55 55
BOLOGNA 43 35 11 10 14 39 48
EMPOLI 37 36 9 10 17 48 69
F. ANDERSON IMMOBILE ZACCAGNI
SPEZIA 33 35 9 6 20 37 63
SAMPDORIA 33 36 9 6 21 42 59
CAPUTO SALERNITANA 29 35 7 8 20 31 72
CAGLIARI 28 35 6 10 19 32 64
SABIRI THORSBY RINCON CANDREVA GENOA 28 36 4 16 16 27 56
VENEZIA 22 35 5 7 23 29 65
VIEIRA
CHAMPIONS E. LEAGUE CONFERENCE LEAGUE RETROCESSIONE
AUGELLO COLLEY FERRARI BERESZYNSKI

4-1-4-1 AUDERO
LAZIO (4-3-3)
Strakosha; Lazzari (dal 33’ s.t. Hysaj),
IL PROGRAMMA
Patric, Acerbi, Marusic; Milinkovic, VENERDÌ
Cataldi (dal 20’ s.t. Leiva), Luis Alberto INTER-EMPOLI 4-2
(dal 33’ s.t. Basic); F. Anderson, GENOA-JUVENTUS 2-1
Partita chiusa Luis Alberto raccoglie l’assist di Lazzari e batte il numero uno blucerchiato Audero per il definitivo 2-0 che ha regalato i 3 punti alla Lazio
Immobile, Zaccagni (dal 38’ s.t. IERI
TORINO-NAPOLI 0-1

La Lazio stacca la Roma


Romero) PANCHINA Reina, Adamonis,
Luiz Felipe, Radu, Kamenovic, Akpa SASSUOLO-UDINESE 1-1
LAZIO-SAMPDORIA 2-0
Akpro, Cabral
OGGI
ALLENATORE: Sarri SPEZIA-ATALANTA (2-5) ore 12.30
ESPULSI: nessuno VENEZIA-BOLOGNA (1-0) ore 15
AMMONITI: Hysaj per gioco scorretto SALERNITANA-CAGLIARI (1-1) ore 18

e rimette nei guai la Samp 37 GIORNATA


CAMBI DI SISTEMA: nessuno VERONA-MILAN (2-3) ore 20.45
POSSESSO PALLA: 61.,% DOMANI
BARICENTRO: MEDIO 53,5 M. FIORENTINA-ROMA (1-3) ore 20.45

SAMPDORIA (4-1-4-1)
Audero; Bereszynski, Ferrari, Colley,
a
Augello; Vieira (dal 41’ s.t. Trimboli);
Candreva, Rincon, Thorsby (dal 33’ s.t.
Askildsen), Sabiri (dal 24’ s.t.
Damsgaard); Caputo (dal 24’ s.t.
Patric e Luis Alberto regalano a Sarri il 5° posto in SABATO 14 MAGGIO
EMPOLI-SALERNITANA (and. 4-2) ore 15
Quagliarella) PANCHINA Falcone,
Ravaglia, Yoshida, Magnani, Conti,
solitaria almeno fino a domani. Giampaolo di nuovo giù UDINESE-SPEZIA
VERONA-TORINO
ROMA-VENEZIA
(1-0) ore 18
(0-1) ore 18
(2-3) ore 20.45
Murru, Ekdal, Supryaga DOMENICA 15 MAGGIO
ALLENATORE: Giampaolo serpentina degna dei suoi gior- la punizione da cui nasce l’1-0) ancora tagliato. Giampaolo, do- BOLOGNA-SASSUOLO (3-0) ore 12.30
ESPULSI: nessuno di Stefano Cieri
ni migliori. e sulla sinistra di Zaccagni. So- po il fondamentale successo NAPOLI-GENOA (2-1) ore 15
AMMONITI: Vieira per gioco scorretto ROMA
no loro che col passare dei mi- nel derby, sperava di raccoglie- MILAN-ATALANTA (3-2) ore 18
CAMBI DI SISTEMA: nessuno
POSSESSO PALLA: 38,6% a festa, stavolta, la fa Europa più vicina Dopo nuti diventano gli apriscatole re qualcosa all’Olimpico. Torna CAGLIARI-INTER (0-4) ore 20.45

L
LUNEDÌ 16 MAGGIO
BARICENTRO: MOLTO BASSO in campo. Luis Al- quelli contestati di La Spezia, con cui trovare quei varchi che a Genova a mani vuote, ma con
SAMPDORIA-FIORENTINA (1-3) 18.30
45, 9 METRI berto, due settimane per la squadra di Sarri arrivano all’inizio non ci sono. Un se- la consapevolezza che la sua JUVENTUS-LAZIO (2-0) ore 20.45
fa, spiazzò tutti orga- altri tre punti preziosissimi gnale che, anche se non ancora squadra è più che mai sul pez-
ARBITRO: Massa di Imperia nizzando un party a nella corsa all’Europa League. pienamente sarrista, la Lazio zo. Non è poco. Senza il Luis
VAR: Abisso di Palermo
NOTE Spettatori 35.000 circa, incasso
non comunicato. Tiri in porta: 10-3 (un
casa sua all’indomani della
sconfitta col Milan. Molto di-
Un successo che, tra l’altro, al-
meno fino a domani sera
comincia ad avere nelle corde
quelle soluzioni in velocità che
Alberto ispirato sarebbe proba-
bilmente andata in maniera di-
MARCATORI
palo). Tiri fuori: 6-4. In fuorigioco: 0-2. vertente, a detta dei presenti. (quando la Roma giocherà a Fi- le consentono di venire a capo versa. E i blucerchiati possono 27 RETI Immobile (Lazio, 7)
Angoli: 6-0. Recuperi: p.t. 1’; s.t. 4’. Ma vuoi mettere replicarla in renze) regala alla Lazio il quin- anche di partite giocate contro giustamente pure recriminare 23 RETI Vlahovic (Juventus; 17 alla
campo? E così, contro una to posto solitario. Risultato giu- squadre che si chiudono bene. per le occasioni sciupate sullo Fiorentina, 5)
19 RETI Lautaro (Inter, 3)
Sampdoria che regge bene sto, anche se la Samp è molto Un tipo di avversario che, vice- 0-0 da Thorsby e Rincon (la 16 RETI Simeone (Verona)
quasi per un tempo (recrimi- ben organizzata in fase difensi- versa, nella prima parte della prima, soprattutto, doveva es- 15 RETI Abraham (Roma, 2)
nando anche per un paio di op- va e impedisce alla formazione stagione mandava puntual- sere sfruttata meglio). Le due 14 RETI Berardi (Sassuolo, 6),
portunità non sfruttate sul di casa di fare il suo solito gioco. mente in difficoltà la formazio- linee serrate (con Vieira difen- Scamacca (Sassuolo, 1)
punteggio di 0-0), la Lazio esce Alla lunga, però, il maggior tas- ne romana. Troppo tardi per sore aggiunto oppure centro- 13 RETI Arnautovic (Bologna, 2),
dall’incubo di un nuovo pas- so tecnico dei padroni di casa inseguire obiettivi ambiziosi, campista a seconda delle circo- Joao Pedro (Cagliari, 3), Pinamonti

IL NUMERO saggio a vuoto grazie alle in-


venzioni del suo Mago. L’unico
viene a galla e fa la differenza.
In una serata in cui, strana-
ma ancora in tempo per cen-
trare quel traguardo europeo
stanze) permettono alla squa-
dra di restare in partita fino al
(Empoli, 4), Dzeko (Inter), Osimhen
(Napoli)
12 RETI Pasalic (Atalanta), Deulofeu

2
capace di trovare gli spazi giusti mente, non brillano i “soliti” che renderebbe di sicuro posi- 2-0. Poi Giampaolo, nonostan- (Udinese, 1), Caprari (Verona, 2)
nel bunker eretto da Giampao- Milinkovic e Immobile (il serbo tivo il bilancio stagionale con- te i cambi, non riesce a mettere 11 RETI Mertens (Napoli, 1), Caputo
lo. È lo spagnolo a pennellare la paga la marcatura ad perso- sentirebbe di guardare decisa- in pratica un piano B per ribal- (Sampdoria), Beto (Udinese), Barak
punizione che, poco prima del- nam di Thorsby, l’attaccante è mente al futuro con minore ap- tarla. E non è neppure fortuna- (Verona, 4)
l’intervallo, consente ai bianco- condizionato dal pestone rime- prensione. to. Perché il palo impedisce al 10 RETI Zapata (Atalanta, 3),
Milinkovic
celesti di sbloccare il risultato diato in apertura di gara) ci subentrato Quagliarella di ria- Savic (Lazio), Leao (Milan), Insigne
I giocatori della Lazio (Milinkovic- grazie alla prima rete in cam- pensa appunto Luis Alberto a Ultimo sforzo Chi, in questo prire la gara nel finale. (Napoli, 8), Raspadori (Sassuolo)
Savic e Luis Alberto) in doppia cifra pionato dell’altro spagnolo Pa- togliere le castagne dal fuoco ai momento, al futuro non può © RIPRODUZIONE RISERVATA 9 RETI Destro (Genoa), Dybala
come assist in A quest’anno: solo il tric. E poi, nella ripresa, Luis si biancocelesti. Ma fondamenta- ancora pensare è invece la (Juventus, 1), Giroud (Milan, 2),
Liverpool (3) ha fatto meglio nel 2021-
22 nei 5 campionati top d’Europa
costruisce e realizza in proprio
la rete della sicurezza con una
le è anche l’apporto sulla destra
di Lazzari (è lui a conquistarsi
Samp. Il traguardo salvezza
non è lontano, ma deve essere s TEMPO DI LETTURA 2’48”
Bonazzoli (Salernitana, 2)

LE PAGELLE
di Nicola Berardino Patric difende e attacca, Vieira regista acerbo
7 SARRI L’ALLENATORE 7,5 LUIS ALBERTO IL MIGLIORE 5,5 GIAMPAOLO L’ALLENATORE 6 CANDREVA IL MIGLIORE
LAZIO Il Comandante Ispirato e anche
SAMPDORIA Il copione Il gioco pende

7 5
ha trovato la pericoloso al tiro (assetto dalla sua parte.
Lazio giusta allo da subito. Va al compatto e Ha poca
sprint del nono assist in pronti a ripartire) assistenza. Da ex
campionato: campionato con funziona fino al i suoi tocchi
spettacolare, una pennellata di gol. Poi deve fare danno nostalgia.
redditizia e pure classe. Il gol è da i conti con i limiti Prova anche a
saggia applausi strutturali già noti proiettarsi al tiro

6 STRAKOSHA Reattivo sul colpo grattacapi. Si muove da leader. sbandare nel finale. 5,5 AUDERO L’eroe del derby si disagio negli assalti biancocelesti. 5 ASKILDSEN Le sue energie
improvviso di Rincon. In guardia su 6,5 MARUSIC Sulla sua fascia c’è 6 BASIC Subentra e prova pure a prodiga sul tiro al bersaglio della 5,5 AUGELLO Chiude pure in modo fresche non si notano.
Sabiri. Salvato dal palo su Quagliarella. tanto viavai avversario nel primo segnare. Lazio. Ma viene spiazzato da Patric. E deciso specialmente nel primo tempo 5,5 SABIRI Parte bene ma poi si
7 LAZZARI Bloccato da Sabiri tempo. Controlla e riparte con 6 F. ANDERSON Lampi tra qualche Luis Alberto lo aggira in dribbling. e rilancia ma va in riserva nel finale. evapora lentamente. Un solo
all’inizio, si sgancia presto. Procura la sicurezza. pausa di troppo. Il solito Felipe 6 BERESZYNSKI Controlla tra 5 VIEIRA In regia fatica a trovare la tentativo a rete. Sostituito.
punizione che porta al primo gol. Poi la 6,5 MILINKOVIC Qualità pura. 6 IMMOBILE Rimedia un pestone nel qualche affanno e riparte sino posizione. Giampaolo lo richiama 5 DAMSGAARD Subentra e non dà
cavalcata che spinge al raddoppio. Sonda la via del gol. Non troppo primo tempo, praticamente gioca con all’ultimo. Tiene viva la catena sulla spesso. Si rivela tropo acerbo per il l’apporto atteso in avanti.
6 HYSAJ Fa il suo in copertura. appariscente, ma sempre tanta una distorsione alla caviglia. Nella destra con Candreva. ruolo (Trimboli s.v.) 5,5 CAPUTO Attende la chance che
7 PATRIC Difende e attacca. Segna il sostanza ripresa insegue coraggiosamente il 5 FERRARI Frena su Patric e si fa 5,5 RINCON Va al tiro nel primo non arriva. Va in appoggio, non
suo primo gol in A come un rapace 6,5 CATALDI Si sbraccia per gol. infilare sul raddoppio. Tra affanni che tempo. Cerca di produrre sostanza. graffia. Esce.
d’area. Rigenerato da Sarri che lo verticalizzare il gioco,. Poi va alla 6,5 ZACCAGNI Tanto movimento sul aumentano nel secondo tempo Però non riesce a costruire gioco 6 QUAGLIARELLA Inserito per
vuole confermare. staffetta prevista con Leiva. fronte d’attacco e la ricerca del gol 5 COLLEY Non arriva sul pallone del 5 THORSBY Maratoneta, anche inventare il gol. Sta in agguato. Ha la
6 ACERBI Serata di ordinaria 6,5 LEIVA Porta il suo mestiere, che anche in situazioni difficili primo gol che gli passa sulla testa. difensore aggiunto ma frettoloso al chance nel finale. E timbra il 12° legno
amministrazione, senza grossi serve tantissimo per evitare di (Romero s.v.). Spesso e anche palesemente a tiro. Si sfiata presto. in campionato della Samp .

G L I A R B I T R I 5,5 MASSA (Arbitro) In una gara che non ha presentato situazioni critiche, sul voto pesano alcune sviste. Come nel primo tempo un intervento duro di Sabiri sulla gamba di Lazzari in cui viene
di g.sae. fischiato fallo a favore della Samp, e nella ripresa un chiaro pestone di Leiva su Vieira, sugli cui sviluppi Immobile va vicino al gol 6 BOTTEGONI (Assistente) 6 VONO (Assistenti)
18 DOMENICA 8 MAG G I O 2 02 2 L A G A Z Z E T TA SP O RT I VA

SERIE A 36A GIORNATA


#

Atalanta, per le Coppe ci vuole un record


Insegue la vittoria esterna numero 12, ma senza Zapata è di nuovo emergenza
SPEZIA 4-2-3-1 di Andrea Elefante L’AVVERSARIA
n ATALANTA 3-4-1-2 n’ultima chiamata (o

U
n giù di lì), tanto per
Spezia con Erlic
OGGI ore 12.30 STADIO Picco cambiare. E in emer-
ARBITRO Maresca di Napoli
ASSISTENTI Pagliardini-Imperiale
genza, tanto per cam-
biare. Il preoccupan-
Nzola non c’è
IV UOMO Massimi VAR Irrati AVAR Volpi
PREZZI 15-75 TV Dazn, Sky ANDATA 2-5 te, per non dire disastroso, rendi- In tribuna Platek
94
mento al Gewiss (20 punti in 18
partite, più sconfitte che vittorie: ● LA SPEZIA (m.m.) Ancora
I NUMERI

11
PROVEDEL
6-4) costringe l’Atalanta ad una una volta neanche
27 28 43 12
AMIAN ERLIC NIKOLAOU RECA difficile rimonta, per assicurarsi convocato Nzola. Thiago
25 14 un posto in Europa o Conference Motta dovrebbe riproporre
MAGGIORE KIWIOR League. Obiettivo che resta sensi- la formazione della scorsa
10 33 11 bile per il club, in vista della valo- giornata, con il rientro dello Le vittorie
VERDE AGUDELO GYASI
9
rizzazione dei ricavi: come da squalificato Erlic in difesa e in trasferta
MANAJ progetto concordato con i nuovi qualche ballottaggio a dall’Atalanta
9 18 soci americani, con gestione affi- centrocampo. In tribuna, (8° nel girone
MURIEL MALINOVSKYI data ai Percassi. Il rendimento dopo un mese di assenza, di andata),
8
PASALIC
esterno avuto finora può invece torna invece il presidente a fronte
77 7 11 3
aiutarla a tagliare il traguardo in Philip Platek che si era di tre pareggi
ZAPPACOSTA KOOPMEINERS FREULER MAEHLE extremis: meglio se oggi, perché espresso duramente sugli e tre sconfitte:
19 28 15 la successiva - e ultima - gara in errori arbitrali in occasione è passata
DJIMSITI DEMIRAL DE ROON trasferta, domenica a San Siro di Spezia-Lazio. sui campi di
1 contro il Milan, promette di esse- Torino, Salerno,
MUSSO re un ostacolo molto alto. Empoli, Samp,
PANCHINA 1 Zoet, 40 Zovko, 15 Hristov, gnato molto di più. Però que- Gewiss: 16 gol subiti in 17 partite, di peggiorare la situazione. Moti- Cagliari, Juve,
21 Ferrer, 77 Bertola, 6 Bourabia, 8 L’unico primato Vittoria nu- st’anno va così, la macchina da anche in questo il suo mondo si è vo per cui ieri per La Spezia non è Napoli, Verona,
Kovalenko, 20 Bastoni, 31 Sher, 39
Nguiamba, 22 Antiste, 29 Salcedo. ALL.
mero 12 a La Spezia, dunque. La gol si è inceppata e l’ultima chia- capovolto. L’inversione che man- In panchina partito Zapata, affaticato anche Udinese,
Motta BALLOTTAGGI Agudelo- Dea ci prova e Gasp ci spera, no- mata di oggi sta anche in questo: ca, rispetto al trend stagionale, Gian Piero lui: dopo sei gare consecutivo (le Bologna
Kovalenko 60-40%, Verde-Bastoni 60-40% nostante tutto: in coda ad un’an- aspettando i risultati di Lazio e, invece è quella sulla completezza Gasperini, 63 prime tre per 90’) da quando è e Venezia

16
SQUAL. nessuno DIFFIDATI Gyasi, nata in cui in campionato non è domani, Roma e Fiorentina, ri- della rosa a disposizione del tec- anni, 6a stagione tornato titolare, l’adduttore sini-
Bastoni, Kovalenko IND. Leo Sena (30
gg.), Colley (20 giorni) riuscita a migliorarsi in nulla, ma trovare un minimo sindacale di nico, che oggi dovrà gestire con il sulla panchina stro, quello del lungo infortunio,
anzi ha fatto passi indietro in efficacia offensiva è l’unico modo bilancino anzitutto proprio le dell’Atalanta ha presentato il conto e si è deciso
PANCHINA 57 Sportiello, 31 Rossi, 46 quasi tutte le classifiche che in per non sprecare anche questa forze difensive. Perché a Toloi si è LAPRESSE di non rischiarlo. Dal rientro in
Cittadini, 6 Palomino, 33 Hateboer, 32 tempi recenti ne avevano fatto chance. Buona per tentare, dal aggiunto Scalvini, che in settima- poi il colombiano non è mai stato I gol subiti
Pessina, 59 Miranchuk, 10 Boga, 20
Mihaila. ALL. Gasperini BALL. Demiral- una squadra magari imperfetta basso dell’attuale ottavo posto, na si è arreso a una contusione al- particolarmente brillante, ma è dall’Atalanta
Palomino 55-45%, Maehle-Hateboer 60- ma molto difficile da affrontare, è almeno un sorpasso. la coscia e pure Palomino - il di- un’altra arma in meno per Ga- in 17 trasferte:
40%, Malinovskyi-Boga 55-45%, SQUAL. l’unico primato che resterebbe fensore quest’anno più affidabile sperini. E oggi fare (almeno un) mai più di due,
nessuno DIFF. Palomino IND. Toloi e
Pezzella (14 gg), Scalvini e Zapata (7),
per gli archivi. Negli ultimi due Assenti e in dubbio Dunque - non sta tanto bene, oltre ad es- gol sarà obbligatorio. presi contro
Ilicic da valutare tornei si era fermata a 11, pur se fino ad oggi la versione miglio- sere diffidato (con il Milan al- © RIPRODUZIONE RISERVATA Inter, Napoli,
avendo fatto più punti (ma in re dell’Atalanta è stata quella “da l’orizzonte): un affaticamento lo Udinese
questo può ancora “autosorpas-
sarsi”) e soprattutto avendo se-
viaggio”, il merito è soprattutto
dei numeri difensivi lontano dal
tiene in ballottaggio con Demiral,
con il rischio, se dovesse giocare, s TEMPO DI LETTURA 2’21” e Sassuolo

# IBI22
| ROMA FORO ITALICO
| 02-15 MAGGIO 2022

INFO E BIGLIETTI
internazionalibnlditalia.com
D O M E N I CA 8 M AGG I O 2 02 2 L A G A Z Z E T TA S P O RT I VA 19

SERIE A 36a GIORNATA

Mou vuole il 5 posto o

Tirana può attendere


dovrebbero restare a riposo an-
che i due quinti titolari, Karsdorp
Mai sazio eZalewski,dandospazioinfascia
José Mourinho, a Maitland-Niles (a destra) e Vina
59 anni, (a sinistra). E poi c’è la questione

Ora la Roma ha fame


allenatore della Abraham, uscito esausto giovedì
Roma dalla scorso dall’Olimpico, dove ha do-
scorsa estate vuto chiedere quasi in ginocchio
MANCINI aMoudicambiarlo,neiminutifi-

di Europa League
nali. Dovesse aver recuperato,
difficile che l’allenatore della Ro-
ma ci rinunci, anche perché le al-
ternativa (Felix e Shomurodov)
nongarantisconosufficienteaffi-
dabilità. Se però Tammy dovesse
Il tecnico: «Io ci credo, lo meritiamo» arrendersi, Mou potrebbe anche
decidere di rispolverare Zaniolo
Contro la Viola è come uno spareggio centravanti, come nel primo
tempo del Bologna, buttando
dentromagariPerezallesuespal-
le, insieme a Pellegrini.
muscolare inevitabile, dopo una
di Andrea Pugliese
battaglia di quel genere. Ecco La stima E nello spareggio del
ROMA
perché, a conti fatti, Mou potreb- Domani in campo Franchicisaràanchelasfidaadi-
èunaConferenceLea- be accontentarsi anche di un pa- La squadra è carica stanza tra Mourinho e Italiano,

C’
gue da vincere, è vero. reggio, che gli permetterebbe di probabilmente i due allenatori
Ma c’è anche un quin- tenere a debita distanza proprio e ha entusiasmo, che più hanno migliorato i pro-
topostodadifenderea la Viola e di preparare al meglio la ma può pagare il prio organici in questa stagione. I
tutti i costi. Per essere partita di sabato prossima con il due si stimano tanto, Mou anche
certi di fare quel salto di qualità a Venezia, sulla carta un impegno grande sforzo fatto prima dell’andata ha ricoperto
livello europeo che vorrebbe dire facile facile, visto che i lagunari contro il Leicester Italiano di complimenti, lascian-
giocare l’Europa League invece sono oramai virtualmente retro- dosi andare a delle carezze (ri-
della Conference e per l’orgoglio cessi in Serie B. cambiate) anche in altre circo-
cittadino e la supremazia capito-
Quanti cambi stanze. Nonostante questo, però,
lina, visto che il principale avver- Turnover Mou, quindi, doma- Dentro Kumbulla José vuole quel quinto posto. Per
sarioperlacorsaaquellaposizio- ni potrebbe cambiare almeno e l’ex Veretout, gli applausi ci sarà tempo un’al-
ne è proprio la Lazio di Maurizio 3-4 pedine, se non addirittura tra volta.
Sarri. Ecco perché José Mourinho qualcosa in più. Dovrebbero ri- da capire come sta © RIPRODUZIONE RISERVATA
alla partita di domani sera con la posare Cristante e Ibanez, sosti- Abraham. Può
Fiorentina ci tiene eccome, no-
nostante la finale con il Feyeno-
tuiti rispettivamente da Veretout
(l’ex di turno) e Kumbulla. Ma
riposare Karsdorp s TEMPO DI LETTURA 2’30’’

ord sia attualmente il principale


pensiero di qualsiasi romanista,
I NUMERI dentroefuoriTrigoria.Lamenta-
lità vincente che Mou sta cercan-
LA VISITA
La volata per l’Europa League

51
do di dare a questo gruppo, però,
si vede anche in questo, nella vo- 36ª 37ª 38ª
glia di non mollare per strada
niente, neanche le briciole. «Vo- LAZIO
gliamo chiudere al quinto posto, 5ª
La gare stagionali
ce lo meritiamo per tutto ciò che
è successo in questa stagione»,
62 PUNTI
Sampdoria
2-0 JUVENTUS Verona

della Roma, tra Serie A, ha detto José.


ROMA
Coppa Italia e Conference.

In tutto 27 vittorie,
11 pareggi e 13 sconfitte
Spareggio Quello di domani al
Franchi, tra l’altro, è a tutti gli ef- 59 PUNTI FIORENTINA Venezia TORINO

20
fetti uno spareggio, visto che an-
che la Fiorentina può ancora FIORENTINA
Ieri José al Foro 7ª
vantarevelleitàdigloria.Lasqua-
dra di Italiano viene da 3 k.o. con-
tra foto e selfie 56 PUNTI Roma SAMPDORIA Juventus
secutivi (4 con la Coppa Italia) ed
ha voglia di tornare a gioire, dopo Ieri José Mourinho si è preso ATALANTA

Le partite
senza subire gol
dei giallorossi
essersi arenata sul più bello. Mou
lo sa bene, come sa che la sua Ro-
ma potrebbe avere un contrac-
un po’ di tempo libero e si è
dedicato al tennis, andando al
Foro Italico insieme a Nuno
56 PUNTI SPEZIA MILAN Empoli
Con la Juve aritmeticamente in Champions, e dato che le finaliste di Coppa Italia
in 51 gare. Vuol dire colpo, psicologico e fisico, dopo il Santos (il preparatore dei sono già qualificate nel trofeo più prestigioso, all’Europa League approderanno quinta
una media di 0,39% bagno d’entusiasmo che ha por- portieri della Roma) ad e sesta classificata, la settima in Conference League. Se la Roma vincesse la Conference
tato la vittoria con il Leicester. In- assistere agli Internazionali senza arrivare nelle prime sei, l’Italia avrebbe 3 squadre in Europa League
somma, potrebbe esserci un ri- d’Italia. Per lui tante foto, e nessuna in Conference
lassamento inconscio a livello di selfie e autografi da firmare, In MAIUSCOLO le partite in trasferta
nervi, oltre che un affaticamento GDS

A caccia di rivincite L’EVENTO

«Pretendo la mia Fiorentina, il Franchi ci darà una mano»


Italiano viene da tre sconfitte in campionato ceppata. Un gol nelle ultime 4, un
capocannoniere (Torreira) a 5 gol
Franchi. Ed in casa difficilmente
abbiamo fallito». Bonaventura e
«Loro fortissimi, noi dobbiamo rialzarci in classifica, grandi difficoltà a Torreira migliorano e dovrebbero
Mourinho? Un vincente, auguri per la finale» concretizzare la mole di gioco. tornare entrambi dall’inizio in
Davanti toccherà a Cabral con mezzo. Più complesso il discorso
Conference League allenata da Gonzalez a supporto. Nico è atte- su Odriozola. Lo spagnolo si alle-
di Giovanni Sardelli
Mourinho. «Un aggettivo per so alla riscossa dopo qualche gara na in gruppo ma non spinge fino
FIRENZE
Mou? Vincente. Del resto cosa giocata decisamente sotto al pro- in fondo. Resta in dubbio, doves-
incere contro un vin- vuoi dire di un allenatore così, ha prio livello. Più Saponara di Iko- se andare in panchina giocherà

V
cente. Dopo i sei risul- fatto ovunque cose grandiose. Lo ne per il terzo posto nel tridente. Venuti. Protagonista qualche
tati utili consecutivi ringrazio per le belle parole spese «Faccio fatica a parlare di presta- giorno fa degli insulti via social di
seguiti dalla tre scon- dopo l’andata e gli faccio gli au- zioni individuali – continua il un personaggio inqualificabile. Borja Valero
fitte a raffica (4 consi- guri sinceri per la finale». La Fio- tecnico – se cala la squadra cala il Prima che i sostenitori viola an-
derata la Coppa Italia) che ri- rentina in linea di massima ha un singolo. Contro questa Roma, che dassero sotto casa sua sostenen-
saluta la Viola
schiano di rovinare la corsa euro- solo risultato a disposizione. volerà sulle ali dell’entusiasmo dolo con cori e fumogeni. «Rin- ● Il «sindaco» saluta la sua
pea, Italiano domani punta ad in- Conquistare i tre punti: per farlo, dopo il Leicester, servirà brillan- grazio i tifosi, mentre con questi gente. Domani prima del via di
vertire il trend. «Voglio ritrovare piuttosto banale, serve segnare. tezza davanti e compattezza die- social è uno schifo» sentenzia Fiorentina-Roma Borja
la Fiorentina di qualche settima- Cosa che negli ultimi tempi è ri- tro . Hanno un attaccante fortis- Italiano. Difficile dargli torto. Valero (GETTY) scenderà sul
na fa» dice il tecnico. Quella ad sultataimpresasemiimpossibile. simo come Abraham, Pellegrini © RIPRODUZIONE RISERVATA terreno di gioco per fare quel
esempio capace di vincere a Na- che è un fenomeno e Zaniolo: salutare ai tifosi viola che la
poli segnando tre reti. Davanti
però, ci sarà la Roma finalista di
Qualcuno segni La Fiorenti-
na davanti alle porte altrui si è in-
Emergente Vincenzo Italiano, 44
anni, tecnico della Fiorentina LAPRESSE
uno dei giovani più interessanti
che ci siano. Ma noi giochiamo al s TEMPO DI LETTURA 1’45’’ pandemia gli aveva negato.
20 DOMENICA 8 MAG G I O 2 02 2 L A G A Z Z E T TA SP O RT I VA

SERIE A

Atupertucon...

Capitan Criscito
INFERNO E PA R A D I S O

6
Dal dramma con la Samp... Il rigore parato da ... alla gioia con la Juventus Il tiro dal dischetto
Audero a Criscito nel derby del 30 aprile LAPRESSE realizzato da Criscito con la Juve sabato scorso LAPRESSE
L ’ I N T E R V I S T A

«IO RINATO CON QUEL RIGORE


Le reti segnate dal capitano
genoano Mimmo Criscito, 35 anni, in
campionato: nessun difensore ha
ottenuto sin qui un bottino migliore

GENOA, SEI UN CLUB UNICO»


nei cinque maggiori campionati
europei. Criscito è anche l’unico
difensore in gol dal dischetto per due
volte dopo il 96’ in A dal 2004

«Ne ho tirati tanti simili. E, di è stato bellissimo. Quanto ha pe- qualsiasi momento». squadra in queste condizioni. Poi
di Filippo Grimaldi
questi, molti anche al novantesi- sato il sostegno della famiglia? infortuni vari mi hanno fermato
GENOVA
mo. Da quello con il Cagliari nella «Io la reputo come la cosa più 3 Quest’anno a un certo punto e mi è dispiaciuto tantissimo non

I
stagione 2018-19 all’ultimo del- importante del mondo. È la mia era sembrato che lei potesse dire aver potuto aiutare i miei compa-
l’altra sera con la Juventus». forza. Devo tanto a mia moglie e addio in anticipo al Genoa. Alla gni in tante partite».
ai miei figli. Nei momenti difficili fine, però, è ancora qui, da pro-
3 La sua genoanità è ben nota. cerco di non farmi vedere nervo- tagonista. 3 E’ stata una stagione tormen-
ma l’episodio dei suoi figli che so da loro, anche se a volte è diffi- «Sono tornato dopo sette anni e tata. Per il Grifone, ma pure per
emulandola vanno a calciare dal cile e soprattutto Pamela sa quest’anno ho ricevuto un’offer- lei, anche a livello fisico. Come
dischetto sotto la Nord pochi quanto io soffra. Ma è brava a ta dal Toronto, ma non mi sem- l’ha vissuta?
l calcio ti dà, il calcio ti toglie. Ma minuti dopo la fine della partita, sopportarmi e supportarmi in brava il caso di abbandonare la «Da dicembre ad oggi ho avuto
alla fine tutto ritorna, perché an- un periodo difficile. Prima l’in-
che nello sport esiste una giusti- fortunio, poi la nascita della
zia. Sei giorni è durato il purgato- bambina con problemi al parto di
rio di Mimmo Criscito, dal rigore miamoglie,poiilCovid-19,poidi
sbagliato sotto la gradinata nord nuovo un infortunio e ancora
contro la Sam (al minuto 51 della una ricaduta, quindi è stato un
ripresa), in un derby dal finale periodo davvero brutto per me.
drammatico per i rossoblù, a Ci tenevo tantissimo a poter dare
quello realizzato contro la Juve una mano ai miei compagni, ma
sabato sera (stessa porta e mede- non potevo e questo mi ha fatto
simo minuto), che tiene in vita le davvero male».
speranze di salvezza del Genoa. Il
capitano del Grifone era tornato a 3 LeiharivistoalFerrarislostes-
Genova nel 2018, per tenere fede so clima di Genoa-Cosenza del
aunapromessafattaprimadian- 2003 fra i cadetti, in cui lei, sedi-
dare allo Zenit, in segno di rico- cenne, esordì nel Grifone ?
noscenza verso i rossoblù. «La gradinata Nord è semplice-
mente unica. Credo che le tifose-
3 Che settimana è stata, dalla rie di tutto il mondo dovrebbero
Samp alla Juventus? prenderla da esempio. Nono-
«Durissima. Quello nel derby è stante le difficoltà, i nostri tifosi ci
un errore che mi porterò per sono sempre stati vicini, con la
sempre dentro. La mia famiglia Juve così come tutto l’anno. Biso-
mi ha aiutato tanto. Solo mia mo- gna solo dire grazie per quello
glie ed i ragazzi sanno come io mi che fanno per noi».
senta quando perdo e questa set-
timana sono stati fantastici, so- 3 La dedica di Criscito va a...
prattutto mia moglie Pamela. Mi «Innanzitutto alla mia famiglia,
ritengo fortunato ad avere incon- maancheaquantihannosempre
trato una donna come lei». creduto in me. In quest’ultima
settimana ho ricevuto tante criti-
3 Quale è stato il suo primo pen- che, ma anche messaggi di stima
siero quando l’arbitro Sozza vi e fiducia, che mi hanno dato la
ha assegnato il rigore? carica di reagire».
«Prendere il pallone e fare gol». © RIPRODUZIONE RISERVATA

3 È stato il rigore più difficile


della sua carriera? s TEMPO DI LETTURA 2’52”

Domenico
tra la Samp Avevo un’offerta
e la Juve: da Toronto,
«L’errore ma non potevo
nel derby andarmene così
me lo porterò
sempre dentro.
Ho vissuto un
PATROCINIO

La famiglia
mi ha aiutato, periodo difficile,
non ho potuto
i nostri tifosi aiutare la squadra
sono speciali» Mimmo Criscito
Difensore Genoa
D O M E N I CA 8 M AGG I O 2 02 2 L A G A Z Z E T TA S P O RT I VA 21

SERIE A 36a GIORNATA

La carica di Salerno
di Francesco Velluzzi SALERNITANA 3-5-2
è tutto un mondo in- n CAGLIARI 3-5-2

C’
torno. Intorno alla Sa- n
lernitana incredibil- OGGI ore 18 STADIO Arechi
mente lanciata verso ARBITRO Di Bello ASSISTENTI
Bindoni-Baccini IV Pezzuto VAR
un’impresa, anzi una Mazzoleni AVAR Meli TV Dazn PREZZI
mission impossible, chiamata stadio esaurito ANDATA 1-1
salvezza. Al volante c’è Davide
Nicola, ingaggiato alla guida tec- 55
SEPE
nica dal 15 di febbraio. Nelle ulti-
me cinque partite ha ottenuto 13 23 16 17
punti, pareggiando soltanto sul GYOMBER RADOVANOVIC FAZIO
campo dell’Atalanta. Oggi i gra- L.COULIBALY EDERSON
30 18 15 13 3
nata sarebbero salvi. Ma la strada MAZZOCCHI BOHINEN RUGGERI
è ancora lunga. Prima, alle 18, c’è 11 10
lo scoglio più difficile: il Cagliari. DJURIC VERDI
Che è stato sorpassato in classifi- 30 10
ca, ma ha un organico di valore e PAVOLETTI JOAO PEDRO
tutta la carica di un gruppo che MARIN ROG
già nella passata stagione fece 29 8 27 6 12
qualcosa di straordinario rimon- DALBERT GRASSI BELLANOVA
tando e andando a vincere la 15 66 23
ALTARE LOVATO CEPPITELLI
partita decisiva a Benevento, ma
pure l’entusiasmo di una squa- 28
dra che ha cambiato manico per CRAGNO
la terza volta e da martedì è nelle Pienone La curva della Salernitana all’Arechi: di fronte ai 28mila tifosi di casa ci saranno i soli 300 in arrivo da Cagliari per lo scontro salvezza LAPRESSE PANCHINA 72 Belec, 12 Russo, 21
mani di Alessandro Agostini. Un Zortea, 25 Dragusin, 31 Gagliolo, 14 Di

Nicola scalda tutta la città


Tacchio, 20 Kastanos, 22 Obi, 7 Ribery, 9
uomo del club che in cinque Bonazzoli, 87 Mikael, 88 Perotti ALL.
giorni aveva un preciso compito: Nicola BALLOTTAGGI L. Coulibaly-
dare grinta e serenità. Kastanos 60-40%, Ruggeri-Zortea 60-
40%, Verdi-Bonazzoli 60-40%
SQUALIFICATI nessuno
Bolgia Ma il Cagliari all’Arechi

«Meritiamo la salvezza»
DIFFIDATI Bohinen, Ederson, Kastanos,
troverà una bolgia. E i suoi 300 Obi, Ranieri
sostenitori non si sentiranno INDISPONIBILI Ranieri (da valutare)
proprio, sommersi dalla voglia
PANCHINA 31 Radunovic, 1 Aresti, 4
matta di oltre 28 mila tifosi della Baselli, 14 Deiola, 22 Lykogiannis, 9 Keita,
Salernitana. Il botteghino non 25 Zappa, 20 Pereiro, 3 Goldaniga, 40
Walukiewicz, 16 Strootman, 44 Carboni
Davide
Nicola, All’Arechi oltre 28 mila spettatori, attesa alle stelle ALL. Agostini BALLOTAGGI: Rog-Deiola
60-40% SQUALIFICATI nessuno
DIFFIDATI Altare, Dalbert, Grassi,
49 anni
La rimonta è un miracolo, col Cagliari vietato perdere Marin, Strootman, Joao Pedro
INDISPONIBILI Nandez (da valutare)

verrà aperto. Quelli che manca- sorelle della moglie, cugini, ami- Atalanta (Lunedì) e Venezia (gio-
no alla capienza massima di
29.500 spettatori sono solo i tifo-
La volata ci del cuore. Insomma, una qua-
rantina di persone.
vedì) è stato intenso. Tre partite
in sette giorni determinano un
si del Cagliari nello spicchio a lo- incredibile dispendio psicofisi-
ro riservato. La città di Salerno si
PUNTI
36ª
6-7-8/5
37ª 38ª Il ruggito di Nicola Serve co. Ma quella di stasera è la tappa
14-15-16/5 22/5
stringe attorno alla sua squadra una vittoria, come serve al Ca- più importante della rincorsa
che sta compiendo qualcosa di SAMPDORIA gliari. E per questo Nicola alla vi- della Salernitana. Che deve ri-
prodigioso. E se i tifosi saranno gilia ammonisce: «La quota sal- nunciare soltanto all’esterno Ra-
calorosi e rumorosi, di alto livel-
33 LAZIO 2-0 Fiorentina INTER
vezza si è alzata? Può darsi, ma nieri. Gli altri giocatori sono tutti
lo sarà la tribuna. Il cantante SPEZIA non mi interessa. Di certo è una a disposizione di Nicola con Bo-
Rocco Hunt bisserà con sua mo- lotta apertissima, importante, nazzoli e Verdi, eroi di giovedì se-
glie. C’era col Venezia giovedì, ci 33 Atalanta UDINESE Napoli piacevole, che deve darci la cari- ra, che si giocano il posto in at-
sarà anche stasera. Mancherà il SALERNITANA ca. Sembravamo fuori dai giochi, tacco accanto all’inamovibile
sindaco Vincenzo Napoli. Ma è invece due mesi e mezzo di lavo- torre Djuric, sicuramente l’ele-
atteso il governatore della Cam- 29 Cagliari EMPOLI Udinese ro stanno dando i frutti sperati. mento imprescindibile per le
pania che gioca in casa (è di Sa- Abbiamo dimostrato valori non sue sponde e le sue spizzate di te-
CAGLIARI
lerno) Vincenzo De Luca. Ma indifferenti, l’energia dentro di sta. Testa al Cagliari e cuore in
quel che più incuriosisce è lo 28 noi è incredibile. La Salernitana campo. Questo chiede Nicola.
SALERNITANA Inter VENEZIA
staff del presidente e proprieta- e il suo popolo meritano di resta- Una vittoria oggi darebbe la qua-
GENOA
rio del club Danilo Iervolino. re in Serie A». L’allenatore ha si certezza di restare in A. L’ulti-
L’uomo che ha ridato speranza è unito attorno alla sua figura e a mo passettino andrebbe poi fatto
regolarmente accompagnato da
28 Juventus 2-1 NAPOLI Bologna
quella del suo staff (il vice è il a Empoli dove sono pronti a
un parentado piuttosto consi- VENEZIA campione del mondo 2006 Si- sbarcare quasi 4 mila salernitani.
stente. Oltre alla moglie Chiara e mone Barone) tutti i calciatori
22
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Bologna ROMA Cagliari
ai figli Anton Luca e Federica, il che remano in un’unica direzio-
fratello con accanto la moglie
dell’altro fratello scomparso, le
In MAIUSCOLO le partite fuori casa
GDS
ne. E hanno un’energia mentale
pazzesca. Chiaro, l’impegno con s TEMPO DI LETTURA 3’16”

Qui Cagliari

Agostini dà la spinta per risorgere, ma perde Nandez


Il neo tecnico motiva la squadra però tutti gli scontri diretti salvezza e
che in questa Serie A ha battuto
terani che saranno fondamenta-
li: non solo Joao Pedro, ma an-
nerdì, invece, una lesione mu-
scolare di secondo grado, sem-
non ha il centrocampista, attaccato solo la Sampdoria tra le ultime che Ceppitelli, Pavoletti e Cra- pre alla gamba destra, che mette
in Uruguay dalla sua ex compagna sette dell’attuale classifica. Sen-
so di appartenenza, spirito di sa-
gno. Uomini di tante battaglie in
rossoblù per una classifica che
a rischio pure Inter e Venezia.
Per Nandez è un momento com-
ma giornata, quando il 2-1 in ca- crificio e coraggio, questo il non permette calcoli: per la sal- plesso anche fuori dal campo.
di Roberto Pinna
sa dell’Atalanta convinse in una mantra imposto dal tecnico to- vezza serve battere la Salernita- Dopo le denunce per violenza
CAGLIARI
probabile e stabile inversione di scano, aiutato da vicino da altre na e poi non fermarsi contro In- domestica, a cui seguirono le
edi Salerno e poi ri- marcia da parte di Joao Pedro e bandiere del club isolano come ter in casa e nell’ultima a Vene- controdenunce da parte del gio-

V
sorgi. Questa la spe- soci nel girone di ritorno dopo Andrea Cossu e Daniele Conti, zia. catore, l’ex compagna Sarah
ranza del Cagliari che un’andata da incubo. Invece le 7 nello staff da tempo: il secondo Garcia ha parlato a El Pais per la
dopo l’addio, non sconfitte nelle ultime 8 gare in come coordinatore tecnico della Nandez Per Agostini a Salerno prima volta sull’argomento:
senza polemiche, a campionato hanno riportato i Primavera e il primo come coor- squadra al completo tranne «Ho subito delle violenze da-
Walter Mazzarri ha scelto Ales- rossoblù nel baratro. dinatore dell’area scouting. Un Nahitan Nandez. L’uruguaiano vanti ai miei figli, se Nandez non
sandro Agostini come figura in- tentativo di rivoluzione più nel 2022 a causa di una lesione al è mai tornato in Uruguay dopo il
terna per ricompattare il gruppo Scelte L’ex terzino del Cagliari mentale che tattico per Agostini legamento collaterale del ginoc- mandato di cattura significa che
in vista di un’impresa salvezza Agostini, dopo i playoff centrati che non dovrebbe stravolgere chio destro ha giocato appena ha qualcosa da nascondere».
diventata sempre più complica- con la sua Primavera, in setti- troppo quel 3-5-2 tendente al 3- tre spezzoni in campionato, © RIPRODUZIONE RISERVATA

ta. Giovedì i sardi si sono ritrova- mana ha lavorato soprattutto 4-2-1 già visto con Mazzarri. Sa- contro la Roma alla ventiduesi-
ti in zona retrocessione per la
prima volta dalla ventiquattresi-
sulla mentalità del suo spoglia-
toio, che in stagione ha fallito
Novità Alessandro Agostini, 42
anni, debutta oggi col Cagliari SPANO
rà una questione più di uomini
che di moduli, con alcuni dei ve-
ma e nelle ultime due sfide con
Genoa e Verona. A fermarlo ve- s TEMPO DI LETTURA 2’16”
22 DOMENICA 8 MAG G I O 2 02 2 L A G A Z Z E T TA SP O RT I VA

SERIE A 36a GIORNATA

Mihajlovic, un altro ritorno:


prima volta ricevetti tante visite
di amici, Morandi, Ferrero, tanti
cari amici: stavolta no. Stare
sempre da soli è dura. La fami-
glia, grazie alle tecnologie, mi ha

in panchina dopo 49 giorni


dato forza; parlo della mia fami-
glia di sangue ma anche di quel-
la dei miei giocatori che mi han-
no aiutato a passare un tempo
che sembrava infinito. Ringrazio
tutti, chi è qui e i medici. Ormai
Guiderà il Bologna al Penzo contro il Venezia: VENEZIA 3-5-2
n
sono di casa al Sant’Orsola,
quando smetterò di allenare fa-
IL NUMERO
«Loro sono disperati, noi per forza spietati» BOLOGNA 3-5-2 rò la guida turistica in ospedale

10
n perché conosco tutto... E’ stato
OGGI ore 15 STADIO Penzo ARBITRO brutto ma sono qua ed è quello
Marinelli di Tivoli ASSISTENTI Peretti- che conta».
di Matteo Dalla Vite Paganessi IV UOMO Miele VAR Maggioni
BOLOGNA AVAR Zufferli PREZZI 20-100 euro
TV Dazn ANDATA 1-0 Inter e Venezia Da remoto I punti
ome si dice: la salute (cosa che oggi non avverrà) Sini- fatti dal Bologna

«C
ti fa godere la vita 1 sa ha visto il suo staff e la sua nelle ultime sei
MAENPAA
ma è la malattia che squadra fare grandi cose, com- partite,
ti fa comprendere 30 31 32 presi 10 punti in 6 gare con im- da quando
bene il significato». SVOBODA CALDARA CECCARONI battibilità annessa. «La motiva- Mihajllovic è
Sinisa Mihajlovic questa matti- CRNIGOJ CUISANCE zione del premio che la Lega cal- tornato in
37 33 5 21 55
na prenderà una macchina pri- MATEJU VACCA HAPS
cio mi ha dato per il mese di ospedale. Ultima
vata più un motoscafo e rag- 14 10
aprile era perfetta: parlava di co- sua panchina
giungerà la squadra alloggiata HENRY ARAMU esione, fra tutti. Ai ragazzi Bologna-
da ieri a Murano. Riunione tec- 99 9 scherzando l’ho detto: “Aspetta- Atalanta 0-1 del
nica e poi via: “Penzo Stadium”, BARROW ARNAUTOVIC vate che entrassi in ospedale per 20 marzo, poi
dove fino a pochi minuti dal- SORIANO AEBISCHER restare senza sconfitte”. La par- zero sconfitte:
l’inizio della partita gli verrà ri- 3 21 8 20 29 tita che mi è piaciuta di più? la sua squadra
servato un ufficio tutto per lui. E HICKEY DOMINGUEZ DE SILVESTRI Quella con l’Inter: perché la da- ha pareggiato 0-
poi ancora sul proprio posto di 4 17 5 vano come scontata, perché 0 a San Siro
BONIFAZI MEDEL SOUMAORO
lavoro, assieme al suo staff di l’Inter voleva vincerla tramite i con il Milan,
ferro: seduto su una panchina Sul campo Sinisa Mihajlovic, 53 anni, il giorno del ritorno a Casteldebole dopo il ricovero ANSA 28 ricorsi e mi faceva arrabbiare. battuto la Samp
che non vedeva da 49 giorni SKORUPSKI L’ho detto anche ai ragazzi pri- 2-0, pareggiato

Clic
(Bologna-Atalanta, 20 marzo). ho sofferto molto. Dalle sei e PANCHINA 34 Bertinato, 19 Ullmann, 40 ma della gara: “Hanno provato a 1-1 allo Stadium
mezza fino alla sera è una tortu- Makadji, 8 Tessmann, 16 Fiordilino, 23 vincerla prima perché sul cam- con la Juve,
Kiyine, 27 Busio, 42 Peretz, 9 Nsame, 17
Il manifesto di vita In que- ra, soli in una stanza per oltre Johnsen, 20 Nani, 77 Okereke. po non la vinceranno mai”. Io pareggiato 2-2
sta cinquantina di giorni c’è sta- trenta giorni». ALLENATORE Soncin BALLOTTAGGI amo l’Inter e ho grande rispetto con l’Udinese,
to di tutto e ancora, soprattutto, Vacca-Fiordilino 55-45%, Cuisance-Kiyine per tutti, Inzaghi compreso, ma battuto l’Inter 2-1
il suo manifesto di vita: non si De Silvestri, che bel traguardo: Guida Sinisa ammette che il ri- 55-45% SQUALIFICATI Ampadu (1)
DIFFIDATI Caldara, Vacca, Okereke,
se c’è una cosa che mi dava fasti- e pareggiato 0-0
molla di un centimetro. «Dal può giocare la 400a gara in A torno alla normalità comprende Henry INDISPONIBILI Lezzerini (3 mesi), dio era l’atteggiamento: non all’Olimpico
momento in cui sono rientrato anche i giornalisti («Mi siete Romero (1 mese), Modolo (1 mese) dormivo la notte, non bisogna con la Roma
in ospedale, il mio obiettivo è mancati anche voi, siete un ma- mai mettere in dubbio la profes-
stato quello di tornare alla nor- ● Lorenzo De Silvestri toccherà oggi le 400 le necessario...»), e racconta il PANCHINA 22 Bardi, 15 Mbaye, 71 Kasius, sionalità dei miei. Col Venezia?
6 Theate, 2 Binks, 14 Viola, 30 Schouten, 32
malità il prima possibile. Quan- gare in A? Il traguardo è vicino (è a 399) suo secondo tempo di cure du- Svanberg, 7 Orsolini, 10 Sansone, 19 Loro sono disperati e noi dovre-
do mi sono trovato dopo trenta e ma solo stamattina Mihajlovic darà rato 34 giorni. «Dal punto di vi- Santander, 55 Vignato. mo essere spietati».
passa giorni di nuovo in campo l’undici iniziale. C’è il ballottaggio con sta mentale è stata più dura per- ALL. Mihajlovic BALLOTTAGGI © RIPRODUZIONE RISERVATA

è stato bellissimo. Sono emozio- Kasius, ma anche entrando nella ripresa ché sono dovuto rimanere sem- Dominguez-Schouten 55-45%, Bonifazi-
Theate 55-45%, Aebischer-Svanberg 55-
ni che purtroppo ho già vissuto,
ma questa volta è stata più dura:
scatterebbe la presenza-traguardo. pre da solo: ho visto mia moglie
solo per tre ore in un giorno. La
45%. SQUALIFICATI nessuno DIFFIDATI
Soriano INDISP. Dijks (7 gg)
s TEMPO DI LETTURA 2’30”
D O M E N I CA 8 M AGG I O 2 02 2 L A G A Z Z E T TA S P O RT I VA 23

SERIE A

L’invitatospeciale

Tutto il calcio di Bet


IDENTIKIT
Aldo
Bet
U SIVO
ESCL NATO A MARENO DEL PIAVE (TV)
IL 26 MARZO 1949
RUOLO EX CALCIATORE

● Bet, stopper, è approdato


HA DETTO giovanissimo all’Inter. Dopo
una stagione in nerazzurro
HA DETTO
fu ceduto alla Roma per 400
milioni. In giallorosso in
cinque anni vinse la coppa
Helenio Italia e conquistò la maglia Tonali
mi diede azzurra. Esordì contro la ha avuto
fiducia Spagna a Cagliari nel una grande
novembre del 1971. Poi la
all’Inter cessione al Verona. Ripartì
evoluzione.
e mi portò forte e si guadagnò il Milan. E poi
alla Roma. Per 7 anni. Ha chiuso in C al ha avuto
Era avanti Campania Puteolana dove il merito
a tutti anni finì da allenatore. Dopo ha di ridursi
luce fatto l’osservatore, prima in lo stipendio
Figc, fino al 2005 e poi al
Gialloblù Milan fino al 2017.
e rossonero
Aldo Bet nella figurina Panini STAGIONE SQUADRA P G
con la maglia del Verona e 1967-1968 INTER 8 0
quella del Milan. Diventò 1968-1973 ROMA 130 0
rossonero nel 1974 dopo una 1973-1974 VERONA 30 0
sola stagione a Verona con 1974-1981 MILAN 144 0
Su H. Herrera Giancarlo Cadè allenatore 1981 CAMPANIA 7 0 Su Tonali

ad Arrigo Sacchi. Ho iniziato nel


di Francesco Velluzzi
1988 ho chiuso nel 2005, ho la-

«HERRERA UN MITO
INVIATO A VARESE
Dirigenti vorato anche con Maldini, Zoff, Notai

S
così capaci Trapattoni. La Nazionale è Koulibaly
come Braida un’esperienza bellissima, Sacchi quando ero
mi spedì subito in Estonia a Tal-
e Galliani osservatore

MA SONO ROSSONERO
lin.Voleva relazioni dettagliate,
non ne ho precise. Nel 2004 ho fatto parte al Milan
mai visti. dello staff di Claudio Gentile con Giocava
Sapevano l’Under 21 e vincemmo l’Euro- al Metz,
tutto di tutti eicento milioni di lire. «Sì erano peo a Bochum». era forte, non

SCOPRII KOULIBALY
i calciatori tanti». Tanti ne pagò il Milan al lo presero
Verona per assicurarsi Aldo Bet, 3 Poi passò al Milan
stopper dal gran fisico, abile in «Bello. Un ritorno Difficile tro-
marcatura, nell’estate del 1974. vare un dirigente come Adriano

NON ME LO PRESERO»
«Sono sicuro che Saverio Ga- Galliani. Impareggiabile. Gran-
ronzi, il presidente dell’Hellas, de sotto tutti i punti di vista. Con
mi avesse promesso al Milan da una gran società alle spalle. E ag-
tempo. E avesse già concordato giungo Ariedo Braida come sot-
tutto. Perché ricordo che su di totitolo. Dirigenti che sapevano
Su Galliani me c’era pure la Juve». Bet al tutto dei calciatori italiani e di Su Osimhen
Milan ci rimase fino al 1981, con-
tribuendo allo scudetto della Gran difensore, ceduto dal Verona al Milan: quelli stranieri».

stella nel 1979 e ci tornò, poi da


osservatore nell’era Berlusconi, «Scudetto della Stella con Liedholm, la vita 3 Bet, un colpo da osservatore?
«Mi vengono in mente quelli
fino al 2017. «Arrivarono i cinesi
e quegli altri dirigenti, cambia- daosservatore.OggialBentegodisaràdura» che segnalai e non furono presi.
Koulibaly del Napoli lo vidi al
rono pure le serrature». Bet ci Metz, nella seconda lega france-
accoglie con la solita eleganza se nel 2010. Salah del Liverpool
nella sua Varese. E’ in formissi- «Diedi un cazzotto ad Amarildo molava a fare bene. Sono con- era avanti anni luce, capiva tutto era al Basilea. L’ultimo notato
ma: «Ci vivo dal 1974, con mia in Fiorentina-Roma, ma lui mi tento della carriera che ho fatto. prima e con la sua forza ha fatto che vedo bene ora è Skriniar. Lo
moglie Liliana. Era meglio non sputò... Poi ci ritrovammo alla Ho tenuto lo spirito di chi veniva alzare gli stipendi a tutti gli alle- osservai in Olanda con l’Under
distrarsi con Milano, è vicina a Roma, diventammo amici». dal paesino del Veneto e doveva natori». 21 slovacca».
Milanello e, dopo 50 anni di cal- lavorare duro. Se mi chiede co-
cio, faccio il nonno di Filippo e 3 Oggi è un calcio diverso. Ma il me è fatto un night non glielo so 3 Bet, lei passa alla storia per 3 Ora è all’Inter a contendere lo
Nicolò, 7 e 5 anni, i bimbi di mia Milan le ridà entusiasmo, an- dire. Ho sempre vissuto senza non aver mai segnato un gol in scudetto al Milan.
figlia Federica». Oggi seguirà che se stasera deve passare dal eccessi. Senza lussi. Non mi Serie A. «Affascinante vedere una sfida
dalla tv Verona-Milan, due delle Bentegodi. manca nulla, ma vivo nella sem- «Allora oltre la metà campo i di- così aperta fino alla fine. L’Inter è
quattro squadre della sua bella «Non sarà per niente facile a Ve- plicità». fensori non potevano proprio fisica e tecnica, il Milan ha orga-
carriera. Le altre sono Inter e Ro- rona. E’ una squadra fisica, su andare. Fu Gustavo Giagnoni al nizzazione e non muore mai».
ma. Bet ha avuto, tra i suoi alle- col morale. All’andata fece pe- 3 E’ nato, calcisticamente, al- Milan il primo a dire di spingerci
natori, Helenio Herrera, Trapat- nare il Milan. Poi finì 3-2. Ma la l’Inter ed è cresciuto con Herre- avanti sui calci d’angolo, infatti 3 Chiudiamo tornando indie-
toni, Liedholm e Rocco. Mica squadra di Pioli mi piace, lui è ra. una volta feci un assist». tro: spesso pensando a lei viene
male eh. bravo. Poi ci sono Maldini e Mas- «Ero giovane. Sveglia alle 7, an- in mente quell’immagine in
sara che hanno fatto ottime scel- davo a lavorare dietro il pensio- 3 Un difensore che le piace? Cagliari-Milan del 1976 in cui
3 Ma il cuore batte per? te e sono sempre presenti». nato in un’azienda di lubrifican- «Se devo parlare di un centrale Rombo di tuono chiuse pratica-
«Per il Milan. Ci ho trascorso ti fino alle 12. Poi via ad Appiano italiano dico Acerbi. Sa marcare mente la carriera. Ma lei non gli
tanti anni, dopo la stagione in 3 Un giocatore che ammira? per l’allenamento e poi alle e impostare. E segna». fece fallo...
“Purgatorio” a Verona. Ho vinto «Scelgo un centrocampista, To- scuole serali. Non ce l’ho fatta a «Ma no. Lo anticipai e lui cerco
lo scudetto della Stella, con Lie- nali. Ha avuto una grande evolu- diplomarmi come perito mec- 3 I più forti? di rincorrere. Si stirò male. Capii
dholm. Peccato per la Coppa dei zione. Poi si è ridotto lo stipen- canico. A 17 anni, dopo un bel «Senza dubbio Nesta e Thiago che era brutto. Andai negli spo-
Campioni. Uscimmo subito col dio per restare al Milan e per torneo di Viareggio, il ds Italo Al- Silva. Avuti al Milan quando fa- gliatoi e gli dissi “Non c’entro
Porto. Poi venne il buio, le scom- questo va elogiato ancora i più». lodi mi disse: “Domani vai con la cevo l’osservatore». nulla”. Stava male. E’ stato il più
messe. Fecero anche il mio no- prima squadra”. Ero timido co- difficile da marcare. Sul vertice
me, ma bussarono alla porta 3 Lei ha guadagnato tanto? me ora, c’erano tanti campioni. 3 La sua seconda vita. Comin- dell’area a sinistra se poteva tira-
sbagliata. Ho vissuto da atleta «No, il giusto. Molto bene alla Herrera mi chiama e mi dice: ciata in Nazionale. re era sempre gol. Giocava di for-
sempre e sono sempre stato lea- Roma, per quei tempi. Ma allora “Fai come Burgnich, se c’è da fa- «Dopo che tornai dalla Campa- za e ti trascinava via».
le. Ho preso un solo cartellino era diverso. I soldi veri li prende- re legna si fa legna. Giocai all’In- nia, dove chiusi da calciatore in © RIPRODUZIONE RISERVATA

rosso». vano innanzitutto gli attaccanti. ter alcune partite in prima squa- C e allenai per qualche anno. Al

3 E come?
Il contratto si faceva di anno in
anno e forse era giusto così. Sti-
dra, poi mi volle alla Roma e tro-
vai pure la Nazionale. Herrera
Nola feci bene. Mi segnalò Pietro
Carmignani, che stava a Varese, s TEMPO DI LETTURA 4’10”
24 DOMENICA 8 MAG G I O 2 02 2 L A G A Z Z E T TA SP O RT I VA

DONNE
#

Signore degli scudetti


LA CLASSIFICA ALBO D’ORO 3 DOMANDE A...
SQUADRE PT
G
PARTITE
V N P
RETI
F S
I vincitori da
quando la Serie
Antonio
JUVENTUS 56 21 18 2 1 55 13 A è organizzata Cabrini
ROMA 51 21 16 3 2 57 18 dalla Figc.
MILAN 46 21 14 4 3 50 17 EX C.T. NAZIONALE FEMMINILE
SASSUOLO 40 21 12 4 5 42 23 1986-87 Lazio OGGI OPINIONISTA TV SU LA7
INTER 38 21 12 2 7 41 28 1987-88 Lazio
SAMPDORIA 28 21 9 1 11 26 40 1988-89
EMPOLI 23 20 6 5 9 25 31 Campania
POMIGLIANO 20 20 6 2 12 22 44
1989-90
FIORENTINA 18 20 5 3 12 33 38
Reggiana
NAPOLI 16 20 4 4 12 13 26
LAZIO 12 20 3 3 14 21 53
1990-91
VERONA 4 20 1 1 18 9 63 Reggiana
1991-92 Milan
CHAMPIONS RETROCESSIONE 1992-93
Reggiana
IL PROGRAMMA 1993-94 Torres
1994-95
IERI Agliana
INTER-MILAN
JUVENTUS-SASSUOLO
0-3
3-1
1995-96 «Montemurro
ROMA-SAMPDORIA
OGGI
8-0
Verona
1996-97 un motivatore
VERONA LAZIO ore 12.30 Modena
1997-98
Professionismo?
EMPOLI-NAPOLI
POMIGLIANO-FIORENTINA
ore 14.30
ore 14.30 Il solito scatto La gioia delle giocatrici della Juventus che ieri a Vinovo hanno conquistato il quinto scudetto di fila GETTY IMAGES Modena Siamo pronti»
1998-99 Milan

Quinto titolo di fila 1


vello internazionale: obiettivo 1999-00 Montemurro subito
raggiunto, ma nessuno in casa Torres vincente alla prima
bianconera si sente appagato. 2000-01 stagione, quali sono i suoi
«Questo scudetto per me ha un Torres principali meriti?
sapore speciale, perché sono cre- 2001-02 Lazio «Ha saputo tenere alta la

Ma la Juve non si ferma


sciuto in una famiglia italiana e 2002-03 tensione, e non è facile, così
guardando la Serie A. Ho una Verona come essere riuscito a
squadra di grande carattere, 2003-04 rafforza ulteriormente la
complimenti a chi c’era prima di Verona squadra insieme al direttore
me e l’ha fatta crescere. Il mo- 2004-05 Braghin. Ha dato una

è caccia alla tripletta


mento più difficile è stato dopo la Verona mentalità forte anche per
Supercoppa: abbiamo vinto 1-0 2005-06 fare bene in campo
con il Verona non giocando be- Fiammamonza internazionale. Questo
ne, lì ho capito che la squadra 2006-07 ultimo credo sa l’obiettivo
aveva personalità. Abbiamo alza- Verona primario di un club
to il livello, ora vogliamo crescere 2007-08 femminile oggi».
Dopo la Supercoppa trionfa anche in campionato ancora in Europa attraverso il Verona

Il 22 a Ferrara c’è la finale di Coppa Italia con la Roma


gioco».Il quinto scudetto bian-
conero è anche l’ultimo del-
l’epoca pre professionismo, la
2008-09
Verona
2009-10
2 Stagione importante
anche per la
trasmissione su La7 di una
grande conquista del calcio fem- Torres gara alla settimana.
avvolta intorno alla vita e lo spu- checa in questa stagione, ag- minile italiano. «Lo considero il 2010-11 «È un buon progetto. Così
di Fabiana Della Valle
mante in mezzo ai capelli, men- giungendo la Coppa Italia (la fi- primo trofeo — chiude Gama —, Torres come gli ascolti. La gente ha
INVIATA A VINOVO (TO)
tre cantano a squarciagola ebbre nale si giocherà contro la Roma a un lascito della mia generazione 2011-12 guardato le partite.
ulla maglietta che le di felicità in compagnia dei pro- Ferrara il 22 maggio) alla Super- a quelle che verranno». Torres Purtroppo negli ultimi due
IL NUMERO
S
ragazze della Juventus pri tifosi. Bastava un punto con- coppa e al tricolore. Sarebbe un 2012-13 mesi il tutto è stato frenato
indossano dopo il fi- tro il Sassuolo per rendere mate- altro record, il primo Triplete I verdetti E’ stata festa non solo Torres dalla guerra in Ucraina».

9
schio finale c’è scritto matico il titolo di campionesse della storia bianconera al fem- a Torino, ma anche a Roma, dove 2013-14
«Fantastic», con il
numero 5 al posto della s. E’ lo
slogan dello scudetto della sto-
d’Italia, le ragazze di Joe Monte-
murro ne hanno fatti tre, festeg-
giando con una giornata d’anti-
minile, per rendere ancora più
straordinaria una stagione già
impreziosita dal cammino euro-
l’altra finalista di Coppa Italia ha
conquistato per la prima volta la
qualificazione alla Champions
Brescia
2014-15
Verona
3 L’anno prossimo via al
professionismo, ritiene
che siamo pronti?
I trofei ria, quello che spinge le J Women cipo e a casa, sul campo di Vino- peo, che ha visto le J Women ar- League. Derby al Milan, che ha 2015-16 «Sì, sono parecchi anni che
alzati dalla dove nessuno è mai arrivato, in vo dedicato ad Ale&Ricky. rivare per la prima volta ai quarti battuto 3-0 l’Inter, ancora da de- Brescia ci stiamo lavorando. Ci
Juventus cima all’Olimpo del calcio fem- di Champions. cidere la terza retrocessa: oggi 2016-17 saranno più garanzie per le
femminile nei 5 minile italiano. «Abbiamo fatto Tripletta e Triplete Tre co- sono in programma le sfide sal- Fiorentina ragazze e non solo a livello
anni dalla sua qualcosa di unico — racconta ca- me le reti che hanno deciso la Europa e professionismo vezza Empoli-Napoli e Fiorenti- 2017-18 Juve economico, bensì per i
fondazione: pitan Sara Gama —, siamo la pri- partita, a segno Bonansea e Gi- «Vogliamo vincere tutto», rac- na-Pomigliano. 2018-19 Juve contributi pensionistici,
5 scudetti, ma squadra italiana ad aver vinto relli nel primo tempo e Boattin conta Joe Montemurro emozio- © RIPRODUZIONE RISERVATA 2019-20 Juve assicurativi e infortunistici
1 Coppa Italia e cinque tricolori di fila e questo nel secondo, dopo il 2-1 di Cam- nato e bagnato, l’uomo chiamato 2020-21 Juve che prima non c’erano».
3 Supercoppe
italiane
significa riscrivere la storia». La
storia sono loro, con la bandiera
biaghi. Tre come i trofei che la
Juventus spera di mettere in ba-
un anno fa per aprire un nuovo
ciclo e per fare un upgrade a li- s TEMPO DI LETTURA 2’18” 2021-22 Juve Giulio Saetta
D O M E N I CA 8 M AGG I O 2 02 2 L A G A Z Z E T TA S P O RT I VA 25

LE NOSTRE OPINIONI

DENTROLENOTIZIE
er la Juve è tutto, per riuscito a mantenere in alto il

P l’Inter abbastanza.
Mercoledì sera a
Roma la finale di
gruppo e avrebbe già vinto lo
scudetto se l’Inter non fosse
sparita tra febbraio e marzo.
Coppa Italia compenserà le IL TEMA DEL GIORNO Onorevole l’eliminazione dalla
amarezze e i rimorsi di una di Sebastiano Vernazza Champions, in Europa l’Inter
delle due. La Coppa Italia si è misurata con le squadre
come refugium peccatorum,
un classico del nostro calcio.
Nella Juve la delusione è
Per la Juve tutto, per l’Inter abbastanza che si contenderanno il trofeo
nella finale di Parigi il 28
maggio, questo per dire che
conclamata, evidente, si tocca
con mano. Massimiliano
Allegri ha la necessità
Questa finale di Coppa Italia vale doppio non ha goduto di nessuna
fortuna. Nel girone due
sconfitte con il Real Madrid;
assoluta di vincere la Coppa negli ottavi, contro il
nazionale. Simone Inzaghi Liverpool, il ko di San Siro
no, non oggi, lo scoprirà più e la vittoria a Anfield. L’Inter
avanti, a seconda di come osserva la Coppa Italia da una
finirà la corsa per lo scudetto: prospettiva diversa, meno
la sua è una necessità ansiogena, ma molto
preventiva. L’Inter è ancora dipenderà dall’evoluzione
dentro il campionato, può del testa a testa scudetto con
vincerlo. Se non ci riuscisse, il Milan. Un secondo posto
la Coppa Italia lenirebbe in campionato e una Coppa
i rimpianti, coprirebbe una Italia perduta, con l’aggravante
parte delle recriminazioni. di averla persa contro
Chi sta peggio è Allegri. A due un avversario come la Juve,
giornate dalla fine è quarto renderebbero nuvoloso il
con 69 punti e al massimo bilancio, a quel punto la
arriverà a 75, tre gradini sotto Supercoppa di gennaio
il predecessore, Andrea Pirlo, assomiglierebbe a una
un anno fa quarto a quota 78 medaglietta di consolazione.
alla pari con l’Atalanta, terza Tutti motivi per cui
per migliori scontri diretti. mercoledì ci aspettiamo una
Il dibattito è aperto da partita tesa, a frammenti,
settimane: valeva la pena Scatto finale Da sinistra, il tecnico della Juve Massimiliano Allegri (54 anni) e quello dell’Inter Simone Inzaghi (46). Mercoledì c’è la finale di Coppa Italia sincopata. Sarà il quarto
di vincolarsi ad Allegri con un Juve-Inter in stagione: due
contratto in scadenza nel vittorie interiste, in
2025? Non sarebbe stato passato prossimo diventerebbe sostituito, rimugina in Supercoppa ai supplementari
meglio offrire una seconda impietoso. Inutile avvinghiarsi panchina. Una deludente e allo Stadium nel ritorno in
chance a Pirlo e alla sua idea Ultima chance al totem del grande progetto, stagione semi-fallimentare, con Mani avanti campionato, e un pari
di gioco? Pirlo tra l’altro si
prese Supercoppa italiana e
Allegri chiuderà tipo i piani economici
quinquennali della vecchia
il buco nero dell’eliminazione
agli ottavi di Champions contro
Per Inzaghi sarebbe nell’andata in Serie A. Sarà il
terzo Juve-Inter in finale di
Coppa Italia. Volteggia lo al di sotto di Pirlo. Unione Sovietica, meglio tacere. il Villarreal e con la Coppa Italia una consolazione Coppa Italia. I due precedenti
spettro del 2010-11, l’ultima E vede lo spettro La squadra gioca male e Dusan come possibile cerotto. Scenario “preventiva”, risalgono al paleolitico e ci
stagione in cui la Juve non Vlahovic, il mega acquisto desolante, tollerato dalla società parlano di due successi
vinse niente di niente, del 2010-11, ultima d’inverno, il centravanti preso in quanto anno zero per la nel caso lo scudetto juventini, 4-1 nel 1959 e 1-0
neppure una coppetta. Già stagione senza titoli per recuperare i gol smarriti ricostruzione, ma un’altra andasse al Milan nel 1965. La Juve si gioca tutto,
così Allegri chiuderà al di sotto con l’addio a Ronaldo, si è annata così non sarebbe l’Inter abbastanza. Non sarà
di Pirlo. Se mercoledì intristito, tira poco, segna accettabile. Diverso il panorama una finale da poco.
perdesse, il confronto con il ancora di meno, viene interista. Simone Inzaghi è © RIPRODUZIONE RISERVATA

davanti e di energie ne
consuma molte meno.
Nella crono di ieri, Simon
Yates è l’unico uomo che lotta
IL COMMENTO per la vittoria finale che mi
di Davide Cassani abbia ben impressionato,
perché Tom Dumoulin ha
La conferma di Van der Poel fatto il suo, è nato cronoman e
come tale è stato all’altezza.

Yates è da tenere d’occhio Per sapere se potrà rivincere il


Giro aspettiamo il Block Haus.
Non prima. Carapaz pensavo
a vittoria di Van der Simon Yates ha messo il giro andasse più forte ma credo

L Poel venerdì non mi


ha sorpreso, era il
grande favorito e
d’Italia come uno dei suoi
appuntamenti più importanti
della stagione. Nel 2018, dopo
che paghi la mancanza di
corse negli ultimi 40 giorni.
Resta uno dei favoriti, anzi
come tale ha vinto. Poi vincere aver dominato le prime due il più grande, del Giro.
è sempre difficile soprattutto settimane è letteralmente Ciccone? Niente da fare, la
quando alle calcagna hai un crollato. A tre giorni dalla fine crono non è il suo pane: 50”
osso duro come il giovane del Giro, in maglia rosa, arrivò A Budapest Lo spettacolare scenario della crono: il Parlamento ungherese, il Danubio, la salita finale LAPRESSE in 9 km sono tanti, troppi. Per
eritreo Girmay. Che forte sul traguardo di Bardonecchia fortuna di corse contro il
questo ragazzo. Ne vincerà con 39’ di ritardo da Froome. tempo in questo Giro ne resta
tante di corse, intanto si è già Crisi nera. Lo scorso anno, aprile dove ha vinto due tappe. soltanto una e per di più
portato a casa la Gand- partendo un po’ più in sordina, Rispetto ad allora ha più l’ultimo giorno. Lui è uno
Wevelgem e non è poco. Ieri, è riuscito comunque ad Il britannico esperienza e questo può fare la L’eritreo scalatore e lo aspettiamo in
Simon Yates, mi ha stupito e
impressionato. A dire la verità
ottenere un onorevole terzo
posto. Cosa vuol dire? Che mai
Yates sta bene differenza. Che stia bene lo
abbiamo visto ieri è che sia
Che forte Girmay. salita. Nibali? Non male, anzi,
direi bene. Chissà cosa
pensavo che, su un percorso è riuscito, almeno nei Giri e ha più esperienza tranquillo e consapevole dei La Gand Wevelgem riuscirà a regalarci nei
del genere, Van der Poel d’Italia fin qui disputati, a rispetto agli altri propri mezzi ce ne siamo è stata una prossimi giorni. L’esperienza
potesse bissare il successo del tenere la forma per tre accorti venerdì. Attenzione: non gli manca, che ne dite?
giorno prima e in effetti non settimane. Come nel 2018 ha anni. Spende poco rispetto a tutti gli altri uomini sorpresa. Ma vincerà Segnatevi questo nome: Tobias
c’è andato molto lontano. Solo preparato la corsa rosa nelle tappe piatte da classifica, lui, nelle tappe tante altre corse Foss. È norvegese, ha quasi 25
Yates lo ha battuto e vorrei partecipando solamente a piatte, spende molto meno anni e va molto forte, anche in
parlare proprio del britannico. quattro corse a tappe: una a perché resta sempre in fondo al salita.
Per il quinto anno consecutivo febbraio, due a marzo, una in gruppo. Non lotta per stare © RIPRODUZIONE RISERVATA

RCS MediaGroup S.p.A. EDIZIONI TELETRASMESSE PREZZI D’ABBONAMENTO


Sede Legale: Via A. Rizzoli, 8 - Milano RCS Produzioni Milano S.p.A. - Via R. Luxemburg - 20060 C/C Postale n. 4267 intestato a:
Responsabile del trattamento dati PESSANO CON BORNAGO (MI) - Tel. 02.6282.8238 | RCS RCS MEDIAGROUP S.P.A. DIVISIONE QUOTIDIANI
(D. Lgs. 196/2003): Stefano Barigelli Produzioni S.p.A. - Via Ciamarra 351/353 - 00169 ROMA - ITALIA 7 numeri 6 numeri 5 numeri
CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE privacy.gasport@rcs.it - fax 02.62051000 Tel. 06.68828917 | RCS Produzioni Padova S.p.A. - Corso Anno: € 514,90 € 464,90 € 356,90
DIRETTORE RESPONSABILE © 2022 COPYRIGHT RCS MEDIAGROUP S.P.A. Stati Uniti, 23 - 35100 PADOVA - Tel. 049.8704.559 |
Per i prezzi degli abbonamenti all’estero telefonare
STEFANO BARIGELLI PRESIDENTE E AMMINISTRATORE DELEGATO Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo quotidiano Tipografia Sedit 4.zero S.r.l. - Via delle Orchidee, 1 Z.I. -
all’Ufficio Abbonamenti 02.63798520
può essere riprodotta con mezzi grafici, meccanici, elettronici 70026 MODUGNO (BA) - Tel. 080.5857439 | Società
sbarigelli@gazzetta.it Urbano Cairo o digitali. Ogni violazione sarà perseguita a norma di legge Tipografica Siciliana S.p.A. - Zona Industriale Strada 5ª n. INFO PRODOTTI COLLATERALI E PROMOZIONI
35 - 95030 CATANIA - Tel. 095.591303 | L’Unione Sarda Tel. 02.63798511 - email: linea.aperta@rcs.it
CONSIGLIERI DIREZIONE, REDAZIONE E TIPOGRAFIA S.p.A. - Centro Stampa Via Omodeo, 5 - 09034 ELMAS
VICEDIRETTORE VICARIO Federica Calmi, Carlo Cimbri, MILANO 20132 - Via A. Rizzoli, 8 - Tel. 02.62821 (CA) - Tel. 070.60131 | Miller Distributor Limited - Miller
GIANNI VALENTI gvalenti@gazzetta.it ROMA 00187 - Via Campania, 59/C - Tel. 06.688281 House, Airport Way, Tarxien Road - Luqa LQA 1814 -
Benedetta Corazza, Alessandra Dalmonte, DISTRIBUZIONE MALTA | Eucles Daily SAS Rue Turgot, 24 - 75009 PARIS - Testata registrata presso il tribunale di Milano n. 419
VICEDIRETTORI Diego Della Valle, Uberto Fornara, m-dis Distribuzione Media S.p.A. - Via Cazzaniga, 19 20132 Francia | Digitaprint-Imprimerie de l’Avesnois s.r.l. 1 Rue dell’ 1 settembre 1948 - ISSN 1120-5067
Milano - Tel. 02.25821 - Fax 02.25825306 Robert Bichet, 1 - 59440 AVESNELLES – Francia
PIER BERGONZI pbergonzi@gazzetta.it Veronica Gava, Stefania Petruccioli, SERVIZIO CLIENTI
CERTIFICATO ADS N. 9014 DEL 06-04-2022
La Gazzetta dello Sport Digital Edition ISSN 2499-4782
ANDREA DI CARO adicaro@gazzetta.it Marco Pompignoli, Stefano Simontacchi, Casella Postale 10601 - 20110 Milano CP Isola ARRETRATI Rivolgersi al proprio edicolante, oppure scrivere
Tel. 02.63798511 - email: gazzetta.it@rcsdigital.it In Puglia e in Basilicata
Marco Tronchetti Provera a arretrati@rcs.it . Il pagamento della copia, pari al doppio del
La Gazzetta dello Sport 0.75€ + La Gazzetta del
PUBBLICITÀ prezzo di copertina, deve essere eseguito su:
Mezzogiorno 0.75€. Non vendibili separatamente.
CAIRORCS MEDIA S.p.A. iban IT 97 B 03069 09537 000015700117
Testata di proprietà de DIRETTORE GENERALE LA GAZZETTA DELLO SPORT Sede operativa: Via A. Rizzoli, 8 20132 Milano BANCA INTESA - MILANO intestato a RCS MEDIAGROUP SPA. La tiratura di sabato 7 maggio 2022
“La Gazzetta dello Sport s.r.l.” - A. Bonacossa © 2022 Francesco Carione Tel. 02.25841 - Fax 02.25846848 - www.rcspubblicita.it comunicando via e-mail l’indirizzo ed il numero richiesto è stata di 161.317 copie.
PREZZI ALL’ESTERO: Belgio € 3,50; Croazia Hrk 27; Francia € 3,50; Germania € 3,50; Grecia € 3,50; Lussemburgo € 3,50; Malta € 3,50; Olanda € 3,50; Repubblica Ceca CZK 100; Slovenia € 3,50; Svizzera CHF 3,50.
GazzaMondo
26 DOMENICA 8 MAG G I O 2 02 2 L A G A Z Z E T TA SP O RT I VA

Turchia Nel “derby”, Farioli batte Montella


● Va a Francesco Farioli il derby italiano della SuperLig turca.
Il suo Alanyaspor ha battuto 2-1 a domicilio l’Adana
Demirspor di Vincenzo Montella (e Mario Balotelli).
L’Alanyaspor è quinto in classifica e ha ancora speranze di
qualificazione alle coppe europee.

Conte decide la Pr
Soddisfatto Antonio Conte,
52 anni, applaude i tifosi del
Tottenham a Anfield: il tecnico
italiano in questa stagione è
andato a vincere in casa del
Manchester City, stavolta è
toccato al Liverpool lasciare
punti contro gli Spurs AP

L A P A R T I T A

ANTONIO SFIORA
IL COLPO A LIVERPOOL
IL CITY RINGRAZIA
OGGI PEP ALLUNGA?
di Alex Frosio
devia la sua conclusione. I Reds
di Jurgen Klopp arrivavano da 12 Rimonta Reds da giocare, i Red Devils sono ma-
tematicamente fuori dalla pros-
I L C R O L L O
il campo. E il primo spavento è
per Alisson, che deve uscire su

A
vittorie di fila in casa ma Conte
gli lascia solo un punto: riescono
ma bloccati sima Champions. E se Cristiano
Ronaldo rimarrà a Old Trafford,
Son e poi fermare la conclusione
di Bentancur. I Reds giocano al-
ad agganciare in vetta il Manche- sul pari dopo 12 la prossima edizione sarà la pri- United travolto tissimi, recuperano palla spesso
ster City ma oggi il Pep Team
ospita il Newcastle e può aumen- vittorie di fila ma volta in vent’anni che CR7
non giocherà il più importante
Ronaldo fuori e volentieri sulla trequarti avver-
saria, azionano il frullatore che
tare a tre punti il vantaggio. Che a
due giornate dalla fine avvicine-
a Anfield: gli torneo europeo. dalla Champions costringe all’errore gli Spurs dal-
l’uscita bassa. Ma il Tottenham
ntonio Conte ha chiesto tempo e
denaro, per riuscire a competere
rebbero parecchio il City alla
conferma sul trono d’Inghilterra.
Spurs restano I temi Il Tottenham invece ci
spera ancora e proprio sulla fidu-
● Niente Cristiano Ronaldo
nella prossima Champions?
ha il merito di reggere la spinta e
chiudere gli accessi a Mané (in
con i giganti della Premier con il Punto amaro per il Liverpool ma in corsa cia di prestazioni come quella di Sarà così, se il portoghese ombra), Salah e Luis Diaz. Così ci
suo Tottenham. Sul campo, il
tecnico italiano ha già dimostrato
pure per il Tottenham nella sua
caccia al quarto posto. Gli Spurs Champions. Anfield. Al compressore rosso,
Conte oppone un 3-4-3 che
rimane al Manchester
United. Il crollo a Brighton
prova Van Dijk che stacca in area
su angolo di Robertson: traversa.
che si può fare. A febbraio aveva
sbancato l’Etihad Stadium, pro-
riducono a una lunghezza la di-
stanza dall’Arsenal, che attende il
Oggi l’Arsenal stringe le maglie in 5-4-1 in fase
difensiva, e succede per ampie
(4-0) significa che i Red
Devils non arriveranno tra le
Anche qui, risposta del Tot-
tenham: ripartenza di Son e de-
vocando le prime crepe negli in- Leeds e se vince può addirittura porzioni di partita. Il Liverpool prime quattro. Ragnick stro di Hojbjerg, palo esterno.
granaggi del Manchester City di permettersi di perdere nel Lon- infatti, gasato dalla qualificazio- avrebbe chiesto a CR7 di
Guardiola, ieri ha spaventato An- don Derby di settimana prossi- ne alla finale di Champions e dal- restare, ma si vedrà: se non Gol e cambi Non è solo con-
field e probabilmente incrinato il ma. La corsa di Conte sarà solo la sensazione che in questa sta- giocherà la Champions 2022- tropiede, quello del Tottenham.
sogno del Liverpool di completa- sull’Arsenal, perché sulla costa gione tutto sia possibile, mette 23, Cristiano sarà assente Che a inizio ripresa va da porta a
re un clamoroso Quadruple: Son sudorientale dell’isola matura il subito pressione sulla partita. Il per la prima volta dopo 20 porta per il gol del vantaggio: lan-
manda avanti gli Spurs, il “solito” naufragio definitivo del Manche- Tottenham si difende ordinato e anni (nel 2002-03 con lo cio di Lloris per Emerson, cam-
Luis Diaz rimedia con la involon- ster United: il 4-0 del Brighton si- quando può cerca i sentieri che Sporting Lisbona). bio campo per Kane che fa viag-
taria complicità di Bentancur che gnifica che, con una partita sola Conte gli ha disegnato per risalire giare Sessegnon, assist a Son che

Spagna Francia

Barça in Champions che ieri il Barça ha dedicato al Be-


tis che ha vinto la Coppa del Re e
che al Metropolitano non si farà:
Psg, il piatto piange: Messi potrebbe saltare la partita
per dolori intercostali. Presente
invece Verratti che al sette volte

E Simeone annuncia «Noi rispettiamo molto il Real


Madrid ma ancor di più la nostra
gente, quelli che stanno con noi
224 milioni di perdite Pallone d’oro garantisce venti
passaggi a partita: la collabora-
zione più proficua in Ligue 1. Ieri,

«No “pasillo” al Real» sempre», ha detto ieri Simeone.


35ª giornata
Venerdì Levante-Real Sociedad 2-1.
La Coppa va al Nantes intanto, la coppa di Francia è an-
data al è andata al Nantes grazie a
un rigore di Blas in avvio di ripre-
Ieri Maiorca-Granada 2-6, Athletic
sa (2’).
stro è arrivato su un cross del suo zionato dal Covid, arriva a 570 36a giornata Lilla-Monaco 1-2; Brest-
di Filippo Maria Ricci Bilbao-Valencia 0-0, Celta-Alaves 4-0, di Alessandro Grandesso Strasburgo 0-1. Oggi: ore 13 Metz-Lione;
dirimpettaio, l’incombustibile Cadice-Elche 3-0, Betis-Barcellona 1-2. milioni, ai livelli del Manchester
CORRISPONDENTE DA MADRID PARIGI ore 15 Angers-Bordeaux, Clermont-Mon-
Dani Alves. Prima occasioni e Oggi Getafe-Rayo, Villarreal-Siviglia, United, nonostante il divario fi- tpellier, Reims-Lens; ore 17.05 Lorient-
n “golazo” di Jordi Al- spettacolo: la traversa di Araujo Espanyol-Osasuna, Atl. Madrid-R. Madrid n attesa di capire cosa nanziario tra i due campionati. Il Marsiglia; ore 20.45 Psg-Troyes. Merco-

U I
ba al quarto dei 4 mi- con miracolo di Rui Silva, il palo Classifica farà Mbappé, sempre monte ingaggi totale è di 503 mi- ledì: Nizza-Saint Etienne, Nantes-Rennes.
Real Madrid* 81, Barcellona 69, Siviglia*
nuti di recupero per- diGuidoRodriguez,lebellepara- in bilico tra il Real Ma- lioni, di cui 335,7 per rosa e staff Classifica Psg 79; Monaco, Marsiglia
64, Atletico Madrid* 61, Betis 58, Real
mette al Barça di pas- te dei portieri, il gran gol di Ansu drid e un rinnovo, della sola prima squadra. E senza 65; Rennes 62; Strasburgo, Nizza 60;
Sociedad 56, Athletic Bilbao, Villarreal*
sare 2-1 a Siviglia col Fati, un minuto dopo il suo in- peggiorano i conti del contare gli stipendi dei vari Mes- Lione, Lens 55; Nantes, Lilla 51; Brest 48;
52, Osasuna* 45, Valencia 44, Celta 43,
Reims, Montpellier 43; Troyes 36; Angers
Betis conquistando la Cham- gresso in campo, e il pareggio Rayo* 41, Elche, Espanyol* 39, Getafe* Psg. I neo-campioni di Francia, si,Donnarumma,Ramos,arriva-
35; Lorient 34; Clermont 33; Saint Etien-
pions per la prossima stagione e quasi immediato dell’ex Barça 36, Cadice 35, Granada 34, Maiorca 32, che stasera ospitano il Troyes, ti d’estate. Includendo però i 12 ne 31; Bordeaux 27; Metz 25.
allungando a +5 sul Siviglia per il Bartra, di spalla su punizione di Levante 29, Alaves 28. *una gara in meno hanno chiuso la scorsa stagione milioni netti di Mbappé che ha il
secondo posto che porta il buon Fekir. Il Betis resta quinto a -3 © RIPRODUZIONE RISERVATA alle spalle del Lilla ma soprattutto contratto in scadenza e punta pe- © RIPRODUZIONE RISERVATA

gruzzolo di milioni garantiti dalla dall’Atletico che stasera ospita il con 224 milioni di perdite. Un rò ai titoli di capocannoniere e
Supercoppa di Spagna. Il colpo al
volo col mancino del terzino sini-
Madrid in un derby segnato dalle
polemichesul‘pasillo’,l’omaggio s TEMPO DI LETTURA 1’15 centinaio di milioni in più rispet-
to al 2020. Il giro d’affari, condi-
miglior fornitore di assist del
campionato. Stasera, intanto, s TEMPO DI LETTURA 1’16”
D O M E N I CA 8 M AGG I O 2 02 2 L A G A Z Z E T TA S P O RT I VA 27

Germania Dopo 25 anni ● Penultima giornata di Bundesliga, con il


Bayern già campione, ecco altri verdetti.
Friburgo, l’Union si porta a un punto dal 4°
posto, ma oggi il Lipsia può superare entrambi.
1-2. Oggi, su Sky: Eintracht-Borussi Moen. (15.30) ; Bayern-
Stoccarda (17.30); RB Lipsia-Augsburg (19.30).
il Colonia rivede l’Europa Dortmund sicuro secondo, Leverkusen In Zweite, battendo in rimonta 3-2 il St Pauli, CLASSIFICA Bayern 75; Borussia Do 66; Leverkusen 61;
E lo Schalke torna in Bundesliga (doppietta di Schick all’Hoffenheim) terzo con lo Schalke torna dopo un anno in Bundesliga. Friburgo 55; Lipsia, Union Berlino 54; Colonia 52;
il ritorno in Champions. In Europa torna dopo 33a GIORNATA Bochum-Arminia Bielefeld 2-1; Friburgo- Hoffenheim 46; Mainz 45; Bochum 42; Borussia Moenc.,
25 anni anche il Colonia, certo almeno del 7° Union 1-4; Hoffenheim- Leverkusen 2-4; Colonia-Wolfsburg Wolfsburg 41; Eintracht 40; Augsburg 35; Hertha 33;
posto. Vincendo 4-1 lo scontro diretto a 0-1; Greuther Fürth-Borussia Dortmund 1-3; Hertha-Mainz Stoccarda 29; Arminia 27; Greuther Fürth 18.

emier
Gli investitori
TODD BOEHLY MARK WALTER HANSJOERG WYSS CLEARLAKE CAPITAL
Statunitense, 48 anni Statunitense, 61 anni Svizzero, 86 anni Società finanziaria statunitense

LIVERPOOL PREMIER PATRIMONIO PERSONALE


VALORI IN MILIARDI DI EURO
PATRIMONIO PERSONALE PATRIMONIO PERSONALE PATRIMONIO IN GESTIONE

TOTTENHAM 36ª giornata


INVESTIMENTI
NELLO SPORT
Ieri: Brentford- LA Dodgers (Mlb),
4,2 3,7 4,7
1 1
(PT) 0 R Q0
Southampton
3-0; Burnley-
LA Sparks (Wnba) 74
20%
Aston Villa 1-3;
MARCATORI: Son (T) all’11’, Diaz (L) Chelsea-Wolves LA Lakers (Nba) Dirigenti:
al 29’ s.t. 27% Jose Feliciano, Behdad Eghbali
2-2; Crystal
Palace-Watford GDS
4-3-3 1-0; Brighton-
ALISSON
Manchester miliardi di dollari, 400 milioni in
L’AFFARE
ALEXANDER KONATE
United 4-0; più di quanto voleva investire
VAN DIJK ROBERTSON
ARNOLD Liverpool- Stan Kroenke, il proprietario

BLUES IN USA
Tottenham 1-1. americano dell’Arsenal. E a pro-
HENDERSON FABINHO THIAGO Oggi Ore 15: posito di ambizione: i Dodgers
Arsenal-Leeds; nel 2020 hanno vinto le World
SALAH MANÉ DIAZ Leicester- Series dopo un digiuno di 28 sta-
Everton; gioni. L’americano Boehly ha

Venduto il Chelsea
SON KANE KULUSEVSKI Norwich-West studiato alla London School of
Ham. Ore 17.30: Echonomics e a Londra ha avvia-
Manchester to la sua brillante carriera nella
SESSEGNON BENTANCUR HOJBJERG EMERSON
City-Newcastle finanza. Con loro ci sono Hansjo-

La cordata Boehly
erg Wiss, miliardario svizzero di
DAVIES DIER ROMERO Classifica 86 anni che si è fatto da solo co-
Manchester City struendolasuafortunanellepro-
3-4-3 LLORIS (partite giocate tesi ossee, e Clearlake Capital,

lo paga 5 miliardi
LIVERPOOL (4-3-3) 34), Liverpool una private equity californiana
Alisson 6; Alexander-Arnold 6, Konate (35) 83; Chelsea fondata dal portoricano Jose Feli-
6, Van Dijk 6,5, Robertson 5,5 (dal 19’ (35) 67; Arsenal ciano e l’americano Behdad Egh-
s.t. Tsimikas 6); Henderson 5,5 (dal 19’
Imprendibile Heung-min (34) 63; bali, con patrimoni personali da
s.t. Diogo Jota 5,5), Fabinho 5,5 (dal
Son, 29 anni, festeggiato dai 43’ s.t. Keita s.v.), Thiago 6,5; Salah 6, Tottenham (35) 3,4 miliardi di dollari.
compagni: il coreano ha
segnato il gol del vantaggio
Mané 5,5, Diaz 7
PANCHINA: Kelleher, Gomez, Matip,
62; Manchester
United (37) 58;
I nuovi padroni arrivano dagli Stati Uniti Il ruolo di Marina Boehly,ieri
del Tottenham ad Anfield, sua Milner, Jones, Origi
ALLENATORE: Klopp 6
West Ham (35) Marina Granovskaia potrebbe restare in tribuna a Stamford Bridge, e i
20a rete in Premier LAPRESSE 52; Wolves (35) suoi uomini indirizzeranno il fu-
ESPULSI nessuno
50; Brighton turo del Chelsea. Ci sono grandi
AMMONITI Tsimikas, Fabinho e Keita
(36) 47; Crystal AvevacompratoilChelseadaKen questioni di mercato, sponsor da
per gioco scorretto di Filippo Maria Ricci
appoggia a porta vuota. Anfield
trema, Klopp ricorre a tutto l’ar- TOTTENHAM (3-4-3)
Palace (35) 44;
Aston Villa (34), l “Chelski” non c’è
Batesper140milioni disterline,il
club è stato rivenduto per una ci-
CHI È riconquistare e il tema stadio. Per
quanto riguarda la squadra, resta

I
senal: dentro Diogo Jota e Tsi- Lloris 6,5; Romero 6, Dier 6, Davies 7; Brentford (36), più. Finita l’epoca fra vicina ai 5 miliardi di euro. da chiarire il futuro di Marina
mikas per Henderson e Robert- Emerson 7, Hojbjerg 6, Bentancur 5,5, Newcastle (35) russa parte quella Che non andranno ad Abramovi- Granovskaia, che ha iniziato a la-
son. Quattro punte, più due ter- Sessegnon 7 (dal 33’ s.t. Sanchez 43; Leicester americana. In mezzo ch. E che, in parte, saranno devo- vorare con Abramovich alla Sib-
s.v.); Kulusevski 5,5 (dal 40’ s.t.
zini-ali. Il Tottenham rinforza il Winks), Kane 6,5, Son 7 (dal 46’ s.t. (33) 42; alle tante incertezze luti in beneficenza. L’accordo di neft nel 1997: dirigente capace e
muro davanti a Lloris: non si Bergwijn s.v.) Southampton che circondano il futuro del vendita dovrà essere ratificato preparata, negoziatrice abile, la
contano quasi i tiri respinti dalla PANCHINA: Gollini, Rodon, Lucas (36) 40; Burnley Chelsea, una sicurezza: a dalla Premier League e dal gover- russa si è guadagnata rispetto
difesa bianca. Ma tanto affolla- Moura, White, Craig, Scarlett (35), Leeds (34) Stamford Bridge non sbaraccano, no inglese entro il 31 maggio. I unanime e ha costruito una
mento diventa un rischio. E al 29’ ALLENATORE: Conte 6,5 34; Everton (33) la nuova proprietà ha soldi e am- nuovi proprietari hanno una gui- grande squadra. Accanto a lei
un tiro di Diaz viene deviato da ESPULSI nessuno 32; Watford (35) bizione in grande quantità. L’era da visibile, Todd Boehly, suppor- Marina c’erano Bruce Buck e Petr Cech.
AMMONITI Davies, Sessegnon per
Bentancur all’angolino. Il Liver- gioco scorretto 22; Norwich Abramovich, avviata la sera del 1° tata da un pool di miliardari con Granovskaia Che ne sarà di loro? Si è detto di
pool sbuffa e assale, ma l’ultima (34) 21 luglio 2003 quando il club fu patrimoni pieni di zeri. 47 anni, braccio tutto: tra l’addio scontato per fe-
chance è del Tottenham: un cross ARBITRO Oliver. venduto a un 36enne russo im- destro di deltà incrollabile al vecchio pro-
di Winks trova Hojbjerg, ex pu- NOTE Spettatori 53mila circa. Tiri in bottito di milioni ammassati con Investimenti sportivi Boe- Abramovich dal prietario e ipotesi di continuità
pillo di Guardiola al Bayern, solo porta 4 (con una traversa)-1 (con un grande rapidità, si è chiusa nella hly nel suo college faceva il lotta- 1997. Potrebbe per meriti manageriali. La scorsa
in area, ma il danese invece di palo). Tiri fuori 4-2. Angoli 11-5. In notte tra il 6 e il 7 maggio 2022. In tore, ed è un grande appassionato restare settimana in tanti, dal Financial
fuorigioco 0-0. Recuperi: p.t. 1’, s.t. 5’.
colpire cerca Kane senza trovar- mezzo ci sono 18 trofei, comprese di sport. Con il suo socio Mark al Chelsea Times al Sun, hanno scritto che il
lo. Conte se lo mangerebbe: po- due Champions e un mucchio di Walter ha acquistato il 27% dei gruppo di Boehly vorrebbe con-
trebbe essere il treno Champions milioni spesi senza troppi pen- Los Angeles Lakers, il 20% dei Los vincere Marina a restare. Logico,
che è scappato. sieri. Roman ha pompato nelle Angeles Dodgers (baseball), con- ma la risposta non è scontata.
© RIPRODUZIONE RISERVATA casse del Chelsea prestiti per un trolla le LA Sparks (Wnba) e da © RIPRODUZIONE RISERVATA

1,5 miliardi di sterline. E non li ri- anni ha investito negli eSports.


s TEMPO DI LETTURA 2’54” vedrà, contrariamente a quanto
si era detto negli ultimi giorni.
Boehly e Walter sono entrati nei
Dodgers 10 anni fa: offrirono 1,3 s TEMPO DI LETTURA 2’31”
28 DOMENICA 8 MAG G I O 2 02 2 L A G A Z Z E T TA SP O RT I VA

LE PROMOSSE

Lecce e Cremone
Sticchi Estasi Saverio Sticchi
Damiani, 46 anni,

Damiani solleva il trofeo della vittoria


della Serie B venerdì sera
al Via del Mare circondato
Stabilizzarsi in A
è fondamentale
dalla squadra IPP
per rendere più
solida la società
Saverio Sticchi Damiani

«PUNTIAMO TUTTO
Presidente del Lecce

SUI NOSTRI TALENTI


E SOGNO LO STADIO
PIENO DI ABBONATI»
LA SCHEDA
di Matteo Brega
modo di fare calcio, basato su
valori che non sono così sconta- Il numero uno un grandissimo artefice di que-
sta promozione. Corvino e Trin-
orgoglioso del mio Lecce che ha
chiuso senza espulsioni».
HA DETTO
giallorosso:
INVIATO A LECCE
ti. Facciamo calcio per dare una chera volevano un allenatore

I
gioia al territorio, non per fare che facesse giocare bene la 3 I playoff e i playout possono
Saverio business. La Serie A è un regalo «Il club legato squadra e che la rendesse più essere inseriti in A?
a Lecce e al Salento». solida e meno vulnerabile. Il mi- «Rendono il torneo più avvin-
Sticchi
Damiani al territorio ster ha centrato tutti gli obiettivi cente. Bisogna avere il coraggio, Questa
Nato a Galatina
(Lecce)
3 Anche per questo società e
squadra hanno potuto lavorare
è la nostra forza valorizzando anche i giocatori». soprattutto per i playout». volta
avremo una
l’11 maggio 1975,
si laurea in l piccolo Fefè costeggia piazza
serenamente?
«Dire la verità paga sempre, il
Baroni? Presto 3 Si può pensare di ragionare
sul lungo periodo?
3 Stabilizzarsi in A sarebbe…?
«Fondamentale, questa promo-
politica
Giurisprudenza Mazzini sulla biciclettina a spin- territorio preferisce la franchez- valuteremo «Sì, attingendo dal mercato ma zione cambia la storia del club diversa in A
Vorremmo
all’Università del
Salento
ta indossando la maglietta gial-
lorossa personalizzata. Il padre
za piuttosto che messaggi volti a
dire che va tutto bene. E anche il futuro» anche dalla nostra Primavera
che ha 3-4 talenti purissimi».
dei prossimi 2-3 anni».
valorizzare
e consegue lo scorta, lo esorta, lo sostiene. Il in A sarà così. Nessuna spacco- 3 Qual è la priorità a livello i giocatori
il Dottorato piccolo Fefè festeggia a modo neria, solo tanto lavoro. Tutte le lorizzarli noi». 3 A che punto siete con i rinno- strutturale? acquistati
di ricerca suo la vittoria del campionato di risorse che arriveranno verran- vi di Corvino e Baroni? «Dopo il consolidamento fi-
in Diritto Serie B e la conseguente promo- no reinvestite per rendere sem- 3 Come ha fatto a convincere «Corvino ha ancora un anno di nanziario, avere un centro spor-
dell’Unione zione in A del Lecce. E il padre, pre più solido il club». Corvino a tornare a Lecce? contratto, Baroni invece va a tivo di proprietà».
europea. Si sempre a modo suo, rappresen- «Andai a casa sua dopo Lecce- scadenza il prossimo 30 giugno. Il nostro è
occupa ta tutto il popolo salentino (in 3 La rosa andrà rivista? Parma, l’ultima della A 2019-20, Ci dobbiamo ancora fermare un 3 Cosa sogna per il Lecce? un club
principalmente loco e sparso nel Mondo) che ha «C’è una base su cui lavorare, vicino a Vernole (provincia di secondo dopo questo finale in- «Avere lo stadio esaurito con gli di salentini
di Diritto scortato, esortato e sostenuto la con 18-19 giocatori di proprietà, Lecce, ndr). Per provare a con- tenso, siamo al punto zero». abbonamenti».
Amministrativo, squadra. Il presidente Saverio molti di loro possono ancora vincerlo gli dissi che avrebbe do-
in una A
Diritto della Sticchi Damiani raggiunge il crescere». vuto fare una cosa che non ave- 3 Che Serie A ritroverà? 3 Lei e i suoi soci date molto a con diverse
concorrenza, luogo dell’intervista stringendo va mai fatto in vita sua: scegliere «Un campionato con alcune Lecce e al Salento: cosa le pia- proprietà
Diritto mani, sorridendo, assorbendo la 3 Rispetto alla scorsa promo- il Lecce, in un momento della proprietà sganciate dal territo- cerebbe avere indietro? straniere
dell’Unione felicità e l’orgoglio di una terra. zione, quali errori non andran- carriera in cui poteva davvero rio, noi siamo una società salen- «Ricevo già moltissimo ogni Siamo
Europea e no più commessi? scegliere ciò che voleva fare». tina con una direzione tecnica giorno, affetto e sostegno. Fin vintage
Diritto sportivo 3 Venerdì ha detto che «se ci «Avremo una politica diversa, salentina, siamo anni Ottanta, quando avrò energia, darò tutto
Saverio
fosse stato un altro Via del Ma- l’altra volta avevamo puntato su 3 E che percorso avete seguito vintage». per questa terra».
Sticchi
re, lo avremmo riempito»… giocatori in prestito. Quest’anno per scegliere Marco Baroni? © RIPRODUZIONE RISERVATA
Damiani
«Non era una frase a effetto, ma vorremmo mettere qualità nella «Conosce benissimo la B, mi ha 3 E che Serie B lascia?
è ciò che penso seriamente.
Questa terra ha sposato il nostro
rosa, magari anche nomi meno
conosciuti, ma acquistarli e va-
colpito per la sua voglia di lavo-
rare, il suo essere di sostanza. E’
«Una B corretta che ha proposto
uno spettacolo avvincente. Sono s TEMPO DI LETTURA 3’25”

Il quadro degli spareggi PANORAMICA

Caldirola e D’Orazio TURNO SEMIFINALI FINALE Due rose piene di qualità


saltano una partita
PRELIMINARE
Gara unica
Andata Andata A Lecce più esperienza,
Ecco il regolamento 17/5 ore 20.30 26/5 ore 20.30 a Cremona più freschezza
° Vincente A ° -
● I playoff di B scattano venerdì e ● Lecce e Cremonese hanno raggiunto la Serie
sabato con il turno preliminare: il 3° Pisa ° - A diretta attraverso due filosofie differenti
programma e gli orari sono nel 13 maggio nella costruzione delle rose. Il Lecce ha puntato
grafico qui accanto. Il regolamento ore 20.30 18/5 ore 19 Ritorno più sui giocatori di proprietà con un gruppo di
di queste due partite dice che se c’è 6° Ascoli ° Vincente B 29/5 ore 20.30 giocatori esperti e altri giovani ma non troppo.
parità al 90’ si va ai supplementari, e A
se la parità persiste si qualifica per 7° Benevento 4° Monza ° - Ha sfruttato i gol di Coda, l’esplosione di
la semifinale la squadra di casa (in Strefezza e la crescita di Hjulmand: tre esempi
quanto meglio piazzata). Invece in ° - di tre età differenti. A Cremona invece la
Ritorno
semifinale e in finale (come nel sorpresa è stata la rendita positivissima dei
21/5 ore 18 PROMOSSE
playout) non ci sono i molti giovani in prestito: da Fagioli a Gaetano,
IN SERIE A
supplementari, a meno che la finale 3° Pisa da Okoli a Carnesecchi. I rapporti tra
non sia tra Pisa e Monza: avendo 14 maggio
finito a pari punti in campionato, in ore 18 ° Vincente A Cremonese e Serie A sono stati fatti fruttare in
caso di parità in finale si andrà ai maniera eccellente dal lavoro sul campo e il
5° Brescia 22/5 ore 18 risultato è arrivato. Sono due strade diverse,
supplementari. B
8° Perugia 4° Monza ma con un medesimo fine: far risaltare i talenti,
GIUDICE SPORTIVO Due al di là dell’anagrafe. Ecco perché in queste due
squalificati saltano la prima gara dei ° Vincente B LECCE CREMONESE
promozioni emerge il lavoro dei due allenatori
playoff: D’Orazio (Ascoli) e Caldirola PLAYOUT
(Monza). Un turno anche a Corazza Vicenza AND: 12 maggio ore 20.30 (Baroni e Pecchia) che hanno saputo trarre il
e Crisanto (Alessandria), Calabresi Cosenza massimo dai rispettivi gruppi.
RIT: 20 maggio ore 20.30
e Majer (Lecce). Due giornate di © RIPRODUZIONE RISERVATA
stop al d.s. Giannitti (Perugia). GDS
D O M E N I CA 8 M AGG I O 2 02 2 L A G A Z Z E T TA S P O RT I VA 29

ese la nuova sfidA


Pecchia Incontenibile Fabio Pecchia,
48 anni, tecnico della
Cremonese, festeggiato dai
suoi giocatori a Como, dopo
aver conquistato la Non so neanche io
promozione in Serie A GETTY perché Braida
mi scelse: non ci
conoscevamo
Fabio Pecchia

«GIOVANI E VITTORIE
Allenatore Cremonese

VANNO D’ACCORDO
ARVEDI? IMPARO
ANCHE DA LUI»
LA SCHEDA
di Matteo Pierelli
punto non dipendeva più solo
da noi ma proprio questo può Il tecnico dei «Di certo non mi dispiacerebbe
ma serve la volontà sia dei gio-
le partite».
HA DETTO

I
averci aiutato: a Como abbiamo
giocato più sciolti».
grigiorossi: catori sia delle società proprie-
tarie del cartellino. Vedremo, in
3 Il tecnico spagnolo aveva det-
to che in caso di promozione si
Fabio «Io promosso questo momento è ancora pre- aspettava da lei un invito nel
3 Differenze con la promozione sto per parlare di futuro. Co- migliore ristorante di Cremo-
Pecchia è
nato a Formia il di Verona nel 2017? dopo Simoni, munque vada a finire, tutti que- na... A Verona
24 agosto 1973.
Laureato in
«Là avevamo l’obbligo di salire,
in rosa avevamo grandi nomi.
forse non è un sti ragazzi giovani dovranno es-
sere riconoscenti per sempre al-
«Nei prossimi giorni vado da lui
a Liverpool, ho già in program-
avevo una
rosa con
Legge, ha gioca-
to con Avellino,
l giorno dopo è ancora stremato.
Dalla festa di una città intera e
Qui a Cremona invece abbiamo
puntato soprattutto sui giovani.
caso. A Benitez la Cremonese, che li ha lanciati
nel grande calcio».
ma il viaggio: salderò lì».
grandi
Napoli, Juve, dall’adrenalina, che non gli ha L’obiettivo non era la promozio- offrirò una cena 3 Lei è stato anche in Giappone: nomi, qui
invece si è
Samp, Torino,
Napoli, Bologna,
fatto chiudere occhio. Ma Fabio
Pecchia è un uomo felice. Ha
ne diretta, ma abbiamo dimo-
strato che si può vincere con a Liverpool» 3 C’è qualcosa che non rifareb-
be e qualcosa per cui si è detto
perché?
«Ho la mente aperta, credo che puntato
Como, Siena, portato in Serie A la Cremonese tanti ragazzi in campo giocando bravo? un’esperienza dall’altra parte soprattutto
Ascoli, Foggia dopo 26 anni al termine di un anche un bel calcio». naio 2021 la squadra era penul- «C’è un giocatore che non ho del mondo sia utile alla forma- sui ragazzi
e Frosinone campionato pazzesco. «Sono tima, ora siamo in A: qualcosa di trattato benissimo: se potessi zione professionale. Sono stato
ancora “stonato” - dice il tecnico 3 Con il cavaliere Arvedi che buono lo abbiamo fatto. Se c’è tornare indietro mi comporterei poco, circa 9 mesi: sono dovuto
In panchina di Formia -, siamo arrivati a Cre- rapporto ha? uno a cui devo dire grazie, oltre in maniera diversa. Invece credo ritornare per motivi familiari
Debutta nel 2011 mona di notte e abbiamo festeg- «Ottimo. La cosa più bella sono ad Arvedi, è proprio Braida». di essere stato bravo ad aver insi- ma sarei rimasto di più». Sono stato
a Gubbio in B. giato fino alle 4. E quando sono le riunioni con lui. Fa tante do- stito con il centrocampo a due: in Giappone
Poi Latina, Vero- rientrato a casa ho provato a mande e io gliele faccio a lui. 3 Lei era anche un pupillo di Gaetano e Fagioli hanno dimo- 3 Lei è laureato in legge: studia- perché
na (promosso in dormire, ma non ci sono riusci- Con una persona come lui, con Gigi Simoni. strato di saperlo reggere, dopo il re è importante anche per i cal-
to». la sua storia, con quello che ha «Si, eravamo molto amici. Ap- ko di Pisa mi hanno massacrato ciatori?
un’esperien
A nel 2017).
Avispa Fukuoka, fatto, c’è sempre qualcosa da pena arrivato a Cremona la pri- ma io ho tenuto duro». «Rispetto ai miei tempi di gio- za dall’altra
Juve U23 e, da 3 Dica la verità: non se l’aspet- imparare. E so per certo che il ma cosa che ho chiesto è stata catori che studiano se ne vedono parte del
gennaio 2021, tava di essere promosso venerdì calcio gli dà emozioni forti». quella di mettere una sua foto 3 Il suo maestro Benitez l’ha sempre di più, per fortuna. A me mondo
Cremonese, sera... nel mio ufficio. Il fatto che la mia chiamata? ha aiutato molto, mi ha sempre servirebbe
portata in A «Allora: al fischio finale della 3 Arvedi si è affidato a Braida promozione in A sia arrivata do- «Si l’ho appena sentito, mi ha fatto sentire più tranquillo. An- a tutti
dopo 26 anni partita con l’Ascoli mi sono det- che a sua volta ha scelto lei: po la sua forse non è un caso». fatto i complimenti. Del resto che nei momenti più difficili che
Fabio
to: “Che campionato abbiamo perché? abbiamo un contatto quasi quo- pure a Cremona ci sono stati».
Pecchia
buttato via”. Ma già al rientro «Non lo so neanche io perché 3 La Cremonese ha alcuni gio- tidiano, lui mi ha aiutato molto, © RIPRODUZIONE RISERVATA

negli spogliatoi, analizzando gli non ci conoscevamo, mentre ielli “solo” in prestito: quanto è un maestro nella metodologia
altri risultati, qualche possibilità
me la sono data. Certo, a quel
ora il feeling tra noi due è totale.
Quando sono arrivato nel gen-
sarebbe importante tenerli an-
che in A?
di lavoro, nella gestione del
gruppo, nella preparazione del- s TEMPO DI LETTURA 3’14”

I CO N T I

Con la Serie A piovono tra 30 e 40 milioni


Mercato: due filosofie diverse anche ora?
● Passata la gioia delle feste Mercato Interessante sarà
(meritate) e assorbito l’impatto soprattutto capire come
emotivo della promozione, verranno formati i budget per
Lecce e Cremonese inizieranno fare mercato per le due
a fare i conti anche di quanto neopromosse. Le quali hanno
Talenti vale il passaggio in Serie A dal due rose strutturate in
pregiati punto di vista economico. Non maniera nettamente differente.
Da destra verso ci possono essere numeri Il Lecce ha puntato sulle A Lecce
sinistra Nicolò precisi, ma si possono fare dei acquisizioni e poco sui prestiti Pantaleo
Fagioli, 21 anni, confronti con il recente (Plizzari, portiere di riserva, Corvino, 72 anni
Gianluca passato per capire quanto le Faragò e Barreca). Pantaleo
Gaetano, 22, casse dei due club possono Corvino e Stefano Trinchera
Caleb Okoli, 20, aspettarsi. Più o meno, al lordo, non hanno necessità di
Marco si parla di una cifra che varia ridefinire la squadra. A
Carnesecchi, 21, tra i 30 e i 40 milioni: dai 20 ai 30 Cremona invece Ariedo Braida
Morten provenienti dai diritti tv e altri e Simone Giacchetta
Hjulmand, 22, 10 da risorse legate al perderanno per scadenza di
Gabriel campionato (marketing e prestiti una decina di elementi,
Strefezza, 25 incassi del botteghino). A tra cui i giovani talenti A Cremona
LAPRESSE-GETTY questa cifra andrebbero poi sbocciati in questa stagione. Ariedo Braida,
sottratti i contributi. © RIPRODUZIONE RISERVATA 76 anni
30 DOMENICA 8 MAG G I O 2 02 2 L A G A Z Z E T TA SP O RT I VA
D O M E N I CA 8 M AGG I O 2 02 2 L A G A Z Z E T TA S P O RT I VA 31

SERIE C SECONDO TURNO SUPERCOPPA

Modena-Bari, che show! MODENA


BARI
3
3
Playoff

Zeman, la Juve
Una degna festa per la B
MARCATORI autorete di Baroni (M)
al 9’, Bonfanti (M) al 20’, Citro (B) al
24’, Mallamo (B) al 31’ p.t.; Bonfanti e il big match
(M) al 6’ e al 29’ s.t.

MODENA (4-3-2-1)
di Trieste: via
Narciso 6; Oukhadda 6 (dal 9’ s.t.
alla fase calda
Sei gol e tante emozioni, ma il 3-3 piace solo al Südtirol Ciofani 6), Silvestri 6, Baroni 5,5 (dal
37’ s.t. Pergreffi s.v.), Renzetti 6,5;

Tesser deve vincere a Bolzano, col pari trionfa Javorcic


Magnino 6,5, Di Paola 6, Armellino 6 catta oggi la fase na-

S
(dal 24’ s.t. Scarsella 6);
Giovannini 6, Duca 5,5 (dal 9’ s.t.
zionale dei playoff
Ogunseye 5,5); Bonfanti 7,5. che dovranno deter-
uomini di peso e di qualità, ma (Gagno, Spurio, Mosti, Longo, minare la quarta pro-
di Paolo Reggianini
non si tirerà indietro per essere Piacentini). All. Tesser 6,5 mozione in B. Entra-
MODENA
ancora competitivo no in gioco Feralpisalò, Cesena,
BARI (4-3-1-2)
a testa libera da ogni Frattali 5,5; Belli 5,5 (dal 39’ s.t.
Palermo e Renate, che hanno

L
pressione, la voglia Il grande ex E’ stata anche la Pucino s.v.), Gigliotti 5,5, Terranova 6, saltato la fase a gironi grazie al
del Modena di conge- partita di Michele Mignani. Un Ricci 5,5; Maita 6 (dal 14’ s.t. piazzamento in campionato e
darsi dal proprio anno fa, dopo 70 punti e un Misuraca 6), Maiello 6 (dal 22’ s.t. sono teste di serie insieme al-
pubblico con una vit- playoff malamente perso, non Bianco 6) Mallamo 7; Botta 6,5 (dal l’Entella, la migliore (per punti
toria, l’orgoglio del Bari chiama- venne confermato a Modena. 22’ s.t. Paponi s.v.); Citro 7, fatti in campionato) tra le quali-
Antenucci 5,5 (dal 14’ s.t. Cheddira 5).
to a completare il suo percorso «Abbiamo fatto un affare tutti e ficate dalla fase a gironi stessa.
(Polverino, Plitko, Di Cesare,
trionfale. Il 3-3 finale della se- due» ha detto il tecnico del Bari, Simeri, Galano, Mazzotta, Scavone). Gli accoppiamenti sono stati sta-
conda partita di Supercoppa di che ha ricevuto gli applausi del All. Mignani 6,5 biliti per sorteggio, giovedì ci sa-
Lega Pro racchiude tutto ciò, Braglia e ci teneva a non sfigura- ranno le sfide di ritorno (senza
specchio fedele di una gara di- re: ha schierato un undici inizia- ARBITRO Di Marco di Ciampino 6,5 supplementari): in caso di parità
NOTE paganti 4.453, incasso di
vertente, aperta a ogni risultato le molto simile a quello titolare, passa la squadra meglio classifi-
43.278 euro. Ammoniti e Belli,
fino alla fine. Con le poche ener- al contrario del Modena che di Oukhadda, Silvestri, Mallamo, cata (ossia quella che gioca il ri-
gie rimaste, le squadre non si so- titolari ha proposto solo Silvestri Gigliotti, Misuraca, Di Paola e torno in casa). Tra le cinque
no risparmiate (anche con qual- e Armellino. Gara divertente, se- Magnino. Angoli 1-6 squadre che saranno promosse
che momento di nervosismo) guita in tribuna da Melissa Satta, al secondo turno, quella meglio
per un’altalena di gol chiusa in fidanzata di Mattia Rivetti, nipo- classificata sarà testa di serie (al-
crescendo dalla squadra di Tes- te del patron gialloblù e dichia- la pari di Padova, Reggiana e Ca-
ser. Certo, ora il Bari vede così rata tifosa del Modena. Subito il tanzaro): la graduatoria dice Pa-
sbarrata la strada per aggiudi- vantaggio del Bari con la conclu- lermo 69,66, Feralpisalò 69, Ce-
carsi il trofeo dopo il ko con il sione di Citro sporcata da Baroni Protagonisti Attilio Tesser, 63 anni, con il presidente Rivetti del Modena sena 67, Entella 65 e Pescara 65
Südtirol di che ha ingan- (sono ininfluenti le altre).
una settimana nato Narciso.
fa, ma ci sono
altri buoni Protagonista
Ha reagito su-
bito il Mode-
Il quadro degli spareggi I motivi Molta curiosità per le
sfide odierne (gli orari li trovate
motivi per La squadra dell’ex na: prima il FASE A GIRONI FASE NAZIONALE SEMIFINALI FINALE nel grafico qui accanto): la Ju-
chiudere la tentativo di ventus U23 non era mai arrivata
stagione con Mignani va sul 3-1,
1° TURNO 2° TURNO 1° TURNO 2° TURNO ANDATA ANDATA
G i ova n n i n i ANDATA ANDATA MERCOLEDÌ DOMENICA a questa fase e rincorre una sto-
ampi sorrisi. Il poi viene ripresa sventato da OGGI MARTEDÌ 17/5 25/5 5/6 rica promozione (il regolamento
Modena inve- Frattali, poi delle seconde squadre lo con-
ce solo vin- da Bonfanti, autore
A 6ª LECCO 0 5ª TRIESTINA 2
l’ acuto d i RITORNO RITORNO RITORNO RITORNO sente), l’eterno Zeman è reduce
cendo sabato di una tripletta 11ª PRO PATRIA 2 11ª PRO PATRIA 1 GIOVEDÌ 12/5 SABATO 21/5 DOMENICA DOMENICA
Bonfanti su dall’impresa di Avellino con il
29/5 12/6
prossimo a assist di Ren- 7ª PRO VERCELLI 0 5ª PESCARA Foggia e giovedì compie 75 anni,
Bolzano potrà conquistare il tro- zetti. Il Bari è tornato in vantag- 7ª PRO VERCELLI 0 il Palermo in attesa della cessio-
SORTEGGIO
feo, mentre alla squadra di Ja- gio con Citro ispirato da Botta e il 10ª PERGOLETTESE 0 3ª FERALPISALÒ ne allo sceicco dei City gioca la
8ª JUVENTUS U23 1
vorcic basterà il pareggio. tris lo ha firmato Mallamo, che ORE 19 SORTEGGIO SORTEGGIO gara più importante contro la
GIRONE

8ª JUVENTUS U23 0 QUALIFICATE


da posizione favorevole ha capi- TRIESTINA, JUVENTUS U23 2ª PADOVA Triestina, il Cesena americano
Partita Ci ha pensato Nicholas talizzato il filtrante di Maita. 9ª PIACENZA 0 5ª MONOPOLI VINCENTE ha una sfida inedita contro il
Bonfanti a tenere a galla il Mo- L’orgoglio ha risvegliato il Mode- Monopoli, il Pescara cerca slan-
dena, sotto 3-1 all’intervallo. Tri- na nella ripresa e ci ha pensato 4ª ENTELLA 1 3ª CESENA VINCENTE cio dopo due faticosi 2-2 interni
B 5ª PESCARA 2
SORTEGGIO
pletta e pallone a casa per l’at- Bonfanti con altri due gol a ren- ORE 20 nella fase precedente per risalire
10ª CARRARESE 2 9ª OLBIA 1
taccante classe 2002 preso dal- dere più dolce la premiazione a 2ª REGGIANA in B alla pari dell’Entella (la ter-
l’Inter. Non è stata una stagione fine gara, con la consegna da 5ª TRIESTINA SORTEGGIO za retrocessa della stagione
6ª ANCONA M. 0
fortunata per lui, protagonista a parte del presidente Ghirelli del- 5ª PESCARA 2 scorsa è la Reggiana che entrerà
9ª OLBIA 2 3ª PALERMO SORTEGGIO
inizio stagione ma poi costretto la Lega Pro della coppa riservata 7ª GUBBIO 2 in gioco nel prossimo turno), in-
ORE 17.30 SORTEGGIO
a continui stop per problemi ai vincitori del girone B. PLAYOUT fine le due lombarde Feralpisalò
GIRONE

7ª GUBBIO 1 QUALIFICATE
muscolari. Tesser gli ha conces- ENTELLA, PESCARA
2ª CATANZARO RITORNO SABATO 14/5 e Renate cercano di ripetere i
so questa opportunità e lui con La situazione Così il quadro 8ª LUCCHESE 0 8ª JUVENTUS U23 brillanti exploit in questi spa-
tre gol tutti di testa ha dimostra- della Supercoppa di Lega Pro. AND. GIRONE A RIT. reggi nelle precedenti stagioni
4ª AVELLINO 1 4ª RENATE GIANA-TRENTO
to ampiamente che, se in condi- Prima giornata: Bari-Südtirol C 5ª MONOPOLI 1 2-3 per arrivare nel punto più alto
ORE 18 SORTEGGIO
zioni fisiche eccellenti, potrà es- 1-2. Seconda giornata: Modena- 10ª PICERNO 1 7ª FOGGIA 2 1-1 SEREGNO-PRO SESTO della loro storia. Tutte le partite
sere utile in un Modena che pro- Bari 3-3. Classifica: Südtirol p. 3; MIGLIORE sono trasmesse su Sky e da Ele-
GIRONE B
prio dal rafforzamento dell’at- Modena e Bari 1. Ultima partita 6ª FRANCAVILLA 2 7ª FOGGIA 1° TURNO* ven Sport, mentre Triestina-Pa-
5ª MONOPOLI 1 1-0 FERMANA-VITERBESE
tacco («dobbiamo lavorare bene (sabato 14) Südtirol-Modena. 9ª MONTEROSI
lermo va anche su Rai Sport.
2 4ª ENTELLA*
sulle punte», il monito del pre- © RIPRODUZIONE RISERVATA 6ª FRANCAVILLA 0 2-1 PISTOIESE-IMOLESE © RIPRODUZIONE RISERVATA

sidente Rivetti) si concentrerà ORE 18


GIRONE

7ª FOGGIA 2 QUALIFICATE GIRONE C


nel prossimo mercato. E così fa-
rà anche il Bari, che davanti ha s
TEMPO DI LETTURA 2’47” 8ª TURRIS 0
MONOPOLI, FOGGIA
* PER PUNTI FATTI IN CAMPIONATO
1-0 PAGANESE-F. ANDRIA s TEMPO DI LETTURA 1’26”

Playout GIANA 2 SEREGNO 1 FERMANA 1 PISTOIESE 2 PAGANESE 1


TRENTO 3 PRO SESTO 1 VITERBESE 0 IMOLESE 1 FIDELIS ANDRIA 0
Colpo Trento MARCATORI Perico (G) al 16’ p.t.; MARCATORI Jimenez (S) al 5’, Sala MARCATORE Kyeremateng al 39’ MARCATORI Boscolo (I) al 37’ p.t.; MARCATORE Cretella al 35’ p.t.
Bel ribaltone Izzillo (T) al 16’, Trainotti (T) al 22’,
Pasquato (T) al 40’, Palazzolo (G) al
(PS) al 12’ s.t. s.t. autorete di Rinaldi (I) al 12’, Suciu (P)
al 46’ s.t. PAGANESE (4-1-4-1) Baiocco 7;

della Pistoiese 46’ s.t.


GIANA (4-3-1-2) Zanellati 6;
SEREGNO (4-3-2-1) Lupu 6,5;
Gemignani 5,5, Solcia 6, Rossi 6,
Zoia 5,5; Iurato 6 (dal 16’ s.t. Balzano
FERMANA (3-4-2-1) Ginestra 6,5;
Rossoni 6,5, Urbinati 6,5, Sperotto 6;
Rodio 6 (dal 30’ s.t. Parodi 6),
PISTOIESE (4-3-3) Seculin 6;
Mezzoni 6,5 (dal 40’ s.t. Nica s.v.),
De Santis 6, Schiavino 7,5,
Murolo 6,5 (dal 38’ s.t. Sbampato 5,5),
Brogni 6 (dal 38’ s.t. Manarelli s.v.);
Perico 7, Bonalumi 6,5, Magli 6,5, 6), Mandorlini 6, Invernizzi 6; Signorile Graziano 6,5, Mbaye 6, Alagna 6; Moretti 6, Portanova 6,5, Martina 6 Tissone 6,5; Guadagni 6,5 (dal 29’ s.t.
ell’andata dei playout Vono 6; Acella 6 (dal 20’ s.t. Cazzola 6,5 (dal 16’ s.t. Gomes 6), Jimenez 7 Pannitteri 7 (dal 42’ s.t. Capece s.v.), (dal 42’ s.t. Pinzauti s.v.); Martorelli 5,5), Bensaja 6,5,

N
il colpo grosso lo fa il 6), Panatti 5,5 (dal 37’ s.t. Caferri (dal 19’ s.t. Vitale 6); Cortesi 6 (dal 39’ Frediani 6,5 (dal 23’ s.t. Folprecht 6 (dal 33’ s.t. Pertica s.v.), Zanini 6,5, Cretella 7 (dal 22’ s.t.
Trento, unica squa- s.v.), Palazzolo 6,5; D’Ausilio 6 (dal 37’ s.t. Dell’Agnello s.v.). (Marocco, Kyeremateng 7); Marchi 6,5 (dal Marcucci 6,5, Suciu 7; Bocic 6, Diop 5,5); Tommasini 6 (dal 38’ s.t.
s.t. Ghilardi s.v.); N. Corti 6 (dal 1’ s.t. Capone, Galeotafiore, Aga, Marino, 1’ s.t. Cognigni 6,5). (Moschin, Vano 6, Di Massimo 5,5. (Pozzi, Castaldo 5,5). (Pellecchia,
dra capace di vincere A. Corti 6,5), Tremolada 6 (dal 28’ s.t. Raggio Garibaldi, Valeau, Bartolotta). Spedalieri, Sangiorgi, Bugaro, Crespi, Venturini, Florentine, Valiani, Avogadri, Dramane, Celesia,
fuori casa, contro Messaggi 5,5). (Casagrande, All. Cau-Lanzaro 6,5 Scrosta, Giannò, Boateng, Blondett). Castellano, Stijepovic, Basani, Volpicelli, Scanagatta, Iannone).
una Giana che era anche andata Barazzetta, Carminati, Piazza, Gaye, All. Baldassarri 7 D’Antoni). All. Alessandrini 6,5 All. Di Napoli 6,5
in vantaggio: protagonista un Gorghelli, Pala). All. Castelnovo 6 PRO SESTO (3-5-2) Del Frate 7;
Cristian Pasquato vero trascina- (Contini squalificato) Maldini 5, Marzupio 5 (dal 32’ s.t. VITERBESE (3-5-2) Fumagalli 6,5; IMOLESE (4-4-2) Rossi 6,5; FIDELIS ANDRIA (4-2-3-1)
Lucarelli s.v.), Della Giovanna 6 (dal D’Ambrosio 5,5, Ricci 6,5, Martinelli Angeli 6, Rinaldi 5,5, Vona 6 (dal 38’ Saracco 5,5; Monterisi 5,5, Riggio 6,
tore, per una salvezza ora molto TRENTO (3-4-2-1) Marchegiani 6; 31’ s.t. Pecorini s.v.); Sala 7,5, 5,5; Semenzato 5,5, Adopo 6, s.t. Milani s.v), Liviero 6,5; Alcibiade 5,5, Benvenga 6,5;
vicina. Tre le vittorie in casa, fir- Dionisi 6, Trainotti 6,5, Carini 6; Cerretelli 6 (dal 16’ s.t. De Sena 6), Megelaitis 6, Mungo 6 (dal 23’ s.t. Benedetti 6, D’Alena 6, Boscolo 6,5, Urso 6, Casoli 6; Ciotti 5,5, Bubas 5,5,
mate Fermana (troppo rinun- Galazzini 6 (dal 28’ s.t. Bearzotti 6), Gattoni 6, Brentan 6, Mazzarani 6; Calcagni 6), Urso 5,5; Polidori 5,5 (dal A. Lombardi 5,5 (dal 18’ s.t. Belloni 6); Carullo 5 (dal 13’ s.t. Tulli 6,5);
ciataria la Viterbese), Paganese Caporali 5,5 (dall’11’ s.t. Izzillo 7), Capogna 5,5 (dal 36’ s.t. Marilungo 23’ s.t. Bianchimano 6), Padovan 5,5 (dal 26’ s.t. Cerretti 5,5), Di Piazza 5,5 (dal 35’ s.t. Sorrentino
(troppo timorosa la Fidelis An- Osuji 6, Oddi 6,5; Belcastro 6 (dal 28’ s.v.), Scapuzzi 5,5 (dal 15’ s.t. Ghezzi Volpicelli 6,5. (Bisogno, D’Uffizi, Romano 6 (dal 38’ s.t. De Sarlo s.v). 5,5). (Vandelli, Donini, Legittimo,
dria) e soprattutto Pistoiese, che s.t. Ruffo 6), Pasquato 7,5; 6,5). (Bagheria, Capelli, Gualdi, Pavlev, Marenco, Alberico, Maffei). (Santopadre, Angeletti, Manzo, Bolognese, Messina, De Marino,
Bocalon 5,5 (dal 42’ s.t. Barbuti s.v.). Grandi, Adamoli, Giubilato, Toninelli). All. Dal Canto 5,5 La Verdera, L. Lombardi, De Feo, Gaeta, Bonavolontà, Ortisi,
perdeva contro l’Imolese e poi
(Cazzaro, Pigozzo, Simonti, All. Pasca-Di Gioia 6 Capozzi, M. Lombardi). Bortoletti). All. Di Leo 5,5
ha vinto in rimonta all’ultimo Chinellato, Raggio, Vianni, Seno, ARBITRO Feliciani di Teramo 7 All. Fontana 6
respiro grazie a un gran tiro di Pattarello). All. D’Anna 7 ARBITRO Fiero di Pistoia 6,5 NOTE paganti 1.457, incasso di ARBITRO Rutella di Enna 7
Sergio Suciu. L’unico pareggio è NOTE spettatori 900 circa; paganti e 12.200 euro. Ammoniti Martinelli, ARBITRO Perenzoni di Rovereto 6 NOTE spettatori 2.500 circa; paganti
arrivato nel derby di Seregno, ARBITRO Longo di Paola 6 incasso non comunicati. Espulso Urbinati, Pannitteri, Mungo, Fumagalli NOTE paganti 1.495, incasso non e incasso non comunicati. Ammoniti
NOTE spettatori 1.100 circa; paganti Maldini al 48’ s.t.; ammoniti Gattoni, e Megelaitis. Angoli 1-2 comunicato. Espulso Vano al 48’ s.t.; Riggio, Casoli, Carullo, Bensaja,
dove la Pro Sesto s’è salvata gra-
e incasso non comunicati. Ammoniti Scapuzzi, Jimenez, Gemignani, ammoniti Romano, Folprecht e Guadagni, Tommasini, Brogni,
zie a un eurogol di Sala. Sabato Galazzini, Caporali, A. Corti e Caferri. Maldini, Mazzarani, Sala e Mandorlini. Portanova. Angoli 9-2 Sbampato e Urso. Angoli 7-11
14 ci sono le 5 gare di ritorno. Angoli 5-6 Angoli 9-4
© RIPRODUZIONE RISERVATA
32 DOMENICA 8 MAG G I O 2 02 2 L A G A Z Z E T TA SP O RT I VA

LA GRANDE NOVITÀ

Relaxinrosa

Mettiti in gioco
ZIA TIVA
L’ I N I

Il nostro giornale
lancia un nuovo
prodotto editoriale
per rilassarsi,
divertirsi e allenare
la mente. Non solo
giochi e quiz a tema,
ma anche tantissime
notizie e curiosità
sui grandi campioni
del mondo sportivo

Il cuore
della rivista
La doppia pagina centrale del primo numero
di Enigmistica Sport, in regalo martedì,
con il cruciverbone che comprende 10 quiz sportivi

IN ARRIVO

ECCO ENIGMISTICA SPORT


DA MARTEDÌ OGNI SETTIMANA
IN REGALO CON IL GIORNALE
Clic
partendo da chiavi che corri- italiani del circuito. Di Matteo
di Giulio Saetta
spondono ai nomi degli atleti o Berrettini, che inaugura la rubri-
TWITTER @GIULIOSAETTA
dei grandi eventi, sia nelle defi- ca “I fuoriclasse” di pagina 2,

M
nizioni di termini non specifici
ma di cui, se esiste, sarà privile-
molti sanno che è l’unico azzur-
ro nella storia ad aver disputato
L’Olimpiade
giata l’accezione sportiva. Sem-
pre rimanendo nel solco della
Leonardo da Vinci,
un genio anche
una finale di Wimbledon e la se-
mifinale degli Australian Open.
dei giochi:
migliore tradizione enigmistica,
con tipologie di giochi a livello di
con rebus e sciarade Matteo “The Hammet” è un
grande appassionato di calcio
cruciverba, puzzle,
difficoltà crescente a mano a (tifosissimo della Fiorentina) e di passatempi
IL NUMERO eno due! Siamo ormai vicini al
debutto in edicola di Enigmisti-
mano che si sfogliano le pagine.
E se qualche schema rimane in-
● Leonardo da Vinci,
scienziato e artista
un’altra disciplina sportiva: sa-
preste dire quale? Mentre Jannik ed enigmi illustrati
32
ca Sport, la nuova rivista di gio- soluto o la risposta a un quiz geniale, è stato anche un Sinner a pagina 24 ci fornisce lo
chi che dopodomani, martedì 10
maggio, i lettori della Gazzetta
proprio non affiora alla mente,
nessun problema perché in fon-
grande enigmista. Oltre al
vezzo di scrivere al
spunto per un bel “Cambio
d’iniziale”, uno dei cavalli di bat-
a difficoltà
Le pagine
potranno avere gratis insieme al
giornale. Una nuova iniziativa
do a ogni numero sono sempre
pubblicate tutte le soluzioni.
contrario con la mano
mancina da destra a
taglia dell’enigmistica classica.
Per i calciofili, a pagina 6 è illu-
crescente, con tutte
di Enigmistica
Sport (formato
editoriale pensata dalla Rosea
per il divertimento di tutti, spor- Apre Marcell Si parte subito
sinistra, si divertiva a
inventare rebus, sciarade,
strato un gruppetto di allenatori
di calcio italiani che hanno vinto
le soluzioni
19x23 cm):
30 contengono i
tivi e non. Da ora in avanti tutti i
martedì, senza aggiungere un
col botto grazie a Marcell Jacobs,
l’uomo più veloce del pianeta,
frasi in codice, anagrammi,
giochi illustrati,
la Serie A, in cui si cela un “in-
truso”. E ancora, momenti ludici
nello stesso numero
giochi e le centesimo al prezzo del giornale, campione olimpico dei 100 me- filastrocche e rompicapi sull’interista Gosens, lo juventi-
curiosità, le 2 ci saranno in regalo trentadue tri piani e della staffetta 4x100 a che poi sottoponeva al suo no Vlahovic e sua maestà Leo
finali ospitano pagine con il meglio dell’enig- Tokyo. Sarà lui a campeggiare divertito mecenate Messi. O, per chi ama gli sport
tutte le soluzioni mistica: cruciverba, puzzle, gio- nel tradizionale cruciverba a Ludovico il Moro. americani, la leggenda del foot-
dello stesso chi illustrati, sudoku, rebus, ru- schema fisso della prima coper- Di Leonardo sono noti 171 ball Tom Brady e due assi del
numero briche e curiosità, oltre a enigmi tina di Enigmistica Sport in enigmi, quasi tutti basket di ieri e di oggi: Michael
classici come indovinelli, sciara- omaggio martedì. Sfogliando le conservati alla Royal Jordan e LeBron James. Tornan-
de, cambi di vocale, anagrammi. pagine della nuova rivista, gli ap- Library di Windsor do a casa nostra, c’è un’atleta
La presenza dello sport si ritrova passionati di tennis saranno in un doppio papiro. bionda che presta volto e nome
sia negli schemi, creati ad hoc soddisfatti con due beniamini al “Crucinterno” dell’ultima pa-

NON SOLO CALCIO

Si parte subito con l’interista Gosens, lo juventino Vlahovic e sua maestà Leo Messi. Per chi ama gli
sport americani, la leggenda del football Tom Brady e gli assi del basket Michael Jordan e LeBron James
D O M E N I CA 8 M AGG I O 2 02 2 L A G A Z Z E T TA S P O RT I VA 33

con la Gazzetta G L I A P P A S S I O N A T I

I CAMPIONI
«Apre la mente,
stimola la logica
E mette in pausa
cellulare e social»
È sudoku-mania per Vinatzer e Bocchi
Bosetti, Caruso e Di Pietro: «Sotto il sole»
e non sempre riesco a trovare la
di Giulio Saetta
enigmistica è una sfi-
GLI ASSI soluzione!».

L’
da fondata su diversi Agonista nel sangue «Come
meccanismi mentali nasce la mia passione per l’enig-
che si ritrovano anche mistica? Grazie alla mamma, al
nello sport. Concen- mare, alle estati sotto l’ombrello-
trazione, tenacia, voglia di testare ne». La nuotatrice Silvia Di Pietro
e superare i propri limiti. «È un è campionessa europea e argento
allenamentoperlaconcentrazio- mondiale in vasca corta, oltre che
ne – sostiene lo sciatore Alex Vi- primatista italiana dei 50 farfalla e
natzer, due podi in slalom in Alex stile libero. «Il cruciverba mi stre-
Coppa del Mondo –. Sono appas- Vinatzer gò da piccola stuzzicando la voglia
sionato di sudoku, che aiutano a Sciatore di provarci subito. Un giochino
mantenere il focus, perché se lo mentalechemiaccompagnasem-
perdi devi iniziare da capo. Li pre. Aiuta ad apprendere, a cono-
svolgoregolarmente,cercoanche scerepersonaggichepoivaiadap-
Grandi campioni le varianti. Prendo sempre quelli profondire su Internet. Ti apre la
italiani e stranieri più difficili. Se c’è una scala di mente, ti fa arrivare a risolvere i
Ecco qualche pagina del primo difficoltà da 1 a 10, i nove li com- problemi con la logica. Io ci gioco
numero di Enigmistica Sport in pleto tutti e i dieci mi riescono il nelle lunghe trasferte di nuoto, e si
regalo con la Gazzetta martedì 70% delle volte». La pallavolista tratta di un’altra sfida per me: noi
prossimo. Un doppio cruciverba Lucia Bosetti invece va sul classi- Lucia abbiamo l’agonismo nel sangue.
con due assi stranieri, un co. «So fare un po’ tutti i giochi Bosetti E’ una distrazione diversa. Cono-
momento di umorismo e il enigmistici ma preferisco le pa- Pallavolista sco molti ragazzi che usano i gio-
“crucinterno” finale con una role crociate. Sono le mie compa- chini elettronici, ma io preferisco
campionessa azzurra gne preferite quando sono in giro l’enigmistica che mi coinvolge
– racconta la vicecampionessa sempre come quando comin-
mondiale 2018 e campionessa ciai».
europea 2009 –. Ho cominciato
grande novità delle rubriche fis- seguendo mamma. Durante le Grazie, coach! La passione
se è la contrapposizione tra pas- trasferte col club e soprattutto in per l’enigmistica di Tobia Bocchi,
sato e presente, storia e attualità Nazionale quando ci sono tanti triplista azzurro da 17.14, quarto
dello sport. In tutti i numeri di tempi morti è un modo per tene- Damiano all’ultima finale di Diamond Lea-
Enigmistica Sport infatti a pagi- re impegnato il cervello». Caruso gue, agli Europei indoor 2021, a
na 6 si troverà l’“Almanacco Ciclista quelli under 23 2019 e primo de-
sportivo” – che racconta eventi Lo scalatore Damiano Caru- gli esclusi dalla finale olimpica di
storici come Olimpiadi, Mondia- so, che non sta partecipando al Tokyo, la si deve al suo allenatore,
gina. Nel corso della sua carriera dranno a comporre le soluzioni li, Europei, Giro d’Italia, Tour de Giro d’Italia per preparare il Renato Conte, che a Parma lo se-
ha vinto 11 medaglie alle Olimpi- di quattro quiz sportivi. France – e “Sport & quiz” di pa- Tour, non è un neofita ma quasi. gue sin dalle elementari. «È il
adi invernali, divenendo la don- gina 10, in cui invece si possono «Non ho scoperto l’enigmistica mio maestro – spiega il 25enne
na italiana più titolata di sempre Match fra l’Equatore Una testare le nostre competenze più proprio da piccolissimo – spiega tesserato per i Carabinieri -: per
ai Giochi, estivi e invernali che parte non marginale della rivista legate all’attualità. Gran finale lo scalatore siciliano –. Ho co- mille motivi, professionali, per-
siano. Avete capito di chi si trat- è dedicata alle rubriche testuali, poi con “We are the champions” minciato quando ero alle supe- sonali e umani, ha girato l’Italia e
ta? con quiz, aneddoti e curiosità. alle pagine 27-28, con bio-quiz riori, e ancora adesso ci sono Silvia viaggiare, spesso, è sinonimo di
Nel primo numero in edicola do- di un campione del passato e di momenti in cui mi ci dedico con Di Pietro tempo libero e quindi di cruci-
Fiore all’occhiello Il cuore di podomani scopriremo l’esisten- uno del presente. Infine, una gu- interesse. Anche perché così non Nuotatrice verba. Prima di partire per un
Enigmistica Sport è sempre col- za del woodkopf, letteralmente stosa intuizione grafica riguarda si resta sempre attaccati al cellu- meeting o una trasferta con la
locato nella doppia pagina cen- “testa di legno”, sport in cui si af- le pagine di umorismo, in cui le lare e ai social… Penso alle attese Nazionale, un salto in edicola è
trale 16-17, con due giochi ad al- frontano due persone che tengo- barzellette sportive sono sempre in aeroporto oppure, anche se obbligatorio. Sono bravino se c’è
ternarsi nei fascicoli pari e di- no in equilibrio sul capo un’asse collocate nello spazio centrale e non ci vado poi troppo spesso, in da pensare fuori dagli schemi,
spari. Il numero 1 in edicola do- di legno usata per far cadere illustrate a colori, a differenza di Gazzetta.it spiaggia. È un ottimo allena- nei giochi di parole e mi diletto
podomani partirà con “Il quella dell’avversario. In quale quelle ad argomento generico Sul nostro sito mento per la mente. Il cervello col Sudoku. Risolvere problemi
supercruciverba dello sport”, nel Paese europeo si pratica? O dello che prevedono il classico bianco si trovano ogni lavora nel modo giusto, e quindi mi stimola, mi appassiona e mi
cui schema sono presenti diver- stadio di Macapá, con la linea di e nero. Innovazione e tradizione: giorno news, serve. Tiene viva pure la memo- appaga in tutti i campi. Ma con la
se chiavi a tema, incorniciato da metà campo che coincide con due parole che si “incrociano” – curiosità, ria. I miei giochi preferiti sono i Tobia geografia, per esempio, sono ne-
dieci quiz sportivi che aiutano l’Equatore e in cui pertanto una gratis – in Enigmistica Sport. approfondimenti cruciverba, trova le differenze, le Bocchi gato. È chiedo aiuto a Renato…».
nella soluzione degli incroci. Nei squadra si ritrova ad attaccare © RIPRODUZIONE RISERVATA risultati e parole nascoste e… unire i punti- Triplista © RIPRODUZIONE RISERVATA

numeri pari, invece, spazio a un nell’emisfero boreale e a difen- classifiche degli ni. Invece i rebus non troppo. Il
mega-puzzle con meccanismo
contrario: le lettere restanti an-
dersi in quello australe. Sapreste
dire in quale Stato si trova? La s TEMPO DI LETTURA 3’57’’ sport più
popolari
rebus principale che devo risol-
vere è come andare forte in bici, s TEMPO DI LETTURA 3’19’’

R I D E R E F A B E N E

Le barzellette sportive sono sempre collocate nello spazio centrale della pagina e illustrate a colori,
a differenza di quelle di altri argomenti che prevedono il tradizionale bianco e nero
L’AltraCopertina
34 DOMENICA 8 MAG G I O 2 02 2 L A G A Z Z E T TA SP O RT I VA

Il Cavallino fa festa anche nel Wec a Spa


● (g.m.) La 6 Ore di Spa-Francorchamps, 2° round del
Mondiale endurance 2022, incorona la hypercar Toyota
GR010 Hybrid di Conway-Kobayashi-Lopez. In Lmgte Pro
festeggiano i campioni del mondo in carica Alessandro Pier
Guidi e James Calado, sulla Ferrari 488 Gte Evo (AF Corse).

FORMULA 1 / G P MIAMI

SOLO FERRARI!
LECLERC-SAINZ
PRIMA FILA ROSSA
OGGI SARÀ SHOW
È apoteosi davanti al presidente Elkann
Charles e Carlos ribaltano Verstappen
L’olandese parte terzo, Bottas esalta l’Alfa

Alla conquista dell’


di Mario Salvini
eguagliato la sua miglior presta- gli e ancora meno danni. Si teme- consideriamo che l’anno passato persino in qualcuno nella sua
zione in qualifica, ottenuta l’an- va che quest'anno non riuscisse a a Sochi, nell’altro suo secondo squadra.
INVIATO A MIAMI (USA)
no scorso a Sochi. Prima fila tutta gestire la novità, pur piacevole, di Sorrisi e no posto del sabato, aveva pagato 4

I
rossa, per la gran soddisfazione avere a disposizione la più com- L’ultima doppietta decimi a Lando Norris. Ma si ca- Due punte InFerrarinonpote-
del presidente John Elkann, pre- petitiva delle auto mai guidate, o pisce che non è una questione di vano essere più soddisfatti, per il
sente ai box con il fratello Lapo. E che soffrisse il confronto con un in qualifica nel statistiche, né di frazioni di se- riscatto di Carlos. E per la F1-75,
come non capitava da Città del compagno in palla come non 2019 in Messico condo. Quello che conta è il sol- che su questa pista dall’asfalto
Messico 2019, anche allora col mai. Venerdì tutti avevano lascia- lievo con cui Sainz è andato a che tutti i piloti, a cominciare da
Principino Charles in pole e Se- to il tracciato attorno all’Hard Sesto Hamilton, dormire ieri, finalmente rinfran- Leclerc, hanno definito strano, è
bastian Vettel al suo fianco, anche Rock Stadium ripetendo che per Russell out in Q2 cato. Forse nemmeno tanto rela- andata alla grande, dimostrando
n mezzo a tutti quei colori pastel- se la prima piazzola allora Char- Carlos quella di ieri sarebbe stata tivamente ai propri dubbi, quan- di essere molto bilanciata. E c’è di
lo che sono la firma di Miami, al- lesl’avevaincassataperviadiuna una qualifica cruciale, forse deci- to per quelli che aveva temuto di più: nel sabato di Imola, quando
l’improvviso, quando l’esito penalità a Max Verstappen. E non siva.Eluihatiratofuorilasuami- far emergere negli osservatori, se Sainz era stato bravo a risalire fi-
sembrava quanto più incerto ènemmenoilmiglioredeiricordi glior prestazione di sempre, se nonaddiritturaneitifosiemagari no alla quarta posizione, il diret-
possibile, si è incastonato tutto il possibili da andare a riprendere,
rosso possibile. Uno-due, solo visto che poi a vincere fu il terzo
Ferrari là davanti, nella più bella tra i due “litiganti” di allora e di
qualifica che si potesse immagi-
nare. Nella Hollywood dall’altra
oggi, Lewis Hamilton.
1 2
parte dell’America, la località a La sfida di oggi Dunque guar-
nord di Miami dove è stato co- diamo avanti. Con la soddisfazio-
struito questo nuovo circuito, si è ne data dalla conferma di un Le-
riconfermato il medesimo plot clerc ancora una volta eccellente
delle prime quattro puntate di su quella che è la sua specialità, il
Stagione. Con anche l’alternanza giro secco. E se è possibile ancora
che fin qui è stata una costante: dipiùperCarlos.Perilqualeifer-
gare dispari con pole a Charles raristi erano in apprensione. Una
Leclerc. La terza di stagione, preoccupazione mista allo stu-
quindi, la dodicesima in carriera. pore per i tanti errori tra Mel-
Questa volta ancora più gustosa bourne, Imola e anche qui a Mia-
per via dei contorno, perché di mi venerdì. Lui che aveva abitua-
fianco a lui oggi partirà Carlos Sa- to tutte le sue squadre, dall’allora 1. Michelle Obama, moglie dell’ex presidente americano Barack Obama, ospite nel box della Mercedes AFP
inz che limitando a due soli deci- Toro Rosso alla Renault, dalla 2. L’Alfa Romeo di Valtteri Bottas, 32 anni: il finlandese partirà quinto dopo una brillante qualifica AFP
mi il distacco dal compagno ha McLaren alla Ferrari, a pochi sba- 3. L’Alpine-Renault di Esteban Ocon a muro nelle FP3: il francese non ha preso parte alle qualifiche EPA

La griglia - Via alle 21.30, diretta Sky e Now


1ª FILA 2ª FILA 3ª FILA 4ª FILA 5ª FILA 6ª FILA 7ª FILA 8ª FILA 9ª FILA 10ª FILA

PMedia: 219,415 km/h


LECLERC VERSTAPPEN BOTTAS GASLY TSUNODA ALONSO VETTEL SCHUMACHER ZHOU LATIFI
FERRARI RED BULL-HONDA ALFA ROMEO-FERRARI ALPHATAURI-HONDA ALPHATAURI-HONDA ALPINE-RENAULT ASTON MARTIN-MERCEDES HAAS-FERRARI ALFA ROMEO-FERRARI WILLIAMS-MERCEDES

16 1 77 10 22 14 5 47 24 6

1 1’28’’796 3 1’28’’991 5 1’29’’475 7 1’29’’690 9 1’29’’932 11 1’30’’160 13 1’30’’214 15 1’30’’423 17 1’31’’020 19 1’31’’325

SAINZ PEREZ HAMILTON NORRIS STROLL RUSSELL RICCIARDO MAGNUSSEN ALBON OCON
FERRARI RED BULL-HONDA MERCEDES MCLAREN-MERCEDES ASTON MARTIN-MERCEDES MERCEDES MCLAREN-MERCEDES HAAS-FERRARI WILLIAMS-MERCEDES ALPINE-RENAULT

55 11 44 4 18 63 3 20 23 31

2 1’28’’986 4 1’29’’036 6 1’29’’625 8 1’29’’750 10 1’30’’676 12 1’30’’173 14 1’30’’310 16 1’30’’975 18 1’31’’266 - n.d.
METEO: POCO NUVOLOSO, TEMPERATURA 33°C
D O M E N I CA 8 M AGG I O 2 02 2 L A G A Z Z E T TA S P O RT I VA 35

IN TV ● CALCIO Sport1 Lipsia-Augsburg, 19.30 Sky Sport ● AUTOMOBILISMO Wells Fargo, 19 Eurosport 2
Spezia-Atalanta, 12.30 Sky Sport 1 Villarreal–Siviglia, 16.15 Dazn Arena GP Miami F1, 21.30 Sky Sport 1 ● PALLAVOLO
Metz-Lione, 13 Sky Sport Football Man. City-Newcastle, 17.30 Sky Verona–Milan, 20.15 Dazn ● BASKET Perugia-Civitanova
Getafe-Rayo Vallecano, 14 Dazn Sport Football Psg-Troyes, 20.45 SkySportFootball Dallas-Phoenix 21.30 SkySportNba Gara-3 finale scudetto, 18 Rai Sport
Un pieno di calcio Venezia-Bologna, 14.30 Dazn Bayern-Stoccarda, 17.30 Sky Atletico-Real Madrid, 21 Dazn ● CICLISMO ● TENNIS
Il tennis da Madrid Arsenal-Leeds, 15 Sky Sport
Football
Sport Arena
Salernitana-Cagliari, 18 Dazn
Vancouver-Toronto, 22 Dazn
● ATLETICA LEGGERA
Giro d’Italia, 13 Rai-Eurosport
● GOLF
ATP 1000 Madrid, 18.30 Sky Sport1
● TIRO A VOLO
e la 3a tappa del Giro Eintracht-Borussia M., 15.30 Sky Espanyol–Osasuna, 18.30 Dazn Grand Prix, 8 Sky Sport Arena British Masters, 14 Dazn Skeet Maschile, 10 Eurosport

Principe
La gioia del ferrarista
di Miami
Charles Leclerc
ha conquistato
la pole alla La rivincita di Charles
«Ci voleva dopo Imola
prima edizione
del GP che si
corre a Miami

ora completo l’opera»


EPA

I NUMERI

3
Pole
Quella di ieri è la
terza pole
position
dell’anno per
Charles Leclerc
dopo Bahrain e
Australia: in

’America
entrambe le
occasioni il
monegasco re il lavoro. Le Red Bull sono veloci
aveva poi vinto il Sainz: «È stata in rettilineo e sarà un’altra grande
gran premio. In dura ritrovare lotta». Il monegasco ha caricato la Che coppia
totale il squadra via radio con il suo grido Carlos Sainz, 27
ferrarista ha fiducia». Max: di battaglia del 2022: «Let’s go!». anni, e Charles
collezionato 12 «Bene così, ma Andiamo. Una grinta adatta alla Leclerc, 24,
pole terza pole dell’anno, dopo quelle sorridono sotto
basta complicarci

4
in Bahrain e in Australia, dove il i caschi dopo
la vita nei GP» ferrarista aveva vinto. «Sappiamo
che Charles ha qualcosa di specia-
aver centrato la
prima fila nelle
tore sportivo Laurent Mekies ave- le sul giro singolo, tanto che lo fa qualifiche del GP
L A G U I D A
va più volte ribadito l’importanza Anni di Luigi Perna sembrare quasi normale», dice il Miami: l’ultima
di giocare a due punte. Possibilità Era dal GP del ue rosse in prima fila, capo delle operazioni in pista Lau- volta per la

D
poi svanita per l’uscita immedia- se non è questo un rent Mekies. E pensare che Le-
ta dello stesso Carlos a causa del Il monegasco a +27 su Max Messico 2019
che la Ferrari “American Dream”... clerc, più tardi, si è lamentato di
Ferrari era
capitato nel
contatto con Daniel Ricciardo. Il 22 maggio si va in Spagna non Oggi Charles Leclerc e «avere perso tempo nelle prime GP Messico
La diretta della Ecco, oggi le due punte rosse monopolizzava Carlos Sainz possono tre curve nel giro migliore». 2019 con
gara minuto per hanno la più strategica delle po- la prima fila. coronare il sogno di portare la Fer- Leclerc e Vettel
minuto, news e sizioni per combattere il solo vero Anche allora la rari in trionfo a Miami, magari con Alleato Oggi Sainz partirà al AFP
approfondimenti nemico, le Red Bull, entrambe in pole era stata una doppietta che strapperebbe il fianco di Charles e potrà coprirgli
sul Mondiale di seconda fila con Verstappen — ottenuta da sorriso al presidente John Elkann le spalle dagli attacchi di Max Ver-
F.1 sul sito che ha abortito l’ultimo tentativo Leclerc davanti (ieri presente ai box) pensando al- stappen e Sergio Perez. Sempre
gazzetta.it/ per un errore — e Checo Perez. a Sebastian le vendite delle granturismo stra- che non sia lo spagnolo ad avere lo
Motori Giacché quest’altra Hollywood Vettel dali del Cavallino sul ricco merca- scatto migliore al via. «Dopo l’in-

‘06
ha ribadito come la Mercedes, to Usa. Sarebbe anche il modo più cidente pesante nelle prove non
nonostante la fiammata di Geor- bello per voltare pagina dopo era facile ritrovare la fiducia su
ge Russell in FP2, possa ambire Imola. In questa stagione rampan- una pista così insidiosa — ammette
3 solo a un ruolo da non protagoni-
sta. Con Lewis Hamilton che ha
● Oggi si corre il GP Miami, quinta prova su 23 del
Mondiale di F.1 2022. Circuito da 5.412 metri, la gara si
disputerà su 57 giri per un totale di 308,206 km.
ultima volta
te, la scuderia di Maranello aveva
ottenuto due pole, ma non aveva
Carlos parlando del testacoda di
venerdì —. Mi sento ottimista per
spiegato come la debacle di Imola L’ultima pole ancora piazzato entrambi i piloti la gara, anche senza avere fatto la
● Programma
sia stata un episodio insolito, al- Oggi GP alle 21.30, diretta su Sky e Now (differita in
ferrarista in davanti a tutti in qualifica. E il me- simulazione con il pieno di carbu-
meno a giudicare dai 6 decimi in- chiaro su Tv8 alle 23) America era rito è stato del solito Charles e di rante, perché la macchina è dav-
flitti a “Giorgino”, out in Q2. Solo ● Classifica Piloti 1. Leclerc (Mon) 86 punti; stata ottenuta un Sainz tornato a splendere dopo vero competitiva». Ma Verstap-
che non solo Lewis è restato a 2. Verstappen (Ola) 59; 3. Perez (Mes) 54; 4. Russell da Michael due qualifiche da dimenticare in pen lancia la sfida: «Non dobbia-
quasi un secondo da Leclerc, ma (G.B.) 49; 5. Sainz (Spa) 38; 6. Norris (G.B.) 35; 7. Schumacher a Australia e in Emilia Romagna. mo più complicarci la vita con al-
il discreto tempo lo ha lasciato al Hamilton (G.B.) 28; 8. Bottas (Fin) 24; 9. Ocon (Fra) 20; 10. Indianapolis del «L’ultima gara era stata deludente tri guasti (venerdì; n.d.r.). Qui è
6° posto. E 5°, davanti a lui, c’è Magnussen (Dan) 15; 11. Ricciardo (Aus) 11; 12. Tsunoda 2006 anche per me a causa di un errore difficile superare fuori traiettoria,
Valtteri Bottas con l’Alfa Romeo. (Gia) 10; 13. Gasly (Fra) 6; 14. Vettel (Ger) 4; 15. Alonso — osserva Leclerc ricordando il te- però vedo una gara incerta dove
(Spa) 2; 16. Zhou (Cin) 2; 17. Albon (Thai) 1; 18. Stroll (Can)
Se gliel’avessero detto a marzo stacoda con botto che gli era co- bisognerà gestire le gomme e po-
1; 19. Schumacher (Ger) 0; 20. Latifi (Can) 0.
non ci avrebbe creduto. Costruttori 1. Ferrari 124; 2. Red Bull 113; 3. Mercedes stato il podio a Imola (6°) —. Perciò trà succedere tutto».
RIPRODUZIONE RISERVATA 77; 4. McLaren 46; 5. Alfa Romeo 25; 6. Alpine 22; 7. ci voleva questa pole. Bello con- © RIPRODUZIONE RISERVATA

AlphaTauri 16; 8. Haas 15; 9. Aston Martin 5; 10. Williams 1. quistarla davanti a tanti tifosi arri-
s TEMPO DI LETTURA 3’14 ● Prossima gara
22 maggio GP Spagna (Montmelò)
vati qui con la bandiera della Fer-
rari. Adesso dobbiamo completa- s TEMPO DI LETTURA 1’55”

I NOSTRI SERVIZI
PROMO TAGLIANDI
RIPARAZIONI
MULTIMARCA
E MANUTENZIONE
TAGLIANDI FRENI
GOMMISTA
ELETTRAUTO
SCONTO 15%
30 MAGGIO 2022

Richiedi subito
TUTTO QUELLO DI CUI LA TUA AUTO il tuo preventivo
HA BISOGNO IN UN SOLO POSTO!!! senza impegno CHIEDI IL TUO PREVENTIVO GRATUITO
REZZATO (BS) - VIA GARDESANA, 18 - TEL. 030 6347192 - 351 7608140
36 DOMENICA 8 MAG G I O 2 02 2 L A G A Z Z E T TA SP O RT I VA
D O M E N I CA 8 M AGG I O 2 02 2 L A G A Z Z E T TA S P O RT I VA 37

FORMULA 1 GP MIAMI

Alla gara in cabinovia


tra spiagge artificiali Mare di... go
organizzatori:
“ormeggiati” su
mma Il finto m
ci sono persino
una superficie
are preparato
degli yacht, su
che sembra ac
a bordo pista
i quali si può sa
dagli
lire,

e yacht parcheggiati
qua AP

La pista è solo una


“scusa”: paddock
da film, tanti vip
I biglietti in tribuna?
A 28 mila dollari...

Spiaggia Qui sopra gli ombrelloni e la spiaggia


all’interno del circuito, per sentirsi in pista e al
mare; a destra Gasly con un poliziotto in moto AFP

Miami style
sciti a venire a capo di un comita- molto più di una gara», ha detto no costruito a secco, con veri sua bella ospitalità in stile mari- haoptatoperqualcosadipiùeco-
di Mario Salvini
to di agguerriti cittadini preoccu- Mario Andretti, voce più autore- yacht tirati su nella zona chiama- naro della MSC Crociere, dove nomico (per oggi alla tribuna
INVIATO A MIAMI (USA)
pati per rumore, confusione e vole per spiegare come e quanto ta “Mia Marina”, di fianco alle uno spumantino minimo va via a della Fontana è sui 28-29.000
probabile che per an- inquinamento. Alla fine però va qualcosa sia cambiato in Ameri- curve dalla 6 alla 8, su fondo fluo- 23 dollari. E per arrivarci, se non dollari e fin dall’inizio non si tro-

È
dare in spiaggia non vi bene così: qui, con un contorno ca relativamente alla F.1. «È in- rescente, come tutto a Miami. si ha voglia di marciare (ieri va nulla a meno di 500...) può ac-
sia mai capitato di delgenere,ilprimoGPdiMiamiè credibile l’interesse che c’è, non PerchéilsolenelsuddellaFlorida c’erano33°),viportaperl’appun- comodarsi sulle sdraio, passeg-
prendere una cabino- diventato una specie di trailer del avevo mai visto niente del genere. crea una luce unica, e tutto è sfa- to una cabinovia di un altro giare tra gli stand, ma la pista non
via. Per provare l’eb- futuro. Per la F.1 e non solo. Spe- Avrà un grande avvenire». villante, come la maglia dei Dol- sponsor, come se foste in Val Gar- si vede e la gara la si può seguire al
brezza dovreste venire in Florida, cie ai nostri occhi, abituati agli phins di cui attorno al circuito dena. Tutt’attorno, tra le stesse maxischermo dentro lo stadio.
ma non a Miami Beach, dove sa- stadi italiani o alle auto imprigio- Mia Marina Long Beach la hanno riportato il colore. Hanno curve, c’è una spiaggia artificiale, C’è una moltitudine sorprenden-
rebbe stato troppo facile. Il posto nate nel fango dei parcheggi di chiamavano “La Monaco della creato un backdrop (uno sfondo) con le palme (vere) e tutto quan- te - per gli standard di qui - di ti-
giusto è poco più a nord, nell’en- certi circuiti europei. «Questa è West Coast”. Qui il porto lo han- e l’hanno chiamato pista. Con la to. Chi non ha trovato i biglietti, o fosi con cappelli e magliette dei
troterra tra Aventura e Hollywo- team (tanta Ferrari, ma anche
od: attorno all’Hard Rock Sta- Red Bull e, un po’ incredibile, al-
dium, la casa dei Dolphins. Per trettantaAstonMartin...),eppure
arrivarci dalle principali auto- l’atmosfera nelle tante aree vip è
strade bisogna percorre il Dan glamour. Ma glamour all’ameri-
Marino boulevard, strada intito- cana, rilassata e apparentemente
lata al leggendario quarterback alla mano. E se nel paddock già
(vivo e in salute) dei Dolphins ieri affollato all’inverosimile vedi
medesimi, o in alternativa la Don Andretti, Emerson Fittipaldi,
Shula drive, dedicata al suo al- Jackie Stewart, Jacques Villeneu-
trettanto leggendario coach, ve, Juan Pablo Montoya abbrac-
mancato due anni fa. È lì che, at- ciati per una foto ricordo, capisci
torno all’impianto già di per sé che persino loro hanno l’impres-
avveniristico, qualche visionario Passioni A sinistra l’ingresso sione di essere in un’atmosfera
ha immaginato un circuito di F.1. principale dell’Hard Rock Stadium, unica. E in un momento storico.
E Liberty Media lo ha realizzato. casa dei Dolphins, squadra di © RIPRODUZIONE RISERVATA

Inizialmente come rimedio, per- football di Miami: per l’occasione


ché avrebbero voluto un vero cit-
tadinoaMiami,manonsonoriu-
ospita il paddock; qui sopra un tifoso
che ha in testa solo la Ferrari AFP s TEMPO DI LETTURA 2’41”
IlGirod’Italia
38 DOMENICA 8 MAG G I O 2 02 2 L A G A Z Z E T TA SP O RT I VA

Stasera primo volo charter per la Sicilia


● Ultimo giorno in Ungheria per il Giro, partito dall’estero per
la 14a volta nella storia. Stasera dopo la tappa partirà un primo
volo charter, mentre domani mattina ci saranno altri 3 voli
speciali – sempre dall’aeroporto di Sarmellek - su cui saranno
divisi i corridori. Il Giro martedì riprenderà con la Avola-Etna

LEGENDA Budapest Budapest Kaposvár Avola Catania Palmi Diamante Napoli Isernia
Crono R
UNG
Arrivo
in salita
OGGI
1 2 3 4 5 6 7 8 9
Visegrád Budapest Balatonfüred Etna (Rifugio Messina Scalea (Riviera Potenza Napoli Blockhaus
Sapienza) dei Cedri)
LUNGHEZZA km 195 km 9,2 km 201 km 172 km 174 km 192 km 196 km 153 km 191
Vincitore VAN DER POEL (Ola) SIMON YATES (Gb)
Maglia Rosa VAN DER POEL (Ola) VAN DER POEL (Ola) OGGI Martedì 11 maggio 12 maggio 13 maggio 14 maggio 15 maggio

LA CRONACA

YATES IN TRIONFO
NELLA CRONO SHOW
VAN DER POEL C’È
SECONDO E FELICE
A Budapest squillo dell’inglese: «Pazzesco,
la mia prova più bella». Mathieu vola e resta
in rosa: «Mio nonno sarebbe fiero di me»

È qui la (doppia) f di Ciro Scognamiglio


INVIATO A BUDAPEST (UNGHERIA)
la mia vita». Dal 2018 questo ra-
gazzo non si perde una recita alla
corsa della Gazzetta, infiammata
d’arrivo e notare che nei primi 40
ce ne sono 6 del team di Gerry
Ryan, gestito da Brent Copeland: 5
P
al debutto (3 tappe e 13 giorni in Non me «Abbiamo fatto test importanti tappe
ARRIVO rosa) e conclusa al terzo posto
l’anno scorso. Naturale che sia l’aspettavo, ma alla galleria del vento di Silver-
stone – spiega Pinotti -. E per Si-
Simon Yates
ha conquistato
un candidato alla vittoria finale, dall’Etna inizierà mon, lavorato molto sulla posi- la 5a vittoria
COSÌ I BIG
1. YATES (Gb)
naturale che si preoccupi soprat-
tutto di calmare le acque: «Sia- un’altra corsa zione partendo dalla biomecca-
nica, cioè cercando un nuovo as-
al Giro: Gran
Sasso, Osimo
2. Van der Poel mo solo all’inizio, già la salita Simon Yates, 29 anni setto sostenibile ancor prima che e Sappada 2018,
(Ola) a 3” er un pugno di secondi. Nel bel dell’Etna sarà completamente Team BikeExchange-Jayco aerodinamico». Nuovo era pure Alpe di Mera
3. Dumoulin mezzo di un numero non calco- diversa, uno sforzo di quasi il body sviluppato con la Vorteq e nel 2020
(Ola) a 5” labile di persone entusiaste. E nel un’ora. Sono davvero felice, era prodotto dall’azienda veronese
6. Foss (Nor) cuore di quella che un tempo fu un po’ inatteso, però ora comin- Alè: le stime parlano di un costo
a 17” la capitale di un impero. Con un cia un’altra corsa». Molto più in- di circa 3.000 euro e siti specia-
7. Kelderman unico filo conduttore, natural- teressante andare oltre la crona- Indossare lizzati lo hanno definito il più co-
(Ola) a 17”
11. Almeida
mente rosa: la lotta all’ultima pe-
dalata tra campioni che esalta un
ca e rendere merito al lavoro che
per la squadra nel settore delle questa maglia è stoso mai utilizzato in competi-
zione. Se va così contro il tempo,
(Por) a 18” Giro d’Italia partito da Budapest crono ha fatto Marco Pinotti: sì, davvero speciale che cosa potrà fare in salita? Re-
12. Nibali a 19”
17. Bardet (Fra)
sotto la buona stella del grande
spettacolo. La cartolina del gior-
proprio l’ingegnere bergamasco
ex maglia rosa e plurititolato in Me la godo tutta sta da capire, ma il suo inizio è
stato eccellente.
a 24” no 2, in sintesi, è questa: la cro- Italia nella specialità. Facile nota- Mathieu van der Poel, 27
19. Carapaz nometro di 9,2 chilometri da re il successo di Simon e pure il Team Alpecin-Fenix Ammissione In zona mista, a
(Ecu) a 28” Piazza degli Eroi alla Collina del quarto posto di Sobrero, meno poca distanza da Simon Yates, c’è
30. Landa (Spa) Castello se la prende Simon immediato spulciare l’ordine Mathieu van der Poel che appro-
a 33” Yates, mentre la maglia rosa resta
38. Pozzovivo sulle nobili spalle di Mathieu van
a 36”
59. M.A. Lopez
der Poel e un po’ di candidati al
primato finale di Verona perdo-
LE PAGELLE DI LUCA GIALANELLA
(Col) a 42” no più del previsto, mentre Vin-
79. Ciccone cenzo Nibali ha buoni motivi per
a 50” sorridere. Ma qui la ribalta se la
158. Fortunato dividono Simon e Mathieu, più
a 1’22” di chiunque altro.

10 10 9 8 4,5 4
Secondi C’è il favorito Tom Du-
moulin in testa quando sul tra-
guardo al culmine dello strappo
Brindisi per due
(1300 metri fino al 14% sul pavé)
Simon Yates e Mathieu
piomba il ciclonico Simon Yates YATES VAN DER SOBRERO NIBALI CARAPAZ CICCONE
van der Poel festeggiano
che fa meglio di 5”, 11’50”. «So- Il britannico POEL A 24 anni, È una delle sue L’ecuadoriano Così non va.
e brindano dopo
no andato bene, ma non è stato dà un segnale Lima gli spigoli il cuneese migliori crono perde 28” da L’abruzzese
la crono di ieri: il primo
abbastanza», sarà costretto ad forte: il migliore dei marciapiede campione e a 37 anni Yates e 9” da lascia 50”
per la vittoria, il secondo
ammettere l’olandese della Jum- nei 7,9 km e danza sul pavé italiano è un mette in fila tutti Nibali. Male in a Yates in 9 km
per aver conservato
bo-Visma. Mentre il 29enne bri- di pianura e con la stessa investimento sul gli altri big da pianura, troppo ed è il peggiore
la maglia rosa BETTINI
tannico della BikeExchange non nei 1300 metri in frequenza futuro. È quarto classifica. Mai scomposto in dei big. Significa
si fa problemi a dire che si tratta salita. Sull’Etna con cui domina come a Milano creduto a un sella, e cede partire davvero
«della cronometro migliore del- c’è la rosa? il ciclocross nel 2021 ruolo di rimessa anche in salita a handicap
D O M E N I CA 8 M AGG I O 2 02 2 L A G A Z Z E T TA S P O RT I VA 39

Sobrero, 4° posto ● (ci. sco.) Venerdì sera,


vigilia della crono, Matteo
tifato per lui da bordo strada).
«Non devo dirti niente, sai già
compagno Simon Yates, ha
coperto la maglia tricolore
crono di Milano e non sono
riuscito a migliorarmi. Però
e maglia bianca Sobrero (in foto) non poteva quello che devi fare», le della specialità conquistata lo resta un risultato
Col tifo di Ganna... non sentirsi con Filippo parole di Filippo riferite da scorso anno a a Faenza con importante. Sono contento:
Ganna, due volte iridato Matteo. Il 24enne piemontese quella bianca di miglior davanti a me ho 3 campioni.
contro il tempo e fratello della della BikeExchange è stato giovane: «Ero arrivato 4° già E la maglia dei giovani è stato
sua fidanzata Carlotta (ha molto bravo: 4° a 13’’ dal l’anno scorso nell’ultima un regalo inatteso».

Pescara Santarcangelo Parma Sanremo Santena Rivarolo Salò Ponte Di Legno Borgo Marano Belluno Verona
Canavese MORTIROLO Valsugana Lagunare PORDOI
R R CIMA COPPI

10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21
Jesi Reggio Emilia Genova Cuneo Torino Cogne Aprica (Sforzato Lavarone Treviso Castelmonte Marmolada Verona
Wine Stage) (Passo Fedaia)
km 196 km 203 km 204 km 150 km 147 km 178 km 202 km 168 km 152 km 177 km 168 km 17,4

17 maggio 18 maggio 19 maggio 20 maggio 21 maggio 22 maggio 24 maggio 25 maggio 26 maggio 27 maggio 28 maggio 29 maggio

L’ITALIANO PIÙ ATTESO

Sul pavé

CHE NIBALI
del Castello
di Buda
Da sinistra
Simon Yates, 29
anni, britannico,

L’orgoglio dello Squalo


dominatore
della crono,
e la maglia rosa,
l’olandese

«Sono molto contento»


Mathieu van der
Poel, 27 BETTINI

Mai così bene da 3 anni


GENERALE È 12° a 19” da Yates. Simoni gli fa i complimenti:
«Ehi, sei andato forte». Martinelli sull’Etna
COSÌ I BIG
1. VAN DER
POEL (OLA) i sono quattro Giri

C
2. Yates (Gb) d’Italia vinti che si in-
a 11” contrano appena do-
3. Dumoulin po che la calca del
(Ola) a 16” traguardo comincia a

festa...
5. Kelderman diradarsi: Gilberto Simoni, re
(Ola) a 24” 2001 e 2003, è in Ungheria invi-
7. Foss (Nor) tato da un amico organizzatore e
a 28” capisce subito come Vincenzo
11. Almeida Nibali abbia fatto una ottima
(Por) a 29” cronometro. «Ehi Squalo, sei
12. Nibali a 30” andato forte!», fa il trentino. Il
14. Bardet 37enne siciliano dell’Astana in
(Fra) a 35” quel momento è 7°, scalerà an-
15. Carapaz cora di qualche posizione ma
(Ecu) a 35” non troppo: 12° a 19” da Simon
21. Landa (Spa) Yates, meglio di tanti altri ben
a 44” più accreditati nei pronostici

39
26. Pozzovivo per la maglia rosa di Verona. E
fitta di una pausa delle interviste a 47” una chicca: il 4° tempo nei primi
per concedersi un po’ ai tifosi co- 34. M.A. Lopez 7,9 km (mentre nello strappo fi-
me gli ha insegnato nonno Ray- (Col) a 53” nale di 1300 metri in 59 sono
volte primo mond Poulidor. Siccome in que- 39. Ciccone andati più veloci). Ora è 12° a 30”
La maglia rosa sti giorni in rete è girato un video a 1’01” in classifica. «Non so se sono
Mathieu van der in cui, da teenager, metteva il 74. Fortunato meglio le crono lineari o quelle
Poel ha ottenuto ketchup sugli spaghetti, abbiamo a 2’07” in cui bisogna rilanciare tante
39 vittorie ritenuto opportuno avvisarlo: volte. Questa era davvero molto Nobiltà Vincenzo Nibali, 37 anni, a Budapest davanti al Parlamento BETTINI
in carriera, «Stiamo per rientrare in Italia, esplosiva, uno sforzo tremendo
l’ultima venerdì una cosa del genere è inconcepi- – il suo commento a caldo -. Una Più a freddo, si riflette sulla pre- tore sportivo dell’Astana Beppe
al Giro bile…». «In quel video ero in prova così va bene. Sono con- stazione contro il tempo: «Era la Martinelli, che in Ungheria non
Belgio, prima di una gara di tento, le sensazioni erano buo- prima uscita con la bici nuova è venuto, si aggregherà alla caro-
cross. Da voi sarà diverso!», sor- ne». L’allenatore Maurizio Maz- della Wilier. C’è stato sviluppo di vana in Sicilia e ieri è andato in
ride. Su Instagram, la sua com- zoleni è soddisfatto: «Molto be- tutti i componenti, ci abbiamo ricognizione sull’Etna, gran fi-
pagna belga Roxanne Bertels ha ne, soprattutto nella parte tecni- lavorato tanto, posizione com- nale della quarta tappa in pro-
commentato in italiano “Correre ca». presa. La famiglia Gastaldello ha gramma martedì («Un arrivo
su una nuvola rosa”: già, pure la fatto il massimo per far arrivare severo, è un mix di tutte le volte
bici usata ieri da Mvdp era color Quadro Nel biennio alla Trek- il materiale migliore nei tempi che abbiamo scalato la salita»):
Gazzetta. Si poteva immaginare Segafredo, una cronometro così giusti. Il telaio segue la profila- come sempre, è un bel pezzo
che il fenomeno olandese della consistente in una corsa di que- tura della bici da strada per avanti.
Alpecin-Fenix, figlio di Adrie, sto livello lo Squalo non l’aveva quanto riguarda il carro poste- ci.sco.
ambisse non semplicemente a mai fatta. Bisogna tornare indie- riore che è la parte più impor- © RIPRODUZIONE RISERVATA

difendere il primato ma a firma- tro al Giro d’Italia 2019, quando tante».


re pure la tappa: missione man-
cata per 3” «ma la cosa principa-
in maglia Bahrain andò bene in
tutte e tre. «Rispetto agli specia- Ricognizione Intanto il diret- s TEMPO DI LETTURA 2’20”

le era restare in testa. Credo pro- listi, mi sono difeso. La velocità

Clic
prio che mio nonno sarebbe or- era buona e mi sono concentra-
goglioso di me. Non so dove ho to su quel ritmo. Le curve erano ● Quest’inverno Vincenzo
perso quei secondi, ho preso bruttine, un po’ pericolose e ho Nibali è ritornato nella
qualche rischio nelle curve ma cercato di non prendere troppi galleria del vento e ha
sempre in modo calcolato, ero in rischi. Pure nell’arrivo di vener- sviluppato con diversi
controllo. La sensazione di avere dì ho cercato di difendermi, pe- Vincenzo a gennaio test la nuova bici crono
la rosa addosso è stata davvero rò sappiamo tutti, anche se sem- aveva provato la bici Turbine della Wilier per
speciale e sono felice di poterme- bra una frase fatta, che il Giro è conto dell’Astana (la sua
la godere anche almeno in una lunghissimo e duro. Mantenia-
in galleria del vento nuova squadra).
tappa in linea». «Non ti ritirerai mo i piedi per terra. Puntare alla Ha sfruttato la struttura
come l’anno scorso al Tour, ve- classifica o alle tappe? Bisogna di Rho, alle porte di Milano,
ro?», chiede un tifoso poco oltre anzitutto stare bene per fare en- a metà gennaio (dove ha
le transenne. Più che una do- trambe le cose, da lì si vedrà. Ci provato su un prototipo)
manda – Mvdp è deciso ad arri- sono sulla carta corridori ben per un paio di giorni.
vare a Verona – è sembrata una più quotati, come Carapaz, Bil- La bici, secondo quanto
implorazione e la cosa ha senso: bao, Landa. Bisogna vedere di riferisce l’allenatore
fare a meno di un campione così andare avanti così e cercare di dello Squalo, Maurizio
è parecchio difficile. raccogliere il massimo. Il meglio Mazzoleni, è più leggera
© RIPRODUZIONE RISERVATA anche in passato l’ho dato nella di circa trecento grammi
terza settimana. Sono fiducioso, ed è più reattiva

s TEMPO DI LETTURA 3’30” vediamo come va, pronostici


però non se ne possono fare».
dopo le curve
40 DOMENICA 8 MAG G I O 2 02 2 L A G A Z Z E T TA SP O RT I VA

105° GIRO D’ITALIA OGGI 3a TAPPA


di Ciro Scognamiglio

VOGLIA DI CAVENDISH
INVIATO A BUDAPEST (UNGHERIA)

IDENTIKIT
M
ark Cavendish, che ha i numeri IL RE DEGLI SPRINTER
TORNA DOPO 9 ANNI
per giocarsi il titolo di velocista
più forte della storia, se tutto an-
drà come previsto oggi tornerà a
disputare uno sprint al Giro
d’Italia: considerando che non

«GIRO, MI MANCAVI»
accadeva da nove anni – la cin-
quina servita a Brescia nell’ulti-
ma tappa dell’edizione 2013,
con maglia dei punti annessa – è
Mark una notizia. «Questa corsa mi è
Cavendish sempre piaciuta e sono contento
Nato il 21 maggio della forma che ho, simile a
1985
a Douglas, isola
quella dell’anno scorso. Per il
Tour 2021 non mi ero preparato L’inglese è a quota 15 successi nella corsa rosa
di Man, in Gran
Bretagna. Corre
come stavolta (vinse 4 tappe,
ndr), dunque sono molto rilas- «Mi fido dei miei compagni, in gara e a cena...»
con la Quick sato», aveva detto alla vigilia del
Step. Pro’ dal via il 36enne britannico della
2006, vanta Quick-Step Alpha Vynil.
159 vittorie: so a disposizione il miglior treno anno, ma non è detto. «Non cre- presto a vincere, e così molti si
Mondiale 2011
a Copenaghen,
Relazione Il prossimo succes-
so sarebbe il 160° della carriera e
IL NUMERO possibile, con Van Lerberghe,
Ballerini e Morkov. È andato in
do che smetta», afferma Levefe-
re, mentre lui nel 2022 ha già fir-
sono dimenticati – dice Mark –
del fatto che a novembre nella

159
34 tappe al Tour, il 16° nella corsa rosa: una storia Grecia per una decina di giorni e mato 3 volate – l’ultima alla Mi- caduta della Sei Giorni di Gand
15 al Giro, 3 alla iniziata nel 2008 a Catanzaro Li- si è preparato lì con l’allenatore lano-Torino a metà marzo – co- si era perforato un polmone. Al
Vuelta, Milano- do, quando vinse la prima delle della squadra che lo segue, Vasi- me a questo punto della Giro siamo una bella squadra e
Sanremo 2009. sue 52 (finora) tappe in un gran- lis Anastopoulos. Il Tour? Voi stagione non gli capitava dal non lo dico solo perché c’è
È stato argento de giro. Non che l’uomo venuto Vittorie giornalisti non avete tanta me- 2016. E chi gli sta vicino ha con- Morkov (da molti considerato il
olimpico dall’Isola di Man sia apparso fe- La prima moria, perché in teoria non fidato di sperare che se ne siano miglior ultimo uomo al mondo,
a Rio 2016 licissimo di parlare con la stam- di Cavendish avrebbe dovuto partecipare accorti in parecchi, in chiave ndr). Sono ragazzi brillanti, con
nell’Omnium, alle pa: il sito cyclingnews.com ha il 29 giugno 2006 neppure l’anno scorso, visto che (anche) futura. «Ho cominciato i quali è un piacere correre ma
spalle di Viviani. scritto che il collegamento zoom in Polonia, l’uomo designato era Bennett». anche cenare la sera». E poi vie-
Ha vinto anche sembrava più doloroso di una l’ultima il 16 ne fuori una parola chiave, cioè
tre Mondiali in seduta dal dentista. E dire che marzo 2022 alla Fiducia La squadra non porte- fiducia. «È bello avere persone
pista. delle annose domande sulla sua Milano-Torino. È rà due sprinter al Tour, questo è di cui fidarsi, rende il lavoro più
Quest’anno presenza al prossimo Tour de il plurivittorioso sicuro. Ed è altrettanto sicuro Mark? Sta bene: facile ed è la migliore spiegazio-
ha conquistato
tappa Uae Tour
France non se ne sono sentite: la
squadra ne porterà solo uno e
in attività che Cavendish, volendo andare
oltre le dichiarazioni ufficiali, a sua disposizione ne della confidenza che ho».

e Milano-Torino non dovrebbe essere lui, ma Fa- non dispera di conquistarsi un ha il miglior treno Panorama La prima, prevedi-
bio Jakobsen. «Penso che Mark
stia bene – ci ha detto ieri Patri-
posto e assaltare il record di tap-
pe vinte di Merckx (ora sono pa- possibile... bile volata dell’edizione 105 arri-
verà sulle sponde del lago Bala-
ck Lefevere, team manager della ri a 34). Inoltre, si potrebbe cre- Patrick Lefevere, 67 anni ton, alla vigilia del rientro in Ita-
squadra -. Qui gli abbiamo mes- dere che questo sia il suo ultimo Team manager Quick-Step lia e del primo riposo, e il fatto

OGGI LA NOSTRA
CORRENTE DIVENTA
ARTISTICA.
Per il 105° Giro d’Italia, E-Distribuzione trasforma le sue cabine
elettriche in opere d’arte. Con il progetto Cabine in Rosa,
arrivato alla sua 4° edizione, 9 impianti distribuiti lungo il percorso
ci raccontano attraverso la street art i valori dell’azienda:
vicinanza, sostenibilità e innovazione.

SCOPRI DI PIÙ SU E-DISTRIBUZIONE.IT

Segui @e-distribuzione su

e-distribuzione.it
D O M E N I CA 8 M AGG I O 2 02 2 L A G A Z Z E T TA S P O RT I VA 41

I RIVALI LA CORSA IN TASCA

1 DATA TAPPA KM ARRIVO MAGLIA ROSA CICLAMINO AZZURRA BIANCA

6/5 1 BUDAPEST - VISEGRÁD 195 VAN DER POEL VAN DER POEL VAN DER POEL VAN DER POEL GIRMAY
LE PAROLE
IERI 2 BUDAPEST - BUDAPEST (CRONOMETRO) 9,2 SIMON YATES VAN DER POEL VAN DER POEL VAN DER POEL SOBRERO DELLA STRADA
DATA TAPPA KM DIFFICOLTÀ e GIUDIZIO GAZZETTA di Andrea Schianchi
OGGI
9/5
3 KAPOSVÁR - BALATONFÜRED
RIPOSO
201 * Prima delle sei volate con un lungo giro attorno al lago Balaton
La “crono”
Giacomo
10/5
11/5
4 AVOLA - ETNA (RIFUGIO SAPIENZA)
5 CATANIA - MESSINA
172
174
****
**
Primo arrivo in salita e primi distacchi: 22,8 km al 5,9%, max 14%
Grande festa a casa Nibali e volatona sul lungomare
di Imre Nagy,
Nizzolo
33 anni
12/5
13/5
6 PALMI - SCALEA (RIVIERA DEI CEDRI)
7 DIAMANTE - POTENZA
192
196
**
****
Si risale il mar Tirreno e si costeggia tutta la costa: volata
Giornata dura, 4510 metri di dislivello lungo l’Appennino. Arrivo al 13%
eroe ungherese
Squadra:
Israel
14/5
15/5
8 NAPOLI - NAPOLI
9 ISERNIA - BLOCKHAUS
153
191
***
*****
Dopo 9 anni Napoli riabbraccia il Giro con un circuito impegnativo
E’ la montagna di Merckx e si fanno 2 versanti. Arrivo: 13,6 km all’8,4%
senza tempo
2 Premier Tech 16/5 RIPOSO
Vittorie 17/5 10 PESCARA - JESI 196 *** L’Adriatico e i Muri marchigiani della zona di Jesi, l’ultimo a 8,5 km era anche lui, ieri,

C’
18/5 11 SANTARCANGELO - REGGIO EMILIA 203 * La tappa più lunga senza un Gpm. Arrivo nella città del Tricolore
al Giro: 1 nascosto tra la folla
19/5 12 PARMA - GENOVA 204 *** L’Appennino è ostico, poi il Ponte Morandi e un tratto di autostrada
20/5 13 SANREMO - CUNEO 150 ** Il finale della Sanremo estiva 2020 al contrario: il Colle di Nava è tosto
di Piazza degli Eroi,
21/5 14 SANTENA - TORINO 147 **** Dislivello da tappa alpina: circuito di 36 km con Superga e Maddalena a Budapest. Il volto
22/5 15 RIVAROLO CANAVESE - COGNE 178 **** Terzo arrivo in salita, inedito. Arrivo nel Gran Paradiso, 22 km al 4,3% spettrale, gli occhi fissi sulla
23/5 RIPOSO pedana di partenza. E mentre
24/5 16 SALÒ - APRICA (SFORZATO WINE STAGE) 202 ***** Il top, 5250 m: Crocedomini, Mortirolo (da Monno) e Santa Cristina guardava Nibali, Dumoulin,
25/5 17 PONTE DI LEGNO - LAVARONE 168 **** Si passa da casa Moser a Palù, in finale il Menador (7,9 km al 9,9%) Van der Poel e quel fenomeno
26/5 18 BORGO VALSUGANA - TREVISO 152 * L’ultimo sprint è nel salotto di Treviso dopo un circuito di 11 km di Simon Yates lanciarsi sulla
27/5 19 MARANO LAGUNARE - CASTELMONTE 177 **** Dai casoni di Marano a Castelmonte di Cividale: si passa in Slovenia strada, ricordò che pure lui
28/5 20 BELLUNO - MARMOLADA (PASSO FEDAIA) 168 ***** S. Pellegrino, Pordoi e Marmolada: 14 km al 7,6% e 2800 mt all’11,8%
Caleb lottò contro il tempo:
29/5 21 VERONA - VERONA (CRONOMETRO) 17,4 *** Per la quinta volta l’Arena di Verona incorona il re del Giro
Ewan autunno 1956, i carri armati
27 anni di Mosca avevano invaso
Ricordi rosa che Cavendish riesca a conqui- Squadra: Budapest, ragazzi e operai
LA CURIOSITÀ
1. Il 13 maggio starla è tutt’altro che scontato. Lotto combattevano per la libertà e
2008 sull’arrivo Sulla carta l’uomo con lo spunto Soudal lui, primo ministro, guidava
di Catanzaro più veloce resta Caleb Ewan: va Vittorie la rivolta con coraggio. Perse,
Cavendish capito se e quanto sarà condizio- al Giro: 5 Nibali, Nizzolo e Girmay fu arrestato dai sovietici,
vince la sua nato dalla caduta di venerdì, con la catena carenata processato e giustiziato: un
senza la quale si sarebbe giocato colpo alla nuca, come si usa
prima tappa
al Giro d’Italia la prima maglia rosa. E altri due
Costa 800 dollari, è tutto ok fare coi traditori. Ma Imre
2. Il 4 maggio uomini “forti”, già in passato ● Il ciclismo è tecnologia. L’abbiamo visto alla Nagy non era un traditore: era
2013 nella prima vincenti al Giro, sono Arnaud Sanremo con il “dropper seatpost” usato dal solo un uomo che credeva nel
tappa del Giro Demare e Fernando Gaviria. vincitore Mohoric giù dal Poggio: reggisella valore dell’indipendenza e
2013 Mark Mentre in casa Italia si guarda a telescopico che si alza e si abbassa di 6 cm con che la difese a prezzo della
trionfa a Napoli Giacomo Nizzolo e Simone Con- una ghiera sul manubrio, e consente al corridore sua vita. L’Ungheria lo
e veste la maglia sonni, non senza aver notato che Arnaud di abbassare il baricentro in discesa. Ieri nella considera un eroe nazionale,
rosa BETTINI Jakub Mareczko avrà nel “treno” Demare cronometro diverse squadre, tra cui l’Astana di un simbolo. E allora, mentre
Alpecin un vagone colorato di 30 anni Nibali (nella foto LAPRESSE), la Israel di Nizzolo e la la gente abbandonava la
rosa: Mathieu van der Poel ha Squadra: Intermarché di Girmay, hanno usato una piazza per tornare a casa, gli
detto ieri che sarà a sua disposi- Groupama protezione della catena e dei rapporti posteriori. venne da pensare che il
zione. Fdj In carbonio aeronautico, costa 800 dollari e oltre tempo è sempre galantuomo
© RIPRODUZIONE RISERVATA Vittorie alla funzione aerodinamica serve a proteggere e che, forse, la sua crono non
al Giro: 5 un punto molto delicato in caso di cadute. L’Uci, l’ha persa. Il giudizio della
s TEMPO DI LETTURA 3’10” avvisata, ha dato il via libera in tempo reale Storia è dalla sua parte.

Official Sponsor
42 DOMENICA 8 MAG G I O 2 02 2 L A G A Z Z E T TA SP O RT I VA
D O M E N I CA 8 M AGG I O 2 02 2 L A G A Z Z E T TA S P O RT I VA 43

105° GIRO D’ITALIA 2a TAPPA, LA GUIDA


24 FELLINE (ITA) a 30" 51 PEÁK (UNG) a 39" 79 CICCONE (ITA) 106 TONELLI (ITA) a 1'01" 134 THEUNS (BEL) 161 NIZZOLO (ITA)
ORDINE D’ARRIVO 25 L. HAMILTON (AUS) 52 DE GENDT (BEL) 80 ZWIEHOFF (GER) 107 JENSEN (DAN) 135 PONOMAR (UCR) 162 BIERMANS (BEL)
26 CASTROVIEJO (SPA) a 31" 53 NIELSEN (DAN) a 40" 80 TAARAMÄE (EST) 108 NOVAK (SLO) a 1'02" 136 DAVY (FRA) 163 COVILI (ITA) a 1'25"
POS CORRIDORE TEMPO
27 VANSEVENANT (BEL) a 32" 54 VLIEGEN (BEL) a 41" 82 VALTER (UNG) a 51" 109 MØRKØV (DAN) 137 ARCAS (SPA) 164 MARECZKO (ITA) a 1'27"
1 SIMON YATES (GB) in 11'50"
28 DOWSETT (GB) a 33" 55 VALVERDE (SPA) 83 PETERS (FRA) 110 ZANA (ITA) 138 SAMITIER (SPA) 165 BOL (OLA)
media 46.648 km/h
29 DE MARCHI (ITA) 56 CATALDO (ITA) 84 LEYSEN (BEL) a 53" 111 VAN DEN BERG (OLA) a 1'03" 139 ROCHAS (FRA) 166 TAGLIANI (ITA)
2 VAN DER POEL (OLA) a 03" 167 ZABEL (GER) a 1'30"
30 LANDA (SPA) 57 GIRMAY (ERI) a 42" 85 MAESTRI (ITA) 112 DE GENDT (BEL) a 1'04" 140 BAUHAUS (GER)
3 DUMOULIN (OLA) a 05" 168 MODOLO (ITA) a 1'33"
31 CRADDOCK (USA) 58 PEREZ (FRA) 86 SINKELDAM (OLA) 113 DOMBROWSKI (USA) 141 EENKHOORN (OLA) a 1'11"
4 SOBRERO (ITA) a 13" 59 LOPEZ (COL) 114 SERRY (BEL) a 1'05" 169 HÄNNINEN (FIN)
5 TULETT (GB) 32 HINDLEY (AUS) a 34" 87 KONOVALOVAS (LIT) a 54" 142 VAN LERBERGHE (BEL)
60 SCOTSON (AUS) 115 OLIVEIRA (POR) 170 ZOCCARATO (ITA) a 1'38"
6 FOSS (NOR) a 17" 33 BARTA (USA) 88 ROTA (ITA) 143 BALLERINI (ITA) a 1'13"
61 VENDRAME (ITA) 116 GAVIRIA (COL) 171 CIMOLAI (ITA) a 1'40"
7 KELDERMAN (OLA) 34 HEPBURN (AUS) 89 MOSCA (ITA) a 55" 144 PRODHOMME (FRA)
62 ALBANESE (ITA) a 43" 117 TRATNIK (SLO) 172 SCHWARZMANN (GER)
8 KÄMNA (GER) 35 SÜTTERLIN (GER) a 35" 90 NARVAEZ (ECU) 145 ROJAS (SPA) a 1'14"
63 RIESEBEEK (OLA) 118 EWAN (AUS) a 1'06" 173 SELIG (GER) a 1'42"
9 SCHMID (SVI) a 18" 36 FORMOLO (ITA) 91 TEJADA (COL) a 56" 146 GHEBREMEDHIN (ERI)
64 POELS (OLA) a 44" 119 BAIS (ITA) 174 CEPEDA (ECU) a 1'43"
10 ARENSMAN (OLA) 37 BUITRAGO (COL) a 36" 92 HOLLENSTEIN (SVI) 147 RICHEZE (ARG) 175 ZARDINI (ITA) a 1'49"
65 CALMEJANE (FRA) 120 COMBAUD (FRA)
11 ALMEIDA (POR) 38 POZZOVIVO (ITA) 93 NAESEN (BEL) a 57" 148 HOLMES (GB) 176 BAYER (AUT) a 2'24"
66 PRONSKIY (KAZ) 121 DE BONDT (BEL)
12 V. NIBALI (ITA) a 19" 38 SCOTSON (AUS) 94 OLDANI (ITA) 149 GAVAZZI (ITA) a 01'15"

Tulett, neopro’
67 PERICHON (FRA) 122 RASTELLI (ITA) a 1'07"
13 AFFINI (ITA) a 20" 40 OOMEN (OLA) 68 MARTIN (FRA) a 45" 95 BUCHMANN (GER) 123 CAMARGO (COL) 150 CHEREL (FRA)
14 MOLLEMA (OLA) a 21" 41 CONTI (ITA) 69 TUSVELD (OLA) 96 HIRT (R.CEC.) a 58" 124 GUARNIERI (ITA) a 1'08" 151 VERGAERDE (BEL) a 1'17"

di vent’anni: quinto 15 SIVAKOV (FRA)


16 PORTE (AUS)
a 22" 42
43
BRÄNDLE (AUT)
DE LA CRUZ (SPA)
a 37" 70
71
ULISSI (ITA)
DEMARE (FRA)
a 46" 97
98
C. HAMILTON (AUS)
SWIFT (GB)
125
126
CAVENDISH (GB)
GAMPER (AUT)
152
153
CATAFORD (CAN)
KREDER (OLA)

Pure Foss si esalta 17 BARDET (FRA) a 24" 44 LUDVIGSSON (SVE) 72 LOPEZ (SPA) 99 RAVANELLI (ITA) 127 PEDRERO (SPA) 154 GABBURO (ITA)
18 BILBAO (SPA) a 26" 45 FETTER (UNG) a 38" 73 CARR (GB) a 47" 100 DENZ (GER) 128 KLUGE (GER) a 1'09" 155 BAIS (ITA)
19 CARAPAZ (ECU) a 28" 46 LEEMREIZE (OLA) 74 PUCCIO (ITA) a 48" 101 GALL (AUT) 129 MONIQUET (BEL) 156 ROSA (ITA) a 1'20"
20 DOULL (GB) 47 LAZKANO (SPA) 75 VILLELLA (ITA) a 49" 102 VANHOUCKE (BEL) 130 TESFAZION (ERI) 157 SEPULVEDA (ARG) a 1'22"
21 JENSEN (DAN) a 29" 48 CARTHY (GB) 76 HOWSON (AUS) 103 DAINESE (ITA) a 59" 131 BENEDETTI (POL) 158 FORTUNATO (ITA) Ben Tulett, 20 anni
22 VAN EMDEN (OLA) 49 COSTA (POR) 77 ALEOTTI (ITA) 104 CONSONNI (ITA) a 1'00" 132 KRIEGER (GER) 159 SOSA (COL) a 1'23"
23 BOUWMAN (OLA) 50 KNOX (GB) 78 COVI (ITA) a 50" 105 RIVI (ITA) 133 CAICEDO (ECU) a 1'10" 160 FIORELLI (ITA)

CLASSIFICA GENERALE LA TAPPA DI OGGI I P ARTENTI

Kelderman sale: è già quinto R KAPOSVÁR BALATONFÜRED R


Ponomar il più giovane: 19 anni

176
131 m 138 m
90 GABBURO (ITA) a 2'40" GPM 77. ROCHAS RÉMY FRA 163. BARTA USA
91 C. HAMILTON (AUS) a 2'41" DISLIVELLO 4 78. VILLELLA DAVIDE ITA 164. LAZKANO ESP
92
93
LEEMREIZE (OLA)
SCOTSON (AUS) a 2'45" 890 DRONE HOPPER - ANDRONI
165. PEDRERO
166. ROJAS
ESP
ESP
94 PUCCIO (ITA) a 2'51" metri Tihany 167. SAMITIER ESP
S S 174 m 81. TESFAZION ERI
95 MODOLO (ITA) a 2'56" 168. SOSA COL
82. M. BAIS ITA
96 HÄNNINEN (FIN) Nagykanizsa Badacsony 83. CEPEDA ECU
97 PRODHOMME (FRA) QUICK-STEP ALPHA VINYL
98 GAVAZZI (ITA) a 2'58"
167 m 108 m CORRIDORI 84.
85.
PONOMAR
RAVANELLI
UKR
ITA 171. CAVENDISH MARK GBR
99 RAVANELLI (ITA) a 3'01"
86. SEPULVEDA ARG 172. BALLERINI DAVIDE ITA

1
100 COSTA (POR) a 3'04" INEOS GRENADIERS 87. TAGLIANI ITA 173. KNOX JAMES GBR
101 FETTER (UNG) a 3'07"
1. CARAPAZ ECU 88. ZARDINI ITA 174. MØRKØV MICHAEL DEN
POS CORRIDORE TEMPO 102 CATALDO (ITA)
2. CASTROVIEJO ESP 175. SCHMID MAURO SUI
MATHIEU 103 PEREZ (FRA) a 3'08"
1 in 4h47'11" 3. NARVAEZ ECU EF EDUCATION - EASYPOST 176. SERRY PIETER BEL
VAN DER POEL (OLA) 104 COVILI (ITA)
4. PORTE AUS 91. CARTHY GBR 177. VAN LERBERGHE BERT BEL
media 42.638 km/h 105 CASTROVIEJO (SPA) a 3'12"
5. PUCCIO ITA 92. CAICEDO ECU 178. VANSEVENANT MAURI BEL
2 YATES (GB) a 11" 106 TESFAZION (ERI) km 69 148 188 201 6. SIVAKOV FRA 93. CAMARGO COL
3 DUMOULIN (OLA) a 16" 107 PONOMAR (UCR) a 3'13"
7. SWIFT GBR 94. CARR GBR BIKEEXCHANGE - JAYCO
4 SOBRERO (ITA) a 24" 108 AFFINI (ITA) a 3'14"
5 KELDERMAN (OLA)
6 TULETT (GB)
109
110
BIERMANS (BEL)
MOSCA (ITA)
a 3'20"
a 3'21"
Il lago Balaton, poi la prima volata 8. TULETT GBR 95.
96.
NIELSEN
DOULL
DEN
GBR
181. S. YATES
182. CRADDOCK
GBR
USA
111 DOULL (GB) a 3'22" AG2R CITROEN TEAM 97. KUDUS ERI 183. L. HAMILTON AUS
7 FOSS (NOR) a 28"
8 MOLLEMA (OLA) 112 VAN EMDEN (OLA) a 3'23" ● Oggi 3a tappa, Kapsovar-Balatonfüred, 201 chilometri. 11. VENDRAME ITA 98. VAN DEN BERG NED 184. HEPBURN AUS
9 BILBAO (SPA) a 29" 113 HEPBURN (AUS) a 3'28" 12. CALMEJANE FRA 185. HOWSON AUS
10 SCHMID (SVI) 114 GAMPER (AUT) a 3'34" Ritrovo per il foglio firma dalle 11.05, trasferimento al km 0 alle 13. CHEREL FRA EOLO KOMETA 186. JUUL JENSEN DEN
11 ALMEIDA (POR) 115 TUSVELD (OLA) a 3'39" 12.20, partenza alle 12.25; l’arrivo è previsto intorno alle 17.15. 14. GALL AUT 101. FORTUNATO ITA 187. SCOTSON AUS
12 V. NIBALI (ITA) a 30" 116 NAESEN (BEL) a 3'41" 15. HÄNNINEN FIN 188. SOBRERO ITA
Un solo Gpm - di 4a categoria - a Tihany al chilometro 188.
2
102. ALBANESE ITA
13 PORTE (AUS) a 33" SCHWARZMANN 16. NAESEN BEL
117 a 3'43" 103. BAIS ITA
14 BARDET (FRA) a 35" (GER) I traguardi volanti sono a Nagykanizsa (69 km) e Badacsony 17. PETERS FRA 104. FETTER HUN TEAM DSM
15 CARAPAZ (ECU) 118 ZWIEHOFF (GER) a 3'44" 18. PRODHOMME FRA
119 BAYER (AUT) a 3'47"
(147 km): quest’ultimo assegna gli abbuoni per la classifica. 105. GAVAZZI ITA 191. BARDET FRA
16 JENSEN (DAN) a 40" 106. MAESTRI ITA 192. ARENSMAN NED
17 BOUWMAN (OLA) 120 PEDRERO (SPA) a 3'49" TV E RADIO Diretta su Rai Sport HD dalle 11.40, Eurosport ALPECIN-FENIX
107. RIVI ITA 193. BOL NED
18 FELLINE (ITA) a 41" 121 SWIFT (GB) a 3'52" dalle 13 e Rai 2 dalle 14. Diretta su Radio 1 Rai dalle 16.30 21. VAN DER POEL NED 109. ROSA ITA 194. COMBAUD FRA
19 GIRMAY (ERI) a 43" 122 TONELLI (ITA) a 3'55"
22. BAYER AUT 195. DAINESE ITA
20 VANSEVENANT (BEL) 123 DE GENDT (BEL) a 3'58"
23. DE BONDT BEL GROUPAMA - FDJ 196. DENZ GER
21 LANDA (SPA) a 44" 124 CEPEDA (ECU) a 3'59"
24. KRIEGER GER 197. C. HAMILTON AUS
22 ARENSMAN (OLA) 125 BENEDETTI (POL) a 4'03" 111. DEMARE FRA
25. LEYSEN BEL 198. TUSVELD NED
23 HINDLEY (AUS) a 45" 126 GHEBREMEDHIN (ERI) a 4'08" 112. DAVY FRA
26. MARECZKO ITA
24 FORMOLO (ITA) a 46" 127 KREDER (OLA) a 4'11" 113. GUARNIERI ITA
27. OLDANI ITA TREK - SEGAFREDO
25 BUITRAGO (COL) a 47" 128 ZARDINI (ITA) a 4'25" LIVE, RISULTATI E VIDEO SU 28. RIESEBEEK NED 114. KONOVALOVAS LTU
129 SEPULVEDA (ARG) a 4'27" 201. CICCONE ITA
26 POZZOVIVO (ITA)
27 OOMEN (OLA) 130 RIESEBEEK (OLA) a 4'33" Gazzetta.it ASTANA QAZAQSTAN TEAM
115.
116.
LUDVIGSSON
SCOTSON
SWE
AUS 202. CATALDO ITA
28 NIELSEN (DAN) 131 CIMOLAI (ITA) a 4'34" 117. SINKELDAM NED 203. JENSEN DEN
29 CONTI (ITA) 132 DE GENDT (BEL) a 4'53" 31. NIBALI ITA 204. J.P. LOPEZ ESP
118. VALTER HUN

3
30 SIVAKOV (FRA) a 48" 133 DAINESE (ITA) a 5'00" 32. CONTI ITA 205. MOLLEMA NED
31 CARTHY (GB) a 49" 134 LEYSEN (BEL) a 5'08" 33. DE LA CRUZ M ESP 206. MOSCA ITA
INTERMARCHÉ WANTY
32 VALVERDE (SPA) a 52" 135 MAESTRI (ITA) 34. DOMBROWSKI USA 207. THEUNS BEL
136 SINKELDAM (OLA) 35. FELLINE ITA 121. GIRMAY ERI 208. VERGAERDE BEL
33 ULISSI (ITA) a 53"
137 HOLLENSTEIN (SVI) a 5'11" 36. M.A. LOPEZ COL 122. A. DE GENDT BEL
34 LOPEZ (COL)
138 PERICHON (FRA) a 5'15" 37. PRONSKIY KAZ 123. HIRT CZE UAE EMIRATES
35 VENDRAME (ITA)
139 BOL (OLA) a 5'17" 38. TEJADA COL 124. PEÁK HUN
36 ALBANESE (ITA) a 54" 211. ALMEIDA POR
140 COMBAUD (FRA) a 5'21" 125. POZZOVIVO ITA
37 L. HAMILTON (AUS) a 56" 212. OLIVEIRA POR
141 DE BONDT (BEL) BAHRAIN VICTORIOUS 126. ROTA ITA
38 VILLELLA (ITA) a 1'00" 213. RUI COSTA POR
142 MONIQUET (BEL) a 5'24" 41. LANDA ESP 127. TAARAMÄE EST
39 CICCONE (ITA) a 1'01" 214. COVI ITA
143 GUARNIERI (ITA) a 5'28" 42. BAUHAUS GER 128. VLIEGEN BEL
40 VALTER (UNG) a 1'02" 215. FORMOLO ITA
144 VERGAERDE (BEL) a 5'32" 43. BILBAO ESP
41 POELS (OLA) a 1'03" 216. GAVIRIA COL
145 ZABEL (GER) a 5'42" 44. BUITRAGO COL ISRAEL - PREMIER TECH
42 MARTIN (FRA) a 1'04" 217. RICHEZE ARG

28
146 MARECZKO (ITA) 45. NOVAK SLO 131. NIZZOLO ITA
43 KNOX (GB) 218. ULISSI ITA
147 CRADDOCK (USA) a 5'51" 132. BIERMANS BEL
44 NARVAEZ (ECU) a 1'06" 46. POELS NED
148 LAZKANO (SPA) a 5'56" 133. BRÄNDLE AUT
45 BUCHMANN (GER) a 1'08" Protagonisti 47. SÜTTERLIN GER
149 BRÄNDLE (AUT) a 6'00" 134. CATAFORD CAN
46 GALL (AUT) a 1'09" 48. TRATNIK SLO
47 LOPEZ (SPA) a 1'12" 1. L’olandese Wilco 150 PEÁK (UNG) a 6'19" 135. DE MARCHI ITA
151 MØRKØV (DAN) a 6'20"
48 LUDVIGSSON (SVE) Kelderman, 31 anni, 152 SERRY (BEL) a 6'23"
BARDIANI CSF FAIZANE’ 136. DOWSETT GBR
49 HOWSON (AUS) a 1'15" 137. HOLLENSTEIN SUI
50 COVI (ITA) a 1'16"
5° in classifica a 24” 153 OLIVEIRA (POR) 51. ZANA ITA
138. ZABEL GER
154 JENSEN (DAN) a 6'24" 52. COVILI ITA
51 CONSONNI (ITA) a 1'19" da Van der Poel 155 NOVAK (SLO) a 6'25" 53. FIORELLI ITA
52 ALEOTTI (ITA)
53 ROTA (ITA) a 1'20"
2. L’ecuadoriano 156 CAVENDISH (GB) a 6'26" 54. GABBURO ITA JUMBO-VISMA
NAZIONI AL VIA
157 EENKHOORN (OLA) a 6'29" 55. MODOLO ITA 141 DUMOULIN NED
54 CARR (GB) a 1'22" Richard Carapaz, 28, 56. RASTELLI ITA 142. AFFINI ITA
158 VAN LERBERGHE (BEL)
55 HIRT (R.CEC.) a 1'24" 15° nella generale 159 RICHEZE (ARG) a 6'32" 57. TONELLI ITA 143. BOUWMAN NED
56 KONOVALOVAS (LIT) a 1'33" 160 BAIS (ITA) 58. ZOCCARATO ITA 144. EENKHOORN NED
57 SÜTTERLIN (GER) a 1'34" con 35” di ritardo
161 BAUHAUS (GER) a 6'33" 145. FOSS NOR
58 SOSA (COL) 3. Il norvegese Tobias 162 RIVI (ITA) a 6'34" BORA - HANSGROHE 146. LEEMREIZE NED
59 CHEREL (FRA)
60 TAARAMÄE (EST) a 1'35"
Foss, 24, 7° a 28” BETTINI 163 BAIS (ITA) a 6'40" 61 KELDERMAN NED 147. OOMEN NED
164 KLUGE (GER) a 6'43" 62. ALEOTTI ITA 148. VAN EMDEN NED
61 SAMITIER (SPA) a 1'36" 165 KRIEGER (GER)
62 GAVIRIA (COL) a 1'40" 76 CAICEDO (ECU) a 2'11" 63. BENEDETTI POL
166 BALLERINI (ITA) a 6'47" 64. BUCHMANN GER LOTTO SOUDAL
63 PETERS (FRA) 77 FIORELLI (ITA) a 2'12"
167 SELIG (GER) a 7'05" 65. GAMPER AUT 151. EWAN AUS
64 TEJADA (COL) a 0'44" 78 NIZZOLO (ITA)
168 DENZ (GER) a 7'26" 66. HINDLEY AUS 152. T. DE GENDT BEL
65 OLDANI (ITA) a 1'46" 79 HOLMES (GB)
169 DE MARCHI (ITA) a 7'31" 67. KÄMNA GER 153 HOLMES GBR
66 ZANA (ITA) a 1'47" 80 EWAN (AUS) a 2'17" 170 DOWSETT (GB) a 7'53"
67 DE LA CRUZ (SPA) a 1'50" 81 BARTA (USA) 68. ZWIEHOFF GER 154. KLUGE GER
171 VAN DEN BERG (OLA) a 7'56" 155. MONIQUET BEL
68 KÄMNA (GER) a 1'55" 82 ROSA (ITA) a 2'19" 172 TAGLIANI (ITA) a 8'45"
69 PRONSKIY (KAZ) a 1'57" 83 THEUNS (BEL) a 2'23" COFIDIS 156. SCHWARZMANN GER
173 ZOCCARATO (ITA) a 8'58"
70 ROCHAS (FRA) a 1'59" 84 ARCAS (SPA) 71. MARTIN GUILLAUME FRA 157. SELIG GER
174 DAVY (FRA) a 9'00"
71 DOMBROWSKI (USA) a 2'05" 85 VLIEGEN (BEL) a 2'30" 72. CIMOLAI DAVIDE ITA 158. VANHOUCKE BEL
175 VANHOUCKE (BEL) a 10'13"
72 CATAFORD (CAN) a 2'06" 86 RASTELLI (ITA) 176 TRATNIK (SLO) a 10'20" 73. CONSONNI SIMONE ITA
73 DEMARE (FRA) 87 CAMARGO (COL) 74. KREDER WESLEY NED MOVISTAR TEAM
74 FORTUNATO (ITA) a 2'07" 88 ROJAS (SPA) a 2'37" 75. PEREZ ANTHONY FRA 161. VALVERDE ESP Talento L’ucraino
75 SCOTSON (AUS) a 2'10" 89 CALMEJANE (FRA) a 2'39" 76. PERICHON PIERRE LUC FRA 162. ARCAS ESP Andrij Ponomar, 19 anni

Clic
CLASSIFICA A PUNTI MONTAGNA GIOVANI T E A M A T E M P I TEAM A TE M P I

Tappe in linea:
Ecco gli abbuoni
● La maglia ciclamino ● La maglia azzurra ● La maglia bianca va al leader ● La classifica per team ● Il premio combattività
va al leader della classifica a punti, contraddistingue il leader della della classifica a tempi dei giovani, prende in considerazione i primi tre distingue il corridore che si impegna
assegnati a seconda della categoria classifica dei Gran premi della nati dopo il 1° gennaio 1997. corridori di ogni squadra: la somma per conseguire risultati in tutti i
● Da venerdì il Giro d’Italia
della tappa e nei traguardi volanti. montagna. Punteggi diversi sono Classifica 1. Matteo SOBRERO dei loro tempi determina quello del momenti della corsa. Verrano
Gli arrivi di categoria “A” e “B” danno previsti in base alla categoria delle (Ita, BixeExchange) in 4.47’35”; team. In caso di parità vale la minor selezionati i più attivi della tappa e ogni ha iniziato a mettere in
punti ai primi 15: (50 al 1°); i “C” salite: 1a categoria (punti ai primi 8, 40 2. Tulett (Gb, Ineos-Grenadiers) s.t.; somma dei piazzamenti dei primi tre giorno sull’account twitter @giroditalia palio gli abbuoni. In ogni
ai primi 10: (25 al 1°); i “D” e gli “E” al 1°), 2a categoria (punti ai primi 6, 18 3. Foss (Nor, Jumbo-Visma) a 4”; migliori tempi di ciascun team. Le si potrà votare il più combattivo e la frazione in linea ci sono 26
ai primi 10: (15 al 1°); i traguardi al 1°), 3a categoria (punti ai primi 4, 9 4. Schmid (Svi, Quick-Step) a 5”; squadre in gara con meno di tre mattina dopo il vincitore partirà con il secondi in palio: 3”, 2” e 1”
volanti ai primi 8 (12 al 1°). al 1°), 4a categoria (punti ai primi 3, 3 5. Almeida (Por, Uae Emirates) a 5”; corridori saranno escluse da questa dorsale rosso. Al termine del Giro chi ai primi 3 del traguardo
Classifica 1. Mathieu VAN DER al 1°) e la Cima Coppi (Pordoi) con 6. Jensen (Dan, Trek-Segafredo) classifica. avrà totalizzato il maggior punteggio
intermedio; 10”, 6” e 4” ai
POEL (Ola, Alpecin-Fenix) 62; punti ai primi 9 e 50 al primo. a 16”; 7. Girmay (Eri, Intermarché) Classifica 1. Jumbo-Visma in sarà il “super combattivo”.
2. Girmay (Eri) 35; 3. Bilbao (Spa) 25; Classifica 1. Mathieu VAN DER POEL a 19”; 8. Vansevenant (Bel, Quick- 14.22’48”; 2. Ineos-Grenadiers a 11”; I candidati della 2a tappa primi tre all’arrivo. Niente
4. Kelderman (Ola) e Nielsen (Gb) 18; (Ola, Alpecin-Fenix) e Rick Zabel (Ger, Step) a 19”; 9. Arensman (Ola, Team 3. Team BixeExchange a 16”; Yates (BikeExchange), Van der Poel abbuoni nelle tappe
6. Yates (Gb) 15; 7. Tagliari e Carapaz Israel) 3; 3. Girmay (Eri) e Elenkhoorn Dsm) a 20”; 10. Buitrago (Col, 4. Bora-Hansgrohe a 22”; 5. Team (Alpecin-Fenix), Zabel (Israel-Premier a cronometro
(Ecu) 12; 9. Mollema (Ola) 10. (Ola) 2; 5. Yates (Gb) e Bilbao (Spa) 1. Bahrain-Victorius) a 23”. Astana a 43”; 6. Uae Emirates a 45”. Tech), Bayer (Alpecin-Fenix)
44 DOMENICA 8 MAG G I O 2 02 2 L A G A Z Z E T TA SP O RT I VA

1 OFFERTE IMPIEGATA commerciale, tren- COPPIA italiana offresi per hotel/ CERMENATE Immobile commer-
DI COLLABORAZIONE tennale esperienza, bollettazio- privati e/o assistenza anziani: ciale ottimamente posizionato
ne, contabilità agenti, magazzi- 345.53.03.596 fronte strada statale Giovi, possi-
no, enasarco, offresi anche part- ngkjord@libero.it bilità personalizzazione, licenze Il Corriere della Sera e La Gazzetta
time. Disponibilità immediata media struttura vendita. CE in dello Sport con le edizioni stampa e
IMPIEGATI 1.1 338.40.75.931 CUSTODE / domestico / badante corso. Ottimo investimento: digital offrono quotidianamente agli
srilankese offresi anche fisso in 335.277.535. inserzionisti un’audience di oltre 6,5
ASSISTENTE direzione, personal NEO diplomata sistema moda/pe- casa. Como/Milano:
milioni di lettori.

9
assistant, segretaria bilingue ita- rito tessile residente Monza 339.83.58.173
loamericana, tedesco, esperien- Brianza con breve esperienza di TERRENI La nostra Agenzia di Milano è a dispo-
za, referenze, valuta proposte re- sartoria e vendita nel campo tes- GUARDAROBIERA stiratrice, do- sizione per proporvi offerte dedicate a
moto o sede solo Bologna cen- sile, automunita, iscritta pro- mestica, italiana, esperta, refe- soddisfare le vostre esigenze e rendere
tro. Tel 338.83.86.952 gramma Garanzia Giovani cerca renziata. Offresi a Milano. Con- efficace la vostra comunicazione.
lavoro, non esclusivamente nel tattare il 320.62.10.747 OPPORTUNITÀ
proprio ambito. 340.85.080.64 LAGO COMO TARIFFE PER PAROLA IVA ESCLUSA
CONTABILE trentennale espe- vendesi terreno edificabile
C'È POSTA PER TE PORTINAIO con referenze, citta- Rubriche in abbinata: Cor-
rienza con partita iva offresi per vista lago a 6 km da Bellagio.
SEGRETARIA receptionist multi- dinanza italiana, offresi con/sen- riere della Sera - Gazzetta
società provincia ovest Milano Progetto già approvato per 4
Avvenimenti - Ricorrenze lingue cerco part-time (6 - 7 ore) za alloggio. Part/full time: dello Sport:
tel. 349.08.277.06. appartamenti. tel
Vuoi scrivere un messaggio di auguri ad presso aziende/studi professio- 331.22.47.472
335.60.45.549 n. 0 Eventi Temporary Shop: € 4,00;
una persona cara che rimarrà impresso nali a Milano/Sesto:
n. 1 Offerte di collaborazione: €

7
e che potrai conservare tra i tuoi ricordi? CONTABILE, ventennale espe- 340.922.59.39.
La rubrica 16 è quella che fa per te! rienza, completa autonomia, IMMOBILI TURISTICI 2,08; n. 2 Ricerche di collaboratori: €
Contattaci per avere un preventivo.
Tel. 02.6282.7404 - 02.6282.7414
agenzia.solferino@cairorcsmedia.it
contabilità generale, Iva, Intra-
stat, bilancio. full/part-time Mila-
no: 371.37.44.357
COLLABORATORI FAMILIARI/
BABY SITTER/BADANTI 1.6
19 AUTOVEICOLI
7,92; n. 3 Dirigenti: € 7,92; n. 4 Avvisi
legali: € 5,00; n. 5 Immobili residen-
ziali compravendita: € 4,67; n. 6
COMPRAVENDITA 7.1
Immobili residenziali affitto: € 4,67;
AUTOVETTURE 19.2
DISEGNATORE autocad, perito ASSISTENZA anziani/colf. Donna n. 7 Immobili turistici: € 4,67; n. 8
PORTOFINOIMMOBILIARE.IT
meccanico, carpenteria, piping, srilankese referenziata cono- COMPRIAMO AUTOMOBILI Immobili commerciali e industriali:
Rapallo San Faustino trilocale bi-
macchine, autonomo, neopen- scenza italiano/inglese con qualsiasi cilindrata, massime va- €4,67; n. 9 Terreni: € 4,67; n. 10
servizi incantevole terrazzo mq
s i o n a t o o f f r e s i . Te l . esperienza offresi fissa. Milano: lutazioni. Passaggio di proprietà, Vacanze e turismo: € 2,92; n. 11
16 vista mare su Portofino posto
EVENTI / TEMPORARY SHOP 32.01.97.07.34 328.72.48.438 pagamento immediato. Autogiol-
auto cantina. Ribassato 630.000. Artigianato trasporti: € 3,25; n. 12