Sei sulla pagina 1di 44

www.gazzetta.

it menica 6 marzo 2011 1e


Redazione di Milano Via Solferino 28 - Tel. 026339 Redazione di Roma Piazza Venezia 5 - Tel. 06688281 liane Sped. in A.P rt. 1, c1, DCB Milano Anno LXVII - Numero 10

ATLETICA EUROPEI INDOOR A PARIGI: L’AZZURRA VOLA DUE VOLTE A 14.60 CICLISMO STRADE BIANCHE E VUELTA MURCIA

Gilbert infilza
La Mantia d’oro Simona, mamma
altoatesina e papà
Ballan e Cunego
Triplo urrà! siciliano: «Dedicato
all’unità d’Italia»
3 BUONGIOVANNI E MERLO PAGG. 32-33
Riecco Contador
3 PASTONESI E SCOGNAMIGLIO PAGG. 30-31

L’ANTICIPO A TORINO DOMINIO OLTRE IL RISULTATO (1-0). DELNERI RESISTE

IL MILAN RINGHIA
Gattuso firma la grande fuga: Inter a -8. Juve a pezzi
Assente Pato per l’influenza, decide NERAZZURRI A SAN SIRO CONTRO IL GENOA
il capitano nel secondo tempo (con
l’aiuto di Buffon): così gli uomini di
Allegri allungano. Marotta sulla crisi:
Pazzini lancia
«Non è solo colpa del tecnico»
3 DA PAGINA 2 A PAGINA 10
la carica dei 101
CHI HA QUALITÀ E CHI NO per tornare a -5
di FRANCO ARTURI
L’attaccante, a secco
da 2 turni, è a quota 100
Ci sono 20 punti oggi fra Milan e Juve. Si sono gol: Leo si affida a lui
visti tutti all’Olimpico di Torino. I rossoneri han
no soltanto dovuto attendere un po’ pigramen per riavvicinare il Milan
te di incassare una vittoria per loro fondamen
tale. E’ doloroso prenderne atto sul versante 3 ALLE PAGINE 12-13
bianconero e non fa piacere scriverlo, perché
questi colori sono patrimonio e ricchezza per ESTERO SPAGNA: IL BARCELLONA NON SI FERMA (1-0)
tutti gli italiani, e non solo. Ma in una situazio
ne del genere serve solo piena consapevolezza
della realtà: non c’è quasi nulla da salvare. Bayern in caduta libera
ARTICOLO A PAGINA 10 3 Van Gaal, ore contate
NAPOLI AL SAN PAOLO ARRIVA IL BRESCIA 3 ARCHETTI E CONDÒ ALLE PAGINE 22-23

Mazzarri e un silenzio SERIE A


PARTITE CLASSIFICA
28 a GIORNATA
4
ispirato da Pirandello JUVENTUS MILAN
LECCE ROMA
0-1
1-2
MILAN*
INTER
61
53
BOLOGNA**
FIORENTINA
35
34
Gioia Gattuso NAPOLI 52 CHIEVO 31
3 MALFITANO A PAGINA 14 Oggi ore 15
con la benedizione LAZIO 48 SAMPDORIA 31
SAMP CESENA (12.30) (1 0)
di Ibrahimovic RAMELLA UDINESE 47 CATANIA 29
BOLOGNA CAGLIARI (0 2)
IL ROMPI PALLONE CHIEVO PARMA (0 0) ROMA* 46
JUVENTUS* 41
PARMA
LECCE*
28
28
di Gene Gnocchi FIORENTINA CATANIA (0 0)
APPUNTAMENTO CON IL NOSTRO SHOW SU GAZZETTA.IT INTER GENOA (1 0)
PALERMO 40 CESENA 25
CAGLIARI 38 BRESCIA 24
NAPOLI BRESCIA (1 0)
Mourinho minimizza l’agguato:
«L’attentatore non si è fatto niente».
Torna GAZZATEO oggi alle 18.45 UDINESE BARI (2 0)
LAZIO PALERMO (20.45) (1 0)
GENOA 35
* una partita in più
BARI

** 3 punti di penalizzazione
16
10 3 0 6>

9 771120 506000
DOMENICA 6 MARZO 2011
R LA GAZZETTA SPORTIVA

SERIE A 28a GIORNATA L’ANTICIPO


JUVENTUS MILAN

GIUDIZIO 77
0 1
MARCATORE Gattuso al 23' s.t.

(4-4-2) (4-3-1-2)
Buffon; Sorensen, Barzagli, Chiellini, Abbiati; Abate, Nesta. Thiago Silva,
Traorè (dal 40' s.t. Bonucci); Krasic, Jankulovski; Gattuso, Van Bommel,
F.Melo, Marchisio, Martinez; Toni (dal Flamini; Boateng (dal 1' s.t. Robinho);
18' s.t. Iaquinta), Matri (dal 36' s.t. Del Ibrahimovic, Cassano (dal 26' s.t.
Piero). Seedorf).
PANCHINA Storari, Motta, Grygera, PANCHINA Amelia, Sokratis,
Buchel. Emanuelson, Yepes, Didac.
ALLENATORE Delneri. ESPULSI nessuno.
ESPULSI nessuno.
AMMONITI Van Bommel e Gattuso
AMMONITI nessuno. per gioco scorretto, Ibrahimovic per
comportamento non regolamentare.
ARBITRO Rizzoli, di Bologna.
NOTE paganti 10.618 per un incasso di 653.925,00 euro. Abbonati 14.290 per
una quota di 267.760 euro. Angoli 4-4. Fuorigioco 2-4. Recuperi: p.t. 1'; s.t. 4'.

POSSESSO PALLA CONTRASTI VINTI

JUVENTUS 39,4% MILAN 60,6% JUVENTUS 10 MILAN 17


TIRI IN PORTA TIRI FUORI

I III IIIII IIIII


JUVENTUS 1 MILAN 3 JUVENTUS 5 MILAN 5
MOMENTI CHIAVE
PRIMO TEMPO 0-0 SECONDO TEMPO
3' Ibra in corsa da pochi passi spara 6' Flamini di testa, prima facile parata di
altissimo. Buffon.
8' Ibra, su punizione, costringe Buffon a una
20' Matri girata sopra la traversa. difficile deviazione.
22' Cassano da ottima posizione calcia alto. 23' c GOL! Gattuso entra in area e segna di
sinistro. Il gol di Rino Gattuso:
36' Boateng diagonale fuori. 37' Chiellini, tiro cross: Abbiati senza problemi Buffon non trattiene DAIMAGES

Notte sull’8 volante


Il Milan è troppo forte per questa Juve
Decide Gattuso: rossoneri a più otto sull’Inter. I bianconeri alla terza sconfitta consecutiva
DAL NOSTRO INVIATO tro passo importante verso lo la Juventus. I cori nostalgici aveva battuto all’andata, il Mi- tà. E guarda caso nell’unica oc-
ALBERTO CERRUTI
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
scudetto, non soltanto perché
quando il Milan batte la Juven-
tus a Torino quasi sempre di-
che alla fine invocano Moggi,
Lippi e persino Torricelli, con
insulti assortiti ai giocatori,
lan gioca un primo tempo a
basso ritmo di puro controllo,
con la solita tranquilla regia di
L CLIC casione in cui si ricorda di esse-
re un attaccante, si mangia un
gol che sembrava già fatto,
TORINO dE' un Milan forza 8. venta campione d'Italia, ma sembrano il triste capolinea Van Bommel. La squadra di Al- BIANCONERI AL 9O K.O. sparando sopra la traversa.
Otto come il numero di maglia anche perché se segna Gattu- della gestione Delneri. Dopo il legri paga l’assenza pesante di 5 SU 9 NEL RITORNO Ma se il Milan non effettua
di Gattuso, il marcatore a sor- so, a secco da tre anni in cam- successo contro l’Inter, sono Pato, bloccato dalla febbre, e UN ANNO FA 45 PUNTI nemmeno un tiro nello spec-
presa che firma l'1-0 contro la pionato, vuol dire che è pro- arrivate tre sconfitte consecuti- la presenza leggera di Cassa- OGGI È SOTTO DI 4 chio della porta avversaria la
Juventus. E soprattutto 8 co- prio l'anno buono. ve (Lecce, Bologna e Milan) no, mai in partita. Un durissi- colpa non è soltanto di Cassa-
me i punti di vantaggio con cui mo colpo per il suo amico Nel girone di andata la no, ma anche di Ibra che pri-
senza nemmeno un gol. E la
Ibrahimovic e per il c.t. Pran- Juventus aveva perso 4 ma di lui sbaglia in maniera al-
la capolista si addormenta feli- Capolinea Juventus L’altra fac- prima e unica conclusione in delli, presente in tribuna, che partite. Alla nona di ritorno trettanto grossolana. Come
ce, in attesa di sapere se l’Inter cia della medaglia di una parti- porta contro i rossoneri, sullo continua a credere in lui per ri- è già caduta 5 volte già gli era accaduto contro il
riuscirà a riportarsi a meno 5 ta molto modesta dal punto di 0-1, si è vista nel finale con un lanciare la sua nuova Naziona- (quindi 9 in totale su 28) e Napoli, lunedì scorso, il Milan
battendo il Genoa. Comunque vista tecnico, senza nemmeno innocuo tiro-cross di Chiellini. le. Cassano conferma di prefe- resta a 41 punti. Un anno ha però il merito di alzare il rit-
vada oggi, questo quarto suc- un tiro in porta da una parte e rire il gioco orizzontale a quel- fa ne aveva 45 con mo nella ripresa, quando Ro-
cesso consecutivo (dopo Par- dall’altra nel primo tempo, è Milan tranquillo Davanti a ciò lo verticale, come se avesse pa- Zaccheroni in panchina. binho sostituisce come tre-
ma, Chievo e Napoli) è un al- l’ultimo capitolo della crisi del- che rimane della Juve che lo ura di assumersi responsabili- quartista l'infortunato Boa-
DOMENICA 6 MARZO 2011
LA GAZZETTA SPORTIVA R

y IL PERSONAGGIO
LA MOVIOLA
di Francesco Ceniti
2 TORNA
LA «Se siamo primi
Rizzoli all’inglese: solo 24 falli fischiati CHAMPIONS
Alla Juve mancano 2 punizioni dal limite
Rizzoli (foto Lapresse) controlla sulla caviglia. Al 44’ ammonito
Settimana
prossima torna
ci sarà un motivo
Il tiro vincente?
la gara senza dover fischiare Van Bommel: steso Felipe Melo.
la Champions
molto: 24 i falli sanzionati. Solo In avvio di ripresa giallo a
League con le
qualche sbavatura per l’arbitro: Gattuso che interrompe una
prime 4 gare di
le più importanti sono due possibile ripartenza con un fallo
ritorno degli

Era una ciofeca...»


punizione dal limite che mancano di mano. Al 12’ Felipe Melo, dopo
ottavi di finale
alla Juve. In avvio Krasic dopo un un angolo per la Juve, colpisce
(diretta tv su
dribbling si lascia cadere: il Nesta: gomitata che va a segno
Sky e Mediaset
fischietto bolognese non ci parzialmente. Al 29’ segnalato un
Premium). Ecco
casca. Al 12’ Nesta respinge col fuorigioco a Seedorf che si era
il programma
braccio tenuto largo un tiro di
Felipe Melo da fuori area: Rizzoli
liberato sulla sinistra: non c’era.
Nel recupero Rizzoli non fischia
Gattuso scherza
non se ne accorge. Duro scontro un fallo di Gattuso su Chiellini: Martedì e fa il pompiere:
al 27’ tra Felipe Melo e Boateng il difensore protesta chiedendo ore 20.45
che toglie il pallone all’avversario il rigore, ma era fuori area. Al 49’ Shakhtar D. «Vittoria scudetto?
beccandosi un calcio involontario giallo per Ibra: perdita di tempo. Roma E’ ancora presto»
(andata 3-2)
DAL NOSTRO INVIATO
ore 20.45 ALESSANDRA BOCCI
Barcellona
Arsenal 5 R PRODUZIONE RISERVATA
(andata 1-2)
TORINO dC’è molto più del se-
gnale consueto (gli scudetti
Mercoledì del Milan passano quasi sem-
ore 20.45 pre per Torino) nel decimo gol
Tottenham segnato da Rino Gattuso con la
Milan maglia del Milan (8 in A). C’è
(andata 1-0) la capacità di lottare di un gio-
catore che ha cominciato la sta-
ore 20.45 gione in panchina e poi si è ri- Rino Gattuso, 33 anni, festa dopo il gol PEGASO
Schalke conquistato il posto. C’è la fa-

w
teng. Un colpo di testa di Fla- fruttato la vittoria all’andata e Valencia me di un Milan ancora in buo- condizione naturale. Gattuso
mini e una punizione di Ibra quella di tre settimane fa con- (andata 1-1) na parte composto di giocatori non è un profeta né di gioia, né
sono il preludio al gol di Gattu- tro l’Inter, perché Abbiati rima- PRIMA DEL MATCH che di fame sembravano non di bellezza e forse per questo
so che trova il varco giusto sor- ne disoccupato per tutta la se- piace a tanti da tanti anni. «Ho
Pato e Oddo averne più. C’è la capacità di
segnato con un tiro che era
IL NUMERO
prendendo Buffon. Con See- ra. sprecare e poi di vincere col mi-
dorf al posto di Cassano, i ros- una ciofeca, non so nemmeno
tornati a casa racolo di un mediano che non

8
soneri controllano con grande Salvagente Del Piero Siccome segnava da tre anni (ultimo io come ha fatto a entrare», di-
sicurezza la reazione della Ju-
ve, avvicinandosi senza timori
la qualità non si inventa negli
spogliatoi, l’intervallo serve
per l’influenza gol all’Atalanta, 23 gennaio ce cercando di minimizzare.
«Abbiamo vinto contro una Ju-
2008). E c’è il segnale più po-
al derby verità di inizio aprile. soltanto per regalare altra TORINO (m.pas.) Andata e ve in crisi che però ci ha messo i gol di Gattuso
tente di tutti: Gattuso è l’uomo
spinta a una squadra modesta ritorno senza passare dal in difficoltà. Era una partita im- in 355 gare di A.
che ha osato dire che con Leo- portante, ma ne mancano an-
Zero tiri verso Abbiati Il manca- tecnicamente, in cui l’unico campo. La trasferta all’Olimpico nardo le cose non andavano e A Torino aveva
to recupero di Aquilani costrin- schema è una grintosa improv- di Pato e Oddo non è andata cora dieci e dobbiamo giocare fatto gol con la
insomma non c’era feeling, e con l’Inter. Però il derby vale
ge Delneri a rilanciare Marti- visazione. Se il cibo è scaden- come previsto: ieri pomeriggio senza di lui aveva ritrovato lo Nazionale il 15
nez sulla sinistra, accentrando te, è inutile prendersela con il entrambi sono tornati a Milano tre punti come le altre partite. novembre 2000,
spirito giusto. E sembrava qua- Dobbiamo solo restare concen-
Marchisio al fianco di Melo. cameriere che lo serve in tavo- a causa di un’influenza che li ha si un sacrilegio, visto il pieno in amichevole con
Ma nella Juventus la vera novi- la, anche perché Delneri prova messi fuori combattimento.
trati, se siamo in testa da tante l’Inghilterra
di consensi che accompagna partite un motivo ci sarà».
tà, perché voluta, è il ritorno a suggerire piatti alternativi, Il più amareggiato era l’allenatore dell’Inter in ogni
dell’altro mancino Traorè, gra- sostituendo l'impacciato Toni ovviamente il brasiliano, che il manifestazione del suo spirito. Forza Uno dei motivi è la rab-
zie al quale Chiellini riprende con Iaquinta, suo ex compa- fixing di vigilia dava per titolare
bia giusta. «A volte Allegri de-
il ruolo di leader in mezzo alla gno campione del mondo con accanto a Ibrahimovic. Pato ha Sofferenza Ecco, ieri a Torino, ve interrompere l’allenamento
difesa anche se al posto di Bar- Lippi. Incassato il gol di Gattu- iniziato a sentire i primi sintomi che una volta era una città ope- per il troppo agonismo, e ogni
zagli e non di Bonucci, retro- so, la Juve scopre tutti i suoi (rialzo febbrile e complicazioni raia, ha vinto un uomo che ha volta che c’è questo clima a Mi-
cesso in panchina. Cambiando limiti e a nulla serve l'altro in- intestinali) venerdì sera e ieri saputo adattarsi e costruirsi lanello succede qualcosa di im-
qualche pedina, non cambia gresso di Del Piero al posto di la situazione è peggiorata. nel corso degli anni. Ha vinto portante». L’anno scorso, il Mi-
però il prodotto perché la Juve Matri. Il capitano è più utile co- Il Papero avrebbe voluto un giocatore che era appena lan di Leonardo sotterrò la Ju-
pasticcia in mezzo al campo, me salvagente per frenare la tentare fino all’ultimo, uscito dalla tempesta, viste le ve sotto tre gol. Questo Milan
lasciando isolate le due punte contestazione dei tifosi che ma il Milan ha deciso di farlo critiche che gli sono piovute ha vinto con rabbia, la rabbia
Matri e Toni. Soltanto Krasic per raggiungere un pareggio rientrare a Milano assieme giustamente addosso dopo la di Gattuso, la fame di chi aspet-
prova a infilare Jankulovski francamente immeritato, per- a Oddo con un’auto privata. lite con Joe Jordan. A Londra ta da parecchie stagioni. «Stan-
con le sue accelerazioni sulla ché se non si tira in porta è im- Trattandosi di influenza, il fra tre giorni il Milan andrà chi per la Champions? Quando
destra, ma nemmeno il suo fu- possibile segnare. E andando brasiliano non dovrebbe essere con il centrocampo a pezzi, senti la musichetta ti ricari-
mo biondo confonde le idee al- avanti, anzi indietro così, tem- a rischio per mercoledì col Gattuso è costretto a restare al- chi», dice Gattuso. Lui dovrà
la difesa del Milan. E così non pi ancora più duri aspettano Tottenham a Londra, dove la finestra e per molto ci starà caricarsi solo per tifare. E sarà
serve il solito orgoglio delle questa irriconoscibile Juven- Allegri ritroverà Zambrotta. in Europa. Soffrirà, litigherà ancora più dura di ieri, con il
grandi occasioni, che aveva tus. anche con se stesso, è la sua formicolio sotto pelle.

4 aree
tematiche
in un unico grande padiglione
Fiera della Comunicazione
e del Marketing di Relazione L’area dedicata agli oggetti
per la promozione, la pubblicità,
il regalo d’affari e i premi

L’area dedicata ai materiali,

9-10-11 marzo 2011 agli strumenti e alle idee per la


comunicazione sul punto di vendita

Padiglione 3
ingresso gratuito Ingresso: Porta Teodorico 11 - Viale Scarampo - Milano
L’area dedicata ai fornitori di
soluzioni tecnologicamente avanzate
riservato alle aziende Orario visitatori: 10.00 - 18.00 (venerdì 10.00 - 17.00)
per il punto di vendita

L’area dedicata ai fornitori di servizi


Organizzazione Promozione Spazi srl - Piazzale Accursio, 14 - 20156 Milano - tel. 02 39206.207 - www.promotionexpo.it per il marketing di relazione
DOMENICA 6 MARZO 2011
R LA GAZZETTA SPORTIVA
DOMENICA 6 MARZO 2011
LA GAZZETTA SPORTIVA R

SERIE A 28a GIORNATA L’ANTICIPO


LE PAGELLE di NICOLA CECERE

JUVENTUS MELO SI BATTE; MARTINEZ È PESSIMO

5
LA MOSSA
DISPERATA S 4,5 L’ALLENATORE h 6,5 IL MIGLIORE
Sullo 0 1, con Delneri Felipe Melo
Bonucci al Prova a cambiare delle pedine, ma rimane Ha un buon passo grazie al quale riesce a
centro, Chiellini prigioniero del suo progetto e affonda con le ali organizzare uno straccio di manovra
sulla sinistra si proposte anche dinanzi all’evidente pochezza di perlomeno nel primo tempo, quando la Juve
Terzo k.o. di fila. Cuore, è spinto in Martinez. Quel Del Piero calato a soli 10’ dalla sembra in grado di poter impensierire gli
impegno, ma nessun avanti, come fine è parso più il tentativo di calmare gli spalti avversari. Ma nel mezzo nessuno si offre
punta aggiunta che una mossa tattica. Al posto di Matri, poi... come appoggio.
tiro: allarme rosso

5 5,5 5,5 6 6 5,5 5,5 4,5 5 5 5,5 s.v.


Buffon Sorensen Barzagli Chiellini Traoré Krasic Marchisio Martinez Toni Matri Iaquinta Del Piero
Incredibilmente Legnoso e Arruffone e Suo l’unico Un rientro La buona Anonimo nel Semplicemente Macchinoso, Defilato, quasi Nelle intenzioni Troppo pochi
sorpreso dal impacciato pasticcione in tiro (?) in porta dignitoso sul volontà non gli suo ordinato inespressivo, il farraginoso. Si schiacciato del tecnico il 13’ per dare un
sinistro di quando c’è da più di una die bianconeri, piano fa difetto, però tran tran. peggiore. batte col solito dalle suo ingresso al giudizio, troppo
Gattuso. Parte dare una mano circostanza. a 10’ dal squisitamente le sue Eppure ha le Ampie falcate ardimento responsabilità. posto di Toni pochi anche
tardi, ci va in fase Sul finire del termine, su difensivo. E’ lui prestazioni capacità nel nulla, senza ricavare Un tiro alto in dovrebbe per sperare in
molle... propositiva. primo tempo incursione a che dà fastidio sono sempre tecniche per un tiro un contrasto giravolta dal portare una
No, non era Non combina spedisce sorpresa. a Ibra su una più contorte e tentare sbilenco vincente, un limite una certa delle sue
Buffon, disastri addirittura in Delneri a quel ghiotta involute. una sortita, un sull’ultima dribbling dell’area e effervescenza. invenzioni.
evidentemente. dietro. porta punto lo sposta opportunità da Salviamo una tiro, un mischia, da azzeccato. Per stop. Per Ma dopo 5’ la Per giunta
Prima un tuffo Ma a un Ibrahimovic stabilmente in rete. In fase di progressione al inserimento. pochi passi, di più viene giunta non si Juve becca il l’arbitro
affannato su ragazzino non con uno avanti per proposizione 44’ sventata in Niente: sembra non degno di servito male: offre nemmeno gol. E lui si nega una
tiro di Ibra da si può chiedere sciagurato sfruttarne troppo timido. extremis dai abbacchiato un giocatore devi dargli i ai passaggi dei batte punizione dal
centrocampo. personalità. retropassaggio. l’ardore. (Bonucci s.v.) rossoneri. nel morale. della Juventus. cross. centrocampisti. impotente. limite...

MILAN DIFESA PERFETTA, CASSANO DELUDENTE

6,5
AVANTI
AL CENTRO R 6,5 L’ALLENATORE h 7 IL MIGLIORE
Il gol del Milan Allegri Gattuso
nasce da un Non vede all’opera il Milan incontenibile del Questo tiro di sinistro (!!!), dal limite, al termine
inserimento secondo tempo di lunedì col Napoli però la sua di un movimento esterno centro degno di
al centro di squadra conferma una impenetrabilità Pippo Inzaghi, va senz’altro collocato al posto
Pericoloso nel primo Gattuso con invidiabile grazie al filtro dei mediani e riesce d’onore nella bacheca dei migliori ricordi
tempo, ordinato e Robinho che sempre a creare qualche occasione nitida per dell’antico guerriero. Con tale prodezza il
gli fa spazio andare in vantaggio e meritare la leadership. capitano tiene a distanza gli inseguitori.
attento dopo il gol

s.v. 6,5 6,5 6,5 6,5 6 6 6 6 5 5,5 6


Abbiati Abate Nesta Thiago Silva Jankulovski Van Bommel Flamini Boateng Ibrahimovic Cassano Robinho Seedorf
Deve Stravince il Non concede Anche lui Di solito, Non deve Pure lui porta a Azzoppato da Subito una Rileva in E’ la carta di Ha il compito di
controllare una duello con nessun varco chiude quando stai prodigarsi oltre termine la un contrasto palla gol ma la extremis il inizio ripresa. spegnere la
sorta di Martinez. ai tentativi implacabilmen fuori tanto un tranquillo missione senza fortuito col sbaglia febbricitante Un po’ partita
retropassaggio Rigoroso sul peraltro te ogni tempo, fai bene smistamento di grandi patemi. rude Melo deve disturbato da Pato. Sbaglia il trequartista, piazzandosi sul
di... piano della intermittenti dei corridoio la prima partita palloni, al quale Non gli abbandonare Traorè che gli gol al termine di poi sempre più centro destra e
Chiellini e un disciplina va due carrarmati approfittando e poi aggiunge riescono le nell’intervallo. sporca il un dribbling a spesso punta alternandosi
cross innocuo. pure ad bianconeri. della staticità accusi un calo qualche entrata incursioni pallone. Nel centro area: aggiunta con Robinho
Si inserisce
Mediani e anticipare da Presente di dei due di alla seconda. malandrina (e perché il secondo tempo avrebbe dovuto quando entra dietro Ibra. Una
difensori fanno ultimo uomo testa nel finale attacco e della Qui c’è alla fine paga giovane molto, viene una punizione perlomeno Seedorf e gestione da
un bel filtro, ma una incursione arroventato, pochezza l’eccezione di pegno) che fa Sorensen tiene servito poco. delle sue e un centrare lo Ibrahimovic ha uomo esperto,
questa Juve è «fisica» di Toni. rimedia una avversaria al questa antica parte da botta, ma basta Ha la palla tocco di petto specchio, bisogno di con palloni
davvero Ha imparato a gomitata da livello di regoletta: lui si sempre del suo il minimo per buona al 35’, nell’azione gol manda assistenza. difesi e
inoffensiva. difendere. Melo. rifiniture. conferma. bagaglio. vincere. manda a lato. di Gattuso. altissimo. Non si accende rallentati.

TERNA ARBITRALE: RIZZOLI 6 A parte un fallo dal limite (Gattuso su Chiellini) da punire nel finale, non ci sono recriminazioni. Nel primo tempo ci poteva stare la punizione per la Juve per un mano di Nesta.
Per il resto non esistono episodi gialli. A proposito: i cartellini, tutti per i milanisti, sono giusti e dicono chiaro quale delle due squadre ci ha creduto di più. Ghiandai 6; Giordano 6
DOMENICA 6 MARZO 2011
R LA GAZZETTA SPORTIVA

SERIE A 28a GIORNATA L’ANTICIPO


vuota. Oggi se ne saprà di più,
x
Allegri...a!
ma oggi sarà anche il giorno in
cui Allegri e i suoi ragazzi si sie-
deranno in poltrona rilassati
per assistere alle fatiche altrui. HANNO
«Sono due partite che non con- DETTO
cediamo palle gol — riflette il
tecnico —. Questo è tutto meri-

«Non subiamo gol


to dei ragazzi, che lavorano
l’uno per l’altro. Ed è merito pu-
re di chi entra dalla panchina:
hanno sempre fatto bene, ed è
stato così anche questa volta,

e tutti si aiutano» V
vedi Robinho e Seedorf. Se Boa-
teng per Londra non dovesse Ibrahimovic
farcela, ho pronto Clarence». Abbiamo meritato
di vincere, era da
Avversario da finire Difficile av- inizio stagione
venturarsi a parlare solo di sin-
Una sola preoccupazione: il difficile recupero goli nell’ambito di una squadra
che avevo
promesso a
che nel 2011 non ha ancora per- Gattuso di fargli
di Boateng per la Champions. Seedorf è pronto so e in campionato non conosce
sconfitta in trasferta dalla se-
fare gol
conda di campionato. Ma Alle-
gri, potesse, li nominerebbe

x ha detto
su Van Bommel
uno a uno. «Van Bommel? Meri-
to della società, che l’ha preso a
gennaio quando avevamo il
centrocampo a pezzi. Mark sa
dare equilibrio e protegge be-
Van Bommel? Merito della nissimo i centrali difensivi. D’al- V
società, che l’ha preso a tronde la carriera parla per lui. Thiago Silva
Vittoria da
gennaio quando avevamo Vorrei sottolineare la prestazio-
scudetto. Non
il centrocampo a pezzi. ne di Jankulovski: mi ha fatto
ricredere, è ancora un giocato- l’abbiamo vinto
Mark sa dare equilibrio. Kevin Prince Boateng, 24 anni, medicato dopo l’infortunio LAPRESSE re importante». Allegri non cre- ma siamo più
de che «questa sia stata una sfi- vicini. Ho giocato
DAL NOSTRO INVIATO stra distorta, gonfia e fasciata, trasto duro, ma del tutto fortui- Massimiliano glia era parecchio gonfia. «Spe- da che ha deciso lo scudetto. malgrado il mal
MARCO PASOTTO e facendo attenzione a non ap- to, con Felipe Melo che stava an- Allegri, 43 ro di riuscire a recuperarlo, così Mancano ancora 10 gare». E di pancia
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
poggiare il piede a terra. E’ l’uni- dando al tiro: Prince l’ha antici- anni. Il tecnico come Pato — incrocia le dita a muove un unico appunto alla
ca immagine stonata nella sera- pato e il brasiliano gli ha scari- rossonero non fine gara Allegri —. Anche Thia- squadra: «A fine gara mi sono
TORINO dPer essere una festa ta che conferma il Milan — per cato addosso tutta la potenza ha mai perso go Silva ha avuto qualche pro- arrabbiato perché quando l’av-
un altra settimana — padrone della gamba. Il «Boa» si è fatto nel 2011 in blemino (mal di pancia anche versario è in difficoltà bisogna
completa, ma completa sul se-
del campionato senza timori su fasciare la caviglia, ha stretto i campionato PLP per lui, ndr), ma è stato risol- "ucciderlo", sportivamente par-
rio, non si sarebbe dovuto vede- eventuali rosicchiature di punti denti e ha terminato il primo to». lando. Era una partita da chiu-
re Boateng scendere negli spo- da parte delle inseguitrici. tempo, scelta che potrebbe esse- dere, noi invece abbiamo gigio-
gliatoi con le stampelle (facen- re pagata a caro prezzo: merco- Che diga Quest’anno sembra neggiato. Ma stiamo bene, men-
do le scale da solo: iron man an- Addio Londra Boateng si è fatto ledì col Tottenham molto diffi- una maledizione: sono state po- talmente e fisicamente, abbia-
che nella sofferenza) all’inizio male intorno a metà del primo cilmente sarà della partita, al- che le partite terminate bene mo tante motivazioni che ci por-
della ripresa, con la caviglia de- tempo in occasione di un con- l’uscita dall’Olimpico la cavi- nel risultato e con l’infermeria teranno fino in fondo».

PUNTO MYLIFE.
HIGH TECH, HUMAN TOUCH.

• finiture
Nuovi paraurti con • CLIMATIZZATORE • navigatore
pianoblack E RADIO CD MP3 BLUE&ME TOMTOM
• esp con
hill holder
• MOTORI EURO 5
CON START&STOP

A € 10.200 CON LA TRASPARENZA DEL PREZZO VERO FIAT


ED IL CONTRIBUTO DEI CONCESSIONARI FIAT.
FIAT TI INVITA A Punto MyLife 1.2 bz. 3p. prezzo promo € 10.200 (IPT esclusa) e per la versione 5p. + € 800. Offerta valida fino al 31/03/2011. Consumi ciclo combinato: 5,2 (l/100 km). Emissioni CO 2 : 123 (g/km).
DOMENICA 6 MARZO 2011
LA GAZZETTA SPORTIVA R
DOMENICA 6 MARZO 2011
R LA GAZZETTA SPORTIVA

SERIE A 28a GIORNATA L’ANTICIPO


ANDREA SCHIANCHI

Toni fa la statua
PIU’ PALLONI TOCCATI?
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
THIAGO SILVA
dIl bel calcio è un’altra cosa, e
questo va detto subito. Juve-Mi-
lan regala poche emozioni e non 92
Ibra fa l’umile: concede nulla all’estetica. Altra
faccenda da puntualizzare: se il
livello delle migliori squadre ita-
liane è quello mostrato dai bian-
coneri e dai rossoneri, si spiega il
L’importanza di avere difensori
come Nesta e Thiago Silva si
nota in partite come quelle di ieri
sera. Spazi chiusi davanti e
allora il gioco comincia da

sponde e difesa perché del nostro fallimento in


Europa. All’estero le partite sono
più veloci e più intense: in gene-
rale sul campo si vedono più
idee. Da noi sembra sempre che
dietro: con personalità e qualità.
Thiago Silva è il giocatore che ha
toccato più palloni nel corso
della gara: 92. Preciso in difesa
e puntuale nell’impostazione.
I movimenti dello svedese decisivi per gli il pallone scotti tra i piedi: tantis-
simi errori, pochissimi dribbling.
Siamo indietro, molto indietro.
inserimenti da dietro: così Gattuso segna PIU’ POSSESSO PALLA?
MILAN
Umiltà Nel grigiore della sfida di

OO
Torino inutile cercare i guizzi dei
fantasisti, i lanci dei centrocampi-
sti o le volate dei laterali. La diffe-
renza tra Juve e Milan sta in due
60,6%
Mai padrona del campo, mai padrona del gioco, la Juve
LUCA TONI ZLATAN IBRAHIMOVIC
nomi Toni e Ibrahimovic. Tutt’e s’inchina al Milan e gli consegna il controllo della partita.
33 anni 29 anni
due i centravanti hanno il compito I rossoneri dominano come possesso: 60,6 per cento. In
attaccante attaccante pratica la squadra di Delneri ha badato soltanto a controllare
di far salire le rispettive squadre,
MINUTI GIOCATI di tenere alto il pallone, di lottare senza mai cercare di costruire una manovra d’attacco.
e contrastare i difensori avversari.

64 95 Bene, Toni fa ben poco di quanto


gli è stato chiesto. Ibra, invece,
umilmente si mette a disposizione
PALLONI TOCCATI dei compagni, fa a sportellate con
Chiellini e Barzagli, apre spazi e re-

34 78 gala suggerimenti ai compagni


che si inseriscono da dietro. Ri-
pensate al gol di Gattuso:
TIRI IN PORTA Ibra difende il pallone, lo
porge a Ringhio che arri-

0 1 va da lontano e sor-
prende tutti (forse an-
che se stesso).
TIRI FUORI
Miseria Toni tocca

0 1 meno della metà dei


palloni di Ibra (34
contro i 78 dello sve-
PASSAGGI GIUSTI dese), e li tocca pure
male. Sono 7 le palle

6 17 perse, 0 i tiri in porta e 0


quelli fuori. Il che signifi-
ca che il peso offensivo di
PIU’ CONTRASTI VINTI?
VAN BOMMEL
PASSAGGI SBAGLIATI Toni è davvero irrilevante.

9
A contribuire alla prestazio-

5 8 ne negativa ci sono anche i 5


contrasti persi: segnale chia-
ro che, a livello fisico, contro i A volte rude (vedi la giusta
SPONDE colossi della difesa milanista, ammonizione), sempre
non c’è stata partita. Gli unici determinante. Mark van Bommel, lì

4 15 tentativi di Toni di dare una ma-


no sono le 5 sponde che chiama-
no all’azione i compagni. Una mi-
davanti alla difesa, è una muraglia
insuperabile Spesso deve usare le
maniere forti, buttare per terra gli
PALLONI PERSI seria. Soprattutto se si considera avversari, però non si discute
che Ibrahimovic, di sponde, ne fa sulla sua utilità. Da quando è

7 13 15. Praticamente è come se lo sve-


dese fosse stato sfruttato da tram-
polino di lancio: pallone lungo
arrivato l’olandese, e con Pirlo ai
box per infortunio, Allegri ha
trovato l’equilibrio perfetto a
verso di lui, «spizzata» di testa o centrocampo: Van Bommel
tocco di piede per l’inserimento garantisce forza in fase di
di un centrocampista e... ciofe- contenimento e lucidità quando si
ca-gol di Gattuso. tratta di impostare l’azione.

Rivoluziona il tuo modo


di acquistare l’auto.
tua a partire da 8.540 euro.
E con Impegno Hyundai, valido su tutta la gamma,
se non sei soddisfatto puoi restituirla entro 30 giorni o 2.000 km*.
Gamma i20: consumo urbano/extraurbano/combinato (l/100 km) max: 7,0/4,5/5,4. Emissioni CO2 max (g/km): 125.
Prezzo promozionale € 8.540 riferito a i20 1.2 3 porte Classic. Grazie al contributo delle Concessionarie aderenti. Offerta valida fino al 31/03/2011. *Soggetto alle condizioni
del programma “IMPEGNO HYUNDAI” valido fino al 31/03/2011 presso le Concessionarie aderenti. Tutti i dettagli presso la tua Concessionaria e sul sito www.impegnohyundai.it
DOMENICA 6 MARZO 2011
LA GAZZETTA SPORTIVA R

SERIE A 28a GIORNATA

Crisi infinita Resa dei conti? Agnelli rag-

Ma Delneri giunge lo spogliatoio prima an-


cora che finisca la partita. È so-
lo. Pochi minuti dopo arrivano
Marotta, Nedved e Paratici.
Quindi, squadra e tecnico: te-

resiste ste basse, nessuna imprecazio-


ne, tanta delusione, forse una
definitiva sensazione di impo-
tenza. Fuori un centinaio di ti-
fosi contestano duramente

«Non mollo» squadra e dirigenti. Torna Ma-


rotta davanti ai microfoni: «Ri-
peto, Delneri non è l’unico col-
pevole. Certo, vanno verifica-
te attentamente le eventuali
«Il quarto posto ora si fa duro» colpe del tecnico, ma andre-
mo avanti così». Forse. Fra og-
Marotta: «Non solo colpa sua» gi e domani sono comunque in
programma altri summit in se-
de. L’impressione è che oggi
DAL NOSTRO INVIATO Delneri sia salvo per mancan-
MIRKO GRAZIANO za di alternative. «Dobbiamo
5 RIPRODUZIONE RISERVATA far ritrovare un po’ di calma al-
la squadra - continua Marotta
TORINO d Scaricato! Gigi Del- -. È un momentaccio che porta
neri è stato nominato dal popo- tanta insicurezza, alla prima
lo bianconero. La pazienza fi- difficoltà la palla sembra scot-
nisce con il gol di Gattuso. Dal- tare fra i piedi. Molti nostri gio-
la Curva partono insulti pesan- catori mancano di esperienza,
ti verso il tecnico friulano. Poi, e una maglia come quella del-
la Juve pesa, in certi momenti
la sentenza: «Vattene, Delneri
diventa anzi pesantissima. Ma
vattene...». A seguire, inni per almeno ho rivisto tanta moti-
vazione e intensità agonistica.
Il Milan è superiore, ma in

x ha detto
INFERIORI
campo non si è vista una gran
differenza». Il problema è il
gioco, inesistente: «A questo ri-
medieremo nel prossimo mer-
Siamo molto inferiori cato, con la qualità, quella che
al Milan, eppure la differenza
in questo momento ci manca».
l’ha fatta solo un nostro
Quali prospettive ora? «Recu-
piccolo errore
perare uomini importanti
Marcello Lippi e soprattutto (Aquilani, di fatto) e andare fi-
Antonio Conte. no in fondo alla stagione, cre-
dendoci sempre, ci sono tanti
Pure Marotta... Prima della fi- punti ancora in palio».
ne, ecco che nella contestazio-
ne viene coinvolto pure l’a.d. Delneri non molla Dieci partite,
Beppe Marotta, che nel pre-ga- e anche l’«Europa minore» che
ra aveva dedicato pensieri si allontana, «ma io non mi ar-
morbidi a Delneri: «È la Juve rendo ancora - dice Delneri -.
che ha perso con Lecce e Bolo- Si può ancora provare a rag-
gna, non solo Delneri. Le re- giungere anche il quarto po-
sponsabilità vanno divise fra sto. È difficile, certo, ma dob-
tutti. Sul banco degli imputati biamo lottare. Solo se mollere-
ci siamo tutti. Le sue responsa- Gigi Delneri, 60 anni PERUZZINI mo sarà un vero fallimento».
bilità sono marginali, non lo ri- Ottimismo che obiettivamen-
teniamo colpevole e andremo te oggi appare ingiustificato,

3
avanti con lui». Il problema è «io ho visto comunque una
che nel frattempo è arrivata la squadra viva. Che sbaglia mol-
terza sconfitta consecutiva, to, ma che caratterialmente ci
mai successo in questa stagio- SCONFITTE DI FILA ha messo tutto. Siamo molto
ne. Zero tiri ieri sera, e lo scon- La Juventus ha perso le ultime inferiori al Milan, eppure la
certante cambio Del Piero-Ma- 3 partite: 2-0 a Lecce, 0-2 con il differenza l’ha fatta solo un no-
tri a fine gara: attaccante per Bologna e 0-1 ieri contro il Milan. stro piccolo errore. Ora recupe-
attaccante, 4-4-2 intatto, a gio- Non segna dalla vittoria per 1-0 in riamo Aquilani e Pepe, e rim-
chi quasi fatti. Che senso ha? casa con l’Inter bocchiamoci le maniche».

MERCOLEDÌ CHAMPIONS GLI SPURS RECUPERANO BALE E VAN DER VAART


«La nostra chance migliore
Redknapp rilancia: per arrivare ai quarti è quella
di imporre il nostro gioco – af-
ferma Redknapp –. Se ci chiu-
«Ancora all’attacco» diamo e pensiamo che il van-
taggio acquisito a San Siro
possa bastare finiremo nei
glior difesa è l’attacco. guai. Non siamo fatti per di-
Il tecnico del Mercoledì sera a White Hart fendere per 90’. Manderò in
Tottenham non fa Lane gli Spurs punteranno a
infilare ancora la porta di Ab-
campo una squadra costruita
per attaccare e mettere sotto
calcoli: «Imponiamo biati, in previsione del possibi- pressione i rossoneri. Il no-
le recupero di due fuoriclasse stro pubblico ci darà la solita
il nostro gioco» come Gareth Bale e Rafael carica: le serate di Cham-
van der Vaart. Il gallese volan- pions a White Hart Lane sono
GIANCARLO GALAVOTTI te dovrebbe giocare oggi per sempre fantastiche. Con l’In-
5 RIPRODUZIONE RISERVATA una mezz’ora a Wolverhamp- ter è stato straordinario, col
ton nel turno di Premier: ne- Milan lo sarà ancora di più.
LONDRA dParola d’ordine: at- gli ultimissimi giorni ha co- Ma non dobbiamo commette-
taccare. Harry Redknapp sco- minciato ad allenarsi anche re l’errore di credere che ab-
pre le carte in vista del ritorno con la squadra, dopo lo stop biamo già vinto il turno. Il Mi-
col Milan. Il tecnico del Tot- iniziato il 22 gennaio per la lan è pericolosissimo: primo
tenham non ha mai costruito sciatalgia; l’olandese (fermo in classifica, ha giocatori fan-
squadre sulla capacità orga- per un problema a un polpac- tastici, di grande esperienza e
nizzativa di difendere l’1-0 a cio) conta di essere pronto qualità, capaci di cambiare da
oltranza, convinto che la mi- per il Milan. soli la partita».
DOMENICA 6 MARZO 2011
R LA GAZZETTA SPORTIVA

SERIE A 28a GIORNATA L’ANTICIPO


w il commento
FUORI CAMPO
Scherzi, botti
e mini-show
Del Piero duro: I NUMERI
di FRANCO ARTURI
1
«Juve, dobbiamo
farturi@gazzetta.it

V 11
risultati utili
5 RIPRODUZIONE RISERVATA

CHI HA LA QUALITA’
Milan

trovare la voglia» I rossoneri


sono ancora
imbattuti nel
2011 con
7 successi
E CHI NON CE L’HA
Ci sono 20 punti oggi fra Milan e Juve. Si sono
visti tutti all’Olimpico di Torino. I rossoneri han
«Possiamo fare molto di più. Se cerchiamo e 4 pareggi no soltanto dovuto attendere un po’ pigramente
di incassare una vittoria per loro fondamentale.
E’ doloroso prenderne atto sul versante bianco
davvero le motivazioni, prima o poi arrivano»
41
nero e non fa piacere scriverlo, perché questi
colori sono patrimonio e ricchezza per tutti gli
DAL NOSTRO INVIATO italiani, e non solo. Ma in una situazione del
G.B. OLIVERO punti Juve genere serve solo piena consapevolezza della
Dopo realtà: non c’è quasi nulla da salvare.
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
28 turni
di campionato, La Juve è una squadra allo sbando, colpita nel
TORINO dNegli ultimi trent’an-
per i bianconeri morale, irriconoscibile nel tessuto tecnico, inca
LA TRIBUNA ni i calci di punizione per la Ju- pace di proporre pericolosità e purtroppo an
ve li hanno battuti campioni co- è il record
Agnelli-Galliani, solo sorrisi negativo nell’era che puro agonismo. La qualità media è lontanis
me Liam Brady, Michel Platini, sima da quella che si desidererebbe: il confron
Il presidente Juve Andrea Agnelli Roberto Baggio, Zinedine Zida- dei tre punti
scherza con il vicepresidente del to con i palleggiatori del Milan è stato imbaraz
ne, Alessandro Del Piero. Ieri zante. Un tiro in porta e un fatturato di una man
Milan Adriano Galliani PHOTOVIEWS nel primo tempo i bianconeri

9
ciata di punizioni e un paio di mischie nell’area
hanno avuto tre occasioni per avversaria. Impressionante l’assenza di una re
provare almeno a telefonare azione d’orgoglio dopo aver subito il gol: in
ad Abbiati per vedere come sta- quel momento, al contrario, la squadra si è di-
va: sul pallone sono andati pri- vittorie
esterne sconnessa da se stessa ed evidentemente
ma Krasic, poi Melo e infine dalla panchina. Delneri non riesce ad
Traoré. Esiti sconfortanti e Del Alla Juve vincere non è importante è l’unica cosa che conta. Firmato: Boniperti Il Milan sta per
raggiungere la incidere, nemmeno dal punto di vista emotivo,
Piero assisteva impotente dalla e c’è da chiedersi perché.
panchina. Visto che le punizio- doppia cifra fuori
ni sono state l’unica strada per casa. In tutto il
2009/2010 ne Sarebbe impietoso soffermarsi sull’apporto al
avvicinarsi all’area del Milan, è la causa di un Martinez, di Matri e Toni, di Mar
inevitabile chiedersi come mai aveva vinte 8
chisio, di Traorè e Sorensen, o sull’ingresso di
Del Piero abbia iniziato a scal- Del Piero a 13 minuti dalla fine: ma quando
darsi solo al 72’ e come possa le sfortune si stratificano sui limiti tecnici per
una squadra non avere un mini- coprire ogni cosa sotto una coltre di polvere gri
mo di gioco al punto da non ti- gia e di rassegnazione, c’è una profonda rifles
rare mai nello specchio della sione da fare su tutti gli aspetti della costruzio
porta per novanta minuti.
L’INVASORE ne della squadra. Quanto questa stagione si pos
sa almeno parzialmente raddrizzare è molto dif
Comparsata innocua Pochi campioni Si torna, quin- ficile dire. Ma alla prossima bisognerà chiedere
Poco prima del fischio d’inizio di, al solito discorso: ieri il Mi- giocatori di qualità (a partire dal centrocampo),
mini-show di un giovane invasore, lan, che già era privo dell’infor- flessibilità tecnica, orgoglio e determinazione.
subito fermato LAPRESSE tunato Inzaghi, ha rispedito a
casa in anticipo il febbricitante Sull’altro versante i rossoneri compiono la mis
Pato e ha potuto permettersi Curva juventina vuota. Solo indifferenza anche dal tifo più caldo IMAGE SPORT sione senza particolari patemi, adeguandosi un
Robinho in panchina nel primo po’ pericolosamente ai toni spenti dell’avversa
tempo perché in attacco c’era- mo ancora la possibilità di fare ge: «E’ un problema di testa. rio. La supremazia è stata lampante dal primo
no comunque Ibrahimovic e bene trovando entusiasmo, for- Dobbiamo scrollarci addosso minuto all’ultimo, ma c’è voluto il primo gol in
Cassano. In questa stagione za e volontà nonostante le tre questo pessimismo e uscire da campionato dopo oltre tre anni di Gattuso (e
Delneri ha alternato 39 giocato- sconfitte di fila». questo brutto giro». Adesso la una mezza papera di Buffon) per non lasciare a
ri, alcuni sono già andati via e Juve ha l’obbligo di chiudere Torino due punti: sarebbe stato un delitto con
tra quelli che sono rimasti L’ultimo traguardo Oggi i bian- con dignità il campionato: tro questi avversari. Il Milan ha sonnecchiato a
quanti sono da Juve? Pochi. coneri riposano, domani ripar- mancano dieci partite alla fine lungo, mancando di cattiveria e decisione nella
Tra questi, naturalmente, Ales- tono e sabato tornano in cam- e la classifica ormai non è più fase conclusiva: Allegri l’ha urlato ripetutamen
sandro Del Piero: «Non è un po a Cesena. La Juve ha biso- un problema. Non c’è nulla da te ai suoi.
momento felice — racconta il gno di fare un risultato positi- chiedere, nulla da inseguire,
capitano —, abbiamo la neces- vo e di segnare un gol: evento nulla da raggiungere. Ma al- Non sempre sarà sufficiente mandare un pallo
sità e il dovere di fare molto me- che manca dal 30’ di Juve-In- l’inizio dell’anno i giocatori ave- ne alto a Ibra per averne in cambio una mezza
glio. Dobbiamo trovare la vo- ter, 330 minuti fa. Andrea Bar- vano promesso che sarebbero dozzina di situazioni potenzialmente pericolo
glia di uscire da questa situazio- zagli promette l’impegno: «Noi usciti dal campo sempre a testa se. A Torino è bastato, anche se il controllo del
I PETARDI ne e di impegnarci minuto per siamo un gruppo unito e ades- alta, con l’orgoglio di aver fatto la partita è stato totale e il messaggio all’Inter
Intervallo pericoloso minuto: quando una cosa la so faremo il possibile per chiu- tutto il possibile: ecco, è questo molto chiaro (e scoraggiante dal punto di vista
Lancio di petardi e fumogeni: due cerchi davvero, alla fine la tro- dere bene la stagione. E’ una l’obiettivo che la Juve deve cen- nerazzurro): nè Napoli nè Juve hanno scalfito
tifosi della Juve sono stati indagati vi. Ciò che conta è metterci sconfitta amara perché abbia- trare negli ultimi due mesi del- la dotazione della capoclassifica. Dove gioca
a piede libero PEGASO l’anima. I tifosi sono delusi, è mo contenuto bene gli avversa- la stagione. Un obiettivo che un altro fenomeno, di cui si parla troppo poco:
comprensibile. Ma noi abbia- ri». Claudio Marchisio aggiun- non si può fallire. Thiago Silva è uno spettacolo.

IL GRANDE ASSENTE I RIFLETTORI DELL’OLIMPICO SI ACCENDONO SULLA POLTRONA VUOTA

Moggi non si presenta. E in tribuna spunta Prandelli


to di rimanere a casa». Chi? I dio Delle Alpi al 7 maggio ct della Nazionale Cesare Pran-
I tifosi juventini suoi legali per non «sfidare» il 2006, Juventus-Palermo 2-1 delli. Barbara Berlusconi è a Mi-
lo acclamano, veto che ha congelato il diretto-
re della Juve dall’estate 2006,
(gol di Nedved e Ibrahimovic),
l’esultanza scomposta di Bette-
lano davanti alla tv, suo papà è
invece presente alla partitissi-
ma dell’ex d.g. o il presidente Andrea Agnelli? ga e Giraudo in tribuna, Moggi ma ma solo negli striscioni di
seduto, tirato per la giacca. L’ul- sfottò della curva: «Silvio stase-
neanche l’ombra Poltrona vuota Alle 20 di Lucky tima in assoluto è invece stata ra non Ruby, questa è solo una
Luciano neppure l’ombra. Il te- a Bari, campo neutro, per Reg- Vecchia Signora». C’è anche
FRANCESCO BRAMARDO lefono è spento, gli sms rimbal- gina-Juve, scudetto numero 29 spazio nel prepartita per la con-
5 RIPRODUZIONE RISERVATA zano senza novità. Il popolo ju- revocato. Da lì lacrime e rab- testazione nei confronti dei gio-
ventino scruta la tribuna in cer- bia, come quelle del popolo catori di casa reduci da due
TORINO dAcclamato in contu- ca di vip mentre la telecamere bianconero che, al gol di Gattu- sconfitte consecutive, un quar-
macia. L’orologio corre senza di Sky inquadrano il posto, vuo- so, risponde invocando in coro to d’ora di silenzio dalla curva
sosta, i cori fuori dall’Olimpico to. In tribuna la primavera scor- il ritorno di Luciano Moggi e sud e uno striscione eloquente:
lo acclamano, lo inneggiano sa per vedere il Toro (in fondo Marcello Lippi e l’esonero di «È finita la pazienza, per voi so-
ma il palco che dovrebbe ospi- con i granata Moggi ha affinato Delneri. Condiscono il tutto lo silenzio e indifferenza». La ri-
tare Luciano Moggi resta vuo- l’astuzia di manager), per la Ju- l’ironico «Vinceremo il Trico- sposta della nord con una frase
to. Le voci si inseguono, gli sms ve no, troppe attese, troppi ani- lor» oltre a minacce a giocatori di Giampiero Boniperti: «Alla
si accavallano. «L’ha promesso mi ancora esacerbati. Meglio e società. Juventus vincere non è impor-
in tv, da Chiambretti». «Ma no, evitare, prolungare la storia: Il ct della Nazionale Cesare Prandelli, 53 anni, in tribuna ieri tante, è l’unica cosa che con-
figurati, gli avranno consiglia- l’orologio si è fermato allo sta- all’Olimpico. Luciano Moggi invece non s’è visto LAPRESSE Contestazione In tribuna c’è il ta». E lo stadio applaude.
DOMENICA 6 MARZO 2011
LA GAZZETTA SPORTIVA R
DOMENICA 6 MARZO 2011
R LA GAZZETTA SPORTIVA

SERIE A
x
Pazzini alla carica dei 101 NUOVA
AMICIZIA

per riavvicinare il Milan


Ha segnato 100 gol fra i professionisti, ne cerca un altro per
V
riprendere il -5 dai rossoneri e interrompere un digiuno di 2 gare Moratti
Nei dialoghi
Inizio devastante Giampaolo La carica del 101 Ed è per que- con Leonardo ho
Perchè vedere
Pazzini arrivò a Milano poco pri- sto che suona insolito vedere riscontrato una
INTER-GENOA ma del tramonto di gennaio. «E il Pazzo in «silenzio» da due sensibilità molto
I nerazzurri devono vincere per l’inizio - dice Leonardo - fu tale giornate: né gol (e né rigore vicina. E’ una
alimentare la rincorsa al Milan, i che più devastante sarebbe sta- preso) contro il Cagliari pri- persona positiva
rossoblù vogliono confermare la to impossibile: dopo solo due al- ma e contro la Sampdoria poi. e intelligente
tradizione positiva a Milano. lenamenti, è entrato in campo L’ultima rete è stata realizzata
San Siro ore 15 con l’Inter sotto di due reti se- alla Fiorentina il 16 febbraio,
gnando una doppietta in un decisiva, alla Pazzini e senza
tempo e procurando un esultare. Totale, 4 gol, ma va
DAL NOSTRO INVIATO rigore: devastante ap- ricordato che per esempio con-
MATTEO DALLA VITE punto, ma sarebbe tro la Juve giocò con 38 di feb-
5 RIPRODUZIONE RISERVATA anormale se faces- bre, condizionamento non in-
se così tutte le differente. Con quello segna- V
APPIANO GENTILE (COMO) dSciope- partite. Cosa to ai viola, Pazzini raggiunse i Leonardo
ro della... fame? Macché: un pic- mi aspetto 100 gol da professionista, ov- La mia amicizia
colo digiuno. Il Pazzo è pronto a da lui? In- vero fra serie A, B, coppe. Fin con il presidente
tornare in... sè: al gol quindi. tanto vo- troppo facile dire che cerca il Moratti è nata
Giampaolo Pazzini non segna glio ricorda- gol numero 101. Fin troppo fa- tempo fa.
da due partite e in totale ha rea- re che è al- cile ma è così. Naturale,
lizzato un gol (più un rigore pro- l’inizio di questa avven- spontanea e
curato, contro la Roma) nelle ul- tura, e poi dico che mi Quanti amici Insomma, non po- disinteressata
time 5 gare. Un mini digiuno ap- aspetto semplicemente tendo giocare la Champions,
punto, niente di allarmante, quello che sta facendo. E sta il Pazzo sa di dover scatenare
niente di che: però serve uno facendo non bene, di più: è l’inferno in campionato. E la
spuntino subito per un riferimento importante rimonta scudetto dovrà passa-
riappropriarsi di vec- per la squadra e fa movi- re ancora una volta da qualcu-
chie abitudini. Fra menti decisivi. A Geno- no di amico: dopo aver com-
l’altro, contro il Ge- va non ha trovato spazi, battuto contro Toni, dopo
noa il Pazzo ha se- ma gol o non gol non im- aver rivisto gli amici di Firen-
gnato una sola vol- porta: sta lavorando alla ze e quelli della Samp, oggi
ta, ai tempi in cui vesti- grande come tutto il repar- duellerà contro Dario Dainel-
va alla fiorentina; ma da samp- to». Quello «start» interista è li, suo ex capitano in viola che
doriano no, mai successo. Un sotto gli occhi: due reti e un ri- lo vide crescere a Firenze.
quasi-derby insomma, per far fe- gore procurato contro il Paler- L’amico Dainelli giocherà per
lici i tifosi di oggi e quelli del re- mo, gol a Bari, rigore preso protrarne il digiuno; Pazzini,
centissimo passato che lo han- contro la Roma. Tu chiamale, di digiunare, non ne può since-
no applaudito una domenica fa. se vuoi, esplosioni. ramente più.

585
SONO QUATTRO GLI EX GENOANI L’UNICO CERTO DI GIOCARE E’ THIAGO MOTTA

i minuti giocati in Serie A


Per Ranocchia si decide solo stamattina
con la maglia nerazzurra 5 RIPRODUZIONE RISERVATA Leo. Che però prende tempo sia ta farà il vertice basso e Stankovic infatti dovrebbe esse-
In totale sono 7 (con una per le caratteristiche delle pun- Sneijder quello alto, con Zanet- re preferito a Kharja. Ma il fran-
sostituzione fatta e 2 avute) APPIANO GENTILE dLa notte por- te del Genoa sia perché il ginoc- ti e Stankovic interni. Ancora co-marocchino suona la carica.
le presenze con l’Inter di Leonardo. ta consiglio. Leonardo decide- chio infiammato di Ranocchia panchina quindi per Pandev, «A Genova sono stato benissi-
rà soltanto stamattina se ri- è quello operato nel gennaio che però sarà decisivo a Mona- mo - ha detto Kharja a Inter

4
schiare Andrea Ranocchia dal 2010 dopo la lesione del collate- co (Milito resta in dubbio, Paz- Channel -, ma non possiamo fa-
1’ contro il Genoa o tenerselo in rale e del crociato. Un minimo zini in Champions è inutilizza- re sconti a nessuno. Dopo una
panchina. Il dolore al ginocchio di cautela, insomma, ci sta. Ma bile) e potrebbe trovare spazio rara settimana di allenamenti,
destro, sovraccaricato a Geno- è pur vero che anche Cordoba tra Brescia e Lecce. Anche per- dobbiamo giocare da Inter, con
va per proteggere il sinistro che ha appena recuperato da un ché Eto’o e lo stesso Pazzo sono la consapevolezza che siamo la
I gol segnati fino ad oggi aveva scricchiolato contro il problema alla caviglia destra. in diffida e poi arriva il derby. squadra più forte del campiona-
con la maglia dell’Inter Bayern, ieri era nettamente di- to. Dobbiamo sperare in un pas-
Pazzini ha realizzato due reti contro minuito rispetto a venerdì. In- Pazienza Pandev Il resto della Carica Kharja Ecco che dei quat- so falso del Milan, ma occhio
il Palermo, una contro il Bari fatti il ragazzo si è allenato e ha squadra sembra deciso. Avanti tro ex genoani, l’unico certo di anche a Napoli e Lazio».
e l’altra contro la Fiorentina dato la propria disponibilità a con il rombo, in cui Thiago Mot- giocare sembra Thiago Motta. lu.tai.
DOMENICA 6 MARZO 2011
LA GAZZETTA SPORTIVA R

y QUI GENOA L’ATTACCANTE NELLO STADIO CHE LO HA LANCIATO

Leonardo: FINO ALLO


SCONTRO
DIRETTO
Paloschi, aria di derby
«L’Inter Ecco il
«Se puntiamo allo 0-0
meglio restare a casa»
cammino
delle squadre

pensa solo
milanesi fino al
derby.

A lei sarà sembrato tutto faci-


28ª L’ex milanista: le dopo quel suo primo gol a 18

a sé. E a
giornata «Contro l’Inter anni. Un bene o un male?
Juventus-Milan «Quella fortuna mi ha consen-
0-1 (giocata ieri) serve attenzione tito di saltare un anno di Pri-
Inter-Genoa mavera e andare subito in B.
(oggi, ore 15) non timore» Io consiglio a tutti i giovani di

vincere»
mettersi in discussione».
ALESSIO DA RONCH
29ª 5 RIPRODUZ ONE RISERVATA Ballardini: «Il nostro è un cal-
giornata cio per vecchi. Si dà poca fidu-
Brescia-Inter GENOVA dE’ l’ora di Alberto Pa- cia ai giovani». Si sente fortu-
(11 marzo loschi. Dopo una lunga serie nato ad averlo come tecnico?
ore 20.45) di infortuni rieccolo a San Si- «Maldini era già un fuoriclasse
Milan-Bari ro. Non più con la maglia del a 16 anni, ma per me alla fine i
(13 marzo Milan, ma con quella del Ge- giovani che fanno la differen-
ore 12.30) noa. Per uno scherzo del desti- za, come Pastore non hanno
no, però, ancora al servizio dei problemi. A me il calcio italia-
rossoneri. Lì, nello stesso sta- no piace così. Come dicono gli
30ª dio in cui all’esordio realizzò inglesi: no pain, no gain. Se
giornata la sua prima rete in A dopo so-
lo diciotto secondi, sfiderà l’In-
non sudi non c’è gusto».
Palermo-Milan
(19 marzo ter e potrebbe dire la sua nella Cosa pensa di Ballardini?
ore 20.45) lotta per lo scudetto tra le mila- Alberto Paloschi, 21 anni TERRUSO «Un grande, vede prima l’uo-
Inter-Lecce nesi. mo del calciatore».
(20 marzo «Ma io penso solo al Genoa,
ha detto
ore 15)

31ª
senza guardare l’avversario».

L’Inter non la stimola in manie-


ra particolare?
x Su Inzaghi
Prudente per un attaccante?
«No, ci chiede sempre di pres-
sare e ripartire. Vuole imporre
il proprio gioco, senza badare
giornata «No, lo fanno la fiducia che la
società mi ha dato quando an-
Pippo arriva a 37 anni a troppo agli avversari».
Milan-Inter giocare nel Milan con un
(3 aprile, ma se cora stavo male, quella accor- Lo farà anche a Milano?
una delle due datami dal mister in ogni mo- fisico che pare un «Se vai là per lo zero a zero per-
passerà il turno mento e il modo in cui mi han- ventenne. Solo vivendo nel di sempre. Servirà attenzione,
no trattato i compagni, facen- non timore. Se ci sentiamo
Massimo Moratti, 65 anni, e Leonardo, 41 anni, alla Pinetina: in Champions si
domi sentire uno di casa. Sta-
modo giusto ci si riesce. sconfitti in partenza, allora re-
il tema dominante è come agganciare il Milan INTER.IT giocherà Rientrerà e segnerà alla
venerdì 1 o re fuori e non poterli aiutare è stiamo a casa e facciamo un
sabato 2) stata un’agonia». prima o seconda gara giorno in più di vacanza».

x DAL NOSTRO INVIATO


MATTEO DALLA VITE
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
gi Leonardo può superare Ca-
pello in fatto di inizi fulminan-
ti: l’attuale c.t. dell’Inghilterra
conquistò 32 punti nelle pri-
In cosa è diverso il nuovo Palo-
schi?
«Sono più forte psicologica-
mente. Rientravo e mi facevo
Lei sembra averlo imparato
da tempo.
«Ho visto Inzaghi. Arriva a 37
anni a giocare nel Milan con
L CLIC
VECCHI APPIANO GENTILE (Como) dL’arri- me 13 giornate alla guida del- subito male, così impari a rea- un fisico che pare un venten- ANCHE BALLARDINI
LITIGI vederci con battuta ha il profu- la Juventus 2004-05; in caso gire, a conoscere il tuo corpo, i ne. Solo vivendo nel modo giu- ANTONELLI E KALADZE
mo del derby che verrà. Leo si di vittoria, Leonardo tocche- suoi limiti. Ho capito che per sto ci si riesce». CON UN PASSATO
alza, dimentica il maglione, rebbe quota 33 punti, record dare il massimo dobbiamo es- MILANISTA
torna indietro a prenderlo ed assoluto, sarebbe l’inizio degli sere sempre al cento per cen- E lui magari riuscirà pure a tor-
è un po’ come se riavvolgesse inizi nell’era dei 3 punti a vitto- to, in campo e fuori». nare dopo l’infortunio. Sono tre i giocatori della
il nastro della sua vita da pan- ria. «Non guardo a quello che «Ho un solo dubbio: se farà gol rosa di Ballardini
china. «Volete la formazione? ho fatto in questi due mesi, ma Ci faccia un esempio? alla prima, oppure alla secon- (allenatore nelle giovanili
Non la so - ride - devo ancora guardo piuttosto a tutto ciò «Serve moderazione. Nel gior- da partita». del Milan dal ’99 al 2002)
V parlare col presidente...». E che abbiamo fatto insieme: ho no di riposo puoi uscire ma con un passato
Berlusconi? ogni riferimento al suo ex pre- trovato grande disponibilità, e non fai le cinque, fai le due. A Crescere in una grande le ha
di questo percorso sono molto rossonero. Oltre a Kaladze
E’ come Narciso, sidente (Berlusconi, ndr) non volte devi tirare il freno». fornito esempi importanti?
tutto ciò che è casuale. La rincorsa conti- soddisfatto, soprattutto per co- «C’è chi pensa che i fuoriclasse e Paloschi, fra gli ex figura
non è specchio nua, quello che è successo a me è stato fatto. I rapporti coi siano tali solo per fortuna. anche Antonelli, cresciuto
non gli piace. Me Torino non deve distrarre. giocatori? Ho litigato e fatto Ultimissime Genoa Nient’affatto, dietro le loro im- nella Primavera
ne andai per «Noi pensiamo a noi e non ad subito la pace, voglio persone su gazzetta.it alla pagina prese c’è tanta passione, oltre rossonera.
incompatibilità di altro. Il risultato di Torino non felici: di sicuro, e non per ruf- dei rossoblù a enormi sacrifici».
carattere e stile determina niente: l’Inter deve fianeria, ho più ricevuto dai
solo pensare all’Inter, la priori- giocatori che il contrario».
tà siamo noi, e noi dobbiamo MERCATO LA TRATTATIVA PER L’ESTERNO
pensare solo a vincere contro Vincere soffrendo Si è messag-
giato con Mourinho («Ma non

Criscito-Zenit: mancano 2 milioni


il Genoa, che è squadra tosta e
abbiamo trattato il tema accol-
gioca bene». E via, abbraccian-
tellamento perché so che sta
do Moratti, parlando della vo- bene: il nostro rapporto è di ri-
lata e della rimonta. spetto, poi se lui ha qualche
V una naturale sospensione, in letano era nel giro azzurro, ma
Se nella passata Vogliamo tanti... figli La rincor-
consiglio lo sento sempre»); si
sente di ripetere il suo concet-
I russi vogliono considerazione del fatto che la il valore di mercato di Criscito è
stagione fossi
stato io
sa è sempre viva insomma, og-
gi come di ieri. «Noi appagati?
to di calcio. «Nelle ultime 4 chiudere a 13, squadra di Luciano Spalletti sta-
mattina (ore 11 locali) affronte-
di sicuro superiore, tenendo in
considerazione il fatto che per
partite abbiamo subìto un solo
l’allenatore, Ecco - dice Leo -, davanti a que- gol - dice - ma io non ho l’obiet- il Genoa ne vuole 15 rà il CSKA Mosca per la Super- lui a gennaio si erano mosse an-
avrei vinto lo sti discorsi ho visto i giocatori coppa russa, primo trofeo in pa- che Inter e Milan. E’ vero che i
scudetto con arrabbiati, perché l’orgoglio è
tivo di non prenderle ma di
vincere e costruire. In Italia c’è
Oggi nuovo incontro lio della stagione 2011. due club milanesi si erano fatti
5-6 punti di tanto e non c’è cosa che dia più l’idea forte di non fare giocare avanti per un prestito con dirit-
vantaggio fastidio di qualcuno che ti dice gli altri, ma noi cercheremo CARLO LAUDISA Contatto Già nel pomeriggio, co- to di riscatto, ma la quotazione
che non hai più fame quando sempre la vittoria e vincere sof- 5 RIPRODUZIONE RISERVATA munque, i dirigenti delle due di 18 milioni non aveva spaven-
hai vinto tanto. Chiaro che se frendo sarà un tema dominan- società hanno in programma tato nessuno.
il Milan riesce a mantenersi te». La chiosa è un altro MILANO dUn paio di milioni se- un nuovo abboccamento per li-
con questi ritmi è dura, ma sia- rewind. «Il rigore dubbio dato parano il Genoa e lo Zenit per mare le differenze. Il parere A favore dei russi c’è la
mo rientrati nel gruppo e ab- al Milan contro il Napoli? Non Mimmo Criscito. Il club di San Molto probabile che l’intesa buona predisposizione del gio-
biamo motivazioni a mille: i ti- voglio commentare, però vi Pietroburgo è disposto a mette- possa dipendere anche dalle catore. Nonostante le importan-
toli sono come i figli, sei felice chiedo io una cosa: sarà quel re sul piatto 13 milioni di euro modalità di pagamento. L’inten- ti opportunità in Italia l’esterno
per il primo come per l’ultimo. rigore a determinare chi sarà per avere il mancino rossoblù. zione comune è di chiudere la mancino, assistito da Andrea
E qui c’è voglia di fare tanti fi- il campione d’Italia? Bé, se sì Invece il presidente Enrico Pre- partita entro domani: dentro o D’Amico, sembra interessato a
gli: vincere mi rende ancor più allora nel calcio niente ha sen- ziosi non intende scendere sot- fuori. Il Genoa appena l’estate questa significativa opportuni-
felice di quel che già sono». so...». Anche perché, nono- to la quota di 15 milioni, rite- scorsa ha venduto Salvatore tà professionale. Non si dimen-
stante il risultato di Torino, il nendo comunque il prezzo giu- Bocchetti al Rubin Kazan per tichi, infatti, che lo Zenit è anco-
Ho più ricevuto Oggi sono due senso della rincorsa resta acce- sto quello iniziale di 18. I con- 11 milioni di euro. ra in corsa in Europa League e
mesi di panchina interista. Og- sissimo. tatti tra i due club hanno subito In quel periodo il centrale napo- ha progetti ambiziosi.
DOMENICA 6 MARZO 2011
R LA GAZZETTA SPORTIVA

SERIE A
w
Mazzarri L CLIC
«COSÌ È (SE VI PARE)»
OPERA TEATRALE
I NUMERI
QUI BRESCIA
Corioni: «Voglio
un’impresa
«Basta, non SULL’INCONOSCIBILITÀ
DEL REALE
9
le vittorie
del Napoli
per risalire»

parlo più ottenute


al San Paolo:
lo stesso
numero
di Milan, Inter

di arbitri» Così è (se vi pare) è un’opera


teatrale di Luigi Pirandello:
e Lazio

7
è incentrata su un tema
Gino Corioni, 73 anni SPADA
molto caro al letterato,
Il tecnico del Napoli: «Mi viene Premio Nobel nel 1934:
l'inconoscibilità del reale, di le reti del
BRESCIA L’ultimo allenamento è
come sempre a porte chiuse, ma
cui ognuno può dare una Brescia stavolta c’è poco da
in mente il Pirandello del "Così propria interpretazione che segnate in sperimentare. Il centrocampo del
non può coincidere con trasferta: Brescia è a pezzi: fuori causa il
è (se vi pare)": allora sto zitto» quella degli altri. è la peggiore
della serie A,
regista del girone d’andata
(Cordova) e quello acquistato a
assieme a Bari gennaio (Zanetti), si ferma per
la Champions League, senza pre- questo periodo. Il colombiano e Catania una ricaduta muscolare anche
Perché vedere
giudicare tuttavia i propositi di dovrebbe agire insieme con Filippini, da tempo il più in forma
NAPOLI-BRESCIA scudetto. Hamsik alle spalle di Cavani nel- nonostante i quasi 38 anni.

11
Il Napoli vuol riprendere la corsa l’ultima partita senza Lavezzi Scelte obbligate: dentro Hetemaj,
dopo il k.o. esterno di lunedì Esame Brescia L’avversario di che oggi terminerà la squalifica. con Baiocco unico cambio di
contro il Milan, Brescia a caccia oggi pomeriggio arriva al San «Il Brescia ha dei valori impor- ruolo in panchina. Fotografata la
di punti salvezza «pesanti» Paolo portandosi dietro il carico tanti. Caracciolo e Diamanti so- le giornate di realtà, complicata, il Brescia sa di
San Paolo, ore 15 di rabbia accumulato al termine no pericolosi — spiega Mazzarri imbattibilità doversi scuotere e va al San
della gara col Lecce di sette gior- —, Zebina è un difensore esper- casalinga del Paolo per centrare il colpo mai
ni fa, determinato dal gol annul- to. Non dovremo finire nel suo Napoli: gli azzurri riuscito in trasferta. Una
DAL NOSTRO INVIATO lato a Caracciolo nei minuti fina- Walter com’è accaduto a San Siro. Ma il imbuto. Servirà attenzione, per- non perdono dal convinzione condivisa. Il
MIMMO MALFITANO li che avrebbe aggiunto 3 punti Mazzarri, gruppo è coeso, ha sempre sapu- ché nel campionato italiano non 22 settembre: presidente, Gino Corioni, prenota
5 RIPRODUZIONE RISERVATA importanti alla classifica. Dun- 49 anni, to reagire alle sconfitte. Se gio- esistono partite facili, resta sem- Napoli- «un’impresa per risalire».
que, entrambe le squadre si sen- è alla seconda chiamo da Napoli possiamo vin- pre il torneo più complicato ri- Chievo 1-3 L’allenatore Iachini promette una
CASTELVOLTURNO (Caserta)dSi gio- tono in credito con la classe arbi- stagione cere anche senza Lavezzi», ha spetto agli altri europei». squadra decisa a giocarsela
ca la finale numero 11, il Napo- trale ed è ipotizzabile, quindi, consecutiva detto Mazzarri. «senza nascondersi in difesa».
li. Ne aveva 12 a disposizione una sfida ad alta tensione. «Do- sulla panchina Scudetto La classifica autorizza Una mentalità d’attacco incarnata
una settimana fa, secondo il pro- po quello che ho detto a San Si- del Napoli Mascara-Zuniga È il dubbio che il Napoli a crederci anche in vir- da Kone, jolly che conosce 5
prio allenatore, ma la prima gli ro, lunedì sera, non parlerò più IANUALE l’allenatore napoletano si porte- tù di un calendario che sembre- lingue e ha firmato una sola rete,
è andata male, l’ha persa a San degli arbitri. Mi viene in mente rà dietro fino a qualche ora pri- rebbe abbastanza favorevole. bellissima e inutile, a Bari. «L’idea
Siro, contro il Milan. Finali che il Pirandello del "Così è (se vi pa- ma del via. «Mascara è arrivato «La matematica non è un’opinio- di segnare un gol decisivo al San
dovrebbero concludersi il 22 re)", per intenderci. Punterò sul- per ultimo e va pian piano inse- ne. Ed i numeri dicono che può Paolo mi esalta — dice il greco,
maggio, quando il campionato l’orgoglio di coloro che sono an- rendosi. Ma ho a disposizione al- succedere di tutto. Roma e Ju- che può agire da interno o da
scriverà la classifica definitiva al- dati in campo a Milano. Sono tre soluzione per sostituire La- ventus, per esempio, possono trequartista —. Da troppe partite
la quale guarda con molto inte- giocatori affidabili, che magari vezzi». La più probabile, a que- ancora tornare in gioco per la arrivo in zona tiro e non
resse, Walter Mazzarri. La scon- ogni tanto possono fare delle sto punto, potrebbe essere Zuni- Champions. Noi, comunque, fac- concretizzo. Devo sbloccarmi».
fitta di Milano l’ha retrocesso al prestazioni un po’ al di sotto del ga, uno degli elementi più in for- ciamo la corsa su noi stessi», ha Gian Paolo Laffranchi
terzo posto, comunque utile per loro rendimento abituale così ma che si ritrova Mazzarri in concluso Mazzarri.

ROMA FELICE PRIMA L’INFORTUNIO, POI I PROBLEMI CON RANIERI E LA CONTESTAZIONE: IL GOL A LECCE È LA SVOLTA y taccuino
LE TAPPE LECCE
Pizarro: così il ribelle è tornato decisivo DELLA
VICENDA Semeraro jr
«Basta polemiche»
della Nazionale azzurra. Quindi lanista si difende animatamen- LECCE d(m.e.) Il giorno dopo il du
E Montella lavora i problemi fisici fino alla mazza- te, ma un intervento prima di ro sfogo per la direzione di Lec
Agosto
pure su Menez: a ta psicologica, con Ranieri che
gli dice che per il momento nel
compagni e dirigenti (Brighi e
Conti) evita confronti bruschi. Pizarro soffre di
ce Roma, il presidente Pierandrea
Semeraro smorza i toni. «Sono an
condrite al
Lecce litigio con suo ruolo è meglio che giochi De Complice la vittoria, comun-
ginocchio e
cora arrabbiato, ma non voglio ali
mentare polemiche — afferma il
Rossi. Il cileno non ci sta e sotto que, c’è il rapido lieto fine, con
Borriello e scuse Natale allunga arbitrariamente Menez che si scusa davanti a comincia a massimo dirigente del Lecce —. Pre
il soggiorno sudamericano per tutti. Ma i titoli di coda sono curarsi coi ferisco voltare pagina. Non ci sarà
MASSIMO CECCHINI curarsi in patria, non risponden- chiari: per il match con lo fattori di alcuna interrogazione parlamenta
5 RIPRODUZIONE RISERVATA do al telefono. A metà gennaio il Shakhtar scalda i motori una crescita re, la mia era solo una provocazio
ritorno e le scuse, ma la prepara- Roma sempre ad alta tensione. ne. Anzi, in questo finale di campio
ROMAdIl Cileno Che Visse Due zione è da ricominciare, col cile- Gennaio nato non devono esserci pressioni
da parte di non addetti ai lavori, poli
volte all’improvviso ha scoper- no — che racconta di non essere Torna dal Cile
to che si può vivere una situa- mai considerato da Ranieri nep- tici compresi. Gli arbitri devono an
con due
L’ANTICIPO dare in campo tranquilli».
zione alla Alfred Hitchcock sen- pure dal punto di vista delle con- settimane di
za necessariamente essere un dizioni di salute — sempre più ritardo rispetto
protagonista di un film. La sto- ai margini. Ma la guarigione ar- Il cileno e Vucinic al previsto per
CALCIO A 5
ria recente di David Pizarro, in riva, non così la voglia di metter- rendono inutile curarsi a casa Marca travolgente
fondo, racconta la parabola di si a disposizione, che torna solo
il gol di Giacomazzi Ok la Lazio
un campione giudicato da tutti con l’arrivo di Montella. E i tifo-
un hombre vertical, la cui cadu- si? Lo adorano, ma non gli per- Marzo d(g.l.g.) Così nella 21a giornata del
LECCE-ROMA 1-2 Dopo essere campionato di calcio a 5: Pesca
ta e resurrezione — culminata donano la «diserzione» e così ra Luparense 5 4; Cagliari Acqua
venerdì col rigore vincente se- contro il Parma lo fischiano. MARCATORI Vucinic (R) al 32’ p.t.; stato
Giacomazzi (L) al 30’. Pizarro (R) su contestato dai &Sapone 1 2; Montesilvano Bisce
gnato a Lecce — è in pratica Sembra il punto più basso, ma glie 3 3; Asti Augusta 5 5; Napoli
coincisa con quella della Ro- l’ultima spinta è quella di Ranie- rigore al 44’ s.t. tifosi col Parma,
LECCE (4-1-4-1) Rosati 5,5; Rispoli 5 (dal a Lecce segna Vesevo Kaos 2 2; Marca Putigna
ma. ri, che dice: «È uno che non ti 33’ s.t. Chevanton s.v.), Fabiano 6, no 4 1; Lazio Atiesse 2 1. Classifi
guarda mai negli occhi». Per Gustavo 5,5, Brivio 5; Vives 6; Munari il rigore
5,5, Giacomazzi 6,5, Olivera 6,5, decisivo ca (prime pos.): Marca 57; Luparen
Sapore spallettiano C’è il mar- questo ieri il rigore segnato al se, Lazio 42; Montesilvano 39.
Grossmuller 5,5 (dal 43’ p.t. Corvia 6);
chio di fabbrica del regista cile- La zona d’ombra D’altronde, co- David Pizarro, Lecce e la corsa sotto la curva Jeda 5. PANCHINA Benassi, Donati,
no in questo primo spicchio del- me sorprendersi se il cileno nel- 30 anni, dei tifosi è sembrata la fine di un Mesbah, Piatti, Bertolacci. ALLENATORE PRIMAVERA
l’era Montella. Con il nuovo al- la scorsa stagione fu forse il mi- difensore, incubo, la fine del caso. De Canio
lenatore infatti — ed il conse- gliore della Roma? Il fatto è che, è alla Roma ROMA (4-2-3-1) Doni 6; Cassetti 5,5 (29’ Pescara-Frosinone
p.t. Juan 5,5), Mexes 6, N. Burdisso 6,
guente ritorno al 4-2-3-1 dal sa- da maggio a marzo, Pizarro ha dall’estate Menez: lite e scuse Ma nella Ro- Riise 5; Pizarro 6,5, De Rossi 6; Taddei botta e risposta
pore spallettiano — Pizarro è vissuto 10 mesi difficilissimi. Pri- del 2006, ma meglio non distrarsi. E così 5 (dal 23’ s.t. Brighi 5,5), Perrotta 5,5, dParità (1 1, reti di Paganini all’8’ e
risultato decisivo. Non a caso, ma l’accentuarsi della condrite proveniente c’è da registrare la lite poi rien- Vucinic 6,5 (dal 35’ s.t. Menez s.v.);
Borriello 6. PANCHINA Julio Sergio,
Nardone al 35’ del primo tempo) nel
con lui in campo, la Roma ha (un’infiammazione alla cartila- dall’Inter trata, grazie alla mediazione Castellini, Simplicio, Caprari. R recupero Pescara Frosinone, del
vinto a Bologna e Lecce ed in gine del ginocchio, il destro), FOTOPRESS di Montella e Montali, fra un ALLENATORE Montella Jeremy Menez, girone C. Class.: Roma 43; Lazio
casa contro il Parma, prima del- poi la scelta di non operarsi ma nervoso Menez e Borriello, ARBITRO Damato di Barletta 23 anni, 35, Catania 34; Siena 33; Napoli 30;
l’uscita per infortunio del Pek, i di puntare a curarsi con i «fatto- reo di non avergli passato un AMMONITI De Rossi, Perrotta, Brighi (R) trequartista
per gioco scorretto, Rispoli (L) e Munari
Palermo 24; Ascoli 22; Lecce, Reg
giallorossi erano serenamente ri di crescita» dal professor Ca- pallone a pochi secondi dalla (L) per comportamento non LAPRESSE gina 21; Bari 20; Grosseto 18; Frosi
in vantaggio per 2-0. stellacci, responsabile medico fine. Il francese insiste, l’ex mi- regolamentare none, Pescara 17; Crotone 14.
DOMENICA 6 MARZO 2011
LA GAZZETTA SPORTIVA R
DOMENICA 6 MARZO 2011
R
#
LA GAZZETTA SPORTIVA

SERIE A

In lotta per la Champions tecnico pensava in questo mo- Un piacere allenare Pastore?

Alla Lazio do di pungerlo nell’orgoglio, ha


finito invece per intristirlo e pri-
varlo delle poche sicurezze che
ancora aveva.
«Palermo «Grande privilegio, è appagan-
te vederlo lavorare. Ha avuto
un momento di flessione, ma
per noi è indispensabile».

torna l’ora Cercando il riscatto Quando il


rapporto sembrava ormai irri-
mediabilmente compromesso
Reja ha però deciso di rilancia-
re il numero 10. Così stasera
ripartiamo Per il suo gioco chi è più funzio-
nale tra Ilicic o il «Flaco»?
«Nel 3-5-2 Ilicic deve riadattar-
si per partecipare alla mano-
vra in modo diverso. Non lo

di Zarate contro il Palermo «Maurito» si


riaffaccia nella squadra titolare
a un mese dall’ultima apparizio-
ne dall’inizio (contro il Chievo
il 6 febbraio). Sarà la sua terza
insieme» considero trequartista, per me
l’unico è Pastore. Liverani?
Non è al massimo. Migliaccio
è in questo momento il cervel-
lo della squadra».
Ultima occasione per l’argentino partita da titolare nel girone di
ritorno, potrebbe essere quella Cosmi debutta: «Pastore unico Chi ha più da perdere dalla par-
giusta per sbloccarsi. Ne è con- tita tra lei e Reja?
Reja certo: «E’ carico, farà bene» vinto Reja che lo motiva così:
«In settimana si è allenato con
fantasista, Ilicic cambia gioco» «Da perdere c’è una partita.
Pensiamo a uscire dal momen-
tanta determinazione, penso ALESSIO D’URSO to negativo, più avanti ci porre-
perché vedere
che contro il Palermo farà mol- 5 R PRODUZIONE RISERVATA mo obiettivi».
LAZIO-PALERMO to bene».
C’è in ballo la Champions e il ROMA dSe il padre l’ha chiama- Ha parlato con Zamparini?
rilancio di Zarate. E il Palermo, Tridente calabrese Il tecnico si to Serse, come il fratello di «Solo al momento dell’accor-
dopo lo 0 7 con l’Udinese, vuole aspetta una grande prova da lui Fausto Coppi, un motivo ci sa- do. Mi aveva già detto come la
anche far vedere il suo orgoglio. anche per risolvere quel «mal rà: le salite in bicicletta non lo pensa, ma non è che mi ha
Olimpico, ore 20.45 di gol» che sta frenando la cor- incupiscono, anzi ne scatena- chiesto in che modo farò gioca-
sa Champions della Lazio. Ol- no l’orgoglio, figuriamoci re la squadra. Siamo concordi
tre a Zarate, rispolvera Flocca- la prima volta sulla sul fatto che vogliamo vincere
DAL NOSTRO INVIATO ri, che dall’inizio è assente da 5 panchina del Paler- giocando bene».
STEFANO CIERI gare, le prime 2 per infortunio, mo dinnanzi alla
5 RIPRODUZIONE RISERVATA e conferma Sculli. Sarà un tri- montagna Lazio: Le dà fastidio che le si ricordi
dente «made in Calabria», visto «Vivo la difficoltà di quel «Forza Roma» urlato al-
FORMELLO (Roma) d Ultima che calabresi sono Floccari (di di conciliare il mio l’Olimpico quando allenava il
chiamata. Mauro Zarate tor- Nicotera) e Sculli (di Locri), ma stato d’animo di Perugia nel 2004, vero?
na titolare a furor di popolo. mezzo calabrese è pure Zarate grande euforia «Non ho il dente avvelenato
Ma la sua storia nella Lazio (la mamma Catalina è di Catan- con quello della con nessuno, soprattutto ora:
e con la Lazio resta appesa a zaro). Da questo inedito triden- squadra, che è 7 anni fa eravamo tutti più gio-
un filo. Quella con il Paler- te, non puro perché il modulo diverso. Non vani».
mo è la classica ultima resta il 4-2-3-1, Reja è convinto che i giocatori
spiaggia per l’asso argenti- di ottenere i gol che gli consen- siano abbattu-
no. Ha la possibilità di ri-
prendersi il palcoscenico
biancoceleste. Se non ci rie-
tano di conservare il 4˚ posto.
«Ma più che gli uomini e i modu-
li — avverte il tecnico — sarà
ti, ma io sono
felice». L CLIC
sce il destino è già segnato: fondamentale affrontare con in- C’è curiosità INSIEME A PERUGIA,
finale di campionato da tensità questa e le prossime par- dopo l’ultimo OGGI IN ROSANERO:
panchinaro e divorzio a fi- tite. Abbiamo un’occasione uni- 0-7 con l’Udine- GIOVANNI TEDESCO
ne stagione. ca (qualificarsi in Champions, se: come reagi- E’ L’AIUTO DI SERSE
ndr), non dobbiamo farcela ranno i giocatori?
Involuzione Situazione in- sfuggire». «Io devo dare entusia- Lo conosce più di tutti, è il
credibile se si pensa a quello smo a loro, e poi quella è una suo primo tifoso. Colonna
che Zarate è stato e ha rap- gara inattendibile, per capirla del Perugia dei miracoli,

4
presentato per la Lazio nel- avrei dovuto scomodare alle- oggi collaboratore dello
la prima stagione italiana. natori di 50 o 60 anni fa». staff tecnico rosanero,
Ma la sua involuzione tecni- Giovanni Tedesco offre
ca, lo scarso feeling con Reja Ha chiamato Delio Rossi? l’assist al maestro Cosmi:
e con quasi tutto lo spogliato- «I primi giorni dopo un esone- «Che motivatore, intuizioni
io lo hanno trasformato in Le reti di Zarate ro c’è amarezza, impossibile fantastiche: spostò Grosso
una sorta di brutta copia del in questo campionato essere sereni, quindi non l’ho come terzino e Liverani da
campione che fu (o che pro- Sono appena 4 i gol realizzati da chiamato. Magari lo farò oggi trequartista a mediano.
metteva di essere). Appena 4 Zarate da inizio stagione in Serie A. stesso...». Ricordo il discorso che
gol quest’anno, l’ultimo quasi L’ultimo risale a dicembre (a Torino fece a Perugia davanti
Mauro tre mesi fa, dopo i 3 dell’intera contro la Juve), le altre sono state Serse Cosmi, 52 La sua tattica all’Olimpico? alla squadra quando mi
Zarate, scorsa stagione: i numeri del- segnate contro l’Inter (vittoria anni, al debutto «Abbiamo provato soprattutto consegnò la fascia da
23 anni, 3a l’argentino sono impietosi. Co- biancoceleste per 3-1), contro il con il Palermo la difesa a 3 e magari potrem- capitano. Provo ancora
stagione me impietose troppo spesso so- Napoli (successo per 2-0 della FOTOPRESS mo fare il 3-5-1-1. Abbiamo emozione se ripenso
alla Lazio no state le censure nei suoi Lazio) e contro il Chievo (gol praticamente una sola punta, a quell’episodio».
IMAGE SPORT confronti da parte di Reja. Il decisivo a Verona per lo 0-1 finale). Hernandez».
DOMENICA 6 MARZO 2011
LA GAZZETTA SPORTIVA R

SERIE A
ni). Bilancio: 8 vittorie e 2 pa-
y
L’Udinese reggi, 19 le reti segnate, 7 in-
cassate.

La banda Guidolin ha aperto la


sua serie a inizio 2011 in casa
NON
PERDE DA
BARI
1000 gare in A
Mutti ci crede
da favola nel segno di Sanchez e Di Nata- 10 TURNI
le con il Chievo e, sempre con i
suoi furetti, ha maramaldeg-
«Senza paura»
giato domenica a Palermo 18a giornata BARI Una maglia nuova di zecca
(7-0 con poker del cileno e tris Udinese- per onorare la partita numero

va a caccia di Totò). Il ritmo è stato lo stes-


so dell’Udinese di Zac: 7 vitto-
rie e 3 pareggi (a San Siro con
il Milan e al Friuli con Bologna
e Brescia), ma sono stati molti
Chievo 2-0

19a giornata
Milan-
Udinese 4-4
1000 in Serie A. Non solo.
Il Bari, staccatissimo fanalino di
coda, si presenta al cospetto
della straripante Udinese con
un carico di orgoglio. Lo stesso

di record di più i gol segnati (28) e quasi che Gillet e compagni hanno
gli stessi quelli subiti (9). L’Udi- 20a giornata evidenziato nella sfida di 7
nese in trasferta è diventata un Genoa- giorni fa con la Fiorentina.
rullo, in casa a volte si inceppa. Udinese 2-4 L’emblema di un gruppo che
Lo hanno confermato Bologna non si sente rassegnato al

Contro il Bari può realizzare la e Brescia e oggi arriva al Friuli


un’altra squadra che comincia
21a giornata
Udinese-
peggio. «Sappiamo di dover
affrontare, una dopo l’altra –
per B, cioè il Bari. «Non so se Inter 3-1 dice il tecnico Mutti , Udinese e
miglior striscia d’imbattibilità: dopo un successo in trasferta Milan. Ovvero, le due squadre
più in forma del momento.
la squadra ha avuto magari a 22a giornata
meglio di Zaccheroni e Spalletti livello inconscio un calo di ten-
sione – spiega Guidolin –, non
Juventus-
Udinese 1-2
Ma questo non deve
assolutamente mortificarci.
Dall’inizio della settimana sto
sempre nel calcio ci sono spie-
ripetendo ai ragazzi che
record delle squadre allenate gazioni razionali. Io non sono 23a giornata
perché vedere possiamo giocarcela, con lo
da Zaccheroni (stagione d’accordo sul fatto che soffria- Udinese- spirito giusto. Senza paura».
UDINESE-BARI 1997-98) e Spalletti mo contro le squadre che si Bologna 1-1
Guidolin a caccia di primati, ma (2004-05). Per la cronaca chiudono anche perché il Bolo- Novità Confermato il modulo
l’obiettivo resta la Champions. l’Udinese chiuse quei campio- gna e il Brescia mica sono venu- 24a giornata di domenica scorsa (4–3–2–1),
Il Bari cerca di dare una svolta nati rispettivamente al terzo e te qui a fare le barricate». C’è Udinese- sono previsti ritocchi in ogni
a una stagione compromessa. al quarto posto. Con Zac arrivò la 17a giornata conquistò 7 vit- Francesco da dire che contro i rossoblù e i Samp 2-0 reparto. Fermo Raggi,
Friuli, ore 15 «solo» la Coppa Uefa (era l’ulti- torie e 3 pareggi: 22 i gol fatti, Guidolin, 55 bresciani l’Udinese era priva di Belmonte rientra al centro della
mo campionato in cui in Cham- 8 quelli subiti. Si fermò alla pri- anni: l’ultimo ko Sanchez con il quale in campo 25a giornata difesa, dopo 6 turni ai box.
pions si qualificavano le prime ma di ritorno a Firenze (1-0 il 19 dicembre ha sempre vinto nel 2011. Più Cesena- Mentre Donati stavolta partirà
MASSIMO MEROI due), con Spalletti arrivò l’Eu- gol di Oliveira). Spalletti decol- contro la Lazio che un talismano il Niño Mara- Udinese 0-3 titolare, accanto a Codrea e
5 RIPRODUZIONE RISERVATA ropa più nobile. «Io queste ci- lò con un pareggio al Friuli con all’Olimpico villa è un giocatore insostituibi- Gazzi. Novità anche in prima
fre non le conoscevo – assicura la Fiorentina all’8a del girone per 3-2 le perché ha caratteristiche uni- 26a giornata linea: rilancio in vista per l’ex
UDINE dUdinese grandi nume- Guidolin –, non sapevo nem- d’andata, poi arrivarono 4 vit- OTN PHOTOS che. Non è un caso che nelle Udinese- romanista Okaka, al posto
ri quella di quest’anno e non so- meno quanti risultati abbiamo torie, un altro pareggio in casa due gare in cui è mancato an- Brescia 0-0 dell’argentino Castillo rimasto a
lo per le delizie tecniche di San- inanellato. E comunque a for- con il Messina e un’altra stri- che Di Natale non sia riuscito a Bari per un’infiammazione al
chez e Di Natale. Oggi contro il za di parlarne tanto... insom- scia di successi. Fatale alla ter- trovare la via del gol. Guidolin 27a giornata tendine rotuleo del ginocchio
Bari i bianconeri possono ina- ma, non porta tanto bene». z’ultima d’andata la trasferta a ora se li tiene stretti e li lancia Palermo- destro.
nellare l’undicesimo risultato Marassi contro la Samp (scon- verso nuovi record e un sogno Udinese 0-7 Franco Cirici
utile consecutivo superando il Confronti Zaccheroni dall’8a al- fitta per 2-0, Flachi e Castelli- chiamato Champions.

SAMP-CESENA CHIEVO-PARMA

Ficcadenti Giallo Giovinco


all’assalto Emergenza
con Malonga per Marino
perché vedere perché vedere
SAMPDORIA-CESENA CHIEVO-PARMA
Maccarone (in cerca del gol n. Il Parma lotta per la salvezza, il
100) vuole far decollare la Chievo ha 3 punti in più ma dopo
Samp. Ficcadenti punta a i torti arbitrali subiti deve
sfruttare il momento positivo. rialzarsi: partita da batticuore.
Marassi, ore 12.30 Bentegodi, ore 15

BURIOLI-GRIMALDI PIOVANI-TAVAN
5 RIPRODUZIONE RISERVATA 5 RIPRODUZIONE RISERVATA

dTre pensieri nella testa di Di dIl Parma a Verona arriva col


Carlo: un Cesena arrabbiato, la «giallo» Giovinco: dichiarato in-
classifica da raddrizzare (ma disponibile ieri da Marino a fi-
non preoccupante), e le parole ne allenamento, poi è stato inse-
pronunciate da Edoardo Garro- rito in extremis nella lista dei
ne giovedì scorso, che valgono convocati. Con questa premes-
una (nuova) certezza. «Un mes- sa i gialloblù si presentano al-
saggio importante per tutti l’ennesima sfida salvezza. Con
noi», ammette il tecnico. Che, o senza Giovinco, i problemi re-
ora, dovrà pensare a chiudere stano tanti: Angelo, Nwankwo
questa stagione un po’ balorda e Crespo out per infortunio,
senza ulteriori intoppi. Per bloc- Marques e Calvo in Spagna a cu-
care i romagnoli Di Carlo (con il rarsi e Paci squalificato. «Con-
dubbio-Poli) potrebbe schiera- tro il Chievo - spiega Marino -
re una difesa a quattro. Big Mac dovremo giocare senza l’ansia
(a caccia del gol numero 100) del risultato e l’oppressione del-
dovrebbe affiancare Biabiany. la classifica».

C’è Malonga Il Cesena s’affida a Riscatto Chievo Dopo tre stop


Malonga alla seconda da titola- di fila, il Chievo ha solo una pa-
re. Lo scorso anno il francese rola d’ordine: riscatto. «Il Par-
uscì dal letargo il 20 marzo e ma ha un organico per puntare
nelle ultime 13 giornate segnò a ben altri traguardi - commen-
7 reti, protagonista così della ta Pioli -, però ora si trova a lot-
promozione in Serie A. Ora c’è tare per non retrocedere e que-
in ballo la salvezza e Ficcaden- sto dimostra che in A la vita è
ti ci crede: «Abbiamo visto in- dura per tutti. Per vincere dovre-
sieme la partita del Lecce ve- mo concedere il meno possibile
nerdì e sapere di avere la sal- al Parma. Ma sono fiducioso per-
vezza a 3 punti ci avvantaggia ché la squadra è carica al punto
psicologicamente». Fuori Cec- giusto e, almeno nelle ultime
carelli, Felipe e Bogdani: in di- due partite, siamo stati penaliz-
fesa si rivede Santon. zati da episodi avversi».
DOMENICA 6 MARZO 2011
R LA GAZZETTA SPORTIVA

SERIE A
SINISA E DIEGO INSIEME NELLA LAZIO DELLO SCUDETTO w IL CENTROCAMPISTA E’ LANCIATISSIMO

I NUMERI
Il momento sì
29 di Della Rocca
le reti

«Chiedo il futuro
realizzate dalla
Fiorentina.
Anche quelle

al Bologna»
subite sono 29,
come l’Inter
seconda
in classifica
perché vedere
BOLOGNA-CAGLIARI

i gol segnati
9 Il Bologna è carico, arriva da
due vittorie, l’ultima con la Juve.
Anche il Cagliari pensa positivo
Festa tricolore per la Lazio nel 2000. Con due protagonisti assoluti in campo. Diego Pablo Simeone con la fascia tricolore in da Alberto dopo il successo sulla Lazio.
testa e Sinisa Mihajlovic, sorridente, l’ultimo in piedi da destra: oggi, da allenatori, saranno rivali in Fiorentina-Catania LAPRESSE Gilardino in Dall’Ara, ore 15
campionato.
perché il Catania tenderà a di- E’ l’attaccante

L’ex Mihajlovic fendersi. Il problema è che loro


anche davanti sono forti. Han-
no giocatori di qualità come
Maxi Lopez. L’anno scorso ci
siamo salvati grazie a difesa e
viola che finora
ne ha segnati
di più
ANDREA TOSI
5 RIPRODUZIONE RISERVATA

BOLOGNA dI tifosi lo incitano al


grido «Chicco Iniesta». Lui,

«Adesso voglio 7
ripartenze veloci». Francesco Della Rocca, la gran-
de sorpresa del Bologna, sorri-
Cosa ruberebbe al suo Cata- de: «E’ un paragone che mi fa
nia? le partite piacere anche se fisicamente e
«La cattiveria agonistica. Sono vinte dopo 27 tecnicamente non c’entro nulla Francesco Della Rocca, 23 LIVERANI

i gol di Mutu»
stato bene a Catania, ho passa- giornate dalla col campione spagnolo». Oggi
to sei mesi splendidi e ho trova- squadra di al Dall’Ara saranno in 25mila a
to tante belle persone. Sono
contento che Simeone sia tor-
nato in Italia. E’ un amico, ab-
Simeone.
Quella di
Mihajlovic ne ha
spingere Chicco e il Bologna
che inseguono i tre punti col Ca-
gliari per celebrare le 100 parti- x ha detto
«A Catania ho passato 6 mesi splendidi, biamo vissuto tanti momenti
belli insieme, è uno di caratte-
vinte otto te di Di Vaio in rossoblù. SUI COMPAGNI
C’è una bellissima
re, capisce di calcio e spero che
spero che Simeone rimanga a lungo» rimanga a lungo».
Chicco viene dopo Gigi, attac-
cante della Triestina. Cosa vi atmosfera. Non vedo l’ora
unisce? di andare in campo per
Una parte dei tifosi viola non è

x perché vedere
FIORENTINA-CATANIA
I viola sono in ripresa e Mutu ha
soddisfatta del suo lavoro.
«In questo momento forse so-
no più quelli che mi criticano di
«Le stesse radici e la stessa pas-
sione. Io e mio fratello maggio-
re siamo arrivati qui bambini
rivederli: li considero
i miei migliori amici
HA DETTO quelli che mi apprezzano. Ma da Brindisi. Avevo sei anni, lui
mille motivazioni. I siciliani non nove. C’è un bellissimo rappor- Da adolescente ha perso la ma-
possono perdere punti. Sullo
non mi preoccupo. Se la socie- dre e oggi ha un figlio di tre an-
tà ritiene opportuno che possa to tra noi. Siamo cresciuti facen-
su Mutu sfondo i tecnici, amici contro. do la trafila delle giovanili. Ora ni. E’ cresciuto in fretta?
rimanere qua, rimango volen-
Tutti i giocatori di Franchi, ore 15 gira meglio a me, ma un giorno «Sì, soprattutto l’evento tragico
tieri. Altrimenti accetterò qual-
carattere dopo spero che giocheremo insieme di mamma mi ha spinto a diven-
siasi decisione. Ma non sarò io
una brutta nel Bologna. E’ il nostro so- tare subito grande. Il bambino
a dire me ne vado. Ogni giorno
prestazione LUCA CALAMAI
cerco di dare il massimo. A Fi- gno». è un discorso diverso: aumenta
vogliono 5 RIPRODUZIONE RISERVATA
renze ho incontrato tante diffi- il mio senso di responsabilità.
dimostrare il loro coltà ma non mi tiro indietro. Malesani dice che lei si nascon- Ma è una bella sensazione».
valore. Credo FIRENZE dUltima chiamata per Ho la coscienza pulita. Una si- deva dietro a troppi alibi. Condi-
che Adrian farà Adrian Mutu. «Dopo la sfida di tuazione così mi piace, io sono vide? Al futuro ci pensa?
una buona Bari me la sono presa un po’ fatto in questo modo. Nella vi- «Sì e lo vedo nel Bologna. Sono
«Visto da fuori può essere vero.
partita. A volte è con gli attaccanti. Non con Gi- ta non può andare sempre tut- tifoso prima che essere giocato-
Il mio allenatore ha ragione al
giusto arrabbiarsi lardino ma con Ljajic e Mutu. to bene. E’ quando le cose van- re, sento cucita sulla pelle la
50 per cento perché sono un ti-
con lui per Adrian deve stare sereno, ma no male che si vede l’uomo». maglia rossoblù. Ho un contrat-
po introverso che tende ad incu-
farlo reagire deve passare dalle parole ai fat- to che scade nel 2012. Confido
pirsi quando le cose vanno ma-
ti. Lo abbiamo aspettato, lo stia- Rientrerà Santana? che venga adeguato e allunga-
le. Ho girato molto in prestito
mo aspettando». Sinisa «E’ un giocatore esperto che rie- to perché voglio affermarmi
senza essere valorizzato, ci sta-
Mihajlovic vuole gol e magie sce a inserirsi senza palla e da- con questi colori. Mi lusinga
vo male ma ho sempre creduto
SUI TIFOSI dal suo fuoriclasse. re copertura in fase difensiva. l’interesse di club importanti
nei miei mezzi».
In questo «Tutti i giocatori con grande ca- Non vuole avere sempre il pal- S ma io penso solo al Bologna.
momento forse rattere dopo una brutta presta- lone tra i piedi. Un jolly impor- Diego C’è una bellissima atmosfera:
sono più quelli zione vogliono dimostrare il lo- Simeone, A 23 anni ha deciso di uscire ogni giorno non vedo l’ora di
tante per noi». dal guscio?
che mi criticano ro valore. Credo che Adrian di- argentino, 40 andare al campo per rivedere i
di quelli che mi sputerà una grande partita. Un E Vargas? anni. Ha giocato «In estate ho lavorato duro per compagni che considero i miei
apprezzano, ma allenatore che conosce Mutu «Sta migliorando. Sicuramen- nella Lazio con fare la squadra. Mi sono detto: migliori amici».
non mi sa che a volte è giusto arrab- te ci darà una mano ma è lonta- Mihajlovic: stavolta o mai più. Ce l’ho fatta
preoccupo. biarsi con lui per farlo reagire. no dalle condizioni migliori». nel 2000 e sono felice». La più bella prova di questa sta-
Ogni giorno E’ sbagliato dargli solo carez- hanno vinto gione?
cerco di dare il ze». Il talento Camporese è scom- lo scudetto Esterno di centrocampo o rifini- «Emotivamente il successo sul-
massimo, non parso. LAPRESSE tore? la Juve ma la nostra sintesi per-
sarò io a dire me Il Catania è pronto a dare batta- Sinisa Mihajlovic, 42 anni, «Ho fiducia in lui. L’ho lasciato «Posso coprire entrambi i ruoli. fetta è stato il 3-1 sulla Lazio:
ne vado. Io non glia. allenatore della Fiorentina. andare al Viareggio perché Come trequartista devo miglio- abbiamo recuperato e vinto in
mi tiro indietro «Sarà una partita difficile, un Nella scorsa stagione ha guardiamo con attenzione alla rare in fase conclusiva. Non ho crescendo. Quella è stata anche
po’ come quella contro la Samp allenato il Catania. FORNASARI nostra Primavera». confidenza col gol». la mia migliore partita».

QUI CATANIA IL TECNICO RICORDA IL PERIODO ASSIEME ALLA LAZIO QUI CAGLIARI

Simeone: «Sinisa? Dava assist bellissimi...» Donadoni: «Occhio a Di Vaio


Non dobbiamo farci sorprendere»
CATANIA Il passato che ritorna. esperienza con Mihajlovic, ancora «quei bellissimi assist
A Firenze il Catania fa un tuffo l’attaccante argentino ha detto di che Mihajlovic mi regalava con le ASSEMINI (Ca) Il Cagliari solleva Emilia senza Pisano e con
indietro. Un anno fa la squadra conservare un bel ricordo del sue punizioni telecomandate. l'asticella: Roberto Donadoni Ariaudo per Canini, squalificato.
rossazzurra aveva intrapreso la serbo, ma che non è possibile Impiegai un po’ di tempo prima di chiede ai suoi maturità e Dubbi per centrocampo e
prodigiosa scalata verso la fare paragoni fra Sinisa e prendere la misura e sacrificio. «Senza la attacco. Guadagna chance il
salvezza, artefice fu proprio Simeone. E a proposito del trasformarli in gol, talmente penalizzazione il Bologna avrebbe doppio trequartista (Cossu e
Mihajlovic, oggi avversario in nuovo allenatore, c’è un po’ di viaggiavano veloci quei palloni». i nostri punti. Hanno dato prova Lazzari dietro Nené): «Loro
viola e con qualche affanno. I amarcord anche per lui oggi Per fare uno scherzo al vecchio di temperamento uscendo da una verticalizzano per Di Vaio: non
protagonisti dell’impresa furono pomeriggio al Franchi, sempre amico, Simeone tenterà di situazione societaria dobbiamo farci trovare sotto
soprattutto il tecnico ingaggiato per via di Mihajlovic. Simeone e sfruttare l’arma a sorpresa, problematica. L'ha detto anche numero». Tra i 19 convocati lo
a fine anno al posto di Atzori e l’allenatore viola hanno vinto uno Bergessio autore del primo gol Viviano, traggono grande forza svizzero della Primavera
Maxi Lopez, arrivato a fine scudetto con la maglia della italiano domenica col Genoa. da un gruppo solidissimo. Come il Martignoni e Ceppelini.
gennaio. E ieri parlando della sua Lazio 11 anni fa e il Cholo ricorda Francesco Caruso nostro». I sardi approdano in Mario Frongia
DOMENICA 6 MARZO 2011
LA GAZZETTA SPORTIVA R

SERIE A COSÌ IN CAMPO


a SAMPDORIA (4-3-1-2) BOLOGNA (4-3-1-2) CHIEVO (4-3-1-2) FIORENTINA (4-3-1-2) LA GIOCATA / 1

28
CESENA (4-3-2-1) CAGLIARI (4-3-2-1) PARMA (3-4-2-1) CATANIA (4-3-1-2) Inter-Genoa:
OGGI ORE 12.30 ARBITRO RIZZOLI
1 X 2
OGGI ORE 15 ARBITRO OSTINELLI
1 X 2
OGGI ORE 15 ARBITRO ORSATO
1 X 2
OGGI ORE 15 ARBITRO CELI
1 X 2 oltre all’«1»
1,70 3,40 5,25 2,40 2,70 3,40 2,25 2,75 3,70 1,65 3,50 5,50
occhio all’Under
RNATA 85 CURCI 1 VIVIANO 28 SORRENTINO 84 BORUC

GIO
78 28 6 3 32 13 6 19 20 12 5 4 25 14 5 23 Tutto facile in quota per i
ZAURI GASTALDELLO LUCCHINI ZIEGLER CASARINI PORTANOVA BRITOS RUBIN SARDO CESAR MANDELLI MANTOVANI COMOTTO NATALI GAMBERINI PASQUAL nerazzurri: l'«1» contro il
7 17 4 15 26 5 84 16 23 85 4 18 Genoa vola basso sul tabellone
MANNINI PALOMBO DESSENA PEREZ MUDINGAYI MUTARELLI PULZETTI RIGONI CONSTANT BEHRAMI DONADEL MONTOLIVO
di Better e si gioca a 1,35,
8 7 26 7
anche se superare il Grifone

La guida 32
MACCARONE
GUBERTI

17
MALONGA
27
BIABIANY
69
MEGGIORINI
DELLA ROCCA

18
NENÉ
9
DI VAIO
31
PELLISSIER
BOGLIACINO

11
AMAURI
77
THEREAU
11
GILARDINO
9
BERGESSIO
SANTANA 10
MUTU
11
LOPEZ
sarà più duro di quanto non
dica la quota sulla vittoria. I
rossoblù sono la quarta miglior
10 84 10 7 84 7 19
difesa del campionato (con 27
CLASSIFICA 18
JIMENEZ
14
ROSINA
24 4
LAZZARI
5
COSSU
8
PALLADINO CANDREVA
10
RICCHIUTI
5 7 reti subite) e fuori casa
23 10 4 80
2010-11 PAROLO COLUCCI SAMMARCO NAINGGOLAN CONTI BIONDINI MODESTO DZEMAILI MORRONE VALIANI LODI CARBONI SCHELOTTO reggono bene gli urti, fino a qui
6 25 3 46 31 13 3 24 5 29 2 12 3 6 22 in trasferta hanno collezionato
SERIE A LAURO VON BERGEN PELLEGRINO SANTON AGOSTINI ASTORI ARIAUDO PERICO LUCARELLI PALETTA ZACCARDO MARCHESE SPOLLI SILVESTRE ALVAREZ
più Under di tutti (11), un altro a
SQUADRE PT PARTITE RETI 1 ANTONIOLI 1 AGAZZI 83 MIRANTE 21 ANDUJAR
G V N P F S San Siro viaggia a 1,93.
MILAN 61 28 18 7 3 50 20 SAMPDORIA BOLOGNA CHIEVO FIORENTINA
INTER 53 27 16 5 6 49 29 PANCHINA 1 Da Costa, 26 Volta, 25 Marti- PANCHINA 22 Lupatelli, 18 Moras, 21 Che- PANCHINA 8 Squizzi, 3 Andreolli, 13 Jokic, 14 PANCHINA 89 Neto, 29 De Silvestri,
nez, 18 Laczko, 11 Koman, 16 Poli, 41 Ma- rubin, 24 Buscé 10 Ramirez, 20 Guana, 7 Marcolini, 80 Moscardelli, 11 Grano- 31 Camporese, 32 Marchionni, 22 Ljajic,
NAPOLI 52 27 16 4 7 41 25 cheda. All. Di Carlo. Gimenez, 35 Paponi. All. Malesani. che. All. Pioli. BALLOTTAGGI Thereau-Mo- 6 Vargas, 9 Babacar. All. Mihajlovic.
LAZIO 48 27 14 6 7 33 23 BALLOTTAGGI Zauri-Volta 60-40%, Des- BALLOTTAGGI nessuno. SQUALIFICATI scardelli 60-40%, Pulzetti-Guana 51-49%, BALLOTTAGGI Comotto–De Silvestri LA GIOCATA / 2
sena-Poli 70-30%. nessuno. DIFFIDATI Garics, Di Vaio, Muta- Constant-Marcolini 60-40%, Sardo-Frey 60-40%. SQUALIFICATI nessuno.
UDINESE 47 27 14 5 8 49 30 SQUALIFICATI nessuno. relli. INDISPONIBILI Garics (stagione fini- 55-45% Mandelli-Andreolli 55-45%. SQUA- DIFFIDATI Boruc, Donadel, Marchionni.
ROMA 46 28 13 7 8 43 39 DIFFIDATI Gastaldello, Mannini e Ziegler.
INDISPONIBILI Semioli (90 giorni), Pozzi
ta) Ekdal (10 giorni), Esposito (3-4 giorni),
Montelongo (da valutare, possibile lungo
LIFICATI Fernandes (2). DIFFIDATI Andre-
olli, Mantovani, Cesar, Pulzetti. INDISPONI-
INDISPONIBILI Jovetic (1 mese), D’Ago-
stino (3 settimane), Kroldrup (2 settima-
Udinese: facile
JUVENTUS 41 28 11 8 9 41 35 (15 giorni), Tissone (5 giorni). stop per trauma discorsivo al ginocchio). BILI Luciano (1 settimana). ne), Frey (1 settimana). pensare a un
PALERMO 40 27 12 4 11 44 43 CESENA CAGLIARI PARMA CATANIA
CAGLIARI 38 27 11 5 11 33 28 PANCHINA 33 Calderoni, 15 Benalouane, PANCHINA 25 Pelizzoli, 28 Magliocchet- PANCHINA 1 Pavarini, 2 Feltscher, PANCHINA 1 Kosicky, 2 Potenza, 23 Terlizzi, doppio «1/1»
29 Dellafiore, 8 Caserta, 44 Piangerelli, 23 ti, 29 Martignoni, 20 Laner, 23 Missiroli, 18 Gobbi, 26 Pisano, 14 Galloppa, 8 Ledesma, 16 Llama, 17 Gomez, 15 Morimo-
GENOA 35 27 9 8 10 25 27 Giaccherini, 11 Budan. All. Ficcadenti. 9 Acquafresca, 30 Ragatzu. All. Donado- 22 Ze Eduardo, 86 Bojinov. All. Marino. to. All. Simeone. BALLOTTAGGI Alvarez-Po-
BOLOGNA 35 27 10 8 9 29 34 BALLOTTAGGI Sammarco-Caserta ni. BALLOTTAGGI Morrone-Galloppa tenza 60-40%, Ricchiuti-Gomez 70-30%,
51-49%, Malonga-Budan 60-40%. BALLOTTAGGI Nené-Acquafresca 60-40%, Modesto-Gobbi 60-40%. SQUA- Schelotto-Ledesma 70-30%. SQUALIFICA-
FIORENTINA 34 27 8 10 9 29 29 SQUALIFICATI Bogdani (1) e Ceccarelli 60-40%. LIFICATI Paci (1). DIFFIDATI Angelo, Gio- TI Augustyn (1). DIFFIDATI Silvestre, An-
CHIEVO 31 27 7 10 10 28 30 (1). DIFFIDATI Benalouane. INDISPONIBI- SQUALIFICATI Canini (1). vinco, Gobbi, Lucarelli, Dzemaili. INDISP. dujar, Alvarez, Lopez. INDISPONIBILI Mar-
LI Fatic (rientro 31a giornata), Felipe Dal DIFFIDATI Ariaudo, Astori, Biondini. Crespo (da verificare), Angelo (da verif.), tinho (un mese), Biagianti (due settimane), Bel-
SAMPDORIA 31 27 7 10 10 23 29 Bello (rient. 28a g.), Gorobsov (rient. 30a g). INDISPONIBILI Pisano (7 gg). Calvo e Marques (in Spagna a curarsi). lusci, Sciacca, Capuano (da definire).
CATANIA 29 27 7 8 12 24 35
PARMA 28 27 6 10 11 27 38
LECCE 28 28 7 7 14 31 50
CESENA 25 27 6 7 14 20 36 INTER (4-3-1-2) NAPOLI (3-4-2-1) UDINESE (3-5-2) LAZIO (4-2-3-1) L'Udinese di Guidolin (LAPRESSE)
vola, il Bari è rassegnato in
BRESCIA 24 27 6 6 15 22 35 GENOA (4-4-2) BRESCIA (3-5-2) BARI (4-3-2-1) PALERMO (3-5-2) fondo alla classifica: situazione
BARI 16 27 3 7 17 15 41
OGGI ORE 15 ARBITRO RUSSO OGGI ORE 15 ARBITRO MAZZOLENI OGGI ORE 15 ARBITRO MASSA OGGI ORE 20.45 ARBITRO GAVA rispecchiata dalle quote
■ CHAMPIONS ■ PRELIMINARI CHAMPIONS
■ EUROPA LEAGUE ■ RETROCESSIONE 1 X 2 1 X 2 1 X 2 1 X 2 sull'incontro. Friulani favoriti a
La classifica tiene conto di quest’ordine preferen- 1,35 4,50 9,00 1,35 4,50 9,00 1,25 5,50 11,00 1,85 3,40 4,25 1,25, il blitz del Bari sarebbe
ziale: 1) punti; 2) minor numero di partite disputate;
3) differenza reti; 4) numero di gol segnati; 5) ordine 1 JULIO CESAR 26 DE SANCTIS 1 HANDANOVIC 86 MUSLERA quasi un miracolo in doppia
alfabetico. *Bologna ha tre punti di penalizzazione
13 6 15 26 14 28 6 17 2 11 2 13 20 26 cifra, vale 11,00. Liquidare
MAICON LUCIO RANOCCHIA CHIVU CAMPAGNARO CANNAVARO ARONICA BENATIA ZAPATA DOMIZZI LICHTSTEINER STENDARDO BIAVA RADU subito la pratica pugliese fa
4 8 5 11 5 23 8 24 11 salire la quota a 1,60 (Udinese
3 66 80 20 27
PROSSIMO TURNO ZANETTI T.MOTTA STANKOVIC MAGGIO PAZIENZA GARGANO DOSSENA
ISLA PINZI INLER ASAMOAH ARMERO 77
C.LEDESMA
8
MATUZALEM
10 in vantaggio al 45' e a metà
Venerdì 11 marzo, ore 20.45 10 18 17 SCULLI HERNANES ZARATE
ZUNIGA HAMSIK
7 10 gara, parziale finale 1/1).
9 SNEIJDER 7 7 22
BRESCIA-INTER (1-1) SANCHEZ DI NATALE
Sabato 12 marzo, ore 20.45 ETO’O PAZZINI CAVANI FLOCCARI
89
CESENA-JUVENTUS (1-3) 8 43 9 32 OKAKA 27 9
PALACIO PALOSCHI CARACCIOLO DIAMANTI 11 24 PASTORE HERNANDEZ
Domenica 13 marzo, ore 15 LA GIOCATA / 3
MILAN-BARI (ore 12.30) (3-2) 7 5 33 18 28 56 8 33 15 GHEZZAL HUSEKLEPP ILICIC NOCERINO
14 3 8 42 72 8 23 16
ROSSI KONKO KUCKA RAFINHA
CAGLIARI-UDINESE
CATANIA-SAMPDORIA
(1-1)
(0-0) 24 13 3 20
BERARDI HETEMAJ
2
VASS
6
KONE
5
ZAMBELLI
GAZZI CODREA DONATI BALZARETTI
66
MIGLIACCIO
5 6
CASSANI Cosmi sfavorito
21 15 52 5
CHIEVO-FIORENTINA
GENOA-PALERMO
(0-1)
(0-1)
MORETTI KALADZE DAINELLI MESTO ZOBOLI BEGA ZEBINA
PARISI BELMONTE GLIK A.MASIELLO ANDELKOVIC BOVO MUNOZ in Lazio-Palermo:
1 EDUARDO 1 ARCARI 1 GILLET 46 SIRIGU
LECCE-BOLOGNA
ROMA-LAZIO
(0-2)
(2-0) INTER NAPOLI UDINESE LAZIO
il «2» vale 4,25
PARMA-NAPOLI (ore 20.45) (0-2) PANCHINA 12 Castellazzi, 2 Cordoba, PANCHINA 1 Iezzo, 13 Santacroce, PANCHINA 6 Belardi, 13 Coda, PANCHINA 12 Berni, 5 Scaloni, 14 Garri- L'avventura di Serse Cosmi
23 Materazzi, 55 Nagatomo, 14 Kharja, 4 Ruiz, 21 Yebda, 77 Sosa, 9 Mascara, 26 Pasquale, 19 Badu, 23 Abdi ,16 Denis, do, 15 Gonzalez, 23 Bresciano, 17 Foggia,
27 Pandev, 29 Coutinho. All. Leonardo. 99 Lucarelli. All. Mazzarri. 9 Corradi. All. Guidolin. 18 Kozak. All. Reja. BALLOTTAGGI Floc- sulla panchina del Palermo
BALLOTTAGGI Ranocchia-Cordoba BALLOTTAGGI Zuniga-Mascara BALLOTTAGGI nessuno. cari-Kozak 80-20 %, Sculli-Gonzalez parte in salita: rosanero
MARCATORI 55-45%, Stankovic-Kharja 70-30%.
SQUALIFICATI nessuno.
60-40%.
SQUALIFICATI Lavezzi (1).
SQUALIFICATI nessuno.
DIFFIDATI Handanovic, Pinzi, Inler, Abdi.
80-20 %. SQUALIFICATI nessuno. DIF-
FIDATI Kozak, Lichtsteiner, Matuzalem, ampiamente sfavoriti nella
21 RETI: Di Natale (3) (Udinese) DIFFIDATI Eto’o, Nagatomo, Pazzini DIFFIDATI Cavani, Maggio, Dossena, INDISPONIBILI Basta (1 mese), Ferronet- Mauri. INDISPONIBILI Brocchi (7 giorni), gara esterna contro la Lazio, il
20 RETI: Cavani (2) (Napoli) INDISPONIBILI Cambiasso (10 giorni), Mi- Santacroce, Yebda, Aronica. ti (1 mese), Angella (1 settimana). Diakite (40 giorni), Dias (7 giorni), Mauri
lito (10-12 giorni), Samuel (stagione finita). INDISPONIBILI Grava (3 mesi). (3 giorni), Rocchi (3 giorni). «2» vola a 4,25, i biancocelesti
16 RETI: Di Vaio (Bologna); Eto'o (5) (Inter) conducono a 1,85.
14 RETI: Matri (1) (11 reti con il Cagliari) GENOA BRESCIA BARI PALERMO Forbice «1X2» più stretta nella
(Juventus) PANCHINA 73 Scarpi, 2 Chico, 35 Polen- PANCHINA 22 Sereni, 16 Mareco, PANCHINA 25 Padelli, 33 Rossi, 7 Rivas, PANCHINA 99 Benussi, 29 Garcia,
ta, 23 Antonelli, 9 Boselli, 71 Jankovic, 11 20 Accardi, 17 Baiocco, 18 Possanzini, 27 Bentivoglio, 32 Romero, 24 Kopunek, 94 Acquah, 4 Kasami, 11 Liverani, scommessa sul possesso
13 RETI: Ibrahimovic (2) (Milan) Rodriguez. All. Ballardini (squalificato, in 7 Eder, 36 Lanzafame. All. Iachini. 71 Rudolf. All. Mutti. 77 Kurtic, 22 Paolucci. All. Cosmi. palla, dove il predominio della
11 RETI: Sanchez (Udinese) panchina Regno). BALLOTTAGGI nessuno. SQUALIFICA- BALLOTTAGGI nessuno. BALLOTTAGGI nessuno.
BALLOTTAGGI Rodriguez-Milanetto TI nessuno. DIFFIDATI Arcari, Accardi, SQUALIFICATI nessuno. DIFFIDATI Gaz- SQUALIFICATI Carrozzieri (fino al Lazio in quanto a
10 RETI: Pazzini (2) (6 con la 60-40% per la panchina. Caracciolo, Lanzafame, Zebina, Zoboli. zi, Raggi, Glik. INDISPONIBILI Barreto 5-4-2011), Darmian (1), Bacinovic (1). palloni giocati è a 1,45,
Sampdoria) (Inter);Pato e Robinho (Milan); SQUALIFICATI Floro Flores (2), Criscito INDISPONIBILI Zanetti (15 giorni), (15 giorni), S. Masiello (15 giorni), Kutuzov DIFFIDATI Goian, Pastore, Sirigu, Mi-
mentre la quota del Palermo
Pastore (Palermo); Borriello (1) (Roma) (1), Veloso (1). DIFFIDATI Destro. Cordova (da valutare), Filippini (da valuta- (15 giorni), Alvarez (1 settimana), Castillo gliaccio, Bovo. INDISPONIBILI Goian (30
INDISPONIBILI Destro (7 giorni). re), Dallamano (stagione finita). (1 settimana), Raggi (15 giorni). giorni), Miccoli (7 giorni), Pinilla (7 giorni). è fissata a 2,60.
DOMENICA 6 MARZO 2011
R LA GAZZETTA SPORTIVA
DOMENICA 6 MARZO 2011
LA GAZZETTA SPORTIVA R

TORNEO DI VIAREGGIO LE SEMIFINALI


spondere. La finale? Arriva in
y
Inter-Fiorentina un tour de force pazzesco tra
campionato, Viareggio e stage
della nazionale». L’Inter torna
in finale dopo 3 anni e si vendi-
ca di chi, l’anno scorso, la elimi-
DOMANI
LA FINALE

la finale perfetta
nò proprio ai rigori. In tribuna ALLE 15
c’era anche il c.t. dell Under
21, Ferrara. «Gara interessan-
te per studiare nomi da convo- Si giocherà al
care. Un consiglio per rilancia- Picchi di
DAL NOSTRO INVIATO re il calcio giovanile? Abbassa- Livorno, domani
re il limite massimo di età dei
INTER 4 VARESE 1 GAETANO IMPARATO
5 RIPRODUZIONE RISERVATA Primavera». Tutti d’accordo,
pomeriggio,
la finale della
Prandelli compreso: servirà? 63a edizione
ATALANTA 1 FIORENTINA 2 VIAREGGIO (Lucca) dSarà Fiorenti- della
na-Inter la finale della Viareg- Caruso, il mago viola Veleno e Viareggio Cup.
gio Cup. Godetevela tutta, per- adrenalina: il finale di Vare- Fiorentina-
ché l’ultima volta che viola e se-Fiorentina è tiratissimo. Un Inter
nerazzurri si sfidarono, in fina- espulso sulla panchina lombar- inizierà alle ore
le, c’era un ragazzino di belle da mentre il portiere fiorenti- 15 e sarà
speranze, Sandro Mazzola, e no, Seculin, firma l’ennesimo trasmessa in
contro aveva un toscanaccio miracolo su Gaeta (ex Milan) diretta da
senza baffetti: Renzo Ulivieri evitando il pareggio e riportan- Rai Sport
do in finale i viola dopo 11 an-
(era il ’62). Fiorentina-Inter, lo-
ni. In copertina i soliti noti:
gico epilogo per come hanno
Carraro segna un gol fantasti-
Simone Dell’Agnello, 18 TASSONE Giuseppe De Luca, 20 PEGASO tritato tutti gli avversari e mai co. Punizione con palla tra pa-
rubato una gara, un gol, un lo e portiere, sebbene spostato
AI CALCI DI RIGORE (0-0 d.t.s.) MARCATORI Carraro (F) al 5’, punto. Sarà anche la rivincita
Iemmello (F) al 26’, De Luca (V) al 29’ lateralmente. Tutti s’aspetta-
RIGORI Biraghi (I) gol, Molina (A) gol, della finale Allievi 2009 vinta no il cross, lui s’inventa il gol
Knasmullner (I) gol, Almici (A) parato, del pt. De Luca (V).
dai toscani 3-1: gol di Iemmel- dell’1-0. Raddoppio col suo
Dell’Agnello (I) gol, Minotti (A) parato, VARESE (4-4-2) Micai; Toninelli, Mi- lo, Carraro e Matos per i viola,
Crisetig (I) gol. celi, Bianchetti, Marchi; Serrano (dal zampino: lancio preciso, di pri-
8’ s.t. Gaeta), Scialpi, Barberis, La-
Dell’Agnello per l’Inter. A Li- l’Agnello è isolato e Crisetig Crisetig ma, che permette a Iemmello
INTER (4-3-3) Bardi; Natalino, Bene- vorno ci saranno tutti e 4. scheggia solo la traversa. A festeggia con
detti, Kysela, Biraghi; Romanò (dal 10’ zaar (dal 39' s.t. Maio); Pompilio, De di entrare in area e raddoppia-
p.t.s. Tallo), Crisetig, Jrasek (dal 20’ Luca. A disposizione: Belenzier, Bas- spingere l’Inter verso la finale il suo re. Il solito De Luca rimette in
s.t. Carlsen); Thiam, Dell’Agnello, Bes- si, Capriolo, Krasniqi, Romanini, Sam- Bardi il pararigori Inter-Atalan- di Livorno è ancora il livornese compagno gara il Varese: cross da destra
sa (dal 14’ s.t. Knasmullner). (Gallinet- ba, Da Silva. All. Mangia. ta diviene un lungo tragitto Bardi, parando i rigori ad Almi- pararigori di Toninelli, palla sul secondo
ta, Galimberti, Mannini, Sendlhoffer, FIORENTINA (4-3-3) Seculin; Picci- verso i rigori: due ore, senza ci e Minotti. Bardi la finale palo e la zanzara varesina spin-
Lussardi). All.: Pea ni, Camporese, Fatticcioni, Romiti; Sa- gol e pochi guizzi. Paolillo, TASSONE ge in gol (a 7 reti è il capocan-
ATALANTA (4-3-3) Rossi; Almici, lifu, Agyei, Taddei; Acosty, Iemmello, a.d. Inter, indirettamente plau- Moratti e l’SMS Il boato che par-
Carraro (dal 43’ s.t. Biondi).
noniere del torneo). Soddisfat-
Suagher, De Leidi, Possenti; Molina, de alla decisione di spostare la te dallo spogliatoio dell’Inter,
Baselli, Minotti; Cortesi (dal 19’ s.t. A disposizione: Miranda, Bagnai, Bit- to comunque il tecnico del Va-
Esposito), Magnaghi (da 1’ p.t. s. Zap- tante, Panatti, Baccarin, Seferovic, finale a Livorno. «Vergognoso a fine gara, arriva dopo che Pa- rese, Mangia: «Giravano due
pacosta), Gatto (dal 32’ s.t. Pandiani). Grifoni, Matos. All. Buso. giocare su un campo così mal- olillo legge il messaggio di leggende: che fossimo una
(Facheris, Cremaschi, Arcari, Tanfer- messo, un delitto». Ed è vero, complimenti di Moratti. La squadra piena di ’90, anziana,
ARBITRO Coccia di San Benedetto del perché dopo 120’ su un prato squadra è in silenzio stampa di-
na, Malaccari). All.: Bonacina
Tronto.
e che giocassimo con tanti pre-
ARBITRO Di Bello di Brindisi
spelacchiato a uscirne morto dattico, parla solo il tecnico stiti. Nulla di tutto questo, e
NOTE ammoniti Bianchetti (V), Taddei (F), Ro- ammazzato è lo spettacolo. Pea: «I ragazzi stanno studian-
miti (F), Scialpi (V)
quanto mostrato sul campo ci
NOTE ammoniti Molina (A), Thiam (I), Possen-
ti A), Zappacosta (A).
L’Inter vincerebbe ai punti an- do in che modo rapportarsi rende orgogliosi». Impossibile
che se Alibec non c’è, Del- con la stampa, come e cosa ri- dargli torto.
DOMENICA 6 MARZO 2011
R LA GAZZETTA SPORTIVA

MONDO
y
Il Bayern è disastroso
INGHILTERRA 29ª GIORNATA

PREMIER
OGGI
Silva salva il City
Van Gaal, ore contate ma il portiere
LO UNITED

Birmingham City
IERI la fa grossa
Terza sconfitta in una settimana, la Champions si allontana West Bromwich
1-3;
GIANCARLO GALAVOTTI

Rummenigge pensa all’esonero e dice: «Toccato il fondo» Arsenal-


Sunderland 0-0;
5 RIPRODUZIONE RISERVATA

MANCHESTER (Inghilterra) dIl Manchester City è


PIERFRANCESCO ARCHETTI Bolton-Aston stanco, e Ali Al Habsi corre in suo aiuto. L’ex
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
Villa 3-2; pompiere dell’Oman, ora portiere del Wigan,
Fulham- s’incarica di regalare l’ossigeno dell’1-0 alla
Blackburn 3-2;
dA questo punto Leonardo si squadra di Roberto Mancini, oberata da un ca-
dovrebbe preoccupare, per- Newcastle- lendario impietoso, 5 partite (1 ogni 3 giorni)
ché i segnali di speranza che il Everton 1-2; dal 20 febbraio. Il diagonale rasoterra che Da-
Bayern manda all’Inter comin- West Ham- vid Silva fa partire al 38’ del primo tempo non è
ciano a essere troppi. Difficile Stoke City 3-0; irresistibile, ma Al Habsi l’accoglie a gambe lar-
riuscire a giocare peggio di ie- Manchester ghe e mani di burro, per il gol in tunnel. Basta
ri, nella terza sconfitta in una City-Wigan 1-0; al City per strappare i 3 punti all’ultima in classi-
settimana; poco credibile che fica, liquidata in casa 4-0 una settimana prima
non esista reazione e la socie- OGGI dal Manchester United, ora a +7 dai cugini, in
tà aspetti passiva il rischio di Liverpool- attesa dello scontro odierno con il Liverpool ad
un ulteriore k.o., quello euro- Manchester Anfield.
peo. Con o senza Van Gaal, il Utd;
ritorno con l’Inter del 15 mar- Wolverhamp- Risparmio Così il City si risparmia, e risparmia
zo sarà carico di rabbia e incen- ton-Tottenham sullo spettacolo che l’Inghilterra si aspetta dal
tivi (anche in denaro). E dopo club più ricco del mondo. Tanto possesso, ma
4 sconfitte in 5 partite (sem- DOMANI senza cambi di velocità capaci di smontare l’or-
pre ammesso che sabato non Blackpool-
ganizzazione difensiva dei rivali, col rischio di
perdano con l’Amburgo), i gio- Chelsea
buttar via tutto fino all’ultimo. Il palo salva
catori dovrebbero lasciare l’Al- Hart sul destro al volo di Alcaraz (50’) poi Hart
lianz Arena mascherati o nel CLASSIFICA sventa la botta da fuori di McCarthy (61’), e su
bagagliaio delle auto: il pa- Manchester Rodallega (91’), col diagonale del deb Sam-
ziente pubblico bavarese si ar- United 60; mon un pelo fuori al 94’. Le girandole perenne-
rabbia quando orgoglio e spiri- Louis van Gaal, 59 anni, allenatore del Bayern dal luglio 2009. Ha il contratto fino al 2012 AFP Arsenal 57; mente accese da Silva si spengono nella scarsa
to di appartenenza mancano. Manchester forma di Tevez (1 gol nelle ultime 8 partite).
merchandising. La finale del L’olandese ha le ore contate an- City 53; Balotelli, stranamente diluito, non va oltre il
Niente sostegno E poi c’è il di-
scorso allenatore: a giudicare
HANNOVER 3 2012 si terrà a Monaco e il club
che ospita non può non iscriversi
che per il modo con cui ha perso.
A Hannover il primo tempo è sta-
Chelsea 48;
Tottenham 47;
sinistro che al 4’ destabilizza Al Habsi verso il
gollonzo fatale.
dalla facce in tribuna, Hoeness e al torneo (nessuno pensa al mo- to vuoto di proposte d’attacco e
Rummenigge avrebbero licenzia- BAYERN 1 mento di entrare da detentori). la squadra non sembrava gioca-
Bolton 40;
Liverpool 39; Arsenal flop Nel sandwich tra la
to Louis van Gaal già al 90’, ma GIUDIZIO 777 Perdendo 3-1 con l’Hannover re per lui. Un fuoco reattivo do- Sunderland 38; sconfitta di Carling Cup col Bir-
l’ex interista poi ha detto di «fare PRIMO TEMPO 1-0 che lo precedeva, i rossi sono a -5 po il 2-0, con una decina di minu- Everton, mingham e il ritorno di Cham-
passare la nottata. Però non dor- dal terzo posto (vale il prelimina- ti dei veri Ribery e Robben (as- Newcastle 36; pions a Barcellona, l’Arsenal
MARCATORI Abdellaoue (H) al 16’ p.t.;
mirò e rifletterò. Dobbiamo fer- Rausch (H) al 6’, Robben (B) al 10’, Pin- re) e a -7 dal secondo. Mancano sist e gol del 2-1), poi altri errori. Fulham 35; in trance non va oltre lo 0-0
mare la caduta, sono stati otto to (H) al 18’ s.t. 9 turni, rimonta non agevole. L’altra fase è stata al solito sca- Stoke City 34; interno col Sunderland, in-
giorni catastrofici e oggi abbia- HANNOVER (4-4-2) Zieler; Cherun-
dente: Van Gaal è stato pure tra- Aston Villa 33; capace di agganciare in te-
mo toccato il fondo. Un disa- dolo, Haggui, Pogatetz, C. Schulz; Anche Benitez Van Gaal ha il dito dal portiere Kraft, eroe a West sta il Manchester United.
stro». Cioè, non lo esoneriamo Stindl (dal 43’ s.t. Eggiman), Schmie- 90% di probabilità di partire. Il San Siro. Paperaccia sul 3-1. Era- Bromwich,
nello spogliatoio, ma possiamo debach, Pinto, Rausch (dal 32’ s.t. 10 che lo salverebbe dipende dal no 10 anni che il Bayern non per- Blackburn, MANCHESTER CITY-WIGAN 1-0
farlo il giorno dopo. Così fu an- Chahed); Schlaudraff (dal 36’ s.t. buonismo di Rummenigge (Hoe- deva tre gare di fila.
Stoppelkamp), Abdellaoue. PANCHI-
Blackpool 32; MARCATORI Silva (M) al 38’ p.t.
che per Jürgen Klinsmann nel NA Fromlowitz, Djakpa, Lala, Carlitos.
ness litiga spesso con il tecnico) West Ham 31; MANCHESTER CITY (4-2-3-1)
2009, chiamato in sede il lunedì o dall’impossibilità di trovare su- 25ª GIORNATA Venerdì Borussia Birmingham 30; Hart 6,5; Richards 6,
ALLENATORE Slomka
mattina, due giorni dopo un k.o. bito un sostituto. Non immedia- Do.-Colonia 1-0. Ieri Eintracht-Kaiserslau- Wolverhampton Kompany 6,5, Lescott 6,
con lo Schalke 04 che aveva mes- BAYERN (4-2-3-1) Kraft; Lahm, Timo- ta è la pista Sammer (contratto tern 0-0; Hannover-Bayern 3-1; Borussia Zabaleta 6; Vieira 6,5, Barry 6;
shschuk (dal 1’ s.t. van Buyten), Bre-
28: Silva 6,5 (dal 39’ s.t. De Jong s.v.), Y. Touré 6,
so in pericolo la partecipazione in federazione), pronta la solu- M.-Hoffenheim 2-0; Norimberga-St.Pauli Wigan 27. Balotelli 6(dal 24’ s.t. Kolarov 6); Tevez 6 (dal 41’
no, Badstuber (dal 1’ s.t. Ottl); Kroos
alla Champions. (dal 24’ s.t. Klose), Pranjic; Robben, T.
zione Gerland-Scholl, l’anno 5-0; Stoccarda-Schalke 04 1-0; Leverku- s.t. Dzeko s.v.). ALLENATORE Mancini 6.
Müller, Ribery; Gomez. PANCHINA scorso alla squadra B. Il nome in- sen-Wolfsburg 3-0. Oggi: Friburgo-Wer-
Addio milioni Un nuovo allenato- Butt, Contento, Ham.Altintop. ternazionale che spunta è quello der; Amburgo-Mainz. CLASSIFICA Bo- WIGAN (4-2-3-1) Al Habsi 4,5; Lopez 5,5 (dal 24’
re per i milioni della Champions: di Benitez, con poche chance. russia Do. 61; Leverkusen 49; Hannover s.t. Gohouri 6), Caldwell 6, Alcaraz 6,5,
ALLENATORE Van Gaal Figueroa 6; Watson 6,5, Diame 6 (dal 39’ s.t.
questa fu la logica di due anni fa Ma se ritrovasse subito l’Inter, sa- 47; Bayern 42; Mainz 40; Norimberga 39; Sammon 6); Moses 6 (dal 15’ s.t. N’Zogbia
e questa sembra quella attuale. Il ARBITRO Drees rebbe un romanzo. Van Gaal ha Friburgo, Amburgo 37; Hoffenheim 33; 6,5), McCarthy 6, Cleverley 6; Rodallega
Bayern ha incassato a maggio NOTE spettatori 49 mila circa. Espulso Bre- detto di avere «sempre avuto il Schalke 30; Colonia 29; St.Pauli, Eintra- 6. ALLENATORE Martinez 6.
no (B) al 28’ s.t.. Ammoniti Abdellaoue, Stin-
44,86 milioni tra Uefa e diritti tv. sostegno dei dirigenti, decide- cht 28; Wolfsburg 26; Werder, Kaiserslau-
dl, Pinto, Kroos (B)
Si può arrivare a 60 con incassi e ranno loro se ritirarmelo». tern, Stoccarda 25; Borussia M. 22. ARBITRO Attwell 6.

il commento x
INTERNATIONAL BOARD LE DECISIONI
sa volete che sia un anno? - fa

Blatter lascia solo i 5 arbitri Blatter -. Le 10 ditte che hanno


svolto i test (compresi i senso-
ri di Udine, n.d.r.) non hanno
di F. LI.
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
DAL NOSTRO INVIATO ma oltretutto, gli chiede cosa esaudito le richieste di accura-
FABIO LICARI
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
vorrebbe dire alla Fifa se cam-
biasse posizione, sedendosi
tra la stampa. E lui: «Signori-
tezza, immediatezza e sempli-
cità». Ce ne sono 3 messe me-
glio, spiega il «boss», tra le qua-
Immobilismo totale
NEWPORT (Galles)dIl futuro sono na, le direi che sono ancora sin- li pallone col chip e occhio di Sarebbe un errore grave il cui successo dipende
io. Sepp Blatter rilancia la sua gle». falco. Però la Fifa finanzierà sottovalutare gli arbitri di anche dalla tradizione (e qui
candidatura — al momento — almeno questo — i nuovi porta: sono potenzialmente Blatter ha ragione). Ma tra
unica — alla Fifa, e mette in Arbitri di porta Più che il ma- test: oltretutto in situazioni ve- utilissimi. Ma ancora più conservazione e
ombra anche l’International nuale delle regole sarebbe ap- re, non in provetta. grave è aspettarsi novità immobilismo ne passa.
Board: compresi arbitri di por- propriata una biografia di Sepp Blatter, 74 anni, Fifa AP storiche dal Board. Almeno Quanti gol-fantasma si
ta (sì) e tecnologia (no). «Io Houdini: per tutte le volte che No scaldacollo Il resto è pro- con Blatter e Platini, nemici vedono ogni anno? Tre?
vecchio? Facce nuove? No, c'è Blatter è sfuggito agli assalti. Collina: «Ce l’hanno chiesto prio poco, tranne l'assurdità di giurati della tecnologia, Quattro? E in quelle
bisogno solo di più comunica- Anche qui, al Celtic Manor, gli arbitri stessi. I loro movi- vietare lo «scaldacollo», per- l'impressione è che il tre-quattro occasioni perché
zione. Ora abbiamo le elezio- Galles del sud, poche novità. menti sono automatici: viene ché «pericoloso», dal 1˚ lu- prossimo anno si inviterà di negarsi uno strumento che
ni: se perdo, addio; se vinco, Una: il successo politico di Pla- difficile muoversi in un modo glio. In compenso, autorizzati nuovo a sperimentare, a non magari offre «soltanto» il
rilancerò la mia missione pun- tini che all'Euro 2012 avrà i in campionato e in un altro in in Sudamerica i test con lo arrendersi, a studiare: 95% di precisione? Perché
tando sul fair play. Sono stan- due arbitri di porta. «Se conti- Europa. Sono contento per il spray per far rispettare la di- insomma, a parlare di negarsi l'illusione di un test
co di giocatori e tecnici che si nuano così, ci sono buone pos- risultato politico di Platini e stanza delle barriere (ci vor- rivoluzioni perché mai nulla in una coppa nazionale? Vi
comportano antisportivamen- sibilità di vederli a Brasile per la possibilità di sperimen- rebbe in Italia). E rimandato il cambi. Un trasformismo pare poco il 95? Sarebbe
te, di falli e di scommesse. Vo- 2014», fa Blatter. Tocca all'Ue- tare ancora». Controcanto di discorso sulla «tripla punizio- politico-regolamentare che comunque meglio dello zero
glio restituire un impatto cul- fa, e quindi al capo degli arbi- Blatter: «Così l’arbitro non per- ne», cioè rigore, espulsione e sbarrerà la strada a chip, per cento offerto, in qualche
turale al calcio». Un impercet- tri Collina, gestire l’«allungo». de autorità». squalifica quando un giocato- sensori e telecamere. occasione, dell'occhio
tibile comizio, completato da Con la novità anticipata: i due re evita una chiara occasione D'accordo: forse la moviola umano, come al Mondiale
una scenetta che pare studiata arbitri di porta andranno nel No tecnologia Gol-fantasma e da gol: se è troppo, ne discute- è troppo, obbliga a fermare sul gol di Lampard. Invece
ma invece è vera e un po’ berlu- lato del guardalinee, così l’ar- tecnologia: per l'ennesima vol- rà l'ennesima task force. Il Bo- il gioco (orrore) e non niente. Fino al nuovo
sconiana: l’unica giornalista bitro ritroverà in campo la dia- ta si allungano i tempi, altri 12 ard si rivede tra un anno a Lon- sempre dà certezze. Diciamo scandalo e alla nuova
donna qui a Newport, bellissi- gonale invece di zigzagare. mesi di sperimentazione. «Co- dra: per posticipare ancora? pure: snaturerebbe il calcio, promessa (vana) di riforma.
DOMENICA 6 MARZO 2011
LA GAZZETTA SPORTIVA R

MONDO SPAGNA
BARCELLONA 1 y TRA VOCI E TENSIONI COL CLUB

SARAGOZZA 0 LE TAPPE Real a Santander


DELLA
GIUDIZIO 777
MARCATORE Keita al 43’ p.t.
VICENDA Mourinho ancora
BARCELLONA (4-3-3) Valdes 7; Dani
Alves 6.5, Piqué 7, G.Milito 6, Maxwell
5.5 (dal 30’ s.t. Abidal, sv); Xavi 6, Ma- 25 febbraio
senza Kakà
scherano 7.5, Keita 7; Pedro 5 (dal 41’
s.t. Iniesta, sv), Messi 6, Bojan 5 (dal
All’aeroporto
20’ s.t. Villa, 6). ALLENATORE Guardio- di La Coruna Josè: «Non so cos’è successo
la 6. PANCHINA Pinto, Adriano, Bu- mentre
squets, Afellay. Mourinho e i a La Coruna, ma non ho paura
giocatori del
SARAGOZZA (5-3-1-1) Doblas 7; Dio-
go 6.5, Jarosik 6, Lanzaro 6, Da Silva Real Madrid Riky ha un dolore al ginocchio»
6, Obradovic 5; Ander 5 (dal 26’ s.t. firmano FILIPPO MARIA RICCI
Jorge Lopez, sv), Pinter 6 (dall’11 s.t. autografi una
Edmilson, 6), N’Daw 7; Bertolo 6.5
(dal 5’ s.t. Uche, 5); Sinama-Pongolle
guardia del 5 RIPRODUZIONE RISERVATA
6. ALLENATORE Aguirre 6. corpo viene
ferita alla MADRID dLe voci dell’attentato, le tensioni col
PANCHINA Alcolea, Paredes, M.Pe-
rez, Kevin.
schiena. club, la depressione del ginocchio di Kakà, l’infortu-
nio di Ronaldo, 8 assenti, appena 18 gol fatti in
ARBITRO Teixeira Vitienes 6
NOTE spettatori 80 mila. Ammoniti
4 marzo trasferta, come la Real Sociedad e 23 in meno del
L’emittente Barça. Non mancano i pensieri a José Mourinho, in
G.Milito e Lanzaro. Tiri in porta: 14-1.
Tiri fuori: 5-2. Angoli: 13-2. In fuorigio- radiofonica partenza per Santander dove stasera sfiderà il Ra-
co: 4-1. Recuperi: p.t. 1’, s.t. 3’. Cadna Ser cing. Atteso al varco, ieri José ha detto diverse co-
Il gol di Keita, 31 anni, che ha dato la vittoria al Barcellona contro il Saragozza REUTERS annuncia se. La prima sui fatti di La Coruña, dove 9 giorni fa
il tentativo secondo la radio Cadena Ser Mou è stato vittima di
gine di otto fanti che aspettano di aggressione, un’aggressione, senza accorgersene.

Muro Saragozza, con lo scudo alto e la lancia spia-


nata l’urto della cavalleria leg-
gera catalana. Preoccupato di ri-
sparmiare minuti a qualche
mammasantissima in vista del-
il Real Madrid
non conferma

Ieri
Ignorata La notizia, che nel mondo ha trovato gran-
de eco, in Spagna è stata ignorata: nemmeno men-
zionata dal Pais, un trafiletto su As (i due quotidia-
ni dello stesso gruppo della Cadena Ser), neanche

lo abbatte Keita l’Arsenal - martedì il Barça si Mourinho una riga su Marca e il Mundo. Mou: «Non so nulla,
gioca mezza stagione - Guardio- sull’episodio non ho visto nulla. Siamo arrivati a La Coruña e
la ha allestito una formazione il dice di non aver c’era tanta gente. Noi avevamo il nostro normale
cui peso complessivo equivale a visto niente dispositivo di sicurezza, studiato per arginare la
un cesto di piume. E siccome da e di non avere passione non per fermare un’eventuale aggressio-
paura.
Il Barcellona ha già la testa all’Arsenal ma basta una parte hai voglia a muovere
una difesa di otto elementi -
ne, e non mi è successo assolutamente niente. Sia-
mo andati in albergo, poi alla partita quindi siamo
qualcuno che interferisca con i tornati a Madrid e non mi sono accorto di nulla.
il gol del maliano per riportarsi a +10 sul Real riccioli di Alves e Maxwell lo tro- Non è successo niente. Due giorni fa il club mi ha
vi sempre - e dall’altra l’ispira- S informato che una delle persone della security ave-
DAL NOSTRO INVIATO l’ammirazione per l’abnegazio- zione di Messi, Bojan e Pedro Josè va avuto qualcosa alla schiena procurato da qualco-
PAOLO CONDO’ ne di Guardiola è facile scorge- non è mostruosa, il ritardo con Mourinho, sa di tagliente e nulla più. Non so nulla né voglio
5 RIPRODUZIONE RISERVATA re l’orgoglio nazionalista per VINCE L’ATLETICO cui arriva il primo gol andrebbe 48 anni, sapere niente di più, per me la storia è chiusa. Pau-
quanto sta facendo questo fi- giocato sulla ruota di Napoli allenatore ra? Ma quale paura».
BARCELLONA dVenti minuti do- glio prediletto della Catalogna Rossi ancora gol tanto è insolito. del Real Madrid
po il fischio d’inizio, chiamato al- e la gratitudine per quelli che Il Villarreal k.o. Keita, poi, lo deve segnare due EPA Dubbi Mou minimizza quella che verrà archiviata
l’opera da un Barça svogliato, tutti i presenti, un giorno, ricor- volte, perché il primo glielo an- come una storia strana: perché uno dei giornalisti
Pep Guardiola si alza dalla pan- deranno come i migliori anni di 27ª GIORNATA nulla il guardalinee inventando- più influenti di Spagna, molto vicino a Florenti-
china e, chiamando a sé Messi e calcio delle loro vite. E il Barcel- Maiorca Valencia 1 2; si un fuorigioco; al 43’, invece, no Perez, spara una notizia che i colleghi tutti
Xavi, percorre a passo deciso la lona, come risvegliato dall’ap- Barcellona Saragozza 1 0; la serpentina di Messi arriva sul interpretano come bufala? Perché Mourinho fa
decina di metri che lo separa dal plauso, comincia ad alzare la Atletico Madrid Villarreal 3 1. fondo, e di lì l’assist, complice sapere alla stampa (estera) di essersi arrabbia-
parlatorio della linea laterale. temperatura del forno - l’area di Oggi: Malaga Osasuna; uno scivolone del povero Lanza- to moltissimo quando gli hanno comunicato
Per quanto già vista mille volte, rigore - in cui otto avversari più ro (per il resto inappuntabile), una storia che in pubblico poi affossa come
Levante Espanyol;
la scena ha qualcosa di diverso il portiere girano da una parte è un biglietto da tre punti solo una stupidata? Non tutto gira per il verso giu-
dal solito: il fatto che Pep sia al- Gijon Getafe;
all’altra cercando di non farsi ro- da obliterare. sto alla Casa Blanca e la conferma arriva dal-
le prese con un’ernia del disco, solare sino alla cottura. Hercules Almeria; l’affare Kakà. Una settimana fa avevamo chie-
e che sino a un paio d’ore prima Bilbao Siviglia; Racing Real I migliori In una partita che tatti- sto a Mou come stava Ricky e il portoghese
fosse ricoverato nella clinica vi- Il bunker Javier Aguirre, c.t. del Madrid. Domani: camente ricorda le carovane aveva mostrato grande affetto ed ottimismo.
cina allo stadio. Messico al Mondiale e ora al Sa- Deportivo Real Sociedad del West in cerchio per resistere
ragozza, non rende onore al CLASSIFICA Barcellona 74; agli indiani, brilla la stella di Ma- Dolorino Ieri il brasiliano non è partito coi
L’applauso Succede allora che suo cognome, reso celebre da Real Madrid 64; Valencia 54; scherano, una parete che ribat- compagni. Dopo tanta panchina e una serie di
la gente del Camp Nou cominci un grande film di Herzog Villarreal 50; Espanyol 40; te ogni tentativo di contropie- prestazioni in chiaroscuro ferma sino a data da
a battere le mani, che in tanti lo («Aguirre furore di Dio»), per- de. Una sola volta Sinama-Pon- destinarsi e Mou parla con dispiaciuta rassegna-
Bilbao, Siviglia, Atletico Madrid
facciano alzandosi in piedi ri- ché la sua furia è interamente golle riesce ad arpionare un lan- zione: «Non sono io a dover commentare la co-
38; Real Sociedad 35; Maiorca
spettosi, e che le signore - padro- rivolta a difendersi. Okay, nes- cio lungo, ma l’uscita di Valdes sa, spetta a Kakà e ai medici. Mi è stato comuni-
ne esclusive della tribuna d’ono- suno può pensare di venire al 34; Getafe 33; Racing 30; è puntuale. Il suo recupero per cato che Kakà ha un piccolo dolore al ginocchio
re in omaggio all’8 marzo - invi- Camp Nou a fare il gradasso, pe- Deportivo, Levante 28; martedì è prezioso, anche per- che ne limita mobilità e rendimento. Il ragazzo
tino l’intero stadio a tributare rò a tutto c’è un limite: il Sara- Saragozza 27; Hercules, ché Puyol non convince ancora non è felice se non è al massimo così lui e i medici
l’applauso all’allenatore soffe- gozza si dispone con una linea Osasuna 26; Gijon 25; Malaga i medici, Piqué è squalificato, e hanno deciso che per la sua autostima e la sua
rente. Nel battimani, che in bre- di cinque difensori protetti da 23; Almeria 22. l’Arsenal non verrà soltanto a di- fiducia la cosa migliore è che torni quando sarà
ve diventa oceanico, oltre al- tre centrocampisti, una testug- fendersi. convinto di star assolutamente bene».

FRANCIA 26ª GIORNATA LA NUOVA CAPOLISTA PASSA A MONTPELLIER COL GOL DI BOUKARI
taccuino
Rennes in testa aspettando Marsiglia-Lilla BRASILE
Ronaldinho ancora a segno
RIO DE JANEIRO (m.can.) dCarnevale più allegre per
ALESSANDRO GRANDESSO Numeri Un punto separa Marsi- zard che piace al Real Madrid Ronaldinho: è suo il secondo gol del Flamengo nel 3 2
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
glia e Lilla. Vige un sostanziale ma ha prolungato il contratto sull’Olaria per la prima giornata della coppa Rio de Janei
equilibrio anche statistico. Se fino al 2015. Conta poco: «Nel ro, seconda fase del campionato dello stato omonimo. È
PARIGI dE’ un po’ il Real-Barça il Marsiglia non brilla in casa calcio tutto va in fretta. Non so il quarto gol dell’ex milanista al Flamengo in 7 gare, il ter
della Ligue 1. Non solo perché (25 punti su 36), il Lilla non è se sarò ancora a Lilla il prossi- zo (sei presenze) nel campionato di Rio.
può dare una svolta alla serra- sfavillante fuori (18 su 26). Al mo anno».
ta lotta scudetto, ma soprattut- miglior attacco, il Marsiglia op- OLANDA
to perché Marsiglia-Lilla rap- pone la seconda miglior dife- 26a giornata: Caen-St Etienne 1-0;
Twente e Psv che duello
presenta il duello tra due filo- sa. Per trovare qualche indizio Lorient-Nancy 0-0; Montpellier-Ren-
sofie di gioco. Da una parte, bisogna sgranellare i prece- nes 0-1; Nizza-Lens 0-0; Tolosa-So- AMSTERDAM (m.v.) dIl Twente tiene viva la speranza
quella pragmatica, in stile denti: 11 pareggi, ma 25 vitto- chaux 0-1; Valenciennes-Monaco del titolo e si assesta a tre punti dal Psv, che rimane
Mourinho, della squadra di Di- rie per i padroni di casa e solo 0-0; Auxerre-Psg 1-0. Oggi: capoclassifica, grazie a un rigore. 26ª G.: Graaf
dier Deschamps, dall’altra il sei per il Lilla. L’ultima nel Brest-Bordeaux; Lione-Arles; Marsi- schap Willem II 2 1; Twente Breda 2 0; Vitesse Venlo
bel gioco fatto di tocchi di pri- 2008: 1-3. Stesso schiaffo re- glia-Lilla. 2 0; Ado Den Haag Nimega 5 1; Excelsior Psv 2 3. OG
ma e palla a terra, spot blau- stituito a ottobre e in rimonta. CLASSIFICA: Rennes 49; Lilla 46; GI: Groningen Almelo; Ajax Alkmaar; Heerenveen Feye
grana del Lilla di Rudi Garcia Deschamps ammette: «Gioca- Marsiglia 45; Psg 44; Lione 42; Mon- noord; Utrecht Roda Kerkrade. CLASSIFICA: Psv 57;
che di spagnolo ha pure il san- no meglio, ma l’importante è tpellier 38; Lorient 36; Sochaux, Twente 54; Ajax* 49; Ado Den Haag 44; Groningen* 44;
gue. Intanto, il Rennes passa essere efficaci». E anche a Lilla Brest, St Etienne 35; Bordeaux 34; To- Alkmaar* 43; Roda Kerkrade* 40; Utrecht* 37;
in vetta dopo l’1-0 a Montpel- stavolta badano al sodo: «An- losa 33; Valenciennes, Caen 32; Nizza Heerenveen* 34; Breda 33; Nimega 32; Graafschap 30;
lier firmato Boukari. A Auxer- che un punto va bene», dice il 30; Auxerre, Nancy 29; Monaco 26; Almelo*, Feyenoord* e Vitesse 28; Excelsior 22; Venlo
re, Chafni stende il Psg. giovane fantasista Eden Ha- Lens 25; Arles 11. Boukari, del Rennes, decisivo a Montpellier REUTERS 16; Willem II 11. ( * Una partita di meno.)
DOMENICA 6 MARZO 2011
R LA GAZZETTA SPORTIVA

SERIE BWIN LA 30a GIORNATA


l’analisi 0
di NICOLA BINDA
1 PROTESTA CONTRO IL PALIO PADOVA
SIENA 0
SPOGLIATOI
Calori accusa:
nbinda@gazzetta.it
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
GIUDIZIO 77
PADOVA (4-3-1-2) Cano 6,5; Crespo
«Il pubblico
6,5, Portin 6,5, Legati 6,5, Trevisan ci deve aiutare»
Il peggior 6,5 (dal 33’ s.t. Cappelletti s.v.); Galloz-
zi 6, Jidayi 6,5, Bovo 6,5; Italiano 6

sabato (dal 37’ s.t. Cuffa s.v.); Ardemagni 4,5


(dal 28’ s.t. De Paula 5), Vantaggiato
5. PANCHINA Menegon, Hochstras-
dell’anno ser, El Shaarawy, Di Nardo. ALLENA-
TORE Calori 6.
Hai voglia a fare assemblee SIENA (4-2-4) Coppola 6; Cacciato-
sul marketing associativo e re 6, Rossettini 6,5, Terzi 5, Rossi 6;
varare comitati etici. Hai Marrone 6, Bolzoni 6; Brienza 5,5, Ca-
voglia impegnarti a cercare laiò 6,5 (dal 34’ s.t. Larrondo s.v.), Ma-
stronunzio 5 (dal 27’ s.t. Caputo 5,5),
una soluzione alla chiusura Alessandro Calori, 44 LAPRESSE
Reginaldo 5,5 (dal 22’ s.t. Vergassola
di Dahlia tv per trovare 6). PANCHINA Farelli, Ficagna, Troia-
un’alternativa sul digitale niello, Sestu. ALLENATORE Conte 6. PADOVA (ro.pe) Alessandro
terrestre. Hai voglia sbatterti Calori ha salvato la panchina.
(come sta facendo la Lega di ARBITRO Ciampi di Roma 6,5. Non è tornato a vincere,
B) per dare dignità a un GUARDALINEE Vuoto 6 - Longo 6. ma il pareggio contro il Siena
campionato storicamente AMMONITI Crespo (P), Legati (P) e ha trovato il gradimento del
sofferto, difficile, faticoso. Una scritta («Assassini!!!») su alcuni manifesti Rossettini (S) per gioco scorretto. presidente Marcello Cestaro,
La tendenza era nell’aria da attaccati al pullman del Siena: così gli attivisti NOTE paganti 1.533, incasso di che ha invitato i giocatori «a
alcune settimane, con una del gruppo padovano «centopercentoanimalisti» 16.174,40 euro; abbonati 4.038, quo- rivedersi la cassetta di questa
flessione se vogliamo hanno voluto protestare contro il Palio e ta non comunicata. Tiri in porta 2-4. partita per tutta la settimana
Tiri fuori 5-6. In fuorigioco 1-3. Angoli
comprensibile, ma stavolta — le presunte violenze subite dai cavalli ANSA 4-1. Recuperi: 0’ p.t., 4’ s.t.
Un contrasto tra Francesco Bolzoni, 21 anni che porterà al derby con il
al terzo turno nel giro di otto (a sinistra) e Daniele Vantaggiato, 26 anni LIVERANI Cittadella, perché questo
giorni — si è veramente è il Padova che voglio vedere.
toccato il fondo, con una Magari avesse mostrato prima
giornata anonima,
deludente, sciapa. O almeno,
speriamo che sia il fondo.
Non che le squadre siano
all’improvviso diventate
Il Siena fa il calcolatore questo atteggiamento!
Al Siena abbiamo concesso
poche occasioni». Anche
Calori è soddisfatto: «E’ stata
una prestazione di rilievo, ora
scarse, sia chiaro. Però
cominciano ad affiorare gli
antichi vizi di questo torneo,
nel quale i pareggi di
comodo sono forse stati
Non dispiace il Padova è importante dare continuità
per riconquistare punti e
fiducia». Ha lasciato perplessi
l’utilizzo di Italiano come
trequartista, ma Calori difende
inventati. La fatica comincia
a farsi sentire, va bene, ma il Calori salva il posto grazie alla buona prestazione contro Conte la scelta: «Ha interpretato il
ruolo nel modo che gli avevo
vero problema è che la chiesto, è un’opportunità in più
paura serpeggia, il
pareggio pesa tantissimo, i
Poche occasioni, nessuna emozione: il pareggio va bene a tutti perché lui ha esperienza,
qualità, tecnica, piede.
calcoli sono la priorità. DAL NOSTRO INVIATO na questa partita l’ha giocata idea sulla quale è lecito avere di Terzi davanti alla propria I tifosi della tribuna non hanno
Ecco quindi il trionfo dello ROBERTO PELUCCHI senza dare tutto, vorremmo dubbi viste le caratteristiche area, che un bomber appena ap- gradito la sostituzione? Mi
0-0: i tre di ieri pomeriggio 5 R PRODUZ ONE RISERVATA quasi dire... al risparmio. Cer- del centrocampista, ma Arde- pena ispirato avrebbe trasfor- sono girato verso di loro non
(tra l’altro arrivati nelle to, non è stato agevolato dalla magni e Vantaggiato in attacco mato in oro, sono stati sfruttati in segno di sfida, ma perché
partite più attese) sono il PADOVA dLa partita, gonfiata di mossa intelligente di Calori, sono stati imbarazzanti. E De male da Ardemagni. Che poi ha mi sembra giusto che anche
massimo di questo torneo. tanti contenuti alla vigilia, non che ha piazzato Jidayi davanti Paula, entrato nel finale, si è appoggiato a Coppola un altro chi entra in campo riceva
Con 5 pareggi in tutto e una ha regalato brividi, men che me- alla difesa con il compito di rac- messo nella loro scia. L’ex ata- pallone interessante. gli applausi del pubblico».
sola vittoria casalinga. E no spettacolo. Ma il punto pia- cattare tutti i palloni vaganti e lantino si sarà pure sbattuto,
mancano ancora tre partite: ce a tutti. Al Padova, che non dare più sicurezza ai compa- avrà corso, ma un attaccante de- Al risparmio Ha voglia Conte a Punto pesante Ricordate
quella di Crotone da migliora troppo la propria clas- gni, che infatti hanno sofferto e gno di questo nome non butta dire che si trova sempre il pelo Angelo Alessio, ex
riprendere, più i due sifica, allunga la serie di concesso il minimo. Per cercare nel gabinetto palloni invitanti nell’uovo nelle prestazioni del centrocampista della Juventus
posticipi di domani sera. non-vittorie (ormai 7 partite), di aggirare l’ostacolo, Conte a come ha fatto lui. Dov’è finito il Siena, ma quando hai una squa- tra 1989 e 1992? Adesso è
E proprio a questi ci ma almeno salva la panchina di metà ripresa ha tolto l’opaco Re- bel giocatorino ammirato a Cit- dra nettamente più forte che in- l’allenatore in seconda del
aggrappiamo per salvare il Calori, e al Siena, che comun- ginaldo — raggiungendo con tadella? Due clamorosi errori vece di innalzare il livello della Siena, e stavolta è toccato a
peggior turno di que vada Atalanta-Novara di Vergassola la parità numerica sfida accetta di abbassarlo allo lui analizzare la partita (Conte
campionato della stagione. domani sera non subirà troppi in mezzo al campo — e sposta- stesso piano dell’avversario, è rimasto un’altra volta senza

h
La tendenza generale, in danni. Alla fine ha fatto miglio- to Brienza dietro le punte, là do- IL MIGLIORE qualche perplessità è lecito voce, a dimostrazione di
teoria, potrebbe abbracciare re figura il Padova, più per l’at- ve Jidayi imperversava nel lavo- CRESPO (Padova) esprimerla. Il più pericoloso è quanto abbia dovuto urlare
anche Vicenza-Torino, ma teggiamento gagliardo che per ro sporco, anche se poi ha spre- VOTO 6,5 stato Calaiò (bene Cano in due per farsi capire dai suoi):
Atalanta-Novara proprio no. la capacità di far male a Coppo- cato buona parte dei palloni re- occasioni), mentre stavolta Lar- «E’ un punto importante,
Colantuono può piazzare lo la, quasi disoccupato. cuperati. Ma tant’è, la perfezio- Premiamo lui come rondo non ha trovato il solito abbiamo dimostrato di valere
scatto decisivo verso la A, ne non è qualità di questo Pado- simbolo di una difesa che, gol del panchinaro. Da censura- la classifica attuale. Siamo
Tesser può andare a Mossa azzeccata Guardando le va, generoso, ma inguardabile nel complesso, ha re i volgari buuuuh razzisti nei venuti anche qui a giocare e a
riprendere il Siena. Poi squadre sul campo, si è notata dalla cintola in su. L’infortunio confronti di Reginaldo. Chiesto cercare di vincere. Cosa mi
magari sarà pareggio, ci subito la differenza di qualità, di Succi sta assumendo ormai il
concesso poco al Siena. E un rigore per parte (contatto aspetto da Atalanta Novara?
mancherebbe. Ma speriamo di potenzialità. Oggi come og- peso di una calamità naturale. dalla sua parte Reginaldo Terzi-Ardemagni, mani di Lega- Il pareggio andrebbe bene».
che almeno sia divertente. gi, non c’è confronto. Ma il Sie- Passi per Italiano trequartista, non è riuscito a sfondare ti): giusto sorvolare.

SERIE B 30ª GIORNATA TOP&FLOP


RISULTATI CLASSIFICA MARCATORI
ATALANTA-NOVARA domani, ore 21 PARTITE RETI
CROTONE-ASCOLI sospesa al 6’ SQUADRE PUNTI IN CASA FUORI TOTALE IN CASA FUORI
Diff.
TOTALI Reti 17 RETI Cacia (2, Piacenza).
EMPOLI-MODENA 0-1 V N P V N P G V N P F S F S F S 15 RETI Coralli (4, Empoli); Succi
FROSINONE-ALBINOLEFFE 2-1 ATALANTA 58 10 4 1 7 3 4 29 17 7 5 21 7 14 12 35 19 16 (5, Padova).
LIVORNO-VARESE 0-0
SIENA 56 12 2 1 3 9 3 30 15 11 4 31 10 14 14 45 24 21 13 RETI Piovaccari (6, Cittadella);
PADOVA-SIENA 0-0
NOVARA 53 9 6 0 5 5 4 29 14 11 4 29 9 18 14 47 23 24 Bonazzoli (2, Reggina); Bianchi (2,
VARESE 47 7 7 0 4 7 5 30 11 14 5 23 8 13 14 36 22 14 Torino).
PESCARA-REGGINA 0-0
REGGINA 46 7 7 1 5 3 7 30 12 10 8 17 7 17 22 34 29 5 12 RETI Bertani e Gonzalez
PORTOGRUARO-GROSSETO 1-1
PESCARA 42 9 4 3 2 5 7 30 11 9 10 21 13 10 18 31 31 0 (Novara).
SASSUOLO-CITTADELLA 1-1
TORINO 41 8 3 4 3 5 6 29 11 8 10 23 18 11 17 34 35 -1 11 RETI Abbruscato (1, Vicenza).
TRIESTINA-PIACENZA 0-1
LIVORNO 40 5 6 4 5 4 6 30 10 10 10 19 18 17 18 36 36 0 10 RETI Vantaggiato (1, Padova).
VICENZA-TORINO domani, ore 19 9 RETI Tiribocchi (1, Atalanta);
EMPOLI 39 6 6 3 3 6 6 30 9 12 9 18 10 15 19 33 29 4
GROSSETO 39 7 6 2 3 3 9 30 10 9 11 21 12 11 25 32 37 -5 Altinier (Portogruaro); Calaiò (3,
Siena).
PROSSIMO TURNO
VICENZA
PIACENZA
38
38
7
6
4
4
3
5
4
3
1
7
9
5
28
30
11
9
5
11
12 16 9 13 23 29 32 -3
10 27 23 14 20 41 43 -2 8 RETI Torri (1, AlbinoLeffe); Cutolo IL TOP IL FLOP
31ª giornata PADOVA 37 8 6 2 0 7 7 30 8 13 9 26 12 14 24 40 36 4 (Crotone); Mastronunzio (Siena). MADONNA GLI ATTACCANTI
Sabato 12 marzo, ore 15 SASSUOLO 35 6 4 5 3 4 8 30 9 8 13 20 17 12 16 32 33 -1 7 RETI Lodi (1, Frosinone; ora è nel (Piacenza) La poverissima
ALBINOLEFFE-VICENZA (0-1) MODENA 35 4 8 3 3 6 6 30 7 14 9 15 15 15 22 30 37 -7 Catania); Caridi (2, Grosseto); Dionisi L’inizio non era stato giornata fa salire sul
ASCOLI-ATALANTA (1-2)
ALBINOLEFFE 35 6 5 3 3 3 10 30 9 8 13 21 18 14 29 35 47 -12 e Tavano (1, Livorno); Pasquato facile, la panchina era banco degli imputati
GROSSETO-PESCARA (2-4) (Modena); Motta (3, Novara);
MODENA-FROSINONE (1-1) CROTONE 34 6 4 4 1 9 5 29 7 13 9 16 11 11 21 27 32 -5 traballante. Poi anche gli attaccanti.
NOVARA-SASSUOLO (1-0) CITTADELLA 32 5 4 5 2 7 7 30 7 11 12 19 15 13 22 32 37 -5 Sansovini (1, Pescara); Graffiedi (1, Madonna ha dato la Non solo per le poche
PIACENZA-CROTONE (1-0) PORTOGRUARO 30 5 5 5 2 4 9 30 7 9 14 15 18 10 22 25 40 -15 Piacenza); Ebagua (Varese) svolta al Piacenza, che reti, ma perché i big tra
REGGINA-TRIESTINA (4-0) FROSINONE 29 4 7 5 2 4 8 30 6 11 13 16 18 15 26 31 44 -13 adesso con 4 vittorie i marcatori si sono
SIENA-EMPOLI (0-3) ASCOLI (-6) 28 5 5 3 3 5 7 28 8 10 10 15 14 13 19 28 33 -5 nelle ultime 5 gare è una presi un sabato di
TORINO-LIVORNO (1-2) delle squadre più difficili vacanza: Piovaccari ha
ore 18 TRIESTINA 27 3 6 6 2 6 7 30 5 12 13 11 14 12 23 23 37 -14
VARESE-PORTOGRUARO (1-1) da affrontare, con segnato, ma su rigore.
Tre promozioni in serie A. Eventuali playoff tra terza, quarta, quinta e sesta se il distacco tra terza e quarta è meno di 10 punti.
Lunedì 14 marzo, ore 20.45 Quattro retrocessioni in Prima divisione. Eventuale spareggio tra quartultima e quintultima se ci sono meno di 5 punti di alcuni giocatori in gran Poi basta, fino a Bruno,
CITTADELLA-PADOVA (1-2) differenza. forma (Piccolo su tutti) che da 5 sale a 6 gol
DOMENICA 6 MARZO 2011
LA GAZZETTA SPORTIVA R

SERIE BWIN LA 30a GIORNATA


Livorno e Varese, zero in tutto
Due tentativi di Egabua, uno di D’Alessandro, poi basta: il pareggio però va bene solo a Sannino
DAL NOSTRO INVIATO garantisce il controllo del cen-
LIVORNO 0 GENNARO BOZZA
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
trocampo e la spinta, ma quel
Correa troppo arretrato, a tra- SPOGLIATOI
sformare il 4-4-2 in 4-1-3-2, è
VARESE 0 LIVORNO d La difficoltà più la dimostrazione che il Varese Novellino è nero
GIUDIZIO 7 grande, per una partita come
questa, è descriverla senza da-
non vuole osare. «Non tiriamo»
LIVORNO (4-4-2) De Lucia 6,5; Ber-
nardini 5, Miglionico 6, Knezevic 5,5, re l’impressione di giudizi trop- Varese timido Ebagua lancia se- LIVORNO (l.g.) Soddisfazione
Pieri 6; Schiattarella 5,5, Luci 5,5, Iori po duri. Quindi, proviamo a di- gnali di battaglia, con due in- per il pareggio da parte di
6, Belingheri 5,5 (dal 1’ s.t. D’Alessan- re che Genoveffa la racchia era cursioni pericolose su cui è bra- Sannino: «Per noi è un punto
dro 6); Galabinov 6,5 (dal 19’ s.t. Tava- Miss Mondo e magari riuscia- importante perchè avevamo di
no 5,5), Dionisi 5,5 (dal 26’ s.t. Danile-
vicius 5). PANCHINA Mazzoni, Salvia-
mo a non scontentare alcuno. fronte un avversario tosto e

h
Un minimo di bruttezza, però, IL MIGLIORE con giocatori di buona qualità.
to, Lambrughi, Prutsch. ALLENATORE
Novellino 5,5. bisogna riconoscerla, perché CORTI (Varese) I ragazzi hanno interpretato
un paio di tiri del Varese in por- VOTO 6,5 bene la partita e anche
VARESE (4-4-2) Zappino 6; Pisano 6
(dal 36’ s.t. Osuji s.v.), Pesoli 6,5, Ca- ta, entrambi di Ebagua, e uno Nadarevic si è inserito bene
misa 6, Pugliese 6; Concas 6, Corti fuori del Livorno, di D’Alessan- Offre una notevole spinta dopo l'infortunio di Neto
6,5, Correa 6,5, Carrozza 5,5 (dal 38’ dro, sono davvero una miseria al centro, è l’unico a dare Pereira. Adesso andiano a
s.t. Tripoli s.v.); Ebagua 6, Neto Perei-
in un confronto fra due squa- tono alla manovra conquistare altri 5 6 punti e
ra s.v. (dal 16’ p.t. Nadarevic 5,5). PAN-
dre che all’apparenza (per una saremo davvero tranquilli».
CHINA Moreau, Figliomeni, Armenise,
sola di loro) mirano ai playoff.
offensiva del Varese, Meno contento Novellino:
Alemao. ALLENATORE Sannino 5,5.
cerca anche il gol con un «Sono un po' arrabbiato
ARBITRO Gallione di Alessandria 6. La chiave Ma non è solo que- bel tiro dalla distanza perchè abbiamo fatto più
GUARDALINEE La Rocca 6 - Bagnoli 6. stione di cifre. Il problema è Duello tra Luca Belingheri, 27 anni (a sinistra) e Fabio Concas, 24 LIVERANI gioco noi, ma il problema è
ESPULSI nessuno. che manca, soprattutto da par- che non tiriamo in porta:
AMMONITI Luci (L) per proteste; Nada- te del Livorno, la costruzione vo De Lucia. Ma non basta al cross. Il Varese si fa vedere an- ma le punte sono abbandona- dobbiamo lavorare molto su
revic (V), Pesoli (V), Concas (V), del gioco. Da questo punto di Varese per capire che si può cora nella ripresa con Corti, ti- te, in particolare Galabinov, questo particolare. Buona la
Schiattarella (L), Iori (L) e Pieri (L) per vista il Varese, anche se in gior- vincere. Così c’è sempre la sen- ro da 30 metri fuori di poco, un che mostra gran volontà, si prova di Galabinov, stiamo
gioco scorretto. nata non brillante, mostra sazione di una manovra «inter- colpo di testa di Pesoli alto e sbatte ma è inspiegabilmente crescendo e mi è piaciuto
NOTE paganti 1.219, incasso di 8.726 maggiori potenzialità, tanto rotta». Nadarevic (che entra uno di Ebagua che anticipa De sostituito. Così, l’unica occasio- sopratutto il carattere dei
euro; abbonati 2.732, quota di che si può parlare di occasione per l’infortunato Neto Pereira Lucia ma sbaglia direzione. ne arriva su contropiede, con ragazzi che ci hanno provato
20.541,92 euro. Tiri in porta 3-2. Tiri
fuori 4-3. In fuorigioco 0-3. Angoli
perduta, perché è come se viag- dopo 16’) mostra buona volon- D’Alessandro che, in diagona- fino alla fine. L'obiettivo
5-4. Recuperi: p.t. 2’, s.t. 3’. giasse col freno a mano, invece tà, ma è indisciplinato tattica- Livorno confuso Il Livorno fa le, manca di poco la porta. Que- restano i playoff, ma bisogna
di approfittare della evidente mente, Carrozza si muove be- ancora di meno, mostra idee sto Livorno non fa vedere se- migliorare in fase offensiva».
confusione del Livorno. Corti ne ma si perde al momento del confuse, solo Iori si dà da fare, gnali di risveglio.

COLPO ESTERNO DECIDE SIGNORI PARI IN EXTREMIS GROSSETO SALVO COME ALL’ANDATA CITTADELLA IN RIMONTA

L’Empoli è stanco Il Porto scappa Piovaccari timbra


Il Modena passa Rimedia Sforzini Sassuolo fermato
GIACOMO CIONI mediana fanno fatica. Pasqua- ALBERTO FRANCESCUT fasce dove Scarpa e Tarana sal- STEFANO FOGLIANI sul dischetto Piovaccari per il
5 RIPRODUZIONE RISERVATA to prova a impensierire i suoi 5 RIPRODUZIONE RISERVATA tano l’uomo. Il gol del vantag- 5 R PRODUZIONE RISERVATA suo tredicesimo sigillo stagio-
ex compagni, ma manca di pre- gio nasce proprio così: all’8’ il nale e spiana la strada al ritor-
EMPOLI (Firenze) dSe il Modena cisione. Aglietti corre ai ripari PORTOGRUARO (Venezia)dIl clima tornante destro serve Gerardi, MODENA dIl Cittadella prende no degli ospiti, decisamente
respira, l’Empoli ha semplice- e a inizio ripresa fa esordire al al Mecchia è primaverile ma al atterrato da Rincon. Per Nasca il punto che cercava, il Sassuo- più efficaci che non i nerover-
mente bisogno di rifiatare. Col- Castellani anche Laurito, ex 91’ scende la doccia fredda: è rigore, ma sembra che il fallo lo recrimina su un organico di nella ripresa. Anche perché,
paccio di Bergodi che sfrutta dell’Udinese. L’italoargentino Sforzini fa sponda su France- sia stato commesso fuori area. che assenze e squalifiche han- con Nassi e De Gasperi il Citta-
la stanchezza di una squadra risponde colpendo il palo su schini, anticipa l’ex Rossi (an- Trasforma Scarpa che spiazza no ridotto all’osso: finisce 1-1 della prende campo, mentre
impegnata, negli ultimi 30 colpo di testa al 27’. Il Modena cora oggi il portiere più imbat- Narciso, infilato sulla sua de- e se entrambe le squadre muo- Gregucci riassesta i suoi con
giorni, in 7 partite. La motiva- potrebbe chiudere i conti ma tuto del Grosseto) e sigla il gol stra. Il possibile del colpo del vono la classifica il pareggio, Rea, senza tuttavia che il resto
zione del gruppo emoliano è Mazzarani due minuti dopo, del pari. Si vede che questa è k.o. arriva al 30’ con il palo di stesso risultato dell’andata, sa della gara riservi emozioni.
direttamente proporzionale al- al termine di uno scatto in soli- una squadra...Serena: il tecni- Gerardi, però l’incessante for- di occasione persa soprattutto Giusto qualche mischia nel-
la vicinanza con la zona taria, si allunga il pallone da- co l’ha resa unita, non molla cing ospite, che punta sulla per gli emiliani. Le assenze l’area del Citta, che da segno
playoff. E così basta un gol di vanti a Handanovic. Il finale è mai. Anche dopo la «sciagura» mobilità di Papa Waigo e Im- con le quali fa i conti Gregucci di sé, a legittimare un pari giu-
Signori a battere i padroni di tutto azzurro, ma sono i canari- del suo goleador di giornata mobile, legittima un pareggio — all’elenco si aggiunge Pic- sto, con una punizione di Dal-
casa, alcuni stremati dopo un ni a spiccare il volo. che, al 31’ della ripresa, spedi- meritato. cioni dopo 20’ — condiziona- la Bona sui titoli di coda.
tour de force che dal 7 febbra- sce fuori a un metro dalla por- no e non poco il Sassuolo.
io li ha visti sempre in campo, ta sguarnita.
ogni giorno, fra allenamenti e
partite.
EMPOLI 0 Grosseto in forma Per la prima
PORTOGRUARO 1 Cittadella attento Il Cittadella
parte meglio, e sull’asse Gab-
SASSUOLO 1
volta da quando c’è l’allenato- biadini-Piovaccari costruisce
Crisi Empoli Il Modena torna al MODENA 1 re veneziano, i toscani vanno GROSSETO 1 imbarazzi importanti per un CITTADELLA 1
successo dopo 7 turni, l’Empo- GIUDIZIO 77 sotto e poi riescono a recupera- GIUDIZIO 777 Sassuolo il cui merito è tenere GIUDIZIO 77
li perde la sua quarta gara nel- PRIMO TEMPO 0-1 no. Un punto che li proietta a PRIMO TEMP0 1-0 in fase difensiva, affidando le PRIMO TEMPO 1-0
le ultime cinque. I primi minu- MARCATORE Signori al 4’ p.t. capolista virtuale del girone di MARCATORI Scarpa (P) su rigore all’8’ fortune offensive di una mano- MARCATORI Bruno (S) al 34’ p.t.; Pio-
p.t.; Sforzini (G) al 46’ s.t. vaccari (C) su rigore al 9’ s.t.
ti fanno presagire un match EMPOLI (4-3-2-1) Handanovic 6; Vin- ritorno (17 punti in 9 partite), PORTOGRUARO (4-3-2-1) Rossi
vra spesso troppo lenta a Bru-
SASSUOLO (4-3-1-2) Pomini 6,5;
molto dinamico, ma non sarà ci 5,5, Mori 6, Stovini 6, Gorzegno 6; in attesa del posticipo di lune- 6,5; Esposito 6, Cristante 6, Mada- no. E’ il centravanti ex Mode- Consolini 5 (dal 24’ s.t. Rea 6), Rossini
così. Pronti via e Guardalben Valdifiori 6, Musacci 6 (dal 30’ s.t. Si- dì tra Atalanta (a 16) e Nova- schi 6, Cardin 5; Memushaj 6 (dal 42’ na il valore aggiunto dei nero- 6, Piccioni 6 (dal 20’ p.t. Bianco 6), Do-
salva fortunosamente una de- gnorelli 6), Soriano 5,5; Nardini 5,5 ra. Meno prezioso il punto del s.t. Franceschini s.v.), Schiavon 6,5, verdi: pericoloso al 7’ di testa, nazzan 5,5; Valeri 6, De Falco 7, Ric-
viazione di Diagouraga che (dal 13’ s.t. Brugman 6), Forestieri 6; Portogruaro che ha visto svani- Scozzarella 5,5 (dal 1’ s.t. Mattielig 5); l’attaccante sblocca il risultato cio 6; Fusani 6,5; Quadrini 5 (dal 36’
Coralli 5,5 (dal 1’ s.t. Laurito 6,5). PAN- Tarana 6,5, Scarpa 7; Gerardi 6 (dal s.t. Bocchetti s.v.), Bruno 6,5. PAN-
nel tentativo di anticipare Fo- CHINA Pelagotti, Gotti, Tonelli, Moro.
re il colpaccio e ora insegue la 36’ s.t. Altinier s.v.). PANCHINA Fur-
al 34’, capitalizzando sottomi-
CHINA Bressan, Vaccari, Polenghi, Vi-
restieri stava per mettere den- ALLENATORE Aglietti 6. zona salvezza a meno due (pe- lan, Lanzoni, Cunico, Scapuzzi. ALLE- sura un assist di Fusani. Qua- gnali. ALLENATORE Gregucci 6.
tro un clamoroso autogol. Mo- MODENA (4-3-1-2) Guardalben 6,5;
rò l’Ascoli deve recuperare NATORE Agostinelli 6. drato e ben organizzato attor- CITTADELLA (4-4-2) Villanova 6,5;
dena che non perde tempo e al Gozzi 6, Diagouraga 6, Perna 6,5, Rul- due partite). Agostinelli opta GROSSETO (4-3-1-2) Narciso 6; Pe- no ad un 4-4-2 che conosce a Manucci 6, Gorini 5,5, Nocentini 5,5,
4’ Signori taglia la difesa azzur- per il collaudato albero di Na- tras 6 (dal 37’ s.t. Turati s.v.), Freddi memoria, il Cittadella conti- Marchesan 6; Job 5 (dal 10’ s.t. De Ga-
lo 6,5; Giampà 6, Colucci 6, Signori
6, Rincon 5,5, Mora 6; Crimi 6, Vitiello speri 6), Carteri 6, Musso 6 (dal 35’
ra infilando Handanovic dal li- 6,5; Pasquato 6 (dal 21' s.t. Gilioli 6); tale ma le recenti influenze lo 7, Defendi 6,5 (dal 23’ s.t. Sforzini 6);
nua la sua gara attenta e giudi-
Greco 5,5 (dal 27' s.t. Stanco 6), Maz- s.t. Dalla Bona s.v.), Magallanes 5,5;
mite. 0-1 e l’evidenza che la costringono a scelte forzate: Caridi 6 (dal 18’ s.t. Alfageme 6); Immo- ziosa e, rischiato qualcosa in Piovaccari 6,5, Gabbiadini 5,5 (dal 33’
strada per i padroni di casa è zarani 6,5 (dal 35' s.t. Wagner s.v.). Gerardi al posto di Altinier, avvio di ripresa su un colpo di
bile 5,5, Papa Waigo 6. PANCHINA s.t. Nassi s.v.). PANCHINA Pierobon,
PANCHINA Alfonso, Pasi, Tamburini,
in salita. La reazione è più che Cani. ALLENATORE Bergodi 6,5.
Cardin per Cibocchi, Scozza- Mangiapelo, Asante, Tachtsidis, Son- testa dell’ex Rossini, passa al- Scardina, Carra, Melucci. ALLENATO-
timida: Coralli è l’ombra di se rella fuori nella ripresa. Il Por- cin. ALLENATORE Serena 6. l’incasso 8’ più tardi, quando RE Foscarini 6.
stesso, Nardini non allunga, in ARBITRO Bagalini di Fermo 6. to manovra soprattutto sulle ARBITRO Nasca di Bari 6. un mani di Consolini manda ARBITRO Pinzani di Empoli 6.
GUARDALINEE Ponziani 6 – Stallone 6. GUARDALINEE Melloni 6 - Zonno 6. GUARDALINEE Chiocchi 6 – Paganessi
AMMONITI Esposito (P), Tarana (P), 6.
AMMONITI Signori (M), Greco (M), Mu-

h IL MIGLIORE
SIGNORI (Modena)
VOTO 7
sacci (E) e Soriano (E) per gioco scor-
retto.
NOTE paganti 869, incasso di 4.519 eu-
ro; abbonati 1.472, quota di 7.912,94
h IL MIGLIORE
SCARPA (Portogruaro)
VOTO 7
Cardin (P), Schiavon (P) e Vitiello (G)
per gioco scorretto; Sforzini (G) per
comportamento non regolamentare.
NOTE paganti 1.100, incasso non co-
municato.; abbonati 120, quota non
h IL MIGLIORE
DE FALCO (Sassuolo)
VOTO 7
AMMONITI Magallanes (C), Rossini
(S), Musso (C), Bianco (S) e Fusani (S)
per gioco scorretto.
NOTE paganti 511, incasso di 2.585 eu-
ro; abbonati 1.473, quota di 4.828 eu-
Pronti, via e segna subito euro. Tiri in porta 6-6. Tiri fuori 3-2. In Trasforma il rigore e comunicata. Tiri in porta 6-4 (con un
L’anima del centrocampo ro. Tiri in porta 3-4. Tiri fuori 3-5. In
il gol decisivo. In più tanta fuorigioco 4-1. Angoli 8-4. Recuperi: svaria da un fronte palo). Tiri fuori 2-5. In fuorigioco 0-1. di Gregucci, l’uomo in più fuorigioco 3-0. Angoli 9-6. Recuperi:
p.t. 1’, s.t. 5’. Angoli 6-10. Recuperi: p.t. 0, s.t 5’. p.t. 1’, s.t. 3’
corsa e personalità all’altro come un ossesso del Sassuolo nel 2011
DOMENICA 6 MARZO 2011
R LA GAZZETTA SPORTIVA

SERIE BWIN LA 30a GIORNATA


w
L’astuzia di Piccolo
CHE EMOZIONI L’ALBINOLEFFE SBAGLIA UN RIGORE

I NUMERI
DELLA B Due minuti fatali
fa grande il Piacenza 1-1 Svolta
Il risultato
Frosinone
MAURIZIO DI RIENZO Cinque minuti più tardi il Frosi-
Quattro vittorie in 5 partite per la squadra di Madonna più visto
Con le due di
5 RIPRODUZ ONE RISERVATA none passa: Sala trattiene in
area De Maio pronto a saltare e
FROSINONE dDopo quattro mesi l’arbitro concede il rigore. Il ti-
La Triestina diventa ultima dopo la terza sconfitta di fila ieri, le partite
finite 1-1 il Frosinone torna alla vittoria ro di Cariello è ribattuto da To-
diventano 59: è in casa battendo per 2-1 l’Albi- masig, ma il pallone torna sui
DANTE DI RAGOGNA il risultato che noLeffe al termine di una parti- piedi del capitano che ribadi-
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
TRIESTINA 0 si è registrato
più volte
ta molto combattuta e in bilico
fino all’ultimo secondo. Eppu-
sce in rete. Sessanta secondi an-
cora e i laziali raddoppiano
TRIESTEdCon la terza sconfitta re il Frosinone tra il 10’ e l’11’ con un gran destro in corsa di
consecutiva, la Triestina chiu-
PIACENZA 1 della ripresa si era portato in Cesaretti bravo a spedire la pal-

21
de la partita tra i fischi e spro- GIUDIZIO 77 PRIMO TEMPO 0-1 doppio vantaggio con Cariello la tra palo e portiere. Gara chiu-
fonda all’ultimo posto. Il Pia- MARCATORE Piccolo al 35’ p.t. (tap-in dopo che il suo rigore è sa? Neanche per sogno perché
cenza con la quarta vittoria in TRIESTINA (4-4-2) Colombo 6; D’Am- stato respinto da Tomasig) e l’AlbinoLeffe la riapre con un
brosio 5,5, Cottafava 6, Malagò 5,5,
cinque gare dopo la sconfitta Longhi 5,5; Antonelli 5,5, Dettori 6,
I rigori Cesaretti. Gli ospiti, però, era- gol di testa di Cisse dopo ango-
ad Ascoli raggiunge una posi- Gerbo 4,5 (1’ s.t. Bariti 5), Testini 6 (27’ sbagliati no riusciti a riaprire la gara con lo di Zenoni. Passano tre minu-
zione di sicurezza a centro s.t. Miramontes s.v.); Godeas 6, Tad- Gli errori di un gol di testa di Cisse al 26’ e ti e gli ospiti potrebbero addirit-
classifica. Un successo di rapi- dei 6,5. PANCHINA Viotti, D’Aiello, Gis- Cariello e Cocco costretto i padroni di casa ad tura pareggiare, ma sul rigore
na, firmato da Piccolo, pronto si, Marchi, Longoni. ALL. Salvioni 5,5. (primi sbagli per una difesa ad oltranza, specie di Cocco, concesso per una
PIACENZA (4-3-2-1) Cassano 6; Ze-
a sfruttare un imperdonabile noni 6, Gervasoni 6, Rickler 6, Anacle-
Frosinone e dopo l’uscita per infortunio di spinta in area di Bianco ai dan-
errore degli avversari a centro- rio 6 (dal 2’ s.t. Avogadri 6); Sbaffo AlbinoLeffe) Stellone e di uno stremato Ce- ni dello stesso attaccante, Fri-
campo. Raccontiamo subito 6,5 (dal 15’ s.t. Zammuto 6), Mandorli- portano il totale saretti. Grazie al successo i cio- son si supera e con i piedi salva
l’episodio decisivo: al 35’ del ni 6, Cofie 6,5; Bianchi 6, Piccolo 7; a 21 rigori falliti ciari scalano due posizioni in il risultato.
Cacia 6 (28’ s.t. Guzman 6). PANCHINA classifica, lasciano la maglia ne-
primo tempo Gerbo a metà Donnarumma, Conteh, Volpi, Tremo-
campo cerca l’appoggio a Ma- lada. ALLENATORE Madonna 6,5.
ra sulle spalle della Triestina.
lagò ma sbaglia: Piccolo con-
quista il pallone e fila verso ARBITRO Ruini di Reggio Emilia 5,5.
GUARDALINEE De Pinto 6 – Argiento 6.
ESPULSI Mandorlini (P) al 48’ s.t. per
doppia ammonizione (g.s. e c.n.r.).
Le partite
3 Partenza al rallentatore Il primo
tempo va in archivio senza par-
ticolari sussulti. Padroni di ca-
FROSINONE
ALBINOLEFFE
2
1
AMMONITI Longhi (T), Dettori (T), Testi- sospese sa vicini al gol al 7’, ma sulla GIUDIZIO 777

h IL MIGLIORE
PICCOLO (Piacenza)
VOTO 7
ni (T), Zammuto (P) e Rickler (P) per
gioco scorretto; Cacia (P), Gervasoni
(P) e Guzman (P) per c.n.r.
NOTE paganti 963, incasso di 3.880
euro; abbonati 3.196, quota di 14.666
Le altre sono
state Varese-
Novara e
Frosinone-
mezza girata di Bottone, Toma-
sig blocca in tuffo. I lombardi
aspettano e i ciociari affonda-
no i colpi come al 18’ quando,
PRIMO TEMPO 0-0
MARCATORI Cariello (F) al 10’, Cesaret-
ti (F) all’11’, Cisse (A) al 26’ s.t.
FROSINONE (4-4-2) Frison 7; Catac-
chini 6, De Maio 6,5, Terranova 6,5,
Gli è bastato un guizzo euro. Tiri in porta 5 (con una traver- Pescara. Altre 5 dopo una combinazione con Bianco 6; Masucci 6,5, Pestrin 6,5,
per rubare palla e andare sa)-2. Tiri fuori 5-1. In fuorigioco 2-5. sono state Cesaretti, Stellone viene ferma- Bottone 6, Cariello 6 (dal 12’ s.t. Biso
Angoli 7-2. Recuperi: p.t. 2’, s.t. 4’. rinviate senza to al momento del tiro da Sala. 5,5); Stellone 6,5 (dal 18’ s.t. Beati
in gol: la vittoria è sua 5,5), Cesaretti 6,5 (dal 15’ s.t. Sanso-
essere iniziate Si grida al rigore, ma l’arbitro ne 5,5). PANCHINA Vaccarecci, Guidi,
non è dello stesso avviso. Al 32’ Minelli, Baclet. ALLENATORE Campilon-
l’area, affiancato da Cacia. Pe- bo, ma il suo apporto si è rive- In primo piano Negli ultimi sprazzi della gara la risposta degli ospiti con un go 6.
ricolo troppo grosso per la dife- lato insufficiente. Taddei e Go- Antonio una palla d’oro è stata sfrutta- bel tiro di Foglio su cui Frison ALBINOLEFFE (4-4-2) Tomasig 6;
sa della Triestina che lascia via deas, nuova coppia d’attacco, Piccolo, ta da Cottafava ma il tiro è sta- si oppone in tuffo con i pugni. Luoni 5,5 (dal 12’ s.t. Grossi 5,5), Sala
5,5, Bergamelli 5,5, Regonesi 6; Zeno-
libera alla conclusione di Pic- hanno mostrato qualche mi- 21 anni, to deviato in angolo da Cassa- ni 6, Previtali 6, Hetemaj 5,5 (dal 18’
colo. Una botta per il morale glioramento. La Triestina ha attaccante del no, alla sua prima parata. Un gran secondo tempo Nella ri- s.t. Passoni 5,5), Foglio 6; Cocco 5,5,
degli uomini di Salvioni, im- cominciato a spingere. C’è sta- Piacenza, presa il festival delle emozioni Torri 5,5 (dal 12’ s.t. Cisse 6). PANCHI-
pacciati e inconcludenti. Da ri- to un atterramento di Godeas esulta dopo Sicurezza Il Piacenza ha gioca- viene aperto al 5’ da Torri che NA Layeni, Piccinni, Garlini, Bombardi-
ni. ALLENATORE Mondonico 6.
cordare solo una girata al volo appena fuori dell’area, ma l’ar- aver segnato to con sicurezza senza perdere spara alto da buona posizione.
di Dettori finita sopra la traver- bitro ha sorvolato. Il Piacenza il quarto gol in il controllo nei momenti criti- ARBITRO Palazzino di Ciampino 6.
sa. Sotto di una rete la Triesti- si è innervosito: dopo un fallo campionato, ci. Il capocannoniere Cacia è ri- GUARDALINEE Italiani 6 – Manzini 6.
na ha faticato a riordinare il
gioco, giungendo al riposo
con zero occasioni.
su Godeas, Taddei ha colpito
la traversa su punizione, men-
tre verso la mezz’ora, a palla
lontano e non visto dall’arbi-
decisivo per
battere la
Triestina
LAPRESSE
masto a secco, ma ha confer-
mato un’ottima intesa con
Bianchi e lo stesso Piccolo. Im-
peccabile la difesa guidata da
h IL MIGLIORE
FRISON (Frosinone)
VOTO 7
AMMONITI Tomasig (A) e Frison (F) per
c.n.r.; Hetemaj (A), Pestrin (F), Bianco
(F) e Sala (A) per gioco scorretto.
NOTE paganti 360, incasso di 2.315 eu-
Para un rigore ro; abbonati 1.911, quota di 17.490 eu-
La nuova coppia Nella ripresa tro, Cacia ha tirato un calcio a Gervasoni mentre Cofie ha di- ro. Tiri in porta 3-3. Tiri fuori 3-2. In
Salvioni ha schierato Bariti al Malagò (il d.s. Prisciantelli ha mostrato una bella personali- (è il secondo in cinque fuorigioco 1-2. Angoli 4-4. Recuperi:
giorni) e salva il risultato p.t. 1’, s.t. 5’.
posto del demoralizzato Ger- protestato ed è stato espulso). tà come regista.

SFIDA PLAYOFF NESSUNA EMOZIONE SOTTO IL DILUVIO LA GARA SOSPESA ALTRO STOP PER CASTORI

Pescara e Reggina, soltanto acqua Tra Crotone e Ascoli


ha vinto la pioggia
DAL NOSTRO INVIATO to. Dopo pochi minuti Nicco dei minuti il modulo torna alle
NICOLA BERARDINO viene tradito dal fango del ter-
reno: distorsione al ginocchio
origini con il 3-5-2. Non si ri-
sparmiano i calabresi nel pri-
PESCARA 0 LUIGI SAPORITO
5 R PRODUZIONE RISERVATA
lusi e un po' arrabbiati gli asco-
lani che adesso di partite ne
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
destro. Nella ripresa, esce pu- mo tempo, mentre nella ripre- dovranno recuperare due: il
PESCARA dLo 0-0 finale del-
re Gessa, scivolato male (con- sa sono gli abruzzesi a giocarsi REGGINA 0 CROTONE dÈ durata solo 5 mi- 22 ci sarà la prima contro il Vi-
l’Adriatico non è il timbro mi- tusione alla spalla). La Reggi- tutto. I due tecnici osano ogni GIUDIZIO 77 nuti e 40 secondi la partita tra cenza, non giocata martedì.
gliore per una partita viva, pie- na ha due squalificati. Il vuoto carta in attacco. Di Francesco PESCARA (4-4-1-1) Pinna 6,5; Zanon il Crotone e l'Ascoli. L'arbitro
na di senso pratico e voglia di di Giosa in difesa viene coper- inserisce Giacomelli e riesce 6,5, Olivi 6,5, Mengoni 6,5, Capuano Tommasi l'ha sospesa per la
to dal rientro di Cosenza, men- comunque ad allargare il fron- 6; Gessa 5,5 (dal 18’ s.t. Petterini 6), pioggia dopo un paio di tenta-
lottare. Pescara e Reggina sciu-
tre la defezione del bomber Bo- te offensivo. Atzori ci prova Nicco s.v. (dall’8’ p.t. Berardocco 6), tivi di verifica della praticabili-
CROTONE-ASCOLI 0-0
pano le occasioni per vincere Tognozzi 6,5, Bonanni 6; Soddimo 5,5
con l’ingresso dell’ex Zizzari. tà del campo andati a vuoto.
la gara, ma vincono sulle pro- (dal 10’ s.t. Giacomelli 6,5); Sansovini
Non si conosce quando l'incon- Sospesa al 6’ p.t.
prie difficoltà. Un punto per 5. PANCHINA Bartoletti, Sembroni,
uno, così rimangono inaltera-
te le distanze sul carro dei
playoff: calabresi quinti con
h IL MIGLIORE
ADEJO (Reggina)
VOTO 7
Grandi occasioni La Reggina
potrebbe sbancare nel primo
tempo. Al 12’ un guizzo di Ales-
sio Viola trova la pozzanghera
Diamoutene, Stoian. ALLENATORE Di
Francesco 6,5.
REGGINA (3-4-3) Puggioni 6,5;
Adejo 7, Cosenza 6,5, Acerbi 6,5; Co-
tro si potrà recuperare (essen-
do la gara iniziata, non può es-
sere recuperata oggi, come
avrebbe voluto l’Ascoli), ma è
Partita sospesa sullo 0-0 al 6’ p.t.
GIUDIZIO 7
CROTONE (4-2-3-1) Belec; Crescenzi,
Vinetot, Abruzzese, Migliore; Eramo,
quattro lunghezze di vantag- E’ la colonna che complice e Pinna deve salvarsi lombo 6,5, De Rose 6 (dal 41’ s.t. Riz- spuntata la data del 12 aprile:
Galardo; De Giorgio, Cutolo, Russotto;
gio sugli abruzzesi, che però zo s.v.), Tedesco 6,5, Rizzato 6; Cam- Curiale. PANCHINA Bindi, Cabeccia, Vi-
sorregge la difesa con un colpo di reni. Al 42’ il ora occorre l'ok della Lega. viani, Loviso, Parfait, Caetano, Djuric.
sono in attesa del posticipo del portiere del Pescara è pronto
pagnacci 5,5, A. Viola 5,5 (dal 27’ s.t.
Torino. Sesto risultato utile schierata da Atzori Zizzari 5,5), Barillà 6 (dal 36’ s.t. Casti- ALLENATORE Menichini.
su capocciata di Campagnac- glia s.v.). PANCHINA Kovacsik, Costa, Che acqua La decisione di co- ASCOLI (4-5-1) Guarna; Gazzola, Fai-
consecutivo per la Reggina. Pa- ci. I rimpianti abruzzesi si rias- Sarno, Laverone. ALLENATORE Atzori minciare la partita è sembrata sca, Micolucci, Calderoni; Lupoli, Mo-
ri interno del Pescara dopo tre retti, Pederzoli, Di Donato, Cristiano;
nazzoli lascia aperto qualche sumono in due grosse opportu- 6,5. alquanto precipitosa perché le Feczesin. PANCHINA Maurantonio, Cio-
successi fila: sale a 673’ l’im- rimpianto a fine gara. «Su nità transitate da Sansovini condizioni del terreno appari- fani, Marino, Uliano, Capogrosso, Ro-
ARBITRO Stefanini di Prato 6.
battibilità di Pinna in casa. quel terreno Emiliano ci avreb- nella ripresa. Alla mezz’ora, gi- vano già compromesse un ora meo, Mendicino. ALLENATORE Castori.
GUARDALINEE Bernardoni 6 - Masotti
be fatto comodo» confessa At- rata da buona posizione re- 6. prima della gara. Alle 14.30 ARBITRO Tommasi di Bassano.
La chiave Il campo ai limiti del- zori. L’acquitrino dell’Adriati- spinta da Puggioni, che un mi- un nuovo rovescio ha compli- GUARDALINEE Evangelista - Posado.
AMMONITI Tedesco (R) e Tognozzi (P)
l’impraticabilità dopo due gior- co condiziona, ma non blocca nuto dopo arriva sul pallone per gioco scorretto. cato ulteriormente le cose e no- ESPULSI nessuno.
ni di pioggia ininterrotta è il idee e gambe. Da entrambe le calciato debolmente dalla pun- nostante tutto l'arbitro ha da- AMMONITI nessuno.
NOTE paganti 3.138, incasso di 16.174 NOTE paganti 575, incasso di 2.042 eu-
problema in più per le due parti, portieri e difensori atten- ta pescarese a due passi dalla euro; abbonati 3.043, quota di 17.754 to il via alla gara. Che ha sospe- ro; abbonati 1.962, quota di 17.629 eu-
squadre. Tra turnover, infortu- tissimi. La Reggina sceglie la porta. «Pari giusto» ammetto- euro. Tiri in porta 3-2. Tiri fuori 3-4. In so dopo 2 minuti e 6 secondi ro. Tiri in porta 0-0. Tiri fuori 0-0. In
ni e squalifiche Di Francesco e via del 4-3-3 per sganciare Ba- no i due tecnici, che si coccola- fuorigioco 1-2. Angoli 7-5. Recuperi: per la prima verifica e dopo 3 fuorigioco 0-0. Angoli 0-0.
p.t. 1’, s.t. 4’.
Atzori devono inventarsi di tut- rillà in avanti, ma col passare no il punto conquistato. minuti e 45 per la seconda. De-
DOMENICA 6 MARZO 2011
LA GAZZETTA SPORTIVA R

SERIE BWIN LE PARTITE DI DOMANI


avremmo meritato dodici punti
x
La rabbia di Lerda
L’ALTRA GARA INIZIO ORE 21
ma ne abbiamo fatti solo sei.
Prima della fine ci sono ancora
13 partite e 39 punti: non sia-
mo in una posizione stratosferi- HA DETTO L’Atalanta è al top
ca, ma siamo ancora lì, ci man-
Gheller nel Novara
«Il Torino è unito»
ca poco e quindi dobbiamo ave- Non esistono
re fiducia e crederci, migliora- gruppi o
re, curare ogni dettaglio e di-
ventare più cinici». E non chie-
gruppetti, e non
c’è chi rema Stadio quasi pieno
detegli dell’Atalanta: «E’ un mo- contro. Loro, i
Il tecnico si sfoga: «I fischi mi hanno fatto male» mento in cui non raccogliamo
quanto di buono seminiamo.
giocatori, sono i
primi ad essere
MACONI-MADDALUNO
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
Abbiamo giocato un grande cal- dispiaciuti
Ma è emergenza: solo 18 i giocatori disponibili cio, li abbiamo messi sotto in
ogni parte del campo. E abbia-
dGran posticipo domani tra Atalanta e Novara
(ore 21), caricate dal pareggio del Siena che
FABRIZIO TURCO mo perso. Quindi non ci resta consente loro, in caso di vittoria, di guadagna-
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
che continuare a giocare a cal- S re punti sulla rivale per la promozione diretta.
cio e a lavorare così: i risultati Stiamo giocando
TORINO dUna squadra a pezzi, arriveranno». E i fischi dell’al- bene: nelle Qui Atalanta Una vittoria per fare il vuoto. Lo
un gruppo compatto. Sembra tra sera? «Mi fanno male. Io ho ultime quattro stadio si avvicina al tutto esaurito: venduti cir-
un ossimoro, ma è la realtà del il Toro nel sangue, sono nato partite avremmo ca 3.500 biglietti, ne restano solo 1.300. Non
Toro di questo momento. Per- qui, sono cresciuto qui, questa meritato 12 sarà comunque una festa, complici le tragedie
è la mia casa, e ci tengo come di Yara e Daniel. Per questo l’Atalanta ha deci-
ché causa infortuni, acciacchi e punti ma ne
nessuno, visto che i miei amici, so di sospendere ogni iniziativa prevista per la
virus influenzali per il ritiro di abbiamo fatti
mia moglie e i parenti sono tut- serata. Sul campo comunque la squadra cerche-
Vicenza ieri il pullman granata ti del Toro. I fischi sono merita- soltanto 6
ha caricato solo 18 giocatori rà la terza vittoria in dieci giorni e Colantuono
ti, e io ho rispetto per la gente ha intenzione di pescare a piene mani nello sfar-
(compreso il centrocampista della Maratona perché ci anda-
della Primavera, Fabio Panepin- zoso organico allestito dal presidente Percassi:
vo pure io». rispetto a Torino tornano Barreto, Ferreira Pin-
to), ma nonostante i problemi –
to, Ruopolo e Marilungo. Solo Talamonti è out,
fisici e di classifica - lo spogliato- Emergenza A Vicenza, dove si l’unico dubbio è Raimondi, per la febbre.
io è unito. giocherà un’altra fetta di pan-
Franco Lerda, 43 anni, prima stagione alla guida del Torino IMAGE china, Lerda dovrà fare a meno Qui Novara Tesser recupera Ludi, Marianini e
Senza maschera A dirlo è Fran- di mezza squadra: oltre allo Rigoni, ma perde nuovamente Morganella per
co Lerda che stavolta butta la squalificato D’Ambrosio e agli il problema alla caviglia. Sulla destra quindi
maschera e mostra i denti: «Qui infortunati De Vezze e Rubinho tocca all’esperto Gheller, al rientro dalla squali-
non esistono gruppi o gruppet- I RIVALI INIZIO ALLE ORE 19 (entrambi k.o. per stiramento) fica. Migliorano le condizioni di Porcari, anche
ti, e non c’è chi rema contro. Lo- e Pagano (distorsione), non so- se solo dopo la rifinitura di questa mattina si
ro, i giocatori, sono i primi ad
essere dispiaciuti, mica se ne
Vicenza, si rivede anche Paro no partiti gli influenzati Zanet- deciderà sul suo utilizzo. Davanti, confermato
ti, Ogbonna e Budel; gli ultimi il tandem Bertani-Gonzalez con il grande ex Pi-
fregano. Il resto, invece, sono VICENZA Maran valuta le scelte anche Paro che potrebbe due potrebbero raggiungere i nardi a supporto. Un Novara determinato, co-
tutte stupidaggini». Alza la vo- per il centrocampo dove ha andare in panchina. compagni in extremis. Un Toro me conferma Tesser: «Andiamo a giocarcela a
ce, il tecnico granata, che non a disposizione varie soluzioni, L’unico giocatore non a dimezzato ma ferito, e quindi testa alta, senza timori né pressioni». Intanto i
ne può di spifferi e sussurri sul- ma sembra intenzionato disposizione è Tonucci, pericoloso. Questo almeno si tifosi si stringono attorno alla squadra: nono-
la coesione del Toro nel chiuso a confermare Morosini in regia ma in difesa torna Zanchi. augura Cairo: «Dobbiamo anda- stante le restrizioni (biglietti in vendita ai soli
dello spogliatoio. E allora si insieme a Botta e a uno fra ARBITRO Guida di Torre re avanti più cattivi che mai. residenti in Lombardia o ai possessori di tesse-
mette davanti lui, che preferi- Rigoni e Rossi. E' di nuovo Annunziata (andata 1 2, Dobbiamo diventare più cinici, ra del tifoso), saranno quasi in 400.
sce far da scudo un po’ a tutti: disponibile dopo circa tre mesi inizio alle ore 19). è vero: ma lo diventeremo», è
«Nelle ultime quattro partite la speranza del presidente. Arbitro Tozzi di Ostia (andata 0-2).

LEGA PRO
PRIMA DIVISIONE IL RECUPERO DEL GIRONE A
TENSIONE
SECONDA DIVISIONE 22a GIORNATA f Gare e arbitri (ore 14.30)
Lumezzane-Bassano Spal contestata Carpi-Carrarese il meglio del girone B
è una sfida da playoff per le 5 sconfitte
FERRARA Una cinquantina di Girone A: occasione Tritium. Girone C: il Trapani punta il Latina
dOggi la Prima divisione ripo- Così oggi in campo (ore 14.30):
LUMEZZANE (4-4-2) Trini; Pisacane,
tifosi ha contestato la Spal GIRONE A (25a) GIRONE B GIRONE C
sa: si gioca solo il recupero Lu- Checcucci, Emerson, Bencivenga;
(reduce da 5 sconfitte di fila)
CASALE-SANREMESE CARPI-CARRARESE CATANZARO-VIGOR LAMEZIA
mezzane-Bassano nel girone Lauria, Calliari, Finazzi, Bradaschia; durante l’allenamento. C’è Aversano di Treviso Mariani di Aprilia Petroni di Roma (a porte chiuse)
A. Nicola ha solo l’imbarazzo Volpato, Ferrari. (Di Gennaro, Luciani, stato un faccia a faccia tra i ENTELLA-SACILESE CELANO-GAVORRANO FONDI-NORMANNA
della scelta, perché anche Fer- Zanardini, Alberti, Dadson, Lo Iacono, tifosi e la squadra, durante il Fiore di Barletta Ceccarelli di Terni Bellutti di Trento
Inglese). All. Nicola. PRO PATRIA-PRO VERCELLI CROCIATI NOCETO-BELLARIA ISOLA LIRI-MILAZZO
rari, Dadson e Mancini sono re- BASSANO (4-3-3) Grillo; Lorenzini, quale sono volate anche Si gioca domani alle 20.45 (diretta su Rai Sport 1) Chiantini di Pisa Losito di Pesaro
cuperati e l’unico assente è il Basso, Porchia, Veronese; Mateos, alcune frasi al di sopra delle RENATE-MEZZOCORONA GIACOMENSE-L'AQUILA MATERA-VIBONESE
lungodegente Pini; intanto il Caciagli, Beccia; Rodriguez, righe. Poi Remondina, il suo Adduci di Paola Cangiano di Napoli Dei Giudici di Latina
Longobardi, Baido. (Rossi Chauvenet, RODENGO-FERALPI SALO' GIULIANOVA-CHIETI MELFI-LATINA
Tnas ha dichiarato inammissi- vice Brescia e alcuni giocatori Fogliano di Perugia
Zamuner, Vigo, Niada, Venitucci, Peretti di Verona Abbattista di Molfetta
bile il ricorso della società per Madiotto, La Grotteria). All. Jaconi. hanno riportato la calma. SAMBONIFACESE-LECCO
PRATO-POGGIBONSI NEAPOLIS-BRINDISI
la sconfitta a tavolino con SPEZIA Nuovo ingresso nello Bruno di Torino
ARBITRO Romani di Modena Affinito di Frattamaggiore D'Iasio di Matera (a porte chiuse)
TRITIUM-CANAVESE
l’Alessandria e la penalizzazio- (Marinelli-Della Mora). Spezia: è Beppe Spalenza, Magno di Catania SAN MARINO-SANGIOVANNESE POMEZIA-AVELLINO
ne in seguito al caso Ferrari. Ja- GIRONE A Questa la classifica nel girone uomo di fiducia del presidente VALENZANA-SAVONA Aloisi di Avezzano Manganiello di Pinerolo
A dopo 25 giornate: Gubbio (-1) p. 52; Greco di Lecce VILLACIDRESE-FANO TRAPANI-CAMPOBASSO
coni deve rinunciare agli squa- Sorrento 44; Salernitana (-3) 38; Volpi, ex Brescia e d.g. della La Penna di Roma Zappatore di Taranto
Riposa MONTICHIARI
lificati Ghosheh e Pellizzer e Alessandria (-1) 37; Bassano* 36; Pro Recco (pallanuoto). Volpi CLASSIFICA Tritium (-2) p. 42; Pro Patria* (-4) 41; Pro
all'infortunato Guariniello, ol- Verona 35; Lumezzane* (-1), Spal (-1) e dice: «Il d.s. Varini ha la mia Vercelli* 40; Lecco 38; Feralpi Salò*(-2) 35; CLASSIFICA Carpi p. 47; Carrarese 42; Giacomense, CLASSIFICA Latina p. 44; Trapani (-1) 41; Milazzo 37;
Ravenna 33; Spezia (-2) e Reggiana 32; Savona*(-4) 33; Renate 31; Rodengo (-2) 30; Canavese Chieti e L'Aquila 32; Poggibonsi 31; San Marino 30; Neapolis 35; Normanna 34; Avellino e Pomezia 33;
tre al solito Iocolano; difesa Cremonese 31; Como (-1) 29; Pavia 28;
massima stima, ma Spalenza
Prato 28; Bellaria 25; Crociati Noceto e Celano 24; Matera 31; Melfi (-2) e Vigor Lamezia 26; Fondi e
(-6) 28; Sambonifacese* e Montichiari 27; Entella (-1)
quindi ridisegnata e attacco Alto Adige e Pergocrema 27; Monza e sarà il mio unico riferimento». 23; Valenzana* (-1) 21; Sacilese 20; Casale 17; Gavorrano 22; Sangiovannese (-10) 18; Giulianova 17; Brindisi (-1) 25; Isola Liri 21; Campobasso 20; Vibonese
con il tridente. Paganese 19. (*una partita in meno). Sanremese 15; Mezzocorona* 14. (* ha già riposato) Fano (-2) 16; Villacidrese (-10) 8. (-1) 15; Catanzaro (-5) -2.

SERIE D 26a GIORNATA f Girone F: il Rimini ne fa 7 e avvicina il Teramo. Oggi nel big match il Pontedera può riaprire il girone D (ore 14.30)
GIRONE A (29a) GIRONE B GIRONE C GIRONE D GIRONE E GIRONE F (29a) GIRONE G GIRONE H GIRONE I (29a)
ACQUI-CUNEO CASTELLANA-PONTISOLA CHIOGGIA-ROVIGO BAGNOLESE-VEROLESE AREZZO-FLAMINIA LUCO CANISTRO-R. RIMINI 3-1 ANZIOLAVINIO-BACOLI ARZANESE-PISTICCI 2-1 CASERTANA-MODICA
Paolini di Ascoli Piceno Scarica di Castellammare di Stabia Della Valle di Albenga Pasqua di L’Aquila Loiodice di Matera RIMINI-OL. AGNONESE 7-0 Giovani di Grosseto Giocata ieri Ceccarelli di Rimini
AQUANERA-LAVAGNESE CASTIGLIONE-LEGNAGO CONCORDIA-MONTEBELLUNA BORGO A BUGG.-PONTEDERA CASTEL RIGONE-SCANDICCI TERAMO-ATL. TRIVENTO 1-1 ARZACHENA-TAVOLARA 2-2 BATTIPAGLIESE-FORTIS TRANI EBOLITANA-ACIREALE
Vaccher di Pordenone Colosimo di Torino Giacomozzi di Fermo Ferrari di Mestre Moro di Latina e VENAFRO-SANTARCANG. 1-1 La Posta di Frosinone Bergonzini di Civitavecchia Rasia di Bassano del Grappa
ASTI-BORGOSESIA COLOGNESE-CASTELNUOVOS. MONTECCHIO-BELLUNO CASTEL S. PIETRO-CAMAIORE MONTEVARCHI-F. JUVENTUS Giocate ieri ASTREA-GUIDONIA CAPRIATESE-ISCHIA FORZA E COR.-HINTERREGGIO
Amoroso di Paola
Capilungo di Lecce Alfaré di Mestre Peruzzi di Perugia Zancanaro di Treviso CIVITANOVESE-BOJANO Calogiuri di Lecce Lombardi di Brescia Vesprini di Macerata
BORGOROSSO-GALLARATESE
Lazzeri di Arezzo DARFO-VOGHERA OPITERGINA-SANDONÀJESOLO FORCOLI-PONSACCO ORVIETANA-SESTESE Antinori di Roma BUDONI-PORTO TORRES 0-1 CASARANO-FRANCAVILLA F. 2-0 MAZARA-ROSSANESE
CHIAVARI-NOVESE Piccinini di Forlì Fracassi di Campobasso Stazi di Ciampino Pollaci di Palermo FOSSOMBRONE-ATESSA VDS Dal Borgo di Verona Giocata ieri Bertani di Pisa
Andreini di Forlì (a Lavagna) INSUBRIA-CANTÙ SAN PAOLO SAN PAOLO-TORVISCOSA PAVULLESE-FIORENZUOLA PERUGIA-DERUTA Marcolin di Schio CASTIADAS-APRILIA FRANCAVILLA S.-ANGRI MESSINA-REAL NOCERA
CHIERI-SARZANESE Boggi di Salerno Timpani di Roma Bertazzoli di Chiari (16.30, Savignano) Ambrogio di Cosenza RENATO CURI-MIGLIANICO Rossi di Rovigo Lacalamita di Bari Fabbri di San Giovanni Valdarno
Messina di Acireale MANTOVA-OLGINATESE SANVITESE-VENEZIA PIZZIGHETTONE-MEZZOLARA PIANESE-MONTERIGGIONI Del Rosso di Molfetta MONTEROTONDO-FIDENE GROTTAGLIE-POMIGLIANO NOLA-MARSALA
SAINT CHRISTOPHE-SANTHIÀ Brodo di Viterbo Casaluci di Lecce Abagnara di Nocera Inferiore Bucchino di Torino SAMB-RECANATESE Pierro di Nola Lertua di Tivoli Affatato di Domo (a Brusciano, p.c.)
Melidoni di Frattamaggiore TRENTO-ALZANOCENE TAMAI-ESTE ROSIGNANO-TUTTOCUOIO PONTEVECCHIO-SP. TERNI Ghersini di Genova SANLURI-VITERBESE MURGIA-GAETA 0-2 NOTO-SAMBIASE
SEREGNO-ALBESE Rossi di Novara Pagliardini di Arezzo Frizza di Perugia Michieli di Padova CESENATICO-SANTEGIDIESE Martelli di Lanciano Giocata ieri Rizzo di Siena
Prontera di Bologna VILLAFRANCA-CARATESE TREVISO-KRAS REPEN RUDIANESE-CASTELFRANCO SPOLETO-SANSEPOLCRO e FORLÌ-JESINA SELARGIUS-ZAGAROLO OSTUNI-BOVILLE ERNICA SAPRI-NISSA
SETTIMO-DERTHONA Magrini di Città di Castello Martinelli di Roma Vitulano di Livorno Diomaiuta di Albano Laziale Rinviate Chiavaroli di Pescara Falzone di Palermo Carrisi di Brindisi
Bottari di Messina VIRTUS VECOMP-SOLBIATESE UNION QUINTO-PORDENONE RUSSI-CARPENEDOLO TODI-GROUP CITTÀ DI CASTELLO CL. Teramo* p. 59; Rimini 56; VIRIBUS UNITIS-CYNTHIA SANT’ANTONIO ABATE-NARDÒ VALLE GRECANICA-CITTANOVA
VIGEVANO-RIVOLI Urselli di Taranto Accomando di Olbia Rinviata Perotti di Legnano Santarcangelo* 55; Santegidiese Bovini di Ragusa (ad Arzano) Calabrese di Lecco Raspollini di Livorno
Di Stefano di Brindisi CLASSIFICA Mantova p. 50; Colo- CLASSIFICA Treviso p. 55; Vene- CLASSIFICA Borgo a Buggiano p. CLASSIFICA Perugia p. 58; Todi 52; (-1) 46; Jesina e Forlì 45; Real CLASSIFICA Monterotondo p. 48; CLASSIFICA Arzanese* p. 57; CL. Ebolitana p. 62; Forza e
CL. Saint Christophe p. 58; Cuneo
57; Asti* 52; Aquanera 49; Sere- gnese 45; Voghera 44; Pontisola 41; zia 53; Tamai 44; San Paolo (-1) 41; 56; Pontedera 49; Camaiore 42; Ru- Castel Rigone 49; Sansepolcro* 42; Rimini* 42; R. Curi e Atl. Trivento* Aprilia 47; Bacoli 44; Zagarolo e Viri- Gaeta* 51; Pomigliano 47; Casarano* Coraggio* 56; Casertana 54; Turris e
gno, Santhià e Borgosesia 48; La- Darfo e Cantù SP 38; Legnago 36; Al- SandonàJesolo 40; Union Quinto e dianese 41; Castelfranco* e Forcoli Group Città di Castello* e Pianese 38; 40; Civitanovese 39; Recanatese** bus Unitis 41; Porto Torres* 40; An- 46; Nardò 45; Murgia* 38; F. Trani 36; Nissa* 45; V. Grecanica* 44; Sambia-
vagnese 43; Chiavari e Acqui 42; zanoCene 35; Olginatese 34; V. Ve- Rovigo 39; Chioggia 36; Pordenone 40; Bagnolese 38; Pizzighettone e Ro- Spoleto e Pontevecchio 37; Flaminia 38; Samb e Luco Canistro* 37; Ates- ziolavinio, Fidene, Arzachena* e Vi- Grottaglie 35; Ischia 34; Capriatese e se 43; Sapri 40; Hinterreggio 38; Mes-
Gallar. 40; Chieri e Rivoli 34; Nove- comp 33; Castiglione 32; Castelnuo- 34; Este 32; Sanvitese (-1) 30; Con- signano 36; Pavullese* e Mezzolara 36; Sp. Terni 35; Scandicci e Monte- sa VdS 35; Olympia Agnonese** e terbese 36; Budoni* 33; Selargius e Boville Ernica 33; Sant'Antonio Abate sina (-3) 36; R. Nocera* 35; Noto* 33;
se 33; Derthona 31; Sarzanese* voSandrà 30; Insubria 29; Castellana cordia 29; Montecchio, Opitergina e 35;Ponsacco 32; Tuttocuoio e Fioren- varchi 28; Arezzo 26; Orvietana 24; Venafro*31; Miglianico 26; Cesenati- Astrea 29; Guidonia 26; Tavolara* 31; Francavilla S. 29; Pisticci* 28; Bat- Cittanova 30; Acireale* e Marsala 27;
30; Albese 24; Borgor. 23; Vigeva- 28; Villafranca 26; Trento 23; Carate- Montebelluna 25; Belluno 22; Kras zuola 30; Carpenedolo 23; Russi e Ca- Deruta 23; Sestese 22; F. Juve 21; co 22; Fossombrone* 21; Bojano** 23; Cynthia 22; Sanluri 21; Castiadas tipagliese 27; Angri 24; Francavilla F.* Modica* 26; Mazara e Rossanese*
no 20; Settimo 12. (* una in meno) se e Solbiatese 22. (* una gara in più) Repen 21; Torviscosa 18. stel SP 18; Verolese 6. (*una in meno) Monteriggioni 20. (* una gara in meno) 9. (** una gara in più; una in meno). 19. (* una gara in più) 18; Ostuni 12. (* una gara in più) 22; Nola* 6. (* ha già riposato)
DOMENICA 6 MARZO 2011
R LA GAZZETTA SPORTIVA
DOMENICA 6 MARZO 2011
LA GAZZETTA SPORTIVA R

MOTORI
TRE IDEE DAL GUSTO RETRÒ
RED BULL RB7 RENAULT R31 TORO ROSSO STR6

OGGI IERI OGGI IERI OGGI IERI


Gli scarichi (indicati dalla freccia) Già nel 1985 la Renault RE50 di La Renault R31 adotta una L’uscita dei collettori di La Toro Rosso ha staccato le pance Il «doppio fondo» era stato
della Red Bull escono dalla parte Michel Tetu aveva convogliato soluzione ardita: gli scarichi, scarico come appariva sulla dal fondo vettura con l’obiettivo di introdotto sulla Ferrari F92A:
posteriore del fondo (in giallo) e l’aria calda (indicata dalle anziché nel posteriore, soffiano Ferrari F2005 di Aldo Costa: convogliare l’aria (come indicano le in rosso è evidenzato il
soffiano l’aria calda verso le frecce) in uscita da radiatori e davanti alle fiancate. In alto Nick la scelta era stata assunta frecce) nel posteriore della vettura. «vuoto» tra il fondo e le pance.
ruote. In alto Sebastian Vettel al scarichi verso le ruote posteriori Heidfeld al volante della vettura per ragioni aerodinamiche Nella foto sopra Sebastian Buemi al Sotto il fondo vettura staccato
volante della RB7 COLOMBO sponsorizzata Lotus COLOMBO volante della Str6 SPORTMEDIA

Benvenuti in Formula vintage


Red Bull, Renault e Toro Rosso ripropongono soluzioni già sperimentate negli Anni 80-90 e 2000
GIORGIO PIOLA
5 RIPRODUZIONE RISERVATA

dMartedì scatterà sul circuito


Gli scarichi della RB7
te, vi furono proteste accompa-
gnata dalla richiesta di mettere
al bando questa idea firmata da
Jean Claude Migeot. Ma dopo il
Introdotto un anno fa, è stato
poi modificato, arrivando alla
versione attuale che soffia all’in-
terno dei canali laterali. Anche
4 TORINO PREMIATI I MIGLIORI ITALIANI
MARTEDÌ
di Montmelò l’ultima sessione
di collaudi prima dell’inizio del
già visti nel 1985,
quelli rovesciati della
beneplacito della Fia tutti si
adeguarono e la soluzione di-
in questo caso è diventata una
tendenza, con soluzioni più SI TORNA Domenicali:
IN PISTA
Mondiale slittata al 27 marzo
(Melbourne) dopo il «ritiro»
del Bahrain. E in questa occasio-
R31 nel 2005 e il
doppio fondo della
venne una tendenza generale
delle monoposto turbo.
Adesso la Renault si è spinta si-
estreme su quasi tutte le altre
monoposto, nonostante l’aboli-
zione dei doppi diffusori.
«Siamo ottimisti
ne dovremmo vedere finalmen-
te le monoposto nella loro ve-
Str6 risale al 1992 no a far fuoriuscire gli scarichi
nella parte iniziale delle fianca- Doppio fondo Spicca poi la solu-
Martedì
Scattano i test a Ferrari robusta»
ste aerodinamica definitiva o te, per dare energia al flusso zione del doppio fondo reinter- Montmelò
quasi. Ma quello che si è già vi- scorso anno aveva ripreso il sof- d’aria che passa sotto di esse e pretata da Giorgio Ascanelli al- (Spagna) con
sto sinora mostra una curiosa fiaggio laterale degli scarichi, ti- alimentare il diffusore, incre- la Toro Rosso, con tante simili- Red Bull e Il 19 marzo riapre il Museo
tendenza: rivisitare in chiave
moderna soluzioni viste in pas-
midamente apparso nell’85 sul-
la Renault RE50.
mentandone l’efficienza. Per
far ciò ha rovesciato il senso di
tudini con il progetto, ahimè di-
sastroso, della Ferrari F92A del
McLaren. A
Parigi il Consiglio
dell’Auto dopo 4 anni di lavori:
sato, 20 o addirittura 30 anni uscita dei collettori, un po’ co- ’92. La monoposto di Faenza ha Mondiale Fia è costato 33 milioni di euro
fa. Scarichi Quest’anno proprio la me fatto sulla Ferrari F2005. rialzato le fiancate per creare decide se e
Renault ha stupito tutti con Non solo. La Renault avrebbe un secondo canale Venturi per quando FABRIZIO TURCO
Sospensione Una avvisaglia un’esasperazione del soffiag- in serbo soluzioni ancor più convogliare più aria al posterio- rimettere 5 RIPRODUZIONE RISERVATA
c’era stata un paio di anni fa, gio degli scarichi che ricalca estreme, che potremmo vedere re. il GP del Bahrain
quando Adrian Newey rispolve- una soluzione apparsa sulla mo- in pista nei prossimi giorni. in calendario TORINO d La Ferrari avrà anche perso la F della
rò sulla Red Bull RB5 lo schema noposto francese nel 1983: a Fiancate Anche la McLaren sigla della sua monoposto, in seguito al conten-
di sospensione a tirante al retro- Montecarlo le RE30 mostraro- Soffiaggio Si deve sempre ad MP4-26 si è ispirata al passato, Mercoledì zioso con la Ford, ma Stefano Domenicali non
treno, abbandonata da oltre 20 no gli scarichi che soffiavano di- Adrian Newey l’aver ripescato con le fiancate molto alte ai lati Vanno in pista perde la fiducia. «Certo, siamo ottimisti, ma
anni. Ebbene a due stagioni di rettamente nei canali laterali del soffiaggio laterale davanti e basse al centro che ricordano anche Ferrari, aspettiamo la prima gara della stagione, il 27
distanza è stata adottata da 8 del diffusore. Come spesso ac- alle ruote posteriori, introdotto quelle della Benetton B185 e Williams e marzo a Melbourne, in Australia» dice Domeni-
team su 12! Sempre Newey lo cade di fronte a soluzioni inedi- brevemente dalla Renault R50. della Ferrari F310. Mercedes cali. Mentre a Maranello è iniziato il conto alla
rovescia per la prima bandiera a scacchi del
Sabato 2011, il direttore della Gestione Sportiva del
Finiscono i test Cavallino ha partecipato, nella sede del ristrut-
MONDIALE RALLY TRICOLORE turato Museo Nazionale dell’Automobile di To-
27 marzo rino, alla premiazione della Csai dei migliori
Loeb leader in Messico Il fratello di Vale sfida A Melbourne piloti italiani del 2010.
(Australia) scatta «Le verifiche di Alonso e Massa confermano
Ogier lo insegue a 19"7 un... Rossi nella MiniGP il Mondiale che la macchina sembra essere molto affidabile
— ha aggiunto Domenicali — ma non abbiamo
Avanti tutta, senza paura. In lotta ravvicinata REGGIO EMILIA — Luca Marini (a fianco nella foto ancora il quadro della situazione nel con-
dopo la prima giornata del Rally del Messico, 2ª BALLANTE), il fratello minore di Valentino Rossi fronto diretto con le rivali concorrenti,
prova iridata, i due piloti Citroën, Sébastien Loeb (compirà 14 anni il 10 agosto), prosegue la soprattutto per tutte le novità che entre-
e Sébastien Ogier, hanno affrontato la seconda propria carriera in moto: quest’anno correrà il ranno in vigore da quest’anno. A parti-
con ugual determinazione. La prima speciale del campionato italiano MiniGP (80 cmc) con la Rmu re dalla gestione dei pneumatici».
giorno ha premiato l’iridato, che ha sfruttato il di Reggio Emilia. Ieri la presentazione del team Intanto, in attesa del via ufficiale del-
vantaggio di seguire sugli sterrati le tracce nel quale Luca troverà come compagno di la stagione di F.1, il mondo dei mo-
lasciate dal più giovane compagno di squadra. E squadra Riccardo... Rossi. tori guarda con curiosità — ma an-
l’allungo è continuato lentamente, fino a mettere «Probabilmente in pista mi troverò a sfidare un che con orgoglio — alla inaugura-
insieme un piccolo gruzzolo. A metà giornata, i Rossi — ha detto scherzando Luca, che zione del Museo di Torino. Che
19"7 che dividono Loeb da Ogier bastano a frequenta la terza media a Tavullia — e comunque riaprirà ufficialmente i battenti il
chiarire le intenzioni bellicose dell’Extraterrestre. io sono molto contento di essere stato ingaggiato 19 marzo, alla presenza del Presi-
Dietro a loro, il vuoto o quasi: Mikko Hirvonen, 3˚ da questa scuderia che nelle ultime due stagioni dente della Repubblica Giorgio
con la Ford è a 1’43", Jari Matti Latvala a 3’20". ha vinto il titolo italiano». Napolitano, dopo quattro anni di la-
Petter Solberg, dopo essere scivolato indietro Il tricolore miniGP si disputerà su sette prove, la vori e 33 milioni di investimento. Risul-
per un guasto elettrico della sua Ds3, è solo 6˚ a prima il 10 aprile a Castelletto di Branduzzo tato: il museo ha cambiato volto grazie
7’26". Oggi il gran finale con le ultime due speciali (Pavia): Luca, che avrà il numero 97 sul cupolino, ai 22 milioni destinati alla ristrutturazio-
e la Power Stage nella quale i protagonisti si è ormai un veterano perché ci ha già corso l’anno ne dell’edificio curata dall’architetto Cino
giocheranno qualche punto supplementare. scorso, finendo 6˚, primo nei quattro tempi. Stefano Zucchi, e ai restanti 11 utilizzati per gli
Guido Rancati Maurizio Bruscolini Domenicali allestimenti interni, firmati dallo sceno-
CANONERO grafo Francois Confino.
DOMENICA 6 MARZO 2011
R LA GAZZETTA SPORTIVA

SCI NORDICO MONDIALI CICLISMO VUELTA MURCIA


y 8
SALTO
A SQUADRE
UN CASO
DOPING
Riecco Contador
«Per i miei tifosi
AUSTRIA 1ª SPINOSO

Contador viene
RISULTATI trovato positivo

e per il team»
Fondo. 30 km al clenbuterolo
tl in linea (antiasmatico) il
donne: 1. 21 luglio 2010,
Therese Johaug nel secondo
(Nor) 1h23’45"1; giorno di riposo
2. Marit
Bjoergen (Nor)
a 44"; 3.
del Tour, poi
vinto con 39" su Vola sul Collado Bermejo, la Cima Pantani
Andy Schleck:
Justyna
Kowalczyk (Pol)
50 picogrammi/ È la prima vittoria dopo l’assoluzione
ml, una quantità
a 1’34"; 4. Kalla molto bassa.
(Sve) a 2’05"5;
5. Steira (Nor) a Therese Johaug, 22, nello splendido scenario di Holmenkollen con vista sulla baia di Oslo AP
2’20"8; 6. RITARDO
Skofterud (Nor) L’Uci annuncia

Favola Johaug
a 2’36"4; 7. la positività con
Fessel (Ger) a notevole
3’03"9; 8. ritardo,
LONGA a solo il 30
3’09"8; 9. settembre,

La mini bionda
CONFORTOLA a e lo sospende.
3’10"2; 10. Haag Contador si
(Sve) a 3’11"4; giustifica
11. Lahteenmaki dichiarando di
(Fin) a 3’57"; 12. aver mangiato

doma Bjoergen
Zeller (Ger) a carne
4’00"7; rit. contaminata.
RUPIL.
SENTENZA
SALTO L’8 novembre
Grande
trampolino a
Vince la 30 km tl e le impedisce il record: l’Uci chiede alla
Federciclo
squadre spagnola di
(HS134): 1. «Scusami». La Longa 8ª: «Forse mi ritiro» procedere. Il 26 Alberto Contador, 28 anni, esulta a Sierra Espuña: ha vinto al 7˚ giorno di gara BETTINI
Austria gennaio il
(Schlierenzauer, DAL NOSTRO INVIATO nate. «Ero nervosa, ma sentivo di stare Comitato CIRO SCOGNAMIGLIO Rischi «Io sono supercontento — ha
Koch, Kofler, STEFANO ARCOBELLI bene, non potevo aspettare Marit, chilo- disciplinare cscognamiglio@gazzetta.it spiegato Contador —, ma mi viene da
Morgenstern): 5 RIPRODUZIONE RISERVATA
metro dopo chilometro mi rendevo con- propone 1 anno 5 RIPRODUZ ONE RISERVATA pensare più alla squadra, a tutta la fidu-
500.00; 2. to che stavo costruendo qualcosa di in- di stop. cia che ha avuto in me, e alla gente, che
Norvegia HOLMENKOLLEN (Nor) dI Mondiali in rosa credibile in un’atmosfera pazzesca» di- Il 15 febbraio, dPrimo sul Collado Bermejo: la cima mi ha appoggiato durante la tappa in
(Jacobsen, si chiudono con l’urlo grazioso e il pian- rà le neo iridata ricevendo i complimen- invece, arriva la dedicata a Marco Pantani, che era il suo maniera incredibile». Poi la confessio-
Evensen, to sincero della vichinga dalle trecce do- ti della sconfitta e felice: «Ha tutto il sentenza idolo. E primo — 8 chilometri più avan- ne di un grosso rischio: «In discesa, so-
Bardal, Hilde) rate: Therese Johaug. mio rispetto per come ha vinto, è stata a lui ti — sul traguardo di Sierra Espuña a prattutto in una curva a sinistra, ci è
456.4; 3. formidabile». favorevole: è braccia alzate, come non gli capitava mancato veramente poco che volassi
La chiamano «Duracell», tanto alte so- fuori strada». «L’inverno non è stato fa-
Slovenia (Prvis, no le sue frequenze e le sue velocità su- accolta la dall’arrivo in salita sull’Alpe d’Huez al
Teps, Damjan, Azzurre Le lacrime di Antonella Confor- richiesta di Giro del Delfinato 2010 (12 giugno), cile — ha continuato — e sono un po’
gli sci. Una Belmondo di 23 anni che di- tola meritano altrettanto rispetto: lo sovrappeso, ma il mio stato di forma è
Kranjec) 452.6; verrà, assatanata in salita, imprendibile applicare Una differenza: stavolta non ha fatto il
4. Germania sport sa offrire gioie e dolori speciali co- l’articolo 296 gesto del pistolero, marchio di fabbrica perfetto se consideriamo il mese in cui
persino per Marit Bjoergen in una 30 me l’esperienza vissuta da questa 35en- siamo. In salita tutta la Geox è stata for-
451.9 km a skating in linea che pare sia una del regolamento di tutti i suoi grandi trionfi. Ma è sem-
ne trentina nella gara d’addio dopo set- antidoping pre di Alberto Contador che stiamo par- tissima, ma io sono andato esattamente
selezione del campionato di Norvegia: te Mondiali: «E’ il mio miglior risultato come speravo. Che cosa significa vince-
dell’Uci, lando.
OGGI in 4 tra le prime 6, le intruse sono la in carriera ai Mondiali, sono contenta secondo il quale re qui? Devo dire, sinceramente, che è
Fondo. Ore 13 solita e solida polacca Justyna Kowal- per averlo raggiunto proprio qui e nel- un vero orgoglio conquistare una tappa
czyk che scia a papera e scende dalla
il ciclista non Da solo La seconda tappa della Vuelta
(dirette Rai l’ultima occasione, ma sono tanto triste dev’essere con una salita dedicata a Marco Pantani
Sport ed collina con un altro bronzo e senza ori Murcia era appena il settimo giorno di
perché mi sento responsabile per la me- squalificato se gara nel 2011 per il 28enne madrileno, (il Pirata veniva spesso a correre questa
Eurosport): 50 (ma vincerà la Coppa del Mondo) e il daglia mancata in staffetta. Purtroppo è dimostra di non corsa, che vinse nel 1999, ndr»).
km tl in linea cigno svedese Charlotte Kalla, 4ª a rientrato in gruppo al Giro dell’Algarve
successo tutto troppo in fretta, e non aver agito per (16-20 febbraio) dopo la clamorosa as-
uomini (Di 2’20; dopo le altre due norge di staffet- ero pronta». Anche la Longa ha disputa- colpa o Piani Sulla crono di oggi, Contador co-
Centa, Piller ta, Steira e Skofterud, seguono la tede- soluzione della Federciclo spagnola per
to un Mondiale in forma e pur racco- negligenza nel la positività al clenbuterolo del Tour me d’abitudine non si è sbilanciato:
Cottrer, sca Flessel, Marianna Longa 8ª a 3’09" e gliendo posizioni di prestigio torna a ca- processo «Coppel e Menchov vanno forte. Partia-
Moriggl, Clara) Antonella Confortola 9ª a 3’10" e con 2010: per inciso, sua ultima vittoria uffi-
sa a mani vuote e con un figlio che la d’ingestione di ciale (25 luglio), terzo sigillo nella cor- mo alla pari». Di certo, ha confermato il
Silvia Rupil ritiratasi dopo 11 km. reclama: «Per sapere se mi ritiro devo suo programma: sarà al Giro di Catalo-
un prodotto sa francese e quinta vittoria consecuti-
ancora parlare con Michele che a set- quale il va in una grande corsa a tappe, se consi- gna (21-27 marzo), Vuelta Castilla y Le-
Annuncio «Poteva rallentare un po’ quel tembre andrà a scuola». Un fondo trico- clenbuterolo. on (13-17 aprile) e Freccia Vallone (20
motorino, ha fatto fare una brutta figu- deriamo il Giro d’Italia e la Vuelta del
lore senza Arianna e Marianna quanto 2008. Inarrestabile, o almeno così sem- aprile), prima di ritornare dopo 3 anni
ra alla Bjorgen...» sorride liberata mam- dovrà aspettare per tornare a trionfare? al Giro d’Italia.
ma Mary che dopo la sorpresa della vi- RICORSO brava...
spa Teresa spaventa il clan Italia: «Sì, al L’Uci riceve il
50% smetto ma deciderò a fine stagio- dossier dalla Telenovela La comunicazione della posi-
ne, non fatemelo dire ai Mondiali». Un OGGI LA 50 KM TL UOMINI Spagna il 24 tività, avvenuta il 30 settembre, ha dato IL N˚ 1 UCI SULL’APPELLO
guaio enorme per il fondo azzurro dopo febbraio: ha un il via a cinque mesi di aspre polemiche.
il ritiro annunciato di Arianna Follis, Tutti contro Northug mese per E il caso è ancora tutt’altro che chiuso. McQuaid: «Decidiamo
unica medagliata di questa spedizione decidere se Ma intanto Contador, con i nuovi colori
(saltatrice Runggaldier a parte).
Piller ritenta 14 anni dopo appellarsi o no della Saxo Bank-SunGard di Bjarne Riis prima del 24 marzo»
All’ora di pranzo si celebra l’ultimo atto al Tas. La Wada (ieri anche sul podio ha indicato più vol- «Su Contador decideremo se ricorrere al
Record negato Davanti a una Marit Bjo- dei Mondiali di sci nordico: la mitica 50 ha 3 settimane te le scritte sulla maglia), adesso può Tas entro il 24 marzo». Così Pat
ergen finora imbattibile, la Johaug ha km, che una volta ad Holmenkollen si supplementari correre: e ci ha messo poco a conferma- McQuaid, presidente dell’Uci, sul caso
gettato la maschera, infranto ogni alle- disputava solo in classico, poi in di tempo. re l’abitudine che lo vuole subito (e qua- dello spagnolo, che intanto si è affidato
anza, sbaragliando ogni tattica e la- alternanza con la tecnica libera, e si sempre) competitivo ad alto livello. all’avvocato Jean Luis Dupont (quello
sciando a ben 44" la compagna a caccia aveva due giri da 25 km; ora si fa anche Ieri, sul Collado Bermejo, ha attaccato a della sentenza Bosman nel calcio).
del primato dei primati. La scandinava in linea, e vede favorito il norvegese un chilometro e mezzo dalla vetta: «Ma «Abbiamo ricevuto il dossier nei giorni
si ferma a 4 ori e un argento: resta così Petter Northug, campione olimpico e le tante curve mi hanno quasi costretto scorsi (il 24 febbraio, c’è un mese di
immacolato il record in un Mondiale di mondiale (in alternato). a frenare» avrebbe poi precisato a fine tempo per presentare ricorso al Tas, ndr)
5 ori su 5 realizzato da Vjalbe a Tron- L’Italia presenta tre dei quattro gara. e lunedì (domani, ndr) il nostro avvocato
dheim 1997. «Scusami», le dirà la protagonisti della combinata e della Il secondo tentativo, a 500 metri dalla comincerà a lavorare sulla vicenda. Se
Johaug, già in stagione sul podio a Da- staffetta, cioè Pietro Piller Cottrer (1˚ cima, è stato quello buono, mentre alle Contador è colpevole oppure no? Non
vos, già medagliata ai Mondiali di Sap- nel ’97 e 2˚ nel 2010 quassù), Giorgio Di sue spalle i più attivi erano Menchov e posso dare alcuna opinione, però di
poro 2007 in una 30 km classica, già 7ª Centa (2˚ nel 2006), Roland Clara (il più Coppel: Contador si è buttato pancia a certo è un caso difficile per il nostro
ai Giochi e 2ª al Tour de ski con un’ar- in forma del gruppo) e Thomas Moriggl, terra in discesa, tagliando il traguardo sport. E’ come una nuvola sopra la
rampicata sul Cermis che ha fatto veni- un guastafeste da cui ci si può con 5" sul russo della Geox e sul france- testa». McQuaid ha anche affrontato il
re gli incubi alla Follis. Fenomenale, an- aspettare di tutto. «Serve un gioco di se della Saur-Sojasun (il quarto, il co- tema delle infiltrazioni durante le corse:
che quando esagera negli allenamenti: squadra più che mai», ammonisce lombiano Fabio Duarte sempre della Ge- l’Uci ha intenzione di arrivare a un bando.
Teresina soffre spesso ai piedi tant’è l’in- Piller: «Fare tappo contro gli stranieri? ox, è arrivato a 25"). In chiave vittoria «Spesso vengono trovate siringhe nelle
tensità con cui perfeziona il suo gesto Se vedo un compagno che parte, allora finale della breve corsa a tappe spagno- stanze d’albergo, non è una buona cosa
tecnico, che ieri tutti hanno potuto am- parto anch’io...». la, sarà decisiva la cronometro indivi- per l’immagine del ciclismo».
mirare in un’ora e 23’ di incessanti patti- duale di oggi a Murcia (12,4 km).
DOMENICA 6 MARZO 2011
LA GAZZETTA SPORTIVA R

sul nostro sito


CICLISMO LA CORSA GAZZETTA LO SPECIALE STRADE BIANCHE
CON LA VIDEOINTERVISTA A GILBERT a
8 I RIVALI OSS SOLO 25˚: «HO FATICATO»

CAMPIONE
DA GRANDI
«Ci ha battuto
CLASSICHE
Ma usciamo
Pro’ dal 2003,
Philippe Gilbert
ha vinto 33
a testa alta»
corse tra cui:
2 Lombardia, Ballan «Ora mi sento un altro»
2 Parigi-Tours,
2 Piemonte,
Cunego «Un 3˚ posto che vale»
l’interno. E così è stato. Filippo 2 Het Volk, 1

Che Gilbert!
il vincente, principe dell’ulti- Amstel, 1 tappa
mo chilometro, è scattato sulla al Giro e 2 alla
prima rampa, in progressione. Vuelta.
Damiano Cunego, alla sua ruo-
ta, ha ceduto qualche metro.
Alessandro Ballan, alla ruota ARRIVO
di Cunego, ha tappato il buco. 1. Philippe

Colpo da maestro
GILBERT (Bel,
Sorpassi impossibili Gilbert: Omega Pharma-
«Sapevo che, a quel punto, sa- Lotto), 190 km
rebbero stati difficili, se non in 4.44’26",
impossibili, i sorpassi». Ballan: media 40,079;

Trionfa a Siena
«Lo sapevo anch’io, già secon- 2. Alessandro
do, così, nel 2008». Cunego: Ballan (Bmc);
«A una cinquantina di metri, te- 3. Damiano Alessandro Ballan all’attacco con Daniel Oss BETTINI
nevo duro, speravo di rimonta- Cunego
re». Gilbert: «Aspettavo che (Lampre-Isd); DAL NOSTRO INVIATO
Ballan lanciasse la volata». Bal- 4. Kocjan (Slo);
Il belga firma la Montepaschi Strade Bianche lan: «Ai 250 metri l’ho affianca-
to». Gilbert: «Tutti e due, a tut-
5. Cancellara
(Svi); 6. Vicioso
SIENA dSe vince solo chi arriva primo, allora per
gli italiani la maledizione alla Montepaschi Stra-
davanti a Ballan e Cunego: «È una gara speciale» ta, fino all’ultima curva, ma io
all’interno». Ballan: «E io al-
(Spa); 7. Gatto;
8. Visconti;
de Bianche continua. Ma se la vittoria è anche
l’esterno. Finché ho avuto pau- quella con se stessi, in una propria personale cor-
9. Van Aver- sa, allora Alessandro Ballan, secondo, e Damiano
ra di sbattere contro le transen- maet (Bel); 10.
ne. Ho dovuto frenare violente- Cunego, terzo, a loro modo hanno vinto.
Wegmann (Ger); Ballan: «La situazione era ideale, perché davanti
mente». Gilbert: «Vinto». 11. Albasini alla corsa c’era anche il mio compagno Van Aver-
(Svi); 12. maet, e io potevo rimanere tranquillo - si fa per
Romanzo Le Strade Bianche Hesjedal (Can);
non sono una corsa: sono un dire - alla ruota dei migliori, e arrivare fresco -
13. De La anche questo si fa per dire - nel finale. Quando è
romanzo. Così vecchie da sem- Fuente (Spa);
brare nuove, così autentiche scattato Gilbert, prima ho cercato di recuperare,
14. D. Gutierrez poi anche di superarlo. Ma non ce l’ho fatta. Vin-
da sembrare artificiali, così ric- (Spa); 15.
che da sembrare povere. Geo- cere sarebbe stato il massimo, però sono conten-
Hincapie (Usa); to anche così: rispetto agli ultimi due anni, mi
grafia, storia, teatro. E avven- 16. Codol;
tura. Fra i più avventurosi, Pao- sento un altro, ho cambiato tanto se non tutto, e
17. Vila (Spa); considero questo secondo posto come la confer-
lo Longo Borghini, all’aria da
18. Sella; ma che ho ritrovato fiducia, convinzione, soprat-
quasi l’inizio a quasi la fine, vin-
citore dei tratti sterrati. Poi il 19. Pinotti; 25. tutto gambe».
gruppo dei più forti miracolo- Oss a 1’50"; 27.
samente compatto all’ultimo O’Grady (Aus) a Avventura E Cunego: «Sullo strappo finale conti-
chilometro. E il nuovo capola- 3’20"; 28. nuavo a dirmi di tenere duro, che magari sarei rien-
voro di Gilbert. «E’ una corsa Cavendish trato, che me la sarei potuta giocare. Ed è stato
— ha spiegato Filippo il Vin- (Gb); 30. Evans quasi così. Nell’ultimo chilometro Gilbert è andato
cente, al secondo successo del (Aus); 31. A. più forte, ne aveva più di tutti, ha sbriciolato un
2011 dopo una tappa alla Vol- Schleck (Lus). gruppo di 20 corridori. Ma lo considero un piazza-
ta Algarve — particolare, spe- Partiti 110, mento dignitoso e valoroso: era la mia prima Stra-
ciale, unica. Il pavé è boxe, bi- arrivati 58. de Bianche e l’ho interpretata bene, grazie anche
sogna sopportare urti costanti, al lavoro dei compagni per controllare la fuga e
lo sterrato è pattinaggio, biso- lanciare il finale. Senza radio è stata un’avventu-
gna saper pilotare. Il pavé vuo-
le forza, lo sterrato abilità. Sul
ALBO ra: vantaggiosa, perché così si parla di più con la
DAL NOSTRO INVIATO to, via Rinaldini, finché si spa- squadra, ma anche svantaggiosa, perché a un cer-
MARCO PASTONESI lanca Piazza del Campo. Com- pavé c’è meno velocità ma D’ORO to punto c’era un’ambulanza che arrivava in senso
plicato a piedi ad andatura turi- puoi stare in scia, sullo sterra- 2007 Kolobnev contrario. Per fortuna l’abbiamo vista in tempo».
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
stica, micidiale in bici a tutta. to se stai dietro a una macchi- (Rus); 2008
na ti accechi per la sabbia. Così Cancellara (Svi);
SIENA dCosì: 132 chilometri di Gioia Le Strade Bianche regalano tanta gioia a Ro-
le Strade Bianche non si posso- 2009 Lövkvist
strade asfaltate, 57 di strade Vivisezione In questo mondo berto Damiani, d.s. di Gilbert all’Omega Pharma
no paragonare ad alcuna cor- (Sve); 2010 M.
sterrate e uno — l’ultimo — di c’è chi regna sulle montagne, sa, se non a certe che facevo («Dedico questa vittoria ad Aldo Sassi, perché è
chi governa le crono, chi con- Iglinsky (Kaz); stata un inno al ciclismo come lo viviamo noi»), e
strada storica, cittadina, lastri- nel 2002, appena passato pro- 2011 Gilbert
cata. Quest’ultimo chilometro, quista le discese. Philippe Gil- fessionista». un po’ di delusione a Cadel Evans («A circa 17 km
bert è il principe dell’ultimo (Bel) dall’arrivo ho dovuto frenare per una caduta da-
che potrà essere triste o alle- Gilbert regna soprattutto negli
gro, ma che è comunque solita- chilometro. Ci abita, ci vive. Lo ultimi chilometri italiani: «L’ul- vanti a me, e non sono più riuscito a rientrare sui
rio e finale, comincia dalla Por- annusa, lo sente. Lo conosce tima corsa del 2010 è stato il primi»). Deluso anche Daniel Oss: «Ero convinto
ta di Fontebranda con una ram- come nessun altro. E’ suo. Alla Lombardia, la prima del 2011 di poter fare di più, invece strada facendo mi sono
pa al 14%, concede un respiro, vigilia, il vallone ha esplorato le Strade Bianche. E le ho vin- accorto di faticare più degli altri. Forse non è una
forse due, prosegue con un mu- gli ultimi 60 km della Montepa- te». Adesso si trasferisce alla corsa adatta alle mie caratteristiche: il finale è
ro al 16%, e qui si è ancora in schi Strade Bianche. O meglio: Tirreno-Adriatico: «Ideale per troppo duro. Però la mia prestazione è stata buo-
una via diabolica anche se de- ha esplorato dal -60 al -1, e ha Philippe Gilbert, 28 anni, in tenuta raggiungere la condizione per- na, un altro passo avanti verso il Nord». Stanco ma
dicata a una santa: Caterina. vivisezionato gli ultimi mille d’altri tempi alla partenza; sopra, a fetta. Da Sanremo, da Fiandre, felice Paolo Longo Borghini, primo e premiato nei
Poi si entra in un labirinto da metri. Ha capito che l’ultima braccia alzate in Piazza del Campo da Liegi». Già, la Liegi, che non S tratti di solo sterrato: «In fuga poco dopo la parten-
contrada: curva a destra, a go- curva a destra, a gomito, tra davanti ad Alessandro Ballan, ha ancora vinto, lui che è nato Damiano za fino a poco prima dell’arrivo. Ho tirato come un
mito, via delle Terme, curva a via Banchi di Sotto e via Rinal- 31 anni, e Damiano Cunego, 29. ai piedi della Redoute, la salita Cunego, matto. Ma che soddisfazione. Questa è una corsa
sinistra, a gomito, via Banchi dini, poteva rivelarsi decisiva. In alto un passaggio sulle colline simbolo della Doyenne: «Il mio 29 anni, che ti spezza le gambe ma ti entra nel cuore».
di Sotto, curva a destra, a gomi- Nel caso: meglio prenderla al- senesi FOTOSERVIZIO BETTINI sogno». ottimo terzo past.

DA OGGI A DOMENICA AL VIA ANCHE CAPECCHI E GAVAZZI


gilia è stato siglato un accordo
taccuino
Parigi-Nizza, torna fenomeno Sagan tra Uci e Afld, l’agenzia france-
se per la lotta al doping (come
GP DI SINGAPORE
La prima di Bertazzo
FIANDRE OCCIDENTALI
Degenkolb fa il bis
d(ci. sco.) Da Houdan a Niz- cissima Gazzetta del 19 mar- il 21enne della Liquigas che presidente, Bruno Genevois
za: otto tappe, da oggi a dome- zo, saranno alla Tirreno-Adria- proprio alla Parigi-Nizza esplo- ha preso il posto di Pierre Bor- d(m.gaz.) Prima vittoria per Omar d(ni.li.) Dopo il successo in una
nica, per 1307 km (27 a crono- tico (al via mercoledì): ma an- se lo scorso anno, da neopro’, dry): negli ultimi tempi le due Bertazzo. Il 21enne neoprofessioni tappa della Volta Algarve, il tede
metro). E’ la 69ª Parigi-Nizza, che in Francia i buoni corrido- con due successi, e che stavol- istituzioni si erano scontrate sta padovano della Androni Giocat sco John Degenkolb (Htc), viceiri
che invece di proporre un cro- ri non mancano. Qualche ta ci arriva sulla scia del fanta- spesso. L’accordo prevede toli, pistard azzurro in odore di con dato under 23 nel 2010, ha vinto in
noprologo come abbrivio, pre- esempio? Luis Leon Sanchez, stico Giro di Sardegna (3 tap- che, alla Parigi-Nizza, prelievi vocazione per gli imminenti Mon volata a Bellegem la 2ª tappa della
senta una tappa in linea di 154 Haussler, Tony Martin. Goss, pe su 5 e la classifica finale). e analisi dei campioni verran- diali di Apeldoorn, si è aggiudicato Tre Giorni delle Fiandre Occidenta
km (fughe o velocisti: Euro- la speranza Van Garderen, Poi qualche italiano da cui ci no effettuati dall’Afld: circa il Gp di Singapore, precedendo in li, sul connazionale Robert Wagner
sport alle 18, RaiSport 2 alle Wiggins. Vinokourov, Kreuzi- possiamo aspettare buone co- 70, oltre ai 50 prelievi di san- volata gli australiani Dean Windsor e il belga Jens Keukeleire; 7˚ Fran
22.30). I principali candidati ger, Klöden, Frank Schleck. E se, come Eros Capecchi e Fran- gue dell’Uci nel quadro del pas- e Cameron Meyer, pluricampione cesco Chicchi. Leader il neozelan
alla Milano-Sanremo, la Classi- soprattutto lo slovacco Sagan, cesco Gavazzi. Intanto, alla vi- saporto biologico. del mondo in pista. dese Jesse Sergent (RadioShack).
DOMENICA 6 MARZO 2011
R
#
LA GAZZETTA SPORTIVA

ATLETICA EUROPEI INDOOR A PARIGI


l’analisi 1 y
LA PRIMA
di FU SARA
GIANNI MERLO
5 RIPRODUZIONE RISERVATA SIMEONI

La rinascita I 12 ori azzurri


della ragazza femminili agli
Europei indoor
cocciuta 1977
Sara Simeoni, alto
Il sorriso dolce e quasi timido
delle donne siciliane 1978
splendeva sul viso di Simona Sara Simeoni, alto
La Mantia sul podio europeo,

La Mantia
dopo le lacrime di gioia. Da 1980
un anno è rinata, proprio Sara Simeoni, alto
quando sembrava perduta, 1981
affondata da una serie Agnese Possamai,
incredibile di infortuni. 1500; Sara
Simeoni, alto
Questo risultato non è stato
partorito da una circostanza 1982
fortunata, ma è un Gabriella Dorio,
il personale in sala (quello as-

Su Parigi splende
risarcimento per quanto il 1500; Agnese
soluto è fissato a 14.69) con
suo talento è stato costretto a Possamai, 3000
un progresso di 15 centimetri
patire. Il suo allenatore, 1985 sul precedente datato 2004,
Michele Basile, ci ha Agnese Possamai, nonché la miglior prestazione
ricordato che a 15 anni 3000 mondiale stagionale. L’argen-
saltava già 6.11, risultato 1994 to, in Spagna, arrivò con un

un sole di Sicilia
eccezionale. Le sue qualità Anna Rita Sidoti, 14.56. Più di così...
erano cristalline. Figlia di marcia
mezzofondisti, padre La gara E’ la gara perfetta. La
siciliano e madre di Brunico, 1998
finanziera, dopo il convincen-
perfetto esempio di come il Fiona May, lungo
te 14.38 della qualificazione
Sud si sposa con il Nord, ha
ereditato geni buoni, ma lei 2007 di venerdì e il relativo secondo
era più veloce e si annoiava
nelle corse lunghe.
Assunta
Legnante, peso Oro nel triplo: vola due volte a 14.60. Padre di Palermo, posto, mette presto le cose in
chiaro. Prima piazza un 14.17
d’assaggio, poi al secondo ten-
Purtroppo, quando il suo
2011
Simona
mamma altoatesina: «Un trionfo per i 150 anni dell’Unità» tativo, la piccola-grande impre-
fisico non era ancora maturo, sa. Il lavoro dei mesi scorsi, fi-
La Mantia, triplo
tre fratture da stress al piede nalmente senza intoppi, paga:
e motivazioni. Ora invece Si- la rincorsa è veloce come mai,

17.60
DAL NOSTRO INVIATO
sinistro, quello prezioso per
ANDREA BUONGIOVANNI mona La Mantia, mentre rie- lo stacco deciso, hop, step e
lo stacco da terra nel salto,
l’hanno costretta a lasciare il 5 RIPRODUZIONE RISERVATA
LA PROGRESSIONE cheggiano le note dell’inno di jump puliti quanto basta, an-
2000 16 anni 12.50
lungo, per dedicarsi al triplo, Mameli, è sul gradino più alto Questa la serie che se ancora migliorabili. Il
PARIGI dE pensare che qualche 2001 17 anni 13.51 del podio del Palais di Bercy, di Simona 14.60, con due soli centimetri
ma cambiando il piede del
decollo, puntando tutto sul tempo fa era stata sul punto di 2002 18 anni 13.33 splendido oro nel triplo di un La Mantia «offerti» all’asse di battuta, stu-
destro e cercando di usare smettere. Grande promessa, 2003 19 anni 14.31 Europeo indoor dominato. Do- per la conquista pisce ma fino a un certo punto.
l’altro il meno possibile per capace di partecipare a 2004 20 anni 14.49 po l’argento all’aperto del- dell’oro E infatti: ecco ancora un 14.49
non ferirlo ancora. Non è un’Olimpiade a 19 anni e poi 2005 21 anni 14.69 l’estate scorsa a Barcellona, ec- nel triplo: (15 cm regalati) e, dopo un
stato facile adattarsi, ma di vincere un titolo continenta- 2006 22 anni 14.24i co il risultato che conferma 14.17; 14.60; nullo, la replica, con un nuovo,
Simona è cocciuta. Non è le under 23, da tre o quattro 2007 23 anni 13.89 che per la 27enne palermitana 14.49; Nullo; clamoroso 14.60 (5 cm). Il nul-
facile vivere molte stagioni stagioni lottava senza succes- 2008 24 anni 13.79 è davvero cominciata una se- 14.60; Nullo lo conclusivo non fa testo. La
come una speranza so contro ogni genere di infor- 2009 25 anni 13.79 conda carriera. Il 14.60 del russa Zabara, alla terza prova,
appassita, ma questa regola tuni. Finita nell’anonimato, 2010 26 anni 14.56 trionfo, ottenuto due volte in era arrivata a 14.45, la slovac-
vale per altri e non per lei. aveva perso speranze, fiducia 2011 27 anni 14.60i una serie da sballo, vale anche ca Veldakova, alla seconda, a

TENNIS Coppa Davis: Gruppo Mondiale


Spagna, Svezia e Argentina
INTERVISTA AL TIMES
LA GUIDA
I Bryan lanciano Schiavone veloce
vanno avanti con il doppio gli Stati Uniti
Oggi gli ultimi due singolari.
Al Mugello correva
A Zagabria Croazia spinta decisiva». Nessun pro-
blema neppure per l’Argenti-
A NOVI SAD (veloce indoor).
Serbia-India 2-1. Ieri Bozoljac/
Zimonjic (Ser) b. Bopanna/Devvar-
fino a 238 all’ora
sotto nonostante il na, dove il rientrante (dopo
due anni) Chela debutta in dop-
man (Ind) 4-6 6-3 6-4 7-6 (10)
A BORAS (veloce indoor). 5 RIPRODUZIONE RISERVATA
record di Karlovic: pio e si regala una vittoria in Svezia-Russia 3-0. Ieri Aspelin/
Lindstedt (Sve) b. Kunitsyn/Tursu-
tre set in coppia con Schwank. LONDRA d(g.c.g.) C’è una Ferrari nel futuro di
servizio a 251 km/h nov (Rus) 6-4 6-7 (6) 7-6 (6) 6-2. Francesca Schiavone. La numero 5 del tennis
A OSTRAVA (veloce indoor). Rep.
In pericolo Sta rischiando mol- Ceca-Kazakhistan 2-1. Ieri:
mondiale, in California per l’Open a Indian Wel-
RICCARDO CRIVELLI to la Croazia in casa a Zaga- Berdych/Dlouhy (Cec) b. Korolev ls, ha rivelato il suo amore alla rubrica «Pas-
5 RIPRODUZIONE RISERVATA bria, malgrado il nuovo record /Schukin (Kaz) 6-4 6-4 7-6 (4). sions» dell’inserto sportivo del Times. «Anche
al servizio di Karlovic, 251 A BUENOS AIRES (terra). per me la Ferrari è la dream car. In Italia abbia-
dUn terzetto si stacca dal grup- km/h, due in più di Roddick: Argentina-Romania 3-0. Ieri: mo tutti il culto per questa macchina e un giorno,
po e taglia già il traguardo del nella terza partita consecutiva Chela/Schwank (Arg) b. Hanescu quando smetterò col tennis, me ne comprerò
/Tecau (Rom) 6-2 7-6 (8) 6-1.
secondo turno dell’elite della che si conclude al quinto set, la A SANTIAGO (terra). Cile-Usa 1-2.
una. Al momento non avrebbe senso, sono a casa
Coppa Davis: Spagna, Argenti- Germania ottiene un punto Venerdì: Capdeville (Cile) b. Isner solo due o tre settimane l’anno, sarebbe stupido
na e Svezia mettono il sigillo chiave. Maratona anche a Novi (Usa) 6-7 (5) 6-7 (2) 7-6 (3) 7-6 (5) lasciare una Ferrari in garage, ma appena chiudo
anche sul doppio e possono af- Sad, dove Bozoljac e Zimonjic 6-4. Ieri:M.Bryan/B.Bryan (Usa) b. col tennis chiederò a Luca Di Montezemolo di
frontare la terza giornata con piegano in quattro set Bopan- Aguilar/Massu (Cile) 6-3 6-3 7-6 (4) sceglierne una speciale per me».
la pipa in bocca della tranquilli- na e Devvarman e sono bravi a A CHARLEROI (veloce indoor). L’auto è stata il grande sogno della Schiavone fin
Belgio-Spagna 0-3. Ieri: Lopez
tà. chiudere il delicatissimo /Verdasco (Spa) b. Darcis
da piccola: «Mi piaceva il feeling di indipenden-
tie-break del quarto sul 12-10 /Rochus (Bel) 7-6 (0) 6-4 6-3 za che ti viene dal poter guidare. Ho imparato da
Regine Chissà chi ha consiglia- e Stati Uniti, con i ragazzi di Feliciano dopo che gli indiani avevano A ZAGABRIA (veloce indoor). sola a condurre, e ho comprato la prima macchi-
to al Belgio la superficie di Courier avanti 2-1 dopo la soli- Lopez, 29 avuto un set point per portare Croazia-Germania 1-2. Ieri: Kas na a 19 anni, con i primi guadagni dal tennis».
Charleroi, veloce solo nelle in- ta esibizione perfetta dei Bryan anni, esulta la sfida al quinto: la Serbia, sen- /Petzschner (Ger) b. Dodig/ Solo una Golf bianca di seconda mano. «Terribi-
tenzioni e in realtà lenta e mol- che ha equilibrato la sorpren- con Fernando za Djokovic, respira. Nell’han- Karlovic (Cro) 6-3 6-3 5-7 6-3 6-4 le, ma molto robusta. La passione per la velocità
A VIENNA (terra indoor). Austria
liccia, dove la Spagna è andata dente sconfitta del venerdì del Verdasco (di gar dell’aeroporto di Vienna è venuta dopo. Mi piacciono le grosse auto, come
-Francia 1-2. Ieri: Marach
a nozze più di quanto le accre- lungagnone Isner contro spalle), 27 l’Austria rimane in vita grazie /Melzer (Aut) b. Benneteau/Llodra Porsche Cayenne o le Mercedes E-class. Per me
ditassero i pronostici. Senza Capdeville. Tutto facile anche anni, dopo il al successo della strana coppia (Fra) 6-4 3-6 6-3 6-4. l’ideale è guidare attorno ai laghi italiani, tipo il
perdere un set, i vincitori di per la Svezia contro una Russia successo in Melzer-Marach, con il numero DOKIC Dopo otto anni (Zurigo Garda. Strade molto strette, poi schiacci l’accele-
quattro Insalatiere negli ultimi senza Davydenko e Youzhny doppio che ha 11 del mondo che si spinge 2003) Jelena Dokic raggiunge una ratore ammirando il panorama. Ma se voglio sfo-
11 anni hanno dominato an- ma comunque troppo dimessa: regalato il 3-0 spesso a rete e il compagno che finale a Kuala Lumpur (220mila $, garmi vado al Mugello». Lì ha raggiunto i 238
cemento). Semifinali: Dokic (Aus)
che il doppio e attendono la «E’ stata una bella giornata — della Spagna invece preferisce rimanere sul b. Krajicek (Ola) 6-2 6-3; Safarova
all’ora. «Ma sulle strade normali mi attengo ai
prossima avversaria che uscirà dirà sorridente Aspelin — e vin- contro il fondo. Ma oggi i francesi sono (Cec) b. Groth (Aus) 6-2 3-6 6-3. 130. Una volta mi ha fermato la polizia, e non è
dalla sfida di Santiago tra Cile cere il terzo set ci ha dato la Belgio REUTERS favoriti per chiudere. stato piacevole. Così ora sto attenta ai limiti».
DOMENICA 6 MARZO 2011
LA GAZZETTA SPORTIVA R #

y LE ALTRE GARE MILANI SESTA NEI 400


RISULTATI 2ª GIORNATA
Di Martino
per l’oro
alle 15.30
Lavillenie fa 6.03 Che Djhone: 400 in 45"54
Rosa settima nel peso
Nuria Fernandez Il lungo va a Bayer: 8.16
Oggi FINALI. Uomini. 400: 1. Djhone (Fra) 45"54 (r.n.); 2.
Ore 9.45. 60
hs eptathlon.
10.30. Asta
argento «sporco» Schneider (Ger) 46"42; 3. Buck (Gb) 46"62; 4. Buryak
(Rus) 46"70; 5. Strachan (46"74); 6. Decimus (Fra)
46"91.
3000: 1. Farah (Gb) 7’53"00; 2. Ibrahimov (Aze) 7’53"32;
eptathlon. 3. Akkas (Tur) 7’54"19; 4. Baddeley (Gb) 7’54"49; 5.
14.50. Lungo D Exploit nell’asta, scandalo per la spagnola Espana (Spa) 7’54"66; 6. R. Silva (Por) 7’59"49; 10. La
Rosa 8’04"12; 11. Meucci 8’04"82.
(f). 15. Asta D
(f). 1000 nei 1500. Alto: Ukhov 2.38, Fassinotti 2.29 Alto: 1. Ukhov (Rus) 2.38 (m.p.m. ’11=); 2. Baba (R.Ceca)
2.34; 3. Shustov (Rus) 2.34; 4. Baniotis (Gre) 2.32; 5.
eptathlon. 5 RIPRODUZIONE RISERVATA apprezzare. Marco Fassinotti, Hondrokousis (Gre) 2.29; 6. Fassinotti 2.29 (pb).
15.15. 3000 D 21enne torinese, fa 2.29 in al-
Asta: 1. Lavillienie (Fra) 6.03 (m.p.m. ’11, r.n.); Clavier
(f). 15.30. Alto (Fra) 5.76; 3. Mohr (Ger) 5.71; 4. Wojciechowski (Pol)
PARIGI dE’ l’asta di Renaud La- to, personale nuovamente mi- 5.71; 5. Filippidis (Gre) 5.61; 6. Schulze (Ger) 5.51.
D (f): Di Martino. villenie a scaldare gli 8600 di gliorato dopo il 2.27 della qua- Lungo: 1. Bayer (Ger) 8.16; 2. Gomis (Fra) 8.03; 3.
Il volo di Simona La Mantia, 27 15.45. 800 (f). Jensen (Dan) 8.00; 4. Tamgho (Fra) 7.98; 5. Mykolaitis
Bercy. Il francesino, che con- lificazione: il suo è risultato da
anni, per il 14.60 che vale l’oro 16. 800 (f). (Lit) 7.97; 6. Meliz (Spa) 7.90.
ferma il titolo di Torino 2009 a valutare in prospettiva. Come
europeo SEQUENZA COLOMBO 16.20. 1500 (f). Donne. 400: 1. Rosolova (R.Ceca) 51"73; 2.
5.81 e supera 5.91 alla terza quello di Marta Milani che, nei
16.25. Triplo (f): prova, al primo colpo vola fino 400, fa 53"23, ma si conferma
Krasnomovets (Rus) 51"80; 3. Zadorina (Rus) 52"03; 4.
Donato, Greco. Stambolova (Bul) 52"58; 5. Lindenberg (Ger) 52"62; 6.
14.39. Damigelle da podio. per vedere i tuoi prodigi, è real- a 6.03. In sala è la terza presta- dopo la settima piazza all’aper- Milani 53"23.
tà non è magia è Simona La 16.40. 60 D (f). zione mondiale all-time dopo to di Barcellona. Il settimo po- 1500: 1. Arzhakova (Rus) 4’13"78; 2. Fernandez (Spa)
Il simbolo Il successo, ottenuto Mantia». Preveggente. 16.55. 60 (f): Di il 6.15 dello zar Sergei Bubka sto di Chiara Rosa nel peso, in- 4’14"04; 3. Martynova (Rus) 4’14"16; 4. Plis (Pol) 4’15"16;
sotto gli occhi di Gianni Petruc- Gregorio. 17.15. (in tribuna) e il 6.06 dell’au- vece, lascia l’amaro in bocca. 5. Macias (Spa) 4’15"76; 6. De Grande (Bel) 4’16"15.
ci, presidente del Coni, pare an- Regali «La medaglia di Barcel- 4x400 D (f): straliano Steve Hooker. Il pro- La padovana, forte di uno sta- Triplo: 1. La Mantia 14.60 (m.p.m. ’11); 2. Zabara (Rus)
che essere uno spot per il 150˚ lona — dice lei commossa — Italia (G. Arcioni, gresso sul personale assoluto gionale di 18.33, si ferma al
14.45; 3. Veldakova (Slk) 14.39; 4. Rodic (Slo) 14.35; 5.
Bazzoni, Bujin (Rom) 14.19; 6. Kutyakova (Rus) 14.18.
anniversario dell’Unità d’Ita- ha cambiato tante cose. Era da è di due centimetri, su quello 17.54 del primo lancio, col Peso: 1. Avdeyeva (Rus) 18.70; 2. Schwanitz (Ger) 18.65;
lia. La famiglia La Mantia, in- inizio inverno che avevo nel Spacca, Milani). in sala di dieci. «La misura, i bronzo a un modesto 18.09. 3. Terlecki (Ger) 18.09; 4. Cerival (Fra) 17.84; 5. Marton
fatti, ha simbolicamente accor- mirino questa gara. Cercavo la 17.40. 4x400 record e il pubblico. Non po- Nei 3000 poco da fare per Ste- (Ung) 17.84; 6. Kleeberg (Ger) 17.63; 7. Rosa 17.54.
ciato il Paese. Mamma Monika medaglia, sognavo l’oro. Per (f). trei pretendere di più» dice Re- fano La Rosa e Daniele Meuc-
Mutschlechner è altoatesina di mesi ho fatto "casa, allenamen- naud che poi abbozza tre salti ci, 10˚ e 11˚. Oggi nel triplo si QUALIFICAZIONI. Uomini. 60. Sf. I: 1. Chambers (Gb)
Brunico, papà Ninni siciliano ti, università". Ora mi concede- Tv a 6.16. Vale molto anche il punta sul campione uscente 6"61; 2. Mbandjock (Fra) 6"61. II: 1. Lemaitre (Fra) 6"55;
2. Mariano (Ola) 6"60; 3. Di Gregorio 6"62, q (6˚). III: 1.
di Palermo. I due, in tribuna in- rò una vacanzina, una pizza e Su RaiSport 1 2.38 in alto del russo Ivan Fabrizio Donato (e su Daniele Obikwelu (Por) 6"61; 2. Mosoley (Aut) 6"68; 7. Tumi 6"71
sieme al primogenito Fabio, in- un sushi. E vorrei approfittar- ed Eurosport 1 Ukhov che, oro in tasca, prova Greco) e soprattutto, nell’alto, (15˚, pb=). 1˚ t. I: 1. Mancini (Svi) 6"61; 5. Tumi 6"72 (19˚).
gegnere chimico e ricercatore ne per fare un salto a Eurodi- dalle 15.30 i 2.44 del primato del mondo. su Antonietta Di Martino. La II: 1. Obikwelu (Por) 6"61; 3. Di Gregorio 6"70 (10˚). III: 1.
a Bochum, in Germania, si so- sney». Diplomata al liceo so- Il 2.43 di Sotomayor ve- cavese, in qualificazione, fa Lemaitre (Fra) 6"59. 800. Sf. I: 1. Osagie (Gb) 1’49"02; 4.
no conosciuti a Bologna fre- cio-pedagogico, le mancano nerdì ha compiuto percorso netto fino all’1.94 Scapini 1’49"57, el (4˚). II: 1. Marco (Spa) 1’50"60. 1500.
1˚ t. I: 1. Olmedo (Spa) 3’43"51. Eptathlon (4 prove): 1.
quentando l’Isef e poi hanno undici esami alla laurea in 22 anni, ma l’ap- che vale la promozione: come Sebrle (R.Ceca) 3493 (7"07/60, 7.59/lungo, 15.42/peso,
entrambi vestito l’azzurro, ne- Scienze Motorie. Dodici giorni puntamento è ri- lei sola la russa Shkolina, la 2.06/alto); 2. Krauchanka (Bie) 3462; 3. El Fassi (Fra)
gli 800 lei e nei 3000 siepi lui. fa ha superato «Malattie del- mandato, Francia e più temibile. «La pedana va in- 3439.
«Da papà ho preso la testardag- l’apparato locomotore». La de- P Russia con tre ori a terpretata — dice l’azzurra — Donne. 60. Sf. I: 1. Ryemyen (Ucr) 7"16; Mang (Fra) 7"20.
gine, da mamma la precisione dica è «per me stessa, per la Renaud testa. Per la Spagna ma sono fiduciosa». In finale II: 1. Povh (Ucr) 7"13; 2. Soumarè 7"18; 3. Okparaebo
e la puntualità — spiega Simo- mia famiglia e per il mio allena- Lavillenie, c’è l’argento di Nu- ci saranno anche Emanuele Di (Nor) 7"20; 8. Levorato 7"36, el. (15a). 1˚ t. I: 1.
Okparaebo (Nor) 7"21; 3. Levorato 7"34 (12ª). II: 1. Povh
na — è bello che nel nostro ca- tore Michele Basile — sorride 24 anni ria Fernandez nei Gregorio nei 60, che in semifi- (Ucr) 7"18. IV: 1. Ryemyen (Ucr) 7"17. 800. Sf. II: 1.
so a unire Nord e Sud sia stato — senza il quale non sarei qui. REUTERS 1500. E’ la medaglia nale torna a 6"62 e la 4x400 Meadows (Gb) 2’00"65. 3000. 1˚ t. I: 1. Haydar (Tur)
lo sport e che la mia vittoria sia Pioggia, vento, mattina e po- dello scandalo: l’at- donne che con la stessa Mila- 9’03"50; 8. Weissteiner 9’19"96, el (13a). II: 1.
arrivata a dodici giorni dalle ce- meriggio, lui c’è sempre. Ed è leta è pesantemente ni, Maria Enrica Spacca, Chia- Abdullayeva (Aze) 9’00"80. Alto: 1. Di Martino, Shkolina
lebrazioni tricolori». Insom- grazie a lui se, tra il Delle Pal- coinvolta nell’Ope- ra Bazzoni e Giulia Arcioni po- (Rus) 1.94; 3. Veneva (Bul) 1.94; 4. Melfort (Fra) 1.94; 5.
ma: è una festa nella festa. Cor- me e il campo del Cus Paler- racion Galgo. trebbe inseguire podio e pri- Jungmark (Sve) 1.94; 6. Frenkel (Isr) 1.94 (r.n.); 7.
Okuneva (Ucr) 1.94; 8. Beitia (Spa) 1.92; 16. Lamera
roborata dallo striscione prepa- mo, godo di una situazione per- mato italiano (3’35"01). Sfu- 1.89, el. Asta: 1. Rogowska (Pol), Spiegelburg (Ger),
rato da Alessandro, il fidanza- fetta». Il resto è roba sua: in Qui Italia In casa az- ma invece il sogno di Mario Ryzih (Ger) 4.55; 10. Giordano Bruno 4.45, el; 20.
to di Simona, poliziotto «emi- due anni ha perso sette chili. zurra, La Mantia a Scapini, escluso dalla finale Benecchi 3.90, el. Lungo: 1. Pidluzhnaya (Rus) 6.74; 2.
grato» a Milano, a sua volta in Ora ne pesa 62,5. Pare una fa- parte, arrivano degli 800 per 4/100. Pusterla (Svi) 6.71 (r.n.).
curva: «Da Palermo a Parigi ta. due sesti posti da a.b.

PALLAVOLO L’anticipo di A-1


Vibo, successo col giallo LA 22a GIORNATA
OGGI ALLE 18 + A-1 donne
San Giustino protesta
Novara-Pavia 3-1 (23-25, 25-15, 25-14, 25-18)
ASYSTEL NOVARA: Bechis 4, Barcellini 11, Veljkovic 10,
Castellana a Cuneo Barun 15, Horvath 16, Paolini; Sansonna (L), Nesovic 6,
Zardo (2L), Camera 1, Lombardo 4, Folie 11. All. Camardese.
MIMMO FAMULARO cerca la sesta di fila RISO SCOTTI PAVIA: Cvetanovic 9, Frigo 11, Brown 13,
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
Uceda 3, Bal 13, Corna 2; Poma (L), Kanoh 4, Spinato, Bic
cheri, Mastrilli. All. Milano.
VIBO VALENTIA dVittoria, sorpas- CUNEO-CASTELLANA GROTTE (g.sca-an.gal.) Coach ARBITRI: Cadarci, Pozzato. NOTE Spett. 1810. D.s.: 26', 23',
Giuliani dovrebbe partire con Grbic-Nikolov, Wijsmans 22', 25'. tot.: 96'. Novara: b.s. 11, v. 5, m. 17, e. 12. Riso Scotti
so e polemiche. E’ successo di -Parodi, Mastrangelo-Volkov, Henno (L). Castellana Pavia: b.s. 7, v. 2, m. 13, e. 12. T.G.: 6 Horvath, 5 Veljkovic, 4
tutto nell’anticipo della nona cerca a Cuneo la 6a vittoria consecutiva, con Falaschi
Barun, 3 Folie, 2 Lombardo, 1 Nesovic
giornata di ritorno. Vibo mette -Milushev, Cozzi-Rak, Rodriguez- Dvonaren, Cicola
libero. Arbitri: Rapisarda-Cipolla. NOVARA (a.cri.) Continua il momento magico di Novara, per
la freccia: riscatta la pesante
TRENTO-VERONA (ni.ba.-r.pu) Stoytchev conferma una notte prima in classifica come non le accadeva da 4 anni.
sconfitta dell’andata, supera in
Raphael-Stokr, Kaziyski-Juantorena, Birarelli-Sala, Perugia-Villa Cortese 1-3 (21-25, 23-25, 25-22, 19-25)
rimonta San Giustino e compie Bari libero. La Marmi Lanza schiera Meoni-Lasko, DESPAR PERUGIA: Callegaro 4, Quaranta 23, Paraja 14,
anche il sorpasso in classifica Brunner-Pajenk, Cala-Lotman, Smerilli (L). Arbitri: Lukovic 6, Angeloni 12, Leggeri 8, Arcangeli (L), Ihnatsiuk,
tornando in zona playoff. La Saltalippi-Pessolano.
Sacco. N.e. Rinieri (L). All. Terzic.
Callipo torna a vincere al Pala- PIACENZA-MACERATA (m.mar-m.g.) Solito dubbio
per Lorenzetti: Popp o Nilsson opposto? Confermati MC-CARNAGHI VILLA CORTESE: Cruz 23, Jontes 7, Ron-
Valentia due mesi dopo l’ulti- Holt e Tencati, Marra libero. Lube al completo: don 1, Negrini 15, Anzanello 8, Hodge 22, Cardullo (L),
ma volta guadagnando tre pun- Vermiglio-Omrcen, Stankovic-Podrascanin, Savani- Berg 1, Calloni, Aguero, Bosetti 5. All. Abbondanza
ti provvidenziali. Tra le polemi- Martino. Arbitri: Padoan-Boris. In tv: dir. Rai Sport 1. ARBITRI: Zanussi e Montanari NOTE: Spett. 600. D.s.: 25’,
che. Al termine della partita il TREVISO-LATINA (e.sp.-a.li.) Treviso al completo. 28’, 27’, 21’; tot. 101’. Despar: b.s. 6, v. 4, m. 7, s.l. 3, e. 18.
presidente degli umbri Claudio Sestetto: Boninfante-Fei, Maruotti-Kovar, Bontje-
Bjelica. Latina, reduce da 3 sconfitte, ha a disposi- Mc Carnaghi: b.s. 8, v. 2, muri 20, 2˚ linea 4, e. 18. T.G.: 6 Cruz,
Sciurpa è un fiume in piena. Se Vibo festeggia: i tre punti valgono il ritorno nella zona playoff TARANTINI zione Sottile-Starovic, Kohut-Spairani, Vujevic- 5 Hodge, 4 Anzanello, 3 Quaranta, 2 Arcangeli, 1 Negrini
la prende con l’arbitraggio Kovacevic e il libero Pieri. Arbitri: Caltabiano-Braico. PERUGIA (an.me.) Villa Cortese più forte, Brava Quaranta ad
«scandaloso» e tuona: «Questi Sciurpa attacca: «Questo arbi- Simeonov 17, Fanuli (L), Ananiev, Baroti. MODENA-ROMA (p.r.-fe.pas.) La partita sarà prece- allungare la partita.
arbitri si dovrebbero vergogna- N.e. Suljagic, Kindgard, Ferraro, Feroleto. duta da una esibizione di vecchie glorie di Modena e
tro malato di protagonismo ha OGGI (14a giornata), ore 17.30: Bergamo Pesaro (diretta Spor
All. Di Pinto Roma. Bagnoli dovrebbe confermare Esko-Dennis,
re: non ho mai visto rovinare rovinato il match. Tutto questo RPA SAN GIUSTINO: Cester 5, tube.tv); Busto Arsizio Piacenza; Urbino Conegliano; Castel
Creus-Kooistra, Berezhko-Diaz, Manià (L). Il sestetto
una partita con un giallo così e è assurdo e inconcepibile. Non Steuerwald 4, Schwarz 15, Finazzi 5, di Roma: Paolucci-Bencz, Lebl-Yosifov, Zaytsev- lana Modena. Classifica: Pesaro, Novara 29; Villa Cortese
con un fallo inesistente». accettiamo di essere penalizza- Dias 13, Maric 7, Giovi (L); Nikic 9, Cupkovic, Cesarini (L). Arbitri: Sobrero-Sampaolo. 28; Bergamo 27; Conegliano 25; Busto Arsizio 23; Urbino 21;
Zhukouski, Van Den Dries 3. N.e., Braga, MONZA-FORLÌ (c.g.-m.f.) Monza ha il problema di Piacenza, Castellana 15; Modena 13; Perugia 11; Pavia 4.
ti in questa maniera. Le partite Bartoletti, Lo Bianco. All. Zanini
Giallo Il riferimento è a quanto Gavotto, con la moglie in ospedale in attesa di Aurora. A-2 DONNE (m.l.) Per Parma 20a vittoria in 20 gare. Ieri: Po
le dovrebbero vincere e perde- ARBITRI: Ippoliti e Zucca
Forlì: Sintini-Falasca, Ainsworth-Oivanen, Kovacevic
accaduto nel finale di un match NOTE Spett. 700, incasso 2100 euro. mezia Parma 0 3 (16 25, 18 25, 23 25). Oggi: Matera Sovera
re i giocatori, non gli arbitri». -Caldeira; De Pandis libero. Arbitri: Tanasi-Cappello.
in cui è prevalso il nervosismo. D.s.: 25’, 22’ 27’, 30’; tot. 104’. Vibo: b.s.
Classifica: Trento 61, Cuneo 50, Macerata 44, to; Crema Chieri;Pontecagnano Santa Croce; Forlì Busna
Sul 23-23 del 4o set è segnalata VIBO-SAN GIUSTINO 3-1 10, v. 7, m. 6, 2a l. 10, e. 29. San Giustino: go; Giaveno Verona; Loreto San Vito. Classifica: Parma 59;
b.s. 10, v. 5, m. 7, s.l. 9, e. 27. Trofeo Treviso 40, Modena 35, Monza 34, Verona, Vibo 29,
un’invasione a Dias. Giovi pro- (21-25, 25-14, 25-23, 25-23) Gazzetta: 6 Rivera, 5 Coscione, 4 San Giustino 28, Piacenza 25, Roma 24, Latina 20, Chieri 45; Pomezia 37; Pontecagnano 35; Loreto 33; Matera
testa e viene ammonito, Vibo CALLIPO VIBO: Anderson 17, Barone Anderson, 3 Nikolov, 2 Barone, 1 Castellana 18, Forlì 7. 27; Crema, San Vito 26; Santa Croce 23; Giaveno 22; Busnago
guadagna il punto decisivo. 6, Coscione 5, Rivera 21, Nikolov 6, Schwarz. 21; Soverato 20; Verona 18; Forlì 10.
DOMENICA 6 MARZO 2011
R LA GAZZETTA SPORTIVA
DOMENICA 6 MARZO 2011
LA GAZZETTA SPORTIVA R #

SCI COPPA DEL MONDO


IL CASO PARLANO I TECNICI DOPO LA LETTERA FISI

La squadra dei licenziati: «Così si vive male» mo neppure se ci saremo. Il no-


stro lavoro è senza soluzione
di continuità». Max Carca, re-
sponsabile dei polivalenti, 38
all’anno lontani da casa a cac- anche nei momenti più diffici- anni, 50.000 euro: «La lettera
Guadagnano da 25 a 75 mila euro lordi cia della neve, sono gli uomini li. E’ tutto assurdo». la vedrò stasera quando torno
all’anno. Innerhofer: «Non si tocca un che hanno mantenuto in vita
la Fisi negli anni più difficili e Rabbia Nessuno urla, ma la
a casa, ho proposte dall’este-
ro, voglio una risposta entro le
gruppo così». Karbon: «Tutto assurdo» ora che si annuncia il prossi- rabbia c’è. Roberto Cornetti, fi- finali di Coppa. Il Palazzo for-
mo pareggio di bilancio, tutti sioterapista, 41 anni, moglie e se non sa cosa e come lo faccia-
5 RIPRODUZIONE RISERVATA euro l’anno (25.000 netti sen- a casa. Gli atleti li difendono. due figli, 27.000 euro lordi mo». Vittorio Micotti, respon-
za fondo pensione). Tutti a ca- Simoncelli: «Lavoriamo con l’anno: «Abbiamo tutti fami- sabile preparazione atletica,
KRANJSKA GORA (Slo) d«L’altro sa, allenatori, fisioterapisti, gente straordinaria, di gran- glia e questo momento si vive 47.000 euro, 43 anni: «Me la
giorno la mia figlia maggiore, preparatori atletici. E non par- dissima professionalità, che male. Negli ultimi quattro an- cavo perché nei pochi giorni a
12 anni, ha trovato la lettera e liamo di Mourinho né di Alle- non ci fa mai pensare i proble- ni ci hanno dato solo un au- casa, come osteopata e prepa-
si è messa a piangere. "Papà è gri. Nello sci il direttore agoni- mi personali». Innerhofer: mento Istat». Gianluca Rulfi, ratore faccio un altro lavoro,
senza lavoro, cosa facciamo?" stico guadagna 70.000 euro «Non si può toccare una squa- responsabile dei discesisti, 47 ma so che per molti è dura se
Mia moglie l’ha tranquillizza- lordi l’anno, 50.000 i respon- dra così. Funziona tutto a me- anni, moglie e due figli, non durissima. Centra anche
ta: "Vedrai, passerà"». Stringe sabili di settore, gli altri meno, raviglia, a pagare sarebbero 50.000 euro lordi l’anno: il Coni, che vuole professioni-
il cuore sentire le parole di Ste- sino ai 25.000 dello «stagiona- soprattutto i giovani. Se dav- «Compromettiamo il futuro sti di altissimo livello pagando-
fano Costazza, responsabile le» Fiabane. vero toccano il gruppo mi ri- perché non possiamo pro- li come dilettanti. C’è gente
delle gigantiste azzurre, 41 an- bello». La Karbon: «I nostri ri- grammare. Gli svizzeri già pre- che lavora qui da 20 anni sen-
ni, fassano, da 7 in Fisi con Passione Solo la passione li sultati sono solo merito loro. notano gli alberghi per gli alle- za un centesimo di pensione».
uno stipendio lordo di 50.000 spinge a questa vita, 10 mesi Mi hanno seguito benissimo namenti estivi e non sappia- Gianluca Rulfi, 47 anni PENTAPHOTO pa.m.

Cuore matto Janka


DONNE DISCESA A TARVISIO
LA GUIDA
Oggi slalom

ritorna gigante
uomini
e superG donne
GIGANTE UOMINI (Kranjska
Gora): 1. Janka (Svi)2’27"05; 2.

Azzurri in ripresa
Pinturault (Fra) a 2/100; 3. Ligety
(Usa) 12/100; 4. Richard (Fra)
48/100; 5. Fanara (Fra) 55/100; 6.
M. Olsson (Sve) 90/100; 7.
MOELGG 1"05; 8. Reichelt (Aut)
1"18; 9. Missillier (Fra) 1"22; 10.

A 10 giorni dall’intervento per l’aritmia lo svizzero batte di BLARDONE 1"52; 16. PLONER
2"31; 20. GUFLER 2"54; 23. EI-
SATH 2"77; 26. SIMONCELLI 3"01.

2/100 il 19enne talento Pinturault. Moelgg 7˚ e Blardone 10˚ Non qual.II m.: Borsotti. Rit. I m.:
Innerhofer, Casse, Patscheider.
Rit. II m.: Jansrud (Nor), Schoerg-
DAL NOSTRO INVIATO hofer (Aut).
PIERANGELO MOLINARO
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
Coppa del Mondo (29): 1. Kostelic
(Cro) 1307; 2. Cuche (Svi) 725; 3.
Svindal (Nor) 772; 9. Innerhofer
Paerson batte
anche il dolore
533. Gigante (6): 1. Ligety (Usa)
383; 2. Svindal 306; 3. Richard
KRANJSKA GORA (Slovenia) d A
(Fra) 303; 8. Blardone 151.
Kranjska Gora sotto un sole afri- DISCESA DONNE (Tarvisio): 1.
cano è il giorno dei miracoli.
Vince lo svizzero Carlo Janka
10 giorni dopo un intervento al
Paerson (Sve) 1’26"91; 2. Vonn
(Usa) 73/100; 3. Goergl (Aut) 1"17;
4. Maze (Slo) 1"23; 5. Jacquemod
(Fra) 1"29; 6. M. Riesch (Ger) 1"31;
Trionfo n. 42
cuore; alle sue spalle a due soli 7. E. FANCHINI 1"39; 8. Abder-
centesimi c’è il futuro messia halden (Svi) 1"65; 9. Janyk (Can) La Vonn si prende la coppetta
dello sci, il francese Alexis Pin- 1"74; 10. Mancuso (Usa) 1"84; 32.
turault, vent’anni giovedì pros- Schnarf 3"09; 34. Mazzotti 3"17; di specialità. Elena Fanchini 7a
simo; la squadra italiana rialza 35. Merighetti 3"32; 38. Stuffer
3"34; 40 Cipriani 3"42; 43. 5 RIPRODUZIONE RISERVATA
la testa e su una pista storica si Borsotti 3"68; 44 Marsaglia 3"72;
ricorda ancora come si scia in 45 E. Curtoni 3"92.
gigante. Carlo Janka, il 23 feb- dMai fidarsi di Anja Paerson: all’alba dei trent’an-
Coppa del Mondo (27): 1. M. Rie-
sch (Ger) 1616; 2. Vonn (Usa)
ni, sulla soglia del ritiro agonistico perché le ginoc-
braio, tre giorni dopo la fine dei chia non reggono più, infila a Tarvisio in discesa
Mondiali di Garmisch, è stato 1480; 3. Maze (Slo) 857; 19. Meri-
ghetti 327. Discesa (7): 1. Vonn una vittoria che le mancava dal 29 gennaio 2010
operato al cuore per risistema- 600; 2. M. Riesch 457; 3. Goergl (supercombinata di St. Moritz). E’ la 42a nel circui-
re gli squilibri elettrici causati (Aut) 273; 10. Merighetti 179. to iridato di una carriera già leggendaria. Ha taglia-
da un’infezione virale. Lo han- OGGI Slalom uomini (Kranjska
to il traguardo con una smorfia sul viso per il dolo-
no steso su un lettino operato- Gora, 9.30 e 12.30). Pettorali: 6
Moelgg, 8 Razzoli, 11 Deville, 39 re al ginocchio destro, lo stesso dove, per le cartila-
rio, gli hanno infilato un catete- gini ormai consunte, solo una settimana fa ad Are
Thaler, 41 Gross, 62 Borsotti.
re nella vena femorale all’altez- Coppa slalom (8): 1. Kostelic femore e tibia si toccarono per il sobbalzo di una
za dell’inguine che ha raggiun- (Cro) 478; 8. Moelgg 224. buchetta che le provocarono una fitta dolce come
to il muscolo cardiaco dilatan- SuperG donne (Tarvisio, ore 11).
una pugnalata che la costrinse a fermarsi.
do alcune aderenze. «Non ave- Pettorali: 1 E. Curtoni, 15 Schnarf,
26 E. Fanchini, 27 Merighetti, 32
vo paura — racconta — ma non Stuffer, 35 Cipriani, 36 Borsotti, Sconfitte Era subito chiaro che il tempone fissato
sapevo come si sarebbe compor- S rault, due volte campione mon- è apparso stanco e svogliato. 42 Mazzotti. Coppa superG (5 dalla svedese (1’26"91) era difficilissimo da miglio-
tato il mio cuore sotto uno sfor- Carlo Janka, 24 diale juniores di gigante, figlio prove): 1. Vonn (Usa) 460; 9 rare. La Vonn, partita dopo poco Anja, ci ha prova-
zo tanto intenso come in gara. anni, è il del proprietario di uno fra i più Azzurri Visto l’esito degli ultimi Schnarf 110. to, ma le è bastata una linea larga in un lungo curvo-
Non so dirvi ancora se sto me- TV Dirette. Gigante 9.25 e 12.25
detentore della belli alberghi (l’Annapurna) di giganti, dobbiamo essere con- RaiSport 1 ed Eurosport. Discesa ne verso destra per arrivare al traguardo con
glio». Coppa del Courchevel, la località più ricca tenti alla fine del 7o posto di Mo- donne ore 10.55 Rai3, RaiSport 1 73/100 di ritardo. Tutte le altre hanno concluso
Gli sci li ha calzati venerdì per Mondo. In ed esclusiva delle Alpi francesi. elgg e del 10o di Blardone. Pec- ed Eurosport. oltre il secondo, dando alla discesa della Paerson la
la ricognizione e ieri è uscito carriera ha Questo ragazzo fisicamente cato che Simoncelli abbia sba- dimensione dell’impresa. Ma la statunitense si è
per primo dal cancelletto. Ha vinto 9 prove di normale (1.75 per 72 kg) ha gliato tre porte sul muro finale consolata con la matematica certezza della conqui-
badato al ritmo ed è stata la Coppa: 4 due piedi reattivi come quelli di e sia precipitato nella seconda Coppa Velocità sta della coppetta della specialità, la seconda dopo
mossa vincente. Nella prima di- giganti, 3 un ostacolista abbinati a una ra- discesa dal sesto al 26˚ posto. Dominio Origone quella della combinata. La vera sconfitta della gior-
scesa solo l’austriaco Schoer- discese e due pidità felina. Sedicesimo dopo Ma c’è stata una reazione. «Ho nata è la tedesca Maria Riesch, apparsa stanca ed
ghofer è stato più veloce di lui, combinate la prima manche, ha sciato con commesso un errore nella pri- Simone batte Ivan alla fine solo sesta, che ha visto il vantaggio in clas-
di 65/100. Bene gli azzurri Mo- AP la testa libera e ha inflitto un se- ma discesa — dice Moelgg — sifica sulla Vonn assottigliarsi sino a 136 punti.
elgg, 5˚ a 1"15, e Simoncelli, se- condo o più a quasi tutti gli av- che mi ha fatto perdere qualche Trionfo dei fratelli Origone nella
sto a 1"36, 15o Blardone a 1"94. versari. decimo, nella seconda ero un prima tappa di Coppa del Mondo Azzurre Una giornata deludente per le italiane che
Fuori invece Innerhofer, parti- di sci velocità a Sun Peaks (Can).
Janka si è salvato per due soli po’ stanco e ho fatto fatica, ma Simone ha battuto il fratello Ivan
nella facilità della pista carnica, ottimamente cura-
to con il 31, uscito dopo il pri- centesimi, Schoerghofer, aven- sono contento perché il risulta- per il successo n. 25 in carriera. ta dagli alpini della brigata Julia, si sono perse. Sol-
mo intertempo dove era transi- do capito che doveva attaccare, to rinforza la classifica». Fra i due contendenti per la sfera tanto Elena Fanchini, settima alle spalle della Rie-
tato con il decimo crono. è uscito dopo poche porte rega- Oggi tocca allo slalom, per il di cristallo si sono registrati 0,76 sch, ha conquistato punti, le altre si sono piazzate
lando il successo all’elvetico, quale Moelgg, il più in forma de- chilometri orari di differenza tutte oltre la trentesima posizione. Un passo indie-
L’esplosione Era chiaro che non vincitore della Coppa del Mon- gli azzurri, rassicura sulle possi- (169,4 km/h per Simone, 168,64 tro per un gruppo apparso anche ai Mondiali in cre-
per Ivan), terzo posto per il
sarebbe stata una seconda man- do 2010. A proposito di Coppa, bilità di recupero. Poi ci sono francese Bastien Montes, scita. Johanna Schnarf, 32ª a 3"09 e Daniela Meri-
che facile con una temperatura Kostelic si è piazzato 18˚, ma Deville e Razzoli, si spera che staccato di quasi due chilometri ghetti 35a. Niente da eccepire per le più giovani
al parterre di oltre 10 gradi, pare che i suoi avversari abbia- scendano senza complessi su orari (167.82). Prossima tappa a che hanno ancora il diritto di sbagliare. Oggi la tre
una lotteria. A estrarre l’asso è no mollato: Cuche a Kranjska una pista che ha laureato solo Salla (Fin) dal 28 al 30 marzo. giorni di Tarvisio si chiude con il superG.
stato il francese Alexis Pintu- non si presentato, Svindal, 22o, campioni. pa.m.
DOMENICA 6 MARZO 2011
R
#
LA GAZZETTA SPORTIVA

BASKET NBA A LONDRA E SERIE A


Esperimento
Europa riuscito
«Torneremo»
Oltre 37mila spettatori in due giorni. Toronto
perde dopo 3 supplementari: Bargnani ne fa 35 Nicolas Mazzarino, 35 anni, contro Dimitri Lauwers, 31, ambedue guardie con passaporto italiano CIAMILLO
DAL NOSTRO INVIATO
MASSIMO ORIANI
5 RIPRODUZIONE RISERVATA

LONDRA dMikhail Prokhorov,


che gli americani già chiama-
no affettuosamente Michael,
21a GIORNATA
ORE 18.15 + Cantù stanca
ha le idee chiare. Voglio globa-
lizzare i New Jersey Nets». Il
45enne imprenditore, il secon-
do uomo più ricco della Russia
(e 39˚ al mondo) con un capi-
C’è Roma-Milano
CASERTA-BRINDISI (ore 11.45)
(l.b.-a.t.) Pepsi al completo, Enel
con Giovacchini al posto di Taylor
i resti
di Avellino
tale che si aggira attorno ai 10 tra i naturalizzati. Arbitri: Sahin,
Seghetti, Weidmann. Diretta Sky
miliardi di euro, quando è di- Sport 2. Andata: 76-64.
ventato proprietario, meno di ROMA-MILANO
un anno fa, dei Nets ha subito Lottomatica senza Giachetti, Vitali
pensato in grande: «Finché e Djedovic, ieri Gigli ha svolto

e poi allunga
non vedrò i nostri poster sui l´intero allenamento. AJ senza
Ganeto e con Eze in recupero.
muri di tifosi da New York alla Arbitri: Paternicò, Pozzana,
Nuova Zelanda e dal Brasile a Caiazza. Diretta Sky Sport 2.
Pechino, non sarò soddisfat- Andata: 70-76.
to». La tavola rotonda svoltasi BIELLA-SIENA
a Londra è girata attorno a que- (ga.p.-g.n.) Angelico al completo,
sto concetto. Allargato all’inte-
ra lega. Il vice commissioner,
Mps senza McCalebb e Kaukenas.
Arbitri: Lamonica, Sardella,
L’Air parte bene, ma non ha
Quacci. Andata: 81-101.
Adam Silver, ha ripetuto il soli-
to refrain: «Una division euro-
MONTEGRANARO-BOLOGNA
(a.p.) In quella che con ogni
cambi. Trinchieri: «Come la
pea della Nba? E’ fattibile, nel probabilità sarà l’ultima gara della
giro di una decina d’anni».
Già, gli stessi 10 di cui parlava
Fabi a Porto San Giorgio (Ancona è
preferita ad Osimo) attesi gli
goccia che scava la roccia»
esordi di Toolson e Musli, fuori
David Stern negli Anni ’90... ancora Maestranzi. Canadian
Deron Williams, play dei Nets, PIETRO TERRANEO scaltra nell’avere pazienza,
Solar al completo. Arbitri:
è stato invece meno diplomati- Sabetta, Begnis, Barni. Andata: 5 R PRODUZIONE RISERVATA soffrendo sia per la verve di
co e più realista: «La vedo com- 79-77. Linton Johnson, che per qual-
plicata, soprattutto dal punto TERAMO-TREVISO CANTÙ dLa Bennet riprende il che disattenzione difensiva,
(p.c.-a.m.) Nella Tercas probabile cammino di successi interrot- prima di trovare lo scossone
di vista fisico. Mi sono reso esordio di Fultz, in graduale
conto in questi giorni quanto ripresa durante la settimana. to domenica scorsa a Siena decisivo per un successo che la
sia dura viaggiare, assorbire il Benetton senza Nicevic. Arbitri: dapprima con sofferenza e poi pone ancora al secondo posto
fuso, giocare due partite di fi- Cicoria, Tola, Biggi. Andata: 71-90. vincendo in assoluta tranquilli- in classifica, in attesa della par-
la». SASSARI-PESARO tà una gara che magari non tita di Milano a Roma. Un 14-0
(g.d.-cam.ca.) Nella Dinamo da
valutare Brian Sacchetti che non si
esalta i puristi del bel basket all’inizio dell’ultimo quarto ha
Successo Intanto però il suc- è allenato due giorni per l’influenza. ma, per dirla alla Trinchieri, chiuso virtualmente la partita.
cesso della due giorni londine- Scavolini Siviglia senza Diaz «è difficile come può esserlo «Abbiamo sfruttato — dice
se ha rafforzato l’interesse per Andrea Bargnani, 25 anni, contro il francese Johan Petro, 25 REUTERS (lesione all'adduttore destro). solo una partita prima di una Trinchieri — la stanchezza e le
uno sbarco nel Vecchio Conti- Arbitri: Facchini, Duranti, Pinto. pausa». Avellino è giunta a rotazioni corte di Avellino che
Andata: 68-79.
nente. Il modello economico punti, loro massimo stagiona- VARESE-CREMONA Cantù con gli uomini contati ci ha provato finché ha avuto
attuale della Nba non sembra le nei primi 24’, grazie anche (a.f.-a.r.) Cimberio al completo, (senza Troutman, Dean e con energie. Abbiamo attuato la
funzionare più. Metteteci pu- LE PARTITE al 5/5 da 3 dell’ex udinese nella Vanoli Braga l’unico dubbio è Spinelli in panchina ma non di- strategia della goccia che sca-
re la peggior recessione Usa Vujacic (25 punti alla fine). Zacchetti (schiena). Arbitri: sponibile), una costante nega- va la roccia. Non siamo stati
dalla «Great Depression» del Miami -30 Era Deron Williams (21 punti Mattioli, Taurino, Capurro.
Andata: 79-103.
tiva che gli uomini di Frank Vi- né perfetti né belli». Ora c’è la
1929, ma il fatto che, nono- e 18 assist ma solo 7/20 al ti- tucci hanno pagato soprattut- pausa per l’All Star Game:
stante il giro d’affari comples- a San Antonio ro) a fallire il primo match
CLASSIFICA Siena 36; Milano,
Cantù* 30; Bologna, Avellino* 22; to nel secondo e nell’ultimo «Concederò qualche giorno di
sivo da 4 miliardi di dollari a
stagione, 17 delle 30 squadre Bene Belinelli point allo scadere dei regola-
mentari, imitato poi dal Mago
Pesaro 20; Cremona, Caserta,
Roma, Sassari, Treviso,
quarto, quando i padroni di ca-
sa hanno trovato maggiore
riposo — dice Trinchieri —
dal 18 agosto siamo sempre as-
pro’ lo scorso anno abbiano nel 1o overtime, dopo che Vuja- Montegranaro 18; Biella, Varese
Peggior sconfitta stagionale 16; Brindisi 12; Teramo 10. * Una
fluidità e sicurezza in attacco. sieme. Direi che è meritato. E
perso 370 milioni, non è un per Miami battuta di 30 punti a cic con una pazzesca tripla a servirà più avanti, la stagione
partita in più.
bel segnale. E’ per questo che San Antonio. Gli Spurs hanno -9" aveva pareggiato. La difesa Sì, perché l’Air, dopo è ancora lunga».
la Nba sta cercando di allarga- chiuso il primo quarto sul LEGADUE (a.p.) Ieri anticipo della un primo quarto concluso
re i suoi confini. Oltre all’Euro- 36 24. Marco Belinelli è Overtime Nel 2 supplementa-
o
22a giornata: Verona-Imola 82-93 avanti nel punteggio grazie al-
pa, negli ultimi tempi c’è infat- re New Jersey perdeva per fal- (Porta 19; Whiting 33). Alle 18.15:
ti stata una fortissima spinta
tornato in quintetto: in 17’, 14
punti e un solo errore al tiro li Lopez (34 punti, 14 rimbalzi Scafati-Ferrara; Veroli-Casale;
Reggio Emilia-Udine;
l’infallibilità nelle triple di Di-
mitri Lauwers (3/3), nel se-
CANTÙ 91
verso l’India. e 8 stoppate, massimo in car- condo quarto, complice una
nella sconfitta a Memphis.
Orlando-Chicago 81-89
riera), con Bargnani che mette-
Venezia-Rimini (ore 17
Sportitalia2); Casalpusterlengo- maggiore pressione difensiva AVELLINO 67
Esaurito Anche ieri sera per la (Howard 20; Rose 24); Phila-
va la tripla del sorpasso Forlì; Barcellona-Jesi (20.45).
della Bennet (6 recuperi nel
Venerdì: San Severo-Pistoia (18-21, 47-38; 65-54)
seconda sfida tra Raptors e (126-124) a -31". Ma Williams
delphia-Minnesota 111-100 78-75. Classifica: Venezia 32; parziale) non è riuscita a con- BENNET CANTÙ: Green 16 (1/4, 3/8),
Nets c’era l’esaurito. E gli oltre pareggiava e si continuava a
18.000 spettatori della O2 Are- (Iguodala 22; Love 21); Atlan- Udine, Casale 30; Barcellona* 27; tenere l’impatto offensivo de- Mazzarino 10 (2/5 da 3), Leunen 16
giocare dopo l’errore di DeRo- Rimini, Scafati 26; Veroli 24; Imola (2/4, 4/7), Urbutis 4 (2/4), Micov 9
na non sono rimasti delusi dal- ta-Oklahoma City 104-111
zan. Nel 3o supplementare i gli avversari che hanno prova-
22; Jesi 20, Pistoia 20; Ferrara 18; (3/5, 0/1); Markoishvili 12 (3/4, 1/5),
lo spettacolo. I Nets hanno (Johnson 24; Durant 29);
Nets volavano a +7. Sembra- to una prima fuga. A metà par- Tabu 14 (4/5, 2/6), Marconato 10
Verona, Casalpusterlengo 16; San
concesso il bis ma Toronto si è Boston-Golden St. 107-103 va fatta ma Toronto col Mago Severo, Reggio 12; Forlì 8. tita, per Avellino avevano se- (5/8), Diviach. N.e.: Mian, Bianchi,
(Allen e Pierce 27; Ellis 41); DONNE Alle 18 la 20a giornata: S. S. gnato 34 punti su 38 solo in Maspero. All.: Trinchieri.
piegata solo dopo tre supple- rientrava a -2 (135-133 a
mentari. Bargnani ha chiuso NewYork-Cleveland 115-119 -47"). New Jersey perdeva pal- Giovanni-Umbertide (ore 16 Rai tre: Lauwers, Marques Green AIR AVELLINO: Green 15 (2/9, 3/9),
(Stoudemire 41; Hickson 23); Sport 1); Pozzuoli-Napoli; (compresa una tripla da prima Lauwers 14 (0/3, 4/8), Thomas 23
con 35 punti (11/28 dal cam- la a -36", e Barbosa metteva la Schio-Venezia; Priolo-Comense; (7/15, 0/1), Szweczyk 2 (1/2, 0/3),
po con 3/7 da tre e 10/10 ai Memphis-New Orleans tripla del sorpasso a -20" Lucca-Parma; Taranto-Faenza.
di metà campo allo scadere Johnson 9 (3/5); Casoli 2 (1/2), Infan-
liberi) e 12 rimbalzi in 51’. Ma 91-98 (Randolph 21; Paul 23); (136-135). Outlaw dalla lunet- Classifica: Schio 34; Umbertide, del 20’) e Thomas. Non perve- ti 2 (1/6, 0/4), Cortese, Barbaro.
ha fallito per due volte il tiro Dallas-Indiana 116-108 ta a -12" riportava avanti i Sesto S.G. 26; Taranto 22; Faenza, nuto Szewckyk. «Nel primo e N.e.: Spinelli, Iannicelli, Bokolishvi-
(Nowitzki 29; Granger 22); Venezia 20; Como 18; Priolo 16; nel terzo quarto (chiusi a più li. All.: Vitucci.
decisivo, allo scadere del 1o e Nets (137-136), e Bargnani
Milwaukee-Phoenix 88-102 Lucca, Parma 14; Napoli 8; tre e a meno due nei parziali) ARBITRI: Chiari, Filippini, Ramilli.
del 3o overtime, due sospensio- sulla sirena falliva il tiro della Pozzuoli 4.
(Maggette 21; Frye e Pietrus siamo riusciti a stare a contat- NOTE - T.l. Can 19/20, Ave 16/18.
ni dalla media distanza, spen- vittoria. «Un esperimento che IN SPAGNA (pe.m.) All’indomani Rimb.: Can 44 (Leunen 8), Ave 34
tesi sul ferro. Andrea aveva ini- 20); San Antonio-Miami sicuramente ripeteremo in fu- delle dimissioni di Ettore Messina, to con la Bennet perché erava- (Thomas 9). Ass.: Can 19 (Green 9),
ziato maluccio, con 1/4 ma si 125-95 (Ginobili 20; James 26); turo — chiudeva Silver — Non il Real Madrid allenato da Lele mo più freschi», è il sintetico Ave 8 (Green 7). Progr.: 5’ 6-8, 15’
era ripreso tra 2o e 3o quarto, LA Lakers-Charlotte 92-84 mi sbilancerei sul fatto che pos- Molin ha battuto il Badalona 78-60 commento di Vitucci a fine ga- 32-26 , 25’ 56-45, 35’ 79-59. Usciti
(Bryant 27; Augustin 22). (Llull 13). All’inizio fischi per la ra. 5 f.: Szweczyk 34'45” (77-59), Ur-
arrivando in un amen a quota sa diventare un appuntamen- società e la squadra che dopo 4’ butis 38'03” (84-65). Spett.: 3255
26. I Nets erano andati al ripo- Classifiche su Gazzetta.it. to fisso, ma torneremo». Una era 2-11. per 39.000 euro circa.
so sopra di 3, realizzando 65 buona idea. Pazienza Cantù è stata brava e
DOMENICA 6 MARZO 2011
LA GAZZETTA SPORTIVA R

TUTTENOTIZIE & RISULTATI


ATLETICA
SNOWBOARD: SECONDO SUCCESSO IN CARRIERA NUOTO: CAMPIONISSIMI TRA GARE E RITORNI ALPINISMO
Alto donne, Rossit MARTEDÌ INCONTRATE
Fischnaller, che stile Debutta la Pellegrini a 16 anni vola: 1.86
Al triangolare Germania-Francia-Italia in-
MORO IN GAZZETTA
PRENOTATE
Trionfa pure a Mosca Phelps vince ancora
door juniores di Amburgo, sboccia un al-
tro talento nell’alto donne: è l’udinese Desi- ALLO 02/20400330
rée Rossit, 17 anni il 19 marzo, che sale a
1.86, miglior misura al mondo allieve, e bat-

e guarda alla Coppa Thorpe con Touretski te Alessia Trost (1.80). Uomini. 60: Galbieri
6"82. 400: Lorenzi 48"85. Alto: Tamberi
2.16. Asta: Paech (Ger) 5.50; Fusiani 4.85.
Peso: Secci 18.91. Donne. 60: Bongiorni
7"51 ; Siragusa 7"58. Alto: Rossit 1.86;
Trost 1.80. Asta: Bruni 4.10.

BOXE
BOTTAI INTERNAZIONALE (r.g.) Al Pala-
macchia di Livorno (Org. Cavallari) Lenny
Bottai (13-1), ex tricolore, conquista la cin-
tura Internazionale Ibf superwelter batten-
do in 12 round l’estone Sergei Melis (17-4).
Il piuma Alberto Servidei (30-0-2), ex euro-
peo, mantiene il tricolore contro Massimo
Morra (21-6-3), dopo 10 riprese caotiche.
Welter: Di Palmo (8-1-2) b. Sakic (Bos. 1-6)
6 t.; Mazzocchi (1) b. Madlen Zivkov (Ser.
1-4) 6 t.
Martedì 8 marzo alle 18 nella
Roland Fischnaller, 30 anni, a Mosca: ora è secondo in Coppa AP Federica Pellegrini, 22 anni, con il coach Philippe Lucas, 47 anni DPPI GINNASTICA Sala Montanelli di via
Mosca resta italiana. Un an- fuori Prommegger (Aut); in Inizia ufficialmente l’epoca in tema di campionissimi: al LICCHETTA INFORTUNATA (fr.ci.) Nella Solferino 26/A i primi 100
no dopo lo slalom parallelo semifinale ha regolato Pellegrini-Lucas. Oggi a Grand Prix di Indianapolis 2ªprova di serie A a Bari, vittoria della Gin- lettori della Gazzetta che si
che aveva fatto esplodere il (0"57) Simon Schoch (Svi), Ostia, per la Coppa Brema, continua a vincere Michael nastica Meda di Cassina nella maschile ed prenoteranno al numero
ex aequo tra Brixia Brescia e Lissonese
talento di Aaron March, ieri che ai quarti aveva eliminato il campionato italiano inver- Phelps, che inanella anche tra le donne. Infortunio al ginocchio de- 02-20400330 (oggi e lunedì
si è imposto Roland Fischnal- per un centesimo il leader di nale a squadre (25 metri, di- gli amati 200 farfalla ma stro in allenamento per Serena Licchetta. dalle ore 9.30 alle 13 e dalle
ler. Per il portacolori del- Coppa Karl, ora 770 punti retta alle 10 e alle 16 Rai- con un tempo, 1’55"34, non L’atleta della Rosa Brindisi e della naziona-
le, sarà sottoposta ad accertamenti mar- 14 alle 18) potranno
l’Esercito, 30 anni, è la secon- avanti a Fisch. Stupenda la Sport 2), l’olimpionica de- straordinario («Sono molto tedì a Roma incontrare Simone Moro.
da vittoria in Coppa del Mon- sfida in finale con Marguc butta un mese dopo aver co- stanco»). Miglior prestazio- L’alpinista racconterà la sua
do, dopo quella di dicembre (Slo), davanti di 4/100 dopo minciato la preparazione ne di giornata della giovanis- GOLF
ultima spedizione e ne
a Limone Piemonte, dove bat- la prima run e battuto in quel- con l’allenatore francese: di- sima dorsista Missy DODO Edoardo Molinari ha superato il ta-
tè in finale proprio March. la decisiva per 5/100. sputerà 400 e 800 sl, non- Franklin, sotto il minuto glio in 66ª posizione nell'Honda Classic, a mostrerà le immagini. Moro
Palm beach, in Florida, Ieri Edoardo ha gi- con il kazako Denis Urubko e
Quest’anno è arrivata anche Slalom parallelo. Uomini: 1. Fisch- ché le staffette veloci, cer- (59"56) nei 100. rato in par e, mentre mancavano i migliori,
la medaglia mondiale, la pri- naller; 2 Marguc (Slo); 3. S. Schoch cando di guidare l’Aniene al- Intanto in un’intervista al- ha chiuso al 53˚ posto provvisorio.
lo statunitense Cory
ma dell’Italia dopo dieci an- (Svi); 3. Grabner (Aut); 7. March; 17. la conferma del titolo 2010 l’Herald Sun Ian Thorpe ha Richards ha appena salito il
ni, col terzo posto nel gigante Erlacher; 19; Mick; 27. Coratti. Coppa (quando il club vinse anche confermato di aver scelto co- HOCKEY GHIACCIO Gasherbrum II (8.035 m) in
di La Molina. (8/12): 1. Karl 5210; 2. Fischnaller tra i maschi). Intanto al Cen- me coach Gennadi Tou- Milano, festa per 2000 prima invernale. Si tratta del
Primo dopo le qualifiche, ieri 4400; 4. March 3630. Donne: 1. Tu- tro Federale di Verona in set- retski, il mentore di Alexan- MILANO (m.l.) Venerdì all’Agorà (2000 primo successo di sempre
agli ottavi Fischnaller ha su- degesheva (Rus); 2. Takeuchi (Giap); timana dovrebbero iniziare der Popov: l’australiano, di spettatori) Milano vince 4-2 gara-2 (su 7) nella stagione più fredda su
perato il russo Belkin (1"02 3. Guenther (Aut); 4. Maegert-Kohli i lavori sulla piscina scoper- ritorno dopo quattro anni, si della semifinale di A-2 contro il Gardena
(serie 1-1, omologato il risultato di gara-1) uno dei cinque Ottomila
di vantaggio), mentre ai quar- (Svi); 14. Boccacini; 22. Ochner; 32. ta. allenerà a Tenero, località e festeggia il ventennale dello scudetto Sa- pakistani. E, per Simone,
ti ha faticato (0"20) con Kosir Egger. Coppa: 1. Tudegesheva 5890; svizzera sulle rive del Lago ima. Altra semifinale: Caldaro-Vipiteno 5-4
della terza prima invernale
(Slo), che aveva appena fatto 2. Maegert-Kohli 4410. Phelps e Thorpe Per restare Maggiore, da fine marzo. t.s. (serie 1-1). Oggi (ore 20.30) gara-3:
Gardena-Milano; Vipiteno-Caldaro. su un Ottomila.
IPPICA
Aversa: tris 11-9-16 nia 34; Gela 32; Perugia 27; Mantova 26;
TIRO A SEGNO: EUROPEI 10 METRI A BRESCIA IPPICA: TROTTO DOC Pineto 20; Club Italia 6.
9ª corsa - m 1660: 1 Matteo di Jesolo (D. Di
Stefano) 1.16.3; 2 Luce Ok; 3 Mega Lest; 4 RUGBY
Pistola, niente conferma per Campriani Negresco Milar, primo GP in carriera Miguel Bi; Tot.: 26,13; 7,58, 2,90, 3,67
CELTIC Completamento 17ª giornata,
(268,57). Quota tris: e 2.580,03 alle 79
Oggi arriva Juan Carlos di Spagna? Oggi Look Mp il più atteso a Firenze comb. Ospreys-Glasgow 37-6; Munster-Dra-
gons 38-17. Class.: Munster 63; Ospreys
5 RIPRODUZIONE RISERVATA di Sydney, al terzo titolo conti- Primo Gran Premio in carriera trale anche se la presenza di SECONDA TRIS 6-7-11 A Siracusa (m 54; Leinster 51; Cardiff 49; Ulster 47; Scar-
nentale. Nella carabina donne per Negresco Milar, che ha Look Mp lo nobilita. 1200): 1 Magadino (P. Borrelli); 2 Mister Ni- lets 46; Dragons 33; Connacht 30; Treviso
no; 3 Vittoria Med; 4 Black Captain; Tot.:
BRESCIA Tutto rimandato ad og- nulla da fare per Elania Nardel- sfruttato un percorso ideale per 5ª corsa - 17 - Pr. Ponte Vecchio - m 6,97; 3,08, 4,08, 8,74 (79,60). Quota: e
e Edimburgo 29; Glasgow 23; Aironi 5.
gi, ultima giornata degli Euro- li, 19ª. Titolo, il 7˚ in carriera, rompere il ghiaccio. L’allievo di 1660: 1 Mind Wise As (A. Di Nardo); 2 1.272,46. Col rit. (n˚3) e 98,51. SCHERMA
pei 10 m. di Brescia dove di sce- alla tedesca Sonja Pfeilschifter. Marco Guzzinati, già secondo Look Mp (R. Andreghetti); 3 Golerid dei SI CORRE A Roma (g. 14.40), Bologna
EUROPEI CADETTI A Klagenfurt bottino
na saranno la pistola donne e, Oggi pistola donne con Comi e lo scorso anno nel Marangoni, Nando (E. Bellei); 4 Irambo Jet (R. Vec- (14.30), Montegiorgio (15.15) e Torino
di 15 medaglie per l’Italia. Nell’ultima giorna-
soprattutto, la carabina uomi- Suppo e Chiaberto (finale si è sistemato subito in scia alla chione); 5 Illinois (G. Lombardo jr); 6 La- (15.10).
ta la sciabola femminile a squadre ha vinto
ni, con il campione del Mondo 11.30 dir. Rai Sport 2) e carabi- leader Novarica e nel finale ha dy del Pino (R. Legati); 7 Meriggio (N. Cin- MOTONAUTICA l’oro e il fioretto maschile l’argento. Cri-
Niccolò Campriani. E dove si in- na uomini con Campriani, De preso agevolmente la meglio scio, Mormile, Donati e Ciaraglia hanno su-
tura).
siste che arriverà ospite d’ono- Nicolo e Sommaruga (finale sulla rivale, con il Varennino CHIUSURA A PARIGI Ieri a Vincennes
F1 a Doha vince Price perato in finale l'Ungheria 45-41; Bertolaz-
zi, Marotta, Del Macchia e Rosatelli scon-
re il re Juan Carlos di Spagna. 15, dir. RaiSport 1). Number One Italia terzo. ennesima vittoria del castrone volante
Carella finisce 2˚ fitti 45-42 dalla Russia.
Grande attesa, dunque, anche m.sal 5ª corsa - Pr. Andreani - e 27.600, m Rapide Lebel (E. Raffin) che ha conqui- DOHA (Qat) — Comincia con un secondo
posto, alle spalle del compagno di squa- SPORT INVERNALI
per mitigare la delusione di ie- Uomini, Pistola: 1. Dumoulin (Fra) 1660: 1 Negresco Milar (M. Guzzinati) stato il Prix de l’Union Europeenne (m dra Jay Price, il Mondiale di F1 del piacenti-
ri, con Mauro Badaracchi che 689.8 (589+100.8); 2. Zlatic (Ser) 689.1 1.16.6; 2 Novarica; 3 Number One Italia; 3000) in 1.13. E’ il suo ottavo successo no Alex Carella, che ha così centrato il Mondiali biathlon
non è riuscito a difendere il tito- (588-100.1); 3. Omelchuk (Ucr) 686.4 4 Norris Grif; Tot.: 4,91; 2,09, 2,09, 2,13 consecutivo, non perde dalla Finlandia quinto podio della carriera (in sole nove Ori Peiffer e Neuner
gare). GP Doha (Qatar): 1. Price (Usa, Team
lo. «Non mi era mai successo di (586-100.4); 22. Badaracchi 577; 25. (51,20). Tris 3-5-4, e88,18. Ajo di maggio. Qatar), 35 giri in 47”86; 2. Carella (Ita, Qa-
KHANTY MANSIYSK (Rus) Cominciano nel
segno della Germania le gare individuali
arrivare ai colpi decisivi così Amore 577; 26. Giordano 576. Donne, Oggi altro appuntamento classi- MORTO VALLEY VICTORY Valley tar) a 6”62; 3. Chiappe (Fra, Ctic China) a dei Mondiali in Russia. Nelle sprint, si im-
agitato. Sono andato lungo sui Carabina: 1. Pfeilschifter (Ger) 501.3 co. A Firenze (inizio convegno Victory, uno dei migliori stalloni del mon- 13”90. 6. Padovan (Ita, Mad Croc) a 22”31; pongono Arnd Peiffer, 23 anni, al primo
9. Cantando (Ita, Singha); 12. Osculati (Ita,
tempi. A 10' dal termine mi (399-102.3); 2. Yli-Kikka (Fin) 501.2 alle 15) infatti è il giorno del de- do, è morto a causa di una grave colica
Nautica) a 3 giri; 13. Paoletti (Ita, Singha) a
successo iridato e Magdalena Neuner che
mancavano 7 tiri, troppi». Così (399+102.2); 3. Tykhova (Ucr) 501 caduto Ponte Vecchio. Da GP di renale che ne ha consigliato l’eutanasia. conquista a 24 anni l’ottavo oro iridato in
4 giri. carriera. Oggigare ad inseguimento (10 e
il successo è andato al francese (397 104); 19. Nardelli 394; 31 Zublasing alto livello di un tempo, ora è Aveva 25 anni e suoi figli hanno vinto più 12.30, Eurosport) con i distacchi maturati
Frank Dumoulin, olimpionico PALLAMANO
393; 39 Masina 392. diventato a poco più che un cen- di 35 milioni di dollari. nelle sprint. Hofer 16˚ migliore tra tutti gli
ELITE (an.gal.) La 7ª di ritorno: Noci-Bres- azzurri.
sanone 27-18, Conversano-Teramo Uomini, 10 km sprint: 1. Peiffer (GER)
38-28, Secchia-Bolzano 23-26. Martedì: 24’34"0 (1); 2. Fourcade (Fra) a 13"0 (2); 3.
PALLANUOTO Posillipo batte il Savona e il Recco va in fuga Mezzocorona- Bologna. Ripos. Fasano.
Classifica: Conversano 36; Fasano 30; Bo-
Boe (Nor) a 25"2 (1). 16. HOFER a 1’04"4
(3); 18. M. WINDISCH a 1’10"6 (1); 21. DE
logna, Noci e Bolzano 27; Teramo e Bres- LORENZI a 1’20"9 (1); 53. VUILLERMOZ a
POSILLIPO 14 NERVI 5 ORTIGIA 15 LATINA 10 BOGLIASCO 8 sanone 15; Mezzocorona e Secchia 6. 2’33"6 (4). Donne, 7.5 km sprint: 1. Neuner
SAVONA 12 PRO RECCO 15 IMPERIA 6 CAMOGLI 12 LAZIO 6
SITUAZIONE (Ger) 20’31"2 (0); 2. Mäkärainen (Fin) a
PALLANUOTO 12"2 (0); 3. Kuzmina (Slk) a 40"0 (1). 23.
(2-1, 4-3, 4-4, 4-4) (1-4, 2-6, 1-3, 1-2) (3-0, 4-2, 4-2, 4-2) (5-3, 2-3, 2-5, 1-1) (2-2, 2-1, 2-1, 2-2) L’anticipo: PONZA a 2’05"9 (1); 28. WIERER a 2’31"8
DONNE La 6ª di ritorno: Padova-Messina (1); 40. HALLER a 3’00"6 (1); 49. OBERHO-
Posillipo: Negri, Hutten, Pe- Ellevi Nervi: Moses, Prian, Igm Ortigia: Patricelli, Bar- Latina: Sattolo, Proietti, Go- Bogliasco: Mina, A.Di Som- Florentia Brescia 11-5, Ortigia-Nervi 8-9, Athlon Paler-
rez, Ban 3, Guidaldi, Renzu- Brambilla, Nyeki, D'Alessan- ranco, Danaro, Zimonjic 1, cic, D'Erme, Buckner 3 (2 ma, R.Di Somma 1, Nossek FER a 3’32"1 (1).
11 12. mo-Bologna 7-8, Bogliasco-Imperia 9-7,
to Iodice, Bertoli 1; Buonoco- dro, Ravina, Marciano 1, Scotti Galletta 3, Napolitano rig.), Innocenzi 1, Mauti, Vit- 3 (1 rig.), Bettini 2, Camilleri
Mestrina-Fiorentina 3-12. Class.: TENNIS
re 2, Gi. Mattiello, Gallo 5, Marziali, Cotella, Valentino 2, Bordone 1, Dogas 4 (1 torioso 1, Romiti 1, A.Calca- 2 (1 rig.), Deserti; Magalotti, Class. (8a di rit.):
Baraldi, Saccoia 3. N.e. Cap- terra 2 (1 rig.), Grossi, Mad- Vergano, Bianco, Boero,
Orizzonte* 42; Fiorentina 40; Rapallo* 38;
2, Lanzoni, Pesenti, Celia 2. rig.), Rotondo, Zovko 2, Pu-
puccio. All. Silipo. All. Uras. glisi 1, Suti 1, Casasola. All. daluno 2, Mas.Mirarchi. All. Mugnaini. N.e. Mi.Capanna. Pro Recco 57; Padova 35; Imperia 33; Nervi 22; Ortigia Panatta perde il ricorso
Carisa Savona: Volarevic, Giannouris. All. Del Galdo. Savona 51; 20; Bologna 18; Messina 13; Athlon, Boglia-
Ferla Pro Recco: Tempe- Baio. La Federtennis ha reso noto che «la IV Se-
Astarita 2, Smith, M.Janovic Camogli: Ferrari, M.Luon- Lazio: Violetti, Sebastianut- sco 11; Mestrina 9. (*una in meno)
sti, F.Lapenna 2, Figari 1, Carige Imperia: Oliva, Fer- Posillipo 46; zione Civile della Corte d’Appello di Roma
1 rig., Angelini 4, M.Lapen- Washburn, Giorgetti 1, Felu- rari, Strafforello 1, Amelio 2 go 2, A.Fondelli, S.Luongo 1, ti, Latini 2, Di Rocco, Tafuro RAPALLO Nella semifinale d’andata di si è pronunciata contro il ricorso opposto
na, G.Fiorentini 2; Giacop- L.Fondelli 1, A.Caliogna, 1, Leporale 2, N.Presciutti 1; Brescia 34;
go, Di Costanzo 2, Figlioli 3 (1 rig.), Corio, Barillari 3 (1 Coppa Len femminile, Szentes (Ung)-Ra- da Panatta al Lodo Arbitrale che sette an-
po, Rizzo 3 (1 rig.), D.Fioren- (2 rig.), Benedek 3, Zloko- rig.), Parodi, Rocchi, Cesini, Guenna, Temellini 1, Avallo- Nieves Urreli, Gianni, Sza- Bogliasco 29; pallo 7-5. Ritorno il 19. ni fa aveva sancito la legittimità della sua
tini, Aicardi, Antona. All. ne, Tyrrell 3, Martin, Sado- bò, Markovic, M.Gitto. N.e.
C.Mistrangelo.
vic, A.Ivovic 3, N.Gitto, Pa- Agostini. All. Gerbò.
vyy 4, Gardella. All. Azeve- Gazzarini. All. Ciocchetti.
Camogli 26; cacciata dal ruolo di Direttore degli Inter-
storino. All. Porzio. Arbitri: D.De Meo e Saeli. Florentia 23; PALLAVOLO nazionali d’Italia per gli illeciti commessi
Arbitri: Ceccarelli e Collan- do. Arbitri: De Chiara e Pascuc-
Arbitri: L.Bianco e Taccini. Note: sup. num. Ortigia 5 nell’edizione 2002».
toni. Arbitri: Gomez e Lo Dico. ci. Nervi, Ortigia 19; A-2 (f.c.) Il Club Italia di Schiavon (-14 da
Note: sup. num. Nervi 9 (2), (1), Imperia 9 (3).
Note: sup. num. Posillipo 12 Note: sup. num. Latina 13 Note: sup. num. Bogliasco Pineto a 5 gare dalla fine) è vicino alla re-
(10), Savona 7 (2). Usc 3 f. Pro Recco 8 (1). Esp. per SIRACUSA Una vittoria (1), Camogli 11 (7). Usc. 3 f. 6 (3), Lazio 8 (4). Latina 18; Lazio TIRO A VOLO
brutalità Felugo e Nyeki 2˚ t. scontata per l'Ortigia con la trocessione aritmetica in B-1. Gela senza
Janovic 27’20", D.Fiorentini Temellini 3˚ t. BOGLIASCO (Genova) Do- 13; Imperia 1. Martinengo (rottura del crociato del ginoc-
28’02", Hutten 31’, Buonoco- Rigore sbagliato da Bene- retrocessa Imperia, che ha LATINA Sconfitto in casa po la sconfitta subita a Bo- chio destro: domani sarà operato); al suo
Perilli trionfa
re 31’39". Esp. per proteste dek nel 2˚ t (tiro irregolare). tenuto con onore sino all'ul- dal Camogli, il Latina perde gliasco. la Lazio ha un piede
Pr. turno (12/3): Giochi per San Marino
GENOVA La buona notizia, timo la vasca. Per i siracusa- Camogli Posillipo, posto l’americano Scott. La 26˚ giornata:
Giacoppo 11’25", C.Mistran- la possibilità di riaprire il di- e mezzo in serie A2. Soltan-
per la travolgente Pro Rec- ni, i 3 punti significano la Milano-Reggio Emilia 1-3 (23-25, 26-24, CONCEPCION (Cile) San Marino si confer-
gelo e Angelini 27’20". Rigori scorso playoff. I laziali reg- to l’aritmetica non condan- Nervi Florentia,
sbagliati da M.Janovic al co, è lo stop del Savona: quasi certezza della salvez- gono due tempi, poi si fanno na i romani che, a tre giorna-
25-27, 23-25); Perugia- Isernia (11.30 Di- ma grande della fossa donne col succes-
14’44" (parato) e Gallo al adesso, il primo posto nella za per le concomitante raggiungere e superare da- te dal termine e con un ca- Pro Recco Lazio, retta Sportitalia 2), Mantova-Città Di Ca- so di Alessandra Perilli (la sorella Arianna
15’11 (traversa). stagione regolare è pratica- sconfitta della Lazio. Come gli ospiti. Per i ragazzi di lendario a dir poco in salita, Brescia Ortigia, stello; Club Italia Roma-Sora; Pineto-Ge- tira per l’Italia) nella prima prova della Cop-
NAPOLI Posillipo superlati- mente in cassaforte. Una al solito bravo tra i pali Patri- Giannouris c'è ancora da scivolano a cinque lunghez- nova; Padova-Loreto; Ravenna-Santa pa 2011. Per la 22enne è il primo successo
celli, mentre tra i liguri bella
Imperia Latina Croce; Gela–Segrate. Classifica: Padova in carriera e vale la carta olimpica. Fossa
vo, Savona troppo nervoso macchia sul match, l’espul- soffrire per arrivare a una ze dalla zona salvezza. Dal
e sorretto dal solo Angelini sione per brutalità di Felugo prestazione dell’ispirato Ba- salvezza che è comunque vi- suo canto, i liguri sono arit- (11/3), Savona 67; Ravenna 62; Santa Croce 46; Città Di donne: 1. Al. Perilli (S.Mar) 92/100; 2. Gal-
(poker). Cinquina per Gallo. e Nyeki, da entrambi ritenu- rillari. cina. meticamente nei playoff. Bogliasco. Castello 44; Genova 43; Segrate, Reggio vex (Spa) 91; 3. Tkach (Rus) 88. 11. Iannotti
Davide Palliggiano ta eccessiva. Attilio Sacco Manuela Pascucci Andrea Ferro Emilia 40; Milano, Sora 39; Loreto 38; Iser- 67/75; 22. Moioli 65; 29. Pozzi 61.
DOMENICA 6 MARZO 2011
R LA GAZZETTA SPORTIVA

GOVERNANTE signora italiana referenziata NIZZA a due passi dal mare e comodo ai
1 valuta serie proposte lavoro. Libera impe-
gni, disponibile trasferimenti Italia/estero.
7 servizi e al centro, splendido bilocale con
terrazzo vista mare, ideale uso personale AZIENDE
12
Questi avvisi si ricevono tutti i giorni 24 ore su 24 OFFERTE DI 328.36.13.894. IMMOBILI o rendita locativa da 228.000 euro. ISIT CESSIONI
COLLABORAZIONE TURISTICI 800.77.75.10 www.isitimmo.com E RILIEVI
all’indirizzo internet: SRILANKESE referenziato 13 anni in Italia PUGLIA vendo Salento Mar Ionio Pescoluse,
www.piccoliannunci.rcs.it IMPIEGATI 1.1 offresi domestico giornata/mezza giorna- Torre Vado, trullo tutti confort. Geom. Roc-
oppure tutti i giorni feriali a: ta. Anche badante. 392.08.23.002. co Fersini. Cell. 339.20.00.742 - studio
MILANO : tel.02/6282.7555 - ADDETTA amministrazione personale ge- PRESTAZIONI TEMPORANEE 1.7 0833.74.00.06.
02/6282.7422, fax 02/6552.436. stione contratti, procedure assunzione, S. MARGHERITA seconda fila, mq 180 villa
BOLOGNA : tel. 051/42.01.711, presenze, fondi previdenza, note spese, AUTISTA diplomato con patente C, prece- VALGARDENA ORTISEI indipendente, vista mare, giardino, terraz- SIAE SRL
fax 051/42.01.028. rapporti eventi, valuta proposte. dente esperienza. disponibile roma/latina. zo, euro 1.800.000 Urge realizzo, rara op-
FIRENZE : tel. 055/55.23.41,
388.74.45.253.
RESPONSABILE amministrativo contabilità
tel. 0773.40.50.18.
•VENDESI APPARTAMENTI LIBERI mo- portunità. Foto/prezzi 50 immobili: •ABBIAMO GRUPPI acquirenti interes-
sati ad investire tutti i settori ovunque.
fax 055/55.23.42.34. generale, bilancio, attività finanziarie, con-
BABY SITTER 1.8 no-bilo-trilocali in complesso residen- www.portofinoimmobiliare.it
340.76.49.777. Telefono 02.89.28.06.00.
BARI : tel. 080/57.60.111, trollo gestione, estero, personale. ziale alta qualità. Posizione prestigiosa.
fax 080/57.60.126. DONNA referenziata offresi come baby-sit- SANTA MARGHERITA LIGURE apparta-
347.63.67.628. ter, domestica part-time. 340.46.01.734. •HABIT SRL: 335.67.58.813. www.habi- menti in villa, comodi al centro, zona si-
NAPOLI : tel. 081/497.7711,
fax 081/497.7712.
RESPONSABILE amministrativo finanziario
ventennale esperienza nella funzione
BADANTI 1.9 timmobilien.it lenziosa, personalizzabili. Ap&p Services
010.59.59.720.
17
BERGAMO : SPM Essepiemme s.r.l. aziende multisettore, attività riorganizzati- ASSISTENTE geriatrica italiana, referenziata SARDEGNA Valledoria vendesi vicino al ma- MESSAGGI
COMPRAVENDITA 7.1
tel. 035/35.87.77, fax 035/35.88.77. ve, rilancio aziendale. 347.63.67.628. pluriennale pratica infermieristica, assiste re e alle terme di Casteldoria trilocale vista PERSONALI
COMO : tel. 031/24.34.64, 28ENNE esperienza pluriennale ufficio am- anziani non autosufficienti. mare euro 110.000,00. Direttamente dal
ministrativo, conoscenza pacchetti Zuc- A due passi spiaggia Lago Garda Desenza-
fax 031/30.33.26. 338.97.40.938. no, elegante appartamento in villa circon- costruttore. www.rubattu.it BELLA 50enne conoscerebbe libero, colto
CREMONA : Uggeri Pubblicità s.r.l. chetti Dotto-Domus Danea, ottimo Office, 338.37.04.256. ricco d’amore appassionato golf per ami-
buon inglese. 338.85.77.557. SRILANKESE 45enne referenziato con espe- data parco. Piscina, solarium. 199.000 eu-
tel. 0372/20.586, fax 0372/26.610. rienza offresi come badante. Patente. ro. 030.91.40.277. VILLA prestigiosa Riviera ligure ponente, cizia. Corriere 156-E - 20132 Milano
AGENTI RAPPRESENTANTI 1.2 500 mq, terreno 10.000 mq, posizione uni-
18
GENOVA : Promospazio 327.28.30.447. A patiti ski! Veramente sulle piste Gressoney,
tel. 010/36.22.525, fax 010/31.69.58. AGENTE di commercio con residenza italia- tipo villino con giardino privato. Euro ca, proprietà. 010.59.59.720.
LECCO : SPM Essepiemme s.r.l.
tel. 0341/357400 fax 0341/364339
na madrelingua russa offresi come rappre-
sentante in Russia. Solo serie proposte. E-
2 149.000. Tutto arredato. 030.91.40.277. AFFITTI 7.2 VENDITE
ACQUISTI
RICERCHE DI ABBRACCIATA porticciolo 5Terre abitazione CELERINA privato affitta lungo periodo ap- E SCAMBI
MONZA : Pubblicità Battistoni mail: sv rep@yahoo.it. marinara restaurata stile marinaro balco- partamento ultimo piano 3 camere da let-
tel. 039/32.21.40 — 039/38.07.32, VENDITORI E PROMOTORI 1.3 COLLABORATORI to. Tel. 348.22.21.842.
nata termoautonoma direttamente mare
fax 039/32.19.75. euro 249.900,00 euro www.immobilia-
OSIMO-AN : tel. 071/72.76.077 -
071/72.76.084.
VENDITORE tecnico senior 51enne plurien-
nale esperienza automazione, componen-
IMPIEGATI 2.1 re5terre.com 0187.92.03.31. 9
tistica meccanica, strumentazione, ottimo AZIENDA commerciale cerca impiegata, ADIACENZE Madonna Campiglio, tipico re- ACQUISTIAMO
PADOVA : tel. 049/69.96.311, inglese, offresi a tempo indeterminato. sort dolomitico elegantissimo alloggio tutto
fax 049/78.11.380. Cell. 327.79.41.964.
buona conoscenza inglese e uso Pc.
arredato su misura. Euro 89.000. Recep-
TERRENI Brillanti, Oro, Monete,
02.89.12.22.20.
PALERMO : tel. 091/30.67.56, OPERAI 1.4 tion, zona fitness. Tutto compreso! VILLA singola ampia metratura colline Val
fax 091/34.27.63.
PARMA : Publiedi srl AUTISTA direzione patente professionale, 3 030.91.40.277.
AFFARISTICO alloggio zona Terme Cour-
d’Illasi (VR) panoramicissima, 4.000 metri
terreno, giardino terrazzato, bosco, par-
• SUPERVALUTAZIONE, pagamento
contanti. Gioielleria Curtini, via Unione
pluriennale esperienza nel pubblico e pri- 6. - 02.72.02.27.36 - 335.64.82.765.
tel. 0521/46.41.11, fax 0521/22.97.72.
vato, offresi. Cell. 340.06.32.816 - profes- DIRIGENTI mayeur. Euro 169.000. Nuovissimo, fini- zialmente arredata, privato vende. Prezzo
RIMINI : Adrias Pubblicità di Rimini
sionaldriver@libero.it PROFESSIONISTI ture pietra-legno vista circondato pineta. adeguato 339.40.45.036.
tel. 0541/56.207, fax 0541/24.003. 030.91.40.277. PROPOSTE VARIE 18.3
ROMA : In Fieri s.r.l.
tel. 06/98184896 fax 06/92911648
ADDETTI PUBBLICI ESERCIZI 1.5
A ristorante bar, offresi aiuto cuoca/barista
OFFERTE 3.1 BOLZANO ottimo investimento! Complesso 10
turistico/residenziale composto da 42 ap-
SONDRIO : SPM Essepiemme s.r.l. esperta. Referenze ottimali. Tel. ATTUALE direttore commerciale estero con partamenti affittati con ottima rendita. Ven- VACANZE SCENOGRAFIE TELEVISIONE
tel 0342/200380 fax 0342/573063 327.09.10.592. esperienze pregresse aziende multinazio- desi a partire da 3 unità. 338.53.22.108 E TURISMO per le stesse designer vende originali
TORINO : telefono 011/50.21.16, COLLABORATORI FAMILIARI 1.6 nali valuta opportunità nord Italia. oppure 0471.67.88.99 - info@crescendi.it attraenti disegni multicolori. Scrivere
fax 011/50.36.09. 333.64.22.667. CHAMONIX in chalets vista panoramica
CAMPEGGI E NAUTICA 10.3 a: casella 105 - mailboxes - MBE 0655
AFFIDABILE governante italiana, distinta, - via Maddalena 1, 20122 Milano.
5
VARESE : SPM Essepiemme s.r.l. media età, occuperebbesi solo signore Monte Bianco luminoso alloggio signorile. AFFITTO posto barca 10 metri porto Lava-
tel 0332/239855 fax 0332/836683 presso casa signorile con altro personale. Tel. +39.349.30.77.385. gna. Tel. 335.53.31.002.
VERONA : telefono 045/80.11.449,
fax 045/80.10.375.
Manoscrivere mail box via Carducci 27,
cassetta 107, 33100 Udine.
IMMOBILI
RESIDENZIALI FORTE DEI MARMI magnifica villa, 260 mt
11 19
COMPRAVENDITA abitabili, 900 mt giardino, zona centrale.
COLF badante, 53enne dinamica, referen- Proprietario +39.334.18.82.435.
Per la piccola pubblicità all’estero telefono
ziata part-time mattino o pomeriggio. Tel. ARTIGIANATO AUTOVEICOLI
02/72.25.11 338.77.36.601. VENDITA MILANO CITTA' 5.1 JUAN LES PINS magnifico bilocale con am- TRASPORTI
Le richieste di pubblicazione possono esse- COPPIA italiana. Lui maggiordomo, cuoco, pia e soleggiata terrazza in signorile resi- AUTOVETTURE 19.2
re inoltrate da fuori Milano anche per lei dama di compagnia offresi. FIERA Buonarroti, ultimo piano 70 mq sog- denza con parco e piscina fronte mare e ARTIGIANATO 11.1
giorno, camera, cucina, servizio, solaio.
telefax e corrispondenza a Rcs Pubblicità 333.86.62.485 - ag.sa@libero.it
COPPIA srilankese referenziata con espe-
337.29.75.89.
comoda ai servizi pkg compreso da
313.000 euro. ISIT 800.77.75.10 www.isi- A CQUISTANSI automobili e fuori-
agli indirizzi di Milano sopra riportati. ACQUISTI 5.4 timmo.com PRIMARIA AZIENDA strada, qualsiasi cilindrata, pagamento
rienza offresi come domestici. Anche cuci- trasporti bancari cerca padroncini con
TARIFFE PER PAROLA na. Patente. 320.47.68.934. LIGURIA Levante pochi minuti Cinqueterre contanti. Autogiolli, Milano.
SOCIETÀ d’investimento internazionale ac- mezzo proprio tipo furgone, colore 02.89.50.41.33 - 02.89.51.11.14.
Rubriche in abbinata obbligatoria: DOMESTICO srilankese 43enne, tuttofare, dimore sul mare arredate corredate aria bianco per zone di Milano e provincia.
quista direttamente appartamenti e stabili
Corriere della Sera - Gazzetta dello Sport:
n. 0: euro 4,80; n. 1: euro 2,50; n. 2 - 3 -
patente B, esperienza, offresi, anche giar-
diniere, custode. 327.32.17.125. in Milano. 02.46.27.03.
condizionata piscina idromassaggio sola-
rium 99.000 imperdibile 035.47.20.050.
Tel. 02.58.07.51.
PALESTRE
21
14 : euro 9,50; n. 5 - 6 7 - 8 - 9 - 12 - 20: SAUNE
euro 5,60; n. 10: euro 3,50; n. 11: euro E MASSAGGI

www.piccoliannunci.rcs.it
3,90; n. 13: euro 11,00; n. 15: euro 5,00;
n. 17: euro 5,50; n. 18 - 19: euro 4,00; n. CENTRO benessere, ambiente raffinato,
21: euro 6,00; n. 24: euro 6,50. massaggi olistici. 50,00 Euro un’ora. Mila-
Rubriche in abbinata facoltativa: no 02.27.08.03.72.
n. 4: euro 5,30 sul Corriere della Sera; euro HADO SPA emozioni attraverso il massaggio
2,00 sulla Gazzetta dello Sport; euro 6,00 olistico e i nostri rituali. Tel.
sulle due testate. 02.29.53.13.50.
n. 22: euro 4,90 sul Corriere della Sera;
euro 3,50 sulla Gazzetta dello Sport; il sito per pubblicare i tuoi annunci di piccola pubblicità su 24
euro 5,60 sulle due testate. CLUB
n. 23: euro 4,90 sul Corriere della Sera; E ASSOCIAZIONI
euro 3,50 sulla Gazzetta dello Sport;
euro 6,00 sulle due testate.
Gli importi sopracitati sono comprensivi di
I.V.A.
Corriere della Sera, Gazzetta dello Sport e City A MILANO distinta agenzia presenta ele-
ganti accompagnatrici, affascinanti model-
le ed interessanti hostess. In tutta Italia.
335.17.63.121.
Si precisa che tutte le inserzioni relative a
ricerche di personale debbono intendersi rife-
rite a personale sia maschile sia femminile,
Facile e veloce. Bastano pochi click e l’annuncio è pronto CONTATTO diretto 899.89.79.72. Autorita-
ria 899.00.41.85. Euro 1,80 min./ivato.
Solo Adulti. Mediaservizi, Gobetti 54 -
essendo vietata ai sensi dell’ art. 1 della legge Arezzo.
9/12/77 n.903, qualsiasi discriminazione fon- SIGNORE mature. Conosci donne subito:
data sul sesso per quanto riguarda l’accesso al 02.99.71.99.01. Vm 18 MCI Calvi 18 Mi-
lavoro, indipendentemente dalle modalità di lano.
assunzione e quale che sia il settore o ramo di
attività. L’inserzionista è impegnato ad osser- VENIAMO al dunque. Incontri intriganti.
vare tale legge. 02.99.71.99.00. Vm 18 MCI Calvi 18 Mi-
lano.

Richiedilo da subito al tuo edicolante di fiducia o acquista online in totale sicurezza sul sito www.Gazzextra.It
DOMENICA 6 MARZO 2011
LA GAZZETTA SPORTIVA R #

di religioni a Sol (Egitto) per una relazione tra una


fGuerra
ALTRI MONDI ragazza musulmana e un ragazzo cristiano copto: due
morti, una chiesa in fiamme e quattro prelati dispersi

IL FATTO DEL GIORNO


5 DOMANDE 5 RISPOSTE
s NOTIZIE TASCABILI
«LIBIA, GLI
USA SI
CALMINO» L’INCIDENTE DURANTE UNA DISCESA

Se Gheddafi Sbatte con gli sci contro un albero


Bimbo di 10 anni muore a Cortina
Una vacanza coi genitori a Cortina trasformata

l’avesse vinta S
in tragedia. Ieri Andrea Rossato, 10 anni, di Me-
stre (Venezia), è morto in un incidente sugli sci:
il corpo del bimbo è stato trovato in un bosco al
lato della pista dalla quale stava scendendo con

che cosa farà «Bisogna evitare


che la Libia
diventi un nuovo
Afghanistan. Gli
dei coetanei. La prima ipotesi è che sia andato a
sbattere violentemente contro un albero.

RAPTUS DI FOLLIA DI UN DOMINICANO

il mondo?
americani
farebbero bene Udine, la bimba nell’asciugatrice
a darsi una Compagno della madre confessa
calmata,
l’Europa è qui, Ha confessato Adelio Pichardo Santana, domini-
Il dittatore ha ripreso Zawiya: le vittime meglio che ce cano di 24 anni, che giovedì in preda ad un rap-
ne occupiamo tus di follia ha infilato la figlia della compagna,
sono 200. I suoi mercenari avanzano e noi». Lo ha una bimba di due anni e mezzo, nell’asciugatri-
i ribelli appaiono male armati e inesperti. detto il Ministro ce per farla smettere di piangere. È successo ad
dell’Interno Udine: l’uomo è in carcere con l’accusa di lesio-
Il successo del rais potrebbe spingere È emergenza cibo nel campo profughi allestito dall’Onu a Ras Jedir al Roberto ni aggravate. La bimba non è in pericolo di vita.
anche l’Italia a scendere a patti con lui confine tra Tunisia e Libia in cui sono ospitati 10 mila bengalesi ANSA Maroni,
intervenendo
alla cena di gala L’AVVOCATO GHEDINI «TRATTA» CON I PM
per i 25 anni
GIORGIO DELL’ARTI Gheddafi, alla fine, l’avesse
vinta? 3 via della poca voglia di com-
battere, si impiegano cecchi-
della Lega Nord
a Bergamo.
Berlusconi: sì ai processi
gda@gazzetta.it
È un problema. Vari diplomati- Non è orrendo che si continui ni, armi automatiche, gas lacri- «Occorre «Ma andrà solo il lunedì»
ci o esperti di politica estera, a frequentare un tipo simile? mogeni e pallottole di gomma evitare che ci
La domanda che gira per le can- Se vince, rientreranno nei ran- con cui si tempestano i ribelli sia una fuga di
cellerie di mezzo mondo è a que- intervistati, hanno detto che
«la situazione non potrà più es- ghi tutti quanti. Il rais è stato per scompigliarli. Il reparto massa verso
sto punto la seguente: che fare bandito dalla comunità inter- più efficiente è la brigata Khar- l’Europa e che il
se Gheddafi resta in sella e ma- sere quella di prima». Una bel-
la frase, il cui contenuto è inde- nazionale per un paio di decen- mis, comandata dal figlio. Die- crollo di questi
gari riconquista la Cirenaica? ni, e gli americani hanno tenta- ci-dodicimila uomini ben ar- paesi porti alla
cifrabile. Potrebbe significare
to di ammazzarlo varie volte. mati e fedeli. nascita di regimi
che, pur vincendo la guerra,
1 Gheddafi sarebbe nell’angolo
Dopo di che, è stato accolto
nella comunità internazionale
sostenuti dal
fondamentali-
È possibile?
Sì, è uno dei tre scenari possibi-
per via delle sanzioni. Ma le
sanzioni, in realtà, non hanno
come se niente fosse, fino al
culmine della scena del bacia-
5
E i ribelli? Come mai non rie-
smo islamico».
li. L’intelligence americana mai funzionato. Saddam bene- mano. I potenti del mondo, scono a dare il colpo finale?
non lo esclude. Del resto il rais diceva le sanzioni che gli per- del resto, stanno sempre con i Sono soprattutto male armati.
è al contrattacco. Ieri c’è stata mettevano di vendere lo stes- vincitori. Si battono con pistole, fucili e
un’altra battaglia a Zawiya, so il petrolio, ma di contrab- coltelli. Se mettono le mani su
con l’impiego di carri armati. I bando, realizzando enormi un carro armato o su un pezzo Silvio Berlusconi si presenterà ai processi.
morti sarebbero duecento, ci-
fra da prendere con il benefi-
guadagni personali. Gheddafi
ha messo in piedi un sistema
4
Come mai nessuno dei due rie-
di artiglieria, devono sperare
che tra di loro ci sia qualche
Lo assicura il suo legale, Niccolò Ghedini,
per il quale «il premier ritiene opportuno
cio d’inventario. A Tripoli, una di relazioni molto più vasto e sce a prevalere sull’altro? disertore che li sa far funziona- scendere in campo in prima persona per di-
sparatoria all’interno di Bal complesso di quello che vige- L’esercito regolare ha sofferto re. Hanno conquistato finora fendersi nei processi che lo coinvolgono. C’è
al-Aziziya avrebbe provocato va un tempo a Baghdad. Ha una quantità di defezioni. Rife- Bengasi, al Bayda, Ajdabiya, la disponibilità per il lunedì». Lo stesso Berlu-
la morte di tre ufficiali. Ma è partecipazioni dappertutto, e riscono gli analisti dai vari Darnah e Tobruk. Ma devono sconi (nella foto Reuters) ha annunciato «una
un episodio misterioso, forse soprattutto clienti potenziali fronti che è gente con poca vo- tenerle, e non è semplice. La riforma epocale della Giustizia. Ne parlere-
falso, e comunque non prova in Africa, in India, in Cina. Lo glia di rischiare e che, se il peri- loro forza è lo spirito con cui si mo giovedì nel Consiglio dei ministri». E sul-
che i ribelli stiano per mettere colo supera una certa soglia, si battono. Ma niente fiacca lo le elezioni anticipate «sarebbero un danno
ha detto lui stesso: se le compa-
le mani addosso al colonnello. tira indietro. Perciò il colonnel- spirito come l’eventualità, per il paese e per la finanza internazionale».
Anzi, è ormai evidente che, do- gnie occidentali non compre-
ranno più il mio petrolio, lo lo può quasi solo procedere sempre meno remota, di una
po aver conquistato la Cirenai- con i mercenari (pagati a peso sconfitta. Sono poi anche divi-
ca, non riescono a muoversi venderò a qualcun altro. Le
d’oro e il cui reclutamento con- si al loro interno. E non hanno È SUCCESSO IERI A MILANO
verso ovest e a prendere la ca- aziende italiane, entro aprile,
tinua in Africa e in Europa, do- un capo riconosciuto, visibile
pitale. E se non prendono Tri- dovrebbero versargli 300 mi- ve si ingaggiano di preferenza e capace magari di conquista- Tramortito con la pistola elettrica
poli, se non si liberano in qual- lioni di dividendi, su investi-
menti complessivi uguali a 3,4
ucraini e serbi) e con i mezzi re l’opinione pubblica interna- Benzinaio rapinato di 4 mila euro
che modo di Gheddafi – ucci- pesanti: jet, aerei, elicotteri, zionale. Il mondo sta a guarda-
dendolo o costringendolo al- miliardi. Non è detto che non carri armati. La strategia è di re, Obama vuole la fine del co- Tramortito con la scossa di una pistola elettri-
l’esilio – non hanno alcuna pos- lo faranno. Se Gheddafi resta riprendersi il controllo dei lonnello ed è probabile che, ca e derubato dell’incasso di 4 mila euro. È suc-
sibilità. al suo posto, il Paese che ha punti-chiave, specialmente gli per qualche via segreta, la Ci- cesso ieri ad un benzinaio di Milano, che dopo
maggiormente bisogno di ri- aeroporti e i centri urbani. renaica venga aiutata. Ma un la chiusura stava salendo sull’auto con il dena-
prendere un qualche dialogo
2 con lui siamo noi. Anche per la
Quando i mezzi pesanti non ot-
tengono lo scopo, oppure si as-
intervento militare vero, che i
rivoltosi hanno invocato un pa-
ro all’interno di una valigetta. Un uomo col vol-
to coperto da passamontagna lo ha colpito con
Che farà il mondo nel caso faccenda dei profughi. siste a un ritiro improvviso per io di giorni fa, è da escludere. due scariche elettriche, rubandogli la valigetta.
DOMENICA 6 MARZO 2011
R LA GAZZETTA SPORTIVA

di Milano Letizia Moratti replica alle polemiche


fIlsulsindaco
ALTRI MONDI
LETIZIA MORATTI
figlio, indagato per abusi edilizi nella costruzione di SINDACO DI MILANO
una villa: «Dal comune sempre massima trasparenza»

SCOMPARSE A FINE GENNAIO IL MICROCHIP CONSENTIRÀ DI RICOSTRUIRE IL PERCORSO FATTO IN AUTO


Il viaggio Il microchip era fini-
s A CROTONE UN’ALTRA VITTIMA

Gemelline, ritrovato to a una quindicina di metri da


dove Schepp si è tolto la vita,
sepolto da un piccolo cumulo
ALLARME
PRECARI
Nubifragi e frane al Sud
Un morto nel Messinese
il navigatore del papà di pietre. A prima vista sembre-
rebbe intatto, ma bisognerà ve-
rificare che non sia danneggia-
dFinora è stato come trovare so. Il ritrovamento della sche- to all’interno: domani gli inve-
un ago nel pagliaio. Adesso, da di memoria, ma soprattut- stigatori spediranno il naviga-
però, il giallo di Alessia e Li- to la sua lettura, potrebbe esse- tore negli Stati Uniti, all’azien-
via, le gemelline di sei anni re molto importante per rico- da che lo produce. Ieri, nel frat- S
scomparse a fine gennaio in struire le tappe del viaggio che tempo, è arrivato anche un al- Studio Uil:
Svizzera, potrebbe essere a l’uomo, separato dalla moglie, tro avvistamento delle due ge- «Tre contratti
una svolta. Ieri, infatti, lungo i ha fatto dal 30 gennaio quan- melline: una donna avrebbe vi- su quattro
binari della stazione di Ceri- do è partito con le due figlie sto le piccole a bordo di una a tempo
gnola (Fg), è stato trovato il dalla Svizzera, da Saint Sulpi- Bmw nera sull’autostrada A8 determinato»
microchip del navigatore satel- ce (vicino a Losanna), dove Milano-Varese, in direzione di Tre contratti
litare di Matthias Schepp, il pa- abitava: in quei giorni le ge- Alessia e Livia, le due gemelline di Milano. Ma la polizia deve an- su quattro,
pà delle bimbe, suicidatosi sot- melline sono state viste per 6 anni portate via dal padre a fine cora verificare l’attendibilità tra quelli firmati
to un treno il 3 febbraio scor- l’ultima volta. gennaio dalla casa in Svizzera AFP della testimonianza. in un periodo
lungo 30 mesi
tra 2008 e
2010, sono stati

Ma quale stupro... L’ALTRO CASO ROMANO


Violenza in cella
Uova e slogan
precari. È la
drammatica la
conclusione di
uno studio della
Uil (nella foto il
Il maltempo che nei giorni scorsi ha messo in
ginocchio le regioni dell’Italia centrale e
settentrionale causando cinque vittime e milioni di

«Un gioco erotico» anti-carabinieri


segretario Luigi
Angeletti).
Il sindacato,
nel suo
rapporto sulle
danni, ieri si è spostato al Sud. Un pensionato di
76 anni è morto in Valle Alcantara, nel
Messinese, travolto dalle acque di un torrente al
confine tra Graniti e Mongiuffi Melia: l’uomo era
uscito per dare da mangiare ai suoi cani in un
Sorpresa a Roma. La ragazza spagnola: «Ho inventato comunicazioni
obbligatorie,
podere vicino. Ma numerosi allagamenti sono
stati segnalati anche in Calabria, dove si conta
ha accertato un’altra vittima del maltempo: un carabiniere di
tutto». Abbordava sconosciuti per piacere al fidanzato che tra l’inizio 39 anni è morto nel Crotonese, sulla strada
del 2008 e la statale vicino Cirò Marina in un incidente
ANDREA PUGLIESE prima metà del provocato dalle condizioni del manto stradale
5 RIPRODUZIONE RISERVATA 2010 sono stati reso viscido dalla pioggia. Forti i disagi causati dai
attivati in Italia nubifragi anche nell’isola di Capri: una frana ha
dNessuno stupro, era solo un 27,4 milioni di investito anche la storica scalinata di via San
gioco erotico. E dopo tanti dub- contratti di Francesco (nella foto Ansa). Per la prossima
bi e nessun riscontro fin qui ot- lavoro. Il 49% è settimana, comunque, le previsioni
tenuto da parte degli inquiren- Le uova contro la caserma GRANATI stata firmato da metereologiche non annunciano nulla di buono:
ti, ieri la ragazza spagnola che donne e previste temperature anche sotto lo zero su tutta
il 19 febbraio aveva denunciato Se lo stupro della spagnola si è addirittura il l’Italia e in particolare lungo le regioni adriatiche e
di aver subito violenza sessuale dimostrato una falsità, quello 73,4% dei al Sud, dove — sui rilievi ma anche su zone più
al centro di Roma (a via San Se- che sarebbe avvenuto ai danni contratti non basse — tornerà anche la neve.
bastianello, a fianco di piazza di S.D.T., 32 anni di Crema, ad era a tempo
di Spagna) è crollata. Incalzata opera di tre carabinieri e un indeterminato
dalle domande dei magistrati, vigili urbano sta infiammando
ha ammesso la verità: «Mi sono Roma. Ieri davanti alla
inventata tutto per coprire un
rapporto non protetto, ma non
caserma dei carabinieri del
Quadraro, periferia est della
l’avventuroso
avrei mai pensato di poter fini- Capitale, c’è stato infatti un
re negli uffici della polizia». sit-in di protesta di un gruppo
di donne, appartenenti ai centri di REINHOLD MESSNER
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
I fatti La ragazza, 23 anni, nella Via di San Sebastianello, a Roma, chiusa per i rilievi della Scientifica PROTO sociali ed ai collettivi
Capitale come studente del pro- femministi, con tanto di lancio
getto Erasmus, era solita ade-
scare sconosciuti d’accordo con
il fidanzato, 43 anni, anche lui
La studentessa ora
le violenze sessuali (dall’inizio
dell’anno ci sono stati altre tre
casi), tema su cui ieri il sindaco
(fitto) di uova, slogan («Per
ogni donna stuprata ed offesa
siamo tutti parte lesa») e molti
Sui nomi dei monti
spagnolo. E anche quel 19 feb-
braio il gioco era stato proprio
rischia da uno a tre
anni di carcere per
Gianni Alemanno e l’opposi-
zione si sono pizzicati a distan-
striscioni di protesta: «Fuori i
carabinieri stupratori», «Meglio
non si fa politica
questo, volto a rendere la sera- simulazione di reato. za. «Per giorni la sinistra ha gio- insicure che violentate» e
ta più intrigante: fingersi Don- cato al massacro, strumentaliz- «Alemanno dimettiti». «Da In Alto Adige si è risolto il caso dei toponimi.
na Marta del musical Ruganti- E scoppia la polemica zando e giocando sulla pelle queste forze dell’ordine non ci Era nato dal fatto che il club alpino locale,
no, una ragazza dai facili costu- tra Alemanno ed il Pd delle donne per colpire l’ammi- sentiamo tutelate — dice una l’Alpenverein, aveva rifatto la segnaletica
mi, pronta ad abbordare perso- nistrazione», ha detto il sinda- delle donne — Vogliamo la lungo i sentieri della regione riportandovi
ne per strada, fingendosi una sta in ospedale alla profilassi sa- co. «Alemanno abbia il pudore rimozione immediata dall’Arma solo i nomi in lingua tedesca. Il Cai, Club
prostituta. Così è stato, solo che nitaria. Ora la ragazza rischia di non parlare — la replica del degli autori della violenza e la alpino italiano, aveva protestato, chiedendo
durante il rapporto sessuale da uno a tre anni di carcere, per Pd —. Loro in campagna eletto- riconversione della caserma a che sui cartelli ci fossero, come ora avverrà,
poi avuto con il prescelto di tur- reati come la simulazione di re- rale hanno fatto molto peggio, scopi sociali». Intanto anche i nomi in italiano. Richiesta giusta per
no, si è rotto il preservativo. E ato e la falsa testimonianza. con l’uso spregiudicato contro l’inchiesta va avanti e i quattro quel che riguarda segnalazioni come rifugio,
la ragazza, per paura di contrar- il centrosinistra di vicende gra- rappresentanti della sicurezza passo, fiume, cima, eccetera, ma in altri casi
re malattie, si è inventata lo stu- Polemica A Roma domani ci sa- vi e dolorose, rimaste impresse saranno risentiti presto dal pm impossibile da soddisfare.
pro, in modo da essere sottopo- rà una manifestazione contro nella nostra memoria». Maria Monteleone.
Durante il fascismo, il regime pretese di
italianizzare anche i nomi di città e paesi.
Ma per quante traduzioni siano state
la foto
A Tokyo è partito
p inventate, restano sempre toponimi che
traduzione non possono avere. Imporre un
nome italiano a una radura non ha senso se
il toponimo non ha ormai alcun significato
neanche in tedesco o in ladino. È il caso, per
il treno «proiettile» esempio, di una montagna: la Vetta d’Italia
Andrà a 320 km/h (2.912 m). Il nome originario è
Glockenkarkopf. Non ho mai saputo da cosa
È il nuovo gioiello delle esso derivi. Leggo che forse si riferisce alle
ferrovie giapponesi: il treno miniere della zona. Intraducibile comunque.
«proiettile» (nella foto Il nome Vetta d’Italia non ha alcuna
Reuters) in sole 3 ore attinenza. È perfino bugiardo, perché non è
percorre 714 Km collegando vero che la sua cima sia il punto più a Nord
Tokyo a Shin-Aomori, a del Paese. Per questo tanti anni fa un uomo
Nord del Paese. Ma tra due intelligente come Alex Langer aveva scalato
anni il treno superveloce quella montagna per lanciare la proposta
raggiungerà i 320 km che venisse chiamata piuttosto Vetta
all’ora: un record di velocità. d’Europa. Guardava al futuro e non al
Ieri, per l’inaugurazione, sulle passato. Sono sempre stato contrario a
aste online un biglietto di sfruttare le montagne per qualsiasi finalità
prima classe è stato venduto di tipo politico. Le montagne non si
a 385 mila yen (3400 euro), conquistano e su di esse non va piantata
23 volte il prezzo regolare. alcuna bandiera.
DOMENICA 6