Sei sulla pagina 1di 15

Copyright by: Bigol News - Testata Registr. Trib.

Napoli 20/2008 del 28/02/2008

Zaza riporta la Vecchia Signora in testa alla classifica


andato alla Juve lo scontro diretto con il Napoli nella 25esima di Serie A. La tanto attesa sfida ha un po deluso le
aspettative, ma non per il gioco espresso (si sono confermate le due squadre pi tattiche di tutto il campionato) ma
per le tanto attese sfide tra campioni, su tutti quella tra Higuain e Dybala. Lequilibrio lha fatta da padrona e gli schemi
tattici hanno annullato ogni iniziativa pericolosa da una parte e dallaltra. Fin quando a soli 2 minuti dalla fine, Zaza,
subentrato a Morata nel corso della ripresa, trova un tiro di sinistro dal limite dellaria, deviato da Albiol, che inganna
Reina e si insacca per l1 a 0 finale, che consente cos la Juventus di centrare la 15esima vittoria consecutiva e di
superare proprio il Napoli, raggiungendo la vetta a quota 57 punti, lasciandosi i partenopei un punto indietro. Giornata
di campionato molto lunga, partita addirittura di gioved con la sfida della Lazio in casa contro il Verona (causa
limpegno della nazionale italiana di Rugby allOlimpico per il Sei Nazioni): 5 a 2 per gli uomini di Pioli. Si prosegue il
venerd con la Roma, che a Modena trova il quarto successo di fila ai danni del Carpi con l1 a 3 finale. Vince ancora il
Milan di Mihajlovic, 2 a 1 ai danni del Genoa e zona Champions un pizzico pi vicina. Espugna il Barbera di Palermo,
Ventura con il suo Torino, grazie alla doppietta di Ciro Immobile e nonostante i rosanero fossero passati in vantaggio
con Gilardino: 1 a 3 il finale. Vittoria in trasferta anche per il Bologna a Udine: decide un gol di Destro. Importantissima
vittoria per il Frosinone in chiave salvezza: la doppietta di Ciofani stende lEmpoli in casa propria e fa tornare la propria
squadra in lotta per non retrocedere. Finiscono in pari Sampdoria-Atalanta (0 a 0) e Chievo-Sassuolo (1 a 1), mentre
nellaltro big match di giornata, quello valido per il terzo posto in classifica tra Fiorentina e Inter, vede i viola di Paulo
Sousa portare a casa una vittoria cruciale grazie a Babacar, che insacca il 2 a 1 finale nel primo minuto di recupero nel
corso del secondo tempo. Cade cos a picco larmata di Mancini con soli 9 punti nelle ultime 9 partite.

Carlo Sicignano

Napoli:Che beffa!
"El Clasico" italiano termina con la vittoria della Juventus con il gol al
novantesimo di Zaza,il quale castiga il Napoli che scende al secondo posto
in classifica.Una partita difficile per le due squadre,le quali non hanno
creato molte azioni da gol.Le uniche occasioni di tutta la partita sono state
pochissime,quella pi clamorosa per gli uomini di Sarri stata nel primo
tempo quando Bonucci salva un gol gi fatto su Higuain.La Juventus ha
avuto una sola grande occasione con il tiro di Dybala poco alto sulla
traversa.Questa partita si doveva sbloccare con un episodio,ed stato
cos.A dieci minuti dalla sua entrata in campo,Zaza sigla a due minuti dal
novantesimo il gol(su deviazione) che fa esplodere lo Juventus Stadium
dato che fa ritornare la Juve prima in classifica dopo quindici vittorie
consecutive.
Il Napoli ha dimostrato di essere la pretendente alla Juve per lo
scudetto,dato che la squadra di Allegri ha giocato per venti minuti nella loro
met campo dato che il Napoli giocava molto velocemente in modo molto
organizzato.La Juventus ha avuto molta difficolt ed infatti non ha mai
espresso il suo gioco per poter impensierire la difesa azzurra.Il Napoli,per
riprendersi dopo la beffa,deve subito rifarsi contro il Milan e la Fiorentina.

Lorenzo Castaldo

26 turno: LEICESTER SFIORA IL COLPO POI CADE. IL CITY UN DISASTRO, IL TOTTENHAM SUPER
Ad un passo dallennesima impresa, poi la beffa. Nella sfida contro lArsenal il solito gol di Vardy illude il Leicester che
nella ripresa, in 10, subisce la rimonta dei gunners: prima il pareggio del subentrante Walcott, poi in extremis il sorpasso
di Welbeck al 95. La sconfitta non ridimensiona i Foxies che conservano la vetta con 2 punti di vantaggio e la
consapevolezza di aver disputato una grande prestazione. Tanto da spingere Ranieri, che aveva promesso ai suoi
calciatori una settimana libera in caso di 9 punti negli ultimi 3 match (ne sono arrivati soltanto 6), a pagare
ugualmente la scommessa: Mi sembrava giusto gratificarli dandogli la settimana libera, naturalmente con un
programma di allenamento da seguire. Ad inseguire il Leicester, per, oltre allArsenal c ancora un super Tottenham il
quale si aggiudica il big match dellEtihad contro il Man City, che crolla allennesimo incontro decisivo e perde contatto
con la vetta. Male anche i cugini dello United, oramai relegati alla lotta per un posto in Europa League, la sconfitta in
casa del Sunderland lascia i red devils a quota 41. Goleada per Liverpool e Chelsea che spazzano via rispettivamente
Aston Villa (6-0) e Newcastle (5-1) la cui lotta per non retrocedere si complica, in coda bene soltanto Norwich e West
Brom.
Gianluca Castellano

Tutto invariato nella 21 giornata di Bundesliga. Il Bayern


vince fuoricasa contro Augsburg, mentre il Dortmund
vince in casa contro lHannover.
E il solito Lewandowski a segnare i due gol per il Bayern,
mentre il terzo gol arriva da Thomas Muller. Allo scadere
del secondo tempo, lAugsburg trova il gol della bandiera
con Bobadilla.
Mentre con la maglia giallonera Mkhitaryan su assist
di Marko Reus a dare i 3 punti al Dortmund che gli
permettono di stare ancora ad 8 punti dalla vetta,
impresa difficile ma non impossibile.
In zona Champions, invece, cade lo Shalke 04 che perde
2-1 contro il Mainz.
Per ora a pari punti si stanno contendendo lultimo
posto per la Champions il Bayern Leverkusen e lHerta
Berlino.

MARCO SORRENTINO

IL PUNTO SULLA LIGA..


Prosegue la bagarre in vetta alla classifica senza
esclusione di colpi, con le prime tre della classe che
sembrano avere una marcia in pi rispetto a tutte le altre
squadre di questa Liga Bbva 2015/2016. 57 punti i9n 23
partite per lo straripante Barcellona, che fra le mura
amiche decide di strapazzare in maniera quasi irrisoria il
modesto Celta Vigo; nel rotondo 6 a 1 finale vanno a
segno Suarez ( tripletta) Rakitic, Neymar e infine Messi,
geniale quanto irriverente nel fornire un assist
direttamente dal calcio di rigore. Basta una rete di Torres
dopo appena due minuti, invece, allAtletico Madrid di
Simeone per superare fuori casa il Getafe e salire a quota
54, mentre nellanticipo casalingo di sabato il Real Madrid
supera al Bernabeu l Athletic Bilbao con un pirotecnico 4
a 2 firmato Ronaldo ( 2 ) J.Rodriguez e Kroos. E sale al
terzo posto a quota 53. Vittoria importante di misura
anche per il Villareal ai danni del Malaga, che vale i 48
punti e il quarto posto in solitaria.

Francesco Rosa.

Si fermano Crotone e Novara, corre ancora il Cagliari. I calabresi ed i


piemontesi vengono fermati sull1-1 rispettivamente dalla Pro Vercelli e dal
Como e si allontanano dalla vetta. I sardi, infatti, vincono 1-3 in casa del
Latina e allungano sulle dirette inseguitrici. Anche il Bari viene fermato
dallAvellino che al Partenio pareggiano con i galletti per 1-1. Con lo stesso
risultato anche unaltra inseguitrice si allontana dalla vetta: il Pescara
pareggia in casa con il Vicenza nellanticipo del venerd.Male, malissimo la
Salernitana che viene sconfitta con un secco 4-0 dalla Ternana. Con lo
stesso risultato il Virtus Entella batte il Trapani. Lanciano e Cesena vincono
per 2-1 con Modena e Perugia. Domenica sera Spezia batte 3-0 il Livorno.

Classifica:
Cagliari 58
Crotone 55
Pescara 48
Cesena e Novara 42
Bari 40
Brescia 38
Spezia e V.Entella 37
Avellino 36
Perugia 34
Ternana e Trapani 33
Latina 32
Livorno 30
Vicenza 29
Pro Vercelli 28
Ascoli e V.Lanciano 27
Modena 26
Salernitana 24
Como 21

R.Agnello

IL PUNTO SULLA LEGA PRO


LEGA PRO GIRONE A 22^ GIORNATA: 14/02 Cuneo-Bassano 2-2; Lumezzane-Renate 1-3; Pordenone- Pro Patria 3-0; SudtirolPadova 0-0; Reggiana-Mantova 1-1; Pro Piacenza-Giana Erminio 1-1; Albinoleffe-Alessandria 1-3; Feralpi Sal-Cremonese 4-2.
CLASSIFICA: Cittadella 44 punti; Pordenone e Feralpi Sal 40; Alessandria 39; Bassano 37; Reggiana 34; Pavia e Sud Tirol 33; Padova
32; Cremonese 31; Giana Erminio 27; Cuneo 25; Pro Piacenza 24; Renate 22; Lumezzane 20; Mantova 19; Albinoleffe 15; Pro Patria 2.
LEGA PRO GIRONE B 22^ GIORNATA: 14/02 LAquila-Spal 0-0; Pistoiese-Lupa Roma 2-1; Ancona-Carrarese 0-0; Arezzo-Savona 1-0;
Prato-Lucchese 0-0; Pisa-Santarcangelo 2-1;Pontedera-Maceratese 0-3; Rimini-Siena 2-0; Teramo-Tuttocuoio 2-0.
CLASSIFICA: Spal 48 punti; Pisa 41; Maceratese 40; Ancona 35; Siena 33; Carrarese 31; Arezzo 30; Pontedera 29; Teramo e Tuttocuoio
27; Lucchese 25; Prato 24; Pistoiese 22; Rimini 21; Santarcangelo 20; LAquila 16; Lupa Roma 12; Savona 10. Savona e LAquila -14,
Santarcangelo e Teramo -6, Pisa -1 punti di penalizzazione.
LEGA PRO GIRONE C 22^ GIORNATA: 14/02 Akragas-Ischia 2-0; Casertana-Juve Stabia 1-1; Cosenza-Catanzaro 1-1; Martina FrancaMonopoli 2-2, Messina-Paganese 2-2; Catania-Lecce 0-0; Lupa Castelli-Fidelis Andria 0-3.
CLASSIFICA: Foggia, Casertana 40 punti; Benevento e Lecce 39; Cosenza 38; Matera 32; Messina 30; Paganese 29; Fidelis Andria 28;
Catanzaro e Akragas 25; Catania, Juve Stabia e Monopoli 24; Ischia 20; Melfi 19; Martina Franca 13; Lupa Castelli Romani 8. Catania 11, Ischia -4, Akragas -3, Matera -2, Lupa Castelli, Benevento, Martina Franca e Paganese -1 punti di penalizzazione.
Alessandro Fusco

Bucciero-show, il Gladiator SantErasmo


ritrova il sorriso: Real San Giuseppe al
tappeto. Grande paura per Aiezza
Torna a vincere il Gladiator SantErasmo. La squadra di Gerardo Lieto surclassa il Real San Giuseppe e
mantiene il vantaggio di quattro punti sullLpg Group corsara a Gragnano. Grande paura per Michele
Aiezza trasportato allospedale per un trauma cranico accusato in seguito ad uno scontro di gioco ad
inizio di ripresa: il ragazzo sta bene, ma rimarr sotto osservazione per precauzione.
IL MATCH. Partenza a razzo per il Gladiator SantErasmo che chiude il primo tempo sul cinque a zero
grazie alle reti di Stigliano, Di Lella, Bucciero (doppietta) e Nardiello. Nella ripresa il Real San Giuseppe
accorcia con Esposito ma i casertani mettono il punto esclamativo al match con le reti di Merola,
Stigliano (doppietta) e Bucciero (tripletta). Nel finale la rete di DAvalos vale l8 a 2 definitivo. Si ferma
dopo nove risultati utili consecutivi la striscia positiva della squadra di Barbato.
Catello Carbone

Foto di Catello Carbone

Tre squadre in testa alla


classifica di serie A di Basket:
Milano (con una partita da
recuperare) Reggio Emilia e
Cremona a quota 28 punti si
dividono il primato. Milano
vince a Pistoia 80-85 e si riporta
in prima posizione dopo la
sconfitta della scorsa settimana.
Sconfitta che invece ha trovato
Reggio Emilia in quel di Pesaro
90-80 facendosi raggiungere
proprio dallArmani e da
Cremona, il quale si sbarazza del
Torino ultimo in classifica 66-50.
Non si ferma pi Avellino, in
grado di raggiungere la settima
vittoria
consecutiva,
espugnando
addirittura
il
palazzetto
di
Trento
e
superando in classifica proprio
la
squadra
altoaltesina,
arrivando al quinto posto a
quota 24 punti. Vince ancora
Sassari, che sembra essersi
ripreso dalla brutta battuta
darresto avuta a cavallo tra il
vecchio e il nuovo anno,
superando Venezia fuori casa
70-74. Vittoria anche per
Caserta tra le mura amiche
contro Bologna 69-65. Infine,
scontro salvezza tra Varese e
Capo DOrlando con questultimi
capaci di trovare la vittoria per
un
solo
punto,
81-82,
raggiungendo proprio i varesini
a 14 punti e lasciando il solo
Torino allultimo posto.

Carlo Sicignano

ROBERTAVINCE
LAZZURRA TRIONFA A SAN PIETROBURGO: TITOLO NUMERO 10
Robertina cala la decima. Al termine di una settimana
di tennis giocato ad altissimi livelli, la tarantina si
aggiudica il prestigioso Premier di San Pietroburgo,
salendo a quota 10 titoli in carriera e tornando al
successo in singolare dopo 2 anni e mezzo (ultimo
trionfo a Palermo nel luglio 2013).
Il tutto dopo una finale vinta in due set (6-4, 6-3)
contro lastro nascente svizzero Belinda Bencic. Ad un
primo parziale caratterizzato da turni di servizio
ballerini (5 i break totali), ha fatto seguito un
secondo set molto pi equilibrato, deciso soltanto da
un break nel quarto gioco, che poi Robertina ha
difeso con autorit nei game successivi.
Da non sottovalutare anche le vittorie precedenti
della Vinci: in semifinale si era imposta per 7-5, 6-4 su
Ana Ivanovic (n.4 del seeding), mentre nei quarti
stata ad un passo dalla sconfitta contro Timea Babos,
indietro 4-1 nel tie break decisivo, vinto poi 7-4
infilando 6 punti di fila.
Una settimana da incorniciare, dunque, ma utile anche
per il futuro. Quando le hanno chiesto se difender il
titolo nel 2017, Roberta ha risposto: Perch no?.
Una risposta criptica, considerando che il 2016 dovrebbe
essere il suo ultimo anno nel circuito. Che abbia cambiato
idea sul ritiro?
Dieci, comunque, non soltanto il numero dei titoli
conquistati in carriera (e tra i quali S. Pietroburgo il pi
prestigioso), ma anche la posizione che Roberta insegue
in classifica.
La vittoria in Russia lha portata al 13mo posto (mentre
paradossalmente la sua avversaria in finale salita al
numero 9), ma la posizione numero 10 occupata da Lucie
Safarova dista solo 156 punti, non certo unenormit.
Dunque perch non crederci? Ed infatti Robertina non ci
pensa due volte: meglio sfruttare questo momento
positivo finch dura, tanto vero che questa settimana
sar gi a Dubai per capitalizzare il pi possibile.
Sar testa di serie n. 7 ed affronter una qualificata
allesordio, con un possibile secondo turno contro Sara
Errani. E nel quarto di Petra Kvitova: un tabellone
potenzialmente insidioso, ma si pu fare bene.
Alessandro Testa

NADAL IN CHIAROSCURO
Rafa Nadal ci ha riprovato. Ma non ce l ha
fatta .Lo spagnolo dopo un 2015 da
cancellare e dopo la clamorosa eliminazione
con Verdasco allAustralian Open primo
Slam dell anno, aveva provato a rialzarsi
partecipando allOpen dArgentina (torneo
Atp 250 dotato di un montepremi di 573.750)
che si svolto sui campi in terra rossa del
Buenos Aires Lawn Tennis Club, conosciuto
anche come la "Cattedrale del tennis
argentino". Nadal, testa di serie n1 e
campione in carica del torneo argentino,
stato eliminato in semifinale dal giovane
leone del circuito Dominic Thiem che con
coraggio si impone nettamente al tie break
del terzo dopo quasi tre ore di battagli in una
Buenos Aires che ha accolto i semifinalisti
con ventisette gradi di temperatura e il 72%
di umidit, 6/4 4/6 7/6 lo score a favore di
Thiem. Nellaltra semifinale Almagro
sconfigge con merito per la prima volta il
connazionale David Ferrer . Delusione per
Rafa Nadal, giustiziere ai quarti del nostro
Paolo Lorenzi, che ha lottato fino al match
point nel decimo game ma poi crollato nel
tie break . un avvio di stagione problematico
per il campione maiorchino, alle prese con un
fisico che fa i capricci e scottato dell
eliminazione al primo turno. Ma Nadal
ancora un enorme campione, lo per
forza, mentalit, volont di sacrificio e
sportivit. Resiste sempre fino allultima stilla
di energia anche se le sue traiettorie non
sono incisive come un tempo .C poco da
fare. Fisicamente ha i suoi guai ma proprio
adesso che mostra tutta la sua grandezza,
lottando e sudando per ottenere cose che
prima venivano facili. E onorando cos il vero
spirito dello sport, che prima di tutto leale
competizione.

Marco Sebastiano Zotti

TUTTI AMANO SANREMO


Il sessantaseiesimo Festival della canzone italiana
Presentato da Carlo Conti ha raggiunto moltissimi
ascolti. Il palco dell Ariston ha visto esibirsi dai big
della musica come Elton John, Renato Zero, Laura
Pausini , alle nuove voci , dagli attori famosi, ai
comici di sempre. Vincono gli Stadio con un giorno
mi dirai mentre Francesca Michielin si classifica al
2 posto con il suo outfit da suora. Sembra non
essere lunica ad aver scelto un abbigliamento che
offende la moda , infatti, dopo aver assimilato bene
il concetto di sincerit credo siamo tutti
daccordo che Arisa abbia scelto un maglione di
quelli che si infilano in casa, durante una giornata
uggiosa, trascorsa sul divano davanti alla tv. Si
distinguono anche Elio e le storie tese, con la
parodia di 80 anni di storia della musica italiana in 4
minuti. Tante sono state le critiche alle due
vallette Gabriel Garko che somiglia alla Grimaldi e
Madalina Ghenea una bella che non balla . Non
sono mancati per i momenti di comicit grazie alla
partecipazione al Festival di Aldo, Giovanni e

Giacomo ed Enrico Brignani ,ma soprattutto della


splendida valletta Virginia Raffaele che regala tanti
sorrisi con le sue imitazioni da oscar. Bella,
divertente ed intelligente, ma anche fortunata
per aver eseguito un passo a due con il grande
ballerino Roberto Bolle, unopera darte in
movimento. Un ospite pi di tutti ha fatto la
differenza durante questa edizione 2016 , lui , Ezio
Bosso ha incantato Sanremo, ha portato in tutte le
case la vera musica ricca di passione, insieme alle
sue parole, conquistando i cuori di tutti gli italiani,
un maestro di musica e di vita. stato anche
criticato su twitter per la sua acconciatura, e il
suo commento ha fatto il giro del web perch
me li pettino da solo. Un genio con un corpo
difettoso ed una mente straordinaria ha
dimostrato come in tanta fragilit possa rinchiudersi
unimmensa forza, leggerezza ed ironia. Ogni anno il
Sanremo a chi pi a chi meno regala emozioni ed
proprio vero che tutti amano Sanremo.

Corinne
Crescenzo

I NOSTRI SETTIMANALI ON LINE DEI CORSI DI GIORNALISMO


INVESTIGATIBO E SPORTIVO DELLATENEO PARTHENOPE DI NAPOLI

Direttore: Cristiana Barone


Editore: Antonella Castaldo
Capo Redattore: Luigi Liguori
Coordinatore di Redazione: Ferruccio Montesarchio
Editing Grafica e Copertina: Catello Carbone
Redazione: Corso di Giornalismo Sportivo - Universit
Parthenope di Napoli
FDC e FDS by Bigol News - Testata Registr. Trib. Napoli 20/2008
del 28/02/2008
Info line: fattodisport@gmail.com
Seguici anche su Facebook : FATTO DI SPORT
FATTO CRONACA
SPYNEWS24