Sei sulla pagina 1di 52

www.gazzetta.

it marted 20 novembre 2012 1,20


ITALIA

REDAZIONE DI MILANO VIA SOLFERINO 28 TEL. 0262821 REDAZIONE DI ROMA PIAZZA VENEZIA 5 TEL. 06688281 POSTE ITALIANE SPED. IN A.P. D.L. 353/2003 CONV. L. 46/2004 ART. 1, C1, DCB MILANO

anno numero Anno 116 Numero 275

CHAMPIONS ORE 20.45: A TORINO UNA SFIDA CHE PUO ESSERE DECISIVA
GRUPPO E GRUPPO F GRUPPO G GRUPPO H DOMANI (ORE 20.45)

DOPO INTERCAGLIARI

NORDSJAELLAND SHAKHTAR DONETSK JUVENTUS CHELSEA

BATE BORISOV LILLA (ore 18) VALENCIA BAYERN MONACO

BENFICA CELTIC SPARTAK MOSCA BARCELLONA (ore 18)

CLUJ BRAGA GALATASARAY MANCHESTER UNITED

PORTODINAMO ZAGABRIA DYNAMO KIEVPSG ARSENALMONTPELLIER SCHALKE 04OLYMPIACOS

ANDERLECHTMILAN ZENITMALAGA (ore 18) AJAXBORUSSIA D. MAN. CITYREAL MADRID

VAI JUVE
Arriva il Chelsea, ma la missione non impossibile: Pirlo&C. creano pi palle gol del Bara e gli inglesi sono fragili dietro. I numeri danno coraggio
BIANCHIN, FROSIO, GARLANDO, GRAZIANO, LAUDISA, OLIVERO DA PAGINA 2 A PAGINA 9. COMMENTO DI VERONESI A PAGINA 23

Cassano rischia 2 turni Polemica tra Galliani e Moratti


La.d. del Milan: Nel derby penalizzati noi ma niente lamentele. La replica: Chissenefrega
CENITI, DALLA VITE, TAIDELLI PAGG. 1415

SENZA PAURA

3 Adriano Galliani, 68 anni e Massimo Moratti, 67 MILAN UN MITO ROSSONERO GIUDICA EL SHAARAWY

Sheva e il Faraone Diventer un super


BOCCI, VELLUZZI A PAGINA 12 3 Andriy Shevchenko, 36 anni, otto stagioni col Milan

POSTICIPO RIGORE FANTASMA, IL TORO: VERGOGNA

OsvaldoPjanic (20) la Roma di Zeman va


CECCHINI, PALOMBO, PUGLIESE ALLE PAGINE 1617 3 Osvaldo, 26 anni, argentino naturalizzato italiano

VIOLA CAMPIONATO OK E I GIOCATORI SI RIVALUTANO

Fiorentina, che balzo Vale 50 milioni in pi


CALAMAI A PAGINA 19 3 Alberto Aquilani, 28 anni, viola dallestate scorsa

INTERVISTA LEX PRESIDENTE

3 Claudio
Marchisio, 26 anni e Arturo Vidal, 25

Ruggeri denuncia Ceduta lAtalanta per le minacce


PELUCCHI A PAGINA 21

IL ROMPI PALLONE
DI GENE GNOCCHI

Sembra lontana la pace Juve-Inter. Ieri Agnelli ha inserito nellorganigramma bianconero lex capo della Cia Petraeus.

F.1 DOMENICA IL GP DEL BRASILE, IL FERRARISTA HA 13 PUNTI DI RITARDO DA VETTEL

EXTRATIME LO CORTEGGIANO IN 5

Ecco perch Alonso deve crederci Ho pi chance di quello che si pensa


ALLIEVI, DEGLINNOCENTI, PERNA ALLE PAGINE 2425

COS PEP GUARDIOLA SFOGLIA LA MANITA PER DECIDERE IL FUTURO


ALLINTERNO 12 PAGINE

3 La Ferrari di Fernando Alonso ACTIONIMAGES

21 1 2 0> 9 771120 506000

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 20 NOVEMBRE 2012

CHAMPIONS LEAGUE GRUPPO E

Juve, hai i numer


Crepe nel Chelsea: allattacco!
Tante palle-gol, ma tanti sprechi per i bianconeri, che devono sfruttare i difetti dei Blues in difesa
LUCA BIANCHIN LUIGI GARLANDO MILANO

QUANTO CREANO

QUANTO SPRECANO

Se si volta a riguardare il suo recente passato di Champions, la Juventus vede un muro inglese. La potente armata di Capello ci ha sbattuto contro in due edizioni consecutive (2004-05, 2005-06): 0-0 nel ritorno dei quarti a Torino contro Liverpool e Arsenal. Due assalti vani. Eppure allora i top-player in attacco cerano: Trezeguet, Ibrahimovic, Del Piero... Nel ritorno torinese degli ottavi 2008-09 non bast alla Juve andare in vantaggio due volte. Drogba ed Essien ricucirono gli strappi e trascinarono ai quarti il Chelsea. Tre precedenti non esattamente incoraggianti visto che anche stavolta serve vincere ed il pari pi che pericolso. Non meno sconfortante il modo in cui il Chelsea ha conquistato lultima Champions: con barricate impermeabili. Sia a Londra che a Barcellona a Guardiola non bast il 78% di palla tra i piedi per guadagnare la qualificazione alla finalissima. Che il Chelsea, chiuso come una cozza, vinse in casa del Bayern Monaco.
Forte Chelsea vacilla Significa che questa Juve dallattacco sterile condannata a sbattere contro il muro come Capello? No. Per molte buone ragioni. La prima: il Chelsea non pi il bunker di un anno fa. Ha cambiato filosofia tattica. Dopo aver fatto fortuna, si concesso il lusso del bel calcio, ma il 4-2-3-1 dei tanti giocolieri non offre la stessa copertura alla difesa. Nelle 20 partite ufficiali, solo 6 volte il Chelsea ha chiuso senza gol al passivo; una sola volta negli

QUANTO CONCEDONO

Andrea Barzagli, 31 anni, contro il belga Eden Hazard, 21: uno dei tanti confronti che accenderanno la sfida REUTERS

OCCHIO AGLI INGLESI JUVE MAI VITTORIOSA NEGLI ULTIMI PRECEDENTI IN CHAMPIONS

Chi perde stasera rischia seriamente di dare laddio alla Champions


DATI OPTA-DARCO

2004-05 K.o. con il Liverpool Quarti di finale Champions League: 1-2 in Inghilterra, 0-0 al Delle Alpi REUTERS

2005-06 Vince lArsenal Quarti di finale: 0-2 (segna anche Henry) a Londra e 0-0 al ritorno LAPRESSE

2008-09 Fatale il Chelsea Ottavi di finale: 1-0 Chelsea a Londra, 2-2 a Torino (nella foto Drogba) LAPRESSE
DATI OPTA-DARCO

ultimi 11 match: col mini-Nordsjaelland. Nella graduatoria dei tiri concessi in questa Champions, il Chelsea al 21 posto: 66. La Juve ne ha permessi agli avversari quasi la met: 37. Anche la classifica dei contrasti vinti dimostra che la Juve si difende meglio: 72 per i mastini di Conte, 53 per quelli di Di Matteo. Terry, capo delle barricate, infortunato; David Luiz soffre di amnesie brasiliane. Il fortino inossidabile di una Champions fa oggi unaltra cosa, pieno di spifferi.
Pi del Bara Altra ragione che

alimenta lottimismo: questa Juve crea tantissimo. Alcune graduatorie di Champions brillano come medaglie. In quella delle occasioni create, la banda Conte (66) seconda solo al Real Madrid (75) e sta davanti al Barcellona (64). Idem per le conclusioni: Real 72, Juve 62, Bara 58, Chelsea staccato al 13 posto con 45. Morale: il Chelsea

concede molto, la Juve costruisce tanto e tira spesso. Ci sono quindi ampi margini per limpresa. A una condizione: che la mira sia migliore del solito. Se invece del totale dei tiri, esaminiamo solo quelli tra i pali, la classifica infatti si trasfigura. La Juve sprofonda al 7 posto con 25 tiri nello specchio, mentre al 2 risale il Chelsea con 29. La Juve tira di pi, il Chelsea meglio. Con 45 tiri Di Matteo ha segnato 10 gol; con 62 Conte solo 8. Per fare un gol al Chelsea bastano 4,5 tiri; la Juve ne ha bisogno 7,7. Giovinco, che arriva spesso al tiro, ma raramente al gol, il simbolo. Pi Cicala che Formica.
Pi precisi Il rientrante Vucinic, Quagliarella e chi attaccher la porta di Cech dovranno avere una concentrazione feroce. E anche chi rifinir lazione perch c unaltra statistica che penalizza la Juve, quella dei passaggi sbagliati nelle trequarti avversaria. Solo Galatasaray (238) e Re-

al (212) ne hanno sbagliati pi dei bianconeri (209). Senza precisione di tiro e di assist, difficile fare gol. Il ritorno di Pirlo, in questo senso, una benedizione. Ma feroce dovr essere anche la concentrazione in fase di non possesso. Se il cambiamento tattico ha indebolito il fortino, ha irrobustito le ripartenze: Hazard, Oscar e Mata hanno gambe e talento per scatenare linferno negli spazi. Abbiamo visto quanto siano temibili le percentuali realizzative di Torres e c. In 20 partite ufficiali il Chelsea una sola volta non ha segnato. Inutile fare due gol e poi prenderne un paio come lultima volta a Torino. Pressing alto e squadra corta per soffocare nella culla le ripartenze inglesi. La Juve ha tutto per essere felice, basta che faccia ogni cosa per bene. Inutile che si volti indietro a ricordare il muro inglese del pianto. Coraggio, Signora, avanti. Si pu.
RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Lei un doppio ex e cono-

domande a...
PIERLUIGI CASIRAGHI
di ALEX FROSIO

sce bene anche i due allenatori: ha giocato sia con Conte, alla Juve, sia con Di Matteo, alla Lazio e al Chelsea. Due giocatori tatticamente intelligenti, lo sono diventati anche da allenatori. Avevano lo stesso ruolo, ma interpretato con caratteri opposti. Lo stesso che hanno ora in panchina, ed proprio vero che le squadre riflettono chi le guida: la Juve pi aggressiva, il Chelsea ragiona di pi.

per segnano poco. Ma la squadra gioca bene, crea tanto. Magari questa loccasione buona perch si possano sbloccare. Il Chelsea ha qualcosa in pi come esperienza, ma la Juve fatta per le competizioni internazionali, per gioco e interpreti.

4 Lassenza di Conte in panchina conta? Lallenatore un punto di riferimento visivo importante, ma i giocatori bianconeri sono professionisti desperienza, non incide pi di tanto lassenza del tecnico. Conta di pi che lo stadio dia una mano. E lo far.

Pierluigi Casiraghi, 43 anni, alla Juve dal 1989 al 93, al Chelsea nel 1998

L davanti fanno paura: si deve puntare sulla velocit

2 Saranno questi i temi della partita? Non solo. Il Chelsea davanti ha tanta qualit, giocatori fortissimi nelluno contro uno. Per dietro non d grandissime garanzie, si visto allandata: soffre le giocate in velocit, lattacco degli spazi. E la Juve ha centrocampisti che sanno inserirsi alla grande. 3 Gli attaccanti bianconeri

5 Lei da che parte sta?


Con gli italiani, quindi Juve. Per anche il Chelsea un bel ricordo, anche se ci ho giocato poco. Diciamo che tifo per un pareggio e poi la Juve batte lo Shakhtar, cos passano bianconeri e Chelsea. Ma tutte e tre meriterebbero gli ottavi.

MARTED 20 NOVEMBRE 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

i per fare il colpo


COS IN CAMPO ALLO JUVENTUS STADIUM, ORE 20.45 DIRETTA TV SU SKY SPORT 1 HD E CALCIO 1 HD, MEDIASET PREMIUM CALCIO, TEMPO REALE SU GAZZETTA.IT

LA GAZZETTA DELLO SPORT

QUI JUVENTUS

QUI CHELSEA
Lichtsteiner sulla fascia destra, con Isla che ritorna in panchina. Per il resto, non ci dovrebbero essere grosse sorprese. Quindi, difesa tutta azzurra (con Barzagli, Bonucci e Chiellini a protezione di Buffon), A centrocampo Andrea Pirlo in regia, Vidal e Marchisio interni, Asamoah ad arare lintera fascia sinistra.
Mirko Graziano

Vucinic in forse fino allultimo Lichtsteiner guarito pronto al rientro


TORINO Solo questa mattina Antonio Conte decider se puntare dal primo minuto su Mirko Vucinic, reduce da una fastidiosa influenza intestinale. Ieri lattaccante montenegrino ha comunque svolto tutto il lavoro tattico da titolare, mentre accanto a lui si sono alternati i vari Quagliarella, Giovinco e Matri. Se Vucinic non dovesse farcela, favorita la coppia Giovinco-Quagliarella, mentre Bendtner rischia la tribuna. Vai Lichtsteiner! Quasi certo, poi, il rientro di Stephan

Di Matteo ha un dubbio in ogni reparto C lipotesi di Mata finto centravanti


TORINO Ieri sera Roberto Di Matteo andato a letto con tre dubbi, uno per reparto. In difesa la tentazione quella di escludere il ribelle e distratto David Luiz inserendo Azpilicueta sulla destra e spostando al centro Ivanovic: per la bocciatura per il brasiliano sarebbe pesante. Sicuro, invece, il rientro sulla sinistra di Ashley Cole. A centrocampo, nella batteria dei trequartisti, il tecnico del Chelsea potrebbe coprirsi lasciando fuori Hazard (o Mata) e dando fiducia a Bertrand. In alternativa potrebbe avanzare Ramires e piazzare Romeu accanto a Mikel davanti

alla difesa. Infine in attacco Torres potrebbe essere sostituito da Sturridge o Moses o addirittura da Hazard nel ruolo di finto centravanti se Di Matteo volesse impostare la partita sul palleggio. La soluzione pi probabile, comunque, la conferma della formazione-tipo con le sole assenze degli infortunati Terry e Lampard.
gb.o.

Conc. n. 4032 del 28 marzo 2007

CHAMPIONS LEAGUE Marted 20 novembre ore 20.45 Under/Over 2.5


le quote potrebbero subire variazioni

JUVENTUS - CHELSEA
1 1.80 X 3.75 2 4.00 GOL NO GOL 1.60 2.15

UNDER 1.93

OVER 1.75

CHAMPIONS LEAGUE Mercoled 21 novembre ore 20.45

ANDERLECHT - MILAN
TUTTI I NUMERI
1 2.80 X 3.30 2 2.45 GOL NO GOL 1.70 2.00

Under/Over 2.5

UNDER 1.75

OVER 1.93

PER GIOCARE IN ATTACCO.

La pianificazione degli eventi live potrebbe variare secondo il Programma Ufficiale Aams.

BONUS DEL 50%


SULLA PRIMA RICARICA CONTO FINO A 25 EURO

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 20 NOVEMBRE 2012

MARTED 20 NOVEMBRE 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

CHAMPIONS LEAGUE GRUPPO E

Largo ai piedi buoni Pirlo c. E Vucinic?


Il regista, che gli inglesi chiamano Maestro, al rientro La punta in dubbio dice: Pronti per la grande sfida
DAL NOSTRO INVIATO

I NUMERI

4
3

TIFOSI A RACCOLTA I BIANCONERI SI ACCENDONO

MIRKO GRAZIANO TORINO

I precedenti della Juve col Chelsea. Finora due pareggi per 2-2 - e una sconfitta: 0-1 a Stamford Bridge il 25 febbraio 09, rete di Drogba

Antonio Conte ritrova qualit. La vuole anzi a tutti i costi per la prima vera gara senza ritorno della sua gestione. Rispetto alla Lazio, contro il Chelsea rientra sicuramente Pirlo (94 presenze in Champions!) e verr fatto di tutto per mandare in campo dal primo minuto Vucinic, tornato a disposizione solo ieri dopo un paio di giorni di influenza intestinale. Andrea e Mirko sono gli elementi di maggiore classe ed esperienza. In questo momento c poco da calcolare o preservare: servono i migliori, i pi scafati.
Andrea il maestro Quella sera, a

I mesi trascorsi dall'ultima volta che la squadra di Di Matteo non andata a rete in Champions: 0-1 con lo United nella semifinale d'andata 2010-11; in seguito sempre in gol nelle successive 18 partite per un totale di 36 reti

19

Claudio Marchisio, 26 anni, durante la conferenza stampa di ieri LAPRESSE

E Marchisio urla: Stadio bolgia Lo chiede Conte


Il centrocampista e Alessio ci credono: la gara dellanno, inutile nascondersi Ci arriviamo nel momento migliore
DAL NOSTRO INVIATO

Kiev, si sgonfi unintera nazione quando il Maestro pennell il cucchiaio che invert linerzia della sfida ai rigori fra Italia e Inghilterra, quarto di finale dellultimo Europeo. Il Maestro Andrea Pirlo. Cos lo chiamano i media britannici. Per i colleghi della Premier addirittura il Professore. E luomo pi temuto e rispettato dal Chelsea e dallInghilterra in generale. Sono stati bravi a vincere lultima Champions - dice Pirlo al Daily Mail -. Si sono imposti con la loro tattica ed il loro stile, devo per dire che quello del Chelsea non il tipo di calcio che pi mi piace. In ogni modo, quando ero al Milan sono stato molto vicino ai Blues. Avevo un legame fortissimo con Ancelotti e ci sentivamo spesso, come del resto succede anche oggi che al Psg. Iniziai cos a parlare con quelli del Chelsea del contratto, alla fine il Milan disse per di no. Sarebbe stata unesperienza diversa, bella. Sfortunatamente non stato possibile. Una chiusura di concetto che non far sicuramente piacere a dirigenti e tifosi rossoneri. In generale, mi piace il calcio inglese - continua -, molto aggressivo e divertente da vedere. Non avrei certo problemi ad adattarmi, e in futuro chiss... Prima, per, ho altri due anni con la Juve. Significative, infine, un paio di classifiche tutte personali: I compagni pi bravi di sempre?

Sopra a sinistra, Andrea Pirlo, 33 anni. A destra Mirko Vucinic, 29. Sotto, il tecnico in seconda della Juve, Angelo Alessio, 47 anni
FORTE PERUZZINI

Maldini, seguito da Baggio, Ronaldo e Shevchenko. E fra gli inglesi, dico Rooney, quindi Gerrard, Terry e Lampard.
Mirko, presente! Pronti per la

RICONOSCIMENTO FIFA

grande sfida. Mirko Vucinic celebra invece su twitter il suo rientro in gruppo dopo una serie di problemi (botta al polpaccio e poi influenza intestinale) che lo avevano tolto di mezzo nellintervallo di Juve-Inter e impedito poi di giocare contro Nordsjaelland, Pescara e Lazio. Una stagione altalenante finora, 14 presenze e appena quattro gol. Solo tre volte in campo dal primo allultimo minuto, contro Chievo, Roma e il 7 ottobre scorso in Siena-Juve. Piuttosto datato anche lultimo gol: 23 ottobre, rete dell1-1 in casa del Nordsjaelland.
Lucio 99 Fra i veterani di coppa

Portiere del 2012: c Buffon in lizza Sar una sfida a 5


Una lotta fra i migliori. Gigi Buffon e lo spagnolo Iker Casillas sono due dei cinque portieri che aspirano a fare parte della formazione titolare ideale del 2012, come annunciato ieri dalla Fifa. Oltre al portiere della Juventus e a quello del Real Madrid (e della nazionale spagnola), ci sono altri tre candidati per il premio di portiere migliore dellanno, che sar reso noto il 7 gennaio a Zurigo, durante la cerimonia di consegna del Pallone dOro. Buffon e Casillas se la vedranno con altri colleghi di rango, come il ceco Petr Cech del Chelsea, linglese Joe Hart del Manchester City e il tedesco Manuel Neuer, del Bayern Monaco.

I precedenti per il Chelsea in casa di squadre italiane. Una sola vittoria il 24 novembre 04, 4-0 con la Lazio. Poi tre pareggi e 5 sconfitte

VINOVO (TORINO)

sconfitta per la Juve nelle ultime 28 gare europee in casa, col Bayern Monaco (1-4, l'8-12-09). Poi 9 partite interne utili (4 vittorie e 5 pari)

Antonio vuole che lo stadio sia una bolgia. Angelo Alessio presta la sua voce a Conte per chiamare a raccolta il popolo bianconero. Lo stesso Marchisio, l accanto, incita la nostra gente a farsi sentire: una serata importante, laiuto dei tifosi sar fondamentale. Gi, una fra Juventus e Chelsea rischia seriamente di lasciare lEuropa che conta, inutile nascondersi continuano in coro Alessio e Marchisio , la gara dellanno. Dentro o fuori. Ma siamo pronti. Il Principino va nei particolari: Arriviamo allappuntamento nel nostro momento migliore. Dopo la sconfitta con lInter siamo ripartiti fortissimi. Il pareggio con la Lazio? Risultato bugiardo, la nostra gara stata eccellente. E anche a livello di esperienza generale, credo che il nostro gruppo sia pronto a giocarsela alla pari con il Chelsea. Grazie alla Nazionale qui c gente che ha gi vissuto grandi partite.
Scudo per Seba Che la Juve gio-

per senso parlare di un problema attacco ammonisce Marchisio . Stiamo andando meglio dellanno scorso, tiriamo e segniamo di pi. I fischi a Giovinco? Seba sta facendo bene, deve stare tranquillo. Siamo alla Juventus, normale che ci siano sempre grandi aspettative. Ma lui un ragazzo forte, so che non se l presa, ha gi voglia di giocare e risolvere la prossima partita. Entra pure Alessio: Giovinco e Quagliarella sono stati i migliori in campo contro la Lazio. Forse esagera, ma il messaggio chiaro, e viene ulteriormente rilanciato da Marchisio: A chi mancher di pi Drogba? A noi no, ho fiducia nei nostri attaccanti. E riguardo al mercato di gennaio chiedete alla societ.
Ma quale turnover... Il Chelsea che ha fatto turnover non avr necessariamente un vantaggio spiega Marchisio . In certe gare la stanchezza non si sente, e poi gli inglesi hanno rimediato una sconfitta in campionato, e secondo me perdere prima di un appuntamento importante non fa mai bene. Chiude Alessio, che storce il naso quando gli si chiede se uneventuale eliminazione verrebbe vissuta come un fallimento: Ce la giochiamo con gioia, con orgoglio. Se saremo bravi andremo avanti, altrimenti faremo lEuropa League.
m.gra.
RIPRODUZIONE RISERVATA

c infine pure Lucio. Parte dalla panchina: gli baster per giocare anche solo un minuto per tagliare il traguardo delle 100 presenze nelle coppe europee.
RIPRODUZIONE RISERVATA

chi bene non ci sono dubbi, che sappia tenere il ritmo parecchio alto anche, ma in Europa potrebbe costare carissima la tendenza bianconera a concretizzare poco sotto porta. Proprio la gara contro la Lazio ha evidenziato lo scarso killer instinct dei bianconeri, non ha

IL PREMIO PER IL 2012 NEGLI EMIRATI ARABI UNA PARATA DI STELLE E DI OPERATORI. PRESENTI PURE PLATINI, MARADONA E FALCAO

Juve-Chelsea anche a Globe Soccer


Agli Awards di Dubai, bianconeri candidati con gli inglesi come migliore club europeo dellanno
CARLO LAUDISA twitter@carlolaudisa MILANO

Sar Juve-Chelsea anche a Dubai. In palio c il riconoscimento di Globe Soccer per il miglior club europeo del 2012. I campioni dItalia imbattuti contro i trionfatori di Monaco di Baviera sono i club con pi chance tra quelli designati dallECA (oltre a Bate Borisov e Atletico Madrid). E non un mistero che il verdetto del 28 dicembre dipender molto anche dallesito dellodierno con-

fronto in Champions League. Una riprova in pi della crescita del club presieduto da Andrea Agnelli, anche lui invitato alla kermesse negli Emirati Arabi.
Parata di stelle Tutto avverr

sotto gli occhi di ospiti illustri. A cominciare dal presidente Uefa, Michel Platini, per proseguire con Diego Armando Maradona (ambasciatore del Dubai Sport Council), ma anche di Jos Mourinho e Radomir Falcao. Senza trascurare le presenze di Fabio Capello, Walter Zenga e Alberto Zaccheroni. Appuntamento a fine anno nella

cornice della Dubai International Sports Conference, BC Bendoni Communication organizza (per il Dubai Sports Council) la quarta edizione di Globe Soccer, il meeting annuale dedicato ai principali operatori del calcio mercato. Gli operatori avranno unopportunit unica di confronto e relazioni proprio in vista della riapertura delle liste di trasferimento.
Gli eventi Il titolo della confe-

dello vincente dei tecnici italiani e con le preziose testimonianze di Walter Zenga, Fabio Capello e Alberto Zaccheroni. Hanno dato la loro adesione anche Sandro Rosell, presidente del Barcellona e Miguel Angel Gil Marin (a.d. e proprietario dellAtletico Madrid), Marco Villiger, capo del ufficio legale della FIFA.
Gli awards Il 28 sera, ai piedi della Burj Khalifa, la torre pi alta del mondo, avr luogo la cena di gala ufficiale per la consegna dei Globe Soccer Awards, ormai alla terza edizione. Dopo il premio allAtletico Ma-

renza di questanno Teoria e pratica delletica nel calcio professionistico. Michel Platini far il discorso dapertura. Una sessione sar incentrata sul mo-

drid seguito quello al Barcellona. E ora sar interessante vedere se in bacheca comparir anche la Juve... I giurati voteranno in diretta e il verdetto sar diffuso via twitter attraverso laccount @Globe_Soccer. Insomma tutto avviene al passo dei tempi. LAssociazione Europea degli Agenti (EEAA), e lAssociazione Europea dei Club (ECA), ne hanno accompagnato la crescita. Il premio al miglior agente, Dubai ha colmato una lacuna nel panorama internazionale degli Awards del calcio. Sono 8 i premi consegnati: miglior agente (dellanno e per la carriera); miglior giocatore; miglior club per i trasferimenti e i risultati; miglior allenatore; miglior dirigente (per la carriera). Infine la novit del premio al miglior giocatore degli Emirati Arabi Uniti.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Andrea Agnelli, 37 anni PHOTOVIEWS

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 20 NOVEMBRE 2012

CHAMPIONS LEAGUE GRUPPO E

Chelsea, gi resa dei conti Di Matteo Noi pronti


Il tecnico dei Blues avverte la Juve A volte meglio giocare in trasferta Abbiamo tutte le qualit per reagire
DAL NOSTRO INVIATO

HA DETTO

d
S

IL CASO

David Luiz sotto accusa Parla troppo


Il brasiliano accusato di fare la spia ai tabloid. Ma Cahill lo difende: Grande giocatore
DAL NOSTRO INVIATO

Roberto Di Matteo, 42 anni, tecnico Chelsea IMAGE

G.B. OLIVERO TORINO

La piacevole sensazione di potersi accontentare del pareggio non basta al Chelsea per scacciare lingombrante pensiero di avere tutto da perdere. I campioni dEuropa sono loro e se uscissero al primo turno il riflesso sul bilancio stagionale e sulla panchina di Roberto Di Matteo sarebbe pesantissimo. A bocce ferme nessuno si ricorderebbe pi che lo Shakhtar era di gran lunga la migliore della seconda fascia e che la Juve insieme al Psg era lavversario da evitare nella terza: resterebbe solo unenorme delusione per aver dilapidato in soli tre mesi il tesoro conquistato a Monaco.
Reazione Di Matteo, per ades-

so, evita di riflettere sul rischio personale e si concentra su quello della squadra che arriva allo Stadium pi fresca della Juve grazie al massiccio turnover di campionato, ma forse meno convinta di se stessa perch perdere non fa mai bene e le assenze di due volponi come Terry e Lampard in certe occasioni particolarmente grave. A Londra, poi, non sfuggito che il pareggio della Juve contro la Lazio sia entrato a far parte automaticamente di quelle sfide di cui si parler a lungo per la loro irripetibilit: Ti ricordi quella volta in cui la Juve gioc sempre nella met campo della Lazio ma Marchetti sembrava Batman?. Insomma, dopo il weekend le certezze del Chelsea sono meno granitiche e il tecnico cerca di trasmettere coraggio alla squadra: La sconfitta con il West Bromwich stata

Limitarci alla difesa sarebbe un errore. Io penso a vincere


frustrante, ma abbiamo le qualit per reagire. Non voglio pensare agli eventuali effetti negativi delleliminazione. I giocatori devono credere in se stessi, siamo un buon gruppo. Abramovich non mi ha detto nulla e io sono concentrato solo sulla Juve.
Non solo difesa Il coraggio, pe-

r, dipende anche dal modo in cui i Blues decideranno di affrontare la gara. Che significa due cose: lo schieramento tattico e lapproccio mentale. La Juve, nel bene e nel male, quel-

la. Il Chelsea no e per questo Di Matteo decider la formazione solo poco prima della partita: Devo valutare tante cose. Di sicuro dovremo difenderci cercando di evitare gli errori commessi in campionato, ma non potremo limitarti a contenere: cercheremo di creare problemi alla Juve, che contro la Lazio ha dominato. Noi abbiamo la nostra filosofia di gioco e in questa stagione stiamo mostrando un buon calcio. E allora la Juve unavversaria pericolosa, ma anche una grande occasione: Sono fiducioso afferma Di Matteo , non penso alla sconfitta: penso alla vittoria. Anche la Juve sotto pressione. Giocare in casa pu essere un piccolo vantaggio, ma a volte meglio andare in trasferta. La realt che conta vincere: dove, importa poco.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Gary Cahill Di Matteo stato molto bravo con noi e anche questanno otterr grandi risultati. David Luiz un grande giocatore. A volte nello spogliatoio alcune cose vanno dette. Limportante che il Chelsea vinca

TORINO

David Luiz, 25 anni


CANONIERO

La serenit unaltra cosa. Detto che per vincere una partita non c una ricetta precisa e che lo spogliatoio del Chelsea frequentato da gente che sa come cavarsela in ogni situazione, lapproccio degli inglesi alla sfida con la Juve non stato tranquillo. La sconfitta con il West Bromwich, oltre a complicare il cammino in Premier League proprio prima della partita con il Manchester City, ha generato qualche polemica interna. Tra gli accusati c soprattutto David Luiz, protagonista negativo col West Bromwich e gola profonda con i tabloid. Ma anche latteggiamento dei trequartisti da poco sbarcati a Stamford Bridge (Oscar e Hazard), forse pi attenti alle soddisfazioni personali che a quelle del gruppo, ha fatto arrabbiare qualcuno. Ieri Gary Cahill, sostituto di John Terry, ha trovato una buona parola per tutti: Di Matteo stato molto bravo con noi e anche questanno otterr grandi risultati. David Luiz un grande giocatore. A volte nello spogliatoio alcune cose vanno dette. E normale che i nuovi arrivati cerchino di fare una buona impressione: limportante che il Chelsea vinca. In un momento come questo, per, lassenza di Terry e Lampard vale doppio e leventuale sconfitta a Torino complicherebbe psicologicamente la stagione dei Blues che puntano al Mondiale per club ma non possono permettersi leliminazione immediata dalla Champions.
gb.o.
RIPRODUZIONE RISERVATA

MARTED 20 NOVEMBRE 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

SCOMMETTI CHE PER DIVENTARE REGINA , D EUROPA NONSERVONO LE BUONE MANIERE?


Sisal Match Point S.p.A.- P.I.05199591008 - Conc.GAD:15155

, CON MATCHPOINT SCOPRI CHE NELLA SCORSA STAGIONE IL PIU AMMONITO DELTORNEO , E L AUTORE DEL MAGGIOR NUMERO DI FALLI SI SONO INCONTRATI IN FINALE. Da noi puoi avere tutte le informazioni per scommettere al meglio su oltre 1.000 eventi alla settimana, sia nei nostri 4.000 punti vendita che on line, grazie a 10.000 esperti al tuo servizio. , , , , SISAL MATCHPOINT. PERCHE C E UN INFORMAZIONE GIUSTA PER OGNI SCOMMESSA.

Gioca su www.sisal.it e scarica la App.

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 20 NOVEMBRE 2012

MARTED 20 NOVEMBRE 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

CHAMPIONS LEAGUE GRUPPO E

Pronostico Shakhtar: Juve


Srna: Ce la far, spero non esca un pari. Luiz Adriano: Italiani solidi dietro
DAL NOSTRO INVIATO

COL NORDSJAELLAND

Lucescu sicuro: Occhio ai danesi Cresceranno


Mircea Lucescu non snobba limpegno di stasera: una gara importante, per noi e per i nostri avversari. Per il Nordsjaelland sar lultima partita in Champions e lotteranno fino alla fine. Sono giovani e non hanno esperienza, ma stanno crescendo e hanno causato problemi sia alla Juventus sia al Chelsea. Non c Hbschman, in casa ucraina, e Fernandinho dovrebbe fare coppia con Stepanenko. Lucescu deve scegliere il sostituto, al centro della difesa, di Chygrynskiy, finito k.o. in campionato. Nel Nordsjaelland, invece, non ci sar Andreas Laudrup, figlio di Michael: niente Shakhtar perch infortunato.

GIULIO DI FEO DONETSK (Ucraina)

Srna scende dalla Bentley, e se scendesse da unAston Martin lo si potrebbe tranquillamente scambiare per James Bond. Luiz Adriano invece cammina rannicchiando i (tanti) muscoli nel piumone, segno che a Donetsk teme pi il freddo autunnale che i difensori. Sono rispettivamente capitano e apriscatole dello Shakhtar che stasera va in Danimarca per tre punti fondamentali in Champions, vanno a un evento benefico e regolano gi le antenne sulle frequenze Juve: la ospitano fra 2 settimane, e il risultato di stasera a Torino un crocevia anche per loro. Srna ci mette un pronostico e una speranza: Penso che la Juve ce la faccia. Il Chelsea non messo benissimo, i bianconeri giocano in casa e hanno tutto per vincere. Certo, non vorrei un pari.... Aspettativa normale: in tal caso, il 5 dicembre alla Donbass Arena i bianconeri verranno a giocarsi mezza stagione. E penso che non lo vogliano nemmeno loro, il pari continua , anche perch oggi giocare con noi difficile. Sia i Blues che la Juve hanno avuto problemi. Ci penseremo quando sar il momento, ora c da battere il Nordsjaelland, la nostra priorit quella. Luiz Adriano, che la Juve in oroscopo ce lha un pizzico di pi perch da qualche anno nella lista dei desideri bianconeri, spiega: Rispetto al Chelsea, la Juve difende me-

glio. Gioca sempre con tre centrali fissi e due esterni larghi, veramente solida. E pensando al 5 ha gi la ricetta: Fare qui la stessa gara di Torino, cercando con pazienza i varchi giusti.
Alfieri Srna, capitano anche del-

la Croazia, tra i migliori esterni destri al mondo e pure uomo dal no facile. A 16 anni rifiut il Milan, dove Baresi lo voleva a tutti i costi. A breve far 10 stagioni di Shakhtar, qui lo hanno cercato Barcellona, Tottenham, Chelsea, Bayern. Picche a tutti: Ho detto no perch credo nello Shakhtar, qui ho e abbiamo tutto quello che ci serve per essere grandi. Non stato un errore, ma una decisione di cui vado fiero. E quasi se la prende quando gli si dice che il

Luiz Adriano, Srna, Costa e Teixeira consegnano alla periferia di Donetsk una casa donata a una famiglia con 8 bambini: il club partecipa a un programma per aiutare gli orfani voluto dal presidente ucraino Akhmetov

loro forse il pi bel calcio dEuropa dopo quello del Barcellona: Perch dopo loro? Vorrei vederlo contro di noi in campo adesso, il Barcellona: non penso giochi meglio. Li abbiamo affrontati spesso, abbiamo giocato ad armi pari col Chelsea.... Da un brasiliano invece ti aspetti accenni di saudade o prospettive luccicanti, ma Luiz Adriano conferma: A Donetsk sto bene. Magari lo shopping non come a Milano o a Barcellona, ma c tutto quello che serve. Sorriso e occhioni sono spontanei, ci si pu credere. Cos come quando si parla di Seleao: Ci penso, certo che ci penso. Nel mio ruolo il Brasile ne ha tanti, ma se dovesse capitarmi loccasione me la terr stretta.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Gazzetta.it
Gazza

T f v

Gianluigi Buffon, 34 anni ANSA

PRE-GARA COI TIFOSI AGGIORNAMENTI LIVE E LE INTERVISTE


Juventus-Chelsea si vive meglio su Gazzetta.it. Si parte con le impressioni dei tifosi raccolte ai cancelli dello Juventus Stadium. Poi il tempo reale con la cronaca minuto per minuto del match e le interviste ai giocatori a fine gara.

TEVEZ SI MANGIA BALO E I GRANDI GOL TURCHI SONO IN EXTRA TIME


Riguardate sul sito la nuova puntata della rubrica sul calcio estero condotta da Valerio Clari. Protagonista lApache del City, che con le sue giocate ha spedito in tribuna Balotelli. Ma si parla anche delle prodezze di Longo e Pell, del Fenerbahce e di Ancelotti.

RECOMMENDS

10

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 20 NOVEMBRE 2012

CHAMPIONS LE PARTITE DI OGGI...


ECCO LE FORMAZIONI E LE QUOTE DEI SEDICI INCONTRI DELLA 5a GIORNATA JUVENTUS (3-5-2) CHELSEA (4-2-3-1)
GRUPPO E ORE 20.45
1 1,80 X 3,75 2 3,75

NORDSJAELLAND (4-5-1) BATE (4-3-2-1) SHAKHTAR (4-2-3-1) LILLA (4-3-3)


GRUPPO E ORE 20.45
1 9,00
1 8 MTILIGA 6 ADU 21 RUNJE

VALENCIA (4-4-1-1) BAYERN (4-2-3-1)


GRUPPO F ORE 20.45
2 3,50 1 3,25 X 3,50 2 2,05

GRUPPO F ORE 18
X 5,00 2 1,30 1 1,95 X 3,50

1 BUFFON 15 BARZAGLI 26 19 BONUCCI 21 PIRLO 3 CHIELLINI

J.HANSEN 2 18 OKORE PARKHURST

35 GORBUNOV 33 21 22 18 POLYAKOV FILIPENKO SIMIC BORDACHEV 23 8 2 OLEKHNOVICH LIKHTAROVICH VOLODKO 10 15 HLEB BRESSAN 20 RODIONOV 7 PAYET 10 MARTIN 3 DIGNE 26 ROUX 8 KALOU 14 4 BARRAGAN RAMI 8 FEGHOULI 24 TINO COSTA

1 DIEGO ALVES 20 3 RICARDO CISSOKHO COSTA 10 17 BANEGA GUARDADO 7 JONAS 9 SOLDADO 9 MANDZUKIC 7 RIBERY 39 KROOS 13 RAFINHA

Leo Messi, 25 anni, nel gelo durante la rifinitura di ieri: oggi per la partita attesi zero gradi REUTERS

VIDAL 23

MARCHISIO 8 22 ASAMOAH

LICHTSTEINER 9 VUCINIC 17 HAZARD 12 MIKEL 3 COLE 4

LAUDRUP LORETZEN 15 7 22 20 JOHN STOKHOLM

27 QUAGLIARELLA 9 TORRES 11 OSCAR 10 MATA

7 RAMIRES 24

10 BECKMANN 9 LUIZ ADRIANO MKHITARYAN 10 20 22 WILLIAN DOUGLAS COSTA 7 77 ILSINHO FERNANDINHO 44 26 5 33 RAT RAKITSKY KUCHER SRNA PYATOV 30

24 17 MAVUBA PEDRETTI 25 BASA 21 BONNART

8 31 JAVI MARTINEZ SCHWEINSTEIGER 27 ALABA 4 DANTE NEUER 1 28 BADSTUBER 21 LAHM

DAVID LUIZ CECH 1

CAHILL IVANOVIC

14 ROZEHNAL LANDREAU 1

ARBITRO akir (Turchia) TV Sky Sport 1 HD, Sky Calcio 1 HD; Premium Calcio. JUVENTUS Panchina 3O Storari, 2 Lucio, 24 Giaccherini, 33 Isla, 6 Pogba, 12 Giovinco, 32 Matri. Squalificati Conte (8 dicembre 2012). Diffidati Chiellini, Marchisio. Indisponibili nessuno. CHELSEA Panchina 22 Turnbull, 28 Azpilicueta, 34 Bertrand, 6 Romeu, 21 Marin, 13 Moses, 23 Sturridge. Allenatore Di Matteo. Squalificati nessuno. Diffidati Luiz. Indisponibili Terry, Lampard.

ARBITRO Gautier (Francia) TV Sky Sport 3 HD, Sky Calcio 2; Premium Calcio 1. NORDSJAELLAND Panchina 16 Villadsen, 4 Kildentoft, 19 Gundelach, 23 Ticinovic, 17 Christensen, 24 Issah, 11 Nordstrand Allenatore Hjulmand. Squal. nessuno. Diffidati Mtliga, Runje. Indisponibile nessuno. SHAKHTAR Panchina 32 Kanibolotskiy, 38 Krivtzov, 19 Gai, 14 Kobin, 6 Stepanenko, 29 Teixeira, 11 Eduardo. Allenatore Lucescu Squalificati nessuno. Diffidati Hubscmann. Indisponibili Chygrynsky, Hubscmann, Devic.

ARBITRO Strahonja (Croazia) TV Sky Sport 3 HD, Sky Calcio 2 HD, Premium Calcio 2. BATE BORISOV Panchina 30 Gutor, 5 Yurevich, 7 Kontsevoi, 77 Rudik, 78 Vasilyuk, 32 Sivakov, 6 Bogdei. Allenatore Goncharenko. Squalificati nessuno. Diffidati Bordachev, Rodionov. Indisponibili Pavlov, Mozolevski. LILLA Panchina 16 Elana, 5 Gueye, 13 Soumaoro, 15 Sidib, 28 Klonaridis, 20 Rodelin, 19 Bruno. Allenatore Rudi Garcia. Squalificati nessuno. Diffidati Digne, Mavuba, Pedretti. Indisponibili Beria, Mendes, Balmont, Chedjou, Debuchy, De Melo.

ARBITRO Webb (Inghilterra) TV Sky Sport Extra HD e Sky Calcio 3 HD; Premium Calcio 2. VALENCIA Panchina 13 Guaita, 18 Victor Ruiz, 6 Albelda, 21 Parejo, 15 Viera, 28 Bernat, 16 Valdez. Allenatore Pellegrino. Squalificati nessuno. Diffidati Soldado. Indisponibili Joao Pereira, Canales, Piatti, Mathieu. BAYERN MONACO Panchina 22 Starke, 26 Contento, 5 Van Buyten, 44 Tymoshchuk, 14 Pizarro, 25 Mller, 33 Gomez. Allenatore Heynckes. Squalificati nessuno. Diffidati Schweinsteiger. Indisponibili Robben, Luiz Gustavo, Boateng.

BENFICA (4-1-3-2) CELTIC (4-4-2)


GRUPPO G ORE 20.45
1 1,43 X 4,25 2 6,75

SPARTAK M. (4-5-1) BARCELLONA (4-3-3)


GRUPPO G ORE 18
1 9,50 X 5,25 2 1,28

CLUJ (4-2-3-1) BRAGA (4-2-3-1)


GRUPPO H ORE 20.45
1 2,60 X 3,50 2 2,40

GALATASARAY (4-4-2) MAN. UNITED (4-3-3)


GRUPPO H ORE 20.45
1 1,90 X 3,60 2 3,60

1 ARTUR 14 4 24 25 MAXI PEREIRA LUISO GARAY MELGAREJO 21 MATIC 18 20 8 SALVIO BRUNO CESAR GARAY 11 9 CARDOZO LIMA 11 9 SAMARAS WATT 15 21 67 33 MULGREW COMMONS WANYAMA KAYAL 2 6 FOSTER 1 4 23

31 DYKAN K.KOMBAROV ISAURRALDE 34 2 23 7 MAKEEV D.KOMBAROV KALLSTROM ROMULO 19 9 6 21 37 JURADO ARI RAFAEL 29 EMENIKE 7 VILLA 10 MESSI 17 PEDRO

1 FELGUEIRAS 3 IVO PINTO 20 CADU 13 PICCOLO 6 GABI MURESAN 24 RADA

25 MUSLERA 27 13 26 22 EBOUE DANY SEMIH KAYA HAKAN BALTA 4 8 10 53 H. ALTINTOP S. INAN F. MELO AMRABAT 19 UMUT 18 YOUNG 8 ANDERSON 25 17 BURAK

99 SOUGOU

25 LUIS ALBERTO

Brividi Bara nel gelo di Mosca


Vincere per blindare il 1 posto Ma lo Spartak preoccupa Vilanova
DAL NOSTRO INVIATO

30 RUI PEDRO

45 CAMORA

16 BASTOS 17 EDER 5 AMORIM 45 HUGO VIANA 20 14 RUBEN MICAEL 30 ALAN

19 14 WELBECK HERNANDEZ 16 24 CARRICK FLETCHER 4 JONES 2 RAFAEL

4 16 8 INIESTA BUSQUETS FABREGAS 18 J.ALBA 5 PUYOL VALDES 1 3 2 PIQU D.ALVES

27 COUSTODIO 4 SALINO

44 BETO 33

MATTHEWS WILSON

AMBROSE LUSTIG

ELDERSON DUOGLAO COELHO

28 31 BUTTNER WOOTTON LINDEGAARD 13

FABIO LICARI MOSCA

ARBITRO Kassai (Ungheria) TV Sky Calcio 5 HD; Premium Calcio 1 in differita alle 24. BENFICA Panchina 13 Paulo Lopes, 27 M. Vtor, 33 Jardel, 17 Carlos Martins, 34 Andr Almeida, 15 Ola John, 19 Rodrigo. Allenatore Jorge Jesus. Squalificati nessuno. Diffidati Maxi Pereira. Indisponibili Aimar, Kardec, Enzo Perez. CELTIC Panchina 24 Zaluska, 16 Ledley, 28 McCourt, 7 Miku, 8 S. Brown, 49 Forrest, 88 Hopper. Allenatore Lennon. Squalificati nessuno. Diffidati Wanyama. Indisponibili Stokes, Izaguirre.

ARBITRO Bebek (Croazia) TV Sky Sport 1 HD, Sky Calcio 1 HD; Premium Calcio 1. SPARTAK MOSCA Panchina 30 Pesyakov, 17 Suchy, 3 Bryzgalov, 20 De Zeeuw, 49 Ananidze, 11 Welliton, 22 Kozlov. Allenatore Emery. Squalificati Pareja. Diffidati Suchy. Indisponibili Parshivlyuk, Dzyuba, McGeady, Rebrov, Bilyaletdinov. BARCELLONA Panchina 13 J.Pinto, 19 Montoya, 14 Mascherano, 25 Song, 6 Xavi, 9 Sanchez, 37 Tello. Allenatore Vilanova. Squalificati nessuno. Diffidati Song. Indisponibili Bartra, Adriano, Thiago Alcantara, Cuenca, Abidal.

ARBITRO Karasev (Russia) TV Sky Calcio 6 HD; Premium Calcio 2 in differita alle 24. CLUJ Panchina 44 Stancioiu, 8 Sepsi, 19 Bjelanovic, 7 Deac, 9 Kapetanos, 10 Diogo Valente, 12 Maftei. All. Paulo Sergio. Squalificati nessuno. Diffidati Rafael Bastos. Indisponibili nessuno. SPORTING BRAGA Panchina 1 Quim, 15 Baiano, 80 Capela, 8 Mossoro, 20 Djamal, 40 Guilherme, 10 Barbosa. Allenatore Jose Peseiro. Squalificati nessuno. Diffidati nessuno. Indisponibili Vinicius, Paulo Cesar.

ARBITRO Carballo (Spagna) TV Sky Calcio 4 HD; Premium Calcio 3. GALATASARAY Panchina 86 Ufuk, 3 Cris, 7 Aydin Yilmaz, 50 Engin, 52 Emre Colak, 11 Riera, 9 Elmander. Allenatore Terim. Squalificati nessuno. Diffidati nessuno. Indisponibili Ujfalusi. MANCHESTER UNITED Panchina 50 Johnstone, 36 Vermijl, 25 Powell, 46 Tunnicliffe, 23 Cleverley, 41 King, 27 Macheda. Allenatore Ferguson. Squalificati nessuno. Diffidati nessuno. Indisponibili Nani, Vidic, Kagawa.

Sera preso una bella paura il Barcellona con lo Spartak: primo turno di Champions al Camp Nou, 1-2 a 20 minuti dalla fine, poi Messi che ricorda dessere Messi e con due gol strapazza i russi fin l impeccabili. Allenati dallo spagnolo Unay Emery col quale, parole di Tito Vilanova, soffriamo sempre perch le sue squadre sono ordinate. Quella paura sar da monito oggi a Mosca, sul sintetico del Luzhniki, zero gradi previsti alle 21 (18 in Italia). In citt si trova per lavoro

anche Irina, la donna dellarcinemico Ronaldo, ma non tifer Bara. Nei progetti catalani doveva essere un giorno da turnover, invece la mazzata con il Celtic ha cambiato tutto: serve un pari per passare e un successo per il primo posto, sperando che gli scozzesi non battano il Benfica. In due parole, qui ci vuole ancora super Messi.
Record Aspettando la lista dei finalisti del Pallone doro, Messi si diverte ad abbattere i record di Gerd Muller, uno dopo laltro. Nella stagione 2011-12 ha infilato 73 gol (il record del centravanti tedesco era 67, stagione 1972-73). Nellanno solare

la situazione
GRUPPO A Gi giocate Paris St Germain-Dinamo Kiev 4-1 Dinamo Zagabria-Porto 0-2 Dinamo Kiev-Dinamo Zagabria 2-0 Porto-Paris St Germain 1-0 Porto-Dinamo Kiev 3-2 Dinamo Zagabria-Paris St Germain 0-2 0-0 Dinamo Kiev-Porto Paris St Germain-Dinamo Zagabria 4-0 GRUPPO B Gi giocate Montpellier-Arsenal Olympiacos-Schalke 04 Arsenal-Olympiacos Schalke 04-Montpellier Arsenal-Schalke 04 Montpellier-Olympiacos Olympiacos-Montpellier Schalke 04-Arsenal 1-2 1-2 3-1 2-2 0-2 1-2 3-1 2-2 GRUPPO C Gi giocate Malaga-Zenit MILAN-Anderlecht Zenit-MILAN Anderlecht-Malaga Zenit-Anderlecht Malaga-MILAN Anderlecht-Zenit MILAN-Malaga 3-0 0-0 2-3 0-3 1-0 1-0 1-0 1-1 GRUPPO D Gi giocate Borussia Dortmund-Ajax 1-0 Real Madrid-Manchester City 3-2 1-4 Ajax-Real Madrid Manchester City-Borussia Dortmund 1-1 Ajax-Manchester City 3-1 Borussia Dortmund-Real Madrid 2-1 Manchester City-Ajax 2-2 Real Madrid-Borussia Dortmund 2-2 GRUPPO E Gi giocate Chelsea-JUVENTUS 2-2 Shakhtar Donetsk-Nordsjaelland 2-0 Nordsjaelland-Chelsea 0-4 JUVENTUS-Shakhtar Donetsk 1-1 Nordsjaelland-JUVENTUS 1-1 Shakhtar Donetsk-Chelsea 2-1 Chelsea-Shakhtar Donetsk 3-2 JUVENTUS-Nordsjaelland 4-0 GRUPPO F Gi giocate Bayern-Valencia Lilla-Bate Borisov Bate Borisov-Bayern Valencia-Lilla Bate Borisov-Valencia Lilla-Bayern Bayern-Lilla Valencia-Bate Borisov 2-1 1-3 3-1 2-0 0-3 0-1 6-1 4-2 GRUPPO G Gi giocate Barcellona-Spartak Mosca Celtic-Benfica Spartak Mosca-Celtic Benfica-Barcellona Spartak Mosca-Benfica Barcellona-Celtic Benfica-Spartak Mosca Celtic-Barcellona 3-2 0-0 2-3 0-2 2-1 2-1 2-0 2-1 GRUPPO H Gi giocate Braga-Cluj 0-2 Manchester United-Galatasaray 1-0 Cluj-Manchester United 1-2 Galatasaray-Braga 0-2 Galatasaray-Cluj 1-1 Manchester United-Braga 3-2 Braga-Manchester United 1-3 Cluj-Galatasaray 1-3

Classifica Porto* P. S. G. Dinamo Kiev Dinamo Zagabria

Pt 10 9 4 0

G 4 4 4 4

V 3 3 1 0

N 1 0 1 0

P 0 1 2 4

Gf Gs 6 2 10 2 5 7 0 10

Classifica Schalke 04 Arsenal Olympiacos Montpellier

Pt 8 7 6 1

G 4 4 4 4

V 2 2 2 0

N 2 1 0 1

P 0 1 2 3

Gf Gs 8 5 7 6 7 7 5 9

Classifica Malaga* MILAN Anderlecht Zenit

Pt 10 5 4 3

G 4 4 4 4

V 3 1 1 1

N 1 2 1 0

P 0 1 2 3

Gf Gs 8 1 4 4 1 4 3 7

Classifica Borussia Dortmund Real Madrid Ajax Manchester City

Pt 8 7 4 2

G 4 4 4 4

V 2 2 1 0

N 2 1 1 2

P 0 1 2 2

Gf Gs 6 4 10 7 6 8 6 9

Classifica Shakhtar Donetsk Chelsea JUVENTUS Nordsjaelland

Pt 7 7 6 1

G 4 4 4 4

V 2 2 1 0

N 1 1 3 1

P 1 1 0 3

Gf Gs 7 5 10 6 8 4 1 11

Classifica Bayern Valencia Bate Borisov Lilla

Pt 9 9 6 0

G 4 4 4 4

V 3 3 2 0

N 0 0 0 0

P 1 1 2 4

Gf Gs 10 5 10 4 8 9 2 12

Classifica Barcellona Celtic Benfica Spartak Mosca

Pt 9 7 4 3

G 4 4 4 4

V 3 2 1 1

N 0 1 1 0

P 1 1 2 3

Gf Gs 8 5 6 5 3 4 6 9

Classifica Manchester United* Galatasaray Cluj Braga

Pt 12 4 4 3

G 4 4 4 4

V 4 1 1 1

N 0 1 1 0

P 0 2 2 3

Gf Gs 9 4 4 5 5 6 5 8

*Gi qualificata agli ottavi

*Gi qualificata agli ottavi

*Gi qualificato agli ottavi

Prossimi turni Domani Dinamo Kiev-Paris St Germain Porto-Dinamo Zagabria 4 dicembre Paris St Germain-Porto Dinamo Zagabria-Dinamo Kiev

Prossimi turni Domani Arsenal-Montpellier Schalke 04-Olympiacos 4 dicembre Montpellier-Schalke 04 Olympiacos-Arsenal

Prossimi turni Domani Zenit-Malaga Anderlecht-MILAN 4 dicembre Malaga-Anderlecht MILAN-Zenit

Prossimi turni Domani Ajax-Borussia Dortmund Manchester City-Real Madrid 4 dicembre Borussia Dortmund-Manchester City Real Madrid-Ajax

Prossimi turni Oggi Nordsjaelland-Shakhtar Donetsk JUVENTUS-Chelsea 5 dicembre Chelsea-Nordsjaelland Shakhtar Donetsk-JUVENTUS

Prossimi turni Oggi Bate Borisov-Lilla Valencia-Bayern 5 dicembre Bayern-Bate Borisov Lilla-Valencia

Prossimi turni Oggi Spartak Mosca-Barcellona Benfica-Celtic 5 dicembre Barcellona-Benfica Celtic-Spartak Mosca

Prossimi turni Oggi Cluj-Braga Galatasaray-Manchester United 5 dicembre Braga-Galatasaray Manchester United-Cluj

REGOLAMENTO: Le prime due di ciascun girone passano agli ottavi; la terza scivola in Europa League. In caso di parit sono decisivi nellordine a) gli scontri diretti; b) la differenza reti negli scontri diretti; c) i gol negli scontri diretti; d) i gol in trasferta negli scontri diretti; e) la differenza reti globale; f) i gol segnati; g) il coefficiente Uefa di luglio 2012

MARTED 20 NOVEMBRE 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

11

...E QUELLE DI DOMANI

GRUPPO F

Il Bayern a Valencia sfida del gol


MADRID I bavaresi viaggiano compatti, un gruppo di oltre 2000 tifosi, il Valencia lancia un appello perch lo stadio Mestalla non sia mezzo vuoto come contro Lilla e Bate. La radiografia si pu applicare anche allumore delle squadre: bicchiere tendente al mezzo vuoto nella consueta pessimistica visione valenciana, la sicurezza dei forti, che non fa dubitare nemmeno di fronte a passi falsi pi o meno grandi, da parte dei tedeschi. Che in Spagna negli ultimi 10 anni hanno vinto solo una volta su 8 per non hanno paura a mostrare i muscoli: Vogliamo vincere, ha detto Kalle Rummenigge prima della partenza. Con le due squadre praticamente certe del passaggio agli ottavi in palio al Mestalla c il primo posto del girone. Allandata, prima giornata di Champions, non ci fu storia e il Bayern vinse comodo. Da allora le cose sono in parte cambiate. I tedeschi hanno perso qualche battuta (sconfitte con Bate, lunica in questa Champions per una squadra tedesca, e Bayer Leverkusen, pareggio sabato col Norimberga), il Valencia cresciuto e in Europa ha infilato 3 vittorie di fila: il record personale di successi solo a quota 4, quindi a portata di mano. Le due squadre arrivano alla sfida con il miglior attacco della Champions (10 reti come Psg, Chelsea e Real Madrid) 4 vittorie e un pareggio nelle ultime 5 uscite, per i tedeschi guidano con passo sicuro la Bundesliga mentre gli spagnoli in Liga sono gi a -18 dal Barcellona capolista. Pellegrino, che contro il Bayern perse la finale di Champions a San Siro nel 2001, non si ancora conquistato il bizzoso pubblico del Mestalla nonostante limbattibilit stagionale in casa e alcune buone prestazioni. Torna in Spagna Javi Martinez: Quando sono venuto al Mestalla con lAthletic ho sempre sofferto da morire ha detto al sito del club per con il Bayern unaltra cosa.
Filippo Maria Ricci
RIPRODUZIONE RISERVATA

D. KIEV (4-2-3-1) PSG (4-3-3)


GRUPPO A ORE 20.45
1 2,75
BETAO 3

PORTO (4-3-3) D. ZAGABRIA (4-3-3)


GRUPPO A ORE 20.45
2 2,35 1 1,12 X 8,00 2 16,00

ARSENAL (4-2-3-1) SCHALKE (4-2-3-1) MONTPELLIER (4-2-3-1) OLYMPIACOS (4-2-3-1)


GRUPPO B ORE 20.45
1 1,30 X 5,00 2 9,00

GRUPPO B ORE 20.45


1 1,40 X 4,25 2 7,50

X 3,40

35 KOVAL MIKHALIK KACHERIDI TAIWO 17 34 33

1 HELTON 23 22 2 30 DANILO ABDOULAYE OTAMENDI MANGALA 3 L. GONZALEZ 35 DEFOUR 8 MOUTINHO

1 SZCZESNY VERMAELEN 3 MERTESACKER 6 4 5 SAGNA KOSCIELNY 8 ARTETA 16 RAMSEY

36 UNNERSTALL 14 23 4 32 HWEDESK. PAPADOPOULOS MATIP FUCHS 33 13 J. JONES NEUSTDTER 17 10 31 HOLTBY DRAXLER FARFAN 25 HUNTELAAR 11 MITROGLOU 5 19 93 P. MACHADO DAVID FUSTER ABDOUN 3 2 MODESTO MANIATIS 24 20 35 15 HOLEBAS MANOLAS CONTRERAS TOROSIDIS CARROLL 1

MIGUEL VELOSO VUKOJEVIC 5 4 YARMOLENHKO MILEVSKIY GUSEV 10 9 20 11 IDEYE BROWN 18 11 7 MENEZ IBRAHIMOVIC LAVEZZI 14 28 24 VERRATTI THIAGO MOTTA MATUIDI 17 MAXWELL VAN DER WIEL SAKHO 3 2 23 THIAGO SILVA SIRIGU 30

17 9 10 VARELA J. MARTINEZ J. RODRIGUEZ 90 COP 8 KOVACIC 19 PIVARIC 10 55 SAMMIR RUKAVINA 6 ADEMI 77 BROZOVIC 24 VIDA 14 VRSALIKO

14 WALCOTT

19 CAZORLA

9 PODOLSKI

12 GIROUD 9 CHARBONNIER 20 CABELLA 10 8 BELHANDA MOUNIER 13 23 ESTRADA SAIHI 21 EL KOUTARI JOURDREN 16 3 2 YANGA- BOCALY MBIWA

4 SIMUNIC KELAVA 30

5 BEDIMO

ARBITRO Stark (Germania) TV Sky Calcio Extra HD, Sky Calcio 3 HD; Premium Calcio 3. DINAMO KIEV Panchina 35 Koval, 3 Betao, 10 Milevsky, 15 Marco Ruben, 85 Raffael, 19 Garmash, 13 Mehmedi. All. Mikhailichenko. Squalificati nessuno. Diffidati Garmash, Vukojevic. Indisponibili L. Almeida. PSG Panchina 1 Douchez, 6 Camara, 13 Alex, 4 Sissoko, 25 Rabiot 10 Nen, 9 Hoarau. Allenatore Ancelotti. Squalificati nessuno. Diffidati nessuno. Indisponibili Bodmer, Jallet, Menez, Gameiro.

ARBITRO Tagliavento (Italia) TV Sky Calcio 7 HD; Premium Calcio 3 in differita alle 24. PORTO Panchina 24 Fabiano, 13 M. Lopes, 14 Rolando, 6 Castro, 27 Atsu, 11 Kleber, 7 Iturbe. Allenatore V. Pereira. Squalificati nessuno. Diffidati nessuno. Indisponibili Maicon, Alex Sandro, Fernando. DINAMO ZAGABRIA Panchina 33 Mitrovic; 13 Tonel, 9 Ibanez, 17 Carrasco, 5 Calello, 20 Alispahic, 21 Beqiral. Allenatore Cacic. Squalificati nessuno. Diffidati nessuno. Indisponibili nessuno.

ARBITRO Aydinus (Turchia) TV Sky Calcio 5 HD, Premium Calcio 1 in differita alle 24. ARSENAL Panchina 24 Mannone, 11 Andre Santos, 28 Gibbs, 10 Wilshere, 23 Arshavin, 15 Oxlade-Chambelain, 27 Gervinho. Allenatore Wenger. Squalificati nessuno. Diffidati nessuno. Indisponibili Diaby, Rosicky. MONTPELLIER Panchina 1 Pionnier, 12 Congr, 14 Pitau, 27 Jeunechamp, 6 Marveaux, 15 Tinhan, 11 Herrera. Allenatore Ren Girard. Squalificati Camara. Diffidati nessuno. Indisponibili Hilton, Utaka, Stambouli, Ait-Fana.

ARBITRO Kuipers (Olanda) TV Sky Calcio 6 HD; Premium Calcio 2 in differita dalle 24. SCHALKE 04 Panchina 34 Hildebrand, 35 Kolasinac, 27 Barnetta, 28 Moritz, 8 Marica, 20 Pukki, 19 Obasi. Allenatore Stevens. Squalificati nessuno. Diffidati Matip, Jones. Indisponibili Uchida, Hger, Afellay, Metzelder. OLYMPIACOS Panchina 42 Megyeri, 25 Lykogiannis, 27 Greco, 23 Siovas, 7 Ibagaza, 10 Djebbour, 9 Pantelic. Allenatore Jardim. Squalificati nessuno. Diffidati Contreras, Holebas. Indisponibili A. Papadopoulos.

2012 ne ha messi dentro 78: il solito Muller arriv a 85 nel 1972, ma volete che in un mese Messi non lo superi? Messi che, lui, non riposa mai. Robot. Oggi invece la panchina potrebbe toccare a Xavi, dando cos spazio a una mediana con Fabregas, Busquets e Iniesta. Davanti, Pedro e Villa ai lati del fenomeno. E Puyol in difesa accanto a Piqu dopo il rientro di sabato nella Liga, dove il Bara vola su ritmi folli (34 punti in 12 gare).
Parole di Pep Il Madrid sempre

ANDERLECHT (4-4-1-1) MILAN (4-2-3-1)


GRUPPO C ORE 20.45
1 2,75 X 3,40 2 2,35

ZENIT (4-3-3) MALAGA (4-2-3-1)


GRUPPO C ORE 18
1 1,75 X 3,60 2 4,25

AJAX (4-3-3) MAN. CITY (4-2-3-1) BORUSSIA D. (4-2-3-1) REAL MADRID (4-2-3-1)
GRUPPO D ORE 20.45
1 3,85 X 3,60 2 1,83

GRUPPO D ORE 20.45


1 3,00 X 3,65 2 2,10

1 PROTO 30 GILLET 45 BRUNO 16 20 14 KOUYAT NUYTINCK SAFARI 5 BIGLIA 26 PRAET 11 19 KLJESTAN JOVANOVIC

16 MALAFEEV 2 3 6 14 ANYUKOV BRUNO LOMBAERTS HUBOCAN ALVES 15 27 28 SHIROKOV DENISOV WITSEL 34 BYSTROV 11 KERZHAKOV 22 ISCO 10 DANNY

nei pensieri del Bara. Costretto a perdere tempo al controllo passaporti, Fabregas scherza: Il funzionario era un tifoso del Real. Poi uno dei pochi con Xavi, Puyol e Sergi Roberto ad allenarsi in pantaloncini, mentre gli altri indossano di tutto, tute termiche comprese. Oggi il caldo verr soltanto dagli 80mila dello Spartak. E da Emery: Sono ottimista. Siamo forti. Contro i russi serve allargare il gioco invece di ripetere lerrore visto col Celtic: palla nellimbuto centrale a Messi aggredito subito. Allandata lo Spartak si chiuse con ordine, nove uomini su due linee e lo straordinario Emunike a ripartire seminando il panico. Da tenere a mente. Meglio non ricordare invece le parole pronunciate da Pep Guardiola al suo primo allenamento al Bara e rivelate ieri da Guillem Balagu, autore della sua biografia: Perdoner ogni errore ma non chi non d il cuore e lanima per il Bara. Non chiedo risultati, solo rendimento. Oggi il contrario.
RIPRODUZIONE RISERVATA

1 VERMEER ALDERWEIRELD BLIND 24 3 4 17 MOISANDER VAN RHIJN 10 DE JONG 21 BOERRIGTER 11 REUS 5 C. POULSEN 8 ERIKSEN 20 SCHNE 39 FISCHER

1 HART 3 4 33 22 MAICON KOMPANY NASTASIC CLICHY 42 YAYA TOURE 18 BARRY 32 TEVEZ 16 AGUERO 9 BENZEMA 7 C. RONALDO 14 XABI ALONSO 5 4 CASILLAS 1 COENTRAO S.RAMOS 10 OZIL 22 DI MARIA 6 KHEDIRA 3 PEPE 17 ARBELOA 8 NASRI

25 MBOKANI 10 BOATENG 92 22 7 EL SHAARAWY BOJAN ROBINHO 34 18 DE JONG MONTOLIVO 76 28 2 5 EMANUELSON YEPES MEXES DE SCIGLIO ABBIATI 32

21 SILVA

24 SANTA CRUZ 18 ELISEU 27 PORTILLO

9 LEWANDOWSKI 10 16 GOTZE BLASZCZYKOWSKI 8 6 GNDOGAN S. BENDER PISZCZEK SCHMELZER 29 15 4 26 HUMMELS SUBOTIC WEIDENFELLER 1

6 CAMACHO

8 TOULALAN

15 5 3 2 MONREAL DEMICHELIS WELIGTON JESUS GAMEZ CABALLERO 13

ARBITRO Skomina (Slovenia) TV Sky Sport 1 HD, Sky Calcio 1 HD; Italia 1, Premium Calcio/HD. ANDERLECHT Panchina 13 Kaminski, 3 Deschacht, 27 Wasilewski, 10 Kanu, 21 De Sutter, 17 Iakovenko. Allenatore Van den Brom. Squalificati nessuno. Diffidati nessuno. Indisponibili nessuno. MILAN Panchina 1 Amelia, 21 Constant, 17 Zapata, 16 Flamini, 8 Nocerino, 9 Pato, 11 Pazzini. Allenatore Allegri. Squalificati nessuno. Diffidati Bonera, Mexes, Montolivo. Indisponibili Abate, Ambrosini, Antonini, Bonera.

ARBITRO Benquerena (Portogallo) TV Sky Sport 1 HD, Sky Calcio 1 HD; Premium Calcio. ZENIT Panchina 71 Baburin, 18 Ziryanov, 77 Djordjevic, 25 Semak, 99 Kanunnikov, 29 Hulk, 20 Faizulin. Allenatore Spalletti. Squalificati nessuno. Diff. Fayzulin, Shirokov. Indisponibili Criscito, Zhevnov, Lukovic, Bukharov. MALAGA Panchina 1 Kameni, 23 Onyewu, 28 Recio, 17 Duda, 11 Seba Fernandez, 20 Buonanotte, 26 Juanmi. All. Pellegrini. Squalificati Iturra. Diffidati Demichelis, Sergio Sanchez Indisponibili Joaquin, Saviola, Julio Baptista, Sergio Sanchez.

ARBITRO Proena (Portogallo) TV Sky Calcio 4 HD; Premium Calcio 2. AJAX Panchina 22 Cillessen, 35 Dijks, 33 Veltman, 6 Enoh, 7 Sulejmani, 19 Sana, 23 Hoesen. Allenatore F. de Boer. Squalificati nessuno. Diffidati Blind. Indisponibili Babel, Serero, Sightorsson. BORUSSIA DORTMUND Panchina 20 Langerak, 27 Santana, 21 Kirch, 19 Grosskreutz, 7 Leitner, 44 Perisic, 23 Schieber. Allenatore Klopp. Squalificati nessuno. Diffidati nessuno. Indisponibili Kehl.

ARBITRO Rocchi (Italia) TV Sky Sport 3 HD, Sky Calcio 2 HD e Sky 3D; Premium Calcio 1. MANCHESTER CITY Panchina 30 Pantilimon, 5 Zabaleta, 13 Kolarov, 14 Javi Garcia, 11 Sinclair, 10 Dzeko, 45 Balotelli. Allenatore Mancini. Squalificati nessuno. Diffidati Yaya Toure, Kompany. Indisponibili Milner, Rodwell, Richards. REAL MADRID Panchina 13 Adan, 2 Varane, 18 Albiol, 19 Modric, 21 Callejon, 8 Kak, 29 Morata. Allenatore Mourinho. Squalificati nessuno. Diffidati nessuno. Indisponibili Higuain, Marcelo, Essien.

12

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 20 NOVEMBRE 2012

DOMANI LA CHAMPIONS
IL CAPITANO K.O. INFORTUNIO AGLI ADDUTTORI: IL CENTROCAMPISTA NON CONVOCATO PER LA CHAMPIONS

Ambrosini si ferma: forse salter anche la Juve


Contro lAnderlecht dovrebbe toccare ancora a De Jong. Robinho esterno
MILANO

Massimo Ambrosini non sar a Bruxelles. Laltro ieri ha avuto un problema agli adduttori e il suo nome non stato inserito nella lista dei convocati per la gara con lAnderlecht. Ma la notizia peggiore che linfortunio, anche se leggero, potrebbe costringere il capitano del Milan a saltare anche la partita con la Juventus di do-

menica sera. E questo complica tutto, visto che Allegri ha bisogno della personalit e dellesperienza di Ambrosini nelle gare pi delicate.
Urby terzino Lassenza del capi-

tano rilancia Nigel de Jong, che dovrebbe partire ancora titolare accanto a Montolivo, nel 4-2-3-1 che anche a Napoli ha dimostrato di essere il sistema di gioco migliore per il Milan di questo periodo. Allegri

per ha provato anche il 4-3-3. Lallenatore ha sperimentato e mixato: fra le cose pi interessanti, la presenza di Urby Emanuelson sulla fascia sinistra, ma come terzino. Daltra parte, da mezzala e attaccante esterno Urby gi collaudato, e forse Allegri ha voluto vederlo in un altro ruolo, nel caso la soluzione fosse utile nel corso della partita.
Variazioni in attacco Soprattutto, Allegri ha voluto provare sempre il gioco con gli esterni alti. E si rivisto sulla destra dellattacco Robinho, che do-

po i pochi, preziosi minuti di Napoli si candida come uomo in pi per lanciare in rete El Shaarawy. Robinho era stato fra i protagonisti dellannata dello scudetto e Allegri lo ha pi volte sollecitato in questi giorni a impegnarsi per tornare ai livelli che competono a un giocatore del suo talento. Dopo tante prove, per, la formazione quasi tutta da decidere. In difesa, la coppia centrale favorita sembra quella formata da Mexes e Yepes. A destra, comferma per De Sciglio.
al.bo.

Massimo Ambrosini, 35 anni, capitano del Milan: indisponibile IPP

RIPRODUZIONE RISERVATA

identiKit & CARRIERA

Linvestitura
Sheva a Milano El Shaarawy sar un campione
Lucraino: Gioca per la squadra e vede la porta. Il Milan? Uscir da questa situazione
Cinque amici e un intruso...
voci e rumori. Il Milan uscir da questa situazione. Pi il tempo passa, meglio gioca. La squadra sta crescendo e ho fatto i complimenti a Galliani perch hanno inserito tanti giovani bravi.
Investitura Il pi bravo Ste-

v E Prandelli:
AL GALA DEL TRIVENETO

Stephan ha il Milan sulle spalle


Il c.t. dellItalia invece glissa sul futuro azzurro di Cassano
DAL NOSTRO INVIATO

phan El Shaarawy, il capocannoniere del campionato. Sheva vinse la classifica dei marcatori 1999-2000: era pi vecchio di Stephan, aveva 23 anni, ma per uno straniero essere capocannoniere al primo tentativo impresa rarissima. Altri tempi, adesso mi dedico a osservare il calcio anzich giocarlo. Dal prossimo anno girer moltissimo (oggi Sheva, ex Chelsea, sar in tribuna a Torino, ndr). Vedr tante partite e verr pi spesso in Italia. Ma Sheva ha gi iniziato il suo periodo di studio davanti alla tv, cos ha scoperto le qualit di El Shaarawy. Fino a qualche mese fa lo conoscevo poco, ora sono colpito dal suo talento. Ho visto la partita di Napoli e i gol che ha segnato. Grandi gol. Richiesto di un paragone pi che un parere, Sheva come da copione si ritrae. Non chiedetemi se mi somiglia. Non mi piace accostare un giocatore a un altro.
Intelligenza Ma El Shaarawy gli piace. Il taglio per il secondo gol di Napoli bellissimo. E un giocatore molto mobile, sa come stare in campo ed bravo anche a difendere. Vede la porta e sa lavorare per i compagni. E molto giovane, ma se continua cos diventer un campione. Un giocatore importante per il Milan e per la vostra Nazionale. Forse un giorno El Shaarawy vincer Champions, Pallone doro, porter lItalia avanti in un Mondiale come ha fatto Sheva, che ha trascinato la sua Nazionale ai quarti nel 2006, e per lUcraina vale quasi un titolo. Era allapice allora, era il ragazzo che aveva scelto di lasciare il Milan per fare unesperienza in Inghilterra. Ma a volte Sheva ritorna, gi tornato una volta da calciatore e non stata unesperienza fortunata, eppure mai dire mai. Chiss che il futuro professionale delluomo che ha segnato pi di tutti con la maglia del Milan (Nordahl a parte) non si incroci prima o poi con quello del ragazzo che pu essere il suo erede-goleador.
RIPRODUZIONE RISERVATA

FRANCESCO VELLUZZI VICENZA

Nel giorno in cui Cesare Prandelli glissa sui temi scottanti, Cassano, Balotelli e i veleni tra Inter e Juve, arriva una sola investitura: quella di Stephan El Shaarawy. La sensazione che anche il c.t., acclamatissima guest star del Gal del Calcio Triveneto condotto da Gianni Grazioli, in cui gli unici assenti, un po ingiustificati, erano Guidolin, Di Natale e lUdinese, e che ha premiato tra gli altri Luciano del Chievo e Orsato come migliore arbitro , se ne sia innamorato e punter forte sul Faraone per il futuro della Nazionale. Sta facendo benissimo, soprattutto si caricato il Milan sulle spalle e ha qualit comportamentali importanti. Insomma dal 2013 Stephan sar la guida in attacco, perch uno che rispetta le regole e non crea problemi. Anche se il ribelle Balotelli resta nei pensieri di Prandelli e non sembra correre rischi: La sua tribuna so che dipende esclusivamente da un problema fisico.
Cassano no Molto pi in difficolt si trova il c.t.

Nostalgia di vecchio Milan, quello che vinceva scudetti e Champions League. Ieri allOsteria del Corso in centro a Milano si sono ritrovati Ibrahim Ba, Andriy Shevchenko, Paolo Maldini, Filippo Inzaghi e Angelo Carbone. E tra loro cera un infiltrato, tra laltro super interista: il cabarettista Andrea Pucci
ALESSANDRA BOCCI MILANO

Andriy Shevchenko non sar, per il momento, il c.t. dellUcraina. In futuro, chiss. In futuro per potrebbe anche tornare a lavorare per il Milan... La domanda, implicita, produce una risposta-occhiataccia. Non facciamo questi discorsi ora. Ieri lex idolo dei tifosi rossoneri era a Milano. Dopo aver sistemato i suoi affari a Kiev e avere risposto cortesemente no alla Federcalcio che gli offriva la panchina della Nazionale (Non il momento giusto) Sheva atterrato in Italia. E andato allora di pranzo in un ristorante del centro, ha incontrato tanti

amici: Paolo Maldini che stato il primo a raggiungerlo, Filippo Inzaghi, Angelo Carbone, Ibrahim Ba e altri non-calciatori. Qualche ora per ritrovarsi e raccontarsi tante cose.
In sede Da corso Garibaldi a

E un giocatore molto mobile e sa anche difendere: che bei gol contro il Napoli...

davanti alla domanda del grintoso studente Alberto Gnatta (alcuni dei 500 ragazzi che erano al Teatro Comunale hanno fatto delle domande) che, secco, gli fa: Perch non convochi Cassano e convochi Barzagli?. Risposta: Sicuramente non sei juventino. Ma Barzagli uno dei centrali pi forti in assoluto. Fine. Su Fantantonio il c.t. si astiene. Ma la sensazione, sempre pi forte, che per il barese in azzurro non ci sia pi posto. Come per Federico Marchetti, il portierone della Lazio che sabato ha fatto i miracoli con la Juve: Non escluso in modo categorico. Ma in quel ruolo ho 4 giocatori importanti e voglio vedere come crescono i due giovani. Noi abbiamo una formazione ideale e 2-3 ragazzi che hanno dimostrato di reggere la pressione della maglia azzurra, che non facile. Ma chiaro che se questi calciatori confermeranno questa continuit, da qui ai prossimi due mesi se ne riparler. Nel calderone sono finiti pure il cagliaritano Marco Sau, autore della doppietta contro lInter, e Jorginho del Verona. Ma l so che c qualche problema di tesseramento.
Forza Viola Poi Prandelli ha fatto i complimenti

via Turati, dove si trova la sede del Milan, il passo breve e Shevchenko lo ha fatto volentieri. Ha incontrato Galliani, ha chiesto come andava e raccontato come vanno le cose a lui. Ma la situazione di classifica precaria del Milan ha avuto ovviamente la priorit. Abbiamo chiacchierato di tante cose, racconta Sheva, che per si tiene sul vago. E sempre stato poco loquace riguardo a certi colloqui, figuriamoci adesso che ogni particolare scatena

ANDRIY SHEVCHENKO su STEPHAN EL SHAARAWY

alla Fiorentina: Pu andare molto lontano. Il campionato aperto, la Juve in testa da due anni ma grazie a squadre come la Fiorentina il torneo molto interessante. Poi il c.t. tornato sul suo cavallo di battaglia: il codice etico. Ha spiegato agli studenti adoranti come ci si comporta con i calciatori: Il codice un passo obbligato. Lo hanno accettato loro. Le regole vanno condivise, mai imposte. Questo il segreto. Non devi mai proporti come quello che detta le regole, difficile essere autoritario ma devi sederti e discutere. Il ritiro serve anche per questo. Con i giovani, ai quali bisogna dare opportunit in questo momento di crisi, si pu fare. Ma il calcio italiano sulla loro crescita era scettico.
RIPRODUZIONE RISERVATA

MARTED 20 NOVEMBRE 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

13

DOMANI LA CHAMPIONS

Ora Berlusconi dice ok E vede Boateng con il 9


La.d. del Milan elogia il ghanese che piace a Silvio: I dati di Prince sono tutti positivi. E il presidente contento del gioco
MATTEO BREGA MILANO

QUI MILANELLO

MAGIC IL NOSTRO ERRORE

Allegri prova Boa in partitella


MILANO Kevin Prince Boateng centravanti? Anche Allegri e Galliani ci avevano gi pensato, qualche mese fa. E il tecnico aveva provato Prince in quel ruolo ma poi, pure a causa di un infortunio e del conseguente scarso stato di forma del giocatore. Gli esperimenti non erano proseguiti, se non in maniera sporadica. Ora per lidea riaffiorata e non soltanto per le parole di Berlusconi. Pato stenta a tornare a buoni livelli, Pazzini ancora non ingrana. Il Milan ha provato a giocare in tanti modi e Bojan sembra il favorito per stare al centro dellattacco anche domani a Bruxelles, in una fondamentale partita di Champions. Ieri per, in allenamento, Allegri ha provato prima Boateng e poi Pazzini nel ruolo di centravanti, per cercare di avere pi peso davanti. LAnderlecht una squadra che fatica a segnare, per obbligata dalla classifica a fare la partita, e il Milan tenter di attaccarla in tutti i modi per assicurarsi i punti che mancano per il sospirato passaggio agli ottavi. Allegri ieri a Milanello ha provato sistemi e situazioni di gioco diverse, ma il Boa rimasto per un bel po schierato nel cuore dellattacco. Forse non sar una soluzione utilizzabile nel primo minuto, ma il tecnico sta studiando come realizzarla a partita in corso.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Agliardi al 39 p.t. Ma il voto resta s.v.


In Bologna-Palermo stato dato lingresso di Agliardi al 39 s.t., invece che p.t. Niente variazioni nella Magic: il voto resta s.v. Spettatore scrive il nostro inviato nelle pagelle. Il tabellino corretto: BOLOGNA-PALERMO 3-0 MARCATORI Gilardino al 22, Gabbiadini (rig.) al 44 p.t.; Diamanti (rig.) al 3 s.t. BOLOGNA (3-4-1-2) Curci 6 (dal 39 p.t. Agliardi s.v.); Antonsson 6, Sorensen 6,5, Cherubin 6; Garics 6,5, Perez 6,5, Taider 5, Morleo 6,5; Diamanti 6,5 (dal 36 s.t. Guarente s.v.); Gabbiadini 6,5 (dal 15 s.t. Paponi 5,5), Gilardino 7,5. All. Pioli 6,5. PALERMO (3-4-2-1) Ujkani 5; Muoz 5, Donati 4 (dal 2 s.t. Benussi 6), Von Bergen 5; Morganella 5,5, Kurtic 5, Barreto 6, Garcia 5; Brienza 5 (dal 18 s.t. Labrin 4), Ilicic 4,5 (dal 28 s.t. Viola 6); Dybala 5,5. All. Gasperini 5. NOTE Espulsi: Taider, Ujkani, Barreto, Labrin. Ammoniti: Perez, Garics, Gabbiadini, Donati

Sar per scaramanzia, sar perch il gruppo ha apprezzato e come una spugna ha assorbito la carica. Per Adriano Galliani vorrebbe che Silvio Berlusconi tornasse a Milanello alla vigilia della gara contro la Juve, cos come ha fatto settimana scorsa prima della partenza per Napoli.
Silvio a Milanello Subito dopo la sfida di Napoli lho pregato di venire ha confermato lamministratore delegato del Milan ieri mattina in Lega Calcio a Milano , speriamo che ce la faccia, se il presidente riuscisse a cancellare i suoi impegni nei giorni di vigilia delle partite credo che servirebbe tanto. Il discorso sembra essere servito visto lo spirito con cui la squadra di Allegri ha affrontato il Napoli nella seconda parte di gara recuperando il doppio svantaggio. Ora Galliani spera, e pensa, che un simile evento ripetuto alla vigilia della partita contro la Juve possa continuare a sostenere il gruppo. Anche perch contro la Juventus, a San Siro, ci

ogni giocatore, quello il dato pi importante e Boateng ha fatto una grande partita. Un Boa che si rivisto con continuit in campionato e Champions soltanto nel mese di novembre, dalla partita contro il Chievo passando alla sfida con la Fiorentina per finire con il Napoli in campionato senza dimenticare una mezzora contro il Malaga in Champions.
Ultr e Abbiati Galliani poi tornato anche sullo spiacevole commento rivolto ad Abbiati, il labiale beccato dalle immagini tv a Napoli (Che portiere di m..., che portiere del c...) mentre incassava due gol non impossibili. Io sono un tifoso del Milan che di mestiere fa lamministratore delegato, sono un ultr, esulto quando c da esultare e impreco quando c da imprecare ha sorriso Galliani . E poi Abbiati ha detto di essersi insultato da solo per gli errori. Lho preso dal Monza nel 1998, gli voglio molto bene. Allo stadio tutti imprecavano ma una volta non avevamo le telecamere puntate, senn metter la mano davanti alla bocca la prossima volta.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Silvio Berlusconi, 76 anni, a Milanello venerd scorso PHOTOVIEWS

NUOVI D.S.

sar bisogno di una partita giocata senza distrazioni per tutti i novanta minuti. Un Berlusconi che dei suoi ragazzi a Napoli stato contento del gioco, compreso Boateng che il numero uno rossonero vorrebbe vedere prima punta. Unidea che il presidente aveva gi manifestato durante la scorsa estate, quando in unintervista aveva argomentato come il ghanese, dal suo punto di vista, potrebbe ricoprire con effi-

cacia anche il ruolo di finto numero 9.


In attesa del Boa Spero che lui

La Mezzaroma con Cannavaro


Ieri hanno conseguito il diploma da direttore sportivo a Coverciano 57 allievi. Tra questi anche Fabio Cannavaro. Con lui, tra gli altri, laltro campione del mondo Oddo, Milanese, Nicola e Lorenzo Amoruso, Crovari, Strada, Cristallini, Ferrante, Fiore, Galante, Filippo Galli, Di Somma, lex arbitro Brighi (110 e lode) e la vicepresidente del Siena, Valentina Mezzaroma.

e Pato ritornino, ma laltro giorno Boateng mi piaciuto molto perch ha continuato Galliani si sacrificato tanto. Mi piacciono i giocatori che si sacrificano, che corrono e si rincorrono. Laltra sera stato fantastico perch rincorreva tutti. Io mi guardo i chilometri e le velocit di ciascuno, perch abbiamo tutte le analisi di

* Dal 12 novembre, da149 al mese.

Nuovo Citan. In citt vince chi piccolo.


*Esempio di leasing agevolato su Citan 108 Furgone Long. Prezzo di listino 15.013,00 euro, anticipo 3.290,00 euro, riscatto (80.000 km) 4.437,00 euro, durata 48 mesi, 47 canoni mensili. T.A.N. 4,12%, T.A.E.G. 5,79%. Spese di istruttoria 300 euro. I valori sono IVA esclusa. Offerta valida no al 31/12/2012 nelle Concessionarie aderenti, salvo approvazione di Mercedes-Benz Financial Services Italia S.p.A.

Un marchio Daimler.

Partner Ufciale Lega Serie B

14

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 20 NOVEMBRE 2012

IL CASO

PROTESTE MILANESI
Galliani ha detto di non volersi occupare delle altrui proteste arbitrali, ricordando che il Milan ha subto due torti durante il derby 7 ottobre LInter segna subito con Samuel, poi il Milan a fare la partita e nel primo tempo Montolivo segna l1-1. Gol per annullato da Valeri per un presunto fallo di Emanuelson su Handanovic. Altro episodio contestato nel finale di gara, quando Robinho cade in area dopo unostruzione di Samuel. Il Milan reclama il rigore, larbitro lascia giocare. E lInter vince 1-0 3 novembre LInter batte 3-1 la Juve, ma i bianconeri passano in vantaggio con Vidal, servito da Asamoah che per era fuorigioco. Poi Tagliavento non d il secondo giallo a Lichtsteiner, malgrado un fallaccio su Palacio 11 novembre LInter perde 3-2 a Bergamo e contesta il rigore assegnato allAtalanta da Damato per un fallo di Silvestre su Moralez 18 novembre In Inter-Cagliari, i nerazzurri lamentano un mani di Sau nel 2-1, il rigore negato per un fallo di Astori su Ranocchia e un recupero di appena 3

4 il Film
Lultimo errore e i due reclami dei rossoneri nel derby perso
Inter-Cagliari 2-2 Scontro Ranocchia-Astori, manca un rigore Andrea Ranocchia a terra dopo il fallo da rigore di Davide Astori non sanzionato dallarbitro Giacomelli LAPRESSE Milan-Inter 0-1 Il gol annullato a Montolivo Riccardo Montolivo segna la rete dell1-1, annullata per un presunto fallo di Emanuelson su Handanovic SPORTIMAGE Milan-Inter 0-1 Contatto in area tra Samuel e Robinho Il Milan reclama un rigore per il contatto tra Walter Samuel e Robinho nel finale del derby. Larbitro Valeri fa giocare SKY

Galliani vs Moratti
Ricordi il derby? Chissenefrega
Polemica arbitrale infinita: botta e risposta tra la.d. del Milan e il presidente dellInter
La.d. del Milan Adriano Galliani, 68, e Massimo Moratti, 67, presidente dellInter
MATTEO DALLA VITE LUCA TAIDELLI MILANO

Fuori dalla Saras c un signore che urla: Ha ragione presidente! Ha ragione!. Il presidente dellInter, Massimo Moratti, aveva appena detto un Chissenefrega rivolto non al tifoso bens ad Adriano Galliani, aggiungendo ma poi non mi sembra che abbia detto nulla di strano.... Lad del Milan, presente in Lega, aveva raccontato qualche ora prima che nel derby qualcosa era successo, qualcosa che ci aveva sfavoriti. Insomma, il giorno dopo gli erroracci dellarbitro Piero Giacomelli e dello sfogo - composto ma rabbioso - di Massimo Moratti e del No comment con allegato apparso sul sito della Juventus, ecco che si riaccende il derby. A distanza.
Sfavoriti La mattinata era co-

Nel derby siamo stati certamente sfavoriti noi e non ho sentito lamentele
ADRIANO GALLIANI A.d. del Milan

Oggi non parlo, mi spiace. Le parole di Galliani? Niente di strano


MASSIMO MORATTI Presidente dellInter

menti, Massimo Moratti sfoglia i quotidiani e viene informato delle parole di Galliani. Perch lad rossonero aveva parlato e argomentato. Nel derby - continua Galliani - ci stato annullato un gol regolare e non ci stato dato un rigore. Qual la soluzione? Nessuna soluzione, gli arbitri sbagliano. Visto che tutti si lamentano, ricordo che contro lInter i danneggiati siamo stati noi. Non voglio fare il professore, io sono come gli altri, n meglio n peggio. Lanno scorso abbiamo avuto contro il pi eclatante errore arbitrale (il gol di Muntari non visto, ndr) e abbiamo fatto un po di casino, ma non pi di tanto. E

ripeto che nel derby la squadra danneggiata stata il Milan.


Chissenefrega Alle ore 13,20,

IL COMUNICATO SUL SITO ROSSOBL

Una bufera mediatica inutile Il Cagliari meritava i tre punti


Mentre Nainggolan via twitter accusa Ranocchia (Sa solo piangere) e Pulga ribadisce che la squadra non ha rubato nulla, al termine di unottima prestazione, il Cagliari sul proprio sito si affida a un comunicato: Un rigore (presunto) negato ha scatenato una bufera mediatica senza precedenti in questo campionato. Nella bagarre verbale si perso di vista un aspetto fondamentale della questione: i meriti del Cagliari che al Meazza ha sfiorato la vittoria. Anzich silenzi stampa, scontri durissimi a mezzo stampa e lamenti vari, sarebbe stata necessaria unanalisi attenta della partita, nel corso della quale il Cagliari ha mostrato idee di gioco, organizzazione e spirito di sacrificio superiori a quelli dellInter. Il Cagliari, quindi, per interpretazione della gara e numero di occasioni da rete, stato pi bravo dellInter e non solo ha meritato il 2-2 ma avrebbe meritato il successo pieno. Per far crescere il calcio italiano, addetti ai lavori, giornalisti e pubblico dovrebbero avere la capacit di analizzare non solo gli episodi e i presunti errori arbitrali ma la qualit del gioco. E su questo piano il Cagliari ha vinto ampiamente la sfida del Meazza. Tutto il resto sono chiacchiere che, come tutte le chiacchiere, verranno portate via dal vento.

Massimo Moratti esce dalla Saras per andare a pranzare. E ancora arrabbiato per quel che successo il giorno prima, giustamente deciso a tenere la linea del post-gara, quella di chi si posto (ponendo a sua volta) domande molto chiare dopo larbitraggio di Giacomelli. Domanda volante: anche Galliani ha detto delle cose... Risposta fra microfoni spianati e in attesa di entrare in macchina: E chissenefrega dice. Poi fa due passi e aggiunge: Ma poi Galliani non mi sembra che abbia detto nulla di strano..., e qui c lallegato morbido per qualcosa che in questo momento certamente subordinato alla rabbia per il pacchetto degli ultimi tre arbitraggi (Juve-Inter, Atalanta-Inter, Inter-Cagliari).
Ci penso io Insomma, ecco la

minciata con un Oggi non parlo, mi spiace, arrivederci: erano le 10,35, via San Pietro allOrto, e Massimo Moratti stava fendendo la folla di giornalisti in attesa di ulteriori approfondimenti su Inter-Cagliari 2-2, arbitro Giacomelli. Nemmeno unora dopo, in via Rosellini, sede della Lega calcio, la stampa stimola lamministratore delegato del Milan sullo sfogo interista. Non voglio commentare i fatti di Inter e Juve - dice Adriano Galliani -. Per quanto ci riguarda, nel derby siamo stati certamente sfavoriti noi e non ho sentito lamentele.
Muntari e il derby In quei mo-

giornata dei rimbalzi dialettici e degli umori non al meglio. E il resto, in casa-Inter, ancora fastidio per tutto ci che successo contro il Cagliari, tutto una rilettura di atteggiamenti e decisioni che hanno lasciato squadra e societ con troppe domande addosso. Quelle domande (ma dei cronisti) alle quali si sottoposto domenica sera Massimo Moratti: dopo un consulto con le persone fidate, il presidente ha salutato la squadra dicendo che avrebbe parlato solo lui. E da l si snodata lattualit.
RIPRODUZIONE RISERVATA

il retroscena

Giacomelli agli amici: Coperto da un giocatore Fallo non visto. E c il parallelo con Milito...
zione che Piero Giacomelli ha fatto ieri con i suoi amici pi fidati. Rientrato a Trieste ha risposto indirettamente alla domanda che tutti i tifosi nerazzurri si erano posti: perch non concedere il rigore? La spiegazione quella pi ovvia e spazza via, semmai ce ne fosse bisogno, i soliti sospetti. Gli arbitri possono sbagliare e spesso il loro destino deciso dal caso: Giacomelli a San Siro rimasto impallato nellattimo decisivo.
Paralleli Dalle parti dellAia ieri

FRANCESCO CENITI

Negli ultimi minuti la gara era molto tirata, proprio per questo stavo attento a ogni situazione. Quando ho visto il passaggio verso Ranocchia mi sono concentrato per capire se entrava dentro larea oppure restava fuori. Ho corso in quella direzione, poi ho perso la visuale per un secondo. Forse meno. Credo mi sia passato davanti un giocatore. Passato lattimo ho sentito il boato dei tifosi e Ranocchia a terra. Come facevo a fischiare.... Non uno sfogo, ma solo lamara considera-

si evitato di replicare al presidente Massimo Moratti. Il designatore Braschi ha in modo laconico ammesso lo sbaglio, fa-

cendo notare sottovoce gli errori gravi sono altri. In silenzio rimasto il presidente Marcello Nicchi, proprio perch in alcuni casi la cosa migliore che si possa fare. Certo, alcune considerazioni sono state fatte: soprattutto non vanno gi ai vertici arbitrali le dietrologie tirate fuori a ogni decisione non gradita. Perch non considerare gli arbitri come i giocatori, ad esempio? Un pensiero che Abete, presidente della Figc, ha reso pubblico: Gli uomini sbagliano. Lo fa un calciatore da un metro dalla porta e non per questo definito incapace o si alimentano sospetti. E allora il buon senso dovrebbe valere an-

Lincredibile errore di Diego Milito, che sullassist di Nagatomo manda alto di destro malgrado fosse a tre metri dalla porta FORTE

che quando lerrore commesso dai direttori di gara. Ogni riferimento a Diego Milito fortemente voluto: lattaccante contro il Cagliari ha fallito un paio di occasioni clamorose. E allora il ragionamento di Abete questo: evitiamo veleni e impariamo a considerare loperato dellarbitro al pari dei giocatori. Ci sono giornate super e altre meno. Poi gli allenatori valuteranno se impiegarli o meno. A proposito: Giacomelli pagher con un breve stop, due giornate senza dirigere. Sono le conseguenze dirette di un errore: un danno economico e psicologico. Non poco.
RIPRODUZIONE RISERVATA

MARTED 20 NOVEMBRE 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

15

GIUDICE SPORTIVO OGGI LE DECISIONI

Cassano ora rischia 2 turni Strama: dipender dal referto


Lo sfogo dopo il novantesimo, uno sfogo che potrebbe costare caro. Antonio Cassano oggi rischia di vedersi appioppare dal giudice sportivo 2 giornate di squalifica: dopo aver bloccato (in campo) il tecnico Stramaccioni mentre si dirigeva verso il quarto uomo Filippo Meli, il numero 99 dellInter potrebbe davvero aver dato vita a un proprio show nel tragitto del tunnel che porta agli spogliatoi. Il tutto, ovviamente, verso larbitro Piero Giacomelli, reo di non aver dato il rigore per il fallo di Astori su Ranocchia, di non aver sanzionato laccompagnamento di braccio di Sau nel secondo gol e di aver concesso uno scarso recupero nel secondo tempo. Cassano di fatto avrebbe replicato quanto successo nellintervallo contro la

I NUMERI

4 Tridente pesante

Cassano trattenuto nei momenti pi caldi del finale di Inter-Cagliari


PHOTOVIEWS

Juve, quando cerc invano di parlare con larbitro (allora Tagliavento) dandogli poi del fenomeno. Strama invece potrebbe prendere una giornata, ma anche cavarsela con unammenda. Tutto dipender da quanto scritto nel referto arbitrale.
m.d.v.- lu.tai.

le reti segnate complessivamente da Cassano, Milito e Palacio in questo avvio di stagione in nerazzurro. Per il barese, 5 reti in campionato. Per il Principe, 7 gol, anche lui soltanto in campionato. Palacio invece ha messo insieme 5 centri in A e altrettanti in Europa League

22

E una risorsa non un obbligo


Strama con il Cagliari avrebbe voluto giocare con il 3-5-2, ma lemergenza centrocampo...
difficolt oggettiva alle tre punte di Strama: quella di dover arrivare a coprire con il primo pressing anche sui terzini, dunque su cinque uomini (compreso Conti) e non su quattro (i tre centrali pi Pirlo) come a Torino contro la Juventus.
La terza strada Ma senza neanche uno dei quattro centrocampisti che avrebbe voluto aggiungere a Gargano e Cambiasso (Guarin, Mudingayi, Obi, Stankovic) e con Mariga appena recuperato, il tecnico aveva a disposizione solo due strade, entrambe non ideali: dare fiducia dal 1 a Duncan (che in questa stagione ha giocato solo 4 a Pescara); oppure soluzione che stava per scegliere subito prima di decidere invece di puntare su Coutinho schierare Pereira sulla fascia e Zanetti interno: ruolo al quale per il capitano si pu adattare facilmente quando c da recuperare palla e ripartire, pi che quando si tratta di dover fare la partita. Stramaccioni ha rischiato e ha scelto la terza via, il tridente pesante. Un azzardo che a volte paga e ha pagato quando lInter asseconda la sua propensione a segnare un gol pi degli altri: non domenica contro il Cagliari. Cosa cambia con Coutinho Detto

Braschi Era rigore Abete e Petrucci: Basta coi veleni


Il designatore: Errore di Giacomelli ma non grave Leonardi, a.d. Parma: Lasciamo gli arbitri in pace
Al di l dellerrore di Giacomelli. Stefano Braschi, Giancarlo Abete e Gianni Petrucci: in tempi e modi diversi scendono in campo per cercare di frenare i veleni e ricondurre la discussione su terreni meno friabili. Il designatore si tiene lontano dalle polemiche e ammette la svista (ma non siamo dinnanzi a una roba clamorosa). Pi articolate le risposte dei numeri uno di Figc e Coni, quasi un invito a Inter e Juve: basta con la sfida infinita lontana dai campi.
Braschi Come spesso gli capita, anche ieri Stefano Braschi non si tirato indietro sulle responsabilit della sua squadra. Ma rispetto ad altre occasioni (tipo il gol non dato a Muntari o gli episodi in questa stagione di Catania e Torino) il designatore spiega: Il rigore, dopo aver rivisto la tv, ci stava, ma stato un fatto di gioco e niente pi. In campo a velocit naturale pu capitare di non cogliere un aspetto come il contatto tra Astori e Ranocchia. Attenzione, per. Gli errori gravi sono altri. E quando si sono verificati li abbiamo sempre ammessi. Abete e Petrucci Se Braschi evi-

le gare consecutive di campionato in cui i tre hanno giocato dallinizio: contro Sampdoria, Juventus, Atalanta e Cagliari

PARERI ILLUSTRI
1

le presenze complessive dei tre attaccanti in questa stagione. Milito ha giocato da titolare tutte le 13 gare di campionato e 3 di Coppa (pi due subentri). Cassano a quota 13 in campionato e 4 in Europa League. Per Palacio, infine, 8 presenze in campionato e 5 in Coppa

48

Diego Milito, Antonio Cassano e Rodrigo Palacio esultano dopo un gol SYNC
ANDREA ELEFANTE MILANO

Come Chievo e Bologna Buona la

gli assist serviti dal tridente in questo campionato: 3 passaggi vincenti per Cassano e Milito, 2 per Palacio
1 Stefano Braschi, 55 anni, per il terzo anno designatore arbitrale della Can per la Serie A; 2 Gianni Petrucci, 67 anni, al quarto mandato come presidente del Coni; 3 Giancarlo Abete, 62 anni, numero uno della Federazione Italiana Giuoco Calcio
DFP/ANSA

In certi casi si fa due pi due. Anzi tre (punte) meno tre (punti persi contro Atalanta e Cagliari): tridente pesante uguale frenata dellInter. Messa cos, una conclusione un po affrettata a prescindere: anche altre e non ci si riferisce solo ai torti arbitrali che hanno fatto infuriare Moratti sono state le variabili da cui sono dipesi gli squilibri che hanno portato lInter alla sconfitta di Bergamo e al pareggio in casa con il Cagliari. E proprio per questo la domanda pi corretta da farsi unaltra: dopo aver toccato con mano certe difficolt contro lAtalanta, Stramaccioni avrebbe comunque usato il tridente pure con il Cagliari? Oppure stato costretto a farlo?

seconda: il tecnico ha sempre considerato la soluzione tattica con Cassano, Palacio e Milito contemporaneamente in campo una risorsa, non un obbligo, ma quel tridente domenica diventato di fatto risorsa obbligata, a fronte dellattuale emergenza centrocampo. Stramaccioni avrebbe affrontato volentieri il Cagliari con un pi solido 3-5-2 e lo aveva fatto capire gi sabato, prima di giocare, spiegando che non sar ipotizzabile unInter sempre e comunque con tre punte vere. Lo avrebbe fatto per replicare latteggiamento proposto inizialmente contro il Chievo (Sneijder, e poi Cassano, con Milito) e contro il Bologna (Palacio e Milito): due avversarie che giocano con il rombo e dunque unimpostazione molto simile a quella del Cagliari. Tre squadre che propongono una

che c il rischio, vista la squalifica di Cassano allorizzonte, che per una o due partite il tecnico debba rinunciare allidea a prescindere, il tridente pesante torner dunque ad essere unopportunit da utilizzare a seconda delle avversarie e delle esigenze una volta che Strama recuperer uomini a centrocampo. Per Kazan, intanto, riavr pienamente disponibile Coutinho, che pu dare qualit offensive ma anche maggior copertura rispetto a Cassano: il brasiliano pu partire largo sulla linea dei centrocampisti, sia a sinistra che a destra, e consentire fra laltro a Palacio di dedicarsi con pi continuit a fare anzitutto la seconda punta.
RIPRODUZIONE RISERVATA

ta di rispondere a Massimo Moratti, diversa la scelta di Abete e Petrucci. Il presidente della Figc, in radio, alla Politica nel pallone, ricorda: Prima di Juventus-Inter si parlava di tregua, di gentleman agreement. Non che mi fossi illuso conoscendo le posizioni diverse dei club, ma da quella ipotetica tregua siamo tornati a una situazione veramente spiacevole. Occorre unassunzione di responsabilit forte da parte dei dirigenti. Un tentativo di trovare un momento di serenit stato fatto da Petrucci, ma ci vuole uno sforzo da parte di tutti coloro che rappresentano club importanti, con milioni di tifosi. In Inter-Cagliari ho visto errori arbitrali e gol sbagliati a un metro dalla porta e sono errori gravi. Non si pu alimentare la cultura del sospetto. Il giudice di

porta poteva fare di pi sul mancato rigore? Era unazione valutabile dallarbitro centrale: non si pu affidare ogni situazione dubbia agli addizionali e non si pu pensare che la loro presenza eliminino gli errori. Anche Petrucci, intervenendo a Novanta Minuti su Raisport 1, ha sottolineato: Le polemiche arbitrali ci saranno sempre, vitale non andare oltre certi limiti. importante accettare il risultato, ma il calcio italiano me lo tengo stretto. Spettatore interessato alle lamentale di Moratti Pietro Leonardi, a.d. del Parma prossimo avversario dellInter. Chi vuole parlare di arbitri continui a farlo, ma una politica che non condivido ha spiegato . Certo, siamo un po sfortunati: abbiamo giocato contro lUdinese dopo lo sfogo del patron Pozzo, ora ci tocca lInter dopo le proteste del presidente Moratti.
cen
RIPRODUZIONE RISERVATA

EUROPA LEAGUE

Larbitro Skierven dirige i nerazzurri


Ecco i direttori di gara per gli impegni di gioved prossimo delle squadre italiane impegnate in Europa League. E il norvegese Tommy Skierven larbitro designato per dirigere Rubin Kazan-Inter del Gruppo H e in programma alle ore 18,00. Per Aik Solna-Napoli (Gruppo F, ore 21,05) c il romeno Ovidiu Alin Hategan. Lo spagnolo Fernando Teixeira sar invece larbitro di Lazio-Tottenham (gruppo J, in programma alle ore 19), mentre il belga Serge Gumienny diriger Anzhi-Udinese (gruppo A, ore 18).

scelto dai tifosi

Palacio benefico, premio dai genoani


Rodrigo Palacio (nella foto con Gianni Dal Maschio, dirigente Carige) ha vinto il 22 Trofeo Genoa Club Dipendenti Carige. Lo ha votato il pi grande club rossobl per numero di iscritti in ricordo delle stagioni con il Grifone. Lassegno di 3.000 euro stato devoluto da Palacio allAsociacin Cooperadora del Hospital Municipal di Bahia Blanca, ente argentino che si occupa di procurare apparecchiature agli ospedali argentini.

16
#

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 20 NOVEMBRE 2012

SERIE A IL POSTICIPO DELLA 13a GIORNATA


le Pagelle
di MASSIMO CECCHINI RUGGIERO PALOMBO ROMA

MARQUINHO D LA SCOSSA DESTRO CI PROVA GLIK REGALA TANTA QUANTIT


ROMA 6
GOICOECHEA 6,5 Comincia tra i fischi e se li scrolla di dosso deviando un tiro di Bianchi e dimostrandosi attento su Cerci, Gazzi e Verdi. PIRIS 5,5 Anche lui beccato dal pubblico, se la vede con Santana e gli assolo dellesterno spesso scompaginano il suo spartito. MARQUINHOS 6 Recuperato in extremis, dimostra eleganza e senso del tempo in chiusura. CASTAN 6 Con il Toro quasi sempre nella sua mangiatoia, avanza il suo raggio dazione e duella di fisico con Bianchi. BALZARETTI 5,5 La frequente abulia di Cerci lo invoglia a fare lattaccante aggiunto, ma difetta nella rifinitura e in chiusura. PJANIC 6,5 LEpurato torna titolare e, pur con qualche pausa, d segnali interessanti. Il gol (in collaborazione) sembra liberatorio. BRADLEY 6,5 Il terzo regista stagionale non regala un film dautore, per fa incasso (i punti) grazie alla buona fase difensiva. FLORENZI 6 Naviga da una met campo allaltra cercando di cucire una squadra lunga: corre, lotta ed esce esausto. IL MIGLIORE h 6,5 MARQUINHO D la scossa a una partita piantata procurandosi il (finto) rigore, dando assist e andando al tiro. LAMELA 6 In avvio tocca pochi palloni senza mai scadere di qualit, nella ripresa perde estro e voglia. OSVALDO 6 La ruggine si vede, ma lotta e segna il penalty. TOTTI 6 Il suo un calcio a basso consumo energetico e alto contenuto di fosforo. Non sprinta, ma dipinge finch ha fiato. DESTRO 6 Entra per Totti e ci prova fino alla fine. All. ZEMAN 6 Il canovaccio il solito: attacco e rischio (pi blando del solito), ma stavolta fortuna e arbitro sono dalla sua.

Un rigore fantasma trasformato da Osvaldo e un tiro di Pjanic deviato nella propria porta da Gazzi regalano alla Roma una vittoria ricostituente e condannano il Torino alla prima sconfitta stagionale esterna. Risultato giusto, se si guarda al gioco espresso dalle due squadre, volonterosa e votata allattacco la Roma, troppo rinunciatario il Torino. Ma il come che non va: a venti minuti dalla fine un match a quel punto votato a un mediocre 0-0 viene deciso da una cervellotica e inspiegabile decisione dellaccoppiata Guida-Calvarese. E una vergogna, il labiale televisivo immortala Ventura un attimo prima della sua espulsione e il resto lo fa il pugno di tifosi granata al seguito, al fischio finale del pavido arbitro Guida: Vincete come la Juve, il coretto destinato alla Roma. Tanto per rasserenare unatmosfera generale gi carica di veleni.
Il fattaccio La decisione la pren-

IL GOL DELL1-0 La perfetta esecuzione di Osvaldo il 26 della ripresa quando Osvaldo trasforma il rigore che porta in vantaggio la Roma: esecuzione perfetta INSIDE

IL RADDOPPIO Il fortunato tiro di Pjanic Al 41 della ripresa Pjanic scaglia il tiro che vale il 2-0: la deviazione di Gazzi mette fuori causa Gillet PIERANUNZI

Zeman va al sodo
Osvaldo e Pjanic La Roma stavolta non fa la stupida
Giallorossi concreti e fortunati: Toro piegato con un rigore fantasma e un tiro deviato
ROMA TORINO 2 0
stropicciare gli occhi se azzecca la combinazione giusta in attacco, ma cos lunga da far sempre paura (ai propri tifosi) ogniqualvolta lavversario di turno decide di ripartire.
4-6-0 Anche il Toro di Ventura
PRIMO TEMPO 0-0 MARCATORI Osvaldo su rigore al 26, Pjanic al 41 s.t.

de larbitro addizionale di porta Calvarese, su sollecitazione di una discreta parte dei giocatori giallorossi, che gli piombano addosso non appena il subentrato Marquinho gli cade quasi tra i piedi. Ai fianchi del brasiliano ci sono Ogbonna e DAmbrosio, ma francamente difficile capire cosa abbia visto laiutante (si fa per dire) di Guida. Un rigore omaggio che il gran dilapidatore della serata, Osvaldo, non fallisce, facendosi cos perdonare tutto il resto. Sparigliato il match, il Torino mostra tutti suoi limiti offensivi, terzultimo attacco del campionato, ed la Roma a poter approfittare degli spazi che le si aprono dinanzi. Il 2-0 di Pjanic rappresenta una logica conseguenza.
Roma in ordine Prima partita sen-

TORINO 5,5
GILLET 6 Sembra un paradosso ma gli interventi su Lamela, Pjanic, Totti, Osvaldo e Marquinho non lo impegnano troppo. DARMIAN 5,5 La sua la corsia pi calpestata e la sofferenza c. IL MIGLIORE h 6,5 GLIK Non chiedetegli raffinatezze, per la quantit che mette in campo consente al Toto di restare in gara fino alla fine. OGBONNA Torna dopo 40 giorni e regala acche qualit ai disimpegni. DAMBROSIO 5,5 Coinvolto senza colpe nel rigore, per difende il suo binario solo a sprazzi. CERCI 5,5 Il suo match tiepido come certe nostalgie (Diop s.v.). BASHA 6 Fa legna in mediana. GAZZI 5 Il raddoppio anche un po suo. SANTANA 6 In avvio accende le poche luci di un Toro guardingo, nella ripresa cala. (Verdi s.v.). SGRIGNA 5 Arretra in mediana e annega nella melassa. SANSONE 5 Solo un paio di guizzi. BIANCHI 5,5 Si sacrifica per incide proprio poco. All. VENTURA 6 Ha materiale modesto, ma questo non placa la sua rabbia per il rigore.

za subire gol dopo averni presi dodici nelle ultime cinque, una Roma convalescente, dove se non altro Zeman mette ordine. Con De Rossi, Tachtsidis e Burdisso squalificati, e con Stekelenburg ancora indisponibile, Zeman riparte da Castan centrale difensivo e da Bradley centrale in mezzo al campo. Creativit zero, ma maggiore filtro. Laltalenante Pjanic ai suoi fianchi torna titolare con compiti di regia maggiori di quelli riservati allamericano. Il tridente sempre quello, meraviglia se si tratta di attaccare, latitante se si tratta di difendere. Aggiungeteci i soliti difensori laterali, Piris e Balzaretti, due fin qui inadeguati ai bisogni di una presunta grande squadra, e capirete bene che la Roma sempre quella. Capace di far

ROMA (4-3-3) Goicoechea; Piris, Marquinhos, Castan, Balzaretti; Pjanic, Bradley, Florenzi (dal 20 s.t. Marquinho); Lamela, Osvaldo, Totti (dal 19 s.t. Destro). PANCHINA Lobont, Svedkauskas, Romagnoli, Dod, Perrotta, Lopez. ALLENATORE Zeman. AMMONITI Piris e Lamela per gioco scorretto, Pjanic per c.n.r. CAMBI DI SISTEMA nessuno.

TORINO (4-4-2) Gillet; Darmian, Glik, Ogbonna, DAmborsio; Cerci (dal 40 s.t. Diop), Basha, Gazzi, Santana (dal 32 s.t. Verdi); Sgrigna (dal 23 s.t. Sansone), Bianchi. PANCHINA L. Gomis, Di Cesare, Rodriguez, Agostini, Brighi, Birsa. ALLENATORE Ventura. AMMONITI Bianchi per gioco scorretto, DAmbrosio per proteste, Ogbonna e Sgrigna per c.n.r. ESPULSI Ventura per proteste. CAMBI DI SISTEMA nessuno.
ARBITRO Guida di Torre Annunziata. NOTE paganti 9.421, incasso di 375.987 euro; abbonati 24.534, quota di 489.776 euro. Tiri in porta: 7-3; tiri fuori: 10-2; Angoli 9-4; fuorigioco 1-8. Recupero: 2 p.t., 4 s.t.

sempre quello: lo chiamano 4-2-4 ma in fase di non possesso palla la squadra si schiera sempre cortissima col 4-4-2, Cerci e Santana che partono bassi, in linea con Basha (preferito a Brighi) e con Gazzi. Modulo che nei momenti di maggiore difficolt diventa anche un 4-6-0, visto che Bianchi e Sgrigna si prestano a dare una mano. Si rivede dopo un mese e mezzo Ogbonna, e il battesimo di quelli tosti, contro Osvaldo. Che ha le sue occasioni, ma non sa sfruttarle, causa ricerca del preziosismo, come quando allarga troppo il destro dopo il coast to coast di Lamela, o del-

lacrobazia esagerata, la rovesciata ciccata sul cross di Piris, o di una concentrazione che manca quando Gillet suicidandosi gli mette palla tra i piedi su un rinvio. Risultato: il dominio della Roma sterile e lunica vera parata la compie Goicoechea sul tiro di Bianchi innescato da Cerci, nellunica circostanza in cui i due danno segni di vita. Esce Totti La Roma del secondo tempo in fase calante quando Zeman toglie lo stanco Totti, fin l il pi concreto, e il maratoneta Florenzi. Con Destro e soprattutto Marquinho, decisivo, i giallorossi riprendono vigore e sprint: che poi uno di questi diventi materia per le suggestioni di Calvarese e Guida altra storia. Che a quelli del Toro non pu andare gi. E che a quelli della Roma, ora sesti a tre punti dalla Lazio e dallEuropa, fa un sacco di bene.
RIPRODUZIONE RISERVATA

la Moviola
DI M.PIE.

Sul penalty Calvarese trae in inganno Guida


Partita sostanzialmente decisa da un rigore molto generoso al 26 del secondo tempo. Leggerissimo contatto tra DAmbrosio e Marquinho che cade in area: Guida lascia correre, ma larbitro di porta Calvarese, assediato dai giocatori della Roma, suggerisce allo stesso Guida di concedere il rigore, poi trasformato da Osvaldo. Subito dopo lepisodio chiave del match, espulso Ventura per proteste.

MALUMORE GRANATA IL TECNICO ESPULSO PER PROTESTE SUL FALLO FISCHIATO A DAMBROSIO. UNA VERGOGNA, HA URLATO IN PANCHINA

Ventura si ribella: Decisione inspiegabile


Ironico: Per Zeman cerano due falli? S, due fallacci.., Totti: Questa una vittoria importante
ROMA

ai miei, una vergogna fare un rigore del genere, potevamo evitarlo. Poi torna serio e le ciglia si aggrinzano di nuovo: Ho sentito dire che era rigore, penso che allora si possa dire qualsiasi cosa. Ci sono le immagini e i fatti, dico solo che per me diventa difficile spiegarlo ai ragazzi.
Botta e risposta Il post-gara (in

GLI ARBITRI: GUIDA 5 Convinto da Calverese, sbaglia sul rigore. Passeri 5,5-Costanzo 6; Calvarese 4-Di Bello 6

E una vergogna!. Il labiale non lascia spazio a interpretazione, Ventura sul rigore di Osvaldo una furia. E lepisodio chiave della partita, anche se a fine partita il tecnico del Torino ci scherza: Mi sono sbagliato, un rigore clamoroso. Una vergogna? Mi riferivo

curva sud cera anche lad Mark Pannes con il consigliere Baldissoni) gira intorno al penalty. Anche perch prima di Ventura, Zeman era gi stato molto ironico: C una spinta doppia, prima di Ogbonna e poi di DAmbrosio. Ed allora forse di rigori dovevano darcene due. E

ce nera anche uno prima su Lamela, che uscito con una caviglia malconcia (Erik a rischio per Pescara, ndr). A noi ci hanno dato contro quello dellUdinese che non era neanche la met di questo. Apriti cielo, la polemica senza fine. E se Santana chiaro (Senza quel rigore inventato non avrebbero segnato mai), Ventura ci torna su: Due rigori per la Roma? S, erano proprio due fallacci incredibili. E se lo dice Zeman c da crederci. Se volete posso stare una serata a parlare dei torti subiti dal Torino. Non cambiato molto con i 5 arbitri. E la partita? Abbiamo avuto 7-8 occasioni con dei 4 contro 4. Il vero problema che siamo il Torino

neopromosso che gioca contro Lamela, Osvaldo e Totti. Ma fino al rigore la partita si stava smussando positivamente per noi, la Roma non ne aveva pi. Di parere diverso Zeman: Abbiamo costruito 5-6 palle gol ed evitati gli errori che in altre partite ci sono costati cari. Sono soddisfatto per non aver preso gol. I fischi? La gente di Roma non ti perdona un k.o. nel derby. Alla fine Totti a suonare la carica: Il Torino non aveva mai perso in trasferta, una vittoria importante. Ora dobbiamo mettere in fila un buon numero di risultati positivi, ci serve la continuit per risalire.
pug

Giampiero Ventura, 64 anni EIDON

RIPRODUZIONE RISERVATA

MARTED 20 NOVEMBRE 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

17
#

La festa giallorossa con il testa a testa tra Osvaldo e Destro IPP

ilpersonaggio MIRALEM PJANIC

Campione ritrovato con dedica a pap e allamico Daniele


Nessuna rivincita, avevo solo una gran voglia dentro. E Zeman: Mi ha chiesto scusa, ma non gli ho chiesto perch
non facile, dice il centrocampista bosniaco a fine partita. E il boemo? Incontentabile, esattamente nel suo stile: Dopo il gol Pjanic si tolto la maglia, un errore, ma non ha incrinato il nostro rapporto. Per poi chiarire: Gli insulti al derby? Ha chiesto scusa per il comportamento, ma perch lo chiedeva non glielho chiesto. Bisogna vedere con chi ce laveva, potevo essere io o i tifosi. La seconda, francamente, da escludere.
Davanti a pap Che fosse una serata speciale Miralem lo sapeva dallinizio, da ieri mattina, quando su facebook ha postato la foto di lui con il pap
ANDREA PUGLIESE ROMA

Fahrudin, arrivato proprio per stargli vicino. Del resto, il pap (ex giocatore in Bosnia e Lussemburgo) chi gli ha insegnato tutti i segreti del mestiere. Stasera allo stadio ci sar anche lui, uno di voi, aveva scritto Miralem sotto quella foto, riferendosi ai tifosi giallorossi. Gli stessi tifosi a cui aveva dedicato il gol del 3-2 nel derby di domenica scorsa e con cui ha voluto condividere la rete di ieri sera. Uno sfogo con cui ha buttato via rabbia, delusione e anche un po di preoccupazione. Volevo festeggiare con loro, mi sono sempre vicino e mi sostengono - dice Mira -. Ma questa rete la dedico a Daniele De Rossi: un amico, ci teneva da morire ad essere qui ed a dimostrare che il rosso nel derby stato solo un incidente.
Questione di testa Prima di ieri, Miralem era uscito di scena solo per problemi tattici, diventando il pi grande equivoco di questa Roma. Un fenomeno in panchina, cos strano da vedere ai margini che molti top-club (Psg e Tottenham su tutti) erano gi tornati a farci un pensierino. Ma io sto bene qui, voglio vincere con questa squadra - ribatte Pjanic -. Sappiamo che non siamo ancora in una buona posizione di classifica, ma quello che contavano erano i punti: la squadra unita e le prossime partite saranno importanti. Se poi difendiamo cos, tutti uniti, difficile anche che ci facciano gol. E una questione di testa. Da ieri, la sua molto pi libera. Non giocavo da un po e so che posso fare meglio. Ho fatto partite pi belle, ma alla fine mi sono battuto per la squadra e questo ci che conta. Per la Roma conta ritrovare il miglior Pjanic, un campione in pi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Se vero che i gol regalano gioia e fanno schizzare in alto lautostima, la Roma da ieri ha ritrovato non solo un giocatore, ma probabilmente anche il campione che ha comprato dal Lione pi di un anno fa. Con la sua solita classe e limmensa voglia, a cui per ora si va ad aggiungere anche un bel carico di fiducia in pi. Miralem Pjanic, del resto, ieri doveva buttarsi alle spalle la settimana pi brutta della sua carriera: la sconfitta nel derby, gli insulti a Zeman, le mille polemiche divampate nel fuoco di Roma. Ma nessuna rivincita, avevo semplicemente tanta voglia dentro in una situazione

CORTE DI GIUSTIZIA

Classifica
SQUADRE PT PARTITE G V N P RETI F S

Oggi si decide sullo 0-3 di Cagliari-Roma e lapertura di Is Arenas


ROMA (ma.cec.) Stavolta, forse, Cagliari-Roma del 23 settembre potrebbe andare in archivio. Oggi la Corte di Giustizia Federale (Cgf) decider se convalidare lo 0-3 a tavolino deciso dal Giudice Sportivo o far rigiocare la gara (con coda di penalizzazioni). Verdetto in bilico. I fatti. Il Prefetto di Cagliari aveva deciso che il match si sarebbe dovuto disputare a porte chiuse perch lIs Arenas era ancora inadeguata a ospitare il pubblico. Da Miami per il presidente Cellino aveva invitato gli abbonati a recarsi ugualmente alla partita. A quel punto il Prefetto aveva deciso il rinvio per questioni di sicurezza. In base allart. 17, il Giudice aveva comminato lo 0-3, ma appigli legali per il Cagliari ci sono stati, non a caso aveva fatto ricorso al Tar contro la decisione del Prefetto. Il 25 ottobre la Cgf aveva sospeso il giudizio in attesa di un supplemento dinchiesta. Il ginepraio notevole: la Roma pretende lo 0-3, il Cagliari punta solo a una condanna per Cellino rigiocando cos la partita. La sentenza potr essere appellata allAlta Corte di Giustizia. Oggi intanto, a Cagliari si riunisce la Commissione di vigilanza che deve esaminare la documentazione del club per ottenere lok allapertura totale dello stadio.

JUVENTUS INTER FIORENTINA NAPOLI LAZIO ROMA CATANIA ATALANTA (-2) PARMA UDINESE CAGLIARI MILAN TORINO (-1) SAMPDORIA (-1) BOLOGNA PALERMO CHIEVO PESCARA SIENA (-6) GENOA

32 28 27 27 23 20 19 18 17 16 16 15 14 13 11 11 11 11 10 9

13 13 13 13 13 13 13 13 13 13 13 13 13 13 13 13 13 13 13 13

10 9 8 8 7 6 5 6 4 3 4 4 3 4 3 2 3 3 4 2

2 1 3 3 2 2 4 2 5 7 4 3 6 2 2 5 2 2 4 3

1 3 2 2 4 5 4 5 4 3 5 6 4 7 8 6 8 8 5 8

29 26 23 22 19 30 17 14 16 18 13 20 13 16 15 11 13 9 13 13

9 15 10 11 17 23 17 19 18 20 19 18 12 19 18 20 25 24 14 22

CHAMPIONS PRELIMINARI CHAMPIONS EUROPA LEAGUE RETROCESSIONE


***Siena 6 punti; **Atalanta 2 punti; *Sampdoria, Torino 1 punto di penalizzazione La classifica tiene conto di questordine preferenziale: 1) punti; 2) a parit di partite giocate, differenza reti; 3) gol segnati

PROSSIMO TURNO
Sabato 24 novembre ore 20.45 PALERMO-CATANIA Domenica 25 novembre ore 15 ATALANTA-GENOA CHIEVO-SIENA PESCARA-ROMA SAMPDORIA-BOLOGNA TORINO-FIORENTINA MILAN-JUVENTUS ore 20.45 Luned 26 novembre CAGLIARI-NAPOLI ore 19 PARMA-INTER ore 21 Marted 27 novembre, ore 20.45 LAZIO-UDINESE

MARCATORI
10 RETI El Shaarawy (Milan) 8 RETI Cavani (2) (Napoli); Lamela (Roma); Di Natale (3) (Udinese) 7 RETI Milito (3) (Inter); Klose (Lazio); Osvaldo (2) (Roma) 6 RETI Gilardino (Bologna); Jovetic (Fiorentina); Quagliarella (Juventus) 5 RETI Cassano e Palacio (Inter); Vidal (2) (Juventus); Hernanes (Lazio); Pazzini (1) (Milan) 4 RETI Bonaventura e Denis (1) (Atalanta); Diamanti (2) (Bologna); Sau (Cagliari); Gomez (Catania); Toni (Fiorentina); Immobile (Genoa); Giovinco (Juventus); Hamsik (Napoli); Miccoli (1) (Palermo); Totti (Roma); Calai (Siena); Bianchi (1) (Torino) 3 RETI Nen (1) (Cagliari); Bergessio e Lodi (1) (Catania); Pellissier (1) (Chievo); Aquilani e Rodriguez (Fiorentina); Borriello (1) (Genoa); Pirlo (Juventus); Candreva (Lazio); Insigne (Napoli); Amauri (2) (Parma); Weiss (Pescara); Maxi Lopez (Sampdoria)

18

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 20 NOVEMBRE 2012

TRA SERIE A E COPPE EUROPEE


ASSEMBLEA PI SOLDI ALLE PRIME DIECI E AUMENTATO IL PARACADUTE. CHIEVO E PALERMO CONTRARI, FIORENTINA E NAPOLI ASTENUTI TIM, LEGA E CSI

Lega, pace sui proventi tv. Riforma agenti?


MATTEO BREGA MILANO

Dalle ammende nasce un fondo per gli oratori


Tim e la Lega di A, nellambito del progetto Il calcio di chi lo ama finalizzato a promuovere i valori dello sport, hanno costituito un fondo per gli oratori che sar disciplinato da un protocollo dintesa con il Csi e sar in parte alimentato delle ammende comminate a calciatori e societ. E con esso nasce la Junior Tim Cup 2013 - Il calcio negli Oratori di calcio a 7 per under 14 da gennaio 2013.

Adesso ufficiale: lassemblea di Lega ha ratificato i criteri di ripartizione dei diritti tv per il triennio 2012-15 con 16 voti favorevoli, due contrari (Chievo e Palermo) e due astenuti (Fiorentina e Napoli). I toscani avrebbero preferito svuotare il criterio del bacino di utenza per rafforzare quello meritocratico in base alla classifica finale. I criteri di ripartizione secondo

la legge Melandri (40% in parti uguali, 30% secondo il bacino di utenza e 30% in base ai risultati) sono stati confermati. I ricavi aggiuntivi andranno ad alimentare la quota meritocratica destinata alle squadre che dal 2013-14 si classificheranno entro il 10 posto: 2,8 milioni al primo, 800 mila euro alla decima. E infine stato aumentato a 30 milioni il paracadute per le tre che retrocederanno in B. Resta da determinare come distribuirlo: dei 30 milioni annui disponibili potrebbero anche restarne alcuni in cassa. In quel

caso si pensa di destinare il rimanente ai club classificati dall11 al quartultimo posto.


Regolamento agenti Ieri si riunita anche la commissione che sta pensando di formulare una serie di proposte per la modifica del regolamento degli agenti dei calciatori. Qualche attimo di irritazione sembra essersi verificato tra Marotta, Mencucci e Fenucci nei confronti dellattivismo di Lotito. Un po di fastidio che ha rallentato i lavori. Lobiettivo dei club quello di allargare il ruolo dellagen-

te, ora destinato a scindere lattivit di procuratore da quello dintermediario. Nodo che ha creato tanti problemi sia agli agenti che ai datori di lavoro. Lidea che il procuratore sia pagato sia dal club, sia dallassistito. Se ne riparler.
Prossimi appuntamenti Si torner a discutere della nuova governance nella prossima assemblea. E verr anche vergata sul calendario la data per lassemblea destinata a eleggere il nuovo presidente di Lega.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Maurizio Beretta, 57 anni LAPRESSE

Veni, VEdi, Vici


IL PRIMO CENTRO
26-8-2010 A Boras, in Svezia, Cavani segna 2 gol contro lElfsborg, in Europa League IPP

BOMBER DEUROPA

A
S

IL GRANDE EX GAZZA ALLOLIMPICO, K.O. ANCHE BROCCHI

Lazio-Tottenham Gascoigne torna dopo 17 anni


DAVIDE STOPPINI ROMA

IL PI BELLO
8-11-12 Contro il Dnipro realizza un poker: lultima rete, al volo, spettacolare ANSA

IL PI IMPORTANTE
15-12-10 Serve vincere con la Steaua Bucarest e il Napoli ce la fa al 93: segna di testa CUOMO

Cavani lantidoto al male dEuropa


Con lAik Solna, il Napoli si affida al miglior bomber azzurro di sempre nelle coppe per restare in corsa
DAL NOSTRO INVIATO

Faustino Jarbas Can, oggi 73 anni, il secondo miglior marcatore, insieme con Careca, del Napoli in Europa con 8 centri

Se ne and il 20 maggio 1995, ufficialmente per una settimana di permesso. Dopo 96 ore Paul Gascoigne era gi un giocatore dei Rangers. Da allora non pi tornato a Roma. Lo far gioved, 6.396 giorni dopo quelladdio. La mattina sar a Formello, la sera far un giro di campo e assister al match col Tottenham, ha annunciato il presidente Lotito.
Paul Gascoigne, 45 anni LAPRESSE
Lidea Non unidea nata ieri, la

S
Antonio de Oliveira Filho Careca, oggi 52 anni, ha segnato 8 gol con il Napoli in Europa. In azzurro ha vinto anche una Coppa Uefa

MIMMO MALFITANO CASTELVOLTURNO (Caserta)

Non c Europa senza Edinson Cavani. Lo dicono le statistiche che evidenziano un dato significativo: lui il miglior cannoniere europeo nella storia del club. Sono 17 le reti fin qui realizzate tra due edizioni di Europa League e una di Champions. E il riferimento apre a un moderato ottimismo per la trasferta di Stoccolma. Gioved sera, il Napoli si giocher una parte importante delle probabilit di qualificazione al turno successivo, affrontando lAik Solna, sconfitta allandata con un rotondo 4-0, con tripletta di Edu Vargas (!) e rete conclusiva di Dzemaili.
Mini turnover Stavolta, Walter

I gol segnati da Cavani con la maglia del Napoli nelle competizioni continentali tra Champions ed Europa League
per non coglierla al volo. Fino a oggi, Cavani il giocatore che gli sta dando maggiori garanzie, rappresenta la componente essenziale per raggiungere certi risultati. E in Svezia, la presenza dellattaccante potrebbe essere determinante per battere lAik, una squadra di modeste pretese che stata travolta al San Paolo nella gara dandata. A Cavani, il Napoli chieder prodezze pesanti che dovranno servire per giocarsi il passaggio del turno nellultima gara della fase a girone, in programma al San Paolo, contro il Psv. LEuropa League potrebbe essere uno degli obiettivi di questa stagione se la Juventus dovesse staccarsi ancora di pi in testa alla classifica. Fino a oggi, Mazzarri ha privilegiato il campionato, cos come era stato programmato nella scorsa estate. E al momento, il discorso scudetto e Champions League ancora tutto aperto. Ma disperdere un bene prezioso come lEuropa League potrebbe essere deleterio, perch Napoli ha dimostrato di saper valorizzare qualsiasi competizione, come ha dimostrato lentusiasmo della Coppa Italia nello scorso mese di maggio.
RIPRODUZIONE RISERVATA

17

Edinson Cavani, 25 anni, veste la maglia del Napoli dallestate del 2010 ANSA

S
Jos Altafini, oggi 74 anni, al 3 posto all time della classifica dei marcatori europei del Napoli con 6 reti assieme a Daniel Fonseca e Marek Hamsik

Lazio ci lavorava da mesi. Anche il Tottenham, altro ex club di Gazza, aveva provato a invitare lex campione a settembre, in occasione della gara di White Hart Lane. Ma proprio pochi giorni prima lex calciatore era ricaduto in tentazione, facendosi ritrovare ubriaco nella sua casa di Boscombe, sud dellInghilterra, dopo 19 mesi trascorsi senza bere. E anche i primi passi mossi da Formello non erano stati incoraggianti. Ma la scorsa settimana arrivato il via libera: Gazza ha avuto lok dei medici ed riuscito a conciliare il viaggio a Roma con i suoi impegni teatrali. Gi, perch lex numero 10 ha portato in scena il racconto della sua vita, i guai con lalcol, la depressione, le cadute e la risalite. Gascoigne ha

rappresentato la storia del club ha detto Lotito a Lazio style radio . Era entusiasta quando gli stata prospettata la possibilit di tornare a Roma. Sar un tuffo nel passato: la sua Lazio si allenava a Tor di Quinto, ma lui viveva a un km di distanza dal centro sportivo di Formello che allora stava sorgendo. Dentro, gioved trover alcuni ex compagni e conoscer la Lazio di oggi. Anche Brocchi e Dias, che Petkovic ha perso per un bel po: il brasiliano torner nel 2013 per una lesione tra il primo e il secondo grado alladduttore della gamba destra, il centrocampista sar out per tre settimane per uno stiramento al bicipite femorale della coscia sinistra.
RIPRODUZIONE RISERVATA

GLI INTERROGATORI PER IL CALCIO SCOMMESSE

Mazzarri ci penser su due volte prima di snaturare la squadra. Il turnover ci sar, certo, ma non totale come nelle prime tre gare. Stavolta, sarebbe azzardato lasciare fuori tutti i titolarissimi avendo a disposizione la possibilit di battere gli svedesi e di chiudere il conto il 6 dicembre, ospitando il Psv Eindhoven. E allora, ipotizzabile che lallenatore ricorra a qualcuno dei suoi talenti. Uno su tutti, proprio Edinson Cavani che, tra laltro, non potr giocare a Cagliari dovendo scontare un turno di squalifica. La presenza delluruguaiano, in ogni modo, dovrebbe garantire al Napoli un peso maggiore alla fase offensiva.
Gol pesanti Mazzarri, dunque,

Oggi Mauri ancora da Palazzi Arrivano pure Sculli e Milanetto


(v.p.) Riparte linchiesta su Lazio-Genoa, una delle partite sotto accusa del calcio scommesse, lormai famoso 4-2 del 14 maggio 2011 finito allattenzione degli investigatori di Cremona. Oggi la procura diretta da Stefano Palazzi ascolter Giuseppe Sculli, Massimo Papola (massaggiatore della Lazio), Stefano Mauri e Omar Milanetto (svincolato). Al centro delle audizioni proprio la partita giocata allOlimpico. Sar il momento decisivo di unistruttoria faticosa, fatta di grandi accelerazioni e altrettante frenate. In particolare da approfondire c la posizione di Mauri. Il laziale aveva gi parlato con i collaboratori di Palazzi negando le accuse provenienti da Cremona, ma alla fine di maggio era addirittura finito in carcere. Quindi, linterrogatorio a Berna in cui il calciatore ha risposto ai magistrati svizzeri sulle accuse di riciclaggio relative a un conto corrente a lui riconducibile. Quanto alla vicenda dellistruttoria sportiva, era stata congelata in attesa di nuove carte da Cremona che chiarissero la posizione del laziale. E della posizione di Mauri ha sicuramente parlato Palazzi con il pm Roberto Di Martino nella sua missione di un mese fa a Cremona, visionando probabilmente anche i documenti della rogatoria svizzera.

non rinuncer al suo miglior talento. Loccasione importante

MARTED 20 NOVEMBRE 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

19

SERIE A
I valori di mercato
10
Da Aquilani fino a Tomovic: ecco i 10 uomini che spopolano
Aquilani
Tre assist, tre gol, due sole gare da titolare. Preso gratis dal Liverpool, ha un valore stimato di 10 milioni

12
Borja Valero
Acquistato per 7 milioni dal Villarreal, lo spagnolo, 27 anni, ha quasi raddoppiato la sua valutazione

16
Cuadrado
La Fiorentina ne riscatter il cartellino dallUdinese: la met costata 5, ora in totale vale 16

3
El Hamdaoui
Costato 500mila euro, lex dellAjax, 28, a segno con il Milan a San Siro costerebbe sui 3 milioni di euro

40
Jovetic
A giugno scorso poteva costare 30 milioni: dopo linizio di stagione in viola, ne vale gi 10 in pi

6
Ljajic
Dopo lassai turbolento finale di campionato scorso, il serbo aveva una stima di 2 milioni, ora portata a 6

5
Rodriguez
Il centrale argentino, 28 anni, 3 gol in serie A, pagato un milione al Villarreal, ora ne vale almeno 5

6
Roncaglia
Arrivato dal Boca a parametro zero, Facundo Roncaglia, 25, ora costerebbe almeno 6 milioni

7
Savic
Arrivato dal City nellaffare Nastasic, il 21enne aveva valutazione di 6 milioni, gi aumentata a 7

6
Tomovic
Altro giocatore diviso a met (con il Genoa): pagato 2,5 milioni, adesso gi salito a quota 6 milioni

Fiorentina, che spread


RINATI A FIRENZE

4 La Viola di moda, utile da 50 milioni


S

La squadra, ricostruita da zero, sta volando e le quotazioni dei giocatori simpennano


LUCA CALAMAI FIRENZE

Viviano Bocciato dallInter, che ha preferito investire su Handanovic, il portiere si riscattato con larrivo alla Fiorentina: prestito con diritto di riscatto a 7 milioni dal Palermo

K.O. DA SOVRACCARICO

PER IL FAIR PLAY

S
Pizarro Frenato un anno dagli infortuni, rientrato a Roma dopo il prestito dellanno scorso al City, stato scaricato dai giallorossi: la Fiorentina lo ha preso a costo zero

S
Toni Dopo i sei mesi allAl Nasr, il centravanti ha rescisso il contratto con il club degli Emirati Arabi. La Fiorentina lo ha tesserato nellultima ora di calciomercato, facendogli firmare un contratto annuale

Chiediamo una proroga ai Maya, sarebbe un peccato perdersi il resto. I tifosi viola vogliono andare oltre il 21-12-12, data della presunta fine del mondo secondo la celebre profezia. E intanto preparano per domenica linvasione di Torino. Si parla di pi di tremila sostenitori gi pronti a partire. La Fiorentina lultima moda del calcio italiano. Andrea Della Valle, presidente onorario e patron viola, lha ricostruita da zero indicando questa rotta: allenatore giovane e ambizioso, giocatori di qualit in cerca di rivincite, blindatura di Jovetic. Operazione riuscita. Montella ha regalato una seconda occasione a Borja Valero e Gonzalo Rodriguez retrocessi con il Villarreal; a Pizarro dato per rotto e Toni dato per finito; a Viviano e Aquilani bocciati da Inter e Milan. E ora, insieme a diciotto nuovi arrivati, ha costruito un gruppo straordinario che va a caccia di un posto in Champions e, perch no, del sogno scudetto.
La crescita Ma la nuova Fioren-

Jo-Jo, altro guaio Ma col Toro forse va in panchina


FIRENZE (l.cal.) Ancora un piccolo allarme per Stevan Jovetic. Il dottor Manetti, nel tradizionale report medico del club, ha spiegato che il problema muscolare al soleo della gamba sinistra perfettamente superato ma il giocatore nellallenamento di sabato ha accusato un sovraccarico sullaltra gamba. Quindi svolger un lavoro differenziato per alcuni giorni. Jo-Jo dovrebbe essere disponibile per la trasferta di Torino magari partendo dalla panchina. Domenica Montella non avr a disposizione lo squalificato Pizarro. Due le ipotesi per la sostituzione del cileno: spazio quindi a Olivera o spostamento di Borja Valero nel ruolo di play-basso con linserimento di Romulo o Migliaccio.

Cartellino viola: premiato il Melfi


Il Cartellino Viola di ottobre va a Giancarlo Improta, capitano del Melfi, in rappresentanza del suo club. Nella gara contro il Martina (Seconda Divisione B), indietro di un gol, il Melfi aveva battuto un calcio angolo spedendo la palla direttamente sul fondo: gli avversari erano, infatti, momentaneamente in dieci.

LA MOGLIE DI AQUILANI

La Quattrociocche Alberto azzurro


Michela Quattrociocche, attrice e moglie di Aquilani, sponsorizza la chiamata in azzurro del marito. Se Alberto merita la Nazionale? Credo di s ha detto a RTL 102.5 : non spetta a me dirlo ma sarei felice per lui. Festeggiamenti dopo i gol di domenica? A casa, davanti alla tv, poi a dormire.

tina non solo unaffare tecnico. La societ viola ha chiuso la campagna acquisti resistendo agli assalti per il gioiello Jo-Jo e con un utile di mercato di 9,2 milioni. Spiccioli al confronto di come lievitato il valore dei ragazzi di Montella dopo le prime 13 giornate di campionato. Qualche esempio? Aquilani, arrivato a zero euro, ora vale gi una decina di mi-

Il gruppo festeggia Alberto Aquilani, 28 anni, dopo la doppietta messa a segno due giorni fa contro lAtalanta
FORNASARI

lioni; Facundo Roncaglia (uno che finito anche nel mirino del c.t. Prandelli), prelevato gratis dal Boca, ha una quotazione superiore ai 6 milioni, e Borja Valero ha quasi raddoppiato il valore del suo cartellino. In pi, dopo gli ultimi assalti di City e Chelsea, la societ viola sta pensando di alzare a 40 milioni la clausola rescissoria di Jo-Jo. Facendo un rapido calcolo si pu dire che que-

sta nuova Fiorentina cresciuta come valore, rispetto a inizio campionato, di una cinquantina di milioni. Tanta roba. Lo stesso Cuadrado, arrivato in prestito, con un riscatto obbligatorio della met fissato a cinque milioni ha fatto ricredere chi pensava che la cifra pretesa dallUdinese fosse troppo alta. La met del cartellino dellesterno colombiano vale gi quasi il doppio.

A gennaio La filosofia suggeri-

ta in estate da Andrea Della Valle verr riproposta nel mercato di gennaio. La propriet pronta a mettere a disposizione dei suoi uomini mercato una decina di milioni per completare il reparto offensivo. Prad e Macia andranno a caccia di talenti che stanno vivendo un momento difficile ma che hanno i numeri per tornare subito protagonisti. Sugge-

riamo ai tifosi viola di non perdere di vista due nomi: Osvaldo da prendere subito e Giuseppe Rossi da acquistare a giugno, dopo che sar tornato in condizione. Entrambi hanno gi la benedizione di Vincenzo Montella. Un allenatore con il quale molti grandi giocatori italiani, qualcuno anche inimmaginabile, vorrebbero lavorare. Anche subito.
RIPRODUZIONE RISERVATA

20

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 20 NOVEMBRE 2012

PARMA - Il ritorno dellattaccante e il traguardo giallobl

Palladino, il millesimo goleador: Un segno del destino


GUGLIELMO LONGHI MILANO

Un segno del destino: lo definisce cos, il millesimo gol in A del Parma. Raffaele Palladino (foto Ap) ha scelto il numero giusto per tornare e dimostrare di essere vivo. Una prodezza nel finale della partita di Udine, un pallonetto simile a quello firmato da Di Natale: anche questo, volendo, un segno del destino. Ora sto bene e punto agiocare con pi continuit, spiega Palladino. Che arriva da una serie di problemi muscolari che lhanno frenato nella scorsa stagione (solo 5 presenze) e

in questa (due mesi di stop dopo la Fiorentina). Sono pronto, voglio ripagare la fiducia di chi ha puntato su di me. Nel 2008 Palladino ha lasciato la Juve perch voleva giocare di pi, anche se aveva fatto 8 gol in 28 partite con Deschamps, 4 in 25 con Ranieri. Non poco. Una scelta di vita e poi nel 4-4-2 non mi trovavo , dice adesso e fa capire di non avere rimpianti anche se forse, restando in bianconero, la sua carriera avrebbe potuto svoltare. Ma al cuore non si comanda e neppure a

Gasperini, che laveva allenato nella Primavera della Juve e lha poi chiamato al Genoa. Il presente soltanto Parma, dove non sono ancora riuscito a dimostrare quanto valgo. Spero di farlo presto. La duttilit tattica gioca suo favore: pu giocare a destra o a sinistra nel tridente di Donadoni. Essere entrato nella storia di questa squadra mi ha dato una forza incredibile. Ovvio: il gol numero mille qualcosa che non si pu dimenticare.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Bologna
ANDREA TOSI BOLOGNA

Curci e Taider k.o. Ritorna Zanetti?


Oggi il Cda: lex presidente insiste per un rientro al timone del club
Il ritorno alla vittoria sul Palermo ha lasciato comunque qualche scoria nel Bologna con due infortunati da recuperare. Il portiere Gianluca Curci ha abbandonato il campo per un risentimento muscolare alla coscia destra, lo stesso problema che lo aveva tenuto fuori un mese dopo il successo sul Catania, la cui entit sar valutata nelle prossime ore. Saphir Taider, espulso e dunque non disponibile a Genova, ha riportato una frattura allo scafoide sinistro che sar trattato con un intervento di stabilizzazione seguito da un breve periodo di convalescenza: torner disponibile dopo la gara contro la Samp.
Zanetti Intanto stamane i soci di Bologna 2010, la cassaforte del BFC, si riuniscono in un CdA che ha nellordine del giorno il progetto di bilancio individuale della societ controllante del club rossobl. E probabile che alla voce varie ed eventuali venga discussa la questione riguardante il socio ed ex presidente Massimo Zanetti che la scorsa settimana ha lanciato messaggi molto forti sulle sue condizioni per tornare alla guida del Bologna.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Bergodi allo sprint per il dopo Stroppa


Pescara
ORLANDO DANGELO PESCARA

Sampdoria
FILIPPO GRIMALDI GENOVA

Ciro lalchimista: cos si ripreso Ieri colloquio con Colomba, la societ offre un accordo solo fino a giugno. Marino indietro la sua panchina
rientrano nellidentikit del prossimo allenatore. Non fa parte dei candidati labruzzese Marco Giampaolo. Il momento della verit si avvicina, entro questa sera il Delfino avr una nuova guida tecnica. Oggi intanto la squadra riprender gli allenamenti agli ordini di Antonio Di Battista, responsabile tecnico delle giovanili. Sar il primo giorno di lavoro del dopo Stroppa. Lormai ex tecnico ha gettato la spugna dopo aver constatato di non avere pi presa sullo spogliatoio (nel chiuso dei corridoi del Franchi ha fatto riferimento a tre, quattro giocatori che non hanno smesso di seguirlo). Il suo addio lo vivo con tristezza e dispiacere chiude il presidente perch perdiamo un bravo allenatore e una persona eccezionale. A Siena, mentre io insistevo per convincerlo ad andare avanti, mi ha detto: "Lascio per il bene della tua squadra". Un gesto rarissimo di questi tempi in cui nessuno lascia contratti per strada. Sono sicuro che Stroppa diventer un tecnico importante. Adesso, i nostri giocatori non hanno pi alibi: o si mettono tutti in testa che bisogner allinearsi e lottare su ogni pallone o a gennaio in tanti andranno via. Sono pronto a stravolgere la squadra. La lista della spesa? Donadel, Uvini e Vargas del Napoli, Cabral del Basilea, Medo del Partizan Belgrado, Rodriguez del Wanderers Montevideo. E un sogno: Immobile.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il portiere Gianluca Curci, 27 anni, romano ANSA

Palermo
FABRIZIO VITALE PALERMO

Zamparini: Gasperini star qui tanti anni


Il patron blinda il tecnico, ma il derby col Catania pu cambiare lo scenario
Gasperini non si tocca. Dopo le rassicurazioni di domenica il presidente Zamparini ha ribadito il concetto anche ieri. Gasperini star con me tanti anni, un ottimo allenatore ha affermato Il Palermo fino a quando non ha preso il gol di Gilardino stato in partita. Lo Monaco qui per sistemare le cose, e per il gioco di Gasperini servono due esterni di qualit. Prima del mercato c il derby di sabato sera che pu, comunque, rappresentare un pericolo. Gi in passato la sfida col Catania costata la panchina. Mangia, Cosmi e Zenga ne sanno qualcosa.
Capitano Il Palermo sar chiamato a ricompattar-

Non bastato un luned di passione per trovare il sostituto di Giovanni Stroppa. Il Pescara volta pagina dopo le dimissioni del tecnico nel dopo partita di Siena e sfoglia una margherita sempre pi piccola. I petali rimasti sono due: Franco Colomba e Cristiano Bergodi (nella foto). Pasquale Marino indietro: lex catanese vorrebbe un contratto fino a giugno 2014, ma il presidente Sebastiani stato chiaro: Cerchiamo un tecnico che accetti lincarico fino a giugno, a fine stagione vogliamo le mani libere per prendere una decisione con serenit. Franco Colomba ieri pomeriggio arrivato in citt ed ha incontrato il d.s. Daniele Delli Carri e il dirigente Piero Di Luzio in una location, tenuta top secret, lontana dalla sede sociale e dal quartier generale del presidente, in pieno centro. Lex allenatore del Parma ha accettato la proposta annuale, ha parlato di questioni tecniche, ma non ha trovato laccordo economico. Troppo alta la sua richiesta secondo la societ. Abbiamo parlato a lungo, ci risentiremo nelle prossime ore. Il contratto fino a giugno? Non ci sono ostacoli particolari, ha detto ieri pomeriggio Colomba. La palla passata al presidente e ai suoi soci, che aspettano nel frattempo il colloquio fissato questa mattina a Roma tra Delli Carri e Cristiano Bergodi. Le azioni dellex difensore di Pescara e Lazio riprendono quota, ma tutto ruota attorno alla chiacchierata di oggi: I nomi sono questi tre ha aggiunto ieri Sebastiani , ma non abbiamo fretta di scegliere perch non vogliamo sbagliare. Domenica sera la societ aveva contattato anche Walter Novellino e Giuseppe Papadopulo, ma entrambi non

Lallenatore della Sampdoria Ciro Ferrara, 45 LAPRESSE

Ferrara decisivo in campo e fuori E la squadra adesso lo ringrazia


Da integralista del 4-3-3 (anche se la definizione non gli mai piaciuta) a perfetto alchimista. La metamorfosi di Ciro Ferrara inizia qui. Il derby numero 105 va in archivio soprattutto con un vincitore. Proprio lui, pi furbo di Icardi, pi decisivo di Poli. Perch il tecnico ha vinto la sfida prima sul piano dialettico, poi su quello tattico. Nel dopogara ha spostato applausi e lodi sulla squadra, dopo esserne stato il parafulmine sino alla vigilia, in una settimana in cui si giocato tutto il futuro sampdoriano.
Ciro linventore Chi lha osservato da dentro, racconta che Ferrara non aveva mai perso la sua Samp. Di sicuro, da domenica sera ne diventato ancor pi il simbolo, viste le manifestazioni daffetto non comuni dei giocatori nei suoi confronti, prima che lui rimettesse la prua verso la sua casa torinese insieme ai figli, venuti al Ferraris a tifare per pap. Alla vigilia ha stupito tutti mostrando la faccia buona (ma non spaccona) di una Samp che tutto avrebbe dovuto fare per vincere, fuorch piangersi addosso. Il resto lo ha fatto davanti alla lavagna. In parte per necessit, con Icardi da solo a reggere il peso dellattacco, molto per intuito. Poli largo a sinistra, Obiang diga su Kucka e, soprattutto, Munari in pressing forsennato su Tozser. Risultato: centrocampo rossobl spento. Area tecnica: Sensibile in bilico Il calcio lha inven-

CAMBI QUINTO STAGIONALE

DARCO

Genoa
ALESSIO DA RONCH GENOVA

Preziosi: Delneri parte del progetto


Il numero uno: A gennaio almeno 4 colpi. I contestatori? Ci stanno
Gigi Delneri non si tocca. Lallenatore del Genoa resta saldo al comando della nave rossobl, che imbarca acqua ed gi al di sotto della linea di galleggiamento, ma non cambia rotta: Lho scelto con unidea precisa e rester sulla panchina finch sar presidente spiega Enrico Preziosi : fa parte del progetto che prevedeva Foschi e che porter dei rinforzi a gennaio. Andremo avanti cos, sicuri di salvarci.
Decisioni A confermare che il Genoa va avanti

tanza della squadra, per impostare il programma di emergenza che, quasi certamente, oggi porter tutti in ritiro in Lombardia, in vista della sfida contro lAtalanta. Nei prossimi giorni lallenatore vedr Preziosi e, insieme a Foschi, pianificheranno il piano di rafforzamento. Compreremo conferma Preziosi almeno 4 giocatori. Che potrebbero diventare 5: un terzino, un regista, un esterno di centrocampo e un attaccante che possa alternarsi con Immobile e Borriello. In pi, se si trover loccasione giusta, arriver pure un difensore centrale.
Protesta Preziosi, che oggi verr giudicato dal-

si dopo la batosta di Bologna, che ha lasciato il segno anche per le scelte di Gasperini che non potr contare sui tre espulsi Ujkani, Barreto e Labrin. Tre espulsioni che, con le sostituzioni, hanno generato anche il balletto della fascia di capitano vestita da 4 giocatori diversi (Donati, Brienza, Barreto e Benussi). Fascia che ritrover il legittimo proprietario nel derby: rientrer Fabrizio Miccoli, assente contro Samp e Bologna.
RIPRODUZIONE RISERVATA

compatto, dopo la sesta sconfitta di fila, c la partecipazione del tecnico in ogni decisione. Domenica ha fatto tardi allo stadio, riunito insieme allamministratore delegato Zarbano e al direttore sportivo Foschi, oltre a una rappresen-

la Corte dAppello del tribunale di Genova su sua istanza, per il ricorso contro la pena che lo ha costretto a disertare lo stadio fino a domenica, non riesce a farsi una ragione dei malesseri della squadra, ha trascorso la notte dopo il derby praticamente in bianco e medita la rivincita: La contestazione nei miei confronti, se civile, ci sta, visti i risultati. E ai tifosi ribadisco che sono pronto a cedere al primo compratore serio che si presenter. Non mi piaciuta unaltra cosa, invece: quello striscione offensivo esposto nella Nord doveva essere fatto togliere. Larbitro avrebbe dovuto interrompere la partita, ma le regole qui vengono fatte rispettare solo quando fanno comodo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

tato il diavolo, secondo quel che dice un amico di Ferrara. Pi semplicemente, Ciro ha raccontato che ogni tanto nella vita serve anche un po di culo. Per uno che rischiava di fare le valigie con la striscia negativa pi lunga della storia sampdoriana cucita addosso, il finale stato ben diverso. La Samp deve risolvere ancora la situazione dellarea tecnica (si continua a parlare di Perinetti o Castagnini come possibili sostituti di Sensibile, in rotta di collisione con Sagramola e la propriet), ma questo stato il miglior volano per (ri)pensare al domani con serenit.
RIPRODUZIONE RISERVATA

SEGUI LA TUA SQUADRA tutte le notizie in tempo reale su

www.gazzetta.it/Calcio/Squadre

MARTED 20 NOVEMBRE 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

21

LINTERVISTA

Atalanta, io denuncio
LE TAPPE

4 Ruggeri: Costretto a cedere

HA DETTO

d
S

La famiglia Ruggeri stata proprietaria dellAtalanta dal febbraio 1994 al maggio 2010

da ultr violenti e finti amici


Lex presidente Alessandro: Troppe minacce, cos ho venduto a Percassi Ora a Bergamo ci sar un processo e qualcuno dovr pagare tutti i danni
DAL NOSTRO INVIATO

S
GIOVANE Alessandro nel settembre 2008, a soli 21 anni, diventato il pi giovane presidente di A

ROBERTO PELUCCHI BERGAMO

S
LAZIENDA Dopo aver ceduto alla famiglia Percassi il club, Alessandro si dedicato con la sorella alle aziende, anche se continua a girare il mondo per vedere partite di calcio

Senza le intimidazioni degli ultr, mai e poi mai avrei venduto lAtalanta. Sarei rimasto e avrei portato la famiglia lontano da Bergamo, una citt che non merita niente. Se il processo confermer le tesi dei magistrati, qualcuno dovr risarcire tutti i danni. E il passo pi importante del duro sfogo di Alessandro Ruggeri, ex presidente dellAtalanta, dopo anni di silenzio.
Ruggeri, linchiesta sugli ultr si chiusa e le carte descrivono una rete di complicit inquietante. Che idea si fatto?

Tra chi tramava cerano anche persone di fiducia e consiglieri di amministrazione


ALESSANDRO RUGGERI 25 ANNI

Arriviamo ad aprile-maggio 2010, nei giorni della retrocessione.

S
INCHIESTA Nei giorni scorsi si chiusa a Bergamo una grande indagine sugli ultr violenti (147 indagati), che ha portato alla luce anche rapporti equivoci tra tifosi violenti, giocatori, allenatori, politici. Dalle intercettazioni si capisce che nella primavera del 2010 alcuni capi ultr studiavano come costringere la famiglia Ruggeri a vendere lAtalanta

Ho letto di ultr, politici e persino componenti del CdA che si confrontavano su come costringerci a vendere. In tutti i modi, picchiando o non picchiando. Addirittura a prezzo modico, come se spettasse a loro stabilire il valore di un club.
Perch ha venduto?

Ci furono il raid a Zingonia, i volantini, la bomba carta davanti a casa. Lultima partita dellepoca, Atalanta-Palermo, non lho potuta vedere su consiglio delle forze dellordine. Non era mai capitato in dieci anni, neppure quando pap era in fin di vita. Adesso dallinchiesta scopro che si tramava per fare pressioni sullanello debole della mia famiglia, su mia mamma e mia sorella. Questo mi fa stare male. A fare il doppio gioco erano anche persone che stavano nel consiglio damministrazione. Cerano presunti amici che, con la scusa di venire a trovare pap, monitoravano la situazione, davano consigli "disinteressati" alla mamma. Roberto Spagnolo era luomo di fiducia della mia famiglia. Un secondo dopo che abbiamo venduto diventato direttore generale con Percassi. Non si mai visto in nessuna azienda al mondo.
Nellinchiesta finito anche un politico, il leghista Belotti.

Sul Bocia Tenere rapporti con certi ultr stato un grave errore, ma da me non hanno mai avuto favori o corsie preferenziali per i biglietti

S
Su Doni Se tornassi indietro non gli farei pi il contratto, ma allepoca era intoccabile. Per qualcuno era addirittura il presidente ideale

Bisogna fare un passo indietro. Mio pap Ivan ha comprato lAtalanta nel 1994 ed rimasto presidente fino al 2008, quando ha avuto il malore. In 14 anni ha subto pressioni di ogni tipo, nonostante i risultati fossero in linea con quelli di una squadra di provincia.
Come spiega questa ostilit?

zi, fece firmare ai giocatori una presa di distanza netta da certa gente. In gennaio venne distribuito un volantino violentissimo e tre giorni dopo pap ebbe il malore dal quale non si pi ripreso.
Per, poi, ci fu una tregua.

dente a 21 anni. Quando non ci sono pi stati i risultati, le pressioni sono diventate insostenibili.
Nelle intercettazioni compaiono sue telefonate e sms con il capo ultr Bocia. Era il caso?

Ma noi eravamo tutti pi deboli. Io mi sono ritrovato a fare il presi-

Tenere rapporti con certi personaggi stato un grave errore, lo riconosco. Lho fatto per alleviare

le tensioni a mia mamma e a mia sorella. Ma da me non hanno avuto favori, non ho mai regalato biglietti o creato "corsie preferenziali". Gli ultr fanno anche iniziative positive, e questo lodevole, ma non che se uno fa beneficenza poi bravo a prescindere.
Anche Conte chiamava il Bocia, attaccando giocatori e societ.

Dice che faceva il mediatore tra ultr e istituzioni. Mediava tanto bene che scriveva volantini contro il questore Turillo e contro il club. Questa persona fino a poco tempo fa era assessore regionale, pagato con i soldi dei cittadini. E poi ci chiediamo perch lItalia ridotta cos....
Avete venduto per paura?

S
Su Conte Come me, ha sbagliato a tenere rapporti con certi ultr. Anche un uomo dal grande carattere come lui a Bergamo ha pagato le forti pressioni

Pap non scendeva a compromessi. Non mai andato alla festa della Dea, come fa qualcuno adesso....
Che cosa ricorda dei primi anni di contestazione?

Dopo il malore del 2008

Ricordo le scritte sui muri, "Ruggeri vattene" ovunque. Andavo a scuola con la scorta e avevamo gli agenti davanti a casa 24 ore su 24.
Il punto pi basso ci fu in occasione di Atalanta-Milan, l11 novembre 2007, il giorno della morte del tifoso laziale Gabriele Sandri.

Ha sbagliato, come me, a tenere quei rapporti, ma quelle cose me le aveva gi dette. Riteneva che la squadra gli fosse ostile, soprattutto i senatori, soprattutto dopo che lui e Doni si erano messi le mani addosso a Livorno. Conte ha un carattere forte, ma persino lui ha dovuto dimettersi, e questo dice molto... Sono legato ad Antonio, mi ha sempre detto le cose prima che succedessero.
Anche su Cristiano Doni?

E pap Ivan non smette di lottare


Ivan Ruggeri, 68 anni, presidente dal 1994 al 2008, da quasi 5 anni in stato vegetativo, dopo laneurisma che lo ha colpito il 16 gennaio 2008. Qui in una foto di molti anni fa, quando il figlio Alessandro era poco pi di un bambino. Dopo il malore del padre, diventato presidente NEWPRESS

Alcuni ultr abbatterono una vetrata della curva nord con un tombino e la partita fu sospesa. Il giorno dopo pap, col d.g. Giacobaz-

Se tornassi indietro non gli farei il contratto, soprattutto dopo avere saputo del calcioscommesse. Ma allepoca era intoccabile, era troppo influente in uno spogliatoio senza personalit. E pensare che qualcuno ha detto che sarebbe stato il presidente ideale (Percassi al raduno del 2011, ndr).

S, per paura. E non abbiamo venduto a prezzo di mercato. Ma il bilancio era sano. Oltre a Percassi cerano degli stranieri che volevano lAtalanta, ma non li conoscevo. I tifosi, i politici, persino il giornale cittadino, che non ci ha mai amato, spingevano per Percassi. Ho pensato al bene dellAtalanta. Guarda caso, dopo la vendita si sono ritrovati tutti uniti. Senza quel clima insostenibile, non avrei mai venduto.
Il suo futuro quale sar?

Alcuni presidenti mi hanno chiesto di lavorare per loro, qualcuno mi ha proposto di rilevare societ in difficolt: in futuro, forse succeder. Ma mai pi in Italia.
RIPRODUZIONE RISERVATA

IN SERIE D LA VEDOVA DELLISPETTORE DI POLIZIA: HA OFFESO I MIEI FIGLI. IL GIOCATORE: HO FATTO TUTTO DA SOLO, NON VOLEVO MANCARE DI RISPETTO: CHIEDO SCUSA

Maglia pro Speziale: c il Daspo per 3 anni


Punito Arcidiacono, punta del Cosenza: dopo un gol aveva difeso il tifoso dellomicidio Raciti
ALESSANDRO RUSSO

Tre anni di Daspo per Pietro Arcidiacono, il calciatore del Cosenza (serie D, girone I) che sabato, dopo aver segnato una rete a Lamezia Terme nella

gara vinta dalla sua squadra contro la Sambiase (4-3), ha mostrato una maglietta con la scritta Speziale innocente, messaggio di solidariet a Antonino Speziale, uno dei due ultr del Catania condannati in via definitiva per lomicidio preterintenzionale dellispettore Filippo Raciti, durante il derby Catania-Palermo del 2007. La decisione stata presa dal questore di Catanzaro, Guido Marino.
Condanna Arcidiacono detto Biccio, 24 anni, capelli alla moicana, dopo il gol era corso

verso la panchina dove aveva ricevuto la maglia con la scritta a pennarello dal fratello Salvatore (18 anni, anche lui sarebbe sotto osservazione), mostrandola alle telecamere. La maglietta lho preparato da solo dice Arcidiacono alla Gazzetta allinsaputa dei compagni di squadra, dello staff tecnico e della societ. Il mio era solo un gesto di sostegno e di conforto alla famiglia Speziale che attraversa un momento difficile. E una famiglia che conosco da quando ero bambino perch abitiamo nello stesso quartiere a Catania. Non era mia intenzio-

ne offendere nessuno, n mancare di rispetto al poliziotto deceduto, alla sua famiglia e alle forze dellordine, con le quali in ogni caso mi scuso pubblicamente. Sottolineo altres che il mio messaggio non era assolutamente da intendersi come una contestazione o critica alla sentenza dei tribunali italiani.
Reazioni Dure le parole di Mari-

Pietro Arcidiacono, 24, con la maglia Speziale innocente ANSA

sa Grasso, la vedova Raciti, a Radio 24: Sono contenta per il Daspo. Arcidiacono uno stupido e un presuntuoso, con quella maglietta ha offeso i miei figli. Gli chieda scusa: perch

non prova a solidarizzare con loro, che da quasi sei anni non possono pi pronunciare la parola pap? E dire che in questi anni non lho mai visto in tribunale, a chiedere verit e giustizia. Deve chiedere scusa. Franco Maccari, segretario generale del Coisp, il sindacato indipendente di polizia, ha commentato. Non possiamo che condividere la decisione del questore di Catanzaro. Mentre il Cosenza (ma anche Arcidiacono) attende la notifica del provvedimento prima di prendere una posizione ufficiale, la tifoseria sconcertata. Una parte, soprattutto la curva, schierata con il calciatore: a loro dire, avrebbe espresso solo una opinione sulla sentenza.
RIPRODUZIONE RISERVATA

22

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 20 NOVEMBRE 2012

SERIE BWIN LINTERVISTA

Zar Nicola
Scrivevo tutto: cos ho capito come si comanda
Il tecnico del Livorno che corre: Quanti segreti nei miei quaderni
GUGLIELMO LONGHI

clic
QUANDO DOPO UN GOL BACIO PER SBAGLIO UNA POLIZIOTTA...

GLI ALTRI DEB

A
S

PANCHINE AL POSTO DI SOMMA

Svolta Grosseto con la coppia Magrini-Consonni

E il 28 aprile 2000: Davide Nicola, allora difensore del Genoa, segna un gol allAtalanta e corre a baciare una poliziotta bionda in servizio a bordo campo, poi si accorge di aver sbagliato persona: non era la sua amica Betty... La partita finisce 2-1 per il Genoa.

Davide Dionigi, 38 anni, prima stagione alla Reggina. Ha cominciato la carriera nel 2010 Taranto
Luigi Consonni, 35 (a sinistra) e Lamberto Magrini, 51 BF
CALDARELLI-MADDALUNO

S
che non si vive di eccessi, che il primo obiettivo della societ era un campionato tranquillo, arrivare ai 50 punti e poi vedere. Finora non ci sono stati picchi di entusiasmo o di depressione.
Lattacco pi forte: non male per un ex difensore Da debuttante si aspettava un campionato cos brillante?

Allinizio la diffidenza si tagliava a fette. I commenti che giravano sui siti in giugno: Come al solito si vole fa le nozze coi fichi secchi, Speriamo che con quello che ha risparmiato con lallenatore (magari ha pagato lui), Spinelli compri qualche giocatore affidabile. E poi: E come da una manata di chiodi a uno e dirgli di farci un sottomarino. Davide Nicola ha portato il Livorno al secondo posto. Dedicato agli scettici.
Come li ha convinti?

Ho giocato per oltre dieci anni in B, conosco bene questo campionato. Gi allora pensavo a come sarebbe stato bello allenare.
Gi, i famosi quaderni: quanti ne ha?

Carmine Gautieri, 42 anni, stato promosso in col Lanciano. Ha cominciato ad allenare nel 2008 a Potenza

Ma io ero un terzino fluidificante: appena potevo, cominciavo a spingere sulla fascia. Giusto cos: tutti difendono e tutti attaccano.
Il suo 4-3-3 non sembra avere punti deboli.

Uno per allenatore, due per Scoglio che era un personaggio particolare.
Ma cosa scriveva?

Il Grosseto si affida a Lamberto Magrini (Uno di casa, secondo Camilli) per risollevare la squadra, ultima a 6 punti dalla zona playout. Il presidente ha chiamato anche Gigi Consonni, ex capitano biancorosso, con il compito di ricompattare lo spogliatoio. Consonni, tesserato con lAlbinia (Eccellenza), seguir il Grosseto in deroga ed il 17 dicembre potr essere lassistente di Magrini a tutti gli effetti. La scelta ha sorpreso, anche se Magrini da sempre legato a Camilli: fu il suo primo allenatore (serie D, 2000-2001), poi richiamato nel 2003-2004. Magrini port il Grosseto in C1, anche se fu licenziato a tre giornate dalla fine, per far posto a Specchia.
Novara: si presenta Aglietti Un lungo colloquio

S
Dario Marcolin, 41 anni, prima stagione al Modena. Ha cominciato ad allenare a Monza nel 2008-2009

La gente era abituata ad allenatori di nome, io ero uno sconosciuto. Per questo ho cercato di capire subito il senso di appartenenza dei livornesi. Non so se li ho conquistati, ma so che non puoi allenare in una citt che non conosci, ci devi entrare dentro cogliendo i malumori. Ora vedo che il mio lavoro apprezzato, che piace lidea di un calcio propositivo. A un certo punto sono stati loro a colpire me: potevano incazzarsi di brutto dopo l1-5 in casa con lo Spezia e invece sono rimasti vicini.
Lanno scorso la squadra si salvata allultima giornata...

I concetti fondamentali sono possesso palla e occupazione degli spazi. Con qualche cambio in corsa: Emerson che va a fare il difensore centrale o Belingheri che pu fare il terzo centrocampista o giocare nel tridente.
Stramaccioni docet: fanno tendenza gli allenatori giovani.

Tutto: schemi, esercizi, novit tattiche. Non davo giudizi, ma facevo domande.
Per esempio?

con la squadra, poi il primo allenamento a Novarello: si aperta cos lavventura di Aglietti, che sar affiancato da Perrone come vice e da Centurioni. Non ho avuto bisogno di pensarci ha detto , unoccasione di quelle da non perdere. Sono certo che usciremo dalla crisi. Obiettivi? Pensiamo a trovare la tranquillit, poi vedremo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Ancora Scoglio. Voleva per il 3-5-2 un pressing alto che molti non conoscevano.
I suoi modelli?

LA SITUAZIONE

Ma non credo che let conti, non detto che se hai 60 anni non sai comunicare. Guardate Zeman. E piuttosto un fatto di competenze, di capacit di trasferire agli altri le tue idee

Ho studiato Mourinho, Ferguson, gran parte degli allenatori italiani. Ma non sono modelli: chi insegue gli altri, non sar mai primo.
Si alzerebbe dalla panchina per baciare una poliziotta?

Il Sassuolo con la Reggina


La situazione dopo 15 giornate: Sassuolo p. 35; Verona e Livorno 32; Juve Stabia 24; Modena (-2), Padova (-2) e Brescia 22; Cittadella 21; Varese (-1) 20; Spezia 19; Empoli (-1) 18; Crotone (-2) e Ternana 17; Vicenza e Ascoli (-1) 16; Bari (-7) 15; Reggina (-3) e Cesena 14; Lanciano 12; Pro Vercelli 11; Novara (-4) 10; Grosseto (-6) 7. Prossimo turno. Venerd, ore 20.45: NovaraLivorno. Sabato, ore 15: Ascoli-Vicenza, Cittadella-Verona, Crotone-Padova, GrossetoBrescia, Juve Stabia-Empoli, Sassuolo-Reggina, Ternana-Lanciano, Varese-Pro Vercelli. Lunedi, ore 20.45 Cesena-Spezia. Domenica, ore 12.30 Bari-Modena

S
Domenico Toscano, 41 anni, ha portato la Ternana in serie B. La sua prima panchina a Cosenza nel 2007-2008

Ho chiesto alla societ che il gruppo fosse confermato, perch ha valori importanti. Quel campionato stato qualcosa di bugiardo. Ai ragazzi ho spiegato

Davide Nicola, 39 anni, prima stagione con il Livorno dopo due a Lumezzane. Ex difensore, tra le sue squadre Genoa, Siena e Toro IMAGE SPORT

(ride) Ma no, ora sono una persona diversa, stata una cosa simpatica. Che non rifarei.
A proposito: povero Genoa...

Non ha cominciato bene, ma vedo poca pazienza. Sono sicuro che si riprender.
RIPRODUZIONE RISERVATA

PRIMA DIVISIONE Il posticipo del girone B

Scatto del Pisa: ora solo al comando


PISA-SORRENTO 2-0
MARCATORI Scappini al 18 p.t.; Favasuli su rigore al 37 s.t. PISA (3-5-2) Sepe 6,5; Sbraga 6,5, Colombini 7, Carroccio 6; Busc 7, Barberis 5,5 (dal 47 s.t. Fondi s.v.), Mingazzini 7 (dal 28 s.t. Rizzo 6), Favasuli 7, Benedetti 6; Scappini 6,5 (dal 38 s.t. Strizzolo s.v.), Tulli 5,5. (Pugliesi, Rozzio, Lucarelli, Gatto). All. Pane 7. SORRENTO (3-5-2) Frasca 6,5; Balzano 6, Nocentini 5, Di Nunzio 6; Di Dio 6,5 (dal 38 s.t. A. Esposito s.v.), Beati 6 (dal 34 s.t. Guitto s. v.), Zanetti 6, Arcuri 5,5, Bonomi 6; Schenetti 5 (dal 18 s.t. Zantu 5, 5), Corsetti 5,5. (Polizzi, Ferrara, Terminiello, R. Esposito). All. Bucaro 6,5. ARBITRO Oliveri di Palermo 5. NOTE paganti 3.499, abbonati 1.732, incasso di 54.150 euro. Ammoniti Benedetti, Corsetti, Zanetti e Di Nunzio. Angoli 6-2.

Taccuino
DOMANI CONSIGLIO FEDERALE

Stefano Scappini, 25 anni, prima stagione al Pisa, esulta dopo il gol dell1-0
TASSONE

comando da solo dopo i 2-2 di Frosinone e Latina. Era da febbraio 2007 in serie C1 che la squadra toscana non era solitaria in vetta tra i professionisti (a parte nel 2010 nella serie D dominata) e per questa impresa attesa 69 mesi sono accorsi pi di 5.000 tifosi. Degna cornice per levento, fin troppo per la partita vinta con una rete regalata dal Sorrento e un rigore.
Il gol Raccontiamo subito il mo-

anche Scappini: grazie a lui sale a 12 la serie di partite consecutive (pi 7 di Coppa Italia) nelle quali il Pisa ha segnato in casa, a cominciare dallarrivo di Pane a febbraio.
Sorrento spuntato Con generosit e una buona organizzazione il Sorrento non si arreso, per davanti di una pochezza disarmante (mai in gol in trasferta). Per il Pisa soltanto qualche spavento ma nessun pericolo reale, a parte la botta di Corsetti al minuto 23 che stata ben parata da Sepe. Pane ha chiuso la gara con il 3-4-1-2 con Rizzo trequartista, e al 37 Busc stato steso in area ancora da Nocentini: rigore di Favasuli, al quinto centro dal dischetto (su 6). Il Pisa va, e risponde cos al grande campionato del Livorno in serie B: entrambe hanno il miglior attacco nei rispettivi tornei e anche questo arricchisce il dibattito su chi dovr comandare nella futura provincia unica.
RIPRODUZIONE RISERVATA

CLASSIFICA
SQUADRE PISA FROSINONE (-1) LATINA (-1) AVELLINO PAGANESE NOCERINA GUBBIO VIAREGGIO PRATO BENEVENTO PERUGIA (-1) ANDRIA (-1) CATANZARO BARLETTA SORRENTO CARRARESE PT 22 20 20 19 18 17 17 16 15 14 14 13 11 6 6 4 PARTITE G V N P 11 6 4 1 11 6 3 2 11 6 3 2 11 5 4 2 11 5 3 3 11 4 5 2 10 5 2 3 11 4 4 3 11 4 3 4 11 4 2 5 11 4 3 4 11 3 5 3 11 3 2 6 11 1 3 7 11 1 3 7 10 1 1 8 RETI F S 21 11 17 10 14 12 14 8 13 8 14 13 7 7 15 13 13 9 15 12 16 16 10 10 15 22 9 17 5 15 5 20

Si discute della riforma campionati


Domani a Roma si riunisce il Consiglio federale che discuter della riduzione a 60 squadre di ununica Lega Pro. La riforma si avvierebbe nel 2013-14. Va registrato per un irrigidimento da parte dellAic riguardo alla riforma. Ieri i rappresentanti della Lega Pro hanno ribadito la loro contrariet alle norme sui contributi legati al minutaggio dei giovani. Il d.g. Ghirelli: Chiedo di dare fiducia al cambiamento. Poi discuteremo sul resto.

GIRONE A

DAL NOSTRO INVIATO

NICOLA BINDA PISA

Questo girone come un libro di fiabe. Ogni giornata come voltare pagina e scoprire una storia diversa. Adesso si legge quella del Pisa, balzato al

mento-clou. Al 18 ci sono stati due retropassaggi del Sorrento, quello di Nocentini (pisano mancato in passato) per il debuttante Frasca stato troppo defilato, cos Scappini in scivolata riuscito a infilare, battezzando il debutto da titolare con il primo gol, da buon ex di turno. Sar un Pisa giovane, in linea con la mission della categoria, ma se arrivato sin qui perch ha over di lusso: Colombini, Mingazzini, Busc e Favasuli sono desempio per i ragazzi che vogliono fare carriera. Bene

Domenica c Lecce-Reggiana
La situazione nel girone A: Lecce p. 26; Carpi 21; Trapani ed Entella* 18; Lumezzane* e Pavia* 17; San Marino e Portogruaro 16; Alto Adige e Como (-1) 15; Cremonese (-1), Cuneo*, Feralpi Sal e Reggiana 12; Tritium 4; AlbinoLeffe (-10) 3; Treviso* (-1) 2. (*deve ancora riposare; Alto Adige-Feralpi Sal si recupera mercoled alle ore 17). Cos domenica 25 (ore 14.30): Alto Adige-Cremonese, Carpi-Feralpi Sal, Como-Cuneo (venerd, 20.30), Lecce- Reggiana, Portogruaro-AlbinoLeffe, Pavia-Trapani, San Marino-Entella (luned 26, 20.45), Tritium-Treviso; riposa Lumezzane. MERCATO Il Trapani ha tesserato il centrocampista Carmine Giordano, 30, ex Siracusa. LASCIA Gabriel Raimondi, difensore argentino, 35, lascia il Pontedera capolista: far il vice allamico e connazionale Cristian Diaz, ex Udinese, che allener in Cile.

U PROMOSSA U PLAYOFF U PLAYOUT U RETROCESSA

PROSSIMO TURNO
DOMENICA 2 DICEMBRE ore 14.30 AVELLINO-LATINA BENEVENTO-FROSINONE (luned 3, ore 20.45) CARRARESE-CATANZARO GUBBIO-NOCERINA PAGANESE-ANDRIA PRATO-BARLETTA SORRENTO-PERUGIA VIAREGGIO-PISA

MARTED 20 NOVEMBRE 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

23

scrittoreTifoso
di SANDRO VERONESI

JUVE, GIOVINCO MEGLIO IN PANCHINA COL CHELSEA VA PROTETTO DAI FISCHI


gol ininfluenti segnati a risultato acquisito, la stagione del piccolo attaccante juventino andata avanti cos, fino ai fischi di sabato pomeriggio contro la Lazio. Pi forte la difesa avversaria (fisicamente, tecnicamente, tatticamente) e pi Giovinco sbiadisce, risulta inconsistente e perde palla: eppure Antonio Conte, fin qui, ha sempre insistito su di lui nella formazione titolare, trascurando decisamente Matri e in parte anche Quagliarella, che ha una media-gol strabiliante. Ora, c veramente da augurarsi che stasera Conte porti Giovinco in panchina, per parecchie ragioni: la prima la pi importante, e cio che Giovinco, al momento, non un attaccante del livello necessario per giocare titolare una partita come questa. Ma ce ne sono altre. Per esempio, dati i fischi di sabato, per proteggerlo, evitargli di diventare un caso come Amauri e magari mandarlo dentro a mezzora dalla fine, con gli avversari gi stanchi e pi spazio per le sue accelerazioni. Infine, per tenere sotto controllo le critiche per il mancato acquisto di un top player: una cosa infatti dover ammettere che alla Juventus manca un grande attaccante, e tutta unaltra che ha preso quello sbagliato.
RIPRODUZIONE RISERVATA

prima in classifica, e ha pi punti dellanno scorso: questa premessa L a Juventus non risultare ingenerosi con obbligatoria, per squadra e allenatore. Rispetto allanno scorso, per, questanno c la Champions League, che oggi prevede una gara decisiva con i campioni dEuropa in carica, da vincere senza alternative. Allandata, allo Stamford Bridge, la Juventus ha riassaggiato il sapore dellEuropa in una partita memorabile, pareggiata 2-2 dopo unesaltante rimonta. Eppure, gi in quelloccasione non si pot fare a meno di notare linadeguatezza di Sebastian Giovinco, che rimbalzava sistematicamente sul muro dei forti difensori inglesi. Con poche varianti, e con quattro

ilSondaggione
di LUDOVICO MANNHEIMER

Ogni settimana lopinione dei lettori Gazzetta sui grandi temi e i protagonisti dello sport

Ma come piace questa Fiorentina


E la pi in forma. Milan in risalita: pu fermare la Juve. Inter: gli arbitri stavolta non centrano
neri, nessuna delle avversarie della Juve N onostante il pareggio interno edei biancoha saputo recuperare punti. Buffon compagni rimangono dunque i grandissimi favoriti per lo scudetto nelle previsioni dei lettori della Gazzetta, con lInter come rivale pi accreditata e la Fiorentina che supera il Napoli e si candida come terza incomoda. Dopo il rigore non concesso contro il Cagliari, Moratti, furibondo, ha riaperto la polemica sugli arbitri. Gli intervistati danno ragione solo in parte al presidente nerazzurro: se, infatti, pi di due terzi ritengono che gli arbitraggi incideranno sulla classifica finale, solo il 16% pensa che la brusca frenata dellInter sia da attribuire

I RISULTATI CAPOCANNONIERI: LOTTA A DUE EL SHAARAWY-CAVANI

Pi indecisione nellimmaginare il futuro capocannoniere: secondo gli intervistati sar lotta a due tra El Shaarawy e Cavani, con il napoletano leggermente favorito. Poche speranze per Lamela, destinato a ridurre la media realizzativa. Prima di sfidarsi, per, Milan e Juve dovranno concentrarsi sulle partite di Champions che le attendono, e che saranno per entrambe decisive. Iniziano stasera i bianconeri, che ricevono a Torino il Chelsea e devono assolutamente batterlo. Impresa non impossibile secondo pi di 4 intervistati su 10, che pronosticano una vittoria degli uomini di Conte. Ma chi dovrebbe schierare il tecnico per sfidare gli inglesi? I let-

Solo il 16% pensa che la frenata dei nerazzurri sia da attribuire agli errori arbitrali: il livello della squadra

Champions: il 40% vede i bianconeri vincenti contro il Chelsea. Milan: Bojan e Robinho davanti col Faraone

agli errori dei fischietti. Convince di pi lipotesi che sia questa la vera dimensione della squadra di Stramaccioni, destinata ad alternare continuamente alti e bassi. Sembra in ripresa invece il Milan, capace di rimontare due gol a Napoli come gi aveva fatto a Palermo. La buona prestazione dei rossoneri fa pensare che potrebbero mettere in difficolt la Juve nello scontro diretto di domenica a San Siro costringendo la Vecchia Signora al pareggio (46%) o addirittura battendola (28%). I lettori della Gazzetta sono concordi nellindividuare la squadra pi in forma del momento: si tratta della Fiorentina di Montella, che supera nettamente la Juve e il Catania.

tori della rosea hanno pochi dubbi: Vucinic-Quagliarella la coppia ideale, con Giovinco pronto a subentrare a uno dei due. Domani toccher invece al Milan, che far visita allAnderlecht. Anche in questo caso tra gli intervistati c ottimismo, con pi di met che crede nel colpo dei rossoneri. Cos come Conte, anche Allegri deve decidere chi schierare in attacco al fianco di El Shaarawy, giustamente intoccabile. Rispetto agli juventini, per, non c una netta preferenza. Lunica certezza che deve giocare Bojan, il pi in forma insieme al Faraone, al fianco di uno tra Robinho (leggermente preferito), Pato e Boateng.
LA GAZZETTA DELLO SPORT RIPRODUZIONE RISERVATA

inContropiede
di DAN PETERSON

ECCO LA RICETTA DEGLI AMERICANI PER AMARE GLI ARBITRI: UNO SCIOPERO
re lo stallo fra le due parti. Accordo fatto. I veri sono tornati. Tutti felici e contenti! Addirittura, la rivista Sports Illustrated, ha confezionato una copertina con una foto di un vero arbitro, con questo titolo: Now you love us!. Traduzione: Ora ci amate!. Quindi, gli arbitri - in Italia, in Europa o in Champions League - dovrebbero fare altrettanto. Sciopero! E dire: Fate arbitrare le vostre partite da altri, meno esperti, meno bravi, meno carismatici. Cos, sentirete la nostra mancanza. E ci pregherete

sono sotto tiro da tutti: O rmai gli arbitri di calcio giornalisti, allenatori, giocatori, dirigenti, tifosi. Non credo di esagerare quando dico che sono odiati da tanti se non da tutti. In questo caso, come dite in Italia, tutto il mondo paese. Guarda caso, questanno, nella National Football League, c stato uno sciopero-serrata e i veri arbitri della Nfl non hanno arbitrato i primi 2-3-4 turni di campionato. Un mega-disastro. Errori su ogni decisione. Critiche feroci. Una campagna per risolve-

Larbitro Giacomelli assediato dai giocatori interisti LAPRESSE

di tornare. Ci direte quanto avete imparato a capirci e stimarci. Oppure, come ho suggerito pi volte, intraprendere unaltra strada: Aiutare gli arbitri. Come? 1. Rispetto dei regolamenti; 2. Uso della tecnologia. Rispetto dei regolamenti. Ventanni fa, Bill Walsh, il pi bravo coach nella Nfl (tre Super Bowl con i 49ers), disse: Il basket lunico sport in cui i giocatori sono davanti alle regole. Infatti, il basket (pure il football Nfl) cambia le regole per tenere il passo col progresso. Ho una mia idea, forse pazza: abolire il fuorigioco e fare il contropiede come nella Nba. Meno ingorgo, meno traffico, meno tattica, pi velocit, pi spettacolo, meno gioco duro,

zero discussioni su off-side o meno. Uso della tecnologia. Il mondo del calcio cambiato totalmente con larrivo della moviola. Tutti gli altri sport si sono adeguati a questa realt. Il calcio, no. Il calcio progredito tecnicamente: allenatori, preparatori e giocatori. Ma lo sport rimasto indietro un secolo riguardo alle regole e alla tecnologia. Ogni partita finisce in polemica. Per risolvere questo problema suggerisco due soluzioni: o gli arbitri decidono di scioperare per farsi apprezzare, valere e rispettare, oppure gli diano strumenti efficaci: regole e tecnologia, appunto. Se no, mettete i bersagli sulle loro divise.
RIPRODUZIONE RISERVATA

24

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 20 NOVEMBRE 2012

FORMULA 1 LA VOLATA FINALE

CREDICI FERRARI
Fernando, la pista, la sorte e il meteo, laffidabilit: si pu!
In Brasile ci si gioca tutto: Vettel favorito, ma la guida dello spagnolo sublime. E se Massa...

Portafortuna Il particolare compagno di viaggio di Alonso: un maiale con le corna, le cuffie... COLOMBO

La forza di Alonso
DAL NOSTRO INVIATO

IL PRONOSTICO

LUIGI PERNA AUSTIN (Stati Uniti)

Stiamo su quel filo che separa vincere o perdere, il buono e il magico, il sogno o la realt, una linea sottile e noi ormai ci siamo abituati. Si sente cos Fernando Alonso. Le parole sono sue, sintesi perfetta di una stagione fatta di qualifiche terribili e fantastiche rimonte in gara, di grandi vittorie e cocenti sconfitte, di illusioni e delusioni, di alti e bassi come quelli della vita. Unannata indimenticabile, per lasso ferrarista, costretto a lottare contro Sebastian Vettel e lastronave Red Bull come Don Chisciotte contro i mulini a vento, ma proprio per questo diventato leroe del pubblico, che anche domenica ad Austin scandiva il suo nome pi forte di quello dei rivali sul podio, come gi in India e ad Abu Dhabi.
Emozioni Tra cinque giorni il duello si decider in Brasile. E lo stratega Alonso, il pilota guerriero, pu contare solo sulle qualit che lhanno tenuto aggrappato finora al Mondiale, per strappare 13 punti a Vettel. Deve fare la danza della pioggia o sperare che la Red Bull si rompa. Ma Fernando crede al destino. Se tutto va in modo normale, forse ho solo il 25% di possibilit di vincere il titolo. Ma dentro di me sento che ne ho molte di pi. Presagi. Lo spagnolo ci ha abituato anche a questo. Dopo il terzo posto nel GP degli Usa

Altro che 25% Ho pi chance di quelle che si pensa


Domenicali: Come ad Abu Dhabi 2010
ma stavolta le parti sono invertite E oggi lasturiano sar a Wall Street

volato a New York, dove oggi suoner la campana che chiude le operazioni della Borsa di Wall Street, come testimonial del Banco Santander per un evento della Croce Rossa in favore delle vittime delluragano Sandy.
Il cambio La scelta della Ferrari di causare una penalit volontaria aprendo i sigilli del cambio della vettura di Felipe Massa, perch il brasiliano fosse retrocesso e Alonso potesse guadagnare una posizione scattando dal lato pulito della pista, alla fine ha sollevato meno polemiche di quanto era lecito aspettarsi. Anche se qualcuno, come Nico Hulkenberg, non ha gradito di ritrovarsi spostato allimprovviso sul lato sporco. Siamo rimasti nelle regole. E la scelta ci ha dato ragione, ribadisce Stefano Domenicali. La squadra ha detto la verit. Perci da apprezzare, aveva gi commentato Alonso. Ieri da Maranello arrivato anche il messaggio del presidente Luca di Montezemolo: Abbiamo raggiunto un traguardo di cui dobbiamo essere orgogliosi. Negli ultimi 16 anni, tranne rarissime eccezioni, siamo sempre arrivati a giocarci il Mondiale allultima gara. Lorgoglio per non basta: ora vogliamo vincere. Stessa auto La F2012 sar la stessa di Austin. Non c pi tempo per cambiare. E sui saliscendi e le curve veloci di Interlagos sar dura fare miracoli. Si useranno ancora gomme medie e dure, ma in Brasile avremo condizioni e tempera-

ture diverse da Austin, spiega Domenicali. Dobbiamo puntare sulla nostra affidabilit, non commettere errori e gestire le emozioni. Il destino fa strani scherzi e cos ci troviamo a parti invertite rispetto ad Abu Dhabi 2010, quando a Fernando bastava un quarto posto per centrare il titolo. Quel Mondiale fu poi vinto da Vettel, la speranza che stavolta anche il risultato sia invertito.
Alleato In Brasile non faremo

Ecclestone: Seb merita di pi il titolo

Il capo della Ges: Niente soluzioni estreme allultima gara, non faremo esperimenti Montezemolo: Da 16 anni quasi sempre in lotta per il titolo. Ora vogliamo vincere
troppi esperimenti, niente soluzioni estreme conclude Domenicali . Non so se i cambiamenti fatti ad Austin abbiano penalizzato la qualifica di Alonso. Ma a volte, provando varie strade, si rischia anche questo. Infine servir ancora laiuto del padrone di casa Felipe Massa. Sarebbe bello poter chiudere con un podio o una vittoria. Ma, come ad Austin, aiuter Fernando e la squadra. Non credo che molti piloti avrebbero fatto altrettanto.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Penso che si dovrebbe puntare su Vettel. Merita il titolo un po di pi. Cos si espresso Bernie Ecclestone (sopra nella foto COLOMBO) dopo il GP degli Stati Uniti. Per il gran capo della F.1 il pilota tedesco della Red Bull merita il titolo un po di pi, sinora ha conquistato pi punti, ma Alonso stato un degno avversario. Lotta fino alla fine con una monoposto che lontana dal top. Pi in generale Ecclestone, parlando con Autosport, ha tratto un bilancio positivo dalla prima trasferta negli States dal 2007: Il GP di Austin andato molto meglio del previsto. Dodici mesi fa sembrava che non dovesse nemmeno esserci la gara. Nel weekend il Circuito delle Americhe ha ospitato complessivamente 250.000 spettatori. Tutto ha funzionato alla perfezione, tutti sembrano contenti. Magari sar difficile attirare un gran pubblico anche nel secondo anno. Ma si vede che il gran premio gode di grande sostegno, il governatore del Texas ha detto che il prossimo anno il pubblico sar ancora pi numeroso.

Fernando Alonso, 31 anni, con Stefano Domenicali, 47, ai box COLOMBO

MARTED 20 NOVEMBRE 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

25

PINO ALLIEVI AUSTIN (Stati Uniti)

Operazione sorpasso
I CINQUE MOTIVI PER SPERARE

1) IL PILOTA SEMPRE AL TOP


lo spagnolo a tenere in piedi la Ferrari. E a Interlagos potr andare allattacco senza calcoli

Tutti in volo. Felipe Massa e la Ferrari ieri mattina si sono imbarcati su un jumbo diretto a San Paolo senza neppure concedersi una sosta di riposo nella citt del Texas che ha ospitato il gran premio, brutta ma vivace, con musica rock dal vivo in ogni strada del centro. Fernando Alonso, nelle stesse ore, era invece diretto a New York per il debutto a Wall Street come testimonial di uno sponsor (era da evitare, in un momento cos delicato), mentre Stefano Domenicali e Pat Fry hanno fatto un blitz in Italia. Solo Sebastian Vettel, saggiamente, si goduto un giorno di vacanza ad Austin con Hanna, la sua morosa.
Outsider Nel Mondiale agli sgoccioli, mentre Alonso si attribuisce un 25% di possibilit, sono invece in tanti a credere ancora in una sorpresa Ferrari. Per un fatto scaramantico, pi che per un calcolo aritmetico che impietoso per Maranello. Perch, sia chiaro, ad Alonso una vittoria non basterebbe, se non accoppiata a un piazzamento di Vettel oltre il 4o posto. E poi la McLaren ha dimostrato domenica come la sua macchina sia in grado di far danni sia alla Red Bull sia alla Ferrari, con un Lewis Hamilton scatenato, capace di tutto. Ma come possibile guastafeste non va dimenticata neppure la Lotus, che a Austin ha patito il freddo dellasfalto, mentre a San Paolo trover un terreno pi adatto per la rivincita. Malgrado ci, molti elementi possono giocare a favo-

stin. Laffidabilit mette paura alla Red Bull mentre rimane il punto pi forte della Ferrari. Maranello ci conta
Velocit La Red Bull viaggia

sempre con un alto carico aerodinamico e marce corte. Ma a volte questa configurazione estrema, inventata da Adrian Newey, non paga e domenica Vettel ha perso perch la McLaren era pi rapida in rettilineo. unarma che la Ferrari potrebbe sfruttare, sempre che per abbia la trazione e lappoggio per uscire forte dalle curve che precedono i tratti dritti.
Fattore Massa Lauto-retrocessione di Massa domenica stata una dolorosa quanto necessaria scappatoia per aiutare Alonso. Ma non sono cose belle da vedere, considerando il danno sportivo e tecnico subito da coloro che, a causa di questo, sono poi partiti dalla parte sbagliata della griglia. Insomma, non ci piacerebbe proprio che loperazione venisse ripetuta per qualsiasi motivo a Interlagos. Dove Massa fortissimo e potrebbe dare una mano ad Alonso nel rubare punti a Vettel. Non dimentichiamo che Felipe domenica, senza le soluzioni nuove che non hanno funzionato per Alonso, volato. Rispetto a poche gare fa sembra un altro. Guai mortificarlo unaltra volta: lui, inebriato dalla conferma, oramai accetta qualsiasi cosa ma dentro soffre e non per nulla contento, al di l di ci che ufficialmente deve dire.
RIPRODUZIONE RISERVATA

2) IL TEMPO SE C LA PIOGGIA...
Le previsioni dicono che per qualifiche e forse gara piover. Unalleata per Fernando

3) LE GOMME CON LE DURE SI VOLA


In Brasile far caldo e si useranno gomme medie e dure, con queste ultime la F2012 va sempre forte

4) ROBUSTEZZA GARANZIA F2012


Se la Red Bull in ansia per la fragilit dellalternatore, a Maranello dormono sonni tranquilli
Gomme La Ferrari ha sofferto lasfalto liscio e le temperature basse (sorpresa per tutti) di Austin. E si vista la fatica di Alonso e Massa per riscaldare le gomme. Il caldo di Interlagos dar invece una mano alla rossa (e alla Lotus). Le gomme Pirelli saranno di gradazione media e dura (le stesse di Austin). Con le dure, la Ferrari sempre andata benissimo. Affidabilit Calore eccessivo e/o vibrazioni hanno causato lennesimo k.o. di un alternatore (la Magneti Marelli non centra) sulla Red Bull di Webber. In Brasile sia Mark sia Vettel avranno alternatori di nuovo tipo, gi usati da altri a Au-

5) FATTORE MASSA FELIPE CARICO


In Texas andato pi forte di Fernando senza avere le ultime novit. E adesso corre in casa

re della Ferrari: li prendiamo ottimisticamente in considerazione, a prescindere da ci che potrebbe fare Vettel con la macchina migliore del 2012.
Il pilota Alonso ha disputato ne-

gli Usa lennesima gara da favola di una stagione irripetibile. Con una F2012 oramai refrattaria agli sviluppi, tutta la responsabilit di tenere in vita la speranza iridata ricaduta nelle sue mani. E lui, complice lausilio della Ferrari in materia di lettura dei regolamenti, che ha portato a una volontaria penalit di Massa per garantire allo spagnolo di scattare dalla piazzola gommata, ha portato a casa il massimo otte-

nibile. A questo punto Alonso in Brasile andr allattacco: o la va o la spacca. Non ha pi nulla da perdere, mentre Vettel dovr fare attenzione a non buttar via tutto e quindi si trover in una condizione psicologica meno favorevole.
Meteo In Brasile dicono che il meteo prevede sole sino a gioved, poi un venerd nuvoloso, sabato con temporali e temperatura a 30o, domenica pioggia con il termometro a 25o. Lacqua ha sempre scompaginato la griglia e se vero che Vettel in condizioni di scarsa aderenza va forte, la Ferrari spera che Sebastian azzardi pi del dovuto.

Felipe uomo squadra e, su un circuito che ama, pu rubare punti al tedesco McLaren e Lotus, a Interlagos possono lottare per la vittoria e rivelarsi un aiuto

Red Bull: sale il gap, ma quellalternatore comincia a inquietare


Newey ammette: una bomba a orologeria, non sai mai
quando possa rompersi. E la Renault non trova soluzioni

mai quando quella macchina decide di rompersi. Purtroppo la Renault non ha ancora trovato una soluzione soddisfacente, continuiamo a trovarci di fronte a un grande sconosciuto. Queste vetture sono molto complicate. Io ho sempre dubbi, in Formula 1 nulla garantito, ha ammesso lo stesso Adrian Newey, il geniale progettista del team.
Ammissione S, sono davvero

DALLA GERMANIA

Taccuino
AABAR VENDE LA QUOTA

Pap Norbert Bastano quei 3 punti

Mercedes si compra tutto il proprio team


La Daimler ha assunto il controllo totale del team Mercedes rilevando la quota del 40% da Aabar Investments, fondo di investimento con sede ad Abu Dhabi: la notizia stata confermata da un portavoce della Mercedes. Laccordo arrivato a poche settimane dalla cessione delle quote che Aabar possedeva in Daimler.

Sebastian Vettel, 25 anni, due volte iridato con la Red Bull, disputer in Brasile il suo 101 gran premio EPA
MARCO DEGLINNOCENTI AUSTIN

Con 13 punti di vantaggio su Fernando Alonso, c stato soltanto un pizzico di delusione da parte di Sebastian Vettel per aver ceduto la vittoria del GP degli Usa a Lewis Hamilton. Anche perch tutta lattenzione adesso sulla finale Mondiale di Interlagos, dove sulla Red Bull e Vettel grava, oltre ai rischi della pioggia che potrebbe scombinare i piani, unaltra grossa, pericolosa in-

cognita: la spada di Damocle dellormai famigerato alternatore. La sua maledizione ha colpito ancora il team anglo-austriaco, appiedando Mark Webber al 19giro. la terza volta, questanno, che il particolare ferma in gara una RB8: Vettel aveva subito analoga sorte a Valencia e Monza. Se il guasto dovesse colpire nuovamente Sebastian domenica, causandone il ritiro, per lui potrebbe essere laddio ai sogni iridati nel caso Alonso si classificasse almeno terzo. una bomba a tempo, non sai

Horner: Siamo preoccupati, un guaio che questanno gi capitato 3 volte Taffin, capo dei motoristi francesi: Il modello nuovo ha superato 2.000 km di collaudo

preoccupato: il guaio capitato a noi gi tre volte, ma lo stesso si verificato in altri team, gli ha fatto eco il responsabile del team, Christian Horner, riferendosi a guasti analoghi che hanno colpito altre monoposto con motore Renault come la Caterham di Petrov a Montecarlo e la Lotus di Grosjean a Valencia. Horner ha precisato che il nuovo alternatore dintesa con i motoristi francesi non stato impiegato in gara ad Austin dalla Red Bull: Credo ha aggiunto che la nuova versione sia stata montata da altri, spero che sia a nostra disposizione in Brasile. Ipotesi confermata da Remi Taffin, capo degli ingegneri Renault: Il nuovo alternatore ha superato senza problemi 2000 km di collaudi, ha detto il francese, dopo aver riferito che anche stavolta, come a Monza, il difetto stato riscontrato nellinvolucro di uno dei due rotori del pezzo incriminato.
Festa? La vittoria del terzo tito-

lo Costruttori della Red Bull passata cos un po in secondo piano, anche se il team lha ovviamente festeggiata. Ma ormai tutta lattenzione per il Brasile: Ci sono 13 punti di vantaggio, ma nulla ancora deciso si premunito di sottolineare Horner ci attende un weekend molto difficile.
RIPRODUZIONE RISERVATA

AUSTIN Sebastian Vettel, dopo aver festeggiato il Mondiale costruttori col team, si rilassato, facendo il turista con la bionda fidanzata Hanna, che stavolta si presentata nel paddock senza nascondersi, pur se sempre con grande discrezione. Il resto della famiglia rimasto in Germania, dove spirano fiducia ed ottimismo in vista del GP del Brasile: Sebastian ha aumentato il suo vantaggio di 3 punti: sufficiente, si detto sicuro il padre del pilota, Norbert (sopra nella foto ITALYPHOTOPRESS), che ha seguito il GP degli USA da casa, a Heppenheim, insieme con 1.500 tifosi radunati in un autosalone a poche decine di metri dalla casa natale del pilota, a palpitare per lui davanti ad un maxischermo. Il sindaco della citt, Matthias Wilke, ha dichiarato sorridendo: Tipico di Vettel: ha voluto regalarci un'altra settimana di attesa gioiosa. I tifosi tedeschi sono dunque sicuri che il loro idolo conquister il terzo titolo. Ma il numero 13, come i punti di differenza tra Sebastian e Alonso, nel loro paese non porta fortuna.
m.d.i

RACCOLTI 1,1 MILIONI DI e

Ferrari per le vittime delluragano Sandy


La Ferrari ha raccolto oltre 1,5 milioni di dollari (1,1 di euro) destinati alla Croce Rossa americana per le vittime delluragano Sandy. La prima F12berlinetta che sar consegnata negli Usa stata aggiudicata per 1,125 milioni di dollari (878 mila euro) in unasta di beneficenza tenuta ad Austin. Maranello aveva gi ricevuto donazioni in beni di prima necessit per 345 mila dollari (265 mila euro) e 50 mila dollari (39 mila euro) attraverso una raccolta online.

DA PROVARE VENERD

Pirelli 2013 in Brasile


Nelle libere del venerd a Interlagos la Pirelli metter a disposizione dei piloti due treni supplementari di gomme: si tratta di prototipo per il 2013 quando cambieranno struttura e mescola.

MOTO A MACAO

Vince ancora Rutter


(g.cor.) Ottavia vittoria di Michael Rutter (Honda), in fuga fin dallinizio, al GP Macao riservato alle moto. Podio tutto britannico con Martin Jessopp (Ducati) secondo a 4918 e Simon Andrews (Bmw) terzo a 11288. Intanto migliorano le condizioni di Stefano Bonetti.

26

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 20 NOVEMBRE 2012

MARTED 20 NOVEMBRE 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

27

CICLISMO LANDRONI-VENEZUELA VERSO IL 2013


diani, ha detto: Noi non ricicliamo nessuno. Lei qualche corridore che in passato ha avuto problemi di doping lo ha ingaggiato. Le sono fischiate le orecchie?

LA ROSA DEL TEAM

4
S

I MEDICI DI CICLISMO A CONVEGNO

Il team manager Gianni Savio, a destra, con la Androni tricolore 2012; al centro il campione dItalia Franco Pellizotti

La scommessa si chiama Gavazzi E aspetto Felline


Savio: Mattia uscito da quel brutto giro, meritava un aiuto. Fabio vale una classica
CLAUDIO GHISALBERTI

Sono contro ogni moralismo di facciata, altrimenti si rasenta lipocrisia. Non ho mai lanciato proclami a parole, ma nei fatti ho combattuto il doping in modo intransigente. Nel nostro staff c un medico, Luca Romano, che non arriva dal mondo del ciclismo e che ha seguito la squadra al Giro senza una siringa nella borsa. Quanti altri possono dire la stessa cosa? Io sarei per inasprire le pene per i corridori dopati, ma estendendo le responsabilit anche ai team manager. E io sono team manager... Ho ingaggiato corridori che hanno sbagliato e pagato. E da allora sono integerrimi. Detto questo, visto che i tempi sono cambiati, ora ci penserei bene prima di dare una nuova opportunit a qualcuno.
Intanto ha ripreso Mattia Gavazzi che con la cocaina in passato ha avuto pi di un problema e che fermo praticamente da un paio danni. Perch?

LAndroniVenezuela per il 2013 conta al momento su 17 corridori CONFERMATI Franco Pellizotti (34), Emanuele Sella (31), Fabio Felline (22), Riccardo Chiarini (28), Omar Bertazzo (23), Giairo Ermeti (31), Antonino Parrinello (24), Carlos Ochoa (Ven, 31), Jackson Rodriguez (Ven, 27), Tomas Gil (Ven, 35), Miguel Rubiano (Col, 28).

Va estirpata la cultura del farmaco


Zorzoli: Contro il doping
serve uneducazione nuova Corsetti: La prevenzione deve cominciare a scuola
DAL NOSTRO INVIATO

LUCA GIALANELLA FAENZA (Ravenna)

Perch un buono. E quando ho saputo che uscito dal quel giro gli ho teso una mano. Mattia viveva per il ciclismo e nella sua passione ho rivisto la mia. Da giugno si allena con noi e lo trovo bene. Comincer subito, a San Luis, in Argentina.
Nella squadra campione dItalia c anche il tricolore Franco Pellizotti. Che cosa si aspetta?

S
NUOVI Mattia Gavazzi (29), Francesco Reda (30), Marco Frapporti (27), Alessandro Malaguti (25), Diego Rosa (neo, 23), Matteo Di Serafino (neo, 26)

Allargare gli orizzonti: Dobbiamo dare pi importanza al nostro lavoro di educatori. Non guardiamo solo ai professionisti, ma ai giovani, al futuro. Dobbiamo formare una classe di medici sportivi che non si occupi solo di agonismo, ma anche dellapertura sociale dello sport. Cos Roberto Corsetti, presidente dellAimec, lassociazione italiana dei medici di ciclismo, e responsabile sanitario della Cannondale di Basso, Moser e Sagan. Mario Zorzoli, medico dellUci, la Federciclo mondiale, aggiunge: Per noi il medico di squadra deve essere manager della salute, e non della performance di un atleta, per estirpare la cultura del farmaco. Il medico non un tecnico, non tocca a lui la preparazione. Aspetti su cui sta lavorando intensamente il Cio, il comitato olimpico: Non basta linformazione, serve uneducazione nuova per inculcare i valori del cambiamento. Come il rifiuto degli aghi, delle siringhe, la "no needle rule" che lUci ha lanciato nel 2011. Liniezione il primo passo verso il doping, ha aggiunto ancora Zorzoli.
Allarme Il 21 convegno dellassociazione italiana medici del ciclismo, diventa lopportunit per riprendersi quel ruolo di attori veri, di difensori della legalit. Tutela della salute come prevenzione del doping: un fatto fondamentale di educazione nei giovani, illustra Luigi Simonetto, presidente della commissione salute della Federciclismo e membro di quella ministeriale. Prima di lanciare un allarme: Il doppio binario tra sport professionistico, di competenza del Coni, e sport amatoriale (palestre comprese), seguito dal Ministero della salute, ha creato un baratro enorme nel quale finito il movimento giovanile, fuori controllo, di cui non si occupa nessuno. I giovani sono abbandonati dalle istituzioni: una situazione drammatica figlia di quella strategia del 2007. C una fascia di 2800 atleti, il futuro, da monitorare ed educare. La Federciclismo stata da apripista con il monitoraggio dei migliori juniores di interesse azzurro, ma manca a livello governativo una strategia pi ampia. Perch fare antidoping non deve coincidere con fare "soltanto" i controlli antidoping, e questo, purtroppo, invece il messaggio che sta passando. In pi, nelle societ non professionistiche il medico percepito come un collaboratore negativo e poco significativo per lattivit ciclistica. Vuoto Corsetti ha ribadito alcuni numeri del movimento giovanile: Un allievo, uno junior o un under 23 fa 70 corse allanno e vede i controlli 2 volte soltanto, quando addirittura non si fanno. C un vuoto nella fascia pi importante. Ma per fare prevenzione vera bisogna andare nelle scuole, come stanno facendo le nazioni emergenti: deve essere questa la prossima missione.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LIRIDATO 2011 SI STAVA ALLENANDO IN TOSCANA

Un grande Giro dItalia, che per me significa podio.


E da Emanuele Sella?

la squadra campione dItalia. Un titolo un po trascurato forse, che per oltre a dare prestigio porta anche un grande privilegio: la garanzia di essere uno dei quattro team Professional (gli altri tre hanno bisogno dellinvito Gazzetta) al via del prossimo Giro dItalia. Il grande capo dellAndroni-Venezuela, la squadra scudettata, Gianni Savio, che domenica alla Castellina ricever il premio Ammiraglio doro 2012.
Savio, avere la certezza dei programmi una bella base su cui impostare la stagione.

Cavendish sbatte contro unauto Ho solo qualche escoriazione


Evidentemente non un periodo particolarmente fortunato per il ciclismo britannico. Dopo Bradley Wiggins, investito da unauto vicino a casa il 7 novembre, toccato a Mark Cavendish (a destra nella foto Bettini) a restare coinvolto in una caduta, nellultimo fine settimana, durante un allenamento in Toscana. stato lo stesso Cannonball, attraverso il suo Twitter, a dare la notizia, che ha peraltro minimizzato, evidentemente abituato a ben altro genere di capitomboli in volate a 70 chilometri allora. Sono andato a sbattere contro unauto in frenata. Certo, non proprio lideale, ma a parte delle escoriazioni a un braccio, sono relativamente ok ha detto il campione del mondo 2011, che il prossimo anno, dopo una

Un grande Giro come scudiero di Franco.


Fabio Felline sembra un talento gi da almeno un paio danni in rampa di lancio. Per non ancora decollato.

Ha grandi doti, quindi mi attendo un ulteriore salto di qualit. Tradotto: una classica.
Non ci saranno pi Ferrari e Serpa. Perdite gravi?

Mattia Gavazzi, 29 anni


BETTINI

S, un grande vantaggio, che per non arrivato per caso, ma stato inseguito con tutte le nostre forze. Abbiamo sempre privilegiato le corse italiane perch sono un patrimonio da tutelare e perch danno questa opportunit, anche a costo di rinunciare a ingaggi interessanti allestero. E sar cos anche nel 2013.
Nei giorni scorsi Bruno Reverberi, team manager della Bar-

Io vengo dal mondo del calcio. Arrigo Sacchi ha sempre spiegato che a parit di talenti contano gli schemi, che per noi lunione del gruppo.
sola stagione nel Team Sky, correr per lOmega Pharma-Quick Step. Intanto Wiggins, che nel 2013 punter forte sul Giro dItalia, si sta riprendendo velocemente dalle fratture alle costole rimediate il 7 novembre ed gi al lavoro con la sua squadra nel primo raduno stagionale di dodici giorni a Maiorca.

vero che nei suoi progetti futuri c il World Tour?

Confermo. Col Ministero dello sport venezuelano e Artemio Leonett, il presidente della Federciclo locale, stiamo studiando il progetto da finalizzare nel 2015 dove la prima squadra sar il veicolo pubblicitario per la promozione del ciclismo di base.
RIPRODUZIONE RISERVATA

28

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 20 NOVEMBRE 2012

BASKET LA CIMBERIO E PRIMA E IMBATTUTA IN SERIE A

Varese
Lentusiasmo il carburante
Vescovi: Viviamo della soddisfazione dei soci: il nostro motore non pu fermarsi mai
LUCA CHIABOTTI

il gioco che Vitucci predilige. Ma bisogna essere anche fortunati: uno si informa, chiede notizie sui giocatori ma fino a quando non li hai assieme in palestra non sai mai se scatta qualcosa tra loro. Qui successo dal primo giorno. La gente, anche i vecchi tifosi, li apprezza perch si vede che giocano uno per laltro, senza primedonne.
Siete davanti alle big.

I NUMERI

4
31

Siena deve ripartire senza punti di riferimento alla Stonerook, Milano cerca unidentit, Cant ottima ma, come le altre, pu lasciare qualcosa in coppa come Sassari. E c anche Roma: vedo grande equilibrio al vertice, la verit si sapr solo tra qualche mese
Vescovi dirigente: cosa farebbe per svegliare un po Lega e Federazione?

Anni dallultima volta che Varese ha iniziato la stagione con 8 vittorie di fila. La miglior partenza di sempre del 1970-71: 18 successi di fila

Il presidente Francesco Vescovi luomo giusto. Non solo per guidare Varese, che ha salvato tre anni fa quando nessun proprietario classico ha preso il posto della famiglia Castiglioni. Il gioco pi in voga per la squadra imbattuta e prima in classifica quello dei paragoni, e Cecco, 21 stagioni e oltre 7000 punti con la Pallacanestro Varese, il passato lo conosce bene: Come spirito dice la Cimberio di oggi mi ricorda la DiVarese di fine anni Ottanta: eravamo tutti giovani meno Sacchetti e Boselli, col solo obbiettivo di lavorare durante la settimana per ridare dei sogni ad un pubblico s abituato a vincere, ma reduce da qualche anno difficile. Un gruppo che si divertiva in campo che poi lunico modo per far divertire anche chi sta in tribuna.
Qual il valore di questo entusiasmo?

nostro motore che non deve fermarsi mai. E il pregio e il difetto delle societ come la nostra, con una propriet diffusa: giochiamo coi soldi degli altri, dobbiamo creare per i nostri soci occasioni di soddisfazione e business, convincerli che con noi possono anche guadagnarci. Un lavoro costante: a fine an-

no, arriveranno a scadenza una trentina di accordi, vogliamo convincere tutti a restare, di aver fatto un buon investimento. E cercarne altri.
Si occupa pi della squadra o della societ?

Destate un delirio perch le due cose si sommano. Adesso la squadra fatta e mi dedico pi al club.
Il basket cambiato dai suoi tempi.

Completamente. Ma tutto parte, come allora, sempre dalla difesa che permette di correre in attacco. Contro Sassari abbiamo disputato un terzo quarto offensivamente strepitoso, ma la vittoria nata da quei minuti di grande pressione difensiva che siamo sempre in grado di produrre.

Ripuntare sui vivai come elemento dei club pro sgravandoli dei costi che ne derivano. Ora le giovanili sono affidate a societ satellite controllate. Significa che se un giorno la Pallacanestro Varese non ce la facesse pi a stare in serie A, una societ storica non sopravvivrebbe neppure coi giovani, sparendo per sempre. Ci che successo a Treviso, stata una cosa tremenda.
Il suo ex compagno Pozzecco, quello che aveva i capelli tinti di rosso, fa lallenatore. Cosa ha pensato?

Partite disputate da Vescovi con Varese, recordman della societ. Ha segnato 7224 punti, secondo dopo Morse.

694

Bandiera
Il presidente Cecco Vescovi, 48 anni, 21 stagioni a Varese, qui negli Anni 90.

Come ha costruito la squadra?

E il carburante da mettere nel

Cercando giocatori con grandi motivazioni personali, sete di affermazione a un livello superiore, voglia di rivincita. Un gruppo atletico per esprimere

Bryan Dunston, 26: 9o realizzatore, primo nelle stoppate, nei top 5 in rimbalzi, recuperi e percentuale da 2 CIAM

Mamma mia! Ma dipende da lui: se capisce che allenare un lavoro e chi lo fa un punto di riferimento e deve andare avanti con le sue idee anche nelle difficolt, avr successo perch conosce la pallacanestro e gli uomini. Ma deve essere consapevole che la musica cambiata.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Soci del consorzio che formano la propriet della Pallacanestro Varese, unico caso in Italia di queste dimensioni

72

Bravi&cattivi

A BOLOGNA

NBA IL COACH NON VA ANCORA IN PANCHINA

La cooperativa Reggio Emilia

7 Roma
Datome, per le statistiche, il miglior giocatore del campionato, Lawal (nella foto) ha realizzato 11 schiacciate negli ultimi 16 tiri realizzati: da quanto a Roma non ci si divertiva cos? Il salto di qualit? Vincere anche le partite con le squadre che la precedono in classifica, se no non le prende mai

Sabatini: Ho sbagliato con Minard


BOLOGNA Claudio Sabatini ha convocato una conferenza stampa recitando il mea culpa per il k.o. di Bologna nel derby di Reggio Emilia: Ho commesso un errore da dilettante: laltra domenica, di ritorno dall'ignobile sconfitta con Caserta, ho chiamato lagente di Minard per liquidare lamericano ha spiegato . Cos ho generato pressione sul giocatore e nervosismo sulla squadra che si sono riflessi negativamente sulla gara di Reggio dove abbiamo giocato male buttando una partita che, come quella di Caserta, era alla nostra portata. Niente alibi: non centrano gli arbitri e non centrano gli stipendi che paghiamo regolarmente. Coach Finelli non si tocca, sto pensando di allungargli il contratto. Invece i tre Usa non producono bene insieme: aspetto le prossime due partite interne per fare il punto della situazione. KEMP (g.n.) Marcelus Kemp ha chiesto nel weekend un consulto con un medico di fiducia negli Stati Uniti, che ha confermato che non ci sono lesioni ai legamenti del ginocchio. Il problema, una sorta di tendinite dovuta a contusione, sarebbe risolvibile in una decina di giorni e il ginocchio non sarebbe intaccato. Siena, che ha gi speso il visto, potrebbe a questo punto confermare Kemp con un contratto non garantito.

La cura DAntoni Lakers da 120 punti


Solo perch hanno cambiato il sistema dattacco, non significa che debbano segnare 120 punti: Kelvin Sampson, allenatore degli Houston Rockets, ha centrato il problema. I Los Angeles Lakers, ancora privi di Steve Nash, hanno vinto la seconda partita dellera DAntoni che ancora, per i postumi delloperazione al ginocchio, ha lasciato la panchina al vice Bickerstaff. I Lakers hanno segnato 40 punti nel primo quarto, Kobe Bryant ha chiuso con la diciottesima tripla doppia della sua carriera (22 punti, 11 rimbalzi 11 assist) e Dwight Howard ha realizzato 28 punti, quasi per smentire che i pivot non vadano daccordo col coach italiano. Ma la base che i Rockets hanno lasciato troppa libert ad una squadra di grande talento come i Lakers. E adesso la gente si chiede se Jeremy Lin, autore di 5 punti e 10 assist (media stagionale 10+7) valga tutti i soldi che Houston ha messo sul tavolo per strapparlo ai Knicks. Intanto, a Los Angeles, DAntoni stato raggiunto come a Phoenix e New York dal suo fratello maggiore Dan, suo mentore e consigliere.
Roy Brandon Roy stato opera-

h8

Menetti
Cinque vittorie consecutive per Reggio Emilia di Max Menetti. Novit? No: nel 2006-07, Reggio e il suo coach, subentrato in corsa, fecero una lotta contro il tempo per salvarsi vincendone sei, ma non bast. Stavolta, la Trenkwalder in media Final Eight. Per molti anni assistente di Frates, a Max piace un basket vecchia scuola: Siamo una cooperativa, ha detto dopo la vittoria su Bologna: ognuno d quello che pu nella migliore tradizione reggiana. In difesa, Reggio subisce solo 65.9 punti, ora affronter Varese, Brindisi e Sassari, le uniche che ne segnano pi di 82. Cosa inventer Max per vincere? Interessante...

5 Venezia
La maledizione del campo di casa... Ha atteso per un anno di giocare al Taliercio e non ha ancora vinto nelle tre partite disputate dal ritorno a Mestre. Il problema? Venezia ha speso come una big (nella foto, Williams), chi spiega al presidente che non ancora una big? Dallacqua alta allacqua alla gola?

Damien Lillard, 22: 19 di media USP

5 Virtus Bologna
Bologna bravissima in tante cose compresa complicarsi la vita da sola. Minard fa 10/12 da tre, la partita dopo la buca e Sabatini chiama lagente per tagliarlo cos a Reggio segna 3 punti, Sabatini ci mette la faccia (pochi lo avrebbero fatto), poi d 2 giornate di tempo ai tre Usa per svegliarsi... Adesso la Virtus ha tre Minard vaganti.

7 Brindisi e Bucchi
Gibson, nella foto, il capo cannoniere del campionato, Brindisi ha vinto tre partite di fila, segna tanto, diverte. Domanda: ma Piero Bucchi non un allenatore dal gioco conservativo? Non a Brindisi, non a Napoli, nemmeno tanto a Roma o a Treviso. La sua squadra che ha attaccato peggio? Milano. Non il solo...

5 C.t. e malasorte
Cos peggio, Grecia, Russia e Turchia del nostro gruppo o o Lituania, Montenegro e Serbia del girone B? Comunque la pensiate, Pianigiani (nella foto) ha un grande difetto: non fortunato. Un altro sorteggio fondamentale sar su quanti azzurri Nba avr allEuropeo di settembre. Non detto che vinca se esce il tre.

ha detto Roy al The Oregonian Non ho rimpianti, sono soddisfatto di quello che ho fatto. So i sacrifici che ho fatto per tornare, ci voluta una grande disciplina per farlo. Roy ha giocato 24.4 minuti di media nelle prime 5 partite segnando 5.8 punti a partita con 4.6 assist. Due punti di Marco Belinelli in 19, con 2 su 3 ai liberi, nella sconfitta di Chicago a Portland, alla terza vittoria di fila, anche grazie al rookie Damien Lillard che ha una media di 19 punti e 6.1 assist a partita.
RISULTATI Domenica: Detroit-Boston 103-83 (Monroe 20, Maxiell 15; Sullinger 16, Garnett 15); LA Lakers-Houston 119-108 (Howard 28, Bryant 22; Parsons 24, Harden 20); Philadelphia-Cleveland 86-79 (Turner 19, Holiday e Hawes 14; Gee 17, Varejao e Thompson 14); Portland-Chicago 102-94 (Batum e Matthews 21; Robinson 18, Noah 16); Oklahoma City-Golden State 119-109 (Westbrook 30, Durant 25; Curry 22, Lee 19); Sacramento-Brooklyn 90-99 (Cousins 29, Evans 21; Blatche 22, Williams e Brooks 14).

to in artroscopia al ginocchio destro. Lennesimo intervento rischia di richiudere la carriera appena riaperta. Il 28enne era tornato in campo con Minnesota dopo il ritiro a Portland per i problemi alle articolazioni. Anche se la mia stagione finisse qui non mi importerebbe

MARTED 20 NOVEMBRE 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

29

BASKET POSTICIPO DELLOTTAVA GIORNATA

Milano: Langford e Hairston con Cremona bastano


Ho visto cose interessanti dice Scariolo, compreso un Hendrix positivo in difesa
DAL NOSTRO INVIATO

CLASSIFICA

Varese in fuga Cant-Siena c il big match


8a giornata: Cimberio Varese 16; Banco Sardegna Sassari, Montepaschi Siena, chebolletta Cant 12; Trenkwalder Reggio Emilia, Acea Roma 10; Siae3 Bologna, Enel Brindisi, Emporio Armani Milano 8; Caserta, Umana Venezia 6; Scavolini BM Pesaro, Sidigas Avellino, Vanoli Cremona, Angelico Biella, Montegranaro, 4. Prossimo turno (25/11): Pesaro-Caserta, BolognaRoma, Avellino- Brindisi, Montegranaro- Milano, Sassari -Cremona, Varese- Reggio Emilia, Biella-Venezia, Cant-Siena (26/11). TABAK (pe.m) Dusko Ivanovic lascia Vitoria che ha guidato per 10 stagioni. Al suo posto lex giocatore di Livorno e Milano, Zan Tabak che viene dal Sopot.

PAOLO BARTEZZAGHI CREMONA

Milano vince facilmente a Cremona come sarebbe stato prevedibile a settembre e molto meno pronosticabile visti i precedenti rovinosi con Reggio Emilia e Venezia. Ho visto fare le cose che ci interessano dice il tecnico di Milano al di l del risultato pur positivo. Anche se non possiamo far iniziare o finire il mondo se si perde o si vince. I giocatori possono prendere coscienza di cosa possono fare anche se meno naturale per loro. Difendere, ad esempio. I 19 punti di vantaggio potranno servire per guadagnare fiducia e serenit.
Passi avanti Sul campo la squa-

dellex Keith Langford e dallaltra allimprecisione di Cremona che dopo 10 ha segnato due canestri da 2 su 15 tentativi. Lunica eccezione Lance Harris che firma tutti i 9 punti su azione dei suoi nel primo quarto. Andrija Stipanovic rac-

CREMONA MILANO
(11-16, 25-31; 42-56)

59 78

VANOLI CREMONA: Johnson 7 (3/6), Jackson 8 (0/7, 2/5), Harris 15 (4/13, 1/3), Huff 2 (1/5, 0/1), Stipanovic 11 (5/8); Vitali 12 (3/5), Peric 1 (0/3), Ruini 3 (1/3 da 3), Cazzaniga. N.e.: Kotti, Belloni, Conti. All.: Caja. EA7 EMPORIO ARMANI MILANO: Cook 5 (1/1, 1/5), Langford 17 (7/10, 1/5), Hairston 15 (5/8, 1/2), Fotsis 2 (1/1, 0/1), Hendrix 11 (3/10); Giachetti 4 (1/1), Stipcevic 12 (3/5 da 3), Chiotti 2 (1/2), Melli 2 (0/3, 0/1), Basile 8 (1/2, 2/4). N.e.: Riva. All.: Scariolo. ARBITRI: Taurino, Paternic, Mazzoni. NOTE - T.l.: Cre 15/20, Mil 14/18. Rimb.: Cre 37 (Stipanovic 15), Mil 38 (Hendrix 10). Ass.: Cre 2 (Vitali e Jackson 1), Mil 9 (Cook 4). Progr.: 5 4-6, 15 18-25, 25 31-43, 35 52-72. Tecnico: Peric 1257" (16-21), Hendrix 1611" (18-28), Scariolo 2833" (37-53), panchina Cremona 3309" (50-64), Cook 3510" (54-74). Nessun uscito per 5 falli. Spett. 2800.

coglie 4 rimbalzi offensivi nei primi 7 in campo, 10 alla fine su 15. Come Alessandro Gentile, Ioannis Bourousis non neanche in panchina per linfortunio al ginocchio sinistro. Spero possa giocare qualche minuto gioved in Eurolega, dice Scariolo. Al posto del greco, c Richard Hendrix che al primo impatto d ancora limpressione di essere appena arrivato. Dallaltra parte manca Tuukka Kotti, solo in panchina. Prima di giocare un terzo quarto finalmente degno (9 punti e 5 rimbalzi ma contro Cazzaniga), Hendrix lasciava i rimbalzi a Stipanovic, non bloccava in modo efficace, non segnava. A met del secondo parziale, ha preso anche un tecnico per proteste che contribuisce al recupero di Cremona finita a -10 al 16 (18-28).
Sbloccare Ha fatto una buona partita a rimbalzo e in difesa dice invece Scariolo deve sbloccarsi in attacco anche se non per questo che lo abbiamo preso. In attacco, contro una Cremona intimidita fi-

SUL SITO
Keith Langford, 29 anni: stato lanciato in Europa nel 2006 da Cremona CIAM

EA7 senza Gentile e Bourousis: Spero possa giocare qualche minuto gioved
sicamente, bastano il talento di Langford e di Hairston, e le triple di Stipanovic. Ancora allintervallo, Milano avanti di 6 con gli avversari che segnano solo il 23% dei tentativi. La difesa dellOlimpia in cresci-

dra di Sergio Scariolo dimostra di aver fatto qualche passo in avanti, senza essere diventata scintillante. Infatti gi il primo vantaggio di Milano, il +8 dopo poco pi di 6, da attribuire da una parte allavvio di sostanziale immarcabile

ta ma non guarita. Sempre con i lampi di Langford e Hairston arriva il +18 nel terzo parziale che permette a Milano di amministrare una partita inspiegabilmente nervosa: 5 falli tecnici, la maggior parte a risultato acquisito. Abbiamo subito la loro fisicit importante dice lex Attilio Caja tirando con basse percentuali e non trovando spazio per le triple. Solo due assist per Cremona dove il migliore un altro ex, Luca Vitali.
RIPRODUZIONE RISERVATA

All Star: votate gli stranieri Biglietti online


Potete votare la squadra degli stranieri per l'All Star game del 16 dicembre a Biella contro la Nazionale italiana (ore 17.15) sul nostro sito internet www.allstargameitalia.com. Dopo i primi voti, il quintetto Travis Diener, Gibson, Robinson, Tyus e Dunston. I biglietti sono gi in vendita online sul circuito ticketone.it.

30

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 20 NOVEMBRE 2012

TENNIS LA SECONDA COPPA DEI CECHI

Da Drobny a Stepanek Il miracolo in Davis arriva da lontano


A Praga spettacolo di un tennis che quasi non c pi. Leroe Radek: Ho lavorato tanto per vivere un sogno col mio Paese

DAL NOSTRO INVIATO

VINCENZO MARTUCCI twitter@vincemartucci PRAGA (R.Cec)

Linsostenibile leggerezza del tennis ceco rinnova la sua magia: dai grandi mancini Jaroslav Drobny e Martina Navratilova ad Hana Mandlikova, da Jana Novotna a Radek Stepanek, che ha appena vinto la coppa Davis, 11 giorni prima di compiere 34 anni illuminando in due giorni contro la Spagna tutta una carriera (pi anziano re di Coppa da 38 anni). Artisti capaci di accarezzare e domare la pallina da tennis, di vivere ogni colpo e tramutarlo in applauso. Gli schemi, certo, ci sono, ma sono reinterpretati ogni volta, non sono certo picchiare la palla. Anzi, la conclusione a rete, alla vole, l dove ti porta il cuore del tennis, che una volta, nella racchetta, era piccolo cos e ora invece talmente grande che, come la colpisci, la palla va di l del net.
Filone Molti, nellapplaudire i colpi vincenti e la resistenza dello stupefacente Stepanek, in campo per tre giorni e poi ancora fenomenale sul 2-2 decisivo contro toro scatenato Almagro, hanno strabuzzato gli occhi. Ricordando laltra Davis vinta con qualche aiutino, allora arbitrale, nell80, sempre a Praga, dallallora Cecoslovacchia, con due rimonte da 0-2 di Smid (su Panatta) e di Lendl-Smid (su Bertolucci-Panatta). Molti hanno discusso sul presunto errore di capitan Corretja che ha bocciato Feliciano Lopez, su un campo cos veloce. I pi si sono semplicemente beati di un tennis che non c pi e di emozioni sempre uniche in questa Davis che come una bella donna, intramontabile. O come il talento ceco nel tennis: dal professor Drobny degli anni 50 - primo trasfuga dal regime comunista -, ex numero 1 del mondo, alla pi grande racchetta di sempre, la mancina Navratilova, alle deliziose Mandlikova e Novotna (campionesse di primo livello), a Helena Sukova (gran doppista). Con regolaristi di qualit come Jan Kodes, un fenomeno

del gioco moderno come Ivan Lendl, ma anche protagonisti come Petr Korda, dagli anni 70 fino ai top ten Tomas Berdych e Petra Kvitova dei giorni nostri. Nel nome dei padri. Che sono gli eroi di cui parlava Stepanek domenica sera elogiando Lendl e compagni, ma anche i parenti stretti, pap Drobny (ex custode del circolo) ad atleti, come nonna Navratilova (Agnes Semanska), mamma Olga e pap Jiri Lendl, mamma Vera Sukova, pap Vilem Mandlik (corridore olimpico). Vale anche per Radek, figlio di Vlastimil, che racconta: Da piccolo, avevo due opzioni, o andare al campo dove lui insegnava o in biblioteca con mamma. Pap mi ha insegnato tutto. A mamma dicevo sempre che avrei letto, ma mi si chiudevano gli occhi. Sai, dopo lallenamento ....

Dalla classe del mancino Anni 50 fino alle magie di Navratilova e Lendl
Doppio Un altro segreto dei ce-

Tomas Berdych 27 anni e, in primo piano, Radek Stepanek 34 anni a giorni: la sua vittoria contro Almagro stata decisiva per il successo AFP

Vittorie della R. Ceca in Davis: nel 1980 Lendl e Smid piegano l'Italia 4-1, nel 2012 Berdych e Stepanek contro la Spagna 3-2

Vittorie ceche in Fed Cup: 75 Navratilova, nel 1983,84 e 85 con Mandlikova e Sukova, 88 con Sukova, 2011 e 12 Kvitova.

I tennisti cechi vittoriosi nei tornei Slam: 8 vittorie per Ivan Lendl, 3 per Jaroslav Drobny e Jan Kodes, una per Petr Korda.

Tenniste ceche vittoriose negli slam: 18 vittorie di Navratilova, 5 per Mandlikova e 1 per Jana Novotna (lu.mar)

chi la palestra-terra rossa, quindi colpi puliti e spesso doppio per completare il repertorio. Come Stepanek che si trasforma in singolarista solo dal 2004, con laiuto di Korda, arriva anche al numero 8 del mondo nel 2006, ma non eccelle davvero mai, anche se vince 5 tornei, lunico acuto ad altissimo livello lo fa questanno vincendo gli Australian Open di doppio. Quando il gioco si fa duro, lui cede, fiero della diversit: Il tennis cos grande unico perch ogni corpo ha il proprio linguaggio, e ogni partita e ogni settimana sono differenti. Io sono di una generazione pi creativa: devo costruire i punti e distruggere quelli dellavversario. E mi adatto alle situazioni. Ma certo ho dovuto lavorare sul fisico per competere con questi grandi atleti. E finalmente vivere questo sogno insieme a tutto il mio paese. Magico.
RIPRODUZIONE RISERVATA

BOXE LOMICIDIO DEL TRICOLORE YOUTH A GROTTAGLIE

Marinelli steso dalla vita sbagliata


Nonostante laiuto dei genitori e del maestro Cupri, Alessio non ha saputo battere i demoni
DAL NOSTRO INVIATO

ti allo spaccio di droga).


Il ring della vita Alessio uscito

Caso subito risolto

GIUSEPPE CALVI GROTTAGLIE (Taranto)

I fiori bagnati dalla pioggia, accanto alla scritta Ciao campione, con le firme dei suoi amici Vito, Antonio, Michele e Alessio. Hanno voluto lasciare sulla piazza Principe di Piemonte lultimo messaggio per Alessio Marinelli, 19 anni, campione italiano di pugilato, freddato sabato sera proprio l da sette colpi di pistola esplosi da distanza ravvicinata. Per lomicidio, ieri stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria Vincenzo Venza, 37 anni, pregiudicato, anche lui di Grottaglie, che si costituito, confessando di avere ucciso per vendetta (pochi giorni prima Marinelli, con altri, avrebbe sparato con un fucile contro lauto di Venza, probabile rivale in presunti affari lega-

sconfitto dal ring della vita, perdendo lincontro pi difficile, combattuto da anni lontano da chi gli voleva bene e cercava di allontanarlo dalla strada pi pericolosa. Dal carcere, perch condannato per rapina, alle comunit di recupero per minorenni: Marinelli si era messo, giovanissimo, in viaggio verso un futuro rischioso. Pap Pietro, sottufficiale in Marina (anchegli con la passione per la boxe), mamma Maria Antonietta, che sino a poco tempo fa gestiva un ristorante, e la sorella Ramona, 17 anni, promessa del pugilato, gli riservavano le coccole di una sana famiglia, sempre pronta ad affiancare quel fuoriclasse che riempiva la casa di medaglie e paure. Mai i genitori lasciavano che Alessio, gi patentato, si mettesse alla guida dellauto per spostarsi da Grottaglie a Taranto, quartiere Paolo VI, nella palestra della Masseria Vaccarella, l dove sarebbe potuta sbocciare laltra vita di un ragazzo difficile.
Un maestro distrutto Perch lo

niamo, Alessio sarebbe felice di vederci tutti qui..., cos Salvatore sprona i suoi allievi. Esibisce il libretto del pugile pi forte: Marinelli, matricola 36154, dal 2008 sul quadrato per dare spettacolo. Anchio mi sento un po sconfitto, la morte di Marinelli mi rende pi povero nello spirito dice il maestro . Lho aiutato, ho provato a farlo aprire nel dialogo con me, anche quando dormivamo nella stessa camera dalbergo, alla vigilia degli incontri. Ma Alessio mi respingeva, ogni volta che osavo parlargli della sua vita. "Maestro, parliamo solo di pugilato, se mi vuoi bene": parole che pesavano come un montante destro, la sua specialit. Grande pugile, lanno prossimo lavrei portato tra i professionisti.
Fisico da modello Il bisnonno di Marinelli, Pasquale Fasciano, era alto 215 centimetri. Faceva lattore, anche in un film con Carnera, dice Cupri. Grazia, la moglie del maestro, spingeva Alessio sulla strada della moda: Sei un angelo dagli occhi azzurri, devi fare il modello: altro che pugilato!. Bello e impossibile, Marinelli uscito dal ring proprio quando il momento pi difficile sembrava ormai alle spalle. Purtroppo, per, quella in palestra era solo la parte pi bella della sua vita.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il killer si costituito ieri E una vendetta per droga


Vincenzo Venza (nella foto segnaletica qui sopra), 37 anni di Grottaglie, pregiudicato, stato sottoposto a fermo di polizia: si costituito, confessando di avere ucciso per vendetta. Sullo sfondo lo spaccio di droga. ANSA.

strumento per la redenzione sociale. E Alessio non ce lha fatta. Salvatore Cupri, 57 anni, un passato di discreto boxer, il suo maestro, alla guida della Polisportiva Vivere Solidale. Appena tornato dalla camera mortuaria dellospedale Santissima Annunziata di Taranto, listruttore riceve anche la telefonata del presidente federale Franco Falcinelli. E quelle di tanti atleti, che chiedono se la palestra sar regolarmente aperta in serata.
In palestra S, ragazzi: ci alle-

sport diventa, talvolta, uno

Alessio Marinelli, 19 anni, di Grottaglie (in foto col maestro Salvatore Cupri), tricolore youth 81 kg a Grosseto 2011. A giugno, per il Guanto doro a Firenze, battuto in semifinale da Gena. Debutt il 9 marzo 2008 negli school boys

MARTED 20 NOVEMBRE 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

31

PALLAVOLO IL CASO DEL MOMENTO

Polemica
Juantorena-Italia Si pu fare o no?
Berruto: Convocazioni? Ne parleremo pi avanti. Ma dividiamo i ruoli: Nazionale e club
Uno striscione apparso al PalaTrento. Questo ha innescato la risposta di Travica sul Blog di Panorama
GIAN LUCA PASINI twitter@GianLucaPasini

Striscioni, cori, fischi, social network... Il big match Trento e Macerata ha unappendice estesa su internet non ha il ramoscello dulivo nel tweet. Il volley diverso dagli altri sport: ma il caso Juantorena esplode e deflagra. Grazie alla coreografia che fa da contorno a Trento-Macerata. Poco buonismo, molte sensazioni sulla pelle (vere). Senn ieri - di buon ora - Dragan Travica non avrebbe deciso di rispondere (sul blog che cura per Panorama) a uno stendardo che ha visto domenica al palasport. Argomento spinoso e difficile da districare. Ma la Nazionale che ha vinto il bronzo olimpico come sta in questa situazione? Soffre? Che pensa il ct Mauro Berruto di tutto questo? Non sono preoccupato, ma il clima che si creato non mi piace. Sono sincero. Fino a ora lItalia ha avuto una grande accoglienza ovunque abbia giocato: da Nord a Sud. La Nazionale unica non quella di Trento o quella di Macerata (o quella di Barletta). Si sono confusi i piani: non dico che quello di club sia inferiore a quello dellItalia o viceversa, dico solo che sono diversi. Due cose distinte. E importante capire

Club e Nazionale non sono sullo stesso livello. E importante che si capisca bene

MAURO BERRUTO ct dellItalia maschile di volley

mento non si possono fare convocazioni. Siamo abbastanza lontani dallattivit internazionale. Di pi conosceremo avversari e formula della World League solo pi avanti. Quindi c tempo per prendere decisioni. Ma Juantorena potrebbe essere nella lista e lui non uno qualsiasi. Prima che venga inserito - continua Berruto necessario che mi dia determinate garanzie sulla disponibilit nei confronti della Nazionale. Lui come gli altri. Senza questo - diciamo cos - preambolo di cosa stiamo parlando?. Questa situazione ha creato una serie di tensioni continua il ct molto prima che questa ipotesi diventasse realt.
Preoccupato? Onestamente

Taccuino
CHAMPIONS LEAGUE

Cuneo col Resovia


(g.sca. a.a.) Per la 4 settimana di Champions Cuneo alle 20.30 (SportItalia 2) che ospita i polacchi del Resovia. Wijsmans a riposo precauzionale, gioca Antonov. Domani Trento a casa del Kedzierzyn (Pol) e Macerata in casa con lUnterhaching (Ger). Domani anche Villa (a Prostejov) e Urbino (a Schwerin). Busto gioved col Mulhouse. UOMINI Girone B Novosibirsk (Rus)-Ceske Budejovice (R.Ceca). Girone F Maaseik (Bel)-Smirne (Tur). Girone G: Cuneo-Rzeszow (Pol). Classifica: Cuneo 9; Rzeszow 6; Sete 3; Zalau 0 DONNE Girone C Bucarest (Rom)-Galatasaray (Tur). Girone D Dabrowa G. (Pol)-Azerrail (Aze). Gir.F Belgrado (Ser)-Mosca (Rus).

la differenza e che uno - nel pacchetto maglia azzurra - ha anche queste considerazioni da tenere presente. Un giocatore non solo lazzurro di Macerata (o di Trento o di Canicatt). E azzurro. Rappresenta lItalia, ha anche un altro ruolo...). Rappresenta tutti... Non pu essere diversamente. E stato cos finora e voglio che continui su questo strada - aggiunge Berruto . Avere indossato la maglia azzurra costituisce una responsabilit in pi, avere vinto con essa una medaglia olimpica unaggiunta. Bisogna capirlo....
Convocazioni In questo mo-

no. La Nazionale dalla medaglia dargento europea in poi ha avuto una grande considerazione. Quella so che rester: ci sar laffetto in qualsiasi palazzo giocheremo. Ma lei chiamerebbe Juantorena? Vedremo il prossimo anno. La Nazionale uguale per tutti, comporta una serie di regole. Chiunque venga. Ed normale che io debba chiamare coloro penso mi facciano migliorare il tasso della squadra.... Al di l delle polemiche si apre uno spiraglio per vedere Osmany con la maglia azzurra?
Ivan Zaytsev e fidanzata: pi volte citati anche nei coretti dei tifosi TARANTINI
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL 5 DICEMBRE

Cardullo sar operata


(m.l.) Paola Cardullo si sottoporr il 5 dicembre a un intervento alla caviglia destra (osteonecrosi di quarto livello). La cura consiste in un trapianto di cellule staminali. Tra 6 mesi e un anno per il recupero. IN PALLEGGIO (f.c.) E il 24enne argentino Maximiliano Cavanna il nuovo palleggiatore del Brolo. DIMISSIONI (f.c.) Si separano le strade fra il coach Iannarella e Sala Consilina (A-2 donne).

SCHERMA IL CAMPIONE DEL MONDO 2011

Il dramma di Pizzo: Rischio la carriera


Non ho garanzie, ma devo operarmi ancora, non riesco pi ad allenarmi E mi devo pagare il viaggio
MARISA POLI

s e non me la prendo con nessuno. Ma non posso andare avanti in questo modo. Non mi interessa arrivare quinto, voglio potermi allenare con continuit, cos dopo un nuovo consulto a Savona ho capito che era la decisione giusta. Se torner o no dipender da come andranno la convalescenza e la fisioterapia.
Amarezza Pizzo era tornato a

Ricaduta La decisione di tornare a operarsi arrivata dopo tre mesi di controlli, ripensamenti. Gi poche ore dopo la gara olimpica ho avvertito i primi fastidi, pensavo che con il riposo sarebbe passato, invece pian piano sono cresciuti. Sono stato fermo un mese e la mano si gonfiata di nuovo,

ha cominciato a far male anche quando non impugnavo la spada, non potevo pensare di affrontare unaltra stagione cos. Ho gi superato un tumore al cervello, sono abituato a dimostrare di poter risorgere dai momenti difficili, mi piacciono le sfide e il mio obiettivo ora difendere il titolo mon-

diale nellagosto 2013 a Budapest. E un pensiero che mi aiuter a superare nel migliore dei modi la lunga riabilitazione. Lintervento sar comunque pi complicato che nel marzo scorso. Con anestesia generale, una fibrosi connettivale cordoniforme del dito medio, lo aspettano dai 60 ai 90

giorni di inattivit totale. E la ripresa, dopo, dovr essere lenta e graduale. Mi hanno detto che ci vorranno sei mesi per tornare in pedana, se tutto andr bene. Non ho garanzie, nessuno me le pu dare, ma non avrei potuto andare avanti cos.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Un altro intervento, sei mesi di stop e nessuna garanzia di poter tornare in pedana. Il campione del mondo di spada Paolo Pizzo sar operato domani al centro di Chirurgia della mano dellOspedale San Paolo di Savona dallequipe del dottor Giorgio Novara, lo stesso che poco meso di otto mesi fa era intervenuto per risolvere i danni di uninfiammazione al tendine del dito medio. Forse il fatto di aver leggermente forzato i tempi in vista di Londra ha influito su questa ricaduta, successo e non mi resta che affrontare questennesima sfida della mia carriera e affidarmi ai medici - spiega il ventinovenne catanese, doro nellottobre 2011 sulle pedane di casa . E andata co-

gareggiare in Coppa del Mondo due mesi dopo lintervento del 28 marzo scorso. Ma stata una stagione da incubo racconta , in cui mi sono sempre trovato con il dolore, ho fatto gare con le infiltrazioni, con la mano anestetizzata tanto da non avere sensibilit nelle dita, non lo auguro a nessuno. Con doppia amarezza: Che un campione del mondo in carica debba pagarsi di tasca propria e organizzarsi una trasferta nella quale rischia la carriera lo ritengo un brutto segnale per chi comincia uno sport come la scherma. Questo un periodo di crisi e questo sotto gli occhi di tutti, ma in Italia certe differenze tra calcio e "altri sport" restano abissali, in questo caso purtroppo per me.

AMMESSA AL CORSO DI TECNICHE ORTOPEDICHE

La Errigo torna allUniversit: a Roma Ma ora di programmare per Rio


Scherma e non solo. Arianna Errigo comincia la nuova carriera di studentessa universitaria. In attesa di sapere se il suo maestro, Giovanni Bortolaso, torner in Italia dopo i sei mesi a Tauber, la 24enne di Monza stata ammessa (dopo il test di inizio anno) al Corso triennale di tecniche ortopediche allUniversit di Tor Vergata a Roma. Sono contenta - dice la vicecampionessa olimpica individuale e oro a squadre a Londra , la mia scelta se non fosse andata con la scherma era di studiare design, ma mi piaceva lidea di trovare una specializzazione legata allo sport,

Paolo Pizzo, 29 anni, oro nella spada ai Mondiali di Catania 2011 MINOZZI

una scelta in pi per il futuro. Gi ripreso lallenamento. La prossima settimana c il primo collegiale, il momento giusto per fare chiarezza sul ritorno o meno di Giovanni. Mancano 4 anni a Rio, ma si programma da adesso.

32

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 20 NOVEMBRE 2012

NUOTO PRESENTATO DAL NUOVO CLUB

Io e Fede in piedi alle 6 per allenarci


Magnini: Lucas, un tecnico duro che incanta Con lui, io e la Pellegrini siamo tranquilli
STEFANO ARCOBELLI MILANO

e vincere, ora non sono i contratti ma la passione in pi che ci metto.


Una scelta di fede e con Fede?

A Verona stiamo bene, ormai la mia seconda casa. Ho cambiato tutto, dallallenatore Lucas al preparatore Giunta al fisioterapista Morelli, anche il nutrizionista, Guido Porcellini, che si occupa di Alte prestazioni sportive. A Narbonne, stato uno shock alzarsi alle 6, nuotare al freddo alle 7 allaperto e a delfino, stato un approccio nuovo. Ma con Lucas vedo un ambiente pi rilassato, anche se Leveaux mi ha dato 10" in un 2000, ci si sorride, e il rispetto si guadagna col sorriso. In Italia forse viviamo il nuoto in modo pi angosciante. Certo, Narbonne un posto difficile, ma se serve io e Fede faremo ogni sacrificio.
Lei e la Pellegrini vi state costruendo un ambiente vostro.

Magnini alla milanese. Com strano, tutto solo, Filo senza Federica, rimasta a Verona e per la quale s trasferito a Verona, Filo ha cambiato tutto, compresa la societ, Sport Management-Team Lombardia, che ambiziosa e sfider lAniene della Pellegrini per lo scudetto del nuoto. I riflettori su Magno si riaccendono alla Provincia di Milano: atmosfera rilassata rispetto ai giorni infuocati di Londra, per lex padrone mondiale dei 100 sl.
Gi, rifarebbe quelle polemiche sulla preparazione sbagliata dopo il suo flop ai Giochi?

Non rinnego niente, come nella mia vita non cambierei nulla. Accetto le cose belle e brutte. Quei commenti fatti 15 secondi dopo la mia ultima gara olimpica, li farei solo una settimana dopo, alla luce del putiferio scoppiato. A mente fredda non pensavo a quelle reazioni, ma non volevo che finisse in

quel modo: mi sono riguardato e sono rimasto allibito, ma le mie frasi non volevano essere distruttive, bens costruttive. Ho imparato che certe valutazioni, corrette, vanno fatte al momento giusto. Anche con i quinti posti di Fede, Paltrinieri e della Bianchi la spedizione azzurra non si salvata. Ma lasciamoci alle spalle lOlimpiade che doveva andare in modo diverso: ormai ho solo voglia di ricominciare e di rifarmi.
A 30 anni, come si fa a pensare ai Giochi 2016? Non teme che
OFFRESI a privati come autista, cuoco cameriere. Sabato, domenica o serale. 392.30.35.628.

Filippo Magnini, 30 anni, pesarese, campione del mondo dei 100 sl nel 2005 e 2007, anche tricampione europeo e campione italiano e primatista italiano dei 100 sl (48"04). A fianco, Federica Pellegrini, 24 anni BOZZANI

tanta fatica come quella di Rosolino, non serva a granch?

Voglio pensare anno per anno, nel 2013 ci sono i Mondiali di Barcellona, dovr qualificarmi. Certo, mi vien da ridere che quando si parla di velocit non si parli pi di Magnini, quando in finale di staffetta ai Giochi ci siamo arrivati grazie a me; s, io penso il contrario: c ancora bisogno di me.
In che modo?

LA CURIOSITA

Benatti nel trailer di Diabolik


(al.f.) Lorenzo Benatti, modenese dellAniene, il protagonista del trailer (f.Bozzani) della serie tv di Diabolik a 50 anni dalla creazione del fumetto (i 13 episodi da 50 saranno tramessi da Sky Cinema). Al secondo provino ho convinto la produzione. Non conosco bene il cinema anche se avevo gi recitato in "Come un delfino" con Bova. La recitazione mi affascina, dura: per il trailer un mese di prove e 2 di riprese.

La scelta di seguire Fede a Verona stato un atto voluto, cos come la scelta diversa di Lucas penso sia la scelta giusta perch sta portando nuove cose nel mio bagaglio. Philippe un duro, la sua rigidit positiva: ti incanta e non riesci neanche a ribellarti. Io e Fede siamo stati tranquilli. Stare al suo fianco per me unaggiunta piacevole al lavoro, nei nostri progetti c tanto nuoto.
Aumenter il dualismo con Dotto?

Mi sono rimesso in gioco, ho ancora tanta voglia nella testa; una volta era facile gareggiare

Io in acqua sono sempre stato competitivo con chiunque, sono un agonista di testa, poi sono amico di Luca, di Santucci con i quali dobbiamo ricomporre la squadra cha ha sfiorato la medaglia ai Mondiali 2011. Mi sento di poter aiutare i tanti giovani, e resto il velocista da battere.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Gli annunci si ricevono tutti i giorni su:

www.piccoliannunci.rcs.it agenzia.solferino@rcs.it
oppure nei giorni feriali presso lagenzia:

LOMAZZO 52 nuova costruzione, finiture pregiate, ultime esclusive abitazioni. Box. www.52greenway.it CE: B - IPE: 42,7 kWh/mqa. Tel. 02.34.59.29.72. SANTA GIUSTINA settecentesca corte recentemente ristrutturata, nuovo bilocale, giardino ogni comfort euro 191.500 CE: D - IPE: 111,1 kWh/mqa 02.66.20.76.46.

COPPIA impiegati refereziati cerca appartamento bilocale / trilocale in Milano zona servita. 02.67.47.96.25

Milano Via Solferino, 22


tel.02/6282.7555 - 02/6282.7422, fax 02/6552.436
Si precisa che ai sensi dellArt. 1, Legge 903 del 9/12/1977 le inserzioni di ricerca di personale inserite in queste pagine devono sempre intendersi rivolte ad entrambi i sessi ed in osservanza della Legge sulla privacy (L.196/03).

AZIENDA milanese seleziona 6 giovani ambosessi da inserire nel proprio organico per gestione clienti. Full-time. tel. 02.53.78.65

DIRETTORE amministrativo finanziario, gestione personale, pluriennale esperienza media azienda commerciale import/export. 349.47.45.424

CERNUSCO SUL NAVIGLIO appartamento in villa 3 locali pi servizi taverna giardino esclusivo box Euro 350.000,00. Ag.immobiliare 02.78.19.63 - 334.39.52.196 CE: G - IPE 82,48 kwh \ mq. MILANO: Agrate villa mq. 400 capannone mq. 500, vendo: euro 750.000 / affitto: 70.000/anno - CE: G - IPE: 175 Kwh/Mqa. 02.33.90.144. MONZA centro, appartamento 175 mq. ristrutturato, climatizzato, terzo piano, tripla esposizione, box. CE: F IPE: 157,4 kWh/mqa. 335.60.95.791 VILLA DI SERIO (BG), prestigiosa villa unifamiliare, ampia autorimessa, giardino, piscina. Prezzo interessante. CE: G - IPE: 213,8 kWh/mqa 02.88.08.31. ACQUISTIAMO conto terzi appartamenti / negozi varie metrature in Milano citt. Business Services 02.29.51.80.14 SOCIET d'investimento internazionale acquista direttamente appartamenti e stabili in Milano. 02.46.27.03.

JUAN LES PINS Anteprima, nuova realizzazione, posizione tranquilla 400 metri spiagge. Altre proposte su www.gillicasavacanze.com Gilli 335.64.62.192. MENTONE affare! Bilocali nuovi da 52.000 Euro + rata mutuo compensabile da affitto italgestgroup.com 0184.05.55.50 VALLE Vigezzo - Santa Maria Maggiore. In localit turistica impresa vende bilocali ristrutturati. Prezzo Interessante 0324.24.03.73 338.73.07.196

MM DERGANO box singoli/doppi, ultime disponibilit. Da 25.000,00 euro. 02.88.08.31. Immobile privo di riscaldamento non soggetto all'obbligo di certificazione energetica. PALAZZINA uffici mq 480 indipendente, seminterrato mq 500 ottimo stato, adiacenti passante ferroviario stazione Bovisa, affittansi. CE: G/F - IPE 75,01 kWh/mqa - IPE: 59,52 kWh/ mqa. Telefonare: 02.64.80.819 REPUBBLICA /Vittorio Veneto affittasi uffici 500 mq/1000 mq ingresso indipendente, posti auto. CE: F - IPE: 61,21 kWh/mca 02.88.08.31. REPUBBLICA contesto signorile, vendesi negozi ristrutturati, abbinabili ampi sottonegozi. Carico/scarico. CE: G - IPE: 70,2 kWh/mca 02.67.07.53.08 VIA FARINI adiacenze affittasi negozio da ristrutturare 150 mq due vetrine su strada e canna fumaria. CE: G - IPE: 75,82 kWh/mc anno 02.88.08.31.

compriamo contanti, supervalutazione gioielli antichi, moderni, orologi, oro, diamanti. Sabotino 14 Milano. 02.58.30.40.26.

PUNTO D'ORO

automobili e fuoristrada, qualsiasi cilindrata, pagamento contanti. Autogiolli, Milano. 02.89504133 - 02.89511114.

ACQUISTIAMO

GEOMETRA , responsabile cantiere, inglese - francese, trasfertista, edilizia infrastrutture - impianti industriali, Milano. 339.88.01.433 IMPIEGATO tecnico commerciale in lista mobilit, conoscenza Sap valuta offerte Milano, nord Milano. 338.43.16.574 MOBILIT ragioniere 50enne, amministrazione, economato, contabilit, clienti, fornitori, credito, bozza bilancio. 02.57.40.24.13. MERCATI ESTERI esperto internazionalizzazione imprese e sviluppo mercati esteri mette in contatto domanda estera con aziende italiane. 339.45.75.102

A MENDOLA Fiera attico nuovo.


Signorile edificio. Plurilocali salone/pranzo, cucina abitabile. Luminosissimo terrazzo. Valore da progetto. CE: B - IPE: 50,46 kWh/mqa. Tel. 02.48.10.19.42. ATTICO Cairoli, elegante edificio d'epoca salone doppio con patio, terrazzo vista castello, tricamere, cucina, pluriservizi, scelta capitolato. CE: C IPE: 65,85 kWh/mqa. www.filcasaservice.it 02.89.09.36.75. BANDE NERE adiacenze vendesi ufficio/laboratorio 157 mq. Ideale come palestra/sala da ginnastica.CE: G IPE: 83,91 kWh/mc anno 02.88.08.31. BOCCONI /Castelbarco appartamento stile loft 102 mq nuovo, soppalcato. CE: D - IPE: 109,71 kWh/mqa 02.88.08.31. BONAPARTE prestigioso palazzo epoca restaurato, cinque locali, pluriservizi, affreschi, camini. Valore da Progetto CE: D - IPE: 104,5 kWh/mqa www.filcasaservice.it 02.89.09.31.72 - 02.88.08.31. DIOCLEZIANO adiacenze nuova costruzione, bilocale, balcone, finiture pregiate, da 195.000 euro. Box. CE: B - IPE: 44,0 kWh/mqa. Tel. 02.34.93.39.47. IERA MM Amendola, plurilocale, salone triplo, doppi servizi, guardaroba, terrazzo, box, prezzo interessante. CE: G - IPE: 314,49 kWh/ mqa. Tel. 02.48.10.19.42. FILIBERTO nuova costruzione, splendido quadrilocale, tripli servizi, terrazzi, piano alto, luminosissimo, scelta capitolato, possibilita ampi box. Euro/ mq 5.800. CE: A - IPE: 28,5 kWh/ mqa. Tel. 02.34.93.16.65. www.filcasaservice.it

Spettacoli

commerciale 33 anni consolidata esperienza creazione e gestione reti vendita, settore dettaglio, DO e GDO. Sviluppo obbiettivi e strategie commerciali, canvass, riunioni strategiche, partecipazione fiere settore, selezione prodotti, listini vendita, forecast. 346.09.14.236

RESPONSABILE

BANCHE multinazionali necessitano di appartamenti o uffici. Milano e provincia 02.29.52.99.43.

CAPANNONI 1000 - 2000 mq, affittansi Samarate (Va), vicinanze Malpensa, uso industriale, con carri ponte. CE-EPH Classe D, 32,08 Kwh/mca. Tel. 02.86.45.21.28. CARROBBIO adiacenze vendesi ufficio 149 mq, doppia esposizione. Luminoso e silenzioso. CE: F - IPE: 61,79 kWh/ mc anno 02.88.08.31. CERNUSCO SUL NAVIGLIO via Verdi affittasi uffici esposizione 250 mq ca 10 vetrine 13 posti auto ottimo canone. Ag. immobiliare 02.78.19.63 334.39.52.196, CE: G - IPE 82,48 kwh\mq. DE TOGNI /San Vittore, ufficio alta rappresentanza, ristrutturato, 230 mq. Finiture pregiate. 02.88.08.31 CE: D - IPE: 37,95 kWh/mca. LONATE POZZOLO (Va) Via Magenta, 29 nuovo capannone vendesi/affittasi, 2.680 mq. + 450 mq. uffici arredati, 2 campate h. 12 mt, 1 campata h. 8.50 mt, completo di tutti gli impianti tecnici e cabina 630 Kw, CE D, 41,26 KWh/mc. Tel. 02.86.45.21.28.

TERRENO per villette vendesi parco Adda sud. Progetto approvato. Lena tel. 0372.74.43.18.

ATTIVIT da cedere / acquistare artigianali, industriali, turistico alberghiere, commerciali, bar, aziende agricole, immobili. Ricerca soci. Business Services 02.29.51.80.14 Albergo 17 camere, cedesi attivit ben avviata. Tel. 334.88.27.921 RICEVITORIA storica, Milano centro, tutti i giochi, interessante opportunit, cedesi. Tel. 339.52.03.941.

LAGO DI GARDA

ABBANDONATI ai massaggi ayurvedici. Percorsi di bellezza scontati del 20%. Info 02.91.43.76.86. ABBATTI lo stress con massaggi olistici rilassanti. Zona Cinque Giornate - Milano. 02.54.10.21.68. ACCOGLIENTE e prestigioso centro benessere italiano massaggi olistici. Ambiente elegante. Milano 02.39.40.00.18. MANZONI elegantissimo centro benessere italiano, massaggi olistici, rilassanti. Ambiente confortevole, raffinato. 02.39.68.00.71. NUOVA apertura centro italiano, body massage, benessere per corpo. 02.49.47.47.07 - 366.42.13.395

Una nuova vetrina: prima di tutto prima di tutti!


348.08.2 8.350

Corsi Mostre

Temporary Shop
Locali Ristoranti

Milano NDI

FATTORINO autista di presidenza presso azienda, pluriennale esperienza, offresi anche portierato. 338.74.21.483. COPPIA srilankese 27/34enni regolari. Pluriennale esperienza, badante, domestica, patente B, custodia, giardinaggio, referenziati. 327.90.31.283 DOMESTICA 39enne offresi luned/venerd full time. Ventennale esperienza. 347.26.26.095, chiamare dopo le 17.

Outlet

Viaggi

Saldi Eventi

Affari! Dal 9 lug lio abbigliam al 10 settem abiti, jea ento uomo / bre do a prezzi nseria e access nna ori scontatiss Vieni a trovarci imi! . in via Fra Tel. 02 nico, 6 .11.12
.27.36

TEMPO GRA RARY SHOP OFFER TE

ACQUISTIAMO Argento, Oro, Monete, Diamanti. QUOTAZIONI:

ORO USATO: Euro 28,75/gr. ARGENTO USATO :


Euro 475,00/kg.

RISTO GIAP RANTE

GIOIELLERIA CURTINI

via Unione 6 - 02.72.02.27.36 335.64.82.765 MM Duomo-Missori

CERCHI nuove donne da incontrare? Scopri il piacere di parlare con una sconosciuta. Semplice, veloce, economico. Chiama 899.996.101 da 32 centesimi/minuto. VM18 MCI. CONTATTO piccante 899.11.14.84. Esibizioniste 899.89.79.72. Euro 1,80 min./ivato. Solo Adulti. Mediaservizi, Gobetti 54 - Arezzo. TRASGRESSIVA Amanda 899.842.473. Viziosa 899.100.073. Euro 1,80min/ivato. VM18. Futura Madama31 Torino. TROVA nuove ragazze intriganti! Se hai voglia di qualcosa di nuovo chiama 899.996.101 e troverai la donna giusta! Da 32 centesimi/minuti. VM18 MCI.

per promuovere tutto ci che ti rende Speciale!


agenzia.solferino@rcs.it agenzia.solferino@rcs.it

ACQUISTIAMO brillanti, gioielli firmati, orologi marche prestigiose, monete, argenteria. Il Cordusio 02.86.46.37.85.

Gli annunci si ricevono tutti i giorni feriali: BARI : T. 080/57.60.111, F 080/57.60.126 . BOLOGNA : T. 051/42.01.711, F 051/42.01.028 . FIRENZE : T. 055/55.23.41, F 055/55.23.42.34 . NAPOLI : T. 081/497.7711, F 081/497.7712 .

MARTED 20 NOVEMBRE 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

33

TUTTENOTIZIE & RISULTATI


Doping
Atletica
LA WADA AL LAVORO SUL NUOVO CODICE ANTIDOPING
CROSS SPAGNOLO (pe.m.) Al 29 cross Iaaf di Soria (Spa), successi del keniano Emmanuel Bett e delleritrea Nazareh Weldu. Uomini (km 10): 1. E. Bett (Ken) 3048"; 2. Mesel (Eri) 3051"; 3. Kipkoech (Ken) 3057"; 5. Lamdasem 3109"; 6. Jimenez 3115". Donne (km 8): 1. Weldu (Eri) 2836"; 2. Martin 2838"; 3. Diaz 2854". DIBABA (d.m.) Letiope Tirunesh Dibaba, olimpionica dei 10.000, ha vinto la 15 km di Nimega (Ola) davanti alla campionessa olimpica di maratona Tiki Gelana. Uomini: 1. N. Kipkemboi (Ken) 4201; 2. Komon (Ken) 4218; 3. Amlosom (Eri) 4228; 7. Tahri (Fra) 4349. Donne: 1. T. Dibaba (Eti) 4708; 2. Gelana (Eti) 4809; 3. B. Mutai (Ken) 4852. STRADA ESTERA (pe.m.) Doppia vittoria spagnola nell89 Jean Bouin a Barcellona (15.500 arrivati). Uomini (km 10): 1. Castillejo 3009". Donne (km 7): 1. Dominguez 2242".

Squalifiche da 2 a quattro anni Kenya deplorato: non indaga


PIERANGELO MOLINARO

Il premio Parma: Rossi atleta del 2012


Il 36 Premio Sport Civilt per latleta dellanno, ieri sera al Regio di Parma, stato assegnato a Jessica Rossi, oro nella fossa del tiro a volo a Londra 2012. In Emilia dopo il terremoto resta molto da fare: voglio continuare a dare il mio contributo ha detto.

La Wada, lagenzia mondiale antidoping, ha intenzione di portare da 2 a 4 anni la squalifica per atleti positivi agli steroidi anabolizzanti, lormone della crescita, gli agenti mascheranti o dediti al traffico di sostanze vietate. Attualmente in questi casi la squalifica di 2 anni per la prima violazione e vita nella seconda. Il testo del nuovo Codice Antidoping verr redatto nel prossimi mesi e sar presentato nel novembre del prossimo anno alla conferenza mondiale in programma a Johannesburg, in Sudafrica, e, se sar approvato, entrer in vigore nel 2015.
Lorientamento Lo ha rivelato

te venne gi adottata dalla Iaaf, la federazione mondiale di atletica, una decina di anni fa, che fu poi per costretta a tornare sui suoi passi in seguito alle sentenze dei tribunali civili sui ricorsi presentati dagli atleti squalificati. Fahey ha poi lanciato un allarme sui fondi alla Wada, fermi a 28 milioni di dollari annui che i governi su rifiutano di incrementare, ma questo, secondo il presidente, potrebbe mettere in crisi il sistema dei controlli.

Keniani Il presidente della Wa-

da, che si recato personalmente in Kenya, ha pure deplorato il comitato olimpico keniano per non aver fatto alcun passo avanti nellinchiesta sul doping nei centri di allenamento del paese africano attraverso medici compiacenti. Ho parlato col Ministro dello Sport, il Comitato Olimpico e la federazione di atletica: hanno promesso un intervento ma poi non hanno fatto niente. Lo scandalo scoppiato a settembre in seguito

ad uninchiesta della rete televisiva Ard realizzata da Hajo Seppelt. Seppelt dopo molti mesi trascorsi in Kenya rivel che nei centri di allenamento erano stati offerti farmaci dopanti anche ad atleti di primo livello. Accuse che trovarono conferma nella squalifica del 23enne Mathew Kisorio, ex campione africano juniores di 5000 e 10.000 metri e che vale 5846" sulla mezza maratona, prima dei Giochi di Londra.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Badminton
ZECCHINO DORO Agnese Allegrini da oggi a sabato ospite allo Zecchino doro, dalle 17 su Rai 1.

Baseball
WORLD CLASSIC (m.c.) E Panama (9-7 alla Colombia) contro Brasile la finale per ottenere il 16 pass al World Classic 2013. Il Giappone detentore perde anche Norichika Aoki e Ichiro Suzuki.

SOSPETTATO

Bocce
MONDIALE AZZURRO (c.f.) Nella finale del Mondiale di raffa a Puerto Iguazu (Arg), lItalia ha battuto i padroni di casa dopo aver superato Turchia, Venezuela, Usa, Sudafrica e Svizzera.

In Norvegia stop a un allenatore


La federazione norvegese ha annunciato ieri la sospensione dellallenatore di origine serba Petar Vukicevic, accusato di aver utilizzato prodotti dopanti con i suoi allievi (fra cui la figlia Cristina, bronzo europeo indoor dei 60 hs). Lo scandalo scoppiato dopo le rivelazioni del tabloid Dagbladet, secondo le quali Vukicevic avrebbe chiesto ad un collega sloveno, Srdjan Dhjordjevic, gi tecnico di Merlene Ottey, informazioni sugli effetti del testosterone e dellormone della crescita.

Klapwijk, 18: Urnaut, Celitans, Birarelli. Donne. 5a giornata: 27: L.Bosetti, 23: C.Bosetti, 22: Bauer, 20: Matuszkova, 19: Di Iulio.

Rugby Cooper lascia?


Si fanno insistenti le voci di un addio di Quade Cooper al rugby a 15. Il n.10 dellAustralia, fermo per infortunio a un ginocchio, a settembre aveva attaccato il c.t. Deans, definendo lambiente tossico. Ora la federazione (Aru) gli ha proposto un rinnovo a cifre pi basse rispetto a quelle di un esordiente. Cooper ha un triennale con i Reds, ma decadrebbe se non rinnovasse con la Aru. Tra le alternative la Francia, il ritorno al rugby a 13 ma anche la boxe: potrebbe esordire nel sottoprogramma dellincontro tra lamico ed ex stella All Blacks Sonny Bill Williams e il sudafricano Franois Botha, a febbraio. PERMIT TREVISO (e.sp.) In Celtic, Treviso venerd alle 19.05 a Monigo (diff. SportItalia 2 alle 22.45) sfider lUlster con tre permit players: Giusti (Padova), Galon (Mogliano) e Vilk (Calvisano). RANKING, GALLES GI Il k.o. interno con Samoa fa scivolare il Galles dal 6 all8 posto del ranking, col rischio che proprio gli isolani tolgano ai Dragoni lultima piazza utile per entrare nella seconda fascia in vista del sorteggio per il Mondiale 2015. Il ranking: 1. Nuova Zelanda 92,91; 2. Sudafrica 86,05; 3. Australia 85,94; 4. France 84,99; 5. Inghilterra 81,96; 6. (7) Argentina 79,89; 7. (8) Irlanda 79,04; 8. (6) Galles 78,95; 9. (10) Samoa 78,79; 10. (9) Scozia 77,42; 11. ITALIA 76,61; 12. Tonga 74,51.

ieri in una conferenza stampa nella sede della Wada a Montreal il presidente John Fahey che ha aggiunto: C il forte desiderio di inasprire le pene e la Wada recepisce questo orientamento. Una squalifica cos pesante supererebbe anche un altro contenzioso, quello della possibilit o meno di un atleta trovato positivo di partecipare allOlimpiade, in quanto 4 anni leverebbero automaticamente la possibilit di partecipare alledizione successiva dei Giochi. Una squalifica cos pesan-

Boxe Thunder, ora il Galles


(r.g.) Venerd a Newport (Gal), la Gran Bretagna ospita lItalia Thunder Dolce 6 Gabbana. Due i beniamini di casa, il gallo campione dEuropa, Selby e il medio Evans, vice campione a Londra e oro europeo. Due irlandesi: largento olimpico Joe Nevin nei leggeri e il massimo Joe Ward, 20 anni, campione dEuropa, oro ai Giochi Giovanili. Nei massimi il marocchino Arjaoui, battuto da Cammarelle a Londra (12-11). LItalia ha scelto il gallo Limone e il massimo Modugno, nei medi il mancino francese Tavares, nei leggeri il serbo Stankovic e il mediomassimo magiaro Szello. DEBUTTO (r.g.) A Spoleto, debutto vittorioso del superwelter Gjon Ndreca (1), origini albanesi, contro Amedeo Maurizio (0-4) per kot al terzo tempo (ferita) con Ndreca in vantaggio netto. MASSIMI LEGGERI (r.g.) A Magdeburgo (Ger) il tedesco Robin Krasniqi (39-2) ha messo ko 3 il connazionale Max Heyman (25-12-4), confermandosi sfidante ufficiale del gallese Nathan Cleverly nei massimi leggeri Wbo (25). Nei massimi, il cosentino Francesco Pianeta (28-0-1) ha impiegato meno di un round contro Dominguez (Arg, 14-2-1), ko in 2 minuti.

Mathew Kisorio (106) squalificato prima di Londra REUTERS

Slittino PERSE IN AEREO

Ippica/1 CHIUSO DAL 12 OTTOBRE DAI DIPENDENTI SENZA STIPENDIO

Rugby ITALIA A FIRENZE

Zoeggeler a Igls ma senza slitte

Napoli riapre dal 1o dicembre ma i lavoratori non lo sanno


(m.f.) Secondo Unire-Assi - di ieri un comunicato in tal senso dellente ippico - dal 1 dicembre dovrebbe riaprire lippodromo di Napoli chiuso dal 12 ottobre dai dipendenti che non ricevono lo stipendio da luglio e sono in cassa integrazione a zero ore. La Ippodromi Agnano S.p.a. ha comunicato di aver programmato gli interventi richiesti dalla Commissione inviata dallAssi, garantendo dal 1 dicembre la piena funzionalit degli impianti per lo svolgimento delle corse di trotto e di galoppo. E anche che sar garantita la continuit operativa sia delle manutenzioni ordinarie che della gestione amministrativa. In realt la situazione ha aspetti poco chiari o almeno di difettosa comunicazione tra le parti in causa. Ieri i rappresentanti dei lavoratori di Agnano hanno fatto sapere di non essere al corrente di alcuna novit che potrebbe sbloccare la situazione e che non loro intenzione riprendere a lavorare senza garanzie sugli stipendi arretrati. Tra laltro in questi giorni scade un ultimatum del sindaco De Magistris che ha intimato alla Agnano Spa di riprendere lattivit, pena la risoluzione della convenzione e un nuovo bando di gara per affidare le gestione dellimpianto che appartiene al Comune. Francesco Ruffo, segretario di Assi ha dichiarato ieri sera: Venerd ci sar la presentazione del piano annunciato dalla Ippodromi Agnano Spa, compresa la regolarizzazione dei pagamenti arretrati. Staremo a vedere.

Inno, Ricciarelli Ero emozionata

Ghiaccio
BACCHINI OK Alla 15 Merano Cup di figura, successo di Paolo Bacchini con minimi nel corto (66.16) e nel libero (137.27) per i Mondiali. Uomini. Sr. Finale: 1. Bacchini 1. (1.1.) Bacchini 203.43; 2. (2.2.) Kaska (R.Ceca) 178.95; 3. (3.3.) Berneck (Ger) 172.34; 8. (8.8.) Giacomelli 150.00; 11. Bellomo (12.11.) 123.45. Jr. Finale: 1. (1.1.) Tetar (Fra) 141.28; 2. (4.3.) Pezzoli 129.95. Donne. Sr. Finale: 1. (1.2.) Hecken (Ger) 137.75; 10. (12.5.) Bressanutti 120.75; 14. (15.14.) Lovison 102.07; 15. (14.15.) Sacchi 94.08; 16. (16.16.) Vanz 79.04. Jr. Finale: 1. (2.2.) Taleb (Fra) 124.95; 2. (3.3.) Casella 123.39; 3. (6.1.) Tagliapietra 121.43.

Sport invernali La Rupil operata Azzurri in Svezia


(g.v.) Riuscito lintervento a Verona per ridurre la frattura del mignolo destro di Silvia Rupil, causata a seguito di una caduta in allenamento. Oggi partono i due gruppi di azzurri che sabato e domenica saranno a Gallivaere per lesordio di Coppa. Oggi partono pure saltatori a combinatisti per Lillehammer guidati da Pittin.

Tennis
CIAO DULKO A 27 anni, per i problemi alla schiena o per il matrimonio con Gago, il calciatore della Roma, largentina Gisela Dulko, ex n. 1 al mondo di doppio, saluta il tennis. Con 4 titoli di singolare e 17 di doppio. SERIE A Si conclusa la fase a gironi della Serie A1 maschile. Qualificate alle semifinali lAta Battisti Trento e il Castellazzo campione dItalia in carica, che hanno chiuso al comando i gironi 1 e 2. L'Ata Battisti attende la vincente del playoff tra Cagliari e Aniene, il Castellazzo quella tra il Tennis Club Italia e Park Tennis Club (Genova). Retrocessi Sarnico e Pistoia.

Hockey ghiaccio
Katia Ricciarelli durante linno PLP

Armin Zoeggeler, 38 anni EPA

Rientrati dai test sulla nuova pista olimpica di Sochi (Rus), gli azzurri partono oggi per Igls (Aut) dove sabato inizier la Coppa del Mondo, orfana della tappa italiana dopo la chiusura di Cesana. Sul tracciato di Innsbruck 1976 gli allenamenti inizieranno domani, con un giorno di ritardo: per un problema tecnico, infatti, le slitte delle squadre pi forti sono state trasportate da Sochi a Mosca in camion e arriveranno a Innsbruck in ritardo. Si sono salvate solo le squadre piccole, che hanno potuto portare la slitta come bagaglio a mano racconta il capoallenatore azzurro Walter Plaikner. Il programma prevede venerd le qualificazioni con Andrea Votter, Sandra Robatscher e Maria Messner nel femminile , sabato alle 10 la gara donne (Gasparini) e alle 12 il doppio (Ludwig Rieder-Rastner, Hans Peter Fischnaller-Schwienbacher e Oberstolz-Gruber); domenica alle 10 il singolo con Zoeggeler, Mair, Dominik e Kevin Fischnaller ed Emanuel Rieder.

Ippica/2 OGGI A PARIGI DOPO IL CASO DEL 16 SETTEMBRE

Doping alla coca: Dettori ascoltato


Oggi Lanfranco Dettori sar sentito dai giudici di France Galop a Parigi. Il 41enne top jockey italiano stato trovato positivo (la sostanza non stata resa nota, ma quasi certo che si tratti di cocaina) a un controllo del 16 settembre scorso, quando era impegnato a Longchamp. Probabilmente Frankie sar squalificato per sei mesi. Accadde la stessa cosa nel 2006, quando il suo collega Kieren Fallon venne trovato positivo alla cocaina. Fallon ci ricasc nellagosto 2007 e venne fermato per 18 mesi in quanto recidivo. Comunque sia, molti bookmaker hanno tolto Lanfranco Dettori dal betting per il titolo di Champion jockey 2013, in attesa di notizie provenienti da Parigi. Dettori aveva gi avuto problemi con la cocaina nel 1993, quando la polizia ne trov una quantit minima all interno della sua auto.
MARLON TERZO Ieri a Parigi litaliano Marlon Om (Pietro Gubellini) giunto terzo nel Prix de Montignac (m 2700) vinto in 1.13.1 da Nahar (Bergh) davanti a Saba du Vivier.

Subito un bagno di folla per lItalia, al lavoro da ieri, tra Coverciano e il campo Padovani dove si svolto un allenamento a porte aperte, in vista del test di sabato a Firenze (ore 15) contro lAustralia. Intanto ieri ai microfoni di Rtl 102.5, Katia Ricciarelli tornata sullesecuzione dellInno di Mameli prima di Italia-Nuova Zelanda: Ero emozionatissima, immaginate 75.000 persone a cantare linno. Io lho cantato centinaia di volte davanti a capi di Stato e non ho mai sbagliato. Il maestro, quando abbiamo provato, mi aveva detto di non ascoltare i tifosi perch avrei rischiato di non seguire la banda. Ho avuto unincertezza su cosa seguire, se la banda o i tifosi, e quei due o tre secondi mi avranno probabilmente fatto dimenticare una parola, perch cera uno sfasamento musicale. La colpa non di nessuno, i tifosi devono cantare come cantano. Non canti per dimostrare di avere la voce, ma per ammirazione e rispetto per limmenso spettacolo creato.

ANTICIPO 19 (m.l.) Bolzano, da venerd a domenica in Continental Cup (Gruppo D di semifinale al Palaonda) gioca oggi lanticipo casalingo della 19 con lAlleghe (ore 20.30). Classifica: Val Pusteria 48; Alleghe 37; Renon 32; Valpellice 31; Bolzano 30; Milano 28; Asiago 25; Cortina 18; Val di Fassa 13; Pontebba 8.

Hockey pista
COPPA ITALIA (m.nan) Primo atto della finale di Coppa Italia, Viareggio-Valdagno (21, diretta Raisport 2). Veneti a caccia dellunico trofeo che manca in bacheca. Ritorno il 4/12 a Valdagno. POSTICIPO (m.nan) Stasera posticipo della 3 di serie A-1 Follonica-Forte dei Marmi (ore 20,45). Classifica: Viareggio, Valdagno, Bassano, Lodi 9; Sarzana, Forte 6; Matera, Giovinazzo, Novara 3; Breganze, Trissino, Prato, Thiene, Follonica 0.

Tennistavolo
SERIE A Uomini, cos la 2: Castel Goffredo-Perugia 4-0, Carrara-Cagliari 4-0. Classifica: Castel Goffredo e Carrara 4; Perugia e Cagliari 0. Donne, la 3: Genova-Quartu 2-4, Norbello-Sandonatese 3-3, Cagliari-Cortemaggiore 0-4. Classifica: Sandonatese e Norbello 5; Cortemaggiore 4; Quartu 3; Cagliari 1; Genova 0.

Ippica Roma: 8-16-14-11-6


8 corsa - m 1600: 1 Ninni Rod (R. Diana) 1.14.1; 2 Nat; 3 Millionaire Dany; 4 Nereidess; 5 Masaccio Spin; Tot.: 7,59; 3,15, 6,79, 1,73 (336,81). Quint: n.v. Quart: e 21.932,17. Tris: e 1.163,23. QUINT A TRIESTE Al Montebello (15.30) scegliamo Madyson de Gloria (15), Nagasaki Jet (9), Lopez Bi (4), Mozart Ban (14), Manhattan Trio (12) e Magia Ek (7). ANCHE Trotto: Milano (14.40), Ss Cosma e Damiano (14). Galoppo: Roma (14.30).

Vela
VENDEE GLOBE (r.ra.) Salgono a 5 gli skipper che hanno abbandonato il Vendee Globe (giro del mondo in solitario) dopo 9 giorni. Ieri Beyou (Maitre CoQ) si ritirato per un problema alla chiglia. La flotta si sta avvicinando allEquatore in testa Le Cleach (Banque Populaire), seguito da Gabart (Macif) e Dick (Vibrac Paprec 3) 14 Alessandro di Benedetto su Team Plastique. RECORD DI VELOCIT (r.ra.) Polverizzato il record di velocit a vela, Vestas Sailrocket 2 (unavveniristica macchina volante costruita per questo scopo) pilotato da Paul Larsen, ha fatto segnare a Walvis Bay (Namibia) sulla base di 500 metri una media di 59,38 nodi, con una punta di 63,98 nodi. Il precedente di 55,65 nodi era stato stabilito sulla stessa distanza da Rob Douglas nel 2010 con un kitesurf.

Pallavolo
TROFEO GAZZETTA (c.g.) 7 giornata: 33: Sokolov, 30: Zaytsev, 25: Parodi, Petric, 22: Buti, 21: Travica, Stokr, 20: Raphael,

34

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 20 NOVEMBRE 2012

MARTED 20 NOVEMBRE 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

35

TERZO TEMPO
GazzaFocus

LETTERE

Il presidente dellIstat Giovannini spiega le modalit dellinchiesta

TempiSupplementari
A CURA DI ALBERTO CERRUTI Fax: 0262827917. Email: acerruti@rcs.it

Come sta lo sport? Un censimento risponde


Lavoro, dimensioni, numero dei volontari in un questionario Come si difendono dalla crisi le 156mila societ del settore
VALERIO PICCIONI

Dirigenti, siate pi onesti sulle decisioni arbitrali


Gentile signor Cerruti, sono interista da una vita, abbonato da oltre 20 anni. Scommessopoli e Calciopoli hanno aumentato il mio disappunto, ma la fede rimasta intatta. Ringrazio Moratti per questi anni di successi, ma non sono daccordo con lui. E vero, il rigore era netto, ma non ci si pu attaccare a questo. Forse molti dimenticano il rigore netto non dato al Catania. Non si dovrebbe alzare la voce solo quando le cose vanno male, ci vorrebbe un po' di onest quando sono a favore. E cos difficile dire: Ci andata bene quando il rigore (netto) non viene fischiato contro?
Mario Tasca Alessandria

Lo sport d i numeri. E lo fa con il censimento Istat dedicato alle associazioni no profit, un universo per un terzo sportivo, stimato in 156mila soggetti: una potenza. Ma una potenza che soffre, che scricchiola, che avverte i morsi della crisi: per tutto questo la fotografia particolarmente attesa soprattutto dopo i dati poco incoraggianti su una pratica sportiva quasi inchiodata nella seconda parte della classifica europea (meno di un italiano su tre si muove per sport, il 21,6 per cento in maniera continuativa, il 10,6 saltuariamente, dati Istat).
Traguardo fra un mese Intanto la fotografia bisogna per scattarla. E allora ecco lappello del presidente dellIstat, Enrico Giovannini: Lultimo rilevamento del genere del 2001, ormai lontanissimo. Chiediamo a tutti di partecipare vista l'importanza delliniziativa. Non soltanto una questione di dimensione "economica", ma anche di livello delle opportunit per tutti i cittadini di partecipare all'attivit sportiva. Per ora, a poco pi di un mese dal traguardo, la scadenza fissata per il 20 dicembre, mancano all'appello in parecchi: fra le potenziali 156mila associazioni, hanno risposto in 56.160, il 36 per cento del totale. Per partecipare si pu utilizzare la procedura online o compilare il questionario cartaceo e consegnarlo agli sportelli degli uffici provinciali. Quante saranno? Giovannini viene dalle partite sui campo di pozzolana del Villaggio Olimpico a Roma e da un padre dirigente della Lazio nei lontani Anni 60. Ma il suo cammino negli anni diventato sempre pi polisportivo fra sci, tennis e un figlio velista. Insomma, varie tipologie di disciplina, proprio quelle che dovrebbero comporre la fotografia: Lobiettivo distinguere le mele e le arance, le associazioni sportive non sono uguali fra loro e hanno naturalmente esigenze diverse a seconda della

I NUMERI

32,1
per cento gli italiani che fanno sport secondo i dati 2011 dellIstat mila associazioni sportive. La stima dei soggetti verso cui si indirizza il censimento del Terzo Settore

Complimenti signor Tasca, se tutti i tifosi ragionassero come lei avremmo un calcio migliore. Premesso che il discorso vale per Moratti, ma anche per tutti gli altri dirigenti che a turno se la prendono con gli arbitri, aspetto anchio che qualcuno ammetta, con coraggiosa lealt, che l'arbitro ha favorito la propria squadra, senza ricordare i torti precedenti. Ma probabilmente torner prima l'uomo sulla Luna. Magari per installare l'ultimo modello di moviola. Se Robinho tornasse quello del primo anno, che contribu a vincere lo scudetto segnando 14 gol come Ibrahimovic e Pato, sarebbe il miglior acquisto invernale, perch il suo talento non si discute. A questo punto dipende soltanto da lui. E naturalmente da Allegri, che deve decidere se rilanciarlo dallinizio, oppure se mandarlo in campo come jolly nel corso della partita.

156

Questo Napoli come Penelope


Ho visto un Napoli versione-Penelope che fa un gran primo tempo e disfa tutto nella ripresa, al di l dei meriti del Milan che ha saputo rimontare. Con una metafora studentesca sento di paragonare il Napoli a un universitario che ha dato qualche buon/ottimo esame, ma ancora distante dalla tesi di laurea.
Pasquale Di Mattia Roma

In 14 anni (dal 1997 al 2011) la pratica sportiva in Italia cresciuta dal 26,8 al 32,1 per cento

LAPPELLO ISTAT

A
S

loro dimensione. Sar importante anche avere dei dati sul tasso di mortalit e di natalit dellassociazionismo in questo campo. Rispetto al rilevamento del 99, scontato un significativo passo avanti visto che allora si raggiunse quota 67mila (di cui 56.954 no profit). Ma la sensazione che le ultime stagioni non siano certo state favorevoli alla moltiplicazione dellassociazionismo sportivo.
Si parte da 156mila Un altro pun-

Il presidente Giovannini Invitiamo tutti a rispondere. Saranno dati preziosi per capire le opportunit del mondo dello sport e le sue dimensioni

per disciplina sportiva: qui il rilevamento sar indiretto perch si raccoglieranno delle informazioni che riguardano la gestione e l'utilizzo degli impianti. Ma come difendersi dalle informazioni fasulle, magari fornite per evitare di attirare approfondimenti da parte del fisco? Esiste naturalmente il segreto statistico e quanto alleventualit di un eccesso di autodichiarazioni, siamo in grado di escludere informazioni chiaramente incompatibili.
Primavera 2013 Un discorso a parte va fatto anche sui tempi delloperazione. Non ci sar da aspettare una vita per avere i dati. Contiamo di arrivare a fornire una prima sintesi gi nella primavera del 2013. Dunque, soltanto 3-4 mesi per digerire tutte le informazioni. Questi dati non serviranno soltanto ai politici e agli amministrativi, ma costituiscono un' occasione straordinaria per l'intero mondo associativo anche perch sar possibile una fruizione diffusa dei dati del censimento. Non sar il medagliere olimpico, ma per conoscere la salute del nostro sport forse contano addirittura di pi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

dicembre la scadenza per rispondere al questionario e partecipare al censimento

20 36

Il codice etico di Prandelli


Come al solito ho fatto le corse per cercare la Gazzetta e cosa leggo? Che Prandelli contento della sconfitta! Da che mondo mondo non c' gioia quando si perde, specialmente coi francesi. Di sicuro una brava persona, ma mi pare che si nasconda dietro a uno specchio col suo codice etico, spostando l'attenzione su questo, invece che sul fatto che non si vince niente.
Leandro Comin Rotterdam (Olanda)

per cento la percentuale di chi ha gi risposto. Sono 56mila associazioni

Al di l degli episodi, il Napoli che spreca 4 punti in casa, dopo essere stato in vantaggio con il Torino e il Milan, purtroppo le sta dando ragione. Non smetto di credere nelle grandi qualit di Mazzarri e della sua squadra, in grado di infastidire la Juve nella corsa allo scudetto, ma per essere davvero grandi bisogna avere continuit e da questo punto di vista il Napoli deve ancora crescere.

to chiave quello di alcune voci dellattivit associativo-sportivo. Nel questionario ci sono delle domande per esempio sul volontariato e sui rapporti di lavoro all'interno della societ. Ma la cifra 156mila da dove nasce? Da varie fonti amministrative che hanno composto una lista precensuaria da verificare sul campo. Il Coni ha assicurato la sua collaborazione, ma ci sono anche enti di promozione, oratori, uffici amministrativi. Particolarmente importante sar anche la divisione nel territorio delle opportunit per capire dove il tessuto associativo pi debole e dove pi forte. Pi complicata la divisione disciplina sportiva

El Shaarawy e Robinho
Il Milan deve dire grazie ancora una volta al nostro grandissimo Faraone El Shaarawy, ma se ha pareggiato a Napoli deve ringraziare anche Robinho che negli ultimi 10 minuti stato decisivo, con il passaggio del secondo gol. Se gioca cos dallinizio, domenica possiamo battere la Juventus, anche se mi spiacerebbe fare un favore all'Inter.
Mattia Asinari San Giovanni in Croce (Cremona)

E' vero che la sconfitta con la Francia la quinta in altrettante amichevoli, dopo quelle con Uruguay, Usa, Russia e Inghilterra, ma soprattutto vero che l'Italia arrivata seconda all'Europeo, oltre ogni previsione. La soddisfazione di Prandelli, dopo l'1-2 con la Francia, era legata al rendimento di alcuni giovani: da Verratti, all'esordio al posto di Pirlo, a El Shaarawy al primo gol in Nazionale. A met settimana, in pieno campionato, sempre stato difficile per qualsiasi c.t. fare bella figura. Con o senza codice etico.

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DIRETTORE RESPONSABILE ANDREA MONTI andrea.monti@gazzetta.it VICEDIRETTORE VICARIO Gianni Valenti gvalenti@gazzetta.it VICEDIRETTORI Franco Arturi farturi@gazzetta.it Stefano Cazzetta scazzetta@gazzetta.it Ruggiero Palombo rpalombo@gazzetta.it Umberto Zapelloni uzapelloni@gazzetta.it PRESIDENTE Angelo Provasoli VICE PRESIDENTI Roland Berger Giuseppe Rotelli AMMINISTRATORE DELEGATO Pietro Scott Jovane CONSIGLIERI Umberto Ambrosoli, Andrea Bonomi C., Fulvio Conti, Luca Garavoglia, Piergaetano Marchetti, Paolo Merloni, Carlo Pesenti, Giuseppe Vita DIRETTORE GENERALE Riccardo Stilli
Testata di propriet de "La Gazzetta dello Sport s.r.l." - A. Bonacossa 2012

RCS MediaGroup S.p.A. Divisione Quotidiani Sede Legale: Via A. Rizzoli, 8 - Milano Responsabile del trattamento dati (D. Lgs. 196/2003): Andrea Monti privacy.gasport@rcs.it - fax 02.62051000 COPYRIGHT RCS MEDIAGROUP S.P.A. DIVISIONE QUOTIDIANI Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo quotidiano pu essere riprodotta con mezzi grafici, meccanici, elettronici o digitali. Ogni violazione sar perseguita a norma di legge DIREZIONE, REDAZIONE E TIPOGRAFIA Via Solferino, 28 - 20121 Milano - Tel. 02.62821 DISTRIBUZIONE m-dis Distribuzione Media S.p.A. Via Cazzaniga, 19 - 20132 Milano Tel. 02.25821 - Fax 02.25825306 SERVIZIO CLIENTI Casella Postale 10601 - 20110 Milano CP Isola Tel. 02.63798511 - email: gazzetta.it@rcsdigital.it PUBBLICIT RCS MEDIAGROUP S.P.A. DIVISIONE PUBBLICIT Via A. Rizzoli, 8 - 20132 Milano Tel. 02.25841 - Fax 02.25846848

DIRETTORE GENERALE DIVISIONE QUOTIDIANI Alessandro Bompieri

EDIZIONI TELETRASMESSE Tipografia Divisione Quotidiani RCS MEDIAGROUP S.p.A. - Via R. Luxemburg - 20060 PESSANO CON BORNAGO (MI) - Tel. 02.95743585 S RCS PRODUZIONI S.p.A. - Via Ciamarra 351/353 - 00169 ROMA - Tel. 06.68828917 S SEPAD S.p.A. - Corso Stati Uniti, 23 - 35100 PADOVA - Tel. 049.8700073 S Editrice La Stampa SpA - Via Giordano Bruno, 84 10134 Torino S Tipografia SEDIT - Servizi Editoriali S.r.l. - Via delle Orchidee, 1 Z.I. - 70026 MODUGNO (BA) - Tel. 080.5857439 S Societ Tipografica Siciliana S.p.A. - Zona Industriale Strada 5 n. 35 95030 CATANIA - Tel. 095.591303 S Centro Stampa Unione Sarda S.p.A. - Via Omodeo - 09034 ELMAS (CA) - Tel. 070.60131 S BEA printing bvba Maanstraat 13 - 2800 - MECHELEN (Belgio) S Speedimpex USA, Inc. - 38-38 9th Street Long Island City, NY 11101, USA S CTC Coslada - Avenida de Alemania, 12 - 28820 COSLADA (MADRID) S La Nacin - Bouchard 557 - 1106 BUENOS AIRES S Taiga Grfica e Editora Ltda - Av. Dr. Alberto Jackson Byington n. 1808 - OSASCO - SO PAULO - Brasile. S Miller Distributor Limited - Miller House, Airport Way, Tarxien Road - Luqa LQA 1814 - Malta S Hellenic Distribution Agency (CY) Ltd - 208 Ioanni Kranidioti Avenue, Latsia - 1300 Nicosia - Cyprus

PREZZI DABBONAMENTO C/C Postale n. 4267 intestato a: RCS MEDIAGROUP S.P.A. DIVISIONE QUOTIDIANI ITALIA 7 numeri 6 numeri 5 numeri Anno: e 299,40 e 258,90 e 209,10 Per i prezzi degli abbonamenti allestero telefonare allUfficio Abbonamenti 02.63798520

INFO PRODOTTI COLLATERALI E PROMOZIONI Tel. 02.63798511 - email: linea.aperta@rcs.it

Testata registrata presso il tribunale di Milano n. 419 dell1 settembre 1948 ISSN 1120-5067 CERTIFICATO ADS N. 7334 DEL 14-12-2011

COLLATERALI *con Holly e Benji N. 38 e 11,19 - con War Movies N. 36 e 11,19 - con Alberto Sordi N. 47 e 11,19 con Aerei Collection N. 32 e 14,19 - con Calciatori Panini La Raccolta Completa N. 29 e 6,19 - con la Grande Storia del Giro N. 27 e 8,19 - con Lupin N. 28 e 11,19 - con Le Stelle della NBA N. 22 e 6,19 con Ferrari Racing N. 42 e 14,19 - con Adesso Fai da te N. 20 e 6,19 - con Spider-Man N. 20 e 11,19 - con Orologi Forze Armate N. 14 e 16,19 - con lUomo Tigre N. 13 e 11,19 - con Cucina Italiana N. 13 e 11,19 - con Hall of Fame N. 9 e 11,19 - con Cavalieri dello zodiaco N. 4 e 11,19 - con I love travel N. 8 e 5,19 - con Tutto il trio N. 2 e 12,19 con Max e 3,50 - con Sportweek e 2,70 PROMOZIONI ARRETRATI Richiedeteli al vostro edicolante oppure ad A.S.E. Agenzia Servizi Editoriali - Tel. 02.99049970 - c/c p. n. 36248201. Il costo di un arretrato pari al doppio del prezzo di copertina per lItalia; il triplo per lestero.

La tiratura di luned 19 novembre stata di 403.626 copie

PREZZI ALLESTERO: Albania e 2,00; Argentina $ 9,20; Austria e 2,00; Belgio e 2,00; Brasile R$ 7,00; Canada CAD 3,50; Cz Czk. 64; Cipro e 2,00; Croazia Hrk 15; Danimarca Kr. 18; Egitto e 2,00; Finlandia e 2,50; Francia e 2,00; Germania e 2,00; Grecia e 2,00; Irlanda e 2,00; Lux e 2,00; Malta e 1,85; Marocco g 2,20; Monaco P. e 2,00; Norvegia Kr. 22; Olanda e 2,00; Polonia Pln. 9,10; Portogallo/Isole e 2,00; Romania e 2,00; SK Slov. e 2,20; Slovenia e 2,00; Spagna/Isole e 2,00; Svezia Sek 28; Svizzera Fr. 3,00; Svizzera Tic. Fr. 3,00; Tunisia TD 3,50; Turchia e 2,00; Ungheria Huf. 600; UK Lg. 1,80; U.S.A. USD 4,00.

36

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 20 NOVEMBRE 2012

ALTRI MONDI

Il fatto del giorno


DI GIORGIO DELL'ARTI gda@gazzetta.it

_un nuovo giallo per il Cavaliere

LE DOPPIE PRIMARIE

Cosa nasconde il sequestro del tesoriere di Berlusconi?


Spinelli ostaggio di tre uomini per una notte: forse liberato in cambio di 8 milioni di euro e di importanti documenti sul lodo Mondadori
Berlusconi precipitato per lennesima volta in una storia tenebrosa. Un mese fa il suo ragioniere, Giuseppe Spinelli, stato sequestrato in casa sua per una notte intera da malviventi che pretendevano un riscatto e offrivano in cambio documenti a loro dire essenziali per il caso relativo al lodo Mondadori. La ricostruzione ancora piena di ambiguit e punti da chiarire. Ma i sei protagonisti del malaffare sono tutti in galera e saranno interrogati domani. Spinelli, la moglie e lavvocato Ghedini hanno gi reso testimonianza ai procuratori Boccassini e Storari.

Bersani-Renzi contestati Pdl, in corsa anche Sgarbi


Sinistra o destra, sono sempre le primarie a occupare il dibattito politico. Dentro al Pd ultimi fuochi della campagna elettorale per il voto di domenica e ultime stilettate. Pierluigi Bersani ha parlato gi da vincitore: Le priorit della prossima legislatura sono moralit e lavoro, servono investimenti e tutele sociali contro la recessione. Per ad attenderlo a Cagliari ha trovato la protesta di un gruppo di operai dellAlcoa. Pure Matteo Renzi stato contestato ieri nella sua Firenze: fuori dalla sala dove si stava svolgendo il consiglio, hanno protestato circa 200 dipendenti comunali che chiedevano di mantenere i il contratto integrativo per il 2012 sui livelli del 2011. In ogni caso, anche Renzi ha parlato di primarie: Ce la giochiamo sul filo, limportante non cedere alle provocazioni delle ultime ore. Anche Nichi Vendola s detto speranzoso di farcela: Domenica le urne sovvertiranno i pronostici. Alla voce primarie Pdl, Angelino Alfano ha invece chiarito che il modello americano appare tecnicamente impraticabile e per questo un nuovo schema organizzativo sar valutato nei prossimi giorni. Intanto fioriscono i candidati: ieri, ultimo giorno utile, si sono aggiunti ufficialmente Vittorio Sgarbi e Giorgia Meloni che sommano i loro nomi a quelli di Alfano, Santanch, Biancofiore, Galan, Crosetto, Mussolini, Samor e Cattaneo. Sulle future elezioni, ieri si sentita la voce di Napolitano: Mario Monti ha segnato la via ma il dopo lo decidono i cittadini, i Paesi amici sono comunque tranquilli sulla volont dellItalia di non discostarsi dalle riforme intraprese. Correggendo di poco il tiro rispetto a quanto dichiarato domenica, Mario Monti in Kuwait ha invece affermato che nel dopo voto ci saranno governi responsabili e faranno ancora meglio del governo dei tecnici.

I protagonisti II ragioniere Giuseppe Spinelli e gli arrestati per il suo


sequestro: in alto da sin. Francesco Leone, Alessio Maier, Pierluigi Tranquilli; in basso gli albanesi Stanko Laurenc, Stanko Ilirjan e Anuta Marjus ANSA

fino a liberatoria concessa dal Parlamento. I magistrati dovettero arretrare.

2 andato il sequestro? SpiCom


nelli ha mostrato analoga freddezza?

1 Spinelli? Chi
Giuseppe Spinelli, 71 anni, il tesoriere di Berlusconi, cio luomo che gli amministra la cassa. Il grande pubblico s reso conto della sua esistenza in margine al caso Ruby, quando s scoperto che lallora presidente del consiglio manteneva un gruppo di ragazze soprannominate dal palazzo in cui erano ospitate olgettine. Era Spinelli quello che, su istruzione del Cav, passava loro i soldi, e ieri infatti una di queste, la Barbara Guerra, se n uscita con un significativo: Povero Spinellino mio!. La potenza e la freddezza di questuomo sono emerse pienamente per quando la Procura ha tentato di perquisirgli lufficio di Milano e s sentita opporre un netto rifiuto: questo territorio della presidenza del Consiglio disse quella volta Spinelli quindi interdetto alla magistratura

Si direbbe di s. Era il 15 ottobre scorso, un luned. Quella sera Spinelli rientra a casa, a Bres-

so, dopo le dieci. Quando la moglie gli apre la porta due incappucciati gli balzano addosso, lo spingono dentro e, brandendo le pistole, costringono i coniugi a sedersi sul divano. Nella colluttazione feriscono il ragioniere e gli spaccano gli occhiali. I due pretendono che Spinelli chiami Berlusconi e si faccia dare 35 milioni di euro non solo per la sua liberazione ma anche per documenti a loro dire essenziali nella faccenda del lodo Mondadori.

mana era stato corrotto dagli uomini di Berlusconi con 400 milioni di lire, fatto che diede lavvio a unaltra causa per risarcimento alla fine della quale De Benedetti ha ottenuto dal tribunale che Berlusconi gli versasse 560 milioni. Una causa che attende ancora lultima pronuncia, quella della Cassazione.

4 sostenevano di avere I banditi


documenti utili a Berlusconi?

3 cos il lodo Mondadori? Che


Non si ricorda? laccordo tra Berlusconi e De Benedetti, favorito da Ciarrapico, che avrebbe dovuto por fine alla guerra tra i due per il controllo del gruppo Mondadori-LEspresso, a quellepoca uniti. un affare che risale a ventanni fa. Sia De Benedetti che Berlusconi ricorsero poi al tribunale per pigliarsi tutto il gruppo, e i giudici di Milano diedero ragione a De Benedetti, quelli di Roma a Berlusconi. Si venne poi a sapere che uno dei tre giudici della sentenza ro-

S, e anche la prova, secondo loro, che Fini se la intendeva coi magistrati della causa... Sia Fini che De Benedetti hanno giudicato la cosa assurda, ma intanto c questo ragioniere Spinelli che alle 7.30 del mattino del 16 ottobre telefona a Berlusconi, gli racconta del sequestro, dice che i malviventi (a questo punto tre: alle due di notte arrivato anche il capo, Francesco Leone) hanno questo materiale relativo al lodo, sostiene falsamente di aver visto un filmato assolutamente convincente eccetera eccetera. Poi chiama anche lavvocato di Berlusconi, onorevole Nicola Ghedini. Alle 9 i banditi se ne vanno, Berlusconi manda la sua scorta a prelevare i coniugi

e a portarli in luogo sicuro, poi, il pomeriggio del 17, Ghedini denuncia il fatto alla Procura di Milano. Qui si inseriscono altri due misteri: come mai la denuncia stata fatta con tanto ritardo? Come mai Berlusconi, quel 17 ottobre, ha annullato tutti gli impegni e ne aveva di importanti, doveva incontrare Monti e vedere a Bucarest quelli del Ppe? Il sospetto che quel tempo sia stato impiegato per il pagamento di un riscatto da otto milioni di euro. Per ora non ci sono prove e Ghedini nega, ma in certe intercettazioni si sentono due dei banditi che si propongono di spostare a Lugano otto milioni di euro chiusi in tre cassette di sicurezza presso il Credito Valtellinese, la Banca di Credito Cooperativo di Busto Garolfo e di Buguggiate. Sono stati ammanettati giusto in tempo.

5sono i banditi? Chi


Tre italiani e tre albanesi. Il capo Francesco Leone, barese, 51 anni, un tempo collaboratore di giustizia e poi specializzatosi in sequestri veloci, in genere a danno di direttori di banca.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Dopo verranno governi responsabili e faranno ancora meglio di me


MARIO MONTI CAPO DEL GOVERNO

MARTED 20 NOVEMBRE 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

37

ALTRI MONDI

IL BIG DEL PDL INDAGATO

La banca di Verdini dichiarata insolvente


Dichiarato lo stato di insolvenza per la Banca Credito Cooperativo Fiorentino presieduta dal coordinatore Pdl Denis

Verdini (nella foto): la procedura avvenne nel 27 marzo 2012 quando per listituto si apr la liquidazione coatta amministrativa. Nellinchiesta emerse un buco di 14 milioni. Verdini indagato con altre 54 persone per associazione a delinquere. Ora rischia laccusa di bancarotta fraudolenta.

I SOLDI ESPORTATI IN NERO

Svizzera-Italia: si va allaccordo sul Fisco


Laccordo fiscale tra lItalia e la Svizzera sui capitali esportati pi vicino: potrebbe infatti essere raggiunta lintesa sulla

tassazione dei patrimoni che impedisca una concorrenza sleale a favore dei cantoni elvetici. Lobiettivo, come conferma lambasciatore svizzero Knapp, chiudere lintesa entro il 21 dicembre per poi dare il testo a governi e parlamenti che lo devono ratificare.

Gaza, ancora raid Gli Usa in campo Tregua pi vicina


Oltre 100 palestinesi uccisi dopo solo 6 giorni La Casa Bianca tratta con Israele e con lEgitto
DANIELE VAIRA

STORICA VISITA LAMPO

I NUMERI

4 notizie
Rating declassato

Tascabili
Moodys, la Francia perde la tripla A
Lagenzia di rating Moodys ha tolto la tripla A alla Francia, degradandola ad AA1. Una decisione legata allincertezza dello scenario finanziario del Paese, risultato del deterioramento delle prospettive economiche. Intanto ieri chiusura euforica per le Borse europee sulla scia dellottimismo per un possibile accordo negli Usa volto a scongiurare il fiscal cliff (crollo fiscale legato a debito e tasse). Milano stata la piazza migliore: indice in rialzo del 3,05%, Bene Parigi (+ 2,93%), Londra (2,36%).

Obama e Aung San Suu Kyi AFP

Il dramma delle carceri Sono stati diffusi ieri i dati raccolti come ogni anno dallassociazione Antigone: lItalia resta maglia nera in Europa per la condizione degli istituti.

Raid israeliani e razzi palestinesi, le vittime (per lo pi civili), la distruzione e laccelerarsi della diplomazia internazionale in Egitto: stato questo lo scenario nel sesto giorno di conflitto lungo la Striscia di Gaza. Ieri loffensiva israeliana ha ucciso almeno dieci persone. E cos il bilancio provvisorio salito ad almeno 110 morti (tre israeliani) e oltre 800 feriti, mentre Hamas avrebbe sparato oltre 1500 razzi verso Israele. Quattro persone sono state uccise in un quartiere di Zeitun, nella citt di Gaza: fra le vittime 2 ragazze di 20 e 23 anni e un bambino di 5 anni. Altri tre palestinesi, tutti membri della stessa famiglia, sono morti quando lauto sulla quale viaggiavano stata raggiunta dai bombardamenti. Raid israeliani hanno colpito uno dei media center della citt di Gaza e almeno 4 persone sono morte, con decine di feriti nel crollo della struttura. Fra le vittime anche Ramez Harb, il leader delle brigate Al Quds, braccio armato del gruppo Jihad islamica. La situazione drammatica soprattutto per i bimbi: A Gaza manca praticamente tutto. E vedere e sentire continuamente le bombe mette a dura prova i pi piccoli che sono stremati, dicono allarmate le educatrici della Onlus Sos villaggi dei bambini. Scuole a pezzi, migliaia di edifici lesionati e decine di dispersi.
Colloqui ad oltranza Ieri conti-

Obama vede San Suu Kyi in Birmania: unicona


Una visita storica quanto breve, quella compiuta in Birmania dal neo-rieletto presidente americano Barack Obama, costretto a barcamenarsi tra gli elogi per i progressi compiuti dal governo succeduto al regime militare e gli appelli per unaccelerazione delle riforme democratiche avviate nel Paese: Bisogna fare di pi. Accolto da una folla festante nellex capitale Rangoon, linquilino della Casa Bianca, il primo in carica a mettere piede sul suolo di Myanmar (come era stata ribattezzata dalla giunta militare), ha incontrato prima il presidente Thein Sein, promotore di una serie di riforme politiche dal suo insediamento nel marzo 2011, e poi si recato nella villa sul lago dove vive la leader dellopposizione Aung San Suu Kyi (rimasta prigioniera per 15 anni) premio Nobel per la Pace e infaticabile sostenitrice della promozione dei diritti umani e delle libert fondamentali nel Paese. Linquilino della Casa Bianca lha definita licona delle democrazia. Non sono mancate le critiche di alcune organizzazioni per i diritti umani, convinte che il presidente stia dando riconoscimento allex giunta militare per un percorso appena iniziato e ancora lontano dallessere compiuto.

I detenuti Ogni 100 posti letto ci sono 140 detenuti: il tasso di sovraffollamento dunque del 142,5%

140

In aula a Milano le sorelle Ferrera

Ruby, lex "meteorina": un processo inutile Lira del pm Boccassini

I decessi Dallinizio del 2012 sono morti allinterno del carcere 93 detenuti, di ben cui 50 per suicidio

93

Un edificio colpito dai bombardamenti israeliani, ieri, a Gaza AFP

Oggi il segretario generale dellOnu Ban ki-moon incontrer i leader dei due fronti
ziano Mohamed Morsi, invitandolo a intercedere perch Hamas fermi il lancio di razzi dalla Striscia di Gaza su Israele. Obama ha telefonato anche al premier israeliano, Benjamin Netanyahu, perch cessino i raid aerei. Si sono registrati segnali positivi anche se le posizioni di Israele e Hamas rimangono distanti. In serata arrivato al Cairo il segretario generale dellOnu, Ban ki-moon, per discutere con le autori-

nuato il lavoro della diplomazia internazionale per cercare di fermare lescalation di violenza nella Striscia. Il presidente americano, Barack Obama, ha chiamato il presidente egi-

t egiziane, impegnate in una mediazione per una tregua. Oggi incontrer il presidente egiziano Mohamed Morsi e il premier Hisham Qandil. Sono previsti colloqui anche con il segretario generale delle Lega araba, Nabil el Araby e con leader palestinesi e arabi. In Israele atterrato invece il ministro degli Esteri tedesco, Guido Westerwelle per parlare con il collega israeliano, Avigdor Liebermann. Oggi visiter il premier Netanyahu e poi, a Ramallah, il presidente dellAnp, Abu Mazen. I ministri degli Affari esteri dellUnione europea hanno lanciato un appello per una fine delle ostilit, affermando che un cessate il fuoco sarebbe nellinteresse di tutti.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Le donne Dei 66.685 detenuti in Italia, le donne sono solo il 4,2%, mentre 4 su 10 hanno meno di 35 anni

4,2

Le sorelle Manuela e Marianna Ferrera, ieri in tribunale a Milano per il processo Ruby ANSA
Sono una brava ragazza e mi hanno considerato una escort, un processo assurdo. Cos Marianna Ferrera, ex meteorina per il Tg4 ieri, si rivolta al pm Ilda Boccassini, testimoniando al processo Ruby a carico di Silvio Berlusconi. Il pm Boccassini, rivolgendosi ai giudici, ha detto: Non pu permettersi di dire queste cose. La Ferrera cos come la sorella Manuela, anche lei showgirl, hanno spiegato che ricevono 2.500 euro al mese da Berlusconi.

Gli stranieri Circa un detenuto su tre di nazionalit straniera. Tra gli italiani il 26% viene dalla Campania

35%

Chiuse le indagini a Caltanissetta

Strage di via DAmelio: chiesti 7 rinvii a giudizio


La Procura di Caltanissetta ha chiuso la lindagine sulla strage di via DAmelio, che il 19 luglio 1992 cost la vita al giudice Borsellino e a 5 agenti e ha chiesto il rinvio a giudizio per sette persone. Tra loro i boss Salvatore Madonia e Vittorio Tutino e il pentito Gaspare Spatuzza, le cui dichiarazioni hanno avviato le indagini. Altri quattro pentiti sono accusati di calunnia aggravata. Chiesta larchiviazione per Maurizio Costa, un meccanico accusato di avere eseguito un intervento sullauto usata per lattentato.

SULLOCEANO DISAVVENTURA PER 268 PASSEGGERI CHE STAVANO PRANZANDO. LESPERTO: CASO RARO, MA TENETE ALLACCIATE LE CINTURE

MA DAI! IN MONTENEGRO

Vuoto daria sul Boeing: 45 contusi


Perde 1000 metri il Cuba-Malpensa: secondi di terrore
FRANCESCO RIZZO

dice giallo (almeno 4 saranno ricoverate). Qualcuno faticava a camminare, altri avevano subito contusioni agli arti, al torace o al capo.
Canoa un fenomeno chiamato "cat", turbolenze in aria serena: subdole e pi pericolose di quelle provocate dal maltempo spiega Giovanni Galiotto, presidente dellAssociazione italiana piloti . Le masse daria dellatmosfera si muovono di continuo verso lalto o verso il basso: in questo secondo caso laereo pu essere spinto in gi. Come la corrente di un fiume sposta una canoa, per quanto forte si stia pagaiando. Possiamo proteggerci? S,

Eravamo a 33 mila piedi di quota: dopo 3 o 4 sobbalzi, abbiamo sentito la terra mancarci sotto i piedi. Le hostess e i carrelli volavano sul soffitto. Cerano lasagne ovunque. Ho abbracciato mia moglie e ho pensato che fosse finita. Poi siamo tornati tranquilli. Ma dopo latterraggio cera chi piangeva. Roberto Bettini, storico fotografo di ciclismo, uno dei

Il Boeing della Neos dopo latterraggio sulla pista di Malpensa NEWPRESS

268 passeggeri del charter Neos, in volo dallAvana a Malpensa, che ieri hanno vissuto secondi di terrore. SullAtlantico, a 4 ore dallarrivo, un vuoto daria: laereo sale per 500 metri e poi piomba per altri 1000.

Malori, panico e feriti tra chi a bordo, soprattutto famiglie di rientro da una vacanza. Dopo latterraggio, intorno alle 13.45, 43 persone hanno avuto bisogno di assistenza sanitaria al pronto soccorso, 12 in co-

tenendo sempre le cinture allacciate. Ma raro che la forza sia tale da causare contusi. La Neos, intanto, ha avviato unindagine. Laereo ha subito uninattesa turbolenza spiega la compagnia aerea Fra i passeggeri cerano due medici che hanno prestato le prime cure. Ma i vuoti daria sono evitabili? Gli aerei sono gi attrezzati per farvi fronte automaticamente dice Daniele Carrabba, dirigente dellEnte nazionale per laviazione e solo nei casi pi rilevanti il pilota interviene manualmente. E il Codacons ricorda: In caso di lesioni, la compagnia aerea ha lobbligo di rimborsare fino a circa 116 mila euro senza poter negare di avere responsabilit. Per si pu chiedere il risarcimento anche per la paura provata.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Pilota Alitalia paga di suo il carburante


Il carburante per laereo Alitalia? Lo paga il pilota. successo il 10 novembre al comandante del volo Milano-Belgrado, costretto ad atterrare a Podgorica, in Montenegro, a causa della nebbia. Ma la cosa pi complicata stato ripartire. Da Roma infatti non riuscivano a fare il bonifico per il rifornimento di carburante. Alla fine stato Benedict Hemerijckx, pilota belga di Alitalia, ha mettere mano al portafoglio, pagando con la sua carta personale 5mila litri di cherosene per un totale di 4mila euro.

38

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 20 NOVEMBRE 2012

ALTRI MONDI

TRA I MILITARI BRITANNICI

La visita di Craig: 007 in Afghanistan


James Bond in Afghanistan. Daniel Craig ieri andato nella base Nato di Camp Bastion per salutare i soldati britannici (nella

foto Ap): andato in pattuglia con i militari, ma il clou stata la speciale proiezione di Skyfall, il suo ultimo film sulla saga di 007. Tra laltro, il 44enne Craig ricever 31 milioni di sterline (oltre 38 milioni di euro) per i prossimi due film su Bond, diventando lattore inglese pi pagato di sempre.

FILM-CONCERTO DEL 1986

Ritornano i Queen Solo oggi al cinema


Il mito dei Queen sbarca al cinema: solo oggi, in oltre 200 sale, verr proiettato Hungarian Rhapsody: Queen live in

Budapest, il film sullo storico concerto che i Queen tennero il 27 luglio 1986 in Ungheria, nel pieno del successo dellultimo tour di Freddie Mercury. Il film sar in versione rimasterizzata e in alta definizione. Lelenco dei cinema in cui viene proiettato compare sul sito microcinema.eu.

Fragile e ferito Cerco ancora un po di serenit


Il cantautore torna con un cd in cui rif le sue hit: il mio omaggio a big come Sinatra

5
topfivefilm LA CLASSIFICA

Diversamente affabile
DIARIO DI UNINVALIDA LEGGERMENTE ARRABBIATA

DI FIAMMA SATTA

San Francesco e gli squali da laudare


San Francesco aveva cognizione degli squali? Comunque, nel suo Cantico aveva scritto Laudato sie, mi Signore cum tucte le Tue creature e tucte significa tutte. E forse con uno squalo avrebbe usato parole simili a quelle usate con il feroce lupo che terrorizzava Gubbio divorando persone e animali: Io so bene che per la fame tu hai fatto ogni male. Ma se si fosse trovato davanti uno squalo spinnato, cosa avrebbe detto a chi lo aveva torturato? Sarebbe certamente inorridito nel conoscere laberrante pratica del finnig: tagliare la pinna dorsale agli squali pescati ributtandoli in mare vivi e destinandoli a morte certa perch gli squali senza pinna non possono nuotare. Quelle povere bestie mi sembrano i disabili del mare, una disabilit provocata dalla crudelt e dalla ghiottoneria di milioni di palati asiatici che impazziscono per la zuppa di pinne di pescecane. Sono certa che San Francesco, assieme ad Andrea Camilleri e tanti altri, avrebbe partecipato alla campagna di Mare vivo e Sharkalliance contro il finning con un appello ai parlamentari europei per tutelare lecosistema marino. A Roma, sabato scorso, gli attivisti hanno fatto navigare nel Tevere e nella Fontana di Trevi una fedele riproduzione di pinna di squalo. Geniale!

Ferro swing
STEFANIA ANGELINI

S
Il sesto album La copertina di Lamore una cosa semplice Special Edition: il sesto album di Tiziano Ferro

Non ancora proprio in formissima Tiziano Ferro, ma non perde comunque lentusiasmo di fare musica. Ecco allora che, malgrado gli accertamenti medici a cui si sta sottoponendo in questi giorni dopo il ricovero durgenza, meno di un mese fa, in un ospedale di Madrid per una intossicazione alimentare, il 32enne cantante di Latina si presenta con un progetto discografico insolito: Avevo bisogno di stimoli nuovi, di giocare con la musica. Sempre diviso tra lItalia e la Spagna, dove sta facendo il vocal coach in un talent televisivo (The Voice), Ferro pubblica oggi LAmore una cosa semplice - Special Edition, un doppio album che contiene sei canzoni dellultimo cd in versione swing, un inedito (Per te) e il documentario del concerto esti-

vo allOlimpico. da un po che avevo in testa lidea di omaggiare grandi come Frank Sinatra, Dean Martin e Nat King Cole... E cos, visto che non avevo altre canzoni nuove, mi sono divertito a decorarne alcune in versione swing. Volevo evitare leffetto "raccolta di singoli" e pescare tra i brani pi nascosti, quelli che solo gli ascoltatori attenti ricordavano e tenevano nel cuore....
Come nata la passione per il genere swing?

la colonna sonora di una delle amicizie pi intense che ho avuto in vita mia
TIZIANO FERRO SUL DUETTO CON BOS

Tutto ruota sempre attorno allamore...

grande apertura, elasticit, capacit di comprendere le mie scelte. Spero succeda anche con questo progetto.
Ci eravamo lasciati con un disco in cui aveva cacciato i fantasmi del passato. E adesso come va?

Lamore affascinante nella sua imperfezione. Sono contento che proprio una delle mie canzoni sia diventata la colonna sonora del film Amore imperfetto (nei cinema dal 29 novembre, ndr): gli intrecci dei personaggi ricordano molto ci che racconto nelle mie canzoni, in cui esprimo fragilit, controversia, attesa, rabbia. Come potete capire, la mia lotta alla ricerca della serenit continua.
Una collaborazione recente invece, quella con Miguel Bos, come vi siete trovati?

Oltre 10,4 milioni di euro in 5 giorni, oltre 8,2 nel weekend: un boom di incassi per Twilight: Breaking Dawn parte 2 arrivato in sala mercoled. Il capitolo finale della saga sui vampiri (nella foto Kristen Stewart) ha scalzato il cartoon-horror Hotel Transylvania 1 Twilight: breaking dawn parte 2 di Bill Condon (8.283.267 euro) 2 Hotel Transylvania di Genndy Tartakovsky (1.705.681 euro) 3 Venuto al mondo di Sergio Castellitto (1.204.432) 4 007 Skyfall di Sam Mendes (1.197.041) 5 Argo di Ben Affleck (685.902)

Dai pomeriggi in casa ad ascoltare i dischi di zii e parenti: ho in mente molte fotografie di me da piccolo che ascolto, analizzo le copertine e sogno di vederci la mia faccia sopra.
Il pubblico gradir questa svolta?

Fino ad ora le persone che mi seguono hanno dimostrato

Il 2012 stato un anno controverso e negativo sotto molti punti di vista. Per fortuna cera la musica e per fortuna cera questo disco. Dal 2013 e dal futuro in generale mi aspetterei un po pi di equilibrio e pace interiore. E la capacit di guardare le persone negli occhi.

Ci siamo conosciuti in Messico. Devo dire che Bos un grande artista, un cavaliere della melodia iberica: collaborare con lui stato un onore. Amiga, la canzone del nostro duetto, stata la colonna sonora di una delle amicizie pi forti e intense che ho avuto in vita mia.
RIPRODUZIONE RISERVATA

IN USCITA ARRIVA END OF WATCH, FILM SULLA VITA DEGLI AGENTI DI LOS ANGELES

i premi Usa

Gyllenhaal, poliziotto vero Ho visto uccidere un uomo


ELISABETTA ESPOSITO

Era il mio primo giorno su unauto di pattuglia della polizia di Los Angeles. Inseguivamo auto rubate. A un certo punto ci siamo fermati, seconda macchina sulla scena. E l, davanti ai miei occhi, stato ucciso un uomo. Io ero arrivato l carico, con ladrenalina a mille e in un attimo sono crollato. Ho pensato "ma che ci faccio qui? Dove mi sono cacciato? Io sono solo un attore. Un attore con alle spalle una candidatura allOscar (per I segreti di Brokeback Mountain) come Jake Gyllenhaal. Un attore che, a 32 anni e una solida carriera alle spalle (nel 91 debutta al cinema con Scappo dalla citt - La vita, lamore e le vacche e dieci anni dopo diventa mito con Donnie Darko), ha ancora voglia di mettersi pericolosamente in gioco pur di migliorare il suo personaggio. Cos ha passato cinque mesi con la polizia di Los Angeles per diventare lagente Brian Taylor,

Lattore racconta i 5 mesi passati su unauto di pattuglia: Mi cambiata la vita


protagonista di End of Watch Tolleranza zero, il nuovo film di David Ayer (Fast and Furious) che, dopo aver sbancato il botteghino Usa, arriva gioved nei cinema italiani.
Sulle strade di L.A. Qui la vita di

due poliziotti, Gyllenhaal e Micheal Pena, in servizio lungo le strade di South Central, invivibile quartiere di Los Angeles, raccontata attraverso immagini iper-realistiche (molte realizzate dalla telecamera che le auto della polizia hanno a bordo, altre con una normale videocamera a mano) e, rispetto ad altri film sui cops americani, qui non si esaltano eroismi o antagonismi. Solo la cruda realt. Quando ho letto la sceneggiatura, ho capito che avrei

dovuto immergermi totalmente nel personaggio, anche per il modo in cui stavamo girando, racconta Gyllenhaal. Il regista gli ha fatto anche rasare i capelli a zero. Leffetto forte, ma lui non si mai posto il problema. Non mi sembra importante, quello che conta per me aver raccontato davvero la polizia: abbiamo realizzato questo film per i ragazzi che ogni giorno lavorano sulle strade e sono molto orgoglioso dei risultati. Devo ammettere che adesso mi viene anche da sorridere vedendo alcune interpretazioni dei miei colleghi: fanno cose che un vero agente non farebbe mai. Jake, che si anche allenato per mesi per farsi trovare pronto alle scene dazione, confessa poi di aver cambiato completamente opinione sulle forze dellordine: Sono nato e cresciuto a Los Angeles, ma in quei cinque mesi ho visto cose che nemmeno immaginavo. E ho avuto paura. E soprattutto ho imparato che questi ragazzi, anche quando indossano quelluniforme,

Jake Gyllenhaal, 32 anni, figlio di un regista e una scrittrice. La sorella Maggie attrice

sono solo esseri umani. Hanno una cosa in pi degli altri: un senso di appartenenza e fratellanza che altrove non trovi. C di pi: Ho iniziato a fare lattore da giovane, ho girato un sacco di film importanti, adesso quando accetto un ruolo penso a quanto mi possa dare scoprire nella realt di un personaggio. E essere Brian mi ha cambiato la vita.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Bieber pigliatutto ai Music Awards


Justin Bieber (nella foto Ap) trionfa agli American Music Awards di Los Angeles: il 18enne candese vince tre statuette (artista dellanno, miglior artista maschile e miglior album pop-rock). Dedico questo premio a quelli che mi odiano ha detto Bieber.

MARTED 20 NOVEMBRE 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

39

ALTRI MONDI
Oroscopo
LE PAGELLE
21/3 - 20/4 21/4 - 20/5 21/5 - 21/6 22/6 - 22/7 23/7 - 23/8 24/8 - 22/9

Ariete 7
Arrivano aiuti utili, da acchiappare con tempismo felino, nel lavoro e nel privato. La favella brilla, il sudombelico sincartapecorisce.
23/10 - 22/11

Toro 5,5
Luna emaciata. Stabilite con rigore le priorit odierne, chetate il rottweiler che sonnecchia in voi. Ormoni sciapi, amore pure. Coraggio.
23/11 - 21/12

Gemelli 8
IL MIGLIORE. Lendorsement stellare vi appoggia. Cos, ogni successo nel lavoro possibile. Afrori suini, poi, vaizzano e nellalcova (vi) divertite mucho. Uau. Che marted...
VINCENZO MONTELLA

Cancro 5,5
C un fondo di sfigocupezza che non passa. E che non vi fa quagliare nel lavoro. Occhio ai soldi! Sudombelico muy perverso, per.
22/12 - 20/1

Leone 6
La Luna vi rende una palla mortale: siate ruffiani, non commettete autogol, non addentate la nuca di chi vi stressa. Calo suino, non lieve.
21/1 - 19/2

Vergine 6 +
La cura del dettaglio paga, lapprossimazione causerebbe una potatura degli zebedei. Vostri. Sudombelico creativerrimo.
20/2 - 20/3

DI ANTONIO CAPITANI
23/9 - 22/10

Bilancia 7 +
Lamore appaga, il lavoro soddisfa, le p.r. sono utili. Panza a rischio bombatura panettoniforme: bruciate! Anche fornicando, magari.

Scorpione 6 +
Giornata in salita. Perch tutto sembra richiedere sforzi e glutei a forma di centro direzionale, per la fatica. Sudombelico risarcitore.

Sagittario 7 +
Arriva la Luna, promotrice di contatti prezioserrimi, idee realizzabili, colloqui positivi: sfruttate ci. Lavoro vincente, esuberanze suine. Il tecnico della Fiorentina nato a Castello di Cisterna (Napoli) il 18 giugno 1974. Ha giocato sia nel Genoa che nella Samp

Capricorno 7
News economiche confortano, nel lavoro tutto prende una forma pi definita, propizia, gradita. E il sudombelico ruspantissimo!

Acquario 7,5
Lumore risorge, nel lavoro varate, costruite e avanzate a passo di marcia, in amore siete appagati. E pasti suini luculliani vi saziano.

Pesci 6 Potreste sentirvi dei rottami. O soli. State su, non abbattetevi, applicatevi sul lavoro. Il sudombelico sinsinua ovunque. Che suini

Televisioni in chiaro
RAIUNO
TG1 UNOMATTINA LA PROVA DEL CUOCO TG1 VERDETTO FINALE LA VITA IN DIRETTA TG PARLAMENTO TG1 CHE TEMPO FA EUROVISIONE L'EREDIT TELEGIORNALE AFFARI TUOI QUESTO NOSTRO AMORE 23.20 PORTA A PORTA 0.55 TG1 - NOTTE 1.25 CHE TEMPO FA 1.30 SOTTOVOCE 2.00 REAL SCHOOL 8.00 10.00 12.00 13.30 14.10 15.15 16.35 16.45 16.55 17.00 18.50 20.00 20.30 21.10

Gazzetta.it
RAITRE
AGOR RAI PARLAMENTO LA STORIA SIAMO NOI CODICE A BARRE TG3 LE STORIE LA STRADA PER... TGR - TG3 LA CASA NELLA... GEO & GEO METEO 3 TG3 - TGR - BLOB UN POSTO AL SOLE BALLAR Attualit 23.20 VOLO IN DIRETTA 0.00 TG3 LINEA NOTTE 0.10 TG REGIONE 1.00 METEO 3 1.05 GAP 8.00 10.00 10.10 11.00 11.25 12.45 13.10 14.00 15.10 16.00 18.10 19.00 20.35 21.05

RAIDUE
CARTONI TG2 INSIEME I FATTI VOSTRI TG2 SELTZ SENZA TRACCIA COLD CASE NUMB3RS LAS VEGAS TG2 SQUADRA SPECIALE IL COMMISSARIO REX TG2 CRIMINAL MINDS Telefilm 23.15 TG2 23.30 LA STORIA SIAMO NOI 0.25 MODE 0.55 RAI PARLAMENTO 6.40 10.00 11.00 13.00 14.00 14.45 15.30 16.15 17.00 18.15 18.45 19.35 20.30 21.05

CANALE 5
MATTINO CINQUE TG5 '12 - ORE 10 FORUM TG5 BEAUTIFUL CENTOVETRINE UOMINI E DONNE POMERIGGIO CINQUE TG5 '12 - 5 MINUTI POMERIGGIO CINQUE AVANTI UN ALTRO! TG5 STRISCIA LA NOTIZIA LA FIDANZATA DI PAP 23.20 CHE PASTICCIO, BRIDGET JONES! 1.30 TG5 - NOTTE 2.00 STRISCIA LA NOTIZIA 2.50 UOMINI E DONNE 8.50 10.00 11.00 13.00 13.40 14.10 14.45 16.20 18.00 18.05 18.50 20.00 20.40 21.10

ITALIA 1
6.55 8.45 10.30 12.10 12.25 13.00 13.50 15.05 16.00 16.50 17.45 18.30 19.20 CARTONI ER GREY'S ANATOMY COTTO E MANGIATO STUDIO APERTO SPORT MEDIASET CARTONI FRINGE SMALLVILLE MERLIN TRASFORMAT STUDIO APERTO C.S.I.

RETE 4
CARABINIERI RICETTE DI FAMIGLIA TG4 DETECTIVE IN CORSIA LA SIGNORA IN... TG4 FORUM HAMBURG MY LIFE IL SOLITARIO DI RIO GRANDE 18.55 TG4 19.35 TEMPESTA D'AMORE 20.30 I DIECI COMANDAMENTI 0.40 I BELLISSIMI DI R4 0.45 LADY IN THE WATER 1.45 TG4 NIGHT NEWS 3.20 STATO INTERESSANTE 9.50 10.50 11.30 12.00 12.55 14.00 14.45 15.30 16.35 16.50

LA 7
7.30 9.55 11.00 12.30 13.30 14.05 16.30 18.20 19.15 20.00 20.30 21.10 23.55 1.00 1.05 1.20 1.25 TG LA7 COFFEE BREAK LARIA CHE TIRA I MEN DI BENEDETTA TG LA7 CRISTINA PARODI LIVE IL COMMISSARIO CORDIER I MEN DI BENEDETTA G DAY TG LA7 OTTO E MEZZO GREYS ANATOMY Telefilm OMNIBUS NOTTE TG LA7 SPORT PROSSIMA FERMATA MOVIE FLASH LA7 DOC TIME WARP

SONDAGGIO Fate un pronostico per la Juventus contro il Chelsea


Stasera c la sfida di Champions allo Juventus Stadium: come finir con i londinesi campioni dEuropa? Votate!

VIDEO Abatantuono sfida De Luigi: il vero... derby milanese

21.10 SPIDER-MAN Film 23.30 CHAMPIONS LEAGUE SPECIALE 1.00 NIP/TUCK 1.45 NIP/TUCK 2.30 STUDIO APERTO

Film sul Digitale Terrestre

Lo Sport in chiaro, sul satellite e sul digitale terrestre


IN DIRETTA
CALCIO
18.00 BATE BORISOV LILLA
Champions League MP Calcio 2, Sky Sport 3, Sky Calcio 2

PREMIUM
13.15 NON SOPPORTO PI... I MIEI GENITORI MYA 14.45 IL DEBITO PREMIUM CINEMA 16.45 OUTLANDER L'ULTIMO VICHINGO PREMIUM CINEMA 17.05 UN PRINCIPE TUTTO MIO 2 MYA 18.25 THE BOURNE ULTIMATUM JOI 18.55 FAST & FURIOUS 5 PREMIUM CINEMA 21.15 PIACERE, SONO UN PO' INCINTA PREMIUM CINEMA 23.05 PAUL PREMIUM CINEMA 23.50 E SE... FOSSE ANDATA DIVERSAMENTE? MYA

20.45 JUVENTUS - CHELSEA


Champions League MP Calcio, Sky Sport 1, Sky Calcio 1

VOLLEY
20.30 BRE BANCA LANNUTTI CUNEO ASSECO RESOVIA RZESZOW
Champions League maschile SportItalia 2

10.15 CALCIO: SIENA - PESCARA


Serie A. Highlights

SKY SPORT 2
10.00 FOOTBALL: VIRGINIA NORTH CAROLINA
NCAA

12.00 CALCIO: REGGINA - TERNANA


Serie B

20.45 NORDSJAELLANDSHAKHTAR DONETSK


Champions League MP Calcio 1, Sky Sport 3, Sky Calcio 2

10.30 CALCIO: INTER - CAGLIARI


Serie A

14.30 CALCIO: WEST BROMWICH CHELSEA


Premier League

12.15 CALCIO: JUVENTUS - LAZIO


Serie A

11.30 RUGBY: INGHILTERRA AUSTRALIA


Test Match

18.00 SPARTAK MOSCA BARCELLONA


Champions League MP Calcio 1, Sky Sport 1, Sky Calcio 1

20.45 VALENCIA - BAYERN MONACO


Champions League MP Calcio 2, Sky Sport Extra, Sky Calcio 3

SKY SPORT 1
9.00 CALCIO: ROMA - TORINO
Serie A. Highlights

16.15 CALCIO: VERONA CESENA


Serie B

I due attori (nella foto) presentano il film di Natale e parlano delle squadre del cuore: Milan e Inter. Clip tutta da ridere.

20.45 BENFICA - CELTIC


Champions League Sky Calcio 5

9.15

FOOTBALL
1.00 TOLEDO - AKRON
NCAA ESPN America

CALCIO: INTER - CAGLIARI


Serie A. Highlights

20.45 CLUJ - SPORTING BRAGA


Champions League Sky Calcio 6

9.30

CALCIO: JUVENTUS - LAZIO


Serie A. Highlights

20.45 GALATASARAY MANCHESTER UNITED


Champions League MP Calcio 3

HOCKEY PISTA
21.00 VIAREGGIO VALDAGNO
Finale Coppa Italia, andata Rai Sport 2

9.45

CALCIO: CATANIA - CHIEVO


Serie A. Highlights

10.00 CALCIO: BOLOGNA - PALERMO


Serie A. Highlights

15.00 CALCIO: FAN CLUB MILAN 15.30 CALCIO: FAN CLUB ROMA 16.00 CALCIO: FAN CLUB INTER 16.30 CALCIO: FAN CLUB LAZIO 17.00 CALCIO: FAN CLUB NAPOLI 17.30 CALCIO: FAN CLUB JUVENTUS 0.45 CALCIO: JUVENTUS - CHELSEA
Champions League

14.00 BASKET: UCLA GEORGETOWN


NCAA

22.45 CALCIO: JUVENTUS CHELSEA


Champions League

16.30 RUGBY: IRLANDA SUDAFRICA


Test Match

BLOG Ecco tutte le verit del ct pi discusso: parola a Domenech


Nel suo Sotto la Tour Eiffel, Grandesso offre le anticipazioni sul libro scritto dallex ct francese, con le sue rivelazioni.

21.30 BASKET: UCLA GEORGETOWN


NCAA

EUROSPORT
10.00 SALTO CON GLI SCI: SUMMER GRAND PRIX
Da Hinterzarten, Germania

SKY SPORT 3
10.00 GOLF: SUDAFRICA OPEN CHAMPIONSHIP
PGA European Tour

14.00 CALCIO A 5: SPAGNA - BRASILE


Finale Mondiale. Dalla Thailandia

www.gazzetta.it

GazzaMeteo
A CURA DI

Ieri
ALGHERO ANCONA AOSTA BARI

min max
11 8 1 14 9 12 10 14 8 9 10 6 15 15 11 9 16 13 0 9 12 6 16 13 11 16 11 18 13 18 15 14 14 11 18 18 12 13 17 16 12 13 16 14

Oggi
Al Nord schiarite sempre pi ampie, qualche pioggia solo in Romagna. Altrove ancora parecchie nuvole e piogge con altri rovesci o temporali specie al Centro e al Sud, ma anche alcune zone di sereno pi probabili su Sicilia e Sardegna. Trieste
Venezia
9 14 10 14

Domani
In Sicilia e al Sud piogge e schiarite. Sul resto del Paese assenza di precipitazioni con alternanza di nuvole, zone di sereno e nebbie sulle pianure e nelle valli del Centro e del Nord soprattutto fino all'alba e dopo il tramonto.

Dopodomani
Al Nord nebbie fino a met mattina in pianura con nubi in aumento e alcune precipitazioni entro sera. Al Centro e al Sud variabile con delle riduzioni di visibilit e qualche residua pioggia. Su Sardegna e Sicilia prevalenza del sole.

Trento Aosta
5 13 8 16

Legenda CIELO
Sole Nuvolo Rovesci Coperto Pioggia Temporali Neve Nebbia

BOLOGNA

Milano
7 14

VENTI
Deboli Moderati Forti Molto forti

CAGLIARI CAMPOBASSO CATANIA FIRENZE GENOVA L'AQUILA MILANO NAPOLI PALERMO PERUGIA POTENZA REGGIO CALABRIA ROMA TORINO TRENTO TRIESTE VENEZIA

Torino
7 14

Bologna Genova
12 17 10 13

Ancona

Firenze
11 16

Perugia
11 13

14 15

LAquila
10 12

MARI
Calmi Mossi Agitati

ROMA
11 17

Campobasso
11 12

Bari Potenza
10 12 16 16

Napoli
14 16

Cagliari
13 19

Catanzaro
13 16

Il sole oggi MILANO


Sorge Tramonta

ROMA
Sorge Tramonta

Palermo
15 17

Reggio Calabria
14 20

Il sole domani MILANO


Sorge Tramonta

La luna ROMA
Sorge Tramonta Nuova Primo quarto Piena Ultimo quarto

Catania
15 20

7:27

16:48

7:04

16:45

7:29

16:47

7:05

16:44

14 nov.

21 nov. 28 nov.

6 dic.

40

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 20 NOVEMBRE 2012

EXTRATIME@GAZZETTA.IT - @ETGAZZETTA SETTIMANALE DI CALCIO INTERNAZIONALE 20 NOVEMBRE 2012 - N. 78

SOMMARIO
PRIMO PIANO Deca Trends

LA SCELTA DEL PEP LA MOSSA DEL CAVALLO


ALESSANDRO DE CAL a pag. 2

Arsenal x 3

UN NOME, TRE SQUADRE E TRE STORIE


L. BIANCHIN, M. MAZUR e L. GESLIN a pag. 4

Olanda

VAN DER MEYDE: COME MI SONO BUTTATO VIA


ALEC CORDOLCINI a pag. 5

EUROPA Inghilterra

LA SOLITUDINE DI SUAREZ
ALEX FROSIO a pag. 7

Spagna

SERGIO BALLESTEROS IL RINGHIO DEL LEVANTE


FILIPPO MARIA RICCI a pag. 8

Russia

TRA SPALLETTI E CSKA UNA SFIDA COL BOTTO


GIULIO DI FEO a pag. 10

MONDO Champions africana

DOVE GUARDA GUARDIOLA


IL TECNICO PI DESIDERATO DEL MONDO STA FACENDO LA SUA SCELTA A NEW YORK. ECCO CHI LO VUOLE DAVVERO E CHE COSA PENSA LUI
Alle pagine 2 e 3 PAOLO COND, CARLO LAUDISA MASSIMO LOPES PEGNA e LUCA BIANCHIN

LULTR DELLAL AHLY DA P. SAID ALLA COPPA


ANDREA LUCHETTA a pag. 11

Colombia

ALVAREZ E LITAG IRROMPONO NEI PLAYOFF


MASSIMO CALLEGARI a pag. 11

2
EXTRATIME - 20 NOVEMBRE 2012

PRIMO PIANO
LANNO SABBATICO

A NEW YORK CENA CON WOODY ALLEN


Decatrends
DI ALESSANDRO DE CAL
5 RIPRODUZIONE RISERVATA DAL NOSTRO CORRISPONDENTE A NEW YORK

Lex allenatore del Barcellona vive in incognito accanto a Central Park: lo riconoscono solo i turisti europei

MASSIMO LOPES PEGNA


5RIPRODUZIONE RISERVATA

LA SCELTA DEL PEP E LA MOSSA DEL CAVALLO


Da dirigente sconfitto a tecnico travolgente. Le sue decisioni non sono mai scontate
RR La carriera dellallenatore migliore del mondo nasce da una sconfitta. Probabilmente Pep Guardiola non si sarebbe mai seduto su una panchina se le cose avessero seguito il loro corso logico, senza colpi di scena. Nel giugno 2003, Guardiola era il direttore sportivo designato nella candidatura di Lluis Bassat alla presidenza del Bara. Bassat era il grande favorito nello sprint elettorale: fu sorprendentemente sconfitto da Joan Laporta, capace di inventarsi la storia del top player mediatico, il grande nome dato in pasto ai tifosi-elettori per accendere lorgoglio del riscatto e della rivincita contro lallora Galactico Real Madrid di Florentino Perez.

anno sabbatico a New per sparire dalla circolazione. Sulle la U ndella citt aveva lasciatoYork, prime,non scelta perplessi: mica facile passare inosservati nella Grande Mela. Invece, Pep Guardiola qui non se lo fila proprio nessuno. Tutti per esempio sanno che abita su Central Park West e 92 strada, insomma l'Upper West Side, in un appartamento ai piani alti del The Ardsley, un palazzo storico (affitto da 15.000 o 31.000 dollari al mese, a seconda delle fonti). Ma il Pep non ancora finito su Page Six del New York Post, la pagina dei gossip di uno dei pi popolari tabloid cittadini. Qualcuno lha paparazzato con famiglia su West Broadway, la via principale di Soho, e con la figlia Maria lungo Central Park. Ma sono state apparizioni assolutamente sporadiche. La verit che Guardiola a New York lo riconoscono soltanto i turisti europei. Lui del resto contribuisce con una

PEP GUARDIOLA, 41 ANNI, INSIEME A MOGLIE E FIGLI ALLA RYDER CUP DI GOLF A SETTEMBRE (AFP)

vita molto ritirata. Poche sortite al ristorante, pi spesso nei teatri di Broadway per accontentare i gusti dei figli. Si racconta di una cena privata con Woody Allen, conosciuto molto probabilmente sul set del film Barcellona. E anche di un incontro (non di lavoro) con Alex Ferguson, che ama New York ( venuto di recente per veder giocare Andy Murray) e possiede un appartamento vicino a quello del Pep. Ma si trattato soltanto una casualit, senza risvolti calcistici. Disintossicazione dal calcio Lex allenatore del Barcellona tiene fede alla sua promessa: disintossicazione dal foot-

GUARDIOLA
5 PRETENDENTI MA IL CHELSEA RESTA IN POLE
Se stasera Di Matteo perder con la Juve, domani Abramovich alzer il telefono forte - oltre che delle finanze - dellultimo mercato fatto su misura per Pep. Il quale vuole firmare fra Natale e febbraio, ansioso di rimettersi al lavoro. La fretta un punto a favore anche di Milan e Bayern, ma i due Manchester non sono fuori corsa
PAOLO CONDO CARLO LAUDISA
5RIPRODUZIONE RISERVATA

Guardiola giocava nel Brescia, Bassat lo scelse dopo un colloquio in Italia, durato sei ore, e ancora oggi a quasi dieci anni di distanza ne parla magnificamente. convinto che il Pep possa fare il dg, il vicepresidente e anche diventare un eccellente presidente del Barcellona. Bassat ha ragione, prima o poi accadr, perch Guardiola molto pi che un semplice allenatore ed anche una delle poche persone al mondo capaci di unire le tante anime e le diverse fazioni blaugrana sotto lo stesso cielo. Intanto, il Pep deve decidere cosa fare dopo lanno sabbatico. Potrebbe stupirci con una mossa del cavallo. Qualunque scelta sar un piccolo salto nel buio. Il problema di Guardiola, da qui in avanti, di rimanere allaltezza dei successi conseguiti: i 14 titoli conquistati dal 2008 al giugno 2012 sono unenormit. Ma la questione che non gli baster continuare a vincere: ovunque andr dovr per forza imporre la filosofia del suo calcio, che molto figlia del Dream Team di Cruijff e della grande Olanda anni Settanta. Non bastano soldi e acquisti super per imporla subito. Ci vorr tempo, pazienza, fiducia. E resta da capire che allenatore sapr essere Guardiola senza il cordone ombelicale che lo lega al Bara, e senza il pozzo senza fondo della Masia con tanti talenti disposti a lasciarsi plasmare. E senza Messi, lasso che gli ha cambiato la vita.

a prima manifestazione dinteresse del Milan nei confronti di Guardiola risale allinverno del 2009, quando il Barcellona doveva ancora vincere il suo triplete ma i primi mesi della gestione Pep lasciavano gi intendere che al Camp Nou si stava sviluppando qualcosa di mai visto. Berlusconi era deciso a chiudere la lunga esperienza in panchina di Ancelotti, e stava meditando su quella che poi sarebbe stata la sua scelta, il lancio di Leonardo. In quel lasso di tempo il management rossonero - leggendo che Guardiola non rinnovava ancora il

suo contratto annuale col Bara fece una telefonata esplorativa a Jos Maria Orobitg, il manager che da sempre cura gli interessi del tecnico catalano, sentendosi rispondere che linteresse di un grande club come il Milan era sempre gradito e bla bla bla, ma il rinnovo annuale era un costume di Guardiola e non un segnale di distacco dal Bara. Hanno preso un caff Il lontano precedente importante perch d una profondit al contatto fra il Milan e lentourage di Guardiola, contatto rinfrescato due settimane fa dal viaggio milanese del fratello di Pep, Pere (che lavora con Orobitg), e di Manel Estiarte, lex fuoriclasse di pallanuoto che da anni cura la diplomazia nello staff del tecnico. Galliani ha smentito di essersi incon-

PRIMO PIANO
ball e full immersion nel mondo americano, compresa la lingua che viste le possibili destinazioni presto potrebbe risultargli necessaria: prende lezioni private. Lo abbiamo intercettato alla Ryder Cup di golf a fine settembre a Chicago, dove disse: Mi vedrete molto spesso in luoghi sacri come questi. Voglio sfruttare al massimo il tempo libero che ho per imparare tutto degli sport Usa. Un tifoso di Manchester che lo riconobbe quella volta gli grid: Ehi Guardiola, ti aspettiamo allo United. Poi il Pep apparso, inquadrato dalla tv, sulle tribune degli U.S. Open di tennis. Ha chiamato i New York Red Bulls e si fatto prenotare un palco privato allo stadio per una partita: lui e signora. Ma niente discesa nello spogliatoio per salutare Thierry Henry e gli altri giocatori della Mls. E tanto meno nessun contatto con quei ficcanaso di giornalisti. Vita da buon padre di famiglia Una vita ritirata, appunto: da buon padre di famiglia che evidentemente vuole restituire ai suoi il tempo perduto nelle interminabili giornate trascorse al seguito della squadra pi forte del mondo. Accompagna i figli a scuola la mattina: probabilmente la Trinity School, a un passo da casa, frequentata tempo fa anche dai figli di Yannick Noah e di John McEnroe. E poi ancora sport. Qualche corsetta nellattiguo Central Park per tenersi in forma e una capatina allallenamento dei New York Knicks, ospite di coach Mike Woodson. Ma vero che Guardiola ha visitato il vostro centro tecnico, chiediamo? Una volta venuto a trovarci qualcuno famoso del soccer europeo, ma in onest non saprei dirle il nome, rispondono evasivi dalle pubbliche relazioni della societ. Successivamente confermano: era proprio lui, il Pep. A New York, del tutto in incognito.

3
EXTRATIME - 20 NOVEMBRE 2012

IL LIBRO

LA COPERTINA DI PEP GUARDIOLA: ANOTHER WAY OF WINNING DI GUILLEM BALAGU (ORION, 322 PAGG.)

MA IN PRIVATO TORMENTATO E MANIACALE


Una biografia autorizzata racconta il Pep segreto Geniale e pensieroso, legato a Cruijff ma indeciso Come dopo quellincontro a Torino con Moggi...
contato il suo mondo - venti minuti oggi, mezzora domani - a uno scrittore. Anzi, a uno scrittore amico di Mourinho. Pep Guardiola: another way of winning il risultato di quattro anni di discorsi con Pep e i suoi amici. Non unautobiografia ma una biografia autorizzata. Chi osserva come lui? La mente al centro perch il razionale Guardiola - ben vestito, saggio, lineare nei ragionamenti - invece descritto come un personaggio complesso, che vive di iperlavoro. Il libro, in questo, insegna qualcosa. Spiega che Pep tormentato: studia gli avversari fino alle dieci di sera e prende le pillole per dormire. scisso: prima di una finale di Champions convintissimo di s (lo dice anche a Xavi, so esatLUCA BIANCHIN
5RIPRODUZIONE RISERVATA

tamente come vincere) ma in un giorno qualsiasi, apparentemente senza pressione, si sente fragile e insicuro. Soprattutto, un osservatore maniacale. Durante la sua prima stagione, il Bara sbagli un gol quasi fatto e la panchina, inconsciamente, si divise: qualcuno era gi in piedi per esultare, altri fermi al loro posto. Pep prese un appunto mentale e mesi dopo ci ripens: tutti i giocatori seduti a fine stagione cambiarono squadra. A proposito, Cruijff un giorno prese Guardiola e gli disse: Non restare in un club pi di quanto dovresti. Sentito, mandato a memoria e messo in pratica. Messi e il s a Neymar Va bene la psicologia, ma laltro pezzo forte delle biografie sono gli aneddoti. Per restare a Cruijff si scopre che, alla prima difficolt da allenatore, Pep chiam Johan. I due migliori giocatori del Bara B avevano un pessimo atteggiamento e lui non sapeva che fare. Scaricali, disse Cruijff e Guardiola, anche questa volta, esegu. Anni prima aveva dovuto scegliere da solo con chi firmare dopo laddio al Barcellona e la Juventus era la prima opzione. Balague cita unaltra biografia su Guardiola: Le trattative si svolsero come in un film di mafia. Unauto arriv a Barcellona a prendere Orobitg, lagente di Guardiola, e lo port a Torino

attraverso strade secondarie. Lauto arriv a un modesto albergo in un luogo remoto. Moggi sedeva a un tavolo circondato da guardie del corpo rasate, indossando occhiali scuri. Moggi e Orobitg si accordarono in meno di tre minuti. Poi laffare salt e Guardiola scelse il Brescia di Mazzone ma questa unaltra storia perch adesso, a tutti, importa il futuro di Pep. Il Barcellona pu stare tranquillo: a pagina 212 si scopre che Messi ha gi dato il via libera per Neymar e in tutto il libro si capisce che la scelta non cadr su un club rivale del Bara. La promessa della madre Per la decisione di Pep per sar importante la famiglia. Guardiola ha gi rifiutato la proposta pi pazza del mondo, fatta da Zubizarreta: restare in blaugrana e allenare una squadra delle giovanili. Ma la signora Guardiola - non la moglie, la mamma... - ha assicurato che quel ci vediamo presto detto da Pep al momento delladdio non casuale. Rivedr la sua citt, forse da presidente, facendo contento il figlio Mrius che, nella scena pi commovente del libro, imita Guardiola in un Camp Nou che pian piano si svuota: cammina nellarea tecnica, allarga un braccio e urla chiss quali ordini a un tridente immaginario. Pap, in un modo o nellaltro, torner.

ca: Pep Guardiola sdraiato Suniamo allanalisi psicologisu lettino e il mondo a guardarlo, a interrogarlo, a provare a smontare il cervello pi elaborato del calcio per capire dove allener da agosto. Lo stanno facendo tante persone, qualcuno per gioco e altri pi seriamente, per lavoro. Il cattedratico, il gran capo degli psicologi si chiama Guillem Balagu, un giornalista spagnolo che un giorno ha chiesto a Pep Guardiola di portarlo dietro le quinte del Barcellona. La cosa strana che Pep ha risposto s: lallenatore che non concede interviste ha rac-

LA TREQUARTI DEL FUTURO CHE HA COSTRUITO ABRAMOVICH AL CHELSEA: DA SINISTRA EDEN HAZARD, OSCAR E JUAN MATA, 66 ANNI IN TRE. MATERIALE OTTIMO PER UNO COME GUARDIOLA... (REUTERS)

trato coi due, e tecnicamente ha ragione perch non stato lui a vedere Pere ed Estiarte; ma il Milan ci ha parlato comunque, senza chiarire gli investimenti che sarebbe in grado di stanziare ma sottolineando con molta forza il fascino insito nellunione fra il club pi titolato al mondo e lallenatore pi stimato del pianeta. Gli emissari di Guardiola hanno annotato, aggiungendo il Milan alla lista dei club che nei primi 5 mesi del famoso anno sabbatico si sono in qualche modo fatti vivi - hanno preso un caff la metafora usata dallentourage del tecnico - col cincinnato di New York. Solo marchi pesanti: il Chelsea, i due Manchester, il Bayern. Modello Barcellona La certezza dalla quale si pu partire che Guardiola ha voglia di tornare al lavoro. Non era scontato, perch ufficialmente non c limite al periodo sabbatico, ma il relax familiare destinato a concludersi presto; Pep vorrebbe firmare col nuovo club tra Natale e febbraio, in modo da cominciare a pianificare per tempo mercato, preparazione e adeguamento - suo e dei giocatori - a un progetto tecnico che non potr ricopiare quello del Barcellona (di questo consapevole), ma certo non gli andr troppo distante. Per scegliere, per, Guardiola ha prima bisogno di allineare sulla scrivania con vista su Central Park le offerte esecutive - quelle scritte, e dotate di firme e bolli regolamentari - e al momento il piatto piange: i caff hanno prodotto grandi dimostrazioni di stima, assicurazioni su imminenti

proposte, ma ancora nulla di concreto. O meglio una ce nera, lo scorso giugno, ma scaduta: malgrado Di Matteo gli avesse portato a casa lagognata Champions, Roman Abramovich ha cercato di convincere Guardiola a saltare lanno di riposo firmando subito un ricchissimo contratto con il Chelsea. Ma Pep stato irremovibile, e alla fine il magnate russo - molto seccato - si visto costretto a confermare Di Matteo per due anni, come da lui richiesto. Che poi il Chelsea abbia fatto un mercato di soli centrocampisti, molto coerente con il

sullaltra sponda della citt, lammirazione di Sir Alex Ferguson per Pep arcinota, e il fatto che lo scozzese - che decider il suo erede, questo bene ricordarlo - nutra simili sentimenti per un uomo che lha battuto in due finali di Champions indicativo. Per... ci sono due per. Al City Mancini ancora in sella, e il primo obiettivo richiesto in estate dagli sceicchi era il bis in Premier per avviare un ciclo; si attendevano certamente una Champions migliore, ma in caso di titolo inglese il blindatissimo contratto di Mancini non correrebbe rischi. Gli arrivi di Ferran e Beguiristain, poi, sono anche vittorie del tecnico italiano, che aveva rotto i ponti con i loro predecessori: Van Persie e Hazard in primavera erano in mano al City, ma lattendismo dei vecchi manager li aveva dirottati altrove. Per quanto riguarda lo United, di recente Ferguson ha raccontato che lultimo desiderio della sua carriera sfidare Guardiola in Premier... Gli piace il Borussia Indietro rispetto allattrattiva dei club di Premier, Bayern e Milan hanno un vantaggio: la decisione di cambiare guida tecnica il prossimo anno (in presenza di un grande nome disponibile) scontata, e dunque lofferta esecutiva pu serenamente arrivare entro Natale. Conoscendo Pep, il fatto di dover imparare il tedesco potrebbe essere uno stimolo anzich un freno - e il Bayern ha rosa e budget di grande impatto - mentre la sua passione per lItalia non gli farebbe certo considerare un ripiego vivere a Milano. In definitiva, se stasera il Chelsea dovesse perdere, la soluzione del rebus in senso londinese sarebbe vicinissima. In caso contrario, entrerebbero in gioco sia il Bayern, sia un Milan disposto ad aggiungere qualche talento alla generazione El Shaarawy. Sul tipo di gioco da allestire, dallUpper West Side arriva unindicazione forte: la squadra che pi sta entusiasmando Pep questanno il Borussia Dortmund.

o
Il Milan primo a muoversi, il magnate russo seccato per il no estivo non molla
credo tattico di Guardiola, un fatto; se stasera la Juve dovesse batterlo, spingendolo sullorlo delleliminazione dalla Champions, facile immaginare la luce rossa del fax accendersi nello studio di Orobitg. Le disponibilit finanziarie di Abramovich e il fatto che a Londra si lavori bene e si viva meglio sono gli argomenti forti che danno al Chelsea la pole position. Le altre opzioni inglesi hanno motivazioni ovvie. Con Ferran Soriano e Beguiristain il Manchester City si dato un management che conosce Guardiola e i suoi metodi, visto che i tre hanno vinto insieme a Barcellona;

4
EXTRATIME - 20 NOVEMBRE 2012

PRIMO PIANO

ARGENTINA

Nominativo singolare
DI LUCA BIANCHIN
5 RIPRODUZIONE RISERVATA

GRONDONA FC DI SARAND POCHI TIFOSI MOLTO ONORE


Il club di famiglia del presidente Afa in Primera solo da 10 anni. Non se lo fila nessuno ma dopo aver vinto il Clausura ha regolato il Boca in Supercoppa
insomma. Per non creare divisioni, la maglietta dellArsenal porta i colori di entrambi. La combinazione orrenda, ma lArsenal non si mai preoccupato dellestetica. Nasceva come club del barrio, la squadra degli amici del quartiere. Perci adottare il rosso e il celeste stata la forma pi logica per accontentare tutti, ricorda Julio Grondona, presidente dellAFA, la federcalcio argentina. lui uno degli amici fondatori, sempre lui che trov il terreno, costru lo stadio, disegn lo stemma e realizz persino qualche gol alla fine degli anni 50. La famiglia Grondona e lArsenal sono la stessa cosa. Il fratello di don Julio, Hector, il capocannoniere storico del club. Dopo il ritiro diventato allenatore e presidente: morto ad aprile. Uno dei figli, Julito, lattuale presidente. Laltro, Humbertito, stato calciatore e allenatore. Anche la figlia fa anche parte del direttivo. Il nipote Gustavo stato giocatore, un altro ancora presidente. Addirittura, agli allenamenti dellArsenal le due sorelle di Grondona hanno trovato marito.
BUENOS AIRES

I GUNNERS, LA FABBRICA DI MUNIZIONI E QUEL THE


Il club fu fondato proprio in un arsenale Ma quanti imprevisti dietro quelle 7 lettere
RR Arsenal in Argentina, Arsenal in Ucraina, ovviamente Arsenal in Inghilterra. S, va bene, ma che nome ? E soprattutto, se fa riferimento ad armi, munizioni e polvere da sparo larsenale, appunto perch a Sarand hanno nello stemma un pallone e una innocua torretta? La lezioncina di storia deve partire dalla Woolwich Arsenal Armament Factory, fabbrica di armamenti operativa a Woolwich, nel sud-est di Londra, non lontano da Greenwich. Alcuni lavoratori fondarono una squadra e il nome originale, Dial Square, divent presto Royal Arsenal. Larsenale reale. Come intuibile, gli anni della

MARTIN MAZUR
5RIPRODUZIONE RISERVATA

ffacciato sui canali dellinquinato Riachuelo, tra la Boca e Avellaneda, fabbriche e miasmi industriali, Sarand un quartiere sconosciuto anche ai cittadini di Buenos Aires. L aveva sede il River un secolo fa, finch ha traslocato nel pi chic a Palermo e poi al Nez. E l, dove non vedeva nessuno, nel 1980 furono bruciati un milione e mezzo di libri proibiti dalla dittatura. Ora a Sarand si scrivono le pagine della favola dellArsenal, piccolo club che 55 anni dopo la fondazione fa ormai parte delllite, avendo vinto il Clausura 2012 ed diventato un mal di testa per le grandi. Ultima vittima il Boca, che laltra settimana ha perso la prima Supercoppa argentina ai rigori.

Un decennio al vertice Il nome un omaggio allArsenal londinese, che allora era il club britannico pi popolare in Argentina. Nello stemma, oltre a un pallone, c la torre degli scacchi, perch la strategia fa parte della vita dellArsenal. Cos, in silenzio, promozione dopo promozione arrivato in Primera nel 2002 e in questi 10 anni ha vinto due titoli internazionali (la Coppa Sudamericana 2007 e il Suruga Bank 2008) pi due locali: Clausura e Supercoppa 2012. Nelle ultime 5 stagioni ha partecipato due volte alla Coppa Libertadores (si prepara per quella del 2013) e ha perso la finale della Recopa Sudamericana. Il budget annuale di 2,5 milioni di euro: il Boca spende 25 volte di pi. I soci sono appena 3 mila. Le tribune dello stadio (chiamato Julio Grondona, appunto) sono sempre vuote. Siete arrivati in un taxi, sfottono i tifosi avversari. E nessuno risponde. Il silenzio un modo di vita. Quattro gatti matti Siamo praticamente da soli con le nostre famiglie. Vincere in uno stadio che ci tifava contro, come sempre, stata una gioia incredibile, ha detto il portiere Cristian Campestrini, eroe dellultimo trofeo conquistato con 3 rigori parati. Il successo nella Supercoppa argentina potrebbe portare a unamichevole con il vincitore della Supercoppa di Spagna. Forse gli organizzatori pensavano di giocare Boca-Real Madrid. Ma siamo apparsi noi, i guastafeste. Siamo quattro gatti, oltretutto matti, ma ci facciamo sentire, dice il presidente Julito Grondona. Dallo spogliatoio, dopo la premiazione, si levavano gi i cori contro Mourinho.

Maritate le sorelle Nel 1957 a Sarand tutti tifavano per il Racing o per lIndependiente. Quasi come oggi,

SOPRA, IL N.1 DELLARSENAL CRISTIAN CAMPESTRINI, 32 ANNI, COL TROFEO DELLULTIMO CLAUSURA. A SINISTRA, JULIO GRONDONA, OGGI 81ENNE, DAVANTI ALLO STADIO A LUI INTITOLATO

ARSENAL x 3
Tre squadre con lo stesso nome, tre tipi di calcio lontani fra loro, tre storie diverse e particolari
guerra furono decisivi. Dopo un primo cambio di nome a fine Ottocento, da Royal Arsenal a Woolwich Arsenal, la squadra cominci a essere chiamata semplicemente The Arsenal tra il 1913 e il 1914. La Grande Guerra era vicina e il club si era spostato a nord, ad Highbury. Allarsenale, quello vero, intanto si lavorava alla grande: tra il 15 e il 18 la fabbrica arriv a impiegare 80 mila lavoratori. Restava un ultimo passo: togliere larticolo. Nel film The Social Network si teorizza che uno dei momenti pi importanti per laffermazione di Facebook fu leliminazione della prima parola nel nome del sito, conosciuto come The Facebook. Qui, pi o meno, stesso passaggio. Secondo il sito ufficiale dei Gunners, nel 1927 Herbert Chapman, allenatore del club, pass al pi semplice Arsenal per superare tutti nellordine alfabetico. Su internet per girano documenti che smentiscono la ricostruzione e, insomma, 85 anni dopo ancora si discute: pare che gi nel 1925, e addirittura nel dicembre 1919, si parlasse di Arsenal Football Club sui programmi della partita. Il cannone, invece, non lo discute nessuno: entrato nel primo stemma del club e da l (sar per il peso?) non lo hanno mai spostato.

UCRAINA

LALTRA KIEV ANARCHICA E ABBATTE LO SHAKHTAR


Sabato ha interrotto dopo un anno limbattibilit di Lucescu, domenica affronta la mitica Dinamo. Ma gli ultr si ribellano alla sudditanza. Non eravamo tifosi, per ci serviva una piattaforma: lArsenal
TIFOSI DELLARSENAL DI KIEV IN CURVA NELLO STADIO DELLA DINAMO
KIEV

LAURENT GESLIN
5RIPRODUZIONE RISERVATA

sole tramonta zone il I ldustriali lungosulleDneprin-e qualche uomo alticcio conta le monete per la birra. Nikola scivola fra magazzini e spacci alcolici, ha appuntamento con due amici in un caff sopra un garage. Qui possiamo parlare tranquillamente. Polo e camicie abbottonate, taglio di capelli da bravi bambini, Sasha, Igor e Nikola, 22 anni, hanno il sorriso timido e la gentilezza dei ragazzi ben educati. Non beviamo, non fumiamo, siamo vege-

tariani. Ma siamo pronti a massacrarci. Quando si hooligan dellArsenal di Kiev la violenza non solo un'opzione. Chi viene allo stadio sa cosa lo aspetta. Il gruppo dellArsenal pu contare su qualche centinaio di tifosi, una cinquantina dei quali membri della firm Hoods Hoods Klan. Domenica 25 saranno poche decine a sfidare le migliaia della Dinamo allo Stadio Olimpico. il gioco del gatto e del topo - sorride Igor -. O li troviamo noi o ci trovano loro. Novembre 2011: dopo una sconfitta col Chernomorets, una trentina di ultr dellArsenal capita per caso su 50 tifosi della Dinamo in una stazione della metro. Gli insulti volano, scoppia una

rissa, sotto gli occhi dei viaggiatori. Tre poliziotti che passano di l per poco non si fanno sventrare. Un brutto colpo fa parte dei rischi - precisa Sasha -. A me saltata la mandibola. Propriet labirintica Difficile ritagliarsi spazio nella capitale: il mito della Dinamo di Blokhin, Lobanovski e Sheva ruba tutte le luci. Tanto pi che la storia dellArsenal un labirinto. Nel 2007 il comune cede il club a Rabinovitch, uomo daffari dalla reputazione esplosiva. Nuovo colpo di scena nel 2009, quando il sindaco Chernovetsky acquista lArsenal per una gryvna simbolica e piazza suo figlio alla direzione. Finch

Rabinovitch non torna nel 2010, protetto dalloligarca Kolomoisky, gi proprietario di altri club, come il Dnipro. Nulla di strano per un Paese incancrenito dalla corruzione, dove le mani degli uomini daffari lavano quelle dei politici. Allenarsi per le risse Ma poco importa: per i ragazzi dellArsenal questione di ideologia, mica di calcio. Sono antifascisti, anticapitalisti, a favore delle scazzottate e della classe operaia. Posizioni che stonano in un Paese segnato da 20 anni di neoliberismo, nei cui stadi vengono ostentate svastiche e saluti nazisti. Allinizio non eravamo tifosi, eravamo anti-

razzisti, ma ci serviva una piattaforma - spiega Boris, uno dei capi ultr -. Abbiamo cacciato i pochi fascisti che si trascinavano allo stadio e preso il controllo delle tribune. I primi tempi sono difficili, gli attacchi continui, e nellestate del 2010 uno dellArsenal viene accoltellato alla schiena, la lama passa a un soffio dal cuore. Per assestare colpi come si deve, per saper incassare, i membri dellHoods Hoods Klan frequentano le palestre, fanno kickboxing e muay thai. Si allenano a combattere in gruppo e imparano a rispondere a un interrogatorio della polizia. E soprattutto a pensare da soli, a non lasciarsi abbrutire dai media, continua Boris. Venuti dalla scena underground, la maggior parte vicina al movimento anarchico. Alcuni organizzano concerti e collette per gli orfanatrofi. Domenica i giocatori dellArsenal dovranno osservare con attenzione le tribune dellOlimpico per trovare i loro tifosi. I rossobl stanno disputando un campionato cos cos dopo il 5 posto dellanno scorso (ora sono sesti), per unimpresa lhanno gi compiuta: sabato hanno battuto limbattibile Shakhtar Donetsk, mettendo fine a una striscia di 24 vittorie di fila in patria (31 gare senza k.o.). Ma qualunque sia il risultato del derby, il vero incontro si svolger alla fine, in un parco o alla periferia della capitale ucraina. (traduzione di A. Luchetta)

PRIMO PIANO
ALEC CORDOLCINI
5RIPRODUZIONE RISERVATA

5
EXTRATIME - 20 NOVEMBRE 2012

LA CONFESSIONE

mente sbronzo, perde i sensi durante una conferenza stampa. Lo zoo in giardino Passare dallAjax allInter come lasciare un negozio di paese per una multinazionale. Tutto estremamente professionale, un giro di soldi pazzesco, il presidente che dopo ogni vittoria allungava ai giocatori 50 mila euro a testa. All'Inter Andy disputa due stagioni in tono minore, dove ai rari guizzi in campo (la rete ad Highbury contro lArsenal stato il mio miglior momento in nerazzurro) si accompagnano eccentricit private. Avevo uno zoo nel giardino di casa: cavalli, cani, zebre, pappagalli, tartarughe. Dyana, la mia prima moglie era la vera malata. Per lei rifiutai un trasferimento al Monaco: a Montecarlo ci sono solo appartamenti, mi disse, dove li mettiamo i nostri animali? Una sera scesi in garage, al buio, intravidi una sagoma imponente e udii suoni strani. Aveva comprato un cammello. "Cuba libre" a Liverpool Poi arriva la Premier League nel 2005. AllEverton mi proposero uno stipendio di 37mila euro a settimana, pi del doppio di quello che percepivo allInter. Ci andai di corsa. La prima cosa che feci fu comprare una Ferrari e andare a sbronzarmi al News Bar, uno dei locali pi in voga di Liverpool. La mia giornata termin in uno strip-club. Andavo pazzo per le spogliarelliste. L conobbi Lisa e me ne innamorai subito. Nel suo mondo bere e sniffare cocaina era una cosa allordine del giorno. Dyana mangia la foglia, lo fa pedinare da un detective e non gli fa pi vedere le due figlie: Mi sarei preso a pugni in faccia quando mi elenc tutte le prove che aveva raccolto. Alle donne (il mio motto era: sempre e ovunque, fosse unigienista dentale, una

VAN DER MEYDE


een genade - Nessuna piet. Cos Andy van der Meyde ha deciso di giudicarsi nella sua autobiografia. Pi che un libro, una confessione a cuore aperto di un talento bruciato da una vita sempre oltre il limite. Di rado un giocatore si raccontato in questo modo, senza filtri n autocommiserazione. Ma soprattutto senza piet. Mio padre era un alcolizzato e un giocatore incallito scrive -. Con lui ho rotto ogni rapporto, tanto che quando entrai nelle giovanili dellAjax chiesi di giocare con il cognome di mia madre. Mi dissero di no. Ma il sogno di giocare all'Amsterdam Arena si concretizza lo stesso. LAjax stata l'unica squadra in cui mi sono divertito. Legai con Ibrahimovic e Mido: si sfidavano in folli corse notturne sull'anello della A10 attorno ad Amsterdam. Zlatan aveva una Mercedes SL AMG, Mido alternava Ferrari e BMW Z8. Tomas Galasek invece mi inizi alle sigarette. Lascesa rapida: Champions , nazionale. Poi un giorno arriva lofferta dellInter: 8 milioni. Accettai, nonostante lallenatore, Ronald Koeman, non mi ritenesse ancora pronto per lestero. Dopo una settimana a Milano, telefonai a David Endt (team manager dellAjax, ndr) implorandolo di riportarmi a casa. I soldi possono anche tenerseli, gli dissi. Mi consumava la nostalgia. Che spesso Andy combatte con lalcol; una volta, visibil-

uscita lautobiografia dellolandese ex Inter, che racconta senza nessuna piet il proprio declino tra mogli zoofile, spogliarelliste, sbronze, polvere bianca, pillole, folli corse in automobile con Ibra e Mido, figli negati o malati e troppi soldi

l
identikit
IN GINOCCHIO DOPO TANTI TOP CLUB
Andy van der Meyde nato ad Arnhem il 30-9 -79. Cresce nellAjax con cui debutta il 12-11- 97 e vince il titolo. Nel 99 va in prestito al Twente, poi torna allAjax fino al 2003 e vince unaltra Eredivisie (con 11 gol suoi). AllInter 2 stagioni (1 coppa e 1 supercoppa italiane), nel 05 allEverton, nel 2010 va al Psv ma non gioca come nel 2011 al Wke (terza serie). In nazionale 17 gare, 1 gol.

l
Dopo ogni vittoria Moratti ci allungava 50 mila euro a testa
UN MANCAMENTO DI ANDY VAN DER MEYDE IN CONFERENZA STAMPA

ROVINATO DA SESSO, CAMMELLI, COCA E RUM

UN ABBRACCIO ALCOLICO FRA VAN DER MEYDE E ADRIANO ALLINTER

segretaria dellAjax, una ragazza conosciuta a un semaforo), VDM aggiunge altri vizi. Una volta passai una serata a gozzovigliare a Manchester, mi scolai un'intera bottiglia di rum e andai direttamente agli allenamenti. Ai test registrai il mio miglior tempo di sempre, ma non riuscii a nascondere la sbronza. AllEverton Andy si allena sempre meno. Il tecnico Moyes pensava fossi un viziato, in realt stavo accanto a Dolce, la bambina che avevo avuto da Lisa. Soffriva di una rara malattia allintestino, stata operata otto volte in due anni. Non volevo lasciarla sola. Ma ero fuori controllo; non riuscivo a dormire se non prendendo pillole. Era roba pesante, di quella da prendere con la prescrizione del medico. Quindi le rubavo dallo studio del medico del club. Lho fatto per pi di due anni. Poi arrivata la cocaina, insieme a Bacardi, vino e feste in quantit. Capii che dovevo andarmene da Liverpool, o sarei morto. Affidatemi i ragazzi Ridotto a un rottame, Van der Meyde trova un insperato aiuto dallallora tecnico del Psv Eindhoven Fred Rutten, che lo ingaggia con un contratto annuale. Ma stato come tentare di mettere in moto unauto ferma da troppo tempo: i ritmi del calcio pro non facevano pi per me. Dopo un annetto con i dilettanti del WKE, Van der Meyde lascia il calcio e inizia a scrivere. Sono in attesa del quinto figlio, il secondo dalla mia attuale compagna, Melissa. Non sono milionario ma vivo meglio di prima. Col libro ho voluto chiudere un capitolo della mia vita. Adesso voglio allenare nelle giovanili. Dopo tutti gli errori che ho commesso, chi meglio di me pu insegnare ai ragazzi come non sprecare il proprio talento?.

l
Con le donne il mio motto era: sempre e ovunque...
VDM CON IBRAHIMOVIC E THIJS SLEGERS, IL COAUTORE DEL LIBRO

6.6 cm 22.8 cm

Lelicottero di SKYFALL

a soli

19,90*

modello da collezione
in EDIZIONE LIMITATA!

6
EXTRATIME - 20 NOVEMBRE 2012

EUROPA

leurogol
DELLA SETTIMANA

IL MONDO SOTTOSOPRA SECONDO MOUSSA SOW


RR Non vi piace il mondo? Lo vorreste diverso? Fate come Moussa Sow, uno abituato a guardarlo alla rovescia. Gi concorre al Puskas Award con una catapulta infernale infilata nel torneo scorso al Galatasaray, ora se ne inventa un altro per certi versi ancora pi difficile: uno-due in velocit con Kuyt, il cross non perfetto ma la coordinazione del senegalese s. Buon per il Fener, che era sotto a Eskisehir e porta a casa un punticino niente male.

Scarpadoro

TOP 11 FERET, AMARO PER ANCELOTTI

GOUFFRAN (a, Bordeaux)

FERET (c, Rennes)

FAZIO (d, Siviglia)

GTZE (c, Borussia D.)

CABALLERO (p, Malaga)

ALMEIDA (a, Besiktas)

BENZEMA (a, Real M.)

I CANNONIERI DEUROPA IN BASE AL COEFFICIENTE DI DIFFICOLT DEI VARI CAMPIONATI (TRA PARENTESI)

1 Messi Barcellona (Spa, 17x2)

34

2 Djurdjic Haugesund/Helsingborg (Nor, 12x1,5+ Sve, 10x1) 28 3 Mkhitaryan Shakhtar (Ucr, 16x1,5), Ronaldo Real M. (Spa, 12x2) 24 5 Ivanov Trans (Est, 23x1), Waris Hacken (Sve, 23x1) 23 7 Hosiner Austria (Aut, 15x1,5) 22,5 8 Neemelo Kalju (Est, 22x1), Twigg Sligo (Irl, 22x1) 22 10 Bony Vitesse (Ola, 14x1,5), Ondrasek Troms, Kovacs Godset (Nor, 14 x1,5), Rusescu Steaua (Rom, 14x1,5) 21 14 Falcao Atletico Madrid (Spa, 10x2), Ibrahimovic Psg (Fra, 10x2), Suarez Liverpool (Ing, 10x2), El Shaarawy Milan (Ita, 10x2) 20 18 Griffiths Hibernian (Sco, 13x1,5), Soriano Salisburgo (Aut, 13x1,5), Bacca Bruges (Bel, 13x1,5), Angan Molde (Nor, 13x1,5) 19,5 22 Johannsson Agf (Dan, 12x1,5), Gongadze Daugavpils (Let, 18x1), Mandzukic Bayern (Ger, 9x2), Meier Eintracht (Ger, 9x2), Ordos Sigma (Cec, 12x1,5), Sawaneh Leuven (Bel,12x1,5), Kamara Strmsgodset (Nor, 12x1,5) 18 29 Beglarisvili Flora (Est, 17x1), Thorvaldsson Norrkping (Sve, 17x1), Sirbiladze Inter (Fin, 17x1) 17 32 Ojo Brann e Prica Rosenborg (Nor, 11x1,5) 16,5 34 Aubameyang St. Etienne (Fra, 8x2), Aduriz Athletic (Spa, 8x2), Cavani Napoli Di Natale Udinese e Lamela Roma (Ita, 8x2), Ba Newcastle e Van Persie Man. United (Ing, 8x2), Kangaskolkka Mariehamn (Fin, 16x1), Kissling Bayer L. (Ger, 8x2) Szalai Mainz (Ger, 8x2) 16

Terapia Caso raro di punta allergica allerba, la cura sono i gol: quello al Marsiglia, che porta il Bordeaux al 2 posto, gi il decimo in stagione

Muro LOsasuna se lo ricorder a lungo: almeno tre miracoli di fila nel finale, il punto del Malaga a Pamplona roba sua

Perno Larchitetto della mediana dei Gunners costruisce una gara perfetta col Tottenham: un gol, un assist, tutto passa dai suoi piedi

Tornato I lanci al bacio di Modric e zil lo esaltano: torna al gol dopo 2 mesi nella Liga, fa segnare, si conferma in forma smagliante

Leone Forse non mai stato cos in forma: tra club e nazionale otto gol nelle ultime 6, compresa la tripletta nel 3-5 di Antalya

Storico La bandiera del Rennes fa la gara della vita e affonda il Psg milionario: propizia il primo gol, il secondo lo fa lui su punizione

El titan Gigantesco centrale argentino che i suoi due metri sa farli valere anche davanti: doppietta di testa nel derby di Siviglia

Follia Il gol del 3-0 al Greuther ha la pazzia dentro: fa sedere il portiere e a porta vuota non tira, ma aspetta il difensore e dribbla pure lui. Chapeau

Dinamo Freddezza da killer, cuore caldo scozzese: il biondo lanima del West Bromwich che mette sotto i Blues, mena e ispira

Freccia Inserirsi cos nei meccanismi blaugrana non roba da tutti: un treno sulla sinistra, chilometri, assist e dialoghi illuminanti

NALDO (d, Wolfsburg)

MORRISON (c, Wba)

ALBA (d, Barcellona)

CAZORLA (c, Arsenal)

LEO FUGGE, DA DIETRO ARRIVANO BONY E RUSESCU

7,5 7,5

7,5 7,5

7
Bivalente Frangiflutti contro lattacco dellHoffenheim, e si toglie anche lo sfizio del gol. Resta uno dei centrali pi affidabili di Germania

LE PAGELLE DEGLI ITALIANI ALLESTERO

Wunder21

I NUMERI DI MASSIMO PERRONE

Willem II a Pell di leone


AUSTRALIA 7 Del Piero (Sydney) A Brisbane sigla la prima doppietta dAustralia ma i suoi perdono 4-2: ultimi. FRANCIA 5 Ancelotti (all. Psg) Senza Ibra la squadra non risponde. Ora in crisi, e spera in una reazione di carattere dei giocatori. 5,5Sirigu (Psg) Nulla pu nel primo gol delRennes, sul secondo per il muro non piazzato bene. 6 Ranieri (all. Monaco) Supera il turno di coppa in una fase in cui il tranello delle dilettanti pu fare brutti scherzi. E infatti si qualifica solo ai supplementari col Tolone. GERMANIA 7 Molinaro (Stoccarda) Come ai vecchi tempi: tanta corsa, e assist per il gol di Harnik nel colpaccio in casa Monchengladbach. GRECIA 7 Greco (Olympiacos) Ormai indispensabile nel 4-2-3-1 di Jardim, macina chilometri e tampona il possibile tra difesa e centrocampo nel 2-0 sul Kerkyra. INGHILTERRA 5 Di Matteo (all. Chelsea) Troppo turnover per un osso duro come il Wba: solo 2 punti nelle ultime 4 giornate. 7 Mancini (all. Man. City) Il rigore fasullo del 2-0 gli semplifica la vita, poi per dilaga: 5-0, primato recuperato. 5 Santon (Newcastle) Magpies in crisi, le sue diagonali non arrivano in tempo a impedire i gol di Michu e De Guzman. 7 Zola (all. Watford) Non si ferma pi: 2-1 ai Wolves, nono posto, entusiasmo crescente. 6 Cassetti (Watford) Un tempo a correre, poi Zola lo toglie per sfruttare luomo in pi. 7 Forestieri (Watford) L'anima del gioco offensivo del club. 7,5 Di Canio (all. Swindon) Vince 4-1, aggancia il terzo posto, e lui dice possiamo fare di pi. OLANDA 7,5 Pell (Feyenoord) Terza doppietta, questa al Willem, in 9 partite qui: lEredivisie gli porta bene. ROMANIA 5,5 Napoli (all. Turnu) Con la Steaua Bucarest prima in classifica oppone resistenza, va in vantaggio, ma non basta. 5,5 Piccolo (Cluj) K.o. casalingo con lAstra, seconda, non dal suo lato che arrivano i gol ma qualche errorino lo commette. RUSSIA 6,5 Bocchetti (Rubin) Con la penultima in classifica (Alania) fila tutto liscio e senza problemi. SCOZIA 6 Pascali (Kilmarnock) Due volte in vantaggio di due reti, i Killies si fanno rimontare. E il capitano non riesce ad alzare la muraglia. SLOVENIA 6,5 Vanoli (all. Koper) Buon pari in rimonta, resta al terzo posto. SPAGNA 6,5 Longo (Espanyol) Terzo gol in 9 presenze, pure bello in spaccata: ma l1-1 a Valencia non regge. E i catalani sono ultimi. SVIZZERA 6,5 Gattuso (Sion) Nella vittoria esterna contro il Servette entra al 66 (sull1-0), ma contribuisce con grinta ed esperienza alla conquista di un successo fondamentale che proietta il Sion a due punti dalla vetta.

JOZEFZOON, IL LANCIERE CHE ESPLODE AL WAALWIJK


LARGO AI GIOVANI: LA CLASSIFICA MARCATORI DEGLI UNDER 21 NEI MAGGIORI CAMPIONATI DEUROPA

In tutta la Liga solo 5 squadre segnano pi gol di Messi


I gol di Messi: Barcellona a parte (i suoi compagni ne hanno fatti 22), solo 5 squadre hanno segnato pi di lui in questo campionato. Si tratta di Real Madrid (32 gol), Atletico (25), Betis (19), Siviglia e Deportivo (18). Con 186 reti nella Liga, Leo ha raggiunto Santillana al 9 posto della classifica all time: Messi al 9 campionato (226 gare), lex Real ne disput 17 (461 partite). Le partite senza un k.o. in casa per il Barcellona contro il Saragozza (36 vittorie e 8 pareggi dopo uno 0-1 del 1965). un record eguagliato per il Bara, che ha in corso unuguale striscia contro il Celta Vigo. I gol segnati dal Real Madrid nelle 88 partite nella Liga con Mourinho: 2,89 a incontro. Nello stesso periodo il Barcellona ne ha realizzati 248.

17

10 El Shaarawy (Milan) 8 Lamela (Roma), Musa (CSKA M.) 7 Gouriye (Heracles) 6 Kokorin (Dinamo M.), Lestienne (Bruges), Patosi (Lokeren), J. Rodriguez (Porto), Son (Amburgo) 5 Castaignos (Twente), Ezekiel (St. Liegi), Leo Baptistao (Rayo V.) 4 Bakenga (Cercle), De Bruyne (Werder), Fedotov (Mariupol), Gtze (Borussia D.), Jozefzoon (Waalwijk), Maher (AZ), Meunier (Bruges), Rodrigo (Benfica)

I 5-2 ottenuti nel 2012 dallArsenal allEmirates contro il Tottenham, il 26 febbraio e sabato scorso. Nei precedenti 102 anni i Gunners avevano segnato 5 gol in casa nel derby contro gli Spurs solo una volta, per un 5-1 del 1934. Gli anni passati dal precedente Manchester City-Aston Villa finito 5-0 nel 1935: quello di sabato un record eguagliato per i Citizens nei confronti diretti. I mesi dopo cui il Psg ha perso 2 partite consecutive in casa in Ligue 1: era successo nel gennaiofebbraio 2010, 0-1 col Monaco e 0-3 col Lorient. I gol in campionato di Kiessling, che col Bayer L. ne ha segnati 6 nelle ultime 6 partite (a secco solo contro il Fortuna). Tra i giocatori attualmente in Bundesliga 3 dietro Pizarro 160 e Gomez 127.

67 33 94

44

RR (gdf) Ma non che

allAjax hanno uno stampino per campioncini? Piccolo, treccinuto, velocissimo e mai domo, quanti ne hanno fatti cos? Florian Jozefzoon per gli esploso altrove: lhanno mollato a parametro zero in estate, lha preso il Waalwijk e va come un treno. Due fichi a domicilio per lHeerenveen.

255

EUROPA

7
EXTRATIME - 20 NOVEMBRE 2012

INGHILTERRA

IL CASO

UN UOMO SOLO AL COMANDO


Con i suoi 10 gol Suarez, neo capocannoniere di Premier, sta tenendo a galla il Liverpool. Che per, come tutto il Paese, gli volta le spalle per la fama di tuffatore e di razzista
ALEX FROSIO
5RIPRODUZIONE RISERVATA

STANGATO PER UN VAFFA? NON COLPA SUA


RR Due turni di squalifica e 25 sterline di multa per Owen Thompson, portiere delle giovanili del Ware Youth, reo di aver mandato a quel paese larbitro dopo un gol subito. Il problema che Thompson, 14 anni, affetto dalla sindrome di Tourette, disturbo che porta a non controllarsi nel proferire volgarit. Il calcio mi aiuta a sopprimere i miei tic, ma in certe condizioni di stress non mi controllo, ha detto. E la madre ha rincarato: Decisione ridicola. La FA dellHertfordshire ha ridotto la pena (una giornata e 15 sterline), ma il capo degli arbitri Perchard inflessibile: Il mancato rispetto dellarbitro non connesso alle condizioni mediche.

CLASSIFICA
MANCHESTER CITY MANCHESTER UNITED CHELSEA WBA EVERTON ARSENAL WEST HAM TOTTENHAM FULHAM SWANSEA LIVERPOOL NEWCASTLE NORWICH STOKE CITY SUNDERLAND WIGAN READING ASTON VILLA SOUTHAMPTON QPR
SQUADRA PT

apocannoniere della Premier, 10 gol su 17 di squadra, colpi da fenomeno. Come si fa a non adorare Luis Suarez? Beh, in Inghilterra proprio non ci riescono. E fanno fatica pure i tifosi (e i giocatori) del Liverpool, che pure senza il bomber uruguayano si troverebbero in posizioni molto pi disagiate dellattuale undicesimo posto in classifica. La scena vista dieci giorni fa a Stamford Bridge ha fatto il giro del web e fa persino tenerezza: Suarez infila nella porta di Cech la rete dell1-1 contro il Chelsea, corre sotto la Kop in trasferta, si gira per accogliere labbraccio dei compagni e... niente, non c nessuno a festeggiarlo. Siamo andati tutti da Carragher che ha fatto lassist, stato lalibi collettivo. In un tribunale, non reggerebbe. Ed anche per questo che si sono gi diffuse le voci di un possibile trasferimento al Manchester City. No, non lo compreremo perch abbiamo gi quattro grandi attaccanti, ha detto Roberto Mancini. Ma anche qui servirebbe unarringa migliore. Suarez rester con noi, costruiremo la squadra intorno a lui, ha promesso il presidente dei Reds, Tom Werner.

28 27 24 23 20 19 19 17 16 16 15 14 14 13 12 11 9 9 8 4

12 12 12 12 12 12 12 12 12 12 12 12 12 12 11 12 11 12 12 12

8 9 7 7 5 5 5 5 4 4 3 3 3 2 2 3 1 2 2 0

4 0 3 2 5 4 4 2 4 4 6 5 5 7 6 2 6 3 2 4

0 3 2 3 2 3 3 5 4 4 3 4 4 3 3 7 4 7 8 8

25 29 24 19 22 23 15 20 25 18 17 13 9 10 10 12 14 10 18 9

10 17 13 13 16 13 12 21 22 16 16 17 18 11 12 21 19 22 30 23

MANCHESTER
12a giornata
ARSENAL
MERTESACKER 24 pt PODOLSKI 42 pt GIROUD 46 pt CAZORLA 15 st WALCOTT 46 st

5-2

TOTTENHAM

ADEBAYOR 10 pt BALE 26 st

CITY E UNITED NEL 64 RISCHIO DI FUSIONE


RR (s.m.) C stato un tempo in cui Manchester United e Manchester City accarezzarono lipotesi di una fusione. Succedeva quasi mezzo secolo fa: era il 1964 e lidea - inconcepibile ai giorni nostri vista laccesa rivalit fra i due club - venne portata avanti dal vice president e del City, Frank Johnson, nel tentativo di risollevare il club, che non andava oltre i quindicimila tifosi, mentre per i Red Devils erano gli anni dei trionfi di Sir Bobby Charlton. A rivelarlo un libro di Gary James, nel quale per lo storico del calcio spiega che lidea venne bocciata da entrambi i club prima che diventasse di pubblico dominio.

LUIS SUAREZ, 25 ANNI, SI APPLAUDE DA SOLO DOPO IL GOL A CECH. SABATO HA FATTO ALTRI 2 GOL AL WIGAN (FOTOSPORTS)

Gol e macchie La solitudine, va detto, non ha inibito la voglia di gol del Pistolero, che sabato scorso contro il Wigan ha colpito altre due

volte: stavolta un paio di compagni gli sono andati incontro dopo ogni rete, ma senza particolare trasporto. Eppure stata sua la doppietta che ha avviato il 3-0 finale. Sar perch, ancora una volta, Suarez ha aggiunto il solito risvolto controverso alla sua partita: Ha dato un pestone a David Jones che larbitro non ha visto. Un top player queste cose non le fa, ha sottolineato Roberto Martinez, tecnico del Wigan. Soprattutto, sono queste le cose che alimentano lantipatia verso lattaccante uruguayano, moralmente bocciato dal calcio inglese. Nellottobre 2011 la sua reputazione peggiora perch, nella partita con il Manchester United, ha dato del nigger lespressione peggiore per insultare un nero - a Patrice Evra:

dopo la maxi-squalifica, al ritorno si poi rifiutato di stringere la mano al francese. E poi in Premier Suarez si guadagnato la fama di tuffatore. E si sa che gli inglesi proprio non li sopportano, i cheater, gli imbroglioni. Nemmeno se giocano nella loro squadra. Tuffo olimpico Luis Alberto da Salto, per, i fischi e gli insulti manco li sente: anzi, la prende con ironia e strafottenza. Come nellultimo derby del Mersey: prima della partita, lallenatore dellEverton David Moyes gli ha dato del simulatore. La risposta? Suarez ha segnato, corso verso la zona-panchine e davanti a Moyes ha esibito un tuffo da medaglia olimpica. Seriamente, come si fa a non adorarlo, uno cos?

LIVERPOOL

SUAREZ 2,13 st JOSE ENRIQUE 20 st

3-0 5-0

WIGAN ASTON VILLA SWANSEA

MANCHESTER CITY
SILVA 43 pt AGUERO rig.9,22 st TEVEZ rig.20,29 st

NEWCASTLE
D. BA 48 st

1-2 1-3

MICHU 13 st DE GUZMAN 42 st LAMBERT 23 pt PUNCHEON 46 pt A. FERDINAND aut.38 st NAISMITH 10 pt HAZARD 39 pt

QPR

HOILETT 4 st

SOUTHAMPTON EVERTON

READING WBA

LE FONDRE 6,rig.34 st LONG 10 pt ODEMWINGIE 6 st

2-1 2-1 1-0 1-3

CHELSEA

NORWICH FULHAM
PETRIC 17 st

PILKINGTON 15 st

MANCHESTER UNITED SUNDERLAND STOKE CITY


FLETCHER 5 st CUELLAR 20 st SESSEGNON 25 st WALTERS 13 pt

WEST HAM
OBRIEN 3 st

1-1

Prossimo turno 24 novembre: Sunderland-Wba, Manchester United-Qpr, Everton-Norwich, Wigan-Reading, Stoke City-Fulham, Aston Villa-Arsenal. 25 novembre: SwanseaLiverpool, Southampton-Newcastle, Tottenham-West Ham, Chelsea-Manchester City
CHAMPIONS LEAGUE PRELIMINARI DI CHAMPIONS EUROPA LEAGUE RETROCESSIONE SPAREGGI PER LE COPPE SPAREGGI RETROCESSIONE

COPPA DINGHILTERRA

MARCATORI

LA GUERRA DEI DONS NON F.A. TREGUE


Due squadre, figlie dello stesso Wimbledon Una nata per business, laltra per la passione dei tifosi che ne sono i proprietari. E che ora in Coppa, daccordo col manager, vogliono disertare per rispetto della storia il primo confronto in 10 anni di odio. Perch gli altri non esistono

E DEMBA BA RAGGIUNGE VAN PERSIE


10 Suarez (Liverpool) 8 Demba Ba (Newcastle) Van Persie (Man. United) 7 Michu (Swansea) 6 Dzeko e Tevez (Manchester City), Fellaini (Everton), Fletcher (Sunderland) 5 Aguero (Manchester City), Berbatov (Fulham), Defoe (Tottenham), Jelavic (Everton), Nolan (West Ham), Lambert (Southampton) 4 Bale (Tottenham), Cazorla, Giroud e Podolski (Arsenal), Crouch (Stoke), Hernandez (Man. United), Kon (Wigan), Long e Odemwingie (Wba), Mata e Torres (Chelsea), Petric (Fulham)

a battaglia dei Dons la rivalit pi recente del calcio inglese e domenica 2 dicembre, nel secondo turno di F.A Cup e in diretta tv, potr finalmente trovare sfogo in campo. Per la prima volta nella loro breve storia, si sfideranno MK Dons e Afc Wimbledon, i due figli - pi o meno legittimi - del defunto Fc Wimbledon. LMK nato per business, lAfc per passione dei tifosi, che ne sono proprietari e che per rispetto della storia vogliono boicottare la partita, appoggiati dal manager Neal Ardley, ex giocatore del Wimbledon. Anche se gli incassi della sfida farebbero molto comodo alle casse dellAfc.

Trasloco e Franchise fc Breve storia dei Dons originali. Per decenni confinato nelle serie dilettantistiche, a fine anni Settanta il Wimbledon scala le gerarchie del calcio inglese, sbarca in serie A nel 1986 e nel 1988 vince in modo sorprendente la F.A. Cup: quella squadra era chiamata la Crazy Gang, perch cera gente non raffinatissima come Vinnie Jones, Dennis Wise, John Fashanu, e perch praticava uno stile di gioco altrettanto primitivo. Nel 1991 il rapporto Taylor, che sanc il giro di vite contro gli hooligans, obblig al restyling degli stadi: i Dons non avevano fondi per ristrutturare Plough Lane, cos finirono in af-

fitto al Selhurst Park, dai vicini del Crystal Palace. Fu linizio della fine. Nel 2001, il club in crisi finisce nelle mani di un gruppo norvegese, che ottiene di poter trasferire la squadra a Milton Keynes, una sorta di Milano 2 nata nei Sixties 70 chilometri a nord ovest di Londra. L, cera uno stadio nuovo di zecca. Il trasloco avviene ufficialmente nel 2003, quando i tifosi dei Dons originali hanno gi fondato lAfc Wimbledon. Afc sta per A football club, contro il Franchise Fc, soprannome maligno dato allMK. La vicenda porter addirittura la Football Association a riformare i regolamenti per evitare altri traslochi. Ma ormai il danno

era fatto. LMK Dons - allenato in passato da Paul Ince e Roberto Di Matteo - considerato lerede dei Dons originali solo legalmente, perch ne ha assunto il titolo sportivo. Ma lAfc ne ha raccolto la passione, e in pochi anni salito in League Two (quarta serie), appena un gradino sotto lMK. Ma nonostante abbia ricevuto nel 2006 copia dei trofei vinti dal Wimbledon in oltre un secolo di storia, continua a veder storto i fratellastri di Milton Keynes. La penultima iniziativa stata la richiesta di eliminare Dons dalla denominazione dellMK. Lultima, beh, non assistere alla battaglia dei Dons, perch quelli non esistono. A.FR.

Conc. AAMS N. 15078 del 16 aprile 2012

8
EXTRATIME - 20 NOVEMBRE 2012

EUROPA

SPAGNA
Attacca al muro Mourinho, entra da solo nello spogliatoio del Real e sistema pure Pepe. Ballesteros,37anni,nonhapauradinessuno.Ilsuoclub,4,neanche:oraavanticolBara
REAL MADRID

IL RINGHIO DEL LEVANTE


SQUADRA

CLASSIFICA
BARCELLONA ATL. MADRID REAL MADRID LEVANTE MALAGA BETIS SIVIGLIA VALENCIA REAL SOCIEDAD GETAFE RAYO REAL VALLADOLID SARAGOZZA ATH. BILBAO MAIORCA CELTA VIGO GRANADA DEPORTIVO OSASUNA ESPANYOL
PT

ENZO ZIDANE GOL DA 25 MT ED ESPULSIONE


RR (f.m.r.) Enzo Zidane, gol ed espulsione. Il figlio maggiore di Zizou protagonista nel derby madrileno, categoria Juvenil B. Il Real guidato da Fernando Morientes si imposto 5-2 sullAtletico ed Enzo ha segnato il 2-0 con un gran tiro da fuori. Poi al 56 stato espulso per doppia ammonizione. Da segnalare che il suo compagno di squadra Pablo ha fatto gol direttamente da centrocampo, col Madrid che batteva dopo una rete degli avversari.

34 31 26 20 19 19 18 18 16 16 16 15 15 14 12 11 11 10 9 9

12 12 12 12 12 12 12 12 12 12 12 12 12 12 12 12 12 12 12 12

11 10 8 6 5 6 5 5 5 5 5 4 5 4 3 3 3 2 2 2

1 1 2 2 4 1 3 3 1 1 1 3 0 2 3 2 2 4 3 3

0 1 2 4 3 5 4 4 6 6 6 5 7 6 6 7 7 6 7 7

39 25 32 15 15 19 18 16 16 14 16 17 15 17 13 14 11 18 11 13

15 11 9 16 9 22 14 14 16 19 29 14 21 26 20 18 19 27 15 20

12a giornata
OSASUNA VALENCIA 0-0 2-1 3-1 5-1 MALAGA ESPANYOL SARAGOZZA

JONATHAN VIERA 16 pt SOLDADO rig.45 st

LONGO 31 pt

BARCELLONA

BARCELLONA
MESSI 16pt; 15 st SONG 28 pt

PACO MONTANES 24 pt

LEX OLEGUER SI CANDIDA ALLE ELEZIONI


RR (n.s.) Con la sinistra per lIndipendenza catalana. Lex difensore del Barcellona Oleguer Presas, 32 anni, laureato in Economia, ritiratosi lanno scorso, si candida col Cup (Candidatura dunitat popular, al debutto alle urne catalane) alle elezioni regionali del 25 novembre. Ai tempi del Bara (con cui ha vinto 1 Champions League e 2 Liga) Oleguer fu coinvolto in varie battaglie politico-sociali con critiche pesanti al sistema giudiziario spagnolo.

REAL MADRID

AURTENETXE aut.12 pt SERGIO RAMOS 30 pt BENZEMA 32 pt OZIL 11 st KHEDIRA 27 st

ATH. BILBAO

IBAI GOMEZ 42 pt

DEPORTIVO CELTA VIGO


PARK 11 st

0-2 1-1 2-1 0-1 5-1

MARTINS 40 pt BARKERO 37 st

LEVANTE

MAIORCA REAL VALLADOLID ATL. MADRID

HEMED 22 pt

DAL NOSTRO CORRISPONDENTE A MADRID

FILIPPO MARIA RICCI


5RIPRODUZIONE RISERVATA

MARCATORI

MESSI ALLUNGA HEMED RISALE E VEDE IL PODIO


17 Messi (Barcellona) 12 Ronaldo (Real Madrid) 10 Falcao (Atletico Madrid) 8 Aduriz (Athletic Bilbao) 7 Higuain (Real Madrid), Negredo (Siviglia), Hemed (Maiorca) 6 Postiga (Saragozza), Oscar Gonzalez (Valladolid), Ruben Castro (Betis Siviglia) 5 Villa (Barcellona), Iago Aspas (Celta), Leo Baptisto e Piti (Rayo Vallecano), Martins (Levante), Soldado (Valencia) 4 Pizzi e Riki (Deportivo La Corua), El Arabi (Granada), Jorge Molina (Betis Siviglia), Turan (Atletico Madrisd), Verd (Espanyol)

l Levante? Non sapevo nemmeno che esistesse fino a quando in tv non vidi un tipo battere in velocit Ronaldo. Quasi cado dalla sedia! Chi questo vecchio? Come fa a correre cos?. Onesto e brutale, Obafemi Martins (a Marca). Quel vecchio Sergio Ballesteros, un omone grosso come un armadio, montagna di chili e faccia cattiva, nato prima della morte di Franco e oggi, a 37 anni, simbolo del Levante, la squadra dove inizi e dove tornato quando era in B e sullorlo del fallimento. Nessuno dava una lira a lui e ai compagni, che sono saliti in Liga nel 2010, poi sono stati in testa al torneo, cosa mai successa, e sono arrivati fino in Europa. curioso che si conosca un club che ha 103 anni di storia per una corsa che dura 4 secondi, ha detto Ballesteros ad As con un po di fastidio. Perch il gigante Sergio ha il Levante nel cuore e da questa sua passione prende vita, e

fuoco, il suo duello col Madrid. Storia truce il cui ultimo, sanguinoso capitolo stato scritto 10 giorni fa, quando il Real Mou andato per la quarta volta al Ciutat de Valencia: nelle 3 apparizioni precedenti aveva rimediato un pareggio e due sconfitte. Lanti Madrid La prima volta che va a giocare col Levante Mou in Spagna da poco. Settembre 2010, la seconda squadra di Valencia ha perso 3 delle 4 partite di Liga che ha giocato. Ma ferma il Real sullo 0-0. E a fine gara Ballesteros prende per il collo Mou, sollevandolo da terra e rimettendolo gi solo quando decide lui. Sergio era arrabbiato per il comportamento di Jos in panchina, ritenuto poco rispettoso nei confronti del Levante. Mou si spaventa, e prepara la vendetta: quando alla vigilia di Natale il Levante si presenta al Bernabeu per una partita di Copa del Rey se ne va con un tremendo 8-0. Il Madrid gioca con unintensit non comune a questo tipo di gare. Lo scorso anno, a settembre, nuovo episodio: il Madrid perde 1-0 a Valencia col Levante, Balle-

steros fa espellere Khedira grazie a una studiata teatralit, e al 90 brucia Ronaldo, 10 anni pi giovane di lui, nel famoso sprint che ha attirato lattenzione di Oba Oba. L11 novembre, nuova sfida: il Madrid vince 2-1 ma il Levante si sente derubato e tra tunnel e spogliatoi succede di tutto tanto che gli impiegati dello stadio, spaventati dalla rissa, chiamano a gran voce la polizia che interviene. Sergio Ramos: C sempre qualcuno che vuole attirare lattenzione e al quale piace pi la boxe del calcio. Dovrebbe cambiare sport. Il riferimento a Ballesteros, che secondo le ricostruzioni prima ha cercato di attaccare Pepe, accusato di festeggiare con balli provocatori in territorio nemico, e poi avrebbe colpito lo stesso Ramos, tra gli altri. Ero andato a vedere come stava Ronaldo si difeso Ballesteros, che il giorno dopo convoca una conferenza stampa , non ho mai aggredito nessuno. Le parole di Ramos e le critiche di Casillas mi

SOPRA, UN CONTRASTO FRA SERGIO BALLESTEROS, 37 ANNI, E RONALDO, 27. SOTTO CONTRO MESSI, 25 (AFP)

GETAFE

ALEXIS 29 st LAFITA 33 st

OSCAR GONZALEZ 45 pt

GRANADA SIVIGLIA
REYES 1,33 pt FAZIO 5,43 pt RAKITIC 46 st

TURAN 16 st

RUBEN CASTRO 21 st

BETIS

REAL SOCIEDAD

VELA 31,33 pt MIKEL GONZALEZ 16 st GONZALO CASTRO 32 st

4-0

RAYO

Prossimo turno 23 novembre: Real Sociedad-Osasuna. 24 novembre: Rayo-Maiorca, Real Valladolid-Granada, Malaga-Valencia, Betis-Real Madrid. 25 novembre: EspanyolGetafe, Ath. Bilbao-Deportivo, Atl. Madrid-Siviglia, LevanteBarcellona. 26 novembre: Saragozza-Celta Vigo

hanno fatto male. In qualche modo, proviamo una certa comprensione per il gigante: professionista esemplare, buon giocatore (Heynckes lo volle al Tenerife, nel 98 vinse lEuropeo Under 21), il pi veloce della squadra fino allarrivo di Martins, innamorato del suo Levante, che ora aspetta il Barcellona. Uno per il quale il rispetto viene prima di tutto: Qualit che si persa: i ragazzi di oggi dopo 3 giorni sono gi l a farti scherzi. La dignit un valore molto importante. Per questo i suoi modelli sono Raul e Guardiola.

IN TURCHIA CROLLANO LE CAPOLISTA, IN OLANDA PSV IN FUGA


12a giornata

TURCHIA
1-3 1-1 1-1 1-1 0-2 1-1 3-5 3-0 1-2

Galatasaray-Karabukspor Istanbul Bb-Elazigspor Eskisehirspor-Fenerbahe Genclerbirligi-Sivasspor Belediyespor-Kasimpasa Kayserispor-Gaziantepspor Antalyaspor-Besiktas Bursaspor-Mersin Idman Y. Orduspor-Trabzonspor

16a giornata

UCRAINA

13a giornata

OLANDA
1-6 2-0 0-2 2-0 1-1 4-1 3-0 1-1 5-1

Zakarpattya Uzhgorod-Chernomoretz O. 1-1 Metalurg Z.-Zorya 0-0 Metalurg D.-Dinamo Kiev 1-0 Arsenal Kiev-Shakhtar 2-0 Tavriya-Dnipro 1-2 Illychivets-Met. Kharkiv 0-2 Kryvbas-Vorskla 3-2 Karpaty-Volyn Lutsk 2-0

Den Haag-Psv Ajax-Vvv Venlo Heerenveen-Rkc Waalwijk Zwolle-Nac Breda Groningen-Az Alkmaar Vitesse-Nec Feyenoord-Willem II Utrecht-Twente Heracles-Roda

14a giornata

GEORGIA
1-0 0-0 0-2 3-0 3-3 1-0

Chikhura-Merani Martvili WIT Georgia-Sioni Kolkheti Poti-Dinamo Tbilisi Dila-Zugdidi Dinamo Batumi-Zestafoni Torpedo-Metalurgi Rustavi

13a giornata

SERBIA
2-1 0-2 2-2 1-0 0-1 3-1 3-2 0-2

16a giornata

SVIZZERA
3-0 0-2 0-2 0-0 4-0

Bsk Borca-Donji Srem Smederevo-Ofk Novi Pazar-Fk Javor Rad-Hajduk Kula Radnicki Nis-Vojvodina Sp. Zlatibor-Jagodina Stella Rossa-Partizan Radnicki 1923-Sl. Sevojno

Losanna-Thun Zurigo-Lucerna Servette-Sion Young Boys-San Gallo Basilea-Grasshopper

16a giornata

BELGIO
3-1 1-1 1-3 2-0 2-6 0-0 1-0 1-0

CLASSIFICA GALATASARAY ANTALYASPOR KASIMPASA FENERBAHE BESIKTAS TRABZONSPOR ESKISEHIRSPOR GENCLERBIRLIGI BURSASPOR ORDUSPOR SIVASSPOR KARABUKSPOR KAYSERISPOR ISTANBUL BB GAZIANTEPSPOR BELEDIYESPOR MERSIN IDMAN Y. ELAZIGSPOR
CHAMPIONS LEAGUE

22 22 20 20 19 19 18 18 17 17 16 15 14 12 12 10 9 9

CLASSIFICA SHAKHTAR DNIPRO DINAMO KIEV MET. KHARKIV CHERNOMORETZ O. ARSENAL KIEV METALURG D. KRYVBAS VORSKLA VOLYN LUTSK ILLYCHIVETS ZORYA TAVRIYA KARPATY ZAKARPATTYA UZHGOROD METALURG Z.

45 34 31 30 24 23 22 21 20 20 19 19 18 16 11 3

CLASSIFICA PSV TWENTE VITESSE AJAX FEYENOORD UTRECHT NEC HERACLES RKC WAALWIJK DEN HAAG GRONINGEN AZ ALKMAAR HEERENVEEN ZWOLLE NAC BREDA RODA VVV VENLO WILLEM II
SPAREGGI RETROCESSIONE

33 30 28 24 24 22 19 17 16 16 15 14 13 11 11 10 9 6
RETROCESSIONE

CLASSIFICA DINAMO TBILISI DILA TORPEDO CHIKHURA ZUGDIDI ZESTAFONI METALURGI RUSTAVI WIT GEORGIA SIONI MERANI MARTVILI DINAMO BATUMI KOLKHETI POTI

36 34 29 29 26 25 17 16 14 14 9 3

Al termine playoff fra le prime 6 e playout fra le ultime sei per non retrocedere.

CLASSIFICA PARTIZAN STELLA ROSSA VOJVODINA JAGODINA SP. ZLATIBOR RAD SL. SEVOJNO FK JAVOR NOVI PAZAR OFK DONJI SREM BSK BORCA RADNICKI NIS RADNICKI 1923 SMEDEREVO HAJDUK KULA

33 28 24 23 21 21 20 17 15 15 15 14 13 11 8 7

CLASSIFICA GRASSHOPPER SAN GALLO SION BASILEA YOUNG BOYS (-1) ZURIGO LOSANNA LUCERNA (-1) THUN SERVETTE

33 32 31 30 18 17 17 16 14 7

Cercle B.-Genk Charleroi-Malines Leuven-Mons Lierse-Gent Waasland Beveren-Bruges Zulte W.-Standard Anderlecht-Courtrai Lokeren-G. Beerschot

CLASSIFICA ANDERLECHT ZULTE W. LOKEREN GENK BRUGES COURTRAI MONS LEUVEN STANDARD GENT MALINES G. BEERSCHOT LIERSE CHARLEROI CERCLE B. WAASLAND BEVEREN

Da 5 a 8 spareggi per il 30 posto in Europa L.

Al termine playoff fra le prime 6: 1 in Champions League, 2 ai preliminari, 3 ai preliminari di Europa League e 4 allo spareggio per i preliminari di Europa L. con la 1 del playoff fra le successive 8.

34 30 30 28 25 25 24 24 23 20 19 17 16 15 11 11

PRELIMINARI DI CHAMPIONS

EUROPA LEAGUE

SPAREGGI PER LE COPPE

EUROPA

9
EXTRATIME - 20 NOVEMBRE 2012

FRANCIA

GERMANIA

FRANCIA

RIVOLUZIONE FRANCESE
DA PARIGI

IL PROCESSINO DI NORIMBERGA
PIERFRANCESCO ARCHETTI

UFFICI CHIUSI BARTON FA 13 E SI INCAVOLA


RR Barton sinfuria, e non ha torto: i 12 turni di squalifica che si becc dopo City-Qpr sono diventati 13. Motivo? Ha firmato con il Marsiglia venerd 31 agosto, nel weekend i francesi hanno giocato col Rennes ma gli uffici FA erano chiusi e hanno preso a contarli dal luned. E Joey su twitter ha tuonato: Ridicolo, una vendetta contro di me. Merda, dimenticavo: sono cose che loro fanno. La vita troppo bella per pensarci. Ma so chi sei. E non mi cambierei mai con te, piccolo ometto triste. Barton ora con lOM gioca solo lEuropa League e ha segnato con il Borussia M. da angolo.

La crisi del Psg sovverte le gerarchie in Ligue 1. Comanda il Lione Nella citt che condann i criminali nazisti, Mandzukic del Bayern senzastelle,persinoBordeauxeOMsuperanoAncelotticheperde si rivolto ai propri tifosi con il saluto romano: una questione pureil confronto con Kombouar (-7 punti):senza Ibranon si vince fra croati e serbi, che per indigna la Federcalcio e i tedeschi
ALESSANDRO GRANDESSO
5RIPRODUZIONE RISERVATA

CLASSIFICA
SQUADRA PT G V N P F S

CLASSIFICA
SQUADRA PT G V N P F S

5RIPRODUZIONE RISERVATA

i che crisi, rivolta, rivoluzione. Plebe contro nobili. Poveri contro ricchi. O meglio, tutti contro il Psg milionario di Ancelotti, cui qualcuno predice gi un destino da Maria Antonietta, a rischio ghigliottina. Ma almeno la Ligue 1 si scrolla di dosso un futuro da cimitero del calcio e si scopre avvincente con le prime 9 squadre in appena 6 punti. E il Lione a fare da capobanda dei rivoltosi che umiliano un Psg sprofondato nella crisi.

LIONE BORDEAUX MARSIGLIA PARIS SG ST. ETIENNE VALENCIENNES RENNES LILLA TOLOSA LORIENT NIZZA BREST REIMS MONTPELLIER AJACCIO* SOCHAUX BASTIA EVIAN TROYES NANCY
* Ajaccio 2 punti di penalizzazione

25 24 23 23 22 22 22 20 19 18 16 16 15 14 14 14 14 12 8 6

12 13 12 13 13 13 13 13 13 13 13 13 13 13 13 13 13 13 13 13

7 6 7 6 6 6 7 5 5 4 3 5 4 3 4 4 4 3 1 1

4 6 2 5 4 4 1 5 4 6 7 1 3 5 4 2 2 3 5 3

1 1 3 2 3 3 5 3 4 3 3 7 6 5 5 7 7 7 7 9

23 18 16 19 23 27 18 16 20 21 18 14 13 18 14 13 19 15 14 8

11 10 11 10 10 15 16 14 16 25 19 18 14 18 18 19 32 22 25 24

13a giornata
LORIENT
BOURILLON 24 pt CORGNET 24 st

2-0

Carletto furioso Quella tipica del mese di novembre che periodicamente affossa il club della capitale e in cui incappato anche Ancelotti, che ieri Le Figaro considerava gi a rischio, dopo un pari e 2 ko in campionato. Lultimo, sabato in 11 contro 9 in casa col Rennes. L1-2 ha mandato su tutte le furie lex rossonero che avrebbe riservato ai suoi una lavatpa di capo memorabile in spogliatoio prima di annunciare davanti ai giornalisti che, s, il Psg in crisi. Crisi di risultati, di mentalit che si traduce in un gioco deludente, inefficace: accozzaglia di assoli dove per mancavano gli acuti di un certo Ibrahimovic. Senza lo svedese il Psg in Ligue non sa vincere: 2 pari e una sconfitta, senza dimenticare quella col St. Etienne, certificata dopo lespulsione valsa 2 turni di squalifica al bomber. Prestazioni che fanno dimenticare anche il 2-0 al Marsiglia negli ottavi di coppa di Lega, senza lo scandinavo in campo. Di conseguenza tornano in auge lIbradipendenza e i confronti scomodi per Ancelotti che conta 7 punti in meno rispetto a Kombouar, liquidato per fargli spazio a gennaio. E imbarazzante il ruolino di marcia casalingo: solo 11 punti su 21. Troppo poco in confronto al Lione che senza clamori e star al 1 posto, forte anche dei 6 successi interni, il doppio del Psg. Un Lione che deve ancora recuperare la partita col Marsiglia a quota 23 come i parigini, ma

LILLA RENNES

PARIS SG AJACCIO BREST EVIAN

A. NENE 21 pt

1-2

ALESSANDRINI 14 pt FERET 35 pt

0-1 3-0

BOUHOURS aut.10 pt

SOCHAUX BASTIA

L. TOURE 44pt; 22 st BEN BASAT rig.16 st

RABIU 3 st ANGOULA 35 st

2-2

ST. ETIENNE

GRADEL 10,28 pt

TROYES

NGOYI 20 pt NIVET 37,rig.42 st

3-3

PUYGRENIER 32 pt MOLLO 33 pt ANDRE LUIZ 46 pt

NANCY

VALENCIENNES
PUJOL 39 pt

1-1 3-0

CHARBONNIER 16 pt

MONTPELLIER REIMS

LIONE

WEBER aut.45 pt GOMIS 28 st LOPEZ 45 st

NIZZA

CVITANICH 15 st

1-0 1-0

TOLOSA MARSIGLIA

BORDEAUX
GOUFFRAN 7 st

Prossimo turno 23 novembre: St. Etienne-Valenciennes. 24 novembre: Paris Sg-Troyes, Bastia-Lorient, Rennes-Evian, Sochaux-Nizza, Reims-Brest, Nancy-Ajaccio. 25 novembre: Montpellier-Bordeaux, Tolosa-Lione, Marsiglia-Lilla

battuto domenica dal Borde- ZLATAN aux, che a sua volta ha scaval- IBRAHIMOVIC, cato il Psg, salendo al 2 po- 31 ANNI (AFP) sto. E il Psg deve sempre guardarsi le spalle da St. Etienne, Valenciennes, Rennes e Lilla, in scia. Uno scenario imprevedibile per un torneo che sembrava destinato a fare solo da sfondo al trionfo del Psg qatariota e che lEquipe si gode titolando: Non poi cos male questa Ligue 1. Spiegando per che Ancelotti e Leo rischiano in realt solo se davvero non riuscissero a vincere il titolo. Da qui a maggio, la strada lunga e ricca di trabocchetti.

na perturbazione peggiore di quelle climatiche partita da Belgrado, transitando per Zagabria, e ha portato una bufera violenta sui cieli tedeschi. Il tema la contrapposizione politico-militare tra serbi e croati, il retaggio dellodio per il conflitto del 91-95, la sentenza della settimana scorsa che ha scagionato due generali croati dallaccusa di crimini di guerra contro una minoranza serba. E unesultanza del centravanti del Bayern, Mario Mandzukic, sabato a Norimberga. Lattaccante croato ha alzato il braccio destro in stile nazista sotto la curva, dopo aver segnato, poi ha portato la mano sulla fronte nel gesto di saluto militare, seguito anche dallo svizzero di origini kosovare Xherdan Shaqiri. La foto arrivata nellex Jugoslavia: a Belgrado si sono scatenati nelle proteste, a Zagabria hanno esultato. La stampa serba ha letto nella scena un omaggio ai generali croati Ante Gotovina e Mladen Markac, condannati nel 2011 per crimini di guerra e contro lumanit e poi assolti in appello dal tribunale. Un numero significativo di atleti ha usato il verdetto dellAja per umiliare la Serbia con celebrazioni non appropriate, ha scritto il quotidiano Blic commentando lepisodio. Ancora pi esplicito il Glas Javnosti, secondo cui il gesto di Mandzukic era un saluto nazista per Gotovina. Mandzukic ha fatto sapere che non vi era nulla di politico e che stava solo celebrando il gol salutando la Croazia e i tifosi. Ma non ha convinto. Il quotidiano croato Vecernji List per riporta un virgolettato di Ivan Cvetkovic, agente dellattaccante, che si dice orgoglioso di Mario e entusiasta di come ha celebrato il gol, unendosi alla gioia di tutti i croati per il ritorno dei nostri generali. Centomila persone avevano accolto il rientro dei militari.

BAYERN SCHALKE EINTRACHT BORUSSIA D. LEVERKUSEN HANNOVER WERDER MAINZ AMBURGO FRIBURGO BORUSSIA M. STOCCARDA WOLFSBURG HOFFENHEIM NORIMBERGA FORTUNA DUSSELDORF GREUTHER FURTH AUGSBURG

31 23 23 22 21 17 17 17 17 16 16 16 14 12 12 11 7 6

12 12 12 12 12 12 12 12 12 12 12 12 12 12 12 12 12 12

10 7 7 6 6 5 5 5 5 4 4 4 4 3 3 2 1 1

1 2 2 4 3 2 2 2 2 4 4 4 2 3 3 5 4 3

1 3 3 2 3 5 5 5 5 4 4 4 6 6 6 5 7 8

33 22 25 26 21 25 20 15 12 16 18 14 12 18 10 11 10 8

5 14 18 13 17 20 18 14 14 14 23 20 19 26 18 18 23 22

FRANCIA

AJACCIO (MUTU) NEL SANGUE IL CAPO TEME


RR (a.g.) Sangue sullAjaccio. Il segretario generale del club di Adrian Mutu, 15 in Ligue 1, stato assassinato la settimana scorsa in un agguato attribuito alla faida indipendentista. E ora il presidente Alain Orsoni, 58 anni, ex leader del movimento per lautodeterminazione corsa, si sente minacciato: Sono condannato a morte e ho un solo desiderio: andarmene da qui. Negli ultimi mesi, infatti, altri tre collaboratori di Orsoni, il cui figlio in prigione per vari omicidi, sono stati ammazzati a colpi di pistola.

12a giornata
AMBURGO
SON 18 st

1-0 3-1

MAINZ GREUTHER FURTH STOCCARDA

BORUSSIA D.

LEWANDOWSKI 3,rig.15 pt GOTZE 42 pt

STIEBER 5 pt

BORUSSIA M.
STRANZL 7 pt

1-2

HARNIK 8 pt BROUWERS aut.27 st

EINTRACHT

MOLDERS aut.7 pt AIGNER 32 pt MEIER 7,rig.30 st

4-2

AUGSBURG

KOO 46 pt MOLDERS 19 st

HANNOVER

ABDELLAOUE rig.33 pt

1-2

SCHMID 12 pt ROSENTHAL 10 st

FRIBURGO BAYERN

NORIMBERGA
FEULNER 1 st

1-1 2-0

MANDZUKIC 3 pt

LEVERKUSEN
SCHURRLE 45 pt KIESSLING 22 st

SCHALKE FORTUNA DUSSELDORF


LANGENEKE rig.10 pt

WERDER

PETERSEN 6 st DE BRUYNE 37 st

2-1

HOFFENHEIM
DERDIYOK 43 st

1-3

WOLFSBURG
HASEBE 7 pt DOST 24 pt NALDO 33 st

GERMANIA

Prossimo turno 23 novembre: Fortuna Dusseldorf-Amburgo. 24 novembre: Wolfsburg-Werder, Mainz-Borussia D., Schalke-Eintracht, Bayern-Hannover, Greuther Furth-Norimberga. 25 novembre: Friburgo-Stoccarda, HoffenheimLeverkusen, Augsburg-Borussia M.

BORUSSIA D. SULLA LAPIDE CLERO K.O.


RR (s.s.) Jens Pascal Schmidt, un bimbo tedesco deceduto per un tumore a 9 anni, stato involontario protagonista di una storia toccante. Il ragazzino, tifoso del Borussia Dortmund, prima di morire aveva chiesto che sulla lapide fosse apposto il logo della sua squadra del cuore. La sua richiesta, per, non ha superato lesame della Chiesa, che si era opposta per incompatibilit del suo ultimo desiderio con le regole religiose. Alla fine, per, la commissione parrocchiale si dovuta arrendere alla pressione dellopinione pubblica.

La lettera A questo punto, la cascata non

era pi arginabile, anche se al Bayern si sono indignati: Non c assolutamente niente di vero in questa storia, come i giocatori hanno spiegato, ha affermato Karl-Heinz Rummenigge. Io non so cosa stesse cercando di dire, ma non bisognerebbe dare tutte queste interpretazioni, si accodato il presidente Uli Hoeness. Ma dovuta intervenire anche la federcalcio tedesca, che attraverso il suo comitato di controllo, ha scritto al Bayern una lettera in cui ad entrambi i giocatori stato chiesto di astenersi da tali celebrazioni, al fine di evitare interpretazioni errate.

IL SALUTO DEL CROATO MARIO MANDZUKIC (AP)

SVIZZERA

ALEX FREI, LORGOGLIO SVIZZERO SI FERMA


Il capocannoniere della nazionale ha annunciato laddio a 33 anni. Sput a Gerrard, umili Ferguson, nel 2008 fece piangere il Paese e ieri la capolista
LOSANNA

PIER LUIGI GIGANTI


5RIPRODUZIONE RISERVATA

lex Frei dice basta. Regaler ancora una A di gol. Come quellimanciata di ieri (2) inflitti alla capolista Grasshopper. Poi, a fine stagione, uscir di scena. Raccontare la carriera del 33enne basilese equivale a ripercorrere gli ultimi 15 anni del calcio svizzero. Perch Frei cannoniere inesorabile, gio-

catore dallarroganza debordante, uomo sensibile e straordinariamente legato alla famiglia (da giugno pap della primogenita Lia) e agli amici pi cari. Miglior marcatore di sempre, con 42 reti, della nazionale elvetica. A segno 2 volte nella Coppa del Mondo del 2006, quando soltanto una sconfitta ai rigori contro lUcraina precluse ai rossocrociati laccesso ai quarti (contro lItalia). Ma anche protagonista dellinqualificabile sputo a Gerrard agli Europei del 2004. E fischiato dai

suoi stessi tifosi, nella sua Basilea, nellottobre del 2010, in un incontro di qualificazione per i recenti campionati continentali. Fu proprio quella la goccia che fece traboccare il vaso e convinse lattaccante a lasciare la nazionale un anno pi tardi. lunica volta che ho preso una decisione di testa e non di pancia. E me ne sono pentito. Invece sulla scelta di ritirarmi dal calcio non ho avuto nessun dubbio, non c stato neppure bisogno di riflettere, spiega con lucidit lattaccante. Paradiso Basilea Frei ha indissolubilmente legato il suo nome a quello del Basilea. Non soltanto perch

ALEX FREI (ORA 33 ANNI) IN STAMPELLE A EURO 2008 (REUTERS)

tra i rossobl cresciuto calcisticamente, ma anche per aver scritto una bella fetta delleccezionale palmares dellultimo triennio. Dopo uneccellente esperienza in Ligue 1 e in Bundesliga, col Rennais e il Borussia Dortmund (e un titolo di capocannoniere in Francia), infatti tornato sulle rive del Reno. E l si scatenato, regalando al Basilea 3 titoli e 2 coppe nazionali, con tanto di double nel 2010 e nel 2012. Senza dimenticare lentusiasmante cavalcata in Champions dellanno scorso, con la qualificazione agli ottavi e il Manchester United bloccato a Old Trafford con la sua doppietta (3-3) e relegato a terza forza

del girone e retrocesso in Europa League. Prima di andare a occupare un ruolo ancora da chiarire allinterno del settore giovanile del Basilea, Frei vuole per togliersi qualche altra soddisfazione. Vincere ancora una Super League. E magari spingere in vetta alla classifica dei capocannonieri, coi suoi assist, il suo compagno di sempre, Marco Streller (ora in testa con Scarione 7). Per poi abbandonare il palcoscenico con gli occhi lucidi. Quasi come nel 2008. Anche allora vers lacrime, amare, e spezz il cuore di unintera nazione quando fu costretto a lasciare lEuropeo in casa, dopo soli 45, per uno stiramento.

10
EXTRATIME - 20 NOVEMBRE 2012

EUROPA

RUSSIA

ROMANIA

SPALLETTI E CSKA UN FRULLATO SFIDA COL BOTTO DI ALLENATORI


Dopo la stangata che arriver per il petardo lanciato dai fan Zenit contro la Dinamo, la squadra dellitaliano affronta luned quella di Mosca, in testa alla classifica. Con davanti la rivelazione Musa
RUSSIA
GIULIO DI FEO
5RIPRODUZIONE RISERVATA

Bonetti il 18 tecnico esonerato in 16 giornate. Nel frattempo ha perso il posto un altro, nel torneo che fa apparire Zamparini undilettante:quisilicenzianoesassumonoaddiritturaindirettatv
BUCAREST

CLASSIFICA
SQUADRA PT G V N P F S

GABRIEL SAFTA
5RIPRODUZIONE RISERVATA

CLASSIFICA
SQUADRA PT G V N P F S

GAZZAEV SR CACCIA IL FIGLIO E LO RIMPIAZZA


RR (n.s.) Caccia il figlio e lo sostituisce in panchina. Incredibile ma vero al neopromosso Alania Vladikavkaz, dove il 58enne presidente Valery Gazzaev (ex Dinamo e Cska Mosca con cui vinse 3 campionati e lUefa 2005) al termine di una serie negativa di 10 partite ha rimosso il figlio Vladimir, che a 32 anni era il pi giovane tecnico di 1 divisione russa. Ma al padre, che mantiene il doppio incarico, non andata meglio che al figlio, visto che ha perso 2-0 in casa col Rubin Kazan. LAlania penultimo.

SERBIA

STELLA ROSSA SALVATA DALLO STATO


RR (a.l.) Il 3-2 in rimonta sul Partizan regala alla Stella Rossa un po' di luce. Il debito insostenibile - oltre 60 mln di euro - ha convinto il presidente Lukic a lasciare. Per scongiurare il fallimento intervenuto il governo, commissariando il club. La nuova guida Dragan Dzajic, graziato dal presidente Nikolic per un processo penale in corso. Per la Stella un terremoto che pu valere la rinascita. Ora nel mirino c' il Partizan (1 con 4 punti sulla Zvezda), il cui debito sar in parte rifinanziato da Belgrado.

n petardo, due botti. Che scoppiano in mano allo Zenit proprio mentre iniziava a sentirsi a prova di proiettile. Settembre nero, sconfitte, polemiche, contrasti, pacco bomba a casa Hulk. Poi un lavoro certosino, ricucendo la situazione fino a mettersi in tasca la crisi nonostante la situazione infortuni (Hulk, Lombaerts, Criscito) e a tornare in alto. Niente, il petardo ha di nuovo rovinato tutto. Lanciato in campo dagli ultr dello Zenit (incidenti pure nel prepartita), il primo botto lha fatto contro Shunin, portiere della Dinamo: 10 giorni di prognosi per danni alludito e a una cornea. Il secondo sar disciplinare: 3-0 a tavolino per la Dinamo e altre pesanti sanzioni, domani il verdetto. Poco contano i 53 arresti, la polemica del dg Mitrofanov (perch dobbiamo pagare solo noi, quando responsabile della sicurezza chi gioca in casa? E chi ci assicura che l cerano solo tifosi nostri?) e il pugno di ferro annunciato dal primo ministro Medvedev (Gesto criminale, chi lha fatto deve andare in galera): alla sfida col Cska di luned lo Zenit poteva arrivare per giocarsi il sorpasso e forse il titolo. Ci arriva invece a -6 e con un altro bel fronte aperto.

CSKA MOSCA ANZHI ZENIT SAN PIETROBURGO RUBIN KAZAN SPARTAK MOSCA KUBAN KRASNODAR TEREK GROZNY LOKOMOTIV MOSCA KRASNODAR DINAMO MOSCA AMKAR PERM ROSTOV KRYLYA SOVETOV VOLGA N.N. ALANIA MORDOVIA SARANSK

39 34 33 30 29 28 28 25 22 18 18 14 13 12 10 8

16 16 15 16 16 16 16 16 16 15 16 16 16 16 16 16

13 10 10 10 9 9 9 7 6 6 5 3 3 3 2 2

0 4 3 0 2 1 1 4 4 0 3 5 4 3 4 2

3 2 2 6 5 6 6 5 6 9 8 8 9 10 10 12

30 29 30 26 31 27 20 23 26 15 17 14 15 17 18 16

13 16 13 15 21 18 24 18 21 23 26 22 30 29 29 36

16a giornata
VOLGA N.N.
SALUGIN 48 pt

1-1

SPARTAK MOSCA

D. KOMBAROV 14 pt

DINAMO MOSCA ALANIA

Sosp. ZENIT SAN PIETROBURGO 0-2 RUBIN KAZAN

MARCANO 12 st KASAEV 17 st

CSKA MOSCA
ELM rig.25 pt MUSA 28 st CAUNA 47 st

3-0

AMKAR PERM

MORDOVIA SARANSK

0-3

KUBAN KRASNODAR

STEPANETS aut.18 pt BALDE 28 pt OZBILIZ 4 st

ANZHI KRYLYA SOVETOV KRASNODAR

0-0 0-1

ROSTOV LOKOMOTIV MOSCA TEREK GROZNY

n Romania gli allenatori sono come le donne nelle ultime tre settimane di gravidanza: con la valigia sulla porta. In questa stagione ne sono gi stati licenziati 19 in 16 giornate. Tre solo la scorsa settimana: Cartu dopo 3 sconfitte col Brasov, Dario Bonetti e Sumudica. Lesonero dellitaliano dalla Dinamo Bucarest ha fatto rumore. La stampa lo considerava arrogante, i Becali, uomini forti del calcio romeno, gli facevano la guerra, come il presidente della Lega Dragomir: In Italia morirebbe di fame. Bonetti gli ha dato del ladro di galline e ha pagato col posto. Lascia la Dinamo dopo 7 mesi, una Coppa, una Supercoppa e partite fantastiche contro squadre pi forti come Pandurii, CFR Cluj e Rapid. Non a caso era amatissimo dai tifosi. Lhanno battuto gli errori pro Steaua degli arbitri e la Lega, con cui era entrato in conflitto per questo.

STEAUA BUC. PANDURII T.J. ASTRA PLOIESTI VASLUI PETROLUL PLOIESTI CFR CLUJ RAPID BUC. DINAMO BUC. BRASOV CONCORDIA CHIAJNA VIITORUL CONSTANTA CEAHLAUL OTELUL* GAZ METAN UNIV. CLUJ CSMS IASI GL. BISTRITA TURNU SEVERIN
* Otelul 2 punti di penalizzazione

41 33 31 28 27 25 25 23 20 20 19 18 17 16 15 14 11 8

16 16 16 16 16 16 16 16 16 16 16 16 16 16 16 16 16 16

13 10 9 8 7 7 7 6 5 5 4 5 4 4 4 4 2 1

2 3 4 4 6 4 4 5 5 5 7 3 7 4 3 2 5 5

1 3 3 4 3 5 5 5 6 6 5 8 5 8 9 10 9 10

37 27 32 26 25 31 19 23 19 15 18 21 19 15 16 14 12 12

12 19 18 18 15 20 18 19 23 20 19 30 20 25 31 21 30 23

16a giornata
CFR CLUJ 0-2 ASTRA PLOIESTI
BUDESCU 8 pt IVANOVSKI 41 st

GL. BISTRITA

CURTUIUS rig.16 st

1-1 2-0

RICARDO MACHADO 13 st

BRASOV

PETROLUL PLOIESTI
CRISTEA 8 pt GROZAV 32 st

UNIV. CLUJ

CSMS IASI
MILEA 4 st

1-0 1-1 2-1

CEAHLAUL DINAMO BUC. TURNU SEVERIN


VANCEA 16 pt

VIITORUL CONSTANTA
BENZAR 26 st

I. BA 33 st

STEAUA BUC.
TANASE 20 pt RUSESCU 27 pt

NDOYE 4 pt

JOAOZINHO rig. 13 pt WANDERSON 17 pt SHIPITSIN 6 st

3-0

Prossimo turno 23 novembre: Rostov-Mordovia Saransk. 24 novembre: Terek Grozny-Alania, Lokomotiv Mosca-Krasnodar. 25 novembre: Rubin Kazan-Volga N.n., Kuban Krasnodar-Krylya Sovetov, Spartak Mosca-Dinamo Mosca, Amkar Perm-Anzhi. 26 novembre: Zenit San Pietroburgo-Cska Mosca
CHAMPIONS LEAGUE PRELIMINARI DI CHAMPIONS EUROPA LEAGUE RETROCESSIONE SPAREGGI PER LE COPPE SPAREGGI RETROCESSIONE

REPUBBLICA CECA

VIKTORIA PLZEN SOSPETTATO DI COMBINE


RR (s.s.) Il Viktoria Plzen, club ceco avversario del Milan nella scorsa Champions League, sotto inchiesta perch sospettato di un tentativo di corruzione. Laccusa si riferisce ad una partita dellultimo campionato contro lo Jablonec (poi vinta 2-0 in trasferta): Tomas Adamek, arbitro della gara, ha denunciato di esser stato avvicinato da un uomo che gli avrebbe offerto 8 mila euro per favorire gli ospiti. Il Viktoria nega qualsiasi coinvolgimento.

Match clou Per il Cska un regalo col fiocco, bench il ruolino di marcia faccia pensare che non serva: 12 vittorie nelle ultime 13 in campionato (k.o. solo nel derby con la Dinamo) e assetto tattico collaudatissimo. Cerniera svedese taglia-e-cuci (Wernbloom-Elm), trequarti con inventori di talento (Honda e Dzagoev) e uno stantuffo a sinistra (Cauna), e soprattutto Musa. Con Doumbia fuori per infortunio, il nigeriano si scoperto prima punta coi controfiocchi, abile senza palla e nel dialogo, non un gigante ma atleticamente portentoso e bravo in acrobazia. Lorchestra la dirige Leonid Slutsky, 41 anni, il Mou russo per carisma nel tenere le redini in rapporto allet ma molto me-

no pepato quando esterna. A 19 anni era un portiere-fenomeno a Volgograd, poi lo freg il gatto del vicino, Fluffy: per salvarlo scal lalbero dove era intrappolato, fece limpresa ma cadde e si spacc un ginocchio. Ha preso il Cska da Juande Ramos nel 2009 e da allora lo modella con pazienza e faccia da poker anche in mezzo allo sciabordare di mille voci: gente che dovrebbe prendergli il posto, Abramovich che lo vorrebbe al Chelsea, faraonici acquisti altrui. Le alchimie di Spalletti un po le soffre, ma questanno pare aver tutto. Anche perch lo Zenit sul pi bello ci mette sempre tanto del suo.

LEONID SLUTSKY, 41 ANNI (INSIDE)

Astra da masochisti La sequenza era iniziata gi alla prima giornata con Niculescu licenziato dallUniversitatea Cluj della presidentessa Prodan, moglie del tecnico della Steaua Reghecampf: da allora in panchina si sono alternati Dulca, Popescu e Sumudica. Dopo la 4 giornata ha fatto il suo battesimo (allAstra) lesordiente Bogdan Stelea; la 6 stata fatale a 3, fra cui Munteanu che solo 2 anni fa aveva vinto il campionato con lOtelul, ora in picchiata. La 13 ha detto male a Rednic, Dican (Cluj) e Multescu (Astra), anche se stato Rednic a lasciare il Petrolul per lo Standard Liegi. Il club pi pericoloso lAstra. Il proprietario Ion Niculae ha insultato nel 2011 Sumudica davanti ai giocatori, esonerato Stelea in diretta tv e ingaggiato al volo Multescu, presente alla trasmissione. Ma nonostante 6 vittorie in 9 partite anche lui durato poco. Al CFR Cluj campione nessuno durato pi di 9 mesi, ma altri sono sopravvissuti un giorno solo, come Hizo al Brasov: era stato chiamato a so-

PANDURII T.J.
VOICULET 41 pt MAXIM 23 st

2-1

CONCORDIA CHIAJNA
WELLINGTON 2 pt

OTELUL

IORGA 20 pt VIGLIANTI 45 st

2-0

VASLUI

RAPID BUC.
IONITA 33 st HEREA rig.35 st

2-1

GAZ METAN
ERIC rig.34 pt

Prossimo turno 23 novembre: Gaz Metan-Petrolul Ploiesti, Concordia Chiajna-Gl. Bistrita, Dinamo Buc.-Otelul. 24 novembre: Univ. Cluj-Cfr Cluj, Ceahlaul-Rapid Buc.. 25 novembre: Astra Ploiesti-Pandurii T.j.. 26 novembre: Turnu Severin-Viitorul Constanta, Vaslui-Csms Iasi, Brasov-Steaua Buc.

stituire Badea, che non avendo trovato laccordo per la buonuscita lindomani si presentato allallenamento. Sumudica nel 2012 ha lavorato per 3 club, allU. Cluj per una partita. Come Edi Iordanescu, che ha guidato il Vaslui per una gara di Coppa. Il pi longevo Cristi Pustai al Medias da 5 anni. In definitiva, solo 7 club su 18 non hanno cambiato tecnico, fra cui la Steaua, mentre Brasov e U. Cluj ne hanno avuti 4. Eppure niente rispetto allanno scorso, quando la Steaua ne assunse 7 contribuendo al record di 43 allenatori dellultima Liga. Ma avanti cos anche quel primato a rischio.

DARIO BONETTI, 51 ANNI (PIERANUNZI)

GEORGIA

UCRAINA

SHEVCHENKO RIFIUTA LA NAZIONALE


RR Andriy Shevchenko, 36 anni, ha rifiutato la panchina della nazionale ucraina. Per il Pallone doro 2004 si tratterebbe di un passo un po affrettato. Lex milanista ha lasciato il calcio subito dopo Euro 2012, dove ha indossato la fascia di capitano dellUcraina (111 presenze), per candidarsi al parlamento, ma il suo partito ha raccolto appena l1,6% dei voti, lontano dalla soglia di sbarramento del 5%. Il posto di c.t. giallobl rimasto vacante dopo che, a fine settembre, Oleg Blokhin passato alla Dinamo Kiev.

LA DINAMO ORA HA UNA NUOVA ENERGIA


Un oligarca al vertice, un tecnico ceco in panchina, quattro spagnoli e il goleador dellultimo torneo. Ecco in che modo a Tbilisi vogliono tornare a vincere
tecnico ceco, 4 spagnoli U n ricco dellAbkhazia,une il capocannoniere. Questa la formula che sta riportando in auge la Dinamo Tbilisi (per la quale tifavano Stalin e il capo dei servizi segreti Beria negli Anni 30), 2 titoli sovietici nel 1964 e 1978. E una coppa delle Coppe vinta nell81. Questa di oggi non la Dinamo di Kipiani e Daraselia, le stelle di quel trionfo europeo, ma si avvicina al club che ha dominato il campionato georgiano dallindipendenza, con 13 titoli su 23 tornei disputati e 10 scudetti consecutivi dal 1990 al 1999. Per, dal 2008 che il club della capitale non riesce pi a finire davanti a tutti, dovendo cedere il passo al Wit, al Rustavi e nelle ultime 2 stagioni allo Zestafoni. La piccola Armada Ed ecco allora che interviene il piccolo Abramovich georgiano: Roman Pipia, 46 anni, imprenditore agro-alimentare con un patrimonio di 500 milioni di euro, da fine 2010 proprietario della Dinamo. Pipia, cui gli indipendentisti abkhazi filorussi bruciarono casa e paese nel 1992, ha studiato a Sochi, e poi ha sviluppato la sua attivit (anche di costruttore), lasciando la Russia dopo linvasione della Georgia nel 2008. Pipia ha investito 15 milioni di euro per rilanciare il club, spendendo nelle strutture societarie, nellAcademy per i ragazzi e sul mercato. Chiamando sulla panchina prima lo spagnolo Alex Garcia, ex giovanili del Barcellona (fra laltro ha lavorato con Messi e Fabregas), e poi il ceco Dusan Uhrin, 45 anni, ex Cluj, Timisoara, Mlada. Garcia, daccordo con Pipia, ha ricostruito la Dinamo su un asse iberico: a centrocampo lex oro europeo Under 19 Carles Coto, gi giovanili del Bara, in coppia con Mikel Alvaro, 9 reti in stagione, ex Numancia. In attacco Xisco Munoz, 32 anni, compagno di Carboni nel Valencia campione di Liga e di Uefa nel 2004 e gi 9 gol in campionato, e Albert Yage, 27 anni, ex giovanili Espanyol, in arrivo dalla C ispanica. Yage spiega la sua scelta: Non sapevo neanche dove fosse la Georgia. Ma in Spagna non mi pagavano da 8 mesi, qui ogni mese arriva lo stipendio. Con Garcia - spiega Coto - si era introdotta una filosofia di gioco stile Bara. Ma i risultati non sono arrivati. Cos a giugno ecco Uhrin: Ora giochiamo pi rapidi, ma senza rinunciare al possesso palla, confessa Yage. Alla comitiva spagnola qui due cose sono rimaste impresse: Sono molto religiosi e prima di ogni match ci fanno assistere a una messa, dice Alvaro. E non ci sono frutti di mare, chiosa Yage. Per irrobustire la Dinamo Pipia (gi capo del Saratov anni 90, un 8 posto in Russia) ha comprato per 400 mila euro il capocannoniere dellultimo torneo (21 gol), Jaba Dvali, 27 anni, 12 reti questanno, dai campioni dello Zestafoni. Che ora viaggia a -11 dalla Dinamo. Che sabato affronta nel big match il Dila, 2, con 2 punti di vantaggio. La nuova Dinamo rivedr la luce?
IACOPO IANDIORIO

MONDO
ANDREA LUCHETTA
5RIPRODUZIONE RISERVATA

11
EXTRATIME - 20 NOVEMBRE 2012

a settima Champions dellAl Ahly un dribbling al destino. Uno slalom fra le pieghe della storia, che mai come in questoccasione si divertita a nascondersi dentro una finale. Nove mesi fa, la notte del 1 febbraio, i diavoli del Cairo hanno sfiorato la morte nello stadio di Port Said. Sono riusciti a fuggire negli spogliatoi, mentre la furia degli hooligan locali e linerzia della polizia lasciavano sul terreno 72 tifosi ospiti. Da allora in Egitto non si pi giocato a pallone, e ogni tentativo di riprendere il campionato abortito sotto la pressione degli Ahlawy, gli ultr dellAl Ahly. Non possiamo permettere che si giochi finch non verranno condannati i responsabili, spiega a Extra Time Essam, 30 anni, uno dei fondatori del gruppo. Da febbraio alla finale, i neocampioni dAfrica hanno giocato solo le partite di Champions (14), una manciata di amichevoli e una finale di Supercoppa contestata dai loro stessi tifosi. E sabato sul campo dellEsprance di Tunisi campione in carica alla terza finale consecutiva - hanno dominato (2-1 il finale), rovesciando l1-1 dellandata. Eravamo contenti, certo - prosegue Essam -. Ma negli anni passati quando vincevamo diventavamo pazzi. In questo caso no, Port Said viene prima.

IN MEMORIA I GIOCATORI DELLAL AHLY DEL CAIRO SOLLEVANO LA CHAMPIONS AFRICANA CON LE MAGLIETTE DEDICATE AI 72 TIFOSI MORTI A PORT SAID IL 1 FEBBRAIO SCORSO (EPA)

STATI UNITI

LA FINALE FRA GALAXY E DYNAMO


RR Dynamo Houston e Los Angeles Galaxy sono le finaliste della Mls. I texani, eliminati nei quarti Kansas City, si sono sbarazzati in semifinale (3-1 e 1-1) del DC United, qualificatosi nel turno precedente ai danni dei New York Red Bulls. Beckham e Galaxy hanno invece eliminato i Seattle Sounders (3-0 e 1-2, 3 gol di Roy Keane). La finale del campionato Usa si giocher il 1 dicembre al Home Depot Center di Los Angeles.

ARGENTINA

CONTRORDINE: TREZEGUET RESTA AL RIVER

CHAMPIONS LEAGUE AFRICANA

LA 7 PER I 72 ULTR DELLAL AHLY


Il capo dei tifosi racconta i 9 mesi dalla strage di Port Said alla 7 coppa Niente calcio in Egitto finch non avremo giustizia. O faremo da noi

RR (a.s.) David rester in Argentina anche il prossimo anno: laveva detto mamma Beatriz e lha ribadito gioved il vicepresidente del River rassicurato da un faccia a faccia con Juan Manuel Habbad, lavvocato di Trezeguet. Il quale ha ripreso gli allenamenti e conta addirittura di rientrare prima della fine del campionato dopo aver scongiurato lintervento per linfortunio al tendine rotuleo subto durante la sfida col Boca Juniors.

MESSICO

Memoria corta Tutto impallidisce di fronte al massacro di febbraio. Ma nel cammino verso la finale lAl Ahly ha incontrato una miriade di altri ostacoli. A fine aprile la squadra rimasta intrappolata per giorni in Mali, mentre intorno infuriava la guerra civile. Poche settimane fa il presidente del club, Hassan Hamdy, ha subto il congelamento dei beni e il divieto despatrio, perch accusato di arricchimento illegale. E a fine estate - per 3 volte in 5 settimane - gli Ahlawy hanno assalito il campo dallenamento della squadra, contestando la possibile ripresa del campionato. Dovevamo ricordare ai giocatori che Port Said viene prima di tutto, alcuni lo hanno dimenticato in fretta. In pochi hanno

o
Non giocavano in campionato da febbraio, poi la guerra in Mali e i nigeriani liberati
visitato le famiglie delle vittime. Allinizio credevamo che i dirigenti sarebbero stati al nostro fianco, invece vogliono solo che riprendano gli affari. Federcalcio corrotta Strana relazione, quella con gli ultr: perch se i diavoli sono

tornati sul tetto dAfrica, molto lo devono ai loro tifosi. Il 21 ottobre, giorno della semifinale col Sunshine Stars, decine di giocatori egiziani hanno bloccato luscita dellhotel in cui alloggiavano i nigeriani: protestavano per chiedere la ripresa del campionato, e speravano cos di far squalificare lAl Ahly dalla Champions. Gli Ahlawy si sono presentati in fretta e, dopo qualche tafferuglio, hanno scortato i nigeriani allo stadio. Vero, contestiamo la dirigenza e molti giocatori. Ma per il club combatteremo sempre. La Champions diversa dal campionato, diversi gli organizzatori. La Federcalcio egiziana corrotta, e con questa corruzione abbiamo pianto 72 fratelli. Al termine

della finale, i giocatori dellAl Ahly hanno indossato una maglia col n. 72. Ma nemmeno qui c accordo con gli ultr: Per noi sono 74. Uno dei nostri morto allinizio della rivoluzione, un altro negli scontri di dicembre coi soldati. La notte del massacro Essam a Port Said era allo stadio. Per lui, come per milioni di egiziani, quella notte di febbraio si consumata la vendetta dellesercito per la partecipazione degli ultr al movimento rivoluzionario anti-Mubarak. Dopo la fine della partita sono saltati i riflettori. Cera solo la luce della luna e delle case l intorno. Abbiamo intravisto dei tifosi dellAl Masry in campo,

pensavamo volessero colpire i nostri giocatori. Poi si sono diretti verso di noi. Il cancello della curva era aperto e la polizia non ha nemmeno tentato di difenderlo. Erano centinaia, armati di coltelli, mazze, fumogeni. Colpivano allimpazzata, rubavano, ci strappavano le maglie. Abbiamo cercato di fuggire, ma il varco duscita era chiuso. E cos ci siamo trovati intrappolati in un tunnel, schiacciati uno sullaltro. Ne sono uscito, non so come, e sono iniziate le telefonate: 5 morti, 10, 30, 40 Non ci credevamo. Non ho fiducia nella legge, ma in questo Paese ci sono gi troppi regolamenti di conti. Se per il processo non far giustizia, saremo noi a pensarci.

CHIVAS FUORI LIRA DEL BOSS SU VANT SCHIP


RR (c.p.) Il Chivas dellex Genoa vant Schip e del super consulente Johan Cruijff uscito dai playoff per il titolo messicano Apertura, la Liguilla: il presidente Jorge Vergara non ha gradito la sconfitta col Toluca e si scagliato contro giocatori e tecnico, anche con un tentativo di aggressione fisica. Fuori pure Monterrey (per mano del Tijuana), campioni della Champions. In semifinale, da domani, anche Leon e America.

MESSICO

COLOMBIA

HUGO SANCHEZ ESONERATO DAL PACHUCA


RR (s.s.) durata solo 6 mesi lesperienza del 54enne Hugo Sanchez come tecnico del Pachuca, club di Primera Division messicana. Lex bomber del Real Madrid stato destituito dopo il 13 posto al termine della stagione regolare, una posizione ritenuta non consona dal direttivo di uno dei tre club pi vincenti del Messico degli ultimi 15 anni. Il suo posto sar rilevato da Gabriel Caballero, 5 titoli e 2 Champions col Pachuca.

IL RISCATTO DI ALVAREZ FA VOLARE LITAG


Da c.t. lanno scorso durato 4 mesi e 3 partite. Ora con la squadra del sobborgo di Medellin spaventa le grandi del capoluogo nei playoff
MASSIMO CALLEGARI
5RIPRODUZIONE RISERVATA

o
Era il play basso del Nacional e della nazionale di Maturana, al cui 4-4-2 sispira
LEONEL ALVAREZ, 47 ANNI

ha convinto, forse vincer, quasi arrivato,andr. Sonocertamente se ne settimane intense per Leonel Alvarez, lallenatore dellItag Ditaires, sorpresona del campionato colombiano che nel weekend ha ottenuto un prezioso 0-0 sul campo dellIndependiente Medellin. Era il primo match dei playoff, articolati in 2 gironi da 4: le vincenti si sfideranno nella finale per il titolo del Clausura 2012. Per le Aquile Dorate dellItag e per Alvarez la sfida doppiamente affascinante. Oltre a La Equidad di Bogot, gli altri e pi temibili avversari nel gruppo sono il Nacional e appunto lIndependiente, le due squadre della vicinissima Medellin (11 km), capitale del dipartimen-

to di Antioquia. Sono da sempre le maggiori e pi potenti rivali dellItag, club del terzo municipio pi piccolo della Colombia (17 chilometri quadrati). Gli hanno strappato risorse e tifosi tanto che contro di loro, anche in casa, per lItag come giocare in trasferta. Mantener el cero Proprio a Medellin Alvarez ha vissuto i momenti pi belli della sua carriera. Sulla panchina dellIndependiente ha vinto un campionato nel 2009 e da giocatore ha contribuito allepopea del Nacional. Era il regista arretrato, massimo due tocchi, passo lento e pensiero veloce, della squadra che nel 1989 vinse la Libertadores e imbrigli il Milan nellIntercontinentale a Tokyo, cedendo solo alla punizione di Evani al 119. In panchina cera Francisco Maturana, che ha guidato Alvarez anche da

c.t. della Colombia a Italia 90 e ne ha ispirato la filosofia da tecnico. Il suo gioco si basa sul 4-4-2 e sullattenzione difensiva perch, come ama ripetere, importante mantener el cero, cio non subire gol. E il suo Itag ha chiuso la stagione regolare al quarto posto con la seconda miglior difesa (solo 12 gol subiti in 18 gare). Una bella rivincita per Alvarez dopo la deludente esperienza da c.t. della Colombia, appena 3 partite ufficiali tra settembre e dicembre 2011. Chiamato dopo la cacciata a furor di popolo del Bolillo Gomez, che aveva aggredito una donna in pieno centro a Bogot, inizi un po titubante (escluse persino Falcao dai titolari nel match contro la Bolivia, decisivo col gol del 2-1) e dopo il k.o. con lArgentina venne esonerato. Il look di Alvarez, che per tutti in patria semplicemente Leonel, rimasto quello degli anni da giocatore, con la chioma riccia e folta come nelle foto al fianco di Valderrama e Higuita, compagni di nazionale e di parrucchiere.

Ma se ne andr Da buon affabulatore si present alla prima conferenza stampa con la maglia dorata dellItag e dichiar: Voglio una squadra che seduca. Il presidente Fernando Salazar, ex proprietario del marchio di birre pi importante del Paese, ci mise il carico e disse: Vogliamo vincere il campionato. Sembrava un azzardo ma sta diventando una bella realt per lItag, fondato nel 94, rilevato dalla nuova propriet nel 2008 e promosso per la prima volta in A nel 2010. Per il 2 anno di seguito ai playoff con un gruppo di giocatori esperti come il centrale Vanegas (campione di Libertadores 2004 con lOnce Caldas) e lex portiere di Steaua e Galatasaray, Robinson Zapata, detto Rufai come il suo idolo, n. 1 della Nigeria anni 90. Unavventura tutta da vivere per il piccolo Itag, destinato a lottare con le grandi di Medellin, sedotto e quasi di certo abbandonato a fine 2012 da Alvarez: malgrado le smentite, dopo questo exploit lo attende la panchina del Deportivo Cali.

BRASILE

PALMEIRAS IN B ADESSO ARITMETICO


RR (m.can.) Come era ormai inevitabile, il Palmeiras aritmeticamente retrocesso nella serie B brasiliana a due turni dalla fine del campionato. Eppure giocher la Libertadores 2013 perch a luglio ha vinto la Coppa del Brasile. Nel 2002, lex Palestra Italia fu retrocesso e vinse la B nel 2003 conquistando subito la promozione. Disput la serie cadetta altre due volte, nel 1981 e nel 1982.

12
EXTRATIME - 20 NOVEMBRE 2012

EXTRA FUN

Sofia

sms
S
TRAFFICANTE Il 27enne nazionale estone Oliver Konsa stato arrestato per traffico di cocaina.

TRA FERGIE E RADAMEL? LA JARAMILLO


RR Dicesi minimo comun denominatore il numero pi piccolo, intero, positivo, tra i multipli in comune dei denominatori delle frazioni. Vi serve per sommare o sottrarre le frazioni, e ve lo spiegano al primo anno delle superiori, sempre che non vi imboschiate allultimo banco ad acculturarvi con foto tipo questa qui. Eppure Sofia Jaramillo un minimo comun denominatore bello importante, quello tra lo United e Falcao: tifa tutti e due. Colombiana di Medellin, modella e attrice come la sorella, corpo che pare una Porsche: carrozzeria bombata, doppio airbag, cerchio in lega (leggasi derrire tondo e sodo), sedile in pelle e addome in radica di noce. Nel suo ultimo servizio fotografico, a tema Red Devils, si pure fatta ritrarre con un profetico 9 tatuato sulla schiena che la rende meno marcabile del suo idolo: a Radamel male che vai gli tiri la maglia, qui ci sono una dozzina di millimetri quadrati di tanga.

BRASILE

PEL OPERATO ALLANCA PIANGE PER GLI AUGURI E S. PAOLO LIQUIDA I NIPOTI

ARGENTINA

SAN LORENZO SI RIPRENDE IL GASOMETRO


RR (a.s.) Se il fiato resta sospeso per una retrocessione ancora da scongiurare a 3 turni dal termine, il popolo cuervo in festa per un trionfo atteso 33 anni. Il Parlamento della citt di Buenos Aires ha infatti approvato la Ley de Restitucion Historica, che permetter al San Lorenzo di tornare in possesso del Vecchio Gasometro, sede originaria, espropriata durante la dittatura e venduta alla Carrefour. Il terreno (circa 12 milioni di euro) verr acquistato da tifosi e soci, che potranno comprare almeno un metro quadrato. Lidea di costruire l il nuovo stadio entro il 2016.

S
VDS Edwin Van der Sar, 42 anni, torna all'Ajax: sar nuovo responsabile del marketing, primo passo verso una nuova carriera.

S
MONUMENTO Venerd verr scoperta allingresso dellOld Trafford la statua in onore di Alex Ferguson per i suoi 26 anni alla guida del Manchester Utd.

RR (m.can.) I nipoti di Pel Octvio, 14 anni, e Gabriel, 12, sono stati licenziati dalle giovanili del San Paolo. Ma il tricolore paulista dovr ancora pagare i loro studi: il contratto di Octvio scade nel 2015 e quello di Gabriel nel 2016. Il San Paolo spender circa 265 mila euro per entrambi. A nonno Pel, invece, a 72 anni stata impiantata una protesi allanca. O Rei stato ricoverato 5 giorni allOspedale Einstein di San Paolo. Ha camminato qualche giorno col deambulatore, poi per precauzione uscito dallospedale sulla sedia a rotelle (foto a sin.) e si emozionato piangendo (a destra) per i messaggi di auguri.

INGHILTERRA

S
U 19 ASIA La Corea del Sud si aggiudicata ai rigori contro lIraq il campionato asiatico Under 19. Corea e Iraq vanno al Mondiale U 20 in Turchia con Australia e Uzbekistan.

CALENDARIO NUDE LOOK LEVERTON BENEFICO


RR (s.m.) I giocatori dellEverton (a destra il 33enne portiere Tim Howard) hanno posato per un calendario in vendita su evertondirect.com. a 10 sterline (12 ,4 euro). I proventi vanno in beneficenza.

CATALOGNA

CRUIJFF LASCIA NON GLI PIACE LA MAGLIA?

S
RITORNO Ricardo Gomes, ex allenatore 47enne del Vasco colpito un anno fa da ictus, torna a lavorare nel club di Rio come d.t.

AUSTRALIA

COMPAGNO DI DEL PIERO PRIMO GOL IN 15 ANNI


RR (a.c.) Quindici anni per provare la
soddisfazione del primo gol da professionista: accaduto al trentaduenne difensore olandese Pascal Bosschaart, compagno di Del Piero nel Fc Sydney, che contro il Melborune Victory ha provato per la prima volta lebbrezza di un gol in una carriera iniziata nel 1997 allUtrecht e proseguita con Feyenoord e Ado Den Haag, prima del trasferimento in Australia. Una gioia tutta privata, visto che il Sydney ha poi perso 3-2 in casa.

SPAGNA

RR La Federcalcio catalana ha presentato la nuova maglia della sua nazionale non riconosciuta e contemporaneamente ha raggiunto un accordo per la rescissione del contratto col c.t. Johan Cruijff, 65 anni. Forse allex allenatore del Barcellona, in carica dal 2009, non sono piaciuti motivi floreali della casacca: guider per lultima volta la Catalogna il 2 gennaio.

ARCHITETTO CUL RIF IL BERNABEU


RR (f.m.r.) Avanza il progetto per il rifacimento del Santiago Bernabeu, il mitico stadio del Real Madrid: la scorsa settimana stato raggiunto un importante accordo in questo senso fra la societ e la municipalit. Allesame del Real ci sono adesso quattro progetti, uno dei quali del celebre architetto Norman Foster. Ma quello che piace di pi a Florentino Perez imbarazzante per il popolo blanco, perch firmato dal catalano Josep Ribas, socio del Barcellona n. 18.195.

S
BALLACK Nonostante il ritiro, Michael Ballack ancora una presenza ingombrante a Leverkusen: il Bayer dovr pagare 25 mila euro di multa perch nel 2011 il centrocampista ha saltato un controllo antidoping.

SCOZIA

DJ HIBERNIAN SFOTTE GLI HEARTS: LICENZIATO


RR (s.s.) La dirigenza degli Hibernian, club di Premier League scozzese, ha licenziato il suo speaker per uno sfott pubblico ai danni degli Hearts (i due club sono divisi dallantica rivalit cittadina di Edimburgo). Sapendo del contenzioso che gli Hearts hanno con lerario scozzese per un ingente debito fiscale, durante la gara contro il Dundee United dell11 novembre Willie Docherty aveva dedicato ai cugini Taxman dei Beatles. Lironica bravata gli costata il posto.

S
MINACCE Minacce di morte via Twitter allala McClean da un sedicente ex soldato inglese perch la scorsa settimana si rifiutato di indossare la coccarda della rimembranza.

INGHILTERRA

BECKHAM VA IN AUSTRALIA? NON CON BEA...


RR (s.m.) Se davvero a gennaio David Beckham andr a svernare in Australia al Western Sydney Wanderers, di propriet della Federcalcio e grande rivale del Sydney di Del Piero (lalternativa il Brisbane), potrebbe non farlo con la BEA, ovvero la British Airways, per evitare di essere braccato dalle hostess con richieste di foto e autografi: lultima volta stato pure svegliato da un flash mentre sonnecchiava in prima classe. La compagnia ha subito richiamato allordine il personale di bordo e si gi scusata con la stella dei Galaxy, magari proprio con dei biglietti omaggio per la terra dei canguri.

Tweet
DELLA SETTIMANA di FILIPPO CONTICELLO

S
EPURATI Stavolta non paga il tecnico ma i giocatori. Il Queretaro ha messo in vendita tutta la rosa dopo lultimo posto nel torneo Apertura messicano.

La frase
JUPP HEYNCKES ALLENATORE DEL BAYERN

IBRA, LE SCARPE DELLA MAGIA ALLASTA PER BENEFICENZA


RR
Ai piedi di Ibra per davvero. Le Nike n. 47 con cui Zlatan ha fatto 4 gol allInghilterra (lultimo con rovesciata da mille e una notte) le ha esibite via Twitter il compagno di nazionale Jonas Olsson. Il difensore del West Bromwich ha organizzato una raccolta fondi per bimbi prematuri, donando 5mila sterline: in totale ne sono state raccolte 13mila, ma ne bastano 5 per partecipare allestrazione di gioved. Cos, chi vince, mette Ibra ai piedi.

S
OCULATO Andrey Arshavin, il russo che percepisce dallArsenal 5 milioni di euro lanno, stato beccato in un McDonalds mentre paga con i buoni sconto...

Mondovisione LE PARTITE DA NON PERDERE NEI PROSSIMI GIORNI IN TV


RESPONSABILE

Luca Curino
PROGETTO GRAFICO

OGGI 20
CHAMPIONS LEAGUE Spartak Mosca Barcellona Premium/Sky 18.00 CHAMPIONS LEAGUE Valencia Bayern Monaco Sky/Premium 20.45

MERCOLED 21
CHAMPIONS LEAGUE Zenit S. Pietroburgo Malaga Sky/Premium 18.00 CHAMPIONS LEAGUE Manchester City Real Madrid Premium/Sky 20.45

GIOVED 22
EUROPA LEAGUE Marsiglia Fenerbahe Sky Calcio 4 21.05 EUROPA LEAGUE Aik Solna Napoli Italia 1/Sky 21.05

SABATO 24 NOVEMBRE
PREMIER LEAGUE Sunderland West Bromwich Supercalcio HD 13.45 PREMIER LEAGUE Manchester United Queens Park Rangers Supercalcio HD 16.00 LIGUE1 Paris S. Germain Troyes Sportitalia 17.00 PREMIER LEAGUE Aston Villa Arsenal Supercalcio HD 18.30

Domenico Coppola
TWITTER

@ETGazzetta
EMAIL

extratime@gazzetta.it

l
Allenare il Bayern Monaco in Germania la cosa pi dura dopo la Cancelleria. Soltanto Angela Merkel, insomma, ha un lavoro pi difficile del mio
DOMENICA 25 NOVEMBRE
LIGUE1 Montpellier Bordeaux Sportitalia 14.00 PREMIER LEAGUE Swansea Liverpool Sky Calcio 8 14.30 PREMIER LEAGUE Chelsea Manchester City Sky Sport 3 HD 17.00 LIGUE1 Marsiglia Lille Sportitalia 21.00