Sei sulla pagina 1di 61

www.gazzetta.

it

venerd 2 dicembre 2016 anno 120 - numero 285 euro 1,50

11

SAN PAOLO, 20.45: IN CAMPO CROSS E GOL

NAPOLI-INTER
METTE LE ALI

Tablet gothic heavy cp 8 Regular

BIANCHI, BREGA, G. MONTI


DA PAGINA 2 A PAGINA 7

CLOSING RINVIATO
Berlusconi: Si far
Ma soltanto nel 2017:
al Milan caparra bis

Tablet gothic heavy cp 8 Regular rosa uno

I cinesi verso la richiesta


di proroga: verseranno
altri cento milioni
Pier Silvio: Non farei
il presidente onorario
GOZZINI
A PAGINA 11
Silvio Berlusconi, 80 anni, con Han Li

Ritorna gi il campionato
Callejon-Insigne da una parte,
Candreva-Perisic dallaltra:
gli uomini pi in forma
di Sarri e Pioli
tentano lo scatto
7

24

CALLEJON

INSIGNE

44

87

PERISIC

CANDREVA

RIMPIANTI ALLEGRI
Juve, che nostalgia
per il tuttofare Pogba
Dybala quasi pronto
I numeri confermano
che nel centrocampo
di Max manca uno
con la fisicit e la
tecnica del francese
CONTICELLO, DELLA VALLE
ALLE PAGINE 8-9
Paul Pogba, 23, con Max Allegri, 49

10

LA GAZZA INTERVISTA

Percassi jr dice tutto


Atalanta da sogno
Ci terremo i giovani

LANALISI
di Luca Calamai
25

Poste Italiane Sped. in A.P. - D.L. 353/2003 conv. L. 46/2004 art. 1, c1, DCB Milano

CHI PERDE E PERDUTO


Vietato perdere. Siamo
solo a inizio dicembre
ma NapoliInter gi una
sfida senza appello. Con
questo stato danimo
Sarri e Pioli si avvicinano
alla notte del San Paolo.

DI CHIARA A PAGINA 10

19

COPPA ITALIA

Il Cholito accende il Genoa (4-3)


Super Bologna: Verona travolto (4-0)

L'ARTICOLO A PAGINA 25

BINDA, FROSIO, GAMBARO A PAGINA 19

9 771120 506000

61 2 0 2>

PROGRAMMA & CLASSIFICA


15a GIORNATA

OGGI
NAPOLI-INTER (ORE 20.45)
DOMANI
JUVENTUS-ATALANTA (20.45)
DOMENICA (ORE 15)
MILAN-CROTONE (12.30)
LAZIO-ROMA
PESCARA-CAGLIARI
SAMPDORIA-TORINO
SASSUOLO-EMPOLI
FIORENTINA-PALERMO (20.45)
LUNED
CHIEVO-GENOA (ORE 19)
UDINESE-BOLOGNA (21)

JUVENTUS
ROMA
MILAN
LAZIO
ATALANTA
TORINO
NAPOLI
INTER
FIORENTINA*
GENOA*

33
29
29
28
28
25
25
21
20
19

SAMPDORIA
CAGLIARI
CHIEVO
BOLOGNA
UDINESE
SASSUOLO
EMPOLI
PESCARA
CROTONE
PALERMO

STORIE E PERSONAGGI
DA NON PERDERE
19
19
18
16
15
14
10
7
6
6

CIERI, STOPPINI ALLE PAGINE 12-13

*Una partita in meno.

IL ROMPIPALLONE di Gene Gnocchi


Domanda impertinente:
ma che sciolina usa il Closing
per slittare cos tanto?

Lazio-Roma Salah out


Maestrelli, 40 anni fa
laddio del tecnico-pap
Malag taglia i contributi
solo alla Figc: -4,5 milioni
Tavecchio: Sono deluso
CATAPANO A PAGINA 21

Sci di Coppa, riparte Fill


il re della discesa
Ogni gara per vincere
BATTAGGIA A PAGINA 31

Serie A R Primo piano

Ad ali spiegate
JOSE MARIA CALLEJON

LORENZO INSIGNE

Spagnolo

Italiano

Nato a Motril
l11 febbraio 1987

Nato a Napoli
il 4 giugno 1991

178 cm

Cross, gol,
spettacolo
e sacrificio
Napoli-Inter
si... fascia
di talento

163 cm

73 kg

59 kg

IN SERIE A

IN SERIE A

PRESENZE

PRESENZE

127

144

GOL

GOL

DETERMINANTI Ci sono altre


squadre che sfruttano gli ester
ni in maniera molto efficace,
l brivido correr sul fi pensiamo a Roma e Lazio, ma
lo. Oh s, andr cos. At non c dubbio che gli uomini
tenti a quei quattro, sa di Sarri e Pioli che giostrano
r dai loro piedi che con sulla fascia siano determinanti
tutta probabilit si de per il loro gioco. Jos Callejon
cider la sfida. E per estensio e Lorenzo Insigne da una parte
ne, anche le ambizioni future. (ma anche Mertens, per stase
Napoli e Inter, finora, sono le ra squalificato), Antonio Can
delusioni del campionato. In dreva e Ivan Perisic (e pure
estate, si sa, la
Eder) dallaltra.
squadra di Sarri
Gemelli diversi,
era indicata co
IL NUMERO
altrettanto effi
me la principale
caci. Anzi, deter
antagonista del
minanti. Per
la Juve canniba
Maurizio Sarri il
le. Langue al se
sistema di gioco
sto posto, a otto
un totem: 4
punti di distan Nelle ultime 8 gare
33, altro non
za dalla vetta, di campionato il
c. Il suo un
insieme con una
tr idente c he
delle rivelazio Napoli solo una volta sfrutta i lati del
ni: il Torino. E non ha preso gol:
campo, anche se
lInter, si diceva, contro lEmpoli
per forza di cose
in quanto a qua
stringe pi al
lit non aveva nulla da invidia centro. Stefano Pioli pi ela
re alla superpotenza del conte stico nella filosofia di gioco e in
Max. Sta 4 gradini sotto al Na questo momento sta optando
poli, all8 posto. Stanotte le per un 4231 proprio per far
big ridimensionate si sfidano e rendere al meglio i suoi gioca
hanno loccasione di piazzare tori di linea. Anche perch lui
un colpo buono per la classifi lariete pronto a sfruttare e fi
ca e, soprattutto, per il mora nalizzare il prodotto delle fa
le. Uno scontro diretto che pe sce, cio cross e scambi in velo
sa. E per averne ragione, una cit, ce lha. Sarri non pi, o
strada andare via leggeri. Bi meglio non ancora al momen
sogna correre sul filo, pardon to. Con il serial bomber Icardi,
sulle linee. E in questo Napoli Candreva e Perisic hanno mol
e Inter sanno come fare. Biso te pi soluzioni. Senza Milik, e
gna spiegare le ali per tornare con Gabbiadini che, ormai non
a volare.
ci sono dubbi, fatica parecchio

Fabio Bianchi
25

40

PALMARES

1 Liga Spagnola
1 Supercoppa di Spagna
1 Coppa Italia
1 Supercoppa Italiana

1 Coppa Italia
1 Supercoppa Italiana

STATISTICHE
Stagione 2016-17

Dati a partita

Dati a partita

CROSS 2,43

CROSS 1,23

OCCASIONI CREATE 1,43

OCCASIONI CREATE 1,85

PALLE RECUPERATE 4,57

PALLE RECUPERATE 3,62

VERTICALIZZAZIONI 7,14

VERTICALIZZAZIONI 9,23

TIRI IN PORTA 1,07

TIRI IN PORTA 1

TOCCHI PER ZONA

TOCCHI PER ZONA


ATTACCO

1
2

7 38

17 56 45 83 101 28 15

13 22 63 97 60 19

2 24 37 55 20 7

11 30 42 19 12

9 10

6 14 15 21 17 36 55 27 32
3

STATISTICHE
Stagione 2016-17

ATTACCO

PALMARES

9 25 46 46 98 91 63 21

3
2

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

si punta in alto
nel ruolo di centravanti, Cal
lejon e Insigne spesso devono
risolvere le cose da soli. Tanto
che Sarri adotta sempre pi vo
lentieri la soluzione di Mertens
falso nove. Che arretra a far
gioco, concede meno punti di
riferimento e pu sfruttare la
rapidit per gli inserimenti in
area. Solo che, appunto, Mer
tens a riposo forzato (non
proprio un guaio, vista la deci
siva sfida di Champions col
Benfica marted sera) e dun
que via alla giostra degli ester
ni con il Gabbia che ha unaltra
grande chance da sfruttare per
far ricredere tutti, il tecnico in
primis.

gol. Se Pioli riesce a fermare il


treno spagnolo, a buon pun
to. Sotto questo aspetto, sar
super prezioso il supporto di
Perisic. La pi ala del grup
petto ma con un doppio ruolo:
difensore aggiunto. Anche lui
col neo tecnico ha alzato il ren
dimento, arrivato a 4 gol. Sot
to porta pi incisivo dellex
laziale, meno come crossatore:
ha una media di appena 5
cross e spiccioli a gara. La per
centuale di palle messe in mez
zo dai due napoletani molto
inferiore a quella degli interisti
(e qui si possono anche capire i
dolori di Gabbiadini) per un
semplice motivo: sono pi pun
te e il modulo richiede maggio
ri scambi e inserimenti che vo
late in fascia. Ma dallesterno
che i due creano i brividi sulle
schiene dei por
tieri.

ANTONIO CANDREVA

Italiano

Croato

Nato a Roma
il 28 febbraio 1987

Nato a Spalato
il 2 febbraio 1989

70 kg

79 kg

IN SERIE A

IN SERIE A

PRESENZE

PRESENZE

47
252

GOL

INTER

DIAWARA

HAMSIK

INSIGNE

ZIELINSKI
GABBIADINI

CALLEJON
PASSAGGIO
MOVIMENTO
TIRO

INSIGNE
DIAWARA

HAMSIK

ZIELINSKI

CALLEJON

GABBIADINI

GOL

11
50
PALMARES

PALMARES

1 Coppa Italia

1 Bundesliga
2 Coppe di Germania
1 Supercoppa di Germania

STATISTICHE

STATISTICHE

Stagione 2016-17

Stagione 2016-17

Dati a partita

Dati a partita

CROSS 8

CROSS 5,31

OCCASIONI CREATE 2,21

OCCASIONI CREATE 1,69

PALLE RECUPERATE 2,71

PALLE RECUPERATE 4,08

VERTICALIZZAZIONI 6,29

VERTICALIZZAZIONI 7,23

TIRI IN PORTA 1,14

TIRI IN PORTA 1,23

1Callejon e Insigne da una

NAPOLI

186 cm

180 cm

CALLEJON SUL TRONO Con


Pioli, lex nemico Candreva
cresciuto tantissimo, pi al
centro della ma
novra e gioca
tanti palloni.
IL NUMERO
Sforna una me
ACCORGIMENTI
dia di 8 cross a
Detto che sia Na
gara, nettamen
poli che Inter
te il migliore del
hanno uomini in
quartetto. Fino
tutte le zone che
ra stato bravo Marcatori dellInter
possono risolve
negli assist (4). in A: Icardi, Perisic,
re una sfida, riu
Ma guarda caso,
scire a tappare le
Con Pioli si Candreva, Brozovic,
fasce potrebbe
messo a segnare Joao Mario, Eder
essere la mossa
i suoi primi gol e Banega
vincente. Date le
stagionali in
caratteristiche di
campionato (contro Milan e squadre e uomini, lInter cer
Fiorentina). Un po come Insi cher i lati pi del solito e agir
gne, finalmente pi concreto di rimessa perch il Napoli pre
oltre che spettacolare. Sarri ha tender di avere il pallino: nel
un bisogno assoluto dei suoi suo Dna. Musica per gli esterni
gol e lui ultimamente glieli sta dunque. LInter potrebbe avere
dando. Ma siamo ancora a 3, vita pi facile a destra, ch
un po poco, oltre ai quattro Ghoulam a volte non impec
passaggi vincenti. Per fortuna cabile e Insigne non ha il passo
c Callejon (tra laltro diventa di Candreva. A sinistra la lotta
to pap, per la seconda volta, aperta. In copertura Callejon
della piccola Aria) che nella sfi e Zielinski dovranno sacrificar
da tra esterni di questa sera il si se giocher larrugginito
re assoluto: sette reti, tre assist, Maggio, e non pu essere la
20 occasioni create, per tacere sciato solo con Perisic. Che pe
del lavoro difensivo che fa. Ha r avr il suo daffare per aiuta
una media di 4 palloni e mezzo re DAmbrosio con Callejon.
recuperati a partita, anche in Forse su quel filo che si deci
questo caso la migliore. Uno der la partita.
stakanovista della corsa e del
RIPRODUZIONE RISERVATA

parte, Candreva e Perisic


dallaltra: gli esterni dattacco
sono gli uomini pi in forma
di Sarri e Pioli, gli uomini giusti
per lanciare la ripartenza

IVAN PERISIC

TOCCHI PER ZONA

TOCCHI PER ZONA

ATTACCO

ATTACCO

5 22 36 56 81 76 59 32

11 24

11 14 11 28 56 48 35

9 33 48 80 114 55 78

12 28 29 39 26 43

12 14

10 10

12

13 10

13

2
1

LA COPPIA AZZURRA

LA COPPIA NERAZZURRA

Jos e Lorenzo
meno lanci
ma pi fantasia

Antonio e Ivan
i classici di linea
con super potenza

Per questione di sistema ma


primo di tutto per
caratteristiche tecniche,
Callejon e Insigne producono un
gioco misto sulle fasce. Sono
pi portati ad accentrarsi di
altri rivali di linea. Hanno
movimenti pi da punte che da
esterni, sopratutto Insigne. La
manovra a rientrare per
cercare il tiro o il lancio per il
centravanti o linserimento del
compagno un classico del
repertorio del napoletano.
Callejon invece arriva pi
spesso del compagno sl fondo,
ma anche lui tende al dribbling e
a cercare la soluzione
personale. E bravissimo poi a
trovare linserimento per
colpire: la prova sono i 7 gol.

KONDOGBIA
PERISIC

BROZOVIC

BANEGA

CANDREVA

ICARDI

KONDOGBIA
BROZOVIC
CANDREVA

PERISIC
BANEGA
ICARDI

LInter possiede due vere e


proprie ali, se vogliamo usare
un termine ormai desueto.
Esterni dattacco classici, Perisic
come se avesse un binario da
cui non pu deragliare. Grande
velocit e dribbling, la sua
manovra tutta negli ultimi
metri a sinistra. Scarta di poco
verso il centro per sfruttare la
sua potenza di tiro, sia col
destro (naturale) che col
sinistro. Candreva svaria un po
di pi, memore del suo passato
da trequartista. E un
formidabile produttore di cross,
ma grazie alla velocit, al buon
controllo e al dribbling, ha pi
frecce nel suo arco per far male
alle difese avversarie. Difetto? A
volte si perde nei giochetti.

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

QUOTE MIGLIORATE
SOLO PER NUOVI GIOCATORI

NAPOLI - INTER

6.0

QUOTA STANDARD

1.75*

14.0

QUOTA STANDARD

4.85*

INOLTRE RICEVI FINO A 100


IN REGALO SULLA PRIMA RICARICA!
www.888sport.it
*Le quote standard potrebbero variare

Offerta valida per i nuovi giocatori sulla prima scommessa effettuata. Puntata massima 10.
La vincita aggiuntiva della quota migliorata pagata in bonus. Scopri i dettagli su www.888sport.it
Il Gioco vietato ai minori e pu causare dipendenza patologica. Per regolamenti, bonus e
probabilit di vincita: 888.it-aams.gov.it. Virtual Marketing Services Italia Ltd Concessione N. 15014

Serie A R Il big match

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Diawara-Banega, chi comanda?


NAPOLI

4-3-3

REINA

MAGGIO

ALBIOL

25

11

33

34 anni

34 anni

31 anni

COS
IN CAMPO

INTER
ARBITRO: Rizzoli di Bologna
GUARDALINEE: De Fiore-Dobosz
ADDIZIONALI: Tagliavento-Celi
QUARTO UOMO: Passeri

NAPOLI ore 20.45


STADIO San Paolo

4-2-3-1

HANDANOVIC

DAMBROSIO

RANOCCHIA

33

13

32 anni

28 anni

28 anni

31. GHOULAM
25. REINA
14
15

Presenze
Gol subiti

3
0

Presenze
Gol

KOULIBALY

GHOULAM

ZIELINSKI

26

31

20

25 anni

25 anni

26. KOULIBALY

6
0

Presenze
Gol

17. HAMSIK

33. ALBIOL

22 anni

42. DIAWARA

12
0

Presenze
Gol

DIAWARA

HAMSIK

CALLEJON

42

17

19 anni

Presenze
Gol

29 anni

6
0

L. INSIGNE
25 anni

57 anni

23

24

ALLENATORE

25 anni

Presenze
Gol

10
1

PANCHINA: 22 Sepe, 1 Rafael, 2 Hysaj,


19 Maksimovic, 21 Chiriches, 3 Strinic,
30 Rog, 8 Jorginho, 5 Allan, 77 El Kaddouri,
94 R. Insigne, 4 Giaccherini
SQUALIFICATI: Mertens (1) DIFFIDATI: nessuno
INDISPONIBILI: Milik (55 giorni)

al Napoli
dal 2015-2016

LE ULTIME 5 STAGIONI
3
2
5

140

205

PARTITE

2013-14

2014-15

87

19

29 anni

7
0

28 anni

14
2

Presenze
Gol

PERISIC

ICARDI
23 anni

51 anni

44

ALLENATORE

27 anni

13
4

PIOLI

14
12

Presenze
Gol

AllInter
da novembre

LE ULTIME 5 STAGIONI
6

10

20

GOL FATTI

2011-12

2012-13

2013-14

2014-15

METEO coperto. Temperatura: 13

QUI CASTELVOLTURNO

Solo 30mila al San Paolo


Insigne jr in panchina
NAPOLI

S
@lapresse

ar una insolita cornice


di pubblico quella che
stasera assister a Napo
liInter. Attesi a Fuorigrotta ap
pena 30.000 spettatori, decisa
mente pochi per un match sto
ricamente molto sentito dalle

due tifoserie (per i sostenitori


nerazzurri c il divieto di tra
sferta). Sarri ieri ha spedito To
nelli con la Primavera, che sar
impegnata in casa del Milan. Di
conseguenza, in panchina an
dr lesterno offensivo Roberto
Insigne, il giovane fratello di
Lorenzo, anche perch Mertens
squalificato e oltre ad El Kad

douri non ci sono altri attac


canti in organico. Maggio do
vrebbe essere preferito ad Hy
saj a destra, ballottaggio vivo
tra Zielinski e Allan. Rispetto al
Sassuolo, rientreranno Albiol,
Diawara e Ghoulam (questulti
mo deve ancora rinnovare, sul
le sue tracce ci sono le grandi di
Premier e il Psg). Il terzino al
gerino ha parlato a Kiss Kiss Na
poli: Vogliamo riassaporare il
gusto della vittoria. Dicembre
per noi sar decisivo. Domani
di nuovo tutti in campo, marte
d ci si gioca la Champions con
tro il Benfica. Saranno 1.500 i
tifosi del Napoli a Lisbona.
g.m.
RIPRODUZIONE RISERVATA

TECHNICAL SPONSOR

QUI APPIANO

Pi Brozovic di Joao
Ranocchia con Miranda
INVIATO AD APPIANO GENTILE

ultima seduta tattica


prima di partire per
Napoli stata impron
tata allaffinamento di certi
movimenti da proporre que
sta sera. Stefano Pioli, alla
luce di quel che Maurizio

Torino

Piscina Cardarella

Sarri modula con il suo Napoli,


vorrebbe cercare subito la pro
fondit per costringere gli av
versari a districarsi con il movi
mento lungocorto degli ester
ni nerazzurri. In questo piano
avr un ruolo fondamentale
Kondogbia che verr confer
mato davanti alla difesa. Sem
mai Pioli si porter il dubbio

CAMPIONATO ITALIANO

Piscina Stadio Monumentale

15:00

CC ORTIGIA

REALE MUTUA TORINO 81 IREN

GENOVA QUINTO B&B ASS

CN POSILLIPO

www.federnuoto.it

MASCHILE

powered by

Bogliasco

Piscina Vassallo

18:00

BOGLIASCO BENE

PALLANUOTO TRIESTE

Roma

Foro Italico

18:00

SS LAZIO NUOTO

ROMA VIS NOVA PN

Savona

Piscina Zanelli

18:00

RN SAVONA

BPM SPORT MANAGEMENT

Brescia

Piscina Mompiano

18:00

AN BRESCIA

CC NAPOLI

Camoglia

Piscina Baldini

18:00

PRO RECCO

CARPISA YAMAMAY ACQUACHIARA

CAMPIONATO MASCHILE

SABATO 3 DICEMBRE
ALLE 18:00

SS LAZIO NUOTO

vs ROMA VIS NOVA

del compagno di reparto del


francese. Brozovic favorito su
Joao Mario anche per la sciol
tezza con cui trova la via della
porta (2 gol nelle ultime 2 usci
te). Dietro a Icardi si muover
Banega, mentre sugli esterni
Candreva e Perisic. Davanti a
Handanovic, Ranocchia affian
cher Miranda, sugli esterni
DAmbrosio in vantaggio su
Nagatomo e a sinistra ci sar
Ansaldi. Gnoukouri non stato
convocato, Santon prosegue la
riabilitazione cos come Medel
che ieri si visto ad Appiano.
Oggi raggiungeranno Napoli
Zanetti con Zhang Steven.
m.b.

| A1PALLANUOTO
8^ GIORNATA

15:00

2015-16
GDS

SABATO 3 DICEMBRE
Siracusa

11
1

Presenze
Gol

15

34

GOL FATTI

2015-16

7
1

Presenze
Gol

63

7
0

Presenze
Gol

BANEGA

Vittorie
Inter

43

14
0

CANDREVA

Presenze
Gol

Pareggi
2012-13

24 anni

KONDOGBIA

PANCHINA: 30 Carrizo,
46 Berni, 2 Andreolli, 24 Murillo,
55 Nagatomo, 5 Melo, 6 Joao Mario,
8 Palacio, 10 Jovetic, 11 Biabiany, 23 Eder,
96 Gabriel B. SQUALIFICATI: nessuno
DIFFIDATI: Ansaldi, Joao Mario. INDISPONIBILI:
Medel (35 giorni), Santon (da valutare)

Vittorie
Napoli

155

2011-12

77

Presenze
Gol

I PRECEDENTI

15
20

15

1. HANDANOVIC

TV: Sky Sport 1, Sky Calcio 1 HD, Sky Supercalcio HD; Premium Sport HD
INTERNET: www.gazzetta.it

10

25

30 anni

23 anni

15. ANSALDI

SARRI

13
3

Presenze
Gol

7. KONDOGBIA

14
7

GABBIADINI

BROZOVIC

Presenze
Gol

44. PERISIC

25. MIRANDA

Presenze
Gol

ANSALDI

33. D'AMBROSIO

13. RANOCCHIA

29 anni

14
3

Presenze
Gol

77. BROZOVIC

19. BANEGA

13
0

Presenze
Gol

MIRANDA
87. CANDREVA

7. CALLEJON
14
1

4
0

Presenze
Gol

9. ICARDI

20. ZIELINSKI

Presenze
Gol

8
0

Presenze
Gol

32 anni

23. GABBIADINI

11. MAGGIO

14
18

Presenze
Gol subiti

24. L. INSIGNE

RIPRODUZIONE RISERVATA

CLASSIFICA

MASCHILE
Pro Recco

21

AN Brescia

19

CC Napoli

18

BPM Sport Management

16

RN Savona

12

Pallanuoto Trieste

10

CC Ortigia

Carpisa Yamamay Acquachiara

CN Posillipo

Roma Vis Nova PN

Reale Mutua Torino 81 Iren

Bogliasco Bene

Genova Quinto B&B Ass.

SS Lazio Nuoto

Serie A R Il big match

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Napoli
chiamava
Icardi
E ora aspetta
Gabbiadini
Gianluca Monti
NAPOLI

al terrazzo della sua ca


sa milanese Mauro Icar
di ha una splendida vi
sta su San Siro. Ieri sera, dal
lalbergo di Corso Vittorio
Emanuele che ospita il ritiro
dellInter, si potuto godere il
meraviglioso panorama di Na
poli. Lo sfondo di Capri e del
Vesuvio sarebbe potuto diven
tare familiare per il centravan
ti argentino se in estate fosse
andata a buon fine la trattativa
che il presidente De Laurentiis
ha condotto con Wanda Nara
nel tentativo di strapparlo al
lInter.
ESTATE CALDA Icardi era la
prima scelta di Sarri, luomo
che il tecnico azzurro aveva in
dicato quale unico possibile
successore di Higuain tra gli
attaccanti della Serie A. In ef
fetti, Maurito sta ripercorren
do le orme del Pipita: 12 gol in

14 partite rappresentano un
bottino eccellente e conti
nuando di questo passo anche
il record di Gonzalo (36 reti
nello scorso campionato) po
trebbe vacillare. Il fantasma di
Higuain presente nella men
te di Icardi, che vorrebbe suc
cedergli nella classifica canno
nieri e rubargli il posto nella
Seleccion, quanto nei cuori dei
tifosi del Napoli, che lo scorso
anno affidavano al Pipita gran
parte delle loro speranze. Do
po il tradimento estivo di Hi
guain, in azzurro Icardi sareb
be stato accolto come un mes
sia. La piazza lo invocava no
nostante fosse gi arrivato
Milik, De Laurentiis ci ha pro
vato ma forse ha sbagliato stra
tegia: prima di convincere lIn
ter ha cercato di convincere
Wanda Nara, la moglie mana
ger di Maurito, attraverso una
sontuosa proposta di ingaggio
e lo sfruttamento ad hoc dei di
ritti di immagine del calciato
re. Addirittura, alla signora
Icardi stato proposto un ruo

LA SFIDA
MANOLO GABBIADINI
MAURO ICARDI
PARTITE IN QUESTO TORNEO

10

14

GOL

12

TIRI TOTALI

45

PERCENTUALE REALIZZATIVA

11% 23%
OCCASIONI CREATE

17

DRIBBLING
Manolo Gabbiadini, 25 anni, 36 gol in A in carriera

LA FASCIA
PRO CHAPE
Mauro Icardi stasera
indosser una fascia
da capitano dedicata alle
vittime della Chapecoense.

lo in uno dei film del presiden


te del Napoli. LInter, per, non
ha mai messo davvero in ven
dita il suo capitano, nonostan
te in estate reclamasse a gran
voce (soprattutto attraverso i
tweet di Wanda) il rinnovo di
contratto. Il club nerazzurro
ha lasciato che il Napoli for
mulasse le sue proposte, che
rialzasse la posta spingendosi
fino a cinquanta milioni di eu
ro pi Gabbiadini, ma non ha
mollato la presa e si tenuto
stretto Icardi.
UNO PER TRE Giusto cos, visto
che Maurito da solo ha segna
to pi del tridente che il Napoli

Mauro Icardi, 23 anni, 69 gol in A in carriera

schierer stasera (12 gol Icar


di, 11 per Callejon, Gabbiadini
ed Insigne). Ecco perch gli oc
chi del San Paolo saranno tutti
per lui, che indosser una fa
scia di capitano speciale listata
a lutto e con il simbolo della
Chapecoense. Se Icardi si fosse
vestito di azzurro, Gabbiadini
oggi non sarebbe alla corte di
Sarri. Anzi, probabilmente sa
rebbe un punto fermo del 42
31 di Pioli visto che in questo
schema Manolo ha fatto le co
se migliori a Napoli alle spalle
di Higuain e lInter l sta adat
tando un centrocampista. In
vece, Gabbiadini resta per ora
lunico centravanti del Napoli

visto che Milik ancora ai box.


Da quando lex dellAjax si in
fortunato, il Napoli ha iniziato
a soffrire di sterilit offensiva.
Addirittura, la media gol
crollata da 2,2 reti a partita fi
no ad 1,3. Con Milik in campo
il Napoli ha segnato venti volte
nelle prime nove uscite stagio
nali, senza di lui sono state ap
pena tredici le marcature nelle
successive dieci gare. Chiss,
per, come il polacco avrebbe
accettato il ruolo di alternativa
a Icardi. Inutile chiederselo vi
sto come finita la telenovela
dellestate: tutti felici e conten
ti meno uno, Maurizio Sarri.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Serie A R Il big match

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

fTRA PASSATO E FUTURO

Siamo alla ricerca di un equili


brio che ci consenta di restare
sempre in partita, anche quan
do andiamo sotto nel risultato.
Bisogna restare lucidi, non ab
biamo paura degli altri. La clas
sifica non presenta una situa
zione irrimediabile, noi dob
biamo lavorare per recuperare
punti restando concentrati
giorno dopo giorno. Il Napoli
una squadra che ha una sua
identit precisa, sappiamo co
me affrontarla. Ma non lulti
mo treno per la rincorsa alla
Champions.

PIOLI E IL NAPOLI

Champions e Coppa Italia


Stefano da Parma
sa domare il San Paolo
1Lallenatore dellInter strapp a De Laurentiis terzo posto e

finale con la Lazio: Classifica rimediabile, non lultimo treno


Matteo Brega
INVIATO AD APPIANO GENTILE (CO)

anto Stefano ancora


lontano, sia per il calen
dario (26 dicembre) sia
per carenza di elementi (tre
settimane su una panchina non
fanno nemmeno aprire il di
scorso). Eppure per provare a
profanare il San Paolo, Pioli te
ster i suoi poteri spirituali dal
lalto di alcune dimostrazione
di fede. Lallenatore dellInter,
in effetti, ha messo sotto il ma
gnete del proprio frigorifero di
versi ritagli di giornale che ri
membrano partite eccelse in
casa del Napoli. Su tutte, un pa
io in cui Stefano da Parma si
conquistato il terzo posto in
campionato (e quindi il preli
minare di Champions League)
e la finale di Coppa Italia (poi
persa contro la Juventus).
DOLCI RICORDI Il tutto con la
divisa ufficiale della Lazio. Il 31
maggio 2015 and a vincere
42 al San Paolo nello spareg
gio dellultima giornata di cam

QUEI DOLCI
RICORDI

16 DICEMBRE 2012
BLITZ COL BOLOGNA
Il Bologna di Pioli vince 3-2
a Napoli e fa il bis in Coppa
Italia tre giorni dopo (2-1)

8 APRILE 2015
LAZIO OK IN COPPA
La Lazio sbanca il S. Paolo
1-0 e vola in finale di Coppa
Italia. festa a Formello

31 MAGGIO 2015
SI VA IN CHAMPIONS
La Lazio batte il Napoli 4-2
(Higuain sbaglia il rigore) e
si prende la Champions

pionato. Protagonista fu anche


Antonio Candreva che parteci
p al primo gol (realizzato da
Marco Parolo) e segn il secon
do (rapido ribaltamento di
fronte e gol davanti al portiere)
nella serata contrassegnata an
che dal rigore sparato sopra la
traversa da Gonzalo Higuain
con il Napoli che aveva recupe
rato dallo 02 al 22. L8 aprile,

un paio di mesi prima, Pioli


aveva sfilato ad Aurelio De Lau
rentiis pure la finale di Coppa
Italia. Dopo l11 dellOlimpico,
il gol di Lulic sped i biancocele
sti allultimo atto. Allattuale al
lenatore dellInter deve proprio
piacere il San Paolo. Tanto che
alla guida del Bologna, nel di
cembre 2012, ci vinse due volte
in 4 giorni tra campionato e

Stefano Pioli, 51 anni, quarta partita sulla panchina dellInter GETTY

GABIGOL? GIOVANE
DI TALENTO,
STA CAPENDO IL
CALCIO ITALIANO
STEFANO PIOLI
ALLENATORE INTER

Coppa Italia. Fa tutto parte del


passato, sono piacevoli ricordi,
vero, ma dobbiamo pensare di
vincere ha ammesso ieri in
conferenza Pioli. Il quale non
ha tempo per altro se non per
organizzare la risalita verso il
terzo posto. La squadra ha
personalit, ha bisogno di tro
vare maggiore fiducia e consa
pevolezza nei propri mezzi.

GABIGOL Sar anche per que


sto che in adesso non c spazio
per Gabigol: giovane, ha
qualit, sta capendo il calcio
italiano. E nemmeno per par
lare di colpi di mercato sensa
zionalistici: Messi? Sognare
bello, ma pu essere pericolo
so. Non abbiamo tempo e ab
biamo bisogno di pensare alla
stretta realt. Come dire, te
niamo i piedi per terra e guar
diamo alla quotidianit. Anche
perch lanno scorso, contro
Sarri, perse 2 volte su 2 per un
bilancio complessivo di 07. Be
ne, ma non benissimo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Serie A R Le forze fresche bianconere

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Juve, riserve a chi?


Da Mandzu a Cuadrado
Max ha loro in panchina
1Gli infortuni hanno regalato la vetrina ai meno utilizzati:
cos Mario ha ritrovato il gol e il colombiano punta al posto fisso
1

1. Mario Mandzukic, 30 2. Stephan


Lichtsteiner, 32 3. Juan Cuadrado,
28 4. Medhi Benatia, 29 5. Daniele
Rugani, 22 GETTY IMAGES/LAPRESSE

Fabiana Della Valle


@FabDellaValle

on azzardatevi a chia
marle riserve, perch
Massimiliano Allegri se
la prenderebbe a morte.
Quelli che vengono utilizzati
meno sono uguali agli altri
ripete spesso il tecnico e ci
saranno utili nei momenti de
licati della stagione, perch so
no freschi sia a livello fisico sia

fI COMPAGNI
IN PRIMAVERA

mentale. In effetti si fa fatica


a definire riserve gente come
Mandzukic e Cuadrado, Bena
tia e Lichtsteiner, persino Ru
gani. Calciatori che partireb
bero titolari in quasi tutte le
squadre ma che nella Juventus
sulla carta non lo sono. La sta
gione per lunga e gli infor
tuni sono sempre dietro lan
golo. Cos il riposo prolungato
di parecchi big diventata
unoccasione ghiottissima per
riprendersi il posto.

MARIO, INVERNO CALDO Pren


dete Mario Mandzukic: zero gol
nelle prime 9 partite in stagione,
quando teneva banco la staffetta
tra lui e Higuain, poi 4 nelle ulti
me 7. Sar un caso, ma il primo
gol del centravanti croato arri
vato allindomani dellinfortu
nio di Dybala: JuventusSamp
doria 41, con Mario titolare ac
canto al Pipita per mancanza di
alternative. Quando Paulo rien
trer non sar facile per Allegri
farlo riaccomodare in panchina.

E SENZA ALVES... Panchina su


cui si siede spesso anche
Juan Cuadrado, zero minuti
giocati fino a PalermoJu
ventus del 24 settembre. De
cisivo a Lione da subentrato,
a Genova ha giocato titolare
e con linfortunio di Dani Al
ves avr pi chance. Contro
lAtalanta contender il po
sto sulla fascia destra a Ste
phan Lichtsteiner. Lo svizze
ro in estate stato a un passo
dalladdio, finito fuori dalla
lista Uefa e ha giocato solo la
met delle partite disputate
(8 su 19). Ora senza il brasi
liano ci sar pi che mai biso
gno di lui, soprattutto se Al
legri dovesse decidere di
passare dalla difesa a tre a
quella a quattro. Licht pu
fare lesterno alto o basso e
anche il centrale di difesa (
gi stato utilizzato in quel
ruolo).
DOPPIA OPZIONE ANTI BBC
La difesa il reparto pi in
emergenza: oltre ad Alves,
sono lungodegenti anche Bo
nucci e Barzagli e Chiellini
appena rientrato da un infor
tunio. La Juve si era cautela
ta in estate, prendendo dal
Bayern Medhi Benatia: gi 9
gettoni in bianconero, un ot
timo inizio di stagione prima
del doppio infortunio che
lha costretto a saltare 6 par
tite. Ora tornato e la sua
esperienza sar preziosa in
un reparto che ha perso in un
colpo solo due colonne della
BBC. Chiudiamo con Rugani,
il meno utilizzato delle riser
ve di lusso: 5 presenze appe
na, un brutto guaio al ginoc
chio, per con il Siviglia ar
rivata la prima da titolare in
Champions League. Allegri
punter sulla loro voglia di
rivalsa. E non chiamatele ri
serve: il tecnico le considera
alternative preziose.
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL RITORNO DI PAULO

Dybala ora sta bene,


ma niente rischi
Che dubbi in difesa

utti si chiedono se ri
prenderanno le tra
smissioni. Se ritorner
ad accendersi la Juve in HD.
Anche se i numeri dicono
che lH ha un bisogno atavi
co della D, necessario un
supplemento di pazienza.
Gonzalo Higuain dovr pa
zientare ancora un po per
ch Paulo Dybala non
pronto del tutto. Almeno
non per giocare dallinizio
contro le frecce del Gasp. In
ogni caso, il peggio passato
e la Joya, in odore di rinno
vo, finalmente ieri si alle
nata in gruppo. Non total
mente perch ha svolto con i
compagni solo una parte
della seduta: probabile che
venga convocato per la gara
dello Stadium di domani
contro la super Atalanta di
Gasperini. Non certo un
dato secondario: Dybala
manca dal 22 ottobre, quan
do a San Siro col Milan tent
un azzardo in corsa da cen
trocampo e usc per una le
sione tra il primo e il secon
do grado del flessore.
BILANCINO DIFESA Anche
ieri mattina lavoro sodo e se
dute tattiche: ci sono movi
menti da provare e riprova
re. E poi dubbi da sciogliere.
Quello pi grosso per Allegri
trovare il bilancino giusto
per la difesa, con due opzio
ni sul piatto: tradizionale di
fesa a 3 da comporre senza

Bonucci e Barzagli (nel caso,


probabile che i titolari siano da
destra Rugani, Benatia e Chiel
lini), oppure schieramento a 4
con dentro i due terzini conte
nitivi Lichtsteiner ed Evra. Un
pezzo del vecchio muro caduto
per infortunio, invece, ieri ha
parlato di se e di questa Juve in
cerca di riscatto: Sacrifici ne
ho fatto molti, e anche ora, ogni
tanto, mi viene voglia di allen
tare il ritmo ha detto Andrea
Barzagli in una serata delloffi
cial partner Randstad . La vec
chia guardia? Pirlo e Buffon
non hanno mai saltato un alle
namento, e non hanno mai la
vorato sotto il 60%. In aggiun
ta una significativa, personalis
sima ammissione: La mia
mentalit cambiata dopo il
primo scudetto in bianconero:
ero in vacanza e pensavo solo al
secondo. Ero un giocatore me
dio con una mentalit media,
ora gioco nella Juventus.
cont.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Paulo Dybala, 23 GETTY IMAGES

Serio, osservatore, sempre propositivo


Questo Gasp vincente nato bianconero

do sulla pietra a met anni No


vanta, scalando in bianconero
fino alla panchina della Prima
@filippocont
vera. Niente di strano, la Juve
ggi la citt pulsa in un sempre stato il suo posto nel
grande centro commer mondo. E il perch risale pro
ciale, ma un tempo Gru prio a quellepoca felice in cui
gliasco era solo verde periferia. era lui a vestirsi di bianconero:
Per un ragazzo che correva tra i Molti dei ragazzi del nostro
campi l alle porte di Torino, ar settore giovanile si ritrovano a
rivare alla Juve era vincere alla Torino per giocare il luned: a
lotteria. Figurarsi per il piccolo volte c anche Giampiero. Io or
Giampiero che sognava di vola mai non riesco per colpa del
re come Anastasi. Il biglietto lanca, ma che bello ricordare e
giusto arriv tra le mani di stare insieme, racconta adesso
Giampiero Gasperini nellanno Marocchino. Lui, classe 57, un
di grazia 1967. Aveva nove anni anno in pi dellamico, ha corso
e gi un midollo bianconero: parecchio assieme a Gasperini.
scoperto dal mitico talent scout E adesso non pu stupirsi del
Mario Pedrale, rimase nella successo in panchina: La Juve
squadra dei sogni
gli ha insegnato il
fino a 19 anni,
rigore e la serie
appena il tempo
LA STORIA
t, ma sia da ra
di 9 striminzite Originario della
gazzo che ora da
presenze tra i
tecnico ha una
grandi. Prima periferia torinese,
dote decisiva: os
uno scudetto Al Gasperini ha passato serva. Giampiero
lievi e poi la Pri 10 anni nel vivaio,
sempre stato un
mavera 197677 dove ha pure
osservatore del
assieme a Dome allenato fino al 2003
gioco. Questo lo
nico Marocchino
aiuta nellessere
e Vinicio Verza.
innovativo e pro
Due anni in pi e un futuro gi positivo: sa che le regole servo
segnato Paolo Rossi e Sergio no, ma non sono diktat per mor
Brio, ma il piemontese dalla fac tificare qualcuno.
cia pulita bazzicava spesso dalle
loro parti: In tutte le giovanili IL RITO Una volta allanno si ce
si aggregava con noi ricorda lebra il rito sacro, una cena di
Pablito , aveva un bel piede da tutta lallegra brigata cresciuta
centrocampista offensivo: gli sotto gli occhi severi e dolci di
piaceva il gioco corale, non un Boniperti. E ogni volta si parla
caso che ora lo cerchi nelle sue delle alchimie del Gasp, misto
squadre. E poi limprinting Juve sapiente di scienza e spettacolo
si vede: lui sa bene che alle scon che merita applausi non solo in
fitte non bisogna mai abituarsi. provincia: Serio, quadrato,
preparato, meticoloso: dategli
NIENTE DIKTAT Da tecnico Gasp fiducia e far bene ammette
ha iniziato a incidere il suo cre Brio, uno dei compagni pi cari

Filippo Conticello

HA LIMPRINTING
JUVENTINO:
SA CHE PERDERE
NON AMMESSO
PAOLO ROSSI
EX COMPAGNO

ORMAI PRONTO
PER ALLENARE
LA SUA SQUADRE
DEL CUORE
BELLE SPERANZE Una foto di gruppo della Primavera Juve 1976-77, in cui giocava Giampiero Gasperini:
il tecnico dellAtalanta, classe 1958, quello cerchiato in rosso. Il capitano Vinicio Verza (1957), in prima
squadra dal 77 all81; il terzo in alto da sin. Domenico Marocchino (1957), in prima squadra dal 79 all83

. Anche con lAtalanta stava


traballando, ma poi Percassi gli
ha dato fiducia. Lavesse fatto
anche Moratti, avrebbe evitato
molti guai. Pure il rapporto
con Brio saldo e antico, parte
dal pensionato di Villar Perosa
e arriva fino a certi lutti di fami
glia: Non viveva con noi, visto
che era di Torino, ma negli anni

ci siamo frequentati tanto oltre


il campo. Nel calcio c molta
sufficienza e approssimazione,
lui lesatto contrario e si deve
anche alleducazione Juve. Poi
ha un cuore doro: quando
morto suo cugino a Pistoia, la
citt in cui vivo, ha preso il pri
mo treno per venire nonostante
gli impegni di lavoro.

1Marocchino, Brio e Rossi ricordano


i tempi nelle giovanili bianconere
col tecnico dellAtalanta: Cuore doro

ORA MATURO Non ci fossero


stati quegli anni di gloria, lesu
beranza di Tardelli e la faccia
rabbiosa di Furino, Gasp avreb
be avuto qualche minuto in pi
nel centrocampo della prima
squadra. Il ritorno a casa base
da tecnico delle giovanili solo
un primo passo perch gli ami
ci sognano, prima o poi, di con
segnare a uno juventino la pan
china della Juventus: Adesso
pi maturo e sarebbe perfetto
per guidare la sua squadra del
cuore, aggiunge Rossi. Sareb
be pure un modo per superare
certi pregiudizi bizzarri: Ma

DOMENICO MAROCCHINO
EX COMPAGNO

chi lha detto che Gasperini


non pu guidare una grande
squadra? si chiede Marocchi
no . Io divido i tecnici in due
categorie: bravi e scarsi. E lui
bravo, anzi bravissimo. Intan
to, domani Gasp torna a guar
dare il bianconero da avversa
rio e, a sentire Brio, mai come
sta volta pu fare lo sgambetto:
LAtalanta va a mille, la Juve la
salvano solo i numeri: occhio
che una gara aperta e bella.
Vista dalla vecchia casa di Gru
gliasco immersa nel verde sar
perfino bellissima.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Serie A R Il centrocampista perduto

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Ad Allegri manca Pogba uno e trino

1Dopo il tonfo di Genova, il tecnico lo ha ribadito: serve la fisicit del francese. E i numeri lo confermano
questanno la quota si abbas
sata a 20,21. Sono diminuiti
anche i contrasti vinti (da 5,29
a 4,64). Il numero di reti se
gnate dal reparto quasi la
stessa (0,58 contro 0,57 a par
tita), mentre gli assist sono
passati da 0,68 a 0,57 e i tiri to
tali da 7,21 a 6,79.

Fabiana Della Valle


@FabDellaValle

l piccolo Giorgio ha gi un
discreto fiuto per gli affari.
Questestate quando un
amico di famiglia gli chiese se
voleva la maglia di Paul Pogba,
lui rispose secco: No, perch
tanto lo vendono e al mi babbo
gli danno 100 milioni. Il bab
bo in questione Massimiliano
Allegri, che per non lha presa
con la stessa filosofia. Dopo la
sconfitta con il Genoa il tecni
co della Juventus si sfogato
con i soliti fedelissimi: gli man
ca Pogba, sapeva che alla lun
ga la squadra avrebbe rimpian
to in modo particolare la fisici
t del francese super crestato,
che lanno scorso proprio a
Marassi aveva segnato la pri
ma rete stagionale.
RIDATEMI PAUL Allegri in
estate aveva accettato linevi
tabile partenza di Paul (impos
sibile trattenerlo contro la sua
volont) per aveva chiesto
uno, anzi due sostituti allal
tezza (considerando anche
linfortunio di Marchisio). Sap
piamo tutti com andata a fi
nire: Witsel ha mangiato una
pizza in sede lultimo giorno di
mercato ma non riuscito a
mettere la firma sul contratto,
gli altri pretendenti (Matuidi e
Matic su tutti) sono stati blin
dati dalle rispettive squadre.
Marotta e Paratici ci riprove
ranno a gennaio: sul piatto
sempre sei milioni per il belga.
Allegri intanto potr cercare di
tamponare con gli uomini che

TRE IN UNO Senza Pogba, la


Juventus molto meno domi
nante in mezzo al campo. Man
cano le sue progressioni palla
al piede che aprivano gli avver
sari, la sua fisicit nei contrasti
davanti allarea di Buffon, la
sua abilit nel gioco aereo che
consentiva alla Juve di andare
a prendere i lunghi rinvii a cen
trocampo, la sua straordinaria
capacit nellallargare il com
passo delle gambe per recupe
rare palloni che sembravano
persi. Pogba era barriera spes
so invalicabile e poi catapulta
per le punte o in
cursore solita
LE RETI
rio: tre giocatori
in uno. Miralem
Pjanic ha tecnica
e vede bene la
porta (5 gol in
Paul Pogba, 23 anni e quattro stagioni in bianconero, con Massimiliano Allegri, 49 ANSA
bianconero) ma
un giocatore
I gol segnati da
ha, ma la sua teoria sul peso (39); stato an Pogba in 4 stagioni
diverso e non gli
dellassenza ampiamente che il giocatore
si pu chiedere
Senza di lui
supportata dai numeri. Anche che ha fatto pi con la Juve: record
lo stesso lavoro.
i bianconeri sono
perch Pogba non uno qualsi assist (12, come i 10 del 2014-15
Impossibile tro
asi, ma uno dei migliori nel suo Pjanic), e il se e 2015-16
vare un altro Po
calati nei palloni
ruolo.
condo con pi
gba, ripetevano
recuperati
dribbling riusciti (102: questestate a casa Juventus.
MENO CONTRASTI Nel 2015 Vazquez ha chiuso in testa con Vero, Allegri lo sa bene e per
e nei contrasti
16 Pogba stato il centrocam 126). Con Pogba la Juventus questo continua a rimpianger
pista del campionato italiano nella Serie A 201516 ha avuto lo, ma a gennaio urge unalter
che ha effettuato pi tiri totali una media di 23,21 palloni re nativa allaltezza.
(124) e pi tiri nello specchio cuperati dal centrocampo,
RIPRODUZIONE RISERVATA

34

IL PREMIO FIFA

FifPro World 16
C anche Paul
nella lista dei 55
Sono 55 i nomi tra cui scegliere
l11 dei sogni 2016: la Fifa ha infatti
svelato i candidati al FIFA FifPro
World11 2016. E la Juventus ben
rappresentata: 6 nomination (pi
Pogba, a met tra Juve e United).
Questa la lista completa:
PORTIERI (5) Bravo (Bara/City),
Buffon (Juve), De Gea (Man.
United), Navas (Real Madrid),
Neuer (Bayern). DIFENSORI (20)
Alaba (Bayern), Jordi Alba (Bara),
Aurier (Psg), Bellerin (Arsenal),
Boateng (Bayern), Bonucci
(Juve), Carvajal (Real Madrid),
Chiellini (Juve), Dani Alves
(Bara/Juve), David Luiz
(Psg/Chelsea), Godin (Atl. Madrid),
Hummels (Borussia Do./Bayern),
Lahm (Bayern), Marcelo (Real
Madrid), Mascherano (Bara),
Pepe (Real Madrid), Piqu (Bara),
Ramos (Real Madrid), Thiago Silva
(Psg), Varane (Real Madrid).
CENTROCAMPISTI (15) Xabi
Alonso (Bayern), Busquets
(Bara), De Bruyne (City), Hazard
(Chelsea), Iniesta (Bara), Kant
(Leicester/Chelsea) Kroos (Real
Madrid), Modric (Real Madrid),
zil (Arsenal), Payet (West Ham),
Pogba (Juve/Man. Utd), Rakitic
(Barcellona), David Silva
(Manchester City), Verratti (Psg),
Vidal (Bayern). ATTACCANTI (15)
Aguero (City), Bale (Real Madrid),
Benzema (Real Madrid), Ronaldo
(Real Madrid), Dybala (Juve),
Griezmann (Atl. Madrid), Higuain
(Napoli/Juve), Ibrahimovic
(Psg/Man. Utd), Lewandowski
(Bayern), Messi (Bara), Mller
(Bayern), Neymar (Bara),
Sanchez (Arsenal), Suarez
(Barcellona), Vardy (Leicester).

10

Serie A R Le strategie nerazzurre

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

A TU PER TU CON...

CONTENUTO
PREMIUM

LAtalanta che verr


L'IDENTIKIT
LUCA
PERCASSI
NATO A MILANO
IL 25 AGOSTO 1980
RUOLO AMMINISTRATORE
DELEGATO DELLATALANTA

Da sinistra Luca Percassi, 36, e suo padre, Antonio Percassi, 63, presidente dellAtalanta. In basso Percassi jr in maglia Chelsea MAGNI-GETTY

PERCASSI JUNIOR
I GIOVANI E GASP
CI FANNO SOGNARE
E CON LA JUVE...
LINTERVISTA
di FILIPPO DI CHIARA
INVIATO A BERGAMO

embra che gli adulti


facciano almeno mille
sogni allanno e che
quasi tutti vengano
dimenticati in breve
tempo. Forse a inizio stagione
anche la famiglia Percassi so
gnava unAtalanta cos. Ma sta
volta il ricordo difficile da
mandare via, perch sorretto
da due mesi di successi incredi
bili, un gioco spettacolare, un
quarto posto inaspettato e sei
vittorie di fila celebrate in citt
con una sfilata tra due ali di fol
la. Ora sulla strada della banda
Gasp, domani, c la Juventus,
prossima rivale anche in Coppa
Italia e totem inarrivabile: per
Antonio e Luca Percassi, padre e
figlio proprietari del club, dieci
sconfitte in altrettante partite.
Le difficolt bianconere giustifi
cherebbero moti di rivincita, in
vece Luca Percassi, 36 anni,
mente silenziosa ma sempre pi
operativa per bilanci e calcio
mercato, sembra combattuto:
da un lato confina (a fatica...) le
ambizioni dellAtalanta, dallal
tro apre idealmente i cancelli a
quelle dei tifosi.
Luca Percassi, dove arriver
questa Atalanta?
E un momento fantastico, la
nostra una squadra giovane e
di talento che sta divertendo.
Con i ragazzi tutto possibile ed
difficile dire se abbiano rag
giunto gi il top. Spero di no, ma
siamo curiosi anche noi di sco
prirlo. Sognare non costa nulla,
consapevoli che stiamo gi fa
cendo qualcosa di straordinario.

I RAGAZZI
PIACCIONO, MA
NON VOGLIAMO
CEDERE NESSUNO
LUCA PERCASSI
SU KESSIE E GLI ALTRI TALENTI

La A un torneo difficile, il se
sto anno di fila e vogliamo so
prattutto consolidarci.
Linizio di stagione ha spostato
lobiettivo dalla salvezza allEuropa?
Con Gasperini avevamo parlato
di salvezza tranquilla, con il bel
gioco e valorizzando il pi possi
bile il settore giovanile: siamo a
buon punto con tutto. I 40 punti
sono il nostro traguardo, poi
chiss cosa potr succedere....
LAtalanta ora una macchina
perfetta, ma dopo la sconfitta interna col Palermo nellambiente
cera una sfiducia totale. La stessa panchina di Gasperini non
sembrava cos solida.
Lavvio stato difficile anche
per episodi andati male: contro
Lazio e Samp meritavamo di

pi. Gasperini era stato confer


mato davanti alla squadra da
mio padre dopo il k.o. di Caglia
ri: nel calcio i risultati hanno un
peso notevole ma lui aveva la
nostra piena fiducia. Magari
cera solo un problema di cono
scenza reciproca. Ha avuto co
raggio, e con i giovani ha accen
tuato quel processo di identifi
cazione totale tra lAtalanta e il
suo territorio. E luomo giusto
nel posto giusto.
Un passo indietro. A fine mercato
loperato suo e del d.s. Sartori
era stato criticato. Se le avessero detto che dopo 14 turni lAtalanta sarebbe stata quarta ci
avrebbe creduto?
Fino a questo punto no. Sem
brava che avessimo smantellato
tutto cedendo Cigarini e De Ro
on. Invece eravamo convinti di
aver costruito una squadra ade
guata al progetto, competitiva,
tenendo docchio il bilancio che
la priorit. Noi non portiamo a
casa utili ma investiamo ogni
anno. E i risultati del settore gio
vanile non arrivano per caso:
Gasperini ha fatto maturare ve
locemente i frutti del grande la
voro di scouting di Sartori e Co
stanzi. Ogni anno 6 milioni ven
gono destinati ai giovani e alle
strutture che verranno amplia
te: finora abbiamo speso quasi
50 milioni. In Coppa Italia col
Pescara il nostro allenatore ha
lanciato Bastoni, Capone e Lat
te. Presto ne vedremo altri: per
tutti cito Melegoni, un 1999.

E la pi bella Atalanta della seconda gestione targata Percassi?


Si. Anche quella del 6 di par
tenza (201112, ndr), con Denis
che fa 16 gol e Colantuono in
panchina, era una bella squa
dra. Ma quella attuale ha qual
cosa in pi: spettacolare, sba
razzina, sempre viva. La nostra
famiglia e i tifosi si divertono
nel vederla giocare. Il secondo
tempo con la Roma stato emo
zionante.
Ora dopo le 6 sei vittorie di fila (7
con il successo col Pescara in
Coppa Italia) c la Juve.
La Juve fuori portata. C una
differenza di valori notevole e
vincer lo scudetto ma ho due
rimpianti: lassenza di Gagliar
dini e il non giocare a Bergamo.
A Torino sar durissima ma non
partiamo battuti: vorrei unAta
lanta da battaglia, che giochi
con la spensieratezza di chi non
ha nulla da perdere. Provarci
non costa nulla. La Juve luni
ca big contro cui non abbiamo
mai fatto punti: sarebbe un bel
regalo di Natale da parte dei no
stri giocatori.
Due sfide con i bianconeri: tra il
passaggio del turno in Coppa Italia e una vittoria domani cosa
sceglie?
Un risultato positivo in una
delle due e sarei felicissimo.
Si profila un mercato di gennaio
difficile. Per i suoi giovani c la

LA.D.: MOMENTO FANTASTICO. FARE


PUNTI SAREBBE UN BEL REGALO DI NATALE.
TRAGUARDI? SALVEZZA, POI CHISS...

Luca Percassi nato a Milano il


25 agosto del 1980. Ha tre figli
(Giovanni di 8 anni, Alessandro,
6, e lultimo Angelo ne ha 3),
sposato con Cristina Radici,
ex azzurra di sci alpino.
Laureato in Economia e
Commercio con specializzazione
in Economia e Legislazione
dimpresa. amministratore
delegato dellAtalanta e vice
presidente del Gruppo Percassi
(circa 1 miliardo di fatturato
annuo e 9000 dipendenti)
presieduto da suo padre Antonio,
presidente dellAtalanta.
Come il pap, pure lui stato un
discreto calciatore: ruolo terzino.
Cresciuto nellAtalanta (senza
mai esordire in prima squadra)
e dopo unesperienza al Chelsea,
ha giocato in B e in C1.
Si ritirato a 24 anni ancora
non compiuti.
LA CARRIERA DA CALCIATORE
ATALANTA (Serie B)
CHELSEA (Premier)
MONZA (Serie B e C1)
SPEZIA (Serie C1)
ALZANO V. (Serie C1)
SPEZIA (Serie C1)

1997-1998
1998-2000
2000-2002
2002-2003
2003
2003-2004

fila. Con la Roma cerano osservatori di 20 squadre diverse.


Siamo sempre pi convinti di
non voler toccare il giocattolo a
gennaio. I nostri giovani sono
gi pronti per giocare nelle big
ma abbiamo la forza per dire no
e rimandare certi discorsi a giu
gno. O magari possiamo avviar
li adesso, ma trattenendo tutti
fino al termine del torneo. Con
il mercato nulla va escluso ma
se verr fatto un sacrificio sar
per migliorarci. Kessie e la Ju
ve? Straordinario, ha una forza
incredibile ma vuole restare da
noi. Gagliardini? Fisico e tecni
ca, lesplosione merito di Ga
sperini.

E LATALANTA
PI BELLA, GASP
LANCERA
ALTRI TALENTI
LUCA PERCASSI
SUL FUTURO E IL TECNICO

LAtalanta cos per i Percassi?


Azienda o passione?
Pura passione. Sia io che mio
pap abbiamo fatto il settore
giovanile dellAtalanta, lui poi
ha giocato anche in Serie A. A
casa il primo argomento
lAtalanta, la prima telefonata
alle 8 del mattino sulla squa
dra. Lui pi passionale, io so
no tifoso ma devo stare attento
ai conti: ci completiamo. Il pa
ragone con Achille e Cesare
Bortolotti? Due grandissimi
presidenti. Fa piacere sentirsi
avvicinati a loro.
Lei stato anche calciatore. Pi
bravo da terzino o come dirigente?
Credo dietro la scrivania...
(ride). Ero nel settore giovani
le dellAtalanta e nel 1998 de
cisi di fare unesperienza al
lestero. Era il Chelsea di Vialli
allenatore con Zola, Desailly,
Terry, Leboeuf e Dalla Bona.
Debuttai in FA Cup e in Coppa
di Lega. In Premier no, lo rim
provero ancora a Vialli... Per
forse aveva ragione lui. Poi so
no tornato in Italia ma ormai
avevo deciso di dedicarmi allo
studio e alle aziende di fami
glia. Poi lamore per lAtalanta
mi ha riportato nel calcio.
I paragoni tra Atalanta e Leicester si sprecano. Ma vero che
a casa Percassi vietato pronunciare la parola Europa?
Laccostamento al Leicester fa
piacere ma noi non vendiamo
sogni irrealizzabili. Dire a ini
zio anno: Andiamo in Euro
pa sarebbe una follia. Laccor
do sui diritti tv non ha accor
ciato le distanze tra le grandi e
le mediopiccole. Noi quindi
possiamo garantire stabilit e
bilanci a posto. Se verr lEuro
pa saremo in grado di sostene
re un impegno del genere: non
ci tireremo indietro.
Progetti. Entro fine giugno ci
sar il bando per lassegnazione dello stadio.
E un passaggio importante
ma noi intanto lo abbiamo
gi rifatto per met investen
do 6 milioni. Aspettiamo il
bando del Comune. Se lo sta
dio sar nostro potremo svi
luppare altre idee: un Museo
dellAtalanta l ci starebbe be
ne.
Una curiosit. Lei realizza la
maglia dellAtalanta ma anche
un super collezionista.
Vero, a casa c una stanza de
dicata al mio hobby: ne ho sei
mila. Quella cui sono pi affe
zionato una dellAtalanta di
mio pap. Se daremo vita al
Museo atalantino sar il mio
primo regalo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Serie A R Il cambio di propriet

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Berlusconi: Laffare si far


Ma il closing slitta ancora
con caparra bis da 100 milioni
MILANO

CLOSING DAY Succedesse tut


to il prossimo 13 dicembre, Si
no Europe non avrebbe neces
sit di versare altri cento mi
lioni, somma identificata co
me caparra bis in cambio di
una proroga temporale. Per
SES e il suo riferimento italia
no, il prossimo a.d. del club
Marco Fassone, il lavoro pro
cede talmente spedito da non
escludere a priori che la data
del closing sia quella gi cer
chiata sul calendario, che
coincide con il giorno della
convocazione ufficiale del

IL SORTEGGIO

Manuel Locatelli, 18 anni, vivaio Milan LAPRESSE

Nuova mediana
Montella pensa
a Pasalic-Sosa

Alessandra Gozzini
a parola chiave certez
ze. Per Silvio Berlusconi
la cessione del Milan or
mai cosa fatta: Il closing? Se
ne parla troppo: ci sono soldi e
certezze. In Cina la burocrazia
anche pi lenta che negli al
tri paesi del mondo, aspettia
mo i visti del governo cinese
ma siamo sicuri che la cosa an
dr avanti. Arriveranno im
portanti capitali per riportare
il Milan nellOlimpo interna
zionale, i tifosi rossoneri se lo
meritano. Per cancellare an
che gli ultimi dubbi, i cinesi in
teressati allacquisto intendo
no fornire nuove garanzie. In
una doppia informativa che
verr girata a Fininvest (e solo
a Fininvest, non pubblicamen
te) saranno svelati i nomi di
tutti gli imprenditori che fan
no parte del fondo Sino Euro
pe e insieme verr mostrata la
liquidit (oltre 420 milioni)
pronta per essere versata nelle
casse Fininvest. Due certezze
che il consorzio acquirente in
tende offrire entro le prossime
ore, tra oggi o al massimo en
tro luned della prossima setti
mana. Non ancora stabilito
quando Fininvest entrer in
possesso del nuovo materiale,
ma lattesa ora destinata a
essere davvero brevissima. In
sieme alla lista completa dei
soci (oltre ai noti Li Yonghong,
a cui tutto far capo anche se
sar socio di minoranza, e
Haixia, fondo di Stato cinese
per lo sviluppo e gli investi
menti, ce ne sono almeno un
altro paio finora rimasti nel
lombra) verr dimostrata la
solidit economica della cor
data.

11

1Con il Crotone a centrocampo

IN CINA LA
BUROCRAZIA PI
LENTA CHE NEGLI
ALTRI PAESI

cambi obbligati. In attacco Bacca


sempre out : conferma Lapadula

SILVIO BERLUSCONI
SULLA CESSIONE DEL CLUB

MILANO

CALABRIA,
DONNARUMMA
E LOCATELLI
MI EMOZIONANO
SILVIO BERLUSCONI
SUL MILAN GIOVANE E ITALIANO

Silvio Berlusconi, 80 anni, tra Han Li e Li Yonghong, riferimento della cordata cinese

1Cessione Milan, i cinesi verso una proroga: si va al 2017?


Silvio: Mi piacerebbe andare a Doha, vorrei unaltra coppa
IL CONSIGLIO AL PADRE

Pier Silvio: Presidente


onorario? Non lo farei
Oltre a Silvio, c un altro Berlusconi ad
avere certezze sullaffare. Ne parla il figlio Pier
Silvio: Penso proprio che 13 dicembre sar un
giorno cruciale per il Milan. Se tutto va come
deve andare, e non vedo perch no, visto che
mi sembra che ci siano delle certezze. Mio
padre ormai ha deciso. Da tifoso lo ringrazio
perch ci ha fatto passare degli anni bellissimi.
Lui si augura di tenere il club? Perch una
vicenda di cuore, ma ora sar diverso. Dopo
tanti anni giusto cos. Anzi, lo vivo come un
atto di coraggio e di amore nei confronti del
Milan. Se tanto coraggio e tanto amore
porteranno Berlusconi senior a coprire la
carica di presidente onorario ancora non si sa:
Non lo so, io non lo farei. Non vedo il perch,
ma probabilmente glielo chiederanno. Ancora
Pier Silvio a margine della presentazione della
fiction su Papa Francesco: Spero e penso che
il Milan grazie alla cessione avr la possibilit di
competere con importanti investimenti. Oggi mi
stupisco del rendimento della squadra, sta
facendo un buon campionato.
a.g.
RIPRODUZIONE RISERVATA

consiglio damministrazione
Fininvest. Qui per le certezze
non sono cos concrete, anzi.
Le autorizzazioni burocrati
che dipendono dal governo di
Pechino e dunque la tempisti
ca non cos semplice da con
trollare. Stavolta il Guanxi
cinese, sistema di relazioni per
cui contano pi le strette di
mano, i brindisi e i sorrisi, che
le date e i bonifici passa in se
condo piano. Qui tempi e soldi
sono fondamentali. Dunque
per i cinesi non ancora esclu
so che si riesca a ottenere il via
libera il 13 dicembre, ma la si
tuazione pi probabile resta la
richiesta di una proroga di 30
45 giorni, con versamento del
la seconda tranche da cento
milioni gi depositata in una
banca europea.

non pi la squadra super di


qualche anno fa, ultimamente
sta facendo bene. Tutti i ragaz
zi che arrivano dal vivaio mi
emozionano: Calabria, Don
narumma e Locatelli. Mi pia
cerebbe fare un salto a Doha:
una coppa in pi in bacheca
non ci starebbe male, il posto
c sempre. Anche se i 28 trofei
restano nella storia e credo sa
r una cosa irripetibile. La
prossima giornata buona per
noi: la Juve avr vita difficile
contro lAtalanta, i bianconeri
non hanno ancora trovato il fi
lo del gioco, non riescono a far
rendere al meglio Higuain che
tocca pochi palloni.
PRESIDENTE ONORARIO Sil
vio ribadisce poi le condizioni
per restare presidente onora
rio: Ci sto riflettendo ma do
vrei poter avere controllo su
mercato e colloqui tattici con
gli allenatori, richieste incon
ciliabili con il programma ci
nese. Alla fine per probabi
le che accetti un ruolo senza
troppi poteri.

MILAN GIOVANE Nel frattem


po Berlusconi, a Premium
Sport, si gode la sua squadra
di giovani e italiani, che fino a
pochi giorni fa indicava come
lalternativa al Milan cinese,
Ora lopzione non compare
pi: E emozionante, anche se

RIPRODUZIONE RISERVATA

enza mezzo centrocampo (fuori gli in


fortunati Montolivo, Mati Fernandez e
Bonaventura) Montella ridisegna la
mediana: al centro la regia sar ancora affi
data a Locatelli, che gioca titolare dal 16 otto
bre scorso (7 partite consecutive) senza con
cedersi riposo. Le novit semmai sono ai lati:
come interni Montella potrebbe scegliere So
sa e Pasalic, contemporaneamente. La solu
zione (inedita) permetterebbe allallenatore
di tener fuori il diffidato Kucka (il prossimo
turno, luned 12, vedr il Milan impegnato
sul campo della Roma), oggi sfavorito nel
ballottaggio con il croato. Sosa ha tre presen
ze da titolare rossonero, lultima il 30 ottobre
scorso sempre a San Siro contro il Pescara:
giocasse avrebbe come primo obiettivo quel
lo di rilanciare la propria media voto, ora fer
ma al 5,75. Due sono state invece fin qui le
gare dallinizio di Pasalic, allenato dalla gara
da titolare giocata nellultimo turno sul cam
po dellEmpoli.
BACCA ANCORA FUORI Davanti difficilmen
te Bacca sar recuperato: anche ieri il colom
biano ha svolto un lavoro personalizzato, e
altrettanto difficilmente oggi rientrer in
gruppo. Cos si allunga necessariamente il di
giuno di Carlos, fermo al gol segnato contro il
Sassuolo a inizio ottobre. Al centro dellattac
co ci sar spazio ancora per Lapadula, reduce
dalla doppietta di sabato scorso. Ieri consue
ta cena del gioved tra Montella e la.d. Gal
liani.
a.g.
RIPRODUZIONE RISERVATA

DOMENICA A SAN SIRO

Il Crotone perde pezzi


Fuori anche Tonev
CROTONE (l.s.) Nuova tegola per il Crotone
che dopo Dos Santos perde anche lesterno
dattacco Aleksandar Tonev, che nella giornata
di ieri stato sottoposto a intervento
chirurgico per una lesione del corno anteriore
del menisco esterno. Per il nazionale bulgaro
tempi di recupero previsti in circa 30 giorni.

IL NUOVO ALLENATORE

Corini: Palermo, forza e coraggio. Cos ti salverai


1Lex capitano torna da tecnico: Ho visto

COS A FIRENZE?

sbagliare passaggi a 5 metri, cambiamo


questa inerzia. Il d.s. Faggiano se ne va
Fabrizio Vitale
PALERMO

lchimia, famiglia, equili


brio. Sono i tre elementi
dai quali intende partire
Eugenio Corini per provare la
Mission Impossible in chiave
salvezza. Lex capitano del Pa
lermo tornato in Serie A dopo
31 anni e delle prime appari
zioni in Europa ha gi risveglia
to la coscienza di una tifoseria
stanca e delusa, adesso dovr

scuotere le menti di una squa


dra sopraffatta dalla sette
sconfitte consecutive in cam
pionato e dalleliminazione in
Coppa Italia. Un compito per
nulla semplice, che Corini ha
gi portato a termine con suc
cesso per due stagioni col Chie
vo, da subentrato. Un percorso
che dovr affrontare senza il
direttore sportivo Daniele Fag
giano che nelle prossime ore
trover laccordo per la risolu
zione contrattuale. Una deci
sione che il dirigente ha matu

4-3-2-1
RISPOLI

POSAVEC
VITIELLO

HILJEMARK

ANDELKOVIC ALEESAMI

GAZZI

SALLAI

CHOCHEV
QUAISON

NESTOROVSKI
GDS

Eugenio Corini, 46 anni, ex


giocatore del Palermo LAPRESSE

rato per alcune diversit di ve


dute col presidente Zamparini,
non legate alla scelta di Corini,
ma per la gestione tecnica in
generale.
GRAZIE ZAMPA Il nuovo tecni
co sa che dovr dare unidenti
t tattica ben precisa a un grup
po che si smarrito. La qualit
della squadra io non la misuro
dai singoli, ma nella capacit di
creare unarmonia. Bisogna
trovare lalchimia con la quale
gli esperti aiutino i pi giovani.
Dovremo trovare un equilibrio
che ci dia consapevolezza. Vo
glio dare una spinta morale. Ho
visto giocatori faticare a effet
tuare un passaggio di cinque
metri. Dobbiamo cambiare

questa inerzia. Voglio trasmet


tere questo tipo di coraggio e di
forza. Come il senso di appar
tenenza per la maglia che Cori
ni ha mantenuto a distanza di
tanti anni. Quando si parla di
Palermo, per me sempre
qualcosa di speciale, come
parlare di una famiglia am
mette . Mi ha fatto molto pia
cere che Zamparini mi abbia
chiamato. Sono convinto che
questa squadra abbia le capaci
t per uscire da questo momen
to negativo. Dovremo recupe
rare anche lempatia con la no
stra gente, perch so quello che
ci pu dare. Per salvarsi biso
gna avere equilibrio e forza di
non abbattersi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

12

Serie A R Sfida Capitale -2

IL MOTIVO
di STOP

PURE NEL 2000


STESSI PUNTI
E IL TRICOLORE
ABITAVA QUI

on ci vuole un
ingegnere
aerospaziale per
scoprire che questo un
derby che volta alto. Solo
una volta, dopo 14 turni,
Roma e Lazio avevano
messo insieme pi di 57
punti, nel 200304. un
derby da scudetto e non c
mica nulla di strano.
Spalletti e Inzaghi tengono
la stessa marcia di Capello e
Eriksson (poi Zoff) nel 2000
01, quando il campionato
prese residenza a Roma. Che
poi nella Smorfia il 57 il
numero del gobbo: ogni
riferimento non casuale.

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

La Juve oggi lasticella


che ogni squadra vede
fissata lass, raggiungibile
o no in fondo dipende
dalla dose di ottimismo
con cui si guarda alla vita.
Come faccio a non
chiedere il massimo ai miei
calciatori? ama ripetere
Spalletti. Il derby ora
snodo fondamentale. Lo
per la Roma, che la
Juventus ce lha in
calendario tra 15 giorni. Lo
per la Lazio, perch un
sorpasso sarebbe come
andare a ritirare il
certificato discrizione alla
lotta di vertice.

il 17-12-2000: la Roma vince il derby per 1-0 con rocambolesco autogol di Negro a Peruzzi LAPRESSE

Derby da scudetto
fI BIANCOCELESTI

Inzaghi e Peruzzi
Con loro la Lazio
rivive la magia
di 16 anni fa
Stefano Cieri
INVIATO A FORMELLO (ROMA)

na Lazio stellare da una


parte, una molto pi
umana dallaltra. Ma
con alcuni incoraggianti punti
di contatto. I punti in classifi
ca, certo. Ma non solo quelli.
Perch i legami con la Lazio
che, con lo scudetto sul petto,
lott fino alla fine con Roma e
Juve per il tricolorebis si
estendono a due personaggi
che cerano allora e ci sono og
gi. Simone Inzaghi e Angelo
Peruzzi. Centravanti e portiere
di una formazione piena di
campioni e sulla carta ancora
pi forte di quella che nella
stagione precedente vinse il
campionato. Inzaghi e Peruzzi
rappresentano il trait dunion
tra quella Lazio per cui qualifi
carsi in Champions era il mini
mo garantito e questa che vede
lo stesso traguardo come un
sogno. Un sogno possibile, pe
r, per quanto hanno mostrato
le prime 14 giornate di cam
pionato.
LE ANALOGIE Una squadra
stellare da una parte, una pi
umana dallaltra, certo. Poi pe
r, se ti addentri nei paragoni,
vedi che le distanze non sono
cos devastanti, almeno in al
cuni uomini. Prendiamo lani
ma di centrocampo, per esem
pio. Quindici anni fa era incar
nata da Diego Pablo Simeone,
un nome che tutto un pro
gramma. Ma oggi imperso
nata da un altro argentino, Lu

cas Biglia, che non sfigura nel


paragone con il Cholo. Stessa
presenza ingombrante in mez
zo al campo, stessa attitudine
al ruolo di leader, identico ca
risma. Discorso simile riguar
da il ruolo di centravanti. Nel
200001 era Hernan Crespo
che, proprio in quella stagio
ne, avrebbe vinto la classifica
cannonieri di Serie A. Oggi
Ciro Immobile che quel titolo
lo ha vinto pure lui (col Toro
due anni fa) e che in questa
stagionepu fare altrettanto.
Attaccanti dalla caratteristi
che diverse, daccordo. Ma en
trambi con lattitudine a gioca
re per la squadra e non solo per
loro. E poi Milinkovic. Ora che
ha trovato una ruolo stabile,
quello di internoincursore,
comincia a ricordare sempre di
pi Dejan Stankovic. Stessa
nazionalit (serbi entrambi),
classe simile, Stankovic era pi
potente, ma Milinkovic sta cre
scendo parecchio.
LO SPIRITO Completamente
diversa invece la coscienza
dei propri mezzi che ha questa
squadra rispetto allaltra.
Quella aveva una stima di s
altissima. Giustificata, ma ec
cessiva. Al punto, forse, di im
pedirle di vincere quanto
avrebbe meritato. Questa in
vece (come ovvio che sia)
ancora alla ricerca di una sua
precisa identit. Che si sta co
struendo un passo alla volta. Il
prossimo passo per vale dop
pio, forse anche triplo. Potere
del derby.
RIPRODUZIONE RISERVATA

I PARAGONI
CON QUELLI
DEL 2000-01

CIRO IMMOBILE
26 anni
Attaccante
Italiano. Sta
disputando la
prima stagione
con la maglia
della Lazio.
Finora ha
realizzato 9 gol
in 14 presenze.
anche azzurro
in Nazionale.

HERNAN CRESPO
41 anni
Allenatore
Argentino.
Centravanti.
Arriv alla Lazio
nel 2000 dal
Parma e rest per
2 stagioni
vincendo la
Supercoppa 2000.
Capocannoniere
nel 2000-01.

LUCAS BIGLIA
30 anni
Centrocampista
Argentino. la
mente della
squadra, il
giocatore
attorno al quale
tutto ruota. alla
Lazio dalla
stagione 2013-14,
proveniente
dallAnderlecht.

DIEGO SIMEONE
46 anni
Allenatore
Argentino. Era
mediano. Il suo
gol alla Juve
nello scontro
diretto fu
decisivo per lo
scudetto della
Lazio nel 2000.
Gioc alla Lazio
dal 1999 al 2003.

SERGEJ
MILINKOVICSAVIC
21 anni
Centrocampista
Serbo. Giovane
ma gi dotato di
personalit, un
giocatore
moderno che sa
fare tutto a met
campo. Gioca
con la Lazio dal
2015.

DEJAN
STANKOVIC
38 anni
Allenatore
Centrocampista
serbo dotato di
tiro eccezionale,
alla Lazio dal 98
al 2004 vinse:
scudetto, Coppa
Coppe,
Supercoppa: 1
europea e 2
italiane, C. Italia

QUI FORMELLO

Vecchi e nuovi
sogni della Roma
Col centravanti
che fa sempre gol

Davide Stoppini
ROMA

din Batistuta, Walter


Manolas, Damiano
Nainggolan. Le figuri
ne...dove sono le figurine?
Provi a buttarla gi, la bar
riera del tempo, ma 16 anni
si sentono tutti. C un ocea
no tra quella Roma e questa.
Cera una squadra che parti
va con il chiodo fisso dello
scudetto, idea rinforzata
con i tre colpi da sogno sul
mercato: Batistuta, Emer
son e Samuel. Pole position,
con tanto di auto guidata da
Fabio Capello, luomo che
a Roma tu vai, provi a fare
ordine, metti le regole, poi
lordine dura 10 giorni.
Questa Roma qui la pole po
sition non lha neppure cer
cata, destate, presa da un
Pjanic volato altrove e un
paio di crociati da aggiusta
re. Gioca di rincorsa e stra
da facendo spera capiti loc
casione, la curva buona, il
circuito dove piazzare la
traiettoria vincente. una
squadra che ha meno cavalli
nel motore e quattro punti
in meno di quella. Ma che
ha distribuito fin qui le sue
forze in maniera simile a 16
anni fa. Bilanciamento of
fensivo, perch c un +17
sulla casella differenza reti
che questa Roma ha espres
so con 33 gol fatti e 16 subi
ti, mentre Capello si limi
t a 9 reti incassate e 26 se
gnate. Questione di caratte

ristiche e di caratteri, perch


Spalletti e Don Fabio sono alle
natori assai distanti per filoso
fia, ma entrambi con quel chio
do fisso della disciplina da
mettere a punto nello spoglia
toio che fa tanto ricerca della
felicit.
PARALLELI E alla fine la felicit
la trovi con i giocatori. La trovi
con un muro che intimoriva so
lo a guardarlo in faccia: Sa
muel stava a quella Roma co
me Manolas sta a questa. Non
in discussione il potenziale dei
due giocatori, ovvio. Ma il peso
specifico per i due allenatori
assai simile. Il greco sta bene:
nellultimo mese ha giocato
una sola partita, il naso prima
e un guaio muscolare lhanno
fermato ma storia passata. Il
derby sar suo. E sar pure di
Nainggolan, che non unani
ma candida, non ha i riccioli
ma la cresta, eppure laltra
faccia della stessa medaglia: la
riconquista del pallone mate
ria che Spalletti chiede a Radja
di approfondire il pi avanti
possibile, fin quasi al limite
dellarea avversaria, e che Ca
pello, invece, spingeva Tom
masi a fare senza soluzione
continuit. Quella continuit
di rendimento che Dzeko sta
avendo oggi: del paragone e
del miglior rapporto minuti/
gol del bosniaco s gi dibattu
to. Quel che va ribadito che,
oggi come allora, la Roma non
scindibile dal suo centravan
ti. Vale per il derby e per quello
che sar poi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

I PARALLELI
COL GRUPPO
CAMPIONE

EDIN DZEKO
30 anni
Attaccante
Bosniaco.
Arrivato alla
Roma nel 2015, ha
superato un lungo
momento difficile
e adesso il
capocannoniere
della Serie A con
12 gol in 14
giornate.

GABRIEL
BATISTUTA
47 anni
Allenatore
Argentino.
Attaccante alla
Roma nel 2000
per vincere lo
scudetto e ci
riusc al primo
tentativo. Rest
in giallorosso
fino al 2003.

RADJA
NAINGGOLAN
28 anni
Centrocampista
Belga.
Trascinatore del
centrocampo,
con Spalletti
gioca in
posizione pi
avanzata
rispetto a quanto
facesse prima.

DAMIANO
TOMMASI
42 anni
Dirigente
Centrocampista.
Era un leader
della Roma
scudettata.
Arriv in
giallorosso dal
Verona nel 1996
e and via nel
2006.

KOSTAS
MANOLAS
25 anni
Difensore
Greco. arrivato
alla Roma
nellestate del
2014 dopo aver
disputato un
ottimo Mondiale
con la Grecia.
Colonna della
difesa
giallorossa.

WALTER
SAMUEL
38 anni
Allenatore
Argentino.
Difensore, il
soprannome
dice tutto:
Il Muro.
Nella Roma dal
2000 al 2004,
poi si trasfer al
Real Madrid e da
l and allInter.

QUI TRIGORIA

Marchetti e De Vrij a posto


Modulo: si va verso il 3-5-2
FORMELLO Marchetti e De
Vrij pienamente recuperai.
questa la buona notizia arrivata
dal test di ieri con il Capranica.
Il portiere e il difensore gi da
alcuni giorni si allenavano in
gruppo, ma per lok definitivo
serviva la conferma di una
partita. Che appunto giunta
dallamichevole disputata ieri a
Formello dai biancocelesti.
Marchetti e De Vrij sono stati
impiegati da Inzaghi nei primi
45 minuti, dimostrando una
discreta tenuta fisica e

fI GIALLOROSSI

condizioni fisiche buone. Il


portiere sar sicuramente in
campo domenica, per il
difensore la decisione non
stata ancora presa. Il motivo? Il
tecnico deve ancora decidere
quale modulo utilizzare. Con il 35-2 lolandese giocher titolare
(con Wallace e Radu ai suoi lati).
In caso di 4-3-3, invece, pi
probabile che la coppia di
centrali sia composta da
Wallace e Radu. Il tormentone
sul modulo scandir le ore della
vigilia. Al momento il 3-5-2

sembra in leggero vantaggio,


anche perch oltre
allinserimento di De Vrij
consentirebbe lo spostamento
di Lulic a centrocampo. Il
sacrificato sarebbe Basta, che
ieri ha disputato solo 20 minuti
dellamichevole (a scopo
precauzionale). Ha invece
saltato il test Radu, ma lo stop
del romeno era previsto: le sue
condizioni non destano
preoccupazione. Intanto il
capitano Lucas Biglia ha
suonato la carica: Roma pi
forte della Lazio? Sar il campo
a dirlo. Molti di noi non hanno
vinto il derby. E ora di farlo.
s.cie.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Guaio Salah: lesione


Il suo 2016 gi finito
ROMA Ne succede una al
giorno, alla Roma, di questi
tempi. Per dire: ieri
pomeriggio scoppiata
anche la grana relativa
allallenamento di rifinitura di
sabato, che la Roma avrebbe
voluto svolgere al Tre
Fontane davanti ai tifosi.
Seduta che non si far, dopo
un tavolo tecnico del club con
la Questura che ha prodotto
un no secco da parte delle
forze dellordine. Ma la notizia
peggiore della giornata lha

portata ancora Mohamed Salah:


che il derby fosse storia sepolta
sera gi capito due giorni fa,
dopo il colpo ricevuto in
allenamento da Vermaelen. A
maggior ragione, poi, dopo che
legiziano si era ripresentato a
Trigoria ieri mattina ancora con
le stampelle, non lasciando
intravedere buone nuove. Ma gli
esami strumentali svolti in
serata alla clinica Wojtyla hanno
portato alla luce una lesione dei
legamenti della caviglia destra
con interessamento muscolo

tendineo. Stamattina sono in


programma ulteriori
approfondimenti che
chiariranno definitivamente la
prognosi. Ma di fatto il
calciatore si avvia verso uno
stop lungo che gli impedir di
tornare in campo prima del
2017. Salah salter non solo il
derby, ma anche gli scontri
diretti con Milan e Juventus
delle prossime due settimane.
Un colpo basso per Spalletti, che
lo riavr a disposizione
solamente a febbraio: legiziano
infatti atteso a gennaio dalla
Coppa dAfrica in Gabon. E l lo
aspettano a braccia aperte.
stop
RIPRODUZIONE RISERVATA

Serie A R Sfida Capitale -2

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

LANNIVERSARIO

13

CONTENUTO
PREMIUM

Maestrelli

QUARANTANNI DOPO
LA LAZIO OLANDESE
DESTA AMMIRAZIONE

UN PADRE E
UN CONDOTTIERO
ECCEZIONALE: GLI
DOBBIAMO TUTTO

LA COSA PI
BELLA? I SORRISI
DELLA GENTE CHE
MI RICONOSCE

PINO WILSON
CAPITANO LAZIO 1973-74

MASSIMO MAESTRELLI
FIGLIO DI TOMMASO

IL RICORDO
di STEFANO CIERI

L'IDENTIKIT

TOMMASO
MAESTRELLI

invece sempre parlare. Aveva


un atteggiamento diverso e
sempre azzeccato per ognuno
di noi.

er tutti, quarantanni
dopo la sua prematu
ra e tragica scompar
sa, resta semplice
mente il Maestro. Ab
breviazione del cognome, cer
to, ma soprattutto doveroso
tributo a un uomo unico dalla
storia unica. Tommaso Mae
strelli, il padre buono di una
Lazio di pazzi. Talmente pazzi
da vincere uno scudetto contro
ogni logica. Pazzi lucidissimi,
per. Ma solo perch guidati
da un uomo straordinario, ca
pace di trasformare in oro il ta
lento fuori dalle righe e dagli
schemi dei suoi giocatori.
UN UOMO Un grande uomo,
non un semplice, per quanto
bravissimo, allenatore. Ed
per questo che quarantanni
dopo la sua storia pi viva che
mai. Nitida nei ricordi non solo
di chi ebbe la fortuna di percor
rere insieme con lui quelle vi
cende; ma anche di chi non
cera, di chi venuto dopo, di
chi Maestrelli lo ha conosciuto
attraverso sbiadite immagini in
bianco e nero o foto ingiallite.
Per i laziali sar per sempre
unicona immortale. Ma la
grandezza di Maestrelli sta nel
lessersi fatto apprezzare, am
mirare e seguire anche da tanti
che la sua squadra la Lazio
non lavevano nel cuore.

ERA UN FINE
PSICOLOGO: TRA
ME E LUI BASTAVA
UNO SGUARDO
FELICE PULICI
PORTIERE LAZIO 1973-74

NATO A PISA IL 7-10-1922


MORTO A ROMA IL 2-12-1976
CALCIATORE DAL 1938 AL 1957
ALLENATORE DAL 1957 AL 1976

Tommaso Maestrelli abbraccia Giorgio Chinaglia dopo un gol del centravanti.


Lallenatore e lattaccante, insieme sotto, erano i simboli della Lazio tricolore 74 AP

TRIONFO E TRAGEDIA T come


Tommaso, il figlio del ferrovie
re che diventa prima un calcia
tore di buon livello e poi un
grandissimo tecnico. T come
trionfo, lo scudetto incredibile
vinto con la Lazio nel 1974. Ma
anche T come tragedia, con
quel male incurabile e inesora
bile che lo port via appena
due anni e mezzo dopo il trico
lore vinto. E qualche mese do
po una salvezza strappata dalla
Lazio solo grazie al suo ritorno
in panchina, nonostante quel
male avesse gi preso il soprav
vento. Nella sua storia cerano
tutti i canoni della tragedia
greca classica. Realizzare una
piece teatrale su di lui stato
quindi al tempo stesso sempli

LA SUA STORIA HA
TUTTI I CANONI
DELLA TRAGEDIA
CLASSICA
GIORGIO SERAFINI PROSPERI
REGISTA TEATRALE

Da giocatore ha difeso le maglie


di Bari (esordio a soli 16 anni in
A), Roma e Lucchese. Da
allenatore ha guidato Bari,
Reggina, Foggia e Lazio. Nel
1973-74 vinse lo scudetto con la
Lazio. In precedenza nel 1964-65
aveva vinto il girone C della Serie
C1 con la Reggina.

cissimo e complicatissimo.
Giorgio Serafini Prosperi
lautore e regista teatrale che
due anni fa mise in scena
Tommaso Maestrelli, lultima
partita, spettacolo riuscitissi
mo e commovente sul dramma
del tecnico. Nellopera di rico
struzione della sua vita e delle
sue gesta ho raccolto tanti
aneddoti, tante storie piccole e
grandi. Hanno tutte un comu
ne denominatore: la sua stra
ordinaria umanit. Ho parlato
con quasi tutti i suoi giocatori:
non ce n stato uno che non sia
scoppiato a piangere parlando
di lui. Credo che questo dica
tutto su chi fosse Tommaso Ma
estrelli.

SEMPRE PRESENTE Per i gioca


tori era una sorta di pap buo
no e comprensivo, ma anche
esigente e carismatico. Era cos
pure con i suoi figli, Patrizia e
Tiziana e poi i gemelli Massimo
e Maurizio. Due di loro, Patri
zia e Maurizio non ci sono pi,
segnati pure loro dallo stesso
destino crudele del padre. So
no passati tanti anni ricorda
Massimo ma come se babbo
fosse sempre qui. Io ero ancora
piccolo quando scomparso,
molte cose su di lui le ho sco
perte dopo e continuo a sco
prirle dopo tanti anni. La pi
bella? I sorrisi delle persone
quando scoprono che sono suo
figlio. Quei sorrisi contano pi
di tante parole e mi conferma
no, anche se non ce n biso
gno, quanto fosse grande mio
padre. Oggi, a Tor di Quinto,
teatro dei mitici allenamenti di
quella Lazio degli anni 70 (con
le sfide allultimo respiro tra le
due anime dello spogliatoio)
Maestrelli sar ricordato nel
giorno del 40 anniversario
della morte. E sar presentato
il francobollo speciale emesso
da Poste italiane per ricordare
lallenatore. Un francobollo.
Chiss come lavrebbe presa il
Maestro, cos schivo e proprio
per questo ancora pi grande.
RIPRODUZIONE RISERVATA

MODERNO Un uomo con la ma


iuscola, ma anche un allenato
re straordinario. E soprattutto
moderno ricorda Felice Puli
ci, il portiere di quella Lazio
scudettata . Fu lui a portare in
Italia il calcio totale che in que
gli anni spopolava in Olanda. E
il nostro era ancora pi offensi
vo di quello degli olandesi.
Moderno dal punto di vista tat
tico e non solo. Oggi si dice
che i bravi allenatori debbano
essere anche fini psicologi. Lui
lo cap con quarantanni di an
ticipo. Con alcuni, tipo me, ba
stava uno sguardo giusto al
momento giusto. Con altri, co
me Giorgio Chinaglia, doveva

LO STREPITOSO
SCUDETTO DEL
1974 RIMANE
IL CAPOLAVORO
DI UN UOMO
DI GRANDE
SPESSORE
ANCORA
RIMPIANTO

LINVASIONE
uscire dagli spogliatoi in aper
tura di giornata. Quasi a voler
rassicurare i tifosi sulla sua
presenza in campo nel derby di
domenica. Molto apprezzati
anche i pi giovani, Strakosha,
Lombardi e Murgia.

A FORMELLO IN 5 MILA
ENTUSIASMO ALLE STELLE
PER SIMONE INZAGHI

1Happening per caricare la squadra, ma anche qualche nota stonata


INVIATO A FORMELLO (ROMA)

n raduno pieno di calore


e colori con un linguag
gio che, per, a un certo
punto ha assunto toni eccessi
vi. La partitella infrasettimana

le della Lazio, ieri pomeriggio


a Formello, si trasformata nel
bagno di folla previsto. Erano
infatti quasi 5 mila i tifosi che
hanno invaso il centro spor
tivo biancoceleste per assistere
allamichevole con il Caprani
ca.

LENTUSIASMO finita 170


per i biancocelesti. Tra i cori e
lentusiasmo della gente sono
andati a segno un po tutti. Da
Djordjevic (4 reti) a Immobile
e Parolo (3 a testa), da Lulic
(doppietta) a Keita, Anderson,
Milinkovic, Luis Alberto e Lom

I tifosi della Lazio ieri a Formello per incitare la squadra DANNIBALE

bardi (un gol ciascuno). I pi


applauditi? Due che domenica
non giocheranno: il tecnico Si
mone Inzaghi e il club mana
ger Angelo Peruzzi. Forse per
ch loro i derby li giocavano
quando la Lazio era pi forte e
pi vincente rispetto a questa.

Che comunque non da meno,


specie in attacco. E infatti quel
li del tridente Felipe Ander
son, Ciro Immobile e Keita Bal
de Diao sono stati i pi ap
plauditi nel corso della parti
tella. Molto applaudito anche
De Vrij, che stato il primo ad

LA MACCHIA Grande entusia


smo da parte dei sostenitori
biancocelesti, ma anche un
episodio del quale si sarebbe
fatto volentieri a meno. Nel
lintervallo gli ultr presenti
nel centro sportivo laziale han
no incitato a modo loro la
squadra. Invitandola a dare
tutto con toni piuttosto duri.
s.cie.
RIPRODUZIONE RISERVATA

14

Calcio R

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

IL BLOG DELLA SERIE A

1PESCARA (o.a.) Duro faccia a faccia tra Oddo e la squadra. Il tecnico ha tenuto a
rapporto i giocatori: non ha gradito la pessima prestazione di Bergamo. Fermi Bahebeck e
Mitrita, oltre a Coda e Campagnaro che hanno svolto terapie e lavoro differenziato.

1Solo 4 presenze da titolare per il centrocampista che stato

IL D.G. CORVINO

frenato da diversi problemi fisici e dagli impegni della Nazionale.


Ma il tecnico, che lha lanciato, lo ritiene ancora indispensabile

Rodriguez?
Un accordo
complicato

Lanno strano di Vecino


Fedelissimo di Sousa
e panchinaro di lusso
ROra prepara il

Giovanni Sardelli
FIRENZE

anchinaro extra lusso.


Stagione strana quella
di Vecino, centrocam
pista dal sapore prelibato.
Un fedelissimo di Sousa tan
to che, paradosso diabolico,
il portoghese se lo tiene
sempre pi spesso accanto.
In panchina. Nelle ultime 4
partite di campionato luru
guagio ha messo insieme
appena 25 minuti e scavan
do fino alle radici di questa
stagione si contano appena
4 presenze da titolare nella
Serie A in corso. Due delle
quali, quindi la met, ad
agosto. In Europa ha gioca
to dallinizio due gare su
cinque, ma il minutaggio
inferiore alle attese. Una

rilancio: potrebbe
tornare domenica
nella partita
contro il Palermo
miseria per un giocatore tota
le, abile nelle due fasi, reduce
da unestate passata a respin
gere i corteggiamenti delle
grandi
NUMERI E DIFFICOLTA Pre
messa dobbligo: Paulo Sousa
lo ritiene ancora indispensabi
le. Lo ha lanciato la passata sta
gione consegnandogli la titola
rit assoluta del ruolo dopo
aver contribuito a respingere i
primissimi attacchi di altri
club, Napoli in testa. Anche nel

corso dellultimo mercato esti


vo ha fissato il nome di Vecino
nella casella degli incedibili.
Aiutando a mandare a vuoto il
secondo tentativo del Napoli
ma anche un interesse prima
segreto, poi meno, della Juven
tus. La Fiorentina lo valuta al
meno venti milioni e potendo
se lo terrebbe ancora molto
tempo. E allora perch non gio
ca? I fattori sono molti, som
mati insieme compongono la
risposta. Il primo la stabilit
fisica. Dopo i 90 allesordio
stagionale contro la Juve, il
primo problema muscolare
che lo ha tolto dalla sfida con il
Chievo all8. Fuori con Roma
ed Udinese, qualche minuto
con Milan e Torino. Appena
migliora la condizione, inizia
no i viaggi in Sudamerica: del
resto anche nellUruguay or
mai titolare indiscusso.

Matias Vecino, 25, uruguaiano, 9 presenze in campionato LIVERANI

PRONTO AL RILANCIO Al rien


tro ancora panchina con lAta
lanta e un po di continuit con
Cagliari e Crotone. Ma nel ri
scaldamento pre Bologna si
ferma di nuovo e salta il match.
Solo affaticamento e rientro
(3) contro la Sampdoria. Poi
ancora viaggi, ancora Naziona
le. E soprattutto ancora pan
china con Empoli (22 minuti)
ed Inter (mai entrato). Nel
frattempo la Fiorentina ha

1Lattaccante del Chievo parla del

Alessandro De Pietro
VERONA

anti flash nella testa di


Roberto Inglese. Lo
stage azzurro quasi
storia. Ho visto il Genoa
contro la Juventus, andava
no a duemila allora. Hanno
grande velocit, ma gio
chiamo in casa e vogliamo
vincere. Per noi un altro
scontro diretto, anche se di
fronte avremo davvero
unottima squadra, il suo
prossimo pensiero, dopo
una settimana che gli ha
consegnato tre gol fra cam
pionato e Coppa Italia dopo
la chiamata dellItalia. Sem
pre sul punto di esplodere
Inglese, dosato sapiente
mente da Maran che nel suo
futuro intravede gi qualco
sa di speciale. Senza metter
gli fretta. Un pass per la Se
rie A di fascia alta glielha
consegnato Ventura, la te
sta sulle spalle invece lha
sempre avuta fin da quando
dava calci al pallone nel cor
tile sotto casa. Non c peri
colo che possa montarmi la
testa. Ho 25 anni, non sono
pi un ragazzino. Ho gioca
to in tutte le categorie, ci ho
sempre messo sudore e sa
crificio. stato bello andare
in Nazionale, non lavrei
mai immaginato. I miei
amici, a Vasto, quasi non ci
credevano quando hanno
visto le mie foto con la ma
glia azzurra. La mia realt

Crisi Empoli
Col Sassuolo
esame verit

Domenico Berardi, 22, al Sassuolo dal 2012

per resta il Chievo e su quella


ora voglio concentrarmi, assi
cura Inglese, tornato al suo po
sto a sgobbare a Veronello.

1Consulto positivo per


lesterno del Sassuolo
che fermo da agosto

RICORDI AZZURRI Di quei


giorni con lItalia gli sono rima
ste impresse alcune facce:
Quelle di Cataldi e Locatelli
soprattutto. Un conto vederli
in televisione o averli di fronte
in campo, trovarseli come
compagni ti d una percezione
diversa. Fortissimi. Mi ha col
pito anche Gagliardini, non lo
conoscevo benissimo ma dav
vero un gran centrocampista.
A fare da sottofondo gli inse
gnamenti di Ventura. Dei primi
mesi di stagione qualcosa gli
manca. Soprattutto i gol. In
fase realizzativa potevo fare di
pi ma per un attaccante ci so
no momenti in cui la palla non
vuole saperne di entrare. Suc
cede. Quando ti sblocchi qual
cosa in effetti scatta dentro di
te, ma limportante conserva
re sempre il giusto equilibrio e
lavorare per raggiungere il
proprio obiettivo.

Berardi vede
la fine del tunnel
Torna a gennaio

RIPRODUZIONE RISERVATA

Roberto Inglese, 25 anni LAPRESSE

RIPRODUZIONE RISERVATA

1Il presidente del

K.O. ANCHE IN COPPA

suo momento: dallo stage con la


Nazionale alla sfida col Genoa

Lezione dInglese
Limportante
restare umili

cambiato assetto e riportato


Borja Valero nei due di centro
campo lasciando la trequarti
ad Ilicic, Bernardeschi e Tello.
Accanto a Borja c un solo po
sto, occupato quasi sempre da
Badelj. Domenica col Palermo
le cose potrebbero cambiare e
Vecino tornare dove sempre
stato. Al centro e non in pan
china con Sousa. Il fedelissimo
cerca continuit. E occasioni.

Marco Calabresi

omenico Berardi vede la fine del tun


nel. Lesterno del Sassuolo, fermo dal
28 agosto per un problema al ginoc
chio destro (infortunio subito nel finale di
SassuoloPescara), ieri mattina si recato al
Galeazzi di Milano per un nuovo consulto
con il professor Herbert Schnhuber, che
aveva gi visitato Berardi un paio di settima
ne fa. Le buone sensazioni sono state confer
mate dallo stesso traumatologo, che ha visio
nato una risonanza magnetica di controllo
che Berardi aveva effettuato qualche giorno
fa. Domenico sta molto meglio le parole di
Schnhuber . Dal punto di vista clinico
guarito, con lo staff del Sassuolo abbiamo
concordato un programma che lo porter al
recupero completo. Penso che a met della
prossima settimana possa tornare ad allenar
si, poi il club valuter i tempi per il graduale
reinserimento nel gruppo. Per qualche gior
no, Berardi continuer a lavorare al
Co.R.S.A. di Pavia, centro di riabilitazione il
cui responsabile Franco Combi, a capo dello
staff medico del club neroverde. Ho visto il
giocatore molto sereno ancora Schnhuber
. Sta meglio e anche lui ne consapevole.
Volendo fare una previsione, credo che tor
ner al 100% con linizio del nuovo anno.
RIPRODUZIONE RISERVATA

EMPOLI Pi ci si
avvicina e pi il confronto
del Mapei Stadium col
Sassuolo appare per
lEmpoli un vero e proprio
esame di maturit. Dopo
aver riacceso gli
entusiasmi grazie ai 4 gol
rifilati al Pescara a
domicilio, la squadra di
Martusciello ne ha presi 8
in due gare casalinghe,
equamente distribuiti fra
Fiorentina e Milan. Due
sconfitte, comunque, non
del tutto da buttare, visti i
primi tempi propositivi. Lo
scivolone col Cesena
(terzo consecutivo al
Castellani) con
leliminazione in Coppa
Italia, non preoccupa pi
di tanto Martusciello e la
societ, ma certo fa
pensare. Per questo lo
scontro diretto di Reggio
Emilia diventa anche
unoccasione per reagire.
Intanto dal d.g. Marcello
Carli arrivano
rassicurazioni per il
tecnico che gode della
piena fiducia del club. I
problemi non sono in
panchina, ma chiaro che
lEmpoli nel periodo pi
favorevole. Lo dice anche
il calendario: Sassuolo e
Bologna in trasferta,
Cagliari in casa, Atalanta
fuori e poi finale di girone
di andata al Castellani col
Palermo. Buona parte del
campionato in queste
cinque sfide: per uscirne
con qualche certezza in
pi servono solo i punti. E
a inizio gennaio capiremo
che ruolo possono avere i
toscani in questo mini
torneo che diventata la
lotta per la salvezza
g.c.

FIRENZE Trattativa
ancora aperta. Per la
Fiorentina cos. Dopo il
secondo incontro tra
Corvino e lentourage di
Gonzalo Rodriguez,
lagente dellargentino
aveva tuonato Non c
accordo, niente rinnovo.
Il d.g., a margine della
presentazione del libro La
Fiorentina molto pi di
una bistecca di Marcello
Mancini e Mario Lancisi,
ha replicato: E difficile
persino per il Conclave
eleggere il papa dopo due
fumate. Una trattativa ha
sempre bisogno di tempo
e non possibile arrivare
ad un accordo immediato,
soprattutto se
linterlocutore non si
muove dalliniziale
richiesta economica. Poi
un retroscena su
Bernardeschi. Da
ragazzino faceva il
pendolare con Carrara,
era faticoso. Parlai con
suo padre dicendogli che
doveva studiare a Firenze.
E curare lalimentazione,
era troppo esile.
g.s.

Cagliari e il progetto
che sta per presentare

Giulini promette
Nuovo stadio
entro il 2017
Mario Frongia
CAGLIARI

a nidiata mostrata a Marassi scalda il


cuore di Tommaso Giulini. Tre Prima
vera hanno giocato dallinizio con la
Samp e altri tre sono subentrati: una grande
soddisfazione. Il presidente rossobl si gode
il debutto in Coppa Italia di Briukhov (98),
Mastino (99), Vasco Oliveira (2000), Anto
nini Lui (98), Biancu (2000) e Serra (97). Il
Cagliari 2.0 visto a Genova lascia ben spera
re. Sono i primi frutti di un percorso iniziato
due anni fa. Mario Beretta e il suo team stan
no facendo un lavoro eccezionale. Abbiamo
destinato al settore giovanile un budget che
aumentiamo ogni anno per ampliare lo staff e
migliorare le infrastrutture. E vorrei citare
anche i giovani cresciuti da noi e in forza al
lOlbia, spiega il patron. Giulini intervenu
to ieri a Radio Sportiva ha un altro tema cal
do: lo stadio. Dobbiamo presentare il pro
getto esecutivo. Il modello provvisorio rical
ca quello di Is Arenas: senza barriere, con i
tifosi in simbiosi con la squadra. Contiamo di
averlo nel 2017. Dagli impianti ai diritti tv:
Il voto positivo dimostra senso di responsa
bilit da parte di tutti. Ora si deve dare esecu
zione alle riforme di cui ha bisogno il nostro
calcio: Lega pi forte, revisione dello statuto
e ripartizione che tenga conto delle squadre
mediopiccole per avere un campionato pi
attraente e un prodotto pi vendibile.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Tommaso Giulini, 39, presidente del Cagliari

Magic +3 Campionato R Il personaggio

Incompiuto a chi?
Ljajic accende
la luce al Torino

a
15

di Mihajlovic: Mi sono sempre sentito importante,


ma adesso s che sono pi maturo e responsabile

PROGRAMMA

Fabrizio Turco

OGGI Napoli-Inter ore 20.45


DOMANI Juve-Atalanta ore 20.45
DOMENICA Milan-Crotone ore 12.30
Lazio-Roma, Pescara-Cagliari,
Samp-Torino, Sassuolo-Empoli ore 15
Fiorentina-Palermo ore 20.45
LUNED Chievo-Genoa ore 19
Udinese-Bologna ore 21

TORINO

CLASSIFICA
JUVENTUS
ROMA
MILAN
LAZIO
ATALANTA
TORINO
NAPOLI
INTER
FIORENTINA
GENOA
SAMPDORIA
CAGLIARI
CHIEVO
BOLOGNA
UDINESE
SASSUOLO
EMPOLI
PESCARA
CROTONE
PALERMO

PT

33
29
29
28
28
25
25
21
20
19
19
19
18
16
15
14
10
7
6
6

PARTITE

primo tempo. Reti, assist e ma


gliette con il numero 10 vendu
te a grappoli, per un giocatore
che ci ha preso gusto nel sentir
si al centro del progetto. Io mi
sentivo importante anche altro
ve, ma adesso sono pi maturo
e sono pronto a prendermi le
mie responsabilit, sono state
le prime parole di Ljajic, che in
un attimo ha allontanato le pre
stazioni anonime di un anno fa
nella Milano nerazzurra o la
scarsa sintonia con Garcia ai
tempi giallorossi. E in un istan
te si sono cancellate anche le
baruffe viola (Delio Rossi do
cet), come pure quel problema
legato allinno da cantare che
quattro anni fa lo allontan da
Mihajlovic nella Serbia.

1Le giocate del serbo cambiano volto alla squadra

GIORNATA

SQUADRE

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

RETI

14
14
14
14
14
14
14
14
13
13
14
14
14
14
14
14
14
14
14
14

11
9
9
8
9
7
7
6
5
5
5
6
5
4
4
4
2
1
1
1

0
2
2
4
1
4
4
3
5
4
4
1
3
4
3
2
4
4
3
3

3
3
3
2
4
3
3
5
3
4
5
7
6
6
7
8
8
9
10
10

29
33
25
27
23
31
24
22
20
17
17
22
14
14
18
17
7
11
11
10

12
16
18
14
14
17
15
18
15
15
20
31
16
21
23
26
21
26
27
27

CHAMPIONS PRELIMINARI DI CHAMPIONS


EUROPA LEAGUE RETROCESSIONI

16 GIORNATA
SABATO 10 DICEMBRE
CROTONE-PESCARA
ore 18
SAMPDORIA-LAZIO
ore 20.30
DOMENICA 11 DICEMBRE
ore 15
CAGLIARI-NAPOLI
ore 12.30
ATALANTA-UDINESE
BOLOGNA-EMPOLI
PALERMO-CHIEVO
TORINO-JUVENTUS
INTER-GENOA
ore 20.45
LUNED 12 DICEMBRE
FIORENTINA-SASSUOLO
ore 19
ROMA-MILAN
ore 21

TACCUINO
PRIMAVERA

Oggi c Milan-Napoli
Oggi alle 14.30 (diretta
Sportitalia) un anticipo della
decima giornata del girone A:
al Vismara, in campo Milan e
Napoli. Rossoneri secondi a
18 punti con la Lazio, a -5 dal
Verona capolista.

CINA

Ferrara vince
il Leone doro
Ciro Ferrara, allenatore del
Wuhan Zall nella Serie B
cinese, ha vinto il Leone
doro dei China Awards 2016,
evento organizzato da 11 anni
dalla Fondazione Italia-Cina
per celebrare le realt
italiane e cinesi pi attive nei
due Paesi.

a trovato casa, il girova


go del calcio italiano.
Adem Ljajic ha impiega
to meno di tre mesi per prende
re in pugno il Toro e iniziare a
pensare di mettere radici sotto
la Mole, dopo sei anni di pere
grinazioni su e gi per lItalia,
fra Fiorentina, Roma e Inter.
Non che ci fosse bisogno di sco
prire le sue giocate sopraffine;
il problema, semmai, era la
continuit e in granata Ljajic
sembra aver fatto un bel passo
in avanti. stato cos in cam
pionato, pur se finora ha gioca
to soltanto 660 minuti in dieci
partite, segnando cinque gol e
servendo un assist ai compagni.
Ed stato cos anche in Coppa
Italia: in una serata costata ca
ra a Obi (stiramento e tre setti

QUI SAMP

Il gol Schick:
Ma segnare
in A dura
GENOVA Nuovi gol per
Giampaolo. La vittoria contro il
Cagliari in Coppa Italia ha
portato alla ribalta Patrik
Schick autore di una doppietta
da vero attaccante. Il ventenne
ceco ha messo al sicuro la
qualificazione con 2 gol in 20
minuti: il primo dopo un
perfetto controllo di sinistro su
assist di Bruno Fernandes, il
secondo con un preciso tap-in
sotto porta.
Sono contento per la
doppietta, ma soprattutto per la
vittoria. ha dichiarato Schick -.
Qui tutte le squadre si
difendono bene ed molto
difficile segnare.
A inizio stagione Giampaolo lo
impiegava soprattutto come
trequartista, ma dalla trasferta
di Bologna tornato a fare
lattaccante. Allo Juventus
Stadium ha bagnato il suo
debutto dal primo minuto con
un gol. Contro il Sassuolo
stato fondamentale,
procurandosi il rigore del 3-2. E
laltra sera ha regalato alla
Sampdoria gli ottavi contro la
Roma. Quella Roma che lo aveva
seguito a lungo in estate. Fino al
blitz compiuto da Ferrero: 4,5
milioni di euro per portare
lattaccante alla corte di
Giampaolo. Che ora se lo gode:
Sono sicuro che si far perch
ha numeri, qualit e senso del
gioco.
Francesco Gambaro
RIPRODUZIONE RISERVATA

CALCIO A 5

Stasera tre gare in A


Oggi tre anticipi della nona
giornata: Pescara-Luparense
(oggi, 20.45, Sportitalia),
Cogianco-Latina (21) e RietiLazio (21).

Patrik Schick, 20 anni LAPRESSE

SINISA Gi, Sinisa, con cui


Ljajic ha un rapporto privilegia
to che ricorda quello che fece
grande nel Toro di Ventura il ta
lento di Cerci. Mihajlovic lo
conosco molto bene, uno dei
grandi allenatori che ci sono in
Italia. la terza volta che lavo
riamo assieme e abbiamo un
grande rapporto, il pensiero
di Ljajic che conosce anche la
volont ferrea del tecnico che
non ama fare sconti a nessuno.
Le responsabilit, invece, non
lo spaventano, proprio come
lessere diventato con 8,5 mi
lioni di euro investiti lacqui
sto pi caro dellera Cairo.
Nessuna paura, perch a me
piacciono le pressioni. La
prossima sfida gi servita: do
menica la Samp, propedeutica
al derby della prossima setti
mana. Imboccare bene la stra
da vorrebbe dire catapultarsi
verso la zona europea.

mane fuori), il suo ingresso in


campo ha rivitalizzato un Toro
spento, tanto da trascinarlo a
un 40 ai supplementari che ha
punito ben oltre i propri deme
riti lindomito Pisa di Gattuso.
FALSA PARTENZA E dire che in
avvio di stagione ha dovuto fa
re i conti con un paio di infortu
ni che lo hanno costretto a una
partenza ritardata dai box: pri
ma la botta al ginocchio sinistro
che nel debutto contro il Milan
lo costrinse a lasciare il campo
in barella prima e in stampelle
poi. Recuperato in extremis per
la seconda di campionato con
tro il Bologna, Ljajic si procu
rato uno stiramento che lo ha
messo k.o. per 35 giorni e quat
tro partite. Un assaggio per ve
rificare lo stato di salute contro
la Fiorentina, poi la partenza
vera e propria, a met ottobre a
Palermo, e subito due gol nel

Adem Ljajic, 25, al primo anno


al Toro. In Italia ha giocato pure
in Fiorentina, Roma e Inter GETTY

1
2.85

19. REGINI

26. SILVESTRE

37. SKRINIAR

18. PRAET

34. TORREIRA

9. MURIEL

13. PEREIRA

10. FERNANDES

TATARUSANU
Quattro gol a San Siro, ma in casa
la Fiorentina subisce poco o niente

CALDARA
Media voto
spaventosa,
Higuain chi?

RINCON
Giocatore
sicurezza,
minimo da 6

PERISIC
Occhio, col
Napoli ha spazi
per colpire

LAPADULA
Luomo del
momento e col
Crotone...

5 DA PAURA
IL RISCHIATUTTO

X
3.30

2
2.50

PREZZI 10-80 euro


TV Sky Calcio 2 HD

SKORUPSKI
Otto gol subiti nelle ultime due:
qualcosa allEmpoli non funziona...
14. IAGO
15. BENASSI

8. BARRETO
27. QUAGLIARELLA

7. ZAPPACOSTA

9. BELOTTI
18. VALDIFIORI

19
PUNTI

DAMMI IL 5
LE SICUREZZE

RIPRODUZIONE RISERVATA

DOMENICA ore 15 a Genova


Stadio Ferraris

1. PUGGIONI

15

13. ROSSETTINI

25
PUNTI

10. LJAJIC
8. BASELLI

SAMPDORIA
4-3-1-2
PANCHINA 92 Tozzo, 20 Pavlovic, 15 Krajnc,
5 Dod, 6 Eramo, 21 Cigarini, 17 Palombo,
23 Djuricic, 16 Linetty, 14 Schick, 11 Alvarez,
47 Budimir.
ALLENATORE Giampaolo.
BALLOTTAGGI Praet-Linetty 60-40%,
Fernandes-Alvarez 60-40%.
SQUALIFICATI nessuno.
DIFFIDATI nessuno.
INDISPONIBILI Carbonero, Viviano e Sala (10 giorni).
ALTRI Cassano, Amuzie, Krapikas.
DRITTE S Muriel NO Praet

23. BARRECA

4. CASTAN

21. HART

TOROSIDIS
Pi che Toro,
un agnellino
sulla destra...

STROOTMAN
La Lazio
riparte veloce,
lui pu soffrire

PRAET
Per ora il suo
talento non si
visto in Serie A

BORRIELLO
Ultimamente
sembra
un po scarico...

TORINO
4-3-3
PANCHINA 1 Padelli, 90 Cucchietti,
93 Ajeti, 29 De Silvestri, 5 Bovo, 24 Moretti,
6 Acquah, 25 Lukic, 16 Gustafson, 11 M. Lopez,
17 Martinez, 31 Boy.
ALLENATORE Mihajlovic.
BALLOTTAGGI nessuno.
SQUALIFICATI nessuno.
DIFFIDATI nessuno.
INDISPONIBILI Molinaro (4 mesi), Obi (20 giorni), Vives (10).
ALTRI Avelar e Aramu.
DRITTE S Iago NO Baselli

16

Magic +3 Campionato R La guida

OGGI ore 20.45 a Napoli


Stadio San Paolo

1
1.83

17. HAMSIK

26. KOULIBALY

24. L. INSIGNE
33. ALBIOL

42. DIAWARA

11. MAGGIO

87. CANDREVA

23. GABBIADINI

2
4.00

DOMANI ore 20.45 a Torino


Juventus Stadium

1. BUFFON
4. BENATIA

19. BANEGA

7. CALLEJON

NAPOLI
4-3-3

PANCHINA 30 Carrizo, 46 Berni,


2 Andreolli, 24 Murillo, 55 Nagatomo, 5 Melo,
6 Joao Mario, 8 Palacio, 10 Jovetic, 11 Biabiany,
23 Eder, 96 Gabriel Barbosa.
ALLENATORE Pioli.
BALLOTTAGGI DAmbrosio-Nagatomo 60-40%,
Brozovic-Joao Mario 55-45%.
SQUALIFICATI nessuno.
DIFFIDATI Ansaldi, Joao Mario.
INDISPONIBILI Medel (35 giorni), Santon (da valutare).
ALTRI Radu, Yao, Miangue, Zonta, Gnoukouri, Pinamonti.
DRITTE S Perisic NO Kondogbia

DOMENICA ore 15 a Pescara


Stadio Adriatico

1
2.40

2. CRESCENZI

X
3.35

2
2.90

2. B. ALVES

GIOCATORE

MEDIA MAGIC MEDIA MAGIC OPTA GAZZA


VOTO MEDIA MESE CAMPO INDEX INDEX

102 ALISSON (ROM)


104 AUDERO (JUV)
105 BASSI (ATA)
164 BERNI (INT)
107 BIZZARRI (PES)
108 BRESSAN (CHI)
109 BUFFON (JUV)
110 CARRIZO (INT)
166 COJOCARU (CRO)
112 CONSIGLI (SAS)
169 COPPOLA (TOR)
113 CORDAZ (CRO)
114 DA COSTA (BOL)
115 DONNARUMMA (MIL)
116 DRAGOWSKI (FIO)
117 FESTA (CRO)
118 FIORILLO (PES)
119 FULIGNATI (PAL)
120 GABRIEL (MIL)
122 HANDANOVIC (INT)
165 HART (TOR)
124 KARNEZIS (UDI)
125 LAMANNA (GEN)
126 LEZZERINI (FIO)
130 MARCHETTI (LAZ)
132 MAZZINI (ATA)
133 MIRANTE (BOL)
134 NETO (JUV)
135 PADELLI (TOR)
136 PEGOLO (SAS)
137 PELAGOTTI (EMP)
138 PERIN (GEN)
139 PERISAN (UDI)
168 PLIZZARI (MIL)
140 POMINI (SAS)
141 POSAVEC (PAL)
142 PUGGIONI (SAM)
145 RAFAEL (CAG)
146 RAFAEL (NAP)
147 REINA (NAP)
148 SARR (BOL)
149 SCUFFET (UDI)
150 SECULIN (CHI)
151 SEPE (NAP)
152 SKORUPSKI (EMP)
153 SORRENTINO (CHI)
154 SPORTIELLO (ATA)
155 STORARI (CAG)
167 STRAKOSHA (LAZ)
161 SZCZESNY (ROM)
156 TATARUSANU (FIO)
157 TOZZO (SAM)
158 VARGIC (LAZ)
160 ZIMA (GEN)

0
0
0
0
6,14
0
6,05
0
0
6,25
0
6,15
6,36
6,54
0
7,00
0
0
0
6,21
6,17
6,21
6,50
7,00
6,33
0
5,83
6,25
5,75
0
6,00
6,30
0
0
0
5,82
6,25
6,25
0
6,00
0
0
0
0
6,59
6,29
5,50
5,83
6,40
6,39
6,04
0
0
0

0
0
0
0
6,12
0
6,67
0
0
6,25
0
6,50
6,17
6,00
0
0
0
0
0
6,00
6,12
6,25
0
0
6,75
0
6,00
6,00
0
0
0
6,25
0
0
0
5,75
6,25
0
0
5,75
0
0
0
0
6,88
6,62
6,00
5,75
6,25
6,25
6,25
0
0
0

0
0
0
0
6,14
0
5,80
0
0
6,25
0
6,14
6,70
7,14
0
0
0
0
0
6,57
5,75
6,07
6,00
7,00
6,40
0
8,50
6,17
5,50
0
6,00
6,90
0
0
0
5,71
6,17
6,50
0
5,79
0
0
0
0
6,60
6,21
5,50
5,43
6,75
6,29
5,92
0
0
0

408
513
755
860
867
1322
604
1249
227
1348
-186
1578
407
266
998
391
1319
744
1380
363
1302
1405
1276
-

53
33
55
48
63
73
54
55
50
55
49
49
55
51
49
48
65
54
46
57
56
56
62
-

a
a
a
a
R
a
S
a
a
R
a
S
R
R
a
a
a
a
a
R
S
R
a
a
S
a
R
R
a
a
a
R
a
a
a
R
S
a
a
S
a
a
a
a
R
R
R
R
S
S
R
a
a
a

DIFENSORI
GIOCATORE

MEDIA MAGIC MEDIA MAGIC OPTA GAZZA


VOTO MEDIA MESE CAMPO INDEX INDEX

201 ABATE (MIL)


202 ACERBI (SAS)
203 ADJAPONG (SAS)
204 ADNAN (UDI)
205 AJETI (TOR)
206 ALBIOL (NAP)
406 ALEESAMI (PAL)

5,73
6,14
5,00
5,29
0
6,00
5,93

5,86
6,29
4,75
5,29
0
5,75
5,96

6,12
5,75
0
5,75
0
0
5,88

5,75
6,33
5,00
4,75
0
5,83
6,50

1183
611
-479
454
520

65
53
33
47
57

R
R
R
R
a
a
R

2
4.50

4. MAGNANELLI
10. MATRI

3. ISLA
27. RICCI

7. MACCARONE

8. DIOUSSE

11. CROCE

PANCHINA 1 Rafael, 35 Salamon,


27 Briukhov, 8 Di Gennaro, 15 V. Oliveira,
16 Munari, 32 Giannetti, 9 Melchiorri.
ALLENATORE Rastelli.
BALLOTTAGGI Barella-Di Gennaro 60-40%,
Borriello-Melchiorri 60-40%.
SQUALIFICATI nessuno.
DIFFIDATI nessuno.
INDISPONIBILI Capuano (5 giorni), Bittante (7), Tachtsidis (30),
Murru (35), Joao Pedro e Ionita (40). ALTRI Colombo, Arras.
DRITTE S Farias NO Borriello

6,07
6,14
5,38
0
5,33
5,21
6,21
5,75
6,29
5,50
6,25
6,15
5,50
5,58
6,07
5,71
5,50
6,12
6,25
7,75
6,25
5,95
5,46
5,14
5,50
7,00
6,70
6,55
5,50
5,95
0
5,61
0
5,56
5,68
5,75
5,50
5,67
6,25
6,56
5,50
6,00
5,33
4,00
6,21
4,25
6,44
0
5,83
6,12
5,00
5,92
5,79
5,46
4,50
6,00
5,67
5,50
6,71
5,57
5,40
6,00
6,04
4,95
5,83
5,10
5,00
5,40
6,75
5,62
5,65

5,38
5,88
5,75
0
0
4,83
4,50
0
6,25
0
6,33
6,50
0
4,83
5,50
5,38
5,00
0
6,25
8,50
6,50
6,00
5,88
4,88
0
5,50
6,00
7,67
5,50
5,12
0
5,38
0
6,00
5,25
5,50
0
5,50
6,00
0
5,50
0
0
0
0
0
6,83
0
5,25
6,00
5,00
5,75
5,17
5,75
4,50
0
5,25
5,50
5,83
6,00
5,00
5,67
6,50
5,25
6,33
3,50
0
0
6,50
5,75
5,88

6,21
5,93
5,40
0
0
5,00
6,50
5,75
7,20
5,67
6,00
6,00
5,75
5,40
6,25
5,93
0
6,25
6,08
8,12
6,50
6,17
5,58
4,67
7,00
7,70
7,00
6,75
5,67
6,00
0
5,62
0
5,38
5,80
5,93
0
5,92
5,50
6,25
0
0
5,25
0
6,17
4,17
7,00
0
6,17
6,17
0
5,71
6,00
5,57
4,50
0
5,60
0
7,12
5,00
4,50
6,08
6,43
5,50
6,17
5,50
4,75
4,75
6,33
5,58
5,17

1280
622
539
604
253
1370
1091
1130
573
929
147
107
538
1535
683
1119
578
615
631
1188
1693
1585
653
304
1424
320
536
1104
627
11
340
662
1106
1040
211
1240
537
499
270
140
511
819
513
340
983
1100
9
1151
466
1007
896
690

45
63
52
46
49
67
54
50
50
41
49
54
58
52
55
42
58
40
61
56
63
52
48
58
48
52
65
45
37
59
52
42
51
53
41
43
47
57
46
44
57
59
46
67
52
50
54
60

S
R
R
a
S
R
R
a
R
a
R
S
a
R
S
R
a
a
R
S
R
S
S
R
a
S
S
S
R
R
a
R
a
R
R
R
a
R
S
a
S
a
S
a
S
a
R
a
S
S
a
S
R
S
R
a
R
S
R
R
R
S
R
R
R
R
a
a
S
a
R

2. LAURINI
6. BELLUSCI

10
PUNTI

30. STORARI

6,18
6,00
5,44
0
5,33
5,50
5,93
5,75
6,14
5,62
6,20
6,00
5,75
5,62
6,14
5,82
0
6,38
6,31
6,69
5,75
6,05
5,54
5,45
5,88
6,19
6,10
6,40
5,50
5,85
0
5,67
0
5,62
6,14
5,64
5,50
5,75
5,92
6,25
5,50
0
5,33
4,00
6,29
4,62
6,43
0
5,92
6,12
5,50
5,92
5,75
5,57
4,50
0
5,78
5,75
6,29
5,57
5,25
5,83
5,92
5,40
5,92
5,60
5,25
5,75
6,25
5,71
5,62

33. KRUNIC

14
PUNTI

CAGLIARI SASSUOLO
4-3-1-2 4-3-3

207 ALEX SANDRO (JUV)


209 ALVES (CAG)
211 ANDELKOVIC (PAL)
212 ANDREOLLI (INT)
213 ANGELLA (UDI)
215 ANSALDI (INT)
216 ANTEI (SAS)
217 ANTONELLI (MIL)
220 ASTORI (FIO)
223 BARBA (EMP)
224 BARRECA (TOR)
226 BASTA (LAZ)
415 BASTOS (LAZ)
227 BELLUSCI (EMP)
228 BENATIA (JUV)
229 BIRAGHI (PES)
420 BIRASCHI (GEN)
233 BOVO (TOR)
236 BURDISSO (GEN)
239 CALDARA (ATA)
241 CANNAVARO (SAS)
243 CASTAN (TOR)
245 CECCHERINI (CRO)
247 CEPPITELLI (CAG)
248 CESAR (CHI)
250 CHIELLINI (JUV)
251 CHIRICHES (NAP)
255 CONTI (ATA)
256 COSIC (EMP)
257 COSTA (EMP)
258 COSTA (CHI)
259 CRESCENZI (PES)
429 CUOMO (CRO)
260 D'AMBROSIO (INT)
261 DAINELLI (CHI)
262 DANILO (UDI)
414 DE MAIO (FIO)
263 DE SCIGLIO (MIL)
264 DE SILVESTRI (TOR)
265 DE VRIJ (LAZ)
266 DELL'ORCO (SAS)
268 DIKS (FIO)
269 DIMARCO (EMP)
271 DODO (SAM)
273 DRAM (ATA)
419 DUSSENNE (CRO)
274 EDENILSON (GEN)
275 ELY (MIL)
276 EMERSON (ROM)
278 EVRA (JUV)
279 FARAONI (UDI)
404 FAZIO (ROM)
280 FELIPE (UDI)
282 FERRARI (CRO)
281 FERRARI (BOL)
283 FIAMOZZI (GEN)
286 FORNASIER (PES)
409 FREY (CHI)
287 GAMBERINI (CHI)
289 GAZZOLA (SAS)
290 GENTILETTI (GEN)
292 GHOULAM (NAP)
294 GOBBI (CHI)
295 GOLDANIGA (PAL)
405 GOMEZ (MIL)
296 GONZALEZ (PAL)
298 GYOMBER (PES)
299 HEURTAUX (UDI)
300 HOEDT (LAZ)
301 HYSAJ (NAP)
408 ISLA (CAG)

89. MARILUNGO

10. SAPONARA

23. CEPPITELLI

19
PUNTI

PORTIERI

15. ACERBI

X
3.40

PREZZI 2-35 euro


TV Sky Calcio 3

7. MISSIROLI

6. PELLEGRINI

7
PUNTI

0
0
0
0
6,11
0
6,04
0
0
6,21
0
6,15
6,32
6,68
5,00
7,00
0
0
0
6,07
6,08
6,11
6,00
6,00
6,33
0
6,83
6,17
5,75
0
6,00
6,38
0
0
0
5,79
6,17
7,00
0
6,00
0
0
0
0
6,54
6,25
5,50
5,71
6,40
6,61
5,96
0
0
5,00

47. CONSIGLI

28. CANNAVARO

17. FARIAS

19. PISACANE

1
1.83

23. GAZZOLA

20. PADOIN

PANCHINA 1 Fiorillo, 3 Biraghi, 26 Vitturini,


44 Fornasier, 5 Bruno, 6 Cristante,
16 Aquilani, 30 Muric, 9 Manaj, 18 Pettinari.
ALLENATORE Oddo.
BALLOTTAGGI Pepe-Pettinari 60-40%.
SQUALIFICATI nessuno.
DIFFIDATI nessuno.
INDISPONIBILI Mitrita, Bahebeck e Coda (20 giorni),
Campagnaro (15).
ALTRI Aldegani, Maloku, Diallo, Del Sole, Acatullo
DRITTE S Caprari NO Brugman

PANCHINA 30 Bassi, 47 Mazzini,


95 Bastoni, 6 Zukanovic, 77 Raimondi,
93 Dram, 8 Migliaccio, 88 Grassi,
7 DAlessandro, 98 Capone, 51 Pinilla, 9 Pesic.
ALLENATORE Gasperini.
BALLOTTAGGI Toloi-Zukanovic 65-35%,
Spinazzola-Dram 70-30%.
SQUALIFICATI Gagliardini (1).
DIFFIDATI nessuno.
INDISPONIBILI Suagher (60 giorni), Berisha (20), Cabezas
e Konko (7), Paloschi e Stendardo (3). ALTRI Carmona, Latte.
DRITTE S Kessie NO Petagna

13. PELUSO

4. DESSENA

7. VERRE

PESCARA
4-3-2-1

ATALANTA
3-4-1-2

11. DEFREL

17. CAPRARI

18. BARELLA

57. SPORTIELLO

DOMENICA ore 15 a Reggio Emilia


Mapei Stadium

25. SAU

22. BORRIELLO

28
PUNTI

13. CALDARA

5. MASIELLO

PREZZI 20-100 euro


TV Sky Calcio 4

10. BENALI

16. BRUGMAN

11. ZAMPANO

3. TOLOI

19. KESSIE

37. SPINAZZOLA

PANCHINA 25 Neto, 32 Audero,


12 Alex Sandro, 26 Lichtsteiner, 11 Hernanes,
14 Mattiello, 18 Lemina, 22 Asamoah, 27 Sturaro,
21 Dybala, 34 Kean.
ALLENATORE Allegri.
SQUALIFICATI nessuno.
DIFFIDATI nessuno .
INDISPONIBILI Bonucci e D. Alves (60 giorni), Barzagli (50),
Pjaca (35), Mandragora (15).
ALTRI De Ceglie.
DRITTE S Mandzukic NO Benatia

21. PEPE

13. ZUPARIC

8. MEMUSHAJ

11. FREULER

INTER JUVENTUS
4-2-3-1 3-5-2

PANCHINA 22 Sepe, 1 Rafael, 2 Hysaj,


19 Maksimovic, 21 Chiriches, 3 Strinic,
30 Rog, 8 Jorginho, 5 Allan, 77 El Kaddouri,
94 R. Insigne, 4 Giaccherini.
ALLENATORE Sarri.
BALLOTTAGGI Zielinski-Allan 60-40%.
SQUALIFICATI Mertens (1).
DIFFIDATI nessuno.
INDISPONIBILI Milik (55 giorni).
ALTRI Tonelli, Lasicki, Granata, Negro.
DRITTE S Zielinski NO Hysaj

37. GYOMBER

33
PUNTI

1. HANDANOVIC

15. ANSALDI

31. BIZZARRI

24. CONTI

10. A. GOMEZ

21
PUNTI

25. MIRANDA

29. PETAGNA

27. KURTIC

7. KONDOGBIA

44. PERISIC

9. HIGUAIN

17. MANDZUKIC

13. RANOCCHIA

25
PUNTI

2
9.50

PREZZI 15-70 euro


TV Sky Sport 1 HD, Calcio 1 HD
e Supercalcio HD; Premium Sport HD

33. EVRA

6. KHEDIRA

7. CUADRADO

33. D'AMBROSIO

77. BROZOVIC

X
4.50

5. PJANIC

8. MARCHISIO
24. RUGANI

9. ICARDI

20. ZIELINSKI

1
1.36

3. CHIELLINI

ARBITRO Rizzoli
ASSISTENTI Di Fiore-Dobosz
IV Passeri ADD. Tagliavento-Celi
PREZZI 5-70 euro
TV Sky Sport 1 HD, Calcio
1 HD e Supercalcio HD;
Premium
Sport HD

31. GHOULAM
25. REINA

X
3.80

15. A. COSTA

28. SKORUPSKI

EMPOLI
4-3-1-2

21. PASQUAL

PANCHINA 1 Pomini, 79 Pegolo, 5 Antei,


20 Lirola, 26 Terranova, 39 DellOrco,
12 Sensi, 22 Mazzitelli, 98 Adjapong, 17 Pierini,
9 Iemmello, 90 Ragusa.
ALLENATORE Di Francesco.
BALLOTTAGGI Pellegrini-Mazzitelli 55-45%,
Matri-Ragusa 55-45%, Gazzola-Lirola 60-40%.
SQUALIFICATI nessuno. DIFFIDATI Peluso.
INDISPONIBILI Berardi (15 giorni), Letschert, Duncan
e Politano (30), Biondini (4 mesi).
ALTRI Sarzi, Zecca.
DRITTE S Defrel NO Peluso

303 IZZO (GEN)


305 JESUS (ROM)
306 KOULIBALY (NAP)
307 KRAFTH (BOL)
308 KRAJNC (SAM)
309 LAURINI (EMP)
311 LICHTSTEINER (JUV)
401 LIROLA (SAS)
399 LUKAKU (LAZ)
313 MAGGIO (NAP)
314 MAIETTA (BOL)
315 MAKSIMOVIC (NAP)
317 MANOLAS (ROM)
319 MARTELLA (CRO)
320 MASIELLO (ATA)
321 MASINA (BOL)
322 MATTIELLO (JUV)
325 MBAYE (BOL)
413 MILIC (FIO)
327 MIRANDA (INT)
329 MORETTI (TOR)
330 MORGANELLA (PAL)
331 MORLEO (BOL)
332 MUNOZ (GEN)
333 MURILLO (INT)
335 NAGATOMO (INT)
337 OIKONOMOU (BOL)
422 OLIVERA (FIO)
425 ORBAN (GEN)
338 PALETTA (MIL)
339 PASQUAL (EMP)
340 PATRIC (LAZ)
341 PAVLOVIC (SAM)
342 PELUSO (SAS)
343 PEREIRA (SAM)
344 PERES (ROM)
345 PEZZELLA (PAL)
346 PISACANE (CAG)
349 RADU (LAZ)
350 RAIMONDI (ATA)
351 RANOCCHIA (INT)
352 REGINI (SAM)
355 RISPOLI (PAL)
357 ROMAGNOLI (MIL)
358 ROSI (CRO)
359 ROSSETTINI (TOR)
360 RUDIGER (ROM)
361 RUGANI (JUV)
362 RUI (ROM)
364 SALAMON (CAG)
418 SALCEDO (FIO)
365 SAMIR (UDI)
366 SAMPIRISI (CRO)
369 SECK (ROM)
371 SILVESTRE (SAM)
372 SKRINIAR (SAM)
373 SPOLLI (CHI)
375 STRINIC (NAP)
378 TERRANOVA (SAS)
379 TOLOI (ATA)
380 TOMOVIC (FIO)
382 TOROSIDIS (BOL)
384 VANGIONI (MIL)
407 VERMAELEN (ROM)
386 VITIELLO (PAL)
387 VITTURINI (PES)
388 WAGUE (UDI)
400 WALLACE (LAZ)
389 WIDMER (UDI)
391 ZAMBELLI (EMP)
392 ZAMPANO (PES)

6,21
5,56
6,07
5,43
0
5,80
5,81
5,69
5,90
5,83
5,94
5,83
6,29
5,55
6,23
5,58
0
5,33
5,65
6,07
5,90
5,50
6,00
6,07
5,82
5,70
5,43
5,50
5,67
6,14
5,82
5,93
5,33
5,69
5,20
5,77
5,50
5,75
6,09
5,62
5,38
5,71
5,88
5,96
6,10
5,80
5,88
6,12
0
5,50
5,88
5,50
5,50
0
6,18
5,67
5,75
5,67
5,25
6,22
5,65
5,21
0
5,50
5,83
5,17
5,67
5,89
5,78
5,42
6,00

6,00
5,31
6,18
5,29
0
5,60
6,06
5,75
5,80
5,83
5,89
6,83
6,42
5,55
6,85
5,46
0
4,83
5,64
5,96
5,80
5,50
6,00
6,00
5,73
5,70
5,43
5,67
5,36
6,18
5,86
5,79
5,00
5,62
4,90
5,82
5,00
5,75
6,18
5,38
5,25
5,86
6,12
5,88
6,30
5,75
5,75
6,75
0
5,38
5,67
5,38
6,17
0
6,11
5,54
5,50
5,83
5,25
5,94
5,59
5,14
0
5,50
5,67
5,17
5,50
6,11
6,06
5,33
6,29

6,33
6,00
6,62
5,00
0
0
5,25
5,25
6,00
0
5,75
0
5,75
4,50
7,12
5,25
0
4,50
5,62
5,38
5,50
5,50
0
6,00
6,00
6,00
0
0
5,25
6,00
5,75
5,75
0
5,12
5,50
5,62
0
5,67
6,62
0
5,50
5,88
6,25
5,83
5,75
5,75
5,75
6,00
0
5,00
5,17
0
7,50
0
6,12
6,12
5,00
4,50
5,25
6,00
5,62
5,00
0
0
0
5,00
5,75
7,12
6,00
5,50
6,00

5,70
5,75
6,50
4,88
0
5,25
6,00
5,90
5,75
5,75
5,67
5,00
5,93
5,70
6,64
5,00
0
5,00
5,40
5,79
5,80
5,50
0
5,50
5,58
5,50
5,12
5,00
4,67
6,92
5,88
5,88
4,50
5,83
5,00
5,42
0
6,00
6,50
5,25
4,00
5,75
6,50
6,20
6,10
5,75
5,50
7,75
0
5,25
6,17
5,75
6,17
0
6,25
5,60
5,75
5,25
5,00
6,00
6,00
5,00
0
5,00
6,00
5,50
5,83
6,30
5,75
5,50
6,30

925
1004
1071
34
532
71
802
738
1029
135
1366
476
814
928
1095
1188
250
846
906
140
590
740
1004
130
298
343
968
779
1248
320
358
1050
424
1246
512
1251
763
1043
224
491
154
931
1002
578
1078
551
904
509
153
62
-270
624
1432
719
-407
569

PANCHINA 23 Pelagotti, 3 Zambelli,


24 Cosic, 19 Barba, 4 Dimarco, 88 A. Tello,
77 Buchel, 17 Maiello, 5 Mauri, 18 Gilardino,
20 Pucciarelli, 99 Mchedlidze.
ALLENATORE Martusciello.
BALLOTTAGGI Laurini-Zambelli 60-40%
SQUALIFICATI nessuno.
DIFFIDATI A. Tello.
INDISPONIBILI Veseli (7 giorni).
ALTRI Pugliesi, Tchanturia, Matheus.
DRITTE S Croce NO Diousse

58
49
59
43
35
44
45
56
50
37
50
49
55
55
56
54
48
55
52
42
49
64
57
37
47
36
45
64
53
32
37
48
55
68
44
55
44
46
54
53
37
49
46
50
55
46
43
51
45
32
40
54
54
54
37
54

R
S
S
R
a
a
S
R
R
S
R
a
S
R
S
R
a
R
S
R
R
R
a
R
R
R
a
S
R
R
R
S
a
R
S
S
S
R
S
S
R
S
R
R
S
S
S
S
a
R
a
a
S
a
S
S
R
R
R
S
R
R
a
R
a
R
R
S
R
R
R

395 ZAPATA (MIL)


396 ZAPPACOSTA (TOR)
397 ZUKANOVIC (ATA)
398 ZUPARIC (PES)

0
6,25
6,10
5,88

0
6,35
6,10
5,75

0
6,33
6,50
5,50

0
6,25
6,17
6,00

1034
1240
148

54
48
48

a
R
S
R

CENTROCAMPISTI
GIOCATORE

MEDIA MAGIC MEDIA MAGIC OPTA GAZZA


VOTO MEDIA MESE CAMPO INDEX INDEX

501 ACQUAH (TOR)


502 ALLAN (NAP)
721 AQUILANI (PES)
506 ASAMOAH (JUV)
507 BADELJ (FIO)
508 BADU (UDI)
511 BARBERIS (CRO)
512 BARELLA (CAG)
513 BARRETO (SAM)
514 BASELLI (TOR)
720 BASTIEN (CHI)
516 BENASSI (TOR)
518 BERTOLACCI (MIL)
521 BIGLIA (LAZ)
719 BOUY (PAL)
527 BROZOVIC (INT)
528 BRUGMAN (PES)
529 BRUNO (PES)
530 BUCHEL (EMP)
535 CAPEZZI (CRO)
538 CASTRO (CHI)
539 CATALDI (LAZ)
540 CHOCHEV (PAL)
541 CIGARINI (SAM)
543 COFIE (GEN)
544 CRISETIG (CRO)
545 CRISTANTE (PES)
726 CRISTOFORO (FIO)
546 CROCE (EMP)
551 DE ROSSI (ROM)
553 DESSENA (CAG)
556 DI GENNARO (CAG)
559 DIAWARA (NAP)
560 DIOUSSE (EMP)
561 DONSAH (BOL)
714 DZEMAILI (BOL)
700 ERAMO (SAM)
568 FAZZI (CRO)
569 FERNANDES (SAM)
571 FOFANA (UDI)
572 FREULER (ATA)
575 GAZZI (PAL)
580 GRASSI (ATA)
704 GUSTAFSON (TOR)
581 HALLFREDSSON (UDI)
582 HAMSIK (NAP)
583 HERNANES (JUV)
585 HILJEMARK (PAL)
591 IZCO (CHI)
592 JAJALO (PAL)
594 JANKTO (UDI)
596 JORGINHO (NAP)
597 KESSI (ATA)
598 KHEDIRA (JUV)
599 KONDOGBIA (INT)
603 KUCKA (MIL)
728 KUMS (UDI)
604 KURTIC (ATA)
606 LAXALT (GEN)
608 LEMINA (JUV)
698 LINETTY (SAM)
610 LOCATELLI (MIL)

5,67
6,08
5,79
5,70
5,83
5,73
6,17
5,83
6,04
5,92
0
6,17
0
6,00
5,50
6,00
5,88
0
5,67
5,94
6,27
6,00
5,83
6,00
7,00
5,67
5,68
6,00
6,12
5,96
5,83
6,10
6,25
5,82
5,75
5,96
0
0
6,20
6,33
6,33
5,95
5,88
0
6,00
6,11
5,72
5,77
5,50
5,36
5,92
5,78
6,67
6,14
5,50
5,79
5,79
6,21
6,23
6,06
6,15
6,09

5,50
6,00
6,29
5,60
6,04
5,86
6,17
5,83
6,12
6,85
0
7,21
0
6,57
5,00
6,29
5,67
0
5,58
5,78
6,77
6,31
6,06
5,67
6,25
5,44
5,68
6,00
6,08
5,92
7,33
6,90
6,25
5,68
5,75
6,00
0
0
7,05
7,33
6,44
5,82
5,88
0
6,07
6,89
5,89
5,73
5,50
5,50
6,42
5,67
7,71
7,14
5,43
5,75
5,88
7,11
6,39
6,00
6,12
6,50

0
5,83
5,25
6,00
6,38
5,83
6,38
6,00
6,38
6,50
0
7,75
0
6,75
5,00
7,12
5,33
0
6,00
6,17
6,00
6,00
6,25
0
6,50
5,75
6,00
6,00
6,12
5,88
8,25
5,83
6,12
5,75
0
6,50
0
0
6,75
6,75
6,75
5,75
0
0
6,00
6,88
6,25
5,83
5,33
5,50
5,67
5,50
8,00
7,50
6,00
5,38
6,25
8,88
6,00
0
6,25
5,88

4,83
5,92
5,80
6,25
6,08
5,50
6,00
5,60
6,92
6,71
0
6,92
0
6,83
0
5,50
5,70
0
5,83
6,00
6,92
6,20
5,80
0
0
5,50
5,50
0
6,20
5,79
4,25
5,90
5,83
5,80
5,75
5,60
0
0
7,00
6,12
6,67
5,64
5,50
0
6,38
7,64
6,10
5,83
5,62
5,75
5,67
5,67
6,57
8,40
5,75
6,08
5,83
7,00
6,08
6,10
6,58
7,80

411
868
368
1160
1153
545
653
764
1012
1147
1358
1180
112
1499
962
-23
221
557
1101
535
516
640
252
300
626
1051
926
1186
838
1054
771
1124
1281
979
723
646
375
1398
1339
518
530
732
508
1180
1355
1132
1068
809
861
1373
920
787
1087

39
54
47
44
58
49
45
61
50
56
59
51
59
56
45
44
59
43
53
38
45
57
47
62
64
56
52
60
54
58
43
55
51
65
44
53
47
55
50
57
51
49
54
60
55
50
58
47
68

S
S
R
S
R
R
S
R
S
R
a
R
a
S
a
R
R
a
R
S
R
S
R
S
a
S
R
S
R
S
S
R
S
R
a
R
a
a
S
S
S
R
a
a
R
a
S
R
R
R
R
S
S
S
R
R
R
S
R
S
S
R

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

DOMENICA ore 12.30 a Milano


Stadio San Siro

1
1.30

2. DE SCIGLIO

99. DONNARUMMA

13. ROMAGNOLI

X
2
5.25 10.00

DOMENICA ore 15 a Roma


Stadio Olimpico
26. RADU

PREZZI 20-380 euro


TV Sky Calcio 1 HD e SuperCalcio HD;
Premium Sport HD

23. SOSA

3. DE VRIJ

73. LOCATELLI
9. LAPADULA

20. ABATE

13. WALLACE
6. ROHDEN

80. PASALIC

14. KEITA

16. PAROLO

10. F. ANDERSON

31. SAMPIRISI

11. FALCINELLI

8. PEROTTI

6
PUNTI

18. BARBERIS

MILAN
4-3-3

PANCHINA 5 Festa, 95 Cojocaru,


23 Dussenne, 21 Cuomo, 87 Martella, 42 Sulijc,
8 Crisetig, 20 Salzano, 77 Fazzi, 92 Borello,
12 Stoian, 99 Simy. ALLENATORE Nicola.
BALLOTTAGGI Capezzi-Crisetig 60-40%,
Sampirisi-Martella 65-35%.
SQUALIFICATI nessuno.
DIFFIDATI Palladino, Crisetig, Rosi.
INDISPONIBILI Tonev (30 giorni), Dos Santos (20), Nalini (5),
Mesbah (da valutare).
ALTRI Viscovo, Nicoletti, Gnahor, De Giorgio.
DRITTE S Barberis NO Sampirisi

DOMENICA ore 20.45 a Firenze


Stadio Franchi
15. M. OLIVERA

20. VALERO
18. SALCEDO
8. VECINO

40. TOMOVIC

1
1.28

13. ASTORI

10. BERNARDESCHI

20. SALLAI

10. HILJEMARK

14. GAZZI

FIORENTINA
4-2-3-1

6,00
6,88
6,00
0
6,00
5,50
5,50
5,50
7,12
0
7,00
5,25
5,50
6,00
6,25
6,38
5,00
6,12
0
6,00
5,67
6,12
8,00
6,00
5,75
5,75
5,50
5,88
6,12
0
6,00
0
6,00
6,00
5,67
5,50
5,75
5,50
6,25
6,25
6,38
6,00
5,33
5,50
7,33
5,83

6,00
7,14
5,75
0
6,50
6,17
5,83
0
5,92
0
6,25
0
5,30
6,00
5,83
6,36
5,83
5,57
6,00
6,21
6,50
5,80
8,62
5,50
6,20
5,83
7,00
6,50
5,92
0
5,50
6,00
6,90
9,50
6,10
6,00
6,40
5,33
6,42
5,75
6,30
6,00
5,75
6,10
5,50
6,20

541
1018
674
553
234
412
284
1071
312
1235
488
451
362
714
1036
183
645
1207
697
883
1365
434
387
858
336
603
954
513
412
1201
1038
584
684
236
1218
1168
1345
538
891
911
1124
618

46
50
50
37
47
48
57
51
57
40
55
49
46
60
51
60
53
52
53
52
53
48
55
58
41
52
66
49
35
56
43
52
54
62
51
56
56
59
52

R
S
R
a
R
R
R
a
R
a
S
S
R
S
R
S
R
R
a
S
R
S
S
S
R
R
R
R
R
a
S
a
R
R
S
S
R
R
S
S
R
S
R
R
S
S

TRAQUARTISTI
GIOCATORE

MEDIA MAGIC MEDIA MAGIC OPTA GAZZA


VOTO MEDIA MESE CAMPO INDEX INDEX

GIOCATORE
503 ALVAREZ (SAM)
504 ANDERSON (LAZ)
510 BANEGA (INT)
515 BENALI (PES)
517 BERNARDESCHI (FIO)
520 BIABIANY (INT)
523 BIRSA (CHI)
533 CANDREVA (INT)
729 CUADRADO (JUV)
547 D'ALESSANDRO (ATA)
549 DE GUZMAN (CHI)
550 DE PAUL (UDI)
555 DI FRANCESCO (BOL)
727 DIAMANTI (PAL)
563 EL KADDOURI (NAP)
574 GAKP (GEN)
576 GIACCHERINI (NAP)
579 GOMEZ (ATA)
586 HONDA (MIL)

MEDIA VOTO MAGIC MEDIA MEDIA MESE MAGIC CAMPO OPTA INDEX GazzaIndex G
5,72
5,67
5,50 5,33 494
38 S
6,42
7,04
7,25
7,43
1527 58 S
5,50 5,86 5,33 6,50 1343 59 R
6,04 6,29 6,00 6,83 664
56 R
6,38 7,61
8,75
6,75
1428 64 S
0
0
0
0
- a
6,15
7,12
6,17
8,33 695
57 R
6,23 6,92 7,88
6,83 1578 66 R
6,22
6,44
6,00 6,88 1144 45 S
6,31
6,31
6,75
6,33 655
41 S
6,08 6,00 5,83 6,00 501
48 R
5,50 5,50 5,00 5,75
422
49 R
5,70
6,00 0
5,33 -43
43 R
5,88 5,83 5,62 5,75
385
51 R
0
0
0
0
208
- a
6,00 6,50 0
7,00
350
52 R
5,62 5,62 5,75
0
225
- a
6,57
7,32
9,50 7,57
1838 59 S
5,50 5,50 0
6,00 - S

22. LAZOVIC
69. MEGGIORINI

2. VITIELLO

18
PUNTI

PANCHINA 68 Fulignati, 57 Guddo,


89 Morganella, 97 Pezzella, 24 Bouy,
28 Jajalo, 98 Lo Faso, 22 Balogh.
ALLENATORE Corini.
BALLOTTAGGI Chochev-Bouy 60-40%,
Gazzi-Jajalo 60-40%.
SQUALIFICATI Goldaniga, Gonzalez e Diamanti (1).
DIFFIDATI nessuno.
INDISPONIBILI Henrique, Cionek, Marson ed Embalo
(da valutare), Rajkovic (4 mesi), Giuliano (60 giorni),
Bentivegna (20), Trajkovski (15). ALTRI Punzi
DRITTE S Quaison NO Hiljemark

6,64
6,00
5,85
5,50
6,05
6,70
5,00
0
5,83
5,75
6,12
6,35
6,06
5,64
6,00
5,75
6,14
5,80
6,50
5,79
5,00
6,18
5,82
6,00
5,50
6,04
5,75
6,00
5,00
5,50
5,95
0
6,15
6,00
5,67
6,54
5,75
6,14
5,81
5,00
0
5,64
5,56
5,21
5,00

8,73
6,18
6,08
5,36
6,14
8,20
5,00
0
6,21
5,75
7,00
8,25
6,12
5,93
6,42
5,75
6,14
6,25
7,68
6,00
5,00
7,89
5,93
6,00
5,50
6,62
6,38
6,00
5,00
5,50
6,62
0
7,12
6,00
5,50
7,67
5,75
6,72
5,65
5,00
0
6,14
5,72
5,00
5,50

8,83
5,38
5,75
5,38
6,50
8,50
0
0
5,17
5,83
7,75
10,00
6,17
5,67
8,00
5,50
6,50
6,00
10,50
5,50
0
7,12
6,25
6,00
0
5,00
6,50
0
5,00
5,25
8,88
0
9,25
0
5,50
7,38
6,00
8,67
5,67
5,00
0
6,83
6,33
5,25
0

7,25
5,67
5,50
5,30
6,00
8,80
5,00
0
5,83
5,83
6,36
7,10
5,83
6,62
6,75
5,75
6,17
6,25
7,29
5,58
5,00
7,86
5,57
6,00
0
5,86
5,67
0
0
5,40
5,40
0
7,07
0
5,50
7,67
6,00
6,67
5,29
0
0
5,67
5,38
5,33
0

1482
1052
624
575
646
1748
-11
386
657
1314
1467
627
225
1435
814
1051
248
2308
904
1091
786
191
574
724
827
351
1649
1446
-30
212
954
471
948
661
-18
605
727
397
-

62
54
52
47
54
71
41
49
51
60
57
42
51
63
58
45
39
81
53
61
51
44
44
60
54
61
63
42
52
49
57
41
48
49
49
-

R
R
R
R
R
R
R
a
R
R
R
S
S
R
R
S
S
S
R
S
a
S
R
S
S
S
R
a
a
R
S
a
S
S
R
S
R
R
S
S
a
R
R
R
S

ATTACCANTI
GIOCATORE

MEDIA MAGIC MEDIA MAGIC OPTA GAZZA


VOTO MEDIA MESE CAMPO INDEX INDEX

802 ADRIANO (MIL)


803 BABACAR (FIO)
806 BALOGH (PAL)
807 BELOTTI (TOR)
920 BORRIELLO (CAG)
810 BOY (TOR)
811 BUDIMIR (SAM)
820 DEFREL (SAS)
821 DESTRO (BOL)
823 DJORDJEVIC (LAZ)
825 DYBALA (JUV)
826 DZEKO (ROM)
827 EDER (INT)
830 FALCINELLI (CRO)
832 FLOCCARI (BOL)
833 FLORO FLORES (CHI)
835 GABBIADINI (NAP)
838 GILARDINO (EMP)
843 HIGUAIN (JUV)
844 ICARDI (INT)
940 IEMMELLO (SAS)
915 IMMOBILE (LAZ)

5,25
5,80
5,50
6,88
6,12
6,23
5,71
6,38
5,78
5,86
6,56
6,71
6,05
5,96
5,12
5,61
5,17
5,57
6,21
6,32
5,40
6,54

5,25
6,83
5,50
8,96
7,00
6,27
5,71
7,77
7,11
5,86
7,94
9,36
6,36
6,96
5,12
5,61
5,39
5,50
7,71
8,82
5,90
8,39

0
0
0
10,25
5,67
6,17
5,50
7,75
6,33
5,50
0
7,62
7,00
7,75
4,50
5,50
5,25
5,62
6,50
9,38
5,00
7,12

5,00
5,17
0
8,33
5,67
6,08
5,75
7,92
6,50
6,00
8,50
7,93
6,60
6,79
5,50
5,62
5,90
5,60
8,58
7,57
7,00
8,71

393
1838
468
575
380
732
497
304
1380
629
1035
200
457
447
138
1042
1506
18
1108

48
70
58
46
38
57
52
39
59
51
51
46
44
45
41
47
67
43
55

R
S
a
S
R
S
S
R
R
S
a
S
R
S
R
R
S
R
S
R
R
S

5. IZZO

88. RINCON

44. VELOSO

1. POSAVEC

587 IAGO (TOR)


722 JOAO MARIO (INT)
601 KREJCI (BOL)
602 KRUNIC (EMP)
607 LAZOVIC (GEN)
609 LJAJIC (TOR)
633 MOUNIER (BOL)
706 MURIC (PES)
638 NINKOVIC (GEN)
716 PEPE (PES)
650 PERISIC (INT)
651 PEROTTI (ROM)
717 PRAET (SAM)
658 QUAISON (PAL)
666 SAPONARA (EMP)
715 SOSA (MIL)
673 SPINAZZOLA (ATA)
674 STOIAN (CRO)
677 SUSO (MIL)
713 TELLO (FIO)
937 ALBERTO (LAZ)
812 CALLEJON (NAP)
814 CAPRARI (PES)
816 CHIESA (FIO)
824 DJURICIC (SAM)
828 EL SHAARAWY (ROM)
831 FARIAS (CAG)
936 GABRIEL (INT)
836 GERSON (ROM)
837 GIANNETTI (CAG)
845 ILICIC (FIO)
848 INSIGNE (NAP)
847 INSIGNE (NAP)
849 ITURBE (ROM)
850 JOVETIC (INT)
852 KEITA (LAZ)
862 MATOS (UDI)
877 OCAMPOS (GEN)
879 PALLADINO (CRO)
883 PARIGINI (CHI)
889 PIERINI (SAS)
935 RAGUSA (SAS)
896 RICCI (SAS)
918 SALLAI (PAL)
911 ZARATE (FIO)

30. L. RIGONI

11. OCAMPOS

19
PUNTI

8. BURDISSO
1. PERIN

93. LAXALT

PALERMO CHIEVO
4-3-2-1 4-3-1-2

19. ALEESAMI

PANCHINA 1 Lezzerini, 97 Dragowski,


4 De Maio, 31 Milic, 17 Diks, 19 Cristoforo,
6 Sanchez, 5 Badelj, 25 Chiesa, 26 Perez,
7 Zarate, 30 Babacar.
ALLENATORE Sousa.
BALLOTTAGGI Salcedo-De Maio 60-40%,
Vecino-Badelj 60-40%.
SQUALIFICATI Rodriguez (1).
DIFFIDATI Tomovic.
INDISPONIBILI nessuno.
ALTRI Toledo, Hagi, Diakhat.
DRITTE S Ilicic NO Vecino

6,00
6,58
5,95
5,00
6,50
5,93
5,79
5,75
5,92
0
6,62
5,50
5,42
7,33
6,08
6,38
6,43
6,18
6,00
5,96
5,67
6,41
7,55
5,60
5,94
5,79
6,40
6,54
6,21
0
5,57
5,75
6,41
6,75
6,25
5,50
6,23
5,40
6,25
6,08
6,21
5,88
5,82
5,94
7,33
6,12

4. ANDELKOVIC

2
3.10

45. INGLESE
9. SIMEONE

13. IZCO

6
PUNTI
18. CHOCHEV

8. RADOVANOVIC

X
3.00

PREZZI 5-64 euro


TV Sky Calcio 2 HD; Premium Sport HD

19. CASTRO

5. GAMBERINI

23. BIRSA

3. RISPOLI
21. QUAISON

6,00
6,04
6,00
5,00
6,50
6,07
6,00
6,00
5,92
0
6,00
5,67
5,75
6,33
6,12
6,08
5,92
5,96
6,00
6,07
5,67
6,00
6,20
5,70
5,75
5,96
5,90
6,23
6,31
0
5,57
5,75
6,25
6,00
5,96
5,75
6,04
5,55
6,29
6,21
6,23
6,00
6,00
5,89
6,17
6,08

18. GOBBI
70. SORRENTINO

3. DAINELLI

30. NESTOROVSKI

1
2.50

21. FREY

9. KALINIC

PANCHINA 19 Alisson, 98 Crisanto,


15 Vermaelen, 3 Juan Jesus, 17 Seck,
21 Mario Rui, 30 Gerson, 7 Iturbe,
92 El Shaarawy, 10 Totti.
ALLENATORE Spalletti.
BALLOTTAGGI Peres-El Shaarawy 70-30%.
SQUALIFICATI nessuno.
DIFFIDATI Juan Jesus.
INDISPONIBILI Florenzi (75 giorni), Salah (30),
Paredes e Nura (15).
ALTRI Lobont, Soleri, Marchizza.
DRITTE S Perotti NO Strootman

LUNED ore 19 a Verona


Stadio Bentegodi

PREZZI 5-130 euro


TV Sky Sport 1 HD, Calcio 1 HD
e SuperCalcio HD; Premium Sport HD

20
PUNTI

697 LUKIC (TOR)


613 LULIC (LAZ)
614 MAGNANELLI (SAS)
615 MAIELLO (EMP)
617 MARCHISIO (JUV)
620 MAURI (EMP)
622 MAZZITELLI (SAS)
624 MELO (INT)
625 MEMUSHAJ (PES)
627 MIGLIACCIO (ATA)
628 MILINKOVIC (LAZ)
629 MISSIROLI (SAS)
634 MUNARI (CAG)
635 MURGIA (LAZ)
636 NAGY (BOL)
637 NAINGGOLAN (ROM)
639 NTCHAM (GEN)
643 PADOIN (CAG)
645 PALOMBO (SAM)
647 PAROLO (LAZ)
718 PASALIC (MIL)
648 PELLEGRINI (SAS)
653 PJANIC (JUV)
655 POLI (MIL)
657 PULGAR (BOL)
659 RADOVANOVIC (CHI)
661 RIGONI (CHI)
660 RIGONI (GEN)
662 RINCON (GEN)
725 ROG (NAP)
701 ROHDEN (CRO)
665 SALZANO (CRO)
705 SANCHEZ (FIO)
670 SENSI (SAS)
675 STROOTMAN (ROM)
676 STURARO (JUV)
680 TAIDER (BOL)
681 TELLO (EMP)
683 TORREIRA (SAM)
686 VALDIFIORI (TOR)
687 VALERO (FIO)
688 VECINO (FIO)
699 VELOSO (GEN)
690 VERRE (PES)
730 VIVIANI (BOL)
692 ZIELINSKI (NAP)

X
2
5.50 10.00

ROMA
3-4-2-1

2. RUDIGER

PANCHINA 1 Strakosha, 55 Vargic,


2 Hoedt, 15 Bastos, 8 Basta, 4 Patric,
6 Lukaku, 5 Cataldi, 96 Murgia, 25 Lombardi,
18 L. Alberto, 9 Djordjevic.
ALLENATORE S. Inzaghi.
BALLOTTAGGI De Vrij-Basta 60-40%.
SQUALIFICATI nessuno
DIFFIDATI F. Anderson
INDISPONIBILI nessuno
ALTRI Kishna, Leitner, Morrison, Minala, Tounkara, Prce, Vinicius.
DRITTE S Immobile NO Lulic

72. ILICIC

16. C. TELLO

33. EMERSON

CROTONE LAZIO
4-3-3 3-5-2

PANCHINA 1 Gabriel, 35 Plizzari,


17 C. Zapata, 15 G. Gomez, 31 Antonelli, 4 Ely,
16 Poli, 91 Bertolacci, 33 Kucka, 21 Vangioni,
10 Honda, 7 Luiz Adriano.
ALLENATORE Montella.
BALLOTTAGGI De Sciglio-Antonelli 60-40%,
Pasalic-Kucka 60-40%.
SQUALIFICATI nessuno
DIFFIDATI Kucka.
INDISPONIBILI Calabria e Bacca (da valutare), Montolivo
(5 mesi), Bonaventura e Fernandez (5 giorni).
ALTRI Zanellato. DRITTE S Lapadula NO Sosa

29
PUNTI

20. FAZIO
1. SZCZESNY

22 ROSI

12. TATARUSANU

6. STROOTMAN

28
PUNTI

1. CORDAZ

13. FERRARI

44. MANOLAS

16. DE ROSSI

17. CECCHERINI

7. PALLADINO

29
PUNTI

13. PERES

4. NAINGGOLAN

9. DZEKO

17. IMMOBILE

8. SUSO
28. CAPEZZI

2
2.37

21. MILINKOVIC
20. BIGLIA

29. TROTTA

X
3.45

PREZZI 35-200 euro


TV Sky Calcio 1 HD; Premium Sport HD

19. LULIC

22. MARCHETTI

11. NIANG
29. PALETTA

1
2.85

17

GENOA
3-4-1-2

24. MUNOZ

PANCHINA 90 Seculin, 98 Confente,


2 Spolli, 12 Cesar, 21 Frey, 28 Bastien,
1 De Guzman, 4 N. Rigoni, 36 F. Costa,
31 Pellissier, 27 Parigini, 83 Floro Flores.
ALLENATORE Maran.
BALLOTTAGGI Meggiorini-De Guzman 60-40%.
SQUALIFICATI Cacciatore (2).
DIFFIDATI Cesar, Radovanovic.
INDISPONIBILI Hetemaj (da valutare).
ALTRI Troiani, Depaoli, Miranda, Jallow, Sardo.
DRITTE S Castro NO Meggiorini

PANCHINA 23 Lamanna, 38 Zima,


3 Gentiletti, 21 Orban, 14 Biraschi,
29 Fiamozzi, 2 Edenilson, 4 Cofie, 10 Ntcham,
27 Pandev, 99 Ninkovic, 13 Gakp.
ALLENATORE Juric.
BALLOTTAGGI Lazovic-Edenilson 60-40%.
SQUALIFICATI nessuno.
DIFFIDATI Rincon.
INDISPONIBILI Pavoletti (20 giorni).
ALTRI Asencio, Brivio, Faccioli, Zanimacchia, Cissokho,
Ierardi, Anibal
DRITTE S Rincon NO L. Rigoni

LUNED ore 21 a Udine


Stadio Dacia Arena

1
2.00

30. FELIPE
3. SAMIR

1. KARNEZIS

X
3.25

2
4.00

PREZZI 5-40 euro


TV Sky Sport 1 HD, Calcio 1 HD
e SuperCalcio HD

14. JANKTO
77. THEREAU

5. DANILO

26. KUMS

11. KREJCI

9. D. ZAPATA

27. WIDMER

8. TAIDER

6. FOFANA

35. TOROSIDIS

10. DESTRO
10. DE PAUL
6. VIVIANI

15
PUNTI

31. DZEMAILI

UDINESE
4-3-3

16
PUNTI
20. MAIETTA

83. MIRANTE

BOLOGNA
4-3-3

25. MASINA

PANCHINA 22 Scuffet, 25 Perisan,


2 Wague, 4 Angella, 75 Heurtaux,
37 Faraoni, 53 Adnan, 8 Badu, 23 Hallfredsson,
11 Penaranda, 19 Matos, 18 Perica.
ALLENATORE Delneri.
BALLOTTAGGI Felipe-Adnan 70-30%, Samir-Wague
70-30% Jankto-Badu 70-30%, De Paul-Matos 60-40%.
SQUALIFICATI nessuno.
DIFFIDATI nessuno.
INDISPONIBILI Ewandro (7 giorni).
ALTRI Balic, Lodi, Kone, Armero, Evangelista.
DRITTE S Thereau NO Kums
846 INGLESE (CHI)
851 KALINIC (FIO)
941 KEAN (JUV)
854 LAPADULA (MIL)
855 LO FASO (PAL)
856 LOMBARDI (LAZ)
857 LOPEZ (TOR)
858 MACCARONE (EMP)
859 MANAJ (PES)
860 MANDZUKIC (JUV)
919 MARILUNGO (EMP)
861 MARTINEZ (TOR)
863 MATRI (SAS)
864 MCHEDLIDZE (EMP)
865 MEGGIORINI (CHI)
866 MELCHIORRI (CAG)
871 MURIEL (SAM)
874 NESTOROVSKI (PAL)
875 NIANG (MIL)

2. OIKONOMOU

14. DI FRANCESCO

5,71
6,15
0
6,62
6,00
6,17
5,75
5,77
5,50
5,92
5,57
5,72
5,60
5,33
5,88
6,07
6,54
6,00
6,05

6,21
7,43
0
8,75
6,00
7,17
5,62
6,27
6,19
6,67
5,57
5,89
5,90
5,33
6,00
7,36
7,82
7,46
6,95

7,00
7,75
0
12,00
6,00
0
5,00
7,88
5,00
8,00
5,75
5,75
5,12
0
5,75
6,67
8,88
8,62
5,75

6,00
5,75
0
0
5,50
6,00
5,62
8,67
5,30
7,25
6,00
5,00
5,50
5,25
5,67
7,50
8,42
8,21
7,25

294
1096
346
1118
164
250
318
1244
136
1072
401
416
300
398
535
1448
1179
642

PANCHINA 1 Da Costa, 97 Sarr, 3 Morleo,


4 Krafth, 15 Mbaye, 24 Ferrari, 5 Pulgar,
16 Nagy, 17 Donsah, 7 Mounier, 26 Floccari,
30 Okwonkwo.
ALLENATORE Donadoni.
BALLOTTAGGI Oikonomou-Ferrari 60-40%,
Viviani-Nagy 55-45%.
SQUALIFICATI Gastaldello (1).
DIFFIDATI nessuno.
INDISPONIBILI Verdi (60 giorni), Sadiq (30), Rizzo (20),
Helander (5). ALTRI Gomis, Acquafresca, Tabacchi.
DRITTE S Dzemaili NO Krejci
43
55
46
38
41
64
40
44
47
40
43
44
62
59
68
59

R
a
a
S
R
S
R
R
R
S
R
S
R
S
a
R
S
R
R

878 PALACIO (INT)


5,88
882 PANDEV (GEN)
5,25
885 PELLISSIER (CHI)
5,80
886 PENARANDA (UDI)
5,70
887 PERICA (UDI)
6,20
939 PESIC (ATA)
6,00
888 PETAGNA (ATA)
6,50
934 PETTINARI (PES)
5,50
891 PINILLA (ATA)
6,33
894 PUCCIARELLI (EMP) 5,46
895 QUAGLIARELLA (SAM) 5,89
901 SAU (CAG)
6,04
902 SCHICK (SAM)
5,75
930 SIMEONE (GEN)
6,00
913 SIMY (CRO)
5,50
904 THEREAU (UDI)
6,00
906 TOTTI (ROM)
6,75
908 TROTTA (CRO)
5,88
910 ZAPATA (UDI)
6,04

5,88
5,20
6,20
5,70
7,00
6,00
7,50
5,50
7,00
5,69
6,68
6,83
6,25
7,00
6,00
7,32
8,62
6,56
6,82

6,00
0
6,62
6,50
6,75
0
6,75
5,50
0
7,00
8,25
7,50
6,50
8,17
6,00
7,88
6,00
6,62
6,25

5,83
5,50
6,42
5,75
7,30
0
6,90
6,00
0
6,25
7,50
5,50
6,00
6,20
5,25
7,60
9,00
5,83
7,79

495
-6
494
552
411
346
1185
198
1133
1442
870
346
699
126
967
449
718
712

47
42
47
49
51
49
44
55
54
61
39
53
33
58
49
44
56

R
R
R
R
R
a
S
R
a
R
S
R
S
R
S
R
S
S
R

Che cosa sono i primi due numeri?La media voto, poi la Magic media. Quelladel mese invece fa riferimento agli stessi parametri, ma
calcolati soltanto sulle ultime 4 partite e con almeno 2 presenze con voto. Magic Campo: quanto ha raccolto il giocatore in casa o in
trasferta. Opta e Gazza Index. Il primo sviluppato da Opta: la sintesi di una serie di dati e viene modificato ogni settimana in base
a decine di parametri. Il Gazza Index parte dal dato Opta ma va da 1 a 99 e viene tarato in funzione fantacalcistica tenendo conto anche
della rivale e dellavversario di giornata. Come leggere il dato? I colori (verde e rosso) indicano la differenza rispetto alla scorsa settimana

18

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

NAPOLI
VS

INTER
Stadio San Paolo

2 dicembre ore 20.45

1,76

3,70 4,50

Coppa Italia R 4 turno

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Derby dei grifoni al Genoa


Ma il Perugia lo fa sudare
1I rossobl partono forte, poi si distraggono e gli umbri agguantano il 2-2
Ai supplementari allungo di Pandev e Ninkovic: agli ottavi ecco la Lazio
GENOA

PERUGIA

DOPO I SUPPLEMENTARI
2-2 AL 90
MARCATORI Simeone (G) al 3,
Pandev (G) al 37 p.t.; Bianchi (P) al 7,
Drol (P) al 18 s.t.; Pandev (G) al 10
p.t.s.; Ninkovic (G) all11, Di Nolfo (P)
al 15 s.t.s.
GENOA (3-4-2-1) Lamanna 6,5;
Biraschi 5 (dal 25 s.t. Lazovic 7),
Burdisso 5,5, Orban 5; Edenilson 6,
Cofie 5,5, Veloso 5,5, Laxalt 7,5;
Pandev 7,5 (dal 12 p.t.s. Ntcham 6),
Ocampos 6 (dal 1 s.t. Ninkovic 7);
Simeone 7.
PANCHINA Perin, Gentiletti, Izzo,
Gakp, Munoz, Brivio, Fiamozzi,
Rigoni, Rincon.
ALLENATORE Juric 6.
CAMBI DI SISTEMA dal 20 s.t. 4-23-1, dal 12 p.t.s. 5-4-1.
ESPULSI nessuno.
AMMONITI Ninkovic per g.s.
PERUGIA (4-3-3) Elezaj 7; Del Prete 6,
Mancini 5,5, Monaco 5,5, Alhassan 5,5;
Bonaiuto 6,5 (dal 14 p.t.s. Di Carmine
6), Ricci 6,5, Dezi 6,5 (dal 15 s.t.
Acampora 6); Drol 6,5, Bianchi 7,
Guberti 6,5 (dal 15 s.t. Di Nolfo 6,5)
PANCHINA Rosati, Santopadre,
Imparato, Zavan, Volta, Belmonte,
Nicastro, Di Chiara, Brighi
ALLENATORE Bucchi 7
CAMBI DI SISTEMA dal 14 p.t.s. 4-2-4
ESPULSI Guberti per proteste dalla
panchina al 12 s.t.s.
AMMONITI Del Prete per g.s.
ARBITRO Maresca di Napoli 5,5
GUARDALINEE Paganessi 6 Dei
Giudici 6
NOTE spett. paganti 4.764, incasso di
55.244 euro. Tiri in porta 11 (con una
traversa)-11 (con un palo). Tiri fuori
6-7. In fuorigioco 4-2. Angoli 7-16.
Recuperi: p.t. 1, s.t. 5, p.t.s. 1, s.t.s. 0

Goran Pandev, 33 anni, realizza il gol del momentaneo 2-0 al Ferraris contro il Perugia LAPRESSE

Alex Frosio
INVIATO A GENOVA

arebbe semplice spiegare


con il dopo sbornia per il
successo sulla Juventus
la fatica extra del Genoa, cen
toventi minuti contro il Perugia
dopo essere andato in vantag
gio subito e aver chiuso avanti
di due gol il primo tempo. Un
successo sulla Juventus avreb
be distolto attenzioni a chiun
que, ma Ivan Juric non sembra
il tipo da ammettere distrazio
ni, e infatti concede poco al tur
nover onorando la Coppa Ita
lia gi nelle premesse e po

chissimo alla sufficienza nel


latteggiamento. Dopo poco
pi di due minuti, il suo Grifo
ne gi in vantaggio con un al
tro colpo di Simeone, caldissi
mo in questo periodo, dopo
nemmeno quaranta la partita
sembra chiusa quando Pandev
sbatte in rete il raddoppio. E al
lora com che si giocato an
cora per quasi unora e mezza?
E successo che la distrazione
arrivata forse inevitabile,
avanti di due gol e contro que
sto Perugia non era ammissibi
le. La squadra di Cristian Buc
chi onora quanto quella di Ju
ric il derby dei Grifoni, in un
turno che ha promosso altre

squadre di B. Gli umbri sfiora


no soltanto limpresa, perch
alla fine a fare la differenza
stata la prodigiosa condizione
atletica del Genoa: Juric, dopo
averla comandata tatticamente
nel primo tempo e aver un po
subito nel secondo, la vince di
forza regalandosi la Lazio agli
ottavi e con la spinta di Goran
Pandev, il re della Coppa Italia
(ne ha cinque in bacheca).
LE MOSSE I primi quaranta mi
nuti sono il classico confronto
tra lottima squadra di Serie A e
la volenterosa ospite (giovanis
sima: 8 titolari nati negli Anni
Novanta, tra cui Dezi di catego

ria superiore). Quando il Ge


noa spinge, il Genoa segna. Su
bito, su un brutto allineamento
della difesa del Perugia, e poi
soprattutto sfondando a sini
stra. Il mostruoso Laxalt com
bina con Ocampos e il Perugia
non ha idea di come arginarlo e
da l arriva il secondo gol. Per
la squadra di Bucchi non rinun
cia alla propria identit di gio
co, difende altissimo (il portie
re Elezaj insegue Ocampos a
trenta metri dalla porta) e
questa comunque una vitto
ria. Gli effetti si vedono quando
il tecnico degli umbri inverte le
sue ali e il pessimo Drol (alla
prima gara da titolare in Cop
pa) di copertura, liberato da
compiti tattici spostandosi dal
lato opposto dove non c La
xalt, si scatena. Con il contribu
to di qualche mezza dormita
della difesa genoana, prima
Bianchi e poi Drol ricostrui
scono la partita: da 20 a 22.
DIROMPENTE Cos Juric a do
ver cambiare assetto: due terzi
ni di spinta, due ali, un trequar
tista, un centravanti, modulo
4231 insomma. La forza
durto torna a essere dirompen
te, a conferma che il Genoa ha
tante soluzioni e una condizio
ne atletica superiore (o Laxalt
bionico e non lo sappiamo). Il
Perugia, costretto a difendere
nella propria area, denuncia il
proprio status inferiore. Il sup
plementare un fastidio in pi
Burdisso sbatte sulla traversa
a ridosso del novantesimo che
Juric addirittura benedice per i
minuti messi nelle gambe, poi
Pandev (su azione forse viziata
da un fallo su Bianchi) e Ninko
vic la chiudono. Eppure c un
ulteriore guizzo del Perugia: Di
Nolfo (un 98!) al 120 sigilla la
serata pi che onorevole dei
biancorossi. I tre gol presi forse
sottolineano il difetto maggio
re del Genoa: sembrato in
certe occasioni quello di Ga
sperini, ciclonico e a volte pie
no di buchi. Il Gasp ha fatto
molti passi avanti a Bergamo,
se ci riesce anche il suo allievo
Juric...
RIPRODUZIONE RISERVATA

19

IL TECNICO ROSSOBLU

Juric felice:
La Coppa?
Proviamo
a vincerla
Francesco Gambaro
GENOVA

issione compiuta. Il
Genoa batte il Peru
gia ai supplementa
ri e si guadagna gli ottavi
contro la Lazio. Ivan Juric
vede solo cose positive: So
no molto felice. Da giocato
re uscivo sempre dalla Cop
pa. Spero che sia un segnale.
Ora vogliamo andare avanti
e provare a vincerla. Ci sono
3 scontri per arrivare alla fi
nale. La squadra ha fatto il
suo dovere. Sapevo che sa
rebbe stata dura perch co
nosco bene la B. Abbiamo
giocato un ottimo primo
tempo in cui potevamo
sfruttare meglio alcune pal
le gol con Simeone e Ocam
pos. Nel secondo tempo non
abbiamo avuto un buon ap
proccio. Siamo stati passivi
e remissivi. Alla fine, per,
abbiamo meritato. I ragazzi
sono stati bravi a non perde
re la testa dopo il 22 del Pe
rugia. Complimenti a Pan
dev: Si allena sempre bene,
sapevo che poteva darci una
mano. stato determinante.
Deve continuare cos.
APPLAUSI Cristian Bucchi
ha solo parole dolci per la
sua squadra: Sotto di 2 gol
non ci siamo demoralizzati.
Mi piaciuto lo spirito con
cui abbiamo affrontato un
avversario pi blasonato di
noi. Nel primo tempo abbia
mo sofferto Laxalt e Ocam
pos, nel secondo abbiamo
corretto qualcosina. Sono
contento della prestazione.
RIPRODUZIONE RISERVATA

AL DALLARA

Bologna, poker travolgente: il premio lInter


1Rossobl agli ottavi: Di Francesco, Mounier (doppietta) e Krafth stendono il Verona, pericoloso solo in avvio con Ganz
BOLOGNA

VERONA

Nicola Binda
INVIATO A BOLOGNA

PRIMO TEMPO 2-0


MARCATORI Di Francesco al 31,
Mounier al 40 p.t.; Mounier al 41,
Krafth al 46 s.t.
BOLOGNA (4-3-3) Gomis 6; Krafth 6,
Gastaldello 6,5, Oikonomou 6, Mbaye 6;
Donsah 6 (dal 22 s.t. Dzemaili 6), Nagy
6, Pulgar 6,5 (dal 42 s.t. Taider s.v.);
Mounier 7, Destro 6,5, Di Francesco 7
(dal 33 s.t. Okwonkwo s.v.).
PANCHINA Da Costa, Sarr, Maietta,
Masina, Morleo, Torosidis, Viviani,
Floccari, Krejci.
ALLENATORE Donadoni 6,5.
CAMBI DI SISTEMA nessuno.
ESPULSI nessuno.
AMMONITI Okwonkwo per gioco
scorretto.
VERONA (4-1-4-1) Coppola 5,5;
Zaccagni 5,5 (dal 33 s.t. Caracciolo
s.v.), Bianchetti 6, Boldor 6, Souprayen
6; Maresca 5,5; Troianiello 6, Valoti 5,5
(dal 22 s.t. Luppi 6), Bessa 6 (dal 16
s.t. Gomez 5,5), Fares 5,5; Ganz 5,5.
PANCHINA Nicolas, Ferrari, Badan,
Casale, Riccardi, Romulo, Zuculini,
Cappelluzzo, Stefanec.
ALLENATORE Pecchia 5,5.
CAMBI DI SISTEMA 4-3-3 dal 16 s.t.,
4-4-2 dal 22 s.t.
ESPULSI nessuno.
AMMONITI Zaccagni e Boldor per
gioco scorretto.
ARBITRO Pairetto di Nichelino 6,5
GUARDALINEE Tolfo 6,5-Chiocchi 6,5
NOTE paganti 7.956, incasso di 43.681
euro. Tiri in porta 6-2 (con un palo).
Tiri fuori 2-2. In fuorigioco 6-0. Angoli
3-5. Recuperi: p.t. 0, s.t. 3.

a preoccupazione del Bo
logna di dare un senso a
questa stagione anonima
stata cancellata da una bril
lante qualificazione in Coppa
Italia. Se in campionato la clas
sifica piange, pur restando il
margine sulla zona retroces
sione senza allarmi rossi, lap
puntamento agli ottavi con
lInter sar da affrontare con
labito della festa. Le cose per
Donadoni non potranno co
munque che migliorare, so
prattutto se Destro ritrover i
gol, visto che la condizione
sembra averla gi ripresa dopo
lo stop per infortunio. Intanto
sembra ritrovato Mounier: 90
in campo per la prima volta in
questa stagione, solo due spez
zoni in campionato, ma due
gol salutari al Verona.
PRATICA CHIUSA Non stata
una passeggiata, di sicuro il
Bologna ha qualcosa di pi in
attacco. Se sul piano del pal
leggio le squadre si sono equi
valse (addirittura ha fatto ve
dere qualche manovra pi in
teressante lHellas), la concre
tezza rossobl ha fatto la
differenza. La squadra di Pec
chia partita meglio e ha colpi
to un palo con Ganz dopo 6,
quella di Donadoni pian piano

IL TABELLONE
4 turno

16 Palermo
24 Spezia

Ottavi
11/01/2017
18/01/2017

d.c.r.
4

1 Napoli

8 Fiorentina

33 Novara

9 Chievo

42 Pisa

A ANDATA - R RITORNO

4 Juventus

0 13 Atalanta

Bologna 14
Verona 22

d.t.s.
Genoa 11
4
Perugia 37
Genoa 11 3

Sassuolo 7

0 12 Torino

13 Atalanta

4 turno

Lazio 6

d.t.s.
4 5 Milan

20 Pescara

Ottavi
11/01/2017
18/01/2017
Inter 3 4
Bologna 14 0

5 24 Spezia

9 Chievo

12 Torino

Quarti
Semifinali
FINALE
Semifinali
Quarti
25/01/2017 A 01/03/2017 02/06/2017 A 01/03/2017 25/01/2017
01/02/2017 R 05/04/2017
R 05/04/2017 01/02/2017

d.t.s.
Empoli 10
1

Cesena 35 2

Giocano in casa i turni in gara unica le squadre


con il numero di ingresso in tabellone pi basso

Roma 2

Cesena 35

3 Sampdoria 15

Sampdoria 15 0

Cagliari 18
GDS

ha preso campo e ha chiuso in


fretta la pratica. Prima un toc
co a lato di Mounier (27), subi
to dopo un tiro di Pulgar messo
in angolo da Coppola; proprio
da quel tiro dalla bandierina
nato il primo gol: palla che
uscita dallarea e botta secca di
Di Francesco deviata da Bian
chetti. Concretezza estrema
che si notata 9 dopo, quando
Pulgar ha pescato Destro sul fi
lo del fuorigioco: controllo e

assist per Mounier che ha spa


rato in gol. La qualificazione
arrivata l, il risultato stato
arrotondato quando lHellas
aveva alzato bandiera bianca
(colpo di testa di Mounier e
conclusione dal limite di Kraf
th) e la sconfitta con lAtalanta
dimenticata.
LE MOSSE DI PECCHIA Per il
Verona il passaggio del turno
non era cos fondamentale, vi

i gol di Anthony Mounier da


quando al Bologna: 4 la scorsa
stagione (tutti in campionato),
ieri le prime due reti di
questanno in Coppa Italia

sto che il campionato impone


obiettivi ben pi importanti.
Certo, la squadra di Pecchia ha
preso la terza imbarcata sta
gionale dopo lo 04 col Novara
e il 51 di Cittadella, ma questa
ha un peso diverso; il successo
di domenica col Bari ha confer
mato che la squadra non ma
lata, di sicuro non la schiac
ciasassi che sembrava diventa
re. La serata di Bologna stata
soprattutto una rimpatriata
per i tanti ex: 9 in tutto, pi
Pecchia in panchina. Tanti baci
e abbracci prima della gara,
poi solo voglia di dimostrare di
meritare spazio in campiona
to. Come Ganz, che ex non
ma titolare nemmeno, visto
che davanti gioca solo Pazzini
(ieri a riposo con diversi altri
titolari) e la cosa alla Juventus
(titolare del cartellino) non
sembra fare piacere: si parla di
cessione al gennaio (al Nova
ra?). Comunque Pecchia se l
giocata, ha anche cambiato la
squadra nellultima mezzora:
dentro Gomez a sinistra per il
433 con Fares a destra e
Troianiello sulla linea dei di
fensori a destra (Zaccagni a si
nistra), per poi optare per il 4
42 con Gomez accanto a
Ganz, Luppi a destra (bella una
sua rovesciata alta) e Fares an
cora a sinistra, ma invano. Me
glio pensare al Perugia dome
nica.
RIPRODUZIONE RISERVATA

20

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Calcio R Il Coni taglia i contributi

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Il pallone sgonfiato
-4,5 milioni nel 2017
Tavecchio: Deluso
1Figc lunica che perde: Eppure abbiamo risultati,
bilanci ok, eventi . Malag: Poteva andarle peggio
Alessandro Catapano
ROMA

a sforbiciata anche pi
ampia di quello che si te
meva, ma la polemica,
saggiamente, resta misurata.
Non mi aspettavo questa ridu
zione dice, a caldo, il presi
dente Carlo Tavecchio , ma
confido nelle capacit di Mala
g di integrarci qualcosa in fu
turo. Intanto, ancora una vol
ta, il calcio paga dazio: quattro
milioni e mezzo in meno ri
spetto al contributo dello scor
so anno, la dote del Coni passa
da 37,5 a 33 milioni. Una de
curtazione era prevista, ma
non di questa entit. Pi che fa
re il confronto con il passato,
comunque impietoso (nel 2011
la Figc percepiva 80 milioni,
tre anni fa erano ancora pi di
sessanta), e pur comprenden
do lo spirito con cui Malag ha
voluto premiare le federazioni
tornate dai Giochi di Rio con
delle medaglie (due esempi
per tutte: il tiro a volo sale da 3
a circa 4 milioni, il nuoto del
nemico Barelli da 5,7 a 6,9), la
Figc registra di essere lunica

Il presidente del Coni Malag con Tavecchio e Giancarlo Abete ANSA

delle 44 federazioni a perdere


soldi. Tutte le altre, nella peg
giore delle ipotesi, restano in
variate. Oggi la Giunta del Co
ni lo ufficializzer. I criteri so
no meritocratici assicura Ma
lag , alla Figc poteva andare
peggio, e le cifre le ha stabilite
la Commissione. Ma il discor
so dei risultati sportivi, che pu
re non lunico parametro di
valutazione, regge fino ad un
certo punto. Nel 2016, la Figc
ha portato a casa un quarto di
finale europeo con la Naziona
le maggiore, ha ottenuto lac

LE 10 PI RICCHE
FEDERAZIONE

2016

2017

1. FIGC

37,5

33

2. FIN

5,7

6,9

3. FIDAL

6,1

6,4

4. FISI

4,9

5,5

5. FCI

4,5

5,2

6. FIPAV

3,8

4,9

7. FIS

4,3

4,9

8. FIJLKAM

4,3

4,7

9. FIT

3,4

4,3

10. FIP

3,6

4,1

cesso alla fase finale con lUn


der 21 e la femminile, un se
condo posto con lUnder 19 e
una qualificazione al Mondiale
Under 20. Risultati accompa
gnati dallattivit (dispendio
sa) sui centri federali. Le altre?
Anche qui, due esempi per tut
te: latletica leggera, che a Rio
rimasta a secco, passa da 6,1 a
6,4 milioni; il basket, che a Rio
non ci nemmeno andato no
nostante il preolimpico orga
nizzato su misura, porta a casa
cinquecentomila euro in pi,
da 3,6 a 4,1.
RIVENDICAZIONI Tavecchio
mantiene una calma olimpica.
Conscio che le elezioni sono
imminenti non soltanto per lui.
Il presidente federale ha preso
la parola durante la riunione al
Coni con le altre federazioni,
per ribadire quanto di virtuoso
ha fatto la Figc negli ultimi 12
mesi. Ritenevamo di aver fat
to unattivit promozionale,
unattivit di investimento sul
mondo giovanile, di cambia
mento delle strutture, di re
styling del bilancio ha detto
rivolto ai colleghi e unattivi
t internazionale notevole, con
la Fifa e la Uefa: adesso ci asse
gneranno con tutta probabilit
anche gli Europei Under 21
(come spieghiamo nel pezzo
accanto, ndr) e abbiamo otte
nuto quattro partite dellEuro
peo 2020. In un Paese al quale
forse qualcosa manca, questi
saranno eventi importanti.
POLEMICA Lunico momento
di vera tensione, quando Gian
ni Petrucci, ex numero uno del
Coni oggi presidente della fe
derbasket, cita la questione
mutualit, che dopo il provve
dimento del Governo far per
dere al basket 900mila euro
lanno. Quelli sono soldi del
calcio, non dello Stato, la ri
sposta secca di Tavecchio.
RIPRODUZIONE RISERVATA

21

IL SORTEGGIO

C la Germania
per lEuropeo U21
Il ct: Bene cos
1Oltre ai tedeschi
ci sono Repubblica
Ceca e Danimarca.
E Tav annuncia:
A noi il torneo 2019
Vincenzo DAngelo

oteva andare meglio?


Forse. Ma in fondo
lurna di Cracovia ha
evitato allUnder 21 di Gigi
Di Biagio il girone di ferro
con due superpotenze. Sa
ranno Germania, Danimar
ca e Repubblica Ceca le no
stre avversarie nel gruppo C
del prossimo Europeo, in
programma in Polonia dal
16 al 30 giugno 2017. Il
gruppo dellItalia equili
brato. La Germania della
stellina del City Leroy San
ha chiuso col miglior attac
co: 35 gol. La Danimarca in
vece vanta la miglior difesa
al pari di Italia e Inghilter
ra , con tre gol subiti. Men
tre la Repubblica Ceca pu
contare sul capocannoniere
della prima fase, il sampdo
riano Patrik Schick, 10 gol
in 9 gare di qualificazione.
PENSARE IN GRANDE Di
Biagio ha grande fiducia nel
suo gruppo: Va bene cos,
sar uno degli Europei pi
belli e livellati di sempre. La

Germania una nazionale di


prima fascia, Danimarca e Re
pubblica Ceca sono due squa
dre scorbutiche. Siamo consa
pevoli della nostra forza, i ra
gazzi pensino in grande. E in
grande pensa pure Carlo Ta
vecchio, che ieri ha annuncia
to: Con molta probabilit ot
terremo lEuropeo Under 21
del 2019. Il 9 dicembre la de
cisione, unica avversaria temi
bile la Bulgaria.
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL PROGRAMMA
GRUPPO A (a Kielce e Lublino il 16, 19
e 22 giugno): Polonia, Slovacchia,
Svezia e Inghilterra.
GRUPPO B (a Gdynia e Bydgoszcz il 17,
20 e 23 giugno): Portogallo, Serbia,
Spagna e Macedonia.
GRUPPO C (a Cracovia e Tychy il 18, 21
e 24 giugno): Germania, Repubblica
Ceca, Danimarca e Italia.
Le gare 18/6 a Cracovia: Danimarca-Italia; 21/6 a Tychy: Italia-Repubblica Ceca; 24/6 a Cracovia: GermaniaItalia. In semifinale (27 giugno) le
vincitrici dei gironi e la migliore seconda. Finale a Cracovia il 30 giugno.

Gigi Di Biagio, 45 anni GETTY

22

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Volkswagen

Mondo R Francia

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Oui, Callegari!
Un altro po dItalia
conquista Parigi

que anni il ragazzo diventato


uno dei talentini da covare,
blindato con un triennale nel
2015. Nel frattempo, Callegari
si laureato campione di Fran
cia con lUnder 19 del Psg, con
cui la scorsa stagione arriva
to anche in finale di Youth Lea
gue, la Champions dei giovani,
persa contro il Chelsea. Il tutto
dopo aver conquistato lEuro
peo Under 17 con la Francia,
con il figlio di Zidane, Luca, tra
i pali.

23

GRECIA

1Il bimbo doro del Psg: classe 98, pap piacentino e

FUTURO Con le nazionali Bleu


Callegari si sta facendo spazio,
ma il passaporto italiano lo
rende appetibile pure in Az
zurro: Il nostro cuore spiega
pap Giuseppe, proprietario di
1
2 due ristoranti a IssyLesMou
lineaux, alle porte della Capi
tale diviso a met. Ma per
decidere c tempo. Ne ha di
meno il Psg, visto che il con
tratto scade nel 2018. Il ragaz
zo, che trascorre spesso le va
canze a Groppallo, si affidato
da questestate ad Alessandro
Canovi, procuratore anche di
Thiago Motta, che spiega:
Prima di decidere se rinnova
re il contratto e a quali condi
3 zioni, vorremmo capire il pro
getto tecnico del Psg. Premes
sa necessaria per evitare un
nuovo caso Coman, a suo tem
po sfilato a zero euro dalla Ju
ve al club parigino facendo in
furiare il presidente Al Khelai
fi. Forse per questo il tecnico
Unai Emery questestate si
portato Callegari in tourne
negli Stati Uniti.
E il centrocam
LESORDIO
pista si messo
in luce da titola
1 Il momento dellesordio di Lorenzo Callegari, 18 anni, con la maglia del Psg
re nelle amiche
2 Il ragazzo di origini italiane nella piazza di Bettola con la mamma e il pap sotto il
voli vinte contro
monumento di Garibaldi WWW.LIBERTA.IT 3 Un primo piano del centrocampista WWW.LIBERTA.IT
Inter e Real Ma
drid, nel ruolo di
nome nella Ville Lumire. E r e n z o
n e l l a i minuti giocati,
Verratti e Motta.
Alessandro Grandesso
che mercoled, frenato da un squadra di quar compreso recupero, Mercoled, per,
PARIGI
lieve infortunio, ha permesso tiere di Clamart,
i sette minuti in
al giovane centrocampista di periferia sud di da Callegari nel suo
campo sono stati
@agrandesso
esordire con la maglia del club Parigi: Faceva esordio di mercoled ben pi intensi
l nome va annotato con che ha sempre tifato, dove sta ancora lasilo contro lAngers
nonostante i po
cura. In fondo, non da crescendo con gli insegnamen racconta Giu
chi palloni gio
tutti esordire nel Psg a soli ti dellaltro suo idolo Thiago seppe, nato a Parigi nel 1959, cati: Il mio cuore ha poi am
18 anni. E se poi il ragazzo in Motta. Sette minuti in tutto lanno dopo che i genitori emi messo il 18enne che ammira
questione ha passaporto italia contro lAngers (20), ma che grarono da Groppallo in pro anche Pirlo, Xavi e Iniesta ,
no, lattenzione si accentua. pap Giuseppe, di sangue pia vincia di Piacenza , ma lui vi batteva pi forte. Sono felice e
Perch le prospettive di Loren centino, e mamma Patrizia, veva in simbiosi con il pallone fiero. Ho ripensato a quando
zo Callegari potrebbero un foggiana, hanno seguito con e in casa faceva danni. Se gli venivo allo stadio e mi emozio
giorno riannodarsi alle radici emozione in tv, come il fratello toglievamo la palla, lui se ne navo vedendo entrare i ragazzi
della terra dorigine e magari gemello Antonio e le cinque faceva una arrotolando i calzi del centro di formazione. Sta
fargli fare il tragitto inverso ri sorelle.
ni per giocare con suo fratel volta toccato a me. Spero di
spetto a quello compiuto da
lo. A dodici anni, Callegari fi giocare ancora, ma sono al
Marco Verratti, suo idolo e DANNI Il pensiero sar andato n nei taccuini degli osservato linizio e ho davvero molto da
compagno di squadra, che nel a quel giorno in cui mamma ri del Psg che se lo portarono imparare.
2012 moll lItalia per farsi un Patrizia decise di iscrivere Lo in accademia. E nel giro di cin
RIPRODUZIONE RISERVATA

mamma foggiana, per ora Bleu ma il cuore diviso

BRASILE

Lappello a Ronaldinho:
Gioca gratis per la Chape
1Linvito sui social
allex Bara e Milan
Il fratello Roberto
non chiude la porta:

Dar una mano


Davide Longo
Mauricio Cannone

alla valanga di affetto e


solidariet che sta travol
gendo il mondo della
Chapecoense, emersa ieri una
proposta clamorosa: un invito a
Ronaldinho e Riquelme a gio
care il prossimo anno gratis con
la maglia della squadra brasi
liana distrutta dalla tragedia di
Medellin. Linvito nato sui so
cial nelle ore successive al disa
stro aereo che nella notte tra lu
ned e marted ha causato la
morte di 71 persone tra le quali
19 calciatori della Chape, diret
ta nella citt colombiana per di
sputare landata della finale di

Le bare con i corpi dei giocatori della Chapecoense LAPRESSE

Coppa Sudamericana. Tra i


messaggi di solidariet su In
stagram cera anche quello di
Ronaldinho, il 36enne campio
ne brasiliano ex Barcellona e
Milan che lo scorso anno ha
giocato con la Fluminense. Un
messaggio di dolore sentito,
commosso. Nelle stesse ore il
quotidiano brasiliano O Globo,
aveva lanciato una campagna
di solidariet chiedendo ai club
della Serie A brasiliana di man
dare in prestito un proprio gio

catore gratis alla Chape per un


anno. I tifosi che, si sa, amano
sognare, hanno fatto uno pi
uno e sui social hanno lanciato
lhashtag #ronaldinhonacha
pe, prontamente ripreso da tut
ti i media brasiliani.
LAPERTURA Che lipotesi possa
effettivamente concretizzarsi,
per, non probabile. Ieri, Ro
berto Assis, fratello e manager
di Dinho ha socchiuso la porta
non escludendo del tutto lipo

tesi: presto per parlarne,


perch la tragedia avvenuta
da poco. Per quanto nelle no
stre possibilit noi vogliamo
dare una mano, non so se gio
cando o in altro modo. Se c un
contatto possiamo parlarne.
emozionante il fatto che si sia
fatto il nostro nome, posso solo
dire che siamo qui e vogliamo
aiutare. La campagna sui so
cial aveva inserito tra i destina
tari dellappello anche lex Bo
ca Riquelme, anchegli fermo
dal 2015 e il portiere ex River
Marcelo Barovero che, per,
non hanno confermato lipote
si.
IL RIENTRO DELLE SALME In
tanto ieri mattina stato com
pletato il riconoscimento dei 71
corpi. Oggi previsto il rientro
delle salme e domani a Chape
co prevista una veglia funebre
per la quale sono attese oltre
100 mila persone. Lomaggio
pi sentito, cio lassegnazione
dufficio della Coppa Sudame
ricana alla Chapecoense do
vrebbe essere ufficializzato
nella riunione della Conmebol,
la federazione sudamericana,
prevista per il 21 dicembre.
Dalle consultazioni informali
tra i dirigenti sudamericani e la
Fifa non sarebbero infatti
emerse opposizioni.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Andrea Stramaccioni, 40 anni, era al Pana dal novembre 2015 AP

Crisi e violenza
Stramaccioni
d laddio al Pana
1Club e calcio
greco in difficolt:
il tecnico romano
si dimette
dopo un anno

durata poco pi di un
anno lesperienza di
Andrea Stramaccioni
sulla panchina del Panathi
naikos. Arrivato in Grecia il
9 novembre 2015, il tecnico
romano ha rassegnato le di
missioni, annunciate ieri
dalla societ attraverso un
comunicato sul sito ufficiale
del club. Nonostante gli
sforzi del coach e del presi
dente e la creazione di una
squadra con buone prospet
tive si legge nel testo una
serie di fattori esterni nega
tivi ha portato a circostanze
al di fuori del loro controllo.
Dopo una lunga conversa
zione tra il presidente Gian
nis Alafouzos e Andrea Stra
maccioni per la protezione
del club da pericolosi svilup
pi non direttamente collega
ti al calcio, Stramaccioni si
dimesso da allenatore della
prima squadra. Il presidente
gli ha chiesto di continuare a
sostenere e ad aiutarlo nei

suoi piani per il Panathi


naikos. Un invito che il tecnico
romano non sembra per in
tenzionato a cogliere.
CRISI E VIOLENZA Stramaccio
ni lo scorso anno aveva rilevato
la squadra in crisi di risultati
portandola al terzo posto fina
le. In questa stagione, per, no
nostante un effimero primo po
sto dopo 4 gare di campionato,
i problemi fuori dal campo si
sono aggravati. Alla base del di
vorzio ci sarebbero quindi non
tanto i risultati (il Pana terzo
a 7 punti dallOlympiacos)
quanto i problemi economici
del club (in ritardo di 5 mesi sul
pagamento degli stipendi) e la
situazione disastrata nella qua
le versa il calcio in Grecia, tra
federazione commissariata,
problemi di corruzione e ripe
tuti episodi di violenza che ne
gli ultimi due anni hanno por
tato a una doppia sospensione
del campionato. Gli stessi gio
catori del Pana tre settimane fa
dopo la sconfitta nel derby con
lOlympiacos, avevano subito
una pesante contestazione. Un
episodio che aveva scosso mol
to i giocatori, alcuni dei quali
hanno manifestato lintenzione
di utilizzare il mercato di gen
naio per cambiare aria.
d.l.
RIPRODUZIONE RISERVATA

TACCUINO
Risultati dellandata dei
sedicesimi di Coppa del Re.
Valladolid-R. Sociedad 1-3;
Gimnastic-Alaves 0-3;
Huesca-Las Palmas 2-2;
Santander-Ath. Bilbao nella
notte. Le gare di ritorno sono
in programma il 20-21
dicembre.

20 Angers-Lorient; BordeauxLilla; Guingamp-Nantes; MetzLione; Monaco-Bastia. Domenica


Rennes-St Etienne (15); MarsigliaNancy (17); Nizza-Tolosa (20.45)
CLASSIFICA Nizza 36; Psg 35;
Monaco 33; Lione 25; Bordeaux e
Rennes 24; Guingamp 23; Tolosa
e St Etienne 22; Angers, Marsiglia
e Metz 18; Nancy e Montpellier
16; Digione 15; Bastia, Lilla e Caen
14; Nantes 13; Lorient 11

STATI UNITI

GERMANIA

Giovinco in finale Mls

Il Bayern gioca a Mainz

Battendo il Montreal 5-2 ai


supplementari dopo il 3-2 al
90 che bilanciava il 2-3
dellandata, il Toronto di
Sebastian Giovinco ha
conquistato la finale di Mls
che giocher in gara unica l11
dicembre a Toronto contro
Seattle. Un match per il quale,
per, Giovinco in dubbio a
causa di un problema
muscolare che lo ha costretto
a uscire nei supplementari.

Impegno a Mainz per il Bayern


di Ancelotti allinseguimento del
Lipsia capolista che domani
ospita lo Schalke. 13 GIORNATA
Oggi Mainz-Bayern (20.30, Fox
Sports) Domani Ore 15.30
Werder-Ingolstadt; DortmundMn.; Hoffenheim-Colonia;
Leverkusen-Friburgo; WolfsburgHertha. Ore 18.30 Lipsia-Schalke.
Domenica Darmstadt-Amburgo
(15.30); Augsburg-Eintracht
(17.30). CLASSIFICA Lipsia 30;
Bayern 27; Hertha ed Eintracht
24; Colonia e Hoffenheim 22;
Dortmund 21; Schalke e Mainz 17;
Leverkusen 16; Friburgo 15;
Augbsurg e Borussia Mn. 13;
Wolfsburg 10; Darmstadt e
Werder 8; Ingolstadt 6;
Amburgo 4.

SPAGNA

Colpo Real Sociedad

FRANCIA

Oggi Caen-Digione
LIGUE 1, 16 GIORNATA
Oggi Caen-Digione (ore 20.30,
Premium Sport 2) Domani
Ore 17 Montpellier-Psg. Ore

24

Serie B R Il personaggio

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Marchegiani:
Ora non dite
che sono
figlio di pap

LANTICIPO DELLA 17a

Trapani con il Carpi


in attesa del tecnico
Incontro con Calori

IO E PAP Una curva e un tifoso


in disparte: sin dai tempi delle
giovanili a Trigoria, capitava di
vedere Luca Marchegiani sedu
to da solo, a volte quasi nasco
sto, per non dare nellocchio e
lasciare tranquillo Gabriele,
che non inizi a giocare facen
do il portiere. Ma avevo sem
pre i guanti nella borsa rac
conta . E siccome mi piaceva,
un giorno durante un camp
estivo li tirai fuori e dissi di es
sere un portiere. La pressione
del cognome pesante? Mai av
vertita, anche perch pap si
comporta nel modo giusto.
Glielo dico spesso: Mantieni
un profilo basso, ancora non
ho fatto niente. Ma lui lo sa
gi. Logico chiedersi se Ga
briele, in porta, sia la fotocopia
di Luca, che dopo linizio a Jesi,
ha giocato con Brescia, Torino,
Lazio e Chievo, e ora fa il com

mentatore a Sky: No, mi han


no sempre detto che gli somi
glio, ma siamo diversi. Io sono
pi massiccio, lui pi magro e
coordinato. Io penso di cavar
mela meglio tra i pali, lui era
meglio nelle uscite e nella let
tura delle situazioni, esatta
mente i due aspetti in cui devo
migliorare.
IO E LA ROMA Di saperci fare
tra i pali, Marchegiani jr lo ha
dimostrato tante volte a Trigo
ria, ma una di pi ad Amster
dam, nel febbraio del 2015: ri
torno degli ottavi di Youth Lea
gue contro lAjax, due rigori
parati, uno in partita e uno nel
la serie decisiva. E proprio di
uno di questi rigori, Gabriele
ha postato la foto sui social ap
pena firmato il biennale con la
Spal che ha chiuso la sua av
ventura con la Roma: Non ho
rimpianti. Certo, avrei sperato
che ci credessero di pi. Hanno
fatto altre scelte, dipese forse
anche dal fatto che lo scorso
anno la panchina a Pistoia mi
ha penalizzato. Avrei potuto
scegliere meglio anchio. Pa
zienza, mi porter dentro la
prima panchina allOlimpico
contro lEmpoli: la sognavo,
tengo ancora la maglia a casa.
IO E LA SPAL A Ferrara c la
maglia della Spal. La Spal dei
giovani (Mi piace molto Boni

IL PAP COMMENTATORE
Luca Marchegiani, 50 anni IPP

(3-5-2)

CARPI

(3-5-2)

con la Spal: Io e lui diversi in tutto

artire terzo e ritrovarsi


primo: una storia che Ga
briele Marchegiani aveva
gi vissuto. Novembre 2012,
lui negli Allievi della Roma, la
Primavera senza portieri co
stretta a pescare dai pi piccoli.
Gabriele a Formello a parare
per la Roma, dove pap Luca
aveva fatto lo stesso per la La
zio: il derby finisce 22, Mar
chegiani se la cava. Succede
cos esattamente quattro anni
dopo, a Trapani: Spal senza
Meret e Branduani, Semplici
ha solo Marchegiani, una parti
ta giocata nellultimo anno e
mezzo, a Pistoia. andata me
glio di quanto mi aspettassi
dice . In Serie B i tifosi sfrutta
no anche il riscaldamento per
intimorirti, ma poi con la tran
ce agonistica della gara non
senti pi nulla. A Ferrara, inve
ce, abbiamo una tifoseria fan
tastica: un grande vantaggio.

TRAPANI

TRAPANI

i difficile del previsto


per il Trapani la ricer
ca dei sostituti di Serse
Cosmi e del d.s. Pasquale
Sensibile. Con la squadra si
ciliana ultima, non facile
per chiunque accettare una
situazione rischiosa. E cos,
dopo quella con Gautieri,
andata a vuoto anche la trat
tativa con DAversa. Stamat
tina il presidente Vittorio
Morace si incontrer con
Alessandro Calori, arrivato
ieri in Sicilia, nella speranza
di raggiungere un accordo.
Comunque vada, stasera
nellanticipo col Carpi andr
in panchina Valeriano Rec
chi, il vice di Cosmi (come
per tutti i campi di B, ci sar
un minuto di raccoglimento
per ricordare le vittime del
disastro aereo che ha coin
volto la squadra brasiliana
Chapecoense). Sempre sta
mani, inoltre, il Trapani spe
ra di risolvere il problema
direttore sportivo. Paolo Cri
stallini avrebbe declinato
linvito avendo altre trattati
ve. La societ, pertanto, si
orientata su Fabrizio Salva
tori, esperto ex di Perugia,
Torino e Bologna. Salvatori
dovrebbe giungere Trapani
in mattinata per poi assiste
re a TrapaniCarpi.

1Da terzo portiere al debutto in B


Marco Calabresi

Franco Cammarasana

Gabriele Marchegiani, 20 anni, portiere della Spal LAPRESSE

fazi, romano come me). Altri


colori, altri obiettivi: Il primo:
convincere Semplici a farmi
giocare contro il Cittadella. Il
secondo: guadagnare sempre
pi spazio, questanno e in fu
turo, anche se Meret fortissi
mo. Il terzo, pi a lungo termi
ne: diventare un portiere im
portante a livello nazionale e,
se ci riuscissi, anche interna
zionale. Penso che se uno vuole
arrivare al 7, deve puntare al
10. Insegnamento di pap?
Ah, ne ho anche un altro, di
obiettivo: essere conosciuto co
me Gabriele, non solo come il
figlio di Luca. Giovanni Sime
one, figlio di Diego e compa
gno di Luca nella Lazio dello
scudetto, letichetta di figlio di
pap se l tolta giusto domeni
ca scorsa.

clic
A FERRARA CI SONO
ALTRI DUE FIGLI DARTE:
BEGHETTO E ZIGONI
Alla Spal ci sono altri due
figli darte: Andrea Beghetto e
Gianmarco Zigoni. Beghetto,
centrocampista, il figlio di
Massimo (una Coppa Italia
vinta con il Vicenza nel 1997),
a sua volta cugino di Luigi,
anche lui ex calciatore;
Gianfranco Zigoni, invece, tra
i professionisti ha vestito le
maglie di Juve, Genoa, Roma,
Verona e Brescia. C pure un
nipote darte: Alberto Picchi,
pronipote di Armando,
capitano dellInter di Herrera.

RIPRODUZIONE RISERVATA

RIPRODUZIONE RISERVATA

OGGI ore 20.30

PREZZI 8-27 euro

1
GUERRIERI
4
PAGLIARULO

32
CASASOLA

8
FIGLIOMENI

SCOZZARELLA
RIZZATO
5
7
20
29
NIZZETTO
CORONADO

FAZIO
13

3
LETIZIA

18
CITRO

10
PETKOVIC

15
LASAGNA

10
CATELLANI

17
CRIMI

13
POLI

24
MBAYE
21
ROMAGNOLI

20
5
LOLLO STRUNA
4
SABBIONE

1
COLOMBI

TRAPANI A centrocampo ancora out


Raffaello, in forse Scozzarella: se non ce la
fa, spazio a Colombatto o Barill. In avanti
Citro in coppia con Petkovic, anche se a
disposizione anche De Cenco. PANCHINA
22 Farelli, 6 Legittimo, 17 Barill,
23 Visconti, 14 Ciaramitaro, 16 Machin,
25 Canotto, 26 Colombatto, 36 De Cenco.
ALL. Recchi. SQUAL. nessuno. DIFF.
Legittimo.
CARPI Gagliolo non recupera, ma Castori
ritrova Lollo, Poli e Bianco. I dubbi sono sul
modulo: se sar 3-5-2 (mai utilizzato dal 1
questanno) il sacrificato sar Di Gaudio
con Sabbione difensore aggiunto. Nel 4-42 invece Crimi potrebbe adattarsi a fare
lesterno alto di destra al posto di Pasciuti.
Ballottaggio in regia fra Mbaye e Bianco.
PANCHINA 12 Belec; 23 Blanchard,
8 Bianco, 14 Bifulco, 11 Di Gaudio, 26 De
Marchi, 9 Comi. ALL. Castori. SQUAL.
Pasciuti. DIFF. Gagliolo e Struna.
ARBITRO Pinzani di Empoli.
GUARDALINEE Santoro-Grossi.
TV Sky Calcio 2 HD.

IL NUOVO ALLENATORE
Salernitana, comincia da Bari lera Bollini
Bisogna puntare tutto sulle motivazioni
SALERNO (r.g.) La Salernitana
ha ufficializzato lingaggio di
Alberto Bollini. Ieri il nuovo
allenatore ha diretto il suo primo
allenamento dopo aver firmato in
sede il contratto che lo vincola al
club di Lotito e Mezzaroma fino al
termine della stagione. Per la
partita contro il Bari, Bollini
dovrebbe adottare il 4-3-3, ma
dovr rinunciare agli infortunati
Schiavi e Odjer mentre in dubbio
Vitale. Ora bisogner far leva sulle
motivazioni. Questa squadra ha
valori indiscutibili e probabilmente
ha sofferto la mancanza di
continuit di risultati, ha detto.

LA SITUAZIONE Cos dopo 16


giornate e il programma del

prossimo turno con i relativi arbitri:


Verona p. 33, Frosinone 31; Benevento
(-1) e Cittadella 28; Spal 26; Perugia 25;
Entella e Carpi 24; Spezia 22; Brescia
21; Bari 20; Salernitana, Novara, Latina
e Pisa 18; Pro Vercelli 17; Cesena,
Ternana e Avellino 16; Ascoli e Vicenza
15; Trapani 11. Domani ore 15 AvellinoAscoli: Aureliano di Bologna; BariSalernitana: Serra di Torino;
Cittadella-Spal: Nasca di Bari; LatinaEntella: Di Paolo di Avezzano; NovaraVicenza: Baroni di Firenze; Pro
Vercelli-Pisa: Ghersini di Genova;
Spezia-Frosinone: Minelli di Varese;
Ternana-Brescia: Piccinini di Forl.
Domenica ore 15 Verona-Perugia:
Manganiello di Pinerolo. Luned ore
20.30 Benevento-Cesena: La Penna di
Roma.

Lega Pro R La societ nel caos

Parma, un casting senza fine


Pure DAversa per la panchina
1Non sono stati trovati
i sostituti di allenatore
e d.s. dopo gli esoneri
di 10 giorni fa. Lucarelli
avverte: Niente alibi
Sandro Piovani
PARMA

a crisi tecnica del Parma,


almeno nei ruoli, sembra
pi lunga del previsto.
Dieci giorni senza dirigenza e
allenatore titolare. Oltre a
qualche altro pezzo perso per
strada (sempre dello staff tec
nico): questo lunico dato certo
dopo la crisi al buio aperta dal

la societ. Questa la situazio


ne di un Parma senza d.s. e affi
dato dal 23 novembre allalle
natore della Berretti, Stefano
Morrone. Poco prima la pro
priet aveva esonerato il re
sponsabile dellarea tecnica Lo
renzo Minotti, il d.s. Andrea
Galassi e lallenatore Gigi Apol
loni. E il presidente Nevio Sca
la, come conseguenza imme
diata, aveva dato le dimissioni.
RICERCA Una scelta forse im
pulsiva (dopo l14 con il Pado
va) visto che non cera alcuna
soluzione alternativa. Molti i
colloqui, con dirigenti e tecni
ci: da Marino a Palmieri (bloc
cato dal Sassuolo) fino a Sensi
bile come d.s.; da Rossi a Man
dorlini fino a DAversa (ieri lin

contro) come allenatori. Per


ora molti no mentre si avvicina
il mercato di riparazione e il
campionato prosegue con una
bagarre impressionante in vet
ta (alla quale gli emiliani vo
gliono restare agganciati). Il
vuoto dirigenziale e tecnico po
trebbe influenzare il rendi
mento della squadra. Che do
mani avr in panchina ancora
Morrone, peraltro bello cari
co. Ieri capitan Lucarelli ha
rotto il silenzio dei tesserati ri
badendo che queste cose non
ci interessano, niente alibi.
Anche se poi ha aggiunto: Fi
nora abbiamo dimostrato di
non essere in grado di vincere il
campionato. Per invertire rot
ta serviranno mosse azzeccate.
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL PRESIDENTE
Foggia, il Tar toglie
il Daspo a Sannella
FOGGIA (e.l.) Il Tar Calabria ha
annullato il Daspo emesso nei
confronti del patron del Foggia,
Franco Sannella per CosenzaFoggia del passato campionato.

LA SITUAZIONE Cos dopo 15


giornate e il prossimo turno:
GIRONE A Alessandria p. 39;
Cremonese 33; Livorno e Arezzo 26;
Piacenza 25; Viterbese e Renate 23;
Giana 22; Lucchese (-1), Olbia e
Como 21; Siena 20; Carra- rese 17;
Pistoiese e Pro Piacenza 16;
Tuttocuoio e Pontedera 14; Lupa
Roma 13; Racing C. e Prato 8.
Domani ore 14.30 Carrarese-Olbia e
Pistoiese-Renate; ore 16.30
Cremonese-Prato; ore 20.30
Tuttocuoio-Livorno; domenica ore
14.30 Giana-Pontedera; ore 16.30
Alessandria-Viterbese, Arezzo-Lupa
Roma e Piacenza-Racing Club; ore
20.30 Como-Pro Piacenza; luned
ore 20.45 Siena-Lucchese (su Rai
Sport).

SERIE D
GIRONE B Pordenone e Reggiana p. 30;
Venezia 29; Sambenedettese, Padova e
Gubbio 28; Bassano 26; Parma 25;
Feralpi Sal 24; AlbinoLeffe 21;
Santarcangelo 19; Sdtirol e Ancona 15;
Lumezzane* 14; Teramo e Fano 13;
Maceratese* (-3) 12; Modena 11; Forl e
Mantova 9. (*una in meno). Domani ore
14 Parma-Bassano; domenica ore 14.30
Fano-Venezia, Feralpi-Ancona, GubbioReggiana, Maceratese-Sdtirol,
Mantova-Santarcangelo, PadovaPordenone e Sambenedettese-Modena;
ore 18.30 AlbinoLeffe-Lumezzane, ForlTeramo.
GIRONE C Lecce p. 32; Foggia 30; Juve
Stabia* 29; Matera* 26; Cosenza 23;
Francavilla 22; Fondi (-1) 21; Casertana (2), Monopoli e Fidelis Andria 19; Catania
(-7) 18; Paganese e Siracusa 17; Messina
15; Melfi (-1), Akragas e Vibonese 14;
Reggina 13; Taranto 12; Catanzaro 10.
(*una in meno). Domani ore 14.30
Casertana-Akragas, Fondi-F. Andria,
Juve Stabia-Francavilla, Melfi-Messina,
Monopoli-Taranto, Siracusa-Catanzaro e
Vibonese-Paganese; ore 16.30 CosenzaCatania; ore 18.30 Reggina-Foggia; ore
20.30 Lecce-Matera.

LAquila, stadio
gratis con le
pompe funebri
LAQUILA I biglietti per la
partita? Li regala lagenzia di
pompe funebri. Non uno
scherzo, ma uniniziativa de
LAquila (girone G di Serie D)
in collaborazione con la Taffo
G&C Onoranze Funebri in
vista delle prossime due
partite casalinghe. I biglietti
li paghiamo noi. Fai gli
scongiuri e vai allo stadio
lo slogan. In una nota il club
abruzzese ha spiegato che
sono a disposizione 50 buoni
(fino ad esaurimento) per le
gare con Nuorese e Trestina,
che andranno per ritirati
nella sede dellagenzia di
onoranze funebri in via
Strinella. Toccando ferro.

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

OPINIONI
La vignetta

25

www.gazzetta.it

TUTTE LE NOTIZIE SUL NOSTRO SITO

Twitter

di Lorenzo Castellani

MATTEO MARSAGLIA
Sciatore infortunato
Ci siamo... finalmente si
riparte con la Coppa e i miei
compagni sono pronti a dare
spettacolo! Sar il primo
tifoso. @MatteoMarsaglia

JORGE LORENZO
Pilota Ducati MotoGP
Uno dei pezzi pi
pregiati, il leggendario
casco del mito, #Ayrton
#sennasempre
@lorenzo99

GIANMARCO TAMBERI
Salto in alto
Dopo 4 mesi e mezzo ci
sono tornato. Montecarlo,
la prossima volta che
torner salir sopra 2.41!!
@gianmarcotamber

FEDERICA PELLEGRINI
Stella del nuoto
Quando trover un
colore pi scuro del nero,
lo indosser. Ma fino a
quel momento, mi vestir
di nero! @mafaldina88

OSMANY JUANTORENA
Schiacciatore azzurro
Quando si arriva a una
certa et bisogna
coccolarsi bene
#recupero #troppepartite
@osmanijp5

Il campionato

Lettere alla Gazzetta

NAPOLI-INTER, CHI PERDE E PERDUTO

LA STRANA GUERRA
MEDICI-ALLENATORI

LANALISI
di LUCA CALAMAI
email: lcalamai@gazzetta.it

ietato perdere. Siamo solo a


inizio dicembre ma Napoli
Inter gi una sfida senza
appello. Con questo stato danimo
Sarri e Pioli si avvicinano alla notte
del San Paolo. La squadra
partenopea sta meglio in classifica
ma vive da tempo sotto processo. Il
confronto con i numeri dello scorso
anno doloroso: sei punti in meno,
sei gol in pi subiti. Sesto posto, in
compagnia del Torino. E c un altro
dato che fotografa in maniera chiara
lumore del popolo napoletano: si
prevedono poco pi di 30.000
spettatori per la gara contro i
nerazzurri. Met stadio vuoto per
una partita di cartello. Il segno
tangibile del senso di sfiducia che
accompagna una tifoseria nota in
tutto il mondo per passione e calore.
Anche Sarri con i suoi silenzi e con il
suo sguardo tenebroso contribuisce

a creare questo senso di scoramento.


Le critiche del presidente De
Laurentiis sul modulo e sul mancato
utilizzo di Rog hanno probabilmente
ferito il tecnico. Che ha scelto di
chiudersi nel suo fortino. Per il
Napoli non ha ancora perso niente.
Pu qualificarsi per i sedicesimi di
Champions ed a soli quattro punti
dal secondo posto in classifica. Un
piazzamento che, dopo la partenza
di Higuain, vale quasi uno scudetto.
E a gennaio arriver anche la punta
tanto attesa. Il problema, insomma,
non rovinare tutto nei prossimi
giorni. Quindi, guai a suicidarsi
contro lInter.
Non pu concedersi passi falsi
neppure Pioli. Il nuovo tecnico ha
gi vinto la sua prima sfida: essere
credibile. Un maestro come
Marcello Lippi ha spiegato che:
Pioli sta svolgendo un lavoro sano.
LInter aveva bisogno di una sana
normalit. Lerede di De Boer ha
rimesso i giocatori al posto giusto,
ha recuperato qualcuno che si stava
perdendo (vedi Kondogbia) e sta
vivendo aggrappato al presente

senza voli pindarici nel futuro. Ma


ancora non basta. LInter ha subito
sette reti nelle tre gare con Pioli in
panchina. Se il nuovo tecnico non
mette a posto la fase difensiva
impossibile pensare alla zona
Champions. Un traguardo che la
propriet cinese pretende per far
crescere limmagine dellInter nel
mondo. Nel frattempo Pioli si gode
quellIcardi che Sarri ha inseguito
durante il mese di agosto. Un sogno
che stasera si trasforma in un
incubo per i partenopei vista la
facilit con la quale il bomber
argentino ha gi conquistato la vetta
della classifica dei cannonieri (in
condominio con Dzeko). Napoli e
Inter hanno bisogno di tempo per
inseguire al meglio i loro obiettivi.
Tempo per risalire la classifica alla
ricerca di un traguardo comune:
partecipare alla prossima
Champions League. Nel calcio c un
vecchio detto che potrebbe
funzionare bene per stasera:
Meglio due feriti che un morto. Al
San Paolo chi perde perduto.
Suona un po cos, ma la verit.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il rapporto con Rosberg

PERCHE HAMILTON HA SPIAZZATO TUTTI

PORTO FRANCO
di FRANCO ARTURI
email: farturi@gazzetta.it
twitter: @arturifra

Mi par di capire, sulla base di casi


passati e leggendo in controluce
su altri pi attuali, che fra medici
sociali e allenatori di calcio non
sempre corrano rapporti sereni.
Ma com possibile, trattandosi di
professionisti che dovrebbero
remare nella stessa direzione? E
che dire del festival di consulti e
scelte private dei giocatori dopo
qualche infortunio?
Cristiano Zerri
Qual il momento giusto per
finire una carriera, magari di
alto livello? Noto che si sta
allungando la vita agonistica
media dei campioni: una volta
dopo i trentanni venivi
considerato gi un po andato,
oggi c chi arriva ai 40, magari
accontentandosi di scendere di
livello. Non malinconico?
Dario Sandri

campioni, adesso lo siamo entrambi!


Congratulazioni Nico, hai fatto tutto
ci che un campione doveva. Te lo
sei meritato.

LO SPUNTO
di GIANLUCA
GASPARINI
email: ggasparini@rcs.it

ewis, ha vinto il migliore?.


No. Nella vita puoi
decidere di essere sincero
fino allautolesionismo oppure dire
ci che gli altri si aspettano da te,
per piaggeria o abitudine. Hamilton,
finita la gara di Abu Dhabi che ha
consegnato il Mondiale di F.1 al
compagno di squadra Nico Rosberg,
ha scelto la prima strada. Il fatto che
sia successo in mondovisione, dopo
la conclusione di un GP reso
intensissimo da una sua strategia
sottile ma apparsa a molti antipatica,
non lo ha aiutato. Tutti o quasi a
tirargli addosso. Poi, due giorni fa,
linglese ha spedito nelletere un
tweet dolcissimo che accompagnava
una foto di lui e Rosberg da ragazzi,
seduti uno di fronte allaltro nel box
di una gara di kart. A quei tempi ci
dicevamo che saremmo diventati

Meglio tardi che mai, si potrebbe


osservare. O forse meglio cos, se si
pronti a rispettare un atteggiamento
a suo modo coerente. In quel gesto
non c niente di strano, se si
conosce un po la storia del pilota e
delluomo in questione. Il lungo
percorso di Lewis, pi psicologico
che agonistico, quello che lha fatto
diventare un personaggio globale ma
anche un adulto consapevole senza
tutori, fatto anche di questo: non
pretendete da me comportamenti
convenzionali o minimamente
ruffiani. Vivo tutto a modo mio, vi
piaccia o no. E non voglio agire a
comando, che si tratti del muretto
box della Mercedes o della platea dei
giornalisti che seguono la F.1 in una
conferenza stampa. E una strada
spesso sorprendente. Nel giorno in
cui Rosberg faceva sapere che amici
non lo saranno mai ma in fondo
una vita che stanno insieme

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE
DIRETTORE RESPONSABILE
ANDREA MONTI
andrea.monti@gazzetta.it
VICEDIRETTORE VICARIO
Gianni Valenti
gvalenti@gazzetta.it
VICEDIRETTORI
Pier Bergonzi
pbergonzi@gazzetta.it
Stefano Cazzetta
scazzetta@gazzetta.it
Andrea Di Caro
adicaro@gazzetta.it
Umberto Zapelloni
uzapelloni@gazzetta.it
Testata di propriet de La Gazzetta
dello Sport s.r.l. - A. Bonacossa 2016

PRESIDENTE E AMMINISTRATORE DELEGATO


Urbano Cairo
CONSIGLIERI
Maril Capparelli,
Carlo Cimbri,
Alessandra Dalmonte,
Diego Della Valle,
Veronica Gava,
Gaetano Miccich,
Stefania Petruccioli,
Marco Pompignoli,
Stefano Simontacchi,
Marco Tronchetti Provera

Hamilton ha spiazzato tutti con una


frase affettuosa. E allora giusto
riflettere, pensare che i gesti di
facciata contino poco. E arrivare alla
conclusione che lopinione pubblica
confonde spesso la forma con la
sostanza. Ma come, non fai subito i
complimenti a chi ti ha appena
battuto? Non sei allineato al
perbenismo? Orrore, corri subito
dietro alla lavagna! Dimenticando
troppo presto che Lewis non ha mai
pensato di conquistare un Mondiale
buttando fuori lavversario diretto
nella gara decisiva. Per poi magari
far finta di scusarsi. Alle nostre
spalle abbiamo i comportamenti
infelici di un sacco di piloti
carismatici, celebrati, benvoluti che
questo scrupolo non se lo sono mai
fatto. Mettere tutto in prospettiva,
ogni tanto, pu aiutare. Con gli anni
anche Hamilton regaler un
abbraccio a un rivale sul podio, dopo
una sconfitta. Ma solo quando gli
verr davvero dal cuore. Nel
frattempo un po di pazienza gliela
dobbiamo.

RCS MediaGroup S.p.A.


Sede Legale: Via A. Rizzoli, 8 - Milano
Responsabile del trattamento dati
(D. Lgs. 196/2003): Andrea Monti
privacy.gasport@rcs.it - fax 02.62051000
2016 COPYRIGHT RCS MEDIAGROUP S.P.A.
Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo
quotidiano pu essere riprodotta con mezzi grafici,
meccanici, elettronici o digitali. Ogni violazione sar
perseguita a norma di legge
DIREZIONE, REDAZIONE E TIPOGRAFIA
MILANO 20132 - Via A. Rizzoli, 8 - Tel. 02.62821
ROMA 00187 - Via Campania, 59/C - Tel. 06.688281
DISTRIBUZIONE
m-dis Distribuzione Media S.p.A. - Via Cazzaniga, 19
20132 Milano - Tel. 02.25821 - Fax 02.25825306
SERVIZIO CLIENTI
Casella Postale 10601 - 20110 Milano CP Isola
Tel. 02.63798511 - email: gazzetta.it@rcsdigital.it
PUBBLICIT
RCS MEDIAGROUP S.P.A.
DIR. ADVERTISING & COMMUNICATION SOLUTIONS
Via A. Rizzoli, 8 20132 Milano - Tel. 02.25841 - Fax 02.25846848
www.rcscommunicationsolutions.it

RIPRODUZIONE RISERVATA

li argomenti di queste due


lettere non hanno alcun
legame, ma nella mia
risposta c un filo
comune: il denaro. Il
primo lettore solleva un problema
sempre pi frequente nel calcio di
oggi. Ricorderete il caso Mancini
CombiMoratti, che fin anche
davanti alla Procura federale in
quanto lallora tecnico dellInter
aveva dichiarato che i medici
ritardavano il recupero degli atleti.
Punta di un iceberg: da l, era il
2007, e fino al diconondico di Di
Francesco sulla prolungata assenza
di Berardi, fioriscono tensioni quasi
quotidiane fra gli staff sanitari e i
tecnici, che hanno fretta di rivedere
in campo i loro atleti o che prendono
le distanze da alcune diagnosi
prognosi. Se i coach sono ex
giocatori, fanno forse scattare il
fatidico ai miei tempi,
sottovalutando i progressi della
medicina, soprattutto in fase
riabilitativa. Ci sono tecnici, ricordo
per tutti Lippi quando fu chiamato

EDIZIONI TELETRASMESSE

RCS Produzioni Milano S.p.A. - Via R. Luxemburg


- 20060 PESSANO CON BORNAGO (MI) - Tel.
02.6282.8238 S RCS Produzioni S.p.A. - Via
Ciamarra 351/353 - 00169 ROMA - Tel.
06.68828917 S RCS Produzioni Padova S.p.A. Corso Stati Uniti, 23 - 35100 PADOVA - Tel.
049.8704959 S Editrice La Stampa SpA - Via
Giordano Bruno, 84 - 10134 Torino S Tipografia
SEDIT - Servizi Editoriali S.r.l. - Via delle Orchidee,
1 Z.I. - 70026 MODUGNO (BA) - Tel. 080.5857439 S
Societ Tipografica Siciliana S.p.A. - Zona
Industriale Strada 5 n. 35 - 95030 CATANIA - Tel.
095.591303 S LUnione Sarda S.p.A. - Centro
Stampa Via Omodeo - 09034 ELMAS (CA) - Tel.
070.60131 S BEA printing sprl - 16 rue du Bosquet
- 1400 NIVELLES (Belgio) S CTC Coslada - Avenida
de Alemania, 12 - 28820 COSLADA (MADRID) S
Miller Distributor Limited - Miller House, Airport
Way, Tarxien Road - Luqa LQA 1814 - Malta S
Hellenic Distribution Agency (CY) Ltd - 208
Ioanni Kranidioti Avenue, Latsia - 1300 Nicosia Cyprus

per la prima volta in Nazionale, che


vogliono al loro fianco un medico di
fiducia, come fanno con assistenti o
preparatori atletici. Curioso e
indicativo al tempo stesso. Che cosa
centra in questo caso il denaro? E
una metafora per rappresentare la
pressione ambientale degli interessi,
enormemente cresciuti nel tempo. Al
dio risultato si sacrifica ogni cosa. E
pochi accettano un dato evidente: la
medicina non del tutto una scienza
esatta. A parit di professionalit e
assistenza, c chi impiega un anno a
riprendersi da un intervento al
crociato e chi rientra dopo poco pi
di quattro mesi (casi Del Piero e
Baggio, rispettivamente). I tempi di
recupero sono funzione della
fisiologia umana, qualche volta
imperscrutabile, non certo dei
carichi di lavoro in riabilitazione.
Molto pi diretto il riferimento ai
soldi nel caso dello stop alle
carriere. Mi chiedo se Platini e
Rivera, per dire due che dissero
basta rispettivamente a quasi 32 e a
35 anni, avrebbero saputo resistere
al logorio ancora un po se avessero
guadagnato una decina di milioni
netti allanno, compenso che spetta
oggi a campioni del loro rango.
Consentitemi qualche dubbio, anche
se siamo in presenza di leggendari
personaggi, dalle motivazioni
limpide. A cifre molto inferiori, lo
stesso discorso vale per luniverso
sportivo extracalcio: cestisti,
pallavolisti e Vip olimpici di ogni
disciplina vedono le loro motivazioni
sostenute da svariate centinaia di
migliaia di euro allanno, un
argomento umanamente persuasivo.
Anzi forse pi valido per loro, che i
milioni non li vedono quasi mai e
stanno per affrontare lignoto, dal
punto di vista economico, della
nuova vita. Ci sono diverse altre
variabili in ballo. Molto dipende da
come i protagonisti dello sport sono
vissuti durante la carriera, dai piani
per il dopo che hanno potuto/voluto
fare, dallambiente. Una cosa
certa: tutti sanno che il corredo di
accompagnamento dei loro momenti
di gloria sul campo, cio leuforia,
ladrenalina, le sensazioni forti, non
ci saranno pi. E molto dura
rinunciarvi. Astenersi da consigli, in
questo caso.

PREZZI DABBONAMENTO
C/C Postale n. 4267 intestato a: RCS MEDIAGROUP
S.P.A. DIVISIONE QUOTIDIANI
ITALIA
7 numeri
6 numeri
5 numeri
Anno:
e 429
e 379
e 299
Per i prezzi degli abbonamenti allestero telefonare
allUfficio Abbonamenti 02.63798520

INFO PRODOTTI COLLATERALI E PROMOZIONI


Tel. 02.63798511 - email: linea.aperta@rcs.it
Testata registrata presso il
tribunale di Milano n. 419
dell1 settembre 1948
ISSN 1120-5067
CERTIFICATO ADS N. 7953 DEL 9-2-2015
La Gazzetta dello Sport Digital Edition ISSN 2499-4782
La tiratura di gioved 1 dicembre
stata di 223.789 copie

RIPRODUZIONE RISERVATA

COLLATERALI
*con libro Alex Zanardi 16,50 - con Tessera Mediaset
Premium 13,49 - con Slippets 3,00 - con Pocket Box
Aquarium 4,00 - con libro DO it better (Oldani) 14,40 - con
dvd Jeeg Robot 16,40 - con Gundam N. 4 6,49 - con Tutto
il trio N. 4 12,49 - con Grandangolo Scienza N. 5 7,40 - con
Orfani N. 3 4,00 - con Peanuts N. 12 6,49 - con River
Monsters N. 13 11,49 - con Libri Bourne N. 14 14,40 - con
Libri Western N. 18 7,40 - con Daitarn N. 10 11,49 - con
Enciclopedia Ragazzi N. 15 11,40 - con U2 N. 16 11,49 - con
Dylan Dog N. 19 4,00 - con Ufo Prigioniero N. 20 11,49 - con
Bud Spencer N. 19 11,49 - con Superwings N. 20 7,49 - con
Seaquest N. 21 7,49 - con Casa sullalbero N. 25 7,40 - con
Thorgal N. 27 4,49 - con Civil War N. 31 10,40 - con One
Piece N. 33 11,49 - con Dragon Ball Z N. 47 11,49 - con Blake
e Mortimer N. 49 5,49 - con Montagna leggendaria N. 49
9,40 - con Star Wars 3D N. 26 14,49 - con Fumetti Star Wars
N. 58 11,49 - con Lucky Luke Gold N. 67 7,49 - con The
Walking Dead N. 21 6,49
ARRETRATI
Richiedeteli al vostro edicolante oppure a Corena S.r.l
e-mail info@servizi360.it - fax 02.91089309 - iban IT 45 A
03069 33521 600100330455. Il costo di un arretrato pari al
doppio del prezzo di copertina per lItalia; il triplo per lestero.

PREZZI ALLESTERO: Albania e 2,20; Austria e 2,20; Belgio e 2,20; Canada CAD 3,50; Cz Czk. 64; Cipro e 2,20; Croazia Hrk 17; Francia e 2,20; Germania e 2,20; Grecia e 2,50; Irlanda e 2,20; Lux e 2,20; Malta e 2,20; Monaco P. e 2,20; Olanda e 2,20; Portogallo/Isole e 2,50; SK Slov. e 2,20; Slovenia e 2,20; Spagna/Isole e 2,50; Svizzera Fr. 3,00; Svizzera Tic. Fr. 3,00; Hong Kong HK$ 45;
Ungheria Huf. 700; UK Lg. 1,80.

26

Motori R Tutti in pista

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Scatenate linverno
1

1. Valentino Rossi sulla Ford Fiesta WRC durante le prove di Monza; 2. Andrea
Dovizioso nellabitacolo della Lamborghini Huracn Super Trofeo con la quale corre a
Valencia; 3. Marc Marquez salta durante un allenamento in cross; 4. I poliziotti
Petrucci, Pirro, Corsi e Bastianini si sono sfidati ieri al volante di un kart MILAGRO

Vale si d ai rally
Dovi va in Lambo
Petrux... corre
e allena la mente
1 Rossi a Monza, Andrea star a Valencia
E Danilo studier con il dott. Ceccarelli
Paolo Ianieri

desso che i giochi sono


fermi, loro continuano a
giocare! Perch, lo am
mette senza girarci troppo in
torno Danilo Petrucci, duran
te la stagione ci sono momenti
nei quali ti senti stanco e non
vedi lora che tutto finisca ma
poi, archiviata lultima gara,
linverno diventa lunghissimo.
E allora qualsiasi cosa va bene
per divertirsi un po.
RALLY Parla con ragione il pilo
ta della Ducati Pramac, e del
resto basta vedere quello che
propone solamente questo
weekend per rendersi conto co
me per i ragazzi a due ruote
la giostra non si fermi mai. A
Monza, come da tradizione, al
linterno dellAutodromo si
corre il Rally che chiude la sta
gione e schierati ai nastri di
partenza, assieme ai tanti spe

LA PRECISAZIONE
Per un errore nellarticolo di ieri che
parlava del nuovo Ducati Monster
abbiamo sbagliato il prezzo: quello
giusto 16.890 euro, i 18.690 si
riferiscono alla versione R.

cialisti dei traversi ci sono di


versi motociclisti, comandati
dallevergreen Valentino Rossi,
al volante della Ford Fiesta
WRC, dal re del cross Tony Cai
roli con la Citron DS3 (oggi le
prime speciali, chiusura dome
nica con il Masters Show, di
retta su Sky Sport24HD) e da
Andrea Locatelli, che nel 2017
salir dalla Moto3 alla Moto2.
PISTA Un paio di migliaia di
chilometri pi distante, invece,
Andrea Dovizioso torner a di
vertirsi sul circuito dove nem
meno un mese fa ha chiuso il
Mondiale. A Valencia il pilota
della Ducati infatti ospite
speciale del 6 round del Blan
cpain Super Trofeo e delle Fi
nali Mondiali, che affronter al
volante di una Lamborghini
Huracn Super Trofeo: ieri ha
effettuato le prove libere, oggi
sar al via della prima gara da
50 al volante della supercar
con il numero 100, per celebra
re il centenario dalla nascita
del fondatore Ferruccio Lam
borghini, e una colorazione
speciale grigio e verde.
DIRT TRACK E mentre Marc
Marquez, un altro che non sa
star fermo, si prepara allap
puntamento con il Superpre
stige del 17 al Palau Sant Jordi

a Barcellona (al via ci sar an


che il nostro Fabio Di Giannan
tonio), Petrucci ieri si diverti
to a fare sportellate con Miche
le Pirro, Simone Corsi, Enea
Bastianini e Kiara Fontanesi
(lultima arruolata) nella gara
kart che il gruppo sportivo del
la Polizia ha tenuto a Cinisello
Balsamo.
CORSA Ma, al di l del diverti
mento di una sera, Petrux gi
proiettato al 2017: Sto prepa
rando la mezza maratona che
correr il 18 a Bastia Umbra.
Tanti in questo momento sono
fermi, io lo far solo quando
andr allingrasso tra Natale e
Capodanno, per il resto lalle
namento non si ferma. A gen
naio, poi andr con il mio mi
gliore amico, Tommaso Monta
nari, endurista, ad allenarmi in
Sardegna.

TESTA Ma, pi che a livello fisi


co, Danilo lavorer a livello
mentale. So che il mio
punto debole in questo
momento a livello di
gestione della pressione.
Per cui tra la fine di gen
naio e linizio di febbraio
andr per un mesetto a Via
reggio presso la Formula Me
dicine del dottor Riccardo Cec
carelli. Ci sono sta
to questanno e mi
LA CHIAVE
piaciuto: loro lavo
da tanto coi pi
Petrucci: La Ducati rano
loti di auto, i moto
ufficiale occasione
ciclisti sono qualco
unica, devo fare
sa di nuovo, provia
il salto di qualit
mo a prendere tutti
in contropiede. Il
ho una bella
Le moto una novit 2017
occasione avendo la
in Formula Medicine Ducati ufficiale. E
E io voglio prendere con la stessa moto
tutti in contropiede di un campione del
mondo devo fare il
salto di qualit. Tecnicamente
posso crescere, ma soprattut
to a livello di status psicologi
co, di concentrazione, di ge
stione della pressione che devo
e voglio far meglio. La competi
zione con Redding per la moto
ufficiale non stata facile, mi
ha anche dato un po fastidio
essere messo in discussone. Ma
se voglio lottare con i migliori,
mi devo abituare.
RIPRODUZIONE RISERVATA

A RADIO DEEJAY

Viales al posto
di Jorge? Preferivo
un pilota pi vecchio
Valentino
Rossi, 37
anni,
nove titoli
mondiali
MILAGRO

Filippo Grimaldi

eglio metterla sul ridere: Ho provato


anche a sfidanzarmi per vincere il
Mondiale, ma non servito. Mi sono la
sciato dopo quattro anni: la mia ex (Linda Mor
selli; n.d.r.) ora sta con Fernando Alonso. Lei ha
fatto il salto dalla MotoGP alla Formula 1.... Co
s Valentino Rossi, intervistato da Linus e Nicola
Savino durante il programma Deejay chiama
Italia, su Radio Deejay, ha ammesso la sua
delusione per avere visto sfumare di nuo
vo la rincorsa al decimo Mondiale in
carriera. Al pesarese, per, dispia
ciuto di pi non avere vinto il titolo
lanno scorso. Non ho ancora digerito
del tutto le scorie del 2015. Questan
no stato diverso: Che sfortuna. Il cro
cevia della stagione era il Mugello, l avrei
potuto rimanere in lotta per il titolo, inve
ce... la rottura del motore ha vanificato tutto.
IL VALE CHE VERRA Solo la passione rimasta
quella della mia prima gara. Godo alla stessa
maniera oggi come allora, altrimenti starei a ca
sa. Rossi guarda gi alla prossima stagione.
Elogia Marc Marquez (fortunatamente non il
mio compagno di squadra, forse persino un po
troppo forte), usa la diplomazia con Jorge Lo
renzo (i nostri rapporti si sono rovinati a fine
2015 e da l il rapporto non pi decollato, ma
questanno dopo Valencia ci siamo abbracciati,
stato un gesto carino), poi parla del sostituto
di Jorge in Yamaha. Maverick Viales tosto:
Speravo in un pilota pi vecchio, tipo Pedrosa.
Dopo Lorenzo, pensavo di avere un problema
pi piccolo, invece sar quantomeno uguale,
dice ridendo, a sottolineare il valore che lex
Suzuki ha mostrato gi nei primi test a Valencia.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Tweet
LEWIS HAMILTON
Pilota Mercedes F.1
Dicevamo che saremmo diventati campioni
e ora lo siamo. Bravo Nico, hai meritato
@LewisHamilton

Ciclismo R Il caso

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

27

LUci ha un nuovo alleato: la Cina


1 La federciclo mondiale risponde allasse Giro-Tour. Accordo con il settore sportivo
di Wanda, che il gigante cinese proprietario di Infront (gestisce diritti tv e corse)
ridori, come velocit e battiti
cardiaci) per aumentare lappe
al del prodotto ciclismo in tv e
sulle diverse piattaforme. E
questo il puntochiave. LUci si
allea con WandaInfront, cio
una struttura capace di orga
nizzare corse, valorizzare gli
asset dei team (i corridori),
trattare i diritti tv e garantire
un ritorno economico significa
tivo, che sposti nei bilanci
lequilibrio tra sponsorizzazio
ni e nuove entrate da diritti di
immagine. E quello che le
squadre inseguono da tempo,
senza riuscirci, e che quattro
anni fa port ai progetti di un
circuito WorldTour chiuso,
sullo stampo della Champions
calcistica. E molto pi ricco.

Luca Gialanella

a cornice affascinante,
ma non fermatevi a que
sta. C molto di pi.
Nasce una nuova corsa maschi
le in Cina nel circuito Worl
dTour, quello che racchiude le
corse pi importanti: nel nostro
caso, il Tour of Guangxi, a otto
bre, sei tappe nella regione me
ridionale al confine con il Viet
nam, di fronte allisola di Hai
nan che gi ospite corse di cicli
smo. E nel 2018 ecco la prova
femminile, sempre categoria
WorldTour. Non finita: nella
stessa regione, a Guilin, ci sar
il Gran Gala del ciclismo mon
diale Uci, che nel 2015 e 2016
era stato ospitato ad Abu Dhabi
con la collaborazione di Rcs
Sport. E poi in Cina sorger un
centro di sviluppo del ciclismo,
satellite dellomonima struttu
ra di Aigle (Svizzera) della fe
derazione mondiale, con pista
coperta di 250 metri, circuiti di
Bmx e strada.
SVOLTA E questa la cornice, e
non poteva essere pi ricca la
firma che Brian Cookson, presi
dente dellUci, ha posto ieri a
Pechino. E il gran rientro della
federciclo mondiale nel Paese
dove aveva organizzato il Giro
della capitale dal 2011 al 2014.
Ma stavolta diverso. La cam
pagna di Cookson da un lato
certifica limpetuosa crescita
del Celeste Impero nel mondo
del ciclismo, con la prima squa
dra WorldTour (la TjLampre,
ancora in attesa della licenza
per il 2017) affidata a Beppe
Saronni, con le biciclette di Er
nesto Colnago. Dallaltro, ed
questo che emerge con forza

I corridori davanti al Mausoleo di Mao in piazza Tienanmen a Pechino durante il Tour of Beijing, svoltosi
dal 2011 al 2014. Sopra, dirigenti cinesi e il presidente Uci Cookson (sesto da sinistra) nella capitale BETTINI/UCI

600

i milioni di biciclette presenti


in Cina: 20 mila club ciclistici,
100 gare e 15 mila negozi di bici.
Lindustria legata alla bici
crescer del 20% entro il 2023

sotto la cornice, lUci sale di li


vello per diventare attore.
Perch laccordo siglato ieri
non con una piccola realt or
ganizzativa locale, ma con
Wanda Sports, braccio sportivo
del gigante della finanza e del
mondo immobiliare che fa capo
a Wang Jianlin, il 37 uomo pi
influente del mondo secondo
lagenzia Bloomberg.
INCROCI Per gli sportivi, Wan
da vuol dire Infront, cio la
struttura di marketing e media
che gestisce (in Italia) i diritti tv
della Lega calcio. Wanda pro

fBICI & TECNICA

Rivoluzione dallItalia:
lintelligenza artificiale
per frenare meglio
1Lidea di una start-up nata nel 2013 da un progetto del
Politecnico di Milano, sviluppato poi con Pinarello. Algoritmi
per evitare il bloccaggio delle ruote e la perdita di aderenza
Claudio Ghisalberti
INVIATO A CATANIA

er arrivare alla fre


nata perfetta abbia
mo invertito il para
digma dellAbs. Fabio Tode
schini, cofondatore e leader
tecnico di Blubrake, una start
up nata nel 2013 da un proget
to del Politecnico di Milano,
usa parole a effetto. Siamo ai
piedi dellEtna e il momento
potrebbe essere di quelli che
segnano unera. Viene presen
tato in anteprima mondiale il
BB6S, un vero e proprio Absli
ght, in attesa della pubblica
zione dellapprovazione da
parte dellUci, la federciclo
mondiale. Lintelligenza artifi
ciale sale in bici con degli
obiettivi chiari: migliorare il
controllo del mezzo e le perfor
mance dellatleta, riducendo

in modo drastico il rischio di


cadute. Un Abs tradizionale
spiega Todeschini a causa del
peso inapplicabile su una bi
ci. La nostra idea stata quindi
quella di mettere il ciclista al
centro della frenata, senza iso
larlo come fa lAbs che in con
dizione estreme prende il co
mando della situazione. Noi
aggiungiamo al ciclista un se
sto senso. Usiamo algoritmi e
lintelligenza artificiale per
predirre bloccaggi della ruota
anteriore, con conseguente ri
baltamento del ciclista, o per
dite di aderenza laterali.
A fianco della start up milane
se c Pinarello. Il nostro
obiettivo spiega Fausto Pina
rello fornire le tecnologie
pi performanti ai nostri corri
dori e di aiutarli ad essere pi
performanti e sicuri. La part
nership strategica con Blu
brake in linea con il nostro

obiettivo e dimostra la nostra


capacit dinnovazione.
IL SISTEMA Ma come funziona
e da cosa composto questo si
stema? Quando la frenata
sbagliata, la leva del freno
anteriore vibra avvisando cos
il ciclista di regolare la pinza
ta. Il sistema, completamente
integrato e adatto a qualsiasi
tipo di ruota e impianto fre
nante (anche mtb), linsieme
di quattro parti. La prima, il
cuore del sistema composto da
AICU (Artificial Intelligence
Control Unit) e IMU (Inertial
Measurement Unit), ha la mi
sura di una batteria Campa
gnolo ed inserita allinterno
del tubo piantone. Viene fissa
ta al telaio mediante le viti del
la borraccia. Queste unit sono
dotate di accelerometri e giro
scopi triassiali per rilevare va
rie misure, tra le quali inclina

LA MIA SQUADRA
CINESE? STRADA
OBBLIGATA PER
SALVARE LITALIA
BEPPE SARONNI
MANAGER TJ SPORT-LAMPRE

prietaria di Infront, e quindi se


lUci fa un accordo con Wanda,
lo fa con una strutturatop che STORIA Tutto ci si scontra con
organizza eventi sportivi. E il lasse dei grandi organizzatori,
legame di Infront con il cicli Giro dItalia e Tour de France,
smo in grande crescita: la so che controllano sia i grandi giri
ciet con base a
sia quattro delle
Zurigo ha com
cinque corse Mo
prato il Giro di
LA CHIAVE
numento. Lulti
Svizzera e la Nascono nuove gare mo strappo sul
Classica di Am
numero dei cor
burgo, lunica e un centro del
ridori nei Giri
grande corsa di ciclismo Uci in Cina.
(da 9 a 8) e nelle
un giorno nella Qui pure il Gala 2017 classiche (da 8 a
nazione con il
7) ha visto Rcs
mercato ciclisti La federazione si sta Sport e Aso uni
co pi importan
tissime, ma cor
te dEuropa. trasformando in
ridori e squadre
Inoltre Infront attore: cambier
si sono sempre
ha annunciato a il WorldTour?
opposte, ed su
febbraio un ac
bito arrivata la
cordo decennale con Velon, reazione dellUci: progetto in
lassociazione privata che rag discussione, per non nel 2017.
gruppa 11 squadre WorldTour. Se ne riparler a Maiorca tra
Infront si occuper di tutte le una settimana nellincontro
iniziative commerciali strategi con tutte le componenti del ci
che dei team, a cominciare dal clismo. Ma chiaro che la mos
luso delle tecnologie pi avan sa dellUci a Pechino porter
zate (telecamere sulle biciclet ancor pi instabilit al tavolo.
te, dati della telemetria dei cor
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL SISTEMA PESA 230 GRAMMI


COSTO: 600-700 EURO
1 Turismo
Selettore di frenata

2 Racing (corsa)
3 Custom

Cinque posizioni
per regolare tipo
e intensit
di frenata

4 Asciutto
5 Bagnato

(personalizzabile)
1

Unit di intelligenza artificiale

Sensore di velocit

Integrata nel tubo piantone,


dotata di accelerometri
(sensori per rilevare
laccelerazione)
e giroscopi per elaborare
7 parametri,
tra cui inclinazione
della strada, angolo
di piega e velocit
angolare

Applicato
al mozzo
della ruota
anteriore

del freno. La quarta parte lin


terfaccia al manubrio. Quattro
i settaggi di base: turismo, cor
sa, bagnato, asciutto. La quinta
opzione custom persona
lizzabile tramite una App. Si
possono regolare sia lintensit
della vibrazione, sia il tipo di
frenata. E gi in stadio avanza
to il progetto di integrare que
sta interfaccia con lindispen
sabile computer di bordo. Il pe
so molto limitato, 230 gram
mi comprensivo della batteria.
Chi per ha il cambio elettroni
co pu risparmiare peso, ca
blando il sistema con la batte
ria gi esistente. I primi esem
plari in commercio entro il pri
mo semestre del 2017, per un
prezzo tra i 600 e i 700 euro.

2
3

Leva del freno e motorino vibrante


Se la frenata
sbagliata,
la leva del freno
vibra, avvisando
il ciclista
di modulare
la pressione
sui freni.
Il motorino
vibrante
integrato
nella leva
GDS

zione della strada, angolo di


piega, velocit angolare. La se
conda parte, chiamata High
Resolution Speed Sensor, in
pratica un sensore di velocit,
applicata esternamente al
mozzo della ruota anteriore.
La terza parte, Sixth Sense
Haptic Actuator, il motorino
vibrante integrato con la leva

RSul mercato dalla


met del 2017,
adatto a qualsiasi
tipo di bici, ruota e
impianto frenante

MAESTRO Il sistema non si so


stituisce al ciclista. Lo stru
mento insegna a frenare nella
maniera perfetta e a sfruttare
al 100% le possibilit tecniche
del mezzo. Ma poi entrano in
gioco labilit e la tecnica, che
con questo sistema pu essere
migliorata, del ciclista. Magari
a un discesista come Nibali ser
ve poco, a un cicloamatore o
ancora pi un cicloturista ser
ve tanto. Ma anche per corri
dori molto esperti, che per
hanno preso magari incon
sciamente paura a causa di
caduti e traumi, il sistema pu
rivelarsi di valido aiuto. Insom
ma, lera dei freni a disco non
ancora cominciata, ma potreb
be essere gi finita. O perlome
no potrebbero essere gi tec
nologicamente superati.
RIPRODUZIONE RISERVATA

28

Pallavolo e basket R Storie italiane

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Club alla ribalta


I NUMERI

I RECORD

26100

103

6700

216

8741

Un attacco di Mattia Rosso, 31


anni, capitano di Sora TORCIVIA

Kenny Lawson, 28 anni, alapivot di 206 cm della Virtus CIAM

Abitanti, la piazza pi
piccola della Superlega ed al
suo primo anno in A-1
conquistata lanno scorso
vincendo i playoff di A-2

Sono i precedenti del derby di


Basket City dal 1966 al 2009 su
tutti i fronti: campionato, coppa
Italia, Eurolega, Supercoppa. Il
bilancio 58-45 per la Virtus

Le stagioni passate in A-2.


Il patron Giannetti si sempre
rifiutato di comprare il titolo
per passare al massimo
campionato

E la somma degli abbonati di


Fortitudo (4500: record
societario all time) e Virtus
(2200, dato analogo a quello
dellanno passato in serie A)

I punti realizzati finora da


Miskevich, miglior realizzatore
della squadra e quinto nella
classifica marcatori del
campionato

E il record di spettatori del


derby di Bologna, stabilito in
gara-5 di finale-scudetto 1998,
quella decisa dal famoso
canestro da 4 di Danilovic

Favola Sora
Al debutto
la pi piccola
sorprende
1Attenzione al budget, palasport
sempre pieno e Bagnoli in panchina
Valeria Benedetti
INVIATO A SORA (FROSINONE)

na scelta di marketing
che diventata una pas
sione. A volte le favole
nascono anche da decisioni
molto concrete. Vedi Sora, pri
mo anno in Superlega, 4 vitto
rie in 12 partite con una squa
dra costruita con un budget
molto ridotto e con alcuni gio
catori alla prima esperienza di
questo livello, a un passo dagli
ottavi di Coppa Italia (domeni
ca a Ravenna sar decisiva).
Tutto esaurito, o quasi, il Pala
Polsinelli da quando iniziato
il campionato. Quasi duemila
persone venute sia per gli squa
droni che per gli incontri di me
dio bassa classifica.
MERCATO E PASSIONE Abbia
mo iniziato perch abbiamo in
dividuato la pallavolo come lo
sport pi presente nelle scuole
e quindi di interesse per la no
stra azienda racconta Gino
Giannetti, patron e cuore della
societ e con la sua famiglia ti
tolare della Globo, azienda or
tofrutticola votata al biologico.
E dalla C Sora arrivata in Su
perlega nellarco di una quindi
cina di anni. Tempi tecnici an
che perch la filosofia del pa
tron chiara: Volevamo meri
tarcela, non comprare titoli.
SOCIALE E PROGETTI Sugli

RPatron Giannetti
Per la Superlega
c voluto tempo,
non volevamo
comprare titoli
CHAMPIONS LEAGUE

Final4, Perugia
si candida...
Ma per Roma
(an.me.) La Sir Safety,
in caso di qualificazione ai
playoff, presenter la
candidatura per ospitare
la final four di Champions
League maschile il 29 e 30
aprile. La sede scelta il
PalaEur di Roma, non
essendo omologato per la
manifestazione il
PalaEvangelisti di Perugia.
LUTTO Si spento a
Ravenna Paolo Borghi,
ultimo presidente federale
prima dellera Magri (dal
1995). Classe 1929 aveva
firmato da giocatore tutti
e 5 i primi scudetti della
Robur Ravenna. Per un
ventennio era stato uno
dei massimi dirigenti Coni.
Dopo la sconfitta in Fipav
era diventato il presidente
provinciale a Ravenna.

spalti fanno bella mostra le


bandiere della Russia e della
Bulgaria, fatte a mano dalla
nonna di Lucarelli, uno dei gio
catori locali. E uno dei vanti
della societ lintesa con la
diocesi per entrare nelle par
rocchie oltre al torneo organiz
zato con le scuole locali. AllAr
gos Volley tutto odora di buona
volont e lavoro, un passo alla
volta. A partire dalla squadra.
In panchina siede Bruno Ba
gnoli, tre anni di inattivit do
po quasi venti sulle panchine di
tutta Italia, lasciato a piedi dal
la scomparsa di Castellana, non
ha voluto pi imbarcarsi in pro
getti non convincenti: Ho stu
diato e mi sono aggiornato an
che sul femminile. Sora aveva
un progetto convincente. E la
squadra stata costruita senza
sforare anche a costo di ri
nunciare allopposto titolare.
Eh s perch Radzivon Miskevi
ch, 21enne bielorusso alla pri
ma esperienza fuori dal suo pa
ese, doveva essere la riserva:
Al momento di chiudere con
un altro opposto racconta
Bagnoli ancora non cera la
sicurezza di poterlo coprire
economicamente e allora ci sia
mo fermati. Il risultato che
Miskevich 5nella classifica
dei marcatori dietro a gente co
me Sabbi o Sokolov.
PUBBLICO E OBIETTIVI Scotto
da matricola, Sora ha affronta
to allinizio quasi tutte le pi
forti ma non si demoralizzata
anche grazie alla passione del
pubblico. Ho scoperto qual
che tempo fa racconta Gian
netti che labitudine di pa
recchi genitori diventata
quella di lasciare i figli di 1213
anni al palazzo per la partita e
venirli a prendere dopo. Il pa
lazzetto riconosciuto come
un luogo sicuro e questo un
grande orgoglio. E gli effetti si
vedono: Il calore del pubblico
nelle partite in casa ci ha cari
cati racconta Mattia Rosso
e ci seguono anche in tra
sferta. E per questo che in so
ciet temono leffetto delle re
gole di Lega: il prossimo anno
lArgos si dovrebbe trasferire a
Frosinone o Veroli, con costi
maggiorati e impianto meno
caldo: Se necessario lo fac
ciamo dice Giannetti ma
mi chiedo se sia veramente uti
le a far crescere il volley.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Rinascita
e passione:
Bologna
basket-city
1Virtus e Fortitudo volano in A-2 e
riaccendono il derby anche su Delfino
Luca Aquino
BOLOGNA

ologna torna a coman


dare. Lo fa al piano di
sotto rispetto a 15 an
ni fa, quando Virtus e Forti
tudo erano i fari guida del
movimento, ma tanto basta
a ricreare laura mistica di
Basket City. I bianconeri so
no secondi nel girone Est di
A2 (Treviso, a completare la
restaurazione del basket che
fu, ha due punti e una parti
ta in pi), i biancobl sono
in scia.
RINASCITA BIANCONERA
Le V nere hanno faticosa
mente voltato pagina dopo
la prima retrocessione sul
campo della loro storia. Il
presidente Alberto Bucci ha
affidato ad Alessandro Ra
magli la guida della squa
dra, Massimo Zanetti, il so
cio di punta fra i 32 membri
della Fondazione proprieta
ria del club, sceso in campo
mettendo il suo marchio Se
gafredo sulle maglie. Rico
struire sulle macerie della
scorsa stagione non stato
facile, i mesi estivi sono stati
caratterizzati dallo scettici
smo dellambiente e dalla
rabbia per la retrocessione,
ma alla fine il richiamo della
passione e i risultati del
campo sono riusciti a porta

RIl marchio Zanetti


illumina la Virtus
La Fortitudo punta
sul giovane
playmaker Candi
SERIE A

Guai Brindisi
Joseph k.o.
cercasi ala
Ancora problemi
infortuni in casa Enel: Kris
Joseph in allenamento
ha subito una frattura
del terzo metacarpo
della mano destra.
La prognosi di 60 giorni.
Il gm Giuliani alla caccia
di un sostituto.
A Capo dOrlando si ferma
Delas per 20 giorni causa
trauma al quadricipite
della gamba destra.
EUROLEGA DONNE
Nella 4a giornata Girone
A: Schio-Mersin 71-64
(Zandalasini 17, Sottana
16). Class: Praga, Kursk
4-0; Fenerbahce, Schio
3-1; Blma, Wisla 1-3;
Mersin, Gyor 0-4.
EUROCUP DONNE
Nella 4a giornata Girone E:
Ragusa-Namur 59-56

re alla Unipol Arena circa 4000


spettatori a partita. Sette vitto
rie in nove partite, due ameri
cani maturi come Lawson (22
punti e 9,5 rimbalzi di media) e
Umeh, un collante come Ros
selli e una pattuglia di giovani
rampanti guidati dal 18enne
Lorenzo Penna, unico bologne
se del gruppo, hanno riacceso
la fiamma.
PASSIONE FORTITUDO La pas
sione del proprio popolo inve
ce stata larma vincente per la
rinascita della Fortitudo dalle
ceneri del crac Sacrati del 2010.
La propriet (Bologna 1932)
formata da sei soci, con lim
prenditore Gianluca Muratori
come front man, ma fonda
mentale il sostegno economico
dello sponsor Federico Ballan
di, che da questanno ha messo
il suo marchio Kontatto sulle
maglie a pois. La svolta arri
vata nel febbraio del 2015 con
lavvento di Matteo Boniciolli in
panchina. Da l, la Fortitudo ha
cambiato marcia e, dopo la aver
vinto la B, ha sfiorato la promo
zione in A perdendo la finale
con Brescia a giugno. Il ritorno
nella massima serie lobietti
vo e per questo stato riportato
a casa Stefano Mancinelli, che
aveva lasciato Bologna dopo la
retrocessione del 2009, mentre
londa dentusiasmo ha prodot
to il record di abbonamenti con
4500 tessere vendute per un
PalaDozza sempre sopra le
5000 presenze a partita.
DERBY Sullo sfondo si staglia
lombra lunga di un derby atte
so da quasi otto anni. Il 6 gen
naio, alla Unipol Arena, la stra
cittadina pi famosa dItalia vi
vr il suo episodio numero 104.
Per quello precedente bisogna
tornare al 29 marzo 2009, vin
se la Virtus 7475 al PalaDozza
con la tripla di Vukcevic a 2
dalla fine. Sulla panchina bian
conera cera Boniciolli, in cam
po Mancinelli e in curva lallora
dodicenne Leonardo Candi, og
gi astro nascente della Fortitu
do. Ma prima del derby sul
campo potrebbe arrivare quello
di mercato attorno al nome di
Carlos Delfino: la Fortitudo ci
aveva provato ma non ha con
cretizzato laffondo, la Virtus,
se i problemi alla caviglia di
Ndoja persisteranno, ci pensa.
Il derby gi cominciato.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Basket R Eurolega: 10a giornata

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

29

LE PAGELLE di M.O.

Jamel McLean,
28 anni, lotta per
il rimbalzo con
Keith Langford,
33 EUROLEAGUE.NET

MILANO

4,5

SANDERS MOLLE
KALNIETIS PESSIMO
SIMON FANTASMA
IL MIGLIORE

JAMEL
MCLEAN

Entra al posto di Raduljica a


disastro gi iniziato, attacca il
ferro, va in lunetta 6 volte, in
difesa si sbatte. Ci voleva poco
ieri per essere il migliore

IL TECNICO

JASMIN
REPESA

Non ha colpe specifiche se la


squadra non segue
minimamente il piano partita. Il
fatto che non lo faccia per
preoccupante anche per lui

KAZAN

7
JOHNSON 6,5; ANTIPOV 5;
LANGFORD 8; STOLL 6,5;
PARAKHOUSKI 7; COLOM 7,5;
PANIN 7,5; KAIMAKOGLOU 6,5;
WILLIAMS 6. ALL. PASHUTIN 7

ABASS
Ha solo il merito
di dare il la alla
prima rimonta
con un canestro
e una rubata,
per il resto
assolutamente
deficitario

4,5
KALNIETIS
Venti minuti nei
quali non morde
mai. E nello
starting five che
si fa travolgere
dal Kazan nel 163 che segna la
partita. Pessimo

4
SIMON
Entra nel brutto
calderone
milanese, non si
fa quasi mai
notare per
qualcosa di utile.
Serve 3 assist e
mette una tripla.
Troppo poco

4,5
MACVAN
Sembra quasi
spaesato. Trova
un paio di
canestri anche
lui si perde nella
peggiore partita
stagionale
dellOlimpia

3
RADULJICA
Non ci sono
attenuanti o
spiegazioni. E un
peso morto per
Milano. Ferma la
palla, non
difende. E lui
indifendibile

5
DRAGIC
Si lascia sfuggire
gli esterni senza
mai fare
tagliafuori. Ne
nascono rimbalzi
dattacco per i
russi che fanno
male a Milano

4
SANDERS
Un paio di triple,
ma non gioca
con la bava alla
bocca.
Nemmeno
lontano parente
di Langford. Le
stelle sono quelle

NG
CINCIARINI
Gioca appena 44
secondi nel
primo tempo, gli
viene
risparmiata una
Caporetto anche
se dalla
panchina si
soffre di pi

5
HICKMAN
Un primo tempo
inguardabile,
chiuso con 0
punti. Poi un
grande 3
quarto, prima di
spegnersi
definitivamente
alla distanza

Milano tracollo russo

UnOlimpia senza anima


travolta anche a Kazan
E Raduljica un caso

sorpasso, Milano nuovamen


te crollata. Sono bastati un pa
io di canestri del solito, im
menso, Keith Langford, per da
re la botta definitiva a una bar
ca che faceva gi acqua da tutte
le parti, affondata sino al 21
della sirena, una tripla di Va
dim Panin, i cui 18 punti hanno
fatto malissimo allOlimpia.

1Cede di schianto contro Panin e lex Langford: terza sconfitta di fila


Repesa: La squadra ha fatto il contrario di quello che avevo chiesto
KAZAN

100

Massimo Oriani
INVIATO A KAZAN (RUSSIA)

MILANO

79

(35-24, 57-43; 73-69)


UNICS KAZAN: Colom 9 (1/3,
1/4), Panin 18 (3/3, 4/5),
Langford 25 (7/10, 1/3),
Kaimakoglou 6 (1/2, 1/5),
Parakhouski 16 (8/9); Johnson 14
(4/5, 0/4), Antipov (0/2 da 3),
Williams 6 (3/4), Stoll 6 (2/2 da 3).
N.e.: Banic, Karpukhin, Tukmakov.
All.: Pashutin.
EA7 MILANO: Kalnietis 5 (1/2,
1/4), Dragic 10 (3/4, 1/6), Abass 2
(1/2, 0/1), Macvan 7 (2/3, 1/4),
Raduljica 8 (4/7); McLean 16
(6/10, 0/1), Hickman 12 (3/3, 1/4),
Cinciarini, Sanders 10 (2/5, 2/3),
Simon 9 (2/3, 1/3). N.e.: Pascolo,
Fontecchio. All.: Repesa.
ARBITRI: Koromilas (Gre), Cortes
Carlos (Spa), Peerandi(Est).
NOTE - T.l.: Kaz 19/25, Mil 10/13.
Rimb.: Kaz 38 (Colom 6), Mil 23
(Dragic 5). Ass.: Kaz 21 (Colom 12),
Mil 15 (3 con 3). Progr.: 5 16-12, 15
43-33, 25 66-55, 35 89-75. Max
vant.: Kaz 21 (100-79), Mil 6 (0-6).
Spett. 1200.

orse stata tutta colpa


delle maglie. Al posto del
nome, per liniziativa a
sfondo sociale dellEurolega,
tutti i giocatori portavano in
fatti la scritta One Team. Be,
Milano ha preso alla lettera
lidea di una sola squadra in
campo, lasciando che fosse
lUnics ad esibirsi mentre lei
stava a guardare. Una contro
prestazione inquietante sotto
tutti gli aspetti, una batosta
contro lultima in classifica che
rischia di lasciare il segno. In
termini di classifica, anche se
siamo ancora a 5 gare dalla fi
ne dellandata (ma sono questi
i punti in trasferta che si deb
bono portare a casa se si hanno
ambizioni da playoff) e sotto il
profilo psicologico. Per non
parlare di qualche ribaltone a
livello dei singoli che pi pas
sano le gare, pi diventa forse
inevitabile.
CENTRONE DISASTROSO Inu
tile girarci in giro, il nome che
pi di ogni altri sulla bocca di
tutti quello di Miro Raduljica,
giustamente preso in estate co
me il centrone che avrebbe do
vuto fare la differenza in Euro
pa (scelta indiscutibile) e che
diventato un problema, un
vantaggio per gli avversari. Ieri

CONTRARIO Cosa volete che


dica? si lamenta coach Re
pesa . Avevamo preparato la
partita su due aspetti fonda
mentali: la difesa e i rimbalzi.
Siamo partiti con un 60 e poi
abbiamo incassato 35 punti nel
primo quarto, chiuso con 2
rimbalzi. Lo avevo detto ai gio
catori di stare attenti perch gli
esterni russi vanno a rimbalzo.
E successo lesatto contrario di
quanto avevo chiesto. Avreb
be voglia di dire tanto altro il
tecnico croato, ma stavolta si
trattiene. Sa che la sua uscita a
Torino non stata apprezzata
ai piani alti di casa Olimpia e
quindi si cuce la bocca. Ma non
serve che dica altro, quello che
si visto sul parquet di Kazan,
davanti a uno sparuto pubblico
di un migliaio di spettatori,
non certo un campo caldo
quindi, ha gi spiegato tutto.
Imbarazzante per una squadra
che vuole fortemente i playoff,
perdere in questo modo.

Miroslav Raduljica, 28 anni, ha deluso contro i russi EUROLEAGUE.NET

stato disastroso, come tante


altre volte in coppa. Non difen
de, sul pick and roll ingestibi
le, non prende rimbalzi (uno in
14 minuti). Ma non certo il
serbo lunico sul banco degli
imputati. A Kazan si sono sal
vati davvero in pochi. Un buon
McLean che ha quantomeno
attaccato il ferro andando
spesso in lunetta nel primo ten
tativo di rimonta milanese nel
secondo periodo, e Hickman,
ma se la sua partita la si guarda
nei confini ristretti del terzo
quarto, quando con 10 punti e
2 assist ha guidato quella che
sembrava poter essere la vera
risalita dei tricolori, portandoli
da 17 a 4. Come sempre acca
de quando produci un enorme
sforzo senza per operare il

LA CLASSIFICA
SQUADRA
CSKA MOSCA
FENERBAHCE
REAL MADRID
DARUSSAFAKA
VITORIA
PANATHINAIKOS
OLYMPIACOS
EFES
MACCABI
BARCELLONA
STELLA ROSSA
MILANO
ZALGIRIS KAUNAS
GALATASARAY ISTANBUL
UNICS KAZAN
BAMBERG
PLAYOFF

PT
18
14
14
10
10
10
10
10
10
8
8
8
6
6
6
4

V
9
7
7
5
5
5
5
5
5
4
4
4
3
3
3
2

P
1
3
3
4
4
4
4
5
5
5
5
6
6
6
7
8

COSCIENZA Kazan ha una stel


la, Langford, e qualche buon
giocatore. Ma ieri Parakhouski
sembrato DeMarcus Cousins
contro Raduljica, mentre Qui
no Colom (non Russell West
brook, con tutto il rispetto), si
preso il lusso di chiudere con 9
punti, 12 assist, 6 rimbalzi e 2
recuperi in 29 minuti. Per non
parlare del suddetto Panin, 19
punti nelle 7 precedenti partite
disputate in Eurolega, 18 ieri
in 28 minuti. Insomma, Milano
ha trasformato degli onesti
gregari in stelle Nba. Lassenza
di Gentile non certo un alibi.
E ora di farsi unesame di co
scienza, a livello individuale.
Perch questa Milano, da 4 vit
torie e 6 sconfitte, cos com,
ai playoff non ci arriver.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LA GUIDA
Melli fa i numeri
ma non basta
Cska vince sul filo
Nella sfida per il secondo posto
a Istanbul, il Fenerbahce
ha superato il Real Madrid 78-77
(Nunnally 18, Udoh 14, Datome 4;
Randolph 16, Llull 14). Il finale
in volata, dopo tanti cambi
di vantaggio, ha premiato
i padroni di casa anche grazie
a un benevolo fischio arbitrale
che ha sanzionato Carroll di un
veniale fallo su rimbalzo ad 1 e 7
decimi dal supplementare.
In lunetta lex Nunnally ha segnato
il primo tiro libero e sbagliato
volutamente il secondo per tenere
evitare un time-out a
centrocampo degli spagnoli che
lamentano anche un fallo tecnico
fischiato a Randolph col possesso
Real pochi secondi prima
dellazione decisiva. La capolista
Cska ha tremato sul campo
dellultima in classifica ma alla fine
lha spuntata sul Bamberg 88-90
(Melli 26, Theis 19; Teodosic 31,
Vorontsevich 15). Alla squadra
tedesca, ancora una volta battuta
per un canestro di scarto,
non bastata la grande prova
di Nicol Melli (5/6 da due, 3/4
da tre, 7/8 ai liberi, 5 rimbalzi
per un sontuoso 37 di valutazione)
frustrata dal solito immenso
Milos Teodosic che ha sparato 7/13
da tre oltre a distribuire 8 assist.
Ricordiamo che Mosca ancora
priva di Nando De Colo i cui tempi
di recupero non sono ancora noti.
Infine, colpo grosso a Tel Aviv
dellEfes che ha battuto il Maccabi
77-86 (Zirbes 13, Smith 13;
Brown 22, Honeycutt 21) in una
gara molto combattuta che
peraltro gli ospiti hanno condotto
a lungo. Con questo successo
lEfes, dopo un brutto inizio, si
porta sul gruppone a quota 10
che comprende anche lo stesso
Maccabi superando Milano che
adesso scivolata nelle retrovie.
IL PROGRAMMA Oggi il
completamento della 10 giornata.
In ottica playoff da seguire
la sfida di Istanbul dove il
Darussafaka di coach Blatt riceve
lOlympiacos mentre il Barcellona
deve battere il Panathinaikos
per non rimanere ancora pi
attardato in classifica.
Queste le partite: DarussafakaOlympiacos; Stella Rossa-Zalgiris;
Vitoria-Galatasaray;
Barcellona-Panathinaikos.

30

Scacchi R Il fenomeno

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Carlsen, il triplete del sexy campione

1Il 26enne norvegese attore per spot, batte Karjakin a New York e si conferma campione del mondo
pap alla resa e da l inizi con
i tornei e con linarrestabile
ascesa, fino alla consacrazione
avvenuta a 13 anni: terzo pi
giovane Grande Maestro della
storia. Ama i videogiochi e i
giornalini di Topolino, che te
neva sulle ginocchia durante
le partite quando la mossa
spettava allavversario. Una
volta un suo rivale adulto, sec
cato dopo la sconfitta, lo apo
strof cos: Mi sono fatto bat
tere da un moccioso. Ma quel
moccioso dai capelli scompi
gliati e laspetto, oggi da vi
chingo, appena 14enne batt
Anatoly Karpov a blitz chess
(5 di tempo) e pareggi, pri
ma di perdere, contro laltro
mito Gary Kasparov, che poi
per un periodo di tempo sta
to suo insegnante.

A detra Magnus Carlsen,


26 anni, contro il rivale
ucraino Sergey Karjakin,
e con il trofeo iridato

Massimo Lopes Pegna


CORRISPONDENTE DA NEW YORK

utto il peso del movimen


to sulle spalle larghe da
atleta mancato di Ma
gnus Carlsen, il re degli scac
chi con il volto da attore. A soli
26 anni (appena compiuti),
mercoled sera a New York lha
rifatto ancora: campione del
mondo per la terza volta. Ha
battuto lucraino Sergey
Karjakin, pure lui 26 anni (la
coppia di sfidanti pi giovane
di sempre), dopo una marato
na di 19 giorni e 12 match, pi
il tiebreak risolutivo dellaltra
notte. E stato uno dei mon
diali pi esilaranti della sto
ria, ha sentenziato Lev Al

burt, Grande Maestro che non


si perde un campionato dal
1954.
SCOMMESSA A New York ave
vano scommesso sul largo se
guito che il ragazzo norvege
se, nel 2013 inserito da Co
smopolitan nella lista degli
uomini pi sexy del Pianeta,
in grado di trascinare. Nella
prima sfida iridata a New York
dal 1995, gli organizzatori
hanno costruito luxury box,
modello stadi del baseball e
football, vendendo biglietti
giornalieri anche a 1200 dol
lari. E il duello sulla scacchiera
non ha disatteso le aspettati
ve, con dodici partite tiratissi
me (una vittoria per parte e 10
pareggi) che hanno attratto in

streaming 10 milioni di spetta


tori: per gli scacchi una folla
da Super Bowl. Latto finale,
come fossero calci di rigore
per spezzare il pareggio, ha in
fiammato la platea: quattro
battaglie di rapid chess, cio
con 25 sullorologio per parte
a disposizione, finite 31 per
Carlsen.
DIVERTITO Sono felice che al
termine sia riuscito anche a di
vertirmi: la cosa pi impor
tante, ha detto dopo il trion
fo. Poche parole, come quan
do gli chiesero a bruciapelo se
fosse autistico. Beh, non le
sembra ovvio?, rispose. Salvo
poi rettificare: Intendevo di
re: ovviamente no. Avesse po
tuto scegliere avrebbe preferi

to guadagnarsi una medaglia


doro con il salto dal trampoli
no, attivit che da bambino di
videva con le scacchiere. Ma il
suo destino non era di volare
sugli sci. Segnali di genialit li
aveva manifestati gi a due an
ni, quando metteva insieme
puzzle da cinquanta pezzi. A 4
sapeva a memoria i nomi dei
430 comuni della Norvegia
con numero di abitanti. A 5
poteva elencare tutte le nazio
ni del mondo, le loro capitali e
i colori delle bandiere. E a 5 ri
cevette in dono da suo padre
Henrik, ingegnere, la prima
scacchiera. Ma trov quel nuo
vo gioco noioso e frustrante. A
otto ci riprov: batt sua sorel
la maggiore e cominci a leg
gere libri a tema. A 9 costrinse

RKasparov stato
suo maestro:
E come un
serpente, ti
stritola pian piano

RLo chiamano il
Mozart degli
scacchi, ma di se
stesso dice: Sono
pigro e incasinato

MAESTRO Proprio Kasparov


descrive meglio di tutti lo stile
del suo pupillo: E come un
serpente, ti stritola piano pia
no. E quando acquisisce un
piccolo vantaggio, sa trasfor
marlo in un profondo crepac
cio da cui impossibile risali
re. Anche Fabiano Caruana, il
fenomenale Grande Maestro
italiano che ora gioca per gli
Usa, concorda: Quando ha un
vantaggio minimo non lo mol
la pi. Ma come tutti i geni,
anche Carlsen, che fa da mo
dello per la GStar Raw in spot
con lattrice Liv Tyler, rifugge
la popolarit e soprannomi co
me il Mozart degli scacchi.
Come sono? Pigro e incasina
to, si schermisce. Forse ago
gnando una vita pi normale.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Judo R World Tour a Tokyo

Il ritorno di Basile
Voglio vincere
anche da campione

on il Grand Slam a Tokyo,


in programma da oggi a
domenica nel Metropoli
tan Gymnasium, si conclude
lIJF World Tour 2016. Quasi
quattro mesi sono trascorsi dai
Giochi a Rio e numerosi cam
pioni olimpici non hanno anco
ra deciso se il momento per ri
mettersi in gioco giunto o me
no. E cos stata la IJF a pren
d e re l i n i z i a t i v a e d a i
quattordici vincitori delloro a
Rio, ha recapitato un invito spe
ciale. Hanno risposto presente
in tre, la slovena Tina Tr
stenjak, regina nei 63 kg, il
giapponese Shohei Ono, il mar
ziano dei 73 kg e Fabio Basile, il
funambolo del tatami e sor
prendente dominatore nei 66
kg. Dopo Rio sono cambiate
molte cose ha detto da Tokyo
il torinese ogni cosa diven
tata pi grande, spesso total
mente diversa. A partire dai
progetti, per finire con me stes
so. Sto per combattere, quello
per cui vivo.

*)/ !)(- +&$,)&"$&. # %)'/$&

GRINTA Scalpita Fabio Basile, e


regala limpressione che non
sia lidea del successo a dargli
tutta questa motivazione, ma il
puro e semplice piacere della
battaglia, di mettersi in gioco.
Sono voluto ritornare subito
per rinforzare me stesso con
ferma perch ora voglio vin
cere anche da campione dopo
averlo fatto da outsider. Con
cetto chiaro. E cos anche per
Francesco Bruyere, il coach fe
derale che si trova a Tokyo per

seguire Fabio Basile, unico az


zurro in gara. Rimettersi subi
to in gioco, dopo un risultato
cos grande non facile ha
detto Bruyere ma Fabio ha
fame di vittoria. Questa una
buona occasione, stato invia
to da campione olimpico nella
gara pi difficile ed affascinan
te dellanno. Ci sono i quattro
giapponesi padroni di casa ed i
primi della World Ranking List
che alzano il livello in maniera
esponenziale, ma luomo da
battere resta Fabio. Francesco
Bruyere vanta un primato, che
quello di essere lunico italia
no ad aver vinto la gara maschi
le a Tokyo, nella Jigoro Kano
Cup (oggi Grand Slam) di dieci
anni fa. Se Fabio vince, mi to
glie questo primato commen
ta Bruyere ma da coach un
onore ed un onere seguire un
campione olimpico. Io e Fabio
abbiamo instaurato un bel rap
porto e cercher di dargli laiu
to necessario per fare quello
che gli riesce meglio: vincere!.
e.d.d.

Fabio Basile, 22 anni ANSA

Sci R Coppa del Mondo

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Ripartenza

Peter Fill, 34, al cancelletto


di partenza di Val dIsre.
Oltre alla coppa di specialit
2016, ha allattivo due
vittorie in coppa: Lake Louise
2008 e Kitzbuehel 2016 IPP

La nuova sfida di Fill


Lanno scorso vinsi poco
Ora ho pi certezze
1Ha conquistato la Coppa di discesa 2016, ricomincia in Val dIsre
Non gareggio pi per giocarmi la vittoria, ma per centrarla: sempre
struite in discesa. Forse perch
non ho trovato gli sci giusti.

Simone Battaggia
INVIATO A VAL DISRE (FRANCIA)

Forse domenica far il gigante,


eter Fill cos serio da 5 anni dopo lultimo in Coppa.
sembrare quasi arrabbia Voglio confrontarmi. Mi man
to. Seduto nella sala del ca per la certezza di affronta
lhotel che ospita gli azzurri, re una manche. Se dopo la di
analizza la nuova stagione con scesa mi sentir stanco, rinun
lo sguardo del capitano. la cer. Farne altri? Se mi piazzo
sua 15a annata in Coppa del tra i primi cinque, sicuramen
Mondo. La 14a stata la pi te. Qui nel 2002 arrivai sesto,
preziosa, con la vittoria a Kitz devo migliorare la posizione.
buehel e il trionfo nella classi
fica di discesa, impresa mai Non che ha cambiato idea e
riuscita a un italiano. Successi punta alla Coppa generale?
che hanno reso pi intensa No. La Fisi non in grado di
unestate impreziosita dalla mettere a disposizione uno
nascita di Noah,
staff per vincere
il secondogeni
la Coppa del
to, in aprile. E
I NUMERI
Mondo genera
che lo lanciano
le. Costerebbe
tra i favoriti per
troppo. E se poi
la discesa di do
il prescelto non
mani, specie do
ce la fa? un
po i due secondi
grande rischio.
posti nelle pro Le discese di Coppa
Non stato tro
ve. Anche per di Fill sulla Oreillervato finora lat
ch tra i pochi
leta col poten
ad aver gi ga Killy di Val DIsre:
ziale per farlo. E
reggiato sulla 16 nel 2004, 21 nel
poi, anche se an
OreillerKilly di 2005, 7 nel 2007
dassi fortissimo
Val dIsre, ri
in discesa e su
spolverata per la Coppa del perG, Hirscher fa 100 o 80
Mondo dopo nove anni. Allora punti in ogni gigante o slalom,
fu settimo. Mi ricordavo un e magari vince in superG.
salto con un atterraggio secco
e c ancora. Non ricordavo pe E allora quali ambizioni le restar i dossi sotto. In generale mi no, dopo Kitzbuehel e la classifiero dimenticato cosa servisse ca di discesa?
per andare forte.
Lanno scorso ho vinto poco,
rispetto a come andavo. Ero
Indicazioni sul superG di oggi? molto pi forte. Nelle prove
Sar ostica la visibilit: sopra ero sempre veloce, su ogni pi
sole, sotto buio. A dire il vero sta e in ogni condizione. Poi ho
mi vedo abbastanza in difficol vinto a Kitzbuehel e ho iniziato
t, nel superG. Un po come a sentire la pressione. Dopo
nella stagione scorsa. A Lake linfortunio di Svindal il pi
Louise fui terzo, ma alla lunga forte ero diventato io. Volevo
mi mancarono le certezze co andar forte ma non volevo sba

gliare, e non ho pi raccolto.


Questanno voglio essere con
tinuo. Qui sono il pi veloce:
ecco, pi che giocarmi la vitto
ria, vorrei proprio centrarla.
Vediamo se ho imparato a ge
stire la pressione.
Anche Paris, a fine scorsa stagione, mise un po di pressione.
Entr in corsa per la Coppa
solo alla fine, con le vittorie di
Chamonix e Kvitfjell.Fui io a ri
mettere in corsa gli altri. La
storia era stata bella, due ita
liani in corsa per la Coppa, ma
per me non stato divertente.
Lui aveva poche settimane di
tensione addosso, io due mesi.
Per la pressione alla fine lha
sentita pure lui ed caduto sul
piano a St Moritz.
Svindal si fece male a Kitzbuehel e oggi rientra. Come
lha visto?
In Sudamerica pareva
che facesse fatica, ma a
Beaver mi ha detto che
si sentiva bene e in
fatti era abbastanza
veloce. Qui dopo le
prove mi ha detto:
Dobbiamo trova
re il modo per bat
terti. Sta gi pen
sando a quello e
sono contento.
Abbiamo sempre
sciato insieme. Da
piccolo lo battevo,
poi con lappoggio del
la federazione mi ha su
perato. Aveva sempre a
disposizione i miei idoli,
Kjus e Aamodt. Ha impa
rato da loro.
Le ha mai parlato dellincidente sullHausberg?

I GIOVANI? BRAVI
IN ALLENAMENTO
MA POI SI
ACCONTENTANO
PETER FILL
34 ANNI

Andai a trovarlo in ospedale,


due giorni dopo. Mi disse che
era stato un suo errore. Forse
le cadute di Reichelt e Streit
berger gli avevano tolto certez
ze. Allatterraggio era indeci
so, inclinato, si vedeva che non
sapeva cosa fare. Poi gli au
striaci fecero girare la voce che
la pista fosse troppo pericolo
sa, volevano che si annullasse
la gara. Non avevano atleti da
vanti. Sarebbe stato assurdo.
Kitz pericolosa, ma lo da
sempre.
Nel frattempo arrivato Noah,
il secondo figlio dopo Leon.
Purtroppo non ho avuto tutto
il tempo che volevo per stare
con loro. stata unestate stra
na, ho avuto molti inviti, tanti
spostamenti e ho perso giorni
di allenamento. Per fortuna
Manuela mi ha coperto le spal
le. A casa, ero solo per loro.
Come sciare sullEtna?
Divertente e strano. Senti il
caldo salire da sotto gli sci. I
piedi si gonfiano e gli scarponi
fanno male.
Fino a quando garegger?
Tre o quattro anni voglio farli
ancora. Poi arriveranno anche
i giovani, no? Tecnicamente
sono bravi, in allenamento
fanno vedere belle cose. Ma ci
credono poco. Lanno scorso
erano arrivati a inizio stagio
ne forti, preparati, ma poi
come se avessero detto Ades
so ci pensate voi. Do una ma
no a Battilani e alcuni progres
si si sono visti. Allinizio far
fatica, lui di carattere un
buono. Per i risultati ci vor
r una stagione per.
Casse sembra il pi avanti.
Per me il pi indietro. E
bravo, ha qualit e lavora,
ma ha raccolto poco.
con noi da cinque anni, lo
abbiamo aiutato tanto.
Questo ritardo mi pre
occupa, spero che gli
altri non lo prendano
come esempio, non
lascino la pressio
ne ai pi anziani
e non si accon
tentino. Quando
non ci saremo
pi esploderan
no, sono sicuro.
Ma perch non
lo fanno pri
ma?.
RIPRODUZIONE RISERVATA

31

LA GUIDA
Il rientro di Svindal
alle 12 in superG
e in diretta tv
Il superG sulla Oreiller-Killy di Val
dIsre (ore 12) apre il primo dei
tre weekend di Coppa nella
localit francese. Con il recupero
del weekend saltato a Beaver
Creek domani la discesa,
domenica il gigante , saranno 8
le gare che si svolgeranno nella
stazione dellAlta Savoia, record.
La gara vede il ritorno di Aksel
Lund Svindal: il norvegese, fino a
quel momento leader di Coppa, si
era rotto il crociato del ginocchio
destro a Kitzbuehel. Rientra anche
laustriaco Georg Streitberger,
che pure si fece male sulla Streif.
Al via anche Marcel Hirscher.
Nelle prove di discesa di ieri Fill
stato ancora secondo a soli 3
centesimi dal canadese Guay. La
pista non piaciuta molto a
Dominik Paris, che qui non ha mai
sciato e fatica a interpretare
alcuni dossi.
Pettorali: 3 Kilde (Nor), 5 Svindal
(Nor), 6 Paris, 7 Jansrud (Nor), 10
Riechelt (Aut), 12 Casse, 13
Hirscher (Aut), 14 Fill, 15 Theaux
(Fra), 16 Feuz (Svi), 17 Cook (Can),
18 Innerhofer, 19 Weibrecht (Aut),
20 Pinturault (Fra), 21
Streitberger (Aut), 22 Ligety (Usa),
29 Guay (Can), 35 Buzzi, 50 Bosca,
55 Battilani, 56 De Vettori, 66
Heel.
Coppa del Mondo (2 prove):
Hirscher (Aut) 180; Pinturault
(Fra) 124; Neureuther (Ger) 110;
Matt (Aut) 80; 5. Moelgg 60.
TV Diretta RaiSport-Eurosport 1.

DONNE: ORE 20.30 IN TV

Oggi discesa
a Lake Louise
Gut attacca
Shiffrin prova
Marisa Poli

a rivincita di Lara Gut, il


lancio in discesa di
Mikaela Shiffrin: la tre
giorni di gare di Lake Louise
(primo appuntamento della
velocit in stagione con due
discese e un superG)
unedizione in miniatura di
quello che, a meno di sorpre
se, dovrebbe essere il braccio
di ferro della stagione. La
Gut ha gi fatto la voce gros
sa in prova, la Shiffrin si di
fesa e oggi attesa alla sua
prima partecipazione a una
discesa di coppa del Mondo.
Per ora il conto di 325 pun
ti a 100 per la statunitense.
Senza Lindsey Vonn lanno
scorso qui vinse 3 gare su 3
il pronostico pi aperto per
una discesa che nellultimo
decennio stata regno di
Vonn e Riesch (14 discese
una, 5 laltra) con un inseri
mento della Maze. Lunica
atleta al via ad aver gi vinto
la discesa di Lake Louise
Elena Fanchini (11 anni fa),
ieri migliore azzurra in pro
va. Tutti puntano sulla Gut
per il tris. Atteso il ritorno di
Sofia Goggia dopo il podio in
gigante, bene in prova han
no fatto anche Nadia Fanchi
ni e Johanna Schnarf. Pur
senza puntare al bis dellim
presa di Killington (con 5 az
zurre nelle prime 9 del gi
gante), ci sono i numeri per
stare davanti. Federica Bri
gnone, che aveva fatto le due
prove di discesa solo in vista
del superG di domenica, gra
zie agli ottimi tempi proba
bilmente sar in gara anche
nella discesa di domani.
RIPRODUZIONE RISERVATA

PROGRAMMA Oggi discesa donne a Lake Louise (Can) ore 20.30.


Domani: discesa ore 20.30. Domenica: superG ore 19.
TV Diretta RaiSport1 ed Eurosport.
Coppa del Mondo (4 pr.): 1. Shiffrin
(Usa) 325; 2. Holdener (Svi) 168; 3.
Loeseth (Nor) 165; 7. Bassino 110.

32

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Atletica R Il personaggio

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

a breve?
Per ora corricchio tre o quattro
volte alla settimana, in gennaio
riprender a far davvero sul se
rio. Ma lanno prossimo, diver
samente dal solito, in febbraio
marzo non andr in Australia.
Cercher un nuovo posto caldo
dove allenarmi (il budget della
federazione aussie verr assor
bito dal nuovo rivoluzionario
circuito di gare con Bolt, sempre
lui, testimonial, ndr): stare a El
doret pu diventare noioso.

Rudisha
ha un sogno
Il terzo oro
olimpico

Pensa per esempio allArizona,


dov appena stato?
una gran bella zona: sono ar
rivato a Montecarlo direttamen
te da l. Bernard Lagat ha fe
steggiato con alcuni di noi i ven
tanni di rapporto col suo allena
tore. E stata una rara occasione
e Bernard, a 41 anni, continua
fonte di ispirazione.

David Rudisha, 27 anni,


kenyano, due ori olimpici
sugli 800 di cui primatista
mondiale in 14091 LAPRESSE

A proposito: anche a Eldoret


adesso c una pista in materiale
sintetico...
Prima, quando pioveva, si do
veva aspettare giorni perch si
asciugasse e tornasse utilizzabi
le. Ora sfruttata da un sacco di
gente e sta portando tanti giova
ni allatletica. Lanno scorso ci
abbiamo fatto anche i campio
nati nazionali. Nairobi non po
teva pi bastare.

1Il re degli 800: Punto a Tokyo


con lobiettivo del tris come Bolt
E magari un giorno ci sfideremo
Andrea Buongiovanni
INVIATO A MONTECARLO

i fronte il mare del Prin


cipato, sulle labbra il
solito sorriso: David
Rudisha, non ci fosse mister
Usain Bolt, dallalto della sua
innata eleganza, sarebbe il fa
ro di una generazione. Ha so
lo 27 anni, ma esperienza da
vendere e un curriculum con
pochi eguali. A Rio ha rivinto
da padrone il titolo olimpico
degli 800 quando in pochi,
dopo una stagione fatta an
che di pesanti k.o. (terzo ai
Trials keniani) avrebbero
scommesso su di lui. Non
bastato per entrare nel terzet
to che stasera si contender il
premio di atleta dellanno

Iaaf, ma a legittimare il suo


regno senzaltro s. E The
king pronto a rilanciare.
Ha vinto tutto, cosa le resta?
Voglio fare proprio come
Bolt: centrare la tripletta
olimpica. Nessuno negli 800
mai riuscito. Guardo gi a To
kyo 2020: se la salute mi assi
ster, lobiettivo chiaro.
Cosa ne sar dellatletica dopo
il ritiro di Usain?
E stato uno dei pi grandi di
sempre, ha raggiunto vette
sconosciute. Ci sono giovani
emergenti, ma uno come lui
nasce ogni centanni o forse
mai pi. Se per devo puntare
su qualcuno dico Van Nieke
rk: a Rio stato impressio
nante.

Ha patito lingombrante presenza di Bolt in questi anni?


Ognuno ha la propria persona
lit. Io sono tranquillo, riserva
to, non regalo tanto al pubblico.
E non perch sia keniano: guar
date come si comporta il siepi
sta Ezekiel Kemboi....
In passato pi volte si parlato
di una sua possibile sfida con
Usain sui 400: se ne far nulla?
Sui social me lo chiedono spes
so: a Londra 2012 avremmo po
tuto incontrarci nella 4x400,
ma non successo. Il problema
che lui uno sprinter puro e io
un mezzofondista sempre me
no veloce. Magari un giorno
correremo uno contro laltro
per beneficienza.

HO CAMBIATO
TATTICA: RIMARR
IL NUMERO UNO
A LUNGO
DAVID RUDISHA
27 ANNI

La federazione keniana sta attraversando un mare di guai: cosa


ne pensa?
C molto malcontento: linte
resse degli atleti dovrebbe esse
re la priorit e non lo da tem
po. Spero che il nuovo corso del
la Iaaf possa riflettersi sulle fe
derazioni nazionali.
Haile Gebrselassie diventato
presidente di quella etiope: penser anche lei alla politica sportiva, in futuro?
Gli ex atleti conoscono bene i
problemi e le difficolt: non
un caso che il n.1 della Iaaf sia
Seb Coe. Avremo le elezioni il
prossimo anno. Ci saranno mol
ti cambiamenti.
Nella lista mondiale 2016 degli
800, ai primi 8 posti, dietro di
lei, ci sono 4 keniani, con alcuni
giovanissimi come il 19enne Alfred Kipketer, terzo: comincia a
temerli?
Ho cambiato tattica: non tiro
pi alla morte dal primo metro,
mi scateno solo nel secondo gi
ro. Se non avr problemi, rimar
r il n. 1 a lungo.

Ha forse intenzione di allungare


la gittata fino ai 1500?
Troppo lunghi: penso invece ai
1000. Li ho provati alcune volte
a caccia del primato del mondo.
ma per un motivo o laltro
non ce lho fatta.
Quali sono i suoi programmi

RIPRODUZIONE RISERVATA

33

LE DECISIONI IAAF

Lotta al doping
Rimandata
la Russia,
ma spiragli
per gli atleti
MONTECARLO La
federazione russa resta
sospesa dallattivit
internazionale almeno fino a
febbraio, ma per gli atleti si
aprono spiragli. E quanto
stabilito dal Consiglio Iaaf in
collaborazione con la Task
Force guidata da Rune
Andersen, al lavoro ormai da
un anno. Il norvegese, in
gennaio, sar a Mosca per
verificare gli eventuali
progressi fatti dalle autorit
locali in materia di doping e il
prossimo Consiglio della
federazione mondiale,
convocato appunto il mese
successivo, riesaminer la
situazione. Intanto, per,
allargando il criterio adottato
per la partecipazione
olimpica (potuto sfruttare
solo dalla lunghista Klishina),
coloro che dimostreranno di
aver seguito negli ultimi mesi
il protocollo che ha portato i
loro esami a venir eseguiti
dallagenzia antidoping
britannica operante in Russia
e poi analizzati da laboratori
regolarmente accreditati,
potranno prendere parte alla
regolare attivit come
indipendenti: agli Europei
indoor di marzo a Belgrado i
russi potranno essere
qualche decina. Domani un
Congresso straordinario
voter un pacchetto di
riforme che prevede anche
laffidamento della materia
antidoping a unentit
indipendente, staccata dalle
federazioni nazionali. Stasera
verranno proclamati gli atleti
dellanno. In lizza Usain Bolt,
Wayde Van Niekerk, Mo
Farah e tra le donne Elaine
Thompson, Almaz Ayana e
Anita Wlodarczyk. Assegnati
a Taicang (Cina) i Mondiali a
squadre di marcia 2018 e ad
Aarhus (Dan) quelli di cross
2019. Ufficiale il programma
del Mondiale di staffette a
Nassau (Bah) del 22-23 aprile
prossimi: la 4x400 mista al
posto della distance medley.
a.b.

Canoa R Il caso

Ricorso Rossi contro Buonfiglio


La Corte dappello prende tempo
1Ieri la discussione, per la sentenza ci vorranno giorni. Contestate le modalit di voto
e lesclusione dal quorum delle schede bianche. La replica: Reclamo inammissibile
Alessandro Catapano
ROMA

i narra che quel 22 otto


bre, al PalaFijlkam di
Ostia, Luciano Buonfiglio,
presidente uscente della canoa e
candidato al terzo mandato, ab
bia chiesto ad un membro del
lufficio di presidenza dellas
semblea, lavvocato Federica Ca
valieri, consulente legale della
Federazione badminton e di Co
ni servizi, un parere sul valore
da attribuire alle schede bianche
e nulle. Curioso, perch si dove
va ancora votare. Forse Buonfi
glio aveva fiutato qualcosa. Cer
tamente, stato lungimirante,
visto quel che accaduto poco
dopo: rieletto con 2719 voti, il
57,04% dei 4767 voti ritenuti va
lidi, serenamente sopra il 55%,

la soglia minima che gli serviva


per ottenere il terzo mandato.
Solo che quella percentuale sa
rebbe scesa al 53,08% se voti
validi fossero state considerate
anche le 2 schede nulle e le 30
bianche, che avrebbero alzato il
totale dei presenti a 5164 e quel
lo dei voti necessari a Buonfiglio
per raggiungere la maggioranza
qualificata a 2817.
BOTTA In questa discrepanza si
inserisce parte del ricorso di An
tonio Rossi scritto dallavvocato
Guido Valori e discusso ieri alla
Corte dappello federale. Con le
schede bianche dentro (come
hanno fatto di recente il nuoto
per la rielezione di Barelli e la
scherma per quella di Scarso),
Rossi, il primo dei battuti con
1850 voti, avrebbe avuto unal
tra chance. E non lunico moti

Buonfiglio, presidente della Fick al 3 mandato. Ha battuto Rossi LAPRESSE

vo per cui chiede di tornare a vo


tare. Rossi lamenta pure che le
modalit di voto in parte ma
nuale, in parte elettronico ab
biano violato il principio di se
gretezza, perch il votante veni
va identificato con un codice a

barre che lo memorizzava nel si


stema informatico e perch la
postazione dove si doveva anne
rire la scheda era distante da
quella dove era posizionato il
lettore in cui passare la scheda
aperta.

RISPOSTA Buonfiglio, che as


sistito dallavvocato Luisa Me
lara, chiede innanzitutto che la
Corte dichiari il ricorso inam
missibile, poich Rossi nel cor
so dellassemblea non ha mos
so alcuna contestazione quan
do stato fissato il quorum n
si rivolto alla commissione
verifica poteri dopo che si vo
tato. Poi, oppone un difetto di
giurisdizione della Corte dap
pello, perch, a suo dire, Rossi
avrebbe dovuto proporre il ri
corso al Tribunale federale. Sul
tema spinoso delle schede
bianche e nulle, infine, Buonfi
glio cita il precedente delle ele
zioni della federazione kick bo
xing, che le escluse dal quo
rum, a cui il Collegio di garan
zia del Coni dette ragione, non
considerandole voti valida
mente espressi.
ATTESA Che la materia sia scot
tante lo testimonia il tempo che
la Corte si presa per decidere.
Sono in molti ad attendere con
ansia lesito di questa battaglia
legale. Perfino il presidente
Malag non pu essere spetta
tore totalmente disinteressato.
La sfida tra Buonfiglio e Rossi,
infatti, rischia di diventare an
che un confronto generaziona
le ai vertici dello sport italiano.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LINIZIATIVA

Presentato
centro sportivo
a Scampia
(t.bot.) Il ministro della
Difesa Roberta Pinotti, il
ministro degli Interni
Angelino Alfano e il
presidente del Coni Giovanni
Malag hanno siglato un
protocollo dintesa per la
riconversione della caserma
Boscariello (della Difesa) nel
cuore di Scampia a centro
sportivo polivalente e
caserma della Polizia. Gianni
Maddaloni ringrazia
commosso: Questo il
modello Scampia. Ne sono
orgoglioso. Le periferie,
basta un attimo per
perderle. Il centro
polisportivo avr una
palestra per le arti marziali e
una per basket e pallavolo e
due campi esterni di calcio a
5, costo 3 milioni e mezzo.
Abbiamo individuato 180
localit che hanno fatto
domanda per poter creare
poli sportivi con i 100 milioni
che abbiamo a disposizione,
dice Malag.

34

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Si precisa che ai sensi dellArt. 1, Legge


903 del 9/12/1977 le inserzioni di ricerca
di personale devono sempre intendersi rivolte ad entrambi i sessi ed in osservanza
della Legge sulla privacy (L.196/03).

CONTABILE bilancio, Iva, clienti/fornitori, banche, intrastat, estero, inglese. 347.26.05.124


CONTABILE esperienza Co.Ge. sino
bilancio pre-imposte, riservata, precisa, offresi part-time, zona sud-ovest
Milano 335.74.38.387
CONTABILE esperienza ultradecennale co.ge/cli-for, Iva, banche. Disponibilit immediata. 338.53.05.146
CONTABILE offresi per tenuta contabilit, IVA, banche, crediti, fornitori,
capacit, motivazione. 331.95.42.604
CONTABILE pluriennale esperienza
co.ge, Iva, banche, fatturazione, bilancio, part-time. 328.69.38.755
CONTABILE pluriennale esperienza
co.ge., bilancio, recupero crediti, segreteria, offresi. 349.47.95.030
CONTABILE pluriennale esperienza,
anche part-time, libera subito offresi.
inforete2014@gmail.com
392.41.27.134
CONTABILE senior laureato pluriennale esperienza studi commercialisti autonomo fino a bilancio di
esercizio offresi disponibilit immediata. Cell. 339.36.84.152
CONTABILIT, bilancio, dichiarazioni fiscali, pluriennale esperienza,
laureata economia, esamina proposte. 331.73.36.547
CONTABILIT, bilancio, dichiarazioni fiscali, pluriennale esperienza,
laureata economia, esamina proposte. 339.81.66.815
RESPONSABILE amministrativo
esperienza oltre ventennale ambiti
amministrativi, contabili, fiscali, finanziari,
informatici,
offresi
370.13.54.613

RETI VENDITA - Creazione rete


agenti, di elevata qualit professionale, per PMI. 338.37.66.816
POSATORE serramenti, winter garden, scorrevoli minimali, referenziato,
49 anni, italiano, pluriennale esperienza anche in Svizzera, automunito,
offresi. Utilizzo Autocad Fp Pro. Disponibile sia per assunzione in ditta che
per lavoro autonomo. Zona Milano e
Provincia. 333.22.83.715
COLLABORATORE domestico srilankese, offresi come badante, autista,
part-time, uffici, ottime referenze.
333.23.45.481
COLLABORATORE familiare umbro
referenze ventennali, pratico cameriere, cuoco, lavori domestici, autista offresi. 339.26.02.083
COLLABORATRICE domestica, italiana, massima seriet, referenziata,
offresi per un lavoro part-time/full-time presso Milano e zone limitrofi. Cell.
333.79.61.743
COPPIA cerca lavoro come domestici,
giardinaggio, manutenzione casa. Automuniti, referenziati, esperienza.
333.83.25.368
COPPIA di filippini con esperienza cerca lavoro come domestici. Referenze
controllabili. 327.66.70.941
COPPIA italiana offresi per pulizie o
guardaroba o assistenza notturna.
ngkjord@libero.it cell. 333.35.70.745
COPPIA srilankese offresi come custodi domestici in villa, portineria, anche
separati. 329.33.17.621
COPPIA srilankese offresi: domestici,
custodi, con patente. Ottime referenze.
Pluriennale
esperienza.
342.03.44.042
RAGAZZO srilankese cerca lavoro
come custode ville o tenute o come
portiere. Automunito. Ottime referenze. 380.14.51.174
REFERENZIATISSIMO domestico,
badante, cuoco, custode, offresi full/
part time, disponibilit immediata.
340.25.20.351

RICERCHIAMO collaboratori, Milano, minima esperienza settore immobiliare, trattamento economico interessante.
Casaphoenix
393.97.44.280
JOHN TAYLOR luxury seleziona
agenti immobiliari. Ottime condizioni
economiche - Tel. 02.48.19.94.64 Inviare Cv: milan@john-taylor.com

RERA San Simpliciano dimora di 180 mq ottime finiture,


posizione unica. CE in corso.
info@solferinoimmobiliare.it
DE AMICIS appartamenti ristrutturati.
APE: F - IPE: 154,25 kWh/mqa.
02.88.08.31 cod. C15 - filcasaimmobili.it
MUTUO 100% 420 mensile MM San
Donato, bilocale terrazzo. APE: E - IPE:
118,08 kWh/mqa. 02.88.08.31 cod.
B18 - filcasaimmobili.it

BANCHE e multinazionali ricercano


immobili in affitto o vendita a Milano.
02.67.17.05.43

COURMAYEUR vendesi villa prestigiosa: 8 letto, 7 bagni, doppia cucina,


salone, giardino, box quadruplo.
349.64.69.585
IMPERIA, vista mare, 2 trilocali adiacenti, anche separatamente.
145.000/130.000
euro.
335.68.94.589
PINZOLO vicinanze, appartamenti
panoramicissimi da 110.000 euro mutuabili - lotti terreno per ville.
348.88.72.838
PORTO MAURIZIO, pochi passi dal
mare, ampio bilocale, terrazzo al piano, complesso con piscina, vista imperdibile, privato vende tassa registro
vera occasione. CE: D 348.24.78.317

RENDI ESCLUSIVA LA TUA ATTIVIT


CON I NOSTRI NUOVI SPECIALI

Citt Estere
Artigiani
Trentino
Location

Antiquari

Matrimoni

Liguria

tel.02/6282.7555 - 7422,
fax 02/6552.436

ACQUISTIAMO
Oro, Argento,
Monete, Diamanti.
QUOTAZIONI:

ORO USATO: Euro 23,45/gr.


ARGENTO USATO :

Gallerie darte

Milano Via Solferino, 36

Hotel

oppure nei giorni feriali


presso lagenzia:

CHIRURGO estetico cerca urgentemente a Milano appartamento prestigioso. Incaricata Sarpi Immobiliare
02.76.00.00.69

Fiera dellArtigianato

www.piccoliannunci.rcs.it
agenzia.solferino@rcs.it

RAGIONIERE pensionato esperienza


studio commercialista contabilit, dichiarazioni fiscali offresi part-time,
compenso modico. 320.68.16.781

Sardegna

Gli annunci si ricevono


tutti i giorni su:

SENIOR sales manager/key account


manager, ottimo inglese/tedesco, uso
Office,
esamina
proposte.
338.33.57.051
28ENNE laureata economia aziendale, diplomata ragioneria, esperienza
pluriennale, amministrazione, contabilit, pacchetto office, lingua inglese.
338.77.13.453 - 02.40.44.776

Riviera Romagnola

02.62827422 - 02.62827555

Euro 305,00/kg.
GIOIELLERIA
CURTINI

via Unione 6 - 02.72.02.27.36


335.64.82.765
MM Duomo-Missori

ACQUISTIAMO,
VENDIAMO,
PERMUTIAMO

OROLOGI MARCHE PRESTI-

GIOSE, gioielli firmati, brillanti,


coralli. www.ilcordusio.com 02.86.46.37.85

GIOIELLERIA PUNTO D'ORO :

acquistiamo pagamento
immediato, supervalutazione. Oro - Gioielli antichi,
moderni - Rolex - Diamanti
- Orologi. Sabotino 14, Milano. 02.58.30.40.26

ACQUISTIAMO

AUTOMOBILI E FUORISTRADA, qualsiasi cilindrata. Passaggio di propriet, pagamento immediato. Autogiolli, Milano.
02.89.50.41.33 - 327.33.81.299

ABBANDONA ansia e fatica con i


nostri trattamenti benessere. Info
02.91.43.76.86. www.body-spring.it

PAMELA
incontri
maliziosi
899.00.59.59. Euro 1,00min/ivato.
VM 18. Futura Madama31 Torino

Il Corriere della Sera e La Gazzetta dello Sport con le edizioni


stampa e digital offrono quotidianamente agli inserzionisti una
audience di oltre 8 milioni di lettori, con una penetrazione sul
territorio che nessun altro media
in grado di ottenere.
La nostra Agenzia di Milano a
disposizione per proporvi offerte
dedicate a soddisfare le vostre
esigenze e rendere efficace la vostra comunicazione.
TARIFFE PER PAROLA IVA ESCLUSA
Rubriche in abbinata: Corriere
della Sera - Gazzetta dello Sport:
n. 1 Offerte di collaborazione:
2,08; n. 2 Ricerche di collaboratori: 7,92; n. 3 Dirigenti:
7,92; n. 4 Avvisi legali: 5,00;
n. 5 Immobili residenziali compravendita: 4,67; n. 6 Immobili
residenziali affitto: 4,67; n. 7
Immobili turistici: 4,67; n. 8
Immobili commerciali e industriali: 4,67; n. 9 Terreni:
4,67; n. 10 Vacanze e turismo:
2,92; n. 11 Artigianato trasporti:
3,25; n. 12 Aziende cessioni e
rilievi: 4,67; n. 13 Prestiti e investimenti: 9,17; n. 14 Casa di
cura e specialisti: 7,92; n. 15
Scuole corsi lezioni: 4,17; n.
16 Avvenimenti e Ricorrenze:
2,08; n. 17 Messaggi personali:
4,58; n. 18 Vendite acquisti e
scambi: 3,33; n. 19 Autoveicoli: 3,33; n. 20 Informazioni e
investigazioni: 4,67; n. 21 Palestre saune massaggi: 5,00; n.
22 Chiromanzia: 4,67; n. 23
Matrimoniali: 5,00; n. 24 Club
e associazioni: 5,42.
RICHIESTE SPECIALI
Data Fissa: +50%
Data successiva fissa: +20%
Per tutte le rubriche tranne la 21,
22 e 24:
Neretto: +20%
Capolettera: +20%
Neretto riquadrato: +40%
Neretto riquadrato negativo: +40%
Colore evidenziato giallo: +75%
In evidenza: +75%
Prima fila: +100%
Tablet: + 100
Tariffa a modulo: 110

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

35

1VELA, RIMONTA IMPOSSIBILE (e.m.) A 1000 miglia dal traguardo di Grenada, con una

TUTTENOTIZIE

situazione meteo stabile, rimonta impossibile per Giovanni Soldini con Maserati Multi70 su
Phaedo3, in vantaggio di 300 miglia, che si avvia a vincere la RORC Transatlantic Race.

GOLF

TENNIS

Tiger, rientro a due facce Spagna, 34 arresti


Parte in quarta, poi crolla per incontri truccati
1Woods in

1Anche sei

campo dopo 15
mesi, piazza 4
birdie nelle prime
9, poi chiude a +1

tennisti spagnoli
coinvolti, tutti
oltre il numero
800 in classifica

Federica Cocchi

uriosit e timore. Ti
ger Woods tornato
finalmente a giocare
un torneo del Pga Tour dopo
quasi un anno e mezzo di as
senza per le due operazioni
subite alla schiena. Un Tiger
in versione all black, in te
nuta tutta nera, ha subito
iniziato alla grande lHero
World Challenge, alle Baha
mas. Una partenza che ha
visto quattro birdie, tre di fi
la, nelle prime nove e ha fat
to gridare al miracolo. Ma
nelle buche di ritorno la
stanchezza e la mancanza
del ritmo di gara hanno ini
ziato a pesare sul campione
di 14 Slam che ha infilato
due doppi bogey, perdendo
cos 4 colpi nelle ultime tre
buche e finendo penultimo.
INTOPPO Il suo primo giro

SCI DI FONDO

Tiger Woods, compir 41 anni il 30 dicembre. Ha vinto 14 Major AP

completo dallagosto 2015 alla


fine si concluso con un +1,
ma col sorriso, per aver co
munque disputato un discreto
ritorno in gara tra rivali che oc
cupano le prime posizioni del
ranking mondiale. J.B Holmes,
Louis Oosthuizen e Hideki Ma
tsuyama occupano le prime
posizioni della classifica del
torneo, organizzato proprio da
Tiger attraverso la fondazione
che porta il suo nome. Il forma
to della gara, con 18 giocatori
nel field, non prevede il taglio
dopo i primi due giri e questo
permetter allex numero 1 al
mondo per 683 settimane, di
continuare ad allenarsi coi

IPPICA: A PARIGI

migliori del ranking, provando


a ritrovare il ritmo di gara che
ovviamente dopo tanto tempo
piuttosto arrugginito. Mi
sento fisicamente abbastanza
bene ha detto Woods dopo
aver chiuso le sue 18 buche ,
anche se non facile ripartire
dopo tanto tempo giocando un
torneo cos impegnativo e con
giocatori cos forti. Ma ammet
to che gi dopo un paio di bu
che mi sentivo a mio agio e pie
namente parte del torneo, de
vo solo andare avanti cos. Ma
gari prendendo meno cespugli
ed evitando di finire in ac
qua....
RIPRODUZIONE RISERVATA

ennis ancora una volta


al centro di uninchie
sta sulle scommesse il
legali e i match truccati. Do
po oltre un anno e mezzo
dindagini, le autorit spa
gnole hanno arrestato 34
persone coinvolte in un giro
di incontri manipolati.
DENUNCIA La Operacion
Futures, avviata nel febbra
io 2015, parte in realt da
una denuncia presentata
due anni prima da un tenni
sta che raccontava di aver ri
cevuto una proposta per
truccare un match. Gli in
quirenti, si legge su Mar
ca, avrebbero registrato un
flusso anomalo di scommes
se in incontri di seconda e
terza divisione dietro il qua
le si nascondeva unorganiz
zazione che si metteva in
contatto con i giocatori at
traverso altri tennisti che fa
cevano da intermediari.

SCHERMA
ATLETICA

A Lillehammer
sprint classica
per Pellegrino

Federico Pellegrino, 26 anni


(g.viel) Si apre con la sprint a
tecnica classica il minitour di
Coppa a Lillehammer (Nor) e
sono attese le prime verifiche
dopo lavvio di Ruka (Fin).
Federico Pellegrino e gli altri
azzurri hanno lavorato sodo a
Kuusamo (Fin) con i tecnici
Riva e Brocard, per
recuperare brillantezza. De
Fabiani pare aver superato i
problemi dellesordio e
guarda soprattutto alle due
gare distance di domani e
domenica. Al via anche
Noeckler, Rastelli e Salvadori.
Nelle donne la svedese Stina
Nillson vuole consolidare la
leadership conquistata a
Ruka ma, sulle nevi di casa, la
Norvegia, con la ritrovata
Bjoergen, vuole una grande
prestazione corale. Italia con
Debertolis, De Martin,
Laurent, Scardoni e Vuerich.
Coppa del Mondo
Uomini: 1. Halfvarsson (Sve),
116; 2. Niskanen (Fin)
e Golberg (Nor), 100; 18.
Pellegrino, 28; 38. Noeckler,
10.
Donne: 1. Nilsson (Sve), 136; 2.
Bjoergen (Nor), 126;
3. Parmakoski (Fin), 125.
IN TV: Rai Sport, ore 11.50
Eurosport, 15.

Nen degli ulivi


sfiora il 5 GP
al montato
In Italia era un buon
cavallo, ai limiti della prima
categoria e nel marzo 2012 la
sua carriera azzurra si
concluse con 46 corse e 10
vittorie. La Francia nuova
patria e soprattutto nuova vita
agonistica per Nen degli Ulivi,
diventato una stella del trotto
montato, specialit alla quale il
figlio di Uconn Roc stato
presto destinato. Ebbene ieri a
Vincennes Nen (A. Abrivard)
ha sfiorato la 5 vittoria in una
corsa di gruppo alla sella,
venendo battuto di poco da
Veloce du Banneyu (F. Nivard1.14.5) nel Prix Buquet (m
2850) di gr. 2. Gli altri 4 suoi
gruppi francesi tutti nel 2015:
due di gr. 2 e 2 di gr. 3. Ma il
primo suo successo di rango
era stato comunque ottenuto
al sulky. Nen vinse infatti,
nellaprile del 2015, il Prix
Lallouet di gruppo 3. Nella
specialit cos cara ai
transalpini, Nen ha ottenuto
altri 7 successi e non escluso
che i suoi uomini vogliano
puntare allAmrique del
montato, il Prix de Cornulier
del prossimo gennaio. e sue
vincite ammontano a ben
900mila euro.

Cos Nen 2 ieri a Parigi FORNI

Fioretto: da oggi
Errigo e Garozzo
in coppa a Torino

Daniele Garozzo, 24 anni


Da oggi a domenica Torino
la capitale del fioretto con il
Grand Prix Fie maschile e
femminile, trofeo Inalpi 2016.
In gara il campione olimpico
di Rio, Daniele Garozzo, oltre
ai due che con lui hanno
condiviso il podio, lo
statunitense Alexander
Massialas e il russo Timur
Safin. Nel femminile in
pedana la campionessa
olimpica Deriglazova, oltre al
gruppo delle azzurre, a
eccezione di Elisa Di
Francisca che riprender il
mese prossimo. Ci sar la
vincitrice dellultima coppa del
Mondo, Arianna Errigo, con
lei Alice Volpi (che qui vinse
un anno fa ed fidanzata con
Garozzo), Martina Batini e
altre 24 azzurre. Tra gli
uomini, con Garozzo saranno
impegnati 20 azzurri,
compresi Cassar e Baldini.
Si comincia oggi con le fasi a
gironi, domani il tabellone
principale (gi qualificate
Errigo, Batini e Volpi) della
gara femminile, domenica
toccher agli uomini (gi
qualificati Garozzo, Avola,
Cassar, Nista e Foconi) e le
finali, dalle 16.30, saranno
trasmesse da RaiSport1.

EUROCROSS AZZURRO
CON CRIPPA E INGLESE
Mentre Enzo Parrinello (vicario
confermato) e Ida Nicolini sono stati
eletti vicepresidenti federali, definite
le squadre azzurre per gli Europei di
cross di Chia (Ca) dell11 dicembre.
Tra le punte lunder 23 Yeman
Crippa, due volte oro junior e
Veronica Inglese. Uomini. Sr:
Gerratana, La Rosa, Rachik, Razine,
Salami, Sanguinetti. U. 23: Bouih, Y.
Crippa, L. e S. Dini, Ettaqi, Quazzola.
Jr: Belghiti, Chiappinelli, Cuneo, De
Marchi, Ouhda, Polikarpenko.
Donne. Sr: Bertoni, Brogiato, Dal Ri,
Dossena, Inglese, Roffino. U. 23:
Cocco, Martinetti, Mattioli, Oggioni,
Santi, Spagnoli. Jr: Cesar,
Curtabbi, Tommasi, G. e F. Zanne, M.
Zenoni.
TASSE ARRETRATE (si.g.) In forse
la disputa della maratona Bavisela
Trieste nel 2017: alla societ
organizzatrice arrivata una
cartella esattoriale di 219.000 euro,
comprensiva di sanzione e interessi,
relativa a tasse evase nel 2007.

GHIACCIO
PISTA LUNGA Astana (Kaz), da
oggi a domenica, ospita la terza
tappa della Coppa del Mondo in
pista lunga. In chiave azzurra fari
sulle mass start e linseguimento a
squadre maschile. Oggi 5000
uomini (Malfatti, Ghiotto, Tumolero,
Giovannini), 500 (Daldossi) e 3000
donne (Lollobrigida).

HOCKEY GHIACCIO
ALPS (m.l.) Mercoled, in Alps,
Vipiteno-Bregenzerwald 3-1 (0-0, 21, 1-0).
QUI BOLZANO (m.l.) Il Bolzano,
per il 25 turno di Ebel, gioca oggi
(ore 19.15) a Vienna. Classifica:
Vienna* 55; Linz, Salisburgo 49;
Innsbruck, Bolzano 44; Villach 35;
Graz, Znojmo 32; Klagenfurt 29;
Fehervar 26; Dornbirner 23;
Lubiana* 17 (*una in meno).

IPPICA
IERI 2-3-8-9-1 A Bologna (m
2060): 1 Liberto (M. Stefani); 2
Socrate Lod; 3 Rea Valm; 4 Sissy
Muttley; 5 Orinoco Stella; Tot.: 3,56;

Lombra delle scommesse sul tennis spagnolo dopo i 34 arresti

METODI Le combine potevano


anche riguardare una sola par
te del match, anche soltanto
qualche game o un set. Gene
ralmente lorganizzazione agi
va in questo modo: prima del
lincontro, i capi parlavano con
lintermediario che a sua volta
si metteva in contatto col tenni
sta, pagandolo subito mille eu
ro e promettendo cifre superio
ri se avesse accettato di parteci
pare alla combine. In media il
guadagno per chi accettava era
di 5 mila euro ma in un caso si
arrivati anche a 10 mila, men
tre lorganizzazione dietro i
match truccati avrebbe inta
scato oltre 500 mila euro.

Non sono state rivelate le ge


neralit di nessuno dei gio
catori coinvolti, ma le auto
rit hanno fatto sapere che
sono posizionati tra il nume
ro 800 e 1200 del ranking
mondiale. La polizia ha det
to di aver trovato evidenza
di tentativi di partite trucca
te in 17 tornei tra Futures e
Challenge in cinque citt, tra
cui Madrid, Siviglia e Por
to. Le autorit hanno ag
giunto che la cupola della re
te di scommesse illegali ave
va sede a Siviglia e La Coru
na.
f.co.

1,88, 1,69, 3,74 (13,33). Quint: 1.702,30;


quart: 298,69; tris: 88,04.
OGGI QUINT A MONTEGIORGIO Al
San Paolo (inizio convegno alle 14.55)
scegliamo Tot (9), Titti Lor (5), Titana
Ors (4), Terence Mark (8), Tiffany Gar
(12) e Torquato Ek (1).
SI CORRE ANCHE Trotto: Follonica
(14.40), Napoli (15.05) e Padova (15.15).
Galoppo: Varese (13.50).

stasera con gli anticipi GlasgowMunster (Favaro a riposo per gli


scozzesi) e Ospreys-Edimburgo (nei
gallesi dopo sei anni allestero torna
James Hook). Intanto, dopo le nove
settimane a Oliviero Fabiani (Zebre),
altra squalifica per un morso: sei
settimane al pilone georgiano del
Cardiff, Anton Peikrishivili: fallo su
Rob McCusker degli Ospreys.

NUOTO
AZZURRI AI MONDIALI (al.f.)
Toccher a Gabriele Detti e Federica
Pellegrini, iscritti nei 400 sl, ad aprire la
rassegna iridata in corta di Windsor
(Can) che prender il via marted. Ecco
le gare degli azzurri. Uomini: Detti 200,
400, 1500 sl; Dotto 50, 100, 200 sl;
Paltrinieri 1500 sl; Scozzoli 50-100 ra,
100 mx; Carini 100-200 fa. Donne:
Carraro 50-100 ra; Di Pietro 50 sl, 50
do, 50-100 fa; Ferraioli 50-100 sl;
Pellegrini 100, 200, 400 sl, 200 do;
Pezzato staffette, Scalia 50-100 do.
SHOW A TORINO (al.f.) Da oggi a
domenica il Palanuoto di Torino e la
piscina Sisport ospitano la 3a edizione
del trofeo Swim-To. In gara Marco Orsi,
che dovr vedersela con i giovani
Miressi e Izzo, Martinenghi, Pizzetti,
Caramignoli, Cartapani, Albenzi, Milli,
Fossi, Tarzia, i medagliati agli ultimi
Eurojuniores Glessi, Cusinato, Ongaro,
Quaglieri, Verona e otto rappresentanti
della nazionale giovanile di Bolognani.

PALLANUOTO
EUROLEGA Fino a domenica, primo
turno di Eurolega donne (avanzano le
prime tre di ogni girone). Messina a
Dunaujvaros con le padroni di casa,
Vasutas (Ung) ed Heidelberg (Ger);
Bogliasco a Oporto con Portuense (Por),
Khanty-Mansyisk (Rus), Donk Gouda e
Leiden (Ola); Padova in casa con London
Otter (Gb), Matar (Spa) e Lilla (Fra).
WORLD LEAGUE La prima giornata di
World League femminile: nel girone A,
Grecia-Olanda 5-7 ai rigori (4-4); nel
girone B, Francia-Ungheria 6-16.
SETTEROSA Da luned, 16 azzurre
saranno in collegiale a Roma (Ostia) per
cinque giorni: il c.t. Conti ha convocato
Gorlero, Lavi, Queirolo, L.Barzon, Dario,
Galardi, A.Millo, Bianconi, Emmolo,
R.Aiello, Radicchi, Viacava, Gragnolati,
C.Tabani, Garibotti e Palmieri.

RUGBY

PRO 12 (i.m.) Il 10 turno di Pro 12 inizia

RIPRODUZIONE RISERVATA

SPORT INVERNALI
BIATHLON, VINCE FOURCADE
Martin Fourcade si imposto
nellindividuale di Oestersund (Sve)
con il tempo di 51338 (2). Al 2
posto si Johannes Boe (Nor) a 295
(2), 3 Vladimir Chepeli (Bie), a 1243
(0). Gli azzurri: 19 Lukas Hofer a
4037 (3), 38 Thomas Bormolini a
5212 (4).
COPPA DEL MONDO SALTO
(g.viel) Inizia oggi la Coppa del
mondo di salto donne (HS100) a
Lillehammer (Nor) con la giovane
Sara Takanashi (Giap) grande
favorita. Ambizioni azzurre con Elena
Runggaldier, Manuela Malsiner ed
Evelyn Insam (Tv: Eurosport, ore 17).
Uomini in gara a Klingenthal (Ger)
nelle qualificazioni (HS140) con
Severin Freund (Ger) atteso alla
conferma dopo il trionfo allesordio
di Ruka (Fin). Azzurri: Sebastian
Colloredo e Davide Bresadola (TV:
Eurosport, ore 18).
SLITTINO Da oggi a Lake Placid
(Usa) la seconda tappa di Coppa del
Mondo. Alle 16 e 17.20 il doppio, alle
18.40 e 20.15 il singolo. Zoeggeler ha
convocato Dominik e Kevin
Fischnaller, E. Rieder, T. Gruber;
Oberstolz-P.Gruber, L.Rieder-Rastner,
Kainzwaldner-F.Gruber.
FREESKI Dopo il 4 posto di
Milano, Silvia Bertagna va a caccia
del podio nel Big Air freeski di Coppa
del Mondo a Moenchengladbach
(Ger). Tra gli uomini al via Christof
Schenk e Igor Lastei. Dalle 10 le
qualifiche, dalle 18 le finali. Domani lo
snowboard.
BOB Skeleton e bob femminili,
dalle 23 italiane, aprono la Coppa del
Mondo a Whistler (Can). Domani
nello skeleton maschile, al via Joseph
Luke Cecchini.
MARCIALONGA La Marcialonga,
la pi famosa e popolare gara di
fondo italiana - 70 km nelle valli di
Fassa e Fiemme - stata presentata
ieri tra i vapori delle QC Terme
Milano. La 44a edizione si disputer il
29 gennaio.

36

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

che Cazzaniga era lunico a


capirne. Le denunce si spie
ga ancora sono dovute ai so
liti contrasti di carriera, invi
die e quantaltro. Il tutto ven
ne archiviato e questi com
portamenti hanno adesso
messo nei guai, oltre ai due
presunti assassini, altre 14
persone, per omessa denun
cia e favoreggiamento. La co
noscenza del caso era cos
universale che la dottoressa
Simona Sangion, una preca
ria a cui il contratto era sca
duto senza che lospedale vo
lesse rinnovarlo, avvert che
se non lavessero assunta
avrebbe informato i parenti
dei pazienti morti che un me
dico del reparto li aveva am
mazzati. A quel punto inda
gini e intercettazioni erano in
corso da pi di un anno. Lin
fermiera Clelia Leto sera pre
sentata in Procura con la sua
denuncia il 20 giugno 2014.

IL FATTO
DEL GIORNO
TRA FOLLIA
E OMERT

A sinistra, Leonardo
Cazzaniga, 60 anni
e Laura Taroni, 40.
Sopra, una corsia
dellospedale di
Saronno ANSA/NEWPRESS

Ma se in tanti sapevano 4
degli orrori di Saronno
perch gli amanti killer
non sono stati fermati?
1Morti sospette in ospedale, pi di 50 le cartelle sequestrate
Le denunce sarebbero state coperte per tutelare la struttura
di GIORGIO DELLARTI
gda@vespina.com

Saronno o almeno lospeda


le al centro di questa storia
una galleria degli orrori. Gli
ammazzati della coppia dia
bolica (se laccusa ha ragio
ne) potrebbero essere 35 o
forse addirittura 50, dato che
pi di cinquanta (forse unot
tantina) sono le cartelle clini
che sequestrate e messe sotto
esame dagli investigatori. Nel
frattempo s scoperto che
mamma Laura Taroni, lin
fermiera, parlava disinvolta
mente di ammazzare questo o
quello col proprio figlio di 11
anni, che oltre tutto imbotti
va di farmaci. In unintercet
tazione il bambino dice alla
madre: Pure le gocce?. Ri
sponde lamante, il medico
anestesista Leonardo Cazza
niga: Eh, s. Alla pastiglia
ormai ti sei assuefatto. La
mattina dopo si sente il bam
bino, appena sveglio, pregare
la madre: Stamattina non
riuscivo nemmeno ad alzar
mi dal letto, potresti fare me

no gocce?. Il ragazzino altre


volte partecipa allegramente,
bambinescamente, alle idee as
sassine della donna. Ma poi la
nonna la facciamo fuori...,
Non sai quanto le nostre men
ti omicide, messe insieme, sia
no geniali. Si ricorder che, in
unaltra intercettazione, lin
fermiera Laura dice al dottor
Cazzaniga di essere pronta, per
lui, a sopprimere i suoi due fi
gli.

Ci sono dettagli sui quattro morti accertati?


Oltre al marito di Laura,
gli inquirenti attribuiscono
con sicurezza ai due i seguenti
decessi: Angelo Lauria, 69 an
ni, malato di tumore, morto
con una dose di Propofol cin
que volte superiore al norma
le. Giuseppe Pancrazio Verga
ni, 71 anni, parkinson: una
dose di morfina dieci volte il
consentito. Morfina anche per
Luigia Lattuada, 77 anni, ma
lata di tumore. Infine, Antoni
no Isgr, 93 anni, ricoverato
al pronto soccorso con un fe
more rotto e uscito cadavere
dallospedale.

Come potevano essere cos sicuri di farla franca?


A quanto pare, lui era un
esaltato che diceva di s: Io
sono Dio, io sono lAngelo della
morte. Poi sapevano che tutti
sapevano e che nessuno avreb
be parlato per non compromet
tere il nome dellospedale.

Come sarebbe tutti sapevano?


S, colleghi della Taroni e
di Cazzaniga denunciarono la
cosa ai vertici della struttura e
dovettero essere cos insistenti
che il direttore sanitario di Bu
sto Arsizio, Roberto Cosentina,
apr uninchiesta. Era laprile
del 2013. Delle riunioni di que
ste commissioni dinchiesta
non venne redatto verbale,
non furono interrogati coloro
che avevano sollevato il caso,
non si analizz alcuna docu
mentazione. Nelle varie rela
zioni stese alla fine si legge che
il numero di deceduti delle cu
re Cazzaniga si giustifica con il
fatto che a lui venivano riser
vati i casi pi gravi. Per luso di
quei certi farmaci e in quelle
proporzioni, un altro sostiene

I pi indignati, a quanto
pare, erano proprio gli
infermieri.
Ecco unaltra intercettazione
del 23 maggio 2015, parlano
Patrizia Paola Erba e Giusep
pe Di Lucca (gi interrogato
dai pm): Li ammazzava?.
S gli faceva il Propofol a en
dovena. Oh mamma... ma
basta?. Basta, basta. E se
condo te una terapia ecces
siva?. Ca... lha ammazza
to, lha ammazzato... lha am
mazzato!. Ma lui lavora an
cora l?. Lha ammazzato!.
Ma non sa che ti hanno chia
mato?. ... arrivato in
pronto soccorso... non so co
sa... gli ha fatto duecento mil
ligrammi di Propofol, venti
milligrammi di morfina e ses
santa milligrammi di Mida
zolam... gli ha fatto una ro
ba... cio quella che aveva uc
ciso Michael Jackson.

NOTIZIE TASCABILI
I DATI ISTAT

Pil, rialzo del +1%


Disoccupati gi:
11,6% a ottobre
Sono positivi gli ultimi dati
sulleconomia italiana forniti ieri
dallIstat. In particolare migliora
il Pil: la variazione acquisita per il
2016 infatti pari a +0,9% e sale
di +0,3% rispetto al secondo
trimestre di questanno.
Guardando poi quella sul terzo
periodo del 2015, la crescita del
Pil si alza rispetto alle prime
stime, passando dallo 0,9%
all1%. La cifra tonda, che
mancava dal secondo trimestre

BLITZ IN CALABRIA

Disoccupati, tra i giovani al 36,4


del 2011, stata subito festeggiata dal premier Renzi su Twitter:
La crescita italiana raggiunge il
+1%. Se il Paese si sblocca,
faremo di pi. Buoni anche i dati
sulla disoccupazione, che ad
ottobre scende all11,6%, mentre
quella giovanile arriva al 36,4%,
-0,4% rispetto a settembre.

IL BIMBO FANTASMA

Arrestato Pesce, Ha sette anni


pericoloso boss e per lo Stato
della ndrangheta non mai nato
Gli uomini del Servizio centrale
operativo e della squadra mobile
di Reggio Calabria hanno
arrestato in un blitz ieri
mattina a Rosarno il boss della
ndrangheta Marcello Pesce, 52
anni, detto il ballerino. Luomo,
ricercato dal 2010 e considerato
tra i pi pericolosi latitanti in
circolazione, era nascosto in
unabitazione nel centro del
paese. Pesce, condannato a 16
anni, non ha opposto resistenza.

I carabinieri di Moncalieri
(Torino), che dovevano notificare
a una donna un atto giudiziario,
hanno casualmente scoperto
lesistenza di suo figlio, un
bambino di 7 anni mai registrato
allanagrafe, mai iscritto a scuola
e mai sottoposto ai vaccini
obbligatori. La donna, che si
detta certa che la registrazione
fosse stata fatta dal compagno,
stata denunciata. Il bimbo stato
affidato a una comunit protetta.

LA GIORNATA MONDIALE DELLA LOTTA ALLHIV

E come fu la storia del


marito?
Linfermiera ha detto
agli inquirenti che odiava il
marito perch la costringeva
a pratiche sessuali dolorose e
umilianti. Sosteneva che il
marito andava a letto con sua
madre. Ho le foto, te le far
vedere. Lo stord di antidia
betici e quello alla fine ne mo
r. Dopo lo fece cremare, e fe
ce cremare anche la madre,
idea che il Cazzaniga defin
geniale, dato che in questo
modo si rendeva impossibile
lautopsia. Oggi verranno in
terrogati la Taroni e Cazzani
ga. Sono sconvolta, come
tutti; sembra un film che rap
presenta gli spaccati del male
reagisce il ministro della
Salute Beatrice Lorenzin
sar cura anche della Regio
ne Lombardia capire se sar
necessario procedere con ul
teriori azioni verso lospeda
le.

Flashmob per la lotta allAids davanti al Pirellone, a Milano OMNIMILANO

Sono 37 milioni i malati di Aids


In Italia i casi sono in calo
Si parla sempre meno del virus dellHiv, eppure la malattia non
affatto scomparsa. Ieri, nella giornata mondiale contro lAids, mentre
nelle farmacie si iniziavano a vendere i primi test per lautodiagnosi,
sono state diffuse nuove cifre sullinfezione: le persone con lHiv nel
mondo sono 36,7 milioni; in Italia si registra un lieve calo (anche se in
Sicilia sono cresciuti), nel 2015 i casi sono stati 3444 casi. Si alzata
let media alla diagnosi, sono diminuiti i casi di infezione per i
consumatori di sostanze per via iniettiva, ma sono saliti quelli
attribuibili a trasmissione sessuale. LUnicef fa poi sapere che il virus
si sta diffondendo molto tra ragazzi, adolescenti e bambini: nel
mondo ogni due minuti viene contagiato un giovane.

AltriMondi R

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

37

IL REFERENDUM

Lite sul fac-simile


tra Grillo e Renzi
Oggi lultimo atto
1M5S contesta
la scheda del Senato
Premier falsario
Chiude la campagna
elettorale dei veleni
Nazareno Orlandi

U
Limpianto Eni di Sannazzaro de Burgondi, in provincia di Pavia, avvolto dalle fiamme dopo lincidente di ieri pomeriggio ITALY PHOTOPRESS

Brucia la raffineria
Paura nel Pavese
Rimanete a casa
1Va a fuoco uno degli impianti Eni pi grandi dItalia
Allarme per i possibili fumi tossici. Non ci sono feriti
portato una contusione al gi
nocchio fuggendo, ma fortuna
tamente la situazione sempre
rima le sirene, quindi una stata sotto controllo. A preoc
serie di scoppi e tanto, cupare sono soprattutto i danni
tantissimo fumo, poi il allambiente e a chi ha respira
fuoco che improvvisamente av to il fumo, denso e nerissimo,
volge la fabbrica
che si diffuso in
e sale verso il cie
tutta larea. Il
lo, superando
LA CHIAVE
sindaco di San
anche le ciminie
nazzaro ha invi
re. stata enor
tato i cittadini a
me la paura ieri
restare a casa,
poco prima delle
seguito subito
16 a Sannazzaro
dopo dai colle
de Burgondi, in Solo 2 persone sono ghi di Pieve del
provincia di Pa rimaste coinvolte
Cairo e dei centri
via, sede della
abitati che si tro
raffineria Eni nellincidente: un
vano in linea
una delle pi operaio intossicato
daria tra San
grandi dItalia e uno contuso
nazzaro e Torto
dove ieri si svi
na, dove il vento
luppato un vasto incendio le ha portato la nube. In molti co
cui cause sono ancora tutte da muni oggi le scuole resteranno
chiarire.
chiuse. LEni, che ha immedia
tamente chiuso e isolato lim
I PERICOLI Un operaio rima pianto est della fabbrica, dove
sto intossicato e un altro ha ri divampato lincendio, ha fatto

Elisabetta Esposito

LA MAPPA

Varese
Como Lecco
Novara

MILANO

Pavia

Alessandria

Sannazzaro
de Burgondi
GDS

sapere che sono attivi i sensori


per il monitoraggio della quali
t dellaria, i cui dati vengono
costantemente trasmessi alle
autorit competenti. Dai primi
rilievi, ha comunicato la socie
t in serata, non risultano par
ticolari concentrazioni di so
stanze inquinanti. Ma il Wwf
chiede misure di emergenza
per valutare i danni e tutelare
persone e ambiente: A destare
preoccupazione sono lidroge
no solforato, un vero e proprio
veleno, e altre sostanze tossi
che usate nel processo e pro
dotte anche dalla combustio
ne: sicuramente sono disperse
nellambiente e rischiano di
avere conseguenze.
LA POLITICA Il ministro del
lAmbiente Gian Luca Galletti si
subito mobilitato: per tutta la
giornata di ieri rimasto in
contatto diretto con il Prefetto
di Pavia Erminia Rosa Cesari e
il sindaco di Sannazzaro Ro
berto Zucca. Anche il presiden
te della regione Lombardia Ro
berto Maroni ha monitorato
costantemente la situazione,
ma non sono mancate le pole
miche politiche. Le critiche so
no arrivate in particolare dai
parlamentari del M5S delle
Commissioni Ambiente e Atti
vit produttive di Camera e Se
nato che hanno chiesto un pia
no di sicurezza sanitaria e am
bientale e un monitoraggio che
si protragga nel tempo. Per i
grillini, da sempre promotori di
una exit strategy dal petrolio,
lincidente la dimostrazione
che gli impianti petroliferi sono
pericolosi e a rischio per la sa
lute dei cittadini e lambiente.
RIPRODUZIONE RISERVATA

ltimi spiccioli di cam


pagna elettorale, poi
zitti tutti, domenica
parlano gli elettori. Chiude
stasera a mezzanotte un
confronto muscolare durato
due mesi, durante i quali lo
scontro totale ha spesso
scollinato nellinsulto. Fi
renze e Torino i campi cen
trali dei comizi conclusivi
nel pomeriggio. Gioca in ca
sa il premier Matteo Renzi
che con i sostenitori del S
lancer lultimo appello da
piazza della Signoria, l do
ve tutto iniziato, allombra
di Palazzo Vecchio, da dove
part la scalata ai palazzi ro
mani. Beppe Grillo raduna
invece i fedelissimi in uno
dei suoi laboratori politici,
la Torino conquistata alle
amministrative, citt che gli
ricorda pure lo Tsunami
Tour 2013: guardando quel
lenorme folla di piazza Ca
stello in molti cominciarono
a rendersi conto di quanto
stesse per accadere alle ur
ne. Renzi e Grillo: in fondo
stato soprattutto un duello
tra loro, una mezza specie
di ballottaggio anticipato.
Con gli altri nellombra.
IL SENATO Pure ieri scintil
le. Motivo, il fantomatico
facsimile della scheda elet

econdo un sondaggio di
Odoxa, realizzato per
France 2, alle presidenzia
li del 23 aprile in Francia
Franois Hollande sarebbe die
tro: Franois Fillon (destra golli
sta), Marine Le Pen (destra na
zionalista), Emmanuel Macron
(centro), JeanLuc Mlenchon
(sinistra). Prospettiva poco pro
mettente per lattuale presiden
te, che ieri ha annunciato di non

Beppe Grillo ha 68 anni ANSA

La Appendino dice no alla Tav


Torino fuori dallOsservatorio
Torino per la prima volta si schiera contro la Tav: la prima
cittadina Chiara Appendino ha presentato con la sua giunta
una mozione per uscire dallOsservatorio Tav istituito nel 2006.
Ovvero del tavolo tecnico che raduna i comuni interessati
allopera. La Tva inutile e dannosa e i fondi dovrebbero essere
utilizzati per reali bisogni della gente, spiega la Appendino.
Un passo che accende ovvie polemiche. Lopera sta andando
avanti, la decisione non indice, ribatte il governatore
piemontese, Sergio Chiamparino. Sono in gioco milioni di euro a
beneficio di unintera comunit, protesta il Pd. E Paolo Foietta
commissario del Governo e presidente dellOsservatorio, evoca
lipotesi della mossa elettorale in vista del referendum.

TRUMP NON CONFERMA

Hollande a sorpresa: Non mi ricandido


il presidente francese
rinuncia alla corsa
allEliseo: Lo faccio
per il bene del Paese

RIPRODUZIONE RISERVATA

LA REGIONE: UNA DECISIONE CHE NON INCIDE

IL DISCORSO IN TV

1Ormai impopolare,

torale per il futuro Senato, mo


strato dal premier, nonostante
non esista ancora una legge
che disciplini la nuova elezione
dellaula di Palazzo Madama.
Il leader del M5S, sollecitando
la nostalgia dei cinefili, ha sco
modato sul blog La banda degli
onesti di Tot e Peppino (ma
qui i falsari sono Renzi, De
Luca e Verdini) per annunciare
che denuncer il premier per
abuso di credulit popolare.
Di contro, Renzi ha pizzicato i
Cinquestelle sul nervo scoper
to, le firme false: Se vogliono
andare a denunciarmi, domat
tina (oggi, ndr) sar a Paler
mo, la strada per il tribunale la
conoscono. E poi: Non un
falso, ma un facsimile, sulla
base della proposta del Pd. Il
merito della riforma restato
ai margini anche ieri. In com
penso, lorologio gi sincro
nizzato su luned. Se vince il
No, il Pd decider le mosse nel
le sedi competenti, ha spiega
to Renzi a Otto e Mezzo su La7.
Non lunico che si gioca il po
sto. Il presidente del tribunale
di Bologna, Francesco Caruso,
rischia il trasferimento per
aver paragonato il S alla Re
pubblica di Sal in un post su
Facebook.

volersi presentare per un secon


do mandato proprio alle elezio
ni presidenziali del 2017. Del re
sto, gi in aprile un sondaggio
rivelava che per il 76% dei fran
cesi avrebbe dovuto chiamarsi
fuori. Ieri, dando notizia del
passo indietro nellinteresse
della Francia, lex segretario
socialista ha spiegato di aver
avuto comunque una capacit
inesauribile di resistenza davan
ti alle prove; di pentirsi di aver
proposto la revoca delle cittadi
nanza ai condannati per terrori
smo (idea poi ritirata) e di poter
vantare la legge sulle nozze gay,
i conti pubblici in equilibrio,
laccesso allassicurazione sani
taria, la lotta al riscaldamento
climatico. Tutto in un discorso

HO AVUTO UNA
CAPACIT
INESAURIBILE
DI RESISTENZA
FRANOIS HOLLANDE
PRESIDENTE FRANCESE

di 10 minuti, in diretta tv: Sono


cosciente dei rischi di una deci
sione che farebbe correre una
candidatura che non riuscisse a
raccogliere abbastanza consen
si, le sue parole.
Franois Hollande, 62 anni, ieri
durante il discorso in tv AP

ATTRICE Non stata unavven


tura facile, la sua allEliseo, co

minciata nel maggio 2012: il ter


rorismo che ha colpito a Parigi e
Nizza; la contestatissima rifor
ma del lavoro; la love story con
lattrice Julie Gayet, le fughe in
scooter e la separazione da
Valrie Trierweiler (che si ven
dicher raccontando: Lui, luo
mo della sinistra, chiama i pove
ri quelli senza denti). E ora la
gauche guarda a Manuel Valls, il
primo ministro che aveva di
chiarato di volersi candidare a
prescindere dalla decisione del
suo presidente. Hollande ha
chiesto ai progressisti di unirsi
perch il pi grande pericolo
il protezionismo, la chiusura.
Leggi, la destra.
f.riz.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Le nomine Usa
Il generale Mattis
verso la Difesa
Una nuova pedina nello
scacchiere di Donald Trump.
Il presidente eletto, secondo
le indiscrezioni pubblicate dal
Washington Post, avrebbe
gi scelto il nuovo segretario
alla Difesa. Lo staff di Trump
sostiene che la decisione non
sia stata ancora presa, ma
sembra che al Pentagono
arriver lex generale James
Mattis, 66 anni, celebre
figura militare americane, in
pensione dal 2013 dopo oltre
40 anni nei Marines. Mattis,
che ha guidato tantissime
operazioni in Medio Oriente,
come Trump invoca una
maggiore rigidit con i
nemici dellAmerica,
in particolare con lIran.

38

AltriMondi R

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

IL CANTAUTORE

RACCONTO
COME MAI OGGI
BERGOGLIO COS,
QUALI INFERNI
HA ATTRAVERSATO

Tiziano hip hop


Un nuovo inizio
E ora condivido

PRIMA NON ERO


UN CREDENTE, ORA
ALMENO CREDO
DI PI A CHI
HA UNA FEDE

1Esce oggi

lalbum di Ferro
Duetta con la
Consoli e torna
alle sue origini

DANIELE LUCHETTI
REGISTA

Sergio Hernandez interpreta Bergoglio dopo il 2005 nella miniserie Francesco, biografia del papa

Francesco, papa politico


Non un santino per la tv
1Arriva la fiction di Canale 5 diretta da Luchetti sulla vita di Bergoglio
Il regista: Un uomo capace di sbagliare perch gli toccato vivere
Francesco Rizzo

hi un prete? Un calcia
tore o un tennista? Gioca
in una squadra o solo
contro tutti? Le immagini di un
match BorgVilas inserite in
una scena di Francesco offrono
una chiave di lettura della mini
serie in due puntate con cui, il 7
e 8 dicembre, Canale 5 raccon
ter la vita del papa. Perch
Jorge Bergoglio descritto co
me un uomo che segue la pro
pria vocazione ma non vuole
tradire la propria coscienza: in
somma, fa parte di un collettivo
ma segue gli schemi in cui cre
de. Un numero 10, in una Chie
sa divisa fra tradizione e spinte
sociali riformatrici (ieri come
oggi) ma chiamato a giocare
nellArgentina Anni 70 del dit
tatore Videla. In cui parti della
Chiesa non vollero ascoltare le
urla dei desaparecidos.
VIVENDI Ed ecco cos un Ber
goglio di cui sottolineato
laspetto politico, fra dubbi e
contrasti; e, dopo Moretti e Sor
rentino, un altro pontefice ri

tratto a partire dalluomo. Cu


rioso che tre miscredenti come
noi parlino del papa scherza
il regista, Daniele Luchetti :
io ho voluto evitare il santino tv.
Racconto una persona capace
anche di arrabbiarsi e sbaglia
re, qualcuno a cui toccato vi
vere. Mediaset, che ha investi
to 15 milioni nella produzione,
porta in tv Francesco dopo la
versione per il cinema uscita un
anno fa (Chiamatemi France
sco, 3,5 milioni incassati) e pro
iettata anche in Vaticano, da
vanti a clochard e ospiti di case
famiglia. Il film stato venduto
in 40 Paesi, la serie andr su
Netflix ma non in Europa: Me
diaset voleva proporla nella
piattaforma pensata con Viven
di. Il passo indietro dei francesi
sullacquisizione di Premium
mescola per le carte. Vivendi
ci ha causato un danno che po
trebbe valere il 30% della ca
pitalizzazione in Borsa, spiega
lad di Mediaset, Pier Silvio Ber
lusconi: Si torna in tribunale
in marzo ma la creazione di una
piattaforma paneuropea
lunica strada per difendersi
dalla concorrenza di Netflix o

delle web company. Possibili


quindi accordi con altri partner.
Sky? Nello specifico, no.
Chiss. Scopriremo prima gli
ascolti della miniserie, che ri
spetto al film offre in pi, spie
ga Luchetti scene girate con
Bergoglio insegnante (quando
divulgava lagnostico Borges,
ndr) o in Germania. Lavorare
per la tv non significa girare pi
sequenze ma sequenze pi lun
ghe. E approfondire. Luchetti
partito incontrando amici e
conoscenti del futuro papa,
uninchiesta curiosa (Un tale
mi disse: Era buono. Quan
do lo frequentava? Alle ele
mentari), incrociando nemici
(ne ha molti, gesuiti con il ba
vero alzato), cercando di atte
nersi alle fonti pi credibili sul
tema delicato di ci che Bergo
glio fece o no per aiutare i dissi
denti (aiut e rischi, per Lu
chetti). Ma gli attori scelti, as
somigliano a Francesco? Non
tanto per li ho scelti bravi. In
Argentina ne trovi: il teatro non
paga le tasse e quindi moltissi
mi recitano. Pure fare spetta
colo un gioco di squadra.
RIPRODUZIONE RISERVATA

OROSCOPO LE PAGELLE di ANTONIO CAPITANI


21/4 - 20/5
TORO

21/5 - 21/6
GEMELLI

22/6 - 22/7
CANCRO

23/7 - 23/8
LEONE

24/8 - 22/9
VERGINE

6-

6-

6,5

7,5

Il lavoro riconosce
i vostri meriti;
amore e p.r. con
individui lontani
promettono
vantaggissimi.
Siete grandi.
Pure per la vostra
genialit suina.

Il planning
potrebbe subire
mutamenti forzati:
organizzatevi senza
sfigheggiare e
vincerete.
Ok questioni di
soldi, sudombelico
estroso.

Certi individui
rompono. Non
mangiateli, non
inscenate finti
rapimenti: presto
arriver il vostro
riscatto. Mucho
calor suino
(appagato) giunge.

Lobbligo a
occuparvi di rogne
e minutaglie, pur
procurandovi una
foruncolosi,
vi fa vincere:
ricordtelo. Ma
lamor scarso
di fornicazion.

La Luna getta il
seme di cose
nuove, vi fa
emergere sul
lavoro e sblocca
progetti incagliati.
Il sudombelico
Campione
dInverno.

23/9 - 22/10
BILANCIA

23/10 - 22/11
SCORPIONE

23/11 - 21/12
SAGITTARIO

22/12 - 20/1
CAPRICORNO

21/1 - 19/2
ACQUARIO

20/2 - 20/3
PESCI

6-

7+

7-

7,5

6-

7+

Lavoro, family,
amore; tutto
chiede zebedei
fermissimi. Il sex
per conforta e
tante prede suine
vi bramano:
fa brutto non
accontentarle.

GAZZA
METEO

a cura di 3BMETEO.COM

La Luna generosa
col lavoro, coi soldi
e vi promette
notizie che vi
rincuoreranno.
Il vostro intuito
al top, recuperi
suinoamorosi
si stagliano.

OGGI
Milano
MAX 14
MIN 5

Lavoro e finanze si
sistemano, voi siete
rilassati e meno
sfigotaglienti.
Sudombelico, per,
contrastato e amor
paludato
nellabitudine.
Miglioreranno.

Roma

MAX 14
MIN 6

Colloqui ok.
Il lavoro assume
la piega che
desiderate. E pure
le persone sulle
quali avete puntato
linteresse suino, la
assumono. Per
giorni ancora.

DOMANI
Milano
MAX 10
MIN 5

Roma

MAX 14
MIN 6

Addio al Boss
delle cerimonie
Il re del trash
A Napoli era gi
unistituzione, ma il grande
pubblico laveva conosciuto
grazie al programma Il
boss delle cerimonie, in
onda su Real Time. Per
questo ieri sui social si
parlato tantissimo della
morte di Antonio Polese,
scomparso allet di 80 anni
dopo un ricovero per
scompensi cardiaci. Polese
nasce macellaio, ma la svolta
della carriera arriva quando
trasforma la masseria di
famiglia a SantAntonio
Abate nellhotel-ristorante La
Sonrisa, diventato presto
celebre per i suoi banchetti
decisamente sfarzosi. La
Sonrisa, detta anche il
castello diventa poi anche
il set dello show televisivo
di provato successo.

CONSIGLI

21/3 - 20/4
ARIETE
Non una
giornatona, vista la
Luna che vi mette
nel microonde gli
zebedei. Moderate
le reazioni,
godetevi la vita.
Ore piccole,
fornicazioni medie.

AVEVA 80 ANNI

Fatiche e caos,
mentre i nemici si
aggirano. Servono
organizzazione,
attenzione e
pazienza. Ormone
battagliero, ma
non semplice da
accontentare.

Arrivano aiuti da
amici e fan. E ci vi
rende pi motivati
e sperimentali.
I soldi ritornano,
le colline del
buonumore sono
in fiore, lamor ha
sabor suino.

DOPODOMANI
Milano
Roma
MAX 10
MIN 5

MAX 14
MIN 7

LA SERIE
THE NIGHT OF

LAVVOCATO
DELLE CAUSE
DIFFICILI
Una delle serie tv di cui pi
parlano gli appassionati e i
critici in questo finale
danno: The night of,
storia di un giovane
pakistano a New York che,
dopo una notte brava con
tragiche conseguenze, si
affida a un avvocato finito
ai margini della vita (John
Turturro, ma il ruolo era
stato pensato per James
Gandolfini). Ispirata al
drama inglese Criminal
Justice di Peter Moffat.
DA VEDERE STASERA SU
SKY ATLANTIC 1 ALLE 21.15

Nazareno Orlandi
MILANO

lielha detto suo padre


ascoltando lalbum in
anteprima: Mi ricor
da i tuoi primi due dischi. Il
nuovo inizio di Tiziano Fer
ro un ritorno al passato. Il
suo. Nelle sonorit hip hop e
RnB che marcarono i suoi
esordi. Ma con una maturit
nuova nella ricerca di se
stesso e della serenit, che
ancora il trait dunion dei
suoi testi. Pi aperto agli al
tri, meno schivo, niente odio
se i legami si sciolgono, sem
mai una rabbia costrutti
va. C questo ne Il mestiere
della vita che esce oggi a cin
que anni dallultimo album e
apre una nuova fase della
carriera di Tiziano: Questo
il secondo capitolo della
stessa storia. Non rinnego il
precedente, ma cos traccio
una linea. Tiziano ci ha la
vorato per due anni, tra lIta
lia e Los Angeles, diventata
la sua seconda casa: La
odiavo, ora la adoro, perch
un posto dove si non parla
soltanto, ma le cose accado
no davvero. E anche nello
spirito tornato alle origini:
Ho provato a scrivere come
allinizio, un po cazzeggian
do, senza pensare che quelle
canzoni dovessero finire per
forza in un album, non vole
vo sentire la fretta della sca
denza ma scoprire se avevo
ancora voglia come a sedici
anni. Ne ha, eccome.
ISOLA Tra le tredici tracce di
un bel disco (anticipato dal
la hit Potremmo ritornare e

Tiziano Ferro, 36 anni, di Latina

in tour negli stadi a giugnolu


glio 2017) il pezzo pi riuscito
lo straordinario duetto con Car
men Consoli Il conforto, uno dei
(non molti) pezzi melodici:
la mia cantante preferita, me
ravigliosa e istintiva, la vera
erede di Mina. Di rado aveva
condiviso la stesura dei testi,
ora invece firmano anche Baby
K (in Epic, con Tiziano che can
ta un inciso in inglese) e il rap
per Tormento, ex Sottotono,
nel duetto My Steelo dove rievo
cano il tour che un timido Tizia
no fece con lui, come vocalist, a
19 anni. Ne esce un disco pi
giovane, merito delle persone
che ho avuto intorno. Quando
facevo ascoltare qualche pezzo,
spiegando che lo avremmo usa
to per un giovane, loro diceva
no che era perfetto per me. Il
brano pi intimo Solo solo
una parola, manifesto del nuo
vo Tiziano, che ora si guarda
allo specchio: Ho bisogno di
confronto, non voglio pi vive
re come unisola. Per questo ho
abbassato il ritmo della mia vi
ta, ho dato pi spazio ad amici e
famiglia. Perch? Ho capito
che non ha senso fare mille co
se se non le puoi condividere.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LO SPORT IN TV
CalCIo
MaInZ BaYeRn MonaCo
Bundesliga
20.45 - FOX SPORTS
napolI - InTeR
Serie A
20.45 - PREMIUM SPORT,
SKY SPORT 1, SKY CALCIO 1
SKY SUPERCALCIO
TRapanI - CaRpI
Serie B
20.45 - SKY CALCIO 2

BaSKeT
daRUSSaFaKa olYMpIaCoS
Eurolega
18.00 - FOX SPORTS
BaRCellona panaThInaIKoS
Eurolega
21.00 - SKY SPORT PLUS
ChICaGo Cleveland
NBA
02.00 - SKY SPORT 2

BIlIaRdo
UK ChaMpIonShIp
Quarti di finale.
Da York, Inghilterra
15.00 - EUROSPORT

UK ChaMpIonShIp
Quarti di finale.
Da York, inghilterra
20.00 - EUROSPORT 2

Coppa del Mondo


Discesa libera femminile.
Da Lake Louise, Canada
20.30 - RAI SPORT 1,
EUROSPORT

CoMBInaTa
noRdICa

SalTo
Con GlI SCI

Coppa del Mondo


Prova a squadre.
Da Lillehammer, Norvegia
10.45 - EUROSPORT
Coppa del Mondo
Prova a squadre.
Da Lillehammer, Norvegia
14.00 - EUROSPORT

GolF

Coppa del Mondo


Qualifiche HS140.
Da Klingenthal, Germania
17.30 - EUROSPORT

SCI dI Fondo
Coppa del Mondo
Sprint maschile/femminile
a tecnica classica
12.00 - EUROSPORT 2

alFRed dUnhIll
ChaMpIonShIp
PGA European Tour
09.30 - SKY SPORT 2

Coppa del Mondo


Sprint maschile/femminile
a tecnica classica (differita)
13.45 - RAI SPORT 1

heRo WoRld
ChallenGe
US PGA Tour
19.00 - SKY SPORT 3

TennIS

SCI alpIno

Uae RoYalS - oUe


SInGapoRe SlaMMeRS
International Tennis
Premier League
6.00 - SUPERTENNIS

Coppa del Mondo


Super-G maschile.
Dall Val dIsere, Francia
12.00 - RAI SPORT 1 ,
EUROSPORT

Japan WaRRIoRS IndIan aCeS


International Tennis
Premier League
9.30 - SUPERTENNIS

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

GAZZAGOLOSA

1Fatte na pizza ca pummarola ncoppa / vedrai che il mondo poi ti

m 500

SORSEGGIANDO
di LUCA
GARDINI

8
1

3
10
3

7
9
6
Dieci pizzerie irrinunciabili a
Napoli: 1. PortAlba (via PortAlba
18); 2. Tre Santi (via Arena Sanit
7b); 3. Da Attilio (via Pignasecca
17); 4. La Masardona (via Capaccio
17); 5. Starita (via Materdei 27); 6.
La Notizia (via Caravaggio 53-59);
7. Gorizia 1916 (via Bernini 29-31);
8. Sorbillo (via Tribunali 32); 9. 50
Kal (p. Sannazzaro 201 b); 10.
Mattozzi (via Filangieri 16).

Da Coccia a Starita
il nostro viaggio
nel cuore della pizza
1C chi ripesca la tradizione e chi tiene i prezzi popolari
Presente e futuro di una golosit che ha invaso il mondo
Daniele Miccione

assato, presente e futu


ro della pizza. Tutto in
una notte. C chi recu
pera la merenda dei contadi
ni, chi non tocca limpasto
tramandato dal pap ma in
compenso apre filiali a Du
bai e Tokyo, chi fiero di la
sciare la marinara a 3 euro.
Si pu fare della pizza un af
fare gastronomico ed econo
mico senza tradirne lanima
autenticamente popolare?
Una notte a mangiare e di
scutere: stata la modalit
davvero originale scelta da
Slow Food e Ferrarelle per
lanciare Pizza, il primo li
bro dellassociazione dedica
to al piatto italiano pi cono
sciuto del mondo. Nel volu
me c una bella sezione con
386 pizzerie selezionate in
tutta Italia ma dove si poteva
presentare un lavoro simile
se non a Napoli? Qui nata
la pizza e qui le radici auten
ticamente popolari si ritro
vano tali e quali centinaia di
anni dopo. Racconta il
professor Antonio
Mattozzi: Nel
1503 la Spagna
esercitava il suo
dominio su Na
poli attraverso i
vicer. I nobili
per tenerli sotto
controllo si spo
starono in citt
con un codazzo
di servi e conta
dini. Nel giro di

BAGLIO DI PIANETTO
BRILLA IL FICILIGNO

NAPOLI
2

Pagina a cura di
Pier Bergonzi
e Daniele Miccione

sorrider.
Pino Daniele da Fatte na pizza (cantautore napoletano, 1955-2015)

Loro di Napoli

39

LA PIZZA
SOSPESA
Ciro Oliva da
Concettina ai
Tre Santi, al
rione Sanit, ha
lanciato il
progetto pizza
sospesa. Viene
segnata su una
lavagna e
consumata da
chi non pu
permettersela.
Sotto c la
Margheritissima
con mozzarella
di bufala e
pomodorini del
piennolo. 90 di
cottura e prima
di servire
scaglie di
parmigiano e un
filo di olio.
Davide Gallizio
lautore della
foto in basso e
di quella in alto
della pizzeria
Da Attilio.

un secolo Napoli pass da 100


mila a 350 mila abitanti diven
tando per popolazione la secon
da citt dEuropa, dopo Parigi.
Qualcosa bisognava dargli da
mangiare e siccome la zona era
ricca di pomodori, aromi e pro
dotti caseari a buon prezzo, ec
co che nasce la pizza.
ORE 20.15: O SFIZIO DA NOTIZIA
Enzo Coccia a Napoli il punto
di riferimento della pizza. Ha
studiato, pensato, approfondi
to, innovato. Poi ha valorizzato
pure i cuginetti della pizza:
mursillo, montanara, mpustar
rella. Antiche merende dei la
voratori, ripensate, alleggerite,
ingolosite. Panini con un impa
sto particolare che fuori fanno
crack e dentro sono morbidi e
golosi come una pizza. Con ri
pieni che vanno dalla provola al
fiordilatte, dai friarelli al ton
no. Da applausi la versione con
scarola cruda, pomodori semi
secchi, lardo di colonnato, olive
nere e melanzane sottolio. Noi
pizzaioli abbiamo fatto passi da
gigante dice Coccia qualit a
prezzi contenuti. Siamo il futu
ro della ristorazione di fa
scia media in tutto il
mondo. Sfugge ai
complimenti: Non
aggio fatto niente.
Ho scavato come i
cani da tartufo e
ho trovato a mpu
starella. E ai salu
ti svela uno dei
punti forti della
pizza a Napoli:
lospitalit e la
simpatia. Non

CI SONO 386
INDIRIZZI
Pizza, curato da Antonio
Puzzi, uno dei pi bei libri
sul tema editi in Italia. E
diviso in tre sezioni. La
prima storica con interventi
di De Mauro, Niola, Mattozzi;
la seconda con i ritratti di 16
pizzaioli; la terza una guida
con 386 grandi pizzerie in
tutta Italia. E stato
realizzato da Slow Food
Editore in collaborazione
con Ferrarelle, azienda che
ha sempre puntato sul
mondo della pizza.

tanto il cibo ma il bello di sta


re insieme.
ORE 21.45: GORIZIA 1916
Vomero, pizzeria storica che ha
appena compiuto 100 anni.
Mio nonno la fond durante la

1. Da Attilio;
2. Enzo Coccia
e la pizza fritta;
3. Salvatore
Grasso
(Gorizia 1916);
4. Antonio e
Giuseppe
Starita
4

prima guerra mondiale. Gli ita


liani entravano a Gorizia. Disse:
Allora la chiamo Gorizia.
Salvatore Grasso, quarta gene
razione, va fiero dellanima po
polare della sua pizzeria: 3 euro
la marinara (5 al tavolo), 3,50
la Margherita (5,50). La mari
nara sembra semplice dice
ma non lo . Innanzitutto il mio
impasto diverso perch uso il
50% di farina 00 e il 50 di farina
0, semiintegrale. Gli ingredienti
sono solo cinque: pomodoro,
olio, origano, sale e aglio. Ma
devi tenerli in equilibrio: se
metti poco olio sa di pomodoro
bollito, se esageri sa solo di olio.
E poi io la faccio un po pi sotti
le rispetto alle altre. Il risultato
una pizza di tradizione, mor
bida, con il cornicione alto e il
sapore delle cose semplici ma
ben fatte. Quando ero ragazzo
cera la Pizzeria Volante, un
signore con la bici e le stufe per
tenerle in caldo. Ne portava
venti per volta e costavano 50
lire.
ORE 23.30: STARITA
Questa pizzeria rappresenta
unideale punto di aggancio tra
passato e futuro, tradizione e
innovazione. Sta dal 1901 a Ma
ter Dei, uno dei quartieri pi po
polari di Napoli, continua a far
pagare 4,50 una margherita ma
allo stesso tempo ha aperto a
New York e Milano e adesso
pensa a Dubai e Tokyo. La fama
arriv con Loro di Napoli. De
Sica requis per 8 giorni il locale
per girarci lepisodio con
Sophia Loren rimasto nella sto
ria del cinema. Ci tengo alla
tradizione dice il 75enne Anto
nio Starita e mi batto per man
tenere i prezzi bassi perch dob
biamo mettere in condizione i
giovani di mangiare una buona
pizza. Certo poi ci vogliono i
numeri per far quadrare i conti:
Starita il sabato pu sfornare
1600 pizze! La gente fa anche
due ore di coda nel vicolo. Anto
nio ha una friggitrice adibita a
chi aspetta e sforna di continuo
zeppoline con cui ingannare
lattesa. Il napoletano se sta al
semaforo non aspetta nemme
no un secondo dice Anna Paola
Merone, giornalista del Corrie
re del Mezzogiorno ma se deve
andare in pizzeria porta pazien
za. Perch per il mangiare biso
gna avere rispetto.
RIPRODUZIONE RISERVATA

l Conte Paolo, discendente della


storica famiglia vicentina dei
Marzotto, scelse negli anni 70 di
dedicarsi al vino. E scelse la Sicilia.
Rilev la tenuta di Baglio di Pianetto
che produceva circa 500 bottiglie e ora
supera le 450 mila. A Santa Cristina
Gala, nel palermitano, vengono
coccolate vigne oltre i 600 metri di
quota. Il Conte Paolo voleva sfruttare
lunicit del territorio siciliano
coniugandola con il suo spirito
imprenditoriale e la tradizione degli
chateaux francesi. Ci riuscito perch
oggi, con letichetta Baglio di Pianetto,
escono vini di grande qualit. Noi vi
proponiamo il Ficiligno 2015. Lacidit e
la sapidit dellInsolia si mescolano con
il carattere lievemente orientaleggiante
del Viognier. Profumi nitidi, merito
della buona altitudine dei vigneti, che
ricordano gli agrumi e la frutta gialla.
Bocca asciutta che si concede qualche
golosit di frutta tropicale, solo a medio
palato, per poi allungare grazie a un
finale sapidissimo.
FICILIGNO 2015, Baglio di
Pianetto; Santa Cristina Gela
(Palermo). UVE: Insolia e
Viognier. PREZZO: circa 11 euro
IL VOTO

90/100
RAPPORTO QUALIT PREZZO
OTTIMO

SI ABBINA CON
ALICI FRITTE
DEGUSTARE ASCOLTANDO
FRANCO BATTIATO
VENI LAUTUNNU

h
K
3
$

IL DOLCE

PanRic, fichi dindia


e ricotta candita

IL PANRIC
COSTA 25 EURO
AL CHILO PI
SPEDIZIONE. SI
ORDINA SUL SITO

(mic) Loriginalit nella


pasticceria non facile da
trovare. Unire poi estro e
sapore davvero difficile.
Francesco Manuele, della
Nuova Dolceria di Ferla (SR),
ci riesce con il PanRic. Un
lievitato coperto di glassa
di cioccolato bianco alle
mandorle con dentro
canditi e mostarda di fichi
dindia, e soprattutto
cubetti di ricotta candita.
Una trovata di Manuele che
con spezie e zucchero
cambia segno alla ricotta.
www.nuovadolceria.com

IL CIOCCOLATO

Il cacao gran cru


con il t verde Sakura

LA TAVOLETTA
DA 80 GRAMMI
5 EURO A
LA RINASCENTE
DI MILANO

Manuele Gardini nel suo


laboratorio di Forl ama
creare. Ha cominciato
unendo il cioccolato al sale
di Cervia. Ora propone un
abbinamento tra un blend di
cacao gran cru e la foglia di
t verde verde giapponese
Sakura sminuzzata. Fatta la
miscela si mette tutto in
tavoletta. La regola di
Gardini non andare mai
oltre il cacao al 70% quando
si usano le spezie.
Lequilibrio perfetto.
Francesco Velluzzi
www.gardinicioccolato.it

40

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Motor Show
SPECIALE

Venerd 2 dicembre 2016

Torna il Motor Show a Bologna, con un ricco programma di gare parallele. Su tutte spicca il Memorial Bettega, e ci sar anche Thierry Neuville con la sua Hyundai I20 Wrc, questanno 2 nel Mondiale Rally

Riecco il pi amato dagli italiani


1Nel 1976 inizia lavventura, poi gli anni del boom di pubblico, gare e fuoriclasse
Ora lappuntamento bolognese propone unesperienza completa e il mercato cresce
Alessandro Conti
twitter@alfa_conti

ono uno
splendido
quaranten
ne diceva
indignato
Nanni Moretti ai suoi coetanei
che si lamentavano in Caro
diario per il procedere del
let. E a 40 anni il Motor Show
di Bologna riparte dallauto a
360 gradi secondo quanto ha
spiegato Dino Drogo, direttore
della manifestazione aperta al
pubblico da domani sino all11

dicembre. Utilizza e attualizza


la formula che sempre stata
alla base del successo di que
sta manifestazione, lauto da
vedere e da provare, che si
svolge in un momento di mer
cato nazionale positivo, la pre
visione di 1.850.000 auto
immatricolare a fine anno, ma
pur sempre con volumi infe
riori del 25,8% rispetto al
2007 e al double deep che se
guito.
QUATTRO AMICI Lavventura
del Motor Show iniziata nel
dicembre del 1976 grazie a
quattro amici appassionati di

motori tra cui


loti come Nelson
Giacomo Agosti
LA CHIAVE
Piquet e Nigel
ni e Sandro Mu Nuovi modelli,
Mansell (1988),
nari. Il richiamo
Ayrton Senna e
del mix di espo eventi sportivi,
Jean
Alesi
sizione, gare, incontri.
(1991). La pre
nomi famosi ha il pacchetto
sentazione della
portato oltre un completo proposto Croma nel 1985
milione di visita dalla kermesse
e da l in poi di
tori nei padiglio
tanti altri mo
ni di Bologna
delli. E ancora
Fiere nelle edizioni da record. gli incontri organizzati dalla
Tra le punte di diamante van Gazzetta tra cui quelli con Al
no certamente ricordati gli berto Tomba (1995), Eddie Ir
eventi come il Memorial Bette vine (1998), Valentino Rossi
ga, le aste con auto da sogno, (2000). Nel 2013 la doccia
come quella di Christies nel fredda: il Motor Show che non
1982, la presenza di grandi pi si fa. Il ritorno nel 2014, il nuo

vo stop nel 2015. E la riparten


za nel 2016 con le novit dei
circa 40 marchi presenti alla
Fiera; gli eventi e competizio
ni sportive organizzate da Aci
Sport e i test delle vetture. Ov
vero non solo il salone mo
quette, luci e begli effetti, ma
unesperienza pi coinvolgen
te. Negli ultimi tre anni in par
ticolare le case automobilisti
che, anche per ragioni di con
tenimento dei costi, hanno
sempre maggiormente privile
giato eventi al di fuori del salo
ne inteso in senso classico, co
me concorsi deleganza o gare
di auto depoca, per presenta

re alcuni modelli o prototipi


per poi decidere sulla produ
zione o meno. Adesso torna il
40enne Motor Show. Il salone
di Torino Parco Valentino, che
si svolge a giugno, ha una for
mula apprezzata dal pubblico
ma differente nella proposta
(lingresso gratuito) e, ap
punto, nel periodo dellanno.
Gli elementi perch lappunta
mento di Bologna si dimostri
uno splendido quarantenne
ci sono tutti: agli appassionati,
ne sono attesi almeno
300mila, affidata lardua
sentenza.
RIPRODUZIONE RISERVATA

II

Speciale R Levento

40 anni
E non
sentirli
1

Grandi Case,
esibizioni,
sfide e campioni
Bologna tornata
Marco Gentili
@marcogentili80

ono passati quaran


tanni dalla prima
edizione ma mai co
me questa volta co
me se fosse il debut
to. Torna da domani all11 di
cembre il Motor Show di Bolo
gna, lappuntamento che per
decenni stato sinonimo di au
to, novit, gare e piloti. E dopo
ledizione saltata del 2015 e il
passaggio della gestione a Bolo
gna Fiere, per la storica manife
stazione il momento del rilan
cio.

NEL 2017
IL MERCATO AUTO
ITALIA SUPERER
QUOTA 2 MILIONI
CON UNA CRESCITA
DELL11% SULLE
IMMATRICOLAZIONI
DEL 2016
GIAN PRIMO QUAGLIANO
PRESIDENTE PROMOTOR

CHI C Il primo indicatore del


la salute del nuovo Motor Show
il numero dei marchi presenti,
a partire dal gruppo Fca, leader
del mercato italiano. Peugeot
presenter in anteprima nazio

1Da domani e sino all11 dicembre


riapre i battenti la mitica Fiera che
negli Anni 80 e 90 superava
il milione di presenze

nale il nuovo Suv 5008, Citron Zagato, Italdesign, Pinifarina,


porter, poche settimane dopo Effeffe, Noble, Mc Laren e Bent
il lancio, la nuovissima C3 e DS ley. Presentazioni statiche ma
presenter la nuova gamma anche dinamiche: nellarea
Performance Line sui modelli esterna 45 il pubblico potr
Ds 3, Ds 4 e Ds 5. Ci sar spazio provare alcuni dei 20 modelli
anche per la concept Peugeot messi a disposizione dalle Case
308 R Hybrid. La nuova Ford per i test drive.
GT, la supercar che rappresenta
lespressione pi elevata del EVENTI Il programma delle ga
Dna sportivo dellOvale Blu, sa re previste nelle aree esterne
r esposta in anteprima nazio della fiera , per quantit e qua
nale, mentre
lit, allaltezza
Toyota sar pre
degli anni doro.
sente con il nuo
IL NUMERO
Su tutte spicca il
vo CHR, che se
Memorial Bette
gna lingresso in
ga, cui partecipe
grande stile nel
ranno Thierry
segmento dei
Neuville al vo
crossover com
lante della sua
patti. In passerel Le Case presenti al
Hyundai I20
la anche la berli Motor Show 2016,
Wrc, questanno
na Mirai, la pri
2 assoluto nel
ma di serie ali dalla A di Abarth alla Mondiale Rally,
mentata
a Z di Zagato, come
che dovr difen
idrogeno, con at gli anni della Fiera...
dersi dalle ambi
tivit di test drive
zioni del britan
organizzate anche in citt. Con nico Elfyn Evans, fresco vincito
fermata Suzuki, che ha scelto il re del titolo nazionale e leader
Motor Show per presentare in del Wrc2 con la Ford Fiesta R5.
anteprima lultima Ignis, un ba Terzo incomodo Paolo Andre
by Suv pronto ad arrivare sul ucci, 9 volte campione italiano
mercato italiano a gennaio Rally, che sar alla guida di una
2017. Ci saranno anche Land Citron DS 3 WRC. Nella pattu
Rover con il nuovo Discovery e glia degli italiani anche il giova
Jaguar con la nuova tecnologia nissimo Fabio Andolfi (Hyun
AWD (All Wheel Drive), e mar dai I20 WRC) e Alessandro Bet
chi come Lamborghini, Pagani, tega (Ford Fiesta Wrc), figlio

clic
E NELLAREA ESTERNA
SI PU GUIDARE UN SUV
TRA TERRA E FANGO
(mar.ge.) Oltre ai test drive,
larea 45 sar loccasione
per migliorare la propria guida
nel fuoristrada. Grazie alla
collaborazione tra Bologna Fiere
e la 4x4 Fest di Carrara,
il pubblico potr imparare
a maneggiare la tecnica
delleasy drift a bordo dei Suv
messi a disposizione dalle Case.
Nel percorso offroad allestito,
assieme a tecnici qualificati della
Federazione italiana fuoristrada,
si potr provare a controllare
in sicurezza la tecnica di guida
con cui si guidano le auto
da rally nei percorsi a scarsa
aderenza come terra e fango.
Nellarea 45 si terranno inoltre
una serie di esibizioni che
vedranno come protagonista
uno dei veicoli militari pi noti
dellEsercito italiano,
il Lince motorizzato Iveco.

40

Suv protagonista: lo si pu
provare sulla pista offroad.
E Peugeot presenta il 5008

del grande Attilio a cui dedi


cata la competizione. Per il Tro
feo Italiano R5, riflettori anco
ra su Paolo Andreucci, questa
volta su Peugeot 208 T16 R5,
Umberto Scandola e Max Ren
dina, entrambi su Skoda Fabia
R5.
VELOCIT Tra le sfide di veloci
t, da domani al 7 sempre al
lArea 48, prevista la parteci
pazione dei piloti del Campio
nato italiano Gran Turismo,
GT3 e GTCup. Grande spettaco
lo atteso anche dalle sfide del
Mini Challenge. Da non perde
re le macchine del Campionato
italiano Turismo: Alfa Romeo
Giulietta, Citron C3 Maxi, Seat
Leon e Honda Civic si giocano
lambito trofeo del Motor Show.
Ci saranno poi i protagonisti del
Campionato Prototipi e qualcu
no della Velocit Montagna.
RIPRODUZIONE RISERVATA

1Da Citron e Peugeot sino a


Bentley, McLaren e Fca: ci sono
praticamente tutti. Neuville, Evans
e Andreucci al Memorial Bettega

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

LA GUIDA

Rivivremo
i tempi doro.
E se viene pure
Rosberg...

Gli ingressi del Motor Show


6

(mar.ge.) Torna alla Fiera di Bologna,


da domani a domenica 11 dicembre,
il Motor Show.

A
1. Lesibizione di Giancarlo Fisichella al Motor Show 2011
2. La Fiera dallalto 3. LArea 47 ospita tutti i giorni il freestyle
4. Nel percorso offroad allestito allesterno si potr provare a
controllare in sicurezza la tecnica di guida con cui si guidano le auto
da rally 5. Lesibizione di una Lancia da Rally tra il pubblico
bolognese 6. Al Padiglione 25 sfila il grande passato con Passione
Classica: 117 auto e 21 moto su 4500 mq 7. Il taglio del nastro di
Motor Show OFF, una serie di eventi paralleli che da oggi animeranno
il centro di Bologna: Franco Boni, presidente BolognaFiere, Rino
Drogo, direttore del Motor Show a Palazzo DAccursio
7

COME ARRIVARE
AUTO O MEZZI PUBBLICI
Per chi arriva dallautostrada,
da qualsiasi direzione, prendere
luscita Bologna Fiera, mentre
per chi arriva dalla tangenziale
luscita consigliata la numero 8.
Chi sceglie i mezzi pubblici potr
usare le linee 35 e 38 dalla stazione
centrale e le linee 28, 35 e 38 dal
centro storico. I parcheggi di via
Michelino e di piazza della
Costituzione saranno accessibili alla
tariffa giornaliera di 10 euro.

DOVE MANGIARE

Obbligatoria una tappa allOsteria


Dal friggione 1Bottega
per salumi da applausi o
alle tagliatelle: dalla Gigina per la carne e la cantina
la tradizione
emiliana qui
Maurizio Bertera

ologna non citt da alta


cucina. Ma golosa lo si
curamente. Ci sono mo
numenti come il Diana che
hanno un pubblico affezionato
e un solo stellato I Portici
dove si fa eccellente cucina na
poletana. Ma Bologna soprat
tutto un mondo di osterie, non
sempre a buon mercato, che ri
spettano religiosamente la cu
cina del territorio e della tradi
zione. Lavanguardia non abita
qui, pi facilmente in quel Mo
tor Show che ha sempre stimo
lato una cena prima o dopo la
visita ai padiglioni.

LE TAPPE E allora vediamo qua


li posti meritano. Se Bologna
una regola come canta Luca
Carboni ecco che lOsteria
Bottega diventa un obbligo: sa
lumi e formaggi da applausi,
primi saporiti (immancabili
tortellini e tagliatelle) e la miti
ca costoletta di vitello alla pe
troniana per due. Sulla stessa
linea certificata dalla chioc
ciolina Slow Food c la Trat
toria di Via Serra, da prenotare
sempre. Sotto i portici, esaltati
da Dalla, c Collegio di Spagna
che propone un grande friggio
ne, istituzione bolognese, il
contorno a base di cipolle. Altre
due roccaforti sono Meloncello
molto amato dagli artisti e

1Il direttore della


manifestazione:
Le restituiremo
la reputazione
che si merita

ORARI DI APERTURA
DALLE 9 ALLE 18
Nei giorni feriali, mentre nei festivi e
prefestivi seguir lorario 8.30-18.30.

LA APP
TI GUIDA LINO
K BRAND, partner tecnologico della
manifestazione, ha realizzato lApp
Motor Show Bologna dove il
meccanico Lino guider il visitatore
tra i padiglioni.

fLINTERVISTA

RINO DROGO

Nove giorni in Fiera


Gli sconti online
e per gli studenti

I BIGLIETTI
PI CARO IL WEEKEND FINALE
I tagliandi di ingresso saranno venduti
a tariffe diverse, a seconda che si
desideri visitare la fiera dal 3 al 9 o
che si voglia partecipare al weekend
di chiusura, sabato 10 e domenica 11.
Nel primo caso, se saranno acquistati
online, i tagliandi costeranno 18 euro
e i biglietti di gruppo 16,50. I ridotti
per ragazzi dai 9 ai 16 anni, per gli
studenti universitari e per gli over 65
saranno in vendita a 14 euro. Alle
casse il biglietto coster 22 euro,
quello di gruppo 20 e i ridotti 18. Per il
week-end finale le tariffe saliranno:
20 euro per il singolo, 18 per i gruppi
e 16 per le riduzioni. Alle casse lo
stesso tipo di ingressi coster,
rispettivamente, 25, 22 e 20 euro. I
bambini fino agli 8 anni di et e i
disabili entrano gratis.

III

Le tagliatelle alla bolognese

dagli uomini di calcio e Anti


ca Trattoria della Gigina: primi
fenomenali e abbondanti, tanta
carne al secondo e buona canti
na. Sempre molto frequentato
Sandro al Navile, dieci minuti
di auto dalla Fiera e ospitato in
una cascina ristrutturata. Per
chi ama il pesce, il top di recen
te apertura Osteria Bartolini,
trattoria moderna che nasce

dallesperienza dellOsteria
Gran Fritto di Cesenatico e
Milano Marittima: location
suggestiva in centro e il mi
glior pescato di Bologna,
preparato sulle ricette della
Romagna. Per chi ama la cu
cina in tiv (ma qui si fa sul
serio, non Masterchef) c
la possibilit di andare a tro
vare Bruno Barbieri che ha
rilevato una storica trattoria
in periferia per farne Four
ghetti: locale molto bello
design puro con i piatti
della tradizione ma anche
tante proposte all around.
E poi c la sana autoironia
emiliana a stemperare il rap
porto prezzocelebrit: al
bancone del Bar Bieri si
chiama cos si possono as
saggiare tutte le polpette del
mondo, sperando che chef
Bruno piombi in sala per due
chiacchiere su Masterchef e
sullInter, squadra del cuore.
RIPRODUZIONE RISERVATA

40 anni dalla prima


edizione, lambizione
dichiarata quella di
tornare ai tempi che furono, ai
Motor Show con milioni di vi
sitatori, ai gloriosi Anni 80 e
90 nei quali la gente affollava
allinverosimile i padiglioni
della Fiera di Bologna per ve
dere da vicino i campioni della
Formula 1 come lallora ferra
rista Michael Schumacher.
Sar la volta buona? Ne abbia
mo parlato con Rino Drogo,
direttore della manifestazio
ne.
Gli anni scorsi hanno visto due
edizioni del Motor Show in tono minore, non allaltezza del
nome di questo evento. E lo
scorso anno non si nemmeno
tenuto
Il nostro compito anche
quello di dare nuovo lustro al
Motor Show, restituirgli la re
putazione che si merita. Lim
pegno e gli investimenti sono
molti, lobiettivo tornare ai
fasti dei tempi doro.
uno slogan o cosaltro?
esattamente quello che fa
remo. In Italia oggi manca un
vero evento legato dellauto,
come poteva essere il Salone
di Torino qualche anno fa o
appunto il Motor Show. E la
costante ripresa del mercato
fa capire come sia tornata tra
gli appassionati la voglia di ve
dere, toccare le auto. Dopo la
fine della grande crisi giunta
lora di tornare a parlare con
toni positivi dellauto, senza i
catastrofismi degli anni scor
si.
Come si fa a tornare ai fasti dei
Motor Show faraonici con presenze superiori al milione?
Non possiamo pensare certo
di replicare il format degli An
ni 80 o 90. Bisogna tenere
presente che allepoca alcune
discipline come il rally erano
pi popolari di oggi e i piloti
italiani vincevano i mondiali.
Per anni il Motor Show si ret
to sulla forza di questa disci
plina. Sar un percorso lungo
ma ci sono tutte le premesse
per un evento sempre pi at
trattivo.
stato difficile convincere le
Case a essere presenti?
Allinizio cera molta diffi
denza, devo ammetterlo. Per
una volta che abbiamo spiega

RINO DROGO 56 anni, milanese,


il direttore del Motor Show
presso Bologna Fiere. Laureato
in Bocconi, ha lavorato per Fiat
Spa e Fiat Auto

to loro lampiezza e il respiro


del progetto, hanno aderito
con entusiasmo.
Cosa dovrebbe essere il Motor
Show nel giro di qualche anno?
Un appuntamento irrinun
ciabile per i maggiori costrut
tori.
Quante persone vi aspettate?
Voglio essere realista e pru
dente: con 300mila persone
saremo soddisfatti. Ma sarei
ben felice di essere smentito,
se fossero di pi.
In breve, cosa sar il nuovo
Motor Show? Perch venire a
vederlo?
Perch tocca tutti i lati della
passione per lauto. Avremo
tanti marchi presenti in via uf
ficiale, ci saranno tutte le no
vit di mercato che si potran
no vedere da vicino e anche
provare nelle aree esterne de
dicate ai test drive. E si potran
no anche comprare le auto,
grazie a operatori del settore
che saranno presenti. E ci sar
lo sport col Memorial Bettega,
i convegni sul mondo dellau
tomotive a 360 gradi, lherita
ge con le auto depoca e i regi
stri storici. E molti piloti, per
la cerimonia di assegnazione
dei Caschi doro.
Qualche big in vista?
Mi piacerebbe avere il neo
campione del mondo di For
mula 1 Nico Rosberg. Un so
gno? Stiamo a vedere, potreb
bero esserci delle piacevoli
sorprese.
mar.ge.
RIPRODUZIONE RISERVATA

NEGLI ANNI 80
LITALIA DOMINAVA
I RALLY ED ERA
LA NOSTRA FORZA

LA FIERA
TOCCA TUTTI I LATI
DELLA PASSIONE
PER LAUTO

RINO DROGO/1
DIRETTORE DEL MOTOR SHOW

RINO DROGO/2
DIRETTORE DEL MOTOR SHOW

IV

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

40
2

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 2 DICEMBRE 2016

La carica di Biglia
Loro pi forti?
Vedrete che Lazio...
1Il capitano ha fiducia: Sento che possiamo farcela
E per me sar come giocare Argentina-Brasile
Elmar Bergonzini
ROMA

solo un capitano, c
solo un risultato. Lucas
Biglia vuole la vittoria.
Lui nel derby di Roma non ha
ancora mai trionfato: Ho biso
gno di vincere una partita del
genere ha detto grintoso lar
gentino ieri a Formello . Lulti
ma volta con loro abbiamo per
so male, abbiamo voglia di ri
farci. Ne ha bisogno la Lazio,
per scalare ulteriormente la
classifica e tornare a imporsi
sui giallorossi dopo oltre tre
anni. Lastinenza comincia ad
essere lunga. Troppo lunga.
Ho fiducia nei compagni, cre
do nel mister, vogliamo rag
giungere risultati impor
tanti. La passione di Bi
glia per i derby non nuo
va: grintoso, vincente,
argentino: a un tipo cos
sfide come questa non
possono che stimolar
lo. Per me LazioRo
ma paragonabile ad
ArgentinaBrasile o
ArgentinaUruguay.
A livello di club per
questo derby fra i
pi importanti al
mondo.

Lucas Biglia,
30 anni,
argentino.
Questa la
sua quarta
stagione con
la Lazio, di cui
il capitano
dallestate del
2015. Il suo
contratto
scade nel
2018. Sotto
con
lallenatore
Simone
Inzaghi GETTY

qualsiasi partita pu succedere


di tutto, lo dimostra lo scivolo
ne della Juve col Genoa dome
nica scorsa. Dobbiamo essere
uniti. Finora abbiamo ottenuto
buoni risultati, speriamo di
svegliarci bene anche domeni
ca. Due stagioni fa, nel derby
che, alla penultima giornata,
assegnava la qualificazione di
retta alla Champions League,
Biglia and in campo pur non
essendo nelle migliori condi
zoioni, al punto che dovette
uscire prima della fine della
sfida, dando forfait anche nel
lultima giornata di campiona
to a Napoli. Esperienza che
pu tornare utile. Il cuore in
campo lo mettiamo sempre, e a
maggior ragione in una partita
del genere non pu mancare,
ma si vince di testa ha
spiegato il regista . Se
giochiamo male vuol di
re che non facciamo ci
che abbiamo in testa.
Ser vono cuore,
mente e qualit
per vincere.
CARICA I tifosi
nelle ultime
partite stanno
tornando allo
stadio, convinti
dalle prestazioni
che la squadra me
riti sostegno. Nella
sfida che appartiene
innanzitutto ai tifo
si, la loro presenza
ancor pi impor
tante: Lo dimo
strano le nostre pre
stazioni a Napoli e
Palermo, quando il
pubblico ci ha ac
compagnato alla
partenza. Lo stadio
pieno un uomo
in pi, soprat

SFIDA Nei giorni


scorsi il portiere
della Roma, Szcze
sny ha provocato i
laziali: per lui i
giallorossi sono
pi forti e favoriti.
Lucas per la pro
pria grinta la mo
strer in campo, non
a parole: Domenica
sapremo chi
davvero pi for
te. In Italia in

NON SOLO CALCIO

Due piedi sinistri


La grande sfida
sul tema della disabilit
Un film formazione per medici e famiglie
racconta un derby speciale tra Roma e Lazio
per abbattere le barriere della disabilit. In
occasione della Giornata Internazionale della
Disabilit di sabato 3 dicembre e della partita
di domenica tra Lazio e Roma allo stadio
Olimpico, il provider per lEducazione Continua
in Medicina ECM 2506 Sanit in-Formazione, in
partnership con Consulcesi Club, pubblica on
line gratuitamente Due piedi sinistri,
cortometraggio firmato da Isabella Salvetti,
collegato al corso FAD (Formazione a Distanza)
dal titolo: Noi diversabili: impatto psicologico
della diversabilit nella famiglia e nella
societ. Dunque, attraverso il derby della
Capitale, si accendono i riflettori su un tema
molto delicato con limportante concomitanza
della Giornata internazionale della disabilit
e che coiincide anche con il decimo
anniversario della Convenzione Onu sui diritti
delle Persone con disabilit.

I NUMERI

11

i trofei vinti da Biglia. Un


mondiale Under 20 e uno Under
17 con lArgentina. E poi 4
scudetti, 1 coppa nazionale e una
supercoppa con lAnderlecht

12

le reti realizzate da Lucas


Biglia con la maglia della Lazio:
10 le ha messe a segno in
campionato, 1 in Coppa Italia
e 1 in Europa League

49

le presenze di Biglia con la


nazionale argentina. stato
finalista al Mondiale 2014 e
poi nella Coppa America del
2015 e in quella del 2016

tutto conoscendo i tifosi laziali,


che sono cos passionali. Noi
vogliamo ringraziarli col rega
lo pi grande. Questo derby
sar particolare anche perch
con la fiducia che Inzaghi ha
dato ai ragazzi del settore gio
vanile, i laziali in squadra or
mai sono tanti. Non sono per
sotto pressione: Hanno gioca
to tanti derby con la Primave
ra. Hanno voglia, entusiasmo,
non una partita normale,
troppo importante per noi e i
tifosi. Neanche la trattativa
per il rinnovo distoglie latten
zione da questa partita cos de
licata: Il futuro oggi, devo
allenarmi e pensare a domeni
ca e a nientaltro ha afferma
to Lucas . Non penso ora al
rinnovo, siamo a ridosso del
derby che lunica cosa che
conta. Ne parleremo, solo ma
quando sar il momento giu
sto. Allora vedremo cosa sar
meglio per tutti noi. Il derby
ormai arrivato e il capitano sa
bene: domenica c solo un ri
sultato.
RIPRODUZIONE RISERVATA

JUNIOR TIM CUP

Ci sar un terzo tempo


con gli Under 13
degli oratori romani
ROMA (al.gae.) Tutto pronto per il via della
quinta edizione della Junior Tim Cup.
Domenica alle 13, proprio poco prima del
superderby Lazio-Roma, scenderanno in
campo gli Under 13 di 2 oratori romani in
unanteprima che terr compagnia al pubblico
dellOlimpico in attesa della sfida di Serie A. Di
fronte il Santa Silvia al Portuense e ilSan
Giuseppe Moscati di Cinecitt. previsto, per
loccasione, anche un vero e proprio terzo
tempo presso lOsteria Il 9, dal numero di
maglia di Roberto Pruzzo che ha aperto il
locale con gli ex compagni giallorossi Antonio
Di Carlo e Paolo Faccini. Da qui seguiranno il
derby insieme ad altri ex calciatori romanisti e
biancocelesti. Nel pomeriggio arriveranno i
baby calciatori con gli allenatori Giulio
Tagliavia e Agnese Siino. A fare il tifo anche i
parroci don Giampiero e don Franois.
Prossimo appuntamento allo stadio Franchi di
Firenze il 12 dicembre prima di FiorentinaSassuolo.

QUESTIONE OLIMPICO

Alfano: Barriere? Banco di prova


ROMA

arriere s, barriere no.


Stavolta il Viminale ad
alimentare un dibattito
che va avanti ormai da un paio
di stagioni. Lintervento di
Angelino Alfano, ministro del
lInterno, che ha definito il der
by un banco di prova sulla
questione. Non giusto definir
la unapertura: pi che altro
un invito al dialogo nei con
fronti degli ultr, che per fin
qui non hanno mai voluto rac
cogliere. Invito che Alfano ha
voluto esprimere cos: Il derby
potrebbe essere un segnale per
la Prefettura e per tutti gli orga
nismi tecnici che devono la
questione delle barriere nelle

curve ha detto . Il Prefetto fa


r tutte le valutazioni tecniche
del caso, ma noi dobbiamo sal
vaguardare la vita e la salute
delle persone. Sulla sicurezza
non si transige, non ci pu esse
re alcun tipo di transazione. Bi
sogna essere leali reciproca
mente e sapere che se non ci so
no piene condizioni di sicurez
za non si pu modificare nulla.
Poi sar io il primo e il pi felice
a dire evviva togliamo le bar
riere quando tutte le valuta
zioni tecniche mi diranno che si
potr fare senza correre rischi.
PROSPETTIVE E allora ecco il
derby. La Curva Nord sar pre
sente in massa, i tifosi della La
zio hanno garantito la loro pre
senza e il dato della biglietteria

RIl ministro: Una


rimozione? Prima
va capito se non
c pi rischio, i
tifosi collaborino

Una bella
panoramica
dello stadio
Olimpico di
Roma
ANSA

l a confermare lo scenario.
Nella Sud invece nulla cam
biato, neppure dopo linvito di
Totti, De Rossi e Florenzi a ini
zio settimana. Gli ultr hanno
confermato la loro protesta e
diser teranno lo stadio.
Uneventuale rimozione delle
barriere? Prima ci dobbiamo
sincerare tutti che si capita
laria che tira e che non c pi
rischio anora Alfano . Ci
vuole una grande collaborazio
ne da parte di tutte le tifoserie.
Gli incidenti negli stadi sono
diminuiti? Speriamo che vada
sempre meglio. Il nostro obiet
tivo far si che sempre pi per
sone vadano allo stadio ma in
condizioni di totale sicurezza.
zuc
RIPRODUZIONE RISERVATA

42
4

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

VIVI

10 GIORNI
DI GRANDI EMOZIONI
CON LO SPORT DI PREMIUM

ACQUISTA SUBITO
LA TESSERA RICARICABILE1
PREMIUM CON
LA GAZZETTA DELLO SPORT!

EUROSPORT

SQUADRE PREMIUM

Vedi per 10 giorni tutta la Serie A TIM delle squadre


Premium con immagini dal tunnel e dagli spogliatoi
in esclusiva e le interviste prima di tutti*, la Ligue 1 in
esclusiva, la National Football League ed Eurosport.
In pi le Serie TV pi seguite da vedere quando vuoi
anche su Premium Play2.
Non perderti nella
prossima giornata:

In edicola a soli

11,99

**

con la Gazzetta dello Sport

NAPOLI-INTER
LAZIO-ROMA
JUVENTUS-ATALANTA

www.mediasetpremium.it | 199.309.309***
1 La tessera deve essere attivata entro il 8/01/2017, in caso di attivazione dal 9/01/2017 la visione dei contenuti limitata alla sola giornata di attivazione della tessera fino alle 23.59. Disponibilit degli eventi in base alla data di attivazione.
2 Premium Play consente la visione dei contenuti Calcio, Sport, Serie TV, Documentari in modalit on demand e dei canali live: Premium Joi, Premium Joi +24, Premium Stories, Premium Stories +24, Premium Action HD, Premium Action +24, Premium
Crime HD, Premium Crime +24, Eurosport 1, Eurosport 2 e degli eventi live di calcio in relazione al diritto di visione abilitato sulla tessera.
* La Roma non in esclusiva.
** Singola uscita. Oltre al prezzo del quotidiano.
*** Il costo massimo del servizio IVA inclusa da rete fissa di 15 centesimi al minuto senza scatto alla risposta. Per chiamate da rete mobile il costo massimo IVA inclusa di 49 centesimi al minuto, con uno scatto alla risposta di 16 centesimi.

Serie A R I giallorossi

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Roma chiama Strootman


Loperazione il derby

1Nel 2015 mand in gol Totti, poi gli interventi al ginocchio e lincubo

Spalletti lo vede lento con il pensiero. Ma ora non pu fare a meno di lui
Chiara Zucchelli
ROMA

l selfie di Totti, senza dub


bio. Non potrebbe essere
altrimenti, visto che ha fat
to il giro del mondo. Ma anche
la maiuscola prestazione di Ke
vin Strootman, forse lunica in
questi due anni di calvario in
cui lolandese, da solo, ha dav
vero cambiato la partita. Il cen
trocampista con la Lazio ha sol
tanto dolci ricordi,
lultimo, appunto,
quel derby dell11
IL NUMERO
gennaio 2015: en
trato nel secondo
tempo al posto di
Nainggolan, insie
me a Totti, a cui re
gala anche un as
sist, ribalta il 20 I minuti trascorsi
iniziale, tornando a dallingresso in
sentirsi quel calcia campo di Strootman
tore che pochi mesi al momento
prima era appetito
dellassist per Totti
da mezza Europa.
Un fuoco di paglia, l11-1-2015, quando la
poco tempo dopo Roma, sotto di 2-0,
Strootman si opere fece 2-2 con la Lazio
r di nuovo e poi di con doppietta del
nuovo ancora, fino capitano
al definitivo rientro
in campo di que
stanno. La Lazio, da quel gior
no, non lha pi incontrata, lo
rifar domenica, cercando di
mantenere la tradizione: in 3
partite non ha mai perso.

NATALE E REGALI In questi


giorni Strootman ha dato po
che notizie di s sui social
network, qualcosa in pi ha
mostrato la fidanzata Thara,
che lo ha ripreso mentre deco
rava lalbero nella loro casa di
Casal Palocco. Scene di vita
quotidiana, di un ragazzo di
26 anni che vorrebbe farsi il
regalo ancora prima di Bab
bo Natale (probabilmente tra
scorrer al caldo le vacanze):
tornare ad essere decisivo, ma
gari nella partita che conta di
pi e magari contro il suo ami
co De Vrij, che quando dove
va decidere se accettare lof
ferta della Lazio lo chiama
va un giorno s e laltro pure
per avere dei consigli.

IN RIPRESA Domenica sul cam


po spazio per lamicizia non ci
sar, in un centrocampo ridotto
allosso dallassenza di Paredes
e dalle poche certezze che for
nisce Gerson, a Strootman (e
De Rossi e Nainggolan) saran
no chiesti gli straordinari con
tro Lazio, Milan e Juve. Lobiet
tivo ritrovare brillantezza non
tanto fisica (a Trigoria giurano
sia in netta ripresa), quanto
mentale: una piccola lentezza
di pensiero, quella dellolande
se, che magari per un giocatore
diverso sarebbe poco influente,
per uno che a 23 anni era consi
derato uno dei talenti pi pro
mettenti dEuropa rischia di es
sere ancora un limite.
IL RINNOVO Nessun limite, in
vece, rappresentato dalla
scadenza del contratto e da
una trattativa per il rinnovo
che non sta registrando signifi
cativi passi avanti: pi di un
anno fa, era il 15 ottobre 2015,
Pallotta annunci urbi et orbi
dai canali di casa: Strootman
ha rinnovato, mancato solo le
firme. Non era proprio cos, il
presidente fu un po troppo ot
timista, perch la base cera e
c ancora Kevin vuole pro
lungare con la Roma, la Roma
vuole goderselo a lungo , ma
vanno messe a punto parec
chie questioni. Il suo contratto
scade nel 2018, il tempo c ma
in fondo neanche troppo, e al
lora con il nuovo anno il suo
agente e la societ si metteran
no di nuovo a tavolino per ri
solvere tutto. La Roma ave
va pensato di farlo capita
no dopo lepoca di Totti e
De Rossi, la fascia sar in
vece ereditata da un altro
romano, Florenzi, e a Stro
otman sta bene cos. Anzi,
stato lui stesso a dirlo, sia
pubblicamente che privata
mente. Non sono i gradi, dal
tronde, a fare di un giocato
re un leader, ci vogliono
carattere, talento e perso
nalit. Ci vuole, insom
ma, lo Strootman vec
chia maniera. Quello
che cambiava le partite
da solo, come quell11
gennaio del 2015.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Giorgio Lo Giudice

on c due senza tre, ed


Emanuele Blandamura
testardo e convinto dei
suoi mezzi vuole riprovarci do
mani sera al palasport di Colle
ferro nellambito della riunio
ne dedicata a Domenico Gravi
na, fondatore di Italpol e gran
de appassionato di pugilato.
Lobiettivo lambita corona

Emanuele Blandamura, 36 anni

europea dei medi, verso la qua


le il romano che si preparato
nella palestra della Pro Fi
ghting a Torpignattara col ma
estro Agnuzzi, nutre una sorta
di amoreodio. La prima volta
che ha tentato il colpo stato

Una veduta del Tre Fontane appena riaperto

Stop Questura
Salta la seduta
al Tre Fontane

iente allenamento di rifinitura pre der


by allo stadio Tre Fontane per la Roma,
che aveva annunciato, attraverso la ra
dio ufficiale, una seduta dedicata ai tifosi (pro
babilmente sabato pomeriggio). Nella serata
di ieri c stato il dietrofront: la societ giallo
rossa dovuta tornare sui propri passi dopo il
tavolo tecnico con la Questura, che ha prodot
to un no secco da parte delle forze dellordine.
I motivi? Una ridotta capienza dellimpianto
(1.500 in attesa dellagibilit di una seconda
tribuna che far salire la quota a 3 mila) rispet
to ai circa 5 mila tifosi previsti, la concomitan
za con il rugby vicino di casa (in programma
allenamenti e partite delle giovanili della Nuo
va Rugby Roma), la vicinanza con il parco gio
chi Luneur, ma soprattutto i problemi di mobi
lit. Il Tre Fontane, infatti, si trova al centro di
un quartiere attraversato da strade ad alta per
correnza di automobili, soprattutto nel primo
sabato di dicembre; il campo di gioco si vede
anche dallautostrada RomaFiumicino e il ri
schio di una paralisi del quadrante sarebbe sta
to molto alto. C poi il problema di ordine
pubblico: secondo la Questura, infatti, non
cera la possibilit di dislocare nellimpianto un
numero sufficiente di forze di polizia, gi im
pegnate a presidiare i seggi elettorali per il re
ferendum. Il risultato? Bocciata lidea e grande
rammarico dei tifosi.
zuc
RIPRODUZIONE RISERVATA

clic
IL REFERENDUM FA SLITTARE
LA RIUNIONE PER IL NUOVO STADIO

OLANDESE Kevin Strootman, 26 anni, ha un contratto con la Roma


fino al 2018. Il centrocampista ha giocato tre volte contro la Lazio: due
pareggi e una vittoria il suo bilancio nei derby romani LAPRESSE

Blandamura scalda i motori


Stavolta prendo il titolo
con Signani per la
corona dei medi

NIENTE TIFOSI

ROMA

Boxe R Domani lEuropeo a Colleferro

1Pronto alla sfida

43
5

respinto dallinglese Saunders


poi diventato campione del
mondo. Sembrava dovesse an
dar meglio la seconda contro il
transalpino Soro a Milano ma
anche stavolta andata buca.
Ora la terza in un derby tutto
italiano contro il romagnolo
Matteo Signani, pi volte cam
pione dItalia della categoria.
Quando sono salito sul qua
drato contro Soro dice Ema
nuele ero convinto di poterlo
tenere a bada e batterlo. Ma le
mie convinzioni non erano sup
portate da una condizione psi
cofisica ottimale. Stavolta per
sono al meglio, ho fatto una
preparazione certosina perch
12 riprese sono tante. Ho incro

Lo stadio della Roma pu attendere. Il terzo


round del confronto tra Giunta e soggetti
proponenti, previsto per oggi, viene rinviato alla
prossima settimana. Il referendum incombe, i
consiglieri sono impegnati su tuttaltro, fa
sapere il Campidoglio, che smentisce
valutazioni negative della Raggi allorigine del
rinvio. Anzi, sembra che la sindaca abbia
chiesto al suo vice Daniele Frongia e
allassessore Berdini di essere puntualmente
aggiornata sullevoluzione della trattativa. Dopo
il prossimo incontro le faranno una relazione.

NOTIZIE
ciato i guanti con lo stesso De
Carolis mentre lui preparava il
mondiale. Con Manco che ha
appena vinto il titolo italiano,
con Della Rosa e Lecca. Tutti
sparring di alto livello che mi
hanno fatto tenere sempre alta
lattenzione e migliorato la mia
velocit e scherma
CAMBIAMENTI Per un certo
periodo prosegue Blandamu
ra mi ero trasferito a Civita
vecchia nella palestra di Bran
co. Avevo vicino Di Silvio e Ko
laj, pugili validissimi. Ma ho ca
pito che non era per me e sono
tornato da Agnuzzi e con il mio
maestro di sempre ho ritrovato
fiducia e convinzione. Signani
bravo ed esperto, ci conoscia
mo bene, perci non ci saranno
sorprese, ciascuno sa pregi e di
fetti dellaltro. Vedremo come
si svilupper il combattimento,
stavolta sono fiducioso di riu
scire a centrare la vittoria.
RIPRODUZIONE RISERVATA

MOTORI

Rally di Roma Capitale


Ecco la promozione
(f.dr.) La competizione
capitolina, fino ad oggi valida
come tappa del Campionato
Italiano, nel 2017 sar la
settima prova dellEuropeo e
si terr dal 15 al 17 settembre.
A darne lufficialit, la FIA
nellultimo meeting a Vienna
quando stato definito il
calendario della prossima
stagione.

RUGBY

La Lazio riceve
i campioni del Rovigo
(g.l.g.) Dopo un mese di
sosta per lasciare spazio alla
nazionale, domani riparte il
campionato. In Eccellenza
(dove previsto un minuto di
silenzio contro la violenza
verso le donne), allAcqua

Acetosa (ore 14.30) la Lazio


riceve il Rovigo campione dItalia,
mentre le Fiamme Oro salgono in
Veneto per affrontare la
capolista Petrarca Padova..

IMPIANTI

Cittadella dello Sport


paralimpico
(fe.pas.) La Cittadella dello
Sport paralimpico del Tre
Fontane sar presto completata
in tutte le parti del progetto
iniziale. Dopo la buona notizia
dellimminente chiusura del
primo stralcio della struttura,
dovuta allo sblocco di alcune
procedure burocratiche
determinato dallintervento
incisivo del vice sindaco Frongia,
ora diventa realt anche il
secondo stralcio che prevede la
realizzazione del palazzetto
polifunzionale e della foresteria.
Stanziati 6,5 milioni di euro in
favore del Cip.

40
2

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

VIVI

10 GIORNI
DI GRANDI EMOZIONI
CON LO SPORT DI PREMIUM

ACQUISTA SUBITO
LA TESSERA RICARICABILE1
PREMIUM CON
LA GAZZETTA DELLO SPORT!

EUROSPORT

SQUADRE PREMIUM

Vedi per 10 giorni tutta la Serie A TIM delle squadre


Premium con immagini dal tunnel e dagli spogliatoi
in esclusiva e le interviste prima di tutti*, la Ligue 1 in
esclusiva, la National Football League ed Eurosport.
In pi le Serie TV pi seguite da vedere quando vuoi
anche su Premium Play2.
Non perderti nella
prossima giornata:

In edicola a soli

11,99

**

con la Gazzetta dello Sport

NAPOLI-INTER
LAZIO-ROMA
JUVENTUS-ATALANTA

www.mediasetpremium.it | 199.309.309***
1 La tessera deve essere attivata entro il 8/01/2017, in caso di attivazione dal 9/01/2017 la visione dei contenuti limitata alla sola giornata di attivazione della tessera fino alle 23.59. Disponibilit degli eventi in base alla data di attivazione.
2 Premium Play consente la visione dei contenuti Calcio, Sport, Serie TV, Documentari in modalit on demand e dei canali live: Premium Joi, Premium Joi +24, Premium Stories, Premium Stories +24, Premium Action HD, Premium Action +24, Premium
Crime HD, Premium Crime +24, Eurosport 1, Eurosport 2 e degli eventi live di calcio in relazione al diritto di visione abilitato sulla tessera.
* La Roma non in esclusiva.
** Singola uscita. Oltre al prezzo del quotidiano.
*** Il costo massimo del servizio IVA inclusa da rete fissa di 15 centesimi al minuto senza scatto alla risposta. Per chiamate da rete mobile il costo massimo IVA inclusa di 49 centesimi al minuto, con uno scatto alla risposta di 16 centesimi.

VENERD 2 DICEMBRE 2016

DOMANI A MASNAGO

Kiril Bolshakov (54, a sinistra) al lavoro come coach di Cant

Olimpia battuta a Kazan in Eurolega: da sinistra la delusione di Rakim Sanders, 27 anni, Krunoslav Simon, 31, e di Mantas Kalnietis, 30 EUROLEAGUE.NET

Olimpia, impara
a giocare 40 minuti
e tornerai in corsa
1McLean dopo il crollo di Kazan: Grintosi solo
quando siamo sotto, ma poi non siamo pi lucidi
Massimo Oriani
INVIATO A KAZAN (RUSSIA)

a porta dello spogliatoio


di Milano ogni tanto si
socchiude. Dentro vedi
solo teste basse, sguardi fissi
nel vuoto. In molti non sono
nemmeno andati a farsi la
doccia una mezzora dopo la
fine della partita.
ECCEZIONE Nel disastro mila
nese in casa dellUnics, una
sconfitta pesantissima, al di
l del 21 finale (10179),
lunico a meritarsi la suffi
cienza stato Jamel McLean,
centro undersize ma che,
visto che quello che centime
tri e chili per fare il pivot li
avrebbe ma fa pi danni della

grandine (parliamo di Miro


Raduljica), di fatto il lungo
pi efficace dellEA7 sotto ca
nestro.
TROPPI LIBERI Jamel esce
dallo spogliatoio e con gran
de disponibilit accetta di
parlare. Lo fa con serenit,
nonostante il momento non
sia certo facile. Si parte dal
linizio disastroso, da quel pri
mo quarto con 35 punti con
cessi allUnics: Faccio fatica
a dire con precisione cosa sia
andato storto attacca McLe
an Hanno tirato un sacco di
liberi e quando accade diffi
cile dire se sia colpa della di
fesa che non ha funzionato o
se invece siamo stati sin trop
po aggressivi, finendo col
commettere falli. Passata la

prima bufera, Milano era sta


ta in grado di ricucire in buo
na parte lo strappo, dopo quel
parziale di 163 che aveva
scavato il primo solco. Ma
non possiamo permetterci,
come squadra, di giocare con
la bava alla bocca solo quan
do siamo sotto. Dobbiamo ini
ziare la partita allo stesso mo
do, giocare per quaranta mi
nuti con quellintensit. Que
sto ci permetterebbe di
arrivare al finale di gara in
condizioni migliori, non do
vendo sempre inseguire.
PESANTE La classifica defici
taria: dieci partite, sei sconfit
te, ma quella di ieri pesa dop
pio perch arrivata in casa
dellultima in classifica.
McLean non fa per distinzio

ni: Contro lultima o contro


la prima cambia poco se non
arrivi con la concentrazione
necessaria per vincere. Dob
biamo continuare a lavorare,
la stagione ancora molto
lunga, siamo solamente a di
cembre, mancano ancora cin
que partite per chiudere il gi
rone di andata, nulla com
promesso. Ci sono un sacco di
squadre raggruppate con
quattro o cinque vittorie, la
classifica ancora molto flui
da. Non dobbiamo deprimer
ci, bastano due o tre vittorie
di fila per tornare in carreg
giata, per arrivare ad essere
nella posizione dove voglia
mo trovarci a fine stagione.
PIU CALMA Il suo approccio,
una volta entrato in campo al
posto di Raduljica, sembra
to essere quello giusto. Ha at
taccato il ferro, andando
spesso in lunetta: Ho cercato
di essere aggressivo e al tem
po stesso di dare il giusto rit
mo allattacco. Cera troppa
frenesia, invece in partite di
questo genere serve pi cal
ma, un passaggio di pi ma
gari invece di affrettare le
conclusioni. Il lungo dicem
bre di Milano iniziato nel
peggiore dei modi. Ora
laspetta il lungo e stancante
viaggio di rientro, la trasferta
di Trento di domenica sera e
poi il Cska al Forum gioved.
Occasioni per rifarsi ce ne so
no ancora, basta sfruttarle.
RIPRODUZIONE RISERVATA

IN DIVERSE CITT

1Il 54enne ucraino


in panchina al
posto di Kurtinaitis
S, siamo nervosi...
la squadra corta
Fabrizio Comerio
CANT (COMO)

ar sulla panchina
brianzola al posto di
Rimas Kurtinaitis. Do
mani sera Kiril Bolshakov
far il suo esordio alla guida
di Cant, nel derby di Vare
se, sicuramente non facile
alla luce anche della parten
za di Gani Lawal. Il 54enne
coach ucraino stato dun
que promosso e il suo assi
stente sar Marco Sodini.
Bolshakov stato, come
detto, una persona molto
importante per il proprieta
rio della squadra canturina
visto che i primi passi con la
palla in mano, Gerasimenko
li ha fatti proprio con lui nel
ruolo di capo allenatore e
lanno scorso ha guidato il
Red October di Volgograd.
IL SALUTO Prima di tutto
vorrei dire due parole ri
guardo a coach Kurtinaitis
che ha svolto un grande la
voro in questi mesi dice Ki
ril Bolshakov . un amico,
una persona meravigliosa
ma soprattutto un grande

allenatore. La realt che nello


sport se non vinci vieni messo
in discussione e le sole due vit
torie ottenute in nove partite
sono state fatali per lui. La
squadra si allenava tantissimo
fisicamente in settimana, ha
creato delle fondamenta im
portanti per il prosieguo del
campionato. Insomma, voglio
ringraziarlo perch da lui ho
imparato tanto. Poi il nuovo
allenatore russo parla del futu
ro: Questa una squadra cor
ta che certamente andr rin
forzata, e quando accadr sono
sicuro che torneremo ad essere
competitivi. Adesso per dob
biamo prendere consapevolez
za nei nostri mezzi attuali ed
una vittoria al pi presto serve
come laria. Per quanto riguar
da la mia posizione, invece,
non sono in grado di dire per
quanto tempo sar primo alle
natore oppure se Gerasimenko
decider di sostituirmi con un
altro; quello che posso dire
che ce la metter tutta. Poi
Bolshakov si sofferma sul der
by contro Varese, che si gioche
r domani sera alle 20.30 a
Masnago: Sono abbastanza
nervoso, chi non lo sarebbe. So
che i tifosi canturini tengono
molto a questa partita e faremo
di tutto per portare a casa i due
punti, non sar facile anche
perch, come ho gi sottolinea
to, la squadra ancora pi cor
ta, ma posso assicurare che ce
la metteremo tutta per vince
re.
RIPRODUZIONE RISERVATA

MILANO: IL NUOVO REGOLAMENTO

Babbo Running, che magia


A Natale correre fa bene
Annabella DArgento

a via Palestro a piazza


San Babila, da corso
Matteotti a via Monte
Napoleone passando per via
San Paolo e ritorno. Saranno i
5 km pi natalizi quelli della
Babbo Running, presentata ieri
a Palazzo Marino. Come New
York e Hong Kong, anche Mila
no si prepara a correre, per il
sesto anno, la marcia non com
petitiva con tanto di barba,
cappello e costume di Santa
Claus. Unesplosione di rosso
invader le vie del centro di Mi
lano il 17 dicembre (partenza
alle 15) ma il minitour 2016
avr inizio qualche giorno pri

Cant, ecco Bolshakov


A Varese sar dura
ma noi daremo tutto

La colorata e gioiosa corsa dei Babbo Natale nelle vie di Milano

ma da Brescia (8 dicembre),
proseguir con Como (10 di
cembre), oltre a Milano Marit
timaCervia (11 dicembre) e
Bergamo (18 dicembre). Cin
que tappe per un allegro e par
tecipatissimo street show, dal
2011 organizzato da Italia Run
ners, e che questanno corre in
sieme a Fabbrica del Sorriso, la

raccolta fondi promossa da


Mediafriends che sar dedicata
alla lotta ai tumori infantili.
LA RACCOLTA FONDI Levento
sosterr quindi lattivit di
quattro importanti associazio
ni: Ail, Airc, Dynamo Camp e
Ior (la quota di iscrizione di
20 euro, di cui 5 devoluti a so

stegno dei quattro progetti. Kit


bambino: 5 euro). Una corsa
sempre una buona occasione
per ritrovarsi e condividere il
proprio tempo in modo sano e
gioioso, ha detto lassessore
comunale al Turismo, Sport e
Qualit della vita, Roberta
Guaineri. Questa marcia in
particolare, sar un momento
di festa per bambini e famiglie
che trova una naturale colloca
zione nel nostro palinsesto na
talizio, fatto di eventi e iniziati
ve di qualit, orientate a dif
fondere in centro e nelle perife
rie latmosfera di un periodo
particolarmente magico. Il ri
trovo fissato alle 14 presso il
Babbo Running Village,
unarea dove ci si potr iscrive
re e ritirare il kit gara, con dj set
e speaker di R101, la radio uffi
ciale dellintero tour, attivit
ludicosportive, riscaldamento
e show con ospiti e testimonial.
Altre informazioni sul sito
www.babborunning.it.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Aree per lo sport in tutti i parchi


Attrezzi ginnici offerti da sponsor
Con un provvedimento
proposto dai gruppi di
maggioranza,
lamministrazione comunale
di Milano sta per approvare il
nuovo regolamento per il
verde pubblico che prevede
aree attrezzate in ogni parco
per la ginnastica allaperto.
Lordine del giorno prevede la
presenza di attrezzi per la
ginnastica dolce in ogni area
verde, destinati a chi vuole
dedicarsi allo sport ad ogni
et: lassenza di pesi mobili,
infatti, non implica lutilizzo di
oggetti potenzialmente
pericolosi. Si tratta di
strumenti che consentiranno
di praticare ginnastica
allaperto anche ai pi anziani
e i cui costi saranno
interamente coperti dalle
aziende che li producono,
attraverso una semplice

sponsorizzazione. Lordine del


giorno, presentato da Angelo
Turco, impegna
lamministrazione a realizzare
nelle aree verdi comunali ancora
sprovviste e che presentino
caratteristiche adeguate, aree
dedicate alla ginnastica ma la
impegna anche a prevederle
anche nei progetti di
realizzazione di nuove aree.
Francesca Cuomo

Gli attrezzi al Parco Sempione

42
4

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

di Vincenzo e Giancarlo

ACQUISTIAMO ANTICHIT
PAGAMENTO IMMEDIATO
Dipinti antichi 800-900
moderni e contemporanei
mobili antichi
modernariato
design
lampadari
argenteria usata

SI ACQUISTANO ANCHE GROSSE EREDIT


IN TUTTA ITALIA
Giancarlo
3391315193
Negozio
031921019
Vincenzo
3477207852

bronzi
statue in marmo
ceramiche
antiquariato orientale
monete
medaglie militari
cartoline, ecc...

NEGOZIO IN: via Garibaldi, 163 FINO MORNASCO (CO)

www.antichitacastello.it - antichitacastello@gmail.com

Calcio R Serie D: il caso

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

re un eventuale esercizio prov


visorio costringerebbe i gioca
tori ad aspettare la fine del
mercato (il 17 dicembre) senza
sicurezze. Ovvero potrebbero
perdere anche loccasione di
andare in altre squadre.

Una rete del Lecco durante questo campionato. Attualmente la squadra terzultima nel girone B

Lecco appeso a un filo


e giocatori in rivolta

1Fallimento del club: la Procura dice no allesercizio provvisorio


Il giudice decider marted. La squadra: Noi non giochiamo pi
Marcello Villani
LECCO

l Lecco a un passo dal ba


ratro. Nelludienza di ieri,
davanti al giudice delegato
Dario Colasanti, al pubblico mi
nistero Nicola Preteroti e agli
avvocati delle parti, il p.m. ha
chiesto il fallimento del Lecco.
Ed stato dato, per ora da parte
della Procura, parere negativo
sullesercizio provvisorio (che
consentirebbe al Lecco di ter
minare il suo campionato di se
rie D girone B). Ovvero, per il
p.m. la storia del Lecco finisce
qui, anche se sar il giudice fal
limentare a dover decidere,

probabilmente marted prossi


mo. Ma ad aggiungersi al de
profundis legale, arriva laddio
dei giocatori. Ieri tutta la rosa
della prima squadra ha dichia
rato ai giornalisti che non gio
cher domenica: La squadra
getta la spugna ha spiegato il
centrocampista Riccardo Riva
. I ragazzi non scenderanno in
campo domenica contro il Cili
verghe. Nessuno ci ha avvisato
di quanto stava succedendo in
Tribunale. Solo il tecnico Cuo
ghi ci ha messo la faccia ed an
dato a sentire per riferirci. Qui
non si tratta di calcio, ma di di
gnit negata. Chiederemo tutti
lo svincolo. Anche perch ieri
si aperto il mercato e attende

GI DOMENICA
NON AFFRONTEREMO
IL CILIVERGHE
E CHIEDEREMO
TUTTI LO SVINCOLO
RICCARDO RIVA
CENTROCAMPISTA LECCO

LA VOCE DEL CLUB Il non tutto


perduto, viene sostenuto
oramai soltanto dallavvocato
bluceleste, Claudio Corengia,
che ha spiegato: vero che il
pubblico ministero ha chiesto il
fallimento e si espresso nega
tivamente sulla prosecuzione
con esercizio provvisorio, ma
anche vero che noi abbiamo
chiesto un ulteriore termine di
una decina di giorni per presen
tare i documenti necessari a
spiegare che il nostro piano di
esercizio, ha le gambe per stare
in piedi. Abbiamo avuto meno
di dieci giorni per metterlo in
piedi. Corengia ha concluso:
Chiediamo al giudice falli
mentare ulteriore tempo, ma
siamo convinti di avere delle
possibilit concrete di andare
avanti senza alcun pregiudizio
per i creditori. Fuori dal tribu
nale, ad attendere una senten
za che non arrivata (ma po
trebbe essere pronunciata a
giorni, a meno della concessio
ne di ulteriori giorni alla Calcio
Lecco per la documentazione
da presentare), decine di tifosi
e un enorme striscione: Un fal
limento pilotato per evitare che
i veri responsabili debbano pa
gare. Vergogna. Una situazio
ne che non diventata incan
descente solamente perch da
anni i tifosi blucelesti, dalla
presidenza Invernizzi (lasciata
nel 2012), fino a Daniele Bizzo
zero (agli arresti domiciliari
per faccende penali) e allattua
le amministratore unico San
dro Meregalli (ieri non si visto
nonostante avesse annunciato
la sua presenza), sono stati abi
tuati a cocenti delusioni.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Agenda e risultati R
a Budapest dall11 al 17 dicembre.
Cordiano, attaccante saronnese
classe 98, milita nella formazione
Elite-Jr del Lugano.

ATLETICA
TROFEO MONGA (gi.ro.) Domenica
a Castiglione dAdda (Lodi) la seconda
prova del Trofeo Monga di cross 2016.
Inizio gare 9.30 con il cross corto km
3, a seguire (9.50) il cross medio km
6, quindi, ore 10.40, cross lungo km 9.
EUROTRAIL (gi.ro.) Domenica a
Paderno Dugnano la 3a edizione
dellEurotrail, gara di 7 km riservata a
tutte le categorie assolute. Al Parco
Lago Nord, entrata da via Amendola,
inizio gare alle 9. A seguire dalle 10.30
le gare riservate agli esordienti,
ragazzi e cadetti.

IPPICA
ALLE BETTOLE (e.lan.) Cavalli in
pista oggi alle Bettole dalle 13.50. In
primo piano il Premio Asiago,
handicap sui 1500 metri per tre anni
e oltre, con Business Circles, Sooner
Green e Princess Of Annam a giocarsi
le migliori chance di successo. Ricco
di spunti anche il Premio Fontina.

LIBRO LURAGANO NERO Si


intitola LUragano Nero. Jonah Lomu,
vita morte e mete di un All Black, il
nuovo libro del giornalista Marco
Pastonesi (edito da 66thA2ND, collana
Vite inattese, pagine 185, 18 euro),
presentato ieri alla Libreria Lirus di
Milano, con Giorgio Terruzzi. Si
replica il 6 dicembre alle 19 alla

UNDER 20 (gi.pr.) Tommaso


Cordiano lunico giocatore lombardo
convocato dal c.t. Erwin Kostner per il
raduno di Collalbo (Bz), in
preparazione al Mondiale Under 20 I divisione Gruppo B, che si disputer

IN TRIENNALE

Da Zanardi a Basso
che parata di stelle
Sport altruismo
Silvia Galbiati

n pomer iggio di
sport, un luogo dove
sentirsi a casa. que
sta la sensazione descritta
da molti presenti alla ter
razza della Triennale di Mi
lano, dove ieri Garmin ha
celebrato Alex Zanardi e la
sua associazione Bimbin
gamba e ha premiato alcuni
atleti che si sono distinti nel
corso della stagione. Motto
della serata stato Beat ye
sterday, unidea e un obiet
tivo, quello di migliorarsi
sempre, superando se stessi
e i propri limiti. Una campa
gna rappresentata da Alex
Zanardi, icona della capaci
t di trasformare un punto
di arrivo in un punto di par
tenza. Latleta paralimpico
infatti riuscito a migliorar
si ancora dando vita nel
2014 allassociazione BIM
BINGAMBA, una onlus che
realizza protesi per bambini
che non possono usufruire
dellassistenza sanitaria.
Abbiamo gi aiutato 200
bambini, continueremo a
farlo e per me questa la
gioia pi grande. Una gioia
non offuscata dallinfelice
battuta del sindaco di Suve
reto, che ieri ha coinvolto
latleta sul tema referenda
rio: Sono sereno, mi di
spiace un po per tutto quel
lo che ha scatenato.

Tanti i volti di sportivi che si so


no avvicendati sul palco tra
premi e riconoscimenti, dal ci
clista Ivan Basso al c.t.della na
zionale di ciclismo Davide Cas
sani, dallalpinista Simone Mo
ro a Stefano Baldini: Spesso ci
chiediamo se ameremo sempre
il nostro sport racconta Baldi
ni, maratoneta medaglia doro
ad Atene 2004 . Anche oggi
sono andato a correre e mi
piaciuto come il primo gior
no. Tra gli altri protagonisti
capaci di spingersi sempre al di
l dei propri limiti anche triat
leti come Charlotte Bonin e
Alessandro Fabian, specialisti
dellIronman come Daniel Fon
tana, ma anche esponenti di
sport estremi come Stefano
Gregoretti, capace di percorre
re 150 chilometri a 54 gradi
sotto lo zero, trainando una
slitta da 40 chili. Un premio
per quelli che hanno vinto ma
anche per quelli che hanno sa
puto rialzarsi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Alex Zanardi, 50 anni BOZZANI

BOXE: A SAN DONATO MILANESE


Libreria Mondadori di Rho e il 7
dicembre alle 20 alla club-house del
Rugby Rovato.

SCACCHI
TORNEO A MILANO Da domani
torneo internazionale Edoardo
Crespi a Milano nei locali della
Scacchistica Milanese in via
SantUguzzone 8 (viale Monza, MM1
Villa San Giovanni). Come star del
torneo questanno ci sar Oleg
Romanishin, figura leggendaria per il
mondo degli scacchi, che festeggia i
40 del massimo titolo di Grande
Maestro.

RUGBY

HOCKEY GHIACCIO

43
5

SPORT INVERNALI
SNOWBOARD (s.s.) Dopo il settimo
posto di mercoled, arriva un nono
posto per la bergamasca Sofia
Belingheri nel secondo appuntamento
con la Coppa Europa femminile di
snowboardcross disputato sulla pista
austriaca di Pitztal. La vittoria

andata nuovamente allaustraliana


Belle Brockhoff sulla canadese Carle
Brenneman e la francese Sarah
Devouassoux.

TENNIS
NEI TORNEI (cr.so.) Buona
giornata, quella di ieri, per i lombardi
impegnati nel circuito Itf. Lorenzo
Frigerio e Francesco Vilardo
superano il primo turno ad Antalya, in
Turchia, battendo rispettivamente il
cinese Li (6-1 ritiro) e il francese Okala
(4-6 6-2 6-1). Nel Futures tunisino di
Hammamet, gi nei quarti il milanese
Matteo Tinelli, a segno per 6-3 6-3 nel
derby azzurro con Catini. Nulla da
fare invece per il bresciano Davide
Pontoglio, subito eliminato nel 10 mila
dollari colombiano di Villavicencio (63 7-5 dal messicano Gomez). Tra le
donne, Arcidiacono e Scala nei quarti
ad Hammamet, dopo i successi su
Federica Prati (6-3 7-6) e sulla
brasiliana Pereira (6-3 6-1). Out negli
ottavi Martina Spigarelli.

Daniele Scardina protagonista


della serata al Crowne Plaza
(r.g.) Oggi al Crowne Plaza
(capace di 5000 spettatori) di
San Donato Milanese, la APOT
1928 dei fratelli Nico e Leo
Pasqualetti, presenta il ritorno
dellimbattuto supermedio
Daniele Scardina, allievo della
Domino, il gym milanese del
maestro Caputo, che torna a
combattere in Italia, dopo le
due vittorie in America,
lultima in Florida il 5
novembre, dove ha raggiunto
quota otto, sempre per k.o. Il
21 luglio scorso il pubblico del
Principe di Milano, gli decret
una lunga ovazione dopo il
successo sul varesino Bozzoni.
Stavolta affronta sui sei round,
lesperto Aron Csipak (Ung. 222), gi avversario dei nostri

migliori medi, cavandosela


sempre bene. Scardina ha
firmato un contratto la Hard
Hitting Promotion di Miami in
Florida e si allener nella
mitica 5th St. GYM, aperta nel
1950 da Chris Dundee, dove
sono passati i pi grandi
campioni del passato a
cominciare dal grande Ali. Da
seguire il medio jr. Nicholas
Esposito, della APOT 1928,
deciso a bruciare le tappe nei
pro. Per il debutto stato
scelto David Kis (0-1-1), un
giovane magiaro che non
nasconde ambizioni. Neo pro
sul ring: leggeri: Gagliardi c.
Henchiri; medi: Sponza c. El
Harranz. Inizio alle 19.30 con i
dilettanti.

IL FINANZIAMENTO
AI DIPENDENTI
E AI PENSIONATI
Rapido, semplice, a firma singola e senza spese aggiuntive
Non importa se esistono protesti, pignoramenti o altri prestiti in corso.
Non importa se risulti un cattivo pagatore.
Non occorre la firma del coniuge. Non occorre motivare il prestito.
Ti hanno appena rifiutato un finanziamento? Contattaci!
Visite a domicilio gratuite

02 94435299
www.asfina.it

Messaggio pubblicitario con finalit promozionale Fogli informativi analitici a disposizione sul sito e presso i nostri uffici, in osservanza alle norme sulla trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari (legge n. 154 del 17.02.92).

40
2

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

VIVI

10 GIORNI
DI GRANDI EMOZIONI
CON LO SPORT DI PREMIUM

ACQUISTA SUBITO
LA TESSERA RICARICABILE1
PREMIUM CON
LA GAZZETTA DELLO SPORT!

EUROSPORT

SQUADRE PREMIUM

Vedi per 10 giorni tutta la Serie A TIM delle squadre


Premium con immagini dal tunnel e dagli spogliatoi
in esclusiva e le interviste prima di tutti*, la Ligue 1 in
esclusiva, la National Football League ed Eurosport.
In pi le Serie TV pi seguite da vedere quando vuoi
anche su Premium Play2.
Non perderti nella
prossima giornata:

In edicola a soli

11,99

**

con la Gazzetta dello Sport

NAPOLI-INTER
LAZIO-ROMA
JUVENTUS-ATALANTA

www.mediasetpremium.it | 199.309.309***
1 La tessera deve essere attivata entro il 8/01/2017, in caso di attivazione dal 9/01/2017 la visione dei contenuti limitata alla sola giornata di attivazione della tessera fino alle 23.59. Disponibilit degli eventi in base alla data di attivazione.
2 Premium Play consente la visione dei contenuti Calcio, Sport, Serie TV, Documentari in modalit on demand e dei canali live: Premium Joi, Premium Joi +24, Premium Stories, Premium Stories +24, Premium Action HD, Premium Action +24, Premium
Crime HD, Premium Crime +24, Eurosport 1, Eurosport 2 e degli eventi live di calcio in relazione al diritto di visione abilitato sulla tessera.
* La Roma non in esclusiva.
** Singola uscita. Oltre al prezzo del quotidiano.
*** Il costo massimo del servizio IVA inclusa da rete fissa di 15 centesimi al minuto senza scatto alla risposta. Per chiamate da rete mobile il costo massimo IVA inclusa di 49 centesimi al minuto, con uno scatto alla risposta di 16 centesimi.

VENERD 2 DICEMBRE 2016

Fabrizio Vitale

I COMMENTI

PALERMO

Coro sui social


Eugenio, sei
la bandiera

effetto Corini si fatto


subito sentire. Larrivo
dellex capitano rosane
ro sulla panchina del Palermo
sembra confortare l ambien
te. Eugenio ha lasciato unere
dit di affetti in citt che anco
ra vive: la storica promozione
in Serie A e lapprodo in Euro
pa la stagione successiva per
Palermo sono pagine scolpite
nella memoria. Da leader di
quella squadra, adesso il po
polo rosanero si aspetta che
dalla panchina possa guarire
un gruppo caduto in depres
sione per centrare una salvez
za che oggi sembra un miraco
lo. Palermo intanto lha accol
to con un sospiro di sollievo.
Nessun bagno di folla nella
prima giornata da tecnico ro
sanero, per qualche pacca
sulla spalla allaeroporto e al
cuni selfie davanti allo stadio
Barbera hanno dato la dimen
sione del sentimento popola
re.
ERA ORA Per rendersene conto
basta sentire parlare un paler
mitano verace come Sas Sal
vaggio, il comico palermitano
accoglie lavvento di Corini co
me una manna dal cielo. Fi
nalmente, il caso di dire era
ora dice Salvaggio perch
Corini meritava una chance e
perch non si poteva continua
re ad andare avanti con questa
sfilza di sconfitte. Mi dispiace
per De Zerbi, per evidente
mente qualcosa non funziona
va pi se la squadra non riusci
va pi a salvarsi. Certo, non
stiamo parlando di fenomeni
purtroppo, i limiti sono sotto
gli occhi di tutti, per credo
che Corini sia luomo giusto
nel posto giusto al momento
giusto. I motivi sono abba
stanza chiari, ma Salvaggio va
oltre. Serviva per la squadra e
per lambiente, unex bandie
ra che ha dato tutto sul campo
per questi colori continua
richiamer laffetto dei tifosi

tano anche Tot Schillaci ap


prova il cambio in panchina,
ma avverte. Eugenio Corini
sicuramente in grado di dare
una svolta alla squadra sul pia
no del gioco, ma troppo evi
dente che servono rinforzi al
mercato di gennaio spiega
lex attaccante di Juventus ed
Inter . Questa e la peggiore
peggiori gestione Zamparini,
pensavo che dopo la scorsa
stagione si potesse soltanto
migliorare, invece questa rosa
non allaltezza della Serie A e
i risultati lo stanno dimostran
do.

PALERMO un Corini che


buca sui social e fa parlare
di s su Internet. La chiamata
di Zamparini in attesa che
produca risultati ha
risvegliato lentusiasmo di una
tifoseria stanca e delusa. Da
Facebook a Twitter, nel Web in
generale il popolo ha salutato
con entusiasmo il ritorno
dellex capitano. La qualifica
resta anche a distanza di
quasi 10 anni dalla sua ultima
apparizione, e poco importa
se oggi Eugenio Corini
guider la squadra dalla
panchina. Era gi allenatore
in campo, figuriamoci se non
lo sar da fuori, bentornato
capitano!. Il tenore dei post
, pi o meno, lo stesso. Tutti
si augurano che possa
riaccendere la luce come
quando disegnava geometrie
in regia: Pasta di capitano da
spalmare sul Palermo, si
legge su Twitter, non poteva
mancare Capitano, mio
capitano che rievoca il motto
del film con Robin Williams
Lattimo fuggente. Ma c
anche il ricorso al
soprannome che Corini aveva
da giocatore: Il Genio della
lampada tornato per
illuminare il Palermo. Anche
sulla pagina Facebook del
Palermo tanti i messaggi: Il
Genio mi riporter allo
stadio, o Fin dai tempi di
Guidolin, Corini era gi
allenatore in campo. Il suo
arrivo risveglia il senso di
appartenenza: E uno che
tiene alla maglia, se
retrocediamo in B, almeno
recuperiamo in dignit. Un
abbraccio caloroso da tutte le
parti: Tu eri e sei la bandiera
del Palermo.
f.v.

RIPRODUZIONE RISERVATA

RIPRODUZIONE RIS

Eugenio Corini, 46 anni, ieri durante la sua prima conferenza stampa da nuovo allenatore del Palermo al posto di De Zerbi LAPRESSE

Corini sa gi come si fa
Salver il suo Palermo

1Larrivo dellex capitano il posto di De Zerbi ha portato entusiasmo


fra i tifosi rosanero. Tot Schillaci: Ma a gennaio servono rinforzi
che torneranno a sostenere la
squadra. Inoltre fermo da
due anni, ma ha centrato due
importanti salvezze col Chie
vo. Sa come si centra la salvez
za e inoltre metter un entu
siasmo che contegger anche i
giocatori. Lunico che pu cre

RLex Zauli: Vissuti


insieme degli anni
indimenticabili. Il
comico Salvaggio:
Luomo giusto

argli problemi Zamparini ma


sono convinto che da qui a Na
tale lo lascer lavorare in pace,
e in questo periodo ci sono de
gli scontri delicati da vincere.
LEX COMPAGNO ZAULI Anche
chi lo conosce da vicino pensa
che Eugenio possa portare una
ventata nuova. Lamberto Zau
li ha condiviso con lui quelle
annate magiche e da allenato
re anche lui la vede cos: Cre
do che cambiare fosse ormai
inevitabile, per quanto il presi
dente abbia voluto sostenere
De Zerbi fino allultimo. Euge
nio tiene molto a Palermo, in

sieme abbiamo vissuto mo


menti indimenticabili. dice
lex fantasista . Penso possa
portare il suo bagaglio tecnico
e lentusiasmo di tornare ad al
lenare dopo due anni e di esse
re tornato in una piazza che
ama. E chiaro poi che saranno
i risultati a determinare tutto.
Anche De Zerbi allinizio ave
va avuto un impatto incredibi
le. Eugenio sa come ci si salva,
sapr toccare le corde giuste
anche dal punto di vista tecni
co.
NECESSARI I RINFORZI Tor
nando al sentimento palermi

fALLE RADICI DI CORINI

stazione, treno per Brescia, pul


mino della societ, allenamen
to. E ritorno. Non c tempo per
lo studio: i genitori non lo osta
colano, ma Eugenio non pu fa
re soltanto il calciatore e cos
aiuta nel negozio di frutta e
verdura della sorella Anna.

Alla Voluntas come Pirlo


Un Genio sin da piccolo
Giuseppe Bagnati

uando a Corini diranno


che il Palermo una
squadra da oratorio, Eu
genio sorrider perch lui ha
cominciato proprio l. La storia
calcistica di Corini comincia
sulla spiaggia di Igea Marina a
7 anni, dove incontra i ragazzi
di Bagnolo Mella, il suo paese
in provincia di Brescia, molti di
loro, tutti pi grandi di lui, gio
cano nella squadra dellorato
rio San Luigi, La Fionda. Il pic
colo Eugenio magrissimo, ma
quando lo vedono giocare ri
mangono incantati.
ORATORIO/1 Il suo primo alle
natore, Giuseppe Catina, ascol
ta i ragazzi della sua squadra:
Quel ragazzino un fenome
no. E cos Corini diventa uno
de La Fionda. Ma troppo pic
colo perch nel campionato
pulcini si giocava dagli 8 ai dieci
anni e cos Corini non pu esse
re tesserato n disputare il cam

pionato, quindi soltanto ami


chevoli. Eugenio impaziente,
minaccia di andare alla Bagno
lese, la squadra principale del
paese. Finalmente eccolo in pri
ma squadra. Si vedeva prima il
pallone e poi lui, ma quando lo
prendeva non glielo toglieva
pi nessuno raccontava anni fa
Catina. Per le trasferte nei paesi
vicini si va in bici. Eugenio fa
ceva impazzire gli avversari:
dribbling, tunnel. Spesso pren
devamo le sue difese perch ai
pi grandi non andava gi di es
sere ridicolizzati da un bambi
no la testimonianza di un suo
amico dellepoca.
ORATORIO/2 Ma ormai La
Fionda una realt troppo pic
cola per Corini. Passa alla Vo
luntas Paci di Roberto Clerici,
che ha mezzi economici note
voli. Clerici crea un centro
sportivo di grandi dimensioni e
crea col Brescia un rapporto di
collaborazione che dura ancora
adesso. Dalla Voluntas escono
Pirlo, i Filippini, Baronio, Bo

nazzoli. E Clerici ha confidato


che Corini, secondo lui, era pi
bravo di Pirlo.
1981, GOTEBORG. La Voluntas
partecipa ad un torneo interna
zionale: 50 campi, squadre di
tutto il mondo, si gioca dalla
mattina alla sera. Corini ha 11
anni, al torneo sono ammessi i
giocatori nati dopo il primo
agosto 1970. Eugenio per
nato il 30 luglio: ancora una
volta let diventa un ostacolo.
Gli svedesi chiudono un occhio,
ma non per la finale cui accede
la Voluntas. Corini assiste in la
crime alla partita da bordo
campo, ma avr una grande
soddisfazione: viene premiato
come miglior giocatore del tor
neo. Chi rimane conquistato
dal giovane Eugenio Gunnar
Gren, lo svedese del leggenda
rio GreNoLi del Milan anni 50
IN PISCINA Clerici si prende
cura di questo ragazzino esile.
Lo accompagna in piscina a Fle
ro, un paese vicino, perch Eu

Corini festeggiato da Guidolin per il suo gol dell1-2 a Udine nel 2007 ANSA

genio deve irrobustirsi cammi


nando in acqua. Con lui c un
altro ragazzino della Voluntas,
che passer al Brescia e si suici
der nel 1995. A casa si allener
con la cyclette per irrobustire i
muscoli. Eugenio continua a
frequentare la scuole, alle me
die uno dei pi bravi. E il pro
fessore Giuseppe Alberghina,
originario di Piazza Armerina,
lo ricordava come un ragazzi
no diligente, che dimostrava di
essere pi maturo degli altri. E
nei tre anni delle medie i profes
sori di educazione fisica soste
nevano che Eugenio fosse trop
po magro per fare sport, Alber

ghina riesce a convincerli del


contrario
AL BRESCIA Il passaggio alla
Primavera del Brescia natura
le. Lallenatore Guido Settem
brino, che ha scoperto Baresi e
Vialli, un giorno rimanda a casa
Corini e altri due perch non gli
piaceva il comportamento di
Eugenio, che soffre molto la de
cisione del tecnico. Ma a casa
non trova la consolazione che
forse si aspettava. Pap Carlo
gli dice che lallenatore va sem
pre rispettato. E la famiglia in
terviene anche quando Corini
smette di studiare: bici fino alla

1Primi calci in oratorio a Bagnolo Mella


poi la Paci. Nel 1981 a 11 anni streg Gren

I DUE CAPITANI Ad agevolare


lingaggio di Corini stato
Mimmo Di Carlo, allenatore
dello Spezia, capitano del Pa
lermo della ricostruzione. Ca
ramanno gli affida la fascia, in
un primo tempo assegnata a
Carrera e Di Carlo resta a Paler
mo per tre stagioni dal 1987 al
1990 e poi seguir il tecnico di
Piana degli Albanesi a Vicenza:
sono queste esperienze a far
maturare al centrocampista
lidea di diventare allenatore.
Col sogno di tornare a Palermo,
dove nata la sua prima figlia.
UNO DI NOI Delle quattro sta
gioni al Palermo dal 2003 al
2007 si detto tutto. Corini
entrato subito nel cuore dei ti
fosi rosanero. E diventato uno
di loro. Lo stato fisicamente la
sera della promozione in A, il
29 maggio 2004, quando ha as
sistito dalla curva (era infortu
nato) alla partita con la Triesti
na per poi correre in campo as
sieme ai compagni nel momen
to del trionfo.Signor capitano si
fermi qui, cantava Iva Zanicchi.
Lo cantano adesso i tifosi del
Palermo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

42
4

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Serie A R La sfida al Diavolo

Carica Cordaz
e Palladino
Dai, Crotone
proviamoci
1La punta e il portiere gi protagonisti
in Coppa Italia al Meazza spronano
i rossobl a tentare limpresa

Serie B R Col Carpi


frontare una squadra che forse
insieme allAtalanta, al mo
mento la pi in forma. Non
dobbiamo commettere lerrore
di considerare Milano come
una scampagnata e col risultato
gi scritto, dobbiamo scendere
in campo con lintenzione di
dare fastidio ai rossoneri. An
che Alex Cordaz era in campo
lo scorso anno nella gara di
Coppa Italia. Il portiere rosso
bl, interista di formazione, pe
r non pensa alla gara come
una sorta di derby personale.
MINI TORNEO Quella di do
menica MilanCrotone e ba
sta, non ne faccio una questio
ne privata. Ma anche a Milano
andremo con lunico obiettivo
che quello di fare punti. Con
tro la Samp abbiamo guada
gnato un punto visto i risultati
delle altre e nel nostro mini
campionato a quattro limpor
tante sempre dare una scossa
alla classifica. La nostra partita
chiaramente la pi difficile ri
spetto a quelle di Empoli, Paler
mo e Pescara. Ma proprio per
ch le difficolt cominciano ad
aumentare sentiamo lesigenza
di alzare lasticella e provare a
fare punti pesanti. Chiss pos
sa succedere come dopo il pa
reggio esterno a Firenze quan
do il Crotone sconfisse in casa il
Chievo, a dimostrazione ch i ri
sultati positivi gasano lam
biente e la squadra. Anche so
lo un punto a San Siro per noi
sarebbe fondamentale pun
tualizza Cordaz . Tornare im
battuti da Milano vorrebbe dire
dare continuit dopo il pari
contro la Samp e guardare allo
scontro diretto col Pescara con
grande entusiasmo.

Alex Cordaz, 33 anni, portiere e capitano. A Crotone dal 2015 ANSA

Luigi Saporito
CROTONE

robabilmente occorre di
menticare i 39 punti utili
lanno scorso a Palermo e
Udinese per salvarsi. Perch?
Semplice, ci si salva a quote
molto pi basse. Molti afferma
no che potrebbero bastare an
che solo 35 punti, qualcuno
esagera (o forse no) abbassan
do ancor di pi lasticella fino a
portarla a quota 32. Il Crotone,
con i suoi 6 punti in pratica ne
dovrebbe collezionare almeno
una trentina per evitare di tor
nare immediatamente in B. Im
presa titanica, ma non impossi
bile. E se i rossobl comince
ranno a invertire il trend anche
in trasferta allora il nuovo mi
racolo potrebbe cominciare a
prendere forma. Un solo punto

in 7 trasferte, una miseria, e


questo lo sa perfettamente an
che Raffaele Palladino, uomo
delle cento battaglie nella mas
sima categoria.
SFORTUNATI Esattamente un
anno fa assaggiammo un po di
serie A con quella bella presta
zione in Coppa Italia ma adesso
tuttaltra cosa. Affrontiamo il
Milan che adesso unaltra
squadra e che vanta una classi
fica invidiabile. Noi tutti avver
tiamo la necessit di fare punti
anche in trasferta spiega il
fantasista rossobl e soprat
tutto di non snaturare quelle
che sono le nostre caratteristi
che. Veniamo da due gare casa
linghe nelle quali abbiamo rac
colto davvero poco e anche im
meritatamente, ma abbiamo
dimostrato che stiamo crescen
do e che ci apprestiamo ad af

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

tici, cercando di trasmettere


tranquillit ai ragazzi e cercan
do di mettere naturalmente
qualcosa di nostro.

Valeriano Recchi, 46 anni, umbro, vice di Serse Cosmi LAPRESSE

Guida Recchi
Vai, Trapani
gioca sereno
e dai il meglio
1Il vice di Cosmi in panchina in attesa
di Calori. Gara preparata come sempre
I ragazzi devono pensare solo al campo

A CACCIA DI PUNTI Visibilmen


te soddisfatto comunque Recchi
da come i giocatori hanno rispo
sto alle sue sollecitazioni: I ra
gazzi sono consapevoli della si
tuazione e molto dispiaciuti per
quel che successo. Sono dei
bravi professionisti ed hanno la
vorato molto bene. Sono stati
bravissimi. Sotto laspetto tatti
co cerchiamo di preparare sem
pre bene le partite. Abbiamo fat
to molto lavoro sul campo spe
rando che ci che abbiamo pre
parato venga interpretato bene
dai ragazzi. Spero che tutto ci
che sta accadendo fuori dal
campo non influisca sul loro
rendimento.Daltro canto per
sperare in un risultato positivo
stasera solo con una grande pre
stazione il Trapani pu sperare
di far punti contro la squadra
emiliana: Del Carpi temo so
prattutto lallenatore dice Rec
chi Conosco Castori personal
mente, un tecnico molto
esperto, preparato. E so quindi
quanto sia difficile affrontare le
sue squadre: sono ben prepara
te, concedono poco e ripartono
velocemente. Il Carpi una
squadra molto forte: grande rit
mo, grande forza fisica, giocato
ri che non mollano mai. Comun
que siamo fiduciosi. Sappiamo
che chiunque dei ragazzi mette
remo in campo sar orgoglioso
di dimostrare quanto attacca
to a questa maglia. I ragazzi san
no bene quanto importante la
partita, quanto delicato il mo
mento e quanto importante per
loro uscirne fuori.

RIPRODUZIONE RISERVATA

LANNO SCORSO AL
MEAZZA IN COPPA.
MILAN DIVERSO,
ORA PI FORTE
RAFFAELE PALLADINO
ATTACCANTE DEL CROTONE

Raffaele Palladino

43
5

RIPRODUZIONE RISERVATA

Franco Cammarasana
TRAPANI

andato via mi
ster Cosmi ma lo
staff rimasto lo
stesso. Stravolgere tutto in
appena due giorni non era ne
auspicabile, ne facile, direi
anzi impossibile: cos Vale
riano Recchi alla vigilia della
partita di stasera col Carpi.
Per il vice di Serse Cosmi
la seconda volta che si ritro
va a dirigere il Trapani in
panchina. La prima fu a Sa
lerno, lo scorso 24 settem
bre, per sostituire Cosmi
squalificato, adesso perch
la panchina vacante, in at
tesa che la societ prenda
una decisione sul sostituto.
Se sar davvero Alessandro
Calori (stamani lincontro

col presidente Morace) questi


assister alla partita in tribuna.
Per Recchi potrebbe essere an
che lultimo impegno col Trapa
ni qualora il nuovo tecnico avr
un vice di fiducia: Noi siamo
dei professionisti dice e fin
quando non ci dicono di andare
via cerchiamo di fare al meglio il
nostro dovere.
PROVINCIALE BLINDATO E in
questi giorni, dopo la partenza
di Cosmi, Valeriano Recchi e gli
altri componenti lo staff si sono
rinchiusi dentro il Provinciale a
lavorare con i giocatori. Cancelli
sbarrati, niente contatto con i ti
fosi quindi, e massima applica
zione sulle cose da fare. Niente
stravolgimenti alla squadra:
Quello che abbiamo fatto
quello che abbiamo fatto sem
pre, naturalmente focalizzando
lattenzione su degli aspetti tat

la gara in cui Recchi andato


in panchina per sostituire Cosmi
squalificato. accaduto lo
scorso settembre allArechi
con la Salernitana vittoriosa 2-0

Alessandro Calori

Lega Pro R Le novit in vista del Cosenza

Rientri eccellenti Catania


Di Cecco torna in mediana
Drausio blinda la difesa
1Biagianti ancora
out, Rigoli avanza
lex Lanciano. Con
lui e Fornito ai lati
la regia a Bucolo
Giovanni Finocchiaro
CATANIA

l centrocampo diventa sem


pre pi un rebus. Il capita
no del Catania, Marco Bia
gianti, non sembra in grado di
recuperare la condizione in
tempo per scendere in campo a
Cosenza. Bucolo? Sembra stia
meglio e potrebbe giocare dal

primo istante al posto di Scoppa


che non ha convinto nellultimo
match disputato dai rossazzurri
e vinto sulla Vibonese. E, allora,
prende sempre pi forma una
novit: lavanzamento di Di
Cecco in mediana. Perch
lesperto jolly, da ben sei turni
agisce da terzino destro. Contro
i pugliesi argin alla perfezione
Torromino. Poi, complici gli ac
ciacchi di Parisi e una condizio
ne non perfetta di Nava, ha ar
retrato la posizione fino a di
ventare uno dei quattro di dife
sa.
AVANZAMENTO Adesso i tempi
sembrano maturi per un ritorno
a centrocampo, mossa che fa
rebbe posto a Parisi tra i titolari
della difesa. Rigoli non parla,

Drausio (25) difensore LAPRESSE

non lo far neanche oggi perch


come annunciato dallad Pietro
Lo Monaco, la squadra rimarr
in silenzio fino al post partita di
Cosenza. Ma con Bucolo in mez
zo, Di Cecco e Fornito ai lati, il
Catania sembra possa acquisire

una maggiore solidit a centro


campo, contrastando il 4411
del Cosenza proprio con lavan
zata di Parisi o di Djordjevic (i
due laterali difensivi) fino a me
t campo.
LE LODI DI LO MONACO Di Cec
co, in passato, si detto pronto a
tornare centrocampista: Non
lavoro per me stesso, ma in fun
zione delle esigenze della squa
dra, sono pronto a mettere per
sino i guantoni da portiere, an
che se con Pisseri in grande for
ma non c proprio bisogno. E
lad Lo Monaco ha elogiato il
suo modo di sacrificarsi: Mi ha
dato, Di Cecco, conferme di pro
fessionalit ed attaccamento al
la maglia. Oggi il Catania com
pleter la rifinitura e prover la
squadra titolare, tenendo conto
del rientro in difesa di Drausio
che ha scontato la squalifica. Il
brasiliano potrebbe giocare dal
primo istante, permettendo a
Bastrini di rifiatare dopo i 180 a
tutta velocit. Scelta demer
genza ma necessaria per Rigoli,
che aveva riproposto il giocato
re reduce da oltre un mese di cu
re per acciacchi vari.
RIPRODUZIONE RISERVATA

NOTIZIE
REGGINA

Cane terzino destro


(l.v.) Pomeriggio di lavoro al
SantAgata in vista del Foggia.
Botta ha continuato a
lavorare a parte dopo
linfortunio di Catanzaro. Per
il resto tanto lavoro con il
pallone e partitella a campo
ridotto; si ristabilito anche
Coralli. Cane dovrebbe
riprendersi il posto di terzino
destro al posti di Maesano.

MESSINA

un -1 in classifica. Ieri la squadra


ha svolto un allenamento.
Musacci out, al suo oposto
giocher Ricozzi.

CATANZARO

Ballottaggio in porta
(a.c.m.) Rrestano da sciogliere
tre dubbi per Siracusa: in
attacco uno fra Basrak, Tavares
e Giovinco va in panchina; in
difesa dovrebbe farcela Sabato,
altrimenti spazio a Imperiale; in
porta ballottaggio Grandi-Leone.

In regia va Ricozzi

VIBONESE

(p.r.) Oggi il Tribunale


Federale si pronuncer sulla
questione legata alla
fideiussione respinta in estate
perch sottoscritta dal
Messina con una compagnia
assicurativa che non
rientrava nei parametri
federali. Le sensazioni sono
negative: molto
probabilmente verr inflitto

(m.f.) Prosegue lemergenza in


casa Vibonese. Scapellato,
Cogliati e Franchino salteranno
anche la Paganese per
infortunio. Rispetto alla sfida con
il Catania, Costantino riavr
Sicignano, che ha scontato il
turno di squalifica, e Leonetti a
pieno servizio, probabilmente
titolare al fianco di Saraniti.

Leonetti in attacco

40
2

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 2 DICEMBRE 2016

Maniero cambia marcia


Bari, adesso devi correre

PALLANUOTO

1Lattaccante, a secco dalla sfida con la Pro Vercelli, indica la nuova strada

Con la Salernitana dobbiamo fare una grande partita e vincere. Basta alibi
Franco Cirici
BARI

obbiamo assoluta
mente fare una
Le reti del centravanti
grande partita e vin
napoletano in questo
cere. Lurlo di Riccardo Manie
campionato: contro Cittadella,
ro parte, forte e chiaro, dallau
Perugia, Pro Vercelli e la
ditorium dellistituto scolastico
doppietta contro il Cesena
IISS Mons. Tonino Bello di
Molfetta, con la festosa corni
ce di tanti ragazzi che tifano
per il Bari e per lui. Una massic
cia dose di entusiasmo, quel
che ci voleva per tirare su il mo
rale del bomber biancorosso.
Forse siamo stati troppo buoni
sotto porta sdrammatizza sul
la crisi del gol che attanaglia il
Bari . Dovremmo essere pi
cattivi, cinici, co
me giustamente
ha rilevato il pre
IL MOTIVO
sidente Gianca La punta ritrover
spro. Una cosa
certa: ora ci ser Rosina, con cui
vono punti. Tanti stato a Catania
Riccardo Maniero, 29 anni, alla seconda stagione con il Bari: in biancorosso 18 gol in 50 gare LAPRESSE
punti. Siamo e in biancorosso
consapevoli di
sicurare aver sempre su azione, in questa sta
aver fatto bene a Che bello rivederlo. ritrovato una gione invece ha usufruito di tre
Ve r o n a
ma,
buona condizio rigori. Ma c unaltra storia,
quando torni a Alessandro una
ne fisica. Ora sto pi incoraggiante. Nello scorso
casa a mani vuo bravissima persona
bene, mi sto alle torneo Maniero ha impallinato
te, ti resta solo e un gran giocatore nando con rego la Salernitana, sia allandata
un cumulo di
larit. Ci sono che al ritorno. Dite che la
rabbia. Dobbiamo sfruttarla tutti i presupposti affinch rie mia vittima preferita? sorride
per battere la Salernitana.
sca subito a ritrovare la via del . Speriamo che mi porti anco
(f.c.) partito con il piede giusto il progetto
gol. In realt, tutto il Bari sten ra fortuna, ne ho bisogno. Del
Sportivamente biancorossi, realizzato dal
ROTTA Con il centravanti del ta a segnare. Facciamo fatica a resto non c due senza tre.
Bari con lUfficio Scolastico Regionale. Ieri
Bari il tema obbligato: il gol. concretizzare, la verit. Le oc
oltre 200 studenti di 7 istituti scolastici di
In questo campionato partito casioni si creano ma, per un IL MASSIMO Dallaltra parte ri
Molfetta hanno discusso con Moras, Maniero
forte, ne ha fatti 4 nei primi motivo o per laltro, la palla non trover Alessandro Rosina, suo
e Fedele di Stili di vita, alimentazione e cura
360. Segnava solo lui, poi per entra. C solo un rimedio: prezioso partner nel Bari di Da
del proprio corpo. Nella foto (ARCIERI), un
ha rallentato. La miseria di un cambiare rotta.
vide Nicola e poi di Andrea
momento dellevento nellauditorium dellIISS
bersaglio centrato, al San Nico
Camplone. Sar bellissimo ri
Mons. Tonino Bello di Molfetta.
la con la Pro Vercelli, nelle 12 PORTAFORTUNA Un confronto vederlo. Alessandro una bra
giornate successive. Cosa gli con le cifre dello scorso cam va persona e un grandissimo
successo? I numeri parlano pionato, tuttavia, serve a sco calciatore. Si ferma qui. tan
chiaro, sono a digiuno da un prire che Maniero non sia cos to legittima la stima per lex
mese e mi d molto fastidio in ritardo rispetto al recente compagno, quanto sono impel
risponde Maniero . Probabile passato. Dodici mesi fa ha chiu lenti le necessit del Bari.
che mi abbia danneggiato la vo so il girone di andata a quota 6, Dobbiamo tirare al massimo
glia di recuperare in fretta da appena un gol in pi rispetto a negli ultimi 5 turni del girone
un lieve infortunio muscolare. quelli realizzati finora. E man di andata. Fare bottino pieno.
Ho accelerato, sono rientrato cano 5 turni al giro di boa. La Gi 15 punti, se fosse possibile.
prima del tempo (contro lEn differenza maggiore, piuttosto, Ma intanto preoccupiamoci di
tella, ndr) e ho sbagliato. si evince da un particolare: un ostacolo alla volta.
Quel che conta ci tiene a ras lanno scorso andato a segno
RIPRODUZIONE RISERVATA

CON MORAS E FEDELE


TRA GLI STUDENTI
DEL BELLO DI MOLFETTA

Cuccovillo, ex bagnino alle piscine comunali

Cuccovillo
dalla Payton
allazzurro
1Il barese in Russia con lItalia
per il debutto in World League
linizio di qualcosa di speciale
Onofrio Dellino
BARI

a prima convocazione in azzurro di Nico


la Cuccovillo, nel giorno dellonomastico
e nella terra in cui il Santo Patrono di Ba
ri pi venerato. Quasi un segno del destino
per il centrovasca mancino classe 94, che do
po i positivi stage di Ostia e Brescia esordir
con il Settebello marted in Russia (alle 17 ora
italiana il debutto nella World League dopo il
forfait della Turchia). Occasione doro per il
terzo barese nella Nazionale di pallanuoto,
dopo Francesco Attolico e Gianluigi Foglio,
per dimostrare di meritare la fiducia del c.t.
Sandro Campagna. Sta cominciando qualco
sa di speciale spiega Cuccovillo . Non faci
le emergere in azzurro, con tanti atleti anche
pi giovani che hanno possibilit di giocare in
A1. Ce la metter tutta per essere nella squa
dra a Tokyo 2020, ma devo procedere piano,
facendo bene in questa occasione, nelle pros
sime e ai Mondiali in Ungheria di luglio.
LA SCALATA Avviato alla pallanuoto da Fran
cesco Carbonara, istruttore e allenatore alla
Bari Nuoto, Cuccovillo esploso nel biennio
201012 con la Payton, con un percorso quasi
parallelo a quello di Foglio: dal sesto posto na
zionale under 17 sotto la guida di Bruno Cufi
no e allannata con Giovanni Tau, condita dal
trionfo al Mondiale under 19 in Australia
(Cuccovillo stato campione anche agli Euro
pei di Stoccarda nel 2010) e dalla contempo
ranea esperienza nelle giovanili del Posillipo.
Fino a diventare una colonna del club parte
nopeo, passando per per il doppio prestito
alla Vis Nova Roma e il duro tirocinio alle
spalle dellidolo di giovent, Valentino Gallo.
Ora il futuro nelle sue mani, specialmente in
quella sinistra.
RIPRODUZIONE RISERVATA

42
4

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

VIVI

10 GIORNI
DI GRANDI EMOZIONI
CON LO SPORT DI PREMIUM

ACQUISTA SUBITO
LA TESSERA RICARICABILE1
PREMIUM CON
LA GAZZETTA DELLO SPORT!

EUROSPORT

SQUADRE PREMIUM

Vedi per 10 giorni tutta la Serie A TIM delle squadre


Premium con immagini dal tunnel e dagli spogliatoi
in esclusiva e le interviste prima di tutti*, la Ligue 1 in
esclusiva, la National Football League ed Eurosport.
In pi le Serie TV pi seguite da vedere quando vuoi
anche su Premium Play2.
Non perderti nella
prossima giornata:

In edicola a soli

11,99

**

con la Gazzetta dello Sport

NAPOLI-INTER
LAZIO-ROMA
JUVENTUS-ATALANTA

www.mediasetpremium.it | 199.309.309***
1 La tessera deve essere attivata entro il 8/01/2017, in caso di attivazione dal 9/01/2017 la visione dei contenuti limitata alla sola giornata di attivazione della tessera fino alle 23.59. Disponibilit degli eventi in base alla data di attivazione.
2 Premium Play consente la visione dei contenuti Calcio, Sport, Serie TV, Documentari in modalit on demand e dei canali live: Premium Joi, Premium Joi +24, Premium Stories, Premium Stories +24, Premium Action HD, Premium Action +24, Premium
Crime HD, Premium Crime +24, Eurosport 1, Eurosport 2 e degli eventi live di calcio in relazione al diritto di visione abilitato sulla tessera.
* La Roma non in esclusiva.
** Singola uscita. Oltre al prezzo del quotidiano.
*** Il costo massimo del servizio IVA inclusa da rete fissa di 15 centesimi al minuto senza scatto alla risposta. Per chiamate da rete mobile il costo massimo IVA inclusa di 49 centesimi al minuto, con uno scatto alla risposta di 16 centesimi.

Lega Pro R Domani in campo

VENERD 2 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

43
5

Finestra con vista sulla Serie B


LINIZIATIVA

LEX GIALLOROSSO

PARLA IL D.S.

Commozione Lepore
Il Lecce in campo
per la Chapecoense

Di Bari alla carica


Basta disfattismo
Fa male al Foggia
Gianmarco Ingrosso, 27 anni, difensore salentino del Matera IPP

Franco Lepore, 31 anni, e la maglia col logo della Chapecoense LEZZI

Marco Errico
LECCE

rriva il Matera e quella


di domani per il Lecce
sar una notte speciale.
Non solo per limportanza di
uno scontro diretto che potreb
be consolidare il primato. Sulle
maglie giallorosse ci sar an
che il logo della Chapecoense,
il club brasiliano distrutto dal
disastro aereo in Colombia. Un
gesto spontaneo e voluto dalla
squadra, come spiega Lepore.
Quello che accaduto ci ha
toccato tantissimo spiega il
capitano del Lecce . Sul piano
personale quando ho ascoltato
la notizia mi sono commosso,
ero con mia madre e ci siamo
abbracciati. Abbiamo pensato
al dolore provato dai familiari
di questi poveri ragazzi, che in
un attimo hanno visto spezzati
tutti i loro sogni. Con i compa
gni e lo staff tecnico volevamo
fare qualcosa e abbiamo pensa
to a questo piccolo gesto, che
facciamo con tutto il cuore.
MAZZATA Levento che ha
sconvolto il mondo del calcio
ha turbato anche il Lecce, che
pure stava vivendo un momen
to esaltante con i due blitz con
secutivi di Castellammare e Ta

RI salentini domani
avranno la maglia
col logo del club
brasiliano colpito
dalla tragedia

ranto. Ora per bisogna ritro


vare concentrazione e lucidit,
perch alle porte c un altro
esame severo. E Lepore non ha
dimenticato il precedente ama
ro con il Matera della scorsa
stagione. Quella sconfitta in
casa per 21 ci ha tarpato le ali
ricorda Lepore, 31 anni . Ha
spezzato una serie positiva di
18 risultati utili, dopo quel pas
so falso in casa non ci siamo pi
ritrovati. Sarebbe bastato un
pari per restare in corsa per il
primo posto. Ma andata cos
e resta un ricordo bruciante.
RISCATTO Quella di domani,
per, sar unaltra storia. Af
frontiamo un avversario che
gioca un bel calcio dice Lepo
re . Il Matera una buona
squadra allenata da un tecnico
esperto. Padalino li conosce
bene, ma noi stiamo lavorando
soprattutto su noi stessi, cer
cando di eliminare i difetti. Per
quanto mi riguarda, giocher
dove vorr lallenatore. A Ta
ranto sono stato utilizzato nel
tridente dattacco, ma credo di
aver fatto egregiamente anche
a centrocampo. Come mi sono
disimpegnato tranquillamente
anche da terzino, quando mi
stato chiesto. Nessun proble
ma, non mi tiro indietro.
ABBONAMENTI Ieri stata an
nunciata la riapertura della
campagna abbonamenti per la
Curva Sud, il settore riaperto
in occasione del derby con il
Foggia. Il prezzo della tessera,
valida dalla sfida con la Paga
nese dell11 dicembre sino a fi
ne torneo, di 65 euro.

Ritorna Ingrosso
Il mio cuore l...
Ma vince il Matera
Franco Toritto
MATERA

eccese di Presicce, con


spiccato accento to
scano e alla seconda
stagione col Matera. Gian
marco Ingrosso, 27 anni,
difensore. Ho fatto tutta la
trafila nel Lecce dice ,
per poi arrivare sino alla
prima squadra con cui ho
esordito in A nel 2009.
Manco a farlo apposta alle
nava il materano Gigi De
Canio. Giocai a Marassi
contro il Genoa che simpo
se per 41. Insomma, fin
davvero male quella parti
ta.
ATTESA Sulla partita di do
mani al Via del Mare in casa
del Lecce capolista, dice:
Per me sar sempre una
gara particolare. Del resto,
sono e mi sento leccese. Lo
ripeto: ho indossato la ma
glia giallorossa fin dalle
giovanili. Inoltre, tornare a
casa fa sempre piacere.
Lanno scorso, ad aprile, il
Matera di Pasquale Padali
no sbanc il campo salenti
no vincendo per 21. Sem
brava ormai fatta per i
playoff, salvo rovinare tutto

RIl difensore e il
club salentino
Con il lucano
De Canio giocai
la prima in A...

soltanto una settimana dopo


in casa contro il Melfi. Ricor
do quei giorni dice ancora
Ingrosso . Purtroppo pas
sammo dal grande sogno alla
grande delusione. Ma tant.
Guardo avanti insieme a tutto
il Matera. Che partita si at
tende? Si affronteranno due
buonissime squadre, allenate
da due tecnici di primo piano.
E, proprio mister Padalino,
quando ci guidava, mostr
tutte le sue grandi qualit.
Noi, invece con Auteri stiamo
andando molto bene, sebbene
ci manchi qualcosa in termini
di punti. Per quanto riguarda
ancora il Lecce e conoscendo
bene Padalino, non trascure
ranno alcun particolare. Cer
to, vorranno vincere per stac
carci ulteriormente. Compito
nostro sar replicare limpresa
dello scorso campionato.
ASSENZE Linfermeria lucana
ancora piena con le perdu
ranti assenze di Papini e di In
fantino, oltre al brasiliano
Sartore. Per fortuna ripren
de Ingrosso , si rivisto Lou
zada. Chiss che possa essere
utilizzato dopo i problemi mu
scolari. Di sicuro non ci sar
ancora Francesco De Rose che
deve scontare la seconda gior
nata di squalifica. In ogni ca
so, quello del momento un
Matera in salute, motivato e
voglioso di ottenere il massi
mo. La settimana lavorativa ti
po sta concludendosi come da
copione. Il nostro tecnico, Au
teri, ci sta fornendo indicazio
ni fondamentali per poter fare
risultato in quel di Lecce.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Giuseppe Di Bari, 47 anni, direttore sportivo del Foggia CAUTILLO

Emanuele Losapio
FOGGIA

iprendere subito a vin


cere, per mettere a ta
cere critiche e il disfat
tismo generato dopo il pa
reggio con la Casertana. Il
direttore sportivo del Fog
gia, Giuseppe Di Bari, ritie
ne esagerate certe valutazio
ni negative piovute in setti
mana: Non si pu ragiona
re con la pancia, bisogna
usare la testa e valutare tutte
le partite. Quella di domeni
ca non stata una brutta ga
ra, in dieci abbiamo rischia
to di vincerla La Caserta
na ha fermato Lecce e Juve
Stabia, in campo ci sono an
che gli avversari. Tutto que
sto disfattismo nocivo e
certo non aiuta a raggiunge
re lobiettivo.
INFORTUNI A pesare, anche
gli infortuni che hanno pri
vato il tecnico di giocatori
importanti. un periodo
che non ci gira bene nulla
dice Di Bari . Lassenza pro
lungata di Mazzeo ci priva di
un elemento di qualit ed
esperienza in attacco. In pi
sono fuori anche Empereur
e Agazzi, c da considerare

RDaspo annullato a
Franco Sannella
Torner allo
stadio, ma non
sar a Reggio

RIPRODUZIONE RISERVATA

NOTIZIE

che Sarno rientrato da tre


partite e non ancora al top.
Tutto questo ha creato un po di
difficolt, anche se poi la squa
dra ha sempre giocato delle
buone partite. Domani a Reg
gio Calabria, il Foggia cercher
punti per provare ad avvicinar
si o raggiungere la vetta. Il
campionato ancora molto
lungo, i conti saranno fatti alla
fine. Questo il Foggia che fi
nora ha fatto meglio negli ulti
mi anni in terza serie, ora dob
biamo restare tranquilli e pen
sare ad affrontare la Reggina.
Non sar una gara semplice, in
casa vorranno far bene. Sulla
panchina amaranto c quel Ka
rel Zeman, figlio di Zdnek, che
proprio Di Bari ha avviato alla
carriera di allenatore a Manfre
donia qualche anno fa nel cam
pionato di Eccellenza. vero,
siamo amici racconta . sta
to il primo tecnico cui ho pro
posto una panchina da diretto
re sportivo, non fu una bella
esperienza per lui: collezion
sei sconfitte in sette partite.
Fummo costretti a cambiarlo.
C da dire che quella squadra
era imbottita di giovani, non
stata colpa sua Non ci sentia
mo da un po, mi far molto pia
cere salutarlo.
DASPO ANNULLATO Il Tar Cala
bria ha annullato il Daspo per il
patron Franco Sannella, per i
fatti accaduti prima di Cosen
zaFoggia dello scorso torneo,
quando fu negato laccredito ai
familiari dei dirigenti rossoneri
a Cosenza. Franco Sannella po
tr tornare allo stadio, ma non
sar al Granillo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

ECCELLENZA

ANDRIA

VIRTUS FRANCAVILLA

MONOPOLI

TARANTO

Tartaglia in recupero
Col Fondi pu esserci

Emergenza in difesa
contro la Juve Stabia

Ecco Mirarco e Genchi


Scalpita Mavretic

Nigro ancora arretrato


Si pensa gi al mercato

(g.e.) Una buona notizia per la


Fidelis. Tartaglia ha ripreso la
preparazione, anche se ha svolto
un programma di lavoro
differenziato. Aumentano
dunque le possibilit che il
difensore possa recuperare in
tempo utile per la trasferta di
Fondi. Il tecnico, dopo
lallenamento di rifinitura in
programma stamattina prima
della partenza, resta fiducioso
sullipotesi che sia proprio
Tartaglia a completare il
pacchetto arretrato con i
confermati Rada e Colella, al
posto dello squalificato Aya. Da
segnalare che tra i convocati
torna anche il centrocampista
Matera.

(g.a.) Emergenza difensiva per


la Virtus Francavilla, impegnata
domani (ore 14.30) allo stadio
Menti di Castellammare contro
la Juve Stabia. Il tecnico Calabro
dovr fare a meno di Idda,
squalificato, e probabilmente
anche di Faisca. Il difensore
portoghese sta svolgendo lavoro
differenziato per un problema
muscolare accusato nel match di
domenica con lAndria e
difficilmente riuscir a
recuperare. In difesa, accanto ad
Abruzzese, dovrebbe toccare a
Pino sul centro-destra e De
Toma al centro. Out anche
Triarico, ancora alle prese con
uno stiramento. Recuperato,
invece, De Angelis.

(l.s.) Potrebbero essere un


paio le novit nel derby con il
Taranto. Il portiere Mirarco e
lattaccante Genchi, entrambi ex,
assenti nelle ultime quattro gare
per infortunio. In corsa per una
riconferma il fantasista sloveno
Mavretic, autore dellinutile
doppietta di Melfi nella prima da
titolare. Scalpita anche laltra
punta Gatto, tarantino doc
voglioso di affrontare la squadra
della sua citt. Non sono previste
novit in retroguardia, anche se
il reparto difensivo sotto
osservazione dopo le
disattenzioni pagate a caro
prezzo con la Vibonese (0-1) e
nelle trasferte di Cosenza (2-1) e
Melfi (3-2).

(a.bar.) Per la prima delle tre


gare in otto giorni, domani a
Monopoli contro il fresco ex
bomber Genchi, il Taranto
dovrebbe mantenere ancora la
difesa a quattro: Prosperi
confermer in posizione
arretrata Nigro, che non ha
sfigurato al fianco del rientrante
Stendardo. Intanto impazzano le
voci di mercato, soprattutto nella
voce attaccanti, seppure manchi
un mese alla riapertura. Sul
taccuino del g.m. De Poli sono
finiti Marzeglia (Renate, girone
A), ex Martina, e De Vena,
avversario marted allo Iacovone
con la maglia del Melfi. Il sogno
resta un altro ex Martina, Baclet,
finito in estate a Cosenza.

Bitonto primo, per non vola


Il Cerignola insegue e si rinforza
Il Bitonto solo in testa.
Nonostante il pari interno col
Casarano, conserva due
punti di vantaggio sul
Cerignola. Domenica i
neroverdi guidati da Pasquale
De Candia affronteranno la
trasferta di Vieste (quinto). Il
Cerignola non demorde e
dovr vedersela in casa con
la Molfetta Sportiva. Per il
Team Altamura, terza,
impegno con lU.C. Bisceglie
che ritrover di fronte nella
finale di Coppa il 19 gennaio
in campo neutro. Da seguire
anche i due derby BarlettaVigor Trani e Novoli-Otranto.
MERCATO Ieri si aperto il
mercato. Primi colpi messi a
segno dallambizioso

Cerignola che, dopo il ritorno


dellesterno Marco Monopoli, ha
ingaggiato il portiere Diouf, Di
Rito e Loiodice del Barletta in
attesa di definire la trattativa
per il bomber Molinari (ex
Taranto e Brindisi). A sua volta il
Barletta ha ceduto Bartolo
Lorusso al Bitonto in cambio di
Monopoli e Lavopa. I biancorossi
seguono anche Ladogana
(Cerignola) e lattaccante Augelli
(Eccellenza abruzzese). Alla
Vigor Trani approdano il
portiere De Candia e Tedesco.
Anglani e Serri dellU.C. Bisceglie
si trasferiscono al Fasano
(Promozione). Alessio Iunco va
al Casarano che libera il carioca
Simoes passato al Galatina.
Nicola Lavacca
RIPRODUZIONE RISERVATA