Sei sulla pagina 1di 56

www.gazzetta.

it Lunedì 3 maggio 2010 1 e


Redazione di Milano Via Solferino 28 - Tel. 026339 Redazione di Roma Piazza Venezia 5 - Tel. 06688281 Poste Italiane Sped. in A.P. - D.L. 353/2003 conv. L. 46/2004 art. 1, c1, DCB Milano Anno 114 - Numero 103

CHAMPIONS / 1 CON IL PARI DI CATANIA E’ FUORI Rafa Benitez, CHAMPIONS / 2 IL TERZO POSTO E’ ORMAI SICURO Marco
50 anni Van Basten

Solo Benitez Anche Van Basten


EPA 45 anni
AFP

consola la Juve per il dopo Leo


Il tecnico spagnolo gela il Liverpool: Non c’è soltanto Galli tra i candidati
«Non ha più rispettato le promesse» Berlusconi valuta l’idea del grande ex
3 CARUSO, CECERE, CURINO e GALAVOTTI ALLE PAGINE 16-17 3 BOCCI ALLE PAGINE 12-13

VITTORIA E POLEMICHE I NERAZZURRI PASSANO 2-0. LA LAZIO SI ARRENDE SENZA LOTTARE, APPLAUDITA DAI SUOI TIFOSI

IPOTECA SCUDETTO
L’Inter torna a +2. La Sensi: «Una vergogna vincere così»
L’Olimpico è tutto con Mou VOLATA CHAMPIONS PER IL QUARTO POSTO
pur di non favorire la Roma A segno Samuel
Ora restano Chievo e Siena
e Thiago Motta
Thiago Motta, 27 anni, travolto
Tra Sampdoria e Palermo
3 SERVIZI ALLE PAGINE 2-3-5-6-8-9-10
dai compagni, dopo aver siglato
il 2-0 alla Lazio. anche lui
spareggio lungo 7 giorni
con un colpo di testa GETTY IMAGES

PARTITA SURREALE SERIE A 36 a GIORNATA


4
di ALBERTO CERRUTI
Siena in B, Atalanta quasi
PARTITE CLASSIFICA
Più due sulla Roma e meno due dallo scudetto. Atalanta-Bologna 1-1 Inter 76 Bari 46
L'Inter festeggia perché lo striscione tricolore è Bari-Genoa 3-0 Roma 74 Chievo 44
sempre più vicino: domenica o al più tardi il 16 Cagliari-Udinese 2-2 Milan 67 Udinese 43
maggio, compleanno di Moratti. Ma chi ama lo Catania-Juventus 1-1 Sampdoria 63 Cagliari 43
sport, prima del calcio, non può fare festa os- Chievo-Napoli 1-2 Palermo 61 Catania 41
servando la pacifica obbedienza della Lazio ai Lazio-Inter 0-2 Napoli 56 Lazio 40
propri tifosi, che l'invitano a perdere per in- Milan-Fiorentina 1-0 Juventus 55 Bologna 40
frangere gli ultimi sogni di Totti e compagni. Parma-Roma 1-2 Genoa 48 Atalanta 35
Sampdoria-Livorno 2-0 Parma 46 Siena 30
SEGUE A PAGINA 2 3 Siena-Palermo 1-2 Fiorentina 46 Livorno 29

IL ROMPI PALLONE SUDAFRICA 2010 IL PRIMO STAGE DI LIPPI


di Gene Gnocchi
Leonardo: «Vorrei incontrare
Pazzini e Borriello sì
Berlusconi per chiarire le
incomprensioni. Non giovedì perché
Amauri, non c’è posto
guardo Anno Zero». 3 SERVIZI ALLE PAGINE 14-15-19-20-23-24

PALLAVOLO NUOVO TRIONFO IN POLONIA MOTOGP A JEREZ CAMBIO DELLA GUARDIA IN VETTA AL MONDIALE TENNIS BATTUTO FERRER AGLI INTERNAZIONALI

Trento rivince tutto Lorenzo, che remontada E’ di nuovo il vero Nadal


Anche la Champions Brucia Pedrosa all’ultimo giro. Rossi 3o: «Mi basta il podio» Re di Roma per la 5a volta
3 PASINI A PAGINA 45 3 FALSAPERLA, VICENTINI, ZAMAGNI A PAG. 34-35-37-39 Jorge Lorenzo, 22 PHOTOPRESS 3 MARTUCCI e TOMMASI ALLE PAGINE 42-43
00 5 0 3>

9 771120 506000

www.chanel.com

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


R
2
LUNEDÌ 3 MAGGIO 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT

PER IL TITOLO
SERIA A 36 GIORNATA a In MAIUSCOLO le partite in trasferta
DIFFICILE MEDIO FACILE

Mancano 180 minuti alla fine e molto è stato deciso. L’Inter ha

Le tre volate due partite semplici per festeggiare lo scudetto: in casa col Chie-
vo e poi a Siena. Già retrocesse Livorno e Siena, è a un passo
dalla B anche l’Atalanta: 5 punti di svantaggio dal Bologna quar-
tultimo e due gare complicate, a Napoli e in casa col Palermo.
INTER 76
ROMA 74
37ª giornata 38ª giornata

Chievo
Cagliari
SIENA
CHIEVO
Lotta per l’Europa: la Samp ha 2 punti in più del Palermo, ma per il
4˚ posto sarà decisivo lo scontro diretto del Barbera. Nell’ultimo
turno c’è Samp-Napoli: i campani devono difendere il 6˚ posto.

SEMBRA QUASI SAN SIRO

All’Olimpico
CHE ESULTANZA PER SAMUEL
Non è lo stadio di San Siro, ma l’Olimpico di Roma:
i tifosi della Lazio esultano dopo essere andati
sotto 1-0 per il gol di Samuel. Tante sciarpe
biancocelesti e anche un tifoso con
la maglia dell’Inter GRAFFITIPRESS

tutti in festa
Mai visto! Lazio sgonfiata
dai suoi tifosi
L’Inter vede
lo scudetto
Veleni Roma
Ritmi da amichevole, Mou
ritorna a più 2 sulla Roma
Da sinistra l’esultanza di Maicon, Thiago Motta e Samuel APP

SEGUE DALLA PRIMA troppo «consigliata» dai tifosi Con due eccezioni: da una par- sparmiato in panchina, spunta vittoria, periferia dello scudet-
biancocelesti. Ma questa, sia te Muslera, raro esempio di pro- un’Inter mai vista, con Maicon to. Il regalo promesso dai tifosi
dA questo punto, come soste- ben chiaro, non è un’accusa al- fessionismo, e dall’altra Sa- avanzato davanti a Zanetti in della Lazio, alleati o meglio
niamo in buona compagnia dal- l’Inter che subisce e sfrutta uno muel, il «muro di Barcellona» una linea di centrocampo a complici dei loro colleghi ne-
l’inizio del campionato, soltan- dei mali peggiori del nostro cal- che non dovendo difendere nul- quattro con Cambiasso leg- razzurri, è il gol che tenga a
to l’Inter può scucirsi lo scudet- cio: il tifo «contro», in questo ca- la è il primo a distruggere il mu- germente arretrato rispet- distanza la Roma e il relati-
to, perché il Chievo in casa e il so i cugini della Roma, che ali- retto della Lazio. to a Stankovic e Motta, vo vietatissimo scudetto. Il
Siena fuori all’ultima giornata menta sospetti, complotti e ve- ma soprattutto con clima di imbarazzante soli-
sembrano ostacoli troppo bassi leni. Inter tranquilla Mourinho rie- Sneijder defilato a sini- darietà, invece di favorirne
per i puledri di Mourinho. Lo sce a stupire ancora, presentan- stra come compagno di li- il compito, ammorbidisce
stesso discorso vale per Caglia- La chiave L’Inter probabilmen- do una squadra soltanto appa- nea di Eto’o in un inedito anche Eto’o e compagni che
ri e Chievo che affronteranno la te avrebbe vinto lo stesso e pro- rentemente uguale a quella del 4-4-2. Mai come stavolta, si avvicinano facilmente a
Roma, con la speranza che gli babilmente molto meglio. Ma il Camp Nou, visto che inizial- però, non ha senso parlare Muslera ma poi sbagliano tut-
avversari di nerazzurri e giallo- clima surreale in cui si gioca, mente scendono in campo dieci di tattica e di uomini, per- to e non soltanto per i meriti
rossi giochino partite vere, non coi i tifosi laziali che fanno degli undici eroi di Barcellona, ché l'Inter trova autostrade li- del portiere. Ma siccome non si
come quella della Lazio prota- «olè» all’annuncio dei nomi del- compreso l’espulso Thiago Mot- bere verso Muslera come in può sbagliare all’infinito, al
gonista di una gara finta in cui la formazione di Mourinho, ab- ta. In realtà, con la novità di una notte di Natale, viaggiando quinto tentativo l’Inter trova il
l’Inter cerca una vittoria fin bassa anche i valori tecnici. Stankovic al posto di Milito ri- tranquilla verso il casello della gol con un gran colpo di testa di

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LA GAZZETTA DELLO SPORT
LUNEDÌ 3 MAGGIO 2010
R
3

PER LA CHAMPIONS E L’EUROPA LEAGUE


P PER LA SALVEZZA FINALE DI
In MAIUSCOLO le partite in trasferta In MAIUSCOLO le partite in trasferta COPPA ITALIA
CHAMPIONS EUROPA LEAGUE Merrco
Mercoledì 5 ore 20.45
37ª giornata 38ª giornata 37ª giornata 38ª giornata
a Sta dio Olimpico
Stadio
MILAN
M 67 GENOA Juventus CATANIA 41 BOLOGNA oa
Genoa ROMA-INTER
ROOM

SA
SAMPDORIA 63 PALERMO Napoli LAZIO 40 LIVORNO ese
Udinese
PA
PALERMO 61 Sampdoria ATALANTA BOLOGNA 40 Catania LIARI
CAGLIARI
NA
NAPOLI 56 Atalanta SAMPDORIA ATALANTA 35 NAPOLI rmo
Palermo
JU
JUVENTUS 55 Parma MILAN Tre retrocessioni in B: Livorno e Siena già retrocesse
cesse

IL FILM DELLA GARA


w LAZIO INTER
Samuel-Thiago Motta,
colpi di testa vincenti
I NUMERI 0 2
V
GIUDIZIO 7

le reti
18 MARCATORI Samuel al 46’ p.t.; Thiago Motta al 25’ s.t.

3-5-2
Muslera; Biava, Dias, Radu;
4-4-2
Julio Cesar; Zanetti, Lucio (dal 30’ s.t.
di Samuel in A. Lichtsteiner, Brocchi (dal 40’ s.t. Cordoba), Samuel, Chivu; Maicon,
Scaloni), Baronio (dal 16’ s.t. Thiago Motta, Cambiasso, Stankovic;
Il nerazzurro era Hitzlsperger), Mauri, Kolarov; Floccari Eto’o (dal 28’ s.t. Muntari), Sneijder
andato a rete in (dal 23’ s.t. Foggia), Zarate. (dal 23’ s.t. Milito).
casa della Lazio PANCHINA Berni, Siviglia, Firmani, PANCHINA Toldo, Materazzi, Mariga,
anche nel 3-0 Rocchi. Balotelli.
della scorsa ALLENATORE Lopez (Reja ALLENATORE Mourinho.
stagione squalificato).
ESPULSI nessuno.
ESPULSI nessuno.
AMMONITI Cambiasso per gioco

2
AMMONITI Zarate per gioco scorretto. scorretto.
ARBITRO Bergonzi di Genova.
NOTE paganti 23.361, abbonati 27.584. Incasso non comunicato. Angoli 5-5.
le vittorie In fuorigioco 0-4. Recuperi: p.t. 1’, s.t. 3’.
consecutive POSSESSO PALLA FALLI COMMESSI
36’ PRIMO TEMPO
dell’Inter in casa
della Lazio
Che occasione per l’Inter: Thiago Motta da solo
in area appoggia al volo per Sneijder e l’olandese viene in campionato: LAZIO 44% INTER 56% LAZIO 16 INTER 11
fermato da Muslera in uscita. La palla finisce ad Eto’o l’anno scorso 3-0
TIRI IN PORTA TIRI FUORI
che calcia a colpo sicuro: fuori di un soffio PHOTOVIEWS dei nerazzurri
all’Olimpico III IIIIIII II III
LAZIO 3 INTER 7 LAZIO 2 INTER 3
MOMENTI CHIAVE

le gare
8 PRIMO TEMPO
4’ Maicon di testa, miracoloso Muslera.
36’ Motta, solissimo in area, serve Sneijder:
SECONDO TEMPO
8’ Colpo di testa di Samuel e respinta
involontaria di Eto’o: sarebbe stato gol.
15’ Cambiasso lancia in profondità Maicon:
consecutive dei Muslera lo ferma ed Eto’o calcia fuori.
bella chiusura di Lichtsteiner.
nerazzurri senza 37’ Eto’o a tu per tu con Muslera: murato.
k.o. in casa Lazio c GOL! 25’ Sul corner di Maicon il raddoppio
c GOL! 46’ Samuel di testa sblocca la gara. dell’Inter: stacco di testa di Thiago Motta.
(4 vittorie, 4 pari).
L’ultima vittoria
della Lazio il 21

2
dicembre ’03: 2-1
LA MOVIOLA
46’ PRIMO TEMPO
di Antonello Capone
Gol dell’Inter e l’Olimpico (tutto) esplode:
Sneijder inventa il solito cross tagliato dalla sinistra,
Samuel stacca di testa in solitudine e mette in rete
L’Inter e i corner battuti fuori lunetta
alla destra di Muslera IANUALE Bergonzi se ne accorge nell’intervallo...
Samuel, smarcato da Sneijder. di mano. E soprattutto è vero
Tendenza Inter: battere i corner rilevato. 44’: Nicoletti sbandiera
E’ l'ultimo minuto del primo che nemmeno i tifosi dell’Inter
con la palla fuori dalla lunetta: su Cambiasso, ma si sbaglia
tempo e non occorre aver stu- sarebbero contenti di indirizza-
non è regolare. Eto’o chiede un anche qui: regolare. Zarate da
diato psicologia per capire che re uno scudetto al Milan con
corner, ma l’ultimo a toccare dietro su Lucio: giallo. E subito
nella ripresa Zanetti e compa- una loro vittoria, ma a tutto c’è
è lui non Kolarov. Punizione lo 0-1. Primo corner dell’Inter
gni devono soltanto aspettare un limite. Purtroppo, invece,
di Sneijder, Baronio in barriera della ripresa, Bergonzi va a
con calma la fine. Con la certez- questo limite viene superato
devia di gomito aggomitolato spostare la palla e la mette
za del secondo gol di Motta, an- dal comportamento passivo di
con braccio aggomitolato nella mezzaluna. Come mai solo
cora di testa, tanto per evitare il quasi tutti i giocatori della La-
al busto: non è rigore. 36’: dopo l’intervallo? Qualcuno gli
minimo rischio. Ammesso che zio, forse troppo sensibili ai co-
regolare l’inserimento di Motta ha comunicato che qualcosa
una gara del genere potesse pre- ri «se vincete ve menamo» scesi
che arriva da dietro sul non andava? Dopo lo 0-2
sentare qualche rischio. dalla curva. Così arriva il pri-
passaggio di Cambiasso, ma Hitzlsperger in ritardo entra
mo gol e così arriva anche il se-
Lazio imbarazzante E’ vero che condo. Per la gioia di tutto lo 25’ SECONDO TEMPO
Zarate salva su Sneijder. 38’:
giallo a Cambiasso che blocca
duramente su Stankovic:
chiede subito scusa.
il pareggio dell’Atalanta nel po- stadio che canta a curve unifica- Raddoppio nerazzurro: corner di Maicon
la ripartenza di Baronio. Nell’Olimpico di ieri sera un fallo
meriggio toglie ai biancocelesti te «vincerete, vincerete il trico- e imperioso stacco di testa di Thiago Motta. Palla
Muslera salva su Eto’o che però sull’interista è poco tollerato.
la feroce necessità di battersi lor». imparabile per Muslera ed altro boato: esultano i tifosi
scatta in fuorigioco, non Figuriamoci se è ex laziale...
per la salvezza, ormai a portata Alberto Cerruti interisti e anche quelli laziali IANUALE

...tu sai il perché.


Citycom sta facendo girare la testa agli italiani, perché combina
l’agilità di uno scooter sportivo con tutti i comfort di un granturismo:
www.preference.it

la ruota alta da 16” è studiata per muoversi liberamente nel traffico,


mentre la comodità è assicurata dal capiente vano sotto-sella,
dal parabrezza di serie e dal doppio faro alogeno anteriore.
Da capogiro anche il design, con linee sportive e ultra-innovative…
Citycom è ora disponibile
anche nella nuova nuance antracite opaco!

Assistenza Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Tan 0% - Taeg massimo 8,08%. Esempio di finanziamento: importo finanziato € 2.550,00 comprensivo di
spese istruttoria € 150,00, 30 rate da € 85,00, tan 0,00% taeg 4,85%. Sull'operazione di Credito Finalizzato si applicheranno i seguenti costi: spese di incasso
SANYANG
SAN
S ANY
ANNYANG
ANNG
N G IItalia S.r.l.
stradale
inclusa foratura rata € 1,30 mensili per pagamenti tramite RID o bollettini postali e, addebitata sulla prima rata di rimborso, imposta sostitutiva dello 0,25% dell'importo finanziato. Via
Viaa delle
delle
elle Industrie,
Ind
n 12 http://www.sym-italia.it
Per tutte le condizioni contrattuali fare riferimento ai fogli informativi a disposizione della clientela presso i Concessionari Sym e sul sito www.findomestic.it.
SYM sceglie lubrificanti Motorex per l’intero periodo
Offerta valida dal 12 aprile 2010 al 30 giugno 2010. Salvo approvazione di Findomestic Banca S.p.A. Offerta di credito valida presso i punti vendita
Are
Ares
res
re
esse - Mila
e
Arese i
ila
Milano
di garanzia che aderiscono all'iniziativa. Offerta di credito non cumulabile con altre promozioni in corso. Telefono 02 9345641

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


R
4
LUNEDÌ 3 MAGGIO 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LA GAZZETTA DELLO SPORT
LUNEDÌ 3 MAGGIO 2010
R
5

SERIE A 36a GIORNATA


LE PAGELLE di LUIGI GARLANDO

LAZIO MUSLERA PARA TUTTO, MAURI NON CI PROVA MAI

4 h7
Foggia entra
per Floccari S5
Da una punta di Lopez (Reja squalificato) Muslera
ruolo a una di Che cosa avrà potuto dire il tecnico che ha Come il giapponese nella foresta che non sa
movimento, per sostituito lo squalificato Reja in spogliatoio, che la guerra è finita. Per un tempo para tutto
più fantasia, ma sapendo il clima che attendeva la squadra sul e lo ricoprono di insulti, più di quando ne
Gioca solo Muslera, gli la serata era già prato dell’Olimpico? prese 5 dal Milan, perché il suo popolo non
altri obbediscono alla segnata dal Di sicuro non avrà ripetuto il sermone di vuole lo scudetto alla Roma. Ma nelle sue
volere dei tifosi. Al Pacino in «Ogni maledetta domenica». parate sgradite c’è il senso dello sport.
volontà popolare. Triste.

5 5 5 5 5 5 5 5 5,5 6 6 5
Biava Dias Radu Lichtsteiner Brocchi Baronio Mauri Kolarov Floccari Zarate Hitzslperger Foggia
Come i Gran saltatore Aspetta sulla Presidia la Mastino da Perno della Dovrebbe Corteggiato Visto il rigore Gli spaventi (si Entra e In altri contesti
compagni di di testa, non si soglia il vento banda combattimento, mediana e essere senza lieto fine sbagliato nel fa per dire) prosegue la sarebbe la
reparto assiste fa trovare in di Maicon, che guardandosi non respira capitano, l’incursore dall’Inter, derby, sembra maggiori li crea ricerca che scossa tecnica
agli errori a area quando però non ha bene di l’aria giusta per trotterella e scelto, la sembra voglia il meno indicato lui in avvio. aveva iniziato che prova a
ripetizione degli Samuel decide furori da Hulk. allungarsi digrignare i cerca sempre miccia che fargliela a contraddire L’orgoglio lo in panchina: il rivitalizzare una
interisti e ogni l’incontro. Si Neppure troppo, come denti. Leggere l’appoggio più accende le pagare: gran le voglie porta a sfidare senso. Non gli squadra in
tanto batte quando Zanetti sale di solito gli cartelli tipo elementare. polveri delle bolide. Il suo dell’Olimpico. in massa era mai difficoltà. In
interviene. Un l’Inter fa spesso. suggerisce «Scansamose» Ogni lancio più punte. Non ci pubblico Però un poco ci l’eroica difesa capitato di questo
paio di rilanci mucchio Concede cross l’istinto. Dalle non lo aiuta a ambizioso, che prova mai. Poi fischia. Perde prova e tira del Camp Nou. avere tifosi contesto le
sbagliati davanti a senza dannarsi sue zolle parte ritrovare può scatenare arretra al posto in cielo sia anche a rete. Qualche ansia felici di difficoltà sono
accelerano il Muslera e troppo ad il cross di rabbia da la ripartenza è di Baronio per Samuel che Un poco. la crea. perdere. Non applaudite
pressing quando gli accorciare. Sneijder per il derby sempre fuori non cadere in Motta. Nessun capisce e come gol.
nerazzurro. capita. gol di Samuel. (Scaloni s.v.). misura. tentazioni. fischio. gioca, lui.

INTER MOTTA CERCA IL PERDONO, ETO’O SBAGLIA TANTO

6 h7
Maicon gioca
più avanti a6
Mourinho Mourinho Samuel
avanza Maicon Raccoglie tre punti che possono valere un Le cinque giornate da milanese che non
a centrocampo. «titulo» e i cori osannanti dell’Olimpico. dimenticherà: il migliore sulle barricate di
Eto’o unica Presenta una formazione a sorpresa, con il Barcellona, un gol che pesa come uno
Accoglienza di velluto, punta, con solo Eto’o di punta. Qualche problema per scudetto all’Olimpico. Spegne Zarate, poi,
fa il suo approfittandone Sneijder a arrivare al gol, ma intanto ha fatto riposare visto che gli attaccanti sperperano, attraversa
supporto. Milito che gli servirà nella finale di Coppa Italia. il campo e buca il dignitoso Muslera.
Vede lo scudetto.

6 6 6 6 5,5 6,5 6 6,5 6 5,5 6 6


Julio Cesar J. Zanetti Lucio Chivu Maicon Thiago Motta Cambiasso Stankovic Sneijder Eto’o Milito Muntari
Uno spaventino Per una notte Il salto dalla Senza troppi Subito un gran E’ tra i primi a Per una volta Nel molle avvio Si mangia un Unica punta, è Dopo una Entrare al
per qualche copre le spalle bolgia infernale affanni colpo di testa, impegnare non deve dei nerazzurri paio di gol che lo sbocco mezz’oretta di Camp Nou con
guizzo di a Maicon e non del Camp Nou difensivi, poi il corner Muslera. Ha sbranare appare il più rischiano di dell’imbuto sprechi, l’urgenza di
Zarate, poi deve rincorrere alla morbida partecipa alla per il gol di fretta di farsi dirimpettai che reattivo, il più complicare la nerazzurro. divampa la arginare un
poco più avversari accoglienza circolazione Motta. Nel perdonare il nascondono la deciso a non Tutto finisce a nostalgia del Barcellona
dell’ordinaria assatanati. Alla dell’Olimpico è della palla, in mezzo errori e rosso del Camp palla. Il pallone conquistare drammatica lui e lui sbaglia bomber scatenato, in
amministrazio- sua età, con roba da Bubka. attesa del gol difficoltà. Nou. Il gol della torna tra i piedi palla, a dare serata tutto al tiro, argentino che una bolgia
ne nell’attesa tutti i minuti Psyco-Lucio che vuole Succedeva tranquillità che dell’Inter ordine alla folta dell’Inter. Si fa specie in avvio. entra nel finale. dantesca, è
che là davanti che ha nelle può far anche il popolo anche a festeggia sempre molto mediana di perdonare con Samuel, stufo, Fa in tempo a tutta un’altra
facciano i gol gambe, un po’ riposare i suoi laziale. Da ex Facchetti urlando è ciò di in fretta. Mourinho e a l’assist a lo anticipa e sprecare una cosa. Qui può
che vogliono di meritato nervi e giocare romanista quando il Mago cui aveva Cambiasso ragionare in Samuel. Parte segna. buona farlo
tutti. riposo. facile sensazioni lo spostava più bisogno. gestisce e verticale. largo a sinistra occasione fischiettando.
(Cordoba 6). strane, forse. avanti. dirige. e stringe. anche lui.

TERNA ARBITRALE: BERGONZI 6,5 Non era partita da duelli feroci. Bergonzi l’ha pilotata senza grandi problemi. Al suo assistente Nicoletti sono sfuggiti un paio di fuorigioco.
Calcagno 6 - Nicoletti 5

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


R
6
LUNEDÌ 3 MAGGIO 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT

SERIE A 36a GIORNATA


w
Motta in gol
LOPEZ IL VICE DI REJA

I NUMERI «Gara chiusa


«Ma fatemi 391i minuti
trascorsi
dopo aver
preso il gol»
giocare dall’ultima rete
realizzata in
campionato dalla
Lazio all’Inter,
quella di Rocchi
Il tecnico al debutto in A rivela:
«Loro sono stati superiori»

a Madrid» il 29-3-2008 Brocchi: «Clima surreale. Noi


cercavamo dei punti salvezza»

L’interista non si dà ancora 63


giorni trascorsi
dall’ultimo
pace: «L’Uefa riveda il filmato successo in
trasferta della
col Barça sulla mia espulsione» squadra di
Mourinho: 3-2 in
casa dell’Udinese

x
ANDREA ELEFANTE il 28 febbraio
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
ha detto
3a
ROMA dLo scudetto nella testa SULLA PARTITA
e tutti là, sotto la curva della
Roma: è in notti così che il cal- Abbiamo fatto un passo Giovanni Lopez, 42 anni, vice di Edy Reja FOTOPRESS
cio diventa nemesi, e se lo as- importante verso lo scudetto: vittoria
saggi ha il gusto della vendet- ora ne mancano altri due nerazzurra STEFANO CIERI
ta. Poco più di un mese fa - Ro- consecutiva con 5 RIPRODUZIONE RISERVATA
ma-Inter era appena finita 2-1 - SULLA COPPA ITALIA due reti di
in quello spicchio di stadio i scarto dopo i ROMA dPuò una sconfitta suscitare la stessa gioia
giallorossi si erano sentiti in pa- Mercoledì contro la Roma successi con di una vittoria? Sì, quando c’è una rivalità esaspe-
radiso e sembravano non voler- sarà una gara difficilissima, Juve (2-0) rata e affronti la squadra che può evitare il «mi-
sene più andare, ma stavolta lì ma noi vogliamo vincere tutto e Atalanta (3-1) sfatto»: che gli odiati «cugini» vincano lo scudet-
c’è solo gente nerazzurra che to. I tifosi della Lazio avevano annunciato con
salta, e canta, e gode: la testa largo anticipo che avrebbero tifato per l’Inter: il
SUL GOL rischio di rilanciare la Roma nella volata per il
di Walter Samuel e Thiago Mot-
ta può voler dire scudetto. Questa rete mi tira un po’ su titolo era davvero troppo alta. Sono stati di paro-
il morale: l’espulsione col la, aiutati dal gemellaggio storico tra le due cur-
Barcellona mi fa stare male La gioia di Motta, 27, dopo il 2-0. Dietro Samuel, autore del primo gol ANSA ve e, anche, dal pareggio dell’Atalanta nel pome-
Quelli del Camp Nou E’ l’onda riggio che ha virtualmente regalato la salvezza ai
lunga di Barcellona che ha por- biancocelesti. E la Lazio squadra? Ha provato no-

L CLIC
Quei blitz di Samuel Ad un certo ro. Gli mancava la zampata da
tato l’Inter fino a qui: i gol sono nostante l’ambiente a fare il suo dovere. «Il tifo
punto sembrava più difficile trasferta. Di più: da scudetto.
di chi al Camp Nou era stato il contro lo abbiamo sentito, ma eravamo concen-
del previsto anche quella di ie- La notte era scritta, perché Fer-
più forte e il meno lucido, di ri, finché Samuel non si è guar- nando Muslera ribattezzato Ka- trati sulla gara — ammette Giovanni Lopez, al
chi aveva tirato su una diga in- dato allo specchio e ha realizza- LO SCUDETTO INTER rel (Karel come Poborsky) sta- debutto in A al posto dello squalificato Reja —,
distruttibile per non far sentire to che c’era un muro come lui, DA TRE ANNI va facendo miracoli e il resto ma abbiamo cercato di non farci condizionare.
in colpa chi aveva rischiato di ma da buttare giù. Una notte PASSA DAL SIENA era un condensato appiccicoso Dopo il loro vantaggio la squadra è crollata. Ab-
farla cadere prima del tempo. biamo pagato anche il clima che si è respirato in
da rovesciare, un altro mestie- SARA’ ANCORA COSÌ? come l’umidità scesa sull’Olim-
settimana, ma l’Inter ci è stata superiore».
«Ho ancora dentro - ha confes- re da inventarsi. Da inventare pico: frenesia, precipitazione,
sato ieri Thiago Motta - qualco- no, in verità: Samuel ha sem- Siena nel destino scudetto scarsa lucidità e quella strana
sa che non mi fa stare bene per Olimpico nerazzurro E Brocchi ammette: «Il clima
pre avuto quel vizio di andarsi dell’Inter. Nel 2007 arrivò sensazione da volemose bene, era surreale, ma noi giocatori abbiamo dato il
quanto è successo mercoledì: a fare un giro dall’altra parte con il 2-1 in Toscana e la strana perché inutile. Ma è qui,
stasera ho fatto gol e almeno massimo per cercare di fare risultato. Volevamo
del campo, soprattutto quando contemporanea sconfitta giocando in questo stadio, che almeno un punto per la salvezza, certo che la
questo mi ha tirato un po’ su di ce n’è più bisogno. «Non so co- della Roma a Bergamo, nel Samuel si era guadagnato quel
morale, ora spero che la Uefa sconfitta dell’Atalanta ci ha permesso di giocare
sa ci facevo lì - ha scherzato poi 2008 i nerazzurri fallirono nome: the wall, lo chiamavano, con maggior tranquillità». E così è stato l’intero
guardi il filmato della mia l’argentino - tante volte capita il match point in casa ma stavolta il muro era dall’al- Olimpico a spingere l’Inter al successo che l’avvi-
espulsione e mi faccia giocare di andare nell’area avversaria e contro i bianconeri (2-2) e tra parte. Samuel qui era the cina allo scudetto. Dal goliardico «mettete a se-
la finale. Dopo la vittoria della non serve a nulla: per fortuna poi chiusero a Parma il wall e portava la maglia che og- de’, Muslera, mettete a sede’» al più minaccioso
Roma non avevamo alternati- stavolta è successo il contra- duello con la solita Roma. gi indossano i nemici: chi, me- «Se vincete ve menamo». C’è anche la rivisitazio-
ve: è stato un passo molto im- rio». L’anno scorso, invece, glio di un ex giallorosso, pote- ne di alcuni cori tradizionali. E così l’abituale «bi-
portante per lo scudetto, ma festa tricolore contro il va togliere alla Roma uno degli sogna vincere» diventa «bisogna perdere». Ma a
ora ne mancano altri due. An- Karel Muslera Quest’anno l’In- Siena dopo la sconfitta del ultimi sospiri di speranza? «Ma rubare la scena è soprattutto lo striscione espo-
zi, quattro per vincere tutto: è ter aveva benedetto quei suoi Milan il giorno prima a non è ancora finita - ha detto sto dalla curva nord dopo i due gol interisti, un
dura ma ci crediamo, già mer- blitz già in casa contro la Dina- Udine. E all’ultimo turno di ancora - e per fortuna non pos- enorme «Oh nooo» che suona ovviamente come
coledì ci aspetta una partita dif- mo Kiev, contro il Siena e quin- questo campionato c’è siamo rilassarci: a questo pun- una presa in giro. C’è pure un omaggio all’allena-
ficilissima in finale di Coppa di il Cagliari (ma quella fu una giusto Siena-Inter... to siamo a un passo da tutto e tore avversario, ma qui l’odiata Roma non c’en-
Italia». passeggiata), sempre a San Si- giocheremo solo finali». tra: «Mourinho uomo vero in un calcio finto».

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LA GAZZETTA DELLO SPORT
LUNEDÌ 3 MAGGIO 2010
R
7

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


R
8
LUNEDÌ 3 MAGGIO 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT

SERIE A 36a GIORNATA


in panchina del baby attaccan-

Balotelli
te, soprattutto in una serata
che a un certo punto si era mes-
sa benissimo per l’Inter. Invece,
nell’ordine, sono entrati Milito
(per Sneijder), Muntari (per
Eto’o) e Cordoba (per Lucio):
solo l’ultimo cambio dettato da

Mano sul cuore un infortunio. E ci è rimasto ma-


le Mario, pescato più di una vol-
ta dalle varie telecamere con la
testa tra le mani. «Lui è neraz-
zurro — dice il d.t. Branca —.

sotto la curva Sarà utilissimo in questo finale


di stagione, ma spetta a Mou-
rinho decidere quando impie-
garlo».

Ritorno alla pace? Allarme Lucio L’Inter resta a Ro-


ma fino a mercoledì notte. Rien-
tro a Milano subito dopo la fina-
le di Coppa Italia. Allenamenti
allo stadio Flaminio. Da verifi-
Mou però lo lascia fuori. Branca: «Sarà utile, ma care le condizioni di Lucio, alle
prese con un indurimento al
polpaccio destro: il recupero
spetta al tecnico decidere quando impiegarlo» Numeri solo in panchina per Mario Balotelli. Eto’o guarda altrove SPORTIMAGE non è dei più semplici. «La tri-
pletta è possibile — continua
MIRKO GRAZIANO riavvicinamento che però non questo». Inquietante, poi, il fat- era tra i convocati. Anzi, in mat- Branca —, abbiamo la mentali-
5 RIPRODUZIONE RISERVATA va di pari passo con le dichiara- to che «qualche giorno fa Mario tinata si era fatta strada l’ipote- tà giusta rispetto al passato.
zioni di Mino Raiola, poco con- ha trovato i quattro bulloni di
Il d.t. nerazzurro si di un suo impiego dal primo La garanzia è Mourinho. Il suo
ROMA dManca circa un’ora e vinto dall’atteggiamento della una ruota dell’auto svitati: se sulla questione minuto. Poi, però, qualcosa futuro? Non è pensabile che
mezza a Lazio-Inter, i nerazzur- società nei confronti di un ra- uno non è attento rischia di am- allenatore: «José è non deve aver convinto Mou- sia lontano dall’Inter. Mou è fe-
ri arrivano all’Olimpico. Prima gazzo «che in allenamento a mazzarsi in autostrada». E ieri una garanzia, non è rinho: piccole «sbavature», pa- lice qui». E’ sull’Olimpico di fat-
di entrare negli spogliatoi van- volte ha anche paura — dice è filtrata pure la notizia del cam- re, nell’ultimissima rifinitura; to tutto nerazzurro, «dico solo
no a fare il consueto sopralluo- l’agente di Mario —. Per la ma- bio di residenza di Balotelli. Na- pensabile che sia questione di atteggiamenti più che il gemellaggio fra le nostre
go sul campo, Mario Balotelli si glietta buttata le scuse sono ar- turalmente segreta quella at- lontano da noi» o meno convincenti. Niente di tifoserie è di lunga data. Succe-
gira verso la sua curva e manda rivate, ma non ho sentito quelle tuale, altro segnale di un certo grave garantiscono dai piani al- de lo stesso a Milano». E ora la
l’ennesimo segnale di pace: ma- dei compagni che lo hanno ag- malessere a livello ambientale. ti della sede nerazzurra. Abba- Coppa Italia: «Mi auguro che
no sul cuore, poi scudetto mo- gredito negli spogliatoi, né la stanza per Mourinho, però. Dif- sia un grande spettacolo, che si
strato ai tifosi. Applausi! Un società ha preso posizione su Panchina punitiva? Ieri Mario ficile, altrimenti, spiegare i 90’ lotti sportivamente».

CARTOLINE DALL’OLIMPICO
1 2 3
Altro che 5 maggio
Tutto lo stadio
ha spinto l’Inter
1 I tifosi della Lazio «stupiti»
dai gol dell’Inter FOTOPRESS
2 I tifosi dell’Inter ringraziano
Pazzini, autore della doppietta
che ha affondato la Roma la
scorsa settimana OTNPHOTOS
3 Il consiglio dei tifosi della
Lazio ai loro giocatori GMT
4 Il 5 maggio 2002, con la beffa
finale agli interisti, è scordato: i
laziali ricordano il gemellaggio
con i nerazzurri ANSA

LA PROSSIMA STAGIONE I BIANCONERI POTREBBERO COMINCIARE LE COPPE IL 29 LUGLIO DONNE CALCIO A 5

Juventus senza estate se arriva 7a La Torres


è campione
Marca vince
Cade invece
FABIO LICARI
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
il 2010-11. C’è soltanto da stabi-
lire la classifica. E da evitare il
Ma quale estate Per presentarsi
alla sfida del 29 luglio (sorteg-
d’Italia la Luparense
7o posto: perché è quello che ti gio il 16 a Nyon) occorre comin- (g.l.g.) Scudetto meritato per la (g.l.g.) Comincia bene la Marca
dSono guai, ma almeno il pros- obbliga a cominciare dal 3o pre- ciare la preparazione un mese Torres di Patrizia Panico, 5o della nei playoff scudetto di calcio a
simo anno avremo ancora 4 liminare di Europa League, prima. L’anno scorso il 3o preli- sua storia, dopo la vittoria sulla 5 vincendo in trasferta. Male
squadre in Champions e 7 com- cioè in campo il 29 luglio. E di- minare toccò alla Roma: debut- Reggiana. La Torres è ancora invece i campioni d’Italia in
plessivamente in Europa. Figu- sputare 19 partite per conqui- to il 30 luglio, inizio del raduno imbattuta (18 vittorie e due carica della Luparense,
rarsi che cosa accadrà quando, stare l’eventuale finale, merco- il 2 luglio. Potremmo non esse- pareggi), 67 reti fatte e miglior sconfitti in trasferta dal Napoli
scivolando al 4 o posto del ledì 18 maggio, Dublino. «Ultima» Juve: Intercontinentale 96 re troppo lontani. Solo che que- difesa con 8 reti subite. 20a Vesevo. Colpo esterno anche
ranking Uefa, ne perderemo sta è l’estate mondiale e la Juve GIORNATA: Bardolino-Atalanta di Montesilvano, con Augusta
una. Vedremo. Intanto l’estate manderà in Sudafrica — chissà 6-0, Fiammamonza-Chiasiellis che piega Bisceglie.
2010 potrebbe essere un infer- per quanto tempo — Buffon, 1-2, Brescia-Lazio 3-0, Risultati quarti playoff:
no per qualcuno: indiziata, al
LE ITALIANE IN EUROPA OGGI Chiellini, Cannavaro, Grosso, Venezia-Roma 2-2, Lazio-Montesilvano 3-4,
Se il campionato italiano finisse oggi, questa sarebbe l’Europa 2010-11 delle 7 squadre italiane
momento, la Juve. ormai qualificate. Con la Juventus in campo già a fine luglio nel 3o preliminare di Europa League Marchisio, Camoranesi, Iaquin- Tavagnacco-Torino 1-0, Kaos-Marca 2-3,
CLASSIFICA COPPA IN CAMPO DA ta, forse Legrottaglie. Non sarà Reggiana-Torres 1-3. Augusta-Bisceglie 6-4, Napoli
Europa League Se il campionato 1a INTER Champions League (gruppi) 14/15 settembre (sorteggio 26 agosto) facile organizzarsi subito per CLASSIFICA Torres 56, Vesevo-Luparense 7-4. Il
finisse oggi, il tabellone delle 2a ROMA Champions League (gruppi) 14/15 settembre (sorteggio 26 agosto) impostare una stagione mai co- Bardolino e Tavagnacco 47, ritorno si gioca il 6 maggio
nostre coppe sarebbe questo: 3a MILAN Champions League (gruppi) 14/15 settembre (sorteggio 26 agosto) sì lunga, probabilmente, nella Reggiana 36, Roma 29, Torino l’eventuale bella l’8 maggio in
Inter, Roma, Milan e Samp in 4a SAMPDORIA Champions League (4o preliminare) 17/18 agosto (sorteggio 6 agosto) sua storia. Ecco perché il 6o po- 26, Lazio 23, Chiasiellis e Brescia casa della squadra meglio
Champions; Palermo, Napoli e 5a PALERMO Europa League (4o preliminare) 19 agosto (sorteggio 6 agosto) sto, da giocarsi con il Napoli, è 19, Venezia 17, Atalanta 12, piazzata nella stagione
Juve in Europa League. In ogni 6a NAPOLI Europa League (4o preliminare) 19 agosto (sorteggio 6 agosto) il nuovo obiettivo di una stagio- Fiammamonza 10. regolare.
caso, le «7 sorelle» europee per 7a JUVENTUS Europa League (3o preliminare) 29 luglio (sorteggio 16 luglio) ne da dimenticare.

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LA GAZZETTA DELLO SPORT
LUNEDÌ 3 MAGGIO 2010
R
9

SERIE A L’INTERVISTA
«Tifo e dico: Mou per sempre»
Tronchetti Provera vuole blindare il tecnico: «Con lui, in Europa l’Inter ha fatto il salto di qualità»

x
DAL NOSTRO INVIATO e giocarla a Madrid. Ha cerca-
FILIPPO GRIMALDI
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
ha detto to di superare la paura della
sconfitta con un’aggressività
SULLA CHAMPIONS non nella sua tradizione».
PORTOFINO (Genova) dPer una vol-
ta due indizi fanno — eccome Ci aspetta il Bayern in finale: Il Milan ha stretto i cordoni del-
— una prova. La nottata (del l’Inter punta a vincere, ma la borsa. E l’Inter?
Mou Camp) non è ancora pas- sappiamo che non è facile, «Ha operato sul mercato in mo-
sata se un cuore nerazzurro co- partiremo alla pari do intelligente, costruendo la
me Marco Tronchetti Provera, squadra non solo attraverso il
presidente di Pirelli e membro SU BALOTELLI denaro, ma attraverso scelte
del CdA nerazzurro, nel Tigul- tecniche ben fatte. Oggi non
lio per le Regate Pirelli - Cop- Chiunque ami il calcio, spera credo che questo gruppo ne-
pa Carlo Negri, racconta che che Mario sia recuperabile. cessiti di cambiamenti».
lui, sul Kauris III, porterebbe Ha una grande opportunità,
«l’Inter al completo». Guai, pe- speriamo la sfrutti bene Cos’ha provato sentendo evo-
rò, a parlargli di triplete e affi- care il nome di Facchetti nel
ni. Ha troppa classe per tocca- SU CALCIOPOLI processo di Napoli?
re ferro, ma altrettanta passio- «Mi pare che ci siano già delle
ne vera per negare l’evidenza: Ci sono già delle sentenze. Si sentenze. Il problema è che si
«Il più scaramantico dei napo- è ricostruita sul nulla è cercato di costruire sul nulla
letani è nessuno rispetto a me una rivisitazione, tentano di una rivisitazione di Calciopo-
in questo momento». Marco Tronchetti Provera, 62 anni, presidente di Pirelli, principale sponsor dell’Inter, a Portofino manipolare la verità li. La considero un'operazione
non corretta. Hanno tentato
Tutto chiaro, Barcellona è dav- É possibile un parallelo fra l’In- La Juve riparte da un Agnelli. ma nel calcio moderno tutto di manipolare la verità: avvie-
vero entrata nella storia. ter di Herrera e quella di Mou? «É importante. Da sempre è questo non conta». ne spesso, tuttavia è scandalo-
«Una gara straordinaria, fuori «Sono due modi di giocare una grande squadra, ora torni Poi c’è il capitolo-Balotelli... so comunque».
dagli schemi, con tre uomini a molto diversi, ma i due tecnici a essere una delle aspiranti al «Chiunque ami il calcio spera
marcare Messi. Solo una gran- sono entrambi carismatici, titolo in Italia e si ripresenti an- che Balotelli sia recuperabile, Eppure le regole sono chiare.
de squadra a livello internazio- grandi professionisti, capaci che a livello internazionale». ha qualità straordinarie. Ha «Piaccia o no, giusto o sbaglia-
nale poteva farla. Un’impresa di interpretare nelle rispettive una grande opportunità, spe- to che sia, in tutti gli sport, dal-
al di là della passione del tifo- epoche il calcio in maniera di- Il vostro momento-chiave? riamo che la sfrutti bene». la vela al calcio, quando viene
so. Penso che molti non soste- versa da tutti gli altri. Tutti «La vittoria con il Chelsea. Era squalificato il primo vince il se-
nitori dell'Inter, o non tifosi di quelli che dicono di non ama- il salto che l’Inter doveva fare Mourinho racconta di avere in- condo, e così via. Il problema è
calcio, l'abbiamo seguita con re Mourinho o che sono contro da tanti anni». tuito il nervosismo del Barcel- che il calcio ha protagonisti
uno spirito vicino al nostro. di lui nelle altre squadre, lo lona prima del ritorno. E lei? particolari e un impatto media-
Ora il Bayern in finale: è soli- vorrebbero avere come allena- É un’Inter troppo straniera? «La loro era un’aggressività di tico più forte di altri sport.
do, puntiamo a vincere, ma tore. Da tifoso dico: "Mou- «L’Inter ha avuto e ha ancora chi aveva una meta due volte Quindi si stravolgono le rego-
partiamo alla pari». rinho forever"». qualche campione italiano, importante: arrivare in finale José Mourinho, 47 anni REUTERS le, ma non è un fatto corretto».

Nuovi TV 3D LED Samsung.

Emozioni in una
nuova dimensione.

Con i nuovi TV 3D LED Samsung ogni spettacolo è pura emozione.


Vivi l’esperienza tridimensionale più completa, realistica e coinvolgente,
con il lettore Blu-ray 3D e gli occhialini dedicati. E grazie alla conversione
in tempo reale, puoi vedere in 3D qualunque trasmissione TV, evento sportivo,
film in Blu-ray o videogioco. Entra in una nuova dimensione.

Per la visione in 3D è necessario utilizzare gli occhialini 3D attivi.

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


R
10
LUNEDÌ 3 MAGGIO 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT

SERIE A 36a GIORNATA

Sensi furiosa
MASSIMO CECCHINI

S
5 RIPRODUZIONE RISERVATA

ROMA d Non sarebbe servito


neppure se gli avessero consen-
tito l’accesso in Curva Nord I PROGETTI
per tifare Lazio. Daniele De
Rossi ai microfoni di Raisport Toni è già oltre
l’aveva detto: «Andrei lì a tifa-
re Lazio», ma in realtà lui — co-
La Rosella Sensi e
«Comunque
me tutta la squadra — non ci
ha creduto più di tanto. Per
Massimo Moratti voglio restare»
chiacchierano
questo al fischio finale del-
durante una riunione
l’Olimpico la Roma giallorossa
in Lega IMAGESPORT
si è scoperta furibonda, inon-
dando la Rete e le radio locali
di rabbia per la «arrendevolez-
za» biancoceleste all’Inter. Pa-
role chiare da parte dei tifosi:
«Partita truccata».

Rosella furiosa Anche per que-


sto a fine partita dalla presiden-
te Rosella Sensi c’è stato un ver-
tice che ha partorito parole pe-
Luca Toni, 32 anni AFP

ROMA Luca Toni è già oltre.


Vertice dirigenziale a Chi se ne importa della vittoria
fine partita. Totti e dell’Inter, della finale di Coppa
Ranieri: «Noi non Italia, a questo punto l’obiettivo
primario, delle ultime due
molliamo». E la giornate da disputare, con
Procura Federale può pochissime speranze.
aprire un fascicolo Comunque vada, questa
stagione è stata memorabile
per la Roma, un grande
santi come pietre. «Dopo quan- e, alla luce dei fatti e delle paro- successo. «E io vorrei restare

«Inter, vinci così?


to abbiamo visto definire il no- le della Sensi, possibile che un qui, continuare a giocare in
stro il campionato più bello del fascicolo venga aperto, anche una squadra tanto forte,
mondo è quantomeno un para- se la sensazione è che non por- disputare la Champions con la
dosso — ha detto la Sensi —. ti a terremoti. Roma», racconta al sito
Io al posto dell’Inter mi sarei Romanews.eu. Guarda molto

Io mi vergognerei»
oltre, Toni. Alla prossima
vergognata di vincere in que- Coppa e non solo Comunque,
stagione. Non che il Bayern
sto modo. Comunque sono cer- anche se la rabbia è tanta, il
Monaco, cui appartiene, sia
ta di una cosa: la gioia dei tifo- club giallorosso prova a guar-
meno forte, anzi. «Ma questo è
si della Roma non è inferiore a dare avanti, visto che una even-
un gruppo eccezionale —
quella dei tifosi nerazzurri». tuale vittoria della Coppa Ita- racconta Toni — e io vorrei
Impressioni? La voglia di fare
una protesta ufficiale c’è tutta, La presidente della Roma: «E questo sarebbe il lia, mercoledì, santificherebbe
già una stagione straordinaria.
avere un’altra chance il
prossimo anno. Lo so, non
ma la contingenza — cioè il fat- «Quest’anno la squadra sa sem-
to che mercoledì si giochi un
match delicatissimo dal punto
campionato più bello del mondo?». Montali: «Non è sport» pre reagire — ha ringhiato Ra-
nieri dopo la partita col Parma
dipenderà da me, spetterà alle
società trovare un accordo, io
ho solo espresso il mio
di vista dell’ordine pubblico co- «altro» sport, ancora più ama- Totti-Hamrin: aggancio amaro Il si e squadra, abbiamo confer- — . Alla Coppa teniamo tantis- desiderio». Ed è proprio per
me la finale di Coppa Italia pro- re sono state le frasi di Gian Pa- calcio che sabato aveva regala- mato la cosa più importante: ci simo, visto che andiamo di questo che Toni giocherà alla
prio contro l’Inter — invita alla olo Montali. «Non pensavo di to a Totti un altro momento im- siamo e ci saremo fino alla fi- fronte alla squadra che lotta morte gli impegni che restano.
prudenza. poter vedere lo spettacolo che portante, visto che il suo gol ne. Per quello che ci riguarda, per diventare la più grande Per convincere Lippi a portarlo
ho visto stasera. Quello che si è numero 190 gli ha consentito occhio a Cagliari e Chievo. Tut- d’Europa». Tutto vero, ma i ti- in Sudafrica, per convincere la
Montali & Conti Una linea che visto non è sport, Credo che an- di agganciare Hamrin al 6˚ po- ti dicevano che la partita col toli di coda li meritiamo le pa- Roma che acquistarlo dal
sceglie anche Bruno Conti, che sto nella classifica dei marcato- Parma era facile e poi si è visto role Mirko Cassetti di sabato se- Bayern è un’operazione da
però lascia trasparire tutta la che l’Inter adesso sia in palese ri della storia della serie A, sta- che battaglia è stata». ra: «Solo il pensiero di tutta fare. «Io mi impegnerò sempre
sua amarezza. «Non mi chieda imbarazzo. Intendiamoci, i ne- volta porta in dote al capitano questa fatica per arrivare se- al massimo come ho fatto a
niente su questo — afferma razzurri non c’entrano nulla, solo tristezza. «Il gol? Non Voglia d’inchiesta Inutile dire condi non mi va giù». Difficile Parma, cercando ovviamente
—. Non me la sento di com- però stavolta non ha perso sol- l’avevo presa col braccio ma che l’universo giallorosso vor- dargli torto. Soprattutto quan- di segnare».
mentare una partita del gene- tanto la Lazio, ma tutto il no- con la spalla. Ma adesso quello rebbe che la Procura federale do le rivalità cittadine produco- a.cat.
re. Meglio star zitti». Da uno di stro calcio». che conta è altro. Tutti noi, tifo- aprisse un’inchiesta sul match no un calcio così malinconico.

LA PARTITA DI SABATO IL CAPITANO A 190 GOL IN A: AGGANCIATO HAMRIN LE PAGELLE di MA.CEC.

Totti segna e suggerisce PARMA 6


MIRANTE 6 L’unica parata vera è
quella su Baptista. La
BIABIANY 6,5 Primi 45’ di scatti
«monstre», una ripresa in calo, ma
è suo l’assist per Lanzafame.
500a da professionista. Corsa e
raddoppi di onesta fattura.
TADDEI 7 Il primo a pressare,

E il Parma cede alla Roma


BOJINOV 5 Dopo uno spunto l’ultimo a smettere di correre: nel
sovraeccitazione finale con Totti suo 200˚ cap in A merita la rete.
iniziale non ne azzecca più una.
(anche nel tunnel) è fuori luogo.
CRESPO 5,5 Entra per Bojinov: due MENEZ 5 Il tiro che sbaglia da
DELLAFIORE 5 Impacciato con i buona posizione e la foto del suo
guizzi e poi si spegne.
piedi, incerto in copertura. match senza mordente.
DAL NOSTRO INVIATO co espresso dal Parma nel pri- All. GUIDOLIN 6 Cuce il Parma con
LUCARELLI 5,5 Soffre sia con un
PARMA 1 5 RIPRODUZIONE RISERVATA mo tempo, il pari non sarebbe
stato scandaloso, ma prima di centravanti di riferimento, che la stoffa che gli resta: il risultato
non è malvagio. Anzi.
MEXES 6,5 Una cattiva lettura su
un fuorigioco è l’unico errore di un
senza. In difficoltà. match che contribuisce a blindare.
PARMAdIl paradosso è che, se capitolare davanti a Lanzafa-
ROMA 2 Pizarro fosse stato disponibile, me nel finale, Julio Sergio era CASTELLINI 5 Non sale in
ROMA 6,5 VUCINIC 5 Una di quelle giornate in
occasione del gol di Totti e non cui la vena è arida e la voglia è
GIUDIZIO 777 PRIMO TEMPO 0-1 lui non avrebbe dovuto neppu- dovuto intervenire solo su tre convince quasi mai.
MARCATORI Totti (R) al 5’ p.t.; Taddei re giocare. Invece no, capitan tiri dalla distanza. Gol a parte, JULIO SERGIO 6,5 Tre tiri di poco. Esce per Toni.
(R) al 30’, Lanzafame (P) al 36’ s.t. Totti c’era e, oltre a segnare il dopo un primo tempo di sola VALIANI 6,5 Moto perpetuo sulla Biabiany, Valiani e Lanzafame li TONI 6,5 Entra per Vucinic e va a
PARMA (3-5-2) Mirante; Dellafiore, fascia. Se in area trovasse dei para senza soffrire, sul gol è formare un To-To tutta sostanza,
15o gol in carriera al Parma, ha sofferenza, la Roma nella ripre- saltator, sarebbe il match-winner
Lucarelli, Castellini; Valiani, Dzemaili innocente, però esce troppo poco, che sa gelare la palla, far salire la
(dal 19’ s.t. Lanzafame), Jimenez, Gal-
preso per mano la Roma con- sa è ripartita meglio, tant’è che
DZEMAILI 6 Gestisce il gioco CASSETTI 6 Soffre in avvio poi squadra e assistere i compagni.
loppa, Antonelli; Biabiany, Bojinov (dal sentendole di battere un buon Totti ha colpito un palo(8’) e Attore protagonista.
finché le forze tengono. Ammonito, cresce, ma è complice nel gol
1’ s.t. Crespo). PANCHINA Pavarini, Gi- Parma, pur rimaneggiato. Il nu- Baptista ha sfiorato il tris (49’) sarà squalificato. parmese. Ammonito, sarà
gli, Lunardini, Tamas’i, Baccolo. ALL. mero dieci infatti, dopo aver se- col Parma per l’espulsione di Ji- squalificato h IL MIGLIORE
7,5 TOTTI
h
Guidolin. gnato la rete del vantaggio, nel- IL MIGLIORE
ROMA (4-2-3-1) Julio Sergio; Casset-
menez. Le scintille, però, non 6,5 LANZAFAME
la ripresa ha anche dato a Tad- sono mancate né in campo e BURDISSO 6 Il complice di Cassetti Il 15˚ gol al Parma è santificato da
ti, Burdisso, Juan, Riise; De Rossi, Per- è lui. L’unica sbavatura di una un pallonetto astuto, ma il meglio
dei la palla per il raddoppio, neppure fra panchina e tribu- Entra per Dzemaili, segna il gol della
rotta; Taddei, Menez (dal 1’ s.t. Mexes), prova discreta arriva nella ripresa, quando fa
speranza e impegna Julio Sergio.
Vucinic (dal 1’ s.t. Toni); Totti (dal 45’ rendendo inutile così il gol di na, con Guidolin e alcuni tifosi respirare la squadra e «assiste»
s.t. Baptista). PANCHINA Lobont, Bri- Lanzafame. Ad indirizzare il giallorossi protagonisti di un di- JUAN 5,5 Una bella chiusura e tanti
JIMENEZ 4,5 L’espulsione è la Taddei per il raddoppio, Ah, le reti
ghi, Pizarro, Cerci. ALL. Ranieri. impacci, soprattutto su Biabiany.
match due episodi. Il primo: la verbio. «Hanno mancato di ri- ciliegina amara di un match ad in serie A ora sono 190, che gli
ARBITRO Rocchi di Firenze. rete al 5’ di Totti lanciato da De spetto a me e la città», ha detto andamento lento. RIISE 6 Sfida rusticana con Valiani valgono il 6˚ posto nella classifica
ESPULSI Jimenez (P) al 43’ s.t. per Rossi, che ha costretto al Par- l’allenatore, che si è beccato in in cui se la cava per un pelo. dei marcatori a pari merito con
GALLOPPA 6.5 Ex senza rimpianti,
doppia ammonizione (entrambe g.s.). ma ad un atteggiamento offen- campo anche con Bruno Conti. unisce alla solita corsa anche del DE ROSSI 6 Un paio di palle perse Hamrin. (Baptista s.v.).
e il d.g. del Parma Leonardi al 49’ s.t. e, appoggi sbagliati, ma è sempre
AMMONITI Perrotta (R), Dzemaili (P),
sivo assai dispendioso. Il secon- Gli ha fatto eco il d.g. Leonardi, fosforo non banale. All. RANIERI 6,5 Cambia moduli
do: il cambio di modulo di Ra- nel finale allontanato dall’arbi- ANTONELLI 6 Spinge sulla fascia e nel vivo dell’azione. come calzini e i risultati lo
Cassetti (R), Lucarelli (R), Lanzafame
(P) e Totti (R) per gioco scorr. nieri nella ripresa, che è passa- tro: «La Roma non meritava di duella bene con Taddei PERROTTA 6 Per festeggiare la premiano.
NOTE paganti 21.323, incasso 404.491,88 eu- to ad un 3-5-2 speculare a quel- vincere. L’arbitraggio? Avete vi-
ro; abbonati 13.691, quota 119.648,28 euro. lo di Guidolin, utile a far riparti- sto tutti. Tanto le proteste del TERNA ARBITRALE: ROCCHI 6 Le moviole non dirimono la questione del possibile «braccio» di Totti sul gol.
Tiri in porta 4-4. Tiri fuori 6-5 (un palo). Angoli
11-2. Fuorigioco 1-4. Recuperi: p.t. 2’, s.t. 5’. re meglio la squadra. Certo, vi- Parma non contano mai». Per il resto riesce a tenere a bada, anche se con un fatica, un match nervoso ROSI 6 - GRILLI 6
sto soprattutto il volume di gio- ma. cec.

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LA GAZZETTA DELLO SPORT
LUNEDÌ 3 MAGGIO 2010
R
11

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


R
12
LUNEDÌ 3 MAGGIO 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT

SERIE A 36a GIORNATA


ma a Berlusconi piace e piace

E’ Van Basten
negli uffici di via Turati dove
si gestisce la quotidianità del
club. Ora è Leonardo a dover
gestire questo finale di stagio-
ne, e con cura ossessiva ripete:
«Penso al terzo posto, dobbia-

la nuova idea
mo finire bene la stagione, lo
dobbiamo a noi stessi per tut-
to quello che abbiamo fatto».
E ha fatto un passo avanti im-
portante proprio alla fine del-
la settimana più difficile.

di Berlusconi Sentimenti Il coro per Leo è par-


tito alla fine del primo tempo.
Hanno cominciato quelli della
curva, gli altri sono andati die-
tro con gli applausi. Lo stadio
Il premier pensa all’olandese per sostituire Leo si è schierato, sta con Leo e
non contro il proprietario che
non vuole più spendere eppu-
In corsa anche Filippo Galli, Costacurta e Allegri re non si accontenta dei risulta-
ti. Ma Leo non vuole entrare di
nuovo in rotta di collisione.
ALESSANDRA BOCCI provvisamente smesso di sgu- «Certi sentimenti vanno vissu-
5 RIPRODUZIONE RISERVATA sciare. «Non è facile fare l'alle- ti, non commentati». Qualcu-
natore, non so che grado di no, tifosi e giocatori, spera an-
MILANOdSudore e lacrime, il maturazione ho acquisito. Ora cora che qualcosa succeda e
sangue per fortuna manca. so, però, che solo pochi capi- Leo resti, lui per ora va avanti
Senza arrivare al misticismo scono veramente tanto di cal- con il sostegno di Galliani, a
delle dichiarazioni di Mou- cio». Sembra un altro grido di lungo abbracciato dopo la par-
rinho («il Barcellona la pelle, battaglia dopo le dichiarazio- tita. «In quell’abbraccio c’è
noi il sangue») e purtroppo ni di venerdì («io e Berlusconi una storia, ci sono 13 anni. Io
per i tifosi del Milan neppure a forse siamo incompatibili») devo tanto al Milan, accanto a
quei risultati, Leonardo saba- ma Leo non ha cambiato for- Marco Van Basten ha 45 anni Galliani sono cresciuto e ho ge-
to sera ha lasciato San Siro do- ma. «Io vivo d’amore». Molto è stito la fase dopo il ritiro, quel-
po la vittoria sulla Fiorentina cambiato, non tutto. so. Perché Berlusconi accarez- la più delicata per un calciato-
con un carico di orgoglio e za il sogno Van Basten. Marco re. Con Galliani ha un rappor-
commozione. Baci verso la tri- Idee Chiuso nel silenzio strate- ha voglia di allenare, assicura- to speciale. Se mi aspettavo
buna (erano per i miei figli che gico che mantiene da settima- no i suoi amici dall’Olanda e si che finisse così? Non è finita,
sono venuti per stare un po’ ne, Silvio Berlusconi riflette rimetterebbe in gioco solo per mancano due partite». Capi-
con me»), abbracci con Gallia- anche sul successore del garba- un buon posto in un buon sce bene che si parlava d’altro,
ni. Intanto Leo suda per lascia- to e orgoglioso Leo. Le quota- club: sembra l’identikit del Mi- ma non ha voglia di risponde-
re la squadra al terzo posto e zioni di Filippo Galli, schizza- lan, anche in regimi austeri. re ancora a chi fa notare che
per dribblare le mille doman- te in alto per via delle solite Però nella lista dei papabili ci schierarsi con lui forse vuol di-
de che poi sono la solita: «Per- confidenze raccolte dai soliti sono anche Rijkaard e Costa- re schierarsi contro Berlusco-
ché te ne vai?». Lui un po’ sta compagni di partito, sono sem- curta e c’è l’intruso Massimilia- ni. «Non lo so, io vivo d’amo-
al gioco e un po’ no, non ha im- pre le migliori, ma nulla è deci- no Allegri che milanista non è, re». E via di corsa.

CAMPIONATO PRIMAVERA ULTIMA GIORNATA

Inter, Milan e Juve


vanno agli ottavi
Fuori la Fiorentina
affrontarsi tra di loro. Le otto
Oggi il sorteggio vincitrici si ritroveranno a Ma-
in Lega (ore 17): cerata, dove in palio c’è lo scu-
dettino.
si giocherà l’8
RISULTATI 13a GIORNATA
e il 13 maggio
GIRONE A Grosseto-Torino 1-0;
FABIANA DELLA VALLE Juventus-Fiorentina 3-1; Livor-
no-Empoli 0-2; Modena-Pia-
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
cenza 1-2; Parma-Cagliari 7-0;
Sampdoria-Siena 2-0; Sassuo-
MILANO dFuori la Fiorentina, lo-Genoa 2-2. CLASSIFICA
dentro tutte le grandi. Termina- Sampdoria 56; Juventus 55;
ta la fase a gironi del campiona- Genoa 51; Parma e Empoli
to Primavera, ecco i primi ver- 48; Fiorentina 45; Siena 42;
detti: saranno Sampdoria, Ju- Piacenza 35; Torino 33; Caglia-
ventus, Genoa, Parma. Empoli, ri 23; Sassuolo 23; Livorno 19;
Inter, Milan, Chievo, Atalanta, Modena 16; Grosseto 15.
Brescia, Udinese, Roma, Paler-
mo, Lazio, Catania e Bari a gio- GIRONE B Atalanta-Vicenza
carsi un pass per le final eight 3-1; Brescia-Chievo 1-1; Cese-
(in programma a Macerata dal na-Padova 0-0; Cittadella-In-
1˚ all’8 giugno). La Fiorentina ter 1-4; Mantova-Udinese 2-2;
paga la sconfitta con la Juve Milan-Bologna 3-0; Triesti-
nell’ultima giornata, mentre il na-AlbinoLeffe 0-1. CLASS. In-
pari di Mantova garantisce al- ter 57; Milan 54; Chievo e Ata-
l’Udinese il passaggio del turno lanta 49; Brescia 47; Udinese
come migliore sesta. Inaspetta- 46; AlbinoLeffe 37; Mantova
ta l’esclusione del Siena, finali- 36; Cesena 34; Triestina 24;
sta nel 2009. Bologna 23; Padova 19; Citta-
della 11; Vicenza 10.
Il sorteggio Oggi alle 17 (sorteg-
gio in Lega) conosceremo gli GIRONE C Bari-Ancona 2-1; Ca-
accoppiamenti degli ottavi di fi- tania-Reggina 2-2; Crotone-Pa-
nale (andata 8 maggio alle 15 e lermo 2-2; Frosinone-Napoli
ritorno il 13 alle 14.30). Il rego- 3-1; Gallipoli-Lazio 0-6; Lec-
lamento prevede che le tre pri- ce-Ascoli 1-1; Roma-Salernita-
me, le tre seconde e le due mi- na 2-2. CLASS. Roma 63; Pa-
gliori terze dei rispettivi gironi lermo 55; Lazio 51; Catania
saranno teste di serie e verran- 50; Bari 49; Reggina 45; Saler-
no accoppiate alle altre otto nitana 44; Napoli 35; Ascoli
qualificate. Con una sola avver- 28; Lecce 23; Crotone 21; An-
tenza: squadre provenienti dal- cona 20; Frosinone 19; Gallipo-
lo stesso girone non potranno li 5. (in nero le qualificate).

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LA GAZZETTA DELLO SPORT
LUNEDÌ 3 MAGGIO 2010
R
13

LA PARTITA
Leonardo, 40 anni,
con il suo uomo di LE PAGELLE di al.bo.
punta Ronaldinho,
30 anni EPA
Dinho fa il regalo a Leo MILAN 6
DIDA 6,5 Bravo al 3’ su Montolivo,
FIORENTINA 5,5
FREY 6,5 E’ vero, nemmeno dalle

Terzo posto in banca in un episodio che poteva segnare sue parti fioccano i tiri in porta.
la partita. Attento nel finale. Ma lui fa tutto quello che può.
ZAMBROTTA 5,5 Si difende DE SILVESTRI 5 Fa molta
meglio di altre volte, anche perché confusione, ed è troppo duro
Jovetic non è agguerrito
ALESSANDRA BOCCI Prandelli, poco convinto del ri- KROLDRUP 5,5 Bravo fino al fallo
FAVALLI 6 Sempre vigile, ma nel
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
MILAN 1 gore concesso da Russo per il
fallo di Kroldrup su Borriello. finale rischia di macchiarsi con
da rigore.
NATALI 6 Tiene bene Borriello.
MILANO dCi vuole un rigore ge- «E’ un'entrata scomposta, ma una respinta troppo corta.
neroso, concesso ben dopo un FIORENTINA 0 Kroldrup ha preso la palla. Di- THIAGO SILVA 6 Meno imperioso
GOBBI 5,5 Metodi sbrigativi con i
frequentatori della sua zona.
rigore autentico e non assegna- 77 ciamo che nel dubbio quest'an- del solito
to, per sbloccare un risultato no non siamo fortunati». BOLATTI 6 Razionale, anche se
PRIMO TEMPO 0-0 ANTONINI 6,5 Corre, a volte è
combina poco.
che avrebbe condannato il Mi- MARCATORI Ronaldinho (rig) 33’ st
fuori posizione. Ma è efficace.
lan a un’altra settimana di in- Scossa Fortune e sfortune a PIRLO 6 Sempre meno architetto, MONTOLIVO 5,5 Parte bene, poi
MILAN (4-2-1-3) Dida; Zambrotta, Fa- si perde. E la Fiorentina non può
certezze. Così non c’è da grida- valli, Thiago Silva, Antonini; Pirlo, Am-
parte, l’arbitro avrebbe potuto sempre più leone.
re al miracolo, ma aver battu- concedere un rigore al Milan stare senza di lui
brosini; Seedorf (dal 30' st Mancini); AMBROSINI 6 Gira come una
to la Fiorentina consente alla Huntelaar(dal 30' st Inzaghi), Borriel- nel primo tempo, per un fallo trottola e diventa troppo duro ZANETTI 6 Nel momento del
squadra di Leonardo di guar- lo, Ronaldinho (dal 37' st Flamini).PAN- di Gobbi su Huntelaar che a bisogno dei difensori, lui c’è.
CHINA Abbiati, Albertazzi, Jankulo- SEEDORF 5,5 A corrente
dare con un po’ di serenità alla prima vista è sembrato più evi- alternata, ma quando si libera al KEIRRISON 6 Porta dinamismo,
vski, Gattuso). ALL. Leonardo.
prossima trasferta. Il Milan dente di quello del danese. Ma tiro succede sempre qualcosa. ma per la Fiorentina di queste
FIORENTINA (4-3-2-1) Frey; De Silve-
non è in piena luce, ma il buio stri, Kroldrup, Natali, Gobbi; Bolatti,
l’occasione migliore il Milan settimane non basta.
fitto è alle spalle. l’aveva già avuta: minuto 16, MANCINI 5 Sostituisce l’olandese
Montolivo, Zanetti (dal 23' st Keirri- e appare fuori fase. JOVETIC 6 Per la maggior parte
son); Jovetic (14' st Ljajic), Marchionni corner di Seedorf, testa di del tempo gira al minimo.
Emergenze Leo ha dovuto fare (11' st Vargas); Gilardino. PANCHINA Thiago Silva, salva Zanetti sul- HUNTELAAR 6 Si sfianca in un

h 6,5 LJAJIC
a meno all’ultimo momento di Avramov, Raya, Donadel, Carraro). la linea. La Fiorentina crea po- lavoro che non è il suo con ardore IL MIGLIORE
ALL. Prandelli. e pazienza, ma non è lucido. i
Daniele Bonera, di nuovo in- co e soltanto Ljajic, quando en-
fortunato e a questo punto ta- ARBITRO Russo (Bianchi e Vicinanza) tra a mezzora dalla fine, dà INZAGHI 6 Produce caos buono Cambia la partita. E’ vivace e ha
gliato dalla lista mondiale. NOTE Espulso Ambrosini al 42’ st per doppia l’impressione di poter scuote- tocchi di classe
Tempi brutti per la difesa mila-
nista: neppure Thiago Silva è
ammonizione. Ammoniti: Ronaldinho (M), De
Silvestri (F) e Favalli (M). Spettatori paganti
19.714 per un incasso di 438.500 euro; abbo-
re la squadra dalla sua abulia.
Ma poco dopo è il Milan a tro-
h IL MIGLIORE
7 RONALDINHO
Less is more, dicono i malati di
MARCHIONNI 5,5 Crea poco
più il magnifico esemplare di nati 27.865 per una quota di 479.734,50 eu- vare il vantaggio su rigore con stile. I critici continuano a VARGAS 6 Sostituisce Marchionni
centrale ammirato per tanti ro. Tiri in porta 5-3. Tiri fuori 4-3. Angoli: 9-3. Ronaldinho, e mentre il brasi- criticare, lui continua a incidere. e si fa notare soprattutto nel finale
In fuorigioco 3-3. Recupero: 1' e 4'
mesi. Il brasiliano sembra ap- liano grida al cielo la sua pas- con un calcio di punizione.
pannato, ma il Milan, grazie sione («questa è la mia cur- FLAMINI s.v. Pochi, utili minuti GILARDINO 5 Totalmente assente.

10
anche a Favalli e al solito sfian- va»), alla Fiorentina restano BORRIELLO 6 I mesi del fulgore Non è più quello che trascinava la
carsi di Pirlo e Ambrosini, rie- solo tanti pensieri alla fine di sono finiti, per ora. Ma il rigore che squadra.
sce a controllare i viola incon- una settimana nervosa. Chiun- si procura è decisivo. All PRANDELLI 5,5 La sua
cludenti di fine stagione. La i gol di Ronaldinho que alleni la squadra nella All. LEONARD0 6 Porta la squadra squadra era un meccanismo
Fiorentina gioca una partita Ronaldinho, alla sua seconda prossima stagione (Prandelli fuori dal buio. perfetto. Ora fa troppo poco.
asfittica, parte bene ma si per- stagione milanista, ha realizzato 10 continua a dire che resterà,
de. « Ci abbiamo provato fino gol in questo campionato. ma entra in corsa anche Pa- TERNA ARBITRALE: RUSSO 5,5 A volte sembra arrivare in ritardo, e il
alla fine. Non meritavamo di Il brasiliano ha anche confezionato squale Marino) troverà molte rigore non concesso su Huntelaar è evidente BIANCHI 6, VICINANZA 6
perdere», ha detto il tecnico 16 assist per i compagni. crepe d sistemare.

Offerta valida fino al 31/05/2010. IVA, IPT e messa su strada escluse. Solo per veicoli in stock grazie al contributo dei Ford Partner. Le immagini presentate sono a titolo puramente illustrativo e possono contenere
accessori a pagamento. Esempio su Transit Van 260S TDCi 85CV prezzo di listino € 18.000 IVA esclusa. L'offerta su Transit Connect non include la porta laterale scorrevole destra.

45 anni di missioni speciali


6000 diverse identità
TRANSIT
SOCIO INSEPARABILE

Transit Connect TDCi € 8.750 Transit Van TDCi € 13.000

Solo a maggio.

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


R
14
LUNEDÌ 3 MAGGIO 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT

SERIE A 36a GIORNATA


IL FILM
Antonio
manda baci
a Carolina

V 5’
PRIMO TEMPO
Cassano ha appena segnato l’1-0 il Livorno e
festeggia mandando baci alla fidanzata Carolina PEGASO
5’
PRIMO TEMPO
La serpentina di Cassano in mezzo alla difesa del Livorno con il tiro
di sinistro che finisce alle spalle del portiere De Lucia (DISEGNO DI RINALDI)
39’
SECONDO TEMPO
La gioia di Reto Ziegler, 24 anni, autore del 2-0
su calcio di punizione: un micidiale tiro di sinistro PEGASO

Cassano prenota la Champions


Show di FantAntonio: segna, trascina la Samp col Livorno e Marassi gli regala la standing ovation
DAL NOSTRO INVIATO
LUCA CALAMAI
LE PAGELLE di l.cal.
5 RIPRODUZIONE RISERVATA

GENOVA dBenvenuti al FantAn- SAMP 6,5 LIVORNO 5,5


tonio-show. Colpi di tacco, STORARI 6 Assiste ai clamorosi DE LUCIA 5 Si fa uccellare sul suo
smorfie, baci, assist. E, natural- errori di Danilevicius e Di Gennaro. palo dalla punizione di Ziegler.
mente, gol. Antonio Cassano, ZAURI 5,5 Impreciso nei RAIMONDI 6 Un onesto gregario.
stavolta, propone il meglio del disimpegni.
suo ricco repertorio. Ah, di- BERNARDINI 6 Fa a spallate con
LUCCHINI 6 Resiste quasi un’ora Pazzini. Alla fine, però, resta in
menticavamo: a 5’ dalla fine, nonostante qualche linea di febbre piedi.
chiede addirittura a Delneri di e una serie di acciacchi. Esce lui e
la difesa della Samp sbanda. PERTICONE 6,5 Si sostituisce a
essere lui e non Pazzini a la- De Lucia su una conclusione a
sciare il posto al rientrante ROSSI 6 Cento presenze e una botta sicura di Cassano.
Pozzi. Roba da stropicciarsi gli sufficienza stiracchiata.
occhi. FantAntonio indossa la
tuta e si mette a tifare per i
GASTALDELLO 5,5 Si concede un
paio di passaggi a vuoto. h 6,5 GALANTE
IL MIGLIORE

compagni dopo aver invitato ZIEGLER 7 Spazza via le paure La pensione può attendere. Il
la fidanzata Carolina ad av- della Samp realizzando su vecchio Galante ha ancora
punizione il gol che chiude la gara. qualche pallottola da sparare.
viarsi a casa. Il labiale è di faci-
le traduzione: «In macchina SEMIOLI 5,5 C’è e non c’è. Anzi,
L’esultanza di Antonio Cassano, 28 anni il 12 luglio. In questo campionato ha realizzato finora 9 reti PEGASO spesso non c’è. VITALE 5,5 Sbaglia poco, ma
che ti raggiungo dopo». Trasci- rischia poco.
nata da questo incontenibile PADALINO 6 Il suo ingresso porta
Cassano, la Samp liquida la passaggio ritardato, si mangia sioni da gol ma Danilevicius e una ventata di aria fresca. Perde, PULZETTI 5,5 Non incide.
pratica Livorno (2-0), difende SAMPDORIA 2 il raddoppio al 39’ dopo aver
addomesticato un pallone im-
Di Gennaro graziano Storari.
L’uno-due sveglia i padroni di
però, lucidità negli ultimi 20 metri.
PALOMBO 7 E’ il faro della
MOZART 6 E’ sempre dentro la
partita. E’ uno da non perdere di
il quarto posto in classifica e casa che, al 39’, realizzano il
realizza il record di punti in LIVORNO 0 possibile. Perticone si sostitui-
sce al portiere De Lucia e devia 2-0 con una punizione di sini-
squadra. Nonostante abbia piedi
proletari a volte riesce a parlare la
vista.
campionato (63). La squadra stessa lingua di Cassano. PRUTSCH s.v. Solo pochi minuti.
777 in angolo. E Cassano? Si avvici- stro di Ziegler. De Lucia parte
di Delneri non potrebbe arriva- na alla panchina e allarga le con un attimo di ritardo e si fa TISSONE 6 Più elegante che MORO 5 Corre a vuoto.
PRIMO TEMPO 1-0
re in condizioni migliori allo braccia sconsolato davanti a beffare sul suo palo. Esce Cas- determinato. DI GENNARO 5,5 Sbaglia un gol
MARCATORI Cassano (S) al 5’ p.t.; Zie-
spareggio-Champions contro gler (S) al 39’ s.t. Delneri. I due ora sono diven- sano beccandosi una meritata MANNINI 6 Moscio come Semioli. clamoroso davanti al portiere. E si
il Palermo. SAMP (4-4-2) Storari; Zauri, Lucchi- tati alleati. ovazione. FantAntonio, come Mezzo voto in più per la traversa demoralizza.
ni (dal 6’ s.t. Rossi), Gastaldello, Zie- ricorda lo speaker di Marassi, che centra nella ripresa. LUCARELLI 6 Si batte con grande
La chiave Torniamo a FantAn- gler; Semioli (dal 26’ s.t. Padalino), Pa- ha realizzato il centesimo gol generosità. Si vede che questa
tonio. Gli bastano cinque mi-
nuti per inventare la prima ma-
lombo, Tissone, Mannini; Cassano
(dal 40’ s.t. Pozzi), Pazzini. PANCHINA
Cassano record Il Livorno pro-
va a dare colore alla sua dome-
della propria carriera profes-
sionistica con squadre italiane
h IL MIGLIORE
7,5 CASSANO retrocessione gli brucia sulla pelle.
Sembra incredibile che la sua
Guardalben, Guberti, Franceschini, nica. Nell’intervallo Ruotolo e selezioni nazionali. La prima In questo momento ha gambe e storia d’amore con il Livorno sia
gia. Slalom in velocità e, dal li- Cacciatore. ALLENATORE Delneri. inserisce Di Gennaro e Danile- testa. Quindi, segna e diverte. arrivata al capolinea.
mite, diagonale imparabile: rete, quella che ha cambiato la
LIVORNO (5-3-2) De Lucia; Raimon- vicius per aumentare l’impat- sua vita, la realizzò il 18 dicem- BELLUCCI 6,5 Parte a cento
1-0 e via di corsa sotto la tribu- di, Bernardini, Perticone, Galante, Vi- to offensivo. La squadra tosca- POZZI s.v. Può essere un’arma
na a inviare baci a Carolina. Il tale; Pulzetti, Mozart (dal 35’ s.t. Prut- bre 1999 in Bari-Inter 2-1. Nel preziosa in più in questo all’ora. Ma dopo un tempo si
sch), Moro (dal 1’ s.t. Di Gennaro); Bel- na guadagna campo anche per- finale ci sono applausi anche sprint-Champions. arrende.
19 giugno mentre l’Italia di ché la Samp ha già staccato la
lucci (dal 1’ s.t. Danilevicius), Lucarel- per Pazzini che sfiora il bersa- PAZZINI 6 Si mette al servizio DANILEVICIUS 5 Si mangia una
Lippi (Marcello...) sarà a com- li. PANCHINA Bardi, Marchini, Pieri, spina. Delneri sostituisce Luc- glio con il pezzo pregiato del rete già fatta. E dire che qualcuno
della squadra proponendosi come
battere in Sudafrica è in pro- Modica. ALLENATORE Ruotolo. chini, dolorante e diffidato, e suo repertorio: girata di testa trampolino di lancio. lo preferisce a Lucarelli...
gramma un matrimonio da fa- ARBITRO Trefoloni di Siena. non trova l’abituale spinta da- in anticipo di poco alta. Un All. DELNERI 6,5 Per la prima All. RUOTOLO 6 Non è facile
vola. Lo scapolone Cassano ha AMMONITI Zauri (S) e Bernardini (L) gli esterni Semioli e Mannini. Pazzini che nel prossimo stage volta infila cinque vittorie tenere in piedi una squadra che
alzato bandiera bianca. Fan- per gioco falloso. Anche se quest’ultimo, al 14’, azzurro cercherà di convince- consecutive. ormai ha chiuso.
tAntonio cerca di dare un sen- NOTE paganti 4.668, inc. 64.935,64 euro; centra la traversa con una po- re Lippi a portarlo al Mondia-
so a una partita già scritta. Infi- 20.408 abbonati, quota 201.185,78. Tiri in tente conclusione dalla distan- le. Questa Samp che sogna la
porta 5-1. Fuori 7-5. Angoli 6-4. Fuorigioco TERNA ARBITRALE: TREFOLONI 6 Giuste le ammonizioni. Sempre molto
la una serie di colpi di tacco, 1-5. Rec.: 1’ p.t.; 3’ s.t. za. Il Livorno costruisce, quasi Champions merita di arrivare vicino all’azione. Puggiotto 6; Conca 6
rimprovera Mannini per un per caso, due importanti occa- fino in Sudafrica.

DOPO PARTITA RAGGIUNTA QUOTA 63


ALESSIO DA RONCH novantesimo minuto dell’ulti- rinnovo del contratto, pratica

Delneri festeggia 5 RIPRODUZIONE RISERVATA

GENOVA dSessantatre punti so-


ma giornata».

Ipotesi Sartori Archiviata la


per la quale potrebbe rivelarsi
decisivo il nome del nuovo di-
rettore generale, e magari tut-

il record di punti
no un record: il maggior botti- pratica Livorno con qualche ri- to potrebbe essere reso più
no mai conquistato dalla Sam- schio: «Ma chi non ha più nul- semplice dalla nuova candida-
pdoria nell’era Garrone. Ses- la da perdere ti può creare dif- tura emersa nelle ultime ore:
santatre punti garantiscono ficoltà maggiori - è sempre Del- quella di Sartori, attuale re-

dell’era Garrone pure un traguardo: il ritorno


in Europa League, per la quar-
ta volta negli ultimi sei anni.
neri a parlare -. Noi comunque
abbiamo interpretato bene la
partita. Poli aveva l’influenza,
sponsabile area tecnica del
Chievo, che avrebbe superato
Gasparin (d.g. Udinese) e Peri-
Due sorrisi che permettono a Lucchini pure. Insomma, ab- netti (d.s. Bari). Nel frattempo
Luigi Delneri di togliere tensio- biamo avuto i nostri proble- Delneri si gode un Cassano tut-
L’allenatore: «Cassano deve andare ne alla sfida di Palermo: «In mi». Si passa all’operazione fu- to nuovo, ancora decisivo, alla
di più in area: è forte anche di testa». ogni caso - spiega - sarà stata
una stagione straordinaria.
turo, anche perché nelle pros-
sime due settimane si decide-
sesta rete nelle ultime otto par-
tite: «Deve solo migliorare nel-
Dirigenza: Marotta in partenza, Sartori Certo, la qualificazione al pre- rà il domani dei blucerchiati. l’inserimento in area, perché lì
liminare di Champions sareb- Il d.g. Marotta vola verso la Ju- è fortissimo, ha potenza fisica
è in vantaggio su Gasparin per sostituirlo be un qualcosa in più. Non cre- ventus (e con lui dovrebbe an- e nell’uno contro uno non ha
do che la sfida si risolverà a Pa- dare anche il d.s. Asmini), il rivali. Eppoi è forte di testa, co-
lermo: il verdetto arriverà al tecnico Delneri sta trattando il Luigi Delneri 60 anni il 23 agosto sa che non ha ancora capito».

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LA GAZZETTA DELLO SPORT
LUNEDÌ 3 MAGGIO 2010
R
15

SERIE A 36a GIORNATA


SIENA 1 w zupping g
PALERMO 2 I NUMERI
di
GIUDIZIO 777 PRIMO TEMPO 0-1 VINCENZO CITO

40
MARCATORI Cavani (P) al 24’ p.t.; Mic- 5 RIPRODUZIONE RISERVATA
coli (P) al 13’, Calaiò (S) al 35’ s.t.
SIENA (4-2-3-1) Curci; Rosi, Cribari,
Pratali (dal 15’ s.t. Terzi), Del Grosso;
Ekdal, Codrea (dal 30’ s.t. Jarolim); le reti
Mauro non
Jajalo (dal 38’ s.t. Larrondo), Ghezzal,
Maccarone; Calaiò. PANCHINA Pego-
in Serie A di
Miccoli col
ci credeva
lo, Malagò, Brandao, Reginaldo. ALLE-
NATORE Malesani.
Palermo
eguagliato il
dall’inizio
PALERMO (4-3-1-2) Sirigu; Cassani, primatista
Kjaer, Bovo, Balzaretti; Migliaccio, Li-
verani, Nocerino; Pastore (dal 46’ s.t.
rosanero
Budan); Cavani (dal 33’ s.t. Bertolo), Di Maso
Miccoli (dal 19’ s.t. Hernandez). PAN-
CHINA Benussi, Goian, Blasi, Caldero-

61
ni. ALLENATORE Rossi.

ARBITRO Brighi di Cesena.


ESPULSI nessuno. AMMONITI Ekdal
(S), Bovo (P) e Kjaer (P) per gioco i punti
scorretto. in classifica per il
NOTE paganti 2.712, incasso 28.020 euro; Palermo, record
abbonati 8.444, quota 64.522,68 euro. Tiri di tutti i tempi.
in porta 8-5 (1 palo). Tiri fuori 9-2. Angoli Eguagliato anche
10-7. Fuorigioco 3-2. Recuperi: p.t. 2’, s.t. 4’.
Fabrizio Miccoli, 30 anni, sguscia in area fra i difensori del Siena e infila Curci con un preciso destro rasoterra ANSA il record di
vittorie (17 come
stato ammonito per trattenuta l’anno scorso) Massimo Mauro NEWPRESS

Palermo da sogno
su Jajalo e salterà la Samp per
squalifica (era diffidato), in Giampiero Galeazzi

100
più s’è fatto bruciare da Calaiò («Novantesimo minuto», Rai
sul gol senese. Il portiere Siri- Due) «Il problema secondo
gu è entrato nella lista dei mi- me dello scarso rendimento
gliori e qualcosa vorrà dire. le vittorie offensivo del Napoli è che

Siena saluta la A
Chiarito ciò, complimenti al in A per Delio difensori e centrocampisti
Palermo, che ha battuto il suo Rossi. Il dettaglio: non hanno dato un
record di punti in A: a 61 non 6 Salernitana, contributo di gol». A parte
era mai arrivato, con Guidolin 13 Lecce, Hamsik (12 reti), Maggio (5),
nel 2007 s’era fermato a 58. 8 Atalanta, Cigarini (2), Pazienza (2),
60 Lazio, Datolo, Bogliacino, Rinaudo,
Con Cavani e Miccoli la vittoria che lancia i rosanero. E Siena Il presente è passato, da
giorni il presidente Massimo
13 Palermo Campagnaro e Cannavaro.

Mezzaroma lavora per il futu- Stefano Meloccaro (Sky)


ora lo spareggio europeo con la Samp. Calaiò: gol inutile
1a
ro. A breve dovrebbe essere uf- durante gli Internazionali
ficializzato il rientro di Gior- d’Italia di tennis a Roma «Se
DAL NOSTRO INVIATO sesso palla, il Palermo ha pun- gio Perinetti come direttore non ci sono domande per
SEBASTIANO VERNAZZA tato sui piedi buoni. Miccoli sportivo con ampi poteri. Il retrocessione Starace, lo mandiamo a fare
emblema del copione rosane- I COMMENTI nuovo allenatore dovrebbe in Serie B per il pipì». Chissà se Starace avrà
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
ro: a lungo non si è visto e uscire da questa griglia: Beret- Siena. Da mandato anche lui a fare
quando i più cominciavano a Miccoli: «Col record dei gol ta, Conte, Atzori e Giannini. quando aveva qualcosa.
SIENA d Arrivederci Siena e
avanti Palermo. Siena in Serie
chiedersi dove cavolo fosse fi- voglio la Champions» Favorito il grande ex Beretta. raggiunto la
nito, eccolo giocarsi con arte E Malesani? Qualche chance Serie A, nel
B, fatale la crisi del settimo an- una palla bassa di Balzaretti SIENA (a.d’u.) Sfilano nel sottopassaggio gli eroi di di restare ce l'ha, ma le offerte 2003-04 si era Domanda a un sostenitore
no consecutivo di Serie A. Pa- da sinistra. Finta, difensore Siena, li accoglie all’ingresso degli spogliatoi il non gli mancano, ne ha ricevu- sempre salvato della Lazio, nel prepartita
lermo a ritmo di Champions, sdraiato - per infortunio, si sco- tecnico Rossi: «Forza ragazzi, adesso c’è la ta una concreta dal Portogal- Sky «Perché tiferà Inter?»
decisivo lo scontro diretto con prirà poi, ma si è avuta l'im- finale...». Cioè la partita dell’anno con la Samp al lo. Il Montepaschi - «mas que Risposta «Nun se po ddì in
la Samp tra sei giorni alla Favo- pressione che Pratali sarebbe Barbera: l’appuntamento con la Champions del uno sponsor», direbbero a Bar- televisione».
rita. Due punti sotto i blucer- andato giù lo stesso -, avanza- Palermo. E’ l’anno dei record rosanero. Rossi ha cellona - ha confermato il soli-
chiati, il Palermo dovrà gioca- mento e gol del temporaneo conquistato ieri la 100a vittoria in A, il Palermo non to contributo di oltre 10 milio- Lazio-Inter su Sky. Massimo
re per vincere. Sirigu e Cassa- 0-2. solo ha battuto il record di 58 punti di Guidolin ni di euro l'anno. In più si go- Mauro «L’opposizione della
ni sono stati convocati in Na- (2006-07) ma ha pure eguagliato i 17 successi della drà del paracadute-Lega, 7,5 difesa della Lazio non è
zionale, ma si consiglia lo stes- Palermo La prima rete rosane- scorsa annata di Ballardini. E Miccoli ha raggiunto milioni di indennizzo per la ca- cattiva come dovrebbe».
so di registrare la difesa: in To- ro era arrivata sull'asse Noceri- quota 40, la stessa di Di Maso, il cannoniere di tutti duta in B. Problemi di budget «Difesa ferma». «Difesa di
scana non è parsa imperforabi- no-Cavani e questo suggerisce i tempi in A (1949-54): «Sono entrato nella storia di non ce ne saranno. Colta una burro». «Difensori poco
le e domenica dovrà vedersela un'ulteriore riflessione. I gio- questo club, ora vogliamo la Champions», dirà alla curiosa dichiarazione di Mez- concentrati». «Non c’è la
con Cassano e Pazzini, gente colieri di cui sopra hanno fun- fine l’attaccante. Zamparini: «Bravi a colpire al zaroma: «Dobbiamo puntare stessa cattiveria agonistica
che non fa sconti. zionato a intermittenza, altri momento giusto». Rossi: «Con la Samp è la nostra al terzultimo posto (quasi im- di un derby». Il telecronista
ci hanno messo la continuità. finale. Per loro due risultati a disposizione, ma li possibile agguantarlo, visto il Maurizio Compagnoni «Le
La chiave La superiore cifra tec- Su tutti Balzaretti, padrone a affronteremo davanti al nostro pubblico. Ora la calendario, ndr). E' meglio es- parate di Muslera spengono
nica del Palermo, sull'asse Li- sinistra, e Nocerino, martellan- differenza la fa la testa». L’allenatore del Siena sere pronti alla fermata, non ogni motivo di dubbio». «Se
verani-Pastore-Miccoli. Con te nel pompare corsa e recupe- Malesani: «Con questa squadra si può risalire sia mai che l'autobus passa e sulle tribune c’è accordo fra
una spruzzata di Hernandez, rare palloni. Qualcosina non subito dalla B. Se resto? Ho avuto dal presidente noi siamo chiusi dentro un i tifosi, non è così in
in campo nell'ultima mezz' ha funzionato davanti a Siri- attestati di stima, ma in questo momento è più bar". Che cosa vorrà dire? Che campo». Di sicuro l’accordo
ora. Il Siena ha esibito una cer- gu. Il danese Kjaer ha rischiato importante il Siena rispetto a Malesani». una retrocessione a tavolino è non c’era tra spalla tecnica e
ta superiorità tattica e di pos- un clamoroso autogol. Bovo è dietro l'angolo? telecronista.

Vediamo se Luca Pisinicca


(Raisportpiù) era preparato
LE PAGELLE di S.V. per Torres-Bardolino di
calcio femminile. Lui «Anche
SIENA 6 JAJALO 6 Buon primo tempo. Antonio PALERMO 6,5 in caso di vittoria, alla
CURCI 6 Né miracoli né colpe. Nei
Balzaretti lo anticipa e gli nega il
gol. Poi cala. (Larrondo s.v.).
Nocerino LIVERANI
SIRIGU 7 Due volte di piede, su h IL MIGLIORE
7 NOCERINO Torres servirebbe comunque
un altro punto per lo
limiti dell’ordinario. Ghezzal e Maccarone. Strepitosa la
GHEZZAL 6,5 Sulla trequarti, a Stantuffone di centrocampo. Lo scudetto». La spalla tecnica
prima parata, d’istinto. E’ da
ROSI 5,5 Balzaretti ha fisico e fare l’elastico. A un passo dal gol,
Nazionale, sì.
trovi dappertutto. Suoi l’assist per Cristina Murelli «Esatto». Lui
corsa e alla lunga lo schiaccia. di testa: super Sirigu gli soffoca Cavani e un gran tiro di poco fuori. «Secondo me è giusto
CRIBARI 5,5 Il movimentismo di l’urlo in gola. CASSANI 6 Benissimo quando PASTORE 6,5 Tecnica pura, esultare dopo un gol anche
Cavani, gli sprazzi di Miccoli: attacca, colpisce un palo. Così così deliziosi arzigogoli. Difetta in se sei un ex». Lei «Esatto».
apprensione continua.
PRATALI 5 Su Micco-gol è
h IL MIGLIORE
7 MACCARONE
quando difende su Maccarone. Per
Lippi è azzurrabile comunque.
concretezza. Quando la troverà,
sarà imprendibile. (Budan s.v.).
Lui «Non c’è stato un vero
avvicendamento tra
posizionato male, cade e Con i suoi scatti sfibra il fianco KJAER 6 A un centimetro CAVANI 7 Il gol è un dettaglio. A Marchesetti e Longega, i due
s’infortuna. destro del Palermo. Posa la palla dall’autogol, poi si ripiglia. impressionare è il suo continuo lavorano in tandem». Lei
TERZI 6 Non fa grossi danni e dell’1-2 sulla crapa di Calaiò. BOVO 5 Il gol di Calaiò è roba sua. movimento. (Bertolo s.v.). «Esatto». Lui «Il Tavagnacco
Potrebbe essere più preciso al Si fa ammonire: niente Samp.
questa è una buona notizia.
tiro, ma la prestazione è notevole.
MICCOLI 6,5 A lungo «imboscato», oggi ha un compito più
DEL GROSSO 5 Sullo 0-1 Cavani BALZARETTI 7 Su e giù per la si esalta sul cross di Balzaretti. Gol facile, la Lazio è già salva».
gli ruba spazio e tempo: pessima CALAIÒ 6,5 Ci prova in tutti i modi fascia, senza soste. numero 18, uno più di Pazzini. Lei «Esatto». Lui «Nella lotta
diagonale. e il suo golletto lo segna. Impressionante. HERNANDEZ 6,5 Micidiale impasto per la salvezza sono
EKDAL 6 Davanti alla difesa, vigila All. MALESANI 6 Il Male-Siena MIGLIACCIO 6,5 Rattoppatore in di tecnica e potenza. Pastore, coinvolte anche Venezia e
su Pastore. Più o meno regge. mediana, guardaspalle di Liverani. Hernandez, Miccoli e Cavani: Chiasiellis». Lei «esatto». Lui
gioca bene, eppure retrocede.
l’attacco del Palermo è da paura. «Tona aveva già raggiunto
CODREA 5,5 In teoria il regista, in Altre squadre sono inguardabili, LIVERANI 6,5 La mobilità è
pratica un mediano aggiunto. Idee eppure si salveranno. Così va il minima, la visione massima. Infila la All. ROSSI 6,5 Sapiente gestione l’area di rigore avversaria».
poche. (Jarolim s.v.). mondo. palla in spazi che solo lui vede. della partita. Lei «Esatto». Lui «Da Rocha
dovrebbe giocare di più» Lei
TERNA ARBITRALE: BRIGHI 7 Direzione credibile, col giusto metro. Prima di ammonire, manda «avvisi di garanzia». Galloni 6; Marzaloni 6
«Esatto».
Promosso.

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


R
16
LUNEDÌ 3 MAGGIO 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT

SERIE A
Il gol del vantaggio
catanese nel primo
tempo: dopo una
prodezza di Buffon su
bella girata aerea di
Potenza, il pallone è
finito sul piede di
Silvestre che da due
passi l’ha messo in rete.
Poi il pari bianconero.
Troppo poco
FOTOPRESS

x
Euroflop
LE PAGELLE CATANIA 1
di LUCA CURINO HANNO JUVENTUS 1
DETTO GIUDIZIO 777 PRIMO TEMPO 1-0
CATANIA 6 MARCATORI Silvestre (C) al 24’ p.t.;
Marchisio (J) al 7’ s.t.
ANDUJAR 7 Bravo due volte su Del Piero, non ha CATANIA (4-3-3) Andujar; Potenza,

Addio Champions,
colpe sul gol e ne nega un secondo a Marchisio. Silvestre, Terlizzi, Alvarez; Ricchiuti
(dal 12’ s.t. Ledesma), Carboni, Bia-
POTENZA 6,5 Impegna Buffon, toglie una palla gol a gianti (dal 23’ s.t. Spolli); Izco (dal 40’
Iaquinta e ne porge una a Silvestre. s.t. Sciacca), Maxi Lopez, Mascara
PANCHINA Campagnolo, Delvecchio,

h IL MIGLIORE
7,5 SILVESTRE V Marchese, Morimoto ALL. Mihajlovic

la Juve s’interroga
JUVENTUS (4-3-3) Buffon; Zebina
Buffon (32’ s.t. Salihamidzic), Cannavaro,
Difende bene ed è il più pericoloso dei suoi con tre Zaccheroni è Chiellini, De Ceglie; Felipe Melo, Poul-
conclusioni, due fuori di poco e una in porta.
molto bravo, sen, Marchisio; Diego (dal 38’ s.t. Can-
con lui dall’inizio dreva), Iaquinta, Del Piero (1’ s.t.
TERLIZZI 6,5 A testa alta in difesa, non corre rischi. Amauri). PANCHINA Manninger, Gros-
ci saremmo so, Legrottaglie, Camoranesi ALL.

sul suo fallimento


ALVAREZ 6 Chiude la fascia a Diego e Zebina.
potuti divertire. Zaccheroni
RICCHIUTI 5 Il contropiede che innesca all’inizio è A gennaio era
una falsa promessa: tarda sempre il passaggio. troppo tardi. ARBITRO Orsato di Schio AMMONITI
Melo (J), Cannavaro (J), Zebina (J), De
LEDESMA 5,5 Soffre il passo di Marchisio. Ceglie (J), Salihamidzic (J) per gioco
CARBONI 6,5 Su di lui s’infrange la manovra scorretto. Mascara (C) proteste
offensiva della Juventus.
BIAGIANTI 5 Con un retropassaggio regala un rigore
A Catania un’altra prova deludente: Del Piero NOTE paganti 7.914 incasso 387.163; abbo-
nati 10.668, quota non comunicata. Tiri in
in movimento a Del Piero, è impreciso nei passaggi e
fallisce di testa il 2-0. sbaglia, poi Marchisio rimonta il gol di Silvestre porta 5-6. Tiri fuori 5-8. Angoli 4-7. In fuori-
gioco 3-2. Recuperi 0’ p.t., 4’ s.t.

SPOLLI 6 Si applica in contenimento.


IZCO 6 Lavora in copertura, potrebbe fare di più in
V DAL NOSTRO INVIATO parte vengono da Ragusa e Mes- Per il brasiliano Diego, 25 anni, casa contro il Siena partendo
fase offensiva. (Sciacca s.v.).
Mascara NICOLA CECERE sina, Marsala e Caltanisetta, e un’altra prestazione deludente. da...3-0 e poi le successive scon-
Mihajlovic 5 RIPRODUZIONE RISERVATA
quindi si mostrano felici pure lo- Mai pericoloso, nel finale è stato fitte esterne contro Sampdoria
MAXI LOPEZ 7 Impegna da solo Chiellini e ha saputo ro. Tanto la Juve non l’ha persa anche sostituito da Candreva e Napoli.
Cannavaro. In più dà una mano in difesa. darci una certo qui la sua chance per la OMEGA
CATANIA Dieci minuti di febbrile
MASCARA 6 Un po’ spento a sinistra, s’innervosisce mentalità Champions. Sebbene anche ie- Una domanda Dite che tenendo
e viene ammonito per proteste. attesa, là sul prato, con le ma-
vincente ri la formazione di Zaccheroni Ciro Ferrara in panca si sarebbe
gliette bianconere ricevute da-
All. MIHAJLOVIC 7 Ha preso il Catania ultimo ed è fin dal primo abbia deluso se non altro per le fatto peggio? Quesito che ovvia-
gli avversari messe sulle spalle
praticamente salvo con due turni d’anticipo: anche giorno occasioni da rete sprecate sullo mente non intacca la professio-
ieri ha spremuto il massimo dai suoi. a mo’ di mantello, i passi lun- 0-0 (Iaquinta al 7’, tiro alto; poi nalità di Zaccheroni, che ce l’ha
ghi, nervosi di Sinisa Miahjlo- Del Piero, 20’, smarcato sul di- messa tutta tra mille difficoltà,
JUVENTUS 6 vic, leone in gabbia, e le orec-
chie incollate alla cara vecchia
schetto da un retro- ma vuole sottolineare l’irrequie-
passaggio di Biagian- tezza di un ambiente che liqui-
BUFFON 6,5 Devia il tiro di Potenza ma non può nulla radiolina: ma quando cavolo fi-
sul successivo di Silvestre. Alla fine si oppone a
ti: destro sul portie- dò un certo Claudio Ranieri a
nisce Atalanta-Bologna? Fini- re, errore davvero due giornate dalla fine del pre-
Lopez e da terra a Mascara.
sce, naturalmente, e il Catania clamoroso) è eviden- cedente torneo per affidarsi a
ZEBINA 5 Non all’altezza: ha qualche colpa sul gol e si
fa ammonire su Mascara.
V si ritrova sotto la curva a festeg- te come il rimorso Ferrara salvo poi liquidare in
Cannavaro giare la salvezza con cori e dan- più acuto riguardi il fretta Ferrara per affidarsi a un
SALIHAMIDZIC 5,5 Giusto il tempo di farsi ammonire Stagione brutta ze che diventano ben presto gi- trittico che va dalla ven- traghettatore... I nove juventi-
e di sbagliare due facili appoggi. e negativa in ro d’onore, applaudito persino tottesima alla trentesi- ni nel listone appena diramato
CANNAVARO 6,5 Il migliore dietro nonostante una tutto e per dai tifosi avversari, che in larga ma giornata: quel 3-3 in da Lippi aumentano le perples-
sbavatura sul gol. E’ in forma mondiale. tutto,
CHIELLINI 5,5 Soffre Maxi Lopez per 90’ e spara in abbiamo 2 gare
cielo una buona occasione. per salvare il IL GOLEADOR «NON SI PUÒ SALVARE UNA STAGIONE IN DUE SETTIMANE»
DE CEGLIE 6 Pareggia con Izco una partita senza salvabile. PULVIRENTI
infamia e senza lode.
MELO 5,5 Da mezzala fa meno danni.
POULSEN 6 Si limita a una partita d’interdizione pura.
Marchisio non si consola «Lopez resta qui
con Mihajlovic»
re scavalcata dal Napoli. Così che in tante altre occasioni:
h IL MIGLIORE FRANCESCO CARUSO CATANIA (f.c.) Misurata e
7 MARCHISIO 5 RIPRODUZIONE RISERVATA anche il torneo continentale «Dopo che siamo usciti dalla compassata come sempre la
minore, l’Europa League, è in competizione europea abbia- gioia del presidente Pulvirenti
Poco in evidenza nel primo tempo, quando si applica
a Ricchiuti, sale in cattedra nel secondo, combinando
CATANIA dParla con un filo di pericolo. «Sbagliamo molte oc- mo riprogrammato il lavoro per la salvezza ormai quasi
bene con Iaquinta e pareggiando di prepotenza. voce, Claudio Marchisio. Alla casioni da gol e subiamo trop- che ora comincia a dare i frutti. matematicamente raggiunta:
solita timidezza stavolta si ag- po - le prime parole di Marchi- Stiamo meglio ma non si può «Volevamo finire il campionato
DIEGO 5,5 Neanche stavolta riesce a lasciare il
giunge il pudore per la delusio- sio - anche a Catania avremmo salvare una stagione nelle ulti- serenamente, migliorando il
segno. Non crea nulla di pericoloso. (Candreva s.v.).
ne. La Juventus ha perso anche potuto andare in vantaggio e in- me due settimane». Sulla parti- risultato dell’anno scorso. A 2
IAQUINTA 6 Un primo tempo da punta centrale, poi l’ultima speranza di agguanta- vece abbiamo finito per andare ta: «Potevamo anche vincere, giornate dal termine siamo
scala a sinistra, e apre la strada a Marchisio. re la Champions League. Il ter- sotto. Alla fine ci siamo dovuti nella ripresa abbiamo avuto le tranquilli. Prima o poi in
DEL PIERO 4,5 Parte da sinistra, ma sbaglia tutto: zo sigillo personale ha permes- accontentare di un pareggio». migliori occasioni a parte quel- Europa ci vorremmo andare. E
grave l’errore sul retropassaggio di Biagianti. so al ventiquattrenne di Torino la capitata a Maxi Lopez, non non fra 15 anni. Quest’anno
AMAURI 5 Rileva Del Piero, si piazza in mezzo e fa di eguagliare il bottino della Il minimo Due partite per assicu- era facile contro una squadra abbiamo giocato sempre
poco meglio: ormai è il suo standard. scorsa stagione e alla Juve di rarsi quel minimo possibile ri- che in casa sua ha fatto molto bene, anche durante la
All. ZACCHERONI 6 Ripropone il 4-3-3 con cui ha evitare la sconfitta sul campo masto ancora in gioco: «Non bene. A Torino all’andata ci gestione Atzori. Sapevamo
battuto il Bari, ma solo nel secondo tempo trova i dove in questo campionato so- guardiamo alle nostre concor- hanno battuto, però io penso cosa ci poteva dare
giusti interpreti. no caduti anche Inter, Fiorenti- renti dirette, pensiamo solo a soprattutto alle occasioni spre- Mihajlovic, per questo lo
na e Palermo. Ma il pareggio noi. I conti li faremo alla fine. cate in casa contro Napoli e Sie- abbiamo preso, non è stata
TERNA ARBITRALE: ORSATO 6,5 Valuta bene tutti
dell’ex ragazzino bianconero Dobbiamo vincere contro Par- na». Arriva la notizia della con- una scelta casuale. Lui e
gli episodi, l’unico dubbio è su una gomitata di
non ha impedito alla sua squa- ma e Milan e sperare che ba- vocazione nella lista dei 29 per Lopez hanno un contratto e
Melo a un avversario. Tonolini 6; Padovan 6,5
dra di uscir fuori pure dal giro sti». Eppure al Cibali le maglie il Sudafrica: è stato anche un rimarranno qui».
dell’Europa che conta e di esse- bianconere hanno corso più gol per Lippi.

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LA GAZZETTA DELLO SPORT
LUNEDÌ 3 MAGGIO 2010
R
17

sità: questa Juve era modesta


in partenza o lo è diventata?

L’impresa Straordinaria invece


l’impresa realizzata a Catania
da Sinisa Mihajlovic e Maxi Lo-
IL TECNICO
Zac si giustifica
«Sono mancati
Partenza dal Liverpool:
pez. Sono i due rinforzi ingag-
giati dal presidente Pulvirenti
quando la serie B pareva inevi-
tabile, le mosse della riscossa.
Ventisei punti conquistati in
uomini e tempo»
Benitez anticipa i saluti
queste diciassette partite del ri-
torno, un andamento sontuo- «A maggio c’era la promessa di fondi importanti, poi tutto è
so, scandito dai gol del centra-
vanti argentino (anche ieri ha
superato spesso un certo Chiel-
cambiato. Successe così anche a Valencia e me ne andai»
lini) con cui il Catania ha ribal- DAL NOSTRO INVIATO ranno i fondi per portare avanti
tato il destino. L’allenatore si è CATANIA Muore al Cibali GIANCARLO GALAVOTTI il programma di mercato e di
inventato un 4-1-4-1 che grazie l’illusione di partecipare alla 5 RIPRODUZIONE RISERVATA potenziamento concordati un
al movimento di Mascara e Izco Champions per la Juventus, anno fa, quando ho firmato il
diventa 4-3-3. Lo ha replicato che ha fallito anche l’ultimo LIVERPOOL (Inghilterra) dPer Carlo rinnovo per 5 stagioni. Se vo-
anche al cospetto di Madama, obiettivo. «Il rammarico è Ancelotti è la prima volta nella gliono continuare con me o
ovvio, ricavandone quel punto grande - ammette Zaccheroni vita ad Anfield. Per Rafa Beni- no». La colpa del fallimento, in-
che abbinato al pareggio del Bo- - Ma il coefficiente di difficoltà tez sembra proprio l’ultima. Li- sinua Benitez, è di Tom Hicks e
logna a Bergamo ha decretato era troppo elevato: mi sono verpool-Chelsea 0-2. Blues George Gillett, i padroni ameri-
la salvezza degli etnei, che van- mancati gli uomini e il tempo pronti a strappare la Premier al cani contestatissimi dai tifosi.
tano una differenza reti favore- per allenarci. Ma qui a Catania Manchester United, nel finale «A maggio la rosa era valida, e
vole sull’Atalanta (doppio 0-0 ci è mancata anche un po’ di di domenica prossima. Reds a c’era la promessa di fondi im-
lo scontro diretto) e perciò so- cattiveria». «Se Zaccheroni mani vuote su tutto il fronte: portanti. Poi tutto è cambiato.
no salvi anche arrivando a pari fosse arrivato a luglio ci l’11ª sconfitta in campionato fa Ricordatevi che ho lasciato il
punti con i bergamaschi. La sfi- saremmo divertiti, perché è crollare anche l’ultima speran- Valencia 6 anni fa perché mi
da è risultata piacevole e tirata davvero preparato - gli dà atto za del 4˚ posto e della Cam- avevano cambiato le carte in ta-
nel primo tempo, si è un po’ are- Buffon che traccia il bilancio di pions. Solo Europa League nel vola. Adesso sono cambiate an-
nata dopo il gol del pareggio stagione - Dopo le prime 2010-11, al massimo la 6ª piaz- che qui».
trovato da Marchisio con una vittorie ci siamo illusi, abbiamo za se domenica vincerà a Hull.
percussione stile rugby. Il cen- pensato che bastasse poco Alla fine Benitez guida i giocato- Rafa Benitez, 50 anni, al Liverpool dal 2004. Con i reds ha Liquidazione Nonostante l’inte-
trocampista, Buffon e Cannava- per essere alla pari dell’Inter. ri nel giro d’onore di prammati- conquistato una Champions League e una Supercoppa europea ANSA resse di investitori americani e
ro sono apparsi in eccellenti Ma il risveglio è stato brusco e ca dopo l’ultima in casa delle cinesi (dal Rhone Group alla
condizioni di forma, sottolinea- quando le cose cominciano ad stagione. Una stagione comin- cato l’obiettivo più importante nica a Hull. Non insistete a chie- cordata Huang-Cheng di Hong
tura che renderà felice Lippi. andar male poi finisce che ciata con tante promesse, ma per i tifosi: la Premier, il titolo dermi se resto. Tocca alla pro- Kong), non c’è niente di defini-
L’attaccante più pericoloso del vanno anche peggio. Se Premier, Champions, Coppa di che sfugge dal 1990. E tutto la- prietà del Liverpool risponde- to all’orizzonte del Liverpool. Il
Catania è risultato lo stopper pecchi di presunzione poi è lega e Coppa d’Inghilterra sono scia credere che il tecnico ma- re. E le domande sono tante. Le presidente Broughton dovrà
Silvestre. Suo il gol iniziale da giusto che paghi». Gli chiedono tramontate in fretta. Giovedì se- drileno non sarà qui a riprovar- presenterò questa settimana al piuttosto definire la risoluzio-
punizione di Mascara deviata del suo futuro e Gigi risponde: ra, dopo 120’ con l’Atletico Ma- ci, il prossimo agosto. La Juven- presidente Martin Broughton, ne del contratto. Benitez non
da Potenza e respinta da Buf- «Per due partite è ancora alla drid, è sfumata anche la finalis- tus preme, Benitez non confer- che debbo incontrare». ha intenzione di dimettersi: a
fon, sue altre due incursioni in Juve. La mia intenzione è sima di Europa League. ma che resterà al Liverpool. fronte di una liquidazione per
mezzo all’area chiuse sempre rimanere, ma se per caso la «Ho ancora 4 anni di contratto Interrogativi «Voglio sapere esonero di 17,5 milioni, punte-
di testa a fil di palo nel primo società e io cambiamo idea ve Corteo funebre Il giro d’onore – attacca. – Per me non cambia qual è la situazione della pro- rà a concordare il massimo pos-
tempo. Avesse fatto il bis, la Ju- lo faremo sapere». sembra un corteo funebre. An- niente, continuo con lo stesso prietà, se ci saranno nuovi inve- sibile. Con l’aiuto, anche econo-
ve non si sarebbe rialzata. cora una volta Benitez ha man- impegno. Per la partita di dome- stitori o nuovi padroni. Se ci sa- mico, della Juve.

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


R
18
LUNEDÌ 3 MAGGIO 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LA GAZZETTA DELLO SPORT
LUNEDÌ 3 MAGGIO 2010
R
19

SERIE A 36a GIORNATA


trovarla) da parte del Napoli,

Il Napoli in Europa ma anche il carattere del Chie-


vo che non si genuflette davan-
ti alle motivazioni altrui. Parec-
chi errori, però tante corse e il
finale con aggancio e controsor-
LE PAGELLE
CHIEVO 6 NAPOLI 6,5
di MIMMO MALFITANO

Firmato Lavezzi
passo, così da non far annoiare. SORRENTINO 5 Sul secondo gol DE SANCTIS 5 Un’unica incertezza
Il quinto centro di Denis, zucca- commette un errore incredibile: ha e Granoche lo punisce.
ta nel recupero del primo tem- sulla coscienza la sconfitta. CAMPAGNARO 6 Sufficienza
po, è il sospiro napoletano do- FREY 5 Esuberante, commette stiracchiata, poco lucido e spesso
po quattro chance buttate (tre troppi falli. in ritardo.

Va in vantaggio con Denis, pari del Chievo, poi dall’argentino); il tap-in di Gra-
noche, pur favorito da De Sanc-
DE PAULA 5 Il suo ingresso si
avverte appena.
P. CANNAVARO 6,5 Chi si aggira
dalle sue parti sbatte contro un
tis (30' s.t.), è il ringraziamento muro.
il Pocho. Mazzarri: «Serve una rosa più ampia» del Chievo a chi non vuole solo
applaudire il passato. Ma la pa-
MORERO 5 Salta in ritardo
favorendo così il gol di Denis. GRAVA 6 Qualche fallo di troppo.
Ammonito, salterà l’Atalanta
rola definitiva è di Lavezzi: pu- MANTOVANI 6 S’impone con il perché diffidato.
DAL NOSTRO INVIATO
nizione fulminea ma centrale. fisico.
PIERFRANCESCO ARCHETTI ARONICA 6,5 Sfiora in due
E Sorrentino, una volta tanto, è JOKIC 6 S’interessa di Hamsik occasioni il gol!
VERONA dFelicità per due, un’ot- troppo goffo. quando va dalle sue parti e ne
ridimensiona la bravura. MAGGIO 5,5 E’ frenato perché la
tima soluzione per scansare condizione non è ancora al
l’animosità di fine campionato. Le squadre Gli sbagli del Chie- SARDO 5,5 Spinge senza troppa massimo (Bogliacino s.v.).
La squadra che si piglia applau- vo, soprattutto nei tempi della convinzione, poche volte va al
fase difensiva, sono imputabili cross. GARGANO 6 Solite rincorse e
si e olè a zonzo per il campo è soliti errori nella fase di appoggio.
alla rivoluzione cui Di Carlo è
quella che ha perso, cioè il Chie- RIGONI 6 Qualche buono spunto
costretto dietro per le assenze ed una conclusione pericolosa. PAZIENZA 6 Dignitoso il confronto
vo, ma non poteva essere il bi-
di Yepes e Mandelli: coppia cen- con Pinzi.
lancio di giornata a offuscare
h
trale inusuale (Morero-Manto- IL MIGLIORE ZUNIGA 5,5 Questa volta ha patito
quello splendido della stagio- vani, meglio il secondo) e due 6 MARCOLINI
ne. Mentre il Napoli, all’insegui- la marcatura ravvicinata di Sardo.
difensori sulla catena di destra
mento di un livello internazio- (Frey-Sardo) perché manca Lu- Sicuro e determinato, è sostanza HAMSIK 5,5 Il suo rendimento è
nale, lo raggiunge anche arit- per il centrocampo. sottotono da qualche partita:
ciano. Il tecnico disegna poi il chissà, forse ritroverà la forma
meticamente, a due anni dall’ul- Ezequiel Lavezzi, 25 anni proprio oggi, esulta con i compagni dopo il gol DRN tridente, togliendo Frey per De BENTIVOGLIO 6 E’ suo il tiro sul per il Mondiale.
tima apparizione in Uefa. La po- Paula e tenta con il trequartista quale De Sanctis sbaglia
sizione da Europa è ora inattac-
cabile, il sorpasso sulla Juve si-
gnifica anche sesto posto, un
CHIEVO 1 NAPOLI 2
(Bentivoglio). La rete arriva do-
po un tiro sporco di quest'ulti-
favorendo il pareggio di Granoche.
PINZI 5,5 Prova qualche
h 7 LAVEZZI
IL MIGLIORE

mo. Ma anche chi non viaggia a accelerazione, ma Pazienza lo Ancora lui. Il gol vincente vale
salto che va difeso perché dà (4-3-1-2) Sorrentino; N. Frey (dal 23' (3-4-2-1) De Sanctis; Campagnaro, P. mille riceve effusioni: Pellissier
s.t. De Paula), Morero, Mantovani, Jo- Cannavaro, Grava (dal 19' s.t. Aronica); segue da vicino (Ariatti s.v.) l’Europa. Ora spera che Maradona
prestigio ma permette anche di si mangia il pari da un metro e lo porti in Sudafrica.
iniziare più tardi la trafila di eu- kic; Sardo, Rigoni, Marcolini (dal 28' s.t. Maggio (dal 38' s.t. Bogliacino), Garga- GRANOCHE 6 La sufficienza
Bentivoglio); Pinzi (dal 41' Ariatti); Gra- no, Pazienza, Zuniga; Hamsik, Lavezzi; si alza tra le ovazioni. Nel Napo-
ro-preliminari, quindi vacanze soltanto perché ha segnato il gol.
noche, Pellissier. Denis (dal 46' s.t. Rinaudo). li c'è Denis per Quagliarella, DENIS 6 Se avesse una mira
più lunghe. PANCHINA Squizzi, Scardina, Iori, Ab- PANCHINA Iezzo, Dossena, Hoffer, Ciga- squalificato; Hamsik e Lavezzi PELLISSIER 5,5 Spreca una migliore sarebbe il
bruscato. ALLENATORE Di Carlo. rini. ALLENATORE Mazzarri. a scambiarsi le fasce. Nella man- buona occasione in avvio di gara. capocannoniere (Rinaudo s.v.)
I motivi Non è soltanto un con- canza di concretezza, sono De- Poi, tanta buona volontà e basta.
ALL. MAZZARRI 7 Complimenti!
GIUDIZIO 77 ARBITRO De Marco di Chiavari
fronto da «io festeggio la salvez- nis e Hamsik i più colpevoli, al- ALL.DI CARLO 6 Il suo capolavoro L’Europa è raggiunta, lo dice pure
za e tu ti sistemi in Europa Lea- MARCATORI Denis (N) al 46' p.t.; Grano- ESPULSI Morero (C) al 45' s.t. per dop- lora risolve il Pocho e Mazzarri s’è concluso con la salvezza. l’aritmetica.
gue». Otto cartellini, fra cui il pia ammonizione (g. scorretto e c.n.r.)
che (C) al 30', Lavezzi (N) al 41' s.t. si cautela già: «Per campionato
doppio giallo a Morero, espulso NOTE Paganti 4087, incasso 74.508,20 euro. Abb. AMMONITI Pinzi (C), Rigoni (C), Grava e Europa serve una rosa di 22 TERNA ARBITRALE: DE MARCO 6,5 Direzione quasi perfetta, le
al 90'; una superiore capacità 6962, quota 53.966,36. Tiri in porta 5-5. Fuori (N), Hamsik (N), Zuniga (N) gioco giocatori. Parlerò con il presi-
3-8. Angoli 3-9. Fuorigioco 3-0. Recuperi 1' e 4' scorretto, Campagnaro (C) c.n.r. ammonizioni sono giuste. Viazzi 6 - Liberti 6
di cercare la porta (senza poi dente».

NAZIONALE VERSO IL MONDIALE

Amauri, Italia addio


Lippi non lo chiama
neanche allo stage
no interisti e romanisti (Coppa
Come previsto alla Italia): un nome solo in realtà,
Borghesiana non De Rossi. Più G.Rossi: la Liga
gioca in settimana, niente con-
c’è lo juventino. Ma vocazione. Più — ma è la varia-
bile indipendente della lista
altri 9 bianconeri mondiale — Francesco Totti.
Se lui e il c.t. non si sono ancora
FABIO LICARI parlati, lo faranno presto. Ma
5 RIPRODUZIONE RISERVATA anche per il capitano della Ro-

dNon c’è Amauri e s’era capito


ma il Mondiale, almeno ades-
so, non sembra dietro l’angolo.
cresce
che non è tempo di convocazio-
ne. Anche ieri lo juventino ha Verso il Sudafrica Totale dei 29
la nuova economia.
deluso. Il passaporto italiano convocati: 9 Juve; 4 Milan; 3
non è un lasciapassare per il Napoli; 2 Cagliari, Palermo, Ge-
Mondiale. Non c’è neanche Mic- noa, Udinese, Fiorentina, • 1.200 ESPOSITORI
coli, nome molto gettonato di Samp; 1 Bari. Totti escluso, i
• 100.000 MQ DI SUPERFICIE ESPOSITIVA
recente, ma fuori dai radar di dubbi per il Sudafrica ormai si
Lippi. Per lo stage della Borghe- restringono: possibile un difen- • 70.000 VISITATORI PROFESSIONALI ATTESI
siana ci sono invece gli altri che sore in meno e un mediano in • 60 APPUNTAMENTI TRA CONVEGNI, SEMINARI, EVENTI
si giocheranno i 23 posti per il più (Montolivo per Legrotta-
Sudafrica, compresi Pazzini e glie); un posto in ballo in attac-
Borriello. Quasi tutti. co (Borriello più di Quagliarel-
la). E gli ultimi due turni di cam-
Assenti e Totti Sì, perché manca- pionato per pensarci.

LA GUIDA mostra e convegno internazionale mostra e convegno internazionale


Da stasera in 29 alla Borghesiana su energie rinnovabili su efficienza energetica
e generazione distribuita e architettura sostenibile
I 29 azzurri per lo stage della Borghesiana (domani e mercoledì). Non ci sono
www.solarexpo.com www.greenbuildingexpo.eu
romanisti, interisti e G.Rossi (in Spagna). Raduno stasera entro mezzanotte.
PORTIERI Buffon (Juve), De Sanctis (Napoli), Marchetti (Cagliari), Sirigu
(Palermo)
DIFENSORI Bocchetti, Criscito (Genoa), Bonucci (Bari), F.Cannavaro,
Chiellini, Grosso, Legrottaglie (Juve), Cassani (Palermo), Maggio (Napoli),
Zambrotta (Milan)
CENTROCAMPISTI Camoranesi, Candreva, Marchisio (Juve), Cossu
(Cagliari), Gattuso, Pirlo (Milan), Montolivo (Fiorentina), Palombo (Samp),
Fiera di Verona • 5 - 7 maggio 2010
new business format: DA MERCOLEDÌ A VENERDÌ
Pepe (Udinese)
ATTACCANTI Borriello (Milan), Di Natale (Udinese), Gilardino (Fiorentina),
Iaquinta (Juve), Pazzini (Samp), Quagliarella (Napoli).

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


R
20
LUNEDÌ 3 MAGGIO 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT

SERIE A 36a GIORNATA


ti e Udinese padrona del cam-

Cagliari e Udinese po. La squadra di Marino po-


trebbe infierire sul Cagliari,
schierato dalla coppia Melis-Fe-
sta a specchio, con il modulo
4-3-3, ma invece di sfruttare un
LE PAGELLE
CAGLIARI 5 UDINESE 5,5
di BOLD.

h
4 gol in libertà
paio di allunghi, i giocatori friu- MARCHETTI 6 I due gol sono IL MIGLIORE
7 HANDANOVIC
lani rispediscono il pallone ver- imparabili. Una paratona su
so la difesa. Marino, che dopo Di Natale. Il mondiale è vicino. Quattro parate da urlo a tu per tu
l’esonero invernale era tornato DESSENA 5 Esterno di con Matri. Bella la scena negli
alla guida dell’Udinese proprio centrocampo schierato nel ruolo spogliatoi, quando parlotta seduto
improbabile di difensore. Dalle sue sugli scalini con Marchetti.
Ritmi bassi ed emozioni per un pari prevedibile contro i sardi, si arrabbia. Alme-
no così sembra. Poi comincia la parti, Pepe nel primo tempo fa
sfracelli. FERRONETTI 5,5 Non c’è quando
ripresa e l’Udinese spalanca pra- Lazzari va a colpire di testa.
Matri sbaglia sotto porta, Di Natale no: 26a rete terie di fronte agli scatti di Ma-
tri. L’attaccante si trova per
CANINI 5 Quando Di Natale balla
il tango, lui si sdraia.
(Radu s.v., Cuadrado s.v.).
ZAPATA 5 Dove ha la testa quando
DAL NOSTRO INVIATO quattro volte davanti ad Handa- ASTORI 5,5 Nell’ultimo mese il suo Matri parte alla carica cinque volte
STEFANO BOLDRINI novic, ma il portiere sembra ta- rendimento è calato. nel primo quarto d’ora della
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
rantolato: para tutto, anche AGOSTINI 6 Tiene la posizione ripresa?
l’aria. Alla quinta occasione benino e non combina guai. DOMIZZI 6 Fa il suo, ma è
CAGLIARI dTè, biscotti e volemo-
sprecata da Matri, il pallone fi- sfortunato. Rimedia l’unica
se bene. Cagliari-Udinese fini-
sce come molti sospettavano:
nisce tra i piedi di Jeda: 2-2 e
pace siglata. Negli spogliatoi h IL MIGLIORE
6 BIONDINI ammonizione della gara: salterà la
prossima per squalifica.
Matri rivendica il gol dicendo Parte dai suoi piedi l’azione LUKOVIC 5 Jeda lo manda in tilt,
un pareggione, tutti salvi e via. dell’1-0. Gioca con serietà, bel
di aver sfiorato il pallone nella meglio nella ripresa.
Quattro gol e calcio torello: un duello con Asamoah.
ribattuta, ma le immagini non
solo ammonito, Domizzi, forse chiariscono bene la dinamica e
ISLA 5,5 Perde di vista Lazzari una
per caso. C'è poco da scandaliz- CONTI 6 Usa le marce inferiori. volta e sono guai.
la paternità resta a Jeda. Si riposa in vista della Roma.
zarsi, il finale di campionato ri- INLER 6 Tiene d’occhio Conti e
serva spesso questi spettacoli, La coda Soffia un vento strano, LAZZARI 6 Firma il sesto gol cerca di costruire gioco. Dignitoso.
con l’aria che tira le truffe vere a Cagliari. Il presidente Cellino
stagionale. Uno di quelli che ASAMOAH 6,5 Uno di quelli che
sono ben altre. Ma resta sem- potrebbe andare via (Ragatzu toccano di più il pallone e sbagliano
è stato mandato a quel paese s.v).
pre un retrogusto amaro. Il sen- dagli ultrà un tempo a lui vici- anche di meno.
so del rispetto nei confronti di La rete dell’1-1: Totò Di Natale, 32 anni, supera Marchetti LAPRESSE ni, sulle note di una canzone an- JEDA 6 Mette il timbro alla SANCHEZ 6,5 Ha i piedi di
chi paga il biglietto dovrebbe salvezza con l’ottavo gol zucchero. Non si danna l’anima,
ni Sessanta. Contestato anche stagionale (Barone s.v.).
imporre comportamenti miglio- Festa, l’allenatore ombra, ma ma si capisce che può arrivare
ri.
CAGLIARI 2 UDINESE 2 Cellino lo ha difeso: «E’ una vec-
chia storia legata ad un episo-
MATRI 5 Divora il divorabile, come
se avesse mangiato per una
lontano.
DI NATALE 6,5 Un gol mangiato, un
La chiave Un quarto d’ora di (4-3-3) Marchetti; Dessena, Canini, (4-3-3) Handanovic; Ferronetti (dal 5’ settimana di fila. altro segnato. Siamo a quota 26:
dio di qualche anno fa». Archi-
buon Cagliari, fino al gol di Laz- Astori, Agostini; Biondini, Conti, Lazzari s.t. Badu; dal 30’ s.t. Cuadrado), Zapa- LARRIVEY 4,5 Dispiace dirlo, giù il cappello.
(dal 30’ s.t. Ragatzu); Jeda (dal 38’ s.t. ta, Domizzi, Lukovic; Isla, Inler, Asamo-
viata la salvezza, a Cagliari po-
zari. Replica immediata del- trebbe però cominciare la gran- ma l’argentino proprio non va. PEPE 7 Primo tempo da 8, secondo
Barone), Matri, Larrivey (dal 1’ s.t. ah; Sanchez, Di Natale, Pepe (dal 40’
l’Udinese, trascinata nel primo Nainggolan). PANCHINA Lupatelli, Mar- s.t. Floro Flores). de fuga: molti giocatori voglio- NAINGGOLAN 6 Non è un da 6. Giocatore da portare di corsa
tempo da un Pepe in condizioni zoratti, Ariaudo, Gallon. ALLENATORE PANCHINA Romo, Chara, Lodi, Corradi. no cambiare aria. L’Udinese si fenomeno, ma almeno corre. in Sudafrica (Floro Flores s.v.).
mondiali. Il ragazzo di Albano Melis-Festa. ALLENATORE Marino. conferma il mistero della stagio- All. MELIS-FESTA 5 Idea comune All. MARINO 6 Lui dà l’idea di
firma due assist: lancia di tacco ne. Ha un tasso tecnico decisa- quella di partire con il 4-3-3? prendere sul serio la gara e questo
Antonio Di Natale verso il gol GIUDIZIO 7 PRIMO TEMPO 1-2 ARBITRO Ciampi di Roma.
mente superiore alla sua posi- Non è stata una grande trovata. basta per dargli la sufficienza.
numero 26 in campionato e nu- MARCATORI Lazzari (C) al 15’, Di Natale AMMONITI Domizzi (U) per g.s. zione in classifica. Il futuro di
mero 99 in serie A, poi piazza (U) al 26’, Sanchez (U) al 28’ p.t.; Jeda NOTE spettatori e incasso non comunicati. Tiri Marino è incerto: lo vogliono
(C) al 13’ s.t. TERNA ARBITRALE: CIAMPI 5 Ha un nome importante, ma riesce a non
un cross preciso per la cabeza di in porta 7-4. Tiri fuori 2-4. Angoli 2-4. In fuori- Parma e Fiorentina. A Firenze convincere in una gara modesta. Cini 6; Ciancaleoni 6
gioco 2-1. Recuperi: p.t. 0, s.t. 4’.
Sanchez. Ribaltone in tre minu- potrebbe portare con se Pepe.

DAL 18 MAGGIO RAI DUE E RETE 4 PASSANO ALLA TV DIGITALE

Devo cambiare Nooo!


il televisore ? Basta il decoder

IN 19 PROVINCE DI LOMBARDIA, PIEMONTE E EMILIA ROMAGNA


Lombardia: Sondrio, Lecco, Como, Bergamo,Varese, Monza Brianza, Brescia, Milano, Lodi, Cremona, Pavia.
Hai diritto a un
Piemonte: Verbania, Biella, Novara, Vercelli, Asti, Alessandria. Emilia Romagna: Piacenza, Parma.
contributo statale
E in alcuni Comuni delle province di Modena, Reggio Emilia e Verona
di 50 euro
per l’acquisto di un
Decoder interattivo,
Per maggiori informazioni Per ricevere la Tv Digitale basta un se hai 65 anni o più,
Decoder collegato al tuo televisore o un un reddito pari o inferiore
chiama il Numero Verde a 10.000 euro
apparecchio Tv con Decoder integrato.
e sei in regola
oppure visita il sito con l’abbonamento Rai.
www.decoder.comunicazioni.it Campagna di comunicazione a cura di

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LA GAZZETTA DELLO SPORT
LUNEDÌ 3 MAGGIO 2010
R
21

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


R
22
LUNEDÌ 3 MAGGIO 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LA GAZZETTA DELLO SPORT
LUNEDÌ 3 MAGGIO 2010
R
23

SERIE A 36a GIORNATA


Bari tre gol LE PAGELLE
BARI 6,5 GENOA 5
di G.CAL.

Il Genoa sta
GILLET 6,5 Sicuro nelle uscite, sul SCARPI 5,5 Forse potrebbe
2-0, respinge una botta chiudere meglio sul gol di Castillo.
ravvicinata di Acquafresca. TOMOVIC 4,5 Imballato, si fa
BELMONTE 7 Insuperabile, infilare da Koman sulla prima rete.
domina Palladino ed El Shaarawi. PAPASTATHOPOULOS 5 Assiste,

a guardare
In più arriva spesso nella metà impotente, al crollo nella ripresa.
campo avversaria.
CRISCITO 5,5 Meno colpevole sui
A. MASIELLO 6,5 Argina senza gol, almeno si sgancia sulla fascia.
affanni Acquafresca.
MESTO 5,5 Infilato due volte da
BONUCCI 7 Anche lanci Koman, è efficace nelle incursioni.
Sfida tra squadre appagate millimetrici, è il migliore nella
costruzione. MILANETTO 5 Poco
intraprendente, ispira solo qualche
S. MASIELLO 6,5 Contiene Sculli e
Pugliesi scatenati nella ripresa L’azione del gol dell’argentino Jose Ignacio Castillo, 35 anni, entrato da 3’ AP detta l’assist per Barreto.
contropiede.
ZAPATER 5 Andamento lento, è
ALVAREZ 6 Sbatte spesso contro materiale per «Chi l’ha visto?».
DAL NOSTRO INVIATO mazioni più «demotivate», rare una difesa inedita, è stata Juric ma talvolta accelera.
COFIE 5,5 Quanto meno porta
BARI 3 GIUSEPPE CALVI
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
quanto a prospettive di classifi-
ca, non è un caso che abbiano
lenta e impacciata, soprattut-
to nella costruzione del gioco,
ALMIRON 6,5 In avvio si divora
una clamorosa palla-gol, poi sale
dinamismo e voglia di lottare.
fatto la differenza proprio i gio- con il tridente avanzato così
GENOA 0 BARIdRoba dell’altro Genoa, catori appesi al futuro merca- abbandonato al suo destino.
in cattedra (Donati s.v.).
GAZZI 6,5 Attende Milanetto e h IL MIGLIORE
6 JURIC
GIUDIZIO 777 PRIMO TEMPO 0-0 questo festival del gol. E’ limpi- to tra le due società. Senza con- supporta Almiron Opposto al rapido Alvarez, non
MARCATORI Meggiorini al 12’, Castillo al 40’, da e solare la vittoria del Bari, siderare l’ex Andrea Masiello, Bari cinico Già vicino al bersa- nell’impostazione. sfigura e allunga sulla fascia.
Barreto al 44’ s.t. appunto l’altra metà del cielo voglioso di dimostrare che glio con Almiron (grave errore KOMAN 6 Fallisce due occasioni
del club di Preziosi, che nella avrebbe meritato maggiore all’11’), il Bari è diventato spie- SCULLI 5 Evanescente, e non
BARI (4-4-2) Gillet; Belmonte, A. Masiel- però ispira Meggiorini (Parisi
squadra di Ventura ha manda- spazio, è stato Riccardo Meg- tato nella ripresa, facendo va- migliora quando agisce da
lo, Bonucci, S. Masiello; Alvarez, Almiron s.v.).
centrale.
(dal 32’ s.t. Donati), Gazzi, Koman (dal 34’ to a crescere, oltre a Ranoc- giorini, migliore in campo, a lere organizzazione tattica e BARRETO 6,5 Sponda ideale, fa
s.t. Parisi); Barreto, Meggiorini (dal 37’ s.t. chia (infortunato, in tribuna), spianare la strada del succes- rapidità di esecuzione. Neppu- BOAKYE 5,5 Si agita, si sacrifica
13 (gol) con un guizzo da
Castillo). PANCHINA Padelli, Stellini, Pisa- Bonucci e Meggiorini, entram- so, mentre in difesa si è confer- re quando Meggiorini ha aper- ma la squadra è già affondata.
no, Kamata. ALL. Ventura. opportunista.
bi in comproprietà. Rimasta mato inavvicinabile roccia, to le danze, il Genoa è riuscito ACQUAFRESCA 5,5 Di testa e di

h IL MIGLIORE
GENOA (3-4-3) Scarpi; Tomovic, Papa- sotto vuoto spinto per 45 mi- ma anche elegante ispiratore, a darsi una mossa, a parte un sinistro, è l’unico a insidiare Gillet.
stathopoulos, Criscito; Mesto, Milanetto, 7 MEGGIORINI
Zapater (dal 20’ s.t. Cofie), Juric; Sculli (dal nuti, la partita si è accesa pro- Leonardo Bonucci, convocato tiro di Mesto deviato da A. Ma- PALLADINO 5 Troppo lezioso, si
E’ nel vivo dell’azione, firma
26’ s.t. Boakye), Acquafresca, Palladino prio grazie al gol, da attaccan- ieri, insieme a Criscito, allo sta- siello. La formazione di Ventu- vede solo per un tiro dopo 70
davvero un bel gol. minuti.
(dal 26’ s.t. El Shaarawy). PANCHINA Ame- te di razza, di Meggiorini, le- ge in azzurro e ormai destina- ra, senza gol al passivo dopo
lia, Lazarevic, Fatic, Terigi. ALL. Gasperini. sto a far esplodere il sinistro, to a partecipare all’avventura sette turni e balzato al nono CASTILLO 6,5 Cinico, gli bastano EL SHAARAWI 5 Invano, punta
ARBITRO Tommasi di Bassano.
su assist di Koman e scivolone in Sudafrica. posto alla pari con Parma e Fio- 8 minuti per segnare. contro il «muro» Belmonte.
ESPULSI Il tecnico Gasperini (G) per prote- di Tomovic. Espulso Gasperini rentina, ha allargato la festa All. VENTURA 7 Sa motivare il All. GASPERINI 5 La squadra è
ste al 14’ s.t. per proteste, il Genoa, sempre Genoa molle Acquistati e mai delle punte, esaltando pure Ca- gruppo e, inserendo Donati e incapace di alzare il ritmo e di
AMMONITI Meggiorini (B) per c.n.r., Juric prevedibile e incapace di acce- passati da Genova, Meggiorini stillo (appena entrato, su as- Castillo, manda al tappeto un reagire dopo il vantaggio del Bari.
(G) e El Shaarawy (G) per g.s. lerare, è crollato ancora nel fi- e Bonucci. Vai a fidarti dei bra- sist di Donati) e Barreto (im- avversario già alle corde. E’ espulso per proteste.
NOTE paganti 1.629, inc. 32.602 euro; abb. nale, sotto i colpi di Castillo e vi ragazzi mandati in giro per beccato da S. Masiello). Trop-
13.154, quota 161.707 euro. Tiri in porta 6-3. Barreto. farsi le ossa. Penalizzata da pa grazia per il Bari, cioè quel- TERNA ARBITRALE: Tommasi 6 Direzione autoritaria, anche se non
Fuori 9-3. Fuorigioco: 5-0. Angoli 4-4. Rec.: tante assenze, la pattuglia di l’altro Genoa che doveva esse-
p.t. 0’, s.t. 0’. punisce la simulazione di Alvarez. P. Costa 6 - G. Bianchi 6
La chiave Nella sfida tra le for- Gasperini, che ha dovuto schie- re svezzato...

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


R
24
LUNEDÌ 3 MAGGIO 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT

SERIE A 36a GIORNATA


1
2
ATALANTA Simone Padoin (a sinistra)
e Cristiano Doni a fine gara: LA MOVIOLA
di Francesco Ceniti
BOLOGNA 1 disperazione profonda LIVERANI

GIUDIZIO 77 PRIMO TEMPO 1-0


MARCATORI Guarente (A) al 23’ p.t.; Un equivoco porta all’espulsione
autorete di Peluso (A) al 37’ s.t.
ATALANTA (4-4-2) Consigli; Bellini,
La sfida salvezza tra abbia visto la sua chiamata e
Capelli, Pellegrino, Peluso; Ferreira
Pinto (dal 39’ s.t. Chevanton), Guaren- Atalanta-Bologna è assegnato la rimessa dal fondo.
te, Padoin, Valdes (dal 24’ s.t. Doni); Ti- contrassegnata da tanti episodi Le cose, invece, stanno
ribocchi (dal 1’ s.t. Radovanovic), Amo- particolari, compreso quello che andando in modo diverso:
ruso. PANCHINA Coppola, De Ascen- porta all’espulsione di Pellegrino Pellegrino, dopo essere stato
tis, Canzian, Ceravolo. ALL. Mutti.
(foto LAPRESSE). Partiamo da qui. ammonito, decide d’insultare
BOLOGNA (5-3-2) Viviano; Raggi (dal
25’ s.t. Gimenez), Portanova (dal 6’ s.t. Al minuto 46 del primo tempo, l’arbitro. Rosso inevitabile, come
Adailton), Moras, Britos, Modesto; Bu- con i nerazzurri avanti 1-0, c’è un è inevitabile che a questo punto
scè, Guana, Mutarelli (dal 1’ s.t. Casari- angolo in favore del Bologna: (e non prima) Papi capisca
ni); Zalayeta, Di Vaio. ALLENATORE Tagliavento prima della battuta l’equivoco e urli nell’auricolare
Colomba. PANCHINA Colombo, San-
richiama Pellegrino che sta «la palla è uscita». Il tutto si
tos, Appiah, Zenoni.
trattenendo in modo vistoso svolge in pochi secondi. Alla fine
ARBITRO Tagliavento di Terni. Portanova. Ma questo non basta il risultato è: rigore revocato,
ESPULSI Pellegrino (A) al 46’ p.t. (ros- perché il difensore dell’Atalanta mentre restano sia il giallo e
so diretto) per c.n.r.
subito dopo affossa l’avversario: soprattutto il rosso a Pellegrino
AMMONITI Tiribocchi (A), Padoin (A),
Capelli (A), Pellegrino (A), Bellini (A), l’arbitro è a due metri e assegna per l’insulto gratuito (il fallo è
Mutarelli (B), Portanova (B) per g.s. il rigore. Qui la vicenda si netto e ingenuo). Per il resto, Da
NOTE paganti 6.125, incasso 67.071; abbon. complica e bisogna riavvolgere il arancione l’entrata di Tiribocchi
7.980, quota 101.692.Tiri in porta 6-1. Fuori nastro: l’assistente Papi (dalla (ammonito) su Raggi. Ok il rigore
6-3. Angoli 6-4. Fuorigioco 4-3. Recup: 3’, 5’.
parte opposta rispetto all’azione) per l’Atalanta: Portanova
sulla battuta di Modesto alza la sgambetta Guarente. Meritava il
DAL NOSTRO INVIATO bandierina per segnalare l’uscita secondo giallo Mutarelli per
FABIO BIANCHI del pallone. Un secondo dopo l’entrata in ritardo su Amoruso.
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
Tagliavento dà il rigore: Al 95’ fermato Di Vaio (che poi
probabilmente il suo supera anche il portiere) per un
collaboratore è convinto che fuorigioco inesistente.
BERGAMO dIl dramma sportivo
si consuma al minuto 37 del se-
condo round. Gimenez, entrato
da poco, sforna l’unico tiro in
porta di tutta la gara del Bolo-
gna. Consigli respinge ma sulla
traiettoria c’è Peluso che con
uno sciagurato e involontario
tocco indietro fa rotolare la palla
nella sua rete per un pareggio

L’Atalanta
che suona come una condanna.
Non si retrocede per una sola
partita, ma perdere la speranza
per un autogol e un’espulsione
che non ci doveva essere fa dav-
vero male. Già, prima c’è stato il

si spinge
pasticciaccio brutto del trio arbi-
trale, a fine primo round. Corner LE PAGELLE di FA.BI.
di Modesto, Pellegrino trattiene
Portanova che cade a terra. Ta-
gliavento (che prima dell’ango- ATALANTA 6,5 BOLOGNA 5
lo aveva redarguito Pellegrino) CONSIGLI 5 Un solo intervento, e VIVIANO 5,5 Double face: bravo

nel baratro
non ha dubbi: rigore e ammoni- sbagliato. Il tiro di Gimenez andava sul rigore, pollo sulla punizione di
zione. L’atalantino protesta e di- trattenuto, non respinto. Avrebbe Guarente: si fa beccare fuori dai
ce qualcosa di troppo, l’arbitro evitato l’autogol. pali.
estrae il cartellino rosso diretto. BELLINI 6,5 Si fa in quattro, RAGGI 5 Superato spesso e
Giusto. Peccato però che ci sia il soprattutto nel finale. volentieri da Valdes. Di salire, non
guardalinee Papi con la bandieri- CAPELLI 6 Un tempo da se ne parla.
na alzata fin dall’inizio dell’azio-
ne per indicare che la palla battu- Rigore fallito e autogol: col Bologna solo disoccupato, uno da lavori forzati.
Sbaglia poco.
h 7
IL MIGLIORE
ta da Modesto è uscita. Parola GIMENEZ
torna indietro: non è più rigore,
ma l’espulsione per insulti, re-
un pari. Ma è bufera per il rosso a Pellegrino PELLEGRINO 4 Lasciare la
squadra in 10 nella partita
dell’anno è grave. Protestando poi.
Entra e sembra l’animatore di una
festa noiosa. Ci mette il ritmo e il
sta. A questo punto, bisogna tiro da cui esce l’autogol.
PELUSO 6 Sarà dura dimenticare
chiedersi a cosa servano gli auri- questo autogol. Fin lì aveva
colari. Papi poteva tempestiva- l’Atalanta ha giocato in undici, preso un rigore sbagliato da Val- Gioia e ricostruzione L’aritmeti- giocato bene. PORTANOVA 5,5 Causa il rigore
mente avvertire Tagliavento e il ha stradominato il match, gra- ca non condanna ancora i ber- su Padoin.
des. Bravo Viviano a respingere, FERREIRA PINTO 6 Discreto in
rosso sarebbe stato evitato. Così zie anche al suicidio tattico di Co- ma poco dopo si è fatto trovare gamaschi, ma è come se. E’ fascia, sbaglia al tiro. (Chevanton ADAILTON 5 Messo in fascia,
l’Atalanta perde la vittoria che lomba. Il tecnico del Bologna s’è fuori dai pali sulla punizione fur- tempo di ricostruzione, che i ti- s.v.). combina nulla. Anzi, fa soltanto
poteva regalare la chance di sal- inventato un 5-3-2 mai speri- fosi vorrebbero con una nuova errori.
ba di Guarente. Coi padroni di GUARENTE 6,5 La furba e precisa
vezza. Se le cose vanno male, mentato prima, e con gli esterni società. La contestazione è in MORAS 6 A fatica, si erge a
possono andare peggio: le legge casa in 10, la musica cambia per punizione-gol, una costante
bloccati dietro. Se vuoi far gioca- forza. L’Atalanta deve chiudersi atto da tempo e ieri è ovvia- pressione, si procura pure il ostacolo della valanga nerazzurra.
di Murphy colpisce ancora. re al meglio l’Atalanta, regalagli mente esplosa. Nell’altra metà rigore. Unico neo: perde la palla
(fuori Tiribocchi per Radovano- BRITOS 6 Più di Moras, salva un
le fasce e non mettergli mai pres- campo, il Bologna sta ancora gio- del pari. probabile gol fermando, in modo
La chiave Il Bologna è pratica- sione. In più Colomba ha messo vic) e lo fa bene. Nonostante l’en- endo: tenendo a distanza di 5 pulito, Valdes in area.
h
mente salvo con questo pari. Di- in campo Mutarelli, al rientro do- trata di Casarini, Adailton e final- punti l’Atalanta, la salvezza è in IL MIGLIORE
mente Gimenez (forse il più for- 7 PADOIN MODESTO 5 Idem con patate del
re che è immeritato è un eufemi- po 7 mesi, che ha fatto una fatica pratica raggiunta. I bergama-
ma), il Bologna non riesce ad ar- suo collega di fascia.
smo. E poteva persino vincere, del diavolo a frenare Guarente. schi dovrebbero fare 6 punti e il L’anima della squadra: spinge,
se nel finale Ayroldi non avesse A furia di falli poteva essere rivare al tiro eccetto, appunto, Bologna perdere le ultime due lotta, e gioca sempre con qualità. BUSCÈ 5,5 Coinvolto nella
fermato Di vaio per fuorigioco espulso. Risultato: buone occa- quello dell’uruguaiano che frut- gare. Se gioca così però, ce la mediocrità della squadra.
inesistente. Fino a quando sioni da gol dell’Atalanta, com- ta il pari. può anche fare. VALDES 5 Sbaglia il rigore sullo
GUANA 5 Travolto dal
zero a zero. Ma soprattutto
nell’azione due contro uno non centrocampo rivale, non rilancia
passa ad Amoruso libero e si fa mai l’azione.
TENSIONE A FINE GARA I DUE TECNICI A MUSO DURO. TAFFERUGLI ULTRA’: UN ARRESTO E DUE FERMI fermare da Britos. MUTARELLI 5 Rientra dopo sette
DONI 6 Entra col piglio giusto, mesi, fa solo falli. L’arbitro lo
anche un rigore e probabilmen-

Mutti: «Mutarelli da rosso» tiene palla e un paio di volte trova grazia sul pestone ad Amoruso,
te è stata una decisione corret- il varco giusto per entrare dentro quando era già «giallo».
ta: il rigore c’era ma la palla era l’area. CASARINI 6 Molto meglio di chi ha
uscita. Mutarelli doveva essere sostituito. Ci voleva poco.

Colomba: «Pure Tiribocchi»


espulso? Allora anche Tiriboc- TIRIBOCCHI 5,5 Un gran gol, ma
in fuorigioco. Poco altro. ZALAYETA 6,5 E’ l’unico a darsi
chi per il fallo su Raggi». Colom-
ba difende anche le proprie scel- RADOVANOVIC 6 Entra a rinforzo da fare nel primo tempo per
te. «Mi criticate per la formazio- dell’Atalanta in 10. Tiene in fascia. cercare di tenere su la squadra.
Lucido anche nella ripresa.
GUIDO MACONI logna avrebbe anche meritato svenuto ed è facile dare un rigo- ne difensiva? Ma secondo voi AMORUSO 6,5 Gioca moltissimi
5 RIPRODUZIONE RISERVATA di vincere. «Non si vergogna a re contro l’Atalanta al 45’. Mi dovevo giocarmi una partita de- palloni, è un punto di riferimento. DI VAIO 5 Sembrava un altro:
dire certe cose? — attacca Mut- chiedo se a noi l’avrebbe dato». cisiva imprudentemente?». Di testa sfiora il 2-1 nel finale. Ma è inconsistente e litigioso.
BERGAMO dAnimi caldi, caldissi- ti — Il Bologna non ha fatto un Tensione anche nel dopogara: l’unica volta.
All. COLOMBA 4,5 Sbaglia tattica
mi dopo la partita. Mutti, solita- tiro in porta e pretendeva di vin- Tafferugli Colomba in preceden- un centinaio di ultrà bergama- All. MUTTI 6,5 L’Atalanta è viva, e formazione. Indovina solo... il
mente pacato, è un fiume in pie- cere? Perché non è stato espul- za aveva giustificato l’operato schi ha lanciato bottiglie, sassi nella ripresa resiste ma è iellata. fondoschiena.
na. Non bastasse il pareggio so Mutarelli nel primo tempo? di Tagliavento. «Un arbitro in- e bombe carta contro le forze
che sa di sconfitta, a infiamma- Non ci è stato consentito di gio- ternazionale non si lascia offen- dell’ordine. Alcuni agenti sono TERNA ARBITRALE: TAGLIAVENTO 5 Il pasticcio con Papi. Poteva
re il tecnico bergamasco le paro- carci alla pari questa partita per dere, quindi l’espulsione di Pel- rimasti contusi: un arresto e espellere Mutarelli. Ayroldi 4,5; Papi 4,5 (quanti fuorigioco sbagliati).
le di Colomba, secondo cui il Bo- episodi discutibili. Portanova è legrino ci stava. A noi ha tolto due fermi tra gli ultrà.

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LA GAZZETTA DELLO SPORT
LUNEDÌ 3 MAGGIO 2010
R
25

SITUAZIONE DOPO LA 36ª


RISULTATI CLASSIFICA I MARCATORI
ATALANTA-BOLOGNA 1-1 PARTITE RETI RIGORI
PUNTI POSIZIONE ULTIME 26 RETI: Di Natale (6) (Udinese)
Guarente (A), Peluso (A) autorete SQUADRE PUNTI IN CASA FUORI TOTALE IN CASA FUORI TOTALE DIFF. FAVORE CONTRO 2008-2009 E STAGIONE QUATTRO 20 RETI: Milito (4) (Inter)
RETI DIFFERENZA 2008-2009 GARE
G. V. N. P. G. V. N. P. G. V. N. P. F. S. F. S. F. S. T. R. T. R. 18 RETI: Miccoli (5) (Palermo)
BARI-GENOA 3-0
Meggiorini (B), Castillo (B), Barreto (B) INTER 76 18 14 4 0 18 8 6 4 36 22 10 4 38 12 32 19 70 31 +39 6 6 7 6 81 (-5) 1 NVVV 17 RETI: Pazzini (2) (Sampdoria)
15 RETI: Gilardino (1) (Fiorentina)
CAGLIARI-UDINESE 2-2 ROMA 74 18 14 1 3 18 8 7 3 36 22 8 6 34 16 30 24 64 40 +24 10 8 6 5 57 (17) 6 VVPV 14 RETI: Borriello (1) (Milan)
Lazzari (C), Di Natale (U), Sanchez (U), Jeda (C) MILAN 67 18 11 5 2 18 8 5 5 36 19 10 7 34 20 23 18 57 38 +19 10 7 3 2 71 (-4) 2 NPPV 13 RETI: Barreto (4) (Bari); Matri (3)
SAMPDORIA 63 18 12 6 0 18 6 3 9 36 18 9 9 30 10 17 30 47 40 +7 4 3 4 3 44 (19) 12 VVVV (Cagliari); Vucinic (2) (Roma)
CATANIA-JUVENTUS 1-1
Silvestre (C), Marchisio (J) 12 RETI: Eto'o (2) (Inter); Pato (Milan);
PALERMO 61 18 13 5 0 18 4 5 9 36 17 10 9 33 13 23 32 56 45 +11 7 6 5 5 55 (6) 7 VNVV Hamsik (2) (Napoli); Totti (4) (Roma);
CHIEVO-NAPOLI 1-2 NAPOLI 56 18 8 8 2 18 6 6 6 36 14 14 8 24 16 24 26 48 42 +6 5 2 8 5 43 (13) 13 PVNV Maccarone (1) (Siena)
Denis (N), Granoche (C), Lavezzi (N) 11 RETI: Tiribocchi (Atalanta); Di Vaio (2)
JUVENTUS 55 18 9 4 5 18 7 3 8 36 16 7 13 30 23 23 27 53 50 +3 4 3 5 4 68 (-13) 3 VPVN (Bologna); Floccari (2) (4 con il Genoa)
LAZIO-INTER 0-2
Samuel (I), Thiago Motta (I) GENOA 48 18 10 5 3 18 3 4 11 36 13 9 14 41 28 15 32 56 60 -4 10 9 10 9 62 (-14) 5 PVPP (Lazio); Cavani (1) (Palermo)
10 RETI: Adailton (1) (Bologna); Pellissier
PARMA 46 18 9 4 5 18 3 6 9 36 12 10 14 20 16 19 32 39 48 -9 4 2 4 3 in B in B VPPP
MILAN-FIORENTINA 1-0 (Chievo); Ronaldinho (5) (Milan)
Ronaldinho (M) rigore FIORENTINA 46 18 9 2 7 18 4 5 9 36 13 7 16 27 19 20 25 47 44 +3 3 2 5 4 67 (-21) 4 NPPP 9 RETI: Martinez (1) e Maxi Lopez (1)
BARI 46 18 10 4 4 18 2 6 10 36 12 10 14 28 15 16 31 44 46 -2 9 4 6 4 in B in B PPPV (Catania); C. Lucarelli (3) (Livorno);
PARMA-ROMA 1-2
Quagliarella (Napoli); Cassano (1)
Totti (R), Taddei (R), Lanzafame (P) CHIEVO 44 18 6 5 7 18 6 3 9 36 12 8 16 20 19 14 17 34 36 -2 2 1 10 6 37 (7) 16 PVVP (Sampdoria); Floro Flores (Udinese)
SAMPDORIA-LIVORNO 2-0 UDINESE 43 18 10 4 4 18 1 6 11 36 11 10 15 35 22 15 31 50 53 -3 7 6 7 5 54 (-11) 8 VNVN 8 RETI: Jeda (2) e Nené (1) (Cagliari);
Cassano (S), Ziegler (S) Mascara (5) (Catania); Balotelli (Inter);
CAGLIARI 43 18 7 6 5 18 4 4 10 36 11 10 15 36 28 18 27 54 55 -1 7 6 5 5 50 (-7) 9 PNNN Del Piero (3) (Juventus); Lavezzi (Napoli);
SIENA-PALERMO 1-2 CATANIA 41 18 7 7 4 18 2 7 9 36 9 14 13 24 15 18 29 42 44 -2 9 7 5 3 40 (1) 15 NNPN Bojinov (Parma); Calaiò (Siena)
Cavani (P), Miccoli (P), Calaiò (S)
7 RETI: Valdes (2) (Atalanta); Palacio
LAZIO 40 18 4 6 8 18 5 7 6 36 9 13 14 16 20 18 21 34 41 7 5 3 5 5 47 (-7) 10 VPVP
(Genoa); Trezeguet (Juventus); Huntelaar
BOLOGNA 40 18 7 4 7 18 3 6 9 36 10 10 16 24 26 16 27 40 53 -13 3 3 4 2 33 (7) 18 PNVN (1) (Milan); Hernandez (Palermo)
PROSSIMO TURNO ATALANTA 35 18 7 5 6 18 2 3 13 36 9 8 19 23 18 13 31 36 49 -13 4 3 6 2 46 (-11) 11 PVPN 6 RETI: Amoruso (2) (5 reti con il Parma)
(Atalanta); Jovetic (1) (Fiorentina);
domenica 9 maggio, ore 15 SIENA 30 18 4 7 7 18 3 2 13 36 7 9 20 17 24 22 41 39 65 -26 4 2 8 6 43 (-13) 13 VNPP Maicon (Inter); De Rossi (Roma); Ghezzal
BOLOGNA-CATANIA (0-1); FIORENTINA-SIENA (5-1);
LIVORNO 29 18 5 5 8 18 2 3 13 36 7 8 21 18 23 7 32 25 55 -30 4 3 4 2 in B in B PPVP (1) (Siena); Pepe (Udinese)
GENOA-MILAN (2-5); INTER-CHIEVO; (1-0); JUVEN-
5 RETI: Meggiorini (Bari); Conti e Lazzari
TUS-PARMA (2-1); LIVORNO-LAZIO (1-4); NAPO- U DIRETTAMENTE IN CHAMPIONS U PRELIMINARI DI CHAMPIONS U DIRETTAMENTE IN EUROPA LEAGUE U RETROCESSIONE IN SERIE B. (Cagliari); Morimoto (Catania);
LI-ATALANTA (2-0); PALERMO-SAMPDORIA (1-1); A parità di partite giocate la nostra classifica tiene conto di quest’ordine preferenziale: 1o punti negli scontri diretti. 2o differenza reti negli scontri diretti. 3o differenza Marchionni e Vargas (Fiorentina);
ROMA-CAGLIARI (2-2); UDINESE-BARI (0-2) reti globale. 4o gol segnati. 5o ordine alfabetico. Siena e Livorno gia retrocesse in serie B. Crespo, Mesto, M. Rossi e Sculli
(Genoa); Amauri, Diego e Iaquinta
(Juventus); Rocchi (Lazio); Seedorf

2
(Milan); Denis e Maggio (Napoli); Budan
CONCORSI (Palermo); Biabiany e Zaccardo (Parma);
Concorsi n. 44 del 2 maggio 2010 IL PRIMO GOL DELLA ROMA A PARMA Perrotta, Riise e Toni (Roma); Mannini
TOTOCALCIO
(Sampdoria)
Atalanta - Bologna X
Bari - Genoa
Cagliari - Udinese
Catania - Juventus
1
X
X
Totti: il dubbio 4 RETI: Almiron e Castillo (1 con la
Fiorentina) (Bari); Zalayeta (Bologna);
Marcolini (1) (Chievo); Mutu Fiorentina);
La Moviola

Chievo - Napoli
Sampdoria - Livorno
Siena - Palermo
2
1
2
del tocco di mano Palladino (1) (Genoa); Sneijder e Thiago
Motta (Inter); Chiellini (Juventus); Cruz (1)
(Lazio); Danilevicius e Tavano (Livorno);
Arezzo - Novara 1
Rimini - Verona 1 Paloschi (Parma); Brighi (Roma);
Lecco - Varese 2
FRANCESCO CENITI discriminante per giudi- Vergassola (Siena); Sanchez (Udinese)
Monza - Pro Patria 1 5 RIPRODUZIONE RISERVATA care attiva una posizio- 3 RETI: 34 giocatori
Cavese - Foggia X ne irregolare). 2 RETI: 51 giocatori
Taranto - Andria Bat 1 BARI-GENOA 3-0
Lazio - Inter 2 1 RETE: 67 giocatori
MONTEPREMI Ok i due gol annullati al CATANIA-JUVENTUS 1-1 Lo stop di Totti: impossibile capire se si aiuta col braccio AUTORETI: Thiago Silva (Milan) pro
€ 560.997,58 Bari in avvio di gara per Il Catania reclama un ri- Lazio; Andreolli (Roma) pro Bari;
LE QUOTE fuorigioco. Involonta- gore per un presunto una netta trattenuta di cio la palla prima di se- Castellini (Parma) pro Juventus; Gazzi
Ai 14 (55) 3.985 € rio il mani di Criscito, mani di Felipe Melo, Gobbi su Huntelaar. Ok gnare? Resta il dubbio: (Bari) pro Cagliari; Zaccardo (Parma) pro
Ai 13 (881) 186 € Cagliari; Belmonte (Bari) pro Parma;
Ai 12 (7144) 23 € fa bene Tommasi a non ma è del tutto fortuito. il giallo a Ronaldinho di sicuro il capitano
Astori (Cagliari) pro Milan; Bocchetti
Ai 9 (399) 386 € dare rigore. Giusto il Qualche dubbio per (si lascia cadere) per si- giallorosso stoppa di (Genoa) pro Parma; Zapata (Udinese)
TOTOGOL giallo a Meggiorini per una gomitata (involon- mulazione, mentre c’è petto, poi c’è un movi-
COMBINAZIONE VINCENTE pro Bologna; Peluso (Atalanta) pro
9 - 3 - 5 - 7 - 8 - 2 - 10 simulazione. taria?) dello stesso Me- tutto il rigore dato ai mento sospetto, ma nes- Bologna
MONTEPREMI lo ad Alvarez. rossoneri: Kroldrup a suna certezza. RETI: in questo turno 24 (1 rigore,
404.068,22 € CAGLIARI-UDINESE 2-2 tenaglia su Borriello. 1 autorete); in totale 935 (86 rigori,
LE QUOTE Fa bene l’assistente CHIEVO-NAPOLI 1-2 Ambrosini atterra Gilar- SAMP-LIVORNO 2-0 10 autoreti)
Ai 7 ( ) nessun vincitore
Ai 6 ( ) nessun vincitore Ciancaleoni a non se- Rischia il rigore Morero dino: secondo giallo Tutto facile per Trefolo-
Ai 5 (12) 744 € gnalare fuorigioco nei per la manata al volto inevitabile. ni che controlla senza
Ai 4 (180) 59 € due gol dell’Udinese: di Lavezzi. Il difensore, patemi la gara.
SCOPRI LE STAT ISTICHE E
Di Natale è in posizione poi, è giustamente PARMA-ROMA 1-2
RI OS ITA ’ SU TUTTE LE
regolare, mentre sulla espulso per una gomita- Neppure 20 replay da SIENA-PALERMO 1-2 LE CU SE RI E A SUL
rete di Sanchez ci sono ta a Zuniga. posizione diversa chia- Del Grosso tiene in gio- SQUADR E DI
dubbi su Domizzi che riscono l’episodio chia- co Cavani: il vantaggio NOSTRO SI TO
comunque non raggiun- MILAN-FIORENTINA 1-0 ve della partita: Totti del Palermo è regolare.
ge la palla e non crea di- Al Milan manca un rigo- (in posizione regolare) (a parte Atalanta-Bolo-
sturbo agli avversari (la re nel primo tempo per si aggiusta con il brac- gna e Lazio-Inter)
Gazzetta.it

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


R
26
LUNEDÌ 3 MAGGIO 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT

fLIGA / Continua la sfida per il titolo tra


MONDO le due squadre più prestigiose di Spagna

Immenso REAL MADRID


OSASUNA
GIUDIZIO 7777 PRIMO TEMPO 2-2
3
2

Ronaldo MARCATORI Aranda (O) al 7’, C. Ronaldo


(R) al 25’, Vadocz (O) al 42’, Marcelo (R) al
44’ p.t.; C. Ronaldo (R) al 44’ s.t.
REAL MADRID (4-3-1-2) Casillas 6; Ar-

E il Real
beloa 5, Sergio Ramos 5, Albiol 4, 5, Mar-
celo 6,5; Granero 6 (dal 14’ s.t. Guti 5), Ga-
go 6 (dal 40’ s.t. Juanfran s.v.), Xabi Alon-
so 6; Kakà 6 (dal 23’ s.t. Benzema 5); Hi-
guain 5, Cristiano Ronaldo 7. PANCHINA
Dudek, Metzelder, Garay, M. Diarra.

non molla
ALLENATORE Pellegrini 6.
OSASUNA (4-2-3-1) Ricardo 7,5; Azpili-
cueta 7, Roversio 6,5 (dal 24’ s.t. M. Flaño
5), Sergio 5,5, Monreal 6; Ruper 6,5,
Nekounam 6,5; Juanfran 5 (dal 16’ s.t. Ma-
soud 5), Vadocz 6,5, Camuñas 6,5; Aran-
da 7 (dal 30’ s.t. Calleja 6). PANCHINA Ro-
Il portoghese risolve nel finale berto, Oier, Puñal, Galan. ALLENATORE
Camacho 7.

la partita con l’Osasuna. Il ARBITRO Mateu Lahoz 6,5.


NOTE amm. Marcelo (R), Monreal (O). Spett.

Barça resta avanti di un punto Cristiano Ronaldo, 25 anni, esulta dopo la rete all’89’ che consente al Real di sperare ancora nella Liga AP
75.000. Tiri in porta 12-4. Fuori 8-9, Fuori-
gioco 6-1. Angoli 12-2. Rec.: 1’ p.t.; 4’ s.t.

FILIPPO MARIA RICCI fesa ci ha pensato Ronaldo, au- me per andare ancora in vantag- e Leo si è ritrovato: dopo 5 gare
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
tore di una doppietta e sempre gio, sprecata a porta vuota da a secco, non gli succedeva da
ispirato. L’Osasuna dell’ex glo- LA SITUAZIONE Masoud. Trascinato da un Ber- due anni, l’argentino ha segna-
ria madridista Camacho, che nabeu incredulo e isterico, il to una doppietta, è arrivato a
MADRID dLe previsioni per il
da allenatore con Florentino Pe- Se arrivassero pari farebbe festa Madrid ha trovato il gol della 42 gol stagionali, 29 in Liga: la
weekend di Liga davano soffe-
renza diffusa per il Barcellona, rez è durato qualche settimana, il Barcellona per gli scontri diretti vittoria nel finale grazie a un Scarpa d’Oro è sempre più vici-
ha deciso di dar guerra e s’è im- cross di Higuain per Ronaldo, na. Ma la considerazione stati-
ferito mercoledì dall’Inter e im-
pegnato al massimo. In vantag- Real a un punto dal Barcellona: in Real Madrid-Osasuna 3-2, solissimo a 2 metri dalla linea stica più rilevante è un’altra:
pegnato già sabato in trasferta
gio al 7’ con Aranda (servito da caso di arrivo a pari punti, titolo Athletic Bilbao-Maiorca 1-3. di porta. La Liga continua, no- nelle ultime 16 apparizioni
col Villarreal, e sereno fisso sul uno svarione di Albiol), non si è ai catalani per gli scontri diretti. CLASSIFICA Barcellona 90; nostante la difesa del Madrid, Messi ha giocato 11 volte con
Madrid che ieri aspettava l’Osa- scomposto quando Ronaldo ha 35a GIORNATA Deportivo La Real Madrid 89; Valencia 65; ieri disastrosa. Il Barcellona si è Ibra e non ha mai fatto gol, e 5
suna. Il Barça si è imposto sen- pareggiato (azione personale), Coruña-Saragozza 0-1, Maiorca 59; Siviglia 57; Villarreal scrollato di dosso dubbi e paure senza, segnando 8 reti. Di Xavi
za problemi, 4-1, il Real ha sof- è andato ancora avanti con Va- Malaga-Sporting Gijon 1-1, 52; Getafe 51; Ath. Bilbao 50; causati dall’uscita dalla Cham- e Bojan gli altri due centri al Vil-
ferto da matti, trovando il 3-2 docz (42’, assist di Aranda) resi- Tenerife-Racing Santander 2-1, Deportivo 44; Atl. Madrid 43; pions scrollando dalle esili spal- larreal: il piccolo canterano ha
che lo tiene a –1 dai rivali solo stendo 3 minuti prima del pari Valladolid-Getafe 0-0, Espanyol 41; Osasuna 39; le di Leo Messi il corpaccione fatto 6 gol nelle ultime 8 appari-
all’89’. di Marcelo, servito da Granero. Xerez-Almeria 2-1, Almeria, Sporting Gjion 38; esanime di Zlatan Ibrahimovic. zioni e ha una media gol-minu-
Espanyol-Valencia 0-2, Saragozza 37; Santander 36; ti migliore di quella di Ibra. Per
Ottimo Ronaldo A tirar fuori il Spreco Nella ripresa l’Osasuna Villarreal-Barcellona 1-4, Tenerife, Malaga 35; Leo ritrovato Guardiola ha deci- Pep, tempo di pensieri: «Zlatan
Madrid dal pantano nel quale si è difeso con ordinato affanno Siviglia-Atletico Madrid 3-1, Valladolid 33; Xerez 30. so di lasciare in panca lo svede- è enorme, però abbiamo un pic-
lo aveva affogato la propria di- e ha avuto un’occasione enor- se affidandosi al piccolo Bojan coletto che è buonissimo».

OLANDA STORICO RISULTATO

Twente campione
per la prima volta
L’Ajax resta
staccato di un
punto e cercherà di
vincere la Coppa
MARIKA VIANO
5 RIPRODUZIONE RISERVATA

AMSTERDAM d L’FC Twente è


campione d’Olanda per la pri-
ma volta. Nell’ultima giornata Steve McClaren, tecnico del
dell’Eredivisie, il club di En- Twente, festeggia il trionfo REUTERS
schede ha vinto sul campo del
Nac Breda (0-2) rendendo inu- gnate, 20 subite) restano la
tile la vittoria dell’Ajax in casa consolazione di giocare i preli-
del Nec Nimega. Fino all’ulti- minari della Champions Lea-
mo momento i tifosi di Amster- gue e l’affermazione del capita-
dam erano convinti che la pro- no Suarez come capocannonie-
pria squadra, staccata di un so- re, con 35 reti. Per il club di Am-
lo punto dal Twente, conqui- sterdam c’è ancora la speranza
stasse il 30˚ titolo, ma per la di festeggiare qualcosa: giove-
terza stelletta sulla maglia biso- dì 6 maggio giocherà il ritorno
gnerà aspettare almeno fino al- della finale di Coppa con il
la prossima stagione. Ieri gra- Feyenoord, che all’andata ha
zie alle due reti messe a segno battuto per 2-0. Per il Psv, il
da Bryan Ruiz e Miroslav Sto- Feyenoord e l’Az Alkmaar, in-
ch, il Twente ha realizzato il so- vece, ci sarà la Europa League.
gno di un piccolo club di pro-
vincia, che comunque già l’an- 34ª GIORNATA: Nac Breda-Twente
no scorso era arrivato secondo 0-2; Nec Nimega-Ajax 1-4;
alle spalle dell’Az Alkmaar. Waalwijk-Venlo 1-2; Groningen-Spar-
Blaise N’Kufo, il più grande ta Rotterdam 3-1; Utrecht-Vitesse
cannoniere della storia del 2-2; Az Alkmaar-Psv 1-1; Feyeno-
Twente con 110 gol, lascia la ord-Heerenveen 6-2; Roda Kerkra-
squadra: «Siamo arrivati a que- de-Willem II 3-2; Almelo-Ado Den Haag
sto livello tutti insieme, mi por- 4-2.
terò un ricordo meraviglioso». CLASSIFICA: Twente 86; Ajax 85;
L’allenatore McClaren con il Psv 78; Feyenoord 63; Az Alkmaar 62;
suo solito aplomb inglese: «Il Almelo 56; Utrecht 53; Groningen 49;
risultato dell’anno scorso è sta- Roda Kerkrade 47; Nac Breda 46; Hee-
ta una bella affermazione, que- renveen 37; Venlo 35; Nec Nimega 33;
st’anno è un vero miracolo». Vitesse 32; Ado Den Haag 30; Sparta
Rotterdam 26; Willem II 23; Waalwijk
Bilancio All’Ajax (106 reti se- 15.

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LA GAZZETTA DELLO SPORT
LUNEDÌ 3 MAGGIO 2010
R
27

fPREMIER LEAGUE / La squadra londinese


MONDO è a un passo dal successo in campionato

s
Regalo del Liverpool VETRINA
BUNDESLIGA TRIONFO VIRTUALE

Chelsea, quasi fatta V


I tifosi dei Reds vogliono fare un dispetto al Manchester, Gerrard Didier Drogba
Quando conta, lui
c’è sempre.
dà un assist a Drogba e Ancelotti è vicino al trionfo in Premier Sfrutta
l’involontario La festa del Bayern all’Allianz Arena REUTERS
assist di Gerrard
0 e segna il 26˚ gol
LIVERPOOL
CHELSEA 2
in Premier
raggiungendo
Rooney tra i
Festa Bayern:
GIUDIZIO 777
PRIMO TEMPO 0-1
cannonieri AFP
primo titolo
MARCATORI Drogba (C) al 33’ p.t.;
Lampard (C) al 13’ s.t.
LIVERPOOL (4-2-3-1) Reina 7; Ma-
conquistato
scherano 5,5, Carragher 6 (dal 17’ s.t.
Ayala 5), Kyrgiakos 6, Agger 5,5; Ger-
rard 4,5, Lucas 5,5; Maxi Rodriguez 6 La tripletta di Muller al Bochum e
(dal 42’ p.t. Babel 5,5), Aquilani 5 (dal
32’ s.t. Ngog s.v.), Benayoun 5,5;
V la sconfitta dello Schalke rendono
Frank
Kuyt 5. PANCHINA Cavalieri, Degen, El
Zhar, Pacheco. ALLENATORE Benitez
Lampard imprendibili i bavaresi. Van Gaal:
Solita
5.
CHELSEA (4-3-3) Cech 6; Ivanovic
penetrazione a «Preferisco la Champions»
6,5, Alex 6, Terry 6, A. Cole 6; Lam- centro area
pard 7, Ballack 6,5, Malouda 6; senza palla, solito PIERFRANCESCO ARCHETTI
Anelka 6,5 (dal 47’ s.t. J. Cole s.v.), fiuto del gol (21˚ 5 RIPRODUZIONE RISERVATA
Drogba 6,5, Kalou 6,5 (dal 43’ s.t. Zhi- in Premier), solito
rkov s.v.). PANCHINA Hilario, Ferrei-
timbro in una
ra, Deco, Sturridge, Belletti. ALLENA- dVista la comodità di classifica, il titolo tedesco era
TORE Ancelotti 6,5. gara importante il più semplice della tripletta che il Bayern ha nei
REUTERS
ARBITRO Wiley 5,5
pensieri. L’unico fastidio poteva derivare dall’intasa-
mento di festeggiamenti, un ingorgo che avrebbe po-
AMMONITI Malouda (C), Ballack (C),
Mascherano (L) per gioco falloso.
tuto danneggiare la finale successiva. Ma grazie alla
Frank Lampard gentilezza di Felix Magath, allenatore dello Schalke,
NOTE Spettatori 44.375. Tiri in porta 1-10. festeggia con la Bundesliga è già stata incassata sabato, con un tur-
Tiri fuori 10-6. In fuorigioco 2-4. Angoli 9-5. Ivanovic AP
Recuperi: 2’ p.t.; 3’ s.t. no di anticipo, a due settimane dalla finale di Coppa
di Germania con il Werder, a tre da quella di Cham-
pions con l’Inter. «I dirigenti mi hanno chiesto la Bun-
DAL NOSTRO INVIATO potenza del tifo, il Chelsea tro- Aquilani rompe il ghiaccio, con V desliga perché era il titolo più rilevante. Per me inve-
GIANCARLO GALAVOTTI va uno stadio rosso di fuori e un destro da 25 metri che sbuc- Steven ce conta di più la Champions». Parole di Louis van
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
straordinariamente blue den- cia la traversa. Poi Maxi lo man- LA SITUAZIONE Gerrard Gaal, primo allenatore olandese a sollevare il Mei-
tro. Per una volta è bello perde- da in area dove cade contro Sbagliano anche i sterschale, il piatto argentato simbolo dello scudetto
LIVERPOOL (Inghilterra) dFino all’ul-
re, sussurra il popolo di An- l’ombra di Ivanovic. Segue Mancini si gioca più grandi. Il suo tedesco. «Rinus Michels era il mio modello, lui non ci
field. Meglio perdere che ricon- un’eclissi totale. I Blues hanno retropassaggio a
timo secondo. Per la 5ª volta in
18 edizioni la Premier League
fermare con una vittoria il do- bisogno di un tonico. Lo serve il 4o posto Reina diventa un
è riuscito con Colonia e Leverkusen e io sì. Che orgo-
glio». Per Van Gaal è il 7˚ primo posto tra Olanda,
minio del Manchester United nientemeno che capitan Ger-
ha bisogno del fotofinish alla sulla Premier per la quarta vol- rard, figlio di Liverpool che in- mercoledì assist per Drogba:
ed è un assist
Spagna e Germania.
tappa conclusiva, la 38ª. Chel- ta di fila. E per il 19o titolo, uno terpreta il sentimento colletti-
sea avanti un punto, dopo il LONDRA (l.p.) Il Tottenham e il pesantissimo, che Champagne La consegna del trofeo avverrà sabato a
più dei 18 del record condiviso vo. Al 33’ spedisce un retropas- City di Mancini (3-1 all’Aston vale la Premier
2-0 al Liverpool, subito rintuz- Berlino, perché il 22˚ titolo nazionale non sarebbe
con il Liverpool. saggio a Reina che in realtà è Villa in rimonta) si affrontano AFP
zato nel programma spalmato un magnifico smarcante per aritmeticamente certo. Ma la baldoria di sabato al-
di ieri dall’1-0 del Manchester mercoledì a Manchester in un l’Allianz Arena, con docce allo champagne, non era
Odiato Neville Le prove? Fin dal- Drogba. L’ivoriano ringrazia, recupero che vale il 4˚ posto.
United a Sunderland (Nani al l’arrivo, sabato sera, dirigenti e fa sedere Reina con 2 tocchi e una spocchiosa dimostrazione. «Dobbiamo festeggia-
28’). Carlo Ancelotti ha già una 37a GIORNATA re ogni coppa, io sono un animale da festa. Non per-
giocatori del Chelsea sono stati raggiunge Rooney in testa ai Birmingham-Burnley 2-1,
mano sul trofeo d’argento che salutati da tifosi del Liverpool cannonieri, 26 gol. deremo concentrazione», ha detto Van Gaal. Il
spetta ai campioni d’Inghilter- Fulham-West Ham 3-2, Bayern, che ha steso il Bochum 3-1 (tripletta di Mul-
con “please, batteteci”. Allo sta- Sbloccato dal vantaggio il Chel-
ra. Per sollevarlo a Stamford Liverpool-Chelsea 0-2, Man ler), ha tre punti e 17 gol di vantaggio nella differen-
dio hanno fatto la fila per le sea comincia il bombardamen-
Bridge domenica prossima do- City-Aston Villa 3-1, za reti sullo Schalke, sistemato dal Werder (2-0). An-
sciarpe dell’amicizia, metà Li- to. Ma il risultato non cambia.
vrà battere il Wigan, 16o e già Portsmouth-Wolves 3-1, Stoke che se perde con l’Hertha ultima e Magath stende il
verpool e metà Chelsea. La con- Ancelotti perde le staffe per un
salvo. O comunque non fare ferma? Gli interventi, le telefo- Everton 0-0, Mainz, la montagna di gol è impossibile da appiana-
netto rigore non concesso, inva-
peggio dei Red Devils all’Old nate sulle radio locali. Una raf- de il campo smoccolando in ita- Sunderland-Manchester Utd re. «Il campionato viene vinto dalla più forte, non
Trafford con lo Stoke, 12o. fica unanime: «Meglio un favo- liano. Niente paura. Alla ripre- 0-1, Tottenham-Bolton 1-0, c’entrano fortuna o disgrazie, è un lungo cammino in
re al Chelsea che a Gary Nevil- sa il 2-0 va finalmente dentro: Oggi: Wigan-Hull, cui bisogna dimostrare tutte le qualità. Noi le abbia-
Not Anfield Carletto non era le», il più odiato dell’odiato Uni- prodezza al volo di Lampard, Blackburn-Arsenal. CLASS.: mo», ha raccontato Kalle Rummenigge.
mai stato ad Anfield. «Nemme- ted, perché tra i Red Devils è inestinguibile faro del Chelsea, Chelsea 83, Manchester Utd
no da turista», conferma. Avrà quello che più detesta il Liver- 21 gol in questa Premier. I tifo- 82, Arsenal 72, Tottenham 67, Rummenigge alla Uefa Mercoledì l’a.d. andrà a
bisogno di tornarci, la prossi- pool e Liverpool. Meglio perde- si del Chelsea cantano «Carlo, Man. City 66, Aston Villa 64, Nyon per convincere la Uefa a graziare Ribery, squali-
ma stagione, per capire che sta- re, anche se così sfuma l’ultima facci un saluto». «Non capivo, Liverpool 62, Everton 58, ficato per la finale di Madrid. Mentre il francese ha
volta è stato solo in uno stadio tenue speranza del 4o posto e poi Wilkins m’ha tradotto», rac- Birmingham 50, Fulham 46, ammesso ieri che lo scandalo per le sue notti con una
di Liverpool svuotato di ogni re- della Champions. conta Ancelotti. «E’ stato un Blackburn, Stoke, Sunderland prostituta, «ha ferito la mia famiglia». Altro clima nel-
altà e leggenda. Invece della passo molto importante — 44, Bolton 36, Wigan, la caciara del dopo gara, a Monaco. L’Inter spera che
storica bolgia, degli spalti ro- Quasi Aquilani Eppure il Chel- commenta —. Difficile, ma Wolverhampton 35, West Ham le feste danneggino la voglia di vittorie. Il Bayern
venti e della Kop degl’irriduci- sea non si fida. Parte fin troppo non ancora decisivo. Come di- 34, Hull 28, Burnley 27, spera che anticipando la baldoria, la sete di champa-
bili capaci di spingere il pallo- cauto, nervi tesi per la portata co da sempre, deciderà l’ulti- Portsmouth 19. gne diventi una dipendenza. Van Gaal: «Se piglio la
ne nella porta rivale con la sola monumentale del risultato. ma giornata». tripletta, lascio». Poi si fa serio: «No, resto».

taccuino LA SITUAZIONE IN GERMANIA


FRANCIA 62; Montpellier, Bordeaux 60; Lo- BRASILE stato un grave problema con la ma- L’Hertha Berlino retrocede
Il Lilla si avvicina rient 54; Rennes 52; Monaco 50;
Adriano sparisce dre dell’ex interista, secondo il suo dopo tredici anni
Valenciennes 49; Psg 46; Nancy ufficio stampa. Ieri alle 9.45 locali
all’Auxerre 44; Tolosa, Lens 43; Nizza, So- per un giorno (14.45 italiane) riecco Adriano pun- L’Hertha Berlino retrocede dopo 13 anni in
dMarsiglia vicino al titolo (5 punti chaux 41; St Etienne 36; Le Mans RIO DE JANEIRO d(m.can.) Sa- tuale all’allenamento. È stata la 12a Bundesliga. 33a GIORNATA: Colonia-Friburgo
di vantaggio a 3 turni dalla fine), il 29; Boulogne 28; Grenoble 19. bato Adriano era sparito. Non era volta che il centravanti ha saltato 2-2, Bayer Leverkusen- Hertha Berlino 1-1,
Lilla insidia il 2˚ posto dell’Auxerre. andato all’allenamento del Flamen- una seduta del Flamengo e la prima Bayern Monaco-Bochum 3-1, Borussia
35a GIORNATA: Grenoble-PSG RUSSIA go proprio nel giorno in cui c’era dopo le dimissioni dell’allenatore Do.-Wolfsburg 1-1, Eintracht Fr.-Hoffenheim
4-0, Monaco-Le Mans 1-1, Auxer- Lo Zenit vince 1-0 Jorginho, assistente di Dunga, c.t. Andrade e del vicepresidente calci- 1-2, Amburgo-Norimberga 4-0, Hannover-
re-Marsiglia 0-0, Bordeaux-Tolo- del Brasile (le convocazioni per il stico, Marcos Braz. Il Flamengo Borussia Mo. 6-1, Schalke-Werder Brema 0-2,
sa 1-0, Boulogne-Nizza 3-3, Lil-
Spalletti torna primo Mondiale saranno annunciate l’11 sta preparando la partitissima di Stoccarda-Mainz 2-2. CLASS.: Bayern 67 punti;
la-Nancy 3-1, Rennes-Sochaux dLo Zenit San Pietroburgo allena- maggio e per Adriano non è sconta- mercoledì in trasferta col Corin- Schalke 64; Werder 60; Bayer 58; Borussia Do.
1-2, St. Etienne-Lens 1-4, Valen- to da Luciano Spalletti supera 1-0 il ta). Il Flamengo allora cerca di con- thians di Ronaldo per il ritorno de- 57; Stoccarda 54; Amburgo 51; Wolfsburg 47;
ciennes-Lorient 0-0, Montpel- Ramenskoye e torna in testa al tattare la famiglia del giocatore. Do- gli ottavi della Coppa Libertadores. Eintracht, Mainz 46; Hoffenheim 41; Borussia
lier-Lione 0-1. CLASS.: Marsiglia campionato russo in coabitazione v’era Adriano? La risposta arriva All’andata 1-0: gol su rigore proprio Mo., Colonia 38; Friburgo 32; Hannover 30;
72 punti; Auxerre 67; Lilla 64; Lione con lo Spartak Nalchik. soltanto sabato sera: ci sarebbe di Adriano. Bochum, Norimberga 28; Hertha 24.

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


R
28
LUNEDÌ 3 MAGGIO 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT

SERIE B LA 38a GIORNATA


w
Lecce, gol e record oltre la A I NUMERI
LECCE
SASSUOLO
SQUADRE
CLASSIFICA

70 38 19 13 6 63
62 38 16 14 8 51
PT
G
PARTITE
V N P F
RETI
S
44
36

Promozione a un passo, Corvia-Marilungo per la storia: impresa De Canio


13
CESENA 62 38 16 14 8 48 27
BRESCIA 60 37 17 9 11 49 40
CITTADELLA 60 38 16 12 10 56 39
TORINO 58 38 16 10 12 48 34
GIUSEPPE CALVI padopulo. Due anni fa, Tiriboc- la premiata ditta nelle 8 promo- Le partite GROSSETO 58 38 14 16 8 59 55
5 RIPRODUZIONE RISERVATA chi e soci arrivarono a 70 reti, zioni. consecutive CROTONE (-2) 56 38 16 10 12 47 41
mettendo in vetrina l’attaccan- nelle quali il EMPOLI 55 37 15 10 12 59 44
dLa macchina da gol non si fer- te romano (17) e Abbruscato Segni particolari La pattuglia di Lecce è andato ASCOLI 54 38 14 12 12 52 49
ma più. Segnando anche con- (12). In B, tra le coppie del Lec- De Canio è rimasta a secco in 6 a segno: con 63 ANCONA (-2) 51 38 15 8 15 50 46
MODENA 50 38 13 11 14 33 40
tro l’AlbinoLeffe, il Lecce ha fat- ce, hanno chiuso con 29 gol so- partite: nel girone d’andata, gol, De Canio ha ALBINOLEFFE 49 38 12 13 13 51 48
to 13, le partite consecutive nel- lo Tir e Abbruscato (che nei contro Modena, Crotone, Citta- l’attacco più PIACENZA 48 38 12 12 14 33 40
le quali ha realizzato almeno playoff ne firmarono altri 2 e 3) della, Brescia e Ascoli, e nel ri- forte della B REGGINA 47 38 13 8 17 43 50
un gol. Con 63 reti, la formazio- e Francioso-Palmieri (15 e 14) torno ancora contro la forma- VICENZA 46 38 10 16 12 37 39
ne di De Canio è la più prolifica nella promozione con Ventura. zione di Apolloni, l’unica, nel MANTOVA 44 38 10 14 14 41 53

29
FROSINONE 43 38 12 7 19 44 64
in B (con 59 centri, seguono Ancora un sigillo, e Corvia (16) doppio confronto, che ha resi-
TRIESTINA 43 38 11 10 17 35 47
Empoli, con una gara in meno, e Marilungo (13) diventeranno stito ai giallorossi. In coppia, PADOVA 42 38 9 15 14 37 43
e Grosseto). Dopo 38 giornate, Corvia e Marilungo hanno se- GALLIPOLI 40 38 10 10 18 37 62

L CLIC
limitatamente ai campionati a gnato solo in 4 partite, contro I gol segnati SALERNITANA (-6) 17 38 5 8 25 37 69
22 e 24 squadre, quindi dal Mantova, Gallipoli, Brescia e Al- dalla coppia Salernitana retrocessa in Prima divisione
2003-2004, solo Juventus (74 binoLeffe. Finito in panchina in Corvia (16) e
gol, nel 2006-2007), Chievo tre gare, Corvia si è ricaricato: Marilungo (13).
(72, nel 2007-2008) e Genoa SABATO PROMOSSO? tornato al gol contro il Gallipo- Insieme hanno
(64, nel 2004-2005) erano an- ECCO COSA SERVE... li, ha realizzato 6 reti nelle ulti- segnato sabato
dati oltre Giacomazzi e compa- me 7 partite. Il Lecce si esalta e in altre tre
gni. Il Lecce è a +8 sul terzo più in trasferta (36 gol) che in occasioni
posto, che a prescindere casa (27), un dato che è emerso PROSSIMO TURNO 39a giornata
Caccia al record In 7 promozio- dal posticipo è a 62 punti: ancor più nel ritorno: 20 e 10 Sabato 8 maggio, ore 15.30
ni conquistate, mai i giallorossi sabato per salire in A deve reti. Nel ritorno, negli 8 incon- ALBINOLEFFE-SALERNITANA (1-1, lunedì 10, ore
hanno chiuso al primo posto. In vincere e tenere due tra tri al Via del Mare Mesbah è sta- 20.45), ASCOLI-LECCE (0-0), BRESCIA-ANCONA (0-2),
vetta da 23 turni, dal 28 novem- Brescia (in vantaggio con to l’unico intruso tra i marcato- CESENA-PADOVA (0-1), CITTADELLA-FROSINONE
(1-2), GALLIPOLI-CROTONE (2-4),
bre — in condominio due volte il Lecce nello scontro ri, visto che, per il resto, hanno GROSSETO-PIACENZA (1-0), MANTOVA-MODENA
col Sassuolo e una con l’Ancona diretto), Cesena e segnato solo attaccanti: Corvia (1-1), SASSUOLO-TORINO (1-0), TRIESTINA-REGGINA
—, il Lecce prova a migliorare il Sassuolo a 10 punti. (5), Marilungo (2), Di Michele Guido Marilungo, 20 anni, a sinistra, esulta dopo il (1-3, venerdì 7, ore 20.45), VICENZA-EMPOLI (0-1)
bottino della formazione di Pa- (1) e Baclet (1). gol all’AlbinoLeffe: con lui Gianni Munari, 26 LEZZI

LE PARTITE DI SABATO SI FERMA IL VOLO DEL CITTADELLA LECCE 2 FROSINONE 0 PADOVA 1


1 2 1
Il Cesena torna a correre ALBINOLEFFE
GIUDIZIO 777
PRIMO TEMPO 1-1
CESENA
GIUDIZIO 777
PRIMO TEMPO 0-1
SASSUOLO
GIUDIZIO 77
PRIMO TEMPO 0-1

Risveglio Toro, Crotone ok


MARCATORI Bombardini (A) al 20', MARCATORI Giaccherini al 35’ p.t.; MARCATORI Noselli (S) al 40' p.t.; Di
Marilungo (L) al 45' p.t.; Corvia (L) al Malonga al 42’ s.t. Nardo (P) al 46' s.t.
13' s.t. FROSINONE (3-5-2) Sicignano 6; Gui- PADOVA (4-3-1-2) Agliardi 6; Dar-
LECCE (4-3-1-2) Rosati 6; Angelo 6, di 5,5 (dal 9’ s.t. Mazzeo 5,5), Giubilato mian 5,5, Faisca 6, Trevisan 6, Giovan-
Fabiano 6, Ferrario 6, Mesbah 6,5; 6, Maietta 6; Del Prete 5,5, Bolzoni 6,5, nini 6 (30' s.t. Soncin s.v.); Bovo 6,5,
5 RIPRODUZIONE RISERVATA Crotone, sempre più vicino ai Munari 6, Vives 6, Giacomazzi 6 (dal Caremi 5 (dal 19’ s.t. Caetano 5,5), Ca- Morosini 6, Patrascu 5 (dal 44' p.t. Cuf-
playoff dopo la vittoria in sciol- 33' s.t. Mazzotta s.v.); Di Michele 6 riello 5,5, Bocchetti 5,5; Troianiello 5 fa 6); Rabito 5,5 (13' s.t. Bonaventura
(dal 28’ s.t. Stellone 5), Santoruvo 5,5. 6); Vantaggiato 5, Di Nardo 6,5. PAN-
dE’ stata la sorpresa più gros- tezza sulla Triestina. (dal 30' s.t. Schiavi s.v.); Corvia 6,5,
PANCHINA Frattali, Ascoli, Semenza- CHINA Cano, Cotroneo, Jidayi, M. Ga-
sa del 1 maggio: dopo 12 risul- Marilungo 6,5 (dal 43' s.t. Baclet s.v.).
PANCHINA Petrachi, Belleri, Bergou- to, Aurelio. ALLENATORE Carboni 5. sparetto. ALLENATORE Sabatini 6.
tati consecutivi (9 vittorie e 3 In coda Il colpo lo fa il derelitto gnoux, Bertolacci. ALLENATORE De CESENA (4-4-2) Antonioli s.v.; Cecca- SASSUOLO (4-3-1-2) Pomini 7; Po-
pareggi) si ferma la corsa del Mantova, che passa in casa del- Canio 6. relli 6, Volta 6, Franceschini 6 (dal 13’ lenghi 6, Piccioni 6, Minelli 6, Bianco
Cittadella, che perde a Mode- la Salernitana già retrocessa e s.t. Biasi 6), Lauro 6; Schelotto 6,5, De 6,5; Valeri 6, Magnanelli 6,5, Riccio 6;
ALBINOLEFFE (4-4-1-1) Layeni 5,5;
Feudis 6,5, Colucci 6,5 (dal 24’ s.t. Pa- Quadrini 6 (dal 26' s.t. Consolini 6);
na (a +7 sulla zona playout); i scavalca in un colpo solo tre Luoni 5,5, Cioffi 6, Sala 6, Cristiano 6;
rolo 6), Giaccherini 7; Greco 6 (dal 19’ Martinetti 6 (dal 12' s.t. Zampagna 6),
ragazzi di Foscarini non esco- squadre (Frosinone, Triestina Laner 6, Hetemaj 6, Passoni 5,5 (dal
s.t. Djuric 6), Malonga 7. PANCHINA Noselli 6,5 (dal 34' s.t. Salvetti s.v.).
no però ridimensionati: le pos- e Padova): oggi sarebbe salvo. 25' s.t. Bernardini s.v.), Foglio 6 (dal
Tardioli, Segarelli, Petras, Piangerelli. PANCHINA Bressan, Gorzegno, Fu-
19' s.t. Garlini s.v.); Bombardini 6,5
sibilità di arrivare ai playoff so- Incredibile vittoria invece del- (dall’11’ s.t. Cellini s.v.); Ruopolo 5,5.
ALLENATORE Bisoli 7. sani, Titone. ALLENATORE Pioli 6.
no intatte. Il Sassuolo si fa ri- l’Ascoli (Antenucci è il nuovo ALLENATORE Mondonico 6. ARBITRO Morganti di Ascoli Piceno 6. ARBITRO Banti di Livorno 6.
prendere nel finale a Padova. capocannoniere con Pinilla) GUARDALINEE Barbirati 6 - Manga- GUARDAL. Giordano 6–Ghiandai 6.
Si risveglia il Torino che torna sul campo di una Reggina che ARBITRO Baracani di Firenze 6. nelli 6. ESPULSI Cano (P) al 26' s.t. dalla pan-
GUARDALINEE Carretta 6-Preti 6.
a vincere dopo quattro partite ora torna a soffrire. ESPULSI nessuno. china per proteste.
ESPULSI nessuno. AMMONITI Colucci (C) e Maietta (F) AMMONITI Trevisan (P) e Polenghi
e risale al sesto posto aggan- AMMONITI Ferrario (L) per gioco per gioco scorretto; Giaccherini (C) (S) per gioco scorretto; Martinetti (S)
ciando il Grosseto. Ma la vitto- L’anticipo Venerdì sera si è gio- scorretto; Passoni (A) per proteste. per comportamento non regolament. per cnr; Morosini (P) per proteste.
ria più convincente è quella cata Ancona-Grosseto: è finita NOTE paganti 6.899, incasso di NOTE paganti 1.375, incasso di NOTE paganti 1.303, incasso di
del Cesena sul campo del Frosi- 1-1 (Gerardi al 39’ p.t., Pichl- 39.773 euro; abbonati 2.503, quota di 11.688,70 euro; abbonati 2.351, quota 15.796 euro; abbonati 4.169, quota
none: il k.o. in casa con l’Empo- mann al 41’ s.t.). Un pareggio 18.441,79 euro. Tiri in porta 5-3. Tiri di 22.665 euro. Tiri in porta 6-3. Tiri non comunicata. Tiri in porta 6-5. Tiri
fuori 6-2. In fuorigioco 3-2. Angoli fuori 6-3. In fuorigioco 2-4. Angoli 2-7. fuori 3-5. In fuorigioco 3-2. Angoli 5-2.
li non ha lasciato conseguen- Esulta Emanuele Giaccherini, che che serve poco a entrambe.
13-1. Recuperi: p.t. 0', s.t. 5'. Recuperi: p.t. 1’, s.t. 4’. Recuperi: p.t. 2', s.t. 4'.
ze. Attenzione comunque al mercoledì compie 25 anni D’ANNIBALE g.lo.

TORINO 2 MODENA 2 CROTONE 2 REGGINA 1 SALERNITANA 1 PIACENZA 1


GALLIPOLI 0 CITTADELLA 1 TRIESTINA 0 ASCOLI 2 MANTOVA 3 VICENZA 1
GIUDIZIO 77 GIUDIZIO 777 GIUDIZIO 777 GIUDIZIO 777 GIUDIZIO 77 GIUDIZIO 77
PRIMO TEMPO 2-0 PRIMO TEMPO 2–1 PRIMO TEMPO 1-0 PRIMO TEMPO 0-0 PRIMO TEMPO 1-2 PRIMO TEMPO 1-0
MARCATORI Salgado al 15’, Rubin al MARCATORI Volpe (C) al 13’, Diagou- MARCATORI Viviani al 41’ p.t.; Gabio- MARCATORI Brienza (R) al 7’, Ante- MARCATORI Caridi (M) su rigore al MARCATORI Moscardelli (P) al 35'
24’ p.t. raga (M) al 20’, Bruno (M) al 38’ p.t. netta al 39' s.t. nucci (A) al 20’ su rigore e al 47’ s.t. 29’, Dionisi (S) al 36’, Locatelli (M) al 41’ p.t.; Botta (V) al 3' s.t.
TORINO (4-4-2) Sereni 6,5; Rivalta MODENA (5-3-2) Narciso 6; Bianco CROTONE (4-2-3-1) Concetti 7,5; Le- REGGINA (3-5-2) Marino 6; Adejo p.t.; Pellicori (M) al 9’ s.t. PIACENZA (4-3-3) Puggioni 6; Avo-
6, Loria 6, Ogbonna 6, Rubin 6,5; D'Am- 6,5 (dal 20’ s.t. Ricchi 6,5), Diagoura- gati 6,5, Viviani 7, Abruzzese 6, Grillo 6 5,5, Valdez 5,5, Lanzaro 5,5; Vigiani 6 SALERNITANA (4-3-1-2) Iuliano 5; gadri 6, Rincon 6, Iorio 6,5, Melinte
brosio 6,5 (dal 30' s.t. Statella s.v.), ga 7, Gozzi 7,5, Perna 7,5, Tamburini (dal 1' s.t. Perpetuini 6); Beati 6,5, Ga- (dal 30’ s.t. Barillà s.v.), Carmona 6, Russo 5,5 (dal 29’ s.t. Brunetti s.v.), Fu- 6,5; Sivakov 5,5 (dal 18' s.t. Sambuga-
Pestrin 6,5 (dal 42' s.t. Barusso s.v.), 6,5 (dal 34’ s.t. Cortellini s.v.); Pinardi lardo 7; Russotto 6 (dal 23' s.t. Petrilli Tedesco 6, Missiroli 6, Rizzato 6; sco 5 (dal 1’ s.t. Pippa 6), E. Pepe 6, ro 5,5), Amodio 6,5, Greco 5; Moscar-
Genevier 6, Gasbarroni 6; Bianchi 6,5, 7 (dal 47’ p.t. Giampà 6), Colucci 7,5, 6), Mazzarani 6 (dal 35' s.t. De Martino Brienza 6,5 (dal 43’ s.t. Bonazzoli Balestri 5; Carcuro 6, Tricarico 5, Soli- delli 6,5, Cani 6 (dal 33' s.t. Foti s.v.),
Salgado 6,5 (dal 18' s.t. L. Scaglia 6). Troiano 6; Bruno 6,5, Catellani 7,5, s.v.), Gabionetta 6; Ginestra 6,5. PAN- s.v.), Pagano 6 (dal 21’ s.t. Costa 5,5). go 5,5; Merino 4,5; Dionisi 6,5 (dal 29’ Guerra 5,5 (dal 34' p.t. Parfait 6,5).
PANCHINA Morello, Zoboli, Gorob- PANCHINA Alfonso, Koffi, Napoli. Gi- CHINA Farelli, Digao, Degano, Bonvis- PANCHINA Fiorillo, Montiel, Cacia, s.t. Cartone s.v.), Orlando 6. PANCHI- PANCHINA Bianchi, Bini, Tonucci,
sov, Comi. ALLENATORE Matriccia- rardi. ALLENATORE Apolloni 7. suto. ALLENATORE Lerda 6,5. Cascione. ALLENATORE Breda 5,5. NA Robertiello, V. Pepe, Capone, Ca- Guzman. ALLENATORE Ficcadenti 6.
ni 6,5 (Colantuono squalificato). CITTADELLA (4-4-2) Pierobon 6,5; TRIESTINA (4-4-1-1) Calderoni 7; ASCOLI (4-4-2) Guarna 6,5; Gazzola puto. ALLENATORE Cerone 5,5. VICENZA (4-4-2) Russo 6,5; Marti-
GALLIPOLI (5-3-2) Koprivec 5,5; Dai- Pisani 6, Pesoli 5,5, Cherubin 5,5, Nef 6,5, Cottafava 6, Scurto 6, Sabato 6, Silvestri 6, Micolucci 6,5, Giallom- MANTOVA (4-3-1-2) Bellodi 6,5; Sal- nelli 6, Di Cesare 6, Giosa 6, Giani 6
no 6, Sosa 5, Tagliani 5,5, Pallante 5,5 Marchesan 6 (dal 37’ s.t. Teoldi s.v.); 5,5 (dal 23' s.t. Godeas 6); Gorgone 6 bardo 6,5; Pesce 7 (42’ s.t. Margarita viato 6, Notari 5,5, Gervasoni 5 (dal 29’ (dal 1' s.t. Gavazzi 6); Di Matteo 5,5,
(dal 1' s.t. Mounard 5,5), M. Scaglia 6; Volpe 6,5 (dal 12’ s.t. Oliveira 5,5), Dal- (dal 13' s.t. Tabbiani 6), D'Aversa 6, s.v.), Di Donato 6,5 (36’ s.t. Luci s.v.), s.t. Esposito s.v.), Lambrughi 6; Car- Braiati 5,5, Botta 6,5, Brivio 5,5; Bjela-
Mancini 5,5 (dal 14' s.t. Centi 6), Filkor la Bona 6,5 (dal 31’ s.t. Curiale s.v.), Gissi 6 (dal 40' s.t. Volpe s.v.), Testini Amoroso 6, Giorgi 6; Antenucci 7,5, rus 6, Spinale 6,5, Ronaldo 6; Locatelli novic 5 (dal 24' s.t. Margiotta s.v.),
6, Viana 5 (dal 41' p.t. Pederzoli 5); Di Carteri 6, Pettinari 6,5; Bellazzini 6, 6,5; Sedivec 5; Della Rocca 5. PAN- Lupoli 7 (47’ s.t. Bernacci s.v.). PAN- 7 (dal 10’ s.t. Abate 6); Pellicori 6, Caridi Sgrigna 6 (dal 37' s.t. Ferri s.v.). PAN-
Carmine 6, Artistico 5,5. PANCHINA Ardemagni 5,5. PANCHINA Villano- CHINA Dei, Magliocchetti, Pani, Princi- CHINA Frezzolini, Ciofani, Sommese, 6 (dal 22’ s.t. Rizzi 6). PANCHINA Han- CHINA Cicioni, Minieri, Gatti, Misura-
Garavano, Galeotti, De Petris, Paez. va, Manucci, Gorini, Musso. ALLENA- valli. ALLENATORE Arrigoni 6. Marino. ALLENATORE Pillon 6,5. danovic, Lanzoni, Fissore, Carlini. AL- ca. ALLENATORE Maran 6.
ALLENATORE Rossi 6. TORE Foscarini 6. LENATORE Serena 6,5.
ARBITRO Giancola di Vasto 5,5. ARBITRO Nasca di Bari 6. ARBITRO Gallione di Alessandria 6,5.
ARBITRO Peruzzo di Schio 5,5. ARBITRO Romeo di Verona 6,5. GUARDALINEE Meli 6 - Iori 6. GUARDAL. Riviello 6,5-Santuari 6,5. ARBITRO Valeri di Roma 6. GUARDALINEE Ponziani 6-Italiani 6.
GUARDALINEE Maggiani 6 - Giallatini GUARD. Lanciani 7-D’Agostini 6,5. ESPULSI Gabionetta (C) al 45' s.t. per ESPULSI Valdez (R) al 19’ s.t. per gs. GUARDALINEE Masotti 6–Conti 6. ESPULSI nessuno.
6. ESPULSI nessuno. somma di amm. (entrambe per g.s.). AMMONITI Silvestri (A), Di Donato ESPULSI Tricarico (S) al 40’ p.t. per AMMONITI Di Cesare e Giosa (V) per
ESPULSI nessuno. AMMONITI Pisani (C), Diagouraga AMMONITI Abruzzese (C), Testini (T) (A), Lanzaro (R), Tedesco (R), Giorgi g.s.; Merino (S) al 7’ s.t. per cnr. comportamento non regolamentare;
AMMONITI Pallante (G) e Ogbonna (T) (M), Giampà (M) e Ricchi (M) per gioco e Della Rocca (T) per g.s.; Ginestra (C) (A) e Pesce (A) per gioco scorretto; AMMONITI Fusco (S), Orlando (S) e Greco (P) e Di Matteo (V) per gioco
per g.s.; Rivalta (T) per cnr. scorretto; Bianco (M) e Oliveira (C) per proteste; Concetti (C) per cnr. Lupoli (A) per comp. non reg. Ronaldo (M) per gioco scorretto; Nota- scorretto.
NOTE paganti 3.422, incasso di per cnr; Dalla Bona (C) per proteste. NOTE paganti 2.976, incasso di NOTE paganti 2.015, incasso di 4.120 ri (M) per comp. non regolamentare. NOTE paganti 1.350, incasso di 8.121
41.266 euro; abbonati 9.434, quota di NOTE paganti 1.726, inc. 3.796 euro; 13.495 euro; abbonati 3.062, quota di euro; abbonati 5.184, quota di 40.263 NOTE paganti 143, incasso di 1.857; ab- euro; abbonati 1.965, quota di 10.340
94.517 euro. Tiri in porta 4-1. Tiri fuori abbonati 3.796, quota di 32.274 euro. 22.376 euro. Tiri in porta 3-4. Tiri fuori euro. Tiri in porta 7 (con un palo)-5. bonati 3.850, quota di 31. 530. Tiri in euro. Tiri in porta 4-2. Tiri fuori 4-3. In
13-3. In fuorigioco 4-4. Angoli 4-6. Re- Tiri in porta 8-3. Fuori 2-6. In fuorigio- 4-3. In fuorigioco 5-0. Angoli 5-6. Re- Tiri fuori 5-2. In fuorigioco 2-4. Angoli porta 5-6. Tiri fuori 4-2. In fuorigioco fuorigioco 2-3. Angoli 6-3. Recuperi:
cuperi: p.t. 2', s.t. 3'. co 3-1. Angoli 2-4. Rec.: p.t. 2', s.t. 5'. cuperi: p.t. 1’, s.t. 5’. 6-2. Rec.: p.t. 0, s.t. 4’. 0-3. Angoli 1-0. Recuperi: p.t. 1’, s.t. 2’. p.t. 3', s.t. 3'.

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LA GAZZETTA DELLO SPORT
LUNEDÌ 3 MAGGIO 2010
R
29

SERIE B IL POSTICIPO DELLA 38a


GUGLIELMO LONGHI
5 RIPRODUZIONE RISERVATA

dSe non è uno spareggio, è


qualcosa che ci assomiglia mol-
to. Empoli e Brescia sanno che
Brivido Empoli-Brescia taccuino
TORINO

E’ più che uno spareggio


non possono sbagliare se vo-
Cairo: niente Superga
gliono entrare in zona playoff per paura degli ultrà
o conquistare il secondo po- TORINO dUrbano Cairo domani
sto. Ecco perché, comunque non salirà a Superga per la comme-
vada, il posticipo della 38ª morazione della tragedia del 4 mag-
non passerà inosservato.
Campilongo insegue i playoff con il tifo del doppio ex Baldini gio 1949. La decisione del presiden-
te, decisamente sofferta, di non sali-
Campilongo spavaldo Il 3-2 di re al colle per rendere omaggio agli
Cesena ha cancellato il difetto
strutturale dell’Empoli (super-
Iachini punta al secondo posto: «Ora serve la partita perfetta» Invincibili, è dettata dal rischio di
contestazione da parte della fran-
lativo in casa, modesto fuori) zione diretta: «Dipende solo gia più calda della tifoseria. «Andrò
e ha gasato non poco Campi- da noi». L’Empoli non ha mai EMPOLI a Superga da solo, nei prossimi gior-
longo: «Abbiamo finalmente perso in casa e il Brescia non ni, e porterò un fiore al Grande Tori-
trovato l’equilibrio. L’ho detto vede la serie A da un lustro. BRESCIA no», dice Cairo. Che intanto ha deci-
ai ragazzi: c’è un solo risulta- «Mai dire mai. C’è sempre una EMPOLI (4-3-1-2) BRESCIA (3-5-2) so di tendere la mano al popolo gra-
to. Non accetto il pareggio, se prima volta. Dobbiamo gioca- 1 BASSI 1 ARCARI nata: basta con le porte chiuse e il
non in conseguenza di una re con personalità: serve la par- 9 ANTONAZZO 26 MARTINEZ silenzio stampa che durava ormai
grande partita del Brescia. Ma tita perfetta». Il Brescia intan- 16 ANGELLA 6 BEGA da mesi.
21 STOVINI 16 MARECO
sono convinto che vinceremo, to aspetta i gol di Caracciolo,
4 TOSTO 33 RISPOLI
nessuno ci ha battuto in casa, che su azione non fa centro 8 MARIANINI 17 BAIOCCO
MANTOVA
neppure il Lecce. Ci teniamo dal 19 febbraio (2-1 con l’Asco- 17 MUSACCI 19 BUDEL La messa in mora
troppo a mantenere l’imbatti- li): «Gli sta girando male, ma 6 VALDIFIORI 14 SAUMEL
bilità». Se il saggio Sasà abban- presto tornerà a segnare». 10 VANNUCCHI 23 DALLAMANO
decisa da 4 giocatori
dona la solita prudenza, signi- 7 EDER 18 POSSANZINI MANTOVAd Sono state recapita-
99 CORALLI 9 CARACCIOLO te le quattro raccomandate di mes-
fica che l’euforia ha raggiunto Il doppio ex Silvio Baldini che All. CAMPILONGO All. IACHINI
livelli inaspettati fino a poche ha allenato Brescia (’98-99) e, sa in mora del club di parte di Handa-
PANCHINA 27 Pelagotti, PANCHINA 22 Viotti, novic, Gervasoni, Lanzoni e Malate-
settimane fa: «E’ vero, abbia- Sasà Campilongo, 48 anni IANUALE Beppe Iachini, 45 anni LAPRESSE a due riprese e con una promo- 3 Kokoszka, 19 Iacoponi, 21 De Maio, 3 Lopez, 8
mo capito che si può andare ol- zione, l’Empoli (1999-2003 e 5 D’Amico, 59 De Giorgio, Vass, 24 Cordova, 11 sta. Questa mattina il sindaco Soda-
31 Fabbrini, 20 Cesaretti Taddei, 32 Kozak
tre l’obiettivo di inizio stagio- la scorsa stagione), vede una no incontrerà una cordata di im-
ne, e cioè una salvezza tran- partita «da tripla», come si di- ARBITRO Gava di Conegliano V. prenditori milanesi intenzionati a ri-
quilla. Resta il rammarico per
LA VOLATA PROMOZIONE In MAIUSCOLO le gare in trasferta
ceva una volta quando il Toto- GUARDALINEE Comito-Giachero levare la società.
38ª 39ª 40ª 41ª 42ª PREZZI da 10 a 55 euro
le 12 sconfitte in trasferta: con calcio godeva di buona salute,
LECCE 70 - ASCOLI Cesena VICENZA Sassuolo TV Sky Calcio 1 HD e Dahlia Sport MARCATORI
4-5 punti in più, avremmo Però chiarisce che Campilon-
un’altra classifica». SASSUOLO 62 - Torino SALERNITANA Empoli LECCE go è leggermente favorito per-
Inizio alle 20.45 - Andata 2-2 Antenucci raggiunge
CESENA 62 - Padova LECCE Modena PIACENZA ché la sua «è la squadra più in
Iachini prudente «Mancano po- forma». Più forte dell’ultimo
EMPOLI Rispetto a Cesena torna fra i titola-
ri il solo Marianini al posto di D’Amico. Per il
Pinilla al comando
BRESCIA 60 EMPOLI Ancona MODENA Salernitana PADOVA resto Campilongo schiera il solito 4-3-1-2
che partite, sono tutte impor- Empoli di Baldini? «No, noi con Vannucchi dietro alla coppia d’attacco dLa classifica marcatori dopo 38
CITTADELLA 60 - Frosinone ANCONA Crotone TORINO
tanti, ma questa può essere de- eravamo più forti, ma abbia- Eder-Coralli. Squalificati Saudati. Diffida- giornate. 24 reti: Antenucci (4, Asco-
cisiva. Vincerla sarebbe un bel TORINO 58 - SASSUOLO Vicenza MANTOVA Cittadella mo vinto di meno. E questo co- ti Coralli, Antonazzo, D’Amico, Fabbrini, Van- li) e Pinilla (8, Grosseto). 23 reti:
nucchi, Musacci e Saudati.
balzo verso la A», ammette GROSSETO 58 - Piacenza FROSINONE Reggina EMPOLI sa vuol dire? Che l’allenatore BRESCIA Confermato il 3-5-2, Baiocco è Bianchi (4, Torino). 22 reti: Eder (10,
Beppe Iachini. Nascondersi, a CROTONE (-2) 56 - GALLIPOLI Mantova CITTADELLA Ascoli
di oggi è più bravo di quello di favorito su Vass. Taddei e Cordova dovreb- Empoli). 19 reti: Mastronunzio (5, An-
bero partire dalla panchina. Squalificati
questo punto, non avrebbe ieri...». Complimenti per l’au- Flachi (sospeso) e Berardi. Diffidati Arcari, cona) e Caracciolo (7, Brescia). 18
senso. L’obiettivo è la promo- EMPOLI 55 Brescia VICENZA AlbinoLeffe SASSUOLO Grosseto tocritica. Budel, Dallamano, Lopez, Paghera e Vass. reti: Ardemagni (3, Cittadella).

FINO AL 31 MAGGIO ECODAILY


TI DÀ 2.500 EURO DI INCENTIVI
PER IL TUO USATO CHE VALE ZERO.
© 2010 King Features Syndicate, Inc.TM Hearst Holdings, Inc.
Trademark

NASCE LA NUOVA GENERAZIONE DI VEICOLI COMMERCIALI DAILY:


● NUOVI MOTORI 140 E 170CV EEV, MEGLIO DI EURO 5
● MOTORE 136CV NATURAL POWER CON ALIMENTAZIONE A METANO/BENZINA
FORTE PER NATURA ● ESP DI SERIE CON HILL HOLDER E CONTROLLO STABILITÀ DEL CARICO
● MTT DA 3,3 A 7T CON PORTATA UTILE FINO A 4,7T
● 7.000 CONFIGURAZIONI DISPONIBILI PER SODDISFARE OGNI ESIGENZA www.iveco.it
Offerta valida fino al 31 maggio 2010 su tutta la nuova gamma Iveco Daily a ruote gemellate con MTT 35 quintali, con ritiro di un veicolo di pari categoria con immatricolazione Euro 0, 1 o 2 fino al 31/12/2000, presso le concessionarie aderenti all’iniziativa, salvo esaurimento scorte.
Tutti gli importi sono da intendersi con Iva, spese di trasporto e messa su strada escluse. Immagini solo a scopo illustrativo.

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


R
30
LUNEDÌ 3 MAGGIO 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT

CON IGI&CO
LA CITTÀ
TI PESA MENO

www.igieco.it Numero Verde 800-218715

LEGGERISSIME, FLESSIBILI, TRASPIRANTI

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LA GAZZETTA DELLO SPORT
LUNEDÌ 3 MAGGIO 2010
R
31

PRIMA DIVISIONE GIRONE A 33a GIORNATA


Vacca, Evacuo, Castaldo La Cremonese c’è
Musetti segna
Il Benevento vola ai playoff e poi va a parare
BENEVENTO–ALESSANDRIA 3-1 i playoff con una giornata testa alla crisi societaria, fensiva dei giallorossi con CREMONESE-COMO 1-0 al 50’ è costretto ad infi-
GIUDIZIO +++ di anticipo ai danni del Lu- disputa una gara accorta. Briano che soffia la sfera GIUDIZIO +++ larsi i guanti per sostitui-
MARCATORI Vacca (B) al 43’, mezzane (in caso di arri- Al 43’ del primo tempo a De Liguori e serve l’ac- MARCATORE Musetti al 13’ s.t. re in porta Paoloni, appe-
Rodriguez (A) al 45’ p.t.; Evacuo CREMONESE (4-4-2) Paoloni 5; A.
(B) su rigore al 4’, Castaldo (B) al
vo a pari di punti, i giallo- sblocca la partita il Bene- corrente Rodriguez che Bianchi 6, Viali 6,5, Cremonesi
na espulso per doppia am-
16’ s.t. rossi sono in vantaggio vento grazie al talento di trafigge Gori con un preci- 6,5, Malacarne 6,5; Nizzetto 5,5 monizione. Però non c’è
BENEVENTO(4-2-3-1) Gori 6; nello scontro diretto). Vacca: dribbling secco in so diagonale. (dal 12’ s.t. Villar 7), Fietta 6, modo di vederlo all’opera
Pedrelli 6, Cattaneo 6,5, area e preciso sinistro nel- Zanchetta 6,5, Pradolin 5,5 (dal perché il Como non riesce
Landaida 6 (dal 1’ s.t. Ignoffo 6), 28’ s.t. Carotti 6); Musetti 7, Coda
Palermo 6,5; Vacca 8, De Liguori
La gara L’Alessandria, l’angolino basso fuori dal- Reazione Nella ripresa il 5 (dal 32’ s.t. Varricchio s.v.). (G.
più ad arrivare al tiro.
6,5; Ciarcià 7 (dal 17’ s.t. La pur libero da qualsiasi an- la portata di Servili. Al 45’ Benevento si riporta subi- Bianchi, Galuppo, Burrai, Gilioli).
Camera 6), Castaldo 7, D’Anna 7; sia di classifica ma con la grossa disattenzione di- to in avanti: quarto minu- All. Venturato 6. Momenti chiave È dunque
Evacuo 7 (dal 30’ s.t. Bueno s.v.). to, Vacca viene aggancia- COMO (5-3-2) Zappino 6,5; Musetti l’eroe di una gior-
(Baican, Cejas, Germinale, Maggioni 6, Conti 6, Gonnella 6,5,
Clemente). All. Acori 7. GIRONE A RISULTATI to in area da Cammaroto, Goretti 6, Bruno 5,5 (dal 28’ s.t.
nata in cui la Cremonese,
ALESSANDRIA (4-3-3) Servili 7; SQUADRE PT G V N P RF RS AREZZO-NOVARA 2-1 rigore ineccepibile che Kalambay 5,5); Riva 6, E. Brevi che blinda il secondo po-
BENEVENTO-ALESSANDRIA 3-1
Ciancio 6,5, Cammaroto 6, NOVARA 67 33 18 13 2 52 23
CREMONESE-COMO 1-0
con maestria Evacuo tra- 5,5 (dal 18’ s.t. Salvi 6), Filippini 6; sto, ha faticato ad espri-
CREMONESE 61 33 16 13 4 61 42 Fragiello 5 (dal 18’ s.t. Prandelli
Signorini 6, Ghosheh 6; A. Buglio
VARESE 59 33 16 11 6 48 33
FOLIGNO-FIGLINE 3-1 sforma. Al 16’ Ciarcià lan- Leonardo Acori, 55 anni, mere gioco. Nel primo
6,5, Briano 6, Damonte 6 (16’ s.t. LECCO-VARESE 0-2 6), Zerzouri 5,5. (Malatesta, Rudi,
AREZZO 58 33 16 10 7 52 34 LUMEZZANE-PERGOCREMA 2-0
cia D’Anna che crossa te- tecnico del Benevento, Ardito, Ossohuo). All. Strano 6 (O.
tempo non succede prati-
Bolla 6); Fantini 6,5 (16’ s.t. Motta
6), Artico 6,5, Rodriguez 7 (dal 28’ BENEVENTO 55 33 16 7 10 48 35 MONZA-PRO PATRIA 2-0 so nell’area piccola, Servi- esulta con i tifosi D’ADDONA Brevi squalificato). camente nulla. Nella ri-
s.t. Longhi s.v.). (Cicutti, Pucino, LUMEZZANE 52 33 14 10 9 44 36 PAGANESE-PERUGIA 2-0 li smanaccia e la sfera fini- ARBITRO Barbiero di Vicenza 5. presa arriva presto il gol
ALESSANDRIA 43 33 12 7 14 34 44 SORRENTO-VIAREGGIO 2-2
Schettino, Rosso). All. F. Buglio 6. sce davanti a Castaldo NOTE paganti 1.351, abbonati partita: la difesa del Co-
FIGLINE (-1) 42 33 11 10 12 43 44

4
ARBITRO Mangialardi di Pistoia 6. 2.381, incasso di 23.928 euro.
MONZA 41 33 9 14 10 37 43 PROSSIMO TURNO
che insacca a porta sguar- Espulso Paoloni al 50’ s.t.;
mo perde palla, Fietta
NOTE paganti 600 circa, abbonati
3.329, incasso di 27.270,50 euro. SORRENTO 40 33 10 10 13 43 44 domenica 9 maggio, ore 15 nita. L’Alessandria accu- ammoniti Viali, Zanchetta ed E. scatta a destra e mette in
Ammoniti Palermo e De Liguori. PERUGIA (-2) 40 33 12 6 15 31 36 ALESSANDRIA-AREZZO (0-3) sa il colpo e, anche a cau- Brevi. Angoli 3-7. mezzo per il colpo di tac-
COMO 37 33 8 13 12 25 34 COMO-LECCO (1-0)
Angoli 10-2.
VIAREGGIO 37 33 8 13 12 27 37 FIGLINE-MONZA (2-2) sa del caldo, la gara scen- co decisivo di Musetti. Al
FOLIGNO 36 33 9 9 15 51 56
NOVARA-PAGANESE (2-1) de di tono. Due occasioni GIORGIO BARBIERI 22’ la traversa respinge
PERGOCREMA-SORRENTO (0-0)
ANTONIO BURATTO PERGOCREMA 35 33 9 8 16 34 43 PERUGIA-FOLIGNO (2-1)
nel finale: al 28’ Vacca ser- I punti del Benevento 5 RIPRODUZIONE RISERVATA una punizione di Gonnel-
5 RIPRODUZIONE RISERVATA PRO PATRIA 32 33 6 14 13 35 48 PRO PATRIA-LUMEZZANE (1-1) ve di precisione Evacuo contro il Lumezzane la. Nei minuti di recupero
LECCO 31 33 8 7 18 34 51 VARESE-CREMONESE (1-4)
PAGANESE 30 33 7 9 17 32 48 VIAREGGIO-BENEVENTO (2-2)
che di testa sfiora di un Benevento ai playoff perché è CREMONA dMusetti segna l’espulsione di Paoloni
BENEVENTO d In questo MARCATORI: 18 RETI Le Noci (8, Pergocrema). soffio la doppietta perso- a +3 sul Lumezzane: in caso di il gol della vittoria sul Co- che nasce da una lite tra
suo campionato pieno di 15 RETI Evacuo (4, Benevento); Motta (5, Novara); Paulinho nale, mentre al 32’ è Arti- arrivo a pari, i campani sono mo (9 reti nelle ultime 8 più giocatori che fa finire
(1, Sorrento).
contraddizioni, il Bene- 14 RETI Chianese (2, Arezzo); Musetti (Cremonese).
co a impegnare Gori, che infatti in vantaggio nello partite per un totale di la partita con una altissi-
vento mette in cassaforte 13 RETI Artico (2, Alessandria); Cavagna (Foligno). si rifugia in calcio angolo. scontro diretto (2-1 e 1-1) 13) al 13’ della ripresa e ma tensione in campo.

LECCO-VARESE 0-2 AREZZO-NOVARA 2-1 LUMEZZANE-PERGOCREMA 2-0 PAGANESE-PERUGIA 2-0 FOLIGNO-FIGLINE 3-1 MONZA-PRO PATRIA 2-0 SORRENTO-VIAREGGIO 2-2
Varese, dominio e vittoria L’Arezzo ringrazia Maniero Lumezzane, vittoria inutile Doppio Tortori, Perugia k.o. Triplo Cavagna: il Foligno ok Doppio Samb: Monza salvo Sorrento due volte avanti
Lecco: Magoni si dimette Novara, bene le riserve Pergocrema da playout La Paganese spera ancora Il Figline è già in vacanza La Pro Patria si sveglia tardi Caturano lo va a riprendere
MARCATORI Ebagua al 43’ p.t.; MARCATORI Maniero (A) al 24’, MARCATORI Bradaschia al 25’ MARCATORE Tortori al 14’ e al MARCATORI Cavagna (Fo) al 30’, MARCATORE Samb al 6’ e al 40’ MARCATORI Paulinho (S) al 29’,
Zecchin al 9’ s.t. Ledesma (N) al 25’ p.t.; Maniero (A) p.t.; Daud al 28’ s.t. 40’ s.t. al 32’ e al 41’, Fioretti (Fi) al 44’ p.t. s.t. Caturano (V) al 42’ p.t.; Carlini (S) al
LECCO (4-4-2) Orlandi 6; Barto- al 27’ s.t. LUMEZZANE (4-4-2) Gazzoli 7; PAGANESE (4-4-2) Pantanelli 6; FOLIGNO (4-2-3-1) Rossini 6,5; MONZA (3-4-1-2) Westerveld 7; 15’, Caturano (V) al 35’ s.t.
lucci 5, Mateo 5,5, Pedotti 5,5, Cor- AREZZO (4-3-1-2) Giusti 6; Figlio- Zanardini 5,5 (dal 26’ s.t. Pini 6), Grimaldi 6, Ingrosso 5, Esposito 6, Pencelli 6, Gregori 6, Lispi 6 (dal 34’ Esposito 6,5 (dal 13’ s.t. Tuia 6), Cu- SORRENTO (3-5-2) Marconato 5;
tese 5,5; Antonioni 5, Corrent 5, meni 5,5 (dal 1’ s.t. Laverone 6), Romeo 6,5, Emerson 6,5, Formico- Sciannamè 6; Vicedomini 6, Memu- s.t. Nori 6), Rossi 6; Sciaudone 6, dini 6,5, Fiuzzi 7; Oualembo 6,5, Di Nunzio 6,5, Lo Monaco 6, De Gio-
Calzi 5 (dal 27’ s.t. Galli s.v.), Buda Cannarsa 5,5, Pecorari 6, Sereni ni 6; Pintori 6,5 (dall’11’ s.t. Daud shaj 6,5, Macrì 5 (dal 7’ s.t. Lasa- Fondi 6,5 (dal 18’ s.t. Borgese 6); Eramo 6,5, Prato 6, Campinoti 6,5 sa 6; Vanin 5, Fialdini 5, Nicodemo
5 (dal 1’ s.t. Soderlund 6); Ciano 5, 6; Miglietta 6, Venitucci 6 (dal 15’ 6,5), Faroni 6,5, Grippo 7, Brada- gna 6), Izzo 6; Ibekwe 6 (dal 21’ s.t. Gallozzi 6 (dall’11’ s.t. Furiani 6), Gia- (dal 31’ s.t. Barjie s.v.); Iacopino 7; 6, Raggio Garibaldi 6, Silvestri 6
Veronese 5 (dal 1’ s.t. Sau 5). (Pan- s.t. Croce 6,5), Togni 6; Erpen 6; schia 7,5; Galabinov 5,5, Lauria 7 Gambi 6), Tortori 7 (dal 40’ s.t. Cuc- comelli 6, Cavagna 7,5; Turchi 7. Viola 6, Samb 7,5 (dal 41’ s.t. Rava- (dal 22’ s.t. Masiero 6); Carlini 6 (dal
sera, Mandorlini, Ciasca, Gianno- Chianese 5,5 (dal 29’ s.t. Fofana (dal 43’ s.t. Pesenti s.v.). (Trini, Ni- ciniello s.v.). (Saraò, Panini, Ses- (Tomassini, Fedeli, Da Dalt, Virdis). si s.v.). (Marcandalli, Anghileri, Ze- 28’ s.t. Myrtaj s.v.), Paulinho 6,5
ne). All. Magoni 5. s.v.), Maniero 7. (Frasca, Conti, Es- cola, Mei, Calliari). All. Menichini 7. sa, Tufano). All. Palumbo 6,5. All. Matrecano 7. bi, S. Seedorf). All. Cevoli 7. (dal 41’ s.t. Pignalosa s.v.). (Criscuo-
VARESE (4-4-2) Moreau 7; Pisa- sabr, Poli). All. Semplici 6. PERGOCREMA (4-3-3) Rossi PERUGIA (3-4-3) De Marco 5,5; FIGLINE (4-2-3-1) Novembre 6; PRO PATRIA (4-4-2) Giambruno lo, Fernandez, Esposito, Arcidiaco-
no 6,5, Gentili 6,5, Preite 6,5, Arme- NOVARA (4-3-1-2) Ujkani 6; Ji- Chauvenet 6; Pianu 5, Zaninelli Pagani 6,5, Accursi 5,5, Bonomi Duravia 6, Peruzzi 6, Bettini 6,5, Pa- 6,5; Bruccini 5,5, Pivotto 6, Rinaldi no). All. Simonelli 6.
nise 6; Zecchin 7, Corti 5 (dal 20’ dayi 6, Cossentino 5,5, Ludi 6, Ge- 6,5, Blanchard 5, Lolaico 5; Ghidot- 5,5; Forò 6 (dal 38’ s.t. Sansotta squini 6,5; Campolattano 6 (dal 29’ 5,5, Chiecchi 6; Marci 5 (dal 3’ s.t. VIAREGGIO (4-2-3-1) Ravaglia 5;
s.t. Gambadori 6), Buzzegoli 6,5, miti 6; Evola 6 (dal 12’ s.t. Porcari ti 6, Cazzola 5,5 (dal 16’ s.t. Florean 5,5), La Vista 5, Perrulli 5,5, Lacri- s.t. Guerri 6), Cosentini 6,5 (dal 29’ Urbano 5), Cristiano 5,5, Lombar- Carnesalini 6, Fiale 5, Benassi 6,
Aloe 6,5 (dal 9’ s.t. Tripoli 6); Eba- 6), Juliano 6, Rigoni 6,5 (dal 5’ s.t. 6), Uliano 5,5 (dall’11’ s.t. Brambilla mini 5 (dal 3’ s.t. Cazzola 5); Bondi s.t. Spuntarelli 6); Redomi 6 (dal 22’ di 6, Pacilli 6,5 (dal 33’ s.t. Melara Barsotti 6; Reccolani 5,5 (dal 34’
gua 6,5 (dal 9’ s.t. Momentè 5), Car- Kurbegovic 5,5); Ledesma 6,5 (dal 6); Gherardi 6, Ferrari 5,5, Le Noci 5, Docente 6 (dal 27’ s.t. Del Core s.t. Villafane 6), Fanucchi 6, D’Anto- s.t. Cristiani s.v.), Mandorlini 5,5
s.v.); Ripa 6, Sarno 6. (Caglioni, Kul-
rozza 6,5. (Murriero, Grillo, Pacifi- 24’ s.t. Motta s.v.); Gonzalez 6,5, 5 (dal 29’ s.t. Tavares 6). (Colombi, 5,5), Paponi 5,5. (Bossi, Fiorucci, ni 6; Fioretti 7. (Pardini, Ghinassi, (dal 38’ p.t. Caturano 7,5); Falivena
li, Passiglia, Baù, Serafini). All. Gau-
co, Eliakwu). All. Sannino 6,5. Bertani 6,5. (Fontana, Coubronne, Federici, Galli, Rossi). All. Rastelli Federici, Alunno). All. Buzzi-Zaffa- Consumi, Frediani). All. Torricelli 6. 6, Pizza 6, Guadalupi 6,5; Eusepi 6
denzi 6.
ARBITRO Merchiori di Ferrara 5. Centurioni, Rubino). All. Tesser 5. roni 5,5. ARBITRO Santonocito di Abbiate- (dall’11’ s.t. Marolda 6). (Babbini, Ca-
ARBITRO Barbeno di Brescia 6.
NOTE paganti 395, abbonati 6,5. ARBITRO Peretti di Verona 5,5. ARBITRO Sguizzato di Verona 6. grasso 6,5. staldo, Panariello, Fommei). All.
NOTE paganti 339, abbonati 876, Rossi 6.
1.196, incasso di 9.812,73 euro. ARBITRO Zonno di Bari 6. NOTE paganti 184, abbonati 334, NOTE paganti e incasso non comu- NOTE paganti 791, abbonati 691, in-
incasso di 4.933 euro. Ammoniti ARBITRO Tidona di Torino 6.
Amm. Preite e Pedotti. Angoli 6-7. NOTE paganti 616, abbonati 1.197, incasso di 3.671,40 euro. Ammoni- nicati, 486 abbonati. Nessun am- casso di 9.138 euro. Ammoniti Fa-
Sarno, Rinaldi, Lombardi e Wester- NOTE paganti 261, abbonati 308, in-
GIUDIZIO++ incasso di 15.935,24 euro. Nessun ti Zanardini, Cazzola, Brambilla, monito. Angoli 7-2. nucchi, Lispi e Giacomelli. Angoli
veld. Angoli 3-5. casso di 4.891,17 euro. Ammonito
ammonito. Angoli 5-4 Ghidotti, Pianu e Blanchard. Angoli GIUDIZIO+++ 4-6.
LECCO dVittoria netta del Varese 5-5. GIUDIZIO+++ Caturano. Angoli 7-3.
GIUDIZIO++ GIUDIZIO+++
contro un Lecco in apparente di- PAGANI (Sa) dUna doppietta di GIUDIZIO+++
GIUDIZIO+++ MONZA dIl successo sulla Pro Pa-
sarmo, che si giocherà tutto nel AREZZO dL’Arezzo vince, ma che Tortori riaccende la speranza del- FOLIGNO (Pg) dIl Foligno voleva a
fatica per battere il già promosso LUMEZZANE (Bs) dIl Lumezzane si la Paganese che ad una gara dal tutti i costi tre punti per sperare di tria regala al Monza la matematica SORRENTO (Na) dPer il Sorrento ar-
derby-spareggio di Como: Magoni
Novara, in campo con molti gioca- congeda in bellezza dal proprio termine rimane in corsa per i evitare i playout: ora dovrà vincere salvezza. I biancorossi centrano il riva la salvezza matematica, il Via-
a fine gara ha rassegnato le dimis-
sioni ma il presidente Invernizzi le tori poco utilizzati in precedenza. pubblico nella giornata in cui met- playout. Cade il Perugia che, salvo il derby col Perugia e sperare nei settimo risultato utile consecutivo reggio rinvia invece l’obiettivo all’ul-
ha congelate. In campo solo la La capolista pareggia subito il gol te in mostra la Coppa Italia appena sul campo, in settimana rischia il passi falsi di Como o Viareggio. Il e si congedano dai propri tifosi tima giornata. Pericolosa in avvio
squadra dell’ex Sannino, in vantag- di Maniero (ben servito da Erpen) vinta e dice addio ai playoff. Con fallimento. Dopo un primo tempo nuovo tecnico Matrecano ha rivolu- con una prova positiva, specchio con Eusepi al 2’ e al 14’, la squadra
gio dopo una lunga serie di occa- grazie alla combinazione Lede- un gol per tempo di Bradaschia e timoroso, in cui si segnala un gran- zionato il modulo e rinforzato il cen- di una stagione nella quale il tecni- toscana contiene la supremazia ter-
sioni al 43’: tiro di Carrozza, devia- sma-Bertani-Ledesma al 25’, poi Daud i rossoblù di casa mettono in de intervento di De Marco al 12’ su trocampo. Le reti sono arrivate tut- co Cevoli ha avuto il grande merito ritoriale del Sorrento che sfiora il
zione della difesa e sfera che arri- tiene in scacco i toscani per gran seri guai il Pergocrema, sempre rasoterra di Ibekwe, i locali si esal- te nel primo tempo con un Cavagna di valorizzare i promettenti giovani gol con Paulinho e Vanin al 23’. Il
va a Ebagua che di testa insacca. parte del match. Macchinoso e im- più vicino ai playout. Lumezzane In tano nella ripresa. Al 14’ Lasagna scatenato che ha messo a segno presenti in rosa. La partita è deci- vantaggio rossonero arriva al 29’
Nella ripresa il Varese raddoppia preciso, l’Arezzo ringrazia ancora vantaggio con una prodezza perso- raccoglie la sfera in area e gioca di una tripletta (al 30’, al 32’ e al 41’). sa dalla doppietta siglata nella ri- con lo stesso Paulinho. Caturano,
al 9’ con un gran tiro dal vertice de- una volta Maniero e rompe il digiu- nale di Bradaschia, abile a control- sponda per Tortori che sigla il van- Buona la prova dell’argentino Tur- presa dall’inarrestabile Samb, che subentrato all’infortunato Mandorli-
stro appena dentro l’area di Zec- no di vittorie lungo 7 domeniche lare palla in area e a girarla in diago- taggio. Al 21’ Forò inventa un tiro a chi. Per il Figline, già salvo e con la ringrazia Campinoti e Iacopino per ni, pareggia al 43’ raccogliendo una
chin, che finisce alle spalle di Orlan- scaraventando in rete l’assist di nale alle spalle di Rossi Chauve- giro dal limite che sfiora il palo. Ad testa al futuro (in attesa di una i decisivi assist. La Pro Patria car- respinta di Marconato. Nella ripre-
di. Da segnalare la provocazione Croce al 27’ della ripresa. Ora l’ulti- net. La reazione del Pergo non por- innescare il raddoppio è Vicedomi- schiarita societaria) la rete della bura lentamente per poi salire di sa ancora avanti il Sorrento con
dell’ex capitano bluceleste Daniele mo atto per definire la griglia ta frutti concreti ed a metà ripresa ni che al 40’, su punizione, pesca in bandiera l’ha messa a segno Fioret- tono nel finale: ci provano Ripa Carlini. La replica del Viareggio al
Corti che, uscendo, ha baciato pla- playoff, ma servirà un altro Arezzo Daud firma il 2-0 con un destro pre- area un rapidissimo Tortori che an- ti. Nella ripresa la partita è calata di (56’) e Pacilli (75’), ma Westerveld 35’ ancora con Caturano, dopo il pa-
tealmente la propria maglia. per avere velleità di promozione. ciso. ticipa tutti e batte De Marco. tono con sporadiche occasioni. è insuperabile. lo centrato da Marolda (27’).
Marcello Villani Stefano Brandini Dini Sergio Cassamali Antonio Campitiello Roberto Di Meo Matteo Delbue Antonino Siniscalchi

SECONDA DIVISIONE f LA JUVE STABIA E’ PROMOSSA: IL PURGATORIO DURA SOLTANTO 12 MESI 33 a GIORNATA
dDopo la Lucchese (B), GIRONE A RISULTATI GIRONE B RISULTATI GIRONE C RISULTATI
CANAVESE-SAMBONIFACESE 1-1 BASSANO-PRO VASTO 1-1 BARLETTA-MONOPOLI 2-0
arriva la seconda SQUADRE PT G V N P RF RS
LEGNANO-PRO SESTO 2-0
SQUADRE PT G V N P RF RS
BELLARIA-CELANO 2-3
SQUADRE PT G V N P RF RS
CATANZARO-BRINDISI 1-1
ALTO ADIGE 60 33 17 9 7 32 23 LUCCHESE 67 33 19 10 4 57 33 JUVE STABIA 72 33 22 6 5 63 26
promozione in Prima SPEZIA 59 33 16 11 6 45 25
MEZZOCORONA-CROCIATI NOCETO 1-0
SAN MARINO 56 33 15 11 7 56 38
COLLIGIANA-GIACOMENSE 1-1
CATANZARO (-3) 68 33 22 5 6 59 27
CISCO ROMA-SIRACUSA 3-2
divisione: stavolta fa festa FERALPI SALÒ 56 33 14 14 5 39 30
OLBIA-RODENGO 1-1
FANO 54 33 14 12 7 36 24
GUBBIO-PRATO 1-0
CISCO ROMA 65 33 18 11 4 50 22
IGEA-SCAFATESE tav. 0-3
PAVIA-ALTO ADIGE 0-1 ITALA SAN MARCO-FANO 2-2 ISOLA LIRI-MELFI 0-1
la Juve Stabia (C) che LEGNANO (-2) 54 33 15 11 7 44 29 PRO BELVEDERE-FERALPI SALÒ 0-1 GUBBIO 52 33 14 10 9 38 27 LUCCHESE-SAN MARINO 3-3 BARLETTA (-1) 56 33 15 12 6 35 29 JUVE STABIA-CASSINO 2-0
vince e approfitta del PAVIA 54 33 14 12 7 46 32 SPEZIA-ALGHERO 2-0 BASSANO 51 33 12 15 6 47 33 NOCERINA-POGGIBONSI 1-3 BRINDISI 54 33 15 9 9 51 34 MANFREDONIA-VICO EQUENSE 2-1
pareggio del Catanzaro: ALGHERO (-1) 53 33 14 12 7 40 25 VALENZANA-PRO VERCELLI 3-1 SANGIOVANNESE 51 33 12 15 6 39 31 SACILESE-CARRARESE 4-4 SIRACUSA 51 33 15 6 12 38 29 NOICATTARO-GELA 1-0
RODENGO (-1) 49 33 12 14 7 39 27 VILLACIDRESE-CARPENEDOLO 3-0 PRATO 49 33 13 10 10 47 37 SANGIOVANNESE-SANGIUSTESE 3-1 CASSINO 48 33 14 6 13 39 41 VIBONESE-NORMANNA 1-1
la squadra di Massimo
CROCIATI NOCETO 41 33 9 14 10 35 36 ITALA SAN MARCO 42 33 10 12 11 42 42 GELA 46 33 12 10 11 33 26
Rastelli risale 12 mesi OLBIA 41 33 8 17 8 31 26 SANGIUSTESE 42 33 12 6 15 33 42 PROSSIMO TURNO MELFI 46 33 13 7 13 46 40 PROSSIMO TURNO
PROSSIMO TURNO
dopo la retrocessione. VALENZANA 41 33 9 14 10 24 28 domenica 9 maggio, ore 15 CELANO 41 33 10 11 12 35 41 domenica 9 maggio, ore 15 MANFREDONIA 42 33 11 9 13 32 38 domenica 9 maggio, ore 15
Adesso manca solo il SAMBONIFACESE (-1) 40 33 10 11 12 43 45 ALGHERO-PRO BELVEDERE (2-0) PRO VASTO 40 33 9 13 11 36 44 CARRARESE-BASSANO (0-2) NORMANNA 41 33 10 11 12 32 35 BRINDISI-MANFREDONIA (0-1)
girone A, ma il colpo PRO VERCELLI 40 33 11 7 15 29 36 ALTO ADIGE-VALENZANA (1-0) NOCERINA 37 33 8 13 12 37 37 CELANO-SACILESE (2-1) MONOPOLI 40 33 10 10 13 34 40 CASSINO-CISCO ROMA (0-1)
CANAVESE 39 33 9 12 12 30 38 CARPENEDOLO-MEZZOCORONA (2-3) GIACOMENSE 37 33 9 10 14 30 43 FANO-NOCERINA (1-1) SCAFATESE 38 33 8 14 11 34 37 GELA-ISOLA LIRI (1-1)
dell’Alto Adige sul campo CROCIATI NOCETO-CANAVESE (2-2) GIACOMENSE-BELLARIA (1-2) MELFI-CATANZARO (0-2)
VILLACIDRESE 38 33 10 8 15 37 42 SACILESE 37 33 8 13 12 34 39 ISOLA LIRI 35 33 9 8 16 23 43
del Pavia potrebbe essere MEZZOCORONA 36 33 10 6 17 41 46
FERALPI SALÒ-SPEZIA (1-1)
POGGIBONSI 36 33 8 12 13 36 48
POGGIBONSI-GUBBIO (1-1)
NOICATTARO 34 33 8 10 15 30 49
MONOPOLI-IGEA (2-1)
decisivo: la squadra di PRO SESTO-PAVIA (2-2) PRATO-ITALA SAN MARCO (2-0) NORMANNA-JUVE STABIA (0-1)
CARPENEDOLO 35 33 9 8 16 34 49 PRO VERCELLI-OLBIA (0-0) BELLARIA 32 33 7 11 15 25 39 PRO VASTO-COLLIGIANA (1-1) VIBONESE (-1) 28 33 6 11 16 26 47 SCAFATESE-NOICATTARO (1-1)
Bolzano deve battere PRO BELVEDERE 28 33 5 13 15 15 36 RODENGO-LEGNANO (0-2) COLLIGIANA (-1) 32 33 7 12 14 30 39 SAN MARINO-SANGIOVANNESE (2-2) VICO EQUENSE 26 33 5 11 17 21 36 SIRACUSA-BARLETTA (0-0)
domenica la Valenzana PRO SESTO (-2) 20 33 5 7 21 24 55 SAMBONIFACESE-VILLACIDRESE (2-1) CARRARESE 30 33 6 12 15 35 56 SANGIUSTESE-LUCCHESE (0-3) IGEA (-3) 10 33 1 10 22 23 70 VICO EQUENSE-VIBONESE (0-1)
(già salva) e farà festa. MARCATORI: 15 RETI Lazzaro (5, Spezia). 14 RETI
Pietribiasi (Sambonifacese). 13 RETI Cocco (5, Alghero). 12
MARCATORI: 20 RETI Marotta (3, Gubbio). 18 RETI
Cesca (San Marino). 16 RETI Zubin (6, Itala San Marco). 14
MARCATORI: 21 RETI Ciofani (6, Cisco Roma). 16 RETI
Mosciaro (5, Catanzaro). 15 RETI De Angelis (4, Juve Sta-
RETI Basilico (Prato). 13 RETI Staffolani (3, Poggibonsi). 12 bia). 14 RETI Longoni (Catanzaro); Chiaria (Melfi). 13 RETI

&
RETI Bachlechner (1, Canavese); Carbone (3, Pavia); Chiaret-
TUTTI I TABELLINI ti (3, Pro Vercelli). 11 RETI Scavone (4, Alto Adige); G.
Lorenzini (3, Carpenedolo); Bisso (Legnano).
RETI Nicolini (4, Giacomense). 11 RETI Guidone (2, Carrare-
se); Biggi (2) e Scandurra (Lucchese).
William (Brindisi). 11 RETI Agostinelli (Gela; 6 nell'Igea); Pelu-
so e Vicentin (Juve Stabia); Franchini (Cisco Roma); Perna (2,
LI TROVATE Normanna).
A PAGINA 33

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


R
32
LUNEDÌ 3 MAGGIO 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT

PRIMA DIVISIONE GIRONE B 33a GIORNATA


E’ volatona a tre: la B negli ultimi 90’
GIRONE B RISULTATI
CAVESE-FOGGIA 0-0
LA PRIMA LA SECONDA LA TERZA SQUADRE
PORTOGRUARO
VERONA
PT G V N P
56 33 15 11 7
55 33 13 16 4
RF
38
38
RS
26
19
PESCARA-POTENZA
PESCINA-REGGIANA
2-1
2-1
PORTOGRUARO-COSENZA 1-1
PESCARA 55 33 14 13 6 36 23

Non basta Altinier Rinaldi nel finale Due lampi Pescara


RAVENNA-LANCIANO 0-1
TERNANA 49 33 14 7 12 34 33 RIMINI-VERONA 3-2
RIMINI 48 33 14 6 13 37 36 SPAL-MARCIANISE 2-3

Porto, solo un pari punisce il Verona tra tifosi in delirio


REGGIANA 46 33 12 10 11 44 38 TARANTO-ANDRIA 1-0
MARCIANISE (-1) 43 33 11 11 11 42 37 TERNANA-GIULIANOVA 2-0
COSENZA 43 33 10 13 10 43 44
LANCIANO 43 33 9 16 8 31 36 PROSSIMO TURNO
SPAL 42 33 9 15 9 34 29 domenica 9 maggio, ore 15
RIMINI–VERONA 3-2 PESCARA-POTENZA 2-1 TARANTO 42 33 9 15 9 25 24 ANDRIA-RAVENNA (1-3)
PORTOGRUARO–COSENZA 1-1 COSENZA-TARANTO (1-2)
CAVESE 42 33 9 15 9 25 25
GIUDIZIO +++ GIUDIZIO +++++ GIUDIZIO +++ FOGGIA-SPAL (0-0)
FOGGIA (-1) 40 33 9 14 10 27 34 GIULIANOVA-RIMINI (1-2)
MARCATORI Altinier (P) al 1’, La Canna (C) al 28’ s.t. MARCATORI Nolè (R) al 12’, Longobardi (R) al 26’ p.t.; Farias MARCATORI Sansovini (Pe) al 5’ p.t.; Soddimo (Pe) al 10’, De
RAVENNA 39 33 9 12 12 38 36 LANCIANO-CAVESE (2-0)
PORTOGRUARO (4-3-1-2) Rossi 6,5; Cardin 6,5, Siniscalchi 7, (V) al 21’, Selva (V) al 32’, Rinaldi (R) al 49’ s.t. Simone (Po) al 27’ s.t.
ANDRIA 39 33 9 12 12 31 35 MARCIANISE-PESCARA (0-2)
Madaschi 6,5, Gotti 6,5; Espinal 6, Vicente 6, Puccio 6 (dal RIMINI (4-3-3) Pugliesi 6; Catacchini 6, Rinaldi 6,5, Vitiello PESCARA (4-4-2) Pinna 6; Medda 6,5, Olivi 6, Mengoni 6,
PESCINA 34 33 8 10 15 32 48 POTENZA-PESCINA (2-3)
38’ s.t. Fusciello s.v.); Cunico 6,5 (dal 10’ s.t. Pondaco 6); 6,5, Regonesi 6; Marchi 6,5, D’Antoni 7, Frara 6,5; Nolè 6,5 Vitale 5,5; Gessa 6 (dal 41’ s.t. Carboni s.v.), Coletti 5,5, REGGIANA-TERNANA (1-0)
GIULIANOVA 32 33 6 14 13 28 41
Marchi 7, Altinier 7 (dal 27’ s.t. Bocalon 6). (Marcato, (dal 22’ s.t. Baccin 6), Longobardi 7 (dal 35’ s.t. Morante Dettori 5,5, Bonanni 5,5 (dal 15’ s.t. Zappacosta 6); VERONA-PORTOGRUARO (0-0)
POTENZA 31 33 7 10 16 29 48
Deinite, Levacovich, Gardella). All. Calori 6,5. s.v.), Tulli 5,5 (dal 15’ s.t. Giacomini 6). (Tornaghi, Ischia, Sansovini 6,5 (dal 38’ p.t. Soddimo 6,5), Ganci 6,5. (Prisco,
MARCATORI: 15 RETI Altinier (Portogruaro).
COSENZA (5-3-2) Gabriele 5,5; Bernardi 6, Fanucci 6 (dal 43’ Malaccari, Temperino). All. Melotti 7. Sembroni, Petterini, Tognozzi). All. Di Francesco 6,5.
14 RETI Piovaccari (1, Ravenna).
p.t. Ungaro 6,5), Di Bari 7, Scognamiglio 6, Maggiolini 6,5; VERONA (4-3-3) Rafael 5; Cangi 6, Ceccarelli 6, Comazzi 6,5, POTENZA (3-5-1-1) Della Corte 5,5; Chiavaro 5,5 (dal 12’ s.t. 11 RETI Biancolino (2, Cosenza); Sy (3, Andria).
La Canna 7, Marsili 6 (dal 1’ s.t. Virga 6,5), De Rose 6; De Pugliese 6,5; Russo 5,5 (dal 22’ s.t. Rantier s.v.), Esposito Barbato 6), Taccola 6, Langella 5,5; Iraci 6, Profeta 5,5 (dal 10 RETI Rossi (1, Reggiana).
Pascalis 5,5 (dal 20’ s.t. Scotto 7), Biancolino 6,5. 7, Dalla Bona 5,5; Ciotola 6 (dal 15’ s.t. Farias 6,5), Selva 6, 23’ s.t. Aquino 6), De Simone 6,5, Berardi 6, Frezza 5,5; 9 RETI Tedesco (2, Marcianise).
(Ameltonis, Amico, Giardina, Olivieri). All. Glerean 7. Berrettoni 6 (dal 30’ s.t. Di Gennaro 6). (Ingrassia, Massoni, Catania 6,5; Magliocco 6 (dal 39’ s.t. Manno s.v.). (Di Matteo,
ARBITRO Del Giovane di Albano Laziale 7. Garzon, Pensalfini). All. Remondina 6. Mazzetto, Grillo, Gerardi). All. Capuano 6.
NOTE paganti 900 circa, abbonati 162, incasso non ARBITRO Giacomelli di Trieste 5. ARBITRO Donati di Ravenna 6.
comunicato. Ammoniti Biancolino e Pondaco. Angoli 6-3. NOTE paganti 3.809, abbonati 1.154, incasso di 45.770 euro. NOTE paganti 7.903 (pagavano anche gli abbonati), incasso
Ammoniti Berrettoni e D’Antoni. Angoli 5-6. di 37.603 euro. Amm. Iraci, Langella e Coletti. Angoli 10-1. COSA PUO’ SUCCEDERE
ROSARIO PADOVANO
GIAN MARIA FUIANO ORLANDO D’ANGELO Chi vince al Bentegodi fa festa
PORTOGRUARO (Ve) dIl Portogruaro perde una Con il pari c’è la terza ipotesi
grande occasione per staccare Verona e Pe- RIMINI dUna gran bella partita fra squadre PESCARA dDue guizzi per crederci ancora. Il
scara. Per la promozione in B gli uomini di che hanno fatto di tutto per superarsi. Alla Pescara fa fatica a piegare un Potenza orgo- Ecco cosa può succedere domenica per l’assegnazione
Calori devono vincere a Verona: il pari va be- fine ha vinto il Rimini grazie alla maggiore glioso, ma alla fine vince e riapre la corsa alla del primo posto nel girone B, con tre squadre in ballo e
ne se il Pescara non vince. Il Porto fatica a determinazione: i playoff sono vicini; un suc- promozione diretta. Le fiammate all’inizio dei uno scontro diretto che potrebbe decidere tutto.
trovare varchi, il Cosenza è molto attento in cesso (dopo quello dell’andata) che pesa nell' due tempi: Sansovini dopo 5’ in diagonale su 1) Chi vince in Verona-Portogruaro è promosso in B: il
fase difensiva. Nella ripresa Altinier dopo po- economia del campionato del Verona: per la assist geniale di Ganci, Soddimo al 10’ della Pescara vincendo potrebbe finire a pari punti con il
chi secondi trova il gol di testa, ma con la B, bisogna adesso vincere domenica col Porto- ripresa, sempre con un servizio dell’attaccan- Verona, lo scontro diretto è in parità (doppio 0-0) ma gli
collaborazione del portiere Gabriele. Reagi- gruaro. I veneti dallo 0-2 erano riusciti a pa- te milanese. Il Potenza è steso, ma non ancora abruzzesi sarebbero in svantaggio per la differenza reti
sce il Cosenza. Su azione d’angolo Di Bari al reggiare, ma nel recupero il Rimini fissa il 3-2 morto: al 27’ un contropiede di Catania lancia (+19 a +13), quindi il Pescara per diventare primo
7’ colpisce in elevazione: Rossi para. Al 18’ di testa (su angolo) con Rinaldi. Il risultato Aquino, stoppato da Pinna. Sulla ribattuta pe- dovrebbe vincere segnando 6 gol in più del Verona.
Altinier si sistema il pallone col braccio, tira, era stato sbloccato al 12' del primo tempo con rò c’è De Simone, che accorcia. Finale thril- 2) Se invece Verona-Portogruaro finisce pari, il Pescara
segna, ma l’arbitro annulla. Al 27’ Biancolino Nolè; al 26' Longobardi in semi rovesciata dal ling con i biancazzurri bloccati dalla tensione vincendo può scavalcare entrambe; se invece, con un
serve al limite Scotto che colpisce il palo: po- limite ha fatto il bis. Nella ripresa Verona pa- e concentrati solo sulle partite di Rimini e Por- pareggio al Bentegodi, anche gli abruzzesi pareggiano. è
co dopo (è il 28’) su azione analoga La Canna drone del campo: prima Farias e poi Selva fir- togruaro, mentre il Potenza ci provava sul se- logico che la promozione diretta vada al Portogruaro.
pareggia con un bolide da fuori. mavano la rimonta, ma poi arrivata il 3-2. rio. Alla fine, però, l’apoteosi è pescarese.

TERNANA-GIULIANOVA 2-0 PESCINA-REGGIANA 2-1 RAVENNA-LANCIANO 0-1 SPAL-MARCIANISE 2-3 TARANTO-ANDRIA 1-0 CAVESE-FOGGIA 0-0
Perna e Perney per i playoff Anderson illude la Reggiana Il Lanciano inguaia il Ravenna Marcianise, salvezza raggiunta Falconieri, gol e tante polemiche Cavese e Foggia senza rischi
Giorgini stende il suo Giulianova Bettini e Cipolla: il Pescina c’è Sciaccaluga, un’autorete fatale La Spal ora rischia i playout Taranto salvo, Andria nei guai Adesso la salvezza è quasi fatta
MARCATORI Perna al 27' p.t.; Perney al- MARCATORI Anderson (R) al 25' p.t.; MARCATORE autorete di Sciaccaluga MARCATORI Tomi (M) al 12’, Rossi (S) al MARCATORE Falconieri al 46’ p.t. CAVESE (3-4-1-2) Russo 6,5; Cipriani
l’11' s.t. Bettini (P) al 22', Cipolla (P) al 46' s.t. al 18’ p.t. 22’ p.t.; Poziello (M) al 4’, D'Ambrosio (M) al TARANTO (4-4-2) Bremec 6; Calori 6, Mi- 6,5, Nocerino 6, D’Orsi 6,5; Bacchiocchi 6
TERNANA (4-4-2) Visi 6; Perney 7, Bor- PESCINA (4-4-1-1) Bifulco 6; Birindelli RAVENNA (3-4-2-1) Rossi 6; Rizzo 5,5 10’, Cipriani (S) al 19’ s.t. gliaccio 6,5, Prosperi 6, Colombini 5,5; Di (dal 18’ s.t. Lagnena 5), Spinelli 5, Favasuli
ghetti 6,5, Tedeschi 6, Imburgia 6; Con- 6,5, Molinari 6,5, Di Bella 6,5, Suriano 5,5 (dal 19’ s.t. Cavagna 5,5), Ciuffetelli 6, Fa- SPAL (4-4-2) Capecchi 6,5; Ghetti 6,5, Roberto 6, Giorgino 5,5 (dal 2’ s.t. Taulo 6), 6, Radi 5,5; Schetter 6 (dal 32’ s.t. Cruz 6);
cas 6 (dal 36' s.t. Lacheheb s.v.), Di Deo (dal 21' s.t. Bettini 7,5); Rebecchi 6, Bette- sano 6; Biserni 6 (dal 1’ s.t. Rossetti 5,5), Zamboni 5,5 (dal 31' s.t. Bortel s.v.), Loren- Rajcic 6, Cuneaz 6; Falconieri 6 (dal 25’ s.t. Turienzo 6,5, Bernardo 6 (dal 12’ s.t. Insi-
6, Danucci 6,5, Piccioni 7 (dal 15' s.t. Ales- ga 6, De Angelis 6, Cesar 7; Capparella Giordano 6, Sciaccaluga 5,5, Sabato 5,5; zi 5,5, Cabeccia 5,5; Quintavalla 5,5, Be- Bolzan s.v.), Ferraro 5 (dal 9’ s.t. Corona gne 5). (Pane, Rapino, Scartozzi, Berretti).
sandro 6); Perna 6,5, Tozzi Borsoi 6 (dal 6,5 (dal 42' s.t. Luzi s.v.); Dall'Acqua 6 Toledo 6, Correa 6 (dal 7’ s.t. Gerbino Po- din 5,5, Schiavon 6,5, Rossi 6 (dall'11' s.t. 5,5). (Barasso, Quadri, Triarico, Russo). All. Stringara 6.
35' p.t. Noviello 6). (Cunzi, Procida, Confa- (dal 37' s.t. Cipolla 6,5). (Merletti, Scardo- lo 5,5); Piovaccari 5. (Menegatti, Meloni 5,5); Cipriani 6,5, Bazzani 5,5 (28' All. Passiatore 6. FOGGIA (4-3-3) Milan 7; Carbone 6, Bur-
lone, Balistreri). All. Giorgini 6. la, Ferraresi, Letta). All. Cappellacci 7,5. Fonjock, Packer, Scappini). All. Soda 5,5. s.t. Marongiu s.v.). (Ioime, Licata, Pedruz- ANDRIA (4-4-2) Spadavecchia 5,5; Pie- zigotti 5,5, Di Dio 6, Sgambato 6; Mancino
GIULIANOVA (4-4-2) Dazzi 6; Lieti 5, Ga- REGGIANA (4-4-2) Tomasig 7,5; D'Ales- LANCIANO (4-4-1-1) Aridità 6,5; Colom- zi, Laurenti). All. Notaristefano 5,5. rotti 5,5, Sibilano 6, Pomante 6, De Simo- 5,5, Visone 6, Colomba 5,5 (dal 18’ s.t.
raffoni 6, Vinetot 5,5, Sosi 6; Gubinelli 5 sandro 5 (dal 37' s.t. Romizi s.v.), Mallus baretti 6, Antonioli 6, Oshadogan 6, Va- MARCIANISE (4-2-3-1) Fumagalli 6,5; ne 5,5; Chiaretti 6, Mezavilla 5, Paolucci Trezzi 5,5); Millesi 5,5, Morini 6 (dal 29’ s.t.
(dal 9' s.t. Bora 5), Carratta 5,5, Pucello 5, Girelli 5, Anderson 6,5; Nardini 5, Save- stola 6; Turchi 6 (dal 19’ s.t. Moi 6), Di Cec- Ciano 5,5, Porpora 5,5, Filosa 5,5 (dal 35' 5,5, Doumbia 5 (dal 13’ s.t. Rizzi 5,5); Caraccio 6), Desideri 5,5 (dal 10’ s.t. Velar-
5,5 (dal 27' s.t. Croce s.v.), Migliore 5,5 rino 6, Maschio 5,5, Viapiana 5 (dal 26' co 6,5, Sacilotto 6, Mammarella 6; Sanso- p.t. Murolo 5,5), Tomi 7; D'Ambrosio 6,5, Anaclerio 5,5 (dal 36’ s.t. Dionigi s.v.), Sy di 6). (Bindi, D’Agostino, Torta, Ceccarelli).
(dal 39' s.t. Rinaldi s.v.); Maritato 5, Car- s.t. Morelli 5); Alessi 5, Ferrari 6. (Manfre- ne 6,5 (dal 48’ s.t. Aquilanti s.v.); Colussi Alfano 5,5; Manco 7 (dal 47' s.t. Tedesco 5,5 (dal 25’ s.t. Lacarra s.v.). (Locatelli, Ien- All. Ugolotti 6.
bonaro 5,5. (Gasparri, Mariani, Del Gran- dini, Ferrando, Gualandri, Stefani, Casti- 6. (Bellucci, Coppini, Zeytulaev, Masini, s.v.), Romano 6, Galizia 6 (dal 32' s.t. Pisci- naco, Polverini, Ceppitelli). All. Papagni ARBITRO Bagalini di Fermo 6.
de, Di Nardo). All. Bitetto 5,5. glia). All. Dominissini 5. Sinigaglia). All. Pagliari 6,5. telli s.v.); Poziello 6,5. (Mezzacapo, D'Api- 5,5. NOTE paganti 2.305, non ci sono abbona-
ARBITRO Bietolini di Firenze 6. ARBITRO Vivenzi di Brescia 7. ARBITRO Gallo di Barcellona Pozzo di ce, Di Napoli, Della Ventura). All. Boccolini ARBITRO Palazzino di Ciampino 6. ti, incasso di 15.157 euro. Ammoniti Viso-
NOTE spettatori 3.000 circa, paganti ab- NOTE paganti 350, abbonati 428, incas- Gotto 5,5. 7. NOTE paganti 1.164, abbonati 3.201, incas- ne, Trezzi, Favasuli e Cruz. Angoli 9-2.
bonati e incasso non comunicati. Ammoni- so di 1150 euro. Espulso Anderson al 44' NOTE paganti 435, abbonati 1.655, incas- ARBITRO Ceccarelli di Terni 5,5. so di 40.405 euro. Ammoniti Ferraro e Tau- GIUDIZIO+++
ti Perna e Croce. Angoli 5-3. s.t.; ammoniti Anderson, Birindelli, Bette- so 12.032,78. Espulso Sinigaglia dalla NOTE paganti 848, abbonati 1.933, incas- lo. Angoli 1-2.
ga, Ferrari, Molinari e Cesar. Angoli 3-4. panchina al 16’ s.t.; ammoniti Giordano, so di 18.847 euro. Espulsi Poziello al 36' CAVA DE’ TIRRENI (Sa) dLa salvezza si de-
GIUDIZIO++ GIUDIZIO++
Sciaccaluga, Aridità, Colombaretti, Co- s.t. e Ioime dalla panchina al 42' s.t.; amm. ciderà negli ultimi 90’, ma Cavese e Foggia
GIUDIZIO+++
TERNI dCon un gol per tempo la Ternana lussi e Sansone. Angoli 5-0. Rossi, Tomi e Quintavalla. Angoli 6-2. TARANTO dFalconieri tira fuori un gol dal possono dirsi quasi a posto. Al 3’ Milan sal-
supera il Giulianova e si avvicina ai AVEZZANO (Aq) dUna Reggiana deluden- nulla poco prima dell’intervallo: un sinistro va su Bernardo, sugli sviluppi Favasuli lo
GIUDIZIO++ GIUDIZIO+++
playoff: dipende dallo scontro diretto con te (i playoff sono a rischio) cede il passo che beffa Spadavecchia e salva matemati- impegna ancora. Al 15’ un cross sbilenco
la Reggiana di domenica. Rossoverdi in a un Pescina orgoglioso. Gran merito va RAVENNA dDino Pagliari ritorna dove FERRARA dSesta vittoria esterna del Mar- camente il Taranto tirandolo fuori dalla zo- di Bacchiocchi per poco non sorprende
vantaggio al 27' con Perna che servito da dato al tecnico Cappellacci, ex granata, aveva trionfato e vince col Lanciano. Il cianise, che è salvo, mentre la Spal per na playout, mettendo nei guai l’Andria. Poi Milan. Al 37’ la girata di Bernardo termina
Piccioni mette in rete. Il Giulianova non che nella ripresa cambia la partita e inse- Ravenna di Soda è in caduta libera (2 pun- evitare i playout dovrà non perdere a Fog- Falconeri fa il gesto del silenzio per esulta- fuori. Il copione della ripresa non cambia,
molla e al 37' si fa pericoloso con Carbo- risce Bettini. Partono meglio gli ospiti: Sa- ti in 5 gare) e la posizione del tecnico è al gia, o sperare che il Ravenna non vinca re e, al rientro in campo, trova la pesante con Schetter che al 7’ è ostacolato al mo-
naro. Nella ripresa la Ternana trova il rad- verino manca il vantaggio (23'), che poi vaglio della società. Tuttavia neppure la largamente ad Andria. I gol: la punizione di contestazione dei tifosi rossoblù (con lan- mento decisivo. Al 35’ Milan si oppone in
doppio con Perney che, un paio di metri arriva con un eurogol di Anderson. Nella fortuna dà una mano ai giallorossi: un in- Tomi porta avanti i campani, poi il pari con cio di oggetti) e poi esce quasi a furor di angolo sul diagonale di Cruz. 1’ dopo Rus-
entro l'area, infila. Giorgini, che è di Giulia- ripresa Bettini e Cipolla ribaltano merita- nocuo cross dalla destra di Turchi viene Rossi; nella ripresa il pallonetto di Poziello popolo. La stagione del Taranto finisce co- so è pronto in uscita su Mancino. Al 42’ la
nova (lì ha giocato e allenato per anni), do- tamente il risultato. Nel recupero Rebec- toccato di testa da Sciaccaluga e si in- e il diagonale D'Ambrosio firmano il colpac- sì, quella dell’Andria rischia di complicarsi: conclusione di Turienzo è smorzata anco-
po Tozzi Borsoi, ha perso per infortunio chi legittima il successo cogliendo la par- sacca. Il Ravenna divora diverse volte il cio: Cipriani fa il 3-2, poi proteste locali Mezavilla al 18’ della ripresa, sulla linea, a ra da Milan. Al 46’ Caraccio, dopo una ser-
anche Piccioni: un guaio per Reggio. te alta della traversa con un tiro-cross. pareggio, ma non c’è niente da fare. per un rigore negato e un gol annullato. Bremec battuto, si mangia un gol già fatto. pentina, impegna Russo che para a terra.
Massimo Laureti Alessandro Cavasinni Ugo Bentivogli Alessandro Sovrani Fulvio Paglialunga Mauro Senatore

SERIE D f Scattano Gavorrano (E) e Chieti (F), frenata indolore del Fondi (G), il Milazzo (I) resiste agli assalti 32 a GIORNATA
GIRONE A GIRONE B GIRONE C (36ª Giornata) GIRONE D (36ª Giornata) GIRONE E GIRONE F GIRONE G GIRONE H (36ª Giornata) GIRONE I
ACQUI-DERTHONA 2-0 ALZANOCENE-DARFO 1-1 BELLUNO-ALBIGNASEGO 2-1 CARPI-CECINA 1-0 DERUTA-SANSEPOLCRO 3-0 ATLETICO TRIVENTO-CIVITANOVESE 1-0 ARZACHENA-LATINA 2-1 ANGRI-ISCHIA 0-0 ADRANO-SAPRI 0-1
ALBESE-SAVONA 1-3 BORGOSESIA-VOGHERA 2-4 CONCORDIA-UNION QUINTO 1-2 CASTEL SAN PIETRO-CHIOGGIA 3-6 FORTIS JUVENTUS-MONTEROTONDO 1-0 CAMPOBASSO-MIGLIANICO 0-1 ASTREA-MOROLO 2-0 FASANO-OSTUNI 0-2 AVELLINO-MILAZZO 1-2
BORGOROSSO-SARZANESE 2-1 CANTÙ SAN PAOLO-OLTREPO 0-1 DOMEGLIARA-PORFIDO ALBIANO 1-1 CASTELLANA-FOSSOMBRONE 2-1 GAVORRANO-FORCOLI 3-2 CASOLI-BOJANO 3-1 BOVILLE ERNICA-FLAMINIA 2-0 FORZA E CORAGGIO-TURRIS 3-1 HINTERREGGIO-MODICA 4-2
CASALE-AQUANERA 2-1 CARATESE-RENATE 1-0 ESTE-TAMAI 1-1 CASTELLARANO-CASTELFRANCO 1-3 GROUP CITTÀ DI CASTELLO-SCANDICCI 1-2 CENTOBUCHI-CHIETI 1-2 BUDONI-FONDI 2-0 FRANCAVILLA F.-CASARANO 2-2 MAZARA-ACICATENA 2-1
RIVOLI-CHIERI 2-0 CARAVAGGIO-SESTESE 1-4 MANZANESE-PORDENONE 0-1 PISA-ADRIESE 1-0 MONTEVARCHI-SPORTING TERNI 0-1 L'AQUILA-OLYMPIA AGNONESE 2-3 CASTELSARDO-GAETA 2-3 MATERA-FRANCAVILLA S. 1-2 MESSINA-TRAPANI 0-2
SESTRESE-PRO SETTIMO 0-2 FIORENZUOLA-OLGINATESE 1-0 MONTICHIARI-MONTECCHIO 2-2 PONSACCO-RICCIONE 3-2 ORVIETANA-CASTEL RIGONE 0-1 LUCO CANISTRO-MORRO D'ORO 3-1 CYNTHIA-SANLURI 2-2 PIANURA-GROTTAGLIE 3-2 PALAZZOLO-VIGOR LAMEZIA 3-5
SETTIMO-CUNEO 1-1 PIZZIGHETTONE-INSUBRIA 3-1 SANVITESE-MONTEBELLUNA 1-1 ROSIGNANO-BOCA PIETRI 2-0 PONTEVECCHIO-MONTERIGGIONI 2-2 REAL MONTECCHIO-ELPIDIENSE 1-1 POMEZIA-RIETI 3-2 PISTICCI-CASERTANA 1-0 ROSARNO-CASTROVILLARI 1-0
VALLE D'AOSTA-ENTELLA 1-1 SOLBIATESE-PONTISOLA 2-1 VENEZIA-JESOLO 0-1 ROVIGO-BORGO A BUGGIANO 0-2 SANGIMIGNANO-GUIDONIA 0-1 RECANATESE-RENATO CURI 1-1 RONDINELLE-SELARGIUS 1-5 SANT'ANTONIO ABATE-BITONTO 3-4 SAMBIASE-NISSA 3-1
VIGEVANO-LAVAGNESE 1-2 TRITIUM-COLOGNESE 5-2 VEROLESE-VILLAFRANCA 2-1 RUSSI-MEZZOLARA 2-0 SESTESE-CALENZANO 2-1 SANTEGIDIESE-ATESSA VDS 2-0 VITERBESE-TAVOLARA 3-0 SIBILLA BACOLI-NEAPOLIS 2-1 VIRIBUS UNITIS-ROSSANESE 0-0
VIRTUS VECOMP-PALAZZOLO 1-1 SANTARCANGELO-PONTEDERA 0-3 ha riposato POMIGLIANO

CLASSIFICA CLASSIFICA CLASSIFICA CLASSIFICA CLASSIFICA CLASSIFICA CLASSIFICA CLASSIFICA CLASSIFICA


Tritium p. 77; Renate 53; Alza- Montichiari p. 80; Este 70; Venezia Pisa* p. 78; Carpi 63; Chioggia e Fos- Gavorrano p. 59; Group Città di Ca- Chieti p. 63; L'Aquila 60; Atessa Neapolis p. 76; Pianura 69; Casara- Milazzo p. 62; Trapani e Rosar-
Savona p. 79; Casale 66; Entel- noCene 52; Pontisola e Darfo 69; Jesolo 66; Union Quinto 63; stello 54; Castel Rigone 52; Guido- VdS 59; Santegidiese 57; Atletico Fondi p. 60; Pomezia 55; Gae-
la 61; Albese 55; Sarzanese sombrone 61; Santarcangelo 58; no 65; Forza e Coraggio 62; Sant' no 61; Avellino e Vigor Lamezia
51; Colognese 48; Voghera e Pordenone 59; Montebelluna 58; Russi 54; Castelfranco e Rosignano nia, Monterotondo e Deruta 51; Se- Trivento (-1) 55; Civitanovese 54; ta e Sanluri 54; Selargius 53; Antonio Abate 57; Pomigliano 55; 56; Rossanese 53; Sapri 50;
52; Acqui e Settimo 45; Borgo- Insubria 47; Pizzighettone, Olgi- Tamai 55; Virtus Vecomp 48; Albi- Flaminia 51; Viterbese 48; Ron-
rosso e Aquanera 44; Lava- 53; Rovigo 51; Mezzolara 45; Ponte- stese 46; Sansepolcro 45; Forcoli Olympia Agnonese 50; Recanatese Francavilla S. 54; Casertana 52; Modica 47; Sambiase e Nissa
natese e Cantù San Paolo 42; gnasego e Villafranca 47; Sanvite- dera e Castellana 44; Borgo a Bug- 44; Fortis Juventus 42; Scandicci (-1) 47; Casoli 43; Campobasso 42; dinelle 44; Latina 43; Budoni Matera 46; Grottaglie 44; Turris e 45; Hinterreggio e Mazara 41;
gnese 42; Cuneo 38; Chieri e Fiorenzuola e Solbiatese 36; se e Verolese 45; Concordia 43; giano (-1) 43; Cecina* 42; Riccione e 41; Pontevecchio 40; Montevarchi Bojano (-2) 40; Miglianico 37; Luco 41; Tavolara 38; Cynthia 37;
Vigevano 35; Rivoli (-1) 33; Pro Ostuni 41; Angri 40; Bitonto* 36; Messina 37; Palazzolo (-2) 34;
Sestese 35; Caratese 33; Bor- Domegliara 42; Belluno 40; Palaz- Ponsacco 41; Adriese 33; Castel San (-1) e Orvietana 38; Monteriggioni Canistro, Centobuchi e Morro d'Oro Astrea 36; Boville Ernica 35; Sibilla Bacoli 33; Ischia e Pisticci* Viribus Unitis 32; Castrovillari
Settimo 31; Sestrese 27; Der- gosesia 29; Oltrepo (-1) 24; Ca- zolo 29; Manzanese 24; Porfido Al- Pietro 30; Boca Pietri 28; Castellara- 36; Sporting Terni 34; Calenzano 36; Renato Curi 35; Real Montec- Arzachena 34; Castelsardo
thona 24; Valle d'Aosta (-1) 16. 32; Francavilla F. 28; Fasano 23. (-1) 23; Acicatena 21; Adrano
ravaggio 23. biano 23; Montecchio 14. no 24. (* una gara in meno). 32; Sangimignano 30. chio e Elpidiense 14. 33; Rieti 30; Morolo 27. (* una gara in più). (-1) 20.

PROSSIMO TURNO PROSSIMO TURNO PROSSIMO TURNO PROSSIMO TURNO PROSSIMO TURNO PROSSIMO TURNO PROSSIMO TURNO PROSSIMO TURNO PROSSIMO TURNO
domenica 9 maggio, ore 15 domenica 9 maggio, ore 15 domenica 9 maggio, ore 15 domenica 9 maggio, ore 15 domenica 9 maggio, ore 15 domenica 9 maggio, ore 15 domenica 9 maggio, ore 15 domenica 9 maggio, ore 15 domenica 9 maggio, ore 15
Aquanera-Acqui (1-1); Chieri-Albese Colognese-AlzanoCene (2-2); Dar- Albignasego-Este (2-2); Jesolo-Manzanese Adriese-Carpi (0-4); Boca Pietri-Rovigo Calenzano-Gavorrano (0-3); Castel Rigo- Atessa VdS-Recanatese (1-0); Bojano-L' Astrea-Viterbese (1-0); Flami- Casarano-Forza e Coraggio (0-1); Ca- Acicatena-Viribus Unitis (0-3); Avelli-
(2-5); Cuneo-Casale (0-1); Dertho- fo-Caratese (2-0); Insubria-Borgose- (4-2); Montebelluna-Concordia (2-1); Mon- (0-5); Borgo a Buggiano-Castellarano ne-Pontevecchio (1-2); Forcoli-Guidonia Aquila (3-1); Campobasso-Atletico Triven- nia-Gaeta (1-1); Fondi-Boville Erni- sertana-Francavilla F. (0-1); Francavilla no-Mazara (2-0); Castrovillari-Adra-
na-Sestrese (0-0); Entella-Rivoli sia (1-2); Olginatese-Sestese (1-3); Ol- tecchio-Verolese (0-1); Palazzolo-Belluno (1-0); Castelfranco-Santarcangelo (0-1); (1-2); Monteriggioni-Group Città di Castello to (0-0); Chieti-Luco Canistro (1-3); Civita- ca (2-3); Latina-Castelsardo (1-1); S.-Sibilla Bacoli (1-0); Grottaglie-Sant' no (3-1); Milazzo-Sambiase (0-5); Mo-
(1-0); Lavagnese-Valle d'Aosta (1-0); trepo-Pizzighettone (2-2); Pontiso- (2-0); Pordenone-Domegliara (1-1); Porfido Cecina-Chioggia (0-5); Fossombrone-Pi- (0-4); Monterotondo-Orvietana (1-2); Mon- novese-Real Montecchio (1-1); Elpidien- Morolo-Rondinelle (2-1); Rieti-Budo- Antonio Abate (1-2); Ischia-Matera dica-Palazzolo (1-1); Nissa-Hinterreg-
Pro Settimo-Sarzanese (0-0); Savo- la-Caravaggio (0-1); Renate-Solbiate- Albiano-Virtus Vecomp (0-3); Tamai-Monti- sa (1-1); Mezzolara-Ponsacco (1-0); Ponte- tevarchi-Deruta (2-0); Sansepolcro-Fortis se-Casoli (0-1); Miglianico-Centobuchi ni (2-5); Sanluri-Arzachena (2-1); (0-5); Neapolis-Pianura (0-0); Ostu- gio (1-1); Rossanese-Rosarno (0-3);
na-Borgorosso (2-1); Vigevano-Setti- se (1-1); Tritium-Cantù San Paolo chiari (0-1); Venezia-Union Quinto (1-1); Villa- dera-Castel San Pietro (0-1); Riccione-Ca- Juventus (0-1); Scandicci-Sangimignano (0-2); Morro d'Oro-Santegidiese (2-3); Selargius-Cynthia (2-0); Tavola- ni-Angri (0-0); Pomigliano-Pisticci (1-0); Sapri-Trapani (0-2); Vigor Lame-
mo (0-2). (2-0); Voghera-Fiorenzuola (5-1). franca-Sanvitese (2-3). stellana (1-1); Russi-Rosignano (2-2). (0-0); Sporting Terni-Sestese (1-2). Olympia Agnonese-Renato Curi (3-0). ra-Pomezia (0-3). Turris-Fasano (4-2); riposa Bitonto. zia-Messina (1-1).

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LA GAZZETTA DELLO SPORT
LUNEDÌ 3 MAGGIO 2010
R
33

SECONDA DIVISIONE 33a GIORNATA


GIRONE A f Colpo grosso dell’Alto Adige a Pavia: promozione a un passo. Lo Spezia resta a -1. Balzo playoff del Legnano
PAVIA 0 SPEZIA 2 PRO BELVEDERE 0 LEGNANO 2 OLBIA 1 VALENZANA 3 VILLACIDRESE 3 MEZZOCORONA 1 CANAVESE 1
ALTO ADIGE 1 ALGHERO 0 FERALPI SALO’ 1 PRO SESTO 0 RODENGO 1 PRO VERCELLI 1 CARPENEDOLO 0 CROCIATI NOCETO 0 SAMBONIFACESE 1
GIUDIZIO+++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO++ GIUDIZIO++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO++++ GIUDIZIO++++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO+++
MARCATORE Scavone al MARCATORI Cesarini al MARCATORE Rossetti al MARCATORE Gaeta al 15’ MARCATORI Gentile (O) al MARCATORI Affatigato (V) MARCATORI Anastasi al MARCATORE Pianetti al 1’ MARCATORI Pietribiasi
4’ s.t. 2’, Chianese al 42’ s.t. 15’ p.t. e su rigore al 18’ s.t. 6', Lisi (R) al 29’ s.t. al 24’, Stanco (V) al 42’, Da 24’, Steri al 40’ p.t.; Ricciar- s.t. (S) al 7’ p.t.; Bachlechner
PAVIA (4-4-2) Mandrelli SPEZIA (4-1-4-1) Aprea PRO BELVEDERE LEGNANO (4-4-2) Furlan OLBIA (4-3-3) Righi 6; Matta (PV) su rigore al 45’ do su rigore al 42’ s.t. MEZZOCORONA (4-3-3) (C) al 27’ s.t.
5; Stefanini 6, Acerbi 6 (dal 6; Cintoi 6, Buscaroli 6,5, (4-4-2) Coser 6; Gritti 6,5, 6; Marchetti 6,5, Zaccanti Scalise 6,5, Demartis 6,5, p.t.; Cini (V) al 32’ s.t. VILACIDRESE (4-4-2) Nodari 6,5; Traversi 6,5, CANAVESE (4-3-2-1)
27’ s.t. De Vincenziis 5,5), Milone 6,5, Scantamburlo Borin 6, Citterio 6, Murante 6,5, Marietti 6,5, Silva Fer- Fedeli 6, Ghidini 6,5; Volpe VALENZANA (4-4-2) Lo- Floris 7,5; Dei 6,5, Pinna Giacomoni 6,5, Nazari 6,5, Pozzato 6; Conrotto 6, Vet-
Fogacci 6,5, Ferrini 6; Bol- 6,5; Grieco 6,5; Chianese 6,5; Matteassi 6 (dal 21’ s.t. nandes 5,5 (dal 13’ s.t. Bis- 6, Bussi 6 (dal 14’ s.t. Grana- rello 6; Scarpitta 6 (dal 34’ 6,5, Cirina 7, Pelizzari 6,5; Pianetti 6,5; Furlan 6,5, tori 5,5, Pagliarulo 6, Rig-
drini 6,5, D’Amico 5,5, Tho- 7, Lollo 7 (dal 38’ s.t. Salva- Caredda 6,5), Lorenzini 6 so s.v.; dal 17’ s.t. Leto Co- iola 6,5), Gentile 6; Bordac- s.t. Benvenga s.v.), Aliboni Steri 7,5 (dal 35’ s.t. Lom- Oretti 7, De Cesare 6 (dal gio 6; Niada 5,5 (dal 13’ s.t.
mas 6 (dal 8’ s.t. Pavoletti laggio s.v.), Herzan 6,5, Fer- (dal 23’ s.t. Cagliano 6), lombo 6); Pontarollo 7 (dal coni 6 (dal 19’ s.t. Cuoghi 6, Della Maggiora 6 (dal 1’ bardo 6,5), Bianchi 6,5, 18’ s.t. Tarantino 6); D. Fer- Girasole 5,5), Russo 5,5,
5,5), Bonacina 6,5; Ferretti rarese 6 (dal 1’ s.t. Beretta Arioli 6, Mauri 6; De Lorenti- 23’ s.t. Minicleri 6), Montic- 6), Giglio 6 (dal 27’ s.t. Mo- s.t. Lorenzini 6,5), De Stefa- Manzo 7, Bombagi 6,5; Ana- retti 6,5 (dal 48’ s.t. Donati Casisa 5,5 (dal 28’ s.t. Koffi
6, Carbone 5,5. (Facchin, 6,5); Cesarini 7 (dal 22’ s.t. is 6,5, Bertolini 6 (dal 33’ ciolo 6, Capellupo 6, Cilona retti 6), Masciantonio 6. no 6,5; Cini 7, A. Caponi 6,5, stasi 7,5 (dal 16’ s.t. Ricciar- s.v.), Galli 6, Corradi 6 (dal 6); Santoni 7, Parisi 5,5 (dal
Daffara, L. D’Errico, A. D’Er- Padoin 6). (Conti, Enow, s.t. Bigatti 6). (Dan, Castel- 6; D’Onofrio 6, Gaeta 7. (Re- (Scarzanella, Brichetti, Li- Palazzo 6,5, Affatigato 6,5; do 7), Cappai 7 (dal 43’ s.t. 21’ s.t. Panizza 6). (Fraca- 39’ s.t. Ottonello s.v.); Ba-
rico, Cammilluzzi). All. Man- Del Padrone, Moro). All. li, Scazzola, Scapini). All. Di- daelli, Bianchi, Maglio, La- sai, Esposito). All. Gautieri Stanco 6,5 (dal 25’ s.t. Rava- Seferi s.v.). (Pomarè, Bre- lossi, Berardo, Donzelli, La chlechner 7. (Merlano, Car-
gone 6. D’Adderio 6. scepoli 6,5. menza). All. Scienza 6,5. 6,5. si 6), Barbieri 6. (Grosso, Ni- gliano, Marini, Trotti). All. Forgia). All. Erbetta 6,5. retto, Provenzano, Cur-
ALTO ADIGE (4-4-2) Zo- FERALPI SALO’ (4-4-2) PRO SESTO (4-4-2) Va- RODENGO (4-4-1-1) Pe- tride, M. Caponi, Rizzo). All. Mereu 7. CROCIATI NOCETO cio). All. Prina 5,5.
ALGHERO (4-4-1-1) Rosa-
Mangia 7.
mer 7; Brugger 6, Zullo 6,5, no 6; Colman Castro 6 (dal Gargallo 6; Sberna 6,5, Bo- lentini 5,5; Perico 5,5, Gri- dersoli 6; Coly 6,5, Belotti CARPENEDOLO (4-4-1-1) Mondini 7; Taglia- SAMBONIFACESE
PRO VERCELLI (4-4-2)
Cascone 6,5, Martin 6,5; 22’ s.t. Cau s.v.; dal 32’ s.t. naccorsi 6, Colicchio 6,5, sendi 6, Perfetti 5, Gavazzi 6 (dal 23’ s.t. Bertoni (4-2-3-1) Altebrando 5,5; vini 6, Paoletti 6,5, Coppola (4-4-2) Milan 6; Beghin
Castagnone 6,5; Grancitelli
Campo 6 (dal 37' s.t. Fisch- Peana s.v.), Borghese 5,5, Longhi 6,5; Quarenghi 6,5, 6; Mautone 6, Lentini 6, Re- 6), Zentil 6 (dal 19’ s.t. Bet- Flena 6, Rossini 5 (dal 1’ s.t. 6, Delledonne 5,5; M. Fer- 5,5, Orfei 6, Viskovic 6, Fio-
6, Prizio 5,5, Corallo 5,5, La-
naller s.v.), Cerchia 6,5, Sentinelli 5,5, Varriale 6; Sella 6, Zanola 6,5 (dal 41’ buscini 6, Ceriani 6 (dal 17’ tenzana 6), Wilson 6,5; Bovi 6), Zeoli 5,5, Ruffini 6; retti 5,5 (dal 21’ s.t. Magna- rotto 6; Sarzi 6,5 (dal 29’
briola 6; Mariani 6, Paones-
Scavone 7, Bigeschi 5,5; Demartis 6, Rais 5,5, Moli- s.t. Baggio s.v.), Scioli 6; s.t. Zanoni 6); Sehic 5,5 Prandini 6,5, Altobelli 6,5, Vignali 5,5 (dal 33’ s.t. Re- ni 6), Migliaccio 6 (dal 26’ s.t. Staiti s.v.), Creati 6, Ti-
sa 6 (dal 22’ s.t. Angelilli 6),
Marchi 6 (dal 14’ s.t. Fink 6), no 5,5, Manzini 6 (dal 7’ s.t. Rossetti 6,5 (dal 16’ s.t. (dal 23’ s.t. Turchi 5,5), Ia- Brognoli 6 (dal 19’ s.t. Bono- becca 5), Bono 6; Orlandi s.t. Castagnetti s.v.), La Ca- sci 6, Schettino 5,5; Bri-
Lamarca 5,5 (dal 35’ s.t. Ro-
Albanese 6 (dal 33’ s.t. Mir- Dal Bosco 5,5); Barraco 6; Coppiardi 6; dal 37’ s.t. Sa- daresta 5,5 (dal 25’ s.t. Per- mi 6), Lisi 6,5; Sandrini 6; 6, Capogna 6, Germani 6; gnina 6, Pin 6 (dal 10’ s.t. ghenti 5,5 (dal 34’ s.t. Porci-
landone s.v.), Didu 6,5; Da
ri s.v.). (Mair, Ortolan, Artu- Ghezzi 5,5. (Zani, Calà, Cali- voia s.v.), Graziani 6. (Mer- sonè 6). (Boerchio, Fuma- Florean 6. (Portesi, Sinato, P. Lorenzini 6,5 (dal 16’ s.t. Pietranera 6); Guareschi 6; no s.v.), Pietribiasi 6,5 (dal
Matta 6 (dal 10’ s.t. Polani
so, Sorrentino). All. Seba- stri, Correale). All. Giua 5,5 sich, Picardi, Dibelli, Morè). rolo, Magrin, Marinoni). All. Pigoni, Preti). All. Traini- 5,5), Lo Bosco 6. (Casadei, G. Lorenzini 6). (La Mac- Miftah 6,5. (Indolfi Raia, 19’ s.t. Dimas 6). (Fantin,
stiani 6,5. (Corda squalificato). All. Caini 6 (Ottoni squalifi- Cotta 6. ni-Bertoni 6. Ciolli, Di Benedetto, Chiaret- chia, Valerio, Pagani, Ferra- Verdi, Addona, Famà). All. Dal Degan, Castellan, Gra-
ARBITRO Zanichelli di Ge- ARBITRO Cervellera di Ta- cato). ARBITRO Fiamingo di Pisa ARBITRO Gavillucci di Lati- ti). All. Sesia 6. to). All. Rocca 5 (Rizzardi Torresani 6. ziani). All. Viviani 6,5.
nova 6. ranto 5. ARBITRO De Benedictis di 6. na 6. ARBITRO Aversano di Tre- squalificato). ARBITRO Ros di Pordeno- ARBITRO Affinito di Fratta-
NOTE spettatori 3.100 cir- NOTE spettatori 4.300 cir- Bari 6. NOTE spettatori 600 cir- NOTE spettatori 200 cir- viso 6. ARBITRO Colasanti di Sie- ne 6,5. maggiore 6.
ca, incasso di quasi 7.500 ca, incasso di 19.209 euro. NOTE spettatori 500 cir- ca, incasso non comunica- ca, incasso non comunica- NOTE spettatori 250 circa, na 6,5. NOTE spettatori 150 circa, NOTE spettatori 300 cir-
euro. Espulso Bigeschi al Espulso il tecnico D’Adde- ca, incasso di 840 euro. to. Espulso Perfetti al 17’ to. Ammoniti Bordacconi, incasso non comunicato. NOTE spettatori 450 cir- incasso non comunicato. ca, incasso non comunica-
17’ s.t.; ammoniti Thomas, rio al 6’ p.t.; ammoniti Rais, Ammoniti Arioli, De Lorenti- s.t.; ammoniti Grisendi, Belotti e Altobelli. Angoli Espulso il tecnico Mangia al ca, incasso non comunica- Ammoniti Giacomoni, Oret- to. Ammoniti Pietribiasi, Be-
Scavone, Bigeschi, Ferrini Cintoi, Chianese, Sentinel- is e Quarenghi. Angoli 2-4. Pontarollo, Rebuscini e 7-5. (a.dit.) 38’ s.t.; ammoniti Didu, De to. Ammoniti Zeoli, Vignali e ti, Paoletti e Guareschi. An- ghin, Orfei, Creati, Giraso-
e Cascone. Angoli 11-1. li, Varriale, Ghezzi, Scan- (p.m.f.) Sehic. Angoli 4-2. (c.s.) Stefano, Affatigato, Scarpit- Rebecca. Angoli 3-8. (c.b.) goli 5-8. (cr.c.) le, Porcino e Bachlechner.
(m.l.) tamburlo, Cau e Peana. An- ta, Paonessa, Benvenga e Angoli 3-4. (a.b.)
goli 6-2. (m.m.) Barbieri. Angoli 2-2. (m.c.)

GIRONE B f Il Gubbio vince lo spareggio-playoff col Prato, la Sangiovannese aggancia il Bassano, la Lucchese si diverte
GUBBIO 1 LUCCHESE 3 ITALA SAN MARCO 2 BASSANO 1 SANGIOVANNESE 3 BELLARIA 2 NOCERINA 1 SACILESE 4 COLLIGIANA 1
PRATO 0 SAN MARINO 3 FANO 2 PRO VASTO 1 SANGIUSTESE 1 CELANO 3 POGGIBONSI 3 CARRARESE 4 GIACOMENSE 1
GIUDIZIO++++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO++++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO++++ GIUDIZIO+++
MARCATORE Marotta su MARCATORI Belluomini MARCATORI Pazzi (F) al MARCATORI Guariniello MARCATORI Pippi (San- MARCATORI Villa (C) al 5’, MARCATORI Staffolani MARCATORI Camilli (C) al MARCATORI Pellegrini
rigore al 20’ s.t. (L) al 30’, Tafani (SM) al 37’ 18’ p.t.; Adani (ISM) al 12’, (B) al 40’ p.t.; Suriano (PV) gio) al 32’, Di Emma (San- Trotta (B) all’8’, Uccello (B) (P) su rigore al 43’ p.t.; Staf- 9’, Favero (S) al 13’, Da Ros (C) al 6’, Perelli (G) al 42’ s.t.
GUBBIO (4-3-3) Laman- p.t.; Grassi (SM) al 4’ e al Bartolini (F) al 19’, Roveret- al 1’ s.t. giu) al 35’ p.t.; Romanelli al 21’, Marasco (C) al 35’ folani (P) al 7’, Palumbo (N) (S) al 15’, Kabine (S) 37’ p.t.; COLLIGIANA (4-4-1-1) Vi-
na 6; Anania 7, Briganti 6,5, 12’, Pera (L) al 16’, Belluomi- to (ISM) al 22’ s.t. BASSANO (4-4-2) Grillo (Sangio) al 27’, Pippi (San- p.t.; Marasco (C) al 27’ s.t. al 12’, Alteri (P) al 31’ s.t. Guidone (C) rig. al 4’, Corba- van 6; Furno 6,5, Felipe 6,
Marconi 7, Bruscagin 7; ni (L) al 47’ s.t. ITALA SAN MARCO 5,5; Basso 6 (dal 42’ s.t. gio) al 34’ s.t. BELLARIA (4-2-3-1) Si- NOCERINA (4-4-2) Ter- nese (S) al 30’, Granito (C) al Ferracuti 6,5, Gaveglia 6,5;
Sandreani 7,5 (dal 38’ s.t. LUCCHESE (4-3-3) Pen- (4-4-2) Tusini 6; Politti 6,5, Martina s.v.), Zanetti 6, Pa- SANGIOVANNESE moncini 6; Ferrani 6, Camil- racciano 5,5; Vicari 4,5 39’, Guidone (C) rig. 43’ s.t. D'Amico 6 (dal 43’ s.t. Billio
Taddei s.v.), Boisfer 7,5, Ri- nesi 6 (dal 20’ s.t. Berti Piscopo 6,5, Adani 7, Lesta- vesi 6, Beccia 6,5; Iocola- (4-3-3) Vaccarecci 6,5; lini 6 (dal 1’ s.t. Crisci 5,5), (dall’8’ s.t. Palumbo 6), Olo- SACILESE (4-3-3) Calliga- s.v.), Collini 7, Visone 6, Pie-
valdo 6,5 (dal 32’ s.t. Gag- s.v.); Petri 6, Venturelli 6, ni 6,5; Benvenuto 6 (dal 1’ no 6,5, Favret 5,5 (dal 39’ Sacenti 6,5, Chiarini 6,5, Paganotto 6, Arrigoni 5,5; runleke 5, Giuliano 5,5, Mu- ro 6; Colombera 5, Vecchia- trobattista 6; Calà Campa-
giotti s.v.); Casoli 6,5, Ma- Bova 6, Michelotti 6; Miche- s.t. Peron 6,5), Piovesan s.t. Veronese s.v.), Anacle- Salvatori 6,5, Dianda 6,5; Tacchinardi 5,5, Nazzani 5; sacco 5; Gaeta 6 (dal 31’ to 6, Conte 6,5, Fantin 6 (dal na 6 (dal 1’ s.t. Mannucci
rotta 7, Gomez 6,5 (dal 22’ lini 6, Carloto 6,5 (dal 27’ 6,5 (dal 39’ s.t. Vicario rio 6, Fabiano 6; Crocetti De Cristofaro 6,5, Bricca Pezzi 6, Trotta 7, Nobili 5,5; s.t. Margarita s.v.), Iannini 33’ s.t. Artusi 5); Gardin 6,5, 6,5); Pellegrini 6,5 (dal 37’
s.t. Antonini 6). (Marinelli, s.t. Mocarelli s.v.), Kras 6; s.v.), Moras 6,5, Buonocun- 5,5 (dal 27’ s.t. La Grotteria 6,5, Zane 6 (dal 10’ s.t. Ro- Uccello 6,5 (dal 16’ s.t. Pe- 5, Serrapica 5, Cavallaro 6; Faloppa 6, Favero 5; Da Ros s.t. Iannelli s.v.). (Gatti, Con-
Chiappetta, Bertinelli, Pe- Biggi 7, Belluomini 7, Pera 7 to 7; Zubin 6, Roveretto 7. 6), Guariniello 7. (Zattin, Pel- manelli 6); Garufo 5,5 (dal dalino 5,5). (Temeroli, Se- Babatunde 5,5 (dal 39’ p.t. 6 (dal 16’ s.t. Dal Cin 6), Ligo- te, Canalini, Brindisi). All.
rez). All. Torrente 7,5. (dal 24’ s.t. Bartoccini 6). (Brunner, Conchione, Mon- lizzer, Gabrieli, Drudi). All. 26’ s.t. Raimondi 6,5), Cori veri, Fanfoni, Briglia, Elia). Pignatta 5,5), Rana 4,5. ri 5 (dal 1’ s.t. Corbanese Vanoli 6.
PRATO (4-4-2) Pazzagli (Mariotti, Moriconi, Van- tina, Rizza, Puddu). All. Zo- Beghetto 6. 6,5 (dal 30’ s.t. Bernicchi All. Russo 5,5. (Franzese, Sannibale, Ric- 5,5), Kabine 6,5. (Sartorel- GIACOMENSE (4-3-3)
ratti 7. lo, Roveredo, Grazzolo, Pi-
6,5; Salvi 6, Lamma 6, Pa- nucci, Taddeucci). All. Fa- PRO VASTO (5-4-1) Gau- s.v.), Pippi 7. (Dessena, Pe- CELANO (4-3-2-1) Amabi- cio, Guarro). All. Pastore 5. Spironelli 6; Franceschini
gnataro). All. Leonarduzzi 6
nizzolo 6, De Agostini 6; Fo- varin 6,5. FANO (4-4-2) Lombardi dino 6,5; Arvia 6, Servi 6,5, lagatti, Tabacco, Merini). le 6; Zaccardi 6 (dal 1’ s.t. POGGIBONSI (4-3-2-1) 5,5 (dal 14’ s.t. Bravo 6),
(De Agostini squalificato).
garoli 6, Acciai 6,5 (dal 23’ SAN MARINO (4-3-1-2) 6,5; Savini 6, Terrenzio Digno 6,5, Avantaggiato All. Fraschetti 6,5. Ruggiero 6), Tamburro 6, Bini 7; Narducci 6, Dierna Giorgi 6 (dal 28’ s.t. Russo
CARRARESE (4-4-2) Dei
s.t. Silva Reis 5,5), Ouche- Bicchiarelli 6,5; Tafani 7, 5,5, Fenucci 5,5, Amaranti 6,5 (dal 28’ s.t. Okoroji 6), SANGIUSTESE (4-2-3-1) Iozzia 6, Bacchi 6; Cesaro 7 6, Machetti 6,5, Francini 6), Caidi 6, Rossi 6; Conti
5,5; Vannini 6, Vaira 6 (dal
ne 7 (dal 41’ s.t. Pagliuca Baldini 6 (dal 21’ s.t. Ligi 6), 6,5; Ionni 6, Marchetti 6, Ambrosecchia 6; Berra 6 Fanti 7,5; Carelli 6, Bordoni (dal 19’ s.t. Bongiovanni 6), 6,5; Rovrena 6,5 (dal 14’ 6,5, Branzani 6, Perelli 7; Ni-
28’ s.t. Trabace 6), Del Nero
s.v.), Zagaglioni 6 (dal 22’ Aquino 6, Gilardi 6; Testa Baratteri 6,5, Omiccioli 6 (dal 18’ s.t. Della Penna 6), 5,5, De March 7, Di Emma P. Barbetti 6,5, Franzese s.t. Salvadori 6), Dall’Ara colini 6,5, Errico 6 (dal 28’
5, Russo 5; Bariti 6,5, Camil-
s.t. Vieri 6); Ferrario 6, Ba- 6,5, Cazzamalli 7, Massaro (dal 6’ s.t. Del Pinto 5,5); Di Berardino 6,5, Bevo 6 6,5; Pupino 6, Pigini 6 (dal 6,5; Villa 7 (dal 26’ s.t. Falo- 6,5, Nolè 6,5 (dal 38’ s.t. s.t. Cherubini 6), Espinal
li 6,5, Doga 5,5 (dal 25’ s.t.
silico 7. (D’Oria, Collacchio- 6 (dal 33’ s.t. Loiodice s.v.); Bartolini 7 (dal 34’ s.t. Bru- (dal 39’ s.t. Agnorelli s.v.), 18’ s.t. Raparo 5,5); Ventu- mi s.v.), Marfia 6,5; Mara- Chiopris Gori s.v.); Staffola- 6,5. (Pazzini, Di Paola, Bru-
Vincenzi 6), Bonfanti 6 (dal
ni, Cecchi, Corvesi). All. Bel- Grassi 7; Gasparello 6, Fur- no s.v.), Pazzi 6,5. (Ottale- Suriano 7; Croce 5,5. (Sas- ra 6, Iovino 6 (dal 13’ s.t. Al- sco 7,5. (Goletti, Rambau- ni 7, Turetta s.v. (dall’8’ p.t. 31’ s.t. Santella s.v.); Guido- nelli, Gennari). All. Gadda
lini 6. lan 6 (dal 25’ s.t. Matarazzo vi, Misin, Baldazzi, Trudu, sanelli, Soria, Laboragine, legretti 6), Lorini 5,5 (dal 13’ di, Fruci, Bucolo). All. Modi- Prevete 6,5); Alteri 6,5. ne 6,5, Granito 6. (Giarnera, 6,5.
ARBITRO Baratta di Saler- s.v.). (Francioni, Bergami- Ambrosini). All. Cornacchi- Fiore). All. Di Meo 6. s.t. Marozzi 6); De Marco 5. ca 7. (Lanzano, Guaita, Forino, Volpini, Del Vivo, Del Sole). ARBITRO Russo di Milano
no 6. ni, Di Benedetto, Eyana). ni 6. ARBITRO Operato di Iser- (Palmieri, Scarsella, Bordi, ARBITRO La Penna di Ro- Coppari). All. Firicano 6,5. All. Bonvini-Pinna 6. 6,5.
NOTE spettatori 1.900 cir- All. Mendo 6,5. ARBITRO Bellutti di Tren- nia 5,5. Montanari). All. Giudici 6. ma 6. ARBITRO D’Iasio di Mate- ARBITRO Benassi di Bolo- NOTE spettatori 500 cir-
ca, incasso di 7.258 euro. ARBITRO Saia di Palermo to 6. NOTE spettatori 1.000 cir- ARBITRO De Faveri di San NOTE spettatori 150 circa, ra 5,5. gna 5. ca, incasso non comunica-
Ammoniti Ouchene, Lam- 6. NOTE spettatori 200 cir- ca, incasso non comunica- Donà di Piave 6,5. incasso non comunicato. NOTE spettatori 1.000 cir- NOTE spett. 450 circa, inc. to. Ammoniti Felipe, Collini,
ma, Zagaglioni, Taddei, Sil- NOTE spettatori 3.500 cir- ca, incasso di 415 euro. Am- to. Ammoniti Bevo e Digno. NOTE spettatori 800 cir- Ammoniti Camillini, Nobili e ca, incasso non comunica- di 1.265 euro. Espulso Fave- Caidi, Giorgi e Branzani. An-
va Reis e Antonini. Angoli ca, incasso di 15.762 euro. monito Lestani. Angoli 6-4. Angoli 9-2. (v.pitt.) ca, incasso non comunica- Cesaro. Angoli 3-6. (a.p.) to. Ammoniti Francini, Ro- ro al 35’ s.t.; ammoniti Bon- goli 5-3. (f.t.)
8-3. (eu.gri.) Ammoniti Carloto e Bova. (pi.ai.) to. Ammonito Raparo. An- vrena e Musacco. Angoli fanti, Favero, Ligori, Russo,
Angoli 7-3. (d.c.) goli 7-5. (a.f.) 7-1. (b.f.) Vecchiato, Vaira, Doga e
Trabace. Angoli 2-9. (a.fr.)

GIRONE C f Il Brindisi pareggia a Catanzaro e fa festeggiare Castellammare, Cisco che rimonta, scatto del Barletta
JUVE STABIA 2 CATANZARO 1 CISCO ROMA 3 BARLETTA 2 ISOLA LIRI 0 NOICATTARO 1 MANFREDONIA 2 VIBONESE 1
CASSINO 0 BRINDISI 1 SIRACUSA 2 MONOPOLI 0 MELFI 1 GELA 0 VICO EQUENSE 1 NORMANNA 1
Igea rinuncia
GIUDIZIO+++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO++++ GIUDIZIO++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO++ La Scafatese
MARCATORI Varriale al
32’ p.t.; Peluso al 37’ s.t.
MARCATORI Longoni (C)
al 34’, Mortelliti (B) al 42’
MARCATORI Dal Rio (S) al
31’, Bufalino (S) al 41’ p.t.;
MARCATORI Simoncelli al-
l’11’ p.t.; Manganaro al 42’
MARCATORE Guazzo al 7’
s.t.
MARCATORE Be. Lorus-
so al 3’ s.t.
MARCATORI Ferrari (M)
al 45’ p.t.; Incoronato (V) al
MARCATORI Di Mauro (V)
al 6’, Parisi (N) al 33’ p.t.
ha già il 3-0
JUVE STABIA (4-4-2) Pa- s.t. Padella (CR) al 22’, Ciofani s.t. ISOLA LIRI (4-3-3) Man- NOICATTARO (3-5-2) Pe- 25’, Ferrari (M) al 26’ s.t. VIBONESE (4-3-3) Men-
nico 6,5; Ametrano 7, Mau- CATANZARO (3-4-3) Vo- (CR) al 38’, Franchini (CR) al BARLETTA (4-3-1-2) Di giapelo 6; Matrisciano 6,5 truzzelli 6,5; Be. Lorusso MANFREDONIA (4-3-3) goni 6,5; Orefice 6 (dal 20’ Terza rinuncia di
ry 6,5, Fabbro 6,5, Moretti no 6,5; Ciano 6 (dal 1’ s.t. 45’ s.t. Masi 6; Cutrupi 6,5, Mar- (dal 20’ s.t. Cirelli 6), Muc- 7,5, Di Bari 6,5, Coppola Marruocco 6; Di Pasquale s.t. Milanese 6), Conti 5,5, fila per l’Igea che
7; Tarantino 6 (dall’11’ s.t. Berger 6), De Franco 6 (dal CISCO ROMA (4-3-3) Am- chetti 6,5, Gambuzza 6,5, ciarelli 6,5, Paolacci 6,5, 6,5; Fumai 6,5, De Santis 6, Nossa 7, Carrieri 6, Saba- Pascuccio 5 (dal 37’ s.t. Pa-
brosi 5,5; Balzano 5, Padel- non ha giocato
Peluso 7), Acoglanis 6,5, Ot- 36’ s.t. Di Meglio 6), Di Maio Legittimo 6; Menicozzo 6, La Rocca 6,5; Mallardi 6, 6,5, Zotti 6 (dal 43’ p.t. Ba. tino 7; Vitiello 6, Pirrone nagia 6), Rugiero 5; Lope-
tobre 6, Amore 6; Varriale 6,5; Benincasa 6, Lodi 6 la 6, Di Fiordo 6, Lopiccolo Muwana 6,5, D’Allocco 6; Raffaello 7, D’Alessandro Lorusso 6), Strambelli 6, 6,5, Arcuri 6 (dal 28’ s.t. Na- trone 5, Pirrone 5,5 (dal 12’ con la Scafatese.
7 (dal 19’ s.t. Vicentin 6,5), (dal 20’ s.t. Donati 6), Bru- 5,5; Romondini 6,5, Rescio 6 (dal 43’ s.t. Lanot- 7; Carboni 5, Bianchini 5 Loseto 6 (dal 29’ s.t. Perro- politano 6); Arigò 6,5, Fer- s.t. Piroli 5,5), Di Mauro 6; La Lega Pro
De Angelis 6,5 (dal 38’ s.t. no 6,5, Corapi 6; A. Montel- Toukam 6 (dal 7’ s.t. Babù te s.v.); Simoncelli 6,5 (dal (dal 30’ s.t. Simonetta 5), ne s.v.); De Lorenzo 6 (dal rari 8 (dal 35’ s.t. Di Toro 6), Biava 5,5, Sperandeo 5,5, stavolta ha preso
Cinelli s.v.). (D’Oriano, Grit- la 6,5, Mosciaro 6, Longoni 6), Mazzarani 6; Franchini 30’ s.t. Manganaro 6,5), Bussi 6 (dal 14’ s.t. Zappa- 22’ s.t. Ladogana 6), Man- Carminati 6 (dal 15’ s.t. Ma- Ike 5. (Senatore, Paternò,
6,5, Lanteri 6 (dal 21’ s.t. Di
atto venerdì della
ti, Pezzella, Iorio). All. Ra- 7. (Mancinelli, Ferrara, San- Shiba 6 (dal 25’ p.t. Cavalie- costa 6). (Fiorini, Sperati, ca 6. (Ritorno, Sassarini, iorino 6). (Fortunato, Moro, Vallefuoco, Beccaria). All.
Vicino 6,5), Caputo 5 (dal 7’ rinuncia dell’Igea
stelli 7. taguida, Catalano). All. Au- re 6). (Vurchio, Romeo, Mirarchi, La Cava). All. Doria, Colluto). All. Trillini Parisi, Stella). All. Bucaro Galfano 5,5.
CASSINO (4-3-3) Indiveri teri 7. s.t. Ciofani 7). (Previti, Dou- Bendjema, Stefanini). All. Grossi 6. 6,5. 7. NORMANNA (4-3-3) Pet- e quindi ha
dou, La Rosa, Goretti). All. Sciannimanico 6,5. esentato la
7; Bica Badan 6, Merli Sala BRINDISI (4-3-3) Pinzan MELFI (4-4-2) Manis 6,5; GELA (4-3-3) Ferla 6; Ric- VICO EQUENSE (4-3-3) tinari 6; Balistrieri 6,5, Pari-
Incocciati 7.
6, Bianciardi 6, Martinelli 6; 6,5; Idda 6, Trinchera 6,5,
SIRACUSA (4-4-2) Castel-
MONOPOLI (4-4-2) Pelle- Marino 6, Agius 6,5, Vignati ca 5,5, Lucioni 6,5, Di Muro Izzo 6,5; Gargiulo 6, Cinque si 7, Di Girolamo 6,5, Mari- Scafatese dalla
Conti 5,5, Giannone 5,5, Taurino 6, Pasqualini 6; Fio- grino 6; Vincenti 6, Bizzarri 6,5, Sicignano 6 (dal 36’ s.t. 6, Piva 5,5; Viviano 5,5 (dal 6, Russo 6, Loreto 6,5; Ar- niello 6; Arini 6, Massimo trasferta,
li 6,5; Nigro 5,5, Donadoni
Lolli 6,5 (dal 34’ s.t. Berardi re 6 (dal 39’ s.t. Alessandrì 6 (dal 25’ s.t. Costantino 6), Tursi s.v.); Loiacono 6,5, El 21’ s.t. Cunzi s.v.), Zaminga mellino 6 (dal 40’ s.t. Arco- 6,5, Zolfo 6,5; Tovalieri 5,5
5,5, De Pascale 6, Pertico- assegnando il 3-0
s.v.); Romeo 5,5 (dal 14’ s.t. 6), Minopoli 6 (dal 36’ s.t. Terracciano 6, Scrò 6; Ian- Kamch 7, Viola 7, Naglieri 5,5 (dal 35’ s.t. Franciel belli s.v.), A. Trapani 6, Mi- (dal 7’ s.t. Chietti 7), Perna
ne 6; Bufalino 7 (dal 17’ s.t. a tavolino: per
Suarino 5,5), Bardeggia Mortelliti 7), Piccinni 6,5; nazzo 6 (dal 22’ s.t. Lisi 6), 6,5 (dal 40’ s.t. Mitra s.v.); s.v.), Cammarota 6; Lapor- neo 6 (dal 9’ s.t. Burgos 6 (dal 37’ s.t. Guglielmelli 6),
Mignogna 5,5), Cardinale 6,
5,5 (dall’8’ s.t. Morello 5,5), Carcione 6,5, Albadoro 6 Bonfardino s.v. (dal 19’ p.t. Guazzo 6,5 (dal 29’ s.t. Pel- ta 6 (dal 14’ s.t. Schiavon 5,5); Napoli 5 (dal 28’ s.t. Grieco 6,5 (dal 24’ s.t. Ber- l’Igea scatteranno
Berti 6, Matinella 5,5; Dalì 6
Vigna 6. (Paoletti, Goisis, (dal 30’ s.t. Galetti 6), Mo- (dal 28’ s.t. Capocchiano Lanzolla 6), Tranchina 6, lecchia 6), Arcamone 6. s.v.), Agostinelli 5,5, Memè Esposito 5), Incoronato toncini 6). (Cavaliere, Pistil- un'altra ammenda
Kone, Mezgour). All. Pelle- scelli 6. (Ferrante, Maulel- 5,5), Dal Rio 6 (dal 35’ s.t. Di Pollidori 6; Caracciolese 6, (Careri, D’Andria, Mangia- 6. (Nordi, Lordi, Italiano, 6,5, Morfù 6,5. (G. Trapani, lo, Campanella, Rinaldi). e un altro punto di
grino 5,5. la, F. Montella, Pizzolla). All. Loseto 6. (Corno, Caccava- casale, Bulla). All. Rodolfi Vianello). All. Provenza 6. Rapesta, Chiariello, Lupi- All. Juary-Foglia Manzillo
Piazza s.v.). (Fornari, penalizzazione.
ARBITRO Liotta di Lucca Silva 7. Lewandowski, Carrozza, le, Ciminà, Colella). All. Chi- 6. ARBITRO Zivelli di Torre co). All. Ferraro 6. 6,5.
7. ARBITRO Magno di Cata- ricallo 6. ARBITRO Albertini di Asco- Annunziata 6. ARBITRO Romani di Mode- ARBITRO Giallanza di Ca- Alla quarta
Di Silvestro). All. Pizzo 5.
NOTE spettatori 1.700 cir- nia 5,5. ARBITRO Pizzi di Saronno ARBITRO Fabbri di Raven- li Piceno 6. NOTE spettatori 250 cir- na 6. tania 6. rinuncia
ca, incasso di 14.312 euro. NOTE spettatori 3.500 cir- 6,5. na 6. NOTE spettatori 500 cir- ca, incasso non comunica- NOTE spettatori 1.000 cir- NOTE spettatori 200 cir- (domenica l’Igea
Ammoniti Ottobre e Pelu- ca, incasso non comunica- NOTE: spettatori 400 cir- NOTE spettatori 2.500 cir- ca, incasso non comunica- to. Ammoniti Manca, Vivia- ca, incasso di 7.608 euro. ca, incasso di 610 euro. Am- dovrebbe giocare
so. Angoli 8-2. (n.d.s.) to. Ammoniti Fiore, Ciano, ca, incasso non comunica- ca, incasso non comunica- to. Ammoniti Paolacci, Car- no e Agostinelli. Angoli 8-5. Espulso il tecnico Bucaro moniti Mariniello, Ruggie-
a Monopoli)
A. Montella, Pinzan, Mo- to. Espulso Cardinale al 48’ to. Ammoniti Bizzarri e Lo- boni e D’Alessandro. Angoli (a.l.) al 26’ s.t.; nessun ammoni- ro, Ike, Tovalieri e Pascuc-
scelli e Carcione. Angoli s.t.; ammoniti Toukam, Ca- seto. Angoli 3-6. (m.t.) 4-2. (g.p.) to. Angoli 6-4. (sav.ser.) cio. Angoli 4-4. (mi.fa.) scatterà la
6-2. (i.m.) stelli, Berti, Balzano e Perri- radiazione.
cone. Angoli 4-3. (gu.l.g.)

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


R
34
LUNEDÌ 3 MAGGIO 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT

MOTOMONDIALE GP SPAGNA
PAZZO DI GIOIA
Dopo la gara
si trasforma
in palombaro

Lorenzo, show alla

x
Rimonta, vince e poi si tuffa nel lago
Parte piano, fa un gran recupero, duella con Pedrosa (2o). E festeggia come Vale davanti a 122 mila
DAL NOSTRO INVIATO ballo l’onore e per fortuna la quale ha stravolto ancora la la gradita sorpresa di trovare
FILIPPO FALSAPERLA sportellata si è risolta con un moto), poi ha infilzato senza protagonisti i due del Team
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
semplice boato del pubblico e pietà la Honda di Dani, che a Gresini, autori di sorpassi e
senza le scintille che sarebbe- tre giri dalla fine aveva ancora controsorpassi: l’8˚ posto di
ro diventate fuochi d’artificio oltre 1” di margine. Melandri e l’11˚ di Simoncelli
JEREZ (Spagna) dIn fondo se lo
in caso di patatrack. sono un buon passo avanti.
meritano ed è giusto che i 122
Dopo la gara Lorenzo ha tenta- Problemi Questa volta la M1
mila che ieri hanno occupato Oggi si torna in pista per il pri-
to di sbollire l’adrenalina tuf- numero 99 era decisamente
le colline del circuito (in tutto mo dei due giorni di test della
fandosi nel laghetto artificiale messa meglio della 46, che an-
il fine settimana sono stati più situato in mezzo alla pista ma stagione. Tutti lavoreranno
di 232 mila: certamente re- che in Qatar aveva avuto pro-
ha rischiato di lasciarci le pen- blemi di consumo: forse in ca- sulla ciclistica e i motori. Ne
cord stagionale) si siano gusta- ne perché, bardato da pilota, ha uno nuovo la Honda, uno
ti fino in fondo un trionfo co- sa Rossi tocca stringere un po’
non riusciva più a uscirne da le briglia. E anche nel box Hon- rivisitato la Yamaha mentre
me questo. Tre vittorie spagno-
le su tre, doppietta in MotoGP, da occorre lavorare con più ar- la Ducati collauderà com-
podio tutto iberico in 125. monia: Pedrosa non avrà la mi- ponenti accessori (air-
E noi ringraziamo Jorge Loren- gliore moto del lotto ma non è box) rivisti.
L’impresa del pilota nemmeno quel disastro che di-
zo per i suoi limiti («vado trop-
po piano nei primi giri ed è un Yamaha: a 16 giri pinge lui. E se è vero che Dani
problema mentale mio») che dalla fine aveva un a Jerez ci mette del suo — Do-
ci hanno regalato un GP di Spa- distacco di 3"7 da vizioso, che non la ama, è fini-
gna da ricordare grazie a una to sesto —, lo spagnolo deve
battaglia fratricida con il gran-
Dani. Valentino (3o) pure imparare a rispettare chi
de nemico Dani Pedrosa, risol- in crisi con l’assetto lavora per lui. Qualche proble-
tasi soltanto a mezzo giro dal- ma c’è anche in Ducati, lato
la fine, alla staccata Dry Sack, Stoner: l’australiano ha avuto
quando lo spagnolo della solo. È che la sua rincorsa era un avvio fulminante venerdì,
Yamaha ha avuto ragione di stata troppo entusiasmante: poi è andato invano alla ricer-
quello della Honda. Tutto que- quando mancavano 16 giri il ca di qualcosa che forse non
sto mentre Valentino Rossi, suo distacco da Pedrosa, scat- esiste per far lavorare l’anterio-
dietro ma non troppo, faceva tato al comando al semaforo, re come voleva lui. Gara anoni-
il tifo per una... «frittata». era di 3"752. ma la sua, tranne un guizzo fi-
Jorge è stato capace di firmare nale con il quale ha tentato di
Contatto I due erano andati vi- un miracolo: prima ha passato strappare la quarta piazza al-
cini a toccarsi un giro prima, brutalmente Valentino — per l’ottimo compagno di
quando Jorge aveva provato un sorpasso che vale anche la squadra Hayden.
un attacco impossibile al- testa del Mondiale —, sempre
l’esterno dell’ultima curva e alle prese con un assetto lonta- Risalita Anche fuori dal-
Dani si era difeso con inusuale no dall’accettabile (addirittu- la zona calda è stata
(per lui) cattiveria. C’era in ra 14˚ nel warm up dopo il una bella corsa. E con

QUI DUCATI GIORNATA IN CHIAROSCURO CON NICKY QUARTO E CASEY QUINTO MOTO2 A TONI CHE CORRE PER GRESINI, 125 A ESPARGARO

Stoner non sorride


mo e aggiunge: «La moto era
quasi a terra. In qualche modo
sono riuscito a tenerla e a ri- Elias record: vincente in 4 classi!
«Ho perso fiducia» prenderne il controllo. Ho pro-
vato a spingere ma l’anteriore
si è chiuso di nuovo: due volte
Shoya Tomizawa, trasformato
dopo il successo in Qatar, Elias
ziosi, direttore generale Duca- in un solo giro. Ho perso fidu- ha dato il meglio, superando in
«Superato Jorge ti Corse che pure comprende cia ed è lì che Lorenzo mi ha un fantastico ultimo giro il rivale
sono quasi l’insoddisfazione di Stoner e
spiega: «Abbiamo perso la stra-
passato facile. Da quel momen-
to ho pensato soltanto a porta-
giapponese che aveva causato
nel corso del secondo giro
caduto». Hayden: da durante il fine settimana. re a casa più punti possibile». l’interruzione della gara:
Siamo partiti bene venerdì ma Che per l’australiano rappre- cadendo, si era rotto il carter
«La base è solida» dopo non abbiamo migliorato senta un cambio di mentalità. motore e la pista si era sporcata
le regolazioni della moto». d’olio facendo scivolare una
DAL NOSTRO INVIATO Crescita Più soddisfatto decina di piloti. Peccato per
MARIO VICENTINI Rischio L’unico con la faccia Hayden: nuovo 4˚ posto dopo La scivolata per olio in pista che ha portato allo stop della Moto2. Corsi, in quel momento al
5 RIPRODUZIONE RISERVATA buia è Stoner, che però accetta il Qatar. Ma qui è stato più con- Da sinistra, a terra: Toni Elias, Kenny Noyes e Julian Simon MILAGRO comando. Si è ripartiti da zero
gli 11 punti raccolti: «Sono vincente: «Speravo di tenere il per una gara ridotta a 17 giri,
JEREZ dTutti contenti (meno partito discretamente e nei pri- contatto con il gruppo di testa JEREZ (g.z.) È presto per sapere Elias, vincendo a Jerez con la priva di De Angelis, reduce di un
uno) in casa Ducati per il risul- mi giri mi sentivo a posto. In e lottare per il podio alla fine se la Moto2 è una categoria moto del Team Gresini, eguaglia terrificante volo nel warm-up e
tato: Nicky Hayden 4˚, Casey quella fase Lorenzo mi rallen- — ha spiegato Nicky — ma formativa, sicuramente è tra i piloti in attività Rossi e poi fermato dai medici per un
Stoner 5˚. Spiega Carlo Bono- tava un po’. L’ho superato e mi l’obiettivo da centrare era spettacolare. Gruppi di piloti in Capirossi. Toni ha infatti forte trauma toracico.
mi, proprietario della Ducati: stavo avvicinando a Hayden quello di costruire una base so- lotta, sorpassi, contatti, moto di conquistato gare in 4 classi In 125, solito monopolio
«Abbiamo imparato a portare quando ho perso all’improvvi- lida e sotto questo aspetto, la traverso quasi a ogni curva differenti: 125, 250, MotoGP e spagnolo, con Pol Espargaro
a casa punti utili per il Mondia- so l’anteriore e ho rischiato di squadra, la moto, il fine setti- fanno godere gli appassionati. Moto2. Ma per avere ragione di davanti a Terol e Rabat.
le». Lo stesso dice Filippo Pre- cadere». Casey si ferma un atti- mana, non sono da buttare».

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LA GAZZETTA DELLO SPORT
LUNEDÌ 3 MAGGIO 2010
R
35

«Che paura
Ho rischiato
SALVATO DALL’AIRBAG
Jorge piazza la bandiera Lorenzo’s Land e poi si
tuffa nel laghetto di Jerez. L’airbag gonfiatosi
all’improvviso lo ha tenuto a galla IPP DA TV-MILAGRO
di annegare!»
Il vincitore: «Entrava l’acqua nel casco
Battendo Rossi ho vendicato il Barça»

Rossi
SUPER PODIO

x
GIOVANNI ZAMAGNI fortunatamente, non siamo ca-
Jorge sorpassa Vale 5 RIPRODUZIONE RISERVATA duti: gli faccio i miei compli-
menti, non l’avevo mai visto co-
anche nel Mondiale JEREZ (Spagna) dLorenzo ha vin- sì aggressivo». Una versione
to di forza, dopo una difficile HANNO dei fatti confermata anche dal
rimonta dalla quinta posizione DETTO rivale.
e un’avvincente sfida con Dani «Credevo che lui provasse a in-
Pedrosa. Un successo previsto filarsi all’interno — racconta
alla vigilia, visto quanto aveva lo spagnolo della Honda — e
fatto in prova e nel warm up, quando l’ho visto all’esterno
ma che sembrava vanificato ho temuto di aver staccato
dall’ennesima partenza al ral- troppo presto. Così ho lasciato
lentatore di Jorge, spesso im- andare i freni: non so perché,
DOMINIO SPAGNOLO pacciato nelle fasi iniziali della R ma sempre, in questi casi, il pi-
corsa. Ma, ancora una volta, il Dovizioso lota che è all’interno tende ad
Lorenzo e Pedrosa carena contro pilota della Yamaha ha messo Rispetto all’anno allargare la traiettoria e per
carena nelle fasi finali. A Jerez i in mostra un carattere straordi- scorso il questo ci siamo toccati».
piloti spagnoli hanno vinto anche nario, recuperando un distac- distacco è
125 e Moto2: è la quarte tripletta co che all’undicesimo giro era inferiore. Su Pericolo Ma non è stato quello
iberica nel Mondiale di 3"752. «Quando ho visto Pe- il pericolo più grande corso da

w w w
una pista che
MILAGRO drosa ho pensato: non mi im- non mi piace ci Lorenzo, perché buttandosi
porta se cado, voglio vincere» siamo avvicinati. nel laghetto a bordo pista per
dice quasi con orgoglio, a sotto- celebrare il trionfo ha rischiato
PEDROSA LORENZO ROSSI lineare una determinazione di annegare: «Giovedì — con-
per certi versi unica. ferma divertito — avevo pensa-
to che sarebbe stato spettacola-

2o
a 0"543
1o
in 45’17"538
3o
a 0"890
Adrenalina Lorenzo è un anima-
le da gara, uno che quando ve-
de la minima possibilità ci si
butta dentro senza pensarci
re buttarsi dentro all’acqua in
caso di successo. Ma con la tu-
ta non riuscivo a nuotare, mi
entrava l’acqua nel casco e ho
Honda (media Yamaha
troppo. Ma a differenza dell’an- R davvero temuto che il sogno si
158,200 km/h) no scorso, Jorge sembra più ri-
Melandri trasformasse in un incubo!».
NEL Yamaha NEL flessivo, senza che la foga gli Col serbatoio
MONDIALE MONDIALE tolga lucidità: «Quando sei in pieno non Difficoltà A preoccupare un po’
3o con 29 punti NEL 2o con 41 punti gara, con l’adrenalina che ti riuscivo a Lorenzo ci sono anche le diffi-
(GP Qatar 7o MONDIALE (GP Qatar 1o spinge, non stai tanto a pensa- guidare, poi le coltà nelle fasi iniziali della cor-
GP Spagna 2o) 1 con 45 punti
o
GP Spagna 3o) re se un sorpasso può essere cose sono sa. «Alcune volte sono stato ve-
(GP Qatar 2o più o meno pericoloso. In pista andate molto loce nei primi giri: quindi non
GP Spagna 1o) ho dato tutto quello che avevo meglio. credo che si tratti di un proble-
e adesso fatico addirittura a ma tecnico o di guida, quanto
parlare: vincere a Jerez in Mo- piuttosto di un approccio psico-
toGP era uno dei miei sogni. E logico sbagliato. Dobbiamo la-
poi ho vendicato il mio Barcel- vorare sotto questo aspetto».
lona sconfiggendo l’interista Al contrario, Pedrosa parte
Rossi». sempre come un fulmine per
poi rallentare nel finale: «Non
Spallata Un sogno realizzato al pensavo di poter stare così a
termine di un durissimo e spet- lungo in testa. Ho guidato sem-
tacolare confronto con Pedro- pre al limite, attento a non
sa. I due si sono dati una spalla- commettere errori, ho provato
ta nell’ultima curva del penulti- a resistere, ma Lorenzo era
mo giro: «Dani chiudeva tutte troppo veloce. Lui negli ultimi
le linee e così ho provato a pas- 10 giri mi ha recuperato parec-
sarlo all’esterno, ma sapevo chi secondi e io ero in grande
che lui non sarebbe stato d’ac- difficoltà. Ci manca stabilità,
cordo. Così Pedrosa ha molla- la moto si muove troppo e i pro-
to i freni e ci siamo toccati ma, blemi da risolvere sono tanti».

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


R
36
LUNEDÌ 3 MAGGIO 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LA GAZZETTA DELLO SPORT
LUNEDÌ 3 MAGGIO 2010
R
37

MOTOMONDIALE GP SPAGNA
«Il podio va bene
e a Le Mans
sarò al massimo»
Rossi: «Sono contento, ho preso tanti punti

x
Non avevo forza per le staccate più toste»
DAL NOSTRO INVIATO poi difendermi a gomme fini- se. Dobbiamo cercare di fare l’anno scorso fu un disastro». si era rotto una mano, Pedrosa
MARIO VICENTINI te. Bella gara, sono contento. andare bene le regolazioni spe- era lentissimo. Dopo appena 2
5 RIPRODUZIONE RISERVATA Purtroppo in prova non ho po- cifiche». Comunque voleva il podio e c’è gare Lorenzo va forte, io sono
tuto girare al massimo e la mo- riuscito. lì, Pedrosa c’è e Stoner ha qual-
JEREZ (Spagna) dSono compagni to non era a posto». LA RIMONTA La Yamaha nelle prime due ga- «Sono punti importanti. Negli che problema».
di squadra alla Yamaha ma Lorenzo e Rossi, sul podio re è sembrata fare fatica a tro- ultimi giri sapevo che dovevo
hanno fatto due gare opposte. Non sarebbe stato utile guar- (sopra) e in gara (sotto). A 10 giri vare l’assetto giusto. soffrire. Ma la spalla destra, Aveva previsto un inizio di sta-
Jorge Lorenzo ha vinto inizian- dare l’assetto di Lorenzo? dalla fine, Jorge era 3o a 1"3 «È sempre stato così. Per me grazie al lavoro del dottor Co- gione così?
do al risparmio per poi scate- «Non so. Guidiamo in maniera da Rossi e a 2"7 da Pedrosa qui c’era pure il problema del- sta e della Clinica mobile, è mi- «Più o meno. Se Stoner non fos-
narsi nella rimonta a partire differente e le moto sono diver- IMAGE SPORT-REUTERS la spalla. Aspetto Le Mans, lì gliorata giorno dopo giorno e se caduto in Qatar sarebbe da-
dall’8˚ giro; Valentino Rossi, in gara stavo abbastanza bene. vanti anche lui. Qui sapevamo
3˚, ha fatto il contrario: subito Anche se non avevo la forza che non era molto veloce. E
velocissimo all’inseguimento per le staccate più toste». che Lorenzo con la mano a po-
(inutile) di Dani Pedrosa, sto sarebbe tornato competiti-
poi non altrettanto incisivo. Come vede i prossimi GP? vo. Come Pedrosa con la moto
Tanto da far sorgere il dub- «Per Le Mans l’obiettivo è tor- a posto».
bio di uno sfruttamento esa- nare al cento per cento con la
gerato, a inizio gara, della spalla: avrò due settimane pie- Tra Lorenzo e Pedrosa c’è sta-
gomma posteriore (media). ne per lavorarci. La giornata di to un bel duello. Pensava che
Rossi lo spiega così: «Non è sta- test servirà a cercare altre rego- qualcuno potesse cadere?
ta una tattica. Durante tutto il lazioni». «Me lo volete far dire? Nooo,
week-end abbiamo avuto mol- ero lì dietro per vederli me-
ti problemi. È una questione di Rossi, Lorenzo e Pedrosa: per glio».
messa a punto. Sapevo che do- ora c’è un assente, Stoner.
vevo cercare di partire forte e «Il bello della MotoGP è che in Le manca il tuffo in acqua co-
di stare davanti con le gomme un mese cambia tutto. Dopo le me ha fatto Lorenzo.
nuove, che mi consentivano di prove pre-stagione Stoner era «Lo voglio vedere. Mi compli-
essere abbastanza veloce, per velocissimo, io ero lì, Lorenzo mento, bella idea».

TURISMO MONDIALE
Vincono Tarquini
e... la Safety Car
dubbi sulla regolarità del-
Incidenti e caos a l’evento e si è chiesto se alme-
Marrakech: gara-1 no il punteggio non avrebbe
dovuto essere dimezzato.
dura 4 giri, la Ciò non è successo a vantag-
gio di Gabriele Tarquini che
seconda solo uno! con la Seat Leon ha vinto gara
1 mentre nella seconda si è do-
ALESSANDRO STEFANINI vuto accontentare del sesto po-
5 RIPRODUZIONE RISERVATA sto. Il campione del mondo
adesso in classifica ha 7 punti
MARRAKECH (Marocco) dDue gare di vantaggio (70 contro 63)
condotte praticamente dietro sull’inglese Andy Priaulx
la Safety Car, il tutto sotto gli (Bmw 320si) che ha vinto ga-
occhi del presidente della Fia, ra 2 davanti al francese Yves
Jean Todt. A causa degli inci- Müller (Chevrolet Cruze) e al-
denti e della difficoltà di spo- l’olandese Tom Coronel (Seat
stare le vetture coinvolte (in Leon Tdi).
questa occasione i commissari Nella prima corsa invece
non sono sembrati all’altez- l’abruzzese aveva preceduto
za), la prima corsa ha avuto so- sul traguardo il britannico Ro-
lo 4 giri veri (su 13) la seconda bert Huff (Chevy Cruize) e il
addirittura uno solo. Qualche portoghese Tiago Monteiro
team manager ha avanzato (Seat Leon).

taccuino
PIRELLI E LA F.1 MONDIALE GT1
«La Ferrari è con noi» Nissan che sorpresa
d(f.gri.) «Abbiamo già tecnici che d(l.c.) Hugues e Campbell (Nissan
seguono altre gare, dunque le com- GTR) hanno vinto nel Mondiale GT1
petenze interne per la F.1 ci sono. a Silverstone dopo la squalifica di
Se si apre una finestra che permet- Turner-Enge (Aston Martin). Al 3˚
ta di non avere un impatto negativo posto la Lamborghini di Menten-Ke-
sui nostri conti, il discorso diventa chele-Reiter. Le Maserati: 4˚ Bob-
interessante». Così Tronchetti Pro- bi-Longin, 6˚ Margaritis-Heger, 7˚
vera ieri a Portofino sulla voglia di Bertolini-Bartels.
F.1 della Pirelli. «Ne ho parlato an- BAYLISS SETTIMO — (p.g.) Cade
che con Montezemolo: lui deve fa- mentre è nel gruppo in fuga: così
re gli interessi della Ferrari, ma co- l’ex iridato Superbike Troy Bayliss
me italiano e amico, gli farebbe pia- chiude 7˚ la «10 Colli Bolognesi» ga-
cere». ra ciclo per dilettanti,

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


R
38
LUNEDÌ 3 MAGGIO 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LA GAZZETTA DELLO SPORT
LUNEDÌ 3 MAGGIO 2010
R
39

MOTOMONDIALE GP SPAGNA
4 Il bello
Hayden, il lavoratore PROSSIMA
TAPPA A
LE MANS
il brutto
di MARIO LEGA

fa innamorare la Ducati Calendario


23 maggio
Francia
A Jerez
la rivincita
Nicky batte per la prima volta Stoner e soprattutto è sempre tra i primi
dei gregari
(Le Mans)
6 giugno
Pedrosa non si arrende mai, ma perché si comporta così con la Honda? Italia
(Mugello) IL BELLO
20 giugno Lorenzo Grande remuntada
Gran Bretagna di Jorge che schiaccia il
GLI ALTRI (Silverstone)
LE PAGELLE DI FILIPPO FALSAPERLA 26 giugno
piede a Rossi in staccata,
vendicando il Barça e
Simoncelli Olanda precedendo l'interista

Bravo pure
(Assen) italiano. Un muro: con
si merita 4 luglio carattere e forza mette dietro
Catalogna
la MotoGP (Montmelò)
i suoi avversari e conquista

a rendere
la vetta della classifica,
Marco Simoncelli 8
18 luglio elogia il suo nemico Pedrosa
Sicuramente un voto
Germania e a fine carriera si darà al
(Sachsenring)

onore a Dani
«esagerato» per una 11ª nuoto e non all’ippica.
posizione, ma per la prima
25 luglio Rossi Acciaccato limita i
DANIEL PEDROSA NICKY HAYDEN volta ha dimostrato di poter
Stati Uniti danni, cerca di sfruttare la
(Laguna Seca)
9 9 meritare la MotoGP da
protagonista.
15 agosto
lotta tra i toreri spagnoli, ma
questa volta si deve
La Honda non è al livello della Per la prima volta sta davanti a
Mika Kallio 8
Rep. Ceca accontentare. Però la
Yamaha in questo momento, ma lui Stoner, ma la cosa più importante (Brno)

P 10 ha saputo inseguire il sogno di una è che adesso sta sempre con i Dopo prove disastrose, al confusione tecnica sulla
limite della decenza, tira fuori
29 agosto messa a punto è inusuale.
nuova vittoria in casa fin quasi alla primi. La nuova Ducati lo aiuta, ma Indianapolis
fine. Invece non si capisce perché la sua dedizione al lavoro e la dal cilindro una gara di Gregari Dopo Lorenzo
carattere, primo del secondo
(Indianapolis) davanti a Rossi è il turno di
debba avere certi atteggiamenti volontà di non arrendersi hanno
JORGE LORENZO nei confronti di chi lo paga REUTERS conquistato tutti in squadra AFP gruppo.
5 settembre un combattivo Hayden
Alvaro Bautista 8
San Marino precedere uno spento Stoner
Fenomenale, in pista e fuori, con quel
Il migliore dei debuttanti, con
(Misano) intimidito dalle numerose
«carpiato» che ha impressionato perfino
una Suzuki che non è certo la
19 settembre cadute. Melandri distacca
Valentino, il quale di festeggiamenti se ne
moto più comoda da portare
Aragona “l'ufficiale”, Simoncelli
intende. Se imparasse a spingere forte fin dai
in pista.
(Aragona) rivitalizzato da un confronto
primi giri diventerebbe un osso duro per tutti.
Randy De Puniet 7
3 ottobre acceso.
Bravo a rendere l’onore delle armi a Pedrosa
Non ha demeritato nel
Giappone IL BRUTTO
quando avrebbe potuto prendersi la rivincita
gruppone che si è giocato le
(Motegi) Pedrosa Uomo pole suo
per tanti atteggiamenti del passato
posizioni di rincalzo.
10 ottobre malgrado, forzatamente
Colin Edwards 5
Malesia fuggitivo (troppo buona la
VALENTINO ROSSI MARCO MELANDRI Non si vede mai. Ma con tutti
(Sepang) sua partenza) più volte
17 ottobre
8 8 questi giovani sgomitanti sarà
difficile trovarlo protagonista
Australia
(Phillip Island)
umiliato da Rossi in altre
gare, rimontato oggi,
L’incidente col cross lo ha limitato Non poteva essere il fantasma del tante volte. all’ultimo giro. Nonostante
nel lavoro in prova (ma forse Qatar. Ha chiesto certe modifiche
Ben Spies 5
31 ottobre una difesa aggressiva è la
anche il metodo non sempre è alla moto e, appena sono arrivate, Portogallo
perfetto), però è stato bravo, ha girato l’interruttore, tornando Inizio tra i protagonisti, poi fa il vittima preferita di tutti i top
gambero e si ferma per un non
(Estoril) riders: invece guida bene e
soprattutto con una partenza a protagonista anche se nel secondo 7 novembre
razzo che lo ha tenuto in gara ANSA gruppo. Avanti così OMEGA meglio individuato problema prima o poi decifrerà i
all’anteriore.
Valencia segnali che gli vengono
Hector Barbera 5
(Valencia) esposti dal muretto dei box.
Inizia le prove molto bene, poi Curiosità: sembra che
scompare. E in gara porta a nessuno vorrà più fare la
casa un bel po’ di secondi di pole position, visto che chi
Jorge Lorenzo, ritardo. l'ottiene non vince mai.
23 anni domani, Loris Capirossi 4 Stoner Molto fiducioso dopo
salta di gioia sul Aveva fatto un warm up molto la caduta del Qatar sulle sue
podio AFP incoraggiante, invece cade possibilità di recupero,
troppo presto. avendo una moto finalmente
CASEY STONER ANDREA DOVIZIOSO Hiroshi Aoyama 4 guidabile. In realtà, inizia la
7 6 Sbaglia la prima frenata e
finisce lontano da tutto.
sua rimonta perdendo altri
punti dai primi: di questo
Meriterebbe un voto in meno, ma è Ha iniziato il weekend sostenendo Difficile rimontare. passo...
un premio per aver messo le briglia che la pista non gli piace e questo Aleix Espargaro 4 Dovizioso Dopo aver
alla sua sconfinata voglia di non probabilmente lo ha condizionato.
accontentarsi. Doveva cancellare È tornato al ruolo del 2009 — il
Partiva con qualche velleità, disdetto l'abbonamento al 4˚
la sciocchezza del Qatar e ha primo dei normali —, ma almeno invece cade subito e poi posto trova libero solo il
preferito contenersi REUTERS è un po’ più vicino GETTY IMAGES arranca nelle retrovie. sesto e fa un po' di
confusione tecnica.

I RISULTATI
TRICOLORE VELOCITÀ
MOTOGP CLASSIFICA MOTO2 CLASSE 125
POS PILOTA NAZ MOTO TEMPO PILOTI POS PILOTA NAZ MOTO TEMPO POS PILOTA NAZ MOTO TEMPO Badovini sbanca
1. LORENZO SPA Yamaha 45’17"538
NOME
1. LORENZO
NAZ
SPA
PUNTI
45
QAT
20
SPA
25
1. ELIAS SPA Moriwaki in 29’58"726
media 150,488 km/h
1. ESPARGARO SPA Derbi in 41’36"146 media
146,715 km/h anche Monza
media 158,200 km/h 2. TEROL SPA Aprilia a 1"886
2. ROSSI ITA 41 25 16 2. TOMIZAWA GIA Suter a 0"190
2. PEDROSA SPA Honda a 0"543
(p.g.) Ayrton Badovini, capofila
3. PEDROSA SPA 29 9 20
3. LÜTHI SVI Moriwaki a 0"261 3. RABAT SPA Aprilia a 15"180 del Mondiale Stock 1000, ha
3. ROSSI ITA Yamaha a 0"890 4. DOVIZIOSO ITA 26 16 10
5. HAYDEN USA 26 13 13 4. TAKAHASHI GIA Tech3 0"558 4. SMITH GB Aprilia a 17"110 dominato la 2ª prova del
4. HAYDEN USA Ducati a 9"015
6. DE PUNIET FRA 17 10 7 5. KOYAMA GIA Aprilia a 25"069 tricolore Stock 1000 a Monza.
5. STONER AUS Ducati a 10"034 5. CORSI ITA Tsr a 1"449
7. EDWARDS USA 12 8 4
6. MONCAYO SPA Aprilia a 26"860
Bmw Italia ha partecipato per
6. DOVIZIOSO ITA Honda a 23"144 8. STONER AUS 11 - 11 6. GADEA SPA Kalex a 1"496
preparare il round iridato di
7. KALLIO FIN Ducati a 34"489 9. SPIES USA 11 11 - 7. ZARCO FRA Aprilia a 27"102
7. NOYES USA Promoharris a 2"215 domenica. Il 23enne biellese ha
10.MELANDRI ITA 11 3 8
8. MELANDRI ITA Honda a 34"687 8. SIMON SPA Rsv a 2"576 8. KRUMMENACHER SVI Aprilia a 28"465 preceduto l’Aprilia di Ivan Goi,
11. SIMONCELLI ITA 10 5 5
9. DE PUNIET FRA Honda a 36"160 12.KALLIO FIN 9 - 9 9. TALMACSI UNG Tsr a 3"825 9. MASBOU FRA Aprilia a 28"963 leader del tricolore. Fabio
10. BAUTISTA SPA Suzuki a 36"791 13.AOYAMA GIA 8 6 2 10. IWEMA OLA Aprilia a 58"830 Massei (Yamaha), 18enne
10. HERNANDEZ COL Bqr a 6"691
11. SIMONCELLI ITA Honda a 37"155 14.CAPIROSSI ITA 7 7 - romano, ha vinto in rimonta la
11. CLUZEL (Fra-Suter) a 8"123; 12. ROLFO (Ita-Suter) a 11. CORTESE (Ger-Derbi) a 1’03"035; 12. SCHRÖTTER
12. EDWARDS USA Yamaha a 38"260
15.BARBERA SPA 7 4 3
(Ger-Honda) a 1’04"722; 13. MARTIN (Spa-Aprilia) a 1’04"841; Stock 600. In Sbk si è imposto
16.BAUTISTA SPA 6 - 11"965; 13. ÄGERTER (Svi-Suter) a 12"190; 14. BRADL
6 14. KORNFEIL (R.Ceca-Aprilia) a 1’05"248; 15. SALOM Alex Polita (Ducati) sul 18enne
13. BARBERA (Ger-Suter) 12"295; 15. WEST (Aus-Mz-Re Honda) 12"545;
SPA Ducati a 38"371 17. ESPARGARO SPA 1 - 1 (Spa-Lambretta) a 1’09"300; 17. MARCONI (Ita-Aprilia) a
18. CORTI (Ita-Suter) a 15"642; 20. DE ROSA (Ita-Tech3) a Danilo Petrucci (Kawasaki).
14. AOYAMA GIA Honda a 1’02"052 COSTRUTTORI 19"368; 32. BALDOLINI (Ita-Icp) a 47"216. 1’34"926; 22. RAVAIOLI (Ita-Lambretta) a 1 giro.
NOME PUNTI QAT SPA
Gianluca Vizziello (Honda) torna
15. ESPARGARO SPA Ducati a 3 giri GIRO PIÙ VELOCE: il 14˚ di ELIAS in 1’44"710, media di GIRO PIÙ VELOCE: il 3˚ di CORTESE in 1’47"493, media
1. YAMAHA 50 25 25 al successo Supersport dopo
RITIRATI: CAPIROSSI (Ita-Suzuki) al 3˚ giro; 152.065 km/h. 148,128 km/h.
2. HONDA 36 16 20 CLASSIFICA PILOTI: 1. Tomizawa p. 45; 2. Elias 38; 3. Lüthi CLASSIFICA PILOTI: 1. Terol p. 45; 2. Espargaro 38; 3. Rabat tre anni, in 125 bene Tommaso
SPIES (USA-Yamaha) all’8˚ giro.
GIRO PIÙ VELOCE: il 2˚ di PEDROSA in 3. DUCATI 26 13 13 25; 4. Cluzel 21; 5. Debon 20; 6. Corsi 19; 8. Rolfo 15. 25; 4. Smith 21; 5. Vazquez 20. Gabrielli (Aprilia), 17 anni.
1’39"731, media 159,657 km/h. 4. SUZUKI 13 7 6 COSTRUTTORI: 1. Suter 45; 2. Moriwaki 38; 3. Tsr 21. COSTRUTTORI: 1. Derbi e Aprilia p. 45; 3. Honda 4; Lambretta 1.

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


R
40
LUNEDÌ 3 MAGGIO 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT

CICLISMO GIRO DI ROMANDIA


Assurdo Valverde
DOPING LA CENTRALE DI VALENCIA

Nuova indagine
Ora è il numero 1 Spunta ancora lui
Valverde coinvolto in codice (Basso era «Birillo»,
Lo spagnolo, squalificato due anni in Italia, nell’Operacion Grial:
Scarponi «Zapatero», Valver-
de «Valv.Piti»), Virù chiamava
tutti con nomi e cognomi. Nel-
rivince e adesso guida la classifica mondiale il suo nome nei fogli la casa valenciana del medico
sono state sequestrate 6 cartel-
DAL NOSTRO INVIATO traguardo con abbuoni. Valver- del dottor Virù line contenenti una trentina di
CLAUDIO GHISALBERTI de se lo aggiudica in scioltez- fogli. Ci sarebbero i nomi dei
5 RIPRODUZIONE RISERVATA za. La corsa a questo punto di- LA GUIDA FILIPPO MARIA RICCI ciclisti, le sostanze dopanti che
venta una cronosquadre. Da- 5 RIPRODUZIONE RISERVATA prendevano, per quali gare.
SION (Svizzera) d L’Uci lo vorreb- vanti, Menchov aiuta l’amico Bravo Spilak Gli appunti si riferiscono al tri-
ennio 2001-2004, quando Vi-
be fuori dal gruppo e lui si to- spagnolo; dietro, Rogers trova MADRID dAlejandro Valverde
glie la soddisfazione di vincere insperata amicizia in Macha- Menchov 2˚ continua a correre, e a vincere. rù lavorava per la Kelme: la
in casa degli svizzeri, a pochi do, ma il vantaggio non cala. Basso a 13’ La Guardia Civil continua a in- sua attività è già stata denun-
chilometri da Aigle. Alejandro Ai 500 metri Anton prova la dagare su di lui. I giornali spa- ciata da Jesus Manzano e dalle
Valverde ha dominato l’ultima sorpresa, ma Valverde lo supe- SABATO: 1. Simon SPILAK gnoli cominciano a mostrargli indiscrezioni sembra che ci sia
durissima tappa del Giro di Ro- ra facilmente e chiude a brac- (Slo, Lampre-Farnese) 158 meno solidarietà. Il Coni conti- anche il nome di Valverde.
mandia (salite impegnative, cia alzate. Per Valverde è il 67˚ km in 4.05’25", media nua ad aspettare il verdetto
pioggia e freddo: 75 arrivati, successo in carriera. Quest’an- 38,271; 2. Sagan (Slk) a 13";
della Uci, chiamata a decidere Marciatore L’Operacion Grial
63 ritirati) battendo allo sprint no ha già vinto Mediterraneo e
3. Gilbert (Bel); 5. Valverde
se la squalifica dello spagnolo ha investito lo sport spagnolo
(Spa) a 22"; 22. Pinotti; 23. lo scorso novembre: 9 persone
Igor Anton, Simon Spilak e De- due tappe ai Paesi Baschi, men- Possoni; 24. Cioni; 26. Capecchi per il coinvolgimento nell’Ope-
arrestate, con il marciatore
nis Menchov. Successo con il tre domenica scorsa alla Liegi, a 29"; 34. Basso a 2’28". racion Puerto sia da estendere «Paquillo» Fernandez (3 argen-
quale ha strappato la maglia nel giorno del 30˚ complean- dall’Italia al resto del mondo. ti ai Mondiali e uno alle Olimpi-
gialla a Rogers e conquistato la no, è giunto 3˚. IERI: 1. Alejandro VALVERDE È di venerdì scorso la notizia
(Spa, Caisse d’Epargne) 122 km in adi) come vittima più illustre:
classifica finale. Non solo: è an- Valverde, dal 2006, è un corri- 3.36’19", media 33,839; 2. Anton
che nell’ambito delle perquisi- per lui una squalifica di 2 anni.
che diventato primo nella gra- dore molto contestato. In Ita- (Spa); 3. Spilak (Slo); 4. Menchov zioni effettuate dalla Guardia Sempre questa settimana l’ex
duatoria mondiale dell’Uci. lia, per il coinvolgimento nel- (Rus); 5. Machado (Por) a 23"; 11. Civil per l’Operacion Grial, la medico della Kelme Juan Ma-
l’Operacion Puerto, è stato Pinotti; 12. Sagan (Slk) a 1’39"; 20. seconda grande offensiva del- nuel Rodriguez Bastida ha pro-
Ivan si arrende A 25 km dal tra- squalificato 2 anni, e il Tas ha Capecchi; 22. Cioni; 27. Possoni a le autorità spagnole contro il
1’45"; 28. Felline a 4’11"; 32.
testato di fronte ai locali della
guardo l’azione decisiva. Attac- confermato la validità del- doping, a casa del medico peru- giunta della Galizia, sponsor
Marzano a 4’18"; 45. Malori a
ca Valverde e con lui vanno l’azione del Coni. Ora si atten- 9’14"; 49. Basso a 9’30". viano Walter Virù è stato rac- della squadra Xacobeo, per ri-
Menchov e Spilak. Rogers per- de un secondo giudizio del Tas colto nuovo materiale che sem- cevere circa 20 mensilità non
de contatto. Anton è qualche per il ricorso di Uci e Wada con- CLASSIFICA: 1. Alejandro bra poter inchiodare diversi ci- pagate. «Mi hanno cacciato
secondo più avanti, Basso si ar- tro la Federciclo spagnola, che VALVERDE; 2. Spilak (Slo) a 11"; clisti. Un nome su tutti, quello per sostituirmi con un medico
rende. Pinotti ci mette l’anima non l’ha mai sanzionato. La 3. Menchov (Rus) a 21"; 4. Rogers di Alejandro Valverde.
(Aus) a 35"; 5. Karpets (Rus) a
dopatore», ha detto Bastida al-
per il suo capitano, ma per Ro- sentenza dovrebbe arrivare en- 42"; 6. Brajkovic (Slo) a 52"; 7.
Alejandro l’agenzia spagnola Efe. Il riferi-
gers la partita è persa. L’unico tro il 18 maggio. Quindi toc- Machado (Por) a 1’16"; 8. Pinotti a Valverde, 30 La novità Se Eufemiano Fuen- mento è al colombiano Alberto
brivido, con Spilak 3˚ in classi- cherà all’Uci estendere lo stop 1’27"; 36. Basso a 13’24". anni, murciano tes, noto come Asterix, nei Beltran, coinvolto in vari casi
fica a soli 4" da Valverde, è il di Valverde a livello mondiale. BETTINI suoi appunti usava solo nomi di doping.

IN TOSCANA SECONDO RUBIANO, 3o PELLIZOTTI

Ratto, 20 anni
Fa festa a Larciano
d (past.) Quando si è messo al-
la ruota di Franco Pellizotti, ha
pensato: «Se mi va bene, arrivo
secondo». Poi, quando l’ha sal-
tato, guardava indietro sotto le
braccia: «Mi sembrava strano
che non mi superasse nessu-
no». E così ha vinto. La sua pri-
ma volta da professionista. Gp
Larciano: primo Daniele Ratto
(CarmioOro-Ngc), secondo il
colombiano Miguel Rubiano Daniele Ratto, bergamasco BETTINI
Chavez (Meridiana), terzo Pel-
lizotti (Liquigas). conta —. Il primo giorno mi so-
no avvilito. Credevo di essere
Promessa Vent’anni, di Monca- un passista-scalatore, ma in sali-
lieri (Torino), casa a Colzate ta mi staccavo prima che i velo-
(Bergamo), a 200 metri a sini- cisti cominciassero a fare fati-
stra da «Turbo» Guerini e a 200 ca». Poi le cose sono migliorate.
metri a destra da Mirko Gualdi, «La prima volta che ho visto l’ar-
Daniele è il fratello di Enrico Pe- rivo con gli altri è stato alla ter-
ruffo: stessa mamma, papà di- za tappa del Trentino: setti-
Enduring. versi. «Ho cominciato a correre mo». Della vittoria di Larciano
a 6 anni, ma fino a junior è sta- non si rende ancora conto: «Mi
Oris ProDiver to un gioco: il pomeriggio gioca- continuo a dire che non è possi-
Chronograph vo a pallone e in bici m’interes- bile». Però ha un rimpianto:
Per informazioni: Interwatch Spa
savano solo i tempi sulle sali- «Era il 1˚ maggio, e il giorno do-
te». Primo al Lunigiana, secon- po i giornali non sono usciti».
Tel. 02.66.98.35.02 oris@interwatch.it do ai Mondiali, poi due anni da Ora Daniele tira il fiato, poi lo
www.oris.ch dilettante e 6 vittorie. «Da pro’ aspettano una corsa in Germa-
ho esordito al Giro della Provin- nia e due in Bretagna: «Ma de-
cia di Reggio Calabria — rac- vo ancora imparare a correre».

Ballerini, non ti
dimentichiamo
La gente ha nel cuore Franco
Ballerini. Sulle strade del Gp
Larciano (a sinistra), scritte e
un cuore, e un mazzo di fiori
per la moglie Sabrina.
A Pistoia, nel palazzo del Co-
mune, fino a sabato, fotoritrat-
ti del c.t. morto il 7 febbraio

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LA GAZZETTA DELLO SPORT
LUNEDÌ 3 MAGGIO 2010
R
41

CICLISMO MENO 5 AL VIA DALL’OLANDA


PROGRAMMA
OGGI MERCOLEDI’ DA SABATO GAZZETTA.IT
DODICI CICLO-TEDOFORI SBARCANO 198 CORRIDORI TRE TAPPE: ARRIVI PURE DIRETTA IN VIDEO,
Si parte PORTANO LA MAGLIA ROSA DI 22 SQUADRE A UTRECHT E MIDDELBURG INTERVISTE E HIGHLIGHTS
La settimana che porta alla seconda Meno 5 al via della corsa rosa, ma lo Il Giro scatta sabato con una crono Telecronaca in diretta video di
da Amsterdam partenza del Giro d’Italia dall’Olanda «sbarco» ad Amsterdam è più nel cuore di Amsterdam: tutte le tappe, con il commento di
con una crono (la prima nel 2002 a Groningen) vicino. Dopodomani, infatti, i 198 8,4 chilometri. Domenica e lunedì Andrea Berton e dell’ex pro’ Marco
si apre oggi a Milano, in Gazzetta, corridori delle 22 squadra al via altre due tappe in Olanda: si parte Saligari. Tempo reale sul sito e
con una cerimonia speciale: la arriveranno in Olanda: giovedì sempre da Amsterdam e si arriva a ampia scelta di video; highlights

P
consegna della prima maglia rosa a sono previsti i controlli medici Utrecht e Middelburg. Frazioni delle azioni più importanti; interviste
12 ciclo-tedofori, che arriveranno dell’Uci, che saranno inseriti nel pianeggianti,ma soprattutto nella a caldo con i protagonisti; la tappa
giovedì ad Amsterdam dopo un passaporto biologico di ciascun seconda attenzione al vento, visto del giorno, descritta da un
viaggio non-stop di 1300 km. corridore. Prima della partenza che si costeggerà il Mare del Nord. campione; planimetrie e altimetrie
Pedaleranno di giorno e di notte anche la presentazione dei team L’iridato Cadel Evans, 33 anni BETTINI Lunedì, in serata, il rientro in Italia animate e tridimensionali

s
Basso, un mistero
PASSAPORTO BIOLOGICO

IN BREVE L’Uci ne ferma 5


C’è un big italiano?
«Ma devo reagire» S
d Invece che avvicinarsi, per qualche corridore
il Giro potrebbe allontanarsi. Ci sono una mez-
za dozzina di ciclisti che l’aereo per Amsterdam
potrebbero non prenderlo. Già da alcuni giorni
le voci sono diventate sempre più insistenti e
Al Romandia ha perso a crono e in salita: «Non sono sereno, dovrò Per Bartali
Oggi, alle 15, a
Pat McQuaid, presidente dell’Uci, alla partenza
della quarta tappa del Giro di Romandia (saba-
Firenze, a to da Vevey) ha dato una parziale conferma:
inseguire. Ricordatevi però che il Giro finisce tra quattro settimane» Palazzo Vecchio,
il Consiglio
«Tra lunedì e martedì (oggi e domani, ndr) cre-
do che qualcosa vi diremo. Non so i nomi, ma
DAL NOSTRO INVIATO al top alla partenza. Dovrò in- comunale potrebbe esserci qualche corridore non in rego-
CLAUDIO GHISALBERTI seguire e non è detto che sia Ivan Basso, ricorda Gino la con il passaporto biologico». Entro oggi Rcs
5 RIPRODUZIONE RISERVATA un male. Ricordatevi che il Gi- 32 anni, Bartali a 10 Sport, settore organizzativo della Gazzetta, do-
ro si conclude tra 4 settimane. al Romandia anni dalla vrà sciogliere le riserve su squadre e corridori.
SION (Svizzera) d Già da Amster- Alla vigilia non sono io il favo- BETTINI morte (il 5 I sospettati sono almeno 5, forse 8. Dall’iden-
dam avrà tutti gli occhi addos- rito». maggio 2000): tikit si deduce che ci dovrebbero essere un rus-
so, ma che cosa ci possiamo ci sarà so, due spagnoli, uno sloveno e, probabilmente,
aspettare da Ivan Basso al Gi- Chi è? Alfredo anche due italiani. Uno di questi non ha in pro-
ro? La domanda può sembrare «Cadel Evans. Dietro di lui al- Martini gramma di correre il Giro. L’altro sì, e con ambi-
banale, ma la risposta non è fa- tri 4-5. Spero di essere tra que- zione: in questo caso, i valori contestati si riferi-
cile. Il Romandia doveva chia- sti». rebbero al Tour 2009.
rire la visuale, invece l’ha resa
più appannata. A 5 giorni dal Allora torna a casa sereno dal
via della corsa rosa, le condi- Romandia? INDAGINE MANTOVA SI’ AL GIRO
zioni del capitano della Liqui- «No, ma da un certo punto di
gas-Doimo sono avvolte nel vista mi carica perché ho le pal-
mistero. Però i suoi occhi sorri-
dono ed è un bel segnale.
le per reagire e lo devo dimo-
strare. A me piace fare bene e S
La Bmc scagiona
Basso, nell’ultima tappa s’è
staccato a 27 km dal traguar-
se non ci riesco ci resto male».

Forse è in ritardo perché fino-


Brava Eva
Impresa della
bolzanina Eva
Santambrogio
do e ha chiuso a 9’30". Preoc- ra ha corso poco? Lechner: la d (ci. sco.) Mauro Santambrogio sarà alla par-
cupato? «Vedremo alla fine del Tour se 24enne del tenza del Giro d’Italia: il 25enne comasco era
«E’ stata una giornata partico- i programmi sono stati sbaglia- team Colnago stato sospeso dalla Bmc in attesa degli sviluppi
lare. La seconda consecutiva ti. Il Romandia non l’avevo ha vinto ad dell’inchiesta di Mantova che ha toccato la Lam-
con tanta pioggia e freddo. In neppure nei miei piani di ini- Houffalize (Bel) pre, la sua ex squadra. Ma ieri il team di Jim
queste condizioni è già un suc- zio stagione, non è che ora la 2ª prova di Ochowitz gli ha dato il via libera, alla fine di
cesso se non ti ammali. I miei può diventare un problema Coppa del un’indagine anche interna. «Non è coinvolto in
tecnici, che sono molto più perché sono andato piano. La Mondo di mtb. nessuna faccenda di doping», si legge in un co-
tranquilli di me, mi dicono che mia ambizione rosa non cam- Ultimo successo municato. «Sono sempre stato tranquillo —
bisogna ascoltare le sensazio- bia». italiano: Pezzo commenta Santambrogio, azzurro al Mondiale
ni. E allora dico che è stata, a Infine, prima di congedarsi e nel 1997 di Mendrisio 2009 —. Lunedì sono andato dai
parte il tempo, una buona gior- rientrare in Italia, il varesino Nas di Brescia con l’avvocato Norma Gimondi
nata». svela un piccolo retroscena. IL PARERE DEL TECNICO (la figlia di Felice, ndr), rispondendo a tutto
«Ho un foruncolo sul gluteo quello che mi è stato chiesto. E ho continuato
Si sente meglio che al termine destro che in bici mi dà fasti- L’allenatore Sassi: «Gli manca potenza» ad allenarmi con forza, perché sicuro di me.
della crono? dio (nella crono di venerdì, Con quella storia non c’entro. La squadra mi è
(c. ghis.) Ad Aldo Sassi, Hanno influito diverse situazioni,
«Sì. La crono ha fatto un po’ da chiusa a 1’50" dal vincitore stata molto vicina. E con Cadel Evans mi sono
allenatore di Ivan Basso, soprattutto l’infezione che ha
spartiacque. Certo, non è che Porte, più volte muoveva la sentito tutti i giorni: ora voglio aiutarlo a vince-
abbiamo chiesto un parere sulla preso alla vigilia della partenza
dalla sera alla mattina la condi- gamba come se qualcosa lo in- re il Giro d’Italia». Resta invece in sospeso la
condizione del varesino. «Gli per il Teide. Adesso questa
zione cambi. Devo crescere an- fastidisse, ndr). Ma in un paio posizione di Alessandro Ballan, pure lui ferma-
mancano 15-20 watt di potenza diventa una settimana cruciale.
cora e non posso fare molto. di giorni a casa dovrebbe risol- to dalla Bmc: l’iridato di Varese 2008 non è sta-
di soglia in salita, cioè il 3-5%. Ma può farcela a recuperare».
Quest’anno non mi presento versi tutto». to ancora sentito dagli investigatori.

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


R
42
#
LUNEDÌ 3 MAGGIO 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT

TENNIS INTERNAZIONALI D’ITALIA


VINCENZO MARTUCCI
5 RIPRODUZIONE RISERVATA

Super
ROMA dSotto la pioggia, vince
Nadal. Ed era più che prevedibi-
le: il campione uscente, il più
forte terraiolo di sempre, che
ha domato in semifinale l’ulti-
mo purosangue, Ernests Gul-
bis, non può arrendersi, sotto il
traguardo tutto spagnolo — il

Nadal
primo a Roma, cioé addirittura
dal 1930 — all’agonismo di Da-
vid Ferrer. Vince il tennis, per-
ché gli Internazionali d’Italia
maschili sono stati un successo
di partecipazione, di spettaco-
lo e di pubblico.
E vince anche il nuovo Centra-
le del Foro, perché il sindaco di
Roma, Gianni Alemanno, ospi-

Domina Ferrer
te in tribuna, e costretto a due
stop per l’inclemenza del cielo,
vara ufficialmente l’operazio-
ne-tetto: «Magari già per l’an-
no prossimo. Invito la Coni Ser-
vizi a presentare subito la do-

Quinta volta
manda e il progetto per l’auto-
rizzazione. Anche se non dipen-
de solo dal Comune, la struttu-
ra non presenta i problemi del-
lo stadio Olimpico e si presta a
un intervento di copertura».

Personalità Da grande sporti-


vo, Rafa non ammetterà mai
che ha un enorme, forse ormai
insuperabile, vantaggio su Fer-
rer: non solo perché, con Ro-
re di Roma
ma, lo ha battuto 11 volte su 14
(le ultime 7 di fila), a conferma
Rafa è un rullo e vince in due set
di una nettissima superiorità di
potenza e talento che cancella la prima finale tutta spagnola della storia
l’unica sconfitta sulla terra ros-
sa, a Stoccarda 2004. Ma per-
ché, nell’ultima finale di Coppa