Sei sulla pagina 1di 48

www.gazzetta.

it Lunedì 26 aprile 2010 1 e


Redazione di Milano Via Solferino 28 - Tel. 026339 Redazione di Roma Piazza Venezia 5 - Tel. 06688281 Poste Italiane onv. L. 46/2004 art. 1, c1, DCB Milano Anno 114 - Numero 97

RISCATTO JUVE NETTO SUCCESSO DELLA SQUADRA DI ZACCHERONI SUL BARI (3-0) Vincenzo Iaquinta, 30 anni, settima IN EDICOLA IL LIBRO
doppietta in carriera LAPRESSE

Il vero Diego rilancia Iaquinta 3BOVOLENTA,


CALAMAI, CURINO,
JORDAN
L’uomo che ha
cambiato il basket
L’attaccante azzurro entra al posto di Amauri e firma una doppietta GRIMALDI
ll brasiliano ispirato. Ok Del Piero. Ma il 4o posto è sempre a 6 punti ALLE PAGINE 12 e 13 A 12,99 e / Pagina 36

Una super Samp batte la Roma 2-1 LE ALTRE RIMONTA LAZIO

Chievo salvo
Fiorentina

PAZZO...
Gianpaolo Pazzini, dopo la
contestata
doppietta, festeggiato da
3 PAGINE 17 e 19
Emanuele Testardi ANSA

SERIE A 35a giornata


Bologna respira
Livorno già in B

PER L’INTER
PARTITE
Bologna-Parma 2-1
Fiorentina-Chievo 0-2
Genoa-Lazio 1-2
Inter-Atalanta 3-1
Juventus-Bari 3-0
Livorno-Catania 3-1
Napoli-Cagliari 0-0
Con i due gol all’Olimpico, Pazzini Palermo-Milan 3-1
Roma-Sampdoria 1-2
ridà il primato ai nerazzurri e Udinese-Siena 4-1

tiene i blucerchiati in Champions CLASSIFICA


Inter 73 Chievo 44
La Sensi contesta l’arbitro Roma
Milan
71
64
Bari
Udinese
43
42
Damato: «Inadeguato» Sampdoria
Palermo
60
58
Cagliari
Catania
42
40
Juventus 54 Lazio 40
di ALBERTO CERRUTI Napoli 53 Bologna 39
Genoa 48 Atalanta 34
La Roma fa la stupida una sera, la Parma 46 Siena 30
Sampdoria fa cose da Pazzini e Fiorentina 46 Livorno* 29
alla fine gode l'Inter, che fa festa
in poltrona davanti alla tv. A tre *Già retrocesso in Serie B
gare dallo striscione tricolore,
Mourinho si trova di nuovo in te- PREMIER STOKE BATTUTO 7-0
sta con due punti di vantaggio su
Ranieri. Un bel pieno per il cam- E’ un Chelsea
pionato e anche per il morale, pri-
ma di volare a Barcellona in cer- settebello
ca di un'altra impresa.
Di nuovo primo
3 Segue a pagina 2 Servizi da pag. 2 a pag. 9
3 GALAVOTTI A PAGINA 23

GOLF L’INTERVISTA GINNASTICA EUROPEI CICLISMO CLASSICA E VELENI TENNIS CECHE SCONFITTE 5-0 IL ROMPI
PALLONE
«Io, Williams Morandi d’oro Vinokourov Italdonne show di Gene Gnocchi
caddy di E’ lui il signore a Liegi trova Quarta finale Emergenza infortuni al
Tiger Woods» degli anelli vittoria e fischi di Fed Cup Milan. C’è un colpo di
scena: Galliani ha
3 BAGNI A PAGINA 40 licenziato il geriatra.
3 BOZZA A PAGINA 39 3 PASTONESI ALLE PAGINE 30-31 3 MARTUCCI e TOMMASI ALLE PAGG. 32-33
00 4 2 6>

9 771120 506000

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • OR G NAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIG NAL COPY • OR G NAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


R LUNEDÌ 26 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT

SERIE A 35a GIORNATA


IL FILM DELLA GARA
Che emozioni
nella notte
dell’Olimpico

V 14’ PRIMO TEMPO


Roma in vantaggio e Olimpico in delirio:
Scambio Totti-Vucinic-Totti. Il montenegrino serve
il capitano che di sinistro batte Storari REUTERS
14’ PRIMO TEMPO
Tifosi per un giorno, Nadal e Djokovic (a sin.)
a Roma per il Master Series, affascinati dall’Olimpico.
Nadal riprende col cellulare lo stadio in festa ANSA
7’ SECONDO TEMPO
Pazzini gela l’Olimpico. Giocata geniale di Cassano sulla sinistra, palla
sul secondo palo dove sbuca Pazzini: stacco imperioso e palla schiacciata
che finisce alle spalle di Julio Sergio per il gol del pareggio LIVERANI

Scudetto
da Pazzini
Doppio colpo Samp
La Roma gelata
E l’Inter resta a +2
Totti in gol, poi la punta blucerchiata firma la
rimonta. Storari fa i numeri: giallorossi superati
SEGUE DALLA PRIMA al di là delle più giallorosse pre- per poi presentarsi puntuale al
visioni. E in fondo, proprio ri- centro quando arrivano i sugge-
I giallorossi sconfitti LA VOLATA PER IL TITOLO
dPrima di spalancare le porte leggendo la partita, si trova la rimenti dei due esterni. E pro-
dello scudetto all’Inter, di nuo- (e applauditi) in chiave di lettura di un’impresa 36ª giornata 37ª giornata 38ª giornata
prio da una volata del montene-
vo padrona del proprio desti- campionato dopo 24 soltanto sfiorata, perché la Ro- INTER 73 R LAZIO R Chievo R SIENA grino, smarcato dallo stesso
no, la Sampdoria va elogiata co- risultati utili. Delneri ma spreca troppe occasioni nel Totti, nasce il gol del capitano
ROMA 71 R PARMA R Cagliari R CHIEVO
me squadra, perché è vero che primo tempo, quando colpisce che gira di sinistro con la facili-
Pazzini è il killer decisivo, ma cambia all’intervallo, ma non affonda la Sampdoria. In MAIUSCOLO le partite in trasfertaR DIFFICILE R MEDIO R FACILE tà e la precisione del fuoriclas-
la sua doppietta nasce dai pas- trova la spinta se. Sono passati soltanto 14’ e
saggi di Cassano e Mannini, cu- decisiva e rimonta Roma sprecona Stavolta Ranie- la Roma, già vicino al gol con
stodita dalle parate di Storari, ri non deve correggere la for- LA VOLATA PER LA CHAMPIONS Juan e Perrotta, continua a da-
con la regia di un grande allena- La chiave La Roma interrompe mazione all’intervallo, perché E PER L’EUROPA LEAGUE re spettacolo. In certi momenti
tore come Delneri. Proprio lui la sua serie di 24 partite senza le sue scelte si rivelano subito sembra di vedere il palleggio e
36ª giornata 37ª giornata 38ª giornata
che è stato il primo a piegare sconfitte, ma soprattutto inter- giuste. Nel 4-2-3-1, modulo la velocità del Barcellona, pri-
l’Inter all’andata, uscendo im- rompe i suoi sogni tricolori. Ep- Champions dell’Inter, davanti MILAN 64 Fiorentina GENOA Juventus ma del kappaò di San Siro, con
battuto al ritorno, restituisce ai pure, proprio nella serata più a De Rossi e Pizarro il tridente SAMPDORIA 60 Livorno PALERMO Napoli un unico difetto: i troppi errori
nerazzurri 3 punti preziosi, fa- triste, in cui fallisce l’appunta- Menez-Perrotta-Vucinic gira al- in fase di conclusione, con la
PALERMO 58 SIENA Sampdoria ATALANTA
cendo un dispetto alla Roma, mento con la settima vittoria la perfezione, esaltato dalla determinante complicità di Sto-
ma anche al Milan, terzo, che consecutiva, Ranieri e con lui qualità di Totti, preferito a To- JUVENTUS 54 CATANIA Parma MILAN rari che devia sul palo un gran
ha soltanto 4 punti in più, e al tutta la squadra si meritano gli ni come punta avanzata. Il capi- NAPOLI 53 CHIEVO Atalanta SAMPDORIA sinistro di Totti. Ma come il Bar-
Palermo, quinto, sempre 2 lun- applausi finali dell’Olimpico, tano rientra moltissimo favo- cellona anche la Roma si spec-
GENOA 48 BARI Milan CATANIA
ghezze sotto l’ultimo posto che capisce e apprezza gli stra- rendo gli inserimenti di Menez chia un po’ troppo nella pro-
Champions. ordinari di una squadra andata a destra e Vucinic a sinistra, In MAIUSCOLO le partite in trasferta. R CHAMPIONS R EUROPA LEAGUE pria bellezza, specialmente

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIG NAL COPY • OR G NAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 26 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT R

7777
ROMA
1 2
SAMPDORIA
«Vinciamo
all’Olimpico
GIUDIZIO
MARCATORI Totti (R) al 14’ p.t.; Pazzini (S) al 7’ e al 40’ s.t.

4-2-3-1 4-4-2
Julio Sergio; Cassetti (dal 29’ s.t. Storari; Zauri, Gastaldello, Lucchini,
Taddei), Burdisso, Juan, Riise; Ziegler; Semioli, Palombo, Poli (dal 1’

per puntare
De Rossi, Pizarro; Menez, Perrotta s.t. Tissone), Guberti (dal 1’ s.t.
(dal 22’ s.t. Toni), Vucinic; Totti. Mannini); Pazzini, A. Cassano (dal 36’

40’ SECONDO TEMPO


PANCHINA Lobont, Mexes, Tonetto,
Julio Baptista, Brighi.
s.t. Testardi).
PANCHINA Guardalben, Rossi,
Pazzini infrange i sogni giallorossi. L’attaccante della Sampdoria Padalino, Cacciatore.
ALLENATORE Ranieri.
realizza la sua seconda rete della serata, quelle che potrebbe dare lo

più in alto»
ALLENATORE Delneri.
scudetto all’Inter e la qualificazione in Champions alla Samp IMAGE SPORT ESPULSI nessuno.
ESPULSI nessuno.
AMMONITI nessuno.
AMMONITI Ziegler per gioco
scorretto.

ARBITRO Damato di Barletta (Bari).


NOTE paganti 31.925 per un incasso di 1.048.359,00 euro. Abbonati 24.454 per
una quota di 457.894 euro. In fuorigioco 1-2. Angoli 4-4. Recuperi: p.t. 0’, s.t. 4’.
Pazzini e la grande serata:
POSSESSO PALLA CONTRASTI VINTI
«La Samp ha sofferto, poi ha
ROMA 58% SAMPDORIA 42% ROMA 13 SAMPDORIA 15 meritato. E poteva starci il 3-1»
TIRI IN PORTA TIRI FUORI

IIIIIII III IIIIIIIIIIII IIII GENNARO BOZZA dino, compagno e rivale nella
ROMA 7 SAMPDORIA 3 ROMA 12 SAMPDORIA 4 5 RIPRODUZIONE RISERVATA corsa all’azzurro: «Sono felice
MOMENTI CHIAVE per lui, credo che meriti i Mon-
ROMA dTutti «Pazzini» per la diali e spero di trovarlo in Suda-
PRIMO TEMPO 1-0 SECONDO TEMPO
Champions. Due gol, quasi dal- frica» ha detto alla DS.
13’ Perrotta in mezza rovesciata, Storari c GOL! 7’ Pazzini schiaccia di testa un cross
la stessa posizione, uno di te-
blocca. di Cassano da sinistra.
sta, uno di piede, un appunta- Raccomandazione A dargli una
c GOL! 14’ Totti gira di sinistro un passaggio 23’ Toni di testa da due passi, Storari respinge.
mento cui non manca mai, il spinta è anche il suo allenato-
di Vucinic. 32’ Semioli impegna severamente Julio Sergio. fiuto e l’intelligenza per trovar- re, Delneri: «Un giocatore da
20’ Totti di sinistro, Storari devia sul palo. 36’ Riise tira da fuori area, Storari alza in si nel punto giusto. E poi la luci- solo non fa mai squadra, si de-
30’ Menez impegna Storari e sulla respinta angolo. dità per spiegare come la Samp ve sacrificare e correre. Poi,
Totti al volo calcia fuori. c GOL! 40’ Pazzini anticipa di destro Riise su ha affondato il coltello nella di- quando gente come lui e Cassa-
cross di Mannini. fesa e l’ha aperta, e in quegli no, col fiuto del gol che si ritro-
spazi si è infilato lui. Una dop- vano, mettono le loro qualità a
pietta con tante «dediche». La
prima, naturalmente, è per

2
L’esultanza l’Europa più prestigiosa. «Se
dei giocatori LA MOVIOLA vuoi aspirare a grandi traguar-
Delneri: «Con lui e
della Samp di Francesco Ceniti di come la Champions League Cassano, un grande
dopo l’impresa — fa notare Pazzini —, devi futuro per noi».
ANSA provare a vincere su campi co- Gilardino: «Felice
Zauri con la mano sul tocco di Vucinic me questo e noi lo abbiamo fat-
Damato lo giudica involontario: to, grazie a una grande prova». per lui, merita di
Eppure, la Samp ha dovuto sof- andare in Sudafrica»
rigore fischiato in altre occasioni simili frire all’inizio. «Abbiamo gioca-
con Vucinic che diventa un piz- una volta Julio Sergio in tutto to un primo tempo non da noi,
zico egoista e per questo al 42’ il primo tempo, è difficile im- La Roma contesta Damato avere uniformità. Meno dubbi, eravamo troppo molli e passi- disposizione dei compagni, ec-
ha un plateale battibecco con maginare che possa cambiare soprattutto per un possibile invece, due altri falli di mano (uno vi. Abbiamo corso tanto, ma co che si ottengono grandi risul-
Perrotta, con capitan Totti il risultato. E invece, all’inizio rigore non dato con i giallorossi fuori area) giudicati non punibili. non riuscivamo a prendere la tati. Con Pazzini, la Samp può
pronto a intervenire per separa- della ripresa, Delneri scuote la avanti 1-0, ma l’arbitro di Barletta Per il resto, errore grave palla. Pensavo che la ripresa sa- avere un futuro importante, e
re i due. I regali del primo tem- sua fin troppo anonima squa- dirige con personalità una gara dell’assistente Romagnoli che al rebbe stata difficile, ma è stata anche lui può averlo con la Na-
po vengono pagati a caro prez- dra, con due cambi: fuori Poli e molto difficile e alla fine la sua primo minuto ferma Cassano la Roma a calare. E alla fine zionale». Poi, trova persino
zo nella ripresa e a nulla servo- Guberti, dentro Tissone e Man- prova è vicina alla sufficienza. solo davanti a Julio Sergio per un avremmo anche potuto segna- qualche difetto nella Samp:
no gli inserimenti di Toni e Tad- nini. La svolta arriva da un’in- Partiamo subito dall’episodio fuorigioco inesistente. Damato re il terzo gol». «Abbiamo sofferto l’aggressivi-
dei. venzione di Cassano che dalla chiave. Al 34’ Vucinic dalla per tutta la gara lascia molto tà della Roma nel primo tempo
sinistra riesce a vedere e a tro- sinistra cerca un assist per Totti giocare (un solo ammonito: Seconda dedica E si arriva alla e invece dovevamo essere noi a
Sampdoria spietata La quarta vare Pazzini, telecomandando- con tocco morbido, il pallone è Ziegler che placca Menez). Un seconda dedica, quella più per- mostrarne di più. Siamo stati ti-
vittoria consecutiva della Sam- gli sulla testa il pallone del cla- respinto da Zauri col braccio esempio? Al 31’ della ripresa sonale. In ballo c’è il Mondiale midi, non mi è piaciuto. E’ vero
pdoria è la più importante e me- moroso 1-1. Potrebbe bastare (tenuto largo). Damato lo giudica Vucinic supera due avversari in Sudafrica e Pazzini con i che non eravamo abituati a lot-
no attesa, perché fino a ieri la per guastare la festa della Ro- involontario, forse valutando la resistendo alle cariche, l’arbitro suoi 17 gol è un candidato ec- tare per le posizioni di testa,
squadra di Delneri aveva otte- ma, ma Pazzini si ripete su pas- distanza ravvicinata (3/4 metri). giustamente concede il vantaggio cellente. «Intanto, questi due ma bisogna che riusciamo a far-
nuto soltanto 18 punti in tra- saggio di Mannini. E così la le- Certo, durante il campionato e Storari in uscita ferma gol sono utili alla Sampdoria. lo». Il duello col Palermo?
sferta, meno della metà del 39 zione di concretezza di questa sono stati concessi rigori per l’attaccante. Ci poteva stare, Poi, è chiaro che mi aiutano a «Non si deciderà nello scontro
conquistati in casa. Quando spietata Sampdoria è completa- situazioni simili. E’ il solito però, almeno il giallo a Zauri per il sperare nel Mondiale. Non na- diretto, ma all’ultima giornata,
Totti infila il pallone del primo ta. E il conto alla rovescia del- problema della discrezionalità: tentativo di fallo su Vucinic. Un scondo che il Sudafrica sia il perché questo è un campiona-
gol e i blucerchiati non offrono l’Inter verso il suo scudetto è in- ma con una regola minuto prima ok annullare un gol mio obbiettivo e si sta facendo to strano, in cui succede di tut-
il minimo segnale di reazione, cominciato. «interpretabile» è impossibile a Toni per fuorigioco. sempre più vicino». Qualche to. Noi dobbiamo mantenere la
incapaci di impegnare almeno Alberto Cerruti minuti e dalla tv gli fa eco Gilar- serenità, che è la nostra forza».

mphony SR
50/125
50/125/151
51
www.preference.it

Il nuovo Symphony SR sta facendo girare la testa agli italiani,


ani,
perché al design super-grintoso unisce comfort e stabilità.à.
Con ampio vano sotto-sella, Symphony SR è dotato
di pneumatici sportivi ribassati e di doppio freno a disco,,
a garanzia di una frenata super-incisiva.

Symphony SR
è disponibile anche in rosso, antracite, grigio e bianco.
co.

Assistenza Messaggio pubblicitario con f na ità promozionale Tan 0% Taeg massimo 8 08% Esempio di f nanz amento: importo finanziato € 2 550 00 comprensivo di
spese istrut oria € 150 00 30 ra e da € 85 00 tan 0 00% taeg 4 85% Sull'operazione di Credito Finalizzato si app icheranno i seguenti costi: spese di incasso
SANYANG
SANAN
A NYANG NG Ital
NG Itttal
Ita a iia
a S.
S..r.l.
r.l.l.l
stradale
inclusa foratura rata € 1 30 mens li per pagamenti tramite RID o bol ett ni posta i e addebita a sul a prima ra a di rimborso imposta sost tu iva dello 0 25% de l importo finanziato Viiia
V delle
a delle e Industrie,
lllle Industr
Ind str e 12
t ie 12 http://www.sym-italia.it
Per tutte le cond zioni contrattuali fare r fer mento ai fogli informat vi a disposizione della c ientela presso i Concessionari Sym e sul s to www f ndomestic it
SYM sceglie lubrif canti Motorex per l’intero periodo
Offerta val da dal 12 apri e 2010 al 30 giugno 2010 Salvo approvazione di Findomestic Banca S p A Of erta di cred to va ida presso i pun i vendita
Arese - Milano
di garanzia
che ader scono all' nizia iva Offer a di cred to non cumulabi e con al re promozioni in corso Telefono 02 9345641

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIG NAL COPY • OR G NAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


R LUNEDÌ 26 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT

IL CAMPO DI GIOCO
DELLE MIGLIORI
IMMAGINI IN MOVIMENTO

Preparatevi per il massimo dell’esperienza visiva! Nuovi TV Viera NeoPDP


con tecnologia 600Hz: più di due milioni di pixel auto illuminanti, controllati
per offrire tempi di risposta velocissimi. Perfetti per sport, cinema
e videogiochi: mai più nessun dettaglio andrà perso!
Perché un’immagine perfetta conta.
TUTTO CONTA

*Sub-field Drive www.panasonic.it

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIG NAL COPY • OR G NAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 26 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT R

SERIE A 35a GIORNATA


Ranieri: «Ora
GABRIELLA GREISON avanti». Li chiama tutti, uno non conta nulla. L’importante Puntiamo a vincere queste ulti-
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
ad uno: «David; John; Simo- è come lo valuta Collina. Lui me tre partite: siamo caduti e
ne; Philippe: forza, dai». capirà se c’erano gli estremi adesso dobbiamo rialzarci.
ROMA dTre minuti così: con per qualche rigore. Mexes ave- Chi ci crede viene con me, gli

dipendiamo Claudio Ranieri che rimane Fuori dal campo Non è sempli- va le lacrime, lui come gli altri. altri restano a terra. Noi abbia-
ce spiegare ciò che sta acca- Ma ora dobbiamo andare a mo la coscienza a posto. Sono
fermo, immobile, li guarda
dendo intorno all’allenatore, Parma e fare la nostra partita. onesto: noi siamo qui, perché
uno ad uno, chiede calma, con
anche fuori dal campo. C’è rab- Abbiamo fatto il migliore pri- l’Inter ha perso qualche punto

dall’Inter»
piccoli gesti della mano. Quel- bia, c’è disperazione, c’è scon- mo tempo da quanto sono qui, in campionato, è forte, è un’ar-
lo con la maglia tirata sulla fac- forto. Ranieri osserva tutto, ed ma non siamo riusciti a stare mata. Poi, vedremo, chissà se
cia; quello che non riesce ad estrae questo suo discorso ton- compatti, è questa la nostra la Dea bendata ci allungherà
alzare gli occhi da terra; quel- do, a conforto: «Prima erava- più grande colpa. Sapevo che di nuovo la mano…».
lo seduto, testa tra le ginoc- mo padroni del nostro desti- la Samp si sarebbe riversata
«Pareggiare o perdere alla fine chia; quello che piange e guar-
da il cielo, chiedendosi per-
no, adesso non lo siamo più.
Se avessimo pareggiato sareb-
davanti, ci eravamo preparati
a questo. Non so dove l’Inter
Fuori dallo stadio Sette tifosi
della Roma sono stati fermati
era lo stesso. Adesso dovremo ché. Per l’allenatore della Ro-
ma, una prova di equilibrio, la
be stata la stessa cosa, non
cambiava niente. Sull’arbitrag-
perderà i due punti che servo-
no a noi, dobbiamo solo pensa-
dalla polizia prima della gara,
per avere tentato di entrare al-
nobile arte di inciampare con
rialzarci con tre vittorie» stile. «Coraggio, andiamo
gio non ho niente da dire, an-
che perché come lo valuto io
re a giocare bene fino all’ulti-
mo secondo contro il Chievo.
lo stadio Olimpico scavalcan-
do le inferriate dell’impianto.

LE PAGELLE di MASSIMO CECCHINI

ROMA RIISE ERRORI CHE PESANO, TONI NON INCIDE SAMPDORIA CHE RISPOSTE STORARI, PALOMBO DIGA
h 6,5 h8
6
È la media fra
a6
L’ALLENATORE
Ranieri
Partito dalla logica che il pari
IL MIGLIORE
Totti
È tornato il capitano. Un palo e un
7
Rischia di
R7
L’ALLENATORE
Delneri
Fischi ingenerosi per un ex mai
IL MIGLIORE
Pazzini
La sua rincorsa al Mondiale è
un 1˚ tempo affondare, ma
di spreco è una sconfitta, le tenta tutte, gol (189˚ in A) che mancava con cinismo e amato, che per l’occasione giunta alla 16a e 17a tappa vincente.
e un secondo ma per lo sciupio del primo da tre mesi, ma nell’assalto sorte veleggia licenzia una Samp con un Si batte come un leone (quasi)
di rabbia tempo è innocente. decisivo perde smalto. EIDON da quarta carattere da Champions. solitario e ruggisce di gioia. AP

6 6 6 5,5 4,5 6 7,5 6 6,5 6,5 5,5 6,5


Julio Sergio Cassetti Burdisso Juan Riise De Rossi Storari Zauri Gastaldello Lucchini Ziegler Semioli
Un primo Per un tempo Un primo Ha piedi Poche Sbriciola il Cinque grandi Travolto In avvio un Prova a non Trova un Tanta quantità
tempo da mette le tempo leggeri, ma sa avanzate e tenero Poli che risposte su dall’inizio di abbraccio farsi Menez formato sulla fascia, ma
spettatore non ganasce al stratosferico. fare anche a tanti duelli con ha davanti e Totti, Vucinic Vucinic perché sospetto a De confondere dal deluxe e lo non solo. Non a
pagante a fresco ex Nel secondo sportellate. Semioli. Ha lascia le (2), Toni e Riise spesso fuori Rossi, poi tiene tourbillon degli patisce per 45 caso è l’unico,
bordo campo, Guberti, poi però, pur senza Sembra sulla coscienza geometrie a lo benedicono. posizione, il forte quando inserimenti che minuti. Buon insieme a
una ripresa in perde Cassano colpe riuscire ad gli errori top: Pizarro. Nella Se l’Inter risale la palla è alta. gli ballano per lui che alla Pazzini, a tirare
cui para su al momento del specifiche, non anestetizzare il non c’è nella ripresa ringhia vincerà lo lentamente la Soffre le davanti e ci fine il francese nello specchio
Semioli e pari prima di sa far scattare Pazzo, però diagonale e a Palombo e scudetto, china e alla fine traiettorie riesce. cala alla della porta.
s’inchina a arrembare la tenaglia su non aiuta Riise nella chiusura non demerita. da invitare alla non demerita. terrestri e fa il distanza.
Pazzini. finché può. Pazzini. a salvarsi. decisive. festa. suo dovere fino
in fondo.

6,5 6 6 6 5 5,5 6,5 5 5 6,5 6 6,5


Pizarro Menez Perrotta Vucinic Taddei Toni Palombo Poli Guberti Cassano Tissone Mannini
Il Grande Sarto Il talentino Primo a Un inizio Entra per Entra per Nei momenti di La tonnara di Un ex forse Lo aspettano Entra per Poli e Entra per
per un tempo scopre anche il portare il superstar Cassetti per Perrotta e buriana prova centrocampo lo intimidito dalla tutti, lui si tura prova a dare Guberti e aiuta
imposta e fa sacrificio. pressing, primo santificato diventare trova Mannini a a dare ordine vede pesce furia le orecchie, più peso alla Ziegler in fase
girare la palla a Mette in crisi a raddoppiare dall’assist un’ala aggiunta, dirgli subito di alla squadra. d’acqua dolce e dell’Olimpico. gioca e alla fine mediana. Va al difensiva.
piacimento. Poi Ziegler e copre ovunque vincente per dal suo lato no. Alla fine così finisce Tenta qualche va in vetrina tiro con Basta? Non
cerca l’innesco la fascia in occorre. Per Totti. Poi però Mannini L’affollamento diventa una presto senza dribbling su anche per pericolosità e si proprio, visto
e il tiro, ma la tutta la sua questo diventa trova il dell’area, però, diga dalla quale ossigeno nella Cassetti, ma la l’assist a sente anche in che è suo
stoffa è finita. lunghezza, ma l’egoismo di narciso, litiga trampolino per gli toglie spazio si innescano le morsa di vena è arida. Pazzini. copertura. l’assist per il
nel finale si Vucinic lo fa con Perrotta e il killeraggio e non incide. ripartenze. De Rossi. (Testardi bis di Pazzini.
spegne. innervosire. si spunta. finale. s.v.).

TERNA ARBITRALE: DAMATO 5,5 Tradito in avvio su un «non fuorigioco» di Cassano, giudica involontario un «mani» di Zauri su tocco di Vucinic: il rigore ci poteva stare. Romagnoli 5; Nicoletti 6

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIG NAL COPY • OR G NAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


R LUNEDÌ 26 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT

SERIE A 35a GIORNATA


x zupping g
Sensi, finale al veleno LA SFIDA
Totti segna
ma è Cassano
HA DETTO
di

«La gara era delicata


VINCENZO CITO
a vincere De Rossi/1 5 RIPRODUZIONE RISERVATA
D’ora in avanti
Contassero i gol, la sfida
l’avrebbe vinta 1-0 Totti.
l’unica squadra
che per valori
«Inietta
Contasse il risultato, tecnici può
numero uno
L’arbitro inadeguato» Cassano sarebbe
il vincitore. Guardando
le prestazioni, ci sta tutto
il pari, visto che l’assist
di Cassano per il pari di
riuscire a
fermare l’Inter
è la Lazio
al mondo»
«Per fortuna all’intervallo
c’era stato un po’ di incidenti
La presidente della Roma: «Il recupero, il rigore non dato... Pazzini vale il gol di Totti.
S
nella curva che veniva
occupata dai tifosi del Bari»

OO
De Rossi/2 (Enrico Varriale, «Stadio
Senza destare sospetti, la conduzione non è piaciuta» E’ in questi casi
che si vede la
sprint», Rai Due)

ALESSANDRO CATAPANO professionalità. Alessandro Bonan (Sky) alla


TOTTI CASSANO
Certo, loro non fine di Inter-Atalanta: «Tra
5 RIPRODUZIONE RISERVATA 33 ANNI 27 ANNI
aspettano altro l’altro è incredibile, ma era
ATTACCANTE ATTACCANTE che farci proprio sudore quello? Suda
ROMA d Rabbia, frustrazione,
piangere... così tanto Mariga?». No,
tristezza infinita. Ma pure l’or- faceva finta....
goglio di essere arrivati fin RETI
quassù, a pochi centimetri dal Giampiero Galeazzi prima
sogno. Rosella Sensi ha gli oc-
chi lucidi e la delusione dipinta
sul volto, ma non si dà per vin-
1 0 della semifinale Champions
«Ha tante di quelle fonti di
gioco il Barcellona, anche se
ta. «La Roma non deve mollare, TIRI
mancherà Inietta».
deve crederci fino in fondo». Alessandro Antinelli
Ma eccola la rabbia che sale.
«Non meritavamo di perdere
così, non siamo stati sfortunati,
3 2 «Iniesta». Galeazzi
(correggendo chi lo corregge)
«Inietta. Che è il numero uno
i ragazzi hanno fatto il massi- ASSIST
al mondo, secondo me,
mo. A me non piace fare polemi- Inietta». («Replay», RaiTre).
che, ma la conduzione dell’arbi-
tro Damato è stata inadeguata,
non mi piace come ha gestito la
0 1 «L’Inter è coperta in tutti i
sensi, quattro davanti e un
partita, a questi livelli occorro- PASSAGGI RIUSCITI
centrocampista. Thiago
no persone preparate e profes- matto... Thiago Motta o
sionali». E la voce era interrotta
dal pianto, morti i sogni. 38 14 Cambiasso» (Salvatore
Bagni, Inter-Barcellona, Rai)
Speranza Lazio Parla pure Da- CROSS
«C’è Pepe, il rasoerba
niele De Rossi, fa un’analisi luci- bloccato da Julio Sergio!»
da e realistica della situazione
della Roma: «Noi dobbiamo vin-
cere tutte e tre le partite che ci
3 2 (Gianni Bezzi, Udinese-Roma
di Coppa Italia, Rai).
rimangono, l’Inter deve perde- Andrea Marinozzi (Sky)
re qualche punto per strada. E Daniele De biato l’esortazione di Orazio la sua impalcatura di sogni. Pri- durante Cska
d’ora in poi l’unica squadra che Rossi a terra per un’espressione inglese. Sta- ma ferita, poi colpita a morte. Mosca-Lokomotiv «Krasic!,
per valori tecnici può fermare in un volta no. Totti aveva imparato Da Pazzini, Delneri e Cassano, arriva anche Duimovic, non
l’Inter è la Lazio. I biancocelesti contrasto con la lezione, ne aveva capito lo cuore ingrato, cui i romanisti gliene frega nulla a Krasic»
devono fare i punti e ancora sal- il portiere della spirito. Così, vedeva arrivare avevano pregato di restituire Figurati a noi.
varsi. Se ci tieni al tuo lavoro, è Sampdoria, l’attimo dai piedi di Vucinic e lo tutto l’amore malriposto, così
in questi casi che si misura la Marco Storari afferrava al volo col sinistro affi- da fare pari e patta. Fulvio Collovati alla
tua professionalità. Certo, loro AFP dandogli tutti i suoi sogni, gli «Domenica sportiva» (Rai
non aspettano altro che farci stessi di milioni di romanisti. Vendetta Sarebbe stata trop- Due) spiega come è nato il
piangere...». De Rossi non se la La festa era già qui, il trionfo pa grazia, Sant’Antonio. Po- secondo gol della Sampdoria.
prende con l’arbitro: «Non cer- sul punto di trasferirsi dal prato veri illusi questi romanisti. «Vedete? Qui Cassetti non
chiamo alibi esterni, che hanno al corteo. Cassano li aveva avvertiti: c’è». Per forza, era stato
inciso in parte minima. Non c’è «Esulterò, perché dovrei rispet- sostituito.
un motivo per questo passo fal- Il crollo «Ma o cuore! Cuore! tare chi insulta me e mia ma-
so, abbiamo fatto una lunga e Cuore!». E il tempo crudele, dre?». Il cross per la testa di Paz- Paola Ellisse (Sky) durante
snervante rincorsa e stasera ci con i piedi ingrati di Cassano e zini, le sue giocate deliziose, i Caserta-Avellino di basket
ha detto male. Abbiamo perso gli occhi fulminanti di Pazzini, tocchi vellutati, tutto il reperto- «Adesso, come spesso
l’attimo». si presentava al 7’ del secondo rio. Così, alla fine, lui veniva succede, dovrò ricorrere
tempo e l’aveva vinta, trasfor- sommerso da Delneri, E poi an- all’aramaico antico perché
Totti, gol inutile L’attimo fuggen- mando il grido di gioia in urlo dava ad abbracciare Totti, l’ex ho finito gli aggettivi in
te era passato al 15’ del primo di dolore, rendendo inutile amico invidiato e ora consola- italiano per la partita di
tempo. «Oh Capitano! Mio Ca- l’estremo sacrificio del Capita- to. Mentre i tifosi gli urlavano questo signore. Partita
pitano». Totti lo aspettava in no, il suo ritorno al gol. Il Capi- «Buffone» e qualcuno tentava sontuosa, veramente
piedi sul banco. Carpe diem! E tano restava a terra e intorno a pure di avvicinarsi minaccioso imbarazzante».
dire che da ragazzo aveva scam- lui la Roma tutta crollava, con all’arbitro Damato. Imbarazzante.

Nuovi TV LED 3D Samsung.

Emozioni in una
nuova dimensione.
Con i nuovi TV 3D LED Samsung ogni spettacolo è pura emozione. Vivi l’esperienza tridimensionale
più completa, realistica e coinvolgente, con il lettore Blu-ray 3D e gli occhialini dedicati.
E grazie alla conversione in tempo reale, puoi vedere in 3D qualunque trasmissione TV, evento sportivo,
film in Blu-ray o videogioco. Entra in una nuova dimensione.

Per la visione in 3D è necessario utilizzare gli occhialini 3D attivi e il lettore Blu-ray 3D.

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIG NAL COPY • OR G NAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 26 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT R

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIG NAL COPY • OR G NAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


R LUNEDÌ 26 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT

fDopo gli esami, il comunicato dell’Inter


VERSO LA CHAMPIONS parla di lesione al retto femorale sinistro
DAL NOSTRO INVIATO
ANDREA ELEFANTE

«Sneijder stirato»
5 RIPRODUZIONE RISERVATA

APPIANO GENTILE (Como) dWesley


Sneijder dentro o fuori? A tre
giorni da Barcellona-Inter è un
mistero e tale resterà probabil-

Lotta con il tempo


mente fino all’ultimo. Solo due
certezze, al momento. Una: se
ci sarà, l’olandese compirà il
suo ennesimo recupero in extre-
mis, un mezzo miracolo. Due:
Mourinho sta preparando due

Sono pronti 2 piani


partite da giocare al Camp Nou,
una con Sneijder e una senza.

Stiramento leggero Ieri, il ter-


mometro tendeva ancora al
brutto. L’ulteriore perturbazio-
ne è arrivata nel pomeriggio, do-
po gli accertamenti strumenta- L’olandese prova un altro recupero in extremis per il Camp
li: «Stiramento al retto femora-
le sinistro». Senza alcun chiari-
mento più specifico — nel co-
Nou. E Mourinho prepara due partite: con e senza di lui
municato del club nerazzurro
— sull’entità della lesione mu-

w
scolare. Deve trattarsi per forza mo istante: è già successo a Kiev anzi, un suo più che probabile gli esami del pomeriggio, ieri
di uno stiramento di primo gra- e a Mosca — e alla fine Sneijder forfeit. Perché, se così non fos- l’Inter non si rassegnava ancora
do, con versamento molto relati- giocò — è già successo a Barcel- se, Sneijder sarebbe stato così a vedere così nero.
vo. Altrimenti, a prescindere, lona, e Mourinho preferì non ri- I NUMERI assoluto nel suo sconforto
non avrebbe ragione di essere schiarlo (ma la gara non conta- («Non ce la faccio, mi sa che Pandev e Maicon ok Anche per-
la flebile speranza che l’Inter va quanto quella di mercoledì non ce la faccio») già sabato se- ché gli altri due assenti nella ga-

8
continua a concedersi, specifi- sera). Il resto, è nelle mani dello ra? Ed è possibile che, stirato ra contro l’Atalanta si possono
cando che si farà di tutto per staff medico che ha già vinto al- dal 35’ (quando ha «lisciato» il considerare certamente recupe-
renderlo disponibile: da uno sti- tre lotte contro il tempo: il cen- pallone poi messo in rete da rabili per il Camp Nou. Pandev
ramento che non sia più che leg- trocampista ha iniziato a curar- i gol di Muntari), abbia giocato per al- anche ieri ha fatto registrare ul-
gero non si recupera in tre gior- si già ieri mattina alla Pinetina e Sneijder in tri 10’ e poi si sia convinto a da- teriori miglioramenti: ha anco-
ni. da oggi per lui sono in program- questa stagione: re forfeit solo alla fine dell’inter- ra un po’ di dolore, ma c’è il tem-
ma due sedute di fisioterapia al tre in Champions vallo, quando si è alzato dal let- po che serve perché il risenti-
Straordinari di fisioterapia Co- giorno. League, quattro tino dei massaggi? Insomma: se mento muscolare emerso dopo
me, dunque, l’Inter spera che il in campionato dev’essere in dubbio, che ci sia- la gara contro il Barcellona ven-
«più no che sì» di ieri possa tra- Quel «liscio» fatale Restano l’in- e uno in no dei dubbi anche per il Barcel- ga completamente assorbito.
sformarsi in un «sì» in volata? cognita dei tempi molto stretti a Coppa Italia lona. Fino all’ultimo, a meno Quanto a Maicon, sabato non
Anzitutto confidando sul fatto disposizione e anche l’impres- che Sneijder, domani, non sia ha giocato solo per evitare ri-
che l’olandese è abituato, e ha sione che l’Inter abbia tutto l’in- neppure ritenuto idoneo ad en- schi inutili visto che non era an-
abituato l’Inter, a recuperi pro- teresse a mantenere la questio- trare nella lista dei convocati cora al cento per cento: per do- Wesley Sneijder, 25
digiosi, dopo vigilie tormentate ne Sneijder nebulosa il più pos- per Barcellona. Ma, pur con tut- podomani sarà perfettamente anni, prima stagione
e dubbi trascinati fino all’ulti- sibile. Dunque senza escludere, to il pessimismo giustificato da- recuperato. all’Inter DBA

LA SPEDIZIONE IN CATALOGNA PRONTA LA «INTER FAN ZONE» y L’ARBITRO OGGI LA DESIGNAZIONE


L’ARBITRO
Carovana di 4.500 nerazzurri CHE VA AL
CAMP NOU
De Bleeckere:
male con l’Inter
A Barcellona c’è un’area Inter Frank De
Bleeckere è
nato l’1-7-66 a bene con Mou
Oudenaard
Da domani sera in (Bel).
Spagna con Nel 2008 ha espulso troppo in
charter, pullman e Con l’Italia fretta Materazzi (a Liverpool).
Ha diretto tre
tante auto volte la Nel 2006 il Chelsea ha battuto
nazionale: due il Barcellona in Champions
DAL NOSTRO INVIATO
successi (3-0
5 R PRODUZIONE RISERVATA
Ucraina, 2-0 FABIO LICARI
Scozia) e un 5 RIPRODUZIONE RISERVATA
APPIANO GENTILE (Co) dI tifosi ne-
k.o. (1-0 in
razzurri preparano la spedizio- Slovenia)
dErede di una famiglia d’arbitri — il nonno ne-
ne di Barcellona. Il club blau- gli anni 50, papà Renè negli anni 90 — Frank De
grana ha messo a disposizione Con il Bleeckere, belga, 43 anni, scelto per Barcello-
dell’Inter 4.500. Ovviamente
sono stati polverizzati. Barça na-Inter, è uno dei top europei. Sognava la fina-
le, s’accontenterà della semifinale. Come nel
Ha diretto il 2007: Milan-Manchester Utd 3-0 (voto Gazzetta
Charter e auto private Il grosso Barça 4 volte. 7). L’ultimo atto spetta all’inglese Howard
dei «fortunati» raggiungerà la Due successi Webb, l’altra semifinale (Lione-Bayern) è con-
Catalogna in aereo. La curva (Newcastle e fermata allo svizzero Busacca. Dopo Germania
Nord ha organizzato due char- Brondby), un 2006 (nei quarti, Italia-Ucraina 3-0) ed Euro
ter che partiranno mercoledì al- pari 2008 (semifinale Spagna-Russia 3-0), De Bleec-
l’alba da Malpensa e rientreran- (Panathinaikos) kere andrà in Sudafrica. Ha diretto il Barça in
no mercoledì notte, subito do- e una sconfitta Supercoppa (1-0 allo Shakhtar, voto 6).
po il match. Domani sera parti- (nel 2006, 1-0 a
ranno invece due pullman. Ae- Londra, col Ahi Liverpool Con l’Inter il bilancio di Champions
reo anche per gli Inter Club. Chelsea di è positivo: due successi con Rosenborg e Spor-
Con 330 euro si ha diritto a vo- Mourinho) ting, un pari con Lokomotiv Mosca, una sconfit-
lo, trasferimenti aeroporto-sta- ta. Accadde due anni fa, Liverpool-Inter 2-0:
dio-aeroporto e biglietto. Par- espulsione esagerata di Materazzi ma non solo
tenze da Milano, Bologna, Ro- cellona. In un’area denomina- l’occasione, quali gonfiabili, ri alcune ore di giochi, musica (voto 4). Non l’unica giornataccia: si distingue,
ma e Bari (450 euro). Il tutto ta «Inter Fan Zone», apposita- calcetti e giochi vari. Sarà alle- (anche dal vivo) con premi e ga- in negativo, nell’ultimo Real Madrid-Milan 2-3.
senza dimenticare le molte au- mente allestita nei pressi del stito anche un palco con maxi dget per tutti. Gazzetta: «Non concede un rigore (che c’è) su
to private. «Maremagnum» in Plaza de la schermo dove il Centro Coordi- Benzema, però alla fine compensa annullando
Odisea (vedi cartina sopra o namento Inter Club proporrà Pure il decalogo Come detto, il un gol del Milan che invece è regolare. Voto 4».
Inter Fan Zone L’Inter ha accol- sul sito www.bcn.cat/cham- uno spettacolo, condotto dal di- Barcellona aveva accolto allo Nel 2006, fase a gruppi, Chelsea-Barcellona 1-0:
to l’invito del Comune di Bar- pionsuefa) dalle ore 11 alle ore rettore di Inter Channel Rober- stesso modo sia i tifosi dello V sulla panchina dei Blues, Mourinho (voto 6).
cellona (sportivissima abitudi- 18 troveranno spazio, oltre a to Scarpini e con la partecipa- Stoccarda (ottavi di finale) che A Frank De
ne ormai consolidata in occa- tutti i servizi esistenti quali, un zione di Mirko Mengozzi, dj di quelli dell’Arsenal (quarti). Per Bleeckere, Scaramanzia Internazionale dal ’98, agente com-
sione delle gare di Champions centro commerciale, bar, risto- Radio Italia e speaker allo sta- i più zelanti, il club campione 43 anni, merciale, ama golf e tennis. Il giorno della gara
League) a partecipare all’orga- ranti, servizi igienici e altro, an- dio di San Siro. Chi fosse inte- d’Europa ha pure pubblicato Barcellona-Inter s’allaccia prima la scarpa sinistra e mangia pasta
nizzazione di una manifestazio- che una serie di attività d’intrat- ressato a visitare le bellezze di sul proprio sito un decalogo di ANSA e banane. Due volte le finestre di casa sono state
ne offerta a tutti i tifosi neraz- tenimento sportivo-ricreative, Barcellona potrà così condivi- comportamento. distrutte da «tifosi» di Anderlecht e Bruges. A
zurri che sbarcheranno a Bar- appositamente predisposte per dere con gli altri tifosi nerazzur- lu.tai. Germania 2006 portò sempre con sé il cuscino.

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIG NAL COPY • OR G NAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 26 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT R

si accorge del prezioso carico.

E’ Sampd’Oro per Moratti Per Balotelli, nessun insulto e


nessun incitamento.

Più no che sì per Barcellona Mou


deciderà tra stasera e domatti-

«Ci dà la carica in Coppa» na. Al momento la convocazio-


ne di Mario rimane improbabi-
le. Di certo non dipenderà né
dall’eventuale indisponibilità
di Sneijder né dall’intensità con
«Un risultato inaspettato, all’inizio la Roma dominava: ci sarà un cui il ragazzo lavorerà nelle
prossime due sedute. In piena
sintonia con Moratti, Mou do-
finale appassionante. Adesso la nostra testa va alla Champions» vrà stabilire se ci sono le condi-
zioni perché Balotelli torni ad
NICOLA CECERE rà sull’aereo per Barcellona. essere un valore aggiunto a li-
LUCA TAIDELLI Mario è entrato nel bunker del- vello tecnico e non un motivo
5 RIPRODUZIONE RISERVATA la Pinetina alle 9.30. Non alla di imbarazzo e di alterazione
guida della sua «Bal-mobile» dei fondamentali equilibri che
MILANO dUna serata iniziata co- (Audi R8 nera da 525 cavalli), si sono creati all’interno dello
me tante si è trasformata in una ma come passeggero della Mer- spogliatoio.
mezza festa per il pianeta neraz- cedes di Mino Raiola. A quel-
zurro. Mourinho e i giocatori l’ora i tifosi erano pochi, quindi
(ma non Chivu, sempre che sia il ritorno del ribelle è scivolato
davvero andato a cena con la nella stessa indifferenza avver- L’ANTICIPO
moglie...) hanno seguito nelle tita sabato a S. Siro.
rispettive abitazioni Ro- Tiribocchi-gol,
ma-Sampdoria. La testa rima- Allenamento normale Mario si è poi Milito guida
ne al Barcellona. Ma non si può allenato con i compagni che
proprio far finta di niente. A tre non avevano giocato dall’inizio la riscossa Inter
curve dal traguardo, l’Inter è contro l’Atalanta. Esercitazioni
INTER-ATALANTA 3-1
tornata in vetta al campionato. e partitelle senza screzi nè slan-
Anche Massimo Moratti era a ci particolari. Un «caso» conge- MARCATORI Tiribocchi (A) al 5', Milito (I)
24', Muntari (I) 35' p.t.; Chivu (I) 33' s.t.
casa. Massimo Moratti, 64 anni, presidente dell’Inter IMAGESPORT lato. Tanto che i solerti uomini INTER (4-3-1-2) Julio Cesar 6; J. Zanetti 7,
della Pinetina hanno pure pro- Cordoba 6, Materazzi 5,5, Chivu 6,5;
Benzina per il Camp Nou Il presi- giocatori della Samp. Ora è dif- aperti. Ci attendono due trasfer- vato a cancellare il «Balotelli Mariga 6,5, Stankovic 6,5 (dal 25' s.t.
dente frena gli entusiasmi, ma ficile per la Roma, ma resta dif- te. E proprio il match dell’Olim- vattene!» scritto su un cancello Thiago Motta 6), Muntari 6; Sneijder 7
(dal 1' s.t. Cambiasso 6,5); Eto'o 7, Milito
non si nasconde: «Dopo quel ficile anche per noi. Il finale di pico dimostra che le insidie so- venerdì scorso. Alle 11.55 i cac- 7 (dal 36' s.t. Arnautovic s.v.). Panchina:
primo tempo, è stato un risulta- campionato sarà appassionan- no sempre dietro l’angolo». ciatori di autografi sono invece Orlandoni, Lucio, Samuel, Quaresma. All.
to inaspettato. La Roma aveva te. A caldo posso dire che que- parecchi. Da un quarto d’ora è Mourinho 7.
dominato e quindi non pensa- sto risultato si rifletterà sul mo- La domenica di Mario Una dome- uscito Wesley Sneijder e tutti i ATALANTA (4-4-1-1) Coppola 6; Capelli
5,5, Bianco 5, Manfredini 6, Peluso 6;
vo a questo ribaltamento. Però rale dei nostri giocatori in vista nica particolare anche per Ma- tifosi si stringono idealmente Ferreira Pinto 5,5 (dal 12' s.t. Ceravolo
poi la Sampdoria ha giocato un di Barcellona. Noi ora pensia- rio Balotelli, l’unico interista nella sua Mini gialla per mas- 6), Guarente 6, Padoin 5,5, Valdes 6 (dal
secondo tempo intelligente e mo solo alla Champions, ma è che Josè Mourinho non ha anco- saggiargli la dolente gamba si- 12' s.t. Amoruso 6); Doni 6 (dal 26' s.t.
giudizioso, colpendo all’inizio chiaro che a livello di fiducia ra convertito alla crociata con- nistra. In compenso, la Merce- Radovanivic 6); Tiribocchi 6,5. Panchina:
Rossi, Bellini, De Ascentis. All. Mutti 6.
e alla fine. Le azioni dei due gol l’essere tornati in testa è un fat- tro il mondo intero. Ieri il ragaz- des scura guidata da un amico ARBITRO Orsato di Schio 6,5.
sono state bellissime. Del resto to molto positivo. Comunque i zo si è allenato in gruppo, ma di Raiola non se la fila nessuno. AMMONITI Cordoba, Stankovic,
conosciamo bene il valore dei giochi, lo ribadisco, restano molto difficilmente domani sali- Solo mentre accelera, la gente Materazzi, Bianco, Manfredini, Coppola

UN FILM IRRESISTIBILE
UN SUCCESSO
INARRESTABILE!
ACQUISTA IL DVD E DIVERTITI OGNI VOLTA CHE VUOI
CON LA TRAVOLGENTE COMICITÀ DI CHECCO ZALONE!

Distribuito da: Medusa Video - Viale Europa, 46 - 20093 Cologno Monzese (MI) - Tel 02/2514.1 - www.medusahe.com

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIG NAL COPY • OR G NAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


R LUNEDÌ 26 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT

fNella capitale catalana c’è grande attesa


VERSO LA CHAMPIONS per la sfida di mercoledì con l’Inter

LA SQUADRA PUYOL SQUALIFICATO E INIESTA INDISPONIBILE si, il primo a riposo assoluto sa-
bato e il secondo chiamato
con Piqué a dare una mano al
Gabi Milito e Abidal le novità di Guardiola 54’ di fronte alla volenterosa
sfuriata dello Xerez.

5 RIPRODUZIONE RISERVATA gni e proseguito con un prepa- I fratelli Escluso all’andata, Ga- l’Inter. A mettere dubbi a Fischi Con loro Ibrahimovic.
ratore personale. Sul recupe- bi Milito si sistemerà accanto Guardiola due cose: la grande Per l’ex interista sabato un
BARCELLONA dIeri allenamen- ro del francese non ci sono a Piqué e affronterà suo fratel- prestazione di Yaya Touré sa- gol, un assist ma anche errori
to leggero per il Barcellona e dubbi e, teoricamente, la cosa lo Diego. Alla loro sinistra Abi- bato al Camp Nou e le critiche marchiani, fischi del pubblico
conferenza stampa di Jeffren, vale anche per la formazione. dal è in vantaggio su Maxwell. ricevute dopo San Siro per e gestacci. A Barcellona prega-
oggi alle 18 seduta più impe- A meno che Pep Guardiola In mezzo al campo il riposo di non aver usato l’ivoriano. Tou- no che Zlatan trovi una notte
gnativa preceduta dalle paro- non decida di sorprendere Busquets contro lo Xerez fa ré sembrava poter essere più positiva, perché sanno che de-
le di Piqué. Unico infortunato con qualche innovazione crea- prevedere utile a Milano e l’impressione ve giocare. Marquez ed Hen-
non recuperabile Iniesta, capi- tiva come accaduto al Santia- un suo è che possa essere chiamato in ry, usati con lo Xerez, hanno
tan Puyol squalificato, Abidal go Bernabeu due settimane utilizzo causa a gara iniziata. Scontati usato male le proprie carte.
ieri ha cominciato coi compa- fa. contro anche i rientri di Pedro e Mes- Zlatan Ibrahimovic, 28 anni LSP f.m.r.

x riusciti ad imporci bene». Sor-

Barça
presi dal risultato? «Diciamo
che non siamo abituati a perde-
re – risponde Seydou Keita – e
HANNO quindi il 3-1 di Milano è stato
DETTO difficile da accettare e digeri-
re. Però con lo Xerez abbiamo
ritrovato vittoria e morale, psi-
cologicamente stiamo bene».

Duecento per cento La lucidità

L’ordine Yaya Touré


V
L’Inter è forte,
di Yaya Touré: «Mercoledì sa-
rà molto difficile. L’Inter è una
grande squadra, dura, compat-
ta, forte difensivamente. Dob-

di Henry:
biamo prenderla tremenda-
dura, compatta, mente su serio, se vogliamo
forte fisicamente. vincere dobbiamo giocare al
Per vincere 200 per cento. L’Inter non mi
dobbiamo ha sorpreso, davanti ha gente
giocare al 200

«Ignorare
come Milito, Eto’o e Sneijder,
per cento sapevamo che sarebbe stato
difficile lo sarà anche mercole-
dì: la chiave per noi sarà l’in-
tensità che riusciremo a pro-

Mourinho»
durre, non possiamo lasciare
che l’Inter giochi tranquilla co-
me è successo a Milano. Mi
aspetto una battaglia, è una fi-
V nale prima della finale e per
Keita
questo abbiamo bisogno del
«Ho imparato a non considerarlo, Non siamo
abituati a perdere,
pubblico e stiamo facendo di
tutto per far sì che sia una par-
non è stato facile
io penso soltanto al calcio» digerire il 3-1, ma
con lo Xerez
tita speciale giocata in un’at-
mosfera speciale. Del resto la
abbiamo reagito posta in palio per noi è fenome-
FILIPPO MARIA RICCI filosofo francese Lucien Ler- subito e vinto nale: andare a Madrid a giocar-
phagnon. Una ricca e istrutti- ci la Champions».
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
va raccolta di saggi sull’argo-
mento. Se il tema è peculiare e Proteggere Mario Yaya Touré
BARCELLONA dVenerdì scorso ha una faccia furba e sorriden-
Barcellona ha celebrato con il sottotitolo letto alla viglia
della sfida dentro-fuori con te. Quando gli chiediamo del
stile, enfasi e massiccia parteci- caos scoppiato negli spoglia-
l’Inter potrebbe contenere
pazione popolare la festa di toi di San Siro dopo la scenata
una pericolosa verità, Guardio-
Sant Jordi. Gli uomini regala- di Balotelli la mimica è inequi-
no rose, le donne ricambiano
la non si è scomposto e alla Q
sua rosa manda messaggi di Pep vocabile: sorride, mostra imba-
con libri. Scrittori impegnati grande ottimismo. «Questa è Guardiola, razzo, alza gli occhi al cielo co-
in sessioni fiume per firmare una generazione di calciatori 39 anni, tecnico me per dire: «Che casino...».
copie (per l’Italia grande suc- allucinante», ha detto sabato. del Barcellona Poi le parole: «Diciamo che è
cesso dell’amoroso Federico con Thierry stata una cosa strana. Così è il
Moccia), tonnellate di volumi Ignorare Mou I blaugrana rac- Henry, 32 anni, calcio, c’è gente che si compor-
cambiano di mano. colgono i complimenti e guar- attaccante ta un po’ male senza voler en-
dano l’Inter con occhi di tigre. francese dei trare nel merito. Balotelli è an-
Pessimismo In casa blaugrana Mourinho provoca? «Lo cono- blaugrana cora giovane, bisogna proteg-
due segnalazioni: l’autobio- sco da anni – dice Thierry Hen- IMAGE gerlo e cercare di capirlo per-
grafia di Piqué si è piazzata ter- ry – dai tempi delle sfide tra ché ognuno ha il suo tempera-
za nelle vendite di giornata, Chelsea e Arsenal. Ho impara- mento e alla fine io lo vedo so-
successo notevole, mentre a to a non farci caso, a pensare prattutto come un grandissi-
Guardiola hanno regalato un solo al calcio, al piano sporti- mo giocatore». Parole d’affet-
libro particolare. «Elogio del vo». Inter rocciosa? «Lo sape- to per un’interista ai margini
pessimismo», sottotitolo vamo, non sono cambiati ri- dell’Inter. Per gli altri mercole-
«Qualsiasi momento del passa- spetto all’autunno però nel gi- dì al Camp Nou non ci saranno
to risulta migliore», opera dal rone al Camp Nou eravamo rose, e nemmeno libri.

FEBBRE BLAUGRANA I TIFOSI ACCOMPAGNERANNO LA SQUADRA DALL’ALBERGO DEL RITIRO AL CAMP NOU
Carovana I tifosi hanno apprez-

Tutta la città mobilitata per la «remuntada» zato il bombardamento e sono


pronti a stringersi attorno a
Messi & co: l’ultima iniziativa è
la «Caravan del Herois», la ca-
BARCELLONA d Una città, una splendido affresco blaugrana mo solo allo Xerez», negli uffici scorso anno col Chjelsea, che rovana degli eroi: mercoledì al-
squadra, un idioma, una nazio- diventare delle crepe. Va però del Camp Nou si andava in tut- sembrava persa. Il logo costrui- le 18 un gran numero di bikers
ne. Tutti uniti attorno al Barcel- ricordato che il Barça non si gio- t’altra direzione. Preparate e to ad hoc per Barcellona-Inter magari con i motorini e non
lona per aiutarlo a superare ca solo la Champions che ha stampate le magliette sfoggia- attorno alla parola con le Harley Davidson, si ritro-
l’ostacolo Inter. . conquistato un anno fa a Roma te dai giocatori al termine del “Remuntada” è ovunque: inde- veranno fuori dall’hotel Flori-
ma anche la possibilità di alzar- 3-1 con lo Xerez e le 50.000 car- lebile sulla homepage del sito da, sede del ritiro del Barça ca-
Timore Di fronte a una partita, la al cielo sul prato madrileno toline da distribuire fuori dal del club, fisso sugli schermi di ra a Johann Cruijff appoggiata
a un allenatore e a un timore di chi per vincerla ha speso 254 Camp Nou con la doppia frase Barça Tv, ripreso da tutti i gior- sulla splendida collina del Tibi-
speciali, il club blaugrana sta milioni di euro in 3 mesi. «Ci giocheremo la pelle» e «Tut- nali catalani. Al club non vo- dabo e visibile da quasi tutta
prendendo misure ‘tifologiche’ ti al Camp Nou mercoledì alle gliono dare un solo padre al- Barcellona, e scorteranno il
eccezionali. Si può pensare a Contro corrente E allora vener- 8». È stato anche preparato l’idea, democraticamente la pullman blaugrana nella sua di-
un sacro timore per l’Inter, per dì mentre Pep Guardiola dice- uno spot tv, che ha cominciato presentano come un’iniziativa scesa verso il Camp Nou. Tutto
Mourinho alla paura di vedere va alla stampa che «La partita a girare da ieri, ispirato dal gol spontanea nata quasi per auto- I giocatori del Barça con la per la «remuntada».
alcune piccole fessure nello con l’Inter non esiste, pensia- di Iniesta nella semifinale dello combustione. maglia «Ci giocheremo la pelle» f.m.r.

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIG NAL COPY • OR G NAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 26 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT R

fUn grande idolo del popolo nerazzurro


VERSO LA CHAMPIONS sta per tagliare un traguardo significativo

x ha dato Andrea, che non ama il cal-

Zenga fa 50 anni HA
DETTO
cio, e Nicolò che ha 17 anni e fa il
portiere a Osimo... Sì sono un padre
appagato».

E un tecnico giramondo. Pros-

«Vorrei tifare Inter sima tappa l’Arabia Saudita.


«Affascinante la Champions asiati-
ca. Mia moglie Raluca parla l’arabo,
starò benone».

accanto a Moratti» sul Catania


V
Pulvirenti
Anche in Sicilia si è trovato a
meraviglia: lo ha scritto sul si-
to, CoachZ. Era sincero?
«Certo: ambiente eccezionale sia a
Catania che a Palermo, ricco di calo-
«Festeggiare al Camp Nou: una cosa speciale e Lo Monaco:
competenti e
re e di affetto. Sulle società occorre
fare un distinguo. Il Catania ha in
veri. Devo a loro Lo Monaco e Pulvirenti dirigenti
La squadra di Mourinho è matura per l’impresa» se sono rientrato competenti e persone vere: devo a
in Italia dalla loro se sono rientrato nel calcio ita-
NICOLA CECERE za di Maicon e la grande motivazio- mio errore, perché fu un mio errore, porta principale liano dalla porta principale. Non lo
5 RIPRODUZIONE RISERVATA ne di Eto’o». Ferri non c’entra, nella semifinale dimentico».
contro l’Argentina. Non avrei dovu-
MILANO d Mercoledì 28 aprile Il primo giorno di Inter? to fare quell’uscita, d’accordo. Ma Il presidente Zamparini, inve-
Walter Zenga festeggia i 50 an- «Raccattapalle. Arrivavo due ore in avanti avrebbero potuto segnare ce, è in perenne eruzione...
ni. Dove e come? prima per piazzarmi davanti all’in- il 2-0, il 2-1 o calciare meglio i rigo- «Mi ha deluso sul piano del rappor-
«Se l’Inter volesse farmi un regalo- gresso del pullman a incitare con gli ri... L’ho medicata così, e non mi pe- to umano, non sotto l’aspetto profes-
ne, in tribuna al Camp Nou seduto altri tifosi i giocatori. Una volta den- sa». sionale. E il d.s. Sabatini mi ha delu-
di fianco al presidente Moratti» tro mi fermavo in un angolo degli V so più di lui: sparito un attimo dopo
spogliatoi dove si faceva il riscalda- Com’è stato, fuori dal campo, Sul Palermo l’esonero. Detto questo, non provo
A tifare insieme per un’impre- mento a sentire il rumore dei tac- aver vissuto cinquant’anni da Zamparini mi ha invidia per i risultati ottenuti da De-
sa possibile? chetti sul pavimento e a respirare Walter Zenga? Vita facile... deluso sul piano lio Rossi, un minimo contributo l’ho
«Sì. E parlo da tecnico: la qualifica- l’olio canforato con cui venivano un- «Se ho un pregio è quello di non vol- umano e il d.s. dato rivoluzionando in estate abitu-
zione è certamente alla portata di ti i muscoli... Mi passavano davanti tarmi indietro: sono già con la men- Sabatini più di dini organizzative e sistemi di alle-
questo che è un gruppo solido, col- Mazzola, Oriali ... e pensavo: un te a quando mia figlia Samira, ana- lui. Ma non namento. Auguro al Palermo, di
laudato». giorno sarò come loro». gramma di amarsi, avrà vent’anni e invidio Rossi cuore, la Champions».
io, settantenne andrò ad accompa- anzi gli auguro
Bisognerà essere uomini veri, Ha vinto uno scudetto, due gnarla all’università. Tra i commen- la Champions L’Uomo Ragno nasce grazie a
i catalani stanno preparando coppe Uefa, una Supercoppa ti maliziosi degli altri studenti, ma- grandi parate tipo quelle della
un inferno. italiana: bilancio avaro? gari». serata di Inter-Salisburgo in
«Sono sicuro che nessun nerazzur- «Altri tempi: la squadra tricolore fa- cui regalò l’Uefa a Pellegrini.
ro tremerà: sanno che comunque va- ceva la coppa Campioni, le altre Beh, la fama di latin lover è am- «Che mi aveva appena comunicato
da ne usciranno a testa altissima. Lo piazzate erano in Uefa, una specie piamente documentata. di essere in trattativa con Pagliuca.
ha già detto Mourinho. Concordo». di Champions di oggi. No, non ho «Ma quando mai, sono sempre stato Io, con un anno ancora di contratto,
rimpianti». un tipo tranquillo... Altrimenti avrei potuto chiedergli la luna. Inve-
Senza Sneijder sarà più dura. non mi sarei sposato tre volte... ce risposi "non c’è problema, presi-
«Perché è un punto di riferimento. Nemmeno per Italia ’90? Da Elvira è nato Jacopo, 23enne Walter Zenga, 50 dente, me ne vado alla Samp". L’Uo-
Ma la differenza possono farla la for- «Ogni tanto il discorso scivola sul attaccante del Cuneo, Roberta mi anni dopodomani mo Ragno è fatto così».

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIG NAL COPY • OR G NAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


R LUNEDÌ 26 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT

SERIE A 35a GIORNATA


w
corsi e ricorsi
di GERMANO BOVOLENTA
gbovolenta@gazzetta.it
v I NUMERI
Ale+Diego+Iaquinta
83
La Juve è ancora viva
5 RIPRODUZIONE RISERVATA

Zac libera Vincenzo le reti


e gli fa guidare realizzate da
Iaquinta in A,
il suo traghetto 14˚ assoluto

Ogni tanto torna e diventa l’uomo in più.


nella classifica
dei goleador. Buffon fa i numeri, Del Piero e il brasiliano lanciano i bianconeri,
Ieri, 25 aprile, Zaccheroni lo ha liberato e lui Non segnava dal
ha fatto festa e sfilato sotto le curve.
Vincenzo Iaquinta, un tempo, due gol, Juve
24 settembre la punta ritrova i gol: Bari k.o. E la corsa per il 4o posto continua
tre a zero. Sorrisi e nuovi, leggerissimi

7
profumi europei.
É dura, è lunga, è difficile. La zona JUVENTUS 3
Champions è lontana assai, ma Vincenzo
Iaquinta è tornato. E questa è una buona le doppiette BARI 0
notizia per Zac e per il suo traghetto di Iaquinta in A, GIUDIZIO 777
ballerino. Per Lippi e il suo Sudafrica. Per lui la quarta PRIMO TEMPO 0-0
- Vincè - reduce, sconvolto e felice. con la maglia MARCATORI Iaquinta all'8', Del Piero
Iaquinta segna due gol al Bari, nella ripresa. della Juventus su rigore al 22', Iaquinta al 42' s.t.
Il primo tempo guarda l’italiano e aspirante dopo le tre JUVE (4-3-1-2) Buffon; Zebina, Can-
(e concorrente) azzurro Amauri. Non è un realizzate con navaro, Chiellini, De Ceglie; Camora-
bel vedere. Zero a zero, Buffon molto nesi (dal 1' s.t. Candreva), Poulsen,
l’Udinese Marchisio (dal 32' s.t. Salihamidzic);
impegnato, il traghetto Zac rischia un altro Diego; Amauri (dal 1' s.t. Iaquinta), Del
naufragio. Poi ecco Iaquinta, con la sua Piero. PANCHINA Manninger, Grosso,
profondità, la solita grinta, la solita rabbia.

3a
Legrottaglie, Morrone. ALLENATORE
Vincenzo è un centravanti testardo e Zaccheroni.
appassionato. Lotta, scatta, si incazza e usa BARI (4-4-2) Gillet; Belmonte, Stelli-
la freccia. Un po’ di tempo fa, alla Juve ni, Bonucci, S. Masiello; Alvarez (dal
vittoria 25' s.t. Gosztonyi), Donati, Almiron,
aveva superato Amauri e Trezeguet. In casalinga Koman (dal 17' s.t. Rivas); Barreto, Ca-
Nazionale Gilardino, Toni e il suo amico Di consecutiva per stillo (dal 10' s.t. Meggiorini). PANCHI-
Natale. I tecnici, gli osservatori, e anche la Juve dopo i NA Padelli, Diamoutene, Parisi, De
qualche giocatore, di lui dicono: non è successi su Vezze. ALLENATORE Ventura.
brillante, non è appariscente ma porta Atalanta e ARBITRO Gervasoni di Mantova.
polpa. Cioè sostanza. Cagliari: è la ESPULSI nessuno. AMMONITI Camora-
É stato scritto: Vincenzo non incanta la prima quest’anno
nesi (J) per proteste, Iaquinta (J) per
critica, ma piace da morire agli allenatori. comp. non regolamentare, Almiron
(B), Gillet (B), Meggiorini (B) per gioco
Ancelotti, quando era al Milan, ha cercato in scorretto.
tutti i modi di ingaggiarlo. Lippi lo ha fatto NOTE Spettatori paganti 5.099 paganti per
diventare campione del mondo. Ferrara lo un incasso di 121.380; 19.048 abbonati per
ha promosso titolare nella Juve. Zac, ieri, gli una quota di 384.565,29. Tiri in porta: 11 3.
ha fatto guidare il traghetto. E Iaquinta, che Tiri fuori: 11 2. Angoli: 7 3. Fuorigioco: 5 0.

ha forza e orgoglio, ha risposto da Iaquinta. Recuperi: p.t. 1'; s.t. 0.

Con i gol. Vincenzo Iaquinta festeggiato dai compagni. A lungo infortunato, non segnava dal 24 settembre LAPRESSE
Dopo le celebrazioni azzurre di Berlino,
Iaquinta è accostato al Paolo Rossi di DAL NOSTRO INVIATO si continuano a contestare in teva costare caro al fantasista chisio. «Scontro» poi chiarito a
Argentina ’78. Allo Schillaci di Italia ’90. Al LUCA CALAMAI maniera molto aggressiva la so- bianconero) e dentro Candre- fine gara. La Juve, invece, piaz-
Vieri di Francia ’98. Uno che segna al 5 RIPRODUZIONE RISERVATA cietà e alcuni giocatori (Canna- va e Iaquinta. La Juve guada- za il 3-0 al 42': assist di Candre-
debutto mondiale. Vero: Iaquinta non varo, Felipe Melo, Zebina...). gna, d'incanto, qualità e veloci- va e tocco vincente del solito
sbaglia mai una prima. Esordio con gol in TORINO dContro tutto e contro tà. Diego e Del Piero comincia- Iaquinta. Un altro pronto per il
Serie C (Castel di Sangro), in B (Padova), in A tutti. La Juve non molla, anzi La chiave Nel primo tempo la no a dialogare nello stretto. Un Sudafrica. L'esatto contrario di
(Udinese) e pure con la Nazionale di C. rilancia. Batte 3-0 il Bari, gua- Juve è senza gambe e con po- bel vedere. Il primo acuto è di Amauri che è l'ombra del can-
Esordio con gol (due) anche nella Juventus. dagna una posizione in classifi- che idee. Insomma, trotterella. Ale che, al 4', centra il palo di noniere ammirato nelle passa-
Ha sbagliato, nella sua vita di focoso ca e tiene vivo il sogno Cham- Per fortuna di Zac tra i pali c'è il testa. Poi, all'8' la Juve rompe il te stagioni.
attaccante, qualche intervento e scelta fuori pions. Rafa Benitez si faccia in- «vecchio» Buffon. Gigi tiene in ghiaccio. Perfetto l'assist di Die-
campo. Richieste di aumenti (a Udine), viare il filmato con il secondo piedi la squadra bianconera go e micidiale la conclusione di Bari in ginocchio La Juve è anco-
polemiche, confusione su probabili tempo della partita. Potrebbe con due interventi decisivi su Iaquinta. La squadra biancone- ra bella tosta, il Bari, invece, è
trasferimenti. Petardate di mercato. Lo trarre indicazioni interessanti uno scatenato Koman, innesca- ra comincia a divertirsi. E bom- in caduta verticale (terza scon-
volevano gli inglesi, il Barcellona di Frank per il futuro. Quali? Del Piero e to da ottimi lanci del veloce Al- barda da ogni posizione. L'arbi- fitta consecutiva e non vince
Rijkaard, lo Zenit San Pietroburgo. In Diego parlano la stessa lingua varez: prima vola a deviare un tro Gervasoni annulla (su sug- dal 24 marzo, 2-1 alla Samp).
Spagna lo chiamano «Sciacuinta», calcistica e in coppia garanti- colpo di testa dell'attaccante gerimento del quarto uomo?) Peccato. La squadra di Ventura
qualcuno pensa sia argentino. E invece è un scono qualità e gol; Iaquinta è del Bari (11'), poi respinge un altro gol a Iaquinta per fuori- è stata per molti mesi una delle
calabrese tosto cresciuto a Reggiolo, Emilia, un terminale offensivo micidia- d'istinto una conclusione del gioco di Diego. Ma al 22' il bra- rivelazioni del torneo. Purtrop-
il paese dove è nato Ancelotti. Un posto di le e la sua lunga assenza per in- giovane ucraino. siliano conquista un rigore che po in casa pugliese ormai si par-
gente semplice e pratica. fortunio ha sicuramente condi- Del Piero trasforma con l'abi- la quasi esclusivamente di mer-
É alla Juve da tre stagioni e molta sfortuna zionato il campionato della Ju- Le scelte di Zac Zaccheroni ridi- tuale freddezza. Ale è bello elet- cato. E, restando in tema, il di-
(quell’ultimo menisco), ha tre figli e non ve e, infine, va sottolineato il ta- segna la Juve nell'intervallo. trico, finisce addirittura per fensore centrale Bonucci ha
gioca a golf. Ci ha provato, come tanti suoi lento e la freschezza di Marchi- Fuori l'improponibile Amauri e scontrarsi verbalmente con confermato anche in una dome-
compagni. «Non sono portato, meglio il sio e Candreva. La Juve, insom- l'isterico Camoranesi (protago- Zaccheroni che vorrebbe sosti- nica nera di avere colpi e perso-
ping pong». E i gol. Vincenzo che non ma, è viva. E punta a conquista- nista di un clamoroso spintone tuirlo ma che poi deve tenerlo nalità. Lo vuole il Bayern Mona-
sbaglia mai una prima. E anche l’ultima. re il quarto posto anche se i tifo- al guardalinee De Luca che po- in campo per l'infortunio a Mar- co.

UN POMERIGGIO DI TENSIONI LE PAGELLE di L. CAL.

Scontri fra le tifoserie JUVENTUS 7 freschezza atletica. (Salihamidzic BARI 5


e solita contestazione BUFFON 7 Due prodezze su
s.v.)
DIEGO 7 Accarezza il pallone. GILLET 5,5 Non è perfetta l'uscita h IL MIGLIORE
6,5 ALMIRON
Un motore diesel. Parte piano ma,
Koman e nel finale un miracolo su su Iaquinta sul primo gol.
contro i bianconeri un tentativo di autorete di Zebina.
Conquista un rigore e pennella un
assist. Sta tornando il vero Diego. BELMONTE 6 Un bel torello sulla
alla fine, è l'unico del Bari che
tiene in allarme Del Piero e c.
TORINO Tensione fra opposte tifoserie durante ZEBINA 5,5 I tifosi lo insultano e AMAURI 4,5 Impresentabile. fascia destra.
la partita. La scintilla è stata un petardo buttato lui va in confusione. Chissà come farà Lippi a spiegare KOMAN 6 Si fa ipnotizzare da
STELLINI 5,5 Passeggia contro
dai sostenitori bianconeri nel settore riservato a CANNAVARO 6 Anche lui è nel la convocazione per lo stage di mago Buffon. Due gol sbagliati
Amauri, soffre contro Iaquinta.
mirino. Ma non si scompone. La inizio maggio... sono troppi.
quelli del Bari: ne è scaturito un fitto lancio di
classe non è acqua. BONUCCI 6 Si vede che ha dei
oggetti per il quale molti tifosi hanno dovuto RIVAS 5,5 Entra ma nessuno se
lasciare i propri posti. Intensa anche la
contestazione degli juventini nei confronti di
CHIELLINI 6,5 Attento in difesa,
pungente in attacco. Ovunque.
h IL MIGLIORE
7,5 IAQUINTA
«numeri». Sarà uno dei prossimi
uomini-mercato.
ne accorge.
BARRETO 5 E' uno dei gioielli del
Un furia. Segna due gol e ne sfiora S. MASIELLO 5 Nella ripresa la Bari. Ma sembra già in vacanza.
dirigenti, allenatore e giocatori, come è ormai DE CEGLIE 6,5 Va avanti e indietro altrettanti. Benitez lo studi con Juve sfonda dalla sua parte.
abitudine. Nel mirino degli ultrà bianconeri anche piazzando due cross importanti. CASTILLO 5 Cerca di creare spazi
calma. E' perfetto per il suo calcio. ALVAREZ 6,5 Regala un paio di
la proprietà. Sullo sfondo pure la vicenda di ma non tria mai in porta.
CAMORANESI 5 Rischia il rosso accelerazioni brucianti. E due
Calciopoli con due striscioni di cattivo gusto: poi lo «espelle» Zaccheroni. DEL PIERO 7 Che caratterino il MEGGIORINI 5 Entra e si becca
palloni d'oro a Koman.
«Con Facchetti si vincono gli scudetti» e «Gli capitano. Un gol, un palo, un subito un cartellino giallo per un
CANDREVA 6,5 Ha eleganza e vivace scontro verbale con Zac. GOSZTONYI 6 Il ragazzo ha dei
onestoni si nascondono dietro un morto». A fallo inutile. Troppo nervoso.
passo. Delizioso l'assist a Iaquinta. colpi.
questo proposito, i Drughi e altri gruppi di ultrà All. ZACCHERONI 7 Sbaglia le All. VENTURA 5,5 Urla e salta
bianconeri stanno programmando una POULSEN 6 Fa legna in mezzo. scelte iniziali. Ma le correzioni DONATI 5,5 Finisce «prigioniero» davanti alla panchina ma il suo
manifestazione che solleciti la Figc a «ricostruire MARCHISIO 7 Saggezza tattica e funzionano alla perfezione. del centrocampo bianconero. Bari non risponde più.
la verità occultata quattro anni fa perché
abbiamo scoperto che tutte le squadre, anche le TERNA ARBITRALE: GERVASONI 5 Non vede due rigori per la Juve (mano di Koman e fallo su Diego) e uno per il Bari (Poulsen su Meggiorini). Giusto
presunte oneste, usavano gli stessi metodi». annullare il gol a Iaquinta, ma chi lo ha aiutato? Camoranesi doveva essere espulso. De Luca 6; Pirondini 5

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIG NAL COPY • OR G NAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 26 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT R

SERIE A 35a GIORNATA


IL FILM
s CASO RIENTRATO

Nella ripresa
si scatenano
HA DETTO Del Piero e Zac
i bianconeri allo scontro
V Ventura / 1
Il vero Bari
«Un equivoco»
avrebbe chiuso
il primo tempo
con
due gol di
vantaggio sulla
Juventus

Ventura / 2
Non vedo più la
rabbia feroce,
l’adrenalina dei
mesi scorsi.
Conquistata la
8’ SECONDO TEMPO salvezza,
Bianconeri in vantaggio. Vincenzo Iaquinta dopo il primo gol si sfoga togliendosi maglia e maglietta e scalciando un cartellone LIVERANI abbiamo mollato Del Piero urla contro Zac, poi tutto si chiarisce PLP
Assist di Diego per Iaquinta che
salta Gillet e realizza un gol che DAL NOSTRO INVIATO
aspettava da sette mesi LAPRESSE

«I miei gol sono Ventura / 3


Non voglio
rimproverare
nessuno, ma le
ultime sconfitte
FILIPPO GRIMALDI
5 RIPRODUZIONE RISERVATA

TORINO dLa quadratura del cerchio? Parrebbe


di sì, e comunque meglio tardi che mai. Zacche-

anche per Lippi» rischiano di


intaccare una
grande stagione
roni sospira, «perché da mesi ripeto sempre le
stesse cose, anche se poteva sembrare un alibi.
E, cioè, che il miglior Diego si è visto con Iaquin-
ta in campo». Ma perché l’attaccante fosse deci-
sivo, bisognava aspettare cha guarisse. «Avete
Iaquinta: «Non segnavo da 7 mesi, ho temuto di visto il Bari? – domanda il tecnico - Non mi sem-
brava certo in vacanza, eppure non è riuscito a
esprimere il suo gioco abituale, perché non glie-
perdere tutto». Blanc: «Che peso la sua assenza» l’abbiamo permesso. La verità è che ora la Juve
ha una gamba diversa. Chiedevo solo di poterci
LUCA CURINO sono contento di aver aiutato la to migliore. Tutti questi infortu- allenare regolarmente per venti giorni di fila».
5 RIPRODUZIONE RISERVATA Juve a vincere in un momento ni ci hanno penalizzato molto». Accontentato, ma che fatica. Non solo: «Il pro-
così difficile». blema non è stato solo quello degli infortunati,
22’ SECONDO TEMPO TORINO dUn’esultanza smoda- Il salvabile «Iaquinta per noi è ma anche di dover utilizzare giocatori in condi-
zione precaria. Fateci allenare tutti come le al-
Il sigillo di Ale. Diego viene ta. Prima si è tolto la maglia e Rimpianti Quella di Iaquinta è importante, per i gol che segna
messo giù da Gillet mentre sta con quella anche la maglietta una doppietta che tiene in cor- e per il lavoro che fa per la squa- tre squadre e poi ne parliamo».
andando in porta. E’ rigore: della salute, le ha sbattute a ter- sa la Juventus per la zona dra», dice Claudio Marchisio.
trasforma Del Piero LAPRESSE ra, poi ha tirato un calcio alla Champions, che rinfranca il c.t. «Peccato che il campionato or- Frainteso Certo, pesa (eccome) anche lo stato
pubblicità a bordo campo. I set- («mi aveva telefonato per chie- di forma, e per questo Iaquinta potrebbe essere
mai sia quasi alla fine», scuote
l’uomo della provvidenza bianconera. «Vivo al-
te mesi di astinenza di Vincen- dermi come stavo e mi ha fatto la testa Zaccheroni. La pensa co-
la giornata – taglia corto Zac -, ma è indubbio
zo Iaquinta sono finiti così, con bene sapere che mi stima e mi sì anche Jean-Claude Blanc, che a parte Udine non ricordo gare già perse
un sinistro a incrociare e con un aspetta»), ma che alimenta an- «soddisfatto per la vittoria e nel primo tempo». Chiude sul nascere l’episo-
destro al cartellone. Per non ne- che tanti rimpianti. Perché, co- contento per Vincenzo». «Per- dio del bisticcio verbale con Del Piero: «Non c’è
garsi nulla, anzi per ribadire me ha spiegato Alberto Zacche- ché — dice il presidente — ha nulla da chiarire. Eravamo distanti, e in campo
che non era stato un caso, oltre roni, «il miglior Diego si vede sofferto tanto e merita quello si sente poco». Il capitano conferma la versione
alla prima ha segnato anche la quando c’è Iaquinta in campo» che ha ottenuto. Contro il Bari del tecnico («stavo per dare la fascia a Buffon,
terza rete della Juventus. Quel- e se n’è avuta la dimostrazione abbiamo visto tutta la sua grin- poi ho visto Marchisio a terra, non ci siamo capi-
lo di Vincenzone è stato un 25 sul primo gol. «Io — spiega l’at- ta, tutta la sua voglia. Con lui ti») e sprona a «inseguire sempre il risultato pie-
aprile di liberazione da un incu- taccante — cerco di dare pro- credo che sarebbe stato un al- no. Se poi fra tre giornate saremo quarti…».
bo: quello di perdere l’aereo fondità, porto via i difensori e tro campionato». Ora non resta Buone nuove, comunque, per Lippi. Secondo
per il Sud Africa. «Sì — ammet- così apro spazi per lui: oggi mi che salvare il salvabile, ovvero Zac i bianconeri diretti in Sudafrica «stanno cre-
te alla fine — sono due gol an- ha dato una bellissima palla, ho un quarto posto che per come si scendo e per il Mondiale saranno prontissimi».
che per Lippi. Perché la cartila- dovuto solo saltare il portiere e sono messe le cose non dipen-
gine è una cosa seria e a un cer- piazzarla». Se non si fosse rotto de più solo dalla Juve. «Lo so — L’enigma del numero uno A proposito. Buffon,
42’ SECONDO TEMPO to punto ho temuto di perdere il menisco a ottobre avrebbe po- riconosce Iaquinta che ieri ha con tre anni di contratto ancora davanti, parla
Vincenzo fa il tris. Candreva lo anche il Mondiale, oltre a que- tuto essere un’altra stagione, comunque piazzato due bei ancora del suo futuro: «Le mie scelte coincide-
pesca al centro dell’area e il sta stagione. Sono stato fuori per Diego e per la Juventus. mattoncini — ma dobbiamo ranno in pieno con quelle della società, e non
recuperato attaccante bianconero cinque mesi, non ho segnato «Ero partito bene (4 gol fra cam- crederci fino alla fine perché il dipendono dalla Champions». Tradotto: se il
appoggia in rete per il 3-0 LAPRESSE per sette: in quell’esultanza ho pionato e Champions, ndr) e discorso, per quanto difficile, club vorrà capitalizzare eventuali offerte, lui è
sfogato tutta la mia rabbia. Ora mi sono fatto male nel momen- non è chiuso». pronto ad adeguarsi.

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIG NAL COPY • OR G NAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


R LUNEDÌ 26 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT

SERIE A 35a GIORNATA


mo un patto con Inzaghi: se
STRATEGIE DI MERCATO PARLA IL VICEPRESIDENTE ROSSONERO andiamo in Champions Pippo IL TABELLINO
resterà». Il contratto dell’at-

«Balotelli non verrà, taccante scadrà il 30 giugno.

Forza Inter Sempre a proposi-


PALERMO-MILAN 3-1
MARCATORI Bovo (P) al 9’, Hernandez
(P) al 18’ p.t.; Seedorf (M) al 10’, Miccoli
(P) al 24’ s.t.

Inzaghi per la Champions»


to di Europa e di futuro, Gal- PALERMO Sirigu 6.5; Cassani 6, Kjaer
liani fa il tifo per l’Inter. «Può 5.5, Bovo 6, Balzaretti 5.5; Migliaccio
farcela, il Barcellona non mi 5.5 (Bertolo 6), Liverani 6.5 (Blasi s.v.),
pare in grandissima forma. Io Nocerino 7; Pastore 6.5; Hernandez
6.5 (Cavani 6), Miccoli 8. Allenatore:
MILANO dMilan sulle ginoc- siamo fatti tutti una ragione. tivare sogni che poi non si rea- continuo a tifare per le squa- Rossi 7.
chia per via dei tanti infortuni Spero che con la Fiorentina lizzano e la colpa è nostra». dre italiane per il ranking. Per MILAN Dida 7; Zambrotta 5 (Inzaghi 5),
e sempre più lontano da Inter rientrino gli squalificati e Galliani ha parlato anche di fortuna non ha vinto l'Ambur- Oddo 4, Thiago Silva 5.5, Antonini 6;
e Roma, ma non in disarmo. qualche infortunato, in modo Pato: «È sereno, spesso lo ve- go, ma se l'Inter non va avanti Gattuso 6, Pirlo 5.5, Jankulovski 5.5
«Macchè disarmo, siamo in da rientrare al livello fisiologi- do a cena. Sta attraversando perderemo la quarta squadra (De Vito 6); Seedorf 6.5 (Mancini s.v.);
Huntelaar 5, Ronaldinho 6.5.
corsa per il terzo posto», ricor- co di 6-7 infortunati». un momento difficile sul pia- fin dal prossimo anno. Ora ab- Allenatore: Leonardo 5.
da l’amministratore delegato no personale, ma lo sta viven- biamo circa uno 0,300 di van- ARBITRO Romeo 7.
Galliani. «E la sconfitta di Pa- Sognare non vale Galliani chiu- do serenamente. L'infortunio taggio sulla Germania. Se l'In- NOTE spettatori paganti 9.325 per un
lermo rappresenta un qualco- de le porte all'ipotesi di un ar- è in via di conclusione. Avevo ter non fa punti per il ranking incasso di 396.995 euro; abbonati
sa di difficilmente evitabile rivo di Mario Balotelli. «Non detto senza essere un medico e il Bayern o l'Amburgo vanno 16.370 per una quota di 237.200 euro.
Espulsi: nessuno. Ammoniti: Huntelaar
perchè avevamo 11 giocatori sono cose del Milan. Non so se che sarebbe rientrato nelle ul- in finale, noi abbiamo perso la e Gattuso.
fuori che costituiscono un re- rimarrà all'Inter, ma difficil- time due partite e penso che quarta squadra per la stagio-
cord in 25 anni di questa ge- mente i nerazzurri lo cederan- sarà così». Sempre per quanto ne 2011-2012. Spero quindi
stione. Di questa sconfitta ci no al Milan. Non facciamo col- riguarda gli attaccanti, «abbia- Adriano Galliani 65 anni LAPRESSE che l'Inter vada avanti».

Milan da rifondare
di ALESSANDRA BOCCI e ANDREA SCHIANCHI

GLI INFORTUNI s L’ADDIO s IL RICAMBIO s


I BIG K.O. GLI EREDI SENATORI
Età e poco lavoro: Tentazioni Leo: Nel 2011 il gruppo
così a volte si crolla Flamengo e Brasile avrà finito il ciclo
5 RIPRODUZIONE RISERVATA 5 RIPRODUZIONE RISERVATA 5 RIPRODUZIONE RISERVATA

dCosì parlò Adriano Galliani, all’assemblea R dC’è anche il Flamengo sulla strada di Leonar- R dIl Milan che boccheggia in queste ultime gior- R
dei soci di venerdì scorsi: «Se avessimo avuto Alessandro do. Il tecnico Andrade è stato licenziato e il Filippo Galli, nate genera preoccupazione e dubbi nei tifosi: Andrea Pirlo
un numero di infortunati fisiologico, e non pa- Nesta è stato club carioca, nel quale l’allenatore del Milan è classe 1963, che cosa succederà nella prossima stagione? ha il contratto
tologico, il Milan sarebbe stato in corsa per lo operato al cresciuto, avrebbe pensato a lui per cercare di dirige il settore Chiuso il bilancio 2009 con un passivo di 9,8 mi- che scadrà nel
scudetto fino in fondo». Opinione condivisibi- menisco del ottenere risultati migliori in coppa Libertado- giovanile lioni (ripianati dalla Fininvest), il 2010, è una 2011: non ha
le, ma bisogna chiedersi come mai in casa ros- ginocchio res. Ma è sempre Ricardo Teixeira, il presiden- rossonero. Era considerazione di Galliani, sarà ancora più diffi- intenzione di
sonera, tutti gli anni, ci si debba interrogare destro. Difficile te della Cbf, la federazione brasiliana e del co- nello staff di cile perché non ci sarà da vendere «il signor Ri- accettare il
sugli infortuni, sui recuperi ritardati e cose di il rientro mitato organizzatore del Mondiale 2014, ad Ancelotti cardo Kakà». Il futuro non appare sereno, Berlu- prolungamento
questo genere. Qualche errore dev’essere sta- aver fatto l’offerta più interessante. Leonardo sconi non intende investire quanto servirebbe
to commesso, altrimenti è difficile spiegare co- potrebbe tornare a fare il manager, però in Bra- per restare nell’élite d’Europa, il gruppo non è
me mai un ragazzo di vent’anni, Pato (foto sile. Ormai, al di là dell’incontro fissato con Gal- più giovanissimo. Inoltre c’è un dato che non va
Afp), abbia subito un paio di ricadute dopo liani a fine campionato, ci sono poche possibili- trascurato: 3 giocatori sono in scadenza di con-
altrettanti infortuni muscolari; e come mai Ne- tà che Leo ci ripensi e resti al Milan. tratto quest’anno (Dida, Favalli e Inzaghi), e
sta abbia giocato pur in presenza di un proble- ben 10 nel 2011. Ciò significa che il Milan deve
ma al menisco, poi risolto con un intervento Situazione fluida Leonardo era arrivato in punta prepararsi a una rivoluzione.
chirurgico. R di piedi e si pensava che non amasse neppure R R
David troppo il mestiere dell’allenatore, che all’inizio Marco van Ingaggi onerosi Galliani ha iniziato il progetto Massimo
Se non corri... Detto che lo staff di MilanLab, Beckham si sembrava dargli più ansia che gioia. Le cose so- Basten, 45 già nell’estate del 2009 dichiarando che si dove- Ambrosini ha
ormai da parecchie stagioni, è nel mirino della è rotto il no cambiate e ora Leonardo sembra voler conti- anni, ha allenato va puntare soprattutto sul settore giovanile, e la ancora un anno
critica, va aggiunto che mai i dirigenti hanno tendine d’Achille nuare la carriera di tecnico altrove, seguendo l’Olanda e l’Ajax, vittoria della Coppa Italia Primavera è un risulta- di contratto, poi
dimostrato di voler affrontare di petto la situa- della gamba un percorso, come direbbe lui. Probabile che in dal quale si è to confortante. Tuttavia i ragazzi di Stroppa, se dovrà ridiscutere
zione. E’ chiaro che giocatori non più giovanis- sinistra. Per lui fondo alla strada ci sia l’incarico di c.t. del Brasi- dimesso un non un paio (Albertazzi e Verdi), non sembrano la posizione con
simi fanno più fatica a recuperare dagli infor- stagione finita le, ma per il momento il futuro è incerto. L’uni- anno fa ancora in grado di poter stare in prima squadra la società
tuni; ma non si possono sempre attribuire le ca certezza è che appunto lasci il Milan, che in pianta stabile: bisogna concedere loro il tem-
colpe principali ai medici che entrano in azio- pare intenzionato a sostituirlo con Filippo Gal- po di maturazione. E se nel 2011 il Milan perde-
ne quando la frittata è già stata fatta. Siamo li, in coppia con l’inossidabile Tassotti. rà gran parte del gruppo attuale (liberando-
proprio sicuri che i guai muscolari di si di ingaggi onerosi e facilitando in questo
diversi giocatori non nascano da alle- Possibilità e motivazioni Questa sembrerebbe la modo la compilazione del bilancio), i diri-
namenti troppo leggeri? A volte, negli prima scelta del proprietario Berlusconi, ma genti dovranno essere pronti a inse-
anni passati e in quello in corso, per Galliani qualche giorno fa ha riproposto ai rire forze fresche. Non si tratta
gestire certi campioni si è chiuso un giornalisti altri nomi: Rijkaard, Van Ba- di acquistare uno o due fuori-
occhio sull’intensità dei loro alle- sten, Donadoni. Lo slogan è il solito: il classe, ma di avere un dise-
namenti, in modo da preservarli Milan ai milanisti, e forse tutto è già gno.
anziché affaticarli e tenere sotto deciso e il gioco serve solo a confonde-
controllo infortuni ricorrenti. re le acque. Ma Van Basten, dimissio- Tre anni Che fare con Ronal-
Ma nel calcio di oggi se non cor- nario dall’Ajax più o meno un anno dinho? Ha un contratto fino al
ri non arrivi da nessuna parte. fa, ha un grande voglia di tornare a 2011, si sta discutendo del pro-
E la strategia light non sempre lavorare. Senza calcio si annoia, e lungamento, ma fino a che punto
funziona. chissà che Berlusconi e Galliani non è un investimento in linea col proget-
si ricordino di lui per raccogliere l’ere- to di nuovo ciclo? Il discorso prescinde
Trend uguale Leonardo si è dità di un allenatore che in un anno ha dalle sue ottime prestazioni: Ronnie è
presentato a Palermo con un creato gioco e ridato energia ad alcuni stato tra i più positivi, i tifosi brasiliani lo
gruppo privo di 11 uomini (3 giocatori, ma ha anche lasciato ai mar- vorrebbero al Mondiale, è amato da spo-
squalificati e 8 infortunati). Nean- gini il gruppo dei senatori che adesso gliatoio e dirigenti. Però come reagirà al-
che Mago Merlino avrebbe potu- mugugna. la partenza di Leonardo, che lo ha rivitaliz-
to inventare qualcosa per miglio- zato? «Questo è un anno di transizione»,
rare la situazione. Poiché, però, il Dinamiche Al di là della voglia di misurarsi ha detto Clarence Seedorf. «Il progetto che
trend degli ultimi anni è sempre altrove, non è detto che anche certe dinami- il club ha iniziato a livello di risanamento
uguale, forse occorrerebbe tenta- che non abbiano influito sulla scelta di Leo- di azienda andrà meglio l’anno prossimo
re strade nuove. Consegnare agli nardo. Fare l’allenatore stanca, soprattutto perché il secondo si fa tutto con più tranquil-
avversari otto giocatori è un rega- in un ambiente dove tutti si conoscono da lità. Giocatori che prima erano sconosciuti si
lo che il Milan di oggi non si può una vita e scegliere, soprattutto escludere, è sono già affermati come validi per il Milan. E
permettere. Per il futuro immedia- un percorso difficile da compiere una o due poi tre anni, se pensiamo a quanto hanno do-
to si punta sul rientro degli squalifi- volte la settimana. Cominciare da zero è più vuto aspettare altre squadre, non preoccupa-
cati Bonera, Ambrosini, Borriello, facile. Se non altro è meno faticoso. Vale per no più di tanto». Ma intanto bisogna pensare
più Flamini. Contro il Genoa rien- Leonardo (foto Pegaso) in Brasile, varrebbe al futuro e c’è un centrocampo da ricostruire:
trerà Pato. Ma non basterà a can- anche per Van Basten in un Milan lasciato Gattuso, Pirlo, Ambrosini e Seedorf non sono
cellare i rimpianti. quindici anni fa. più ragazzini. Non sarà facile trovare gli eredi.

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIG NAL COPY • OR G NAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 26 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT R

fSi coccola i suoi gioielli, ma soprattutto


SERIE A ci tiene a fare felici gli appassionati tifosi

x fortunio. Dopo l'operazione al

Zamparini osa: HA
DETTO
piede ha anticipato di una setti-
mana il rientro. Non è da tutti».

Hernandez puntuale con il gol


(787' in campo, 7 reti, un acuto

«Palermo, credi ogni 112', ndr): è una forza della


natura.
«Fa la differenza. Ma qui gioca-
no tutti bene. Ha ragione Rossi
quando dice che gente come

al quarto posto» Su Bovo


R
«Sono felice per
Nocerino, Migliaccio, Cassani
o Balzaretti meriterebbe la Na-
zionale».

Delle prodezze di Miccoli si è


Il presidente rosanero: «Se vinciamo a Siena lui: il pubblico ha
capito quanto
fatta ormai letteratura.
«Al nostro capitano piace la
ha sofferto continuità. Non solo grande
per la Champions è fatta al settanta per cento» dopo Roma» giocatore, ma anche grande uo-
mo».
ALESSIO D'URSO Lei alla vigilia della sfida col Mi-
LA SCHEDA lan ha avuto qualche timore, Sabato sera nel pre-partita lei

O
5 R PRODUZIONE RISERVATA
pronosticando addirittura il era in campo col vicepresiden-
PALERMO dE' già Europa Lea- 2-0 per i rossoneri... te del Milan Galliani, poi dove
gue, con tre giornate d'antici- «Perché come al "Lotto" quan- ha visto la partita?
po. Palermo è in festa: viaggia MAURIZIO ZAMPARINI do un numero non esce per tan- «Ho girato in taxi per le strade
ad alta quota, progetta in gran- 68 ANNI
to tempo hai paura che magari R della città: vuote. Poi, sono tor-
venga estratto quando meno te Su Miccoli nato al Barbera a fine parti-
de stile. E la Champions, sem- PRESIDENTE PALERMO
l'aspetti. Al Barbera per fortu- «Il capitano è ta...».
pre più vicina, sarebbe l'incredi- un grande in
na vinciamo spesso (i rosanero
bile «scudetto» della rivelazio- 8 anni in Sicilia sono imbattuti quest'anno con campo, ma Le big le invidiano i talenti Siri-
ne del campionato, per cui i ti-
fosi sono pronti a specchiarsi
Già tre volte 13 successi e 5 pareggi, ndr) ed anche come gu, Kjaer, Pastore, Hernandez
è ormai chiaro che con le big la uomo» e Cavani: quest'ultimo rischia
per giorni nel cielo illuminato in Europa squadra giochi ad alti livelli, la più degli altri di partire?
dai fuochi d'artificio. difesa teme gli avversari e non «Spero che nessuno vada via,
Maurizio Zamparini, 68 fa errori. Mentre con le piccole, davvero. E' chiaro che se ci fos-
Presidente Zamparini, un gran- anni, è proprietario del sottovalutandole a volte, abbia- se poi la volontà di un giocato-
de risultato è già acquisito: per Palermo dal 2002. In mo concesso qualcosa» re di andare, io lo lascerei parti-
la quarta volta in Europa da precedenza è stato re alle condizioni più vantag-
quando c’è lei. presidente del Pordenone Il gol di Bovo ha un valore sim- giose per il Palermo».
«E' un dato importante, m’inor- e poi del Venezia (che ha bolico importante: fu lei a rega- R
goglisce. Avverto il sentimento portato in A). Con lui i largli un orologio per tirargli su Su Cavani In questo rush finale per la
di gioia popolare, non vorrei rosanero hanno ritrovato il morale in seguito ad un erro- «Spero nessuno Champions quale sarà la sfi-
però che la gente rimanesse de- la Serie A e si sono già re commesso contro la Roma e vada via, ma da-chiave?
lusa se la squadra non dovesse qualificati 3 volte per a qualche critica... cedo solo a «Se vinciamo a Siena avremo il
centrare il 4˚ posto, noi faremo l’Europa. Ora insegue la «Sono felice per lui, perché la condizioni 70% della qualificazione in ta-
tutto il possibile per farcela: vo- prima, storica, Champions. gente ha capito quanto il ragaz- vantaggiose» sca, poi ce la vedremo in casa
glio la Champions». zo abbia sofferto per l'ultimo in- Maurizio Zamparini, 68 anni, presidente Palermo MARKA con la Samp...».

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIG NAL COPY • OR G NAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


R LUNEDÌ 26 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT

SERIE A 35a GIORNATA


Napoli in Europa,
non in Champions
La curva si infuria
La squadra di Mazzarri pareggia con il Cagliari
e frena verso il 4o posto. Insulti a De Laurentiis La manata in faccia di Cossu a Grava. Il gesto costa caro al trequartista cagliaritano che viene espulso ANSA

MIMMO MALFITANO relio De Laurentiis è stato insul- gol che il portiere cagliaritano centrocampo: Gargano è fuori
NAPOLI 0 5 RIPRODUZIONE RISERVATA tato e contestato fortemente da
un gruppo di tifosi che gli han-
respinge d’istinto. Gli scatti di
Lavezzi sono continui fino a MAZZARRI
fase da qualche settimana e po-
trebbe anche riposare, mentre
NAPOLI d Il piccolo balzo in no imputato il mancato acqui- quando una fitta alla coscia sini- Pazienza è calato alla distanza:
CAGLIARI 0 avanti nemmeno si nota, in clas- sto di un attaccante a gennaio. stra (26’) gli impone la resa: gli «Che Marchetti! il confronto con Biondini e Con-
GIUDIZIO 77 sifica. Ma il punto conquistato esami strumentali dovranno Bloccati da lui» ti s’è esaurito a inizio ripresa,
NAPOLI (3-4-2-1) De Sanctis; Cam- rappresenta un grande passo Fuori Lavezzi Ha spinto, il Napo- confermare la prima diagnosi per mancanza di energie e luci-
pagnaro, Cannavaro, Grava; Zuniga, verso l’Europa, per il Napoli. Il li, fin dai primi minuti. E il con- che parla di leggera contrattu- NAPOLI (g.im.) Dopo tre dità. Solo nei minuti finali il Ca-
Gargano, Pazienza (32’ s.t. Maggio), pareggio col Cagliari, meglio ra. Lui esce dal campo in lacri- allenatori e quattro tornei il gliari ha provato qualche ripar-
Aronica ( 9’ s.t. Dossena); Hamsik, La- chiarirlo subito, è piaciuto po- me. Ed è in quel momento che Cagliari torna al 4-4-2, tenza, ma l’espulsione di Cos-
vezzi (26’ p.t. Bogliacino); Denis. PAN- co, il San Paolo avrebbe voluto si avverte più del dovuto la divenendo il bastone tra le su, dopo appena 5 minuti dal
CHINA Iezzo, Rinaudo, Santacroce, Ci-
la vittoria per tenere ancora in
I tifosi napoletani mancanza in panchina di un at- ruote del Napoli. «Anche la suo ingresso in campo, ha consi-
garini. ALLENATORE Mazzarri.
piedi le illusioni di Champions. chiedono una punta e taccante: Mazzarri ha preferito Fiorentina — ricorda Mazzarri gliato a Festa e Melis di richia-
CAGLIARI (4-4-2) Marchetti; Ariau-
do, Canini, Astori, Agostini; Dessena, Di parere contrario si è mostra- contestano. Lavezzi portarsi dietro 3 difensori (Dos- — con noi ha puntato sul mare la squadra a una maggio-
Conti, Biondini, Lazzari (28’ s.t. Cos- to Federico Marchetti che in al- va ko. Entra Cossu, sena, Rinaudo e Santacroce) 4-4-2. Ci bloccano le soluzioni re copertura.
su); Matri (7’ s.t. Ragatzu), Larrivey meno 4 occasioni ha strozzato mandando in tribuna il giovane offensive migliori, specie sulle
(19’ s.t. Nenè). PANCHINA Lupatelli, Ba- in gola l’urlo liberatorio del tifo ma dopo 5’ è espulso: Hoffer. fasce. Comunque una decina Europa Nel giorno in cui la gen-
rone, Jeda, Radja. ALL. Melis. napoletano. Dalla sua parte, i sardi resistono di palle gol nitide le abbiamo te ha contestato De Laurentiis,
ARBITRO Mazzoleni di Bergamo. poi, s’è schierato pure German Poche pretese I numeri della avute, ma c’è stato pure un il Napoli è arrivato a un niente
ESPULSI Cossu al 33’ s.t. per condot- Denis che ha avuto altrettante partita spiegano le intenzioni super Marchetti». Giorgio dal centrare l’obbiettivo concor-
ta violenta. opportunità e le ha sprecate in fronto a distanza tra Denis e del Cagliari: nei 95’ di gioco, gli Melis imbattuto, ma il tecnico dato ad inizio stagione. A que-
AMMONITI Campagnaro (N) per prote- maniera irritante. I suoi errori Marchetti è cominciato subito, isolani non hanno mai effettua- sardo non se ne cura: «Volevo sto punto sarebbe intrigante ca-
ste, Astori e Nenè (C) per gioco scor- avrebbero potuto compromet- quando il portiere ha deviato in to un tiro in porta, l’unico sfor- tentare di vincere nel finale, pire se è più forte la delusione
retto, Biondini (C) per c.n.r.. tere anche le ambizioni di Euro- angolo (4’) un colpo di testa del- zo compiuto da De Sanctis è sta- inserendo Cossu. La sua per aver mancato la Cham-
NOTE Spettatori 41.450 (compr.abb.) incas pa League, ma le sconfitte di l’attaccante. L’avvio è dei napo- to quello di bloccare qualche espulsione — mi ha detto che pions o la gioia per un’Europa
so di 830.324,50 euro (comp. quota abbona Fiorentina e Genoa hanno reso letani. Mazzarri aveva chiesto cross. E il Napoli s’è voluto ade- non c’è stata manata — ha conquistata o quasi. Insomma,
ti). Angoli: 7 1. Fuorigioco: 2 4. Tiri in porta: tutto meno deludente. Almeno una partenza bruciante e i suoi guare, nel secondo tempo, evi- fatto saltare i piani». il solito giochino del bicchiere
8 0. Tiri fuori: 4 2. Rec.: 1’ p.t., 4’ s.t.
in parte, perché a fine gara, Au- confezionano un paio di palle denziando le solite difficoltà a mezzo pieno o mezzo vuoto.

LE PAGELLE di GAETANO IMPARATO

NAPOLI 5,5 CAGLIARI 6


DE SANCTIS 6 Gestisce bene quel
poco che gli arriva. h 7 MARCHETTI
IL MIGLIORE

CAMPAGNARO 6 Lo impegna più Un coro unanime «Che paratone,


il nuovo entrato Nenè che Matri. che portierone». Buon mondiale...
La svanga bene. ARIAUDO 6 Lavezzi si rompe,
Hamsik passa poco: Bogliacino?
CANNAVARO 6,5 Lucido, specie
Gestibile.
nel dirigere il reparto, nel gioco
d’anticipo da applausi. CANINI 6,5 Sventa molto, il resto lo
fa l’imprecisione di Denis.
GRAVA 6,5 Sicuro, astuto,
irretisce Cossu che abbocca e si ASTORI 6,5 Tentenna una volta
fa espellere. beccando il giallo, ma è un pilastro.
ZUNIGA 5,5 L’incompiuta, si perde AGOSTINI 6 Si toglie anche lo sfizio
sempre sul più bello. Bene la fase di avanzare nella ripresa dopo un
difensiva, ma quando deve bel duello con lo slovacco azzurro.
pungere buca la missione, come a DESSENA 5,5 A tratti sembra
fine gara. giochi alle belle statuine con
MAGGIO 5,5 Rientra dopo la Aronica: ma la consegna era
cresce pulizia al menisco, solo 15 giorni di
bende. Complimenti, ma in campo
attaccare ad un segnale, che non è
arrivato.

la nuova economia. è impalpabile.


PAZIENZA 6,5 Infila palloni d’oro
BIONDINI 6,5 Cancella Gargano,
raddoppia sul suo lato se c’è
qualcuno che osa. Bravo di fioretto
che nessuno sfrutta. e di sciabola.
GARGANO 5,5 Cala nella ripresa CONTI 6 In un pomeriggio di
ma spazza un pallone avvelenato. interdizione a tutto spiano va a
ARONICA 5,5 Sentinella di fascia, nozze.
senza infamia né lode. LAZZARI 6 Qualche graffio lo
DOSSENA 5,5 Deve spingere dove lascia, come quando manda la palla
Aronica pensava solo a difendere: a tagliare la porta e piazza alcuni
1.200 ESPOSITORI • 100.000 MQ DI SUPERFICIE ESPOSITIVA • 70.000 VISITATORI PROFESSIONALI ATTESI gli riesce poco. cross insidiosi.
COSSU 4,5 Doveva dare la carica,
h 6,5 HAMSIK
IL MIGLIORE dietro le punte. Dà una manata a
Grava e va sotto la doccia dopo soli
Sfortunato, impreciso, ma l’unico 5’ in campo. Ingenuo.
che smuove qualcosa. LARRIVEY 5 I compagni difendono,
nessuna ripartenza, rimane isolato.
DENIS 5 Troppe cinque palle gol NENE’ 6 Una accelerata e una
mostra e convegno internazionale mostra e convegno internazionale sprecate rincorrendo l’Europa. sassata, lascia traccia.
LAVEZZI s.v. La contrattura
su energie rinnovabili su efficienza energetica arriva subito, la paura ancor...
MATRI 5 Anche lui ostaggio d’un
primo tempo attendista,
e generazione distribuita e architettura sostenibile prima. «Gandhiano».
www.solarexpo.com www.greenbuildingexpo.eu BOGLIACINO 6 Classico gregario RAGATZU 6 Becca applausi con
utile alla causa: soltanto un tiro, uno scatto e fiondata verso De
ma sterile. Sanctis.
All. MAZZARRI 5,5 Appuntire le ALL. MELIS 6 Dopo 4 anni Cagliari
ali prima? Viste le prove di Maggio col 4-4-2 per difendersi e poi
e Dossena non sbaglia, e poi, 10 attaccare nel finale. Ma Cossu gli
Fiera di Verona • 5 - 7 maggio 2010 palle-gol i suoi le assemblano. rompe le uova nel paniere...
new business format: DA MERCOLEDÌ A VENERDÌ
TERNA ARBITRALE: MAZZOLENI 6,5 Sbaglia nulla, non abbocca alle
simulazioni e ha collaboratori da applauso. Di Fiore 6,5; Iannello 6,5

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIG NAL COPY • OR G NAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 26 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT R

SERIE A 35a GIORNATA


Lazio, la rimonta è da salvezza
Il Genoa va in vantaggio, ma la squadra di Reja ha più carica, vince e si allontana dalla zona B
DAL NOSTRO INVIATO varco, dopo un pasticcio in area
FABIO BIANCHI dove è coinvolto Mesto. Non sia-
5 R PRODUZIONE RISERVATA mo nemmeno a fine primo round GASPERINI
e il Genoa fa solo un altro tiro un
GENOVA dChiamatele, se vole- porta, mentre la Lazio prende an- «Il coro "venduti"
te, motivazioni. Le care, vec- che una traversa con Rocchi. Nel
secondo round un tiro di Fatic,
non lo accetto»
chie motivazioni. Un Genoa
mai così arrendevole, e mai co- su cui Muslera fa la prodezza, e GENOVA Edy Reja sorride
sì fischiato dai tifosi a fine ma- uno al volo di Sculli, in tribuna, nonostante l’espulsione (la
tch, nemmeno dopo lo 0-5 con sono gli unici brividi per i laziali. terza con la Lazio). E ne ha
l’Inter, si ritrova in vantaggio Quando poi viene espulso per tutti i diritti: «Vittoria
ma poi lo difende malissimo e doppio giallo Bocchetti, al 24’, si preziosissima. Non siamo salvi,
lascia che la Lazio effettui il sor- capisce che la partita è finita. ma è un passo importante.
passo. Agli uomini di Reja, L’unico che ha provato a reagire Domenica con l’Inter? Non
espulso per proteste, questa vit- è stato Gasperini, coi cambi: den- perderemo». Poi risponde al
toria serviva come l’aria e ades- tro Fatic e Sculli, per Tomovic e fratello di Zarate furibondo per
so ha un piede, anzi due, sulla un disastroso Palladino. Ma è sta- l’esclusione: «A volte prima di
linea della salvezza. Il Genoa to inutile. La Lazio ha tenuto a parlare bisogna collegare il
coi 3 punti poteva continuare Andre Dias, 30 anni, difensore brasiliano stacca di testa e segna il gol del momentaneo pareggio della Lazio INSIDE
bada le poche scorribande rivali cervello». Clima teso nel
e ha usato i cambi nel finale solo
a sognare l’Europa. Ma era un Genoa. «I fischi dei tifosi sono
per dare respiro alla squadra.
traguardo lontano e vuoi met- rossoblù non spingono, sono in meritati — ammette Gasperini
tere le motivazioni di chi inve-
ce vuole sopravvivere? Qualcu-
GENOA 1 LAZIO 2 clima da fine stagione, mancan-
za di muscoli e idee. La Lazio rea-
Morale Alle motivazioni non si —. Ma il coro "venduti" non lo
accetto. La nostra è stata una
comanda, in Italia. Purtroppo da
no dice che è un risultato an- (3-4-3) (3-5-2) gisce subito, tiene bene le fasce e noi sarà sempre così. Per dire, prestazione triste. La prossima
nunciato. Ad analizzare la parti- Scarpi; Papastathopolulos, Moretti Muslera; Biava, Dias, Radu; Lichtstei- s’appoggia a Floccari che ha tan- volta mando in campo solo
(dal 26’ p.t. Mesto), Bocchetti; Tomovic inutile fare il paragone con le par-
ta, non gli si può proprio dar tor- ner, Baronio, Mauri, Brocchi, Del Nero ta voglia di dimostrare che aver- tite della Premier, dove una squa- persone felici di giocare».
(dal 6’ s.t. Fatic), Milanetto, Juric, Crisci-
to. to; Palacio, Acquafresca, Palladino (dal
(dal 46’ s.t. Siviglia); Floccari (dal 30’ lo ceduto (per ora in prestito) è dra già retrocessa ce la mette tut- Stefano Cieri
16’ s.t. Sculli). PANCHINA Amelia, El s.t. Cruz), Rocchi (dal 22’ s.t. Zarate). stato un errore, senza contare ta anche se chi ha davanti inse-
La chiave Ritmi blandi fin dal- Shaarawi, Zapater, Boakye. ALLENATO- PANCHINA Berni, Firmani, Diakitè, Hitzl- che vuole farsi perdonare per il gue un qualsiasi traguardo. Ga-
l’inizio, con l’alibi del primo vero RE Gasperini. sperger. ALLENATORE Reja. rigore fallito nel derby. In più, sperini aveva ordinato: «Dimenti-
caldo. Ma un gol all’improvviso
GIUDIZIO 77 ARBITRO Morganti di Ascoli Piceno.
Moretti si fa male subito e vista care il derby». La banda del Grifo
ALLE 11 SUL NO STRO SITO
che sveglia la partita. Milanetto la squalifica di Dainelli, la difesa T
PRIMO TEMPO 1-2 non c’è riuscita. Diciamo che met-
LA VI DE OC HA
CON DOMENICO
batte una punizione a sorpresa e MARCATORI Palacio (G) all’8’, Dias (L) al
ESPULSI Il tecnico Reja (L) al 19’ s.t. per va in riserva. Dentro Mesto, To- tercela tutta è un’altra cosa.
serve Palacio, tiro non irresistibi- proteste; Bocchetti (G) al 24’ s.t. per movic arretrato e Bocchetti cen- Buon per la Lazio, che ora ha 6
CRISCITO
26’, Floccari (L) al 32’ p.t.
doppia ammonizione.
le ma ben indirizzato nell’angoli- trale. Fioccano le occasioni della punti sull’Atalanta e deve incon-
no e Muslera, sorpreso come i NOTE paganti 1.793, inc. di 50.447 euro; abbo Lazio che raggiunge prima il pari trare Livorno e Udinese. Come di-
AMMONITI Palacio (G), Del Nero (L), Ra-
suoi compagni, non ci arriva. So- nati 24.289, quota di 324.353 euro. Angoli
du (L), Lichsteiner (L), Zarate (L) per gio-
con una zuccata di Dias (su cor- re, salvezza: loro sì possono di-
4 6. Tiri in porta 6 5 (1 traversa). Tiri fuori 5 2.
no passati appena 8’. Partita in ner di Baronio) e poi mette la menticare una stagione da butta-
discesa per il Grifo? Macché. I
In fuorigioco 3 3. Recuperi: 1’ p.t., 5’ s.t. co scorretto.
freccia con Floccari che trova un re. Gazzetta.it

LE PAGELLE di ALESSIO DA RONCH

GENOA 5 LAZIO 6
SCARPI 5 Lascia dubbi su MUSLERA 6 Non straordinario su
entrambi i gol. Palacio, ma è bravo su Fatic e
PAPASTATHOPOULOS 5,5 Soffre Criscito.
fisicamente Floccari così perde BIAVA 6 Aggressivo e rapido.
sicurezza.
DIAS 7 Ad Acquafresca sembrerà
MORETTI 6 Quando la Lazio di aver rincontrato un orco.
pareggia lui sta già male. Il più Perfetto in difesa, letale in
sicuro della difesa. attacco.
MESTO 5 Deconcentrato. RADU 6 Fatica a inizio partita, ma
BOCCHETTI 5 L'ennesima buona quando la situazione si scalda
partita rovinata da un momento di sbaglia pochissimo.
scarsa lucidità. Si fa espellere LICHTSTEINER 6 Diligente. Spinge
ingenuamente. il giusto.
TOMOVIC 5,5 Strano, torna a BROCCHI 6 Uomo tattico che
destra dove dovrebbe essere a regala equilibrio e polmoni al
suo agio, invece a quel punto centrocampo di Reja.
perde sicurezza.
BARONIO 6 L'elogio della lentezza.
FATIC 6 Sempre intraprendente. Riesce a imporre il suo ritmo alla
MILANETTO 6 Furbo nell’azione partita e i suoi calci piazzati
che porta al vantaggio del Genoa. lasciano il segno.
Sempre determinato. MAURI 5,5 Dovrebbe essere la
JURIC 6 Non è al massimo e mente della squadra, ma ha poche
talvolta rifiata, ma per tutto il resto idee.
del tempo soffia sul collo di ogni
DEL NERO 6 Sacrifica la sua
avversario.
qualità per difendere con quantità
CRISCITO 6,5 Mai in affanno e il prezioso vantaggio (Siviglia
sfiora pure il gol del pareggio. s.v.).

h IL MIGLIORE ROCCHI 6,5 Un leader vero e


7 PALACIO proprio, si arrabbia con tutti,
anche con se stesso quando
Fonte inesauribile di idee, una di fallisce un gol.
queste, splendida, la trasforma in
gol. ZARATE 6 Dribbling a raffica. Utile
in contropiede.
ACQUAFRESCA 5 Si muove
molto, ma sembra fuori sincronia
con i compagni e non supera mai h 7
IL MIGLIORE
FLOCCARI
Dias. Deve far dimenticare ai laziali il
PALLADINO 5 Stranamente rigore fallito nel derby e ai genoani
timido. alcune prestazioni incolori.
Missioni compiute.
SCULLI 6 Entra nella ripresa e
porta vivacità. CRUZ 5,5 Nervoso. Fa un brutto
fallo, non sanzionato, su Milanetto.
All. GASPERINI 5,5 Strano, ma il
tecnico rossoblù non riesce a All. REJA 6,5 El Grinta, trascina la
trasmettere alla squadra la sua Lazio verso la salvezza. Nessuno
voglia di inseguire un posto in riesce ad allontanarlo dal campo
Europa. dopo l'espulsione.

TERNA ARBITRALE: MORGANTI.6,5 Sicuro e mobile. Prende un metro


di giudizio e lo porta fino in fondo: fa giocare. Copelli 6-Cariolato 6.

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIG NAL COPY • OR G NAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


R LUNEDÌ 26 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT

SERIE A 35a GIORNATA


LA VOLATA SALVEZZA UDINESE 4
36ª giornata 37ª giornata 38ª giornata

CATANIA 40 Juventus BOLOGNA Genoa SIENA 1


LAZIO 40 Inter LIVORNO Udinese
GIUDIZIO 777 PRIMO TEMPO 2-1
BOLOGNA 39 ATALANTA Catania CAGLIARI
ATALANTA 34 Bologna NAPOLI Palermo MARCATORI Pepe (U) 18' e 42’, Calaiò
(S) 40' pt; Sanchez (U) 16', Di Natale
SIENA 30 Palermo FIORENTINA Inter (U) rig 36' st
In MAIUSCOLO le partite in trasferta. Tre retrocessioni in B: il Livorno è già retrocesso UDINESE (4-3-3) Handanovic; Ferro-
netti (38' st Cuadrado), Domizzi, Luko-
vic, Pasquale (27' st Badu); Isla, Inler,

Pepe mondiale
Asamoah K; Sanchez, Di Natale, Pepe
(34' st Lodi) PANCHINA Belardi, Chara,
Floro Flores, Corradi. ALL Marino
SIENA (4-3-3) Curci; Malagò, Cribari,
Pratali, Del Grosso; Tziolis (21' st Lar-

Udinese salva
rondo), Ekdal (10' st Jarolim), Vergas-
sola; Reginaldo (9' st Jajalo), Calaiò,
Maccarone. PANCHINA Pegolo, Terzi,
Odibe, Codrea. ALL Malesani

ARBITRO Rosetti di Torino


NOTE paganti 2073, incasso e 16.445. Abbo

L’esterno firma due gol, Di Natale fa 25 nati 13.960, quota e 109.116. Ammoniti: Ver
gassola e Malagò (S) gioco scorretto, Cribari
(S) cnr. Tiri in porta 7 (1 palo) 5. Tiri fuori 6 3.

Siena travolto ormai a un passo dalla B Simone Pepe, 26 anni, segna di testa il temporaneo 1-0 per l’Udinese. Poi firmerà il 2-1 ANSA
Angoli 5 4. In fuorigioco 6 3. Recuperi 0' 3'.

DAL NOSTRO INVIATO è che l'Udinese aveva altre mi- ma doppietta in A; Sanchez ren- per il 2-1, a pari appena conqui- fine campionato e dintorni. An-
PIERFRANCESCO ARCHETTI re e potenzialità: è tornata a de più bella una prestazione da stato con Calaiò, una segnala- che l'Udinese, senza Zapata LE PAGELLE
5 R PRODUZIONE RISERVATA
mostrarle soltanto nell’ultima funambolo; Di Natale (rigore) zione errata dell’assistente Ste- squalificato, non riesce a orga-
parte di torneo e ciò aumenta il è sempre più in fuga nella clas- fani che fa annullare lo 0-1 a nizzare una protezione valida: di P.F.A.
UDINEdPiù per pudore che per
rincrescimento, come ammet- sifica marcatori. Quindi spetta- Calaiò. Insomma i soliti difetti troppi gli scarabocchi, soprat-
scaramanzia: l'Udinese che te Pasquale Marino: «Inutile ne- (63 reti incassate) uniti a sfor- tutto con Lukovic e Pasquale,
pialla il Siena è praticamente
gare, i rimpianti ci sono, però tuna e dettagli negativi ma de- pericolosi nell’uno contro uno UDINESE 7
adesso il nostro compito era di cisivi trascinano il Siena verso come i colleghi dell’altra area
salva, ma nessuno si sogna di
arrivare in porto salvi e ci sia-
Ormai raggiunta una la B. Alberto Malesani non se la (escluso Cribari). Malesani
S.HANDANOVIC 6 Si stende su
celebrare. Soltanto un saluto, e Vergassola, attento nel finale.
mo quasi riusciti». Quasi? «Sì, salvezza che si porta sente di restare anche la prossi- smonta il 4-3-3 iniziale nella se-
nemmeno da tutti, come solito FERRONETTI 5,5 Lascia troppi
obbligo verso la curva, più alcu-
non c'è ancora la certezza, ab- i rimpianti di una ma stagione. «Mi piaceva l'idea conda metà, passando tra assist a Maccarone. (Cuadrado
biamo soltanto messo un mat- stagione che doveva del miracolo, non ce l'abbiamo 4-4-2 e 4-2-3-1, quando entra- sv)
ni sorrisi e bacetti in direzione tone importante». fatta. Adesso non mi va più di no Jarolim, Jajalo e Larrondo
di consorti e pargoli. I giocatori essere diversa. fare il tappabuchi, di continua- per Ekdal, Reginaldo e Tziolis.
DOMIZZI 6 Un palo di testa, si
non si sbilanciano, il pubblico salva con posizioni indovinate.
Siena affondato I mattoni sono Malesani, addio Siena re ad arrancare. O trovo una Ma Ghezzal e Rosi non sono so-
non richiede ulteriori effusio- quattro, come capitò in stagio- squadra di A che mi permette stituiti a dovere. E poi Sanchez LUKOVIC 5,5 Perde il duello con
ni. E' vero, aritmeticamente i Calaiò nel pari. Altre incertezze.
ne soltanto contro il Catania, di sviluppare il mio calcio, op- è una delizia e Pepe in condizio-
bianconeri potrebbero ancora ma era settembre e la famiglia colo davanti, ma il Siena lo in- pure me ne resto tranquillo a ne Mondiale. Va bene i gol, ma PASQUALE 5 Troppi errori anche
scendere, ma suvvia: con otto Pozzo pensava veramente al- coraggia troppo. Errori deva- casa». quando rientra nelle diagonali senza pressione.
punti sulla terzultima a tre tur- l’Europa. Che vada a segno il stanti sui lati (Malagò e Del difensive evidenzia un'utilità BADU 6 Facili ultimi 20' per
ni dalla fine non si tratta di stuz- trio offensivo è un'altra speran- Grosso annichiliti da Pepe e I motivi Fasi difensive che ris- che potrà servire molto, in Su- Pasquale.
zicare il destino. Il vero motivo za del passato; per Pepe è la pri- Sanchez), un regalo di Ekdal pecchiano la stagione, roba da dafrica. ISLA 7 Fa nascere i primi 2 gol. Poi
torna normale, chiude a sinistra.
INLER 6,5 Lavora molti palloni, pur
se non decisivi.
LA GUIDA ASAMOAH K. 6 Centro sinistra, un
po' affaticato nella ripresa.
Toscani obbligati SANCHEZ 7,5 Nel breve è
a vincerne 3 su 3 fenomenale: gol e rigore del 4-1.
DI NATALE 6 Non sempre continuo
E forse non basta ma è a quota 98 in A.

Livorno in serie B, Siena a un


passo dalla retrocessione: la 35a h 7,5 ILPEPE
MIGLIORE

giornata emette il primo verdetto.


A tutto campo, pesa sul risultato
LIVORNO non solo per la doppietta (Lodi sv)
Nonostante il successo sul
ALL.MARINO 6,5 L'Udinese ha un
Catania, il Livorno è già sicuro di
disputare la prossima stagione in ritmo da piani alti, ma è tardi.
B; la contemporanea vittoria del
Bologna toglie ogni speranza ai
toscani.
SIENA 5
CURCI 6 Quattro sono tanti ma
SIENA non ha colpe. E ne evita un paio.
Il Siena è vicino alla
retrocessione, ma non c’è MALAGÒ 4,5 Colpevole sul primo
ancora la certezza aritmetica. e quarto gol. Ne sbaglia uno.
Mancano infatti tre giornate alla CRIBARI 6 Il meno peggio dietro.
fine, quindi ancora nove i punti a
12 disposizione. La squadra di PRATALI 5,5 Alle punte
Malesani ha un calendario bianconere oppone la lentezza.
particolarmente difficile: prima il DEL GROSSO 5 Sanchez lo
Palermo in casa, poi la Fiorentina sorpassa costantemente.
in trasferta, quindi ancora l’Inter
in casa. Dovesse vincere tutte e TZIOLIS 5 Elegante, poco efficace.
tre le partite salirebbe a quota 39 LARRONDO 6 Dà forza dal 66'
dove si trova già il Bologna, all’attacco senese.
quartultimo.
Il Siena ha soltanto una EKDAL 5,5 Inizio discreto, poi
possibilità di salvezza. regala il raddoppio.
Chiudendo a 39 punti con il JAROLIM 5,5 Nella ripresa: corre,
Bologna (che quindi dovrebbe
perdere le prossime tre). Ma
ha una chance, la tira sul portiere.
potrebbe non bastare. L’Atalanta, VERGASSOLA 6 Soffre Isla al via,
dopo aver vinto lo scontro diretto dopo cambia settore e migliora.
con gli emiliani, dovrebbe fare al
massimo un punto e chiudere a 38 REGINALDO 5 Si accende solo
(così retrocederebbe). Siena e verso fine primo tempo. Poco.
Bologna, a pari punti, sono alla JAJALO 5,5 Esterno a destra nella
pari anche negli scontri diretti. seconda metà, graffi minimi.
Sarebbe quindi la differenza reti
complessiva a decidere: in questo CALAIÒ 6 Timbra il 7o centro. Poi
momento nettamente a favore lotta inutilmente.
della squadra di Colomba, -13
contro il -25 dei toscani. Insomma,
soltanto una esile speranza tiene h 6 MACCARONE
IL MIGLIORE

ancora il Siena in Serie A ed è Sparisce a lungo, ma la produzione


legata a tre vittorie ricche di gol. offensiva del Siena è sua.
Non si salva neanche se ALL. MALESANI 6 Buone idee
chiude a pari punti (39) con offensive, paga gli errori singoli.
Bologna ed Atalanta. In questo
caso, per decidere le due
retrocessioni, si ricorrerà alla TERNA ARBITRALE: ROSETTI 5,5
classifica avulsa: Atalanta punti
Stefani ferma Calaiò sbagliando.
10, Bologna 4 e Siena 3. Quindi
Atalanta salva, Bologna e Siena Due rigori non fischiati: uno per
retrocesse in serie B. parte Stefani 5-Faverani 6

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIG NAL COPY • OR G NAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 26 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT R

SERIE A 35a GIORNATA


Chievo, la A LE PAGELLE
di M.D.V. E’ tornato LE PAGELLE
di ANDREA TOSI

è casa tua FIORENTINA 5


S.FREY 6 Doppia parata iniziale
(gol o non gol?), poi innocente.
DE SILVESTRI 5,5 Corre, ma gli
Di Vaio BOLOGNA 6,5
VIVIANO 6,5 Due parate
importanti su Bojinov e Biabiany.
RAGGI 6 Sicuro e concreto.

Fiorentina e il Bologna
salta via Pellissier sul primo gol. PORTANOVA 6 Cerca il gol, gli
KROLDRUP 5 Preso in mezzo fischiano un fuorigioco dubbio.
nello 0-2. Prima va ma poi crolla. MORAS 6 I continui raddoppi gli
GAMBERINI s.v. fanno venire i crampi (Britos sv).

contestata respira
NATALI 5 Sorrentino lo LANNA 5 L’incubo Biabiany gli
imbavaglia, Sardo lo tramortisce. toglierà il sonno.
FELIPE s.v. (COMOTTO s.v.) BUSCE’ 7 Arrembante, suo l’assist
del momentaneo pareggio.

h IL MIGLIORE
6 LJAJIC MUDINGAYI 6 Meno intenso del
solito, s’infortuna: niente Bergamo.
Pellissier e Sardo firmano la Classe ’91: iniziative, coraggio,
voglia. La punta a secco da due mesi CASARINI 5 A 20 anni dovrebbe
brucare l’erba, troppo scolastico.
salvezza aritmetica. Prandelli ZANETTI 4 La testa non gira.
MONTOLIVO 5 Cerca di dare la
fa una doppietta al Parma GUANA 6 Rientro record
dall’infortunio, fa muro.

avvisa: «Tutti i viola sotto esame» scossa, poi si squaglia con gli altri.
MARCHIONNI 4 S’intreccia su se
La salvezza adesso è più vicina ADAILTON 5,5 Non è in forma.
PISANU 6 Al debutto stagionale,
stesso, si sgonfia troppo presto. sfiora il gol dell’ex.
JOVETIC 5 Si sbatte ma senza la
lucidità del campioncino.
VARGAS 4,5 Ruba il rigore a JoJo:
h 7,5 DIIL MIGLIORE
VAIO
parato. Non sta bene, non fa bene. Due gol di rapina, spezza un
digiuno di due mesi nel giorno di
GILARDINO 5,5 Il rigore preso. E San Marco. La salvezza passa
colpi che lo fiaccano ancor di più. sempre da lui.
All. PRANDELLI 5 Attenuante: i 3
cambi subito. Aggravanti: le ZALAYETA 6 Procura l’espulsione
motivazioni della squadra e decisiva.
quell’anarchia fra i rigoristi. All. COLOMBA 6 Vittoria dopo 7
gare nella giornata più delicata.
CHIEVO 7,5
PARMA 6
h IL MIGLIORE
8 SORRENTINO
Batman: sul rigore e su chi vuole
MIRANTE 6,5 Un paio di buoni
interventi.
volare.
DELLAFIORE 6 Senza infamia e
N. FREY 7 Tappa Vargas e un po’ senza lode.
Ljajic: partita attenta, corposa. PACI 6 Tiene bene, poi s’infortuna.
MORERO 6 Si strattona con Gila: GIGLI 5 D’incoraggiamento, al
rigore. debutto regala il gol a Di Vaio.
MANDELLI 7 Sempre attento. ZACCARDO 5 La sua espulsione
MANTOVANI 7 Quasi gol all’inizio, spegne i sogni europei.
forza e anticipo. Futuro viola? CASTELLINI 5 Avanza molto ma
JOKIC 6,5 Assiste Pellissier per combina pochissimo.
l’1-0, vince contro Marchionni.
PINZI 7 E’ ovunque, un super jolly. h 7 BIABIANY
IL MIGLIORE

RIGONI 6,5 Quando Montolivo e Gran gol, si beve Lanna.


Zanetti si spengono c’è anche lui.
MARCOLINI 6,5 Attenzione, VALIANI 6,5 Fa il suo dovere.
solidità, robustezza. GALLOPPA 5,5 Molto al di sotto
Mimmo Di Carlo, 46 anni, festeggia con Gennaro Sardo, 30 ANSA SARDO 7 Furbo sul 2-0.
L’esultanza di Marco Di Vaio, 33 anni, dopo il gol del momentaneo 1-1 ANSA del potenziale (Lanzafame s.v.).
PELLISSIER 7,5 L’1-0, forse quel ANTONELLI 6 Contro Buscè deve
MATTEO DALLA VITE stri si fa i due versanti, il classe DAL NOSTRO INVIATO lini terzino destro, Antonelli in limitare i danni.
gol-non gol, l’appoggio per il 2-0
’91 Ljajic si mette (bene) lassù SEBASTIANO VERNAZZA basso a sinistra e nel mezzo, vi-
5 R PRODUZIONE RISERVATA (Granoche s.v.). BOJINOV 6 Impegna Viviano.
a sinistra. Il Chievo è pulito, 5 R PRODUZIONE RISERVATA
cino a Dellafiore, l’esordiente
compatto, e non a caso ha la se- DE PAULA 5,5 Non lascia segni. Abel Gigli, classe 1990, mam- LUNARDINI 6 Vicino al gol.
FIRENZE dI titoli di coda li met-
conda miglior difesa della A; e ARIATTI 6 Si mette a lavorare ai ma eritrea e papà italiano, pre- CRESPO 5 Mai pericoloso.
te la Fiesole. Quando Sardo fa BOLOGNA dDomenica emigre-
la Fiorentina è slegata mental- fianchi una Fiorentina molle. so dall’Inveruno, campionato All. GUIDOLIN 6 L’emergenza
a pezzi una Fiorentina già ranno in Lombardia per lo «spa-
mente. Quando al 12’ p.t. Frey All. DI CARLO 7 Salvezza e d’Eccellenza di Lombardia. Tra- difensiva e un errore di gioventù lo
sbrindellata, ecco che dalla blocca prima Mantovani e poi reggio» con l’Atalanta, ma i tifo- dito dall’emozione, al principio
Curva scorre rabbia incande- seconda difesa della A: applausi. si del Bologna studiano il calen- bocciano.
Pellissier sulla linea, affiorano della ripresa Gigli servirà a Di
scente: da «Meritiamo di più» a due domande: è gol o non-gol? dario e provano sollievo. Più Vaio la palla del 2-1, timido re-
«Fate ridere» fino al tipico «An- E la Fiorentina, dov’è finita? In TERNA ARBITRALE: PERUZZO 5 cinque sulla terzultima a tre dal- tro-passaggio di testa al portie- TERNA ARBITRALE: BERGONZI
date a lavorare» passando per un tiro solo nel p.t., fuori. Pro- Incerto. Quel gol-non gol, un rigore la fine e con la prospettiva di in- re su cui SuperMarco si è avven- 5,5 Fiscale nell’espulsione di
un «Stasera ’un si esce più», i dromi dell’inabissamento. Che dato e un altro no, Pinzi da rosso. contrare Catania e Cagliari nel terà senza pietà. Zaccardo, non convince.
decibel della delusione s’alza- arriva dopo il rigore sbagliato Petrella 5,5; Alessandroni 5,5 dopo Bergamo, mentre gli altri, Carrer 5; Altomare 6.
no tanto quanto si erano sgon- da Vargas: il peruviano verrà gli atalantini, dovranno misu- Bologna E sono undici. Di Vaio
fiate le gomme di una Fiorenti- multato, perché il rigorista è Jo- rarsi con Napoli e Palermo. Bo- resta lontano dai 24 gol del
na che ha deragliato pesante- vetic. Non è la prima volta, ac- logna quasi salvo e non c’è trip- campionato scorso, però man-
mente nella giornata dell’ulti-
ma spiaggia europea. Morale:
cadde già fra Jovetic e Gilardi- FIORENTINA 0 pa per i maliziosi, col Parma è
stato derby vero. Decisivi i due
cano tre partite e quest’anno Su- BOLOGNA 2
no, con Prandelli che non sep- perMarco ha giocato meno per
niente Europa di qua, e grandis-
sima salvezza di là. Versatile
pe imporre JoJo sul dischetto. CHIEVO 2 gol di Marco Di Vaio, il Mauri-
zio Ganz del Bologna. Segna
un infortunio. Si parla di un at- PARMA 1
Come ieri. Insomma: Vargas taccante che a luglio compirà
struttura che colpisce e tramor- GIUDIZIO 77 PRIMO TEMPO 0-0 sempre lui. «Al segna sampar GIUDIZIO 777 PRIMO TEMPO 1-1
s’impossessa di palla e tiro, Sor- 34 anni, impossibile chiedergli
tisce, la «Banda Elastica» di Di rentino c’è, Fiorentina puff, MARCATORI Pellissier 9’, Sardo 29’ s.t. lò», per dirla in bolognese. di più. Parliamoci chiaro, senza MARCATORI Biabiany (P) al 23’ e Di Va-
Carlo esce dal campo applaudi- sparita. FIORENTINA (4-2-3-1) S. Frey; De Sil- Di Vaio il Bologna non sarebbe io (B) al 38’ p.t.; Di Vaio (B) al 5’ s.t.
ta da tutto il Franchi, o almeno vestri, Kroldrup, Gamberini (dal 18’ p.t. La chiave L’espulsione di Zac- quasi salvo. BOLOGNA (4-3-1-2) Viviano; Raggi,
da chi è rimasto lì a guardare Esami E arrivano le due legnate Natali), Felipe (dal 10’ p.t. Comotto, dal cardo, verso la mezz’ora del pri- Portanova, Moras (dal 33’ s.t. Britos),
un triplice fischio che suona (ai 36’ p.t. Ljajic); Zanetti, Montolivo; Mar- mo tempo, sullo 0-1. Zalayeta Lanna; Buscé, Mudingayi, Casarini
del Chievo: Jokic a Pellissier Parma Astuto Guidolin: ha piaz- (dal 17’ s.t. Guana); Adailton (dal 16’
viola) come 3 rasoiate. chionni, Jovetic, Vargas; Gilardino lanciato a rete, e «zac zac» Zac-
1-0, Pellissier a Sardo 2-0, setti- zato Biabiany a destra, «alto» s.t. Pisanu); Zalayeta, Di Vaio. PANCHI-
mo k.o. viola in casa e la Fieso- PANCHINA Seculin, Agyei, Bolatti, Keir- cardo lo tira giù. Bergonzi ma non troppo, mezzo attaccan- NA Colombo, Modesto, Gimenez, Suc-
Gol-non-gol Contro il 4-2-3-1 di rison. ALLENATORE Prandelli estrae il rosso per interruzione
le che, dopo aver contestato, te e mezzo esterno. Modulo ibri- ci ALLENATORE Colomba
Prandelli, Di Carlo spalma un esce dallo stadio per protesta. CHIEVO (5-3-2) Sorrentino; N. Frey, di chiara occasione da gol. Rigi- do, 3-5-2 tendenza 4-4-2. Il PARMA (4-4-2) Mirante; Dellafiore,
nuovo modulo che stucca le Morero, Mandelli, Mantovani, Jokic; da applicazione della regola,
Non era mai successo nell’Era francesino decollava da centro- Paci (dal 43’ p.t. Lunardini), Zaccar-
corsie (Frey su Vargas mossa Pinzi, Rigoni, Marcolini (dal 17’ s.t. Sar- perché è vero che tra «Zala» e la do, P. Castellini; Biabiany, Valiani, Ga-
Della Valle. Il diesse Corvino di- do); Pellissier (dal 42’ s.t. Granoche),
campo e banchettava sul fianco
perfetta) e che nel mezzo per- porta non c’era più nessuno, loppa (dal 40’ s.t. Lanzafame), Anto-
ce «l’impegno dei ragazzi c’è De Paula (dal 21’ s.t. Ariatti). sinistro del Bologna. Il gol dello nelli; Bojinov (dal 43’ p.t. Gigli), Cre-
mette a Pinzi di andare a infilar- stato, nelle ultime tre gare si de- ma il fallo si è consumato a 40 0-1 e una pioggia di accelerazio- spo. PANCHINA Pavarini, Dzemaili,
PANCHINA Miskiewicz, Scardina, Ben-
si in ognidove. Tutto viene an- vono scusare con i tifosi, ma il tivoglio, Abbruscato. ALL. Di Carlo
metri da Mirante e in 40 metri ni. Avvelenato Pietro Leonardi, Baccolo, Pasi ALLENATORE Guidolin
che più facile quando la Fioren- ciclo non è finito», Prandelli fa ne possono succedere di cose. a.d. del Parma: «L’espulsione
tina mostra fragilità, nell’anda- Altre volte, in circostanze simi- ARBITRO Bergonzi di Genova
«dobbiamo finire in maniera di- ARBITRO Peruzzo di Schio di Zaccardo non c’era, il Bolo-
re al tiro e soprattutto nei mu- gnitosa, e sono sempre tutti sot- AMMONITI Mantovani (C), Mandelli (C) li, sono comparsi dei gialli. Pas- gna ha raccolto i frutti di una ESPULSI Zaccardo (P) al 29’ del p.t.
scoli: in 37’, Prandelli deve per fallo su chiara occasione da rete
to esame». Forse pure lui? In- e Pinzi (C) per gioco scorretto; Sardo sano pochi minuti, Di Vaio pa- settimana passata a lamentarsi AMMONITI Lanna (B) e Paci (P) per gio-
esaurire tutti i cambi perché tanto Di Carlo srotola verità: (C) per comportamento non regol. reggia di tacco su assist di Bu- degli arbitri in via preventiva». co scorretto
via via si bloccano Felipe (gi- «Quel che vogliamo, raggiun- NOTE paganti 5849, incasso 82.266 euro; ab scé e a seguire s’infortuna Paci, Per dire la verità, sullo 0-1, a Di NOTE paganti 11.387, incasso di 95.071 eu
nocchio), Comotto e Gamberi- giamo». Grande Salvezza Chie- bonati 20.349, quota 443.148. Tiri in porta l’altro difensore centrale del Vaio è stato annullato un gol ro; abbonati 12.583, quota di 167.654 euro.
3 5. Tiri fuori 6 5. Angoli 5 3. In fuorigioco Tiri in porta: 6 4. Tiri fuori: 7 3. In fuorigioco:
ni. Vargas (acciaccato pure lui) vo. In una giornata poco viola e Parma. Così Guidolin è costret- buono: inesistente il fuorigioco
4 2. Recuperi 3’ p.t., 3’ s.t. 3 0. Angoli: 7 6. Recuperi: p.t. 3’; s.t. 4’.
passa da alto a basso, De Silve- molto livida. to al rattoppo di fortuna. Castel- di Portanova.

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIG NAL COPY • OR G NAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


R LUNEDÌ 26 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT

SERIE A 35a GIORNATA


Livorno ultimo atto LE PAGELLE
LIVORNO 6,5
DE LUCIA 6 Il gol non si prende, il
CATANIA 5
ANDUJAR 5,5 Non è irreprensibile
di BOLD.

Vittoria, ma Serie B
resto è noia. sul terzo gol livornese, sugli altri
può fare ben poco.
BERNARDINI 6 Comincia male, poi
prende le misure e migliora. ALVAREZ 5,5 Dalle sue parti nella
ripresa si apre una voragine.
KNEZEVIC 6,5 Il migliore della
difesa, un giocatore che merita di SILVESTRE 5,5 Soffre l’orgoglio e
restare in serie A. la rabbia di Lucarelli.

I toscani retrocedono nonostante la prova d’orgoglio col Catania GALANTE 6 Ad un passo


dall’addio, gioca con grande
TERLIZZI 5,5 Quando il Livorno
comincia a spingere, va in tilt.
dignità. CAPUANO 5 Sbaglia un paio di
E Lucarelli dice addio: «Amo questi colori, ma qui per me è finita» RAIMONDI 6,5 Corre, lotta e cross, poi un giallo evitabile che
diventerà un macigno.
colpisce un palo (Modica s.v.).
DAL NOSTRO INVIATO DELVECCHIO 5 Ha il torto di
DI GENNARO 6 Sbaglia tanto per
STEFANO BOLDRINI divorare un’occasionissima.
narcisismo, ha il merito di
5 RIPRODUZIONE RISERVATA procurarsi il rigore. MORIMOTO 5,5 Non facile entrare
sullo 0-3, ma lui appare svagato.
MOZART 6 Fa il suo con senso
LIVORNOdUn segno dei tempi: BIAGIANTI 5,5 Combatte fino
della professionalità.
25 aprile, festa della Liberazio- all’ultimo, ma la sua partita è una
ne e il Livorno, la squadra più
«rossa» d'Italia, scende in Serie h 7 MORO
IL MIGLIORE continua rincorsa.
RICCHIUTI 5,5 Anche lui spreca
B. Retrocedono con dignità, i to- E’ il livornese che tocca più palloni, un’occasione che avrebbe potuto
scani, battendo 3-1 il Catania e che corre di più e contrasta di più. cambiare la storia di questa gara.
ritrovando una vittoria che POTENZA 5,5 Dovrebbe dare
mancava da 105 giorni, dal 2-1 BERGVOLD 6,5 Il danese è il solito maggior spinta, ma è travolto dagli
sul Parma del 10 gennaio: c’era diesel. Non è un fenomeno, ma è eventi.
Cosmi in panchina e il Livorno affidabile. IZCO 5,5 Pochi palloni e poca
sembrava destinato a salvarsi. VITALE 6 Gioca con la calzamaglia spinta. Il cambio ci sta tutto.
Il girone di ritorno è stato un a oltre 25 gradi. Nella ripresa è tra LEDESMA 5,5 Quando entra,
calvario: 10 sconfitte e 5 pareg- i migliori. ormai non c’è più speranza.
gi, fino a ieri. Cosmi è stato li- LUCARELLI 6,5 Il gol numero 9 in MASCARA 5,5 Encomiabile nei
cenziato, al governo è tornato campionato e l’assist per Bellucci. recuperi difensivi, ma nella ripresa
Ruotolo, il presidente Spinelli Ma la cosa più bella è la scompare.
diserta lo stadio e il pubblico commozione a fine gara.
contesta tutti: squadra, società,
allenatori.
La spettacolare rovesciata dell’attaccante argentino Maxi Lopez, 26 anni, che fissa il punteggio sul 3-1 RINALDI BELLUCCI 6 Sbaglia tutto, poi
inventa il 2-0 con un gran tiro.
h IL MIGLIORE
6 MAXI LOPEZ
bi, ma l’inferiorità numerica si le con Spinelli. «Mi dispiace DANILEVICIUS 6 Cerca il gol, ma Il gol capolavoro salva la sua
prestazione.
La chiave Curva Nord deserta e
esplosione di petardi oltre le
LIVORNO 3 è rivelata un handicap pesantis-
simo. Raimondi ha colpito il pa-
che sia finita così. Gli applausi
del pubblico dopo una vittoria
cerca anche i compagni.
All. RUOTOLO 6 Non è lui il All. MIHAJLOVIC 5,5 Il crollo
mura dello stadio, lanciati da- lo al 14’, Bellucci ha inventato inutile e la retrocessione dimo-
gli ultrà più inquieti: questo lo CATANIA 1 il 2-0 con un destro all’incrocio, strano ancora una volta che ci
colpevole della retrocessione del
Livorno.
improvviso del Catania coinvolge
anche il suo maestro.
scenario quando Pierpaoli ha fi- GIUDIZIO 77 PRIMO TEMPO 0-0 Bergvold ha trovato il tris su as- vorrebbe poco per lavorare be-
schiato il via. Dieci minuti di MARCATORI Lucarelli (L) su rig al 5’, sist di Lucarelli al 20’. Spettaco- ne in questa piazza. Speravo
buon Catania con due occasio- lare, ma inutile, la rete di Maxi che la mia storia di calciatore TERNA ARBITRALE: PIERPAOLI 5,5 Va in confusione nell’azione chiave
Bellucci (L) al 15’, Bergvold (L) al 20’,
ni divorate al 5’ da Delvecchio e Maxi Lopez (C) al 42’ s.t. Lopez. Una caduta senza para- finisse diversamente a Livorno. della gara, quella del rigore al Livorno Rubino 6; Angrisani 6
al 7’ da Ricchiuti, poi l’orgoglio LIVORNO (3-5-2) De Lucia; Bernardini, cadute, quella del Catania. Mi ha ferito essere stato accusa-
e la dignità hanno scosso il Li- Knezevic, Galante; Raimondi (34’ s.t. Mo- Mihajlovic l’ha presa malissi- to di non amare questa maglia:
vorno e il copione è cambiato. dica), Di Gennaro (17’ s.t. Mozart), Moro, mo: «Sono deluso. E’ la peggior una cattiveria. Io ho la coscien-
Bergvold, Vitale; Lucarelli, Bellucci (21’
L’espulsione di Capuano per s.t. Danilevicius). PANC. Rubinho, Marchi- gara della mia gestione. Hanno za apposto, avevo promesso 10 IL TECNICO AMARANTO AL PRIMO SUCCESSO IN A
doppia ammonizione al 4’ della giocato tutti male. Il Livorno ci gol e ne ho segnati 9. Ne manca
ripresa, dopo mezzo minuto di
ni, Prutsch, Simeoni. ALL. Ruotolo.
CATANIA (4-3-2-1) Andujar; Alvarez, ha dato una lezione di umiltà». uno per rispettare questa pro- Ruotolo: «Soddisfazione e rammarico
stato di confusione dell’arbitro, Silvestre, Terlizzi, Capuano; Delvecchio messa. La nostra vittoria dimo- Ora onoriamo la maglia fino alla fine»
è stato il momento chiave. Il se- (19’ s.t. Morimoto), Biagianti, Ricchiuti (7’ Il futuro A Livorno già oggi co- stra che i sospetti su questa par-
condo cartellino giallo è arriva- s.t. Potenza); Izco (29’ s.t. Ledesma), Ma- mincia il futuro. Il nodo crucia- tita erano infondati. Avevano LIVORNO (f.f.) Non sa se essere soddisfatto o amareggiato Gennaro
scara; Maxi Lopez. PANC. Campagnolo,
to per lo sgambetto a Di Genna- le riguarda la proprietà. Spinel- addirittura sospeso le giocate Ruotolo a fine partita. E’ sì il giorno della sua prima vittoria in A, ma è
Spolli, Carboni, Sciacca. ALL. Mihajlovic.
ro nel cuore dell’area. Rigore li è indeciso se vendere o resta- sul pareggio. Qui in ogni caso anche il giorno della retrocessione del Livorno: «Sono contento di
ineccepibile, come ribadirà ARBITRO Pierpaoli di Firenze. re, all’orizzonte si intravedono per me è finita, torno a Parma, essermi tolto questa soddisfazione che deriva dal modo con cui si è
Mihajlovic in sala stampa: «Giu- ESPULSO Capuano per doppia ammo- le solite cordate, i tifosi sono ar- ma chiedo solo una cosa: con- affrontata la partita ancor prima che dalla vittoria. Ho visto grande
stissimo». Lucarelli ha infilato nizione al 5’ s.t. (entrambe g.s). rabbiati. Un film già visto diver- tro la Lazio vorrei salutare i tifo- determinazione, voglia di vincere e giocare bene e questo mi
il pallone in porta e il Catania è NOTE pag. 750, inc. 3.445 euro; 7.427 abb., se volte da queste parti. L’unica si. Sono un figlio del popolo e soddisfa. Ma in me c’è anche il rammarico per questa retrocessione.
crollato. Mihajlovic ha cercato quota 86.796,11. Tiri in porta 10 3. Fuori certezza è la commozione di voglio abbracciare il mio popo- Ora dobbiamo cercare di onorare la maglia fino alla fine».
4 5. Ang. 3 3. Fuorig. 2 3. Rec.: p.t. 1’, s.t. 3’.
di tenere a galla i suoi con i cam- Cristiano Lucarelli, in rotta tota- lo».

SERIE B Panchine roventi


12 a disposizione e la panchi- IL POSTICIPO ORE 20.45
Il Frosinone va a Carboni na di Colantuono torna a tra-
ballare. Oggi il d.s. Petrachi
confesserà tecnico e squadra.
Arrigoni e Apolloni
con molti dubbi
LA SITUAZIONE
Ancona venerdì
Toro: Colantuono a rischio
Ma proprio il tema dell'allena-
tore sarebbe stato, a Crotone,
al centro di una discussione fra
TRIESTINA con il Grosseto
Cairo e Petrachi, anche se MODENA La classifica di serie B dopo la
presidente, che in mattinata smentita dai diretti interessa- 37ª giornata: Lecce p. 67;
Esonerato Moriero aveva incontrato in sede una ti: il presidente, furibondo, TRIESTINA (4-4-1-1) MODENA (5-3-2)
Sassuolo 61; Brescia e
avrebbe voluto una nuova svol- 27 CALDERONI 27 NARCISO
Petrachi salva il folta rappresentanza di tifosi,
nel pomeriggio ha parlato con ta tecnica. Ma Petrachi sareb- 5 NEF 7 GIAMPÀ
Cittadella 60; Cesena 59;
Grosseto 57; Torino ed Empoli
16 COTTAFAVA 13 GOZZI
tecnico che Cairo la squadra. Con Carboni, è sta- be riuscito a placarlo e a conce- 55; Crotone (-2) 53; Ascoli 51;
44 BROSCO 5 RICKLER
to raggiunto un accordo per dere un'ultima chance all'alle- 3 SABATO 6 DIAGOURAGA Ancona (-2) 50; AlbinoLeffe
voleva mandare via un premio salvezza e l’eventua- natore. Se così fosse. Colantuo- 9 GORGONE 19 CORTELLINI 49; Reggina e Piacenza 47;
le riconferma. A Moriero è sta- no sabato col Gallipoli si rigio- 14 D’AVERSA 8 PINARDI Modena* 46; Vicenza 45;
5 R PRODUZIONE RISERVATA ta fatale la pesante sconfitta cherebbe la panchina, con Fer- 30 GISSI 77 LUISI
Frosinone 43; Triestina* 42;
ri in preallarme. Petrachi è ca- 21 TESTINI 20 COLUCCI
contro l’AlbinoLeffe, la terza Padova e Mantova 41; Gallipoli
tegorico: «Colantuono non si 10 PASQUATO 9 BRUNO
dPanchine roventi in serie B: consecutiva, dopo quelle di tocca. Resterà con noi fino alla 23 DELLA ROCCA 33 CATELLANI 40; Salernitana (-6) 17. (* una
salta quella di Moriero a Frosi- Brescia e in casa col Vicenza, fine. In ogni caso». All. ARRIGONI All. APOLLONI gara in meno). Salernitana
none, trema (un’altra volta) una settimana fa. PANCHINA 1 Dei, 13 PANCHINA 88 Alfonso, retrocessa in Prima divisione.
quella di Colantuono al Toro, D’Ambrosio, 8 Maglioc 66 Carini, 21 Ricchi, 39 Così sabato 1 maggio (ore
Grosseto: Sarri in bilico Il Gros- chetti, 12 Princivalli, 91 Spezzani, 11 Napoli, 3 Kof
ma neppure Sarri a Grosseto Torino: oggi il confronto Due seto, dopo la netta sconfitta Pani, 7 Volpe, 99 Godeas fi, 37 Girardi 15.30): Ancona-Grosseto (0-2,
può dormire sonni tranquilli. punti conquistati degli ultimi con il Lecce, è da ieri sera nel ARBITRO Velotto di Grosseto venerdì ore 20.45);
ritiro di Norcia per ritrovare la GUARDALINEE Perri Marrazzo Crotone-Triestina (0-0);
Frosinone Francesco Moriero, necessaria tranquillità e prepa- PREZZI da 5 a 10 euro. Empoli-Brescia (2-2, lunedì
che ha un contratto fino al 30
20 rare la decisiva trasferta di An- TV Sky Calcio 1 HD e Dahlia Sport ore 20.45); Frosinone-Cesena
giugno 2011, è stato mandato cona. Il presidente Camilli ha (0-4); Lecce-AlbinoLeffe (3-1);
via ieri sera. Il presidente Mau- Inizio alle 20.45 - Andata 0-2 Modena-Cittadella (1-1);
imposto il silenzio stampa e TRIESTINA Dubbio su Gissi a centrocam
rizio Stirpe (al suo secondo I cambi in panchina confermato la fiducia a Mauri- po, Brosco sostituisce Scurto in difesa, Padova-Sassuolo (0-2);
esonero dopo quello di Giorgi- Sono 20 le panchine saltate finora zio Sarri. Ma se dovesse anda- mentre in attacco c’è Della Rocca con Pa Piacenza-Vicenza (0-0);
squato. Squalificati Scurto. Diffidati Cos
ni nella stagione 2003-2004) in questo campionato di serie B: la re male al Conero, è pronto «a su, Cottafava, Pani, Pasquato e Testini. Reggina-Ascoli (3-1);
ha chiamato Guido Carboni, Salernitana ha cambiato tre volte, cambiare un allenatore a gior- MODENA Oltre a Troiano, manca anche Salernitana-Mantova (1-1);
Tamburini per l’influenza. Squalificati Bian
47 anni, toscano di Arezzo. E’ Padova, Reggina, Triestina, Torino e Guido Carboni, 47 anni, nella scorsa nata» pur di centrare l’obietti- co e Perna. Diffidati Catellani, Gozzi, Narci Torino-Gallipoli (1-0).
stata una giornata convulsa: il Vicenza due. stagione è stato al Rimini PIERANUNZI vo playoff. so, Rickler, Tamburini e Troiano.

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIG NAL COPY • OR G NAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 26 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT R

SITUAZIONE DOPO LA 35ª


RISULTATI CLASSIFICA I MARCATORI
BOLOGNA-PARMA 2-1 PARTITE RETI RIGORI
PUNTI POSIZIONE ULTIME 25 RETI: Di Natale (6) (Udinese)
Biabiany (P), Di Vaio (B), Di Vaio (B) SQUADRE PUNTI IN CASA FUORI TOTALE IN CASA FUORI TOTALE DIFF. FAVORE CONTRO 2008-2009 E STAGIONE QUATTRO 20 RETI: Milito (4) (Inter)
RETI DIFFERENZA 2008-2009 GARE
G. V. N. P. G. V. N. P. G. V. N. P. F. S. F. S. F. S. T. R. T. R. 17 RETI: Miccoli (5) (Palermo); Pazzini
FIORENTINA-CHIEVO 0-2
Pellissier (C), Sardo (C) INTER 73 18 14 4 0 17 7 6 4 35 21 10 4 38 12 30 19 68 31 +37 6 6 7 6 78 (-5) 1 VNVV (2) (Sampdoria)
15 RETI: Gilardino (1) (Fiorentina)
GENOA-LAZIO 1-2 ROMA 71 18 14 1 3 17 7 7 3 35 21 8 6 34 16 28 23 62 39 +23 10 8 6 5 54 (+17) 6 VVVP 14 RETI: Borriello (1) (Milan)
Palacio (G), Dias (L), Floccari (L) MILAN 64 17 10 5 2 18 8 5 5 35 18 10 7 33 20 23 18 56 38 +18 9 6 3 2 71 (-7) 2 VNPP 13 RETI: Matri (3) (Cagliari); Vucinic (2)
INTER-ATALANTA 3-1 (Roma)
SAMPDORIA 60 17 11 6 0 18 6 3 9 35 17 9 9 28 10 17 30 45 40 +5 4 3 4 3 44 (+16) 12 VVVV 12 RETI: Barreto (4) (Bari); Eto'o (2)
Tiribocchi (A), Milito (I), Muntari (I), Chivu (I)
PALERMO 58 18 13 5 0 17 3 5 9 35 16 10 9 33 13 21 31 54 44 +10 7 6 5 5 52 (+6) 7 PVNV (Inter); Pato (Milan); Hamsik (2) (Napoli);
JUVENTUS-BARI 3-0 Maccarone (1) (Siena)
Iaquinta (J), Del Piero (J) rigore, Iaquinta (J) JUVENTUS 54 18 9 4 5 17 7 2 8 35 16 6 13 30 23 22 26 52 49 +3 4 3 5 4 67 (-13) 3 PVPV 11 RETI: Tiribocchi (Atalanta); Di Vaio
LIVORNO-CATANIA 3-1 NAPOLI 53 18 8 8 2 17 5 6 6 35 13 14 8 24 16 22 25 46 41 +5 5 2 8 5 43 (+10) 13 NPVN (2) (Bologna); Floccari (2) (4 con il
C. Lucarelli (L) rigore, Bellucci (L), Bergvold Genoa) (Lazio); Totti (4) (Roma)
GENOA 48 18 10 5 3 17 3 4 10 35 13 9 13 41 28 15 29 56 57 -1 10 9 10 9 61 (-13) 5 NPVP
(L), Maxi Lopez (C) 10 RETI: Adailton (1) (Bologna);
PARMA 46 17 9 4 4 18 3 6 9 35 12 10 13 19 14 19 32 38 46 -8 4 2 4 3 in B in B NVPP Pellissier (Chievo); Cavani (1) (Palermo)
NAPOLI-CAGLIARI 0-0 9 RETI: Martinez (1) e Maxi Lopez (1)
FIORENTINA 46 18 9 2 7 17 4 5 8 35 13 7 15 27 19 20 24 47 43 +4 3 2 4 3 64 (-18) 4 NNPP
PALERMO-MILAN 3-1 (Catania); C. Lucarelli (3) (Livorno);
Bovo (P), Hernandez (P), Seedorf (M), Miccoli (P) CHIEVO 44 17 6 5 6 18 6 3 9 35 12 8 15 19 17 14 17 33 34 -1 2 1 10 6 36 (+8) 16 PPVV Ronaldinho (4) (Milan); Quagliarella
BARI 43 17 9 4 4 18 2 6 10 35 11 10 14 25 15 16 31 41 46 -5 9 4 6 4 in B in B PPPP (Napoli); Floro Flores (Udinese)
ROMA-SAMPDORIA 1-2 8 RETI: Nené (1) (Cagliari); Mascara (5)
Totti (R), Pazzini (S), Pazzini (S) UDINESE 42 18 10 4 4 17 1 5 11 35 11 9 15 35 22 13 29 48 51 -3 7 6 7 5 51 (-9) 8 VVNV (Catania); Balotelli (Inter); Del Piero (3)
UDINESE-SIENA 4-1 CAGLIARI 42 17 7 5 5 18 4 4 10 35 11 9 15 34 26 18 27 52 53 -1 7 6 5 5 50 (-8) 9 PPNN (Juventus); Bojinov (Parma); Cassano
Pepe (U), Calaiò (S), Pepe (U), Sanchez (U), Di CATANIA 40 17 7 6 4 18 2 7 9 35 9 13 13 23 14 18 29 41 43 -2 9 7 5 3 40 (=) 15 VNNP
(1) (Sampdoria)
Natale (U) rigore 7 RETI: Valdes (2) (Atalanta); Jeda (2)
LAZIO 40 17 4 6 7 18 5 7 6 35 9 13 13 16 18 18 21 34 39 -5 5 3 5 5 47 (-7) 10 NVPV (Cagliari); Palacio (Genoa); Trezeguet
(Juventus); Huntelaar (1) (Milan); Lavezzi
BOLOGNA 39 18 7 4 7 17 3 5 9 35 10 9 16 24 26 15 26 39 52 -13 3 3 3 2 30 (+9) 18 PPNV
(Napoli); Hernandez (Palermo); Calaiò
PROSSIMO TURNO ATALANTA 34 17 7 4 6 18 2 3 13 35 9 7 19 22 17 13 31 35 48 -13 3 3 6 2 45 (-11) 11 VPVP (Siena)
sabato 1 maggio PARMA-ROMA (ore 18) (0-2), 6 RETI: Amoruso (2) (5 reti con il
MILAN-FIORENTINA (ore 20.45) (2-1).
SIENA 30 17 4 7 6 18 3 2 13 35 7 9 19 16 22 22 41 38 63 -25 4 2 8 6 43 (-13) 13 PVNP
Parma) (Atalanta); Jovetic (1)
domenica 2 maggio, ore 15 ATALANTA-BOLOGNA LIVORNO 29 18 5 5 8 17 2 3 12 35 7 8 20 18 23 7 30 25 53 -28 4 3 4 2 in B in B NPPV (Fiorentina); Maicon (Inter); De Rossi
(2-2), BARI-GENOA (1-1), CAGLIARI-UDINESE (1-2), (Roma); Ghezzal (1) (Siena); Pepe
CATANIA-JUVENTUS (2-1), CHIEVO-NAPOLI (0-2), U DIRETTAMENTE IN CHAMPIONS U PRELIMINARI DI CHAMPIONS U DIRETTAMENTE IN EUROPA LEAGUE U RETROCESSIONE IN SERIE B.
(Udinese)
SAMPDORIA-LIVORNO (1-3), SIENA-PALERMO A parità di partite giocate la nostra classifica tiene conto di quest’ordine preferenziale: 1o punti negli scontri diretti. 2o differenza reti negli scontri diretti. 3o differenza
(0-1), LAZIO-INTER (ore 20.45) (0-1). reti globale. 4o gol segnati. 5o ordine alfabetico. 5 RETI: Conti (Cagliari); Morimoto
(Catania); Marchionni e Vargas
(Fiorentina); Crespo, Mesto, M. Rossi e
Sculli (Genoa); Amauri, Diego e Iaquinta

2
CONCORSI (Juventus); Rocchi (Lazio); Seedorf
(Milan); Maggio (Napoli); Budan
Concorsi n. 42 del 25 aprile 2010 IAQUINTA, GOL TOLTO CON AIUTINO? (Palermo); Biabiany e Zaccardo
TOTOCALCIO
Bologna - Parma 1 (Parma); Perrotta, Riise e Toni (Roma);
Fiorentina - Chievo
Genoa - Lazio
Juventus - Bari
2
2
1
Mancano rigori Mannini (Sampdoria)
4 RETI: Almiron e Meggiorini (Bari);
Zalayeta (Bologna); Lazzari (Cagliari);
La Moviola

Livorno - Catania
Napoli - Cagliari
Udinese - Siena
1
X
1
Juve due, Bari uno Marcolini (1) (Chievo); Mutu Fiorentina);
Palladino (1) (Genoa); Sneijder (Inter);
Novara - Cremonese X Chiellini (Juventus); Cruz (1) (Lazio);
Verona - Taranto 1 Danilevicius e Tavano (Livorno); Denis
Como - Sorrento 1
ANTONELLO CAPONE cia Vargas: giallo, è poco.
(Napoli); Paloschi (Parma); Brighi
Pro Patria - Foligno 1 5 RIPRODUZIONE RISERVATA
(Roma); Vergassola (Siena); Sanchez
Foggia - Pescara D. 1 GENOA-LAZIO 1-2 Camoranesi si scaglia sul guardalinee De Luca: solo giallo (Udinese)
Real Marcianise - Ternana 1 BOLOGNA-PARMA 2-1 1-2 di Floccari (32’): dub-
Roma - Sampdoria 2 3 RETI: 35 giocatori
MONTEPREMI Carrer fa annullare gol a bi di fuorigioco. Reja le mani. Annullato un gol pioppa ingiustamente 2 RETI: 52 giocatori
608.040,99 € Zalayeta (5’, fuorigioco) esce un attimo per una alla Juve (21’ st), ma la (fallo su Lucarelli). 1 RETE: 68 giocatori
LE QUOTE e Di Vaio (26’), ma Porta- volta dall’area tecnica: quaterna ci mette più di AUTORETI: Thiago Silva (Milan) pro
Ai 14 nessun vincitore nova è in posizione rego- espulso. Ma dài... un minuto per rendersi NAPOLI-CAGLIARI 0-0 Lazio; Andreolli (Roma) pro Bari;
Ai 13 (21) 8.486 € Castellini (Parma) pro Juventus; Gazzi
Ai 12 (472) 377 € lare: vede una deviazio- conto che Iaquinta è in Cossu entrato da 5 minu-
(Bari) pro Cagliari; Zaccardo (Parma)
Ai 9 (50) 3.371 € ne-passaggio di Moras JUVENTUS-BARI 3-0 fuorigioco e quindi Die- ti al 33’ st è espulso da
TOTOGOL pro Cagliari; Belmonte (Bari) pro
che non c’è. Bergonzi Gervasoni assegna il rigo- go non può tirare. Una Mazzoleni: va su Grava a Parma; Astori (Cagliari) pro Milan;
COMBINAZIONE VINCENTE espelle Zaccardo (25’) re del 2-0 (con giallo):
8 - 11 - 7 - 5 - 13 - 3 - 14 scena tipo Parma-Samp. palla lontana. Bocchetti (Genoa) pro Parma; Zapata
MONTEPREMI per fallo su Zalayeta, ma ok, Gillet su Diego. Ma Nella gente il sospetto: (Udinese) pro Bologna
388.209,53 € a 30 metri dall’area che dovrebbe darne altri tre: non è che l’aiutino sia tec- UDINESE-SIENA 4-1 RETI: in questo turno 31 (3 rigori); in
LE QUOTE chiara occasione da gol mani di Koman su cross nologico? Dubbi nel- Stefani fa annullare il gol totale 910 (85 rigori, 9 autoreti)
Ai 7 nessun vincitore
Ai 6 (1) 8.971 € è? di Chiellini (26’), Donati l’1-0: Iaquinta al limite, di Calaiò (15’), ma il fuo-
Ai 5 (13) 690 € mette giù Diego (28’), Del Piero in fuorigioco e rigioco non c’è. Dubbi for-
Ai 4 (99) 108 €
HE E LE
SEGUI LE STATISTUTIC
FIORENTINA-CHIEVO Poulsen su Meggiorini inizialmente va a parteci- ti di rigore per un mani di
0-2 (39’ st). Giallo è pochino pare poi si ferma. Pratali su tiro di Pepe e
OS ITA ’ SU TT E LE
Frey (12’) para col viso per Camoranesi: non gli per intervento di Lukovic CURI SE RI E A SUL
su Pellissier: la palla non viene concessa la punizio- LIVORNO-CATANIA 3-1 su Calaiò. Rosetti vede SQUADR E DI
pare superi la linea. Fisca- ne per mani e si scaglia Capuano stende Di Gen- bene il rigore per tratte- NOSTRO SI TO
le Peruzzo sulla trattenu- contro l’assistente De Lu- naro: rigore ok (4’ st) e nuta di Malagò (anche
ta di Moreno a Gilardino: ca fino a sbattergli con- secondo giallo, ma Pier- ammonito) a Sanchez
rigore, parato. Pinzi fal- tro venendo respinto con paoli il primo glielo ap- (36’ st).
Gazzetta.it

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIG NAL COPY • OR G NAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


R LUNEDÌ 26 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT

fComincia un’altra settimana delicata


CALCIOPOLI fra processo penale e giustizia sportiva
ra di Torino per fare il punto su
y taccuino
Torino-Svizzera
tre punti fondamentali. Intanto
le telefonate tra l’ex designato-
re Pierluigi Pairetto e l’allora ECCO LE
presidente dell’Inter Giacinto
Facchetti. Nell’informativa da- PROSSIME PARTITA INTERROTTA IN D
tata 28 marzo 2007 sono già in- PUNTATE Muore un tifoso

l’offensiva dei pm
serite alcune telefonate, tra cui Stop a Cecina-Pisa
anche una di quelle di cui la di- CECINA (Li) dCecina-Pisa di serie
fesa Moggi ha chiesto la trascri-
zione, e queste chiamate erano Oggi D è stata interrotta dall'arbitro do-
po l'invasione di campo da parte dei
state valutate e ritenute «penal- Deposito delle tifosi nerazzurri, in seguito alla mor-
mente irrilevanti». L’altro aspet- motivazioni te di un tifoso deceduto per un malo-
to riguarda la preoccupazione della sentenza
Domani l’accusa punterà sulla prova dell’uso di «utenze di Moggi, ripetutamente tra- di primo grado
per Giraudo,
re. La vittima, ha spiegato la Questu-
ra di Livorno, è un tedesco di 40 an-
smessa a Mazzini, per risolvere ni, tifoso del Karlsruhe, i cui sosteni-
riservate» tra Moggi e gli ex designatori Bergamo e Pairetto la «questione Fazi», il trasferi-
mento della «zarina» dalla se-
Lanese, Pieri e
Dondarini.
tori sono gemellati a quelli del Pisa.
In base alle prime ricostruzioni, l'uo-
MAURIZIO GALDI greteria della Can (a disposizio- mo aveva già accusato un malore in
VALERIO PICCIONI
In aula l’esame anche
ne soprattutto di Bergamo) ad
altro incarico dopo che si erano
Domani stazione. Visto il fresco precedente
di Borgo a Buggiano-Fossombrone
5 RIPRODUZIONE RISERVATA Udienza del
del magistrato Cosimo evidenziati conflitti con l’altro per un caso simile, la gara potrebbe
designatore Pairetto. processo
essere rigiocata allo stop (37’ p.t.).
dUn’altra settimana delicata Ferri teste dell’accusa ordinario.
per calciopoli fra processo pena- per i rapporti tra Lotito I telefoni «esclusivi» Infine Ca- A MODENA
le e giustizia sportiva. Comin-
ciamo con oggi: Eduardo De e l’ex vicepresidente puano e Narducci useranno l’in- 4 maggio Anche Cassano
formativa del 28 marzo per met- Era prevista
Gregorio, giudice per le udien- Mazzini tere ancora una volta in eviden- alla Partita del Cuore
ze preliminari, deposita le moti- l’udienza per
za l’uso di utenze riservate tra l’incarico della dIl 25 maggio, alle 21, si svolgerà a
vazioni della sentenza del pro- te nell’inchiesta napoletana. Moggi, Bergamo e Pairetto. A Modena la Partita del Cuore tra la
cesso con rito abbreviato che Poi toccherà al magistrato Cosi- trascrizione
sostegno cinque telefonate in- delle telefonate Nazionale Cantanti e Telethon Te-
ha portato alla condanna del- mo Ferri, testimone chiave nei tercettate tra il 15 e il 23 settem- am, squadra appoggiata dalla Ferra-
l’ex amministratore delegato confronti dell’ex vicepresiden- chieste dalla
bre 2004: quattro di queste in- difesa di Moggi ri: con Gianni Morandi, Eros Ramaz-
della Juventus Antonio Girau- te della Figc Innocenzo Mazzi- tercettazioni sono tra Moggi e zotti, Raoul Bova e altri scendono in
do (tre anni), dell’ex presiden- ni e del presidente della Lazio e Pairetto.
Pairetto (bisogna ricordare che L’udienza sarà campo anche Antonio Cassano, Fer-
te dell’Assoarbitri Tullio Lane- Claudio Lotito (non ci sarà An- l’ex designatore ha sempre ne- nando Alonso, Felipe Massa e Gian-
se (due), dell’ex arbitro Tiziano celotti). Infine il fronte sporti- aggiornata al
gato di aver avuto schede sviz- giorno 11 carlo Fisichella. Il ricavato andrà ai
Pieri (due anni e 4 mesi) per as- vo per il quale ci dovrebbe esse- zere mentre Bergamo lo ha am- progetti sulla distrofia muscolare.
sociazione per delinquere e del- re il deposito del parere, «radia- messo sin dal primo momen-
l’ex arbitro Paolo Dondarini zione automatica», espresso to), ma soprattutto ce n’è una CALCIO A 5
(due anni) per frode sportiva. dalla sezione consultiva della tra Pairetto e l’ex presidente de-
Un testo che inevitabilmente Corte di giustizia federale sulla gli arbitri Lanese in cui i due
Luparense quarta
peserà nel processo ordinario preclusione che nel 2006 la Cor- parlano di una terza persona al- nell’Uefa Futsal Cup
(24 imputati tra cui Luciano te federale aveva «proposto» la quale è stato dato un telefo- dLa Luparense si arrende ai rigori
Moggi e gli ex designatori Ber- per Moggi, Giraudo e Mazzini. no. «Quello speciale», dice Pai- e chiude quarta la Final Four di Uefa
gamo e Pairetto) che riprende retto; «Glielo abbiamo dato Futsal Cup. A Lisbona i campioni
domani con la deposizione del- Le telefonate di Torino I pm Ste- noi», spiega Lanese; «Appunto, d'Italia vanno sul 2-1 con l'Araz, ma
l’ispettore Salvagna, poliziotto fano Capuano e Giuseppe Nar- appunto. Ti dico la verità non non riescono a chiudere la partita e
che ha curato le intercettazioni ducci approfitteranno dell’esa- saprei nemmeno il numero per- si fanno raggiungere nel finale. Ai ri-
della Procura di Torino conflui- me del poliziotto della Questu- Luciano Moggi, 72 anni, tra i 24 imputati LAPRESSE ché mai...», aggiunge Pairetto. gori decisivo l'errore di Vampeta.

FINO AL 31 MAGGIO ECODAILY


TI DÀ 2.500 EURO DI INCENTIVI
PER IL TUO USATO CHE VALE ZERO.
© 20 0 King Features Syndicate, Inc.TM Hearst Holdings, Inc.
T ademark

NASCE LA NUOVA GENERAZIONE DI VEICOLI COMMERCIALI DAILY:


● NUOVI MOTORI 140 E 170CV EEV, MEGLIO DI EURO 5
● MOTORE 136CV NATURAL POWER CON ALIMENTAZIONE A METANO/BENZINA
FORTE PER NATURA ● ESP DI SERIE CON HILL HOLDER E CONTROLLO STABILITÀ DEL CARICO
● MTT DA 3,3 A 7T CON PORTATA UTILE FINO A 4,7T
● 7.000 CONFIGURAZIONI DISPONIBILI PER SODDISFARE OGNI ESIGENZA www.iveco.it
Offerta valida fino al 31 maggio 2010 su tutta la nuova gamma Iveco Daily a ruote gemellate con MTT 35 quintali, con ritiro di un veicolo di pari categoria con immatricolazione Euro 0, 1 o 2 fino al 31/12/2000, presso le concessionarie aderenti all’iniziativa, salvo esaurimento scorte.
Tutti gli importi sono da intendersi con Iva, spese di trasporto e messa su strada escluse. Immagini solo a scopo illustrativo.

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIG NAL COPY • OR G NAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 26 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT R

fPREMIER LEAGUE 36a giornata


MONDO I Blues risorpassano il Manchester United

CHELSEA 7 y SPAGNA

STOKE CITY 0 ASTON


GIUDIZIO 7777
VILLA
PRIMO TEMPO 3-0
QUARTO
MARCATORI Kalou al 24’ e 31’, Lam-
pard su rigore al 44’ p.t., Kalou al 23’,
Lampard al 36’, Sturridge al 42’, Ma-
louda al 44’ s.t.
36a
CHELSEA (4-3-3) Cech s.v. ; Ferrei- giornata Ricardo Kakà, 28 anni AP
ra 6 (dal 28’ s.t. Hutchinson 6,5), Alex
6,5, Ivanovic 6, A. Cole 6,5; Lampard Ieri
7, Ballack 6,5, Malouda 7; Kalou 7,5
(dal 26’ s.t. J. Cole 6), Drogba 6,5,
Man. United-
Tottenham 3-1, Kakà: «Ora
Anelka 6,5 (dal 34’ s.t. Sturridge 6,5). Bolton-
ALL. Ancelotti 7,5.
STOKE CITY (4-4-2) Sorensen 6,5
Portsmouth 2-2,
Hull City-
sto bene
Penso solo
(dal 36’ p.t. Begovic 6); Huth 5,5, Faye Sunderland 0-1,
s.v. (dal 9’ p.t. Shawcross 5), Hig-
ginbotham 5, Collins 5; Whitehead 5,
West Ham-
Wigan 3-2,
al Real»
Delap 5, Whelan 5,5, Etherington 5,5;
Fuller 6,5, Kitson 6 (dal 13’ s.t. Tuncay Wolverhampton
5). ALL. Pulis 5. -Blackburn 1-1,
Arsenal-
ARBITRO Bennett 6,5.
AMMONITI Whelan (S), Huth (S) gioco
Manchester City «Segnare un gol mi
0-0
falloso, Whitehead (S) c.n.r.
Oggi
ha dato la carica,
NOTE spettatori 41.013. Angoli 7 0.
Il sesto gol segnato dal Chelsea di Ancelotti allo Stoke City: merito di Sturridge, che era entrato soltanto otto minuti prima AFP Aston Villa- devo far meglio»
Birmingham 1-0,
fortunato, ma rientra dopo 2 Burnley- FILIPPO MARIA RICCI

Settebello Chelsea mesi Ashley Cole. Il tridente


Kalou-Drogba-Anelka preme
sullo Stoke, incapace di deci-
frare il fraseggio rapido, fic-
cante, orchestrato sulla media-
Liverpool 0-4,
Everton-
Fulham 2-1
Chelsea-
Stoke 7-0.
5 RIPRODUZIONE RISERVATA

MADRID dKakà torna in campo,


torna al gol (decisivo) e riappa-

Ancelotti torna primo


re anche su Twitter. La rivincita
na da Lampard e Malouda, sul- è assoluta e l’ex milanista non si
l’efficiente perno di Ballack. In-
cisivo come un apriscatole, l’at- Classifica fa scappare l’occasione per to-
gliere dagli scarpini sassi che in
tacco dei blues sfonda al 24’. Chelsea 80,
Manchester questi 45 giorni di assenza era-
Drogba resta fuori dalla golea- no diventati sempre più pesanti.
United 79,
I Blues rifilano sette gol allo Stoke City e tornano in testa da, ma partecipa da suggerito-
re, a cominciare dall’aggancio Arsenal 72,
Verità Dopo 7 settimane di lavo-
di tacco che spedisce sottopor- Tottenham,
A segno Kalou (tre), Lampard (due), Sturridge e Malouda ta per il tuffo radente di Kalou Aston Villa 64,
Manchester City
ro, silenzio e sofferenza, nella
pancia dello stadio del Saragoz-
(24’), 1-0 tutto ivoriano. Ka- za dove grazie a una sua rete nel
GIANCARLO GALAVOTTI gramma il 2 maggio ad An- terebbero il record di campio- lou raddoppia dopo 7’, quan- 63, Liverpool
62, Everton 57, finale il Madrid è passato 2-1 re-
5 RIPRODUZIONE RISERVATA field, ore 14,30. Tutta la Pre- nati dei Reds, 19 a 18. Il guaio Carlo do Sorensen non trattiene la stando aggrappato alla coda del
mier in un match. «Il titolo è (per il Chelsea) è che il Liver- Ancelotti, bordata di Lampard, e si lussa Birmingham 57,
Blackburn, Barça, Kakà ha raccontato la sua
LONDRA dIl Chelsea risponde nelle nostre mani – dice Ance- pool è tornato in corsa per il 50 anni, un gomito nello scontro. Lo ri- verità. E’ la terza volta che lo fa
lotti – ma per vincerlo dobbia- 4˚ posto e la Champions, nella tecnico leva Begovic, subito di fronte Sunderland 44,
con un settebello al Manche- in questa strana stagione di de-
mo battere il Liverpool, e il volata con Tottenham, Villa e del Chelsea AP al rigore di Lampard quando Fulham, Stoke
ster United che sabato aveva butto in Liga. La prima in genna-
Wigan in casa il 9 maggio». City. «E se la giocherà tutta», Huth stende Kalou: 3-0. City 43,
calato l’asso sulla testa del Tot- Bolton 36, io per difendersi da chi lo accu-
tenham. Sette gol allo Stoke, il avverte Ancelotti. E’ più facile Kalou tris «Continuate a gioca- sava di avere una pubalgia croni-
Ora i Reds Il Liverpool, 4-1 ieri per Ferguson, domenica a Sun- re così», dice Ancelotti all’in- Wolverhampton,
primo posto torna ai Blues, e il Wigan 35, ca, la seconda per difendersi do-
titolo di Premier 2009-10 tor- al Burnley che retrocede (dop- derland alle 17 e il 9 in casa tervallo. E Kalou riparte col po il caos creato dalle critiche a
pietta di Gerrard, reti di Maxi con lo Stoke, che magari si sen- tris, da Lampard, palla e rim- West Ham 34,
na nelle loro mani, a due tap- Hull City 28, Pellegrini sparate sul proprio
pe dal traguardo. Chelsea 80, Rodriguez e Babel) per filoso- te in dovere di lasciarsi schiaf- pallo su Begovic (68’). Si for- Twitter dal portavoce Diogo Kot-
fia non vorrebbe essere quello feggiare all’Old Trafford come ma la coda per il 5-0. Burnley 27
Man United 79. Carletto scho e fatte proprie, su Twitter,
che lascia la Premier in mano a Londra. Eppure non è abitu- Sbagliano Malouda (2 volte) e da Caroline, sua moglie.
“settebellezze” (ancora me-
allo United: un favore enor- dine dei biancorossi di Pulis Ballack, raddoppia Lampard,
glio del 7-1 all’Aston Villa) me, visto che i Red Devils bat- perdere in trasferta. Appena la esterno destro spettacolare
scherza che quasi gli dispiace: Risposte «In campo ho dato di-
sesta sconfitta fuori casa per lo sul cross del primavera Hu- verse risposte. Segnare un gol
«Avrei preferito che ci tenessi- Stoke, la prima del 2010. tchinson. Un’altra promessa,
mo qualche gol in serbo per do- mi ha fatto molto bene perché
Sturridge, entra per il 6-0, e ultimamente mi sono sentito
menica a Liverpool». Non è an- Nella corsa al Tridente Ma il piano di Carlet- Malouda ci mette il settimo si- molto triste per le cose che sono
dato a vedere Scontro tra tita- successo in Premier to è micidiale. «Prima del via gillo, tap-in da Joe Cole. La dif- state dette. Non è vero che ho
ni al cinema, per rilassarsi nel- sarà decisiva la eravamo un po’ tesi, dopo aver- ferenza reti, decisiva in caso di avuto di nuovo la pubalgia, si è
la vigilia («Ho preferito due le prese dal Tottenham, ma ab- parità, vola a +8 per il Chel-
passi nel parco»), ma dallo
partitissima del 2 trattato semplicemente di una
biamo iniziato alla grande, gio- sea. «Ma sento che decideran- contrattura all’adduttore. Non è
scontro dei titani adesso non maggio ad Anfield co, velocità, potenza». Non c’è no i punti, non i gol», prevede vero neppure che mi sono rispar-
scappa: Clash of Titans è in pro- contro il Liverpool Terry (squalificato), Mikel è in- Ancelotti. miato, così come è falso che mi
sia rifiutato di prendere alcune
medicine ritardando il mio recu-
pero. Per giocare questa gara,
COPPA OLANDA: ANDATA ALL’AJAX 2-0 GERMANIA FRANCIA ad esempio, ho preso delle medi-
cine. E infine non è vero che sto
Rangers titolo numero 53 L’Amburgo ne becca cinque Marsiglia quasi campione pensando al Mondiale col Brasi-
Benfica manca un punto Il Wolfsburg sempre più giù Batte il St. Etienne e va a +5 le, sono concentrato sul Madrid.
Devo continuare a lavorare con
SCOZIA Titolo n˚ 53 per i Rangers di Glasgow, MONACO (m.d.i.) A quattro giorni dalla delicata PARIGI (a.g.) Il Marsiglia batte il Saint Etienne (1-0 calma perché tuttavia non ho su-
con 3 turni d’anticipo. La squadra di Walter Smith semifinale di ritorno di Europa League contro il il risultato con gol di Valbuena al 6’ p.t.) e vola perato il problema. Per ora pos-
(8˚ trionfo in campionato, bis dell’anno scorso, Fulham di Roy Hodgson (l’andata in Germania è verso lo scudetto. La formazione di Didier so giocare solo qualche minu-
tutti coi Rangers) batte fuori casa l’Hibernian con finita 0-0) l’Amburgo raggiunge il punto più Deschamps ha sofferto durante tutta la partita, to». Dopo il chiarimento, il rin-
gol di Lafferty al 17’ p.t. e si porta a +11 sul Celtic, basso della stagione. La squadra del tecnico ma fa un altro passo importante verso il titolo, graziamento: ieri dopo 68 gior-
che vince inutilmente 2-0 sul Dundee United. Labbadia è stata surclassata per 5-1 salendo nuovamente a +5 sull’Auxerre quando ci ni di silenzio Kakà ha ringrazia-
OLANDA (m.v.) Per ragioni di ordine pubblico la dall’Hoffenheim (doppiette di Ibisevic ed Edu). sono ancora quattro turni da giocare. La squadra to via Twitter le tante persone
finale della Coppa d’Olanda Ajax-Feyenoord è Male anche il Wolfsburg (che intanto, secondo di Fernandez viaggia, invece, verso la Champions che gli hanno fatto pervenire ap-
stata suddivisa in 2 partite ad Amsterdam e il domenicale «Bild am Sonntag», avrebbe già League travolgendo pure il Tolosa (0-3) poggio e solidarietà.
Rotterdam, ieri e il 6 maggio, senza la tifoseria comprato Christoph Metzelder dal Real Madrid, dell’irriconoscibile Gignac, capocannoniere in 34a giornata. Ieri: Sporting
ospite. Ieri l’Ajax ha vinto 2-0 nei primi 7 minuti. stufo dopo 3 anni vissuti in Spagna da carica con solo 7 reti all’attivo. Per Jelen invece Gijon-Valladolid 0-2, Racing
Siem de Jong ha messo a segno una doppietta. comprimario): l’ormai ombra del campione di quarta doppietta e 13 reti in tutto. Venerdì c’è lo Santander-Villarreal 1-2, Alme-
PORTOGALLO (m.m.d.s.) Col rotondo successo Germania dell’anno scorso e squadra di Andrea scontro diretto al vertice tra Auxerre e Marsiglia. ria-Espanyol 0-1, Maiorca-Mala-
del Braga sul campo della Naval (4-0) il Braga Barzagli perde con il Friburgo 1-0. Intanto il Bordeaux è in crisi irreversibile dopo la ga 1-1, Atletico Madrid-Teneri-
rimanda di una settimana i festeggiamenti del Barzagli pure ammonito, gol decisivo di sconfitta a Lorient di sabato. fe 3-1, Getafe-Siviglia 4-3. Og-
Benfica per la conquista dello scudetto, a due Makiadi al 38’, il Friburgo fa un gran passo 34a GIORNATA Le Mans-Lilla 1-2; gi: Osasuna-Athletic Bilbao.
giornate dalla fine. Manca solo un punto ormai. verso la salvezza. Dalla Serie B, ritorno Lorient-Bordeaux 1-0; Nizza-Grenoble 2-1; Classifica: Barcellona 87, Real
La prossima gara del Benfica si svolgerà però anticipato in Bundesliga del Kaiserslautern. Sochaux-Boulogne 0-3; Psg-Rennes 1-1; Madrid 86, Valencia 62, Maior-
contro l’odiato Porto fuori casa. 32a GIORNATA Ieri Hoffenheim–Amburgo 5-1; Lens-Valenciennes 1-1; Tolosa-Auxerre 0-3; ca 56, Siviglia 54, Villarreal 52,
RISULTATI: Rio Ave-Maritimo 0-0, Vitoria Friburgo–Wolfsburg 1-0. Marsiglia-St Etienne 1-0. Lione-Monaco rinviata. Getafe 50 Athletic Bilbao* 49,
Setubal-Porto 2-5, Benfica-Olhanense 5-0, CLASSIFICA Bayern Monaco e Schalke 64; CLASSIFICA Marsiglia 51; Auxerre 66; Lilla 61; Deportivo 44, Atletico Madrid
Leixões-Academica 1-3, Nacional-Paços Ferreira Werder e Leverkusen 57; Borussia Do. 56; Montpellier 60; Lione 59; Bordeaux 57; Lorient 43, Espanyol 41, Almeria,
1-1, Naval-Braga 0-4. Stoccarda 53; Amburgo 48; Wolfsburg e 53; Rennes 52; Monaco 49; Psg 46; Valenciennes Osasuna* 38, Sporting Gijon
CLASSIFICA (prime posizioni): Benfica 73, Braga Eintracht 46; Mainz 45; Hoffenheim e Borussia 45; Nancy 44; Tolosa 43; Lens, Nizza 40; 37, Racing Santander 36, Sara-
67, Porto 62, Sporting 44, Vitoria Guimarães, Moenc. 38; Colonia 37; Friburgo 31; Sochaux 38; St. Etienne 36; Le Mans 28; gozza, Malaga 34, Valladolid,
Nacional 37. Norimberga, Bochum 28; Hannover 27; Boulogne 27; Grenoble 16. Tenerife 32, Xerez 27.
Hertha Berlino 23. *Una partita in meno.

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIG NAL COPY • OR G NAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


R LUNEDÌ 26 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIG NAL COPY • OR G NAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 26 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT R #

PRIMA DIVISIONE GIRONE A 32a GIORNATA


L’urlo del Novara: ecco la B
FIGLINE-AREZZO 1-0
Fanucchi piega l’Arezzo
Il Figline si porta in salvo

Ventola-Motta, poi la festa MARCATORE Fanucchi al 6' p.t.


FIGLINE (4-4-1-1) Pardini 7,5; Du-
ravia 7, Bettini 6,5, Ghinassi 6,5, Pa-
squini 6,5; Redomi 6,5 (dal 26' s.t.
Peruzzi 6,5), Consumi 7, Campolat-
Il pareggio con la DAL NOSTRO INVIATO che diventa rosso quando tutti i tifosi. «Siamo nel po- tano 7, Guerri 6,5 (dal 39' s.t. Villa-
fane s.v.); Fanucchi 7,5; Frediani
ELISABETTA RUSSO riceve la targa-ricordo; di sto che ci spetta» urla il
Cremonese vale 5 R PRODUZIONE RISERVATA Nicola Ventola, che ha ri- presidente Carlo Accorne-
6,5 (dal 19' s.t. D'Antoni 6,5). (No-
vembre, Cosentini, Spuntarelli, Fio-
la promozione: NOVARA d«Il cielo è sem-
cominciato tutto in Prima
divisione e ieri ha segnato
ro. «È la vittoria di tutti i
27 della rosa» è la dedica
retti). All. Torricelli 7.
AREZZO (4-4-2) Giusti 6; Music 6,
Cannarsa 6, Figliomeni 7, Sereni 6
città impazzita pre più blu» canta il Nova- la doppietta decisiva dopo di Ventola. «Il segreto? (dal 17' s.t. Rizza 6); Erpen 6,5 (dal
ra. Blu, com’era ieri il cie- tante prestazioni un po’ co- Questa è semplicemente 15' s.t. Venitucci 6), Miglietta 6 (dal
NOVARA-CREMONESE 3-3 lo: magari da lassù San sì; del capitano Raffaele una squadra» racconta 32' s.t. Bazzoffia 6), Togni 6, Croce
6; Chianese 6, Maniero 6,5. (Fra-
GIUDIZIO ++++ Gaudenzio e Silvio Piola Rubino, tanta gavetta e Tesser. «E non vogliamo sca, Essabr, Laverone, Pecorari).
MARCATORI Ventola (N) al 31’ p.t.; stavano facendo festa an- tante lacrime in mezzo al fermarci qui», promette La festa dei giocatori del Novara negli spogliatoi BOZZANI All. Semplici 6.
Musetti (C) al 10’, Ventola (N) al 12’, che loro, insieme. Ci sono campo invece di festeggia- l’a.u. Massimo De Salvo. ARBITRO Bolano di Livorno 6.
A. Bianchi (C) al 21’, Cremonesi (C) al NOTE paganti 301, abbonati 152, in-
31’, Motta (N) rig. al 34’ s.t.
voluti 33 anni, ma ora, do- re con i compagni al fi- Sì, perché il coro durante GIRONE A RISULTATI
casso di 1.535 euro. Ammoniti Ghi-
NOVARA (4-3-1-2) Ujkani 6,5;
po tanta C, C1, C2 e Prima schio finale; del d.s. Pa- la festa alla Banca Popola- SQUADRE PT G V N P RF RS ALESSANDRIA LUMEZZANE 10
nassi, Duravia e Croce. Angoli 1-6.
COMO SORRENTO 21
Coubronne 6 (dal 20’ s.t. Tombesi divisione, ecco finalmente squale Sensibile, regista re di Novara prima, in piaz- NOVARA 67 32 18 13 1 51 21
FIGLINE AREZZO 10 GIUDIZIO+++
CREMONESE 58 32 15 13 4 60 42
6), Lisuzzo 6,5, Ludi 6, Gemiti 6,5; il ritorno nei «grandi» del poco occulto del progetto. za dei Martiri poi, non è VARESE 56 32 15 11 6 46 33
NOVARA CREMONESE 33
PERGOCREMA PAGANESE 10 FIGLINE VALDARNO (Fi) dOttiene la
Drascek 6, Porcari 6,5 (dall’11’ s.t. Novara. Il 3-3 con la Cre- Per le strade non c’è un an- più «Ce ne andiamo in Se- AREZZO 55 32 15 10 7 50 33 PERUGIA BENEVENTO 12 salvezza matematica il Figline pro-
Evola 6,5), Rigoni 7; Motta 7;
Ventola 8 (dal 15’ s.t. Bertani 6,5),
monese (due gol bellissi- golo che non sia azzurro, rie B», ma «Serie A, Serie BENEVENTO 52 32 15 7 10 45 34 PRO PATRIA FOLIGNO 42 prio nello scontro con l’Arezzo del-
mi di Ventola e il rigore di come il gelato melone-pe- A». Così i giocatori vestiti LUMEZZANE 49 32 13 10 9 42 36 VARESE MONZA 22 l’ex Semplici, al suo rientro dopo la
Rubino 7,5. (Fontana, Centurioni, ALESSANDRIA 43 32 12 7 13 33 41 VIAREGGIO LECCO 42
Juliano, Gonzalez). All. Tesser 7. Motta per la squadra di peroncino-rum inventato con le stesse magliette dei FIGLINE (-1) 42 32 11 10 11 42 41
parentesi Galderisi. Il gol della vitto-
ria arriva dopo 6 minuti: ingenuità
CREMONESE (4-4-2) Paoloni 6; Sales Tesser; Musetti, Bianchi e per l’occasione e offerto a tifosi, trascinando una «B» PERUGIA (-2) 40 32 12 6 14 31 34 PROSSIMO TURNO difensiva dell’Arezzo, Fanucchi in
5, A. Bianchi 6, Cremonesi 6,5, Cremonesi per quella di gigante, fanno il giro in SORRENTO 39 32 10 9 13 41 42 domenica 2 maggio, ore 15
area raccoglie una palla mal calcia-
Galuppo 6; Nizzetto 6,5 (dal 35’ s.t. AREZZO NOVARA (0 0)
Venturato) rende aritmeti- piazza sul pullman pro- MONZA 38 32 8 14 10 35 43
BENEVENTO ALESSANDRIA (0 1)
ta da Music e da pochi metri batte
Malacarne s.v.), Fietta 6,

33
COMO 37 32 8 13 11 25 33 Giusti. La squadra di Semplici è
Zanchetta 6,5, Pradolin 5 (dal 14’ ca la B. Poi è solo festa, prio come il Barcellona, e VIAREGGIO 36 32 8 12 12 25 35 CREMONESE COMO (1 0)
pronta nella reazione e con Erpen
s.t. Villar 6); Musetti 7, Coda 6,5 con caroselli, gavettoni e si affacciano dal balcone PERGOCREMA 35 32 9 8 15 34 41
FOLIGNO FIGLINE (2 4)
va vicino al pari, ma Pardini si rive-
LECCO VARESE (0 1)
(dal 18’ s.t. Varricchio 6,5). (G. bandiere in tutta la città fi- del Teatro Coccia cantan- FOLIGNO 33 32 8 9 15 48 55
LUMEZZANE PERGOCREMA (2 1) la insuperabile. Nella ripresa l’Arez-
Bianchi, Tacchinardi, Carotti, no a notte fonda. anni di Novara senza B do a squarciagola, con Fon- PRO PATRIA 32 32 6 14 12 35 46 MONZA PRO PATRIA (0 0) zo sembra in crisi di idee e di gioco,
Gilioli). All. Venturato 6,5. LECCO 31 32 8 7 17 34 49 e riesce a farsi pericoloso soltanto
Il Novara è tornato in serie B tana direttore d’orchestra PAGANESE 27 32 6 9 17 30 48
PAGANESE PERUGIA (1 2)
ARBITRO Corletto di Castelfranco 7. SORRENTO VIAREGGIO (2 0) con un cross di Music per Figliome-
Programmi e ambizioni Que- dopo 33 anni: era retrocesso dall’alto della statua di Vit- MARCATORI: 18 RETI Le Noci (8, Pergocrema). 15 RETI ni che manca di poco la porta. Poi è
NOTE paganti 5.100, abbonati 1.691,
incasso di 75.500 euro. Espulso
sta B ha le facce di Attilio nel 1977 e da allora è sempre torio Emanuele. E la sensa- Motta (5, Novara). 14 RETI Chianese (2, Arezzo); Evacuo (3, solo Figline che sfiora il 2-0 due vol-
Benevento); Paulinho (1, Sorrento). 13 RETI Artico (2, Ales
Sales al 32’ s.t.; ammoniti Ventola, Tesser, alla prima promo- rimasto tra serie C1 (o Prima zione è che davvero non sandria); Musetti (Cremonese). 12 RETI Cozzolino (4, Como);
te con D’Antoni e con Peruzzi.
Bertani e Villar. Angoli 7-4. zione della sua carriera, divisione) e C2 sia finita qui. Frediani (Figline); Giacome li (Foligno); Ripa (3, Pro Patria). Eleonora Natali

VARESE-MONZA 2-2 PERUGIA-BENEVENTO 1-2 ALESSANDRIA-LUMEZZANE 1-0 VIAREGGIO-LECCO 4-2 COMO-SORRENTO 2-1 PRO PATRIA-FOLIGNO 4-2 PERGOCREMA-PAGANESE 1-0
Varese raggiunto due volte Benevento: playoff blindati Alessandria, c’è la salvezza Viareggio, tris di Eusepi Riva dà i tre punti al Como Pro Patria, grande Sarno Gherardi-gol: il Pergo va
Ma il pari porta i playoff Ora il Perugia è alla deriva Playoff a rischio per il Lume Che sfida tra i Mandorlini Il Sorrento non regala nulla Gaudenzi comincia bene La Paganese spreca troppo
MARCATORI Carrozza (V) al 3’, Vi- MARCATORI D’Anna (B) al 30’ p.t.; MARCATORE Mateos al 37’ p.t. MARCATORI Eusepi (V) al 21’, Cia- MARCATORI Cozzolino (C) al 10’ MARCATORI Sarno (PP) al 9’, Ca- MARCATORE Gherardi al 2' s.t.
ola (M) al 20’ p.t.; Zecchin (V) al 15’, Evacuo (B) su rigore al 31’, Accursi ALESSANDRIA (4–3–1–2) Servili no (L) al 27’, Eusepi (V) su rigore al p.t.; Pignalosa (S) al 1’, Riva (C) al vagna (F) al 29’, Sarno (PP) al 37’, PERGOCREMA (4-3-3) Rossi
Eramo (M) al 23’ s.t. (P) al 44’ s.t. 7; Ciancio 6, Signorini 6, Cammaro- 46’ p.t.; Ciano (L) su rigore al 20’, 32’ s.t. Sciaudone (F) al 44’ p.t.; Ripa (PP) Chauvenet 6,5; Lolaico 6, Pianu 6
VARESE (4-4-2) Moreau 6; Pisa- PERUGIA (4-4-2) Benassi 6; Tac- to 6, Ghosheh 6 (dal 15’ s.t. Sottil 6); Pizza (V) al 32’, Eusepi (V) al 37’ s.t. COMO (3-4-3) Zappino 6 (dal 19’ all’8’, Marci (PP) al 49’ s.t. (dal 29' s.t. Rossi 6), Blanchard 6,
no 6, Gentili 6, Dos Santos 6 (dal 1’ cucci 5,5 (dal 26’ s.t. Perrulli 5,5), Mateos 6,5, Briano 6,5, Damonte VIAREGGIO (4-3-3) Ravaglia 6,5; s.t. Malatesta 6); Conti 6,5, Gonnel- PRO PATRIA (4-4-2) Giambruno Federici 6,5; Ghidotti 6,5, Cazzola 6
s.t. Grillo 6), Armenise 6; Zecchin Urbano 5, Pagani 5 (dal 1’ s.t. Accur- 6,5; Artico 6,5; Fantini 6,5 (dal 32’ Carnesalini 6, Fiale 6, Benassi 6,5, la 6, Goretti 6,5; Maggioni 6, E. Bre- 6; Bruccini 6, Pivotto 6, Rinaldi 6, (dal 34' s.t. Brambilla 6), Galli 6; Ghe-
7, Osuji 6 (dal 1’ s.t. Corti 6), Buzze- si 6), Lacrimini 5,5; Forò 5,5, Bondi s.t. Pucino s.v.), Rodriguez 5,5 (dal Barsotti 6; Pizza 7, Reccolani 6,5, vi 6 (dal 25’ s.t. Riva 6,5), Salvi 6,5, Chiecchi 6 (dal 25’ s.t. Rudi 5,5); rardi 6,5 (dal 24' s.t. Zaninelli 6), Fer-
goli 7, Carrozza 6,5; Ebagua 6, Ne- 6, La Vista 5,5, Bonomi 5,5; Paponi 21’ s.t. Motta 6). (Cicutti, A. Buglio, M. Mandorlini 6 (42’ s.t. Martucci Franco 6,5 (dal 30’ s.t. Fragiello Baù 5,5 (dal 1’ s.t. Serafini 6), Cri- rari 5,5, Le Noci 6. (Colombi, Uliano,
to Pereira 6,5 (dal 28’ s.t. Aloe 6). 5,5, Del Core 5,5 (dal 13’ s.t. Cazzo- Longhi, Rosso). All. F. Buglio 6,5. sv); Falivena 6 (22’ st Marolda 5,5), s.v.); Filippini 6,5, Cozzolino 6, Zer- stiano 6,5, Lombardi 6 (dal 33’ s.t. Florean, Tavares). All. Rastelli 6.
(Grandclement, Gambadori, Tripo- la 5,5). (De Marco, Fiordiani, Federi- LUMEZZANE (4–4–2) Trini 6; Nico- Eusepi 7,5 (40’ s.t. Fommei s.v.), zouri 6,5. (Ardito, Ossouho, Bruno, Marci 6), Pacilli 5,5; Ripa 6, Sarno PAGANESE (4-4-2) Pantanelli 6;
li, Momentè). All. Sannino 6,5. ci, Martini). All. Zaffaroni-Buzzi 5,5. la 5,5 (dal 21’ s.t. Formiconi 6), Mei Guadalupi 6. (Babbini, Castaldo, Pa- Prandelli). All. Strano-O. Brevi 6,5 7. (Sala, Passiglia, Kulli, Urbano). Grimaldi 6,5, Panini 6 (dal 44' s.t. Tu-
MONZA (3-4-1-2) Westerveld 6, Emerson 5,5, Pini 6; Pintori 6, nariello, Cristiani). All. Rossi 6,5. All. Gaudenzi 6,5. fano s.v.), Esposito 6, Sciannamè
BENEVENTO (4-2-3-1) Gori 6; Pe- SORRENTO (3-5-2) Marconato
5,5; Tuia 6, Cudini 6, Fiuzzi 6; Oua- Grippo 5,5 (dal 10’ s.t. Faroni 6), Cal- LECCO (4-4-2) Orlandi 6; Cortese FOLIGNO (4-3-3) Rossini 5,5; 6; Izzo 6,5, Maisto 6,5, Vicedomini
drelli 6, Cattaneo 6, Landaida 6,5, liari 6, Bradaschia 6,5; Galabinov 5,5 (dal 19’ s.t. Sau 6), Mateo 6 (dal 5,5; Di Nunzio 5,5, Fernandez 5,5, Gregori 5,5, Furiani 6, Ambrogioni
lembo 6 (dal 28’ s.t. Esposito 6), 6, Memushaj 6,5 (dal 34' s.t. Tortori
Eramo 6,5, Prato 6, Campinoti 6,5; Palermo 6; Vacca 6,5, De Liguori 6; 5, Lauria 5,5 (dal 15’ s.t. Daud 6). 33’ p.t. D. Mandorlini 6), Pedotti 6, Lo Monaco 5,5; Vanin 6 (dal 40’ s.t. 5,5, Lispi 5,5 (dal 15’ s.t. Pencelli
Ciarcià 6 (dal 26’ s.t. La Camera 6), De Giosa s.v.), Fialdini 6, Nicodemo s.v.); Zarineh 5 (dal 19' s.t. Lasagna
Iacopino 6; Viola 6,5 (dal 32’ s.t. (Alberti, Checcucci, Romeo, Zanar- Bartolucci 5,5; Antonioni 6, Galli 7, 6); Gallozzi 6, Borghese 6, Sciaudo- 5,5), Ibekwe 7. (Saraò, Ingrosso, Ca-
Russo 6), Samb 6 (dal 42’ s.t. Castaldo 7 (dal 39’ s.t. Ignoffo s.v.), dini). All. Menichini 6. Arrigoni 6, Guglieri 6,5; Ciano 7 (dal 6, Raggio Garibaldi 6,5 (dal 35’ s.t. ne 6; Giacomelli 6,5 (dal 17’ s.t. Tur-
D’Anna 6,5 (dal 35’ s.t. Clemente Arcidiacono s.v.), Angeli 6; Pignalo- staldo, Gambi). All. Palumbo 6.
Barjie s.v.). (Marcandalli, Anghile- ARBITRO Monaco di Tivoli 6. 22’ s.t. Ciasca 6), Veronese 6. (Pan- chi 6), Virdis 5 (dal 22’ s.t. Da Dalt ARBITRO Magno di Catania 6.
ri, Zebi, S. Seedorf). All. Cevoli 6,5. s.v.); Evacuo 6,5. (Baican, Cejas, NOTE paganti 706, abbonati 727, sera, Corrent, Giannone, Soder- sa 6,5 (dal 27’ s.t. Myrtaj s.v.), Pau- 6), Cavagna 6,5. (Tomassini, Nori,
Germinale, Bueno). All. Acori 6. linho 6,5. (Criscuolo, Silvestri, Ma- NOTE paganti 723, abbonati 750, in-
ARBITRO Intagliata di Siracusa 6. incasso non comunicato. Ammoni- lund). All. Magoni 6. Fondi, Fedeli). All. Fusi 6. casso di 7.021 euro. Espulso Mai-
NOTE paganti 1.037, abbonati ARBITRO Mariani di Aprilia 6. ti Mateos, Motta, Forniconi, Calliari ARBITRO Carbone di Napoli 6,5. siero, Esposito). All. Simonelli 6. ARBITRO Cervellera di Taranto 6. sto al 41’ s.t.; ammoniti Zarineh, Lo-
879, incasso di 10.447 euro. Am- NOTE paganti 900, abbonati e Emerson. Angoli 5-8. NOTE paganti 772, abbonati 562, ARBITRO Vallesi di Ascoli 5. NOTE paganti 329, abbonati laico, Ferrari, Gherardi, Pianu, Ros-
moniti Osuji e Dos Santos. Angoli 2.062, incasso di 22.583 euro. GIUDIZIO++ incasso di 8.252 euro. Espulso Arri- NOTE paganti 1.465, abbonati 1.045, incasso di 7.399 euro. Espul- si Chauvenet e Galli. Angoli 2-9.
2-0. Espulso Urbano al 40’ p.t.; ammoni- goni al 45’ p.t.; ammoniti Cortese, 1.021, incasso di 11.909 euro. Espul- si il tecnico Fusi al 20’ s.t., Rudi al
ti Taccucci, Cazzola e Palermo. An- ALESSANDRIAdVittoria e salvez- Bartolucci e Guglieri. Angoli 5-2. so il tecnico Strano al 13’ s.t.; am- 45’ s.t. e Ambrogioni al 47’ s.t.; am- GIUDIZIO+++
GIUDIZIO+++
goli 2-4 za. Con una prova maiuscola da- moniti Goretti, Salvi, Cozzolino, Zer- moniti Lombardi, Gregori, Rudi e
GIUDIZIO++++ CREMA (Cr) dUna rete di Gherardi
VARESEdIl pareggio con il Monza vanti a una squadra che ora rischia zouri, Angeli, Lo Monaco e Fialdini. Da Dalt. Angoli 4-10.
GIUDIZIO+++ in avvio di ripresa regala un soffer-
è sufficiente al Varese per avere la di perdere i playoff, l’Alessandria a VIAREGGIOdIl Viareggio vince la Angoli 12-5. GIUDIZIO++++ to successo al Pergocrema contro
certezza di giocare i playoff, a die- PERUGIA dContinua il «martirio» trazione anteriore va subito vicino sfida salvezza con il Lecco, caratte-
al gol con Artico, che mette a lato rizzata anche dal duello a distanza GIUDIZIO+++ BUSTO ARSIZIO (Va) dLa cura Gau- un’indomita Paganese. I campani
ci anni dall’ultimo assalto alla B. La del Perugia, ormai privo di riferi-
da ottima posizione. Gli risponde fra i fratelli Matteo e Davide Man- denzi fa effetto. La Pro Patria non hanno giocato a ritmo sostenuto,
neopromossa cerca di centrare il menti societari e devastato dagli in- COMO dSettimo risultato utile con-
Galabinov al 12’ che manda alto di dorlini. Bianconeri in vantaggio alla vinceva dal 7 febbraio ma il Foligno colpendo un palo nel primo tempo
traguardo con la 14ª vittoria in ca- fortuni; blinda i playoff il Beneven- secutivo per il Como, che prose-
sa, negata però dal carattere della testa, poi alla mezz’ora Artico colpi- prima azione pericolosa con Euse- fino all’ultimo ha ribattuto colpo su su colpo di testa di Zarineh e man-
to che amministra la gara, sa atten- gue la corsa verso la salvezza con- cando clamorosamente il vantag-
formazione di Cevoli, pronta a ri- sce il palo. Quindi, al 37’, la rete: Ro- pi (autore di una tripletta) servito colpo. Doppio botta e risposta nel
dere e colpire. I padroni di casa so- driguez appoggia ad Artico nel- da Pizza al 21’. Dopo 5’ arriva il pa- tro un Sorrento non ancora al sicu- primo tempo (la Pro che sull’1-0 ha gio con lo stesso giocatore a un pas-
montare per due volte lo svantag-
no azzoppati anche dall’espulsione l’area piccola, il capitano serve Ma- reggio di Ciano su punizione. Nel re- ro dai playout. Dopo 10’ un pallonet- preso un palo con di Ripa): da se- so dalla linea bianca (salvataggio di
gio. Carrozza, lanciato da Buzzego-
li, apre le marcature già al 3’ ma di Urbano, uscito quando comun- teos che da due passi mette alle cupero del primo tempo Arrigoni re- to di Cozzolino batte Marconato in gnalare l’eurogol di Sarno per il Pianu). Nella ripresa, dopo il gol di
Viola segna l’1-1 al 20’, approfittan- que i campani erano in vantaggio spalle di Trini. Alla ripresa, il Lumez- spinge di mano sulla linea un colpo uscita, complice un po’ di leggerez- 2-1. Nella ripresa la Pro Patria va Gherardi con un preciso rasoterra
do proprio di un errore di Carroz- grazie a D’Anna capace di girare in zane si fa piu’ intraprendente. Al 4’ di testa di Pizza: espulsione e rigo- za della difesa. Il Como si complica ancora in gol all’8’ con Ripa, che se- dal limite, la Paganese si è resa peri-
za. Al 15’ della ripresa è un sinistro gol un bel traversone. Il 2-0 su rigo- la punizione di Lauria è respinta da re. Ripresa e pari del Lecco al 20’ la vita quando Pignalosa si infila tra gna in tuffo. Il Foligno si ributta in colosa con Maisto, Vicedomini e
da fuori area di Zecchin a riaccen- re di Evacuo. Gli umbri accorciano Servili, così come il tiro di Fornico- con Ciano su rigore per atterra- i difensori e segna il gol del pareg- avanti, ma adesso la Pro resiste e Ibekwe, ma la difesa di casa è riusci-
dere le speranze di successo del agli sgoccioli: Accursi irrompe in ni. Al 41’ è ancora Servili a Salvare il mento di Guglieri. Ma c’è la nuova gio. Il secondo tempo è nervoso, fa poker al 49’ con Marci, che se- ta a salvarsi. Nel finale espulso Mai-
Varese, raggiunto 8’ più tardi da un area e devia un cross invitante. Fi- risultato deviando in angolo la gira- sgommata del Viareggio con Pizza con il Como che solo dopo la mez- gna a porta vuota con Rossini nel- sto, forse per uno scambio di perso-
colpo di testa di Eramo). nale tra fischi e insulti della curva. ta a botta sicura di Daud. (32’) ed Eusepi (37’): è vittoria. z’ora trova il gol vittoria con Riva. l’area avversaria per un corner. na con Lasagna.
Filippo Brusa Gianfranco Ricci Nicola Pilotti Giovanni Lorenzini Lilliana Cavatorta Aldo Restelli Dario Dolci

SECONDA DIVISIONE f LUCCHESE, SECONDA PROMOZIONE CONSECUTIVA. RETROCEDE LA PRO SESTO 32 a GIORNATA
dFesta della Lucchese. GIRONE A RISULTATI GIRONE B RISULTATI GIRONE C RISULTATI
ALGHERO CANAVESE 33 CARRARESE LUCCHESE 02 BRINDISI ISOLA LIRI 32
Vincendo a Carrara, la SQUADRE PT G V N P RF RS
ALTO ADIGE SPEZIA 00
SQUADRE PT G V N P RF RS
CELANO BASSANO 02
SQUADRE PT G V N P RF RS
CASSINO BARLETTA 00
ALTO ADIGE 57 32 16 9 7 31 23 LUCCHESE 66 32 19 9 4 54 30 JUVE STABIA 69 32 21 6 5 61 26
squadra rossonera (girone SPEZIA 56 32 15 11 6 43 25
CARPENEDOLO PAVIA 13
SAN MARINO 55 32 15 10 7 53 35
FANO SACILESE 00
CATANZARO (-3) 67 32 22 4 6 58 26
GELA VIBONESE 11
B) infila la seconda PAVIA 54 32 14 12 6 46 31
CROCIATI NOCETO VALENZANA 31
FANO 53 32 14 11 7 34 22
GIACOMENSE GUBBIO 01
CISCO ROMA 62 32 17 11 4 47 20
MELFI JUVE STABIA 12
FERALPI SALÒ LEGNANO 02 POGGIBONSI ITALA SAN MARCO 52 MONOPOLI NOICATTARO 21
promozione consecutiva e ALGHERO (-1) 53 32 14 12 6 40 23 PRO SESTO OLBIA 03 BASSANO 50 32 12 14 6 46 32 PRATO SANGIOVANNESE 20 BARLETTA (-1) 53 32 14 12 6 33 29 NORMANNA MANFREDONIA 10
torna in Prima divisione a FERALPI SALÒ 53 32 13 14 5 38 30 PRO VERCELLI VILLACIDRESE 00 PRATO 49 32 13 10 9 47 36 PRO VASTO NOCERINA 31 BRINDISI 53 32 15 8 9 50 33 SCAFATESE CISCO ROMA 01
due anni dal fallimento. E’ LEGNANO (-2) 51 32 14 11 7 42 29 RODENGO PRO BELVEDERE 02 GUBBIO 49 32 13 10 9 37 27 SAN MARINO COLLIGIANA 12 SIRACUSA 51 32 15 6 11 36 26 SIRACUSA CATANZARO 23
RODENGO (-1) 48 32 12 13 7 38 26 SAMBONIFACESE MEZZOCORONA 51 SANGIOVANNESE 48 32 11 15 6 36 30 SANGIUSTESE BELLARIA 01 CASSINO 48 32 14 6 12 39 39 VICO EQUENSE IGEA n.d.
stato un monologo della
CROCIATI NOCETO 41 32 9 14 9 35 35 SANGIUSTESE 42 32 12 6 14 32 39 GELA 46 32 12 10 10 33 25
squadra di Favarin, in PRO VERCELLI 40 32 11 7 14 28 33 ITALA SAN MARCO 41 32 10 11 11 40 40 PROSSIMO TURNO MELFI 43 32 12 7 13 45 40 PROSSIMO TURNO
PROSSIMO TURNO
testa sin dalla prima OLBIA 40 32 8 16 8 30 25 domenica 2 maggio, ore 15 PRO VASTO 39 32 9 12 11 35 43 domenica 2 maggio, ore 15 NORMANNA 40 32 10 10 12 31 34 domenica 2 maggio, ore 15
giornata. Negli altri SAMBONIFACESE (-1) 39 32 10 10 12 42 44 CANAVESE SAMBONIFACESE (2 1) CELANO 38 32 9 11 12 32 39 BASSANO PRO VASTO (0 0) MONOPOLI 40 32 10 10 12 34 38 BARLETTA MONOPOLI (1 0)
gironi, si segnala lo 0-0 CANAVESE 38 32 9 11 12 29 37 LEGNANO PRO SESTO (3 1) NOCERINA 37 32 8 13 11 36 34 BELLARIA CELANO (0 0) MANFREDONIA 39 32 10 9 13 30 37 CATANZARO BRINDISI (0 1
VALENZANA 38 32 8 14 10 21 27 MEZZOCORONA CROCIATI NOCETO (1 2) GIACOMENSE 36 32 9 9 14 29 42 COLLIGIANA GIACOMENSE (0 0) ISOLA LIRI 35 32 9 8 15 23 42 CISCO ROMA SIRACUSA (0 2)
nel big match del girone OLBIA RODENGO (0 1) GUBBIO PRATO (1 1) IGEA SCAFATESE (1 1)
VILLACIDRESE 35 32 9 8 15 34 42 SACILESE 36 32 8 12 12 30 35 SCAFATESE 35 32 7 14 11 31 37
A, con Scavone (Alto CARPENEDOLO 35 32 9 8 15 34 46
PAVIA ALTO ADIGE (1 1)
POGGIBONSI 33 32 7 12 13 33 47
ITALA SAN MARCO FANO (0 2)
NOICATTARO 31 32 7 10 15 29 49
ISOLA LIRI MELFI (2 1)
Adige) che s’è fatto parare PRO BELVEDERE FERALPI SALÒ (0 1) LUCCHESE SAN MARINO (0 0) JUVE STABIA CASSINO (2 1)
MEZZOCORONA 33 32 9 6 17 40 46 SPEZIA ALGHERO (1 0) BELLARIA 32 32 7 11 14 23 36 NOCERINA POGGIBONSI (1 1) VIBONESE (-1) 27 32 6 10 16 25 46 MANFREDONIA VICO EQUENSE (0 0)
un rigore. Intanto arriva PRO BELVEDERE 28 32 5 13 14 15 35 VALENZANA PRO VERCELLI (2 0) COLLIGIANA (-1) 31 32 7 11 14 29 38 SACILESE CARRARESE (0 0) VICO EQUENSE 23 31 4 11 16 17 34 NOICATTARO GELA (0 3)
un altro verdetto: la Pro PRO SESTO (-2) 20 32 5 7 20 24 53 VILLAC DRESE CARPENEDOLO (3 1) CARRARESE 29 32 6 11 15 31 52 SANGIOVANNESE SANGIUSTESE (1 1) IGEA (-2) 11 31 1 10 20 23 64 VIBONESE NORMANNA (1 3)
Sesto è retrocessa. MARCATORI: 15 RETI Lazzaro (5, Spezia). 13 RETI Cocco
(5, Alghero); Pietribiasi (Sambonifacese). 12 RETI Carbone (3,
MARCATORI: 19 RETI Marotta (2, Gubbio). 18 RETI Cesca
(San Marino). 16 RETI Zubin (6, Itala San Marco). 14 RETI
MARCATORI: 20 RETI Ciofani (6, Cisco Roma). 16 RETI
Mosciaro (5, Catanzaro). 15 RETI De Angelis (4, Juve Stabia). 14
Basi ico (Prato). 12 RETI Nicolini (4, Giacomense). 11 RETI Biggi RETI Chiaria (Melfi). 13 RETI Wi liam (Brindisi); Longoni (Catanza

&
Pavia); Chiaretti (3, Pro Vercell ). 11 RETI Bachlechner (1, Canave
TUTTI I TABELLINI se); G. Lorenzini (3, Carpenedolo); Bisso (Legnano). 10 RETI
Scavone (4, Alto Adige); La Cagnina e Pietranera (2, Crociati);
(2) e Scandurra (Lucchese); Staffolani (2, Poggibonsi). 10 RETI
Ferrario (1) e Vieri (4, Prato).
ro). 11 RETI Agostine li (Gela; 6 nell'Igea); Vicentin (Juve Stabia);
Perna (2, Normanna). 10 RETI Infantino (Barletta); Peluso (Juve
LI TROVATE Ferretti (Pavia). Stabia); Franchini (Cisco Roma); Arcamone (2, Melf ).
A PAGINA 27

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIG NAL COPY • OR G NAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


R LUNEDÌ 26 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT

PRIMA DIVISIONE GIRONE B 32a GIORNATA


Verona al risparmio Super Portogruaro
Un tris al Potenza
Basta il gol di Cangi per inseguire la B
VERONA-TARANTO 1-0 un Taranto in caduta libe- che alza sopra la traversa. POTENZA-PORTOGRUARO 0-3 promozione diretta in se-
GIUDIZIO ++ ra. Il Verona si fa concreto Quindi, il tap-in che deci- GIUDIZIO +++ rie B. I veneti impiegano
MARCATORE Cangi al 42' p.t. nel finire del primo tem- de la partita. Minuto 42, MARCATORI Mattielig al 12’, Altinier soltanto 12 minuti per
VERONA (4-3-3) Rafael 6; Cangi al 37' p.t.; Espinal al 32' s.t.
6,5, Ceccarelli 7, Comazzi 7,5,
po: al 34' mezza girata di angolo di Berrettoni dalla POTENZA (3-5-1-1) Della Corte 5;
sbloccare il match: Mattie-
Pugliese 6; Russo 5,5 (dal 18' s.t. Selva su angolo di Esposi- destra Pensalfini gira di te- Porcaro 5, Taccola 6, Langella lig pesca il jolly con un
Garzon 6), Esposito 6, Pensalfini to, con palla che però sbat- sta sul primo palo, 5,5; Iraci 6, De Simone 5,5 (dal 23’ gran tiro che s’infila pro-
5,5 (dal 9' s.t. Dalla Bona 6); te a terra e finisce comoda Bremec salva respingen- s.t. Aquino s.v.), Berardi 5,5, prio all’incrocio. Alla mez-
Ciotola 6 (dal 31' s.t. Farias s.v.), Giannusa 5 (dal 1’ s.t. Magliocco
Selva 6,5, Berrettoni 6.
tra le braccia di Bremec. do a mano aperta con un 6), Frezza 6,5 (38’ s.t. Mazzetto
z’ora una prodezza di Alti-
(Ingrassia, Massoni, Colombo, Di Al 38' ancora Selva dai volo all'indietro ma sul Esulta Francesco Cangi, 27 Cristian Altinier, 27 anni, suo s.v.); Catania 5,5; Prisco 5. (Di nier chiude la gara.
Gennaro). All. Remondina 6. venti metri con Bremec pallone piomba Cangi che anni, del Verona ARCIERI il 2-0 per il Porto PIERANUNZI Matteo, Barbato, Profeta,
TARANTO (3-5-2) Bremec 7; segna da due metri. Nella Nappello). All. Capuano 6. Niente reazione Nella ri-
Imparato 5, Prosperi 6, Colombini

L CLIC
ripresa gialloblù sottorit- PORTOGRUARO (4-3-1-2) Rossi 6,5; presa, il copione impone
6; Cuneaz 5 (dal 26' s.t. Di GIRONE B RISULTATI Cardin 6,5, Madaschi 7, Gardella
Roberto 6), Giorgino 5,5, Quadri mo con poca volontà di SQUADRE PT G V N P RF RS ANDRIA PESCINA 30
6,5, Gotti 6 (dal 25’ s.t. Pondaco al Potenza di reagire. La
COSENZA RAVENNA 22
6,5, Rajcic 6, Bolzan 5; Falconieri chiudere la partita. Al 13' VERONA 55 32 13 16 3 36 16
FOGGIA PESCARA 10 6); Mattielig 6,5 (dal 33’ s.t. squadra di Capuano lo fa,
5,5 (dal 35' s.t. Russo s.v.), PORTOGRUARO 55 32 15 10 7 37 25
l'unica occasione dei pu- PESCARA 52 32 13 13 6 34 22
GIULIANOVA CAVESE 02 Puccio s.v.), Vicente 6,5, Espinal ma con poca lucidità e
Ferraro 5 (dal 18' s.t. Corona 5). 6,5; Cunico 6; Marchi 7, Altinier
(Barasso, Taulo, Crovetto,
PERCHE’ IL VERONA gliesi con Quadri che ten- REGGIANA 46 32 12 10 10 43 36
LANCIANO RIMINI
MARCIANISE TERNANA
10
40 7,5 (dal 31’ s.t. Bocalon s.v.).
convinzione: ci provano
Triarico). All. Passiatore 5,5. AL MOMENTO ta la conclusione contra- TERNANA 46 32 13 7 12 32 33 POTENZA PORTOGRUARO 03 (Marcato, Siniscalchi, Fusciello, Pisco e Magliocco senza
ARBITRO Gallo di Barcellona Pozzo E’ AL COMANDO stato da Ceccarelli. Re- RIMINI 45 32 13 6 13 34 34 REGGIANA SPAL 01 Romano). All. Calori 7. fortuna. Il tecnico di casa
COSENZA 42 32 10 12 10 42 43 VERONA TARANTO 10
di Gotto 6,5. mondina fa debuttare Dal- ARBITRO Borriello di Mantova 6. inserisce anche il terzo at-
NOTE paganti 2.918, abbonati SPAL 42 32 9 15 8 32 26 NOTE spettatori 1.000 circa,
10.455, incasso di 99.096 euro.
Verona e Portogruaro la Bona ma gestisce male CAVESE 41 32 9 14 9 25 25 PROSSIMO TURNO taccante (Aquino), ma la
paganti, abbonati e incasso non
Espulso Imparato al 31' s.t. appaiati in vetta? Il il secondo cambio di Rus- MARCIANISE (-1) 40 32 10 11 11 39 35 domenica 2 maggio, ore 15
comunicati. Ammoniti Gotti, risposta del Portogruaro è
CAVESE FOGGIA (0 0)
Ammonito Colombini. Angoli 6-2. primo posto per ora è so, finendo con l'attacco LANCIANO 40 32 8 16 8 30 36
PESCARA POTENZA (0 0) Madaschi, Prisco, Langella, micidiale. Espinal fa tris,
RAVENNA 39 32 9 12 11 38 35
dell’Hellas grazie alla sfinito e con i crampi. ANDRIA 39 32 9 12 11 31 34
PESCINA REGGIANA (0 2) Taccola e Aquino. Angoli 2-10. capitalizzando al massi-
PORTOGRUARO COSENZA (2 3)
STEFANO RASULO differenza reti: +20 a FOGGIA (-1) 39 32 9 13 10 27 34 RAVENNA LANCIANO (0 1)
mo un’uscita difettosa di
5 R PRODUZIONE RISERVATA +12. Per adesso lo Incidenti Un ultrà del Ta- TARANTO 39 32 8 15 9 24 24 RIMINI VERONA (1 0) ROBERTO VIGGIANI Della Corte. Per il Poten-
scontro diretto è pari ranto è stato arrestato pri- GIULIANOVA 32 32 6 14 12 28 39 SPAL MARCIANISE (0 1) 5 RIPRODUZIONE RISERVATA za è il colpo del definitivo
PESCINA 31 32 7 10 15 30 47 TARANTO ANDRIA (1 2)
VERONAdNon contava es- con lo 0-0 dell’andata: ma della gara. A scatena- TERNANA GIULIANOVA (1 1) k.o. Capuano avrà un com-
POTENZA 31 32 7 10 15 28 46
sere belli e nemmeno spet- il ritorno sarà infatti re gli incidenti, pare, 200 MARCATORI: 14 RETI Altinier (Portogruaro); Piovaccari (1, POTENZAdIl Portogruaro pito difficile nelle ultime
tacolari. Contava vincere. all’ultima giornata. E tifosi pugliesi che si sono Ravenna). 11 RETI Biancolino (2, Cosenza); Sy (3, Andria). asfalta il Potenza e lancia due gare: motivare la sua
10 RETI Rossi (1, Reggiana). 9 RETI Tedesco (2, Marcianise).
E il Verona ha vinto. An- sarà decisivo per la B. fermati in un bar frequen- 8 RETI Danti (Cosenza); Campagnacci (3, Giulianova); Stefani
messaggi chiari e decisi squadra nonostante la re-
che se soffrendo contro tato dai veronesi. (6, Reggiana); Tulli (1, Rimini); Corona (1, Taranto). nella volata che porta alla trocessione a tavolino.

FOGGIA-PESCARA 1-0 REGGIANA-SPAL 0-1 MARCIANISE-TERNANA 4-0 LANCIANO-RIMINI 1-0 COSENZA-RAVENNA 2-2 GIULIANOVA-CAVESE 0-2 ANDRIA-PESCINA 3-0
Millesi sgambetta il Pescara Schiavon dopo 19 secondi Passeggiata del Marcianise Improta esalta il Lanciano Cosenza: rimonta e fischi Cavese, colpo da salvezza L’Andria ha più grinta
Il Foggia vede la salvezza regala il derby alla Spal Ternana non pervenuta Il Rimini si arrende in 10 Il Ravenna è solo Piovaccari Il Giulianova va ai playout Il Pescina è rassegnato
MARCATORE Millesi al 24' p.t. MARCATORE Schiavon al 1’ p.t. MARCATORI Romano all’11’, Gali- MARCATORE Improta al 23’ p.t. MARCATORI Piovaccari (R) al 38’ MARCATORI Turienzo al 7’, Noce- MARCATORI autorete di Di Bella al
FOGGIA (4-1-4-1) Milan 6; Carbo- REGGIANA (4-4-1-1) Tomasig 6; zia al 25’ p.t.; Poziello al 7’, Manco LANCIANO (4-4-2) Aridità 6; Co- e al 41’ p.t.; Danti (C) al 10’, De Pa- rino al 19’ s.t. 28’ p.t.; Chiaretti al 17’, Sibilano al
ne 7, Burzigotti 6,5, Di Dio 7, Micco D’Alessandro 6,5, Girelli 6, Mei 5,5, al 34’ s.t. lombaretti 6, Oshadogan 6, Anto- scalis (C) all’11’ s.t. GIULIANOVA (4-3-3) Dazzi 6; So- 27’ s.t.
6,5; Agnelli 6,5; Millesi 7, Mancino 6 Anderson 5; Nardini 6, Maschio MARCIANISE (4-2-3-1) Fumagal- nioli 6, Vastola 6,5; Turchi 6 (dal 16’ COSENZA (3-5-2) Gabrieli 6; Mu- si 6, Garaffoni 6, Vinetot 6,5, Mi- ANDRIA (4-4-2) Spadavecchia 6;
(dal 27' s.t. Visone 6), Colomba 6,5 5,5, Saverino 5, Castiglia 5 (dall’11’ li 6,5; Piscitelli 6,5 (dal 35’ s.t. Mu- s.t. Zeytulaev 5,5), Di Cecco 5,5 sca 5, Fanucci 5,5, Scognamiglio gliore 5; Censori 5, Carratta 5,5, Pierotti 6,5, Pomante 6,5, Sibilano
(dal 24' s.t. Trezzi 6), Desideri 6; s.t. Temelin s.v.; dal 25’ s.t. Viapia- rolo s.v.), Porpora 6,5 (dal 42’ s.t. (dal 22’ s.t. Aquilanti 6), Sacilotto 5,5; Bernardi 5,5, La Canna 6, Giar- Croce 5; Schneider 5 (dal 38’ p.t. 7 (dal 33’ s.t. Polverini s.v.), Di Simo-
Ceccarelli 6 (dal 40' s.t. Sgambato na 6,5); Alessi 5; Morelli 5 (dall’11’ Ciano s.v.), Filosa 6,5, Tomi 6,5; 6, Sansone 6; Colussi 6,5 (dal 40’ dina 5 (dal 1’ s.t. De Pascalis 6,5), Carbonaro 6), Melchiorri 5 (dal 20’ ne 6,5; Chiaretti 7 (dal 26’ s.t. Ienna-
5,5). (Bindi, Velardi, Caraccio, Mori- s.t. Ferrari 5). (Manfredini, Ferran- D’Ambrosio 6,5, Alfano 6,5; Man- s.t. Masini s.v.), Improta 6,5. (Bel- De Rose 5,5, Chianello 5; Danti 6 s.t. Maritato 6), Campagnacci 6 co s.v.), Mezavilla 6,5, Paolucci 6,5,
ni). All. Ugolotti 7. do, Mallus, Romizi). All. Dominissi- co 6,5, Romano 6,5, Galizia 6,5; Po- lucci, Coppini, Perfetti, Sinigaglia). (dal 26’ s.t. Maggiolini s.v.), Bianco- (dal 6’ s.t. Del Grande 6). (Gasparri, Doumbia 6,5; Lacarra 6 (dal 1’ s.t.
PESCARA (4-4-1-1) Pinna 6; Za- ni 5. ziello 7,5 (dal 37' s.t. Tedesco s.v.). All. Pagliari 6. lino 5. (Ameltonis, Amico, Marsili, Faragalli, Lieti, Pucello). All. Bitetto Rizzi 6,5), Sy 6,5. (Locatelli, Dionigi,
non 6,5, Olivi 6, Mengoni 5,5, Pette- SPAL (4-4-2) Capecchi 6,5; Ghet- (Mezzacapo, D’Apice, Di Napoli, RIMINI (4-3-2-1) Pugliesi 6; Ca- Virga, Olivieri). All. Glerean 5,5. 5,5. Anaclerio, Milella). All. Papagni 6,5.
rini 6; Soddimo 5 (dal 32' s.t. Bonan- ti 6,5, Zamboni 6,5, Lorenzi 6,5, Ca- Montanari). All. Boccolini 6,5. tacchini 6,5, Lebran s.v., Vitiello 6, RAVENNA (4-3-2-1) Rossi 6; Riz- CAVESE (3-4-1-2) Russo 6; Ci- PESCINA (4-2-3-1) Bifulco 6; Lo-
ni 5,5), Coletti 5,5 (dal 21' s.t. Gessa beccia 6; Quintavalla 5,5, Migliori- TERNANA (4-2-3-1) Visi 5; Tede- Regonesi 5,5 (dal 30’ s.t. Morante zo 5,5, Ciuffetelli 5,5, Fasano 6, Sa- priani 6 (dal 46’ s.t. Lagnena s.v.), catelli 6, Molinari 5,5, Di Bella 5 (dal
6,5), Tognozzi 6, Dettori 6 (dal 40' ni 6 (dal 30’ s.t. Licata s.v.), Schia- schi 5,5, Borghetti 5,5 (dal 22’ s.t. 5); Marchi 5,5, D’Antoni 6, Frara bato 5 (dal 45’ s.t. Cavagna s.v.); Nocerino 7, D’Orsi 6,5; Bacchioc- 33’ s.t. Pomponi s.v.), Birindelli 5,5;
s.t. Carboni s.v.); Ganci 5,5; Zizzari von 6,5, Smit 5,5; Cipriani 6,5 (dal Perney 5,5), Bertoli 5,5, Imburgia 5,5 (dal 23’ s.t. Giacomini 5,5); Biserni 5,5, Sciaccaluga 5,5, Gior- chi 6, Scartozzi 6,5, Spinelli 6 (dal De Angelis 5,5, Bettega 6; Rebecchi
5. (Prisco, Sembroni, Vitale, Zappa- 32’ s.t. Bazzani s.v.), Meloni 5,5 5; Di Deo 5,5, Danucci 5,5; Concas Nolè s.v. (dal 5’ p.t. Rinaldi 6), Tulli dano 6 (dal 13’ s.t. Rossetti 5); Tole- 32’ s.t. Santarelli s.v.), Radi 6; Fa- 6 (dal 37’ s.t. Dos Santos s.v.), Cap-
costa). All. Di Francesco 6. (dal 18’ s.t. Bedin 6). (Ioime, Bortel, 5,5, Noviello 5,5 (dal 20’ s.t. La- 5,5; Longobardi 5,5. (Tornaghi, do 6 (dal 1’ s.t. Packer 5), Correa vasuli 6,5; Schetter 7 (dal 29’ s.t. parella 6 (dal 37’ s.t. Luzi s.v.), Ce-
ARBITRO Ostinelli di Como 5,5. Rossi, Marongiu). All. Notaristefa- cheheb 5,5), Piccioni 5; Tozzi Bor- Ischia, Baccin, Temperino). All. Me- 5,5; Piovaccari 6,5. (Zanella, Squil- Maiorano s.v.), Turienzo 7. (Pane, sar 6; Dall’Acqua 5. (Merletti, Letta,
NOTE paganti 2.012, abbonati no 6. soi 5 (dal 30’ s.t. Balistreri 5,5). lotti 5,5. lace, Scappini, Gerbino Polo). All. Insigne, Cruz, Bernardo). All. Strin- Caccavallo, Suriano). All. Cappellac-
1.815, incasso di 33.529 euro. ARBITRO Irrati di Pistoia 5,5. ARBITRO Gambini di Roma 6,5. Soda 5,5. ci 5,5.
(Cunzi, Confalone, Costantini, Ales- gara 7.
Espulso Agnelli al 26' s.t.; ammoniti NOTE paganti 1.438, abbonati NOTE paganti 1.158, abbonati ARBITRO Cafari Panico di Cassi- ARBITRO Massa di Imperia 6,5.
sandro). All. Giorgini 6. ARBITRO Palazzino di Ciampino
Zizzari, Agnelli, Zanon, Dettori, Vi- 1.772, incasso di 27.842 euro. 508, incasso di 7.619,19 euro. no 6. NOTE paganti 1.011, abbonati
ARBITRO Paparazzo di Catanza- 7.
sone e Micco. Angoli 2-8. Espulsi Mei e Smit al 21’ s.t.; ammo- Espulso Lebran al 1’ p.t.; ammoniti NOTE paganti 1.313, abbonati 2.682, incasso di 13.118 euro. Am-
ro 6. NOTE paganti 401, abbonati 1.210,
GIUDIZIO++++ niti Maschio, Cabeccia e Migliorini. Sacilotto e Aquilanti. Angoli 6-3. 2.083, incasso di 26.330 euro. Am- moniti Capparella, Lacarra, Locatel-
Angoli 3-3. NOTE spettatori 600 circa, pagan- moniti Danti, De Pascalis, Musca e incasso di 9.820 euro. Espulsi Ma- li e Chiaretti. Angoli 8-1.
ti e incasso non comunicati, non ci GIUDIZIO+++ iorano al 40’ s.t. e Censori al 47’
FOGGIA dS'interrompe la rincorsa Correa. Angoli 7-3.
GIUDIZIO++ sono abbonati. Ammoniti Bertoli, s.t.; ammoniti D’Orsi, Croce e Radi. GIUDIZIO+++++
promozione del Pescara, al cospet- LANCIANO (Ch) dPorta bene la pri-
Romano e Poziello. Angoli 3-8. GIUDIZIO++ Angoli 5-7.
to di un Foggia rilanciatosi (15 punti REGGIO EMILIAdUn gol-lampo di ma presenza in panchina della pre- ANDRIA dLa voglia di salvezza del-
in 7 gare) verso la salvezza. Avvio Schiavon allunga a nove partite la GIUDIZIO+++ sidente Valentina Maio. Il Lanciano COSENZA dUn pari con 4 gol do- GIUDIZIO+++ l’Andria travolge un Pescina ormai
degli ospiti, pericolosi di testa con serie positiva della Spal nei derby batte il Rimini e conquista tre punti vrebbe essere sinonimo di spetta- rassegnato ai playout. La rete che
Zizzari (6') e Mengoni (12'), che tim- con la Reggiana, rimasta quarta MARCIANISE (Ce) dIl Marcianise importantissimi per la salvezza, colo. Ma andate a chiederlo ai po- GIULIANOVA (Te) dGrazie ad una sblocca la gara arriva al 28’: cross
bra la traversa. Ma Di Francesco grazie alle sconfitte di Ternana e cala il poker e supera una spenta mentre i romagnoli restano in cor- chi spettatori del San Vito che a fi- ripresa tutta grinta, la Cavese pas- basso da fondo campo di Doumbia,
rischia col fuorigioco alto: rete non Rimini. Succede tutto dopo appe- Ternana che resta comunque in zo- sa per i playoff per i ko di Reggiana ne gara hanno fischiato i calciato- sa a Giulianova e fa un balzo verso maldestra deviazione nella propria
convalidata a Ceccarelli (14', dub- na 19 secondi: sinistro vincente di na playoff. Apre le marcature Ro- e Ternana. La squadra di Pagliari ri. Il Cosenza continua a non vince- la salvezza, mentre la squadra di porta di Di Bella. La reazione degli
bio offside), poi la rete di Millesi Schiavon dal limite, con leggera de- mano che di testa devia un cross si ritrova con l’uomo in più dopo po- re in casa (4 pari e 3 k.o. nelle ulti- Bitetto è ormai condannata ai ospiti tutta in un tiro dal limite di Bet-
(24'), spietato sul lancio smarcan- viazione di Girelli. La Reggiana non di Poziello dalla destra. Il raddop- chi secondi (fuori Lebran che fer- me 7 gare), per il Ravenna è un pun- playout. Al 7’ della ripresa la Cave- tega deviato in angolo da Spadavec-
te di Agnelli. Nella ripresa Tognozzi si è più rialzata, confermando di at- pio arriva al 29’ con un colpo di te- ma Colussi lanciato a rete) e al 23’ ticino che lo mette a serio rischio se va in vantaggio: incursione di chia. Nella ripresa il Pescina prova
sfiora l'1-1 (8'), Ceccarelli divora il traversare un momento critico. La sta di Galizia su assist di Poziello, va in gol con Improta, sempre su di playout. Piovaccari sblocca con Schetter sulla sinistra, cross al a farsi vivo, ma l’Andria è implacabi-
raddoppio (22'), Agnelli viene espul- Spal ha gestito, più che cercare il che va a segno al 7’ s.t. con l’assi- iniziativa di Colussi. Poi è la parte una girata sugli sviluppi di un ango- centro e Turienzo, con un bel toc- le. Prima colpisce una traversa con
so (26') e, nel finale, Ganci (42') e raddoppio. Ripresa più generosa stenza di D’Ambrosio. I tifosi umbri superiore della traversa a negare lo e poi raddoppia in scivolata do- co di testa, realizza. Il raddoppio al Chiaretti, poi mette al sicuro il risul-
Gessa (48') vanno vicini al pari. da parte dei granata, bravo Capec- vanno via e la Ternana prova a rea- il 2-0 a Sansone e Improta. Unica po un palo di Giordano. A inizio ri- 19’: ancora cross di Schetter, toc- tato con un tiro da distanza ravvici-
Due reti annullate a Zizzari (15') e chi al 13’ a chiudere su D’Alessan- gire con Novello e Tozzi Borsoi. Al grande occasione per gli ospiti al presa De Pascalis sugli scudi: as- co di Turienzo per Nocerino che in- nata dello stesso brasiliano e chiu-
Olivi (28'). Sassaiola pre gara: un dro, con Ghetti che ha ribattuto sul- 34’ l’ultima rete di Manco con as- 39’ del primo tempo con salvatag- sist al bacio per Danti e gran tiro sacca di precisione. Il resto della de il conto con un perfetto colpo di
tifoso ospite è rimasto contuso. la line un successivo tiro di Alessi. sist dell’onnipresente Poziello. gio sulla linea di Aridità e Vastola. dai 30 metri all’incrocio per il 2-2. partita ha poca storia. testa di Sibilano.
Roberto Pellegrini Ezio Fanticini Lucio Bernardo Fiorenzo Carlini Valter Leone Giancarlo Antonelli Giuseppe Ernesto

SERIE D f Il Pianura pareggia e il Neapolis (H) è promosso. Muore un tifoso: il Pisa si ferma a Cecina (vedi pag.22) 31 a GIORNATA
GIRONE A GIRONE B GIRONE C (35ª Giornata) GIRONE D (35ª Giornata) GIRONE E GIRONE F GIRONE G GIRONE H (35ª Giornata) GIRONE I
AQUANERA SETTIMO 02 CARAVAGGIO FIORENZUOLA 20 ALBIGNASEGO VIRTUS VECOMP 11 ADRIESE CASTELLANA 13 CALENZANO G. CITTÀ DI CASTELLO 0 1 ATESSA VDS LUCO CANISTRO 21 CASTELSARDO BOVILLE ERNICA 12 BITONTO PIANURA 11 ACICATENA AVELLINO 01
BORGOROSSO SESTRESE 21 DARFO COLOGNESE 10 CONCORDIA VENEZIA 02 BOCA PIETRI RUSSI 21 CASTEL RIGONE MONTEVARCHI 2 1 BOJANO REAL MONTECCHIO 10 FLAMINIA BUDONI 11 CASARANO PISTICCI 20 CASTROVILLARI VIRIBUS UNITIS 30
CHIERI VALLE D'AOSTA 11 INSUBRIA CANTÙ SAN PAOLO 31 MONTEBELLUNA VEROLESE 31 BORGO A BUGGIANO ROSIGNANO 0 0 FORCOLI SANGIMIGNANO 00 CHIETI MIGLIANICO 40 FONDI POMEZIA 10 CASERTANA POMIGLIANO 20 MESSINA ADRANO 31
CUNEO VIGEVANO 20 OLGINATESE BORGOSESIA 03 MONTECCHIO ESTE 13 CASTEL SAN PIETRO CARPI 11 GUIDONIA ORVIETANA 50 CIVITANOVESE CAMPOBASSO 11 GAETA ARZACHENA 40 FRANCAVILLA S. ANGRI 40 MODICA SAMBIASE 00
DERTHONA CASALE 02 OLTREPO TRITIUM 02 PALAZZOLO DOMEGLIARA 11 CASTELFRANCO ROVIGO 41 MONTERIGGIONI DERUTA 11 ELPIDIENSE ATLETICO TRIVENTO 0 3 LATINA CYNTHIA 11 GROTTAGLIE SIBILLA BACOLI 2 3 NISSA MILAZZO 10
ENTELLA LAVAGNESE 11 PONTISOLA CARATESE 21 PORDENONE ESOLO 52 CECINA PISA sospesa MONTEROTONDO GAVORRANO 43 MORRO D'ORO CENTOBUCHI 10 RIETI VITERBESE 02 ISCHIA FASANO 20 ROSSANESE MAZARA 40
PRO SETTIMO ACQUI 11 RENATE ALZANOCENE 00 PORFIDO ALBIANO MANZANESE 23 CHIOGGIA SANTARCANGELO 31 SANSEPOLCRO SESTESE 22 OLYMPIA AGNONESE CASOLI 22 SANLURI RONDINELLE 11 NEAPOLIS MATERA 10 SAPRI ROSARNO 24
SARZANESE ALBESE 13 SESTESE SOLBIATESE 10 TAMAI BELLUNO 23 FOSSOMBRONE PONSACCO 32 SCANDICCI FORTIS JUVENTUS 24 RECANATESE L'AQUILA 01 SELARGIUS MOROLO 21 OSTUNI FORZA E CORAGGIO 22 TRAPANI PALAZZOLO 42
SAVONA RIVOLI 31 VOGHERA PIZZIGHETTONE 41 UNION QUINTO SANVITESE 31 PONTEDERA CASTELLARANO 21 SPORTING TERNI PONTEVECCHIO 2 1 RENATO CURI SANTEGIDIESE 10 TAVOLARA ASTREA 30 TURRIS FRANCAVILLA F. 21 VIGOR LAMEZIA HINTERREGGIO 31
VILLAFRANCA MONTICHIARI 20 RICCIONE MEZZOLARA 00 ha riposato SANT'ANTONIO ABATE

CLASSIFICA CLASSIFICA CLASSIFICA CLASSIFICA CLASSIFICA CLASSIFICA CLASSIFICA CLASSIFICA CLASSIFICA


Savona p. 76; Casale 63; Entel Tritium p. 74; Renate 53; Alza Montichiari p. 79; Venezia e Este Pisa* p. 75; Carpi 60; Chioggia, Gavorrano p. 56; Group Città di Ca L'Aquila e Chieti* p. 60; Atessa VdS Neapolis* p. 76; Pianura* 66; Milazzo p. 59; Trapani e Rosar
la 60; Albese 55; Sarzanese noCene e Pontisola 51; Darfo 69; Jesolo 63; Union Quinto 60; Fossombrone* e Santarcangelo 58; stello 54; Monterotondo 51; Castel 59; Santegidiese e Civ tanovese 54; Fondi p. 60; Sanluri 53; Pome Casarano* 64; Forza e Coraggio* 59; no 58; Avellino 56; Vigor Lame
50; Colognese 48; Insubria 47; Montebelluna 57; Pordenone 56; Russi e Rovigo 51; Castelfranco e Ro Rigone 49; Guidonia e Deruta 48; Atletico Trivento ( 1)* 49; Olympia zia 52; Flaminia e Gaeta 51; Se Sant'Antonio Abate* 57; Pomigliano zia 53; Rossanese 52; Sapri e
52; Settimo e Aquanera 44; Ac largius 50; Viterbese 45; Ron
Voghera 44; Olginatese e Can Tamai 54; Albignasego, Virtus Ve signano 50; Mezzolara 45; Cecina* Sansepolcro 45; Forcoli 44; Seste Agnonese 47; Recanatese ( 1) 46; 55; Casertana* 52; Francavilla S.* Modica 47; Nissa 45; Sambia
qui 42; Borgorosso 41; Lava tù San Paolo 42; Pizzighettone comp e Villafranca 47; Sanvitese 42; Pontedera, Castellana e Riccione se 43; Pontevecchio e Fortis Juven Campobasso 42; Casoli e Bojano dinelle 44; Latina 43; Budoni e 51; Matera* 46; Grottaglie* 44; se 42; Hinterreggio e Mazara
gnese 39; Cuneo 37; Chieri e 39; Fiorenzuola e Solbiatese 44; Concordia 43; Verolese 42; Do 41; Borgo a Buggiano* ( 1) 40; Pon tus 39; Montevarchi ( 1), Orvietana ( 2) 40; Morro d'Oro e Centobuchi Tavolara 38; Cynthia 36; Ca Turris* 41; Angri* 39; Ostuni* 38; Bi 38; Messina 37; Palazzolo ( 2)
Vigevano 35; Rivoli ( 1) 30; Pro 33; Sestese 32; Caratese 30; megliara 41; Belluno 37; Palazzolo sacco 38; Adriese 33; Castel San Pie e Scandicci 38; Monteriggioni 35; 36; Renato Curi e Miglianico 34; Lu stelsardo e Astrea 33; Boville tonto 33; Ischia* 31; Sibilla Bacoli* 34; Viribus Unitis 31; Castrovil
Settimo 28; Sestrese 27; Der Borgosesia 29; Caravaggio 28; Manzanese 24; Porfido Albia tro 30; Boca Pietri 28; Castellarano Calenzano 32; Sporting Terni 31; co Canistro 33; Real Montecchio e Ernica 32; Arzachena 31; Rieti 30; Pisticci 29; Francavilla F.* 27; lari ( 1) 23; Acicatena 21; Adra
thona 24; Valle d'Aosta ( 1) 15. 23; Oltrepo ( 1) 21. no 22; Montecchio 13. 24. (* una gara in meno). Sangimignano 30. Elpidiense 13. (* una gara in meno). 30; Morolo 27. Fasano* 23. (* una gara in meno). no ( 1) 20.

PROSSIMO TURNO PROSSIMO TURNO PROSSIMO TURNO PROSSIMO TURNO PROSSIMO TURNO PROSSIMO TURNO PROSSIMO TURNO PROSSIMO TURNO PROSSIMO TURNO
domenica 2 maggio, ore 15 domenica 2 maggio, ore 15 domenica 2 maggio, ore 15 domenica 2 Maggio, ore 15 domenica 2 maggio, ore 15 domenica 2 maggio, ore 15 domenica 2 maggio, ore 15 domenica 2 maggio, ore 15 domenica 2 maggio, ore 15
Acqui Derthona (2 0); Albese Savo AlzanoCene Darfo (1 3); Borgose Belluno Albignasego (0 3); Concordia Union Carpi Cecina (0 0); Castel San Pietro Chiog Deruta Sansepolcro (0 0); Fortis Juven Atletico Trivento Civitanovese (0 1); Cam Arzachena Latina (0 1); Astrea Mo Angri Ischia (3 0); Fasano Ostuni (1 2); Adrano Sapri (0 3); Avellino Milazzo
na (2 1); Borgorosso Sarzanese sia Voghera (0 1); Cantù San Pao Quinto (0 1); Domeg iara Porfido Albiano gia (0 1); Caste lana Fossombrone (0 1); Ca tus Monterotondo (0 2); Gavorrano Forco i pobasso Miglianico (3 1); Casoli Bojano rolo (0 1); Boville Ernica Flaminia Forza e Coraggio Turris (1 0); Francavil (0 3); Hinterreggio Modica (0 4); Ma
(1 2); Casale Aquanera (1 2); Rivo lo Oltrepo (1 0); Caratese Renate (1 1); Este Tamai (4 2); Manzanese Pordeno stellarano Caste franco (0 3); Pisa Adriese (0 1); Group Città di Castello Scandicci (1 2); Centobuchi Chieti (2 3); L'Aqui (0 0); Budoni Fondi (0 3); Castel la F. Casarano (1 1); Matera Francavilla zara Acicatena (0 1); Messina Trapa
li Chieri (3 3); Sestrese Pro Settimo (1 0); Caravaggio Sestese (2 2); Fio ne (1 1); Montichiari Montecchio (3 0); Sanvi (3 0); Ponsacco Riccione (1 4); Rosignano Bo (0 2); Montevarchi Sporting Terni (0 0); Or la Olympia Agnonese (1 2); Luco Cani sardo Gaeta (0 4); Cynthia Sanluri S. (0 2); Pianura Grottag ie (3 2); Pistic ni (0 1); Palazzolo Vigor Lamezia
(0 2); Settimo Cuneo (2 2); Valle renzuola Olginatese (1 2); Pizzighet tese Montebe luna (2 1); Venezia Jesolo ca Pietri (2 1); Rovigo Borgo a Buggiano (2 1); vietana Castel Rigone (0 2); Pontevec stro Morro d'Oro (2 2); Real Montecchio El (0 0); Pomezia Rieti (2 1); Rondinel ci Casertana (0 3); Sant'Antonio Aba (0 0); Rosarno Castrovillari (1 1);
d'Aosta Ente la (0 0); Vigevano Lava tone Insubria (3 2); Solbiatese Ponti (4 4); Verolese Vi lafranca (3 2); Virtus Ve Russi Mezzolara (1 2); Santarcangelo Ponte chio Monteriggioni (2 0); Sangimignano Gui pidiense (1 1); Recanatese Renato Curi le Selargius (0 3); Viterbese Tavo te Bitonto (0 0); S b lla Bacoli Neapolis Sambiase Nissa (1 1); Viribus Uni
gnese (0 1). sola (0 2); Tritium Colognese (1 0). comp Palazzolo (2 1). dera (0 0). donia (1 1); Sestese Calenzano (1 0). (0 0); Santegidiese Atessa VdS (3 2). lara (1 1). (0 2); riposa Pomigliano. tis Rossanese (1 3).

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIG NAL COPY • OR G NAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 26 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT R

SECONDA DIVISIONE 32a GIORNATA


GIRONE A f L’Alto Adige sbaglia un rigore, lo Spezia strappa il pari: il Pavia adesso è terzo e domenica riceve la capolista
ALTO ADIGE 0 CARPENEDOLO 1 FERALPI SALO’ 0 ALGHERO 3 RODENGO 0 SAMBONIFACESE 5 CROCIATI NOCETO 3 PRO SESTO 0 PRO VERCELLI 0
SPEZIA 0 PAVIA 3 LEGNANO 2 CANAVESE 3 PRO BELVEDERE 2 MEZZOCORONA 1 VALENZANA 1 OLBIA 3 VILLACIDRESE 0
GIUDIZIO+++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO++++ GIUDIZIO+
ALTO ADIGE (4-2-3-1) Zo- MARCATORI Ferretti (P) al MARCATORI Pontarollo al MARCATORI Cocco (A) su MARCATORI Mauri al 24’ MARCATORI Brighenti (S) MARCATORI Miftah (CN) MARCATORI Giglio al 4’, PRO VERCELLI (4-3-3)
mer 6,5; Brugger 6, Casco- 3', Boldrini (P) al 21', Ferretti 19’ p.t.; Bisso al 47’ s.t. rigore al 15’, Parisi (C) su ri- p.t.; Bertolini al 26’ s.t. all’11’, Schettino (S) al 38’ al 22’ p.t.; La Cagnina (CN) Cuoghi al 27’, Granaiola al Castagnone 6,5; Grancitelli
ne 6,5, Kiem 6,5, Martin 6; (P) al 24’, Germani (C) su ri- FERALPI SALÒ (4-3-3) gore al 35’ p.t.; Demartis (A) RODENGO (4-3-3) Peder- p.t.; Galli (M) all’8’, Dimas al 3’, Palazzo (V) al 34’, Mif- 42’ s.t. 6, Labriola 6, Prizio 6, Ma-
Bacher 6, Cerchia 6,5 (dal gore al 35' s.t. Ambrosio 7; Sberna 6 (dal al 12’, Parisi (C) su rigore al soli 5,5; Pigoni 5,5, Belotti (S) al 19’, Porcino (S) al 29’, tah (CN) al 42’ s.t. PRO SESTO (4-3-1-2) Va- riani 6; Da Matta 5,5, Ruffi-
44’ s.t. Polito s.v.); Campo CARPENEDOLO (4-4-2) 26’ s.t. Coppiardi s.v.), Co- 19’, Casisa (C) al 32’, Senti- 5,5, Bertoni 6, Wilson 5,5; Dimas (S) al 38’ s.t. CROCIATI NOCETO lentini 7,5; Perico 5,5, Unga- ni 5,5, La Marca 5; Agosti-
6,5 (dal 43’ s.t. Fischneller Lamacchia 6; Ruffini 5,5, licchio 6, Leonarduzzi 6, nelli (A) su rigore al 34’ s.t. Sandrini 5,5, Calvi 5,5, Pre- SAMBONIFACESE (4-4-1-1) Mondini 6; Taglia- ri 5, Perfetti 5, Ceriani 6; none 5,5 (dal 37’ s.t. Pao-
s.v.), Scavone 6, Fink 6 (dal Rossini 5, Zeoli 5,5, Grieco Longhi 7; Bellomi s.v., Sella ALGHERO (4-4-2) Aresti ti 6; Martinelli 5,5 (dal 28’ (4-4-2) Milan s.v.; Beghin vini 6,5, Paoletti 6,5, Coppo- Fracassetti 4,5, Lentini 6 nessa s.v.), Lo Bosco 5
36’ s.t. Albanese 6); Marchi 5 (dal 38’ s.t. Bovi s.v.); Ger- 6,5, Baggio 5,5 (dal 1’ s.t. 6; Molino 5,5, Borghese 6, p.t. Lisi 5,5), Bonomi 5, Si- 6, Viskovic 7, Orfei 6,5, Fio- la 6, Addona 6,5; Magnani (dal 18' s.t. Fumarolo 5,5), (dal 13’ s.t. Didu 6), Chiaret-
6,5. (Mair, Ortolan, Zullo, mani 6, Rosso 5, Bono 5, Pa- Scioli 6); Piantoni s.v. (dal 4’ Sentinelli 7, Varriale 6; De- nato 5 (dal 16’ s.t. Florian rotto 6; Sarzi 7, Tisci 6,5 6,5 (dal 27’ s.t. Ferretti 6), Rota 4,5 (dal 20' s.t. Dalla ti 6 (dal 1’ s.t. Polani 6,5).
Artuso). All. Sebastiani 6,5. gani 5,5 (dal 1’ s.t. Orlandi p.t. Zanola 6,5), Rossetti martis 6, Manzini 6, Rais 6 5,5). (Bresciani, Zentil, Bro- (dal 22’ s.t. Porcino 6,5), Migliaccio 6 (dal 1’ s.t. Ca- Costa s.v.); Marinoni 5; (Casadei, Ciolli, Corallo, An-
SPEZIA (4-3-3) Aprea 7; 5,5); G. Lorenzini 5,5, Capo- 5,5, Quarenghi 6. (Gargallo, (dal 23’ s.t. Cau 6), Gentile gnoli, Altobelli, Prandini). Creati 6,5, Schettino 7,5; stagnetti 6), Mora 6, Pin 6,5 Sehic 4,5 (dal 10' s.t. De Fi- gelilli). All. Sesia 6.
Enow 7 (dal 36’ s.t. Santoni gna 5,5 (dal 27' s.t. Valerio Picardi, Savoia, Bonaccor- 5,5 (dal 7’ s.t. Barraco 6); All. Trainini 5,5. Brighenti 6,5 (dal 27’ s.t. (dal 17’ s.t. Guareschi 6); La lippis 5), Iadaresta 5,5. (Bo- VILLACIDRESE
6), Buscaroli 6 Scantam- s.v.). (Altebrando, Poli, Fle- si). All. Ottoni 6,5. Cocco 6 (27’ s.t. Ghezzi 6), PRO BELVEDERE (4-3-3) Staiti 6,5), Pietribiasi 5,5 Cagnina 7; Miftah 7,5. (Indol- erchio, Gavazzi, Rebuscini, (4-3-2-1) Floris 6,5; Dei 6,
burlo 6,5, Cintoi 6; Herzan na, Rebecca). All. Rizzar- LEGNANO (4-4-2) Furlan Dal Bosco 5,5. (Rosano, Ca- Coser 6; Gritti 6, M. Coletto (dal 12’ s.t. Dimas 7). (G. fi Raia, Delledonne, Verdi, Grisendi). All. Cotta 5. Pelizzari 6, Cirina 6, Pinna
6, Grieco 6,5, Capuano 6,5; di-Rocca 5. 7; Marchetti 6, Zaccanti 6, là, Calistri, Peana). All. Pom- Famà). All. Torresani 7. 6; Manzo 6, Bombagi 7 (dal
s.v. (dal 6’ p.t. Citterio 6), Fantin, Diop, Pettarin, Gra- OLBIA (4-3-3) Righi 6; Sca-
PAVIA (4-4-2) Mandrelli Marietti 6,5, Silva Fernan- pili 6 (Corda squalificato). VALENZANA (4-3-3) Lo-
Chianese 7 (dal 44’ s.t. Lol- Borin 6, Murante 6,5; Lo- ziani). All. Viviani 6,5. lise 6, De Martis 6,5, Fedeli 16’ s.t. Cordeddu 6), Bian-
6,5; Stefanini 6 (dal 23' s.t. des 6 (dal 33’ s.t. Leto Co- CANAVESE (4-4-2) Poz- rello 5,5; Scarpitta 6, Ranel-
lo s.v.), Cesarini 6, Ferrare- renzini 6, Arioli 6 (dal 40’ MEZZOCORONA (4-4-2) 6,5, Ghidini 6; Bussi 6,5 chi 6,5; Cappai 7, Steri 6
D'Amico 6), Acerbi 6,5, Fo- lombo s.v.); Cilona 6, Capel- zato 6; Conrotto 6, Vettori lucci 6, Della Maggiora 5,5,
se 6 (dal 26’ s.t. Beretta 6). s.t. Cagliano s.v.), A. Colet- Nodari 5; Traversi 5, Berar- (dal 20’ s.t. Granaiola 7), So- (dal 40’ s.t. Lombardo s.v.);
gacci 6,5, Ricci 5,5; Boldrini lupo 6,5, Monticciolo 6, 5,5, Pagliarulo 6, Riggio 6; De Stefano 6; A. Caponi
(Conti, Salvalaggio, Del Pa- to 6; Mauri 6,5, Bertolini do 5, Giacomoni 5, Nazari ro 6, Volpe 6; Bordacconi Anastasi 6,5 (dal 30’ s.t.
7,5, Thomas 6, Bonacina D’Onofrio 5,5; Gaeta 5,5 Santoni 6 (dal 29’ s.t. Car- 5,5, Aliboni 5,5 (dal 1’ s.t. Pa-
drone, Ferdani). All. D’Adde- 6,5, Scapini 6 (dal 20’ s.t. 5,5 (dal 22’ s.t. De Cesare 7,5, Giglio 7 (dal 36’ s.t. Mo- Trotti s.v.). (Pomarè, Bre-
6,5, Ferrini 6,5 (dal 25' s.t. (dal 24’ s.t. Bisso 6,5), Pon- retto s.v.), Russo 6, Koffi lazzo 6,5), Affatigato 5,5
rio 6,5. Bigatti 6). (Dan, Matteassi, s.v.); Capodaglio 5 (dal 1’ retti s.v.), Lisai 5,5 (dal 1’ gliano, Marini, Ricciardo).
De Vincenziis 6); Ferretti tarollo 7 (dal 43’ s.t. Minin- 5,5 (dal 15’ s.t. Girasole 6), (dal 1’ s.t. Nitride 6); Ravasi
ARBITRO Ruini di Reggio 7,5, Carbone 7,5 (dal 33' s.t. cleri s.v.). (Redaelli, Fioro- Casisa 6,5; Parisi 7, Bachle- Caredda, De Lorentiis). All. s.t. Pianetti 5), Galli 5, Oret- 5,5 (dal 29’ s.t. Cini 6), Stan- s.t. Cuoghi 7,5). (Scarzanel- All. Mereu 6.
Emilia 6. Pavoletti s.v.). (Facchin, ni, Bianchi, Lamenza). All. chner 6 (dal 15’ s.t. Ottonel- Discepoli 6,5. ti 5, Ferretti 6,5; Galli 5,5, co 5,5, Barbieri 6,5. (Gros- la, Brichetti, Gentile, Espo- ARBITRO Quartarone di
NOTE spettatori 2.500 cir- Fiammenghi, D'Errico, Cam- Scienza 7. lo 6). (Merlano, Niada, Pro- ARBITRO Lobina di Caglia- Panizza 4,5 (dal 27’ s.t. Cor- so, Benvenga, Lorenzini, sito). All. Gautieri 7. Messina 5,5.
ca, incasso non comunica- milluzzi). All. Mangone 7. ARBITRO Ripa di Nocera venzano, Curcio). All. Spal- ri 6. radi s.v.). (Fracalossi, Ta- Rizzo). All. Mangia 6. ARBITRO Abbattista di NOTE spettatori 900 cir-
to. Ammoniti Bacher, Gre- ARBITRO Soricaro di Bar- Inferiore 5. la 6 (Prina squalificato). NOTE spettatori 200 cir- rantino, Donati, Donzelli). ARBITRO Olivieri di Paler- Molfetta 6,5. ca, incasso di 3.546 euro.
co e Capuano. Angoli 3-7. letta 6,5. NOTE spettatori 700 circa, ARBITRO Manera di Ca- ca, incasso di quasi 1.000 All. Erbetta 5. mo 5,5. NOTE spettatori 800 cir- Ammoniti Mariani, Ruffini,
(u.z.) NOTE spettatori 300 circa, incasso di quasi 4.000 eu- stelfranco Veneto 5,5. euro. Ammoniti Gritti, Calvi ARBITRO D Iasio di Bari 5. NOTE spettatori 200 circa, ca, incasso non comunica- Corallo, Polani, Bianchi e
incasso nc. Espulso il tecni- ro. Espulsi Bellomi all’8’ p.t., NOTE spettatori 600 circa, e Belotti. Angoli 1-2. (a.s.) NOTE spettatori 500 cir- incasso di 888 euro. Espul- to. Espulso Ungari al 31’ Cappai. (r.l.)
co Rizzardi al termine del pri- l’allenatore Ottoni al 42’ p.t. incasso nc. Espulso l’allena- ca, incasso non comunica- so Mora al 45’ s.t.; ammoni- s.t.; ammoniti Soro, Cuoghi
mo tempo, Ricci al 34' s.t., e Ambrosio al 48’ s.t.; am- tore Pompili al 28’ s.t.; am- to. Ammoniti Brighenti, Sar- ti Aliboni, Magnani, Affatiga- e Ghidini. Angoli 2-5. (s.g.)
Rosso al 42' s.t.; ammoniti moniti Leonarduzzi, Quaren- moniti Aresti, Molino, Coc- zi, Furlan, Galli e Fiorotto. to, Mora, Ranellucci, Rava-
Pagani e Fogacci. Angoli ghi, Zanola, Marietti e Mar- co, Manzini, Vettori e Rig- Angoli 2-4. (m.o.) si e Coppola. Angoli 0-5.
3-4. (l.b.) chetti. Angoli 2-2. (g.t.) gio. Angoli 3-5. (st.so.) (ma.p.)

GIRONE B f Il Prato batte e scavalca la Sangiovannese: balzo del Bassano, anche il Gubbio adesso rivede i playoff
CARRARESE 0 CELANO 0 PRATO 2 GIACOMENSE 0 SAN MARINO 1 FANO 0 PRO VASTO 3 SANGIUSTESE 0 POGGIBONSI 5
LUCCHESE 2 BASSANO 2 SANGIOVANNESE 0 GUBBIO 1 COLLIGIANA 2 SACILESE 0 NOCERINA 1 BELLARIA 1 ITALA SAN MARCO 2
GIUDIZIO++ GIUDIZIO++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO++ GIUDIZIO++ GIUDIZIO++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO++ GIUDIZIO+++
MARCATORI Carloto al MARCATORI Zanetti al 6’, MARCATORE Ferrario al MARCATORE Gomez al MARCATORI Pellegrini FANO (4-4-2) Lombardi MARCATORI Cammarata MARCATORE Uccello al MARCATORI Alteri (P) al
31' p.t.; Potenza al 40' s.t. Fabiano su rigore al 21’ s.t. 37’ p.t. e su rigore al 32’ s.t. 25’ s.t. (C) su rigore al 41’ p.t.; Ian- 6; Savini 6, Cacioli 7, Fenuc- (PV) al 28’ p.t.; Ambrosec- 17’ p.t. 30’, Staffolani (P) al 31’ p.t.;
CARRARESE (4-2-3-1) CELANO (4-3-3) Amabile GIACOMENSE (4-3-3) nelli (C) al 39’, Gasparello ci 6, Amaranti 6,5; Baldazzi chia (PV) al 14’, Soria (PV) SANGIUSTESE (4-2-3-1) Zubin (ISM) al 18’, Staffola-
PRATO (4-3-1-2) Pazzagli
Dei 6; Del Nero 5, Del Vivo 5,5; Zaccardi 5, Tamburro Spironelli 6; Franceschini (SM) al 48’ s.t. 5 (dal 4’ s.t. Trudo 5,5), Ion- al 21’, Iannini (N) al 34’ s.t. Fanti 6; Carelli 6, Scarsella ni (P) al 19’, Alteri (P) al 24’,
6,5; Salvi 6,5, Lamma 6,5,
5, Russo 5, Trabace 5; Vai- 5,5, Iozzia 5,5, Bacchi 5 6,5, Caidi 5,5 (dal 28’ s.t. Di SAN MARINO (4-3-3) ni 6 (dal 35’ s.t. Carbonari PRO VASTO (4-4-2) Gau- 5, Carboni 6,5, Monti 5,5; Peron (ISM) al 31’, Guaita
Collacchioni 6, De Agostini
ra 5 (dal 1' s.t. Granito 5), (dal 37’ s.t. Franchi s.v.); Paola s.v.), Minardi 6, Gior- Scotti 5; Tafani 6,5, Berga- s.v.), Marinucci Palermo 6, dino 6,5; Arvia 6, Servi 6, Di Pigini 6,5, Vitali 6; Guidi 5 (P) al 35’ s.t.
6; Fogaroli 6, Acciai 6,5, Za-
Doga 5 (dal 1' s.t. Del Sole Franzese 5 (dal 25’ s.t. P. gi 5; Perelli 6,5, Conti 5, mini 6 (dal 26’ s.t. Mataraz- Baratteri 6; Bartolini 5,5, Berardino 6, Ambrosec- (dal 20’ s.t. Di Emma 5), Ra- POGGIBONSI (4-3-1-2)
gaglioni 6; Silva Reis 6 (dal
5); Bariti 5,5, Vincenzi 5, Bi- Barbetti s.v.), Bucolo 5, Rossi 6; Errico 5,5 (dal 16’ zo 6), Aquino 6,5, Gilardi 6; (dal 17’ s.t. Ambrosini 5), chia 6,5; Berra 6,5 (dal 22’ paro 5 (dal 10’ s.t. Ventura Bini 6; Narducci 5,5, Ma-
22’ s.t. Pagliuca 6); Ferra-
gazzi 5 (dal 25' s.t. Bonfanti Marfia 5; Cesaro 5, Falomi s.t. Branzani 5,5), Espinal Baldini 6 (dal 7’ s.t. Gaspa- Pazzi 5. (Ottalevi, Bruno, s.t. Della Penna 6), Digno 6, 6), Iazzetta 6; Beha 5 (dal chetti 6,5, Patarini 5,5,
rio 7,5 (dal 39’ s.t. Pagnotta
5); Guidone 5,5. (Giarnera, 4,5 (dal 16’ s.t. Rambaudi 6,5, Madiotto 5,5 (dal 16’ rello 6), Cazzamalli 6,5, Po- Marchetti, Del Pinto). All. Avantaggiato 6 (dal 34’ s.t. 10’ s.t. Fanesi 5). (Pandolfi, Francini 6 (dal 32’ s.t. Fori-
s.v.), Basilico 6,5. (D’Oria,
Camilli, Kabashi, Vannini). 5), Marasco 5. (Goletti, Fru- s.t. Nicolini 5). (Pazzini, Che- letti 5,5; Grassi 6,5, Massa- Cornacchini 5,5. Agnorelli s.v.), Bombara 6; Pupino, Iovino, Marozzi). no s.v.); Rovrena 6, Dal-
Pelliccia, Varutti, Benvenu-
All. Tazzioli 5. ci, Posillipo, Ruggiero, L. rubini, Bravo, Russo). All. ro 6 (dal 40’ s.t. Bicchiarelli SACILESE (4-3-3) Calliga- Cammarata 6, Croce 6 (dal All. Giudici 5,5. l’Ara 6,5, Nolè 6,5; Turetta
ti, Cecchi). All. Bellini 6,5.
LUCCHESE (3-5-2) Nica- Barbetti). All. Modica 5. Gadda 5,5. 6), Furlan 6. (Ligi, Loiodice, ro 6; Colombera 6, Vecchia- 9’ s.t. Soria 7). (Sassanelli, BELLARIA (4-3-3) Simon- 6,5 (dal 20’ s.t. Guaita 6,5);
stro 7; Baldanzeddu 7, Bo- BASSANO (4-4-2) Grillo SANGIOVANNESE GUBBIO (4-3-3) Laman- Testa, Di Benedetto). All. to 6, Conte 6, Fantin 5,5; Laboragine, Suriano, Fio- cini 6; Arrigoni 6,5, Camilli- Alteri 7,5 (dal 26’ s.t. Cardi-
va 7, Mariotti 7; Potenza 6; Martina 6, Zanetti 6,5, (4-3-3) Vaccarecci 6; Sa- na 6; Anania 7, Briganti 6, Evani 6. Romito s.v. (dall’11’ p.t. Fa- re). All. Di Meo 6,5. ni 6,5, Paganotto 7, Nobili ni s.v.), Staffolani 7,5. (Lan-
7,5 (dal 41' s.t. Kras s.v.), Pavesi 6, Beccia 6; Baido centi 5, D’Ambrosio 5, Sal- Bruscagin 6,5, Antonini 6; vero 5,5), Faloppa 7, Gar- 7; Tacchinardi 6, Briglia zano, Mattiuzzo, Prevete,
COLLIGIANA (4-4-2) Vi- NOCERINA (4-4-2) Terra-
Mocarelli 7, Chadi 7, Carlo- 6, Favret 6 (dal 20’ s.t. vatori 5, Dianda 6,5; De Cri- Sandreani 7,5, Gaggiotti 6, din 6; Da Ros 6 (dall’11’ s.t. 6,5, Trotta 6; Pezzi 5 (dal Coppari). All. Firicano 6,5.
van 6,5; Furno 5,5, Felipe ciano 6; Camorani 5,5, Cuo-
to 8, Vannucci 7; Scandur- Anaclerio 5,5), Caciagli 6 stofaro 5,5 (dal 27’ s.t. Rai- Rivaldo 5,5; Casoli 6,5, Pe- Corbanese 5), Liguori 6, Ka- 30’ p.t. Ferrani 6), Uccello ITALA SAN MARCO
6, Ferracuti 6, Gaveglia mo 5, Giuliano 5,5, Vicari 5;
ra 7 (dal 19' s.t. Taddeucci (dal 37’ s.t. Vecchio s.v.), mondi s.v.), Bricca 6, Ber- rez 5,5 (dal 31’ s.t. Taddei bine 5,5 (dal 16’ s.t. Furlan 6,5 (dal 37’ s.t. Cisterni (4-3-3) Tusini 5; Piscopo
5,5; D’Amico 6 (dal 42’ s.t. Gaeta 5,5 (dal 31’ s.t. Mar-
7), Pera 7 (dal 35' s.t. Petri Fabiano 6; Guariniello 6 nicchi 5,5 (dal 1’ s.t. Zane s.v.), Gomez 6,5 (dal 42’ s.t. 5,5). (Sartorello, Artusi, Ro- s.v.), Crisci 5,5 (dal 13’ s.t.
Iannelli 6), Collini 6 (dal 39’ garita s.v.), Iannini 6,5, Ser- 5,5, Aliberti 5, Adani 5 (dal
s.v.). (Pennesi, Venturelli, (dal 15’ s.t. Iocolano 6), Cro- 5,5); Romanelli 5,5 (dal 15’ Bertinelli s.v.). (Marinelli, veredo, Dal Cin). All. Leo- Fanfoni 6). (Temeroli, Naz-
s.t. Billio s.v.), Visone 6, Pie- rapica 6, Cavallaro 6; Pi- 23’ s.t. Peron 6), Lestani 6;
Michelotti, Belluomini). All. cetti 6. (Zattin, Pellizzer, Ve- s.t. Garufo 5,5), Cori 5,5, Salemme, Manzo, Rea, Du- narduzzi 5,5. zani, Lerda, Elia). All. Rus-
trobattista 5,5; Calà Cam- gnatta 5 (dal 7’ s.t. Babatun- Moras 6, Piovesan 5, Pe-
Favarin 7. ronesi, Buelli). All. Beghet- Pippi 5,5. (Dessena, Pela- ranti). All. Torrente 6,5. ARBITRO Chiantini di Pisa so 6.
pana 6, Pellegrini 6 (dal 25’ de 6), Palumbo 5. (Franze- tris 5 (dal 42’ p.t. Montina
ARBITRO Bagalini di Fer- to 6. gatti, Tabacco, Merini). All. ARBITRO Borracci di San 6. se, Musacco, Giraldi, Guar- ARBITRO Operato di Iser- 5,5); Zubin 6, Roveretto 6,
s.t. Canalini 6). (Gatti, Con-
mo 6. Fraschetti 5,5. Benedetto del Tronto 6,5. NOTE spettatori 1.300 cir- ro, Olorunleke). All. Pasto- nia 5. Buonocunto 5 (dal 34’ s.t.
ARBITRO Ferraioli di No- te, Mannucci, Brindisi). All.
NOTE spettatori 600 cir- cera Inferiore 5. ARBITRO Di Paolo di Avez- NOTE spettatori 300 cir- Vanoli 6. ca, incasso di quasi 6.800 re 5,5. NOTE spettatori 200 cir- Rizza s.v.). (Brunner, Polit-
ca, incasso di 4.280 euro. NOTE spettatori 600 cir- zano 5,5. ca, incasso di 906 euro. ARBITRO Terzo di Paler- euro. Ammoniti Kabine, Ca- ARBITRO Di Bello di Brindi- ca, incasso di quasi 400 eu- ti, Moro, Bragagnolo). All.
Ammoniti Vaira e Del Nero. ca, incasso di quasi 3.600 NOTE spettatori 350 cir- Ammoniti Franceschini, mo 5. cioli, Faloppa, Vecchiato e si 6. ro. Ammoniti Pezzi, Iazzet- Zoratti 5,5.
Angoli 5-3. (m.b.) euro. Ammoniti Iozzia, Ca- ca, incasso di 3.050 euro. Sandreani e Minardi. Ango- NOTE spettatori 400 cir- Marinucci Palermo. Angoli NOTE spettatori 700 circa, ta, Carboni e Vitali. Angoli ARBITRO Penno di Nicheli-
ciagli, Baido, Martina, Tam- Espulso D’Ambrosio al 32’ li 5-5. (e.m.) ca, incasso non comunica- 11-3. (g.f.) incasso non comunicato. 8-0. (m.g.) no 6.
burro, Pavesi e Anaclerio. s.t.; ammoniti Dianda, to. Espulsi Scotti al 38’ p.t. Espulsi Cuomo al 23’ s.t. e NOTE spettatori 400 cir-
Angoli 1-3. (g.a.) D’Ambrosio e Collacchioni. e Poletti al 2’ s.t.; ammoniti Cammarata al 27’ s.t.; am- ca, incasso non comunica-
Angoli 5-6. (p.c.) Furno, Poletti, Pellegrini e moniti Bombara, Camorani to. Ammonito Montina. An-
Felipe. Angoli 6-2. (g.b.) e Vicari. Angoli 1-8. (m.m.) goli 11-5. (e.p.)

GIRONE C f Vincono in trasferta Juve Stabia, Catanzaro (che perdeva 2-0) e Cisco Roma. Sorpasso playoff del Brindisi
MELFI 1 SIRACUSA 2 SCAFATESE 0 BRINDISI 3 CASSINO 0 NORMANNA 1 MONOPOLI 2 GELA 1
JUVE STABIA 2 CATANZARO 3 CISCO ROMA 1 ISOLA LIRI 2 BARLETTA O MANFREDONIA 0 NOICATTARO 1 VIBONESE 1
Igea rinuncia
GIUDIZIO+++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO++ Vico Equense
MARCATORI De Angelis
(JS) su rigore al 5’, Varriale
MARCATORI Dalì (S) al 12’
e al 35’ p.t.; Di Maio (C) al
MARCATORE Lanteri al 9’
s.t.
MARCATORI Raffaello
(IL) al 16’, Costanzo (IL) al
CASSINO (4-3-3) Indiveri
6; Lolli 6,5, Goisis 6, Bian-
MARCATORE Perna su ri-
gore al 5’ p.t.
MARCATORI Mastrolilli
(M) al 44’ p.t.; De Lorenzo
MARCATORI Di Mauro (V)
al 10’, La Porta (G) su rigore
avrà il 3-0
(JS) al 17’ p.t.; Arcamone 22’, Mosciaro (C) al 35’, SCAFATESE (3-4-3) De 20’, William (B) al 41’ p.t.; ciardi 6, Martinelli 6; Conti NORMANNA (4-3-3) Pet- (N) al 7’, Mastrolilli (M) al 27’ al 20’ s.t.
(M) al 3’ s.t. Montella (C) al 47’ s.t. Felice 5; Mastronicola 5 Moscelli (B) al 30’, Albado- 6 (dal 14’ s.t. Giannone 6), tinari 6; Balestrieri 6, Parisi s.t. GELA (4-3-2-1) Nordi 6,5; Seconda rinuncia
MELFI (4-4-2) Manis 6; Si- SIRACUSA (4-4-2) Castel- (dal 10’ s.t. Poziello 5), Bra- ro (B) al 36’ s.t. Berardi 5 (dal 39’ p.t. Jeffer- 6, Di Girolamo 6,5, Mariniel- MONOPOLI (4-3-1-2) Pel- Lordi 6, Lucioni 6,5, Di Mu- consecutiva
cignano 5,5, Agius 6, Vigna- li 6; Nigro 6,5 (dal 28’ s.t. ca 4, Pagano 5; Colella 6 BRINDISI (4-3-3) Pinzan son 5), Kone 6; Bracaletti lo 6,5; Arini 7, Massimo 6,5, legrino 6; Colella 6 (dal 10’ ro 6, Piva 6 (dal 44’ s.t. Sco-
Giurdanella 6), Donadoni 6,5; Idda 6 (dal 28’ p.t. Ales- dell’Igea, che
ti 6, Tursi 5,5; Loiacono (dal 31’ s.t. Cerasuolo s.v.), 6, Mezgour 5 (dal 20’ s.t. Palumbo 6 (dal 1’ s.t. Zolfo s.t. Scrò 6), Caccavale 6, pelliti s.v.); Cruciani 6,
6,5, El Kamch 6,5, Mitra 6 5,5, De Pascale 6, Perrico- Basile 6, Corsale 6, De Giro- sandrì 6,5), Trinchera 6, Merli Sala 6), Vigna 6. (Ama- 6); Chietti 6 (dal 19’ s.t. To- Vincenti 6, Terracciano Schiavon 6, Memè 6; Cunzi dopo il forfait
(dal 34’ s.t. Viola s.v.), Na- ne 6; Matinella 6, Cardinale lamo 6; Napoli 5 (dal 22’ s.t. Taurino 6,5, Pasqualini dio, R. Romeo, Bica Badan, valieri 6), Perna 6,5, Gugliel- 6,5; Corsi 6 (dal 19’ s.t. Ca- 6, La Porta 6 (dal 33’ s.t. casalingo con la
glieri 6 (dal 38’ s.t. Bulla 6,5 (dal 17’ s.t. Strigari 5,5), Borrelli 5), Ramaglia 5, Sifo- 6,5; Battisti 6,5, Minopoli Morello). All. Pellegrino 6. melli 6,5 (dal 15’ s.t. Grieco racciolese 6), Lanzillotta Agostinelli 5,5); Franciel Normanna,
s.v.); Chiaria 6, Arcamone Berti 6,5, Bufalino 6,5 (dal netti 5. (Schettino, Avallo- 6,5 (dal 30’ s.t. Mortelliti BARLETTA (4-3-3) Di Ma- 6). (Cavaliere, Bertoncini, 6,5, Cortesi 6,5; Volpe 6 5,5 (dal 44’ s.t. Rosamilia
31’ s.t. Calabrese 5,5); Dalì 6,5), Carcione 6,5; Montel-
diserta anche la
6,5. (Della Luna, Mangiaca- ne, M. Pepe I, M. Pepe II). si 6; Cutrupi 6, Gambuzza Ciminari, Rinaldi). All. (dal 10’ s.t. Pollidori 6); Ma- s.v.). (Ferla, Geraldi, Vivia-
7, Dal Rio 6,5. (Fornoni, Mi- la 6 (dal 21’ s.t. Albadoro gara a Sorrento
sale, D’Andria, Pellecchia, All. Rossi 6. 6, Marchetti 6,5, Legittimo Juary-Foglia Manzillo 6,5. strolilli 7,5, Lisi 6. (Corno, no, Cammarota). All. Pro-
Guazzo). All. Rodolfi 6. gnogna, Di Piazza, Lewan-
CISCO ROMA (4-3-3) Am-
6,5), William 6,5, Moscelli 6; Manganaro 6, Menicoz- MANFREDONIA (4-3-3) Lanzolla, Bonfardino, Di Mi- venza 5,5. per affrontare il
dowski). All. Pizzo 5,5. 6,5. (Ferrante, Maulella, Si- zo 6, Rescio 6,5; Simoncelli celi). All. Chiricallo 6,5. Vico Equense.
JUVE STABIA (4-4-2) Pa- brosi 6; Doudou 6, Padella Marruocco 6; Moro Solde- VIBONESE (4-3-2-1) Men-
CATANZARO (3-4-3) Vo- clari, Pizzolla). All. Silva
nico 6; Ametrano 6, Maury
no 6,5; Di Cuonzo 5,5, Di Ma-
6,5, Di Fiordo 6,5, Angeletti
6.5.
6 (dal 29’ s.t. Shiba s.v.), In- ra 6 (dal 15’ s.t. Di Pasquale NOICATTARO (3-4-3) Mu- goni 6,5; Conti 6, Bertini 6, Scaduto il tempo
6, Fabbro 6, Moretti 6; Go- 6; Toukam 6 (dal 44’ s.t. Go- fantino 5, D’Allocco 5. (Vur- 6,5), Nossa 6, Carrieri 6,5, sacco 6 (dal 30’ s.t. Petruz- Pascuccio 6,5, Orefice 6; di attesa, l’arbitro
io 6, Gimmelli 6; Bruno 6 ISOLA LIRI (4-4-2) Man-
mes 6, Ruscio 6, Ottobre 6 retti s.v.), Romondini 6, chio, F. Romeo, Bendjema, Sabatino 6,5; Pirrone 6, Vi- zelli s.v.); Be. Lorusso 6, Pirrone 6,5, Lopetrone 6,5
(dal 28’ s.t. Benincasa 6), giapelo 6; Mallardi 5,5, Muc- Romani di
(dal 30’ s.t. Acoglanis s.v.), Mazzarani 6; Caputo 6 (dal D’Addato, Cavaliere, Lanot- tiello 6 (dal 38’ s.t. Napolita- Coppola 6, Sassarini 6 (dal (dal 1’ s.t. Piroli 6), Di Mauro
Ciano 6,5, Lodi 6, Corapi ciarelli 6, Paolacci 5,5, La Modena ha
Amore 6 (dal 24’ s.t. Cinelli 31’ s.t. Di Vicino s.v.), Lante- te). All. Sciannimanico 6. no s.v.), Arcuri 6 (dal 34’ 5’ s.t. Perrone 6); Fumai 6, 7 (dal 22’ s.t. Vallefuoco 6);
6,5 (dal 37’ s.t. Berger s.v.); Rocca 6; Costanzo 6,5,
s.v.); De Angelis 6,5, Varria- ri 6,5 (dal 35’ s.t. Babù ARBITRO Di Ciommo di Ve- s.t. Ferrante s.v.); Arigò De Santis 6, Strambelli 6, Biava 6, Ike 6; Omolade 5,5 completato le
Longoni 5,5 (dal 17’ s.t. Do- Gennari 6, Raffaello 6,5,
le 6,5 (dal 13’ s.t. Peluso nati 6), Mosciaro 6,5, Mon- s.v.), Franchini 6. (Previti, D’Alessandro 6 (dal 31’ s.t. nosa 6. 6,5, Ferrari 6, Maiorino Ba. Lorusso 6; Ladogana 6 (dal 26’ s.t. Sperandeo formalità e
5,5). (D’Oriano, Iorio, Gritti, tella 7. (Mancinelli, Di Me- Gasperini, Bellè, La Rosa). La Cava s.v.); Fofana 6 (dal NOTE spettatori 1.000 cir- 6,5. (Fortunato, Parisi, Di (dal 6’ s.t. De Lorenzo 6,5), 5,5). (Senatore, Perna, Pa- lasciato liberi i
Tarantino). All. Rastelli 6,5. All. Incocciati 6. ca, incasso non comunica- Toro, Pisa). All. Bucaro 6. Zotti 6, Manca 6. (Loseto, ternò, Panagia). All. Galfa-
glio, De Franco, Orsz). All. 12’ s.t. Bianchini 6), Bussi 6 giocatori locali.
ARBITRO D’Alesio di Forlì Auteri 6,5. ARBITRO Viti di Campo- (dal 16’ s.t. Matrisciano 6). to. Ammoniti Rescio, Infan- ARBITRO Bindoni di Vene- Di Bari, Colluto, Doria). All. no 6.
6,5. basso 6. tino, Merli Sala e Cutrupi. zia 6,5. Trillini 6. ARBITRO Gavilucci di Lati- Domani il giudice
ARBITRO Di Francesco di (Fiorini, Sperati, Zappaco-
NOTE spettatori 1.200 cir- Teramo 6,5. NOTE spettatori 500 cir- sta, Mirarchi). All. Grossi 6. Angoli 1-3. (d.tor.) NOTE spettatori 400 cir- ARBITRO Trentalange di na 6. assegnerà al Vico
ca, incasso non comunica- NOTE spettatori 2.700 cir- ca, incasso non comunica- ARBITRO Coccia di San ca, incasso non comunica- Nichelino 6. NOTE spettatori 1.000 cir- il 3-0 a tavolino:
to. Ammoniti Gomes, Tursi, ca, incasso di quasi 21.000 to. Espulso Braca al 30’ Benedetto del Tronto 6. to. Ammoniti Ferrari, Chiet- NOTE spettatori 600 cir- ca, incasso non comunica- l’Igea sarà ancora
Chiaria, Ottobre e Ruscio. euro. Espulso Di Cuonzo al s.t.; ammoniti Angeletti, NOTE spettatori 1.200 cir- ti, Vitiello e Pettinari. Angoli ca, incasso non comunica- to. Espulso Bertini al 20’
penalizzata e alla
Angoli 6-4. (g.t.) 4’ s.t.; ammoniti Castelli, Da- Doudou e Sifonetti. Angoli ca, incasso nc. Ammoniti 4-6. (g.ar.) to. Ammoniti De Santis e Fu- s.t.; ammoniti Conti, Berti-
lì, Di Cuonzo, Di Maio, Gim- 8-4. (s.c.) Carcione, Battisti, Costan- mai. Angoli 5-4. (l.s.) ni, Omolade e Cruciani. An- quarta rinuncia
melli, Montella e Beninca- zo, Mucciarelli e Albadoro. goli 9-4. (r.ce.) sarà radiata.
sa. Angoli 2-6. (m.l.) Angoli 6-2. (f.d.s.)

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIG NAL COPY • OR G NAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


R LUNEDÌ 26 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT

SUPERBIKE GP OLANDA
PAOLO GOZZI
5 RIPRODUZIONE RISERVATA

Rea
ASSEN (Olanda) d Leon Haslam
aveva capito come sarebbe fini-
ta. «Rea su questa pista è im-
prendibile, l’unica è vedere chi
ne buscherà meno tra me e
Biaggi». Previsione perfetta.

Doppietta Jonathan Rea, nordir-


landese, il più giovane in pista
(23 anni), ha fatto il fenomeno
centrando la prima doppietta
(4 successi in 38 GP) e riportan-
do la Honda in corsa per il tito-
I voli di Jonathan
lo. Gioia doppia per la squadra
Ten Kate, che ha base in una
concessionaria di Nieuwleu-
sen, villaggio a 50 chilometri
da Assen. Tutto molto romanti-
stregano Assen
Doppietta del più
giovane in pista,
e la Honda Hrc
sotto contratto col
team del reparto
A 23 anni è già diventato l’asso dei giapponesi
corse di Tokyo. Max
finisce sesto e quarto
Biaggi non approfitta di un Haslam opaco
co. In realtà Rea è sotto contrat- vato il bilancio in gara-2, 2˚ die- poi a due giri dalla fine è scap- con un sorriso i tecnici Suzuki Crisi Intanto deflagra la crisi in
to con la Hrc, il reparto corse tro Rea con Biaggi 4˚. Il britan- pato via a James Toseland. In- che studiavano il parziale afflo- casa Ducati. Michel Fabrizio
della Honda, che qui gli ha for- nico sale a +20 punti, due più fierendo a fine gara: «Avevo stu- sciamento del pneumatico: l’ur- CLASSIFICA (12˚ e 13˚) ha preso paga da
nito pure l’elettronica sviluppa- della vigilia. diato di infilarlo all’ultima cur- to contro un cordolo? Poi è tor- tutti i privati, Noriyuki Haga ha
ta in Giappone. E si è visto. va, ma ha spalancato subito la nato dentro a testa bassa e si è Il romano è a -20 fatto 10˚ e poi ha rotto. Ora so-
Perfetto Nel 2009 Rea aveva porta: perché aspettare?». Nel arreso solo alla Honda fuori git- dal leader Leon no entrambi sotto accusa: «Non
Allungo Haslam, estremamente vinto due volte (Nürburgring e secondo tempo ha giocato al tata. sappiamo più come aiutarli, sia-
incisivo nelle 6 gare precedenti Misano) ma guidando troppo gatto e topo. Il gruppo di testa Mondiale dopo 4 prove su 13: mo sconcertati» dice il d.t. Erne-
(2 vittorie, 3 secondi e un quar- spesso oltre il limite aveva get- era folto e agitato, meglio la- Crescita Biaggi (39 anni) deve 1. Haslam p. 148; 2. Biaggi 128; sto Marinelli.
to) in gara-1 è andato in crisi tato al vento parecchie occasio- sciarli lì e via. iniziare a guardarsi le spalle an- 3. Rea 110; 4. Checa 103;
per un problema alla gomma ni. Stavolta non ha sbagliato che dallo scudiero Leon Camier 5. Toseland 86; 6. Haga 85; Badovini L’irlandese Eugene La-
anteriore: 11˚. Ma l’inseguito- nulla. Il vantaggio era tale che Carattere Biaggi ora è stretto (23), al primo podio (3˚) in 13 7. Corser 68; 8. Guintoli 55; verty ha dominato la Super-
re Max Biaggi non ne ha appro- nella prima gara è partito con nella morsa di Rea, salito a -18 gare. Dopo, quando era di nuo- 9. Fabrizio 53; 10. Crutchlow 49 sport. Unica gioia italiana il 3˚
fittato. Ha rimediato la terza fi- una copertura più dura e meno dal romano, e un Haslam rivela- vo davanti a Biaggi, ha disinte- Prossima gara: 9 maggio, successo di Ayrton Badovini
la di partenza, ma si è arenato veloce degli avversari diretti. Li tosi solidissimo. Dopo il primo grato la RSV4: è la terza caduta GP Italia a Monza. (23 anni) con la Bmw nella cop-
in 6ª posizione. Haslam ha sal- ha fatti cuocere a fuoco lento, arrivo l’inglese ha consolato terrificante in 4 GP. pa del Mondo Stock 1000.

Fatevi guidare dalla qualità.


Hyundai i10 tua da 7.490 euro con finanziamento a tasso 0,
anticipo 0 con due anni di assicurazione incendio e furto gratuita*.
Oppure con GPL gratis.

La compatta per la città con 5 porte e 5 posti veri.


Nelle concessionarie Hyundai ad aprile anche di domenica**.
i10: consumo max (l/100 km) urbano da 5,3 a 9,2/extraurbano da 3,8 a 6,3/combinato da 4,3 a 7,3. Emissioni CO2 max (g/Km): da 114 a 139.

www.hyundai-motor.it

*Hyundai i10 a 7.490 euro e Tasso Tan Zero con copertura Incendio e Furto per 24 mesi gratuita. Grazie al contributo della rete Hyundai. Hyundai i10: prezzo di vendita 7.490 euro, antic. 0, istruttoria 275 euro, finanziato 8.114,42
euro, 36 rate mensili da 225.50 euro comprensive di assicurazione del credito. Copertura Incendio e Furto per 24 mesi gratuita. Tan 0,03%, Taeg 2,94%. Imposta sostitutiva 0,25% dell’importo finanziato. Incasso rata euro 2.50 con
RID, euro 2.00 con boll. post. Invio comunicazioni periodiche euro 2.81. Condizioni contrattuali di finanziamento e polizza ass.va su Fogli Informativi e Nota Informativa in concessionaria. Salvo approvazione della banca erogante.
Messaggio promozionale. Offerta valida fino al 30/04/2010. Prezzo riferito a: i10 1.1 Like. Versione fotografata i10 1.2 Dynamic. **Per le concessionarie Hyundai aderenti all’iniziativa.

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIG NAL COPY • OR G NAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 26 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT R

s
LE INTERVISTE SODDISFATTO IL PILOTA APRILIA to soddisfatto. In settimana gi-
riamo a Misano (mercoledì e
giovedì; n.d.r.) avremo alcune taccuino
«Più che mai novità e proveremo a risolvere
i problemi».

Il 9 maggio a Monza ci si aspet-


PAGELLE
AUTO GP
Filippi e Piscopo ok

in corsa ta la grande impresa e magari


il sorpasso Mondiale. Ci sta?
«Stiamo lavorando, il clima in
squadra è eccellente e siamo
dLuca Filippi ha vinto la prima ga-
ra dell’Auto GP, il campionato ere-
de dell’Euroseries 3000 che si cor-
re con monoposto Lola e motore

per il titolo» in corsa più che mai. E non di-


menticate che l’Aprilia è torna-
ta in Superbike da appena un
anno, non abbiamo la stessa
REA 9
La Honda torna a
ruggire con un
Zytec V8 3.400 cmc da 550 Cv. A
Brno (Rep. Ceca) la serie, gestita
dalla Coloni Motorsport, è iniziata
con un podio tutto italiano: Filippi
esperienza degli avversari». nuovo talento che davanti a Edoardo Piscopo e Fabio
Max: «Non è stata un’occasione buttata potrebbe piacere Onidi. In gara-2 trionfo del bulgaro
Vladimir Arabadzhiev su Adrian
Ho fatto belle rimonte e parecchi punti» L’ascesa di Camier preoccu-
pa?
alla MotoGP
ALEX PHOTO Zaugg, 3o Piscopo ora in vetta alla
5 RIPRODUZIONE RISERVATA «È molto veloce, collaboriamo classifica con Filippi.
senza problemi. Qui è andato
ASSEN dOccasione sprecata o forte, è la pista degli inglesi: TRICOLORI A MISANO
pericolo scampato? Max Biag- hanno monopolizzato il po- Caldarelli guida la F.3
gi, giù dal podio dopo 4 gare dio, ci sarà una ragione».
consecutive, vede il bicchiere dA Misano 2a giornata di gare dei
tricolori pista. In F.3 ha vinto il mo-
mezzo pieno. «È stato un fine Vincitore Rea, che in realtà è
negasco Stephane Richelmi men-
settimana difficile — racconta nordirlandese, ha ritirato la BIAGGI 6-
tre sabato c’era stato il successo
Da sinistra: Rea il romano —. Venerdì non era- coppa neanche sudato. «Qui Belle rimonte dalla
di Andrea Caldarelli, 20 anni, che
(Honda), Toseland vamo veloci, poi sabato c’è sta- la Honda è andata veramente 3ª fila ma Haslam ora guida la classifica. Gli altri vinci-
(Yamaha) e Camier to il problema in qualifica. Par- bene e dominare è stato quasi è più lontano e il tori: nella F.Aci-Csai Abarth Am-
(Aprilia) AFP tire in terza fila qui poteva es- facile. Avevo la gara in pugno, pericolo Rea si berg (sabato Marciello); in Gt2-Gt3
sere un gran guaio perché i sor- ho gestito come volevo. Pecca- avvicina gara-1 a Pilet-Roda (Porsche), ga-
passi sono difficili». to aver perso terreno nelle pri- ALEX PHOTO ra-2 a Moncini-Montermini (Ferra-
me gare».
I RISULTATI Però si è subito accodato al va-
ri); in GT cup bis di Mapelli-Mancini
(Ferrari); nei prototipi Bellarosa
gone di testa. Cos’è cambiato? (Wolf-Honda); in endurance Meloni
Primo podio per Camier «Non era facile, perché i pro- «Ad Assen abbiamo fatto test (Bmw) e Colciago (Seat); nella Por-
blemi sono tornati. Nella se- una settimana fa modificando sche Cup Passutti. Prossime gare
GARA 1: 1. Rea (GB-Honda) in 35’38”483 media conda uscita ho provato a gui- il bilanciamento e l’elettroni- il 9 maggio a Vallelunga (Roma).
168,216 km/h; 2. Toseland (GB-Yamaha) a 1”106; darci sopra, pensando anche ca. Sono convinto che la
3. Camier (GB-Aprilia) a 1”249; 4. Checa (Spa-Ducati)
a 1”548; 5. Corser (Aus-Bmw) a 2”738; 6. Biaggi
al campionato. Quando ho vi- CBR-RR funzionerà bene an- HAGA 4 DTM
sto volare via Camier ho capi- che nelle prossime piste». Prende paga dai
(Ita-Aprilia) a 2”813. 7. Smrz (R.Cec-Ducati) a 6”296;
10. Haga (Gia-Ducati) a 19”753; 11. Haslam to di aver preso la decisione privati e manda a Paffett 1o, Ralf 9o
(GB-Suzuki) a 22”204; 13. Fabrizio (Ducati) a 22”780; giusta». Mondiale riaperto? picco le speranze dGary Paffett (Mercedes) ha bat-
15. Scassa (Ducati) a 37”097. GARA 2: 1. Rea in «Il mio campionato comincia mondiali della tuto Bruno Spengler (id.) a Ho-
35’43”137 media 167,850 km/h; 2. Haslam a 1”942; 3. Con Haslam in crisi è stata adesso. Intanto lasciatemi be- Ducati chenheim dove si è corsa la prima
Toseland a 3”928; 4. Biaggi a 4”067; 5. Corser a
4”178; 6. Checa a 4”525; 7. Smrz a 4”682; 11. Scassa a un’occasione buttata? Max Biaggi, 38 anni, alla quarta re una bella pinta di birra, me ALEX PHOTO prova del Dtm, il Turismo tedesco.
15”489; 12. Fabrizio a 23”604; 15. Baiocco (Kawasaki). «Ho fatto belle rimonte e pa- stagione in Superbike. Finora ha la sono meritata, no?». Male gli ex della F.1: Ralf Schuma-
recchi punti, torno a casa mol- vinto sei gare, 2 quest’anno ANSA p.g. cher 9o, Coulthard solo 12o.

CROSS
Strepitoso Cairoli, cade due volte e poi vince SPEEDWAY
Crump perfetto
Il siciliano domina liani. La sua superiorità è stata contatto. Passato il toscano do- to. Bene anche Guarneri (Hon- con il motore GM
così schiacciante da rendere po una veemente rimonta, è toc- da) 9˚ e Monni (Yamaha) 13˚.
Philippaerts 2o e 4o quasi noiosa la prima manche,
dove ha avuto sempre il control-
cato all’estone Tanel Leok e infi-
ne allo specialista Steve Ramon Debuttante Doppietta anche in
(i.m.) Il campione in carica
Jason Crump (Aus), su motore
Herlings (15 anni) lo, chiudendo con 14" di vantag- (anche qui malgrado un errore Mx2 per Jeffrey Herlings, soli italiano Gm, ha aperto con una
gio sull’altro italiano David Phi- che gli ha fatto perdere un po’ 15 anni. La Ktm gli ha dato una vittoria al Gran Prix d’Europa
da record in Mx2 lippaerts (Yamaha), in rimonta di tempo). moto ufficiale uguale a quella di Lezno (Pol) il campionato
dall’8ª posizione. «Non penso certo al campiona- del campione Musquin e l’olan- mondiale di speedway 2010. In
MASSIMO ZANZANI to — ha spiegato il siciliano, dese è andato a segno, diven- finale ha battuto il polacco
5 RIPRODUZIONE RISERVATA Forcing La seconda manche è che ora ha 18 punti su Nagl — tando il più giovane a vincere 2 Hampel che rientrava nei GP
stata più concitata per Tony, a mi basta divertirmi e vincere manche nello stesso giorno. In dopo due stagioni di assenza,
VALKENSWAARD (Olanda) dAntonio causa di un paio di scivolate più GP possibili. È la ricetta che entrambe le prove ha precedu- il 20enne russo Sayfutdinov,
Cairoli (Ktm) si conferma feno- (dove ha perso una ventina di ho seguito lo scorso anno e che to il tedesco Roczen (Suzuki), atteso alla consacrazione, e la
meno nel Mondiale cross Mx1 secondi), che però non hanno può funzionare anche ora. In l’anno scorso più giovane vinci- sorpresa uscita dalle wild
firmando una fantastica dop- cambiato il risultato finale: da più adesso parto sempre bene». tore di GP, ora al comando del card, il polacco Kolodziej. Il
pietta, la prima della stagione, 5˚ ha superato prima il compa- Nella 2ª manche Philippaerts Mondiale con Musquin incapa- prossimo GP è in programma
sulla sabbia olandese, che in gno Max Nagl, poi Philippaerts, ha chiuso 4˚, conquistando il ce di fare meglio di 5˚ per la ca- l’8 maggio a Göteborg (Sve).
passato era tabù per i piloti ita- col quale ha anche avuto un terzo gradino del podio assolu- Antonio Cairoli, 24 anni ZANZANI duta delle qualifiche.

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIG NAL COPY • OR G NAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


R LUNEDÌ 26 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT

CICLISMO 96a LIEGI-BASTOGNE-LIEGI


DOPO LE CLASSICHE
y SUL PODIO La Società del Tour de France,
che organizza la Liegi,

Italia a zero KOLOBNEV Valverde terzo:


eppure in Italia
ricorderà a lungo il podio di
ieri. Primo Vinokourov,
E’ SECONDO positivo per trasfusione al
come GILBERT 4˚ è squalificato Tour 2007; 3˚ un altro
Alexandre (a sin.), spagnolo, di
per due anni
nel 2009 ARRIVO
cognome Valverde, già primo a
Liegi nel 2006 e 2008. E’ stato
squalificato 2 anni in Italia per
Garzelli 18o 1. Alexandre
VINOKOUROV
l’inchiesta doping Operacion
Puerto: era lui «Valv-Piti»,

P
(Kaz, Astana) collegato alla sacca 18. L’Uci
Il varesino migliore 258 km in attende un secondo giudizio
6.37’48", media del Tas per estendere lo stop
dei nostri. Cunego 21o 39,216; a livello mondiale (BETTINI)
2. Alexandre
Kolobnev
(Rus, Katusha)

La Liegi
a 6"; 3.
Alejandro
Valverde (Spa,
Caisse Epargne)
a 1’04";
4. Gilbert (Bel);
5. Evans (Aus);

dei veleni
6. A. Schleck
(Lus) a 1’07";
Stefano Garzelli, 36 anni BETTINI 7. Anton (Spa);
8. Horner
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
(Usa);
9. F. Schleck
ANS dPovera Italia. Mai così (Lus);

Vinokourov trionfa
male nella Liegi dal 1981, 10. Contador
quando nessun italiano arrivò (Spa);
al traguardo. E quest’anno ze- 11. Voeckler
ro successi nelle classiche, dal- (Fra) a 1’18"; 12.
la Sanremo alla Liegi. E solo Gerrans (Aus);

La folla fa «buuuu»
due piazzamenti sul podio: Pe- 13. Hesjedal
tacchi 3˚ a Sanremo e Gaspa- (Can); 14.
rotto 3˚ all’Amstel. Confronto Vaugrenard
con il 2009: Pozzato fu 2˚ alla (Fra); 15.
Roubaix, poi Rebellin vinse la Martens (Ger);
Freccia Vallone e arrivo 3˚ al- 16. Gesink (Ola);
17. Wegmann
Il kazako, squalificato 2 anni per il doping del
la Liegi prima che cominciasse
la controversa vicenda della
positività al Cera ai Giochi di
(Ger); 18.
Garzelli; 19. Van sangue al Tour 2007, stacca il russo Kolobnev
den Broeck
Pechino 2008.
(Bel); 20.
Barredo (Spa);
a 500 metri dall’arrivo. E i tifosi lo fischiano
Calma Stefano Garzelli, redu-
ce dal Giro del Trentino come 21. Cunego; 28. DAL NOSTRO INVIATO all’Amstel sia alla Freccia, zioni, fantasia, è resistenza,
Vinokourov, è stato il primo L. L. Sanchez MARCO PASTONESI quarto Gilbert, quinto Evans, strategia, lucidità. La Liegi è
degli italiani, 18˚ a 1’18": «Sta- (Spa)) a 1’25"; 5 RIPRODUZIONE RISERVATA sesto Andy e nono Frank Schle- un carnevale. La vigilia, con la
vo abbastanza bene e ho prova- 29. Nibali a ck, decimo Contador... Per sco- presentazione nel Palazzo che
to sulla Redoute. Ma non cono- 1’29"; 34. F. ANS (Belgio) d La corsa più bella vare il primo dei nostri: Garzel- di Liegi è simbolo e storia. Alla
scevo il finale, non avevo mai Masciarelli a del mondo. Anche la più dura, li, 18˚. Dalla campagna del partenza, con una folla da con-
fatto la Roche-aux-Faucons, 1’59"; 36. emozionante, entusiasmante. nord, l’Italia esce a pezzi. certo rock. All’arrivo, dove l’im-
neanche in ricognizione. E Gerdemann E, stavolta, anche la più dram- menso e squallido parcheggio
l’ho pagata cara. Avrei fatto (Ger) a 2’08"; matica. Perché si è conclusa Preludio Duecentodieci chilo- di una zona commerciale è tra-
meglio a starmene più tran- 38. Bertagnolli a tra i «buuuuu» degli spettatori, metri di preludio, gli ultimi 50 sformato in una città in festa. E
quillo». Damiano Cunego, 21˚ 2’08"; 44. J. in parte dispiaciuti per la scon- di guerra. Non scatti, ma attac- ieri c’era pure un caldo latino.
a 1’18": «Dalla Redoute in poi Rodriguez (Spa) fitta dell’eroe di casa, Philippe chi. E poi recuperi, rimonte,
ho sempre cercato di rimanere a 5’07"; 45. Gilbert, in parte indispettiti cotte, crocefissioni. La Liegi Vulcano Vinokourov ha vinto
attaccato ai primi. Mi stacca- Pellizotti; 46. G. dalla vittoria di Alexandre Vi- non perdona, ma giudica, sen- bene. Ha staccato Kolobnev ai
vo, rientravo, tenevo duro... Caruso; 47. nokourov, che durante il Tour tenzia, punisce, castiga. E’ un 500 metri dal traguardo, su
Non avevo la gamba per anda- Menchov a 2007 era stato beccato per do- sistema di giustizia — questo quel rettilineo in leggera sali-
re dietro al primo attacco di 5’52"; 51. ping (trasfusioni di sangue). E sì — urgente, deciso, inflessibi- ta, dove se ne hai un filo di più,
Andy Schleck e Gilbert, non ce Kreuziger a come se non bastasse, sul po- le, rigoroso. E’ l’essenza del ci- fai la differenza. Per quanto lui
l’avevo neanche quando è an- 6’08"; 74. dio sale anche Alejandro Val- clismo: per vincere, non basta- giuri che questa sia «una vitto-
dato via Contador. E’ una cor- Wiggins (Gb) a verde, che con la giustizia ha no le gambe, ma ci vuole an- ria vera, pulita», bisogna accet-
sa particolare, tutto diventa 9’34"; 115. tare il responso della strada e,
un conto in sospeso (in Italia che la testa; non basta la testa,
più difficile». Sastre (Spa) a quando arriverà, anche quello
non può correre per il coinvol- ma ci vogliono anche le gam-
12’27". Tra i dell’antidoping, sperando che
gimento nell’Operacion Puer- be; non bastano gambe e testa, sia aggiornato ai nuovi ritrova-
Passo Vincenzo Nibali, 29˚ a ritirati Freire, to, ma altrove sì). se si è da soli, ma ci vuole an-
Klöden e ti della scienza dell’imbroglio
1’29": «Quando hanno attacca- che un compagno; e anche con e della slealtà. Nel botta-e-ri-
to Andy e Gilbert, non ho per- Ginanni. Imbarazzo Christian Prudhom- gambe, testa e compagno, si sposta con i giornalisti, «Vino»
so la testa, e sono salito del
mio passo. Sapevo che Evans
ALBO me, direttore dell’Aso che orga-
nizza non solo il Tour ma an-
può arrivare al traguardo che è
già passato qualcun altro. E
non si è mai scomposto. Ma
era così anche quando tre anni
avrebbe accelerato. Ma quan- D’ORO che la Liegi, cerca di essere il poi la Liegi è popolo, tradizio- fa, al Tour, negava l’evidenza.
do lo ha fatto, ho continuato (recente): più diplomatico possibile per ne, spettacolo, è allegria, emo- Adesso giura che si è allenato L’IRIDATO ACCUSE PURE A VALVERDE
con il mio passo. E quando so- 2005 fugare l’imbarazzo: «Vinokou- come non mai, che ha passato
no rientrato sui primi, è scatta- Vinokourov, rov ha commesso un errore, più tempo sul vulcano che a ca-
to Vinokourov». Franco Pelli-
zotti, 45˚ a 5’07": «Pago anco-
ra le accelerazioni sugli strap-
2006 Valverde,
2007 Di Luca,
2008 Valverde,
l’ha pagato con i due anni di
squalifica, è potuto tornare a
correre, ha vinto».
Venerdì il kazako
si era imposto nel
sa solo per concentrarsi sulla
preparazione, che si allena da
solo, che la sua è una missio-
Ma Evans (5o)
pi. Ero venuto qui per aiutare.
Ho tirato fin sotto Saint-Nico-
las per chiudere. In chiave Gi-
2009 A.
Schleck, 2010
Vinokourov
La Liegi si conferma un campio-
nato del mondo senza titolo in
palio. Basta guardare l’ordine
Giro del Trentino.
E’ stata una corsa
ne: dimostrare che si può vin-
cere anche senza doping. Sa-
rebbe bello credergli. Lo rive-
non lo perdona
ro, molto bene».
past.
d’arrivo: secondo Kolobnev, ac-
ciuffato in «zona Cesarini» sia
stile Mondiale: in
evidenza Contador
dremo presto, l’imperturbabi-
le «Vino». Al Giro d’Italia. per quel Tour
L CLIC taccuino
MAI COSÌ MALE GIRO DELL’APPENNINO 1’29", quarto Visconti, 5˚ Damiano oggi Giro delle Regioni in due tap-
DALL’EDIZIONE 1981 Kiserlovski urrà Caruso, 12˚ Riccò. pe: Montefiascone e Bagno di Ro-
magna. Nel Gp Liberazione femmi-
dPrimo successo da professioni-
La Liegi aveva sorriso GP LIBERAZIONE nile, a Crema, vittoria della campio-
sta per Robert Kiserlovski: il 23en-
spesso all’Italia: a partire nessa italiana Monia Baccaille.
dal 1982, 11 successi
ne talento croato della Liquigas ha Tratnik e Baccaille ok
e altri 15 podi. Ieri il primo vinto il 71˚ Giro dell’Appennino, bat- dSuccesso sloveno al 65˚ Gp Libe-
Pier Bergonzi, Claudio Ghisalberti, Luca Giala
italiano, Garzelli, è arrivato tendo in uno sprint a due Domenico razione, il Mondiale dei dilettanti. A nella, Nino Minoliti, Paolo Marabini, Luigi Perna,
Ciro Scognamiglio abbracciano fraternamente
18˚: mai così male dal 1981 Pozzovivo, recente trionfatore al Gi- Roma si è imposto per distacco Jan l'amico Giovanni per la scomparsa del padre

(nessuno al traguardo). ro del Trentino sull’Alpe di Pampea- Tratnik; secondo l’australiano Mat- Vincenzo Lombardi Cadel Evans, 33 anni, e Valverde, 30 BETTINI
Milano, 25 aprile 2010.
go. Terzo Alessandro Bertolini a thews, terzo Edoardo Costanzi. Da

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIG NAL COPY • OR G NAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 26 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT R

x x
figli da portare a scuola, le di-

«Rifiuto il doping
ALBERTO CHRISTIAN
CONTADOR PRUDHOMME strazioni della vita quotidia-
compagno di «Vino» Direttore del Tour na. A Tenerife c’è tutto: sole,
strade, montagne, altura. Più
concentrazione. Sette ore in bi-
«E’ stato come se avessi «Vinokourov ha ci e poi il riposo. E non ero

Vittoria pulita»
vinto io. Avevamo parlato commesso un errore, l’unico. Alberghi pieni, e 25
della tattica e tutto è l’ha pagato corridori, da soli o con le squa-
dre, come la Liquigas. E l’anno
stato perfetto. A sentire con i due anni di prossimo verranno anche i
come lo incitavano alla squalifica, è potuto francesi».
radio, mi veniva la pelle
d’oca. Tutta la squadra è
tornare a correre,
ha vinto»
«Vino» sale sul ring contro i sospetti: «Sono Ma a Tenerife ci sono anche i
stata grande. Il mio
bilancio tra Freccia e Liegi
tornato per dimostrare ai giovani che si può medici Fuentes e Ferrari.
«Non lavoro con loro».

è molto positivo» vincere senza aiuti. Il medico Ferrari? Lasciato» Nel 2007 aveva detto che il
suo allenatore era Ferrari.
DAL NOSTRO INVIATO «Poi ho interrotto il rapporto.
MARCO PASTONESI Nel 2008 non ho avuto allena-
LACRIME LA SCHEDA tori. Nel 2009 nemmeno. Nel

O
Alexandre ANS (Belgio)dUn atteggiamento:
2010, quando ho bisogno di
Vinokourov, imperturbabile. Un’espressio- consigli, mi rivolgo al prepara-
36 anni, ne: immodificabile. Un carat- tore della squadra. Ormai ho
una grande esperienza: sono
commosso sul tere: indistruttibile. Una perso-
ALEXANDRE VINOKOUROV io che aiuto i giovani ad alle-
podio REUTERS 36 ANNI
nalità: indecifrabile. Alexan- narsi».
der Vinokourov non farebbe
KAZAKO, CORRE PER L’ASTANA
una piega neanche se centrato Ma lei è stato condannato per
da un tram. Indossa la sua ma-
Bis del 2005 schera e sale sul ring.
doping.
Vinokourov stacca «Sono passati due anni, ho pa-
Ora debutterà Kolobnev BETTINI gato, è un’altra storia, e prefe-
Vinokourov, si è emozionato?
al Giro d’Italia «Sì. Dopo il Trentino, mi sono
rirei non parlarne più».
detto: perché non vincere an- kourov è qui, Vinokourov è la anche senza doping, e l’ho di- Si sente di condannare il do-
Alexandre Vinokourov è che qui? Sono arrivato vener- classe. Ho mostrato la classe al mostrato. E’ una vittoria vera, ping?
nato a Petropavlovsk dì notte, temevo di non riposa- Trentino, l’ho mostrata anche pulita». «Sono contrario al doping, lo
(Kazakistan) il 16 re abbastanza, sabato non ho qui. Senza doping». condanno, è il male del cicli-
settembre 1973. fatto neanche la ricognizione Gli altri corridori, dopo due an- smo, sono tornato per dimo-
del percorso, ho cercato solo Come può pensare di essere ni di stop, non sono mai tornati strare che se ne può fare a me-
SQUADRE Ha corso per di recuperare. In corsa la squa- creduto? a questi livelli. Perché lei sì? no, lavorando duro. Questo è
Casinò (1997-1999) e dra ha lavorato sodo, nel fina- «Ho lavorato come mai prima. «Perché ho lavorato più di lo- il mio messaggio per i giova-
Telekom T-Mobile (con le io e Alberto Contador ce la Nei due anni di squalifica mi ro. Quando mi allenavo, tanti ni».
Ullrich), dal 2000 al 2005; siamo giocata bene, e siccome sono allenato tutti i giorni, an- mi chiedevano: perché? Ri-
dal 2006 è all’Astana. lui era controllato dagli Schle- che 7 ore al giorno, anche con spondevo: voglio tornare più E adesso?
ck, ci ho provato io». 7 mila metri di dislivello, an- forte di prima, e al più presto». «Fra due settimane c’è il Giro
SUCCESSI Pro dal 1997, che in altitudine. E’ stata una d’Italia e voglio vincerlo. Poi,
conta 59 successi tra cui Nessuno ha dimenticato quel- rivincita. Sono tornato per di- Perché si allena a Tenerife e se posso, faccio il Tour per aiu-
Vuelta 2006, 2 Liegi (2005 lo che ha fatto. mostrare agli altri corridori non a casa sua, a Montecarlo? tare Contador a vincerlo, lui è
e 2010), Amstel Gold Race «Vinokourov è tornato, Vino- che il lavoro paga, che si vince «A Montecarlo ho la famiglia, i giovane e merita».
2003, 2 Parigi-Nizza (2002
e 2003), Giro di Svizzera
2003, Delfinato 1999. A
cronometro 1 argento
olimpico (2000) e 2 bronzi
mondiali (2004 e 2006). Al
Tour de France 3˚ nel
2003 (vinse la tappa di
Gap).

DOPING Al Tour 2007 fu


trovato positivo per
emotrasfusione dopo la
crono (vinta) di Albi ed
espulso dalla corsa
francese. Squalificato due
anni, è tornato in gruppo
nel luglio 2009.

RIENTRO Tre successi


nella seconda parte della
scorsa stagione, tre
quest’anno negli ultimi sei
giorni: martedì crono del
Giro del Trentino, venerdì
la classifica finale, ieri la
Liegi. Ora è atteso dal
debutto al Giro d’Italia.

ANS — (past.) La serenità di chi Valverde, coinvolto ma mai


ha fatto quello che poteva, di chi sospeso per l’Operacion Puerto,
ha la coscienza a posto, di chi è sempre stato chiaro:
comunque è arrivato quinto. un’ingiustizia.
L’iridato Cadel Evans ammette la
superiorità del duo
Vinokourov-Contador: «In quelle
IL GIRO Finché è scattato Gilbert.
A quel punto Valverde ha
circostanze, avere un compagno
cominciato a collaborare, anche
di squadra è fondamentale. Loro
se forse è stato più Gilbert a
erano in due, io da solo. E così,
piantarsi, che gli altri due a
con Contador sorvegliato dai
progredire. «In volata, non
fratelli Schleck, Vinokourov si è
avevo possibilità». Evans non
preso quel momento di libertà.
può gioire per la vittoria di
Quando ho potuto, ho reagito. E
Vinokourov: «Vi ricordate chi
quando sono riuscito a
arrivò secondo il giorno in cui lui
riprendere Gilbert e Valverde,
vinse la tappa al Tour?». Già:
ho capito di aver fatto la cosa
Evans. Era la cronometro di Albi,
giusta. Ero soddisfatto».
54 km a 48,670 all’ora, poi
cancellati dall’esame antidoping.
INGIUSTIZIA Però l’inseguimento Si conclude così la settimana
alla coppia delle Ardenne di Cadel, con un
Vinokourov-Kolobnev non è 13˚ posto all’Amstel, il 1˚ alla
riuscito: «Mi sono sorpreso che Freccia e il 5˚ alla Liegi. «Per
Valverde non tirasse». Meno uno che si prepara al Giro, non è
sorpresi quelli che conoscono i male». Da oggi Evans farà tre
retroscena. Tra Valverde ed giorni di montagne, con base
Evans non c’è certo simpatia, dalle parti di Plan de Corones.
anche perché Evans non è Andrà in ricognizione su
diplomatico, né tanto meno Corones e Zoncolan. E dormirà a
ipocrita, e il suo pensiero su oltre 1800 metri di quota.

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIG NAL COPY • OR G NAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


R
#
LUNEDÌ 26 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT

TENNIS FED CUP


2006: VITTORIA 2007: FINALE 2008: PRIMO TURNO 2009: VITTORIA 2010: FINALE
Battuto il Belgio in finale Battute 4-0 dalla Russia Battute 3-2 dalla Spagna Battuti gli Usa in finale Si gioca il 6 e 7 novembre
E’ la prima Fed Cup per l’Italia: a A Mosca l’Italia disputa la seconda A Napoli l’Italia più deludente: A Reggio Calabria l’Italia vince la L’Italia si qualifica per la 4ª finale in
Charleroi Schiavone, Pennetta, finale consecutiva, ma deve Llagostera Vives e Medina Garrigues seconda Fed Cup travolgendo 4-0 cinque anni: dopo aver battuto 4-1 in
Santangelo e Vinci si impongono 3-2 arrendersi alla Russia di Anna battono Schiavone e Pennetta gli Stati Uniti (privi delle sorelle trasferta l’Ucraina delle sorelle
nonostante le due vittorie della Chakvetadze, che batte Schiavone, chiudendo subito il discorso sul 3-0. Williams) con i due successi di Flavia Bondarenko, la squadra di
numero 1 mondiale Henin. Decisivo il e di Svetlana Kuznetsova, che batte Nello spareggio l’Italia batte 3-2 Pennetta e quello di Francesca Barazzutti a Roma sconfigge 5-0 la
doppio: Schiavone e Vinci battono la Schiavone e Santangelo. Ultimo l’Ucraina a Olbia e rimane nel gruppo Schiavone, prima del punto ormai Repubblica Ceca. Si giocherà in
Henin e la Flipkens IPA PHOTO punto della Vesnina AP mondiale ANSA inutile del doppio REUTERS Russia o negli Usa PLPRESS

E’ la quarta finale
Pennetta, una sicurezza
L’Italia rosa è bellissima Francesca
Schiavone, 29 anni
e Flavia Pennetta,
Flavia regala il punto del successo, poi Errani e il doppio: 5-0 alla Repubblica Ceca 28, festeggiano la
quarta finale
Capitan Barazzutti: «Questa squadra sta scrivendo pagine di storia dello sport» OMEGA

VINCENZO MARTUCCI ni, questa squadra sta facendo

A
qualcosa di straordinario, e sta
la ribalta
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
scrivendo pagine non solo del
ROMA dCinquanta metri. Al Fo- tennis, ma dello sport». La ter-
ro Italico, paradiso e inferno so- za finale sarà comunque in tra-
no lontani meno di cinquanta sferta, in Russia, o negli Usa. di
metri. Le azzurre sono ancora «Meglio in America, così maga- RINO TOMMASI
entusiasmanti, ancora stupen- ri poi ci scappa qualche giorno 5 RIPRODUZIONE RISERVATA
de, ancora affidabilissime, più di vacanza sul posto», scherza
belle che mai: demoliscono per la Pennetta che, con quel sorri-
5-0 la Repubblica Ceca e vola- so, può dire quel che vuole. Ma Una lezione
no alla quarta finale di Fed Cup non scherza affatto, quando
negli ultimi 5 anni. Gli azzurri,
Andreas Seppi e Fabio Fognini,
proclama: «Sembra facile ma
non lo è. In Ucraina, per esem-
anche
i due unici azzurri ammessi di
diritto nel tabellone principale
pio, è stata dura. Nessuna di
noi è la numero 1 o la 2 del mon-
per gli uomini
degli Internazionali Bnl d’Ita- In fondo hanno ragione le
lia, sono negativi, nel gioco e nostre ragazze quando
negli atteggiamenti, brutti fino gridano di essere «la squadra
al 6-0 1-0 per il favorito, appe-
Cinquanta metri più più forte del mondo».
na un po’ meno poi, fino al 6-3 in là, un deludente L'affermazione è tanto più
finale. Di qua, sorrisi, sole sfa- primo turno tra Seppi vera e significativa perché
villante, e pubblico esultante, individualmente né Flavia
e Fognini, che perde Pennetta, né Francesca
di là, facce buie, tribune fred-
de, e sole più pallido del pome- e annuncia uno stop: Schiavone, tanto meno Sara
riggio. Mai le due facce del ten- problemi per la Davis Errani e Roberta Vinci,
nis italiano sono state così stri- Flavia Pennetta, 28 anni, ha assicurato due punti all’Italia: ora sono 16 i successi in Fed Cup, contro 4 sconfitte OMEGA saranno mai le favorite in un
denti, e, pur vicinissime, così torneo del Grande Slam. Ma
lontane. do ma la nostra squadra è la più Guai Davis Corrado non strabuz- le nostre ci sono sempre e
forte del mondo. Abbiamo rag- za gli occhi: «Questa squadra è non sbagliano una partita al
Paradiso Di qua, allo stadio Ni- giunto un grande equilibrio fra affidabile, mi sento sempre mol- L’ALTRA SEMIFINALE: USA-RUSSIA 2-2 punto da mandare a casa la
cola Pietrangeli, quello del mo- di noi: non è facile, soprattutto to competitivo, con loro sento rappresentativa di uno dei
mento d’oro di Adriano Panatta che posso battere chiunque. paesi che ha continuamente
tra le donne, che in genere so- La Dementieva a fatica batte la Oudin prodotto campionesse, la
anni 70, Flavia Pennetta gioca no acide». Queste ragazze sono diventate
Repubblica Ceca, senza la
un altro singolare di passione, più forti anche giocando la Fed Poi vince la Mattek: decisivo il doppio soddisfazione di un set. Non
contro la mancina di riserva, Pe- Messaggio Il tricolore è lo stes- Cup, amando la Nazionale, e
tra Kvitova (che sostituisce l’in- creando questo spirito di appar-
solo, ma non si tratta di una
so, eppure, con le azzurre sven- A Birmingham (Alabama), nella notte, terra indoor). Domenica: Kanepi
situazione occasionale,
fortunata Safarova). Ma, come tola, orgoglioso, e con gli azzur- tenenza, si e ci vogliono bene. decisivo il doppio dopo il successo (Est) b. Henin 6-7 (6) 6-4 6-3;
della Dementieva sulla Oudin e quello Wickmayer (Bel) b. Ani (Est) 2-6 6-1 favorita da un sorteggio o da
sabato contro Lucie Hradecka, ri s’affloscia, triste. «Bello gioca- Purtroppo non è così con tutti». circostanze favorevoli perché
la spunta: subendo, sbuffando, Fra dieci giorni, da c.t. di Davis, della Mattek sulla Makarova. 6-1.
re nello Stadio Pietrangeli, fan- ITALIA-REPUBBLICA CECA 5-0 UCRAINA-AUSTRALIA 0-5 questa squadra giocherà nel
imprecando, sbracciandosi, fa- rischia grosso in Olanda, senza Sabato: Pennetta b. Hradecka (Kharkiv, terra indoor). Ieri: Stosur prossimo novembre la quarta
tastico il calore del pubblico:
cendosi trascinare da 5-2 al pri- Seppi («Non è un problema (Cec) 6-4 7-5; Schiavone b. (Aus) b. L. Kichenok (Ucr) 7-6 (4) finale nell'arco di cinque
mo set fino al tie-break, che, co- scendere in campo a Roma è mio chi gioca in Davis»), con
sempre entusiasmante. Noi ci
Safarova (Cec) 6-0 6-2. Ieri: 6-3; Molik (Aus) b. Koryttseva (Ucr) anni, una continuità di
munque strappa, come il secon- Starace fuori superficie, con Bo- Pennetta b. Kvitova (Cec) 7-6 (3) 2-6 6-2 7-5; Stubbs-Rodionova b. L.
risultati che ha pochi
do set, come il match, come il teniamo tanto alla nazionale. lelli meno dolorante al polso e 6-2; Errani b. Hradecka (Cec) 6-4 e N. Kichenok 6-2 6-7 (2) 6-1.
Siamo molto legate a questa 6-2; Errani-Schiavone b. GERMANIA-FRANCIA 2-3 riscontri nella storia di
3-0 decisivo: «In queste due par- meno sfiduciato, con Fognini Hradecka-Peschke 6-2 6-4. (Francoforte, terra). Ieri: Petkovic questa competizione.
tite ho dimostrato quanto sono maglia e lo dimostriamo sem- più dolorante al polso e sfidu-
pre, anche quando non giochia- STATI UNITI-RUSSIA 2-2 (Ger) b. Rezai (Fra) 6-1 7-6 (2); Sicuramente esagera Corrado
cresciuta, prima non riuscivo a ciato («Mi fermo e non gioco (Birmingham, indoor). Sabato: Parmentier (Fra) b. Goerges (Ger) Barazzutti quando dice che
riprendere partite che improv- mo bene. Il nostro successo è finché non sto bene»), e metten- Oudin (Usa) b. Kudryavtseva (Rus) 7-6 (4) 6-4; Coin-Cornet (Fra) b. queste ragazze sono più forti
visamente si complicano. An- bello anche per lo sport italiano do in preallarme Trevisan, Lo- 6-3 6-3; Dementieva (Rus) b. Mattek Lisicki-Petkovic (Ger) 6-3 6-1. di lui e di Adriano Panatta,
che se lei mi ha fatto 6 vincenti ed è un messaggio importante renzi e Bracciali. Meglio pensa- (Usa) 6-4 6-3. Ieri: Dementieva b. SERBIA-SLOVACCHIA 2-3
perché non è vero ed i libri
che avvicina molte persone per Oudin 7-6 (4) 0-6 6-3; Mattek b. (Belgrado, terra indoor). Ieri:
uno dietro l’altro, non mi sono re all’oggi, come suona la gran- Makarova (Rus) 6-4 2-6 6-3. Hantuchova (Slk) b. Jankovic 7-6 (2) d'oro dei grandi tornei lo
deconcentrata». la prima volta al tennis», grida cassa Francesca Schiavone: PLAYOFF Doppi decisivi: la 7-5; Jovanovski (Ser) b. Rybarikova dimostrano, ma rimane una
Flavia. «E Barazzutti ha sempre «Esaltiamo la nostra gioia, che Francia lo vince e si salva, la Serbia (Slk) 6-1 7-6 (4); striscia di successi che in
Sorriso Che fermata, il 6-7 no- dimostrato di valere tanto: pri- cosa grossa abbiamo fatto». Di lo perde e dovrà spareggiare. Hantuchova-Rybarikova b. questo periodo fanno tanto
vembre. Parola di capitan Ba- ma come giocatore ed ora co- qua, il tennis azzurro è roseo, BELGIO-ESTONIA 3-1 (Hasselt, Jankovic-Jovanovski 6-4 6-3. bene al nostro tennis tradito
razzutti: «Quattro finali in 5 an- me capitano». di nome e di fatto. dai maschi.

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIG NAL COPY • OR G NAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 26 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT R

INTERNAZIONALI BNL D’ITALIA


I DUE CAMPIONI persi, ma uscii dal match sen-
tendomi bene perché gli avevo
tenuto botta per 5 ore sulla ter- LA GUIDA
Federer a Nadal ra, giocando bene, d’attacco,
con l’idea che, continuando co-
sì, avrei potuto vincere anche
Parigi». Anche se Rafa resta Ra-
Oggi in campo
tre italiani

«Semifinale tra noi? fa: «Il suo record suggerisce


che è il numero 1 sul rosso, ne-
gli ultimi 5 anni è stato assoluta-
mente l’apripista, i match che
Dirette su Sky
Internazionali Bnl d’Italia (terra,
2.270.500 euro).

Rafa è il favorito» ha perso negli ultimi 5 anni non


arrivano alle dita di una mano,
ha perso il Roland Garros, ma
io lo do ancora favorito, anche
Primo turno: Hanescu (Rom) b.
Berrer (Ger) 6-2 6-7(5) 6-3; Seppi
b. Fognini 6-0 6-3; Chardy (Fra)
b. Tipsarevic (Ser) 6-4 6-4.

5 RIPRODUZIONE RISERVATA
perché ha appena provato anco- Oggi. Campo Centrale (ore 13):
ra una volta quant’è forte. Per Giraldo (Col) c. Ferrero (Spa);
ROMA dE’ passato appena un uno come lui non vincere per Baghdatis (Cipro) c. Gulbis (Let);
anno, eppure sembra una vita: 11 mesi sono tanti, ma le criti- Hajek (Cec) c. Starace. Non prima
che sono state troppo negative delle 20.30: Volandri c. Luczak
un anno dopo, Roger Federer (Aus); Kerr-Polasek (Aus-Slk) c.
torna a Roma sventolando il pri- con lui». Cermak-Mertinak (Cec-Slk).
mo Roland Garros, il recupero Campo Pietrangeli (ore 13): Isner
del trono di Wimbledon e della Accordo Né lui né Rafa cambie- (Usa) c. Zeballos (Arg); Andreev
classifica mondiale, e pure lo rebbero la classifica, e i tabello- (Rus) c. Monaco (Arg); Berdych
ni, in funzione della specializza- (Cec) c. Granollers (Spa); Ljubicic
Slam numero 16 appena con- (Cro) c. Mathieu (Fra).
zione sulla terra. Nessuno dei
quistato a Melbourne. Ma, so- Campo 5 (ore 13): Lorenzi c.
due fantastici protagonisti si
prattutto, torna a Roma da neo sconvolge per l’ipotesi di un der-
Montanes (Spa); Benneteau (Fra) c.
papà, felice: «Sì, con le gemelli- Querrey (Usa). Non prima delle
by prima della finale. «Le rego- 17.30: Allegro-Federer (Svi) c
ne è tutto differente, sistemia- le sono regole», dice Nadal. Brunstrom-Rojer(Sve-Antille Ola).
mo la stanza d’albergo in modo Che applaude Roma: «Il Centra- Campo 6 (ore 13): Cuevas (Uru) c.
differente, andiamo in posti dif- le sembra incredibile, il pubbli- Kohlschreiber (Ger); Garcia-Lopez
ferenti, pensiamo a quelli più fa- co è molto vicino, più che un (Spa) c. Chela (Arg); Llodra (Fra) c.
cili dove andare e non ai più dif- Beck (Ger).
campo di tennis sembra uno sta- IN TV: diretta da due campi su Sky
ficili. E mi diverto molto. Un pa- dio, e sono molto contento che, Sport 3 HD e Sky Sport Extra.
io di giorni fa, hanno compiuto pur migliorando, la tradizione
9 mesi e stanno andando bene. Ieri, al termine due. E così sento che sono uno viene rispettata nei grandi tor- TRIONFO VERDASCO Sulla
Sono così felice di vederle cre- dell’allenamen- dei favoriti per dominare la sta- nei. Il torneo rimane esattamen- terra di Barcellona (1.995.000 euro)
scere e sgambettare in giro». to, Roger gione sulla terra e vincere il Ro- te allo stesso posto. Quello che Fernando Verdasco, che solo
Federer e Rafa land Garros e spero di comincia- all’ultimo aveva accettato l’invito
fa grande un torneo non è uno degli organizzatori, vince il quinto
Nuova vita Parigi val bene una Nadal si sono re bene qui a Roma. Ho due pri- stadio incredibile, ma tante al- torneo in carriera. Lo spagnolo
messa: «Dopo aver vinto il mio abbracciati sul mi avversari molto duri, ma so- tre cose, i campioni del passato numero 9 del mondo, reduce dalla
primo Roland Garros ci torno campo no felice dei 10 giorni di allena- e la storia, e Roma ha tutte que- faticosa semifinale con Ferrer vinta
con uno spirito diverso, almeno CALABRO’ mento che ho fatto». ste cose. Ed è uno dei tornei più dopo 2 ore e 30’, si impone dopo
non comincia con la domanda: importanti del mondo». E se il un’altra maratona contro Soderling,
numero 8 Atp, che aveva vinto
"Quest’anno, vincerai i French Tabù A Roma, Roger non ha Roland Garros emigrasse da Pa- quattro dei cinque precedenti tra i
Open?". Non solo sarò più rilas- mai vinto ed ha perso due fina- rigi? «Non riesco ad immaginar- due.
sato, ma ci andrò con molta più li, eppure sorride: «Ho comun- melo». Finale: Verdasco (Spa) b. Soderling
fiducia perché se uno ce la fa que giocato grandi match, gran- Viva Roger, viva Rafa. (Sve) 6-3 4-6 6-3.
una volta ce la può fare anche dioso quello del 2006 con Rafa, v.m.

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIG NAL COPY • OR G NAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


R LUNEDÌ 26 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT

BASKET SERIE A: 27a GIORNATA


tivo è lo scudetto, anche in un

Carica Boniciolli
campionato da 4 anni domina-
to da Siena». Punto. L’analisi di
Bucchi considera il nuovo infor-
tunio di Petravicius la madre di
tutti i problemi: «Cerchiamo un
pivot. Daniel Santiago ha firma-

«A Roma si deve
to un contratto in Portorico e
non può liberarsi. Valuteremo i
centri che, in Europa, non faran-
no i playoff. C’è stata la confer-
ma che Mancinelli e Hall fanno
fatica a giocare assieme costret-

puntare al titolo»
ti in un ruolo non loro. Quando
ho dovuto far riposare Rocca,
la squadra ha perso fluidità, si è
innervosita con gli arbitri».

Effetti Non è solo questo: dopo


Rimonta da -18, vince a Milano ma rischia alla fine 3 mesi e mezzo è tornato Finley
e i 10’ con lui (troppi), come
era logico, sono stati un disa-
Bucchi: «Santiago non viene, ci vuole un pivot» stro soprattutto per gli effetti
collaterali. Rimesso sulla grati-
LUCA CHIABOTTI sivi svegliata da Dragicevic e cola della competizione inter-
MILANO 64 5 RIPRODUZIONE RISERVATA Giachetti e, addirittura sorpas-
sa prima dell’intervallo. Poi Lot-
na, l’eroico Bulleri delle ultime
settimane ha risposto con 0/8
MILANO d A 1’48" dalla fine, tomatica che allunga, guidata al tiro e 3 perse. Becirovic, poi,
ROMA 66 mentre Mordente va in lunetta, da Vitali che si sblocca dopo il non è proprio nelle grazie del
(21-8, 33-35; 48-53) Roma è avanti di 9 punti. Quan- riposo (41-46), e AJ che si ag- coach. Mettiamo anche l’apatia
ARMANI JEANS MILANO: Becirovic 4 do, 90" dopo, Winston regala la grappa a 8 punti in fila di Rocca di Maciulis la tenerezza difensi-
(0/3, 0/3), Mordente 16 (3/5, 276), Ma- palla al milanese solo davanti prima di abbandonare la gara va, dello spumeggiante Viggia-
ciulis 6 (1/5, 1/3), Hall 3 (0/3, 1/2), Roc- alla porta, la Lottomatica ne ha di schianto al 31’ (50-53), quan- mo. A Milano il problema non è
ca 16 (8/10); Mancinelli 9 (2/5, 1/2),
Finley (0/1, 0/1), Bulleri (0/4, 0/4), solo uno di vantaggio. Poi, do due triple di Giachetti e Da- solo il pivot. Si sapeva.
Viggiano 10 (5/7, 0/3). N.e.: Ianes. l’americano si redime segnan- tome le fanno piegare le ginoc-
All. Bucchi. do immediatamente due liberi chia (52-61) e Milano segna un
LOTTOMATICA ROMA: Vitali 8 (1/2, e Mordente, il migliore con Roc- canestro in 8’ con 1/17 al tiro.
2/5), Jaaber 5 (1/2, 1/6), Winston 13 ca dell’Armani, sul -2 a 5" dalla Gara finita, sepolta? No, per- A DILETTANTI
(3/6, 0/3), Gigli 6 (3/3, 0/1), Crosariol 1
sirena, chiude l’azione decisiva ché Becirovic e Rocca rimetto-
(0/4); Giachetti 15 (4/6, 1/5), Dragice-
vic 11 (0/2, 3/4), Datome 6 (0/1, 2/5), con una palla persa. Tutto e il no tutto in discussione. Fortitudo vince
De la Fuente 1. N.e.: Tonolli, Hut-
son, Toure. All. Boniciolli.
contrario di tutto. Ma che diavo- gara-1 dei quarti
lo di partita è? «Brutta e giocata Striscia Boniciolli allunga la
ARBITRI: Paternicò, Mattioli, Lanza- male, senza offesa per nessu- sua striscia personale di vitto- Gara-1 dei quarti (al meglio di
rini. no» dice Matteo Boniciolli. So- rie contro Piero Bucchi (sesta 3). Girone A: Forlì-Treviglio
NOTE T.l.: AJ 11/14, Lot 15/22. Rim.: prattutto schizofrenica e, dun- consecutiva, come i successi di 83-58; Omegna-Brescia
AJ 46 (Hall 14), Lot 37 (Jaaber 8).
Ass.: AJ 15 (Mordente 3), Lot 8 (Win- que, almeno divertente. Roma con Milano), ma soprat- 73-66; Ozzano-Verona 74-58;
ston 3). Prog.: 5’m11-7, 15’ 29-22, tutto non contrabbanda i Fortitudo Bologna-Castelletto
25’ 41-46, 35’ 50-59. Usc. 5 f.: Jaa- Più diciotto La cronaca? Milano playoff conquistati («Non so im- 92-83. Girone B:
ber 36’54" (50-59), Viggianio strepitosa che umilia Roma toc- maginare cosa dovremmo com- Barcellona-S.Antimo 71-67;
39’50" (62-63), Giachetti 39’54"
(62-65), Becirovic 39’542 (64-65). cando il +18 (26-8) all’inizio binare per non farli») e la licen- Perugia-Trapani 69-72; San
Tec.: Hall 18’03" (32-28). Spett. del secondo quarto con 10 pun- za pluriennale di Eurolega sal- Severo-Ruvo 77-67;
3300 per 15 mila euro. ti di Mordente, Roma che an- vata come un grande risultato: Ostuni-Siena 70-72.
nienta l’Armani negli 8’ succes- «Siamo Roma e il nostro obbiet-

VIRTUS SUL MERCATO CASERTA BATTE VARESE


65 ultimi 30" la Vanoli va in lunetta 8 volte: 85 chiudere il supplementare, per mettere
Bell le suona BOLOGNA
CREMONA 68
Brown ne fa 1, Bell (strepitoso: anche 11
rimbalzi e 4 assist, 24 di valutazione) li
Prima Jones VARESE
CASERTA 88
anche la sua firma in una partita dove la
Pepsi ha potuto contare su un monumen-

a Bologna (20-16, 40-36; 54-49)


CANADIAN SOLAR BOLOGNA: Collins
infila tutti e 6. La Virtus invece sbaglia trop-
po con Vukcevic e Collins, che si mangia
anche la tripla del possibile supplementa-
Poi Bowers dts (24-17, 38-34; 54-55, 71-71)
CIMBERIO VARESE: Childress 4 (2/4,
tale Jones (3 stoppate nei momenti chia-
ve) e sulla prestazione tutta sostanza del-
l’asse Di Bella-Michelori. E’ stato pro-

Cremona va 12 (0/2, 3/10), Prato 2 (1/2, 0/4), Moss


22 (6/9, 3/4), Hurd 2 (1/4, 0/2), Maggioli
re. Caja esulta e non guarda al successo
in extremis di Ferrara: «Giornata straordi-
naria. La Carife ha vinto? Anche noi e in
sulla sirena 0/2), McGrath 7 (1/2, 1/3), Morandais
17 (4/8, 3/6), Tusek 6 (1/3, 1/1), Slay 25
prio il play Di Bella che, nel momento del
massimo vantaggio varesino (49-39 al
24’), ha preso in pugno la partita regalan-
6 (3/7, 0/1); Fajardo 11 (4/8), Sanikidze (6/7, 1/3); Thomas 14 (3/5, 2/6) Galanda 9
trasferta. Manteniamo il servizio visto che do 5’ di punti, palle recuperate e assist
(0/3), Moraschini (0/1 da 3), Vukcevic 10 (3/6, 0/2), Cotani 3 (0/2, 1/1), Martinoni.
abbiamo la differenza canestri a nostro fa- per garantire alla Pepsi il parziale di 11-0
(2/5, 1/4). N.e.: Baldi Rossi, Spizzichini, N.e.: Passera, Gergati, Mian. All. Pillastri-
vore e ora abbiamo 2 gare in casa mentre del sorpasso (49-50). L’allungo caserta-
Fontecchio. All.: Lardo. ni.
Ferrara ha 2 trasferte, quindi di quello no diventa prepotente fino al +9 del 35’
VANOLI CREMONA: Rowland 13 (5/6, che fanno loro non me ne frega nien- PEPSI CASERTA: Di Bella 13 (2/5, (57-66) ed è favorito dal tracollo offensi-
1/3), Bell 16 (4/9, 0/5), Anderson 11 (1/6, te». 2/6), Ere 13 (3/4, 2/9), Bowers 13 (0/3, vo di Varese che, dopo aver tirato con il
3/6), Milic 11 (4/5), Cusin 3 (1/4); Brown La Canadian ritrova un grande Moss e in- 3/5), Jones 22 (2/5, 6/12), Marquis 4 70% nel primo tempo, segna solo 9 cane-
5 (1/6, 0/1), Aguiar, Piazza, Sklavos, For- cassa segnali importanti anche da Collins, (2/4); Michelori 16 (6/10), Koszarek 2 (1/1, stri dal campo nella ripresa. L’ex Slay pe-
menti 9 (0/1, 3/5). N.e.: Conti, Bencaster. mentre Hurd ormai non è più difendibi- 0/1), Doornekamp 2 (0/1 da 3), Martin 3 rò non ci sta: innescato dall’altro ex Chil-
All.: Caja. le (4 falli già nel primo tempo). Il post gara (1/3, 0/1). N.e.: Pardillo, Cardinale e Za- dress (12 assist) inanella 10 tiri liberi con-
ARBITRI: Facchini, Seghetti, Ursi. è piuttosto incandescente con bordate di mo. All. Sacripanti. secutivi che garantiscono alla Cimberio
NOTE - T.l.: Can 10/16 , Van 15/24. Rimb.: fischi che piovono sui bianconeri e Lardo ARBITRI: Cicoria, Lo Guzzo e Ramilli. la possibilità di giocarsi il canestro del pa-
Can 43 (Fajardo 11), Van 41 (Bell 11). Ass.: che attraversa il campo per andare a bat- NOTE T.l.: Cim 18/21; Pep 15/23. Rim.: reggio negli ultimi 4": Morandais dall’an-
Can 9 (Collins 3), Van 8 (Rowland, Bell 4). tibeccare con un tifoso: «Mancano le Cim 41 (Slay 11); Pep 33 (Michelori, Jones golo scaglia il dardo da 3 che vale il 71-71.
Usc. 5f.: Cusin 39’38" (61-63) . Progr.: 5’ energie - dice -, le rotazioni sono corte, 7). Ass.: Cim 21 (Childress 12); Pep 20 Nel supplementare Michelori diventa un
7-3, 15’ 31-25, 25’ 48-44, 35’ 56-52. Spett.: abbiamo bisogno di inserire un esterno». (Bowers 5). Progr.: 5’ 13-9, 15’ 33-28, 25’ fattore sotto canestro mentre Thomas,
7329 . Arriverà entro breve (la trattativa pare ai 49-42, 35’ 57-66. Usc. 5 f.: Michelori nonostante una settimana difficile per
dettagli): si tratta di Darius Washington, 43’37” (77-82). Spet.: 3704. una caviglia dolorante, mantiene a galla
BOLOGNA La lunga liturgia dei liberi fina- play guardia di 26 anni, con passaporto l’attacco Cimberio fino al gran canestro
li premia Cremona che piazza un succes- macedone in uscita dal Galatasaray. VARESE Bowers sceglie l’ultima con- di Bowers.
Troy Bell, 29 anni, di Cremona CIAM so pesantissimo in chiave salvezza. Negli Vincenzo Di Schiavi Il tiro decisivo di Bowers (28) CAST clusione, costruita in 2"73 centesimi a Antonio Franzi

PLAYOFF NBA OKLAHOMA CITY SUL 2-2 CON LOS ANGELES, ANCHE PORTLAND PAREGGIA CON PHOENIX
ta (una vittoria esterna nelle ul-

Durant spaventa i Lakers, Wade ne fa 46 time 17 gare di playoff) viene


invece travolta a Milwaukee.
Ieri sera, uno strepitoso Wade
(46 punti, 19 nel 4o periodo)
les, toccando anche il +29, so in difesa e a rimbalzo) e By- buto essenziale con 43 punti ha evitato a Miami il cappotto
I Thunder dominano hanno chiesto a Kobe quale fos- num hanno banchettato solo (15 di Harden). Sono giovani, con Boston, che ha rimontato
da -18 andando sul +8 a 7’ dal-
i campioni in gara-4 se lo stato mentale dei giallovi-
ola: «Non saprei...» è stata l’al-
brevemente sottocanestro. Poi
coach Brooks ha riempito
ma parlano da veterani incalli-
ti. «Non mi sembri entusiasta la fine prima dello show di Wa-
Miami evita lo 0-4 larmante risposta. l’area e i Thunder hanno inizia- della vittoria» diceva il telecro- de. Decisivo lo 0/3 ai liberi di
Ray Allen nel finale.
to a prendere il controllo dei ta- nista di Espn a Durant dopo la
con i Celtics Kobe Non c’è stata partita. Ko- belloni, partendo a mille al- gara. La replica del 21enne è RISULTATI
be ha iniziato cercando di coin- l’ora in contropiede a ogni rim- stata disarmante: «Beh, è una
Est, 1o turno, gara-3:
d(m.o.) Eppure non dovrebbe volgere i compagni (o di far feli- balzo catturato. Westbrook ha serie al meglio delle 7 e siamo Milwaukee-Atlanta 107-89 (Salmons
andare così. I Thunder dovreb- ce Phil Jackson che gli aveva fatto a fette la difesa dei califor- 2-2». Altro che debuttanti... 22, Stackhouse 16; Johnson 25, Pachulia
bero essere la squadra intimidi- detto «Tira meglio o tira me- niani (24 punti a 2 in contropie- Intanto Portland continua a 16, serie 1-2). Gara-4: Miami-Boston
101-92 (Wade 46, Richardson 20; Rondo
ta, inesperta, incerta. I Lakers no»), chiudendo il 1o quarto de per Oklahoma City) e da lì sfornare miracoli, battendo 23, Garnett 18, serie 1-3). Ovest,
sono i campioni in carica, quel- senza una conclusione (la pri- la partita è diventata una caval- Phoenix e portandosi sul 2-2, gara-3: Portland-Phoenix 96-87
li con gli anelli in cassetta di si- ma è arrivata dopo 15’), men- cata trionfale. Durant ha fatto grazie anche al rientro lampo (Aldridge 31, A.Miller 15; Stoudemire 26,
curezza. E invece... Dopo la le- tre i Thunder volavano a +12. la sua parte (22 punti), ma è di Roy (10 punti in 27’), opera- Nash, Richardson 15, serie 2-2);
Oklahoma City-Lakers 110-89 (Durant
zione di gara-4, in cui Oklaho- L’unica arma di L.A. era dar pal- stata la panchina dei padroni to di menisco solo 8 giorni pri- 22, Westbrook 18; Gasol, Bynum 13,
ma City ha distrutto Los Ange- la dentro, ma Gasol (scandalo- di casa ad apportare un contri- ma. La solita Atlanta da trasfer- Russell Westbrook, 21 anni AP serie 2-2).

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIG NAL COPY • OR G NAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • OR G NAL COPY • OR GINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 26 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT R

La 27a giornata
RISULTATI
MILANO-ROMA 64-66
Impresa
di Treviso
SIENA-TREVISO 96-99
TERAMO-PESARO 69-61
FERRARA-MONTEGRANARO dts 77-75
VARESE-CASERTA dts 85-88
BOLOGNA-CREMONA
AVELLINO-CANTÙ
65-68
76-85
Siena k.o.
in casa
CLASSIFICA
SQUADRE PT G V P
SIENA 46 25 23 2
CASERTA 32 25 16 9
CANTÙ 32 26 16 10
MILANO 30 25 15 10 L’ultima a riuscirci era stata la
BOLOGNA 30 26 15 11
MONTEGRANARO 28 25 14 11 Roma di Repesa nel maggio ’07 Donatas Motiejunas, 19 anni, si è reso eleggibile per il draft Nba CIAM-CAST
ROMA 28 26 14 12
AVELLINO 22 25 11 14 GIUSEPPE NIGRO l’obiettivo non può essere quel- casa nostra c’è voluto questo ti-
TREVISO 22 25 11 14
PESARO 20 27 10 17
5 RIPRODUZIONE RISERVATA lo: se non cresciamo, arrivare
ottavi sarebbe uguale a noni
po di prestazione. Abbiamo
sbagliato tiri che loro sono sta-
SIENA 96
SIENA dGrazie a una partita da decimi». ti bravi a segnare, avremmo
TERAMO 20 25 10 15
73% da 2 e 63 da 3, Treviso potuto fare anche 110 punti, TREVISO 99
VARESE* 18 25 10 15
riesce nell'impresa di cui da 3 Hukic A girare la partita è l’in- ma la nostra mente guarda già (27-16, 43-41; 72-72)
BIELLA 18 25 9 16 anni e 60 partite (63 con la Su- gresso di Hukic nel 2o periodo, avanti, tra 3 settimane e mez- MONTEPASCHI SIENA: McIntyre 21
CREMONA 16 25 8 17 percoppa) nessuno era stato con cui la Benetton apre il cam- zo: allora poche partite avran- (3/4, 4/6), Hawkins 6 (2/5, 0/3), Sato
16 (6/8, 0/5), Stonerook 9 (2/3, 0/1),
FERRARA 16 25 8 17 capace: espugnare Siena. L’ul- po e fa girare meglio palla, ac- no questi punteggi e queste Eze 2 (1/1); Marconato, Lavrinovic
* Penalizzazione 2; ** 8
tima era stata Roma, il 30 mag- cendendo la macchina da ca- percentuali». 26 (8/14, 2/4), Domercant 3 (0/1,
Le prime 8 ai playoff, le ultime due in LegaDue gio 2007. nestri dopo un inizio da incu- 1/1), Ress (0/1), Zisis 11 (1/2, 1/1), Car-
raretto 2 (0/3). N.e.: D’Ercole. All.:
Sulla panchina vincente, allo- bo. Treviso aveva perso 9 pal- Rimonta Tornata 40-39 al 18’ Pianigiani.
ra come oggi, Jasmin Repesa, loni nei primi 5’, con McIntyre con Kus, la Benetton pareggia BENETTON TREVISO: Dixon 18 (2/3,
PROSSIMO TURNO
l’uomo che ha battuto Pianigia- e Stonerook a portare a scuola a quota 45 al 21’, poi mette la 3/4), Kus 14 (1/2, 4/6), Rivers 17 (2/3,
Domenica 2 maggio, ore 18.15 ni più di ogni altro, 4 volte, per- Dixon e Motiejunas, toccando freccia con Dixon sul 52-57 al 2/3), Motiejunas 16 (4/5, 2/2), Nicevic
CANTÙ-VARESE (1/5, ore 20) 14 (7/9, 0/1); Wallace 6 (2/3), Gentile
dendone undici. E’ lui il primo il 21-10 al 7’ poi ribadito da La- 25’: Siena non metterà più la 4 (2/3, 0/1), Taylor 3 (1/1, 0/1), Hukic
CASERTA-SIENA (ore 12) a fare il pompiere: «Non vorrei vrinovic. «Aggredire la partita testa avanti, pareggiando al 7 (1/1, 1/1), Hackett. N.e.: De Nico-
BIELLA-MILANO sopravvalutare la nostra vitto- ha pagato, poi sul massimo massimo a quota 67 e 72. Ri- lao, Sandri. All.: Repesa.
CREMONA-TERAMO ria, perchè Siena sta affrontan- vantaggio abbiamo sbagliato vers e Motiejunas prima allun- ARBITRI: Cerebuch, Taurino, Weid-
mann.
TREVISO-FERRARA do duri carichi di lavoro in vi- due rigori, la Benetton è rien- gano di nuovo 77-84 al 32’, NOTE - T.l.: Sie 26/30, Tre 19/24.
Jacopo Giachetti, 26 MONTEGRANARO-AVELLINO sta dei playoff e ci ha permes- trata in un amen e dopo l’inter- poi ricacciano Siena ogni volta Rimb.: Sie 23 (Stonerook 7), Tre 29
anni, miglior PESARO-BOLOGNA 90-73 (21/4) so di segnare tanto. Ma non so vallo la gara è andata sui loro che si riavvicina. McIntyre e (Motiejunas 7). Ass.: Sie 16 (Stone-
realizzatore di Roma a chi sia riuscito, Eurolega binari — dice Pianigiani —: Lavrinovic sembrano in gior- rook 5), Tre 16 (Rivers 5). Progr.: 5'
13-6, 15' 37-32, 25' 52-55, 35'
al Forum pur con tanti compresa, di fare 99 punti sul chi viene qui a segnare tanto e nata da impresa, ma la tripla 84-87. Usc.5f.: Stonerook 39'46"
errori da 3 CIAM-CAST loro campo. Playoff? Ora è tut- con certe percentuali, merita del -1 sbagliata da Sato a 13" (93-97). Spett. 4904.
to nelle nostre mani, ma di vincere. Ma per espugnare dal termine chiude i giochi.

MONTEGRANARO K.O. DECIDE IL PLAY


77 vittoria di Cremona a Bologna la mantiene 69 ro, così come tutta la squadra». Coach Ca-
Decide Ford FERRARA
MONTEGRANARO 75
inchiodata all’ultimo posto. Montegranaro
incappa invece nella quarta sconfitta fila-
Poeta da tre TERAMO
PESARO 61
pobianco festeggia così la vittoria dell’or-
goglio teramano. Davanti a una delle squa-

Ferrara non si dts (13-15, 31-35; 51-53, 67-67)


CARIFE FERRARA: Farabello 2 (1/1,
ta decisa da un tap-in vincente di Shar-
rod Ford sulla sirena del supplementare.
E dire che Ferrara ha sempre dovuto inse-
Teramo (16-23, 37-34; 51-49)
BANCA TERCAS TERAMO: Diener 14
dre più in forma del campionato, la Scavo-
Spar che gioca come un orologio, la Ter-
cas fa ricorso a tutte le sue energie e deci-

ferma più 0/1), Sangarè 11 (3/4, 1/2), Jackson 14


(6/14, 0/2), Mazzola 2, Ford 28 (10/20);
guire, a parte una piccola fuga in avvio.
Perché la Sigma ha sempre tenuto in ma-
no la gara, scappando avanti di 8 punti per
ferma Pesaro (0/2, 3/7), Poeta 8 (1/2, 2/6), Amoroso
9 (1/2, 2/5), Hoover 6 (0/1, 2/5),Jurak 11
de solo in volata, con una tripla di Poeta a
47" dalla fine, una partita diventata sin dal
primo minuto una salita ripida. La Scavo
Nnamaka, Spinelli 13 (5/7, 0/3), Sacchetti (5/7); Jones 12 (2/5, 1/4), Stanescu 9 (3/8),
ben tre volte in tre quarti diversi. L’ha fatto gioca per il suo centro Williams che fa il
2, Schultze 5 (1/1, 1/2). N.e.: Borsato, Grun- Lulli (0/1), Cerella. N.e.: Marino, Valentino,
controllando i rimbalzi (soprattutto offen- deserto in area e approfitta dell’assenza
dy, Rizzo. All.: Valli. Polonara. All.: Capobianco.
sivi) trovando punti da uno scatenato Iva- di Young: quando la Tercas riesce a chiu-
SIGMA MONTEGRANARO: Maestranzi nov, la solita fisicità da Brunner e un Ma- SCAVOLINI SPAR PESARO: Green 13 dere l’area, Green e Van Rossom subito
14 (2/6, 3/7), Cavaliero 11 (3/7 da 3), Fil- estranzi capace di colpire da lontano. Nel- (2/4, 3/10), Hicks 9 (3/9, 1/6), Williams la puniscono (16-23 al 10’). L’innesto di Jo-
loy (0/1, 0/3), Marquinhos, Brunner 12 l’ultimo periodo, però, Ferrara è riuscita a 12 (5/10), Sakota (0/1, 0/2), Van Ros- nes e Stanescu dà fisicità ed energia alla
(6/10); Lechthaler 4 (1/6), Tsaldaris 11 ricucire lo svantaggio ritrovando solidità som 5 (1/3, 1/2); Cvektovic 17 (1/5, 2/7), Tercas in area e apre gli spazi anche per i
(3/11, 1/3), Cinciarini 4 (2/5, 0/1), Ivanov 19 difensiva, mandando a segno Ford e Shaw 2 (1/1), Flamini 3 (1/4 da 3), Tomassi- tiratori. Con un parziale di 14-2 dal 12’ al 15’
(6/10, 2/4). N.e.: Antonutti. All.: Frates. Schultze e aggrappandosi all’overtime ni. N.e.: Longoni, Gjinaj, Amici. All.: Dalmon- i padroni di casa si portano per la prima
ARBITRI: Lamonica, D'Este, Begnis. con due liberi di un ispiratissimo Jack- te. volta in vantaggio (29-28). Con i canestri
NOTE – T.l.: Fer 19/28; Mon 8/15. Rimb.: son. Nel supplementare, due triple di Ma- ARBITRI: Sabetta, Giansanti, Quacci. da 3 di Diener e Hoover e l’energia di Jo-
Fer 37 (Ford 17), Mon 42 (Ivanov 9). Ass.: estranzi sembravano regalare la vittoria NOTE - T.l. Ter 15/22, Pes 11/18. Rimb.: Ter nes rimane davanti (37-34) e così nel ter-
Fer 5 (Spinelli, Jackson 2), Mon 3. Usc. 5 f.: alla Sutor ma poi ecco rispuntare Ford 44 (Jones 10), Pes 39 (Williams 9). Ass.: zo periodo grazie a migliori percentuali,
Brunner 37’06”, Schultze 39’58”. Progr.: 5’ che spinge la Carife al successo. «Abbia- Ter 21 (Hoover 7), Pes 8 (Green 3). Usc. 5.: mentre la Scavo deve stare attenta ai falli
7-4, 15’ 23-31, 25’ 42-47, 35’ 53-59. Spett. mo vinto con la volontà e nonostante l’as- Green 39’46 (67-61). Progr.: 5’ 8-14, 15’ di Van Rossom, Green e Hicks. Nell’ultimo
3230 per 34200 euro. senza di Grundy» ha detto Giorgio Valli. 29-28, 25’ 45-39, 35’ 57-57. Spett.: 3.335. periodo sale la tensione, si segna pochis-
«Abbiamo avuto le occasioni per vincere simo, le due squadre procedono spalla a
FERRARA La Carife supera se stessa, ha detto Frates , ma Ferrara ha mostra- TERAMO «Oggi ha vinto il nostro cuore e spalla, fino alla tripla di Poeta che porta
dopo Cantù batte pure Montegranaro e re- to grande temperamento. Noi ci siamo fat- sono felice di festeggiare con questa vitto- Teramo sul 65-61, che di fatto chiude la
sta viva nella corsa salvezza che ormai è ti prendere dalla tensione». ria le 500 presenze del nostro capitano, partita.
Sharrod Ford, 27 anni CIAMILLO un affare per quattro squadre, anche se la Mauro Cavina Giuseppe Poeta, 24 anni CIAMILLO Gianluca Lulli, che ha un cuore da guerrie- Malì Pomilio

LEGADUE LA PENULTIMA GIORNATA DI STAGIONE REGOLARE

Kemp 48 punti, ma Sassari perde: in 4 al secondo posto


VENEZIA-IMOLA 77-67 chetti 20 (8/9, 1/3), Bennett 17 (3/5, 2/6). V 36 Ghersetti 7). Ass.: R 11 (Fultz 5), V 5 ENEL BRINDISI: Crispin 21 (1/2, 5/6), 1/2), Rossi 4 (2/3, 0/3), Rosselli 14 (0/2, CASALE MONFERRATO-JESI 77-62
All. Cavina. BIALETTI SCAFATI: Muuri- (Boyette 2). (d.b.) Maresca 12 (3/3, 2/5), Thomas 19 (6/8, 4/4), Gatto 6 (3/3), Hines 20 (8/14); Gige-
(14-19, 39-39; 60-51) (21-12, 32-30; 62-49)
nen 7 (3/4), Goss 18 (8/12, 0/4)), Apoda- 1/1), Radulovic 11 (4/5, 0/4), Infante 11 na 20 (4/5, 3/5), Foiera 11 (2/3, 2/2), Draper
UMANA VENEZIA: Meini 16 (4/5, 2/4), ca 19 (6/9, 1/5), Filloy 3 (1/3 da tre), (3/4, 1/2); Bryan 9 (4/7), Pinton 10 (3/5, 6 (2/3 da 3). All.: Cancellieri. NOTE - Rimb.: FASTWEB CASALE M.: Levin 6 (3/4,
SASSARI-PAVIA 84-88
Young 13 (4/8, 1/2), Allegretti 19 (3/4, Chiacig 20 (6/12); Ruini 3 (0/1, 1/1), Ferra- 1/3), Cardinali 4 (2/2, 0/2), Coviello 2 (1/1, C 29 (Valenti, Cuffee 7), V 32 (Hyens 8). 0/4), Jackson 11 (1/3, 3/6), Pierich 19
2/2), Causin (0/2 da 3), Di Giuliomaria 5 ra (0/1). All.: Calvani. NOTE Rimb.: U 27 (22-20, 35-45; 55-58) 0/2), Malagoli 7 (2/3, 1/1). All. Perdichizzi. Ass.: C 17 (Hatten 8), V 7 (Nissim 4). (5/11 da tre), George 6 (3/4, 0/4), Fanto-
(2/5, 0/1); Grant 2 (1/4), Rombaldoni 8 (1/5, (Brkic 7), S 23 (Muurinen 9). Ass.: U 12 BANCO SARDEGNA SASSARI: Kemp LATINA: Eldridge 12 (4/14, 1/4), Ferre- (lu.ma.). ni 14 (4/7, 1/1); Ferrero 8 (2/2, 0/3), Chiotti
2/5), Darby 6 (2/4, 0/1), Janicenoks 6 (0/2, (Harrison 4), S 7 (Goss, Apodaca 2). (m.b.) 48 (15/16, 5/8), Devecchi (0/1, 0/1), ro 9 (4/9), Cutolo 17 (6/8, 1/5), Bosak 15 2 (1/1), Rossetti 2 (0/1 da tre), Cournooh 9
2/5), Rinaldi 2 (1/2). All.: Mazzon. AGET Rowe 7 (2/7, 0/4), Vanuzzo, Hubalek 11 (6/10, 1/4), Smith 8 (1/2, 2/3); Livera 8 RIMINI-PISTOIA 83-79 (1/2, 1/1). All.: Crespi. FILENI JESI: Shan-
IMOLA: Masoni 9 (3/7, 1/2), Whting 24 REGGIO EMILIA-VIGEVANO 85-60 (2/5, 0/2); Binetti 12 (4/5, 1/2), Baldassar- (2/4), Marcante 2 (1/2, 0/1), D’Anolfo 2 (1/2, non 4 (2/6, 0/2), Adams 5 (0/3, 1/4),
(6/8, 2/7), Vaden 17 (5/11, 2/7), Bruttini re 3 (1/3), Conti 3 (0/1 da 3). All.: Sacchetti. (18-15, 37-35, 55-62) Ndoja 4 (1/5, 0/2), Gabini 22 (4/10, 1/5),
0/2). All.: Ciaboco. NOTE - Rimb.: B 43 (Ra-
6 (3/6), Ezugwu 6 (2/3); Fazzi, Amoni (0/1 (29-11, 49-20; 67-39) PAUL MITCHELL PAVIA: Forte 19 (3/9, EDILIZIA MODERNA RIMINI: Scarone Waleskowski 8 (4/7); Rossini 1, Giuri 8
dulovic e Bryan 7), L 34 (Bosak 6). (f.d.s.)
da 3), Maestrello 3 (1/2 da 3), Bushati 2 TRENKWALDER REGGIO EMILIA: Smi- 3/10), Boykin 22 (6/7, 3/5), Colussi 15 6 (0/2, 2/4), Bennerman 20 (3/7, 3/5), (2/3, 1/3), Basei 10 (4/5). All.: Bartocci. NO-
(1/1, 0/1). All.: Lasi. NOTE - Rimb.: V 37 (Di th 13 (5/10, 0/1), Hite 20 (6/8, 1/2), Bo- (2/3, 3/4), Nardi 6 (0/1, 0/1), Volcic 5 Gurini 12 (2/3, 1/3), Ebi 24 (8/18, 1/2), TE - Rimb.: C 37 (Fantoni 10), J 23 (Gabini e
CASALPUSTERLENGO-VEROLI 84-95
Giuliomaria 10), I 30 (Bruttini 9). Ass.: V 16 scagin 8 (0/2, 2/4), Fultz 18 (6/8, 2/5), (2/4, 0/1); Parente 11 (1/1, 3/4), Chiumenti 7 Bernard 3 (1/2, 0/1); Pecile 10 (3/5, 0/1), Waleskowski 4). Ass.: C 10 (Cournooh 3),
(Meini 4), I 10 (Whting 4). (m.c.) Frosini 12 (6/8); Verri 6 (3/3, 0/1), Pugi 8 (2/4, 1/2), Ammannato 3 (0/3, 1/1). All.: De (19-25, 34-41; 52-65) Eliantonio 2 (1/2), Myers 3 (0/1, 0/1), More- Jl 4 (Gabini 2). (ma.ne)
(1/1, 1/3), Veccia (0/1, 0/1). All.: Ramagli. MI- Raffaele. NOTE - Rimb.: S 28 (Hubalek e ASSIGECO BPL CASALPUSTERLEN- no 3 (1/1). All.: Ticchi. CARMATIC PISTO-
UDINE-SCAFATI 76-70 RO RADICI VIGEVANO: Williams 14 Kemp 8), P 30 (Boykin 10). Ass.: S 10 (3 GO: Simoncelli 9 (1/4, 1/2), Hatten 16 IA: Skinn 8 (0/6, 2/5), Casini 8 (2/3, 1/6),