Sei sulla pagina 1di 52

www.gazzetta.

it / GazzettaTv canale 59

venerd 27 marzo 2015 anno 119 - numero 73 euro 1,40

MILAN

SAMPDORIA

Deve giocare,
Suso in campo
fa la differenza

Suso, 21
anni,
attaccante
spagnolo
arrivato a
gennaio al
Milan dal
Liverpool
LIVERANI

Francisco, suo tecnico allAlmeria: Pu


caricarsi la squadra sulle spalle
RICCI A PAGINA 12

Maurizio Sarri,
56 anni, e Sinisa
Mihajlovic, 46
PEGASO

Miha da Sarri
due ore chiusi:
calcio e segreti

Visita a Empoli. Hanno parlato di schemi,


punizioni, allenamenti. E forse di Milan...
DA RONCH A PAGINA 16

IL REBUS: LA JUVE E LABBONDANZA TRA I PALI

BUFFON+NETO
TROPPA GRAZIA?
Il Gigi nazionale:
Vorrei esserci
anche al Mondiale
del 2018. Quale
spazio avrebbe il
brasiliano?
Accetterebbe un
prestito?
E Storari sta per
rinnovare...

Labbraccio tra i
portieri Neto, 25 anni,
e Gianluigi Buffon, 37,
al termine di
Fiorentina-Juventus del
5 dicembre (0-0) GETTY

ALLARME AZZURRO
MANCA UN BOMBER:
SEMPRE MENO GOL

Giorgio Chiellini, 30 anni, con il c.t. Antonio Conte, 45

Chiellini (2 reti) il capocannoniere


della gestione Conte. Bonucci si
consola: Noi difesa top al mondo
Domani il match contro la Bulgaria
CECCHINI, GRAZIANO, LICARI ALLE PAGINE 6-7

11

A SAINT DENIS (3-1)

Il Brasile vola con Neymar


rimonta e affonda la Francia
FROSIO, GRANDESSO A PAGINA 11

13

Poste Italiane Sped. in A.P. - D.L. 353/2003 conv. L. 46/2004 art. 1, c1, DCB Milano

MISTERO LUKAS

GIOSTRA PORTIERI
CON HANDA, PERIN
SIRIGU E VIVIANO
24

MOTOMONDIALE

La sfida di Valentino
a 36 anni a caccia
del decimo Mondiale
SERVIZI PAGINA 24-25-27 E NELLINSERTO

9 771120 506000

BREGA, DALLA VITE, PESSINA A PAGINA 13

IL ROMPIPALLONE di GENE GNOCCHI


Mihajlovic sempre pi vicino al Milan.
Ieri, invece di Dante e Shakespeare, ha
declamato tutta Meno male che Silvio c

GOZZINI, LAUDISA, PUGLIESE,


TAIDELLI ALLE PAGINE 2-3

Uno speciale per seguire il via in Qatar con piloti,


team e circuiti. E domenica c pure la Formula 1

50 3 2 7>

Podolski, fragile con lInter


grande con la Germania

SW

DOMANI

I FRATELLI MARQUEZ
TRA MONDIALI
DONNE E FOLLIE

LANALISI
di Gian Luca Pasini
23

QUALE COPPA AMERICA


SENZA LUNA ROSSA
C stato un periodo in cui la
Coppa America era non solo il
pinnacolo (per usare un
termine caro agli
anglosassoni, che sono
considerati gli inventori dello
yachting) della vela, ma
anche un punto di riferimento
nel costume. Abbiamo vissuto
lepopea di Azzurra, quella
del Moro di Venezia e quella
lunghissima di Luna Rossa.
L'ARTICOLO A PAGINA 23

34

VELA

Gli americani
cambiano le regole
Prada si ritira?
SERVIZIO
A PAGINA 34

STORIE DA
NON PERDERE
1 Da Messi a Ronaldo
perch i fenomeni
nascono col calcio a 5
CALABRESI A PAGINA 17

2 La piccola Olimpiade
pensata per la tv:
6 Europei in 2 settimane
ARCOBELLI A PAGINA 37

Il punto sul mercato:


in studio Branchini 3 Ryder Cup a Roma
Primo test superato:
Ciclismo con Salvoldi
promosso il percorso
Basket col ds di Cant
BOTTAZZO A PAGINA 36

Primo piano R Il nodo

Buffon
e il diritto
di Neto

1Storari sta per rinnovare. E con il s del

brasiliano in scadenza con la Viola, la Juve


dispone di tre portieri. Ma quale spazio avr
lultimo arrivato? Ed disposto ad accettare
un prestito? Domande imbarazzanti, mentre
si avvicina Juventus-Fiorentina di Coppa

Carlo Laudisa
claudisa@gazzetta.it
@carlolaudisa

iva labbondanza. Chi


pu permettersi un trio
di portieri del calibro di
Gigi Buffon, Marco Storari e
latteso Neto? La Juve stata
abilissima ad ottenere il s sulla parola del 26enne estremo
difensore brasiliano a scadenza di contratto con la Fiorentina e ora si trova a gestire una
situazione per molti versi invidiabile, nonostante il velo di
un imbarazzo che nelle prossime settimane potrebbe portare anche a delle clamorose sorprese.
ATTESA Sinora il club di corso
Galileo Ferraris non ha fatto
annunci, anche perch aspetta
il ritorno della semifinale di
coppa Italia in programma il 7
aprile, che contrappone la
squadra di Allegri proprio ai
viola. E sulla carta lultimo a
confronto a distanza tra il numero uno dei numeri uno e il
talento emergente che, soprattutto negli ultimi mesi, ha sfoderato prestazioni ad alto livello, resistendo anche alliniziale contestazione di un ambiente che si era sentito tradito
dal suo addio imminente. Una

AL MONDIALE 2018
MANCA TANTO,
MA SE FOSSI NELLE
CONDIZIONI ATTUALI
MI PIACEREBBE ESSERCI

SE IO FOSSI NETO
LA PROSSIMA STAGIONE
NON ANDREI
A GIOCARE
NELLA JUVENTUS

GIANLUIGI BUFFON
PORTIERE DELLA JUVENTUS

SILVANO MARTINA
PROCURATORE DI BUFFON

prova di forza psicologica che


fatalmente ha messo in luce le
sue qualit. Uno scatto ulteriore che per certi versi ha potuto
rendere ingombrante il suo inserimento nella nuova casa
bianconera.

zo, anche in virt del feeling


con il padrone di casa Buffon.
In tal caso Neto partirebbe come vice di Buffon e il problema
non si creerebbe. Lui lo ha
messo nel conto, sebbene la
prospettiva di conquistare un
posto nella nazionale brasiliana presupponga lesigenza di
fare il meno possibile il comprimario.

GLI INTRECCI Entriamo cos in


un terreno sdrucciolevole.
Buffon ha detto pi volte che il
suo obiettivo quello di chiudere la carriera con il Mondiale 2018, cio fra tre anni. Ha
un altro anno di contratto e sa
bene che Andrea Agnelli
pronto a rinnovarlo ancora.
Quindi Gigi non in discussione. N lui si sente sotto giudizio, ma nel frattempo Beppe
Marotta e Fabio Paratici hanno
deciso di mantenere fede alla
parola data e di rinnovare per
la prossima stagione anche il
legame con Storari, ormai gi
38enne. Nulla esclude che lex
milanista scivoli al ruolo di ter-

MARTINA CONTRO Nelle scorse settimane, per, la Sampdoria s fatta avanti per avere in
prestito il brasiliano, quasi co-

me se la Juve assecondasse
lidea di un parcheggio del brasiliano. E questa prospettiva
evidentemente non sta bene al
viola in uscita. Per ovvi motivi
il management bianconero
non ha ancora approfondito
largomento con gli interessati. A stagione in corso sarebbe
precipitoso trarre delle conclusioni. Tuttavia la questione
aperta. Non a caso marted
scorso Silvano Martina, intervenendo a Calciomarket su
GazzettaTv stato esplicito al
riguardo: Io al posto di Neto
non andrei a giocare la prossima stagione nella Juve. Scontata la sua stima per il portierone bianconero (non solo
sua), ma una dichiarazione
netta che svela i contorni di
questo delicato scenario.
LA VERIT A FINE APRILE Neto non mette in discussione la
leadership del capitano e ha
messo nel conto di vivere da
secondo questa nuova fase
della carriera. Magari contando su delle apparizioni nelle
competizioni di contorno. Di
sicuro non gli piace lidea di finire in prestito in un club meno in vista della Fiorentina.
Del resto lui ha scelto la Juve
proprio perch ha investito su
un futuro in una big. E lattesa
per il verdetto juventino cresce
con il passare dei giorni. E il
suo agente Stefano Castagna
(lo stesso del laziale Felipe Anderson) sta gestendo la situazione con la dovuta accortezza, guai a sbagliare la minima
mossa in questa fase. Il patto
con il management dei campioni dItalia di chiudere il
cerchio entro fine aprile con la
fatidica sottoscrizione delle
firme.
GLI SCENARI Non un mistero
che per terminare con successo la partita occorre definire
con reciproca soddisfazione
tutti i passaggi tecnici. Dal
punto di vista economico, invece, gi tutto chiaro: un
quadriennale da 2,2 milioni a
stagione con una serie di incentivi importanti. Tutti i protagonisti delle vicenda pensano positivo, ma le insidie sono
dietro langolo. Il fronte italiano apertissimo, con lInter e
la Roma pronte a tornare in
corsa. Ma sullo sfondo c anche lombra del potente Psg.
Insomma in cielo ci sono tante
nubi. E tutti i protagonisti della vicenda hanno interesse che
non scatti il diritto di Neto.

I DUE NUMERI 1 A CONFRONTO


BUFFON QUESTANNO CON LA JUVE
MINUTI GIOCATI

PRESENZE

2.340

26
GOL SUBITI

PARATE

da fuori area

76%

13
42

PARTITE SENZA SUBIRE GOL

15
RIGORI CONTRO

Parati PRESE ALTE

2
29

TIRI NELLO SPECCHIO SUBITI

55
Dati riferiti al campionato 2014-15

MEDIA VOTO

6,40
Gianluigi Buffon, 37 anni,
cresciuto nel Parma BOZZANI

15
RIPRODUZIONE RISERVATA

Le partite in cui Buffon riuscito a non prendere gol in questa


stagione. Solo il tedesco Neuer (Bayern Monaco) riuscito a fare
meglio nei cinque maggiori campionati europei

PARERI ILLUSTRI

Galli: Ha fatto la scelta pi infelice


Tacconi: Un anno dattesa, ma poi...
Alessandra Gozzini
MILANO

eto ha avuto coraggio, tre mesi fa ha deciso


di non rinnovare il contratto con la Fiorentina, e anche molta fantasia, se da portiere
viola ha poi scelto la Juventus, la rivale pi detestata. Lultima uscita stata la pi impopolare: ha
contrariato Firenze e pure gli ex colleghi. Neto il
portiere pi forte del campionato. Per questo dico
che la scelta di andare alla Juve, se davvero cos
fosse, la pi infelice che potesse fare. Il parere
di Giovanni Galli, ex muro di Fiorentina e Milan e
attuale d.s. della Lucchese, che di Neto si fida tanto da affidargli non solo la porta, ma tutta la casa:
il portiere viola, fino a poco tempo fa, abitava in

un appartamento di sua propriet.


ZOFF E GALLI Rapido riassunto delle puntate precedenti: Neto diventa viola nellinverno del 2011,
quando Pantaleo Corvino lo pesca ventunenne nellAtletico Paranaense. Neto trova la porta chiusa da
Frey, poi da Boruc e poi ancora da Viviano. E quando il suo turno, allinizio, la lascia spalancata: un
paio di errori allarmano la piazza, che mugugna.
Poi Neto tira gi la saracinesca, contro lUdinese fa
una parata su Muriel che porta la squadra in finale
di Coppa Italia e il pubblico lo osanna. Seguiranno
molte altre acrobazie da playstation e parate salva
risultato. In mezzo annuncia di non voler prolungare il legame viola, Montella lo retrocede a dodicesimo, gioca Tatarusanu che finisce k.o. e Neto si
rialza dalla panchina: tornato titolare ha aumenta-

to la media voto, con esibizioni da star a San Siro,


alla Stadium, al Franchi e in un po di altri stadi. A
Torino destinato a tornare da portiere bianconero. Dino Zoff, il monumento, avverte: Io non
lavrei mai fatto, andare via da titolare da una parte
per fare la riserva dallaltra. Neto giovane e un
giovane deve assolutamente giocare sempre. Ha
fatto particolarmente bene in questo periodo e dopo essere stato messo fuori ha anche dimostrato
seriet. Ha tutto. Per questo una grandissima squadra avrebbe potuto trovarla in qualsiasi momento.
Alla Juventus potrebbe fare tante partite, ma fare il
titolare unaltra cosa. Giovanni Galli aggiunge e
argomenta: Fosse cos una decisione che non sta
n in cielo n in terra. Ci guadagna una parte sola:
la Juventus. Ma Neto, a ventisei anni, dunque nel
pieno della carriera, dopo due grandi campionati

CI GUADAGNA
SOLO LA JUVE.
MA PER LUI UNA
DECISIONE
SENZA SENSO
GIOVANNI GALLI
EX FIORENTINA E MILAN

A PARTE UN BUON
CONTRATTO
RISCHIA DI STARE
A SEDERE PER UN
PAIO DANNI
GIANLUCA PAGLIUCA
EX SAMP E INTER

come quelli fatti a Firenze, perch dovrebbe andare a fare il dodicesimo? Rischiando pure di perdere
la possibilit di giocare per il Brasile. Sotto laspetto professionale non c una cosa che mi convinca:
non possono dargli troppe garanzie perch Buffon
certo non molla, se anche fa per un anno il dodicesimo non detto che a fine stagione lo promuova-

VENERD 27 MARZO 2015 LA GAZZETTA DELLO SPORT

fEFFETTO DOMINO TRA I PORTIERI


NETO QUESTANNO CON LA FIORENTINA
MINUTI GIOCATI

PRESENZE

1.800
20
GOL SUBITI

PARATE

da fuori area

74%

20
PARTITE SENZA SUBIRE GOL

1Neto piace ai 3 club, ma lui vuole la Champions. Sulla

57
RIGORI CONTRO

Roma, Inter e Napoli


stanno alla finestra
Karnezis e Perin via?
giostra possono salire anche Handa, Sirigu e Viviano

Parati PRESE ALTE

Quattro
nel mirino

SIRIGU
PIACE ALLA ROMA
De Sanctis far il secondo e
Skorupski andr in prestito:
Sabatini sta seguendo Sirigu,
che per ha un ingaggio alto

scalda il cuore del portiere brasiliano, anche lui a caccia di una


squadra da Champions.

34
TIRI NELLO SPECCHIO SUBITI

77

MEDIA VOTO

6,32

Samir Handanovic, 30 anni, sloveno, terza stagione allInter FORTE

Andrea Pugliese
Luca Taidelli

S
Norberto Murara Neto,
25 anni, vivaio Cruzeiro ANSA

ar un terremoto? Potrebbe anche essere, molto dipender proprio dal futuro di Neto. Di certo, nella prossima stagione potrebbe esserci
una bella girandola di portieri,
considerando che alcune tra le
grandi del nostro calcio sono a
caccia di un nuovo numero uno.
La Roma su tutte, ma anche il
Napoli e pure lInter. Altre invece, le certezze ce le hanno gi in
casa: Tatarusanu a Firenze, Diego Lopez al Milan, Buffon alla
Juventus, Marchetti alla Lazio.
OBIETTIVI GIALLOROSSI Gi,
Neto, luomo su cui aveva messo
gli occhi da un po la Roma, prima che arrivasse laccordo tra il
brasiliano e la Juventus. I giallorossi, per, si sono poi fatti da
parte per non entrare in rotta di
collisione con il club viola, portando via il portiere a parametro zero. Certo , per, che se
Neto dovesse tornare sul mercato dalla porta di servizio, allora
a Trigoria potrebbero anche
tornarci a pensare su. Del resto,
per la prossima stagione la Roma deve trovare un numero
uno, considerando che De Sanctis rester a fare il secondo e
Skorupski andr in prestito, a
giocare altrove. Lobiettivo numero uno sul taccuino del d.s.
giallorosso resta Handanovic, il

RPochi i punti fermi

per la prossima
stagione: oltre a
Buffon, Tatarusanu,
D. Lopez e Marchetti

cui rinnovo con lInter balla. Ma


Sabatini sta seguendo con interesse anche la pista francese:
Ruffier (Saint Etienne) e Sirigu
(Psg), gi con lui al Palermo.
Nel caso, tra laltro, a volare al
Psg sarebbe proprio Neto, che
di fronte ad unofferta parigina
metterebbe da parte tutto il resto. Il problema di Sirigu, per la
Roma, per lelevato ingaggio
(oltre 4 milioni).
ENIGMA NERAZZURRO Unaltra
squadra che potrebbe cambiare
portiere proprio lInter. Il suo
destino, tra laltro, strettamente legato a quello giallorosso. Da tempo, infatti, Sabatini
ha allacciato i rapporti con lentourage di Handanovic per capire se il portiere sloveno (che
ha lo stesso agente di De Sanctis) pu sbarcare a Roma o meno. Handanovic vuole tornare a
giocare la Champions e Roma
gli piacerebbe. Tra laltro, nel
gioco degli incastri anche qui la
soluzione finale per i nerazzurri
potrebbe essere proprio Neto,
eventualmente in prestito dalla
Juve. Unipotesi, per, che non

ATTESA NAPOLI Cambier sicuramente, invece, il Napoli, che


sta cercando un nuovo numero
uno, non essendo soddisfatto fino in fondo sia di Rafael, sia di
Andujar. Bigon ha gi preso informazioni su Karnezis, il greco
che a Udine ha messo in fila un
po tutti (Scuffet, Kelava, Meret
e Brkic, ora al Cagliari). Di certo
a Napoli andr via Andujar, potrebbe restare come secondo
Rafael, anche se poi gli azzurri
in casa hanno un altro portiere,
Sepe (in prestito allEmpoli),
che ha da poco rinnovato il contratto con gli azzurri fino al
2019.
CERTEZZE VARIE Qualcuno, un
po sognando, ha anche pensato
di poter rivedere Neto in viola
anche la prossima stagione,
magari in prestito. Ipotesi complicata, considerando i rapporti
tra Fiorentina e Juventus. A Firenze, tra laltro, hanno deciso
da tempo di puntare per il futuro su Tatarusanu, a cui magari
affiancheranno un secondo pi
affidabile di Rosati. Coperta
anche la Lazio, dove Marchetti
continuer a fare il titolare (anche se presto dovr rinnovare il
contratto, in scadenza nel
2016), cos come il Milan, dove
Diego Lopez probabilmente la
certezza pi bella di tutta la stagione di Inzaghi.
DUBBI GENOVESI Aspettando
di capire se nella girandola di
portieri potr finirci o meno Perin (Genoa), da tenere sotto occhio c anche la situazioneSamp, dove Viviano potrebbe
andare altrove. Anche qui, neanche a dirlo, qualcuno ha pensato a Neto, il problema che
Neto alla Samp non ci pensa
proprio. Il brasiliano vuole la
Champions, ma per la prossima
stagione sogna ancora la maglia
della Juventus. Tutto il resto,
poi, si vedr casomai in corsa.

KARNEZIS
NAPOLI IN AGGUATO
AllUdinese ha messo in fila
tutti: Brkic, Scuffet, Kelava e
Meret. Bigon ha preso
informazioni su di lui

VIVIANO
VIA DALLA SAMP?
Alla Sampdoria sta facendo
bene ma potrebbe anche
andare via. Le richieste non
gli mancano.

PERIN
FUTURO INCERTO
Sta facendo molto bene al
Genoa. Se andasse via
Handanovic, lInter potrebbe
farci un pensierino

RIPRODUZIONE RISERVATA

1Zoff: Io non lavrei mai fatto, poteva aspettare. Pagliuca:

SBAGLIATO LASCIARE UN
POSTO DA TITOLARE PER FARE
LA RISERVA. NETO GIOVANE,
DEVE GIOCARE SEMPRE
DINO ZOFF
CAMPIONE DEL MONDO 1982

Neto fortissimo, che senso ha andare a fare il dodicesimo?.


Zenga: Io feci cos, quando scelsi lInter e cera Bordon. Ma
dur un anno soltanto, mentre Gigi vorr arrivare al 2018

NON MI SEMBRA
COS STRANO.
BUFFON PRIMA O
POI DOVR
SMETTERE...
STEFANO TACCONI
EX JUVENTUS

NETO
BRAVISSIMO
MA DA QUI A DIRE
VADO A TORINO
E ME LA GIOCO...
WALTER ZENGA
EX INTER

no perch in mezzo possono succedere tante cose,


e se lo danno in prestito certo non troverebbe meglio di Firenze. Conosco Neto, intelligente, per
questo aspetterei a dare giudizi. Tecnicamente s,
mi ricorda Gigi: aggredisce la partita, non la subisce. Sembra dire agli avversari: Sono qui, vediamo se sei bravo a farmi gol. la differenza tra i

portiere normali e quelli di spessore.


PAGLIUCA E ZENGA Concordano altri illustri ex,
da Pagliuca, portiere con pi uscite in Serie A, a
Zenga. Pagliuca: Io sarei rimasto alla Fiorentina.
Alla Juve, oltre un buon contratto, rischi seriamente di stare a sedere per un paio danni. E ammuffire in panchina o andare in prestito in una
squadra meno importante che senso ha? Anche
perch Neto nelle ultime due stagioni migliorato
tantissimo: un signor portiere, che se parasse cos per dieci anni diventerebbe davvero un grande.
Come Buffon? Di quelli ne nasce uno ogni cinquanta anni. Poi lUomo Ragno: Anche io andai
allInter a fare la riserva di Bordon, ma dopo una
stagione lui and via e io diventai titolare. Per Neto quel giorno non lo vedo proprio vicino. Neto

freddo e bravissimo, tecnicamente c solo da dirgli chapeau!. E complimenti alla Juventus per
locchio lungo. Ma da qui a dire vado a Torino e me
la giocoQui parliamo di Buffon, e se lo conosco
bene il Mondiale lo vuol giocare. Il pi spericolato diventa Tacconi, altro ex juventino: Prima o
poi Buffon dovr smettere. La scelta di Neto una
scelta di attesa. Io non lavrei fatto ma Peruzzi per
esempio s, ha aspettato un anno che io me ne andassi, non cos strano. Pure per Neto pu trattarsi di un anno soltanto, magari quello dopo avrebbe
Buffon a fargli da chioccia: la carta didentit, per
Gigi, quella... Neto ha personalit e carattere,
tecnicamente deve migliorare: sembrava scarso e
invece i mezzi li ha. Non che pu arrivare ai livelli di Buffon, deve.
RIPRODUZIONE RISERVATA

VENERD 27 MARZO 2015 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Serie A R Strategie bianconere

VENERD 27 MARZO 2015 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Juve: senza Pogba


Allegri si consola
Pirlo fa il tagliando
1Rientrer con lEmpoli per essere al meglio
in Coppa Italia e in Champions con il Monaco
Mirko Graziano
Alberto Mauro

a tegola Pogba di quelle


che fanno parecchio male
nel momento pi caldo
della Champions League. Il gigante francese insegue il sogno semifinale, ma la situazione medica non delle pi confortanti: sembra molto serio
infatti lo stiramento che lo
aveva costretto alla resa a
Dortmund e sarebbe pi facile
rivederlo in uneventuale finale. Allegri non per tipo da
piangersi addosso. La rosa
allaltezza, abbiamo alternative in ogni reparto..., ha detto
il tecnico livornese. E se magari a volte si trattava di piccole
bugie, in questo caso Max vede
realmente il bicchiere mezzo
pieno perch in rampa di lancio tornato Andrea Pirlo, il
fuoriclasse per eccellenza fra i
campioni dItalia, luomo che
certi campi di battaglia li ha visitati e rivisitati pi volte.

MANEGGIARE CON CURA S, il


Genio c. Ma va gestito con
cura. Il tesoro della Juve in

gran parte in mezzo al campo,


e perso il pezzo pregiato Pogba
restano appunto quattro perle:
Pirlo, Vidal, Marchisio e
lemergente Pereyra. Messi cos, ancora possibile variare
dal 3-5-2 al rombo, unaltra
defezione renderebbe invece
la Juventus una macchina tattica poco imprevedibile, ancor
di pi se a saltare fosse uno dei
migliori registi del mondo,
uno che in carriera ha vinto
tutto, compresi un Mondiale e
due Champions League. Massima prudenza allora col polpaccio (zona insidiosissima
per quanto riguarda i tempi di
recupero) ferito nella gara
dandata col Borussia. I venti
giorni di prognosi per Pirlo
scadevano proprio il 18 marzo, giorno della trasferta tedesca, ma nessuno a Vinovo aveva voluto saggiamente affrettare i tempi. Per lo stesso motivo, col carico del k.o. di Pogba,
Pirlo ha saltato la gara interna
con il Genoa.
IL PIANO Benedetta la sosta
internazionale, nella quale
Andrea sta svolgendo un lavoro mirato, con annesso richia-

RBrutte notizie

per il francese
in chiave europea:
ma Andrea si
prepara allevento

mino di preparazione. Tutto


pianificato nei minimi dettagli, il Programma Pirlo entrato nel vivo. Andrea ha intensificato i carichi di lavoro a
Vinovo, gradualmente raggiunger il livello dei compagni. Sedute in palestra alternate alla parte atletica in campo.
Contro lEmpoli il primo tagliando, probabilmente non
ancora 90 minuti, ma un rodaggio utile per mettere benzina nelle gambe in vista del ritorno di Coppa Italia contro la
Fiorentina del 7 aprile. Al
Franchi servir il miglior Pirlo,
dal primo minuto, proprio lui
che a Firenze fu gi decisivo
lanno scorso in Europa League con una punizione capolavoro, gol qualificazione. Dopo
i viola, Pirlo potrebbe rifiatare
contro il Parma ed essere sot-

FUTURO

Vidal sogna
in cileno
Colo Colo e
Libertadores
SANKT POLTEN (AUSTRIA)

Andrea Pirlo, 35 anni, con Paul Pogba, 22: infortuni alternati LAPRESSE

toposto ad allenamenti specifici in modo da presentarsi al


cento per cento in Champions
League, il 14 e 22 aprile contro
il Monaco. Due date segnate in
rosso sul suo calendario, occasioni da non fallire per sperare
di tornare a Berlino, nove anni
dopo la finale mondiale, ancora da protagonista assoluto.
SFORTUNA La stagione per Pirlo non stata finora una stagione particolarmente fortunata: appena 22 presenze (Bonucci, per fare un esempio, ne
ha giocate 38), e quattro gol
segnati. Ha pagato un avvio in
salita a causa dellinfortunio
accusato a fine agosto nel Trofeo Tim: distrazione della funzione muscolo tendinea del
retto femorale, ed esordio stagionale posticipato al 5 ottobre, contro la Roma. Poi la lesione di primo grado al gemello mediale della gamba destra
contro il Borussia Dortmund,
lo scorso 24 febbraio. Nel frattempo, Marchisio si dimostrato unalternativa allaltezza, ma in cabina di regia Pirlo
insostituibile.
RIPRODUZIONE RISERVATA

E CARLITOS
SI RILASSA
COL BASKET
Gita a bordo parquet
per Tevez, Messi e gli altri
dellArgentina, che erano a
Washington e sono andati
a vedere i Wizards contro
Indiana, squadra nella
quale gioca largentino Luis
Scola. Nella foto, Tevez e
Messi con Kevin Seraphin,
centro di Washington

ogni e obiettivi, e anche possibilit. Arturo


Vidal parla del futuro
immediato con la Juve mentre in ritiro con la nazionale cilena anche se ieri contro lIran non sceso in campo. Il Cile ora incontrer il
Brasile, domenica a Londra,
e Vidal torna col pensiero al
Mondiale. Abbiamo la possibilit di affrontare la squadra che ci ha eliminato. Sar una bella partita e ci servir come preparazione per
la Coppa America. Poi un
passaggio su se stesso: Sul
mio ginocchio si dicono falsit. Dopo loperazione non
ho avuto problemi, il ginocchio al 100 per 100.
FUTURO Il futuro luminoso, almeno in campionato, e
Vidal si lascia andare a pronostici facili. Se Dio vuole
saremo campioni per la
quarta volta di fila e in
Champions stiamo volando.
Se passiamo con il Monaco
andiamo a giocarcela con le
squadre pi forti. Pensieri
da juventino, ma la Juve
non per sempre. Il mio
sogno tornare un giorno al
Colo Colo per provare a
conquistare la Libertadores,
per andiamo passo dopo
passo. Devo compiere 28
anni e ho molto da fare.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Nazionale R Qualificazioni a Euro 2016

Mamma, abbiamo perso chi fa gol


1Imprecisa, sfortunata e senza un vero bomber: lItalia ha bisogno di aggiustare la mira
IL CONFRONTO CON LE GENERAZIONI RECENTI A QUESTO PUNTO DELLA STAGIONE: IL TOP NEL 2006
2001
2002

11

TOT
18

Campionato
Coppa
nazionale
Coppe
europee
Nazionale

TOT
2

10

Delvecchio - Roma

16

TOT
19

21

15

3
Vieri - Inter

15

TOT
32

13

0
TOT
22

25

Inzaghi - Milan

19

Totti - Roma

TOT
13

1
TOT
12

10

Iaquinta - Udinese

Montella - Roma

Gilardino - Milan

1
TOT
11

TOT
13

Del Piero - Juventus

Inzaghi - Milan

TOT
22

2
TOT
11

Del Piero - Juventus

2005
2006

TOT
17

Toni - Fiorentina

Totti - Roma

TOTALE GOL DI REPARTO


2001-2002

76

2009
2010

TOT
21

TOT
23

TOT
5

TOT
15

TOT
8

2005-2006

116
2009-2010

Di Natale - Udinese

10

Gilardino - Fiorentina

TOT
14

2014
2015

Iaquinta - Juventus

TOT
13

Gabbiadini - Sampdoria/Napoli

0
Pell - Southampton

72
2014-2015

67

Quagliarella - Napoli

TOT
11

0
Eder - Sampdoria

Pazzini - Sampdoria

3
TOT
12

TOT
10

Immobile - Borussia Dortmund

0
TOT
7

0
Zaza - Sassuolo

0
Vazquez - Palermo

GAZZETTA DELLO SPORT - N.B. DATI AL 27 MARZO DI CIASCUN ANNO DI RIFERIMENTO

I GRANDI VECCHI La classifica cannonieri del


Fabio Licari
campionato impietosa. Nei primi cinque posti
ci sono tre argentini (Tevez, Higuain e Dybala),
INVIATO A FIRENZE
un francese (Menez), e poi Toni, splendido trenercasi centravanti disperatamente. Cerca- tottenne a maggio, ma sul quale non si pu pi
si uno alla Paolo Rossi, alla Baggio, alla programmare un biennio azzurro. E subito dopo
Toni, uno di quelli che ti porta in finale Di Natale, 37 anni, e Quagliarella, 32, finch
mondiale. Uno che sai che segna di sicuro, tipo non spunta finalmente Gabbiadini, 23 anni,
quasi un Under al cospetto, 10 reti
Altobelli, Graziani, Vieri, Schillain campionato e 14 in totale, il prici, Vialli, Del Piero, Gilardino,
matista. La realt che i nostri atgente che ci ha abituato fin troppo
IL GOLEADOR
taccanti segnano poco: Zaza ha
bene. Uno che nella classifica dei
cannonieri azzurri possa guarda10 gol stagionali nel curriculum
re da non troppo lontano la mitica
(8 in Serie A), Immobile 11 (3 in
triade Riva (35 gol), Meazza
Bundesliga), Pell 13 (8 in Pre(33), Piola (30), e il pi giovane
mier), Eder 12 (9 in campionato),
di questi, Rombo di tuono, ha i gol segnati da
e proseguendo la situazione non
migliora: Destro 7 centri totali;
lasciato nel giugno 1974, cio 41 Chiellini, il miglior
idem Vazquez (con il terribile reanni fa. Uno che Conte, al mocord di 9 tra pali e traverse, quindi
mento, non ha allorizzonte, ma marcatore dellera
Conte.
Per
Immobile
sarebbe la svolta. E si vede dalla
la porta la vede ma parecchio
fatica nel comporre la lista degli e Zaza un gol a testa sfigato); Balotelli 4 come Okaka.
attaccanti, dalle cifre stagionali,
Anche peggio scorrendo le date
dallo score della Nazionale nella quale, dopo dellultimo gol. Pell non va a segno dal 24 gensei partite del nuovo ciclo, il goleador Chielli- naio, Zaza dal 1 febbraio. fresco di gol soltanni. Il pi difensore di tutti. Non a caso, visto che to Eder, un gran gol allInter domenica scorsa.
il gioco del c.t. offre molteplici soluzioni offensi- Vazquez sottotono. Immobile inesorabilve, con inserimenti delle mezzali come nella Ju- mente scivolato tra le seconde linee del Borussia
ve, con difensori in agguato di testa, ma non c e sta meditando laddio. Pell non si ritrova pi
un Tevez.
nel Southampton con lanno nuovo.

LA MEGLIO COPPIA Nelle gerarchie di Conte, fi- no predilige la manovra e la sua specialit sono
no a oggi, la coppia fissa stata Zaza-Immobile, gli assist al millimetro (addirittura 8). Poi Gabsempre assieme in quattro partite tranne lami- biadini che, negli ultimi tempi, ha mostrato
chevole sperimentale con lAlbania (Destro-Gio- unincredibile facilit di tiro. Conte sembra indivinco) e Malta-Italia, quando linglese Pell rizzato verso la Zaza-Immobile, almeno in Bulprese il posto dellattaccante del Sassuolo visto garia, mentre con lInghilterra assisteremo a
che sarebbe stata una partita nellarea rivale: qualche esperimento. Per di pi manca Pirlo,
scelta premiata dal gol del debuttante del Sou- con 13 reti il cannoniere di questa Italia (assieme a Balotelli).
thampton. Come nella sua Juve, i
due sono vicini, incrociano spesso, con Zaza a giocare di sponda
IMPRECISI E SFORTUNATI Dalle
LA COPPIA
per lanciare Immobile in versione
statistiche delle qualificazioni euGraziani, cio pressing, sacrificio
ropee emergono inoltre un paio di
dati interessanti: oltre a non avere
in copertura, inseguimento del
pallone. Coppia che sembra inuna media gol da sogno (1,5 centri a partita, la Polonia comanda
tendersi, anche se non ha un bicon 3,75 ma tutto pi facile se
lancio esaltante: una rete a testa. i gol stagionali di
hai Gibilterra nel gruppo), ha scaDelle 9 reti segnate finora, 5 sono Zaza (10) e
di testa (2 Chiellini, 1 Bonucci, 1
gliato pochi tiri in porta (16, la
Pell, 1 Okaka, due da angolo), Immobile (11), la
Svizzera 36), ma tanti fuori bersacoppia
offensiva
un rigore (De Rossi), due gran tiri
glio (32) ed la prima per pali e
(Zaza, Candreva) e uno scatto titolare di Conte
traverse (5). Un misto di imprecivincente (Immobile). Forse mansione e sfortuna, combinata con
lassenza del goleador vecchi tempi. Rooney
ca il gol manovrato in area.
quello che ha tirato di pi in porta (13), il nostro
GLI ASPIRANTI Scomparso Balotelli, in Cana- primatista Bonucci (al 55 posto con 3 tentatida Giovinco, in Argentina Osvaldo, sono arrivati vi), mentre Kroos quello che ha fatto pi tiri da
dal campionato i due oriundi Eder e Vazquez: il fuori (12), con Zaza a quota 6. il momento di
sampdoriano, velocissimo, potrebbe essere il aggiustare la mira.
RIPRODUZIONE RISERVATA
proiettile lanciato da Zaza, mentre il palermita-

21

LE ULTIME

Pasqual migliora: favorito


Florenzi, stop per il ginocchio
INVIATO A FIRENZE

uella di Conte sar una


Nazionale benedetta. Ieri in visita a Coverciano il
cardinal Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze, che
rimasto a pranzo con gli azzurri
e lo staff tecnico, ricevendo poi
una maglia da Buffon.
SORIANO E EDER Ieri per la
squadra una nuova seduta video. Pasqual, dopo una tac al

costato, tornato in gruppo,


partecipando alla partitella, e
per la maggior parte del tempo
da titolare. A insidiargli il posto
Antonelli, che si alternato
con lui: sembra lunico dubbio
per Conte, che a Sofia dovrebbe
schierare Barzagli, Bonucci e
Chiellini davanti a Buffon, con
Darmian, Candreva, Verratti,
Marchisio e Pasqual (o Antonelli) in mediana, Zaza e Immobile
di punta. I primi cambi sono
stati Soriano per Candreva ed
Eder per Immobile. Florenzi

Alessandro Florenzi, 24 anni,


alla Roma dal 2002, a parte una
stagione a Crotone LAPRESSE

non si allenato per una lieve


distorsione al ginocchio che gli
far saltare la gara di domani.
RAI E PUMA Ieri poi stato annunciato il nuovo accordo quadriennale tra Figc e Rai (60 milioni totali: incremento di 14),
mentre a Torino avverr la presentazione - con Tavecchio e
Buffon - del rinnovo della sponsorizzazione della Puma della
durata di 4-5 anni. Sempre a Torino, nellambito delliniziativa
federale I razzisti? Una brutta
razza coordinata da Fiona May
(ieri a Coverciano), marted si
terr un incontro al Teatro Regio con i ragazzi dei settori giovanili officiato da ospiti illustri
(Veltroni, Pessotto etc.).
ma.cec.

Dopo la gara rientro a Torino


e marted c lInghilterra
Stamattina allenamento e
partenza per Sofia: domani
Bulgaria-Italia alle 20.45
(21.45 ora locale, Rai 1). La
notte stessa, rientro a Torino,
dove la Nazionale rester
fino a marted 31, quando si
giocher Italia-Inghilterra
(amichevole allo Juve
Stadium, ore 20.45, Rai 1).
I 26 CONVOCATI
PORTIERI Buffon (Juve),
Sirigu (Psg), Marchetti
(Lazio). DIFENSORI Barzagli,
Bonucci, Chiellini (Juve),
Ranocchia (Inter), Moretti
(Torino). CENTROCAMPISTI
Florenzi (Roma), Valdifiori

(Empoli), Verratti (Psg),


Marchisio (Juve), Parolo e
Candreva (Lazio), Bertolacci
(Genoa), Soriano (Samp), Cerci
(Milan), Pasqual (Fiorentina),
Darmian (Torino), Antonelli
(Milan). ATTACCANTI Zaza
(Sassuolo), Gabbiadini (Napoli),
Pell (Southampton), Immobile
(Borussia D.), Vazquez
(Palermo), Eder (Samp).
DIRITTI TV
Come anticipato dalla Gazzetta,
ieri ufficializzato il rinnovo
dellaccordo Figc-Rai per la
trasmissione esclusiva delle
gare della Nazionale dei
prossimi 4 anni.

VENERD 27 MARZO 2015 LA GAZZETTA DELLO SPORT

GRUPPO H PARTITE GIOCATE


AZERBAIGIAN-BULGARIA
CROAZIA-MALTA
NORVEGIA-ITALIA
BULGARIA-CROAZIA
ITALIA-AZERBAIGIAN
MALTA-NORVEGIA
CROAZIA-AZERBAIGIAN
MALTA-ITALIA
NORVEGIA-BULGARIA
AZERBAIGIAN-NORVEGIA
BULGARIA-MALTA
ITALIA-CROAZIA

LA SITUAZIONE

1-2
2-0
0-2
0-1
2-1
0-3
6-0
0-1
2-1
0-1
1-1
1-1

CLASSIFICA

PT

CROAZIA
ITALIA
NORVEGIA
BULGARIA
MALTA
AZERBAIGIAN

10
10
9
4
1
0

4
4
4
4
4
4

3
3
3
1
0
0

1
1
0
1
1
0

0 10 1
0 6 2
1 6 3
2 4 5
3 1 7
4 2 11

LE PROSSIME PARTITE
AZERBAIGIAN-MALTA
CROAZIA-NORVEGIA
BULGARIA-ITALIA
CROAZIA-ITALIA
MALTA-BULGARIA
NORVEGIA-AZERBAIGIAN

GRUPPO A PARTITE GIOCATE

GF GS

DOMANI
DOMANI
DOMANI
12/06/15
12/06/15
12/06/15

1 Andrea Barzagli, 50 gare azzurre senza gol 2 Gigi Buffon, 146 gare
3 Leo Bonucci, 43 gare e 3 gol 4 Giorgio Chiellini, 74 gare e 6 gol

Bonucci il ministro
di una grande difesa

ed io siamo il miglior reparto difensivo a livello internazionale


Mirko Graziano
INVIATO A FIRENZE

eduta pomeridiana:
scatta il torello, tre in
mezzo, il resto della
squadra a formare un grosso
cerchio. Si sente: Undici,
dodici, grandi, bene cos, tredici.... S, la palla gira veloce
e pulita, i tecnici incitano a
insistere: i cacciatori l in
mezzo non stanno facendo
una figura bellissima. Ma fra
quei tre c Giorgio Chiellini. E a un certo punto il Chiello perde la pazienza, studia
un paio di linee di passaggio
e quindi si scaraventa in scivolata sulla preda: palla presa, mezzo cerchio nel panico.
Ecco, Giorgione il cattivo
di una difesa che negli anni
cresciuta in maniera impressionante., soprattutto in personalit e solidit
I MIGLIORI! Gigi il Capo,
poi c Andrea il Saggio,
quindi Leo lElegante, infine
appunto Giorgio il Cattivo, o
il Duro, fate voi. Non per tirarcela - dice Bonucci -, ma
Buffon, Barzagli, io e Chiellini siamo la miglior difesa a livello internazionale. Lo dicono i numeri, e in campo i nu-

LA CIFRA

i gol subiti dalla Juve


da quando Barzagli
rientrato: la difesa
bianconera la stessa
della Nazionale di Conte
meri non mentono mai. Da
quattro anni compongono il
miglior reparto del campionato, e nella serata di Dortmund in Champions arrivata anche la laurea europea:
prestazione gigantesca, Borussia demolito, cancellato.
Dobbiamo dire grazie in
particolare a Conte - continua Leo -, che ci ha regalato
una visione nuova della fase
difensiva, con marcature
preventive e altro. Tutto pi
facile quando sei messo bene
in campo. E poi giochiamo
insieme da una vita, conosciamo ogni nostra sfumatura. Siamo una macchina perfetta, soprattutto a tre, con
Giorgio e Andrea che pressano altissimo, in tranquillit,
perch sanno che dietro ci
sono sempre io a protegger-

ALLEGRI E CONTE Conte


sempre lo stesso - dice Leo -,
un maniaco del lavoro, uno
con il quale fai ogni volta un
bel pieno di nozioni tattiche,
un toccasana per aumentare
lintelligenza calcistica. Il c.t.
e Allegri sono totalmente diversi, speriamo che alla fine
li accomuni una cosa: la vittoria. Con Allegri ho intanto
avuto la possibilit di rispondere a chi non mi vedeva a
quattro dietro. Il presente
Bulgaria-Italia: La stiamo
preparando bene, anche con
parecchi video, un classico
di Conte. La nostra mentalit
non cambia: fare la partita e
pressare alti. Se ci qualificheremo, faremo bene allEuropeo, ne sono certo. Ci sono
Nazionali molto forti, pi
esperte di noi, ma questo gap
lo recuperiamo con la tattica,
qui siamo unici, il mister in

questo senso un maestro.


Spunta il nome di Balotelli:
Non si parla pi di lui? Attraversa un periodo grigio,
per non dimentichiamoci di
cosa Mario seppe fare a Euro
2012. E un grande giocatore.
In Nazionale le porte sono
sempre aperte per lui, a patto
che si cali nella mentalit di
questo gruppo: sacrificio con
Conte ci vuole grande sacrificio.
CHAMPIONS E COPPA ITALIA Un pass europeo da conquistare al pi presto, nel
frattempo Bonucci in piena
corsa ovunque anche con la
Juve. Lo scudetto gi in tasca, ora tocca a Champions e
Coppa Italia: Abbiamo centrato lobiettivo di entrare nel
G8 della Champions League
e siamo stati anche un pizzico fortunati a livello di sorteggio. Ma occhio, perch il
Monaco una grande squadra, non si elimina per caso
una corazzata come lArsenal. La Coppa Italia? Andremo a Firenze per ribaltare il
risultato. Si pu fare. Chiusura dedicata al Napoli: Capisco la rabbia per qualche
episodio, per ci vuole massimo rispetto.
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL DJ VU DI SOFIA

Ultr Italia e anche bulgari


E sempre una gara a rischio
Massimo Cecchini
INVIATO A FIRENZE

a notte della bandiere bruciate ancora l, incagliata


nella memoria. Un pretesto, ovvio, ma quanto basta
per far s che quella di domani
tra Bulgaria e Italia - ancora
una volta - abbia appiccicata
addosso letichetta di partita a
rischio. E sarebbe la terza volta a partire dal 2008.
FASCIO E FUOCO Proprio nellottobre di quellanno c stata
la genesi del problema. Storicamente, le tifoserie del Levski e
del Cska Sofia sono considerate preoccupanti per quel mix di
rivalit, nazionalismo spinto e
ideologia politica (destra per i
primi, sinistra per i secondi)
che li contraddistingue. Quel
giorno a far da detonatore al
caso furono i cosiddetti Ul-

tr Italia, il solito gruppetto di


tifosi della Nazionale azzurra
che al Viminale descrivono come simpatizzanti della destra
estrema e che hanno le loro
roccheforti principalmente in
Veneto e Puglia. Dopo qualche
tafferuglio in un locale, i circa
cento italiani sopra descritti furono scortati dalla polizia allo
stadio e, vistisi protetti, ne approfittarono per intonare slogan e cori fascisti. In un clima
gi bollente, persino le due tifoserie di Sofia fecero fronte comune, fischiando lInno di Mameli (che i nostri ultr cantarono facendo il saluto romano) e
bruciando una bandiera dellItalia. La cosa fu imitata anche
dai tifosi azzurri e la tensione
sal alle stelle, tant che alla fine cinque italiani furono anche
fermati dalle forze dellordine.
ATTACCO AI FEDERALI Con
queste premesse, nessuna sor-

La bandiera bulgara bruciata


dagli Ultr Italia nel 2008 EPA

presa che nel settembre di


quattro anni dopo la nuova sfida di Sofia fosse accompagnata
da grande allarme. Le cose andarono meglio. Le due tifoserie
furono isolate e tutto si limit
ai fischi dei rispettivi inni e alla
triste cerimonia dello scambio
di insulti. Per la sfida di domani
(attesi 20.000 spettatori), vegliata da 1.500 agenti, si aggiunta per una nuova variabi-

GRUPPO B PARTITE GIOCATE


0-0
2-1
3-0
0-3
3-1
1-2
2-4
2-0
1-1
6-0
2-1
3-1

CLASSIFICA

PT

REP. CECA
ISLANDA
OLANDA
TURCHIA
LETTONIA
KAZAKISTAN

12
9
6
4
2
1

4
4
4
4
4
4

4
3
2
1
0
0

0
0
0
1
2
1

0 10 5
1 9 2
2 10 5
2 5 7
2 1 10
3 4 10

LE PROSSIME PARTITE
KAZAKISTAN-ISLANDA
REP.CECA-LETTONIA
OLANDA-TURCHIA
KAZAKISTAN-TURCHIA
ISLANDA-REP.CECA
LETTONIA-OLANDA

GF GS

DOMANI
DOMANI
DOMANI
12/6/15
12/6/15
12/6/15

GRUPPO C PARTITE GIOCATE

1Parola di Leo: Non per tirarcela, ma Buffon, Barzagli, Chiellini


li. Fondamentale il recupero di Barzagli: Sono felice
che sia tornato, un campione, un valore aggiunto per
Juve e Nazionale. Barzagli,
prima della convocazione,
aveva giocato due gare da titolare (a Palermo e in casa
col Genoa) e oltre unora a
Dortmund: Buffon imbattuto.

KAZAKISTAN-LETTONIA
REP. CECA-OLANDA
ISLANDA-TURCHIA
LETTONIA-ISLANDA
OLANDA-KAZAKISTAN
TURCHIA-REP.CECA
KAZAKISTAN-REP.CECA
ISLANDA-OLANDA
LETTONIA-TURCHIA
OLANDA-LETTONIA
REP. CECA-ISLANDA
TURCHIA-KAZAKISTAN

le. Oltre alla ruggine con gli


Ultr Italia (ne sono attesi
una cinquantina), le tifoserie
locali sono in grande polemica
con i vertici federali e il c.t. a
causa del declino del calcio locale (Nazionale compresa).
Perci non sono escluse azioni
eclatanti che diano loro visibilit e magari mettano in difficolt la federcalcio.
SCONTRI INTERNI Inutile dire
che il coordinamento tra le polizie dei due Paesi costante:
cos, oltre a due agenti, saranno presenti il presidente dellOsservatorio per la Sicurezza,
Alberto Intini, e il suo vice,
nonch responsabile della sicurezza per il Club Italia, Roberto
Massucci, al suo ultimo incarico del genere allestero. Da monitorare, inoltre, ci saranno anche i possibili scontri intestini
tra ultr del Levski e del Cska,
sempre con sottofondo politico. Nota a margine: quando si
parla di ideologie al Viminale
comunque sorridono: Pensate
che quella gente abbia nozioni
politiche di qualche natura? Si
parla solo di violenza. In effetti, pare difficile dar loro torto.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LUSSEMBURGO-BIELORUSSIA
SPAGNA-MACEDONIA
UCRAINA-SLOVACCHIA
BIELORUSSIA-UCRAINA
MACEDONIA-LUSSEMBURGO
SLOVACCHIA-SPAGNA
UCRAINA-MACEDONIA
BIELORUSSIA-SLOVACCHIA
LUSSEMBURGO-SPAGNA
LUSSEMBURGO-UCRAINA
MACEDONIA-SLOVACCHIA
SPAGNA-BIELORUSSIA

ANDORRA-GALLES
BOSNIA-CIPRO
ISRAELE-BELGIO
BELGIO-ANDORRA
CIPRO-ISRAELE
GALLES-BOSNIA
ANDORRA-ISRAELE
BOSNIA-BELGIO
GALLES-CIPRO
BELGIO-GALLES
CIPRO-ANDORRA
ISRAELE-BOSNIA

1-2
1-2
(RINV. 31/3/15)
6-0
1-2
0-0
1-4
1-1
2-1
0-0
5-0
3-0

CLASSIFICA

PT

ISRAELE
GALLES
CIPRO
BELGIO
BOSNIA
ANDORRA

9
8
6
5
2
0

3
4
4
3
4
4

3
2
2
1
0
0

0
2
0
2
2
0

0
0
2
0
2
4

LE PROSSIME PARTITE
ANDORRA-BOSNIA
BELGIO-CIPRO
ISRAELE-GALLES
ANDORRA-CIPRO
BOSNIA-ISRAELE
GALLES-BELGIO

GF GS

9
4
9
7
2
2

2
2
5
1
6
17

DOMANI
DOMANI
DOMANI
12/6/15
12/6/15
12/6/15

GRUPPO D PARTITE GIOCATE


1-1
5-1
0-1
0-2
3-2
2-1
1-0
1-3
0-4
0-3
0-2
3-0

GEORGIA-IRLANDA
GERMANIA-SCOZIA
GIBILTERRA-POLONIA
IRLANDA-GIBILTERRA
SCOZIA-GEORGIA
POLONIA-GERMANIA
GIBILTERRA-GEORGIA
POLONIA-SCOZIA
GERMANIA-IRLANDA
GEORGIA-POLONIA
GERMANIA-GIBILTERRA
SCOZIA-IRLANDA

1-2
2-1
0-7
7-0
1-0
2-0
0-3
2-2
1-1
0-4
4-0
1-0

CLASSIFICA

PT

GF GS

CLASSIFICA

PT

SLOVACCHIA
SPAGNA
UCRAINA
MACEDONIA
LUSSEMBURGO
BIELORUSSIA

12
9
9
3
1
1

4
4
4
4
4
4

4
3
3
1
0
0

0
0
0
0
1
1

0
1
1
3
3
3

8 2
13 3
6 1
4 10
3 11
2 9

POLONIA
IRLANDA
SCOZIA
GERMANIA
GEORGIA
GIBILTERRA

10
7
7
7
3
0

4
4
4
4
4
4

3
2
2
2
1
0

1
1
1
1
0
0

0 15 2
1 10 3
1 5 4
1 7 4
3 4 7
4 0 21

LE PROSSIME PARTITE
MACEDONIA-BIELORUSSIA
SLOVACCHIA-LUSSEMBURGO
SPAGNA-UCRAINA
UCRAINA-LUSSEMBURGO
BIELORUSSIA-SPAGNA
SLOVACCHIA-MACEDONIA

OGGI
OGGI
OGGI
14/6/15
14/6/15
14/6/15

GRUPPO E PARTITE GIOCATE


ESTONIA-SLOVENIA
SAN MARINO-LITUANIA
SVIZZERA-INGHILTERRA
INGHILTERRA-SAN MARINO
LITUANIA-ESTONIA
SLOVENIA-SVIZZERA
ESTONIA-INGHILTERRA
LITUANIA-SLOVENIA
SAN MARINO-SVIZZERA
SVIZZERA-LITUANIA
INGHILTERRA-SLOVENIA
SAN MARINO-ESTONIA

LE PROSSIME PARTITE
GEORGIA-GERMANIA
SCOZIA-GIBILTERRA
IRLANDA-POLONIA
POLONIA-GEORGIA
IRLANDA-SCOZIA
GIBILTERRA-GERMANIA

DOMENICA
DOMENICA
DOMENICA
13/6/15
13/6/15
13/6/15

GRUPPO F PARTITE GIOCATE


1-0
0-2
0-2
5-0
1-0
1-0
0-1
0-2
0-4
4-0
3-1
0-0

UNGHERIA-IRLANDA DEL NORD


ISOLE FAR OER-FINLANDIA
GRECIA-ROMANIA
ROMANIA-UNGHERIA
FINLANDIA-GRECIA
IRLANDA DEL NORD-ISOLE FAR OER
ISOLE FAR OER-UNGHERIA
FINLANDIA-ROMANIA
GRECIA-IRLANDA DEL NORD
GRECIA-FAR OER
UNGHERIA-FINLANDIA
ROMANIA-IRLANDA DEL NORD

CLASSIFICA

PT

GF GS

CLASSIFICA

PT

INGHILTERRA
SVIZZERA
SLOVENIA
LITUANIA
ESTONIA
SAN MARINO

12
6
6
6
4
1

4
4
4
4
4
4

4
2
2
2
1
0

0
0
0
0
1
1

0
2
2
2
2
3

11
8
4
3
1
0

ROMANIA
IRLANDA DEL NORD
UNGHERIA
FINLANDIA
FAR OER
GRECIA

10
9
7
4
3
1

4
4
4
4
4
4

3
3
2
1
1
0

1
0
1
1
0
1

0
1
1
2
3
3

LE PROSSIME PARTITE
INGHILTERRA-LITUANIA
SLOVENIA-SAN MARINO
SVIZZERA-ESTONIA
ESTONIA-SAN MARINO
SLOVENIA-INGHILTERRA
LITUANIA-SVIZZERA

1
3
4
6
2
11

OGGI
OGGI
OGGI
14/6/15
14/6/15
14/6/15

GRUPPO G PARTITE GIOCATE


RUSSIA-LIECHTENSTEIN
AUSTRIA-SVEZIA
MONTENEGRO-MOLDAVIA
LIECHTENSTEIN-MONTENEGRO
MOLDAVIA-AUSTRIA
SVEZIA-RUSSIA
AUSTRIA-MONTENEGRO
RUSSIA-MOLDAVIA
SVEZIA-LIECHTENSTEIN
AUSTRIA-RUSSIA
MOLDAVIA-LIECHTENSTEIN
MONTENEGRO-SVEZIA
CLASSIFICA

PT

10
6
5
5
4
1

4
4
4
4
4
4

3
1
1
1
1
0

1
3
2
2
1
1

0
0
1
1
2
3

LE PROSSIME PARTITE
LIECHTENSTEIN-AUSTRIA
MOLDAVIA-SVEZIA
MONTENEGRO-RUSSIA
LIECHTENSTEIN-MOLDAVIA
RUSSIA-AUSTRIA
SVEZIA-MONTENEGRO

GF GS

5
5
6
3
1
2

1-2
1-3
0-1
1-1
1-1
2-0
0-1
0-2
0-2
0-1
1-0
2-0
GF GS

6
6
4
4
2
1

1
3
3
5
6
5

LE PROSSIME PARTITE

IRLANDA DEL NORD-FINLANDIA DOMENICA


ROMANIA-FAR OER
DOMENICA
UNGHERIA-GRECIA
DOMENICA
FINLANDIA-UNGHERIA
13/6/15
FAR OER-GRECIA
13/6/15
IRLANDA DEL NORD-ROMANIA
13/6/15

GRUPPO I PARTITE GIOCATE


4-0
1-1
2-0
0-0
1-2
1-1
1-0
1-1
2-0
1-0
0-1
1-1

AUSTRIA
SVEZIA
RUSSIA
MONTENEGRO
LIECHTENSTEIN
MOLDAVIA

GF GS

2
3
3
2
6
6

OGGI
OGGI
OGGI
14/6/15
14/6/15
14/6/15

DANIMARCA-ARMENIA
PORTOGALLO-ALBANIA
ARMENIA-SERBIA
ALBANIA-DANIMARCA
DANIMARCA-PORTOGALLO
SERBIA-ALBANIA
PORTOGALLO-ARMENIA
SERBIA-DANIMARCA

CLASSIFICA

DANIMARCA
PORTOGALLO
ALBANIA
SERBIA* (-3)
ARMENIA

PT

2-1
0-1
1-1
1-1
0-1
SOSPESA
1-0
1-3

GF GS

7 4 2 1 1 6 4
6 3 2 0 1 2 1
4 3 1 1 1 2 4
1 3 1 1 1 5 4
1 3 0 1 2 2 4
*PENALIZZATA PER SENTENZA UEFA

LE PROSSIME PARTITE
ALBANIA-ARMENIA
PORTOGALLO-SERBIA
RIPOSA DANIMARCA
ARMENIA-PORTOGALLO
DANIMARCA-SERBIA
RIPOSA ALBANIA

DOMENICA
DOMENICA
13/6/15
13/6/15

IL REGOLAMENTO

In Francia le prime 2 di ogni girone


Pi la migliore 3 e le 4 dai playoff
Le nove vincitrici dei
rispettivi gironi, le nove
seconde classificate e la
migliore terza si
qualificheranno direttamente
per la fase finale
dellEuropeo, che si disputer
in Francia nel 2016. Le
rimanenti otto terze
classificate parteciperanno
agli spareggi, di queste solo
quattro passeranno il turno.
Questo il regolamento per i
playoff del prossimo
autunno: le quattro squadre
con il miglior coefficiente

Uefa saranno nominate teste di


serie con un sorteggio, che
determiner gli accoppiamenti e
lordine delle sfide da giocare in
casa e trasferta. Le partite di
andata saranno giocate il 12, 13
e 14 novembre 2015, mentre
quelle di ritorno il 15, 16 e 17
novembre. La Francia,
qualificata di diritto perch
Paese ospitante, si unir alle 23
squadre qualificate, con le
nazionali suddivise in sei gironi
da quattro. La fase finale
dellEuropeo si disputer dal 10
giugno al 10 luglio 2016.

VENERD 27 MARZO 2015 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Under 21 R Lamichevole

VENERD 27 MARZO 2015 LA GAZZETTA DELLO SPORT

LItalia tra crisi e miracoli


sfida il sistema Germania

1La Serie A propone solo 46 ragazzi a Di Biagio, ma nel test tedesco non
partiamo battuti. Viviani: E magari ci resteranno male come sempre
COS A PADERBORN, ORE 20
GERMANIA 4-2-3-1
18
SCHULZ

ITALIA 4-4-1-1
10
2
BERARDI ZAPPACOSTA

7
BITTENCOURT
10
LEITNER

4
ORBAN

Il c.t. Luigi Di Biagio, 43 anni, col centrocampista Stefano Sturaro, 22 ACTIVA

Luca Bianchin
INVIATO A PADERBORN (GERMANIA)
@lucabianchin7

e cifre sono fredde per definizione ma anche Paderborn non scherza: 4 gradi
sul termometro, che forse si
scaldato bevendo una pinta in
birreria. Allo stadio sembrano
meno. Paderborn pu aspettare al freddo, prima le cifre. Numero dei giocatori convocabili
in Under 21 che hanno giocato
almeno una partita in stagione
nei cinque grandi campionati:
Francia 128, Spagna 90, Germania 66, Inghilterra 52, Italia
46 (dati Opta). Significa che Di
Biagio il c.t. con meno possibilit di scelta: deve chiedere il
massimo ai pochi titolari a di-

sposizione e magari pescare


dalla B. Ieri uno steward tedesco indicava fiero i giocatori in
allenamento: Quello Emre
Can del Liverpool. Quello grosso che gioca da difensore Ter
Stegen, il portiere del Barcellona. E voi italiani, avete qualcuno che gioca in Champions?.
Silenzio imbarazzato.
GINTER MONDIALE GermaniaItalia di stasera, amichevole
pre-Europeo di giugno, sulla
carta una partita tra nazioni
lontane. La Germania ha fatto
una figuraccia a Euro 2000 e
negli anni successivi ha speso
300 milioni per i ragazzi. Oltre
il numero, conta lidea: federazione e lega hanno obbligato i
club a investire nei giovani. Chi
non in linea con le richieste

DOPPIO ESPERIMENTO

Occasione per Verdi


Rugani-Romagnoli ok
INVIATO A PADERBORN (GERMANIA)

aderborn la citt in cui


tre signori nel 2005 fecero causa al club: temevano che lo stadio portasse troppo rumore. Ottennero che le
partite non sarebbero mai finite oltre le 22 e per questo Germania-Italia si giocher alle
20.01, con un minuto di silenzio per ricordare i morti del volo Germanwings. LItalia partir con il solito 4-4-2 (o 4-2-3-1,
cambia poco), senza esplorare
il 4-3-3: Potremo provarlo a
giugno, con dieci giorni di allenamento in ritiro dice Di Biagio . Adesso sarebbe improvvisato. La novit principale
sulla trequarti perch Bernardeschi fuori da tempo: Mi sarebbe piaciuto averlo qui anche
come uomo in pi ma non in

condizione. Lo aspetter fino


allultimo, sperando giochi pi
di qualche partita.
IL NUOVO 10 Il suo alter ego potrebbe essere Simone Verdi, novit di queste convocazioni.
Tanti anni da esterno dattacco,
poi il salto di qualit come trequartista: Ho iniziato al Milan.
Stroppa mi ha voluto alla Primavera quando un altro allenatore, De Vecchi, non pensava
fossi pronto. Stasera Verdi pu
essere lesperimento da seguire, assieme alla coppia centrale
Rugani-Romagnoli: il capitano
Bianchetti potrebbe pagare una
stagione di livello inferiore. Simone arrivato allUnder in silenzio, come piace ai tre signori
di Paderborn. Ora tempo di
fare un po di rumore.
l.b.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LE ALTRE GIOVANILI AZZURRE


UNDER 19 - FASE ELITE

Con la Croazia 2-2


Un pari al debutto nella fase
Elite per lUnder 19 di Pane: a
Lindabrunn (Austria) finisce 2-2
contro la Croazia: Cerri e
Bonazzoli hanno risposto a
Roguljic (doppietta). Domani sfida
alla Scozia, che ieri ha battuto 2-1
lAustria padrona di casa.

UNDER 17 - FASE ELITE

Pari con la Germania


Dopo aver ottenuto la
qualificazione allEuropeo in

Bulgaria (6-22 maggio) con una


gara di anticipo, lUnder 17 di
Tedino chiude la fase Elite
pareggiando 2-2 a Wetzlar con la
Germania padrona di casa,
davanti a 6 mila persone: di
Llamas e Lo Faso le reti italiane.

UNDER 20 - 4 NAZIONI

Battuta la Svizzera
Netto 3-0 degli azzurrini di
Evani sulla Svizzera nel torneo
Quattro Nazioni: reti di Rosseti,
Cristante e Garritano. Marted si
torna in campo, sempre contro
la Svizzera, a Lugano.

4
STURARO
8
17
MALLI P. HOFMANN

12
TER STEGEN
5
GINTER

9
VOLLAND

5
ROMAGNOLI

11
3
BATTOCCHIO BIRAGHI

C. T. Hrubesch
PANCHINA: 1 Leno, 23 Horn,
24 Karius, 3 Gnter, 16 Knoche,
21 Zimmer, 11 Emre Can, Kimmich,
13 Klaus, 20 Meyer, 19 Younes,
22 Gnabry
INDISPONIBILI: nessuno

6
RUGANI
1
BARDI

8
CATALDI

6
GEIS
14
KORB

9
7
BELOTTI VERDI

C. T. Di Biagio
PANCHINA: 12 Leali, 13 Bianchetti,
14 Barba, 15 Goldaniga, 16 Sabelli,
17 Izzo, 18 Crisetig, 19 Baselli,
20 Benassi, 21 Molina, 22 Fedato,
23 Longo, 24 Trotta
INDISPONIBILI: Viviani, Sportiello

ARBITRO Raczkowski (Pol)


GUARDALINEE Boniek (Pol) - Obukowicz (Pol)
QUARTO UOMO Willenborg (Ger)
TV diretta RaiSport 1
CENTIMETRI

non prende soldi o rischia la licenza. Le societ cos hanno


scelto la concordia: non si fanno la guerra e lavorano per il
futuro comune. La quantit,
pi che la qualit ad altissimo
livello, la conseguenza logica. Ter Stegen si avvia alla fama planetaria ma Max Meyer,
una riserva in Under, un
biondino del 95 che da due anni gioca titolare nello Schalke:
ha gi messo assieme 17 presenze in Champions. Moritz
Leitner, il capitano, faceva la
Bundesliga nel 2011. Matthias
Ginter marcher Belotti ma un
anno fa ha visto il 7-1 al Brasile
da posizione privilegiata:
uno dei 23 campioni del mondo.
CATALDI, VERDI E Chiaro che
si potrebbe continuare. La
scuola: Devis Mangia diceva
che i ragazzi del Bayern studiano e stanno sul campo 20
ore a settimana, i nostri solo
8. La multietnicit: noi abbiamo Battocchio e discutiamo di
oriundi, loro hanno vinto un
Mondiale con sangue turco
(zil), africano (Boateng, Khedira), polacco (Klose, Podolski), albanese (Mustafi). Risultati: nel 2009 la Germania
stata campione dEuropa Under 17, 19 e 21, noi non vinciamo dallEuropeo Under 21 del
2004. Eppure non partiamo
battuti, forse neanche sfavoriti: il solito miracolo del calcio.
Di Biagio ha costruito un gran
gruppo e chiede verifiche. Rugani-Romagnoli pu essere la
coppia perfetta? Cataldi il
giocatore super visto con la Lazio? Grazie a Verdi, si pu vivere senza Bernardeschi?
unamichevole, ma sar partita
vera. Viviani riassume per tutti: Io non mi sento inferiore ai
tedeschi. Magari finisce che
noi vinciamo e loro ci restano
male. Come sempre.
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL CONFRONTO
il numero di Under21
(convocabili, quindi nati
dal 1992 in poi) che hanno
giocato almeno una partita
nei cinque grandi campionati
Francesi

128

Spagnoli

90

Tedeschi

66

Inglesi

52

Italiani

46

CENTIMETRI

10

Euro 2016 R Qualificazioni

VENERD 27 MARZO 2015 LA GAZZETTA DELLO SPORT

fIL GRANDE VECCHIO CONTRO LUCRAINA

fE IL DEBUTTANTE CONTRO LA LITUANIA

Iker Casillas, 33 anni, e a sinistra lemergente David De Gea, 24, in allenamento con la Spagna AFP

Harry Kane, 21 anni, prepara il debutto con lInghilterra. Per lui questanno 29 reti complessive LAPRESSE

Casillas para
le critiche
Tutti contro,
la Spagna no

Inghilterra,
arriva Kane
Inizia lera
delluragano

HURR HARRY Hodgson, beccato dai fotografi a inizio settimana con un foglietto in cui Kane era nella squadra di partenza, prende il discorso alla larga,
raccontando ho apprezzato il
suo approccio con il gruppo e
limpegno in allenamento, ma
non esageriamo con le pressioni. Linvestitura generale: Rooney, Hart, Jagielka hanno speso parole importanti per lUragano. Il boom di Kane sta creando problemi anche per il suo
utilizzo nellEuropeo Under 21.
Il Tottenham a fine stagione sar impegnato in una tourne in
Malesia e la coincidenza delle
date ha costretto federazione e
Spurs ad aprire una trattativa.

1Hodgson lancia titolare il 21enne e

CONTRATTO In questa vigilia


tornata dattualit la questione
del rinnovo del contratto di Hodgson, in scadenza nel 2016.
Zio Roy vorrebbe prolungarlo
fino al Mondiale 2018, ma la federazione vuole attendere lesito dellEuropeo del 2016 per decidere. I giocatori sono schierati
con il c.t. e per sostenere la sua
causa va bene anche il ketchup,
soppresso allepoca di Capello e
tornato a tavola con Hogdson:
Il nostro c.t. ci d libert di
scelta. Capello aveva vietato
molte cose racconta Jagielka
. Non voglio polemizzare con
Capello che ha un curriculum
importante, ma con Hodgson si
vive meglio. Una volta si trasgrediva portando le mogli in
ritiro. Oggi basta il ketchup per
fare la rivoluzione.

1Sopportato al Real, Del Bosque

lo ama: Iker gioca, ma nel mirino


Filippo Maria Ricci
CORRISPONDENTE DA MADRID
Twitter @filippomricci

e io fossi madridista,
Iker Casillas sarebbe
il mio idolo. Parole
di Gerard Piqu dal ritiro della
Spagna che stasera affronta
lUcraina sulla strada per Francia 2016. Il problema che per
tanti madridisti Casillas non
un idolo. Piuttosto un peso, o
addirittura un topo, per noi una
talpa, una spia. Uno da fischiare nel proprio stadio ancor prima che comincino le partite.
Lui che col Madrid ha vinto 3
Champions e tanto altro. Lui
che al Madrid entrato bambino ed diventato padre. Canterano e capitano.
INIESTA DISPIACIUTO Una
bella fetta del madridismo non
sopporta pi il portiere, e il par-

tito anti Casillas ha fatto proseliti anche tra i tifosi della Roja:
Mi dispiace che un amico soffra ci che sta soffrendo Casillas ha detto sincero Andres
Iniesta . Non merita i fischi del
suo stadio. Due totem del
Bara che spezzano una lancia
per lamico madridista. E non
sono i soli: maltrattato nel club,
Iker stato coccolato e abbracciato in nazionale. I compagni
non riescono a capire perch
uno che ha dato tanto al Madrid (e alla Spagna) possa subi-

re un trattamento simile. La
situazione va oltre laspetto
tecnico: non sono gli errori
di Iker, pur evidenti in alcuni
casi, ad aver fatto precipitare la situazione. Tutto nasce
dal conflitto Casillas-Mourinho. Jos lha ammainato,
lha osteggiato, gli ha preferito Adan, ha comprato Diego Lopez. Il Real non ha fatto nulla per difendere il capitano, perch anche la relazione Iker-Florentino si
deteriorata. Ancelotti ha riportato la pace a Valdebebas, ha dato la Liga a Diego
Lopez (persa), Champions e
Coppa del Re a Iker (vinte
entrambe). Poi arrivato
Keylor Navas, e Casillas si
preso anche la Liga.
VICENTE FEDELE Del Bosque
non lo ha mai mollato. Nonostante lascesa di De Gea.
In tanti in Spagna vorrebbero tra i pali stasera il numero
1 dello United. In tanti pensano che Casillas giochi solo
per la buona stampa e il favore del c.t. E preferivano
vedere Moy, Adrian, Roberto, lo stesso Diego Lopez
in lista al posto di Casillas.
Pensionabile. De Gea il
portiere del futuro, in nazionale e magari al Madrid. Per Vicente uomo di gratitudine, riconoscenza ed esperienza: non butter Iker gi
dalla torre, lo far scendere
con garbo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

MI DISPIACE CHE UN
AMICO SOFFRA COME
STA SUCCEDENDO A
IKER. NON MERITA I
FISCHI DEL SUO STADIO
ANDRES INIESTA
CENTROCAMPISTA DEL BARA

COS A SIVIGLIA, ORE 20.45


SPAGNA (4-1-4-1) Casillas; Juanfran, Piqu, Sergio Ramos, Jordi
Alba; Busquets; Silva, Koke, Iniesta,
Isco; Morata. All. Del Bosque.
UCRAINA (4-2-3-1) Pyatov; Khacheridi, Kucher, Rakitskiy, Shevchuk; Sydorchuk, Tymoshchuk;
Yarmolenko, Gusev, Konoplyanka;
Zozulya. All. Fomenko.

riabilita il ketchup vietato da Capello


Stefano Boldrini
CORRISPONDENTE DA LONDRA

ragani, contratti e
ketchup. LInghilterra
non mai banale, neppure quando incontra una nazionale al posto numero 94 del
ranking Fifa. Non ci sono precedenti con la Lituania e, come ha
ammesso Hart sappiamo ben
poco di questa squadra, ma in
Europa non si pu sottovalutare
nessuno. E infatti della Lituania e di un match che potrebbe
consegnare a zio Roy Hodgson
il quinto successo di fila nelle
qualificazioni europee si parlato poco pi di zero in questa
vigilia. Gli argomenti sono stati
altri, a cominciare dallesordio
probabile Hodgson ieri non ha
voluto ufficializzarlo di Harry
Kane, centravanti del Tottenham, 21 anni, 29 gol in 43
gare. luomo del momento,

accostato ai grandi bomber di


un tempo. Un nome su tutti:
Alan Shearer, ex star degli anni
Novanta. Shearer, attraverso il
Daily Telegraph, lo ha riconosciuto come erede: il miglior
centravanti degli ultimi ventanni. Con lui lInghilterra sar
competitiva con le big del mondo. Lesordio di Kane dallinizio non sicuro al cento per
cento, ma le quote dei bookmaker fanno pensare che dovrebbe essere inserito nella formazione titolare.

KANE IL MIGLIOR
CENTRAVANTI DEGLI
ULTIMI 20 ANNI. CON
LUI SIAMO AL LIVELLO
DELLE BIG MONDIALI
ALAN SHEARER
EX ATTACCANTE DELLINGHILTERRA

RIPRODUZIONE RISERVATA

COS A LONDRA ORE 20.45


INGHILTERRA (4-2-3-1) Hart; Clyne,
Cahill, Jagielka, Baines; Carrick, Henderson; Milner, Rooney, Sterling; Kane.
All. Hodgson.
LITUANIA (4-5-1) Arlauskis; Vaitkunas,
Freidgeimas, Kijanskas, Andriuskeviciu;
Cernych, Chvedukas, Vicius, Zulpa,
Panka; Matulevicius. All. Pankratjevas.
ARBITRO Kralovec (Cze).

- VENERD 27 MARZO

MASCHILE

CAMPIONATO ITALIANO | A1PALLANUOTO

CAMPIONATO FEMMINILE - DIRETTA ALLE 19:30

ORIZZONTE vs RAPALLO

FINALE ANDATA EURO CUP MASCHILE


DIRETTA ALLE 19:30

CN POSILLIPO vs CARPISA
YAMAMAY
ACQUACHIARA

* retrocesse in A2

ANTICIPO VENTIDUESIMA GIORNATA

SABATO 28 MARZO
Como

Piscina Olimpica

18:00

COMO NUOTO

PRO RECCO

ANTICIPO VENTUNESIMA GIORNATA

MERCOLED 1 APRILE
Sori

Piscina Comunale

20:00

PRO RECCO

CARPISA YAMAMAY ACQUACHIARA

Firenze

Piscina Nannini

20:00

RN FLORENTIA

CN POSILLIPO

19:30

ORIZZONTE CATANIA

VENTESIMA GIORNATA

VENERD 27 MARZO

FEMMINILE

CATANIA
- SABATO 28 MARZO

CLASSIFICA

Catania

Piscina Scuderi

RAPALLO

SABATO 28 MARZO
Messina

Piscina Cappuccini

15:00

DESPAR MESSINA

RN BOGLIASCO

Roma

Foro Italico

15:00

SIS ROMA

PLEBISCITO PADOVA

Firenze

Piscina Nannini

15:00

FIRENZE

CITT DI COSENZA

Imperia

Piscina Cascione

15:00

MEDITERRANEA IMPERIA

PRATO

WORLD LEAGUE | MASCHILE


MARTED 31 MARZO DIRETTA ALLE 18:00

NONO TURNO
Siracusa

Piscina Caldarella

18:00

ITALIA

TURCHIA

Pro Recco
AN Brescia
CarpisaYamamayAcquachiara
BPM Sport Management
Carisa Savona
CN Posillipo
CC Napoli
Como Nuoto
SS Lazio
RN Bogliasco
Roma Vis Nova *
RN Florentia *

57
55
47
44
31
26
23
19
19
18
10
4

Plebiscito Padova
Mediterranea Imperia
Despar Messina
RN Bogliasco
Rapallo
Prato
Orizzonte Catania
Citt di Cosenza
SIS Roma
Firenze

46
41
41
27
25
23
21
10
7
4

GIRONE C EUROPEO
Croazia*
Italia*
Montenegro
Turchia
Francia
*Qualicate alla Final Eight

21
14
7
3
3

Mondo R Lamichevole di lusso


FRANCIA

BRASILE

VENERD 27 MARZO 2015 LA GAZZETTA DELLO SPORT

IL MIGLIORE

PRIMO TEMPO 1-1


MARCATORI Varane (F) al 22,
Oscar (B) al 41 p.t.; Neymar (B) al
13, Luiz Gustavo (B) al 25 s.t.
FRANCIA (4-3-3) Mandanda 5,5;
Sagna 5, Varane 6, Sakho 6, Evra
6,5; Sissoko 6 (dal 29 s.t. Kondogbia
6), Schneiderlin 6, Matuidi 6 (dal 38
s.t. Giroud 6); Valbuena 6 (dal 37 s.t.
Payet 6), Benzema 5,5, Griezmann 6
(dal 29 s.t. Fekir 6).
PANCHINA Costil, Ruffier, Jallet,
Koscielny, Tremoulinas, Zouma,
Guilavogui, Lacazette.
ALLENATORE Deschamps 5,5.
CAMBI DI SISTEMA nessuno.
AMMONITI Schneiderlin per gioco
scorretto.

7
NEYMAR
Restituisce onore al Brasile e
ricambia con lennesimo gol
la fiducia di Dunga che lo ha
nominato capitano.

IL PEGGIORE

BRASILE (4-2-3-1) Jefferson 7;


Danilo 5,5, Thiago Silva 6,5, Miranda
6, Filipe Luis 5,5; Elias 6 (dal 47 s.t.
Marcelo s.v.), Luiz Gustavo 6,5 (dal
45 s.t. Fernandinho s.v.); Willian 6
(dal 38 s.t. Douglas Costa 6), Oscar
6,5 (dal 41 s.t. Souza 6), Neymar 7;
Firmino 6 (dal 44 s.t. Luiz Adriano
s.v.).
PANCHINA Gil, Alves, Paulista,
Fabinho, Robinho, Coutinho, Grohe.
ALLENATORE Dunga 6,5.
CAMBI DI SISTEMA nessuno.
AMMONITI nessuno.
ARBITRO Rizzoli (Ita) 7.
NOTE Spettatori 80mila circa. Tiri
in porta 4-8. Tiri fuori 3-3. In
fuorigioco 0-0. Angoli 7-5.
Recuperi: p.t. 1; s.t. 4.

5
Willian (in piedi), 26, festeggia con Luiz Gustavo, 27, il 3-1 brasiliano AFP

SAGNA
Sembra non sentire
limportanza di una partita
mai banale, in questo stadio.
Anonimo e pasticcione.

Dopo 17 anni Dunga vendica


il suo Brasile: 3-1 a Parigi

1A St. Denis la rivincita della finale mondiale del 1998, con i due c.t.
allora capitani: Francia avanti con Varane, poi si accende Neymar
Alessandro Grandesso
SAINT DENIS (FRANCIA)
Twitter @agrandesso

a storia del calcio fatta di


grandi trionfi e gelide
vendette. Ma gustose come quella servita da Dunga a
Deschamps. I due erano capitani delle rispettive nazionali 17
anni fa, allo Stade de France.
Era lestate del 1998 e la Francia si cuc sulla maglia la prima, e per ora unica, stella. Su
quella dei verdeoro ce ne sono
cinque. Ma sul cuore dei brasiliani sempre bruciato quel tre

a zero, ricamato da Zidane e da


Petit. Stavolta Deschamps e
Dunga si sono per la prima volta ritrovati da ct. E per una partita che i francesi hanno trasformato in una serata di gala
per celebrare i vari ultracentenari di presenze in Bleu. Tra

cui, appunto, anche Zizou.


Loccasione giusta per il Brasile
per chiudere quella vecchia ferita nello stesso stadio, e continuare a tamponare quella ben
pi recente dellumiliazione
subita allultimo mondiale.

16

CAUTELA Una riabilitazione


che Dunga conduce con saggezza. Muovendosi con cautela. Soprattutto se davanti c la
Francia, da sempre lo spauracchio dei brasiliani. Ma come
Dunga anche Deschamps resta
tatticamente cauto. Perch
cauti di natura sono i due ex capitani centrocampisti. Nessun

Gli incontri tra Francia e


Brasile dal 1930. Sette vittorie
verdeoro, 5 francesi e 4
pareggi. la quarta volta che la
Seleao vince in casa dei Bleus.

LE ALTRE SFIDE
La Colombia ne fa 6
Algeria k.o. in Qatar
Le gare di ieri (tra parentesi i
marcatori delle gare principali) e il
programma di oggi: ThailandiaSingapore 2-0; Oman-Malesia 6-0;
Giordania-Siria 0-1; Egitto-Guinea
Equatoriale 2-0; Qatar-Algeria 1-0;
Bahrain-Colombia 0-6 (Bacca, Falcao
2, Ramos, Mojica, Renteira); Costa
dAvorio-Angola 2-0 (Diarrassouba,
Kalou); Iran-Cile 2-0 (Nekounam,
Amiri). Oggi: Giappone-Tunisia (11.30);
Corea del Sud-Uzbekistan (12); CinaHaiti (15), Canada-Guatemala (21.30).

rischio quindi. Nessun esperimento tattico, nonostante le


assenze, scomode, da una parte come dallaltra. Pogba per il
4-3-3 dei francesi. David Luiz
per il 4-2-3-1 degli ospiti. Vuoto che restituisce un ruolo a
Thiago Silva dal 1. Non la fascia del capitano che rimane al
braccio di Neymar. Quella dei
Bleus invece la porta Benzema.
Perch manca Lloris, tra i pali.
Cos il primo tempo va via su
tempi ambigui. Con i brasiliani, che non si espongono, spaventati subito da Benzema che
dopo 8 rispolvera il pezzo forte
di quella nottata di 17 anni fa.
Il colpo di testa su corner. Lo
batte Valbuena da sinistra. Varane lo allunga sul palo lontano e la punta del Real piazza allincrocio. Dove per ci arriva
Jefferson, distinto. Lo schema
piace nelle tribune. Dove tra
laltro c appunto Zidane che
nella notte magica del 98 su
due corner e altrettante inzuccate costru il suo impero. Lo sa
bene Varane che da Zizou stato scoperto e allenato a Madrid. Cos il centrale al 21 svetta in area, su angolo e mette
dentro. La parte di Dunga, e
pure di Leo, che 17 anni fa si
persero lex bianconero alla
marcatura, la fa Miranda.
RIMONTA BRASILIANA Per,
la storia si pu anche scrivere
diversamente. Anche se solo
unamichevole. Cos il Brasile
rialza la testa con Oscar. Malinconico fino al 40 quando richiede e ottiene sponda da Firmino e batte Mandanda. Gol
che premia tra laltro lultimo
quarto dora degli ospiti. Che
poi nella ripresa dilagano. E
senza forzare. Con ordine e
quelleleganza che Neymar rispolvera in occasione del raddoppio. Dialogando con Willian, per lincursione da sinistra
che il blaugrana finisce infilando di potenza sul primo palo, di
sinistro, dopo aver controllato
di destro (13). Tocchi zidaneschi, verrebbe da pensare. E visto che di Zidane si parla, il terzo gol arriva guarda caso su
calcio dangolo. Quasi un remake di quella lontana notte.
Ma al contrario. Lo calcia Oscar
da destra, e a svettare su tutti
Gustavo (25). Un centrocampista che potrebbe pure essere
lalter ego di Dunga che 17 anni
fa rimase a mani vuote, raccogliendo il saluto di Deschamps
da allora in poi etichettato come un vincente. Ma stavolta
andata diversamente.
RIPRODUZIONE RISERVATA

fIL PERSONAGGIO

NEYMAR

Il talento col vizio del gol


Partita la rincorsa a Pel
Nel 2020 sar sorpasso
1Ha una media

di 0,7 reti a gara


in nazionale: trema
il record di O Rey
(95 gol in verdeoro)
Alex Frosio
Twitter @alexfrosio

brasiliani hanno gi cominciato a fare i conti e stabilito la data: 2020. Sar allora, quando avr appena 28
anni, che Neymar superer Pel
come miglior cannoniere nella

storia della Seleao, passaporto


per la gloria eterna. Naturalmente se lattaccante del Barcellona continuer a segnare
con la stessa media-gol, cio
0,7 reti a partita e calcolando
13 gare allanno della nazionale
brasiliana.
QUINTO DI SEMPRE Nel 2014,
Neymar aveva gi operato il primo sorpasso: nel 1962, cinque
anni dopo il debutto in nazionale, Pel aveva messo a segno
38 gol, O Ney era gi arrivato a
quota 42. E la marcia ripresa
nel primo impegno verdeoro
del nuovo anno, con la rete dell1-2 allo Stade de France. Gol
numero 43 della stellina brasiliana (in 61 presenze), gi quin-

to marcatore di sempre della


Seleao: entro la fine della stagione, facile che avr preso Zico a 48, poi toccher a Romario
(55, secondo le proiezioni succeder nel corso del 2016). Con
Ronaldo (62), ieri in tribuna
nello stadio che lo vide in veste
ectoplasma per la finale mondiale del 1998, ci si vede nei primi mesi del 2017. E poi, lass,
Pel, che nel 1971 si ferm definitivamente a 95 reti.
E POI FIRMINO Con numeri cos, non serve un vero e proprio
centravanti. Ieri Carlos Dunga,
settima vittoria di fila dallinizio della sua seconda avventura
da c.t. della Seleao, ha schierato per la prima volta titolare Ro-

11

TACCUINO
MERCATO

Marquinhos e Terry
hanno rinnovato
Due difensori di big
europee hanno prolungato il
contratto con i rispettivi club.
John Terry, il cui vincolo con il
Chelsea scadeva nel prossimo
mese di giugno, si accordato
con i Blues per unaltra
stagione. Rinnovo pi lungo,
fino al 2019, per Marquinhos
con il Psg.

UEFA

Terreno pessimo
Multato il Malmoe
La Commissione
disciplinare dellUefa ha
multato il Malmoe per le
condizioni del terreno di
gioco, giudicate pessime, in
occasione delle tre gare
interne della fase a gironi di
Champions League contro
Atletico Madrid, Juventus e
Olympiacos. Proprio il club
bianconero si era lamentato
molto del campo al termine
dellincontro del girone vinto
comunque per 2-0 lo scorso
26 novembre. Lammenda
ammonta a 110 mila euro di
cui 50 mila sospesi per due
anni.

DISORDINI IN SCOZIA

Undici arresti
a Glasgow
Undici persone sono state
arrestate in occasione
dellamichevole tra Scozia e
Irlanda del Nord a Glasgow.
La polizia ha specificato che
laccusa, per tutti, di reati
minori. Due persone sono
state arrestate allinterno di
Hampden Park e nove
allesterno dello stadio di
Glasgow, prima della partita.
La Scozia ha vinto 1-0 grazie
alla rete del difensore
Christophe Berra.

BULGARIA

Cska in grave crisi


Colletta fra i tifosi
Il Cska di Sofia ha
promosso una disperata
raccolta di fondi tra i propri
tifosi per evitare lespulsione
dalla Serie A bulgara, causata
da una grave crisi economica.
Lanciamo questa colletta per
salvare la licenza hanno
detto i dirigenti del club che
nella sua storia ha vinto 31
campionati della Bulgaria. La
cifra da raccogliere per
evitare il fallimento ammonta
a circa 600 mila euro.

BRASILE

Riscatto Palmeiras
Battuto il San Paolo

Neymar, 23 anni, segna il gol del momentaneo 2-1 verdeoro EPA

43

I gol di Neymar con la maglia


del Brasile. Lattaccante,
cresciuto nel Santos, ha
debuttato (segnando una rete) il
10 agosto 2010 con gli Usa (2-0)

Le vittorie di fila di Carlos


Dunga nella seconda esperienza
da c.t. del Brasile (dal 22 luglio
2014). Aveva gi allenato la
Seleao dal 2006 al 2010

berto Firmino. Non proprio un


9 autentico, ma forse partner
giusto per Neymar, Oscar e Willian. Perch non un mangiapalloni darea, come era il bistrattato Fred al Mondiale. Al
contrario, il fantasista dellHoffenheim, forse proprio su indicazione di Dunga, ha giocato allontanandosi qualche passo dai
sedici metri per chiudere lunodue con i tanti piedi buoni alle
sue spalle (suo il secondo lato
del triangolo sul primo gol di
Oscar) o per cercare il tiro da
fuori. Firmino, Oscar, Neymar:
hanno tutti e tre 23 anni. anche cos che il Brasile pu dimenticare in fretta la delusione
mondiale: pensando al futuro.
RIPRODUZIONE RISERVATA

(m.p.) Il Palmeiras infligge


un pesante 3-0 al San Paolo
nel derby del campionato
paulista di serie A nel nuovo
impianto dellAllianz Park. In
gol lex milanista Robinho che
calcia da lontano su errore di
Rogerio Ceni al limite dellarea
dopo la rimessa in gioco e
doppietta di Rafael Marquez.

INGHILTERRA

Il Manchester United
il club pi grande
(s.mar.) Il Manchester
United il pi grande club
della Premier League in base
a uno studio statistico
condotto dal Daily Mail
tenendo conto di una serie di
fattori come il numero di
tifosi, sia in casa che fuori, gli
incassi, i trofei, il numero di
contatti sui social network. Al
secondo posto di questa
graduatoria si piazza lArsenal,
davanti al Liverpool, primo per
numero di trofei conquistati, e
al Chelsea.

12

Serie A R Il personaggio

VENERD 27 MARZO 2015 LA GAZZETTA DELLO SPORT

DAI PRIMI PASSI SPAGNOLI ALLA PREMIER

A CADICE
Un giovanissimo Jesus Suso
con la maglia del Cadice, il club
dove ha fatto la trafila giovanile
dal 2004 al 2009

LINCONTRO CON RAFA


Una foto storica: lautunno 2009, lo spagnolo
atterra a Liverpool. Accanto a lui lagente Daniel
Rodriguez, lallora tecnico dei Reds, Rafa Benitez,
e Eduardo Maci, che era il capo degli osservatori

IL TIMBRO COI REDS


Suso ha realizzato un solo gol col Liverpool, arrivato
in Coppa di Lega questa stagione, contro
il Middlesbrough. Fra infortuni e panchine stata
anche lunica presenza coi Reds in questa annata AFP

po dice Francisco perch uno cos non lavevamo, e faceva la differenza. La stagione di Suso
proceduta ad alti e bassi: Si, ma con giustificazioni. Problemi muscolari, let e la disabitudine
a giocare con continuit. Stiamo parlando di un
giocatore differente, pieno di qualit. Uno che sa
segnare e far segnare, che salta luomo e lancia i
compagni. E che sa sacrificarsi in fase difensiva,
cosa non scontata quando si hanno quei piedi.
Suso uno ordinato tatticamente. E anche per
questo sono sicuro che in Italia far bene.

Perch Suso
non gioca mai
in questo Milan?
Fa la differenza

SICURO DI FAR BENE Pu darsi, per bisogna dargli la possibilit di mostrarle le qualit. Chiaro,
anche perch giovane, ha bisogno daffetto e di
sicurezze. Capisco che sia difficile scommettere
forte su di lui, arrivato ora e appena 21enne, per
per quella che stata la mia esperienza posso dire
che Suso uno che non ha paura, che non si tira
indietro di fronte alle responsabilit, che ha la
sfacciataggine necessaria per pensare di potersi
prendere la squadra sulle spalle. E poi c unaltra
cosa: ho parlato col ragazzo appena dopo la firma
col Milan e lavevo sentito pieno di entusiasmo.
Mi aveva detto che era convinto di essere arrivato
nel posto giusto per far bene, per fare il definitivo
salto di qualit. Ne era certo.

1Se lo chiede Francisco, suo ex allenatore

allAlmeria: Ha la qualit e la sfacciataggine


per caricarsi la squadra sulle spalle
DOVE PU GIOCARE
4-3-3

4-3-1-2

GDS

Filippo Maria Ricci


CORRISPONDENTE DA MADRID
@filippomricci

duardo Maci, oggi uomo viola e nel 2009


responsabile degli osservatori del Liverpool, aveva ricevuto relazioni straordinarie.
Rafa Benitez and letteralmente a prenderlo a casa, a Cadice. E lo strapp al Real Madrid, il club
per cui il 15enne Suso aveva sempre tifato e che
gli aveva gi fatto vistare la struttura di Valdebebas. Roy Hodgson e Brendan Rodgers sono stati
conquistati dal suo precoce talento, anche se poi
hanno dovuto combattere con la sua discontinuit. E, per chiudere, ricordiamo i grandi meriti
avuti lo scorso anno nella salvezza dellAlmeria.
ZERO MINUTI Jess Joaqun Fernndez Sez de
la Torre, in arte Suso, sembra in grado di offrire
qualcosa a questo Milan, per non trova nemmeno un posticino. La firma il 17 gennaio scorso, il

debutto 10 giorni dopo: gli ultimi 10 contro la


Lazio in Coppa Italia, terza sconfitta consecutiva
dei rossoneri. Poi la sparizione: nelle successive 8
partite lo spagnolo, sempre abile e mai arruolato,
non ha pi visto lerba. Uno zero che fa ancora pi
rumore se paragonato ai minuti giocati nello stesso periodo da Cerci (305) e Honda (478). Quelli
mandati sulle zolle che dovrebbe frequentare lui
(e in agguato c anche Bonaventura). Con la
Reggiana Suso ha avuto la sua chance e lha sfruttata al meglio. Ora la palla passa a Inzaghi.

Suso,
21 anni,
arrivato
al Milan
nellultimo
mercato
di gennaio
dal Liverpool.
Ha firmato
col club
rossonero
fino al 2019

UN GIOCATORE DIFFERENTE Sinceramente mi


stupisce che Suso non giochi mai. Ovviamente
parlo da osservatore esterno. La riflessione di
Francisco, lultimo allenatore che ha dato spazio
con regolarit al mancino di Cadice. Era il suo
allenatore lo scorso anno allAlmeria, dove Suso
era arrivato in prestito dal Liverpool. Con una
clausola importante: se avesse giocato meno di
26 partite lAlmeria avrebbe pagato una penale ai
Reds. Per io ero ben felice di mandarlo in cam-

FORTE

MERCATO

milioni ma il Milan
ha molte variabili, a
partire dal tecnico
Spunta lex granata
Marco Pasotto
MILANO

uel sedici stato pesante fin dal principio.


Come se Mattia Destro si
fosse portato a Milano
un macigno legato alla vita. Sedici come i milioni che dovrebbe elargire il Milan alla Roma
per il suo eventuale riscatto.
Ma sono le classiche questioni
che inizialmente sembrano
troppo lontane per preoccuparsene. Ci che tre mesi fa interessava al club rossonero era
mettere le mani su un attaccante stimato e utile alla causa. Solo che adesso si sta avvicinando
la fine del campionato e la si-

RIPRODUZIONE RISERVATA

IN CHAT CON MEXES

Destro, dubbi sul riscatto


In gioco anche Immobile
1Cifra fissata a 16

IPOTESI TATTICHE Tatticamente qual la posizione migliore per lui? Quella occupata con la
Reggiana: esterno destro nel 4-3-3 con possibilit
di rientrare sul sinistro. A me piaceva anche come
seconda punta nel 4-4-2, lho usato in trasferte
difficili, a Siviglia o al Calderon con lAtletico, e
ha fatto bene. Per chiaro che lAlmeria aveva
esigenze e ambizioni molto diverse dal Milan.
Vero, ma se guardiamo al Real Madrid, che nel
4-3-3 in mezzo fa giocare gente abituata a operare pi avanti e piena di qualit come James Rodriguez (capocannoniere del Mondiale), Isco, Modric e Kroos, e pensiamo alle parole di Francisco
sullordine e le capacit di sacrificio di Suso si potrebbe ipotizzare anche un suo utilizzo pi arretrato. Come gli succedeva ai tempi delle riserve
del Liverpool, quando lanciava i compagni con
grande precisione agendo sulla linea mediana.
Per verificare ipotesi, talento, tenuta e spessore
di Suso per bisogna provarlo. Si fidi di me, il
ragazzo far benissimo in Italia. Francisco sicuro, Inzaghi chiss.

tuazione non esattamente come il Milan si aspettava: lEuropa e con lei qualche milione
prezioso unutopia, lallenatore in fortissimo bilico e gli
assetti societari potrebbero registrare novit consistenti nel
giro di un paio di mesi. Oltre al
fatto che sul campo Destro fin
qui non ha reso come ci si sarebbe aspettato (due gol in sette presenze), soprattutto per la
difficolt di inserirsi nel gioco
proposto da Inzaghi e per lingombrante presenza di Menez, che l davanti cannibalizza tutto. Palloni e gol.
IDENTIKIT GIUSTO Cinque
buoni motivi per farsi una domanda: vale la pena mettere
mano al portafogli cos pesantemente? Quesito al momento
in sospeso. Di certo il riscatto
non materia cos sicura come
poteva sembrare a gennaio,
nonostante Mattia corrisponda
allidentikit perfetto per i progetti del club: giovane, italiano
e nel giro della Nazionale. Il
fatto che il Milan non pu

Ciro Immobile, 25 anni AFP

permettersi di sbagliare nemmeno un investimento di un


milione, visti i tempi grami. Figuriamoci sedici. Che quindi
usciranno dalle casse solamente di fronte a uno scenario certo. E in questo contesto che occorre interpretare lincontro
avvenuto ieri fra Galliani e

Alessandro Moggi. Chiacchierata durante la quale spuntato anche il nome di Immobile,


non propriamente entusiasta
di come stanno andando le cose al Borussia. E mentre la Bild
assicura che lattaccante ha gi
messo in vendita la sua villa a
Dortmund, il Milan non tralascia nessuna pista. Ovviamente
anche questa sarebbe unoperazione costosa, comunque alternativa a Destro. O una o laltra. I rossoneri in ogni caso
che sia Destro o un altro nome
hanno bisogno di un centravanti (Pazzini in scadenza e
non rinnover, mentre Matri
torner dal prestito alla Juve).
COPPIA GOL Molto dipender
da quale tecnico sieder in
panchina. Se, per esempio,
prendesse davvero forza il nome di Ventura ci sarebbe la suggestione del ritorno alla coppia
gol del Toro Cerci-Immobile
sotto la sua guida. Scenario
piuttosto interessante. Se invece salissero le quotazioni di
Mihajlovic, per Cerci la situazione non sarebbe idilliaca. Da
verificare, infine, ci che pensa
la Roma a proposito di Destro:
evidente che uno sconto sulla
cifra fissata per il riscatto potrebbe indurre il Milan a non
percorrere altre strade.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Menez: Io ok,
ma deluso
dai risultati
Il Milan alla francese, dopo
aver fatto la parte del leone
in campo col Cagliari, si
esibito anche in chat.
Ieri Menez e Mexes hanno
dialogato coi tifosi sulla
pagina rossonera di Google+.
E ne sono venute fuori parole
interessanti. E un onore
essere al Milan ha
raccontato Jeremy .
Questanno sono contento di
me ma molto meno dei
risultati e quella una
delusione. Io comunque mi
sento pi maturo e si vede
anche sul campo. Cerco
sempre di dare il massimo
per aiutare la squadra.
Faremo di tutto per andare
in Europa perch i tifosi lo
meritano. Philippe ha una
spiegazione ben precisa per
gli stenti di questa annata:
Quando sono arrivato
cerano tanti campioni, gente
molto forte. Poi c stato un
grande cambiamento, ma
adesso dobbiamo tornare in
alto. Dobbiamo provare a
fare bene nelle prossime
dieci partite per arrivare in
Europa League.

CLASSIFICA
SQUADRE

PT

JUVENTUS
ROMA
LAZIO
SAMPDORIA
NAPOLI
FIORENTINA
TORINO
MILAN
GENOA
INTER
PALERMO
UDINESE
EMPOLI
SASSUOLO
CHIEVO
VERONA
ATALANTA
CAGLIARI
CESENA
PARMA (-3)

67
53
52
48
47
46
39
38
37
37
35
33
33
32
32
32
26
21
21
9

PARTITE

RETI

28
28
28
28
28
28
28
28
27
28
28
27
28
28
28
28
28
28
28
26

20
14
16
12
13
12
10
9
9
9
8
8
6
7
8
8
5
4
4
3

7
11
4
12
8
10
9
11
10
10
11
9
15
11
8
8
11
9
9
3

1
3
8
4
7
6
9
8
8
9
9
10
7
10
12
12
12
15
15
20

55
39
51
37
47
41
32
41
37
42
38
31
30
34
21
33
23
34
25
21

14
21
27
28
36
31
30
35
33
36
41
36
30
43
30
48
38
53
49
53

CHAMPIONS PRELIMINARI DI CHAMPIONS


EUROPA LEAGUE RETROCESSIONI

PROSSIMO TURNO
SABATO 4 APRILE, ore 15
ROMA-NAPOLI (ore 12.30)
(0-2)
ATALANTA-TORINO
(0-0)
CAGLIARI-LAZIO
(2-4)
GENOA-UDINESE
(4-2)
INTER-PARMA
(0-2)
PALERMO-MILAN
(2-0)
SASSUOLO-CHIEVO
(0-0)
VERONA-CESENA
(1-1)
FIORENTINA-SAMPDORIA (ore 18.30) (1-3)
JUVENTUS-EMPOLI (ore 21)
(2-0)

Serie A R Il pi atteso

VENERD 27 MARZO 2015 LA GAZZETTA DELLO SPORT

13

MERCATO

Mistero Kovacic
Per Darmian
Benassi+Camara

Lukas Podolski, 29 anni, ha segnato 48 gol in 122 gare con la Germania AFP

Lukas Podolski versione interista: 11 gare tra A e Coppa Italia, 0 gol FORTE

Dilemma per lInter


doctor Lukas
o mister Podolski?
1Il tedesco il salvatore dei campioni del mondo o

quello spento di Milano? Il c.t. Lw: Deve giocare di pi


Matteo Brega
MILANO

n 48 che non deve mandare in confusione. Il gol


numero 48 di Lukas Podolski con la nazionale tedesca
ha spalancato sorrisi entusiastici sullasse Germania-Italia. Ma
lo stesso attaccante interista a
smussare lentusiasmo dopo un
gol che mancava dal 9 dicembre
2014 (doppietta in Champions
contro il Galatasaray con la maglia dellArsenal).

OTTIMISMO E CALMA Una rete che d la spinta? Non esageriamo. Dopo 15 minuti va di
nuovo tutto benissimo, nellultimo mese invece era tutto il contrario. Lanalisi di Podolski lucida e anche onesta. Da quando
arrivato a Milano non ha ancora segnato, la media voto Gazzetta decisamente insufficiente (5,3) e non ha trovato ancora

una sistemazione tattica definitiva. Il fatto che non abbia ancora preso unammonizione, inoltre, pu essere letta come una
medaglia a due facce. Da un lato
la correttezza, dallaltra un pizzico di latitanza in fase di sacrificio visto che spesso Mancini lo
ha utilizzato come esterno dattacco con compiti anche difensivi. Podolski sembra aver ritrovato brillantezza nellambito della
Germania, un club che conosce da dieci anni. Lukas ha giocato poco ultimamente, e sarebbe naturalmente un bene che
questa situazione cambiasse ha dichiarato il c.t. Joachim
Lw -. Anche se ha sempre un
certo dinamismo e buone premesse fisiche. Quando queste
entrano in gioco sempre pericoloso.

48

I gol segnati da Lukas Podolski


con la Germania in 122 gare. il
quarto fra i marcatori di tutti i
tempi. Con il gol allAustralia ha
superato Voeller e Klinsmann.

I gol segnati da Podolski


con la maglia dellInter. Arrivato
a gennaio in prestito secco
dallArsenal, ha giocato 11 gare
tra campionato e Coppa Italia.

NEL MIRINO IL PARMA Mancini avr seguito lamichevole di


Kaiserslautern contro lAustralia di mercoled. E avr notato

che oltre al gol, in quei 17 minuti pi recupero, Lukas ha sfiorato il raddoppio in un paio di occasioni. A questo punto prende
quota lipotesi che manchi solo
un po di fiducia nella versione
milanese di Podolski. Alla ripresa del campionato avr con ogni
probabilit una maglia da titolare. Contro il Parma, infatti, non
ci sar Icardi, squalificato. Ed
possibile che davanti a Shaqiri
agiscano lui e Palacio. Mancini,
cos, spera di recuperare al pi
presto la versione brillante del
tedesco. Dottor Lukas in patria
(superati Voeller e Klinsmann
nella classifica marcatori della
Germania, quarto di tutti i tempi) e Mister Podolski a Milano, il
tecnico jesino spera che Oliver
Bierhoff non abbia ragione.
TRA OLIVER E ROBY LInter
stata una scelta sbagliata perch Lukas sapeva di trovare una
squadra non brillante, stato il
commento dellex centravanti
di Milan e Udinese. Deluso da
Podolski? Lukas pu fare di pi
anche perch ormai ha giocato
diverse partite. A Genova invece
andato cos cos, ha detto
Mancini pochi giorni fa. Dallo
staff nerazzurro ci si aspetta di
pi in fase realizzativa, ci si
aspetta che il blocco (un po anche di sfortuna, vedi il palo seppur su deviazione contro il Cesena) venga superato visto che
limpatto con Milano stato superato. Lutilizzo dei social
network ha fatto comprendere a
tutti che si inserito nella nuova
quotidianit. Adesso deve dimostrarlo anche in campo, come a Kaiserslautern. Per evitare
che vada a finire tutto a carte
quarantotto.
RIPRODUZIONE RISERVATA

QUI APPIANO GENTILE

coi non-nazionali
per correggere
gli sbagli di Marassi
Domani amichevole
INVIATO AD APPIANO GENTILE

nizio allenamento (dopo 2


giorni di sosta) alle 17,00.
Ma il ritrovo scattato
molto prima: cerano da rivedere i (pochi, a dir la verit) errori fatti a Genova nella sconfitta contro la Sampdoria. Ieri
Roberto Mancini ha ritrovato i
suoi (depurati dai 10 nazio-

1 In Inghilterra:

Mateo-Liverpool
lofferta bassa?
Il baby guineano
piace al Torino
Matteo Dalla Vite
Luca Pessina

i scalda lasse di mercato Inter-Torino. Il


grande obiettivo dei
nerazzurri per le corsie
esterne in vista di luglio risponde al nome di Matteo
Darmian. Litaliano, classe
89, costa molto: Cairo lo valuta intorno ai venti milioni.
Per abbassare la parte cash,
lInter pensa di inserire nellaffare la seconda met del
cartellino di Marco Benassi,
centrocampista ancora in
compropriet coi granata.
Ma non solo...
OCCHIO AL BAYERN Il Torino infatti molto interessato
allesterno offensivo Gaston
Camara. Il guineano, classe
96, una delle stelle della
Primavera guidata da Stefano Vecchi, fresca vincitrice
del Torneo di Viareggio. Per
lui si sono gi mosse anche
Avellino e Carpi, ma lInter
privilegia la pista che porta a
Torino, inserendo una clausola di riacquisto futuro per
il giocatore, come fatto nella
trattativa che porter Bonazzoli alla Sampdoria a
partire dalla prossima stagione. Lala ex Santarcangelo si adatta alla perfezione al

modulo di Ventura, orfano di


un profilo simile dalla partenza
di Cerci. Unarma in pi nelle
mani dei nerazzurri per convincere Cairo e battere la forte concorrenza estera nella corsa a
Matteo Darmian. E la concorrenza quella di un top club, il
Bayern Monaco.
I TORMENTI DI MATEO Nel frattempo, mentre gli affari legati
ad Allan ed Heurtaux procedono fra mezze conferme e inevitabili intromissioni (Napoli e
Fiorentina), mentre non vanno
dimenticati i gi noti Ayew e Soriano, ecco che dallInghilterra
viene scritto quanto segue: il Liverpool avrebbe offerto 30 milioni di euro per avere Mateo
Kovacic che non giocher la gara di domani contro la Norvegia
per un riacutizzarsi della botta
al ginocchio destro subta contro il Wolfsburg (in Croazia ipotizzano uno stop di 7 giorni).
Sullinteresse dei Reds piovono
smentite (anche dellagente:
E e rester allInter), ma la situazione attuale del baby croato (trova poco spazio con Mancini) ha scatenato i sondaggi di
mezza Europa. La verit che
Inter e Kovacic vogliono assolutamente procedere insieme
(prova ne sia lallungamento
tanto agognato fino al 2019),
ma da pi parti sale lipotesi che
unofferta irrinunciabile (fra i
35 e i 40) farebbe vacillare non
poco la resistenza dei nerazzurri, al momento decisi a fare di
Mateo il perno del domani.
Chiaro che lindiziato numero
uno alla cessione-top estiva
Icardi (Chelsea?), ma siccome
le vie del mercato hanno anche
vicoli nascosti, b, chiss...
RIPRODUZIONE RISERVATA

DOMANDE APERTE SINO AL 13 APRILE

Mancini istruisce chi c: ecco gli errori


1Riunione tecnica

Mateo Kovacic, 20 anni, allInter dal gennaio del 2013 FORTE

nali Podolski, Ranocchia, Kovacic, Medel, Brozovic, Puscas,


Shaqiri, Bonazzoli, Guarin e
Handanovic): convocazione,
lezione e correzione, il tutto
per stare sul pezzo nonostante
la gara contro il Parma sia ancora lontana. Il tecnico ha rivisitato cose buone e anche errori visti a Marassi: tutto serve, e
in special modo ora che bisognerebbe non sbagliare pi.

Roberto Mancini, 50 anni LAPRESSE

AMICHEVOLE Nel frattempo,


per non perdere il ritmo, Mancini ha voluto che venisse programmata unamichevole per
domani mattina: succeder
contro la Primavera, poi la
squadra avr sabato pomeriggio e domenica liberi per poi rivedersi luned 30. E a proposi-

to di amichevole: se per qualche motivo salter la gara del 4


aprile contro il Parma, ecco
che lInter allestir unaltra
amichevole per quello stesso
giorno (con avversario da definire) allo scopo di non restare
tre settimane intere senza giocare nemmeno una partita.

YUTO E FELIPE Di buono, in vista della ripresa del campionato pre-pasquale, c che Mancini potrebbe tornare a contare
su Yuto Nagatomo, fuori da Inter-Palermo dell 8 febbraio per
una lesione al bicipite femorale della coscia destra. Si erano
ipotizzati due mesi di stop per
il laterale giapponese, nelle ultime settimane i miglioramenti
sono apparsi evidenti: ieri Yuto
ha fatto met dellallenamento
(sotto gli occhi del dg Fassone)
con la squadra e per met ha
lavorato in versione personalizzata. Contro il Parma potrebbe esserci anche lesordio
di Felipe, se dallinizio o a partita in corso si vedr.
m.d.v.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Dieci stage in Gazzetta


in memoria di Giavazzi
Per favorire
lavvicinamento dei giovani
alla professione giornalistica,
La Gazzetta dello Sport e Rcs
Mediagroup istituiscono 10
borse di studio intitolate alla
memoria di Giorgio Giavazzi,
caporedattore centrale del
giornale prematuramente
scomparso, a 45 anni, nel
1998, che fu sempre
impegnato nella
valorizzazione delle risorse
umane.Ogni borsa si
realizzer attraverso stage di
4 mesi che saranno attivati
tramite convenzioni con
universit e scuole di
giornalismo; ogni percorso
garantir, con il supporto di
un tutor, la partecipazione

alla vita redazionale della


Gazzetta - quindi seguendo
lambito della confezione del
quotidiano, ma anche delle
notizie pubblicate sul sito web e
la preparazione dei notiziari tv e preveder un rimborso spese.
Il bando riservato a giovani
iscritti a un corso universitario
o in possesso di una laurea da
non pi di 12 mesi. I curricula,
accompagnati da una breve
lettera di motivazione, dovranno
essere inviati a
borsa.giavazzi@rcs.it
entro il 13 aprile, data dopo la
quale previsto un colloquio di
selezione.
La ricerca rivolta a entrambi i
sessi (Legge 903/77) ed valida
per le sedi di Milano e di Roma.

14

Serie A R Il ritorno

VENERD 27 MARZO 2015 LA GAZZETTA DELLO SPORT

OGGI SU GAZZETTA TV

DA ESTERNO

CALLEJON

HAMSIK

INSIGNE

HIGUAIN

E Benitez spiega
Lorenzo non
seconda punta

CENTIMETRI

DIETRO HIGUAIN

GABBIADINI

INSIGNE

MERTENS

HIGUAIN

Lorenzo Insigne, 23 anni, felice dopo un gol del Napoli. Assente da novembre, il suo rientro vicino AFP

CENTIMETRI

Napoli ritrova Insigne


C la manovra anticrisi

1Il suo recupero completato, potrebbe andare in campo contro


la Roma. Per gli azzurri si moltiplicano le soluzioni offensive

Gianluca Monti
NAPOLI

uando Lorenzo Insigne


si infortunato, il Napoli ha fatto fatica a riprendersi. Ora che la squadra azzurra deve riprendersi, Insigne
sta per tornare. Dopo il suo infortunio in Fiorentina-Napoli
del 9 novembre 2014, arrivarono tre pareggi ed una sconfitta
per gli uomini di Benitez. Sembrava il periodo pi difficile
della stagione, invece adesso il
Napoli reduce addirittura da
due punti nelle ultime quattro
gare. Cos, Rafa deve trovare
nuove soluzioni per rivitalizzare la sua creatura. Poich non
cambier il modulo, avere nuovi interpreti pu aiutarlo a risolvere i problemi.
RABBIA POSITIVA Insigne
rappresenta una iniezione di
benzina (verde, vista la giovane et) nel motore della squadra. Scalpita per riassaporare il
gusto del calcio vero, contro
lAtalanta ha effettuato il riscaldamento sperando di entrare in campo, ma alla fine al
suo posto entrato Zapata.
Una mossa che ha portato al

pareggio, ma che ha fatto ar- to il tono muscolare mentre


rabbiare Insigne al punto da la- con grande forza di volont, ed
sciarsi andare ad un gesto di alta sopportazione del dolore,
stizza. Nulla di grave, per cari- si sottoponeva a lunghe sedute
t. Anzi, lennesima dimostra- di manipolazione. Adesso, si
zione del suo desiderio di ren- tratta solo di mettere minuti
dersi utile alla causa. Del resto, nelle gambe. Oggi, insieme a
a Lorenzo non era mai capitato Zuniga (entrambi saranno didi dover morsponibili per
dere il freno
la Roma come
cos a lungo.
Stava per entrare Gargano e
A consolarlo
si
con lAtalanta e ci Strinic),
ci ha pensato
sottoporr ad
la sua famiuna intensa
rimasto male
glia, in partiseduta di allequando il tecnico
colare la monamento.
glie Genny
lo ha accantonato
che gli ha daT R E Q UA R T I
to poco regaDI NOBILTA
lato il seconCon Gabbiadini ha Da luned si
dogenito
a
gi giocato, e con ricomincer
Christian.
lavorare al
profitto, nella
completo per
L AVO RO A
ritrovare gli
Nazionale under
DOMICILIO
automatismi
21 di Ciro Ferrara perduti. SpeCerto, la condizione fisica
cie sulla trenon ancora
quarti il Nabrillante, ma Insigne sta facen- poli sta incontrando molte difdo il possibile per essere presto ficolt: Hamsik da mezza punal top. Durante la riabilitazio- ta fa una fatica incredibile, De
ne, per mesi si portato il lavo- Guzman si imborghesito e
ro a casa. Nella sua villa a Frat- Mertens solo nellultimo periotamaggiore aveva messo in pie- do ha dato qualche segnale di
di una sorta di piccola palestra vita. Chi pi di altri, per,
per potersi allenare anche fuo- aspetta il ritorno in campo di
ri orario. Cos ha mantenuto al- Insigne , senza dubbio, Jos

Callejon. Non a caso, lo spagnolo da mesi lombra del


giocatore ammirato nella scorsa stagione e fino a novembre.
Gi, da quando si fatto male
Insigne anche lui si spento.
Del resto, nessuno come Lorenzo in grado di favorirne i tagli
alle spalle dei difensori.
COPPIA GOL Insomma, c un
bisogno disperato di Insigne e
della sua intesa con i compagni, sia vecchi sia nuovi. Gi,
perch Insigne e Gabbiadini fecero faville con Ciro Ferrara
nellEuropeo Under 21 del
2013 e adesso sono pronti per
ripetersi con unaltra maglia
azzurra. Certo, nel corso del
tempo Gabbiadini si trasformato da punta centrale in attaccante esterno, ma non entrer in concorrenza con Insigne. Anzi, Lorenzo partendo
da sinistra potrebbe innescare
proprio i movimenti di Manolo
sostituendosi ad Higuain nella
versione uomo assist. Anche il
Pipita aspetta Insigne per sfruttarne le giocate in profondit.
Allandata contro la Roma da
un tiro di Insigne nacque il gol
dellargentino. Chiss che non
sia un buon auspicio in vista
della sfida dellOlimpico.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Rafa Benitez, 54 anni, tecnico del Napoli a Cond Confidential

1Il tecnico

a Cond
Confidential:
dal presente alla
notte di Istanbul
Paolo Condo

vevo scritto 2-0


sul quaderno e
mi stavo alzando per correre nello spogliatoio, preparando un discorso difficile e
per di pi in inglese. Non lo
parlo in modo fantastico oggi, figuriamoci dieci anni fa.
Ecco, proprio in quel momento il Milan segna il 3-0.
Tutto diventa ancora pi
difficile. Rafa Benitez sorride e indugia, un ottimo
narratore. Lintervallo di
Istanbul uno dei momenti
topici nella storia del calcio,
una conversione a u senza
precedenti in partite cos
importanti: da italiani ovviamente labbiamo patita,
ma ai tifosi inglesi - e soprattutto ai giocatori, vista la reazione - quella sera Benitez
devessere sembrato lAl Pacino di Ogni maledetta domenica, il tecnico capace
di un discorso cos motivante da rimandare in campo
undici tigri affamate. I giocatori erano tutti seduti con
la testa bassa, e io ordinai
loro di alzarla perch avevano lavorato tanto per arrivare fin l, e non aveva senso
arrendersi dopo 45 minuti.
Dissi di provare a segnare
un gol, perch cos la partita
si sarebbe riaperta e i nostri
tifosi avrebbero fatto il re-

sto. E quello che successe: un


cambiamento tattico - portai a
tre la difesa - la classica mentalit del giocatore del Liverpool
e lappoggio dei tifosi perch
per loro non mai finita finch
non finita. Fu sufficiente.
RE DI COPPE Questa sera alle
21.35 Rafa Benitez sar il quinto ospite di Cond Confidential, sul canale 59 di GazzettaTv. Tanto Napoli nella nostra
chiacchierata: ma per il rilievo
e lo svolgimento che ebbe la finale di Champions del 2005,
non si poteva che partire da
quel Milan-Liverpool. Quel
match il pi importante vinto
in carriera dal tecnico spagnolo, ma il suo eccellente bilancio
nelle finali ha fatto nascere il
dubbio che il suo talento sia
pi da partita secca che da
campionato... La realt che
le coppe dipendono pi dal
momento e dalle abilit individuali, dei giocatori e dellallenatore. Lultima pillola resa
nota prima dellintervista integrale di questa sera riguarda
Lorenzo Insigne: In molti vorrebbero vederlo dietro alla prima punta, ma io che lo vedo
ogni giorno in allenamento
non credo abbia le caratteristiche necessarie. Insigne segner di pi, questo s: perch
giovane, e deve migliorare la
concretezza sotto porta.
RIPRODUZIONE RISERVATA

STASERA ALLE 21.35


LA 5a PUNTATA DI
COND CONFIDENTIAL

Serie A R Strategie giallorosse

VENERD 27 MARZO 2015 LA GAZZETTA DELLO SPORT

La Roma blinda
Strootman
Sar il capitano
della rinascita

DUE CASI

Iturbe&Paredes
Crisi senza fine
degli argentini
1Lattaccante ancora scosso

dopo gli insulti in Europa League


Il mediano finito nelle retrovie
Chiara Zucchelli

unico ricordo positivo della vittoria di


Cesena, che ha chiuso un periodo nero
per la Roma, labbraccio collettivo a De
Rossi dopo il gol. Per il resto, i tre argentini di
Trigoria sono rimasti mestamente a guardare,
e se per Spolli non una sorpresa, visto che da
quando arrivato a gennaio non mai sceso in
campo, per Iturbe e Paredes la situazione diversa. Nei 90 che potevano decretare il sorpasso della Lazio sarebbe stata la prima volta dellera Garcia , lacquisto pi caro della
gestione americana e lex talento del Boca Juniors non sono stati presi in considerazione.

1A Trigoria vogliono allungare il contratto


dellolandese al 2020, offrendogli la fascia
dopo Totti e De Rossi. E si rivede Castan...
I RECORD

36

Le partite disputate in due


stagioni da Kevin Strootman
con la Roma, tra campionato e
coppe: 29 nella scorsa,
appena 7 in quella attuale

16,5

I milioni di euro spesi


nellestate 2013 dalla Roma per
acquistare Strootman dal Psv
Eindhoven, a cui vanno aggiunti
3,5 milioni di eventuali bonus

2,8

Lo stipendio attuale del


centrocampista olandese, bonus
compresi. In caso di eventuale
rinnovo la Roma disposta
anche a salire come ingaggio

Andrea Pugliese
ROMA

evin, quand che vieni su a rinnovare


il contratto?. Una frase messa l, a mo
di battuta, ma neanche troppo. Perch, paradossalmente, in un centrocampo di stelle, dove Garcia ha la possibilit di ruotare gente
come De Rossi, Pjanic, Keita e Nainggolan, quella
che non gioca (Kevin Strootman) lunico vero
punto fermo del futuro giallorosso. Tanto che poi
Walter Sabatini ci tornato su, parlando anche
pi concretamente con il centrocampista olandese, ai box da fine gennaio, quando stato operato
per la rimozione dellocchio di ciclope e per il problema alla cartilagine del ginocchio sinistro (dopo uno scontro di gioco nella partita con la Fiorentina), lo stesso operato nel 2014, quando si infortun ai legamenti crociati a Napoli. E su, nellufficio del d.s., Kevin ci andato, intanto per
farsi una chiacchierata informale.
IL PROGETTO Intorno allolandese, infatti, la Roma vuole costruire la squadra del futuro, quella
che deve far dimenticare le amarezze degli ultimi
tempi e possibilmente riprendere la corsa
europea. Del resto, anche le tentazioni di poterlo
cedere (dinanzi ad unofferta monstre del Manchester United, dove Van Gaal ha un rapporto
speciale con il giocatore) sono giocoforza nel cassetto, considerando il doppio infortunio a cui
andato incontro a dieci mesi di distanza. Cos la
Roma sta pensando concretamente di rinnovargli
il contratto, allungando la sua scadenza naturale
dal 2018 al 2020. Con una promessa in pi, quella
di fare di Strootman il futuro capitano giallorosso. Gi, la fascia, un orgoglio in pi, per un giocatore che di orgoglio ci vive. Un modo in pi per
rendergli pi dolce la permanenza in giallorosso
e stimolarlo nella ripartenza. Ovviamente, Totti e

Kevin
Strootman,
25 anni,
centrocampis
ta olandese
della Roma,
alla seconda
stagione in
giallorosso.
Dopo
linfortunio
della scorsa
stagione, si
rifatto male a
gennaio ANSA

De Rossi permettendo. Ci sar da aspettare un


po, ma se Keita non rester ad esempio gi
dalla prossima stagione sar lui il primo della lista dopo i due totem di Trigoria.
LUI E CASTAN Strootman, tra laltro, suda a Trigoria per tornare il prima possibile, a volte anche
con Robin Massier, il fisioterapista di fiducia,
quando lo raggiunge dallOlanda. Kevin ha gi
tolto una stampella, tra una settimana toglier
anche laltra, cominciando a poggiare il piede sinistro, caricandoci su. Per ora sta facendo dei lavori sul tapis roulant, senza forza di gravit, il
prossimo step il recupero della camminata. Poi
ci sar tutta la fase della fisioterapia, del potenziamento muscolare, della riatletizzazione. Un
percorso che Strootman conosce gi bene, avendolo vissuto meno di un anno fa. Intanto, ieri in
campo si rivisto anche Leandro Castan. Il brasiliano alla fine della prossima settimana far una
risonanza magnetica ed un controllo dal professor Giulio Maira. Se tutto andr bene ed il processo di cicatrizzazione sar completato, allora Leo
avr lokay per tornare ad allenarsi subito dopo
Pasqua. Una ripresa blanda, ovvio, ancora senza colpi di testa, ma comunque incoraggiante. E
chiss che prima della fine del campionato non ci
sia la possibilit di fare anche una presenza...
RIPRODUZIONE RISERVATA

LALTRA ROMANA

Lazio, un muro che nasce in tv


1Pioli ha preso un solo gol nelle ultime sei

De Vrij: Mi rivedo spesso, cos riconosco


ogni situazione. Radu k.o., riecco Gentiletti
Nicola Berardino
INVIATO A FORMELLO (ROMA)

ra i segreti della Lazio risalita al terzo posto c anche una difesa blindata.
La porta di Marchetti, appena
richiamato in Nazionale da
Conte, inviolata da 424 minuti. E nelle ultime sei giornate,
quelle dei sei vittorie di fila (record stagionale dei biancocelesti) stato incassato soltanto
un gol, quello di Dybala del Palermo. Cos la squadra di Pioli,
con 27 reti al passivo, ha agganciato un altro terzo posto: quello nella graduatoria delle migliori difese. Davanti, ci sono ,

424

I minuti di imbattibilit del


portiere Federico Marchetti:
lultimo gol subito quello di
Dybala del Palermo nella gara
dellOlimpico del 22 febbraio

come nella classifica generale,


solo Roma (21) e Juventus
(14).
MERITI Una svolta che ha inciso profondamente sui risultati.
Infatti, prima dellultimo ciclo
felice, il fatturato difensivo della Lazio dava non poche preoccupazioni: era alla sesta posizione nel confronto con le altre
squadre. La sopraggiunta solidit difensiva si rivelata importante anche per confezionare due vittorie di misura (contro Udinese e Palermo) tra le ultime sei. Ma conta soprattutto
la crescita dei singoli. Lolandese Stefan De Vrij, 23 anni, si sta
rivelando il leader del reparto.
A volte sento dire che non sono abbastanza duro, ma non
vero, ho fatto dei passi avanti
anche sotto questo punto di vista. Vedo molte immagini delle
partite che gioco, in questo modo riesco a riconoscere prima le
situazioni - ha detto il centrale
dal ritiro dellOlanda -. La classifica della Lazio? Esser cos in

15

alto una sorpresa anche per


noi. Al suo fianco, si ben integrato brasiliano Mauricio, 26
anni, arrivato a gennaio dallo
Sporting Lisbona. Stanno attraversando un buon momento di
forma anche Dusan Basta e Stefan Radu. Il 30enne serbo assicura sulla fascia destra una
spinta incredibile. Sullaltra
corsia il 28enne romeno, laziale dal 2008, garantisce una
maggiore copertura. Dietro di
loro. tornato a essere una si-

Stefan De Vrij,
23 anni,
olandese,
prima stagione
alla Lazio,
arrivato
dal Feyenoord
GETTY IMAGES

curezza Marchetti, che a 32 anni sta vivendo il suo riscatto dopo unannata piuttosto negativa. Cos come si fa sentire il lavoro di copertura svolto dal
centrocampo e degli attaccanti
(Klose e Felipe Anderson arretrano spesso in difesa). Un appunto da fare ai difensori di
Pioli? Nel secondo posto nella
graduatoria dei gol realizzati
(51) manca solo la firma di un
difensore. Una lacuna che forse
potrebbe essere colmata gi
nella prossima gara di Cagliari,
per cercare anche di dare lassalto a un altro secondo posto,
quello in classifica della Roma,
ad appena un punto.
RISCHI Nella trasferta sarda la
retroguardia di Pioli dovr
fronteggiare il rischio delle
squalifiche. Infatti, tutti e quattro i difensori titolari sono diffidati. Ma ieri scattato anche
lallarme per Radu. Nel test di
Formello contro lo Juve Club
Parma, il romeno si fermato
per un risentimento alla coscia
destra: si teme uno stiramento.
Intanto, sta completando il suo
recupero Santiago Gentiletti:
sei mesi di stop dopo linfortunio (crociato) del 21 settembre
contro il Genoa. Il centrale argentino, che tanto aveva incantato in avvio di stagione, potrebbe essere convocato per la
sfida di Cagliari.
RIPRODUZIONE RISERVATA

ITURBE E I TIFOSI A Iturbe stato preferito


Ibarbo, entrato nel finale al posto di Gervinho,
e la motivazione va al di l della sfera tecnica.
Largentino rimasto scosso dalla contestazione dei tifosi dopo leliminazione dallEuropa
League, a Trigoria lo hanno definito frastornato per le accuse (e gli insulti) che gli sono
piovuti addosso, soprattutto quelli inerenti al
prezzo del suo cartellino. Un solo gol in campionato e giocate raramente allaltezza della
fama e delle aspettative sono un aspetto innegabile della sua stagione, ma a 22 anni ancora
da compiere ha il futuro dalla sua. A patto di
riuscire ad isolarsi dalle critiche, a tratti feroci, che Roma gli sta regalando, compresi alcuni gossip sulla sua vita privata che lo vedrebbero molto vicino alla figlia dellex romanista
Caniggia, reduce dallIsola dei famosi.
DELUSIONE Non ha compagne celebri, ma
diventato padre a 19 anni Leandro Paredes,
altro deluso a Cesena. Sperava di giocare titolare, viste le assenze di Keita e Pjanic e larretramento di Florenzi in difesa, si visto scavalcare da Uan e dal Primavera Pellegrini, allesordio in A. La Roma, ufficiosamente, ha gi
comunicato al Boca di volerlo riscattare a giugno per 4,5 milioni di euro, ufficialmente per
mancano ancora la firme. Da adesso a fine
maggio avr dieci partite a disposizione per
convincere Garcia a dargli unoccasione, con
buona pace di Sabatini che, invece, sul suo valore scommette da anni. E il suo amico Iturbe,
visto il grande affollamento che c sulle corsie
esterne della Roma, dovr fare lo stesso.
RIPRODUZIONE RISERVATA

IN 2.000 A FORMELLO
TEST CON PIOLI JUNIOR
(nic.ber.) In duemila a Formello (foto
LAPRESSE) per godersi la Lazio. Anche senza i
13 nazionali, tra cui la stella Felipe Anderson.
Porte aperte ai tifosi nel test contro lo Juve
club Parma (seconda categoria), che ha come
capitano Gianmarco Pioli, figlio del tecnico
laziale, esterno dattacco (a centrocampo un
altro Pioli, il cugino Francesco). finita 9-0.
Con cinquina di Perea. A segno anche Keita,
Mauricio, Braafheid e Murgia. A riposo
Morrison. Lavoro in palestra per Gentiletti.
Mentre Mauri si fermer per qualche giorno
ancora a causa del riacutizzarsi di fastidi al
piede sinistro (infrazione del quinto dito) , ma
il suo recupero per Cagliari non in dubbio.
Nella cornice dentusiasmo attorno alla Lazio
anche il tour dei giocatori nelle scuole. Ieri,
Keita, Novaretti, Gentiletti e Ledesma sono
stati ospiti allistituto romano Via del Calice.

16

Serie A R Lincontro

VENERD 27 MARZO 2015 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Alessio Da Ronch

INVIATO A EMPOLI

ualcuno, a Milano, potrebbe anche interpretarlo come un buon segno. Se nel mirino rossonero ci sono Sarri e Mihajlovic, e loro due si stimano e si
considerano sulla stessa lunghezza donda, potrebbe voler
dire che al Milan stavolta hanno idee chiare sul futuro. Loro,
i tecnici di Empoli e Sampdoria, per preferiscono godersi
il presente e, approfittando
della sosta di campionato, condividere le loro esperienze, diverse in partenza, ma evidentemente simili ora.
STIMA Succede cos che Sinisa
Mihajlovic telefoni a Maurizio
Sarri e fissi lincontro, a Empoli
per vedere qualche allenamento. Il tecnico blucerchiato programma la preparazione della
sua Samp e fa la valigia. Lallenatore dei toscani lo accoglie
sul campo a braccia aperte, in
tuta e cappellino bianco, come
sempre. Sinisa, elegantissimo,
si siede in panchina e, da l, assiste al lavoro sul campo col
presidente dellEmpoli Fabrizio Corsi. E stata spiega
Sarri una condivisione di
esperienze, un confronto di
idee. S parlato: io di lui e lui
di me. Una cosa forse insolita,
ma piacevole tra due persone
che si stimano.
SCINTILLA Due mondi che si
incontrano, grazie alla disponibilit alla condivisione e allamore per il calcio di Sarri, allumilt e alla voglia di migliorare di Mihajlovic. La scintilla
lha innescata questultimo, alla fine della sfida tra Samp ed
Empoli a Marassi a inizio gennaio. Sinisa, lasciando la zona
interviste dedicata a Sky, ha incrociato il collega. Si fermato

Ehi, Sarri
sono Sinisa
Parliamo
di calcio?
1Il tecnico della Samp in visita a

Empoli. Una stima reciproca e due


ore fitte a parlare di schemi,
blocchi , punizioni. E forse di Milan...

e lo ha atteso. Quando anche


Sarri ha finito il suo intervento
i n tv si presentato. I due hanno parlato un po, poi Mihajlovic ha chiesto di scambiarsi i
numeri di telefono: Magari ci
sentiamo e parliamo un po.
Lui, infatti, era da tempo incuriosito dal personaggio Sarri,
dai suoi campionati in serie B,

con lArezzo soprattutto, dal


suo modo di schierare, e quindi
di preparare, la linea difensiva
a quattro.
INCONTRO DORO Due personaggi cos, per, non amano
usare il telefono, per cementare la stima reciproca c voluto
un secondo incontro, il 9 mar-

FIORENTINA

Federico Bernardeschi, 21 anni, attaccante della Fiorentina LAPRESSE

al malleolo ok.
Montella potrebbe
convocarlo per la
gara con la Samp
Giovanni Sardelli
FIRENZE

uasi pronto. Lenorme


potenziale offensivo viola sta per lucidare
unaltra arma. Forgiata
nel marmo di Carrara. Dopo
quasi 5 mesi di stop Federico
Bernardeschi a un passo dal
rientro. La frattura al malleolo
un lontano ricordo, le gambe
stanno tornando a girare, man-

zo, a Coverciano, durante la


proclamazione della Panchina
doro. Altra chiacchierata, stavolta pi corposa, e una promessa di Mihajlovic: Durante
la prossima sosta vengo a vedere come lavori. Curioso: il pi
famoso (e meglio piazzato in
classifica) dei due che va a studiare laltro, che, particolare
gustoso in pi, a fine maggio si
trover a sfidare a Empoli. La
stima il collante, lattitudine
di Mihajlovic la molla che fa
partire il meccanismo. Sinisa,
infatti, ama scoprire cose nuove, approfondire conoscenze,
studiare particolari. Durante la
scorsa sosta, a novembre, lasci Genova per tre giorni, an-

d in Serbia e segu il lavoro


delle selezioni serbe. Ogni momento libero per lui unoccasione per migliorare: recentemente corso a Montecarlo
per assistere a Monaco-Arsenal, due giorni dopo era a Milano, per Inter-Wolfsburg. Sabato scorso aveva programmato
una scappata a Chiavari, per
Entella-Catania, ma il lavoro
della vigilia di campionato gli
impose una rinuncia allultimo
momento.
BIS STAMATTINA Ieri Mihajlovic ha seguito con attenzione
una seduta senza squilli: riscaldamento e partitelle a tema. Il
meglio, infatti, era in program-

LORA DEL CILENO

Bernardeschi
rivede la luce
Pronto a Pasqua

1A 5 mesi dal crac

1 Prima dellallenamento, foto


ricordo per Maurizio Sarri e
Sinisa Mihajlovic; 2 i due tecnici
in panchina; 3 Sinisa entra al
Castellani di Empoli PEGASO

ca solo lultimo step. La partita.


Dopo la sosta, la Fiorentina
ospiter la Samp in un match
importantissimo per le posizioni nobili della classifica. Toccher a Montella decidere se
accelerare o aspettare ancora,
ma Berna potrebbe davvero
tornare fra i convocati.
CRACK E SHOCK Dopo l inizio
di stagione ultra positivo, con 8
presenze e due gol (entrambi
siglati in Europa League, ndr),
quel maledetto allenamento
dello scorso 3 novembre: seduta che difficilmente verr dimenticata dallattaccante. La
caviglia destra che si piega, il
dolore lancinante, le lacrime.
Con i compagni intorno a lui
con le mani sul volto. Gli esami
strumentali confermarono
quanto temuto. Frattura scom-

posta del malleolo esterno della caviglia. Il giorno seguente


loperazione chirurgica per la
stabilizzazione e sintesi della
frattura: intervento eseguito a
Firenze dal dottor Giron, assistito dallortopedico della societ Federico Fofi. Nel corso
delloperazione per, altra
brutta notizia: fu infatti necessaria la sutura del legamento
deltoideo, lesionatosi nellinfortunio. Logico lallungamento dei tempi di recupero, con
prognosi fissata a 5 mesi.
RUSH FINALE Mesi che scadranno proprio il giorno di Fiorentina-Samp. Due chiodi fissi
hanno accompagnato Berna
durante questo periodo. Tornare in campo il prima possibile per aiutare la sua Fiorentina,
e giocare da protagonista il
prossimo Europeo Under 21 in
programma a giugno in Repubblica Ceca. Il contatto diretto con il selezionatore Di
Biagio non mai mancato e la
convocazione per la rassegna
europea, ad oggi, non sembra
in dubbio. Pi complicata semmai la trattativa per il rinnovo
contrattuale. Quello attuale
scade nel giugno 2017 e la Fiorentina ne sta parlando con
lavvocato Bozzo, procuratore
dellattaccante. Accordo, al
momento, piuttosto lontano.
Pi vicino invece, stando alle
voci che arrivano dalla Romania, il possibile arrivo del giovanissimo figlio di Gheorghe
Hagi, Ianis. Nato ad Istanbul (il
padre giocava al tempo nel Galatasaray) il 22 ottobre 1998,
Ianis cresciuto nell Academia Gheorghe Hagi sfociando
nella prima squadra (Viitorul
Constanta), dove il padre allena. Ha gi esordito quindi nella
massima divisione romena, oltre a far parte delle selezioni
giovanili della Romania.
RIPRODUZIONE RISERVATA

squalificato,
ma Reja valuta
anche un cambio
di gerarchie
Matteo Spini
BERGAMO

ue settimane di lavoro senza partite. Sarebbe potuto essere lo


scenario che accompagnava
Edy Reja al suo arrivo a Bergamo, quando limminente
match di Parma era ancora
affiancato da un grande
punto interrogativo: in realt sono passati 23 giorni e
tre partite (e tre pareggi), in
cui il tecnico goriziano ha
alternato tre diversi moduli
(4-3-3, 3-4-3 e 4-2-3-1).
Ora, finalmente, una sosta
utile per costruire la squadra che vuole Reja, tatticamente e atleticamente, proseguendo in parallelo il lavoro sul piano mentale: dalla ripresa di marted, la
squadra ha gi svolto quattro sedute.
SENZA DENIS Da dove riprender lAtalanta? Difficile immaginare una squadra
dallassetto tattico fisso, visto che il nuovo allenatore

RIPRODUZIONE RISERVATA

TACCUINO

Tocca a Pinilla
tirare lAtalanta
trasformista
1Denis stavolta

ma dopo, visto che Sarri lo ha


prima invitato nel suo stanzino
allinterno del Castellani, e l
sono volate vie due ore, poi lo
ha accompagnato a cena, per
scambiare qualche opinione,
per confrontare alcune idee,
chiss se avranno parlato di
calci piazzati e blocchi, probabilmente avranno evitato di
parlare di Milan, sicuramente,
avranno riso uno delle battute
dellaltro, visto che sotto la
scorza burbera si nascondono
persone intelligenti e spiritose.
Stamattina si ritroveranno ancora al campo, allallenamento
dellEmpoli, pi amici di prima, pi bravi di prima.

ha subito fatto intendere che la


duttilit sar una delle qualit
della sua squadra, con un modulo in grado di cambiare anche nellarco dei 90 (alternando i tre schemi gi provati e il
3-5-1-1), in base allavversario. Ci che certo che, alla
ripresa, contro il Torino, non ci
sar Denis, squalificato: una
novit in questa stagione, visto
che largentino ha finora giocato sempre, facendo il pieno di
presenze (28 su 28, come soltanto Sportiello), con 23 gettoni da titolare e soli cinque ingressi a gara in corso. Almeno
per una volta, dunque, non ci
sar il classico tormentone del
ballottaggio tra lui e Pinilla:
una scelta per il momento forzata, ma che si potrebbe trasformare nella realt del prossimo futuro, visto che, in questa stagione, le difficolt di Denis sono note, mentre Pinilla
sta facendo meglio, in termini
di gol (due in nove partite in
nerazzurro, contro quattro in
ventotto del Tanque) e di apporto alla squadra. Contro il
Torino anche Gomez sar
squalificato, ma la buona notizia che si va verso il recupero
della rosa al completo (escluso
Raimondi): anche Estigarribia
tornato ad allenarsi con i
compagni e viaggia verso la
prima convocazione. Unarma
potenzialmente fondamentale
per leclettica Atalanta che ha
in testa Reja.
RIPRODUZIONE RISERVATA

CHIEVO

Mattiello dimesso
Ora riabilitazione
Federico Mattiello,
sfortunato esterno difensivo
19enne del Chievo (ma il cui
cartellino di propriet della
Juventus), stato dimesso ieri
dallospedale Negrar dove era
ricoverato dall8 marzo
scorso dopo loperazione per
ridurre la frattura di tibia e
perone avvenuta nella sfida
con la Roma (a causa di un
contrasto con Nainggolan).
Ora inizier un percorso
riabilitativo a Verona.

IN NUOVA ZELANDA

Orsato arbitrer
al Mondiale Under 20
Daniele Orsato, 39 anni,
larbitro italiano scelto per il
Mondiale Under 20 che si
giocher in Nuova Zelanda dal
30 maggio al 20 giugno. Con
lui gli assistenti Mauro
Tonolini e Lorenzo Manganelli.
Per larbitro veneto (sezione
Aia di Schio) la prima volta
da direttore di gara in una
competizione Fifa.

TRA OGGI E DOMANI

Amichevoli: in campo
Udinese e Cagliari
LUdinese gioca oggi in
amichevole (ore 18.30) a
Lipsia contro lRB Leipzig. Il
tecnico Andrea Stramaccioni
ha convocato 19 giocatori, ma
ha tutti i portieri impegnati
con le nazionali. Si aggregano
Perisan e Radikon. Il Cagliari
di Zdenek Zeman giocher,
invece, domani a Cabras (ore
15) in amichevole col San
Teodoro. Oggi al Cagliari
Point, Avelar e Farias
incontrano i tifosi.

Calcio R La tendenza

VENERD 27 MARZO 2015 LA GAZZETTA DELLO SPORT

IL FOCUS TECNICO

17

CONTENUTO
PREMIUM

DA BAMBINI SUL PARQUET, DA GRANDI NEGLI STADI. SOPRATTUTTO IN BRASILE SI COMINCIA QUASI SEMPRE COSI
1

Tantissimi campioni del calcio sono partiti dal futsal, soprattutto in Brasile. 1 Il tesseramento con la Deportiva Sarriana
di un baby Diego Lopez, attuale portiere del Milan. In alcuni fondamentali ricorda ancora tantissimo i movimenti dei numeri 1 del
calcio a 5 2 Il cartellino di un giovanissimo David Luiz, con pochi capelli, attuale campione del Psg 3 Anche Ronaldo
il fenomeno partito dal futsal, col Social Ramos Clube 4 Ronaldinho 5 Neymar 6 Robinho. In Brasile il movimento talmente
importante che la Confederaao Futebol de Salao autonoma. In Italia invece sotto la Figc tramite la Divisione Calcio a cinque

Calcio a 5... stelle


1

1 Luscita da futsal a croce iberica di Neuer


2 Erik Lamela ai tempi della Roma con Diego Giustozzi,
c.t. dellArgentina 3 A destra, il collaboratore tecnico di
Montella, Riccardo Manno AFP-CASSELLA

MESSI, CR7, XAVI, NEYMAR


FUTSAL FUCINA DI TALENTI
LINCHIESTA di MARCO CALABRESI

er diventare campioni, le dimensioni


non contano. La riconoscenza di Cristiano Ronaldo tutta racchiusa in ottocento metri quadrati: Ogni volta che
giocavo a futsal, durante la mia infanzia, mi sentivo libero. Non fosse stato per il futsal,
non sarei quello che sono adesso. In quaranta
metri di lunghezza per venti di larghezza, deve
andare per forza tutto pi velocemente: le gambe, il pallone, il pensiero. E quando i metri quadrati diventano pi di settemila considerando
le dimensioni standard di un campo di calcio,
105X68 , la formazione nel calcio a 5 una fabbrica di campioni. Cristiano Ronaldo uno dei
tantissimi. Altri esempi? Prendete Leo Messi, neanche lui scarso: prima di sbarcare in Europa, nel
Newells Old Boys faceva magie sul campo in erba, ma anche sul parquet, nei palazzetti. Allestero, soprattutto in Brasile, Spagna e Argentina
(lex romanista Lamela lo fece fino a 14 anni, e a
Roma si fece vedere diverse volte da spettatore
alle partite di calcio a 5), cos: si nasce giocatori
di futsal, ci si forma con il pallone a rimbalzo controllato, giocando cinque contro cinque, poi si
sceglie, anche a seconda delle caratteristiche fisi-

che. E chi ha scelto il calcio, ancora oggi si porta


dietro i benefici.
LISTA LUNGHISSIMA In Brasile, una tappa obbligata: dieci dei convocati della Seleao di Scolari al Mondiale dello scorso anno (ma in passato
anche Ronaldo, Ronaldinho, Robinho e Juninho
Pernambucano) arrivano da l. Tra questi, Dani
Alves, David Luiz, Maicon, Ramires, Oscar (che
alla Croazia, nella gara inaugurale, segn un gol
di punta, tipico del futsal) e soprattutto Neymar:
Nel calcio servono piedi buoni, perch si cerca
sempre di battere gli avversari in uno spazio minimo. Ho amato la sfida di giocare in un campo
piccolo, confess la stella del Barcellona. nato
5vs5 anche Domenico Berardi, ma quello un
caso a parte: pi che futsal, il giorno in cui a Modena si accorsero di lui durante una partita tra
amici si giocava a livello amatoriale, neanche pa-

ragonabile con gli schemi del futsal. Quelli, per


intenderci, che Pep Guardiola ha trapiantato nel
Barcellona: il tiqui-taca non altro che lo sviluppo del gioco in spazi ridotti, forse la caratteristica
principale del calcio a 5. Che nel 2018 potrebbe
far parte, in via sperimentale, del programma
olimpico dei giochi giovanili di Buenos Aires in
previsione lo sperano i circa 100mila tesserati
tra societ dilettantistiche e settori giovanili di
un inserimento in quelli maggiori. nel futsal
che si vede se un giocatore ha talento ha spiegato Xavi, altro figlio del calcio a 5 . L, dove la
forza fisica non essenziale, si notano i piccoli
dettagli in termini di qualit, classe e intelligenza
tattica. E come Xavi, pure Iniesta, che per la
Nike un anno fa registr uno spot pubblicitario
raccontando la sua storia nel futbol sala durante un allenamento nel Palau Blaugrana, che ospita le partite della sezione futsal della polisporti-

va.
LA CROCE IBERICA Non ha iniziato con il futsal,
Manuel Neuer, eppure la sua interpretazione
della parata a croce iberica diventata un
esempio per tutti i giovani portieri del mondo.
Quando ha lattaccante davanti a s, Neuer (che
oggi festeggia 29 anni) non cade, ma allarga le
braccia e una gamba, e laltra la piega. Proprio
come si fa nel futsal, dove c pi bisogno di chiudere lo specchio della porta che di tuffarsi. Croce
iberica, nata in Spagna: Diego Lopez, portiere
del Milan, nato nel futsal. Anni 90, nella Deportiva Sarriana: oltre alla croce si portato dietro
anche il gioco con i piedi (tranne la papera di
Parma), altra prerogativa di un portiere indoor
completo.
E LITALIA? Della propedeuticit del calcio a 5
nella formazione del calciatore (e dellimportanza di scegliere i movimenti in situazioni di tempo
e spazio di gioco ridotti, vedi il controllo con la
suola) se ne stanno accorgendo anche qui: dopo
che Agenore Maurizi e Alessandro Nuccorini
tecnico campione dEuropa nel 2003 sono passati dal futsal al calcio a 11, Vincenzo Montella
stato il primo a volere nel proprio staff un tecnico
formato nel calcio a 5. Cos, nellestate del 2013,
alla Fiorentina approdato Riccardo Manno, conosciuto tramite Emanuele Marra (preparatore
atletico ai tempi delle giovanili della Roma), vice
di Menichelli in Nazionale e autore di Lallenamento integrato nel calcio a 5, proposto con alcune varianti a Borja Valero la moglie Rocio, in
Spagna, stata giocatrice di calcio a 5 , Pizarro
e Salah, tre che nel futsal non sfigurerebbero, cos come non sfigurava Allan (Udinese) fino a 17
anni. Il preparatore atletico del Cesena di Mimmo Di Carlo invece Lorenzo Riela: catanese, ha
lavorato con Luparense, Arzignano e Marca Futsal, e anche nel calcio propone alcune metodologie di lavoro soprattutto legate alla coordinazione e alla forza importate dal calcio a 5. Se
allestero, la maggior parte dei calciatori sono
cresciuti con il futsal, in Italia spesso avvenuto il
contrario, come nel caso di Marco Ercolessi, dagli Allievi del Padova (era in squadra con Andreolli) alla Nazionale di calcio a 5 campione dEuropa lo scorso anno ad Anversa. La tendenza si
sta invertendo, grazie anche allo sviluppo del puro settore giovanile nel futsal: il Milan, la scorsa
estate, per i suoi Giovanissimi ha scelto il 14enne
Jacopo Finessi, che giocava nel Kaos Futsal, di
Ferrara. LInter, invece, ha contattato il commissario tecnico della Nazionale, Roberto Menichelli, per un incontro di formazione con gli allenatori del settore giovanile. Da questanno, infine, nei
corsi per allenatore Uefa C e Uefa B sono state
introdotte delle ore di futsal, divise tra aula (teoria) e campo (pratica). Perch il futsal rende un
calciatore migliore. Se lo ha detto Pel, vero.
RIPRODUZIONE RISERVATA

RAPIDITA DI PIEDI E DI MENTE, LA CROCE IBERICA DI NEUER,


LO STAFF DI MONTELLA, LE GIOVANILI DELLINTER, MILLE STAR:
NON CHIAMATELO CALCETTO, IL PALLONE GLI DEVE TANTO

18

VENERD 27 MARZO 2015 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Calcio R Il consiglio federale


I TEMPI DELLA RIFORMA
PAREGGIO DI BILANCIO
ENTRO IL 2018-2019

VENERD 27 MARZO 2015 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Nuovi requisiti per chi acquista almeno


il 10 per cento del club: onorabilit
(niente condanne con pena edittale
superiore a 5 anni, o per frode sportiva,
antidoping, truffa e appropriazione
indebita) e solidit finanziaria
(certificata da almeno una banca di
primaria importanza). Prevista pure
una verifica antimafia con il Ministero.

Per le licenze nazionali della A (per


serie B e Lega Pro il discorso stato
rinviato al prossimo consiglio federale),
viene introdotto un indicatore di
liquidit, che insieme con quelli
dellindebitamento e del costo del
lavoro allargato deve misurare la
capacit del club di far fronte agli
impegni finanziari entro 12 mesi.

La svolta della Figc


Senza liquidit
niente campionato
1Al via la rivoluzione post Parma fra licenze e acquisti
Tavecchio: Fatto storico. E il Governo adesso applaude
IL PRESIDENTE
FEDERALE:
ORA SERVE
LA RIFORMA
DEI TORNEI
UVA: LE
REGOLE CERTE
ATTRARRANNO
INVESTIMENTI
DALLESTERO
Alessandro Catapano
Valerio Piccioni
ROMA

ui si fa la storia, rivendica Carlo Tavecchio. Non esagera.


La svolta epocale cui
dovr condurre il percorso riformatore iniziato gli va riconosciuto ben prima del crac
Parma, in realt gi nel cambio di passo con cui la Figc, da
ieri, prova a tornare organo di
garanzia e controllore indipendente del calcio italiano. presto per dire se la Lega di A sia
rassegnata a rientrare nei ranghi o se arriveranno colpi di coda (ieri Lotito ha provato in tutti i modi ad annacquare qua e
l), ma intanto la vittoria di ieri
sta proprio nellaver imposto
per una volta alle capricciose
societ la propria visione delle
regole. Stavolta scritte autonomamente. Ed essere riuscito
in questo caso s dopo lunghi e

Beretta, n1 della
Lega, con Tavecchio,
presidente della
Figc LAPRESSE

accesi confronti a farle passare allunanimit (almeno per i


club di A, Lega di B e Lega Pro si
aggiorneranno tra un paio di
settimane).
RENZI SODDISFATTO Un successo, registrato anche a Palazzo Chigi. Il Governo, che aveva
visionato il documento su licenze nazionali e acquisizioni dei
club in anteprima, applaude il
risultato portato a casa da Tavecchio e il d.g. Uva: Un lavoro
serio, siamo soddisfatti, il
commento che filtra dalla presidenza del Consiglio. Anche sotto questo aspetto, una grande
giornata per Tavecchio. Ricordate da dove era partito? In sette mesi ha recuperato un rapporto con il Governo, forse riuscir a completare il disgelo con
la Juventus, intanto ha aperto
con autorevolezza il grande capitolo delle riforme del calcio.
E se i campionati sono la madre di tutte le riforme ha detto , questo il padre....

CALCIOPOLI POST CASSAZIONE

Abete: Figc rafforzata


Moggi contro Tavecchio
Ora Luciano
Moggi prende di
petto pure Carlo
Tavecchio:
Interista fino al
midollo - dice a
Radio 24 - Era mio
amico, quando ero
alla Juve veniva
spesso a Torino per
parlare con
Giraudo, cercava
appoggi. In quel periodo non se la intendeva
con Abete. E proprio lex presidente federale
ieri tornato sulla prescrizione-non
assoluzione in Cassazione: Il presidente
Tavecchio ha confermato la validit
dellimpostazione data dalla Federazione, e di
questo sono lieto, oltre alla piena legittimit
della Figc stessa che ha titolo anche ad
ulteriori azioni risarcitorie. La posizione della
Figc si rafforza e si consolida.

I tempi. La mancanza dei requisiti non


produrr effetti per il 2015-2016
(necessario, per, presentare il piano
di rientro). Dal 2016-2017, gli
inadempienti incorreranno nel blocco
del mercato. Dal 2017-2018, chi non
sar in regola, non potr essere
iscritto al torneo. E dal 2018-2019 sar
necessario pure il pareggio di bilancio.

GRADUALIT Ecco, latteggiamento proprio del buon padre


di famiglia. Il calcio italiano
in crisi di liquidit spiega il
presidente : bisogna rimettere mano ai principi contabili altrimenti ci saranno dei problemi. Lintroduzione di queste
norme terr in vita il sistema.
Ma abbiamo deciso di curare il
malato in modo graduale.... E
qui sta laltro motivo di soddisfazione del Governo, che aveva chiesto alla Figc norme di
iscrizione ai campionati severe
ma graduali. Daltronde, pretendere tutto subito avrebbe tagliato fuori decine di societ, rischiando di trasformare la prossima Serie A in un enorme problema di ordine pubblico, o,
nella migliore delle ipotesi, si
sarebbe ricorso allesercizio tutto italiano (e non solo calcistico) della concessione di deroghe. Sarebbe stato questo s poco serio.
MAI PI MANENTI Perci, lauspicato pareggio di bilancio come conditio sine qua non per ottenere la licenza nazionale, diventa un punto di arrivo, fissato
ai nastri di partenza della stagione 2018-19. Fino ad allora,
come ha spiegato il d.g. della Figc Michele Uva, le norme approvate ieri prevedono paletti sempre pi alti e un crescendo sanzionatorio per chi non rientrer
nei parametri. Da subito, bisogner pagare i debiti con le societ estere e il personale non
tesserato; tra un anno lultima
mensilit pagata valida per
iscriversi sar maggio, non pi
aprile; nel 2017 andranno rispettati tutti gli indicatori (di liquidit, indebitamento e costo
del lavoro) in via di definizione.
E per quanto riguarda le sanzioni, sempre gradualmente, si
passa dallobbligo di presentare
un piano di riequilibrio gi questestate al blocco totale del
mercato nel 2017. Bloccati, ma
da subito, nuovi Manenti allorizzonte. Chi vorr acquisire
una quota non inferiore al 10%
di una societ professionistica
dovr rispondere ai requisiti di
solidit e onorabilit. Tradotto:
almeno una banca di primo livello dovr garantire per lui e
non dovr aver subito condanne
superiore ai 5 anni per frode,
doping, truffa e appropriazione
indebita, oltre a dover possedere la certificazione antimafia.
molto pi di un primo passo. Il
resto, arriver. Ora ci dedichiamo alla riforma dei campionati
annuncia Tavecchio . Ma
questa le leghe la capiranno?.
RIPRODUZIONE RISERVATA

19

NUOVO REGOLAMENTO

Aboliti gli esami


per i procuratori
Basta liscrizione
1Scompare lalbo degli agenti

Fifa: via alla deregulation. Canovi:


Pronti a una class action

Bruno Carpeggiani presidente dellAssoagenti


ROMA

iente pi agenti Fifa, tocca ai procuratori sportivi. La notizia non di ieri, ma il


Consiglio federale lha definitivamente
ufficializzata con tanto di data di entrata in
vigore del nuovo regolamento condiviso con
lAssoagenti presieduta da Bruno Carpeggiani.
In sostanza, scompare lalbo in sede internazionale, vengono aboliti gli esami per laccesso
alla professione di procuratore sportivo, lunica modalit necessaria per entrarvi sar quindi liscrizione in apposito registro tenuto dalla Figc, possibile con il possesso di alcuni requisiti e con la sottoscrizione di alcune regole.
NORME EUROPEE La quadratura del cerchio,
sottolinea il comunicato federale, stata trovata anche sulla base di una serie di contatti
con le maggiori federazioni europee. Ora si
tratta di capire quali conseguenze produrr il
provvedimento, che in ogni caso potr essere
aggiornato anche sulla base delle diverse
esperienze internazionali.
VANTAGGI E RISCHI Sulla novit, il mondo del
calcio si spaccato da tempo. Da una parte,
club e dirigenti federali hanno sottolineato la
crescita di un potere smisurato, capace di condizionare pesantemente i movimenti di mercato. Non solo, fra le motivazioni della riforma
c anche il tentativo di mettere ordine nella
giungla di triangolazioni che hanno portato
a numerose vertenze club-agenti e calciatoriagenti. Dallaltra, gli stessi agenti Fifa, ormai
non pi tali con la svolta di ieri, che hanno pi
volte rimarcato tutti i rischi di un simile provvedimento. Dice a questo proposito lavvocato
Dario Canovi, consulente della Iafa e storico
agente: Questa una brutta notizia per il nostro calcio. La Figc aveva il dovere di opporsi
alle scelte della Fifa, che di fatto aprono le porte alla malavita nel calcio. Dora in avanti il
primo arrivato potr entrare nel business dei
trasferimenti e senza un controllo effettivo. I
tesserati alla Iafa si rivolgeranno al Tar ed
pronta una class action per chiedere i danni.
Ma soprattutto speriamo che sia approvato il
disegno di legge per la tutela della professione
di procuratore.
a.cat.-v.p.
RIPRODUZIONE RISERVATA

20

Serie B R Verso la 33a giornata

Giallo a Frosinone
Scontro di referti
tra Aureliano
e la Questura
1Due resoconti

discordanti sui
fatti relativi alla
gara con lEntella.
Oggi c il ricorso

Nicola Binda
@NickBinda

el calcio c una verit


scolpita nel marmo. Sono i referti arbitrali, in
base ai quali i giudici sportivi
scrivono le sanzioni. Capita che
qualcuno si lamenti, accusando
gli ufficiali di gara di aver scritto episodi o frasi non attinenti
alla realt. Ma tant, i referti
sono insindacabili. Quando per i fatti riportati cozzano enormemente con quelli che risultano alle forze dellordine, il dubbio viene.
I FATTI Chi ha ragione, per
esempio, tra larbitro Gianluca
Aureliano e la Questura di Frosinone? I fatti risalgono al 14
marzo, alla gara Frosinone-Entella. Un 3-3 incandescente,
con molti episodi contestati in
campo (ma su quelli giusto rispettare le decisioni dellarbitro, se no finita...) e un dopo
gara turbolento. Compreso il
famoso pizzino (segniamo su

Gianluca Aureliano, 35 anni LIVERANI

rigore) rinvenuto sul campo:


un caso per subito smontato.
E' sul dopo gara che bisogna
concentrarsi, perch i provvedimenti del giudice sportivo di B
contro il Frosinone sono stati
pesanti: 30mila euro di multa,
due partite con tribuna e distinti senza spettatori, squalifica fino al 30 giugno al presidente
Maurizio Stirpe, pi quelle a
d.s. e due giocatori.
I DUE REFERTI Leggendo quello
che ha scritto Aureliano, ci pu
stare: parla di lanci di un accendino e bottigliette e insulti con
riferimenti allarbitro Colosimo, recentemente scomparso;

di insulti e minacce ricevuti


da Stirpe, che doveva essere
fermato da dirigenti e poliziotti per evitare che entrasse in contatto con larbitro;
di circa 800 tifosi assiepati
fuori dallo stadio che lo costringevano a uscire da
unuscita laterale lasciando
lo stadio a sirene spiegate.
La Questura invece rileva solo generiche contestazioni, il
lancio di una bottiglietta
dalla tribuna e altre verso
lEntella; su Stirpe, dice
stato rilevato un alterco verbale di breve durata, che
non ha richiesto nessun intervento; dopo la gara cerano solo 40 persone fuori dallo stadio e lauto della polizia che ha accompagnato
larbitro ha acceso la sirena
solo per superare un incrocio per il traffico.
IL DERBY Questo chiaramente un riassunto delle
due corpose relazioni. Chi
ha dunque ragione? Magari
oggi ce lo dice la Corte Sportiva dAppello, che deve discutere il ricorso del Frosinone. Lasciando perdere la
dietrologia che mette in
dubbio la correttezza di Aureliano (il padre Antonio
presidente della sezione Aia
di Bologna e grande elettore
di Nicchi), lattualit vede il
Frosinone impegnato domenica in casa contro il Latina
in un derby molto sentito.
Una coincidenza preoccupante. Giocarlo in uno stadio
con le sole curve aperte ai tifosi (che gi hanno lanciato
segnali di dissenso) potrebbe essere rischioso per lordine pubblico, e lipotizzata
soluzione della sospensiva
per il provvedimento va tenuta in considerazione. Ma
il caso resta: ha detto la verit Aureliano o la Questura?
RIPRODUZIONE RISERVATA

Ecco Cosmi:
A Brescia
sono di casa
Non merita
di soffrire
1Il tecnico del Trapani ricorda

Playoff veri e virtuali: che anni


Guglielmo Longhi

rima stagione: playoff


vir tuali.
Seconda:
playoff reali. Terza: esonero. Serse Cosmi domenica
torna a Brescia e ritrova laltalena di emozioni e amarezze
che hanno segnato la sua carriera dal 28 febbraio 2007 al
25 settembre 2008. Ora che allena 1.200 chilometri pi a sud
(Trapani lideale per lavorare, qui centusiasmo e si respira
aria pulita), ricorda cos quei
19 mesi vissuti in equilibrio instabile.
IL PASSATO Serse arriva in una
situazione balorda: La squadra era vicino alla zona
playout, ma quello era un campionato terribile, difficilissimo

CON CORIONI IL
RAPPORTO ERA LOGORO:
CHE ERRORE RESTARE
DOPO I PLAYOFF PERSI
CON LALBINOLEFFE
COSMI SU CORIONI
PRESIDENTE DEL BRESCIA

con Juve, Genoa, Napoli. Trovo


comunque giocatori di grande
qualit, come Hamsik, Possanzini, Viviano. Cosmi raddrizza la classifica e chiude al sesto
posto, ma i playoff non si giocano perch tra terza (Genoa)
e quarta (Piacenza) ci sono
dieci punti di differenza. Una
beffa. Per devo dire che mi
sono proprio divertito. Lanno
dopo, le cose vanno meglio: il
Brescia finisce quinto, va ai
playoff e in semifinale incontra
lAlbinoLeffe. E derby. Vinciamo landata in casa con un gol
di Caracciolo, ma quell1-0 viene considerato quasi una sconfitta. Perdiamo serenit, si fanno sentire le assenze di Possanzini fermo dalla fine del campionato e Caracciolo, stirato,
che al ritorno resta in panchina. Nonostante la delusione,

VENERD 27 MARZO 2015 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Serse Cosmi,
56, a Trapani
dopo la 30a IPP

Cosmi decide di restare. E qui


faccio un errore che costato
molto, a me perch sono rimasto fermo a lungo e in termini
economici alla societ. La
mancata promozione era stata
considerata una tragedia, non
cera pi la fiducia di Corioni
nei miei confronti. Avrei dovuto andarmene, capire che era
terminata unesperienza importante. Invece ero convinto
che si potesse andare in serie
A.
LERRORE E cos, qualche mese
dopo, ecco lesonero dopo appena 5 partite (una vittoria, tre
pareggi, una sconfitta): Ne ho
parlato con Corioni in seguito,
ci siamo chiariti, gli ho spiegato che sarebbe stato meglio
chiudere prima, lui era convinto di no. Il bilancio resta co-

IL DECLINO DEL CLUB


E COMINCIATO CON LA
RETROCESSIONE IN B:
CALORI HA FATTO UNA
SCELTA CORAGGIOSA
COSMI SU CALORI
ALLENATORE DEL BRESCIA

munque positivo anche dal


punto di vista umano: Brescia
speciale, la citt, con Lecce,
dove ho lasciato il maggior numero di amici: con il team manager Piovani ci sentiamo quasi ogni settimana, e poi Caracciolo, che volevo portare a Siena due anni fa, Arcar i,
Zambelli, Scaglia, gli ex giocatori che rivedr con piacere domenica. Torno sempre volentieri a Brescia: per esempio, la
scorsa estate sono andato a vedere gli allenamenti. Cosmi
ha anche uno zero da cancellare nella sua personale classifica: da avversario, non ha mai
battuto lex squadra (5 pareggi
e 4 sconfitte).
IL PRESENTE Il Brescia oggi
allo sbando, appesantito dal
zavorra dei 6 punti di penalizzazione e con un futuro molto
complicato: Mi spiace vederlo
messo cos male. La citt non lo
merita e al di l delle questione
societaria si logorato il rapporto tra tifosi e Corioni, non
c mai stato un gran feeling tra
loro. Ma nel suo Brescia non si
cominciavano a vedere segnali
di cedimento? No, i problemi
sono venuto dopo, la mazzata
stata la retrocessione in serie
B (stagione 2010-2011, ndr)
con gente come Eder e Diamanti, la societ ha dovuto ridimensionarsi. E Calori ha
fatto bene ad accettare una
proposta cos rischiosa? Da
fuori, difficile giudicare. Per
ho visto come la gente lo ha accolto alla sua prima partita, col
Perugia: stata una scelta coraggiosa, che avrei fatto anchio. Intanto, tra esoneri e
subentri, sono 7 anni che Cosmi non fa un campionato intero: Vero, mi piacerebbe finalmente cominciare e terminare
il lavoro con la squadra. Trapani pu essere il posto giusto per
ripartire.
RIPRODUZIONE RISERVATA

PARTITE E ARBITRI

Tra il Catania
e lAvellino
c Baracani
Il programma e gli arbitri
della 33a giornata, che si apre
domani con tre anticipi e si
completa domenica.
DOMANI Ore 15
Bologna-Livorno (2-3)
Ghersini di Genova.
Spezia-Pescara (2-1)
Candussio di Cervignano.
DOMANI Ore 18
Vicenza-Carpi (0-1)
DI Paolo di Avezzano.
DOMENICA Ore 12.30
Perugia-Crotone (1-2)
Minelli di Varese.
DOMENICA Ore 15
Bari-Pro Vercelli (0-3)
Gavillucci di Latina.
Catania-Avellino (0-1)
Baracani di Firenze.
Cittadella-Ternana (1-1)
Nasca di Bari.
Frosinone-Latina (4-1)
Fabbri di Ravenna.
Lanciano-Entella (0-0)
Abbattista di Molfetta.
Modena-Varese (1-2)
Ripa di Nocera Inferiore.
DOMENICA Ore 20.30
Brescia-Trapani (2-3)
Maresca di Napoli.
Ecco la classifica: Carpi p.
62; Bologna (-1) 53; Vicenza
52; Frosinone 51; Avellino e
Spezia 49; Pescara e Livorno
47; Perugia 46; Lanciano 43;
Bari 41; Entella 40; Modena,
Cittadella, Pro Vercelli e
Trapani 38; Latina 37; Ternana
36; Crotone 35; Catania 32;
Varese (-4) e Brescia (-6) 27.

21

CHE SABATO!
Vicenza: Marino Carpi: c Mbakogu
con Manfredini
Lasagna in panchina
dopo 2 settimane Si rivede Pasciuti
VICENZA Tutto esaurito da
giorni per la gara contro il Carpi,
Marino in difesa a sinistra perde lo
squalificato DElia: probabile che il
suo posto venga preso dal giovane
Garcia Tena. Il tecnico recupera
invece Manfredini che tornato
ad allenarsi a pieno ritmo dopo lo
stop di due settimane per un
problema muscolare. Sbrissa
rientrato a Vicenza dopo essere
stato convocato con la nazionale
Under 19 e ieri ha svolto lavoro
differenziato.

CARPI Bianco si allenato a


singhiozzo per tutta la settimana, ma
dovrebbe stringere i denti per la sfida
del Menti. Il centrocampista former
la mediana tipo di Castori, affiancato
da Porcari e con Lollo leggermente
pi avanti, in un 4-4-1-1 che dovrebbe
vedere Mbakogu titolare in attacco al
posto di Lasagna. Per il resto sono
scelte pressoch obbligate: torna
Struna a destra e Letizia trasloca di
nuovo a sinistra in difesa, in mediana
sar laltro rientrante Pasciuti a
sostituire lazzurrino Molina a destra.

Bologna: Lopez
Livorno: Panucci
ritrova tre titolari si affida ai due ex
T-shirt su Morosini e ritorna al 3-5-2
BOLOGNA Lallenatore Lopez
confida di recuperare Ceccarelli e
Maietta in difesa, oltre a Casarini
che ha scontato la squalifica.
Questultimo, in caso di
emergenza, potrebbe essere
impiegato nel ruolo di terzino
sinistro. Intanto tornato in
gruppo Krsticic, ma lex doriano
non ancora pronto per giocare.
Prima di scendere in campo,
Bologna e Livorno indosseranno
una t-shirt comune per ricordare
Piermario Morosini.

LIVORNO Panucci si affida ai due


ex Siligardi e Vantaggiato per cercare
di tornare al successo che manca dal
7 marzo nella partita contro la
Ternana. Il tecnico amaranto in
settimana ha lavorato molto sotto
laspetto fisico nella speranza di
ritrovare quella brillantezza che nelle
ultime gare mancata. A livello
tattico si torna al 3-5-2 con Gemiti
esterno sinistro con lunico dubbio a
destra tra Jelenic e Moscati. In difesa
riesce a recuperare Emerson che
torna tra Ceccherini e Lambrughi.

Spezia: i nazionali Pescara: sono ok


non ancora pronti Rossi e Politano
Un libro su Bjelica Assenti 2 stranieri
SPEZIA Gagliardini e Acampora
saranno a disposizione oggi
almeno per la rifinitura, di rientro
dalla nazionale Under 20 che ieri
ha vinto 3-0 con la Svizzera, ma
difficilmente faranno parte dei
convocati in vista del Pescara.
Intanto mercoled sera stato
presentato il libro dedicato al
tecnico dello Spezia scritto da
Armando Napoletano e intitolato
Nenad Bjelica, lultimo degli
Zeman.

PESCARA Baroni ha anticipato la


partenza e, dopo la seduta di ieri, si
messo in viaggio verso la Liguria, dove
stamattina far sostenere la rifinitura.
Due novit per il tecnico: Rossi e
Politano hanno recuperato e ci
saranno. Resta solo un dubbio sulla
fascia sinistra: se gioca Zampano,
Pucino e Rossi saranno i terzini; se
invece toccher a Pasquato, Zampano
e Rossi terzini con Pucino al centro
della difesa. Bjarnason e Memushaj
via con le nazionali.

Lega Pro R Il caso

Riforma s o no?
I dissidenti tornano
allattacco di Macalli
1Due lettere un po

contraddittorie del
presidente mettono
i club in agitazione.
Sar un aprile caldo

a tempesta dopo la quiete.


La spaccatura in Lega Pro
torna a scrivere capitoli
scabrosi. Mentre le richieste di
convocazione di unassemblea
per la verifica della governance, presentate dai dissidenti
nei termini di legge, continuano a restare inascoltate, lagenda di aprile ha alcune date importanti: il 7 verr discusso il
reintegro in Lega Pro dellex
d.g. Ghirelli, il 9 si parler del
deferimento di Macalli per la
vicenda-Pergocrema mentre il
15 il Consiglio di Garanzia del
Coni dir se le richieste di assemblea devono essere accolte
o meno. Ma c un altro caso
che in questi ultimi giorni sta
facendo agitare le societ.
ALLA FIGC Tutto nasce da due
comunicazioni scritte da Mario
Macalli, che secondo gli accusatori, farebbe un doppio gioco
in merito alla riforma dei campionati. In una missiva indirizzata a Tavecchio il 6 marzo
scorso, il presidente scrive che
avrebbe comunicato a breve i
suoi rappresentanti per la commissione sulla riforma dei
campionati. Una lettera nella
quale tra laltro la Lega Pro pro-

Mario Macalli, 78 anni ANSA

pone una modifica dei criteri


per le iscrizioni ritenendo
sproporzionata la fideiussione
da 600mila euro per un monte
ingaggi medio di 2,5 milioni, a
fronte degli 800mila euro della
Serie B che ha un monte medio
di 9 milioni, sottolineando la
carenza di relazioni Covisoc
per i controlli sui pagamenti.
AI CLUB I dissidenti per sono
saltati sulla sedia quando hanno saputo che potrebbe esserci,
con la riforma, un altro taglio
di squadre e, a precisa richiesta, Macalli il 19 ha scritto di
escludere categoricamente che
siano in discussione progetti
concreti di riforma dei campionati, tantomeno di modifica
dei criteri di promozione e retrocessione. E quindi la commissione Figc a cosa serve?
ni.bin.
RIPRODUZIONE RISERVATA

DISCIPLINARE

Novara: rinvio
Per la Reggina
4 deferimenti
Le discussioni alla
Disciplinare e i deferimenti si
rincorrono generando
sempre pi confusione sui
campionati. Il Tribunale
Nazionale ieri ha discusso i
cinque deferimenti del
Novara, che il giorno prima
ne aveva ricevuti altri due: la
richiesta dellavvocato Di
Cintio di accorpare le
discussioni, trattandosi degli
stessi problemi, stata
accolta e quindi se ne
riparler il 10 aprile. Alla
capolista del girone A sono
contestati mancati
pagamenti di incentivi
allesodo (un caso simile a
quello che ha gi portato
allassoluzione della Reggina,
impegnata ieri a Roma per la
discussione di un altro
analogo deferimento) e dei
contributi, per i quali per il
club sostiene di essere stato
in credito dimposta con
lerario e quindi di avere
diritto a una compensazione:
il rischio comunque va dai 2
ai 5 punti. Discussi pure i
deferimenti del Venezia, che
rischia un punto, e del
Monza, che ne rischia due: le
sentenze sono attese oggi.
Ma la pioggia di deferimenti
non si arresta e ieri alla
Reggina ne sono arrivati altri
quattro per mancati
pagamenti di stipendi e
contributi negli ultimi tre
bimestri del 2014: qui il
rischio una penalizzazione
di 6 punti, che possono salire
con la recidiva.

GLI ANTICIPI

LA SITUAZIONE

Una serata con doppio derby


Il Benevento rincorre la vetta
Pisa, il debutto di Amoroso

Domani gioca la Salernitana


e c anche Reggiana-Teramo
Luned sera nessun posticipo

Un doppio derby apre questa sera la 32a giornata della


Lega Pro: uno campano per il girone C e uno toscano
per il girone B. Due sfide che per, oltre alla rivalit tra
tifoserie, molto importante anche per le due
classifiche. Vediamo perch.

Questo il programma della 32a giornata in Lega Pro


nel fine settimana dopo i due anticipi di stasera: luned
non c posticipo perch c il turno infrasettimanale.

GIRONE C - Ore 19.30


BENEVENTO-PAGANESE Grande attesa per il
Benevento che, dopo essere stato scavalcato dalla
Salernitana (ora prima con due punti di vantaggio),
cerca di effettuare il contro-sorpasso e di riprendersi il
primato, anche se soltanto per un giorno visto che la
capolista gioca domani in casa con la Reggina: la
squadra di Brini ha perso il primo posto anche perch,
oltre ad aver perso lo scontro diretto allArechi, ha
pareggiato le ultime due partite casalinghe contro
Barletta e Aversa Normanna e quindi prima di tutto deve
riuscire a riconquistare i tre punti interni contro una
Paganese che ha 7 punti di vantaggio sui playout.
Cos in campo questa sera (inizio alle ore 19.30):
BENEVENTO (4-4-2) Pane; Celjak, Lucioni, Scognamiglio,
Som; Alfageme, Vitiello, DAgostino, Campagnacci; Eusepi,
Mazzeo. (Piscitelli, Padella, Pezzi, Allegretti, Doninelli,
Kanoute, Marotta). All. Brini.
PAGANESE (4-3-3) Casadei; Tartaglia, Perna, Moracci,
Donadio; Vinci, Franco, Malaccari; Aurelio, Girardi, Deli.
(Novelli, Cancelloni, Djibo, Blandi, Longo, Russini, Biasci).
All. Sottil.
ARBITRO Melidoni di Frattamaggiore (VecchiMaiorano). (andata 2-2)
GIRONE B - Ore 20.45
PISA-PRATO Grande delusione a Pisa dopo le ultime tre
sconfitte consecutive che hanno ormai escluso la
squadra dalla corsa ai playoff e hanno fatto saltare
prima la panchina di Braglia e poi quella di Pillon,
portando alla promozione di Christian Amoroso, al
debutto da allenatore con una squadra in piena
emergenza: squalificati Sini, Iori, Paci e Caponi,
infortunati Rozzio e Dicuonzo, se ne andato Morrone.
Contro c un Prato impegnato nella rincorsa alla
salvezza, con un solo punto di vantaggio sui playout.
Cos in campo questa sera (inizio alle ore 20.45):
PISA (4-4-2) Pelagotti; Pellegrini, Lisuzzo, Mandorlini,
Costa; Finocchio, Ricciardi, Misuraca, Floriano; Arrighini,
Arma. (Moschin, Samba, Benedini, Lucarelli, Napoli,
Frediani, Beretta). All. Amoroso.
PRATO (4-3-2-1) Gazzoli; Bandini, Dametto, Rinaldi, De
Agostini; Cavagna, Urso, Grifoni; Gabbianelli, Fanucchi;
Bocalon. (Ivusic, Rickler, Sorbo, Tassi, Roman, Santini,
Rubino). All. Esposito.
ARBITRO Caso di Verona (Galetto-Baccini). (1-0)
TV Diretta su Raisport 2.

COSI DOMANI
Ore 14.30 Lumezzane-Sdtirol (A, 0-2); Aversa
Normanna-Messina (1-1), Ischia-Lupa Roma (0-1) e
Savoia-Matera (C, 0-2).
Ore 15 Bassano-Alessandria (0-0) e Cremonese-Como
(A, 3-1); San Marino-Savona (B, 1-4).
Ore 16 Arezzo-Pro Patria (A, 2-1); Catanzaro-Lecce (2-2)
e Salernitana-Reggina (C, 1-0).
Ore 17 Giana-Pavia (A, 0-3); Grosseto-Pontedera (B, 1-2);
Melfi-Barletta (C, 0-0).
Ore 19.30 AlbinoLeffe-Venezia (A, 0-2); ReggianaTeramo (B, 0-1).
COSI DOMENICA
Ore 11 Pordenone-Mantova (A, 0-1).
Ore 12.30 Torres-Monza (A, 0-3); LAquilaSantarcangelo (B, 1-0).
Ore 14.30 Ancona-Spal (0-0) e Pistoiese-Lucchese (B, 21); Foggia-Juve Stabia (2-2) e Martina-Casertana (C, 1-2).
Ore 16 Feralpi Sal-Renate (A, 2-1); Forl-Ascoli (B, 0-4);
Vigor Lamezia-Cosenza (C, 0-3).
Ore 18 Novara-Real Vicenza (A, 0-3); Pro PiacenzaCarrarese (0-4) e Tuttocuoio-Gubbio (B, 0-4).
LE CLASSIFICHE
GIRONE A Novara p. 60; Alessandria e Pavia (-1) 59;
Bassano 58; Como 54; Feralpi Sal 47; Real Vicenza 46;
Arezzo 43; Sdtirol e Venezia 42; Mantova (-3) 40;
Renate 39; Torres 37; Monza e Cremonese 36; Giana 35;
Lumezzane 29; AlbinoLeffe 27; Pro Patria (-1) 24;
Pordenone 21.
GIRONE B Teramo p. 61; Ascoli 59; Reggiana* 53;
LAquila 48; Pisa* 47; Ancona* 45; Pontedera 44; Spal 43;
Tuttocuoio e Lucchese 41; Gubbio 39; Carrarese 38;
Grosseto (-1) 35; Santarcangelo* e Prato 34; Pistoiese**
33; Savona 32; Forl 30; Pro Piacenza (-8) 28; San
Marino 26. (**due partite in meno; *una in meno).
GIRONE C Salernitana p. 67; Benevento 65; Juve Stabia
e Casertana 56; Lecce e Matera 54; Foggia (-1) 50;
Catanzaro 44; Barletta 42; Vigor Lamezia 40; Cosenza
37; Martina 35; Lupa Roma e Paganese 34; Melfi (-2) 32;
Savoia 27; Messina 26; Aversa Normanna, Ischia e
Reggina (-1) 25.
GIUDICE E VARIAZIONE Dopo il recupero del girone B
di mercoled, una giornata di squalifica a Morandi
(Tuttocuoio). Invece la partita Messina-Martina di
gioved 2 aprile avr inizio alle ore 14, anzich alle ore 17.

22

Siamo in onda! R

VENERD 27 MARZO 2015 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Con GazzettaTv mercato senza segreti

1 Il manager Branchini a Calciomarket. Si parla di ciclismo col c.t. femminile Salvoldi e basket col d.s. di Cant
Science per osservare il mondo
dello sport attraverso il telescopio
della scienza.

Gabriella Mancini

utti su GazzettaTv, canale


59 del digitale terrestre. Il
c.t. della Nazionale femminile di ciclismo Dino Salvoldi, la
campionessa italiana Elena Cecchini e la campionessa del mondo
Giorgia Bronzini saranno ospiti di
Gazzetta News (ore 13.15) in vista della prova di Coppa del mondo di domenica a Cittiglio, in provincia di Varese. Poco dopo spazio al basket: come ogni venerd,
c Sottocanestro nel notiziario
delle 14.15 e in replica alle 23. In
studio Michele Gazzetti e il giornalista della Gazzetta dello Sport
Luca Chiabotti presentano la nona giornata di ritorno della Serie
A con Daniele Della Fiori, general
manager dellAcqua Vitasnella
Cant; in particolare commenteranno larrivo di Metta World Peace, lala americana campione
Nba ingaggiata da Cant.
AGGHIACCIANTE Alla vigilia di
Bulgaria-Italia non mancano le
gag degli Autogol, il Trio formato
da Alessandro Iraci, Michele Negroni e Alessandro Trolli che incontra il sosia agghiacciante
del c.t. Antonio Conte. Lappuntamento per le 14.45 con replica

I PROGRAMMI
ANCHE MOTORI
E AVVENTURA

FANTACALCIO Appassionati di
Fantacalcio, unitevi! Alle 18.30
+3 Fantanews racconta i trucchi
del gioco che appassiona sei milioni di italiani. Deborah Schirru,
lesperto Francesco Letizia e la firma della Gazzetta dello Sport Luca
Bianchin illustrano le loro strategie. Poi largo a Calciomarket, programma sulle anteprime del calcio mercato condotto dal nostro
esperto Carlo Laudisa e da Federica Migliavacca: ospite della puntata Giovanni Branchini, il procuratore che port Ronaldo allInter
e Rui Costa al Milan e attualmente agente di Riccardo Montolivo,
Mattia De Sciglio e Simone Pepe,
per fare qualche nome. Tra i vari
argomenti si parler anche del
nuovo regolamento dei procuratori sportivi. E, dulcis in fundo, in
prima serata lallenatore del Napoli Rafa Benitez sar il protagonista di Cond Confidential.
Una delle
prime puntate
di
Calciomarket
con la.d.
bianconero
Marotta BOZZANI

alle 20.45. Pi tardi Explorers mostrer le imprese pi affascinanti


del mondo, a seguire la rubrica
Campioni a confronto punta
lobiettivo sui grandi nomi dei
calciatori. Oggi nel mirino c il
duello tra gli attaccanti cileni

MATTINA
7 Gazzetta News
7.15 Gazzetta News
7.30 Gazzetta News
7.45 Gazzetta News
8 Gazzetta News
8.15 Gazzetta News
8.30.00Gazzetta News
8.45.00Gazzetta News

Alexis Sanchez, dellArsenal, e


Eduardo Vargas, Queens Park
Rangers, tra i portieri tedeschi
Oliver Kahn e Manuel Neuer, e tra
i centrocampisti colombiani Carlos Valderrama e James Rodriguez. Alle 16.05 linea a Sport

9.05 Campioni a confronto


9.29 Explorers: avventure pericolose
10.05 Sport Science
11.05 Cond Confidential
11.30 Campioni a confronto
12.05 The SpeedGang - La banda dei
motori
13 Gazzetta News
13.30 Gazzetta News

RIPRODUZIONE RISERVATA

POMERIGGIO
14 Gazzetta News
14.15 Gazzetta News - Sottocanestro
14.45 Autogol News
15.05 Explorers: avventure pericolose
15.30 Campioni a confronto (PrimaTv)
16.05 Sport Science (Prima Tv)
17.05 The SpeedGang
18.05 Explorers: avventure pericolose

clic
COME RISINTONIZZARE
I VOSTRI TELEVISORI
E VEDERE IL CANALE 59
Eseguire le seguenti procedure.
Se possiedi Tv o Decoder Digitale Terrestre
1. Premere il tasto MENU sul telecomando
2 Selezionare Impostazioni/Avanzate
3. Posizionarsi sulla voce relativa alla
Sintonizzazione automatica dei canali e premere il
tasto OK, accedi alla configurazione dei canali
4. Impostare Modalit di sintonia dei canali su DTV
5. Posizionarsi sul pulsante Avvia scansione e
premere il tasto OK per avviare la ricerca.
Soluzione dei problemi
Se avete gi provveduto alla risintonizzazione senza
esito e il vostro televisore collegato ad un sistema
con antenna centralizzata, fate verificare dal vostro
antennista che sia presente nella centralina
dellantenna stessa il modulo (o filtro) necessario
per la ricezione dei segnali tv del canale/mux 55
(frequenza 746 MHz), quello che supporta anche il
canale 59 di Gazzetta Tv. Se il modulo manca, fatelo
inserire: unoperazione molto semplice.
Se possiedi una Sky Digital Key
1. Premere il tasto Menu del telecomando SKY e
premere OK per accedere al digitale terrestre
2. Premere il tasto rosso (Ricerca) e lasciare inviata
la configurazione
3. Premere due volte il tasto rosso (Avvia ricerca)
4. Attendere il completamento dei canali e quindi
premere OK

18.30 +3 Fantanews (Prima Tv)


19 Calcio Market
19.45 Gazzetta News
SERA
20 Gazzetta News
20.30 Gazzetta News
20.45 Autogol News
21.05 Explorers: avventure pericolose

21.35 Condo Confidential (Prima Tv)


22.05 +3 Fantanews
22.30 Campioni a confronto
23 Gazzetta News - Sottocanestro
23.30 Gazzetta News
0.05 Calcio Market
0.45 Autogol News
1 Gazzetta News
1.30 Gazzetta News

VENERD 27 MARZO 2015 LA GAZZETTA DELLO SPORT

OPINIONI

www.gazzetta.it

TUTTE LE NOTIZIE SUL NOSTRO SITO

un pallino del presidente

La vignetta

Lettere alla Gazzetta

IL PROBLEMA REAL
SI CHIAMA BALE

di Stefano Frosini

TROPPI ORIUNDI?
TROPPE PARTITE?

MARCA LA DIFFERENZA
RENZA
di SANTIAGO
SEGUROLA

e conseguenze dellultimo
Clasico vanno al di l del
semplice risultato. La
vittoria ha consentito al
Bara di collocarsi in una
magnifica posizione per affrontare
la retta finale del campionato. La
squadra catalana ha portato a 4 i
punti di vantaggio su un Real
Madrid che non riesce proprio a
trovare un equilibrio. Nelle ultime
settimane, lontano dal Bernabu,
il Real ha perso contro Atltico
Madrid, Athletic Bilbao e
Barcellona. In casa ha perso contro
lo Schalke 04 e ha pareggiato con
il Villarreal. Tuttavia, per unora, i
segnali visti al Camp Nou sono
stati pi che incoraggianti.
Probabilmente stata la migliore
prestazione del Real Madrid negli
ultimi 30 anni.
La partita ha reso manifesta una
vera e propria inversione dei ruoli
tra le due squadre. Nel primo
tempo il Real Madrid ha giocato
come il gran Bara di Guardiola. Il
Barcellona ha risposto con il
contropiede, resistendo non senza
fortuna allassedio messo in atto
dal Real, e sperando soltanto in
qualche errore degli avversari o in
qualche giocata geniale dei propri
attaccanti. Ha espresso, in
definitiva, il tipo di calcio che
detestava Guardiola. Quel Bara
aveva uno stile brillante e
originale di cui andava orgoglioso.
Il Bara dellultimo clsico
sembrava una fotocopia, con per
meno ordine difensivo, del Real di
Mourinho.
Sta tramontando il tempo di
giocatori come Iniesta e Xavi, di
quei centrocampisti che avevano
definito il modo di fare calcio di
una squadra eccezionale. Fa
tristezza vedere le difficolt che
incontra Iniesta nel tentativo di
adattarsi a un modello di calcio

23

che lo rifiuta. Ora corre, insegue


gli avversari, aiuta la difesa. Lo si
nota stremato in una squadra che
usa sempre meno il centro del
campo come un territorio creativo.
Questo Bara gioca sempre di pi
nelle due aree e sempre di meno
nella zona del campo che lo aveva
reso unico.
Come spesso accade nel calcio, le
convinzioni sono meno forti dei
risultati. La stessa stampa che
esaltava il Bara di Guardiola, ora
celebra entusiasta la vittoria
contro lelegante Real Madrid di
Ancelotti. Si sbagliavano quanti
pensavano che il Barcellona
sarebbe stato lultima roccaforte
del possesso palla, del fraseggio e
del controllo. Ora una squadra
mondana, normale se non fosse
per un particolare essenziale:
dispone di una mezza dozzina di
giocatori eccezionali. E uno di
quelli si chiama Leo Messi.
Il Real Madrid ha perso. Un paio di
dettagli hanno fatto la differenza:
la fatica accusata da Modric dopo
un primo tempo straordinario e la
mancanza di giocatori di livello in
panchina. Lucas Silva, Nacho,
Illarramendi, Arbeloa, Khedira e il
Chicharito non impressionano
quasi nessuno. La partita ha
mietuto unaltra vittima:
linvisibile Gareth Bale. Mai un
giocatore stato tanto difeso da
Florentino Prez. Il presidente fa
delle critiche al gallese una
questione personale. La gente si
domanda perch Ancelotti non lo
abbia sostituito. Non c risposta:
lunica certezza che Bale ha
giocato tutti i minuti delle ultime
17 partite.
La sconfitta, tuttavia, non
impedisce di apprezzare la
superiorit mostrata dal Real
Madrid per unora. stata una
squadra che ha giocato a testa alta,
esprimendo un calcio brillante e
mostrando un meraviglioso
Benzema. Una squadra che ha
ancora le carte in regola per
vincere la Liga e la Champions.

PORTO FRANCO
O
TURI
di FRANCO ARTURI
email: farturi@gazzetta.it
tta.it
twitter: @arturifra

Twitter

JORGE LORENZO
Campione di MotoGP
Lets go!! @YamahaMotoGP
@MotoGP #newseason

ALESSANDRO DEL PIERO


Ex calciatore
@SteveNash Sono sicuro che
sarai un grande anche nelle tue
prossime avventure...Ale
@delpieroale

GIGI DATOME
Giocatore Boston Celtics
So che lugubre ma adoro
fotografare i cimiteri.
Soprattutto quelli americani.
Questo a Cambridge
@GigiDatome

RIPRODUZIONE RISERVATA

Non comprendo e non condivido


lattuale polemica relativa alla
convocazione dei cosiddetti
oriundi (termine che peraltro
trovo orribile). A parte che se si
rimane allinterno di regole
definite non vedo il problema. Ma
comunque, anche a voler
convocare solo giocatori
italiani, quale sarebbe il
confine? Come considerare ad
esempio Giuseppe Rossi, nato in
Usa, con doppia cittadinanza e
che non ha mai nascosto di
sentirsi a casa nel New Jersey?
Perch allora Vazquez, di madre
italiana, sarebbe pi straniero di
Rossi? Davvero non comprendo e
credo che faremmo tutti meglio a
parlare molto, molto meno.
Flavio Banfi
Tema che raccoglie tanto interesse.
Il lettore Andrea Contini, italiano
che da 12 anni vive e lavora in
Svizzera, anche nel calcio, ha una
risposta per lei: accettare nelle
nazionali chi cresciuto
sportivamente nel nuovo Paese, di
cui in definitiva un investimento.
Altri sono rigidamente ancorati al
concetto identitario di Paese e di
radici: maglia azzurra solo a chi
nato nei nostri confini.
Personalmente non mi scandalizzo
per uno o due Vazquez a
disposizione di Conte, anche
perch il calcio da anni impedisce
la maggior parte di scelte
opportunistiche e di compravendita di maglie delle varie
nazionali con un regolamento
piuttosto rigido. Trovo invece
improponibile, dal punto di vista
culturale e tecnico, che il calcio non
difenda se stesso, aprendosi ad uno
stranierismo isterico e
dannosissimo. E un discorso che
lEuropa intera, quella di Bruxelles,
non ha mai capito. E una battaglia
da riprendere.

Mi spiace vedere spesso vostre


opinioni favorevoli alla riduzione
delle squadre di Serie A. Perch,
dato che nei pi importanti
campionati europei le squadre
nella massima serie sono 20 ad
eccezione della Germania, dove
sono 18 per il fatto che in quella
Nazione il campionato sta fermo
un mese? Forse questa riduzione
serve a spartirsi meglio la torta
tra le grandi e far fuori le piccole
che guarda caso questanno
hanno invece impreziosito il gioco
del nostro campionato (vedi
Sassuolo ed Empoli) rendendolo
pi interessante, mettendo in
vetrina giovani interessanti.
Ricordatevi che meno partite in
serie A vuol dire meno gente a
lavorare, meno giornali venduti e
meno divertimento perch vedere
qualche piccola squadre che
orbita nellelite del calcio fa bene
al calcio.
Riccardo Nannipieri
Al contrario, lallargamento, anche
allestero, dei campionati maggiori
servito a incamerare pi soldi
dalle Tv, vere padrone del calcio
europeo e in particolare di quello
italiano, i cui conti economici sono
fortemente squilibrati. Questa
svalutazione delleccellenza, figlia
dellavidit miope, porta a gravi
danni collaterali, il primo dei quali
la consunzione dei giocatori,
chiamati ad esprimersi oltre i livelli
fisiologicamente sostenibili. Lo
scadimento del gioco (in
particolare di mondiali o europei,
in programma a fine stagione)
una chiara conseguenza. Poi c da
prendere atto della crescita
dinteresse dei campionati
sovranazionali, cio delle coppe: il
calendario troppo intasato,
bisogna fare un passo indietro.
Tutti, anche allestero, stanno
ripensandoci. Lostracismo alle
piccole non centra nulla:
dovunque in Europa la prima fascia
di club occupa 5-6 squadre al
massimo, spesso meno, tutto il
resto piccolo e continuer ad
esserlo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

I guai della vela

COPPA AMERICA: SENZA LUNA ROSSA NON SAR PI LA STESSA


LANALISI
di GIAN LUCA PASINII
email: gpasini@gazzetta.it

stato un periodo in cui la Coppa


America era non solo il pinnacolo (per
usare un termine caro agli anglosassoni,
che sono considerati gli inventori dello yachting)

della vela, ma anche un punto di riferimento nel


costume. Fermandoci allItalia abbiamo vissuto
lepopea di Azzurra (1983), quella del Moro di
Venezia (1992) e ancora quella lunghissima di
Luna Rossa che ha avuto nellinverno (nostro, era
lestate australe) fra il 1999 e il 2000 un periodo di
esaltazione collettiva per nottambuli. Anche in
epoca pi recente, nella primavera-estate del 2007,
la Coppa America a Valencia, con tre barche
italiane, ha trasformato come in una favola, i
terricoli italiani in esperti di strambate, bompressi

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE
DIRETTORE RESPONSABILE
ANDREA MONTI
andrea.monti@gazzetta.it
VICEDIRETTORE VICARIO
Gianni Valenti
gvalenti@gazzetta.it
VICEDIRETTORI
Pier Bergonzi
pbergonzi@gazzetta.it
Stefano Cazzetta
scazzetta@gazzetta.it
Andrea Di Caro
adicaro@gazzetta.it
Umberto Zapelloni
uzapelloni@gazzetta.it
Testata di propriet de La Gazzetta
dello Sport s.r.l. - A. Bonacossa 2015

PRESIDENTE
Angelo Provasoli
VICE PRESIDENTE
Roland Berger
AMMINISTRATORE DELEGATO
Pietro Scott Jovane
CONSIGLIERI
Fulvio Conti,
Teresa Cremisi,
Luca Garavoglia,
Attilio Guarneri,
Piergaetano Marchetti,
Laura Mengoni
DIRETTORE GENERALE DIVISIONE MEDIA
Alessandro Bompieri

RCS MediaGroup S.p.A. Divisione Quotidiani


Sede Legale: Via A. Rizzoli, 8 - Milano
Responsabile del trattamento dati (D. Lgs.
196/2003): Andrea Monti
privacy.gasport@rcs.it - fax 02.62051000
COPYRIGHT RCS MEDIAGROUP S.P.A.
DIVISIONE QUOTIDIANI
Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo
quotidiano pu essere riprodotta con mezzi grafici,
meccanici, elettronici o digitali. Ogni violazione sar
perseguita a norma di legge
DIREZIONE, REDAZIONE E TIPOGRAFIA
MILANO 20132 - Via A. Rizzoli, 8 - Tel. 02.62821
ROMA 00187 - Via Campania, 59/C - Tel. 06.688281
DISTRIBUZIONE
m-dis Distribuzione Media S.p.A. - Via Cazzaniga, 19
20132 Milano - Tel. 02.25821 - Fax 02.25825306
SERVIZIO CLIENTI
Casella Postale 10601 - 20110 Milano CP Isola
Tel. 02.63798511 - email: gazzetta.it@rcsdigital.it
PUBBLICIT
RCS MEDIAGROUP S.P.A.
DIR. COMMUNICATION SOLUTIONS - Via A. Rizzoli, 8
20132 Milano - Tel. 02.25841 - Fax 02.25846848
www.rcscommunicationsolutions.it

e rande grasse. Questo una volta perch gli


accadimenti dal 2007 fino alla decisione di ieri
(cambiare ancora le barche per la prossima
edizione, nel 2017) rischiano di fare perdere
definitivamente credibilit alla regata pi
vecchia e un tempo pi famosa dei 7 mari. E
rischiano anche di perdere Luna Rossa, che
minaccia il ritiro se si garegger con i piccoli
Ac45. Sia chiaro la Coppa America, come la vela
tutta, sempre stata un fenomeno di nicchia,
negli Stati Uniti (il Paese che lha conservata

EDIZIONI TELETRASMESSE
RCS Produzioni Milano S.p.A.- Via R. Luxemburg 20060 PESSANO CON BORNAGO (MI) - Tel.
02.6282.8238  RCS PRODUZIONI S.p.A. - Via
Ciamarra 351/353 - 00169 ROMA - Tel. 06.68828917 
RCS Produzioni Padova S.p.A. - Corso Stati Uniti, 23 35100 PADOVA - Tel. 049.8700073  Editrice La
Stampa SpA - Via Giordano Bruno, 84 - 10134 Torino 
Tipografia SEDIT - Servizi Editoriali S.r.l. - Via delle
Orchidee, 1 Z.I. - 70026 MODUGNO (BA) - Tel.
080.5857439  Societ Tipografica Siciliana S.p.A. Zona Industriale Strada 5 n. 35 - 95030 CATANIA Tel. 095.591303  LUnione Sarda S.p.A. - Centro
Stampa Via Omodeo - 09034 ELMAS (CA) - Tel.
070.60131 Milkro Digital Hellas LTD - 51 Hephaestou
Street - 19400 Koropi - Grecia BEA printing sprl - 16
rue du Bosquet - 1400 NIVELLES (Belgio) 
Speedimpex USA, Inc. - 38-38 9th Street Long Island
City, NY 11101, USA  CTC Coslada - Avenida de
Alemania, 12 - 28820 COSLADA (MADRID)  La Nacin
- Bouchard 557 - 1106 BUENOS AIRES  Miller
Distributor Limited - Miller House, Airport Way,
Tarxien Road - Luqa LQA 1814 - Malta  Hellenic
Distribution Agency (CY) Ltd - 208 Ioanni Kranidioti
Avenue, Latsia - 1300 Nicosia - Cyprus

pi a lungo dal 1851 al 1983 e ancora dal


1987 al 1995 e dal 2010 a oggi) il trofeo non
ha mai entusiasmato le folle. Anche la vittoria
epica e rocambolesca nel 2013 in rimonta su
New Zealand non ha lasciato un segno
tangibile. Tanto vero che San Francisco si
ben guardata dal rinnovare labbinamento e la
Coppa andata a finire alle Bermuda. Ora un
altro attacco, formale e sostanziale: si cambia
lennesima regola sperando di allargare il
campo dei partecipanti e di conquistare un po
di credibilit. Ma troppo tardi. I paperoni
alla Larry Ellison e i loro emissari (Russell
Coutts) forse sono fuori tempo massimo.

PREZZI DABBONAMENTO
C/C Postale n. 4267 intestato a: RCS MEDIAGROUP
S.P.A. DIVISIONE QUOTIDIANI
ITALIA
7 numeri
6 numeri
5 numeri
Anno:
403
 357
 279
Per i prezzi degli abbonamenti allestero telefonare
allUfficio Abbonamenti 02.63798520

INFO PRODOTTI COLLATERALI E PROMOZIONI


Tel. 02.63798511 - email: linea.aperta@rcs.it
Testata registrata presso il
tribunale di Milano n. 419
dell1 settembre 1948
ISSN 1120-5067
CERTIFICATO ADS N. 7952 DEL 9-2-2015

La tiratura di gioved 26 marzo


stata di 256.854 copie

RIPRODUZIONE RISERVATA

COLLATERALI
* con DVD Il grande Mazinga N. 2 7,39 - con The Walking
Dead N. 3 6,39 - con Disney e i Nostri Amici Animali N. 3 
9,39 - con Mim N. 4  7,39 - con DVD Lucio Dalla N. 4 12,39
- con TopoStory N. 5 8,39 - con Beast Quest N. 6 7,30 - con
Alpinismo N. 6 12,39 - con Rocky Joe N. 7 11,39 - con
Magazine Violetta N. 9 3,90 - con Campionato Io ti amo
2015 N. 9 11,39 - con Disney English N. 11  11,39 - con
Espaol da Zero N. 12  12,39 - con Asterix N. 13  7,39 - con
Maserati Collection N. 9 14,39 - con The Beatles Collection
N. 18  14,30 - con Speciali Go Nagai Robot N. 6  21,39 - con
Il Teatro di Eduardo N. 22  12,39 - con DVD Poirot N. 22 
11,39 - con Blueberry N. 31 5,39 - con Diabolik Nero su Nero
N. 36 8,39 - con Robot Collection N. 62 14,39 - con Ferrari
Build Up 11,39

ARRETRATI
Richiedeteli al vostro edicolante oppure a Corena S.r.l
e-mail info@servizi360.it - fax 02.91089309 - iban IT 45 A
03069 33521 600100330455. Il costo di un arretrato pari al
doppio del prezzo di copertina per lItalia; il triplo per lestero.

PREZZI ALLESTERO: Albania  2,20; Argentina $ 19,00; Austria  2,20; Belgio  2,20; Canada CAD 3,50; Cz Czk. 64; Cipro  2,20; Croazia Hrk 17; Francia  2,20; Germania  2,20; Grecia  2,50; Irlanda  2,20; Lux  2,20; Malta  2,20; Monaco P.  2,20; Olanda  2,20; Portogallo/Isole  2,50; SK Slov.  2,20; Slovenia  2,20; Spagna/Isole  2,50; Svizzera Fr. 3,00; Svizzera Tic. Fr. 3,00; Hong Kong HK$ 45; Ungheria
Huf. 700; UK Lg. 1,80; U.S.A. USD 4,00.

24

Formula 1 R GP Malesia

GARA ALLE 9
TUTTO SU SKY

Domenica a Sepang (5.543 m) si corre


il GP Malesia, 2a tappa (su 19) del
Mondiale 2015. Previsti 56 giri per
310,408 km. Tutto in diretta su Sky
Sport F1 HD. Questi gli orari italiani
(-7 ore rispetto a Sepang fino a
domani; -6 ore domenica, quando in

Italia scatter lora legale).


Oggi Le prime libere si sono svolte
nella notte. Seconde libere: 7-8.30.
Differite alle 8.30 e 11.30 su Rai Sport 1.
Domani Terze libere dalle 7 alle 8;
differita alle 11.30 su Rai Sport 1.
Qualifiche alle 10; differita alle

13.55 su Rai 2.
Domenica Gara alle 9; differita alle
14.15 su Rai 1.
Classifiche Piloti: 1. Hamilton (foto) 25
punti; 2. Rosberg 18; 3. Vettel 15.
Costruttori: 1. Mercedes 43; 2. Ferrari
15; 3. Sauber 14.

Lunghezza circuito: 5.543 m


Giri: 56
Distanza gara: 310,408 km
Curve: 15
Prima edizione del GP: 1999
Giro record: 134223 (Montoya
2004)

Sebastian Vettel, 27,


scherza nel box LIVERANI

team principal Maurizio Arrivabene a chi gli chiedeva del


trasloco in corso a Maranello.
Ma certo che la caccia alla
Mercedes solo allinizio e
quindi gli investimenti proseguiranno, vista la ferma volont del presidente Sergio Marchionne di rivedere una Ferrari
vincente in F.1.
LODI La fiducia cresciuta, dopo il terzo posto di Vettel a Melbourne, e gli elogi che la Ferrari ha raccolto un po ovunque
fra gli avversari (Alonso escluso) non sembrano pi solo di
circostanza. La Ferrari ha decisamente ridotto il divario da
noi della Mercedes. Il passo gara di Raikkonen prima del ritiro era notevole, ha ammesso
Nico Rosberg. E Felipe Massa,
che ritiene di avere lo stesso
motore sulla sua Williams, ha
aggiunto: Non c pi tutta la
differenza di potenza che lanno scorso ci dava un vantaggio
in rettilineo sulla Ferrari.

Ferrari, 100 milioni extra


per inseguire le Mercedes

1Simulatori, banchi prova, tecnici e sede: nellultimo anno il Cavallino

ha speso molto per colmare il divario coi tedeschi. E i risultati si vedono


Luigi Perna
INVIATO A SEPANG (MALESIA)

a corsa per tornare al vertice della F.1 ha un prezzo


salato. Nel caso della Ferrari, si tradotta in un impegno senza precedenti negli ultimi dodici mesi. Bisognava
cambiare politica, rinnovare la
fabbrica dotandosi di nuovi
strumenti di ricerca, ammodernare la galleria del vento e i
simulatori, acquistare nuovi
banchi prova per i motori, fare
campagna di reclutamento fra
i tecnici di settori specifici dalle
altre squadre. Tutto questo
costato alla Ferrari investimenti enormi, che si sono aggiunti
ai costi di gestione della stagione, gi molto elevati: tradotto
in cifre, un disavanzo di oltre
100 milioni di euro da colmare.
Lo sforzo economico necessario per inseguire la Mercedes.

va, dovendo affrontare un gigante come la Casa di Stoccarda, che in questi anni ha pompato risorse e uomini (oltre
mille) negli stabilimenti di
Brackley e Brixworth, puntando sulla tecnologia ibrida. A
Maranello si erano accorti di
essere rimasti indietro gi durante la gestione di Stefano Domenicali. La chiusura e laggiornamento della galleria del
vento, disegnata da Renzo Piano, che questanno sta finalmente dando i riscontri sperati

sullaerodinamica delle monoposto di Sebastian Vettel e Kimi


Raikkonen, erano stati infatti
decisi allora. La spesa maggiore per servita in seguito ad
acquistare banchi prova pi sofisticati per le power unit attuali e un simulatore dinamico,
in cui la vettura corre sui rulli
fino a 300 km/h, costato da solo 35 milioni di euro. Mentre il
prossimo passo sar sostituire
il simulatore di guida attuale
(il celebre Ragno) con uno
pi moderno.

GES COSTOSA A monte di tutto


ci, c poi stata la costruzione,
di per s molto onerosa, della
nuova sede della Gestione
sportiva, in cui i reparti saranno organizzati in modo pi razionale. Nel piano interrato
magazzini e depositi, al primo
lassemblaggio della monoposto (dai motori al telaio) e al
secondo larea tecnica, con gli
uffici dedicati a disegnatori e
aerodinamici. Non sar per
la nuova sede che ci far tornare a vincere, ha detto chiaro il

MI SPIACE PER IL GP
DI GERMANIA, ORA
ADOTTER MONZA
COME GARA DI CASA.
NON VEDO LORA
SEBASTIAN VETTEL
QUATTRO VOLTE IRIDATO

NIENTE SHOW Sarebbe il caso


di approfittarne, cogliendo al
balzo linvito di Rosberg e andando a spiare gli ingegneri
della Mercedes durante il briefing del venerd, ma Vettel
smonta subito la sceneggiata
organizzata da Nico dopo lAustralia: Era solo un gioco nato
in conferenza stampa, perch
ovvio che se hai un vantaggio
non lo mostrerai mai agli altri,
ma cos si trasformata in pubblicit. Perci non ci andr, ho
abbastanza da fare con la Ferrari. I cervelli ce li abbiamo anche a Maranello, lho capito
dalla mia prima visita. Poi,
sorridendo, promette battaglia: Qui in Malesia spero di
essere pi vicino alle Mercedes
e pi lontano dalle Williams.
Dobbiamo attaccare, pressarli
e, con le condizioni che ci sono,
una vittoria pu sempre venir
fuori. Il nostro obiettivo cercare di raggiungere la Mercedes e batterla. Non so quanto
tempo ci vorr. difficile, ma
non impossibile.
RIPRODUZIONE RISERVATA

KIMI, CHE NOIA


COI GIORNALISTI
Che per molti piloti la
conferenza stampa sia un rito
poco apprezzato, ci pu stare.
Ieri per Kimi Raikkonen ha
fatto capire chiaramente di
essere annoiato a morte...

RITARDO Non cera alternati-

NELLE LIBERE DI OGGI

Marciello, il gigante che riporta il Tricolore in F.1


1 il primo italiano su una monoposto

dai tempi di Trulli e Liuzzi: La Sauber?


Un po piccola per il mio metro e 88

INVIATO A SEPANG

li ultimi erano stati Jarno Trulli e Tonio Liuzzi


a Interlagos 2011, oggi
toccher a Raffaele Marciello
riportare il Tricolore in F.1 dopo oltre tre anni. Per il pilota
della Ferrari Driver Academy,
che aveva gi assaggiato la
rossa (una F14 T) nei test di fine stagione ad Abu Dhabi, si
tratta del debutto ufficiale

nelle prove libere di un GP.


Lello, 20 anni, guider la Sauber giunta quinta a Melbourne
con il brasiliano Felipe Nasr.
Sono emozionato, ma anche
convinto che andr bene ha
detto alla vigilia . Mi sento
pronto. Se avessi corso in Australia, magari avrei potuto
anchio fare risultato come
Nasr, che considero veloce.
GIGANTE Marciello, che con i
suoi 188 centimetri il pi al-

to in F.1, non ha avuto problemi a entrare nella Sauber. Ci


ride su, mostrando le ginocchia arrossate: Sfregano un
po nellabitacolo. Ma mi succede su ogni monoposto. Anzi,
c pi spazio sulla Sauber rispetto alla Ferrari. Nato in
Svizzera, figlio di emigranti
(la famiglia di suo padre Claudio si trasfer durante la Guerra, mentre sua madre Licia
originaria della provincia di
Caserta), il gigante della Ferrari ha corso fin da bambino in
Italia e vive vicino a Maranello.
ALUNNO In kart ha battuto
spesso Daniil Kvyat e Carlos
Sainz Jr, vincendo lEuropeo

F.3 nel 2013 e una gara in GP2


lanno scorso. Nel 2015 punter al titolo con la Trident. Sullargomento Max Verstappen
stato caustico: Non volevo restare impantanato in GP2 come Marciello. Ma Lello replica: Beh, vedremo fra dieci anni chi avr ragione. Io spero di
arrivare in F.1 pi preparato di
lui e degli altri. Per ora, giro al
simulatore della Ferrari: ho
provato gi tutte le piste del
Mondiale. Come terzo pilota
Sauber, prover ancora in Canada, ad Austin e nei test di
Barcellona e Zeltweg, dove salir come rookie anche sulla
Ferrari SF15-T.
lu.pe.
Raffaele Marciello, 20 anni, sulla Sauber nelle prime libere OLYCOM

RIPRODUZIONE RISERVATA

Formula 1 R GP Malesia
Andrea Cremonesi
INVIATO A SEPANG

na certezza nella nebulosa vicenda Alonso, almeno ora, c: Fernando


tornato comera fuori dallabitacolo, ovvero deciso, ostinato, spavaldo nellaffermare
la propria verit su quello che
accaduto a Montmel il 22 febbraio e che lo ha tenuto a piedi
per un mese. Persino temerario, quando ha negato di essersi riscoperto adolescente, come
confermato da chi gli stato vicino. Tutte balle, secondo lui:
Non mi sono svegliato nel
1995 e non parlavo in italiano,
ha tagliato corto. Dettagli in
una ricostruzione, la sua, che
ha come colonne portanti due
affermazioni: Alonso non stato male prima del botto e a provocare lincidente stata una
anomalia allo sterzo della macchina.
CLIMA FREDDO Una presa di
posizione netta, che ha suscitato perplessit nel paddock e
messo in imbarazzo la McLaren che, proprio nel giorno in
cui il suo pilota varcava di nuovo per la prima volta i cancelli
di un paddock, vedeva Ron
Dennis ed Eric Boullier assenti:
quasi, verrebbe da dire, a rimarcare una presa di distanza.
E s che, malgrado le pessime
prestazioni della McLarenHonda, Alonso non ha mai rinnegato la propria scelta. Anzi.
Sono tra gli uomini pi felici
al mondo. Ho deciso di affrontare una grande sfida, per
quanto sia dura. Sono cresciuto
ammirando il dominio McLaren-Honda, tifando Senna. Siamo indietro e veniamo giustamente criticati, ma, per tornare
a vincere, dovevo per forza
prendermi dei rischi. Mollare
la Ferrari, dunque. Restare
per arrivare terzo? O forse anche peggio, perch ora c gente (il riferimento chiaramente a Vettel; n.d.r.) pi brava di
me? No. Il mio ciclo era finito
dopo cinque anni fantastici,
anche se non abbiamo vinto il
titolo. Ed terminato bene,
considerate le mie prestazioni
e il divario emerso con Raikkonen. No. Dopo 14 anni di F.1 e
due Mondiali vinti, restare per
un podio, un 4 o un 5 posto in
classifica, non era esaltante.
GUASTO ALLO STERZO Ma ieri
largomento centrare stato
lincidente di Montmel. Sulle
sue cause, Alonso ha detto:
C stato di certo un problema
con lo sterzo, che si bloccato
verso destra. Ho frenato allultimo momento, mentre si avvicinava il muretto, ho scalato
dalla quinta alla terza marcia.
Questa appunto la tesi dello
spagnolo. Peccato, per, che la
spiegazione del guasto non abbia trovato conforto nelle analisi della McLaren, talmente

VENERD 27 MARZO 2015 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Alonso tornato:
Il botto nei test?
Colpa dellauto
1Lo spagnolo: Non
mi sono risvegliato
pensando di essere
nel 95. McLaren?
Felice della scelta
Ma gelo con
Dennis-Boullier

Il pilota spagnolo della McLaren Fernando Alonso, 33 anni, arrivato alla scuderia inglese dalla Ferrari EPA

Federazione muta sull'inchiesta


e anche le visite sono un mistero
SEPANG (a.cr.) Nemmeno
lultimo esame che serviva a
Fernando Alonso per ottenere il
via libera stato sottratto
allalone di mistero. Daccordo la
privacy, ma perch non rendere
note le procedure? Anche la Fia
non ha divulgato le conclusioni
della sua indagine, aumentando
cos il clima di incertezza. Ieri
nel paddock girava addirittura la
voce che allex ferrarista fossero
state sottoposte foto del passato
per mettere alla frusta la memoria. Di sicuro perch a dirlo
stato Aki Hintsa, il medico che

segue i piloti McLaren, ma pure


Raikkonen e Vettel Fernando
ha ripetuto un esame gi svolto
a Cambridge e in altre occasioni
per verificare tempi di reazione
e capacit cognitive. Poi si
proceduto a prove di equilibrio.
Hintsa ha rivendicato la scelta di
tenere a riposo Fernando:
Giusto cos, me lo sono ripetuto
quando al via di Melbourne ho
visto lincidente di Maldonado.
Quando c di mezzo una
concussione non si scherza, un
altro colpo potrebbe mettere a
rischio la carriera di un atleta.

approfondite da meritarsi il
plauso anche di Charlie Whiting, sulla cui scrivania arrivato un faldone di ben 47 pagine. Ma stato lo stesso Fernando a riconoscere apertamente
la situazione: In fabbrica abbiamo rivisto tutti i dati, c
qualche indizio ma nessuna risposta chiara.

NON C MAI STATO


NELLA STORIA DELLA F.1
UN PILOTA PI SEGUITO
DI ME DAL PUNTO
DI VISTA MEDICO

PAURA E allora? Nessun timore


che possa ripetersi? Abbiamo
fatto cos tanti test che credo di
avere a disposizione una vettura strasicura ha garantito
Fernando . E non c mai stato nella storia della F.1 un pilota pi controllato di me dal
punto di vista medico, dopo
tutti gli esami che ho sostenuto. Saremo tutti e due, io e la
vettura, ok. E che la macchina
fosse a posto lo ha confermato
anche Jenson Button ieri: Non
ho visto nulla di sbagliato sui
dati della vettura. Sar ma, attenendosi alla versione di
Alonso, una falla, ci dovrebbe
pur essere stata: Purtroppo
lacquisizione delle informazioni in quella particolare area
della vettura non al top e, per
questo, abbiamo posizionato
dei nuovi sensori. E abbiamo
assunto ulteriori precauzioni
tornando al sistema di sterzo
impiegato da Button e Magnussen nelle ultime due stagioni,
dopo che io avevo fatto introdurre delle modifiche per il
mio stile di guida.
VENTO E MALORE E tutte le ricostruzioni avanzate dai suoi
stessi uomini e dal team dopo
lincidente? La teoria del forte
vento? Nemmeno un uragano
pu spostare la macchina a
quelle velocit, ha replicato
Fernando. E il malore? Se hai
un problema di salute, normalmente perdi potenza e la macchina si dirige verso lesterno,
non verso linterno. In F.1 devi
sempre applicare una certa forza allo sterzo. Agli occhi di
Alonso, il caos legato alle versioni contraddittorie sarebbe
sorto dalla pressione mediatica: Cera bisogno di dare delle
risposte e si creata un po di
confusione, mentre lui, di
quella domenica, ricorda proprio tutto: I cambiamenti di
assetto, i tempi, persino che
Vettel ha tagliato la chicane per
lasciarmi passare. Dopo il botto, ho spento la radio e lErs, altrimenti i commissari non
avrebbero potuto toccare la
macchina. Ero perfettamente
cosciente. La perdita dei sensi
sarebbe stata successiva, legata alla sedazione per le cure.
Non ricordo nulla dalle 14 alle
18, ma normale. Era leffetto
dei medicinali ed il trasporto in
elicottero. Eppure c chi, nel
paddock, dice che non andata cos. Il mistero non si scioglie. E chiss se ci sar mai una
parola chiara e definitiva.

1Lex iridato della

500 giudice di gara:


Legger bene
anche una corsa
di Formula 1
INVIATO A SEPANG

a strano vedere nel fine


settimana che segna
linizio del Motomondiale, Mick Doohan in Malesia anzich in Qatar. Laustra-

Mick Doohan, 49 anni, con il delegato tecnico Fia Charlie Whiting, 62

Mercedes,
Williams
e quei motori
meno... al top
Giorgio Piola

l sasso lo ha lanciato Felipe Massa, subito dopo


la gara di apertura della
stagione: La Mercedes deve
darci gli stessi motori, se vogliamo stare davanti alle
Ferrari. In realt, il brasiliano non ha rivelato nulla di
nuovo, se non confermato le
illazioni della passata stagione, soprattutto quando al
GP dAustria le Williams avevano conquistato la prima fila. Allora si era detto che, da
quella gara, la Mercedes
aveva garantito le stesse
identiche specifiche di propulsore a quella che, di fatto,
era la sua seconda squadra
di punta. Nel 2014 la Mercedes ha anche dovuto mantenere una strategia protettiva
nei confronti della McLaren,
gi ufficialmente legata alla
Honda. Sta di fatto che la richiesta precisa e circostanziata di fornire motori che
garantiscano un vantaggio
di 2-3 decimi a giro da parte
della squadra ufficiale
uscita prima come indiscrezione autorevole e poi confermata dalla frase di Massa
dopo la prima gara del 2015.
Per il team di Stoccarda, potrebbe trattarsi della possibilit di utilizzare in esclusiva degli iniettori da 500 bar
di pressione, mentre le altre
squadre dovrebbero limitate
lutilizzo a 250 bar. Con una
Ferrari che ha fatto enormi
progressi (ma li ha fatti pure
la Mercedes), c il rischio di
trovarsi spesso il podio colorato di rosso, senza il bianco
ghiaccio delle tute della Williams. Anche se, onestamente, bisogna riconoscere che
le occasioni perdute dai piloti Williams sono dipese soprattutto dalle strategie e
dalle operazioni ai box,
spesso pi complesse di
quelle delle dirette rivali,
specie nei cambi gomme.
RIPRODUZIONE RISERVATA

HO CHIESTO AD ALONSO
SE MI CONOSCEVA E LUI
MI HA RISPOSTO: AL PIT
TI SEI FATTO FREGARE.
HO CAPITO CHE ERA OK

FERNANDO ALONSO
E IL PRESUNTO MALORE

FELIPE MASSA
E LAMNESIA DELLASTURIANO

liano, cinque volte campione


del mondo della 500, stato
inserito dalla Fia nel collegio
dei commissari: Sono anni
afferma lex fuoriclasse
della Honda che collaboro
con la F.1. Faccio parte del comitato organizzatore del GP
a Melbourne e sono presidente e direttore della Federazione nazionale di kart. In passato mi sono pure occupato
del Rally dAustralia. Per questo ruolo ho studiato a fondo i
regolamenti, ho affiancato
Herbie Blash (il vice di Whiting; n.d.r.) prima di venire
qui.

incidente in maniera volontaria o meno. Malgrado debba


concentrarsi sulla F.1, ovviamente Doohan terr docchio
anche quello che avverr in
Qatar. Mi sembra una stagione eccitante. Marquez il
favorito, ha qualcosa in pi
ma Rossi lanno scorso tornato alla grande. Certo, magari dopo tanti Mondiali vinti
non hai pi voglia di rischiare
come i ragazzi, ma vedremo.
a.cr.

ESPERIENZA E poi c tutta la


sua esperienza nelle due ruote. Non credo che un pilota
di moto possa avere una visione differente rispetto a chi
guida una monoposto, capisci al volo se uno innesca un

LA TECNICA

RIPRODUZIONE RISERVATA

LA CURIOSIT

Ehi Doohan, sbagli sport!


No, sono commissario Fia

25

RIPRODUZIONE RISERVATA

I titoli mondiali vinti da Mick


Doohan in 500, dal 1994 al 1998,
sempre in sella alla Honda

Frank Williams, 72 anni GETTY

Dai medici arriva


lok per Bottas
Sutil terzo pilota
La Williams ha ottenuto
latteso via libera con riserva
dalla commissione medica
della Fia per il ritorno alle
corse di Valtteri Bottas. In
caso di nuovi fastidi alla
schiena (dopo lo strappo nella
parte anulare di un disco), il
finlandese dovr fermarsi. Il
pilota per ottimista: Non
ho dolore, il che positivo:
sono fiducioso per tornare al
volante. Il team Williams ha
poi annunciato ieri la scelta di
Adrian Sutil come terzo pilota
per tutta la stagione 2015. Il
tedesco, che era alla Sauber
lanno scorso, ha totalizzato
124 punti in 128 Gran Premi e
il suo miglior risultato il 4o
posto nel GP dItalia del 2009.

26

VENERD 27 MARZO 2015 LA GAZZETTA DELLO SPORT

VENERD 27 MARZO 2015 LA GAZZETTA DELLO SPORT

GAZZA SPECIAL
La mitica
MP4/4 di Senna
ora nel salotto
di casa tua

1Parte alla grande Formula 1 Auto Collection, la prima raccolta ufficiale di tutte le monoposto che
hanno fatto la storia del campionato mondiale riprodotte in fedeli modellini da collezione realizzate
con Fabbri Centauria e in vendita con la Gazzetta. Luned in edicola la McLaren di Senna a 3,99 euro

1Inizia con la McLaren del 1988 di Ayrton

la Formula 1 Auto Collection di modellini

Luigi Perna

abato scorso avrebbe compiuto 55 anni e i tifosi di


tutto il mondo si sono scatenati sul web per celebrarlo. Il
tempo volato veloce come uno
dei suoi magici giri di qualifica,
ma il ricordo di Ayrton Senna
ancora vivo, a pi di 20 anni dallincidente che se lo port via il
primo maggio 1994 a Imola. Lo
sguardo intenso e carismatico di
un James Dean del volante, raffigurato accanto a quella McLaren
bianco e arancio che ha fatto sognare generazioni di ragazzini.

il titolo, prima che questi propulsori fossero abbandonati in F.1


per tornare sulla scena solo lanno scorso. Il suo cuore era un 6
cilindri di appena 1500 centimetri cubi e oltre 650 cavalli realizzato dalla Honda, che con la
McLaren diede vita a un sodalizio imbattibile in quelle stagioni,
continuando poi la striscia vincente con il passaggio al V10
aspirato. Senna ne fu linterprete, diventando un idolo anche in
Giappone.

EMULAZIONE Per capire che cosa abbia significato laccoppiata


fra Senna e la McLaren-Honda,
basta pensare allinfluenza che
ARMA TOTALE La Gazzetta lan- ha avuto sui piloti che sarebbero
cia la nuova raccolta di modellini arrivati pi tardi. Lex ferrarista
Formula 1 Auto Collection e lo Fernando Alonso, che con la
fa con la mitica MP4/4 con cui il McLaren ha corso nel 2007 ed
brasiliano nel 1988 si aggiudic il tornato questanno, da bambino
primo dei 3 titoli
aveva il poster di
LE USCITE
mondiali, al terAyrton in camera
mine di un infinie fece dipingere il
to duello con il
suo primo kart
c o mp a g n o d i
negli stessi colori
squadra Alain
della monoposto
Prost. Quella
del brasiliano. Lo
McLaren stata le monoposto
spagnolo a febuna delle migliori di Formula 1
braio ha avuto
monoposto della
modo di realizzain
scala
1:43
storia. Larma tore un sogno, guitale con cui Senna e in vendita
dando proprio la
e Prost conquista- con La Gazzetta
MP4/4 sul circuirono 15 delle 16
to del Montmel,
gare del campionato, a eccezione per un filmato pubblicitario, dedel GP di Monza, in cui il france- scrivendola come una delle pi
se si ritir per un guasto e Ayrton grandi emozioni della mia vita.
fu messo fuori gioco dalla Wil- Lo stesso era successo anni fa a
liams di Schlesser durante un Lewis Hamilton, che con la
doppiaggio, mentre era al co- McLaren vinse il titolo nel 2008.
mando.
Linglese, un altro grande tifoso
di Senna, fu invitato dalla traIL GENIO Progettata dallinge- smissione TopGear a provare la
gnere sudafricano Gordon Mur- MP4/4 a Silverstone. E non
ray, soprannominato The Ge- avrebbe voluto pi scendere.
nius, la MP4/4 apr un ciclo vin- Nei miei ricordi dellinfanzia, c
cente per la McLaren che sarebbe il rombo di questa macchina e
durato fino al 1991. Bassa, per Senna che sfreccia fra le strade di
certi versi simile alla meno fortu- Montecarlo, sfiorando i guardnata Brabham BT 55 a sogliola rail, rivel quel giorno Hamilideata anni prima dallo stesso ton. Segno che lo spirito di AyrMurray, fu lultima monoposto ton non mai morto.
RIPRODUZIONE RISERVATA
con motore turbo ad aggiudicarsi

60

27

Il campione brasiliano Ayrton


Senna sulla McLaren MP4/4 vince
nel 1988 il suo primo Mondiale
(1990 e 1991 gli altri) GETTY IMAGES

LA COLLEZIONE DA NON PERDERE


RENAULT R 25 FERNANDO
ALONSO 2005 CAMPIONE DEL
MONDO Il 27 aprile 12,99 euro
FERRARI 312 T2 GILLES
VILLENEUVE 1977 GP
CANADA Il 26 ottobre
12,99 euro

MCLAREN MP 4/23
LEWIS HAMILTON
2008 CAMPIONE
DEL MONDO L11
maggio 12,99 euro

FERRARI F2001 MICHAEL


SCHUMACHER 2001
CAMPIONE DEL MONDO
Disponibile in edicola dall8
giugno 12,99 euro

BRABHAM BT 49
NELSON PIQUET
1981 CAMPIONE
DEL MONDO
Disponibile dal 22
giugno 12,99

LOTUS 72 D
EMERSON
FITTIPALDI 1972
CAMPIONE DEL
MONDO Il 25
maggio 12,99 euro

MCLAREN MP4/4 AYRTON SENNA


1988 CAMPIONE DEL MONDO In
edicola da luned 3,99 euro

FERRARI 312 T2 NIKI LAUDA 1977


CAMPIONE DEL MONDO Dal 13 aprile
in vendita con la Gazzetta 8,99 euro

28

VENERD 27 MARZO 2015 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Ciclismo R In Belgio

VENERD 27 MARZO 2015 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Torna Sagan
E insegue
una vittoria
per due

29

VOLTA CATALUNYA

Van Garderen ok
Pozzovivo c
Froome a 2749

1Gp Harelbeke Respinto dalla

Sanremo, lo slovacco cerca il bis.


Se lo aspetta anche la Tinkoff, in
crisi dopo la rottura Tinkov-Riis
Tejay Van Garderen, 26 anni, 17 vittorie in carriera BETTINI

non avr tempo di pensare a


Claudio Ghisalberti
questo e nemmeno al Fiandre.
Oggi il talento slovacco deve
l Vecchio Quaremont, il cui vincere, per s stesso e per la
vero nome Oude Kware- squadra. Lui ha nel carniere un
mont. Ma anche Eikenberg, solo centro stagionale (la tappa
Taaienberg Knokteberg (pri- di Porto SantElpidio alla Tirrema) e il Tiemenberg (dopo, a 19 no-Adriatico) e la sua Tinkoff
km dal traguardo) per esempio. ferma a un misero 2 (laltra vitIn totale diciassette muri sui toria quella di tappa di Contaquali stata scritta la storia del dor allAndalusia). Non certo
ciclismo. Siamo in Belgio, dove solo per colpa dei risultati neoggi si corre lE3 Harelbeke. Da gativi, ma il team nella bufera
qui inizia la vera stagione delle tanto che il gran capo Oleg
pietre. Rispetto al Fiandre, che Tinkov nei giorni scorsi ha presi disputer a Paso la clamorosa
squa, ci sono 40
decisione di sokm (215,3 contro
LORA DEL PAV
spendere a tem264,2) e due mu- Rivincita con
po indeterminari in meno. Ma
to il team manaconsiderare que- Degenkolb e Kristoff: ger Bjarne Riis.
sta corsa solo un sul pav si comincia
Argomento su
antipasto della a fare sul serio
cui i vertici della
Ronde sarebbe
squadra russa
sbagliato. So- Peter: Domenica ho hanno imposto ai
prattutto per uno
corridori il pi riche, oggi pi che sbagliato, ma nella
goroso silenzio
mai, avr gli oc- Classicissima serve
stampa. Lunica
chi addosso e tanta fortuna
voce che trapela,
non solo perch
ma per la quale
corre col numero 1 sulla schie- non ci sono al momento conferna: Peter Sagan. Qui il talento me ufficiali riguarda Lars Seier
slovacco lo scorso anno arriv a Christensen, cofondatore e Ceo
braccia alzate mentre nel 2013 di Saxo Bank (banca danese sela sua mano sinistra si appoggi condo sponsor del team), che si
malandrina sui glutei della sarebbe offerto per fare da memiss che stava premiando il vin- diatore tra Tinkov e Riis.
citore Fabian Cancellara. Un
gesto che suscit un vespaio di NON SOLO AVVERSARI Sagan
polemiche. Quando se lo sente parla solo dellaspetto agonistiricordare Sagan ride. Stavolta, co facendo anche un piccolo
vada come vada, non lo rifar. passo indietro. A Sanremo suNon posso, sono fidanzato. La bito dopo larrivo ero molto deredentrice Katerina, una ra- luso, ma poi ci ho ripensato. Ho
gazza slovacca che da tempo sbagliato vero, per per vinceconvive con lui a Montecarlo.
re l ci vuole davvero molto fortuna. Come vincere la lotteria.
NELLA BUFERA Ma Sagan oggi Nelle corse sul pav laspetto

1Tejay 1 su Porte

e Contador.
Il lucano ora 3
in classifica, bene
Aru, crolla linglese

Peter Sagan, 25,


in azione alla
Sanremo BETTINI

tattico forse meno importante


che alla Sanremo. Qui conta di
pi la gamba, la forza per demolire gli avversari. Peter potrebbe quindi trarne vantaggio.
Ma io non sono molto daccordo ribatte lui perch qui la
strada riserva pi pericoli.
Quindi ci vuole fortuna, eccome. Per io sto bene, sono in ottima forma. Gli avversari come al solito saranno tanti e agguerriti. Degenkolb alla Sanremo ha ribadito di essere un
fenomeno, poi ci sono Cancellara, Kristoff, Van Avermaet. Un
gradino sotto: Thomas, Vanmarcke e quelli della Etixx (Stybar e Terpstra su tutti) che, senza Boonen alle prese col recupero dallinfortunio alla ParigiNizza, devono tenere alto il
nome della corazzata belga.
Noi possiamo puntare su Oss e
leterno Paolini. In pi due giovani che possono far saltare il
banco: Bonifazio e Cimolai. La
curiosit e Nairo Quintana: cosa pu fare la pulce colombiana
sul pav? Mercoled a Waregem
ha preso 7 minuti.

NEL 2013
IL PUTIFERIO
TOCCATINA
Harelbeke, 22 marzo
2013. Sul podio salgono
Fabian Cancellara (vincitore), Peter Sagan (2 a
sinistra) e Daniel Oss (3).
Peter strizza locchio ai
fotografi e tocca il lato B
della miss, si scatena la
polemica. Stavolta, vada
come vada, non lo rifar.
Non posso, sono
fidanzato, ha spiegato con
tono scherzoso lo slovacco.
FOTO REUTERS

RIPRODUZIONE RISERVATA

Paolo Marabini

lberto Contador ci ha
provato. Un attacco
secco sulla salita verso il traguardo in quota di La
Molina, a 2800 metri dalla linea darrivo, in combinata
col colombiano Atapuma.
Davanti cera Tejay Van Garderen, che aveva appena raggiunto e staccato Vasil Kiryienka e Daniel Martin.
Sembrava il classico colpo
del Pistolero, gi visto questanno alla Vuelta Andalucia
sullAlto de Hazallanas. E tutti a pregustare laggancio al
cowboy, con relativo sorpasso, e a preparare gli applausi
per il secondo successo stagionale del madrileno, ideale
medicina per riportare un po
di ciel sereno in casa TinkoffSaxo dopo la rottura TinkovRiis. Niente di tutto ci. Lardore di Albertino (ho trovato un muro di vento in faccia,
le gambe si sono indurite) si
spento nellultimo chilometro. E quando Kiryienka gli
ha riportato sotto capitan Richie Porte e lo stesso Atapuma, il re dellultima Vuelta ha
tirato i remi in barca. Porte
gli poi scappato via come
un razzo ai - 200 metri, ma

A GATTEO

1Coppi e Bartali Allet di 43 anni e mezzo

glia arancione per lasciare i favoriti del Team Sky a 1 e consegnare allintramontabile veneto
il corridore meno giovane tra
squadre World Tour e Professional la maglia di leader della
classifica. La vittoria? si
chiede Rebellin appena sotto il
podio . unemozione che mi
piace sempre vivere, con gli anni non cambiata.

di casa, il redivivo Manuel Belletti (Southeast), al terzo centro 2015 dopo i colpi a Donoratico a febbraio e alla Dwaars door Drenthe, in Olanda, due settimane fa. Poi nel pomeriggio
lappuntamento col cronometro, in un format particolare: le
squadre, qui al via con otto elementi, divise in due quartetti.
Con i polacchi Kiendys, Kurek,
Marycz e capitan Rebellin, la
CCC formazione polacca invitata al Giro dItalia ha beffato di 1 il Team Sky, che gi
pregustava il successo come nel
2014 per lanciare in maglia Ben
Swift, leader anche un anno fa.

BELLETTI SPRINT La prima


giornata della breve corsa a
tappe organizzata dal Gs Emilia, che si conclude domenica, si
svolta tutta attorno a Gatteo.
La prima semitappa, in mattinata, era andata al beniamino

FORMA OK Sono contento del


risultato, ma siamo solo allinizio della corsa dice Rebellin,
che ha numeri e condizione per
puntare alla classifica . Il
43enne veneto, che gi la scorsa settimana sera segnalato al

il veneto lancia la CCC nella cronosquadre


ed leader: Ho sempre tanto entusiasmo

INVIATO A GATTEO (FORL)


@alfa_conti

o sempre tanto entusiasmo. Uno stato


danimo che aiuta, a
43 anni e 229 giorni, per volare
a 53,858 orari, la velocit media con la quale il quartetto della CCC- Sprandi-Polkowice, capitanato da Davide Rebellin,
classe 1971, ha coperto i 13,3
km della cronosquadre Gatteo a
Mare-Gatteo, seconda frazione
della tappa dapertura della
Settimana Coppi e Bartali. Tanto bastato al trenino in ma-

TRAMPOLINO Classifica nuova,


ma aperta ancora a tanti pretendenti, da definirsi presumibilmente solo domenica a Barcellona sul circuito del Montjuic.
Crollato il francese Pierre Rolland, il nuovo leader il belga
Bart De Clerq, che ha 21 su Porte e 26 su Pozzovivo; Contador
5 a 28, Uran 6 a 45, Aru 7
a 48. Oggi (Eurosport dalle
15.30), nella Alp-Valls che scende verso il mare, potrebbe anche
succedere qualcosina: un gpm
di seconda categoria con tratti
al 7% e cima a 10 km dallarrivo
qualcosa di pi di un trampolino di lancio. E se ci provasse lo
stesso Contador?
RIPRODUZIONE RISERVATA

LA GUIDA

Rebellin, let un dettaglio: Conta lo spirito

Alessandro Conti

ormai luomo Bmc l davanti


aveva il trionfo in tasca: 4a tappa
della Volta Catalunya sua anche
questanno, come nel 2014, anche se allora si arrivava a Vallter
2000. Porte 2 a 3, poi Contador, Martin e Kelderman a 8,
Atapuma a 11, Pozzovivo 7 a
15, a conferma di uno stato di
forma mica da ridere, enfatizzato dal successo di mercoled a
Girona. E ancora con i primi anche Fabio Aru, 11 a 24: niente
male per essere alla seconda
corsa 2015, contro rivali che
hanno molti pi chilometri-gara
nelle gambe rispetto al sardo.
Bocciato invece Chris Froome,
che ha preso una scoppola epocale: gi in difficolt a met tappa, il britannico del Team Sky, al
rientro un mese dopo la vittoria
alla Vuelta Andalucia, con in
mezzo il forfeit dellultima ora
alla Tirreno-Adriatico, andato
via via alla deriva e ha chiuso
con i velocisti, 131 a 2749.

Davide Rebellin, 43 anni, pro


dal 1992, 63 vittorie in carriera:
nel 2004 centr len plein
Amstel-Freccia-Liegi BETTINI

Gp Nobili andando in fuga con


Alejandro Valverde, lo scorso
11 ottobre aveva chiuso in bellezza la stagione conquistando
il Giro dellEmilia sul traguardo
di San Luca. Unaltra gara organizzata dal GS Emilia, vuol
dire che porta bene sorride.
Davide alla terza stagione con
la formazione polacca, di cui
una sorta di chioccia: una
squadra in crescita spiega
un buon ambiente. Semmai il
problema linguistico. Io non
parlo molto bene linglese. Per
fortuna gli altri parlano un po
di italiano. Nel calendario di
Rebellin questanno c lAmstel
Gold Race (che Davide vinse
nel magico 2004, quello dellen
plein delle Ardenne con Freccia
Vallone e Liegi-Bastogne-Liegi). Poi Giro di Turchia o Giro
di Croazia. Intanto c una
Coppi e Bartali da difendere.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Sulluscio di casa
Belletti infila il tris
Oggi si va a Sogliano
1a SEMITAPPA (IN LINEA):
1. Manuel BELLETTI (Southeast)
101,8km in 2:2013, media 43,561; 2.
Bole (Slo); 3. Clausen (Dan); 4.
Andersen (Dan); 5. Swift (Gb); 6.
Avila (Col); 7. F. Gavazzi; 8. Vigan;
9. Colli; 10. Ponzi.
2a SEMITAPPA
(CRONOSQUADRE): 1. CCC
Sprandi Polkowice 13,3 km in
1449, media 53,858; 2. Sky a 1; 3.
MTN-Qhubeka a 4; 4. Androni a 8;
5. Colombia a 9; 6. Rusevlo a 11; 7.
Trefor a 16; 8. Italia a 17; 9. Team
Idea a 19; 10. CCC Sprandi
Polkowice sq. B a 20
GENERALE: 1. Davide REBELLIN
(CCC Sprandi Polkowice) 115,10 km
in 2:3502 alla media di 44,545; 2.
Kiendys (Pol); 3. Marycz (Pol); 4.
Kurek (Pol); 5. Swift (Gb) a 1; 6.
Deignan (Irl); 7. Siutsou (Bie); 8.
Meintjes (S.Af) a 4; 9. Janse Van
Resburg (S.Af); 10. Cummings (Gb)
OGGI: 2a tappa Cesenatico-Sogliano al Rubicone (156,2 km, il via alle
11.30). Tv: sintesi RaiSport2 dalle 18.

30

VENERD 27 MARZO 2015 LA GAZZETTA DELLO SPORT

31

32

Basket R Levento

VENERD 27 MARZO 2015 LA GAZZETTA DELLO SPORT

LA GIORNATA ITALIANA
1

2 1 I tifosi alla Malpensa accolgono lamico dei Panda con uno striscione. 2 Le
visite mediche: il ginocchio infortunato in Cina a posto. 3. Al Pianella lo hanno
accolto in duemila 4. Con lo sponsor Pontecorvo e la presidente Cremascoli CIAM
4

Il gran giorno di Metta


Non voglio giocare
con le star ma batterle
1Folla per larrivo a Cant del nuovo americano: Sono pronto
Ho sempre sognato di venire in Europa, adattarmi sar facile
Massimo Oriani

L'IDENTIKIT
METTA
WORLD PEACE
NATO A: NEW YORK CITY
IL: 13 NOVEMBRE 1979
ALTO: 2.01
RUOLO: ALA

Nato Ron Artest nel Queens a


New York uscito dalluniversit
di St. Johns, nel 1999 stato
scelto da Chicago al primo giro.
Nel 2003-04 chiude la stagione
agli Indiana Pacers con 18.3
punti e 5.7 rimbalzi di media, la
chiamata allAll Star Game e il
titolo di miglior difensore
dellanno, ma anche con una
mega rissa a Detroit che gli
costa 84 giornate di squalifica, la
pi lunga mai comminata dalla
Nba per un incidente sul terreno
di gioco. Dopo le esperienze a
Sacramento e Houston,
nellestate 2009 firma con i
Lakers con cui vince lanello
risultando decisivo sia nella
finale di conference contro i
Suns che nelle Finals: suo il
canestro decisivo in gara-7
contro i Boston Celtics. Nel 2011
cambia legalmente il suo nome
in Metta World Peace.
LE SUE SQUADRE
ST.JOHNS UNIVERSITY
CHICAGO BULLS
INDIANA PACERS
SACRAMENTO KINGS
HOUSTON ROCKETS
LOS ANGELES LAKERS
NEW YORK KNICKS
SICHUAN (CINA)
CANTU

1997-1999
1999-2002
2002-2006
2006-2008
2008-2009
2009-2013
2013-2014
2014
2015

Metta, campione Nba 2010 AFP

tantissima gente che verr al palazzo solo per lui.


Quisquillie di fronte alla portata dellevento.

l sorriso che ammalia. E la prima cosa che ti EUROPA Ho sempre sognato di giocare in Eurocolpisce di Metta World Peace. Si vede che pa attacca e grazie a Cant quel sogno digli anni con Phil Jackson ai Lakers gli sono ventato realt. A inizio stagione ho avuto offerte
serviti per imparare larte Zen. Sereno, rilassato, per restare in Nba ma ho scelto la Cina. E ora
nemmeno lontano parente del cattivo della rissa lItalia, una delle migliori leghe al mondo. Metal Palace di Auburn Hills, o della micidiale gomi- ta non teme ladattamento a un basket che non
tata a James Harden. E la sua giornata, ma an- conosce. Sar facile racconta Al liceo ero
che quella di Cant, della presidente Cremascoli, compagno di squadra di Elton Brand e Lamar
a cui il basket italiano non pu che dire mille vol- Odom, siamo entrati tutti e tre nella Nba nello
te grazie. Una cosa importante va messa subito stesso anno, nessuno di noi aveva una media suin chiaro: non si tratta di una semplice operazio- periore ai 13 punti a partita. Al college ero con
ne di marketing, un colpo di genio mediatico che Bootsy Thornton (che al telefono gli ha detto
peraltro va di pari passo con laspetto tecnico. Il Giocherai per il miglior allenatore al mondo
Ron Artest visto ieri un atleta sano (le visite essendo molto legato a Sacripanti, ndr.) e Tyrone
mediche alla Clinica Columbus hanno confer- Grant (6 stagioni in Italia con 6 squadre diverse,
mato che linfortunio al ginocchio patito in Cina ndr.), e nessuno di noi era sopra i 14 di media.
completamente smaltito) ma soprattutto con Questo per dire che sono un giocatore di squatanta voglia di giocare. Non venuto qui a fare il dra. Tra i pro un anno ho viaggiato oltre i 24 a
pensionato. Voglio continuare sino a 40 anni, gara, se voglio posso segnare, ma non questo il
questi due mesi sono un test per capire se restare mio compito, in campo sar un ragionatore. Ma
anche la prossima stagione mette in chiaro . perch proprio Cant, viene da chiedersi? TanSono pronto per giocare gi luned a Pistoia, ma te superstar finiscono la carriera in grandi team
datemi qualche giorno per tornare in forma. Ho per vincere qualcosa spiega World Peace Io,
lasciato la Cina il 26 gennaio, ho passato due me- invece di giocare con le stelle, preferisco battersi negli States con la famiglia e
le.
poi ho deciso che avevo ancora
voglia di pallacanestro. Al mio
NOME La questione del nome
QUAL E IL MIO NOME?
agente ho espresso la volont di
viene subito a galla. Ma come
PER GLI AMICI SONO
venire in Italia e ci siamo accordiavolo dovremo chiamarla?
SEMPRE RON, MAGARI NE
dati con Cant. Applausi al gm
Chi mi conosce da sempre mi
TROVO
UNO
NUOVO
QUI.
NE
Daniele Della Fiori, autore del
chiama ancora Ron. Per i pi
HO VISTI UN PAIO
colpo del secolo quindi.
giovani sono Metta, in Cina ovviamente Pandas Friend. Ah, in
SBARCO La giornata infinita di
Medio Oriente World Peace. E
Metta iniziata con lo sbarco
gi a ridere. Fosse di buono auHO AVUTO TANTI ALTI E
alla Malpensa attorno alle 10,
spicio... Magari in Italia me ne
BASSI, DA GIOVANE
coi bagagli rimasti a New York
invento uno nuovo, ne ho letti
BUTTAVO
IN
CAMPO
LA
dove aveva fatto scalo essendo
un paio sui giornali che mi piacRABBIA CHE AVEVO
partito da Los Angeles. Ad accociono sorride il campione Nba
DENTRO. SONO CRESCIUTO
glierlo, un manipolo di tifosi
2010. Per nulla pretenzioso, albiancobl che gli hanno subito
la mano, affabile, disponibile,
dedicato cori e messo una sciarquanto di pi lontano ci possa
pa al collo. Poi via in auto verso METTA WORLD PEACE
essere dallo stereotipo del feMilano per le visite mediche, ALA DI CANTU
nomeno americano che
giusto il tempo di un sonnellino
viene qui pensando di
prima di avviarsi alla sede della Ferrarelle, che fare il divo di Hollywood e di riceveha ospitato la presentazione alla stampa. LAcqua re un trattamento privilegiato.
Vitasnella, main sponsor di Cant, per loccasio- Guider una Ford Mondeo, non
ne ha prodotto delle bottiglie con il Panda stam- ha chiesto una magione sul Lapato sulletichetta. Lingresso di The Pandas go di Como alla George ClooFriend, uno dei suoi tanti nomi e quello che ap- ney e una penthouse a Milaparir sulla maglia numero 37 che indosser, no, abiter a Cucciago a
strappa lapplauso. Lui sorride e ringrazia. Poi pochi passi dal Pianella.
inizia con un Ciao. E in forma, tirato, deve solo E, al contrario di quanritrovare la condizione partita che arriver gio- to aveva fantasticato
cando. Tra parentesi, un piccolo problema per qualcuno, non abcoach Sacripanti (presente poi al Pianella ma b a n d o n e r
la
steso dallinfluenza), costretto a farlo giocare squadra per ansubito il pi possibile perch ovviamente ci sar dare a Las Vegas

Il sorriso di
Metta World
Peace col
panda che
diventato il
suo marchio
di fabbrica.
Debutta con
lAcqua
Vitasnella
luned a
Pistoia, non
gioca da
gennaio in
Cina CIAM-CAST

e sedersi a bordo ring quando Pacquiao e


Mayweather faranno a cazzotti il 2 maggio.
PASSATO Inevitabilmente il discorso scivola sul
passato turbolento. Ho avuto una carriera piena di up and down risponde lui con pacatezza
Sono cresciuto per le strade di New York, in un
ambiente difficile, una famiglia disfunzionale,
quandero pi giovane a volte ho messo in campo
la rabbia che avevo dentro, la mentalit che mi
portavo appresso sin da bambino. Ora ho 35 anni, sono cresciuto, gioco con la stessa grinta e
determinazione ma senza andare sopra le righe. Quella reputazione appartiene al passato.
Metta una persona dalla straordinaria intelligenza e ha imparato dagli errori del passato.
Lobiettivo si sposta poi sullItalia. Ho giocato un
anno con Bargnani, ha talento, lo vedevo in allenamento, ma poi purtroppo sinfortunava sempre. Un altro mezzo italiano con cui ha condiviso lo spogliatoio stato Kobe Bryant: Cavoli,
parla pure la vostra lingua dice ammirato
Quando ero ai Lakers mi parlava di quanto fosse
competitivo il campionato italiano e di quanto in
Italia Mike DAntoni fosse un mito. Il 16 aprile,
in diretta su GazzettaTv, ci sar il derby con Milano. Metta, che ha una linea dabbigliamento, magari vorr competere con Armani anche fuori dal
parquet, suggerisce un giornalista. Ah, non
scherziamo, con Giorgio non c partita. Anzi, mi
piacciono molto le sue camicie, spero che magari
me ne regali qualcuna.
PIANELLA Dopo lassalto delle tv, arriva il momento dellennesimo viaggio, in auto da Milano
a Cant in una rush hour che non ha nulla da
invidiare a quella di L.A. Al Pianella trova oltre
duemila tifosi ad accoglierlo. Appena esce dal
tunnel si alza un boato. Lui fa il giro del campo
registrando tutto col suo I-Phone. D cinque ai
ragazzini del minibasket e a chiunque riesca a
raggiungere la sua manona. Si alzano i cori, lui si
guarda attorno come un bambino a Natale davanti allalbero, felice di essere l, pur stravolto
dalla fatica. Non vedo lora che arrivi sabato 4
aprile (contro Capo dOrlando, altra partita che
andr su Gazzetta Tv, ndr.) per giocare davanti a
voi dice. Saluta e si infila nuovamente nel tunnel. Solo un attimo. Perch poi chiede al team
manager Paolo Avantaggiato se pu concedere il
bis. Altro giro, altro regalo (leggi delirio). Tra 10
giorni Pasqua, ma il basket italiano gi risorto, grazie a Metta e a Cant.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Basket R Eurolega: Top 16

VENERD 27 MARZO 2015 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Gentile grandioso
Milano: la vittoria
non abbastanza

33

NBA

Super Cavs
Love non
ama LeBron?
Pazienza...

1 Record di punti in Europa per lazzurro (29)


Vitoria k.o., ma salva la differenza canestri
MILANO

99

VITORIA

85

(20-25, 39-43; 74-60)


EMPORIO ARMANI MILANO:
Hackett 12 (4/6, 1/2), Gentile 29
(7/14, 4/5), Moss 7 (0/1, 2/3), Melli
4 (2/3, 0/3), Samuels 17 (5/9, 1/1);
Ragland 9 (0/1, 3/5), Brooks 13 (4/7,
1/4), Cerella, Kleiza 8 (1/1, 2/7), Elegar.
N.e.: S. James, Gigli. All.: Banchi.
LABORAL KUTXA VITORIA:
Adams 18 (4/7, 3/8), Causeur 17
(6/9, 1/5), Shengelia 14 (5/6, 0/1),
Bertans, Iverson 2 (1/2); M. James
11 (4/5, 0/2), Tillie 4 (2/4), Begic 8
(2/6), San Emetrio 11 (3/7, 1/7),
Hansbrough. N.e.: I. Diop. All.:
Navarro.
ARBITRI: Milivoje (Ser), Latisevs
(Lettonia), Piloidis (Gre).
NOTE T.l.: Mil 11/16, Vit 16/19. Rim.:
Mil 30 (Gentile, Samuels 7), Vit 44
(Begic 11). Ass.: Mil 16 (Gentile,
Hackett 4), Vit 13 (San Emeterio 3).
Tecn.: M. James 2652 (64-53).
Progr.: 5 6-10, 15 29-41, 25 55-51, 35
89-72. Spett.: 7400.

Vincenzo Di Schiavi
MILANO

Sar anche una vittoria di Pirro,


ma dal Forum uscita gente
contenta che, alla fine, ha dedicato a Milano un lungo boato.
Per lo spettacolare secondo
tempo. E, soprattutto, per quello che ha offerto Alessandro
Gentile. Pallacanestro sublime
per un 22enne. Ha chiuso con
29 punti, record in Eurolega,
imbucandone 26 in 27 di trance agonistica assoluta. E poi 7
rimbalzi e 4 assist. Insomma,
lampi da fuoriclasse.
GENTILE Peccato alla fine per
la differenza punti dice Ale
, per stata una fantastica
vittoria di tutta la squadra. Cresce il rammarico per la partita
dellandata ma stasera abbiamo
fatto una grande gara. Gi,

perch a 22 secondi dalla fine


Milano ha ancora in canna il
colpo per ribaltare il -19 dellandata: la tripla di Hackett vale il
+17, poi per, dopo il libero di
Begic, lEA7 sciupa i due possessi del teorico sorpasso. Vitoria
chiude a -15 e se ne torna a casa
ridendo per lo scontro diretto
favorevole. Alla fine possiamo
recriminare sullultimo possesso o sul canestro annullato a
Brooks immeritatamente: tre
punti che sarebbero stati decisivi nella gestione del finale. Lho
detto agli arbitri rivela Banchi , che a volte arrivano impreparati a partite come queste. Per sperare nel quarto posto, Milano deve vincere le ultime due par tite, Vitor ia
dovrebbe perderle tutte e lEfes
almeno una. Come dire: finita. Manca solo laritmetica a vidimare luscita dallEuropa. I 60
punti del secondo tempo rimarranno nella memoria comunque. Ma anche le amnesie a rimbalzo dattacco (16 per Vitoria),
pagate a caro prezzo.
BERTANS Linfortunio dopo 4
minuti di Bertans, il cecchino
dellandata, pare un assist per
lEA7. E invece spinge Navarro
su soluzioni proficue: ovvero
quintetti pi leggeri e veloci.
Contro cui Milano fatica a trovare letture difensive decenti.
Per un po Gentile tiene in piedi
la baracca (4/5 al tiro) poi,
quando entrano le seconde linee, Vitoria prende il largo. Il
James basco, Causeur e Adams
trafiggono in contropiede
unArmani fredda la tiro (9/10
dopo 10) e soffocata dal dominio a rimbalzo degli avversari
(15-21 dopo 20), ma il vero
problema un altro: con Ragland, Kleiza e Brooks in campo, Milano non tiene un accoppiamento difensivo che sia uno,
cos per gli spagnoli schizzare
da 18-19 a 20-30 (break di
11-2) un gioco da ragazzi. In

campo c il MarShon leggero di


inzio stagione che, quando perde sbadatamente due palle a
centrocampo, si attira pure
qualche accidente. Cos Banchi
ributta nella mischia Hackett e
Gentile a fianco dellamericano
ma il tabellone segna -15 (2641). Con la triade giusta per
lEA7 risale fino al 39-43 dellintervallo.

LeBron James, 30 anni REUTERS

AREA Ora si tratta di arginare


Vitoria sotto canestro. Iverson e
Begic sembrano giganti insormontabili. Invece il copione
cambia: sono i baschi a doversi
preoccupare di Milano. Che tro-

RIl capitano: Ora

pensiamo a
Sassari. Il mio
futuro? E ancora
presto...
Alessandro Gentile, 22 anni: record precedente in Europa, 24 punti CIAM

va munizioni letali dalla banda


dei tre (Hackett-Gentile-Brooks). Segnano 14 punti di fila,
quelli che girano nuovamente il
match. Quando Gentile infila la
tripla del +9 (62-53), il Forum
esplode. Samuels detta il +11,
poi si scatena il capitano con tre
triple che stordiscono Vitoria.
Ora ribaltare la differenza canestri non pi un miraggio. Il
trepunti di Moss vale il +19
(74-55) al 28. Peccato manchino 12, quanto basta a Vitoria
per scacciare la grande paura
con le triple di Adams e i troppi
secondi tiri a disposizione. Ma
siamo sulla strada giusta ribadisce Gentile . Ora stacchiamo con lEuropa e pensiamo a Sassari. Il mio futuro? E
ancora presto. Devo aiutare la
squadra a crescere, non penso
ad altro. Sono un giocatore dellOlimpia. S, ma per quanto?
RIPRODUZIONE RISERVATA

LA GUIDA
LEfes perde con lOlympiacos
Tra 7 giorni, lEA7 a Istanbul
Con due gare ancora da disputare,
Milano a 2 punti in classifica dalla
coppia Efes-Vitoria nella volata per il
quarto, e ultimo, posto disponibile per
i playoff. Venerd 3 aprile ci sar lo
scontro diretto a Istanbul con lEfes,
con la necessit per lEA7 di vincere
ribaltando il -2 dellandata. E oggi il
Nizhny, battendo il Cska, potrebbe
tornare in corsa.
GIRONE E Zalgiris Kaunas-Barcellona
72-83, Alba Berlino-Stella Rossa
Belgrado 73-68. Oggi: Galatasaray
Istanbul-Panathinaikos; Real MadridMaccabi Tel Aviv. Classifica: Real
Madrid* (9 vinte-2 perse); Barcellona*
9-3; Maccabi 7-4; Panathinaikos 6-5;
Alba 6-6; Zalgiris 4-8; Stella Rossa 3-9;
Galatasaray 2-9. Prossimo turno:
Maccabi-Galatasaray (2/4);

Barcellona-Real Madrid (2/4);


Panathinaikos-Alba (2/4); ZalgirisStella Rossa (3/4).
GIRONE F Fenerbahce IstanbulMalaga 78-63 (Goudelock 22; Toolson
14); Olympiacos-Efes Istanbul 86-75
(Lafayette 17; Krstic 12); Milano-Vitoria
99-85. Oggi: Nizhny Novgorod-Cska
Mosca. Classifica: Fenerbahce* 10-2;
Cska* 9-2; Olympiacos* 9-3; Efes,
Vitoria 5-7; Milano 4-8; Nihzny 3-8;
Malaga 2-10. Prossimo turno: NizhnyMalaga (2/4); Vitoria-Fenerbahce
(2/4); Cska-Olympiacos (3/4); EfesMilano (3/4). Le prime 4 ai playoff; *
gi qualificate.
EUROCUP Sono Unics Kazan-Gran
Canaria e Banvit Bandirma-Khimki le
semifinali di Eurocup. Chi vince la
coppa si qualifica allEurolega.

ulla relazione tra LeBron James e Kevin


Love potrebbe giocarsi il titolo Nba 2015. Love
non fa nulla per nascondere che lui e LBJ non sono
esattamente i migliori
amici e che il loro rapporto
sia in evoluzione. Nulla di
particolarmente strano:
non c bisogno di esserlo
per vincere. Love ha anche
detto che sceglie Westbrook al posto del compagno come mvp della stagione, e anche qui, a parte il
Bon Ton che suggerisce
sempre di fare campagna
elettorale per uno della
propria squadra, lopinione
rispettabile. Sembra comunque che come gi a
Minnesota, Love non sia interessato ad avere un reale
rapporto con i compagni.
Poi per accade che, come
mercoled notte, Cleveland
trovi un bilanciamento perfetto tra le sue tre punte, LeBron, Love e Irving, tutti oltre i 20 punti nel largo successo contro Memphis.
Quando accaduto, il bilancio dei Cavs di 7 vittorie su 8 gare. Amici no, favoriti per il titolo s.
RISULTATI Charlotte-Brooklyn
88-91; New York-LA Clippers
80-111 (Bargnani 6 in 19); Orlando-Atlanta 83-95; Toronto -Chicago 103-116; Washington-Indiana
101-103; Boston-Miami 86-93
(Datome 6 in 12 con +13 di plusminus); Memphis-Cleveland 89111; Minnesota-LA Lakers 99-101
dts; New Orleans-Houston 93-95;
Denver-Philadelphia 85-99 (Gallinari 8 in 31); Utah-Portland 8992; San Antonio-Oklahoma City
130-91 (Belinelli 6 in 18); PhoenixSacramento 99-108.

Pallavolo R Lattaccante di origine lituana rilancia la Rebecchi

Sorokaite, cuore azzurro di Piacenza


Scaramanzia? Voglio lo scudetto
Matteo Marchetti
PIACENZA

amiglia e pallavolo. Sono


i due pilastri di Indre Sorokaite, giocatrice alla ricerca della perfezione: Si pu
sempre fare meglio il suo
mantra. Anche dellultima
giornata, quando contro Casalmaggiore ha messo a terra 31
palloni con 7 ace, record assoluto in carriera. E stata una
serata magica confessa ma
il mio allenatore mi dice sempre: evita di chiederti come hai
giocato, non ti accontenti
mai.
Lituana di nascita, italiana di nazionalit sportiva, giramondo di
professione. Dove si sente a casa?
Ho sempre detto di avere il

cuore italiano e il sangue lituano; adoro questo Paese per la


vostra concezione della famiglia. I pranzi della domenica
sono una tradizione bellissima.
Intanto vive a Piacenza con suo
fratello Paulius, da questanno
al Bakery in LegaDue Silver di
basket.
Io sono arrivata a 14 anni e lui
a 22: Paulius ha una mentalit
lituana, io penso in italiano.
Comunque se la sta cavando
alla grande, con la lingua non
ha problemi, molto curioso e
ha grande voglia di imparare.
Grintosa e potente in campo,
dove gioca in attacco. Sono caratteristiche che si porta dietro
anche nella vita di tutti i giorni?
Assolutamente no, quando
esco dagli spogliatoi sono tutta

le mie forze. Ricordo che non


appena ho avuto fra le mani la
maglia azzurra io e mia mamma ci siamo messe a piangere.
La mamma torna spesso nei
suoi discorsi, si vede che italiana anche in questo.
E la persona a cui devo tutto.
La mia amica, la mia consigliera, abbiamo preso ogni decisione insieme.
Domani si definisce la griglia
per i playoff. Le gerarchie per la
corsa-scudetto sono definite?
Assolutamente no, vedo tante
squadre forti e imprevedibili.
Qualcuna ha commesso meno
passi falsi e si trova davanti ma
si decider allultimo pallone.

Indre Sorokaite, 26 anni, schiacciatrice nata a Kaunas TARANTINI

unaltra persona, mi piace la vita tranquilla e provo a essere


pi femminile e delicata possibile. Sono una a cui fa piacere
raccontare la propria storia,
voglio far capire che partendo
dal basso possibile arrivare a
ottimi livelli. E comunque il
punto pi alto della mia carriera deve ancora arrivare.

Cosa ne pensa lei, nata a Kaunas e azzurra per scelta, del dibattito sugli oriundi e su chi ha il
diritto di giocare in Nazionale?
Parlo del mio caso: ho rinunciato alla nazionalit lituana
per giocare con la maglia dellItalia. Ho aspettato anni per
avere questa possibilit, lho
sognata e lho voluta con tutte

Se dovesse fare un solo nome,


chi vince lo scudetto?
Dopo Baku e il Giappone sono
tornata in Italia per questo. Ho
conquistato Champions, Coppa Italia e Supercoppa, il campionato mi manca. Piacenza
sta crescendo tanto, non sono
scaramantica e ho fiducia. Fatemelo dire: vince Piacenza.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Europeo Under 18
Domani al via
c Italia-Slovenia
La Nazionale femminile
Under 18 partita ieri per la
Bulgaria dove domani parte
lEuropeo di categoria. Ecco
le 12 azzurre chiamate dal
c.t. Mencarelli: palleggiatrici
Roberta Carraro e Alessia
Orro; centrali Marina Lubian,
Giulia Mancini e Alessia
Mazzaro; attaccanti Paola
Egonu, Vittoria Piani,
Beatrice Tenti, Alice Pamio,
Marta Masiero e Giulia
Bartesaghi; Giorgia Zannoni.
Il programma della girone:
domani Italia-Slovenia; 29
marzo: Italia-Grecia; 30
marzo: Italia-Russia; 1 aprile:
Italia-Serbia; 2 aprile: ItaliaGermania. Nellaltro girone
Bulgaria, Repubblica Ceca,
Belgio, Turchia, Olanda,
Polonia. In semifinale le
prime due di ogni girone. Le
prime sei classificate
staccheranno il visto per il
Mondiale ad agosto in Per.

34

Vela R Coppa America

VENERD 27 MARZO 2015 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Caos barca, Luna Rossa minaccia il ritiro

1Annunciato il passaggio ai pi piccoli Ac45 a met della campagna verso ledizione 2017: rottura
Gian Luca Pasini

i dice che ci sia stato un


momento in cui proposero a Russell Coutts (lunico uomo che ha vinto la Coppa
America con tre continenti diversi, e che dal 2007 il Ceo di
Oracle, detentore del trofeo velico pi antico del mondo) di
correre la Coppa America utilizzando gli Extreme 40, catamarani maneggevoli con 5 uomini
di equipaggio, di cui esiste un
circuito mondiale. Pare che
Coutts avesse declinato perch
la barca non era adatta, era
troppo piccola, gi vista nelle
tappe in giro per il mondo. Nella serata statunitense di mercoled, quindi nella notte italiana,
lAcea, la societ che gestisce
levento, ha annunciato che
intenzione degli organizzatori
di utilizzare per la prossima edizione della Coppa America, gli
Ac45 volanti, vale a dire quei
catamarani che varati nel 2012
sono stati utilizzati nelle World
Series per la 34a Coppa (anche a
Venezia e Napoli) e che saranno
usati anche in questi anni negli
eventi promozionali della 35a
edizione (alle Isole Bermuda
nellestate 2017).
AC62 Il catamarano da usare in
realt sarebbe stato lAc62
(acronimo di Americas Cup, 62
il numero dei piedi di lunghezza), annunciato mesi fa e su cui
i progettisti di Luna Rossa (ad
esempio, il primo team che si
messo al lavoro) avevano speso
molte notti di lavoro e fatto tante congetture. Con una mano-

Piranha e Swordfish sono i


due Ac45 di Luna Rossa
modificati per volare: sono
stati usati per le World Series

AC62

AC45

Pescaggio: 3 m
Peso:
4300 kg
Equipaggio: 8 persone

Pescaggio: 2,70 m
Peso:
1400 kg
Equipaggio: 5 persone

29,9 m

21,5 m

19 metri
max
11,75 m

RIl cambiamento

anticipato ieri
dagli organizzatori
Decisione definitiva
a fine mese

RObiettivi: meno

costi e pi
partecipanti. Ma i
team erano gi al
lavoro da due anni

vra non comune seppure in una


manifestazione folle come la
Coppa America dove chi vince
decide tutte o quasi le regole fin
dal 1851, si cambia barca a met della campagna a circa due
anni dallevento, per allargare il
campo dei partecipanti da una
parte e per ridurre i costi dallaltra. Ma con che risultato?
RISPARMIO Si stima che con gli
Ac45 si potr contenere il budget sotto i 100 milioni di euro.
Lo dicono gli organizzatori, ma
chi ha lavorato danticipo (non
solo Luna Rossa, ma anche Artemis, la stessa Oracle) terr in-

variato il team, con pi velisti di


quanto servano? Dettagli dovuti a una organizzazione zoppicante che ancora non ha chiarito se tutte le regate 2017 si correranno alle Bermuda o se una
parte (la vecchia Vuitton Cup)
possa essere delocalizzata in
Nuova Zelanda.
RABBIA Quello che certo che
la decisione non piacer ai bermudiani, perch anche se volanti gli Ac45 non saranno spettacolari e veloci come gli Ac62.
E un po come se si corresse la
Formula 1 con una Granturismo. Il team Luna Rossa Chal-

lenge nettamente contrario


alla proposta annunciata nel sito ufficiale della Americas Cup
- si legge in una nota del team
italiano - relativa al cambiamento della Regola di Classe
della 35aAmericas Cup e quindi
della barca che era stata accettata da tutti i concorrenti dal 5
Giugno 2014. Il team Luna Rossa non ritiene che lo sport debba finire nei tribunali e non intende quindi avviare unannosa
vertenza giudiziaria, che porterebbe solo pregiudizio allevento. Qualora non sia rispettato il
principio dellunanimit per il
cambiamento della Regola di

13,45 m
max
6,9 m

Classe per tutti i team iscritti, il


team Luna Rossa si vedr costretto a ritirarsi dalla 35a Americas Cup. Il team Luna Rossa
auspica quindi che un chiarimento ufficiale da parte del Defender sia reso pubblico il pi
rapidamente possibile, anche
allo scopo di non compromettere lorganizzazione dellevento
Americas Cup World Series a
Cagliari previsto dal 4 al 7 giugno 2015. Che accadr ora? La
decisione definitiva stata annunciata per la fine del mese.
Ma la Coppa, comunque, ha gi
perso la faccia.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Ghiaccio R Mondiali di figura a Shanghai

VENERD 27 MARZO 2015 LA GAZZETTA DELLO SPORT

LEXPLOIT

35

CONTENUTO
PREMIUM

LAXEL

GLI ALTRI 5 SALTI SEMPLICI


Pattinatore mancino come
quello qui rappresentato:
larrivo di tutti avviene sul lo
esterno indietro sinistro

Prende il nome dal pattinatore norvegese Axel Paulsen, che lo invent


nel 1882: uno degli elementi pi dicili del pattinaggio artistico.
lunico salto che si aronta scivolando e staccando in avanti.
Lesempio graco qui riportato e riferito a un pattinatore
che salta in senso orario, come Carolina Kostner.
E lunico salto che comporta una rotazione
e mezzo in aria.
Per il triplo,
quindi, servono
tre rotazioni
e mezzo

Salchow
Latleta stacca dal lo interno
indietro destro

Toeloop
Latleta stacca dalla punta
del piede destro e dal lo esterno
indietro sinistro

Arrivo

Loop
Latleta stacca dal lo esterno
indietro sinistro

Flip

Partenza

STACCO

ATTERRAGGIO
TERRAGGIO

Latleta stacca
da posizione frontale
appoggiandosi sul lo
esterno del pattino destro

Latleta
eta arriva
olando
scivolando
sul lo esterno
etro sinistro
indietro

Latleta stacca dalla punta


del piede sinistro e dal lo interno
indietro destro

Lutz
Latleta stacca dalla punta
del piede sinistro e dal lo
esterno indietro destro

Una magia
TUKTAMYSHEVA
IL TRIPLO AXEL
E PERFETTO
LA STORIA di ANDREA BUONGIOVANNI
INVIATO A SHANGHAI (CINA)

ella storia dello sport ci sono luoghi e date che restano scritti. Appuntare, please:
Oriental Sports Centre di Shanghai, 26
marzo 2015. La russa Elizaveta Tuktamysheva,
in questo luogo e in questo giorno, atterrando
da un meraviglioso triplo axel nel corto dei
Mondiali n. 106, scrive un piccolo-grande capitolo della leggenda del pattinaggio artistico.
Non la prima a riuscire nellimpresa. A precederla, in competizioni ufficiali, cinque atlete.
Ma mai nessuna in modo cos nitido, facile, disarmante. La 18enne nativa di Glazov, 157 centimetri di energia pura, lo propone a inizio programma, un sicurissimo Bolero. Ed enorme,
spaziale, divino, da guardare e riguardare. Una
gemma preziosa. Laxel, dei sei salti possibili, il
pi difficile. Farlo triplo comporta doti fuori dal
comune. Quando sono ridiscesa sul ghiaccio
spiega entusiasta avrei voluto darmi dei pizzicotti: un sogno o realt? ho pensato. Realt, meravigliosa realt.
LIMPRESA Sono felice di essere riuscita a realizzarlo in unoccasione sono cos importante
dice lallieva di quel genio di Alexei Mishin, gi
mentore di Evgeny Plushenko . In allenamento, dopo aver centrato il primo proprio a inizio
anno, ora lo eseguo con buone percentuali di realizzazione, ma la gara sempre unincognita: diciamo che mi davo il 50% di possibilit. stato un
bel rischio, lo ammetto. E non lo ricorrer nel libero. Meno male che poi, per fortuna, sono rimasta concentrata. La nostra specialit, comunque,
cresce in fretta e presto in tante saranno in grado
di imitarmi. Del resto se tanti ragazzi hanno nel
proprio repertorio i quadrupli.... La pattinatrice
che fa base a San Pietroburgo arriva allexploit
dopo la giapponese Midori Ito (lapripista, ai
Mondiali di Parigi 1989), la bella e dannata statunitense Tonya Harding, la russa Ludmila Nelidina e le altre nipponiche Yukari Nakano e Mao
Asada. Solo da pochi anni, per, stata introdotto il concetto di salto under rotated, sottoruotato,

a cui cio manca una parte di rotazione. Diversamente alcuni tentativi considerati riusciti nel
passato, oggi non sarebbero validi.
LA GARA Elizaveta, oltre al triplo axel, tira fuori
dal cilindro una prestazione tutta monstre, impreziosita pure da un triplo lutz e da una gran
combinazione triplo toeloop-triplo toeloop. La
russa, cos, non pu che essere lanciatissima
verso il titolo. La ex baby prodigio, passata da un
periodo di difficile transizione non solo tecnica,
tornata definitivamente a splendere. esplosiva, perfettamente nella parte, sempre allattacco. Grazie alle cure di Mishin, oggi ai massimi
livelli. Per chiarire: il suo 77.62 vale la terza prestazione mondiale all-time nel segmento di gara
alle spalle solo del 78.66 della Asada ai Mondiali
di Saitama 2014 e al 78.50 della sudcoreana YuNa Kim ai Giochi di Vancouver 2010. Per Elizaveta, del resto, la decima gara di una super
stagione, sin qui fatta di sette vittorie (Europei e
finale di Grand Prix compresi) e di due secondi
posti. Lottavo trionfo pare dietro langolo. A inseguirla, ma a distanza, la connazionale Elena
Radionova (69.51) e la giapponese Satoko Miyahara (67.02). Devessere un onore per Roberta Rodeghiero e Giada Russo, 17a e 24a e quindi
entrambe promosse al libero di domani, aver
fatto parte di una simile competizione. E il parziale, pur macchiato da qualche sbavatura, deve
dar fiducia.

LA 18ENNE RUSSA
LA SESTA DI
SEMPRE A FARLO.
MA NESSUNA CON
TANTA SICUREZZA,
POTENZA E GRAZIA

3 DOMANDE A...
VALENTINA
MARCHEI

EX INDIVIDUALISTA

SGRAZIATA
E APPESANTITA,
SALT SOCHI
2014: PER MOLTI
ERA PERDUTA
MI VIENE IN
ALLENAMENTO,
MA IN GARA
AVEVO IL 50%
DI POSSIBILIT
LA STORIA E dire che la signorina Tuktamysheva, decima allesordio in un Mondiale a London
2013, la scorsa stagione era naufragata, complice anche una chiara involuzione fisica, appesantita e sgraziata. Secondo molti persa per
sempre. Ai campionati nazionali del dicembre
2013 validi quali qualificazione allOlimpiade
di Sochi di poche settimane pi tardi, rotol fino a una nera decima piazza e i Giochi fin col
guardarli mestamente alla tv. Sono trascorsi
quindici mesi e la farfalla, anche passando da
un raduno estivo nella trentina Pinzolo, dove
spesso di casa, ha riaperto le ali. Il tutto in un
contesto che cerca nuove protagoniste. Perch
non manca solo Carolina Kostner, assente dopo
dodici Mondiali consecutivi (e cinque medaglie). Tra le stelle del recente passato non ci sono in tante, da Yu-Na Kim, che si ritirata, alla
Asada campionessa uscente, che deve ancora
svelare i piani circa il proprio futuro, dalloro
olimpico, la russa Adelina Sotnikova (stagione
sabbatica?), alla connazionale Julia Lipnitskaya, non convocata per via della fortissima concorrenza interna. In gara, per chiarire, non c
n una medagliata a cinque cerchi, n una mondiale. Shanghai insomma, in campo femminile,
apre le porte al futuro. Ed Elizaveta sta spiccando il volo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Elizaveta
Tuktamysheva,
18 anni.
Cresciuta a
Glazov, vive a S.
Pietroburgo.
Inizi a
pattinare a 4
anni GETTY

Gi il doppio
un traguardo
Ma lei pu fare
pure il quadruplo
Valentina Marchei, ieri 11a
nelle coppie con Ondrej
Hotarek, ha pattinato pi di
ventanni individualmente,
vincendo anche 5 titoli italiani.
Perch il triplo axel cos
difficile?
Viene preso dal filo in avanti
del pattino: gi come salto
semplice il pi tosto del
lotto. Figuriamoci se triplo...
Per tutte le bimbe che fanno
attivit di un certo livello, il
doppio axel un traguardo da
raggiungere dopo aver
scalato una montagna. Ti apre
una nuova dimensione. A 12
anni lavevo nel bagaglio
tecnico, ma incompleto,
mancante di rotazione. Poi
lho affinato, ma non sono mai
stata una specialista.
Lha mai tentato triplo?
No, anche per paura di farmi
male. Si impara a cadere, ma
c caduta e caduta. Certe
derapate dellaxel possono
ribaltarti.
Cosha di cos speciale
quello della Tuktamysheva?
La facilit desecuzione, figlia
di potenza, coordinazione e
tecnica che le danno una gran
velocit di rotazione. Non ha
limiti. Non sarebbe la prima,
ma pu fare un quadruplo.
Vedendola mi sono
emozionata: so cosa c
dietro.
a.b.
RIPRODUZIONE RISERVATA

IN TV DALLE 10.30 SU EUROSPORT E RAISPORT


Coppie a Duhamel-Radford
Marchei-Hotarek undicesimi
Oggi il corto uomini con Righini
canadese il primo oro della rassegna, quello delle coppie di
artistico: va ai favoriti Duhamel-Radford che, precedendo tre
tandem cinesi, riportano il Paese sul gradino pi alto del

podio della specialit dopo 14 anni. Marchei-Hotarek


mancano un sollevamento, perdono punti pesanti e due
piazze e chiudono undicesimi, Della Monica-Guarise
confermano invece il 14 posto di mercoled. Oggi, dopo il
libero della danza in cui Anna Cappellini-Luca Lanotte,
pattinando alle 6.41 italiane sono andati a caccia di medaglie
dopo il 3 posto della prima parte di gara, debuttano anche
gli uomini. Sorteggio sfortunato per Ivan Righini che nel
corto sar sul ghiaccio per primo (di 30), alle 9.37 italiane.

Donne. Corto: 1. Tuktamysheva (Rus) 77.62; 2. Radionova


(Rus) 69.51; 3. Miyahara (Giap) 67.02; 4. Murakami (Giap)
65.48; 5. Hongo (Giap) 62.17; 6. Zijun Li (Cina) 61.83; 7.
Edmunds (Usa) 61.71; 8. Gold (Usa) 60.73; 9. Pogorilaya (Rus)
60.50; 10. Chartrand (Can) 60.24; 17. Rodeghiero 51.42; 24.
Russo 43.85.
Coppie. Finale: 1. (1.1.) Duhamel-Radford (Can) 221.53; 2. (3.2.)
Wenjing Sui-Cong Han (Cina) 214.12; 3. (2.3.) Qing Pang-Jian
Tong (Cina) 212.77; 4. (5.4.) Cheng Peng-Hao Zhang (Cina)

206.63; 5. (4.6.) Kavaguti-Smirnov (Rus) 198.91; 6. (6.5.)


Tarasova-Morozov (Rus) 198.46; 7. (7.7.) Scimeca-Knierim
(Usa) 185.81; 8. (10.10.) Seguin-Bilodeau (Can) 178.03; 11. (9.11.)
Marchei-Hotarek 172.55; 14. (14.15.) Della Monica-Guarise
151.77.
Programma (orario italiano, locale +7). Oggi. Ore 9.30: corto
uomini (Righini, ore 9.37). In tv: RaiSport 1 ore 5.20 diretta
libero danza, RaiSport 2 ore 11.25 dir. corto uomini; Eurosport
ore 10.30 diff. libero danza, ore 12 dir. corto uomini.

36

Golf R La corsa per il 2022

VENERD 27 MARZO 2015 LA GAZZETTA DELLO SPORT

PADRONA DI CASA

IL GRUPPO RICEVUTO A PALAZZO CHIGI


A OTTOBRE LANNUNCIO DELLA SEDE
Foto di gruppo a Palazzo Chigi
dove il Sottosegretario alla
Presidenza del Consiglio
Graziano Delrio (al centro) ha
ricevuto la commissione della
Ryder. A sinistra di Delrio il
presidente federale Chimenti, a
destra il direttore Richard Hills e
al suo fianco il presidente del
Coni Giovanni Malag. La Ryder
Cup, nata nel 1927, vede ogni
due anni la sfida Europa e Stati

Biagiotti
entusiasta
Voglia matta
di farcela

Uniti: la competizione viene


assegnata a una citt europea o
americana. Il 2022 sar la volta
dellEuropa. Ledizione del 1997
in Spagna e quella che si
disputer nel 2018 in Francia
rappresentano gli unici due casi
europei in cui la Ryder Cup
viene disputata al di fuori del
Regno Unito. Entro il 30 aprile la
presentazione di tutti i dossier, a
ottobre lannuncio della sede.

Ryder Cup con vista Cupolone


Roma supera bene il primo test

1Gli ispettori promuovono il percorso per qualit tecniche e vicinanza alla citt

Delrio: Evento unico, il Governo sostiene le istituzioni impegnate in questa sfida

Tiziana Bottazzo

ole, temperatura mite,


campo smagliante. La visita della Commissione
Ryder Cup Europe al Marco Simone Golf Club, candidato per
ledizione 2022 della prestigiosa
competizione, ha lasciato ottime
sensazioni. Fin dalle prime ore
del mattino (7,45), quando i
quattro membri britannici, il direttore Richard Hills, il Match Director Edward Kitson, il Finance
Director Jonathan Orr e il Director of Property and Venus Development David McLaren si sono presentati a Palazzo Chigi per
essere ricevuti dal Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio
Graziano Delrio. Ad accompagnarli, anche il presidente della
Federgolf Franco Chimenti e il
presidente del Coni Giovanni
Malag. Scorrono sullo schermo
le immagini della candidatura
italiana che ha calato la carta di
Roma e della griffe Biagiotti per
contrastare le candidature di
Germania, Spagna, Portogallo e
Austria. Il prossimo ottobre, la
decisione sul terzo evento sportivo al mondo, dopo Olimpiadi e
Coppa del Mondo di calcio dal
valore mediatico di 500 milioni
di euro.
IL GOVERNO Poi il Sottosegretario Delrio non esita a sottolineare
lappoggio del Governo:La
squadra che sta portando avanti
questa candidatura unottimo
gruppo di lavoro per la promozione dello sport, e in particolare
per limpegno sulla candidatura
di Roma - ha dichiarato Delrio -.
La Ryder Cup un evento unico:
lo si potrebbe definire quasi un

La folla che ha seguito lultima giornata della Ryder Cup 2014 a Gleneagles,vinta dallEuropa REUTERS

paradigma dellEuropa, poich


vede protagonista una squadra
europea. Siamo qui per garantire
che il Governo italiano sosterr
le istituzioni sportive impegnate
in questa sfida. Sei anni sembrano lunghi, ma in realt il tempo
non molto e occorre avviare da
subito il nostro lavoro.
CAFFE STRATEGICO Un caff al
Rome Cavalieri a Monte Mario
(dove alloggerebbero i giocatori) e via verso il Golf Club Marco
Simone a Guidonia. Un caff
strategico, in effetti, per dimo-

300

Lultima edizione della Ryder


Cup a Gleneagles, nei pressi di
Glasgow, in Scozia, ha visto
arrivare oltre 300mila persone
provenienti da 96 Paesi

strare alla commissione che il


percorso scorrevole, non pi di
25 minuti, molto meno di quanto dista il golf di National di Parigi, sede della Ryder 2018, dal
centro citt (unora e pi). Ed ecco il sole ad accogliere il quartetto allingresso del Marco Simone, oltre alla padrona di casa Lavinia Biagiotti, lo staff del circolo
e il sindaco di Guidonia Eligio
Rubeis. Unaccoglienza festosa
tra bambini-golfisti, Costantino
Rocca, Nicola Pietrangeli testimonial non tennista ma golfista,
maestri tra cui Alessandro Bandini, artefice della crescita di Renato Paratore. Inizia lesame del
percorso. Costantino Rocca d la
carica: Un sogno, e bisogna crederci. Questo un percorso adattissimo per una Ryder Cup, con
buche che si possono seguire sia
da destra che da sinistra, perfetto per unaffluenza anche di 300
mila persone.

ROMA HA TUTTO
QUELLO CHE GLI AMANTI
DEL GOLF VOGLIONO
DA UNESPERIENZA
COME LA RYDER
UNOPPORTUNIT
UNICA PER SVILUPPARE
ULTERIORMENTE
IL MOVIMENTO
GOLFISTICO ITALIANO
FRANCESCO ED EDOARDO
MOLINARI

SODDISFATTI A fine giro il direttore Hills soddisfatto: Siamo


rimasti colpiti dalle seconde 9
buche, in particolare dal panorama che si gode dalla buca 18 da
dove si pu vedere la citt e la
Cupola di San Pietro. Penso che
si dovr intervenire sulla buca
16, molto bella e con una buona
pendenza,perch la storia insegna che la Ryder Cup si conclude
prima della 18. Ed piaciuta a
Mr Hills anche la premessa del
presidente Chimenti: La Ryder
Cup rappresenta un grande investimento per il golf italiano proprio perch ha ancora grandi
margini di crescita, come stimolo
per i giovani e per il turismo.
Hills aggiunge: Nelle ultime due
edizioni abbiamo coinvolto 70
mila bambini. Chimenti ha buone sensazioni: Dopo Parigi, Roma la candidata ideale: ha oltre
2700 anni di storia, il Papa, un
turismo eccezionale gi collaudato, 6 mila strutture alberghiere. E anche lappoggio del Governo. S, sento che ci sono buone
possibilit di aggiudicarsi la
Ryder Cup, ottimo auspicio per la
candidatura olimpica del 2024.

Lavinia Biagiotti al Marco Simone

mo lo sport, sento lappartenenza allItalia, la


nostra azienda fortemente
italiana, bello andare con il
cuore oltre lostacolo. Caricatissima Lavinia Biagiotti
cui la Federgolf ha affidato il
difficile compito di candidarsi con il suo campo alla Ryder
Cup 2022: A novembre la
decisione del Consiglio federale di scegliere tra tutti i golf
di Roma il Marco Simone. Un
attimo di sgomento, poi ho
esultato. Ho una voglia matta
di farcela. Le piace il binomio giovani-campioni per
una competizione cos prestigiosa: Qui da noi turnano oltre 500 bambini, tutte le domeniche ce ne sono almeno
50 in campo. Senior e junior,
una combinazione felice, come me e mia madre.

BELLEZZA Si chiude al castello


Marco Simone del XI secolo dove
la signora Laura attende gli ospiti
per una colazione e presentare le
preziose opere di Balla alle pareti, poi via a visitare il Quirinale e
infine una passeggiata notturna
al centro di Roma. Oggi colazione al Coni, presente il presidente della Regione Zingaretti, poi
la vista al Campidoglio dal Sindaco Marino. Ancora un giorno
di Roma con la sua bellezza.
Per far lievitare le buone sensazioni.

CUPOLONE Il valore aggiunto del Marco Simone? Dalle


ultime buche si vede la cupola di San Pietro, il frutto di
tanto amore per la campagna
italiana, vicinissimo a Roma, e si espande su 150 ettari
di terreno, quindi nessun problema per ospitare i 300 mila
spettatori in 6 giorni della
Ryder Cup. E c il marchio
Biagiotti: la mia famiglia mi
ha insegnato a essere open,
europea, a vincere le sfide.
Pi pacata Mamma Lura, ma
non meno convinta: Unavventura che cercheremo di
vincere con spirito creativo,
allegria e leggerezza. Una sfida con gli altri e con noi stessi, come insegna il golf.
t.bot.

RIPRODUZIONE RISERVATA

RIPRODUZIONE RISERVATA

Sport vari R La novit


5 SPORT E FORSE IL GOLF:
29 LUGLIO-12 AGOSTO 18

VENERD 27 MARZO 2015 LA GAZZETTA DELLO SPORT

37

Atletica R In Cina
ATLETICA
Europei di
atletica: stadio
olimpico
di Berlino (Ger)

NUOTO
Glasgow (corsia),
Edimburgo (tuffi
e sincro) e Loch
(fondo)

CICLISMO
Europei a
Glasgow: pista,
strada, mountain
bike, Bmx

CANOTTAGGIO
A Glasgow:
Strathclyde
Country Park
(N. Lanarkshire)

TRIATHLON
A Glasgow:
Strathclyde
Country Park
(N. Lanarkshire)

GOLF
A Glasgow:
ipotesi percorso
di Gleneagles
(Ryder Cup 2014)

Sei Europei in due settimane


Nel 2018 piccola Olimpiade in tv

Mondiali di cross
con la solita sfida
Kenya-Etiopia
Per noi c Crippa

1Varata la nuova rassegna voluta dallEurovisione con latletica a Berlino

A Glasgow: nuoto, ciclismo, canottaggio, triathlon ed in arrivo pure il golf

Yeman Crippa, 18 anni, campione europeo COLOMBO

1Stanotte i favoriti sono

Karoki e Kamworor. LItalia


con i campioni europei juniores

IL FORMAT
Ogni federazione avr
lautonomia organizzativa

Alessia Trost, 22 anni, argento europeo indoor nellalto, Gregorio Paltrinieri, 20, bicampione europeo 800-1500

ciare nuoto e ciclismo (con le 4


specialit e 760 partecipanti), canottaggio e triathlon, stata Glaa unidea dellEbu, la mitica sgow, forte dei suoi impianti utiEurovisione, di due anni fa: lizzati nel 2014 per i Giochi del
perch non accorpare, ra- Commonwealth e del sostegno fizionalizzare in un unico evento in nanziario del governo scozzese
contemporanea i pi importanti con un contributo complessivo di
sport e dare un filo logico estivo? 127.5 milioni di euro. Basta conUna sequenza di emozioni e, ma- correnza, come un anno fa, tra
gari, di medaglie azzurre. Una pic- nuoto e atletica, la regina dei Giocola Olimpiade,
chi che pareva
visto che annorefrattaria a
vera le prime
confondersi
La citt scozzese
due discipline
gli altri
sfrutta il successo con
dei Giochi: sinsport ma che ale gli impianti dei
serisce a met
la fine ha accetdel quadrientato di fondare
Giochi del
nio, tra Rio e
questa nuova
Commonwealth
Tokyo, e non fa
rassegna con la
il verso ai prosfirma del presisimo Giochi eudente continenropei di Baku (secondo il presi- tale uscente, Hanjorg Wirz che
dente del comitato Pat Hickey l11 aprile a Bled lascer al francenon c incompatibilit).
se Jean Garcia o al norvegese
Svein Arne Hansen: Siamo onoLASSE Nellasse Glasgow-Berlino rati e ci sapremo coordinare con
le cinque (ma probabilmente le gli altri. Un altro evento a cadensei, in attesa del s del golf) disci- za quadriennale sottoscritto dalla
pline non verranno snaturate per Len, la federnuoto europea guidaesigenze tv, ma avranno lo stesso ta dallitaliano Paolo Barelli, redubrand, un unico ombrello e nome: ce dallincontro con il sindaco di
European sports championships Glasgow (i tuffi si svolgeranno ad
2018. Un calderone che inizial- Edimburgo): Grazie allimpegno
mente avrebbe dovuto svilupparsi delle Tv sar una potente fonte di
tutto a Berlino, dove rimarr sol- ispirazione per i giovani esaltantanto latletica. Perch ad aggan- done le differenze e toccandone le

Stefano Arcobelli

diverse inclinazioni. Parole rafforzate dal capo dellEbu, Jean


Paul Philippot: Siamo felici per
questa partnership per una rassegna di alta qualit e trasmessa gratuitamente. Per la Rai non cambier nulla: ha sempre coperto integralmente gli Europei biennali
ed probabile che dedichi ai nuovi campionati unintera rete come
per i Giochi. Il ministro dello sport
scozzese, Jamie Hepburn, intende
replicare su scala europea il successo organizzativo dei Giochi del
Commonwealth e aspetta con ansia il s del golf, dopo aver ospitato
la Ryder Cup 14 e la promozione
olimpica del green. In allerta
sponsor e multinazionali.
LINEA CONTINUA Unaltra operazione ad uso-tv: rapida, in alternanza, in un periodo con poco calcio e molta voglia di nuoto e atletica. Al di l del business e del coinvolgimento dei migliori atleti
europei (a guadagnarci ad esempio il canottaggio i cui Europei
sono stati considerati di serie B),
proprio la filosofia nuova della
fruizione sportiva alla base dellidea: i Giochi in salotto ancora
pi sintetici, essenziali, moderni.
Certo, il fascino dei Giochi olimpici resta irraggiungibile. Lunione
fa la forza, ma non unOlimpiade.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Nascono gli European Sport Championships 2018: 5


sport (probabile un sesto: il golf) sotto lo stesso
brand che si alterneranno nella programmazione Tv
(in Italia su Rai ed Eurosport) per la quale lEbu offrir
una copertura totale di 2700 ore di programmazione. Il
calendario devessere definito ma non si dovrebbe
andare oltre i 12 giorni, da fine luglio (probabile il 29)
alla met di agosto. Ogni federazione avr lautonomia
organizzativa e utilizzer i rispettivi impianti di nuoto
(tutte le discipline acquatiche della Len meno la
pallanuoto), atletica, ciclismo (che si alterner tra
strada e pista al Sir Chris Hoy Velodrome) canottaggio
e triathlon (che si svolgeranno nello Strathclyde
Country Park nel Nord Lanarskshire).

SCOZIA

Glasgow
1202 km

Berlino
GERMANIA

km

200

850

La previsione dellEbu di 850 milioni di


telespettatori con 2700 ore di programmazione
in diretta per tutte le discipline in alternanza

4400

Previsti 4400 atleti tra le gare delle


rassegne di Glasgow (2900) e le prove di
atletica a Berlino (1500)

eve e freddo due anni fa a Bydgoszcz,


caldo e probabilmente pioggia domani
(stanotte per lItalia) a Guiyang, nel
Guizhou centrale a 1.100 metri sul livello del mare. I Mondiali di cross, nella nuova versione biennale e senza distanze corte, sbarcano per la prima
volta in Cina e offrono ai soliti favoriti keniani ed
etiopi uno scenario completamente diverso. I due
squadroni africani, che in Polonia si erano divisi la
posta nei titoli a squadre (Etiopia seniores e juniores maschile, Kenya seniores e juniores femminile) con il loro strapotere hanno progressivamente
smorzato linteresse del resto del mondo. Vediamo se lentusiasmo degli organizzatori cinesi, che
sfrutteranno un ippodromo con ostacoli naturali,
baster a rilanciarla, al di l degli sterili numeri
(400 partecipanti e 51 Paesi partecipanti) diffusi
dalla Iaaf. Intanto lItalia si limita concedere un
viaggio premio agli juniores, sesti due anni fa e
campioni europei in carica, guidati da Yeman
Crippa che poco potr fare di fronte ai (finti) pari
et che arrivano dagli altipiani. Con lui confermata quasi in blocco la squadra dominatrice in Bulgaria con Said Ettaqy, Yohanes Chiappinelli, Alessandro Giacobazzi e Yassin Bouih pi la novit Simone Colombini.
FAVORITI Salvato individualmente nel 2013 dal
giovane Japhet Korir (qui solo riserva), il Kenya si
presenta con lobiettivo di riscattare il terzo posto
2013 dietro ad Etiopia e Usa. Per farlo si affida ai
primi due dei campionati nazionali: il debuttante
Bedan Karoki, conterraneo di Ngugi di stanza in
Giappone, viene da un inverno strepitoso in cui
rimasto praticamente imbattuto; Geoffrey
Kamworor invece iridato juniores del cross nel
2011 e della mezza maratona nel 2014. Difficile
invece riconoscere la punta dello squadrone etiope visto che Hagos Gebrhiwet e Muktar Edris (vincitore dellultima Cinque Mulini) sono arrivati solo 4 e 6 nei campionati nazionali. Per il resto da
segnalare leritreo Teklemariam Medhin, gli
ugandesi Toroitich, Kipsiro e Kusuro e lamericano
Chris Derrick. Al femminile c la due volte iridata
Emily Chebet insieme alle connazionali keniane
Janet Kisa, Irene Cheptai, Stacy Ndiwa e Agnes
Tirop mentre lEtiopia punta su Belaynesh Oljira,
Alemitu Heroye, Senber Teferi e Genet Yalew.
f.n.
Programma. Orario italiano. Ore 5: junior F (km 6); ore
5.30 Junior U (8); 6.15: Senior D (8); 7.10 Senior U (12).
In tv: Differita domani su Rai Sport 1 12.40-14.55.

38

VENERD 27 MARZO 2015 LA GAZZETTA DELLO SPORT

oppure nei giorni feriali


presso lagenzia:

Milano Via Solferino, 36

GENTI - creazione professionale di reti vendita di qualit per aziende clienti.


338.37.66.816

tel.02/6282.7555 - 7422,
fax 02/6552.436

COMMERCIALE KEY ACCOUNT

Si precisa che ai sensi dellArt. 1, Legge


903 del 9/12/1977 le inserzioni di ricerca
di personale devono sempre intendersi rivolte ad entrambi i sessi ed in osservanza
della Legge sulla privacy (L.196/03).

con esperienza vendita gdo


vari settori merceologici offresi. Tel. 335.84.75.908

ACQUISTIAMO,
VENDIAMO,
PERMUTIAMO

FUNZIONARIO commerciale pluriennale esperienza d.p.i. e antincendio rivenditori nord est Italia addetto
al customer service eventualmente anche con mansioni interne come commerciale, acquisti, magazzino, ddt.
338.85.57.532 - renzop61@libero.it

OROLOGI MARCHE PRESTIGIOSE, gioielli firmati, brillanti,


coralli. Ottime occasioni per Expo.
www.ilcordusio.com
02.86.46.37.85

AGENTE di commercio valuta proposte concrete di proficua collaborazione. 347.73.12.582 ididdl@icloud.com

SOCIET d'investimento internazionale acquista direttamente appartamenti e stabili in Milano. 02.46.27.03

AUTISTA di fiducia, esperienza ventennale, referenziato, cerca lavoro anche part-time. 333.95.76.523
BARMAN premiato preparato anche
per piccola cucina e piccola pasticceria
raffinata. 345.76.29.136

AIUTO contabile, impiegata commerciale con pluriennale esperienza offresi full/part-time. 366.42.67.679
AIUTO contabile, pluriennale esperienza contabilit generale, fatturazione attiva/passiva, gestione cassa, banca, valuta proposte preferibilmente
part-time. 338.74.70.197
AMMINISTRATIVA esperta cli/for,
banca, tesoreria, recupero crediti, report, budget. Ottimo uso pc, conoscenza inglese. Cell. 389.44.63.889
IMPIEGATA referenziata pluriennale
esperienza vari lavori ufficio uso pc. Disponibilit immediata 333.27.18.984
RAGIONIERE contabile ultra ventennale esperienza, disoccupato, offresi
anche part-time. Tel. 333.93.50.950
REDIGO bilanci con tassonomia xbrl
2015 dichiarazioni fiscali adempimenti collegati, esperienza decennale. Tel.
340.15.56.179

BILOCALI -trilocali nuovissimi MM


Rovereto. Varie metrature, box. Da
2.760 euro/mq. CE: B - IPE: 33 kWh/
mqa 02.88.08.31 filcasaimmobili.it
BRERA Madonnina romantico appartamento di 50 mq ristrutturato, euro
370.000,00. Affare. CE in corso.
info@solferinoimmobiliare.it
LORETO bilocali, trilocali ristrutturati
vendesi CE: E - IPE: 129 kWh/mqa
02.28.38.12.08 Granvela.it
MONOLOCALE nuovo Affori/Taccioli, corte d'epoca. Euro 102.900 CE: D
- IPE: 111,1 kWh/mqa 02.88.08.31
cod. M04 www.filcasaimmobili.it

BANCHE e multinazionali ricercano


immobili in affitto o vendita a Milano.
02.67.17.05.43

ASSISTENZA disabili, italiano, autista, tuttofare, trasferimenti estero, ottimo spagnolo, presenza, seriet
338.64.68.647

A Milano, per nuovo lancio commerciale, societ impiega 3 ambosessi per


clienti, preventivi, forniture. Full-time.
02.24.00.177

AFFARISSIMO Mentone Garavan,


appartamenti ristrutturati a nuovo,
fronte mare / spiagge sabbiose, vista
mare mozzafiato, varie metrature, dal
monolocale 189.000 euro al superattico extra lusso 1.650.000 euro. Ideale
investimento
7%.
Chiama
348.26.40.793
www.italgestgroup.com

ACQUISTARE, vendere aziende, immobili, ricercare soci, joint-venture?


Trentennale esperienza nazionale, internazionale, pagamenti garantiti.
www.cogefim.com - 02.39.26.11.91

IOIA Garibaldi zona forte


passaggio, ottimo negozio di
90 mq., reddito annuo 5%. CE
in corso.
info@solferinoimmobiliare.it

CATTOLICA Hotel Savoia quattro


stelle. 0541.96.11.74. Esclusivo con
tutti confort. Grande piscina riscaldata. Idromassaggio. Giardino. Garage.
Offertissima Pasqua. www.hotel-savoia.com

PUNTO D'ORO
compriamo contanti, supervalutazione gioielli antichi,
moderni, orologi prestigiosi, oro, diamanti. Sabotino
14 - Milano. 02.58.30.40.26

ACQUISTIAMO

AUTOMOBILI E FUORISTRADA, qualsiasi cilindrata. Passaggio di propriet, pagamento immediato. Autogiolli, Milano.
02.89.50.41.33 - 327.33.81.299

MILANO MARITTIMA Hotel King


www.hotelking.org
tel.
0544.99.43.23. Speciale estate 2015
offerte riservate alle coppie e clienti senior. Fino al 19 giugno e settembre
tariffe scontate del 30%. Luglio ed agosto, sconti dal 20% al 25%. Sul mare,
camere con ogni comfort, spiaggia inclusa, ottima cucina.

ABBANDONA ansia e fatica con i


nostri percorsi bellezza. Info
02.91.43.76.86. www.body-spring.it

PASQUA al mare, Gatteo Mare Hotel


Fantini tre stelle. Tel. 0547.87.009 Climatizzato, idromassaggio, sauna. Offertissima Pasqua/ponti da Euro
45,00/50,00 pensione completa, bevande comprese, bimbi gratis www.hotelfantini.it

PADRONA
autorevolissima
899.84.24.11. Viziosa 899.84.24.73.
Euro 1,30min/ivato. VM 18. Futura
Madama31 Torino.

Una nuova vetrina: ASPETTANDO EXPO MILANO 2015

EXPO 2015

B&B

Interpreti
e traduttori

www.piccoliannunci.rcs.it
agenzia.solferino@rcs.it

COLLINE Piacentine, Val Tidone, 70


Km da Milano, vendesi tipica casa
campagna mq. 480. Giardino. Cortile.
Vigneto DOC. Euro. 245.000,00.
www.collinepiacentine.it
335.20.66.40

Alloggi

Gli annunci si ricevono


tutti i giorni su:

AGENTE plurimandatario componenti elettronici/elettromeccanici zona


Lombardia B2B disponibile valutare
nuovi mandati. Mail:
maxmau2378@vodafone.it

Il Corriere della Sera e La Gazzetta dello Sport con le edizioni


stampa e digital offrono quotidianamente agli inserzionisti una
audience di oltre 8 milioni di lettori, con una penetrazione sul
territorio che nessun altro media
in grado di ottenere.
La nostra Agenzia di Milano a
disposizione per proporvi offerte
dedicate a soddisfare le vostre
esigenze e rendere efficace la vostra comunicazione.
TARIFFE PER PAROLA IVA ESCLUSA
Rubriche in abbinata: Corriere
della Sera - Gazzetta dello Sport:
n. 1 Offerte di collaborazione:
2,08; n. 2 Ricerche di collaboratori: 7,92; n. 3 Dirigenti:
7,92; n. 4 Avvisi legali: 5,00;
n. 5 Immobili residenziali compravendita: 4,67; n. 6 Immobili
residenziali affitto: 4,67; n. 7
Immobili turistici: 4,67; n. 8
Immobili commerciali e industriali: 4,67; n. 9 Terreni:
4,67; n. 10 Vacanze e turismo:
2,92; n. 11 Artigianato trasporti:
3,25; n. 12 Aziende cessioni e
rilievi: 4,67; n. 13 Prestiti e investimenti: 9,17; n. 14 Casa di
cura e specialisti: 7,92; n. 15
Scuole corsi lezioni: 4,17; n.
16 Avvenimenti e Ricorrenze:
2,08; n. 17 Messaggi personali:
4,58; n. 18 Vendite acquisti e
scambi: 3,33; n. 19 Autoveicoli: 3,33; n. 20 Informazioni e
investigazioni: 4,67; n. 21 Palestre saune massaggi: 5,00; n.
22 Chiromanzia: 4,67; n. 23
Matrimoniali: 5,00; n. 24 Club
e associazioni: 5,42.
RICHIESTE SPECIALI
Data Fissa: +50%
Data successiva fissa: +20%
Per tutte le rubriche tranne la 21,
22 e 24:
Neretto: +20%
Capolettera: +20%
Neretto riquadrato: +40%
Neretto riquadrato negativo: +40%
Colore evidenziato giallo: +75%
In evidenza: +75%
Prima fila: +100%
Tablet: + 100
Tariffa a modulo: 110

VENERD 27 MARZO 2015 LA GAZZETTA DELLO SPORT

TUTTENOTIZIE

39

1PESI: BULGARIA 11 POSITIVI, NIENTE EUROPEI La Bulgaria non sar agli Europei di Tbilisi (Geo, 918 aprile) dopo la positivit agli steroidi della scorsa settimana di 11 suoi atleti, otto uomini e tre donne,
tra cui i campioni continentali: Demir Demirev (2005, 69 kg), Ivan Markov (85 kg) e Ivaylo Filev (62 kg).

BASEBALL: 1 TURNO

TENNIS : A MIAMI

De Santis pronto alla festa Del Potro, che peccato!


Voglio la 100a vittoria
Bolelli domina Baghdatis
1Il lanciatore

1Largentino, al

del Bologna che


disse no agli Usa
per la laurea in
farmacia a 99

iamo la squadra
da battere perch
abbiamo vinto lo
scudetto: le avversarie si sono rinforzate. Riccardo De
Santis, 35enne grossetano
dellUnipolSai Bologna lncia
lOpening day: un debutto
rischioso per i tricolori con
Padova. Per il lanciatore
una notte speciale: ha vinto
99 partite (85 a Grosseto, 10
a Nettuno e 4 a Bologna) e
oggi punta alla centesima:
La pi bella stata la prima,
nel 1998: Lunar mi mise sul
monte, a 18 anni, al 9 contro Modena; vinsi al 15.
CHE CARRIERA Sarebbe la
ciliegina di una gran carriera: I ricordi pi belli sono
legati ai 3 scudetti e alla
Coppa Campioni di Rotterdam nel 2005; indimenticabili il Classic 2006 in batteria
con Piazza, le Olimpiadi e la
no-hit con Anzio. Un aned-

ATLETICA

rientro, cede a
Pospisil. Bene
Simone: 2 turno
contro Troicki

Riccardo De Santis, 35 anni, lanciatore grossetano del Bologna CB-OLDMAN

doto? Lo scudetto 2004 arriv


dopo una mia vittoria in gara-6
contro Bologna. Feci il gesto di
mettere in silenzio gli avversari. Non lavessi mai fatto...me lo
rinfacciano ogni giorno. Il toscano ha superato un infortunio al gomito nel 2008, il Tommy John: Rimasi fuori 10 mesi. Una tecnica riabilitativa particolare e lesperienza mi hanno
fatto tornare quello di prima.
Il tecnico decisivo stato il cubano Javier Galvez che mi ha
corretto nellimpostazione. Il
battitore pi duro? Infante, ma
gioca con me.Nel 2002 De
Santis firm con Minnesota,
che lo destinarono in rookie ma

TAEKWONDO

prefer la laurea in Farmacia:


Non ho rimpianti. Sarei stato
pronto nel 2006 quando Galante mi prospett un doppio A con
Houston. Ai ragazzi dico: provateci. Alla 19a stagione, De
Santis non ha traguardi: Andr avanti finch ne ho voglia
ma questanno mi piacerebbe
vincere scudetto e Coppa. E
tanto per cominciare vuole essere il 18 pitcher nel club dei
100.
Maurizio Caldarelli
1 turno. Oggi (20): Linos Coffee
Parma-Godo; 20.30 UnipolSai Bologna-Tommasin Padova, Angel Service
Nettuno 2-T&A San Marino, RiminiCitt di Nettuno.

uan Martin del Potro


sapeva bene che il ritorno alle gare, lennesimo, dopo i guai fisici, fra
cui due operazioni al polso,
sarebbe stato complicato. Il
potente argentino, ex numero 4 del mondo, sera fermato subito dopo il successo
del gennaio 2014 a Sydney,
per operarsi al polso sinistro, era uscito dai primi 100
della classifica per la prima
volta dal 2005, era rientrato
alle gare questanno proprio
a Sydney, perdendo nei
quarti contro Kukushkin, e
si era assentato ancora per
nuovi dolori al polso. Ripresentandosi solo ora, sul cemento di Miami (Usa, 5 milioni ), da 616 del mondo.
E, nellinedito derby fra picchiatori contro il numero
60, Vasek Pospisil (35 vincenti), paga le appena due
settimane di allenamento e i
sette doppi falli (uno sul set

EQUITAZIONE
BOXE

Addio Furtsch
Oro con la 4x100
a Los Angeles 32

Evelyn Furtsch Ojeda da atleta


(si.g.) E morta a 100 anni
(ne avrebbe compiuti 101 in
aprile) a Santa Ana
(California) Evelyn Furtsch
Ojeda, oro olimpico con la
4x100 Usa nel 1932 a Los
Angeles col primato mondiale
di 469, quando aveva 18 anni.
Era la pi anziana olimpionica
dellatletica in vita, la seconda
in assoluto. Concluse per
ben presto la carriera,
dovendo rinunciare ai Giochi
del 1936 a Berlino per
maternit. Per partecipare ai
trials Usa del 1932 parenti e
amici fecero una colletta, e
raccolsero i 190 dollari
necessari per mandarla a
Chicago: qui cadde nella finale
dei 100 ma venne ripescata
per la staffetta olimpica
grazie al fatto che abitava
proprio a Los Angeles. Suo
miglior tempo sui 100 122
manuale ottenuto nel 1932.
KENIANO DOPATO (si.g.)
LUsada ha squalificato per 3
anni il maratoneta keniano
Joseph Murinda, residente da
anni negli Usa, per doping
(diuretici, anabolizzanti e Epo
in diverse occasioni).
Quarantenne, ha un
personale di 2h1309 siglato
nel 2009.

Via agli Europei


La Nicoli bronzo
a 20 anni nei -49
Cominciano alla grande gli
Europei di categorie olimpiche
di Nalchik, zona caucasica
della Russia, non lontano dalla
Georgia. un nuovo format:
siccome allOlimpiade, al fine
di limitare il numero dei
partecipanti, alcune delle
categorie tradizionali, quelle
dei Mondiali e degli Europei,
vengono modificate o
raggruppate, la federazione
internazionale ha avuto
lintuizione di organizzare un
altro Europeo sulla base delle
categorie dei Giochi. Di cui
questa la prima edizione,
iniziati con il bronzo di Erica
Nicoli nella categoria -49 kg.
Ventenne, di Schio, appena
scesa di categoria, questanno
gi vincitrice agli Swiss Open,
la Nicoli ha cominciato con un
9-4 allucraina Romoldanova
negli ottavi, quindi ha sconfitto
per 4-3 la greca Koutsou. In
semifinale arrivata la
sconfitta per 6-4 dalla turca
Yildrim. La stessa Yildrim ha
poi vinto loro sconfiggendo
per 12-7 la serba Bogdanovic.
Oggi gli altri due azzurri
convocati per questi Europei,
Claudio Treviso (-68 kg) e
Cristina Gaspa (-57 kg).

Erica Nicoli, 20 anni

Elezioni Fise
Dallari non pu
ricandidarsi

Antonella Dallari ex presidente


Luned al Palafijlkam di Roma
(al Lido di Ostia) sar eletto il
nuovo presidente della
Federazione Sport Equestri. E in
corsa non ci sar Antonella
Dallari. Lex presidentessa, eletta
il 10 settembre 2012 e
commissariata il 10 luglio 2013,
ha visto rigettato il ricorso
presso la Corte Federale
dAppello a 5 giorni dalle elezioni.
Candidatura rigettata per la
presenza di due contenziosi fra
la Fise e la stessa Dallari. I
candidati: Massimo Arcioni,
cavaliere multidisciplinare, gi
consigliere regionale, romano;
Amos Cisi (al quale la Dallari ha
chiesto di convogliare i voti),
generale dei carabinieri di
Cisterna di Latina, gi
vicepresidente Fise, istruttore e
giudice di salto ostacoli; Marco
Di Paola, romano, imprenditore,
uno dei soci del Pony Club Roma,
proprietario; Alessandro
Galeazzi, ex parlamentare di
Acqui Terme (Al), imprenditore
ed ex consigliere Fise, cavaliere
di salto ostacoli (oro mondiale
militare); Vittorio Orlandi,
grande cavaliere triestino di
salto ostacoli, bronzo a squadre
a Monaco 1972, poi imprenditore
equestre e presidente di Class
Horse Tv.

DELLA ROSA-DI FIORE


TRICOLORE DEI WELTER
(g.l.g.) Emanuele Della Rosa torna nella
sua Fiumicino: affronta per il tricolore
welter Francesco Di Fiore. Della Rosa
non ha mai combattuto per il tricolore.
La riunione, allestita dalla OPI 2000, ha
in programma anche la Gentili, nonch
Sinacore e Boschiero. Dalle 20.40 (e 22
su Raisport 2). Welter: Marongiu (0-2) c.
Geografo (esordio) 4 t. Superwelter:
Diego Di Luisa (1-0) c. Gabor Feher (Ung
3-3). Leggeri: Monica Gentili (3-2) c.
Semra Bogucanin (Tur 2-2) 6x2.
Superpiuma: Boschiero (35 (17 ko)-3-1)
c. Oszkar Fiko (11 (9 ko)-9) 6 t. Massimi
leggeri: Sinacore (9-0-0) c. Olegs
Fedotovs (Ung 19-19). Superwelter
camp. italiano 10 t.: Emanuele Della Rosa
(34 (10 ko)-2) c. Francesco Di Fiore (17
(5)-10-3).
WORLD SERIES (r.g.) Oggi 3 incontri
nell11 turno dei playoff di World Series.
A Sanya: Cina-Cuba; a Miami: UsaKazakistan; a Casablanca: MaroccoUcraina e. Domani le altre cinque sfide.
DONNE (m.moro.) Azzurre: 5 vittorie e
2 secondi al Queens Cup Junior e youth
a Stralsund. Youth 48 Bonatti b.Metzdorf
(Ger) 3-0, 54 Marchese b.Lundstrom
(Sve) 3-0, 57 Testa b. Hovsepyan (Arm)
3-0, 60 Martusciello b. Thour (Sve) 12,64 Carini b.Walas(Pol) 1-2; Junior 50
Marchese b. Finesz (Ung) 3-0, 66 De
Carlo b. Muller (Ger) 3-0.

CANOA
TEST AZZURRI A Castel Gandolfo fino
a domani Gara Test e Gare Nazionali
Indicative valide per la selezione della
rappresentativa per la gara
internazionale di Mantova l11-12 aprile.
Domenica i titoli italiani sui 5000

GOLF
AZZURRI IN MAROCCO Il francese
Adrien Saddier guida con 65 (-7) colpi
nel Trophe Hassan II, torneo European
Tour ad Agadir in Marocco. Miglior
italiano Andrea Pavan, 36 con 71 (-1).
Pi attardati Matteo Manassero e
Alessandro Tadini, 52.i con 72 (par),
Marco Crespi, 65 con 73 (+1) e Renato
Paratore 78 a 74 (+2).

HOCKEY GHIACCIO
A RENON GARA-1 DI FINALE
(m.l.) Grande equilibrio ieri tra Asiago e

Simone Bolelli, 29 anni, esordio convincente a Miami REUTERS

point nel tie-break).


SUPERIORITA Intanto, Simone
Bolelli (n. 47 del mondo) supera senza problemi il primo stacolo, contro Marcos Baghdatis,
facendo apparire quasi un novellino il numero 8 del mondo
nel 2006 quandarriv in finale
agli Australian Open (oggi 58).
Il 29enne di Budrio superiore
dallinizio alla fine del match
di 63 minuti, dominando dal
servizio (96% di punti con la
prima) ai colpi da fondo, con la
sua palla sempre pesante e ora
anche molto pi intelligente ed
efficace. Complice anche i tanti errori gratuiti del cipriota. Al

Renon in gara-1 della serie (al meglio di 7) che


assegner lo scudetto. AllOdegar al termine
dei 60 risultato sul 2-2 quindi al
supplementare (4 contro 4) ha prevalso a 7
dalla fine il Renon, match deciso da
Johansson al 1953. All833 del secondo
periodo penalit partita per Markus Spinell
(carica scorretta). Gara-2 domani (ore 19.30)
a Collalbo (Bz). Cos gara-1: Asiago-Renon 2-3
t.s. (1-1, 1-1, 0-0; 0-1). Marcatori: p.t. 850
DeVergilio (A), 1906 Gruber (R); s.t. 1043
i.n. Johansson (R), 1332 Ulmer d.s.n. (A); t.s.
1953 Johansson (R).
RADUNO PREMONDIALE (m.l.) Questi i
convocati per il raduno dellItalia Senior (dal 2
al 15 aprile ad Asiago) in preparazione ai
Mondiali di Prima Divisione Gruppo A in
programma a Cracovia (Pol) dal 19 al 25
aprile. Portieri: Tragust, Vallini, Caffi.
Difensori: C. Willeit, A. Hofer, Helfer, Glira,
Oberdorfer, R. Hofer, Egger, Trivellato, Lutz, L.
Zanatta, M. A. Zanatta. Attaccanti: J.
Ramoser, J. Pavlu, Anton Bernard, M. Insam,
Zanette, Gander, Frank, Andergassen, D.
Kostner, G. Morini, P. Morini, Di Casmirro,
Frigo, Frei, Caletti, T. Migliore.

IPPICA
IERI 11-1-4-8-12 A Napoli (m 1600): 1
Turbine Ral (G. Minnucci) 1.14.7; 2 Tsunami
Gifont; 3 Timba degli Ulivi; 4 Tianros; 5 Trilly
Girl Play; Tot.: 2,07; 1,47, 1,41, 3,19 (9,53) Quint:
525,98. Quart: 143,07. Tris: 61,33.
OGGI QUINT A ROMA A Capannelle
(inzio convegno 15.05) scegliamo Max
Forever (2),Slow Cavern (1), Ora o Mai Pi (5),
Whiz Replay (7), Colorado Springs (8) e
Bachhelli (3).
SI CORRE ANCHE Trotto: Firenze (14.45),
Padova (15.10), Montegiorgio (15.20) e Foggia
(15.10).

NUOTO

TARZIA E CUSINATO (al.f.) A Riccione (25


m). Donne. Cad: 100 sl Casarin 5464; 200 sl
Ceracchi 15801; 800 sl, 400 mx Quadarella
82613, 44297; 100 do Spaziani 10028; 200
do Lanzillotti 21150; 50 fa Biondani 2724;
100 fa Tarzia 5892 (11 t. ital. alltime). Jun
99: 100-200 sl, 400 mx Cusinato 5607,
20074, 43764 (8 t. ital. alltime); 800 sl
Schiazzano 83781; 100-200 do Ongaro
10119, 21214; 50 ra Clerici 3199; 200 ra
Verona 22547; 50 fa Foradori 2783; 100 fa
Peschiera 10142. Jun 2000: 100 sl Sartori
5682; 200 sl, 200 ra, 400 mx Pirovano
20120, 23271, 44626; 800 sl La Cava
83552; 100 do Romanelli 10097; 200 do
Rossi 21055; 50 ra Fanfoni 3254; 50-100 fa
Quaglieri 2804, 10154.
BURDISSO E CECCON (al.f.) A Riccione (25
m). Uomini. Rag 99: 50 sl Deplano 2294; 100
sl Guidolin 5074; 200 sl Chirico 14949; 1500

2 turno, Simo incrocia


Serbia II, Viktor Troicki, fermato 12 mesi dallantidoping; 2-1 nei precedenti,
ma, a gennaio a Sydney, ne
ha subito la rimonta. Poi troverebbe Nishikori.
v.m.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Miami in diretta su SkySport2


alle 16, e su SuperTennis alle 16 e
alluna. Tutti i risultati sono su
www.gazzetta.it
Primo turno singolare, uomini:
Klizan (Slk) b. LORENZI 6-3 6-4;
BOLELLI b. Baghdatis (Cip) 6-2 6-2;
Pospisil (Can) b. Del Potro (Arg)
6-4 7-6 (7).

sl Bortuzzo 152761; 100-200 ra


Martinenghi 10075, 21202; 100-200
do, 200 fa, 200 mx Fava 5374, 15660,
20008, 20151; 100 fa Facciol 5505;
400 mx Barison 42045. Rag 2000: 50
sl Ferri 2377; 100 sl Petriella 5114; 200
sl Tecchiolli 15188; 400 sl Ferroni
35860; 1500 sl Calloni 154291; 100 do,
100 fa, 200 mx Stefani 5576, 5644,
21019; 200 do, 400 mx Cattabriga
20122, 42190; 100 ra Scotti 10350;
200 ra Martello 22092; 200 fa
Gerardin 20493. Rag 2001: 50 sl Zeffin
2450; 100-200-400-1500 sl, 200 fa
Burdisso 5256, 15366, 40135,
155495, 20617; 100-200ra Bossone
10637, 22369; 100-200 do, 100 fa,
200-400 mx Ceccon 5578, 20195,
5697, 20448, 42611.

PALLANUOTO
DONNE Oggi (19.30) anticipo ultimo
turno Orizzonte-Rapallo (dir. RaiSport2).
SETTEBELLO Sono 14 i convocati per
la sfida di marted con la Turchia (World
League): Del Lungo, Oliva, N.Presciutti,
Bruni, Velotto, Damonte, Gallo, Renzuto,
S.Luongo, Busilacchi, C.Mirarchi, F.Di
Fulvio, A.Fondelli, Coppoli.

RUGBY
TORNA IL PRO 12 Da oggi il 18 turno
di Pro 12, con Leinster-Glasgow (ore
20.35, diretta Nuvolari) e Ulster-Cardiff.
Italiane in campo domani: alle 20.15 a
Swansea (Gal) Ospreys-Zebre (diff.
Nuvolari domenica alle 18), alle 20.30 a
Monigo Treviso-Dragons (dir. Nuvolari).
Classifica: Glasgow 57; Ulster, Munster
53; Ospreys 51; Leinster 49; Connacht 43;
Scarlets 40; Edimburgo 39; Cardiff 30;
Dragons 27; Treviso 18; Zebre 14.
UNDER 18 Oggi alle 17 a Tolosa (Fra),
Italia-Galles per i quarti dellEuropeo
under 18. Italia: Cioffi; Bronzini, Zanon,
Schiabel, Bardella; Dal Zilio, Trussardi;
Casolari, Zago, Cosi; Orso, Morona;
Riccioni, Manfredi, Rimpelli.

SPORT INVERNALI

ASSOLUTI FONDO Il bronzo mondiale


Dietmar Noeckler e la medagliata
mondiale giovanile Giulia Stuerz hanno
vinto ad Anterselva la 50 e 30 km a
tecnica classica.
ASSOLUTI SCI (s.f.) Causa meteo
ancora modifiche agli Assoluti di Tarvisio
(Ud). SuperG e combinata maschili,
previsti oggi, spostati a domenica
insieme al gigante donne; domani
discesa uomini e slalom donne.

40

AltriMondi R

VENERD 27 MARZO 2015 LA GAZZETTA DELLO SPORT

IL FUNZIONAMENTO

IL FATTO
DEL GIORNO
LA STRAGE
DELLAIRBUS

La procedura di ingresso
1

Se qualcuno richiede l'accesso, attraverso una videocamera


il pilota decide se consentire l'ingresso o meno

2 Se dalla cabina non arriva risposta, un membro


3

dell'equipaggio digita il codice segreto di emergenza.


La porta si apre dopo 20 secondi
Se il pilota nega l'accesso,
la porta resta chiusa

PORTA BLINDATA
Struttura rivista
dopo gli attentati
dell11 settembre
Apertura manuale
Spioncino

TASTIERA CODICE
ACCESSO
situata all'esterno
della cabina

COMANDO
CHIUSURA PORTA
TRE POSIZIONI

Cerniera
d'acciaio

UNLOCK
NORM

Maniglia
di apertura
(solo all'interno cabina)

LOCK

PORTA APERTA
Luce verde
PORTA CHIUSA
Accesso dall'esterno solo digitando
un codice numerico
Luce verde lampeggiante
PORTA CHIUSA
Non accessibile dall'esterno
per 20 minuti, passati i quali
torna in posizione Norm
Luce rossa

Pannello
antiproiettile

0
#

Andreas Lubitz, 28 anni, in una foto scattata durante una vacanza: 630 ore di volo alle spalle ANSA

Il pilota ha guidato
laereo a schiantarsi:
perch volava ancora
se era depresso?
1Si chiuso dentro la cabina volontariamente, ora ci si chiede
come mai non sono previsti casi simili e psico-test pi efficaci
di GIORGIO DELLARTI
gda@gazzetta.it

Andreas Lubitz, 28 anni, ha


volontariamente guidato lAirbus 320, di cui era copilota,
contro la parete rocciosa delle
Alpi francesi. Era solo in cabina. Da fuori, il comandante
Sonder Heimer, diecimila ore
di volo alle spalle, tempestava
di pugni la porta blindata,
tentando di sfondarla, visto
che laltro non rispondeva e
non apriva. Dalla torre di controllo chiamavano e non ottenevano risposta. Lubitz stava
manovrando in modo che i

computer di bordo, attrezzati


per correggere la rotta automaticamente, non potessero intervenire. Poco prima dellimpatto,
i passeggeri si sono accorti di
quello che stava succedendo. La
scatola nera ritrovata ha restituito le loro grida. Nella scatola
nera si sente anche il respiro di
Lubitz. Regolare. Tranquillo. Fino allultimo.

Ma perch avrebbe fatto


questo?
Ancora non si sa. La madre
di unamica dinfanzia ha raccontato alla Frankfurter Allgemeine che Lubitz nel 2009 aveva sospeso laddestramento

NOTIZIE TASCABILI
ASSALTO AL MARKET: BOTTINO DI 1300 EURO

Due carabinieri davanti al supermarket svaligiato mercoled ANSA

Rapina di Napoli, c un morto


I banditi erano due carabinieri
Sembravano due carabinieri-eroi che, pur essendo fuori servizio,
erano intervenuti per sventare una rapina. Invece erano loro i
rapinatori e ora sono detenuti a Salerno. I due (uno della provincia di
Napoli e laltro di Chioggia, Venezia) hanno tentato il colpo mercoled
pomeriggio in un supermarket di Ottaviano, portando via 1300 euro:
In otto - tra cui i due titolari del market, Pasquale e Donato Prisco hanno partecipato allinseguimento dellauto dei malviventi, a bordo di
due diverse vetture, finito con una colluttazione, durante la quale i
carabinieri hanno sparato, forse con le pistole di ordinanza. Uno dei
dieci feriti, Pasquale Prisco, 28 anni, morto nelle prime ore di gioved.

perch precipitato in una profonda depressione. Gli era poi


passata e aveva ripreso i corsi.
Aveva poco pi di 600 ore di
volo alle spalle. Viveva con i
genitori a Montabaur, nella Renania-Palatinato, aveva anche
unaltra casa alla periferia di
Dsseldorf. Date le caratteristiche della discesa avevo per
una frazione di secondo pensato anchio che fosse un suicidio. Unidea subito scacciata di
mente, nemmeno presa in considerazione.

Come mai Lubitz era rimasto da solo in cabina? Nessuno aveva intuito che fos-

se pericoloso?
Nessuno. Per i primi venti minuti Heimer e Lubitz parlano
tranquillamente in tedesco,
poi Heimer dice qualcosa come
siamo pronti ad atterrare a
Dsseldorf, quindi si sente un
sedile spostato, una porta che
si apre e che poi si richiude.
Heimer semplicemente andato alla toilette, Lubitz rimasto
solo in cabina. Sono le 10.31.
Lubitz d subito inizio alla discesa e intanto blocca la porta.
Heimer torna, trova la porta
chiusa, bussa, Lubitz non gli risponde e allora aziona il codice
per rientrare. Il meccanismo
funziona cos: se da dentro
nessuno risponde, dopo trenta
secondi la porta si apre da s.
Ma chi sta dentro ha a disposizione un pulsante per bloccare
lapertura automatica. E Lubitz
ha bloccato lapertura automatica. Il senso di questo sistema
chiaro: se, mentre Heimer
era al bagno, Lubitz fosse morto dinfarto, il comandante
avrebbe potuto rientrare in cabina grazie al codice e allapertura automatica. Se invece di
Heimer si fosse presentato alla
porta blindata un terrorista,
Lubitz avrebbe potuto impedirgli laccesso. Nessuno ha previsto il caso del pilota suicida da
fermare. O meglio: forse gli
americani ci hanno pensato,
perch da loro proibito restar
soli in cabina. Un divieto che in

Europa non c. Le compagnie


solo adesso hanno deciso di
correre ai ripari: da ieri Alitalia, ma anche EasyJet, avranno
sempre almeno due membri
dellequipaggio in cabina

Ed normale affidare la
vita di 149 persone a un tizio che pu cadere in depressione?
Questo il problema. Carsten
Spohr, amministratore delegato di Lufthansa, ha tenuto una
conferenza stampa a Colonia e
ha detto: Lubitz aveva superato tutti i test medici, ma anche
tutti i test psicologici, era atto
al volo al cento per cento. Siamo veramente sconvolti, neanche nellincubo pi terribile
avremmo potuto immaginare
quello che successo. Noi della
Lufthansa scegliamo il personale di cabina con attenzione,
parte del nostro Dna. Non
guardiamo solo alle capacit
tecniche e cognitive ma anche
ai profili psicologici. una difesa disperata, ma fallace:
purtroppo evidente che psicologicamente Lubitz non era in
grado di sopportare una responsabilit come quella. Appena la notizia s sparsa, la famiglia del pilota suicida stata
messa sotto protezione.

Ci sono gi stati casi del


genere?
S, ieri le agenzie hanno

diffuso una lista, preparata


dal sito news.aviation-safety.net. Sono una trentina di
casi in circa un quarto di secolo. Il pilota russo che s
buttato per vendetta sul tetto
di casa della moglie, il pilota
di Singapore che aveva problemi di soldi, eccetera. Il caso pi recente in Namibia, nel
2013: il pilota port con s allaltro mondo lequipaggio e
33 passeggeri.

Come va il recupero dei


corpi?
Centocinquanta cadaveri ridotti in brandelli. Ci
vorranno 2 settimane. Sono
arrivate le famiglie dalla Germania e dalla Spagna. Saranno accolte nelle camere ardenti allestite in due localit
vicine allincidente, Seyneles-Alpes e Le Vernet. Grandi
tendoni in plastica bianca,
completamente chiusi, davanti alla cappella di Seynesles-Alpes. Una messa in suffragio si terr domenica nella
basilica di Notre Dame du
Bourg, a Digne. La Merkel ha
detto: Le notizie relative al
copilota rappresentano un
peso in pi per le famiglie e i
parenti delle vittime. In una
foto dellaltro ieri si vedono il
presidente francese Hollande
e il premier spagnolo Rajoy
che si abbracciano davanti alla Kanzlerin.

I DATI DELLA CGIA

IL PRESIDENTE DELLA BCE ALLA CAMERA

Dopo il Jobs Act


Presto un milione
di nuovi contratti

Draghi: Con il quantitative easing


un punto di Pil in pi entro il 2016

Il ministro del Lavoro Poletti


ha diffuso ieri i dati sui primi due
mesi del 2015: i nuovi contratti a
tempo indeterminato sono stati
oltre 303.000 (+35% sul 2014).
Merito della Legge di Stabilit,
ma secondo la Cgia di Mestre
la decontribuzione per i nuovi
assunti e il Jobs act daranno
luogo a 1 milione di contratti.

Mario Draghi, 67 anni ANSA

TENSIONI NEL PD

LULTIMA INIZIATIVA

Con il quantitative easing la ripresa, in Italia, pu avere una spinta


alla propria crescita di un punto pieno di Pil da qui al 2016.
Il presidente della Bce Mario Draghi lo ha detto alla Camera,
aggiungendo che le prospettive di crescita sono ora pi favorevoli
che negli ultimi anni ma senza risparmiarsi sferzate: LItalia, come
altri, ha consolidato i propri conti aumentando le tasse e tagliando
gli investimenti pubblici, mentre la spesa corrente continua
ad aumentare. Draghi chiede riforme strutturali pi decise, su temi
come tempi lunghi della giustizia, procedure fallimentari infinite,
competitivit e produttivit basse. E attacca anche le banche italiane:
Ce ne sono 750, ognuna con un minimo di 5 membri in consiglio. E
ogni consigliere ha un costo. Tutto questo sistema lo pagano i clienti.

PER IL GRUPPO MISTO

La legge elettorale Il Papa accoglie


arriva alla Camera 150 senzatetto
tra un mese esatto ai Musei Vaticani
La legge elettorale voluta da
Renzi arriver alla Camera il 27
aprile. Avanti tutta, ha detto a
questo proposito ieri il premier,
che non ha alcuna voglia di
perdere tempo. Una decisione
che agita la minoranza del Pd
secondo cui c in gioco la
democrazia. Ma Renzi sembra
convinto di non voler modificare
pi nulla dellItalicum.

Una visita grandiosa, ho


capito il genio di Michelangelo:
ma la vera sorpresa stato
lincontro con il Papa.
il racconto di Graziella, una
dei 150 clochard romani che ieri
pomeriggio hanno potuto
visitare i Musei Vaticani
e la Cappella Sistina. E, alla fine,
hanno cenato in Vaticano.
Benvenuti. Questa la

Sei parlamentari
fedeli a Tosi
lasciano la Lega
Alcuni clochard in Vaticano REUTERS
casa di tutti, casa vostra. Le
porte sono sempre aperte per
tutti. Pregate per me. Ho bisogno
della preghiera di persone come
voi, ha detto Bergoglio ai suoi
ospiti, con i quali si trattenuto
per una ventina di minuti.

Si consuma latteso strappo


dei fedeli a Flavio Tosi, il sindaco
di Verona fuoriuscito dalla Lega
in lite con Matteo Salvini. Ieri lo
hanno seguito tre senatrici (tra
cui la sua compagna) e tre
deputati del Veneto, che passano
al gruppo misto. Intanto, oggi
Tosi incontra Sacconi (Ncd) e De
Poli (Ucd), in vista di alleanze per
le Regionali a cui si candider.

AltriMondi R

VENERD 27 MARZO 2015 LA GAZZETTA DELLO SPORT

STRALCIO AL DECRETO

Terrorismo:
stop alle spie
nei pc sospetti

I primi danni dellattacco aereo dellArabia Saudita su Sanaa, la capitale dello Yemen in mano agli insorti AFP

Bombe arabe in Yemen


contro i ribelli sciiti
Un atto necessario
1Attacco lanciato da una coalizione di dieci Paesi guidati da Riad
Solo Iran, Russia e Siria chiedono il cessate il fuoco. Borse gi

Elisabetta Esposito

hanno chiamata Tempesta di fermezza. Sperando forse che la guerra


che sta esplodendo in Yemen si
risolva in breve tempo. Si tratta
delloperazione militare con
cui nella notte tra venerd e
gioved e poi ancora ieri sera
dieci paesi musulmani (tra cui
lEgitto) guidati dallArabia
Saudita hanno bombardato i
ribelli sciiti alla periferia di Sanaa e nella provincia di Taiz. I
raid aerei sulle postazioni degli
Houthi, compreso laeroporto
della capitale Sanaa, hanno
ucciso almeno 18 civili. E secondo lagenzia Associated
Press, presto Egitto e Arabia
Saudita condurranno unoperazione via terra. Le milizie sciite sarebbero comunque pronte a reagire lanciando i missili

scud che hanno sequestrato a


dicembre dallarsenale della
base aerea di al Dalaimi, a Sanaa. Gi ieri hanno assaltato
diverse sedi di media arabi (il
quotidiano al Masdar e delle
emittenti al Jazeera, al Arabiya
e Suhail e Shabab). Lintervento militare, che il ministro degli
Esteri degli Emirati Arabi Uniti, Anwar Garghash, ha definito necessario, vuole fermare
lavanzata violenta degli Houthi verso sud. Dopo aver bombardato e conquistato Sanaa a
gennaio, ora vogliono arrivare
alla citt portuale di Aden, che
occupa una posizione chiave
per il controllo dellarea. Qui si
era rifugiato dopo il golpe il
presidente legittimo Abd Rabbo Mansour Hadi, che ieri andato a Riad, in Arabia Saudita,
per poi raggiungere Sharm elSheik per il summit della Lega
Araba di domani e domenica.

SCENARI Il popolo yemenita


un popolo libero e affronter
gli aggressori. Il governo saudita e i governi del Golfo si pentiranno di questa aggressione
ha detto ad al-Jazeera
Mohammed al-Bukhaiti, membro del braccio politico Ansarullah del movimento Houthi
affronteremo laggressione
con coraggio, ci sar una guerra diffusa. LIran schierato
con gli Houthi e ha definito i
bombardamenti un passo pericoloso, Russia e Siria chiedono di fermare lattacco,
mentre la Casa Bianca ha fatto
sapere che Obama ha autorizzato supporto logistico e in materia di intelligence alla coalizione araba. Di certo la crisi in
Yemen, che ha fatto salire il
prezzo del petrolio, ha avuto
un pessimo effetto sulle Borse
europee, tutte in frenata.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Un passo indietro. O, forse,


solo uno stop. Dal decreto
legge che prevede misure
urgenti per il contrasto al
terrorismo figlio di questi
giorni di paura viene
stralciata la norma che
consente, tra laltro, di
entrare da distanza nei
computer e negli smartphone
dei cittadini in caso di sospetti
reati connessi al terrorismo.
Uno stop voluto dal premier
Matteo Renzi dopo vari
allarmi, tra cui quello del
Garante della Privacy,
Antonello Soro: la novit
intreccia temi delicatissimi
come privacy e sicurezza,
raccoglie le critiche della
magistratura e quindi verr
affrontata in maniera pi
ampia allinterno del
provvedimento sulle
intercettazioni, gi in esame
in Commissione. Rimane
confermata la volont del
governo su un rafforzamento
delle misure di prevenzione e
contrasto al terrorismo,
chiarisce il viceministro
dellInterno, Filippo Bubbico.
Proprio nel giorno in cui dal
web emerge un documento
di propaganda dellIsis scritto
in italiano: potrebbe essere
stato redatto da El Mahdi
Halili, un giovane italomarocchino arrestato
mercoled nel Torinese.
Il decreto prevede pure la
reclusione da 3 a 6 anni per i
foreign fighters e pene pi
aspre per chi utilizza
strumenti telematici o
informatici per addestrare al
terrorismo. Un altro
emendamento autorizza le
forze dellordine a far ricorso
ai droni per controllare il
territorio. Il voto finale sul
decreto si terr marted.

Matteo Renzi, 40 anni ANSA

41

ANCORA RIVELAZIONI

Ruby ter, laccusa:


Berlusconi pagava
altre dieci ragazze

Nicole Minetti in tribunale durante unudienza del processo sul caso Ruby

i sarebbero altre dieci


ragazze, oltre alle ventuno indagate nellinchiesta Ruby ter, che ricevevano bonifici periodici (da
2000 a 2500 euro al mese) da
Silvio Berlusconi. questa
lultima novit che viene fuori dagli atti in mano ai magistrati. I particolari emergono
da un verbale del ragioniere
Giuseppe Spinelli. Sentito
dai pm di Milano, luomo che
gestisce le casse di Arcore
racconta che tra le persone
a cui vengono fatti bonifici sistematici ve ne sono alcune
che non hanno nessuna attinenza con fatti di questo procedimento e assicura ai pm
che sar sua premura specificare chi siano.
I VERBALI I pm Tiziana Siciliano e Luca Gaglio hanno interrogato pi volte Spinelli
nellinchiesta in cui Berlusconi accusato di corruzione in
atti giudiziari per aver pagato il silenzio di 21 ragazze
che hanno testimoniato nel
processo Ruby (in cui lex capo del governo stato assolto), compresa la stessa Karima El Mahroug. Nellelenco
delle ragazze stipendiate
ma non indagate che Spinelli
ha poi consegnato alla procura figurano anche diverse
giovani che hanno partecipato alle cene a Villa San Martino e a Palazzo Grazioli: tra
queste lattrice Tiziana Buldini, che riceverebbe 2 mila eu-

ro, cos come la modella Carolina Campioli, lattrice Valeria


Cramerotti, la modella Erika
Marcato e le colleghe Mirian
Marcondes, Kulyte Rasa e Marianna Yushchak. Nellelenco,
tra laltro, figura come undicesima donna anche Nicole Minetti
con uno stipendio mensile di
15 mila euro. Versamenti periodici che, invece, il leader di Fi
ha preferito sospendere, a fine
dicembre 2013, per tutte quelle
giovani passate sul banco dei testimoni dei processi sul caso Ruby e finite indagate per corru-

RFino a 2500 euro

a modelle e ospiti
di Palazzo Grazioli.
Alla Minetti 15 mila
euro al mese

zione in atti giudiziari. Pronta la


reazione della difesa di Berlusconi: Anche oggi interviene
lavvocato Federico Cecconi
continuano ad essere pubblicati
illegittimamente atti di indagine del cosiddetto procedimento
Ruby ter, fornendo particolari e
nomi che nulla hanno a che fare
con i fatti di causa. evidente
che la propagazione di queste
notizie costituisce lennesimo
tentativo di diffamare e delegittimare il presidente Berlusconi.
s.an.
RIPRODUZIONE RISERVATA

La tv resta la pi amata dagli italiani


Ma il web divide giovani e anziani
96,7 N
La televisione ancora
il mezzo capace di raggiungere
pi persone, praticamente la
guardano tutti gli italiani (il
96,7%). Ma stanno crescendo
gli utenti delle web tv che,
secondo il Censis, sono il 23,7%

70,9

Quasi il 71% degli italiani si


connette a Internet, +7,4%
rispetto al 2013. Si tratta del
91,9% dei giovani e soltanto
del 27,8% degli anziani. Va forte
Facebook: praticamente
iscritto un italiano su due

onostante tutto, la tv
ancora la regina dei media italiani. Ma Internet,
complice la diffusione di smartphone e tablet, continua a crescere. La carta stampata non
riesce invece ad uscire dalla crisi e solo un italiano su due legge libri. questo il quadro che
emerge dal 12 rapporto Censis-Ucsi sulla comunicazione,
promosso da Mediaset, Rai e
Telecom Italia.
I PI AMATI La televisione
dunque domina, la vedono praticamente tutti (96,7% della
popolazione): quella satellitare
raggiunge il 42,4% e cresce anche la web tv, con unutenza del
23,7%. Ma solo il 10% usa al
momento la tv connessa. A proposito, gli italiani su Internet
salgono del 7,4% dal 2013, arrivando al 70,9%, anche se appena il 5,2% utilizza la banda ultralarga. Il social network pi
utilizzato Facebook (50,3%,
di cui il 77,4% under 30), YouTube al 42%, Twitter solo al
10,1%. Cresce luso degli smartphone (+12,9%), adesso tra le

Il 96,7% degli italiani guarda la tv, di essi il 42,4% quella satellitare ANSA

mani di pi della met degli italiani (52,8%). I tablet in due


anni raddoppiano e sono ora in
possesso del 26,6% degli utenti. Tiene bene la radio, ascoltata dall83,9% delle persone.
IN CALO Le note dolenti riguardano, come si diceva, la carta. I
lettori dei quotidiani scendono
dell1,6% (ma gli abbonamenti
alle versioni online aumentano
del 2,6 cos come i visitatori dei
loro siti web, +4,9). Calano anche i lettori di libri (-0,7%): a

leggerne almeno uno nellultimo anno solo il 51,4%.

GEMELLI SPAZIALI, OGGI IL LANCIO

SPACCATI Laltro aspetto interessante la spaccatura tra giovani e anziani su Internet. Se


quasi il 71% degli italiani in
Rete, molto del merito ovviamente dei primi. Ben il 91,9%
dei ragazzi connesso, mentre
solo il 27,8% degli anziani ha
imparato a sfruttare, almeno in
parte, il potenziale del web.
e.e.

Parte oggi (alle 20.42 italiane) dalla base russa di Baikonur,


in Kazakhstan, la missione dei Gemelli Spaziali della Nasa, che
si appresta a rivoluzionare la storia dei lunghi voli e a spianare
la strada per una missione verso Marte. Lamericano Scott Kelly
(a destra nella foto Epa) rester nello spazio 12 mesi, durante
i quali i suoi parametri vitali saranno monitorati e confrontati
con quelli del gemello Mark (a sinistra), astronauta in pensione,
che resta a terra. Lobiettivo studiare come lorganismo
reagisca a lunghi periodi in assenza di gravit. Kelly, a bordo
della Soyuz con due russi, arriver - circa 6 ore dopo il lancio sulla Stazione Spaziale, dove c anche Samantha Cristoforetti.

RIPRODUZIONE RISERVATA

42

AltriMondi R

VENERD 27 MARZO 2015 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Fantozzi fa 40
Ecco il bigino
di un antieroe
tutto italiano

Anche sulliPhone
le telefonate
con WhatsApp
2

1Il 27 marzo 1975 usc il primo dei dieci film

Il ragioniere unisce Treccani e cultura pop


4

Francesco Rizzo

he anno, il 1975, al cinema. Solo tra gli italiani


escono Profondo Rosso e
Amici Miei. Tra brividi, musica,
ironia, hanno seminato eredit
ancora vive. Nessuna popolare
per come quella della saga di
Fantozzi, cominciata 40 anni
fa, 27 marzo 1975, con il debutto del primo di dieci film (ultimo nel 1999). Oggi YouTube ne
sminuzza il meglio a uso e consumo quotidiano e fantozziano
entrato persino nella Treccani, persona impacciata, servile. Come ha fatto, ragioniere?

Paolo
Villaggio,
82 anni,
nei panni
di Fantozzi: il
comico diede
vita al suo
personaggio
in una serie
di racconti
pubblicati
nel 1971 e che
divennero
un bestseller

livellata: per lItalia, in fondo,


non cos cambiata.
26 SECONDI Il telecomando
che il ragioniere impugna in
Fantozzi contro tutti come (unico) scettro (380 cambi di canale in 26 secondi netti!): ma
anche lutilitaria, la poltrona
del capo in pelle umana, la sveglia, la macchina del caff, il
bus stracolmo, simboli di un
mondo complicato e frustrante
in cui viviamo tutti. Pure oggi.
ALLA BERSAGLIERA! Fantozzi cartone animato in carne e ossa, sopravvive a tutto e i
cartoni non tramontano
un italianissimo sportivo da divano. La sgambata sulla bici
senza sellino o la partita tra
colleghi vendicano lo spettatore che torna dalla palestra
con il mal di schiena. Restano
birra, rutto libero e calcio in tv,
lozio di Homer arrivato dopo. Oppure si chiede al vicino:
Scusi, chi ha fatto palo?.

CHE FA, BATTI? Fantozzi e


Filini al tennis combattono con
nebbia e congiuntivo. Ma lantieroe di Villaggio ha inventato
vari tormentoni sempre verdi,
da La Corazzata Kotiomkin...
una cagata pazzesca!, buona
contro tutti i presuntuosi a
Come umano lei..., in realt
figlio di Fracchia. Ma ha anche fotografato spiega
Valeria Della Valle, linguista della Sapienza
di Roma il parlare
comune di un Paese
che, quarantanni fa,
stava ancora passando
dal dialetto allitaliano.
E, forse, con le espressione inamidate di alcuni potenti dei suoi
film, Villaggio
evidenzia la
distanza
tra classi
sociali.
Ora pi

TU MANCIA?! Fantozzi racconta riti e manie che non sono


cambiate: non c Capodanno in cui non si pensi che
lorologio sia stato spostato per scherzo, cena elegante in cui non si tremi
per labito inadeguato o il cibo per solutori pi che abili,
dieta in cui non si ripeta il grido Tu mancia?! del professor
Birkermaier. E i
cattivi sono tedeschi, oggi
come allora.
RIPRODUZIONE
RISERVATA

1 Paolo Villaggio nella scena della dieta forzata in Fantozzi contro


tutti (1980); 2 Il ragioniere con il collega Filini (Gigi Reder) in
Fantozzi contro tutti 3 Frittata e rutto libero ne Il secondo
tragico Fantozzi (1976), lultimo diretto da Luciano Salce, poi la regia
pass a Neri Parenti; 4 La partita a tennis in Fantozzi (1975)

Arrivano le prime
immagini del nuovo, atteso,
film di Nanni Moretti, Mia
Madre, a quattro anni di
distanza da Habemus
Papam. Nel trailer diffuso
ieri emergono le prime
informazioni importanti su
questultimo lavoro, che
uscir in Italia il 16 aprile,
prodotto da Fandango,
Sacher Film e Rai Cinema e
distribuito da 01. La
protagonista Margherita
Buy, al suo secondo film con
Moretti dopo Habemus
Papam. Lattrice qui
interpreta una regista in
piena crisi professionale,
oltre che matrimoniale, con
una madre in ospedale da
accudire e un attore difficile

21/4 - 20/5
TORO

21/5 - 21/6
GEMELLI

22/6 - 22/7
CANCRO

23/7 - 23/8
LEONE

24/8 - 22/9
VERGINE

5,5

7+

7,5

5,5

7+

Ritmi pacati, umore


stabile, buon
rendimento nel
lavoro: la Luna
generosa, oggi.
Senza contare che
agevola pure le
cose di soldi. Ma
c stasi suina.

Stelle generose
mettono in atto
processi di
metamorfosi utili a
tutto campo. Anche
nel lavoro, che
promette soddisfazione. Lormone
pervaso di gioia.

Il minimo sindacale
di successo, specie
nel lavoro, c.
Siete per stanchi,
forse, e un po
lamentoso-tombali,
ma il sudombelico
appare muy
spigliato.

Gli amici e i
successi nel lavoro
vi tengono alto il
morale, Venere
accresce il vostro
fascino. E pure
lamore va bene.
Con euforie suine
mirabilissime.

23/9 - 22/10
BILANCIA

23/10 - 22/11
SCORPIONE

23/11 - 21/12
SAGITTARIO

22/12 - 20/1
CAPRICORNO

21/1 - 19/2
ACQUARIO

20/2 - 20/3
PESCI

6-

6-

6,5

7,5

Un impedimento si
materializza,
lumore si rabbuia,
le vostre idee
vengono messe in
discussione. Pure
during the
fornication. State
su e riflettete.




   

Viaggi, lavoro e
studi sono favoriti
dalla Luna; tempismo, pragmatismo
e faccia di glutei
premiano, a sud
dellombelico
gi quasi estate.
Perfetto.




 


Questioni di soldi e
di lavoro vi si
rivolgono a favore.
Nonostante questo,
siete un cicinn
sullo sclero
andante, pure
fornicando.
Rilassatevi e enjoy!

La Luna vi si
oppone. E paventa
qualche tensione,
impicci, fumatine di
zebedei. Risolverete tutto, tranqui.
Il sudombelico fa
orario continuato.
Che suini

(interpretato da John Turturro)


da gestire. Ma perch continuo
a ripetere le stesse cose da
anni? Tutti pensano che io sia
capace di capire quello che
succede, di interpretare la
realt, ma io non capisco pi
niente, dice la Buy con un filo di
voce nel trailer. Moretti stavolta
suo fratello e si intuisce che
anche lui non se la stia
passando granch bene. La
sceneggiatura del regista
stesso con Valia Santella e un
nome importante come
Francesco Piccolo (Habemus
Papam, Il capitale umano). Il
film dovrebbe anche essere tra
gli italiani al Festival di Cannes,
insieme a La Giovinezza di
Paolo Sorrentino e al Racconto
dei racconti di Matteo Garrone.

CONSIGLI

21/3 - 20/4
ARIETE

Colloqui, viaggi e
lavoro premiano,
le vostre idee sono
originali e
realizzabili. E
quanto charme! Un
filo di sifgopessimismo resta, ma
fornicando passa.

La Luna punta il
focus su dettagli da
curare, burocrazia,
lavoro da
affrontare con
metodo. Siete per
simpatici come una
borsite e poco
suini: rimediate.

nche dagli iPhone si potr chiamare


gratis con WhatsApp. E questo accadr entro un paio di settimane. Lo
ha annunciato il cofondatore del sistema di
chat telefonica Brian Acton agli sviluppatori riuniti a San Francisco per la tradizionale
conferenza di Facebook a loro dedicata.
Acton ha spiegato che il team di WhatsApp
ha trascorso lultimo anno a perfezionare le
chiamate VoIP prima di renderle disponibili
su Android, dove
adesso funzionano
con un meccanismo
a inviti. Lo stesso sistema verr replicato sulla piattaforma
iOS di Apple per la
quale, per, stato
necessario un periodo di messa a punto
delle telefonate che
sembra quasi ultimato. Acton, agli sviluppatori che lo ascoltavano, ha detto anche
che WhatsApp non sar aperta ai loro contributi, come invece ha fatto la chat concorrente, Messenger, di propriet proprio di
Facebook. La ragione sarebbe quella di tutelarne la privacy. Acton ha spiegato che
WhatsApp vuole evitare che i suoi 700 milioni di utenti siano sommersi da messaggi
indesiderati che sarebbero possibili aprendo la piattaforma della chat agli sviluppatori esterni.

Moretti dopo quattro anni


torna al cinema il 16 aprile

OROSCOPO LE PAGELLE di ANTONIO CAPITANI

Dovrete organizzarvi. E bene. Perch


la giornata sembra
profilarsi caotica.
Casa e famiglia
angustiano, il
sudombelico
acidino: ci vuol
dolcezza.

ENTRO DUE SETTIMANE

Siete animati da
intenzioni ottime.
E tutto scorre pi
facilmente del
previsto. Lo sport
aiuta la silhouette,
la fornicazione
solleva lanimo
e i muscoli.

 





 




 



 

 
 



 

 
 

 


LE STORIE
DELLA GENTE

SI CHIUDE OGGI
CON RECORD
SCONOSCIUTI
Questa sera su Rai 3 ultima
puntata della quarta
stagione di Sconosciuti La nostra personale ricerca
della felicit. Il programma
che racconta le storie
di gente comune si chiude
con un successo record:
in questa edizione
ha avuto infatti la pi alta
permanenza tra
i programmi di Rai 3,
raggiungendo in media 1,2
milioni di telespettatori fino
a picchi di share del 6,5%.
DA VEDERE STASERA
SU RAI 3 ALLE 20.15

LADDIO A RICCARDO III


Finalmente Riccardo III ha trovato degna
sepoltura: ieri, nella cattedrale di Leicester
(foto Afp), si sono svolti i funerali dellultimo re
dInghilterra morto in battaglia oltre 500 anni
fa i cui resti sono stati ritrovati nel 2012 sotto
un parcheggio della stessa citt di Leicester.
Fuori, in centinaia per lultimo saluto.

LO SPORT IN TV
  

 

   

     
" 2$! '*&! (

     %

 
    
1*.   #!


   

 
$.$ ) *$2 ! *
     

     
" 2$! #* 0%
     %



  
 
1!  4 $# 1*$&$ 05%,
      

  
 0

      
 .$!$ .! #$
+ 1&*3!.*

    0

    
1!  4 $# 1*$&$ 05%,
      %
  
 %

   

     
1!  4 $# 1*$&$ 05%,
    
 /



   

 
1*$!

     0
   

1*$!
      0
  
   
  
 

     

     
'*&! (
     
     

   

 

 
$.$ /) *$2 ! *
     
 
$.$ 0) *$2 ! *
     
 
$.$ ) *$2 ! *
     

  
     
 
*  % "" # !

    0

 
 1*$&# $1*
  * *$$
       /
 
 1*$&# $1*
  * *$$

     /

  



  

 
    

    
 #! 1..$) * %
'*&! (
     0

   
$" # ) *$*"" ! *$
 #   #
     
   0

 
 
      0
 
    

VENERD 27 MARZO 2015 LA GAZZETTA DELLO SPORT

GAZZA GOLOSA

1Il vino il canto della terra verso il cielo

Pagina a cura di
Pier Bergonzi
e Daniele Miccione

Luigi Veronelli (1926-2004, padre storico di tutti i critici di cibo e vino)

LA CLASSIFICA
#PopWine: le nostre 50 bottiglie
italiane sotto i 15 euro.
1 POLVANERA
Fiano Minutolo
2 CAPARRA E SICILIANI
Cir
3 GABBAS
Cannonau.
4 FATALONE
Primitivo di Gioia
5 OTTAVIANI
Caciara Sangiovese
6 PALTRINIERI
Lambrusco
7 ZONIN
Insolia principi di Butera
8 MARISA CUOMO
Furore rosato
9 BERLUCCHI
Cuve Imperiale
10 PIEVALTA
Verdicchio San Paolo
11 TERRE BIANCHE
Rossese
12 TRAVAGLINI
Cinzia
13 ERMES PAVESE
Blanc de Morgex
14 PRODUTTORI DI CAREMA
Carema
15 COLLI EUGANEI
Cabernet
16 NIKLASEROF
Wingut Niklas Pinot B
17 FELICI
Verdicchio Andrea Felici
18 TERLANER
Classico Terlaner
19 TENUTA ULISSE
Cococciola
20 CESARI
Sangiovese
21 SARTORI
Ripasso
22 VALLE DELLACATE
Frappato
23 MARCHESI DI BAROLO
Barbera
24 CAVIT
Altemasi Brut
25 PRINIC
Fiuliano
26 VINICOLA RESTA
Salice Salentino
27 LA MONACESCA
Verdicchio
28 TORRE DEI BEATI
Montepulciano
29 SANTA GIUSTINA
Gutturnio
30 DONATI
Lagrein
31 VIGNA DI PALLINO
Chianti
32 FERRARI
Ros
33 RONCO DEL GELSO
Friulano Toc Bas
34 GIOGANTINU
Vermentino
35 PRINCIPE PALLAVICINI
Frascati Il Pigno
36 ANTINORI
Chianti Peppoli
37 LIVIO FELLUGA
Sharis
38 TERRAZZE DELLETNA
Ciuri
39 TERRE NERE
Etna Rosso
40 CHIARLI
Lambrusco
41 ANSELMI
Garganega
42 CLARA MARCELLI
KUN
43 FATTORIA MORETTO
Lambrusco
44 TAMELLINI
Soave
45 C DEL GAL
Moscato
46 CASCINA DELLE ROSE
Barbera
47 SAN SALVATORE
Fiano Pian di Stio
48 ANDREOLA
Prosecco Dirupo
49 MONGIOIA
Moscato
50 MONSANTO
Chianti

43

CHE COSA CI HA COLPITO

Flamingo, 9.9
Mill e Marsala
Grandi novit

l Vinitaly anche loccasione per scoprire qualcosa di nuovo. Vi segnaliamo alcuni vini che ci hanno sorpreso
girando tra gli oltre 4000 espositori.
Alessia Berlusconi, vulcanica produttrice
di La Contessa ci ha fatto assaggiare un
Marzemino particolare che produce nel
bresciano: il 9.9, come i gradi alcolici e
il prezzo in euro. Molto interessante!
La premiazione con i primi 3 di #PopWine. Da sinistra: Luca Gardini, Filippo Cassano (Polvanera), Giovanni Mantovani
(Vinitaly), Laura Bucci (RCR), Giuseppe Gabbas (Gabbas), Pier Bergonzi e Salvatore Caparra (Caparra&Siciliani)

Cassano e il Fiano Minutolo


lanima romantica
del nostro #POPWINE
1Premiati al Vinitaly

i migliori 50 vini
sotto i 15 euro. Vince
il gioiello pugliese
di Polvanera

Marco Tonelli

a s(pop)olato anche questanno levento conclusivo d e l V i n i t a ly : i l


#PopWine. La nostra classifica
che incorona i migliori 50 vini
italiani entro i 15 euro e la kermesse veronese hanno nel dna
quella decisiva componente legata a coloro che il vino lo condividono. Nella Sala Tulipano
cerano alcuni dei pi grandi nomi del vino italiano e piccoli, appassionati, produttori. E tanta,
tanta gente che voleva soltanto
provare quelle bottiglie che fanno uno scatto in avanti nel rapporto qualit prezzo.

IL MESSAGGIO DI MARTINA I
50 vini selezionati dalla giuria di
Gazza Golosa (guidata da Luca
Gardini) sono stati premiati alla
presenza di Giovanni Mantovani
(direttore generale del Vinitaly)
e di Andrea Mandorlini (allenatore del Verona). Maurizio Marti-

na, ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, ha fatto avere alla Gazzetta un messaggio nel quale si legge: Con
piacere invio il mio saluto a
uniniziativa come PopWine che
mette in evidenza come il vino
italiano sappia esprimere grandissima qualit in tutti i segmenti
di mercato, dimostrando un rapporto tra la qualit e il prezzo che
raramente in altri Paesi produtest livelli.
e .
tori raggiunge questi
VIVA IL SUD La nostra
nostra classifica targata 2015 haa messo in risalto la tendenza dei vini provenienti da centro e sud Italia, per
altro ai vertici della
la graduatoria,
nel mostrare un profilo pi elegante e ricco di bevibilit. Un
esempio? Il top della
ella hit: il Fiano
Minutolo prodotto
to dalla
Cantina Polvaneraa un
vino spettacolaree per
profumi, gusto, pulizia ed equilibrio.. Filippo Cassano, alla
guida dellazienda
nda
sin dagli anni 2000,
00,
ha dominato la seeconda edizione del
el
premio #PopWine
ne
senza essere tuttaavia lultimo arrivavato. A Gioia del Colle
lle conosce il vino non
n solo
attraverso gli studi
udi di
enologia, ma sopratprat-

Filippo
Cassano di
Polvanera,
con il Fiano
Minutolo
che ha vinto
#PopWine
2015

Emanuele Rabotti ha lanciato il Flamingo un Ros di Franciacorta con leleganza


e i profumi tipici di Monte Rossa. Sempre
in Franciacorta, Arcipelago Muratori ha
presentato il Mill con una veste azzurrina piacevolissima. Grandissimo per qualit lAppius di San Michele Appiano.
Il vino di Hans Terze destinato a diventare uno dei migliori bianchi in assoluto. Come spettacolare il Marsala AEGUSA
2001 di Florio, una bottiglia da non perdere che esce una volta per decennio. Ma ci
hanno colpito anche i vini (Valpolicella,
Ripasso e un bellissimo Amarone) di Maria
Elena Balestrieri che da due anni esce con
letichetta Corte Saibante.

tutto accompagnando il padre in


vigneto. Qui Filippo fa palestra
allenandosi su quella terra rossa
(per la presenza di ferro), che
ospita il Primitivo e, appunto, il
Fiano Minutolo (il nome deriva
dalle minute dimensioni del
grappolo). Nel tempo matura
una serie di convinzioni su come
dovessero essere non solo i vini
di questo territorio, ma, nello
specifico, le sue etichette. Per
questo p
e de casa poco diprende
stante dai vign
vigneti di famiglia acquistando, era
erano i primi anni
2000, una mas
masseria con annesso
vigneto.
ORGOGLIO FIA
FIANO Oggi dai 12
ettari iniziali siamo arrivati a
70, ci racconta
raccont con orgoglio Filippo Cassano.
Cassan Su questo palcoscen
coscenico mette in vigna
le sue convinzioni sul
vino Non mi hanno
vino.
mai interessato i vitign internazionali,
gni
p
perch
sono uguali
i tutto il mondo e
in
non fanno esprimere al meglio il
territorio. Con i
vitigni nostrani
in
invece
accade tutto
il contrario,
cont
anche solo
per il ffatto che vivono su
questi terreni praticamente da sempre.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LINIZIATIVA

Nasce Wines Academy


Sotto legida dello Iulm

llegrini, Feudi di San Gregorio,


Fontanafredda, Marchesi de Frescobaldi, Arnaldo Caprai, Planeta e
Villa Sandi. Ecco la formazione dellItalian Signature Wines Academy. Accademia nel senso classico: un momento di
unione e riflessione per tagliare il traguardo dellaffermazione del Made in Italy legato al vino sui nuovi mercati. In occasione del Vinitaly lAccademia ha presentato
insieme a IULM un confronto su: Integrazione e nuove strategie di produzione di
valore nei mercati nazionali ed esteri.

44

VENERD 27 MARZO 2015 LA GAZZETTA DELLO SPORT

III

VI-VII

LEADER TEAM

Venerd 27 marzo 2015

MOTO, PILOTI,
TV: LA GUIDA
COMPLETA
ALLA STAGIONE
CHE PARTE

MARC PREVEDE IL RITORNO


SAR UNA
DI APRILIA
BELLA LOTTA E SUZUKI

NUMERI
25 PILOTI
E 18 PISTE
AI RAGGI X

ROSSI, SFIDA AL RE
L'ANALISI
di FILIPPO
FALSAPERLA

SPAGNOLI, ATTENTI
I NOSTRI SONO FEROCI

desso comanda il cronometro: tutti


insieme in pista per farci vedere
cosa sar questo 2015 dalle grandi
ambizioni. E speriamo delle grandi
emozioni. Soprattutto per noi italiani, un
tempo dominatori, oggi asserviti al potere
spagnolo: siamo 744 vittorie a 516, 75
titoli a 44, ma i cugini vanno a pieno gas.
Guardiamo speranzosi alla voglia di
riscatto dei nostri. Per la prima volta, da
qualche anno, ci sono concrete possibilit
di vincere il titolo in ogni categoria. Il trio
di giovani Antonelli-Bastianini-Fenati
partono tra i favoriti della Moto3, il
rientrante Corsi e lemergente Morbidelli
fanno sperare in Moto2, nella classe
regina Valentino Rossi vuole tornare re
per il decimo, mentre la Ducati uno
spauracchio per gli equilibri consolidati.
Tutti partono con lobiettivo di non
permettere un nuovo assolo di Marc.
Soprattutto quel 10 su 10 iniziale che
lanno scorso ha stroncato (quasi) ogni
emozione. Fermarlo su questa pista non
proprio amica si fa per dire: 3 al
debutto da infortunato e primo lanno
scorso sar la missione di tutti.
soprattutto di Valentino,di Jorge Lorenzo,
di Dani Pedrosa e delle Ducati di Andrea
Dovizioso e Andrea Iannone che hanno
fatto scintille nei test.

1Il campione

di Tavullia a 36
anni va a caccia del
decimo titolo mondiale
1Marquez vuole ricominciare
come aveva finito: vincendo
1Yamaha, Ducati, Pedrosa: la
concorrenza questanno agguerrita

Valentino Rossi,
36 anni MILAGRO

Ce n abbastanza per aspettarsi una


continua rincorsa dal deserto del Qatar
alla passerella novembrina di Valencia.
Raramente abbiamo visto tanta
aspettativa per un esordio. Marc ha alzato
lasticella. Gli altri non si sono spaventati.
E sono pronti ad attaccarlo. Magari anche
a batterlo

II

Motomondiale R GP Qatar

LA STORIA
GLI ALBI
DORO

LE LIBERE

MOTOGP
2014 Marc Marquez (Spa-Honda)
2013 Marc Marquez (Spa-Honda)
2012 Jorge Lorenzo (Spa-Yamaha)
2011 Casey Stoner (Aus-Honda)
2010 Jorge Lorenzo (Spa-Yamaha)
2009 Valentino Rossi (Ita-Yamaha)
2008 Valentino Rossi (Ita-Yamaha)
2007 Casey Stoner (Aus-Ducati)
2006 Nicky Hayden (Usa-Honda)
2005 Valentino Rossi (Ita-Yamaha)

Paolo Ianieri
INVIATO A LOSAIL (QATAR)

Una Suzuki
a due facce
Ahi, Melandri
MOTOGP
1.
2.
3.
4.
5.
6.
7.
8.
9.
10.
11.
12.
13.
14.
15.
16.
17.
18.
19.
20.
21.
22.
23.
24.
25.

M.MARQUEZ (HONDA)
155281
MEDIA 168 KM/H
PEDROSA (HONDA)
155357
A.ESPARGARO (SUZUKI) 155685
LORENZO (YAMAHA)
155698
CRUTCHLOW (HONDA) 155818
PETRUCCI (DUCATI)
155939
DOVIZIOSO (DUCATI)
155980
HERNANDEZ (DUCATI)
156139
V.ROSSI (YAMAHA)
156162
IANNONE (DUCATI)
156315
P.ESPARGARO (YAMAHA) 156361
REDDING (HONDA)
156374
SMITH (YAMAHA)
156428
BRADL (YAMAHA FWD) 156577
ABRAHAM (HONDA)
156651
DE ANGELIS (ART)
156768
M.VIALES (SUZUKI)
156922
BARBERA (DUCATI)
156957
MILLER (HONDA)
156983
BAZ (YAMAHA FWD)
157031
HAYDEN (HONDA)
157052
BAUTISTA (APRILIA)
157130
E.LAVERTY (HONDA)
157224
DI MEGLIO (DUCATI)
157612
MELANDRI (APRILIA)
159579

MOTO2
1.
2.
3.
4.
5.
6.
7.
8.
9.
10.
11.
12.
13.
14.
15.
16.
17.
18.
19.
20.
21.
22.
23.
24.
25.

S.LOWES (SPEED UP)


159717
MEDIA 161,7 KM/H
ZARCO (KALEX)
200339
RABAT (KALEX)
200368
PONS (KALEX)
201043
NAKAGAMI (KALEX)
201123
LUTHI (KALEX)
201124
CORTESE (KALEX)
201175
SIMEON (KALEX)
201175
RINS (KALEX)
201397
FOLGER (KALEX)
201414
CORSI (KALEX)
201445
MORBIDELLI (KALEX)
201493
L.SALOM (KALEX)
201505
L.ROSSI (TECH 3)
201525
WEST (SPEED UP)
201651
SIMON (SPEED UP)
201685
SCHROTTER (TECH 3)
201723
A.MARQUEZ (KALEX)
202076
KALLIO (KALEX)
202127
KRUMMENACHER (KALEX) 202160
SYAHRIN (KALEX)
202309
CARDUS (TECH 3)
202454
SHAH (KALEX)
202595
BALDASSARRI (KALEX) 202758
AEGERTER (KALEX)
203052

MOTO3
1.
2.
3.
4.
5.
6.
7.
8.
9.
10.
11.
12.
13.
14.
15.
16.
17.
18.
19.
21.
24.
28.
29.
30.

OLIVEIRA (KTM)

206580
MEDIA 153 KM/H
KENT (HONDA)
206601
ANTONELLI (HONDA)
206759
I.VIALES (HUSQVARNA) 207200
FENATI (KTM)
207377
BAGNAIA (MAHINDRA) 207413
QUARTARARO (HONDA) 207424
LOI (HONDA)
207504
VAZQUEZ (HONDA)
207665
NAVARRO (HONDA)
207674
BINDER (KTM)
207748
OETTL (KTM)
207765
MASBOU (HONDA)
207801
ONO (HONDA)
207810
AJO (KTM)
207836
MARTIN (MAHINDRA)
208091
HANIKA (KTM)
208119
KORNFEIL (KTM)
208216
TONUCCI (MAHINDRA) 208357
LOCATELLI (HONDA)
208482
BASTIANINI (HONDA)
208584
FERRARI (MAHINDRA) 209790
BEZZECCHI (MAHINDRA) 209994
MIGNO (KTM)
210323

on lo dicono apertamente, ancora troppo presto, ma per provare a fermare Marc Marquez e la Honda, Valentino Rossi e Jorge Lorenzo si aspettano un aiuto
decisamente pi sostanzioso
da parte della Yamaha. Il seamless, il cambio veloce introdotto
in scalata anche nei test in Malesia, pur rappresentando un
piccolo aiuto, non sar sicuramente larma che far vincere
la battaglia per una M1 il cui
motore, Valentino lo ribadisce
pochi minuti dopo la fine della
prima sessione di prove libere,
non tanto veloce in generale.
Su questa pista, poi, noi soffriamo sempre, in rettilineo perdiamo pi di 10 chilometri,
probabilmente anche perch
usciamo troppo lenti dallultima curva.
COMPETITIVIT CERCASI Il
primo giorno di scuola, come
Rossi aveva definito questa
nuova avventura, un po una
doccia fredda per il pesarese,
non tanto per le difficolt che si
sono ripresentate a una settimana dai test che proprio qui
avevano chiuso il campionato
dinverno, quanto per lo stato
di forma messo in scena dalle
due Honda di Marc Marquez e
Dani Pedrosa, capaci subito di
girare a un ritmo impossibile
per tutti gli altri. E magari far
parte anche della psicologia di
Marquez incrinare da subito un
po delle sicurezze degli avversari ( importante essere in testa nel primo turno ufficiale
dellanno, per far capire a tutti
che noi ci siamo gongola il
campione del mondo in carica), per, come sottolinea Lorenzo, tranquillo puoi esserlo
solo sul sof di casa. Se lo sei in
MotoGP, ti ritrovi ultimo. Io sono andato il pi forte possibile,
solo che la Yamaha non molto
competitiva. In ogni caso, da
parte nostra, non abbiamo cominciato male: un anno fa qui
ero lultimo delle Yamaha,
adesso sono il primo. un bel
cambiamento.
SUPREMAZIA HONDA Vincere
la guerra in casa propria non
sarebbe per che un misero
zuccherino, considerata la posta in palio. Questa prima sera
ci ha dato una buona notizia e
una cattiva spiega Valentino

2004 Valentino Rossi (Ita-Yamaha)


2003 Valentino Rossi (Ita-Honda)
2002 Valentino Rossi (Ita-Honda)
CLASSE 500
2001 Valentino Rossi (Ita-Honda)
2000 Kenny Roberts Jr (Usa-Suzuki)
1999 Alex Criville (Spa-Honda)
1998 Mick Doohan (Aus-Honda)
1997 Mick Doohan (Aus-Honda)
1996 Mick Doohan (Aus-Honda)
1995 Mick Doohan (Aus-Honda)

1994 Mick Doohan (Aus-Honda)


1993 Kevin Schwantz (Usa-Suzuki)
1992 Wayne Rainey (Usa-Yamaha)
1991 Wayne Rainey (Usa-Yamaha)
1990 Wayne Rainey (Usa-Yamaha)
1989 Eddie Lawson (Usa-Honda)
1988 Eddie Lawson (Usa-Yamaha)
1987 Wayne Gardner (Aus-Honda)
1986 Eddie Lawson (Usa-Yamaha)
1985 Freddie Spencer (Usa-Honda)
1984 Eddie Lawson (Usa-Yamaha)

1972 Giacomo Agostini (Ita-Mv Agusta)


1971 Giacomo Agostini (Ita-Mv Agusta)
1970 Giacomo Agostini (Ita-Mv Agusta)
1969 Giacomo Agostini (Ita-Mv Agusta)
1968 Giacomo Agostini (Ita-Mv Agusta)
1967 Giacomo Agostini (Ita-Mv Agusta)
1966 Giacomo Agostini (Ita-Mv Agusta)
1965 Mike Hailwood (GB-Mv Agusta)
1964 Mike Hailwood (GB-Mv Agusta)
1963 Mike Hailwood (GB-Mv Agusta)
1962 Mike Hailwood (GB-Mv Agusta)

1983 Freddie Spencer (Usa-Honda)


1982 Franco Uncini (Ita-Suzuki)
1981 Marco Lucchinelli (Ita-Suzuki)
1980 Kenny Roberts (Usa-Yamaha)
1979 Kenny Roberts (Usa-Yamaha)
1978 Kenny Roberts (Usa-Yamaha)
1977 Barry Sheene (GB- Suzuki)
1976 Barry Sheene (GB-Suzuki)
1975 Giacomo Agostini (Ita-Yamaha)
1974 Phil Read (GB-Mv Agusta)
1973 Phil Read (GB-Mv Agusta)

Vale
APPELLO
YAMAHA
DATEMI
UNA MANO
IL DOTTORE: IN DIFFICOLT A LOSAIL
ANCHE SE JORGE HA UN BUON PASSO
MARQUEZ TRANQUILLO?
PU ESSERLO SOLO
A CASA SUL SOF.
MA PER ORA LA YAMAHA
NON COMPETITIVA
JORGE LORENZO
PILOTA YAMAHA

. La buona che Jorge ha


messo in mostra un buon passo, stato veloce e quindi vuol
dire che anche noi possiamo arrivare l. La cattiva che le
Honda hanno fatto la differenza. Con tutte e due le moto. La
loro supremazia preoccupa.
Nei test alla fine eravamo andati un po meglio, qui ci aspettavamo di fare un altro passo in
avanti ma non ci siamo riusciti.
stata una giornata difficile,
nella quale sono stato lento.

Dopo 5-6 giri, la gomma dietro


ha iniziato a vibrare tantissimo
e facevo fatica. Queste gomme
sono pi morbide rispetto a
quelle di un anno fa, con le quali mi trovavo molto bene, ma il
problema non solo di trazione, mi manca anche molta aderenza in entrata e nelle curve a
destra sono molto in difficolt.
AIUTO Siamo solo agli inizi ed
gi tempo di rimboccarsi le ma-

niche per gli ingegneri Yamaha.


Perch, senza il loro aiuto, Lorenzo non potr coronare il traguardo di essere il solo pilota
capace di battere Rossi, Stoner
e Marquez, mentre Rossi non
riuscir a replicare in pista alle
parole di Giacomo Agostini, secondo il quale se Valentino
fosse pi giovane, sarebbe pi
veloce di qualche decimo a
ogni giro. Nulla migliora con gli
anni, si deteriora tutto.
RIPRODUZIONE RISERVATA

PRIME PROVE DEI BIG

Le Honda sono imprendibili


Lorenzo 4, Rossi indietro
1Marquez e

Pedrosa davanti a
tutti. Valentino solo
9. Petrucci precede
le Ducati ufficiali

INVIATO A LOSAIL

a festa durata solo un giro. Jorge Lorenzo entrato furioso per primo in pista, a inaugurare questo Mondiale, e ha fatto il primo mi-

glior tempo. Poi si tornati a


sentire il solito suonatore.
Marc Marquez si preso il primo round del campionato, che
conta pochino, ma sempre un
segnale per gli avversari.
GIOIA Dietro, per, non sono
mancate le sorprese. A partire
dal suo compagno Dani Pedrosa, che qui va sempre malino,
ma riuscito a rimanere in scia
(76 millesimi). Poi Aleix Espargaro, che torna re della gomma
morbida con un 3o tempo che
esalta la debuttante Suzuki,
parsa efficace, tanto da poter
fare meglio di Lorenzo. Che al-

meno pu essere contento di


finire pi vicino allavversario
per il titolo rispetto ai test.
ITALIANI Ma forse il pi sorpreso di tutti Danilo Petrucci,
che, piazzandosi 6 dietro Cal
Crutchlow (migliorato dal primo approccio con la Honda ufficiale), vince il titolo di miglior pilota italiano e miglior
Ducati. Ce li ha tutti dietro in
fila: Andrea Dovizioso, Yonny
Hernandez, Valentino Rossi e
Andrea Iannone. Il solito pacchetto di mischia, ben dieci
racchiusi in soltanto un secondo.

Marc Marquez, 22 anni, primo nelle libere di ieri in Qatar MILAGRO

CAPOVOLGIMENTO Il ternano
stato esaltato da una gomma
media nuova dopo aver rotto la
prima moto. Un guizzo simile
lo ha piazzato De Angelis, 16
con la Art, lultima delle Crt,
addirittura meglio delle Aprilia ufficiali, sempre in coda.

METEO Oggi, col rischio pioggia ancora, nel deserto: ma


gi ieri un cielo bianchissimo
ha regalato qualche goccia si
replica.
f.f.
RIPRODUZIONE RISERVATA

VENERD 27 MARZO 2015 LA GAZZETTA DELLO SPORT

1961 Gary Hocking (Rho-Mv Agusta)


1960 John Surtees (GB-Mv Agusta)
1959 John Surtees (GB-Mv Agusta)
1958 John Surtees (GB-Mv Agusta)
1957 Libero Liberati (Ita-Gilera)
1956 John Surtees (GB-Mv Agusta)
1955 Geoff Duke (GB-Gilera)
1954 Geoff Duke (GB-Gilera)
1953 Geoff Duke (GB-Gilera)
1952 Umberto Masetti (Ita-Gilera)
1951 Geoff Duke (GB-Norton)

1950 Umberto Masetti (Ita-Gilera)


1949 Leslie Graham (GB-AJS)
MOTO2
2014 Esteve Rabat (Spa-Kalex)
2013 Pol Espargaro (Spa-Kalex)
2012 Marc Marquez (Spa-Suter)
2011 Stefan Bradl (Ger-Kalex)
2010 Toni Elias (Spa-Moriwaki)
CLASSE 250 (recente)
2009 Hiroshi Aoyama (Gia-Honda)
2008 Marco Simoncelli (Ita-Gilera)

2007 Jorge Lorenzo (Spa-Aprilia)


2006 Jorge Lorenzo (Spa-Aprilia)
2005 Dani Pedrosa (Spa-Honda)
2004 Dani Pedrosa (Spa-Honda)
2003 Manuel Poggiali (Rsm-Aprilia)
2002 Marco Melandri (Ita-Aprilia)
2001 Daijiro Kato (Gia-Honda)
2000 Olivier Jacque (Fra-Yamaha)
1999 Valentino Rossi (Ita-Aprilia)
1998 Loris Capirossi (Ita-Aprilia)
1997 Max Biaggi (Ita-Honda)

1996 Max Biaggi (Ita-Aprilia)


1995 Max Biaggi (Ita-Aprilia)
1994 Max Biaggi (Ita-Aprilia)
1993 Tetsuya Harada (Gia-Yamaha)
1992 Luca Cadalora (Ita-Honda)
1991 Luca Cadalora (Ita-Honda)
1990 John Kocinski (Usa-Yamaha)
1989 Sito Pons (Spa-Honda)
MOTO3
2014 Alex Marquez (Spa-Honda)
2013 Maverick Viales (Spa-Ktm)

2012 Sandro Cortese (Ger-Ktm)


CLASSE 125 (recente)
2011 Nico Terol (Spa-Aprilia)
2010 Marc Marquez (Spa-Derbi)
2009 Julian Simon (Spa-Aprilia)
2008 Mike Di Meglio (Fra-Derbi)
2007 Gabor Talmacsi (Ung-Aprilia)
2006 Alvaro Bautista (Spa-Aprilia)
2005 Thomas Luthi (Svi-Honda)
2004 Andrea Dovizioso (Ita-Honda)
2003 Dani Pedrosa (Spa-Honda)

Marc Marquez,
22, iridato
MotoGP 2013 e
2014 MILAGRO

Valentino Rossi,
36 anni, nove volte
iridato MILAGRO

fIL BICAMPIONE IN CARICA

MARC MARQUEZ

Non c due senza tre


Con tanti concorrenti
mi gaso ancora di pi
1Lo spagnolo ha gi le idee chiare: Sono pronto a iniziare

vincendo. E pap Juli: in forma, meglio dellanno scorso

IL NUMERO

Vittorie di Valentino
Rossi a Losail: nel 2005,
2006 e 2010, sempre con
la Yamaha. Lanno scorso
chiuse al 2 posto

IL NUMERO

Titoli mondiali vinti


in carriera dal pilota
di Tavullia: uno in 125,
uno in 250, uno in 500
e sei in MotoGP

Paolo Ianieri
INVIATO A LOSAIL

ap Juli salta come


un grillo nel paddock.
Felice, allegro, ancora
privo di quella tensione che,
per i prossimi 18 weekend
della stagione, metter a
dura prova le articolazioni
delle sue dita, con indice e
medio aggrovigliati mentre
Marc e Alex sfidano crono-

metro e avversari. felice, pap Marquez. Reduce dalla stagione perfetta, con due Mondiali portati a casa, pronto alla nuova sfida. Lui, come Marc.
carico, Marc, sta benissimo,
ha fatto un grande inverno, si
divertito un sacco allenandosi
in motocross e in tutti i modi
possibili. pronto, anche pi
dellanno scorso. E non solo
perch allora si era infortunato
alla caviglia e si era presentato
qui in condizioni non ottimali.

Quello che ha caricato Marc


sentire i suoi avversari dire che
lui il pi forte, il pilota da battere. Volerlo dimostrare gli ha
dato una marcia in pi.
VALE TI ASPETTO stato lo
stesso campione del mondo
della Honda a presentarsi al
mondo lanciando il suo guanto
di sfida. Mi sento molto meglio di un anno fa, sono pronto
a iniziare nel modo giusto ha
annunciato MM93. Che per

LE ALTRE CLASSI

Fenati e Bagnaia,
quinto e sesto.
Oliveira
il pi veloce

Giovanni Zamagni
LOSAIL

ove in Moto3, tre in


Moto2: gli italiani non
monopolizzano pi da
anni le categorie minori, ma

dalla scorsa stagione sembra


iniziata linversione di tendenza. Specie in Moto3, dove almeno in tre possono puntare a risultati prestigiosi: Romano Fenati (Ktm), Enea Bastianini e
Niccol Antonelli (Honda). Fenati ha gi vinto 5 volte, Bastianini salito 3 volte sul podio,
mentre Antonelli non mai andato oltre il 4 posto, ma reduce da un inverno da protagonista e ha iniziato al meglio, come conferma il terzo tempo alle
spalle di Oliveira e Kent, dopo
due sessioni molto convincenti.
Con la Honda mi sono trovato
bene, la squadra come una fa-

miglia dice con un sorriso inequivocabile: merito anche dellespertissimo tecnico Giancarlo Cecchini. Quinto tempo per
Fenati, 6 per Pecco Bagnaia
(Mahindra), 7 per Fabio Quartararo, quindicenne al debutto:
per lui stata fatta una deroga
al regolamento (non si potrebbe correre fino a 16 anni). In
Moto2, la sorpresa potrebbe essere Sam Lowes, iridato SuperSport nel 2013, che ha rifilato
0343 al campione del mondo
Rabat: corre nel team italiano
di Luca Boscoscuro. Corsi 10,
Morbidelli 11, Baldassarri 24.
RIPRODUZIONE RISERVATA

2002 Arnaud Vincent (Fra-Aprilia)


2001 Manuel Poggiali (Rsm-Gilera)
2000 Roberto Locatelli (Ita-Aprilia)
1999 Emilio Alzamora (Spa-Honda)
1998 Kazuto Sakata (Gia-Aprilia)
1997 Valentino Rossi (Ita-Aprilia)
1996 Haruchika Aoki (Gia-Honda)
1995 Haruchika Aoki (Gia-Honda)
1994 Kazuto Sakata (Gia-Aprilia)
1993 Dirk Raudies (Ger-Honda)
1992 Alessandro Gramigni (Ita-Aprilia)

uno come lui, ha un solo significato: vincere. Lo ha fatto 13


volte la scorsa stagione, lanno
della riconferma sul trono del
motociclismo mondiale, le prime 10 consecutive per una dittatura (quasi) mai in discussione. Vorr provare a ricominciare allo stesso modo, magari rimandando in scena un remake
degli ultimi anni, quando sotto
i riflettori di questa pista in
mezzo al deserto lui e Valentino Rossi se le diedero di gusto.
Due anni fa, esordio di Marc tra
i grandi, fu il pesarese ad aggiudicarsi il duello per il secondo posto, lanno scorso invece
fu il catalano a chiudere tutte
le porte in faccia al campione
della Yamaha, conquistando la
vittoria. Sarebbe bello ripetere quella lotta, ma con le Ducati cos forti mi aspetto una bella
battaglia di gruppo. Non so come finir, ma a guadagnarci
sar sicuramente lo show promette Marquez.
BEATA GIOVENT Ride, ma
pronto ad affilare i denti, Marc.
C una cosa che mi ha fatto
ridere laltro giorno racconta Livio Suppo, team manager
della Honda Hrc , quando
con Marc si parlava di chi mette in dubbio la sua motivazione. Oh, ma io ho 22 anni
stata la risposta di Marc, che
dice tutto. Se magari pu essere difficile capire come faccia
Valentino a 36 anni avere ancora tanta voglia, non bisogna dimenticare che Marc giovanissimo. E se parliamo di motivazione, occhio a Pedrosa: i cambiamenti degli uomini della
sua squadra gli han fatto bene.
EMILIO CI CREDE Calimero Pedrosa, alla 15a stagione iridata,
10a in MotoGP, ci riprover per
lennesima volta (Sono eccitato, i cambi sono arrivati al momento giusto, ora spero di approfittarne), ma chiaro a
tutti che la punta della Honda
resta Marquez. Che dopo due
titoli ha fame del tris. Parola
del suo manager Emilio Alzamora: Vedere che la Ducati
cresciuta e la Yamaha si avvicinata gli ha dato ancora pi
voglia di duellare. Ripetere la
scorsa stagione? Ci che ha fatto soprattutto nella prima parte del 2014 stato molto impegnativo. A noi interessa vincere
il Mondiale a Valencia, i record
sono unaltra storia.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Pole alle 19, gara alle 20


Diretta Sky, differita Cielo

Moto3, terzo Antonelli


Lowes domina in Moto2
1Bene anche

III

LE BRIDGESTONE 2015
DUE LE MESCOLE NUOVE
Alle quattro mescole da asciutto extra
morbida (banda verde), morbida (bianca),
media (nera) e dura (rossa), Bridgestone ha
aggiunto una mescola extra dura (gialla, solo
posteriore), mentre la mescola anteriore
asimmetrica ha una banda color azzurro.
Confermate le due mescole per il bagnato.

Domenica a Losail (5.380 m) si corre in


notturna il GP Qatar, prima prova (su 18) del
Motomondiale 2015. Tutto in diretta su Sky
Sport MotoGP HD. Questi gli orari italiani (-2
ore rispetto a Losail fino a domani; -1 ora
domenica, quando in Italia scatta lora legale).
Oggi Seconde libere: 16-16.45 MotoGP. Terze
libere: 17-17.40 Moto3; 17.55-18.40 Moto2;
18.55-19.40 MotoGP.
Domani Qualifiche Moto3: 16-16.40. Qualifiche
Moto2: 16.55-17.40. Quarte libere MotoGP:
17.55-18.25. Qualifiche 1 MotoGP: 18.35-18.50.
Qualifiche 2 MotoGP: 19-19.15. Sintesi delle
qualifiche delle tre classi dalle 21.10 su Cielo.
Domenica Warm up: 14.50-15.10 Moto3;
15.25-15.45 Moto2; 16-16.20 MotoGP. Gare: alle
17 la Moto3 (18 giri, 95,8 km); alle 18.20 la
Moto2 (20 giri, 107,6 km); alle 20 la MotoGP
(22 giri, 118,4 km). Differite alle 20.15, alle 21.35
e alle 23 su Cielo.
Gazzetta.it Tempo reale, notizie, risultati, foto
e curiosit sul nostro sito.
GazzettaTv Approfondimenti da studio e
collegamenti con i nostri inviati a Losail.

IV

VENERD 27 MARZO 2015 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Motomondiale R GP Qatar

LE REGOLE
FACTORY
E OPEN

VENERD 27 MARZO 2015 LA GAZZETTA DELLO SPORT

DOPPIO REGIME
Il 2015 sar lultimo anno in cui si
correr con un doppio regolamento.
Da un lato ci sono le moto Factory
(schierate direttamente dalla Casa),
dallaltro le Open (vendute ai team
clienti). Le Open, evoluzione delle Crt,
sono meno evolute e meno costose
delle Factory, fatto che determina un
dislivello nelle prestazioni tra le moto
in pista.

DEROGHE
Dal prossimo anno tutte le MotoGP
dovranno sottostare alle stesse
regole. Per il 2015 stato deciso di
mantenere una deroga per le moto
che si schiereranno in pista, ossia la
possibilit di schierarsi come Factory
pur beneficiando dei vantaggi di chi
si schiera come Open. Nel 2015 ad
approfittare di questa deroga
saranno Ducati, Suzuki e Aprilia.

VANTAGGI
In cosa consistono i vantaggi per le
moto Open? In sostanza la
possibilit di avere 24 litri di
carburante invece di 20, 12 motori
invece di 5, gomme pi morbide,
nessun congelamento allo sviluppo
dei motori (mentre quelli delle
Factory vengono punzonati in
occasione della prima gara), libert
di provare senza limiti.

CATEGORIE E LIMITI
MOTOGP
Le moto sono equipaggiate con
motori 1000 cmc a 4 tempi, peso di
158 chili. Let minima per correre
di 18 anni, la massima fissata a 50.
MOTO2
Tutte le moto sono equipaggiate col
propulsore ufficiale che un Honda
600. Il peso di pilota e moto non

AFFIATAMENTO Ma la rossa
guarda soprattutto avanti. Rispetto al test in Malesia spiega Iannone il vero cambiamento che, giorno dopo giorno, conosciamo la moto sempre meglio. Non come
quando dalla GP13 siamo passati alla GP14 che, anche migliorando, pi o meno aveva lo
stesso comportamento. Questa
GP15 completamente diversa
e anche il feeling di guida lo .
Non c niente da fare: per buttarti e rischiare devi avere affiatamento con la moto, serve
tempo, assuefazione. Bisogna
solo fare chilometri. Pi andremo avanti nella stagione, pi
miglioreremo.

deve superare i 215 chili. Let


minima per correre di 16 anni, la
massima di 50 (28 per le wild card).
MOTO3
Le moto che corrono in questa
categoria hanno un motore
monocilindrico da 250 cmc 4 tempi.
Il peso pilota+moto fissato in 149
kg. Let per partecipare va dai 16 ai
28 anni.

CHI SI RIVEDE

Suzuki-Aprilia
due ritorni
molto diversi
1Giapponesi prudenti e preparati,
a Noale lavori in corso sulla moto

IL NUMERO

2007
Andrea Dovizioso, 29,
monta in sella MILAGRO

Ducati guarda avanti


Aspettateci a Jerez

1DallIgna: In Spagna vedrete molte novit. E miglioreremo


la frenata. Iannone: Prove cos cos, ma mi sono divertito

In piedi Iannone, Dovizioso,


Rossi e Petrucci. Accucciati
Melandri e De Angelis MILAGRO

Filippo Falsaperla
INVIATO A LOSAIL (QATAR)

n MotoGP non si finisce


mai di lavorare. Figuriamoci alla Ducati, dove la
GP15 ha fatto solo poco pi di
1000 km. Gigi DallIgna arrivato in Qatar allultimo momento, prima delle prove, ma
non per portare, bagaglio al seguito, le ultime diavolerie.
Gi nei test qui dice lingegnere veneto - avevamo un secondo telaio moto, leggermente modificato, nella possibilit
di setting che dovevamo usare
nel terzo giorno dei test. Lo
usiamo qui. Abbiamo studiato
il nostro pi grosso problema,

che la stabilit in frenata, e


ora abbiamo tutti gli elementi
per provare a risolverlo. Grosse
novit? Le avremo solo in gara
a Jerez.
DELUSIONE Il primo responso
della pista ha un po raffreddato gli animi. Anche se la prestazione non mi esalta dice
Andrea Iannone io mi sono
divertito, perch avevo voglia
di essere finalmente dentro al
campionato al cento per cento.
Non avevo confidenza, credo
perch la pista era differente
dai test. In effetti incalza
laltro, Andrea Dovizioso tutti
siamo stati in difficolt, tranne
le Honda. Ma avremo tempo
per recuperare.

Lanno magico della


Ducati in MotoGP: in
quella stagione conquist
i Mondiali piloti (con
Stoner) e costruttori

PROSPETTIVE Il pi posato
(apparentemente), Dovizioso,
guarda ancora oltre. Questa
moto non come la vecchia,
normale: gira, fai un cambiamento di assetto e lo senti, si
comporta come le altre. Abbiamo girato su due piste completamente differenti, quasi senza
cambiare niente e il risultato
stato diverso. Significa che abbiamo tanto margine di miglioramento, quando sapremo come e dove mettere le mani negli assetti. Questa gara, poi,
sar importante, ma non determinante. Io sono fiducioso,
anche di poter lottare per il podio. Ma dico che sar contento
anche se non lo prenderemo,
anche se arriveremo pi lontani dalla vetta dei 10 con cui
abbiamo finito il 2014. Questa
moto ci far fare un salto in
avanti. Siamo su una pista favorevole alla Ducati? Tradizionalmente lo era. Ma oggi la
moto cos diversa dalla precedente che non possiamo dire se
il suo carattere si adatti meglio
o peggio a un certo tracciato,
perch ne ha uno completamente diverso. O magari, semplicemente, andremo meglio
in quelle sfavorevoli e molto
meglio in quelle favorevoli.

Marco Melandri, 32 anni, ultimo ieri MILAGRO

Giovanni Zamagni
LOSAIL

anno percorso una strada differente,


ma alla fine Aprilia e Suzuki sono tornate in MotoGP: la Casa italiana ha scelto
lazzardo dellanticipo, quella giapponese ha
puntato sulla prudenza, facendo un anno in
pi del previsto di test nel 2014 per farsi trovare pronta nel 2015. Inevitabilmente, gli obiettivi sono differenti: a Noale vogliono usare
questa stagione per fare esperienza sul campo,
ad Hamamatsu puntano a inserirsi, di tanto in
tanto, tra i colossi della categoria. LAprilia ha
optato per un quattro cilindri a V e due piloti
esperti come Alvaro Bautista e Marco Melandri, la Suzuki ha preferito un quattro cilindri
in linea e due piloti spagnoli giovani come
Aleix Espargaro e Maverick Viales, ventenne
debuttante.
SORPRESA La ciclistica molto buona, ma
non abbiamo ancora il cambio seamless e ci
mancano cavalli aveva detto Espargaro alla
vigilia: ecco quindi che il terzo tempo era imprevedibile. Aleix ha sfruttato al meglio la
gomma pi morbida a disposizione delle
Open, ma la sua prestazione da applausi. Solo 17 invece Viales.
DELUSIONE Decisamente pi complicato linizio dellAprilia, che si salva in parte con il solo
Alex De Angelis (16) in sella a una Art, una
moto vecchia di due anni, mentre gli ufficiali
Alvaro Bautista e Marco Melandri chiudono rispettivamente al 22 e al 25 (e ultimo) posto.
Lobiettivo riuscire ad entrare nei primi dieci nella seconda parte della stagione aveva dichiarato il responsabile tecnico Romano Albesiano: sar tuttaltro che semplice riuscirci.

RIPRODUZIONE RISERVATA

RIPRODUZIONE RISERVATA

ONDA GIOVANE

Moto3, i piloti azzurri alla prova... del nove


1Nellex 125 Antonelli, Bastianini e Fenati guidano la truppa tricolore a caccia del titolo. In Moto2 chances per Corsi e Morbidelli
Mauro Casadio

n record gi ci appartiene, ancor prima di cominciare. il numero di


italiani al via in Moto3. Ben nove: superata finalmente la Spagna (7), che negli ultimi anni
aveva primeggiato. Ora lobiettivo far valere questo record
in gara, a suon di risultati. Le
premesse ci sono. da tante
stagioni che non capitava di
avere chances concrete di vincere il Mondiale della classe
pi piccola. Sono tre le frecce
che possiamo lanciare verso il

bersaglio grosso: Nicol Antonelli, Enea Bastianini e


Romano Fenati.
AL TOP Antonelli, 19 anni, ormai un veterano della Moto3.
Questa infatti la sua quarta
stagione iridata. Il passaggio
dalla Ktm di Gresini alla Honda Ongetta lo ha rigenerato:
nei test ha girato costantemente forte ma, chiaro, le gare sono tuttaltra cosa. Vedremo se,
soprattutto, ha imparato a cadere di meno. Bastianini invece rimasto da Gresini, convinto dalle potenzialit tecniche della Honda, che questan-

I piloti italiani della Moto3 MILAGRO

no equipagger le moto dellex


iridato 125. Enea, unico tra i
top italiani in Moto3 a non far
parte dellAcademy di Valentino Rossi, sar affiancato da
Andrea Locatelli, ex Team
Italia. Il terzo big, Fenati, alla
seconda stagione con la squadra VR46, atteso dalla consacrazione definitiva dopo il
buon 2014, che lo ha visto cogliere quattro successi. Ancora
in sella alla Ktm, deve assolutamente essere pi costante per
poter ambire al titolo. Se poi
anche la fortuna lo assiste di
pi... Via Francesco Pecco Bagnaia, passato alla

Mahindra ufficiale, sar Andrea Migno il nuovo compagno di Fenati. Il Team Italia,
che festeggia il trentennale,
dovrebbe chiamarsi Team Romagna: i due piloti titolari su
Mahindra, Matteo Ferrari
(confermato) e Stefano
Manzi (debuttante), sono rispettivamente di Rimini e Santarcangelo. E pure Marco
Bezzecchi, che in Qatar sostituir il non ancora 16enne
Manzi, di Rimini... Alessandro Tonucci (Mahindra)
chiude la lista tricolore.
ROMANI In Moto2 abbiamo

molti meno piloti (solo 3) e,


purtroppo, anche molte meno
possibilit di brillare. Ci affidiamo soprattutto a due romani: Simone Corsi (Kalex del
team Forward), reduce dal
bruttissimo infortunio al braccio sinistro rimediato lanno
scorso a Silverstone, e Franco
Morbidelli, pupillo di Valentino Rossi. E pensare che da
piccolo Corsi era il mio idolo..., ha evidenziato il pilota
della Kalex del team Italtrans.
Compagno di squadra di Corsi
sar Lorenzo Baldassarri,
ex Gresini.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Motomondiale R GP Qatar

km
/h
41

km
/h

55

5-

16
0,
6

15

159,7

km/h

Tecnica

31 m
aggio

14
giu
gn
o

km
/h

6
3

ug
no

/h
km

6 13

gi
27

15

1
17

16

lio
ug
12 l
ing
nr
hse IA
Sac MAN
R
GE

s
As A
OL

Mug
ello
ITAL
IA

10

9
,9

1,0

13
28
31
-

-1

161
,7 k
m/
h

54

6
Ve
loc
it
Tec
nic
a

Te
cn
ica

16
7,6
km
/h

km
/h

72

10

- 16

Ba
CA rcel
TA lon
LO a
GN
A

14

13

- 16

5,4 km
/h

6,5

14 7
18

82

FRANCIA
Le Mans

17 maggio

21

37

In
IN dian
DI
AN apoli
AP s
OL
IS

39 - 17

14

9
11

4
9a
go
sto

20

ag
16
Br
P.
RE

n
CE o
CA

LE 18 TAPPE
12

os
to

10

12

1476

Velo
cit
Te
cn
ica
Ve
loc
it

it
loc
Ve
a
nic
Tec

sto
ago
30

e
ton O
ers NIT
Silv O U
N
REG

Velocit
Tecn
ica

ica
cn
Te

it
loc
Ve

/h
km
4,1
- 17

11

41
19
20

12

cit
Velo
ica
cn
Te

o
Misan NO
ARI
SAN M

e
embr
13 sett

/h
1,9 km
35 - 16
1339

135548 - 161,0 km/h

Tecnica

13

Velocit
ica
n
c
e
T

Velocit

Tecnica

e
ND n
A

10

10

Velo
cit
Te
cn
ica
Ve
loc
it

16

25
ott

20
3
57

M
A
Se L
p
18
ott
ob
re

AU
Ph STRA
illip
L
Isl IA
an
d

731 -

139

Velocit

148565 - 168,3 km/h

ggio
3 ma

11 otto
bre

92

13

cit
Velo

27 settembre

h
m/
,3 k

174

NA
SPAG
z
Jere

ica
cn
Te
it
loc
Ve
a
nic
Tec

Velo
cit
Tecnica

17

18

Ve
loc
it
Tec
nic
a

33

Te
cn
ica

cit
Velo
ica
cn
Te

it
loc
Ve

GIAP
PON
Mote E
gi

INA
NT
GE ndo
AR o Ho
Ri

rile
ap
19

/h
km
,7
64
-1

181
,7 k
m/
h

1445
89 - 16
3,7 km
/h

12
a

50
11
20

128
10
8-

Au

SA in
st

h
m/
,5 k
157

29
ma
rzo

Velocit: 1=pista lenta; 10=veloce


Tempo record sul giro - velocit media
Tecnica: 1=pista facile; 10=dicile

15
15
13

QA
T
Los AR
ail

Dal dicile GP del Qatar, che si corre domenica a Losail,


per nire a Valencia il prossimo 8 novembre:
ecco tutti i tracciati su cui ci correr la stagione 2015
del Motomondiale. Per ogni pista abbiamo indicato
il grado di velocit e il livello di dicolt tecnica
per i piloti, oltre al tempo record sul giro
e alla velocit media in gara

ARAGON
domenica 27 settembre, Sky e Cielo
GIAPPONE
domenica 11 ottobre, Sky e Cielo
AUSTRALIA
domenica 18 ottobre, Sky
MALESIA
domenica 25 ottobre, Sky
VALENCIA
domenica 8 novembre, Sky e Cielo

ile
pr

re
ob

GERMANIA
domenica 12 luglio, Sky
INDIANAPOLIS
domenica 9 agosto, Sky e Cielo
REPUBBLICA CECA
domenica 16 agosto, Sky e Cielo
REGNO UNITO
domenica 30 agosto, Sky e Cielo
SAN MARINO
domenica 13 settembre, Sky e Cielo

LE 18 PISTE AI RAGGI X

T
POR
LO S
DEL

bre
em
ov
n
8

IA
ES ng
a

SPAGNA
domenica 3 maggio, Sky
FRANCIA
domenica 17 maggio, Sky
ITALIA
domenica 31 maggio, Sky e Cielo
CATALOGNA
domenica 14 giugno, Sky
OLANDA
sabato 27 giugno, Sky

MOTOGP 2015

TA
ZET
GAZ
CO
AFI
OGR
INF
ICIO
UFF

IA
NC
LE e
VA hest
C

ARAGON
Alcaiz

saranno Zoran Filicic e Mauro


Sanchini. Sky trasmetter tutto il
Mondiale in diretta sul canale 208,
mentre Cielo (26 digitale terrestre)
avr 8 gare in diretta e 10 in differita.
QATAR
domenica, Sky
USA
domenica 12 aprile, Sky
ARGENTINA
domenica 19 aprile, Sky

- 16
7,6

MOTOMONDIALE, COME VEDERLO


Al via questa domenica il 2o anno del
Motomondiale in onda su Sky e Cielo.
Atteso il ritorno di Guido Meda in
cabina di regia, come direttore del
canale, e di commento, come prima
voce delle telecronache della classe
regina. Meda commenter le prove
del sabato e la gara della MotoGP col
commento tecnico di Loris Capirossi.
Per le prove libere e le altre classi, ci

15

SKY E CIELO
LA STAGIONE
IN TV

VENERD 27 MARZO 2015 LA GAZZETTA DELLO SPORT

15
6
02
7-

VI

Motomondiale R GP Qatar

SI CORRE
LE REGOLE
IN PISTA

VENERD 27 MARZO 2015 LA GAZZETTA DELLO SPORT

LA PARTENZA
Il semaforo rosso si accende per un
periodo compreso tra 2 e 5 secondi.
Al suo spegnimento, la gara ha inizio.
Se un pilota accusa un problema
durante il giro di riscaldamento, pu
tornare nella corsia box per riparare
o sostituire la moto. Se al via si
spegne il motore o sorge una
difficolt, il pilota deve alzare il
braccio e restare in sella alla moto.

RIDE THROUGH
una penalit che, quando viene
inflitta, costringe il pilota (entro tre
giri dal momento in cui viene
comminata, pena la squalifica) ad
attraversare la pit lane rispettando il
limite di velocit di 60 km/h prima di
riprendere la corsa. Se il limite viene
superato, il pilota deve ripetere la
procedura. Se sbaglia ancora, per lui
scatta la bandiera nera.

INTERRUZIONE DELLA GARA


Se il Direttore di Gara decide per
linterruzione, viene esposta la
bandiera rossa: i piloti devono subito
rallentare e rientrare ai box (chi, in
quel momento, non attivamente in
gara, non viene classificato). In caso
di interruzione prima della fine del 3o
giro, la corsa sar ritenuta nulla e si
proceder o a una seconda partenza
o a un annullamento definitivo.

SECONDA PARTENZA
In caso di interruzione dopo il
completamento del 3o giro, ma
prima dei 2/3 della gara, si procede
a una seconda partenza. Se, invece,
linterruzione arriva dopo i 2/3 della
corsa, in MotoGP si procede a una
seconda partenza, per un minimo di
5 giri; in Moto2 e Moto3, invece, la
gara considerata completa e viene
assegnato il punteggio pieno.

FLAG TO FLAG
In caso di mutazioni delle condizioni
climatiche o dellasfalto, in MotoGP la
gara non viene interrotta.
possibile, per, che venga esposta la
bandiera bianca, che attiva la
procedura del norma detta Flag to
flag: il pilota pu rientrare ai box
per cambiare la moto (che sar
gommata diversamente), per poi
proseguire la gara.

HONDA

YAMAHA

DUCATI

SUZUKI

APRILIA

PEDROSA (26) - M.MARQUEZ (93)

V.ROSSI (46) - LORENZO (99)

DOVIZIOSO (4) - IANNONE (29)

M.VIALES (25) - A.ESPARGARO (41)

BAUTISTA (19) - MELANDRI (33)

DANI PEDROSA
29 anni, spagnolo
GP disputati: 229
Vittorie: 49
Podi complessivi: 135
Pole: 45
Prima vittoria:
Olanda 2002 (125)
Mondiali: 3 (1 in 125,
2 in 250)

VALENTINO ROSSI
36 anni, italiano
GP disputati: 312
Vittorie: 108
Podi complessivi: 196
Pole: 60
Prima vittoria:
Rep.Ceca 1996 (125)
Mondiali: 9 (1 in 125,
1 in 250, 1 in 500, 6 in MotoGP)

ANDREA DOVIZIOSO
29 anni, italiano
GP disputati: 222
Vittorie: 10
Podi complessivi: 65
Pole: 15
Prima vittoria:
Sud Africa 2004 (125)
Mondiali: 1 (in 125)

MAVERICK VIALES
20 anni, spagnolo
GP disputati: 67
Vittorie: 16
Podi complessivi: 40
Pole: 11
Prima vittoria:
Francia 2011 (125)
Mondiali: 1 (in Moto3)

ALVARO BAUTISTA
30 anni, spagnolo
GP disputati: 202
Vittorie: 16
Podi complessivi: 49
Pole: 18
Prima vittoria:
Spagna 2006 (125)
Mondiali: 1 (in 125)

MARC MARQUEZ
22 anni, spagnolo
GP disputati: 114
Vittorie: 45
Podi complessivi: 69
Pole: 50
Prima vittoria: Italia
2010 (125)
Mondiali: 4 (1 in 125,
1 in Moto2, 2 in MotoGP)

JORGE LORENZO
27 anni, spagnolo
GP disputati: 214
Vittorie: 54
Podi complessivi: 123
Pole: 56
Prima vittoria: Brasile
2003 (125)
Mondiali: 4 (2 in 250, 2 in
MotoGP)

ANDREA IANNONE
25 anni, italiano
GP disputati: 161
Vittorie: 12
Podi complessivi: 24
Pole: 8
Prima vittoria: Cina 2008
(125)
Mondiali: 0

ALEIX ESPARGARO
25 anni, spagnolo
GP disputati: 160
Vittorie: 0
Podi complessivi: 2
Pole: 1
Prima vittoria: Mondiali: 0

MARCO MELANDRI
32 anni, italiano
GP disputati: 207
Vittorie: 22
Podi complessivi: 62
Pole: 9
Prima vittoria: Olanda
1998 (125)
Mondiali: 1 (in 250)

Sar un
derby in casa
Honda anche
nella lotta al
titolo?

Vale e Jorge
saranno i
rivali pi
temibili per
Marc?

I due Andrea
saranno
le rivelazioni
della
stagione?

La giovane
coppia
spagnola
riporter in
alto Suzuki?

VII

La stagione
parte in
salita: Aprilia
ribalter i
pronostici?

Griglia di partenza... rovente


1Sono venticinque i piloti al via in MotoGP: 12 di loro mettono insieme 28 titoli mondiali
HONDA LCR

YAMAHA TECH 3

DUCATI PRAMAC

DUCATI AVINTIA

YAMAHA FORWARD

CRUTCHLOW (35) - MILLER (43)

SMITH (38) - P.ESPARGARO (44)

PETRUCCI (9) - HERNANDEZ (68)

BARBERA (8) - DI MEGLIO (63)

BRADL (6) - BAZ (76)

CAL CRUTCHLOW
29 anni, britannico
GP disputati: 69
Vittorie: 0
Podi complessivi: 7
Pole: 2
Prima vittoria: Mondiali: 0

BRADLEY SMITH
24 anni, britannico
GP disputati: 149
Vittorie: 3
Podi complessivi: 24
Pole: 9
Prima vittoria: Spagna
2009 (125)
Mondiali: 0

DANILO PETRUCCI
24 anni, italiano
GP disputati: 50
Vittorie: 0
Podi complessivi: 0
Pole: 0
Prima vittoria: Mondiali: 0

HECTOR BARBERA
28 anni, spagnolo
GP disputati: 207
Vittorie: 10
Podi complessivi: 32
Pole: 9
Prima vittoria: Gran
Bretagna 2003 (125)
Mondiali: 0

STEFAN BRADL
25 anni, tedesco
GP disputati: 139
Vittorie: 7
Podi complessivi: 19
Pole: 8
Prima vittoria:
Repubblica Ceca 2008
(125)
Mondiali: 1 (in Moto2)

JACK MILLER
20 anni, australiano
GP disputati: 55
Vittorie: 6
Podi complessivi: 10
Pole: 8
Prima vittoria: Qatar
2014 (Moto3)
Mondiali: 0

Cal in cerca
di riscatto,
Miller alle
prese col salto
dalla Moto3

POL ESPARGARO
23 anni, spagnolo
GP disputati: 140
Vittorie: 15
Podi complessivi: 44
Pole: 17
Prima vittoria:
Indianapolis 2009 (125)
Mondiali: 1 (in Moto2)

Per Bradley
e Pol sar
lanno giusto
per spiccare
il volo?

YONNY HERNANDEZ
26 anni, colombiano
GP disputati: 82
Vittorie: 0
Podi complessivi: 0
Pole: 0
Prima vittoria: Mondiali: 0

Il veterano
Yonny
affiancato
dallex
della Ioda

MIKE DI MEGLIO
27 anni, francese
GP disputati: 184
Vittorie: 5
Podi complessivi: 13
Pole: 3
Prima vittoria: Turchia
2005 (125)
Mondiali: 1 (in 125)

Due piloti
in cerca di
riscatto sulla
Desmosedici
Open

LORIS BAZ
22 anni, francese
GP disputati: Vittorie: Podi complessivi: Pole: Prima vittoria: Mondiali: -

Il francese
arriva dalla
Superbike, il
tedesco dalla
Honda Lcr

HONDA ASPAR

HONDA VDS

HONDA AB

ART IODA

E.LAVERTY (50) - HAYDEN (69)

REDDING (45)

ABRAHAM (17)

DE ANGELIS (15)

DOMANI IN EDICOLA

EUGENE LAVERTY
28 anni, irlandese
GP disputati: 30
Vittorie: 0
Podi complessivi: 0
Pole: 0
Prima vittoria: Mondiali: 0

SCOTT REDDING
22 anni, britannico
GP disputati: 117
Vittorie: 4
Podi complessivi: 16
Pole: 3
Prima vittoria: Gran
Bretagna 2008 (125)
Mondiali: 0

KAREL ABRAHAM
25 anni, ceco
GP disputati: 149
Vittorie: 1
Podi complessivi: 2
Pole: 0
Prima vittoria: Valencia
2010 (Moto2)
Mondiali: 0

ALEX DE ANGELIS
31 anni, sammarinese
GP disputati: 248
Vittorie: 4
Podi complessivi: 40
Pole: 11
Prima vittoria: Valencia
2006 (250)
Mondiali: 0

I fratelli Marquez
nello speciale
di SportWeek

NICKY HAYDEN
33 anni, statunitense
GP disputati: 198
Vittorie: 3
Podi complessivi: 28
Pole: 5
Lirlandese
Prima vittoria: Stati Uniti
viene da 4 anni
2005 (MotoGP)
in Sbk, Nicky
Mondiali: 1 (in MotoGP)

un nobile
decaduto
decaduto

Il giovane
inglese al
debutto con
una moto
Factory

Il figlio
di pap
riuscir a
dimostrare il
suo valore?

Al terzo
ritorno
in MotoGP
dopo un anno
in Moto2

Riparte il Motomondiale e tornano


in pista i fratelli dei record:
Marc&Alex Marquez, gli unici a
vincere il titolo nello stesso anno (in
MotoGP e in Moto3), si raccontano
tra donne, scherzi e follie nel numero
speciale di SportWeek. Nel
settimanale in edicola domani, tutto
su piloti e team: la guida per seguire
al meglio la nuova stagione.

VIII

VENERD 27 MARZO 2015 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Interessi correlati