Sei sulla pagina 1di 60

gioved 23 giugno 2016 anno 120 - numero 147 euro 1,50

www.gazzetta.it

EL

La festa
da Mattarella
con la bandiera
di Federica

RT

LE

Stavolta niente scuse


Io non ho preso nulla

41

E F AC

CE

LA DIFESA DI ALEX

DU

LO SPO

Alex
Schwazer,
31 anni
e Federica
Pellegrini
portabandiera

Confermato lo scoop Gazzetta: ancora doping per Schwazer


Steroidi emersi in una provetta ritestata dopo quattro mesi
La Iaaf irrompe al Quirinale per controllare la Rigaudo: respinta

Il presidente lancia
loperazione Olimpiade
Onorate il Paese
CATAPANO
A PAGINA 41

ARRIGONI, BUONGIOVANNI, PICCIONI DA PAG. 36 A PAG. 39, COMMENTO DI NARDUCCI A PAG. 27

AZZURRI IN BALA DELLIRLANDA (1-0): LUNED CON LA SPAGNA SERVE BEN ALTRO

RIDATECI LITALIA
Deludono le riserve e non solo. Bravo Insigne, per entra tardi: palo
La Nazionale non osa nulla:
centrocampo senza idee
attaccanti lontani e fermi
Decide un gol di Brady
Conte: Nessun rimprovero
A Lilla stadio pi azzurro

La delusione
di Simone Zaza,
24 anni, dopo
unazione
da gol fallita

16

TACCO E DOPPIETTA
ECCO IL VERO CR7
PORTOGALLO AVANTI

IL COMMENTO di Luigi Garlando


27

I BASTARDI NON BASTANO


Dai, il marchese Del Bosque era affacciato alla
partita con i suoi nobili campioni dEuropa e
noi ci siamo messi in maschera.

DALLA VITE A PAGINA 16

COS AGLI OTTAVI

10

Quarti
POLONIA
CROAZIA

UNGHERIA

Lione
UNGHERIA
PORTOGALLO

CALABRESI, CECCHINI, ELEFANTE, FROSIO, GUIDI, LICARI, GRAZIANO, SCHIANCHI, VERNAZZA DA PAGINA 2 A PAGINA 9

3
3

Saint-Denis
ISLANDA
AUSTRIA

2
1

GRUPPO

GRUPPO

IERI

RICCI ALLE PAGINE 10-11

Lilla
ITALIA
IRLANDA

0
1

Nizza
SVEZIA
BELGIO

0
1

Oggi e domani riposo


da sabato gli ottavi di nale

MERCATO: LARGENTINO JOLLY DELLE FASCE. AL GENOA 3 MILIONI E LAXALT

Ansaldi (e i suoi cross) allInter

60 6 2 3>

Berardi, vacanze
finite: forzer la
mano al Sassuolo?
9 771120 506000

TAIDELLI A PAGINA 30

32

33

MILAN

JUVE

Giovani e 4-3-3
Elkann blinda Pogba
Ecco chi De Boer
Raiola non ci sta
il preferito dai cinesi E spunta Sanchez
DELLA VALLE
A PAGINA 33

OLIVERO
A PAGINA 32

IL ROMPIPALLONE
di Gene Gnocchi
Cristian Ansaldi, 29 anni, ex Zenit

Sempre pi sospetti su Schwazer.


La Russia lo vuole
come portabandiera

DA NON
PERDERE
1 Argentina, doppio Higuain
Messi show supera Bati:
finale in Coppa America
DI FEO, PRATESI A PAGINA 25

2 Al Pisa caos totale

Gattuso pronto alladdio


a rischio liscrizione in B

CARLI A PAGINA 35

3 Ciclo: campionati italiani


Quinziato re della crono
E Ganna tricolore U23
GREGORI A PAGINA 49

BELGIO

ITALIA
SPAGNA

GALLES
NORD IRLANDA

Finale
GERMANIA
SLOVACCHIA

FINALE
10 LUGLIO

PORTOGALLO

IERI

Poste Italiane Sped. in A.P. - D.L. 353/2003 conv. L. 46/2004 art. 1, c1, DCB Milano

MA INIESTA
CI TEME
E DEL BOSQUE
HA PROBLEMI
F

Semifinali

SVIZZERA

FRANCIA
SAINT
DENIS

IRLANDA
INGHILTERRA
ISLANDA

Calcio R La Nazionale

GRUPPO

BELGIO

ITALIA

IRLANDA

SVEZIA

Azzurro pallido A
Ma quanto brutta
lItalia di scorta...
LIrlanda furiosa
ci batte e fa festa
1Atteggiamento troppo rinunciatario e pochi

pericoli: un gol di Brady porta i verdi agli ottavi


LINDICE
DI PERICOLOSIT
ITALIA

17
51
IRLANDA
RISULTATO DELLINDICE 0-1
L'indice di pericolosit pesa
le azioni da gol per capire
chi ha fatto di pi per vincere.
In media si segna
un gol ogni 35 punti

8 9
10 41

PRIMO TEMPO SECONDO TEMPO

OCCASIONI DA GOL

0
2
AZIONI PROMETTENTI

1
2
TIRI DA DENTRO L'AREA

1
6
TIRI DA FUORI AREA

4
4
CROSS

6
10

PUNIZIONI CENTRALI

1
4

PUNIZIONI LATERALI

1
6

CORNER

4
4

Fabio Licari
INVIATO A LILLA (FRANCIA)

era lunica cosa che non contava, si poteva osare di pi. Si doveva. Invece, anche per paura
che Bonucci fosse ammonito,
abbiamo visto una difesa spesso
ripiegata su 6 uomini, con Motta in linea con i centrali proprio
per sollevarli da qualche responsabilit (leggi intervento
duro). Dalle tribune si vedeva
ogni tanto una specie di 6-2-2
che allungava la squadra e impediva ripartenze. Attaccanti
lontani e fermi. Centrocampo
senza una idea a pagarla oro.

ettiamola cos che


meglio: questa era una
amichevole, almeno
per noi gi qualificati agli ottavi,
e nelle amichevoli si vede laltra
Italia. La figlia del dio minore.
LItalia che aveva gi perso tre
volte nel ciclo Conte (Portogallo, Belgio, Germania). E che aggiunge adesso un nuovo stop
contro lirriducibile Irlanda:
non far male alla classifica, siamo sempre primi, ma alla testa, E CON LA SPAGNA? Alla terza
temiamo, s. Perch sembra fal- partita cos, viene il sospetto che
lita la strategia psicologica del sia lunica strategia. Ma pensiac.t. che voleva equilibrare la mo alla Spagna, che non aspetta
presunta squadra-B con uomini altro che ci si immobilizzi dietro
chiave della A. Anche a ri- per sfoggiare il palleggio sulla
schio di perdere Bonucci, diffi- nostra trequarti e poi colpire
dato, con un secondo inutile quando meno te laspetti. Qui i
giallo. Lammonizione laz- cross arrivavano da Brady, sulle
zurro lavrebbe meritata, ma fasce lottavano come nelle risse
larbitro Hategan glielha rispar- al pub Long e McClean. Luned a
miata, cos come non ha visto un Parigi saranno Iniesta e (forse)
Fabregas a ispirarigore per gli irre, e Morata a
landesi che esuldanzare in area.
LA PARTITA
tano lo stesso:
A pressare alti: e
perch l1-0, Bra- Le uniche note
come ripartiamo
dy a 5 dalla fine,
se non ci riusciali lancia negli ot- positive arrivano da
mo qui? Dietro,
tavi. Giustamen- Zaza, Ogbonna e
poi, anche lamte , p e r c o m e soprattutto Insigne
combattono. E
noi? Purtroppo, Negli ottavi servir
fatte salve le buone intenzioni di un atteggiamento
Conte, questa re- diverso, una
sta la seconda squadra pi alta
squadra. Speriamo, in vista della Spagna, che il
vero problema sia soltanto questo.
ATTEGGIAMENTO SBAGLIATO
Squadra A o B, per, quello che
non va latteggiamento. Sera
gi vista con la Svezia unItalia
attendista allo sfinimento, malgrado la reazione nella ripresa.
Ma sempre cos una tattica rischiosa. Va bene non esagerare,
se davanti ha il Belgio, anzi difendersi e colpire stata una
mossa strategica da Napoleone.
Ma contro la Svezia era sembrata uno spreco. Contro lIrlanda,
poi, proprio perch il risultato

monizione per Barzagli: tutta la


difesa, portiere e tre centrali,
diffidata. In prospettiva quarti
sono guai, ma il problema urgente sono gli ottavi. Nei quali
servir unItalia diversa.
DA SALVARE Di positivo, a voler
scavare, ritroviamo il solito Barzagli, un Ogbonna pi maturo,
Insigne che appena entrato ha scagliato la sua voPRIMO K.O. VERO
glia (rabbia?) sul
palo, e Zaza che,
pur triste e solitario, s sbattuto e
un bel tiro lha
scagliato lo stes- Le sconfitte di Conte
so. Il resto male in gare azzurre da 3
male male. Da
B e r n a r d e s c h i punti: per il resto 9
molle a destra (e vittorie e 3 pari tra
autore del fallo Euro e qualificazioni
da rigore non visto) a Sturaro che non trova mai dagli anni Trap-Tardelli, e riamposizione, avversario e tempi. modernato da ONeill che s
Da Florenzi volenteroso ma pa- permesso di cambiare tre volte
sticcione a Motta su ritmi davve- modulo (4-2-3-1, 4-3-3, poi coro inaccettabili. Di fronte, tanta me allinizio) chiudendo ogni
generosit, un giocatore vero spiraglio di gioco, aggredendo
la mezzala Hendrick che fareb- alto, schermando Motta con
be comodo in Italia per intelli- Hendrick. E cercando il gol fino
genza, tocco palla, tiro e un alla fine. Gol arrivato su esitagruppo dal calcio anglosassone, zione Bonucci-Sirigu, s, ma anreso un po pi mediterraneo che bel cross di Hoolahan e inse-

TETTO CHIUSO
CALCIO INDOOR
Tetto chiuso ieri allo stadio
Mauroy (foto GETTY), ItaliaIrlanda stata una partita di
calcio indoor. Questo per
preservare le condizioni del
terreno, rovinato dal recente
maltempo. Ieri per su Lilla
splendeva un gran sole.
Anche Russia-Slovacchia si
era disputata al chiuso. Non
la prima volta che in una
grande manifestazione si
gioca al chiuso: per esempio
era successo al Mondiale del
1994 negli Usa, al Silverdome
di Pontiac (Detroit), impianto
oggi in via di demolizione.

rimento di Brady, un altro che sa


giocare.
MENO ARRETRATI, POR FAVOR
Niente drammi, adesso, ma fermiamoci a riflettere. Gli altri titolari hanno riposato ma non
baster il fiato. Qui pi questione di testa. E non fa bene
pensare che in realt arrivato
il primo k.o. in gare ufficiali, che
lIrlanda non vinceva dal 1988
agli Europei, che abbiamo fatto
due soli tiri in porta (il palo e un
quasi appoggio di ElSha), e
che di tiri in porta ne abbiamo
subiti tre. Siamo sicuri che con
la Spagna concentrazione, collegamenti, distanze saranno
ben diversi. Che Candreva,
Chiellini, Pell, Eder, Giaccherini non sembrano sostituibili. E
che forse Insigne potrebbe aver
scalato qualche gerarchia. Ma
dobbiamo stare in campo diversamente. A un certo punto, nella
ripresa, il 3-5-2 era composto da
tre centrali pi De Sciglio e Darmian ai lati (come Cesare Maldini faceva nel Mondiale 98 tenendo Maldini e Pessotto esterni e Bergomi, Nesta e Cannavaro in mezzo). Contro lIrlanda,
ci sia permessa la critica, non
era il caso.
RIPRODUZIONE RISERVATA

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Parigi serve altro


fIL PERSONAGGIO

Conte a capo chino e tutta la


delusione azzurra dopo il gol
vittoria dellIrlanda firmato
di testa da Brady LIVERANI/IPP

LA STELLA DEL NAPOLI

Solo Insigne
accende la luce:
La Spagna?
Si pu fare
ITALIA

0 1

1Il trequartista

inventa e colpisce
un palo: Qui conta
il gruppo, non chi
gioca o segna. S,
andremo ai quarti

IRLANDA

PRIMO TEMPO 0-0


MARCATORI Brady al 39 s.t.
ITALIA (3-5-2) Sirigu; Barzagli, Bonucci,
Ogbonna; Bernardeschi (dal 15 s.t.
Darmian), Sturaro, T. Motta, Florenzi, De
Sciglio (dal 36 s.t. El Shaarawy); Zaza,
Immobile (dal 29 s.t. Insigne)
PANCHINA Buffon, Marchetti, Chiellini,
De Rossi, Parolo, Giaccherini, Candreva,
Pell, Eder
ALLENATORE Conte
CAMBI DI SISTEMA nessuno
BARICENTRO MOLTO BASSO 46,5 M
ESPULSI nessuno
AMMONITI Sirigu e Insigne per c.n.r.;
Barzagli e Zaza per g.s.

IRLANDA (4-2-3-1) Randolph;


Coleman, Duffy, Keogh, Ward;
McCarthy (dal 32 s.t. Hoolahan), Brady;
Long (dal 45 s.t. Quinn), Hendrick,
McClean; Murphy (dal 25 s.t.
McGeady)
PANCHINA Westwood, Given, Clark,
OShea, Whelan, Meyler, Christie,
Walters, Keane ALLENATORE ONeill
CAMBI DI SISTEMA 4-3-3 dal 15 pt.;
4-2-3-1 dal 1 s.t.
BARICENTRO ALTO 54,1 M
ESPULSI nessuno
AMMONITI Long e Ward per c.n.r.

LA SUA PARTITA

Massimo Cecchini

TOCCHI PER ZONA

Il colore pi intenso nelle zone in cui


ci sono stati pi tocchi di palla
ATTACCO

ARBITRO Hategan (Rom) NOTE spettatori 44.268. Tiri in porta 2 (1 palo)-3.


Tiri fuori 3-5. Angoli 4-4. In fuorigioco 0-1. Recuperi: p.t. 2, s.t. 4

PRIMO TEMPO

1
1

8 Ci pensa Duffy Cross a rientrare di Bernardeschi: Duffy


di testa anticipa Bonucci e luscita del portiere.
9 Brivido per lItalia Hendrick si sposta il pallone sul sinistro e calcia:
pallone di pochissimo fuori alla destra di Sirigu.

1
3

PASSAGGI
14

TOTALI

POSITIVI 14

NEGATIVI 0

21 Sirigu protagonista Angolo di Brady e colpo di testa di Murphy:


il sostituto di Buffon devia in angolo con la punta delle dita.
31 Ancora Irlanda E ancora sugli sviluppi di un angolo, stavolta
calciato da destra: la palla supera Sirigu, Duffy non inquadra la porta.

LA MOVIOLA
di ALEX
FROSIO

39 Giallo doppio Sirigu e Long litigano dopo un fallo subito


dal portiere in uscita: larbitro ammonisce entrambi.
43 Finalmente Italia Immobile calcia dal limite, palla a lato di poco.

SECONDO TEMPO

BERNARDESCHI
SU MCCLEAN:
ERA RIGORE
PER LIRLANDA
Linizio dellIrlanda fa onore a
Roy Keane seduto in
panchina: entratacce di
Coleman su De Sciglio,
Hendrick su Florenzi e Ward
su Bernardeschi, tutte da
giallo, Hategan evita. un
metro che tutto sommato ci
fa comodo, perch all8 s.t.
Bonucci anticipato da
McGeady lo sgambetta: il
giallo al nostro centrale,
diffidato, era lepisodio pi
temuto della serata. In diffida
finisce invece Barzagli per
trattenuta a McClean.
Lerrore pi grave di Hategan
arriva al 44 p.t.: McClean
riceve in area, Bernardeschi
arriva da dietro e col gomito
spinge lirlandese. Era rigore
per i verdi.

8 Lampo di Zaza Cross da sinistra di De Sciglio: girata al volo


dellattaccante della Juventus, palla alta sopra la traversa.
15 Primo cambio Conte richiama in panchina Bernardeschi: al suo
posto entra Darmian.

DRIBBLING RIUSCITI
POSITIVI

NEGATIVI

100%

0
0%

VERTICALIZZAZIONI
2
PALLE PERSE
3
GDS

29 Doppio passo e via McGeady si porta il pallone sul sinistro


dopo una finta su Sturaro: il suo tiro dal limite non preciso.
29 Staffetta napoletana Seconda sostituzione per lItalia:
fuori anche Immobile, dentro Insigne.
32 Subito Lorenzo Appena entrato, Insigne crea loccasione
pi ghiotta per lItalia: destro a giro, palla sul palo.
36 Dentro il Faraone Ultimo cambio per Conte, che toglie un
milanista (De Sciglio) e inserisce un romanista (El Shaarawy).
39 Loccasione di una vita Bonucci perde palla al limite, Hoolahan
pu presentarsi solo davanti a Sirigu che gli chiude lo specchio!
39 GOL IRLANDA Arriva il gol della squadra di ONeill: Brady,
su cross dalle retrovie di Hoolahan, anticipa Sirigu e fa 1-0.

Lorenzo Insigne,
25 anni, ieri
in campo al 74 AP

INVIATO A LILLA

puffi non abitano a Gomorra. Per questo lunico azzurro di Lorenzo Insigne il
cielo che bagna Napoli. E cos,
in tempi di fiction di successo,
di male apparentemente irredimibile, lattaccante diviene allimprovviso il contraltare immaginario della famiglia Savastano, la storia da raccontare
perch pu prevedere il lieto fine. Ce ne sarebbe davvero bisogno stavolta, e proprio per questo il tifo azzurro soverchiato
dallinizio alla fine dalla marea
verde irlandese si risveglia in
un solo momento, quando lattaccante del Napoli entra, dribbla un paio di giocatori e colpisce un palo che sa di ringhio al
potere. Insigne, Insigne, canta la gente per qualche secondo.
Quasi un appello che dice a
Conte: lItalia ha bisogno non
solo di soldati, ma anche di qualit. Stavolta invece c limpressione di andare a una festa senza essere passati per casa. Ci si
ravvia i capelli con le mani, si
aggiusta il nodo della cravatta,
ma se la serata di quelle eleganti, si finisce per fare brutta
figura. Che lItalia 2.0 non sia
levoluzione della specie lo potevamo immaginare, per non
che la partita contro lIrlanda ci
riporti indietro nel tempo, ai timori della vigilia dellEuropeo,
ai rischi insiti nella cifra tecnica
di un gruppo apparentemente
troppo privo di stelle per sognare il paradiso.
RUGGINI IN ARCHIVIO A questo punto la partita contro la
Spagna sembra quasi un paradosso. La squadra che il suo
marchio di fabbrica nella qualit cos tanta che a volte sfocia nella leziosit deve vidimare il nostro passaporto per
lEuropa dei grandi. Certo, sappiamo gi che al pronti, via
del match di Parigi a Insigne
toccher di nuovo la panchina,
ma chiss che stavolta non abbia dimostrato a Conte di saper
scalare gerarchie. In fondo, le
incomprensioni dellautunno

scorso, quando il c.t. non grad


un suo repentino ritorno a casa
da Coverciano per (troppo)
amore per Napoli, paiono in
soffitta. La convocazione last
minute ha raccontato tutta la
saggezza di Conte, che ha saputo anteporre la qualit (appunto) al principio inflessibile e fine a se stesso.
SPAGNA, CI CREDO Accetto
tutte le decisioni dellallenatore
dice ora infatti obbediente Lorenzo Mi ha chiesto di giocare
tra le linee e quella la mia posizione preferita. Ma non conta
chi gioca, questo un gruppo
fantastico dove tutti remiamo
dalla stessa parte. Pensiamo a
luned, sar una gara importantissima, sono convinto che possiamo passare il turno. Insigne
non nasconde le difficolt. Abbiamo dato tutto quello che potevamo dare. Non mi sembra
che si sia trattato di un problema di assenze, perch Conte d
fiducia a tutti. Certo, non si pu
giocare un Europeo su un terreno del genere, e poi loro fisicamente sono il doppio di noi e lavoravano sul palla lunga e correre. Noi non siamo abituati a
giocare cos. Il gol arrivato solo alla fine, ma a questo punto
importa poco. Peccato per il
mio palo. Ora dobbiamo pensare alla prossima partita, che
pi importante. Restiamo ottimisti, perch non una sconfitta che ci fa perdere di morale. Io
ci credo: la Spagna possiamo
batterla. E suona quasi strano
che la speranza pi grande sia
santificata dal pi piccolo di
tutti. Daltronde, quando i piedi
cantano, anche il cuore batte al
ritmo migliore.
RIPRODUZIONE RISERVATA

IMPOSSIBILE
GIOCARE
UN EUROPEO SU
UN CAMPO COS
LORENZO INSIGNE
SUL TERRENO DI GIOCO

HO GIOCATO TRA
LE LINEE, DOVE
PREFERISCO E DOVE
VOLEVA CONTE
LORENZO INSIGNE
SULLA PRESTAZIONE

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Calcio R La Nazionale

GRUPPO

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

BELGIO

ITALIA

IRLANDA

SVEZIA

LE PAGELLE di SEBASTIANO VERNAZZA


ITALIA

IRLANDA

5,5

BARZAGLI OK
IMMOBILE
SI PERDE
IL TECNICO
ANTONIO CONTE

5
Abbiamo subito lIrlanda,
abbiamo fatto le prove generali
per luned quando la Spagna
tenter di soffocarci con la sua
tela di ragno. Sappiamo
difenderci, non riusciamo a
imbastire quattro passaggi di
fila. Questi siamo e a questo
punto tali ci conviene rimanere.

IL MIGLIORE
LORENZO INSIGNE

6,5
Insigne entra e in pochi attimi,
con lazione personale che lo
porta a colpire il palo, ci
ricorda che in un tempo
neppure troppo lontano
eravamo re, avevamo piedi
buonissimi. Insigne,
praticamente unallucinazione.

5,5

SIRIGU
Due parate
importanti, su
colpo di testa di
Murphy e nel
faccia a faccia
con Hoolahan.
Per sul cross
che porta al gol
decisivo fa la
classica figura
del vispo
Tereso, in
uscita per
farfalle. Una
macchia di sugo
su una camicia
bianca.

BARZAGLI
Giusto farlo
giocare, se
lobiettivo era
quello di non
subire una
sconfitta rotonda
e devastante per
lautostima. Non
osiamo pensare
che cosa
sarebbe potuto
accadere se
Barzagli fosse
rimasto in
panchina. Anzi s:
avremmo preso
unimbarcata.

BONUCCI
Brutto segno, che
anche Bonucci si
afflosci. Sul cross
fatale resta a
mezza via e
condanna Sirigu
alla figuraccia.
Vogliamo
sperare che
labbia fatto per
azzerare il
rischio di un
rigore con
ammonizione.
Diffidato, ha
giocato con lo
stress del giallo.

OGBONNA
Bene o male,
in un modo o
nellaltro, se la
cava e regge gli
autoscontri
con Long
e con Murphy,
due attaccanti
che cercano lo
scontro fisico.
Non ci sembra
che abbia colpe
particolari,
ma certo,
non del livello
di Chiellini o
Barzagli.

PARATE 3
PRESE ALTE 3
RINVII 11

CONTRASTI 1
LANCI 3
PASSAGGI 39

CONTRASTI 0
LANCI 5
PASSAGGI 26

CONTRASTI 2
LANCI 4
PASSAGGI 38

5,5

STURARO
Il marine in
versione
piangina: appena
lo toccano va gi
e si contorce
come un delicato
trequartista.
Forse ha trovato
gente pi dura di
lui e prova a
commuovere
larbitro, forse gli
si sono
abbassate le
difese
immunitarie.
Litiga pure con il
pallone.

THIAGO MOTTA
Ok, ormai ha la
stessa mobilit
di un palo della
luce, ma un
lampione che sa
giocare a calcio.
Il problema
che ovunque si
giri non trova
compagni con
cui dialogare.
Cos si
schiaccia su
Bonucci, fa il
difensore
aggiunto e
compartecipa al
pateracchio.

FLORENZI
Interno di
confusione:
corre e corre,
ma per dove?
Emblematico
della nostra
incapacit di far
gioco a
centrocampo.
Florenzi va, per
dove non si sa.
Con gli irlandesi
abbastanza
inutile, contro la
Spagna la sua
corsa pu
diventare un
valore.

DE SCIGLIO
Teorico esterno
alto, molto
teorico. Di fatto
gli spinterogeni
irlandesi lo
obbligano a farsi
terzino, che poi
il suo ruolo
naturale. Si
dedica in
esclusiva a
rabbocchi e
chiusure. Ci
mette troppa
humilt e poca
personalit.

TIRI 0
RECUPERI 5
PASSAGGI 8

TIRI 0
RECUPERI 7
PASSAGGI 58

TIRI 1
RECUPERI 2
PASSAGGI 20

RECUPERI 1
CROSS 1
PASSAGGI 13

6,5

WARD SFONDA
A SINISTRA
LONG PRESSA
IL TECNICO
MARTIN ONEILL

6,5
Solito format irlandese, tutto
orgoglio e fisicit. Quanto
basta per sottomettere lItalia
quattro volte campione del
mondo. Vittoria che rester
negli annali del calcio
dIrlanda. Successo meritato
per volont, combattivit e
intensit.

IL MIGLIORE
JEFFREY HENDRICK

7
Capisce in fretta che Motta
non ha il suo passo n la
capacit di intercettarlo (TM
fa un altro mestiere) e si infila
tra le pieghe della trequarti.
Insolente e insistente, Hendrick
il motorino davviamento
del gioco dattacco.

6,5

COLEMAN
Bel martello
di fascia destra,
intuisce la non
belligeranza di
De Sciglio e si
impadronisce
della corsia.
E lui che detta
tempi e ritmi:
gli azzurri da
quella parte
sono costretti
ad adeguarsi e
non riescono
quasi mai a
ripartire e a
incidere.

DUFFY
Sotto quel
cognome che
sembra un
nomignolo, si
cela lanimo del
duro. I due
centrali irlandesi
spazzano ogni
pallone e hanno
pure funzioni di
motivatori: Duffy
e Keogh urlano e
sbraitano,
incitano
qualunque
compagno capiti
a tiro.

KEOGH
Sta in
Championship,
la Serie B
inglese, e non
uno stopper per
palati raffinati.
Gli capita Zaza,
tipologia di
attaccante che
costituisce
il suo pane
quotidiano. Non
pulitissimo
negli interventi,
ma non
potrebbe essere
diversamente.

WARD
Come Coleman,
anzi qualcosa
di pi. Sovrano
del corridoio
di sinistra (il
destro per noi).
Si insinua tra
Sturaro e
Bernardeschi
e approfitta
dei loro
sbalestramenti
tecnico-mentali.
Per fortuna
Barzagli lo
rimbalza spesso.

CROSS 0
RECUPERI 2
PASSAGGI 22

CONTRASTI 0
LANCI 1
PASSAGGI 24

CONTRASTI 0
LANCI 2
PASSAGGI 23

CROSS 5
RECUPERI 2
PASSAGGI 30

6,5

6,5

6,5

MCCARTHY
Avrebbe
mansioni di
guardianaggio,
ma la pochezza
dellItalia in
impostazione
tale per cui
McCarthy a un
certo momento
si ritrova in
mano il pallino,
come se fosse
un top
playmaker.
Florenzi gli
corre attorno
senza capirci
granch.

BRADY
Rete epocale,
che forse
archivier come
il momento pi
bello della sua
carriera.
Sul cross da
destra, si rende
conto della
titubanza di
Bonucci e dello
sfarfallio di
Sirigu, si lancia
nel vuoti daria e
di testa infila in
porta.
Pesantissimo gol
qualificazione.

LONG
Gran
fracassatore di
difensori, nel
senso che
pressa e stressa
ogni avversario
in possesso palla
e non. Individua
in Ogbonna il
potenziale punto
debole della
nostra difesa e in
effetti un paio di
volte lo brucia,
ma Angelone la
sfanga.

MCCLEAN
Per tutto il primo
tempo, sullasse
Ward-McLean
lItalia soffre da
morire. Netta
limpressione
che da un
minuto allaltro
la nostra catena
di destra possa
sfarinarsi.
McLean
cavallone con
discreta
dotazione
tecnica, forza e
capacit di
dribbling.

TIRI 0
RECUPERI 2
PASSAGGI 27

TIRI 2
RECUPERI 3
PASSAGGI 34

TIRI 0
CROSS 0
PASSAGGI 8

TIRI 1
CROSS 3
DRIBBLING 2

TIRI 2 SPONDE 0
DRIBBLING 0

TIRI 1 SPONDE 0
DRIBBLING 1

IL PEGGIORE
FEDERICO BERNARDESCHI

5
Preda dellemotivit, ci mette
una vita ad ambientarsi su un
palcoscenico importante. Quel
che alla Fiorentina gli riesce
facile qui allEuropeo diventa
una montagna da scalare.
Graziato dallarbitro per la
spinta a McClean (era rigore).
TIRI 0 CROSS 3
PASSAGGI 9

6,5

5,5

s.v.

ZAZA
Solita
combattivit, che
per spicca di
meno perch gli
irlandesi in
materia non
prendono lezioni
da nessuno. Suo
lunico nostro
tiro di una certa
pericolosit:
al volo e a
sorvolare di
poco la traversa.
Sfortunato,
perch titolare in
unItalia
sbagliata.

IMMOBILE
Disperso in
azione, non d
notizie di s fino
al minuto 43,
quando ci prova
da fuori: segnale
di vita che
rassicura quanti
si preoccupano
della sua
scomparsa.
Per convincere
Conte per ci
vuole altro,
non a caso il c.t.
si stufa e lo
toglie.

DARMIAN
E niente,
ancora dentro al
tunnel delle sue
insicurezze. Entra
per puntellare e
si ritrova a
traballare. Palloni
tremebondi, persi
per mollezza
mentale.
Misterioso il
fatto che lo
United ce lo
abbia
riconsegnato in
queste
condizioni.

EL SHAARAWY
In campo sullo
0-0, al posto di
De Sciglio e col
senno di poi (
facile, s) diciamo
che sarebbe
stato meglio
difendere lo 0-0,
chiudere la
partita con due
esterni-terzini.
Non c nulla di
cui vergognarsi
a essere quello
che si .

TIRI 1
SPONDE 0
DRIBBLING 0

TIRI 1
SPONDE 0
DRIBBLING 0

RECUPERI 1
CROSS 1
PASSAGGI 8

TIRI 1
CROSS 0
PASSAGGI 5

IL PEGGIORE
DARREN RANDOLPH

s.v.
Trattasi di provocazione. Non
c un peggiore nellIrlanda,
cos diciamo Randolph al quale
attribuiamo un significativo
senza voto. Colpa sua? No,
colpa nostra che la porta la
inquadriamo sul serio ununica
volta, con Insigne (palo).
PARATE 1 RINVII 11
PRESE ALTE 0

HATEGAN Dobbiamo avere la forza di riconoscere che ha arbitrato con un occhio di riguardo verso di noi. I disastri li combina nel primo
tempo, quando non ammonisce Bonucci e Barzagli e quando non sanziona col rigore la spinta di Bernardeschi a McClean.

6,5

s.v.

MURPHY
Combattente
per stazza e
predisposizione.
Classico
irlandesone da
battaglia, non
bello a vedersi,
ma difficile da
contenere
perch un
ammasso di
muscoli e di ossa
spigolose.
Se non fosse
per Barzagli, ci
farebbe
parecchio male.

MCGEADY
Al posto di
Murphy, nel
cuore della
ripresa, quando
c bisogno di
quagliare, di
concretizzare
tanta
superiorit.

HOOLAHAN
Simpappina
davanti a Sirigu,
perch roso
dallemozione del
momento. Si fa
perdonare con
alcuni spunti e al
cross.

QUINN
Innesto perditempo, con
lIrlanda fresca
di vantaggio.
ONeill con
saggezza si
spende cos
lultimo cambio.

TIRI 1
SPONDEI 0
DRIBBLINGI 0

TIRI 2
CROSS 2
PASSAGGI 5

TIRI 1
RECUPERI 2
PASSAGGI 5

TIRI 0
RECUPERI 0
PASSAGGI 0

SOVRE 6
GHEROGHE 6

TUDOR 6
COLTESCU 6

IL TABELLONE

Croazia, Belgio e Portogallo hanno unoccasione doro


1Regna lo squilibrio: da un lato 21 trofei

tra Mondiali ed Europei, dallaltro zero


Cos una outsider ha la finale assicurata
Marco Guidi

rgentina-Germania,
Francia-Cleveland
Cavaliers.... Sul
web fioccano le parodie. Il tabellone a due facce di Euro
2016 fa sorridere e discutere.
Da una parte Germania, Spagna, Italia, Francia, Inghilterra:
20 trionfi tra Mondiali ed Europei. Pi quello della Slovacchia,
quando per era ancora unita a
quella che oggi la Repubblica

Ceca. Dallaltra, nessuna nazionale che abbia mai vinto qualcosa nella sua storia. Ma non
solo questione di tradizione.
Basta consultare le quote dei
bookmaker alla vigilia del torneo: le quattro favorite sono
tutte nello stesso lato del tabellone. Bando alle ciance, lo squilibrio c eccome e negarlo serve a poco. Poi certo, non colpa
della Uefa se lInghilterra sia finita dietro al Galles nel gruppo
B o la Spagna sia andata k.o.
con la Croazia nellultimo tur-

cammino verso la finale sarebbe tuttaltro che proibitivo: Belgio avversario principale, Polonia e Galles, pi della Svizzera,
possibili outsider. Tutto sommato non spiacer al Portogallo
aver chiuso da 3 il gruppo invece che da 2, grazie al gol nel
recupero dellislandese Traustason. Senza la vittoria dei vichinghi sullAustria, a Ronaldo
e soci sarebbe toccata lInghilterra e dopo un eventuale percorso proibitivo verso la finale,
tra Francia prima e Germania,
Spagna o Italia poi.

no del D. Alla fine il calendario


solo il frutto dei risultati. Ma
lattualit fa specie e non poco.
CHANCE CR7 La girandola di
emozioni del gruppo F stata
fatale allAlbania di Gianni De
Biasi. Eppure ogni volta che
lUngheria andava in vantaggio
sul Portogallo, il buon Giannino disfaceva la valigia speranzoso. Niente da fare. Cristiano
Ronaldo andato sotto per tre
volte, ma il 3-3 finale non solo
ha salvato i portoghesi dalla figuraccia, ma ha rilanciato le loro speranze di fare lunga strada
nel torneo, condannando gli albanesi. Lottavo di finale con la
Croazia di quelli tosti, ma se a
CR7 riuscisse il colpaccio, poi il

Il belga Lukaku ringrazia il cielo:


per un gol o per il sorteggio? AFP

TURCHI BEFFATI La Turchia


stata invece lultima squadra a
perdere il treno per gli ottavi e
lo ha fatto passando la giornata

davanti alla tv, in trepidante attesa. Ha prima tremato, vedendo il Portogallo, 3 nel gruppo
F, con una differenza reti migliore, a parit di punti. Poi la
doccia gelata in tarda serata,
col gol di Brady. Turchia a casa,
Irlanda tra le 4 migliori terze e
ora contro la Francia, mentre i
cugini dellIrlanda del Nord affronteranno il Galles in un sorprendente derby britannico.
Una delle due passer e fa effetto pensare invece che una tra
Italia e Spagna sar a casa luned sera. Mentre il Belgio, finito
dietro agli azzurri, si becca
lUngheria. S, vincere il nostro
gruppo non stato laffare del
secolo. Ma non ditelo a Conte...
RIPRODUZIONE RISERVATA

Calcio R La Nazionale

GRUPPO

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

BELGIO

ITALIA

IRLANDA

SVEZIA

fLA PARTITA AI RAGGI X

In mezzo non si costruisce


Troppi passaggi sbagliati

1Gli azzurri accettano il ritmo imposto dallIrlanda e non hanno la forza di reagire
Manca qualit a centrocampo: Sturaro, Florenzi e Thiago Motta sono deludenti

Andrea Schianchi

LA MOSSA TATTICA

embra di essere tornati


allinizio del secolo scorso
quando il calcio era soltanto un kicking game, cio
un gioco che prevedeva lanci
lunghi, tanta corsa e zero dribbling. Italia e Irlanda pare si siano messe daccordo: per tutto il
primo tempo non si vede un
passaggio che sia degno di tale
definizione, non parliamo poi
di filtranti, triangoli, duetti e
amenit varie. La partita un
trionfo di spioventi: da destra,
da sinistra, dal centro, da una
parte e dallaltra. Nessuno degli
azzurri si prende la responsabilit di addomesticare il pallone
con un semplice tocco, di impostare unidea di manovra (non
si pretende una manovra fatta e
rifinita, ci mancherebbe altro)
e di dettare un passaggio per arrivare alla conclusione in porta.
In sostanza: nessuno gioca a
calcio, tutti accettano passivamente lo stile degli irlandesi e vi
si adeguano. Dimenticando,
tuttavia, che quando si tecnicamente superiori non mai

BONUCCI

DE SCIGLIO

STURARO

ZAZA: falli commessi 7


IMMOBILE: palle perse 5
DE SCIGLIO: passaggi sbagliati 14
BERNARDESCHI: cross 3

BERNARDESCHI
ZAZA

IMMOBILE

PASSAGGIO
MOVIMENTO
GDS

17
i palloni persi da Federico
Bernardeschi. Solo 3 quelli
recuperati dallazzurro.
I suoi passaggi sono stati 15:
9 giusti e 6 sbagliati.

buona norma farsi coinvolgere


nella battaglia, ma bisognerebbe imporre le proprie idee, la
propria qualit. Tutto ci, per,
non fa parte delle caratteristiche di questa Italia.
GEOMETRIA Nella ripresa il copione non cambia. Anzi, se possibile, peggiora. LIrlanda butta
il pallone nel mucchio e gli az-

zurri aspettano senza avere le


forza per ribaltare il tavolo. Il
terzetto dei centrocampisti di
una pochezza imbarazzante,
quanto a capacit geometriche:
Thiago Motta trotterella, Sturaro non ne azzecca una e Florenzi poco incide. I numeri sono
impietosi: Sturaro solo 11 passaggi effettuati (di cui 3 sbagliati), e stiamo parlando di

uno che dovrebbe smistare


lazione; Florenzi, 14 palloni
persi (e solo 2 recuperati);
Thiago Motta, che fa il regista,
si ferma a quota 77 tocchi complessivi. Troppo poco, e quando
il reparto di mezzo non funziona impossibile che il resto della squadra non ne risenta. Contro il Belgio gli azzurri hanno
dato prova di saper contenere e
ripartire; contro la Svezia hanno sofferto e poi vinto grazie a
una giocata individuale (di
Eder); contro lIrlanda, al netto
della formazione rivoluzionata
da Conte, hanno dimostrato di
non possedere nel dna quelle
qualit tecniche che servono
per tenere in pugno la partita. E
ci, a lungo andare, pu rivelarsi un handicap non da poco.
GRIGIORE Daccordo che questa Nazionale, per le sue caratteristiche, destinata a far bella
figura contro i grandi (e visto
che ci aspetta la Spagna...), per qualcosa in pi in termini di
gioco ce lo saremmo aspettato.
Impressionano i passaggi sbagliati (anche tocchi facili, sia
ben chiaro): De Sciglio addirittura 14 errori (su 27 tentativi),
Florenzi e Thiago Motta 10;
Barzagli 9. Complessivamente
agli azzurri riuscito soltanto il
77,1 per cento degli appoggi, e
quando manca la precisione i
motivi sono due: 1) gli avversari pressano come forsennati
(ma era il caso degli irlandesi);
2) i piedi non sono educati come dovrebbero. Il resto, cio il
baricentro eccessivamente basso e latteggiamento troppo
prudente nel recupero del pallone, una logica conseguenza
del grigiore tecnico.
RIPRODUZIONE RISERVATA

ITALIA

IRLANDA

BARICENTRO

MOLTO BASSO 46,5 m


2

8
11
10

12

19
21 14

15

ANGOLI

4
POSSESSO PALLA

51,8%

48,2%

TIRI NELLO SPECCHIO

4
FALLI COMMESSI

21

19
PASSAGGI RIUSCITI

77,1%

71,9%

BARICENTRO

ALTO 54,1 m
2
9 13

12
8
23

21

19
11

17
GDS - DATI OPTA

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

S
NO LIMIT

8
#

Calcio R La Nazionale

GRUPPO

BELGIO

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

ITALIA

IRLANDA

SVEZIA

fAREA TECNICA

vise: Ho poco da rimproverare ai ragazzi, sono soddisfatto


di chi ha giocato: stata una
partita molto fisica, molto tosta, su un campo al limite della
regolarit, che di sicuro ha favorito loro. Ma nonostante otto
cambi e due giocatori nuovi, la
squadra ha avuto una sua fisionomia, con i suoi pregi e i suoi
difetti, ma anche voglia di
combattere fino alla fine. Se
non lavessimo avuta contro
unIrlanda che ha giocato la
partita della vita sarebbe stata
durissima. Ho avuto le risposte
che cercavo da tutti, perch
tutti hanno risposto colpo su
colpo: quando pensavamo di
averla in mano labbiamo persa, siamo stati puniti nel nostro
momento migliore. Comunque
onore a loro: sono stati premiati forse anche pi del dovuto,
ma premiati.

IL C.T. DELLITALIA

CONTE DIFENDE I SUOI


HO AVUTO DA TUTTI
LE RISPOSTE CHE CERCAVO
Il c.t.: Irlanda premiata
oltre i propri meriti
Spagna favorita? Siete
voi bravi a dare giudizi
tra le squadre migliori
per parla il campo...
Andrea Elefante
INVIATO A LILLA (FRANCIA)

ora ben venga la Spagna,


a dirci la verit. Sperando
che la storia raccontata
dalla partita contro lIrlanda
non lo sia. Se ben venga, Antonio Conte ieri sera non lo ha
detto: forse gli sarebbe venuto
pi facile dare il benvenuto ad
una sconfitta cos. La prima del
suo ciclo lungo due anni in partite vere. Salutare, si definisce di solito nel calcio: come a
volte laffrontare una avversaria che si sarebbe evitata volentieri. Ma pure queste sono cose
che non si possono ammettere
cos: La Spagna favorita?
Non lo so, questo ditelo voi che
siete bravi a giudicare... Adesso abbiamo appena finito una
partita dura, mi sembra prematuro parlarne. Cosa vi devo
dire? Che sono scarsi? Stiamo

parlando di una delle squadre


pi forti al mondo, a meno che
io non sia un visionario che
scende dalla luna. Detto questo
c il campo, e il campo dovr
parlare: speriamo che a Parigi i
nostri tifosi siano ancora di
pi, e intanto ringrazio quelli
che sono venuti stasera e si sono fatti sentire. Dite voi anche
se uscire agli ottavi sarebbe deludente: noi sappiamo solo
che, se capiter, dovremo uscire senza recriminazioni.
ONORE A LORO il sottile fastidio forse anche di aver visto
cose diverse da quelle immaginate. Di accorgersi che certe sue parole sono state
sconfessate. Ma proprio come nella vita, anche nel calcio ci sono bugie che capita
di dover dire. Oppure magari convinzioni che poi sfumano nella bugia (o qualcosa
di molto simile). Era vero che
avrebbe fatto giocare tutti, o
quasi: lItalia la squadra che
finora ha schierato pi giocatori, ovvero 22. Non vero che in
questa squadra non ci sono titolari e riserve e non c nessuna differenza fra loro. Eppure
il c.t. apre un paracadute su
questa notte di cadute improv-

SEMPRE CARICO
Antonio Conte, 46 anni, c.t.
dellItalia dall'estate del 2014:
al termine dellEuropeo
lascer la panchina azzurra
per guidare il Chelsea AFP/GETTY

PERCORSO STRANO Se c timore per il futuro prossimo,


Conte lo dissimula bene: Questa sconfitta pu portarci ansia? E perch? Un contraccolpo
psicologico? No, perch non
meritavamo la sconfitta: sarebbe stato pi giusto il pareggio. I ragazzi stanno lavorando
bene, noi siamo figli del lavoro
e il primo obiettivo era arrivare
agli ottavi. Ricordiamo da dove
siamo partiti, senza fasciarci la
testa: affrontare la Spagna deve darci entusiasmo, esattamente come stato con il Belgio, che sembrava nettamente
favorito. E pazienza se lItalia
finita dalla parte sbagliata
del tabellone: Un percorso
quantomeno problematico per
una squadra che ha vinto il suo
girone. Ma ci sta, sono i regolamenti. Semmai strano,come
il cartellino giallo che ha preso
Barzagli, a scoppio ritardato:
larbitro se lo poteva evitare,
ma ne prendiamo atto.
RIPRODUZIONE RISERVATA

PER AVER VINTO


IL GIRONE,
ABBIAMO UN
PERCORSO DURO
SE USCIREMO,
DOVR ACCADERE
SENZA ALCUNA
RECRIMINAZIONE
ANTONIO CONTE
C.T. DELLITALIA

IL C.T. CAMPIONE 2006

Lippi d.t.?
Saggi al lavoro,
la decisione
entro fine mese

fAREA TECNICA
IL C.T. DELLIRLANDA

ABBIAMO
DOMINATO
HOOLAHAN?
LAVREI
AMMAZZATO

Marcello Lippi, 68 anni,


c.t. mondiale nel 2006 LAPRESSE
LILLA Il conto alla rovescia
per decidere il futuro di
Marcello Lippi in Figc potr
ricoprire la carica di
direttore tecnico?
cominciato ieri. I saggi della
Corte federale si sono riuniti
a Roma per discutere del
conflitto di interessi e dare
un parere giuridico alla
federazione. La situazione
non semplice, ma dai
giudici arrivata la promessa
di rispondere entro fine
mese. Il contratto di Lippi
doveva cominciare il 1 luglio.

Martin ONeill, 64 anni GETTY


INVIATO A LILLA

LA NORMA Il conflitto
dinteressi riguarda in realt
il figlio Davide, agente Fifa da
anni. Il regolamento per i
servizi di procuratore
sportivo, in vigore dal 2015,
vieta rapporti fra
procuratori e soggetti che
svolgano funzioni in
Federcalcio. Larticolo 3.2
recita cos: non possono
svolgere lattivit di
Procuratore sportivo tutti
coloro che ricoprano cariche
o abbiano rapporti
professionali o di qualsiasi
altro genere nellambito della
Figc o delle societ ad essa
affiliate.... Quindi Lippi non
potrebbe ricoprire cariche
federali finch il figlio non
smetter di fare lagente
(ipotesi esclusa). Il
presidente Carlo Tavecchio
spera in uninterpretazione
non rigorosa della norma, in
un suggerimento della Corte
a riscrivere la norma stessa
o addirittura circoscriverla a
un numero ridotto di figure
federali.
f.li.

sempre tempo per


scrivere un altro pezzetto di storia e forse
Martin ONeill se lo sentiva. Di
sicuro laveva detto. E non ha
smesso di credere in una vittoria in un Europeo che mancava
dal 1988, neanche quando larbitro ha detto no a un netto fallo da rigore di Bernardeschi su
McClean; neanche quando Hoolahan si fatto ipnotizzare da
Sirigu con la porta spalancata
(Lo avrei ammazzato, il commento del c.t.). Troppo facile
per la guida di questa Irlanda,
tormentata ma coraggiosa come il suo calcio: bisognava soffrire fino alla fine per far diventare Robbie Brady il Ray Houghton di 22 anni fa. E per prendersi, alla fine, labbraccio di
Gigi Buffon e poi del suo vice,
Roy Keane: per il c.t. irlandese
le ultime carezze di una notte
indimenticabile. Speciale, per
me. Abbiamo dominato la partita, giocato un calcio spettacolare e vinto con pieno merito.
Nella nostra squadra c un
grande spirito, ma quello da
solo non basta: questa squadra
ha fatto grandi progressi anche
sotto altri punti di vista. Di sicuro non ci arrendiamo mai e
se segniamo cos spesso alla fine non pu essere casuale.
a.e.

RIPRODUZIONE RISERVATA

RIPRODUZIONE RISERVATA

IL CAPITANO DI IERI

Bonucci salvo: Giocare diffidato ti condiziona


1Lo juventino: Non ero tranquillo, il k.o.

deve farci capire che serve cattiveria


Zaza: Un po di sfortuna, per niente alibi

Mirko Graziano
INVIATO A LILLA

on ci devono essere
alibi dice Simone
Zaza . Analizziamo
la gara e vediamo dove abbiamo
sbagliato, e prendiamo pure le
cose buone fatte. Poi penseremo
alla Spagna. Noi volevamo fare
una bella figura, dimostrare di
esserci, ma siamo stati anche
sfortunati in alcune circostanze.
Ci siamo dati tutti da fare, ma
stata una gara strana. Perdiamo partita e imbattibilit. Una
brutta prestazione, che non fa

male a livello di classifica ma che


dovr far riflettere Conte sul
fronte delle alternative. Serve
subito una sveglia, e il c.t. sapr
darla fin dalla seduta di questa
mattina.
GIRAMENTO DI... Paradossalmente, abbiamo preso gol nel
nostro momento migliore, quando sembrava che avessimo la gara in pugno spiega Mattia De
Sciglio . Siamo andati meglio
nella ripresa, abbiamo tenuto
palla e creato occasioni importanti. una sconfitta che ci fa girare le scatole, perch volevamo
i tre punti per dare continuit di

risultati e prestazioni. UnItalia


per troppo timida fin dalle prime
battute, vero
continua il difensore del Milan ,
ma eravamo preIl fallo commesso
sapevamo
da Leonardo Bonucci parati,
che ci avrebbero
nella gara contro
aggredito con
lIrlanda: il difensore palle alte, che sarebbe stata una
era diffidato
battaglia: per loro era la gara della vita. Ripeto,
nel secondo tempo avevamo
messo le cose a posto, giocavamo pi tranquilli. Le occasioni
non sono infatti mancate, per
questo una sconfitta che brucia. Ma ora non fasciamoci la testa, e mettiamo subito nel mirino la Spagna.

PRUDENTE

Leonardo Bonucci, 29 anni, capitano dellItalia contro lIrlanda GETTY

CAPITANO PER UN GIORNO Le-

onardo Bonucci ha indossato la


fascia che luned torner a essere sul braccio di Gigi Buffon: non
stato ammonito, ha tirato un
bel sospiro di sollievo, sarebbe
stata una beffa nella beffa. S,
giocare da diffidato un po mi ha
condizionato dice Bonucci .
Con una spada di Damocle cos
sulla schiena non ero tranquillo,
ma il nostro dovere sempre
quello di dare il massimo. Complimenti allIrlanda, noi potevamo fare meglio, troppi errori in
fase di palleggio. La Spagna? Da
ogni sconfitta si pu trarre un insegnamento, stasera la lezione
che per andare avanti e vincere
serve pi cattiveria. Ma anche a
livello di palleggio siamo stati
poco lucidi e con poca personalit. LItalia ripartir da quella di
Bonucci e dei big che rientreranno.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Calcio R La Nazionale

GRUPPO

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

BELGIO

ITALIA

IRLANDA

SVEZIA

#mettiamolatutti: Lilla risponde


1Italiani in minoranza rispetto agli irlandesi, ma sugli spalti si visto tanto azzurro
2

Mirko Graziano
INVIATO A LILLA (FRANCIA)

re 20.16, lItalia fa il suo


ingresso in campo per il
riscaldamento, e si piazza sotto la Curva Nord. La
macchia azzurra inizia ad
agitarsi, e la lettura delle formazioni scatena anche le voci
della nostra gente. S, la risposta allappello di Antonio Conte
c stata, massiccia, difficile trovare un italiano senza la maglietta della Nazionale: quasi
tutti in azzurro,
parecchie le casacche bianche
GITA DI MASSA
con il tricolore a
tagliarle in due
dallalto verso il
basso. Diecimila
circa gli italiani,
il problema che
Le migliaia di tifosi
irlandesi sono
italiani presenti ieri gli
almeno il dopa Lilla: non c stato pio, naturalmenalcun problema
te tutti in verdeevidenziatore. La
di ordine pubblico
notturna favorisce ulteriormente i colori dei
nostri avversari, ma questa volta siamo ben visibili in ogni zona dello stadio Pierre Mauroy. E
la Nazionale unisce a tal punto
che capita di incontrare quattro
ragazzi che se la ridono di gusto, insieme: indossano le maglie di Juve (Pirlo), Torino
(Glik), Lazio (Klose) e Inter
(Etoo). Ore 20.55: inni nazionali, da brividi entrambi, e complimenti ai nostri avversari che
applaudono Mameli. Ore 21, il
6

10
4

RI fan azzurri hanno


ascoltato lappello
di Conte e la
campagna lanciata
dalla Gazzetta

RGrande festa
1 Il settore occupato da numerosi italiani: si nota la maggioranza azzurra, ma nel resto dello stadio prevalgono gli irlandesi REUTERS 2
Evelina Christillin, 60 anni, in posa con la maglia azzurra davanti allo stadio Pierre Mauroy 3 Un gruppo di tifosi che ha risposto allappello di
Conte e alla campagna lanciata dalla Gazzetta BOZZANI 4 Altri tifosi azzurri sugli spalti: nella fascia bianca della bandiera tricolore c una foto
di Tot Schillaci EPA 5 Tifosi e tifose a Lilla: maglia, trucco e parrucche tricolori LAPRESSE 6 Altri due tifosi italiani, stavolta mascherati GETTY

SUI SOCIAL

in vista della Spagna


Il 27 ci randellano
Perch convocare
Sturaro e Motta?

Marco Calabresi

rendiamola a ridere, almeno proviamoci. Su


Twitter gira un fake di
Giovanni Trapattoni, ha oltre
3mila follower: il momento
di svelarlo: ho chiesto a Conte
di scansarsi per la mia Irlanda.
A Conte un sorriso non scapper, e menomale che nelle pros-

VIGILIA Per le vie di Lilla erano


sempre stati loro a farla da padroni fin dalla vigilia. Una vera
e propria marea verde, piuttosto alticcia, ma perlomeno poco
molesta nei confronti di chi in
citt passeggiava con scarso interesse per le vicende calcistiche. Birra o vino in mano, sempre, a qualsiasi ora, comunque
solo tanta voglia di cantare, di
divertirsi, di fotografare e farsi
fotografare. Sono i grandi protagonisti anche via social i tifosi
irlandesi, hanno conquistato le
simpatie dei francesi, e a parte
qualche bottiglietta a pezzi per
strada (inevitabile che qualcosa
caschi da mani non proprio sicure) ecco il solito folklore verde nelle vie centrali, quelle vicine alle stazioni dei treni per intenderci. A proposito di folklore
e birra, ha fatto il giro del web il
video di un tifoso irlandese che,
indossando una testa di cavallo,
ha centrato una finestra calciando un pallone.
FESTA Meno evidente lazzurro
dei nostri tifosi, bello in generale vedere i due popoli serenamente mescolati nei vari locali
attorno alla Grand Place: mai
un momento di reale tensione,
anzi obiettivamente zero tensione. Diciamo che gli irlandesi
hanno fatto massa fin da marted pomeriggio, mentre gli italiani si sono mossi pi che altro a
gruppetti, con un fare anche
meno rumoroso. Ieri, in effetti,
potevamo permetterci un atteggiamento da turisti puri, forti di
un pass per gli ottavi di finale
strappato con ampio anticipo,
dopo appena 180, roba rarissima per la nostra Nazionale,
raccontava in conferenza stampa Gigi Buffon, che infatti evidenziava come di solito siamo
costretti a giocarci la qualificazione allultimo minuto della
terza partita dei gironi di qualificazione.... Il 27, a Parigi, contro la Spagna sar tutta unaltra
storia, dentro il campo e sulle
tribune dello Stade de France.
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL PRONOSTICO DEL FERRARISTA

Fiorello sponsor di Insigne


Non pu stare in panca
1Tifosi pessimisti

per le strade
della citt: i fiumi
di birra non hanno
creato disordini

romeno Hategan d il via alla


gara: batte lItalia (in azzurro!)
sugli spalti hanno vinto tutti, in
campo solo gli irlandesi.

sime ore avr ben altro a cui


pensare: tutto lottimismo dopo le prime due vittorie, che
aveva resistito anche allaccoppiamento con la Spagna, sui social praticamente svanito. L
siamo 60 milioni di giudici e
opinionisti, altro che c.t.. Stasera siamo agghiaggiandi.
Lho detto io che se andiamo
avanti cos, il 27 ci randellano.
Oddio che noia. Mi avete intossicato la serata. Sturaro
peggiore in campo. Settimo
minuto, Thiago Motta sta finendo di cantare linno.
BONUCCI SALVO Ci sta la critica, per calma. Non era lItalia
che luned affronter la Spagna: Almeno questa partita ci
ha fatto capire che Ogbonna,

Tweet
ANDREA PIRLO
@Pirlo_official
Pronto per partire per Seattle,
ma sempre forza Italia!

Sturaro e Thiago Motta non


possono giocare in Nazionale.
Lunico che esce rafforzato dalla notte di Lilla Lorenzo Insigne, acclamato pure da Fiorello: Dai mister, esci Insigne e
faccelo vedere. Ma vieeeeni,
ci ha sentiti. Entra!. Poi il palo,
lurlo strozzato in gola e un altro tweet: Porca... Non pu
stare in panca questo ragazzo.
Non solo Fiorello, ma anche
una Valentina qualsiasi: In un
quarto dora Insigne ed El
Shaarawy hanno creato pi occasioni di Zaza e Immobile.
SEI NAZIONI? NO La sconfitta
non se laspettava neppure
lAlitalia: Ciao Aer Lingus
(compagnia irlandese, ndr),
questo non il Sei Nazioni. Ricordate ai vostri ragazzi di portare il pallone giusto. Qualche
contrasto da rugby si visto,
Bonucci se l cavata. Lunica
nota positiva della serata che
non stato ammonito. Ecco,
ripartiamo da qui.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Vettel: Batterete la Spagna


e se poi con la Germania...
(a.cr.) Pure Sebastian
Vettel indossa idealmente la
maglia azzurra. Ieri a
Maranello per lavorare al
simulatore e inaugurare la
mostra Ferraristi per
Sempre insieme al team
principal Maurizio
Arrivabene, il pilota tedesco
ha parlato anche dellEuropeo
in Francia. Richiesto di
pronostico, fiutando lanimo
della platea, il quattro volte
campione del mondo si
lasciato andare a un vero e
proprio endorsement per la
squadra di Antonio Conte.
Speravo di vedere lItalia e
la Germania contro in finale;
per colpa del tabellone per
non sar possibile. Ma sono
sicuro che luned gli azzurri
batteranno la Spagna (la
squadra per la quale tra
laltro tifa Fernando Alonso

suo predecessore al Cavallino;


ndr) e mi auguro che anche i
tedeschi supereranno gli ottavi.
Il ferrarista, che di calcio
appassionato (tifa Eintracht
Francoforte), sa che se il suo
pronostico fosse azzeccato i
destini delle due nazionali
finirebbero per incrociarsi e
dunque ha aggiunto: Poi, chi
vincer lo scontro dei quarti di
finale, Italia-Germania, andr
sicuramente avanti, lasciando
intuire che una delle due andr
in finale. Correndo per una
scuderia italiana, questanno
sarebbe la prima volta che non
sarei pi di tanto triste in caso di
sconfitta della Germania contro
gli azzurri. Sulla sincerit di
questa affermazione legittimo
avere qualche dubbio e chiss
come le sue parole verranno
prese in Germania!
RIPRODUZIONE RISERVATA

10

Calcio R I nostri avversari negli ottavi

IL MAESTRO

Don Andres

PRIMA GLI ELOGI,


ORA LE CRITICHE
MA CREDIAMO
IN NOI STESSI
ANDRES INIESTA
SUL CAMMINO DELLA SPAGNA

1Iniesta: Oltre al blocco

difensivo, lItalia ha anche


cura del possesso palla.
Ma se giochiamo al livello
che ci compete, abbiamo
ottime chance di passare

pulire la testa dai brutti pensieri e andare avanti. Questa storia del non siamo stati eliminati suona un poco come una
excusatio non petita, perch
nella pancia del Matmut Atlantique si sentita da tutti, anche
se nessuno ha suggerito una
cosa del genere: la Spagna
piuttosto era gi qualificata
Segnale che lo schiaffo croato
ha lasciato il segno: Nel calcio
si pu perdere e contro la Croazia ancora di pi. Non era ci
che volevamo ma pu succedere. Noi non abbiamo approfittato delle nostre occasioni, loro
s. Caldo e stanchezza non hanno influito.

GINEPRAIO Italia a parte, la


Spagna ha abbandonato la Vie
en Rose del tabellone per infilarsi in un ginepraio: Gi, siamo passati al lato pi complicato e ora per arrivare in fondo ci
toccano rivali di gran nome e
giocatori di ottimo livello ma
non siamo inferiori a nessuno e
non ho dubbi sulla qualit della Spagna. Fino a poche ore fa
per noi erano solo elogi e non
che le cose adesso siano cambiate radicalmente, dobbiamo
continuare a creopzioni di passadere in noi stessi.
re.
E poi non si sa
IL NUMERO
mai, magari anCREPE Avanti e
davamo dallalindietro sul tema
tra parte e soffrifiducia in se stesvamo lo stesso.
si-depressione
Abbiamo contilatente: la rispo- i gol di Iniesta con la nuato a cercare il
sta alla domanda maglia della Spagna:
gol della vittoria,
Come state?
poi la sfortuna di
non scorre fluida lultimo il 2-0
sbagliare un ricome un passag- alla Slovacchia
gore e una digio suo o di Xavi, del 5 settembre 2015 strazione che ci
rimbalza su un
costata la partiprato pieno di bozzi: Una ta. Dobbiamo tirarci su e presconfitta d sempre fastidio e paraci per lItalia. Un invito a
senza dubbio non un bel mo- se stesso e ai compagni, un inmento. Per una caduta ripa- coraggiamento a una truppa
rabile, non siamo stati elimina- sorpresa e demoralizzata. Palti e lobiettivo finale resta lo lida come Don Andres.
stesso: la vittoria. Ora bisogna
RIPRODUZIONE RISERVATA

Ora ha paura anche la Spagna


Siete cresciuti, sar pi dura
Filippo Maria Ricci
INVIATO A BORDEAUX (FRANCIA)
@filippomricci

A
BRUTTO K.O.,
MA RIPARABILE
LOBIETTIVO FINALE
RESTA LO STESSO
ANDRES INIESTA
SULLA GARA CON LA CROAZIA

ndres Iniesta sembra un


po pi pallido del solito.
Non ha grande voglia di
parlare ma leducazione e la
gentilezza in lui sono naturali
come certi passaggi che vede
solo la sua testa privilegiata, e
cos quando in zona mista al
suo udito arriva la collisione
sonora tra laccento marcatamente italiano e la parola Azzurri sorride benevolo e accetta di fermarsi ad analizzare la
sconfitta con la Croazia e la poco appetibile sfida contro lItalia di luned prossimo.

ELOGI AZZURRI Un rivale potente, un rivale difficile e una


bella partita. Una partita che ci
servir per continuare a crescere e provare a fare un altro passo in questo Europeo, dice Andres. Vabb, per con voi perdiamo sempre e se pareggiamo poi perdiamo ai rigori, o
non serve a nulla. Andres sorride: Ok, per a parte la finale
di 4 anni fa sono sempre state
partite molto combattute.
LItalia ha ottimi giocatori, un
grande blocco difensivo che conosciamo da parecchio tempo
e contrariamente a quanto sento dire in giro, a questo livello
difensivo gi molto alto negli
ultimi anni la vostra nazionale
ha aggiunto parecchio anche in

tema di possesso e di cura della


palla. Avete fatto un bel passo
in avanti, cosa che rende ancora pi complessa la partita di
luned e complicher maggiormente le nostre aspirazioni.
RIVALE INDESIDERATO Del
Bosque ha detto che non era il
rivale che voleva. Andres sospira, la voce si prende una pausa
e s, la sensazione quella: ok
la storia recente per gli spagnoli avrebbero fatto volentieri
a meno di noi in questi ottavi di
finale: andata cos, abbiamo
perso e ci tocca lItalia. Dobbiamo affrontarla con la sicurezza
del caso perch sono convinto
che se giochiamo al livello che
ci compete abbiamo parecchie

12

LA SITUAZIONE

De Gea, Pedro, critica e rigori: s, Del Bosque ha problemi


1La prima sconfitta dopo due anni

ha ingigantito le piccole crepe nella


Seleccion, fuori e dentro al campo
INVIATO A BORDEAUX

anno Andres Iniesta,


luomo che colleziona
Mvp. Non perdevano allEuropeo da 12 anni e in partite
ufficiali da 2, una striscia di 10
gare infiocchettata con 0 gol al
passivo. In questo secolo hanno
vinto due Europei su 4 e un
Mondiale su 3. Per la Spagna
che affrontiamo luned ha anche qualche problema. Qui ne
analizziamo 4.
IL PORTIERE Dibattito doppio:
sportivo e sociale. De Gea dopo
due anni di transizione dolce

ha scalzato Casillas, Santo odiato e crocifisso dalla jihad mourinhista legata al Madrid, ma
stato disastroso contro la Croazia. Del Bosque non pu tornare indietro perch affosserebbe
il portiere teoricamente del futuro, ma il Caso Torbe, pedopornografo amico di De Gea in
carcere da aprile, non aiuta a
dar serenit. Sullopportunit
della presenza tra i pali della
Spagna del biondino dello United si sono pronunciati anche i
politici: favorevoli a destra, il
ministro dellInterno Iigo
Mendez de Vigo e il presidente
di Ciudadanos Albert Rivera,
contrari a sinistra, il leader di

Podemos Pablo Iglesias e quello


del Psoe Pedro Sanchez. I tifosi
al seguito della Spagna tirano
dironia e hanno lanciato un
nuovo coro: Abbiamo un portiere, che un gran puttaniere.
LINDIGNATO Lex dodicesimo
uomo del Bara e della Roja,
quello abituato a segnare gol
spesso decisivi, Pedrito diventato Pedro. Io in nazionale non
vengo per far gruppo, ha detto
lesterno del Chelsea, uno che
non parla quasi mai. Ha turbato
lidilliaca pace dellIle de R e
fatto sollevare il baffo di Del Bosque: Si pentito, ha detto il
Marchese. Non mi pento di
nulla ha ribadito il giocatore.
I PICCONATORI I primi a saltare sul caso Pedro e a chiederne
lespulsione sono stati quelli del
Chiringuito e di Jugones,

Vicente Del Bosque, 65 anni,


c.t. della Spagna GETTY IMAGES

due trasmissioni condotte dallurlatore Josep Pedrerol, anti


Bara e pro Madrid per manifesto ideologico, con buona pace
della coscienza giornalistica.
Ce lhanno a morte anche con
Del Bosque, uno che Florentino
Perez non ha mai amato. Le
stesse trasmissioni hanno avviato gi dalla montagna la
melmosa palla di neve legata al
fermo immagine di Piqu durante linno spagnolo contro la
Croazia: Ha mostrato il dito
medio alla telecamera. Il popolo di twitter si lanciato sulla
preda catalana per colpire di
sponda anche Del Bosque, che
si molto innervosito: Madre
mia. Piqu ha detto che stava scrocchiando le dita, come si
vede nel video intero. Per i picconatori si sono concentrati sul
fermo-immagine: la Seleccion
ha anche un nemico in casa.

LANARCHIA SUL DISCHETTO


Non escluso che luned si arrivi ai rigori, in fondo con la Spagna abbiamo pareggiato 3 delle
ultime 4 gare ufficiali, e la cosa
ha i suoi aspetti positivi: con
Del Bosque tra Europei, Mondiali e Confederations la Spagna ha tirato 8 rigori segnandone 2, entrambi con Xabi Alonso
che al momento in vacanza
con Callejon e Arbeloa. Io ero
pronto a tirarlo per Sergio era
sicuro e lha tirato lui ha detto
Iniesta dopo il flop croato. La
palla era in mano a Fabregas,
per il difensore del Madrid si
imposto col suo spirito torero. E
ha sbagliato. La scelta del rigorista non mi compete, fanno loro, ha detto sorprendentemente Del Bosque.
f.m.r.
RIPRODUZIONE RISERVATA

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

fIL PERSONAGGIO

LA NOVIT DI DEL BOSQUE

Sali e scendi Nolito


Si era perso al Granada,
si ripreso nella Spagna
Filippo Maria Ricci
INVIATO A BORDEAUX

a vita di Nolito sta cambiando in positivo alla soglia dei 30 anni. Il ragazzo
della splendida Sanlucar de
Barrameda, il paesino dellAndalusia famoso per le corse dei
cavalli sulla spiaggia, ha origini
umili e la lingua sciolta, un po
come il suo gioco antico: via sulla fascia con elettricit.
LAMPI DISCONTINUI La sua
storia fatta di discontinui lampi di celebrit: un gol al Madrid
in Coppa del Re con la maglia
del piccolo Ecija 10 anni fa in
una serata resa famosa per la
bulimica divorazione di sacchetti di patatine (12) da parte
di Antonio Cassano sul treno
che riportava il Real a casa, il
debutto nel Bara con Guardiola
nellottobre del 2010, canterano
arrivato tardissimo alla Masia e
partito rapidamente, la bella
stagione col Benfica nel 2011, la
nuova esplosione al Celta con
Luis Enrique nel 2013, dopo
labisso di Granada. Finalmente
dopo anni vissuti ad alti e bassi,
Nolito ha trovato continuit nel
Celta anche con Berizzo, ed diventato una delle sorprese della
Liga.
INGHILTERRA NO, POI S Lucho stravede per lui e ha chiesto
ai suoi dirigenti di riportarglielo
al Bara, pi e pi volte. E invece
Nolito finito al City di Guardiola, per 18 milioni di euro. Due
anni fa a Onda Cero aveva detto
questo dellInghilterra: Ho rifiutato una grande offerta perch fa freddo, piove tanto e il cibo fa schifo. E poi sono contento
qui, perch dovrei cambiare?
Guadagno abbastanza. La mia
famiglia era povera e le mie origini sono modeste, perch dovrei desiderare di pi di ci che
ho? Lavidit fa male. Evidente-

L'IDENTIKIT
NOLITO
NATO IL 15/10/1986
A SANLUCAR DE BARRAMEDA
RUOLO ATTACCANTE
ALTEZZA 175 CM PESO 65 KG

2003-2011
PROFESSIONISTA
Dopo le parentesi nellAtletico
Sanluqueo, nel Valencia e
nellEcija, Manuel Agudo Durn,
per tutti Nolito, assaggia il
grande calcio al Barcellona,
approdando alla squadra B e
debuttando poi con la A nel 2010.
2011-2013
BENFICA E GRANADA
Nel 2011 viene ceduto al Benfica,
con cui segna anche 3 gol in
Champions. Dopo un anno e
mezzo, va in prestito al Granada.
2013-OGGI
IL CELTA
Nel 2013 il passaggio al Celta, con
cui realizza 39 gol in tre stagioni.

mente le cose sono cambiate.


NOVIT E DEPRESSIONE Nella
vita come nel calcio. Perch oggi
Nolito una delle due grandi
novit di questa Spagna insieme
a Morata. I due hanno lo stesso
numero di partite in nazionale,
12, Alvaro un gol in pi, 6 a 5.
Hanno debuttato a 3 giorni di

distanza, nel novembre di due


anni fa. Morata dopo la sconfitta con la Croazia non ha parlato,
Nolito s: Siamo parecchio gi,
il k.o. ci ha fatto male. Ora abbiamo una partita anche pi
complicata e lo stesso vale per il
tabellone. Ma noi siamo sempre
la Spagna, non dobbiamo dimenticarlo.

11

1Dopo lEuro andr al City da Guardiola,


anche se in Inghilterra piove sempre
E sullItalia dice: Dipende solo da noi

RISPETTO LItalia un rivale


scomodo, sar una gara dura ma
dobbiamo giocarla e anche loro
avranno un gran rispetto di noi.
LItalia ha una buona rosa e una
buona squadra, costruita molto
bene. Mi aspetto una partita difficile e bella, di quelle che uno
non vede lora di giocare. E poi
dipendiamo da noi stessi, dalla
nostra qualit. Di sicuro per batterli dovremo dare il meglio: loro hanno una delle migliori difese al mondo e nel calcio la reputazione non vince le partite, ma
noi saremo pronti. Con la Croazia stavamo controllando la partita e ci hanno infilato, per quello siamo gi psicologicamente.
Ora non abbiamo scelta:
per vincere dobbiamo
battere i migliori. Prima

abbiamo sei giorni per correggere gli errori commessi e prepararci al meglio. Non che prima
della Croazia eravamo dei fenomeni e ora siamo scarsi: abbiamo giocato tre partite, due le abbiamo vinte, una labbiamo persa in maniera a mio avviso immeritata, per alcuni piccoli
dettagli. Non grave. Nolito
parla rapido e trasmette entusiasmo, un po come sul campo.
Per questo Del Bosque lha scelto
al posto di Mata e Jesus Navas e
lha lanciato come titolare provocando il fastidio di Pedro. Luis
Enrique e Guardiola la pensano
come Del Bosque, il mondo deve
ancora scoprirlo definitivamente. Speriamo che non si metta in
mostra luned a Saint-Denis.
RIPRODUZIONE RISERVATA

12

Calcio R Generazione di fenomeni

GRUPPO

SPAGNA

REP. CECA

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

TURCHIA

CROAZIA

LA CONFERMA

LEMERGENTE

Leader Perisic
E la Croazia
ringrazia
anche Mancini
1Il tecnico

dellInter lha
completato e gli ha
ridato fiducia: e ora
sgomma allEuro

Alessandra Bocci
INVIATO A NIZZA (FRANCIA)

ntroverso s, timido no di
certo e neppure insicuro.
Ai cronisti italiani che gli chiedevano se i croati fossero contenti di non incontrare lItalia,
Ivan Perisic ha risposto freddamente: Penso che dovrebbero
essere felici loro perch non
trovano la Croazia. Parla poco, Perisic, e come tutti quelli
che parlano poco non cerca vie
traverse: va dritto allobiettivo,
un po come ha fatto contro la
Spagna e come fece con Jurgen
Klopp dopo aver segnato un
bellissimo gol in Champions
League. O gioco di pi o me
ne vado dal Borussia. Qui
funziona cos, se non ti sta bene vai. Ok, allora vado. A fine stagione pass al Wolfsburg
ed da l che lo ha preso Mancini, incantato dal suo piede sinistro, ma non solo.
PROGRESSI Perch Perisic sa
fare molte cose, sa attaccare e
difendere e sta diventando un
leader. Nelle ultime dieci partite con la Croazia ha segnato 6
gol e distribuito 7 assist. E arrivato allEuropeo in gran forma,
mettendo in valigia i 6 gol e i 4
assist degli ultimi quattro mesi
interisti. LItalia lo ha fatto crescere, la stima di Roberto Mancini lo ha aiutato a lavorare con
calma e a restare collegato anche quando le cose non andavano bene. Ma lui abituato a
resistere per arrivare allobiettivo: lasciar perdere non fa per
lui. A volte i giovani croati vanno a fare esperienza allestero e
se le cose non funzionano se ne
tornano a casa. Ma Perisic ha
resistito. Partito giovanissimo
per la Francia, ha affrontato le
difficolt e ha rifiutato di tornare in Croazia. Sentiva di avere un percorso da fare che lo ha
portato dalla Francia al Belgio,
dal Belgio in Germania e dalla
Germania in Italia.
CIFRE Un interrail del pallone
che adesso rischia di portarlo
lontano da Milano, ma lInter
non lo moller tanto facilmen-

LA FRASE

Ivan Perisic, 27 anni, esulta dopo


il gol realizzato con la Spagna AFP

te: Perisic incedibile, ma lo


vogliono in tanti. Si parla di
Paris Saint Germain, Manchester United, Barcellona, e nessuno critica pi Mancini per i
18 milioni fatti spendere allInter per quel ragazzo un po
scontroso e allinizio del campionato difficilmente codificabile sul piano tattico. In pochi
mesi Perisic ha trovato il suo
posto nellInter e anche nella
nazionale croata, della quale
ormai titolare inamovibile. Eppure anche in Croazia, dopo le
prime convocazioni con Bilic, i
dubbi circolavano. Rispetto ad
altri talenti croati, Perisic non
aveva avuto grande visibilit e
rimaneva nascosto dietro ai
centrocampisti pi brillanti. E
uscito dallombra maturando
anche grazie alla moglie Josipa, la compagna di banco delle
scuole medie che ha sposato.
Adesso Perisic meno impetuoso, ha famiglia (due figli),
un posto nellInter e unimpresa con la Croazia alle spalle.
Questo almeno quello che
pensano gli altri, perch lui
non sembrava affatto sorpreso
di aver battuto i campioni
dEuropa. Non mi stupisco,
perch abbiamo una squadra
forte e andiamo sempre in
campo per vincere. Una frecciata a chi pensava che la Croazia si sarebbe accontentata
del pareggio. Perisic diventato un leader e la Croazia ringrazia Mancini che lo ha fatto
crescere. Se Ivan decidesse di
scappare, lInter si potrebbe
comunque consolare con una
bella plusvalenza.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Gioiellino Pjaca
Vale 20 milioni
Mezza Europa
gli sta addosso
1Classe 1995,

il croato stato
vicino al Bologna
Fiorentina, Inter
e Roma lo seguono

Matteo Dalla Vite


INVIATO A LIONE

l fatto che poteva gi


essere in Italia dal gennaio 2015. E lItalia,
adesso, chiss se riuscir a
prenderlo. Marko Pjaca
unala imbevuta di Red
Bull: viso sveglio, gambe rapide e mezza Europa che gli
sta addosso. Per chiss quale prezzo.
DAL BOLOGNA A...? In quel
gennaio lallora direttore
sportivo del Bologna Pantaleo Corvino era stato a Za-

Marko Pjaca, 21 anni, in azione


nella partita contro la Spagna AP

gabria, dalla Dinamo, il Mulino Bianco del calcio croato dal


quale sono usciti decine di
campioni col talento addosso.
Offerta di 5,5 milioni di euro:
qualcuno dice che fu il ragazzo
a non scegliere la Serie B italiana (in quel momento il Bologna era fra i cadetti), altri raccontano che il club croato aveva ritenuto bassa lofferta. Pare
invece che quasi 6 milioni di
euro da investire in Serie B abbiano impressionato la societ
bolognese. E blocco fu. Adesso,
forse, Corvino ci riprova per la
Fiorentina, ma anche Roma e
Inter (che ci prov nellottobre
2015) sono sul... pezzo. Il problema, per, proprio il prezzo: esondato. Parole di Marko
Pjaca a marzo: So che ogni
anno su di me ci sono interessamenti da Italia, Germania e
Inghilterra, ma non saprei dire
qual la mia grande squadra
preferita.
QUINDICI, TRE, EPIC Marko
Pjaca un classe 1995, ha il 20
come numero di maglia preferito e in Croazia raccontano
che proprio la settimana scorsa
la Dinamo abbia rifiutato
unofferta di 15 milioni di euro
da un club inglese (il Liverpool?). Morale: la Dinamo Zagabria vuole di pi. E figurati dopo che Marko ha punzecchiato
la Spagna. In patria ricordano
gol a raffica partendo da sinistra e una tripletta al Celtic in
Europa League. Successe l11
dicembre 2014, in squadra con
lui cera Marcelo Brozovic: finale, Dinamo-Celtic 4-3, tripletta del ragazzino e laltro
gol di Epic. Oggi Marko Pjaca
vale dai 15 ai 20 milioni di euro. Pi venti che quindici.
Marko un Perisic che deve
crescere: il suo ruolo ideale
largo a sinistra e accentrarsi
per colpire con il piede preferito, il destro. Per in nazionale
c Ivan il Terribile di l, e allora eccolo a destra. Pjaca avrebbe dovuto esordire da subito in
questo Europeo, contro la Turchia: era dato in pole, poi il c.t.
Ante Cacic si inventato (per
modo di dire, visto che lo ha
fatto Roberto Mancini allInter) Brozo esterno alto del 4-23-1. E lui ha trovato spazio nella giornata pi pesante e nella
serata pi bella.
NON HA PREZZO I croati sono
fatti cos: vanno in campo semplicemente per giocare a calcio. E senza ansia, senza nessun timore. Mai avuto paura
del palcoscenico, ha detto il
numero 20 nel ritiro della Croazia di Deauville, in Normandia. Ha il dna da campione,
da fenomeno aggiunge Mario Stanic , ma ricordatevi
che se dovesse arrivare in Italia avr bisogno di tempo, come tutti i croati sbarcati da voi.
Oltre alle qualit che tutti hanno visto, Marko un ragazzo
che sta in piedi, nel senso che
ha mentalit forte; un giocatore che vede e sente il gioco.
Costa tanto? Credetemi, non
ha prezzo: nel senso che qualunque costo sar sempre ben
speso.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LA FRASE

Abbiamo evitato lItalia?


Forse i pi felici debbono
essere gli azzurri
che hanno evitato noi...

So che mi cercano da
Italia, Germania e
Inghilterra. Non so dire
quale calcio preferirei

Nelle ultime dieci partite


con la nazionale ha
realizzato 6 gol e fornito
7 assist ai compagni

Mario Stanic, ex Parma,


lo esalta: Non ha
prezzo, qualsiasi cifra
per lui sar ben spesa

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

13

14

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Calcio R Fase a gironi

GRUPPO

BELGIO

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

ITALIA

IRLANDA

15

SVEZIA

Il Belgio passa con Radja, ciao ciao Ibra


1I talenti di Wilmots deludono ancora, ma una botta di Nainggolan chiude lera della Svezia di Zlatan
0

BELGIO

PRIMO TEMPO 0-0


MARCATORI Nainggolan al 39 s.t.
SVEZIA (4-4-2)
Isaksson; Lindelof, Johansson,
Granqvist, Olsson; Larsson (dal 25
s.t. Durmaz), Ekdal, Kallstrom,
Forsberg (dal 37 s.t. Zengin);
Ibrahimovic, Berg (dal 18 s.t.
Guidetti).
PANCHINA Olsen, Carlgren,
Lustig, Jansson, Hiljemark,
Wernbloom, Augustinsson,
Lewicki, Kujovic
ALLENATORE Hamren
CAMBI DI SISTEMA nessuno
BARICENTRO MEDIO 51,9 METRI
ESPULSI nessuno
AMMONITI Ekdal e Johansson
per gioco scorretto.

ARBITRO Brych (Ger)


NOTE spettatori 34.011. Tiri in
porta 3-8. Tiri fuori 9-12. In
fuorigioco 0-4. Angoli 4-12.
Recuperi: p.t. 1; s.t. 3.

INVIATO A NIZZA

l Belgio doveva ricostruirsi


un profilo europeo, perch
era entrato nel torneo da
numero uno del ranking Fifa,
nellarea Uefa (secondo in assoluto dietro lArgentina), ma
sembrava che dopo la lezione
presa dagli azzurri fosse diventato soltanto una nuvola di parole. Il secondo posto nel girone non era forse programmato
ma offrir adesso un ottavo
con lUngheria e un eventuale
quarto morbido (Galles o Nord
Irlanda). In questo torneo ondivago non si sa se guardarsi
dagli sconosciuti o dai conosciuti, per anche Conte avrebbe voluto sistemarsi da quella
parte del tabellone e non finire
nel menu della Spagna. La promozione comunque non cancella del tutto le perplessit su
una squadra troppo legata a un
solo modo di esibire calcio,
cio quello del contropiede.
Perch le individualit riescono raramente a rendere fluida
lazione se non si tratta di partire in velocit e in verticale. In
un gruppo che non sa gestire il
palleggio orizzontale, se non
altro per far ansimare gli avversari e costringerli a disunirsi, decide la concretezza di Radja Nainggolan: gli altri non
trovano mai un appuntamento
con lattaccante centrale, mentre il romanista chiude ogni di-

Radja Nainggolan, 28 anni, centrocampista della Roma, firma il gol della vittoria per il Belgio REUTERS

scorso promozione con una


stangata da fuori area all84.
ADDIO E USCITA Una spiaggia
del Mediterraneo e uno stadio
che si chiama sempre Riviera
sono luoghi accattivanti per
smettere di faticare e fermarsi.
Ibrahimovic saluta dalla Costa
Azzurra, prima con pigrizia e
poi quando capisce che i suoi
minuti gocciolano lontani, si
incattivisce, prende falli e una
punizione che poteva dargli
una gioia pi vera. Niente. La
Svezia aveva un solo risultato a
disposizione per far proseguire

la carriera in nazionale del suo


gigante: dopo due esibizioni
senza nemmeno un tiro in porta e con un solo punto in vetrina, la vittoria avrebbe portato i
gialli almeno al terzo posto ma
con il biglietto dentrata verso
gli ottavi in mano. Il problema
del tiro viene risolto subito, cos per darsi coraggio, ma la girata di Berg anche troppo
bella e dritta, cos finisce sulle
mani di Courtois. I gialli hanno
soltanto una variabile tattica:
dal 4-4-2 passano al 4-3-3
quando Forsberg taglia in mezzo o galoppa fin sullaltra fa-

Il lungo addio
della leggenda
Nessuna magia
e niente lacrime

do, al primo giro. Nel 2012 fu


Shevchenko a complicargli la
vita con due gol nella prima
partita e anche in quei gol cera
ancora un po di Italia. Stavolta
ci ha pensato Nainggolan, al
quale alla fine ha dato la mano
a testa bassa.

1Ibrahimovic lascia la nazionale: a secco

allEuropeo, adesso lo aspetta lInghilterra

INVIATA A NIZZA

lle 22.53 di una serata


calda si chiude la corsa
in maglia gialla di Zlatan
Ibrahimovic. A spingerlo lontano dal via un uomo che gioca
in Serie A, ed uno strano destino per uno che ha legato la
sua storia, pardon, leggenda,
allItalia. Quando Radja Nainggolan colpisce con una traiettoria stravagante la Svezia, le
speranze di Zlatan di non dire
addio cos presto in questo torneo svaniscono. Il pi tatuato
del gruppo, pi di lui. Quello
con lunica faccia da schiaffi nel
gruppo di perfettini del Belgio,
un po come la sua. Quello che
come lui ama lItalia e come lui
magari se ne andr. Quello per che non diventer mai una
leggenda, anche perch di Zlatan ce n uno solo. E chiude
qui, anche se poi torner a giocare in un campionato che non
ha ancora vinto, per provare ad
allungare il corso degli onori.

PERICO
LO

SVEZIA

36
76
BELGIO
SICS-GDS

RISULTATO DELLINDICE 1-2


L'indice di pericolosit pesa le azioni
da gol per capire chi ha fatto
di pi per vincere.
In media si segna un gol ogni 35 punti

I MOTIVI Quando hanno aria e


vedono tanto campo, Hazard e
De Bruyne ribaltano gli sbarramenti, sono anche pi svelti di
Lukaku che non riesce ad assecondarne i servizi in diagonale. Invece quando la boscaglia
difensiva si infittisce con almeno otto avversari incollati nei
dintorni della propria area, la
banda di Wilmots con le maglie da nazionale di ciclismo
crede troppo di poter risolvere
la grana con gli uno contro
uno. Ma partendo da fermi i
vari Hazard e Carrasco vengono inghiottiti dai raddoppi svedesi. Quando entra Mertens
per Carrasco, le incursioni riescono meglio, anche perch gli
avversari non sono pi compatti. De Bruyne con Nainggolan il pi bravo, per il Belgio troppo monotematico.
Anche lUngheria avr capito
che va tolta la velocit ai rossi.
Come aveva fatto lItalia.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LE PAGELLE di P.F.A.

IL PERSONAGGIO

Alessandra Bocci

DI
CE
DI

T
SI

BELGIO (4-2-3-1)
Courtois; Meunier, Alderweireld,
Vermaelen, Vertonghen;
Nainggolan, Witsel; Carrasco (dal
26 s.t. Mertens), De Bruyne,
Hazard (dal 48 s.t. Origi); R.
Lukaku (dal 42 s.t. Benteke).
PANCHINA Mignolet, Gillet,
Fellaini, Denayer, Kabasele,
Dembele, J. Lukaku, Batshuayi,
Ciman.
ALLENATORE Wilmots
CAMBI DI SISTEMA nessuno.
BARICENTRO MEDIO 51,7 METRI
ESPULSI nessuno
AMMONITI Meunier e Witsel per
gioco scorretto.

scia. In questo modo si apre un


corridoio mancino per Olsson,
altrettanto veloce, oppure si
importuna la linea di quattro
dei belgi. Ma il resto soltanto
lancio, sperando che Ibra sposti di peso i piloni di Wilmots.
Non riesce spesso. Loccasione
ci sarebbe quasi alla fine, ancora sullo 0-0: un colpo di testa di
Granqvist viene tolto dalla
porta da De Bruyne, utile non
solo in questo.

Piefrancesco Archetti

LIN

SVEZIA

IL LUNGO ADDIO Ceravamo


tanto odiati, e tanto amati.
Ceravamo abituati a considerare la Svezia una squadra da
temere e Zlatan uno che ci sarebbe sempre stato, con la sua
valigia piena di maglie di club
tanto diverse, ma con quella
della Svezia sempre addosso.
La sua leggenda legata anche
a questo: le decine di campionati vinti, certo, i gol segnati a
centinaia. Ma erano state certe
acrobazie con la Svezia a renderlo famoso quando ancora di
lui poco si sapeva: le liti dentro
lo spogliatoio dellAjax, lambizione divorante, linquietudine
e quella maglia sempre addosso. La Svezia di Ibra. Ora quella
Svezia non c pi. Addio lungo
e annunciato, logico anche, a
quasi 35 anni. Eppure, fra tutti i
suoi enigmi e gli addii al calcio
rientrati, si pensava che anche
questo potesse slittare. Invece
no. Zlatan esce dal campo senza gol, a parte quello giustamente annullato, e come quattro anni fa in Ucraina la Svezia
si ritrova eliminata, pur lottan-

Zlatan Ibrahimovic, 34 anni,


116 presenze e 62 gol con la
maglia della Svezia REUTERS

IL NUMERO

Le reti di Ibrahimovic
nelle ultime 6 partite con
la Svezia. il suo digiuno
pi lungo in nazionale
dal giugno 2008

GRANDI NUMERI Lorgoglio del


campione si risvegliato tardi,
nelle pieghe di una partita un
po cos. Cera un muro giallo
fuori dal campo, decine di migliaia di svedesi adoranti, e il
muro belga intorno a lui. Su
Ibrahimovic si avventavano in
due o tre, per impedirgli lultima magia, perch con Ibra non
si sa mai. Quando larbitro ha
fischiato andato a raccogliere
i compagni, ha salutato i tifosi,
nulla di drammatico. Niente giri di campo, o lacrime. Ibrahimovic chiude una storia cominciata il 31 gennaio 2001 contro
le Far Oer. Sono passati 116
partite, 62 gol, alcuni mirabili,
come la rovesciata allInghilterra o il colpo di tacco allItalia.
Ibrahimovic ha unindole realistica e probabilmente sapeva
che sarebbe stato difficile battere il Belgio, cos ha salutato il
giorno prima. Lultimo tentativo di dare un vantaggio alla
Svezia, spaventando magari i
gi timidi belgi. Una cosa tipo:
sono qui, sono ai saluti, voglio
finire bene e sapete che quello
che voglio me lo prendo. Un po
ha funzionato, il Belgio non
sembrava tanto in palla, ma in
fondo non era tanto in palla
nemmeno lui. Eppure il panico
lo ha seminato fin quasi alla fine, quando arrivato uno tatuato, con la faccia da cattivo e
un passato in un quartiere difficile, come il suo. Il destino sa
essere strano anche con le Leggende.
RIPRODUZIONE RISERVATA

ISAKSSON PARA QUASI TUTTO, BERG SBAGLIA


DE BRUYNE OVUNQUE, HAZARD ISPIRATO
SVEZIA

BELGIO

IL MIGLIORE

IL MIGLIORE

ANDREAS
ISAKSSON

RADJA
NAINGGOLAN

7
Nel secondo tempo il lavoro pi
serio: ferma Lukaku, Benteke e De
Bruyne, non Nainggolan. Ma quando
gli altri smettono di difendere, lui
non si rilassa.

Riprende il posto da titolare a


centrocampo, qualche rudezza per
mantiene lucidit e potenza per
decidere la partita con una
splendida botta da fuori.

LINDELHOF 5,5 Deve occuparsi con


frequenza di Hazard e non ne tiene il
passo. Soffre anche con Mertens
JOHANSSON 6 Spigoli acuminati per
tenere lontano Lukaku e testa sempre
a posto. Quando viene ammonito deve
rallentare e una volta gli scappa
Lukaku.
GRANQVIST 6,5 Anche qui un fallo di
mano contestato come in Juve-Genoa;
non era rigore. De Bruyne gli toglie un
gol.
OLSSON 6 Vivacit e velocit a
sinistra ma si perde sulla distanza.
LARSSON 5 Almeno quattro anni fa
segn allEuro. Adesso chiude senza
colpi da forzuto di fascia.
DURMAZ 5,5 Contributo minimo.
EKDAL 6 Lex italiano cerca di
combinare qualche alternativa al
lancio.
KALLSTROM 6 Anche lui lascer la
nazionale. Il suo sinistro rimane
raffinato, lo usa soprattutto sui calci da
fermo.
FORSBERG 6,5, Anche il nonno e il
padre erano professionisti, lerede
corre e si sposta ovunque (Zengin s.v.)
IBRAHIMOVIC 6 Se ne va senza un
gol, incavolato per i giorni che
scorrono.
BERG 5,5 Un sommesso ronzio dalle
sue parti, tira sul portiere la chance
che poteva dare altra storia al match.
GUIDETTI 6 Da met ripresa per
Berg, alcuni scossoni.
ALL. HAMREN 5,5 Stavolta i tiri ci
sono, non la cattiveria.

COURTOIS 6,5 Lungo non


abbastanza per soffrire a terra.
Respinge anche una punizione
tagliente di Ibra.
MEUNIER 6 Confermato dopo la
buona prova con lIrlanda, qualche
cross e un giallo sul veloce Forsberg.
ALDERWEIRELD 6 Steccato che
stavolta non frana in difesa, per non
proprio sicuro.
VERMAELEN 6 Con Ibra lotta
fisica, per pi di unora prevale, poi
deve arrangiarsi come pu.
VERTONGHEN 6 Non resta
ormeggiato a sinistra, non aspetta
Larsson e si fa rincorrere.
WITSEL 5,5 Subito un tentativo
alto, tira un cazzotto involontario a
Berg e vede giallo. Troppi patemi nel
gestire il gioco.
CARRASCO 5,5 Caviglia riparata in
tempo, lui non troppo costante.
MERTENS 6,5 Accelerazioni vibranti
per stancare gli svedesi.
DE BRUYNE 7 Solite escursioni ai lati
nei contropiede brucianti. Salva sulla
linea un gol e poi il Belgio passa.
HAZARD 6,5 Salta i rivali
soprattutto nel primo tempo, manca
nella conclusione. Quando si risveglia
serve lassist decisivo. (Origi s.v.)
R. LUKAKU 5,5 Sgobba ma sembra
spesso in ritardo. Fallisce due gol.
(Benteke s.v.)
ALL. WILMOTS 6 Si qualifica dopo
le baruffe post Italia. Ancora molte
ombre.

BRYCH Usa i cartellini con buonsenso, non troppo severo


con Witsel. Due gol annullati, sembrano ok.
BORSCH 7 LUPP 6 DANKERT 6 FRITZ 5

16

Calcio R Fase a gironi

GRUPPO

UNGHERIA

PORTOGALLO

PORTOGALLO

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

ISLANDA

AUSTRIA

UNGHERIA

alla fine, uno al quale lUngheria passa la palla e qualcosa


succede. E quel che succede
che il Portogallo finisce agli ottavi nel modo meno previsto
del mondo: tre punti, tre miseri punti, e la sensazione sempre pi netta che se non ci
fosse Ronaldo, beh questo Portogallo sarebbe davvero naufrago delle proprie sirene. Cristiano ha appeso i cartelloni
della propria classe sullo stadio di Lione, ma anche laltro
capitano ha condotto una
squadra a un approdo storico:
lo ha fatto senza mai perdere
di vista il sogno, quello che
CR7 credeva di poter prendere
in un attimo.

PRIMO TEMPO 1-1


MARCATORI Gera (U) al 19, Nani
(P) al 42 p.t.; Dzsudzsk (U) al 2,
Ronaldo (P) al 5, Dzsudzsk (U) al
10, Ronaldo (P) al 17 s.t.
UNGHERIA (4-4-1-1) Kiraly; Lang,
Guzmics, Juhasz, Korhut;
Lovrencsics (dal 36 s.t. Stieber),
Gera (dal 1 s.t. Bese), Elek,
Dzsudzsk; Pinter; Szalai (dal 24
s.t. Nemeth). PANCHINA Dibusz,
Gulacsi, Kadar, Fiola, Nagy, Bode,
Kleinheisler, Nikolic, Priskin.
ALLENATORE Storck
CAMBI DI SISTEMA nessuno
BARICENTRO M. BASSO 42,9 M.
AMMONITI Guzmics, Juhasz,
Gera, Dzsudzsk gioco scorretto

LA PIU VECCHIA PortogalloCroazia sar una gara piena di


tecnica. La squadra di Santos,
per e al moIL NUMERO
mento, non trova grandi linee
di gioco perch
talmente in...
ostaggio delle
sue primedonne
I gol segnati da
che non c nienCristiano Ronaldo.
te da fare: o l
Solo Platini (9) ha
davanti incantasegnato pi nella
no o tutto imstoria degli Europei pastato. Santos
che presenta
lundici titolare pi vecchio
nella storia lusitana agli Europei con un et media 29 anni e
172 giorni. Ora riuscito prendersi la chance degli ottavi ma
la fatica e la prosopopea sono
ancora dilaganti. Cristiano da
solo non pu tutto: sono pi le
volte che il tre volte Pallone
doro sinfuria di quelle che
esulta. Come con Nani che poi
fa l1-1 ma che prima con uno
sciocco rinvio aveva dato Gera
la perla del vantaggio.

PORTOGALLO(4-3-3) Rui Patricio;


Vieirinha, Pepe, R. Carvalho, Eliseu;
Joao Mario, W. Carvalho, Moutinho
(dal 1 s.t. Renato Sanches); Andr
Gomes (dal 16 s.t. Quaresma);
Nani (dal 35 s.t. Danilo), Ronaldo.
PANCHINA Lopes, Eduardo, Bruno
Alves, Fonte, Guerreiro, Cedric,
A.Silva, Eder, R.Silva. ALL. Santos
CAMBI SISTEMA dal 16 s.t. 4-3-3
BARICENTRO ALTO 54,3 METRI
ESPULSI nessuno

ARBITRO Atkinson (Ing)


NOTE Spett. 55.514. Tiri in porta 66. Tiri fuori 4-13. Angoli 3-9. In
fuorigioco 2-4. Rec. p.t. 1, s.t. 3

CR7 salva Santos


Il Portogallo soffre
e passa come terzo
1Ungheria raggiunta tre volte, ma prima nel girone
DI PERICOL
CE
O
DI UNGHERIA

41

T
SI

LIN

Cristiano fa 2 gol (uno di tacco): ora trover la Croazia

59
PORTOGALLO
SICS-GDS

RISULTATO DELLINDICE 1-1


L'indice di pericolosit pesa le azioni
da gol per capire chi ha fatto
di pi per vincere.
In media si segna un gol ogni 35 punti

Matteo Dalla Vite


INVIATO A LIONE (FRANCIA)

n Cristianazo? S e no.
Perch CR7 si alza dal
letto dei suoi sogni dorati, piazza una doppietta farcita anche da un colpo di tacco
cinematografico ma alla fine si
ritrova dentro un piccolo incubo. Quello del terzo posto.
Contro la Croazia. Partita pazzesca, slabbrata, funny, con
lUngheria che pareva il tappetino di tutti e che invece ha fatto a tutti il cappottino. Magiari
primi, CR7 terzo: tutto meritato sostanzialmente, anche per-

ch la sana e organizzata adrenalina dei giocatori ungheresi


ha prevalso sullimpianto troppo giocherellone dei portoghesi. Solita storia: o questo
Portogallo si muove e si sveglia o sar sempre da zeru tituli.
LALTRO CAPITANO Il Freddy
Kruger dei lusitani ha le sembianze dellaltro capitano, Balasz Dzsudzsak, doppietta anche per lui, giocatore del Bursaspor, Turchia. Poi vero che
la sua punizione e il tiro del secondo gol sono deviati (da Andr Gomes e Nani), per lui
di quelli che ti tampinano fino

PIZZINO E GOL Partita folle e


divertente, dicevamo. Ma almeno lUngheria mostra denti
e organizzazione. Dopo i primi
due gol di Gera e Nani, comincia un giro di giostra da circo:
Dzsudzsak infila il 2-1 deviato,
Ronaldo risponde di tacco su
assist di Joao Mario, poi ecco
di nuovo Dzsudzsak per il 3-2
come se fosse sempre domenica. E l che Ronaldo urla al cielo e pesta i piedi come un bambino: roba da non credere.
Fernando Santos, e siamo al
minuto 16, infila Quaresma
che consegna a Cristiano un
pizzino. Cosa c scritto? Fatto
sta che va cos: cross dellex interista, testata del madridista,
3-3 e terzo posto. Cristianazo?
Intanto Cristiano risorto. E il
pigiamato Kiraly va a farsi
un giretto da primo in classifica.
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL PROTAGONISTA

Record e nervi
Ma Ronaldo
ancora vivo

A sinistra, lesultanza di Cristiano Ronaldo. Sopra, il gol di tacco AP-EPA

1Primo a segnare
in quattro Europei
Ieri mattina lite
con un giornalista
INVIATO A LIONE

lla fine ha la faccia


pensierosa. Che poi
diventa una maschera piena di delusione e brutti pensieri. Atkinson fischia,
da una parte ci sono gli ungheresi che esondano di
gioia e lui l, lui Cristiano
Ronaldo, che non sa cosa fare. Poi guarda lateralmente
ed evidentemente gli dicono che lIslanda ha vinto laltra partita. Occhi al cielo, n
primo n secondo. Ma terzo. Rabbia. Quantomeno
CR7 tornato al gol dopo
due gare di silenzio assoluto. Uno spettacolo quel 2-2:
pallone da Joao Mario, lui
che lo fa passare sotto la prima gamba e poi tac. Gol di
tacco: vale il prezzo del biglietto, un tagliando non
per la prima fila ma per Portogallo-Croazia, comunque
una bella sintesi di tecnica
calcistica.
RECORDMAN In tutto questo, almeno, CR7 ha tagliato
un bel traguardo: il primo
giocatore ad aver segnato in
quattro edizioni degli Europei e solo Roi Michel Platini
ha segnato pi di lui (nove a
otto). Sono contento per i
miei record, una partita fole,ma contava passare il tur-

no. Siamo stati tre volte fuori e


tre volte dentro. Contro la Croazia metteremo in mostra le
nostre armi. Oltre a questo e
includendo i vari assist, Ronaldo ha messo lo zampino in pi
gol di qualunque altro nella
storia dei campionati europei.
Ha ritrovato il gol CR7 e lo ha
fatto con due situazioni tipiche: cross dai lati e lui che mette insieme uno show. Spettacolo che aveva provato anche nel
primo tempo: punizione da
qualsiasi parte ed ecco che i tiri
vanno pi fuori che nello specchio, e nello specchio c il quarantenne Kiraly, bravo prima,
un po fermo sul gol di Nani e
attonito nei millesimi di secondo della doppietta segnata dai
Cristiano.
IL LAGO E LA FINALE Cristiano
comunque aveva vissuto una
mattinata nervosa: non aveva
apprezzato lintrusione di un
giornalista di Cmtv, la tv del
quotidiano lusitano Correio
da Manha, durante la passeggiata che gli uomini di Fernando Santos stavano facendo vicino lhotel di Lione. Sei pronto per la partita con lUngheria?, questa la domanda del
giornalista alla quale Ronaldo
ha reagito malamente, strappando il microfono dalle mani
del cronista e lanciandolo nel
lago l vicino. Prodromi di giornata difficoltosa. Ma per fortuna che c il c.t. Santos a vederla rosea. Sono contento per
Cristiano: senza gol come se
noi tutti non avessimo il pane
da mangiare. Vogliamo raggiungere la finale e vincerla.
m.d.v.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LE PAGELLE di M.D.V.
KYRALY INCERTO SULLA PRIMA RETE, SZALAI E UN BISONTE. ANDRE GOMES DELUDE, VIEIRINHA SBAGLIA TROPPO
UNGHERIA

6,5

KIRALY 5,5 Para tanto, ma prende


l1-1 sul primo palo e si deve piegare
al ciclone Cristiano.
LANG 5,5 Bene con Gomes ed
Eliseu, meno quando permette a
Quaresma di crossare. Ronaldo gli
fa il tacco sul muso. Numeri
negativi: 13 palloni persi
GUZMICS 5,5 Dopo un inizio
confortante e combattivo, eccolo
arrivare lungo sul taglio di Nani per
l1-1.
JUNASZ 5,5 E altrove quando CR7
fa lassist, alla lunga teme di
prendere il secondo giallo e
sinfeltrisce.
KORHUT 5,5 Vince il premio
Tampinatore del match ma fa
crossare Joao Mario per il 2-2 e
non va bene.

LOVRENCSIS 6 Allarga, stringe e fa


una scivolata salvifica. Suo il record di
giornata di cross (3)
(Stieber s.v.)
GERA 7 L1-0 bello ma poi un giallo
sciocco. Con 37 anni e 61 giorni il
secondo pi anziano marcatore degli
Europei.
BESE 6 Si mette a fare lesterno alto
di destra: e partecipa alla battaglia. La
sua spinta non affatto male.
ELEK 6 L in mezzo le sue randellate
danno un senso di protezione. Un
vero intercettatore di palloni.
PINTER 6 Da trequartista, sempre
acceso e nel vivo.
SZALAI 6,5 Un bisonte che va anche
a rubare palla ad altre latitudini.
Prende il palo.
NEMETH 5,5 Fa la punta centrale,
punge pochino nonostante Pepe e
Carvalho siano meno assillanti del
solito.

IL MIGLIORE

BALAZS
DSZUDZSACK

7
Palla a lui e qualcosa succede. Vero
che c anche fortuna nei suoi gol
(deviazioni di Andr Gomes e Nani)
ma il pilastro della squadra.

IL TECNICO

BERND
STORCK

6,5
Organizzazione, cuore e poi un 3-3
che va bene. Quanto meno nella sua
squadra, vede una linea-guida che
Santos ai suoi non ha ancora dato.

ATKINSON Ammonizioni precise perch a un certo punto i magiari diventano ruvidi. Sguardo attento
quando c un dubbio in area. Un suo assistente, Child, non lo aiuta nel primo tempo.

PORTOGALLO

RUI PATRICIO 5,5 Va gi lungo


perch non si aspetta il colpo di Gera
dell1-0. E da l il Portogallo ha lansia.
VIEIRINHA 5 Sale poco perch
Dzsudzsak lo tiene infeltrito e sbaglia
molto (13 passaggi). Ha fatto vedere
tante cose belle, in passato.
PEPE 6 Gli annullano un gol (giusto),
intervento perfetto e da dietro su
Szalai: meglio del compagno.
R.CARVALHO 5,5 Meno lucido del
solito, i tagli ungheresi lo
disorientano.
ELISEU 5,5 Salendo d il via libera ai
tagli di Andr Gomes. Ma un
saliscendi che non fa classifica.
JOAO MARIO 7 Inizio da pensavo
meglio. Poi mette concretezza alla
propria tecnica ed lassistman per
Cristiano Ronaldo.

W.CARVALHO 5,5 Un pilone in mezzo


al campo che permette a Moutinho di
sganciarsi. Troppo immobilismo,
anche se gioca molti palloni (67).
MOUTINHO 5,5 Costruttore di quasi
tutto, onnipresente: ma mai
cambiando la storia del match.
Infatti esce.
R.SANCHES 5,5 Promette ma si
piace anche molto: perde alcuni
palloni in maniera puerile.
ANDR GOMES 5 Parte largo a
sinistra, va in mezzo. Non va. Ci si
aspettava qualcosa di pi.
QUARESMA 6 Porta in dono
il pizzino a Ronaldo e lassist per
il 3-3 definitivo. Smuove certamente
qualcosa.
NANI 6,5 Sciocca respinta
allindietro al limite dellarea: 1-0 di
Gera. Poi l1-1 sottile. Deviazione
per il 3-2 che lo trova scomposto.
(Danilo s.v.)
MULLARKEY 6 - CHILD 5,5

IL MIGLIORE

CRISTIANO
RONALDO

7,5
Punizioni su punizioni: Kiraly fa il
giovane. Poi lassist a Nani e quindi
ecco lo show: il tacco, il colpo di
testa. Lui tanto, quasi tutto.

IL TECNICO
FERNANDO
SANTOS

5,5
Considerando i piedi dolci dei suoi
deve saper far mostrare qualcosa di
pi. O quantomeno inserirli di pi in
un gioco corale: o una bestemmia?
OLIVER 6 - PAWSON 6

Calcio R Fase a gironi

GRUPPO

PORTOGALLO

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

ISLANDA

AUSTRIA

17

UNGHERIA

Cenerentola baller ancora


La favola Islanda si fa storia

1I nordici battono lAustria e strappano una qualificazione che incendia lentusiasmo

dei tanti tifosi. In gol Bodvarsson e Traustason. E ora ottavi di gala contro lInghilterra

LE PAGELLE
di FA.BI.

HALDORSSON PARA
IL TIRO A SEGNO
ALABA FATICA
DA CENTRAVANTI
ISLANDA

6,5
IL MIGLIORE

ISLANDA

AUSTRIA

che un fenomeno, ma vederlo


schierato da centravanti ha fatto venire subito dei dubbi. Non
solo, il 3-4-3 di Koller aveva terzini in attacco (Klein) e a centrocampo (Fuchs). Idee poche
ma confuse. Il solo Arnautovic
ha provato a schiarirle con iniziative e tiri, ma era lunico. Solo che, forse geloso di tanta confusione, il duo Lagerback-Halgrimsson faceva fare due passi
indietro allIslanda nel coraggio
e nel gioco. Un catenaccio allitaliana, un cholismo in salsa
islandese. Grave errore, perch
lIslanda molto meglio dalla
cintola in su con i vari Gudmundsson, Bjarnason, Bodvarsson e
Sigurdsson che dalla cintola in
gi. E difatti i difensori hanno
rischiato spesso in area e alla fine il mediocre arbitro Marciniak un rigore allAustria lha
concesso, per trattenuta di Skulason ad Alaba. Ma Dragovic ha
preso il palo esterno.

PRIMO TEMPO 1-0


MARCATORI Bodvarsson (I) al 18
p.t.; Schopf (A) al 15, Traustason (I)
al 49 s.t.
ISLANDA (4-4-2) Haldorsson;
Sevarson, Arnason, R. Sigurdsson,
Skulason; Gudmundsson (dal 41 s.t.
Ingason), Gunnarson, G. Sigurdsson,
B. Bjarnason; Sightorsson (dal 35
s.t. Traustason), Bodvarsson (dal 26
s.t. E. Bjarnason).
PANCHINA Kristinsson, Jonson,
Hermannsson, Magnusson,
Halfredsson, Sigurjonsson,
Hauksson, Gudjohnsen.
ALLENATORE Lagerback.
CAMBI DI SISTEMA nessuno.
BARIC. MOLTO BASSO 40,7 M.
AMMONITI Skulason, Arnason e
Sigthorsson per gioco scorretto,
Haldorsson per c.n.r.
AUSTRIA (3-4-3) Almer; Prodl (dal
1 s.t. Schpf), Dragovic, Hinteregger;
Klein, Baumgartlinger, Ilsanker (dal
1 s.t. Janko), Fuchs; Sabitzer (dal 32
s.t. Jantscher), Alaba, Arnautovic.
PANCHINA Lindmer, Ozcan, Harnik,
Garics, Wimmer, Suttner, Hinterseer,
Okotie. ALLENATORE Koller.
CAMBI DI SISTEMA dal 1 s.t. 4-3-3
BARICENTRO MOLTO ALTO 57,5 M.
AMMONITI Janko per g.s.

Fabio Bianchi

ron Gunnarsson guida


da buon condottiero i
suoi giocatori verso la
curva stracolma di maglie blu
che saltano e cantano e non ne
vogliono sapere di smettere. Ma
Aron Gunnarsson da buon capopopolo ha in mente altro per i
tifosi amici. Come minimo ne
conoscer personalmente la
met. La sua barba freme e le
sue mani vanno su e gi, mimando il gesto della calma. I tifosi amici capiscono cosa ha in
mente. Dimprovviso da quelle
parti scende un silenzio assurdo. Allora la barba di Aron comincia a dettare il ritmo. Tutti
con le mani sopra la testa, vai

DI PERICOL
CE
O
I
D
ISLANDA

35

T
SI

INVIATO A PARIGI
@fabiowhites

con lapplauso cadenzato e un


collettivo borbottio sordo. il
rumore del geyser che sta per
esplodere. E difatti poi esplode
nel Saint Denis entusiasta che
conosce la personale Haka di
Aron, compagni e tifosi amici.
una festa di famiglia, una sagra isolana, la storia che sallunga fino agli ottavi di finale
per trovare il capitolo Inghilterra. Ora s che Aron Gunnarsson,
il capitano della squadra che ha
fatto storia, se ne va soddisfatto, con la bandiera dellIslanda
tra le mani, e non riesce a trattenere le lacrime, e non riesce a
non abbracciare tutti quelli che
incontra sulla strada. Chiss se
gli viene in mente Cristiano Ronaldo, perch a lui che non ha
dato la maglia e gli ha detto non
so chi sei. Ora potrebbe dirgli:
io sono Aron Gunnarsson, la

LIN

ARBITRO Marciniak (Pol)


NOTE Spettatori 66 mila circa. Tiri
in porta 3-7. Tiri fuori 6-9. In
fuorigioco 2-2. Angoli 3-6. Recuperi:
p.t. 0; s.t. 4

94
AUSTRIA
SICS-GDS

RISULTATO DELLINDICE 1-2


L'indice di pericolosit pesa le azioni
da gol per capire chi ha fatto
di pi per vincere.
In media si segna un gol ogni 35 punti

mia Islanda passata agli ottavi


da seconda del gruppo, il tuo
Portogallo passato per il rotto
della cuffia.
MA ALABA CENTRAVANTI? Il
gol che vale il 2 posto arriva,
come tanti gol di questo Europeo, sullorlo della fine, al 94.
Ma lIslanda non mai stata
fuori, nella giostra dei risultati.
stata anche prima del gruppo
quando capitan Aron ha sfornato la rimessa che sembra un corner, Arnason ha fatto da torre e
Bodvarsson ha trovato il vantaggio con una diagonale in scivolata. Ungheria e Portogallo
erano ancora 0-0. Erano passati
quasi 20 minuti e lAustria, messa in campo in modo cervellotico da Koller, non aveva ancora
combinato molto per evitare
leliminazione. Alaba sar an-

ASSALTO AUSTRIACO Koller


uscito dalla sua nebbia nella ripresa, cambiando subito Ilsanker per Janko e soprattutto
Prodl per il talentone Schopf.
Austria modificata in 4-3-3 con
Baumgartlinger a impostare
davanti alla difesa e Alaba e
Schopf a supportare il tridente.
Quasi cinque punte, in pratica.
Sono piovute subito occasioni e
al quarto dora grazie a un delizioso scambio con Alaba,
Schopf ha battuto Halldorsson.
Sembrava linizio della resa per
lIslanda. Ma tra errori di mira,
parate e ribatte fortunate, Gunnarsson e amici lhanno fatta
franca. E allultimo respiro, appunto, sugli sviluppi di un contropiede tre contro uno il nuovo
entrato Traustason ha fatto impazzire di gioia mezzo stadio e
unisola intera. A giudicare da
questa partita, Austria forse
non meritava di tornare a casa.
Ma a giudicare tutto il girone,
lIslanda se la merita eccome la
qualificazione. Al primo Europeo, un girone senza nemmeno
una sconfitta. Che CR7 se ne
faccia una ragione: Aron Gunnarsson e i suoi cominciano a
essere conosciuti.
RIPRODUZIONE RISERVATA

DOPO LIMPRESA

Unisola in missione: un sogno che si avvera


Francesco Ceniti
INVIATO A PARIGI

ccadr quello che non era


nemmeno immaginabile
fino a 20 giorni fa: chi ha
inventato il calcio (Inghilterra,
of course) si giocher laccesso ai
quarti di un Europeo contro una
nazionale che di solito in questo
periodo dellanno si gode lestate
(si fa per dire, oggi la minima in
Islanda di 6 gradi). Come a dire
che un plurilaureato di Oxford
costretto a sfidare al test dintelligenza un bimbo delle elementari. Ma il calcio una livella, direbbe Tot. Avrebbe aggiunto:
mi faccia il piacere, urlato in faccia a chi osava pronosticare il

passaggio del turno degli islandesi, al loro esordio assoluto in


qualunque competizione di un
certo livello. Non solo sono passati, ma hanno fatto meglio del
Portogallo di Ronaldo, regalandosi gli ottavi e laffascinante
(per loro) avventura contro gli
inglesi. Due isole al confronto,
con tradizioni molto diverse.
TUTTO VERO Non ci credono
neppure loro, quelli che hanno
scritto la storia di un libro fino a
ieri vergine. La prima vittoria in
un Europeo e il passaggio del
turno fanno venire i giramenti di
testa ai ragazzi di Lagerback. E
allora il c.t. svedese cerca di
sdrammatizzare: Va bene, abbiamo fatto qualcosa dimpor-

tante, ma il calcio fatto per queste cose. Ci abbiamo messo tutto


quello che sappiamo fare, compresi gli errori, su cui lavoreremo. E a chi gli chiede conto del
tifo islandese e di quello strano
coro diventato un must su tutti i
siti, un suono per riproporre il
geyser (getti di acqua bollenti)
allo stadio, risponde: Di sicuro
ci d la carica e poi se spaventa
gli avversari, va benissimo.
UN POPOLO IN VACANZA Luned Nizza sar invasa dalla marea blu: gli islandesi si trasferiranno nel Sud della Francia. La
loro una presenza chiassosa e
divertente. E c da chiedersi se
qualcuno rimasto a lavoro nella madre patria, perch a Parigi

Il c.t. Lars Lagerback, 67 anni IPP

e dintorni hanno stimato la presenza di circa 50.000 persone


arrivate dal profondo Nord. E
siccome gli abitanti dellIslanda
sono poco pi di 320 mila, beh
fate voi le proporzioni. Nel frattempo Arnasson, giudicato il
migliore in campo, si gode il futuro prossimo: La gara con lInghilterra un sogno che si avvera. Impossibile da descrivere
quello che proviamo. qualcosa
di fantastico, vedere i nostri tifosi in Francia. Tra laltro ci conosciamo tutti, siamo una grande famiglia. E ora gli inglesi: sono stati sempre un modello per
noi, erano inarrivabili. Adesso
ci giochiamo contro. E magari
li battono anche
RIPRODUZIONE RISERVATA

JON DADI
BODVARSSON

6,5
Attaccante per caso (In Germania
fa il centrocampista) e per
necessit ma lo fa bene. Bel gol in
scivolata e non solo. Lunico a
tener su palloni.
HALDORSSON 6,5 Pensava di essere
lorso delle giostre: colpito da tutte le
parti. Ma non affondato.
SAEVARSSON 5,5 Arnautovic gli
sguscia da tutte le parti.
ARNASON 6 Si sar slogato la mascella
a furia di stringere i denti. Ma resiste.
R. SIGURDSSON 5,5 Un solo neo, ma
scuro: si fa bere da Schopf-gol.
SKULASON 5 Il rigorista. Nel senso
che li causa. Nel caso pi clamoroso
larbitro lo grazia. Che Skulason, poteva
essere rosso.
GUDMUNDSSON 6 Toro scatenato,
allinizio. Poi sparisce. (Ingason s.v.)
GUNNARSSON 6,5 Il capitano entra
nella storia con rimesse che sono cross.
Come quella del gol.
G. SIGURDSSON 6 I piedi dolci
dIslanda devono sacrificarsi.
B. BJARNASON 6,5 Bravo a tenere su
la squadra nel 2 round.
SIGHTORSSON 5,5 Centravanti statua,
combina poco.
TRAUSTASON 6,5 Entra in scena come
il destino: segna il gol della certezza per
la storica qualificazione.
E. BJARNASON 6 Nel momento di
tempesta austriaca sostituisce
Bodvarsson. Fatica ma almeno
partecipa alla festa.
ALL. LAGERBACK 6 Lui e Hallgrimsson
sono meno bravi della squadra. Se
giocano meglio in attacco perch poi il
catenaccio?

AUSTRIA

6,5
IL MIGLIORE

ALESSANDRO
SCHPF

7
Il trasformatore. Entra lui e
lAustria diventa concreta in
attacco. Stupendo il gol costruito
con Alaba. Un classe 94 gi
pronto per il grande salto.
ALMER 6 Lasciato solo nellultima
battaglia, sarrende.
PRODL 6 Presidia larea con
giudizio. Non c molto lavoro .
DRAGOVIC 5 Quel rigore
sbagliato pesa come un macigno.
HINTEREGGER 5,5 Dalle sue parti
nascono le azioni dellIslanda.
KLEIN 6 Un passo indietro, poi un
altro. Non perde la bussola.
BAUMGARTLINGER 6,5 Perde
Bodvarsson sul gol, ma poi l a
impostare tutte le azioni. Nel
secondo round anche guardiano
della retrovia sguarnita.
ILSANKER 5 Qualcuno lha visto?
JANKO 6,5 Determinato e
sfortunato nelle conclusioni.
FUCHS 6,5 Il capitano lultimo a
lasciare la nave che affonda.
SABITZER 6 Non pervenuto nel
primo round, suona la carica nel
secondo (Jantscher s.v.)
ALABA 6,5 Salvato dalla classe,
ma come si fa a farlo giocare
centravanti? Appena si abbassa,
decisivo. Come nello scambio
con Schopf.
ARNAUTOVIC 6 Per mezzora
lAustria solo lui. Ma impreciso
e nel finale non incide.
ALL. KOLLER 5 Anche lui, come
i colleghi islandesi, pi scarso
dei giocatori. Cambia troppo e
lascia fuori il migliore.
MARCINIAK
Grazia un paio di
volte gli islandesi
in area. Quello di Skulason crollato
su Sabitezer rigore netto. Ma poi
pareggia col mani di Dragovic.
D il rigore meno evidente
SOKOLNICKI 5,5 LISTKIEWICZ 5
RACZKOWSKI 5,5 MUSIAL 5

4,5

18

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Calcio R Il torneo giorno per giorno

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

19

LA GUIDA

IL TABELLONE DELLA FASE A ELIMINAZIONE DIRETTA

I RISULTATI
GIOCATE
DATA
10 GIUGNO

LOCALIT
SAINT-DENIS

GRUPPO PARTITA
A
FRANCIA-ROMANIA

RIS.
2-1

OTTAVI DI FINALE
Saint-Etienne
GEOFFROY GUICHARD
SABATO 25 GIUGNO

11 GIUGNO

LENS

ALBANIA SVIZZERA

0-1

11 GIUGNO

BORDEAUX

GALLES-SLOVACCHIA

2-1

Ore 15.00

11 GIUGNO

MARSIGLIA

INGHILTERRA-RUSSIA

1-1

2A
2C

12 GIUGNO

PARIGI

TURCHIA-CROAZIA

0-1

12 GIUGNO

NIZZA

POLONIA-IRLANDA DEL NORD

1-0

12 GIUGNO

LILLA

GERMANIA-UCRAINA

2-0

13 GIUGNO

TOLOSA

SPAGNA-REPUBBLICA CECA

1-0

13 GIUGNO

SAINT-DENIS

IRLANDA-SVEZIA

1-1

13 GIUGNO

LIONE

BELGIO-ITALIA

0-2

14 GIUGNO

BORDEAUX

AUSTRIA-UNGHERIA

0-2

14 GIUGNO

SAINT-ETIENNE

PORTOGALLO-ISLANDA

1-1

15 GIUGNO

LILLA

RUSSIA-SLOVACCHIA

1-2

15 GIUGNO

PARIGI

ROMANIA-SVIZZERA

1-1

15 GIUGNO

MARSIGLIA

FRANCIA-ALBANIA

2-0

16 GIUGNO

LENS

INGHILTERRA-GALLES

2-1

16 GIUGNO

LIONE

UCRAINA-IRLANDA DEL NORD

0-2

16 GIUGNO

SAINT-DENIS

GERMANIA-POLONIA

0-0

17 GIUGNO

TOLOSA

ITALIA-SVEZIA

1-0

1D
3F

Ore 21.00

18 GIUGNO

BORDEAUX

BELGIO-IRLANDA

3-0

18 GIUGNO

MARSIGLIA

ISLANDA-UNGHERIA

1-1

Ore 18.00

18 GIUGNO

PARIGI

PORTOGALLO-AUSTRIA

0-0

19 GIUGNO

LIONE

ROMANIA-ALBANIA

0-1

19 GIUGNO

LILLA

SVIZZERA-FRANCIA

0-0

*Rai, Sky Sport 1

20 GIUGNO

TOLOSA

RUSSIA-GALLES

0-3

Lilla
PIERRE MAUROY
VENERD 1 LUGLIO

20 GIUGNO

SAINT-ETIENNE

SLOVACCHIA-INGHILTERRA

0-0

21 GIUGNO

MARSIGLIA

UCRAINA-POLONIA

0-1

Tolosa
STADIO MUNICIPALE

21 GIUGNO

PARIGI

IRLANDA DEL NORD-GERMANIA 0-1

DOMENICA 26 GIUGNO

21 GIUGNO

LENS

REPUBBLICA CECA-TURCHIA

0-2

Ore 21.00

21 GIUGNO

BORDEAUX

CROAZIA-SPAGNA

2-1

IERI

SAINT-DENIS

ISLANDA-AUSTRIA

2-1

1F
2E

NIZZA

SVEZIA-BELGIO

0-1

IL PROGRAMMA
OTTAVI DI FINALE
DATA
ORE LOCALITA
25 GIUGNO 15
SAINT-ETIENNE
25 GIUGNO 18
PARIGI
25 GIUGNO 21
LENS
26 GIUGNO 15
LIONE
26 GIUGNO 18
LILLA
26 GIUGNO 21
TOLOSA
27 GIUGNO 18
SAINT-DENIS
27 GIUGNO 21
NIZZA
QUARTI DI FINALE
30 GIUGNO 21
MARSIGLIA
1 LUGLIO 21
LILLA
2 LUGLIO 21
BORDEAUX
3 LUGLIO 21
SAINT-DENIS
SEMIFINALI
6 LUGLIO 21
LIONE
7 LUGLIO
21
MARSIGLIA
FINALE
10 LUGLIO 21
SAINT-DENIS

Vincente 1 - Vincente 3 (X)


Vincente 2 - Vincente 6 (Y)
Vincente 5 - Vincente 7 (W)
Vincente 4 - Vincente 8 (Z)
Vincente X - Vincente Y
Vincente W - Vincente Z

IL REGOLAMENTO
Si qualificano agli ottavi le prime due di ogni girone, pi le quattro migliori terze.
Per la classifica avulsa del girone conteranno nellordine: a) maggior numero
di punti negli scontri diretti, b) migliore differenza reti negli scontri diretti, c)
maggior numero di gol negli scontri diretti, d) differenza reti complessiva, e)
maggior numero di gol segnati complessivi, f) il minor coefficiente Fair Play (1
punto per ogni ammonizione, 3 per ogni espulsione), g) il ranking Uefa
Per determinarle chi saranno le migliori terze conteranno nellordine:
a) i punti ottenuti, b) la differenza reti, c) il numero di gol segnati, d) il minor
coefficiente Fair Play, e) il ranking Uefa.

1E
2D

ITALIA
SPAGNA
*Rai, Sky Sport 1

GIOVED 7 LUGLIO
Ore 21.00

Lione
STADE DES LUMIRES

Rai1
Sky Sport 1,
Supercalcio
e Sport Mix

DOMENICA 26 GIUGNO
Ore 15.00

1A
3E

Ore 21.00

FRANCIA
IRLANDA
*Rai, Sky Sport 1

Saint-Denis
STADE DE FRANCE
DOMENICA 3 LUGLIO

Ore 21.00

Nizza
STADE DE NICE
LUNED 27 GIUGNO
Ore 21.00

UNGHERIA
BELGIO

Rai1
Sky Sport 1 e Sport Mix

Rai1
Sky Sport 1 e Sport Mix

*Rai, Sky Sport 1


e Sport Mix

2B
2F

INGHILTERRA
ISLANDA
*Rai, Sky Sport 1
e Sport Mix

*palinsesto Rai per gli ottavi di nale ancora da denire

GDS

GRUPPO A
PARTITA
SVIZZERA - POLONIA (1)
GALLES - IRLANDA DEL NORD (2)
CROAZIA - PORTOGALLO (3)
FRANCIA - IRLANDA (4)
GERMANIA - SLOVACCHIA (5)
UNGHERIA - BELGIO (6)
ITALIA - SPAGNA (7)
INGHILTERRA - ISLANDA (8)

Saint-Denis
STADE DE FRANCE

Marsiglia
VLODROME

Rai1
Sky Sport 1,
Supercalcio
e Sport Mix

SABATO 25 GIUGNO

1B
GALLES
3C NORD IRLANDA

IERI

SEMIFINALI

Lione
STADE DES LUMIRES

Parigi
PARCO DEI PRINCIPI

2-2

0-1

SEMIFINALI

Ore 21.00

3-0

3-3

Rai1
Sky Sport 1 e Sport Mix

MERCOLED 6 LUGLIO

REPUBBLICA CECA-CROAZIA

UNGHERIA-PORTOGALLO

Ore 21.00

*Rai, Sky Sport 1

Ore 18.00
Rai1
Sky Sport 1 e Sport Mix

*Rai, Sky Sport 1


e Sport Mix

SPAGNA-TURCHIA

ITALIA-IRLANDA

SABATO 2 LUGLIO

GERMANIA
SLOVACCHIA

LUNED 27 GIUGNO

CROAZIA
PORTOGALLO

Bordeaux
STADE DE BORDEAUX

Rai1
Sky Sport 1, Supercalcio
e Sport Mix

GIOVED 30 GIUGNO

1C
3B

Ore 21.00

Ore 18.00

SABATO 25 GIUGNO

SAINT-ETIENNE

LIONE

DOMENICA 26 GIUGNO

Lilla
PIERRE MAUROY

QUARTI DI FINALE

Marsiglia
VLODROME

Lens
BOLLAERT-DELELIS

NIZZA

LILLA

Saint-Denis
STADE DE FRANCE
DOMENICA 10 LUGLIO

QUARTI DI FINALE

*Rai, Sky Sport 1

17 GIUGNO

IERI

OTTAVI DI FINALE

Ore 21.00

SVIZZERA
POLONIA

17 GIUGNO

IERI

FINALE

GRUPPO B

RISULTATI
FRANCIA-ROMANIA
ALBANIA-SVIZZERA
FRANCIA-ALBANIA
ROMANIA-SVIZZERA
SVIZZERA-FRANCIA
ROMANIA-ALBANIA

2-1
0-1
2-0
1-1
0-0
0-1

PT G

FRANCIA
SVIZZERA
ALBANIA
ROMANIA

7
5
3
1

3
3
3
3

PARTITE
V N P

2
1
1
0

1
2
0
1

0
0
2
2

4
2
1
2

1
1
3
4

GRUPPO D

PT G

GALLES
INGHILTERRA
SLOVACCHIA
RUSSIA

6
5
4
1

3
3
3
3

2-1
1-1
1-2
2-1
0-0
0-3

PARTITE
V N P

2
1
1
0

0
2
1
1

1
0
1
2

6
3
3
2

3
2
3
6

0-1
1-0
2-2
3-0
2-1
0-2

PT G

7
6
3
1

3
3
3
3

PARTITE
V N P

2
2
1
0

1
0
0
1

0
1
2
2

5
5
2
2

3
2
4
5

1-1
0-2
1-0
3-0
0-1
0-1
PT G

ITALIA
BELGIO
IRLANDA
SVEZIA

PT G

GERMANIA
POLONIA
NORD IRLANDA
UCRAINA

7
7
3
0

1-0
2-0
0-2
0-0
0-1
0-1

PARTITE
V N P

3
3
3
3

2
2
1
0

1
1
0
0

0
0
2
3

RETI
F S

3
2
2
0

0
0
2
5

GRUPPO F

RISULTATI
IRLANDA-SVEZIA
BELGIO-ITALIA
ITALIA-SVEZIA
BELGIO-IRLANDA
ITALIA-IRLANDA
SVEZIA-BELGIO

RETI
F S

3 RETI Bale (Galles); Morata (Spagna)

RISULTATI
POLONIA-NORD IRLANDA
GERMANIA-UCRAINA
UCRAINA-NORD IRLANDA
GERMANIA-POLONIA
NORD IRLANDA-GERMANIA
UCRAINA-POLONIA

RETI
F S

GRUPPO E

RISULTATI
TURCHIA-CROAZIA
SPAGNA-REP. CECA
REP. CECA-CROAZIA
SPAGNA-TURCHIA
CROAZIA-SPAGNA
REP. CECA-TURCHIA

CROAZIA
SPAGNA
TURCHIA
REP.CECA

RISULTATI
GALLES-SLOVACCHIA
INGHILTERRA-RUSSIA
RUSSIA-SLOVACCHIA
INGHILTERRA-GALLES
SLOVACCHIA-INGHILTERRA
RUSSIA-GALLES

RETI
F S

CLASSIFICA MARCATORI

GRUPPO C

6
6
4
1

3
3
3
3

PARTITE
V N P

2
2
1
0

0
0
1
1

1
1
1
2

RISULTATI
AUSTRIA-UNGHERIA
PORTOGALLO-ISLANDA
ISLANDA-UNGHERIA
PORTOGALLO-AUSTRIA
ISLANDA-AUSTRIA
UNGHERIA-PORTOGALLO

RETI
F S

3
4
2
1

1
2
4
3

PT G

UNGHERIA
ISLANDA
PORTOGALLO
AUSTRIA

5
5
3
1

3
3
3
3

0-2
1-1
1-1
0-0
2-1
3-3

PARTITE
V N P

1
1
0
0

2
2
3
1

0
0
0
2

RETI
F S

6
4
4
1

4
3
4
4

2 RETI Stancu (Romania, 2 rigori); Payet


(Francia); Lukaku (Belgio); Perisic
(Croazia); Ronaldo, Nani (Portogallo),
Dzsudzsak (Ungheria)
1 RETE Giroud, Griezmann (Francia);
Schr, Mehmedi (Svizzera); Robson-Kanu,
Ramsey, Taylor (Galles); Duda, Weiss,
Hamsik (Slovacchia); Dier, Vardy, Sturridge
(Inghilterra); V. Berezutski, Glushakov
(Russia); Modric, Rakitic, Kalinic (Croazia);
Milik, Blaszczykowski (Polonia); Mustafi,
Schweinsteiger, Gomez (Germania); Piqu,
Nolito (Spagna); Hoolahan, Brady
(Irlanda), Giaccherini, Pell, Eder (Italia);
Szalai, Stieber, Gera (Ungheria); G.
Sigurdsson (rigore), B. Bjarnason,
Bodvarsson, Traustason (Islanda);
McAuley, McGinn (Irlanda del Nord);
Skoda (rigore), Necid (Rep. Ceca); Witsel,
Nainggolan (Belgio); Sadiku (Albania);
Burak, Tufan (Turchia); Schopf (Austria)

AUTOGOL

Clark (Irlanda) pro Svezia, Saevarsson


(Islanda) pro Ungheria

20

Calcio R Il personaggio

GRUPPO

GERMANIA

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

UCRAINA

POLONIA

NORD IRLANDA

fIL PERSONAGGIO LA SUA PARTITA

FARO DEL CENTROCAMPO

Talento e ansie
Dieta e sogni
Cos zil s preso
la Germania
I NUMERI

Pierfrancesco Archetti

n una scena di apertura di


Germania-Irlanda del Nord,
c tutto di un giocatore:
lancio verticale, stop di esterno
quasi tacco, tiro sul portiere.
Questo Mesut zil, talento e
ansie, la purezza del calcio di
piazza e il timore del boato planetario. E stato il migliore, laltro giorno: ma era lIrlanda del
Nord, quindi piano con gli inni.
Eppure per me il giocatore pi
importante della Germania, perch lega insieme la squadra e
mette gli altri sempre in posizione. Joachim Lw? No. Il procuratore? Nemmeno, linguaggio
troppo tecnico, da dentro il campo. Lelogio venuto da Miralem
Pjanic. Mette gli altri in posizione, significa anche togliersi
dalla posizione per non riempirla. Il suo bilancio, marted: un
passaggio sbagliato su 68, sei
occasioni create. Avvertenza: il
numero dei passaggi corretti andrebbe diviso in quelli pericolosi

i titoli vinti con la Germania


da zil: lEuropeo Under 21 nel
2009 e il Mondiale con la
nazionale maggiore nel 2014

19
le reti segnate da zil con la
maglia della nazionale tedesca.
Con la Germania ha debuttato
nel febbraio del 2009

68
i passaggi riusciti di Mesut
zil nella partita di martedi
scorso con lIrlanda del Nord.
Il centrocampista dellArsenal
ne ha sbagliato soltanto uno

INVIATO A NIZZA

e quelli semplici per raffreddare


lavversario, farlo muovere, accerchiandolo con i tocchi per
sgonfiarne il pressing. Toni Kroos un maestro in questo, i suoi
passaggi ok sono 121 nella stessa gara. Quelli di zil sono invece pi diretti, spesso verticali e
pi vicini alla trequarti. Quel 68
una cifra pi netta che lorda,
nel primo tempo tutti i suoi tocchi tranne uno sono stati registrati nella met campo di attacco. In un Europeo dove la qualit
viene soffocata dallorganizzazione, la bellezza di alcuni suoi
inviti risalta di pi: man of the
match, il pi bravo anche per
Uefa e web votanti.

TOCCHI PER ZONA


Il colore pi intenso nelle zone in cui
ci sono stati pi tocchi di palla
ATTACCO

1
1
1

13 10 6

11 26 17 3

13 15

21 19

Media a partita

Media ruolo

OCCASIONI
CREATE

4.00

12

1.02

CROSS
3.00

1.17

DRIBBLING
RIUSCITI

2.33

0.88

PASSAGGI

174
Negativi 16
Positivi

58.00
27.46

VERTICALIZZAZIONI
17.00

51

9.7
GDS

ERBA E CEMENTO Lerba fradicia e marrone della Francia - a


proposito, a Lilla la cambieranno per lottavo della Germania
attutisce i suoi tocchi soffici
sempre pi del cemento sui cui

ha imparato. Il fratello di cinque


anni pi grande lo mischiava
nelle sue partite, a Gelsenkirchen, quartiere Bismarck: se
non fosse che gli zil sono turchi, emigrati da tre generazioni,
gi il nome evocava uno sviluppo prussiano. La Schalke-Fraktion cresciuta con i criteri rigidi di un settore giovanile che rivede adesso in nazionale la validit degli insegnamenti. Neuer,
Hwedes, zil (quasi in contemporanea), Draxler, San sono
usciti dai blu, solo Hwedes vi
rimasto, San partir presto,
scontato. LArsenal rispecchia le
virt e le debolezze di Mesut:
bravi per poco vincenti, dotati
(di soldi) ma quasi sempre superati. Eppure lultima stagione
stata la migliore in Premier per il
tedesco, primatista di social-seguito in nazionale (circa 30 milioni, tutto compreso) e quasi recordman di assist nel club:
Thierry Henry arriv a 20, lui si
fermato a 19. E non sempre incontrava i nordirlandesi, per
sempre di quella lingua (calcistica) si tratta.

1La sua qualit

finora sta facendo


la differenza.
Cresciuto col mito
di Zidane, Mesut
ha unarma in pi:
non mangia pane,
beve t verde
e lavora molto
di pi in palestra

pi alcuni aspetti, ha perso un


paio di chili perch ha abolito
pane e bevande gassate, come
un qualsiasi impiegato a maggio
(ma il mese dopo c calcio ogni
sera, e come fai?). Preferisce il t
verde, ma il nutrizionista dei tedeschi porta a colazione anche
limonata al basilico. Sar questa
DIETA E SOGNI Zidane era il la pozione magica? Mesut si ferma in palestra e
suo idolo da bamcomincia a essere
bino, poi lha colultimo a uscire
nosciuto di persoIL NUMERO
dal campo, roba
na a Madrid, non
da anziani. Da
ha cambiato opimusulmano non
nione. Zizou gli
segue il Ramadan
ricorda la prima
perch ha bisofinale che gli rigno del cento per
masta impressa, gli assist di zil con
cento di energia
quella del Mon- lArsenal nellultima
in questo mese, si
diale 98, e come
fai a scordarti la Premier. Solo Henry sente dispensato
da sportivo, ma
doppietta del (con 20) ha fatto
stato alla Mecca
francese? Anche meglio nel club
in pellegrinaggio
questa coppa sar consegnata nello stesso sta- prima del torneo e in hotel adesdio: Dobbiamo essere pi effi- so gli hanno piazzato un cartello
caci sotto porta, ma siamo sulla simpatico senza essere offensivi.
buona strada. A 27 anni, zil Pi che la richiesta di unaltra
racconta di non sottovalutare coppa la Germania non ne ha
bisogno zil avr chiesto una
sequenza di prestazioni da illuminato. Non sempre trover gli
Mesut zil, irlandesi.
RIPRODUZIONE RISERVATA
27anni, centrocampista
della Germania
e dellArsenal LAPRESSE

19

IL GRANDE BATTUTO

Terim eliminato, ancora una volta tradito dallItalia


1Due esoneri con Fiorentina e Milan,
scarso feeling coi presidenti. E la
nostra sconfitta gli costa lEuropeo
Francesco Ceniti
INVIATO A LENS

Italia sempre nel


mio cuore. Forse da
ieri un po meno perch colpa degli azzurri se
gli ottavi di Euro 2016 sono
evaporati a 5 dal traguardo.
Ma questo Fatih Terim non lo
sapeva ancora quando a voce
altissima risponde al saluto del
cronista in una lingua che mastica ancora bene. LImperatore
sta filando veloce nel percorso
obbligato della mix zone,
sguardo fiero verso i giornalisti
turchi che abbassano la testa
dopo aver chiesto quella del c.t.
nei giorni scorsi, dopo il doppio

flop contro Croazia e Spagna.


Qualcuno prova a fermarlo,
fulminato con unocchiata. Poi
la voce in italiano e allora Terim sorride, si volta e inizia a
rispondere. Non ho mai dimenticato il vostro Paese, sono
stati mesi bellissimi. Passati
troppo velocemente. Firenze e
Milano, quanti ricordi. Il discorso scivola sullItalia intesa
come squadra. La Turchia ha
appena distrutto la Repubblica
Ceca, fuori dallo stadio di Lens
impazza la festa dei tifosi, ma il
2-0 non basta per completare il
miracolo. Serve un aiuto esterno. E gli azzurri di Conte sono i
maggiori indiziati. Terim lo sa.
Allarga le braccia e attacca. Ci
spero e tifer per voi, ma non

ne avete bisogno. Siete gi forti. Niente da fare, Imperatore.


Ancora una volta sedotto e abbandonato dallItalia.
LA LITE CON CECCHI GORI E il
2000 quando il turco sbarca nel
Belpaese. Lo accompagna la fama di vincente e motivatore come pochi. Trascina con discorsi
alla Al Pacino in Ogni maledetta domenica fin da quando
era un giocatore ( stato capitano della nazionale). Cresciuto nella povert, grazie al pallone trova la salvezza. Ogni gara
deve essere una battaglia: vincere o morire. Un episodio, forse leggenda, fotografa questa
filosofia: da leader della squadra (lAdana) tiene un discorso
prima di un match decisivo. Poi
esce dallo spogliatoio urlando
la carica, come un assalto della
cavalleria. Arriva sul prato, si
volta ed da solo: i compagni
non sono riusciti a tenere il pas-

Fatih Terim, 62 anni, c.t. Turchia

so adrenalinico. La stessa ener- distinto, con lui arriva pure


gia la mette da tecnico. Col Ga- Rui Costa. La squadra per non
latasaray vince negli anni No- decolla e il feeling tra lImperavanta 4 titoli di fila e la Coppa tore dei turchi e il Cavaliere di
Uefa. Con queste credenziali Arcore sinterrompe a novemsbarca in Italia, alla Fiorentina. bre (al suo posto Ancelotti che
Batte lInter, pari con la Juve a aprir un ciclo super). Terim riTorino, poker al Milan. Centra torna in patria e si divide tra
la finale di Copclub e nazionale.
pa Italia (poi vinA Euro 2008 porta), ma subito
ta la Turchia in
LA SPERANZA
dopo il giocatto- Ho sempre lItalia
semifinale: lo
lo si rompe: lImspartiacque
peratore capisce nel cuore. E ha
proprio il match
che Cecchi Gori tifato per gli azzurri vinto (da 0-2)
non ha voglia contro lIrlanda.
con la Repubblidinvestire. Alla Poi la grande
ca Ceca. La storia
Fiorentina ser- delusione finale
sembrava ripevono soldi, il faltersi, ma questa
limento dietro
volta il pass per
langolo. Terim tira in remi in gli ottavi sfumato il giorno
barca: esonerato.
dopo per il tradimento italiano
(e la gioia irlandese). Siete
LA DELUSIONE MILAN Ma lIta- sempre nel mio cuore . Vale
lia ancora nel suo destino. Al pure dopo ieri sera, Imperatopresidente Silvio Berlusconi re?
piace quel tipo tosto. Lo prende
RIPRODUZIONE RISERVATA

Calcio R Britannia felix

GRUPPO

INGHILTERRA

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

RUSSIA

GALLES

SLOVACCHIA

Brexit: il calcio ha votato


Il Regno Unito in Europa
1

21

BELLE
EPOQUE

I TRE TENORI
FANNO FELICE
LA REGINA

FRANCIA

Le Graet: Pogba?
Vi saluta

1 Roy Hodgson, 68 anni,


e Jamie Vardy, 28, dopo
lo 0-0 con la Slovacchia
che valso allInghilterra
il secondo posto nel
Gruppo B 2 Il portiere
nordirlandese Michael
McGovern, 31 anni: il
ripescaggio fra le migliori
terze merito suo, per
avere limitato i danni con
la Germania 3 Gareth
Bale, 26 anni (a destra),
festeggiato da Aaron
Ramsey, 25, dopo il terzo
gol alla Russia AP/LAPRESSE
3

Nel ritiro di Clairfontaine,


stato il turno del presidente
della Federcalcio francese
Noel Le Graet a venire in
conferenza stampa. Dunque
Pogba salta ancora il turno. Le
Graet ha ironizzato coi
giornalisti: Mi ha detto di
dirvi che vi saluta. Risate. Poi,
pi serio: Non lui che si
rifiuta di venire, il tecnico,
che stimo, che preferisce di
no perch non il momento.
Comunque avete visto il rimo
tempo con la Svizzera: Pogba
un fenomeno, sar un uomo
essenziale per la Francia. A
patto che giochi, questo non lo
so.

A PARIGI

Il Frappuccino
delle nazionali

1Storica qualificazione agli ottavi per


Inghilterra, Galles e Irlanda del Nord
E la Repubblica dIrlanda completa
il poker: il torneo parla inglese
I NUMERI

Stefano Boldrini

11

il ranking Fifa dellInghilterra,


in discesa di una posizione
rispetto a maggio; lIrlanda
del Nord, 25 (-1), precede
di una posizione il Galles (-2)

4
le squadre britanniche
qualificate al Mondiale del 1958
in Svezia: Inghilterra e Scozia
eliminate al 1 turno, Irlanda del
Nord e Galles fuori ai quarti

80
la valutazione in milioni
di euro del 26enne gallese
Gareth Bale, il britannico
pi prezioso presente
allEuropeo 2016

INVIATO A PARIGI

l calcio ha votato contro la


Brexit: lo storico passaggio
agli ottavi di Inghilterra,
Galles e Irlanda del Nord quasi
un invito alla riflessione ai cittadini del Regno Unito, chiamati
oggi a esprimersi sul referendum restare in Europa, oppure
no. Una presa di posizione netta, poche ore dopo le dichiarazioni rilasciate da unicona del
calcio dOltremanica come David Beckham: Ho indossato le
maglie di Manchester United,
Real Madrid e Milan. Ho avuto
il piacere di vivere in citt internazionali come Madrid, Milano
e Parigi. E questo il mondo che
mi piace.

ROY&VELENI Anche vedere paesi piccoli come Galles tre milioni di abitanti e Irlanda del
Nord un milione e ottocentomila tra le prime sedici dEuropa piace a chi ama il calcio e le
sue storie: limpresa del Leicester ha incantato tutti. Non piace, semmai, vedere lInghilterra
soffrire le pene dellinferno con
lattacco che si ritrova, sprofondando nelle polemiche tra la Fo-

otball Association e Roy Hodgson. E una situazione surreale,


in cui c tutta loriginalit della
nazione cardine del Regno Unito. Greg Dyke, presidente della
federazione, a fine mandato.
Non era mai stato attivo come in
questi giorni. Alla vigilia di Inghilterra-Slovacchia, ha ricordato che il contratto di Hodgson
sar rinnovato solo se arriveremo in semifinale, regalando
una buona dose di nervosismo
allambiente e al ct. Dopo lo zero a zero con gli slovacchi, in
una gara segnata dalla scelta
bizzarra di Hodgson di cambiare sei giocatori nella formazione di partenza, Dyke tornato
allassalto, non nascondendo il
suo malumore. Hodgson seccato, Rooney non ha preso bene
la panchina iniziale di luned,
Vardy non sfruttato a dovere e
i giornali inglesi stanno martellando zio Roy. Martin Samuel,
commentatore britannico molto influente, suggerisce allInghilterra un allenatore alla Eddie Hones, il coach australiano
alla guida della nazionale di
rugby, citando i numeri negativi
nelle fasi finali di Hodgson: nelle ultime sette gare Mondiale
del 2014 e Euro 2016 , ha vinto
con il Galles, perso con Italia e

Uruguay, pareggiato con Russia, Slovacchia e Costarica.

LALLEGRIA Se dietro la qualificazione dellIrlanda del Nord c


la sofferenza, la chiave del
boom del Galles la leggerezza.
Il popolo gallese allegro e gaudente. La nazionale esprime bene lo spirito della sua gente e le
parole del ct Chris Coleman, intervistato da Gary Lineker, lo ribadiscono: I giocatori hanno il
sostegno del paese e si stanno
divertendo. E la nostra forza.
Pensare solo al risultato pu
mandarti in tilt. Ora siamo tutti
eccitati allidea di non fermarci
qui e conquistare i quarti.

IRLANDA DEL NORD In una nazione sempre alla ricerca di


nuovi eroi, forse illusa di aver
trovato in Kyle Lafferty lerede
di Best ma qui ci voleva davvero molta fantasia , il personaggio del giorno il portiere Michael McGovern. Le sue parate
hanno limitato i danni con la
Germania: se la squadra di Michael ONeill ha perso solo 1-0 e
grazie alla differenza reti approdata agli ottavi, il merito di
questo giocatore, titolare nellHamilton Academical, nellul- IL PRECEDENTE Larmata britannica in un
tima stagione,
grande torneo
ma adesso senza
BECKHAM RESTA non una novit.
squadra. LeuroAl mondiale svepeo potrebbe David Beckham si
dese del 1958 si
aiutarlo a trovare
presentarono in
un contratto do- detto contrario
quattro, Scozia
po unintera car- alluscita della Gran
compresa. Galles
riera vissuta in Bretagna dalla Ue
e Irlanda del
Scozia. Il suo
Nord superarono
agente, Andrew Ho vissuto a
la fase a gironi,
Evans, ha racma furono battucontato alla Bbc Madrid, Milano e
te nei quarti da
che alcuni club Parigi... questo il
della Premier si mondo che mi piace Brasile e Francia.
Inglesi e scozzesi
sono fatti sentire
nelle ultime ore. I tifosi sono salutarono il torneo dopo il priimpazziti per la qualificazione. mo turno. Proprio la Scozia, ilLaltra sera, gonfi di birra, han- lustre assente delle britanniche,
no atteso nei pub attorno al Par- sta vivendo un momento di dico dei Principi la fine di Croa- sagio. Siamo superiori ad alcuzia-Spagna e Repubblica Ceca- ne squadre che ho visto in FranTurchia: quando i risultati han- cia, urla il c.t. Gordon Strano dato il via libera allIrlanda chan. Non cos: il calcio scozdel Nord, cominciato un altro zese davvero in crisi. A
colossale giro di bevute. Tutti a completare un Europeo che parcantare Will Griggs on fire, de- la inglese la qualificazione agli
dicata al giovane attaccante ottavi della Repubblica dIrlannordirlandese e costruita sulle da che incontrer la Francia in
note di Freed from Desiere, del- una sfida proibitiva.
RIPRODUZIONE RISERVATA
litaliana Gala Rizzato.

Gli europei invadono anche


le caffetterie Starbucks. A
Parigi, nei locali della famosa
catena americana, i
frappuccini (caff, latte e
ghiaccio) sono stati
personalizzati e decorati con i
loghi e le bandiere delle
nazionali partecipanti.

NEL TEMPO LIBERO

Kane e Vardy
a lezione di golf

Kane e Vardy, attaccanti


dellInghilterra,
capocannoniere e vice della
Premier con 25 e 24 gol,
hanno cominciato a prendere
lezioni di golf sfruttando il
tempo libero del ritiro di
Chantilly. A vedere le prime
immagini sembra pi sciolto
Vardy: il bomber del Leicester
appare pi coordinato del
centravanti del Tottenham.

A BORDEAUX

Non solo Belgio,


c la Festa del vino
Comincia oggi a Bordeaux
la festa del vino arrivata alla
decima edizione. Una edizione
speciale, visto che da poco
stato inaugurato in citt il
museo del vino. Fra le citt
ospiti donore ci sar anche
Bruxelles, una presenza che
sar gradita ai tifosi belgi
venuti a tifare per la loro
nazionale, che ha scelto come
campo base Le Haillan, a
pochi chilometri dalla citt.
Oltre alle degustazioni, sono in
programma concerti e
rappresentazioni multimediali.
Infine, fuochi dartificio sulla
Garonne: stasera in blu,
domani in bianco, sabato in
rosso. Per il gran finale di
domenica, lo spettacolo
pirotecnico seguir il tricolore
francese

22

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Calcio R Sos ordine pubblico

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

23

FRANCIA FIGHT CLUB


Siamo sullorlo di una guerra civile
1Il capo dellintelligence francese lancia lallarme: ultr di estrema destra contro comunit musulmane
1

Alessandro Grandesso

PARIGI

a Francia in guerra contro il terrorismo, secondo


il presidente della Repubblica Franois Hollande. Ma
per il capo dei servizi segreti,
Patrick Calvar, la Francia anche sul baratro di una guerra
civile. E la spinta definitiva potrebbero dargliela gli hooligan,
magari sullonda degli incidenti che hanno seminato violenza
e distruzione allEuropeo. Uno
scenario che emerge dalla
Commissione parlamentare
dinchiesta sul terrorismo che
spiega il pericolo rappresentato dalle frange di violenti di
estrema destra che cercano lo
scontro con gli islamisti per
provocare un conflitto intercomunitario, infiammando un
clima esplosivo comparabile,
per gli esperti, a quello degli
anni di piombo in Italia. Non
un caso che sul territorio siano
dispiegati diecimila soldati,
che pattugliano con armi cariche, mai cos numerosi dai
tempi della sanguinosa guerra
dAlgeria (anni 50). Non un
caso che per lEuropeo siano
impiegati 92 mila uomini, tra
corpi dlite, agenti di polizia,
gendarmi e guardie private.
Ma non un caso neppure che
durante gli scontri di Marsiglia
le forze dellordine si siano tro-

1 Polizia francese fronteggia gli hooligan a Marsiglia EPA 2 Un momento degli scontri
del 10 giugno durante Inghilterra-Russia GETTY 3 Un supporter ungherese GETTY IMAGES

vate di fronte ad alleanze inattese, con hooligan russi spalleggiati da ultr parigini e locali. Ormai si contano a centinaia
gli arresti di russi, inglesi, croati, ungheresi, spagnoli o francesi che sfoggiano saluti e simboli nazisti.
ARMI Lo scorso dieci maggio,
Calvar, dal 2012 alla guida la
Direzione generale della sicurezza interna, aveva evocato in
Commissione sulla difesa lattenzione rivolta ai gruppi del-

lultra-destra che vogliono


scontri tra comunit: ancora
un paio di attentati e tutto ci
diventer realt. Il 21 maggio,
poi, un francese con simpatie
xenofobe stato arrestato in
Ucraina con un arsenale: cinque mitra, due lanciarazzi, 125
chilogrammi di esplosivo, dieci
detonatori. Tre giorni dopo, in
un intervento segretato davanti ai parlamentari della Commissione sul terrorismo, il capo dellintelligence stato ancora pi esplicito: Siamo sul-

SOGNO SVANITO

Peccato, Albania fuori


E lUcraina tenta De Biasi
1La nazionale

di Tirana non
stata ripescata.
Il c.t. : Eppure
ci credevamo
Francesco Ceniti
INVIATO A PARIGI

l sogno albanese si dissolto al tramonto: dopo una


carambola di emozioni e risultati anche a favore, le gare di
ieri hanno estromesso dallEuropeo la nazionale di Gianni De
Biasi. Una beffa doppia: pesa
come un macigno la rete presa
allultimo secondo contro la
Francia (segnata da Payet) e la
partenza bloccata con la Svizzera, con i giocatori paralizzati
dallemozione. Fine dellavventura, non della festa. Anzi, quella solo allinizio: oggi la squadra rientrer a Tirana dove trover la folla delle grandi occasioni. Poi la comitiva si sposter
al palazzo presidenziale, perch i giocatori e i tecnici saranno premiati e ringraziati per come si sono battuti in Francia.
Laquila albanese volata altissima, fino alla storica vittoria
contro la Romania, dopo una
qualificazione altrettanto storica (la prima in assoluto) e per
certi versi insperata. Ecco, tutto
questo vale un milione di euro
da dividere e un passaporto diplomatico a testa. E il ringraziamento infinito di un popolo che
grazie al calcio si sentito allal-

Gianni De Biasi, 60 anni EPA

tezza della grandi potenze.


RIMPIANTI Ecco, proprio questo il rimpianto maggiore del
c.t. Gianni De Biasi: Ci abbiamo creduto, certo. Anche se dopo la vittoria della Turchia
(marted a Lens, ndr) eravamo
quasi rassegnati. Poi Ungheria
e Islanda ci hanno di nuovo illuso, sembrava quasi un segno del
destino. Peccato, il rammarico
maggiore che proprio adesso
eravamo nella condizione migliore, ceravamo tolti la ruggine del debutto. Stavamo bene
anche fisicamente e avremmo
di sicuro dato filo da torcere a
qualunque avversario. Va bene
lo stesso, se penso alle condizioni di 5 anni fa, quando siamo
partiti, beh allora non posso
non essere soddisfatto. Difficile
pretendere di pi. Negli ultimi

due giorni De Biasi ha trascorso


pi tempo davanti alla tv che in
campo. Il nostro destino passava dagli altri Ripeto, avevamo questa speranza. Resta una
grande avventura, abbiamo dimostrato di poter stare alla
grande dentro un Europeo.
Non siamo una Cenerentola,
ma quasi quasi andavamo agli
ottavi. Ora mi voglio godere la
festa in Albania, so bene cosa significhi per loro questo risultato, lorgoglio ritrovato dopo anni di sconfitte. Sar molto bello
anche per noi ed una lezione
importante per lo sport: non bisogna per forza arrivare primi
per avere lodi e complimenti.
Sarebbe bello se tutti vivessero
il calcio in questo modo.
FUTURO A KIEV? Oggi la festa a
Tirana, quindi. E domani? Del
futuro non c certezza perch
la bella prova dellAlbania ha
acceso i fari sulla coppia De Biasi-Tramezzani. Molte le richieste avute nelle scorse settimane, molte quelle che arriveranno. C una pista cinese (la nazionale) milionaria. Ma forte
il richiamo di altre due squadre
appena uscite dallEuropeo, su
tutte lUcraina. Senza contare
le offerte da club tedeschi, inglese e svizzeri (il Lugano, soltanto per Tramezzani). Insomma, passata la festa De Biasi
prender una decisione, ma un
vecchio saggio diceva: meglio
lasciare quando si allapice. E
con Italia e Spagna nel girone
per le qualificazioni mondiali,
forse conviene dare ascolto al
vecchio saggio.
RIPRODUZIONE RISERVATA

lorlo di una guerra civile.


Affermazione rivelata dal quotidiano Le Figaro che si allinea
al concetto di fratture irreversibili in atto nella societ francese per il terrorismo, evocato
dopo lattacco (gennaio 2015)
a Charlie Hebdo dal ministro
degli Interni, Bernard Cazeneuve. Diciotto mesi dopo, la
situazione rischia di finire fuori controllo, anche perch, ricorda lo specialista di questioni di sicurezza Alain Bauer, la
societ francese attraversa una

LO SCENARIO

Clima sociale paragonato


agli anni di piombo in
Italia: e le lotte sindacali
aumentano il caos
Mancherebbe soltanto
la scintilla: un attentato
islamista legittimerebbe
rappresaglie in periferia

fase di iper-tensione e isteria,


comparabile agli anni di piombo vissuti in Italia e in Germania. A Parigi, alcuni poligoni
di tiro hanno raddoppiato la
clientela che dopo un anno di
pratica pu acquistare armi da
tenere in casa.
SALAFITI Insomma, manca
soltanto la scintilla come un
attentato islamista, magari
contro una scuola, che legittimerebbe agli occhi dellopinione pubblica rappresaglie
magari in periferie ad alto tasso di immigrazione. Ma tra le
ipotesi a rischio c la violenza
dei black bloc e quella degli
hooligan. Infatti per Antoine
Boutonnet, capo della Direzione nazionale della lotta allhooliganismo, da mesi si osserva lemergere di gruppi di hooligan di connotazione politica
che tendono ad andare oltre le
frontiere, come con gli anti-salafiti tedeschi di Ho.Ge.Sa.
Gli Hooligan contro i Salafiti
potrebbero cos tentare di propagare le loro idee anche in
Francia, magari cavalcando
londa mediatica dei disordini
scoppiati fuori e dentro gli stadi durante lEuropeo. Un evento diventato vetrina ideale per
attirare nuovissime reclute da
formare per una folle escalation che rischia di destabilizzare un intero Paese.
RIPRODUZIONE RISERVATA

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

24

Offerta valida sui prodotti indicati nei Punti Vendita Euronics aderenti alliniziativa.Salvo errori ed omissioni. Le foto e le descrizioni dei prodotti sono puramente indicative. Salvo esaurimento scorte.

Fino al 31 luglio

alla cassa su tutti i pc Acer e HP,


2in1, notebook e all in one
con processore Intel e Sistema Operativo Windows 8.0 e 8.1

...e ino al 31 Luglio aggiornamento gratuito a Windows 10.

Mondo R Coppa America

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Apre la festa lex


napoletano Lavezzi
Che poi si fa male
STATI UNITI

ARGENTINA

25

MARCATORI Lavezzi al 3, Messi al 32


p.t.; Higuain al 5 e 41 s.t.
STATI UNITI (4-4-2)
Guzan 5; Yedlin 5, Cameron 5, Brooks
4,5, Johnson 5; Zardes 6, Bradley 5,5,
Beckerman 5,5 (dal 15 s.t. Birnbaum 5),
Zusi 5; Dempsey 5 (dal 32 s.t. Nagbe
s.v.), Wondolowski 4,5 (dal 1 s.t. Pulisic
5).
PANCHINA Horvath, Howard; Besler,
Castillo, Orozco; Kitchen
ALLENATORE Klinsmann
SQUALIFICATI Bedoya Jones, Wood

ARGENTINA (4-3-3)
Romero s.v.; Mercado 6, Otamendi 6,5,
Funes Mori 6, Rojo 6,5 (dal 39 s.t.
Cuesta s.v.); Fernandez 6,5 (dal 14 s.t
Biglia 6,5), Mascherano 7, Banega 7;
Messi 8, Higuain 7, Lavezzi 7 (dal 21 s.t.
Lamela 6,5).
PANCHINA Andujar, Guzman; Maidana,
Roncaglia; Kranevitter, Pastore; Agero.
ALLENATORE Martino
SQUALIFICATI Gaitan

1 Il gol su punizione di Messi con gli Stati Uniti: il 2-0 e il suo numero 55 con lArgentina, col quale
sorpassa Batistuta fermo a 54 AFP 2 Labbraccio dei compagni alla stella del Barcellona dopo la rete AFP
3 La gioia di Gonzalo Higuain, 28 anni, dopo uno dei suoi 2 gol agli Usa: ora a quota 30 reti REUTERS

Messi supera Bati


E lArgentina vola
alla terza finale
LA STRADA PER IL TITOLO

HOUSTON (USA)

FINALE

QUARTI
Stati Uniti

Riccardo Pratesi
QUARTI

Luned 27 giugno, ore 2


East Rutherford (New Jersey)

Argentina

Per

ai rigori
Ecuador

SEMIFINALI

Colombia

4
SEMIFINALI

Stati Uniti

Colombia
ieri notte a Chicago

Argentina

Cile

Argentina

Messico

Venezuela

Cile
GDS

essi incanta, Higuain


segna. LArgentina disintegra gli Stati Uniti
a casa loro, a Houston, vincendo per 4-0 la prima semifinale
della Coppa America del centenario e predicando soccer, come lo chiamano qui. La Pulce
sforna due assist e ricama la
punizione vincente che gli vale
il 55 gol per lAlbiceleste, allungando su Batistuta e diventando il miglior marcatore di
sempre per la sua nazionale.
Lunico capace di fermarlo allNRG Stadium, a gioco fermo,
prima del fischio dinizio del
secondo tempo, stato un tifoso invasore che si inginocchiato ai suoi piedi, venerandolo come una divinit del pallone. Il Pipita, dopo la doppiet-

ARBITRO Caceres (Par)


AMMONITO Wondolowski (Usa)
NOTE Spettatori 70.858 (stadio
esaurito). Tiri in porta 0-8. Tiri fuori 03. Angoli 1-4. Fuorigioco 2-9
Recupero: 1 p.t., 3 s.t.

1Gol n.55 per Leo, doppietta

ta rifilata al Venezuela nei


quarti di finale, ha segnato altre due volte. Il centravanti del
Napoli ha prima insaccato una
corta respinta del portiere avversario Guzan, e poi scartato
un assist al bacio di Messi. Il
primo gol della quaterna sudamericana porta invece la firma
di un ex attaccante del Napoli,
Lavezzi, che poi si fratturato
il gomito sinistro per colpa di PARLA LEO LArgentina era la
una rovinosa caduta sui cartel- squadra da battere, con la presloni pubblicitari. LArgentina sione addosso fin dalla vigilia
centra cosi la terza finale negli del torneo. Ma a parlare con
ultimi tre anni, dopo quella Messi nel post partita non semMondiale persa con la Germa- brerebbe. Mani in tasca, rilasnia nei supplementari a Brasile sato, sembra reduce da una
2014 e quella k.o. ai rigori col scampagnata. E in certo senso
la partita contro
Cile nella Coppa
gli Stati Uniti del
America 2015.
c.t. tedesco JurLa Seleccion non
IL NUMERO
gen Klinsmann,
alza un trofeo
mediocri nonodal 1993, ma con
stante la semifiun Messi cos
nale, raggiunta
(per la terza volgrazie al calenta in 5 gare midario favorevogliore in campo, I gol segnati da Leo
le, lo stata.
5 reti in questa Messi con la maglia
Messi vuole di
Coppa, secondo
pi.
Fe l i c e
solo a un altro ex dellArgentina,
daver superato
Napoli, Vargas, miglior marcatore
Batistuta, come
centravanti del di sempre
cannoniere. E feCile) e con Higuain scatenato nelle partite a lice per lennesima finale. Ma
eliminazione diretta, la squa- siamo venuti qui per alzare la
dra di Martino partir da favo- coppa. Serve unaltra vittoria.
rita nella finale in programma La punizione vincente? Il camdomenica 26 giugno al MetLife po era scivoloso, ho piazzato
Stadium di East Rutherford, bene il pallone, poi ho visto cocon la vincente di Cile-Colom- me si era sistemato il portiere
avversario e ho calciato in base
bia (nella notte).

di Higuain e 4-0 agli Stati Uniti.


Domenica loccasione di tornare
a vincere la Coppa dopo 23 anni

55

a quello. E la palla finita allincrocio dei pali.


GONZALO Higuain post partita
ci parla in italiano. Il c.t. argentino Tata Martino lo schiera da
punta unica centrale, da terminale di gioco, assistito da fantasisti che partono larghi (Messi ha carta bianca, e poi ieri prima Lavezzi e poi Lamela) e gli
lasciano spazio, davanti. Con
Luis Suarez infortunato ed eliminato prematuramente con
lUruguay, Benzema nemmeno
convocato dalla Francia,
Lewandowski a secco di reti allEuropeo con la Polonia e Sergio Aguero che fa la panchina
con la Seleccion, forse il miglior finalizzatore in circolazione, considerata la sontuosa
stagione di Serie A. Racconta
di come sia tutto facile, se la
palla te la d Messi: Ti mette
sempre uno contro uno col difensore, o addirittura davanti
al portiere, come ha fatto stavolta in occasione del 4-0. Ora
vogliamo la Coppa.
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL PERSONAGGIO

Funes Mori, il texano che stoppa gli States


1Emigrato negli Usa da bambino insieme
al gemello Rogelio, un reality lo lanci
e adesso la star della difesa di Martino

Giulio Di Feo
@fantedipicche

n aereo per Dallas, Ramiro laveva gi preso.


Era il 2001, la crisi in Argentina scottava pi del sole e
cos la famiglia Funes Mori si
trasfer da Mendoza ad Arlington, Texas. Pap Miguel trov
lavoro come meccanico, mamma Silvana come cassiera e i
due gemelli Ramiro e Rogelio
continuarono a giocare a pallone, proprio come facevano
nelle giovanili del Godoy Cruz.
Miguel, un passato da mediano nelle leghe minori, lo aveva
promesso ai ragazzi: non

smetterete di giocare a soccer,


come diavolo lo chiamano qui,
costi quel che costi (e negli
States costa parecchio). Il sogno americano applicato al
meno americano degli sport,
con un pelo di core ngrato: 15
anni dopo Ramiro Funes Mori
torna in Texas con la maglia
dellArgentina e batte 4-0 gli
Usa. Se Messi e Higuain sono
marziani, il re del cast di supporto umano lui: ha sostituito Garay nelle gerarchie di
Martino, con lui titolare lalbiceleste tra Coppa America e
qualificazioni al Mondiale ha
preso solo 4 gol (di cui 3 in
partite vinte) guadagnandone
in fluidit di gioco.

A SCUOLA Negli States scuola e cos) ed un reality show che


pallone vanno a braccetto, e al- seleziona i migliori talenti delle
la Arlington High School anco- High School e apre loro le porte
ra ricordano lannata 2008: 24 del professionismo. Quelledipartite vinte su 26, raggiungi- zione fu scoppiettante: tutti e
mento dei playoff e ben 100 gol due i fratelli andarono in finale,
segnati in stagione, di cui 57 dei alla fine per trionf Rogelio, il
centravanti, che
gemelli Funes
and ad allenarsi
Mori. Rogelio,
a Dallas. I Funes
centravanti nelLA CIFRA
Mori Brothers il
lanima, ne fece
mondo li scopr
40, mentre Racos, poi visto che
miro, che pure
quelle cifre non
aveva provato
erano sfuggite
qualche allenaanche ad altri ocmento di base- gol presi in 9 gare
chi i gemelli priball e basket, al- dallArgentina
ma andarono a
lepoca era mecon
Ramiro
Funes
fare un provino
diano e contribu
al Chelsea e poi
con 17. Cifre cos Mori titolare, di cui
tornarono in panon sfuggono al- 3 in partite vinte
tria al River.
locchio: entrano
tutti e due in Sueo Mls. Il nome ammicca ai circa 60 milioni I DUE A livello giovanile, in efdi cittadini Usa dalla matrice fetti, tutti gli osservatori si seispanica (nellalbo doro due gnavano il nome di Rogelio:
Flores, poi Lopez, Castro e via punta elegante e tecnica, lo pa-

Ramiro Funes Mori, 25 anni,


centrale dellArgentina e
dellEverton inglese LAPRESSE

ragonavano a Crespo, non attecch al Benfica ma ora fa gol


quando vuole in Messico. Ramiro invece, che deve a Ramon
Diaz la trasformazione in centrale, al River si fatto una bella scorza e allEuropa ha risposto presente. LEverton lha
preso per 15 milioni e ha ricevuto in cambio una prima stagione esemplare, condita da 4
gol e da una durezza nei contrasti mai registrata prima, lui
che difensore pi elegante
che orco. Un suo fallaccio nellultimo derby del Merseyside
ha rischiato di non far fare gli
Europei a Origi, roba che i tifosi del Liverpool lhanno minacciato di morte, ed pronosticabile a breve lapprodo in una
big. Prima del sogno europeo,
per, deve finire quello americano: la finale a East Rutherford, il Texas sar lontano ma
cambia poco.
RIPRODUZIONE RISERVATA

26

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

OPINIONI
La vignetta

27

www.gazzetta.it

TUTTE LE NOTIZIE SUL NOSTRO SITO

Twitter

di Lorenzo Castellani

GIGI DATOME
Azzurro di basket
Realizzo solo ora che io la
maturit lho fatta 10 anni
fa... Brutta botta
@GigiDatome

FILIPPO MAGNINI
Azzurro di nuoto
Ma quanto sono fiero
della nostra
#portabandeira
@mafaldina88
@FiloMagnini

NOVAK DJOKOVIC
Campione di tennis
Se pensate che siano i
bambini a sporcare pi
biancheria... A casa nostra
io sono il recordman!
@DjokerNole

ANDREA RANOCCHIA
Difensore ex Samp
Banana boat!! #Ibiza
#calabassa
@23_Frog

DANI PEDROSA
Pilota di MotoGP
Visita molto
interessante questa
mattina alla sede dellOnu
a Ginevra!
@26_DaniPedrosa

Il k.o. con lIrlanda

Europeo e dintorni

ALLITALIA DEI BASTARDI SERVE QUALITA

AZZURRI E IL DIRITTO
DI ESSERE NORMALI

IL COMMENTO
di LUIGI GARLANDO
email: lgarlando@rcs.it

ai, il marchese Del Bosque era


affacciato alla partita con i
suoi nobili campioni dEuropa
e noi ci siamo messi in maschera.
Cos ora si aspetta di affrontare
unItalia che non sa fare tre passaggi
di fila, che si fa mettere allangolo
da modestissimi irlandesi e luned a
Parigi la Spagna scender in campo
spensierata, a guardia bassa,
convinta di farcene 4 come nella
finale di Kiev. E noi li stendiamo con
un colpo dincontro... E andata cos
ieri a Lilla? Vorremmo tanto
crederlo, ma il sospetto forte che
fosse tutto vero, a cominciare dalla
nostra bruttezza tecnica. I rincalzi
hanno sprecato unoccasione unica
per scalare le gerarchie: Motta,
Bernardeschi, Zaza, Immobile... E
lItalia, nel complesso, ha sprecato
lopportunit di presentarsi ancora
pi inquietante davanti a una

Spagna malferma che ci teme.


Invece di infierire, li abbiamo
tranquillizzati. Per evitare che la
notte di Lilla sia scivolata invano.
facciamo tesoro dellunica nostra
cosa bella: il palo di Insigne. Dopo
leroica vittoria sul Belgio, forse
stata esasperata la mistica del furore
contiano, sulle trincere invalicabili
dei quattro bastardi, sulla pratica
italianit del lancio transoceanico di
Bonucci per Giaccherini. Siamo
andati lunghi nella celebrazione
della nostra furbizia tattica e della
nostra tradizione difensiva. Per
inerzia abbiamo lasciato il pallone ai
boscaioli svedesi e agli irlandesi dai
piedi ruvidi. Ci siamo ridotti
allattesa sistematica, che
ammissione di inferiorit, e abbiamo
catapultato in cielo lanci lunghi con
percentuali da football australiano.
Se ci disponiamo allattesa ad
oltranza anche luned, permettendo
ai piranha spagnoli di accerchiare la
nostra area, ci spolperanno col
palleggio. Quelli se ne fregano della
densit. Iniesta sa far passare un
pallone dal buco di una serratura;
David Silva e Fabregas sanno

triangolare su una banconota da 50


euro; Jordi Alba e Juanfran ci
morderanno ai fianchi. Neppure i
quattro bastardi questa volta ci
salverebbero. La Spagna ha lacune
dietro e resta senza fiato se attaccata
con continuit. Dovremo farlo, come
abbiamo fatto splendidamente nella
prima parte contro il Belgio, quando
ripartivamo con ordine e qualit.
Non baster mettere il bicchiere
sulla candela spagnola, per togliere
ossigeno e spegnere la fiamma.
Dovremo fare luce anche noi. La
sensazione che se ne sia convinto
anche Conte quando ha messo
dentro prima Insigne, poi El
Shaarawy: gente che crea. Il palo di
Insigne, come il gol di Eder alla
Svezia, cos simili, sono stati due
fiammelle nel buio generale. Con la
Spagna dovremo accendere un fal
di qualit. Il calcio resta un gioco e
chi gioca di pi vince. Gli
strafalcioni tecnici di ieri sono stati
imbarazzanti. Noi ci metteremo
ancora la maglia azzurra, ma a
Parigi la Nazionale dovr fare molto
di pi per renderci fieri di vestirla.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il caso Schwazer

ALEX PERCH CONTINUI A FARCI DEL MALE?


del suo contrari: un giorno si dopa,
laltro si dimentica. Quel che conta,
per, sono i fatti che la Gazzetta ha
allineato nella sua esclusiva di ieri e
che nessuno dei protagonisti si sogna
di smentire.

IL COMMENTO
di FAUSTO NARDUCCI
email: fnarducci@rcs.it
twitter: @Ammapp1

na supplica pi che una


domanda. Alex, perch
continui a farti e farci cos
male?. Da quattro anni, da quando a
Londra ci siamo svegliati dalla pia
illusione di avere in casa un marciatore
pulito e vincente, le alterne vicende di
Schwazer continuano a procurarci
soprattutto dolori e sofferenze, acuiti
da questo clima da guerra di religione
che nel suo nome divide gli osservatori
dello sport italiano. La conferenza
stampa di Bolzano ci ripropone
limmagine enigmatica di un uomo che
si reclama vittima di uningiustizia, o
peggio di un complotto, ma che allo
stato dei fatti potrebbe essere pi
semplicemente il protagonista dello
stesso film giallo visto quattro anni fa.
Il racconto di una personalit in
qualche modo bipolare, un attore che
interpreta il doppio ruolo di se stesso e

Per quello che abbiamo capito, in base


alla documentazione in mano alla Iaaf
non ci sono dubbi sulla presenza di
una molecola di testosterone sintetico
nel campione prelevato il 1 gennaio a
Vipiteno e ritestato il 13 maggio. Ne
consegue che non possono esserci
dubbi neanche sulla conseguente
squalifica dellazzurro e quindi sulla
sua esclusione dalla squadra olimpica
di Rio. Un ulteriore tradimento per
quelli che, diciamo in buona fede,
avevano creduto in un campione
redento, come lo stesso presidente
della Fidal Alfio Giomi e lo staff
tecnico. Quello che ci ha colpito pi di
tutto, per, stato il tenore della
conferenza stampa di Bolzano indetta
per confutare lassunzione del doping
e trasformatasi in uno spettacolo
teatrale molto diverso dalla
sceneggiata di quattro anni fa: stavolta

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE
DIRETTORE RESPONSABILE
ANDREA MONTI
andrea.monti@gazzetta.it
VICEDIRETTORE VICARIO
Gianni Valenti
gvalenti@gazzetta.it
VICEDIRETTORI
Pier Bergonzi
pbergonzi@gazzetta.it
Stefano Cazzetta
scazzetta@gazzetta.it
Andrea Di Caro
adicaro@gazzetta.it
Umberto Zapelloni
uzapelloni@gazzetta.it
Testata di propriet de La Gazzetta
dello Sport s.r.l. - A. Bonacossa 2016

PRESIDENTE
Maurizio Costa
AMMINISTRATORE DELEGATO
Laura Cioli
CONSIGLIERI
Gerardo Braggiotti,
Paolo Colonna,
Teresa Cremisi,
Dario Frigerio,
Tom Mockridge,
Mario Notari,
Stefano Simontacchi

Alex non ha pianto, non si strappato


i capelli, non ha neanche cercato di
muovere a piet la platea che ha
beneficiato della diretta tv e web.
Certo le accuse dirette e pesanti alla
Iaaf non sono mancate, come da
copione il tecnico Sandro Donati ha
cercato di portare lattenzione su di s
come per sfuggire al suo ruolo di
comprimario ma trapelata una sorta
di rassegnazione, parzialmente rotta
dallannuncio della denuncia alla
Procura di Bolzano. Assunzione
consapevole, inconsapevole o
manipolazione sono le tre possibili
spiegazioni che pu avere un caso di
doping secondo Donati, che non ha
spinto pi di tanto sulla terza ipotesi,
che sconfinerebbe nel complotto. Noi
vorremmo semplicemente invitare
tutte le parti a una maggiore
trasparenza, se non proprio alla
collaborazione: la Iaaf ha lobbligo di
tutelare la privacy fino alle
controanalisi ma divulgare in maniera
chiara la tipologia e la filiera della
positivit svelenirebbe questo clima di
mistero che non fa il gioco di nessuno.

RCS MediaGroup S.p.A.


Sede Legale: Via A. Rizzoli, 8 - Milano
Responsabile del trattamento dati
(D. Lgs. 196/2003): Andrea Monti
privacy.gasport@rcs.it - fax 02.62051000
2016 COPYRIGHT RCS MEDIAGROUP S.P.A.
Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo
quotidiano pu essere riprodotta con mezzi grafici,
meccanici, elettronici o digitali. Ogni violazione sar
perseguita a norma di legge
DIREZIONE, REDAZIONE E TIPOGRAFIA
MILANO 20132 - Via A. Rizzoli, 8 - Tel. 02.62821
ROMA 00187 - Via Campania, 59/C - Tel. 06.688281
DISTRIBUZIONE
m-dis Distribuzione Media S.p.A. - Via Cazzaniga, 19
20132 Milano - Tel. 02.25821 - Fax 02.25825306
SERVIZIO CLIENTI
Casella Postale 10601 - 20110 Milano CP Isola
Tel. 02.63798511 - email: gazzetta.it@rcsdigital.it
PUBBLICIT
RCS MEDIAGROUP S.P.A.
DIR. ADVERTISING & COMMUNICATION SOLUTIONS
Via A. Rizzoli, 8 20132 Milano - Tel. 02.25841 - Fax 02.25846848
www.rcscommunicationsolutions.it

RIPRODUZIONE RISERVATA

LA ROVESCIATA
di ROBERTO
BECCANTINI

bbasso i luoghi comuni.


E se fosse questo il
messaggio di Antonio
Conte? A Sebastiano
Vernazza, che sulla
Gazzetta del 19 giugno spiegava
come e quanto i rapporti dellUefa
parlassero di baricentro basso e
di possesso palla lasciato agli
avversari, Francesco Guidolin ha
replicato cos: Quelle statistiche le
riceviamo anche noi allenatori e
per me lasciano un po il tempo che
trovano, bisogna saperle
interpretare e in ogni caso non le
reputo fondamentali. Questa Italia
gioca a calcio e chi non lo ammette
indietro. Che coraggio, il mister
dello Swansea: i numeri non sono il
vangelo. O non sempre, almeno.
Fuori uno.
LItalia negli ottavi dellEuropeo, il
Brasile eliminato nella fase a gironi
della Coppa America del
Centenario. Diego Costa scelse la
Spagna, Eder ha scelto noi.
Scrissero: sono grezzi, non valgono
ununghia dei nostri sambisti. E se
ci furono pressioni per arruolarli,
furono brezze, non monsoni. In
passato ci sarebbe stata la corsa
per salire sul carro della seleao,
oggi no, oggi molto meno. Fuori
due.
I servizi sulla Nazionale traboccano
di un termine paradossalmente
anormale: normale. Lo considero
il pi eversivo in circolazione.
Siamo una squadra tecnicamente
normale, forse la pi scarsa dagli
anni Sessanta in poi. Pratichiamo
un calcio normale, un po perch
non possiamo permettercene uno
pi raffinato e un po perch, a
scrutarlo in profondit, altro non
che la nostra scuola corretta e
decorata con gli ismi che tanto
fanno tendenza. Insomma: a essere
normali, in questo mondo di geni
che, per affermare il proprio ego
tattico saccheggiano i mercati
senza attingere dai vivai, non pi
peccato. Fuori tre.

EDIZIONI TELETRASMESSE
RCS Produzioni Milano S.p.A.- Via R. Luxemburg 20060 PESSANO CON BORNAGO (MI) - Tel.
02.6282.8238 S RCS Produzioni S.p.A. - Via
Ciamarra 351/353 - 00169 ROMA - Tel. 06.68828917
S RCS Produzioni Padova S.p.A. - Corso Stati Uniti,
23 - 35100 PADOVA - Tel. 049.8700073 S Editrice La
Stampa SpA - Via Giordano Bruno, 84 - 10134 Torino
S Tipografia SEDIT - Servizi Editoriali S.r.l. - Via delle
Orchidee, 1 Z.I. - 70026 MODUGNO (BA) - Tel.
080.5857439 S Societ Tipografica Siciliana S.p.A.
- Zona Industriale Strada 5 n. 35 - 95030 CATANIA Tel. 095.591303 S LUnione Sarda S.p.A. - Centro
Stampa Via Omodeo - 09034 ELMAS (CA) - Tel.
070.60131 S Milkro Digital Hellas LTD - 51
Hephaestou Street - 19400 Koropi - Grecia S BEA
printing sprl - 16 rue du Bosquet - 1400 NIVELLES
(Belgio) S CTC Coslada - Avenida de Alemania, 12 28820 COSLADA (MADRID) S Miller Distributor
Limited - Miller House, Airport Way, Tarxien Road Luqa LQA 1814 - Malta S Hellenic Distribution
Agency (CY) Ltd - 208 Ioanni Kranidioti Avenue,
Latsia - 1300 Nicosia - Cyprus

La normalit (del gioco) si basa su


un diritto cha ormai riconoscono
persino gli scienziati delle lavagne:
il diritto a essere brutti. Quando
serve. Quando conviene. La
conseguenza pi diretta e pi
trasgressiva porta, in generale, alla
vittoria dei risultatisti sui
prestazionisti: al successo, cio,
di coloro che privilegiano il
verdetto del campo (purch
respiri) alle sentenze dei pulpiti, la
cornice al quadro, i punti agli
spunti. Fuori quattro.
Conte moll la Juventus perch
con dieci euro non si mangia in un
ristorante da cento. In attesa dei
pasti che gli garantir il Chelsea di
Roman Abramovich, ha accettato di
sfamarsi alla mensa di questa
Nazionale che lavvocato Agnelli
avrebbe definito
socialdemocratica. Eppure il peso
di certi paragoni, che in altri tempi
avremmo considerato offensivi, non
ne ha per nulla scalfito lorgoglio.
Unaltra Danimarca, una nuova
Grecia? Magari. Fuori cinque.
Avete presente la tiratina che, in
area, Leonardo Bonucci dedic alla
maglia di Andreas Granqvist agli
sgoccioli della partita con la
Svezia? I moviolisti la liquidarono
alla voce il rigore non sussiste.
Per un attimo, ma solo per un
attimo, ho pensato a come
avrebbero reagito se lepisodio si
fosse verificato in un contesto
diverso, butto l: nel nostro
campionato. Il fatto che, al di l del
calore del tifo e del colore delle
casacche, fossero stati beccati
Patrice Evra in Francia-Romania e
Stephan Lichtsteiner in RomaniaSvizzera ha smorzato le tentazioni,
le coincidenze, i sospetti. Fuori sei.
Resta in bilico il pi comune dei
luoghi comuni: la sopravvivenza
del Conte fantasista a
uneventuale bocciatura con la
Spagna, luned. Dopo ItaliaInghilterra 2-1 al Mondiale
brasiliano, Cesare Prandelli venne
salutato come colui che aveva
trasformato la Nazionale in una
squadra di club. Il destino si
ribell. Qui si parr la nostra
nobilitate.

PREZZI DABBONAMENTO
C/C Postale n. 4267 intestato a: RCS MEDIAGROUP
S.P.A. DIVISIONE QUOTIDIANI
ITALIA
7 numeri
6 numeri
5 numeri
Anno:
e 429
e 379
e 299
Per i prezzi degli abbonamenti allestero telefonare
allUfficio Abbonamenti 02.63798520

INFO PRODOTTI COLLATERALI E PROMOZIONI


Tel. 02.63798511 - email: linea.aperta@rcs.it
Testata registrata presso il
tribunale di Milano n. 419
dell1 settembre 1948
ISSN 1120-5067
CERTIFICATO ADS N. 7952 DEL 9-2-2015
La Gazzetta dello Sport Digital Edition ISSN 2499-4782
La tiratura di mercoled 22 giugno
stata di 252.850 copie

RIPRODUZIONE RISERVATA

COLLATERALI
*con Super Allungosi 4,49 - Pocket Box Dogs 4,00 - con Snake
Attack 3,50 - con Pocket Box Gattini 4,00 - con Pocket Box Army
4,00 - con Skifettosi 4,00 - con libro Al 14,49 - con Patterson
N.1 9,40 - con Casa sullalbero N. 2 7,40 - con Thorgal N. 4 4,49
- con Grandangolo Guerra N. 5 7,40 - con Civil War N. 8 10,49 - con
One Piece N. 10 11,49 - con Capitan Harlock N. 8 11,49 - con Tiziano
Ferro N. 10 11,49 - con Corriamo N. 12 8,49 - con Melowy N. 12
7,49 - con Stilton N. 14 8,49 - con Sherlock Holmes N. 15 11,49 - con
Guide Lonely Planet N. 17 9,49 - con Scienza Papera N. 17 8,49 con Le nuove ricette di Masterchef N. 18 9,49 - con Spazio 1999 N.
19 11,49 - con Lady Oscar N. 20 11,49 - con Dragon Ball Z N. 24
11,49 - con Horror dvd N. 24 11,49 - con Blake e Mortimer N. 26
5,49 - con Montagna leggendaria N. 26 9,40 - con Star Wars 3D N.
14 14,49 - con Sturmtruppen N. 34 6,40 - con Fumetti Star Wars
N. 35 11,49 - con Skylanders N. 35 7,49 - con Masha e Orso
Magazine N. 21 3,49 - con Lucky Luke Gold N. 44 7,49 - con Dylan
Dog N. 49 3,49 - con F1 auto Collection N. 54 14,49 - con The
Walking Dead N. 16 6,49 - con Naruto N. 61 6,49
ARRETRATI
Richiedeteli al vostro edicolante oppure a Corena S.r.l
e-mail info@servizi360.it - fax 02.91089309 - iban IT 45 A
03069 33521 600100330455. Il costo di un arretrato pari al
doppio del prezzo di copertina per lItalia; il triplo per lestero.

PREZZI ALLESTERO: Albania e 2,20; Austria e 2,20; Belgio e 2,20; Canada CAD 3,50; Cz Czk. 64; Cipro e 2,20; Croazia Hrk 17; Francia e 2,20; Germania e 2,20; Grecia e 2,50; Irlanda e 2,20; Lux e 2,20; Malta e 2,20; Monaco P. e 2,20; Olanda e 2,20; Portogallo/Isole e 2,50; SK Slov. e 2,20; Slovenia e 2,20; Spagna/Isole e 2,50; Svizzera Fr. 3,00; Svizzera Tic. Fr. 3,00; Hong Kong HK$ 45; Ungheria Huf. 700; UK Lg.
1,80; U.S.A. USD 4,00.

28

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

29

30

Serie A R Mercato

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Inter-Ansaldi,
visite e firme
Mancini prende
il jolly dei cross

LESTERNO OFFENSIVO

Vacanze finite
per Berardi:
Sassuolo resiste
1Il 21enne vedr

lagente per capire


se forzare la mano
per raggiungere
Mancini a Milano

1Triennale per il 29enne che gioca

ovunque sulle fasce e sforna assist


al bacio. Al Genoa 3 milioni e Laxalt
Luca Taidelli
@LucaTaidelli

Roberto
Mancini, 51
anni, tornato
allInter nel
novembre 2014
al posto di
Walter
Mazzarri GETTY

on si potrebbe ancora dirlo per questioni burocratiche, ma Cristian Ansaldi


un nuovo giocatore dellInter. Ieri in gran segreto il 29enne esterno argentino ha svolto a Milano
le visite mediche tra lIstituto Humanitas a Rozzano e il Coni, per
lidoneit sportiva. Gi forte del
s del giocatore, su cui era in
pressing anche Javier Zanetti,
laccordo stato raggiunto - anche per anticipare la Lazio, cui
Bielsa aveva chiesto il ragazzo sulla base di 3 milioni pi altri 3 ,
cio la valutazione data a Diego
Laxalt, luruguagio che il Genoa
ha riscattato dai nerazzurri. Per
lufficialit bisogner attendere
luglio, perch il giocatore ancora sotto contratto col Grifone,
che ha sua volta lo ha riscattato
per 3 milioni dallo Zenit. Mentre
per Caner Erkin lufficialit arrivata subito, in quanto il turco
era in scadenza con il Fenerbahe, per il ragazzo che face
ammattire i nerazzurri proprio
nello scontro diretto del 20 aprile scorso bisogner attendere
qualche giorno.

CHE TRIPLETTA Ma la sostanza


che stato accontentato Ansaldi
- per lui pronto un triennale a 2,3
milioni lanno, prima ne prendeva 2 con la met pagata dallo Zenit - e pure Mancini. Il tecnico infatti si ritrova in rosa un giocatore esperto, scaltro, molto tecnico
e duttile. Cristian infatti pu agire su entrambe le fasce sia come
terzino che come esterno alto nel
4-2-3-1. Ma nel Genoa di Gasperini ha fatto bene anche come
centrale in una linea a tre ed
passato alla storia per i tre assist
su azione in ununica gara, il 17
gennaio nel 4-0 contro il Palermo.
ANCHE ZABA Piero Ausilio,

Carlo Laudisa
@carlolaudisa

uomo mercato Inter, cercher


per di fare un regalo a Mancini, uno che storicamente riesce
ad ottenere sul mercato quello
che sembra impossibile, soprattutto tenendo conto dei debiti
Inter e dei paletti Uefa, provando a prendere comunque Pablo
Zabaleta. Insieme, Mancio e il
terzino al City hanno vinto tre
trofei, tra cui la Premier 2012. Il
feeling sempre alto, malgrado
il rischio rinnovo con i Citizens
(lattuale vincolo scade tra un
anno) che impedirebbe di strapparlo a zero, o comunque a basso prezzo. Poi, oltre alla Roma,
resta il problema ingaggio - un
classico per chi gioca in Premier
- con Zabaleta che prende 3,5
milioni netti a stagione. La trat-

RLarrivo dellex

Zenit per non


chiude per forza
la porta a Zabaleta,
pupillo del tecnico

tativa per potrebbe essere facilitata dal fatto che lagente dellargentino, Federico Pastorello,
cura anche gli interessi di Antonio Candreva, ma pure di Samir
Handanovic. E nella chiacchierata di marted con Ausilio si sarebbe parlato anche della possibilit che per il portiere sloveno
torni dattualit il Psg, che non
sarebbe tranquillo con il solo
Trapp e potrebbe mettere in discesa larrivo del suo vice, Sirigu. Garantendo allInter, da cui
per non arrivano conferme,
una bella plusvalenza.
GREGUCCI Da segnalare infine
che Mancini, in attesa di presentarsi a Milano allinizio della
prossima settimana per incontrare la nuova propriet, vicino
a riabbracciare nello staff tecnico un suo fedelissimo. Reduce

dallottimo lavoro con lAlessandria, Angelo Gregucci infatti a


meno di sorprese prender (solo
numericamente) il posto di Giulio Nuciari e affiancher come vice Mancio Sylvinho, che a settembre dovrebbe prendere il patentino. Con loro, Zabaleta, il
dottor Casalini, lo storico fisioterapista Alessio ed eventualmente
Tour si ricomporrebbe a Milano
lo zoccolo duro che ha fatto le
fortuna dei Citizens.

Cristian
Ansaldi,
29 anni,
argentino.
Il Genoa lo ha
riscattato dallo
Zenit e venduto
allInter
LAPRESSE

AMICHEVOLE Anche questanno


Roberto Mancini porter la sua
Inter nelle Marche per la gioia
dei tifosi della regione dove nato. Il 10 agosto alle 20,30 i nerazzurri affronteranno in amichevole il Borussia Moenchengladbach allo stadio Del Conero di Ancona.
RIPRODUZIONE RISERVATA

omenico Berardi rientra oggi a Sassuolo e


tutti pendono dalle
sue labbra. LInter ha pronta
lofferta da 25 milioni per il
club di Squinzi se il calabrese chieder di cambiar maglia, nonostante il veto del
suo attuale club. Anche ieri
c stata bagarre sui vari
fronti collegati alla diatriba
che, di fatto, oppone i rivali
storici: Inter e Juve. In corso
Vittorio Emanuele le bocche
sono cucite, ma le frasi di
marted dellamministratore
delegato bianconero Beppe
Marotta hanno indispettito i
vertici nerazzurri. Senza
pensare a passi formali, evidentemente a Milano storcono la bocca per lasse JuveSassuolo. E lo stesso giocatore appare incuriosito dalla
prospettiva di poter giocare
da titolare nel 4-2-3-1 di
Mancini. E con uno stipendio da 2,5 milioni netti a stagione. Il Sassuolo tiene duro, facendo leva sulla volont espressa da Berardi venti
giorni fa di proseguire la sua
esperienza con Eusebio Di
Francesco. Ma qui tutti devono fare i conti con la partita avviata dal direttore sportivo interista Piero Ausilio
domenica scorsa.
LE VISITE Seguendo il programma iniziale, domani
Berardi si sottoporr alle visite mediche al centro Mapei, ma molto probabile
che prima incontrer il suo
rappresentante Simone Seghedoni. I pi interessati allesito di questo summit sono
proprio i dirigenti interisti
che, nel frattempo, hanno
tenuto ben in caldo la trattativa per Antonio Candreva. Il
faccia a faccia di Ausilio con
Federico Pastorello (agente
del laziale) servito a ribadire la linea interista che pre-

Domenico Berardi, 21 anni, esterno


offensivo del Sassuolo GETTY

vede un quadriennale da 3 milioni netti per il giocatore. Aggiungiamoci che ieri Pastorello
ha avuto modo di incontrare
Lotito per provare a strappare al
presidente biancoceleste il forte
sconto invocato dallInter, ferma ad unofferta di 16 milioni
(pi 2 di bonus) opposta ad una
controproposta di 25. Ausilio e
Pastorello comunque si rivedranno entro fine settimana.
RANOCCHIA-ACERBI Intanto
ieri luomo mercato dellInter
ha visto a Milano Guido Angelozzi, d.s. del Sassuolo. La richiesta interista per Ranocchia
fuori portata per gli emiliani:
sia per il cartellino (10 milioni)
che per lingaggio (2,3 milioni
netti), che va ben oltre il tetto
salariale di Squinzi. Ma limpressione che lirrigidimento
interista sia chiaramente legato
al nodo-Berardi. Se Squinzi e
Carnevali aprissero le porte per
il loro esterno mancino, allora il
dialogo per il centrale risulterebbe fatalmente pi semplice.
E in questo discorso non si dimentichi mai che se Juan Jesus
andasse al Watford o alla Roma,
i nerazzurri tornerebbero alla
carica per Acerbi. Insomma sono in tanti con il fiato sospeso,
in attesa che il calabrese faccia
chiarezza sul suo futuro.
RIPRODUZIONE RISERVATA

MARTED LA SVOLTA

Suning in arrivo: creata una societ ad hoc per i nerazzurri


1Sar sotto al dipartimento sportivo

del gruppo cinese. Si lavora per chiudere


il triangolo dei pagamenti entro il 28 giugno
MILANO

ere comes the Sun(ing).


Ci perdonino George
Harrison e i Beatles, ma
con lo sbarco di ieri dei primi
uomini della delegazione cinese entra nel vivo la fase che
porter allo storico ingresso
del colosso di Nanchino come
azionista di maggioranza dellInter. Lora X rimane fissata
per marted prossimo, quando
lAssemblea straordinaria dei

soci sar chiamata ad approvare laumento di capitale di


Suning e la nomina del nuovo
Cda. Nulla ancora definito,
ma il board dovrebbe restare
di 8 elementi, di cui cinque in
quota cinese e tre legati a Erick Thohir. I primi componenti
di un gruppo che entro luned, con larrivo del boss Jidong Zhang, raggiunger le
30 persone stanno lavorando
alla logistica in hotel e nella
sede dellAssemblea, preparando anche i dettagli della

storica conferenza.
SOCIET APPOSITA Ma le operazioni pi importanti avvengono tra la sede di corso Vittorio Emanuele e Nanchino.
Complice il fuso, i dirigenti nerazzurri ricevono i primi messaggi allalba e devono capire
esattamente chi fa cosa tra la
quarantina di cinesi che sta seguendo il varo dellInter made
in China. Jun Ren, braccio destro di mister Zhang, sta completando la costituzione di una
nuova e apposita societ che
star appena sotto Suning Holding Sport, a sua volta una costola del leader della vendita al
dettaglio di elettrodomestici ed
elettronica. Ren sar un uomo

Zhang Jidong, n.1 di Suning REUTERS

chiave della nuova Inter e sieder nel Cda nerazzurro, ma


troppo impegnato su mille
fronti per pensare che possa essere lui luomo che si fermer in
Italia per accompagnare i primi
passi della nuova creatura.

TRIANGOLO PAGAMENTI Come auspicato da Massimo Moratti, pi facile che questo


ruolo spetti a Steven, 25enne
figlio di Zhang. Responsabile
degli affari internazionali di
Suning, il ragazzo avrebbe dovuto anticipare lo sbarco del
padre e incontrare anche gli
operativi nerazzurri. Ora invece sembra che arriver allultimo, ma potrebbe fermarsi a
Milano qualche giorno in pi.
Anche perch luned 4 aprile si
raduna la squadra. In parallelo, dopo gli intoppi dei giorni
scorsi i rispettivi consulenti finanziari stanno cercando di
perfezionare la triangolazione
che porter Suning a pagare
Thohir (oltre allemissione di

oltre 3 miliardi di nuove quote) e il tycoon a sua volta a liquidare Moratti. Lattuale presidente atteso a Milano sabato sera, mentre domenica arriver anche Ren. Chiuder
appunto Zhang, con il figlio,
alla vigilia dellAssemblea.
Che, giova ricordarlo, stata
programmata in seconda convocazione per mercoled 29.
Se dunque non venisse raggiunto il quorum gi il 28, la
nuova Inter potrebbe anche
nascere con qualche ora di ritardo. Ma limportante per i tifosi che sia arrivata la svolta
che dar solidit al club e una
rosa pi competitiva a Roberto
Mancini.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Serie A R Mercato

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

31

Incroci Roma: Zabaleta e Juan Jesus


1Duello con lInter per largentino, occhi sul brasiliano. Badelj apre, per Digne ora c concorrenza
1

Davide Stoppini
ROMA

nsaldi ha preso unaltra


via, lInter andata in
anticipo su un pallone
che la Roma poteva al massimo
palleggiare a centrocampo,
senza la possibilit di far gol.
Non oggi, magari tra dieci giorni s. Ansaldi adios, ma gli incroci con lInter non sono finiti.
Perch in ballo c un altro argentino, almeno uno, chiss
quanti altri. Luno Pablo Zabaleta, terzino di 31 anni del Manchester City che Roberto Mancini vorrebbe tornare ad allenare
e che Walter Sabatini preferirebbe aver con s per ripetere
loperazione Maicon, che almeno 12 mesi da ricordare alla Roma li ha regalati.
LESTERNO Corsi e ricorsi, lincrocio servito. Ed un ballo
destinato a durare ancora. DallInghilterra, sponda City, c la
disponibilit a far partire Zabaleta, con il contratto in scadenza tra una stagione e reduce da
unannata con poche presenze e
molti infortuni. Ma gli stop non
spaventano, almeno non pi di
tanto. E la Roma pu giocare
forte sui buoni rapporti con il
club inglese, con cui un anno fa,
di questi tempi, trattava con
profitto lacquisto di Edin
Dzeko. Il club ha sondato il terreno con lintermediario incaricato delloperazione, tra laltro
avvistato a Roma ieri. Di pi, da
Trigoria hanno mosso qualche
passo concreto, facendo arrivare allorecchio del giocatore la

1 Largentino Pablo Zabaleta, 31 anni, ha il contratto in scadenza con il Manchester City nel 2017:
nellultima stagione, per lui, solo 13 presenze in Premier League 2 Il brasiliano Juan Jesus, 25 anni,
gioca nellInter dal 2012. Nellultima stagione in nerazzurro ha collezionato 19 presenze in Serie A AFP-FORTE

SPALLETTI PROF
IN AULA
PURE BROCCHI
Due ore a Coverciano a
spiegare calcio, specie la fase
offensiva della Roma: cos ieri
Luciano Spalletti. E gli allievi,
iscritti al corso Uefa Pro e
Uefa A, a chiedere: Come ci si
difende in questi casi?. In
aula, tra gli altri, pure il
milanista Cristian Brocchi

NOTIZIE TASCABILI
CAMPIONATO UNDER 15

LA NOVIT

Oggi ultime sfide Corsi acquista


dei due gironi:
club femminile:
c Roma-Atalanta lEmpoli Ladies
Ultima giornata della fase a
gironi delle finali Under 15, dove
ogni scenario ancora possibile.
Nel girone 1, la Roma cercher di
ottenere il pass per le semifinali
contro la favoritissima Atalanta,
prima nel girone e con un piede
al turno successivo. Laltra sfida
Empoli-Cesena.
Equilibratissimo il girone 2, dove
ancora possibile un arrivo con
tre squadre in testa a 4 punti. Al
momento passerebbero Genoa e
Palermo.
IL PROGRAMMA
Oggi, ore 18
GIRONE 1 Roma-Atalanta (a
Cesena), Empoli-Cesena (a San
Vittorie, Forl-Cesena).
Classifica Atalanta 6, Empoli e
Roma 3, Cesena 0.
GIRONE 2 Palermo-Vicenza (a
Castel Bolognese, Ravenna),
Pescara-Genoa (a Forl).
Classifica Genoa 4, Palermo 3,
Vicenza 2, Pescara 1.

Fabrizio Corsi, 55 anni LAPRESSE


EMPOLI (g.c.) LEmpoli ha
acquistato il 51% delle quote del
Castelfranco Femminile, che
prender la denominazione di
Empoli Ladies FBC. Dopo la
collaborazione della passata
stagione, lEmpoli oggi ha una
sua squadra femminile. Cos il
presidente Corsi: le parole del
presidente Fabrizio Corsi:
Siamo felici di avere a
Monteboro questa nuova
squadra. Alle ragazze voglio
augurare i migliori successi.

TROFEO GAETANO SCIREA

Chievo, Empoli e Sassuolo


le tifoserie pi corrette in Serie A
Chievo, Empoli e Sassuolo hanno vinto il trofeo Fair Play
Gaetano Scirea, come le tifoserie pi corrette dItalia in Serie A
nella stagione 20215-2016. Il premio istituto dalla Lega Serie A e
riservato alle societ che giocano nel massimo campionato e tiene
conto dei provvedimenti disciplinari adottati per il comportamento
dei tifosi. Per il Chievo si tratta della sedicesima vittoria di questa
speciale graduatoria. Nella Coppa Disciplina, invece, ha vinto il
Sassuolo, davanti al Chievo e al Torino. In questo caso si prendono
in considerazione i provvedimenti nei confronti dei tesserati.

possibilit di offrire un contratto triennale. Si ascolta, si ragiona, ma non ancora il tempo


dellaffondo. Discorso, in fondo, valido pure per De Sciglio,
che gioca nellaltra Milano.
AL CENTRO Ma affondi, ancora
no. Perch la Roma vuole chiudere al meglio questo bilancio,
concentrandosi pi sulle cessioni che su altro. Ma in prospettiva, neppure troppo lontana,
Spalletti ha chiesto di rinforzare la difesa anche con larrivo di
due centrali, uno dei due mancino. E in questo senso, riecco
lInter. Riecco un giocatore che

solo una volta che sar partito


Paredes. La Roma un grande
club ha detto a Retesport
lagente del croato, Dejan Joksimovic . Non escludo che abbia
gi parlato con la Fiorentina.
La tavola ben apparecchiata.
Lo meno per Lucas Digne:
smentita lindiscrezione che voleva il Psg disposto ad abbassare a 10 milioni la richiesta, la
Roma ha interrotto da un po i
contatti con Parigi, che ha in
mano anche altre offerte per il
laterale. Finch Digne rester
fermo sulla sua voglia di Roma,
in ogni caso, c ancora qualche
speranza di successo. Sanabria
sempre pi verso Tottenham: il
rilancio del Rubin Kazan non
trova il gradimento del giocatore. Iago Falque virtualmente
del Torino, dopo
lincontro tra Petrachi e Sabatini
LAFFARE
a Trigoria: prestito con diritto di
riscatto. C ancora qualcosa da
limare per Ljajic.
la Roma ha tratGyomber: pu
tato a lungo an- milioni di euro: su
andare in prestiche la stagione queste basi la Roma
to al Pescara, su
scorsa: Juan
Doumbia la RoJesus in uscita sta chiudendo con
ma pare essersi
dal club neraz- lo Sparta Praga per
arresa allidea di
zurro, Sabatini lattaccante Schick
cederlo al Basilea
pensa al prestito
con riscatto prefissato. Opera- non a titolo definitivo, ma in
zione fattibile, molto pi sem- prestito con riscatto condizioplice rispetto a quel Murillo che nato. Un attaccante invece in
alla Roma piace tanto ma che arrivo: lo Sparta Praga ha interrotto i colloqui con la Samp per
costa oltre 20 milioni.
Schick, ormai vicino allo sbarco
SCHICK SI FA Non solo Inter, a Trigoria per 3 milioni, che Sama occhi pure pi a sud. Sabati- batini spera siano meglio spesi
ni e Spalletti hanno puntato Mi- rispetto a quelli di Doumbia.
RIPRODUZIONE RISERVATA
lan Badelj per il centrocampo,
2

32

Serie A R Mercato

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

HA UN PROFILO
INTERNAZIONALE
SI DECIDER
IL 1 LUGLIO
C la pista casalinga che
tanto piace a Berlusconi, ma
anche quella estera, che
invece avrebbe il gradimento
dei cinesi. La panchina
rossonera ancora da
assegnare e negli ultimi
giorni spuntato il nome di
Frank de Boer: lolandese, che
ha risolto con lAjax, ha profilo
internazionale e lesperienza
giusta. Comunque andr, il 1
luglio il Milan avr lallenatore

20
i titoli vinti in carriera da De
Boer: 15 da giocatore e 5 da
tecnico (tutti alla guida dellAjax)

MILAN BEFFATO
Frank de Boer alza al cielo la
Champions 1994-95. Il suo Ajax
sconfigge il Milan 1-0 nella finale
di Vienna (gol di Kluivert) IPP

C ANCHE UNA LIGA


Lolandese a gennaio del 99 si
trasferisce al Barcellona, dove
vince subito il campionato
e dove rimarr fino al 2003 AP

DEBUTTO A SAN SIRO


Il debutto sulla panchina
dellAjax da urlo: 2-0 a San Siro
sul Milan nella fase a gironi della
Champions 2010-11 REUTERS

POKER SERVITO
Stagione 2013-14, Frank
si toglie la soddisfazione
di conquistare il quarto
campionato olandese di fila AP

Giovani, 4-3-3, fraseggio


Milan, ecco chi De Boer

nota ufficiale: Il decorso


post operatorio del presidente Silvio Berlusconi sta
procedendo in modo positivo. Ciononostante si ritiene
opportuno ribadire che le visite continueranno a essere
consentite solo ai figli e ai pi
stretti collaboratori. Berlusconi ha provato a ricominciare a
camminare e dovrebbe restare
in reparto ancora per qualche
giorno. La prossima settimana
potrebbe iniziare la riabilitazione e durante questa fase potr occuparsi in maniera pi
approfondita di politica e del
Milan. La societ intende annunciare il nome dellallenatore il 1 luglio e quindi entro
quella data va portata avanti la
trattativa, va magari firmato
un preliminare dintesa e va individuato il nome giusto per la
panchina rossonera.

1Alla scoperta dellallenatore olandese, spinto dalla cordata cinese

che vuole il club: Frank ama un calcio tecnico e va male nelle sfide secche

G.B. Olivero
MILANO

a prima volta che Frank de


Boer scese in campo da allenatore dellAjax accadde
a San Siro. Contro il Milan. Era
l8 dicembre 2010, SantAmbrogio era passato da qualche
ora. Assomiglia a un segno del
destino. La partita non contava
quasi nulla perch era lultima
giornata del girone di Champions, Real e Milan erano gi
qualificati, lAjax doveva difendere il terzo posto e il conseguente slittamento in Europa
League dal tentativo di rimonta dellAuxerre. Comunque gli
olandesi vinsero: un secco 2-0
contro la mista titolari/riserve
scelta da Allegri. Da quella notte milanese De Boer rimasto
sempre alla guida dellAjax fino a un mese fa: ha vinto 4
campionati consecutivi (dal
2011 al 2014), arrivato due
volte secondo (2015 e 2016),
ha vinto una Supercoppa
dOlanda (2013). Dicono che
non abbia un gran feeling con

le gare secche: tre Supercoppe tro campionati consecutivi in


perse (col Twente nel 2011, Olanda ed al secondo posto,
con il Psv nel 2012 e con il PEC insieme a Rinus Michels e
Zwolle nel 2014), due finali di Louis Van Gaal, come titoli
Coppa dOlanda lasciate al conquistati alle spalle di Guus
Twente (2011) e al PEC Zwolle Hiddink (primatista con 6).
(2014). E anche il campionato
2016 stato perso in gara sec- VOLATA A TRE A met maggio,
ca: ultima giornata, sconfitta pochi giorni dopo la delusione
del campionato
per 2-1 contro il
sfumato in volaDe Graafschap
ta, De Boer e
penultimo e sorIL NUMERO
lAjax hanno ripasso da parte
solto il contratto
del Psv che bissa
che sarebbe scail successo del
duto nel 2017. Il
2015. Per anMilan non cenche vero che il
tra: in quel periprimo trionfo gli allenatori in lizza
odo il club rossonel campionato per la panchina
olandese, quello
nero era impedel 2011, arriv del Milan: Brocchi,
gnato nella pregrazie a una vit- Giampaolo
parazione della
toria nello scon- e Frank de Boer
finale di Coppa
tro diretto con il
Italia e non aveTwente proprio allultima gior- va cominciato il corteggiamennata. Del campionato, comun- to al tecnico olandese. Che
que, a De Boer piace il pensiero adesso entrato prepotenteche il lavoro quotidiano possa mente nella volata per la panportare i suoi frutti. Nel 2012 il china rossonera. Larrivo di De
titolo fu firmato con 14 vittorie Boer chiaramente legato alconsecutive. De Boer il primo lincidenza che avranno i cinesi
allenatore ad aver vinto quat- nella scelta. Fin dallinizio del-

la trattativa per lacquisizione del 70% del Milan, la


cordata asiatica aveva manifestato lintenzione di
puntare su un allenatore
straniero. Per i tempi si sono dilatati e c stata la necessit di trovare una soluzione pi semplice. Cos
Adriano Galliani ha proposto Marco Giampaolo,
il cui profilo piaciuto ai
cinesi. Per Silvio Berlusconi continua a preferire e a difendere Cristian
Brocchi: il presidente ha
fiducia nellallenatore
c h e h a s o s t i t u i to
Mihajlovic e vorrebbe la
sua conferma.

4-3-3 E TECNICA De Boer attende notizie. Il tecnico olandese


vorrebbe proporre il suo 4-3-3.
Frank ama un calcio tecnico e
propositivo, non avrebbe problemi a puntare sui giovani
purch siano bravi e sarebbe
disposto ad aprire un progetto
che nel giro di qualche anno riporti il Milan ai vertici del calcio italiano e protagonista anche in Europa. A parte il tridente dattacco, De Boer vorrebbe
proporre un centrocampo molto offensivo con una spiccata
propensione al fraseggio. Ma
naturalmente dovrebbe confrontarsi con un mercato non
semplice. Per adesso, comunque, Frank aspetta una telefonata da Milano.

IL PRESIDENTE Intanto Berlusconi continua la degenza al


sesto piano della palazzina D
dellospedale San Raffaele di
Milano. Ieri ha ricevuto le visite dei figli Marina e Pier Silvio,
di Gianni Letta e Niccol Ghedini. Il professor Alberto Zangrillo, medico personale dellex premier, ha fatto il punto
della situazione attraverso una

RIPRODUZIONE RISERVATA

IL PROBLEMA

Da Matri a Suso: la rosa extra large da sfoltire


1I rientri dai prestiti hanno gonfiato

un gruppo molto numeroso: ci sono


29 giocatori, le cessioni saranno tante
MILANO

eno uno: la cessione


definitiva di El Shaarawy, formalizzata
laltro ieri, comincia ad asciugare la smisurata rosa del Milan. In questo momento sono
29 i giocatori a disposizione
dellallenatore, il cui nome
ancora avvolto nella nebbia.
Troppi per regolamento, troppi
a prescindere perfino per una
squadra impegnata nelle coppe, figuriamoci per un club che
durante la settimana potr
concentrarsi sugli allenamenti.
Nonostante gli addii di Abbiati,
Alex, Mexes, Balotelli e Boateng, la parola dordine al momento sfoltire: per liberare
posti, per guadagnare qualcosa, per fare pulizia e costruire
una rosa completa e in grado di
lavorare bene fin dai primi al-

lenamenti estivi. Chiaramente


il Milan avr un volto definitivo solo alla chiusura del mercato, per Galliani sa di dover
piazzare in tempi brevi alcuni
giocatori.
PORTIERI In questo momento
ci sono lintoccabile Donnarumma e poi tre situazioni differenti. Diego Lopez non si discute dal punto di vista tecnico
ma deve essere ceduto perch
un portiere di riserva non pu
guadagnare 2 milioni a stagione. Per il portiere spagnolo c
l i n te r e s s a m e n to
dellEspanyol. Gabriel rientrato
dal prestito a Napoli, potrebbe
restare in rosa o essere prestato ancora. Agazzi, invece, non
ha nessuna possibilit di essere
confermato, ma dopo la negativa esperienza al Middlesbrough in attesa di qualche
proposta.

non ci sono certezze. Perfino


Bacca pu essere ceduto di
fronte a una grande offerta:
dalla sua partenza il Milan vorCENTROCAMPISTI Anche in rebbe ricavare circa 30 milioni.
questo caso lelenco folto. Ci Luiz Adriano e Menez hanno la
sono Bertolacci, Bonaventura, valigia in mano e in entrambi i
Kucka, Locatelli, Mauri, Mon- casi la societ spera di mettere
tolivo, Poli e Honda. Rientrano a bilancio una discreta plusvalenza. Anche
dai prestiti Suso
Niang pu partie Verdi, destinati
IL NUMERO
re: interessa al
a ripartire in
Leicester e ad alfretta. Allo spatre squadre stragnolo sono inteniere. Matri,
ressati lAtalanta
rientrato dale il Bologna. Anlennesimo preche la posizione
stito, in attesa
di Honda non i giocatori che
di conoscere il
solidissima: in rientrano al Milan
proprio futuro.
caso di buona ofEd una situaferta la maglia dai prestiti a vario
zione condivisa
numero 10 po- titolo. Diversi
da altri rossonetrebbe cambiare partiranno di nuovo
ri. Non sar un
padrone. Kucka
piace al Torino di Mihajlovic, mercato semplice per Adriano
per Locatelli decide lallenato- Galliani: la rifondazione inere: resta di sicuro con Brocchi, vitabile, le cessioni dovranno
potrebbe andare in prestito in essere tante, gli acquisti pochi
e mirati. Soprattutto non si pocaso di cambio in panchina.
tranno commettere errori per
ATTACCANTI In avanti lab- evitare di buttare altro tempo.
gb.o.
bondanza solo apparente, nel
RIPRODUZIONE RISERVATA
senso che in questo reparto
sione: ha bisogno di giocare
con continuit dopo lultima,
difficile stagione.

A sinistra Alessandro Matri, 31 anni, al rientro dalla Lazio FORTE


Accanto c Suso, 22 anni, nellultima stagione al Genoa LAPRESSE

DIFENSORI Il reparto arretrato


sembra Milano Marittima a
Ferragosto: pienone. I confermati sono Abate, Antonelli, Calabria, De Sciglio, Ely, Romagnoli e Zapata. Sono tornati
dai prestiti Paletta (probabilmente rester) e Vergara (andr via) ed stato acquistato

Vangioni (terzino molto offensivo preso dal River Plate). I laterali sono tanti (uno potrebbe
essere prestato o ceduto), i
centrali pure soprattutto considerando che Galliani cercher
di acquistare un titolare di
spessore da affiancare a Romagnoli. Ely destinato alla ces-

Serie A R Mercato

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

fLINTRIGO

TRA BIANCONERI E REAL

Pogba se ne va?
Elkann lo stoppa
Non si tratta
Raiola: Decide
con la Juve
1A casa Agnelli

blindano il futuro
del francese, ma
il manager avverte:
Conter anche
la volont di Paul

questa la cifra che il club spagnolo sarebbe disposto a spendere


per portare alla corte di Zidane il
bianconero) tutti possono vacillare. La storia insegna che le parole possono essere smentite dai
fatti. E successo per esempio
nellestate del 1997, quando il
nonno di John, lAvvocato, disse
a proposito di Christian Vieri:
Ho parlato con Moggi: mi ha
detto che non sul mercato, che
come Brigitte Nielsen. Parole
pronunciate a fine giugno, appena qualche giorno prima della
cessione dellattaccante allAtletico Madrid. La Signora si consol con un bonifico di 34 miliardi
di lire, lanno successivo vinse
scudetto e Supercoppa italiana
(questultima con doppietta di
Filippo Inzaghi, arrivato per sostituire Vieri) e gioc la finale di
Champions (col Real).

DECIDE SOLO PAUL Anche Mino


Raiola, agente del giocatore, ieri
tornato sullargomento Pogba:
Fabiana Della Valle
Paul deve crescere, adesso
della Juve, quindi qualsiasi traMILANO
sferimento deve passare prima
ultima chiacchierata se la dal club bianconero, ha detto a
sono fatta a Villar Perosa Premium Sport. Se Pogba non
un mese e mezzo fa, quan- sta pi bene alla Juve o se trovasdo Paul Pogba portava uno stra- se un progetto pi importante la
vagante cappello e una giacca Juve dovr prenderne atto. Lui a
color oro e persino limperturba- Torino sta bene, la Juventus
bile John Elkann si lasciato an- una grandissima societ e una
dare a qualche commento. Poi il grande squadra. Io ho detto che
centrocampista partito per gli piace Zidane, trova il Real aflEuropeo di Francia, ma il nu- fascinante cos come il Barcellomero uno di Fca ed Exor resta na, lo United, il Psg, il City, il
convinto che sia solo e soltanto Chelsea e anche la Juve. Lui ha
sempre voglia di confrontarsi
un arrivederci.
con qualsiasi realt. Se le milanePOGBA RESTA Iesi mi chiedessero
IL NUMERO
ri Elkann era a
Paul? Li ascolteRoma per partecirei. Raiola dice
pare a un evento
tutto e niente, pedella Fondazione
r c una frase da
Agnelli legato alnon sottovalutala promozione
re: conta la volondello sport nelle i milioni di euro
t del giocatore.
scuole italiane, che il Real Madrid
Lo ripete sempre
presentato
anche Marotta: se
nella Casa disposto a pagare
Paul chieder di
delle Armi per portare Pogba
andare via, la Judel Coni. Ha alla corte di Zidane
ve ne prender
salutato Alvaro
Morata (Alvaro un grande atto. Successe cos con Vieri nel
campione che ha dato tantissi- 1997. Era la volont del giocamo. Gli faccio un in bocca al lupo tore, si giustific la societ. A
per quello che far al Real Ma- quelle cifre mi venderei, aveva
drid. Dopodich, lo incontrere- ammesso Vieri qualche giorno
mo presto con la Nazionale e prima. Sarebbe interessante sasperiamo che lItalia faccia una pere che cosa ne pensa Pogba dei
grande partita), poi allinevita- 120 milioni offerti dal Real.
bile domanda su un possibile ad RIPRODUZIONE RISERVATA
dio di Pogba, ha risposto cos:
Marotta stato molto chiaro a
proposito, riferendosi alla frase
di due giorni fa dellamministratore delegato bianconero (Non
vogliamo aprire nessuna trattativa). Ergo anche da casa
Agnelli arriva una chiusura alla
cessione della pepita pi preziosa della rosa bianconera. Parole
importanti, che per non chiudono nessuna porta in maniera
definitiva, perch si sa che il
mercato in continua evoluzioSopra, John Elkann, 40 anni,
ne, che il Real Madrid vuole Pogpresidente di Fca ed Exor;
ba a tutti i costi e che comunque
in grande Paul Pogba, 23 anni,
di fronte a 120 milioni di euro ( centrocampista della Juve FORTE/ANSA

120

fIL DOPO MORATA

REBUS IN ATTACCO

Punte cercasi
Tra Batshuayi
e Gabriel Jesus
spunta lidea
Alexis Sanchez
1Marotta e

Paratici al lavoro:
lex Udinese
triste a Londra
e il suo agente
lo candida

MILANO

te riscatto di Lemina) e di fronte


allofferta giusta i francesi sono
disponibili a parlare. I 30 milioni
incassati con la recompra di Morata potrebbero bastare per portarlo a Torino. Il belga una prima punta molto forte fisicamente ma anche molto mobile. Destro, bravo a infilarsi nelle
difese avversarie: nellultima
stagione ha segnato 23 gol in 50
partite.
STELLINA BRASILIANA I bianconeri per non hanno fretta e
continuano a seguire anche altre
piste. Per esempio quella che
porta a Gabriel Jesus: 19 anni,
attaccante del Palmeiras, considerato uno dei giovani pi promettenti del calcio brasiliano.
Non a caso anche nel mirino
del Barcellona, oltre che del City
e dellInter. Costa 40 milioni e
piace tantissimo a Marotta e Paratici, che lo seguono gi da parecchio tempo. I suoi punti di
forza? Il dribbling e la velocit.
Esterno o seconda punta, se volete vederlo in azione basta sintonizzarsi sullOlimpiade di Rio,
dove con la Seleao andr a caccia delloro. Per ora i 4 gol in 5
partite di Libertadores, la Champions sudamericana, dicono pi
di tante parole.

i dice che morto un papa


se ne fa un altro. La Juventus ha appena perso Alvaro Morata ma non c tempo per
le lacrime: bisogna mettersi subito a lavorare per cercare il sostituto dello spagnolo e completare il reparto offensivo bianco- IDEA NIO La Juve valuta anche
nero, che al momento ha tre soli Alexis Sanchez, cileno dellArseuomini: Dybala, Mandzukic e nal e vecchio pallino bianconeZaza. Morata un centravanti ro: il giocatore stanco di stare a
un po atipico, che pu giocare Londra e il suo procuratore Felisia con una prima sia con una se- cevich (che lo stesso di Mauriconda punta. Sintegrava bene cio Isla, in uscita dalla Juve) si
con tutti i colleghi
fatto portavoce
del reparto biandella sua volont
conero, per queIL NUMERO
di cambiare aria. I
sto non sar facile
costi potrebbero
sostituirlo.
rappresentare un
problema: SanCASTING La Juve
chez stato pagaaveva gi cominto 40 milioni 2
ciato a guardarsi i milioni incassati
anni fa al Barcelintorno e aveva dalla Juve per
lona e ha uno stiindividuato alcupendio molto alni profili: in cima Morata, con una
to. In tutto questo
alla lista cera plusvalenza di 16,7
la Juventus non
Edinson Cava- milioni di euro
ha rinunciato del
ni, triste al Psg,
tutto a Morata:
ma con lannunciato addio di non da escludere che lasci pasIbrahimovic diventato tutto pi sare un po di tempo prima di
difficile. Lui s che sarebbe stato presentarsi dal Real con unofil candidato ideale, esperto, ferta per cercare di riprenderseforte fisicamente, buona tecni- lo. Molto dipender anche da
ca e ottima propensione al sa- quante altre squadre busseranno
crificio, oltre che una grande a Florentino per averlo.
freddezza sotto porta, naturalf.d.v.
mente. Se si aprisse uno spira RIPRODUZIONE RISERVATA
glio, la Juve ci si infilerebbe subito, il Psg per da quellorecchio
vuole continuare a non sentire.
Poi ci sarebbe Romelu Lukaku,
belga dellEverton, che per
troppo caro per lItalia (Raiola
dixit): gli inglesi non vogliono
cederlo e comunque sarebbero
necessari almeno 50 milioni per
iniziare a trattare.

30

FURIA BELGA Pi abbordabile un altro belga, Michy


Batshuayi, di propriet
del Marsiglia. I due club
hanno ottimi rapporti
(come dimostra il recen-

Sopra, Alexis Sanchez, 27 anni,


punta cilena dellArsenal;
in grande Gabriel Jesus, 19,
attaccante brasiliano AFP/EPA

NAVIGHIAMO PER
cHI VuOlE Il MARE
IN uNA sTANzA.
vIaggIa CoMoDo Da gEnova a porto torrES.
2 aduLTi in caBina con auTo da 163.
Tasse incluse - disponibilit limitata.

33

navighiamo pEr ciascuno di voi.


Traghetti per sardegna, sicilia, spagna, Tunisia,
marocco e albania.

Info E prEnotazIonI: www.gnv.It - 0102094591 - agEnzIE vIaggI

34

Serie A R Mercato

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Lapadula tentenna
De Laurentiis vuole
il s entro 48 ore
1Il Napoli ha laccordo col Pescara ed stanco

di aspettare ma il bomber valuta anche il Genoa

Gli obiettivi
degli azzurri

FABINHO
Monaco
Difensore brasiliano, 22 anni,
al Monaco dallestate del
2013, dopo lesperienza nella
squadra B del Real Madrid

Gianluca Monti
NAPOLI

ontatti, telefonate e ieri


il giallo di un incontro a
tre tra De Laurentiis, Sebastiani e Alessandro Moggi
che, a quanto pare, non mai
andato in scena. Raggiunto,
comunque, lobiettivo comune: apparecchiare laffare
Napoli-Lapadula. Tutti i protagonisti, come accade sempre
quando la trattativa in via di
definizione, hanno tenuto rigorosamente i telefonini spenti
e la bocca chiusa. Lintento era
evidente: non fare trapelare
nulla in quanto la decisione da
parte di Lapadula deve ancora
arrivare (e pare
IL NUMERO
che il calciatore
abbia espresso il
suo gradimento
per il progetto
tattico del Genoa di Juric) e i gol di Lapadula
quindi non an- nellultima Serie B,
cora il caso di
parlare di mega di cui stato
affare tra Napoli capocannoniere. Poi,
e Pescara.
altri 3 nei playoff

27

TRATTATIVA COMPLESSA Comunque, ci si confrontati in


maniera frenetica perch ogni
tassello doveva andare a posto
visto che la trattativa complessa e riguarda Caprari,
Zampano (entrambi resteranno in Abruzzo) e il giovane Del
Sole della Primavera pescarese
(a proposito, per la Youth League il Napoli ha preso il difensore bulgaro Hristov). Dunque,
stata definita la base economica delloperazione (circa 12
milioni complessivi al Pescara:
9 per Lapadula, 3 per Caprari
pi una opzione per Zampano). Ieri si lavorato per smussare gli angoli e trovare la definitiva quadratura del cerchio.
Lofferta del Napoli stata accettata in toto dal Pescara: laffare chiuso ma questo non
vuol dire che Sebastiani spin-

lt, contrordine. La riforma del campionato Primavera non ancora tramontata definitivamente. Dopo
la bocciatura dellassemblea di
Lega di marted, si sta registrando il pentimento di alcuni club tra quelli che qualche
settimana prima, in commissione, avevano detto s e allatto
della ratifica si sono rimangiati
tutto. stato cos grande il disappunto delle societ favorevoli e pure dellopinione pubblica che il giorno dopo qualche
club si fatto sentire in via Ro-

1Al Sassuolo

18 milioni per
Vrsaljko: ora
piace Goldaniga

L
HERRERA
Porto
Centrocampista messicano,
26 anni, arrivato al Porto
nel 2013 dal Pachuca,
prima divisione messicana

ger Lapadula
in azzurro perch ha laccordo
pure con il Genoa. De Laurentiis, dal canto
suo, si stancato di aspettare e
pretende una risposta entro
domani al massimo.
SECONDE SCELTE Del resto, il
Napoli concentrato anche su
altri fronti: in primis, il terzino
destro. Per Fabinho continuano ad arrivare segnali positivi
come linteresse del Monaco
per Sidibe del Lilla che dovrebbe sostituire il brasiliano nello
scacchiere di Jardim. La prima
alternativa Widmer, ma c

RPreso il giovane

bulgaro Hristov.
Esterni: sempre
Fabinho in pole su
Widmer e Meunier

distanza tra domanda e offerta


con lUdinese mentre per il belga Meunier c tanta concorrenza visto il prezzo basso della clausola rescissoria (6 milioni). Il giocatore, per, vuole la
Premier o in alternativa la Bundesliga, il Napoli quindi temporeggia e confida sempre di
prendere Fabinho. La prima
scelta lui come a centrocampo la prima scelta resta Herrera che in Portogallo spingono
verso lazzurro anche se ancora
ci sono delle differenze di vedute tra le due societ, specie
sui bonus. Tolisso unalternativa alle stesse cifre che il Napoli spenderebbe per Herrera
(circa 18 milioni) mentre Witsel costerebbe forse addirittura
meno ma ha un ingaggio pi
alto. Sempre in mediana ci sono seconde e terze scelte: Ionita sarebbe un onesto vice Hamsik, Diawara esoso per fare da
vice a Jorginho ma al Napoli
piace tanto. Certo pi di Kums
del Genk e Kessie dellAtalanta.

Europeo non ferma il


mercato. E cos ieri il
Sassuolo, a parte gli affari Berardi e Ranocchia con
lInter di cui riferiamo a a parte, pu decollare dopo la cessione di Sime Vrsaljko allAtletico Madrid per 18 milioni (16
pi 2 di bonus). In difesa spunta Goldaniga (Palermo), per
lattacco piacciono Suso (nel
mirino di Bologna e Atalanta) e
DAlessandro (Atalanta).

ASSE TORINO-ROMA A Trigoria lungo vertice tra Roma e


Torino. i. Definito il passaggio
da Mihajlovic di Iago Falque,
vicino anche Ljajic (manca il s
del giocatore). Il Toro non riscatter Prcic che torna la Rennes.

Gianluca Lapadula, 26 anni, a Pescara dal 2015 LAPRESSE

MEUNIER
Bruges
Difensore belga, 24 anni,
gioca nel Bruges dal gennaio
del 2011 dopo due stagioni
col Virton, sempre in Belgio

IONITA
Verona
Centrocampista moldavo,
25 anni, a Verona dal 2014.
Nellultima stagione ha
giocato 32 partite, con 4 gol

MOSSE PESCARA Gli abruzzesi stanno chiudendo per Cristante in prestito dal Benfica, ai
dettagli anche il difensore Ajeti
(Frosinone). Chiesto alla Roma
il prestito di Gyomber, piace il
mancino DElia (Vicenza), prima alternativa se saltasse Biraghi (Inter). Agli abruzzesi
stato proposto lesterno Jankto
(Udinese) e c lidea Mauri
(Lazio).
PUNTO BOLOGNA Contatti
con lagente della punta G.
Rossi: la trattativa procede. In
mediana Gnoukouri (Inter) resta il primo obiettivo, soprattutto in caso di addio di Diawara (lo vogliono Valencia, Napoli e Roma). In difesa si tratta
Gonzalez (Palermo). Per la fascia fari puntati sempre su Fathi (Zamalek). In salita la strada per Iturbe (Roma).
LA NUOVA LAZIO Lazio in
pressing sul Benfica per Jardel:

RIPRODUZIONE RISERVATA

Kevin Lasagna, 23 anni, al


Carpi dallestate del 2014 FORTE

pronti 7 milioni per regalare a


Bielsa un nuovo centrale difensivo, al brasiliano 4 anni di contratto
a 1,5 milioni di euro. Piacciono anche largentino Roncaglia, prossimo a svincolarsi dalla Fiorentina,
e Barba (Empoli). Si invece raffreddata la pista Adriano (non pu
arrivare a parametro zero) orna
cos dattualit lipotesi Contento
(Bordeaux). Per lattacco contatti
col Siviglia per Llorente e Immobile.
TORNA JORGENSEN Lungo incontro tra Corvino e lex viola
Martin Jorgensen cui stato offerto un ruolo di rappresentanza istituzionale e responsabile scouting
del Nord Europa: incontro positivo, Jorgensen comunque vivr in
Danimarca, non a Firenze. Per
Dragowski firme vicine per circa 3
milioni.
ALTRE TRATTATIVE LAtalanta in
pressing per Ricci (Roma), Pinilla
cercato dal Cruz Azul ma dovrebbe restare in Italia. LEmpoli ha riscattato Buchel dalla Juve per 1,2
milioni mentre Saponara piace al
Monaco. Il Palermo si avvicina a
Ceccherini (Livorno) e punta su
Ciano (Cesena) se parte Quaison.
Fofana (M. City) e Valdifiori (Napoli) si avvicinano allUdinese che
ha fatto unofferta importante per
Lasagna. Magnusson (Juve, era a
Cesena) tra Eintracht e QPR. Infine tra oggi e domani il Crotone
vuole chiudere con il tecnico Nicola. Il Genoa vicino allesterno sinistro Renzetti (Cesena).
RIPRODUZIONE RISERVATA

LA NOVIT

Riforma Primavera:
pentiti alcuni club
Nuovo voto in Lega?
twitter@marcoiaria1

Ajeti a Pescara
Udinese, assalto
a Lasagna
Torino-Iago s

Pessina-Schira

DOPO LA BOCCIATURA

Marco Iaria

ALTRE TRATTATIVE

sellini e ha chiesto di riaprire il


dibattito. Cosa che potrebbe avvenire a inizio luglio con la convocazione di una nuova assemblea, in tempo utile per
uneventuale delibera cos da rispettare i tempi federali: per
chiedere a Roma modifiche a
valere gi dalla prossima stagione, bisogna presentare
istanza entro il consiglio Figc
del 19 luglio.
PALLOTTOLIERE A questo punto, gli spazi per un clamoroso ribaltamento ci sarebbero, visto
che marted la riforma non
passata solo per due voti di
scarto: ne servivano 16 sui 22
votanti (le 20 di A 2015-16, le

neopromosse meno lassente


Frosinone) e ne sono arrivati
solo 14. In commissione, invece, avevano detto s in 18, con il
dissenso di Bologna e Sassuolo
confermato poi in sede assembleare. Gli altri sei voti mancanti allappello sono stati quelli
delle neopromosse Crotone e
Pescara e di Genoa, Napoli,
Sampdoria e Palermo (astenuto) inizialmente favorevoli. Ma
alcuni club si sono pentiti e a
inizio luglio la riforma potrebbe
risorgere. Tuttavia non ce la
sentiamo di mettere la mano sul
fuoco: in Lega pu accadere tutto e il contrario di tutto. A ogni
modo, il progetto era di creare
due divisioni con una Serie A
a 16 squadre a girone unico e
una Serie B a 26 team divisi in
due gironi, con un meccanismo
di promozioni e retrocessioni.
Le 16 squadre sarebbero state
scelte in base al piazzamento
della prossima stagione in modo da entrare a regime con le
due divisioni nel 2017-18.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Moviola, test veri


gi il prossimo anno
in gare non ufficiali

una novit nella


sper imentazione
della Video Assistant Referees, cio dellassistenza tecnologica per gli
arbitri concepita dalla Fifa.
Gi dal primo anno di test,
quindi dal 2016-17, ci saranno simulazioni vere e proprie. Lo prevede il protocollo aggiornato della Fifa che
ha inserito questa condizione indispensabile per procedere poi con i test ufficiali
nel 2017-18. Anche lItalia,
che ha aderito alliniziativa,
seguir ovviamente queste
prescrizioni. C ancora in
ballo la questione dei costi
da sostenere (un milione

complessivo per il primo anno), con Maurizio Beretta e


Carlo Tavecchio che si parleranno nei prossimi giorni per
trovare un compromesso: la Figc ha gi fatto sapere che contribuir alle spese arbitrali, al
resto dovr pensarci la Lega.
DETTAGLI Il contratto vero e
proprio con la Fifa sar comunque firmato dalla Lega Serie A,
in quanto organizzatore del
massimo campionato. Sottoscrivendolo, come sembra probabile, a luglio si potr partire
con le sperimentazioni offline a ottobre. Cosa significa?
Si tratta di test in partite di Serie A ma senza il coinvolgimen-

to dellarbitro, solo per lacquisizione di dati. Da marzo, per,


scatteranno i test veri. La Fifa
detta le condizioni minime: nel
2017-18 i test ufficiali potranno essere eseguiti in stadi che
nel 2016-17 avranno ospitato
almeno una simulazione e con
arbitri che avranno diretto almeno tre partite sperimentali. Lidea di far disputare una
cinquantina di partite a porte
chiuse, coinvolgendo una
quindicina di arbitri e una decina di stadi di Serie A. Le partite saranno amichevoli non
ufficiali, le telecamere utilizzate solo 4-5, i tempi potranno
essere ridotti e quasi sicuramente si faranno giocare i ragazzi dei settori giovanili: larbitro, per, sar quello dei test
ufficiali e per la prima volta
prover la video assistenza interagendo con chi (ex arbitri?)
deputato alla visione della
partita e alla segnalazione di
episodi dubbi.
m.iar.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Serie A R Mercato
fIL PERSONAGGIO/1

IL NUOVO ARRIVO

Ocampos, lala
per far volare
il Genoa di Juric
Che felicit
1Imminente lok per il nuovo allenatore:

largentino esterno ideale per il suo 3-4-3


Lucas
Ocampos,
21 anni
AFP

Alessio Da Ronch
GENOVA

ucas Ocampos ha la cresta


dritta e il taglio di capelli
lo fa apparire ancora pi
alto. Lui il primo colpo, a sorpresa, del Genoa, strappato a
una folta concorrenza grazie
al lavoro, continuo e sotterraneo, del duo Fabrizio Preziosi-Omar Milanetto. Una
coppia contestata ultimamente da una piccola parte della tifoseria, ma capace di muoversi
con efficacia. Enrico Preziosi
ha dovuto solo avallare il loro
progetto. Ocampos arriva in
prestito con diritto di riscatto
fissato intorno agli 8 milioni di
euro. I due dirigenti del Genoa
negli ultimi mesi hanno superato la concorrenza, convincendo il talento sudamericano
che la chance rossobl era la
migliore per la sua carriera. A favore della loro tesi

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

avevano tre esempi speciali:


Milito, Palacio e Perotti, un trio
argentino che Fabrizio Preziosi, prima solo poi con Milanetto, ha convinto e rilanciato alla
grande in passato.
SUPERGOL Ocampos compir
22 anni l11 luglio ma ha gi
una grande esperienza alle
spalle. Il River, il Monaco, poi il
Marsiglia. Tappe che lo hanno
fatto crescere in fretta, e non
solo in statura. Nellultima stagione, al Marsiglia, ha sofferto
un infortunio importante, ad
una caviglia, ma ha recuperato, come hanno dimostrato le
visite mediche affrontate marted a Genova e completate ieri. Sono felice la sua unica
dichiarazione, strappata mentre entrava nellalbergo che lo
ha ospitato nel Porto Antico, lo
stesso dove il Genoa fissa la sede dei ritiri. A dimostrarlo cera
stata anche una prodezza speciale: il gol pi bello dellanno
in Francia proprio di Lucas
Ocampos.
JURIC VICINISSIMO Lui un
attaccante, nato centravanti,
ma si imposto come ala, gioca
preferibilmente di destro, ma
ama partire da sinistra. Lideale per le esigenze tattiche del
tridente offensivo di Juric, il
tecnico croato che ancora non
ufficialmente la guida del Genoa, ma che lo diventer sicuramente nei prossimi giorni,
probabilmente gi domani, visto che lintesa tra i presidenti
Preziosi e Vrenna ormai cosa
fatta. Nellaccordo, per, non
dovrebbe essere inserito anche
laffare Ferrari. Il difensore del
Crotone piace ai rossobl, che,
per, non lo vedono al primo
posto della loro lista dei rinforzi difensivi. Posto occupato al
momento dal brasiliano Castan, della Roma, seguito per
anche dalla Sampdoria.
RIPRODUZIONE RISERVATA

fIL PERSONAGGIO/2

IL PUPILLO

Ljajic e il Toro
C Mihajlovic
come arma
di seduzione
1Accordo con la Roma: tocca al tecnico

che lha gi allenato convincerlo a firmare


Adem
Ljajic,
24 anni
PEGASO

Giovanni Sardelli
FIRENZE

uando Ljajic segner


su azione, pagher
una cena di pesce a
tutta la squadra. Lo
aveva promesso Sinisa Mihajlovic e laccordo fu mantenuto. Il
9 gennaio 2011 Adem segn il
gol vittoria della Fiorentina
contro il Brescia a pochi minuti
dal termine, completando una
rimonta clamorosa: terzo acuto
in campionato, primo su azione. Fin 3-2, e il tiro a girare salv probabilmente la panchina
di Sinisa. Ljajic festeggi saltando al collo del proprio allenatore che nello stesso mese pag
effettivamente la cena a tutta la
squadra. Adem era viola da un
anno, mentre Sinisa si era seduto sulla panchina della Fiorentina pochi mesi prima. Il rapporto fra i due, nel bene e nel male,
sempre stato speciale.

35

NON CE DUE SENZA TRE Insieme a Firenze, idem nella nazionale serba. Ad un passo anche il
terzo matrimonio fra le parti,
quello da celebrare al Torino. I
granata sono forti di un accordo
totale con la Roma anche grazie
allincontro di ieri fra i due d.s.,
Petrachi e Sabatini. Trasferimento a titolo definitivo (circa
7 milioni), ma operazione non
conclusa. Serve infatti lok del
calciatore che decider nel giro
di qualche giorno, valutando
ogni aspetto. Ljajic, che piaceva
molto anche a Ventura, in caso
di assenso firmer il quadriennale che lo porter alla corte del
club di Cairo. Il Toro fa leva proprio sul rapporto tra Adem e
Mihajlovic per abbassare le ultime pretese economiche.
NUTELLINO E INNO Pupillo tecnico. Ma anche caratteristiche
in grado di farlo arrabbiare come pochi. Sinisa non ha mai
avuto un singolo dubbio sulle
qualit di Ljajic: semmai ha sentito la necessit di spronarlo un
giorno s e laltro pure. Dovrebbe giocare meno alla Playstation, disse una volta. Aggiungendo: E magari mangiare meno nutella. Da l a Firenze Adem divenne Nutellino.
Pronto per a difenderlo quando alcune voci su qualche serata rumorosa nella zona di Via
dellArcolaio (dove viveva), rischiavano di minarne limmagine. Il punto pi basso del rapporto? Quando Sinisa guidava
la Serbia e Ljajic si rifiut di
cantare linno nazionale per
ragioni personali, essendo il
calciatore nato in una regione
al confine con il Kosovo, regione a popolazione in maggioranza musulmana (lui stesso lo ).
Cantare linno fa parte del codice comportamentale che lui
ha accettato e firmato tuon
Mihajlovic. Pupillo s. Ma sui
principi non si deroga.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Serie B R Societ nel caos

Resa di Lucchesi:
pronto a cedere
il Pisa a Petroni
E Gattuso va via
1Liscrizione resta

per a rischio
se il d.g. non d
le quote in pegno.
Ringhio pi lontano
Alessio Carli
PISA

dieci giorni che sconvolsero il mondo del Pisa. Domenica 12 giugno la finale
play-off vinta con il Foggia e la
Serie B attesa da 7 anni; mercoled 22 giugno laddio certo di
Fabrizio Lucchesi d.g. e proprietario del 50% delle quote
societarie e quello sempre pi
probabile dellallenatore Rino
Gattuso. Ovvero dei due idoli
dei tifosi nonch artefici della
promozione, come ha riconosciuto il presidente Fabio Petroni, che a meno di clamorose
sorprese oggi o domani diventer lunico proprietario del Pisa, dopo che lo scorso gennaio
era entrato al 50% come socio
alla pari della Carrara Holding
di Lucchesi. Ho deciso di terminare la mia avventura professionale e imprenditoriale nel
Pisa ha annunciato ieri Lucchesi mettendo a disposizione

di Petroni le mie quote dietro il


pagamento di un equo compenso. Non ci sono le condizioni affinch questo binomio societario rimanga tale.
PERICOLO Dopo le nette divergenze sui progetti del Pisa, in
un primo momento Lucchesi
sembrava pronto a rilevare il
100% con nuovi soci, che per
non sono usciti allo scoperto (e
lex presidente Maurizio Mian
ha declinato la proposta di entrare in societ). Cos la situazione si ribaltata in favore di
Petroni, e ora tra la sua offerta e
la richiesta di Lucchesi ci sarebbe poca distanza. C per una
postilla di non poco conto che

mette ancora a rischio liscrizione alla B. Petroni come garanzia che non salti tutto pagher il milione e 200 mila euro
necessari per iscrivere la squadra soltanto se Lucchesi dar in
pegno le sue quote. Ma ieri il
presidente lo ha inutilmente atteso dal notaio: Spero che prevalga il senso di responsabilit
di tutti ha detto Petroni perch c rimasto solo un giorno
di tempo. Domani c la prima
scadenza di circa 400 mila euro
e quindi la notte potrebbe aver
portato consiglio a Lucchesi,
che oggi dovrebbe presentarsi
dal notaio.
PANCHINA Attesa anche una riposta di Gattuso (molto legato
a Lucchesi), al quale Petroni
dopo le polemiche personali fa
unapertura: Auspico che sia
lallenatore del Pisa anche la
prossima stagione. Ma tra oggi
e domani Gattuso dovrebbe annunciare ufficialmente che non
firmer un nuovo contratto
(aveva ottenuto la rescissione),
a meno di un clamoroso ripensamento. Per prendere il suo
posto il favorito lex dellAscoli Mario Petrone.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Fabrizio Lucchesi, 64 anni, con Gennaro Gattuso, 38 anni LAPRESSE

C UN NUOVO PROPRIETARIO

MERCATO B E LEGA PRO

Bari, addio di Paparesta:


dopo il braccio di ferro
accordo con Giancaspro

Ribaltone al Benevento:
via il presidente Pallotta
Livorno, ritorna Amelia

BARI Dopo due anni si chiude lera Paparesta,


il Bari passa ad Antonio Cosmo Giancaspro, da
ieri sera nuovo amministratore unico. quanto
maturato dopo lennesimo, estenuante braccio
di ferro tra Gianluca Paparesta, ormai fuori dal
Bari alla luce del mancato aumento di capitale,
e Antonio Cosmo Giancaspro, che invece da un
pezzo ha fatto di tutto per subentrargli al
timone della FC. Bari 1908. Sullo sfondo il
destino della societ e della squadra che negli
ultimi due anni ha vinto il campionato di B, per
numero di paganti e di abbonati. Ieri erano
attese le dimissioni di Gianluca Paparesta ed il
passaggio di consegne al socio di minoranza,
Antonio Cosmo Giancaspro, che nel frattempo
aveva fatto valere il diritto allacquisizione
pressoch completa
delle quote di
maggioranza. Voci,
sussurri e grida dal
primo piano dello stadio
San Nicola, ma nessun
comunicato ufficiale
delle parti, se non altro
per chiarire la
Gianluca Paparesta, 47 situazione ad una
tifoseria in trepidante
attesa fino a tarda sera.

Clamoroso ribaltone a Benevento: le dimissioni


del presidente Fabrizio Pallotta aprono a un
nuovo avvicendamento al timone del club, con
conseguenze nella scelta del tecnico. Nel caso
tornasse al vertice lavvocato Vigorito (main
sponsor del club), il prescelto sarebbe Auteri,
che tornerebbe a pochi giorni dalladdio.

BRACCIO DI FERRO Paparesta si presentato


allassemblea totalitaria dei soci, contestando a
Giancaspro la metodologia di ricapitalizzazione,
ritenendola illegittima perch fatta attraverso
un prestito (i 2,7 milioni di euro serviti per il
pagamento degli stipendi, anticipati nello scorso
febbraio dallo stesso Giancaspro) trasferito in
conto capitale, e non con fresca liquidit. I due
contendenti si sono confrontati a lungo, legali
compresi, i toni si sarebbero accesi non poco,
prima dellinizio dellassemblea. Il rischio di un
mancato accordo sarebbe stato altissimo: i libri
contabili del Bari sarebbero finiti in tribunale.
Invece il buon senso ha preso il sopravvento.
Franco Cirici
RIPRODUZIONE RISERVATA

GIOCATORI Il Verona in pressing per Bessa


(Inter, era al Como) e ha ricevuto una richiesta
dello Spezia per Nicolas (era a Trapani). LEntella
riscatta Caputo (Bari) e Pellizzer (Cittadella); Di
Carmine rientrer al Perugia. Il Carpi che
torner a giocare allo stadio Cabassi e riprende
Mbaye (Chievo, era a Latina) dopo Lasagna
pesca ancora dallEste: in arrivo Mastroianni. In
attesa di ufficializzare
Inzaghi jr come tecnico,
la Salernitana riscatta
Odjer (Catania), prende
Laverone (Vicenza) e
Caccavallo (Paganese), e
lavora al prestito di
Insigne jr (Napoli, era
allAvellino).
Marco Amelia, 34 anni
LEGA PRO Livorno
scatenato: Spinelli dovrebbe chiudere oggi col
portiere Amelia (Chelsea), rientrer dalla Juve il
giovane Favilli; in arrivo i terzini Toninelli
(Bassano) e Zappa (Juve), i centrocampisti
Ferchichi (Palermo), Acampora e Ciurria (Spezia);
rinnovo per Luci, ai dettagli quello di Borghese,
nel mirino c Evacuo (Novara), cercato anche dal
Parma. Il Padova prende Madonna (Como) e
tratta Loviso (Alessandria) e Bonetto (Inter). La
Giana pesca in D: Lella (Pontisola) e Okyere
(Grumellese). Croce (Monopoli) al Teramo che
duella col Gubbio per la Parigi e Ranieri
dellAtalanta. Ancona: il neo tecnico pu essere
Pergolizzi. Il Lecce pesca in casa Cosenza (che
riscatta Arrighini): dopo Arrigoni c Ciancio.
Doppietta Catanzaro: Tavares (Messina) e
Pasqualoni (Lupa Roma).
Foresi-Schira

36

Atletica R La nuova positivit

Ancora doping La

Niente scuse
Questa volta
non ho commesso
nessun errore
1Confermato lo scoop della Gazzetta. Il marciatore

positivo al testosterone replica: Mi sono sottoposto


a tutti i controlli possibili. lincubo peggiore
Donati: Incongruenze nei controlli, sono con lui
Valerio Piccioni
INVIATO A BOLZANO

a strada di Alex Schwazer


verso lOlimpiade di Rio
de Janeiro incontra allimprovviso un muro. Per la verit
non sono mancati gli ostacoli
nellavvicinamento, anche belli tosti, ma questo alto, gigantesco, forse insuperabile.
Quattro anni dopo si torna al
punto maledetto, ma allora era
il giorno del dramma confessato in diretta tv, dellespiazione,
dellammissione di unossessione diventata doping alleritropoietina. Ora no, non chiedo scusa perch stavolta non
ho fatto errori, dice lui con lo
sguardo da duro, senza che la
voce si incrini. Sandro Donati
gli vicino, come sempre: luomo abituato allessere solo
contro molti, un pugile che si
aspettava tutti i colpi, ma non
questo. Dice prima di tutto che
non abbandoner mai Schwazer. Marted sera si sono incontrati e hanno visto insieme
la mail che annunciava la positivit al testosterone, lallenatore antidoping non ha avuto

un attimo di esitazione. Gli cre- sguardo sofferto, stanco, che


de. Alex un atleta fortissi- per si ravviva quando intermo, un fuoriclasse, in questo viene. Si tratta di un caso inmomento il pi forte marcia- credibile nella tempistica, dotore del mondo. Quel dato il po cinque mesi si torna a quella
doping di uno scemo, non ha provetta, la si riprende e si ragalcun senso. Aggiunge Alex: giunge in modo stentato un vail testosterone lho preso cin- lore di positivit, talmente basque anni fa, lho ammesso, non so che il profilo ematico resta
mi ha fatto nieninalterato e non
te, lho lasciato
c nessuna vaLA CHIAVE
perdere pure in
riazione deluna fase in cui
lemoglobina.
Una situazione
avrei preso di
che mal si comtutto per doparbina con lassunmi e in cui assunzione di prodotti
si lepo, e persidopanti.
no lo spray an- I giorni passati dal
tiasmatico an- controllo effettuato
NIENTE FANTAche se io lasma
il primo gennaio e il
SMI Eppure c
non ce lho.
secondo controllo
quel dato maledetto in cui
TEMPISTICA IN- del 13 maggio
Schwazer coCREDIBILE Eppure il filo di Arianna non si stretto a specchiarsi. Questo
trova, si resta per ora in mezzo un incubo per me, la peggior
a un labirinto in attesa di stu- cosa che mi potesse capitare, il
diare meglio le carte. La positi- giorno pi brutto della mia vivit un fatto oggettivo, non ta. Ho investito tanto, forse
in discussione il lavoro del la- troppo, e con me chi mi stato
boratorio di Colonia, ci sono vicino in questi mesi. Ma in
piuttosto dei prima e dei do- questi mesi di Roma successo
po che rappresentano delle qualcosa, anche una minima
incongruenze. Donati ha lo cosa, un minuto di fragilit, i

132

vecchi fantasmi che ritornano?


Ma no, io a fare la scelta che
ho fatto ci sono arrivato dopo
un lungo percorso, non mi ci
sono trovato per caso. E quei
fantasmi, le ossessioni di prima, non le ho pi incontrate.
Ho detto: controllatemi 24
ore su 24, mi sono sottoposto
a tutti gli esami possibili, non
pu finire cos, ora bisogna andare fino in fondo. No, cos
no, continua a ripetere. Ma che
cosha da dire a quelli che hanno creduto in lui, quelli che ha
conosciuto, ma anche ai tanti
che lo hanno sostenuto in modo anonimo? Io sono qui per
loro, se fosse per me, solo per
me non ci sarei. Io per non mi
sento in colpa perch non ho
fatto niente.

Sandro Donati, 69 anni, e Alex


Schwazer, 31 anni, durante la
conferenza stampa. Qui sotto la
prima pagina della Gazzetta di
ieri con lanticipazione del doping
del marciatore azzurro LAPRESSE

tempo, ma poi dilaga. Perch


lipotesi, che ci si guarda bene
per dal chiamare complotto,
quella che ci sia unaltra verit,
sorella del verdetto del laboratorio. Unipotesi che viaggia fra
lo strano pronunciato da
Brandstaetter e le incongruenze citate da Donati.
STRANI CONSIGLI C qualcosa che ancora a livello di studio, di indagine, di sospetti.
Per ora rappresentati da episodi misteriosi. Non minacce, ma
consigli. Consigli? Presumibilmente telefonate. Anche a
poche ore dalla coppa del mondo. Consigli di persone che
hanno un ruolo importante, e
che mi dicevano di perdere e di
lasciar vincere qualcun altro,
laustraliano Tallent a Roma, il
cinese Wang a La Coruna, racconta Donati. Per ora si resta al
contesto, in 24 ore non si pu
fare di pi. Il tecnico dice ora
chiaro e tondo che Schwazer
pu aver pagato colpe non
sue. Io lho aiutato a crescere
tecnicamente, ma magari potrei essere diventato il suo handicap perch lodio contro di
me doveva diventare vendetta.

DENUNCIA CONTRO IGNOTI Al


tavolo, con la manager Giulia
Mancini, siede anche lavvocato Gerhard Brandstaetter, che
ha difeso Schwazer fra mille
tempeste. Erano state sue le
prime parole: Presenteremo
una denuncia penale contro
ignoti alla procura della Repubblica di Bolzano. Una frase che rimane l per diverso

LE REAZIONI AZZURRE

Durissima
T
la Pellegrini
La soluzione
la radiazione

Alessandro Catapano
ROMA

1De Luca furioso: Ora datemi il terzo

posto di Caracalla. Malag: Pazzesco


in ogni caso. Giomi: Siamo tutti sconvolti

anto imbarazzo, poca


comprensione, picchi di
rabbia tra gli atleti che andranno ai Giochi di Rio ricevuti
ieri al Quirinale dal Presidente
della Repubblica, Sergio Mattarella. E pazienza se, poche
ore, dopo Schwazer e il suo
staff grideranno la propria innocenza. Il romano Marco De
Luca, 4 l8 maggio a Caracalla
nella 50 km del rientro di Alex,
ha strappato il pass per Rio, ma
ha mancato il podio del Mondiale a squadre. E ora, se tutto
verr confermato, lo voglio. Ma
chi mi restituir la gioia che
non ho potuto provare di vincere una medaglia nella mia citt,
davanti alla mia gente?. De
Luca non sente ragioni. Per
mesi avete tessuto le lodi di

questo progetto, ma ora se la


positivit di Schwazer sar
confermata, potremo definirla
unoperazione ridicola? E cominciare a parlare della marcia
pulita, che esiste e fatica senza
avere la minima visibilit?.
INCREDULIT Il caso tanto
eclatante da scatenare una ridda di sentimenti contrastanti.
Alfio Giomi, il presidente della
Fidal, un uomo provato. Siamo sconvolti, siamo tutti sconvolti, ripete. E Massimo Magnani, direttore tecnico organizzativo delle squadre nazionali, ancora non ci crede.
Stanotte (ieri, ndr) ho telefonato a Sandro Donati, gli ho
chiesto se era uno scherzo. Il sistema dei controlli va ripensato
attacca Magnani : quali
tecnologie possono essere cambiate in 5 mesi tra un test e laltro dello stesso campione?.

UNO SHOCK Giovanni Malag


cauto (Oggi sbagliato dare un
giudizio, ma la vicenda sarebbe
pazzesca in ogni caso, sia se fosse
vera sia se fosse un complotto).
Federica Pellegrini tranchant.
Io le mie conclusioni le ho tratte
gi quattro anni fa... Il problema
tarare lentit delle squalifiche
a seconda dei casi, perch un
conto acquistare una pomata in
farmacia e un altro farsi beccare per Epo o anabolizzanti. Ecco,
io in casi gravi come questo sarei
per la radiazione, gi alla prima
positivit. E credetemi, molti atleti la pensano cos. Fabrizio
Donato pi misurato. La notizia stata uno shock ed un gravissimo danno per tutta latletica
italiana. Il nostro mondo ha bisogno di altro, ai nostri figli dobbiamo dare unaltra immagine,
speriamo che Rio ci aiuti.
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL SISTEMA DEI
CONTROLLI VA
RIPENSATO. COSA
CAMBIA IN 5 MESI?
MASSIMO MAGNANI
D.T. DELLA MARCIA

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

37

difesa di Schwazer
fLA IAAF HA AGITO COS
logico. Si sarebbero cos evidenziate alcune criticit (specie
sul lato steroidi), non in senso
assoluto, ma nel momento in
cui dati venivano comparati ai
suoi personali La provetta non
si muove da Colonia, ma i risultati arrivano successivamente
in Canada, dove si effettua la revisione di quelli del passaporto
biologico da parte di una unit
indipendente, la Athlete Passport Management Unit (Apmu) del laboratorio di Montreal, che quello di riferimento
della Iaaf per tutti i suoi controlli sul passaporto biologico degli
atleti. A questo punto si rendono necessari approfondimenti.
Quellesame del campione di
gennaio necessita di nuove verifiche. In base al
IL NUMERO
primo risultato
delle analisi, non
preso da solo, ma
in riferimento
agli altri conteI controlli effettuati nuti nel documento sulla stosu Schwazer dalla
ria dellatleta.
Iaaf e dal Coni
Viene richiesto
dallinizio dellanno
un nuovo tipo di
analisi, che ape fino a marted
profondisca ulteriormente ci che proviene da
quella provetta sospetta. Occorreva verificare se certi livelli
fossero organici al corpo dellatleta, quindi propri della persona, oppure indotti da sostanze.

14
Il pianto di Alex Schwazer il giorno del trionfo nella 50 km dellOlimpiade di Pechino 2008

E lo ha fatto in una guerra psicologica giornaliera per impedire il suo ritorno


CONTRO IL TEMPO Situazioni
che saranno sviluppate in questi giorni velocissimi. Il tempo
sempre un protagonista dello
sport e dellatletica in particolare, ma questo un altro tempo. Il tempo della giustizia
sportiva pi veloce rispetto a
quella penale, ma tremendamente pi lento rispetto alla situazione che viviamo. Cio a
unOlimpiade che dietro langolo. Schwazer potr inviare
una memoria difensiva, ma il
28 giugno sar sospeso, il 5 luglio si svolgeranno le controanalisi e poi, se tutto sar confermato, si torner al solito
percorso, partendo dalla procura antidoping dal Coni. Ma
in questi giorni ci saranno solo
le parole e i numeri delle carte
o anche i chilometri dellallenamento? Bella domanda - dice Schwazer - Ieri stavo male,
oggi sto peggio, allenarsi cos
difficile, ma devo finire questo
percorso. Lo devo a me stesso e
a chi mi stato vicino.
RIPRODUZIONE RISERVATA

UN GRAVISSIMO
DANNO PER TUTTA
LATLETICA
ITALIANA
FABRIZIO DONATO
AZZURRO DEL TRIPLO

4 DOMANDE A...
PAOLO
BORRIONE
ESPERTO ANTIDOPING

Col testosterone
pi muscoli
Aumenta i tassi
di emoglobina
Che cos il testosterone?
Lormone sessuale
maschile.
Quali sono i suoi effetti a
livello sportivo?
Promuove la crescita e la
forza muscolare. Ma agisce
anche con altri effetti
collaterali sul miglioramento
della prestazione,
aumentando leritropoiesi e
quindi i tassi di emoglobina e
le possibilit di trasporto del
lossigeno nel sangue.
La sua diffusione
sempre massiccia
nonostante le positivit
scoperte negli anni
dallantidoping?
Come tutti gli steroidi
anabolizzanti, ha sempre una
sua diffusione importante.
Poi ognuno cerca ci che gli
si addice di pi in termini di
ricerca di effetti dopanti.
necessaria la ricetta
medica per acquistarlo in
farmacia?
S, necessaria una
prescrizione medica.
v.p.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Provetta ritestata
Per gli steroidi
servivano analisi
pi sofisticate
1Da Capodanno al 13 maggio rimasta sempre

a Colonia: dati comparati col passaporto biologico


Claudio Arrigoni

enticchie, zampone, cotechino e spumante


trentino. Probabilmente ci sarebbe stata traccia di
tutto questo, analizzando i
bagordi della notte in cui si
festeggia la fine dellanno.
Ma ai tecnici antidoping della Iaaf interessava verificare
altro, la mattina del giorno
di Capodanno del 2016. Fu
allora che bussarono alla
porta di Alex Schwazer per
uno dei tanti (nove solo
quelli della Federazione Internazionale di atletica leggera) controlli a sorpresa disposti su di lui, atleta ancora
sotto squalifica, ma che stava preparandosi per tornare
alle gare. Si trattava di uno
di quelli, legato anche al passaporto biologico (documento su cui viene scritta la

RDi fronte a

risultati sospetti,
da Montreal
stato richiesto
un nuovo esame

storia dei test antidoping effettuati dagli atleti), voluto dalla


Wada, lAgenzia Mondiale Antidoping. Sono raccolti i risultati
dei test sulle urine e i valori degli esami del sangue. Dai primi
viene creato un profilo steroideo, dai secondi un profilo
ematico. Vedremo come la comparazione dei dati riguardanti il
passaporto biologico diventa
fondamentale per arrivare al
secondo test effettuato su quella provetta prelevata il primo
giorno di questanno.
CRITICIT Dopo quel controllo
ve ne furono altri targati Iaaf,
14 in totale insieme a quelli Nado, lAgenzia antidoping del Coni. Infatti, le attivit di controllo
su Schwazer nel periodo della
squalifica rientravano nella giurisdizione di Iaaf e Coni Nado.
Lultimo controllo a sorpresa
stato marted mattina alle 7. I risultati delle analisi sul campione prelevato a gennaio, effettuate nei laboratori di Colonia,
rientrano nella norma. Inizialmente, per. Quel controllo era
infatti parte del programma per
la verifica del profilo dellatleta.
E vero che il test aveva dato esito negativo in s, ma i risultati
erano stati poi inseriti allinterno appunto del passaporto bio-

TEST SOFISTICATO Viene effettuato allora il test Irms (Isotope


ratio mass spectrometry), la
spettrometria di massa dei rapporti isotopici, che permette di
capirlo. Questo test non era stato effettuato sul campione di
Capodanno, nel corso delle
analisi iniziali, perch non viene fatto di routine. E anzi assai
sofisticato. Lutilizzo dellIrms si
rende necessario proprio in seguito allesame dei dati del passaporto biologico a opera degli
esperti Iaaf, per verificare appunto se il livello di steroidi riscontrato di origine endogena, cio prodotta dal proprio
corpo, o esogena, quindi proveniente dallesterno. Questa analisi, da Montreal, viene commissionata al laboratorio di Colonia, dove gi era il campione ed
erano state effettuate le prime
analisi. Anche perch si tratta di
uno dei laboratori pi qualificati a livello mondiale per i controlli antidoping e per quellesame in particolare. Questo sarebbe quindi il motivo delle seconde analisi in un periodo
successivo. Da queste risulta
appunto la presenza di testosterone sintetico, cio prodotto a
seguito dellutilizzo di sostanze
esterne. Ha poca importanza, a
livello di legislazione antidoping, se la presenza sia alta o
minima. Basta venga riscontrata. Cosa che stata rilevata da
questo secondo esame, nato
dalla comparazione di molti altri. Solo allora, dopo aver rilevato la positivit, la Iaaf ha notificato i risultati dei controlli a
Schwazer, Federatletica e, per
competenza, anche alla Wada.
RIPRODUZIONE RISERVATA

RIl secondo test


Alex Schwazer in un momento della
preparazione durante la squalifica

stabilisce se il
testosterone
prodotto dal
corpo oppure no

38

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Atletica R La nuova positivit

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

39

fLA CURIOSIT

Donati Story
Un uomo contro
tra polemiche
e molti nemici

Blitz della Iaaf


per la Rigaudo
Ma il Quirinale
stoppa lispettore

1 Sullo sfondo del caso Schwazer

i rapporti tempestosi con Iaaf e Wada


dal giornalista Hajo Seppelt,
che stata la madre della vera
e propria rivoluzione antidoping di questi mesi, con le istituzioni sportive costrette a dare risposte finalmente categoriche al problema, fino alla clamorosa esclusione dellatletica
russa, confermata negli ultimi
giorni, dallOlimpiade di Rio
de Janeiro.
Sandro Donati, 69 anni ANSA

Valerio Piccioni
INVIATO A BOLZANO

o scontro fra Sandro Donati, la Wada e la Iaaf non


nasce ora con la positivit
di Alex Schwazer al testosterone. Viene da lontano. Ieri, il
tecnico italiano ha puntato lindice contro la mancanza di credibilit della Federatletica internazionale, citando il caso
dellex presidente Lamine
Diack e della sua famiglia, impegnati nella truffa e compravendita di positivit, insieme
con lex capo dellantidoping,
alludendo a Gabriel Doll,
coinvolto anche lui nello scandalo russo su cui indaga anche
la giustizia francese, mentre
altri tre funzionari Iaaf sono
stati di recente sospesi per aver
avuto un ruolo nella corruzione. Sulla Wada, ha invece sottolineato i suoi meriti per
molte iniziative, ricordando
per larticolo del New York Times che ha rivelato una denuncia rivolta allAgenzia Mondiale Antidoping da una discobola
russa, Darya Poshchalnikova,
medaglia dargento a Londra,
che fu lasciata cadere. Prima
dello scoppio dello scandalo
dovuto allinchiesta giornalistica della tv tedesca ARD.
Uninchiesta, quella guidata

Mondiali a squadre di marcia


di Roma compresa, senza per
far parte della struttura di intelligence che ha lavorato in
queste ultime settimane su alcuni casa scottanti, e sullanalisi bis del campione di Alex
Schwazer, che ha portato alla
nuova positivit.

CONSULENTE O NO Diverso il
discorso che riguarda la Wada.
SCONTRO SU FISCHETTO Ma Sandro Donati ha collaborato
dove tutto cominciato? Non con lagenzia mondiale antidova dimenticato che le denunce ping per anni con una numerodi Donati non si sono concen- sa serie di lavori che sono tuttrate soltanto sullItalia dai tora rintracciabili sul sito uffitempi del salto allungato di ciale. Ma negli ultimi mesi si
acceso uno sconEvangelisti e del
tro sulla sua quadoping degli anI RETROSCENA
lifica di consuni 80, ma hanno
lente, negata
guardato anche La contrapposizione
dal nuovo diretallestero, ai
tore generale
tempi in cui la con Fischetto
Olivier Niggli,
Federatletica in- contro cui
che ha sostituito
ternazionale era ha testimoniato
proprio in questi
diretta da Primo
giorni nella cariNebiolo. Pi re- Il presunto ruolo
ca David Howcentemente, nei
man. Sulla visuoi rapporti di consulente
con la Iaaf, smentito seccamente cenda si trovata poi una comchiaro che lin- dalla Wada
posizione con un
chiesta di Bolzano ha avuto un ruolo impor- comunicato condiviso. Ma che
tante. La federazione interna- non ha riempito la distanza fra
zionale, sin dal primo momen- Donati e la nuova Wada, che,
to successivo allepo di in particolare, non ha gradito
Schwazer, sempre stata soli- limpegno del tecnico a fianco
dale con il suo medico Giusep- di Schwazer, accusato, in mape Fischetto, finito sotto pro- niera neanche troppo nascocesso per favoreggiamento nel- sta, di non aver detto tutta la
linchiesta condotta dal pm verit sui suoi rapporti con MiGiancarlo Bramante. Un pro- chele Ferrari. La stessa Wada,
cesso in cui Donati stato cita- insieme con la Iaaf, si poi opto come teste dellaccusa e del- posta allo sconto di pena per
la stessa Wada, costituitasi Schwazer in base alla sua colparte civile. Fischetto si auto- laborazione. Un no che ha lasospeso, allinizio dellinchie- sciato quindi la squalifica insta giudiziaria, da medico del- tatta fino al 29 aprile scorso.
la Fidal, ma ha continuato a Prima che il caso testosterone
esercitare il suo ruolo di dele- riaprisse per lennesima volta
gato antidoping in grandi ma- la storia.
RIPRODUZIONE RISERVATA
nifestazioni internazionali,

Elisa Rigaudo, 36 anni, bronzo olimpico a Pechino IPP

Alessandro Catapano
ROMA

hi bussa al portone del Quirinale? La notizia sarebbe soltanto curiosa, se non arrivasse nel giorno del nuovo eclatante
caso Schwazer. Ma siccome la coincidenza
troppo sospetta, c da chiedersi se le due vicende non siano in qualche modo collegate.
Un segnale? Uno sgarbo? Una scortesia istituzionale come lha definita il presidente della
Fidal Giomi? Ovviamente, Elisa Rigaudo professa la sua totale estraneit: La mia carriera
parla chiaro: io con chi ha fatto certe scelte
non centro proprio nulla. Anzi, sia chiaro: chi
sgarra meriterebbe la radiazione.

Schwazer esulta con Donati dopo la vittoria al


rientro alle gare nella 50 km di Roma l8 maggio ANSA

clic
COS LAGENZIA MONDIALE ANTIDOPING
LAgenzia Mondiale Antidoping, pi conosciuta
con il suo acronimo inglese di World Anti-Doping
Agency (WADA), una fondazione a
partecipazione mista pubblico-privata, creata per
volont del Comitato Olimpico Internazionale il 10
novembre 1999 a Losanna, per coordinare la
lotta contro il doping nello sport. Nel 2002 il
quartier generale stato spostato a Montreal,
ma la sede di Losanna rimane comunque lufficio
di coordinamento dellEuropa. Dal 2014 il
presidente Sir Craig Reedie. Le attivit pi
importanti della Wada comprendono ricerca
scientifica, formazione, sviluppo di modalit antidoping e il monitoraggio del Codice Mondiale
Anti-Doping.

TOC TOC Succede che durante il ricevimento


al Quirinale degli atleti olimpici e paralimpici,
dal presidente della Repubblica si presenti un
ispettore tedesco della Iaaf che chiede della
marciatrice Elisa Rigaudo, arrivata a Roma
dal ritiro di Roccaraso. Controllo a sorpresa,
la motivazione. Solo che il Quirinale ha, giustamente, misure di sicurezza rigide. accreditato?, gli chiedono gli addetti al cerimoniale. No? Allora non pu entrare. Nessuno
scandalo (Cosa sarebbe accaduto se si fosse
presentato al cospetto della Merkel?, chiede
retoricamente la Rigaudo), ma qualche imbarazzo s. Lispettore (o gli ispettori, non si ben
capito) viene lasciato fuori dal portone. Il resto della storia lo racconta la stessa marciatrice piemontese. Lispettore mi ha aspettato e
al termine della cerimonia al Quirinale ci siamo trasferiti al Foro Italico e l abbiamo eseguito il controllo. Rapido e indolore. Ma certo sottolinea la Rigaudo , ben vengano i
controlli a sorpresa. Mi ha stupito solo che
lispettore si sia presentato al Quirinale, dove
sapeva di trovarmi perch io avevo comunicato tutti i miei spostamenti, e non a Roccaraso,
dove avevo segnalato lora di reperibilit tra le
22 e le 23. Forse aveva solo fretta di tornare a
casa.

GLI SCENARI

RIPRODUZIONE RISERVATA

LE BUGIE DELLINGLESE

La corsa a Rio ora in salita: tempi strettissimi

Mo Farah e il
coach arrestato
Strani incroci

1Un ricorso al Tna del marciatore finirebbe

Larresto di luned a
Sabadell dellallenatore
somalo Jama Aden che
somministrava Epo ai propri
atleti potrebbe coinvolgere
anche Mo Farah. Noto per
essere lallenatore di Genzebe
Dibaba e Ayankeh Souleiman,
Aden non ha pi nessuna
relazione col pluriolimpionico
inglese ma i due in passato
avevano intrattenuto rapporti
informali. Secondo il
Guardian, il coah somalo
aveva assistito part time
Farah durante il training
camp del 2015 a Suluta in
Etiopia: perch linglese
aveva dichiarato di essere in
Francia quando si trovava
appunto con Aden in Africa?

in coda a una ventina di altri casi aperti e


mirati dallintelligence dellantidoping

Andrea Buongiovanni

e parole di Alex Schwazer


e Sandro Donati in conferenza stampa non danno
adito a reazioni particolari da
Iaaf e Wada. La Iaaf, come da
prassi, pur se sollecitata, non
interviene in alcun modo, nemmeno per sciogliere i dubbi che
circondano la vicenda. Si esprimer, eventualmente, solo dopo le controanalisi del 5 luglio:

La Iaaf - rispondono da Montecarlo non commenta un caso


doping fino a che le controanalisi non vengano effettuate o
latleta coinvolto rinunci alle
stesse. La lettera che ha informato Schwazer della positivit
agli steroidi anabolizzanti
partita dai suoi uffici e, nel contenuto del documento, potrebbe esserci la spiegazione di tutto, con eventuale coinvolgimento anche del test del 1 gennaio. Tale spiegazione quindi,

per il marciatore e il suo team,


potrebbe essere meno estranea
di quel che ieri hanno fatto trapelare. Se prima della scadenza
del 28 giugno, quando scatter
la sospensione provvisoria per
la positivit, le controdeduzioni verranno presentate, in qualche modo non potranno non tenerne conto. La Wada invece
estranea a tutte queste attivit e
non ha alcun ruolo nella vicenda. Avr solo titolo di valutare
leventuale sanzione quando
applicata e di impugnare il
provvedimento se ritenuto non
adeguato.
RIO IN SALITA La strada per i
Giochi di Rio dellaltoatesino, al
di l delle convinzioni della Fe-

derazione internazionale, resta


comunque tutta in salita. Questione di tempi strettissimi: un
eventuale ricorso al Tribunale
darbitrato dello Sport di Losanna, passaggio che appare obbligato, finirebbe in coda a una
ventina di altri casi che coinvolgono atleti che gareggiano sotto legida della Iaaf stessa, casi
che andrebbero tutti risolti prima del via dellOlimpiade. Pare
inoltre di capire che lazione
della Iaaf sia mirata soprattutto
in direzione di Schwazer, nome
da vertici internazionali, piuttosto che nei confronti del suo
allenatore Alessandro Donati,
delle cui sorti (ingombrante
passato compreso) la Iaaf, in
questo contesto, sarebbe inte-

ressata fino a un certo punto.


AZIONI MIRATE Sono diverse
le azioni mirate portate avanti
in queste settimane dal dipartimento antidoping della Iaaf insieme al proprio ufficio di intelligence, quello che ha probabilmente richiesto che la provetta
del campione olimpico della 50
km di Pechino 2008 venisse ritestata. Una, tra luned e marted, ha portato allarresto in Spagna del somalo Jema Aden, allenatore tra i tanti di Genzebe
Dibaba (atleta Iaaf 2015...) e
dellottocentista Musaeb Balla.
Unaltra in corso a Durban, in
Sudafrica, sede in questi giorni
dei Campionati africani.
RIPRODUZIONE RISERVATA

40

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Olimpiadi R Il ricevimento dal capo dello Stato

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

41

Ma al Quirinale festa
LA BANDIERA
A PELLEGRINI E CAIRONI
Centouno atleti olimpici e
paralimpici, due pullman
scoperti a spasso per le vie di
Roma, un ricevimento nei
giardini del Quirinale dove il
presidente Mattarella ha
consegnato le bandiere
tricolori con cui la nuotatrice
Federica Pellegrini e la
velocista Martina Caironi
guideranno le delegazioni a
Rio de Janeiro. Nella foto a
sinistra, foto di gruppo con
Mattarella. A destra, la
Caironi parla e la
Pellegrini la ascolta
LAPRESSE, ANSA

Mattarella lancia
loperazione Rio
Onorate lItalia
Alessandro Catapano
ROMA

I NOSTRI ATLETI
FARANNO DI TUTTO
PER DARE LUSTRO
ALLA MAGLIA AZZURRA
GIOVANNI MALAG
PRESIDENTE CONI

iamo a pi di 600 chilometri da Bolzano. Qui, tra


le palme, i cipressi e le rose dei giardini del Quirinale, un
Paradiso in Terra, le ombre appesantiscono il cuore ma il cielo
resta limpido dazzurro. Come
la luce negli occhi di Martina
Caironi, 26 anni, una gamba
strappatale da un pirata della
strada (che non far un giorno
di prigione, perch il reato caduto in prescrizione), cinque ori
europei nei 100 metri, un destino luminoso a Rio de Janeiro. La
fotografia di questa mattinata di
sole il suo sorriso, disarmante
come le parole che pronuncia al
cospetto del capo dello Stato,
che le ha appena consegnato la
bandiera tricolore, con cui aprir la delegazione paralimpica ai
Giochi brasiliani. Concedetecelo: siamo tutti una grande famiglia, ma noi atleti paralimpici vi

invitato a Rio, ndr). Vi auguro di vincere tante medaglie. Ma ricordatevi,


saranno i vostri comportamenti che faranno la
differenza e che rifletteranno limmagine del Paese. Con concordia e coesione dovrete fare gioco di
squadra, sono sicuro onorerete
il tricolore. E a proposito di
squadra e patria, Mattarella
non perde occasione per ribadire il suo sostegno alla candidatura olimpica della Capitale,
messa in discussione dalla nascente giunta grillina. Nel
1960, grazie allintuizione di
Antonio Maglio, Roma ha lasciato un segno importante nella comunit internazionale e
nello sport mondiale con la prima edizione delle Paralimpiadi.
Anche per questo mi auguro che
lorizzonte di Roma 2024, se
avr la possibilit di realizzarsi,
possa perseguire obiettivi di
questo rilievo sociale. Applaude il sottosegretario Luca
Lotti, in rappresentanza del
Governo, che finora ha speso
energie e quattrini a sostegno di Roma 2024 (LItalia
d il meglio nei momenti
difficili, dice). E applaude, ovviamente, anche il
presidente del Coni Giovanni Malag, che rivela:
Nei prossimi giorni incontrer il sindaco Raggi, che intanto ribadisce
che i Giochi non sono una
priorit, pensiamo prima al
recupero degli impianti sportivi
comunali.

facciamo emozionare
di pi. Vero.
MONITO Com vero, e non
banale n retorico, il senso del
discorso presidenziale, perfino toccante in certi passaggi.
Le Olimpiadi trasmettono un
messaggio universale di speranza, pace e amicizia tra i popoli. Sarebbe bello dice il
presidente Sergio Mattarella,
che ancora una volta ha mostrato di essere particolarmente in sintonia con il
mondo sportivo se durante i Giochi cessasse ogni
conflitto, come accadeva in
passato. Poi, si rivolge agli
atleti in partenza per Rio,
con un monito evidentemente non casuale dato il
tenore delle notizie in arrivo dallAlto Adige. Io vi
seguir in Brasile, come
tantissimi italiani, e spero
non solo con il cuore (il
presidente del Cip Luca
Pancalli lo ha appena

1Il presidente

su Roma 2024:
Spero lasci un
segno indelebile
come nel 1960
Pellegrini: Non mi
chiedete loro, non
sono favorita

TRA SOGNI E REALT Lasciamo


lavorare, e sognare, anche, soprattutto, la Divina. Federica
Pellegrini in prima fila, a braccetto con Pippo Magnini. Nostra
signora delle piscine (e dei rotocalchi), il lato A di un disco tutto
al femminile (Il 50% delle nostre delegazioni olimpiche
donna rivendica Malag ,
non a caso abbiamo scelto due
bellissime portabandiere), riceve la bandiera tricolore (Un
onore, il coronamento di una
carriera, unemozione per me e i
miei genitori che hanno voluto
accompagnarmi) e si proietta
gi nella vasca di Rio. Le Olimpiadi sono fatte per realizzare i
sogni, uno ce lho ma non posso
dirvelo, altrimenti non si realizza... Seriamente dice la Pellegrini non aspettatevi la medaglia doro da me, la speranza
sempre lultima a morire, ma
non credo di essere la principale
candidata alla vittoria. Poi, ovvio, combatter fino allultima
bracciata....
RIPRODUZIONE RISERVATA

LINIZIATIVA

Ed Elkann dar
il Premio Agnelli
alle tre medaglie
migliori dei Giochi
ROMA

n compleanno importante, cinquanta anni


tondi tondi, da festeggiare con unidea meravigliosa copyright dellamico
Giovanni Malag che fa capire la sua sensibilit e vicinanza al nostro mondo.
IL CONCORSO Lidea che ha
avuto John Elkann, in occasione del 50 anniversario

della Fondazione Agnelli


(1966-2016), di cui vicepresidente, coinvolge il Coni
e La Gazzetta dello Sport:
uniniziativa benefica rivolta
alle scuole italiane da realizzare in vista dei Giochi olimpici e paralimpici di Rio de
Janeiro. Tra le azzurre e gli
azzurri che conquisteranno
almeno una medaglia, di
qualunque metallo, tre atleti
(o tre squadre) di discipline
olimpiche e paralimpiche riceveranno dalla Fondazione

Agnelli un corrispettivo in
denaro aggiuntivo rispetto ai
premi erogati dal Coni.
IN CAMBIO... La presentazione delliniziativa avvenuta ieri mattina alla Casa
delle Armi del Foro Italico,
con Malag e il presidente
del Comitato paralimpico
italiano Luca Pancalli, in una
giornata ricca di eventi (con
gli atleti reduci dal ricevimento al Quirinale con Mattarella), e patemi (il drammatico caso Schwazer sulla
bocca di tutti). Elkann non si
sottratto alle strette di mano delle istituzioni sportive e
alle domande dei cronisti
che lo aspettavano. E cos,
tra un pensiero allamata Torino (Penso sia stata governata bene in questi anni, mi
auguro che con la nuova amministrazione si continui cos) e allamata Juventus
(Per Pogba vale quanto ha
detto Marotta e a Morata faccio lin bocca al lupo, speran-

euro al primo, 75.000 al secondo, 50.000 al terzo, per


un montepremi totale pari
alla ragguardevole cifra di
550.000 euro.

Giovanni Malag con John Elkann, presidente della Fca LAPRESSE

do che lItalia luned batta la


Spagna), ecco che Elkann
chiarisce le condizioni del
premio: Sono felice di contribuire allo sport italiano
il suo discorso agli atleti che
lo ascoltavano , ma allo
stesso modo vi chiediamo in
cambio di poterci aiutare
portando una vostra testimonianza a scuola. Ho avuto
modo di constatare quanto
siano importanti le vostre
gesta e le vostre testimonianze. Cio, a fronte del Pre-

mio Fondazione Agnelli destinato agli atleti, nel corso


dellanno scolastico 2016-17,
gli atleti vincitori si impegneranno a portare la loro
testimonianza sul tema dellimpegno e dei valori dello
sport nelle scuole italiane. I
vincitori dei premi saranno
scelti da una giuria popolare, costituita dai lettori del
nostro sito Gazzetta. E i premi sono pari al valore di
quelli erogati dal Coni per i
medagliati di Rio: 150.000

ANCHE DINVERNO Non solo


Rio de Janeiro, per. Perch
la Fondazione Agnelli ha deciso anche di stanziare un
fondo per agevolare la preparazione degli atleti della
Federazione italiana sport
invernali Paralimpici (Fisip)
che parteciperanno ai Giochi
invernali di Pyeongchang
2018. Si tratta di fondi per
sei borse-allenamento per
un valore complessivo di
60.000 euro. Gi scelti gli atleti: Alex Furlan, Isabella
Timpu e Nicol Orsini per lo
sci alpino; Francesco Fieramosca e Alessandro Carvani
per lo sci nordico; Manuel
Pozzerle e Roberto Cavicchi
per lo snowboard.
a. cat.
RIPRODUZIONE RISERVATA

42

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Motomondiale R Verso il GP Olanda

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

43

1Dopo 90 anni

stop alla gara


di sabato:
cos si infrange
il precetto
della Chiesa
delle Calze Nere
3

Mario Salvini

i sono eventi sportivi che


sono scanditi da un programma. Altri che hanno
una liturgia. Sono magari stati
inseriti in un calendario di
eventi planetari, valgono per
una classifica globale, ma potrebbero benissimo farne a meno. Semplicemente perch bastano a se stessi. Quasi sempre li
individui solo con il nome della
localit in cui si celebrano:
Wimbledon, Ascot, Indianapolis. Ecco, Assen una cosa cos.
Per la sua tradizione, perch
lunico gran premio di tutto il
Motomondiale che si corre sempre sulla stessa pista dallinizio,
nel 1949, ad oggi. E per una singolarit: che era sempre al sabato. Cera di mezzo la religione, e magari una cosa inconscia e al tempo stesso inevitabile: incenso e
sport, mescolati,
spesso generano
IL RECORD
miti. Per Assen
stato cos: dall11
giugno 1925 al
27 giugno 2015
non s mai sgarrato. Per 90 anni. Le vittorie di Angel
Per adesso ba- Nieto ad Assen.
sta, dal 2016 finiscono mito e tra- Giacomo Agostini ne
dizione: si corre ha 14 (8 in 350 e 6 in
di domenica.
500). Valentino a 9

4
1. Le tribune gremite di
Assen durante il GP dOlanda
2010 vinto da Jorge Lorenzo
2. Il passaggio di Rossi sulla
ghiaia: atto finale del duello
con Marquez, vinto da
Valentino un anno fa 3. Il
circuito olandese visto
dallalto 4. Un particolare
del tracciato EPA/ACTION/MILAGRO

Sacrilegio nella Cattedrale


Assen si celebra di domenica

15

CALZE NERE C di mezzo la


chiesa, ma non colpa di un
prete, come invece disse per
scherzo Valentino Rossi due anni fa: Si vede che non vuole che
facciamo casino la domenica
mattina durante la messa. No,
non c una persona specifica a
cui attribuire una colpa che negli anni si trasformata in merito. Perch la specificit del sa-

bato ha contribuito non poco ad


alimentare il mito. Il fatto che
lass, nella provincia del Drenthe, ancora fino a
pochi decenni fa
erano numerosi
gli adepti della
Zwarte Kousen
Kerk, letteralmente la Chiesa
delle calze nere.
Una comunit di calvinisti molto ortodossi, le cui donne che
servono in chiesa lo fanno indossando per lappunto pesanti
calze di colore nero. E che ha tra
i suoi precetti quello dellassoluto riposo la domenica. La particolarit di Assen merito loro.
Anche se poi, di recente, Egbert
Braakman, per 36 anni (19702006) segretario della struttura

che organizza il GP, ha spiegato.


Negli anni 70 e 80 quella di Assen era una Speed Week che al
luned e al marted prevedeva
lEuropeo e poi proseguiva col
Motomondiale. Arrivavano migliaia di spettatori dalla Scandinavia e dalla Germania: finire al
sabato era un modo per dar loro
modo di tornarsene a casa tranquillamente la domenica.
DUTCH TT Allinizio il circuito
era stradale e da Assen non passava neanche. Partenza e arrivo
da Rolde, 7 km pi verso est,
passaggi da Borger e Schoonlo.
In tutto 28,4 km in parte sterrati
che nelledizione inaugurale,
nel 1925 (si correva su 250), il
vincitore, tale Arie Wuring, rivenditore di moto di Haarlem,
copr alla vertiginosa media di
67,4 km/h. Comunque davanti
a 10.000 spettatori. La fortuna

di Assen fu la tirchieria di quelli


di Borger che non vollero pagare per rifare la pavimentazione
dalla strada, cos che il circuito
fu trasferito un po pi a ovest.
Dove tuttavia nel 1926 il pubblico fu di molto inferiore. Allora
dal prossimo anno lasciamo
partecipare anche gli stranieri,
E fu linizio della leggenda. Col
circuito che cambi tanti tracciati: da quello stradale di 16,5
km al The Miracle of Assen, il
Miracolo, la pista costruita in
pochi mesi nel 1955. Nel mezzo,
nel 1936, diventata ufficiale la
denominazione Dutch TT,
dove TT sta per Tourist Trophy,
certificazione che si trattava di
quanto di pi simile alloriginale dellIsola di Man.
GEERT TIMMER Circuito emozionante e velocissimo, in Italia
abbiamo preso a chiamare As-

sen LUniversit delle due ruote. Per il resto del mondo


The Cathedral, la cattedrale.
Anche se tanti puristi si sono
amareggiati un bel po dopo le
ultime modifiche che dal 2006
lo hanno reso pi lento. Resiste
tuttavia una delle sue caratteristiche peculiari: la Geert Timmer, la chicane a pochi metri
dallarrivo dove si sono decise
mille battaglie. Nick Hayden ci
ha superato in Colin Edwards
per andare a vincere il GP del
2006. Pierfrancesco Chili, nella
Superbike 1998, ci si era visto
passare da Carl Fogarty e la vicenda era finita a cazzotti (sul
casco dellinglese). Valentino
Rossi lanno scorso ha deciso
che avrebbe resistito in qualsiasi modo allattacco di Marc
Marquez, e ci riusc.
VALE A 9 Ma adesso basta saba-

to. Non ci sono pi preti n calze nere a contestare. Nel comunicato degli organizzatori,
qualche mese fa, era scritto che
col passaggio alla domenica Si
conta di incrementare gli incassi del 5-10%. Pi che altro nelle qualifiche, simmagina. Perch per la gara non cerano mai
stati grossi problemi di affluenza. Il resto sono storia e cronache intrecciate. Tra le piste attuali Assen quella dove gli
spagnoli hanno vinto di meno
(Lorenzo nel 2010, Marquez
nel 2014). Valentino invece ci
riuscito 9 volte, e quindi vuole
la stella come gi due settimane
fa a Montmel. Dallultima volta che ne ha vinte 2 di fila passato un sacco. stato nel 2009,
la prima a Montmel, e poi, indovinate: allUniversit di Assen.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Formula 1 R Ieri a Maranello per inaugurare una mostra

Vettel: Non mi arrendo


I punti si contano alla fine
1Sebastian al Museo Ferrari: La prima volta venni qui da bambino
Arrivabene: Diventai tifoso quando Villeneuve vinse a Montecarlo

Paolo Reggianini
MARANELLO (MODENA)

erraristi per Sempre.


Un titolo impegnativo quello della mostra inaugurata ieri al Museo
Ferrari di Maranello, vero santuario dedicato ai tifosi della
rossa. E per un pilota di oggi
del Cavallino, il sogno pu essere solo quello di entrare di diritto nella Sala dei Campioni riservata ai nove (per ora) piloti
che hanno vinto almeno un titolo iridato. Magari gi alla fine di questa stagione. Lottimismo di Vettel, ospite donore
a questa apertura insieme al team principal Maurizio Arrivabene, quasi un promessa per
il popolo ferrarista. Anche se
linizio della stagione non stato dei migliori ha detto il tedesco siamo solo a met
strada della stagione e non mi

passa neppure per la testa di


mollare. Stiamo lavorando intensamente col team e stiamo
migliorando la macchina che
rappresenta gi un grande passo avanti rispetto a quella dellanno scorso. S ono ottimista,

non dobbiamo farci condizionare dal presente, ma ci che


conta sar il punteggio che otteremo dopo lultima gara del
campionato.
ORIGINE La passione per la ros-

Vettel e
Arrivabene
sulla Ferrari
con cui Gilles
Villeneuve
vinse a Monaco
1981 ANSA

sa un sentimento che appartiene a tanti. E anche Vettel, a


modo suo, non nasconde il proprio affetto: Sono legato a
questo museo perch fin da
bambino venivo a vedere le auto esposte. Ebbi anche la fortuna di assistere alle prove di
Schumacher a Fiorano. Dopo
tanti anni di attivit, per me
stato un privilegio entrare a far
parte di questa scuderia, la mia
passione per la Ferrari davvero grande.

A TORINO

Marco Tronchetti Provera con Jean Todt ANSA

Todt: Io ancora alla Fia?


Decider con la famiglia
In rosso 2 anni, invece...

COMUNIONE Emotivamente
coinvolto lo anche Arrivabene: La scintilla per me scatt
quella volta in cui mio padre mi
costrinse a vedere, nel mezzo
della comunione di mia cugina,
il gran premio di Monaco vinto
da Villeneuve (1981; n.d.r.) . E
la rossa di Gilles, la 126 CK,
non manca in questa mostra
che rester aperta un anno e
che racchiude una sezione con
le vetture pi esclusive ed innovative realizzate a Maranello.
Sul futuro del campionato, il
team principal spiega: Stiamo
arrivando, lavoriamo intensamente ogni giorno senza lasciare nulla al caso. E da Roma, John Elkann aggiunge: La
Ferrari sta vivendo un momento di grande e continuo progresso. Un successo nei prossimi GP? Limportante far vedere i progressi.

TORINO (f.g.) Prima la firma con Marco


Tronchetti Provera, vice presidente esecutivo
Pirelli, di un accordo grazie al quale lazienda
milanese avvier programmi formativi e progetti
di sensibilizzazione alla guida sicura attraverso i
Fia club di tutto il mondo. Poi, a margine della
conferenza di Torino, un bilancio del manager
francese da 50 anni nel motorsport ed al
secondo mandato da presidente Fia sulle sfide
di oggi e di domani. E appena stato in Tibet e poi
in Birmania, dove circolano pi cavalli che auto
e le priorit sono altre rispetto alla sicurezza
stradale. E ipotizzabile un terzo mandato ai
vertici Fia, dov stato eletto per la prima volta
quasi sette anni fa? Ne parler con mia moglie
e mio figlio. Di sicuro per scalare una montagna
di 8 mila metri devi essere in grado di farlo.
Vedremo: si diceva che sarei rimasto in Ferrari
per due stagioni, ma alla fine ci ho lavorato per
sedici anni....

RIPRODUZIONE RISERVATA

RIPRODUZIONE RISERVATA

44

Mondomotori R Auto

LA SCHEDA
NISSAN
GT-R
MOTORE 6 CILINDRI A V BITURBO
CILINDRATA 3.799 CMC
POTENZA MAX 570 CV
COPPIA MAX 637 NM DA 3300 A
5800 GIRI/MIN
CAMBIO A DOPPIA FRIZIONE,
A 6 MARCE
TRAZIONE INTEGRALE
PESO 1.752 KG (A SECCO)
DIMENSIONI LUNGHEZZA 4721 MM
LARGHEZZA 1.895 MM ALTEZZA 1370 MM
CONSUMO MEDIO 11,8 L/100 KM
EMISSIONI CO2 275 G/KM
VELOCIT MAX 315 KM/H
ACCELERAZIONE 0-100 KM/H IN 2,9
PREZZO 101.900 EURO

1
1
1

1
1
1
1

1
1
1
1

Nissan GT-R

Il mito giapponese
con il V6 biturbo
firmato dai Takumi
IL NOSTRO GIUDIZIO

S
Motore
Di una progressione eccezionale,
anche bello da vedere, cosa
rara di questi tempi.
Dinamica
Per tenuta e maneggevolezza
sicura in ogni situazione.
Interni
Confortevoli e curati.

No
Linea
Lo stile risente del tempo che
passa.
Navigatore
Indicazioni stradali sempre un
po in ritardo.
Consumi
Importanti soprattutto in citt.

Alessandro Giudice

come se fosse la Ford Mustang del Sol Levante o la


Porsche 911 con gli occhi
a mandorla. Il suo ruolo di icona delle supercar giapponesi,
la Nissan GT-R lo svolge benissimo, dal 1969. Fu battezzata
Skyline e per prestazioni (raggiungeva gli allora leggendari
200 km/h) e potenza (160 Cv
per 1.120 kg di peso) divenne
un mito tra i teenager di Tokyo,
che la promossero protagonista assoluta dei videogame.
SILENZIO A partire da quel
modello, lescalation della sigla GT-R in casa Nissan stata
inarrestabile, arrivando alla
trazione integrale e ai 570 Cv
di questa sesta generazione,
fiori allocchiello di unauto pi
comoda e confortevole anche
nellacustica, grazie a un raffinato sistema sviluppato con
Bose. Raccolti i rumori del-

MAGNESIO
POTASSIO

labitacolo con una batteria di


microfoni, gli altoparlanti
emettono onde sonore di risonanza che annullano i pi sgradevoli, come cigolii e rotolamento dei pneumatici, esaltando il rombo del motore, sublimato da quattro scarichi in
titanio che paiono reattori.
STILE La GT-R una vera supercar, pur con una linea a tre
volumi, un po datata, ma per
questo riconoscibilissima (come la coda, con le quattro, inconfondibili luci circolari) privilegiando i ritocchi stilistici di
cofano, montante posteriore,
prese daria ed estrattore. A livello motoristico, il V6 biturbo
regala 20 Cv in pi, grazie allaumento della pressione di
sovralimentazione e alla distribuzione tarata su ogni singolo
cilindro.
ARTE Con una dedizione tutta
giapponese al prodotto, ogni
motore interamente assem-

La linea a tre volumi della GT-R datata ma riconoscibile; sotto il


posteriore dove spiccano le quattro luci circolari e la plancia

1Cinque mastri motoristi

assemblano in nove ore


i propulsori ora da 570 cavalli
blato in 9 ore da uno dei Takumi, i cinque maestri dei maestri che compongono il team di
montaggio, il quale al termine
del lavoro appone una targhetta col proprio nome. Ottime
premesse in attesa di mettersi

al volante sulle autostrade tedesche prive di limiti di velocit, sulle strade della campagna
belga e sui saliscendi di SpaFrancorchamps, circuito impegnativo e, tanto per cambiare,
bagnato dalla pioggia.

DIVERTENTE Della GT-R impressiona subito la disinvoltura con cui si adatta a qualsiasi
situazione senza cambiare la
sua anima. In pista, dopo i primi giri di studio, la modalit R
(le altre sono Normal e
Comfort) permette qualche divagazione in totale sicurezza,
con lauto che affronta precisa
le curve (la sezione dellavantreno vicino al parabrezza ha
subto un importante irrigidimento) e la trazione integrale
che la tiene ben incollata sui
curvoni veloci (e umidi), senza
sbavature. Registriamo qualche derapata di troppo nelle
curve pi strette ma anche in
queste situazioni, se si rende
necessario, lelettronica riprende il controllo con naturalezza, senza togliere il divertimento. Ottimo e veloce il cambio a 6 marce a doppia frizione, che d al motore la
possibilit di mantenersi bello
alto di giri con passaggi di marcia simultanei. Il V6 biturbo
spinge tanto e con una progressione che pare infinita: caratteristica che si apprezza molto
anche su strada, con unottima
coppia che permette anche andature turistiche senza smanettare con il cambio e nel silenzio e confort assoluti. In
versione Pure, la GT-R costa
101.900 euro (fino al 30% in
meno di modelli concorrenti,
con potenze simili), a 11.000
euro in pi c anche la Track
Edition preparata da NISMO, il
reparto corse Nissan.
RIPRODUZIONE RISERVATA

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

45

LA SCHEDA
BMW
M2
MOTORE 6 CILINDRI IN LINEA
CILINDRATA 2.979 CMC
POTENZA 370 CV A 6.500 GIRI/MIN.
CARROZZERIA COUP, 2 PORTE, 4
POSTI
DIMENSIONI (LUNGH/LARG/ALT) 4.468
MM; 1.854 MM; 1.410 MM
MASSA A VUOTO UE 1.570 (1.595) KG
TRAZIONE POSTERIORE,
DIFFERENZIALE ELETTROMECCANICO
TWINPOWER TURBO
CAMBIO MANUALE A 6 MARCE O DKG
A7
COPPIA 465-500 DA 1.400 A 5.560
GIRI/MIN.
VELOCIT MAX 250/270* KM/H
ACCELERAZIONE 0-100 KM/H: 45
(43)
CONSUMO MEDIO 8,5 (7,9) LT/100 KM
EMISSIONI CO2 199 (185) G/KM
PREZZO 62.400 EURO
*: AUTOLIMITATA, 270 CON OPTIONAL M
DRIVERS PACKAGE

1
1
1
1
1
1

1
1

1
1
1
1

Bmw M2

Che divertimento
allHungaroring
scatenare 370 Cv
IL NOSTRO GIUDIZIO

S
Prestazioni
I 370 Cv e 500 Nm la pongono al
vertice della categoria.
Equilibrio
Bilanciamento perfetto anche
nella guida in pista.
Cambio
Il doppia frizione Dkg M
rapidissimo.

No
Volante
Diametro troppo generoso per la
tipologia di vettura
Plancia
Il design degli interni andrebbe
rinfrescato.
Prezzo
Solo un sogno per molti.

Alfonso Rizzo

otore sei cilindri in linea TwinPower Turbo di 3 litri da 370 cv


e fino a 500 Nm di coppia su
una coup compatta da 1.500
chili lasciano intuire di cosa
sia capace la nuova Bmw M2,
ma soltanto provandola ci si
rende veramente conto delle
straordinarie qualit dinamiche della pi piccola delle
M. Noi labbiamo fatto allHungaroring di Budapest e
le conferme sono arrivate sin
dai primi metri percorsi sul
tracciato di F.1, seppur allagato da un temporale estivo.
Con uno scatto da 0 a 100 km/
h in appena 45, la perfetta ripartizione delle masse ed una
risposta istantanea a tutti i comandi del pilota, lM2 in
grado di regalare emozioni di
guida da super sportiva, soprattutto in pista. La reattivit
ed il divertimento di guida ci

hanno ricordato le prime M3


con il sei-in-linea.
SERIE M Il reparto speciale
M una sorta di factory che
propone vetture di serie capaci di esaltare tutti i valori del
marchio Bmw innalzando il
piacere di guida allennesima
potenza. La M2 non fa eccezione: compatta, leggera, perfettamente bilanciata ed in
grado di trasferire a terra tutta la sua esuberanza. La pi
piccola delle M si rivelata
micidiale in pista anche grazie al differenziale elettromeccanico M ed al perfetto set-up di telaio e sospensioni.
MODALIT SPORT Inserendo
la modalit Sport stato possibile metterla alla frusta divertendosi in sovrasterzi di
potenza facilmente gestibili in
tutta sicurezza. Lo sterzo Servotronic M regolabile su due
tarature differenti ed i freni

Il disegno aggressivo della Bmw M2 dove spiccano le prese daria


maggiorate; sotto la vettura allingresso del circuito di Budapest

1Compatta, leggera, bilanciata


alla perfezione: un sogno per
giovani sportivi da 62.400 euro
compositi sono risultati allaltezza delle prestazioni, come
per una vera vettura da corsa.
In realt, M2 molto di pi.
La capacit di adattarsi alle
diverse situazioni di guida risulta piacevole anche nelluti-

lizzo quotidiano. M2 sa trasformarsi on demand semplicemente scegliendo la modalit di guida tra Comfort,
Normal, Sport e Sport+ con
la possibilit di disattivare
completamente i controlli di

MOTO

PARTICOLARI CATTIVI Bmw


M2 interpreta in maniera impeccabile tutti gli stilemi estetici e funzionali delle versioni
M: prese daria maggiorate,
ampi passaruota con la caratteristica apertura dietro quelli
anteriori con logo M ed un
imponente posteriore che trasmette cattiveria anche a vettura ferma. Le ruote in lega da
19 pollici calzano pneumatici
245/35 davanti e 265/35 dietro. Immancabili anche i quattro scarichi accoppiati che
spuntano dallestrattore posteriore. Allinterno la musica
non cambia. Tutto labitacolo
rivolto al guidatore e tutti i
comandi sono dove dovrebbero essere. Profilatissimi i sedili con impunture a contrasto,
bella limpugnatura del volante, ma con un diametro forse
eccessivo per una sportiva.
PREZZI DEL SOGNO Bmw
M2 un sogno per giovani
sportivi amanti delle emozioni forti in vendita a 62.400 euro, 66.440 con il cambio a
doppia frizione M Dkg a sette
rapporti. Un optional che vale
il costo aggiuntivo di 4.040
euro, comodamente ammortizzabili in circa 450.000
km di percorrenza se si considera il risparmio medio di carburante di 0,6 litri per 100
km.
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL NOSTRO GIUDIZIO

Mr. Martini e la Vulcan 70


ispirata alla Kawa Mach III
Stefano Martignoni

alla collaborazione fra


Kawasaki e il noto preparatore Nicola Martini ha
preso forma unidea che si poi
trasformata in motocicletta.
Anzi, che ha trasformato una
motocicletta, la Vulcan S. Chi
conosce Mr. Martini (il suo
nickname) poteva immaginare
che la sua mano avrebbe dato
buoni frutti. In effetti, una accanto allaltra, la Vulcan S e la
sua Vulcan 70 sembrano solo
parenti lontane. In Kawasaki
gli avevano chiesto di farne un

trazione e stabilit per godere


appieno del piacere di guidare.

La Kawasaki Vulcan 70 elaborata dal preparatore veronese Nicola Martini

oggetto che potesse piacere ai


fan del marchio e della sua storia. E lui ha preso ispirazione
dagli Anni 70, gli anni della
Kawa Mach 3: tre cilindri, 2

tempi e 500 di cilindrata. In


modo particolare la 500 H1/D,
che era lemblema del periodo
dorato di Kawasaki e che ne incarnava la maturit dello stile.

KIT Il primo passo stato fare


una sintesi dei tratti distintivi
della musa ispiratrice, che Mr.
Martini ha individuato in codino, sella, scarico doppio e faro
tondo. Il secondo passo stato
ribaltare il concetto di custom
cruiser in caf racer e realizzare le componenti pi adatte a
trasmetterlo. Il kit, del valore
di 3.500 euro, comprende fiancatine, codino, parafango e
serbatoio verniciati, sella, scarico Zard, indicatori di direzione, manubrio, faro anteriore e
posteriore, pedane arretrate e
kit porta targa. Per chi volesse,
ci sono altri accessori disponibili su richiesta, come cerchi a
raggi, specchietti vintage cromati, borsa serbatoio in pelle,
parafango cromato, soffietti
forcella.
SOSTANZA Ma commette un
errore chi pensa che tutto si ri-

duca a un bel vestito poich anche la posizione in sella modificata, grazie alle pedane arretrate e al manubrio avanzato. Il risultato una nuova
impostazione di guida. I pruriti
e le maggiori aspettative devono per fare i conti con un telaio e una geometria che restano
le medesime della versione
standard, non aspettatevi dunque di ricavarne sensazioni da
sportiva, sebbene la nuova
Vulcan si riveli piacevole e gustosa e il suo bicilindrico 60 Cv
e 63 Nm sufficientemente generoso e divertente.
TIRATURA La Vulcan 70 sar
realizzata in 100 esemplari numerati, assemblati tutti nellofficina di Mr. Martini a Verona e
gi ordinabili presso la rete ufficiale Kawasaki, al costo di
10.990 euro.
RIPRODUZIONE RISERVATA+

S
Estetica
La Vulcan ha guadagnato un
inaspettato carattere e una forte
personalit.
Valore
Chi si mette in garage la Vulcan
70 diventa possessore di un
pezzo esclusivo, una vera special
in edizione limitata.

No
Posizione in sella
Si pi caricati sullavantreno,
con busto e testa esposti allaria.
Ciclistica
La nuova posizione di guida
mette voglia di un feeling che
solo un ritocco alla ciclistica
potrebbe garantire.

46

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

www.mgkvis.it

CROSS COUNTRY RALLY

CAMPIONATO ITALIANO

Motori R Speciale

IN
COLLABORAZIONE
CON

ACI

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

47

IN VETRINA
PER IL TRICOLORE

Elvis Borsoi e gli altri:


sono 34 gli iscritti
che si daranno battaglia

Nella foto, Lorenzo Codec e Bruno fedullo su Suzuki Grand Vitara 3.6 V6 t1, grandi protagonisti del Cross Country

Elvis Borsoi su Toyota Toyodell atteso al Baja

Italian Baja, folla di stelle


dai cinque continenti

La maratona friulana apre di fatto la stagione


2016 del Campionato Italiano Cross Country
Rally. Sono trentaquattro i concorrenti che alla
gara del Fuoristrada 4x4 Club Pordenone si
sfideranno per i punteggi della prima prova
della serie Tricolore. Sono annunciate lotte
serrate e, soprattutto, sono diversi i piloti che
puntano a spodestare dal trono re Lorenzo
Codec. Sar dura per tutti contrastare
efficacemente il driver che al volante dei Grand
Vitara ha vinto sette titoli italiani e che parte nel
2016 con lintenzione di ribadire la sua assoluta
competitivit. Oltre ai fuoristrada in versione
Gruppo T1, T2, T3, della serie nazionale fanno
anche parte le sfide riservate ai veicoli di
categoria TH. Sono sei i round che compongono
il calendario della serie: dopo lItalian Baja, il 10
luglio prevista la Baja San Marino, il 18
settembre Ni dellAquila, il 1 ottobre Baja Costa
Smeralda, il 23 ottobre Puglia e Lucania ed
infine il 20 novembre la Baja dAutunno sempre
in Friuli.

1Da domani al via la 23 edizione che vale come 5 prova del Mondiale.
a

C mr. Dakar Peterhansel e leclettico Al Attiyah. Per noi Codec

Enzo Branda

re giorni di gara, da domani a domenica, su tracciati


disegnati tra le grave del
fiume Tagliamento e nella campagna friulana; un elenco iscritti policromo di grande spessore
a evidenziare la sfida tra piloti e
team di cinque continenti ed i
campioni italiani; lItalian Baja
ai blocchi di partenza con la
ventitreesima edizione, come
quinta prova del FIA World Cup
Cross Country Rally e prima del
Campionato Italiano Cross
Country Rally. Evento pordenonese deccellenza del fuoristrada internazionale, organizzato
da Fuoristrada 4x4 Club Pordenone e promosso da Automobile Club Pordenone un Festival
dei motori per i fuoriclasse della specialit e stelle dei rally.
CHE SFIDA Al via da Cordenons
brilla la stella francese di Stephan Peterhansel. Monsieur
Dakar si presenta assieme alla
moglie Andrea Mayer a bordo
di un inedito side by side
Yamaha YXZ 1000 R. Ma la tappa italiana del mondiale, propone la sfida al vertice tra Nasser Al Attiyah, eclettico sportivo
qatariota al volante della Toyota Hilux Overdrive, ed il russo
Vladimir Vasilyev secondo del

ranking generale a bordo Bmw


X3, precedendo Yazeed Al Rajhi
della Mini All 4 Racing, terzo.
Sfida stellare, dunque, nella
quale sapranno inserirsi il russo
Boris Gadasin, tre volte vincente a Pordenone, e gli specialisti
italiani. Lorenzo Codec la
perla del Tricolore che con la
Suzuki Grand Vitara V6 T1 punta a posizioni nobili della gara
assoluta, come il veneto Evis
Borsoi, finalmente dotato di un
competitivo Toyota tutto italiano griffato Toyodell. E poi due
rallisti come il trevigiano Alessandro Uliana, esordiente pilo-

IL PROGRAMMA
Sono 115 gli iscritti allItalian Baja
tra auto, moto e quad. La gara
pordenonese registra una leggera
flessione delle due ruote, ma un
significativo aumento delle quattro,
con concorrenti che vengono dai
cinque continenti. Il via da piazza della
Vittoria a Cordenons, venerd 24
e la Super Special Stage sul Meduna,
spettacolare sfida in mezzo ai guadi,
poi rientro in centro a Cordenons
per le premiazioni del 3 Trofeo
Claudio Caco Azzaretti e la festa
in piazza seguendo gli Europei
di calcio su maxi schermo. Cinque
i settori selettivi, per una time table
da venti ore di gara su due giorni
e mezzo, un tracciato di gara da 560
chilometri. Arrivo domenica 26
giugno, ore 16.30 a Pordenone Fiere.

ta Suzuki col secondo Grand Vitara, e il friulano Fabrizio Martinis con un Isuzu DMax. Di assoluto interesse sono i rientri di
Andrea Tomasini con un Peugeot Proto e di Valter Benazzato
su un Nissan Patrol. Mauro Vagaggini sale su di un Mitsubishi
Pajero, mentre lex velocista
Emilio Ferroni, vincitore dellultimo round della serie italiana, porta allesordio una nuova
versione del Suzuki Grand Vitara, Paolo Cau saffida ad un
Pajero in versione Proto e il veloce modenese Andrea Toro, lascia in garage il suo prototipo
tubolare per salire su di un Nissan Patrol.
FUORISTRADA DI SERIE Lorenzo Traglio a puntare al massimo risultato con il Nissan Patrol Tecnosport, con la neozelandese Emma Gilmour su Mitsubishi Pajero RalliArt OffRoad
Italy del programma FIA Women in Motorsport e soprattutto con Andrea Lolli o Andrea
Luchini, sempre in grande evidenza con i Suzuki Grand Vitara. In tema di rallisti dassoluto
valore, si segnala al via Michele
Cinotto, su Polaris Razor, gi
vincente alla Dakar della categoria T3, affiancato dai figli
Carlo e Pietro al volante di altri
due Polaris.
RIPRODUZIONE RISERVATA

La prima di Uliana
con lamico Mirolo
sul Grand Vitara

SUZUKI CHALLENGE

Parte pure il monomarca


Attesa per Lolli e Luchini
ma occhio a Bordonaro

Alessandro Uliana, 45 anni


Dopo 20 anni di rally, tante
affermazioni nelle varie
categorie, Alessandro Uliana
debutta nel Cross Country
allItalian Baja, con la possibilit
di mettere in mostra la spiccata
attitudine nella guida su prove
speciali in terra. Con lamico
navigatore Angelo Mirolo, il
driver di San Don sar al via a
bordo del secondo Grand Vitara
T1 schierato da Suzuki Italia,
affiancando lequipaggio di
punta Lorenzo Codec e Bruno
Fedullo. Un programma premio
per le vittorie ottenute da Uliana
con la Swift Sport 1600, nella
Suzuki Rally Trophy.

Scatta da Cordenons il Suzuki Challenge


2016. Per la diciassettesima volta consecutiva,
il monomarca che afferma il dna sportivo dei
Grand Vitara 1.9 DDiS si presenta sulla scena
nazionale e nellambito delle stesse prove del
campionato italiano. Una decina i concorrenti
che animeranno le sei tappe a calendario,
sei gli iscritti alla tappa friulana. Atteso il duello
tra il plurivincitore modenese Andrea Lolli
ed il toscano Andrea Luchini, ma il veloce
siciliano Alfio Bordonaro, oppure nel rodigino
Mauro Cantarello sapranno inserirsi.
Allesordio Andrea Alfano, mentre da tenere
docchio il milanese Armando Accadia unico
pilota presente alla prima gara e a tutte
le edizione del Suzuki Challenge.
Il Suzuki Challenge si articoler anche
questanno nellambito del calendario del
Campionato Italiano Cross Country Rally,
le gare saranno sei ed un ricchissimo
montepremi in prodotti auto e moto.
Questanno il miglior pilota della stagione
si aggiudicher un Jimny, il fuoristrada
per eccellenza.

48

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Ciclismo R Campionato italiano a cronometro

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Quinziato show
Coraggio,
mente felice
e saggezza

49

DONNE AL FOTOFINISH

Per un soffio
Longo Borghini
di nuovo regina
1Guderzo battuta per 34/100,

bis dopo loro 2014: E non mi


ero mai allenata per la crono...

1Il bolzanino ha applicato in gara le tre

virt del buddismo: primo tricolore davanti


a Boaro e Moser. Correr anche nel 2017,
ma vorrei passare questa maglia a Malori
Claudio Gregori
ROMANENGO (CREMONA)

A destra
Manuel
Quinziato, 36
anni, in azione
nella crono
tricolore.
Sotto il
bolzanino
della Bmc sul
podio tra
Manuele
Boaro (a
sinistra, 2) e
Moreno
Moser (3)
BETTINI

immagine tradizionale di
Buddha lo rappresenta
seduto, le gambe incrociate, immobile, sprofondato
nel nirvana. Anche Manuel
Quinziato ieri era immobile, ma
le gambe vorticavano e la sua bicicletta volava. Nella cronometro di Romanengo, il bolzanino
della Bmc ha dominato il campo, sconfiggendo i favoriti Boaro, Moser, Coledan, Cataldo.
volato a 50,556 orari nel caldo
torrido (31-32). A met gara
aveva il secondo tempo, a 1073
da Boaro. Poi ha rimontato. Ha
preso Coledan e Marangoni. Alla fine ha lasciato Boaro a 38 e
Moreno Moser a un minuto. Una
grande vittoria in una gara con
una nutrita partecipazione (29
al via) e onorata dai giovani, con
Moscon, 22 anni, e Martinelli,
23, rispettivamente 4 e 6.
Come ha costruito questa prodezza?
Erano sei anni che non partecipavo al campionato italiano a
cronometro. Al Giro dItalia non
andavo bene. Allora mi sono
detto: Prepariamo la cronometro. Ho chiamato Dario Broccardo, che mi ha incitato, quando ho avuto un momento critico. Ho lavorato. Negli ultimi
quattro giorni mi sono accorto

Da sinistra: Guderzo, Longo Borghini e Valsecchi

r Elise, Per Elisa, un ricamo musicale


di Beethoven. risuonato ieri a Romanengo e ha impreziosito la vittoria tricolore di Elisa Longo Borghini, che stata sofferta e bella. La 24enne piemontese del Team
Wiggle-High5 si imposta nella crono femminile bruciando per linezia di 34/100 Tatiana Guderzo, iridata su strada a Mendrisio
nel 2009 e bronzo ai Giochi di Pechino 2008,
una che riemerge sempre negli anni olimpici.
Elisa aveva gi vinto il tricolore a cronometro
due anni fa, ma questo successo ha ancora
pi valore. Spiega, infatti: Non mi sono mai
allenata a cronometro. A maggio ho spedito
la bicicletta da crono dal Belgio. arrivata
alla Malpensa e l sparita. Ho preso una bici
nuova alla vigilia e con quella ho gareggiato.
Hanno rubato a un poliziotto!, ha esclamato, con sense of humour, Elisa che delle
Fiamme Oro. Ha corso col 54x11. Cercher
la rivincita sabato nel campionato italiano su
strada, una corsa che non ho mai vinto, ha
detto Tatiana. Ma anche Elisa non ha mai vestito la maglia tricolore su strada. Sabato a
Darfo Boario (Brescia) ci sar quindi il replay
con una grande sfida tra Fiamme Azzurre e
Fiamme Oro.

di volare. Ho fatto la crono pi


consistente direbbero gli americani della carriera.
C un aneddoto curioso nella sua
gara?
Ho un amico albanese, Agron
Shelai, che fa limprenditore, ed
anche il mio mental coach.
Eravamo daccordo di cenare insieme dopo la gara. Prima del
via mi ha inviato un messaggio:
Non presentarti a mani vuote.
Mi sono impegnato per questo.
Che sapore ha questa vittoria?
stato fantastico vincere. Ma
in questa gara cera un assente,
Adriano Malori, il campione
uscente infortunato. Spero di
passare a lui lanno prossimo queIL NUMERO
sta maglia.
Chi le piaciuto?
Moscon. Un talento. Lho visto
fare grandi cose
alla Roubaix.
LItalia nei prossimi anni pu essere tranquilla.

Le vittorie da pro
di Manuel Quinziato,
che vanta anche due
titoli mondiali nella
cronosquadre

La dedica?
Ai miei genitori.
Mio padre ha passato un mese
difficile.

Sono stato campione europeo


under 23 nellindividuale, nel
2001. Andavo bene nelle crono
brevi. Questa di
qualit diversa.

Quale massima lha guidata?


Mente felice. Coraggio. E saggezza le basi del buddhismo.
Una frase folgorante che mi ha
dato una monaca australiana.

La maglia tricolore, che le era


sfuggita sempre, ottenuta con
una performance cos bella, prolungher la sua carriera?
Il 30 ottobre compir 37 anni,
ho gi firmato con la BMC per il
2017. Lavventura continua.

Come ha applicato in gara queste


tre virt.
Mente felice: ho cercato lapproccio sereno. Coraggio: per
un attimo ho pensato che avevo
dietro a me, a un minuto, un giovane rampante, Martinelli, ma
mi sono detto Non avere paura. Saggezza: lho applicata
nella gestione della gara; spesso
partivo troppo veloce, sono riuscito a finire forte.

Nella vita, a volte, lautunno la


stagione pi ricca.
Guardando alla mia carriera,
avevo un po di rammarico. Fino
al 2014 era stata onorevole. Poi
ho incominciato a prendermi
soddisfazioni nuove: due Mondiali nella crono a squadre, la
vittoria allEneco Tour, ora la
maglia tricolore.

La crono la sua specialit...

Che cosa si aspetta adesso?


Nella mia vita c una priorit.

A novembre ho sposato Patricia,


una ragazza spagnola. Ora
aspettiamo un bimbo: Gabriel
nascer nella prima met di
agosto.
Che cos per lei la bicicletta?
Una filosofia, un passatempo,
uno sport?
Tutto questo. lo sport pi bello del mondo. Non muovi solo i
muscoli, anche conoscenza.
Come passione ti porta lontano.
E, in una societ in crisi esistenziale, il miglior antidepressivo
che conosca.
Lei, da bolzanino, come valuta la
nuova positivit del conterraneo
Schwazer?
Ammesso che sia tutto vero,
follia pura. Lo avevo visto in
unintervista quando era stato
squalificato la prima volta: era
unanima angosciata. Ora un
cane che affonda. Non merita di
essere bastonato. Ha bisogno di
aiuto. Spero che qualcuno lo
aiuti a trovare una via duscita.

GIOVANE E FORTE piaciuto molto Gianni


Moscon, che, allesordio in una cronometro
cos impegnativa, ha mostrato le sue grandi
qualit, precedendo alcuni specialisti. Tuttavia, al termine della gara, Moscon era un po
deluso del risultato: Ho un po di amaro in
bocca per questo quarto posto ha dichiarato
il 22enne trentino del Team Sky, che nel 2015
vinse il titolo under 23. Il mio obiettivo, lo
posso dire, era il podio. In ogni caso stata
unesperienza utile. Avr altre occasioni per
esprimermi meglio. Domenica Moscon garegger nel campionato italiano. Poi a luglio
solo allenamenti, per preparare unottima seconda parte di stagione.
greg

RIPRODUZIONE RISERVATA

RIPRODUZIONE RISERVATA

LA GUIDA
Ganna in rimonta
Percorso poco
adatto a me
Allieve: vince
baby Collinelli
(greg.) Filippo Ganna ha aggiunto una
terza perla alla sua stagione incredibile. Dopo la vittoria nellinseguimento ai
Mondiali di Londra e il successo
stupendo nella Parigi-Roubaix Espoirs,
ieri il 19enne piemontese del Team
Colpack diventato campione italiano
a cronometro under 23. Ma si
trattato di una vittoria molto sofferta. Il
trevigiano Giovanni Carboni stato a
lungo in testa, prima di essere battuto
di misura nel finale. Non era un
percorso adatto a me, ha spiegato

BATTUTO MA SODDISFATTO Nella gara maschile, invano Moreno Moser ha cercato di tener alta larte di famiglia. Lo zio Aldo vinse il
Gran Premio delle Nazioni battendo Rivire,
poi Francesco ha vinto pi cronometro di tutti al Giro dItalia. Cercava riscatto dopo la
beffa di Pinerolo, Moreno, quando, ormai sicuro vincitore, fu trafitto dal corregionale
Trentin. Invece stato sconfitto da un dominatore, Quinziato. Non sono deluso, perch
sono andato forte ha detto Moser. Il tracciato non faceva al caso mio, Sono un po leggero per questi percorsi piatti.

VERSO IL TOUR DE FRANCE


Ganna. Cerano troppi rilanci. Ho
dovuto dare tutto nel finale. stata
forse la crono pi dura della mia
carriera. Ho cercato di partire forte
per mettere Ganna in difficolt, alla
fine ho raschiato il fondo del barile, ma
non bastato, ha spiegato Carboni.
Nelle gare minori, successo tra le
allieve di Sofia Collinelli, figlia darte:
pap Andrea, gi c.t. dei pistard azzurri
prima di Marco Villa, fu oro olimpico
nellinseguimento ad Atlanta 96.
Open: 1. Manuel QUINZIATO (Bmc),
41,3 km in 49, media 50,556; 2. Boaro a
38; 3. Moser a 1; 4. Moscon a 118; 5.
Coledan a 124; 6. Martinelli a 136; 7.
Cataldo a 151; 8. Felline a 154, 10. Marangoni a 226; 10. Frapporti a 234.
Under 23: 1. Filippo GANNA (Colpack)
25 km in 311846, media 48,498; 2.
Carboni a 5; 3. Lidze a 19.
Juniores: 1. Stefano Oldani (GB Junior)
20,5 km in 2608, media 47,066; 2.

Sky, uno squadrone


per spingere Froome

Ferronato a 3; 3. Mazzucco a 9.
Allievi: 1. Samuele Manfredi (Uc
Alassio) 12,5 km in 1643 a 44,865; 2.
Kajamini a 11; 3. Trainini a 15.
Elite donne: 1. Elisa LONGO BORGHINI
(Fiamme Oro) 20,5 km in 271978,
media 45,027; 2. Guderzo a 34/100; 3.
Valsecchi a 23; 4. Cecchini a 2365; 5.
Bussi a 49.
Juniores: 1. Alessia Vigilia (Gs Mendelspeck) 20,5 km in 2851, media 42,634;
2. Morzenti a 13, 3. Pirrone a 41.
Allieve: 1. Sofia Collinelli (Re Art
Factory) 12,5 km in 1846, media
39,964; 2. Piergiovanni a 9;
3. Fede a 11.
PROVE IN LINEA
Sabato: Under 23 a Comonte di
Seriate (Bg); donne Elite e Juniores a
Darfo Boario (Bs).
Domenica: Professionisti a Darfo
Boario; Elite senza contratto a
Comonte.

Filippo Ganna, 19 anni, iridato dellinseguimento RODELLA

Il team Sky allestisce per Chris Froome, a


caccia del terzo successo nel Tour, uno
squadrone stellare: con lui Landa, il grande
deluso del Giro, gli scalatori Nieve e Sergio
Henao, oltre a Poels, Rowe, il campione del
mondo a cronometro Kiriyenka, Stannard e
Thomas. La Bmc sar invece schierata tutta per
Tejay Van Garderen, che avr come spalla Richie
Porte e Damiano Caruso, oltre a van Avermaet,
Bookwalter, Burghardt, Moinard, Dennis e
Schar. Un altro degli aspiranti al podio di Parigi,
Thibaut Pinot, leader FDJ, potr contare su
Vichot, Roy, Ladagnous, Roux, Bonnet, Pineau,
Morabito e Reichenbach. Infine in casa Lotto
NL-Jumbo confermato il forfait di Robert
Gesink: luomo di punta sar quindi il solo Wilco
Kelderman.

50

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Basket R Nba

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

51

Cavs, un milione di abbracci


1Le vie di Cleveland gi piene dalle 5 del mattino per festeggiare il primo titolo dopo 52 anni
LeBron promette: Tranquilli, non vado via. JR Smith: Mi nutro dellenergia della gente
1

Davide Chinellato
INVIATO A CLEVELAND (USA)

utti in strada. Tutti con addosso la maglia o


un qualche simbolo dei Cavaliers. Un milione e passa di persone, anzi 1,3 milioni
secondo le stime della polizia, per una citt che
non supera il mezzo milione di abitanti. Cleveland non poteva riservare un abbraccio pi caldo a LeBron James e compagni, la prima squadra cittadina a vincere un titolo in 52 anni. Se la
fine di gara-7, domenica sera, ha rappresentato
il momento pi bello, quello dellesultanza, questo stato il giorno che tutta la citt aspettava:
quello della parata, della festa, dellabbraccio
collettivo alla squadra che ha spezzato la maledizione, che ha restituito a Cleveland lorgoglio e
la speranza perduti in decenni di delusioni sportive. E la ciliegina sulla torta la promessa di
LeBron di tornare a difendere il titolo: Non vado da nessuna parte ha detto mentre sfilava.
Non che ci fossero dubbi che King James sarebbe
tornato: entro fine mese uscir dal contratto che
lo legherebbe ai Cavs anche per la prossima stagione, poi rifirmer a cifre pi alte (il massimo
salariale per un giocatore con la sua esperienza
nel 2016-17 sar di 30,7 milioni di dollari). Ma la
sua promessa quello che tutti volevano sentire.

1 LeBron con
tanto di sigaro
osannato per
Cleveland
2 Kyrie
Irving
scatenato
3 Il muro di
gente durante
la parata
4 Iman
Shumpert a
torso nudo
5 Anche
Kevin Love con
il sigaro
REUTERS

LA PARATA Linizio ufficiale della sfilata dei Cavs


era fissato per le 11 locali, le 17 italiane, ma la

gente ha cominciato a riversarsi in strada dalle 5


del mattino. Caldi, colorati, rumorosi, tutti in attesa del passaggio dei loro eroi. La sfilata stata
molto lenta: i giocatori erano ognuno a bordo di
un auto, per lo pi sportive, circondati da famiglia e amici, e i loro veicoli venivano circondati
al passaggio nelle zone con pi tifosi. James, che
ha sfilato preceduto dai ragazzi del suo liceo ad
Akron, stato ovviamente il pi applaudito:
quando arrivato allincrocio di Ontario e Huron e ha visto il suo maxi poster che diventato
uno dei simboli sportivi di Cleveland, si alzato
e ha mimato la stessa posa. Il pi scatenato stato, come nelle attese, JR Smith: la maglietta probabilmente lha lasciata a Oakland, indosso aveva i pantaloncini di gara-7 e ha sfilato per buona
parte della parata sul tetto del pick-up che dalla
Quicken Loans Arena lha portato fino al palco
allestito al Cleveland Convention Center, con vista sul lago. la miglior sensazione del mondo
racconta Smith . Penso di aver dormito 8 ore
da gara-7, non ho mangiato ma mi nutro dellenergia della gente: sono i migliori tifosi che
esistano. Ma gli applausi di Cleveland sono stati per tutti, e ogni giocatore ha dato ai tifosi quello che poteva: un autografo, un selfie, un abbraccio, una stretta di mano.
LA GENTE DI CLEVELAND La citt ha sognato per
oltre mezzo secolo un giorno come questo. Un
giorno in cui sentirsi orgogliosi di essere di Cleveland, del nordest Ohio dove, per usare le paro-

le di LeBron nella lettera in cui due anni fa ha


annunciato il ritorno a casa, nulla garantito e
te lo devi guadagnare. Quando tornato, LeBron ci ha ridato la speranza che un giorno come
questo potesse davvero succedere racconta Justin, che ha seguito la parata dal hotel di 9th
Street in cui lavora . Come tifosi abbiamo sempre avuto speranza, ma finora non ci eravamo
mai sentiti completi perch ci mancava il titolo.
La marea Wine&Gold di Cleveland aspetta ordinata larrivo dei giocatori e il passaggio di una
parata che contava oltre 70 veicoli. Sono di ogni
et, razza, religione, ceto sociale. Tutti stretti attorno alla squadra. Brandon, nato e cresciuto a
Cleveland, si trasferito a Washington ma non
ha voluto perdersi il momento pi importante
nella storia sportiva della citt. incredibile come una partita abbia completamente cambiato
latmosfera qui attorno racconta tenendo in
mano un cartello in cui LeBron tiene lontano il
Larry OBrien Trophy da una versione bambina
di Steph Curry . Prima era deprimente, andava
tutto storto. Ma domenica, gara-7, ci ha dimostrato che le cose possono andare bene anche
per Cleveland. La citt pu mettersi cos alle
spalle oltre 50 anni di sofferenze sportive, di titoli mancati per una giocata, unazione, una maledizione. LeBron James ha restituito la speranza, i suoi Cavs vincendo questo titolo Nba con
una storica rimonta hanno ridato lorgoglio ad
unintera citt.
RIPRODUZIONE RISERVATA

MERCATO

New York
fa il colpaccio
con Rose
Derrick Rose un nuovo
giocatore di New York. I
Knicks hanno trovato
lintesa per una clamorosa
trade con Chicago per
prendere il play, Justin
Holiday e una scelta al 2
giro al draft 2017 spedendo
ai Bulls Robin Lopez, Jose
Calderon e Jerian Grant.
Rose linizio del piano di
rilancio dei Knicks:
affiancher Carmelo
Anthony e Kristaps
Porzingis. Affare fatto anche
tra Indiana, Utah e Atlanta: i
Pacers prendono Jeff
Teague, i Jazz ottengono
George Hill e gli Hawks
ottengono la 12 scelta al
draft in programma stanotte
a Brooklyn.
d.ch.

Scherma R Europei a Torun: ieri azzurri senza medaglie

Occhiuzzi, Curatoli e la Fiamingo:


gli ottavi sono tutti fatali allItalia
1Diego battuto nella

sciabola dal tedesco


Wagner poi doro.
La spadista iridata
fermata dalla Logunova

na giornata a secco, per


lItalia agli Europei di Torun (Pol). Dopo loro e
bronzo nel fioretto di Arianna
Errigo e Giorgio Avola, sciabolatori e spadist si sono fermati
alle porte dei quarti. Nella spada assegnata in un derby romeno, s interrotta agli ottavi

lavanzata di Rossella Fiamingo, Mara Navarria ed Alberta


Santuccio. La bicampionessa
mondiale aveva superato lisraeliana Vera Kanevski e la tedesca Ricarda Multerer. A fermare la sua avanzata stata per
la russa Tatiana Logunova che,
dopo aver subto la rimonta
dellazzurra sino al 14-14 raggiunto a 5 dallo scadere del
tempo regolamentare, ha piazzato la stoccata decisiva immediatamente dopo lavvio del
minuto supplementare. Mara
Navarria dopo aver sconfitto in
sequenza la spagnola Ines Garcia Rodriguez e la svizzera Tif-

fany Geroudet, subisce il 15-13


dalla romena finalista Simona
Pop. Alberta Santuccio dopo
un percorso eccellente e superato al supplementare la russa
Violetta Kolobova e 15-12 laltra russa, Lyubov Shutova, cede alla tedesca Monika Sozanska
SCIABOLATORI Azzurri fuori
agli ottavi anche nella sciabola
maschile. Diego Occhiuzzi dopo aver vinto lassalto contro
lucraino Oleksiy Statsenko elo
spagnolo Fernando Casarese,
eliminato dal tedesco Benedikt
Wagner, poi doro. Luca Cura-

toli nel primo assalto aveva


battuto laltro ucraino Yevgeniy Statsenko, poi il russo Dmitry Danilenko prima di fermarsi 15-12 contro laltro russo Kamil Ibragimov. Ai sedicesimi
era finita per Gigi Samele (9-15
dal bielorusso Aliaksandr Buikevich) ed Enrico Berr (1215 dal francese Bolade Apithy).
A SQUADRE Oggi cominciano
le prove a squadre. Nel fioretto
maschile toccher a Giorgio
Avola, Andrea Cassar, Daniele
Garozzo ed Andrea Baldini,
campioni del mondo: ai quarti
alle 11.50 gli azzurri sfideranno la vincente di Ungheria-Bielorussia. Nella sciabola femminile, Rossella Gregorio, Irene
Vecchi, Loreta Gulotta ed Ilaria
Bianco alle 13 sfidano le francesi per laccesso alla semifinale.

LA GUIDA: RAI SPORT 1 ALLE 15.30


La spada doro
nel derby romeno
Oggi le squadre
SCIABOLA UOMINI Finale:
Wagner (Ger) b. Anstett (Fra) 1513; semifinali: Wagner (Ger) b.
Ibragimov (Rus) 15-14; Anstett
(Fra) b. Yakimenko (Rus) 15-13;
quarti: Wagner (Ger) b. Buikevich
(Bie) 15-13; Ibragimov (Rus) b.
Szilagyi (Ung) 15-11; Anstett (Fra) b.
Rousset (Fra) 15-14; Yakimenko
(Rus) b. Bazadze (Geo) 15-14;
ottavi: Wagner (Ger) b. Occhiuzzi
15-10; Ibragimov (Rus) b. Curatoli
15-12; 16mi: Occhiuzzi b. Casares
(Spa) 15-8; Buikevich (Bie) b.
Samele 15-9; Apithy (Fra) b. Berr
15-12; Curatoli b. Danilenko (Rus)
15-8; 32esimi: Occhiuzzi b.
O.Statsenko(Ucr) 15-10; Samele b.
Woog (Isr) 15-9; Curatoli b.

Y.Statsenko(Ucr) 15-5.
SPADA DONNE Finale: Gherman
(Rom) b. Popescu (Rom) 9-5;
semifinali: Gherman (Rom) b. KnapikMiazga (Pol) 15-12; Popescu (Rom) b.
Szasz (Ung) 12-11; quarti: Gherman
(Rom) b. Sozanska (Ger) 13-10; KnapikMiazga (Pol) b. Kryvtska (Ucr) 14-13;
Popescu (Rom) b. Pop (Rom) 15-9;
Szasz (Ung) b. Logunova (Rus) 15-12:
ottavi: Sozanska (Ger) b. Santuccio
15-9; Logunova (Rus) b. Fiamingo 1514; Pop (Rom) b. Navarria 15-13; 16mi:
Santuccio b. Shutova (Rus) 15-12;
Navarria b. Geroudet (Svi) 15-14;
Logunova (Rus) b. Rizzi 12-11; Fiamingo
b. Multerer (Ger) 15-9; 32mi:
Santuccio b. Kolobova (Rus) 12-11;
Navarria b. Garcia Rodriguez (Spa) 152; Rizzi b. Rembi (Fra) 15-7; Fiamingo b.
Kanevski (Isr) 15-6.
OGGI Fioretto uomini e sciabola
donne. Tv: diretta Rai Sport 1 ore
15.30. Live streaming: federscherma.it
dalle 11

52

Baseball R All Star Game

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

La notte delle stelle


L'ANALISI
di STEFANO
ARCOBELLI

CON MAZZANTI E
TRINCI EFFETTO
NETTUNO
IN AZZURRO

La madrina Maddalena Corvaglia

ttrazione baseball, domani sera a Piacenza.


La festa dei diamanti,
tra la nazionale di Marco Mazzieri e i migliori giocatori (nonch i pi votati) dellIbl guidati
da Orlando Munoz, manager
dei tricolori di Rimini, si prevede come sempre divertente e
ricca di campioni in campo. Il
meglio che circola da anni. Il riflesso veritiero del campionato
Ibl ormai arrivato ai verdetti
della prima fase. Tra la Coppa
Campioni conclusa male in casa - Rimini, Bologna e San Marino - a vantaggio degli olandesi di Amsterdam, e gli Europei
di settembre in casa degli orange, questo All Star Game necessariamente proiettato verso
il nuovo assalto continentale,
partendo proprio dalla lezione
incassata (e dalla sconfitta a
Brno) in questo biennio. Mazzieri cerca campioni ad uso azzurro, e sapete chi ha trovato,
riscoperto? Quel Beppe Mazzanti, tornato dopo il tricolore

fLA NAZIONALE

TEST E NUOVI TALENTI

Mazzieri ritrova
Mazzanti: per la
rivincita in Europa
Maurizio Caldarelli

a notte delle stelle torna,


dopo 12 mesi, in Emilia.
Sar Piacenza ad ospitare
domani sera, dalle 20.45, il 6
All Star Game, la sfida tra la nazionale e i giocatori dellItalian
Baseball League pi votati dagli
appassionati. Unesibizione che
ha un sapore particolare per gli
azzurri, chiamati in campo per
lultimo test, lunica vetrina prima degli Europei di Hoofddorp
di settembre. Il ct Mazzieri ha
varato per una sorta di nazionale sperimentale. Si scelto di
dare unopportunit ai pi giovani e a qualche deb: quelli che
conosciamo li abbiamo lasciati a
casa o giocano nella squadra
delle stelle. Un riconoscimento
al lavoro effettuato in questi mesi, che possiamo ripagare in occasioni come questa. Nel roster
che ieri ha effettuato un allenamentoe ci sono infatti talenti

Beppe Mazzanti del Nettuno

che si stanno mettendo in mostra, a partire da Sebastiano


Poma, parmigiano del San Marino, che contende a Marval lo
scettro di miglior battitore. A
me piace molto anche il nettunese Sellaroli sottolinea Mazzieri fedele al progetto e utilizzando giocatori dellAccade-

a Rimini, nella sua Nettuno, in


cui la terza mazza con una media battuta di 273. Linterno vanta pi fuoricampo (5) e punti
battuti a casa (20), 24 basi ball
raccolte e solo 2 errori, ma pure il leader carismatico e riconosciuto della squadra, adorato,
quando parla lui vangelo (per
il suo manager DAuria). Uno
slugger che serve al line-up, un
simbolo di una realt che si sta
rilanciando (verso le semifinali)
con passione antica, quella che
caratterizzava le squadre di Faraone che avevano in 1a base Guglielmo Trinci. Ora nella nuova
nazionale di Mazzieri vi gioca il
figlio Mario Trinci, ricevitore di
rendimento anche dal box. Corsi
e ricorsi, in mezzo ai Vaglio, Caradonna e Morreale su cui Mazzieri punta per tornare a spaventare i tulipani. La squadra di stranieri che si affida subito al partente di un Bologna da riscatto,
lamericano Matt Zielinski, serve
proprio per stuzzicare la nuova
Italia. Lo spettacolo assicurato.

mia saliti alla ribalta con la juniores, compreso Alessandro


Vaglio, diventato ormai la bandiera del Bologna e dellItalia,
che vuole cominciare a pensare come vincere lEuropeo.
IL RITORNO Non certo passata
inosservata la presenza del 3a
base Beppe Mazzanti, uno dei
veterani che riabbraccia la nazionale dopo assenze per lavoro: Sono tornato per rimanerci
spiega . Sar a disposizione
anche per lEuropeo, altrimenti
non sarei venuto a Piacenza. Voglio essere un fratello maggiore. Peppe, uno dei primi azzurri a firmare un contratto pro
con i Mariners (in Rookie nel
2002), carico e pronto a far divertire e a misurare la sua condizione nel doppio allenamento di
oggi : LAll Star Game una
grande festa, ma anche un momento per conoscere i nuovi
compagni, un momento di verifica prima di riprendere la corsa
ai playoff con Nettuno. Siamo in
vantaggio per le semifinali ma
non dobbiamo mollare e sfruttare i turni casalinghi con Parma e
Padova. Mazzieri lo ha inserito
nel terzetto dei fuoricampisti azzurri: la sua mazza ha gi ricacciato lontano Padova nello scorso weekend. Al De Benedetti
non ci sar solo il baseball. Grazie alla raccolta effettuata con il
Progetto vita, domani sera prima della gara lo stadio sar dotato di un apparecchio per la defibrillazione precoce.

DOMANI ALLE 20.45 A PIACENZA


ITALIA

ALL STAR IBL

Allenatore
Mazzieri

Allenatore
Munoz

NOSTI

AMBROSINO

POMA

CARADONNA

GARBELLA

DESIMONI

EPIFANO

VAGLIO

FLORES

R. IMPERIALI

BD

MAZZANTI FLORIAN MORREALE

GRIMAUDO

TRINCI

DE CAMARGO

ALTRI GIOCATORI
Lanciatori: Andreozzi, Bazzarini, Fabiani, Bertolini,
Pomponi, Corradini, Rivera, Teran, Bua, Oberto
Position player: Deotto, Bassani, Mercuri, Sellaroli

MARTINEZ ZIELINSKI PERAZA

BD
RAMOS

ALTRI GIOCATORI
Lanciatori: Hernandez, Cubillan, Ruiz, Rizzo, Calero,
Aristil, Estrada, Uviedo
Position player: Marval, Mirabal, Sciacca, Medoro,
Alvarez, Di Fabio, Martone

HOME RUN DERBY LAll Star Game (domani 20.45 stadio De Benedetti Piacenza, gratis), sar preceduto dallHome Run
Derby. I bomber di Mazzieri: Mazzanti, Vaglio, Epifano. Munoz avr Marval e Ambrosino, Peraza o Martinez. Ad animare la
serata la TNT Cheerleading Team di Carpi. I precedenti - 2011 (Nettuno) Italia-Ibl 12-4; 2012 (Grosseto) Italia-Ibl 1-3;
2013 (Ronchi) Italia-Ibl 5-5; 2014 (Nettuno) Italia-Ibl 4-2; 2015 (Bologna) Italia-Ibl 3-3; 2016 (Piacenza) Italia-Ibl

fALL STAR IBL

I PIU VOTATI

Da Zielinski
a Gizzi: ecco un
gruppo da paura
L
a selezione dei campioni
dellIbl non vince dal
2012 a Grosseto e toccher a Orlando Munoz e Pier
Paolo Illuminati, i condottieri
del Rimini, interrompere il digiuno. Hanno rinunciato Liverziani e Mayora dicono i
due tecnici ma abbiamo un
roster di prima qualit, con
stranieri che stanno incidendo
sulle fortune della loro squadra. Lo staff tecnico dellAll
Star di Ibl, che comprende anche Heredia, Aluffi, Duarte,
Palumbo, prender contatto
questo pomeriggio con il
gruppo che stato chiamato a
sfidare lItalia ed ha ben compreso lo spirito dellevento:
Premesso che serate come
queste spiega Illuminati
non possono che fare bene al
movimento, il nostro obiettivo
sar fare da sparring partner
alla nazionale, in mezzo al
campionato, in vista dagli Europei. Pepita Munoz ha le

Matt Zielinski del Bologna DUCKPRESS

idee chiare sullo schieramento di


partenza, a cominciare dal lanciatore partente: Il posto era gi
stato assegnato a Candelario ma
fuggito negli Usa (ai Sommerset
Patriots in Independent, ndr). Lo
straniero che rende pi di tutti
Matt Zielinski e sar lui a partire. Dietro la star del Bologna

(6-0, 0.58) ci sar un gruppo di


ottimi pitcher. Molto bravi sottolinea Illuminati anche Estrada del Nettuno e Aristil del Novara.
GIZZI IL PIU VOTATO Il giocatore pi votato dagli appassionati
(con il 35,51%) leterno Jairo
Ramos Gizzi, che verr schierato
come battitore designato, ennesimo riconoscimento di una carriera italiana davvero straordinaria
(trascorsa tra Grosseto, Bologna,
San Marino e Rimini), che non
sembra mai finire, tanto che i
suoi 17 pbc e il 262 di media lo
rendono indispensabile per i Pirati tricolori. Al fianco dellitaloamericano Garbella ci saranno
due esterni azzurri prestati per
una notte agli avversari, Ambrosino e Desimoni, due di quei ragazzi che il Ct Mazzieri conosce
benissimo. Nel corso della gara
conclude Illuminati ci sar spazio anche ad altri italiani interessanti, Sciacca, Martone, Di Fabio
e Medoro. La novit della notte
di Piacenza arriva per dalla serie A federale. E il cubano Yovanis Peraza, 38 anni, ricevitoreprima base del Castenaso, che
dopo una carriera lunghissima
(18 anni) a Pinar del Rio, con una
serie di Mondiali e 2 Classic. Il
suo sbarco in A stato devastante: 529 di media, con 4 fuoricampo e 15 punti battuti a casa. Numeri che non potevano passare
inosservati in una sera iin cui brillano le stelle del baseball di casa.
m.c.

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

TUTTENOTIZIE
GOLF: PRIORITA SALUTE

Paura Zika
Mcllroy
conferma
il no ai Giochi
La mia salute e quella
della mia famiglia prima di
tutto Cos, Rory Mcllroy,
giustifica la decisione di non
partecipare agli imminenti
Giochi olimpici di Rio. Il
numero 4 al mondo si dice
infatti spaventato dalla
minaccia, seppur bassa, del
virus Zika. Spero che gli
irlandesi possano
comprendere la mia scelta
si augura il golfista, ben
sapendo quanto la sua
partecipazione fosse un fiore
allocchiello per uno sport che
torna olimpico per la prima
volta dal lontano 1904.
U.S. OPEN Dopo la vittoria di
Dustin Jhonson (primo Major
in carriera), Tiger Woods
commenta negativamente la
decisione dellUSGA. Lex n1
mondiale, che torner presto
al circuito professionale, ha
giudicato frustante
lincertezza dei giocatori
inconsapevoli del punteggio
in seguito alla penalizzazione
di Johnson alla 5buca.
AZZURRI IN GERMANIA
Matteo Manassero, Renato
Paratore, Nino Bertasio,
Edoardo Molinari e
Francesco Laporta a Pulheim
per il Bmw International
Open, torneo dellEuropean
Tour in programma da oggi a
domenica sul tracciato del
Golf Club Gut Laerchenhof.

TENNIS: NOTTINGHAM

Seppi nei quarti


Wimbledon, ecco
le teste di serie

Andreas Seppi, 32 anni GETTY


Andreas Seppi nei quarti a
Nottingham (648.255 e, erba):
battuto Mannarino che lo aveva
sconfitto a sHertogenbosch due
settimane fa. Ora trova
lisraeliano Sela. Decise intanto le
teste di serie a Wimbledon,
lunico Slam che non segue il
ranking ma lo aggiusta tenendo
conto dei risultati sullerba degli
ultimi due anni. Linfortunio di
Nadal consente di guadagnare
un posto a Nishikori e Raonic,
numero 5 e 6; le variazioni pi
rilevanti riguardano Gasquet,
numero 10 Atp ma settima testa
di serie, e Cilic, numero 13 e
nona , con la retrocessione a 10
di Berdych. Non ci sono azzurri
fra le teste di serie maschili. Tra
le donne nessuna discrepanza,
con la Vinci n. 7 e la Errani 21.
Intanto Fabbiano, dopo aver
battuto Ramirez Hidalgo 6-4 6-2,
allultimo turno di quali, dove
affronter Copil (Rom).
Ottavi a Nottingham:
Dolgopolov (Ucr) b. Dancevic
(Can) 6-3 7-5; Sela (Isr) b. Becker
(Ger) 6-3 2-6 6-4; Baghdatis (Cip)
b. Querrey (Usa) 1-6 7-6 (8) 6-4;
SEPPI b. Mannarino (Fra) 6-2 63; Cuevas (Uru) b. Evans (Gb) 6-7
(4) 7-6 (5) 6-4; Johnson (Usa) b.
Pospisil (Can) 7-6 (4) 7-6 (1);
Muller (Lus) b. Youzhny (Rus)
6-7 (4) 7-6 (4) 6-3.

1TIRO A VOLO: PODIO IEZZI A Baku (Aze), per la Coppa del Mondo, 3 posto nel trap di Alessia Iezzi

(72/13/14). La diciannovenne iridaja jrs chiude dietro Nummella (Fin, 70/14/4) e Bassil (Lib, 73/14/13).
Jesssica Rossi 15a, Fiammetta Rossi 16a. Tra gli uomini in lizza Grazini (72/75), Pellielo (71) e Fabbrizi (69).

PALLANUOTO

La faccia brutta
del Settebello
Travolto dai greci
1Nella Final Eight di World League in Cina

azzurri a -11 e mai in partita. Oggi il Giappone

qua: la Grecia, bronzo mondiale lanno scorso proprio ai danni del Settebello, vola sul 6-0 a
met del secondo tempo sfruttando bene le superiorit numeriche (alla fine, 9 su 12). Il
digiuno interrotto da Fondelli, ma non c spazio per la rimonta. A risultato ampiamente compromesso, lItalia risparmia energie. Tra i migliori in
campo il nuovo acquisto posillipino Vlachopoulos, fresco vicecampione dEuropa con
lOlympiacos (che pure guidato da Vlachos), autore di
una tripletta. Contro lAustralia era finita 14-7, stavolta gli
azzurri chiudono sotto di 11: i
carichi di lavoro, sulla strada
per Rio, fanno di questi scherzi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Massimo Giacoppo, 33 anni, difensore del Settebello LAPRESSE

Franco Carrella

essuno saspettava
una vittoria travolgente sullAustralia,
nessuno saspettava un crollo con la Grecia. A Huizhou,
nelle prime giornate delle
finali di World League, va in
scena un Settebello a due
facce: Era prevedibile un
calo dopo lintensa partita
desordio, ma non in queste

RUGBY

Masi si ritira
Il futuro
da allenatore
(r.p.) Dopo 16 stagioni in
azzurro e 95 caps (il primo
appena maggiorenne con la
Spagna nella sua LAquila, con
meta), a 35 anni Andrea Masi
costretto a dire addio al
rugby. Linfortunio al tendine
dAchille, subto dopo appena
5 minuti della sfida con la
Francia in Coppa del Mondo,
ha costretto i medici a
suggerire allaquilano il ritiro.
Non posso fare altrimenti,
spiega Masi, che rester a
vivere a Londra con le sue
donne: Consuelo e Adele, ora
di 5 mesi e mezzo. Ho un
paio di opzioni. Mi piacerebbe
specializzarmi come
allenatore della difesa,
laspetto della partita che da
sempre pi mi interessa. Nel
rugby moderno devi essere
specializzato in qualcosa. In
Inghilterra ho gi contatti
con qualche universit. In
Italia ha indossato, oltre a
quella della squadra della sua
citt, le maglie di Viadana e
Aironi, in Francia quelle di
Biarritz e Racing Parigi. In
azzurro ha segnato 13 mete,
ha giocato 4 Coppe del
Mondo, stato miglior
giocatore del Sei Nazioni nel
2011.

Andrea Masi, 35 anni BREGANI

53

proporzioni. Non siamo stati


reattivi. Onore ai nostri avversari, ormai giocano con automatismi perfetti commenta
Sandro Campagna, che fu c.t.
greco dal 2003 al 2008.
MONOLOGO Anche stavolta il
tecnico fa a meno di Velotto e
Aicardi: il ligure alle prese col
mal di schiena, cos lunico
centroboa di ruolo resta Bodegas. Lapproccio pessimo, lattacco non gira e la difesa fa ac-

PALLAVOLO / 1

La Orro sorride
solo distorsione
Torno presto

Alessia Orro, 17 anni TARANTINI


Mentre lItalia si prepara a
esordire domani (ore 13.30)
ad Ankara col Brasile nella
terza del Grand Prix, buone
notizie arrivano da Alessia
Orro, la risonanza magnetica
eseguita a Roma ha rilevato
soltanto una distorsione tra il
primo e secondo grado alla
caviglia sinistra. La
palleggiatrice sarda
proseguir quindi nella
terapia riabilitativa, iniziata
dallo staff sanitario azzurro
immediatamente dopo
linfortunio. La stessa
alzatrice azzurra, con un
grande sorriso sul volto ci ha
dichiarato: Sto riprendendo
molto bene, la riabilitazione
un po dura, ma tutto procede
per il meglio. Piano, piano sto
riprendendo tutte le funzioni.
Ieri ho tolto le stampelle. Gi
cammino spedita e chiss
presto prover anche
qualche salto....
AL BISONTE (a.p.) Prende
consistenza la rinnovata
formazione de Il Bisonte, che
ha ingaggiato la prima
straniera. Si tratta della
schiacciatrice portoricana
Stephanie Enright, 26 anni,
punto di forza della nazionale
del suo Paese, qualificata
allOlimpiade del Brasile.

GRECIA-ITALIA 15-4
(4-0, 3-1, 4-1, 4-2)
Grecia: Flegkas, Mylonakis 1, Dervisis,
Gennidounias 3, Fountoulis 2, Pontikeas, C.Afroudakis, Delakas, Mourikis 2,
Kolomvos 1, Gounas 3, Vlachopoulos 3,
Galanopoulos. All. Vlachos. Italia: Del
Lungo, F.Di Fulvio, N.Gitto, Figlioli 1,
A.Fondelli 1, Bodegas, Giacoppo, Nora,
C.Presciutti 1, S.Luongo 1, Figari,
N.Presciutti, Vassallo. All. Campagna.
Arbitri: Peris (Cro) e Shihao (Cina).
Note: sup. num. Grecia 12 (9 gol),
Italia 12 (3).
Gir. A (2a g.): Australia-Giappone 13-7.
Class.: Grecia 6; Italia, Australia 3;
Giappone 0.
Oggi: Grecia-Australia, Giappone-Italia (alle 11.40 italiane).
Gir. B: Usa-Brasile 10-7, Cina-Serbia
5-20.
Class.: Serbia, Usa 6; Brasile, Cina 0.
Oggi: Serbia-Usa, Cina-Brasile.

ATLETICA

MONDIALI (m.l.) Ai mondiali di

Trost gareggia stasera nellalto del


challenge Iaaf di Madrid (Spa),
contro Ruth Beitia. Duello Aman (Eti)
contro Tuka (Bos) negli 800, Ortega
nei 110 hs. Diretta tv su Fox Sports
alle 19.45.
LINGUA 75.41 (si.g.) A Locarno
(Svi), marted sera, 75.41 di Marco
Lingua nel martello. A Scandiano
(Re). Uomini. Triplo: Bocchi (j) 15.78 (0.0).
RUSSI (si.g.) Cos nei campionati
russi a Cheboksary. Uomini. Peso:
Afonin 20.96; Lesnoy 20.70.
Decathlon: Shkurenyov 8292. Donne.
100 (+1.0): Sivkova (97) 1122. 400:
Krivoshapka 5070; Mamina 5152.
3000 sp: Ivonina 92466. Asta: 2.
Sidorova 4.85; 3. Mullina 4.65.
DI MARTINO (si.g.) Ritiratasi un
anno fa, la primatista italiana dellalto
Antonietta Di Martino tornata tra i
masters nel giavellotto, nei societari
campani a Salerno. Tesserata per Vis
Nova, ha vinto con 27.94.

Asiago - Roana lItalia batte 4-3 la


R.Ceca iridata e 15-1 il Messico.
Classifica: Italia 5; R. Ceca 4; Lettonia
3; Messico 0.

BASKET
SIENA La Procura federale,

nellambito dellindagine sulla societ


Mens Sana Siena in liquidazione, ha
inviato lintendimento di deferimento
a Ferdinando Minucci, Olga Finetti,
Cesare Lazzeroni, Paola Serpi, Luca
Anselmi e Jacopo Menghetti.
Lintendimento di deferimento
prevede la possibilit per le persone
oggetto di indagine di essere sentite
o di presentare una memoria
difensiva (entro 7 giorni) prima che la
Procura decida di procedere al
deferimento o meno al Tribunale
federale.

BEACH VOLLEY
PER RIO (c.f.) Italia ancora in

La formula: Al termine della prima


fase, domani nei quarti le prime incrociano le quarte e le seconde sfidano le
terze. Sabato le semifinali, domenica
le finali.

PALLAVOLO / 2

World League
Italia al lavoro
al Palalottomatica
Dopo la mattinata passata
al Quirinale insieme agli altri
atleti in partenza per Rio de
Janeiro per la consegna da
parte del presidente della
Repubblica Mattarella del
tricolore, lItalia maschile di
Blengini si prepara alla tappa
romana della World League,
secondo appuntamento della
manifestazione maschile
(dopo il primo lItalia 4 a in
classifica). Oggi si
conosceranno i 14 scelti dal
c.t. Blengini per affrontare
lAustralia (domani, ore 20),
Belgio (sabato, ore 20) e Stati
Uniti (domenica ore 18.30).
A MOLFETTA (f.v.) Bogdan
Olteanu, 35 anni, rumeno, il
nuovo posto quattro
dellExprivia Molfetta. Lo
scorso anno ha giocato in
Brasile. Conosce bene la
Puglia per aver militato nel
Gioia e nel Noicattaro, una
decina di anni fa.
USA PER RIO Il c.t. John
Speraw ha gi scelto la
squadra Usa che andr ai
Giochi: palleggiatori
Christenson e K. Shoji, libero
E. Shoji, martelli Jaeschke,
Russell, Sander, Priddy,
centrali Holt, Smith e Lee,
opposti Troy e Anderson.

corsa nel tabellone femminile della


finale di Continental Cup, a
Stavanger (Nor), dove in palio un
pass per i Giochi di Rio. A decidere la
sfida degli ottavi con la Polonia sono
state le vittorie di Giombini-Perry su
Kloda-Legieta e, nel golden match, su
Gruszczynska-Strag che in
precedenza avevano sconfitto
Saguatti-Lestini. I tre incontri si sono
chiusi 2-1. Oggi nei quarti le azzurre
se la vedono con lOlanda (che ha
prevalso 2-0 sulla Lituania) di
Braakman-Sinnema e van Gestel-van
der Vlist.

BOXE
PICARDI E CAVALLARO
A UN MATCH DA RIO
(i.m.) Vincenzo Picardi e Salvartore
Cavallaro a un passo da Rio. Se
vincono oggi, giornata dei quarti al
torneo di qualificazione di Baku (Aze),
ottengono il pass olimpico e portano
a 7 quelli conquistati dallItalia, in
attesa di Guido Vianello. Canto del
cigno invece per Domenico
Valentino: il 5 volte podio iridato
stato eliminato. Ottavi: 52 Picardi b.
Rakhmatshoev (Tgk) 3-0; 60 Yusonov
(Tgk) b. Valentino 3-0; 75 Cavallaro b.
Delgado (Ecu) 3-0. Quarti:+91
Vianello b. Mu (Cin) 3-0. Oggi Picardi
c. Vargas (Usa), Cavallaro c. Achilov
(Tkm); domani semifinale Vianello c.
Moore (Usa). Nei +91 va allOlimpiade
il primo, nei 52 e 75 i primi cinque.
AZZURRINO (i.m.) Lazzurrino
Naichel Millas in medaglia agli
Europei junior (u16) di Kapsvar (Ung),
fuori ai quarti Massimo Spada e
Angelo Cangelosi. Quarti: Pice (Ing)
b. Spada 3-0; Kipiani (Geo) b.
Cangelosi 3-0; Millas b. Khamiakou
(Blr) 3-0. Domani, semifinale: Millas
c. Tchambov (Rus).
DUAL MATCH (i.m.) Stasera al
Casin di Sanremo (differita RaiSport
2 dalle 21) per i 100 anni della Fpi
dual match Italia-Francia lite, test
per i gi qualificati a Rio Cappai (52),
Mangiacapre (69) e Manfredonia
(81). Altri azzurri: 49 Zara, 56
DAmbrosio, 64 Boufrakech, 69
Bologna, 75 Faraoni, 91 Rossano, +91
Carbotti. Rivincita domenica a
Stintino (Ss).

GINNASTICA

Selfie di Zaytsev con la Pellegrini

HOCKEY IN LINE

TROST SPAGNOLA (si.g.) Alessia

COPPA DEL MONDO: FERRARI E


BUSATO IN PORTOGALLO
Vanessa Ferrari torna dopo
linfortunio al tendine dAchille del
piede sinistro e insieme a Sofia
Busato da oggi ad Anadian (Por)
per la Coppa del Mondo . Se tutto va
bene questa sar la mia terza
Olimpiade, so che un passo
importante come la Coppa. In caso
di successo avrei una marcia in pi
verso Rio per lautostima.

IPPICA
OGGI QUINT A NAPOLI
(e.lan.) Condizionata sul miglio per
anziani, impegnati sulla pista grande
di Agnano (inizio convegno ore
15.25). Tra i quindici al via, in seguito
al ritiro di Langdon Grif, scegliamo
Puccy Italia (16), Rassel DEte (14),
Lothar Rivarco (7), Ontario Regal (12),
Nicolas Bieffe (11), Ossimoro Jet (5).
Si corre anche: Tr. Albenga (15.50).
Gl. Sassari (16.05).
IERI 13-3-4-10-2 (e.lan.) A Milano
vittoria del controfavorito Sporty
Doll. 1 Sporty Doll (M. Sanna), 2
Colpevole, 3 Ipazia, 4 Black Imagin, 5
Sooner Green. Tot.: 5,91; 2,11, 2,65,
6,46 (38,35). Quint: N.V. Quart:
Euro 1.562,32. Tris: Euro 274,12.

NUOTO
SESTA ALSHAMMAR (al.f.) Il

comitato olimpico svedese ha


ufficializzato la qualificazione
olimpica di Therese Alshammar che
ha ottenuto il pass grazie al 2471
nuotato nei 50 sl al Mare Nostrum di
Canet: per la 38enne si tratta della
sesta partecipazione olimpica. La
svedese, da domani sar al Settecolli.
SWIMMING CUP FA 10 (al.f.)
Presentata la 10a Swimming Cup
allHarbour Club di Milano marted
28: oltre a Federica Pellegrini, che
sar impegnata nellultima gara
prima dei Giochi, saranno al via
Magnini, Dotto, Detti, Scozzoli, Rivolta,
Sabbioni, Di Pietro, Ferraioli e i big
internazionali Van Der Burgh (Saf) e
Alshammar (Sve). Biglietti a 21 euro,
5 il ridotto.

PARALIMPICI
ROSSI VERSO RIO (a.fr.) Giada

Rossi in gara oggi e domani a ClujNapoca (Rom): vincendo sarebbe 4a


nel ranking mondiale e una delle 4
teste di serie a Rio nel tennistavolo.

RUGBY
FERRARINI (i.m.) Nel campionato

Pro Usa Filippo Ferrarini titolare e in


meta nella vittoria 48-27 di Ohio su
Denver con la quale raggiunge i rivali
in testa.
SEMENZATO A CALVISANO (i.m.)
A Calvisano arriva dal Mogliano lex
mediano di mischia azzurro Fabio
Semenzato.
PILONE ALLE ZEBRE (ma.p.) Le
Zebre portano a Parma da ottobre il
pilone destro Bartholomeus Le Roux
(Saf, 94) 191 cm per 120 kg.

SOFTBALL
RECUPERO (m.c.) Bussolengo
vince (3-0) il recupero di gara2 della
prima di ritorno contro Forl e
allunga in testa al girone B. Brilla Lisa
Birocci, vincente in pedana (2bv) e
protagonista in attacco con un triplo
e un fuoricampo.

SPORT INVERNALI
UNA CABINA DEDICATA A FILL
Grandi celebrazioni per Peter Fill.
Dopo la vittoria sulla Streif, ora arriva
la gondola a lui dedicata. Domani alle
10 la celebrazione.

TENNIS
DONNE INGLESI A Eastbourne

(636.000 e, erba), ottavi: A.


Radwanska (Pol) b. Bouchard (Can)
6-3 6-3; Cibulkova (Slk) b.
Ka.Bondarenko (Ucr) 7-6 (3) 6-3;
Mladenovic (Fra) b. Friedsam (Ger) 64 7-6 (4); Puig (P.Ric.) b. Wozniacki
(Dan) 4-6 6-3 6-4; Konta (Gb) b.
Kvitov (Cec) 5-7 6-4 6-0.

TUFFI
BERTOCCHI TRICOLORE (al.f.)

Elena Bertocchi vince il tricolore da 1


m, il 17enne Vladimir Barbu centra il
primo titolo in carriera. Uomini. 3 m
sincro: Benedetti-Rinaldi 400.65,
Auber-Marsaglia 356.73, PorcoCosoli 343.26; 10 m: Riendeau (Can)
473.95, Barbu 407.45, Bouchard
(Can) 388.00, 4. Verzotto 370.60, 5.
Placidi 351.90. Donne. 1 m: Bertocchi
258.45, M. Marconi 236.90, Batki
226.80.

54

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

AltriMondi R

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

forti vendite delleuro e soprattutto dei titoli del debito


pubblico pi deboli, tipo gli
italiani. Crolli delle Borse, eccetera. Gli analisti di queste
cose prevedono una perdita
secca del valore delle azioni
del 25%. Anche la sterlina dovrebbe precipitare. C poi il
colpo alleconomia, cio lazzeramento della piccola ripresa nella quale ci troviamo. Parecchie aziende, in Gran Bretagna e anche in America,
hanno gi annunciato che, in
caso di Brexit, licenzieranno.

IL FATTO
DEL GIORNO
IL GIORNO
DELLA VERIT

55

TASCABILI
INTESA A BRUXELLES SUI MIGRANTI

Frontiere, ok allaccordo
Ecco la guardia comune Ue
per rafforzare i controlli

4
Il premier britannico David Cameron, 49 anni, ieri a Birmingham per lultimo evento di campagna contro luscita dallUe AFP

Brexit o Remain
Cosa rischia lEuropa
con il referendum?
1Oggi i britannici al voto. Ultimi appelli e testa a testa

nei sondaggi. Juncker: Non negozieremo con Londra

di GIORGIO DELLARTI
gda@vespina.com

Jean-Claude Juncker ieri ha


rilasciato questa dichiarazione: Voglio dire agli elettori
britannici che non ci sar nessun altro tipo di negoziato: chi
fuori fuori.

Che significa? Chi JeanClaude...Nonhocapito?


Jean-Claude Juncker il
presidente della Commissione Europea, diciamo, pi o
meno, un capo del governo
dEuropa. Gli elettori britannici sono i 40 milioni che in
Gran Bretagna, dalle 7 di stamattina alle dieci di stasera,
dovranno barrare una delle
due caselle di una semplicissima scheda in cui c scritto:
Vuoi uscire dallUnione europea? Vuoi restare nellUnione
europea? Sapremo il risultato
solo domani mattina, ma intanto Juncker, il capo del governo europeo, dice agli inglesi: se votate per luscita,

non pensate poi di poter negoziare condizioni di favore simili


a quelle precedenti, cio a quelle che vi sono state concesse
quando facevate parte dellUnione europea. Se siete fuori, siete fuori e condizioni di favore non ce ne saranno.

Quali sarebbero queste


condizioni di favore?
Soprattutto quelle relative alla libert di movimento
delle merci, delle valute e delle
persone. Juncker fa capire che
gli inglesi, se usciranno, dovranno rinegoziare con ciascun singolo paese dellUnione europea gli accordi commerciali, quindi
possibile o forse addirittura probabile che ogni
singolo paese, spinto
magari dalla Germania
e dalla Francia, imponga dazi e limitazioni
tali da pesare gravemente sul Pil inglese.
Questo atteggiamento
severo stato ribadito
pi volte negli ultimi

Jean-Claude
Juncker, 61
anni. Presidente della
Commissione
dal novembre
2014 AFP

giorni, anche dal ministro delle


Finanze tedesco Wolfgang
Schuble. Probabilmente non si
tratta di un bluff: luscita della
Gran Bretagna dallUnione potrebbe dare una forte spinta alla
disgregazione complessiva, per
esempio mettendo in tentazione altri paesi dove gli euroscettici sono forti, come la Danimarca o lOlanda. Se risultasse
chiaro che a lasciare lUnione ci
si rimette, magari i partiti antieuro ne sarebbero indeboliti.
Questa del cosiddetto contagio la maggiore preoccupazione dei governi europei che
nella Ue vogliono rimanerci.

Che altri rischi si potrebbero correre se


vincesse lipotesi delluscita?
La cosiddetta Brexit, parola con cui si designa in questa occasione il partito degli anti-euro, potrebbe provocare
una forte instabilit finanziaria. Convinti che questo sia il
primo passo verso la disintegrazione, potrebbero esserci

Se luscita della Gran


Bretagna dalla Ue provocher tutti questi guai,
perch stato indetto questo
referendum? E come mai la
Brexit ha speranze di vittoria?
I sondaggisti davano in vantaggio di pochissimo il Remain, cio la vittoria di chi
non vuole uscire. Il Remain,
infatti, avrebbe riguadagnato
posizioni dopo lassassinio, da
parte di un inglese nazista,
della parlamentare laburista
Jo Cox. Ma la battaglia sul
filo di lana. Due sondaggi
pubblicati ieri ribaltano la situazione e danno in leggero
vantaggio il fronte favorevole
alluscita dallUe. Quando Cameron decise di indire il referendum lo fece per venire incontro alla richiesta dei tory
che volevano zittire una volta
per tutte i conservatori antieuropeisti. Erano sicuri di
vincere facile, e invece... Il capo degli antieuro, cio il capo
del partito Ukip Nigel Farage
(un ex tory, che ha lasciato i
conservatori proprio perch
in dissenso sulladesione allEuropa), non crede affatto
che luscita provocher sfracelli. Anzi: sicuri di vincere,
chiamano quello di oggi Independence Day, cio giorno
dellIndipendenza. Indipendenza dallEuropa, naturalmente. Libera dai lacci e lacciuoli europei, dicono, la Gran
Bretagna potr finalmente
svilupparsi alla grande. interessante sapere che, se vincer il Brexit, gli scozzesi chiederanno invece di restare nella Ue. E magari vorranno
adottare pure leuro.

Se vincer la Brexit, il primo ministro David Cameron dovr dimettersi?


Penso proprio di s. E la regina
Elisabetta dovr indire nuove
elezioni, con esiti tuttaltro
che scontati. Si completer
cio, col voto inglese, la grande stagione dei confronti elettorali: la Spagna domenica
prossima, il referendum italiano in ottobre, le presidenziali
in Francia e le politiche in Germania lanno prossimo. Alcuni
sostengono che Cameron dovrebbe dimettersi anche se la
Brexit perdesse di poco.

DOPO LA SCONFITTA

Lobiettivo una protezione pi efficace delle


frontiere esterne dellUnione europea per
rafforzare il controllo sui flussi migratori.
Il Consiglio dellUe, lEuroparlamento e la
Commissione hanno dato ieri il via libera
allaccordo per la nascita di un corpo di guardia
costiera e di frontiera comune che potrebbe
essere operativo gi dallestate e che adesso
atteso allapprovazione definitiva del Parlamento
(primo voto il 27 giugno) e del Consiglio.
Esulta il presidente della Commissione Juncker
secondo cui lintesa dimostra che lEuropa
capace di agire in modo veloce e deciso per
affrontare le sfide comuni. Il nuovo corpo
conter su 1500 guardie e lItalia ne dovr
mettere a disposizione 125. Lagenzia avr
anche il compito di effettuare stress-test
per stabilire ladeguatezza dei controlli alle
frontiere e avr competenze rafforzate sui
rimpatri dei migranti economici.

IL CENTRO RICHIEDENTI ASILO

Cara di Mineo, 6 indagati


per truffa da un milione
Elenchi delle presenze gonfiati tra il 2011 e il
2015 per ottenere rimborsi indebiti. di nuovo
bufera sul Centro accoglienza richiedenti asilo
Mineo, in provincia di Catania, in seguito alla
conclusione di indagini della procura di
Caltagirone. Gli investigatori hanno fatto luce su
una presunta truffa - ai danni dello Stato e
dellUe - per un ammontare di oltre un milione
di euro. Lindagine vede sei persone indagate.

LOMICIDA HA 24 ANNI

Roma, uccide la madre


Poi confessa: La odiavo
Non voleva dirmi chi mio padre. Per
questo odiava sua madre, al punto da arrivare a
ucciderla. Lorenzo Borghi, 24 anni, ha confessato
lomicidio della donna, Paola Borghi, 65 anni, al
quartiere Appio a Roma. La polizia lha trovata
allalba in camera da letto, seminuda, con un
cuscino sul viso e una molletta sul naso. Proprio
il figlio aveva chiamato le forze dellordine e da
subito i sospetti si erano concentrati su di lui.

IN CARCERE IL KILLER DELLA PROF

Renzi avverte: Si pu fare meglio


Ma no a polemiche sulle poltrone
atteo Renzi torna a
pensare al Pd e nella
sua e-news fa il punto
della situazione post-batosta
elettorale. In molti mi chiedono di ascoltare il messaggio
di queste amministrative.
Dobbiamo capire come e dove
possiamo fare meglio. Ci si
apra di pi al territorio, alle riflessioni e alle critiche dei cittadini. Ma questa discussione
non pu essere rimpiazzata
dalla classica polemica sulle
poltrone in segreteria o sul desiderio delle correnti di tornare a guidare il partito. Parliamo, certo, ma con gli italiani e

Migranti, controlli rafforzati a partire dallestate ANSA

degli italiani, non dei nostri


equilibri congressuali. Come
dire, basta discutere il ruolo di
segretario del partito. Per il
premier meglio parlare del referendum di ottobre: Facciamo comitati, raccogliamo le
firme (dobbiamo arrivare a
quota cinquecentomila entro i
primi di luglio), diamo una
mano a livello economico (per
chi pu). Chi vuole aiutare il
grande progetto di cambiamento del Paese sa che questa
loccasione. Senza questa riforma, torneremmo allingovernabilit. Agli inciuci del
giorno dopo.

ECCO VIRGINIA Se Renzi proiettato verso il futuro, Virginia


Raggi si gode il presente. Ieri
stata proclamata ufficialmente
sindaco di Roma. Sono onorata di servire la mia citt, ora si
comincia, scrive su Twitter postando la prima foto con fascia
tricolore dal Giubileo degli amministratori pubblici. Con lei
sono stati proclamanti anche i 48 consiglieri dellassemblea capitolina, di cui
29 Cinquestelle. Voglio incidere immediatamente su
mobilit, decoro, trasparenza, e anche agire sul debito
ha detto la Raggi a Euro-

Prima foto con


il tricolore per
Virginia Raggi

news . Ci vorr del tempo


perch non abbiamo la bacchetta magica, ci lasciano una
citt in macerie, ma sono molto
fiduciosa: invertiremo la rotta
di questa macchina che sta andando a sbattere contro un muro. E sui Giochi: Pi che dello
sport mi pare siano Olimpiadi
del mattone. Tutte le citt ospitanti si sono straindebitate. Direi che Roma, con un debito di
13 miliardi, non si pu permettere di assumerne altri per fare
ancora cattedrali nel deserto
che poi resteranno tali. Se si
vuole parlare di sport io sono
favorevole, ma iniziamo a
parlare degli impianti sportivi comunali che cadono a
pezzi e nessuno ha mai ristrutturato. Oggi in programma linsediamento ufficiale in Campidoglio, con
il consueto omaggio allAltare
della Patria.

Svolta nel delitto Rosboch


Lex allievo: Sono stato io

Gabriele Defilippi, in cella per lomicidio MASI


Ha chiesto di essere interrogato e, a quattro
mesi dallarresto, crollato: Sono colpevole e
merito lergastolo. Gabriele Defilippi, in carcere
per lomicidio della professoressa Gloria
Rosboch, stato ascoltato, ieri, per 6 ore dal
procuratore di Ivrea Giuseppe Ferrando. Ma
non ho agito da solo. Ha accusato lamante
Roberto Obert, mentre ha cercato di scagionare
la madre, in cella perch ritenuta complice.

56

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

AltriMondi R

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Eco, donne al voto e il confine


Al via la maturit per 500 mila

57

LA SENTENZA DIVIDE

1 Gli studenti: tracce prevedibili. La pi gettonata quella sul paesaggio. Solo il 6%

sceglie il tema sullo scrittore scomparso. Il ministro: Filo rosso? Valori e identit

La Cassazione
sulla stepchild
S, se il bene
del minore

Nazareno Orlandi

ai come questanno il
toto-tema aveva anticipato le scelte del Ministero. Cera
Umberto Eco tra i pi gettonati.
E nelle tracce della prova di italiano comparso proprio lintellettuale de Il Nome della Rosa, cos come un altro degli argomenti
pi attesi, il voto alle donne a settantanni dal 2 giugno 1946.
Tracce prevedibili, il giudizio
che mette daccordo gli studenti.
Il tema pi apprezzato dai circa
500 mila che ieri hanno affrontato il primo step dellesame di
Maturit stato il saggio storicopolitico sul valore del paesaggio,
scelto da quasi un maturando su
quattro (23,2%). Tra i materiali
a supporto, un discorso del presidente del Fai Andrea Carandini
(Il tema dellambiente finalmente centrale ha commentato
ieri) e un intervento di Vittorio
Sgarbi sulla sacralit del paesaggio. Nel ventaglio delle possibilit, ecco anche il rapporto tra padri e figli nelle arti e letterature
del Novecento, con citazioni di
Kafka e Saba; i dubbi sul Pil come misura della crescita, con le
critiche mosse nel 68 da Bob
Kennedy; ma anche luomo e
lavventura nello spazio con un

Monica Cirinn: sua la legge sulle unioni civili

1I giudici concedono a una donna


di adottare la figlia della partner.
Ma divampa la polemica politica

Maturit: ieri il
tema di italiano.
Oggi la seconda
prova; luned
il quizzone per
500 mila ragazzi
ANSA

testo dellastronauta Umberto


Guidoni. E una riflessione sul
concetto di confine, argomento che ha raccolto il consenso del
22,4% dei candidati, tra la costruzione di muri e le guerre per
le frontiere.

a Dante, Manzoni, Svevo e Moravia, stato dribblato dalla maggioranza dei maturandi perch
non era nei programmi dellultimo anno. La scelta di Eco - sottolinea per il ministro Giannini
- un tributo a un grande intellettuale italiano scomparso di recente. E spiega che il filo rosso
delle tracce proposte sono i valori e lidentit. Alle dieci e mezza, quando la prova cominciata
da un paio dore, twitta pure il

SULLA LETTERATURA Pi difficile per gli studenti lanalisi del


testo di Eco, scelta dal 6,2%. Il
brano estratto dalla raccolta di
saggi Sulla letteratura, con cenni

SENTITI I GENITORI

Andrea e Maria Ungureanu, i genitori della piccola Maria

RIPRODUZIONE RISERVATA

TRAGEDIA AD AREZZO

Benevento, il caso della bimba uccisa


Trovati alcuni graffi sulla schiena
1Indagini serrate per trovare il killer
della piccola Maria. Lunico indagato
si difende: Innocente, ma ho paura

premier Renzi: Aspettiamo il


parere degli interessati ma le
tracce mi sembrano belle, ricche
di spunti. Stamattina si torna
sui banchi per la seconda prova,
diversa in base al corso di studi.
C greco al classico e matematica allo scientifico. Poi qualche
giorno di riposo prima del quizzone che luned chiuder le prove scritte. In attesa dellorale. E
dellestate.

i indaga, si scava, si ascolta, si esamina. Ma attorno


alla morte di Maria Ungureanu, la bambina romena di 10
anni trovata cadavere domenica sera a San Salvatore Telesino, in provincia di Benevento, ci
sono ancora tante domande.
Lautopsia ha rivelato che la
bimba stata violentata e annegata. E ha rivelato anche come sostiene il legale della famiglia che la piccola aveva dei
graffi sulla schiena. C un indagato per stupro e omicidio, Daniel, operaio 21enne, connazionale della bambina, che anche
ieri si proclamato innocente e
ha dichiarato Ho paura. Non
vogliamo sbattere il mostro in

LUNIVERSITA SCENDE IN CAMPO

prima pagina ma intendiamo


scoprire la verit e c bisogno
di tempo e di professionalit,
ha detto ieri il procuratore della
Repubblica di Benevento Giovanni Conzo. Don Franco Pezone, il parroco della chiesa frequentata dalla piccola Maria,
invece, ha lanciato un appello:
Se qualcuno ha visto qualcosa
deve parlare. Il sacerdote ha
confermato che tutta la comunit del piccolo centro sannita
si stretta intorno ai genitori
della bambina e ai tanti romeni
che qui vivono da anni e si sono
perfettamente integrati. Ieri,
intanto, sono stati sentiti i genitori di Maria per ricostruire le
ultime ore di vita della bimba.

Catasta di legna
travolge 12enne
Muore in vacanza
stato travolto e ucciso in
vacanza da una catasta di
legna sulla quale si era
arrampicato insieme ad
alcuni amici. La tragedia si
consumata a Montalto, in
provincia di Arezzo. Il
giovanissimo milanese
Jacopo B., 12 anni, stava
facendo trekking sul monte
Falterona con un gruppo
organizzato. Dalle prime
ricostruzioni, i ragazzi sono
saliti su un mucchio di tronchi
che non ha retto al peso. E
che cadendo ha travolto il
giovane. Inutili i soccorsi, le
sue condizioni erano gi
disperate. Feriti anche i
compagni, ma pi lievemente:
uno di loro ha riportato la
frattura della caviglia.

ar il caso della bimba romana con due


mamme a fare scuola in materia di adozioni gay. Se gi molti giudici di merito,
anche in sentenze non appellate, si erano
espressi per la possibilit di adottare il figlio
del partner in coppie dello stesso sesso, ora la
Cassazione offre un riparo giuridico, in nome
del preminente interesse del minore, alle
famiglie arcobaleno che dimostrino saldi
legami affettivi. La parola dei giudici pi autorevoli supera cos il dibattito politico, che
sulla stepchild si era arenato, tanto da stralciarla dal testo sulle unioni civili pur di approvarle. La decisione resa nota ieri prescinde
dalla legge Cirinn, a scanso di equivoci, sono
gli stessi giudici a metterlo nero su bianco: la
legge sulle unioni civili non si applica, ratione temporis ed in mancanza di disciplina
transitoria, alla fattispecie dedotta in giudizio. Nonostante questo si riapre il fuoco di
fila sul testo, con da una parte allarmi sullo
sdoganamento dellutero in affitto e dallaltra
chi chiede pi coraggio nel riconoscimento
dei diritti. La volont del legislatore era
chiara alla luce di quello che nella legge era
scritto ed stato soppresso ha commentato il ministro per la Famiglia Enrico Costa.
Vuoti normativi da colmare non ce ne sono.
LITER Nella prima pronuncia col sigillo del
giudizio di legittimit, i giudici hanno confermato il diritto per la mamma non biologica ad
adottare la figlia della sua compagna, nata in
Spagna nel 2009 con la procreazione medicalmente assistita. Il 30 luglio 2014, la sentenza di primo grado, emessa dallallora presidente del tribunale dei minori di Roma Melita Cavallo, aveva riconosciuto per la prima
volta in Italia la stepchild adoption basandola sulladozione in casi particolari prevista della legge 184 dell83. La sentenza stata
quindi confermata dalla Corte dappello, ma
la procura generale aveva fatto ricorso in Cassazione. Come volevasi dimostrare. Quello
che non riuscita a fare la maggioranza in
Parlamento lo hanno fatto i giudici, stato il
commento sarcastico del senatore leghista
Roberto Calderoli, vicepresidente del Senato.
dan.va.
RIPRODUZIONE RISERVATA

MANAGER DELLO SPORT IN UN ANNO


con l82% di prospettive occupazionali *

UNIVERSIT DEGLI STUDI DI MILANO BICOCCA


Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale

Master
Universitario Internazionale

Sport Management
Marketing & Society

Sede
Universit degli Studi di Milano Bicocca - Piazza Ateneo Nuovo - Milano
Coordinatore Prof. Franco B. Ascani
Insegnamenti 45 qualificati Docenti a livello Nazionale ed Internazionali
Durata
4 Novembre 2016 10 Novembre 2017 62 Crediti Formativi Univ.
Orari
Lezioni frontali da Novembre a Marzo: Venerd (9-18) e Sabato (9-13)
Stage
Da Aprile a Luglio: 54 offerte messe a disposizione dallUniversit
Laurea triennale (da qualunque indirizzo accademico) o quadriennale
Requisiti
o specialistica con selezione titoli (max 25 posti)
Costo
2.600 Euro (compresa assicurazione ed IVA), in palio Borse di Studio
Aree

Sport Business

Informazioni

Organizzazione, gestione ed impatto economico dello sport


Analisi dei processi di acquisto e consumo del servizio sportivo
Organizzazione, gestione e comunicazione di grandi eventi sportivi
Conoscenza degli aspetti e/o dei vincoli giuridici, legali, finanziari
Progettazione, organizzazione e gestione di impianti sportivi
Gestione degli sponsor, del marketing, dei mass-media e delle p.r.
UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA
Tel. 02.89409076 - e-mail: master.sportmanagement@unimib.it

http://www.unimib.it/upload/pag/102568622/br/brochuresport20162017.pdf

NE
a
DIZIO
15 E

2017
2016 -

NI
ISCRIZIO
DAL
NO
22 GIUG

* dato medio
dellultimo decennio

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

58

Gli annunci si ricevono


tutti i giorni su:

www.piccoliannunci.rcs.it
agenzia.solferino@rcs.it
oppure nei giorni feriali
presso lagenzia:

Milano Via Solferino, 36


tel.02/6282.7555 - 7422,
fax 02/6552.436
Si precisa che ai sensi dellArt. 1, Legge
903 del 9/12/1977 le inserzioni di ricerca
di personale devono sempre intendersi rivolte ad entrambi i sessi ed in osservanza
della Legge sulla privacy (L.196/03).

LIBERO, bergamasco, cerco lavoro


zona Cardano al Campo (VA) come
operaio, sono un'espertissimo idraulico civile. Cell. 324.08.60.486,
035.94.08.23, zanniwalter@virgilio.it.
MANUTENTORE elettrico/quadrista
con patentino impianti termici disponibilit trasferte offresi. Tel.
333.12.31.128
VENTENNE dinamico, volenteroso,
breve esperienza moto riparazione,
abilitazione utilizzo carrelli elevatori,
offresi settore logistica, meccanica auto/moto. Disponibilit immediata,
part/full-time. 377.69.15.414 - andrea_petriccione@libero.it
BARISTA esperto cerca lavoro in caffetteria
e
tavola
fredda.
338.67.79.029 disponibilit immediata.

SSISTENTE commerciale,
reception, fatturazione, amministrazione. Esperienza. Disponibilit immediata. Anche studi
professionali.
Milano.
333.79.21.618
ASSISTENTE direzione junior, laureata lingue indirizzo economico,
triennale esperienza: segreteria, piccola contabilit, logistica vendite, traduzioni inglese, tedesco, spagnolo, ottimo pc. 333.16.60.936
AUTONOMA, contabile finita, co.ge,
banche, Iva, F24, ventennale esperienza.
Offresi
part-time.
335.82.53.400

OMMERCIALE valuta proposte da imprese di costruzione e/o impiantistiche strutturate operanti negli appalti pubblici e/o privati. Offresi esperienza, affidabilit, moralit e
profonda conoscenza del mercato nazionale. Rispondere a
selezionecv.1983@gmail.com
CONTABILE con pluriennale esperienza anche part time libera subito.
Inforete2014@gmail.com
338.23.90.087
CONTABILE da prima nota a bilancio
passando da ammortamenti banche
clienti/fornitori disponibile subito.
339.62.27.997
ESPERTO settore ricambi auto offresi
per gestione magazzino/venditore.
Disponibilit immediata. Referenziato.
348.49.59.346

AUTISTA /custode, srilankese, fattorino, domestico offresi. Referenziato.


Esperienza.
Fisso/giornata.
02.36.60.14.15 - 333.29.48.099
COLLABORATRICE domestica esperienza assistenza stiro, cucina, patentata, offresi fissa anche week-end.
377.99.30.484
COLLABORATRICE offresi, assistenza anziani, baby sitter, colf, ottimo italiano, referenze, esperienza.
327.63.25.893
COPPIA cerca lavoro come domestici,
giardinaggio, manutenzione casa. Automuniti, referenziati, esperienza.
333.83.25.368
COPPIA custodi umbra, referenze
ventennali, pratici lavori domestici, cucina, guardaroba, giardinaggio. Massima seriet. 339.26.02.083
DOCENTE lingue straniere, inglese,
francese, spagnolo, impartisce lezioni
sostegno a ragazzi con e senza debiti.
Offresi anche come traduttrice.
339.78.23.700
ESPERTA diritto societario e contrattualistica d'impresa, laurea giurisprudenza, pluriennale esperienza, assume incarichi, anche collaborazioni.
335.6376769
PENSIONATA , ex impiegata, Milano, offresi lavori ufficio, reception, attivit moda, turismo. 334.28.99.507
RAGIONIERE pensionato esperto
co.ge, Iva, fisco, bilanci, dichiarazioni
analitica gestirebbe part-time contabilit piccola media impresa. Tel.
340.22.76.728

RAGIONIERE pensionato, trentennale esperienza in campo amministrativo, fiscale, budget, bilanci esamina
proposte di collaborazione. Tel.
02.89.51.27.76
BADANTE attestato assistente familiare offresi italiano, referenziato,
esperienza, flessibilit, responsabilit,
Milano. 346.80.67.735
37ENNE srilankese, offresi come badante, domestico, esperienza, referenze controllabili, patente B, attestato
OSS, 389.84.12.142

STUDENTESSE massime referenze


cercano trilocale/quadrilocale in Milano zona servita. 02.67.47.96.25

CHIAVARI - Appartamenti mai abitati, varie metrature, grandi terrazzi,


giardini, zona signorile, silenziosa, soleggiata, nel verde, vicino al centro,
autorimesse, tennis, prezzi interessanti. Telefonare 010.56.15.89
PIETRA LIGURE nuovo complesso
residenziale, appartamenti varie tipologie, grandi terrazzi, box, vista mare,
termocondizionati, solare, classe A.
Cell. 392.06.57.888

PUBLISCOOP Stil' cerca commerciale per la vendita di publiredazionali.


risorseumane@stile-magazine.it o
chiama 800.97.97.17

ABRUZZI mq 160 da ristrutturare CE:


F - IPE: 138,86 kWh/mqa.
335.68.94.589
CORSO LODI. Nuovo trilocale mutuo
Euro 998/mese. APE: B - IPE: 41,31
kWh/mqa. 02.88.08.31 - codice T20 filcasaimmobili.it
DE AMICIS. Appartamenti ristrutturati. APE: F - IPE: 154,25 kWh/mqa.
02.88.08.31 - codice C15 - filcasaimmobili.it
PIAZZA REPUBBLICA bilocale ristrutturato. APE: G - IPE 187,5 kWh/
mqa. 02.88.08.31 cod. C04 www.filcasaimmobili.it

LONATE POZZOLO (Va) vicinanze


Malpensa vendesi/affittasi edificio industriale nuovo 2700 mq + 450 mq
uffici arredati, 2 campate h 12 m, 1
campata h 8,50 m, completo impianti
tecnici, cabina 630 kW, pronto per utilizzo immediato - CE: D - 41,26 kWh/
mc - Tel. 335.20.75.86

M ILANO per moda o multinazionali o centro medico con


permessi Asl, grandi spazi su
tre piani vendesi o affittasi.
APE: E - IPE: 46,98 kWh\mca.
Tel. 339.84.02.335
POLONIA primaria societ immobiliare affitta capannoni industriali/logistici, dimensioni e forme personalizzate in aree strategiche. info@telred.com - www.tel-red.com

CERCASI bilocali, trilocali e quadrilocali, zona Repubblica/Venezia/Romana/Magenta/Fiera. 335.68.94.589

BANCHE
MULTINAZIONALI

RICERCANO appartamenti affitto vendita. Milano e provincia


02.29.52.99.43

BANCHE e multinazionali ricercano


immobili in affitto o vendita a Milano.
02.67.17.05.43

A Cesenatico Valverde Hotel Bravo &


Condor tre stelle. Last minute giugno:
7 giorni euro 330,00 all inclusive. Piscina, servizio spiaggia. Bambini anche gratis. Luglio da 380,00. Tel.
0547.86.412. www.hotelbravo.it

CATTOLICA
Hotel Columbia tre stelle superiore.
Piscina.
Tel.
0541.96.14.93. Signorile,
sulla spiaggia - www.hotelcolumbia.net

RIMINI Hotel Leoni tre stelle.


0541.38.06.43. Direttamente mare,
piscina, area benessere, animazione
bimbi, parcheggio. Ottima cucina romagnola. Offertissima giugno all inclusive compreso spiaggia euro 50,00;
luglio euro 58,00. www.hotelleoni.it
RIMINI Residence Mimosa tre stelle.
0541.373.223. Vicinissimo mare, parcheggio, parco acquatico gratis, clima,
wifi. Speciale Luglio 1 settimana appartamento 2/5 persone da euro
630,00.www.mimosa.rimini.it
RIMINI Rivazzurra Hotel Eva tel.
0541.37.25.26. Rinnovato, climatizzato. Vicinissimo mare. Confortevole.
Cucina casalinga, specialit marinare.
Buffet antipasti. Bevande gratis Giugno 39,00/42,00. Luglio 47,00. Agosto 50,00/60,00. Settembre
38,00/41,00. Sconto famiglie.

ACQUISTIAMO,
VENDIAMO,
PERMUTIAMO

OROLOGI MARCHE PRESTI-

GIOSE, gioielli firmati, brillanti,


coralli. www.ilcordusio.com 02.86.46.37.85

ACQUISTIAMO sculture, oggetti antichi e da collezione, design e elementi


decorativi. 388.80.92.428

ACQUISTIAMO

AUTOMOBILI E FUORISTRADA, qualsiasi cilindrata. Passaggio di propriet, pagamento immediato. Autogiolli, Milano.
02.89.50.41.33 - 327.33.81.299

HOTEL 70 camere, lago di Garda, parco, 200 mt. dalla spiaggia. Vendesi.
339.77.99.427

Riccardo Piacenza
ringrazia

PER LE CURE RICEVUTE lo staff

medico ed il personale tutto degli


ospedali civile di Alessandria e
Giuseppe Borsalino di Alessandria. Un ringraziamento particolare alla fisioterapista Giulia Spiotta
per le altissime capacit competenze specifiche, competenze organizzative e preparazione professionale.

ACQUISTIAMO
Oro, Argento,
Monete, Diamanti.
QUOTAZIONI:

ORO USATO: Euro 24,25/gr.


ARGENTO USATO :
Euro 305,00/kg.

GIOIELLERIA CURTINI

via Unione 6 - 02.72.02.27.36


335.64.82.765
MM Duomo-Missori

TARIFFE PER PAROLA IVA ESCLUSA


Rubriche in abbinata: Corriere
della Sera - Gazzetta dello Sport:
n. 1 Offerte di collaborazione:
2,08; n. 2 Ricerche di collaboratori:
7,92; n. 3 Dirigenti: 7,92; n. 4
Avvisi legali: 5,00; n. 5 Immobili
residenziali compravendita: 4,67;
n. 6 Immobili residenziali affitto:
4,67; n. 7 Immobili turistici:
4,67; n. 8 Immobili commerciali e
industriali: 4,67; n. 9 Terreni:
4,67; n. 10 Vacanze e turismo:
2,92; n. 11 Artigianato trasporti:
3,25; n. 12 Aziende cessioni e rilievi: 4,67; n. 13 Prestiti e investimenti: 9,17; n. 14 Casa di cura
e specialisti: 7,92; n. 15 Scuole
corsi lezioni: 4,17; n. 16 Avvenimenti e Ricorrenze: 2,08; n. 17
Messaggi personali: 4,58; n. 18
Vendite acquisti e scambi: 3,33;
n. 19 Autoveicoli: 3,33; n. 20 Informazioni e investigazioni: 4,67;
n. 21 Palestre saune massaggi:
5,00; n. 22 Chiromanzia: 4,67;
n. 23 Matrimoniali: 5,00; n. 24
Club e associazioni: 5,42.
RICHIESTE SPECIALI
Data Fissa: +50%
Data successiva fissa: +20%

AltriMondi R

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

FIGURE SIMBOLO DIVENTANO FICTION

SHOWBIZ

59

IL POKER DI CONCERTI A ROMA

Vasco Rossi nella foto postata ieri sera sul suo profilo Facebook

Vasco infiamma lOlimpico


Larrivo in Harley Davidson

1 Pietro Valsecchi: con Taodue produrr Liberi Sognatori;


2 Il giornalista Mario Francese; 3 Limprenditore Libero Grassi;
4 La poliziotta Emanuela Loi; 5 Lassessore salentino Renata Fonte

In tv quattro eroi italiani


Esempi di impegno civile
1Il produttore Valsecchi lancia Liberi Sognatori, la serie Mediaset

In primavera le storie di Grassi, Francese, Fonte e Loi, uccisi dalla mafia

Elisabetta Esposito
ROMA

el lussuoso spazio Hdr


del centro di Roma, si fa
fatica a trattenere le lacrime. Strano per una conferenza stampa di una serie tv di cui
non viene mostrata neppure
unimmagine. Ma qui si parla di
sentimenti e ricordi dolorosi e
veri, perch quelle che la Taodue di Pietro Valsecchi ha deciso di raccontare su Canale 5 (si
girer in autunno con messa in
onda a marzo-aprile 2017 in
quattro prime serate) sono le vite di chi, difendendo il diritto di
fare onestamente il proprio lavoro, diventato esempio di lotta civile e legalit. Vedremo
dunque sul piccolo schermo,
nella serie chiamata Liberi Sognatori, limprenditore Libero
Grassi (interpretato da Giorgio
Tirabassi), ucciso per la sua

campagna contro il pizzo; lassessore del comune di Nard


Renata Fonte (Giulia Michelini), ammazzata con tre colpi di
pistola per essersi opposta agli
speculatori edilizi del Salentino; il giornalista Mario Francese (Marco Bocci), che dalle colonne del Giornale di Sicilia attacc costantemente Cosa Nostra e pag con la vita; la
poliziotta Emanuela Loi, morta
con la scorta di Borsellino.
TESTIMONI Il produttore Valsecchi emozionato, sente il peso del suo impegno: Questo
progetto nato parlando con
Umberto Ambrosoli, con cui
ventanni fa abbiamo fatto Un
eroe borghese, sulla storia di suo
padre Giorgio. Volevamo raccontare altre storie, sperando
che siano desempio soprattutto
ai giovani che probabilmente,
senza una fiction, non avrebbero modo di conoscerle. E Am-

CERCHEREMO DI
ONORARE PERSONE
CHE HANNO FATTO
GRANDE LITALIA
GIORGIO TIRABASSI
INTERPRETER LIBERO GRASSI

brosoli: Queste quattro persone, pur di difendere i propri valori e vivere pienamente, hanno
saputo resistere alla paura. E
quanto hanno fatto non si concluso con la loro morte, ma continua ancora oggi a esistere nelle attivit di chi ne ha raccolto
leredit. Prendete Grassi, dopo
di lui Palermo diventata una
citt diversa, migliore. In sala
ci sono anche i parenti dei protagonisti. Tutti hanno sostenuto
il progetto. Ma non chiamateli
eroi sottolinea Viviana Ma-

OROSCOPO LE PAGELLE di ANTONIO CAPITANI


21/4 - 20/5
TORO

21/5 - 21/6
GEMELLI

22/6 - 22/7
CANCRO

23/7 - 23/8
LEONE

24/8 - 22/9
VERGINE

La Luna vi
promette aiuti,
conforti e dritte
utili di ogni genere.
Siate tempisti nello
sfruttarli. Il cuore
sereno, la
fornicazione
contortina.

La Luna storta, la
giornata scorre un
tantino sfigatally.
Nulla di grave
accadr, ma
produttivit,
charme e
sudombelico
stentano. Occhio.

Luna e Urano
determinano
imprevisti utili in
amore e nel lavoro.
I soldi arrivano, il
vostro calore
umano e suino
cresce, gli zebedei
sono ferrei.

Paranoie e impicci
complicano la
giornata. Qualcosa
deve pure ripartire
da zero. Ma siete
trascinati nella
fornicazione
vorticosally. E ci
aiuta.

Rischiate di
commettere errori
di valutazione non
banali. Guardate
alla sostanza delle
cose, evitate le
stizze. Cadute
sudombelicali
temporanee.

Il lavoro rende
bene. O arriva.
Perch siete
motivaterrimi e pi
meticolosi dun
analista. Lamor vi
rasserena,
suinamente siete
pi possibilisti.

6-

7,5

5,5

23/9 - 22/10
BILANCIA

23/10 - 22/11
SCORPIONE

23/11 - 21/12
SAGITTARIO

22/12 - 20/1
CAPRICORNO

21/1 - 19/2
ACQUARIO

20/2 - 20/3
PESCI

Avete charme,
iniziativa, fiuto da
segugi della
scientifica. E ci vi
conduce al
successo. Ma siate
pi facce di glutei,
anche in fatto di
rimorchiage.

Casa, famiglia, soldi


e lavoro vi fan
vibrare gli zebedei
come woofer a
seimila decibel. O
quasi. E stress
suini aleggiano.
Imponetevi del
relax.

OK affari, Pr,
colloqui, il lavoro e
la ricerca di esso.
Per quanto qualche
riforma istituzionale
nella vostra vita sia
inevitabile.
Sudombelico
geniale.

Rigore, talenti e
esperienza vi fanno
difendere i vostri
interessi e
sistemare cose di
soldi. Discreto il
lavoro, muy
sperimentale la
fornicazione.

Tanti astri
premiano il lavoro,
le intuizioni, la
tenacia di tutti voi.
E sembra che
siano in arrivo
notizione e
mirabilie da ogni
dove (pure suine).

Non va male, siete


voi che forse fate
gli sfigati senza
esserlo. State su. E
cavatevela da soli,
se necessario.
Tono
sudombelicale
vigoroserrimo.

7,5

GAZZA
METEO

a cura di 3BMETEO.COM

6-

OGGI
Milano

MAX 32
MIN 23

7,5

Roma

MAX 33
MIN 19

DOMANI
Milano
MAX 33
MIN 24

Roma

MAX 33
MIN 20

5,5

DOPODOMANI
Milano
Roma
MAX 31
MIN 24

MAX 31
MIN 22

TRATTATIVE AVANZATE TRA I SUPEREROI

Allen gi lavora Il nuovo Cranston


al prossimo film Da Breaking Bad
Scelta la Winslet ai Power Rangers
Il suo ultimo film Caf
Society non ancora in sala
ma il regista Woody Allen sta
gi pensando al suo
prossimo progetto che,
secondo Variety, avr come
protagonista Kate Winslet. Le
trattative sono a buon punto e
le riprese dovrebbero iniziare
in autunno. Il film, ancora
senza titolo, sar scritto,
diretto e prodotto da Allen.

FILM: IL CODICE
DA VINCI

IL LIBRO CULT
DI BROWN
UN THRILLER
Il professor Robert
Langdon, famoso esperto di
simbologia, viene chiamato
in piena notte al museo
del Louvre, dove uno dei
curatori stato assassinato
lasciando dietro di s una
misteriosa scia di simboli
e indizi. lincipit de Il
codice da Vinci basato
sullomonimo romanzo
bestseller di Dan Brown.
Uscito nel 2006, il film con
Tom Hanks, ha incassato
quasi 760 milioni di dollari.
DA VEDERE STASERA
ALLE 21.15 SUL NOVE

Da Breaking Bad ai Power


Rangers. Bryan Cranston, il
mitico Walter White della serie,
far parte del cast del nuovo film
sui supereroi che difendono la
Terra dagli alieni e che uscir
nel 2017 con la regia di Dean
Israelite. Cranston interpreter,
Zordon, il bluastro mentore
dei protagonisti, mentre la
malvagia strega Rita Repulsa
sar la bella Elizabeth Banks.

CAMBI DI CONDUZIONE IN CASA RAI: OGGI IL CDA

Semprini in pole per Ballar:


il volto di Sky al posto di Giannini
Che Massimo Giannini, in scadenza di
contratto, fosse sul punto di lasciare Ballar
era cosa nota. Adesso per arrivata la notizia
che a sostituirlo sar Gianluca Semprini (nella
foto). Il giornalista di Sky, che ha condotto anche
i recenti confronti tra i candidati sindaci, avrebbe
gi firmato per la conduzione del talk di Rai 3.
Potrebbe non essere lunico esterno e gi si
annuncia battaglia nel cda di oggi sui palinsesti.

RIPRODUZIONE RISERVATA

CONSIGLI

21/3 - 20/4
ARIETE

7+

trangola, figlia di Renata Fonte


sarebbe un alibi per gli altri:
ognuno deve fare la sua parte.
Loro hanno fatto il proprio dovere, con il coraggio della parola e della denuncia. Penso che la
fiction sia uno strumento potentissimo di diffusione e sono certa che render vive ed esemplari
le storie dei nostri familiari. Ci
sono anche il figlio di Francese e
la figlia di Grassi che, commossi, annuiscono. Alessandro Salem, d.g. dei contenuti Mediaset, spiega: La crisi ci ha portato a dover sacrificare per un lungo periodo miniserie come
queste, ma ora torneremo su
questa strada che nel dna di
Canale 5. Valsecchi conferma:
Questa la prima stagione, i
film saranno tanti, racconteremo anche Pippo Fava e il giudice
Livatino, tutte storie importanti
della parte sana del nostro paese. Che va fa fatta conoscere.

Gli anni corrono ma lenergia resta la stessa. Stadio Olimpico


esaurito per il primo dei quattro concerti romani di Vasco Rossi,
gli unici live di questestate per il rocker che ha gi annunciato un
maxi-raduno a Modena nel 2017. Apparso il trascinatore di sempre
sul palco, ha infiammato i suoi fan alternando pezzi storici e
successi pi recenti. AllOlimpico arrivato scortato da un gruppo
di motociclisti in sella alle Harley Davidson. Stasera la seconda
data, poi lo show sar replicato di nuovo domenica e luned.

LO SPORT IN TV
cALcIO

BILIARDO

RUGBy

ITALIA - IRLAnDA
Europei.
Girone E (replica)
8.00 - RAi SPORT 1

MASTERSRIGA
2 giornata.
Da Riga, Lettonia
12.00 - EUROSPORT

nUOVAZELAnDAGALLES
Test Match (replica)
01.00 - SKY SPORT 2

USA - ARGEnTInA
Coppa America
1 semifinale (replica)
15.00 - SKY SPORT 3

GOLF

SchERMA

GOLF:BMW
InTERnATIOnALOpEn
PGA European Tour
1 giornata.
Da Pulheim, Germania
11.30 - SKY SPORT 2

EUROpEI
Da Torun, Polonia (replica)
15.20 - RAi SPORT 1

SVEZIA - BELGIO
Europei.
Girone E (replica)
17.00 - SKY SPORT 1
ATLETIcO M. REAL MADRID
Liga (replica)
17.30 - FOX SPORTS

ATLETIcA
IAAFWORLDchALLEnGE
Madrid 2016
Da Madrid, Spagna
19.45 - FOX SPORTS

BASkET
REGGIOEMILIA-MILAnO
Serie A, playoff.
Finale. Gara 6 (replica)
12.00 - SKY SPORT 3
FORTITUDOBOLOGnABREScIA
Serie A2, playoff. Finale.
Gara 4 (replica)
20.30 - SKY SPORT 2

GOLF:BMW
InTERnATIOnALOpEn
PGA European Tour
1 giornata.
Da Pulheim, Germania
15.30 - SKY SPORT 2

hOckEy
InLInEA
MOnDIALE
Quarti di finale
20.45 - RAi SPORT 1

pUGILATO
ITALIAFRAncIA
Dual Match
Da San Remo (differita)
21.00 - RAi SPORT 2

EUROpEI
Da Torun, Polonia
18.00 - RAi SPORT 2

TEnnIS
ATpnOTTInGhAM
13.00 - EUROSPORT
WTApREMIER
EASTBOURnE
12.00 - SUPER TEnniS
WTApREMIER
EASTBOURnE
14.00 - SUPER TEnniS
WTApREMIER
EASTBOURnE
16.00 - SUPER TEnniS
WTApREMIER
EASTBOURnE
18.05 - SUPER TEnniS
WIMBLEDOn2015
Djokovic - Federer (replica)
22.30 - SKY SPORT 2

60

GIOVED 23 GIUGNO 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT