Sei sulla pagina 1di 40

www.gazzetta.

it mercoled 28 novembre 2012 1,20


ITALIA

REDAZIONE DI MILANO VIA SOLFERINO 28 TEL. 0262821 REDAZIONE DI ROMA PIAZZA VENEZIA 5 TEL. 06688281 POSTE ITALIANE SPED. IN A.P. D.L. 353/2003 CONV. L. 46/2004 ART. 1, C1, DCB MILANO

anno numero Anno 116 Numero 282

LINTERVISTA IN PORTOGALLO IL TECNICO DEL REAL CONFESSA LA SUA NOSTALGIA...

JUVE

Mou: Felice solo a Milano


3 Jos Mourinho, 48 anni, alla terza stagione al Real Madrid
DE S A PAGINA 5 E UN COMMENTO DI DE CAL A PAGINA 19

Conte ha tredici uomini da derby il Toro soltanto tre


Bianconeri con pi esperienza stracittadina Ma Vidal e Caceres k.o.
3 Antonio Conte, 43 anni, tecnico Juve
OLIVERO, MAURO ALLE PAGINE 67

IL CASO LEROE DEL TRIPLETE 2010 APRE UNA QUESTIONE BOLLENTE

WESORN0T LINTER PUO


FARE A MENO DI SNEIJDER?
I nerazzurri hanno fatto 1 punto in 3 partite. Senza Cassano lolandese sarebbe servito, ma resta ai margini. E in caso di cessione si sbloccherebbe il mercato
ARCIDIACONO, CALAMAI, DALLA VITE ALLE PAGINE 23

NAPOLI

Va come con Diego E Cavani: Scudetto? Non lontano


Ha il passo della squadra che con Maradona vinse il 2 titolo ed +9 sul 2011
3 Edinson Cavani, 25 anni
CERRUTI, MALFITANO, G. MONTI PAG. 919

MILAN

A cena tutti insieme e Galliani: Allegri manger la colomba


Fiducia nellallenatore e in Pato: Non Cassano. E De Jong...
3 Adriano Galliani, 68 anni, a.d. Milan
BOCCI, DELLA VALLE PAG. 1011

l'Analisi

TEMPI E MODI SBAGLIATI


di LUIGI GARLANDO

Nellultima conferenza stampa alla Pineti na, Andrea Stramaccioni ha assicurato: Sneijder non gioca per scelta tecnica. Po co dopo ha auspicato: Speriamo che ci si sieda presto attorno a un tavolo per risolve re la questione. Ma se la questione vera mente solo tecnica, il tavolo della pace non serve. Decide il mister: gioca o non gioca.
LARTICOLO A PAGINA 19

POSTICIPO DI A LEDESMA SBAGLIA PURE UN RIGORE

IN CRISI
Wesley Sneijder, 28 anni. Non giocando nellInter ha perso il posto di titolare nellOlanda

GonzalezKloseHernanes La Lazio d spettacolo e travolge lUdinese: 30


CIERI, PALOMBO, STOPPINI ALLE PAGINE 1213

SCHERMA LANNUNCIO DELLAZZURRA

MOTORI HA DOMINATO SU 2 E 4 RUOTE

Vezzali in attesa del secondo figlio Ma a Rio non rinuncio


CRIVELLI A PAGINA 29 Valentina Vezzali, 38 anni

Che 2012 per la Red Bull Non c solo re Vettel: conquistati 10 Mondiali
CASADIO ALLE PAGINE 2223

IL ROMPI PALLONE
DI GENE GNOCCHI

COPPA ITALIA IL 4 TURNO ELIMINATORIO

Gegic: Le partite di Serie A sono in vendita, ma meglio aspettare dopo Natale perch ci sono i saldi.

Impresona del Verona Manda fuori il Palermo Oggi in campo sei di A


ALLE PAGINE 715

21 1 2 8> 9 771120 506000

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MERCOLED 28 NOVEMBRE 2012

PRIMO PIANO

QUELLA STRISCIA
LInter ha fatto un punto nelle ultime 4 gare ufficiali, ma prima aveva infilato 10 successi consecutivi. La serie

LUCA CALAMAI

ATALANTA-INTER 3-2 11 NOVEMBRE

INTER-CAGLIARI 2-2 18 NOVEMBRE

26 SETTEMBRE Chievo-Inter 0-2 30 SETTEMBRE Inter-Fiorentina 2-1 4 OTTOBRE Nefti-Inter 1-3 7 OTTOBRE Milan-Inter 0-1 21 OTTOBRE Inter-Catania 2-0 25 OTTOBRE Inter-Partizan 1-0 28 OTTOBRE Bologna-Inter 1-3 31 OTTOBRE Inter-Sampdoria 3-2 3 NOVEMBRE Juventus-Inter 1-3 8 NOVEMBRE Partizan-Inter 1-3

Lultima Inter troppo brutta per essere vera. Sarebbe un errore dimenticare laltro campionato, quello che ha visto la squadra di Stramaccioni battere la Juve a Torino e infilare una serie straordinaria di dieci successi consecutivi in trasferta. Pi che istruire processi sommari importante capire perch la macchina nerazzurra si sia improvvisamente inceppata. Un punto in quattro gare (compresa la Coppa) una media da paura. Una striscia che non pu essere archiviata con letichetta di passaggio negativo. Serve, invece, unanalisi profonda, utile per lallenatore, ma anche per il presidente Moratti, visto che per vincere lo scudetto lInter oltre a riordinare le idee in campo dovr intervenire anche sul mercato invernale. E non solo per semplici ritocchi. Il cosa non va pu essere riassunto in nove punti.

1 Il genio di Antonioformula Senza Cassano la


tre perde valore perch solo Fantantonio in grado di dare genialit a una manovra che si sviluppa in maniera ordinata ma prevedibile fino alla trequarti. Cassano luomo che accende il tridente offensivo garantendo assist, invenzioni e gol. Purtroppo per i nerazzurri sar fuori, per squalifica, anche nella prossima gara di campionato.

Latalantino Giacomo Bonaventura segna il gol del momentaneo 1-0. Poi arriveranno le reti di Guarin, Denis (doppietta) e Palacio ANSA

La prima delle due reti con cui il cagliaritano Marco Sau ha costretto i nerazzurri al 2-2 casalingo grazie a Palacio e Astori (autorete) PEGASO

Inter, che fai?


Sneijder resta ai margini Strama cerca soluzioni Cassano uomo-chiave
Un punto in 3 gare, per rilanciarsi i nerazzurri devono risolvere diversi problemi: il primo la gestione del caso dellolandese
tempo allo Juventus Stadium. LInter con il sangue agli occhi aveva conquistato tutti; lInter di oggi ha gli occhi spenti. sogna convivere. La squadra nerazzurra avrebbe bisogno di una rosa pi ricca. La panchina proposta nelle ultime due gare non era da top-club dEuropa. Contro il Parma sono entrati Coutinho, Duncan e Livaja. Tre ragazzi interessanti. Ma tre ragazzi. Nel momento di difficolt servirebbero opzioni di altro livello. lit nellimpostazione del gioco e accelerazioni in grado di aprire i bunker avversari. Ma il talento colombiano alterna momenti di grande ispirazione a lunghissime pause. Per questo lInter ha cercato Paulinho, sicuramente una buona idea. Il centrocampista del Corinthians garantirebbe alla squadra nerazzurra una preziosa alternativa nella partenza del gioco. Paulinho o non Paulinho (il Psg gli sta facendo una corte serrata), il Guarin di oggi da solo non basta.

2 Sneijder, non adesso Cassano chiama Sneijder.


Lunico che pu garantire la stessa qualit di Fantantonio. Perch emarginare lolandese in questa fase della stagione? Non sarebbe pi giusto sfruttare Sneijder fino a gennaio e poi, se proprio incompatibile con i progetti nerazzurri, venderlo durante il mercato invernale investendo subito i soldi per lacquisto di un quarto uomo-gol? Perch il campo ha parlato chiaro: n Alvarez n Coutinho, per motivi diversi, sono pronti a recitare un ruolo cos importante.

3 Lagambe, ma stancanella squadra Nelle anche


testa. LInter paga lo stress da rimonta e linevitabile flessione di alcuni dei suoi uomini-simbolo, tipo Cambiasso. Dopo il vantaggio del Parma la squadra nerazzurra si sgonfiata di colpo, come un palloncino bucato. Con Stramaccioni, nel periodo doro, era successo lesatto contrario. Pensate a come hanno reagito i nerazzurri dopo il primo

6 Mancano le alternative Lidea della difesa a tre stata una delle chiavi di volta della striscia vincente nerazzurra. Ma, come per lattacco, anche nel reparto difensivo le alternative ai titolarissimi (in questo caso Ranocchia, Samuel e Juan Jesus) non sono di pari livello. Cos basta lassenza o il calo di forma di uno dei tre titolari per far venire a galla pericolose crepe nel muro eretto davanti ad Handanovic.

4 infortuni hanno sicuraIl peso degli infortuni Gli


mente penalizzato lultima Inter. Gente come Gargano e Mudingayi, a esempio, garantisce solidit in mezzo al campo e protezione a una difesa che, guarda caso, andata in difficolt proprio nelle ultime partite. Ma con gli infortuni bi-

Wesley Sneijder, 28 anni, e Antonio Cassano, 30. Lassenza dei due uomini di maggiore fantasia si sentita parecchio a Parma AP

5 TraGuarin e centrocampiPaulinho Guarin lunico


sta che garantisce due fasi: qua-

MA COME FANNO A FARLO COS BUONO?

MAIN SPONSOR

SERIE A2 FEMMINILE

MERCOLED 28 NOVEMBRE 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

PARMA-INTER 1-0 26 NOVEMBRE

Con Wesley ancora gelo: se sar addio via al mercato


Leventuale cessione di Sneijder, che non ha intenzione di spalmare lingaggio, darebbe inizio ai piani di rafforzamento
MATTEO DALLA VITE MILANO

Nicola Sansone batte di destro Samir Handanovic dopo una discesa senza opposizioni. E il gol che decide la sfida del Tardini LAPRESSE

LEuropa si sta muovendo. Riflette su un Numero 10 disponibile anche a cambiare aria, un genietto olandese che oggi come oggi vale almeno quanto fu pagato: 15 milioni di euro.
Nessuna rescissione Le dichiarazioni del direttore tecnico Marco Branca hanno aperto la breccia: Wesley Sneijder - a oggi - continua a restare dellopinione che la spalmatura con allungamento del contratto fino al 2017 non sia qualcosa da accettare, e dallaltra parte c lInter che quellofferta ha fatto e quella sar. Una cosa - sempre ad oggi - pare certa: non ci sar alcuna possibilit di rescissione consensuale fra le parti, per cui resta il bivio di sempre: o Wesley firma o, in caso contrario, rester un giocatore che si allena con la squadra senza andare in campo e il tutto fino a uneventuale cessione a gennaio. Una cessione che potrebbe diventare sempre pi concreta con landar del tempo. Politica chiara Ieri Wes si alle-

immutato. Perch la politica di riduzione degli ingaggi chiara, politica ribadita ieri dal presidente del gruppo Pirelli nonch consigliere damministrazione dellInter Marco Tronchetti Provera: Sneijder? LInter ha iniziato una politica chiara sul discorso degli ingaggi e quindi bisogna proseguire su questa strada. Tutto combacia con la volont di Moratti e dei suoi inviati operativi di mercato Branca e Ausilio.
Ora no, poi si vedr... E proprio Marco Branca sul mercato era stato chiaro. Ad ora, oltre al fatto che ci fidiamo della squadra che abbiamo, la situazione economica attuale generalizzata e personalizzata non ci consente di programmare nessun tipo di spesa. Poi - aveva detto il d.t. a Sky - se si potranno fare delle cose le faremo, se non si potranno fare o si potranno fare delle altre cose spiegheremo perch.... Messaggio chiaro: al momento lInter non ha (ne ha intenzione di stanziarlo) un budget per fare mercato a gennaio (e parliamo di acquisti), quindi lunica fonte di guada-

A NEW YORK

Stanotte Inter Campus ospite dellOnu Con i Moratti ci saranno Figo e Toldo
NEW YORK (a.e.) Un invito speciale. Specialissimo. Perch oggi, evento pensato e voluto dalla Rappresentanza Permanente dItalia presso le Nazioni Unite e da UNOSDP (United Nations on Sport for Development and Peace) in collaborazione con lUnicef, Inter Campus chiamato a presentare allOnu la propria attivit sociale nel mondo: un progetto nato 15 anni fa, che oggi, con il supporto di 200 operatori locali, utilizza il calcio come strumento educativo per regalare, anzi restituire a 10.000 bambini bisognosi, tra i 6 e i 13 anni, il diritto al gioco. Succeder alle 18 ora di New York (mezzanotte in Italia), e il presidente Massimo Moratti vivr lemozione e lorgoglio di padre e di numero uno nerazzurro, per una volta collega di sua figlia, Carlotta, che di Inter Campus anima e presidentessa. Sar lei a guidare la delegazione Inter Campus, di M cui faranno parte anche Francesco Toldo e Luis Figo, ambasciatori speciali. Il tutto succeder presso lUN Headquarters, General Assembly Building: prevista, oltre a quella del presidente Moratti, anche la presenza dellAmbasciatore italiano Cesare Maria Ragaglini, di Wilfried Lemke, che Special Advisor sullo Sport per lo sviluppo e la pace del segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon, di Geeta Rao Gupta (Deputy Executive Director dellUnicef), e di Afef Jnifen, che interverr portando una testimonianza speciale di Inter Campus Tunisia, il 25 programma del progetto Inter Campus.

nato, ma chiaro che lumore non dei migliori: la sua posizione sempre la stessa, come quella dellInter. Il gelo sereno - diciamo cos - fra le parti resta
Andrea Stramaccioni
SPORT IMAGE

Lolandese oggi vale almeno 15 milioni: niente Anzhi, Inghilterra e Psg chiss...
gno da reinvestire diverrebbe proprio uneventuale cessione di Wesley Sneijder.
Chi ci pu pensare Gi, ma chi vuole - oggi - Wesley? Lo vorrebbero in tanti, ma chiaro che i 6 milioni di ingaggio pi bonus oltre al valore di mercato rallentano le operazioni. Luscita urbi et orbi dellInter ha avuto leffetto di creare discussioni attorno al giocatore, ma anche sondaggi di mercato, per ora a bassa voce. Nel passato vere e proprie offerte per Wes non ci sono state, mentre dora in poi probabilmente qualcosa si muover. Sia chiaro: lInter e Sneijder potrebbero ancora continuare insieme (entrambi sono consci dellaltrui valore) ma ora come ora non ci sono movimenti convergenti fra le parti che possano far proseguire il rapporto. E allora, ecco che la sessione di mercato di gennaio sar molto calda. Il muro contro muro - sempre che non si materializzino sterzate per ora improbabili - non potr continuare molto a lungo, e questo muro contro muro porterebbe Sneijder a non scendere in campo per troppo tempo. Ergo, la cessione sarebbe lunica via, cessione che darebbe allInter quel budget per rinforzare la squadra. Destinazioni per Wes? Anzhi pare proprio di no, Inghilterra e Psg chiss.
RIPRODUZIONE RISERVATA

7 Nervosismo 8 Manovra prevedibile Parma una sconfitta senza Come vuole giocare lInter?
alibi. Ma contro Atalanta e Cagliari la squadra di Stramaccioni ha pagato a caro prezzo alcuni chiari errori arbitrali. Episodi negativi che oltre a condizionare il risultato hanno innervosito lambiente nerazzurro. Provocando altre sconfitte. I due turni di sospensione a Cassano ne sono unevidente fotografia. Senza dimenticare che anche Gargano era assente per squalifica. La striscia positiva stata frutto di una miscela che univa difesa blindata, ripartenze micidiali, grande aggressivit in ogni angolo del campo. Lultima Inter viaggia con due marce in meno. Il ritmo blando favorisce il possesso palla ma penalizza attaccanti micidiali negli spazi quali Milito e Palacio. In pi la squadra nerazzurra fatica a lasciare il segno sulle corsie esterne. Nagato-

mo ha grande corsa, ma poca qualit e Zanetti ha qualit ma poca benzina nel motore. Con queste premesse la manovra nerazzurra diventa troppo prevedibile.

9 Le scelte di StramaMago E stato paragonato al


Herrera e a Mourinho. Etichette impegnative, ma giustificate dai risultati ottenuti dal tecnico nerazzurro. Limportante che il giovane Stramaccioni non finisca pri-

gioniero del personaggio. Anche lui ha qualche responsabilit in questi ultimi risultati da incubo. Quale? A esempio, la scelta di riproporre la difesa a quattro contro lAtalanta e laver puntato sul sempre pi misterioso Alvarez contro il Parma. Anche Stramaccioni, insomma, sembra un po appannato. Come il resto della squadra. Niente di drammatico. La corsa scudetto ancora senza un padrone.
RIPRODUZIONE RISERVATA

OTTIMISTA IN BRASILE PER LA PRESENTAZIONE DEL NUOVO CALENDARIO PIRELLI

Corsa scudetto, ci siamo anche noi


Tronchetti: solo un periodo grigio, ma siamo oltre le previsioni. Strama sulla strada giusta
DAL NOSTRO INVIATO

MASSIMO ARCIDIACONO RIO DE JANEIRO (Brasile)

Dopo la presentazione del Calendario Pirelli, lanno scorso a New York, lInter infil sette vittorie di seguito. Marco Tronchetti Provera, allindomani della sconfitta di Parma, alza gli occhi al cielo e mette le mani avanti: Per favore non ditelo, non ditelo troppo forte.... Non

che essere un po superstizioso non intrighi il vicepresidente nerazzurro (a Rio de Janeiro per la presentazione di unedizione del Calendario Pirelli davvero particolare e azzeccata), ma meglio stare ai fatti: LInter ancora un cantiere, che dire. E il campionato ancora lungo. La sconfitta di Parma non pregiudica nulla, la verit che la squadra l, in corsa. Tre mesi fa i tifosi ci avrebbero messo la firma per essere a questo punto, allinizio della stagione non cera molta fiducia. La prova di Parma stata sottotono? Tutte le squadre affrontano momenti no, la Juve sta attraversando il suo, per esempio, e prima lo hanno avuto la Roma, il Napoli, anche la Lazio. Io sono certo

Mel

con il lavoro di Moratti, complimenti a chi sta gestendo la squadra cos bene.
Ma forse lInter ha ancora bisogno di qualcosa, qui siamo in Brasile e forse proprio qui si pu trovare qualche soluzione per gennaio, no?

Marco Tronchetti Provera ANSA

che sar un bel campionato e che le sorprese saranno ancora tante.


E di Stramaccioni che dice?

In Brasile ci sono sempre grandi giocatori, che lo diciamo a fare? Ma questa squadra forte, la squadra c. Ogni partita una storia a s, non sono una sconfitta o due a dover preoccupare. Abbiamo bisogno solo di vittorie, non di rinforzi.
LInter pu lottare per lo scudetto?

Dico che sulla strada giusta e sta ottenendo anche dei risultati. Sono totalmente daccordo

Certamente s.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MERCOLED 28 NOVEMBRE 2012

MERCOLED 28 NOVEMBRE 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

5
#

SERIE A

Ancora innaMourato
1 2

I 10 PI RICCHI

LO STUDIO DI UNA RIVISTA BRASILIANA

Jose Mourinho, 48 anni 1 La presentazione allInter 2 Primo trofeo nerazzurro: Supercoppa italiana 2008 3 Il trionfo in Champions nel 2010 4 Le lacrime con Materazzi

Che nostalgia ho per lInter


Ho cambiato perch se vinci con il Real entri nella storia, ma il mio cuore resta nerazzurro
MANUEL MARTINS DE SA LISBONA

In un lungo servizio mandato in onda luned a tarda sera da una televisione portoghese (la TVI), Jos Mourinho ha fatto una dichiarazione damore allInter di Massimo Moratti, quella che ha portato al triplete nel 2010. LInter il club in cui mi piaciuto di pi stare. Nessun altro mi ha regalato la stessa felicit. LInter una famiglia e io appartengo alla famiglia nerazzurra per sempre. Quando lho lasciata ho pianto pi di una volta. Ho vissuto in un ambiente fantastico, dalla Pinetina, dove ci si allenava, a San Siro.
Emozioni Sono tanti i momenti intensi ripercorsi. Dalle lacrime di commozione a Cham-

pions appena vinta al lungo abbraccio con Materazzi ripreso da una telecamera indiscreta nel ventre del Bernabeu, che poi diventer suo. Davanti a tanto dispiacere, la domanda stata dobbligo: perch ha lasciato Milano per Madrid? Anchio ha risposto Jos mi sono chiesto perch lho fatto. E giusto, allora, che lo spieghi. Era la terza volta che il Real mi proponeva la sua panchina. I miei amici dicevano: "Puoi essere un grande allenatore, ma se non sei campione con il Real Madrid ci sar sempre nella tua carriera un qualcosa che mancher, un buco sempre aperto". Capello ce laveva fatta. Allora ho deciso di impegnarmi personalmente con Florentino Perez. E ci sono andato. Ma per lInter ho una nostalgia che sempre presente.

Dietro le quinte Mou ha poi raccontato aneddoti inediti del suo periodo nerazzurro. Il mio primo scudetto allInter non lo abbiamo vinto in campo bens al centro sportivo di Appiano Gentile. Era un sabato e il nostro inseguitore era il Milan, che nellanticipo di quella sera era stato battuto (dallUdinese n.d.r.) rendendoci cos campioni. Era la terz'ultima di campionato e noi dovevamo giocare il giorno dopo col Siena. Al centro esplose subito la baldoria, con tutta la squadra a chiedermi di andare a festeggiare in Piazza Duomo assieme ai tifosi. Io ho pensato: se ci andiamo non andremo a letto prima delle tre-quattro del mattino e poi scendiamo in campo stanchi e addormentati e la striscia di partite di fila sempre vinte finisce l. No, non possiamo farlo: "Tutti a letto" ho tuona-

to. Quando gi ero in camera mia pronto a coricarmi bussa alla porta Jlio Cesar. Il suo era un grido di dolore, piangeva a dirotto: "Mister, dobbiamo andarci in Piazza Duomo, ci aspettano in migliaia. Se non ci andremo tu in vita tua non vincerai pi niente". Parole che sembravano una maledizione. Ho pensato: "Sono fregato". Non sono superstizioso, ma quelle parole mi hanno lasciato traballante. Bene. Andiamoci tutti: e cos avvenuto. I tifosi quando ci hanno scoperto sono diventati pazzi. Siamo tornati ad Appiano verso le tre di domenica e nel pomeriggio i giocatori sono stati fantastici, dando tutto per non perdere l'imbattibilit e per non consentire agli avversari di dire che avevano battuto i neocampioni d'Italia. Questi ricordi, lo ripeto, mi procurano tanta nostalgia. Gioisco per i successi dellInter e soffro quando lInter viene battuta o fermata, com successo in queste ultime settimane... Fra laltro, l'unica volta in vita mia in cui ho vinto ai rigori stata la Supercoppa Italiana conquistata contro la Roma, il primo dei miei trofei nerazzurri. E' che quando si va ai rigori per decidere il vincitore mi assale il panico. Cos perdo sempre, compreso lingresso a due finali di Champions League con Chelsea e Real. Soltanto lInter mi ha regalato anche questa gioia.
RIPRODUZIONE RISERVATA

La classifica in base agli ingaggi netti 1. Ancelotti (Psg) 7,5 milioni 2. Mourinho (Real) 7,4 3. Capello (Russia) 6,8 4. Lippi (Guangzhou) 5,5 5. Rijkaard (Arabia Saudita) 5,3 6. Ferguson (United) 5,2 7. Wenger (Arsenal) 5,1 8. Hiddink (Anzhi) 4,6 9. Autuori (Qatar) 3,6 10. Tito Vilanova (Barcellona) 3,4
Ancelotti 53 anni

Buste paga al top Jos-Ancelotti 15,3 a 13,5 milioni


Nella classifica degli stipendi al netto dei tecnici Carletto 1o a quota 7,5, Capello 3o con 6,8
MILANO

Speciale uno, specialissimo laltro: Jos Mourinho stato superato da Carlo Ancelotti. Per ora quanto a Champions League conquistate sono pari (Jos ha vinto per con due squadre diverse), ma il portafoglio pi pesante quello dellallenatore del Paris Saint Germain: al netto del tenero fisco francese, lex milanista si mette in tasca pi soldi di Mou, che ha lo stipendio lordo pi alto del mondo. Sette milioni e 500 mila euro al netto delle tasse per Ancelotti, 7,4 per Mourinho: una vittoria al fotofinish. Lingaggio lordo del portoghese per superiore (15,3 contro 13,5) per questo la rivista brasiliana Pluri Consultoria lo mette al primo posto fra i paperoni della panchina. Sul podio un altro italiano: Fabio Capello, che da c.t. della Russia si piazza al terzo posto con 6,8 milioni netti. Sar pure in crisi il calcio italiano, ma produce emigranti con la valigia piena di soldi, mica poveri come quelli che a fine Ottocento arrivavano a Ellis Island, la porta di New York. Nei primi trenta lItalia piazza sette allenatori, quasi tutti in trasferta: fra i top ci sono il cinese Marcello Lippi (dieci milioni lordi), linglese Roberto Mancini, il russo Luciano Spalletti, e poi anche Antonio Conte e Cesare Prandelli. Questi ultimi, gli unici che riescono a mantenere ricchi stipendi senza emigrare, sono comunque molto lontani dagli ingaggi dei supercoach. Sia il tecnico campione dItalia che il c.t. della nazionale guadagnano circa tre milioni.
Prandelli si difende La classifica mette in cifra cose piuttosto prevedibili: nella povera Europa resta ricca lInghilterra (sette tecnici della Premier fra i primi trenta, compreso lallenatore del Sunderland). I soldi veri si distribuiscono in Russia e Oriente estremo e non, guarda caso la propriet del Psg araba. Prandelli per il pi ricco fra i c.t. delle grandi: guadagna pi del tedesco Lw, mentre Hodgson ultimo superato anche dal c.t. svizzero Hitzfeld e i tecnici di Spagna, Olanda e Francia non rientrano fra i primi trenta, come quelli di Brasile e Argentina. Nella classifica non c neppure Di Matteo, appena licenziato, ma da campione dEuropa, e il secondo di Champions League, Heynckes del Bayern Monaco, dodicesimo, poco pi su in classifica del tecnico del QPR Redknapp. O i dati di Pluri Consultoria sono sbagliati, o il mondo va proprio alla rovescia.
al.bo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MERCOLED 28 NOVEMBRE 2012

SERIE A

Juve-Toro per specialisti


Conte esord nel derby Pirlo, il primo a Torino
Vucinic ha fatto 9 stracittadine a Roma: debutta in bianconero Gillet conosce le sfide di Puglia. Barzagli, che striscia in Sicilia
DAL NOSTRO INVIATO

ESPERIENZA NEI DERBY SOLO TRE GRANATA

19
BENDTNER
ARSENAL 10 Vittorie 4 Pareggi 5 Sconfitte 3 Reti segnate

15
PIRLO
15 MILAN-INTER 7 Vittorie 1 Pareggio 7 Sconfitte 1 Rete 6,07 media voto

9
VUCINIC
9 ROMA-LAZIO 6 Vittorie 1 Pareggio 2 Sconfitte 4 Reti 6,56 Media voto

7
BUFFON
7 JUVE-TORINO 4 Vittorie 3 Pareggi 5 Reti subite 6,29 Media Voto

6
LICHTSTEINER
6 LAZIO-ROMA 1 Vittoria 5 Sconfitte 1 Rete segnata 5,83 Media Voto

5
LUCIO
5 INTER-MILAN 4 Vittorie 1 Sconfitta 0 reti segnate 6,4 Media voto

G.B. OLIVERO VINOVO (Torino)

marzo2009

Derby. Quindi emozione, passione, rivalit, colori, fascino. Partita a volte senza logica, sempre vivace, spesso incerta, ovviamente combattuta. C chi la sente in modo particolare e chi la considera uguale alle altre. C chi ne ha giocati tanti e chi nessuno. Il derby di sabato tra Juve e Torino a suo modo storico: perch manca dal 7 marzo 2009, perch il primo allo Stadium, perch i granata non segnano un gol contro i bianconeri dal 24 febbraio 2002 e non li battono dal 9 aprile 1995, perch il primo in panchina di Antonio Conte che da giocatore esord con la Juve nel derby del 17 novembre 1991.
Impresa Vucinic Sabato An-

pi sentita per gli juventini che non sono nati a Torino (cio la larghissima maggioranza). Per ha un fascino che Gigi Buffon (7 presenze, 4 vittorie e 3 pareggi) e Giorgio Chiellini (4 presenze, gol decisivo nellultima) apprezzano. Il derby della Mole non una novit assoluta nemmeno per Giovinco (2), De Ceglie (1) e soprattutto Claudio Marchisio, torinese, juventino e giovane leader della squadra. Barzagli, invece, ha disputato quattro volte il derby di Sicilia con il Palermo contro il Catania (3 successi, 1 sconfitta).
Granata e portieri In casa granata Bianchi ha assaggiato la stracittadina di Roma e quella di Torino, Brighi ha giocato sei volte il derby con i giallorossi, mentre il portiere Gillet in quattro occasioni ha difeso la porta del Bari contro il Lecce. Per quanto riguarda i portieri, Storari stato protagonista a San Siro col Milan (perso) e a Marassi con la Sampdoria (vinto), mentre Rubinho col Genoa ha festeggiato due successi, ha pareggiato una volta e perso unaltra. Secondo le pagelle della Gazzetta luomo-derby Chiellini (6,75) davanti a Vucinic (6,56). Se contassero esperienza e classifica non ci sarebbe storia. Ma il calcio, per fortuna, non una formula matematica e il derby ancor meno. Cos i tifosi del Toro ricordano le due partite vinte contro i bianconeri nel 1994-95 e i tifosi della Juve ricordano che quellanno loro festeggiarono lo scudetto. Di sicuro c solo una cosa: alla citt il derby mancato. E adesso che lha ritrovato non vorrebbe pi farne a meno.
RIPRODUZIONE RISERVATA

4
BARZAGLI
4 PALERMO-CATANIA 3 Vittorie 1 Sconfitta 1 Rete segnata 6,13 Media voto

4
CHIELLINI
4 JUVE-TORINO 3 Vittorie 1 Pareggio 1 Rete segnata 6,75 Media Voto

4
RUBINHO
4 GENOA-SAMP 2 Vittorie 1 Pareggio 1 Sconfitta 12 Reti subite 6,25 Media Voto

2
GIOVINCO
2 JUVE-TORINO 2 Vittorie 0 Reti segnate 6 Media voto

2
STORARI
1 MILAN-INTER 1 Sconfitta 1 SAMP-GENOA 1 Vittoria 4 Reti subite 6,25 Media Voto

1
MARCHISIO
1 JUVE-TORINO 1 Vittoria 0 Reti segnate 6,5 Media Voto

drea Pirlo debutter nella stracittadina torinese, ma sui derby potrebbe scrivere un trattato: a Milano ne ha giocati 15 in campionato, tutti con la maglia rossonera. Ma non lui il primatista tra i giocatori delle rose di Juve e Toro. Lesperto delle sfide che tanto piacciono ai tifosi Nicklas Bendtner, che con la maglia dellArsenal ne ha disputate 19. Ma stato favorito dallalto numero delle squadre di Londra: il vero derby dei Gunners contro il Tottenham, che il danese ha affrontato appena 4 volte. Mirko Vucinic, invece, a quota 9 derby ma trattandosi di quello di Roma, particolarmente sentito, come se ne avesse giocati il doppio. Per Mirko quattro gol, sei vittorie e il ricordo della grande doppietta realizzata il giorno in

Lultima volta vinsero i bianconeri 1-0


Sebastian Giovinco, uno dei quattro superstiti della Juve con Chiellini, Buffon e Marchisio in campo nellultimo derby col Torino, datato 7/3/2009 e giocato allOlimpico: 1-0 per i bianconeri

I DUELLI IN CAMPIONATO

GDS

cui allintervallo Ranieri sostitu Totti e De Rossi. A proposito di Roma e Lazio, anche Lichtsteiner sa cosa vuol dire, ma il suo bilancio pesantemente negativo: una vittoria e cinque sconfitte. Discorso opposto per Lucio, che conosce bene il derby della Madonnina avendone vinti quattro e perso uno. Juve-Torino storia diversa: non conta per lo scudetto dagli anni Settanta, non vissuto per tutto lanno come a Roma o per tutta la settimana come a Milano e Genova, non nemmeno la partita

1
DE CEGLIE
1 JUVE-TORINO 1 Vittoria 0 Reti segnate 6 Media Voto

6
BRIGHI
6 ROMA-LAZIO 5 Vittorie 1 Sconfitta 0 Reti segnate 6,17 Media Voto

4
GILLET
4 BARI-LECCE 2 Vittorie 2 Sconfitte 4 gol subiti 5,88 Media Voto

2
BIANCHI
1 LAZIO-ROMA 1 Vittoria 1 TORINO-JUVE 1 Sconfitta 0 Reti fatte 5,5 Media Voto

SQUALIFICATO PER UN TURNO DOPO IL GOL ANTISPORTIVO DEL BRASILIANO DELLO SHAKHTAR CONTRO IL NORDSJAELLAND

newlook

Luiz Adriano: no fair play, no Champions


Salter la sfida con Buffon & co. Lucescu: Ha fatto un errore, e gli errori si pagano
GIULIO DI FEO

Per quanto attesa, una mazzata resta una mazzata. E a Donetsk arriva proprio mentre fervono i preparativi per larrivo della Juve e stanno per essere sorteggiati i 24 abbonati che avranno lonore di sventolare il bandierone Champions a centrocampo. Contro i bianconeri

alla Donbass Arena Luiz Adriano non ci sar: ieri lUefa lo ha squalificato per un turno (pi una giornata di servizi sociali), con laccusa di aver violato i principi di condotta sportiva quando, in casa del Nordsjaelland, non si accorto che Willian stava restituendo palla agli avversari, si fiondato su quello che pensava fosse un lancio per lui e ha fatto il suo mestiere, segnare. Certo, poco dopo i danesi hanno fatto altrettanto con la gentile collaborazione dello Shakhtar che poi nel secondo tempo ha dominato, ma sempre di gol antisportivo si tratta. E la decisione di Nyon, in fondo, a Donetsk se la aspettavano dopo il clamore suscita-

to dal caso. Nei giorni scorsi era arrivata la reprimenda del presidente Akhmetov, ieri Lucescu ha chiuso la questione: Eravamo pronti ad accettare ogni decisione. stato un errore, e gli errori si pagano.
Delusione Lassenza di Luiz

Adriano contro quelli che sul mercato gli hanno fatto e gli fanno il filo toglie a Lucescu una bella briscola l davanti, visto che il brasiliano il fulcro del gioco offensivo degli ucraini. Nel 4-2-3-1, il suo movimento laterale unito alla prestanza fondamentale per aprire spazi ai trequartisti. E il tornado fair play gli piombato addosso parecchio forte: lha vissuta ma-

lissimo, questa vicenda, anche perch certi media ci sono andati gi pesante. E sabato scorso, nel 5-1 allo Zakarpattia, non stato convocato. Punizione? No, semplice riposo antistress. In prospettiva Juve, per, al posto di Luiz Adriano lo Shakhtar dovr mettere una pezza. Due le alternative: Eduardo, che ha esperienza internazionale ed pi centravanti, o il dinamico Devic, che in campionato ha lo stesso score del brasiliano (11 gare, 4 gol). Sabato Lucescu li ha usati a staffetta: unora il primo, poi spazio al secondo che ha pure segnato. Chiss che non se la giochi cos anche contro i bianconeri.
Luiz Adriano, 25 anni AP
RIPRODUZIONE RISERVATA

Bendtner insolito Cosa ha in testa?


Nicklas Bendtner, attaccante della Juventus, a spasso con la fidanzata, entrambi con strani cappelli: orso per lui, mucca per lei. Ecco la foto messa su Twitter

MERCOLED 28 NOVEMBRE 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

Vidal e Caceres k.o. Pogba scalda i motori con Lucio e Marrone


La Juventus perde i pezzi: il cileno si ferma per un guaio muscolare, luruguaiano ha problemi alla caviglia
G.B. OLIVERO ALBERTO MAURO VINOVO (Torino)

GLI ALTRI A RIPOSO

A
S

IN TOSCANA PER IL 4 TURNO ELIMINATORIO

Caceres Luruguaiano si fermato per un dolore alla caviglia sinistra ed stato sottoposto a una risonanza magnetica: distrazione al legamento

Giampiero Ventura, 64 anni, lallenatore del Torino LAPRESSE

Sbagliare umano e nonostante non riesca a tollerare la sconfitta Antonio Conte ha faticosamente accettato il concetto che una serata storta come quella di San Siro possa capitare anche alla Juve. Perseverare, per, oltre che essere diabolico e di conseguenza far tornare in mente il Milan, sarebbe gravissimo per il tecnico della Juve, che attende unimmediata reazione da parte del suo gruppo. Immediata, ma non estemporanea: nei piani di Conte la reazione dovr essere lunga fino a Natale perch lallenatore bianconero vuole fare festa con il primato in classifica e la qualificazione agli ottavi di Champions.
Il programma Il calendario in teoria d una mano alla capolista. Si comincia sabato con il derby allo Stadium, poi trasferta a Palermo (con il ritorno di Conte in panchina), gara casalinga con lAtalanta e chiusura prenatalizia a Cagliari. Con 12 punti la Juve avrebbe la certezza del primato, con 10 potrebbe essere raggiunto solo dal Napoli, con 9 rischia il sorpasso. In realt Conte spera di aumentare il vantaggio (in questo periodo sono in programma Inter-Napoli e Lazio-Inter) e cos ha chiesto ai giocatori un ultimo sforzo prima delle meritate vacanze. Anche perch in ballo pure il destino europeo del club, sospeso tra la qualificazione agli ottavi di Champions (basta un pareggio a Donetsk tra una settimana) e la retrocessione in Europa League. A completare il ciclo di impegni ci sar anche la Coppa Italia, con lincontro casalingo di mercoled 15 contro la vincente di Cagliari-Pescara. Gli infortuni Nonostante non

S
Chiellini Il difensore azzurro non ha ancora ripreso ad allenarsi con i compagni dopo linfiammazione al soleo del polpaccio destro

Ventura sbuffa: il Toro distratto dalla Coppa Italia


Lallenatore voleva il rinvio: Questa gara bizzarra Fuori i big, sar turnover totale
DAL NOSTRO INVIATO

FRANCESCO BRAMARDO SIENA

S
Pepe Nemmeno lattaccante tornato in gruppo dopo il leggero problema muscolare di sabato, ma Conte spera di riaverlo presto

Arturo Vidal, centrocampista, nato a Santiago del Cile il 22 maggio 1987. E alla seconda stagione con la Juve ANSA

ami il turnover, Conte sembra

intenzionato a cambiare qualcosa nella formazione almeno prima della sfida con lo Shakhtar e quindi nel derby. In certi casi potrebbe addirittura essere costretto a farlo per le condizioni fisiche non buone di alcuni giocatori. Ieri sono arrivate due cattive notizie, ufficializzate in serata sul sito della Juve: Martin Caceres non ha preso parte alle due sedute di allenamento sostenute dalla squadra a Vinovo a causa di un dolore alla caviglia sinistra. Caceres stato sottoposto a una risonanza magnetica nucleare che ha evidenziato un notevole versamento articolare, con una minima distrazione del legamento della caviglia. Il suo recupero sar valutabile solo nei prossimi giorni. Arturo Vidal invece si fermato durante la seduta pomeridiana a causa di un dolore a

livello degli adduttori, dovuto a un sovraccarico muscolare. Le sue condizioni verranno valutate progressivamente nei prossimi giorni.
Niente Toro Caceres e Vidal

non giocheranno il derby e lo stop delluruguaiano potrebbe anche essere pi lungo. E siccome Giorgio Chiellini non ha ancora ripreso ad allenarsi con i compagni, in questo momento contro il Torino giocherebbe Lucio o magari Marrone, che per lalternativa al regista difensivo (Bonucci) e non a uno dei due marcatori (Barzagli e Chiellini). Nemmeno Pepe tornato in gruppo dopo il leggero problema muscolare di sabato e Conte spera di averlo presto a disposizione. Al posto di Vidal, comunque, giocher Pogba.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Salvare le apparenze, almeno questo il messaggio trasversale in casa Toro. Sabato torna dopo tre anni di assenza il derby, e la partitissima vale tanto, non solo per questioni di campanile. I granata in campionato sono in bilico, buone prestazioni ma troppi pareggi, basta nulla e ti ritrovi nelle sabbie mobili della zona salvezza. Sabato la Juve, poi il Milan, non poteva capitare di peggio se poi gli avversari riposano e il Toro deve fare gli straordinari in Coppa Italia, questa sera a Siena. La forma richiede massimo impegno per superare il turno nel Tim, di fatto per non sar cos, almeno a leggere i nomi della rosa dei giocatori giunti in Toscana.
Minimo sindacale Turnover, ac-

contati, almeno in attacco Meggiorini, Sgrigna e Sansone avranno la possibilit di riprendere confidenza con il gol o almeno con lo specchio della porta. Spontanea la domanda al tecnico, a Giampiero Ventura. Viste le premesse, cosa andate a fare? Non siamo qui per una scampagnata. Cerchiamo di passare il turno spiega lallenatore del Torino anche se con qualche giocatore in meno. Se vogliamo possiamo fare comunque bene. Il Siena ci tiene a passare il turno, non fosse cos avrebbero accettato di spostare la data della partita, ci abbiamo provato ma non abbiamo ottenuto risposta: purtroppo le regole vanno rispettate, anche se siamo alla bizzarria assoluta.
Immagine Il tecnico non ha por-

ciacchi, febbriciattola, Giampiero Ventura ha a disposizione il minimo sindacale, un Toro decimato che non potr contare neppure su giocatori di belle speranze come Bakic e Diop, infortunati. Diciotto i giocatori convocati, a casa la maggior parte dei titolari, da Gillet a Bianchi, da Ogbonna a Gazzi, da Basha a Cerci, DAmbrosio e Glik. Con gli uomini

tato nemmeno i ragazzi della Primavera. Spiegando: Abbiamo una immagine da rispettare e da difendere, il Siena una squadra ostica ma possiamo metterli in difficolt. Gi che siamo qui, tanto vale che ci proviamo a passare il turno. In apparenza i granata non sembrano pensare al derby. La Juve sconfitta a San Siro sembrata in difficolt, e sar doppiamente arrabbiata per il rigore e per i tre punti persi. Al derby ci penseremo da domani mattina, dopo la trasferta a Siena. Sarebbe giusto stemperare la tensione intorno, una festa di sport per la citt, affrontare il derby con serenit. Ho apprezzato le parole di Buffon e di Marotta nel dopo San Siro, dovrebbe essere la norma, non leccezione.
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL LIBRO UN GIORNALISTA DELLA GAZZETTA RACCONTA IL PERIODO PI TUMULTUOSO DEL CLUB DEGLI AGNELLI

SIENA TORINO
SIENA (3-4-2-1) 12 FARELLI 15 DELLAFIORE 22 CONTINI 18 FELIPE 77 SESTU 10 D'AGOSTINO 24 R.RODRIGUEZ 3 DEL GROSSO 7 VALIANI 27 ROSINA 11 CALAI All. COSMI PANCHINA
25 Pegolo, 23 Campagnolo, 34 Martinez, 33 Rubin, 36 Bolzoni, 16 Verre, 5 Coppola, 57 Ze Eduardo, 70 Mannini, 91 Reginaldo.

QUI SIENA
TORINO (4-2-4) 23 L. GOMIS 36 DARMIAN 5 DI CESARE 2 G.RODRIGUEZ 31 AGOSTINI 33 BRIGHI 27 DE FEUDIS 86 BIRSA 69 MEGGIORINI 24 SANSONE 77 VERDI All. VENTURA PANCHINA 26 A. Gomis, 53 Migliorini, 17 Masiello, 8 Suciu, 20 Vives, 19 Stevanovic, 10 Sgrigna.

Da pap Umberto fino ad Andrea: il volo juventino lungo 20 anni


Il volo dura un ventennio ed il viaggio in un cerchio in cui lalfa Umberto Agnelli, il padre, e lomega Andrea, il figlio. Dal primo scudetto di Umberto, con Marcello Lippi allenatore, al primo scudetto di Andrea, con Antonio Conte in panchina (se vogliamo figlio di Lippi, come grinta e capacit tecnico/tattiche), si dipana uno dei periodi pi tumultuosi della storia della Juventus, tra grandi soddisfazioni e immense delusioni, fino al dramma sportivo della retrocessione in Serie B dopo Calciopoli. Ventanni bianconeri visti dal di dentro e raccontati da Paolo Forcolin, juventinologo della Gazzetta dello Sport, nel libro Juventus, il volo - Cos la squadra pi amata tornata ai vertici. Le similitudini tra il primo anno di Umberto e quello di Andrea sono evidenti. Allenatore nuovo e subito vittoria in campionato, finale di Coppa Italia (vinta da Lippi e persa da Conte, peraltro), successo in Supercoppa italiana. Ma non soltanto la conta dei trofei ad accomunare curiosamente le due esperienze. C il modo di gestire la societ, il pugno di ferro nel taJuventus, il volo di Paolo Forcolin (Kenness, 192 pagine, 19,95 euro)

DAgostino subito Angelo rotto: fuori 3 settimane


Turnover, ma non cos spinto, per il Siena. Serse Cosmi ha convocato 21 giocatori: in campo comunque Rosina, Calai, Felipe e conferma del 3-4-2-1. Rientra Z Eduardo (ballottaggio con Valiani), dal primo minuto c spazio per DAgostino. Ieri rifinitura pomeridiana a porte chiuse sul campo di Colle val dElsa. Intanto Angelo stato sottoposto a risonanza magnetica dopo linfortunio subto a Verona: lesame ha evidenziato una lesione al bicipite femorale destro; tre settimane per il recupero.
a.l.
RIPRODUZIONE RISERVATA

gliare tutti i ponti con il passato. Lautore ha raccontato questi ventanni non per sentito dire ma ricordando esperienze, aneddoti, curiosit vissute in prima persona, dalla posizione quanto mai privilegiata di cronista sempre al seguito del club bianconero. Ne uscita unopera che lontanissima dalla freddezza degli almanacchi e si legge dun fiato proprio come un romanzo avvincente, tra un dribbling di Roberto Baggio e una punizione di Alessandro Del Piero. Due dei simboli pi belli di questi anni juventini.

ARBITRO Nasca di Bari GUARDALINEE La Rocca-De Pinto QUARTO UOMO Fabbru TV Diretta Rai Sport 1, ore 19

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MERCOLED 28 NOVEMBRE 2012

CALCIOSCOMMESSE
FABIO BIANCHI FRANCESCO CENITI

Lintervista esclusiva della Gazzetta ad Almir Gegic non passata inosservata. Specie dalle parti di Vinovo. Tanto da spingere lavvocato Antonio De Rensis a rilasciare una dichiarazione molto decisa a Sky. Questa: Parole gravi quelle di Gegic. Al di l di tutto, lasciano un segno profondo. Antonio Conte ha provato paura, rabbia, sconcerto. Soprattutto voglia di approfondire la questione. Non sappiamo se siano vere, ma ci sono state condanne basate solo su parole di persone che non sono esattamente stinchi di santi. Quindi anche quelle di Gegic vanno valutate attentamente.
Caff amaro per Conte Un passo indietro, per capire come mai si arrivati alla reazione di De Rensis. Mattina presto, prima dellallenamento. Caff e uno sguardo veloce ai giornali. Come sempre Conte arrivato in netto anticipo rispetto allora prevista per lallenamento: la settimana che porta al derby non mai come le altre, ma questa ancora pi particolare. Al tecnico non andata gi la prova molle di San Siro. Dopo la sfuriata di luned ha subito avvisato la squadra: E adesso si lavora duro... Voglio la fame della scorsa stagione. Gegic e il suo rientro volontario dalla latitanza sono distanti anni luce. Poi accade qualcosa. Guarda lintervista sulla Gazzetta.... Conte sobbalza quando vede la frase sotto il titolo. La frase dellex calciatore del Chiasso, considerato dalla Procura di Cremona come uno dei protagonisti dellinchiesta sul calcioscommesse, inequivocabile: Una tv mi ha offerto soldi per parlare di Conte. Ma io ho rifiutato e tra laltro non avevo nulla da dire: mai visto, mai incontrato, mai cercato di contattarlo. La rivelazione del serbo lascia allibito lallenatore. Ma allora cera qualcuno che voleva farmi fuori... Se questa estate avesse detto qualcosa su di me come sarebbe andato a finire il processo... Voglio sapere se ha detto la verit, chi cera dietro. Non si pu far nulla?, Conte si sarebbe sfogato cos con lo staff prima di consultarsi con gli avvocati. A Sky De Rensis ha precisato il pensiero: Ipotizziamo che Gegic abbia detto la verit. Se si fosse comportato diversamente, cosa sarebbe successo?. Ipotesi Conte ha anche pensato

DA LUNED IN ITALIA

DETENUTO A CREMONA

Il serbo in cella: la prima notte nellinfermeria


Lo zingaro ha avuto le carte dellinchiesta. Domani ci sar linterrogatorio davanti al Gip

Da sinistra, lavvocato De Rensis, il d.g. Marotta e Conte. In mezzo, sintravede lavvocato Giulia Buongiorno

Gegic contattato per parlare di lui? Conte furioso


Lavvocato del tecnico della Juve: Se vere, frasi gravissime. Bisogna andare sino in fondo
coinvolgimento. Apertamente non stata mai pronunciata la parola complotto neppure di fronte alle accuse sempre nuove che il tecnico ha dovuto fronteggiare. Molte si sono sfarinate durante il dibattimento, ma lasticella stata sempre spostata. Alla fine la squalifica di 4 mesi giustificata da alcuni passaggi contenuti nelle motivazioni del Tnas e contestati apertamente dai legali: Conte non ha mai detto di essere a conoscenza di alcun illecito. E men che mai dall8 marzo 2012. E comunque le accuse del pentito Carobbio (giudicato dai giudici contraddittorio, ma allo stesso tempo credibile) e il patteggiamento di Stellini sono nulla rispetto alle parole pronunciate da Gegic. Ma allora..., ha sospirato Conte. Alla fine lavvocato De Rensis ha chiuso il cerchio: La frase gravissima, abbiamo fiducia nel pm di Martino e siamo sicuri che durante il prossimo interrogatorio di Gegic sar approfondito il discorso. I magistrati andranno fino in fondo. Poi noi acquisiremo linterrogatorio, quando sar possibile, e a quel punto vedremo se ci saranno margini per tutelare la persona di Antonio Conte. Non solo Conte, comunque. Saranno molte le domande che i magistrati faranno al serbo. Molte le cose da chiarire: chi era il mister X che in cambio di 600 mila euro forniva gare sicure in A? E gli altri giri di scommesse? Insomma, a Cremona si preannuncia un dicembre caldo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Almir Gegic (qui sopra ai tempi del Chiasso, club svizzero), ritenuto una delle figure cardine dellinchiesta sul calcioscommesse condotta dalla Procura di Cremona, stato preso in consegna luned sera allaeroporto di Malpensa dagli uomini dello Sco (servizio centrale operativo) della Polizia e dalla Squadra mobile di Cremona La latitanza Gegic era latitante dal primo giugno 2011. Domani dovrebbe essere interrogato dal Gip Guido Salvini Il capo Iliewsky ancora latitante, invece, Hristiyan Ilievski, considerato il capo della banda. Potrebbe costituirsi entro poche settimane

Almir Gegic prelevato dalla Polizia alla Malpensa AP


DAVIDE ROMANI

IL CASO COINVOLTO NELLO SCANDALO

I tifosi invitano Bertani a una festa Il Novara non sapeva: che imbarazzo...
NOVARA (g.m.) Imbarazzante amarcord a Novarello, dove nellambito della serata di beneficenza organizzata luned sera dal gruppo Salta con noi Jimmy Fontana con lappoggio dello storico club Fedelissimi Novara Calcio in favore dellassociazione Neo-N (Neonati a rischio) di Novara, erano presenti, tra gli altri, anche Mavillo Gheller, Christian Bertani e Jimmy Fontana. Si tratta di tre degli azzurri che sono rimasti coinvolti nellinchiesta sul calcioscommesse (assolto Gheller al Tnas, ancora in corso i procedimenti nei confronti degli

di rompere il silenzio sulla vicenda. Esprimere il suo sdegno su un fatto che corrobora i cattivi pensieri che lo hanno accompagnato in tutti questi mesi: Non pu essere casuale il mio

altri due: Fontana in attesa del pronunciamento del Tnas). La presenza, in particolare, di Bertani ha comprensibilmente diviso i tifosi, tanto che il coordinamento cuore azzurro Novara club prima e i Fedelissimi Novara Calcio poi, hanno preso le distanze dalla decisione degli organizzatori. La societ non ha voluto commentare, ma era evidente limbarazzo tra i dirigenti che ieri mattina si sono confrontati sulla vicenda. Il Novara venerd al Tnas ha ottenuto lunificazione dei procedimenti e l8 febbraio avr il responso in merito al -4.

Dallaeroporto di Malpensa (gi snodo fondamentale dellinchiesta Last Bet per la presenza dei singaporiani) alla notte cremonese. Luned, intorno alle 20, con un volo della Jat Airways in arrivo da Belgrado, Almir Gegic, latitante dal 1 giugno 2011, si costituito agli uomini dello Sco (Servizio centrale operativo) e della squadra mobile di Cremona: lex giocatore serbo, una delle figure pi importanti dellinchiesta sul calcioscommesse, stato preso in consegna allo scalo milanese e dopo le operazioni di riconoscimento al posto di polizia stato portato in carcere a Cremona. A Ca del Ferro il 33enne di Novi Pazar, che ha giocato anche a Vicenza (3 gare in Serie B e una panchina in Serie A), arrivato alle 22.15. Gegic era con uno dei suoi avvocati, Kresmir Krsnic (laltro difensore il pesarese Roberto Brunelli), che gli ha consegnato, su richiesta di uno degli zingari, i faldoni dellinchiesta, per permettergli nei due giorni che separavano lex giocatore dallinterrogatorio di garanzia di rileggersi le carte con i particolari dellinchiesta che lo riguardano. Il serbo, che dai magistrati cremonesi viene definito un membro del clan degli zingari, ha chiesto informazioni sul carcere di Ca del Ferro, e avrebbe detto che in Italia si aspettava un clima ben pi rigido e quindi di avere sbagliato abbigliamento.
Lincontro Linterrogatorio di garanzia stato fissato per domani dal Gip Guido Salvini. E proprio domani, prima dellarrivo al Tribunale di Cremona, ci dovrebbe essere lincontro con gli avvocati per concordare una linea da seguire davanti al giudice. Gegic ha presumibilmente passato la sua prima notte e visto la sua prima alba cremonese nellinfermeria della casa circondariale diretta da Ornella Bellezza (dove nello scorso dicembre stato anche Cristiano Doni). Resta ancora latitante, invece, Hristiyan Ilievski, considerato il capo della banda degli zingari: potrebbe, per, seguire Gegic e arrivare in Italia nelle prossime settimane.
RIPRODUZIONE RISERVATA

ALLA PRESENTAZIONE DEL LIBRO FOOTBALL CLAN LAPPELLO ALLE SOCIET: SERVE UNA MAGGIORE PRESA DI COSCIENZA

La Cancellieri: Basta scommesse minori


Lidea del ministro dellInterno: Sono da abolire le giocate su angoli e falli, le pi controllabili
VALERIO PICCIONI ROMA

che si trasferiscono per lacquisto di una societ. Qui dobbiamo fare il salto di qualit, ottenere informazioni, una sorta di certificazione antimafia come per la vendita di grandi imprese e lassegnazione di grandi appalti.
Divieto di scommesse Il Ministro apre anche allipotesi di una legislazione che limiti le cosiddette scommesse criminogene come le definisce Raffaele Cantone, il magistrato che presenta con la responsabile del Viminale il suo libro scritto con Gianluca di Feo, Football clan: Le scommesse minori, quelle su chi batte il primo calcio dangolo o il primo fallo la-

terale, io le abolirei: sono le pi controllabili. E Walter Veltroni la incita: Ministro, chiami il Coni, si pu fare un provvedimento a breve. Se allestero non ci seguono? Intanto diamoci delle nuove regole noi. La Cancellieri non chiude, anzi: Per ora unidea. La studieremo con il Coni.
Pallone e riciclaggio Di Feo parla di tentativi di infiltrazione delle mafie nel calcio molto pi profondi di quanto si immagini. La Cancellieri cita i rischi derivati dalle vergognose quantit di denaro generate dal calcio. Cantone ricorda il caso Sanremo calibro nove, il titolo di un capitolo del libro, i gio-

catori della Sanremese, fra cui il Pampa Sosa, costretti a rescindere il contratto con la pistola. Come dire: altro che fenomeno ristretto a Sud. E c una parola che fa paura: riciclaggio. Il calcio e le scommesse come cavallo di Troia per pulire il denaro sporco. Per Veltroni c un buco nelle nostre norme su questo aspetto.
Finale su Conte Arriva largomento giustizia sportiva. Attacca il napoletano Cantone: Prendete la vicenda Conte. In Appello lo assolvono per un capo di incolpazione e mantengono la stessa sanzione: com possibile? Poi arriva un patteggiamento di terzo grado. E questo la dice lunga sulla credibilit della giustizia sportiva. Ma lo juventino Veltroni difende il tecnico: uno dei pochi che ha pagato. Abbiamo visto cose decisamente peggiori.

Societ di calcio, ci vuole una presa di coscienza molto pi forte. Il ministro dellinterno Anna Maria Cancellieri parla di pallone e mafie e chiede ai presidenti e ai club di fare attenzione individuando il momento pi critico, i capitali

Anna Maria Cancellieri, ministro dellInterno dal 16 novembre 2011 ANSA

RIPRODUZIONE RISERVATA

MERCOLED 28 NOVEMBRE 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

SERIE A

I punti in pi per il Napoli di Mazzarri (foto ANSA) rispetto alla scorsa stagione dopo 14 giornate. Nel 2011-2012 gli azzurri finirono quinti

Le vittorie in trasferta (come la Roma) dopo il successo di luned a Cagliari (foto ANSA): meglio hanno fatto solo Inter (6) e Juventus (5).

11

I gol subiti dagli azzurri: (De Sanctis nella foto LAPRESSE) si tratta della seconda miglior difesa del campionato dietro la Juventus (10).

I punti nel girone di Europa League: la squadra di Mazzarri, trascinata da Cavani (foto ANSA) qualificata ai sedicesimi con un turno di anticipo

SuperNapoli
Vola come ai tempi o del 2 titolo di Diego Rispetto al 2011 +9
I segreti: attacco stellare e 2a miglior difesa E in Europa avanti con un turno danticipo

HANNO DETTO

d
S

IL MATADOR INTERVISTATO DA CHI

e lavversario stato costretto ad attaccare con prudenza, senza sbilanciarsi. Il resto, lha fatto la sconfitta dellInter. Lequilibrio evidenziato dal campionato ha ristabilito le gerarchie: il Napoli ritornato al secondo posto, ha recuperato un punto sulla Juve, dopo la sconfitta nella scontro diretto e, rispetto alla passata stagione, si ritrova con 9 punti in pi in classifica dopo 14 giornate.
Bunker difesa L dietro, il sin-

Cavani azzarda: Lo scudetto non lontano


GIANLUCA MONTI

cronismo quasi perfetto. A Cagliari non cera Campagnaro e Gamberini stato spostato a destra con linserimento di Britos a sinistra. Uno schieramento inedito, che ha respinto con decisione gli attacchi sardi. Con 11 gol subiti, il reparto arretrato del Napoli secondo soltanto a quello juventino (10). La crescita di Paolo Cannavaro sotto gli occhi di tutti: oggi sicuramente tra i migliori difensori italiani con Bonucci e Ranocchia.
Bomber Cavani La fase offensi-

Zoff La vittoria di Cagliari deve dare convinzione. La testa importante e se fossi lallenatore del Napoli non potrei che dire ai ragazzi di crederci fino alla fine

S
Baiano Per lorganico che ha, il Napoli pu giocare per vincere il campionato. Lobiettivo credo sia tornare in Champions, ma vista la classifica...

Unesultanza dei giocatori del Napoli. Da sinistra Pandev, Cavani, Zuniga, Cannavaro, Behrami e Hamsik ANSA
MIMMO MALFITANO NAPOLI

Leggiamoli con attenzione questi numeri. Sar importante, per capire quanto sia stato incredibile il rendimento del Napoli fino a questo punto. Ci si accorge, infatti, che il lavoro di Walter Mazzarri in continuo progresso, che i due pareggi interni contro Torino e Milan non hanno per niente influito sulla psicologia e sul cammino della squadra. A Castelvolturno c stata soltanto tanta irritazione per certe critiche frettolose e, talvolta, prive di un senso compiuto. Perch, tutto sommato, il Napoli non mai scivolato al di sotto della zona Champions League, in questa stagione. E perch il campionato non ha mai avuto unalternanza in testa alla classifica, dove continua a imporsi la Juve. Le cifre, per, non ammettono smentite: al momento, il Napoli lavversario pi temibile per i campioni dItalia. Mazzarri e i suoi proveranno a braccare i bianconeri almeno fino allo scontro diretto, previsto al San Paolo il 3 marzo prossimo. A meno di un cla-

moroso flop di una delle due, quel giorno si potrebbe avere unindicazione pi diretta sulleventuale candidata allo scudetto.
Punti pesanti Il Napoli non par-

tiva cos forte dal campionato del secondo scudetto con Diego Maradona e Antonio Care-

ca: nel 1989-90, calcolando 3 punti per vittoria, ne avrebbe avuti esattamente 30 come oggi. Gli azzurri hanno conquistato tre punti importantissimi a Cagliari. Ed ancora una volta, lintuito di Mazzarri stato determinante: gli inserimenti di Mesto e Vargas hanno dato profondit allazione

va, difficilmente sbaglia un colpo. Cavani il capocannoniere con 15 reti tra campionato (8), Europa League (6) e Supercoppa Italiana (1). Ma lui non una novit, come non lo Marek Hamsik anche se il rendimento discontinuo. Intanto, le rispettive prodezze hanno portato 4 vittorie in trasferta e un +12 di differenza tra gol fatti e subiti. Nulla affidato al caso e il lavoro di Mazzarri completo, cura nei minimi particolari ogni dettaglio tecnico e tattico. Non un caso, infatti, se il suo intuito vincente e le sostituzioni spesso sono determinanti per il risultato finale.
Talento Insigne Il ragazzo c, lha dimostrato anche a Cagliari, sfiorando il gol in due occasioni (un palo). Potrebbe essere sicuramente il suo talento quel valore aggiunto che potr servire a Mazzarri per continuare a misurarsi coi campioni dItalia. Ha capito, Insigne, che lopportunit troppo ghiotta per sprecarla. Osserva movimenti e giocate di Pandev e Cavani, ai quali intenzionato a rubare il mestiere. Il futuro, qui, tutto suo. Avanti in Europa LEuropa Lea-

Edinson Cavani non tipo da settimanali patinati e lo ha detto anche nellintervista rilasciata a Chi: Non ho mai corteggiato una ragazza dello spettacolo, neppure distinguo le veline dalle conduttrici. Sono stato dalla De Filippi perch mia moglie una sua fan. Cavani non gira in Ferrari e non ama la Playstation, tutto casa, chiesa e calcio: Adoravo Batistuta, ma il mio giocatore preferito Bautista (il suo primogenito, il secondo figlio che sta per nascere si chiamer Lucas, ndr). Ma Ges resta lattaccante pi forte della storia. A proposito della sua fede, Cavani aggiunge: La nostra vita deve essere indirizzata a Dio: ci riempie di talento e noi dobbiamo metterlo in mostra per testimoniare la sua grandezza. In campo voglio vincere a tutti i costi: nella vita si pu essere miti come colombe, ma in campo noi calciatori dobbiamo essere aquile. Di sicuro un rapace in area: Per me un periodo eccezionale, la giocata vincente mi viene facile. Quindici gol stagionali, 81 in totale con il Napoli. Le 115 reti azzurre di Maradona non sono poi cos lontane: Non sono arrivato a Napoli per fare meglio di Maradona ma per entrare nel cuore della gente e lasciare un segno nella storia della societ. Per riuscirci vorrebbe vincere lo scudetto: Il tricolore non un sogno cos lontano. Possiamo raggiungere chi ci precede. La Juve avvertita.
RIPRODUZIONE RISERVATA

IN FIBRA DI CARBONIO GRIFFATA NAPOLI

S
Bruscolotti Napoli da titolo? Meglio non cambiare sempre obiettivi e vivere alla giornata: non siamo nemmeno a met stagione. Per questanno pu succedere di tutto

Il regalo per Hamsik jr Lauto a pedali... da F.1

il precedente

Un regalo originale proprio come chi lo ha pensato. Hamsik ha infatti ordinato per suo figlio unauto a pedali con i colori del Napoli e una bandiera della Slovacchia. La mini-vettura (nella foto) fabbricata in fibra di carbonio (leggerissima) come le Formula Uno. Insomma, Hamsik e il Napoli cercano un Natale sprint.

Stesso avvio dello scudetto 1990...


Il Napoli non partiva cos forte dal campionato del 2o scudetto. Nel 1989-90, calcolando 3 punti per vittoria, avrebbe avuto gli stessi 30 punti di oggi. Era la squadra che vinse lanno prima la Coppa Uefa, con Careca, Maradona e Alemao LAPRESSE

gue stata oggetto di contestazione e di critiche pesanti che hanno mandato su tutte le furie Mazzarri, attaccato per la scelta di schierare il Napoli 2. Dopo le sconfitte contro Psv e Dnipro, lallenatore ha modificato il suo atteggiamento, utilizzando i vari Cavani, Inler, Behrami, Hamsik e i risultati non sono mancati, tant che il Napoli s qualificato per i sedicesimi con una giornata danticipo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LINIZIATIVA AL SAN PAOLO

Tribuna Family esaurita per la sfida con il Pescara


Successo per la Tribuna Family. Il Napoli annuncia che per il match col Pescara i 1000 biglietti a disposizione per la Tribuna riservata alle famiglie sono esauriti. La tariffa esclusiva era di 10 euro per gli adulti (uomini e donne) e 5 per i bambini fino a 12 anni, ma bisognava acquistare almeno un biglietto adulto ed un biglietto bambino.

10

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MERCOLED 28 NOVEMBRE 2012

SERIE A

identiKit & CARRIERA

ALESSANDRA BOCCI MILANO

Lo aspettavano. Avevano bisogno della sua voglia feroce di togliere il pallone dai piedi dellavversario, del desiderio di battersi. Aspettavano Nigel de Jong e De Jong arrivato nella partita pi importante. Lo ha detto lui stesso qualche giorno fa: Ho impiegato troppo tempo ad ambientarmi. Ma il tempo dellattesa finito: De Jong si sente pronto per dare al Milan quello che il Milan si aspetta da lui.
In cima al mondo Da quando

Ecco il guerriero
Milan, tornato De Jong luomo che mancava
Rinato nellultimo 4-3-3 di Allegri, sta ritrovando la forma del 2010 Grande recuperatore di palloni, la spalla ideale per Montolivo
I TOCCHI PER ZONA DELLOLANDESE
due volte gli capita di fratturare una gamba a un avversario (in nazionale e in Premier).
Numeri Nella vita, Nigel tranquillo e riservato. Ha scelto di vivere a Como con la sua famiglia, non parla molto litaliano, ma con Allegri si capisce bene e nellultimo 4-3-3 anche lui rifiorito. Per ora, in dieci partite giocate ha perso e vinto lo stesso numero di contrasti (23), ha portato a termine 500 passaggi, ma soltanto uno filtrante. Le verticalizzazioni sono state 139, con una media-partita superiore ai giocatori del suo ruolo (13,90 contro 11,57). Il suo lavoro spesso non si vede ma concreto, e importante anche per Montolivo e per gli altri centrocampisti. Allegri per vuole di pi: vuole sempre il De Jong e aggressivo che volava con lOlanda, lo stesso che ha contribuito a bloccare la Juve. Ora che il tempo dellattesa finito, De Jong deve andare decisamente alla conquista del Milan.
RIPRODUZIONE RISERVATA

arrivato in Italia, non aveva ancora fatto una partita alla De Jong. Si era visto qualche lampo a Roma contro la Lazio, ma in generale le prove dellolandese erano state scialbe e deludenti. Molte critiche arrivavano anche da una concezione iniziale sbagliata: De Jong non Van Bommel, al quale infatti faceva la spalla nellOlanda di Van Marwijk, quella capace di scalare il mondo, raggiungendo la finale mondiale a Johannesburg e conquistando il primo posto nel ranking Fifa. Quella nazionale era impostata secondo un rigido 4-2-3-1, nel quale De Jong era il perno fisso con lex milanista tornato a Eindhoven. Il nuovo c.t. Van Gaal lo preferisce con due centrocampisti molto tecnici ai lati, e anche questo un sistema usato spesso da Allegri, sempre nelle ultime partite. De Jong un giocatore formidabile se i ritmi sono alti, spiega Patrick Kluivert, ex attaccante rossonero, ora vice di Van Gaal. In Italia paga i ritmi bassi, ma sono certo che trover presto la sua dimensione e far bene nel Milan. Ha bisogno di due centrocampisti di

GDS

costruzione con i quali dialogare: cos che rende di pi.


Cattivo per caso De Jong ha la

fama di acchiappacaviglie (e tibie) ma finch stato allAjax non ha avuto grossi problemi. La svolta cattivista avvenuta in Inghilterra. Uno che lo conosce bene, il team manager dellAjax, David Endt, legge il

cambiamento cos: Nigel un agonista nato e non ha bisogno di essere stimolato per lottare, anzi. In Inghilterra il calcio pi fisico, sono abituati alle battaglie, e credo che per questo motivo lui sia andato un po fuori giri. Lanno peggiore il migliore della sua vita: nel 2010 Nigel gioca una grande coppa del Mondo, ma

Nigel De Jong, 27 anni, mediano olandese GETTY IMAGES

* Dal 12 novembre, da149 al mese.

Nuovo Citan. In citt vince chi piccolo.


*Esempio di leasing agevolato su Citan 108 Furgone Long. Prezzo di listino 15.013,00 euro, anticipo 3.290,00 euro, riscatto (80.000 km) 4.437,00 euro, durata 48 mesi, 47 canoni mensili. T.A.N. 4,12%, T.A.E.G. 5,79%. Spese di istruttoria 300 euro. I valori sono IVA esclusa. Offerta valida no al 31/12/2012 nelle Concessionarie aderenti, salvo approvazione di Mercedes-Benz Financial Services Italia S.p.A.

Un marchio Daimler.

Partner Ufciale Lega Serie B

MERCOLED 28 NOVEMBRE 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

11

SERIE A

A cena per fare gruppo d Allegri potr mangiare panettone e colomba


HA DETTO S

LEMERGENZA DIFESA IN DIFFICOLT

Il Milan si ritrova nel ristorante di Seedorf, Galliani blinda il tecnico: E Pato non Cassano: mai ha chiesto di andare via
FABIANA DELLA VALLE MILANO

Su El Shaarawy Ho sofferto per la partenza di Ibra, per se Zlatan fosse rimasto forse El Shaarawy non avrebbe fatto quello che ha fatto finora

Philippe Mexes, 30 anni, difensore francese FORTE

Una cena per sentirsi ancora pi uniti. Una serata tutti insieme non per festeggiare la vittoria sulla Juve (una tappa, non un traguardo), ma per guardarsi in faccia e ricominciare a essere il Milan. Ieri sera i giocatori rossoneri si sono ritrovati, al gran completo e senza mogli, al Fingers Garden. Anche il posto non casuale: il ristorante di Clarence Seedorf, uno dei campioni del Milan che dominava in Europa e nel mondo. I giocatori, ricevuti dall'interista Roberto Okabe (socio di Seedorf e soprattutto chef del ristorante), si sono divertiti ma sono andati a letto presto perch la trasferta di Catania vicina.
La colomba La cena era solo per

S
Su Berlusconi Con lui ho un rapporto che spero sia indissolubile. Per 26 anni ha fatto vivere il Milan a champagne e caviale, ora non cos ma si sta bene lo stesso

Mexes a parte: recupero lampo ancora possibile Abbiati, dura


MILANO

Lobiettivo principale il recupero di Philippe Mexes. Ieri il Milan tornato a lavorare dopo il luned di riposo e nella testa di tutti c gi la trasferta di venerd sera a Catania. Con qualche problemino in difesa per Allegri: con Yepes squalificato e Bonera ancora fuori per infortunio, il tecnico spera di riuscire ad avere almeno il francese, sostituito contro la Juve per un fastidio al ginocchio.
Philippe ci prova Non sar facile, visto che i tempi sono stretti e che ieri Mexes si allenato a parte. Il centrale ha svolto lavoro personalizzato insieme ad Ambrosini, Abbiati e Antonini, ma in casa rossonera regna un certo ottimismo. Mexes ha un problema al ginocchio sinistro (quello operato) e quindi la cautela dobbligo in questi casi. Il francese si era gi fermato subito dopo lAnderlecht per lo stesso dolore ma poi era riuscito a giocare con la Juve, per questo lo staff punta al recupero lampo. Se non ce la far, toccher ad Acerbi e Zapata, unici centrali disponibili. Per Catania dovrebbe essere recuperato Antonini, tempi un po pi lunghi per Ambrosini, che probabilmente rientrer contro lo Zenit insieme a Pato (il brasiliano sta ancora facendo fisioterapia). Da valutare anche le condizioni di Abbiati. Il portiere ha dato forfeit durante il riscaldamento domenica sera per problemi alla schiena. Difficile che sia pronto per venerd, in ogni caso Allegri ha avuto buone risposte da Amelia. Due notti in Sicilia Il Milan partir per Catania do-

la squadra, Massimiliano Allegri sar felice dello spirito di gruppo e sicuramente anche delle parole di Adriano Galliani che ieri a Radio Monte Carlo ha confermato il feeling ritrovato tra il tecnico e lambiente rossonero: Ha vinto uno scudetto e una Supercoppa, lanno scorso arrivato secondo e poi ideologicamente sono contrario ai cambi di allenatore in corsa. Sono legato a lui e lho difeso con tutte le energie che avevo. Manger il panettone, tirer i coriandoli e poi assagger anche la colomba. Sul rigore e su Guardiola ho fatto solo una battuta. Non ho bacchettato Allegri.
Doppia gioia Quella che si appe-

S
Adriano Galliani, 68 anni, e Massimiliano Allegri, 45: la.d. rossonero ha sempre difeso il suo tecnico CANONIERO

LEX ROSSONERO

Clarence su Pato E un talento e va aspettato


Con il Milan non una storia chiusa. Clarence Seedorf ha parlato a Sky della sua ex squadra: Sono molto legato alla famiglia Berlusconi, le porte sono aperte. Certo, del nostro gruppo forse non tutti ma qualcuno poteva restare. stata una scelta rispettata e anche obbligatoria per la societ. Sarei utile a qualsiasi squadra in Europa. Non sono andato via per Allegri, dopo 10 anni volevo altre esperienze. Pato? Non in crisi, un grandissimo talento, c da lavorarci e avere pazienza, in giro non ce ne sono tanti come lui.

in quattro giorni, abbiamo passato il turno in Champions e abbiamo battuto la capolista.


Mai in un altro club Galliani ha

che ha fatto. Non ho la controprova ma io la penso cos.


Pato non vuole andare via Ades-

na conclusa per il Milan stata la settimana perfetta: prima la vittoria sullAnderlecht e il raggiungimento del primo obiettivo stagionale, poi la rivincita sulla Juventus. Galliani parla a ruota libera: La felicit di domenica sera continua ancora. Abbiamo sofferto molto fino a mercoled sera. Poi cambiato il vento. Fino a Napoli stato un inizio di stagione molto difficile con mille problemi e mille critiche. Poi,

approfittato delloccasione per giurare fedelt al club rossonero: Non lascerei mai il Milan per nessunaltra squadra, ho un legame con il presidente Berlusconi e spero che sia indissolubile. E lo ringrazio perch per 26 anni ha fatto vivere il Milan a caviale e champagne. Adesso magari non c lo champagne millesimato, ma si vive ancora bene.
Tra passato e presente Il brutto

momento economico ha costretto il Milan a privarsi di Ibrahimovic: una ferita ancora aperta per Galliani, che per si consola con il Faraone. Ho sofferto molto, ma Ibra era un grande lusso al quale abbiamo dovuto rinunciare. Per con Zlatan forse El Shaarawy non avrebbe fatto quello

so Allegri saspetta anche qualche rinforzo dal mercato di gennaio. Galliani per frena sullargomento, prima bisogna sfoltire: Adesso siamo 30-32. Prima vendiamo e poi, quando abbiamo ridotto un po la rosa, compriamo. Abbiamo qualcuno che vuole andare via, pochissimi, e altri che avevamo ceduto ma che non hanno accettato le destinazioni perch stanno bene al Milan. Chiusura dedicata al caso Pato, che secondo la.d. non ha niente a che vedere con Cassano: Sono due situazioni diverse. Pato non ha mai chiesto di essere ceduto mentre Cassano chiedeva via sms in maniera continua di andarsene. Ha voluto lasciare il Milan con tutte le sue forze e ha martellato sia me che Allegri.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Su Cassano Antonio chiedeva in maniera continua, via sms, di andare via. Ha martellato me e Allegri per lasciare il Milan

mani dopo la rifinitura a Milanello, per invece di rientrare la notte, come accade solitamente, i rossoneri ripartiranno il sabato mattina. Colpa della chiusura dellaeroporto di Catania, che costringer la squadra a decollare e atterrare dallaeroporto militare di Sigonella, dove non sono consentiti voli notturni. Nessun problema visto che lultima sfida del girone di Champions League, che si giocher mercoled prossimo con lo Zenit, non conta niente: il Milan si gi qualificato come seconda con una giornata danticipo.
f.d.v.
RIPRODUZIONE RISERVATA

12

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MERCOLED 28 NOVEMBRE 2012

SERIE A IL POSTICIPO DELLA 14a GIORNATA


le Pagelle
di STEFANO CIERI

LA NOTTE DELLOLIMPICO IL TRIONFO LAZIALE E LINSOLITA ESULTANZA CON LA SCARPA


1 3

MAURI, ASSIST COL CONTAGIRI CHE SERATACCIA PER WILLIANS


LAZIO 7
MARCHETTI 6 Di Natale lo fa tremare due volte: se la cava. CAVANDA 6,5 Sicuro e convincente anche nella fase difensiva, solitamente il suo tallone dAchille. BIAVA 6,5 Ci mette una pezza su una indecisione di Ciani. CIANI 6 Un solo errore, quando cicca un rinvio a met primo tempo. Per il resto positivo. RADU 6,5 Quarta presenza da titolare e quarta gara senza gol incassati dalla Lazio: non un caso. CANDREVA 6 Sente la partita contro la sua Udinese. Si fa comunque apprezzare e sfiora un gran gol (Lulic s.v.). EDERSON 5 I compagni corrono, lui trotterella. HERNANES 6,5 Entra nella ripresa e pennella subito una punizione dautore. LEDESMA 6,5 Sbaglia il rigore e rischia il secondo giallo. Ma fondamentale per gli equilibri della squadra (Cana 6 Fa respirare la difesa). GONZALEZ 7 Il primo gol stagionale il premio alla consueta prestazione tutta corsa e grinta. IL MIGLIORE 7 MAURI Gli assist per i primi due gol sono vere finezze. Interpreta alla perfezione i cambi di gioco.

1 Gonzalez festeggia il gol dell1-0 con la scarpa allorecchio; 2 Klose, lanciato in campo aperto, firma il raddoppio; 3 Prodezza di Hernanes: tocco morbido su punizione e gol del 3-0 AP/FOTOLINE/AP

Tris Lazio da manuale LUdinese senzanima


Brkic para un rigore a Ledesma, poi si arrende a Gonzalez, Klose e Hernanes. Biancocelesti a due punti dal terzo posto
LAZIO UDINESE 3 0
RUGGIERO PALOMBO ROMA

Spettacolo La prima mezzora

KLOSE 7 Comincia piano, poi alla prima palla utile d il colpo di grazia allUdinese. All. PETKOVIC 6,5 Lazio di nuovo tonica e brillante come a inizio stagione. Bravo a togliere Ledesma.

PRIMO TEMPO 2-0 MARCATORI Gonzalez al 17, Klose al 31 p.t.; Hernanes al 14 s.t.

LAZIO (4-5-1)
Marchetti; Cavanda, Biava, Ciani, Radu; Candreva (dal 37 s.t. Lulic), Ederson (dal 1 s.t. Hernanes), Ledesma (dal 20 s.t. Cana), Gonzalez, Mauri; Klose. PANCHINA Bizzarri, Carrizo, Konko, Scaloni, Diakite, Onazi, Floccari, Rocchi, Kozak. ALLENATORE Petkovic. CAMBI DI SISTEMA nessuno. BARICENTRO MEDIO 51,2 metri ESPULSI nessuno. AMMONITI Ledesma e Cana per gioco scorretto.

UDINESE 4

h 6,5 IL MIGLIORE BRKIC

Prodezza sul rigore di Ledesma, si ripete su Candreva. Sui gol non pu nulla.

CODA 5 Non oppone resistenza, (Heurtaux s.v.) DANILO 5 Meglio davanti, dove sfiora il gol, che dietro dove viene travolto dalle folate laziali. DOMIZZI 5 Si fa male quasi subito, ma presente (quindi colpevole) nella fase in cui la Lazio fa quello che vuole. ANGELLA 5,5 Rispetto ai compagni di reparto solo un po meno molle. PEREYRA 5 Indeciso se contenere o offendere, finisce per non fare nessuna delle due cose. BADU 5,5 Lunico che cerca di ribaltare lazione, ma presto alza bandiera bianca. WILLIANS 4 Non ne imbrocca una, a partire dal rigore procurato quasi subito, impalpabile in fase di interdizione. RANEGIE 5 Dentro dallinizio della ripresa, dovrebbe dare peso e centimetri allattacco, ma della sua presenza si accorgono in pochi. ALLAN 5 Perde tutti i contrasti, fa poco in fase di rilancio. ARMERO 5 La freccia di Guidolin stavolta resta nellarco. MAICOUSEL 5 Non gli arrivano palloni da rifinire per Di Natale, ma per la verit neppure li va a cercare. DI NATALE 6 Su punizione, colpisce una traversa (sullo 0-0) e costringe a una parata complicata Marchetti: gli unici squilli dellUdinese sono suoi. All. GUIDOLIN 5 Le assenze lo penalizzano, daccordo. Per unUdinese senza anima e senza coraggio.
GLI ARBITRI CALVARESE 6,5 Discreta personalit, non male per un quasi esordiente. Sul rigore lo aiuta Guida, che pi vicino allazione. Grilli 6Vuoto 6 Guida 6,5Pinzani 6

UDINESE (3-5-1-1)
Brkic; Coda (dal 42 s.t. Heurtaux), Danilo, Domizzi (dal 24 p.t. Angella); Pereyra, Badu, Willians (dal 1 s.t. Ranegie), Allan, Armero; Maicousel; Di Natale. PANCHINA Padelli, Pawlowski, Faraoni, Pasquale, Gabriel, Zielinski, Gerardi, Reinthaller. ALLENATORE Guidolin. CAMBI DI SISTEMA dal 1 s.t. 3-5-2. BARICENTRO BASSO 51 metri ESPULSI nessuno. AMMONITI Coda per gioco scorretto, Maicosuel per comportamento non regolamentare. ARBITRO Calvarese di Teramo.
NOTE paganti 5.575, abbonati 20.448, incasso e quota non comunicati. Tiri in porta 5-2 (una traversa). Tiri fuori 2-3. In fuorigioco 0-1. Angoli 5-3. Recuperi: p.t. 2, s.t. 2.

C anche la Lazio di Petkovic al tavolo dello scudetto che la Juventus, complice la Champions, continua a tenere generosamente aperto. Sei punti dai campioni dItalia, quattro dal Napoli e solo due da Fiorentina e Inter, la Lazio che spazza via (3-0) lUdinese, che in campionato veniva da 6 risultati utili consecutivi, impressiona. La prima rete stagionale di Gonzalez, il centro numero 8 di Klose e quello numero 6, su punizione, del subentrato Hernanes sterilizzano gli effetti di un rigore sbagliato in avvio da Ledesma e scacciano il fantasma di un avversario che nei due campionati precedenti aveva soffiato ai biancocelesti un posto nella coppa pi importante. Vittoria nettissima, figlia di una eccellente prima mezzora. Se un limite si vuole trovare a questo successo, esso risiede nellUdinese, fin troppo brutta per essere vera. Assenze, tante, ma non solo: quella di Guidolin sembrata una squadra senzanima e senza personalit, che non pu essere tenuta a galla allinfinito dalle capacit balistiche del vecchio Di Natale o dalle parate di Brkic.

della Lazio da manuale del calcio. Il rigore di Ledesma neutralizzato da Brkic, le belle reti di Gonzalez e Klose, due altre limpide palle-gol che Candreva e Mauri non concretizzano, spettacolo puro. LUdinese oppone solo due punizioni di Di Natale, la prima che si stampa sulla traversa sullo 0-0 e la seconda sulla quale Marchetti si complica un po la vita. Ma il dominio della Lazio assoluto e nasce da una supremazia a centrocampo cos evidente da far passare in secondo piano la prestazione poco convincente di Ederson, che Petkovic preferisce in avvio allacciaccato Hernanes, preservato in panchina insieme a Konko. Ledesma direttore dorchestra, Mauri e Candreva a scambiarsi le fasce, Gonzalez capace di zampillare ovunque e, come non bastasse, due difensori laterali, Cavanda e Radu, che partecipano sempre alla manovra. Tutto a grandissima velocit, merce insolita da queste parti, sicch i meriti vanno tutti ascritti a Petkovic. un centrocampo camaleonte, quello della Lazio, che cambia modulo, dai cinque in linea ai 2-3 dietro Klose, con Gonzalez e Ledesma ben staccati a proteggere la difesa, all1-4-1 col solo Le-

IN CURVA

Cori razzisti: lo stadio li zittisce


ROMA La maglia, gli striscioni, i cori. C stato anche questo in Lazio-Udinese, cinque giorni dopo Lazio-Tottenham. I biancocelesti, come previsto, hanno giocato con la scritta No racism sulla maglia. Qualcuno per ha provato a rovinare liniziativa, intonando cori Roma juden club e giallorosso ebreo, coperti dal resto dello stadio. Poco prima, intorno al 35 del primo tempo, in curva Nord apparso uno striscione Speziale e Micale innocenti, fuori la verit: chiaro il riferimento alla recente condanna definitiva dei due ultr del Catania per lomicidio Raciti (8 e 11 anni). In un altro striscione, infine, la curva ha preso le distanze dallagguato di Campo de Fiori ai tifosi del Tottenham: Stoltezza e idiozia non albergano in questa curva.
stop
RIPRODUZIONE RISERVATA

desma centromediano, contro il quale lUdinese non si raccapezza. Guidolin segue inginocchiato questa fase del match, cercando correzioni problematiche, senza trovarle: le assenze di Benatia, Basta, Pinzi, Lazzari cui presto si aggiunge anche quella dellinfortunato Domizzi, rilevato da Angella, sono pi decisive di quelle di Muriel, Fabbrini e Barreto. La squadra non ha unidentit, e lidea di ritagliare a Willians il delicato ruolo di regista basso si rivela fallimentare. lui che con un ingenuo quanto netto fallo di mano procura sul colpo di tacco di Radu il rigore poi parato da Brkic, lui il grande assente, pi ancora di Coda e Danilo, nelle due azioni dei gol, verticalizzazioni centrali che Mauri con altrettanti assist al millimetro per Gonzalez e Klose rende letali.
La quiete Dopo la tempesta per-

fetta, la Lazio scala le marce e si accomoda aspettando una reazione dellUdinese che nellimmediato si limita invece al minimo sindacale, con unincornata di Danilo che sfila fuori di niente. Allinizio della ripresa Guidolin tenta il cambio di modulo, inserendo il lungo Ranegie ai fianchi di Di Natale e togliendo limpresentabile Willians, ma la risposta di Petkovic si rivela assai pi efficace, fuori Ederson e dentro Hernanes, che ha una gran voglia di dettare le gerarchie. Meno di un quarto dora e il 3-0 confezionato, con una punizione perfetta che Brkic, barriera troppo folta, nemmeno vede. il gol che chiude i giochi con mezzora danticipo e che d alla Lazio una certezza: questanno, a romperle le scatole per lEuropa che verr, di certo non ci sar lUdinese. Soprattutto quella vista qui.
RIPRODUZIONE RISERVATA

SPOGLIATOI IL TECNICO AMARO: CI MANCATO LO SPIRITO. PETKOVIC: CHE REAZIONE DOPO LERRORE!

la Moviola
DI A.FR.

Guidolin gi: Usciamo ridimensionati


FRANCESCO ODDI ROMA

In questa partita abbiamo fatto ulteriori progressi: se continuiamo cos possiamo sfidare chiunque. soddisfatto il tecnico biancoceleste Petkovic, e non prova neppure a nasconderlo. Abbiamo fatto sicuramente una grande prestazione. E non era facile, dopo aver sbagliato un rigore in avvio, che poteva condizionarci. La cosa che mi piaciuta di pi

che ci abbiamo creduto subito, tenendo lo stesso ritmo per tutta la partita. Non abbiamo subto gol e abbiamo continuato a cercare di segnarne un altro, anche a partita chiusa. Con tante grazie a Gonzalez, che ha sbloccato il risultato con la prima rete stagionale. Abbiamo diversi fantasisti, lui si occupa del lavoro sporco spiega Petkovic , sono molto contento che abbia segnato, e che sia entrato cos spesso in area avversaria. Ma i complimenti vanno a tutti i

miei ragazzi. Forse potevamo risparmiarci qualche ammonizione. Ma la Lazio pu ancora fare tantissimi punti.
Amarezza friulana LUdinese

aveva cominciato con la prodezza di Brkic sul rigore di Ledesma (Me lo ha detto Di Natale dove buttarmi, ha spiegato il portiere), ma si fermata l. Scoraggiato Guidolin: Non cerchiamo alibi. Una partita come questa ci deve fare riflettere. Mi auguro che sia solo un episodio, una partita andata

male, preparata male, sviluppata e finita male. Perch se giocheremo cos avremo difficolt contro qualsiasi avversario. Lo scorso anno unaltra storia, lasciamolo perdere: abbiamo dimenticato i preliminari di Champions, lEuropa League, tutto quanto. Dobbiamo ridimensionare gli obiettivi, e reagire subito a una situazione brutta. Perch in questa partita ho visto mancare lo spirito, ancora pi della qualit o della tecnica.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il penalty netto Ledesma rischia


Netto il rigore per la Lazio all11 p.t.: sul colpo di tacco di Radu, Willians alza il braccio e tocca con la mano, proprio davanti agli occhi del giudice di porta. Regolare il 2-0: Klose tenuto in gioco da Coda. Nella ripresa, Ledesma rischia due volte il secondo giallo: su Ranegie (6) e Pereyra (18), ma la prima ammonizione (39 p.t.) era esagerata (spinta leggerissima a Badu).

MERCOLED 28 NOVEMBRE 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

13

ipersonaggi CHE COPPIA

DAVIDE STOPPINI ROMA

Hernanes e Klose: finora 6 e 8 gol in Serie A

Hernanes-Klose Se segnano loro la vittoria assicurata


successo 11 volte in due stagioni Il brasiliano: LUdinese ci ha tolto due Champions, ci siamo vendicati
Classifica
SQUADRE PT PARTITE G V N P RETI F S

Fanno coppia sempre, anche quando uno parte in panchina e laltro con il diesel. Hernanes e Klose, la vittoria della Lazio. Sempre gli stessi attori, sempre la stessa regia. Va che una meraviglia, un film che riempie le sale, campione al botteghino in attesa di un Oscar a fine stagione chiamato 3 posto. Sono undici, che per tre fa 33: undici volte, tra lo scorso campionato e lattuale, che Hernanes e Klose segnano in coppia. E quando lhanno fatto, la Lazio ha sempre vinto, conquistando i tre punti.
Che rivincita Petkovic fin qui se l goduta quattro volte in campionato. Era successo con il Chievo, poi con il Pescara, ancora con il Milan e stavolta la vitti-

ma lUdinese. QuellUdinese che il Diavolo, per un Profeta e aspirante pastore evangelico come Hernanes. Per due anni di fila ci hanno tolto la Champions, ecco servita la nostra rivincita ha detto il brasiliano . S, Petkovic ce laveva ricordato alla vigilia, pur non avendo sofferto qui con noi. Il tecnico ha toccato le corde giuste. Ma Hernanes non aveva bisogno di post-it per riaccendere la memoria. Perch proprio per mano dellUdinese ha rischiato di lasciare la Lazio, la scorsa estate. Alla fine del torneo scorso si sentiva svuotato per la mancata qualificazione alla Champions, tanto da considerare la possibilit delladdio. Ora rimasto, in testa sempre lo stesso obiettivo. E entrato dalla panchina, ha chiesto a Candreva di battere la punizione, ha chiuso la pratica e sfoderato una nuova esultanza. Stavolta una sola capriola invece di due, un po pi facile an-

cora il Profeta . Ci voleva una serata cos, veniamo da un bel periodo dopo il derby e il pareggio con la Juventus. Dobbiamo provare a raggiungere chi ci sta davanti.
Miro forza otto Klose quella vo-

lata per il terzo posto la primavera scorsa la salt per intero, colpa di un infortunio a complicare i piani. In campo, ieri, Miro ha centellinato le energie. Il primo pallone toccato servito per conquistare langolo da cui sarebbe scaturito il rigore, poi fallito da Ledesma. Il secondo stato il gol. Semplicit e praticit allo stato puro. E aggancio a Di Natale 8 reti ciascuno in classifica marcatori. Tutto troppo facile, con quel tourbillon di centrocampisti a girargli intorno. Cos alla Lazio non si mai divertito. E se lattore principale si diverte mentre recita la sua parte, pi facile che il film vinca il premio della critica.
RIPRODUZIONE RISERVATA

JUVENTUS NAPOLI FIORENTINA INTER LAZIO ROMA PARMA CATANIA MILAN ATALANTA (-2) SAMPDORIA (-1) UDINESE CAGLIARI TORINO (-1) PALERMO GENOA CHIEVO SIENA (-6) BOLOGNA PESCARA

32 30 28 28 26 23 20 19 18 18 16 16 16 15 14 12 12 11 11 11

14 14 14 14 14 14 14 14 14 14 14 14 14 14 14 14 14 14 14 14

10 9 8 9 8 7 5 5 5 6 5 3 4 3 3 3 3 4 3 3

2 3 4 1 2 2 5 4 3 2 2 7 4 7 5 3 3 5 2 2

2 2 2 4 4 5 4 5 6 6 7 4 6 4 6 8 8 5 9 9

29 23 25 26 22 31 17 18 21 14 17 18 13 15 14 14 13 13 15 9

10 11 12 16 17 23 18 20 18 20 19 23 20 14 21 22 25 14 19 25

CHAMPIONS PRELIMINARI CHAMPIONS EUROPA LEAGUE RETROCESSIONE


***Siena 6 punti; **Atalanta 2 punti; *Sampdoria, Torino 1 punto di penalizzazione La classifica tiene conto di questordine preferenziale: 1) punti; 2) a parit di partite giocate, differenza reti; 3) gol segnati

PROSSIMO TURNO
15 giornata Venerd 30 novembre, ore 20.45 CATANIA-MILAN Sabato 1 dicembre, ore 20.45 JUVENTUS-TORINO Domenica 2 dicembre, ore 15 NAPOLI-PESCARA ore 12.30 BOLOGNA-ATALANTA GENOA-CHIEVO INTER-PALERMO LAZIO-PARMA SIENA-ROMA UDINESE-CAGLIARI FIORENTINA-SAMPDORIA ore 20.45

Taccuino
ACCUSATO DI BANCAROTTA

Gazzoni assolto
BOLOGNA Il Tribunale di Bologna ha assolto, perch il fatto non sussiste, lex presidente rossobl Giuseppe Gazzoni Frascara dallaccusa di bancarotta fraudolenta, con lex socio Mario Bandiera e i commercialisti Tamburini e Garuti nel processo sul crac di Victoria 2000, la controllante il Bologna prima della cessione del 2005.

PRIMAVERA

Juve ok in Coppa Italia


Andata ottavi Coppa Italia Primavera. Programma (14.30): Siena-Juventus 1-2 (ieri), Modena-Inter (Sportitalia 1), Parma-Torino, Sampdoria-Varese, Chievo-Roma, Padova-Milan, Pescara-Palermo, Napoli-Lazio (15).

CALCIO A 5

C il Montesilvano
Oggi alle 20.30 si gioca Montesilvano-Luparense, recupero 4a giornata di Serie A.

CALCIO DONNE

Oggi Brescia-Torres
(f.sal.) Alle 14.30 c Brescia-Torres, recupero 7a giornata. Intanto la Torres ha pescato lArsenal nei quarti di Champions (a marzo).

14

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MERCOLED 28 NOVEMBRE 2012

SERIE A

DAL VICE A CACCIA

A
S

Daniele Russo Allenatore in seconda

La squadra di Montella
I fantastici 8 fanno volare la Fiorentina
La Viola va forte: merito di tutto lo staff tecnico
Vincenzo Montella, 38 anni, prima stagione a Firenze CANONIERO
GIOVANNI SARDELLI FIRENZE

TATTICA E RECUPERI

A
S

Simone Montanaro Analisi Tattiche

S
Emanuele Marra Preparatore atletico

S
Giulio Nuciari Preparatore dei portieri

S
Cristian Savoia Responsabile Forza Funzionale e Prevenzione

S
Nicola Caccia Collaboratore Tecnico

Minore fama, minori pressioni. Ma altrettanto valore, passione e lavoro. Vincenzo Montella lallenatore del momento, la sua Fiorentina brilla e sorprende. Gioco e idee si intrecciano, creando un mix vincente impreziosito da una classifica subito nobile. Dietro Montella, per, c un mondo. Fatto di professionisti che lo aiutano. E lo completano. Sono gli 8 angeli dello staff tecnico, inizialmente da qualcuno derisi. Perch considerati troppi. E adesso studiati come il capo allenatore, mister Vincenzo. Che di loro non pu proprio fare a meno.
I fedelissimi Le prime storie por-

tano al tecnico in seconda e al preparatore atletico. Daniele Russo, detto Lele, segue Montella come un ombra. Lappella-

tivo di vice quasi stretto per chi, con Vincenzo, condivide tattiche, cambi in corsa, preparazione alle gare. Si sono conosciuti oltre 10 anni fa tramite amicizie comuni. Non condividono il talento (Russo ha giocato prevalentemente in B e in C), ma le idee calcistiche s. E anche unamicizia sincera. Durante le gare il dialogo continuo, e con Montella fa coppia fissa fin dalle giovanili della Roma. Il passaggio alla prima squadra fu un sogno per lui, romano e romanista. Prima di seguire lamico collega a Catania e Firenze. Percorso simile quello di Emanuele Marra, il preparatore atletico, mago del Gps. Faccia da bambino, carisma da uomo vero. A lui il compito, spesso ingrato, di far correre e sudare la squadra. Ruolo antipatico, reso pi dolce dalla presenza, quasi costante, del pallone. Nuovi metodi che consentono di mappare i movimenti di ogni singolo giocatore, raccoglierne

i dati, creare situazioni che poi accadono, regolarmente, durante la gara. Una favola pazzesca per il dottore in Scienze motorie, passato qualche tempo fa dal settore giovanile del Tor di Quinto alla Serie A, sponda Roma, in poco pi di un mese.
W la tecnica Di Gianni Vio, pre-

OGGI LA COPPA ITALIA

C la Juve Stabia Lallenatore: Ci tengo molto


FIRENZE (g.sar.) Niente ritiro e rifinitura stamattina. Cos i viola preparano la gara di stasera contro la Juve Stabia in Coppa Italia. Ed una competizione alla quale teniamo molto dice Montella , che potrebbe aprire le porte dellEuropa. Spazio a chi ha giocato meno finora: Di loro mi fido. La pioggia ha reso impossibile la seduta di ieri: campi allagati e citt zeppa dacqua. La societ ha deciso di chiudere stasera i settori Maratona e la Curva Fiesole, dirottando i tifosi in Tribuna coperta. Curiosit: la Juve Stabia giocher con una maglia celebrativa.

paratore sulle palle inattive, ormai si sa quasi tutto. Arriva a met settimana, si occupa dei calci piazzati (offensivi), crea situazioni e schemi. Risultato: una decina di reti gi allattivo su palle ferme. Il pi amato dallo spogliatoio il collaboratore tecnico, Nicola Caccia. Praticamente ancora calciatore, simpatia dilagante, bravura riconosciuta. Caccia perfeziona la tecnica di base, soprattutto dei pi giovani. Non solo attaccanti. Tiri, palleggi, movimenti offensivi. Arriva prima, si ferma dopo lallenamento. Per uno che di gol in carriera, da Nord a Sud, ne ha fatti una valanga. Non

vanno in panchina e seguono le partite dallalto Simone Montanaro, responsabile delle analisi tattiche, e Cristian Savoia, responsabile della forza funzionale e prevenzione: attento ai parametri, computerizzati, di ogni singolo calciatore. Montanaro uno studioso applicato al campo, prepara e mostra i video pre e post gara, analizza falle, trova soluzioni.
Reduci Ovvero coloro presenti

S
Gianni Vio Preparatore per le palle inattive

S
Damir Blokar Preparatore atletico recupero infortunati

anche nella passata gestione. Due anni e mezzo fa, con Mihajlovic, arriv Giulio Nuciari. Preparatore dei portieri ancora in viola. Pacato, sereno, corretto. Lo scorso anno fece anche il vice a Guerini dopo la cacciata di Delio Rossi. Infine Damir Blokar, preparatore atletico adibito al recupero degli infortunati. Che quando svolgono il differenziato hanno sempre lui accanto: che corre e cronometra.
RIPRODUZIONE RISERVATA

HA STESO LINTER GOL DEDICATO ALLA MIA FIDANZATA. E MILITO MI HA DATO LA MAGLIA

identiKit & CARRIERA

Sansone, pais del Parma Io, un tedesco dItalia


Nato in Germania, i genitori campani: Sono grato al Bayern, ho capito il valore del lavoro
MATTEO BREGA

SORTEGGIO IN ISRAELE

Euro Under 21 Oggi lItalia sapr il girone


(fa.bi.) Vediamo se lEuropeo per lUnder 21 parte bene. Oggi alle 18 ora italiana, allhotel Hilton di Tel Aviv ci sar il sorteggio per Israele 2013. Si giocher dal 5 al 18 giugno, in quattro citt: Tel Aviv, Gerusalemme, Netanya e Petach Tikva. Otto squadre, divise in due gruppi di 4. Le prime due alle semifinali. Se va male, dallurna si rischia di uscire con il girone di ferro. La banda di Mangia non in prima fascia (Spagna campione dEuropa e Israele Paese ospitante) e nemmeno in seconda (Olanda e Inghilterra). Per questo potrebbe trovare nel girone proprio la Spagna, che ci ha appena battuti 3-1 nellultima amichevole di Siena. Ovviamente Israele sarebbe un avversario molto pi morbido. Poi Olanda o Inghilterra, rivali temibili. E infine persino la Germania, inserita in terza fascia con gli azzurrini, insieme con la Russia e la Norvegia. Al sorteggio ci sar anche il presidente dellUefa Michel Platini. La diretta si potr seguire sul sito dellUefa (www.uefa.com).

Ma lei si sente italiano o tedesco?

Eppure in passato lei aveva un caratterino in campo...

Italiano a tutti gli effetti, anche se sono legato alla Germania. Sono cresciuto l, parlo il tedesco, il mio miglior amico Korbi vive sempre a Monaco.
E non solo...

Wunderbar!. Lesclamazione viene spontanea a Nicola Sansone, italiano di Monaco di Baviera. Meraviglioso quello che ha combinato luned sera al Tardini contro lInter. E con il sorriso soddisfatto si svegliato dopo aver saltato tutti i caselli nerazzurri. E con la maglia di Milito in casa avverte Nicola , perch alla fine Diego me lha data. Ora la porter a mio fratello Roberto, interista come mio padre.
Lei invece, per chi tifa?

Anche la mia fidanzata Vanessa, vero. Studia "Sport Management" alluniversit. Il gol segnato contro lInter lho dedicato a lei, il cuore era per lei.
Facciamo qualche passo indietro. Com crescere in Germania?

Sono migliorato perch prima parlavo troppo, rispondevo agli arbitri e mi sono beccato cartellini stupidi. Poi un allenatore delle giovanili del Bayern mi disse che il rispetto fondamentale. Anche in famiglia mi hanno aiutato e ora sono unaltra persona. Prima sentivo troppo la partita.
Miglioramenti visti gi a Crotone, dove il Parma lha mandata in prestito dopo averlo preso a costo zero dal Bayern.

Calcisticamente devo tutto al Bayern, dove insegnano la cultura della vittoria fin da bambini: conta vincere ogni gara. E insegnano ad avere sempre rispetto per tutti.

stata unesperienza fantastica, formativa. Certo allinizio c stata qualche difficolt, ma lambiente mi ha aiutato.
E Crotone non lontano da Novi Velia, il paesino in provincia di Salerno da cui i suoi genitori Amerigo e Maria sono partiti per cambiar vita.

Sono milanista.
E quale maglia vorrebbe?

Ho lavorato molto sui lati spigolosi del mio carattere. Prima protestavo sempre in campo
NICOLA SANSONE SUL SUO CARATTERE

Mi sono fatto dare quella di Boateng, mezzo tedesco come me.

Lanno scorso trascorrevo i due giorni liberi proprio l, con zii e cugini. Ora pi complicato. Ma ci torno sempre volentieri: un luogo collinare, ma dalla cima del paese si vede il Tirreno.

Nicola Sansone, 21 anni, ha segnato 6 gol in 35 partite in B lanno scorso con il Crotone
PHOTOVIEWS

I test dicono che lei il pi veloce con Biabiany e uno dei migliori in resistenza.

Lavoro molto, cerco di arrivare prima al campo, devo imparare tanto.


Piede preferito?

Il destro, ecco perch mi piace giocare esterno alto a sinistra e rientrare. Stramaccioni ora lo sa.
RIPRODUZIONE RISERVATA

MERCOLED 28 NOVEMBRE 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

15

COPPA ITALIA 4 TURNO ELIMINATORIO

Palermo beffato Il Verona passa in 10


Decide Cacia nel finale: agli ottavi lex Mandorlini sfider lInter. Tensione tra i tifosi prima del match
DAL NOSTRO INVIATO

MIGLIORI

h
S

BOLOGNA CONTRO IL LIVORNO

Pioli allinglese, far anche il diesse


A gennaio doppio ruolo per il tecnico che oggi d spazio a riserve e Primavera
ANDREA TOSI BOLOGNA

FRANCESCO CARUSO PALERMO

Stavolta qualcosa di clamoroso accade alla Favorita. Il Verona in 10 elimina il Palermo e agli ottavi di finale, il 18 dicembre, trover lInter. E non si pu neppure dire che solo il Palermo ha snobbato limpegno di Coppa schierando quasi tutte le riserve perch pure il Verona ha attuato un robusto turn over, utilizzando 4 titolari appena. Semmai si pu dire che i veneti, terzi nel campionato di serie B, hanno delle valide alternative, mentre i siciliani no. Troppi sbagli, troppo pressapochismo nelle fila rosanero. Il Verona senza rubare nulla costruisce il colpaccio di rimonta e in inferiorit numerica. Nonostante i prezzi popolari e la recente vittoria nel derby, meno di ottomila spettatori al Barbera, per cui fanno pi effetto i 300 venuti da Verona premiati da un risultato insperato.
Discesa Gasperini parte dun-

Cacia (Verona) Il suo ingresso provvidenziale per il Verona, che quattro minuti dopo trova il gol della vittoria, con la complicit di Labrin e Benussi

BOLOGNA LIVORNO
BOLOGNA (3-4-2-1) 22 LOMBARDI 31 RADAKOVIC 4 KRHIN 3 MORLEO 13 PULZETTI 28 RIVEROLA 30 PAZIENZA 20 ABERO 77 PASQUATO 33 KONE 26 VERATTI All. PIOLI PANCHINA 44 Stojanovic, 2 Maini, 11 Motta, 29 Capello, 35 Benatti, 21 Cherubin, 17 Guarente, 19 Rodriguez. LIVORNO (3-5-2) 19 MAZZONI 6 SALVIATO 27 EMERSON 17 CECCHERINI 2 MEOLA 21 PRUTSCH 15 MOLINELLI 28 SCHIATTARELLA 3 GEMITI 26 SILIGARDI 22 DELL'AGNELLO All. NICOLA PANCHINA 12 fiorillo, 7 belingheri, 16 colombi, 24 bigazzi, 5 remedi, 16 gentsoglou, 10 luci, 19 gioe', 23 piccolo

S
Zahavi (Palermo) Nonostante non sia utilizzato quasi mai in campionato, si fa trovare pronto e alla prima occasione non demerita

que col Palermo 2, nel senso che schiera tutte le riserve eccetto un paio di titolari, Donati e Barreto, ci sarebbe anche Benussi che contro il Catania aveva giocato dal primo minuto per sostituire Ujkani squalificato. Nella ripresa per il tecnico rosanero chiama i rinforzi, prima Dybala (per Budan) e poi Brienza (per Pisano). Nonostante tutto la serata sembra apparentemente in discesa per i padroni di casa che sbloccano il risultato nei minuti iniziali. Con una bella manovra avviata da Barreto per Viola, da questi a Zahavi, taglio in area per Giorgi che di destro infila Rafael. Il Palermo delle seconde linee per si complica la vita e da un rinvio un po frettoloso di Benussi indirizzato a Labrin nasce il patatrac: intercetta Rivas che porge a Cocco che in area libera un gran bel tiro che sinfila allincrocio dei pali. Il Palermo avrebbe lopportunit di ri-

Daniele Cacia, 29 anni, segna il gol della vittoria al 28 del secondo tempo. Da quattro minuti il Verona era in inferiorit numerica per lespulsione di Cacciatore. Il gol di Cacia (che si somma ai 10 segnati in Serie B) regala la sfida contro lInter
LAPRESSE

portarsi in vantaggio ma fallisce tutte le conclusioni pi o meno propizie, con Pisano, Giorgi, Budan e Dybala.
Cinico Molto pi concreto il Ve-

PALERMO VERONA

1 2

PEGGIORI ATALANTA CONTRO IL CESENA

i
S

Tutte le critiche che mi vengono rivolte sono legittime, sono io il primo responsabile di questa situazione. Alla vigilia dellimpegno di Coppa Italia con il Livorno che sembra quasi unamichevole estiva, Stefano Pioli non riesce a staccare la testa dal campionato. La Serie A resta la nostra priorit. I numeri non mentono ma dobbiamo guardare avanti, il nostro obiettivo avvicinarci ai 20 punti prima della sosta. Pioli confida di limitare i danni nelle prossime 4 gare, rimanendo a contatto con le altre pericolanti per poi buttarsi sul mercato di gennaio. A parole il presidente Guaraldi e il d.g. Zanzi hanno implicitamente assegnato al tecnico il ruolo di diesse ad interim per la campagna invernale, che Pioli accetta di buon grado: un compito che sarei felice di assolvere. Venendo alla partita col Livorno, i rossobl faranno un ampio turnover: unopportunit per chi gioca meno di mettersi in mostra, perci ho sepa-

ARBITRO Mariani di Aprilia GUARDALINEE Preti-Bagnoli QUARTO UOMO Irrati TV Diretta Rai Sport 1 ore 17

rato la squadra di coppa da quella di campionato. I titolari continueranno a lavorare per lAtalanta, al loro posto giocheranno i rincalzi e alcuni giovani della Primavera.
RIPRODUZIONE RISERVATA

rona che col secondo tiro nello specchio indovina il raddoppio, 4 minuti dopo essere rimasto in 10. Cacia avvia lazione lanciando Abbate che gli rimette la palla in area, nel tentativo di anticiparlo Labrin interviene in scivolata ma la palla carambola sul piede di Benussi e poi su quello di Cacia (entrato al posto dellinfortunato Cocco). A nulla serve larrembaggio finale del Palermo (Gasperini: Leliminazione non una catastrofe). Prima della gara le due tifoserie erano venute in contatto fuori dallo stadio, sul punto di raccolta dei tifosi ospiti, al Piazzale dei Matrimoni, sono volati schiaffi e lanci di oggetti, per fortuna senza gravi conseguenze. Tutto sembra fosse nato da un lancio di oggetti dei veronesi alle auto di passaggio.
RIPRODUZIONE RISERVATA

PRIMO TEMPO 1-1 MARCATORI Giorgi (P) al 7, Cocco (V) al 9 p.t.; Cacia (V) al 28 s.t.

PALERMO (3-4-2-1)
Benussi 5; Milanovic 5,5 (dal 1 s.t. Garcia 6), Donati 6, Cetto 5; Pisano 5,5 (dal 26 s.t. Brienza 6), Barreto 6,5, Viola 6, Labrin 5,5; Zahavi 6,5, Giorgi 6; Budan 5,5 (dal 13 s.t. Dybala 6). PANCHINA Ujkani, Brichetto, Munoz, Morganella, Kurtic, Sanseverino, Rios, Ilicic, Aquino. ALLENATORE Gasperini 5,5. ESPULSI nessuno. AMMONITI Viola, Labrin, Cetto per gioco scorretto.

Occasione per Parra Colantuono fa 11 cambi


Benussi (Palermo) Da un suo errato rinvio nasce il pareggio del Verona ed sfortunato anche nel raddoppio di Cacia

Lallenatore nerazzurro: Ci tengo a passare il turno, tutti sotto esame


GUIDO MACONI BERGAMO

ATALANTA CESENA
ATALANTA (4-3-3) 16 POLITO 32 FERRI 25 MATHEU 3 LUCCHINI 28 BRIVIO 23 SCOZZARELLA 21 CIGARINI 8 RADOVANOVIC 89 MARILUNGO 99 PARRA 9 TROISI All. COLANTUONO PANCHINA 47 Consigli, 78 Frezzolini, 2 Stendardo, 5 Manfredini, 13 Peluso, 6 Bellini, 7 Schelotto, 17 Carmona, 44 Cazzola, 10 Bonaventura, 91 De Luca, 19 Denis CESENA (3-5-2) 1 RAVAGLIA 2 MORERO 14 COMOTTO 5 TONUCCI 25 CECCARELLI 23 TABANELLI 6 MEZA COLLI 8 DJOKOVIC 3 FAVALLI 19 SUCCI 30 RODRIGUEZ All. BISOLI PANCHINA 22 Belardi, 26 Caldirola, 29 A. Rossi, 11 Iori, 18 Turchetta, 28 Ballardini, 35 Sensi, 9 Lapadula, 27 Defrel

VERONA (4-4-2)
Rafael 6,5; Abbate 6, Ceccarelli 6,5, Moras 6,5, Albertazzi 6; Rivas 6 (dal 1 s.t. Fatic 6), Cacciatore 5, Hallfredsson 6, Carrozza 6 (dal 30 s.t. Crespo s.v.); Bojinov 6, Cocco 6,5 (dal 40 p.t. Cacia 6,5). PANCHINA Nicolas, Calvano, Gomez, Arzamendia, Owusu, Berardi. ALLENATORE Mandorlini 6,5. ESPULSI Cacciatore al 24 s.t. per doppia ammonizione (gioco scorretto e proteste). AMMONITI Bojinov, per gioco scorretto, Rafael comportamento non regolamentare. ARBITRO Peruzzo di Schio 6,5.
NOTE Spettatori paganti 7.620 incasso 43.602 euro. Tiri in porta 7-2. Tiri fuori 8-2. In fuorigioco 2-3. Angoli 7-2. Recuperi p.t. 1; s.t. 5.

S
Cetto (Palermo) Sbaglia molti interventi, mostra imprecisione e pressapochismo. Probabilmente paga la scarsa abitudine alle partite vere

LA POLEMICA

IL TABELLONE LA FINALE ALLOLIMPICO DI ROMA

Il consigliere della Lega: Verona, trasferta in Africa Il sindaco Tosi: Ignorante


PALERMO la prima partita ufficiale in Africa per la nostra squadra. Massimo Bessone, consigliere Comunale in quota Lega Nord e Pdl e coordinatore della Lega Nord Isarco e Pusteria (Trentino-Alto Adige), ha commentato cos larrivo del Verona a Palermo su una pagina Facebook dedicata alla squadra giallobl. Reazioni indignate dai tifosi siciliani e anche dal sindaco di Verona, Tosi: Il consigliere Bessone non conosce la geografia se colloca Palermo in Africa. E non nemmeno spiritoso. Poi la stessa societ dellHellas a esprimere il suo dissenso per le affermazioni di Bessone, che non appartengono assolutamente allo stile del club. Siamo orgogliosi di poter giocare in una citt meravigliosa come Palermo. Sarcastico il presidente rosanero, Zamparini: Se mi dicessero che sono africano lo prenderei come un complimento. Per come siamo messi in Italia non sarebbe male, anzi.... Poi la.d. Lo Monaco: La mamma degli imbecilli sempre incinta. Bessone ha poi chiesto scusa: E stata una sciocchezza, uno sfott che non ha nulla a che fare con la politica. Mi spiace e mi scuso se ho urtato la sensibilit di qualcuno. Fabrizio Vitale
RIPRODUZIONE RISERVATA GDS

LAtalanta si mette labito di coppa per il Cesena. Turnover totale, con l eccezione di Cigarini che ha riposato domenica scorsa per squalifica. Oggi Colantuono ne cambia undici rispetto al Genoa e sar loccasione per vedere Parra, Radovanovic e Scozzarella, tutti al debutto dal 1, ma anche Troisi e Matheu. Insomma gioca chi ha avuto meno spazio. Sar loccasione per me di testarne la condizione - ha detto Colantuono - e per loro di mettermi in difficolt. Non pensiamo alla categoria di differenza. Ci teniamo a passare il turno e quando indossiamo questa maglia dobbiamo sputare sangue. Coppa o campionato, non fa differenza.
RIPRODUZIONE RISERVATA

ARBITRO Massa di Imperia GUARDALINEE Crispo-Vicinanza QUARTO UOMO Pairetto TV Diretta Rai Sport 1 ore 15

CHIEVO REGGINA
CHIEVO (4-3-1-2) 1 PUGGIONI 20 SARDO 3 ANDREOLLI 26 FARKAS 13 JOKIC 14 COFIE 8 CRUZADO 56 HETEMAJ 6 M.RIGONI 9 MOSCARDELLI 17 DI MICHELE All. CORINI PANCHINA 18 Squizzi, 23 Viotti, 93 Dram, 15 Coulibaly, 5 Guana, 22 Dettori, 39 Stoian, 11 Samassa, 31 Pellissier REGGINA (3-4-1-2) 1 FACCHIN 5 FREDDI 3 ELY 4 BERGAMELLI 27 DALESSANDRO 18 RIZZO 15 CASTIGLIA 29 RIZZATO 23 BOMBAGI 10 VIOLA 20 FISCHNALLER All. DIONIGI PANCHINA 22 Baiocco, 6 Lucioni, 16 Da Silva, 24 Maimone, 25 Porcino, 19 Campagnacci, 28 Louzada

FIORENTINA JUVE STABIA


FIORENTINA (3-5-2) 89 NETO 3 HEGAZY 40 TOMOVIC 15 SAVIC 16 CASSANI 14 MATI FERNANDEZ 7 PIZARRO 21 MIGLIACCIO 19 LLAMA 22 LJAJIC 9 EL HAMDAOUI All. MONTELLA PANCHINA 1 Viviano, 2 Rodriguez, 4 Roncaglia, 11 Cuadrado, 18 Della Rocca, 5 Olivera, 20 Borja Valero, 23 Pasqual, 92 Romulo, 17 Seferovic JUVE STABIA (4-3-3) 22 SECULIN 25 BALDANZEDDU 17 MAURY 6 SCOGNAMIGLIO 14 GORZEGNO 2 GENEVIER 4 AGYEI 10 CASERTA 27 ACOSTY 20 CELLINI 16 IMPROTA All. BRAGLIA PANCHINA 1 Nocchi, 15 Vinci, 19 Dicuonzo, 8 Mezavilla, 7 Erpen, 9 Bruno, 11 Mbakogu.

ARBITRO Giacomelli di Trieste GUARDALINEE Paganessi-Melloni QUARTO UOMO Borriello TV Diretta Rai Sport 2 ore 15

ARBITRO Celi di Bari GUARDALINEE Costanzo-Manzini QUARTO UOMO Castrignan TV Diretta Rai Sport 1 ore 21

16

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MERCOLED 28 NOVEMBRE 2012

MERCOLED 28 NOVEMBRE 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

17

CAGLIARI Il patron striglia un raccattapalle, poi lo consola con la maglia di Nainggolan

Cellino, Hamsik e il baby a caccia di souvenir


MARIO FRONGIA ASSEMINI (CA)

No ai pantaloncini di Hamsik, s alla maglia di Nainggolan. Massimo Cellino e una storiella da ricostruire. Premessa: il presidente del Cagliari col Napoli non lega. I tempi felici della cessione di Fonseca sono lontani. Dallo spareggio retrocessione perso con il Piacenza nel giugno del 1997 al San Paolo, anche le due tifoserie non vanno a braccetto. E il patron accelera: in casa Cagliari fare limpossibile per battere il Napoli un obbligo. Luned le cose non vanno per il verso giusto. Cellino luomo

dei riti, del sale in panchina, del colore viola in tribuna gioisce per unora. LIs Arenas risplende con il tutto esaurito. Ma la squadra di Mazzarri non molla. Il presidente rossobl compra un panino: col Siena, quattro pagnotte al prosciutto, altrettante reti. Stavolta, segna Hamsik. Una coltellata. Anche perch il tabellone luminoso fa cilecca e per 2' appare Napoli-Cagliari 2-0. A fine gara, il patron in campo. Confabula con Giannoccaro. Poi, incrocia un raccattapalle con in mano i

pantaloncini di Hamsik. In casa Cagliari la regola ferrea: non si chiede nulla ai giocatori. Cellino sbotta: Tu non giochi pi. Il ragazzino classe 99, seconda punta dei Giovanissimi regionali allenati dallex libero degli Anni 80 Sandrino Loi si pietrifica. Ma replica: Non li ho presi io, me li hanno regalati. Cellino anche genitore. Ci ripensa. Chiama Nainggolan: Radja, dagli la tua maglia. La mezzala obbedisce. Il ragazzino ritrova il sorriso.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Cellino

Sampdoria
FILIPPO GRIMALDI GENOVA

Allarme in attacco: rimane solo Icardi


Ferrara spera: Juve Champions, Napoli scudetto, Samp salvezza
Una speranza o un vaticinio? Il tempo dir, ma nel frattempo Ciro Ferrara ha espresso perlomeno il proprio desiderio davanti alle telecamere di Undici, il talk show sportivo di Mediaset, in onda luned notte: Non so mai chi tifare fra Juventus e Napoli. Per, sarebbe perfetto se questanno la Juve vincesse la Champions e il Napoli si aggiudicasse lo scudetto. Questo perch il tecnico blucerchiato si dichiara contento di vedere le mie due ex squadre al vertice, anche se lo sarei ancora di pi se la mia Sampdoria centrasse la salvezza. Impresa, ovviamente, alla portata degli uomini di Ferrara, ancor pi adesso che la Samp si tolta da acque pericolose vincendo il derby e strappando altri tre punti preziosi con il Bologna. Non tutto oro quel che luccica, perch la malasorte continua a bersagliare i blucerchiati, che domenica a Firenze potranno contare solo su Icardi in attacco. Maxi Lopez sempre ai box, Pozzi sta recuperando, ma non ancora pronto, mentre Eder (entrato nella ripresa domenica scorsa, fornendo subito lassist decisivo a Poli per il gol-partita) finito di nuovo k.o.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Pescara Bye bye Marquinhos Zeman lo perde 4 gare Terlizzi torna


ORLANDO DANGELO PESCARA

A inizio 2013 giocher il Sudamericano U20 con il Brasile. Il club prover a limitare i danni
Roma
MASSIMO CECCHINI ROMA

ma rischia lo stop Quintero out

muover almeno per cercare di limitare i danni, ovvero perderlo per un periodo pi breve.
Derby giallorosso Marquinhos naturalmente

Le belle notizie, a volte, possono avere un lato B poco affascinante. Per informazioni potete chiedere alla Roma che dopo aver visto fiorire partita dopo partita il talento del diciottenne Marquinhos ieri ha scoperto che lo potrebbe perdere addirittura per quattro partite sicure (Catania, Inter, Bologna e Cagliari) e forse una quinta (Napoli), tutte a cavallo tra il 9 gennaio e il 3 febbraio, visto che il Brasile lo ha convocato al campionato sudamericano Under 20, con in palio quattro posti per il Mondiale in programma in Turchia a luglio.
Diplomazia Insomma, se la certezza di aver

Ciro Ferrara, 45 anni, allenatore della Sampdoria LIVERANI

Catania
GIOVANNI FINOCCHIARO CATANIA

emergenza totale Bergessio spera


Con il Milan 4 fuori tra squalificati e indisponibili: caccia alle alternative
Spolli e Gomez squalificati, da ieri Izco irrecuperabile, Biagianti assente quasi certo. Il Catania spera contro il Milan di recuperare Bergessio, che ieri si allenato a parte. Vuol dire che, emergenza a parte, e rabbia per aver perso il derby di Palermo, i rossazzurri dovranno trovare soluzioni alternative alla formazione base che, prima dello stop al Barbera, aveva collezionato 8 punti in 4 partite, senza sconfitte. In difesa, dunque, Spolli sar rilevato da Rolin o da Bellusci. A centrocampo Salifu o Castro potrebbero essere le soluzioni, con largentino candidato anche in attacco, in luogo di Gomez, con Doukara o Morimoto pronti a prendere il posto di Bergessio. Rolando Maran, che parler domani (mentre i giocatori resteranno in silenzio fino a venerd), sta provando almeno 16 potenziali titolari. Sperando in una sorpresa in extremis: la disponibilit del toro Bergessio. Oggi sar il giorno della verit. Se non dovesse rientrare in gruppo, la massima aspirazione che potr avere accomodarsi in panchina e soffrire due volte da quella scomoda posizione.
RIPRODUZIONE RISERVATA

preso un difensore di grande prospettiva fa gonfiare il petto a Trigoria, dallaltro vederlo partire in uno dei momenti cruciali della stagione preoccupa parecchio. Certo Marquinhos solo nellelenco dei 27 preconvocati stilato dal c.t. Emerson Avila. Elenco che sar ridotto a 22, ma tutti danno per certo che il difensore ci sar. E cos, oltre al pacchetto certo dei 4 match dinizio del girone di ritorno, in bilico anche la delicatissima sfida contro il Napoli, che andrebbe in scena il 6 gennaio, cio solo 4 giorni prima dellesordio del Brasile, previsto per il 10. Come dire, c il rischio che Marquinhos dalla trasferta invernale in Florida che si concluder il 2 gennaio voli direttamente nel proprio Paese per mettersi subito a disposizione della sua Nazionale. Inutile dire, per, che la Roma si muover per cercare di non perdere il giocatore costato dopo il riscatto 4,5 milioni, pi 500 mila destinati allagente , ma la manifestazione tra quelle in cui il club obbligato a chinare la testa, anche se la diplomazia giallorossa si

felicissimo della chiamata. Non a caso su twitter ha scritto: Dio ci sorprende sempre: grazie Signore, un onore servire la Selecao. Nessuna sorpresa, daltronde, visto che la scorsa settimana aveva dichiarato come il suo obiettivo pi importante quello di entrare a far parte della Seleao che giocher il Mondiale casalingo del 2014, anche se il giovane anche dispiaciuto di lasciare la Roma in un momento che si presume non semplice. Nel suo girone, tra laltro, dovr vedere contro Ecuador, Uruguay, Venezuela e Per. C quindi anche un derby giallorosso in vista, perch nel raggruppamento Marquinhos se la dovr vedere anche col compagno di squadra Lopez, convocato dallUruguay. Non solo. Fra i preconvocati del Brasile c anche il difensore di fascia destra Wallace che, pur se ad un passo dal Chelsea, potrebbe arrivare in prestito alla Roma nella prossima stagione.
De Rossi & Pannes Titoli di coda

Cristian Terlizzi, 33 anni, al Pescara dal 2012 DANNIBALE

angloamericani. Il primo su De Rossi, su cui rimbalza dallInghilterra la solita voce del City. Stavolta niente di vero: se lazzurro andr via sar solo per destinazione Real Madrid o Psg. Lultimo riguarda la.d. Pannes che, in attesa di uscire di scena come concordato, dal Brasile twitta meraviglie sul futuro stadio del Corinthians, invitando poi, tramite lettera, i dipendenti di Trigoria a non polemizzare con Kappa dopo la rottura del contratto. Meglio cos, anche perch a decidere toccher ai Marquinhos, giudici. 18 anni RIPRODUZIONE RISERVATA
Accuse pesanti Le indagini hanno portato nei

Oggi si discute il deferimento del difensore: offese larbitro Russo


Cristian Terlizzi si ripreso il posto al centro della difesa del Pescara dopo aver saltato sei partite consecutive, ma rischia gi un nuovo stop. Oggi pomeriggio a Roma, davanti alla Disciplinare, si discute il deferimento inflitto al difensore qualche settimana fa per aver espresso, mediante dichiarazioni pubblicate sugli organi dinformazione, giudizi e rilievi lesivi della persona dellarbitro Carmine Russo nonch della sua reputazione, attribuendogli un comportamento improprio, come tale offensivo della dignit dellintera categoria arbitrale.
Offese Terlizzi aveva parlato di premeditazione da parte dellarbitro Russo che aveva diretto Torino-Pescara, seconda giornata, gara in cui il difensore degli abruzzesi era stato espulso dopo 27 e squalificato per tre turni. Il centrale biancazzurro, che rischia una nuova squalifica, sar difeso dallavvocato Flavia Tortorella: punta al proscioglimento o allammenda. Siamo fiduciosi e confidiamo in una sentenza giusta, che non penalizzi oltre misura il nostro giocatore ha detto ieri il d.s. Daniele Delli Carri. Bergodi se lo augura visto che il rientro di Terlizzi sembra aver dato una certa solidit alla difesa contro la Roma. Alti e bassi Questa prima parte di stagione sta-

Genoa
FILIPPO GRIMALDI GENOVA

Preziosi in aula per la gara col Siena


Con lui saranno sentiti Rossi, Bovo, Mesto, Sculli e Z Eduardo
Testi illustri al processo contro i dodici ultr genoani protagonisti dei disordini che portarono il 22 aprile allinterruzione di Genoa-Siena, con la squadra rossobl obbligata a sfilarsi le maglie. La prima udienza prevista fra una settimana, il 5 dicembre: la Procura della Repubblica di Genova ha deciso di convocare in aula, per fornire la loro versione dei fatti, il presidente genoano Enrico Preziosi, lex diesse Stefano Capozucca (formalmente in ferie, ma di fatto esautorato dopo larrivo di Rino Foschi), il capitano Marco Rossi con il compagno Cesare Bovo, oltre agli ex Giandomenico Mesto (in forza al Napoli), Beppe Sculli (rientrato dopo il prestito alla Lazio, ma fuori rosa) e Z Eduardo (al Siena).

giorni scorsi ai primi decreti penali con sanzioni variabili fra i 1.650 e i 3.100 euro. Molti tifosi hanno deciso di contestare il provvedimento. Ma la posizione pi pesante rimane, appunto, quella a carico degli ultr considerati a capo della contestazione, che dovranno rispondere di violenza privata, danneggiamento, minacce, scavalcamento e lesioni. Secondo gli inquirenti, si legge negli atti, quei soggetti rappresentavano una massa critica incontrollabile, dal forte impatto fisico e psicologico, con laggravante di avere commesso il fatto in pi di dieci persone.
Ritiro bis Domani alcuni gruppi

Preziosi

ultr consegneranno simbolicamente una maglia del Grifone alla squadra, con la scritta Gradinata nord sulla schiena, a testimoniare la loro vicinanza ai giocatori. Intanto Delneri, che venerd porter la squadra in ritiro anticipato, sorride: la risonanza effettuata ieri da Vargas ha escluso complicazioni. Domenica, senza Borriello, via libera per Immobile.
RIPRODUZIONE RISERVATA

ta un calvario per lex palermitano: ha giocato 309 in quattordici giornate. Solo quattro presenze (e un gol a Cagliari su punizione) con la maglia del Pescara. Ora che la situazione si fatta ancora pi complicata, la squadra biancazzurra non pu pi fare a meno del centrale romano, visto che di tegole sulla testa del nuovo allenatore ne sono cadute gi diverse: Colucci e Blasi out, Jonathas k.o. dopo la rifinitura, Weiss a mezzo servizio. E ieri lultima: Juan Fernando Quintero si fermato per una tendinopatia alladduttore della gamba sinistra, il colombiano non si allenato e salter sicuramente la trasferta di Napoli.
RIPRODUZIONE RISERVATA

SEGUI LA TUA SQUADRA tutte le notizie in tempo reale su

www.gazzetta.it/Calcio/Squadre

18

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MERCOLED 28 NOVEMBRE 2012

MONDO
ANCELOTTI AL MILAN NON LO VEDEVA: COL ST. ETIENNE IN CAMPIONATO LHA BATTUTO, ORA INFILA IL RIGORE DECISIVO. ERRORE DI THIAGO SILVA
Nen (P) gol; Brandao (S) gol, Thiago Silva (P) parato; Perrin (S) gol, Armand (P) gol, Aubameyang (S) gol ST. ETIENNE (4-3-3) Ruffier 8; Clerc 6, Bayal 6, Perrin 6, Ghoulam 6; Lemoine 6 (dal 43 s.t., Cohade 6), Clement 7, Guilavogui 5,5; Hamouna 6 (dal 38 s.t., Alonso 6), Aubameyang 7, Gradel 5,5 (dal 20 s.t., Brandao 6). PANCHINA Moulin, Mignot, Brison, Mayi. ALL. Galtier 7. PSG (4-3-2-1) Douchez 6; Jallet 6, Thiago Silva 6,5, Sakho 6, Armand 6; Chantome 6, Matuidi 6, Maxwell 6,5; Lavezzi 6, Menez 4 (dal 33 s.t., Nen 6); Ibrahimovic 5,5. PANCHINA Sirigu, Camara, Ven Der Wiel, Sissoko, Rabiot, Hoarau. ALL. Ancelotti 6. ARBITRO Jaffredo 6 AMMONITI Maxwell e Chantome (P) COPPA DI LEGA quarti di finale, oggi Montpellier-Nizza; Bastia-Lilla. Domani: Rennes-Troyes.

Incubo Aubameyang: Psg fuori dalla Coppa


ALESSANDRO GRANDESSO Twitter @calciofrancese SAINT ETIENNE

Non a caso il St. Etienne di Aubameyang aveva inflitto al Psg la prima sconfitta stagionale in campionato. E ieri, i verts si sono tolti lo sfizio di beffare la squadra di Carlo Ancelotti pure in Coppa di Lega, negandole allo stremo dei calci di rigore la semifinale. Una partita che il Psg, tecnicamente pi fine, ha sprecato affi-

dandosi ottusamente a Ibrahimovic, diventando prevedibile. E uscendo di scena sullerrore di Thiago Silva dagli 11 metri.
Ibra La mossa funziona a men-

te fredda con lo svedese che imposta il ritmo gi al 7 chiamando in causa Ruffier con una scoccata da fermo dai 20 metri. Al 12 ancora Ibra che intercetta un disimpegno sporco dei difensori e scatta verso il portiere, ma perdendo il duello con un destro po-

co convinto. Il St. Etienne si fa vedere con Aubameyang, scuola Milan, piazzando di testa su un corner, ma Chantome gli nega il gol, di petto sulla linea. Lalternativa a Ibra la offre Lavezzi andando pure in gol al 32 ma in fuorigioco. Ma affidarsi allo svedese un vizio per il Psg che nella ripresa sbatte sistematicamente sul muro alzato da Ruffier con Ibra al 2 di testa, con Menez al 6 di sinistro, ancora con Ibra al 13 di destro volante. Sale pure Silva di testa su cor-

ner al 23, fuori. E il St. Etienne tiene alta la guardia e incassa anche nei supplementari evitando il peggio quando Lavezzi al 104 si ritrova tra i piedi il match point che spreca servendo Ibra. Si va ai rigori. Lo svedese non sbaglia. Ma Thiago Silva spara sul portiere. E Aubameyang, senza piet, condanna Ancelotti.
RIPRODUZIONE RISERVATA

ST, ETIENNE PSG 5-3 dcr 0-0 al 90; 0-0 al 120 SEQUENZA RIGORI Cohade (S) gol, Ibrahimovic (P) gol; Ghoulam (S) gol,

Pierre Aubameyang, 23 anni AFP

Benitez in missione: ricostruire Torres


Derby col Fulham, la prima vittima di Rafa sar Mikel E Lindegaard (United): Al calcio serve un eroe gay
DAL NOSTRO CORRISPONDENTE

PREMIER 14 TURNO

GERMANIA TURNO INFRASETTIMANALE

STEFANO BOLDRINI LONDRA

Ricostruire Fernando Torres. questo il vero senso della missione di Rafa Benitez alla guida del Chelsea: se prima si potevano avere dei sospetti, dopo le dichiarazioni di ieri una certezza. Lallenatore spagnolo ha approfittato della conferenza stampa della vigilia del turno infrasettimanale di Premier allo Stamford stasera derby con il Fulham per parlare del centravanti pallido, sfiorito dopo gli anni di Liverpool: Non so perch Torres non abbia pi raggiunto i livelli di allora, ma sono convinto che possa tornare a essere quello che con i Reds divent uno dei migliori centravanti del mondo. Non dipende solo da lui. La squadra deve aiutarlo. Torres va sostenuto in tutti i modi, anche sul piano psicologico.
Pressing Abramovich Benitez

SunderlandQpr 0-0, Aston Villa-Reading 1-0 OGGI EvertonArsenal, ChelseaFulham. SouthamptonNorwich, Stoke City-Newcastle, Swansea-Wba, TottenhamLiverpool, Manchester United-West Ham, WiganManchester City CLASSIFICA Man. United 30; Man. City 29; Wba 26; Chelsea 25; Everton 21; Arsenal, Tottenham 20; West Ham 19; Swansea 17; Fulham, Liverpool, Stoke City 16; Norwich 15; Newcastle, Wigan 14; Aston Villa, Sunderland 13; Southampton 11; Reading 9; Qpr 5 COLPACCIO In Championship (II divisione) vittoria per 4-1 in trasferta del Watford di Zola in casa dello Sheffield Wednesday: ora ottavo, a -2 dai playoff

Borussia senza Fortuna bloccato sul pareggio Il Bayern pu allungare


Il Dortmund fermato in casa a sorpresa Perdono anche Schalke ed Eintracht Oggi i bavaresi in trasferta a Friburgo
PIERFRANCESCO ARCHETTI

ha negato che Abramovich stia facendo pressing per riportare Torres, pagato 60 milioni nel gennaio 2011, allantico splendore, ma loligarca russo sta marcando stretto lo spagnolo. I due hanno seguito insieme, luned, il derby Under 21 tra Chelsea e Fulham, anticipo della gara di stasera, dove attesa una seconda puntata della contestazione anti Rafa. Non rinnego quanto accaduto quando guidavo il Liverpool il lampo di orgoglio di Benitez , ma ora sono qui, il Chelsea il mio club e sto dando il massimo per risolvere i nostri problemi. Arrivo al-

Fernando Torres, 28 anni, al Chelsea da gennaio 2011: in totale 11 gol segnati in 59 gare di Premier League. Prima di arrivare alla corte di Abramovich ha giocato con Atletico Madrid e Liverpool
SPORTMEDIA

le 8.30 del mattino e torno a casa allora di cena. Dobbiamo ripartire, a cominciare dalla gara con il Fulham. Detto che il Chelsea ha vinto solo due delle ultime nove partite e in Premier scivolato dal primo al quarto posto, superato anche dal sorprendente Wba, si sta materializzando la prima vittima del nuovo corso: Mikel. Il nigeriano potrebbe essere escluso dallo spagnolo per mancanza di creativit. Il suo sostituto dovrebbe essere Romeu, scelta che puzza di nazionalnepotismo: uno spagnolo rilanciato da uno spagnolo. Mikel in disgrazia per unaltra ragione: il caso-Clattenburg. Larbitro di Chelsea-Manchester United stato scagionato dalle accuse di razzismo nei suoi confronti e il Chelsea sta cercando di recuperare un rapporto con i direttori di gara dopo il caos di 20 giorni fa: il presidente Buck ha incontrato i vertici del settore luned sera. Ma i Blues pensano anche al mercato: Lampard

andr via e potrebbe approdare a gennaio al Monaco di Ranieri, mentre Abramovich vuole fare nuovamente la spesa a Liverpool: piace Suarez.
Manchester Lo United ospita il West Ham, mentre il City di Mancini gioca sul campo del Wigan: la giornata sembra favorevole a Ferguson. Anche lo United ha la testa sul mercato: nel radar dello scozzese ci sono il difensore del Torino Ogbonna e lesterno dellEverton Baines. Ma la vigilia stata segnata dalle dichiarazioni del portiere danese Anders Lindegaard, che nel suo blog si scagliato contro lomofobia: Lomosessualit un tab nel calcio, rimasto indietro mentre il resto del mondo progrediva. I tifosi sono legati a modelli antichi e rozzi. Negli stadi vige lintolleranza. I calciatori sono invece pronti ad accettare un collega gay. La verit che gli omosessuali hanno bisogno di un eroe nel calcio.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Quasi un tempo per aprire la difesa del Fortuna Dsseldorf, poi al Borussia riesce il colpo prima dellintervallo e lavvicinamento al Bayern sembra certo. Ma gli ospiti segnano al 78 con Reisinger, nellunica vera chance della gara, e resistono anche nel finale in dieci per il doppio giallo a Paurevic. Il colpo a sorpresa riscrive la classifica: la distanza fra le due big di 8 punti, ma la capolista ha una gara in meno e pu puntare al +11 prima dello scontro diretto di sabato. La solita cooperativa polacca aveva dato la svolta (cross di Piszczek, rete di Kuba Blaszczykowski), ma nella ripresa il Borussia ha fallito il colpo del k.o. e ha pagato.
Bayern Sar una partita tra giganti, ma adesso concentriamoci sui piccoli ha detto ieri Jupp

Heynckes, allenatore del Bayern. La capolista in scena a Friburgo, dove non perde dal 96. Il Borussia ha lasciato fuori ieri Hummels, Gtze e Gundogan. Noi invece niente turnover, non penseremo a loro sono le parole del tecnico che non avr Robben, assente anche sabato nel duello che dar ancor pi significato alla Bundesliga. O la chiuder. Anche perch ieri hanno perso pure Schalke e Eintracht, terze.
14 a GIORNATA Borussia Dortmund-Fortuna Dsseldorf 1-1; Eintracht-Mainz 1-3; Amburgo-Schalke 04 3-1; Hannover-Greuther Frth 2-0. Oggi: Borussia Moenc.-Wolfsburg; Friburgo-Bayern; Stoccarda-Augsburg; Werder-Leverkusen; Norimberga-Hoffenheim. CLASSIFICA Bayern 34; Borussia Dortmund 26; Schalke 04, Eintracht, Bayer Leverkusen 24; Hannover, Mainz, Amburgo 20; Friburgo 19; Werder 18; Borussia Moenc. 17; Stoccarda 16; Wolfsburg, Fortuna 15; Norimberga 13; Hoffenheim 12; Greuther Frth 8; Augsburg 7. RIPRODUZIONE RISERVATA

BRASILE FEDERCALCIO: NO A UN C.T. STRANIERO

Guardiola no, Seleao verso Scolari-bis Allarme Mondiale 2014: lavori in ritardo
Abbiamo vinto 5 Coppe del Mondo con allenatori brasiliani, non credo sia necessario uno straniero. Parole di Jose Maria Marin, presidente della Federcalcio brasiliana, che chiude alle indiscrezioni che dopo lesonero di Menezes volevano Guardiola candidato alla panchina del Brasile. Come c.t. in pole Scolari, che ha gi allenato i verdeoro nel 2001-02 vincendo un Mondiale, le alternative sono Tite (Corinthians), Ramalho (Santos) e Braga (Fluminense). Lo annunceremo a inizio gennaio, conclude Marin. Intanto, a un anno e mezzo da Brasile 2014, c preoccupazione per i ritardi sui lavori alle infrastrutture (hotel, aeroporti) oltre che ad alcuni stadi. E a giugno c la Confederations Cup...

IN CASA DEL SUNDERLAND GESTI DA SCIMMIA ALLATTACCANTE DEL WBA

Taccuino
SPAGNA
Ritorno dei 16i di Coppa del Re (in nero le qualificate, di seguito il risultato dellandata): Betis-Valladolid 3-0 (0-1), Osasuna-Gijon 2-0 (0-1), Real Sociedad.-Cordoba 2-2 (0-2), Rayo-Las Palmas 0-0 (0-1), Malaga-Cacereno 0-1 (4-3), Real Madrid-Alcoyano 3-0 (4-1). Oggi tra le altre Barcellona-Alaves. Alle 19 intanto si recupera Hapoel Kiryat-Athletic Bilbao di Europa League.

Razzismo in Premier, stavolta la vittima Lukaku


LONDRA Dopo i toni sdegnati (Roma la citt pi pericolosa dEuropa), forse i giornali inglesi dovranno rivedere qualcosa. Da queste parti per fortuna non ci sono coltellate e assalti squadristi, ma fioccano i casi di razzismo: il gesto della scimmia di un tifoso del Sunderland allattaccante Romelu Lukaku del West Bromwich lultimo episodio vergognoso. E avvenuto sabato scorso e ieri si avuta la notizia che in corso uninchiesta della polizia, curata dal dipartimento della Northumbria. Il fattaccio avvenuto mentre Lukaku, centravanti belga di propriet del Chelsea, festeggiava il gol appena segnato ai padroni di casa. Le immagini dellepisodio, riportate sui giornali e siti inglesi, sono eloquenti. Intanto, dopo i due arresti e il tifoso squalificato a vita dal West Ham per i cori antiebrei e il sibilo dei gas dei campi di sterminio nella gara contro il Tottenham, ieri ha parlato lallenatore degli Hammers, Sam Allardyce: Nella conferenza stampa di domenica sono stato cauto perch non sapevo che cosa fosse realmente accaduto. Ora dico che quello che si verificato vergognoso. Non ci sono giustificazioni di alcun genere. Episodi come questi vanno condannati. Ci vuole la tolleranza zero.
bold
RIPRODUZIONE RISERVATA

PALESTINA
Il segretario Valcke ha annunciato che la Fifa ricostruir lo stadio di Gaza, distrutto dai missili israeliani in un raid nella Striscia.

Coppa del Re: Real ok La Fifa rif lo stadio

RUSSIA

Hiddink, ultimo anno


Hiddink, tecnico dellAnzhi, ha annunciato che questo sar il suo ultimo anno in panchina. Potrebbe fargli cambiare idea, ha detto, solo la Champions con lAnzhi.

Il gesto razzista contro Lukaku, dal Daily Mail

MERCOLED 28 NOVEMBRE 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

19

laTendenza
di ALESSANDRO DE CAL

BENE, NELLELDORADO DEL CALCIO LA MAGGIORANZA PARLA ITALIANO


E presto per capire se resta a Madrid, se va via oppure se lo cacciano. La Liga lo condanna, la Champions e Ronaldo possono salvarlo. E in corso un braccio di ferro per il controllo del potere nella casa blanca. A Barcellona c chi convinto che Mou stia preparando un piano B: lo sbarco a Parigi al posto di Ancelotti. Possibile? Certo che, per ora, stando ai dati dei brasiliani, Carletto il tecnico che guadagna di pi al mondo 7,4 milioni netti contro i 7,3 di Mou magia delle diverse aliquote fiscali applicate da Francia e Spagna. La riduzione del mondo alla sola dimensione del fattore economico non ha molto senso in genere, vale anche per gli allenatori. E poi, qui, manca Pep Guardiola, il pi bravo di tutti, fermo per lanno sabbatico negli Usa. Aspettiamo che torni e ne riparliamo. Intanto ci conviene prendere nota che nella Top 10 dei pi pagati ci sono anche Lippi, Capello e Mancini. Come dire, il 40 per cento sono italiani anche se nessuno lavora pi in Italia. Stanno in Francia, Cina, Russia, Inghilterra. Sono emigranti di lusso chiamati a fare risultati dove ci sono tanti soldi e serve vincere in fretta. Rischiano, ma sono una testa di ponte e uneccellenza che il nostro calcio deve guardare con dolcezza.
RIPRODUZIONE RISERVATA

che mondo? Lo Special One, naturalC hi 15 lallenatorerotti. costa di pi al mente: milioni e Avevate dei dubbi? I brasiliani della Pluriconsultoria ve li tolgono con una sfiziosa classifica. Mou speciale per le ragioni che sappiamo e anche perch due anni e mezzo dopo aver abbandonato i nerazzurri, dice di ricordare lInter con grande nostalgia. E quasi una dichiarazione damore quella che il tecnico del triplete fa a unemittente portoghese. Dichiarazione che per caso coincide con un momento di difficolt di Mourinho nel Real

inPanchina

laPuntura
di ROBERTO PELUCCHI

dallaPrima

E MAZZARRI LORO DI UN NAPOLI CHE ORA DEVE TROVARE CONTINUIT


di ALBERTO CERRUTI

f
L'Inter ha fatto un punto in tre partite. Aveva ragione Moratti: sembra di essere tornati nel passato.

la Juventus quattro, contro Inter e Milan, dando addio a N el mese in cuicampionato perde due volte su unimbattibilit in durata 49 partite, ci stiamo dimenticando che il primo a vincere contro la squadra di Conte stato il Napoli di Mazzarri, nella finale di coppa Italia il 20 maggio scorso. Di Mazzarri, perch lui il valore aggiunto del Napoli e di Napoli. Basta pensare al numero di scudetti revocati alla Juventus, curiosamente identico a quelli festeggiati da Maradona e compagni, con Bianchi e Bigon in panchina. Se vincere uno scudetto a Roma ne vale cinque a Milano o Torino, come ripete Capello che li ha conquistati ovunque, uno a Napoli ne vale dieci nelle altre grandi citt. Questa difficolt storico-calcistica aiuta a capire quanto sia bravo Mazzarri a lottare per grandi traguardi: lanno scorso in Champions, adesso in campionato. E vero che il Napoli ha perso 0-2 lo scontro diretto a Torino, pur avendo controllato la Juve fino a 10' dalla fine, ma dopo 14 partite di campionato, pi

di un terzo, secondo da solo a 2 punti dai campioni, grazie al successo a Cagliari senza Cavani, Pandev e Campagnaro. Un clamoroso ritorno in corsa, che a questo punto ha bisogno soltanto di continuit, per allontanare definitivamente i dubbi sugli sbalzi del cuore e dellumore di Mazzarri, perch se si parla troppo del suo futuro si rischia di compromettere le certezze del presente. Senza la piacevole distrazione della Champions e il peso di essere favorito, con tanta fame arretrata di scudetto e il vantaggio di una squadra collaudata, rinforzata da Gamberini, Mesto, Behrami e Insigne, questanno Mazzarri ha la possibilit di dimostrare con il conforto di un grande risultato, di essere il miglior allenatore della A, come abbiamo sempre creduto. E vero che Conte e Allegri hanno vinto uno scudetto, ma nessuno ha alle spalle una intensa carriera di successi come lui, promosso in A con il Livorno nel 2004, finalista di coppa Italia con la Sampdoria nel 2009 e soprattutto capace di compiere uno storico capolavoro nel 2007, quando ha salvato la Reggina in A partendo dalla penalizzazione record di 15 punti, ridotti a 11 prima di Natale. Nemmeno i suoi precedenti, per, bastano per spiegare le migliori qualit di Mazzarri, bravissimo a tenere unito il gruppo e per questo vincitore del premio Bearzot, assegnatogli dallUs Acli nel maggio scorso, e in particolare a valorizzare al massimo gli attaccanti. Rolando Bianchi, nella sua Reggina, ha segnato 18 gol nel 2006-2007, subito rapito dal Manchester City. Mentre a Napoli esploso Cavani, che sembrava soltanto una seconda punta e invece stato trasformato da Mazzarri in uno dei pi forti centravanti del mondo. Fedele alla filosofia del gruppo, ha poi affidato un ruolo determinante ai due bravissimi figli darte Nicol Frustalupi, vice allenatore, e Riccardo Bigon, direttore sportivo. E proprio perch il gruppo viene prima dei singoli, il Napoli ha ribadito a Cagliari che sa vincere anche senza Cavani. L'ultimo messaggio spedito al campionato, firmato Mazzarri.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Pasticcio Sneijder LInter ha sbagliato i tempi e i modi

laVignetta
di LORENZO CASTELLANI

Wesley Sneijder, 28 anni. AllInter dal 2009 ANSA

di LUIGI GARLANDO

TwitTwit
MAGIC JOHNSON
Leggenda della Nba

IL CINGUETTIO DEL GIORNO

ellultima conferenza stampa alla N StramaccioniPinetina, Andrea ha assicurato: Sneijder non gioca per scelta tecnica. Poco dopo ha auspicato: Speriamo che ci si sieda presto attorno a un tavolo per risolvere la questione. Ma se la questione veramente solo tecnica, il tavolo della pace non serve. Decide il mister: gioca o non gioca. Unapparente contraddizione, come quella che tatticamente tormenta la sua Inter: se attacca si scopre, se si copre non attacca. In realt Strama, cultore degli studi giuridici, ha lanciato un salvagente allincauto Marco Branca, direttore dellarea tecnica, che il giorno prima, con un linguaggio ricercato come il suo guardaroba, aveva annunciato: Se non spalma, non gioca. La ciambella di Strama (Scelta tecnica, decido io) serve per attutire il rischio di una denuncia per mobbing. Questi i modi. Ora consideriamo i tempi. Il giorno dopo aver lanciato la ciambella, Stramaccioni ha guidato lInter che affondata a Parma. Al Tardini, Milito e Palacio, la miglior coppia dattacco del campionato, i carnefici della Juve, sono rimasti in vana e disperata attesa di una palla buona. Fermo Cassano, evaporato Alvarez, affannato Cambiasso, non cerano piedi di qualit in grado di servire lidea di un assist. Quanto avrebbe fatto comodo, in quel mare di difensori, il talento di Sneijder, lideologo del Triplete... Cera bisogno di cercare lo scontro proprio ora? Non si poteva congelare la questione, trascinarla fino a Natale, e cercare di sfruttare il talentuoso know how dellolandese, comunque retribuito, a vantaggio della squadra, in un momento chiave che, se gestito

Ho avuto il privilegio di assistere a molti incontri di Hector Macho Camacho. Prego per la sua famiglia.
@MagicJohnson

Walter Mazzarri, 51 anni. Guida il Napoli dal 2009 ANSA

SHAKIRA
Cantante fidanzata di Piquet

laMister

ZEMAN, ROMA PI ATTENTA IN DIFESA MA NON ANCORA UNA RIVOLUZIONE


di CAROLINA MORACE

forse linizio di una nuova filosofia di gioco per Zdenek Zeman? A Pescara la squadra giallorossa aveva bisogno dei tre punti e li ha avuti snaturando, volontariamente o no, il gioco che ha sempre contraddistinto le squadre allenate dal tecnico boemo. Mentre i tifosi sottolineano limportanza di non subire gol da due giornate, Totti dichiara che la squadra sta iniziando a seguire ed a capire cosa vuole Zeman. O Zeman che sta cominciando a capire i suoi giocatori? A Pescara la Roma non ha subito nessun tiro in porta, a mio avviso, pi per la paura del neo tecnico del Pescara Cristiano Bergodi, di subire una goleada, che per meriti della Roma. In fase difensiva, la squadra di Zeman ha giocato una partita attenta ma, il Pescara, agendo solo di rimessa, non ha mai creato pericoli. La copertura centrale di Bradley, bravo ad intercettare i rifornimenti per Abbruscato e a rubar palla nei contrasti, ha dato una maggiore solidit e compattezza alla difesa. Ora sar dura per Tachtsidis riprendersi il posto da titolare. Lamericano appare pi pronto a livello tattico, fisico e qualitativo. La Roma ha avuto diverse palle gol ma non ha brillato domenica scorsa. Al posto delle consuete accelerazioni in verticale, ha pro-

posto un giro palla molto lento, per vie orizzontali. Era giusto, vista la densit dei giocatori pescaresi in zona centrale cercare spazio esternamente ma la qualit del giro palla era piuttosto scadente e prevedibile. Dire che Zeman ha cambiato o sta cambiando filosofia di gioco mi sembra un po azzardato. Oltre che una maggiore densit di giocatori del Pescara in zona centrale ad impedire le consuete verticalizzazioni e le giocate nei corridoi, gli errori nel controllo della palla e le imprecisioni di Osvaldo hanno spinto il gioco sugli esterni nel tentativo di trovare il brasiliano frontale alla porta. Marquinhos e Castan stanno acquisendo sicurezza, non ci sono stati errori difensivi di tattica individuale ma per un giudizio sul reparto dobbiamo aspettare. Possiamo invece sottolineare il cambio inedito di Zeman. La giusta mossa del suo allievo Bergodi di inserire un attaccante, lex romanista, Caprari e la conseguente disposizione a tre in avanti, ha spinto, appunto, Zeman alla mossa tesa a coprirsi di pi con linserimento prima di Perrotta alle spalle di Totti (unica punta) e poi di Marquinho. Forse Zeman sta cominciando a capire che nel campionato italiano di serie A vince la squadra che subisce meno gol? Montella docet, la forza della sua Fiorentina che vola sta proprio nella fase difensiva
RIPRODUZIONE RISERVATA

Potrei stare cos altri 9 mesi!


@shakira

USAIN BOLT
Fenomeno dello sprint

Buongiorno mondo. Ho un sacco di ringraziamenti da fare oggi.


@usainbolt

IKER MUNIAIN
Attaccante dellAthletic Bilbao

Grazie a chi ha reso pubblica lagenda con il telefono di tanti vip. Bisogna essere proprio imbecilli!!! Vediamo se lo beccano presto.
@IkerMuniain19

FERNANDO ALONSO
Pilota Ferrari

Ama coloro che ti apprezzano


@alo_oficial

meglio, avrebbe potuto anche portare lInter in testa al campionato con una ricaduta di entusiasmo per tutto lambiente? Poi, allora s, si poteva organizzare un tavolo tra le parti per cercare di far volare Sneijder fuori dalla finestra del mercato di gennaio. Forse la striscia di 10 vittorie senza Wes e quindi il sospetto della sua prescindibilit ha forzato la mano alla societ. Ma non era meglio far coesistere fino a fine stagione due esigenze: quella di Stramaccioni che ha bisogno come il pane di qualit creativa e quella di Sneijder che ha bisogno di campo per Nazionale e Mondiale? Ognuno pu avere la sua idea sul pasticciaccio Sneijder, ma il sospetto grosso che lInter abbia sbagliato i modi e i tempi per aggredire il caso. Sulla sostanza, nulla da eccepire. Moratti in due anni ha virtuosamente sforbiciato gli ingaggi da 200 a 140 milioni. Il monte Sneijder (6 milioni pi bonus fino al 2015) stato riconsiderato con coerenza. La mancata disponibilit a valutare qualsiasi forma di spalmatura o di riduzione non fa onore allolandese, che ha reso al meglio solo nella stagione del Triplete. Ora la coerenza del ridimensionamento retributivo attende la verifica del potente zoccolo argentino che non guadagna noccioline: Milito 4,5 milioni, Cambiasso 4, Zanetti 3. Loro spalmeranno? Si autotasseranno? Qualcuno dir: s, ma gli argentini danno lanima... Bene, se Wesley ha tutte queste tare professionali che - si spiffera - la societ potrebbe documentare nel corso della trattativa per forzare la controparte, perch non inserirlo tra gli onerosi esodati estivi (Julio Cesar, Lucio, Maicon...) per capitalizzarne luscita e arricchire la rosa di Stramaccioni, al momento lacunosa? No, i modi e i tempi non tornano proprio.
RIPRODUZIONE RISERVATA

20

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MERCOLED 28 NOVEMBRE 2012

MERCOLED 28 NOVEMBRE 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

21

SERIE BWIN LINCONTRO


DAL NOSTRO INVIATO

GUGLIELMO LONGHI SASSUOLO (Modena)

Lufficio di rappresentanza di Accra qui, nella terra delle ceramiche dove vivono oltre 500 ghanesi, in percentuale la comunit pi numerosa dItalia. Ben integrata e a volte protagonista della cronaca locale: lo spacciatore trovato con oltre un chilo e mezzo di cocaina nellintestino (febbraio 2010), il ragazzo che ha inseguito e catturato un ladro di biciclette (marzo 2012), quello annegato nel Secchia (agosto 2012). Ora, per fortuna, si parla soltanto di Richmond Boakye, attaccante, e di Raman Chibsah, centrocampista, entrambi della classe 1993, talenti purissimi del Sassuolo capolista. Che usano il loro zoppicante italiano per punzecchiarsi sul filo dellironia.
Con la doppietta alla Reggina, Boakye ha raggiunto quota 6 gol, mentre Chibsah a 1. Boakye: Punto a 15 gol, sono

Boakye&Chibsah Noi due del Ghana a casa a Sassuolo


DallAfrica allEmilia con destinazione Juventus Modelli, cucina e futuro: Razzismo? Mai visto

B.: Nelle qualificazioni di cop-

pa dAfrica ho giocato anche da trequartista: due assist. C.: S, ma contro il Benin, una squadra di morti. B.: E allora? Vedrai a gennaio, ricordati che il Ghana tra le favorite con la Costa dAvorio. E come mai tu non sei ancora in nazionale?. C.: Calma, per ora sono titolare dellUnder 20.
Boakye, in prestito dalla Juve che lha in compropriet col Genoa, tra un anno destinato comunque alla serie A. Boakye: Spero di andarci con

B ITALIA

Oggi a Crotone sfida alla Russia: si gioca alle 12


CROTONE Sar uno Scida stracolmo quello che accoglier la B Italia di Massimo Piscedda oggi in amichevole contro i pari categoria della Russia allenati da Igor Shalimov. grazie al lavoro della societ del Crotone e del Provveditorato agli studi della provincia che oggi gli studenti potranno assistere a questo evento, anche grazie all'ora di inizio della gara (a mezzogiorno), che sar trasmessa da Rai Sport. Ieri c stata unaffollatissima conferenza stampa delle delegazioni con scambio di doni, poi in serata gli azzurri si sono portati a Isola Capo Rizzuto per la rifinitura. Questa la formazione che Piscedda far scendere in campo (4-3-3): Iacobucci (Spezia); Ghiringhelli (Novara), Brosco (Ternana), Benedetti (Spezia), Cancellotti (Pro Vercelli); Maiello (Crotone), Paghera (Lanciano), De Vitis (Padova); Pettinari (Crotone), Zaza (Ascoli), Bellomo (Bari). In panchina: Bastianoni (Varese), Bocchetti (Lanciano), Rosania (Lanciano), Busellato (Cittadella), Fossati (Ascoli), Fedato (Bari), Giannetti (Cittadella).

il Sassuolo e poi di tornare alla Juve. Il ritiro di questestate mi ha imparato molte cose. Chibsah: Si dice insegnato. B.: Daccordo mi ha insegnato molte cose. E penso di essere pronto. C.: Io non faccio previsioni, vivo alla giornata. Potrei anche finire al Parma (che lha in compropriet con la Juve, ndr).
Boakye in Italia da quattro anni, Chibsah da uno e mezzo. Si sono conosciuti a Sassuolo, sono legatissimi e a dividerli soltanto la religione. Boakye: Amo il vostro Paese,

sicuro di arrivarci. Pregare mi aiuta molto. Chibsah: S, ma sei anche fortunato.... B.: Vai a rivederti su youtube cosa ho fatto sabato o lanno scorso al Verona in Coppa Italia. La verit che tu sei bravo, ma calci male, dovresti fermarti unora dopo gli allenamenti. Quando ho fatto il ritiro con la Juve, Conte mi ripeteva sempre: "Se vuoi diventare uno forte, non accontentarti mai. Lavora e lavora". La Juve una societ seria. C.: Tutte le societ sono serie. B.: Direi di no, basta guardarsi in giro. Il Sassuolo lopposto della Juve, ma ti permette di lavorare nelle condizioni migliori.
Boakye ha vinto uno scudetto, due Supercoppe e una Coppa Italia con il Genoa Primavera, una Supercoppa Italiana con la Juve. Chibsah, un torneo di Viareggio con la Juve. Chibsah: Tu a Pechino sei ri-

Richmond Boakye (a sinistra) e Raman Chibsah, entrambi di 19 anni, giocano nel Sassuolo capolista LIVERANI
Boakye: S, ma la medaglia lhanno data anche a me. C.: Questanno vedrai che arrivo a 5 gol: sono fermo a uno. B.: Scommettiamo di no? Se ce la fai ti regalo uno shamballa in oro (tradizionale braccialetto ghanese, ndr).

clic
MODENA, IN PROVINCIA IL 6,5% DI STRANIERI SONO TUTTI GHANESI
In provincia di Modena risiedono 5.812 ghanesi, il 6,5% del totale della popolazione straniera, mentre la media in Italia dell1% (46.890 ghanesi su 4.570.317 stranieri). Solo a Sassuolo (45 mila abitanti circa) i ghanesi registrati sono 520.

Mi ispiro a Etoo, questanno far 15 gol e ringrazio Conte per tutti i suoi consigli
RICHMOND BOAKYE ATTACCANTE

Con Di Francesco, il Sassuolo ha cambiato decisamente mentalit. Boakye: Latteggiamento

masto in tribuna....

molto pi offensivo: per noi attaccanti lideale. Il mio modello Etoo. Chibsah: Posso fare il play davanti alla difesa o la mezzala destra o sinistra. Il mio modello Xabi Alonso.

Come esempio ho Xabi Alonso, devo fare 5 gol e se vado al Parma non mi dispiace
RAMAN CHIBSAH CENTROCAMPISTA

mi dicono che negli stadi ogni tanto ci sono brutti episodi di razzismo. Mai visti, al massimo c qualche difensore che mi ricorda il colore della pelle e io sto zitto: ha detto solo la verit. Chibsah: Anche a me non mai successo. B.: Strano, perch tu sei pi nero di me (e fa un confronto avvicinando le mani, ndr). In Ghana sono gran parte cattolici, io per ho scelto di essere cristiano evangelico e frequento una chiesa di Modena. C.: Io sono musulmano e vado in una moschea qui vicino. Nostalgia di casa? Ogni tanto, la sera. Per non pensarci, ci troviamo a mangiare insieme. B.: Cucino sempre io. C.: Non vero, sei un disastro: tocca a me preparare il banku (una specie di focaccia di mais e tapioca, ndr). Poi te ne vai senza lavare i piatti.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LA SITUAZIONE

Sabato 10 partite Brescia-Verona quella pi attesa


La classifica di B dopo 16 giornate: Sassuolo p. 38; Livorno 35; Verona* 32; Padova (-2) 25; Juve Stabia 24; Brescia e Varese (-1) 23; Modena (-2) 22; Cittadella* ed Empoli (-1) 21; Spezia 20; Bari (-7) e Ternana 18; Crotone (-2), Vicenza e Ascoli (-1) 17; Cesena 15; Reggina (-3) 14; Lanciano 13; Pro Vercelli 11; Novara (-4) 10; Grosseto (-6) 8. (*una partita in meno). Cos sabato (ore 15): Bari-Sassuolo; Brescia-Verona; Empoli-Spezia; Juve Stabia-Cittadella; LancianoCesena; Livorno-Grosseto; Modena-Novara; Padova-Ascoli; Varese-Ternana; Pro VercelliVicenza (ore 18). Cos luned (ore 20.45): Reggina-Crotone.

PRIMA DIVISIONE IL PROTAGONISTA

Lecce, la rabbia di Giacomazzi Mi devo conquistare il posto


Domenica era in panchina, poi entrato e ha deciso la gara: Ci sono rimasto male
DAL NOSTRO INVIATO

IL GIUDICE SPORTIVO

la situazione Como: Porro il presidente Il Barletta ha preso Allegretti Viareggio, la gradinata al Pisa
Cambio ai vertici del Como: il cda ha nominato presidente Pietro Porro, imprenditore comasco che guidava la nuova cordata subentrata a Rivetti, che resta comunque in societ. Il Barletta si rinforza: tesserato il centrocampista Riccardo Allegretti, 35 anni, ex Triestina. In vista del derby di domenica con il Pisa, invece, il Viareggio ha deciso di destinare i 2.200 posti della gradinata alla tifoseria ospite (i tifosi di casa andranno tutti nella tribuna centrale). Questa la situazione in Prima divisione con il prossimo turno: GIRONE A La classifica dopo 13 giornate: Lecce p. 29; Carpi 24; Alto Adige 21; Entella e Trapani 19; Pavia* 18; San Marino e Lumezzane 17; Portogruaro 16; Como (-1) e Cuneo* 15; Cremonese (-1), Reggiana e Feralpi Sal 12; Tritium 7; AlbinoLeffe (-10) 6; Treviso* (-1) 2. (* deve ancora riposare). Cos domenica (ore 14.30): AlbinoLeffe-Pavia; Cremonese-Tritium; Cuneo-Carpi; Entella-Alto Adige; Feralpi Sal-Lecce; Lumezzane-Como; Reggiana-Portogruaro; Trapani-San Marino; riposa Treviso. GIRONE B La classifica dopo 11 giornate: Pisa p. 22; Frosinone (-1) e Latina (-1) 20; Avellino 19; Paganese e Gubbio 18; Nocerina 17; Viareggio 16; Prato 15; Benevento e Perugia (-1) 14; Andria (-1) 13; Catanzaro 11; Barletta e Sorrento 6; Carrarese 5. Cos domenica (ore 14.30): Avellino-Latina; Benevento-Frosinone (luned, ore 20.45); Carrarese-Catanzaro; Gubbio-Nocerina (venerd, 20.30); Paganese-Andria; Prato-Barletta; Sorrento-Perugia; Viareggio-Pisa. SECONDA DIVISIONE

Striscione su Speziale E multa di 10mila euro


FIRENZE Il giudice della Lega Pro ha squalificato 39 giocatori (18 di Prima divisione, 39 di Seconda) dei quali quattro del Martina. Grossa ammenda al Lecce per lo striscione esposto in curva domenica scorsa in difesa di Speziale, lultr del Catania condannato per la morte dellagente Raciti, e per cori lanciati contro le forze dellordine. Ecco il dettaglio dei provvedimenti. PRIMA DIVISIONE Giocatori espulsi: tre giornate a Djuric (Cremonese) che ha offeso un guardalinee; due a Cangi (Cremonese); una a Del Pivo (Como), D'Orsi (Pavia), Licata (Portogruaro), D'Aiello (Trapani), Benassi e Radi (Carrarese). Non espulsi: due giornate a Perucchini (Como) e Mella (San Marino); una ad Ardito (Como), Bracaletti (Feralpi Sal), Pacciardi (San Marino), Lo Bue e Rizzi (Trapani), Arrigoni (Tritium), Volpe (Entella) e Belcastro (Carrarese). Dirigenti: inibito fino al 18 Mosconi (Como). Ammende: 10.000 euro Lecce, 1.500 Como e San Marino. SECONDA DIVISIONE Giocatori espulsi: tre giornate a Lacarra (Arzanese) che ha offeso l'arbitro e Bernacci (Bellaria) per ripetuto comportamento offensivo verso un guardalinee; due a Casadei (Forl); una a Capellupo (Giacomense), Leuci (Martina), Strumbo (Milazzo), Carta (Aprilia), Carfora (Pontedera), Impagliazzo (Hinterreggio), Maracchi (Venezia) e Sacc (Vigor Lamezia). Non espulsi: due giornate a Khoris (Hinterreggio); una a Gomes (Aprilia), Ancora (Martina), Bellucci (Teramo), Cazzola (Fano), Proietti (Bassano), Raparo (Bellaria), Caciagli e Di Giusto (Borgo a Buggiano), Talato (Castiglione), Evangelisti (Forl), Cutrupi (Hinterreggio), Iannini (L'Aquila), Gambino e Gambuzza (Martina), Bonasia (Melfi), Boi e Minadeo (Campobasso), Dal Bosco (Poggibonsi), Bergamini e Cavalli (Renate), Brighi (Rimini), Rinaldi (Salernitana), Cola (Santarcangelo), Cattaneo e De Martis (Savona), Amato (Valle d'Aosta) e De Luca (Vigor Lamezia). Dirigenti: inibito fino al 15 gennaio Favia (Martina); fino al 4 dicembre Mazzini (Aprilia). Ammende: 2.500 euro Vigor Lamezia.

GIUSEPPE CALVI SQUINZANO (Lecce)

presa e ha messo il marchio dellimmediata rivincita. Ho reagito bene, avevo lo spirito giusto. Ci mancherebbe! Porto rispetto per i 25 compagni che mai si lasciano dominare da frustazioni personali. Ovviamente ho provato grande delusione. Dopo Lumezzane, avevo letto i giudizi del presidente Tesoro sul mio rendimento. Mi dispiaciuto che mi sia stata negata lopportunit per riscattarmi subito in campo.
Mi ritorna in mente Anche con

Non capisce ma si adegua. Eccome, se si adegua. Sulla delusione pi cocente, Guillermo Giacomazzi ha poggiato la pietra del primo gol stagionale. Da bocciato ed escluso si ritrovato, nel giro di 66 minuti, a svolgere il ruolo di protagonista decisivo, con la giocata che ha regalato al Lecce la vittoria contro la Reggiana. Il capitano, 298 presenze nei campionati con la maglia giallorossa, era stato relegato in panchina da Lerda, che pure aveva difeso luruguaiano dopo le critiche riservategli dal presidente Tesoro a Lumezzane. Non ero affaticato scherza Giacomazzi, 35 anni appena compiuti sono rimasto fuori per scelta tecnica: evidentemente lallenatore

Guillermo Giacomazzi, 35 anni LEZZI

si aspetta pi qualit da me. Eppure, dopo il pareggio a Pavia Lerda era soddisfatto della mia prestazione. Nellincontro perso a Lumezzane non avevo giocato bene per non credo che fossi lunico, anche se avevo fallito una palla-gol.
La rivincita, subito Arrivato nel

Salento nellestate 2001 (con brevi parentesi a Palermo ed Empoli), Giaco legato al Lecce sino al 2014 e tratta il prolungamento di un altro anno. Domenica, nel giorno dellesclusione, entrato nella ri-

Rossi e De Canio aveva incassato qualche esclusione. Stavolta la panchina ha bruciato di pi. Rossi mi spronava: ero giovane e non amavo giocare da esterno. De Canio mi ha mandato in panchina al rientro da infortunio o da squalifica. Comunque, sono felice per aver contribuito al rilancio del Lecce, che non pu essere sempre brillante. Dedico gol e vittoria a Bogliacino, bloccato da un fastidioso infortunio: stava giocando ad alti livelli, ci mancher tanto. Da un uruguaiano allaltro, Giacomazzi ha un pensiero anche per Chevanton: Non vede lora di giocare, gli auguro di poterlo fare quanto prima.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Crisi al Bellaria: sospeso Pepe


Scoppia la crisi del Bellaria, che ha sospeso il tecnico Alfonso Pepe: oggi il presidente Nicolini decide se richiamarlo o esonerarlo (in tal caso si dimetter anche il d.s. Califano). GUAI ALESSANDRIA Maurizio Pavignano, presidente dellAlessandria, si dimesso. Il maggior azionista Gigi Capra ha dichiarato di attendere lingresso di nuovi soci per portare a termine il campionato e risanare la societ. RECUPERO SERIE D Si gioca oggi alle 14.30 il recupero Pavullese-Lucchese (girone D): arbitra Maggioni di Lecco.

22

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MERCOLED 28 NOVEMBRE 2012

MOTORI IL TEMA
MAURO CASADIO

Pi che metterti le ali, la Red Bull sembra che riesca a trasformare in oro tutto ci che tocca. Soprattutto nel mondo dei motori. La Formula 1 infatti solo la punta delliceberg. Questanno il marchio delle lattine ha conquistato la bellezza di 10 Mondiali: Sebastian Vettel (piloti F.1), Red Bull Racing (costruttori F.1), Sebastien Loeb (rally), Marc Marquez (Moto2), Sandro Cortese (Moto3), Kenan Sofuoglu (Supersport), Tony Cairoli (cross Mx1), Marc Coma (cross country) Jeffrey Herlings (cross Mx2) e Giacomo Redondi (enduro Under 20 125 2T). Un successo che spazia quindi dalle auto alle moto, dalla pista al fuoristrada e che ripaga linvestimento di centinaia di milioni allanno del boss Dietrich Mateschitz, il creatore della bevanda energetica, 193 uomo pi ricco del mondo.
Formula 1 La filosofia che sta alla base di questi numeri impressionanti la capacit della Red Bull di individuare talenti ancora in erba e farli crescere nel miglior modo possibile, offrendogli tutti gli stru-

VETTEL

identiKit

E I SUOI FRATEL

Sforzo economico colossale: solo per la F.1 investiti oltre 200 milioni di euro allanno Coulthard: Chi corre per loro pu rimanere se stesso, questo fa la differenza
menti tecnologici e umani di cui hanno bisogno. Prendete Vettel: prima si fatto le ossa nella Toro Rosso, filiale italiana della Red Bull, e poi approdato alla corte di Christian Horner e Adrian Newey, dove definitivamente sbocciato. Stanno facendo lo stesso percorso Daniel Ricciardo e Jean-Eric Vergne, due talenti di assoluto valore attualmente alla Toro Rosso ma che fra qualche anno potrebbero tranquillamente sbarcare nel team campione del mondo Linvestimento nella sola F.1 di 200 milioni di euro. Un altro pilota che ha un futuro assicurato il russo, italiano dadozione, Daniil Kvyat, vincitore questanno della Formula Renault 2.0.
Rally Un discorso diverso va fatto per i rally: l la Red Bull ha scelto di legarsi gi a un nome gi affermato, il campionissimo Sebastien Loeb, vincitore di 9 titoli consecutivi. Ma sponsorizza pure Mikko Hirvonen, Thierry Neuville, Nasser Al-Attiyah, Sebastien Ogier e Daniel Sordo. Motomondiale Nel Mondiale ve-

proprio lanno del Toro Dieci mondiali nei motori


Non solo Seb, nel 2012 la Red Bull ha dominato in ogni specialit La strategia di marketing : usare le vittorie come spot planetario
una presenza constante da diversi anni. Oltre a sponsorizzare i GP di Laguna Seca e Indianapolis, ha preso sotto la sua ala protettrice Casey Stoner, Dani Pedrosa e Stefan Bradl nella classe regina. Le soddisfazioni pi grandi, per, in questa stagione le ha avute dalle categorie inferiori: il giov a n e fuori-

Talento scoperto da Bmw


Seb Vettel, 25 anni, festeggia col team a Interlagos il Mondiale. Sotto, una carezza alla Red Bull REUTERS

classe spagnolo Marquez ha vinto il campionato Moto2 ed atteso ora con grandi aspettative al debutto in MotoGP sulla Honda ufficiale al fianco di Pedrosa; il tedesco di origini italiane Cortese si invece imposto in Moto3. Red Bull d poi anche il nome alla Rookies Cup, il campionato propedeutico al Mondiale che vede scendere in pista i migliori talenti da tutto il mondo. Restando nellambito della pista, rimasta a secco nel Mondiale Superbike, ecco per il successo nella Supersport 600, con il turco Sofuoglu.
Cross Nelloff road,

tre nellenduro Redondi ha fatto suo lUnder 20 125 2T.


Raid Altro terreno di caccia so-

no i rally raid: a gennaio Cyril Desprs ha conquistato la corsa pi massacrante al mondo, la Dakar, mentre il Mondiale cross country andato al suo grande rivale degli ultimi anni, lo spagnolo Coma. I due si ritroveranno a battagliare tra poco pi di un mese in Per, Argentina e Cile, dove nelle auto si candidano a un ruolo da protagonista altri due piloti Red Bull: Al-Attiyah e Carlos Sainz con il loro Buggy.
Bologna In attesa della marato-

locit la Red Bull ormai

titoli di fila Red Bull in F.1

grande amore di Mateschitz fin dal 2001, quando venne inaugurato il campionato freestyle X-Fighters, spicca il nostro Cairoli, questanno vincitore del suo sesto Mondiale cross, il quarto consecutivo in MX1 dopo i due in MX2. Sempre nel cross ecco poi il titolo conquistato da Herlings in MX2, men-

na sudamericana, il mondo motoristico del marchio delle lattine si ritrover l8 e il 9 dicembre al Motor Show di Bologna per lo Speed Day. Ricciardo guider la Toro Rosso, Loeb e Sainz si esibiranno con le loro derapate, Chris Pfeiffer, campionissimo di stunt-riding, stupir con le sue acrobazie, mentre David Coulthard si esibir con la Red Bull. Unatleta Red Bull ha la libert di essere se stesso spiega lo scozzese , incoraggiato a vivere il momento senza essere costretto. un individuo e gli concesso esserlo. Questo fa la differenza.
RIPRODUZIONE RISERVATA

MERCOLED 28 NOVEMBRE 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

23

Galleria
Fenomeni su 2 e 4 ruote Titoli in pista e fuori la galassia dei bibitari

I NUMERI

A RIO PER IL CALENDARIO

LLI

F.1 Costruttori
La squadra austriaca, con Vettel e Webber, ha vinto anche tra i costruttori con 460 punti, 60 pi della Ferrari

Le lattine La cifra, in miliardi, rappresenta la vendita di lattine di Red Bull nel mondo durante il 2011

4,6 4,3 1,4

Tronchetti: Bravo il tedesco ma che Alonso straordinario


Il presidente della Pirelli: Vogliamo restare nei GP per mantenerne il fascino
DAL NOSTRO INVIATO

Il fatturato Sempre espresso in miliardi di euro, il fatturato della Red Bull lo scorso anno

MASSIMO ARCIDIACONO RIO DE JANEIRO (Brasile)

Il marketing Poco meno di un terzo del fatturato quanto ha investito Red Bull nel 2011 nel marketing

Il Brasile per la Pirelli una realt strategica: 10 mila dipendenti, 4 stabilimenti, leadership di mercato. Ed qui che la Pirelli sportiva, quella delle gomme che equipaggiano la F.1, domenica a Interlagos, ha avuto il suo palcoscenico migliore. Un gran premio tiratissimo, bello, combattuto fino allultimo, dice Marco Tronchetti Provera a margine della presentazione del Calendario Pirelli al Copacabana Palace di Rio, senza nascondere la soddisfazione per i risultati ottenuti. Raffiche di domande sullItalia, Monti, persino sullIlva. E poi sulla F.1.
La F.1 tornata ad essere imprevedibile, combattuta, merito della Pirelli?

RALLY

MOTOCROSS MX1

Sebastien Loeb
Il francese, 38 anni, nel 2012 ha centrato il 9 e ultimo titolo iridato sulla Citroen Ds3 Wrc con Daniel Elena

Tony Cairoli
Il siciliano, 27 anni, ha conquistato 6 mondiali cross: due nella Mx2 e 4 consecutivi nella classe regina Mx1

Gli atleti Tanti gli atleti sponsorizzati dalla Casa austriaca, a tutti i livelli e in tutti gli sport

600 200

A MILTON KEYNES

Liridato: Ho rispetto di Fernando


Puntuale come nel 2010 e nel 2011, appena tornato in Europa Sebastian Vettel ha raggiunto la fabbrica di Milton Keynes, in Gran Bretagna, sede della Red Bull Racing per salutare e ringraziare i ragazzi del team (che per aver contribuito al successo hanno ottenuto un bonus di 1.100 sterline, 1.362 euro). Essere qui normale, questa casa nostra, sono in mezzo a gente che mi ha sostenuto tutto lanno - ha spiegato il fresco iridato quello che ho ottenuto in Brasile qualcosa di speciale, basta vedere le statistiche. Alonso? Ho rispetto per lui, un combattente e uno dei pi bravi. Il titolo arrivato tra laltro al termine di una stagione tiratissima: La pi grande lezione che abbiamo imparato che ogni punto importante. Per non vero che vincere nel 2011 stata una passeggiata. Anche lanno scorso abbiamo dovuto lavorare duro, non siamo mai andati ai gran premi pensando di aver gi vinto. Per Christian Horner la crescita di Vettel come persona avanza di pari passo con quella della sua esperienza. Il capo della Red Bull guarda anche al 2013 quando si trover di fronte una McLaren pi debole senza Hamilton.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Formula 1 Linvestimento per i due team, Red Bull e Toro Rosso valutato attorno ai 200 milioni

Non posso dirlo io, ma abbiamo la soddisfazione dei team, dei piloti, della Fia. Abbiamo messo a disposizione una tecnologia al- Marco Tronchetti lavanguardia. Cera Provera, 64 anni ANSA una richiesta di contribuire a dare maggior spettacolo al campionato e mi pare che siamo riusciti a farlo. Abbiamo un gruppo di tecnici di grande valore, colgo loccasione per far loro i miei complimenti.
E siete in F.1 per rimanerci, giusto?

Noi siamo l per fare quello che nellinteresse della F.1 e vogliamo continuare a contribuire a mantenerne il fascino, come daltronde stato questanno.
Ha vinto chi meritava?

MOTO2

MOTO 3

Marc Marquez
Catalano, 19 anni, nel 2010 stato iridato della 125 e questanno ha sbancato la Moto2, passer in MotoGP

Sandro Cortese
Il tedesco di origini calabresi, 22 anni, si imposto nel Mondiale Moto 3 sulla Ktm dopo una carriera in salita

Baumgartner Tanto costata in milioni di euro limpresa che ha portato Felix Baumgartner a tuffarsi da 39.043 metri. Il ritorno pubblicitario stato stimato in diversi miliardi

50

Non lo so. Vettel bravissimo, ha vinto gi tre Mondiali. Ma bisogna dire che quello che ha fatto Alonso questanno davvero straordinario.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Taccuino
IL PRESIDENTE DEL CONI

Petrucci: complimenti alla Ferrari


La Ferrari ha fatto un grande Mondiale, il prossimo anno sar difficile per gli altri pi che per la rossa. Cos il presidente del Coni Gianni Petrucci a Sky: limmagine italiana vincente del mondo, complimenti alla Ferrari, siamo contenti di essere al suo fianco.

IN CERCA DI UN VOLANTE

Kobayashi cerca sponsor online


SUPERSPORT 600 CROSS COUNTRY
Kamui Kobayashi ha creato un sito (www.kamui-support.com) con cui ha chiesto ai tifosi di finanziarlo per trovare un sedile in F.1. Lex Sauber ha sinora raccolto 65,8 milioni di yen, quasi 620.000 euro.

Kenan Sofuoglu
Il turco, 28 anni, dopo due stagioni in Moto 2 tornato nella Supersport centrando la sua terza corona

Marc Coma
Lo spagnolo, 36 anni, tre volte re della Dakar, questanno ha centrato il Mondiale cross country in sella alla Ktm

MOTOMONDIALE 2013

Staring guider la Crt di Gresini


Bryan Staring guider nel 2013 la CRT del Team Go&Fun Honda Gresini: australiano, 25 anni, ha vinto i titoli nazionali 125 GP, Supersport e Superbike, e questanno 3 gare nella Superstock 1000. Vive sulla Gold Coast e si allena con Troy Bayliss.

SECONDO GIORNO DI TEST IN MALESIA

Marquez a suo agio con la Honda


sempre pi sorprendente il debutto di Marc Marquez in MotoGP. Lo spagnolo, iridato della Moto 2, nel secondo giorno di test in Malesia ha continuato a prendere confidenza con la Honda 2013 prototipo gi provata da Pedrosa a Valencia. In totale 60 giri con pista umida, il miglior tempo in 201"355.

PROVE SUPERBIKE A JEREZ

Sempre Sykes, ma Aprilia vicina


MOTOCROSS MX2 ENDURO UNDER 20 125 2T

Jeffrey Herlings
Il ragazzo prodigio olandese, 18 anni, ha riscattato il 2011 acciuffando il suo primo alloro nella classe Mx2

Giacomo Redondi
Bergamasco, 18 anni, campione italiano, europeo e mondiale in carica nellEnduro 125 due tempi

(p.g.) LAprilia accorcia le distanze dalla Kawasaki con il debuttante Sylvain Guintoli, sostituto di Max Biaggi, gi pi veloce di Eugene Laverty. Il viceiridato Tom Sykes sempre davanti di 283 millesimi nonostante una scivolata. Oggi in pista Ducati e Bmw, oltre alla Ducati MotoGP con Dovizioso, Hayden e Iannone.

24

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MERCOLED 28 NOVEMBRE 2012

MERCOLED 28 NOVEMBRE 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

25

CICLISMO IL CENTRO RICERCHE DI CASTELLANZA


Damiano Cunego, 31 anni, al Centro Mapei
BETTINI

fare gola appuntarsi la medaglia.

La svolta Mapei: addio alla Lampre Ma c la Juventus


Pecci: Scarponi? S visto soltanto due volte? Cunego? Lui va a sensazioni.... Via anche Basso
DAL NOSTRO INVIATO

Vero, ma non siamo cos sprovveduti da non pensare che qualcuno venga solo per facciata. capitato, ce ne siamo accorti e la collaborazione non partita. Quando qualcuno chiede il nostro aiuto noi spieghiamo subito che deve essere a tutto campo, altrimenti nulla. Non ha senso fare programmi e non poterli seguire, esempio con test di controllo. Siamo chiari da subito. Il nostro discorso alla dirigenza delle squadre questo: "Noi ci siamo, ma con questi paletti. Voi li comunicate ai vostri atleti e li fate rispettare. Se per questioni culturali, ambientali, di abitudini strane, vedi Cunego che dice che va a sensazioni, questi paletti non vengono rispettati, non si fa nulla". Se latleta si accorge che non c il manico, se ne approfitta.
Dal suo osservatorio, a che punto la lotta al doping?

NATALE SQUISITO CON GIUSTO GIULIANI SENZA GLUTINE E SENZA ZUCCHERO


In occasione del Natale la linea Giusto nata dalla Ricerca Nutrizionale Giuliani e specialista dellalimentazione in farmacia propone diverse specialit dolciarie con le linee Giusto Senza Glutine, capace di venire incontro alle esigenze alimentari dei celiaci e degli intolleranti al glutine, e Giusto Senza Zucchero, specifica per chi desidera o deve ridurre la quantit di zucchero nel proprio regime alimentare. Giusto Senza Glutine propone diverse idee dolci per festeggiare con gusto la pi bella delle feste. Sulle tavole imbandite non pu mancare il tradizionale Panettone, classico prodotto da forno con uvetta ottenuto dopo 16 ore di lievitazione naturale. Il Panettone al Cioccolato invece la variante pi sfiziosa, sempre senza glutine ma arricchito con golose gocce di cioccolato. Il Pandoro, dolce tipico veronese dalla forma a stella a cinque punte, laltro must delle prossime festivit. Giuliani propone il Pandoro tradizionale senza glutine e il Cuor di Cacao con morbida crema al cioccolato. Nella gamma di prodotti natalizi Giusto Senza Glutine brilla anche Dolce Stella, uninedita confezione composta da due dolci in pratici miniformati da circa cento grammi di pasta tipo pandoro nella versione tradizionale e farcito con golosa crema pasticcera. Giusto Senza Zucchero una gamma di prodotti dal sapore dolce ideale per chi vuole limitare lapporto di zuccheri grazie alla sostituzione del saccarosio con dolcificanti o loro miscele. Questanno, tra le specialit delle feste, figurano due novit che vanno ad aggiungersi agli altri prodotti della linea: la Stella dOro, pandoro di pasta soffice a lievitazione naturale e le Creazioni, confezione di praline assortite perfette da offrire a famiglia e amici e raffinata idea regalo. Nel soffice e gustoso Dolce Natalizio Tradizionale Senza Zucchero c tutta la dolcezza dellalta pasticceria. Il prodotto contiene uva sultanina ed senza zuccheri aggiunti e senza grassi idrogenati. Laltra variante del Dolce Natalizio, sempre senza zuccheri aggiunti e senza grassi idrogenati, contiene gocce di cioccolato. Per godere appieno il piacere della festa tutti questi prodotti coniugano la bont della tradizione con lattenzione al consumo di zuccheri e allalimentazione controllata ne sono esempio anche i deliziosi Torroncini Assortiti. Le linee Giusto Senza Glutine e Giusto Senza Zucchero sono in vendita in farmacia e nei negozi specializzati. Giuliani mette a disposizione degli utenti di iPhone, iPad e iPod touch anche un innovativo strumento di informazione e assistenza allacquisto. Si chiama Giusto Spesa Facile e presenta le novit in commercio con la localizzazione dei punti vendita pi vicini, aiutando cos a fare la lista della spesa. Inoltre lapplicazione legge il codice a barre, indica il prezzo e calcola quanto rimane da spendere del buono di rimborso del Ssn. Attraverso il sito www.giustogiuliani.com possibile informarsi dettagliatamente sui prodotti delle linee Giusto e iscriversi alla newsletter per essere sempre aggiornati sulle promozioni. a cura di RCS MediaGroup Pubblicit

La lotta al doping un fatto culturale, la paura di essere beccati non un deterrente sufficiente. In Italia si sta facendo molto, ma il ciclismo internazionale e in altre parti del mondo credo che le cose siano differenti. Contro il doping corriamo con una gamba zoppa. un problema di vertici, di dirigenti, quindi di Uci. Il caso Armstrong emblematico: o i controlli non funzionavano o cera la gabola.
Dal calcio vi stanno arrivando grandi soddisfazioni.

del. Coma mai?

CLAUDIO GHISALBERTI CASTELLANZA (Varese)

uno dei centri che rappresenta leccellenza della preparazione atletica, non solo in Italia, ma nel mondo. Nato nel 1996 per supportare con razionalit scientifica e approccio etico gli atleti dellomonimo team, il Mapei Sport Service negli anni ha aperto le sue porte prima a campioni di varie squadre ciclistiche, poi ha ampliato il proprio raggio dazione ad atletica, calcio e, novit, golf. Aldo Sassi era lemblema di questo centro, dopo la sua morte il direttore generale Claudio Pecci, da sempre al fianco del Prof e per molti anni medico della Nazionale di ciclismo.
Dottor Pecci, fino a ottobre avete seguito Basso, Evans, la Lampre. Ora la situazione cambiata ed rimasto solo Ca-

Sono casi differenti. Evans nato con noi e prosegue con noi. Anzi, la Bmc ci vorrebbe affidare anche qualche corridore europeo. La Cannondale di Basso ha fatto una scelta, condivisibile e fatta anche a suo tempo dalla Mapei, di creare una struttura interna per la programmazione degli allenamenti. Poi, allenare un atleta "in deroga" sempre un problema, anche nella gestione pratica.
Come mai avete chiuso con la Lampre?

Continuiamo con Evans. Seguiamo anche i bianconeri e il Sassuolo: ora lavoriamo solo con chi rispetta i nostri paletti

S, seguiamo Juventus, Sassuolo e Monaco. Abbiamo detto no ad altre squadre in Italia. La direttiva di patron Squinzi quella di seguire una sola squadra per campionato. C una parziale eccezione, lUdinese, con la quale avevamo iniziato il rapporto prima che con la Juventus. Per i rapporti sono differenti.
Cio?

Primo anno, cio 2011, bene. Nel 2012 molto meno bene. C stata confusione. Scarponi labbiamo visto due volte. stato uno degli elementi per cui laccordo non ha funzionato. Per colpa di chi? Non lo so.
Dal punto di vista etico il Centro Mapei un marchio di garanzia. A qualcuno potrebbe

CLAUDIO PECCI D.G. MAPEI SPORT SERVICE

Alla Juve seguiamo la programmazione dellallenamento. Facciamo test sul campo, la fotografia della situazione, incrociamo con i dati ematici. Alla fine diamo le nostre indicazioni e loro si regolano di conseguenza. Non facciamo intervento sanitario e neppure consulenza nutrizionale. Con lUdinese, invece, con Luca Mondazzi seguiamo laspetto alimentare, con particolare attenzione al recupero dopo le partite, e quello sanitario per quanto riguarda la prevenzione del sovrallenamento.
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL TEAM DI NIBALI PREVENZIONE E TUTELA DELLA SALUTE

Taccuino
IL TEDESCO DI RADIOSHACK

Astana, un antidoping in pi
Una collaborazione cominciata nel 2010 e portata avanti senza mai essere esposta alla luce dei riflettori. LAstana anche per il 2013 collaborer col Centro Regionale Antidoping di Orbassano, coordinato dal dottor Paolo Borrione, membro del Comitato dei controlli antidoping del Coni, osservatore indipendente della Wada ai Giochi di Pechino e responsabile operativo di tutti i controlli antidoping dellOlimpiade di Torino 2006. Lidea quella di permettere ai medici della squadra di Vincenzo Nibali di integrare i dati del passaporto biologico con i dati rilevati durante i controlli interni. Nata da Giuseppe Martinelli, ha come responsabile del progetto Andrea Andreazzoli, medico sociale Astana: Abbiamo scelto il Centro di Orbassano perch Borrione una persona al di sopra delle parti e perch volevamo essere sicuri di utilizzare gli stessi macchinari e le stesse procedure che lUci applica per il passaporto biologico, cos da ottenere dati omogenei che possono essere integrati.
A sorpresa Non ci si limita ai

Hondo: Sul doping serve lamnistia


Danilo Hondo, 38enne tedesco neoacquisto di RadioShack dopo i 3 anni alla Lampre, chiede lamnistia per voltare pagina. Dovremmo considerare il passato come acclarato, ripartire da zero, con regole certe, trasparenti e severe per tutti gli sport, in un sistema antidoping omogeneo e controllato dal Cio. Intanto il team diretto da Luca Guercilena in raduno da ieri a Clervaux (Lussemburgo). Tra i convocati c Frank Schleck, sempre sospeso dopo la positivit allultimo Tour, per la quale attende ancora la sentenza della Agenzia antidoping lussemburghese che ha chiesto un supplemento di indagine.

test ematici prosegue il dottor Andreazzoli : vengono effettuati anche degli studi ormonali. Alla base dellidea ci sono inoltre la tutela della salute dellatleta (e con i nostri studi c anche capitato di individuare problemi importanti) e il miglioramento della performance. I nostri corridori, tra esami Uci e i nostri, allultimo Giro sono stati controllati in media ogni tre giorni. I test sono a sorpresa, su indicazioni dei medici di squadra. Un sistema quindi che consente sia una prevenzione di un ipotetico problema doping, sia di avere maggiori dati nel caso di contestazioni dei valori legati al Passaporto. Per sottolinea Andreazzoli in questi anni non abbiamo avuto nessun problema e nessuna segnalazione da parte dellUci.
c.ghis.

VENERD A FOSSANO

Premio a Contador
Alberto Contador sar venerd al teatro Portici di Fossano per ricevere il Quadrifoglio dOro, premio istituito dallimprenditore Elvio Chiatellino, artefice dellarrivo nella cittadina cuneese delle tappe del Giro 2007 e 2009 e del Tour 2011.

Vincenzo Nibali, 28 anni BETTINI

26

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MERCOLED 28 NOVEMBRE 2012

BASKET I TRICOLORI HANNO RIPRESO A CORRERE

Siena, diversa ma efficiente Banchi: Il passato ci ispira


Battuta Cant, verso la qualificazione in Eurolega, la nuova Mps funziona Inopportuni i paragoni coi 6 scudetti, mi riconosco nellumilt della squadra
LUCA CHIABOTTI

PANCHINE

Pesaro: salta Ticchi, arriva un altro play


PESARO (cam.ca) La Scavolini Banca Marche ha esonerato Giampiero Ticchi. La squadra stata temporaneamente affidata al vice Umberto Badioli e il nome del nuovo tecnico (Pancotto? Lardo? Sacco? Bechi? Lo stesso Badioli?) sar comunicato nelle prossime ore, forse anche giorni. La societ non vuole sbagliare, dopo aver scelto di cacciare Ticchi in tre ore nel corso di una riunione fiume in azienda da Scavolini. Le sei sconfitte consecutive, soprattutto l'ultima in casa contro Caserta sono state fatali. Non mi aspettavo questa decisione, stamattina (ieri n.d.r.) avevo guidato l'allenamento e nel pomeriggio sono stato convocato dalla societ ha detto l'ex c.t. della Nazionale femminile -. La squadra manca di personalit e ha bisogno di un leader. Il direttore generale Montini chiosa: Era un passaggio indispensabile, occorreva prendere una decisione per responsabilizzare il gruppo. Reggie Hamilton in uscita e sar tagliato. Al suo posto arriver un altro play titolare.

Il confronto
SIENA DI BANCHI STAGIONE 2012-2013 SIENA DI PIANIGIANI STAGIONE 2011-12

Si prova una sensazione strana vedendo giocare Siena: tutto nuovo, allenatori, giocatori, sistema ma si percepisce qualcosa di antico. E lispirazione delle squadre precedenti dice Luca Banchi : non posso paragonare Brown con McIntyre. Ma Terrell mi ha insegnato quello che funziona e cosa no. La Montepaschi ha vinto a Cant, seconda e ad un passo dalle Top16 di Eurolega senza aver sfruttato il suo attaccante di maggior talento, Marcelus Kemp, e il pivot titolare, Ben Eze. In difesa, ha cifre migliori delle Mps stellari del passato. Ma Banchi sorvola: E presto per guardare le statistiche, quelle di Eurolega, ad esempio, mostrerebbero tendenze contrarie. Giudico la difesa lelemento da cui partire perch una squadra nuova come la nostra sia credibile. Per lattacco ci vuole pi tempo.
Si vede gi la sua filosofia?.

PUNTI FATTI

74
PUNTI SUBITI

82.5 72.1 25% 16.5 37%


Sottomano di David Moss, 29 anni, il migliore nella vittoria contro Cant. Lala, 1.96, gioca a Siena dal 2010 LAPRESSE

63.6 35% 11.4 43%

% TIRI DA TRE SUL TOTALE

MEDIA TIRI LIBERI TENTATI

% AL TIRO DEGLI AVVERSARI

Non sono un filosofo, non mi piace questo termine, cerco di ottenere il meglio dal materiale che ho a disposizione.
Si riconosce in questa Mps?

Nellumilt dellapproccio alle situazioni, nellapplicazione, nella concentrazione.


Come ha reinterpretato lo stile di Siena?

Carraretto e Ress, e versatilit. E difficile dire se Hackett o Brown sono play o guardie, lo stesso vale per Moss, Ress, Kangur, Sanikidze... Significa avere pi opzioni e dare pochi riferimenti agli avversari. Ma non c nulla di estemporaneo: anche questo rigore.
La vecchia guardia sta tramandando leredit.

Con tre valori: rigore, perch a Siena ci sono delle regole e si rispettano; efficienza, cio dare il massimo in poco, concetto nel quali i nostri maestri sono

Si, anche se magari con ruoli differenti per i quali non era scontato fosse pronta. Moss lunico dei tre che volevamo confermare nel nuovo quintetto che rimasto.
I trionfi del passato pesano...

Non ne sono ossessionato e sarebbe ingiusto e inopportuno fare paragoni improponibili tra questa squadra e quelle che lhanno preceduta. Ci ispirano e, nello stesso tempo, chi viene a Siena sa quali sono i principi del club, come si lavora qui. La nostra partenza non avvicinabile neppure a quella del ciclo dei 6 scudetti: noi abbiamo alle spalle trionfi e disputiamo lEurolega, non lEurocup, con molti debuttanti. Ma la societ ha veicolato il messaggio nel modo giusto, i tifosi hanno capito. Tanta passione non va delusa.
Inizio difficile, poi 9 vittorie nelle ultime 11 gare, 6 di fila.

Non sono un filosofo, cerco di ottenere il meglio dal materiale che ho a disposizione

Non eravamo pronti per la Supercoppa, la tourne negli Usa ci ha massacrato, abbiamo iniziato 0-3 in Eurolega. Ma gi a Tel Aviv, reduci dalla sconfitta di Varese e perso Eze, la squadra in un allenamento ha cambiato assetti e gioco dando un grande segnale di applicazione e disponibilit. E la gara senza domani vinta con Chalon stata una grande prova per un gruppo nuovo. Perdere con Milano ci ha fatto capire che, con le big, dovevamo crescere.
Kemp e Eze?

Gazzetta.it
HIGHLIGHTS DI SERIE A NBA IN TEMPO REALE E LE AZIONI PI BELLE
Sul sito della Gazzetta, le sintesi delle partite dell'ultima giornata di serie A con le migliori giocate. Per la Nba, le partite ogni notte in tempo reale e la mattina successiva il riassunto esteso, con commento in italiano, delle due principali partite.

LUCA BANCHI ALL. MONTEPASCHI SIENA

Il primo fuori ma lo aspetteremo. Eze sta per rientrare.


RIPRODUZIONE RISERVATA

LA TENDENZA LA MEDIA DELLE TESSERE VENDUTE IN SERIE A SALITA DEL 2.8%

Taccuino
EUROCUP

Gli abbonati crescono solo per 5 societ


Siena si conferma leader, in aumento Roma, Venezia e Varese. Calano Milano e Bologna
PAOLO BARTEZZAGHI

Sassari-Stella Rossa
(g.d.) Oggi per la 4a giornata alle 20.45 Sassari ospita i serbi della Stella Rossa. Ieri la partita dellaltro girone Cajasol Siviglia-Orleans. Classifica: Stella Rossa 3 vinte, 0 perse; Siviglia, Orleans, Sassari 1-2.

Per il secondo anno consecutivo Siena la squadra con il maggior numero di abbonati. Cala ancora Bologna, leader nel 2010/11, pur mantenendo il primato degli spettatori. Delle prime cinque squadre per numeri di tessere vendute, tre sono tra le pi recenti arrivate in serie A: Sassari, alla terza stagione, Venezia alla seconda, Brindisi neopromossa dopo un anno in LegaDue. Con due squadre in meno in serie A, il totale inferiore allo scorso anno (-3%), mentre la media cresciuta del 2.8%: da 2457 abbonati nel 2011/12 a 2527 questanno.
Chi sale Hanno aumentato le

+18% di Roma che per si conferma la squadra con meno abbonati. Sale Venezia che, oltre allultima eccellente stagione culminata con i playoff e lambizioso mercato estivo, ha beneficiato del ritorno al Taliercio di Mestre dopo un anno al Palaverde di Treviso dove, peraltro, portava pi spettatori della Benetton. In crescita anche Varese e con aumenti pi contenuti Sassari e Avellino.
Chi scende Il dato negativo pi

sensibile si registrato a Montegranaro: quasi 500 abbonati in meno, dopo la crescita dello scorso anno in concomitanza con il trasferimento del campo di gioco ad Ancona. Sin dallavvio della campagna abbonamenti ha spiegato il general manager Sandro Santoro ab-

biamo precisato che confronti basati solo su numeri non potevano essere fatti in quanto la stagione precedente il trasferimento ha comportato la necessit da parte della dirigenza di promuovere questa operazione, specie dal punto di vista economico. Ladeguamento dei prezzi deciso lo scorso agosto, inevitabile e in ogni caso competitivo se si guarda ad altre piazze simili alla nostra, ha assicurato invece alla societ un incremento del sostegno economico, non risolutivo ovvio se si considera che siamo senza un main sponsor, ma comunque importante. A parit di condizioni, ambizioni e crisi economica (fattore che ovviamente incide ovunque), scendono in modo sensibile anche Cremona e Biella.
I casi Lo scorso anno Milano ar-

SERIE A

Dean ad Avellino
(l.z.) Taquan Dean torna ad Avellino. La 29enne guardia statunitense, di passaporto spagnolo, ha giocato alla Scandone nelle ultime due stagioni. Lo scorso maggio ha chiuso la stagione al Valencia, questanno ha iniziato in Turchia, allAliaga Petkim. Al suo posto sar risolto il contratto con Chris Warren. Ufficiale il ritorno di Valerio Amoroso a Montegranaro che ha raggiunto un accordo fino a fine anno. Per Freimanis la societ continua a trattare il prolungamento del contratto almeno di un mese.

Il pubblico del PalaSerradimigni a Sassari, secondo club per abbonati CIAM

ROMA SEMPRE ULTIMA


SQUADRA ABBONATI SIENA 4578 SASSARI 3494 VENEZIA 3453 PESARO 3429 BRINDISI 3400 BOLOGNA 3099 CANT 3099 REGGIO EMILIA 2708 VARESE 2533 CASERTA 2160 BIELLA 1700 MILANO 1681 CREMONA 1531 MONTEGRANARO 1510 AVELLINO 1350 ROMA 721 DIFF.% -0.3 +3.8 +13.8 -16.8 in LegaDue -10.3 -3.9 in LegaDue +10.5 -1.6 -16 -11.5 -23.4 -39.6 +3 +18

8119

tessere vendute 5 club su 16. Lincremento maggiore il

Spettatori a Bologna La Virtus la pi seguita in serie A: questa la media nelle prime 4 partite in casa.

riv a 1900 abbonati, un numero elevato per una piazza difficile e usa a scaldarsi solo per i grandi eventi (larrivo dei Boston Celtics) o per le finali scudetto. Nel 2011, era anche tornato seppur provvisoriamente Danilo Gallinari. Al calo di que-

stanno ha contribuito laumento dei prezzi nellambito della campagna Esserci ha senso, articolata su offerte diversificate e ambiziose. Il prezzo pi basso cresciuto del 22 per cento, da 140 a 172 euro per la cosiddetta Fan Zone, quella delle tribune meno vicine al campo. Cala anche Pesaro (-16.8%) dopo il ridimensionamento delle ambizioni del club, tornato in semifinale lo scorso giugno riempiendo il Palasport. Le promozioni in serie A pagano sempre: oltre allottimo dato di Brindisi, Reggio Emilia ha battuto di oltre 100 abbonati il record di tessere stabilito nel 1995/96.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LEGADUE

Oggi quarto di Coppa


Oggi alle 20.30, andata dei quarti di Coppa AcegasAps Trieste-Novipi Casale Monferrato. Rinviata Scafati-Jesi in attesa di conoscere lesito del ricorso di Napoli, esclusa dal campionato per irregolarit amministrative, e qualificatasi ai quarti battendo Scafati. Infortunio ad Alex Righetti (Ferentino) che domenica scorsa ha riportato una distorsione al ginocchio sinistro, con interessamento del collaterale e menisco interno.

MERCOLED 28 NOVEMBRE 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

27

BASKET NBA: LALLENAMENTO DEI GIALLOVIOLA

I Lakers di DAntoni
DAL NOSTRO INVIATO

MASSIMO LOPES PEGNA Twitter @Pegnarol LOS ANGELES

Grida che sembrano schiamazzi del cortile di un oratorio. Invece la palestra dei Lakers, a El Segundo, quartiere poco elegante di Los Angeles a un passo dallOceano Pacifico. Si sta giocando la partitella che chiude lallenamento e che diverte il gruppo di supercampioni come fossero ragazzini. Intanto Mike DAntoni osserva con attenzione dal seggiolone che fu di coach Phil Jackson, per alleviare i dolori al ginocchio operato da troppo poco tempo.
La partitella Kobe Bryant, infilato dentro i goffi pantaloni di una tuta, ride divertito mentre si prende una rimessa dal fondo che forse non gli spetta. Dwight Howard protesta per un fallo non fischiato. Pau Gasol si butta a pesce su un compagno gi a terra per strappargli la palla,

Mike DAntoni, 61 anni, allena in stampelle dopo loperazione a un ginocchio. A fianco il fratello Dan con Steve Nash, 38 anni
REUTERS

Miami in testa
EASTERN CONFERENCE ATLANTIC DIVISION BROOKLYN NETS NEW YORK KNICKS PHILADELPHIA 76ERS BOSTON CELTICS TORONTO RAPTORS CENTRAL DIVISION MILWAUKEE BUCKS CHICAGO BULLS INDIANA PACERS DETROIT PISTONS CLEVELAND CAVS SOUTHEAST DIVISION MIAMI HEAT ATLANTA HAWKS CHARLOTTE BOBCATS ORLANDO MAGIC WASHINGTON WIZARDS V-P 9-4 9-4 8-6 8-6 3-11 V-P 7-5 6-7 6-8 4-11 3-11 V-P 10-3 8-4 7-6 5-8 0-12 % 69.2 69.2 57.1 57.1 21.4 % 58.3 46.2 42.9 26.7 21.4 % 76.9 66.7 53.8 38.5 0

Certo, con Phil Jackson giocavo nella posizione per me naturale: sotto canestro
PAU GASOL LUNGO SPAGNOLO, 32 ANNI

bombano gli schiamazzi divertiti di chi rimasto a esercitare il tiro. I Lakers sembrano uno spogliatoio compatto. Metta World Peace prima si compiace con se stesso per la facilit con cui riesce ad adattarsi a qualunque modulo, poi sponsorizza il ragazzone spagnolo: Ha fatto una brutta partita su 82. E se anche succede altre dieci volte, sar comunque una minima frazione nellarco di un campionato. Perso fiducia in lui? Non scherziamo. E' 2.13 e mica si accorcia: il suo talento resta quello degli anni in cui abbiamo vinto.
Nash I Lakers sono ancora un

Memphis n. 1
WESTERN CONFERENCE NORTHWEST DIVISION OKLAHOMA CITY THUNDER DENVER NUGGETS UTAH JAZZ PORTLAND T.BLAZERS MINNESOTA T.WOLVES PACIFIC DIVISION GOLDEN STATE WARRIORS LOS ANGELES CLIPPERS LOS ANGELES LAKERS PHOENIX SUNS SACRAMENTO KINGS SOUTHWEST DIVISION MEMPHIS GRIZZLIES SAN ANTONIO SPURS DALLAS MAVERICKS HOUSTON ROCKETS NEW ORLEANS HORNETS V-P 11-4 8-7 8-7 6-8 5-7 V-P 8-6 8-6 7-7 6-8 4-9 V-P 10-2 12-3 7-7 6-7 4-9 % 73.3 53.3 53.3 42.9 41.7 % 57.1 57.1 50.0 42.9 30.8 % 83.3 80.0 50.0 46.2 30.8

con la voglia di dimostrare che appartiene ancora a questa squadra. Latmosfera distesa. Anzi, c la percezione di una grande allegria, come se i Lakers non avessero un mucchio di problemi da risolvere.
Lezione Stanno studiando con diligenza il loro terzo sistema in pochi anni. E il maestro Mike, con una smorfia di dolore, dice: Stiamo facendo lezione con i video e i ragazzi iniziano ad applicare meglio la teoria di cui discutiamo. Sempre ottimista: il lato migliore del suo carattere. Anche se, quando arringa il piccolo esercito di registratori che lo assedia, abbassa gli occhi. Dan DAntoni comunica gli ordini del fratello Mike con il suo pesante accento del Sud. Poi scherza: Ero a casa mia, a Charlotte, giocando a golf, quando un paio di settimane fa alle 4 del mattino squillato il telefono. Mi sono

A lezione dal nuovo coach Dateci tempo


Gasol: So di dovermi adattare a un nuovo ruolo. E Howard studia limitazione di Mike
spaventato. Era mio figlio che diceva: "Pap hai gi fatto la valigia? Lo sai che vai a Los Angeles?". Non sapevo nulla. Accompagna la sua risata con una bella pacca sulle nostre spalle. Persino Gasol, panchinato nellultimo quarto venerd scorso per scarso rendimento, non sembra affatto imbronciato. Scherza: Mi sa che questanno, con la finale olimpica mi sono riguadagnato lEuroPlayer della Gazzetta. Poi ammette: Certo, con il triangolo dattacco di Jackson giocavo nella posizione per me pi naturale: sotto canestro. La situazione in cui riesco a dare il massimo. Adesso tutto diverso: allenatore, sistema ed esigenze. So di dovermi adattare a una nuova posizione sul parquet.
Pausa Fa una pausa di riflessione e dice: La vita unesperienza dinamica in cui non smetti mai dimparare. Qui funziona come in una qualunque azienda. Ti cambiano lavoro e devi fare di tutto perch ti considerino ancora un asset di valore della compagnia. Con i numerosi rumors su una sua possibile cessione, forse pensa di avere i giorni contati. Rim-

cantiere di lavori in corso, soprattutto senza Steve Nash, infortunato e assente al centro tecnico. Dopo due settimane, per, non potrebbe essere altrimenti. Lo conferma Dwight Howard, il grande colpo di mercato dellestate: Abbiamo giocato 14 partite: concedeteci del tempo. Pure lui un inguaribile ottimista pronto alla battuta. Chiede tempo, anche per la sua prossima imitazione, le sue specialit: Sto studiando coach DAntoni: presto ve lo far sentire. Assomiglia a uno dei personaggi della serie South Park. Ridono tutti.
RIPRODUZIONE RISERVATA

P
Kobe Bryant 34 anni, miglior marcatore della Nba con 26.9 punti di media
AP

LA NOVIT CERANO PI TIFOSI DELLA SQUADRA TRASFERITA DAL NEW JERSEY RISPETTO A QUELLI DEI KNICKS: NON ERA MAI SUCCESSO

LE PARTITE

Brooklyn vince il primo derby di New York


Nets-Knicks era stata rinviata per luragano Sandy Anthony: Qualcosa di speciale
SIMONE SANDRI NEW YORK

Gallinari 12 punti con linfluenza Belinelli sta fuori


Gallinari ha linfluenza, segna 12 punti ma Denver perde. Belinelli non entra. RISULTATI: Brooklyn-New York 96-89 (B.Lopez 22; Anthony 35); Washington- San Antonio 92-118 (Crawford 19; Diaw 16); Chicago-Milwaukee 92-93 (Hamilton 30; Ilyasova 18); Detroit-Portland 108-101 (Knight 26; Aldridge 32); Oklahoma C.-Charlotte 114-69 (Durant 18; Taylor 10); Memphis-Cleveland 84-78 (Randolph, M.Gasol 19; Varejao, Waiters 15); UtahDenver 105-103 (A.Jefferson 28; Faried 21; LA Clippers New Orleans 98-105 (Butker 33; Vasquez 25).

Il derby, finalmente. Dopo anni di finta rivalit tra una squadra, i Nets, senza una vera tifoseria, e unaltra, i Knicks che giocava praticamente in casa anche le sfide in New Jersey, adesso finalmente si fa sul serio. Lorgoglio di Brooklyn ha

cambiato le carte in tavola. I Nets adesso possono vantare una franchigia glamour, tante celebrity (la super coppia Jay-Z-Beyonce su tutte) in prima fila, e unarena nuova di zecca, forse la pi bella della Nba. I padroni di casa, spinti dal caldissimo pubblico del Barclays Center, hanno vinto la prima sfida della stagione al supplementare. Una gara che avrebbe dovuto ufficialmente aprire i battenti del Barclays lo scorso 1o novembre ma che era stata rinviata a causa delluragano Sandy. Con la controversa decisione di non disputare la maratona, il derby diventato il primo grande appuntamento sportivo cittadino e i due quar-

Coach Avery Johnson con Keith Bogans. Richard Gere e JayZ in tribuna AP

tieri hanno risposto alla grande. Brooklyn, in particolare, per una notte torna ai fasti dei mitici Dodgers, lultima squadra professionista che spezz il cuore agli abitanti della zona con il trasloco a Los Angeles nel 1957. Per la prima volta la

sfida presenta in tribuna pi tifosi dei Nets che, dei 17.732 spettatori, sono almeno 10.000. I fan dei Knicks provano a farsi sentire soprattutto quando Carmelo Anthony, nato proprio a Brooklyn, va in lunetta incitandolo con un mvp,

mvp, immancabilmente coperto dai fischi del resto dellarena. Jay Z, in prima fila, apprezza, il sindaco Bloomberg, che ancora sta pagando in termini di popolarit il modo con il quale ha gestito la cancellazione della maratona, pure. Un derby vero, sentito, a tratti anche spigoloso che i protagonisti onorano giocando con unintensit stile playoff. Alla fine Brooklyn festeggia, graziata proprio da Melo che, nonostante i 35 punti, fallisce il colpo del k.o. allo scadere dei tempi regolamentari. E alla fine ammette: Questo probabilmente linizio di qualcosa di speciale. Un vero derby, finalmente.
RIPRODUZIONE RISERVATA

28

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MERCOLED 28 NOVEMBRE 2012

TENNIS VERSO LA GRANDE SFIDA DI SABATO

Pi bella, pi ricca e pi star Milano riscopre la Sharapova


Dura, forte, ironica e ora single: la russa made in Usa, e n.1 dei guadagni con 90 milioni di dollari, sbarca venerd per sfidare Ivanovic, Errani e Vinci
VINCENZO MARTUCCI twitter@vincemartucci MILANO

CHE OPPORTUNITA!

Palleggiare con Masha? Scriveteci


In occasione de La Grande Sfida di sabato alle 16 al Forum di Assago, la Gazzetta dello Sport fa unofferta eccezionale ed imperdibile ai propri lettori: i primi dieci che invieranno unemail allindirizzo marketing@gazzetta.it avranno la possibilit di palleggiare con Maria Sharapova, Ana Ivanovic, Sara Errani e Roberta Vinci durante il riscaldamento della seconda edizione dellesibizione. I nostri lettori avranno quindi la possibilit di vedere ancor pi da vicino le note professioniste del circuito mondiale e di incrociare anche le racchette con i loro idoli. I fortunati vincitori della nostra iniziativa verranno richiamati direttamente dallorganizzazione per tutti i dettagli. E pertanto necessario lasciare anche un numero di cellulare per essere contattati.
BIGLIETTI SU TICKET ONE E SABATO AL FORUM

DODICI ANNI DOPO

Venerd mattina sbarcher da noi come una star. Alta, altera, decisa, elegante per natura, con la boccuccia corrucciata, occhialoni o foulard o cappello a nascondere il visino. Bella, ammiccante, fredda e comunque amatissima, come diranno gli appassionati di sabato a La Grande Sfida al Forum di Assago con Ana Ivanovic, Sara Errani e Roberta Vinci. Parliamo di lei, la divina Maria, Sharapova, la pi tutto dello show business sportivo: la pi famosa, la pi fotografata, la pi ricca, la pi difficile (eufemismo che radio spogliatoi volgarizza).
Fuga Masha, come la chiama-

no amici e parenti, femmina, ma anche disciplinata, e durissima, sempre. A 6 anni, ipnotizz Martina Navratilova fra centinaia di bambine che palleggiavano con lei a Mosca convincendola a sponsorizzarla presso i genitori. A 7, vol da Sochi a Miami con pap che teneva stretti in tasca il suo capitale di 700 dollari, e raggiunse in auto la terra promessa, la Nick Bollettieri Academy di Sarasota: Arrivammo tardi, dormimmo l vicino, la mattina dopo mi misero su un campo a tirare contro altri ragazzi. Dopo un po un allenatore chiam Nick: "Devi vedere una bambina". Ma mi presero fissa solo a 9 anni.
Forza Quei due anni di inter-

Maria Sharapova, 13enne, battuta in finale per 6-1 6-2 dalla cinese Peng al torneo Avvenire under 16 di Milano, e oggi, a 25 anni FERRERI/REUTERS

Cresce la febbre dei biglietti per La Grande Sfida di sabato alle 16 al Forum di Assago. I biglietti sono ancora in vendita su www.ticketone.it e lo saranno pure sabato, dalle 9, ai botteghini del Forum.

la scheda
MARIA SHARAPOVA 25 ANNI TENNISTA

mezzo, le piccole-grandi angherie delle pi grandi verso la bimbetta che non parlava inglese, il distacco da mamma Elena (rimasta in Russia, senza passaporto) e i troppi lavoretti/sacrifici di pap Yuri sono state le fondamenta del-

Maria Sharapova nata a Nyagan (Rus) il 19/4/87: pro a 14 anni, a 17, ha vinto Wimbledon , a 18 diventata n. 1 del mondo, a 19 si aggiudicata gli US Open, a 21 gli Australian Open, poi si operata alla spalla, questanno, a 25, ha chiuso il Grande Slam della carriera al Roland Garros, tornando n. 1 (oggi 2).

lemigrante per tennis. Che, nata a Nyagan, in Siberia, per dribblare la vicina Cernobyl, a un anno, era gi fuggita con la famiglia sul mar Nero dal miglior amico di casa, Aleksandr Kafelnikov, pap di Yevgeny, poi primo numero 1 del mondo russo del tennis, che le regal la sua racchetta (riadattata per una bimba di 4 anni).
Ripartenza Masha talmente

forte, dentro, che, a 25 anni, gi alla seconda carriera. Prima e dopo la famosa operazione alla spalla del 2008 stata numero 1 del mondo ed ha vinto tornei dello Slam. Dal 2006, di sicuro la regina dei guadagni, a una media di 20 milioni

di dollari lanno, fra premi, sponsor, pubblicit e indotto, che la rivista Forbes ha sommato a 90 milioni. Masha fa e dice quello che vuole. Indossa i completini pi carini, sexy e di tendenza; veste gli orecchini pi costosi; la protagonista degli spot pubblicitari pi accattivanti; urlatrice della prima ora nel tennis, vuole imbavagliare quelle moderne. Oggi vende caramelle col suo marchio Sugarpova e ammonisce: Negli Usa ci sono tante scuole tennis, come fabbriche, con bambini che tirano palline per 6 ore al giorno. Per tutte le storie di successo, ci si dimentica dei milioni di storie che non riescono.

Fidanzati Sorride, ironica, la Sharapova: Ho scelto il tennis perch vittore e sconfitte sono nelle tue mani. Sarei stata terribile in uno sport di squadra, non sarei mai riuscita a passare la palla a nessuno. Strizza locchio al domani: Mi piacerebbe moltissimo recitare ad Hollywood. Da spia, come ci ha confessato, non da femme fatale, geneticamente incapace com di arrendersi e di trasmettere calore. Chiedete ai fidanzati, dal musicista Adam Levine al figlio di pap Charlie Ebersol, dal collega Andy Roddick al cestista Sasha Vujacic, che pensava di sposarla questo dicembre a Istanbul.
RIPRODUZIONE RISERVATA

GAZZETTA.IT

Milano, eccoci Errani e Vinci lanciano la sfida


Sul nostro sito web vi proponiamo lintervista video delle straordinarie protagoniste del 2012 del tennis italiano, Sara Errani e Roberta Vinci, che sabato alle 16 saranno protagoniste della Grande Sfida al Forum di Assago (Milano). Dopo le vacanze alle Maldive, il 2013 delle n. 1 del mondo di doppio gi cominciato...

BOXE LA PRESENTAZIONE A MILANO DEL MONDIALE AD INTERIM DEI MASSIMI LEGGERI WBC

Branco-Fragomeni, atto secondo Inseguono un sogno senza et


Rivincita il 15 dicembre a Riva del Garda. In due 89 anni: Ci unisce la passione
RICCARDO CRIVELLI MILANO

riera. Quella sera, chi sar pi in forma e pi forte vincer.


Spirito giovane E non peseran-

IL 16 FEBBRAIO

il Mondiale ad interim dei massimi leggeri Wbc stata senza dubbio il match dellanno in Italia e uno dei pi spettacolari dellintero panorama internazionale.
Solo uno Quel verdetto di pari-

La paura non fa novanta. Silvio Branco va per i 47 anni, Giacobbe Fragomeni ne ha gi compiuti 43. Insieme, arrivano quasi a un secolo. Vecchietti, come scherzando (ma non troppo) si definiscono battibeccando luno con laltro. Ma lanagrafe pugilistica, se si accompagna al talento, allabnegazione, alla continua tensione verso la scoperta di nuovi limiti, non un muro ma semplicemente unopportunit. Infatti, a marzo, la loro sfida per

t dopo una contesa epica ha lasciato nellaria e nellumore dei pugili qualcosa di incompiuto. Cos, il manager Salvatore Cherchi pu gongolare nel proporre la rivincita, fortemente caldeggiata dai cosfidanti alliride, in programma il 15 dicembre a Riva Del Garda e presentata ieri al Dixieland di Milano. Per loccasione, Branco ha fatto realizzare una maglietta il cui motto stampigliato esprime per intero il significato del rematch: ne rester solo uno. Stavolta ci sar un trionfatore, scommettono entrambi, che a marzo incontrer il vincente tra il detentore polacco Wlodarczyk e

Gli sfidanti: Silvio Branco, 46, a sinistra e Giacobbe Fragomeni, 43 BOZZANI

il francese Mormeck per la cintura vera. Silvio torna indietro e rilancia: Sono convinto di aver vinto la prima sfida, ma comunque nove mesi fa feci il match perfetto e spero di ripeterlo, anche se ogni incontro una storia a s. Nella rivincita spero di portare a segno colpi pi incisivi per impormi in mo-

do netto. Giacobbe invece preferisce concentrarsi su ci che sar: In quel match io finii meglio, dunque meritavo un po di pi. Ma non ci ho mai pensato, lavr riguardato solo una volta: sono abituato a cancellare il passato, a preparare un incontro come se fosse sempre il primo della mia car-

no lamicizia e il rispetto che li legano da tempo: sul ring. ci tengono a rimarcare, i legami di tutti i giorni non contano. Come il fattore et, del resto, perch a marzo entrambi hanno dimostrato cuore, resistenza e coraggio da ragazzini. Per Fragomeni, il bis sar ancora pi fragoroso: Regaleremo un altro grandissimo match, perch lo sentiamo come lappuntamento della vita: ho grande amore per il pugilato che mi spinge a continuare. ma certo non mi nascondo che Silvio un fuoriclasse ed ha pi esperienza di me. Vorr dire che invece di tre cazzotti in serie questa volta ne porter cinque. Branco ovviamente non abbasser la testa: Mettermi in discussione mi fa sentire vivo, voglio dimostrare a me stesso che sono ancora in grado di diventare campione del mondo. Affronto un grande pugile, la mia tecnica contro la sua aggressivit. daremo spettacolo. Per un sogno senza tempo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LEuropeo leggeri Marsili-Giacon andr su Sky


(g.l.g.) Giulio Spagnoli e la Roundzero hanno chiuso due importanti riunioni fissando gi le date. Il 16 gennaio 2013 a Roma il titolo italiano dei piuma tra Salvini (15-16-1) e Pisanti (11-1-1), il 16 febbraio lEuropeo dei leggeri tra Marsili (25-0-1) e Giacon (21), da decidere se a Roma o Civitavecchia anche se pare quasi certa la seconda opzione. Questa seconda riunione andr in diretta su Sky, il contratto gi stato firmato. ABIS PER BRANCO (r.g.) LEbu ha designato Luciano Abis sfidante del welter Gianluca Branco, titolare Ue, entrambi della OPI2000. SOCCIA CE (r.g.) Il welter campano Dario Soccia (2) ha vinto il secondo incontro da professionista a New York (Usa), battendo ai punti il pericoloso Medina (Usa, 2-1-1), verdetto a maggioranza.

MERCOLED 28 NOVEMBRE 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

29

SCHERMA LANNUNCIO

La Vezzali in dolce attesa Ma a Rio non rinuncio


Valentina rivela a Chi la seconda gravidanza: Sar un maschio e nascer a maggio, ora mi godo questa gioia e dopo torner pi forte di prima
RICCARDO CRIVELLI

la scheda
VALENTINA VEZZALI 38 ANNI SCHERMITRICE

Anche ieri, come tutti i giorni e con la solita tigna da campionessa inimitabile, Valentina Vezzali ha passato il pomeriggio ad allenarsi in pedana. Solamente, da un po di tempo deve metterci qualche attenzione in pi: a maggio, infatti, latleta pi vincente di sempre dello sport azzurro diventer madre per la seconda volta, regalando un fratellino a Pietro, che adesso ha sette anni. La tigre del fioretto italiano ha raccontato la fresca esperienza della seconda gravidanza al numero di Chi in edicola oggi.
Promessa Al marito Domeni-

Valentina Vezzali nasce a Jesi il 14 febbraio 1974 e si avvicina alla scherma allet di sei anni. Fiorettista, allenata da Giulio Tomassini, tesserata per le Fiamme Oro. Dopo una brillantissima carriera giovanile, nel 1996 ad Atlanta disputa la prima Olimpiade. Al debutto vince subito largento individuale e loro a squadre. Ai Giochi conquister ancora 3 ori individuali (2000, 2004, 2008) e un bronzo (2012), oltre ad altri 2 ori (2000, 2012) e un bronzo (2008) a squadre. Ricchissimo il palmares ai Mondiali: 13 ori (6 individuali), 5 argenti, 3 bronzi. E poi 11 Coppe del Mondo con 78 prove vinte (entrambi record). Sposata col calciatore Domenico Giugliano, gi mamma di Pietro, nato il 9 giugno 2005.

co, la notizia era arrivata in modo forse irrituale ma molto romantico: Lho scoperto il 30 settembre, una domenica rivela lolimpionica rientravo da Madrid dopo un impegno di lavoro. Io e mio marito siamo andati a pranzo al ristorante. Dopo il primo piatto, sono andata in bagno, senza dirgli nulla, e ho fatto il test di gravidanza. Ritorno al tavolo e gli dico: Brindiamo, la famiglia si allarga. Gi appena dopo i Giochi di Londra, la Vezzali aveva manifestato il desiderio di un altro figlio: Sono una donna che mantiene sempre la parola. Ve lavevo detto che era il momento giusto per una nuova gravidanza. Mi sarebbe piaciuto portare in grembo una bambina, anzi dal 2004 aspettavo Ginevra, il nome che avrei dato a mia figlia, ma il buon Dio ha voluto cos e va benissimo. Sar circondata da uomini: due figli maschi, mio marito e anche Goan, il nostro labrador, maschio!.
Voglia di vincere Nel 2005,

Valentina Vezzali, 38 anni, abbraccia il figlio Pietro, nato nel 2005: lolimpionica sposata da dieci anni con il calciatore Domenico Giugliano AP

HOPE RELAY

Lolimpionica domani a Milano per beneficenza


Valentina Vezzali sar a Milano domani pomeriggio (ore 18.30), ospite insieme agli altri nove atleti olimpici del Team Samsung della consegna dellassegno con la donazione relativa al progetto Hope Relay e destinata a Sos Villaggi per Bambini. Sar anche lanciata dai campioni presenti unasta su ebay. Lappuntamento presso lArea Pergolesi.

quattro mesi dopo la nascita di Pietro, Valentina trionf ai

Mondiali di Lipsia battendo per una stoccata in finale la tedesca Mller e mai come in questo momento il passato diventa una pietra di paragone. Perch i programmi agonistici della pi forte schermitrice di tutti i tempi non cambiano: Diciotto giorni dopo la prima gravidanza, durante la quale avevo preso trenta chili, ero gi in gara. E quattro mesi dopo avevo vinto il titolo di campione del mondo. Figuriamoci se mi fermo adesso. Ora mi godo la gravidanza, ma poi voglio tornare pi forte di prima. La pedana, la medaglia, la gara fanno parte della mia vita. Dunque, allorizzonte c gi Rio, lOlimpiade del 2016, lin-

Non ho ancora idea sul nome da dare al bambino: accetto consigli su Twitter

seguimento di un altro trionfo leggendario da dedicare al nuovo nato: Anche se avr 42 anni, punter alla vittoria. Sento dentro di me il sacro fuoco della competizione. No, non ancora il momento di mollare.
Progetti ambiziosi Gi lunica

ad aver vinto tre volte consecutive loro individuale nel fioret-

to femminile, un altro podio ventanni dopo la prima Olimpiade sarebbe mitologico. E dopo? Valentina, portabandiera a Londra e icona di tutto il nostro movimento agonistico, ha le idee chiare: Mi piacerebbe diventare presidente del Coni. Sognare non costa nulla e io sogno un ruolo dirigenziale nel mondo dello sport. Sul nome del bambino, invece, nessuna certezza e una curiosa proposta: Non ne ho ancora idea. Perci accetto consigli dai miei followers che mi seguono su Twitter per la scelta. Anche in questo, si conferma inimitabile.
RIPRODUZIONE RISERVATA

NUOTO UN NUOVO PROGETTO PER LALLENATORE DI TANTE STELLE INTERNAZIONALI

Di Nino, italiano per gli stranieri Basket e canoa per vincere di pi


Nel team del tecnico di stanza a Caserta entrano Coldebella e il marito della Idem
STEFANO ARCOBELLI MILANO

Ha visione, non un visionario. Lunico italiano che ha gioito in corsia, ai Giochi di Londra, stato Andrea Di Nino, un 39enne romano-friulano che ha costruito da noi largento nei 100 farfalla dei russi Evgeny Korotishkin e di Sergej Fesikov in staffetta veloce, due dei tanti nuotatori stranieri che hanno fatto esperienza in questo progetto che prende il nome dalle iniziali del suo inventore: Adn. Ieri a Milano il battesimo del nuovo quadrien-

nio olimpico ha visto due ingressi diretti (il velocista brasiliano Bruno Fratus e il tecnico Arilson Silva) e due supporti che nascono dalla stima professionale e umana e finiscono per diventare due riferimenti importanti dellAdn Swim Project. Ovvero Claudio Coldebella, che porter la sua esperienza manageriale del basket a Caserta, dove Adn ha le tende nel palazzetto del nuoto supportato dalla Provincia (cera orgoglioso lassessore Puoti che ha parlato di un altro passo di riscatto sociale per questo spicchio campano); e Guglielmo Guerrini, il tecnico/marito di Josefa Idem che ama ingegnarsi come Di Nino col quale ha fatto nascere una vera sinergia su metodologie e programmi interdisciplinari, che serviranno allaccademia Mitica della mitica Sefi.
Lancio Sono commosso per

re i Giochi 2016 nella sua Rio, ha optato per la scelta italiana: non un rischio? No, non stato facile scegliere ma questa scommessa voglio e posso vincerla. Significa che da qui vuole oscurare un certo Cielo, che a Londra lo ha lasciato sotto il podio per appena due centesimi (21"59). Parte da una fredda giornata di pioggia milanese la sfida di questo ragazzone che ci tiene a sottolineare come non tutti i brasiliani debbano essere segnati dal sospetto di non essere puliti. Argomento che tocca anche Andrea Di Nino, che richiede un impegno ed una disciplina totali perch non vogliamo vincere medaglie con le scorciatoie.
Italiani Ad un certo punto, chie-

IL CASO

Sincro spagnolo Tarres reintegrata ma no ai danni


(pe.m.) Continua la battaglia legale tra la selezionatrice del sincro spagnolo Anna Tarres e il presidente della federazione iberica Fernando Carpena. Il tribunale del lavoro di Terrassa ha imposto il reintegro lallenatrice sino al termine del contratto (31 dicembre) con conseguente pagamento dello stipendio anche se non eserciter lincarico poich gi sostituita dalla nuova responsabile del settore, Ana Montero; respinta invece la richiesta di risarcimento danni di 360 mila euro avanzata dalla stessa Tarres. Due settimane dopo lannuncio del licenziamento, 15 sincronette avevano pubblicato una lettera in cui evidenziavano i metodi duri utilizzati e le violenze psicologiche sulle allieve.

Andrea Di Nino, 39 anni, a sinistra, con Evgeny Korotishkin, 29 LAPRESSE

queste presenze fa lideatore di questo club transnazionale che non ha dietro federazioni o altri supporti se non qualche sponsor significa che Adn oltre al lavoro e alle medaglie nel nuoto ha assunto una credibilit importante anche fuori dalle piscine, ha incuriosito due mondi come quella del basket e della canoa. Perch

Caserta? Perch c pi fame e passione. Li porter tutti a Caserta, anche i prossimi arrivi come nuotatori azeri ed altri sudamericani, dopo aver lavorato con un americano come Bal ed un serbo come Cavic, portato sul tetto del mondo. Chi vorrebbe farcela il velocista dal passaporto italiano Bruno Fratus, che anzich prepara-

dono allallenatore opinioni sul perch non abbia seguito finora nuotatori azzurri, gli chiedono se allenerebbe una Pellegrini, se lavorerebbe per la federazione: Il nostro un modello particolare, forse ci vorrebbe pi coraggio da parte dei nostri ragazzi. Per ora vedo che dallestero vengono per imparare in Italia, e di questo vado fiero. La mia pazza idea continua.
RIPRODUZIONE RISERVATA

30

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MERCOLED 28 NOVEMBRE 2012

PALLAVOLO STASERA NEL RECUPERO A TRENTO

Celitans, luomo nuovo di Modena dalla meningite alla speranza


MARIO SALVINI

Gundars Celitans, 27 anni, lettone di Modena TARANTINI

Luomo nuovo del campionato italiano, il bomber decisivo nel risultato pi sorprendente dellultima domenica, solo cinque mesi fa era ricoverato in ospedale. In condizioni molto serie, se non proprio in pericolo di vita. Gundars Celitans, lopposto lettone che Modena questanno ha portato a casa dalla Turchia, il protagonista nel 3-0 rifilato tre giorni fa al Cuneo, a giugno ha avuto la meningite. Lui eviterebbe volentieri di parlarne, ma si rende conto che ormai la sua storia non pu pi prescindere da quei giorni in cui, a 27 anni, con una bimba nata da dieci mesi, tutto era diventato un dubbio.

La paura Ho avuto paura s- racconta - paura di non tornare pi in campo. In Lettonia prima del mio cera stato un altro caso celebre. Quello del giocatore di basket Armands Skele (nel 2009 subito prima della malattia era stato anche a Napoli, ndr), che ha avuto un sacco di difficolt a ricominciare. Io sono stato molto pi fortunato. Non solo per lesito, ma anche gi durante i giorni peggiori. Perch ho avuto un medico che mi ha sempre motivato, ripetendomi che se avessi fatto tutto quello che mi diceva avrei ricominciato presto. So che la guarigione non dipende solo dalle sue indicazioni, ma sono certo che siano state molto importanti. "Non avere fretta", mi ripeteva di continuo. Cos dopo tre

LA MEDIA

Punti a set Dopo 7 partite la media di Celitans la 4 migliore del campionato: meglio di lui solo Sokolov (6), Juantorena (5.05), Klapwijk (4.97). In termini assoluti 6 con una gara in meno: 119 (97 attacchi, 10 muri, 12 ace)

4.76

settimane in ospedale sono stato pi di un mese a casa senza fare assolutamente nulla. E piano piano ne sono venuto fuori. Con un altro piccolo spavento a settembre, quando, probabilmente ancora debilitato, durante il ritiro con la nazionale si buscato brutta bronchite che aveva fatto temere parecchio. Tanto che si fatica a credere a tutta questa trafila se poi si guarda quel che Gundars ha fatto per Modena fin dalla prima giornata, a 3 soli mesi dalla malattia. Ovvero 119 punti. Tanto da essere il 6 miglior realizzatore del campionato pur con una partita in meno, quella da recuperare stasera a Trento. Dove - precisa lui - andiamo per vincere. La vittoria con Cuneo ci ha dato una gran fiducia.

Anche se Kooy se n andato, gli altri non sono da meno. E se siamo riusciti ad evitare gli errori domenica, possiamo farlo anche a Trento. Quelli dellItas sono umani come noi.
Dal Baltico a Modena Celitans

Lalluvione che ci ha colpito poteva fermarci. Ma grazie allaiuto immediato di Zurich, siamo ripartiti subito.
Massimo Nelli, Presidente, Euroyacht Srl

Risposte rapide, cos il tuo lavoro non rischia di fermarsi.


Colpita dallalluvione, Euroyacht ha subito chiamato Zurich: grazie al nostro pronto intervento, la produzione ritornata velocemente alla normale attivit. Zurich fornisce assistenza alle aziende proprio quando serve, dalla grande azienda al piccolo negozio. Chiedi subito anche tu una consulenza su www.zurich.it/imprese

nato meno di tre mesi dopo la caduta del muro di Riga. Vale a dire la prima vittoria di una squadra occidentale in Unione Sovietica, di cui la Lettonia era parte. Il Santl Parma nel marzo 1985 vinse a casa del Radiotekhnik. Io non ho fatto in tempo a giocarci - racconta Gundars - i suoi titoli dellUrss, le sue vittorie contro il Cska Mosca per me sono solo racconti. Da allora sono cambiate un sacco di cose: la pallavolo in Lettonia in difficolt. Come interesse vengono prima non solo calcio e basket ma anche, anzi forse soprattutto lhockey ghiaccio. E difficile reperire sponsor, talenti, tutto. Io stesso ho cominciato tardi, per caso, a 16 anni, quando da Izvalta mi sono trasferito a Daugavpils. Avevo fatto calcio, basket, atletica, salto in alto e in lungo. L invece nello studentato cera una squadra di volley e mio padre per essere sicuro che la sera non avessi altro a cui pensare ha insistito perch provassi. Due anni dopo ero in nazionale giovanile. Da l al Lase Riga, e poi in giro: Francia (Cannes, 3 posto), Russia (Belgorod), e poi dal 2009 allanno scorso in Turchia allHalkbank Ankara. Ma qui tuttunaltra cosa. In Italia devi sempre dare il 100% e non sempre ti va bene lo stesso. In Turchia anche se non ero nella squadra pi forte cerano partite in cui bastava giocare al 50%. Lunica cosa che gli manca, qui, la sua grande passione: Non sono ancora riuscito ad andare a pescare. E la cosa che mi piace di pi dopo la pallavolo. Mi rilassa mi ricarica. In fiume, in lago: il mio sogno andare in Spagna, dicono ci siano dei pescigatto da un quintale. Messo al corrente che anche i siluri del Po non scherzano, si subito entusiasmato: Mi informo. Al primo giorno di riposo ci vado di sicuro.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Ore 20.30 I trentini vengono da 15 vittorie di fila Kaziyski o Lanza?


(niba-p.r.) Quella di stasera alle 20.30 a Trento la prima di una doppia sfida emiliana in quattro giorni per l'Itas Diatec, che recupera questa sera il match contro Casa Modena rinviata lo scorso ottobre per la partecipazione al Mondiale per Club. Domenica, invece, al PalaTrento arriver Piacenza. Rado Stoytchev ha un solo dubbio, ovvero se lasciar ancora riposare o meno Matey Kaziysk, dando casomai fiducia nuovamente a Pippo Lanza da titolare. Probabile il ritorno del bulgaro sin dal primo scambio, mentre il resto del sestetto sar quello visto all'opera finora con Raphael alzatore, Stokr opposto, Juantorena schiacciatore, Birarelli e Djuric centrali con Bari libero. Trento reduce da un filotto di 15 vittorie consecutive. Rinfrancata dalla vittoria su Cuneo, Modena si presente con lo stesso sestetto di domenica, con Vesely al centro favorito su Sala (conferma per Piscopo) e Quesque su Molteni. Deroo, Mania e la diagonale Baranowicz-Celitans completano la squadra di Lorenzetti. CLASSIFICA Macerata 21; Treto 17; Latina, Piacenza 16; Cuneo 15; Vibo Valentia 14; Perugia 10; Modena 9; San Giustino, Verona 8; Castellana 4; Ravenna 3 RADOGNA A URBINO (cam.cat.) E Donato Radogna il nuovo tecnico di Urbino dopo lesonero di Ettore Guidetti e dopo che Vincenzo Di Pinto ha declinato.

Prima della sottoscrizione leggere il Fascicolo informativo disponibile presso gli intermediari assicurativi e sul sito www.zurich.it. Zurich Insurance plc Rappresentanza Generale per lItalia, una societ del Gruppo Zurich.

MERCOLED 28 NOVEMBRE 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

31

TUTTENOTIZIE & RISULTATI


Atletica LA NUOVA VITA DEL MARCIATORE
Atletica
AZZURRI CROSS Ufficializzati i 33 azzurri per gli Europei di cross, a Budapest il 9 dicembre. Uomini Seniores: Lalli, Meucci, La Rosa, De Nard, Nasti, Baldaccini. Promesse: Cominotto, Gerratana, Sanguinetti, Pranno, El Mazoury. Juniores: L. Dini, S. Dini, Quazzola, Crippa, Titon. Donne Seniores: Weissteiner, Ejjafini, Maraoui, Rinicella, Pinna, La Barbera. Promesse: Roffino, Viola, Bevilacqua, Pistilli, Bottini. Juniores: Abate, Merlo, Stefani, Del Buono, Santi. STRADA ITALIA (m.m.) A Cittanova (Mo), km 13.1. Uomini: 1. Choukri (Mar) 3851". Donne: 1. Ricci 4754". Mezza a Trino Vercellese (Vc). Uomini: 1. Pezzana 1h0908". Donne: 1. Arafi (Mar) 1h2013". Mezza di Uta (Ca). Uomini: 1. Rono (Ken) 1h0336". Donne: 1. Ferru 1h2035".

Biathlon Coppa: la 20 km con 5 azzurri


OESTERSUND (Sve) Dopo lantipasto della staffetta mista di domenica prende il via in Svezia la Coppa del Mondo con una 20 km maschile (17.30, Eurosport): al via per lItalia Hofer, i fratelli Dominik e Markus Windisch, De Lorenzi e Dutto. Detentore del trofeo Martin Fourcade, che punta per soprattutto ai Mondiali di marzo e anche a quelli di fondo in val di Fiemme: tra i favoriti di oggi anche il fratello Simon, i norvegesi Svendsen e Boe e i russi.

Schwazer tra studio e rabbia Fuori Italia lantidoping non c


PIERANGELO MOLINARO

Puoi cambiare look, taglio dei capelli, localit in cui vivi, ma quello che sei non lo puoi cambiare. LAlex Schwazer 2 ha stravolto la sua vita, ma non il modo di interpretarla. Non pi un marciatore, ora uno studente allUniversit di Innsbruck, in Austria, ma studia come marciava, a testa bassa. In una facolt non facile come Economia e Commercio in tre mesi ha gi dato tre esami, prendendo in due uno, il nostro trenta nel sistema tedesco di valutazione. lanciato. Ci sono giorni in cui esce di facolt alle otto di sera, sale in auto e torna per qualche ora a Calice, paese di tredici case sulla strada del passo del Forno in provincia di Bolzano dove vive con la famiglia. Una cinquantina di chilometri, passo del Brennero compreso.
Destino I chilometri sono nel

fai non facile, ma impegnandomi ho ripreso il passo. Una vita da pendolare. Lo faceva prima sognando loro olimpico, la fa ora per ricostruire una vita distrutta con la positivit al doping. Una vita che a ventotto anni deve ripartire, non pi come stella dello sport ma come un ragazzo normale che deve ricostruire anche sogni e speranze.
Carolina S, non quella che faccio una vita facile, ma non lo era neppure quella di pri-

ma. Il pendolarismo pesante, anche perch quando comincer davvero a nevicare la vita sul Brennero non sar facile. Ma a gennaio mio fratello, che gi studiava Lettere antiche a Innsbruck, mi lascer la sua casa visto che si trasferir a Londra dove ha vinto una borsa di studio. In questi mesi stata per me fondamentale Carolina, la sua vicinanza, la sua comprensione. stata lei a darmi la forza di ripartire, a farmi capire che la vita continua anche nei mo-

menti pi difficili.
Domani E quello che ha passa-

to Schwazer non stato dei pi semplici. ancora in attesa della squalifica che la Procura Antidoping del Coni gli infligger, ma poco gli importa, quellesperienza per Alex davvero chiusa, e pure della chiusura dellinchiesta della procura di Bolzano che potrebbe rinviarlo a giudizio perch doparsi in Italia un reato penale. Ho sbagliato, pagher, ma almeno ho confessato tutto, vedo ancora tanta ipocrisia in giro allargomento.
Cinque minuti di meno In unin-

Baseball Coppa campioni in Spagna e Germania


(m.c.) La Coppa Campioni 2013 verr assegnata con una finale al meglio dei tre incontri (dal 1 al 3 agosto). I due gironi, dal 3 all8 giugno a Barcellona (Spa) e Ratisbona (Ger). In Catalogna Draci Brno (R.Cec), Rouen (Fra), Paderborn (Ger), Kinheim (Ola) e Bologna; in Germania Amsterdam (Ola), Ratisbona (Ger), San Marino, Berna (Svi) e Rimini. LUTTO BOLOGNA (m.c.) La Fortitudo Bologna piange la scomparsa di Arrigo Calzolari, 88 anni, quaranta dei quali da segretario e accompagnatore del club. PER NETTUNO (m.c.) Colpo del Nettuno: arriva lesterno dominicano Victor Mendez, 32 anni, nazionale ai Mondiali Ibaf, ex triplo A con i Mets, attualmente impegnato con i Leones di Escogido.

Marsiglia (Fra)-Vojvodina (Ser). Class.: Barceloneta 12; Brescia, Marsiglia, Sintez Kazan, Vojvodina 3.

suo destino. Ma unaltra cosa dice Alex non vivo pi con addosso la pressione che prima mi corrodeva. No, non sono pentito di non essere pi un atleta, ora ho altri obiettivi, altri interessi. Voglio essere un buono studente. Certo, linizio non stato semplice, riprendere a studiare dopo dieci anni che non lo

tervista al Tg1 mandata in onda ieri sera, Alex Schwazer ha anche raccontato come matur la decisione di doparsi. Nessuno guarda cosa succede nei Paesi dove lantidoping non esiste. Negli ultimi anni stata dura competere, mi sentivo preso in giro. In certe situazioni non ti dopi pi per vincere, ma soltanto per poter gareggiare alla pari. Ricordo che spesso sentivo gli avversari dire che se lAlex Schwazer italiano aveva marciato in 3 ore e 36, lAlex Schwazer straniero avrebbe potuto chiudere la stessa gara con cinque minuti di meno sul cronometro.
Alex Schwazer, 27 anni, durante la conferenza stampa dell8 agosto AP
RIPRODUZIONE RISERVATA

Pallavolo
IN POLONIA (a.a.) Vittoria sofferta per lo Jastrzebski Wegiel di Lorenzo Bernardi, Michael Lasko (16,36%) e Matteo Martino (15,46%) che ha reagito alleliminazione in Cev Cup con un 3-2 al Bydgoszcz, vince anche il Belchatow (Storti Scout) in attesa del tesseramento di Dante Bonifante, 3-1 al Kielce. Dopo 8 giornate la classifica guidata Kedzierzyn Kozle (20) seguito dal Belchatov (17) con il Jastrzebski sesto (14). FEF OK IN RUSSIA (a.a.) Rimane in testa la girone B il Novy Urengoy di Fef De Giorgi e Nicola Giolito (2) con un 3-0 al Krasnodar (di Conte), che allunga a tre punti il vantaggio sullOdintsovo di Roberto Santilli (nello staff Tommaso Totolo e Ivan Contraio) fermato 3-2 dal Nizhny Novgorod (tattico Alessandro Piroli). Nel girone A prima battuta darresto per il Kazan di Valerio Vermiglio, 0-3 dal Surgut. Kazan perde la leadership a vantaggio del Novosibirsk, mentre lUfa di Angiolino Frigoni passa a Grozniy 3-0.

Boxe
COSTARELLI OK (r.g.) A Genova il piuma Salvatore Costarelli (7-4), fermo da un anno per infortunio, batte Janis Puksins (Let, 2-14-2) p. 6. A Giulianello (Lt) il campione italiano mediomassimi, Emanuele Barletta (10-1), supera Szalai (Ung, 18-43-4) kot 4.

Football Andr a giudizio il tecnico arrestato


stato rinviato a giudizio Maurizio Franco Vismara, 55 anni, con laccusa di violenza sessuale di gruppo su un ragazzino minorenne della squadra di cui era tecnico, lunder 18 di un club milanese. Il fatto avvenuto un anno fa allaeroporto di Malpensa, mentre il gruppo era in attesa di partire per una trasferta. Insieme a lui rinviati a giudizio anche il suo vice 37enne e due compagni di squadra.

Vela IL 4 VOLTE OLIMPIONICO

Ippica/1 CASO DOPING

Ippica/2 LEGGE DELEGA RIMANDATA

Golf HA 16 ANNI

Ainslie, niente Rio Dettori: martedi Il salva ippica Geminiani vince per lAmericas Cup la sentenza rischia grosso il 1 torneo pro
(r.ra.) Ben Ainslie, il fuoriclasse britannico che a Londra 1012 ha conquistato il quarto oro consecutivo ( cui si aggiungono anche un argento, 8 titoli mondiali e 9 europei) diventando il velista che ha vinto pi medaglie ai Giochi, a 35 anni ha detto addio alle classi olimpiche per dedicarsi alla Coppa America. Per la 34 Americas Cup sar con gli americani di Oracle Racing, ma per quella successiva spera di mettere in piedi un team inglese per riportare la Coppa nellisola di Wight dove nel 1851 iniziata la storia del pi antico trofeo sportivo del mondo. Una decisione non facile da prendere , ha dichiarato Ainslie , ho voluto prendermi un po di tempo dopo Londra per rifletterci e pensare alle prossime sfide. LAmericas Cup sempre stata per me un obiettivo, sono fiducioso di poter lavorare per costruire un team commercialmente appetibile, con lo scopo di riuscire a lanciare una sfida per la 35 Americas Cup. La conferenza dei capigruppo di palazzo Madama ha stabilito che la delega fiscale torner in Commissione Finanze. Poche righe di agenzia potrebbero mettere a rischio il progetto di salvataggio per lippica, contenuto appunto nella delega fiscale che, anzich proseguire il suo iter di approvazione parlamentare, ritorna in discussione in Commissione, sembra per dei contrasti legati allinserimento di Aams allinterno di unagenzia delle dogane. Il salvate mezza ippica una scatola vuota che dovrebbe contenere una semi privatizzazione del comparto. I tempi ora si allungano col rischio neanche troppo remoto che la delega non vada in porto prima dello scioglimento delle camere.
IERI QUINT 12-14-6-15-7 A Roma (m 1600): 1 Olympic Fire (M. Belli); 2 Misaider; 3 Black Ranger; 4 Spirits Viky; 5 Straight Force; Tot.: 10,57; 3,45, 5,28, 2,51 (183,79). Quint: n.v. Quart: e 2.405,71. Tris: e 841,73. OGGI QUINT A MARSIGLIA Scelta Excess Cashflow (6), La Pailhette (5), Aphrodisiac (1), Calafate (7), Tarpon (3). SI CORRE ANCHE Firenze (t. 12.45), Aversa (14.45) e Pisa (13.30).

Hockey ghiaccio Renon batte il Fassa e ricorda Astasenko


(m.l.) A Collalbo (Bz) 1 di silenzio per il lettone Kaspars Astasenko, ex del Renon (2007-09) mancato la scorsa settimana a Riga a 37 anni. Cos la 21: Milano-Alleghe 5-2 (1-1, 2-1, 2-0); Renon-Fassa 4-2 (1-2, 1-0, 2-0); Bolzano-Pontebba 10-0 (1-0, 6-0, 3-0); Valpellice-Val Pusteria 4-1 (1-0, 1-1, 2-0); Asiago-Cortina 5-3 (2-1, 1-0, 2-2). Classifica: Val Pusteria 51; Valpellice 40; Alleghe 39; Renon 38; Bolzano* 36; Milano*, Asiago 31; Cortina 22; Val di Fassa 16; Pontebba 8. (*: una gara in meno)

Rugby Arrestato Perziano Coltivava marijuana


TREVISO (e.sp.) stato arrestato ed ora ai domiciliari per detenzione e produzione di sostanze stupefacenti, Leonardo Perziano, 41enne ex trequarti, fratello di Massimiliano Maci, altra icona dellovale trevigiano di recente scosso dalla scomparsa di Piero Dotto. Il blitz dei Carabinieri avvenuto luned mattina: lex giocatore di Treviso (100 presenze e 4 scudetti in campionato), Gran Parma e Casale, e con un cap e una meta in azzurro, aveva trasformato il garage in una serra.

Hockey pista
QUARTA A-1 (m.nan.) Posticipi 4 di A-1: Prato-Viareggio 3-5; Trissino-Giovinazzo 6-5; Matera-Follonica 4-2; Forte dei Marmi-Valdagno 6-7; Novara-Lodi 5-3. Marted Breganze-Thiene. Classifica: Bassano, Valdagno, Viareggio 12; Forte dei Marmi, Lodi 9; Sarzana, Matera, Novara 6; Giovinazzo*, Trissino 3; Breganze*, Prato, Follonica*, Thiene* 0. (*: una in meno)

Sci Prove Beaver Creek Innerhofer terzo


Nella prima prova della discesa di Coppa del Mondo di Beaver Creek (Usa), in programma venerd: Christof Innerhofer terzo in 1'42"13, a 61/100 da Kroell (Aut) e a 16 da Franz (Aut). Tra gli altri italiani, Klotz 17, Heel 25, Paris 28, Fill 30 e Marsaglia 39. CASSE RIENTRATO Lazzurro Mattia Casse rientrato ieri in Italia dopo linfortunio alla spalla sinistra subito in discesa a Lake Louise. Oggi tac a Milano. AZZOLA A PODIO (s.f.) Michela Azzola sul podio anche nel 2 slalom di Vemdalen (Swe) vinto dalla 17enne Fjaellstroem (Sve) con 21/100 sulla coetanea Vlhova (Slk) e 49/100 sullazzurra, 3 ex aequo con la 18enne Saefvemberg (Sve); bene anche Sara Pardeller, ancora 5 a 52/100, e Sofia Goggia, 11. NANI VINCE (s.f.) Una vittoria ieri per Roberto Nani e un 2 posto luned per Giovanni Borsotti nei giganti Nor-Am di Aspen (Usa). Sempre in America Costazza 2 nello slalom di Loveland dietro la Mielzynski (Can); fuori Brignone.

Lanfranco Dettori, 41 anni AP

Domenico Geminiani LAPRESSE

Nuoto
RANA CANADESE (al.f.) A Toronto (25 m), Alia Atkinson abbassa il primato canadese dei 50 rana a 2987, miglior crono dellanno. Uomini: 50 fa Aspinall 2346; 200 fa Chetrat 15560. Donne: 200 sl MacLean 15731; 50-100 ra, 100 mx Atkinson 2987 (r.n.; 1 t. 2012), 10469 (4 t. 2012), 5996; 200 ra MacCabe 22320; 100 fa Thomas (16) 5802; 200 fa Savard 20852. A Helsingborg (Sve, 25 m). Uomini: 100-200 sl Ekstrom 4836-14636; 200 mx Sjoedin 15702. Donne: 50 sl Sjoestrom 2438 (4 t. 2012); 100 sl-100 fa Hansson (16) 5334 (Sjostroem 5336), 5729; 100 ra Ejdervik 10612. STEFFEN VINCENTE (al.f.) Britta Steffen domina i 50 sl ai campionati tedeschi di Wuppertal (25 m). Uomini: 50 sl-100 fa S. Deibler 21"72, 51"42; 400 sl Biedermann 341"69; 1500 sl Meissner 1451"67; 200 do Lebherz 152"70; 200 ra Koch 204"95 (5 t. 2012); 100 mx Colupaev 54"42. Donne: 50 sl Steffen 24"20; 100 do Mensing 58"97; 50 ra Brandy 30"77; 200 ra Ruhnau 224"40; 100-200 mx Michalak 59"79, 210"25.

Il caso di doping che ha visto coinvolto Lanfranco Dettori verr esaminato marted prossimo a Parigi. Fra sei giorni, dunque, si conoscer la verit fino in fondo e verr emessa la sentenza: il 41enne jockey milanese rischia sei mesi di sospensione. Lanfranco Dettori stato trovato positivo (la sostanza non stata resa nota, ma quasi certamente si tratta di cocaina) in un controllo a sorpresa a Longchamp il 16 settembre, giorno in cui Frankie era impegnato nei trial in vista dellArc de Triomphe. In quel convegno il suo miglior risultato stato il secondo posto con Farhh nel Prix du Moulin. Dopo laudizione di settimana scorsa, Frankie stato sospeso per motivi medici dalle corse francesi, ma da quando uscita la notizia lui non ha pi montato.
SOLEMIA RITIRATA Dopo il tredicesimo posto nella Japan Cup di domenica scorsa, Solemia, la vincitrice a sorpresa dellultima edizione dellArc de Triomphe, stata ritirata in razza: il suo primo sposo sar Dubawi.

Primo successo da professionista della grande promessa azzurra, il 16enne Domenico Geminiani, che si aggiudicato il Ritz-Carlton Series, del West Florida Tour a Sarasota in Florida con 70 colpi (-2), alla pari del giocatore di casa, Brian Ward, superandolo con un par alla prima di spareggio, guadagnando i 1.000 dollari di primo premio sui 3.900 in palio. Terzi, con 71 Mawji, Osborne e Robin. Da domani, al Gary Player Country Club di Sun City (S.Af), Francesco Molinari gioca per il 2 anno consecutivo nel 32 Nedbank Golf Challenge a 12 inviti con Colsaerts, Haas, Pettersson, Hanson, Kaymer, Lawrie, Schwartzel, Oosthuizen, Mulroy, Rose e Westwood,
QUALIFYING SCHOOL Matteo Delpodio, 24 con 280 (67 69 65 79, -4), e Nicol Ravano, 56 con 285 (74 70 69 72, +1), hanno superato il taglio dopo 72 buche e sono stati ammessi ai due giri finali nella Qualifying School European Tour, con 156 concorrenti, sui due tracciati al PGA Catalunya Resort di Girona (Spa).

Sci nautico
DISCIPLINE (m.l.) A Palembang (Indonesia) lultima tappa della Coppa del Mondo 2012 discipline classiche ha visto terzi a pari merito gli slalomisti azzurri Thomas Degasperi e Carlo Allais (3 a 11.25). Gara a Asher (Gb) davanti a Parrish (Usa). Nel wakeboard 4 Massimiliano Piffaretti.

Pallamano
IN POLONIA (an.gal.) Oggi a Kwidzin (Pol), alle 18 (dir. Rai Sport 2) Polonia-Italia per la 5 giornata del gruppo 3 delle qualificazioni ai Mondiali donne di Serbia 2013. Alle 20 Lituania-Bielorussia. Classifica: Polonia 8; Bielorussia 6; Italia 2; Lituania 0.

Varie Inaugurato a Ostia il centro Fijlkam


OSTIA (g.l.g.) A Ostia, il presidente Matteo Pellicone ha inaugurato il nuovo centro federale, con il primo museo degli sport di combattimento. RICORSI LAlta Corte di Giustizia presso il Coni discuter il 12 dicembre i ricorsi elettorali presentati dai candidati battuti nelle assemblee degli sport equestri e dellhockey prato, Andrea Paulgross e Sergio Mignardi.

Pallanuoto
CHAMPIONS Oggi 5 dei preliminari di Champions League: alle 15 italiane, Kazan (Rus9-Brescia. Laltra sfida del girone C

Ben Ainslie trionfa nei Finn AP

Presto ancora cavalli in Piazza?

32

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MERCOLED 28 NOVEMBRE 2012

MERCOLED 28 NOVEMBRE 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

33

34

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MERCOLED 28 NOVEMBRE 2012

Gli annunci si ricevono tutti i giorni su:

PAGHE esperta programma Zucchetti esegue al proprio domicilio no contatti con clienti studio. Corriere 38-XZ - 20132 Milano SIGNORE molto referenziato cerca lavoro come badante, domestico, baby sitter. Cell. 335.56.07.589.

www.piccoliannunci.rcs.it agenzia.solferino@rcs.it
oppure nei giorni feriali presso lagenzia:

SOCIET d'investimento internazionale acquista direttamente appartamenti e stabili in Milano. 02.46.27.03.

Milano Via Solferino, 22


tel.02/6282.7555 - 02/6282.7422, fax 02/6552.436
Si precisa che ai sensi dellArt. 1, Legge 903 del 9/12/1977 le inserzioni di ricerca di personale inserite in queste pagine devono sempre intendersi rivolte ad entrambi i sessi ed in osservanza della Legge sulla privacy (L.196/03).

MILANOFIORI: Magazzino mq. 360. Si accettano offerte per la vendita. CE: G - IPE: 175 Kwh/Mqa. 02.33.90.144 MM PORTA ROMANA open space 285 mq. Ideale studio/show-room. Euro 313.000,00. CE: F - IPE: 59,03 kWh/ mca 02.88.08.31. MONTENAPOLEONE ufficio/showroom prestigioso. Alta rappresentanza. 150 mq. Affittasi .CE: E - IPE: 49,9 kWh/mc/a 02.88.08.31. REPUBBLICA contesto signorile, vendesi negozi liberi ampie metrature da 50 a 600 mq adatti a minimarket/ show-room, sottonegozi. Carico/scarico. CE: G - IPE 70,2 kWh/mca 02.67.07.53.08 VIA VALTELLINA negozio sette luci, annesso sottonegozio, box triplo, biesposto, doppi ingressi. 02.88.08.31 CE: F - IPE: 147,22 kWh/mca.

ACQUISTIAMO brillanti, gioielli firmati, orologi marche prestigiose, monete, argenteria. Il Cordusio 02.86.46.37.85.

LA SCUOLA paritaria Vittorio Montiglio di Santiago del Cile cerca docenti per scuola nido, infanzia, primaria, educazione fisica e musica. Inviare cv a: scuola.italiana@scuola.cl

LOANO nuova costruzione centralissima, vendiamo bilocali in Classe A + con consegna giugno 2013. Tel. 019.67.76.99 - 339.18.95.414 MONTECARLO confine esclusiva. Introvabile! Lussuosi appartamenti nuovi, terrazze, piscina, climatizzazione. Da Euro 179.000! italgestgroup.com 0184.05.55.50

automobili e fuoristrada, qualsiasi cilindrata, pagamento contanti. Autogiolli, Milano. 02.89504133 - 02.89511114.

ACQUISTIAMO

AMMINISTRATIVO esperto aziende medio piccole, gestione completa fino al bilancio, trentennale esperienza, esamina proposte anche part-time zona Milano nord. Disponibilit a breve. 339.37.40.496. COMMERCIALE amministrativa in mobilit DDT fatturazione Iva contabilit clienti fornitori autonoma. Tel. 331.98.85.246 DISEGNATORE autocad, perito meccanico, impiantistica, carpenterie, macchine, piping, autonomo offresi. Tel. 320.19.70.734 SEGRETARIA amministrativa lista mobilit pluriennale esperienza inglesefrancese contabilit co.ge SAP - Zucchetti - MS Office prima nota, cassa, banche, clienti - fornitori, disponibilit part-time, cell 348.25.02.555 SEGRETARIA commerciale ottimi tedesco, inglese, pluriennale esperienza, gestione clienti / fornitori, traduzioni esamina proposte. 340.28.10.760 COMMERCIALE estero, arredamento, sedute ufficio, contract, gestione clienti scouting, organizzazione, pianificazione. incabroad@ymail.com RETI VENDITA - Esperto creazione, sviluppo, gestione reti commerciali per PMI (qualsiasi mercato) desidera contattare aziende che devono rafforzare le vendite. 338.37.66.816 CUSTODE esperto con alloggio, cerca lavoro. Seriet, precisione, cortesia assolute. Cell. 333.38.91.465. ESPERIENZA produzione alimentare autista B fattorino offresi lavori di portierato pulizia disponibilit immediata contattare il 346.41.70.005 CONTABILE pensionato offre collaborazione part-time a media piccola societ. Tel. 347.01.67.380.

ATTICO Cairoli, elegante edificio d'epoca salone doppio con patio, terrazzo vista Castello, tricamere, cucina, pluriservizi, scelta capitolato. CE: C - IPE: 65,85 kWh/mqa. www.filcasaservice.it 02.89.09.36.75

ACCURSIO /Gallaratese laboratorio con magazzino, 145 mq totali, passo carraio, possibilit box. 02.88.08.31 CE: F - IPE: 59,73 kWh/mca. ufficio / laboratorio piano terra mq. 140 circa Ace: D - IPE: 40,36 kwh/mca. 331.82.43.649 info@calabrettastudio.it CAPANNONI 1000 - 2000 mq, affittansi Samarate (Va), vicinanze Malpensa, uso industriale, con carri ponte. CE-EPH Classe D, 32,08 Kwh/mca. Tel. 02.86.45.21.28. CORSO ITALIA vendesi/affittasi prestigiosi 100 mq, uso ufficio. Possibilit box. 02.88.08.31 CE: G - IPE: 69,00 kWh/mca. LONATE POZZOLO (Va) Via Magenta, 29 nuovo capannone vendesi/affittasi, 2.680 mq. + 450 mq. uffici arredati, 2 campate h. 12 mt, 1 campata h. 8.50 mt, completo di tutti gli impianti tecnici e cabina 630 Kw, CE D, 41,26 KWh/mc. Tel. 02.86.45.21.28.

AFFITTASI

ATTIVIT da cedere / acquistare artigianali, industriali, turistico alberghiere, commerciali, bar, aziende agricole, immobili. Ricerca soci. Business Services 02.29.51.80.14 CEDESI ristorante Arco della Pace posti 60/70, ottimo stato, affitto interessante, zona bar. 336.33.48.09

Mercedes glk 350 cdi 4matic sport 2010 euro 33.000; Mercedes c 220 cdi avantgarde automatica navi 2008 euro 19.400; BMW x1 xdrive 2.0d automatica 2011 euro 30.000; Alfa Romeo 159 jtdm 2.0 170 cv anno 2010 euro 12.900. Autogiolli - Milano 02.89.50.41.33.

OCCASIONI

adiacenze, contesto storico, plurilocale bilivello, sala circolare, salone, ampia cucina, 4 camere, pluriservizi, terrazzo. www.filcasaservice.it Valore da Progetto CE: D - IPE: 104,5 kWh/ mqa 02.89.09.31.72 02.88.08.31. CERTOSA /Gallarate, abitazione completamente ristrutturata, bilivello, climatizzata, posto auto. 02.88.08.31 CE: F - IPE: 59,73 kWh/mqa. ELEGANTE edificio nuova realizzazione sesto piano, trilocale, silenziosissimo, luminoso, ampi terrazzi loggiati. Ottimo capitolato Box. CE: A - IPE: 28,5 kWh/mqa. Tel. 02.34.93.16.65. Visita il sito: www.filcasaservice.it MM MOSCOVA signorile palazzo epoca completamente ristrutturato, residenze/loft trilocale, servizi. CE: B - IPE: 36,8 kWh/mqa 02.34.93.07.53. PIAZZA SANTA GIUSTINA storica corte ristrutturata nuovo ampio monolocale finiture di pregio. Euro 120.500 CE: D - IPE: 111,1 kWh/mqa 02.66.20.76.46. VITTOR PISANI stabile signorile due, tre quattro locali da mq 87. CE: da G IPE: 187,5 kWh/mqa 02.67.07.53.08. VERO affare! vendo grazioso appartamento Val Seriana Gorno 900 mt. Doppia esposizione tre locali + servizi arredato, box. Euro 71.350. CE: G IPE 266,59 Kwh/mq. 338.14.01.478

CASTELLO SFORZESCO

ACQUISTIAMO Argento, Oro, Monete, Diamanti. QUOTAZIONI:

ORO USATO: Euro 28,75/gr. ARGENTO USATO :


Euro 475,00/kg.

GIOIELLERIA CURTINI

via Unione 6 - 02.72.02.27.36 335.64.82.765 MM Duomo-Missori

A AABAA Naturalmente relax. Lasciatevi coccolare dai massaggi rilassanti. www.tantrabodymassage.it 02.29.40.17.01 - 366.33.93.110. AMBIENTE elegante: massaggi rilassanti thai in promozione. Regalati una coccola. Tel. 02.29.53.13.50. ASSOCIA benessere e relax con massaggi antistress nelle tue pause quotidiane. 02.39.40.00.18. MANZONI elegantissimo centro benessere italiano, massaggi olistici, rilassanti. Ambiente confortevole, raffinato. 02.39.68.00.71. MASSAGGI rilassanti su futon euro 60 in ambiente raffinato. Sauna, bagno turco e idromassaggio. 02.66.98.13.15.

In Prima Fila
La Pole Position per il tuo Piccolo Annuncio su Corriere della Sera, Gazzetta dello Sport e Digital Edition: per arrivare primi!

www.piccoliannunci.rcs.it agenzia.solferino@rcs.it

AMANDA trasgressiva 899.552.553. Viziosa 899.552.554. Euro 1,30min/ ivato. VM18. Futura Madama31 Torino. CERCHI nuove donne da incontrare? Scopri il piacere di parlare con una sconosciuta. Semplice, veloce, economico. Chiama 899.996.101 da 32 centesimi/minuto. VM18 MCI. CONTATTO piccante 899.11.14.84. Esibizioniste 899.89.79.72. Euro 1,80 min./ivato. Solo Adulti. Mediaservizi, Gobetti 54 - Arezzo. TROVA nuove ragazze intriganti! Se hai voglia di qualcosa di nuovo chiama 899.996.101 e troverai la donna giusta! Da 32 centesimi/minuti. VM18 MCI.

Gli annunci si ricevono tutti i giorni feriali anche nella tua citt: BARI : tel. 080/57.60.111, fax 080/57.60.126 BOLOGNA : tel. 051/42.01.711, fax 051/42.01.028 BRESCIA : Sales Solutions tel. 030/3758435, fax 030/3758444 COMO : tel. 031/2287911, fax 031/262272 CREMONA : Uggeri Pubblicit s.r.l. tel. 0372/20.586, fax 0372/26.610 FIRENZE : tel. 055/55.23.41, fax 055/55.23.42.34 GENOVA : tel. 010/218783 MONZA : SPM Monza Brianza s.r.l. tel. 039/394.60.11, fax 039/394.60.55 NAPOLI : tel. 081/497.7711, fax 081/497.7712 OSIMO-AN : tel. 071/72.76.077 071/72.76.084 PARMA : Publiedi srl tel. 0521/46.41.11, fax 0521/22.97.72 RIMINI : InAdrias Servizi Pubblicitari s.r.l. tel. 0541/56.207, fax 0541/24.003 ROMA : In Fieri s.r.l. tel. 06/98.18.48.96, fax 06/92.91.16.48 TORINO : tel. 011/50.21.16, fax 011/50.36.09 TARIFFE PER PAROLA IVA ESCLUSA Rubriche in abbinata obbligatoria: Corriere della Sera - Gazzetta dello Sport: n. 0: euro 4,00 - n. 1: euro 2,08; n. 2, 3, 14: euro 7,92 n. 5, 6, 7, 8, 9, 12, 20: euro 4,67 n. 10: euro 2,92 - n. 1: euro 3,25 - n. 13: euro 9,17 - n. 15: euro 4,17 - n. 17: euro 4,58 - n. 18, 19: euro 3,33 - n.21: euro 5,00 n. 24: euro 5,42. Rubriche in abbinata facoltativa: n. 4: euro 4,42 sul Corriere della Sera; euro 1,67 sulla Gazzetta dello Sport; euro 5,00 sulle due testate. n.16: euro 1,67 sul Corriere della Sera; euro 0,83 sulla Gazzetta dello Sport; euro 2,08 sulle due testate. n.22: euro 4,08 sul Corriere della Sera; euro 2,92 sulla Gazzetta dello Sport; euro 4,67 sulle due testate. n.23: euro 4,08 sul Corriere della Sera; euro 2,92 sulla Gazzetta dello Sport; euro 5,00 sulle due testate.

MERCOLED 28 NOVEMBRE 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

35

TERZO TEMPO
GazzaFocus

LETTERE

Liniziativa ad Addis Abeba nella corsa voluta da Gebrselassie

PortoFranco
A CURA DI FRANCO ARTURI Fax: 0262827917. Email: gol@rcs.it Twitter: @arturifra

Le protesi della felicit anche nellAfrica nera


Unassociazione italiana ha portato le gambe da corsa agli amputati in Etiopia. Sulla scia di Pistorius: lo sport di tutti
CLAUDIO ARRIGONI ADDIS ABEBA (Etiopia)

Qui Kaunas: voi lagg continuate a litigare?


Da qualche anno faccio coincidere la visita ad un amico che vive e lavora a Kaunas con l'assistere ad una partita di Eurolega di basket dello Zalgiris. Sempre una festa: 15.110 persone che cantano, fanno il tifo, la mascotte che organizza durante la partita un trenino con 30/40 bambini a bordo campo. Una boccata di ossigeno dopo tutti i litigi che si vedono e si sentono nello sport italiano. Laltra mattina in albergo vedevo Euronews: passavano i risultati degli anticipi dei vari campionati di calcio europei. Bene, mi dico, vediamo chi ha giocato ieri; nell' ordine vanno quello spagnolo, inglese, tedesco, francese, portoghese e per finire turco, prima che cambiasse argomento. Che ci si impegni di pi a rendere appetibile questo prodotto, il nostro, altro che continuare a litigare.
Andrea Ramirez (Candelo, Bi)

lAfrica povera. Grazie a tanti pezzi di Italia e a chi crede nel sogno.
Great Ethiopian Run La 10 km

LA GREAT ETHIOPIAN RUN


1

Quando arrivi ad Addis Abeba ti accorgi che davvero tutto relativo. Il traffico quello di una citt con milioni di abitanti, ma le centraline antismog salterebbero: sembra di stare in un box con lauto accesa. Bambini bellissimi ti corrono incontro per un birr, 4 centesimi dei nostri: quasi la met della popolazione vive con un euro al giorno. Ai margini delle strade 10 metri quadri di lamiera fanno da casa o negozio e sono contorno a casermoni di cemento. C un medico ogni 30 mila persone, unostetrica ogni 100 mila. In questo quadro, la disabilit spesso una condanna a morte: per le strade non ci sono paraplegici, chi lo diventa deve sperare di avere una famiglia a sostenerlo. Padre Renato, missionario della Consolata, 21 anni a New York prima di venire in uno dei paesi pi poveri dAfrica, li salva facendoli dipingere o ricamare: Sono bravissimi. Vuoi un quadro? O una tovaglia?.
Sport Abebe Bikila, il maratone-

pi affollata dAfrica, voluta da Haile Gebrselassie, stata loccasione, con i 2400 metri di Addis Abeba cornice per oltre 40 mila magliette verdi. Lidea venuta mesi fa a Marco Rampi e Luisa Chiappa, del gruppo varesino di Medici con lAfrica, ong nata nel 50: correre con Tolosa Gofa e Habtamu Ashefa Teshale, ai quali, grazie allaiuto della milanese Roadrunnerfoot (azienda dellex sprinter paralimpico Daniele Bonacini, uno che ha corso una finale con Pistorius), hanno fornito protesi da corsa che mai nessuno aveva visto in Etiopia. Con loro arrivato da Lecco Mauro Scaletta, altro atleta Roadrunnerfoot con il sogno di Rio 2016, per mostrare come si usano.
Sorpresa Un messaggio di spe-

Uno degli elementi decisivi per cogliere la nostra arretratezza, ambientale e organizzativa, quello di viaggiare e godere del calcio e dello sport nei molti contesti pi evoluti. Purtroppo quando si torna al nostro calcio non si ha mai la sensazione, tipica del rientro dalle ferie, di quanto bello il nostro Paese. Per quanto riguarda gli stadi, resteremmo volentieri per sempre lontano.

Gli striscioni vergognosi


Dopo aver visto dal terzo anello di San Siro lo striscione vergognoso contro Pessotto, mi viene una gran rabbia e non solo per 4 cretini che fanno ironia su una disgrazia sfiorata, ma anche perch sono un'appassionata del tifo vero, dei cori per 90 minuti, ma anche del tifo divertente scandito dallo spettacolo degli striscioni e degli sfott sugli spalti. Allora basta tacere! Mi stato vietato di entrare a Siena lo scorso 7 ottobre con uno striscione che recitava Facciamogliene un PA(L) IO... Mi stato vietato di entrare allo Juventus Stadium con uno striscione che recitava Conte, dicci i nomi di quei giornalisti senn per noi omessa denuncia dopo gli episodi di Chelsea-Shakhtar. Striscioni dallironia discutibile, ma in entrambi i casi palese come non ci sia offesa ma solo il gusto dello sfott su cui tra laltro qualcuno ha scritto libri e puntato per divertenti trasmissioni!
Martina Farina (Rimini)

Bello quel calendario!


Complimenti ai dirigenti per i calendari. Perch hanno spostato le partite al luned e persino al marted, quando oramai in Champions ed Euroleague i giochi sono gia fatti. Poi ci si lamenta che gli stadi sono vuoti.
Riccardo Pasini (Opera, Mi)

ta scalzo oro a Roma e Tokyo, dopo essere rimasto in carrozzina per un incidente partecip ai Giochi per disabili nellarco. Fond l Ethiopian Persons with disability Sport Organisation, lattuale Comitato Paralimpico. Aveva capito sulla sua pelle quanto fosse importante il rapporto fra sport e disabilit anche dove manca tutto. Domenica si vissuta una nuova tappa del difficilissimo cammino dello sport paralimpico nel-

ranza. La reazione era di sorpresa prima, di incitamento poi, dice Luisa, cardiologa. In Etiopia gli amputati si dice siano oltre 40 mila, ma non si hanno stime. Al centro protesi pi grande di Addis negli ultimi 12 mesi sono arrivati 420 nuovi amputati, solo 12 di braccia: Lo sport non sarebbe un costo, ma un investimento, spiegano l. Gebre li ha presentati sul palco: Un altro passo avanti. Pistorius ha mostrato la strada: lo sport per tutti.
Progetto Dopo la maratona di Milano, questa la seconda tappa di Run for Africa, Run with Africa che Medici con lAfrica sta portando avanti, passando dalla maratona del Kilimangiaro per arrivare di nuovo a Milano. Il progetto partito con quattro ragazzi africani amputati: gli etiopi, oltre a un tanzano e un keniano. Tolosa, nato nel 71, entrato nellesercito nel 90, amputato per un incidente, sposato e ha due figli. Non avrei mai pensato di tornare a correre. Habtamu aveva 23 anni ed era militare quando una bomba esplosa mentre era di guardia. Fu subito amputato ad Asmara. Ero depresso, ho pensato pi volte di farla finita. Ora corro. E mi sento forte.
RIPRODUZIONE RISERVATA

I calendari si fanno molto prima di conoscere landamento dei gironi. Ma in ogni caso il nostro calcio mostra da anni di avere poca cura dellaffluenza negli stadi. Se ne pentir amaramente.

Ronaldo scoordinato?
Luned 26 Novembre, ore 19 circa, televisione accesa su Studio Aperto. Ad un certo punto passa sullo schermo Ronaldo, il Fenomeno, che ridendo imita il rapper (???) coreano, e la giornalista, di cui non ricordo il nome, gli da dello scoordinato. Dello scoordinato a Ronaldo! Datemi conforto: non posso sopportare che questa giornalista, me lo lasci scrivere tra virgolette, si prenda gioco di uno dei pi forti, eleganti e coordinati calciatori che la storia ricordi. W Ronaldo! W il calciol!
Francesco Curti (Pralboino, Bs)

LA 10 KM

Trionfi di Kebede e Gebriwet


ADDIS ABEBA (Eti) - La 10 km di Addis Abeba stata vinta in volata da Hagos Gebriwet e Aberu Kebede. Uomini: 1. Gebriwet 2837; 2. Legesse 2844; 3. Assefa 2845. Donne: 1. Kebede 3327.

1. Haile Gebrselassie sul podio con alcuni ragazzi amputati che hanno partecipato alla gara 2. La marea della Great Ethiopian Run 3. Alcuni atleti in carrozzina prima della partenza

Non solo trovo disgustoso quello striscione, ma considero inquietante che ne compaiano altri, da Roma a Bergamo per citare gli ultimi casi, senza che nessuno possa intervenire. Come riescono ad essere introdotti? Daltra parte, com noto, in alcuni settori delle curve la Polizia preferisce non entrare, diciamo cos, mentre gli steward rischierebbero lincolumit ad intervenire e infatti non lo fanno. Extraterritorialit, appunto. E ipocrisia al cubo.

Questa buona. Ma lei esclude che un mostro di coordinazione su un campo di calcio possa apparire allinverso cercando di muoversi a passo di danza? Proverei ad affrontare la vita, il calcio e la tv con un maggiore leggerezza.

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DIRETTORE RESPONSABILE ANDREA MONTI andrea.monti@gazzetta.it VICEDIRETTORE VICARIO Gianni Valenti gvalenti@gazzetta.it VICEDIRETTORI Franco Arturi farturi@gazzetta.it Stefano Cazzetta scazzetta@gazzetta.it Ruggiero Palombo rpalombo@gazzetta.it Umberto Zapelloni uzapelloni@gazzetta.it PRESIDENTE Angelo Provasoli VICE PRESIDENTI Roland Berger Giuseppe Rotelli AMMINISTRATORE DELEGATO Pietro Scott Jovane CONSIGLIERI Umberto Ambrosoli, Andrea Bonomi C., Fulvio Conti, Luca Garavoglia, Piergaetano Marchetti, Paolo Merloni, Carlo Pesenti, Giuseppe Vita DIRETTORE GENERALE Riccardo Stilli
Testata di propriet de "La Gazzetta dello Sport s.r.l." - A. Bonacossa 2012

RCS MediaGroup S.p.A. Divisione Quotidiani Sede Legale: Via A. Rizzoli, 8 - Milano Responsabile del trattamento dati (D. Lgs. 196/2003): Andrea Monti privacy.gasport@rcs.it - fax 02.62051000 COPYRIGHT RCS MEDIAGROUP S.P.A. DIVISIONE QUOTIDIANI Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo quotidiano pu essere riprodotta con mezzi grafici, meccanici, elettronici o digitali. Ogni violazione sar perseguita a norma di legge DIREZIONE, REDAZIONE E TIPOGRAFIA Via Solferino, 28 - 20121 Milano - Tel. 02.62821 DISTRIBUZIONE m-dis Distribuzione Media S.p.A. Via Cazzaniga, 19 - 20132 Milano Tel. 02.25821 - Fax 02.25825306 SERVIZIO CLIENTI Casella Postale 10601 - 20110 Milano CP Isola Tel. 02.63798511 - email: gazzetta.it@rcsdigital.it PUBBLICIT RCS MEDIAGROUP S.P.A. DIVISIONE PUBBLICIT Via A. Rizzoli, 8 - 20132 Milano Tel. 02.25841 - Fax 02.25846848

DIRETTORE GENERALE DIVISIONE QUOTIDIANI Alessandro Bompieri

EDIZIONI TELETRASMESSE Tipografia Divisione Quotidiani RCS MEDIAGROUP S.p.A. - Via R. Luxemburg - 20060 PESSANO CON BORNAGO (MI) - Tel. 02.95743585 S RCS PRODUZIONI S.p.A. - Via Ciamarra 351/353 - 00169 ROMA - Tel. 06.68828917 S SEPAD S.p.A. - Corso Stati Uniti, 23 - 35100 PADOVA - Tel. 049.8700073 S Editrice La Stampa SpA - Via Giordano Bruno, 84 10134 Torino S Tipografia SEDIT - Servizi Editoriali S.r.l. - Via delle Orchidee, 1 Z.I. - 70026 MODUGNO (BA) - Tel. 080.5857439 S Societ Tipografica Siciliana S.p.A. - Zona Industriale Strada 5 n. 35 95030 CATANIA - Tel. 095.591303 S Centro Stampa Unione Sarda S.p.A. - Via Omodeo - 09034 ELMAS (CA) - Tel. 070.60131 S BEA printing bvba Maanstraat 13 - 2800 - MECHELEN (Belgio) S Speedimpex USA, Inc. - 38-38 9th Street Long Island City, NY 11101, USA S CTC Coslada - Avenida de Alemania, 12 - 28820 COSLADA (MADRID) S La Nacin - Bouchard 557 - 1106 BUENOS AIRES S Taiga Grfica e Editora Ltda - Av. Dr. Alberto Jackson Byington n. 1808 - OSASCO - SO PAULO - Brasile. S Miller Distributor Limited - Miller House, Airport Way, Tarxien Road - Luqa LQA 1814 - Malta S Hellenic Distribution Agency (CY) Ltd - 208 Ioanni Kranidioti Avenue, Latsia - 1300 Nicosia - Cyprus

PREZZI DABBONAMENTO C/C Postale n. 4267 intestato a: RCS MEDIAGROUP S.P.A. DIVISIONE QUOTIDIANI ITALIA 7 numeri 6 numeri 5 numeri Anno: e 299,40 e 258,90 e 209,10 Per i prezzi degli abbonamenti allestero telefonare allUfficio Abbonamenti 02.63798520

INFO PRODOTTI COLLATERALI E PROMOZIONI Tel. 02.63798511 - email: linea.aperta@rcs.it Testata registrata presso il tribunale di Milano n. 419 dell1 settembre 1948 ISSN 1120-5067 CERTIFICATO ADS N. 7334 DEL 14-12-2011

COLLATERALI *con Holly e Benji N. 39 e 11,19 - con War Movies N. 37 e 11,19 - con Alberto Sordi N. 48 e 11,19 - con Aerei Collection N. 33 e 14,19 - con Calciatori Panini La Raccolta Completa N. 30 e 6,19 - con la Grande Storia del Giro N. 28 e 8,19 - con Lupin N. 29 e 11,19 - con Le Stelle della NBA N. 24 e 6,19 - con Ferrari Racing N. 42 e 14,19 - con Adesso Fai da te N. 21 e 6,19 - con Spider-Man N. 21 e 11,19 - con Orologi Forze Armate N. 15 e 16,19 - con lUomo Tigre N. 14 e 11,19 - con Cucina Italiana N. 14 e 11,19 - con Hall of Fame N. 10 e 11,19 - con Cavalieri dello zodiaco N. 5 e 11,19 - con I love travel N. 9 e 5,19 - con Tutto il trio N. 3 e 12,19 con Max e 3,50 - con Sportweek e 2,70 PROMOZIONI

La tiratura di marted 27 novembre stata di 328.091 copie

ARRETRATI Richiedeteli al vostro edicolante oppure ad A.S.E. Agenzia Servizi Editoriali - Tel. 02.99049970 - c/c p. n. 36248201. Il costo di un arretrato pari al doppio del prezzo di copertina per lItalia; il triplo per lestero.

PREZZI ALLESTERO: Albania e 2,00; Argentina $ 8,00; Austria e 2,00; Belgio e 2,00; Brasile R$ 7,00; Canada CAD 3,50; Cz Czk. 64; Cipro e 2,00; Croazia Hrk 15; Danimarca Kr. 18; Egitto e 2,00; Finlandia e 2,50; Francia e 2,00; Germania e 2,00; Grecia e 2,00; Irlanda e 2,00; Lux e 2,00; Malta e 1,85; Marocco g 2,20; Monaco P. e 2,00; Norvegia Kr. 22; Olanda e 2,00; Polonia Pln. 9,10; Portogallo/Isole e 2,00; Romania e 2,00; SK Slov. e 2,20; Slovenia e 2,00; Spagna/Isole e 2,00; Svezia Sek 28; Svizzera Fr. 3,00; Svizzera Tic. Fr. 3,00; Tunisia TD 3,50; Turchia e 2,00; Ungheria Huf. 600; UK Lg. 1,80; U.S.A. USD 4,00.

36

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MERCOLED 28 NOVEMBRE 2012

ALTRI MONDI

Il fatto del giorno


DI GIORGIO DELL'ARTI gda@gazzetta.it

lacciaieria in crisi

Cosa pu fare il governo perch lIlva non chiuda?


A Taranto ancora proteste contro lo stop del polo siderurgico. Palazzo Chigi pensa al decreto Intanto spuntano altri 5 indagati
La partita dellIlva di Taranto si gioca intorno a questi due opposti punti di vista. Il primo: possibile bonificare lambiente e intanto continuare a lavorare. Il secondo: lambiente talmente avvelenato che bisogna fermare tutto, bonificare e poi, casomai, riprendere le lavorazioni. Questultimo il punto di vista dei magistrati, i quali avevano imposto la sospensione di ogni attivit gi lestate scorsa. Lacciaieria ha invece continuato a funzionare, protetta da uno schieramento che comprende i lavoratori, i sindacati, le forze politiche locali e nazionali, il governo. Laffondo giudiziario dellaltro giorno, con i sette ordini di cattura (pi 5 indagati ieri, tra cui il sindaco di Taranto Ippazio Stefano) dovuto allindifferenza con cui stata sostanzialmente accolta la posizione dura degli inquirenti. La reazione dellazienda _ chiudere tutto, mandare in ferie forzate 5 mila dipendenti, disattivare i badge _ rappresenta il tentativo di rispondere alla forza con la forza. Tentativo subito fallito: i badge ieri sono stati riattivati, non ci sono stati blocchi stradali ma solo loccupazione da parte di un centinaio di operai della palazzina che ospita gli uffici della direzione, pi lo sciopero proclamato dai sindacati e che s svolto senza incidenti. Mario Monti salito da Napolitano per discutere il da farsi, domani intanto le parti andranno a trattare col ministro dellambiente Clini qualcosa su cui sono sostanzialmente daccordo. Mancher al tavolo, invece, la vera controparte di tutti quanti, che la Procura della citt. venerd, si emani un decreto che metter in gioco altri soldi. Dovrebbe decidersi a investire anche il patron Emilio Riva, che profitti con lacciaio ne ha fatti.

lafrase DEL GIORNO

LA POLEMICA IL LINGOTTO ATTACCA

3 le intercettazioni, dalCi sono


le quali si capisce che i Riva hanno unto le ruote per addomesticare perizie e documenti dellArpa, lAgenzia Regionale per la Protezione Ambientale.

Il corteo degli operai dellIlva di Genova contro la chiusura degli impianti ANSA

I magistrati pensano che Nichi Vendola abbia tenuto in mano la questione politica, agevolando il trasferimento di funzionari troppo severi con lacciaieria e dandosi da fare perch i posti di lavoro non venissero messi in pericolo. I magistrati non gli hanno mandato nessun avviso di garanzia. Non ci dimentichiamo, dopo aver dato tanto spazio al problema dei veleni, del problema dei posti di lavoro.

1 cosa pu mai decidere, in Che


un frangente come questo, un governo?

ro per migliaia di persone. Questa convergenza negativa va spezzata.

4 posti di lavoro sono a Quanti


rischio?

difficile rispondere. C di mezzo lindipendenza della magistratura, che un potere autonomo e intoccabile. Clini, ieri, ha rilasciato questa dichiarazione: Contiamo di uscire con un provvedimento, lavoriamo a un decreto per lapplicazione dellAia. Stiamo lavorando con Monti e i ministri ad una soluzione per lapplicazione dellAia, unica strada per il risanamento. Le normative nazionali ed europee stabiliscono che, per lesercizio di questo tipo di impianti, necessaria lAia, che lunico documento legale che ne regola lattivit. Il problema, oggi, creare le condizioni di agibilit per cui lazienda possa rispettarla rigorosamente. Siamo di fronte ad una situazione paradossale: c un rischio di convergenza di interessi per cui fra liniziativa della magistratura e linteresse dellazienda a non investire, avremmo il risultato pratico di unarea inquinata pericolosa e la perdita di lavo-

2 cos lAia? Che


Autorizzazione Integrata Ambientale. Cio un pezzo di carta. Probabilmente sancir che lIlva avvelena s, ma non fino al punto che si debba chiudere. Questo documento potr davvero far ripartire lazienda? Ne dubito. I magistrati si fanno forti delle loro perizie, secondo le quali i tumori nellarea di Taranto sono il 15_ in pi che nel resto della Puglia. I tumori al polmone sono il 30_ in pi. Nelle 300 pagine che stanno allorigine di questa battaglia, c poi la lista di mesoteliomi pleurici, neoplasie epatiche e polmonari, linfomi, demenze, ischemie cardiache diffuse nel Tarantino e specialmente nel quartiere Tamburi. Tutto provocato dallacciaieria. Il governo finora ha stanziato 329 milioni, che il gip Patrizia Todisco ha giudicato del tutto insufficienti. probabile che, dopo la riunione di domani e il consiglio dei ministri di

Comprendendo lindotto e gli altri stabilimenti Ilva sparsi per lItalia, 20 mila.

5 si tratta solo di questo, E non


vero? La chiusura di Taranto avrebbe ben altre conseguenze...

Senza lIlva dovremmo cominciare a comprare allestero anche i cinque milioni di tonnellate che adesso le industrie prendono dallIlva. Fa un danno di 2,5-3,5 miliardi (dati Federacciai). Le mancate esportazioni ci costerebbero 1,2-2 miliardi lanno. La bilancia commerciale peggiorerebbe di 3,7-5,5 miliardi. I nuovi costi per la logistica e gli oneri finanziari, per gli ammortizzatori sociali, il calo dei consumi dovuto al tracollo dei redditi, pi lo spopolamento della citta, destinata a scendere da poco meno di 200 mila abitanti a 30 mila, valgono ancora un danno di altri 4-5 miliardi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

INDUSTRIA PESANTE A RISCHIO Al di l delle ragioni della magistratura, non comprendo la revoca di provvedimenti amministrativi come la concessione di unAutorizzazione integrata ambientale. Se questo pu essere fatto, si mette in discussione il futuro per tutto il settore manifatturiero pesante, che assicura la connotazione dellItalia come Paese industriale avanzato
GIORGIO SQUINZI
PRESIDENTE CONFINDUSTRIA

Il segretario Fiom Maurizio Landini e Ciro DAlessio, primo dei 19 operai riassunti dalla Fiat ANSA

La Fiat riassume i 19 operai Fiom: Dei privilegiati


La firma arrivata ieri mattina. Ciro dAlessio, 32 anni, il primo dei 19 metalmeccanici iscritti al sindacato Fiom ad essere riassunto a Pomigliano dArco, come previsto dalla sentenza della corte dAppello di Roma che ha dato torto alla Fiat. Dopo Ciro toccato agli altri, che, a distanza di mezzora luno dallaltro, sono entrati nello stabilimento, felici di ritrovare il loro posto di lavoro. Ma il nostro primo pensiero va ai 2300 ancora fuori ha detto subito DAlessio siamo soddisfatti, ma non contenti, attendiamo il rientro di tutti. Se non tornano, c poco da festeggiare. Loro riprenderanno a lavorare il 10 dicembre, ma a far discutere anche la reazione della Fiat alla riassunzioni. In un comunicato lazienda sottolinea alcune distorsioni, evidenziando pure che ormai dalla discriminazione si passati a privilegi per quelli del sindacato Cgil. La Fiom hanno spiegato ha inviato la lista dei suoi iscritti da cui selezionare le ulteriori 126 unit da assumere ai sensi della sentenza della Corte dAppello. In pratica verranno assunti a Pomigliano il 100% degli iscritti Fiom attualmente in cassa integrazione straordinaria, numeri molto superiori a quelli di qualsiasi altro sindacato: una posizione di privilegio che non ha alcuna ragionevolezza.

NUOVO ALLARME SEMPRE IN PUGLIA

A Bari sequestrata una centrale dellEnel Emissioni pericolose


Dopo Taranto, c una nuova emergenza ambientale in Puglia, questa volta a Bari. Una centrale termoelettrica Enel infatti stata posta ieri sotto sequestro dai carabinieri del nucleo operativo ecologico. Si tratta di un provvedimento preventivo, emesso dal gip su richiesta della Procura, per le violazioni delle normative sul controllo dei pericoli di incidenti con sostanze pericolose e sulla tutela della salute sui luoghi di lavoro. I controlli dellArpa hanno evidenziato un sistema di sicurezza inadeguato, in particolare sulla possibilit di incendi e sul rilascio incontrollato di sostanze inquinanti. Limpianto rester aperto altri tre mesi, entro cui dovr eliminare le anomalie.

notizie Tascabili
Il Ddl approvato dalla Camera

Dalla Colombia

Da un litigio nato per soldi

Droga nei tappeti Fermati a Milano 53 trafficanti


Tappeti speciali. Non perch volassero come nelle favole, ma perch lavati con particolari sostanze: erano in grado di rilasciare ingenti quantit di droga di cui era stata impregnata la lana. uno degli aspetti dellindagine che, a Milano, ha portato allarresto di 53 persone (tra italiani e colombiani), indagate per associazione a delinquere finalizzata al traffico internazionale di sostanze stupefacenti, detenzione illegale di armi, riciclaggio e ricettazione. Loperazione ha smantellato unorganizzazione che si riforniva di droga dai cartelli colombiani per poi immetterla sul mercato italiano.

Confessa lassassino del 18enne pavese: Mi hanno aggredito


Ha gi un colpevole lomicidio di Gianluca Serpa, il 18enne muratore di Chignolo Po, nel Pavese, accoltellato domenica sera. A ucciderlo stato Angelo Siciliano, 25 anni, fidanzato della cugina della vittima. Siciliano ha confessato di aver colpito il giovane, invocando per la legittima difesa. Nella sua ricostruzione, stato infatti aggredito dal padre e dal fratello di Serpa, a causa dei dissapori che cerano tra la famiglia di Gianluca e quella di sua cugina dopo lo scioglimento di una comune impresa edile. Domenica sera la ragazza aveva chiamato Angelo chiedendogli di correre a casa sua perch c casino. Il ragazzo aveva portato con s un coltello. Quindi si accesa una lite, che ha portato alle due coltellate contro Gianluca, che non morto subito. I carabinieri stanno verificando anche le dichiarazioni del padre e del fratello della vittima, che hanno raccontato di aver trovato il ragazzo agonizzante.

Figli naturali e legittimi hanno gli stessi diritti Arriva lok definitivo
Via libera della Camera al disegno di legge che eguaglia i diritti dei figli naturali a quelli dei legittimi, ovvero nati allinterno del matrimonio. Il Ddl passato con 366 favorevoli, 31 contrari, 58 astenuti stato approvato in terza lettura dallaula di Montecitorio. Passato senza modifiche, dopo i cambiamenti apportati dal Senato, il provvedimento approvato cos diventato legge. Cambia quindi una parte molto importante del diritto di famiglia in Italia e si introduce una parit assoluta per i bambini nati da unioni di fatto (sono circa 134 mila quelli di genitori non coniugati), ovvero il 30 per cento dei nati ogni anno secondo i dati Istat del 2011.

Viali allagati e traffico in tilt dopo il nubifragio che ha colpito Firenze ANSA

Il ciclone Medusa

Pioggia e freddo su tutta lItalia Firenze allagata


Il ciclone Medusa si abbattuto da ieri sullItalia. E da Nord a Sud le condizioni meteo sono peggiorate con freddo e precipitazioni sparse. Forti piogge hanno colpito la Liguria: 50

persone sono state evacuate a Borghetto Vara, nello Spezzino. Situazione critica in Toscana. In provincia di Livorno una tromba daria ha scoperchiato i tetti, danneggiando diversi edifici e abbattendo degli alberi. E un forte nubifragio ha messo in crisi Pisa, Livorno e soprattutto Firenze, colpita da una bomba dacqua. Viali allagati, sottopassi bloccati, traffico in tilt e alta lallerta per la piena del torrente Mugnone.

MERCOLED 28 NOVEMBRE 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

37

ALTRI MONDI

LIPOTESI DI OMICIDIO

Il giallo di Arafat Esumata la salma


Dietro ad enormi teli blu, stata esumata ieri a Ramallah la salma di Yasser Arafat (nella foto Ansa), nella speranza di

trovare le prove che chiariscano le circostanze della morte, avvenuta nel novembre 2004, dello storico leader dellOlp. Sono stati prelevati campioni organici che verranno poi esaminati per verificare se, come per i vestiti, sono presenti tracce di polonio. I risultati non si avranno prima di marzo o aprile.

MALORE A 58 ANNI

Morto Izraelewicz direttore di Le Monde


Il direttore del quotidiano francese Le Monde, Erik Izraelewicz, morto ieri a Parigi. Aveva 58 anni ed era in carica dal

febbraio 2011, dopo una carriera da giornalista economico. stato vittima di un malore improvviso nel tardo pomeriggio mentre si trovava in redazione. Soccorso, stato ricoverato alla Salptrire, dove morto in serata. La causa del decesso non stata precisata.

Allarme di Monti: Sanit a rischio


II premier apre a nuove forme di finanziamento Cgil attacca: Vuole privatizzare gli ospedali
DANIELE VAIRA

PIL GI DELL1% NEL 2013

LOcse vede nero sullItalia Grilli: Avanti con le riforme


Le misure di austerit varate dal governo Monti hanno causato il maggior calo dei consumi registrato in Italia dal Secondo conflitto mondiale. limpietosa fotografia dellItalia scattata dallOcse. Secondo il rapporto dellOrganizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, leconomia del Paese caler nel 2013 dell1%, contro la flessione dello 0,4% stimata in precedenza. Per il 2013 il governo ha previsto invece una contrazione del Pil pari ad appena lo 0,2%. LOcse ha inoltre rivisto al ribasso le stime per il 2012, con il Pil che ora previsto in calo del 2,2%, contro la flessione dell1,7% stimata lo scorso maggio. Alla luce delle previsioni dellOcse, che ha stimato un rapporto deficit/Pil al 2,9% nel 2013, lItalia potrebbe avere bisogno di nuove misure nel 2014 per rispettare lobiettivo di una riduzione del debito al 119,9% del Pil nel 2015. Preoccupa anche la disoccupazione, stimata al 10,6% nel 2012 e destinata a salire all11,8% nel 2014. NellEurozona il tasso invece previsto all11,1% questanno, al 12% nel 2014. Il ministro dellEconomia Vittorio Grilli (nella foto) commenta: Bisogna continuare con le riforme, senza le quali i risultati di una crescita non possono essere raccolti: una marcia indietro danneggerebbe sia la fiducia dei mercati che la crescita.

POLVERINI BOCCIATA

A
S

PRIMARIE VERSO IL BALLOTTAGGIO

Tempi duri per la Sanit. Il momento economico rischia di colpire anche il settore medico italiano. A preannunciarlo il premier Mario Monti, che, ieri, intervenendo in videoconferenza per la presentazione a Palermo del nuovo Centro per le biotecnologie e la ricerca biomedica della Fondazione Rimed, ha affermato che la sostenibilit futura del Servizio sanitario nazionale potrebbe non essere garantita. La crisi ha sottolineato il presidente del Consiglio ha colpito tutti i settori ed il campo medico non una eccezione. Per il futuro la necessit quella di individuare nuove modalit di finanziamento e di organizzazione dei servizi e delle prestazioni, puntando sulla ricerca e linnova-

Il senatore del Pd Marino: giusto razionalizzare le spese e ridurre gli sprechi


zione per un sistema di crescita virtuoso.
Le reazioni Non sono mancate

Uninfermiera e due pazienti allospedale Galliera di Genova ANSA

LA PROTESTA A ROMA

per le critiche alla stesse scelte del governo in ambito sanitario. Secondo Roberto Labianca, presidente di Cipomo (Collegio italiano primari oncologi medici ospedalieri), a causa della spending review sono in pericolo un terzo delle realt ospedaliere di oncologia medica in Italia, che prevediamo risulteranno in qualche modo indebolite, con il rischio di tornare indietro di 50 anni. Duro anche il segretario del Pd Pierluigi Bersani: Sul tema di tenere un sistema universalistico nella sanit non ci sono discussioni. Ma Ignazio Marino, presidente della Commissione dinchiesta sul Servizio sanitario nazionale, par-

Dottori e infermieri bloccano le strade Senza stipendi


Aurelia antica bloccata a Roma, ieri, da un gruppo di dipendenti del polo sanitario della Congregazione dei Figli dellImmacolata Concezione (Idi) e dellospedale San Carlo di Nancy: oltre 150 persone hanno protestato perch sono senza stipendio da 4 mesi: Cos non si pu andare avanti, le Istituzioni ci stanno ignorando, le parole di un manifestante. Nel frattempo, sei dipendenti, che da 20 giorni sono sul tetto dellIdi, hanno annunciato anche lo sciopero della fame.

so daccordo sullurgenza di razionalizzare le spese e ridurre gli sprechi, anche se si dichiarato preoccupato per il fatto che il presidente del Consiglio parli di nuove forme di finanziamento. Non vorrei stesse pensando a nuove tasse. Frecciate spietate anche dalla Cgil: Se il governo vuole privatizzare, lo dica. Noi lo combatteremo. Nel pomeriggio, Monti, incalzato dalle richieste di spiegazioni, ha per corretto il tiro con una nota ufficiale: Le garanzie di sostenibilit del Servizio sanitario nazionale non vengono meno. Per il futuro resta per necessario individuare e rendere operativi dei modelli innovativi sia di finanziamento che di organizzazione dei servizi e delle prestazioni sanitarie.
RIPRODUZIONE RISERVATA

I giudici: Indica le elezioni nel Lazio Nel Lazio si deve andare al voto al pi presto. Entro 5 giorni la presidente dimissionaria della Regione Lazio, Renata Polverini, dovr indire le elezioni regionali. A deciderlo stato il Consiglio di Stato, che ha respinto il ricorso in appello della governatrice uscente, dimissionaria da due mesi, confermando cos la sentenza del Tar di novembre. E la data a cui oggi si guarda, tenuto conto dei 45 giorni obbligatori di campagna elettorale, la fine di gennaio, forse il 27

Un pannello con le sagome dei due candidati leader del centrosinistra, Matteo Renzi e Pierluigi Bersani ANSA

Bersani-Renzi, lite sulle regole Il leader del Pd: Non si cambia


FRANCESCO RIZZO

Bersani: Se perdessi con 9 punti di vantaggio sarei un pollo. Renzi: Fra me e Bersani ci sono 280 mila voti di scarto, dovevano essere milioni. E io conto che una parte cambi idea. Domenica si sceglie il candidato premier del centrosinistra e il confronto verbale si arroventa. Innanzitutto sulle norme per il voto. Il segretario precisa: Le regole non si cambiano, non un porto di mare. Renzi, invece, chiede ci si possa iscrivere fino a domenica nel seggio, anche online. tutto assurdo, ma lotteremo fino allultimo contro lapparato, dice il sindaco di Firenze. Ma solo chi dimostrer di essere stato impossibilitato a registrarsi al primo turno potr partecipare al ballottaggio. Intanto Bersani promette una generazione nuova, se non nel governo almeno nel partito e definisce improbabile un accordo con lIdv di Di Pietro. Renzi replica attaccando sul passato (Equitalia nata con Tremonti, ma i poteri glielha dati un decreto Bersani-Visco) e sul futuro (Far la squadra di governo prima delle elezioni politiche). Stasera alle 21.10 su Rai 1 confronto tra i due rivali. Infine, Vendola: il leader di Sel conferma di non schierarsi con Renzi, ma avverte: Devo convincere 485mila persone che hanno votato per me a scegliere Bersani, quindi gli chiedo di dire cose di sinistra.
A destra Nel centrodestra, intanto, il segretario

del Pdl Alfano prosegue la campagna per le primarie del 16 dicembre. Ma 17 dei 35 componenti dellufficio di presidenza del partito sarebbero gi schierati con Berlusconi, quindi contro le primarie. Alle 12 di ieri scadevano i termini per lufficializzazione delle candidature (dopo il controllo delle firme raccolte): ancora in serata non era per stata consegnata alcuna rosa. Il Cavaliere, pur con tempi pi morbidi del previsto, pensa in effetti a un Pdl diviso in due entit distinte e alleate, una di ex-azzurri e una di ex-An.
RIPRODUZIONE RISERVATA

38

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MERCOLED 28 NOVEMBRE 2012

ALTRI MONDI

DA STASERA SU PREMIUM

Person of Interest lancia la stagione 2


Sbarca stasera (21.15) su Premium Crime la stagione 2 di Person of Interest, inedita in Italia e in quasi contemporanea

con gli Usa, dove ha conquistato pubblico e critica. La serie ideata da J.J. Abrams (lautore di Lost) racconta un mondo controllato da una macchina che previene i crimini e, rispetto alla stagione 1, sviluppa maggiormente il tema dellintelligenza artificiale. Nel cast, Jim Caviezel (nella foto).

IN ATTESA DI DJANGO

Lapp di Tarantino per fare un western


Unapplicazione per realizzare sul proprio pc la scena del duello di un film western utilizzando una web-cam. La offre

Quentin Tarantino per lanciare il film Django Unchained (che esce il 17 gennaio). La scena divisa in tre parti (avvertimento, sguardo e sparo), come in ogni western che si rispetti. Lapplicazione si scarica dal sito django-ilfilm.it ed introdotta da un video dello stesso Tarantino.

Pirelli 2013
Il calendario vestito La nuova sensualit nasce dallimpegno
McCurry fotografa, senza spogliarle, modelle e artiste paladine di cause umanitarie: Sono belle e speciali
DAL NOSTRO INVIATO

La top model green


La statunitense Summer Rayne Oakes, 26 anni, modella impegnata nella difesa dellambiente

MASSIMO ARCIDIACONO RIO DE JANEIRO (Brasile)

Un colpo alla botte e uno al cerchio. Va avanti cos il Calendario Pirelli: nel 2012 le nudit patinate di Mario Sorrenti, questanno limpegno colorato di Steve McCurry. Saranno delusi gli affezionati di The Cal con le donnine nude. E anche Steve, 62 anni, americano, protagonista del fotogiornalismo contemporaneo, ci scherza su: Anchio sono deluso, ne faremo un altro per rimediare. Il fatto che il Calendario, come la moda, segno dei tempi, prova a interpretarli o, piuttosto, ad anticiparli. relativamente semplice fotografare belle donne e impilarle un mese dopo laltro, molto pi difficile invece capire dove va il mondo e rappresentarlo.
Speciali Ecco perch McCurry, reporter di trincea da Beirut alla Guerra del Golfo, firma ledizione 2013 e la veste dimpegno, ritraendo nove modelle, lattrice Sonia Braga e la cantante Marisa Monte, accomunate dalle loro attivit umanitarie e solidali. Ricorderete, di McCurry, la foto simbolo: la ragazza afghana dagli occhi verdi ritratta in un campo profughi nel 1985 e diventata unicona globale della sofferenza e della speranza. Gli scatti di queste top model tra le vie antiche del centro di Rio o nella favela, sembrano avere la stessa forza disarmante. Scenario deccezione , appunto, Rio de Janei-

1 La brasiliana Adriana Lima, incinta di Sienna, nata in settembre; 2 Lattrice brasiliana Sonia Braga; 3 La modella etiope Liya Kebede

ro, 6 milioni di abitanti, miscela esplosiva di ricchezza e povert, passato e globalizzazione. McCurry uno dei pochi fotografi del mondo in grado di rappresentare lanima di un Paese che vive grandi cambiamenti, dice Marco Tronchetti Provera, presidente della Pirelli. Cerco di raccontare la vita cos come si rivela aggiunge McCurry . Rio ha il miglior paesaggio urbano del mondo, ho provato a fotografarlo attraverso delle ragazze che non fossero solo belle, ma anche mol-

Racconto la vita come si rivela, ma anche un progetto sulla sensualit

to speciali. Mi piaciuta la luce di Rio, i suoi graffiti che sono ovunque. Era un progetto sulla bellezza e la sensualit. Mi sono divertito e, al tempo stesso, posso continuare ad andare in Medio Oriente a fotografare la guerra. Il Calendario, cos, pensato come un libro, con 34 foto piene di colori. Certo, la bellezza di Adriana Lima esplosiva, ma qui ritratta con il pancione ( la moglie del cestita Jaric) e poi la si scopre impegnata al fianco di Bill Clinton a favore di Haiti. E fa un cer-

Mamma Lima per Haiti, la Kuhn fa costruire campi di calcio in Afghanistan

to effetto ricordarsi che la brasiliana Isabeli Fontana era poverissima a Curitiba. O che la bruna Summer Rayne Oakes sostiene artigiani dei Paesi poveri che producono oggetti ecosostenibili. Mentre Kyleigh Kuhn, impegnata a costruire scuole e campi di calcio in Afghanistan, ti guarda con i suoi occhi verdi e dice: La pace ci che ci cambier. Viene da svenire. E poi da pensare che il mondo non mai solo quello che sembra.
RIPRODUZIONE RISERVATA

TUTTO LORENZO NEL COFANETTO SPECIALE ANCHE UN LIBRO AUTOBIOGRAFICO. E DA GIUGNO AL VIA IL MEGA TOUR NEGLI STADI

E C LIPOTESI SEQUEL

Jova best: I miei 25 anni, senza nostalgia


uscito Backup lantologia delle hit del cantautore: Riparto da qui e guardo al futuro
STEFANIA ANGELINI

Asta a New York per il pianoforte di Casablanca


Il pianoforte del film Casablanca, con Humphrey Bogart e Ingrid Bergman, sar venduto allasta a New York il mese prossimo. Lo ha annunciato Sothebys. Il prezzo del piano, sul quale il personaggio di Sam suona As time goes by, potrebbe toccare la cifra di 1,2 milioni di dollari. La vendita si terr il 14 dicembre, il giorno del 70 anniversario del terzo pi grande film americano di sempre secondo lAmerican Film Institute. Che potrebbe avere un sequel: la sceneggiatura stata scritta nel 1980. Ma gli eredi di Bogart si oppongono.

Da Gimme five a Ora, passando per Penso positivo e Ciao mamma, fino a Tensione evolutiva: c un quarto di secolo di carriera da celebrare e Jovanotti ha una faccia che lascia trasparire solo grande energia. La parola nostalgia, durante la

presentazione della sua raccolta di successi (Backup - Lorenzo 1987-2012), ieri a Milano, bandita: Per pubblicare un best, avevo bisogno di un termine che ispirasse qualcosa di moderno: "backup", in effetti, era quello giusto. Insomma, dovevo liberare spazio nell "hard disk" e pure nella vita... Dopo la cavalcata dei miei ultimi tre dischi, sentivo la necessit di qualcosa che portasse a compimento questo percorso, per fare cose nuove, guardare al futuro. E che poi si concretizzasse

con un altra tappa per me importantissima, cio il tour negli stadi (al via il 7 giugno da Ancona, ndr). Ma il nuovo di Jovanotti molto di pi di una semplice raccolta (dentro ci sono anche sei inediti: una sorta di enciclopedia di tutto quanto fatto in questi anni di carriera, tanto che nella versione pi ricca c anche un libro autobiografico e una chiavetta usb che ripercorre tutte, ma proprio tutte, le tappe macinate in studio di registrazione e sui palchi dei tour su e gi per lItalia.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Lorenzo Jovanotti, 46 anni: ha iniziato nel 1987 e pubblicato 19 album

MERCOLED 28 NOVEMBRE 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

39

ALTRI MONDI
Oroscopo
LE PAGELLE
23/9 - 22/10 21/3 - 20/4 21/4 - 20/5 21/5 - 21/6 22/6 - 22/7 23/7 - 23/8

Bilancia 8
IL MIGLIORE Motivati, consapevoli del vostro valore e con due zebedei di diamante potete ottenere tutto, oggi. Fortune si stagliano, estasi suine vi rapiscono.
WALTER MAZZARRI

Ariete 7
Contatti, colloqui, affari, lavoro: tutti favoriti! Il vostro sense of humor non pi quello del rottweiler, la fornicazione diverte.
23/10 - 22/11

Toro 6
Sono i soldi a tenervi occupati: tutelatevi con furbizia. Sentor di successissimi imminenti, per, savverte, capolavori suini son possibili.
23/11 - 21/12

Gemelli 6
Soddisfazioni e potere aumentano. E voi trionfate, ideate, seminate bene. Lamor una palla, ma il sudombelico si concede di tutto.
22/12 - 20/1

Cancro 6,5
Il successo arriva e cresce. Ma le cose da fare sono tantissime. Ergo: non perdete tempo. Oltretutto non lo avete. Manco per fornicare.
21/1 - 19/2

Leone 7+
Amici, staff e clienti vi lanciano un assist vincente nel lavoro e utile a dribblar le (ca)rogne. Sudombelico cadente, poco caliente.
20/2 - 20/3

DI ANTONIO CAPITANI
24/8 - 22/9

Vergine 6
Casa e lavoro stressano, lumore sfigogrigio. Ma fate comunque valere le vostre ragioni, se occorresse. Friccicori suini vanimano.

Scorpione 7
Il premio al vostro impegno cospicuo, visti gli astri. Anche se il grosso deve ancora arrivare. Cuor contento, sudombelico portento.

Sagittario 6Non sottraetevi ai confronti: conoscere la verit vi salver i glutei. Certo, lumore e il suino inside you sfigopenzolano, ma per poco.

Capricorno 6Pedanti voi, pedanti gli altri, rischiate di ridurre in purea gli zebedei. Vostri e altrui. Evitate e siate open minded. Tutto migliora, per!

Acquario 7,5
Il lavoro fila liscio e vi apre varchi interessanti se lo state cercando. La vostra creativit aumenta, la vostra disinvoltura suina pure.

Pesci 6
La Luna sfigomoscia. E voi con lei. Ussignr, state su e producete: tutto va bene. Meno che dentro casa. Sudombelico disinvolterrimo.

Il tecnico del Napoli nato a San Vincenzo (Li), il 1 ottobre 1961. In carriera ha allenato anche Livorno, Reggina e Sampdoria

Televisioni in chiaro
RAIUNO
TG1 LINEA VERDE UNOMATTINA CHE TEMPO FA LA PROVA DEL CUOCO TG1 VERDETTO FINALE LA VITA IN DIRETTA RAI PARLAMENTO CHE TEMPO FA LEREDIT TG1 AFFARI TUOI BERSANI - RENZI CONFRONTO FINALE 23.15 TG1 60 SECONDI 23.20 PORTA A PORTA 0.55 TG1 - NOTTE 1.25 CHE TEMPO FA 1.30 SOTTOVOCE 8.00 9.35 10.00 10.55 12.00 13.30 14.10 15.15 16.50 17.10 18.50 20.00 20.30 21.10

Gazzetta.it
RAITRE
AGOR RAI PARLAMENTO LA STORIA SIAMO CODICE A BARRE TG3 TG3 FUORI TG LE STORIE LA STRADA PER... TGR - TG3 GEO & GEO METEO 3 TG3 - TGR - BLOB UN POSTO AL SOLE CHI L'HA VISTO Attualit 23.15 VOLO IN DIRETTA 0.00 TG3 LINEA NOTTE 0.10 TG REGIONE 1.00 METEO 3 1.05 RAI EDUCATIONAL 8.00 10.00 10.10 11.00 11.25 12.25 12.45 13.10 14.00 15.55 18.10 19.00 20.35 21.05

RAIDUE
CARTONI SABRINA VITA DA... TG2 INSIEME I FATTI VOSTRI TG2 SENZA TRACCIA COLD CASE NUMB3RS LAS VEGAS TG2 SQUADRA SPECIALE IL COMMISSARIO REX TG2 UN MINUTO PER VINCERE 23.25 TG 2 23.40 MADE IN SUD 0.50 RAI PARLAMENTO TELEGIORNALE 1.00 CLOSE TO HOME 6.40 9.40 10.00 11.00 13.00 14.45 15.30 16.15 17.00 18.15 18.45 19.35 20.30 21.05

CANALE 5
MATTINO CINQUE TG5 '12 - ORE 10 FORUM TG5 BEAUTIFUL CENTOVETRINE UOMINI E DONNE POMERIGGIO CINQUE TG5 '12 - 5 MINUTI POMERIGGIO CINQUE AVANTI UN ALTRO! TG5 STRISCIA LA NOTIZIA R.I.S. ROMA 3 DELITTI IMPERFETTI 23.30 IL CAPO DEI CAPI 1.30 TG5 - NOTTE 2.00 STRISCIA LA NOTIZIA 2.50 UOMINI E DONNE 4.15 CIRCLE OF LIFE 8.50 10.00 11.00 13.00 13.40 14.10 14.45 16.20 18.00 18.05 18.50 20.00 20.40 21.10

ITALIA 1
6.55 8.45 10.30 12.10 12.25 13.00 13.40 15.00 16.50 17.45 18.30 19.20 CARTONI ER - MEDICI IN PRIMA LINEA MIAMI MEDICAL COTTO E MANGIATO STUDIO APERTO SPORT MEDIASET CARTONI TELEFILM NATIONAL MUSEUM TRASFORMAT STUDIO APERTO C.S.I.

RETE 4
CARABINIERI RICETTE DI FAMIGLIA TG4 DETECTIVE IN CORSIA LA SIGNORA IN... TG4 FORUM HAMBURG NICK MANO FREDDA TG4 TEMPESTA D'AMORE WALKER TEXAS RANGER 21.10 FUGA PER LA VITTORIA 23.45 I BELLISSIMI DI R4 23.50 SETTE ANNI IN TIBET 1.50 TG4 NIGHT NEWS 2.35 MODAMANIA 3.10 IL TRAPIANTO 9.50 10.50 11.30 12.00 12.55 14.00 14.45 15.30 16.37 18.55 19.35 20.30

LA 7
9.55 11.00 12.30 13.30 14.05 16.25 16.30 18.20 19.15 20.00 20.30 21.10 23.20 COFFEE BREAK LARIA CHE TIRA I MEN DI BENEDETTA TG LA7 CRISTINA PARODI MOVIE FLASH IL COMMISSARIO CORDIER I MEN DI BENEDETTA G DAY DI GEPPI CUCCIARI TG LA7 OTTO E MEZZO ATLANTIDE Documenti LA7 DOC LA CREAZIONE DELLO STATO DISRAELE OMNIBUS NOTTE

IL SONDAGGIO La rivale della Juve per lo scudetto? Napoli, non Inter


Per il 62% dei lettori lantagonista pi forte della Juve la squadra di Mazzarri, preferita ai nerazzurri (38%)

LA RUBRICA Vettel tra i top 5 In Senza Freni il ritratto del re

21.10 TRE UOMINI E UNA GAMBA 23.30 LA TERZA STELLA 1.20 SPORT MEDIASET 1.45 NIP/TUCK 2.30 STUDIO APERTO LA GIORNATA

0.15

Film sul Digitale Terrestre

Lo Sport in chiaro, sul satellite e sul digitale terrestre


IN DIRETTA
CALCIO
12.00 ITALIA - RUSSIA
Rappresentativa Lega Serie B Rai Sport 1

PREMIUM
16.00 I SOLITI IDIOTI PREMIUM CINEMA 17.15 QUANDO MENO TE LO ASPETTI MYA 17.40 UNA NOTTE DA LEONI 2 PREMIUM CINEMA 19.35 COSE DELL'ALTRO MONDO PREMIUM CINEMA 21.15 CARO BABBO NATALE... MYA 21.15 PLANET 51 PREMIUM CINEMA 22.55 LANTERNA VERDE PREMIUM CINEMA 0.55 LAND OF THE LOST PREMIUM CINEMA 02.40 LITTLE CHILDREN PREMIUM CINEMA

20.45 CHELSEA - FULHAM


Premier League Sky SuperCalcio

1.30 3.30

MIAMI - MICHIGAN
NCAA ESPN America

9.30

CALCIO: MILAN - JUVENTUS


Serie A. Highlights

21.00 MARSIGLIA - LIONE


Ligue 1 SportItalia

DUKE - OHIO STATE


NCAA ESPN America, Sky Sport 2

9.45

CALCIO: SAMPDORIA BOLOGNA


Serie A. Highlights

14.30 MODENA - INTER


Coppa Italia SportItalia

21.00 FIORENTINA JUVE STABIA


Coppa Italia Rai Sport 1

BIATHLON
17.15 COPPA DEL MONDO
Uomini individuale. Da Ostersund, Svezia Eurosport

10.00 CALCIO: TORINO - FIORENTINA


Serie A. Highlights

17.00 CALCIO: FAN CLUB NAPOLI 17.30 CALCIO: FAN CLUB JUVENTUS 3.15 CALCIO: TIGRE - MILLONARIOS
Coppa Sudamericana

SKY SPORT 3
10.00 GOLF: WORLD TOUR CHAMPIONSHIP
PGA European Tour. Da Dubai, Emirati Arabi

15.00 ATALANTA - CESENA


Coppa Italia Rai Sport 1

21.00 WIGAN MANCHESTER CITY


Premier League Sky Sport 1

10.15 CALCIO: CAGLIARI - NAPOLI


Serie A. Highlights

SKY SPORT 2
7.30 GOLF: WORLD TOUR CHAMPIONSHIP
PGA European Tour. Da Dubai, Emirati Arabi

12.00 CALCIO: BARI - MODENA


Serie B

Veloce come Senna, corretto come Lauda, tra i primi 5 della storia: nella rubrica di P. Allievi il ritratto di Vettel (nella foto)

PALLAMANO
18.00 POLONIA - ITALIA
Qualificazioni mondiali Rai Sport 2

15.00 CHIEVO - REGGINA


Coppa Italia Rai Sport 2

21.00 HAPOEL SHMONA ATHLETIC BILBAO


Europa League MP Calcio, Sky Sport 1

10.30 CALCIO: ATALANTA - GENOA


Serie A. Highlights

14.15 CALCIO: EVERTON NORWICH CITY


Premier League

LA GALLERY La modella incinta nel Pirelli 2013 firmato McCurry


Da decenni un cult, il calendario Pirelli firmato da Steve McCurry si rivolge al sociale pi che al mondo glamour

17.00 BOLOGNA -LIVORNO


Coppa Italia Rai Sport 1

0.50

19.00 SIENA - TORINO


Coppa Italia Rai Sport 1

SAN PAOLO UNIVERSIDAD CATOLICA


Coppa sudamericana Sky Sport 1, Sky SuperCalcio

10.45 CALCIO: LAZIO - UDINESE


Serie A

SKY SPORT 1
9.00 9.15 CALCIO: LAZIO - UDINESE
Serie A. Highlights

11.30 RUGBY: GALLES NUOVA ZELANDA


Test Match.

16.30 CALCIO: SASSUOLO REGGINA


Serie B

19.00 LIVERPOOL DORTMUND


Next Generation Series Eurosport

BASKET
17.00 KAZAN - PANIONIOS
Eurocup Eurosport 2

CALCIO: PARMA - INTER


Serie A. Highlights

15.00 CALCIO: FAN CLUB MILAN 15.30 CALCIO: FAN CLUB ROMA 16.00 CALCIO: FAN CLUB INTER 16.30 CALCIO: FAN CLUB LAZIO

14.00 BASKET: PHILADELPHIA 76ERS DALLAS MAVERICKS


NBA

18.15 CALCIO: SWANSEA LIVERPOOL


Premier League

16.30 RUGBY: IRLANDA - ARGENTINA


Test Match

21.00 CALCIO: MILAN - JUVENTUS


Serie A

www.gazzetta.it

GazzaMeteo
A CURA DI

Ieri
ALGHERO ANCONA AOSTA BARI

min max
9 6 7 8 9 11 7 8 10 14 5 10 9 17 8 3 13 10 8 6 14 9 20 15 8 18 14 20 13 20 15 15 12 11 18 21 12 12 20 16 10 14 16 14

Oggi
Il nostro Paese in gran parte interessato da rovesci e temporali, con nevicate ad alta quota su Alpi e Appennini. Temperature in prevalenza sopra le medie di fine novembre per la presenza di venti miti dai quadranti meridionali. Trieste
Venezia
14 15 14 16

Domani
Persistenza di varie precipitazioni, seppur meno abbondanti e intense, con parecchia nuvolosit ma anche delle zone di sereno nel corso della giornata. Valori termici in diminuzione e nevicate sotto i 1000 metri sulle zone alpine.

Dopodomani
Altre precipitazioni, anche se in ulteriore attenuazione e meno persistenti, sempre associate a parecchie nuvole che per lasceranno spazio a schiarite. Pi freddo, neve fino a valle sulle Alpi e fino a 1000 metri sugli Appennini.

Trento Aosta
7 8 10 12

Legenda CIELO
Sole Nuvolo Rovesci Coperto Pioggia Temporali Neve Nebbia

BOLOGNA

Milano
11 12

VENTI
Deboli Moderati Forti Molto forti

CAGLIARI CAMPOBASSO CATANIA FIRENZE GENOVA L'AQUILA MILANO NAPOLI PALERMO PERUGIA POTENZA REGGIO CALABRIA ROMA TORINO TRENTO TRIESTE VENEZIA

Torino
9 10

Bologna Genova
14 15 13 14

Ancona

Firenze
14 15

Perugia
11 13

14 16

LAquila
10 12

MARI
Calmi Mossi Agitati

ROMA
13 16

Campobasso
8 14

Bari Potenza
8 15 14 20

Napoli
15 19

Cagliari
12 15

Catanzaro
15 17

Il sole oggi MILANO


Sorge Tramonta

ROMA
Sorge Tramonta

Palermo
15 19

Reggio Calabria
18 20

Il sole domani MILANO


Sorge Tramonta

La luna ROMA
Sorge Tramonta Nuova Primo quarto Piena Ultimo quarto

Catania
19 21

7:38

16:42

7:14

16:40

7:39

16:42

7:15

16:40

14 nov.

21 nov. 28 nov.

6 dic.

40

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MERCOLED 28 NOVEMBRE 2012

www.nespresso.com

Se in ogni goccia c tutta la nostra esperienza, immaginatevi in unintera tazzina.

Lasciatevi sedurre dallinvitante crema vellutata. Quindi, fatevi conquistare dal corpo denso, dalla ricchezza aromatica, dalla persistenza del sapore. Scoprirete che ogni Grand Cru Nespresso, proprio come un grande vino, racchiude un mondo. Che attende solo di essere esplorato.

Interessi correlati