Sei sulla pagina 1di 40

2

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 12 GENNAIO 2012

PRIMO PIANO LINTERVISTA DOPPIA

IL DERBY LO GIOC
Ancelotti: Dico Milan perch ha super Ibra
Lex tecnico rossonero: Allegri sta facendo un grande lavoro. Che ricordi quella vittoria in rimonta nel 2004
Un osservatorio europeo di assoluto prestigio per il derby milanese: Carlo Ancelotti e Roberto Mancini, due ex illustri delle panchine di Milan e Inter. Ancelotti potrebbe vincere il titolo in Francia con il Psg, mentre Mancini potrebbe riportare il Manchester City alla conquista della Premier dopo 44 anni. I due cercano di fare un esercizio dimparzialit, ma non riescono sempre a tradire il loro passato. E allora Ancelotti vede lievemente favorito il Milan, mentre Mancini indica nella voglia di salire sul treno scudetto la motivazione che potrebbe spingere lInter verso il successo. Per entrambi, il derby milanese non ha perso il suo fascino: Real Madrid-Barcellona ha qualcosa di pi, ma Milan-Inter appena un gradino al di sotto. Su un altro elemento Ancelotti e Mancini condividono il loro pensiero: lassoluta straordinariet di Ibrahimovic, luomo pi decisivo del campionato italiano. Il destino del derby nei piedi degli uomini gol (Milito, Boateng, Robinho), ma attenzione a Nagatomo, vera sorpresa dellInter ultima maniera. Qui Parigi, qui Manchester, a voi Milano. Anzi, a te derby.
pagine a cura di STEFANO BOLDRINI e PAOLO COND

Allegri e Ranieri hanno ottimi bilanci da derby: chi prolungher la serie vincente?
Entrambe le squadre ci arrivano in salute, ma io considero il Milan leggermente favorito: da tempo non si esprime con alti e bassi ma in modo continuo, una squadra solida e in queste gare conta. Il fatto che Allegri e Ranieri nei derby vadano forte curioso, potrebbe essere un caso visto che non ne hanno ancora disputati molti, ma anche il segno di unabilit particolare: come ho detto tante volte, la preparazione di partite cos importanti e sentite consiste nel togliere pressione anzich aggiungerne. Non finir 0-0, lunica certezza che mi sento di sottoscrivere. Sul pronostico non mi sbilancio perch sia lInter che il Milan arrivano bene al derby. Il confronto fra panchine interessante perch Ranieri e Allegri appartengono a generazioni diverse, ma entrambi vengono da stagioni buone: Ranieri ha ottenuto risultati sia alla Juve che alla Roma, Allegri ha dimostrato di saper reggere lurto di uno spogliatoio di campioni.

Ibra lindividualit pi influente? Se Tevez giocasse, sarebbe altrettanto importante?


Ibra decisivo come nessun altro perch il miglior giocatore del campionato italiano e quindi uno dei pi forti al mondo in assoluto. Se gioca alla grande, quasi fatale che la sua squadra prevalga. Forse Tevez non di questo livello, ma gli sta appena sotto: per ha il carattere che ci vuole per indirizzare le partite delicate come i derby. Carlitos un grande, credo che farebbe bene sia nel Milan che nellInter. Penso che Ibra sia lunico calciatore non solo in questo derby, ma in tutta la Serie A, a fare davvero la differenza. Su Tevez sono un po imbarazzato, capitemi... posso dire soltanto che si tratta di un grande attaccante, ovunque andato non ha deluso. Chi lo acquista fa un colpo pesante, perch aggiunge gol e personalit alle sue squadre.

Quali sono gli altri uomini da tenere sotto osservazione in una partita cos calda?
I campioni, non si scappa. Il rendimento di Thiago Silva e Boateng sar centrale, se loro due reggono il Milan gioca sempre in sicurezza. Dallaltra parte aspetto Milito e, immagino, Sneijder. So che Alvarez nelle ultime gare ha convinto, e che il futuro potrebbe essere suo; ma quando arrivano le grandi partite, io mi fido direi filosoficamente dei giocatori che le hanno gi giocate, e dunque sanno maneggiare la pressione, che viceversa pu schiacciare un debuttante. Il derby una brutta bestia. Non accusatemi di avere scarsa fantasia, ma io non mi schiodo dagli uomini-gol. Sono loro a indirizzare le partite pi importanti, e quindi ribadisco che Ibrahimovic potrebbe decidere il match per il Milan mentre Milito luomo al quale Abbiati dovr fare pi attenzione. Anche perch si risvegliato al momento giusto, neanche avesse sentito lodore della partita che pu cambiare la sua stagione....

GIOVED 12 GENNAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

CHIAMO NOI
Mancini: Voto Inter Crede nello scudetto
Lex allenatore nerazzurro: Il destino nei piedi degli uomini-gol, ma attenzione alla sorpresa Nagatomo
Quando si affrontano squadre cos note, pu emergere un protagonista a sorpresa?
E difficile, come si fa a parlare di sorprese di fronte a due organici cos ricchi di grandi nomi? Diciamo che Nagatomo stata una rivelazione, perch un giocatore molto duttile con eccellenti tempi dattacco. Per quanto riguarda il Milan, confesso che non mi aspettavo un Nocerino cos presente in zona-gol: ecco, con tutto il rispetto per il suo grande campionato, credo che sia una testimonianza del grande lavoro di Allegri. Nocerino segna perch il gioco degli inserimenti a portarlo l. Voto per Maicon da una parte e Robinho dallaltra. Li conosco bene, uno dai miei anni allInter e laltro dal periodo nel quale ci siamo incrociati qui al City. Maicon capace di trovare il gol in qualsiasi situazione, sempre coordinato e il tiro fa parte dei suoi fondamentali. Robinho un attaccante che ha facilit ad andare a segno, gli ultimi errori col Milan fanno parte del gioco e non cambiano la mia opinione.

Quanto conter la differente situazione di classifica di Milan e Inter?


Niente. In gare del genere la classifica non conta, anche se vero che il Milan ha due risultati su tre. Giocher per vincere, per; un po perch i derby si interpretano cos, un po perch al momento il suo riferimento la Juve, e un pareggio la lascerebbe scappare di nuovo. E poi presto per fare calcoli. Visto dallaltra parte, lInter non ha problemi di gestione del risultato, o vince o fuori dal giro scudetto. Derby o non derby, deve fare tre punti sempre; e la serie in corso dimostra che vuole provarci. Il vero ago della bilancia costituito dalle motivazioni. Se il Milan vince, prende definitivo slancio per la corsa scudetto. Se vince lInter, torna in corsa per il titolo mandando al campionato un formidabile segnale di forza. Il Milan sa anche che se vince elimina un rivale dalla lotta, mentre lInter pu ricavare da un successo nella stracittadina unautostima incredibile. La classifica conter, ma a priori non si pu dire per chi.

Qual il ricordo pi piacevole che conserva dei suoi derby milanesi?


Nellanno dello scudetto ci trovammo sotto 2-0, e fummo capaci di risalire da quellabisso per andare a vincere 3-2. Non dimenticher mai i gol di Tomasson, Kak e Seedorf, n le sensazioni di quella partita incredibile. Ecco, quella la Partita. Il Gol, invece, lo segn Shevchenko nella semifinale di ritorno di Champions League. Pesando tutti i derby ai quali ho avuto la fortuna di partecipare, quello fu certamente il pi importante: la porta daccesso al trionfo di Old Trafford sulla Juventus. I derby che ricordo di pi sono quelli del dicembre 2005, quando vincemmo 3-2 con il gol di Adriano nel recupero, e quello che ci aggiudicammo nel 2006, un drammatico 4-3 chiudendo il match in dieci e con Vieira zoppicante, con il Milan in rimonta dopo essere stato sotto 4-1. Ho sempre pensato che quella partita sia stata il momento preciso in cui la mia Inter cambi testa diventando la squadra dei record.

Un tempo il derby di Milano era la partita pi importante del mondo. Oggi quanto vale?
Milan-Inter la partita pi importante dItalia, e gi questo non poco. Sulla scacchiera mondiale, onestamente la Serie A finita dietro a Liga e Premier, e dunque bisogna riconoscere che Barcellona-Real Madrid sta sopra, e che anche gli scontri diretti del campionato inglese contano di pi. L non c una partita dominante, contano il derby di Manchester e i molti che si possono giocare a Londra, ma anche gli scontri tra Chelsea e Arsenal da una parte, e dallaltra i due Manchester e il Liverpool. Sicuramente in questo momento Real Madrid-Barcellona la migliore partita del mondo. Milan-Inter, per, viene subito dopo. Stiamo parlando di due squadre che hanno vinto una marea di trofei, che hanno giocatori importanti, che rappresentano una citt come Milano. Latmosfera di questa sfida ha un fascino particolare. Il derby di Manchester pu essere pi spettacolare, ma non ha lappeal di quello milanese.

Carlo Ancelotti, 57 anni, e Roberto Mancini, 47 anni, sono stati avversari in tanti derby quando erano rispettivamente allenatori di Milan e Inter. Adesso Ancelotti allena il Psg e Mancini il City GETTY IMAGES

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 12 GENNAIO 2012

DOMENICA IL DERBY MERCATO

Tevez Milan
laVignetta
di VALERIO MARINI

dal C

Effetto derby: Galliani al rialzo Obbligo di riscatto a 25 milioni e 3 di bonus Carlitos in pugno
Oggi viaggio a Londra per superare lInter. Intanto nasce unidea: Amauri per la Champions
CARLO LAUDISA twitter@carlolaudisa MILANO

Contropiede per il derby. E non solo. Adriano Galliani vola oggi a Londra per chiudere il sospiratissimo acquisto di Carlitos Tevez. Pressoch raggiunta lintesa con il Paris Saint Germain per la cessione immediata di Pato, ieri la.d. rossonero ha subito virato sul Manchester City e ha preannunciato lintenzione di cambiare la proposta formulata gioved scorso a Rio de Janeiro.
Il rialzo Adesso il Milan nelle

presidente esecutivo John McBeath e la.d. Brian Manwood. Il tutto ovviamente alla presenza del procuratore dellApache, Kia Joorabchian e dellagente Fifa Giuseppe Riso oltre che dellavvocato Lorenzo Cantamessa in rappresentanza del club di via Turati.
La richiesta Al momento la so-

condizioni di pareggiare le condizioni dellInter. Quindi per il fuoriclasse argentino la societ di Berlusconi disposta a mettere sul piatto un prestito gratuito con obbligo di riscatto a 25 milioni di euro pi 3 milioni di bonus. E con questo ideale tesoro in tasca oggi il manager milanista sbarcher nella capitale inglese per incontrare i vertici dei Citizen: il

ciet inglese ferma sulla sua posizione iniziale: cio a quota 35 (con i bonus). Ma il blitz milanista serve proprio a rompere gli indugi e a provare chiudere il pi presto possibile. Magari in giornata. E nella sua nuova casa alle porte di Buenos Aires, Carlitos Tevez segue la vicenda con comprensibile trepidazione. Lui fuori dalla rosa del City ormai da fine settembre, cio da quel clamoroso rifiuto di scendere in campo negli scampoli di Bayern-City. Ed ora si allena duramente per recuperare il pi presto possibile la migliore condizione. Non a caso nella lunga chiacchierata di una settimana fa a Rio de Janeiro ha fatto una confidenza al-

la.d. milanista: Io voglio scendere in campo con la nuova maglia gi a gennaio. E ha scoperto che la prima data utile pu essere in coincidenza con limpegno di Coppa Italia contro il Novara, vale a dire il 18 gennaio. Cio tra una sola settimana. Un sogno? Ovviamente toccher a Max Allegri decidere. Un fatto, per, sin dora certo: lApache ha tante rivincite da prendersi e per lui la chance rossonera vale il salto di qualit definitivo in una carriera sinora contrassegnata da troppe occasioni mancate.
Lattesa In questa vigilia elettri-

promesse a pranzo

che sulla sponda nerazzurra mancano le parole. Una forma di resa anticipata? Beh, Moratti entrato in scena, consapevole del vantaggio milanista. E la mini-asta ha obbligato i cugini al rialzo.
Lopzione Intanto il Milan si sta preparando a un altro colpo in funzione della Champions League. LApache non disponibile per questa competizione e Galliani sta vagliando varie piste. Dopo aver trattato Maxi Lopez ora sta prendendo corpo unalternativa clamorosa: il bianconero Amauri. II feeling di vecchia data, sinora mai concretizzatasi. Litalo-brasiliano sta parlando con la Fiorentina e la Juve sta assecondando questa pista. Mac anche la Roma. E se entrasse in campo il Milan? Beh, sarebbe una svolta che il club bianconero faticherebbe ad ostacolare, nonostante lapertissimo duello per lo scudetto. Ma questa la prossima puntata. Ora godiamoci lo sbarco di Tevez. Non poco.
RIPRODUZIONE RISERVATA

ca il Milan prova a seminare la concorrenza. La cosiddetta quiete prima della tempesta. Il Milan sceglie il basso profilo, ma al telefono Adriano Galliani tesse la sua doppia tela tra Pato e Tevez. E confeziona due certezze che senza dubbio infiammeranno il primo derby stagionale. Poi, va a cena con Preziosi e prepara altri fuochi dartificio. Magari con nuovi scambi. Non un caso che an-

Quel patto brasiliano a tavola


Carlos Tevez, 27 anni, Adriano Galliani, 67, e Kia Joorabchian, 40. fotografati a Rio de Janeiro. I tre hanno pranzato insieme in un ristorante di Ipanema, la scorsa settimana, quando la.d. rossonero era ancora in vacanza in Brasile e lattaccante argentino lha raggiunto per conoscerlo e confermargli la sua volont di andare al Milan DENILSON SANTOS

QUI INTER PUO PRENDERE SUBITO LEX ESTERNO DELLA LAZIO. PRONTA LOFFERTA PER LA STELLINA ARGENTINA. AVANTI PER MARIN E KUCKA

E Moratti si consola con Kolarov e Dybala


MATTEO BREGA MATTEO DALLA VITE MILANO

suo valore di circa 5 milioni, il Vasco da Gama non vuole cederlo ma davanti a una proposta importante....
Dybala Notato durante le scorse

Contrattacco-Milan su Tevez. E allora, se lApache dovesse andare da Ibra, cosa succeder in casa-Inter?
Kolarov Intanto ci sarebbe gi

to quasi a mossa risarcitoria: Chivu non rinnover il suo contratto a giugno e lex laziale diverrebbe un innesto immediato se il romeno dovesse partire proprio a gennaio.
Marin Il non arrivo di Tevez non metterebbe in dubbio la quasi certa cessione di Zarate. Per ricoprire il suo (possibile) vuoto, lInter trova sempre pi ostacoli su Lucas (pare non si possa muovere prima delle prossime Olimpiadi) e allora ecco il forte

una chiacchierata con il Manchester City per Kolarov, che potrebbe raggiungere lInter subi-

sondaggio per Marko Marin, tedesco del Werder Brema. S ammette lesterno dattacco a Sky sport Germania , ho sentito anchio queste voci: notizie del genere fanno sempre piacere, ma ad oggi non c niente di concreto con lInter. Il ventiduenne bosniaco naturalizzato tedesco ha un valore di poco superiore ai 10 milioni. E non pare contento del suo ruolo attuale da trequartista.
Kucka e Romulo I nerazzurri

non abbandonano nemmeno la pista-centrocampo, soprattutto se Thiago Motta andasse a Parigi. Il nome di Kucka sempre pi in risalita (Parleremo con lInter per capire cos meglio per il ragazzo ha ammesso il diesse genoano Stefano Capozucca a sussidiario.net), mentre riaffiora anche lidea legata a Romulo, il cui agente racconta a Radio Man Man il vantaggio nerazzurro. Romulo dice La Florio piace alla Lazio, ma lInter favorita. Il

vacanze natalizie anche da Javier Zanetti, Paulo Dybala un obiettivo dellInter. Un pallino di Moratti perch per lattaccante classe 93 che gioca con lInstituto Cordoba (seconda divisione argentina, 9 gol in 18 partite) si mosso in prima persona. Su Dybala che prender il passaporto comunitario, la madre polacca cerano anche Napoli e Palermo. Il Milan si inserito, ma oggi lInter presenter una nuova offerta.
Paulo Dybala, argentino di 18 anni
RIPRODUZIONE RISERVATA

GIOVED 12 GENNAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

5
#

City per chiudere


Queste le proposte
iniziali al Manchester City per Tevez: il Milan aveva offerto un prestito con diritto di riscatto a 24 milioni di euro, lInter un prestito con obbligo di riscatto a 25 milioni (pi 2 di bonus) e il Psg lacquisto immediato per 35 milioni AP

PRESI O VOLUTI

A E Parigi aspetta
S

retroscena

Thiago Motta piace a Leonardo e Ancelotti: il Psg ci prover

larrivo di Pato: Ancelotti scatenato


Affare da 33 milioni. Il Psg prende Maxwell e punta a Thiago Motta, Maicon e Kak
ALESSANDRA BOCCI ALESSANDRO GRANDESSO

Aria di addio Il disagio del Papero


Pare che la qualit del lavoro di Pato in questi giorni stia avvalorando la tesi di un addio al Milan. Chi lo vede allenarsi e ieri lo ha fatto sul campo esterno, davanti a tifosi e giornalisti racconta di un ragazzo che non sembra dare il massimo per convincere Allegri a consegnargli una maglia da titolare nel derby a discapito di Robinho. Negli uno contro uno di ieri attaccanti contro difensori i compagni hanno concluso con la lingua di fuori mentre il Papero (che se la vedeva con Mexes) parso poco cattivo nellesecuzione degli esercizi. Alexandre ha dato insomma lidea di un ragazzo un po demotivato. Latteggiamento di chi sa gi che cambier aria? Per certi versi comprensibile, un po meno con un derby alle porte.
m.pas.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Ronie ospite

S
Maxwell 30 anni, terzino sinistro ex Ajax, Inter e Barcellona, dove arrivato nel 2009

S
Kak Il Real vuole 25 milioni: non si sa se lui voglia andarsene subito

Il lungo addio sembra essersi considerevolmente abbreviato. Gi in questo fine settimana Pato potrebbe diventare un giocatore del Psg. Lofferta formulata nei giorni scorsi (28 milioni) devessere lievitata in fretta, visto che Galliani si appresta a chiudere per Tevez. Indizio inequivocabile di una stretta di mano virtuale gi data a Leonardo: senza cedere il brasiliano, il Milan non avrebbe potuto ritoccare lofferta per Carlitos.
Parigi o cara Rmc Info, il sito

Che coppia
Leonardo con Ronaldo, ospite del Paris Saint Germain LAPRESSE

LINCONTRO A MILANO

Il Lecce dice no per Mesbah Respinta lofferta


Il Milan propone ai salentini il risparmio di met ingaggio di Strasser per il franco-algerino
GIUSEPPE CALVI

S
Maicon Lultima voce da Parigi: Leo punta forte sul terzino allenato allInter

Fumata grigissima, tendente al nero, tra Lecce e Milan per il trasferimento di Djamel Mesbah ai rossoneri. il bilancio dellincontro di ieri a Milano. Il Milan sul tavolo mette la met dello stipendio di Strasser, gi in prestito al club salentino, per il cartellino del franco-algerino. Tradotto: in via Turati puntano a far risparmiare al Lecce mezza busta paga di Strasser e mezza di Mesbah (poco pi di 100 mila euro il primo, 115 mila il secondo), giocatore questultimo in scadenza di contratto. I giallorossi invece vorrebbero monetizzare la cessione immediata o avere una contropartita tecnica come la compropriet di Strasser. Distanti, troppo, per venirsi incontro in tempi rapidi.
La giornata Allincontro hanno partecipato Adria-

che gi nei giorni scorsi aveva raccontato la trattativa, ieri ha parlato di una accelerata notevole, citando fonti del club parigino che si sarebbero dette ottimiste. A Parigi spettano Pato da un momento allaltro e il sito segnala anche larrivo del procuratore di Pato, Veloza. Dunque Ancelotti potrebbe avere il suo Pato prestissimo, senza contare che il Psg sta insistendo per avere Kak subito: il Real chiede 25 milioni, e non sceso di un euro nei sondaggi frenquenti fra i due club. Il problema per per quanto riguarda Kak non solo economico: lex milanista non sarebbe felice del trattamento che gli riserva Mourinho (anche laltro ieri contro il Malaga lo ha sostituito), ma difficilmente accetter di partire a stagione in corso. Probabile che preferisca restare e vincere qualcosa prima di lasciare il Real, come aveva sempre promesso a se stesso. Laffare potrebbe andare in porto per la prossima stagione, ma intanto il Psg insiste.
Budget E Leonardo non si ferma: vuole fare una supersquadra, puntare subito a una buona Champions nella prossima stagione, naturalmente vincere questo campionato. Perci sta facendo tutto velocemente, facendosi forte anche dei rapporti con tanti club europei e con i club che ha allenato. E gi del Psg lex interista Maxwell, atteso oggi a Parigi: il Bara lo ha ceduto per 3 milioni e mezzo. Piace Thiago Motta e si riparla di Maicon: lo shopping di Leo sta diventando molto milanese. Per vincere subito, Leo e Ancelotti vanno sul sicuro, cio su uomi-

ni che conoscono bene. Come appunto Pato, per il quale Leonardo ha gi bruciato la met del suo budget e forse di pi. Se Galliani ha riflettuto tanto in fretta, segno che lofferta del Psg potrebbe aver toccato, con o senza bonus, i 33 milioni. Considerando lammortamento del contratto del brasiliano, preso nellestate 2007 e tesserato dal gennaio 2008, il Milan potrebbe realizzare una plusvalenza di circa 28 milioni. Tanti tifosi immaginavano per lattaccante cifre fantasmagoriche che ormai girano solo per i super-top. Il tempo dir se loperazione Pato stata una buona operazione. A bilancio, quando sar conclusa, per ora resteranno dei milioni.
RIPRODUZIONE RISERVATA

no Galliani, Ariedo Braida, Carlo Osti e Alessandro Lucci, agente per lItalia di Mesbah. Lucci ha proseguito nellalimentazione della trattativa gi di prima mattina. Lappuntamento era per le 15 nella sede del Milan. Due ore dopo il primo a scendere stato il d.s. del Lecce: Siamo due societ che si rispettano, stiamo parlando. Poco dopo Lucci non ha lasciato spazio a divagazioni: stata una chiacchierata interlocutoria, prematuro parlare di cifre o giocatori. Lagente studier un modo per avvicinare le parti. La situazione attuale dice di un Milan che preferisce aspettare quando a luglio Mesbah sar libero. Nella lista dei dispetti rossoneri allInter rientra anche Muntari. Il Milan sta provando a prendere il ghanese in scadenza a giugno: si lavora per un triennale. E i russi dellAnzhi tornano a farsi sotto per Seedorf dopo il tentativo dellestate scorsa. (ha collaborato Matteo Brega)
RIPRODUZIONE RISERVATA

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 12 GENNAIO 2012

DOMENICA IL DERBY IL BORSINO


Tanto un gioco

I NUMERI

4 Allegri e Ranieri: subito

di LUIGI GARLANDO

HJL

CONDIZIONE PSICOLOGICA
Eccellente. E non potrebbe essere altrimenti per una squadra capace di conquistare 32 punti su 36 nelle ultime 12 partite di campionato. Il Milan si assestato anche in difesa: nelle ultime 8 gare la porta rimasta inviolata 7 volte.

HJL

CONDIZIONE FISICA
Lavori in corso. Ieri Allegri ha fatto svolgere un allenamento intenso. Lobiettivo arrivare a domenica sera senza essere imballati e con quella scioltezza che a Bergamo mancata per buona parte della gara.

A Rafa Benitez, che venne a trovarci in Gazzetta, chiedemmo: Mister, non teme di passare alla storia come lallenatore che ha lasciato partire Balotelli?. Lo spagnolo rispose: Gli ho parlato il primo giorno e mi ha detto: "Ho capito che devo allenarmi di pi". Bene. Il secondo venne a dirmi: "Ho un dolorino alla schiena. Oggi non mi alleno". In altre parole: un lavativo irrecuperabile. E cos il buon Rafa mise il timbro sulla decisione della societ di vendere il ragazzo che aveva litigato con Mourinho e gettato la maglia dellInter sul prato in una notte di rabbia. In questa rubrica e altrove, noi abbiamo continuato a ritenerla una decisione infelice: quel lavativo irrecuperabile era semplicemente un ventenne dal passato complesso, catapultato in un circo esasperato, che cercava affetto e fiducia per trovare equilibrio e maturit. Ma soprattutto era una miniera unica di potenzialit, un progetto di fuoriclasse sul quale umanamente era bello scommettere. Lo ha fatto Mancini e ha vinto. Oggi Balotelli, sempre meno bad boy, il punto fermo della Nazionale. Oggi Moratti ripete: Riprenderei subito Balotelli. Per questo il Milan deve pensarci mille volte prima di cedere Alexandre Pato. Ok, quando perde palla e rientra ciondolando indisponente come Balotelli. Ma, come Balotelli, una miniera di talento e di futuro. Il mondo pieno di attaccanti generosi che sgobbano in copertura. Ma quanti al mondo possono piazzare lo scatto con cui trapass la diga del Barcellona al Camp Nou? Il calcio moderno potenza e tecnica in velocit: chi pi di Pato a 22 anni? Un giorno Dunga confid: Non ricordo un tiro di Pato molto alto o molto a lato: prende sempre la porta. Altra merce rara. Guardate Robinho. La prima volta che il Milan ha violato il Bernabeu lo ha fatto con due gol di Pato, che ha stoffa pura di fuoriclasse e pu regalare pezzi storici. Si rompe sempre, dicono. Per dal 2008 al 2011 il Papero ha messo in fila tre campionati con almeno 23 presenze e 12 gol. A Parigi, il ragazzo potrebbe trovare in Ancelotti il suo Mancini e far deflagrare definitivamente le polveri di campione. Il Milan potrebbe impantanarsi presto nei rimorsi, come Moratti o la Juve quando ripensa che aveva in casa il talento grezzo, ma infinito di Thierry Henry. Lerrore pi grande valutando un giovane considerare ci che fa e non ci che potrebbe fare. Cosa sar Pato tra due o tre anni, maturato grazie ad affetti importanti (Barbara), nuova fiducia e nuove responsabilit? Forse un Pallone doro, come ha pronosticato Allegri. Su questo deve riflettere il Diavolo prima di vendere lanima del Papero allo sceicco parigino. Tevez pu dare un presente gioioso, ma non esiste nulla di pi prezioso del futuro. E Pato lo .
RIPRODUZIONE RISERVATA

i derby senza reti. Lultimo il 24 ottobre 2004, che corrisponde anche allultimo pareggio; da allora 7 vittorie dellInter e 6 del Milan

11

S
Thiago Silva, 27 anni, 22 presenze e 2 gol ANSA

S
Ignazio Abate, 25 anni, 19 presenze stagionali ANSA

Massimiliano Allegri, 44 anni ANSA


MILANO LInter ha vinto lultimo derby il 24 gennaio del 2010, Era-Mourinho. Il Milan di Allegri lanno scorso li ha vinti tutti e due con in pi il terzo a Pechino. Di ingredienti in questo derby ce ne sono mille, ma chiaro che le facce dei due tecnici immagine preponderante. Sar pi importante quello di ritorno ha detto Ranieri, mentre Allegri vuole il record di vittorie consecutive. Non manca nulla, e nulla mancher. Figuratevi se ci saranno gambe che vanno allindietro: c Boateng che fa una paura bestiale, c Thiago Silva che sa mettere mastice ovunque e Ibra che non smette pi di fare gol. Dallaltra parte, c la voglia matta di Sneijder di rientrare dopo due mesi di sosta coatta per infortunio: lolandese ha giocato lultima gara il 2 novembre contro il Lilla in Champions League, Ranieri sta valutando se metterlo subito nella battaglia. Una battaglia in cui conteranno tanto le difese, perch basta una palla-gol e tutto cambia subito.
Dalla Vite-Pasotto
RIPRODUZIONE RISERVATA

i derby giocati nel mese di gennaio e bilancio in perfetta parit: 2 vittorie del Milan (2-1 nel 1942 e 2-0 nel 1964), 2 dellInter (3-1 nel 1943 e 2-0 nel 2010) e un pareggio (2-2 il 7 gennaio 2002)

LUOMO PI IN FORMA
Dopo limpiego forzato da mezzala destra a Bergamo a causa di infortuni e squalifiche, Boateng torna a occupare la trequarti, zona a lui pi congeniale. La sua fantasia e imprevedibilit potrebbero essere le armi in pi.

GLI UOMINI IN DUBBIO


I ballottaggi non sono solo in attacco (Robinho favorito su Pato), ma anche a centrocampo. Chi al posto dellinfortunato Aquilani sul centro-destra? La prima opzione Ambrosini, ma non da scartare lipotesi Seedorf.

S
Kevin Prince Boateng, 24 anni, 7 gol stagionali ANSA

S
Massimo Ambrosini, 34 anni, 13 presenze FORTE

HJL

CONDIZIONE PSICOLOGICA
In rialzo I 21 punti nelle ultime 8 gare hanno dato allInter un grande sprint mentale. La squadra sa di poter dare una svolta alla stagione dopo aver vissuto anche i bassifondi della classifica e dopo una rincorsa finalmente con vista sulla cima.

HLL

CONDIZIONE FISICA
Corsa Labbondanza a disposizione di Ranieri crea grandi possibilit di scelta ma anche un alto tasso di senso di competizione in squadra. E la squadra sta bene e corre: le vacanze in pi sembrano poter giovare.

S
Javier Zanetti, 38 anni, pronto alla battaglia
FORTE

S
Diego Milito, 32 anni, a quota 7 gol in 19 gare
FORTE

LUOMO PI IN FORMA
Ricky Alvarez finalmente sbocciato: il ragazzino spaesato di inizio stagione aveva solo bisogno di tempo. Ora ficcante, deciso e decisivo. Lui e Milito stanno molto bene, come Samuel che sar perno della difesa nerazzurra.

LUOMO IN DUBBIO
E sempre lui, Sneijder, che ieri ha svolto il primo allenamento completo: assente dal 2 novembre, potrebbe supportare Milito o vedere dalla panca il duo Milito-Pazzini. Intanto scrive su twitter: Il derby? Non vedo lora.

S
Ricardo Alvarez, 23 anni, 2 gol
Claudio Ranieri, 60 anni ANSA
FORTE

S
Wesley Sneijder, 27 anni, titolare o no? ANDREOLI

IL CASO NELLA SETTIMANA DEL DERBY LA DENUNCIA DEL CDR DELLA TESTATA SPORTIVA

Lite in famiglia: Mediaset oscurata dal Milan


Dopo il diverbio tra Allegri e lex arbitro Paparesta: Stop alle interviste
MILANO

clic
IL TECNICO IN DIRETTA AL MOVIOLISTA TU HAI FATTO PEGGIO
Il litigio tra Massimiliano Allegri e Gianluca Paparesta che ha infastidito il Milan avvenuto in diretta tv su Mediaset Premium poco dopo la fine di Atalanta-Milan. Lex arbitro, ora opinionista tv, sosteneva che il fatto di Manfredini su Pato non fosse da sanzionare con il calcio di rigore, al contrario di quanto aveva fatto larbitro Rizzoli. Tu hai fatto di peggio, stata la replica dellallenatore del Milan, irritato dai toni di Paparesta.

curiosa che lembargo sia avvenuto proprio contro la televisione di famiglia: Mediaset infatti controllata dalla holding Fininvest, di propriet della famiglia Berlusconi. Due aziende che appartengono allo stesso proprietario.
La nota del Cda La causa scatenante stato un diverbio su Premium Calcio tra il tecnico Massimiliano Allegri e lex arbitro, ora moviolista di Mediaset, Gianluca Paparesta sul rigore concesso ai rossoneri contro lAtalanta. Con grande rammarico si legge in una nota lassemblea dei giornalisti di SportMediaset deve segnalare pubblicamente un epi-

Niente interviste in esclusiva per SportMediaset nella settimana del derby. Un episodio preoccupante, cos stato definito in una nota dal comitato di redazione, conseguenza di una discussione avvenuta domenica scorsa nel post-partita di Atalanta-Milan. La cosa

sodio preoccupante sul fronte dei rapporti sport-comunicazione: nella settimana che precede il derby calcistico di Milano, lUfficio stampa del Milan ha fatto sapere alla redazione di SportMediaset che questultima, contrariamente alla consuetudine, non potr in questi giorni avere a disposizione interviste a tesserati del club dopo le divergenti valutazioni sul rigore concesso in Atalanta-Milan emerse durante il dibattito televisivo post partita tra lallenatore rossonero e gli ospiti presenti nello studio di Premium Calcio. Lepisodio conclude la nota firmata dal cdr di Sport Mediaset si qualifica da solo e purtroppo sono

sempre pi frequenti le ritorsioni delle societ di calcio nei confronti dei media che esprimono opinioni non gradite.
Allenamento disertato Lufficio

Lintervento di Manfredini su Pato in Atalanta-Milan: Rizzoli ha fischiato rigore IMAGE SPORT

stampa del Milan ha confermato di aver comunicato a Mediaset la decisione di non concedere interviste esclusive in questa settimana perch la societ stata infastidita dai toni utilizzati nel post-partita, per ha ricordato che Mediaset ieri stata lunica tv assente allallenamento, nonostante il club avesse deciso di aprire alle telecamere proprio per agevolare il lavoro nella settimana del derby.
RIPRODUZIONE RISERVATA

QUI INTER QUI MILAN

Occhio, Milan A cedere Pato rischi i rimorsi Balotelli insegna

i derby di Milano disputati nella Serie A a girone unico. Il bilancio a favore dellInter che ha vinto 56 partite contro 49 successi del Milan; 49 pure i pareggi

154

con Seedorf e Sneijder?


In casa rossonera c ballottaggio fra Clarence e Ambrosini NellInter lincertezza su Wes che dice: Derby, non vedo lora

GIOVED 12 GENNAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 12 GENNAIO 2012

DOMENICA IL DERBY LA SFIDA


LE SERIE RECORD IN A

11
BATISTUTA
Il bomber della Fiorentina ha il record assoluto: 11 gare consecutive con gol, in tutto 13 reti dalla 1 alla 11 giornata nella stagione 1994-95

Ibra inarrestabile: punta al trono di Batistuta


Fa gol da sei giornate e contro lInter gi andato a segno due volte su due: per il Milan una polizza assicurativa
ALESSANDRA BOCCI MILANO twitter @picobocci

Zlatan Ibrahimovic, 30 anni


PHOTOVIEWS

10
PASCUTTI
Dieci giornate, 12 gol allinizio del campionato 1962-63 (1-10). Pascutti gioc nel Bologna dal 1955 al 1969 (296 gare, 130 gol in campionato)

9
BOFFI
Terzo in classifica, e primo dei milanisti con 14 gol in 9 giornate: non si ferm mai, dalla 8 alla 16 giornata del campionato 1939-40

9
TREZEGUET
David Trezeguet il primo degli juventini: segn dalla 9 alla 17 giornata nel 2005-2006. Chiuse la striscia con meno gol di Boffi (11)

Con lui non mai finita, finch non sfinito. Zlatan Ibrahimovic spesso conclude le partite accasciato su se stesso come un sacco vuoto, ma in questo periodo dal sacco sta tirando fuori pi gol del solito. Mai Ibra aveva avuto un rendimento tanto brillante: segna con una regolarit spaventosa, in campionato a 7 gol in 6 partite consecutive. In pi, da vero uomo squadra, incline a giocare anche lontano dallarea, cosa che fa in maniera ormai frequentissima. Il Milan non ha vere prime punte, uomini che amino stare in the box. Ma con un Ibra cos, lassenza del centravanti classico passa in secondo piano.
Coppia perfetta Zlatan lo ha detto in mille modi: gli manca Cassano, con lui aveva trovato una grande intesa anche per il carattere. Robinho per lo sta sostituendo in modo egregio: con Robi in campo Ibrahimovic ha sempre un partner che lo capisce e fa i movimenti giusti, per questo Robinho sembra decisamente favorito nella corsa al posto accanto a Ibra.

Difficile invece che Allegri mandi subito in campo nel derby Pato e Robinho con Ibra: i tre insieme non hanno convinto neppure nel test di Dubai contro il Psg. Se Robinho giocher, lo far accanto a Ibra, con Pato in panchina.
Grandi numeri Da milanista nel

che. Anche in questo senso, Zlatan un attaccante anticonvenzionale.


Marcia regolare Anticonvenzio-

Robinho, 27, sa esaltare Ibra FORTE

8
ALTAFINI
In gol dalla 7 alla 14 giornata nella stagione 1958-59, segn 12 reti. A quota 8, ma con meno reti, ci sono anche Ispiro, Ossola e Barreto

Un rendimento sempre pi regolare: cos Zlatan entra nel cuore del gioco Dura arrivare ai livelli di Sheva e Nordahl, ma finora con i nerazzurri stato infallibile

derby Ibrahimovic ha gi segnato allandata, il 14 novembre 2010, a casa Inter. Batt il rigore sotto la curva nerazzurra senza fare una piega e il Milan vinse 1-0. Un altro gol importante, sempre allInter, Ibra lo ha segnato a Pechino nella Supercoppa italiana: grazie allo svedese il Milan pareggi la rete di Sneijder, poi con Boateng arriv la vittoria. Per lIbra milanista, dunque, due derby, due gol. Sar difficile arrivare allo straordinario traguardo dei milanisti Shevchenko e Nordahl: 14 reti allInter, record. O pensare di raggiungere Meazza, primatista assoluto con 20 gol (19 realizzati con la maglia dellInter, uno con quello del Milan), o i fratelli Cevenini, unistituzione per il derby di Milano. Il bilancio di Ibra di quattro gol, due segnati da interista e due da milanista. Non sono certo numeri che scaldano lo svedese, che pare ignorare le statisti-

nale, e diretto. Credo che il mio libro sia piaciuto perch onesto. E un buon libro, lo scrittore ha fatto un bel lavoro, ma io lho voluto soltanto perch avevo cose da dire, non ho pensato alle vendite, ha detto parlando della sua autobiografia. Un libro che ha avuto successo anche in Italia, ma che ancora una volta ha diviso come molte delle cose che fa Ibra. Una per incontestabile: il suo rendimento in campionato con relativa sfilza di titoli vinti. E se certi record sono irraggiungibili, ce n uno proprio a portata di mano, quello delle reti consecutive che neppure Nordahl e Shevchenko hanno sfiorato. La via ancora lunga, visto che il viola Gabriel Batistuta segn per 11 giornate senza fermarsi, e passa anche per il confronto con lInter. Anche se a Ibra le statistiche interessano poco, limportanza di questa non sfuggir: segnare ancora e battere lInter significherebbe forse mettere kappa una rivale che lui per primo considera pericolosissima.
RIPRODUZIONE RISERVATA

GIOVED 12 GENNAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

Walter Samuel, 33 anni


FORTE

Ma nellInter c Samuel che sa come murarlo


The Wall, assente nei derby dellanno scorso, ha gi annullato Ibra nelle semifinali di Champions del 2010
DAL NOSTRO INVIATO

ULTIMI DUELLI

Walter super A Pechino meglio Zlatan


Gli ultimi 3 duelli Samuel Ibra nei voti Gazzetta.
Inter-Barcellona 3-1 (20/4/10)

Ibra 5 - Samuel 7 ritornato il vero Muro.


Barcellona-Inter 1-0 (28/4/10)

LUCA TAIDELLI APPIANO GENTILE (Como)

Pensare che basti un uomo per fermare Ibra sarebbe presuntuoso almeno quanto credere che lo svedese possa vincere il derby da solo. Eppure per ogni tifoso interista sapere che al centro della difesa torna Walter Samuel una polizza sulla vita contro luomo che segna da sei gare di fila in campionato. Il Muro - soprannome nato ai tempi della Roma e quanto mai azzeccato - aveva saltato entrambe le sfide della scorsa stagione e la sua assenza era stata pesantissima.
Quei derby senza Il 14 novem-

to anche Lucio che, diffidato, nella gara precedente contro il Lecce fece lerrore di farsi ammonire per un fallo di mano a met campo. Ranocchia e Chivu, coppia centrale improvvisata, furono travolti da Pato & C.
Un solo mattoncino Resta il fatto

Lucio, 33, spalla di Samuel FORTE

che quando Ibra si trovato davanti Il Muro ha portato a casa un solo mattoncino. Il 6 agosto a Pechino Samuel guidava la sperimentale difesa a tre voluta da Gasperini. Dopo un ottimo primo tempo, i nerazzurri subirono la rimonta milanista firmata dal grande ex e da Boateng. Samuel fu il meno peggio del reparto arretrato, ma non brill anche perch si fecero sentire i tanti mesi di inattivit dopo loperazione al ginocchio.
Gli ultimi duelli veri Molto diverso invece il discorso negli ultimi duelli ad armi pari, vale a dire nella semifinale di Champions del 2010. Ibra quellanno era andato al Barcellona giusto per togliersi la scimmia della coppa dalle grandi orecchie. LInter di Mou invece si cement proprio dopo la partenza del ragazzo di Malmoe. Il 20 aprile fin 3-1 per i nerazzurri, Ibra venne sostituito tra i fischi di San Siro dopo aver fatto a (inu-

tili) sportellate con La Coppia. Samuel arricch il suo palmars portandosi a casa anche lo scalpo di tale Leo Messi. Walter era il centrale che si staccava per prendere la Pulce, gi asfissiata dalla gabbia Thiago Motta-Cambiasso. Nel ritorno Samuel fu eroico nel guidare la trincea nerazzurra. Fino a meritarsi un 8,5 dal nostro inviato, che appiopp un 4,5 a Ibra, la cui sostituzione fece crescere il Bara sino allinutile gol di Piqu.
Grande forma Numeri e voti non

Ibra 4,5 - Samuel 8,5 The Wall prende a mattonate i magnifici solisti dellorchestra di Guardiola. Non gli sfugge nulla, neppure un filo derba. Monumentale.
Milan-Inter 2-1 (6/8/11)

Ibra 7 - Samuel 5,5 Lesperienza gli consente di difendersi meglio dei compagni di trincea, ma alla fine anche lui deve arrendersi a Ibra.

bre 2010 largentino si era appena rotto il legamento crociato (6 novembre, contro il Brescia) e il suo sostituto, Marco Materazzi, dopo appena 4 minuti stese in area Ibra, gelido nel trasformare il rigore decisivo. Il 2 aprile scorso invece mancavano sia Walter - ancora infortunato - che lo svedese, squalificato dopo un fallo di reazione in Milan-Bari. Per par condicio salt la sfida del sorpasso manca-

Tornato in forma, largentino ha fisico e mestiere per fare a sportellate Lo svedese lo ha superato solo in Supercoppa, ma in agosto non era il vero Samuel

dicono tutto, ma resta il fatto che Samuel ha lesperienza e soprattutto la fisicit per non rimbalzare contro super Ibra, contro cui si tra laltro allenato per tre stagioni. Nellattesa, largentino dal 19 novembre scorso, giorno del rientro dopo un infortunio muscolare, ha giocato sei gare di campionato su sette (Ranieri lo ha risparmiato sul sintetico di Cesena) e concesso qualche spiffero soltanto allUdinese. Nelle ultime uscite si capito che luomo che preferisce parlare con i fatti ha ritrovato la miglior condizione psico-fisica. cattivo il giusto per un derby da facce truci con Ibra.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Samuel contro Ibra in Inter-Bara dellaprile 2010 ANSA

10

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 12 GENNAIO 2012

SERIE A
LA SVOLTA IL CASO DEL BRASILIANO, AI MARGINI DELLA SQUADRA DA MESI
se Sorensen: il difensore aveva giocato tanto con Delneri mentre Conte lha utilizzato solo in Coppa Italia. Nella lista dei partenti anche Iaquinta, Grosso e Pazienza che piace molto allUdinese, mentre sono in stand-by le trattative in entrata che riguardano soprattutto Caceres, Pizarro e Guarin.
Occhio ai giovani Juve e Genoa

VERSO IL CAGLIARI

Amauri: Fiorentina, Roma o Milan Disposto a guadagnare meno


Pronto a lasciare la Juve: Se devo rinunciare a qualcosa lo far, ho 31 anni
DAL NOSTRO INVIATO

TORINO

Non sceglie. Anzi s: La mia preferenza solo giocare. Amauri conta i giorni che lo separano dal ritorno in campo: Spero di saltare ancora solo una giornata racconta a Sky e di ricominciare a fa-

re il calciatore a partire da domenica 22. E ottimista, Amauri. Vede vicina la fine dellincubo e il corteggiamento di Roma e Fiorentina lo inorgoglisce. Anche se mentre parla lipotesi pi calda il MIlan. Il centravanti tiene aperta ogni porta: Non ho mai detto che preferisco la Roma. Ho specificato che si tratta di una grande squadra e che mi troverei molto bene con un tecnico come Luis Enrique che vuole un calcio offensivo. Ma con lo stesso entusiasmo affronterei lavventura alla Fiorentina. Credo che entro domani (oggi, ndr) le cose saranno pi chiare: parler con il mio procuratore e vedr. Di sicuro il mio

nome stato accostato a tante squadre e voglio solo tornare presto in campo dopo 4 mesi di attesa. Per favorire il trasferimento, Amauri dovr probabilmente accettare la riduzione dello stipendio: Non sono pi un ragazzino, se devo rinunciare a qualcosa lo far. A 31 anni non posso chiedere il mondo. So quello che posso dare e quello che posso guadagnare.
Sorensen verso Bologna Toni stato offerto al Bologna ma sembra non esserci un particolare interessamento da parte del club emiliano. Invece proprio al Bologna dovrebbe finire in compropriet il giovane dane-

Al posto di Chiellini si scalda De Ceglie


ALBERTO MAURO VINOVO

hanno virtualmente concluso uno scambio di compropriet che riguarda il bianconero Ciro Immobile (classe 1990, in questa stagione in prestito al Pescara) e il rossobl Yidom Richmond Boakye (classe 1993, attualmente in prestito al Sassuolo). Met del cartellino di Boakye dovrebbe finire alla Juve in cambio di met del cartellino di Immobile e di un piccolo conguaglio. I due attaccanti concluderanno la stagione nei club dove stanno giocando con ottimi risultati.
Amauri, 31 anni RAMELLA
gb.o.

Borriello e Matri due strade diverse per i gol della Juve


A seconda di chi sceglie, Conte pu variare il gioco Ma c unaltra soluzione: i due centravanti insieme...

squadra viene prima delle individualit, ma tutti i giocatori si muovono in modo da liberare al tiro un compagno e la variet di schemi lo consente.
Matri a sinistra Per questo lavoro Borriello lideale perch ha tecnica e fisico e negli anni ha sviluppato un buon senso tattico. E chiaro che anche per Marco il gol una priorit, altrimenti non sarebbe un centravanti. Per Borriello non vive solo per la soddisfazione personale ed il classico attaccante che sa rendersi utile anche quando non ha loccasione per tirare. Alessandro Matri, il cui rendimento in area conclamato, ha caratteristiche diverse: cerca maggiormente la profondit, ha unaccelerazione notevole e una facilit di corsa che gli consentono di giocare anche da punta esterna. E gi accaduto al Cagliari, quando in mezzo giocava Acquafresca (o Nen) e Matri si allargava a sinistra.

I NUMERI

4
11

La Juve va di corsa, i bianconeri lavorano sodo. Sono bastati due giorni a Vinovo per riprendere i ritmi abituali, un po fiaccati dalla sosta nonostante il mini ritiro a Dubai. Tanta parte atletica con allunghi e ripetute, possesso palla e partitelle. Antonio Conte soddisfatto: gli esiti dei test atletici di ieri mattina sono risultati pi che positivi, tanto da annullare il secondo allenamento del pomeriggio. Ieri gruppo diviso in due: da una parte centrocampisti e punte si sono esercitati su scambi, tiri e schemi dattacco mentre i difensori hanno provato i movimenti in fase di possesso e non possesso palla. Marchisio e Barzagli hanno recuperato dai lievi affaticamenti, in gruppo anche Vucinic e Borriello (per la prima volta).
Chiellini squalificato Contro il Cagliari non ci sar lo squalificato Chiellini, al suo posto a sinistra De Ceglie favorito su Estigarribia. Pepe rimane in diffida, in caso di giallo salter lAtalanta. Per il resto fiducia alla Juve anti Lecce, con leccezione Matri di nuovo titolare al posto dellinfortunato Quagliarella. A centrocampo Vidal, Pirlo (che si allena ancora con una fasciatura al solito ginocchio e non al 100%) e Marchisio. Intanto il direttore del settore giovanile Gianluca Pessotto ha accompagnato in Qatar i ragazzi dellUnder 17 che nei prossimi giorni disputeranno lAl Kass International Cup.
RIPRODUZIONE RISERVATA

i gol di Borriello nella scorsa stagione con la Roma. Il top in A nel 2007-08 quando realizz 19 reti con il Genoa

i club con quali Borriello ha giocato in A: il Milan, lEmpoli, la Reggina, la Sampdoria, il Treviso, il Genoa, la Roma e ora la Juventus

La Classifica
PARTITE SQUADRE PT G V N P F S RETI

Il rinforzo fa salire la squadra, favorendo gli inserimenti di Vidal e Marchisio Lex cagliaritano ha maggiore profondit e una notevole accelerazione
Marco Borriello, 29 anni, impegnato in allenamento per conquistarsi un posto da titolare nella Juventus LAPRESSE
DAL NOSTRO INVIATO

i gol di Matri nella scorsa stagione con la Juventus: arriv a gennaio. In questo torneo a quota 7. Nei quattro tornei di A col Cagliari ne ha firmati complessivamente 36

G.B. OLIVERO VINOVO (Torino)

Benvenuto al corso intensivo. Ieri Marco Borriello ha assistito alla prima lezione tattica di Antonio Conte, ma non uscito da Vinovo con il mal di testa. Merito dellentusiasmo con il quale sta affrontando lavventura alla Juve, della voglia di rivincita e anche della necessit di imparare in fretta per recuperare i mesi di ritardo rispetto agli altri compagni. Sotto un sole quasi... romano, Borriello ha partecipato alle esercitazioni divise per reparti. Gli attaccanti e i centrocampisti si sono concentrati su scambi rapidi e tiri in porta prima di lavorare a lungo sugli schemi offensivi.
Borriello per Marchisio Proprio

Alessandro Matri, 27 anni, alla Juve dopo 3 anni e mezzo a Cagliari


IMAGE SPORT

questi schemi sono alla base della scelta della Juve di acquistare Borriello. Il gioco di Conte chiede un lavoro molto particolare al centravanti: non solo gol (ovviamente) e ricerca della profondit, ma anche movimenti per far salire la squadra e soprattutto per assecondare con spostamenti orizzontali gli inserimenti di Marchisio e Vidal.
Le vie del gol La Juventus arri-

Insieme Questo significa che al-

CAMBIANO GLI SCHEMI

loccorrenza Matri e Borriello potrebbero anche giocare insieme, pur considerando che nel 4-3-3 di Conte le punte esterne devono sacrificarsi molto, come dimostra il grandissimo impegno di Vucinic in copertura. Ma per adesso Alessandro e Marco sono in alternativa.
Spazio per tutti Domenica contro il Cagliari, nella penultima giornata del girone di andata, il titolare sar Matri, mentre Borriello andr in panchina. Poi inizier un periodo intenso (con i quarti di Coppa Italia e il turno infrasettimanale di campionato) e ci sar spazio per entrambi. Matri e Borriello hanno lo stesso obiettivo: giocare dallinizio a San Siro il 26 febbraio. Milan-Juve, la sera dello scudetto.
GDS RIPRODUZIONE RISERVATA

i punti in pi della Juventus rispetto alla scorsa stagione: alla 17 giornata del 2010-11 ne aveva 31 ed era quarta in classifica, oggi 37 e divide il primato col Milan

MILAN JUVENTUS UDINESE LAZIO INTER NAPOLI ROMA CATANIA FIORENTINA CAGLIARI PALERMO GENOA ATALANTA * CHIEVO PARMA SIENA BOLOGNA NOVARA CESENA LECCE

37 37 35 30 29 27 27 22 21 21 21 21 20 20 19 18 18 12 12 9

17 17 17 17 17 17 17 17 17 17 17 17 17 17 17 17 17 17 17 17

11 10 10 8 9 7 8 5 5 5 6 6 6 5 5 4 5 2 3 2

4 7 5 6 2 6 3 7 6 6 3 3 8 5 4 6 3 6 3 3

2 0 2 3 6 4 6 5 6 6 8 8 3 7 8 7 9 9 11 12

37 28 24 24 27 32 23 20 18 15 19 19 23 13 21 18 16 17 9 17

16 11 10 17 19 19 19 25 15 17 23 27 21 20 31 16 24 32 24 34

CHAMPIONS PRELIMINARI CHAMPIONS EUROPA LEAGUE RETROCESSIONE


La classifica tiene conto di questordine preferenziale: 1) punti; 2) minor numero di partite disputate; 3) differenza reti; 4) numero di gol segnati; 5) ordine alfabetico. *lAtalanta ha sei punti di penalizzazione

Prossimo turno
sabato 14 gennaio CATANIA ROMA (ore 20.45) domenica 15 gennaio (ore 15) LAZIO ATALANTA (ore 12.30) CESENA NOVARA CHIEVO PALERMO FIORENTINA LECCE GENOA UDINESE JUVENTUS CAGLIARI PARMA SIENA MILAN INTER (ore 20.45) luned 16 gennaio NAPOLI BOLOGNA (ore 20.45)

va al gol seguendo strade sempre diverse. Lo dimostrano le cifre: 28 reti (meno di Milan e Napoli), 11 marcatori diversi (Matri, Vucinic, Quagliarella, Marchisio, Pepe, Vidal, ma anche Bonucci, Chiellini, Krasic, Lichsteiner ed Estigarribia) i centrocampisti (compreso Pepe) pi prolifici delle punte (15 gol a 10). Non importa chi segna, la

i mesi dallultima sconfitta della Juventus: il 15 maggio 2011 fu sconfitta a Parma per 1-0 (gol di Giovinco) nella penultima giornata dello scorso torneo

Marcatori
12 RETI: Denis (3) (Atalanta); Ibrahimovic (6) (Milan); Di Natale (2) (Udinese) 10 RETI: Cavani (Napoli) 9 RETI: Jovetic (2) (Fiorentina) 8 RETI: Klose (Lazio) 7 RETI: Matri (Juventus); Giovinco (3) (Parma); Osvaldo (Roma); Calai (2) (Siena).

GIOVED 12 GENNAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

11

COPPA ITALIA OTTAVI

Vargas, questa la tua notte


Debutta nel Napoli in Coppa Italia: come fecero Lavezzi, Maradona e Careca
GIANLUCA MONTI NAPOLI

NAPOLI CESENA
NAPOLI (3-4-2-1) 83 ROSATI 21 FERNANDEZ 28 CANNAVARO 85 BRITOS 18 ZUNIGA 20 DZEMAILI 88 INLER 8 DOSSENA 16 VARGAS 17 HAMSIK 7 CAVANI All. MAZZARRI PANCHINA 15 Colombo, 2 Grava, 3 Fideleff, 11 Maggio, 4 Donadel, 32 Chavez; 29 Pandev CESENA (4-3-3) 88 RAVAGLIA 20 VESI 28 BENALOUANE 13 ROSSI 6 LAURO 24 T. ARRIGONI 14 COLUCCI 22 CICA 11 RENNELLA 70 BOGDANI 32 GHEZZAL All. ARRIGONI PANCHINA 27 Calderoni, 42 L. Arrigoni, 71 Popescu, 8 Candreva, 18 Parolo, 45 Lolli, 55 Martinez.

Lannuncio lo ha dato addirittura il sito ufficiale del Napoli: Eduardo Vargas stasera sar in campo dal primo minuto. La mossa ha sortito gli effetti sperati perch i tifosi azzurri hanno cominciato a fare incetta di biglietti. Saranno 20.000 circa questa sera al San Paolo per la sfida con il Cesena, ma soprattutto per lesordio dellattaccante cileno che former il tridente dattacco con Hamsik e Cavani.
Esordio da grande Dunque, Mazzarri ha deciso di mandare in campo Vargas dallinizio perch il ragazzo arrivato a Napoli in buone condizioni di forma. Nello spogliatoio sono rimasti tutti colpiti dalla sua velocit e dalle doti balistiche che ha messo in mostra nei primi allenamenti. Adesso, per, Edu atteso alla prova del campo. Partir largo a destra, ma scambier spesso posizione con Hamsik.

Edu Vargas, 22 anni, felice di debuttare nel Napoli INFOPHOTO

bio tra Cannavaro e Grava, con il capitano favorito. Zuniga e Dossena presidieranno le fasce con Dzemaili ed Inler a met campo e Gargano a tirare il fiato in tribuna. In panchina, almeno inizialmente, Marco Donadel, anche lui fermo dallinizio di stagione e sul cui recupero Mazzarri fa affidamento per non tornare sul mercato. In tal senso, stasera gli occhi del tecnico toscano saranno puntati anche su Candreva (che per parte in panchina) visto che con il Cesena sempre calda la trattativa per il passaggio dellex parmense al Napoli in cambio di Santana. La formula del prestito, per, non convince Candreva, ma Bigon non sembra intenzionato a rilevarne la compropriet dallUdinese.

Obiettivo rivincita A proposito

dei friulani, il successo del Chievo ieri ha spianato la strada al Napoli in Coppa Italia. Vincendo stasera gli azzurri si troverebbero di fronte una tra Inter e Genoa nei quarti al San Paolo e poi la vincente di Chievo-Siena in semifinale. Un tabellone davvero gustoso per Mazzarri, desideroso di prendersi la rivincita sui nerazzurri, che lo scorso anno eliminarono il Napoli ai rigori, ma soprattutto di alzare finalmente un trofeo, dopo la sconfitta, sempre dal dischetto, con la Sampdoria nella finale contro la Lazio allOlimpico nel 2009. Prima, per, c da pensare al Cesena ed allesordio di Vargas.
RIPRODUZIONE RISERVATA

ARBITRO Doveri di Roma GUARDALINEE De Pinto e Preti QUARTO UOMO Damato TV diretta su RAI 2, ORE 21

E la prima volta anche di Britos, mentre in porta andr Rosati. In panchina Donadel
Non a caso, Mazzarri a Palermo gli aveva chiesto di guardare con attenzione proprio i movimenti dello slovacco e di Pandev. Vargas sembra aver gi recepito i compiti che dovr svolgere. E un tipo sveglio, che ricorda per certi versi Lavezzi. Proprio come accadde al Pocho il 15 agosto del 2007, anche lui far lesordio con il Cesena in Coppa Italia. Allora fin 4-0, ma largentino non and a segno. Stasera, ovviamente, il cileno spera di bagnare con un gol la sua prima volta in maglia azzurra (come fecero, sempre in Coppa Italia, sia Maradona, in Napoli-Arezzo del 22 agosto 1984, sia Careca, in Napoli-Modena del 23 agosto 1987).
Turn over moderato Oltre a Vargas, troveranno spazio per la prima volta in stagione il portiere Rosati e Miguel Angel Britos, assente da quasi cinque mesi dopo la rottura del metatarso rimediata il 22 agosto al trofeo Gamper contro il Barcellona. In difesa, giocher certamente Fernandez mentre c un dub-

ARRIGONI

Purtroppo un Cesena rimaneggiato


CESENA (al.bur.) Volevo schierare il Cesena migliore. Per domenica abbiamo il Novara in campionato. Sar costretto a schierare tanti Primavera a causa di chi ha collocato questa sfida a due giorni e mezzo da una partita per noi fondamentale. Cos Arrigoni, che lascia a casa 8 titolari (Antonioli, Comotto, Von Bergen, Rodriguez, Ceccarelli, Guana, Mutu ed Eder), e ha convocato 6 Primavera, tra i quali Leonardo, che andr in panchina. Al suo fianco Martinez che entrer nella ripresa dopo 3 mesi di assenza per infortunio.

12

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 12 GENNAIO 2012

COPPA ITALIA OTTAVI


UDINESE CHIEVO
GIUDIZIO 77 PRIMO TEMPO 1-0 MARCATORI Sammarco (C) al 9 p.t., Di Natale (U) al 40, Thereau (C) al 45 s.t. UDINESE (3-5-1-1) Handanovic; Ekstrand, Danilo, Ferronetti (dal 30 s.t. Torje); Pereyra (dal 1 s.t. Basta), Abdi, Fernandes, Sissoko, Pasquale; Fabbrini (dal 1 s.t. Floro Flores); Di Natale. PANCHINA Padelli, Domizzi, Fanchone, Doubai. ALLENATORE Guidolin. CHIEVO (4-3-1-2) Puggioni; Sardo, Morero, Acerbi, Dram; Sammarco, Rigoni, Vacek; Cruzado; Moscardelli (dal 22 s.t. Thereau), Paloschi (dal 27 s.t. Mandelli). PANCHINA Squizzi, Frey, Grippo, Gallozzi, Grandolfo. ALLENATORE Di Carlo. ARBITRO: Peruzzo di Schio. AMMONITI Sardo (C), Ekstrand (U) e Cruzado (C) per gioco scorretto.
NOTE: spettatori 5200, incasso di 8774 euro. Tiri in porta 4-3. Tiri fuori 8-2. Angoli 9-3. In fuorigioco 4-5 Recupero 0 p.t. 2 s.t.

1 2

I NUMERI

4
2

le Pagelle
di M.C.

le sconfitte interne dellUdinese in questa stagione. La prima nel ritorno del preliminare di Champions League con lArsenal e ieri negli ottavi di Coppa Italia col Chievo. In entrambe le partite il gol di Di Natale non bastato.

FLORO E DELUDENTE PASQUALE SI SBATTE MORERO PI ALTO DI TUTTI CRUZADO MISTER UTILITA
UDINESE 6
HANDANOVIC 6 Non ha colpa sui gol e con un paio di interventi salva la sua porta. EKSTRAND 5 Errore pesante che crea il primo gol. DANILO 5,5 Soffre Paloschi e qualche volta fuori posizione. FERRONETTI 5,5 Troppo spesso in avanti e i compagni non lo aiutano. TORJE 5 Da lui ci si aspetta la scossa e invece delude. PEREYRA 5 Dalla sua parte il Chievo pericoloso. BASTA 6,5 Entra e lUdinese sulla fascia destra diventa pericolosa. ABDI 5,5 Pi basso del solito ma non trova la posizione giusta. FERNANDES 5,5 Dovrebbe prendere in mano la squadra, non ci riesce quasi mai. SISSOKO 5 Poca personalit, corsa spesso a vuoto e poca attitudine ad aiutare la squadra. IL MIGLIORE h 6,5 PASQUALE Uno dei pochi a salvarsi, spinge ma non sempre il cross preciso. Per regge fino alla fine. FABBRINI 5 Innamorato del pallone, quelli del Chievo glielo tolgono sempre. DI NATALE 6,5 Gli mancava un gol in Coppa Italia e ci pensa ancora lui, ma stavolta non basta. FLORO FLORES 5 Doveva essere il salvatore della patria, ma non sembra avere una gran voglia di diventare protagonista. All. GUIDOLIN 6 Fa quello che pu, cambi giusti.

Lattaccante Cyril Thereau, 28 anni e il centrocampista Paolo Sammarco, 28, i due giustizieri dellUdinese ANSA

LUdinese 2 non funziona Passa il Chievo


Veneti in vantaggio con Sammarco. Rimedia il solito Di Natale, Thereau spietato al 90
DAL NOSTRO INVIATO

porta in vantaggio i suoi con un preciso rasoterra. LUdinese sbanda, in mezzo Abdi, Sissoko e Fernandes non trovano la posizione giusta e il Chievo in contropiede potrebbe chiudere la partita due volte con Paloschi che spara addosso allincredulo Handanovic le occasioni da k.o.
Basta e Floro Allintervallo Gui-

volta, la prima che il Chievo conquista i quarti di coppa Italia.

MIMMO CUGINI UDINE

Il sogno di ripetere la cavalcata che port alla vittoria della Coppa Italia del suo Vicenza nel 1997 per Francesco Guidolin svanisce al novantesimo. Ci prover Mimmo Di Carlo, un suo allievo, allora cervello di quel Vicenza e oggi allenatore di un Chievo che esce vittorioso dal Friuli senza aver rubato niente. AllUdinese restano il campionato e lEuropa League e niente non , ma il rammarico per non aver raggiunto i quarti di finale dove adesso il Chievo trover il Siena c ed piuttosto forte. La partita di ieri sera servir, eccome, a Guidolin, per valutare il futuro di quei giocatori che ieri hanno clamorosamente fallito proprio nel giorno in cui dovevano dimostrare di essere allaltezza dei titolari. Invece lUdi-

nese di ieri sera lontana anni luce da quella bella e spumeggiante che terza in campionato e la differenza tutta in mezzo al campo. Guidolin lascia Armero e Pinzi a riposo, deve rinunciare a Isla infortunato, non pu contare su Benatia, Asamoah e Badu che sono in Coppa dAfrica. Ma sceglie il solito modulo, il 3-5-1-1, il problema che gli interpreti sono differenti e non di poco.
Chievo superturnover Il para-

la Moviola
di FR. VELL.

E fuori area il fallo di Dram Gialli giusti


Dirige bene Peruzzo che non sbaglia nella distribuzione delle ammonizioni (grazia solo Sardo per unentrata su Fabbrini) e soprattutto valuta con attenzione lepisodio in cui lUdinese (nel primo tempo) pensa a un rigore. Lintervento di Dram, ammonito, fuori area. Il guardalinee Franzi, invece, non punisce un mani dello stesso Dram sullout destro. Nella ripresa il Chievo usa le maniere forti per fermare la corsa dellUdinese: gialli per Sardo e Cruzado.

dosso che il Chievo dallaltra parte ha fatto ancora pi turnover: degli undici scesi in campo domenica contro la Roma c soltanto Paloschi. Ma non si vede perch a centrocampo il Chievo pressa e riparte e nella prima mezzora si vede solo la squadra veneta. Pronti, via e Sammarco, uno dei migliori in campo, si inserisce in area sfruttando un errore di Ekstrand (rinvio corto) e

dolin deve aver ribaltato i suoi e a inizio ripresa lUdinese unaltra: con Basta al posto dello spento Pereyra e Floro Flores che sostituisce linconcludente Fabbrini. Parte lassalto alla porta del Chievo e qui sale in cattedra Puggioni. Il portiere diventa il protagonista assoluto: per tre volte fa miracoli su Di Natale e Floro Flores. Si arrende solo allincredibile punizione di Tot che da 25 metri manda il pallone a sbattere sul palo e poi in rete. Il pareggio dellUdinese arriva a 5 minuti dalla fine e tutti ormai pensano ai supplementari. Il Chievo nel frattempo ha sostituito due attaccanti (Moscardelli e Paloschi) e inserito Mandelli passando alla difesa a 5, puntando sulla potenza e la velocit di Thereau: proprio il francese allo scoccare del novantesimo firma il 2-1 per il Chievo dopo una bella penetrazione di Sammarco sulla quale la difesa dellUdinese sembrata completamente assente. Tocco da due passi e Handanovic battuto. Chievo nei quarti col Siena e Udinese che pu concentrarsi su campionato ed Europa League. Una distrazione in meno, ma non ditelo a Guidolin.
RIPRODUZIONE RISERVATA

gol segnati da Tot Di Natale in questa stagione: 12 reti in campionato, 10 in casa e 2 in trasferta, una rete nel preliminare di Champions con lArsenal, 2 in Europa League col Rennes nella gara decisiva in casa col Celtic. Poi quella inutile di ieri sera nella sfida persa al Friuli col Chievo. Ha anche fallito due rigori: uno con lArsenal e un altro in campionato a San Siro con lInter, dove, per, lUdinese ha vinto grazie al gol di Isla

16

CHIEVO 6,5

8 PUGGIONI

IL MIGLIORE

Tre parate straordinarie: ipnotizza Tot, salva distinto su Fernandes. SARDO 6,5 Chiude bene ed bravo a proporsi. MORERO 6,5 Domina sui palloni alti, soffre il movimento di Di Natale. ACERBI 6 Affidabile, fa muro insieme ai compagni della difesa senza distrarsi. DRAME 6 Pensa pi a difendere e soffre Basta. SAMMARCO 7 Centrocampista a tutto campo, segna un gol dastuzia, entra nellazione del raddoppio. RIGONI 5,5 Tampona ma nella ripresa concede troppo spazio agli avversari. VACEK 6 Primo tempo sontuoso, cala alla distanza ma senza mollare. CRUZADO 6,5 Gioca vicino alle punte, mobile e coi piedi buoni. Anche nel finale si rende utile. MOSCARDELLI 5,5 Fa a spallate con tutta la difesa friulana, ma conclude poco. MANDELLI 6 Nel finale a dare una mano in difesa. PALOSCHI 5 Sbaglia due gol fatti che avrebbero risparmiato al Chievo la fatica finale. THEREAU 6,5 Gli basta poco per essere decisivo. All. DI CARLO 6,5 Azzecca tutto, lidea vincente Thereau.

TERNA ARBITRALE: PERUZZO 6 Arbitra senza problemi. Carrer 6-Franzi 5,5.

IL PERSONAGGIO IL PORTIERE STATO DECISIVO PER LA QUALIFICAZIONE DELLA SQUADRA DI DI CARLO

IL TABELLONE IL QUADRO DEGLI OTTAVI

E Puggioni disse: Obbedisco


Doveva essere il titolare. Rimasto Sorrentino, lui sereno: Non creer problemi
DAL NOSTRO INVIATO

UDINE

Christian Puggioni non si sente eroe per una notte. Il portiere del Chievo che ieri sera ha fatto il fenomeno con lUdinese arrendendosi solo a Di Natale ma salvando poi la sua porta allultimo secondo con una parata di istinto, rifiuta il ruolo di

portiere di Coppa. Io mi sento titolare dice a fine partita e lui titolare del Chievo doveva esserlo quando nella scorsa estate venne acquistato dalla Reggina. Era stato uno dei migliori portieri della B Puggioni, che prima di arrivare al grande calcio (esordio in A con la Reggina nel 2008 dopo una strepitosa stagione a Perugia in C1) aveva girato mezza Italia: Varese, Borgomanero, Giulianova, Pisa, Piacenza. E il club di Campedelli aveva deciso che sarebbe stato lui lerede di Sorrentino, a sua volta uno dei migliori portieri della A ormai con le valigie in mano. Invece Sorrentino rimasto al Chievo e Puggioni deve accontentarsi di gioca-

re solo in Coppa Italia. Gli riesce bene.


Paratutto Alla prima col Modena, ha parato un rigore e ieri ha parato tutto il parabile e forse anche qualcosa di pi. E adesso Puggioni? Non cambia niente, non ho mai fatto problemi e non ne far. In questo Chievo sto bene e non sar certo io a creare problemi a Di Carlo. Niente polemiche e niente dediche. La famiglia il rifugio di Puggioni, che magari festegger in anticipo il compleanno (31 anni il 17) con la moglie Elena Ripamonti (modella di Italias Next Top Model conosciuta alluniversit) e il piccolo Christopher. Loro sono

quelli che mi stanno vicino nei momenti difficili. Il Chievo che vince sul campo dellUdinese (che in questa stagione aveva perso al Friuli soltanto con lArsenal) adesso trova il Siena nei quarti. Sar unaltra vetrina per Puggioni, che dei toscani per non si fida. LUltima volta col Siena abbiamo preso 4 gol, quindi niente illusioni. E poi noi adesso dobbiamo pensare al campionato e a raggiungere la salvezza il prima possibile. Anche se Puggioni torner in panchina per lasciare il posto a Sorrentino. Ma lui si sente titolare e aspetta il Siena per far vedere a tutti quanto vale.
mi. cu.
RIPRODUZIONE RISERVATA GDS

GIOVED 12 GENNAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

13

COPPA ITALIA OTTAVI

il Film
Totti in versione uomo-assist Poi al 3-0 pensa il portiere Neto...
8 secondo tempo Totti sfonda e Lamela insacca La Roma sblocca all8 della ripresa: Totti va a contrastare Nastasic e serve Lamela, che di destro supera Neto FORNELLI 21 secondo tempo Asse Borini-Totti-Lamela: il raddoppio giallorosso C tutto il tridente nel raddoppio giallorosso. Borini serve Totti, che vede larrivo di Lamela: piatto sinistro a porta spalancata e doppietta DI STASI-GMT 31 secondo tempo Neto sbaglia e Borini lo punisce Partita chiusa appena oltre la mezzora: Neto sbaglia il rinvio, Borini raccoglie, salta Nastasic e in tunnel infila il portiere IPP

Lamela morde, la Roma sboccia


La Fiorentina sbaglia troppo nel primo tempo, largentino e Borini la puniscono nella ripresa
MASSIMO CECCHINI ROMA

la Moviola
DI A.FR.

SPOGLIATOI

In 38 giorni il mondo si rovesciato. A poco pi di un mese di distanza dal k.o. in campionato al Franchi, la Roma vince la 4a partita di fila, restituisce il 3-0 alla Fiorentina e si qualifica per i quarti di Coppa Italia dove trover la Juventus. In vetrina la doppietta delleccellente Lamela e la rete del rientrante Borini, che decidono un match comunque a due facce: nel primo tempo meglio i viola, nella ripresa invece largheggiano i giallorossi. A fare da ago della bilancia sono i tanti giovani di talento in campo che - tra gioielli ed errori - decidono tutto. Se la Fiorentina in avvio sbaglia due gol con Ljajic (20 anni) e si sbriciola con Nastasic (18 anni) sulla prima rete, con Salifu (19) sulla seconda e con Neto (21) sulla terza, dallaltra parte le 19 splendenti primavere di Lamela si possono specchiare solo nelle 22 di Jovetic, ormai leader viola. Quando tutti cresceranno, la Serie A ne beneficer.
Due volti Rispetto al match di

Perrotta salva su Pasqual: ok, con il fianco


Partita di facile lettura per De Marco. A spaccare la gara il primo gol di Lamela, che in posizione regolare ( in linea con Natali) sul tocco quasi involontario di Totti, in contrasto con Nastasic. Subito dopo decisivo Perrotta, che salva su Pasqual: il pallone gli sbatte sul fianco. Un solo ammonito, Ljajic, per una trattenuta prolungata a Gago. Per lo stesso motivo (su Totti), non sanzionato poco prima Salifu.

Rossi non ci sta Per unora dominio viola


Il tecnico dei toscani: Siamo sulla strada giusta, ma dobbiamo limare dei difetti
GABRIELLA GREISON ROMA

campionato Luis Enrique (sempre in gol in casa) cambia 4 giocatori, Rossi invece 6 e, soprattutto, il modulo. La difesa a 3 ed il centrocampo a 5 (gi visti a Novara) creano subito problemi alla fragile mediana orfana di De Rossi (a riposo precauzionale, ed unassenza che pesa in questo modulo) e cos in avvio, nel gioco delle coppie, Montolivo sovrasta il tenerissimo Viviani mentre Behrami graffia Greco. Risultato? Il giovane Salifu libero di smistare il gioco soprattutto in verticale su Jovetic - a differenza di Gago, che ha sempre Ljajic o Jo-Jo sui piedi. Ne consegue che il semplicis-

Erik Lamela, 19 anni, e Fabio Borini, 20: funziona la Roma dei giovani. Sono loro a stendere la Fiorentina negli ottavi di Coppa Italia. Per la Roma ora c la Juventus
ANSA

simo elastico offensivo viola (Jovetic va incontro alla palla e Ljajic cerca la profondit) procura subito fastidi ai giallorossi, tra i quali Kjaer, al rientro dopo due mesi, appare incerto. La differenza la fanno la bravura di Stekelenburg e limprecisione della Fiorentina, visto che nel giro di 9 sfiora il gol tre volte: all11 Jovetic lancia Ljajic che tira alto; un minuto dopo il giovane serbo scarica addosso al portiere olandese; al 19 infine Behrami, Montolivo, Pasqual e lo stesso Jovetic innescano un balletto a tre metri da Stekelenburg, che si salva su due conclusioni sporche grazie anche a Cicinho. Il pressing viola per si attenua e la Roma cresce, cominciando a raccogliere frutti dalla sua scelta di tenere i tre attaccanti davanti per cercare luno contro uno nei confronti dei centrali viola. Il pi vivo proprio Lamela, che al 34 ser-

ve Totti (che sciupa) e al 41 impegna in proprio il portiere.


La svolta Col dinamico Perrotta

ROMA FIORENTINA
GIUDIZIO 777 PRIMO TEMPO 0-0

3 0

per Viviani a inizio ripresa, la Roma cresce, ma la svolta la d Nastasic sbagliando due volte in rinvio, e sul secondo flop si avventa Lamela che batte Neto da due passi (8). Neppure il tempo di riorganizzarsi che i viola vedono proprio Perrotta salvare vicino alla linea una conclusione di Pasqual (10). A questo punto la Fiorentina avanza il proprio baricentro e negli spazi brilla Lamela, che al 12 impegna Neto e al 21 raddoppia servito da Totti, dopo che Salifu perde palla a centrocampo. La Fiorentina a quel punto molla e cos, su errato rinvio di Neto, al 31 Borini chiude i conti. La sfida alla imbattuta Juventus, in fondo, non si poteva lanciare nel modo migliore.
RIPRODUZIONE RISERVATA

MARCATORI Lamela all8 e al 21, Borini al 31 s.t. ROMA (4-3-1-2) Stekelenburg; Cicinho (dal 24 s.t. Jos Angel), Kjaer, Heinze, Taddei; Viviani (dal 1 s.t. Perrotta), Gago, Greco; Totti; Lamela, Bojan (dal 17 s.t. Borini). PANCHINA Curci, Juan, Pjanic, Caprari. ALLENATORE Luis Enrique. FIORENTINA (3-5-2) Neto; Camporese, Natali, Nastasic; Cassani, Behrami (dal 34 s.t. Lazzari), Salifu, Montolivo, Pasqual (dal 24 s.t. Vargas); Jovetic, Ljajic (dal 17 s.t. Cerci). PANCHINA Pazzagli, De Silvestri, Gamberini, Munari. ALLENATORE Rossi. ARBITRO De Marco di Chiavari. ESPULSI nessuno. AMMONITI Ljajic (F) per gioco scorretto.
NOTE paganti 16.320, incasso di 179.627 euro. Tiri in porta 7-5. Tiri fuori 1-3. In fuorigioco 0-5. Angoli 2-5. Recuperi: p.t. 0; s.t. 2.

il momento di Luis Enrique. Parla lui. E lo fa, mettendo su quella sua espressione simpatica, molto plastica. Sar questa sua nuova barbetta di due giorni, per molto pi ruffiano del solito: Nella prima parte siamo stati fortunati perch non abbiamo preso gol, la Fiorentina non faceva giocare, e ha fatto tre ripartenze pericolose. La nostra difesa imbattuta, stata la chiave della partita. Poi, le occasioni per i gol ce le siamo create. La dedica di questa vittoria per tutti i tifosi, che sono venuti qui in una notte fredda. Totti stato fondamentale per i passaggi, che poi Lamela ha finalizzato. E largentino commenta: Dedico la doppietta alla mia fidanzata che sta in Argentina, ma sono pi contento per la Roma che per me. Intanto pure Totti dice la sua: Alla Coppa ci teniamo, ma ora c da pensare al Catania. Per siamo sulla strada giusta.
Dominio ed errori Il tono di voce di Delio Rossi non

molto diverso da quello dei romanisti. Perch lallenatore della Fiorentina non ha poi cos tanta voglia di essere triste: Siamo stati bravi, la strada che sta percorrendo la squadra quella che voglio. Per i primi sessanta minuti abbiamo dominato il campo, peccato per i gol. Abbiamo cercato di comandare il gioco, ma poi abbiamo fatto errori. La societ si sta muovendo sul mercato, perch consapevole di eventuali rinforzi, ma lossatura valida. Pure Carles Puyol, capitano del Bara, ha guardato la Roma, e lo ha fatto sapere su twitter: Vamos Roma. Ol.
RIPRODUZIONE RISERVATA

le Pagelle

di ANDREA PUGLIESE

CICINHO SI RISCATTA, BOJAN NON MAI PERICOLOSO, LJAJIC SPRECA LE DELIZIE DI JOVETIC
ROMA 7
STEKELENBURG 6,5 Salva subito su Ljajic, poi si ripete nella ripresa su Cerci. In mezzo fa tutto quello che deve fare. Sempre meglio. CICINHO 6,5 Schierato a sorpresa, dimostra un dinamismo che sembrava perduto. A Firenze era stato il peggiore, ieri si riscattato. JOS ANGEL 6 Entra a partita gi decisa, normale amministrazione. KJAER 5,5 Contratto in avvio, poi si scioglie e va meglio. Ma deve crescere. HEINZE 6,5 Decisivo in un paio di ripiegamenti, ha il merito di dare sicurezza alla difesa nel primo tempo, con la Roma in difficolt. TADDEI 6 Nei primi 45 spesso fuori equilibrio: Cassani e Behrami ne approfittano. Poi sale di rendimento. VIVIANI 5 Spaesato, spesso fuori giri, da interno sembra avere molta meno personalit che da centrale di centrocampo. PERROTTA 6,5 Entra nella ripresa e regala corsa ed equilibrio al centrocampo. Salva anche l1 1 a botta sicura di Pasqual. GAGO 6,5 il vice De Rossi, anche se il ritmo e la visione di gioco sono diversi. Nel secondo tempo pi cattivo ed efficace. GRECO 6 Buon impatto, poi per si ritrova nelle sabbie mobili del centrocampo giallorosso. Secondo tempo positivo. TOTTI 6 All prese con le attenzioni di Salifu, meno incisivo del solito. Ma firma comunque lassist del 2 0.

FIORENTINA 5,5
NETO 5 Due buone parate nel primo tempo, poi per si perde. E lerrore sul 3 0 di quelli che fanno scuola. In negativo. CAMPORESE 6 Efficace nelle chiusure e negli appoggi, nel naufragio viola non ha grandi colpe. NATALI 6 Guida la difesa con sufficiente sicurezza, almeno finch la Roma non ha campo aperto. Ma sui tre gol non ha responsabilit. NASTASIC 5 In campo il pi giovane di tutti e la mancanza desperienza la paga. Il liscio sull1 0 forse spaventato dallarrivo di Totti spalanca i quarti alla Roma.

8 LAMELA

IL MIGLIORE

CASSANI 5,5 Prova a mettere in difficolt Taddei, anche se nella fase difensiva lui ad andare spesso in affanno. BEHRAMI 6 Deve dare assistenza alla coppia dattacco Jovetic Ljaijc. Ci riesce a tratti. (Lazzari s.v.) SALIFU 6 Ha il compito di limitare Totti e lo fa bene, abbinandoci corsa, qualit e visione di gioco. Mezzo voto in meno per il patatrac sul 2 0. MONTOLIVO 5,5 Primo tempo discreto, anche se Viviani non un avversario allaltezza. Alla fine, per, non mai incisivo. PASQUAL 5,5 Sulla fascia spinge, ma compie anche un paio di errori. E spreca loccasione che potrebbe

rimettere la qualificazione in equilibrio. VARGAS 5,5 Entra a partita gi chiusa, ma non ha mai uno spunto.

Quando ha campo si accende che una meraviglia. Nel primo tempo graffia, nella ripresa decide. E regala alla Roma la Juventus. BOJAN 5 Evanescente, mai pericoloso. A volte sembra un lillipuziano alle prese con Gulliver. BORINI 7 Non giocava da due mesi e mezzo. Entra, ha voglia e rabbia. E quando Neto gli regala la palla del 3 0, non sbaglia. All. LUIS ENRIQUE 7 Rovescia la squadra con 5 innesti. Nel primo tempo soffre, ma poi arriva la quarta vittoria consecutiva.

7 JOVETIC

IL MIGLIORE

I primi 20 minuti una delizia, con 4 magie. Poi resta sempre luomo pi pericoloso della Fiorentina. LJAJIC 5 Spreca tutto quello che costruisce Jovetic, compresi i due assist al bacio iniziali con cui poteva cambiare volto al match. CERCI 5,5 Fischiato in quanto ex, ha subito un guizzo velenoso. All. ROSSI 6 La sua Fiorentina nel primo tempo va molto bene, poi deve arrendersi agli errori individuali di Nastasic, Salifu e Neto.

TERNA ARBITRALE: DE MARCO 6,5 Sempre vicino allazione, direzione pulita, potrebbe mostrare un paio di gialli in pi, ma tutto sommato non sbaglia niente. Bianchi 6;Vuoto 6

14

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 12 GENNAIO 2012

MERCATO

Genoa, preso Biondini E ora pu tornare Sculli


Preziosi punta allo scambio di prestiti: Constant alla Lazio Siena, fatta per Giorgi. Bologna: con Sorensen proposto Toni
DANGELO-DI CHIARA-GOZZINI

IN VETRINA

A
S

PALERMO PARLA IL PRESIDENTE

Dopo Viviano voglio anche Palombo


Zamparini Il capitano della
Sampdoria ci interessa molto
FABRIZIO VITALE PALERMO

stato un mercoled da leoni quello vissuto ieri sul mercato dal Genoa di Preziosi, che ha giocato su pi tavoli. Chiuso lacquisto di Biondini dal Cagliari (era in scadenza, arriva gratuitamente, il Cagliari avr uno sconto qualora riuscisse a riprendere Acquafresca, che il Bologna non vuole al momento lasciar partire); definita la cessione della met in proprio possesso di Viviano al Palermo e uno scambio di compropriet tra giovani promesse con la Juve; ma soprattutto, il Genoa ha iniziato a lavorare con la Lazio a uno scambio di prestiti per riportare in rossobl Sculli, con Constant destinato verso la Capitale. In alternativa alla Lazio piace anche Merkel (pista complicata). Intanto Lotito lavora su altri centrocampisti: lidea Muntari affascina, resta la perplessit della sua indisponibilit (causa Coppa dAfrica) fino a met febbraio; sempre calda la pista Dzagoev (Cska Mosca).
Punto Siena Si muove anche il Siena, che ha trovato laccordo col Novara per Giorgi: arriva in prestito con diritto di riscatto della met e sar ufficiale oggi. Il suo arrivo esclude quello di Padalino e Semioli (Sampdoria) ma non quello di Carrozza, nonostante Sestu continui a rifiutare lipotesi Varese. Il d.s. Perinetti sempre al lavoro per una punta: in ballo Meggiorini (Novara, dove ufficiale Mascara), Pozzi e Maccarone della Samp, Alfaro (Lazio) e

conto la cessione di Mesbah o Brivio (possibile scambio con Santacroce del Parma, ma ora Donadoni frena la sua cessione), il Lecce oggi prover ad affondare il colpo Grosso. Il d.s. Osti incontrer Bozzo, procuratore del mancino della Juve in scadenza a giugno: il Lecce potrebbe tesserarlo solo se, a fronte di una notevole partecipazione del club bianconero al suo ingaggio, il giocatore accettasse di trasferirsi alla societ salentina sino a giugno, con rinnovo in caso di salvezza. Per lattacco non si mollano le piste Kozak e Bogdani (al Cesena potrebbe interessare Ofere), si valutano anche le soluzioni Meggiorini e Moscardelli (Chievo).
Le altre Il Bologna oggi incontro tra il procuratore di Riverola (classe 91, Barcellona B) per chiudere con un quadriennale a partire da luglio e battere la concorrenza del Chievo (che pensa a Botta del Vicenza), che ha offerto 6 mesi subito pi altri tre anni; per Sorensen ieri c stato un nuovo incontro con la Juve per limare gli ultimi dettagli: sar annunciato la prossima settimana; nellincontro la Juve ha offerto Toni al Bologna. Catania: Maxi Lopez a un passo dal Fulham; lofferta degli inglesi per un prestito oneroso con riscatto a circa 8 milioni dovrebbe essere accettata dai siciliani. Il Cesena (che ha ufficializzato Moras) insiste sempre per Santana del Napoli, sul quale piombato linteresse del River Plate. Ufficiale Nicolas Lopez alla Roma fino al 2016.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Constant Il centrocampista francese in uscita dal Genoa: vicino al passaggio alla Lazio, nelloperazione Sculli

S
Giorgi Lesterno oggi sar ufficialmente un giocatore del Siena: arriva in prestito con diritto di riscatto
Zamparini
IMAGE

Viviano al Palermo. Laccordo stato raggiunto. Il portiere non arriva pi in prestito perch il presidente Zamparini alla fine andato incontro alle richieste del Genoa acquisendo la met del cartellino in possesso di Preziosi. Il Palermo quindi condivider la propriet del giocatore con lInter . Il Genoa voleva cinque milioni di euro per la met del giocatore e noi glieli abbiamo dati spiega Zamparini . Sono molto contento di averlo preso perch Viviano il portiere che ci mancava. Fra tre-quattro anni giocher nellInter. Intanto sarei contento se rimanesse con noi in questi anni. Ma il patron rosanero non si ferma qui.
Caccia grossa Dopo Viviano partito lassalto ad

Davide Biondini, 28 anni LIVERANI

Giuseppe Sculli, 30 anni LAPRESSE

Cacia (Padova, possibile scambio con Pesoli).


Mosse Fiorentina Amauri ha ribadito la sua linea: non vuole fare sconti alla Juve, da cui pretende una buonuscita (da qui il risentimento del club bianconero, disposto a cedere gratis il centravanti), ma la Fiorentina non pu garantirgli lingaggio che gli assicura la Juve. Se il giocatore far un passo indietro, la trattativa pu riprendere. Per questo a Firenze tengono in caldo le piste El Hamdaoui (Ajax) e Chamack (Arsenal). Pi lontani Biglia e Borja Valero, incedibili per Anderlecht e Villarreal. Situazione Lecce Mettendo in

Emiliani vicini anche a Riverola: 4 anni a partire da luglio. Il River Plate su Santana Ufficiali Mascara al Novara, Moras al Cesena e Nicolas Lopez alla Roma

Angelo Palombo. Il capitano blucerchiato, entrato nel mirino della contestazione dei tifosi dopo la brutta sconfitta di domenica scorsa con il Varese, sembra essere anche in rotta con il tecnico Iachini. Zamparini vuole portarlo a Palermo. Il giocatore ci interessa molto ammette il presidente rosanero se la Samp lo cede io lo prendo subito. Abbiamo intavolato una trattativa, vediamo. Confido molto nei buoni rapporti col d.s. Sensibile, che stato anche un mio dipendente. Il Palermo mirerebbe a uno scambio di prestiti, ma la proposta al momento non convince i vertici sampdoriani. Le partiti torneranno a trattare. Leventuale arrivo di Palombo non precluderebbe anche quello di Rigoni dal Chievo, per il quale le due societ continuano a trattare sulla base di uno scambio con Bacinovic. Nellaffare verrebbe inserito anche il centrocampista della Primavera Cristofari. Sempre vivo linteresse per Rios, difficile arrivare ad Aronica, anche se il Palermo non demorde. Tutto dipende dal Napoli ammette Zamparini se decide di privarsene io ho gi pronto per lui un biennale. A me piace molto e poi palermitano. La vedo difficile, ma se non dovesse rinnovare.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LA POLEMICA

Caso Lotito, guerra Coni-Corte federale


Lorgano di giustizia Figc d ragione al presidente della Lazio e boccia il Coni. Petrucci sinfuria: Nostre decisioni intoccabili
STEFANO CIERI ROMA

Lotito, sempre e solo Lotito. Attorno al presidente della Lazio continuano a litigare le massime istituzioni calcistiche e sportive. Una guerra destinata a durare ancora a lungo. Ieri, nuovo importante capitolo della querelle con Coni e Figc in merito alla legittimit della permanenza del presidente laziale allinterno del Consiglio federale. Una permanenza messa in discussione dalla sentenza di condanna di primo grado inflitta a Lotito nel processo-Calciopoli secondo quanto contenuto dallarticolo 22 bis delle Noif. La cui interpretazione (a differenza di ci che accade per la rappresentanza di un club allinterno della Lega) non per molto chiara. Per questo il presidente della Figc Giancarlo Abete aveva chiesto un parere consultivo alla Corte di giustizia federale.
Corte federale pro Lotito Il risul-

solo in 1 grado) per reati sportivi. La Corte federale ha deliberato che questo nuovo provvedimento pu riguardare solo il futuro e quindi non applicabile alla vicenda-Lotito.
Coni e Figc non ci stanno La deci-

LE TAPPE DEL CASO

Per la Corte Lotito deve restare consigliere federale anche se condannato Coni irritato. E pure per la Figc la decisione della Corte federale allucinante

tato, a sorpresa, stato di un pronunciamento a favore di Lotito. La Corte di Giustizia federale, presieduta da Giancarlo Coraggio, ha infatti deliberato

che le disposizioni allo stato vigenti non consentono di individuare unipotesi di sospensione dalla carica di consigliere federale di condanna con sentenza penale non definitiva di primo grado. Ma la Corte federale andata oltre e, pur non avendo ricevuto alcuna sollecitazione in merito, si pronunciata anche sulla recente direttiva del Coni (20 dicembre) che introduce una nuova normativa etica in base alla quale sono sospesi dalle cariche di consiglieri tutti i dirigenti condannati (anche

Da sinistra Claudio Lotito, 55 anni, presidente della Lazio, e Gianni Petrucci, 66, presidente del Coni
LAPRESSE

sione della Corte federale ha mandato su tutte le furie Coni e Figc. Dalla Federcalcio nessun commento ufficiale, ma da via Allegri trasecolano e ritengono allucinante la decisione soprattutto per quel che riguarda la quasi offensiva invasione di campo sulla direttiva Coni del 20 dicembre, che per inciso stata redatta da Giulio Napolitano, figlio del Presidente della Repubblica. Federcalcio muta, mentre parla, anzi urla il Coni. Attraverso un comunicato del presidente Gianni Petrucci. Eccolo: Meraviglia nella maniera pi assoluta che un organo consultivo federale abbia esteso un proprio parere a fattispecie giuridiche non richieste e comunque di esclusiva competenza della Giunta Nazionale del Coni. E poi ancora: Uninterpretazione che va ben al di l delle richieste di merito, diventando una pericolosa invasione di campo e una sgarbata intromissione nelle prerogative dellAlta Corte di Giustizia presso

8 novembre A Napoli si chiude il processo Calciopoli. La sentenza di primo grado condanna Claudio Lotito a 15 mesi di reclusione Fine novembre Il presidente della Figc Abete chiede un parere consultivo alla Corte di Giustizia federale sullapplicabilit dellart.22 Noif (sospensione) alla carica di consigliere federale Ieri La Corte federale ritiene non applicabile lart.22 Noif al caso Lotito

il Coni, unico organo con funzioni consultive e giurisdizionali al quale il Comitato Olimpico Nazionale Italiano fa riferimento per Statuto. Resta inteso che la direttiva emanata il 20 dicembre immediatamente esecutiva e le Federazioni sono state gi chiamate a recepire al pi presto i relativi adeguamenti normativi. I principi etici non prevedono pareri interpretativi.
Prossime puntate La decisione

della Corte stata invece accolta in maniera entusiastica da Lotito (che per ha preferito non commentarla) e pure dal presidente della Lega Beretta: Siamo soddisfatti: la Corte di giustizia federale ha riconosciuto le buone argomentazioni della Lega A che si battuta per far valere ragioni di metodo e di sistema generali. Beretta per non ha commentato la dura presa di posizione di Petrucci. Ed ora che succede? Appuntamento al prossimo Consiglio Federale. Lotito ci sar, forte della pronuncia di ieri della Corte federale. Ma in quella stessa sede il Consiglio sar chiamato a recepire la direttiva Coni che dovrebbe estrometterlo. Ne vedremo delle belle, c da giurarci.
RIPRODUZIONE RISERVATA

GIOVED 12 GENNAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

15

Genova senza pace

Iachini e il Genoa: gli insulti le scuse e la procura


FILIPPO GRIMALDI GENOVA

Mister, vogliamo giocare il derby. E Iachini, pronto: A me lo dici? Con quelle merde. Luned pomeriggio, esterno Bogliasco, tensione nellaria e tentativo di conciliazione del tecnico sampdoriano con la gente fuori dal campo. Nel botta e risposta, al tecnico scappata questa frase infelice, registrata da un tifoso con un cellulare e subito postata sul web. Apriti cielo. Cos, alle 10.31 di ieri, a firma di Edoardo Garrone, vicepresidente vicario, sul sito del club

comparso un comunicato: Mi scuso con il presidente del Genoa, Enrico Preziosi. Nessun tesserato della Samp autorizzato a esternare pensieri o opinioni che possano risultare offensivi o lesivi dellimmagine di altre societ o componenti delle stesse. Ben detto. Ben fatto. Peccato che alcuni cugini abbiamo chiesto pure di informare Stefano Palazzi, procuratore federale. Il rapporto di Iachini con il Genoa , per cos dire, tormentato da sempre. Proprio lui (quasi fosse stata

una colpa) nel 97 fu fra i migliori in campo in un Ravenna-Genoa (in palio la promozione in A, sfumata, dei rossobl), ripetendosi da allenatore nel 2005 quando guidava il Piacenza. Sino ad arrivare ai fischi che aveva subto in Genoa-Brescia dellaprile scorso, Chiedere a un genoano qualcosa su Iachini come domandare se buono laglio prima di baciare una ragazza, fu la battuta di Preziosi dopo quella partita. Sorridere, grazie e finiamola qui.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Cesena
ALESSANDRO BURIOLI CESENA

Cercasi vero Mutu Disperatamente


Il romeno sparito dai radar In campo non sembra pi lui
Era l'uomo del sogno. Quello che avrebbe dovuto permettere al Cesena di fare un salto in avanti. Adrian Mutu firm ai primi di luglio e subito accese l'entusiasmo. Tra gli ombrelloni di Cesenatico, in estate, tutti parlavano di salvezza tranquilla, qualcuno si avventurava fino all'Europa League. Ora che gli ombrelloni sono chiusi, a Cesena tornata la paura. E la gente si interroga: Ma Mutu ancora Mutu?.
E adesso? Mutu e il Cesena hanno perso due mesi, i primi. Quelli dell'era Giampaolo e del progetto con Mutu centravanti. Un fallimento. Tre punti in nove partite per il Cesena, un gol ininfluente (contro la Lazio), un rigore fallito (contro il Chievo), un cartellino rosso (contro la Fiorentina) e tre giornate di squalifica. Poi l'arrivo di Arrigoni e il ritorno di Mutu al ruolo preferito di seconda punta. Mutu firma le vittorie con Genoa e Palermo. Pare che il vento sia cambiato. Invece arrivano il k.o. con l'Inter, i tonfi, in casa di Atalanta e Udinese. Con Mutu sempre tra i peggiori. E ora? Adesso Mutu deve dimostrare di essere ancora Mutu.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Perch Donadoni punge Giovinco?


Parma
ANDREA SCHIANCHI MILANO

Siena
ALESSANDRO LORENZINI SIENA

Adesso Sannino deve fare i conti Seba il migliore, ma il nuovo tecnico dice: Pu dare di pi. Lo fa per responsabilizzarlo con loste DAgo
calcio di rigore), tantissimi assist, tantissime giocate determinanti. Se il voto medio dei giocatori emiliani 5,82, quello di Giovinco 6,40: ampiamente sopra la sufficienza, dunque. Tuttavia, e Donadoni lo ha sottolineato con quel riferimento durante la presentazione, da uno che ha le qualit tecniche di Giovinco ci si aspetta di pi di un 6,40 come voto. Lui deve, come minimo, arrivare al 7, se vuole davvero convincere Cesare Prandelli a convocarlo in Nazionale per la spedizione europea. Non bastano, in sostanza, i numeri da funambolo e i ghirigori regalati a sprazzi: serve continuit, bisogna essere decisivi sempre, contro le piccole e contro le grandi.
Fase difensiva Di una cosa Donadoni certo: la Zona critica Chiariamo subito il significato della

Giovinco ha margini per dare di pi: firmato Roberto Donadoni al momento dellinsediamento sulla panchina del Parma. Pi di uno rimasto spiazzato: ma come, se la prende proprio con Giovinco che il migliore della squadra? Che senso hanno le parole del nuovo allenatore? Sar mica colpa di Giovinco se il Parma non ingrana e fa figuracce, eh... frase di Donadoni: lex tecnico della Nazionale non si sogna di mettere in discussione il talento di Giovinco, ma dovendo chiedere a tutto il gruppo di darsi una svegliata ha utilizzato quella che in retorica si definisce sineddoche. Ha cio citato la parte (Giovinco) per il tutto (la squadra). E cos comportandosi ha responsabilizzato ancora di pi il campioncino che, anche lui come tutti i suoi compagni, sabato scorso a San Siro, ha dormito. E necessario uno scatto, un dribbling, uninvenzione per riportare il Parma fuori dalla zona critica della classifica. Gli ultimi risultati sono preoccupanti, soprattutto per il modo in cui sono arrivati. I pareggi interni contro il Lecce e il Catania prima di Natale e la brutta sconfitta contro lInter hanno certificato che la squadra non ha continuit di rendimento, soffre di cali di tensione, disattenta. Donadoni ha il compito, oltre che di raggiungere la salvezza, di dare unanima al gruppo.
Continuit Giovinco, di questa squa-

forza del suo Parma deve essere lattacco. Con un tridente formato da Biabiany, Floccari e appunto Giovinco non potrebbe essere diversamente. Si tratta, per, di far quadrare i conti quando il pallone ce lhanno gli avversari: la fase difensiva va migliorata, e non poco. Ed qui che Giovinco deve dare una mano, perch un vero uomo-squadra si sacrifica e lotta anche quando la palla nei piedi dei nemici e bisogna andare a recuperarla. Sapete chi il primo difensore del Barcellona? Leo Messi. Ci siamo capiti?
RIPRODUZIONE RISERVATA

Gaetano DAgostino, 29 anni, centrocampista LAPRESSE

Il regista ha aperto un ristorante a Firenze: la salvezza come piatto


Adesso smista i palloni in mezzo al campo oppure li infila sotto la traversa dei portieri avversari. Domani, chiss, potrebbe smistare piatti, inventarsi ricette e accogliere clienti. Perch Gaetano D'Agostino ha da poco aperto a Firenze un locale che porta il suo nome: si chiama Osteria Dag, nel centro storico del capoluogo toscano, in via de' Macci, tra via San Giuseppe e SantAmbrogio. Cucina toscana, tanti i piatti da gustare, fra cui pappardelle ai funghi e salsiccia per i primi: la vera specialit, per, sono i secondi piatti, soprattutto quelli di carne, che tanto piacciono allex giocatore dellUdinese e della Nazionale, oggi nel Siena di Giuseppe Sannino.
A Firenze per sempre Da non lasciarsi scappare il filetto al pepe verde per i secondi, ma un po' tutti i tagli di carne sarebbero da provare. Ambiente semplice e curato, men senza fronzoli. Il vino viene declamato dai camerieri. E sul web le recensioni di chi ha frequentato losteria sono niente male. Pi che cucinare preferisco mangiare, dice per il centrocampista del Siena, che ha pi volte dichiarato di voler vivere, una volta appese le scarpette al chiodo, a Firenze, dove ha giocato la stagione scorsa. Almeno per il momento, quando gli impegni glielo permettono, si diletta ad intrattenere i clienti dellosteria, senza per cimentarsi ai fornelli: meglio utilizzare le sue dosi di fantasia per far cambiare passo al Siena. Il suo stato un investimento, anche per realizzare un sogno della famiglia di sua moglie Selene, da sempre amante della ristorazione. La gestione del locale tutta familiare, anche se per il momento non coinvolge direttamente loste Dago, che non pensa ad un futuro da cuoco o da ristoratore. Possedere un ristorante stato uno dei suoi sogni da bambino, poi per ha realizzato quello pi grande: giocare a calcio. Per mangiare a volont o cimentarsi in piatti toscani ci sar tempo. Non si pu mai sapere nella vita, dice DAgostino, ma per il momento il piatto del giorno la salvezza del Siena.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LA SUA MEDIA VOTO E 6,40

Adrian Mutu, 33 anni, attaccante romeno FOTOPRESS

Bologna
NICOLA ZANARINI BOLOGNA

Raggi e il contratto tipo assicurazione


A giugno "scado", e temo di farmi male: per questo devo rinnovare
Un prolungamento del contratto come forma di assicurazione sulla vita (professionale). A chiederlo al Bologna Andrea Raggi, che domenica ha tirato un bel sospiro di sollievo dopo il violento pestone rifilatogli da Marchese del Catania. Ho temuto che mi avesse rotto una gamba dice il difensore rossobl, legato al club da un contratto annuale in scadenza a giugno . Ho 27 anni e la fine della carriera si sarebbe avvicinata molto. Il quarto uomo ha anche suggerito allarbitro di espellere Marchese, ma Romeo non lha fatto.
Oggi fa il centrale Stiamo gi parlando del rinnovo e dipende soprattutto da me, devo convincere la societ e lo far, prosegue lesterno destro convertito da Pioli in centrale dallottavo di coppa Italia perso ai supplementari con la Juve, condito da un bel gol. In questo nuovo ruolo mi trovo sempre meglio e con la difesa a tre ancora di pi; il cambio ha dato i suoi frutti con il Catania ma andiamoci piano perch luned a Napoli affronteremo una squadra tre volte pi forte.
RIPRODUZIONE RISERVATA

dra, il valore aggiunto: su questo punto nessuno pu discutere. Lo dicono i numeri: sette gol realizzati dalla Formica Atomica finora (di cui 3 su

RCS

Atalanta
ALEX FROSIO MILANO

Un Tir in spogliatoio fa bene al traffico


Denis segna a raffica, ma Tiribocchi ci mette lo spirito
Meccanico o chirurgo, non si capisce benissimo: di sicuro, Simone Tiribocchi luomo-spogliatoio dellAtalanta. Che grazie a lui non perde il buonumore nonostante le bordate delle scommesse. Un filmato girato nello spogliatoio dello stadio prima della partita contro il Milan ritrae il Tir la cui verve romanesca non sfigurerebbe come compare dei Soliti idioti mentre mette scherzosamente le mani sulla caviglia destra di Marilungo, nel frattempo affidato alle cure dei massaggiatori: lidea era quello di rifare la convergenza al piede del collega attaccante. Operazione non proprio riuscita, perch Marilungo, come del resto tutti i compagni di reparto, non riuscito a inquadrare la porta. Urge evidentemente affinare le tecniche di intervento, perch lAta-

lanta ha bisogno di gol, e mica pu pensarci sempre Denis. Finora il Tanque ha realizzato 12 delle 23 reti della Colantuono-band, andando a segno in dieci partite diverse. Quando non ci riuscito, in tre occasioni (Milan compreso) lAtalanta rimasta completamente a secco.
Amici Il meccanico Tiribocchi ci ha messo un gol, quello del pareggio contro il Catania, loperato Marilungo ha aggiunto una doppietta. Prima della convergenza, per. Da escludere comunque che nel filmato quello del Tir sia un tentativo di boicottaggio ai danni del pi giovane collega: i due sono amicissimi, tanto che proprio dopo la doppietta al Cesena, Marilungo aveva ringraziato il Tir per il sostegno nei mesi in cui giocava poco e segnava ancora meno. Unamicizia che si cementata in panchina, visto che i due devono dividersi minuti e presenze alle spalle dellinamovibile Denis, con Maxi Moralez che fino a venti giorni fa era pure lui titolare indiscutibile e che da un paio di partite almeno concede qualche spazio in pi. E magari proprio per inserirsi nellargentinit dellattacco (c pure Schelotto), Tiribocchi aveva regalato unaltra gag prima di Natale, facendo gli auguri (in compagnia di Marilungo, guarda caso), imitando laccento sudamericano. Ma il passaporto conta poco, limportante segnare...
RIPRODUZIONE RISERVATA

SEGUI LA TUA SQUADRA tutte le notizie in tempo reale su

www.gazzetta.it/Calcio/Squadre

16

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 12 GENNAIO 2012

CALCIOSCOMMESSE

la guida Le gare sospette dopo la nuova ondata di arresti


Con la seconda ondata di arresti del 19 dicembre 2011 e con i successivi interrogatori, soprattutto quello di Carlo Gervasoni, sono emerse nuove partite allattenzione degli inquirenti che ora sono alla ricerca di nuovi riscontri. PISA-ALBINOLEFFE 2-0 Serie B, 7 marzo 2009 SALERNITANA-ALBINOLEFFE 4-2 Serie B, 18 aprile 2009 FROSINONE-ALBINOLEFFE 2-0 Serie B, 9 maggio 2009 PIACENZA-MANTOVA 1-2 Serie B, 23 maggio 2009 ALBINOLEFFE-ANCONA 3-4 Serie B, 30 maggio 2009 EMPOLI-MANTOVA 4-0 Serie B, 23 marzo 2010 BRESCIA-MANTOVA 1-0 Serie B, 2 aprile 2010 CITTADELLA-MANTOVA 6-0 Serie B, 24 aprile 2010 MANTOVA-MODENA 1-1 Serie B, 8 maggio 2010 ALBINOLEFFE-PADOVA 1-2 Serie B, 23 maggio 2010 CREMONESE-MONZA 2-3 Coppa Italia Lega Pro, 27 ottobre 2010 CHIEVO-NOVARA 3-0 Coppa Italia, 30 novembre 2010 ALBINOLEFFE-PIACENZA 3-3 Serie B, 20 dicembre 2010 SIENA-PIACENZA 2-3 Serie B, 19 febbraio 2011 ATALANTA-PIACENZA 3-0 Serie B, 19 marzo 2011 PALERMO-BARI 2-1 Serie A, 8 maggio 2011 LAZIO-GENOA 4-2 Serie A, 15 maggio 2011 LECCE-LAZIO 2-4 Serie A, 22 maggio 2011

ATLETI COINVOLTI

A Gola profonda ungherese

E il ruolo di Corvia reale


I pm si sentono a una svolta anche grazie alla deposizione di Horbat Indagine pi forte, Paoloni non millantava: riscontri per Genoa-Lazio
DAI NOSTRI INVIATI

S
Stefano Mauri chiamato in causa per le presunte di combine di Lazio-Genoa 4-2 (15 maggio 2011) e Lecce-Lazio 2-4 (22 maggio 2011)

FRANCESCO CENITI ROBERTO PELUCCHI CREMONA

S
Sergio Pellissier secondo il racconto dei fratelli Cossato a Gervasoni, sarebbe in grado di manipolare le partite del Chievo insieme a Eriberto (cio Luciano)

S
Omar Milanetto lanno scorso centrocampista del Genoa, stato chiamato in causa da Gervasoni per la partita Lazio-Genoa 4-2 del 15 maggio 2011

Una gola profonda, liPhone parlante e uninchiesta sempre pi letale per i calciatori truffaldini. Accade cos che persino linterrogatorio di Cristiano Doni finisca in secondo piano, digerito e quasi dimenticato. Sono altre le notizie del giorno: gli inquirenti hanno riscontri precisi che dimostrerebbero le tante combine, gare di A comprese a iniziare da Genoa-Lecce (4-2) e quel Lazio-Genoa (anche questa 4-2) segnalato dal pentito Gervasoni con gli zingari a zonzo nei dintorni di Formello; la versione di Paoloni (millantavo nomi e situazioni: era tutta opera della mia fantasia) si sgretola sotto i colpi degli accertamenti tecnici eseguiti in questi mesi sul suo cellulare e questo potrebbe portare grossi guai per il leccese Daniele Corvia; ma forse il contribuito pi prezioso per i magistrati arriva da uno special guest inatteso, tale Gabor Horbat o qualcosa di simile, un ungherese arrestato nel suo Paese sempre per storie legate a scommesse illecite e partite taroccate.
Nuovi spunti Questo Horbat agli inquirenti di Budapest avrebbe spiegato per benino anche una serie di truffe italiane, facendo nomi e cognomi dei calciatori coinvolti e lelenco delle partite. Da quello che si appreso i

particolari pi succosi sarebbero su Lecce-Lazio (2-4), ma le gare sono diverse. Top secret, invece, la lista dei giocatori. Certo, gli investigatori puntano soprattutto a ottenere conferme riguardo alcune dichiarazioni di Gervasoni che aveva indicato, ad esempio, il laziale Stefano Mauri (nel frattempo la societ ieri ha sottolineato lestraneit alla vicenda del club e dei suoi giocatori) e il genoano Omar Milanetto come possibili referenti degli zingari. A Cremona stanno gi preparando la richiesta per acquisire le rivelazioni messe a verbale da Horbat e magari potrebbero decidere di fare ulteriori domande andandolo a trovare a domicilio.
Terremoto Siamo, insomma, molto lontani dalle sensazioni espresse la scorsa estate dal pm Di Martino e che tanto avevano fatto discutere (persino il Csm si era scomodato per stigmatizzarne luscita). In un gennaio anomalo, con temperature e sole primaverili, il procuratore di Cremona si gode una bella rivincita. Linchiesta che conduce sta in modo inesorabile scoperchiando un mondo fatto di menzogne e combine in nome delle scommesse. Un mondo che prosperava nella pancia del calcio italiano favorito da parecchi occhi chiusi e una spaventosa omert. Linchiesta potrebbe avere il merito di spazzare entrambe le cose. Presto saranno iscritti nel registro degli indagati almeno

RISULTATO AMICO 4-2 DA COMBINE


1 2

1 Il gol di Floro Flores in Genoa-Lecce 4-2 del 23 aprile 2011 2 Il colpo di testa vincente di Biava in Lazio-Genoa 4-2 del 15 maggio 2011 3 La rete di Piatti in Lecce-Lazio 4-2 del 22 maggio
ANSA-LAPRESSE

una trentina di giocatori che a vario titolo, secondo Gervasoni, hanno partecipato ai tarocchi: da loro ci si aspettano ammissioni e collaborazioni come alla fine anche Doni stato costretto a fare. Ma soprattutto si alza sempre pi il livello di qualit. Non un caso che lo stesso Di Martino ieri ha detto: Sono tanti gli elementi che rafforzano lindagine: le combine sono chiare. Cos come le millanterie di Paoloni non erano millanterie. Questo vuol dire che il ruolo di Corvia diventa reale. Non solo, su Lazio-Genoa oltre alle indicazioni fatte da Gervasoni abbiamo trovato riscontri

anche da alcuni accertamenti tecnici. Proprio per queste ragioni credo che ci saranno presto altre persone che parleranno. E nel loro interesse, tanto arriviamo lo stesso a scoprire la verit.... Frasi nette che pesano come macigni: se continua cos nei prossimi mesi oltre a nuovi indagati, forse ci saranno altri arresti. Anche perch la cattura di Gegic (il capo degli zingari) tuttora latitante per un investigatore solo questione di tempo e allora s che ne potremmo sentire delle belle.... Quanti giocatori resteranno insonni nellattesa?
RIPRODUZIONE RISERVATA

TRAJKOVSKI IN ITALIA

DOPPIO INTERROGATORIO DOPO LEX CAPITANO DELLATALANTA STATO IL TURNO DI SANTONI CON VERSIONI FANTASIOSE

Il 19 c Carobbio Atalanta al Tnas mercoled 18


CREMONA Dopo Doni e Santoni, gioved prossimo comparir davanti al pm Di Martino anche il centrocampista dello Spezia, Filippo Carobbio. Il procuratore capo si aspetta che fornisca qualche elemento in pi rispetto a quanto detto al gip. Il verbale dellinterrogatorio di garanzia di Carobbio, tra laltro, lunico non ancora finito sui giornali, ma gi stato confrontato con le parole di Gervasoni. Per mercoled alle 14.30 a Roma, invece, il Tnas (Tribunale nazionale di arbitrato sportivo) ha convocato i legali di Doni e dellAtalanta per discutere con loro modalit e tempistica relative alla prosecuzione della procedura arbitrale in corso. Intanto, ieri stato estradato in Italia Rade Trajkovski, uno degli stranieri arrestati nellinchiesta Last Bet. Il macedone, fermato allaeroporto di Atene proveniente da Singapore, dovr essere trasferito a Cremona per essere ascoltato dal gip Salvini. Trajkovski accusato di essere un componente della banda degli Zingari in contatto con il gruppo di Singapore e potrebbe avere gi fatto delle rivelazioni interessanti durante la detenzione in Grecia.

Doni racconta al pm: Il rigore? Accordo raggiunto in campo


Cristiano Doni, gi indagato a giugno 2011, il 19 dicembre stato arrestato per il tentato inquinamento delle prove
LAPRESSE

Restano dei dubbi: non ha chiarito la provenienza dei 40 mila euro dati a Parlato
DAI NOSTRI INVIATI

CREMONA

Mi sono accordato direttamente sul campo con Mario Cassano, il portiere del Piacenza, su come battere il primo rigore. Fu lui a consigliarmi di tirarlo centralmente. Ricordo che pensai: "Questo mi vuole fregare". Poi, una volta segnato in quel modo, ho capito che sapeva tutto.... E la rivelazione pi ghiotta offerta da Cristiano Doni al procuratore capo Roberto Di Martino nelle due ore e mezza di interrogatorio. Anzi, sembra sia anche lunica vera novit rispetto alla confessione del 23 dicembre davanti al gip Guido Salvini. Doni arrivato

in Procura alle 11.20 insieme con il suo avvocato Salvatore Pino, e al giornalista che gli chiedeva come stai? ha risposto: Ho passato momenti migliori. Certo, voi non mi avete dato una mano....
Ancora dubbi Che Atalanta-Pia-

cenza 3-0 di Serie B del 19 marzo 2011 fosse taroccata era gi evidente, i nuovi elementi servono soltanto a definire il quadro (Cassano non era neppure stato deferito dalla giustizia sportiva). Ma restano ancora

Cristiano Doni, 38 anni, e Salvatore Pino, il suo avvocato, ieri al Tribunale di Cremona per linterrogatorio davanti al pm Di Martino ANSA

molti dubbi, che Doni non ha saputo o voluto chiarire. Per esempio: chi consegn a Nicola Santoni i 40 mila euro poi finiti nelle mani di Gianfranco Parlato lo stesso 19 marzo alle 16.40, a partita non ancora terminata, alluscita di Parma dellA1? Non sono stato io, ha riferito Doni. Santoni, ex preparatore dei portieri del Ravenna, ascoltato poco pi tardi per due ore, ha invece dato una versione pi fantasiosa: Erano soldi miei, un prestito a Parlato, che lui utilizz per pagare i giocatori del Piacenza. A dire questo la stessa persona che qualche mese pi tardi non sar in grado di pagarsi lavvocato... E che a Palazzi disse: I soldi erano parte della vincita della scommessa, il mio ringraziamento a Parlato per la dritta. Gli inquirenti, che parlano di situazione kafkiana, sono convinti che quella somma arrivi da Bergamo (come raccontato da Parlato in tempi non sospetti assieme ad altre cose accertate successivamente) e che i 25 mila euro dati da Doni a Santoni per pagare la parcella al legale fossero il prezzo per il silenzio.
Ha collaborato Non sono a co-

noscenza di un coinvolgimento della societ Atalanta nei tentativi di combine, ha ribadito Doni. E poi: Qualcuno mi disse che Padova-Atalanta sarebbe potuta finire in parit, ma non precisa chi fu a dirglielo. Poco male. Di Martino gi soddisfat-

to ed convinto di non aver bisogno di Doni o Santoni per tirare le somme. Anche se non sar facile. Le societ non vanno in galera, abbiamo bisogno di nomi. E nessuno li ha (ancora) fatti. Riassumendo: detto che Santoni ha confessato ci che non poteva negare, Doni ha ammesso di avere partecipato alla combine con il Piacenza, al tentativo di taroccamento del match con lAscoli (Mi aspettavo che Micolucci venisse a stringermi la mano), di avere saputo qualcosa della partita di Padova e che il pc trovato nella cassaforte di casa il suo. Ha negato, invece, di essere uno scommettitore e di aver ricavato denaro da questi comportamenti illeciti, ma ha dovuto confessare di avere dato delle dritte agli amici del bagno di Cervia. Voleva collaborare e ha collaborato ha detto Pino -. Doni ha confermato di non aver mai combinato partite, ma di aver saputo di combine e di averle accettate per esclusivo bene della squadra, voleva aiutare lAtalanta a essere promossa in A. Ha ribadito di non avere venduto partite e di avere sempre giocato per vincere. Da luned Doni agli arresti domiciliari nella sua casa di Torre Boldone, alla periferia di Bergamo. Ma ci rester anche dopo, nonostante il clima ormai ostile della citt che lo aveva adottato? E un problema che dovr affrontare, ha confidato al suo legale.
Ceniti-Pelucchi

GIOVED 12 GENNAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

17
#

MONDO INGHILTERRA
MANCHESTER CITY LIVERPOOL
GIUDIZIO 77 PRIMO TEMPO 0-1 MARCATORI Gerrard (L) 13 pt MANCHESTER CITY (4-2-3-1) Hart 6; Richards 7, Savic 5, Lescott 6, Clichy 6; De Jong 5,5 (27 st Kolarov 5), Barry 5,5; Johnson 5,5 (21 st Dzeko 5), Aguero 6,5, Milner 6; Balotelli 5,5 (39 pt Nasri 6). PANCHINA Pantilimon, Zabaleta, Onuoha, Hargreaves. ALLENATORE Mancini 6. LIVERPOOL (4-4-2) Reina 7; Kelly 6, Skrtel 6,5, Agger 6,5, Johnson 6; Henderson 6,5, Spearing 6 (23 pt Adam 7), Gerrard 7, Downing 5,5 (14 st Enrique 6); Bellamy 5,5 (34 st Carragher sv), Carroll 5,5. PANCHINA Doni, Coates, Shelvey, Kuyt. ALLENATORE Dalglish 6. ARBITRO Mason 6. AMMONITI Nasri (MC) per gioco scorretto, Carragher (L) per proteste.
NOTE spettatori 40.000 circa. Tiri in porta: 6-4. Tiri fuori: 9-1. Angoli: 5-2. In fuorigioco: 1-1. Recuperi: 3 pt; 3 st

0 1

DOPO 20 GIORNATE
RECUPERO TottenhamEverton 2-0

y
S S

PREMIER LEAGUE

Tottenham super Everton battuto United raggiunto


2-0 nel recupero: gli Spurs entrano nella lotta scudetto. Gol di Lennon e Assou-Ekotto
LONDRA

Steven Gerrard batte dal dischetto Hart, portiere del Manchester City: il suo 144o centro con il Liverpool AP

Gerrard di rigore E adesso Mancini deve inseguire


Un altro k.o. per il City in coppa: il Liverpool vince la semifinale dandata di Carling Cup
DAL NOSTRO CORRISPONDENTE

abbiamo reagito e credo che avremmo meritato il pareggio. Cera forse un rigore a nostro favore e non ho capito come sia stata valutata lentrata di Johnson su Lescott. Per lo stesso fallo, Kompany contro lo United stato espulso e ha rimediato quattro giornate di squalifica.
Balotelli C poi il capitolo Balotelli. Ha giocato meno di un tempo, uscendo per un dolore alla caviglia. sembrato nervoso ha sfiorato la rissa con Adam e ha protestato a lungo con larbitro e ha abbandonato il campo con laria seccata. La sua vigilia stata segnata dalleco dellintervista rilasciata a LUomo Vogue: Mi piace il coro dei tifosi del City, ma la stampa spesso esagera. Purtroppo in Italia le fesserie dei tabloid sono poi riprese ed amplificate senza controllo. Come faccio, sbaglio. Se prendo una Fiat Uno, dicono che uno come me deve girare in Ferrari, ma se poi prendo la Ferrari, scrivono che devo rimanere con i piedi per terra e usare la Fiat Uno. Intervenire sulle questioni sociali? Mi sta bene, purch non si speculi. Quando ho saputo del doppio omicidio razzista di Firenze, ho provato un gran dolore. Fossi stato in Italia, avrei preso posizione pubblicamente. Il razzismo nasce dallignoranza pi bassa. sui bambini che bisogna agire, soprattutto a scuola. Il mio futuro? Qui allinizio non stato facile, ma ora sto bene. La prima scelta? Tornare in Italia.
RIPRODUZIONE RISERVATA

CLASSIFICA Manchester City 48 Manchester United 45 Tottenham 45 Chelsea 37 Arsenal 36 Liverpool 34 Newcastle 33 Stoke 29 Norwich 25 Sunderland 24 Everton 24 Swansea 23 Aston Villa 23 Fulham 23 W.Bromwich 22 Wolverhamp. 17 Queens PR 17 Bolton 16 Wigan 15 Blackburn 14

(bold) Il titolo della Premier non pi una questione privata delle squadre di Manchester: da ieri c anche Londra. Il Tottenham ha infatti agganciato lo United al secondo posto, superando in scioltezza lEverton nel recupero della prima giornata: la partita salt per i riots, gli incidenti che sconvolsero la Gran Bretagna ad agosto ed ebbero il loro epicentro proprio nel quartiere di Tottenham. Non c stata storia: lEverton ha avuto unoccasione al primo minuto con Saha, poi ha pensato solo a difendersi. Lennon e Assou-Ekotto hanno chiuso il discorso dopo un paio di errori di Adebayor. Il Tottenham non ha avuto la solita partenza a tavoletta ma, una volta rotto il ghiaccio, ha dominato.
Il protagonista Un nome in questa serata impor-

STEFANO BOLDRINI LONDRA

Non aria di Coppe in questa stagione, per il Manchester City: dopo leliminazione in Champions League e il 2-3 in casa con il Manchester United nel terzo turno di Coppa dInghilterra, ecco lo 0-1 con il Liverpool nella semifinale di andata di Carling Cup. Ai Reds basta e avanza un quarto dora pirotecnico, culminato nel rigore firmato da Steven Gerrard terzo gol in quattro gare , concesso dallarbitro Mason per un calcione di Savic su Agger. Il City, come era accaduto contro lo United, ha cambiato pelle nella ripresa, passando al modulo 3-5-2 e ha avuto con Aguero loccasione per trovare l1-1: la zuccata dellargentino, ancora una volta tra i pi vivi, stata imprecisa.

La crisi Il City ha tirato di pi in porta e ha chiuso allattacco, ma non facile rinunciare a gente come Silva (infortunato), Yaya e Kolo Tour (con la Costa dAvorio in Coppa dAfrica), Kompany (squalificato 4 turni e malinconicamente in tribuna). Se al conto aggiungiamo Balotelli in campo solo 38 minuti e Dzeko gi di forma, ecco spiegate le ragioni di una crisi soprattutto di risultati: 3 sconfitte nelle ultime 4 gare. Mancini contrariato perch in queste condizioni non sar facile reggere la concorrenza dello United e del Tottenham in campionato, ma sente soprattutto puzza di bruciato con gli arbitri: Nel primo tempo abbiamo giocato male, ma dopo sei mesi ad alti livelli pu capitare. Non facile rinunciare a quattro giocatori importanti, ma nella ripresa

tante: Benoit Assou-Ekotto. Il camerunese, 27 anni, tra i pi impegnati nel sociale e nei giorni caldi di agosto in missione nel quartiere per parlare con i giovani, uno che gira in metropolitana e chiacchiera con i tifosi dopo le gare, ha confezionato lassist per l1-0 di Lennon e ha poi trovato il 2-0 con una sassata di sinistro da 25 metri. Un evento, perch Assou-Ekotto segna pochissimo, appena 3 gol in carriera: lultimo il 16 agosto 2009, Tottenham-Liverpool. LEverton ha pagato le assenze (Jagielka, Rodwell, Osman e Coleman), ma ha anche mostrato i limiti di una squadra immobile sul mercato. Il Tottenham potrebbe invece rinforzarsi con il difensore Samba del Blackburn e lattaccante Remy del Marsiglia che ha per un problema: costa 22 milioni di sterline. Uno sproposito.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Fuori dalla Champions, k.o. in Fa Cup, il City deve ribaltare anche questo 0-1 Balotelli si fa male dopo 39 e deve uscire. Mancini non contento degli arbitri

DOPO GLI ULTIMI EPISODI

Razzismo sui campi inglesi Terry e Suarez saranno interrogati in parlamento


LONDRA John Terry e Luis Suarez, protagonisti di due casi di razzismo che hanno scosso il calcio inglese, potrebbero essere interrogati in parlamento. La commissione Cultura, Media e Sport sta infatti conducendo uninchiesta sul problema del razzismo nello sport. Terry stato rinviato a giudizio e dovr difendersi in un tribunale civile. Suarez stato squalificato per 8 turni e multato per 40 mila sterline. La scorsa settimana si verificato un caso di razzismo a Liverpool ai danni di un giocatore dellOldham, AdeyemI, mentre il 4 gennaio Saha, centravanti francese dellEverton, stato insultato su twitter.
bold

COPA DEL REY OGGI LOSASUNA, POI IL REAL MADRID

GERMANIA
ve. Il Madrid ha 5 punti di vantaggio perch se li meritati.
Infortuni e scarti Dribbling alla

Taccuino
UEFA

Guardiola: Gli arbitri? Lamentarsi non serve A volte aiutano il Bara


DAL NOSTRO CORRISPONDENTE

Hannover: test ai giocatori Hai fantasie erotiche?


BERLINO Sessualmente mi posso definire senza freni? e Voglio sfruttare tutte le occasioni sessuali che mi capitano?, fino alla pi pudica Ho molte fantasie erotiche. Sono alcune delle 128 possibili risposte del test psicologico che lHannover ha presentato ai propri giocatori. Chi vorr il test volontario dovr rispondere valutando la propria affinit a quelle e altre affermazioni di carattere comportamentale con una scala che va da 3 a +3. Attraverso il test potr sapere nel modo migliore come raggiungere ciascun giocatore, ha detto al tabloid Bild l'allenatore dellHannover, Mirko Slomka. I risultati dei test, che comprendono anche le inclinazioni sessuali dei giocatori, saranno valutati dal consulente motivazionale Peter Boltersdorf. Dopo Enke Il test arriva due anni dopo la tragedia di Robert Enke, il portiere dell'Hannover e della nazionale tedesca che nel novembre 2009 si suicid gettandosi sotto un treno nei pressi di un passaggio a livello, dopo aver abbandonato la sua auto a poca distanza dai binari. Nel 2006 gli era morta la figlia Lara, di due anni, per una malattia cardiaca. La moglie Teresa rivel in seguito che il marito soffriva di depressione da sei anni.

Paok stangato: coppe a rischio


NYON Maximulta e coppe a rischio per tre anni. La Disciplinare Uefa ha deciso le penalizzazioni per il Paok per violazione del regolamento delle licenze per club. Il Paok, rivale dellUdinese nei sedicesimi di Euro pa League, stato multato di 250.000 euro, di cui 200.000 con la condizionale. Inoltre, sempre con la condizionale, stato escluso dalle competizioni Uefa alle quali qualificher nei prossimi tre anni: il Paok do vr dimostrare che, entro il 30 giugno 2012, non avr obblighi finanziari per trasferimenti avvenuti prima.

FILIPPO MARIA RICCI MADRID

Silenzio sui Clasicos che si avvicinano e sul suo rinnovo, nulla da dire sugli arbitri, complimenti al Madrid. Pep Guardiola parla prima della sfida di stasera con lOsasuna, ritorno degli ottavi di Copa del Rey dopo il 4-0 del Camp Nou, e si apre solo quando gli chiedono della mano in area di Raul Rodriguez non vista dallarbitro che di fatto domenica ha deciso il derby, con l1-1 che ha lasciato il Bara a -5 dal Real. Cosa ci guadagno a lamentarmi? Ci danno punti o rigori? A volte fa-

Pep Guardiola, 40, Bara LAPRESSE

domanda sul rinnovo, catenaccio per quella sui quarti col Madrid: Risponder quando ci saremo qualificati. Prima dellandata Mendilibar, allenatore dellOsasuna, aveva gi definito impossibile il passaggio del turno. Ieri pur avendo 7 infortunati ha pensato bene di non convocare altri 6 titolari. Lottavo e il nono Bara-Madrid degli ultimi 9 mesi sono previsti il 18 e 25 gennaio (il calendario non ancora stato stilato): Mou ci arriva con 9 vittorie di fila in Copa del Rey, record per il Madrid, ma senza Khedira infortunato (e Arbeloa squalificato).
COPA DEL REY. Ritorno ottavi. Marted: Malaga-REAL MADRID 0-1, MAIORCA-Real Sociedad 6-1, Santander-MIRANDES 1-1. Ieri: ESPANYOL-Cordoba 4-2, LEVANTE-Alcorcon 4-0, Siviglia-VALENCIA 2-1. Oggi: Osasuna-Barcellona, Ath.Bilbao-Albacete.
RIPRODUZIONE RISERVATA

FRANCIA: COPPA DI LEGA

Il Lione supera il Lilla


Quarti di finale di Coppa di Lega. Ieri: Nizza Digione 5 3 ai rigori (2 2 dopo 90); Le Mans Lorient 0 1, Lio ne Lilla 2 1 (Kallstrom, Lisandro; J.Cole) . Marted: Ca en Marsiglia 0 2.

voriscono noi, perch il calcio cos. Non vedo benefici nel lamentarsi dopo la gara. Durante succede, perch siamo in tensione, per dopo Domenica non abbiamo vinto perch non abbiamo fatto le cose come si de-

TORNEO DI VIAREGGIO

No Nekom: dal Qatar ecco lAspire


VIAREGGIO Il Nekom (Camerun) rinuncia al torneo di Viareggio, al suo posto nel girone 2 entra l'Aspire (Qa tar). Fissata la sede della finale: lo stadio Dei Pini.

18

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 12 GENNAIO 2012

SERIE BWIN IL PERSONAGGIO


GIAN PAOLO LAFFRANCHI BRESCIA

Cos bene, cos in fretta. Nemmeno Alessandro Calori si aspettava di rimettere in piedi il Brescia tanto presto. Due partite e 2 vittorie, 5 gol fatti (2 a Livorno, 3 al Crotone) e nessuno incassato. Un toccasana per una squadra che non vinceva da quasi 3 mesi. Dopo un avvio scoppiettante, la gestione-Scienza si era arenata fra infortuni e squalifiche: imprevisti fatali per una campagna acquisti inesistente. Il progetto estivo (ridurre i costi, lanciare i giovani) faceva a pugni con una realt da playout. Trovato un mare in tempesta, Calori ha scelto di navigare a vista. Una tappa per volta. Per questo ora penso solo al Vicenza. Non a quello che c intorno: la societ in cerca di acquirenti, i tifosi scesi in piazza per invocare la fine dellera-Corioni, i rinforzi che tardano ad arrivare perch la priorit vendere. Nessun paragone con quello che succedeva prima, ma quando le cose vanno male si deve cambiare qualcosa dice Calori ognuno ha il suo metodo. Io, per ridare fiducia, ho puntato sulla competizione interna. Ho la fortuna di aver fatto pi di 500 partite da calciatore: nessun allenatore mi ha mai detto che ero titolare.
Mazzone il mastro Calori ha la

CALORI Nel Brescia gioca solo chi lotta


Il rilancio col nuovo tecnico La competizione e la grinta sono fondamentali in B Ed in arrivo Larrondo
Alessandro Calori, 45 anni, allenatore del Brescia dal 12 dicembre, quando ha sostituito Scienza LAPRESSE

tempo da perdere. Oggi fare calcio non facile, lesonero sempre dietro langolo. C troppa ansia, i presidenti licenziano di continuo, ma anche gli allenatori non devono calarsi mai i pantaloni. Io avevo giocato a Brescia, mi ero trovato benissimo e sono tornato volentieri, ma se mi avessero imposto qualcosa non sarei venuto.
Mercato Dopodich, anche questa favola rischia di finire presto, se non arrivano i rinforzi giusti. Promesso Leali alla Juve (da giugno, per 5 milioni), presi in prestito Caldirola per la difesa (gi protagonista) e Foti

Le partite di Calori alla guida del Brescia, entrambe vinte: a Livorno (2-0) e in casa contro il Crotone (3-0)

22

Gli allenatori di Corioni in 22 anni a Brescia: lultimo a fare una stagione intera stato Cosmi nel 2007-08
per lattacco (ancora ai box), servono altri acquisti. Uno per reparto. Pu tornare Accardi, piace Larrondo. E spunta Gasbarroni (in scadenza di contratto a Torino). Chi arriva deve essere pronto a tutto e se qualcuno vuole pi spazio, giusto che se ne vada chiarisce Calori il Brescia in un momento particolare. Alla squadra chiedo comportamenti e risultati. I playoff? Non guardo troppo in l. Questa avventura solo allinizio.
RIPRODUZIONE RISERVATA

freddezza del giocatore di poker. In parte un dono di natura (aveva il carisma del leader gi in campo), in parte glielha trasmessa il suo maestro Mazzone. Da lui, a Brescia come a Perugia, Calori ha imparato i trucchi di un mestiere solitario. Bisogna isolarsi con la squadra e difenderla da tutto per renderla pi forte. Sono legato

Mazzone stato come un padre, un vero modello: solo per Baggio faceva eccezioni I giovani vanno bene, ma un allenatore non deve mai calarsi i pantaloni

a Mazzone, un esempio nella gestione del gruppo, ancora protettivo con i suoi ragazzi: mi ha chiamato, contento per me. Mi ha insegnato che un allenatore come un padre: affettuoso, severo. Era duro, ti faceva crescere. E se faceva uneccezione per Baggio, il motivo era chiaro a tutti. Le regole devono essere precise. Mai dare confidenza ai giocatori (non devono sapere cosa pensi di loro); mai dare vantaggi agli avversari (allenamenti a porte chiuse, compresa lamichevole di ieri con il

Ghedi); ognuno nel suo ruolo naturale per correre meno e correre meglio. Semplice e banale? Logico e vincente, se a Livorno debutti senza rivoluzioni e fai il colpo con Juan Antonio che subito dopo viene venduto, quindi cambi modulo (difesa a 3, una sola punta) e stronchi il Crotone in scioltezza, senza poter contare su Jonathas. Rispetto a Scienza, Calori ha un vantaggio: lanciare i giovani non pi limperativo, quando devi salvarti. I giovani vanno bene, ma se la barca affonda non c

clic
E RECORD, COME IN A: 14 PANCHINE SALTATE
Sono 14 le panchine gi saltate in Serie B alla fine del girone dandata: record come del resto succede anche in Serie A, dove sono stati esonerati 11 allenatori dopo 17 giornate.

MERCATO IN SERIE B

SAMPDORIA

MERCATO IN LEGA PRO

PRIMA DIVISIONE

Torino: c Gimenez e ora Meggiorini Modena, due colpi


BINDA-BREGA-TURCO

Iachini ritrova Gastaldello: domani festa


GENOVA Secondo giorno di allenamento nel ritiro di Bardolino per la Sampdoria. Iachini ieri pomeriggio ha fatto sostenere una lunga partitella in famiglia a porte chiuse. Tutta la rosa di nuovo a disposizione: sabato confermato il ritorno di Foggia e Gastaldello dallinizio. Proprio questultimo, domani, sar festeggiato da amici e parenti nella rifinitura che la Samp effettuer a Camposampiero, nel Padovano, paese natale del difensore blucerchiato. LA SITUAZIONE Questa la

Biso del Monza Bassano, gran tris Spezzani a Reggio


BINDA-DANGELO-A. RUSSO

Siracusa luned La Ternana con la Tritium


Questa la situazione nei due gironi della Prima divisione dopo 18 giornate e le partite del prossimo turno (Pavia Sorrento doveva essere lanticipo di venerd e invece si gioca domenica).
GIRONE A Ternana p. 40;

Il Torino ha ormai chiuso con il Bologna per lingaggio di Gimenez, ma non si ferma l. La capolista intende rivedere anche le punte centrali e, siccome c qualche richiesta per Ebagua, al suo posto potrebbe arrivare Meggiorini (gi inseguito in estate), giocatore che Ventura ha allenato la stagione scorsa a Bari e che il Novara disposto a cedere (su di lui comunque ci sono anche altri club, vedi il Siena).
Riccardo Meggiorini, 26 anni ANSA
Affari fatti Modena protagoni-

E stato protagonista per anni in Lega Pro (e in B), in pi squadre, e dopo qualche mese in D al Fidene torna nel suo torneo preferito: il centrocampista Mattia Biso va al Monza.
Altre di Prima Il Bassano ha annunciato i tre rinforzi De Gasperi (Taranto), Toninelli (Latina) e Galabinov (Sorrento). Marotta ha fatto il primo allenamento con lo Spezia, che s accordato con il Bari per il prestito con diritto di riscatto e ora cerca uno tra Botta (Vicenza) e Bellazzini (Cittadella). La Ternana cerca un altro rinforzo tra Caccavallo (Crotone), Catania (Nocerina) e Falco (Pavia). Ufficiale a Frosinone il ritorno di Zappino (Vaslui). Il Latina, rescisso il contratto con Mariniello, ha preso Burzigotti (Reggina). Per la Reggiana c Spezzani del Modena. Al Carpi in arrivo Donnarumma dalla Nocerina, mentre si lavora al colpo Bruno (Sassuolo). Il Prato tratta Nicastro (Pisa). Il Taranto vicino ad Alessandro (Grosseto). Tognozzi ha rescisso con il Sorrento. Societ Due societ in difficolt. Del Pergocrema si sapeva: adesso il presidente Sergio Briganti, dopo la contestazione di domenica, ha annunciato che il Pergocrema in vendita. La novit arriva da Perugia: il pre-

sta: in un sol colpo ha piazzato due bei colpi in difesa e in attacco prendendo Perticone dal Livorno (in cambio di Bernacci) e Ardemagni dallAtalanta. Questultimo sembrava destinato dal Varese, che dal club bergamasco ha preso soltanto Pettinari. Il gi citato Livorno, oltre a Bernacci, ha preso anche il portiere Vono dal Catanzaro: dovrebbe prendere il posto di De Lucia, destinato a partire dopo la contestazione di marted. LEmpoli ha sistemato il centrocampo scegliendo Gallozzi del Chievo.
Trattative Il Padova si sta muovendo con diverse strategie: abbandonata lidea di giocare con il trequartista (quindi niente Pasquato), si cercano due difensori esterni giovani (uno Feltscher del Parma),

un difensore di personalit (pi Acerbi del Chievo che Pesoli del Siena) e una prima punta (piace Dionisi del Livorno, magari in cambio di Vantaggiato, ora al Bologna), ma dipende anche da chi sar ceduto. Mandorlini sta cercando una punta per il Verona, anche Paulinho del Livorno, ma le valutazioni sono ritenute troppo elevate. La Reggina ha messo gli occhi su due giovani di Lega Pro: il difensore Priola del Trapani e lattaccante Luca Orlando della Paganese. Il Vicenza rivende Rossi alla Juve e in cambio dovrebbe avere Pinsoglio (ora a Pescara); in arrivo anche Bianconi dal Vise (Belgio). Al Grosseto piace Dascoli del Gavorrano. La Juve Stabia ha quasi chiuso con Falcinelli (Sassuolo).
RIPRODUZIONE RISERVATA

classifica della Serie B alla fine del girone di andata: Torino p. 42; Verona 41; Sassuolo 40; Pescara 39; Padova 38; Reggina e Varese 31; Grosseto 29; Juve Stabia ( 4) e Cittadella 28; Sampdoria, Bari ( 2) e Vicenza 26; Brescia 25; Crotone ( 1) 24; Empoli e AlbinoLeffe 22; Livorno 21; Modena 20; Gubbio 19; Nocerina 16; Ascoli ( 7) 15. Questo invece il programma delle partite del prossimo turno (22 giornata).
DOMANI, ORE 20.45

Mattia Biso, 34 anni LAPRESSE

sidente Roberto Damaschi lascer la societ a fine stagione, dicendosi stufo per certe cose, come le frizioni con il vicepresidente Santopadre la cessione di Curti alla Juventus e non alla Roma.
Seconda Il Santarcangelo rinnova la difesa: preso Antoniacci (Montichiari), arrivano anche Laezza dalla Valenzana in cambio di Bassoli, e Gabbianelli dal Bellaria in cambio di Caidi. Al Rimini interessa Basilico (Prato). Da Pescara vanno Sciarra al Chieti e Saladino al Celano. LEntella ha chiesto Furlan al Varese. LAprilia tratta Bova del Carpi, che sta anche dando Sogus al Fano. Ufficiali a Montichiari gli arrivi di Kyeremateng, Chemali e Senou dal Monza.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Taranto ( 1) 39; Carpi e Pro Vercelli 32; Sorrento ( 2) 29; Como ( 1) e Lumezzane 27; Pisa e Tritium 26; Avellino 25; Foggia ( 1) 24; Benevento ( 6) 22; Reggiana ( 2) 19; Spal ( 2) 16; Monza 13; Viareggio ( 1) 11; Foligno ( 4) e Pavia 9. Cos domenica (ore 14.30): Avellino Pisa (0 3) Carpi Viareggio (3 0) Como Foligno (2 1) Foggia Pro Vercelli (0 0) Lumezzane Benevento (0 3) Monza Reggiana (2 1) Pavia Sorrento (2 2) Spal Taranto (0 1) Ternana Tritium (0 2)
GIRONE B Siracusa ( 3) p. 32;

Nocerina Sassuolo
SABATO, ORE 15

(1 3) (1 2) (0 2) (1 2) (2 1) (1 4) (2 2) (2 1) (0 0) (0 2) (2 1)

AlbinoLeffe Cittadella Gubbio Grosseto Juve Stabia Empoli Livorno Crotone Modena Reggina Padova Sampdoria Torino Ascoli Varese Bari Vicenza Brescia
LUNED 16, ORE 20.45

Pescara Verona

Trapani 31; Portogruaro e Lanciano ( 1) 30; Carrarese 28; Barletta e Spezia 27; Pergocrema ( 1), Cremonese ( 6) e Alto Adige 25; Frosinone 23; Triestina 22; Piacenza ( 4) 18; Prato, Latina e Andria 17; Feralpi Sal 16; Bassano 15. Cos domenica (ore 14.30): Alto Adige Feralpi Sal (0 0) Barletta Prato (2 1) Bassano Pergocrema (0 2) Cremonese Andria (1 0) Latina Carrarese (0 2) Portogruaro Siracusa (0 1) (si gioca luned, ore 20.45) Spezia Frosinone (2 3) Trapani Piacenza (1 0) Triestina Lanciano (2 3)

GIOVED 12 GENNAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

19

CALCIO VIOLENTO

Follie a tutto campo


il Film
Il marted nero per una squadra di Seconda divisione
Giocatori aggrediti... Corsino ferito al volto Le ferite al volto del centrocampista Gianmarco Corsino TANOPRESS ...e spogliatoi danneggiati Tracce di sangue sul muro Le tracce di sangue di una delle vittime dellaggressione ancora visibile nei bagni dello stadio di Eboli TANOPRESS

I FATTI DI EBOLI

y Caos Triestina:
LULTIMO EPISODIO VITTIMA IL PRESIDENTE

Laggressione ai giocatori dellEbolitana accaduta marted pomeriggio, verso le 15.

S
AGGREDITI Una ventina di teppisti fanno irruzione nello stadio Dirceu e con spranghe e pietre aggredisce chiunque della squadra capiti a tiro. Nellassalto vengono sfondate le porte della sala stampa e dello spogliatoio e danneggiati gli arredamenti interni.

Aletti aggredito e preso a pugni da tre teppisti


Lepisodio marted sera in pizzeria a Villa Opicina: per lui la prognosi di sette giorni
DANTE DI RAGOGNA TRIESTE

Eboli ha tanta paura Credevo di morire


Il tecnico Giacomarro e laggressione negli spogliatoi La societ cambia e torna lombra delle scommesse
DAL NOSTRO INVIATO

MIMMO MALFITANO EBOLI (Salerno)

Il giorno dopo, impressionano quegli sguardi impauriti. Si perdono nel vuoto e, probabilmente, vanno in cerca di protezione, del perch di unaggressione che ha sconvolto unintera citt. Che brutta storia, questa! Una vicenda che genera sospetti, che racconta momenti di terrore e questioni interne sfociate nel litigio tra il presidente e lallenatore ed in una scazzottata tra due giocatori (Astarita e De Pascale). Tutto questo pochi secondi prima che il branco arrivasse a seminare terrore e ferite. Ho avuto tanta paura. Credetemi, ho temuto per la mia vita, ho pensato che potessi morire. Nonostante tutto rester qui con il chiaro intento di arrivare alla salvezza. A parlare Domenico Giacomarro, lallenatore dellEbolitana (Seconda divisione, girone B), con un passato da metodista nel Licata allenato da Zeman. Lui, insieme alla squadra, stato vittima di una feroce aggressione allinterno dello spogliatoio, marted pomeriggio, da parte di una ventina di delinquenti, teppisti allo stato puro. Sono arrivati incappucciati, armati di spranghe di ferro e catene ed hanno cominciato a picchiare allimpazzata. Un gesto

a ritenere che allenarsi non sarebbe stato il massimo. C il timore che possano ritornare e nessuno di noi disposto a rischiare ancora, ha confidato un giocatore. Seduta sospesa, dunque, e preparativi per la partenza: lEbolitana andr in ritiro fino a sabato, quando partir per trasferirsi a LAquila per affrontare il giorno dopo la seconda del girone. Meglio allontanarsi da qui, i ragazzi dovranno ritrovare un po di serenit.
Svolta societaria Lui, il presiden-

S
I FERITI Ieri non si sono presentati allallenamento Astarita, Toscano, Nigro e Sekkoum, alcuni dei bersagli della furia degli ultr.

Domenico Giacomarro, 48 anni, siciliano di Marsala, ex giocatore, lallenatore dellEbolitana dalla quinta giornata: subentrato a Pepe ANSA

ignobile e vile, racconta il tecnico sfiduciato da Armando Cicalese, il presidente, ma confermato in panchina dal direttore sportivo, Antonio Ciccarone.
Allenamento sospeso Qualche

metro pi in l, nellantistadio, ci sono quasi tutti i giocatori, tranne quattro. Astarita e Toscano hanno preferito disertare il ritrovo per lallenamento: sono stati i due, insieme con Nigro e Sekkoum, il bersaglio dei teppisti. A vigilare sulla loro incolumit ci sono appena due carabinieri. Da pochi minuti terminata la riunione con il direttore sportivo che ha provato a riportare la calma allinterno del gruppo. Ma stato il primo

te, un ex capo ultr. E come tale ha disapprovato il raid teppistico contro i suoi giocatori. Certi atteggiamenti non li ho mai condivisi, nemmeno quando ero dallaltra parte, dice Armando Cicalese, che ha deciso di lasciare la carica. Ho messo la societ nelle mani del sindaco, sar lui a trovare i nuovi dirigenti. A rilevarne la carica sar Vitantonio Marchesano che possiede il 4,5% del pacchetto azionario. Sul comportamento dei nostri tesserati stato avanzato anche qualche sospetto. Mi stato detto che uno di essi stato ripreso allinterno di una sala scommesse dove avrebbe puntato sulla sconfitta lEbolitana contro il Fondi. Risultato che poi si verificato. Ed allora mi aspetto che qualcuno venga fuori e denunci laccaduto, ha concluso Cicalese.
RIPRODUZIONE RISERVATA

S
LA LITE Poco prima di questa aggressione cerano stati momenti di tensione per questioni interne: hanno litigato il presidente Armando Cicalese e lallenatore Domenico Giacomarro e c stata una scazzottata tra i giocatori Astarita e De Pascale.

Il clima di tensione che si creato fra la tifoseria della Triestina e la societ rappresentata dal presidente Sergio Aletti e dal direttore sportivo Antonio Recchi, alla luce della richiesta di fallimento presentata per il debito di 6 milioni di euro, sfociato in un episodio di violenza di cui rimasto vittima nella tarda serata di marted lo stesso presidente. Poco prima delle 22, Aletti era uscito da una pizzeria di Villa Opicina, sullaltipiano triestino, accompagnato dallavvocato DUrso di Ravenna e dal proprietario del locale. Mentre stava fumando un sigaro, sono sopraggiunti tre giovani che, dopo avere bloccato il legale e lesercente, hanno colpito con pugni al torace il dirigente alabardato, dileguandosi poi nella notte a bordo di una vettura. Sono subito intervenuti i carabinieri di Aurisina, che hanno avviato le indagini riuscendo solo a trovare riscontro in due lettere della targa del veicolo.
Ritorno allospedale Aletti stato soccorso e trasferito con lambulanza allospedale di Cattinara, dal quale era stato dimesso soltanto pochi giorni fa a seguito di un ictus che lo aveva colpito. La prognosi relativa alle lesioni riscontrate precisa in 7 giorni il termine di guarigione. Aletti ha lasciato lospedale e nella tarda matti-

Sergio Aletti, 52 anni LASORTE

nata di ieri ha provveduto a presentare querela contro ignoti. La perdita di credibilit da parte di Aletti presso i tifosi aveva avuto un segnale rilevante luned di fronte al Tribunale chiamato a decidere sullistanza di fallimento. Il giudice del Tribunale civile aveva concesso alla Triestina 20 giorni per effettuare la ricapitalizzazione. Aletti in quella sede aveva annunciato la convocazione di una assemblea straordinaria (il 20 o il 24), riservandosi di annunciare lingresso di un finanziatore di origine triestina e residente in Australia disposto ad accollarsi parte del debito.
Senza dimora Bloccato lacces-

so allalbergo di Opicina a causa dei conti non pagati dalla societ, diversi giocatori sono costretti a chiedere ospitalit ad amici o compagni di squadra. Nella storia della Triestina una situazione del genere non si era mai vista. Il sindaco Cosolini preoccupato: Siamo preoccupati: il nuovo assetto societario dopo pochi mesi non sembra neppure in grado di garantire la prosecuzione di questa stagione.
RIPRODUZIONE RISERVATA

E SEMPRE CRONACA NERA PROTAGONISTA UN ITALO BRASILIANO

SERIE D IL GIUDICE SPORTIVO

Vibonese, arrestato giocatore


Oliva accusato
di aver derubato tre distributori di benzina armato di un coltello
MIMMO FAMULARO VIBO VALENTIA

Cosenza e Salerno: tre partite in campo neutro a porte chiuse


Il giudice sportivo della Serie D ha inflitto tre giornate di squalifica del campo e 2.000 euro di ammenda a due importanti club come Cosenza e Salerno. Per quello che riguarda il Cosenza, una bottiglia semipiena ha colpito un guardalinee, poi nel recupero stato forzato un cancello da un tifoso che ha minacciato la terna con la bandierina: gara sospesa per 6. Per il Salerno c stato un lancio di petardi e fumogeni e oggetti, tra cui una lavagnetta di plastica e una bottiglietta che hanno colpito un guardalinee, poi due bidoni pieni di spazzatura: ora rimane da stabilire il campo che ospiter lanticipo in diretta tv di sabato del Salerno nel big match contro il Marino (prima contro seconda su Raisport 1).
ALTRE DECISIONI Il giudice della D ha inflitto lo 0 3 a tavolino al Luco Canistro nella partita contro lIsernia (sul campo 1 1) per aver schierato Pedalino non ancora tesserato: lIsernia sale a 30 punti, il Luco scende a 13. Allenatori: due gare a Mantelli (Fidenza), Orecchia (Legnago), Bitetto (Martina) e Pivetti (Pavullese). RECUPERO Il recupero del girone C: San Giorgio Union Quinto 1 0. La nuova classifica: Venezia p. 43; Porto Tolle 36; Legnago 33; Pordenone, Montebelluna e Tamai 29; Sandon Jesolo 28; Union Quinto 26; Mezzocorona e San Giorgio* 25; Giorgione 22; Concordia 20; Montecchio 19; Belluno e Sacilese 18; Sarego 17; Sanvitese 13; Itala San Marco 8.

dio di Vibo Valentia al termine dellallenamento.


Le rapine Il giorno prima Oliva

Come dottor Jekyll e mister Hide. Le due facce di Maicon Oliva: calciatore di professione (italiano con madre brasiliana) e rapinatore nel tempo libero. Da marted il difensore della Vibonese (Seconda divisione, girone B) in carcere con laccusa di rapina a mano armata. I carabinieri di Scalea lo hanno arrestato allo sta-

aveva compiuto ben tre rapine ai danni di altrettanti distributori di benzina a Scalea, la cittadina dove vive con la famiglia. Rapine messe a segno sotto la minaccia di un coltello. Una nel primo pomeriggio, le altre due poco prima della chiusura. I carabinieri non hanno impiegato molto a mettersi sulle sue tracce. Qualcuno lo avrebbe riconosciuto (a Scalea, in Eccellenza, giocava fino allo scorso anno), ma a incastrarlo potrebbero essere state le immagini delle telecamere di videosorveglianza. Marted i carabinieri hanno aspettato che finisse l'allenamento. All'uscita degli spoglia-

toi lo hanno chiamato e portato via. Ci hanno detto rivela il presidente Pippo Caffo che dovevano portare il giocatore in caserma per la storia di un motorino. Il giorno dopo abbiamo saputo dell'arresto. In casa di Oliva i carabinieri hanno trovato un passamontagna e poco pi di mille euro. Per gli inquirenti sarebbe il bottino e davanti a loro il giocatore avrebbe confessato. Conclude Caffo: La notizia ci ha spiazzato perch Oliva non ci aveva mai creato problemi. Il suo comportamento era sempre stato esemplare. Nessuno alla Vibonese aveva notato l'altra faccia di Maicon. Che per alle forze dellordine era gi noto per un piccolo precedente per rissa.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Q
Maicon Alfredo Oliva, 20 anni, in questa stagione 4 gare nella Vibonese
MILESTONE MEDIA

20

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 12 GENNAIO 2012

GIOVED 12 GENNAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

21

Primo Piano

Roma 2020? Caro Monti, ci metta la firma


Il Governo riceve oggi lo studio di fattibilit: coraggio, lOlimpiade sarebbe un antidoto alla crisi

di RUGGIERO PALOMBO

Per Roma 2020 un giorno importante, ma non della verit. Per quello c tempo fino al 15 febbraio, data entro la quale la candidatura olimpica dovr essere presentata al Cio accompagnata dallimpegno scritto e dunque dalle garanzie economiche offerte dal Governo. Che per ora, aspettando la mozione bipartisan del Parlamento, non ci sono. La relazione Fortis-Carraro sulla compatibilit, che oggi sar presentata al presidente del Consiglio Monti, ben calata nel quadro economico internazionale nel quale speriamo, per usare le parole di uno dei suoi estensori. Che, tradotte, dicono della crisi delleuro, di unUnione europea che oggi c e domani chiss, di uneconomia italiana rimasta al palo. Domanda: ancora tempo di Roma 2020? Quattro miliardi e 700 milioni di euro spalmati in otto

anni, questo sulla carta il costo di una operazione che dovrebbe, sempre sulla carta, produrre ritorni in misura esponenziale. Sono pochi, proprio come piace al Cio, guardando a quelli delle altrui candidature. Sono tanti, pensando alla situazione economica del Paese e allo sforzo cui sono chiamati (quasi) tutti i cittadini. Crescita e rilancio invoca spesso Monti in questi primi giorni post misure di prima necessit (tasse). Sono due parole che vanno sicuramente daccordo con Roma 2020 e con quella che, prima ancora di essere una scommessa da vincere, ha tutta laria di rappresentare una formidabile opportunit. Ci metta la firma, signor Primo Ministro.
RIPRODUZIONE RISERVATA

La polemica

Sopra la Panca

UNO STRISCIONE SBAGLIATO DUE VOLTE BORRIELLO ALLA JUVE SERVE. ECCOME
di SEBASTIANO VERNAZZA

MARADONA CONTRO MESSI


di ARRIGO SACCHI

Marco Borriello mercenario senza onore n dignit, hanno scritto su uno striscione gli ultr della Juve a Lecce. Benvenuto a Torino, ma la geografia centra poco. Sarebbe successa la stessa cosa a Milano o a Roma o altrove. Gli ultr sono integralisti, procedono per categorie - la maglia, la fede e paraocchi vari - e non concepiscono le sfumature. In pi hanno memorie da elefanti e il rinfaccio facile. Quelli bianconeri ritengono che a suo tempo Borriello abbia preferito la Roma alla Juve, e non c verso di spiegar loro che forse non and cos; che forse sul passaggio dal Milan alla Roma - e non alla Juve - incisero varie motivazioni; e che nel calcio di oggi normale che i giocatori vadano dove li porta il procuratore o il conto corrente. Le domande che dovrebbero porsi sono altre: Borriello lattaccante che serve alla Juve di Conte? Pu aiutarla a vincere lo scudetto? Tec-

nicamente parlando il suo arrivo ha un senso? Noi rispondiamo s, con sicumera degna del peggiore degli ultr. Borriello un centravanti che ha sempre segnato tanti gol: 19 nellanno delleuro-Genoa di Gasperini; 14 nellultima stagione al Milan, ch se li facesse Pato nel torneo in corso sarebbe festa grande; 11 nel primo campionato a Roma. Il gol per non la sua unica cifra, Marco non un Pippo Inzaghi, un rapace darea e basta. Si muove in verticale e in orizzontale, a seconda delle necessit. Se occorre, sa dare profondit. Nel caso sa allargarsi per facilitare gli inserimenti dei centrocampisti. Lattaccante che ci voleva per mettere un po di sale sulla coda di Matri: una sana e consapevole concorrenza migliora qualunque prodotto e/o situazione. Non detto che linnesto riesca - nel calcio non si pu mai sapere -, ma scommettiamo che, se riuscir fino in fondo, fino allo scudetto, i primi a festeggiare saranno quelli dello striscione anti-Borriello?
RIPRODUZIONE RISERVATA

Lanalisi

PARADOSSO SNEIJDER: IL SUO RIENTRO PU ESSERE UN PROBLEMA PER LINTER


di ANDREA SCHIANCHI

Due bambini con tanti capelli e gli occhi un po tristi che sembrano gi guardare lontano. E in effetti ne faranno tanta di strada: quello a sinistra Diego Armando Maradona, laltro si chiama Lionel Messi. Il genio e il suo erede: fuoriclasse immensi

Wesley Sneijder torna a disposizione per il derby, ma siamo sicuri che sia un bene per lInter? La domanda sicuramente maliziosa, ma poggia su solide basi: senza lolandese i nerazzurri hanno vinto 7 gare su 8 in campionato, addirittura le ultime 5 consecutive. Un ruolino che ha riportato la squadra di Ranieri lass, vicino a quelli che pensano allo scudetto, e alla radice di questa rincorsa (3 punti guadagnati sulla Juventus e 2 sul Milan) c di sicuro una ritrovata solidit difensiva figlia del 4-4-2. Con Sneijder, si sa, il 4-4-2 finirebbe in soffitta, a meno che non si rivoluzioni la squadra, e questo potrebbe risultare un problema. Non si stanno discutendo le qualit tecniche di Sneijder, non siamo mica impazziti, ma la sua utilit in questo momento specifico. Lolandese una classica mezzapunta, uno che ha bisogno di spazio e di libert, deve

poter andare dove vuole senza compiti tattici precisi. Mourinho, che lo aveva inquadrato perfettamente, lo schierava dietro la punta centrale (Milito) e chiedeva a Etoo il sacrificio di spostarsi sulla fascia sinistra, fino a costringerlo a spolmonarsi come fosse un terzino qualsiasi. Ma quello Sneijder era un funambolo imprendibile, un genietto in grado dinventare in qualsiasi zona del campo. Oggi come sta? Dopo uno stop che dura dal 19 novembre 2011 non pu essere al top della condizione atletica e invece, sabato sera contro il Milan, i nerazzurri hanno bisogno di forze fisiche e tanta salute per arginare gli inserimenti dei vari Boateng, Robinho e Nocerino. Limpressione che, adesso, Sneijder sia un lusso che lInter non pu ancora concedersi: il suo impiego spingerebbe in panchina Alvarez e costringerebbe Ranieri a ridisegnare il controcampo. Forse la verit sta in un proverbio: chi lascia la strada vecchia per la nuova sa quello che lascia, ma non sa quello che trova...
RIPRODUZIONE RISERVATA

Diego genio assoluto Leo per la squadra


Maradona o Messi? Chi il migliore? Ho avuto la fortuna o sfortuna di incontrarli come avversari quando ero al Milan e poi al Real Madrid. Li ho visti da vicino, li ho temuti ed anche ammirati, impossibile non emozionarsi nel vederli giocare. Credo che preferire luno allaltro sarebbe ingiusto (periodi troppo distanti), per si pu tentare una valutazione tecnico-tattica dei due fenomeni. Inizio con il grande Diego, mia gioia e tormento. La prima volta che lo trovai come avversario fu nell88: il Milan dominava e il Napoli era in chiara difficolt. Niente poteva fare presagire un gol degli azzurri. Bene, la palla arriv a Diego, dribbling a un paio di avversari, assist fantastico per Careca e 1-0 per loro. Ero a bordo campo, mi voltai sconsolato verso Ramaccioni dicendo: No, cos non vale. Questo era Maradona che dal nulla poteva inventare sempre qualcosa. Giocare contro Diego era come avere una spada sopra la testa che in qualsiasi momento poteva colpire. Mi ricordo di un Milan-Napoli disputato alla grandissima dai rossoneri, alla fine del primo tempo tutto lo stadio in piedi ad applaudire nonostante il risultato fosse 0-0. Entrai nello spogliatoio e dissi ai giocatori: O vi spicciate a segnare o segna lui. Maradona era un genio del calcio, le sue intuizioni imprevedibili per chiunque, le qualit tecniche sopraffine, sapeva concludere e fare assist, dare passaggi. Era un leader dotato di straordinaria personalit e carisma, il suo limite-grandezza era che il gioco lo creava lui. Questo gli impediva di avvantaggiarsi totalmente per le sinergie della squadra che gli avrebbe ampliato ulteriormente le gi grandissime qualit. Per forse avere come leader il gioco ne avrebbe ridotto sicurezza e personalit. Nessuno lo potr mai sapere, ma quello che si pu dire che poteva giocare in qualsiasi squadra e farla diventare grande. Messi diverso, forse non possiede ancora la personalit, genialit e fantasia di gioco di Diego, per lo sopravanza per velocit, continuit dazione e professionalit. Lionel ha bisogno di un gioco per esprimersi completamente, Diego no. Messi gioca di pi con e per la squadra, a tutto campo e tempo, Diego andava pi a sprazzi. Il giovane campione si avvantaggia delle sinergie della squadra per aumentare soluzioni e personalit, mentre Maradona era pi autonomo e autosufficiente. Lionel stenta con lArgentina composta da ottimi elementi, Maradona vinse un Mondiale, e quasi un altro, con compagni semisconosciuti. Se il calcio fosse un gioco individuale, Diego non avrebbe eguali. Per Messi non ha controindicazioni: riesce a cantare in coro e a fare lacuto. La prima volta lo vidi in un Real MadridBarcellona del 2005 e rimasi stupefatto dalle qualit e dalla gioia che trasmetteva, oggi un giocatore moderno che partecipa attivamente alle due fasi, bravissimo con la palla, in dribbling e negli smarcamenti, collabora anche alla fase difensiva. In ogni caso entrambi segneranno unepoca e lasceranno un segno indelebile.
Sepp Blatter/1
Ho incontrato Chantal, la moglie di Stefano che soffre di sla ma continua ad amare il calcio.
@SeppBlatter

Il caso

PETRUCCI ENTRA DURO SU MENEGHIN MA IL BASKET RESTA SENZA PROGETTO


di FRANCO ARTURI

Gianni Petrucci, presidente del Coni, ha inventato Dino Meneghin come presidente della Federbasket. Oggi polemizza con lui, accusandolo di inerzia, al punto che la sua creatura s stancata e annuncia che non si ricandider. Che guerra ? Probabilmente nemmeno una guerra. Meneghin, il pi riconoscibile, simpatico e leggendario di tutti i presidenti di ieri, di oggi e probabilmente di domani, questo mestiere di dirigente top non avrebbe voluto farlo. Non si sentiva tagliato. Aveva altro per la testa, a cominciare dalla sua attivit professionale. Che ce lo ricordi oggi, non deve sorprendere nessuno. Ma non questo il punto. Il basket italiano pi che di nomi ha bisogno di idee, di progettualit, di capacit di fare sistema, di consapevolezza di una situazione tecnica del tutto deficitaria. In due parole, di uno sforzo dimmaginazione e di creativit organiz-

zativa che ci dia la speranza di far tornare le nostre nazionali (a proposito, esiste anche un settore femminile che pochi lustri fa era uneccellenza europea e che oggi versa in un malinconico declino senza che nessuno spenda una parola) al livello di un passato recente dove siamo stati spesso protagonisti. Nulla di tutto questo appare allorizzonte. E nessuno si chiede se sia fondamentale (e noi riteniamo di s) la pratica di questo sport da parte dei ragazzi e delle ragazze italiane, al momento investiti al massimo livello da un oceano di stranieri. Una scossa di Petrucci? Benissimo. Una mano, anzi una manona, di Meneghin? Perfetto. Ma uno sport deve produrre soprattutto risultati e il basket italiano fuori dagli Europei (qualificazione non ottenuta sul campo), dal Mondiale e dallOlimpiade. Uno sport deve vivere, non sopravvivere. Ci sono volontari per il salvataggio?
RIPRODUZIONE RISERVATA

TwitTwit
Wesley Sneijder

IL CINGUETTIO DEL GIORNO

Sepp Blatter/2
Stefano simpegna nella scuola calcio: ha tutta la mia simpatia e il mio supporto.

Allenamento, pranzo, cure, palestra... Non vedo l'ora che arrivi il derby di domenica!
@sneijder101010

Farina, Blatter e Chantal Borgonovo

@SeppBlatter

22

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 12 GENNAIO 2012

IL CASO
INCREDIBILE A UN ANNO DALLINCIDENTE

WROOOM A MADONNA DI CAMPIGLIO

Kubica, che jella Si rompe la tibia gi fratturata


Il polacco scivola in giardino e finisce ancora in ospedale Dovr essere operato?

HA DETTO

d
S

GALLERIA FESTA SULLA NEVE CON LA SFIDA TRA I PILOTI AL VOLANTE DELLA FF
1

su Massa Volevo sfidarlo con la FF. Mi sembrava preoccupato. Figuratevi! Lui brasiliano, ve lo immaginate sulla neve?

S
su Domenicali La rivoluzione purtroppo ci sar e mi spiace per Domenicali, perch ormai mi sembra chiaro che il suo successore sar un cinese...

Montezemolo
Una Ferrari brutta? Basta che sia veloce
Il presidente accoglie il nuovo acquisto Hamashima, ex mago della Bridgestone: Con lui sfrutteremo meglio le gomme
DAL NOSTRO INVIATO

La vettura di Kubica dopo lincidente di febbraio e con la fidanzata Edyta durante la riabilitazione AP/PHOTO TEAM
PAOLO IANIERI

S
su Hamashima Lo stimo molto perch ha lavorato bene con noi negli anni della Bridgestone. Ha una grande esperienza, non labbiamo inserito a caso

Unaltra tegola si abbattuta su Robert Kubica nella lunga e difficile strada verso il ritorno in F.1. In una caduta avvenuta ieri nella casa di Pietrasanta (Lucca), dove alloggia quando fa riabilitazione in Versilia, il pilota polacco si infatti fratturato la tibia destra. Lo stesso osso rotto nel corso dello spaventoso incidente del 6 febbraio in occasione del Rally Ronde di Andora, quando nellurto frontale con un guardrail con la sua Skoda Fabia aveva, tra le tante ferite, anche riportato una doppia subamputazione dellavambraccio destro.
Ghiaccio Lincidente si verificato di primo matti-

ANDREA CREMONESI MADONNA DI CAMPIGLIO (Trento)

tura la tentazione di mettere gli sci.


Sfida Invece il presidente si limitato a presenziare alla sfida tra Alonso e Massa, che a bordo delle FF hanno disputato un curioso slalom parallelo finito ufficialmente in parit (anche se c chi giura che Felipe ha tagliato per primo il traguardo), e quindi a pranzare allo Chalet Fiat in cima allo Spinale insieme appunto al capo del team, ai piloti e a Maurizio Arrivabene, responsabile corse della Philip Morris che sponsorizza questo evento. Ho visto i ragazzi in forma dir poi . Domenicali ha

A BOLLATE (MILANO)

no e, da quel poco che filtrato, ha dellincredibile: nonostante le temperature non certo invernali di questi giorni, il freddo notturno avrebbe formato un po di ghiaccio che nella zona pi in ombra del giardino non si sarebbe sciolto. E Kubica, uscito di casa presto, ha avuto la sfortuna di passare in quel punto, scivolando e cadendo.
Tibia Tra le varie contusioni di poco conto, il pilota polacco ne ha riportata una anche alla gamba destra. Per questo, dolorante, lex pilota Renault ha deciso di recarsi al pronto soccorso dellospedale unico della Versilia a Lido di Camaiore, dove dopo essere stato visitato gli stata riscontrata una microfrattura alla tibia, in corrispondenza del callo osseo formatosi sulla precedente frattura. Che probabilmente in questi mesi non si era calcificata a dovere. Per questo a Robert stata applicata una doccia gessata leggera. A quel punto, per, Kubica stato dimesso e di lui si sono perse le tracce. Niente Santa Corona Le voci che lo davano diretto

Un autentico blitz. Qualche ora insieme agli uomini di punta della Scuderia, Domenicali e i due piloti, per tastare il polso della situazione e per commentare con i giornalisti la notizia della giornata: lingaggio da parte della Ferrari di Hirohide Hamashima. Come previsto Luca di Montezemolo ha scelto la seconda giornata di Wrooom per raggiungere Madonna di Campiglio, godersi uno splendido sole che gli ha fatto venire addirit-

Oggi la scocca della rossa va al crash test


(a.s.) attesa questa mattina a Bollate la scocca della Ferrari per essere sottoposta alla prova di sicurezza e omologazione FIA. In Ferrari sono intervenuti sulle parti laterali dei tessuti che compongono la scocca per garantirsi nel caso di impatto con il muso di unaltra monoposto.

messo a punto anche un programma di preparazione atletica alle Canarie (si terr nellultima settimana di gennaio; n.d.r.). Unica concessione al puro divertimento: la guida della FF dallinnevato campo da golf alla partenza della funivia dello Spinale: Avrei desiderato farla anchio la gara ha scherzato il numero 1 ferrarista ma i due piloti non hanno voluto. Erano preoccupati, io sono cresciuto alla scuola di Alen. Figuratevi! Uno un brasiliano e ve lo immaginate sulla neve; laltro ha guidato solo kart e F.1. Ma dove vanno questi qui....

MOTOMONDIALE IL NUMERO 1 SPIEGA COME CAMBIER LA MOTOGP NELLA PROSSIMA STAGIONE

Lo spettacolo batter la crisi


Ezpeleta Presto
altri GP in Usa e Argentina. Imporr risparmi e le Crt sotto il milione
DAL NOSTRO INVIATO

allospedale di Pietra Ligure (Savona), dove era stato ricoverato dopo lincidente in auto e dove aveva subto i vari interventi chirurgici, non hanno avuto conferma. N il dottor Francesco Lanza, primario di ortopedia del Santa Corona, n Igor Rossello, lo specialista della mano che gli ha ricostruito larto, in serata avevano avuto sue notizie, n allospedale ligure confermavano la presenza del pilota. Resta da capire se Robert dovr sottoporsi a una nuova operazione, con linserimento di un nuovo chiodo nella gamba, come ha fatto presagire il medico che lo ha visitato a Lido di Camaiore.
Recupero Certo che il nuovo anno iniziato in

con ultimatum alle Case. Non il primo, ma ora anche i giapponesi hanno capito che fa sul serio, ha le carte per cambiare (non c pi laccordo vincolante con lassociazione delle Case) ed ecco le concessioni.
Attacco A dicembre ho visto Ducati dopo Honda e Yamaha. Ho detto che ascolter il loro parere sulle mie proposte o su altre. Ma se non decideranno lo far io. Perch c la crisi e senza soldi si pu intervenire su spettacolo o tecnologia. Ma lo spettacolo non si tocca. Proposte Risparmi senza guardare in faccia nessuno. Il primo passo sono le Crt che non saranno lontane dai tempi degli ultimi nel 2011. E mi aspetto che crescano. La soluzione migliore? Che preparino Crt anche le Case. Limportante

qui Yamaha

il prezzo, le non ufficiali devono costare meno di 1 milione, cos i team privati riescono a vivere.
Riduzioni Il problema la differenza con le ufficiali. Deve calare, le Case mi devono aiutare altrimenti decido io. La centralina unica troppo limitante? Si pu intervenire sui giri, sul peso o su altro. Vedremo, se non mi seguono: se c una moto troppo veloce gli posso mettere 3 kg di zavorra, se la fanno andare ancora di pi ne metto altri 3. E c lapertura ad un campionato pi globale: Bene 18 gare, ma 4 in Spagna sono troppe, caleranno. LArgentina c, con Austin in Texas ho un contratto. A dicembre ero al circuito di Nuova Delhi, ora siamo in Corea e il Brasile preme. Avremo nuovi GP.
RIPRODUZIONE RISERVATA

FILIPPO FALSAPERLA MADONNA DI CAMPIGLIO

salita per Kubica, che si separato da poco dal dottor Riccardo Ceccarelli, il responsabile di Formula Medicine che lo seguiva. Il polacco, dopo avere terminato il contratto con la Renault, puntava sul rientro nel 2013 con la Ferrari. Il nuovo infortunio mette tutto ancora pi in discussione. (ha collaborato Giovanni Lorenzini)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Sa che il 2012 sar un anno difficile, di transizione. Per Carmelo Ezpeleta ha gi deciso che sar quello della svolta per un Motomondiale diverso da oggi: Non so se nel 2013 vedremo gi il campionato nella nuova struttura definitiva, ma sar diverso da questanno. Alla settimana Ducati-Ferrari, il numero 1 della Dorna si prende la scena a due ruote

Lorenzo riparte girando in India


Lorenzo ha girato ieri con una R15 di 150 cc sulla pista di Delhi (India). Si era ferito a ottobre in Australia allanulare sinistro AP

GIOVED 12 GENNAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

23

HA DETTO

d Alonso migliore
S

1. Da sinistra, Felipe Massa, Stefano Domenicali, Fernando Alonso e Luca di Montezemolo sulla neve di Campiglio ANSA 2. Lo slalom sulla neve tra Alonso e Massa sulla Ferrari FF AFP 3. Domenicali con Carmelo Ezpeleta, numero 1 Dorna COLOMBO 4. Il presidente della Ferrari arriva in elicottero COLOMBO 5. Montezemolo al volante della Ferrari FF ANSA

su Alonso Da quando con noi sempre andato oltre il limite per cercare di tirare fuori tutto dalla macchina. Lui crede alla Ferrari e al nostro potenziale

anche di Vettel Adesso ci siamo


Domenicali fiducioso nella svolta di Fry Abbiamo tutto per tornare a vincere
DAL NOSTRO INVIATO

ANDREA CREMONESI MADONNA DI CAMPIGLIO

S
su Vettel Sebastian ha avuto una stagione straordinaria con una macchina altrettanto straordinaria: per io penso che Fernando sia migliore

show
Evoluzione Quindi lincontro

con la stampa. Iniziato con un eloquente Arigat per accompagnare lingresso nella famiglia della rossa di Hirohide Hamashima, lex responsabile dello sviluppo delle gomme Bridgestone. Lultimo tassello di una campagna acquisti che Montezemolo per ha cercato di minimizzare cos. una tradizione, che io da 20 anni chiamo dinamica evoluzione e non rivoluzione. Ogni anno facciamo qualche piccolo ma significativo cambiamento per due motivi. Primo: mettere persone in aree nelle quali abbiamo bisogno di maggiori competenze. Secondo: tenere le finestre aperte sul mondo. Perch la Ferrari resta radicata nel territorio ma questo non deve diventare un punto debole o un segnale di isolamento. Hamashima lo stimo molto perch ha lavorato bene con noi negli anni della Bridgestone, ha una grande esperienza, e noi dobbiamo migliorare nella capacit di utilizzare le gomme. Dunque non lo abbiamo inserito a caso. Laltro arrivo (Steve Clark; n.d.r.) sostituisce Chris Dyer nel ruolo di coordinamento degli ingegneri.

I NUMERI

Gli anni da presidente Luca di Montezemolo presidente della Ferrari dal 1991: nello scorso novembre ha festeggiato i ventanni alla guida del Cavallino

20

Troppi stranieri? Su 600 persone, sono soltanto il 20%! Ma la rivoluzione purtroppo ci sar e mi spiace per Domenicali perch ormai mi sembra chiaro che il suo successore sar un cinese... (Stefano poco distante si messo a ridere; n.d.r.) Bisogna che vinca altrimenti c pronto un cinese! Il presidente? Resta italiano... almeno fino al 2042.
Speranza Il presidente ha quin-

S
su Fry Ha ingaggiato Steve Clark come capo degli ingegneri perch naturale che chi ha queste responsabilit scelga delle persone che conosce

Quali erano i principali guai della Ferrari lanno scorso? Lo abbiamo sentito ripetere sino alla noia: la grande fatica a mandare in temperatura le gomme e a sfruttare a fondo quelle di mescola pi dura. Ora Maranello cerca di correre ai ripari, rispolverando una vecchia conoscenza del paddock: Hirohide Hamashima, 59 anni, giapponese che negli anni della presenza Bridgestone in F.1 (1998-2010) stato responsabile dello sviluppo delle coperture giapponesi. Il suo ruolo sar quello di far interagire lo sviluppo della macchina con le gomme, ha detto Stefano Domenicali nel comunicare lingaggio. Tradotto: il robusto tecnico giapponese, che arriver a giorni a Maranello, dovr suggerire il modo migliore perch la rossa scaldi in maniera corretta le gomme, sfruttandole al massimo senza che si usurino alleccesso.
Modello Ma lingaggio di Hamashima, che si aggiunge a quello (confermato ieri) di Steve Clark, rappresenta un messaggio chiaro: tassello dopo tassello comincia a prendere forma la Ferrari targata Pat Fry, lex ingegnere della McLaren al quale Montezemolo e Domenicali hanno affidato le chiavi della direzione tecnica. Lo dimostra perch, oltre ad aver pescato uomini nel bacino della sua ex scuderia ( naturale che chi ha queste responsabilit scelga persone che conosce), con Hamashima Fry ha deciso di replicare il modello McLaren, che in quello stesso ruolo (e con evidenti benefici) ha un altro giapponese ex Bridgestone: Hiroshi Imai. Ora che i tasselli sono a posto, la squadra

non ha pi scuse: Non voglio dire che non ci sono pi alibi, perch non giusto mettere pressione alla gente, ma chiaro ha riconosciuto Domenicali che ora abbiamo le carte in regola per fare un ottimo lavoro. Baster? O qualcuno tirer fuori dal cilindro la solita furbata? una domanda che pongo anche ai miei tecnici ha ammesso il capo della Ges , ma a quanto sembra nessuno ha progetti importanti anche se fino a quando non si vedono le macchine in pista....
Macchina La nuova rossa si vedr il 3 febbraio a Fiorano e an-

dr in pista subito ha annunciato il capo della Ges . Sar diversa, bruttina e speriamo veloce. Dal punto di vista meccanico una rottura con il passato, ma lo sar davvero soltanto se si dimostrer competitiva. Baster per acchiappare la Red Bull? Crediamo di aver fatto passi in avanti significativi e con la nuova regola sugli scarichi ci sar una riduzione della performance da parte di chi sfruttava al meglio questa soluzione. Ma lo scopriremo solo il sabato a Melbourne.
Alonso Un punto fermo in tutto

A SORPRESA

La Fia d lok al nuovo sistema di frenata Lotus


Via libera della Fia al sistema Lotus che corregge lassetto in frenata con il vantaggio di mantenere inalterato il bilanciamento della macchina: lo ha rivelato ieri il sito Autosport, sostenendo che contrariamente a quanto si era pensato, il correttore non gestito dal pilota (cosa che sarebbe considerata illegale) bens agirebbe automaticamente in caso di frenata sulla sospensione e dunque non sarebbe configurabile come appendice aerodinamica mobile. Proprio ieri Domenicali ne aveva parlato a Campiglio, rivelando che cera gi stato uno scambio di lettere con la Fia: Dobbiamo aspettare come reagir la Federazione su questo tipo di sistema. E anche noi lo stiamo valutando per capire se ha dei benefici reali a livello di prestazioni.

I Mondiali vinti Nei ventanni di presidenza Montezemolo, la Ferrari ha vinto 14 Mondiali: 6 piloti (5 con Schumi, 1 con Raikkonen) e 8 costruttori

14

di rilanciato i propri cavalli di battaglia: meno aerodinamica e pi test. Quindi, in attesa di svelare il 3 febbraio la Ferrari 2012 di F.1, si limitato a fare un augurio: Come ogni italiano mi auguro che sia una vettura competitiva sin dalla prima gara. Domenicali dice che bruttina? Mi va bene anche schifosa, se poi va forte....
Forfait Partito Montezemolo,

questo almeno c, e si chiama Fernando Alonso: Chiedergli pi di quello che ha fatto la scorsa stagione dura ha sottolineato Domenicali . Da quando con noi andato sempre oltre il limite per cercare di tirar fuori tutto dalla macchina. E questo chiaro alla squadra. Lui crede alla Ferrari e al nostro potenziale vincente. Altrimenti avrebbe potuto scegliere altre strade. Ha dedicato pi tempo a Maranello di chiunque io abbia visto in questi 20 anni che ho trascorso alla Ferrari. Pi forte Fernando o Vettel? Sebastian ha avuto una straordinaria stagione avendo una macchina altrettanto straordinaria: per io penso che Fernando sia il migliore.
In bilico Massa invece dovr dar-

a Wroom oggi fari puntati su Alonso e Massa. Tra gli ospiti confermato larrivo del vice presidente del Cavallino Piero Ferrari, mentre il boss della F.1 Bernie Ecclestone ha dovuto rinunciare alla trasferta dolomitica per altri impegni.
RIPRODUZIONE RISERVATA

ci dentro, stando alle parole di Stefano, se vorr continuare a essere ferrarista: un anno cruciale per il suo futuro e noi faremo di tutto per metterlo a suo agio. Sappiamo che d il meglio di s quando sotto pressione per cui ci aspettiamo una grande annata. Infine Domenicali ha chiuso annunciando che il motore per il 2014 sar pronto entro lestate e che Marco Fainello lavorer alla Gestione Industriale.
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL PROGETTISTA PRIME INDISCREZIONI SULLA MOTO LABORATORIO CHE ANDR IN PISTA IN MALESIA

DAKAR RISULTATO SUB JUDICE TRA LE AUTO

Preziosi: Miracolo in pochi mesi


Il d.t. Ducati elogia il lavoro dei tecnici Pronti alla sfida. Ora sappiamo pi dei giapponesi
DAL NOSTRO INVIATO

Barreda firma la prima dellHusqvarna Gordon squalificato: fa reclamo e corre


ARICA (Cile) Ultima giornata in Cile: fa festa lHusqvarna, che festeggia la prima vittoria alla Dakar con Joan Barreda sulla TT499RR. Si accende la lotta per la vittoria finale a due ruote, con Cyril Desprs e Marc Coma che a quattro giorni dalla fine si ritrovano divisi da 21". Entra nei primi 10 della generale Alessandro Botturi, nel giorno del 7 anniversario della scomparsa di Fabrizio Meoni. Ma la vera notizia l'esclusione di Robby Gordon, il 2 della classifica auto dietro Stephane Peterhansel: i commissari la sera prima hanno controllato il suo Hummer, trovando una presa daria del motore non conforme. Squalificato. Ma lamericano ha presentato ricorso e potr portare a termine la gara, la cui classifica a Lima sar sub judice fino a quando la Fia non si

MADONNA DI CAMPIGLIO

Non tutti i mali vengono per nuocere e Filippo Preziosi, direttore di Ducati corse, in qualche modo se ne rallegra. Gli chiedono: se le cose dovessero andare male, gli uomini che in questi mesi hanno lavorato come matti rischiano di smontarsi? Sorriso. Nel 2011 le cose non sono andate particolarmente bene, ma nessuno ha mollato. La voglia di combattere sempre altissima.

Le sconfitte, assicura Preziosi, non sono state inutili: Fare le corse significa cercare di vincere, ma anche acquisire esperienza tecnica. Quindi nessun dubbio sui piloti: con larrivo di Valentino abbiamo esplorato campi mai studiati dalla Ducati, come il telaio perimetrale. Ora abbiamo pi conoscenze dei giapponesi, che per esempio non hanno mai fatto il motore portante.
Assenza La moto che vuole essere della riscossa, fino al 31 gennaio la conosceranno solo a Borgo Panigale. Preziosi ha dato dettagli col contagocce. Per una nuova moto servono 2 anni dal progetto alla prima gara. Noi abbiamo impiegato mesi. stato uno sforzo incredibile. Lanno scorso abbiamo finito a 1"5 dai giapponesi. Recuperare pu sembrare impos-

Nessun dubbio su Rossi, lui ci ha spinto a studiare nuove strade col telaio perimetrale

sibile, ma la Ducati ha gi vinto altre sfide impossibili.


Moto Come sar la GP12 biso-

FILIPPO PREZIOSI Direttore corse Ducati

gna immaginarlo. Lavantreno e il forcellone in carbonio, con il leveraggio inferiore, saranno identici alla versione di Valencia, ma tutto il resto sar diverso. Il telaio perimetrale in alluminio, il motore con le fusioni riviste per i diversi attacchi, il serbatoio. Come fanno i giapponesi non dir se langolo dei cilindri cambiato. Ma probabile, visto il diverso serbatoio, che sia pi stretto di 90. In Malesia i piloti ufficiali avranno una moto nuova da comparare con due versione Valencia. Da marted, intanto, il collaudatore Battaini e liridato Superbike Checa girano per 3 giorni a Jerez.
f.f.
RIPRODUZIONE RISERVATA

pronuncer. Squalificato anche Edo Mossi, che correva in solitaria con una Toyota, per avere saltato nella notte tre controlli di passaggio. Oggi, 11 tappa, la gara entra per la prima volta in Per con una speciale di 534 km per le moto e 487 per auto e camion. RISULTATI Moto: 1. Barreda (Spa-Husqvarna) in 4h1843"; 2. Coma (Spa-Ktm) a 132" 3. Desprs (Fra-Ktm) a 339"; 11. Botturi a 1712". Generale: 1. Desprs in 33h0739"; 2. Coma a 21"; 10. Botturi a 2h1551". Auto: 1. Roma (Spa-Mini) in 3h5937". Gen.: 1. Peterhansel (Fra-Mini) in 26h3419". Camion: 1. Ardavichus (Kaz-Kamaz) in 5h0611"; 4. Biasion (Ita-Iveco) a 542. Gen.: 1. De Rooy (Ola-Iveco) in 33h5233"; 11. Biasion a 6h3744"
Elisabetta Caracciolo
RIPRODUZIONE RISERVATA

24

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 12 GENNAIO 2012

MONDOMOTORI AUTO

GINEVRA IN MARZO

4 Mondeo

Il Salone di Detroit apre ufficialmente il 2012 delle grandi fiere dellauto. Questi gli altri appuntamenti clou di questanno: in mostra le novit pi attese tra le quattro ruote.

e GM Code risposta Usa al mondo


Raffica di novit da Germania Giappone e Corea del Sud per un mercato gi ripartito
CORRADO CANALI DETROIT

DETR
SMART FOR-US
Ecco il prototipo che annuncia il pick up del 2014
Tra i prototipi pi ammirati c questa Smart che si presenta come un pick up al passo con i tempi: elettrico, innovativo e comodo. Curioso anche per il nome, for-us, gioco di parole che significa sia Smart per noi sia Smart per gli Stati Uniti. La for-us prefigura in alcune soluzioni, come il disegno dei fari anteriori e il cofano separato dal parabrezza, le linee della futura Smart fortwo, annunciata per il 2014 EPA

S
Ginevra 8-18 marzo

S
New York 6-15 aprile

S
Pechino 27 aprile2 maggio

S
Parigi 29 settembre 14 ottobre

S
Los Angeles 28 novembre9 dicembre

S
Motor Show Bologna 7-16 dicembre

Quattro anni dopo, Detroit tutto un altro Salone. Nel 2008 fuori dal Cobo Hall, sede storica della pi importante rassegna automobilistica a stelle e strisce, gli operai manifestavano il loro disagio per avere perso il posto di lavoro. Oggi, invece, il clima pi sereno, le Case automobilistiche americane sono tornate a fare utili, molti operai sono rientrati in fabbrica, c la diffusa sensazione che il peggio sia passato, ma nessuno si sogna di pensare in grande come prima della grande crisi. unAmerica diversa, pi concreta e meno spaccona. Si doveva, forse, toccare il fondo per scrollarsi di dosso un modo ormai vecchio di progettare automobili, troppo grandi anche per le infinite strade americane, dai consumi esagerati anche per un Paese dove la benzina costa ancora poco e per rimettere lecologia al centro dellattenzione dei co-

Svelate Audi Q3, Bmw Serie 3, Mini Roadster, Porsche, Mercedes Coup e Maggiolino Vw
struttori dauto.
Made in Italy Che poi il merito

pi aggressivi e i giapponesi pronti a tornare protagonisti. In compenso le novit made in Germany sono di quelle pesanti. Audi mette in mostra i suoi gioielli ormai punto di riferimento in fatto di qualit e stile, ma guarda anche al futuro con la Concept Q3 Vail che, come spiega il nuovo responsabile dello stile Wolfgang Egger, austriaco di nascita, ma italiano dadozione per aver diretto anche il Centro stile Alfa Romeo ad Arese e disegnato l'Alfa 8 C, saranno sempre pi diverse luna rispetto all'altra. Bmw fa debuttare a Detroit la sesta generazione della Serie 3, gi pronta anche in versione ibrida, mentre Mini espone la Roadster, variante scoperta dellintrigante Coup. Mercedes porta negli Usa la nuova Coup SL e lancia una vera offensiva nel settore delle vetture ibride con ben due modelli della Classe E. Porsche, invece, mette in mostra la versione Cabriolet della nuova, mitica, 911. E infine Volkswagen fa debuttare la Passat ibrida e una variante hot del nuovo Maggiolino, la E-Bugster. Non tedesca, ma Volvo ha molto in comune con i marchi teutonici anche se di propriet cinese. Non a caso scommette sullibrido proponendo a Detroit l'XC60 Hybrid.
Made in Usa L'America tornata. Ford presenta la nuova Fusion, un modello globale che sostituir la Fusion in America e la Mondeo in Europa. Rispon-

di tutto ci sia da attribuire anche ad manager italiano Sergio Marchionne amministratore delegato Fiat e presidente Chrysler fa parte di quel miracolo italiano che nel dna della piccola, grande Italia. Marchionne e la Fiat hanno conquistato lAmerica con le loro novit di prodotto, la tecnologia e, perch no, il design. E oggi il made in Italy ormai protagonista al Salone di Detroit. A cominciare dalla nuova Dodge Dart, il primo modello che verr prodotto da Chrysler negli Usa, ma utilizzando design, piattaforma e tecnologia Fiat. La Dart una berlina tre volumi compatta con dimensioni e architettura analoghe allAlfa Romeo Giulietta, di cui utilizza la medesima piattaforma, opportunamente allungata e allargata. Dart molto pi di un nuovo modello, il primo esempio concreto di made in Italy trapiantato a Detroit, con i motori MultiAir nati alla Powertrain del Lingotto. E costa una cifra ragionevole, a partire da 15.995 dollari, chiavi in mano.
Tedeschi allattacco Sono i pa-

DallAsia Hyundai Veloster, Toyota Prius compatta, Nissan Pathfinder e la Honda Nsx
de General Motors con il marchio Chevrolet che a sorpresa propone le concept Code 130R e Tru 140S, frutto di un progetto dedicato ai giovani e alla possibilit di creare delle vetture raccogliendo le idee e i desideri delle nuove generazioni: 80 milioni di possibili clienti solo negli Usa.
Orientali In ottima salute i core-

OPEL MOKKA La vedremo a Ginevra, per ora c la foto La Opel ha diffuso al Salone le prime foto della Mokka, linedito Suv compatto che vedremo a Ginevra e arriver a fine 2012: sar lunga 428 cm e avr in opzione il porta biciclette a scomparsa

FORD FUSION Ma in Europa si chiamer Mondeo Azzerati tutti i problemi di bilancio la Ford tornata a concentrarsi sulle novit: ecco la nuova Fusion, un modello che andr in tutto il mondo. In America sostituir lattuale Fusion, in Europa la Mondeo

MARCHIO CHRYSLER ALLA CONQUISTA DELLAMERICA E FORSE ANCHE DELLEUROPA

La Dodge Dart ha lo spirito Alfa Romeo


ha unanima Alfa Romeo, pu davvero conquistare lAmerica.
Missione E qui Sergio Marchionne ha svelato unulteriore missione strategica, non meno importante: La Dart potrebbe essere venduta anche in Europa. E in questo caso non sar costruita negli Stati Uniti, ma in Cina. Per il Vecchio Continente la Dart importata da Pechino non avr marchio Dodge: sar a tutti gli effetti una Fiat e cos la quadrature del cerchio si chiuder perfettamente. Stile Alfa Lo stile della Dart aggressivo in perfetta sintonia con il dna Alfa Romeo e la passione per le prestazioni tipica

droni del mondo dellauto, ma a Detroit devono fare i conti con lindustria locale tornata in salute, con i coreani sempre

ani, in particolare Hyundai che a Detroit espone 2 novit emozionali, la Veloster Turbo un coup per i giovani da oltre 200 CV e il restyling della Genesis, sportiva per utilizzatori esigenti. Dal Giappone Toyota ha portato la Prius C, versione compatta delle ibrida pi venduta al mondo. Lexus stupisce con la chiccosa concept LF-LC. Nissan si rivede con la nuova Pathfinder, la pi elegante a 7 posti. Infine Honda torna alle origini con la storica sportiva Nsx, proposta a qui col marchio Acura.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Nello stand una Dart di colore rosso sottolinea limpronta Alfa: i 3 motori hanno le testate MultiAir Fiat AP

DETROIT

La nuova Dart ha sottolineato Reid Bigland amministratore delegato di Chrysler dimostra che anche una compatta pu raggiungere il top sotto ogni profilo. E se poi

di un marchio come Dodge. Al lancio la nuova Dodge Dart propone 3 diversi motori tutti a 4 cilindri: il 16 valvole 1400 cmc Turbo MultiAir da 160 Cv e gli inediti propulsori denominati Tigershark che saranno un 2000 cmc 16 valvole sempre da 160 Cv e un 2400 cmc MultiAir da 184 Cv derivato da ununit Chrysler, ma dotato di testata MultiAir Fiat. La soluzione MultiAir migliora le prestazioni del 15% e garantisce una riduzione dei consumi di circa il 7,5%. Molto curata anche la dotazione di sicurezza che include, fra laltro, 10 airbag, compresi quelli a protezione delle ginocchia del guidatore e del passeggero anteriore.
co.ca.
RIPRODUZIONE RISERVATA

GIOVED 12 GENNAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

25

OIT

Siamo andati al maxi Salone Usa dove sono in mostra 40 anteprime mondiali. Accanto al rilancio dei tre marchi statunitensi, Chrysler, Ford e GM, abbiamo notato una grande attenzione allecologia con tanti modelli ibridi ed elettrici. Ma non mancano le proposte sportive come la Honda Nsx

I NUMERI

Modelli del nuovo Dunlop Grande scelta per il nuovo pneumatico invernale Dunlop SP WinterSport 4D: 35 modelli da 15 a 19 pollici

Sono da neve 35 ma vanno forte pure su asciutto


Le gomme invernali nei mesi freddi sono un tema di grande attualit, come ricorda lAssogomma in una nota. Sulle autostrade e su molte strade statali, regionali e provinciali, obbligatorio avere a bordo le catene o montare questi pneumatici. Che hanno prestazioni ottime anche sullasfalto asciutto, purch la temperatura sia sotto i sette gradi. E il mercato tira: pi 239% di vendite nellultimo biennio.

SICUREZZA LA TENDENZA

MINI ROADSTER
Come la coup ma in versione a cielo aperto
Dopo la versione coup, la Mini Roadster sar un altro cavallo di battaglia del marchio anglotedesco, che negli Stati Uniti ha il suo primo mercato con 57 mila vetture vendute nel 2011. Negli Usa sar disponibile in versione semi-automatizzata mentre in Europa avr soltanto il tetto ad apertura manuale. Versioni benzina da 122 a 211 cv e diesel da 143 cv. Prezzi da 24.950 euro fino ai 34.800 euro della John Cooper Works AFP

Percentuale di aumento di vendite Le gomme invernali stanno registrando un vero e proprio boom: nellultimo biennio le vendite hanno registrato un +239%

239

Dipendenti Bridgestone in Puglia La giapponese Bridgestone ha un importante stabilimento a Modugno (Bari): ci lavorano 950 persone

950

PRODOTTO SPECIFICO

ECCO IL MODELLO 4D

Blizzak LM pensato per i Suv


LUCA SORDELLI

Dunlop SP il segreto nel disegno


GIOVANNI CORTINOVIS

BMW SERIE 3 In mostra c gi la versione ibrida La Bmw ha portato a Detroit la sesta generazione della nuova Serie 3 che utilizza soltanto motori turbo a basso consumo. Per indicare il futuro la Casa tedesca ha svelato in anteprima anche la versione Activ Hybrid

CHEVROLET CODE Due prototipi per i giovani La General Motors ha svelato con il marchio Chevrolet due prototipi chiamati Code, nati raccogliendo idee e desideri dei giovani statunitensi under 30 che rappresentano un mercato di 80 milioni di clienti

IL SUV MASERATI PRODOTTO PROPRIO NEL MICHIGAN: MOTORI HI-TECH PROGETTATI DA MARTINELLI

Kubang, nasce qui con lanima di Modena


mondo: Maserati. A Detroit la Casa del Tridente ha portato in passerella la Kubang, concept del nuovo Suv mostrato per la prima volta lo scorso autunno a Francoforte. Ma non si trattato di un evento fotocopia ad uso e consumo del pubblico americano, n un omaggio al Paese in cui lo sport utility del Tridente verr fabbricato, a partire dal 2013, esattamente a Detroit, nello stabilimento Chrysler di Jefferson North.
DETROIT

Se la Dart pu essere considerata una delle novit-rivelazione del Salone, non meno significativa stata la presenza di uno dei marchi automobilistici italiani pi amati nel

La Kubang targata Maserati punta a fare concorrenza alla Porsche Cayenne

Componenti e motori Il nuovo Suv ha precisato a Detroit Harald Wester, amministratore delegato della Casa di Modena sar una Maserati vera. Tutti i componenti dei sistemi principali saranno 100% Maserati, in perfetta continuit con

i valori fondamentali di sportivit, eleganza, lusso, prestazioni e lavorazione artigianale tipici del marchio. E ancora: La componentistica, come sospensioni, freni, sterzo ed elettronica regolati specificamente per le alte prestazioni, sar messa a punto in esclusiva dagli ingegneri Maserati di Modena. Aggiungendo che, per quanto riguarda i motori, una nuova generazione di propulsori hi-tech Maserati attualmente sviluppata da Paolo Martinelli, responsabile del Powertrain Development, presso la sede della Maserati. Motori che saranno abbinati a una trasmissione automatica a 8 rapporti.
co.ca.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Ci sono due mondi del settore auto che hanno sentito meno di altri la crisi: Suv e pneumatici invernali. La Bridgestone ha messo a punto un prodotto che proprio lanello di congiunzione tra questi due mondi: si chiama Blizzak LM 80 ed un pneumatico invernale progettato per i Suv e per i 4x4. In particolare sono stati cercati pi controllo della trazione su neve fresca o compatta, maggiore aderenza sul ghiaccio e pi sicurezza sul bagnato. Per ottenere questo risultato il battistrada ha un disegno unidirezionale dal notevole volume delle scanalature trasversali, un complesso sistema di lamelle ondulate e una struttura del tassello che nellinsieme garantisce una presa pi salda e una maggiore rigidit, migliorando accelerazione, frenata e tenuta in curva sulle superfici bagnate e fredde. La forma della carcassa stata ottimizzata per favorire la riduzione del peso e la resistenza al rotolamento. La mescola del battistrada combinata con una mescola sottostante che limita la generazione di calore. Il Blizzak LM-80 disponibile per cerchi da 15" a 20", nelle serie da 70 a 40.
RIPRODUZIONE RISERVATA

C ancora chi crede che i pneumatici invernali siano necessari solo in caso di neve, ma in realt garantiscono prestazioni superiori ai pneumatici tradizionali con ogni meteo (incluso lasciutto), purch la temperatura sia inferiore ai sette gradi. Non a caso nellultimo biennio la vendita dei pneumatici invernali cresciuta del 239 per cento. Segno che, oltre alleffetto degli obblighi legislativi, aumentata anche la sensibilit dei guidatori. Nel frattempo le ricerche di laboratorio continuano a migliorare la qualit dei prodotti, come testimonia il nuovo Dunlop SP WinterSport 4D, erede del 3D. Numerose le novit, a partire dal sistema 4D Sipe che aggiunge una scanalatura trasversale, utile sulla neve per aumentare laderenza ai lati. Nella parte centrale del battistrada le scanalature a V rovesciata in senso longitudinale permettono invece pi aderenza in ogni situazione. LSP WinterSport 4D disponibile in 35 modelli, da 15 a 19 pollici.
RIPRODUZIONE RISERVATA

UNO STUDIO DI CONTINENTAL

Esageri coi videogame? Rischi il botto


Secondo una ricerca realizzata da Continental, chi gioca assiduamente con videogame e simulatori di guida a maggior rischio di incidenti nella guida reale. Infatti risulta che pi ore si consumano a giocare, pi si acquista sicurezza virtuale che produce un cattivo comportamento reale. In particolare, chi passa pi di otto ore a settimana davanti alla consolle soggetto a rischi di incidenti tre volte maggiori di chi gioca per meno di unora: ci dovuto allinconscia convinzione che tutto si superi con un reset.

26

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 12 GENNAIO 2012

New collection at Gazzetta Store, Corso V. Emanuele, Galleria San Carlo, Milano.

GIOVED 12 GENNAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

27

CICLISMO OGGI LA PRESENTAZIONE DELLA SQUADRA


lioni di persone sulle strade. La Liquigas aveva lintenzione di chiudere, ma proprio per questo ci sta ripensando.
Il ciclismo allora funziona.

numeri& STATISTICHE

D Appunti
WILD CARD

Io non gestisco una squadra, ma unazienda con 64 dipendenti e 23 automezzi che fanno 1 milione di chilometri allanno e solo di carburante costano 300 mila euro. La societ di gestione controllata direttamente dallo sponsor, che vede come sono spesi i soldi.

Giro: Masciarelli vede Acquarone


Continua la polemica per lesclusione dellAcqua&Sapone di Stefano Garzelli dalle quattro wild card assegnate per disputare il Giro dItalia 2012 (5 27 maggio). Oggi alle 17, a Milano, il team manager Palmiro Masciarelli incontrer Michele Acquarone, direttore generale del ciclismo di Rcs Sport, per chiedere spiegazioni. Intanto sul nostro sito, Gazzetta.it. potete seguire il nuovo blog del direttore del Giro (http://ammiragliorosa.gazzetta.it), nel quale Acquarone spiega i motivi che hanno portato allassegnazione delle wild card a Farnese Selle Italia, Colnago Csf, Androni Cipi e alla novit NetApp, unica formazione tedesca del grande ciclismo.

Con Basso e Nibali linvestimento si moltiplica per 6


Il team manager Amadio: Il ciclismo rende, eccome. Ecco perch la Liquigas non ha ancora lasciato
LUCA GIALANELLA

Come fate a competere con lamericana BMC (22 milioni di euro) o squadre-nazioni come Astana (Kazakistan), Katusha (Russia) e Sky (GB)?

Lanno scorso un team voleva prendere Nibali. La prima domanda: "Quanto costa?". Ma lui rimasto perch non contano solo i soldi: c il know-how, c una struttura tecnica, c unefficienza sportiva che in Italia abbiamo nel Dna e che non si compra. Con il corridore non si parla solo via email. E grazie a tutto questo se riusciamo a competere. Prendete la BMC di Evans, Gilbert e Hushovd: il mio budget non basta a pagarli tutti e tre.
Si sono unite Leopard e RadioShack, Omega e Quick Step.

IL RICORSO AL TAS

Sentenza Contador Nuovo rinvio

Pensate ancora a una squadra di ciclismo come a un gruppo artigianale, con i conti scritti sulla tovaglia? Sbagliate. Ormai un team di World Tour unimpresa che ha bilanci certificati dalle societ di revisione e produce utili. Oggi a Milano, nella sede del nuovo partner Citron, si presenta la Liquigas-Cannondale di Basso e Nibali, Sagan e Viviani. Lo sponsor rientrato nel 2005: a fine 2012 scade il contratto, ma proprio la validit del prodotto ciclismo e lentusiasmante ritorno degli investimenti, grazie ai trionfi 2010 di Basso e Nibali a Giro e Vuelta, stanno facendo seriamente riflettere il colosso del gas diretto da Paolo Dal Lago.
Roberto Amadio, lei il team manager. Quanto investite?

Attenti: i costi, anche dei corridori, sono lievitati, sono aumentate pure le corse e il sistema non pu reggere oltre.
Un messaggio?

Credete di pi nel ciclismo, abbiate fiducia. Tra gli sport di vertice non ce n uno pulito come il nostro, che fa i nostri

Alberto Contador, 29 anni DE WAELE


Slitta la sentenza del Tas sul caso Contador, positivo al Tour 2010. Il presidente della Corte dappello di Losanna, lisraeliano Efraim Barak, ha chiesto pi tem po: probabile che venga emessa tra la fine della prossima settimana e linizio della successiva. Intanto continuano le polemiche. Il Tas ha replicato alle insinuazioni di Flavio Becca, patron di RadioShack, che ha trovato sospetta la presenza di Contador e della Saxo in Israele per il primo ritiro stagionale. Gli avvocati di Contador, invece, con testano la deposizione dellesperto di doping della Wada Michael Ashenden, per il quale la presenza di clenbuterolo sarebbe legata a uninfusione di plasma per mascherare una trasfusione di sangue: teoria per non validata.

Il budget 2012 di 10,5 milioni di euro: il 60%, circa 7 milioni, viene da Liquigas. Dal 2005 linvestimento sempre aumentato, e il ritorno economico c stato. Nel 2010 le vittorie hanno significato

Da sinistra Vincenzo Nibali, 27 anni, e Ivan Basso, 34, con la nuova maglia. A destra, il team manager Roberto Amadio, 48
ROBERTO BETTINI

un ritorno pubblicitario tra tv e stampa di quasi 42 milioni di euro, pi di 6 volte linvestimento; soltanto il Giro dItalia ne valeva 28. Nel 2011 abbiamo toccato 30 milioni.
Quanto deve durare una sponsorizzazione per rendere?

Da 6 a 10 anni. Le alternative

in altri sport ci sono, ma per lo sponsor richiedono pi soldi per avere lo stesso ritorno del ciclismo: il 30% in pi per un team di MotoGp, il doppio per entrare sulla maglia di una squadra di vertice del calcio. Senza dimenticare laudience televisiva mondiale del ciclismo e i tifosi: il Giro ha 10 mi-

controlli, dalla reperibilit sulle 24 ore al passaporto biologico. E poi noi abbiamo scelto di investire sui giovani: Nibali e Kreuziger, Viviani e Sagan, ora Agostini e Moser. Siamo la squadra pi giovane delle 18 del World Tour. Un primato che mi rende orgoglioso.
RIPRODUZIONE RISERVATA

SVELATA LA 67 EDIZIONE SCATTA DA PAMPLONA: CONCLUSIONE A MADRID

Filosofia E stata una scelta

18 AGOSTO-9 SETTEMBRE

SPERANZA SLOVENA

Vuelta, 10 arrivi in salita E taglia mezza Spagna


C la terribile Bola del Mundo di Nibali Indurain: Non sarei riuscito a vincerla
DAL NOSTRO INVIATO

CIRO SCOGNAMIGLIO PAMPLONA (Spagna)

Settentrionale, perch il punto pi a sud (in chiusura, il 9 settembre) sar Madrid, che della Spagna il pi classico baricentro. Montagnosa, perch 10 tappe su 21 finiscono con la strada che sale. E spettacolare. Una certezza pi che un auspicio, visti il percorso e la storia recente: da 4 anni la differenza in classifica finale tra 1 e 2 non supera i 55".
Gala La 67 Vuelta stata svelata ieri al Teatro Baluarte, nel cuore di Pamplona: in platea

precisa ha detto Javier Guillen, direttore di corsa , anche se non una Vuelta disumana, perch le tappe non sono molto lunghe (nessuna oltre i 200 km, ndr), e le salite sono concentrate alla fine. Questo vuole il pubblico. E se il sud di Spagna salta un turno, ma torner protagonista nel 2013 (probabile finale alle Canarie), gli scalatori possono sbizzarrirsi: 6 arrivi in salita ufficiali e altri 4 mascherati. Diverse le novit, come il Cuitu Negru e il Mirador de Ezaro, che promettono rampe fino al 28%. Sullonda del successo 2011, si torna nei Paesi Baschi; dopo 13 anni c un traguardo a Barcellona. E dalla Catalogna, trasferimento in aereo dallaltra parte di Spagna, in Galizia, per il primo riposo.
Protagonisti Insomma, non

Riecco Barcellona Solo 56 km a crono


Le 21 tappe. 18 agosto, 1 tappa: cronosquadre a Pamplona (16,2 km); 19/8, 2 t. Pamplona Viana, 180 km; 20/8, 3 t. Faustino V Eibar, 153 km; 21/8, 4 t. Barakaldo Valdezca ray, 155,4 km; 22/8, 5 t. Lo groo Logroo, 172 km; 23/8, 6 t. Tarazona Jaca, 174,8 km; 24/8, 7 t. Huesca Alcaiz, 160 km; 25/8, 8 t. Lleida Andorra Collada de la Gallina, 175 km; 26/8, 9 t. Andorra Barcellona, 194 km; 27/8: riposo; 28/8, 10 t. Ponteareas Sanxenxo, 166,4 km; 29/8, 11 t. Cambados Pontevedra, 40 km (cr. ind.); 30/8, 12 t. Vilagarca de Ardu sa Mirador de Ezaro, 160 km; 31/8, 13 t. Santiago de Compo stela Ferrol, 155 km; 1/9, 14 t. Palas de Rei Puerto Ancares, 152 km; 2/9, 15 t. La Robla Lagos Covadonga, 186,7 km; 3/9, 16 t. Gijon Cuitu Negru, 185 km; 4/9: riposo; 5/9, 17 t. Santander Fuente D, 177 km; 6/9, 18 t. Aguilar De Campo Valladolid, 186,4 km; 7/9, 19 t. Peafiel La Lastrilla, 169 km; 8/9, 20 t. La Faisanera Golf Bola del Mundo, 169,5 km; 9/9, 21 t. Cercedilla Madrid 112 km.

La Lampre blocca il talento Polanc


La Lampre Isd ha bloccato uno dei talenti emergenti dellEuro pa dellEst. lo sloveno Jan Polanc, classe 92, oggi in forza alla Radenska, formazione Continental diretta da Andrej Hauptmann (alla Lampre nel 2004) con cui nella passata stagione ha debuttato tra i pro dopo il 5 posto dellanno prima ai Mondiali juniores. Il suo passaggio alla corte di Saronni potrebbe avvenire gi nel 2013.

COPPA DEL MONDO

Pista, a Pechino con 9 azzurri


Con le qualificazioni dellin seguimento (Italia con Bertazzo, Buttazzoni, Cazzaro, Frapporti) si apre oggi a Pechino (fino a dome nica) la 3 prova della Coppa del Mondo su pista. Presenti anche Francesco Ceci ed Elisa Frisoni (velocit e keirin), Elena Cecchini e Marta Tagliaferro (corsa a punti) e Valentina Scandolara (omnium). Frapporti correr pure linsegui mento individuale, uno tra Buttaz zoni e Bertazzo far lomnium, in attesa del rientro del titolare Elia Viviani a Londra fra un mese.

Miguel Indurain, 47 anni, mostra la Vuelta: tutta a nord di Madrid EPA

Cobo, ultimo re, poi Menchov, Rodriguez, Anton, Sanchez. Ma il protagonista non poteva che essere uno dei figli illustri di Navarra, Miguel Indurain, che pure una Vuelta non lha mai vinta da corridore (2 nel 91) nonostante i 5 Tour e i 2 Giri dItalia in bacheca. E mi sa che, con un percorso cos, non avrei conquistato neanche questa edizione, ha sorri-

so. Percorso a cui lui stesso ha contribuito disegnando la cronosquadre dapertura del 18 agosto (16 km) nella sua Pamplona, che toccher il percorso del mitico encierro di luglio, il trasferimento dei tori verso larena pi famoso del mondo. C poi una sola crono individuale, 40 km a Pontevedra (11 tappa). No, il grande Miguel non avrebbe gradito...

un caso che un tipo come Rodriguez sorridesse convinto: Potrebbe essere la mia Vuelta. Ma anche Basso, via twitter, non ha nascosto la soddisfazione: Davvero un percorso molto bello. E che sia di buon auspicio anche la riproposizione della Bola del Mundo al penultimo giorno: l Nibali suggell il trionfo 2010.
RIPRODUZIONE RISERVATA

28

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 12 GENNAIO 2012

BASKET LA 16a GIORNATA DI SERIE A


RISULTATI
MILANO-TREVISO BOLOGNA-SIENA CASERTA-BIELLA CASALE-TERAMO VARESE-AVELLINO ROMA-PESARO MONTEGRANARO-CANT VENEZIA-SASSARI HA RIPOSATO CREMONA 80-81 75-71 90-76 60-62 94-78 dts 73-77 89-73 91-71

CLASSIFICA
SQUADRE SIENA MILANO BOLOGNA CANT VENEZIA PESARO AVELLINO VARESE SASSARI BIELLA CASERTA ROMA MONTEGRANARO TREVISO CREMONA TERAMO CASALE PT 22 20 20 18 18 18 16 16 14 14 14 14 12 12 10 10 8 G V P 15 11 4 15 10 5 15 10 5 15 9 6 15 9 6 15 9 6 15 8 7 15 8 7 15 7 8 15 7 8 15 7 8 16 7 9 15 6 9 15 6 9 15 5 10 15 5 10 15 4 11

Milano, altro k.o. Lex Becirovic fa volare Treviso


Gentile firma la rimonta ma Sani decide a 6" dopo lo 0/2 di Nicholas ai liberi. Olimpia fischiata
LUCA CHIABOTTI MILANO

sul +1 a 14" dalla sirena) ma in difesa non siamo riusciti a imbrigliare Becirovic. Ci abbiamo provato con tutti i giocatori. Con Rocca eravamo andati meglio, ma poi Bourousis ci dava di pi in attacco.
Crisi Latmosfera che accoglie lOlimpia gi da crisi: la poca gente arrivata in tempo al Forum gelata dalle tre palle perse immediate e dal 2-10 dapertura di Treviso. Dalle tribune arriva qualche fischio, Mancinelli e Gentile, pur in difficolt al tiro, sono i primi a reagire. Bourousis suscita mormorii di disappunto ma uno dei meno peggio, mentre Treviso resta in testa fino quando le triple di Milano non entrano e Gentile chiude l11-2 milanese (25-21). Ma lEA7 sbanda ancora, due 7-0 trevigiani conclusi con rubata e schiacciata di Viggiano rimettono la Benetton avanti (29-35). Milano ripareggia con Cook ma i primi punti dal ritorno in Italia di Goree aprono lennesimo 7-0 trevigiano a inizio ripresa (42-48) e a quel punto ci vuole Mason Rocca. Che scuote emotivamente e con la sua pressione a rimbalzo lEA7. Treviso non molla ma paga i limiti evidenti. Due assist di Gentile trovano Rocca e Fotsis per il sorpasso (56-54), Becirovic limita i danni e la difesa di Milano, anche a zona, orribile. Ancora Becirovic (7 punti nei primi 4 dellultimo quarto) rilancia la Benetton con Ortner (64-71) ma Gentile toglie lEA7 dal baratro. Sull80-77 sembra fatta, Nicholas trema, Becirovic no. Fischi del Forum alla squadra. Sipario.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Sani Becirovic, 30 anni, a Milano nel 2010 LAPRESSE

Le prime 8 ai playoff, Lultima in Lega 2

PROSSIMO TURNO
Domenica 15 gennaio, ore 18.15

CANT-BOLOGNA (14/1, 16.10) TREVISO-CREMONA (14/1, 20.30) SIENA-MONTEGRANARO SASSARI-CASERTA BIELLA-MILANO PESARO-CASALE TERAMO-VARESE AVELLINO-VENEZIA RIPOSA ROMA

Milano, due anni fa, non aveva capito la grandezza di Sani Becirovic relegandolo in fondo alla panchina. Sani tornato realizzando 14 punti nellultimo quarto, 6 nei 42" finali, gli ultimi due, subendo anche fallo, a 6" dalla sirena per il definitivo sorpasso di Treviso. Partita a punto a punto, che Milano non meriterebbe di vincere ma che ha in mano sull80-77 dopo che Alessandro Gentile, con sette punti di voglia e potenza, evita che la Benetton alzi le mani dal manubrio gi al 35, tagliando il traguardo dopo un successo strameritato.
Ultimo tiro Ed proprio nelle mani del pi giovane, che non trova mai il tiro da tre ma comunque determinante, che va lultima palla: viene raddop-

piato, il suo tiro prende il ferro e Sasha Djordjevic, il giocatore che Sergio Scariolo ha allenato e adorato e di cui avrebbe pi bisogno adesso, compie una vera impresa, schierando il decimo quintetto differente dallinizio dellanno, e il 14o starter della stagione, il debuttante Goree. Quelli pi utilizzati, se ne sono andati tutti via.
Compattezza Il gruppo com-

MILANO TREVISO
(17-19, 41-41; 57-57)

80 81

EMPORIO ARMANI 7 MILANO: Cook 11 (2/4, 1/3), Gentile 14 (5/11, 0/6), Mancinelli 14 (4/10, 1/4), Fotsis 7 (2/2, 1/4), Bourousis 12 (4/8, 1/2); Giachetti, Nicholas 11 (1/2, 3/5), Rocca 9 (4/5), Melli, Radosevic 2 (1/1). N.e.: Filloy, Amato. All.: Scariolo. BENETTON TREVISO: De Nicolao 4 (0/1, 1/4), Thomas 9 (3/7, 1/4), Viggiano 9 (2/3, 1/2), Goree 6 (2/6, 0/2), Ortner 13 (6/10); Becirovic 23 (6/9, 0/1), Bulleri 11 (4/7, 0/3), Cuccarolo, Moldoveanu 6 (1/2, 1/3). N.e.: Masocco, Ivanov, Wojciechovski. All.: Djordjevic. ARBITRI: Mattioli, Tola, Caiazza. NOTE - T.l.: Mil 13/24, Tre 21/26. Rimb.: Mil 40 (Mancinelli 10), Tre 38 (Goree 7). Ass.: Mil 14 (4 con 3), Tre 11 (Becirovic, Thomas 3). Progr.: 5 5-10, 15 25-28, 25 47-48, 35 66-73. Spett.: 3500 per 32 mila euro.

patto, non si mai sfilacciato nonostante i grandi cambiamenti dice Sasha. Lotter per salvarsi ma intanto batte un Emporio Armani alla terza sconfitta in 5 gare dopo la vittoria di Belgrado, a tratti inguardabile, soprattutto in difesa nei momenti decisivi. Complimenti a Treviso dice Scariolo noi abbiamo giocato con tensione, offensivamente non male, pur condizionati dagli errori ai liberi (13/24 finale, col decisivo 0/2 di Nicholas

LA RIVELAZIONE SACCHETTI: TRAVIS DIENER NON STA BENE, DOVR RIPOSARSI

CONTRO AVELLINO NON VINCEVA IN CASA DAL 2006

Venezia travolgente Batte Sassari ed 4a


VENEZIA SASSARI 91 71
(28-16, 42-37; 65-51) UMANA VENEZIA: Clark 13 (3/7, 2/4), Young 17 (5/14, 1/1), Slay 10 (5/10. 0/1), Fantoni 6 (2/3), Szewczyk 21 (5/7, 3/3); Allegretti 2 (1/1), Causin 2 (1/1), Tomassini, Meini (0/1 da 3), Bowers 12 (6/9, 0/2), Rosselli 6 (3/3), Bryan 2 (1/1). All.: Mazzon. BANCO DI SARDEGNA SASSARI: T.Diener 13 (2/3, 3/6), Plisnic 3 (0/2, 1/1), Hosley 18 (2/5, 3/5), D.Diener 7 (2/4, 1/4) , Easley 12 (4/8); Binetti, Devecchi 3 (1/3, 0/3), Sacchetti 4 (2/3, 0/2), Vanuzzo 6 (2/2, 0/2), Pinton 5 (1/2, 1/2). N.e.: Metreveli. All.: Sacchetti. ARBITRI: Cerebuch, Vicino e Gori. NOTE - T.l.: Ve 9/12, Ss 12/19. Rimb.: Ve 36 (Slay, Szewczyk 8), Ss 32 (Easley 11). Ass.: Ve 19 (Clark, Szewczyk e Young 4), Ss 15 (T.Diener 5). Progr.: 5 15-7, 15 36-25, 25 58-43, 35 72-61. Spett.: 3200 circa. VILLORBA (Tv) LUmana travolge Sassari, si installa al quarto posto in classifica e vola alle Final Eight di Coppa Italia. Gioca

Szymon Szewczyk, 29 anni CIAM

sul velluto la Reyer, Sassari in versione trasferta e solo nel secondo quarto spaventa i granata. Non era facile trovare la giusta concentrazione dopo il derby ha spiegato Mazzon siamo stati bravi contro una squadra a cui non puoi concedere niente. Leffetto-derby travolge il Banco, impalpabile in avvio. Umana rullo compressore: 10-0 dopo 3'30". Plisnic e Travis Diener provano a scuotere gli isolani (12-7), un fuoco di paglia. Londa granata impetuosa, rimbalzi e contropiedi, Sassari assiste impotente (24-7 dopo 6'40"). Banco si scuote dal torpore, Umana che cala (28-16). Venezia ritrova sprint e incisivit, Szewczyk e Bryan svettano sotto i tabelloni (34-19), Sacchetti pesca dalla panchina Pinton e il play mestrino cambia volto al Banco, oltre alla zona che annebbia la manovra granata. Umana ancora a +13 (40-27) a 2'25" dalla fine, il 9-0 esterno per micidiale (40-37). Partita riaperta allintervallo (42-37). I timori dellUmana durano pochissimo, la Reyer pigia sullacceleratore e Sassari scompare nuovamente (55-41), le stelle di Sacchetti latitano. Eravamo svuotati - ha detto il coach la reazione c stata con 5 italiani sul parquet. La Reyer sta vivendo un periodo di grazia, ci sta a perdere qua, ma il modo che non mi piace. Travis Diener non sta bene, dopo la prossima partita vedremo se concedergli un po' di riposo. Reyer che vola, spettacolo a scena aperta (65-48), Sassari cerca di limitare i danni, ma il quintetto di Mazzon implacabile e nel finale dilaga. Michele Contessa

Con Diawara e Kangur Varese sfata il tab


VARESE AVELLINO 94 78
(26-13, 46-31; 72-60) CIMBERIO VARESE: Ranniko 4 (1/1 da 3), Hurtt 11 (2/6, 1/3), Diawara 24 (4/6, 4/6), Kangur 22 (5/5, 4/6), Talts 7 (3/5); Stipcevic 10 (1/2, 2/7), Ganeto 2 (1/6, 0/1), Fajardo 10 (2/5, 0/1), Garri 4 (1/1), Demartini. N.e.: Reati e Bertoglio. All.: Recalcati. SIDIGAS AVELLINO: Green 14 (0/3, 4/8 da 3), Dean 22 (0/5, 6/9), Golemac 14 (3/5, 2/4), Gaddefors 1 (0/1), Johnson 12 (4/9); Slay 13 (3/5, 2/7), Lauwers 2 (0/1 da 3) Ferrara. N.e.: Infanti, Soloperto, Alborea e Sapienza. All.: Vitucci. ARBITRI: Paternic, Ramilli e Barni. NOTE T.l.: Var 20/24, Av 16/23. Rimb.: Var 38 (Talts e Fajardo 8), Ave 29 (Johnson 9). Ass.: Var 10 (Ranniko 4); Ave 15 (Green 7). F. tecn.: Green 1134" (30-13). F. antisp.: Golemac 1757" (45-25). Usc. 5f.: Johnson 3350" (74-67), Stipcevic 3819" (87-76), Kangur 3857" (89-77). Progr: 5 13-1, 15 42-22, 25 64-46, 35 76-67. Spett. 3173 per 38.816 euro.

Kristian Kangur, 29 CIAMILLO

VARESE Una striscia da 15 punti nel 3o quarto di un Diawara reattivo su entrambi i lati del campo (26 di valutazione) e micidiale al tiro (8/12 con 4 triple), insieme alla prova super del suo gemello in ala Kangur (9/11), aiuta la Cimberio a superare il tab Avellino. In una serata che ha visto il troppo acerbo Hurtt (comunque 11 di valutazione e 6 rimbalzi) fare la sua ultima comparsa sul parquet di Masnago (appare vicino il ritorno di Goss), una buona prestazione complessiva in attacco (51%) ha consentito a Varese di ritornare vittoria interna contro i campani dopo oltre 5 anni: lultimo successo datava ottobre 2006. La Sidigas, condizionata da un pessimo avvio (-23 sul 42-19 al 14) con solo 10 canestri dal campo nel 1o tempo, ha trovato nella verve di Green (7 assist) e nella mano finalmente calda di Dean (5 triple nei secondi 20) la forza di mettere in apprensione il quintetto di Recalcati rosicchiando pian piano lo svantaggio fino al -5 (72-67 al 33 e poi 81-76 al 3730). Oltre che sul solito duo Diawara-Kangur, nel finale la Cimberio ha potuto contare anche su Talts. Il centro estone ha contribuito a caratterizzare il predominio dei biancorossi di casa a rimbalzo (38-29) strappando allex Slay (poco incisivo) 2 rimbalzi offensivi proprio nel momento del massimo sforzo. E bastata allora la gestione di Stipcevic per dare a Varese la sicurezza di due punti in pi importanti per le Final Eight. Antonio Franzi

CANT TRAVOLTA UN GIOVANE CADE DAGLI SPALTI MA NON GRAVE

COPPA ITALIA A TORINO DAL 16 AL 19 FEBBRAIO

Montegranaro trionfa Paura per un tifoso


AARON PETTINARI ANCONA

Partita finita, le squadre rientrano negli spogliatoi. Un tifoso della Bennet si sporge troppo dalle ringhiere e cade di faccia. Attimi di grande paura con il giovane che in un primo momento appariva privo di sensi. Poi lallarme rientra, tanto che lincauto viene trasportato allospedale Torrette in stato di coscienza. E'stata questa lappendice drammatica alla partita tra Montegranaro e Cant, conclusasi con la netta vittoria dei giallobl. Un successo

meritato per quanto visto in campo di fronte a una Bennet irriconoscibile. Persino coach Trinchieri al termine fatica a trovare una spiegazione: Quando succedono serate come questa, dove la parola orrendo un eufemismo, credo che un allenatore non possa nascondersi e mi prendo la responsabilit per quanto accaduto. Non eravamo proprio in grado di scendere in campo.
Gioia Dallaltra parte della pan-

china grande la gioia di coach Valli, che compie una nuova impresa dopo il successo di Caserta: Il nostro obiettivo era chiu-

dere il girone di andata a 12 punti. Li abbiamo raggiunti e questo sicuramente importante. La chiave stata la difesa di squadra che ci ha permesso di essere pi sereni in attacco. E stata davvero incredibile lintensit difensiva di Montegranaro per 35 e il risultato evidente nelle 20 perse dalla Bennet. Dopo 15 di sostanziale equilibrio (23-21) ad accendersi Zoroski che con 10 punti consecutivi porta Montegranaro sul +10 (39-29). Annusato lodore della preda la Fabi insiste nel terzo periodo e al 29 si trova addirittura avanti di 26 punti (69-43). Mazzarino e Shermadini tentando di ricucire lo strappo ma Montegranaro non sbaglia nulla e nel finale c gloria anche per i primi punti in A per il giovane Piunti.
RIPRODUZIONE RISERVATA

MONTEGRANARO CANT
(13-13, 41-30, 69-48)

89 73

Final Eight, a una giornata dal termine dellandata qualificate in 6: Bologna Siena, Milano, Cant, Venezia e Pesaro
A una giornata dalla fine del girone dandata, sono gi sei (su 8) le qualificate alle Final Eight di Coppa Italia di Torino (16 19 febbraio): Siena, Milano, Bologna, Cant, Venezia e Pesaro, avendo 4 punti di vantaggio sulle none. In corsa per gli ultimi due posti, Varese (16 punti), Avellino (16), Caserta (14), Sassari (14) e Biella (14), prima dei calcoli della classifica avulsa. Roma gi fuori in quanto domenica riposer e quindi non pu agganciare quota 16. BASKETTOPOLI (canf) Ieri a Reggio Calabria nuova udienza del processo baskettopoli: il giudice Olga Tarzia ha rigettato tutte le richieste della difesa che miravano a spostare la sede a Roma. Si riprender quindi il 18 aprile alle 9.30, ascoltando i primi testimoni della vicenda. EUROLEGA DONNE Ieri Kosice Taranto 56 68 (Mahoney 15, Vaughn 23). Oggi alle 20.30 Schio Polkowice (Pol). Girone B: Fenerbahce 9 0; Salamanca 7 3; Orenburg 6 3; Schio 4 5; Polkowice 3 6; Sopron 3 7; Tarbes 0 9. Girone C: Wisla Cracovia 9 2; Spartak Regione Mosca 7 3; Kosice 7 4; Montpellier e Rivas 5 5; Gospic 4 6; Taranto 4 7; Brno 1 10. Passano le prime 4 di ogni girone e le due migliori quinte.

FABI SHOES MONTEGRANARO: Di Bella 13 (4/8, 1/5), Zoroski 22 (3/5, 5/7), Kirksay 5 (2/2, 0/1), Ivanov 15 (4/7, 1/2), Mazzola 6 (3/6); Nicevic 4 (2/6), McNeal 7 (2/2, 1/3), Brunner 7 (3/4), Karl 8 (0/2, 2/5), Piunti 2 (1/2, 0/1), Perini. N.e.: Antonutti. All.: Valli. BENNET CANT: Cinciarini 8 (3/5, 0/2), Micov 6 (3/9, 0/1), Markoishvili 8 (1/5, 2/5), Leunen 5 (1/2, 1/1), Marconato 4 (2/3); Mazzarino 19 (1/2, 5/7), Basile 4 (0/1, 1/4), Gianella 7 (2/2, 1/1), Shermadini 15 (3/5). N.e. Diviach, Bolzonella. All.: Trinchieri. ARBITRI: Chiari, Giansanti, Terreni. NOTE T.l: Mont 11/15, Cant 15/19. Rimb.: Mont 31 (Kirksay 7), Cant 32 (Shermadini 6). Ass.: Mont 15 (Zoroski 3, Mazzola 3, Kirksay 3), Cant 14 (Leunen 4). Progr.: 5 5-4, 15 25-21, 25 58-38, 35 79-56. Spett.: 3620 per 26.500 euro.

GIOVED 12 GENNAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

29

Bologna vola con Sanikidze Siena cade ma resta prima


La Virtus diverte, 19 rimbalzi del georgiano. Pianigiani: Non abbiamo retto fisicamente
BOLOGNA SIENA
(20-15, 34-35; 57-48)
CANADIAN SOLAR BOLOGNA: Poeta 13 (5/6, 0/4), Koponen 12 (1/5, 2/5), Douglas Roberts 6 (3/5), Sanikidze 10 (3/4, 1/3), Gigli 13 (6/8, 0/2); Gailius 4 (1/2, 0/1), L.Vitali 9 (2/2, 0/4), Lang 8 (3/4). N.e.: Werner, M.Vitali, Quaglia, Canelo. All.: Finelli. MONTEPASCHI SIENA: McCalebb 5 (2/5, 0/2), Rakocevic 19 (8/10, 1/5), Moss 10 (2/4, 2/2), Stonerook 2 (1/1, 0/1), Andersen 23 (6/14, 3/4); Zisis 5 (1/3), Michelori 2 (1/3), Thornton (0/2), Aradori 5 (1/3, 1/2), Ress. N.e.: Carraretto, Lechtahler. All.: Pianigiani. ARBITRI: Cicoria, Sabetta, Quacci. NOTE - T.l.: Bol 18/21, Sie 6/14. Rimb.: Bol 37 (Sanikidze 19), Sie 27 (Zisis 5). Ass.: Bol 14 (Poeta 6), Sie 9 (Zisis 5). Progr.: 5 8-8, 15 28-24, 25 47-45, 35 64-58. Spett. 8112.

netta. Un applauso a Finelli, il coach che non ha paura di sfidare i giganti (vedi il caso Homan) e che ha ridato alla Virtus il senso del gioco in velocit dopo 2 anni di partite col freno a mano. Abbiamo abbinato al meglio ardore difensivo, precisione dentro larea, istinto e razionalit dice il tecnico bianconero . La bella prova dei nostri azzurri credo che faccia piacere anche a Pianigiani.
Paura Certo difficile spaventa-

CLASSIFICA NBA
EST Atlantic Philadelphia 7 vinte-2 perse; New York 5-4; Boston 4-4; Toronto 4-6; New Jersey 2-8. Southeast Miami 8-2; Atlanta 7-3; Orlando 6-3; Charlotte 2-8; Washington 1-8. Central Chicago 9-2; Indiana 6-3; Cleveland 4-5; Milwaukee 3-6; Detroit 2-8. OVEST Southwest San Antonio 6-4; Dallas 5-5; Memphis, Houston, New Orleans 3-6. Northwest Oklahoma City 9-2; Portland 7-2; Utah 6-3; Denver 6-4; Minnesota 3-7. Pacific LA Lakers 7-4; LA Clippers 4-3; Phoenix 4-5; Golden State 3-6; Sacramento 3-7. MARCATORI James (Mia) m.p. 29.7; Bryant (Lak) 29.5; Anthony (NY) 26.6; Durant (OC) 25.4; Ellis (GS) 23.9; Griffin (LAC) 23.7; Love (Min) 23.6; BARGNANI (Tor) 23.5; Aldridge (Por) 22.1; Stoudemire (NY), Wade (Mia) 21; Rose (Chi) 20.7; Allen (Bos) 20.4; Bosh (Mia) 19.7; Jefferson (Uta) 19.6.

NBA BARGNANI 22 MA SCONFITTO

75 71

ANDREA TOSI BOLOGNA

Quando Air Georgia Sanikidze imbuca il trepunti del 53-46 al 2725", realizzando la prima tripla di squadra dopo 10 tentativi a vuoto, la Virtus pronta a vincere l8a partita casalinga, un successo che sembra arrivare con largo anticipo sul 64-50 nellultimo quarto ma viene sancito solo a 20" dalla fine col 19o rimbalzo dello stesso Sanikidze, alla 7a doppia-doppia della stagione. Siena deve inchinarsi al 67% da due bolognese e al dominio dei lunghi di casa che segnano in tutti i modi sprigionando una netta superiorit atletica con 8 schiacciate. I campioni provano a rientrare fino al 70-66 ma nel finale Koponen e Luca Vitali sono glaciali dalla lu-

re uno squadrone come Siena che non teme le temperatura e latletismo di nessuno ma Bologna ci prova subito a mettere la partita sul suo binario preferito, il problema che non entra il tiro da tre: 0/9 alla pausa contro il 4/9 di Siena che spinge gli ospiti avanti di un punto sulla seconda sirena grazie al siluro di Andersen, il pi nuovo dei tanti ex in campo. Nella ripresa Bologna insiste, la tripla di Sanikidze scaccia tutti i brutti pensieri mentre Siena si aggrappa ai tentacoli di Andersen e alle folate di Rakocevic per rimanere in partita mentre attorno il deserto. Vitali firma il +14, Siena allora prova il tutto per tutto ma lo spento McCalebb fallisce due liberi importanti e Sanikidze arpiona tutti i palloni vaganti. Complimenti a Bologna, ha meritato di vincere riconosce con stile coach Pianigiani . Non era facile per noi passare su questo campo. Abbiamo commesso molti errori in attacco e poi nel terzo quarto siamo stati scellerati in difesa. Non siamo riusciti a reggere il confronto fisico e questo mi preoccupa molto in funzione dellimminente inizio delle Top 16 di Eurolega.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Kobe Bryant, 33 anni, 29.5 punti di media AFP

Kobe, anima da guerriero Con 48 punti vince da solo


Tornano i dubbi sullegoismo della stella dei Lakers, che prende 23 tiri a partita
MASSIMO ORIANI

PRO JUVE STASERA CONCERTO AVION TRAVEL

SFIDA SALVEZZA CASALE PERDE IN CASA

Caserta stoppa Biella con Collins e Smith


CASERTA BIELLA 90 76
(30-22, 46-44; 72-62) OTTO CASERTA: Bell 10 (2/3, 1/4), Collins 23 (2/5, 5/7), Smith 23 (7/10, 1/3), Doornekamp 7 (1/5, 1/3), Fletcher 12 (4/9, 1/2); Cefarelli 2 (1/1), Stipanovic 6 (3/4), Maresca 7 (1/1, 1/2), Marzaioli. N.e.: Righetti, Loncarevic e Rianna. All.: Sacripanti. ANGELICO BIELLA: Coleman 26 (10/17, 1/2), Soragna 12 (4/5, 0/3), Pullen 7 (2/5, 1/7), Miralles 14 (5/7), Dragicevic 6 (0/2, 2/9); Chessa 3 (1/1 da 3), Jurak 5 (2/3), Tavernari 3 (0/1, 1/2). N.e.: Lombardi, Minessi, Lagan e De Vico. All.: Cancellieri. ARBITRI: Begnis, Sardella e Weidmann. NOTE - T.l.: Cas 18/20, Bie 12/15. Rimb.: Cas 34 (Smith 9), Bie 28 (Jurak 8). Ass.: Cas 16 (Collins 11), Bie 7 (Pullen 3). Progr.: 5 16-12, 1542-39, 2559-48, 3578-70. Usc. 5 falli: Dragicevic 3746 (80-76). Spett. 3493 per 19.599,00 euro. CASERTA La Otto vince la sua prima partita del 2012 non senza soffrire, contro una Biella mai doma, pronta a lottare fino al 40 spinta da un Cancellieri inarrestabile a bordo campo. Ci sono voluti quaranta minuti per giocare i primi due tempi 46-44, con ritmi elevati e punteggio alto e tanti tiri da tre (6/11 la Otto e 6/14 gli ospiti). Caserta e Biella lottano, i locali vanno avanti 28-16 all8 con Stipanovic, Cancellieri ruota tutti i suoi e riesce a recuperare con Coleman 37-37 al 14, nel finale Smith che tiene la Otto avanti di due 46-44. Nel terzo quarto la Otto vola fino al +13 con Maresca 63-50 al 26. Poi arriva fino al 70-64 al 32, ma Biella da quel momento con un pressing asfissiante, spinta dalla coppia Coleman-Pullen riesce a piazzare un gran parziale di 12-0 che la porta fino al 78-76 del 37o minuto che fa sudare freddo i 3500 del Palamaggi, fino a quando Smith e poi Collins, tornato a giocare sui livelli abituali, griffano la vittoria. Stasera intanto, al teatro comunale di Caserta, concerto degli Avion Travel, che tornano insieme a suonare dopo un anno, in favore della Juvecaserta. Lucio Bernardo

Le triple di Dee Brown per il colpo di Teramo


CASALE MONFERRATO TERAMO 60 62
(10-17, 27-28; 43-46) NOVIPI CASALE MONFERRATO: Shakur 18 (5/6, 0/1), Temple 2 (1/2, 0/4), Janning 5 (0/3, 1/6), Nnamaka 3 (0/1, 1/1), Chiotti 4 (2/5); Gentile (0/2, 0/1), Pierich 14 (1/1, 4/8), Malaventura (0/2, 0/4), Stevic 14 (6/8), Ferrero. N.e.: Martinoni. All.: Crespi. BANCA TERCAS TERAMO: D. Brown 23 (3/7, 5/9), Goods 9 (0/3, 2/4), Borisov (0/2 da 3), Amoroso 10 (3/8, 0/4), B. Brown 5 (1/7, 1/2); Cerella 7 (2/5, 1/1), McGrath (0/2, 0/1), Polonara 8 (3/5). N.e.: Lulli, Listwon. All.: Ramagli. ARBITRI: Facchini, Filippini, Aronne NOTE - T.l.: Cas 12/13, Ter 11/16. Rimb.: Cas 33 (Stevic 11), Ter 38 (B. Brown, Polonara 10). Ass.: Cas 12 (Shakur 5), Ter 12 (D. Brown 4). Progr.: 5 4-8, 15 18-24, 25 32-36, 35 48-46. Usc. 5f.: B.Brown. Spett. 2700. CASALE MONFERRATO Teramo sbanca il PalaFerraris e si prende lo spareggio salvezza. Partita equilibrata che la squadra di Ramagli (3 vittorie in fila) ha meritato di vincere, stando avanti per quasi tutta la partita. Casale perde la 3a in fila e resta sola in fondo alla classifica. Nel finale in volata equilibrio rotto dalle triple di Dee Brown (23 punti). Meglio Teramo (con il debuttante Goods) in avvio (8-0), mentre Casale (che recupera linfortunato Nnamaka) impiega 430" a segnare il primo canestro. Shakur (4 punti in fila) mette in moto l'attacco della Novipi. Ma Teramo regge e si fa preferire (23-8 la valutazione di squadra). Al 10 10-17. Cerella e Polonara spingono la Banca Tercas sul +9 (13-24). Casale ricuce con un parziale di 9-2 fino al -1 (27-28) dellintervallo lungo. Lequilibrio non si rompe (43-46 del 30). Crespi insiste con i quattro piccoli. Ramagli usa lenergia di Cerella per limitare Shakur, fonte del gioco casalese. Pierich piazza il suo massimo stagionale (14 punti). Ma Dee Brown resta imprendibile. Due sue triple nel minuto finale decidono. Prima quella del 55-55, poi quella pazzesca allo scadere dei 24" che manda Teramo avanti 55-58 a 16" dalla sirena. Il fallo sistematico non cambia il destino della gara. Maurizio Neri

S
Nate Robinson 27 anni, play di 1.75, ex New York, Boston e Oklahoma City, ora a Golden State AP

Non c nulla al mondo che lo stimoli di pi. Kobe Bryant adora smentire chi lo d in parabola discendente, chi dice ormai non penetr pi e tira solo da fuori, che i Lakers non sono in grado di lottare per il titolo. E in quelle circostanze che d il meglio di s, fa scattare la molla che lo rende unico al mondo, quella che lo porterebbe a vendere lanima al diavolo pur di vincere. Il grande inizio di stagione del fenomeno dei Lakers marted notte si arricchito di un altro capitolo, con i 48 punti segnati nella vittoria sui Suns, suo massimo bottino dal 22 marzo 2011, 108a volta in carriera oltre quota 40, curiosamente unico in stagione ad arrivarci nonostante le 131 gare disputare sin qui, digiuno pi lungo nella storia della lega. Non male per il settimo miglior giocatore della Nba sottolineava ironicamente a fine gara Bryant, riferendosi degli esperti di Espn che a quel posto lo avevano piazzato in un sondaggio precampionato. Eppure le prime 11 gare di Kobe, 2o miglior realizzatore del campionato a 29.5 di media dietro a LeBron (29.7) hanno destato tifosi a parte pi perplessit che entusiasmo. Con un legamento del polso destro rotto, let (33 anni) e i minuti giocati (quasi 49.000, playoff compresi) che si faranno inevitabilmente sentire, e un ginocchio ballerino, il fatto che il 24 gialloviola abbia deciso di tornare a vincere le partite da solo, ha fatto alzare qualche sopracciglia. Al di l dellabituale tendenza a voler ricordare che lui il maschio dominante del branco, c un Andrew Bynum troppo spesso ignorato (Kobe prende 23.7 tiri a partita, di gran lunga primo nella Nba, il centro si ferma a 13.1, tirando col 53.3% contro il 46% del compagno), pur avendo dimostrato di poter dominare se servito con continuit.
Che Nate! Nelle altre gare, Miami recu-

IL COLPO LACEA PERDE PER LA QUARTA VOLTA AL SUPPLEMENTARE. BENE LYDEKA, WHITE E HICKMAN

Pesaro non si ferma Roma, ciao alla Coppa


MARIO CANFORA ROMA

Eccola, la squadra pi in forma del campionato. Pesaro non d spettacolo (almeno ieri), soffre da pazzi, ma a Roma fa bingo perch trova laccesso alla Final Eight di Coppa Italia con una giornata danticipo ma soprattutto infila la 5a vittoria nelle ultime sei uscite. Ha bisogno di un supplementare, nel deserto del Palatiziano, e pure di un po di fortuna. Il nostro uno dei mestieri pi bastardi del mondo, perch se Slokar avesse messo quel tiro sulla sire-

na dei tempi regolamentari, a questora staremmo parlando di tuttaltra storia, dir Dalmonte, passato in un mese da quasi esonerato a protagonista.
Lista nera Gi, Slokar. Il suo tiro

dallangolo destro, dai 6 metri, gira beffardamente sul ferro, e l Roma capisce che pure stavolta si sarebbe fatta nera, visti i precedenti con i minuti aggiuntivi. Dopo Bologna, Varese e Avellino, si aggiunge alla lista Pesaro, per il quarto schiaffone su quattro nel supplementare. Ma non pu certo recriminare pi di tanto, e alla fine esce pure tra i fischi e un po di persone

che se la prendono con Lardo. Gli unici due a salvarsi sono stati il solito, incredibile, Kakiouzis (la conferma per il greco fino a fine stagione scontata) e Tonolli che, spedito subito in quintetto, ha annullato Jones. Il resto poca roba, con Tucker fuori giri e uninferiorit a rimbalzo imbarazzante (43-29 per Pesaro, capace di vincere nonostante 24 palle perse!). La Scavolini senza Cusin trova il jolly Lydeka, 22 punti (e 30 di valutazione) di White (gi 15 al 20) e i canestri decisivi di Hickman. Devo inculcare nei miei la capacit di essere sempre aggressivi, senza mai mollare la presa, spiegher Lardo che dice cos ciao al primo obiettivo stagionale, latto finale di Coppa Italia, che Roma fallisce per il terzo anno di fila.
RIPRODUZIONE RISERVATA

ROMA PESARO

73 DTS 77

(18-20, 35-35; 45-45, 62-62)


ACEA ROMA: Maestranzi 6 (0/1, 2/7), Tucker 13 (3/6, 1/5), Djedovic 13 (5/10, 1/3), Tonolli, Crosariol 2 (1/2); Mordente 2 (1/3, 0/3), Slokar 9 (4/5), Kakiouzis 19 (5/7, 2/7), Gordic 9 (3/6, 1/2). N.e.: Marchetti, Datome, Gorrieri. All.: Lardo. SCAVOLINI SIVIGLIA PESARO: Hickman 20 (6/9, 2/5), Hackett 3 (0/2, 0/2), White 22 (8/14, 0/3), Jones 7 (2/4, 1/5), Lydeka 18 (7/8); Cavaliero 7 (1/5, 1/2), Flamini (0/1 da tre), Traini, Alibegovic. N.e.: Tort. All.: Dalmonte. ARBITRI: Pozzana, Lo Guzzo, Pinto. NOTE - T.l.: Rom 8/10, Pes 17/22. Rimb.: Rom 29 (Slokar 6), Pes 43 (Jones 13). Ass.: Rom 12 (Tucker 4), Pes 15 (White 6). Progr.: 5 7-9, 15 25-25, 25 41-38, 35' 52-51. Spett. 1728.

pera Wade ma perde dopo al supplementare in casa dei Warriors, trascinati da Nate Robinson (24 punti con 14/14 ai liberi). I 22 punti di Bargnani non bastano a Toronto, che concede a Washington la prima vittoria stagionale. Il 18 gennaio Usa Basketball comunicher alla Fiba la prima lista dei 18 convocati (da ridurre poi a 12) per i Giochi di Londra. Fuori Boozer, Redd, Prince e Kidd, dentro sicuramente Blake Griffin.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Risultati: Philadelphia-Sacramento 112-85 (Brand 21; Cousins 17); Washington-Toronto 93-78 (Young, Lewis 15; Bargnani 22); Charlotte-Houston 70-82 (Mullens 15; Parsons 20); Detroit-Dallas 86-100 (W.Bynum 20; Nowitzki 18); Milwaukee-San Antonio 106-103 (Jackson 34; Parker 22); Memphis-Oklahoma City 95-100 (M.Gasol 20; Westbrook 30); Minnesota-Chicago 100-111 (Ridnour 22; Rose 31); Utah-Cleveland 113-105 (Jefferson 30; Jamison 22); Portland-Clippers 105-97 (Wallace 20; Butler 20); Lakers-Phoenix 99-83 (Bryant 48; Frye 17); Golden State-Miami 111-106 dts (N.Robinson 24; Wade 34).

30

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 12 GENNAIO 2012

PALLAVOLO CONFERMATA LINDISCREZIONE

OLIMPIADE

Gli arrivi a Piacenza Prima Simon poi Monti


Allimprovviso ecco il centrale cubano in Emilia: ma non si sa quando potr giocare
MATTEO MARCHETTI PIACENZA

DECISIONE NEL 2013

y
Mario Monti oggi riceve i rappresentanti di Roma 2020

Robertlandy Simon in Italia. Il centrale cubano, capitano della Nazionale ai Mondiali 2010, atterrato marted sera a Verona per trasferirsi a Piacenza, dove ieri si allenato con la maglia del Copra Elior.
Allenamento Terminato il tempo delle feste, ma non quello dei regali per la societ biancorossa, che si vede recapitare quasi a sorpresa un fuoriclasse appetito da parecchie squadre. La sorpresa legata soprattutto alla tempistica: il presidente Guido Molinaroli e il diesse Boris Bondi infatti stavano lavorando alla complessa trattativa da mesi, ma probabilmente nemmeno loro si attendevano unaccelerazione tanto decisa. Non appena ottenuti tutti i documenti a espatriare, Simon partito immediatamente alla

posto Cuba con Simon capitano e titolare ha chiuso al secondo posto il Mondiale 2010
Una foto storica: il primo allenamento di Simon in Italia MARCHETTI

volta dellItalia, ma per il momento non pu ancora vestire la casacca del Copra Elior, considerato che manca il transfer della federazione cubana, indispensabile per il tesseramento. Se e quando arriver il documento ancora non si sa e i vertici piacentini non si sbilanciano. Per ora - sono le uniche parole di Molinaroli - Simon si allena con noi. Vedremo in futuro se potr anche essere schierato in campionato. Non c nulla di certo, ma un pizzico di ottimismo traspare. Il giocatore non fuggito da Cuba, come in passato avevano fatto alcuni suoi compagni e dunque non deve sottostare a nessuna squalifica

della federazione internazionale. Appena arrivato il centrale non ha perso tempo e ieri si presentato in palestra con i nuovi compagni. Per lui solo una seduta di pesi, considerato che fermo da quasi un anno e non gioca in Nazionale da ottobre 2010: Simon infatti era stato messo fuori squadra insieme allo schiacciatore Leal e al palleggiatore Hierrezuelo perch accusato di avere firmato un contratto con una societ straniera.
Allenatore Lapprodo in biancorosso arriva in una giornata particolare e intensa, considerato che nel pomeriggio va in scena

il primo allenamento diretto dal nuovo allenatore Luca Monti. A Piacenza - racconta il tecnico - spero di portare un po di positivit, aspetto che stando a quanto mi ha detto Lorenzetti in questo momento manca. Capacit e giocatori ci sono, spero di vedere una formazione sbarazzina gi domenica a Trento. E oggi atteso anche il nuovo arrivo Cleber. Lo schiacciatore stato tesserato poche ore prima del termine (5 gennaio) oltre il quale il regolamento permette di inserire un solo extracomunitario. Un posto che probabilmente la societ ha voluto tenere per Simon.
RIPRODUZIONE RISERVATA

CHAMPIONS LEAGUE MASCHILE LA 5 GIORNATA

Macerata e le altre: lItalia domina


MACERATA FENERBAHCE
(25-21, 25-21, 28-26) LUBE BANCA MARCHE MACERATA: Omrcen 12, Savani 10, Podrascanin 6, Travica 3, Parodi 15, Pajenk 7; Exiga (L), Monopoli, Kovar 4. Ne Van Walle, Stankovic, Lampariello. All. Giuliani. FENERBAHCE ISTANBUL: Kayhan, Miljkovic 18, Coskovic 8, Batur 8, Eksi 3, Mezgitci 7; Kilic (L), Durgut , Gunes, Dogan. Ne Fertelli, Cevikel. All. Castellani. ARBITRI: Rychlik (Cec) e Gradinski (Ser). NOTE Spettatori 1780, incasso 5645. Durata set: 23', 27', 30' totale 80'. Lube: bs. 15, v. 6, m. 9, 2 l. 10, e. 21; Instanbul: bs. 11, v. 5, m. 7, 2 l. 9, e. 21. MACERATA Qualificazione in cassaforte e primato consolidato. La Lube riscatta il ko di Istanbul al termine di una sfida dominata nel primo set e combattuta per gli altri due. Grazie a un sontuoso Parodi (68% in ricezione e 62% in attacco) e all'ennesima prova di carattere. Abbiamo vinto contro una squadra tosta ha ammesso Parodi ma ora dobbiamo mantenere questo primo posto molto importante per la seconda fase. Squadre in campo con delle novit: nelle file dei turchi non ce la fa a recuperare Marshall mentre Giuliani ripropone Parodi, assente da due gare, e conferma un brillante Pajenk per Stankovic. Il primo set deciso soprattutto dall'attacco di Macerata: Omrcen, Savani e Parodi mettono a terra da soli 15 punti. Muro e cambio palla della Lube efficace, mentre il pericolo Miljkovic (deludente col suo 39% finale) viene anestetizzato dalla difesa marchigiana. Secondo set di tutt'altro indirizzo. Il Fenerbahce si sveglia, migliora battuta e attacco e costringe Macerata a sudare di pi. Biancorossi che hanno la capacit di restare attaccati all'avversario e nel finale si impongono con cattiveria. E Omrcen a siglare il punto del 2-0 che, da solo, gi vale la aritmetica qualificazione ai playoff di Champions. Nel terzo spazio a Kovar per Savani: sfida ancora in equilibrio, con la Lube per costretta a rincorrere sin dal primo pallone. Mauro Giustozzi

3 0

TRENTO BELGRADO
(25-16, 25-20, 25-20)

3 0

CESKE BUDEJOVICE CUNEO


(18-25, 22-25, 21-25).

0 3

la guida Nel femminile bene Busto e Urbino


(a.a.) Champions maschile 5 turno GIRONE A Smirne (Tur)-Maaseik (Bel) 3-1, Salonicco-Sofia 3-1. Classifica: Smirne 12; Maaseik 9; Salonicco 8; Sofia 1. GIRONE B Kazan (Rus)-Zalau (Rom) 3-0. Classifica: Kazan 14; Friedrichshafen 12; Lennik 3; Zalau 1. GIRONE C Trento-Belgrado 3-0. Classifica: Trento 13; Kedzierzyn 11; Teruel 4; Belgrado 2. GIRONE D Ceske-Cuneo 0-3, Unterhaching (Ger)-Poitiers (Fra) 2-3. Classifica: Cuneo 12; Poitiers 8; Unterhaching 6; Ceske 4. GIRONE E Macerata-Istanbul 3-0. Classifica: Macerata 13; Novosibirsk 9; Istanbul 5; Innsbruck 0. GIRONE F Budva (Mne)-Lubiana 0-3. Classifica: Belchatow 11; Tours 9; Lubiana 6; Budva 1. Champions femminile quinta giornata GIRONE A Cannes-E. Istanbul 3-1. Classifica: Cannes 15; Istanbul 8; Villa Cortese 7; Schweriner 0. GIRONE B F. Istanbul-Mulhouse 3-0. Classifica: Baku, Istanbul 12; Dresda, Mulhouse 3. GIRONE C Kazan-Sopot 3-0, Zurigo -Prostejov 3-0. Classifica: Kazan 14; Sopot 8; Zurigo 7; Prostejov 1. GIRONE D oggi (20.30 SportItalia2) Foppapedretti Bergamo-Azerrail Baku. Classifica: Baku, Istanbul 9; Bergamo 4; Constanta 2. GIRONE E Muszyna (Pol)-Dinamo Mosca (Rus) 1-3, oggi 20.30 Scavolini Pesaro-Belgrado. Classifica: Mosca 10; Pesaro 9; Muszyna 8; Belgrado 0. Cev Cup maschile (a.a.) (and. 3 t.) oggi 20.30 Paradiso Monza-Berlino. Femminile (and. 2 t.) Chateau dAx Urbino-Maribor 3-0 (25-17, 25-18, 25-21), Yamamay Busto-Igtisadchi Baku 3-0 (26-24, 25-17, 27-25).

TRENTINO PLANETWIN364: Della Lunga 5, Birarelli 6, Stokr 18, Kaziyski 7, Djuric 15, Zygadlo 4; Bari (L), Colaci (L), Sokolov 4, Brinkman. Ne Raphael, Juantorena. All. Stoytchev. PARTIZAN BELGRADO: Pesut 1, Minic 11, Nikolic 10, Ljubicic 7, Brdjovic 3, Mijailovic 11; Ilic (L), Zarkovic, Bulatovic. Ne Popovic, Samardzic, Jevtic (L). All. Djuricic. ARBITRI: Grieder (Svi) e Pont (Spa) NOTE- Spettatori: 2.529. Durata set: 21, 24, 23; tot 68. Trento: battute sbagliate 10, vincenti 7, muri 11, 2 linea 10, errori 13; Belgrado: b.s. 9, v. 0, m. 6, 2 l. 8, e. 16. TRENTO Non sempre Davide riesce a mandare Golia a gambe allaria. Soprattutto se, sottorete, Golia ha le fattezze dellingorda Trentino PlanetWin365. Squadra che in tre set a senso unico strapazza i campioni di Serbia del Partizan Belgrado, ipotecando cos il primo posto di questo girone C di Champions. Gi qualificata ai playoff a 12 prima del fischio dinizio, ora basteranno 2 punti nellultimo match in Spagna, contro il Teruel, per aggiudicarsi primo posto ed accoppiamento (sulla carta) pi agevole nei playoff. Di partita vera contro i giovanissimi serbi (solo tre giocatori over 23) se ne vede poca, cos Stoytchev ha anche un set e poco pi per tirare fuori dal cilindro una novit: Sokolov schiacciatore al posto del connazionale Kaziyski. Il 22enne opposto bulgaro, che in posto-4 gioc solo da ragazzino, chiaramente soffre in ricezione, ma in tutti gli altri fondamentali si difende. Freccia in pi che Stoytchev si tiene cara nella faretra. Per chiudere la pratica ai tri-campioni europei basta un ottimo Stokr (18 punti, 61% in attacco) e un Djuric che ogni partita sembra sempre pi un veterano: Mvp con 15 punti, 91% in attacco e 5 muri. Partita che diventata propizia per concedere una serata di riposo a Raphael e Juantorena, sostituiti da Zygadlo e Della Lunga. Nicola Baldo

CESKE BUDEJOVICE: Sukuba 1, Novotny 9, Rojas 4, Smrcka 5, Zapletal, Fila 18; Juracka (L), Mach 1, Habr 2, Motys 1, Michalek 3. All. Svoboda. BRE LANNUTTI CUNEO: Ngapeth 9, Mastrangelo 6, Grbic 3 , Wijsmans 14, Vesely 5, Vissotto 8; Henno (L), Caceres 1. N.e. Fortunato, Van Lankvelt, Baranowicz, Patriarca, All. Gulinelli. ARBITRI Schurmann (Lie) e Herbik (Pol). NOTE. Spettatori 2500. Durata set: 20, 26, 23; tot. 69. Budejovice: battute sbagliate 18, vincenti 1, muri 7, 2 linea 12, errori 29. Bre Lannutti: b.s. 13, v. 5, m. 11, 2 l. 5, e. 17. CESKE BUDEJOVICE Il 3-0 subto a Cuneo vendicato e il primo posto della classifica della pool D di Champions assicurato. La Bre banca Lannutti, ieri allo Sportovni Hala, in Boemia, ha vinto 3-0 cancellando le speranze del Cescke Budejovice di ripetere limpresa dellandata. Stesso risultato netto per dimostrare che quello era stato solo un incidente e timori rientrati anche per ginocchio e quadricipite destro di Vissotto. Il brasiliano sceso in campo giocando per due set, poi ha lasciato il posto a Caceres. Con Vesely al centro per Fortunato, la squadra di Gulinelli d sempre la sensazione di poter controllare il match. Nel Budejovice solo Fila (18 punti, 52%) impensierisce il muro cuneese che segna punti per 11 volte. 5-1 il conteggio degli ace in favore dei piemontesi. Capitan Wijsmans il top scorer dei cuneesi, Henno ha l86% nelle ricezioni positive, ma la pressione a muro a essere vincente, insieme alla variet del servizio. Bravo Grbic a distribuire, mentre al Ceske non bastato cambiare lopposto (Motys per Novotny). Cuneo tiene la testa raggiungendo quota 12 punti. Accontentato Gulinelli e il presidente Lannutti che avevano chiesto la posizione pi favorevole per non ripetere lerrore dello scorso anno, quando si complic la vita arrivando secondo nel girone, scontrandosi poi con le formazioni russe. Gianni Scarpace

Fine gennaio Discussione alla Camera e al Senato (o almeno in uno dei rami del Parlamento) della mozione di appoggio alla candidatura 15 febbraio 2012 La scadenza entro la quale vanno presentate al Cio le risposte al formulario olimpico per la candidatura. Al documento va allegato un impegno formale del Governo Maggio 2012 Il momento in cui il Cio sceglier le candidate ufficiali a organizzare i Giochi Olimpici 2020. Una specie di prima selezione fra le citt. Attualmente in lizza con Roma ci sono Tokyo, Madrid, Baku, Istanbul e Doha Gennaio 2013 Presentazione del dossier definitivo della candidatura Marzo aprile 2013 Visite della commissione Cio nelle citt che hanno passato la selezione 7 settembre 2013 A Buenos Aires la sessione del Cio che sceglier la citt organizzatrice dei Giochi del 2020

Roma 2020 Minuti cruciali con il Governo


Oggi necessario il primo s aspettando quelli del Parlamento
VALERIO PICCIONI ROMA

E il giorno pi lungo di Roma 2020. Cruciale lo definisce Mario Pescante, il numero 1 del Comitato che lavora per la corsa allorganizzazione dei Giochi. Allora di pranzo la commissione di compatibilit su investimenti (presidente Fortis, coordinatore Carraro) e ritorni dellimpatto olimpico sul Paese, e il quartetto Pescante-Alemanno-Petrucci-Pagnozzi con il vicepresidente Mondello, varcheranno il portone di Palazzo Chigi. Ad aspettarli Mario Monti con il sottosegretario alla Presidenza Catrical e il ministro dello sport Gnudi, che luned a Innsbruck aveva definito un sogno poter organizzare le Olimpiadi. Parole beneauguranti per il vertice di oggi.
Un s in tre tappe Tutta la giornata ruota intorno

a questi minuti in cui si capir lorientamento del Governo. Niente scontato. Prima la delegazione olimpica incontrer il presidente del Senato, Renato Schifani. Nel pomeriggio, quello della Camera, Gianfranco Fini. I due incontri sono strettamente collegati a quello con Monti. Vanno infatti calendarizzate le discussioni sulla mozione che i due rami del Parlamento dovrebbero approvare per incoraggiare la corsa olimpica, si spera con la maggioranza pi ampia possibile (sembra comunque scontata la contrariet della Lega). Il percorso auspicato questo: oggi una dichiarazione di interesse e di sensibilit del Governo, nei prossimi giorni il s dei due rami del Parlamento, quindi lassunzione di responsabilit scritta di Monti, quelle righe fondamentali da allegare alle risposte al formulario che la candidatura italiana deve portare al Cio prima del 15 febbraio.
La gente vota s Dopo Palazzo Madama, Palazzo Chigi e Montecitorio, Roma 2020 sbarcher nuovamente in Campidoglio. Alle 17, ci sar la presentazione della relazione della Commissione di Compatibilit Economica e del sondaggio dellISPO di Renato Mannheimer La candidatura della citt di Roma ai Giochi del 2020. I documenti presenteranno risultati molto incoraggianti: lOlimpiade genererebbe aumento del pil e di posti di lavoro, ma soprattutto la disamina stata fatta senza dimenticare il contesto, leuro che traballa, lo spread che galoppa, leconomia al palo. Anche il s olimpico dellopinione resiste pure agli effetti dello stato danimo del Paese. Anzi, la maggioranza a favore della corsa ai Giochi risulta persino in crescita: nellimmaginario, insomma, lOlimpiade vista come un tentativo del Paese di rialzare la testa.
RIPRODUZIONE RISERVATA

CURIOSITA: SECONDA TOKYO

Per i bookmaker inglesi lItalia gi la favorita


Roma secondo i bookmakers inglesi di Ladbrokes viene data per favorita a 2,75. Al secondo posto di Tokyo. Nessuna perplessit per i bookmaker britannici: la capitale nipponica segue a brevissima distanza: 3,25. Non molto staccata nemmeno Madrid (3,50), anche in questo caso si tratta di una designazione che ha suscitato qualche polemica vista la pesante crisi economica in Spagna. Istanbul e Doha viaggiano appaiate a 11,00. Per quanto riguarda la prima, le precedenti esperienze turche non hanno lasciato un buon segno, ma con Istanbul ci sarebbe la possibilit di disputare simultaneamente i Giochi in Asia e in Europa. Per quanto riguarda Doha, invece, si gi paventata l'ipotesi di far slittare l'inizio dei Giochi a fine settembre. Cenerentola fra le candidature per lOlimpiade del Baku (16,00), molto staccata.

GIOVED 12 GENNAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

31

GINNASTICA ARTISTICA VERSO LONDRA 2012


TEST EVENT AZZURRE PRIME. AI GIOCHI ANCHE CANADA, FRANCIA E BRASILE
Unite Ridono tutte insieme, Ripartire Chiara Gandolfi a To-

Ferrari e le ragazze allOlimpiade Ma ora festeggiamo Capodanno


DAL NOSTRO INVIATO

LONDRA

Quellabbraccio dopo lultimo esercizio alle parallele la sintesi dellimpresa. Del sollievo, della gioia di avercela fatta, seppure agli esami di riparazione. E cos, dopo la squadra maschile, anche quella femminile al Test Event di Londra

strappa il biglietto per lOlimpiade. Vanessa Ferrari, la veterana, liridata 2006 esce dalla pedana felice insieme alla sua allieva Erika Fasana, la 16enne cresciuta come lei alla Brixia di Brescia e che sogna di ripercorrere le tappe straordinarie della carriera di Vanessa. Un esordio in una gara senior per lei, e proprio nel momento pi im-

portante: Ero abbastanza emozionata racconta Erika anche perch cominciavamo in trave che non il mio attrezzo ideale. Mi tremavano le gambe. Vanessa sorride e le fa coraggio a suo modo: Beh, a me tremavano anche sui mezzi giri...Dai che andata. Abbiamo venduta cara la pelle. Adesso si mangia! La pelle e anche il pollo.

Vanessa Ferrari, 21 anni

mai come oggi squadra. Tutte uguali, anche lo smalto blu come il nuovo body col tricolore. Dopo le tensioni e le rivalit il momento della gioia per lobiettivo comune. Un traguardo raggiunto dopo un mondiale chiuso al nono posto, prime delle non qualificate per Londra 2012. Quando siamo tornate dal Giappone abbiamo ricominciato a lavorare subito spiega Elisabetta Preziosa . Qui andata divinamente, adesso per noi arrivano finalmente il Natale, il Capodanno, le cene con gli amici, un po di riposo.

kyo cera, e alla O2 Arena di Londra vuole tornare questa estate per lOlimpiade: Siamo in sei, e ai Giochi ne vanno soltanto cinque. Significa che tempo da perdere non ce n, per guadagnarsi la convocazione. Non ce lha fatta la Spagna, grande delusa, mentre il Canada vendica il k.o. maschile del giorno prima. Londra alle porte, chi si ferma perduto.
f.co. Donne. Risultati, qualificazione olimpica: 1. ITALIA (Deagostini, Gandolfi, Fasana, Ferlito, Ferrari, Preziosa) 57.124 (volteggio 56.699; parallele asimmetriche 54.966; trave 57.124; corpo libero 55.832); 2. Canada 221.913; 3. Francia 220.744; 4. Brasile 217.985.

I NUMERI

DAL NOSTRO INVIATO

FEDERICA COCCHI LONDRA

Due milioni e mezzo Visualizzazioni su Mtv on demand per Ginnaste vite parallele, partito su Mtv il 17 ottobre dello scorso anno

2,5

Un milione e mezzo Le visualizzazioni sulla pagina Facebook ufficiale di Ginnaste da quando partita la serie fino al 30 novembre

1,5

Costanza, rigore, fatica, disciplina. Difficile che ingredienti come questi facciano il successo di un programma televisivo, quasi impensabile se si tratta di un reality. Niente cubiste plastificate o palestrati semianalfabeti pronti a tutto per un passaggio televisivo, a Ginnaste - Vite parallele vanno in onda solo ragazze determinate s, ma a raggiungere un sogno sportivo: lOlimpiade. Un risultato centrato proprio ieri al Test event di Londra, dove le azzurre hanno conquistato il pass per i Giochi.
Febbre Il docu-reality andato

Dal reality a Londra Le protagoniste del reality che partecipano al Test Event di Londra sono due: Carlotta Ferlito ed Elisabetta Preziosa

Azzurri per Londra Dopo le qualificazioni delle due squadre di ginnastica, gli azzurri ammessi a Londra 2012 sono 129

129

in onda su Mtv diventato ben presto un programma di culto per migliaia di giovanissimi che si sono appassionati alle vicende delle atlete del centro federale di via Ovada a Milano. Carlotta Ferlito, Eleonora Rando, Giulia Leni, Sara Ricciardi, Jessica Mattoni e Alessia Scantamburlo insieme ai tecnici Claudia Ferr e Paolo Bucci sono diventati celebrit grazie al passaparola degli spettatori. Nessuno di noi se lo sarebbe immaginato racconta la Ferr . Essere riconosciute per strada, in borghese, da persone che si avvicinano e ti fanno i complimenti o chiedono come fare a mandare i figli al centro tecnico. Un maxi spot per la ginnastica a costo zero: Subito dopo le prime puntate abbiamo iniziato ad avere le linee telefoniche intasate di persone che volevano venire a vedere gli allenamenti. Una societ trentina venuta a seguire una giornata di lavoro. Non eravamo abituati a gestire tutto questo entusiasmo. Addirittura qui a Londra c una famiglia napoletana venuta apposta per vedere gareggiare le ragazze. Anche dalla federazione raccontano di giovanissime che chiamano perch vogliono iscriversi a "Ginnaste". Per sei mesi atlete e tecnici sono stati seguiti costantemente dalle telecamere, in palestra e fuori: Allinizio non

Carlotta Ferlito, 16 anni, mentre si allena alla trave. In questo esercizio stata argento ai Giochi giovanili di Singapore 2010 e agli Europei di Berlino 2011 CONTRASTO

Dal reality ai Giochi Azzurre, che fenomeno!


Tra le qualificate allOlimpiade, due erano a Ginnaste Ferlito: Ora tutte le ragazze seguono il nostro sport
Il docu-reality di Mtv un cult: la gente chiama per vederle e iscrivere le figlie Per 6 mesi atlete e tecnici seguiti in palestra e fuori. Ma alla fine non ci si faceva caso
stato facile ammette Paolo Bucci perch il rischio di distrarsi cera. Il nostro uno sport di fatica precisione e concentrazione. Ma i ragazzi di Mtv sono stati bravissimi, discreti, e alla fine quasi non ci abbiamo fatto pi caso. strano pensare di aver partecipato a tre olimpiadi ed essere riconosciuto solo perch sei andato in tv. Ma questo comunque un treno importante per la ginnastica. Ed anche bello vedere che la gente si appassionata a persone normali, che faticano sei ore al giorno in palestra, senza eccessi.

A MILANO VIA OVADA

S
Da sinistra, Elisabetta Preziosa, Sara Ricciardi e Carlotta Ferlito sono tra le ginnaste del centro federale di Milano coinvolte nel reality. Preziosa e Ferlito ieri erano tra le azzurre che hanno conquistato il pass per i Giochi
CONTRASTO

Carlotta e Betta La Ferlito, grintosa ed estroversa diventata una specie di idolo per le coetanee e le fans del programma, con quasi 28.000 Mi piace sulla sua pagina di atleta su Facebook: Insistenti? Ma no non danno fastidio, bello avere tante persone che ti seguono. A volte me la sono presa un po per il montaggio quando mi facevano apparire nei momenti peggiori, quando piangevo o mi incavolavo. Ma lunica cosa che conta che ora tutti conoscono come funziona la ginnastica. Forse stato meno facile per Elisabetta Preziosa, pi silenziosa e introversa: La privacy era azzerata, ma alla fine ci hanno anche portato fortuna: da quando ci seguono abbiamo fatto sempre bene. Visto com andata a Londra ci vorrebbe un sequel: Ginnaste - vite a cinque cerchi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Sono in 13 Si allenano 6 ore al giorno


Il Centro tecnico federale di Via Ovada a Milano raccoglie atleti selezionati dalla federazione attraverso le gare nazionali, disputate nelle diverse categorie. A Milano in via Ovada, oltre ai ragazzi che si allenano e poi tornano a casa, attualmente ci sono sei ginnaste e sette ginnaste residenti. Sono quelle che dalle citt di origine si sono trasferite a Milano, come nel caso della catanese Carlotta Ferlito. Chi si trasferisce a Milano si allena sei ore al giorno nella palestra del centro. Sempre l i ragazzi studiano e vengono seguiti privatamente dagli insegnanti. COMI

32

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 12 GENNAIO 2012

1
Questi avvisi si ricevono tutti i giorni 24 ore su 24 allindirizzo internet:

2
RICERCHE DI COLLABORATORI

OFFERTE DI COLLABORAZIONE

SARPI adiacenze MM Moscova palazzina d'epoca vendiamo loft personalizzabili contesto signorile. 02.34.93.07.53. CE: B - IPE: 36,8 kWh/mq per anno. TACCIOLI adiacenze stazione Affori nord Affori / MM3 in splendida corte, bilocale nuovo. Box. 02.66.20.76.46. CE: D - IPE: 111,1 kWh/mq per anno. VIA BUSSETO contesto d'epoca ristrutturato bilocale nuovo mansardato, terrazzo. Pronta consegna. 02.88.08.31. CE: D - IPE: 91,45 kWh/mq per anno. VIALE FULVIO TESTI ampio bilocale, soggiorno con cucinotto, camera, bagno finestrato. Balcone. Da ristrutturare. CE: G IPE: 192 kWh/mq per anno. 02.88.08.31.

7
IMMOBILI TURISTICI

VENDITE ACQUISTI E SCAMBI

18

www.piccoliannunci.rcs.it
oppure tutti i giorni feriali a: MILANO : tel.02/6282.7555 02/6282.7422, fax 02/6552.436. BOLOGNA : tel. 051/42.01.711, fax 051/42.01.028. FIRENZE : tel. 055/55.23.41, fax 055/55.23.42.34. BARI : tel. 080/57.60.111, fax 080/57.60.126. NAPOLI : tel. 081/497.7711, fax 081/497.7712. BERGAMO : SPM Essepiemme s.r.l. tel. 035/35.87.77, fax 035/35.88.77. COMO : tel. 031/24.34.64, fax 031/30.33.26. CREMONA : Uggeri Pubblicit s.r.l. tel. 0372/20.586, fax 0372/26.610. LECCO : SPM Essepiemme s.r.l. tel. 0341/35.74.00, fax 0341/36.43.39 MONZA : SPM Monza Brianza s.r.l. tel. 039/394.60.11, fax 039/394.60.55. OSIMO-AN : tel. 071/72.76.077 071/72.76.084. PADOVA : tel. 049/69.96.311, fax 049/78.11.380. PALERMO : tel. 091/30.67.56, fax 091/34.27.63. PARMA : Publiedi srl tel. 0521/46.41.11, fax 0521/22.97.72. RIMINI : Adrias Pubblicit di Rimini tel. 0541/56.207, fax 0541/24.003. ROMA : In Fieri s.r.l. tel. 06/98.18.48.96, fax 06/92.91.16.48 SONDRIO : SPM Essepiemme s.r.l. tel. 0342/20.03.80, fax 0342/57.30.63 TORINO : telefono 011/50.21.16, fax 011/50.36.09. VARESE : SPM Essepiemme s.r.l. tel. 0332/23.98.55, fax 0332/83.66.83 VERONA : telefono 045/80.11.449, fax 045/80.10.375. Per la piccola pubblicit allestero telefono 02/72.25.11 Le richieste di pubblicazione possono essere inoltrate da fuori Milano anche per telefax e corrispondenza a Rcs MediaGroup S.p.A. Divisione Pubblicit agli indirizzi di Milano sopra riportati. TARIFFE PER PAROLA IVA ESCLUSA Rubriche in abbinata obbligatoria: Corriere della Sera - Gazzetta dello Sport: n. 0: euro 4,00; n. 1: euro 2,08; n. 2 - 3 14 : euro 7,92; n. 5 - 6 7 - 8 - 9 - 12 - 20: euro 4,67; n. 10: euro 2,92; n. 11: euro 3,25; n. 13: euro 9,17; n. 15: euro 4,17; n. 17: euro 4,58; n. 18 - 19: euro 3,33; n. 21: euro 5,00; n. 24: euro 5,42. Rubriche in abbinata facoltativa: n. 4: euro 4,42 sul Corriere della Sera; euro 1,67 sulla Gazzetta dello Sport; euro 5,00 sulle due testate. n. 16: euro 1,67 sul Corriere della Sera; euro 0,83 sulla Gazzetta dello Sport; euro 2,08 sulle due testate. n. 22: euro 4,08 sul Corriere della Sera; euro 2,92 sulla Gazzetta dello Sport; euro 4,67 sulle due testate. n. 23: euro 4,08 sul Corriere della Sera; euro 2,92 sulla Gazzetta dello Sport; euro 5,00 sulle due testate. Si precisa che tutte le inserzioni relative a ricerche di personale debbono intendersi riferite a personale sia maschile sia femminile, essendo vietata ai sensi dell art. 1 della legge 9/12/77 n.903, qualsiasi discriminazione fondata sul sesso per quanto riguarda laccesso al lavoro, indipendentemente dalle modalit di assunzione e quale che sia il settore o ramo di attivit. Linserzionista impegnato ad osservare tale legge.

IMPIEGATI

1.1

IMPIEGATI

2.1

ACCETTATORE /capo officina auto presso prestigioso marchio estero ventennale esperienza. Cassa integrazione disponibilit immediata esamina proposte 366.71.25.418. AIUTO contabile, impiegata commerciale con pluriennale esperienza offresi. Patente. 389.04.25.327. AMMINISTRATIVA contabile esperienza trentennale prima nota fatturazione banche. Tel. 342.19.61.827. pluriennale esperienza back middle front office, BtoB, servizi alle imprese, gestione consolidamento clienti, marketing, analisi rischi aziendali, auditing. Tel. 335.20.40.44. CONTABILE esperta inglese francese anche part-time Milano est. 366.31.61.695. LAUREATO economia aziendale/marketing dinamico 10 anni esperienza professionale aziende internazionali francese bilingue + inglese fluente considera proposte. 339.70.79.018. PROGRAMMATORE Microsoft.net, WinForm, C#, SQL Server, Office, VB6, Access VBA, ricerca contratto a tempo determinato, disponibilit immediata. 328.02.71.509. RAGIONIERE 30enne esperto sino a bilancio civile; adempimenti fiscali; tesoreria; agenti; gestione personale, offresi 320.56.72.975. RESPONSABILE amministrativo finanziario. Esperienza maturata aziende multisettore. Amministrazione, finanza, controllo, personale, estero. Riorganizzazione rilancio aziendale. 347.63.67.628.

STUDIO commercialista centro Milano cerca impiegato/a esperto tenuta libri sociali, pratiche registro imprese (Comunica), pratiche Agenzia delle Entrate. Inviare cv a: stcomm48@gmail.com STUDIO dottori commercialisti Milano centro ricerca laureata/o economia e commercio con esperienza almeno biennale in analoga attivit di studio. Inviare curriculum a: lucabli@tin.it 011.88.37.47.

COMPRAVENDITA

7.1

ABBIAMO Toscana Castiglione d. P. Punta Ala 159.000 euro splendide suite sul mare pronte nuove nel 2012 investimento assicurato propriet certa uso gratuito reddito garantito 4% annuo a chi prenota entro gennaio in regalo l'arredamento telefona per vedere 035.47.20.050. ANDORA (Sv) Appartamenti in classe A con giardino o terrazzo direttamente dal costruttore; 20% in costruzione con fidejussione bancaria + 80% finanziamento agevolato. Tel. 019.67.56.93 www.impresacappelluto.com LOANO e Noli splendide opportunit, a pochi passi dal mare bilocali e trilocali in costruzione o pronta consegna, ottime rifiniture. Tel. 019.67.76.99 - 339.18.95.414. NIZZA Novit! Appartamenti nuovi, 50 mt zona pedonale. Prezzi lancio da Euro 169.000 italgestgroup.com 0184.44.90.72.

COMMERCIALE CREDITO FINANZA

IMMOBILI RESIDENZIALI COMPRAVENDITA

5
5.1

ACQUISTI

5.4

...Quotazioni ORO USATO: euro 25,75 / grammo ORO PURO: euro 37,20 / grammo ARGENTO USATO: euro 360,00 / kg ARGENTO PURO: euro 525,00 / kg - MISSORI MM DUOMOCurtini, via Unione 6 Gioielleria
02.72.02.27.36. - 335.64.82.765.

SOCIET d'investimento internazionale acquista direttamente appartamenti e stabili in Milano. 02.46.27.03.

VENDITA MILANO CITTA'

ACCURSIO adiacenze vendiamo pied--terre di 90 mq. su due livelli. Ristrutturato e condizionato. Possibilit posto auto. 02.88.08.31. CE: F - IPE: 59,73 kWh/mc per anno. CORSO GENOVA adiacenze, vendesi ampio bilocale affittato con balcone e cucina separata. Doppia esposizione. 02.88.08.31. CE: E - IPE: 135,01 kWh/mq per anno. PAOLO LOMAZZO 52 direttamente il costruttore propone edificio prestigioso nuova realizzazione varie metrature, terrazzi, box. 02.34.59.29.72 - www.52greenway.it - CE: B - IPE: 42,7 kWh/mq per anno.

IMMOBILI RESIDENZIALI AFFITTI

6
6.2

ACQUISTIAMO ORO Argento, Monete, Diamanti.

SUPERVALUTAZIONE, pagamento contanti. Gioielleria Curtini, via Unione


6. - 02.72.02.27.36 - 335.64.82.765.

RICHIESTA

BANCHE multinazionali necessitano di appartamenti o uffici. Milano e provincia 02.29.52.99.43. ISTITUTO bancario cerca per dipendente trilocale / quadrilocale in Milano zona servita. 02.67.47.96.25.

GIOIELLI ORO ARGENTO

18.2

TABLET PIETRA LIGURE: incantevole posizione nuovo appartamento vista mare, termoautonomo, climatizzato. Ampio terrazzo. Classe A I.P.E. 35.27 kWh/ m anno. 333.86.44.263

PUNTO D'ORO compriamo contanti, supervalutazione gioielli antichi, moderni, orologi, oro, diamanti. Sabotino 14 - Milano. 02.58.30.40.26.

19
AUTOVEICOLI

AGENTI RAPPRESENTANTI

1.2

RESPONSABILE vendite grande esperienza creazione gestione reti vendita esamina proposte Tel. 333.53.72.947.

DA OGGI IL TUO ANNUNCIO G DIVENTA MULTIMEDIALE...

AUTOVETTURE

19.2

VENDITORI E PROMOTORI

1.3

SARDEGNA Alghero 99.000 euro (prima costava 129.000 euro pazzesco) nuovo pronto fra poco anche rate senza anticipo 420 mensili oppure villetta 2 pianii box solo 169.000 euro (ne restano2). Tel. per vedere 035.47.20.05.

CQUISTANSI automobili e fuoristrada, qualsiasi cilindrata, pagamento contanti. Autogiolli, Milano. 02.89.50.41.33 - 02.89.51.11.14.

PERITO Elettronico 57 anni, esperienza ventennale vendita e marketing sensori per automazione di macchine e componenti elettronici, offresi anche part time. Buona conoscenza Inglese e utilizzo Pc. fanelligiuseppe29@gmail.com Tel: 335.78.83.524. VENDITRICE account 39enne, esperienza quasi ventennale per importanti aziende nei servizi, edilizia e GDO, referenziata, valuta proposte. 331.94.46.093.

IMMOBILI COMMERCIALI E INDUSTRIALI

8
8.1

PALESTRE SAUNE E MASSAGGI

21

OFFERTA

OPERAI

1.4

Responsabile del montaggio, ventennale esperienza nella costruzione e il montaggio di arredi, attualmente iscritto alla camera di commercio, esamina proposte. Tel. 335.63.76.184. AUTISTA /fattorino/camionista, patente CQC referenziato con ventennale esperienza offresi. Anche esperienza custode. 377.25.03.270

ARREDAMENTO NEGOZI INTERNI

CENTRO Bonaparte prestigioso negozio nove vetrine. Personalizzabile, ristrutturato. Soppalchi, sottonegozio. 02.89.09.36.75 www.filcasaservice.it - CE: F - IPE: 54,68 kWh/mc per anno.

ADDETTI PUBBLICI ESERCIZI

1.5

INVIACI TESTO FOTO E VIDEO E


Per informazioni chiamaci allo 02.6282.7555 / 7422 agenzia.solferino@rcs.it
RCS MediaGroup S.p.A. Via Rizzoli, 8 - 20132 Milano

MM TURRO per investimento negozio 21 mq. da ristrutturare libero subito. 02.88.08.31. CE: G - IPE: 111,57 kWh/mc per anno. PIAZZA VETRA adiacenze ottimo investimento 600 mq. negozio affittato 13 vetrine. Alta redditivit. 02.88.08.31. CE: G IPE: 147,22 kWh/mc per anno - www.filcasaservice.it SANT'AMBROGIO adiacenze affittasi negozio di 3 vetrine, soppalco, bagno. Ristrutturato. 02.88.08.31 CE: F - IPE: 54,53 kWh/ mc per anno.

ABBANDONATI ai massaggi ayurvedici. Euro 40. Info 02.91.43.76.86 - www.bodyspring.it ABBATTI lo stress con massaggi rilassanti. Da luned a sabato. 02.54.10.21.68. ACCOGLIENTE centro italiano elegante, massaggi olistici, rilassanti. Totale benessere. Zona Piola. 02.26.67.899. AMBIENTE elegante ti propone massaggi rilassanti antistress per un magico Natale. 02.39.40.00.18. HADO SPA eleganza per il tuo corpo, percorso termale con massaggi rilassanti ed olistici. 02.29.53.13.50. VIVI momenti di relax. Esclusivo centro massaggi olistici. 02.55.18.64.14. www.centrobenessererhamay.it

22
CHIROMANZIA
CARTOMANTE Vito, professionalit, esperienza consolidata, seriet. Su richiesta interviene personalmente ovunque. 339-60.51.442.

ABBIGLIAMENTO pluriennale esperienza conduzione negozio. Cinquantenne pratico offresi eventualmente altro settore. 348.56.55.878.

COLLABORATORI FAMILIARI

1.6

ASSISTANT personal, personal shopper, security bodyguard bella presenza, ottimo inglese. alex 27 milano@libero.it 320.67.72.549.

AZIENDE CESSIONI E RILIEVI

12

24
CLUB E ASSOCIAZIONI
A MILANO accompagnatrici, distinta agenzia presenta eleganti, affascinanti modelle ed interessanti hostess. 335.17.63.121. INTRIGANTE autoritaria 899.89.79.72. Spiami 899.00.41.85. Euro 1,80 min./ivato. Solo Adulti. Mediaservizi, Gobetti 54 Arezzo.

PRESTAZIONI TEMPORANEE

1.7

CONTABILE pensionato offre collaborazione part-time a media piccola societ. Tel. 347.01.67.380.

BABY SITTER

1.8

ATTIVIT da cedere / acquistare artigianali, industriali, turistico alberghiere, commerciali, bar, aziende agricole, immobili. Ricerca soci. Business Services 02.29.51.80.14. COLLINE PIACENTINE ristorante ristrutturato, mq. 700, vendesi immobile e attivit storica del 1850. Calegari 0523.38.42.90.

BABY SITTER cerca lavoro, referenziata. In Milano, Amsterdam, Monaco. Seriet. Contattare 333.62.58.495.

GIOVED 12 GENNAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

33

TUTTENOTIZIE E RISULTATI
TENNIS A SYDNEY ITALIANI SUPER
la salute: A essere onesta, per me la cosa pi importante star bene e riuscire a giocare. Soprattutto quando mancano appena 5 giorni al primo Slam della stagione sul cemento di Melbourne dove la n. 1 non salta alla vigilia dal 2007 (Henin in rotta col marito) ed arrivano incerottate Serena Williams, Maria Sharapova e Kim Clijsters, con il punto interrogativo-asma della Kvitova, e la bella Petkovic gi rientrata in Germania con una frattura da stress alla schiena. Mentre danno spettacolo gli italiani Matteo Viola e Simone Bolelli, capaci, nelle qualificazioni, di salvare rispettivamente 7 (da 0-5 0-40 al 3 set!) e 2 match point.
A rete La Wozniacki, danese di

Ippica PRIMA MANIFESTAZIONE ANTI CRISI

GALOPPO

Wozniacki doppio k.o. Melbourne a rischio Non penso al n. 1


Caroline Wozniacki traballa pi che mai sul trono del tennis mondiale: gi battuta, allalba del 2012, alla Hopman Cup di Perth, dalla grande rivale, Petra Kvitova, da cui divisa da appena 295 punti, cede alla nuova Hingis, Agnieszka Radwanska, nei quarti di Sydney, accusa un dolore al polso sinistro e dichiara, con gli occhi lucidi: Spero che il problema non sia cos serio, e che i test medici mi tranquillizzino, ma con landare della partita, nel terzo set, ho sentito molto male. Spero di essere a posto per gli Australian Open.
Paura La Kvitova, vincendo

Segnale dai Monopoli A breve la riforma delle scommesse


Frankel: imbattuto dopo 9 corse

Sydney, potrebbe soffiarle sabato il n. 1 (suo dallottobre 2010, salvo una settimana di inter-regno di Kim Clijsters), ma la 21enne danese pensa al-

ceppo polacco tutta difesa e grinta, chiede aiuto medico sull1-2 del terzo set contro la grande speranza polacca Radwanska, dal gioco vario e dalle repentine discese a rete. Sicuramente handicappata, ma il problema vero, contro avversarie pi offensive, tecnico e mentale. E, come da pronostici pre-stagione, lascia le semifinali Radwanska-Azarenka e Kvitova-Li.
A Sydney (Aus, 512.000e, cem), quarti donne: A. Radwanska (Pol) b. Wozniacki (Dan) 3-6 7-5 6-2; Azarenka (Bie) b. Bartoli (Fra) 7-5 6-4; Li (Cin) b. Safarova (Cec) 6-2 7-6 (3); Kvitova (Cec) b. Hantuchova (Slk) 6-0 6-4; qualificazioni uomini, 1 turno: Polansky (Can) b. VAGNOZZI 6-3 6-2: VIOLA b. Lajovic (Ser) 6-2 6-7 (8) 8-6: BOLELLI b. Lammer (Svi) 4-6 7-6 (5) 6-4; CRUGNOLA b. Weintraub (Isr) 6-4 6-4.

Wozniacki infortunata al polso

Matteo Viola, n. 155 mondiale

Ieri la prima delle due manifestazioni romane organizzate dalle categorie ippiche in sciopero dal 1 gennaio contro la crisi dellippica a un passo dal baratro dopo il taglio del 40% delle risorse economiche. Un centinaio di persone si dato appuntamento sotto la sede dei Monopoli di Stato e una delegazione capeggiata dal vicepresidente Agit (driver trotto), Matteo Di Meo, stata ricevuta dal direttore generale, Antonio Tagliaferri, che ha confermato lintenzione di AAMS di procedere al pi presto alla riforma delle scommesse (il pacchetto sarebbe pronto per andare al Ministero dellEconomia). Riforma che dovrebbe seguire le indicazioni pi diffuse: totalizzatore unico, abbassamento del prelievo per aumentare i soldi disponibili per i vincitori, eliminazione della V7 e riforma del quint attraverso labbassamento dellimporto minimo di scommessa e, probabilmente, anche la trasformazione in scommessa unica con vincite conso-

latorie, il quart e la tris. Oggi la seconda e pi imponente manifestazione, davanti a Montecitorio, prima della quale ci sar una conferenza stampa allHotel Plaza con probabile lettura di un documento unitario, in cui il settore dovrebbe indicare i punti fondamentali della riforma del settore, da trasmettere agli organismi preposti: Unire e Ministero Agricolo.

Classifiche 2011 Linglese Frankel in cima al mondo


Pubblicate le classifiche internazionali relative al 2011. In cima al mondo con un rating di 136 c il fenomenale inglese Frankel, allenato da Henry Cecil e imbattuto dopo 9 corse, le ultime 4 in gruppo 1 (2000 Ghinee inglesi, St. Jamess, Sussex, Queen Elizabeth). Secondo con 132 un altro imbattuto (in 16 corse), lo sprinter australiano Black Caviar. Il miglior italiano stato Excelebration (Marco Botti trainer, Giuliano Manfredini proprietario) con 126. Sopra quota 115 anche Crackerjack King, Jakkalberry e Voila Ici, tutti a 117. Fra i due anni in testa Camelot e Dabirsim 119. La vincitrice dellArc Danedream a 128. IERI QUINT 3-6-5-1-10 Le quote a Cagnes. Quint: n.v. Quart: e 1.210,41. Tris: 585,13. Oggi tappa a Meydan alle 18.35.

Spesso anche i cavalli in piazza

Freestyle A PARK CITY (USA)

Sci/1 A WENGEN

Boxe/1 SEI UN DELINQUENTE

Atletica E Carter-Powell
Ci sar anche il giamaicano Nesta Carter nella rara sfida sui 50 prevista il 28 gennaio allUs Open, meeting indoor al Madison Square Garden di New York. Carter trover il connazionale Asafa Powell, che non corre in sala dal 2004. Intanto ieri Bolt ha confermato la presenza ai Bislett Games di Oslo il 7 giugno. CORSA DI MIGUEL Domenica 22 a Roma, i 6 mila partecipanti alla Corsa di Miguel troveranno lungo il percorso gigantografie-fotomontaggio in cui il fondista-poeta desaparecido incontrer Emil Zatopek e Paavo Nurmi, Eric Liddell e Paola Pigni. Lappuntamento sar dedicato alla memoria di Mimmo Caliandro, il mezzofondista delle Fiamme Gialle scomparso lo scorso anno, che aveva vinto quattro volte la gara.

Hockey Ghiaccio
COPPA ITALIA (m.l.) Presentata ieri la final four di Coppa Italia di Bolzano. Sabato 14 semifinali: Val Pusteria-Cortina (ore 17); Bolzano-Alleghe (20.30). Domenica 15 finale (ore 20.30, dir. RaiSport).

Gi dallhalfpipe Fill e Innerhofer Mayweather Grave la Burke bene in prova sfida Pacquiao

Hockey prato Argentina Super Italia battuta


Troppo dura per lItaldonne di Fernando Ferrara, battuta ieri in amichevole a Buenos Aires 5-0 dallArgentina iridata. Per le azzurre stato il primo test in vista del torneo di qualificazione olimpica (18-24 febbraio a Nuova Delhi, in India). Domani (alle 19 italiane) il bis.

thlon. L'azzurro debilitato da un forte raffreddore: si spera in un recupero per la sprint di sabato. Intanto la finlandese Kaisa Makarainen vince la 15 km in 4503"3 (2) sulla svedese Helena Ekholm a 22" (1) e la tedesca Magdalena Neuner (a 32"9, errori 2), al 99 podio in carriera. Karin Oberhofer finita 34, Roberta Fiandino 44, Katja Haller e Michela Ponza 47esime, Dorothea Wierer 69. In Coppa: Neuner con 504 punti, seguita da Darya Domracheva (5 al traguardo) con 457, terza Makarainen 433, Ponza 19. FIEMME PER ZAKOPANE La penalty race per la Coppa del Mondo di combinata nordica prevista a Zakopane il 28 e 29 gennaio si disputer a Val di Fiemme, dal 2 al 4 febbraio. La prova polacca individuale sar nel weekend a Chaux-Neuve.

Nuoto
RICE MALATA (al.f.) La tripla campionessa olimpica Stephanie Rice, rientrata dopo l'operazione alla spalla, subisce un'altra battuta d'arresto in vista dei trials olimpici: dovr saltare qualche giorno di allenamento a causa dell'otite. IN SUDAFRICA (al.f.) Il Livorno di Corrado Rosso con alcuni azzurri a Johannesburg (S.Af.): Turrini, C. Boggiatto, Beni, Franciolini, Landini, Masini, Bechelli, Gandolfi, Manaoussakis, Florio e Olmastroni. Il raduno si concluder con la gara di Durban del 28-29 gennaio.

Tennis
FOGNINI & STARACE Secondo turno uomini sul cemento. A Sydney (Aus, 380.000e): Del Potro (Arg) b. Kubot (Pol) 6-4 6-2; Reynolds (Usa) b. Isner (Usa) 3-6 6-4 6-3; Gasquet (Fra) b. FOGNINI 6-2 6-1; Benneteau (Fra) b. Lopez (Spa) 6-3 6-4; Bogomolov (Rus) b. Troicki (Ser) 7-6 (5) 6-4; Nieminen (Fin) b. Stepanek (Cec) 7-6 (5) 5-7 6-1; Baghdatis (Cip) b. Ebden (Aus) 3-6 7-5 7-6 (3); Istomin (Uzb) b. Sweeting (Usa) 6-2 6-1; ad Auckland (N.Zel, 365.000e): Ferrer (Spa) b. Rosol (Cec) 6-4 6-2; Almagro (Spa) b. Giraldo (Col) 6-4 6-2; Verdasco (Spa) b. Berlocq (Arg) 7-5 7-6 (3); Paire (Fra) b. Chela (Arg) 5-7 6-2 6-2; Rochus (Bel) b. Bellucci (Bra) 7-6 (6) 5-7 7-6 (5); Kohlschreiber (Ger) b. Harrison (Usa) 4-6 6-4 6-3; Falla (Col) b. STARACE 7-6 (3) 6-3; Garcia-Lopez (Spa) b. Mannarino (Fra) 6-2 6-3. ALTRE DONNE A Hobart (Aus, 17.000 e, cem), 2 turno: Barthel (Ger) b. Medina Garrigues (Spa) 6-1 6-4; Gajdosova (Aus) b. Rodionova (Aus) 6-3 1-6 6-4; Peer (Isr) b. Jones (N.Zel) 7-6 (7) 6-4. AZZURRE Nella notte, a Melbourne, cominciate le qualificazioni del torneo donne degli Australian Open, con Floris, Burnett, Camerin, Dentoni e Knapp. KOOYONG ORFANO Il tradizionale torneo-esibizione nellex stadio di kooyong a Melbourne che ospitava gli Australian Open stato disertato dai pi forti: Melzer (Aut) b. Tsonga (Fra) 6-4 6-3; Tomic (Aus) b. Berdych (Cec) 4-6 6-3 6-4; Fish (Usa) b. Raonic (Can) 6-1 6-2; Monfils (Fra) b. Roddick (Usa) 7-6 (2) 7-6 (3).

Sarah Burke (foto IPP), la 29enne canadese stella dellhalfpipe, 4 volte oro agli X Games e iridata a Ruka 2005, marted rimasta seriamente ferita al capo durante un allenamento a Park City (Usa). Dopo essere caduta nella parte bassa del superpipe, stata trasportata in elicottero a Park City, dove ricoverata. Secondo il Toronto Star sarebbe in coma. Gli indizi sono drammatici, catastrofici ha detto il n.1 della federazione canadese di snowboard e freestyle Peter Judge , ma difficile dire quanto. Lultima gara di Coppa disputata stata quella del 9 dicembre a Copper Mountain (Usa), dove si era piazzata settima, mentre in febbraio ai Mondiali di Park City aveva chiuso 4. Lhalfpipe con gli sci sar specialit olimpica da Sochi 2014.

WENGEN (Svi) Buone indicazioni per gli azzurri dalla prima prova di discesa a Wengen in programma sabato (domani supercombinata, domenica lo slalom). Peter Fill (236"98) ha preceduto Cuche di 57/100 e Innerhofer di 86/100. I due azzurri hanno saltato lultima porta (evitata da molti altri), ma Fill ha il miglior tempo in tutte le sezioni della lunghissima pista. Segni di ripresa anche per Innerhofer, pure lui nelle prime posizioni negli intermedi. Oggi alle 12.30 la 2 prova. Oggi anche prima prova a Cortina della discesa femminile. Ieri sera, nella riunione dei capisquadra nella localit ampezzana il direttore della Coppa Atle Skardaal ha ufficializzato anche nel femminile il divieto delluso dei sottotuta a membrana.

Per ora i primi colpi Floyd Mayweather (foto) e Manny Pacquiao se li sono scambiati via Twitter: gi qualcosa. Ha iniziato il primo con un tocco di slang: Step up punk. Cio: Vieni avanti delinquente. Manny Pacquiao sto dicendo a te: dai battiamoci il 5 maggio e regaliamo al mondo il match che vuole vedere. Immediata la risposta del filippino, via Bob Arum: Benissimo, ma non pu essere il 5. Facciamo il 9 giugno. E cos fra i due ancora scontro. Mayweather ha gi ottenuto una deroga di quasi 5 mesi dal giudice per scontare la sua pena dai primi di giugno (87 giorni, ma saranno di meno), proprio per permettergli di salire sul ring il 5 maggio. Manny chiede pi tempo. Larena da 40 mila posti a Las Vegas a maggio non sarebbe pronta.

RIENTRO FRIEDRICH La tedesca Ariane Friedrich, oro indoor nellalto agli Europei di Torino 2009, torner il 28 gennaio in sala a Hustopece (R.Cec), dopo un anno di stop per linfortunio al tendine dAchille sinistro del 22 dicembre 2010.

Beach Volley
SATELLITE CEV Scatta oggi con le qualifiche a Aalsmeer (Ola) il Satellite Cev indoor. In campo alcuni big: Schuil-Nummerdor (Ola), Klemperer-Koreng (Ger) e Heuscher-Bellaguarda (Svi). Per lItalia Matteo Galli-Panigalli e Oligeri-Papagna.

Pallavolo
COPPA ITALIA A-2 (f.c.) Molfetta la prima finalista della Del Monte Cup di A-2. Ieri sera 3-0 (25-14, 25-18, 25-21) al Che Banca! Milano.

Boxe
CASI LANGELLA E DANDREA La Procura antidoping ha convocato i due pugili positivi Giuseppe Langella il 17 gennaio e Riccardo DAndrea il 20 gennaio. ADDIO SAKURAI (r.g.) In una struttura sanitaria di Tokyo (Gia), deceduto Takao Sakurai (30-2) unico nipponico a vincere l'oro olimpico nella boxe. L'impresa ai Giochi di Tokyo nel 1964 tra i gallo. TRICOLORE MEDIOMASSIMI (r.g.) Danilo D'Agata (1-0-1) mette in palio il tricolore mediomassimi il 24 febbraio a Roma contro l'italo albanese Orial Kolaj (7-5-2). E la rivincita de 2009 in Coppa Italia: vinse D'Agata. EUROPEO SANAVIA (i.m.) Lorganizzatore Frank Warren comunica che il match per il titolo europeo dei supermedi fra il campione James De Gale (ing) e Cristian Sanavia sar il 16 marzo a Londra. DONNE (m.moro.) Da venerd a domenica le azzurre combattono nel torneo di Zenica (Ser): 51 Valeria Calabrese, 54 Terry Gordini, 57 Marzia Verrecchia, 60 Romina Marenda, 48 Chiara Crimi, 54 Alessia Socci. Si comincia dai quarti.

Rugby Inglesi giovani


Sono 9 i giocatori senza caps convocati dal c.t. ad interim dellInghilterra Stuart Lancaster tra i 32 per il Sei Nazioni. Tra loro Owen Farrell e Brad Barritt, centri dei Saracens. Il pi esperto il n.10 Flood (46 caps), che per salter linizio del Torneo (legamenti di un ginocchio). Tra i tagliati Tindall, Easter e Cueto, mentre Delon Armitage e Banahan sono stati girati negli England Saxons. LInghilterra esordir in Scozia, sabato 4, mentre l11 sar allOlimpico contro lItalia (ore 16). PICONE PU GIOCARE Niente squalifica per Simon Picone. Il comitato di disciplina della Celtic, ieri a Dublino, ha ascoltato il trevigiano, espulso sabato in Munster-Benetton per un placcaggio pericoloso: giusta lespulsione ma inappropriate ulteriori sanzioni. Intanto stasera Bordeaux-Bayonne, per il girone 3 di Challenge, apre il 5 turno delle coppe.

SCI/2 VERSO LE ELEZIONI DELLA FISI: SPUNTA UN ALTRO CANDIDATO

BOXE/2 World Series

Nattino, presidente di garanzia?


Gianpiero Nattino, nato nel 35, gi vice presidente negli anni 70, diventer il nuovo presidente della Fisi? Una sorta di traghettatore? Sar il presidente di garanzia per uscire dallimpasse politica? Un candidato che starebbe bene pure al Coni? Lex dirigente si starebbe facendo convincere. Cos come in attesa della sue vicende processuali, lex presidente Giovanni Morzenti si sarebbe deciso a fare un passo indietro per le elezioni del 31 marzo, resesi necessarie a seguito del commissariamento provocato dallannullamento dellassemblea precedente. Lipotesi-Nattino starebbe bene anche allex ministro degli Esteri, Frattini, e alla cordata del bergamasco Ghilardi che aveva fronteggiato Morzenti nelle scorse elezioni (ora i due gruppi stanno convergendo). Tra i candidati, ci sono pure Lamberto Gancia e Lorenzo Conci.

Cerimonia peso oggi in Gazzetta


Oggi alle ore 15, la Gazzetta dello Sport ospiter in Sala Montanelli la cerimonia del peso e la conferenza stampa del confronto valido per le World Series, tra Dolce & Gabbana Milano Thunder e i Venky's Mumbai Fighters, in programma domani sera al Forum di Assago.

Vela
COPPA AMERICA (r.ra.) La Giuria Internazionale dellAmericas Cup, accogliendo una richiesta di Team New Zealand, ha stabilito che solo i 4 team ( Oracle Racing, Artemis, Luna Rossa ed Emirates Team New Zealand) che hanno pagato i 200.000 dollari per liscrizione alla Louis Vuitton Cup e alla 34 Americas Cup possono votare gli emendamenti al Protocollo della Coppa e al regolamento delle World Series, estromettendo cos i team che non parteciperanno alla Coppa da ogni decisione. Il fuoriclasse inglese Ben Ainslie ha annunciato che, dopo lOlimpiade di Londra, parteciper alle regate dellAmericas Cup World Series con un suo team (Ben Ainslie Racing), ma difender la Coppa con Oracle nel 2013.

Golf
POKER AZZURRO Da oggi a Johannesburg (S.Af, 1.300.000 e, prima moneta 206.050) secondo torneo 2012 European Tour, con gli italiani Colombo, Pavan, Tadini e Aron Zemmer, 5 con 67 (-4) colpi nella prequalifica sullo stesso campo del Royal Johannesburg & Kensington Golf Club (categoria 13c per il Sunshine Tour 2012, come 28 nella Qualifying School del circuito).

Softball
MACERATA CHIUDE (m.g.) Il Macerata dopo 38 anni, 5 scudetti e 5 Coppe Campioni lascia. Non ancora ufficiale, ma gli sponsor non ci sono: ripartir dalla B.

Sport invernali
COPPA DI BIATHLON Lukas Hofer salter oggi lindividuale maschile di Nove Mesto (R.Cec) per la Coppa del Mondo di bia-

34

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 12 GENNAIO 2012

ALTRI MONDI

Il fatto del giorno _buone nuove da Berlino


A CURA DI GIORGIO DELL'ARTI gda@gazzetta.it

BOSSI E IL CASO COSENTINO

A notizie
S

Tascabili
La Procura di Bari non ha pi dubbi

Come mai ora la Merkel elogia lItalia di Monti?


Il premier sembra aver convinto i tedeschi. E gli ha ricordato i loro errori. La Germania pronta a finanziare il fondo salva Stati
Sembra strano, ma c qualche buona notizia. Una questa: nei primi nove mesi del 2011 (gennaio-settembre, epoca di Berlusconi e soprattutto Tremonti) il rapporto deficit/pil stato pari al 4,3%, 0,3 punti percentuali in meno del 2010, miglior risultato dal 2008. Particolarmente significativo il terzo trimestre, con un rapporto di 2,7, addirittura inferiore a quello preteso dai parametri di Maastricht. Unaltra buona notizia (fermo restando che lo spread ancora a 517) che Monti in Europa sta vincendo la sua partita. Lincontro di ieri con la Merkel andato molto bene, la Kanzlerin si dichiarata pi disponibile che in passato, soprattutto a mettere soldi nel famoso fondo. Ci sono stati riconoscimenti assai lusinghieri alla velocit con cui il governo ha varato il nuovo sistema pensionistico e si accinge a riformare il mercato del lavoro e a procedere sulla strada delle liberalizzazioni. sponibile, se lo faranno anche gli altri Paesi, ad aumentare le risorse a disposizione del fondo salva Stati e vuole concludere rapidamente i negoziati per il fondo permanente. Se fosse necessaria una solidariet dovremo essere pronti ad agire rapidamente, fermo restando che ognuno deve fare la sua parte. Ha poi aggiunto: LItalia ha fatto molto sul fronte delle riforme. Le misure adottate sono molto importanti. E a questo punto ognuno dei principali Paesi dellEurozona dovr fare la sua parte per la stabilizzazione della moneta unica. Abbiamo concordato che Italia, Francia e Germania si trovino il 20 gennaio a Roma per continuare la collaborazione gi avviata. Serve pi Europa e non meno Europa in futuro....
La cancelliera Angela Merkel, 57 anni, e Mario Monti, 68, ieri a Berlino AP

di Straccia il corpo restituito dal mare


Il senatur: Libert di voto sullarresto Umberto Bossi ha deciso di lasciare libert di coscienza ai suoi deputati per il voto sullarresto di Nicola Cosentino previsto per oggi alla Camera. A chi gli faceva notare che Maroni aveva detto che il Carroccio avrebbe votato a favore della custodia cautelare nei confronti dellex sottosegretario del Pdl accusato di camora, il leader leghista ha aggiunto: Probabilmente voteranno a favore, anche se dalle carte non esce niente, nessuna colpevolezza
Sembrano non esserci pi dubbi: il cadavere ritrovato il 7 gennaio sui frangiflutti del lungomare di Bari Palese Roberto Straccia, lo studente di 24 anni scomparso da Pescara il 14 dicembre. Lo ha riferito la Procura del capoluogo pugliese specificando che lattivit istruttoria svolta consente di affermarlo con sufficiente grado di verosimiglianza. Sul corpo sono stati, effettuati i primi esami, in attesa del test del dna. I consulenti hanno avuto termini dai 30 ai 60 giorni, per cui non possibile avanzare prima del deposito delle relazioni ipotesi giuridicamente apprezzabili, ha concluso la Procura di Bari.

I referendum sul Porcellum

La Consulta indecisa Slitta a oggi la decisione sulla legge elettorale

4,3%

Il rapporto deficit-Pil Nei primi 9 mesi del 2011 il rapporto deficit-Pil stato del 4,3%, inferiore - secondo lIstat - di 0,3 punti rispetto al 2010. il miglior dato dal 2008. Decisivo il dato del terzo trimestre (2,7%)
si rivolgeva stavolta al pubblico di quel Paese.

soluto rispetto delle regole. E ci vale in particolare proprio per i Paesi pi forti. Se i Paesi pi forti violano le regole come ha fatto la Germania nel 2003 poi non ci si pu aspettare che gli altri le rispettino. I Paesi pi forti hanno una grande responsabilit. In Europa non lhanno sempre rispettata fino ad ora. E questo lo rivendicheremo.

4 queste belle parole, A parte


sul piano concreto?

3Merkel ha reagito in qualLa


che modo? E come?

1
Ma Monti parla tedesco?

2 esempio? Per
Sono stato colpito dalla franchezza con cui Monti ha ricordato ai tedeschi, tanto rigorosi oggi, che nel 2003, con la Francia, essi hanno preteso di violare le regole della Comunit. Qual stato il peggior errore nella Ue degli ultimi dieci anni? Era il 2003 quando Germania e Francia non rispettarono i criteri di Maastricht: stato un errore enorme! Quindi, i due Paesi non dovrebbero scandalizzarsi pi di tanto. E poco dopo: Di fondamentale importanza per lEuropa las-

Il nostro premier parla tedesco con i tedeschi, francese con i francesi e inglese con gli anglosassoni. Prima di incontrare la Merkel ha fatto uscire su Die Welt una sua intervista di quindici cartelle. Molte risposte sono identiche a quelle che ha dato nella conferenza stampa di fine anno e nelle interviste tv a Vespa e a Fazio. Ma c anche qualche novit, piuttosto significativa, dato che il presidente del Consiglio

Nel resto dellintervista Monti ha spiegato i sacrifici dellItalia e illustrato la velocit con cui s proceduto nelle riforme. necessario che ora lEuropa faccia la sua parte ha aggiunto aiutandoci a far scendere i tassi dinteresse sul nostro debito. La strada principale per far questo mettere soldi nel famoso fondo salva Stati. E la Merkel, nella conferenza stampa successiva allincontro, per la prima volta ha ammesso che gli sforzi saranno fatti, cio che la Germania a un tratto disponibile a mettere mano al portafoglio. Senta le sue parole: La Germania di-

Il risultato pi importante che il rientro dal debito a colpi di 5% allanno partir solo nel 2014, come voleva Monti e come aveva voluto anche Tremonti. certo che allItalia verranno riconosciute correzioni sul calcolo del debito: si terr conto del grande risparmio delle famiglie e della riforma delle pensioni appena varata che migliora notevolmente i conti del Paese. Si tratter comunque di sacrifici forti, almeno 20 miliardi di euro lanno e mantenendo naturalmente il bilancio in pareggio (anche se c qualche concessione al deficit in caso di recessione).

La raccolta delle firme per il referendum ANSA


Dopo il rinvio di ieri, dovrebbe arrivare oggi la decisione dela Corte costituzionale in merito allammissibilit del referendum sulla legge elettorale. La camera di consiglio fissata alle 9.30. I giudici della Consulta sono chiamati a esprimersi sullammissibilit dei quesiti referendari che mirano ad abrogare, o modificare in parte, il cosiddetto Porcellum, ovvero la legge elettorale scritta dallex ministro leghista Calderoli e introdotta dal governo Berlusconi nel 2005. I nodi da sciogliere sono, per, ancora numerosi. In primo luogo, la costituzionalit dei referendum, e poi leffetto che la consultazione popolare potrebbe avere sulla legge attuale, senza contare, in caso di abrogazione, il vuoto che verrebbe a crearsi nel sistema politico. Una delle ipotesi al vaglio prevede la reintroduzione automatica del vecchio Mattarellum, cio il sistema maggioritario corretto dallassegnazione proporzionale del 25% dei seggi.

5questo Fondo dotato di pi Ma


soldi potr poi intervenire sui mercati per sostenere leuro e il debito dei Paesi membri?

Dovrebbe avere la struttura di un Fondo Monetario e dunque essere dotato di capacit dintervento. Ma sono le cose di cui appunto si discuter in questi vertici che si susseguiranno a ripetizione nei prossimi giorni.

Superpentito di Cosa Nostra

Spatola non testimonia Il Pm rivela: morto


Rosario Spatola, uno dei superpentiti di Cosa Nostra, morto. Lo ha comunicato ieri il pm della Dda di Palermo, Francesco Del Bene, in apertura del processo per lomicidio del giornalista e sociologo Mauro Rostagno, ucciso a Valderice il 26 settembre 1988, dove avrebbe dovuto testimoniare. Due gli imputati: Vincenzo Virga, accusato di essere il mandante e Vito Mazzara, ritenuto uno dei killer. Mistero sulla data della morte del pentito. La figlia di Rostagno, Maddalena, in unintervista a Panorama sostiene che: Spatola morto 4 anni fa senza che nessuno tra i magistrati ne fosse stato informato.

LA SERRATA DECISA IN UN INCONTRO SINDACALE A BOLOGNA, LUNED UNA RIUNIONE AL CIRCO MASSIMO DI ROMA

Liberalizzazioni, tassisti in rivolta


Via allo sciopero per il 23 gennaio. Il governo accelera sulla distribuzione libera della benzina
Il governo liberalizza o prova a liberalizzare, e i tassisti preparano le barricate. Ieri sono circolate alcune indiscrezioni sulle novit che toccheranno il settore dei carburanti: i benzinai saranno liberi di rifornirsi dove costano meno, di vendere nei distributori anche giornali, sigarette e alimentari e di riscattare, da soli o in cooperativa, gli impianti dove lavorano. Intanto, per, contro ogni ipotesi di liberalizzazione, partita la rivolta dei tassisti: annunciato lo sciopero per il 23 gennaio. E luned prossimo i fuori turno si ritroveranno al Circo Massimo, a Roma, per unassemblea generale chiamata a decidere eventuali altre iniziative. Nellagenda delle liberalizzazioni del governo, oltre ai taxi, ci sono anche le farmacie: si prevedono pi concorsi e un maggior numero di esercizi aperti sul territorio. Ieri, intanto, due buste esplosive sono state inviate al presidente di Federfarma, Annarosa Racca, e unaltra simile era indirizzata alla farmacia del senatore Luigi DAmbrosio Lettieri, del Pdl.

TwitTwit

IL CINGUETTIO DEL GIORNO

Com morto il pentito Spatola che doveva deporre in queste ore al processo per lassassinio di Mauro Rostagno?

WALTER VELTRONI
@VeltroniWalter Followers 2.301

La protesta dei tassisti a Bologna, in Piazza Maggiore, luned scorso ANSA

GIOVED 12 GENNAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

35

ALTRI MONDI

A MODENA: PRECARIO

La mafia lo minaccia cronista sotto scorta


Da due settimane vive sotto scorta per le minacce ricevute dalla mafia. Giovanni Tizian (nella foto), 29 anni, figlio

di un funzionario di banca ucciso dalla Ndrangheta e ora cronista precario della Gazzetta di Mantova, ha pubblicato inchieste e un libro sulla criminalit organizzata al Nord. Per sostenerlo il suo giornale ha organizzato una mobilitazione via Twitter con centinaia di adesioni.

AUTOBRENNERO

Accetta le mance dei clienti: licenziata


Ha accettato le mance dei clienti in unarea di servizio dellautostrada del Brennero. Per questo unaddetta alla pulizia dei

bagni stata licenziata. La donna, 63 anni, ha presentato ricorso in tribunale, sostenendo di non aver mai chiesto mance. Nella lettera di assunzione, firmata nel 2007, cera una clausola che vieta di esporre tavoli, sedie e qualsiasi altro supporto per la raccolta delle mance.

In Siria altro sangue d Razzo sulla folla: ucciso un giornalista


il francese Gilles Jacquier, colpito a Homs. La Ue: Assad non pi credibile. Lesperto: Attenti, il regime solido
VINCENZO DI SCHIAVI

NUOVO INCIDENTE A SCUOLA IN PROVINCIA DI LODI

Le teoriche aperture democratiche di Assad non illudono nessuno e la tensione in Siria rimane altissima. Ieri a Homs morto un francese, Gilles Jacquier, reporter di France 2 e vincitore del premio Ilaria Alpi 2011, ucciso da un colpo di mortaio mentre seguiva un corteo filo-governativo. Ferito anche un giornalista belga. Ferma condanna dellUnione Europea e degli Usa: Assad ha perso ogni credibilit. La Francia chiede lapertura di uninchiesta, mentre la Germania invoca una risoluzione dellOnu.
Guerra civile Ma che cosa sta succedendo in Siria? Homs, teatro delleccidio (8 morti e 25 feriti, colpiti da 3 granate), una delle citt simbolo della rivolta anti-Assad. Due giorni fa il presidente siriano ha annunciato il referendum per una nuova costituzione e nuove elezioni (ieri comparso in una piazza di Damasco tra i suoi sostenitori), ma dal marzo 2011 inizio della primavera araba siriana si contano pi di 5 mila morti di cui 400 da quando sono entrati nel Paese (a fine dicembre) gli osservatori della Lega Araba. A proposito, uno di loro ieri si dimesso, spiegando alla tv Al Jazeera: Ci hanno sparato e ho visto scene vergognose: sulle strade corpi di uomini e bambini torturati. La Siria vittima di un disastro umanitario anche se Assad ha cercato di nasconderci tutto. La morte del giornalista francese spiega Franco Venturini, editorialista del Corriere della Sera pu esasperare la tensione, ma la trama di fondo rimane la stessa: in Siria in atto

Il presidente siriano Bashar Al Assad, 46 anni, ieri a Damasco parla a una manifestazione. Nel riquadro Gilles Jacquier, reporter di France 2 morto ieri mentre seguiva un corteo a Homs AP

UN ORDIGNO SOTTO LAUTO

In Iran eliminato scienziato Lavorava a un sito nucleare Teheran accusa Usa e Israele
Una bomba magnetica ha ucciso ieri, nei pressi delluniversit Allameh Tataba di Teheran, Mustafa Ahmadi Roshan, 32 anni, scienziato che lavorava al sito di arricchimento nucleare di Natanz e il suo autista. Sotto la sua Peugeot 405 sarebbe stato posizionato lordigno da due uomini in motocicletta. Immediate le accuse del governo di Ahmadinejad a Israele e Stati Uniti: Questa azione terroristica stata condotta da agenti del regime sionista e da quelli che sostengono di lottare contro il terrorismo, ha detto il vicepresidente iraniano Mohammad Reza Rahimi alla televisione di Stato. La Casa Bianca respinge ogni addebito, mentre nella sua pagina di Facebook, il generale israeliano Yoav Mordechai parla cripticamente di vendetta eseguita non so da chi, ma io non verser lacrime.

una guerra civile di stampo politico-religioso nella quale per Assad sembra ancora in grado di gestire la situazione. Alcuni reparti militari stanno disertando ma la classe media col presidente e lo dimostra la sua uscita pubblica di ieri in una piazza colma di sostenitori. Assad non si sente in pericolo. Gli occhi dellopinione pubblica sono puntati anche sulla comunit internazionale che al momento non pu fare granch chiosa Venturini . AllOnu sono state proposte sanzioni pi dure, che hanno trovato lopposizione di Russia e Cina, mentre un intervento militare potrebbe destabilizzare tutta la regione creando un effetto a catena su Libano, Israele e Iran. Lunica via percorribile rimane, per ora, quella delle sanzioni economiche.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Attacco allart. 18 Confindustria ha preparato un documento di benchmark con i Paesi europei su tre temi: flessibilit in entrata, ammortizzatori sociali, flessibilit in uscita. I dati dimostrano alcune anomalie con lEuropa. Larticolo 18 un tema ideologico e oggi non lo porteremo al tavolo, ma tratteremo tutto il tema delle relazioni industriali
EMMA MARCEGAGLIA
PRESIDENTE DI CONFINDUSTRIA

lafrase DEL GIORNO

Il parcheggio dellasilo dov stato investito il piccolo Cristiano ANSA

Investito allasilo: muore a cinque anni


Il bambino schiacciato dal suv del padre di una compagna intento a parcheggiare
DANIELA UVA

corpicino senza vita, cullandolo e coccolandolo.


Pochi istanti La tragedia avve-

Pochissimi, fatali, istanti. Il piccolo Cristiano, 5 anni, esce distinto dallo sportello posteriore dellauto di sua madre. Fa pochi passi e un suv, intento a parcheggiare, lo travolge schiacciandogli la testa. Il suo corpicino resta incastrato sotto la ruota finch le urla e i gesti disperati della mamma non fanno capire al conducente cosa sta succedendo. Faccia retromarcia, urla lei. Mentre Cristiano ancora sotto la ruota, ormai senza vita. successo ieri mattina nel parcheggio della scuola omnicomprensiva di Borghetto Lodigiano, in provincia di Lodi. Come tutte le mattine Cristiano era andato con la sorellina di tre anni allasilo Duca degli Abruzzi, in via Lago. Intorno alle 9.20, con leggero ritardo, i bimbi arrivano a scuola e il piccolo esce da solo dallauto mentre la mamma intenta a seguire laltra figlia. In quel momento nel parcheggio dellistituto arriva una grossa Mercedes, a bassissima velocit. Il conducente, un uomo di 35 anni della zona, genitore di unalunna della scuola, non vede il bimbo e lo travolge durante la manovra di parcheggio. Non si accorge di nulla, finch non scorge la disperazione di quella donna, pietrificata fra le auto in sosta, che poi prende fra le braccia il

nuta in un attimo, sotto gli occhi impotenti dei bidelli e delle maestre. E del pap del bambino, un meccanico che, avvisato dai presenti, arrivato in pochi istanti. Urlando a lungo per la disperazione. Lautista del suv ha provato a prestare i primi soccorsi, ma ormai era troppo tardi. Come hanno dichiarato subito dopo sanitari del 118, agenti della polizia lo-

Luomo impegnato a fare manovra non ha visto nulla: ha capito dalle urla della madre
cale e carabinieri che adesso stanno ricostruendo la dinamica dellincidente. Linvestitore stato trasportato allospedale di Lodi in stato di shock. Adesso sul luogo di questa nuova tragedia ci sono lumini accesi e fiori, ma nulla baster a placare il dolore. stata una fatalit ha commentato il sindaco del piccolo borgo agricolo, Franco Rossi . Il luogo tranquillissimo. Non si capisce cosa sia accaduto. Vedremo con le maestre cosa fare per ricordare il bambino.
RIPRODUZIONE RISERVATA

la foto
Primarie repubblicane

A NEW YORK LA RIVOLTA

A ROMA LA QUERELLE

Usa, Romney vola e attacca Obama: Troppo europeo


Dopo il successo risicato nel caucus in Iowa, ieri Mitt Romney ha festeggiato la vittoria nella tornata in New Hampshire. Nel voto di marted, il favorito alle primarie repubblicane ha ottenuto il 39% dei voti, ma dietro tiene Ron Paul col 23%. In ogni caso, sul palco di Manchester, il 64enne Romney (nella foto Ap con la moglie e i cinque figli) ha attaccato Obama: Vuole imporre un modello europeo. Ma il vero test per lui sar il caucus in South Carolina.

Fallisce il blitz degli indignati a Zuccotti Park


Gli indignati di New York sono tornati a Zuccotti Park, la piazza che stata il quartier generale del movimento Occupy Wall Street prima di essere sgomberata. Il gruppo ha cercato di occupare lo spazio quando la polizia ha rimosso le transenne. Nonostante la societ immobiliare proprietaria della piazza abbia ribadito lintenzione di proibire luso di tende e sacchi a pelo. Nella notte tra marted e mercoled, circa settanta persone hanno manifestato in modo pacifico. Dopo aver rifiutato di alzarsi, due sono state portate via dagli agenti.

Sul restyling del Colosseo indaga la Procura


Dopo Tar e Antitrust, ora anche Procura di Roma e Corte dei Conti indagano sullaccordo per il restauro del Colosseo siglato un anno fa con il patron della Tods Diego Della Valle (che investir 25 milioni). Il fascicolo stato aperto su un esposto presentato dalla Uil ma dalla Procura fanno sapere che non esiste per ora unipotesi di reato ma si potrebbe configurare labuso di ufficio. Lallora commissario straordinario per larcheologia di Roma Roberto Cecchi ribadisce: Ho agito nellinteresse pubblico.

36

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 12 GENNAIO 2012

ALTRI MONDI

FESTA DI SPONGEBOB E SOCI

Will Smith condurr i Kids Choice Awards


Sar lattore (e musicista) Will Smith a presentare i Kids Choice Awards dellemittente Usa Nickelodeon, la tv famosa

per il cartone Spongebob, che festeggiano la 25 edizione. La consegna dei premi a Los Angeles, il 31 marzo. Will Smith stato premiato ben sei volte ai Kids Choice Awards e ha appena terminato di girare Men in Black III, in uscita in America il 25 marzo 2012.

IL PADRE IL RAPPER JAY-Z

Doni per 1,5 milioni alla baby Beyonc


Ha appena quattro giorni ma gi naviga nelloro. Blue Ivy, figlia di Beyonc e del rapper Jay Z, appena rientrata a casa

stata inondata da regali per un milione e mezzo di dollari. Il padre le ha regalato un cavalluccio a dondolo placcato oro da 600 mila dollari, la madre una culla da 20 mila, mentre per le pappe la piccola sieder su un seggiolone ornato da cristalli di Swarovski (15 mila dollari).

Facebook in auto E Microsoft punta su app e grafica


Il meglio dellhi-tech alla fiera di Las Vegas: dal nuovo Windows alle tv senza telecomando
LE NOVIT SMARTPHONE E MACCHINE INTEGRATE AI SOCIAL NETWORK
1 2

(disponibile, in versione dimostrativa, gi dal prossimo febbraio) destinato a rivoluzionare, ancora una volta, luso del pc. Copia da Windows Phone (usato sugli smartphone di ultima generazione, come i telefonini Lumia di Nokia) la sua innovativa interfaccia grafica, abbandona luso delle solite icone per adottare un nuovo sistema, chiamato Metro, che si basa sullimpiego di variopinte mattonelle a rappresentare i programmi. Sar ispirato allo store di Apple e alle sue app, invece, il nuovo canale di distribuzione online di Microsoft, che sar esteso ai pc domestici e non pi solo ai tablet o agli smartphone come avevano fatto, fino a questo momento, Steve Jobs e soci.
Si sogna Ma se i giganti dellin-

LE NOZZE DI FERRY

IL CASO POPSTAR SOTTO ACCUSA

Bagno nel sangue giallo Lady Gaga: satanismo o bluff?


Accusata di satanismo e non neanche la prima volta. Piccola bufera su Lady Gaga, gi in passato nellocchio del ciclone perch presunta adepta della setta degli Illuminati. Questa volta a puntare il dito sulla 25enne popstar lo staff del lussuoso Intercontinental Hotel di Londra: Ha fatto un bagno nel sangue come parte di un rituale satanico, ha affermato sicura la donna di servizio dellalbergo che curava la sua suite e che ha trovato una pozza rossa nella vasca da bagno. Altri membri dello staff sostengono, per, che potrebbe essere un intruglio usato per uno dei suoi stravaganti costumi di scena. A far crescere i sospetti attorno a Lady Gaga, per, ci sono alcune sue stranezze: pare, infatti, che la Germanotta faccia ispezionare da professionisti del paranormale, ogni stanza dalbergo. Tutte bufale? In ogni caso, un bagno, questo s, di pubblicit.

S
Il cantante sposa lex del figlio Bryan Ferry, 66enne ex cantante dei Roxy Music, s sposato in seconde nozze con la 29enne Amanda Sheppard, ex fidanzata di suo figlio Isaac. La ragazza sarebbe stata presentata al padre proprio dal ragazzo. Le nozze sono state celebrate una settimana fa in una cerimonia nellesclusivo resort Amanyara, nellarcipelago caraibico delle isole Turks and Caicos

formatica abbandonano il Ces, c un intero filone dellindustria che trova linfa nella fiera di Las Vegas: lautomobile, presente fino allinvadenza. Tante le case: dalla Ford, che propone un nuovo sistema basato sulla cloud computing (la nuvola di internet, che riunisce tutte le impostazioni pi importanti riguardanti il veicolo in un solo sistema, rendendole accessibili con comandi

1 Il presidente di Microsoft, Steve Ballmer, lancia il Nokia Lumia 900: le due societ sono alleate contro Apple 2 Una Tv Samsung Oled 3 Una Mercedes-Benz F125: tutte le Classe SL avranno Facebook a bordo AP/REUTERS
PAOLO CUPOLA LAS VEGAS (Usa)

Il cambiamento la costante della tecnologia. Oggi convergono i computer e le tv


STEVE BALLMER PRESIDENTE DI MICROSOFT

SUPEROSPITE LA RAI CORTEGGIA LATTRICE

Sanremo 2012: arriva la Roberts


Julia Roberts per la coppia Gianni Morandi-Rocco Papaleo. Potrebbe essere la 44enne attrice americana uno dei superospiti internazionali della prossima edizione del Festival di Sanremo, al via il 14 febbraio. Ma la tv di Stato starebbe corteggiando anche altri divi internazionali: circolano insistenti i nomi di Whitney Houston, Michael Douglas, Sean Connery e Jennifer Lopez. Intanto, sul palco dellAriston molto probabile anche larrivo di Lucio Dalla. Lui aveva recentemente detto che il tentativo di Morandi di farlo sbarcare a Sanremo era fallito e che sarebbe tornato solo se avesse avuto una canzone molto particolare per esorcizzare questa finta festa. Invece, molto probabile la partecipazione in gara di Pierdavide Carone, lex concorrente di Amici per il quale Dalla ha scritto un brano: cos, il cantautore bolognese diriger anche lorchestra durante la sua esibizione. E arriver anche unaltra ex del talent show di Maria De Filippi: Emma Marrone, pare con un pezzo scritto da Kekko Silvestre dei Mod (con cui lanno scorso si piazzata seconda). In attesa dellannuncio ufficiale di tutti i partecipanti (li comunicher Gianni Morandi in persona domenica prossima nellArena di Massimo Giletti su Rai 1), altre quasi certe presenze femminili sono quelle di Nina Zilli e di Noemi.

NON PI SOLO .COM O .IT

I domini internet da oggi sono liberi Baster pagare


Inizia oggi una nuova era per i domini internet. Accanto ai tradizionali suffissi come .com, .net o il neonato .xxx, infat ti, potranno nascere una miria de di nuove estensioni. Baster pagare e dar sfogo alla fantasia. la decisione dellIcann, lorga nismo internazionale che "gesti sce" la Rete e che inizier a rac cogliere le richieste di istituzio ni, aziende e singoli utenti, pur ch disposti a sborsare 185 mila dollari per dominio. Restrizio ni minime, determinate soprat tutto da questioni tecniche co me la presenza di numeri.

Tecnologia e delirio a Las Vegas: la citt del peccato per qualche giorno la vetrina dei sogni proibiti dei milioni di geek, gli appassionati di tecnologia sparsi per il mondo. nel cuore del Nevada, infatti, che si svolge in questi giorni il Consumer Electronics Show, la pi importante fiera dellelettronica di consumo di tutto il pianeta. Un evento colossale che, per, questanno sembrata sottotono. Complice la crisi o, forse, la crescente vanit mediatica delle grandi case di produzione che vogliono un palco solo per s (come Apple, che da sempre diserta questo genere di eventi), il Ces 2012 non

ha stupito. E non un caso che, qui a Las Vegas, Microsoft abbia annunciato ufficialmente il proprio definitivo divorzio da questa manifestazione: a dichiararlo stato il suo stesso presidente Steve Ballmer che ha pure presentato Windows 8, il nuovo sistema operativo
Il cantante Will.i.am, ospite del Ces 2012 AP

vocali) alla Mercedes, che integrer Facebook tra i sistemi di bordo su tutte le vetture della nuova Classe SL. Sul lato dellintrattenimento domestico, infine, ecco lavvento dei nuovi e sofisticati televisori ultrasottili (come quelli delle coreane LG e Samsung: meno di 4 millimetri) basati sulla tecnologia Oled, con una definizione superiore ai Full HD in commercio. Le nuove tv intelligenti abbandonano luso del telecomando: ora comandano i movimenti del corpo (sullo stile del Kinect di Microsoft) e la voce. Il prezzo? B, non proprio prt--porter visto che i primi modelli oscilleranno tra gli 8 e 10mila euro. Ma i sogni a Las Vegas non hanno mai prezzo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

GIOVED 12 GENNAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

37

GAZZALOOK SPECIALE PITTI

LA MODA DIVENTA A EDIZIONE LIMITATA


Boom di capi esclusivi e creati in modo artigianale. E una bottega-atelier cucina le stoffe come se fossero alimenti

nella Fabbrica lenta, una bottega atelier dove le stoffe si cucinano in enormi pentoloni per ottenere le fibre pi rare e pregiate: dalla lana di pecora nera al mirtillo Rigoni di Asiago, fino al tweed di yak tibetano tinto al caff Illy. Lideatore di tutto questo Giovanni Bonotto, patron di unazienda la Bonotto - che conta circa 200 maestri artigiani: La nostra una missione: abbattere la standardizzazione industriale e la produzione di serie a basso costo, dice assolutamente soddisfatto.
Fatti a mano Certo, un esempio

DAL NOSTRO INVIATO

STEFANIA ANGELINI FIRENZE

LA STORIA

Quando il vestire si mischia alla gastronomia e unazienda tessile si mette in testa di "sfidare" i ristoranti stellati della guida Michelin... Stranezze della moda, si potrebbe dire. In realt, si tratta di un progetto reale messo in piedi al Pitti Uomo. Ecco allora che nel cuore del salone dellabbigliamento maschile, in corso a Firenze, ci si imbatte

SFILATA RIFLE IN ONORE DI SIMONCELLI


Si chiusa con un tributo a Marco Simoncelli la sfilata Rifle, organizzata a margine di Pitti Immagine Uomo al Loft di Firenze. Il pilota MotoGP scomparso il 23 ottobre scorso durante la gara in Malesia stato per anni testimonial del marchio, oltre che un caro amico di famiglia. Lazienda ha presentato la sua nuova collezione che trae ispirazione del grande freddo del Nord Europa. Punta di diamante i piumini, presentati in numerose varianti di colore e toni accesi.

al limite della sperimentazione. Sta di fatto che il prodotto realizzato a mano tornato alla ribalta e tanti sono i marchi che guardano in questa direzione. Lo fa Piquadro, per esempio, con una selezione di accessori in pelle: cartelle porta computer e iPad fabbricati in un laboratorio dove, da generazioni, si tramanda larte della lavorazione della selleria toscana. Si respira aria di sartorialit anche da Isaia: il marchio napoletano riscopre i tessuti preziosi e presta unattenzione particolare ai dettagli nelle giacche fatte rigorosamente con materiali naturali. Colpisce, invece, lispirazione allarte futurista della maglieria di Harmont & Blaine mentre da Paul & Shark, il marchio di Varese nato con la passione per la nautica, c Only for you, la linea pensata per personalizzare camicie e T-shirt con dediche e iniziali, grazie a macchine ricamatrici pronte alluso nei negozi.
Ricerca pura inventiva al

Il premio Gazzalook

Che festa nelligloo rosa con lelefantina rosetta


Quindici brand premiati con Rosetta, lelefantina della Gazzetta nel nostro concorso al Pitti. Eccoli: Woolrich, Lacoste, Henry Cotton, Reporter (nella foto Tommaso Inghirami), El Campero, Desigual, Dekker, Manuel Ritz, Seventy (nella foto Francesca Tegon), Museum, Monovay, Bramantee Playhat. Premi speciali a Diadora e Fred Mello (Sportwe ek) e Firetrap (Max).

HARMONT & BLAINE LA SCIARPA SI TRASFORMA IN GILET BICOLORE A INTARSIO, PER ESSERE CALDI ED ELEGANTI ALLO STESSO TEMPO

HERNO LAMINAR IMPERMEABILE REALIZZATO CON TESSUTO GORE-TEX E CUCITURE TERMOSALDATE, PROVVISTO DI CAPPUCCIO

servizio del prodotto commenta Agostino Poletto, vicedirettore generale del Pitti Uomo , che dimostra un grosso boom di linee a edizione limitata. Ma nella ricerca che Poletto individua il principale motore delleccellenza italiana: Sono nati veri e propri studi di ingegneria sartoriale. Come quelli portati avanti da Herno che per due anni ha lavorato, in collaborazione con Gore-Tex, alla speciale collezione di impermeabili Laminar: Sfruttiamo macchinari a ultrasuoni che incollano i tessuti e applichiamo lavorazioni al laser, racconta Claudio Marenzi, patron dellazienda di Lesa (Novara). Il risultato? Un effetto anti vento, anti traspirante e impermeabile pi che garantito: con un giubbotto cos, si pu sfidare davvero qualsiasi clima.
RIPRODUZIONE RISERVATA

ISAIA GIACCA SARTORIALE MODELLO CORTINA, DOPPIOPETTO CREATO AL 100 PER CENTO IN MORBIDA E CALDA ALPACA

CESARE PACIOTTI 4US LINEA 308 MADISON, RIEDIZIONE IN CHIAVE MODERNA DELLA STORICA SCARPA ALLACCIATA DEGLI ANNI 80

PAUL AND SHARK CAMICIA REALIZZATA IN COTONE CON INIZIALI O DISEGNI RICAMATI, PER UN LOOK CASUAL MA ALLO STESSO TEMPO RAFFINATO

PIQUADRO PRATICO PORTA COMPUTER E IPAD, INTERAMENTE REALIZZATO IN PELLE ARTIGIANALE PERSONALIZZABILE

STILE SU DUE RUOTE MICHAEL INDOSSA TOTAL LOOK DI PRADA, ALDEN PORTA BODY INTIMISSIMI, SHORTS EMPORIO ARMANI E SANDALI CESARE PACIOTTI

la Sfida
Soldini salper col Murphy&Nye
Sar Murphy&Nye lo sponsor tecnico del velista Giovanni Soldini nella nuova sfida: 3 record nellAtlantico. Il sodalizio con pure Gazzetta e Max presentato a Firenze.

lEvento
Moda e design con Pirelli Pzero
Musica, design e cucina, Sono gli ingredienti dellevento Pirelli Pzero organizzato nel giardino dorticoltura di Firenze, a margine di Pitti Uomo.

38

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 12 GENNAIO 2012

ALTRI MONDI
Oroscopo
LE PAGELLE
21/3 - 20/4 21/4 - 20/5 21/5 - 21/6 22/6 - 22/7 23/7 - 23/8 24/8 - 22/9

Ariete 6+
Potete occuparvi di minutaglie, lavoro e burocrazia, con successo. C per caos economico. E il sudombelico in naftalina: ussignr
23/10 - 22/11

Toro 7
Luna cupa al risveglio. Poi vi spiana la strada verso ogni riuscita. Grazie anche a creativit e colpetti di glutei. Fornicazione ridondante.
23/11 - 21/12

Gemelli 6Le prime ore del mattino scorrono facili. Poi lo zebedei fuma, gira, ringhia: be quite, qualche rogna, pure suina, ci sar, ma non tragica.
22/12 - 20/1

Cancro 7+
La rimonta in atto. Nel lavoro, in amore, in campo economico e sociale. E buone notizie giungono, pure oggi. Sudombelico espansivo.
21/1 - 19/2

Leone 6,5
Placidi i ritmi nel lavoro, rassicuranti le questioni di soldi. C solo un po di sfighella amorosa. E pure la fornicazione monotona.
20/2 - 20/3

Vergine 8
IL MIGLIORE. Con Luna, Mercurio e Giove a favore, potete segnare praticamente a porta vuota e ottenere molto. In ogni ambito. E da ogni corpo. Ma senza rudezze.
YUTO NAGATOMO

DI ANTONIO CAPITANI
23/9 - 22/10

Bilancia 6
Vi sentite un po soli e stanchi. Ma i premi arrivano. Il cuore, comunque, batte la fiacca, il suino in voi batte il record di schizzinosit.

Scorpione 7Luna torva fino a met mattina, poi riequilibrante. Cos voi quagliate e ottenete appoggi solidi. Lamor rompe, ma giungon conforti suini.

Sagittario 5,5
La Luna vi fa sentire esautorati. Ma solo il malumore a suscitarvi tale idea. Lavoro e fornicazione, comunque, sono effettivamente scarsi.

Capricorno 7,5
La creativit spicca e va pure un po controcorrente, cosa che far la vostra fortuna. Anche suina. Il tempo comincia intanto a darvi ragione.

Acquario 6,5
Gioved ottimo per incassare, spendere, investire, lavorare. Rottami di amori sparsi qua e l non devono angustiare n abbattere lormone.

Pesci 6+
La Luna opposta rende la gente come una supposta: vogliosa di attentare a una parte nobile del vostro corpo. Ci vuol prudenza. Amore ni.

Lesterno giapponese, ex Cesena, alla sua seconda stagione con la maglia dellInter. E nato a Saijo, il 12 settembre 1986

TeleVisioni in chiaro
RAIUNO
6.45 7.00 11.00 11.05 12.00 14.10 15.15 17.10 18.50 20.00 20.30 20.35 21.10 23.25 1.00 1.30 1.35 1.40 UNOMATTINA TG 1 TG 1 OCCHIO ALLA SPESA LA PROVA DEL CUOCO VERDETTO FINALE LA VITA IN DIRETTA CHE TEMPO FA L' EREDIT TELEGIORNALE QUI RADIO LONDRA SOLITI IGNOTI CHE DIO CI AIUTI Fiction PORTA A PORTA TG 1 - NOTTE CHE TEMPO FA QUI RADIO LONDRA SOTTOVOCE

alla Radio
RAITRE
7.00 9.30 12.00 12.45 13.10 14.00 15.05 17.40 18.10 19.00 20.15 20.35 21.05 22.55 TGR DIRETTA DALLA CAMERA DEI DEPUTATI TG3 LE STORIE LA STRADA PER... TGR - TG3 LASSIE GEO & GEO METEO 3 TG3 - TGR PER RIDERE INSIEME... UN POSTO AL SOLE NELLA RETE DEL SERIAL KILLER AFRICAN WOMEN IN VIAGGIO PER IL NOBEL DELLA PACE TG3 LINEA NOTTE TG REGIONE

RAIDUE
6.30 10.00 11.00 13.00 14.00 16.15 17.50 18.45 19.30 20.25 20.30 20.55 23.10 23.25 0.15 1.05 CARTOON FLAKES TG2 I FATTI VOSTRI TG 2 ITALIA SUL DUE DESPERATE HOUSEWIVES RAI SPORT NUMB3RS SQUADRA SPECIALE COBRA 11 ESTRAZIONI LOTTO TG2 TIM CUP: NAPOLI CESENA Calcio TG 2 ALMOST TRUE RAI 150 ANNI LA STORIA SIAMO NOI TG PARLAMENTO

CANALE 5
TG5 - MATTINA MATTINO CINQUE TG5 - ORE 10 FORUM TG5 BEAUTIFUL CENTOVETRINE UOMINI E DONNE AMICI POMERIGGIO CINQUE MONEY DROP TG5 STRISCIA LA NOTIZIA TI PRESENTO UN AMICO Film 23.10 SQUADRA ANTIMAFIA 1.10 TG5 - NOTTE 1.40 STRISCIA LA NOTIZIA 2.20 UOMINI E DONNE 8.00 8.50 10.00 11.00 13.00 13.40 14.10 14.45 16.15 16.55 18.50 20.00 20.30 21.10

ITALIA 1
6.50 8.40 12.25 13.00 13.40 15.10 16.00 17.30 18.30 19.00 19.25 21.10 23.10 1.00 1.15 3.10 CARTONI ANIMATI TELEFILM STUDIO APERTO STUDIO SPORT CARTONI ANIMATI TELEFILM I TRE INVESTIGATORI E L'ISOLA MISTERIOSA DRAGON BALL STUDIO APERTO STUDIO SPORT C.S.I. - SCENA DEL CRIMINE TRUE JUSTICE INCROCIO MORTALE NIKITA STUDIO APERTO LA GIORNATA HIGHLANDER LA SETTA

RETE 4
7.30 10.50 11.30 12.00 13.50 15.10 16.15 16.40 18.55 19.35 20.30 21.10 23.15 1.20 1.32 3.32 TELEFILM RICETTE DI FAMIGLIA TG4 TELEFILM FORUM HAMBURG DISTRETTO 21 SENTIERI SERAFINO TG4 TEMPESTA D'AMORE WALKER TEXAS RANGER L'ULTIMO PADRINO Miniserie THE PACIFIC TG4 NIGHT NEWS I DANNATI NON PIANGONO OH SERAFINA

LA 7
7.00 7.30 9.45 11.10 12.30 13.30 14.05 16.15 17.30 19.20 20.00 20.30 21.10 24.00 0.10 1.05 1.10 1.45 OMNIBUS TG LA7 COFFEE BREAK LARIA CHE TIRA I MEN DI BENEDETTA TG LA7 NON PREDICARE... ATLANTIDE LISPETTORE BARNABY G-DAY TG LA7 OTTO E MEZZO PIAZZAPULITA Attualit TG LA7 (AH)IPIROSO MOVIE FLASH G-DAY OTTO E MEZZO (R)

Radio 105
16.00 105 Music & Cars

Tre ore con lenergia di Alvin (nella foto) e Dj Giusep pe, le ultimissime da tutto il mondo, i giochi on air

Rmc
18.00 Anteprima News

0.00 0.10

Film sul Digitale Terrestre

Lo Sport in chiaro, sul satellite e sul digitale terrestre


IN DIRETTA
CALCIO
16.15 BARCELLONA PARIS SAINT GERMAIN U17
Al Kass International Cup Eurosport 2

PREMIUM
13.35 MAMMA DETECTIVE: RAPIMENTI MYA 14.45 BURIED - SEPOLTO PREMIUM CINEMA 16.25 LA VITA FACILE PREMIUM CINEMA 17.20 TEXTUALITY MYA 18.20 SCOTT PILGRIM VS THE WORLD PREMIUM CINEMA 20.35 A SON'S WAR PREMIUM CINEMA 21.15 JARHEAD STEEL 21.15 L'UOMO CHE PIANSE PREMIUM CINEMA 23.00 I FIORI DI KIRKUK PREMIUM CINEMA 01.15 EYES WIDE SHUT PREMIUM CINEMA

FRECCETTE
18.15 MONDIALE
Da Frimley Green, Regno Unito Eurosport 2

VOLLEY
20.30 BERGAMO - BAKU
Champions League femminile Sportitalia 2

10.15 CALCIO: SIENA LAZIO


Serie A. Highlights.

17.15

GOLF: JOBURG OPEN


Pga European Tour.

19.45 MONDIALE
Da Frimley Green, Regno Unito Eurosport

20.30 PESARO - BELGRADO


Champions League femminile Sportitalia 2

10.30 CALCIO: ATALANTA MILAN


Serie A.

04.15 RUGBY: LEICESTER TIGERS LONDON WASPS


AVIVA Premiership.

18.15 CALCIO: SIVIGLIA VALENCIA. Coppa del Re. 21.00 GOLF: JOBURG OPEN
Pga European Tour.

24.00 CALCIO: OSASUNA BARCELLONA


Coppa del Re.

GOLF
11.15 JOBURG OPEN
Pga European Tour Sky Sport 2

20.00 ATHLETIC BILBAO ALBACETE


Coppa del Re Sky Supercalcio e Sky Calcio 2

SKY SPORT 1
09.00 CALCIO: INTER PARMA
Serie A. Highlights.

20.55 NAPOLI - CESENA


Coppa Italia. Ottavi di finale. Rai 2

HOCKEY GHIACCIO
01.00 BOSTON BRUINS MONTREAL CANADIENS
NHL. ESPN America

09.15 CALCIO: PALERMO NAPOLI


Serie A. Highlights.

22.00 OSASUNA BARCELLONA


Coppa del Re Sky Sport 1, Sky Supercalcio e Sky Calcio 1

RALLY
19.15 DAKAR
Tappa 11 Eurosport

09.30 CALCIO: ATALANTA MILAN


Serie A. Highlights.

15.00 CALCIO: FAN CLUB MILAN. 15.30 CALCIO: FAN CLUB ROMA. 16.00 CALCIO: FAN CLUB INTER. 16.30 CALCIO: FAN CLUB LAZIO. 17.00 CALCIO: FAN CLUB NAPOLI. 17.30 CALCIO: FAN CLUB JUVENTUS.

Massimo Valli (nella fo to) e Diego Bianchi raccon tano i titoli di giornali e tg in anticipo sulle chiusure

SKY SPORT 3
10.00 FOOTBALL: CLEMSON TIGERS WEST VIRGINIA MOUNTAINEERS
Orange Bowl 2012.

EUROSPORT
08.30 RALLY: DAKAR
Tappa 10.

Virgin Radio
22.00 Virgin Motel

09.15 BIATHLON: COPPA DEL MONDO


Individuale donne. Da Nove Mesto, Rep. Ceca.

12.00 CALCIO: SIVIGLIA VALENCIA


Coppa del Re.

10.30 TENNIS: WTA SYDNEY


Semifinali.

BIATHLON
14.15 COPPA DEL MONDO
Individuale femminile. Da Nove Mesto, Rep. Ceca Eurosport

09.45 CALCIO: NOVARA FIORENTINA


Serie A. Highlights.

SKY SPORT 2
15.30 BASKET: VILLANOVA SYRACUSE
NCAA.

14.00 CALCIO: MANCHESTER CITY LIVERPOOL


Carling Cup.

12.30 RALLY: DAKAR


Tappa 10.

TENNIS
09.30 WTA SYDNEY
Quarti di finale SuperTennis

10.00 CALCIO: BOLOGNA CATANIA


Serie A. Highlights.

16.15 CALCIO: NOCERINA PESCARA


Serie B.

13.15 BIATHLON: COPPA DEL MONDO


Individuale donne. Da Nove Mesto, Rep. Ceca.

Stasera nelle stanze del Virgin Motel i Clash, Blon die, Killers, Who, Rolling Stones (Jagger nella foto)

GazzaMeteo
A CURA DI

Ieri
ALGHERO ANCONA AOSTA BARI

min max
1 0 -1 6 -2 4 1 3 -4 8 -1 -1 5 8 0 0 8 1 0 -2 4 -1 14 12 9 10 10 16 5 14 12 15 6 10 13 14 13 3 14 13 11 10 13 11

Oggi
Alta pressione con tempo stabile e soleggiato quasi ovunque. Segnaliamo solo addensamenti tra Liguria e alta Toscana per il rinforzo di venti umidi sud- occidentali. Su questi settori non si escludono deboli piogge. Nebbie in Val Padana. Trieste
Venezia
1 0 7 9 1 9

Domani
Nuvolosit in aumento su buona parte delle regioni tirreniche, a tratti su Emilia Romagna, Marche e Nord Sardegna. Fenomeni comunque concentrati tra Liguria e Toscana; neve sulle Alpi di confine altoatesine. Soleggiato altrove.

Dopodomani
Tendenza a rotazione dei venti di nuovo da Nordest, con rinforzi tra il medio- basso versante adriatico e il Sud. Qualche breve rovesci possibile tra Abruzzo e Molise, diffusi tra Calabria e Sicilia. Nebbie estese sulla Val Padana.

Trento Aosta
1 8 5 11

Legenda CIELO
Sole Nuvolo Rovesci Coperto Pioggia Temporali Neve Nebbia

BOLOGNA

Milano
0 9

VENTI
Deboli Moderati Forti Molto forti

CAGLIARI CAMPOBASSO CATANIA FIRENZE GENOVA L'AQUILA MILANO NAPOLI PALERMO PERUGIA POTENZA REGGIO CALABRIA ROMA TORINO TRENTO TRIESTE VENEZIA

Torino
1 8 7

Bologna Genova
11

Ancona

Firenze
1 9

Perugia
1 8

11

LAquila
0 9

MARI
Calmi Mossi Agitati

ROMA
1 12

Campobasso
0 9 1 7

Bari Potenza
6 12

Napoli
2 12

Cagliari
5 13

Catanzaro
1 11

Il sole oggi MILANO


Sorge Tramonta

ROMA
Sorge Tramonta

Palermo
5 13 7

Reggio Calabria
7 14

Il sole domani MILANO


Sorge Tramonta

La luna ROMA
Sorge Tramonta Nuova Primo quarto Piena Ultimo quarto

Catania
12

8:01

17:00

7:36

16:58

8:01

17:01

7:36

16:59

25 dic.

1 gen.

9 gen.

16 gen.

GIOVED 12 GENNAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

39

TERZO TEMPO
GazzaFocus

LETTERE

Lo sci di fondo in citt sabato e domenica Tra caldo e montagna in aiuto

Bianco e Nero
A CURA DI ANTONIO DI ROSA Fax: 0262827917. Email: gol@rcs.it

Quella neve di Bergamo per far divertire Milano


Valbondione: lacqua di una cascata finisce nei cannoni. Per le gare servono 3500 metri cubi di neve: Ma i milanesi vengano a sciare qui
CENTRALINE, CANNONI, CAMION: UNOPERAZIONE DA 500 MILA EURO
1 2

Inter, ma era cos difficile arrivare ad Asamoah?


Giusto il fair play finanziario ma faccio fatica a capire chi sono Romulo, Lucas, Juan, Vertonghen citati come possibili acquisti: il problema dellInter il centrocampo dove mancano giocatori forti fisicamente e di buona corsa. Un Lucas a 25 milioni serve? Vale come Sneijder? Romulo un altro Alvarez? Non sarebbe meglio puntare su giocatori di 24-25 anni che giocano in Europa? L'anno scorso speravo di vedere Inler, Aquilani, Mascherano ma il buon Branca dov'era? Ilicic cos scarso? Asamoah irraggiungibile? Mi sarebbe piaciuta questInter: Viviano, Liechsteiner, Samuel, Ranocchia, Nagatomo, Aquilani, Inler, Mascherano, Snejider, Eto'o, Pazzini.
Lettera firmata

Desideri accettabili ma il mercato un'altra cosa. L'Inter in ritardo sul processo di rinnovamento ma la concorrenza agguerrita. Non facile prendere un giocatore importante. Ma Asamoah (e su questo concordo con lei) vale pi di tanti brasiliani o argentini: sottovalutato ma l'Udinese, dandogli fiducia, lo ha fatto crescere bene. Anchio penso che l'Inter debba rinnovarsi soprattutto a centrocampo. Zanetti e Cambiasso non sono eterni.

fosse uno scherzo.

Ma ora Pato non approfitti


Ogni giocatore ha il suo carattere, la sua sensibilit. Anche in questo caso si vede la grandezza dellallenatore: Allegri. Sa entrare in empatia con i giocatori e con Pato serve ancora pi attenzione essendo giovane e talentuoso. Non vero che per un tecnico i giocatori sono tutti uguali.
Matteo Favaro

Fabio Quai

1: un addetto alla centralina fa uscire lacqua. 2: lacqua attraverso una tubatura arriva al cannone, che produce la neve. 3; la neve viene ammassata come indica lex iridato Pasini. 4: la neve viene caricata su un camion di Valbondione. 5: il camion con la neve arriva al parco Sempione di Milano
DAL NOSTRO INVIATO

STEFANO ARCOBELLI VALBONDIONE (Val Seriana, Bg)

La neve che non cade dal cielo, qui. Rispetto a certi inverni nei quali rimaneva isolata perch eccessivamente imbiancata, Valbondione ha vinto la sua sfida: ha trasformato la sua acqua in neve, quanta ne serviva alla sprint di Milano, alla Coppa del Mondo di fondo di sabato e domenica. Anche i vandali che hanno bucato 11 manichette delle centraline, hanno perso di fronte a questa trasformazione. Anche i 15 gradi raggiunti a mezzogiorno, ai piedi delle cime Coca e Cur, non hanno fermato questoperazione, cui assistono curiosi i giovani fondisti degli sci club Gromo e Ardesio, che si ritrovano tutti i pomeriggi sulla pista Corti.
Quantit Quanta neve viene prodotta quass? Dipende da quanto il termometro scende di notte. La temperatura ideale devessere -1 grado. A meno 1 si producono 20 metri cubi, racconta un operaio affaccendato. Lacqua che proviene dalle cascate del Serio (le pi alte dEuropa), scende da Lizzola attraverso il fiume, gi in pressione (un grande vantaggio) quando passa dai pozzetti di Valbon-

dione, esce in presa dalla centralina idroelettrica e non ha bisogno di pompe: pure i cannoni, che la spareranno, non hanno bisogno di prodotti e trattamenti, cio additivi e sali, che tanto scandalizzano gli ecologici. Si sta compiendo, insomma, una sorta di miracolo della natura. Sempre neve per tutti! urla un altro addetto che carica con lo spalatore uno dei 20 camion che fanno la spola con Milano. Venite a vedere da dove viene la neve, e venite poi a sciare esorta Renato Pasini, gi campione del mondo, che vive nella vicina Gromo con il fratello Fabio, azzurro protagonista al Tour de ski, e con laltro na-

zionale Fabio Santus. Siamo vicini a Milano, qui comoda, questa la montagna dei milanesi anche se non pubblicizzata come quelle trentine o valdostane. Questo, per i fondisti, anche uno spicchio di Norvegia. A Lizzola una volta cerano le miniere, diventate adesso museo, ora questo spicchio si sta rivelando decisivo per salvare una gara e offrire lo spettacolo del fondo in citt. Quanta neve serve per una gara? Ne bastano 2000 ma si devono produrre almeno 3500 metri cubi, perch il 30% si perde nel trasporto. Perch a Milano bisogna distribuirla e batterla bene nellanello di 630 metri predispo-

sto al parco Sempione. E infine bisogna sperare che il sole non la sciolga: e la garanzia minima offerta dal termometro di giorno, che non superi i 10 gradi. Altrimenti sono guai.
Scambio Noi vi diamo la neve,

IL CASTELLO DOMINA LA PISTA NEL PARCO SEMPIONE

che sar artificiale ma resiste ed pi compatta fa il responsabile della pista Giuseppe Barzasi che bergamasco. Arrivano i camion alle nove della sera, entrano nel parco anche i Gatti delle nevi e cominciano a spalmare la neve sul percorso. Anche la temperatura scende intorno allo zero, in queste notti, ed la salvezza della gara. E unoperazione da 500 mila euro, la neve non verr dispersa e soprattutto stiamo rispettando al massimo ogni cosa del Giardino di Milano fa il responsabile della gara, Marco Mapelli a proposito delle polemiche del comitato di quartiere. La neve arrivata dalla bergamasca molto leggera insiste Mapelli e non labbiamo voluta raffreddare proprio per non consumare pi energia elettrica, per fare neve abbiamo usato solo lacqua del fiume. Stanotte arriveranno gli ultimi 20 camion. Domani alle 14 gli sciatori potranno provare la pista, che sar pronta in anticipo. Un altro miracolo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

S, giusto prestare attenzione ai giocatori ma non vorrei che Pato approfittasse un po troppo della pazienza di Allegri. Bisogna dimostrare sul campo di essere campioni ma anche fuori. Se uno sceglie un' intervista pubblica come strumento per comunicare all'allenatore di essere insoddisfatto, commette un errore. Si pu perdonare una volta ma bisogna fare attenzione. Perch un pessimo esempio per quei giocatori poco utilizzati.

Se Borriello non fosse funzionale al gioco di Conte come mai il tecnico lo ha voluto? E difficile sostenere la sua opinione quando lallenatore dei bianconeri, proprio domenica scorsa, ha detto chiaramente che il mercato i dirigenti lo concordano con lui. E unalternativa a Matri. Quanto ad Amauri (comprato a un prezzo esorbitante), Iaquinta (perenne infortunato) e Toni (bravissimo ma ormai troppo avanti con gli anni) un vantaggio collocarli per risparmiare onerosi ingaggi. Soprattutto per i primi due. Borriello solo in prestito (500mila euro) senza obbligo di riscatto. Un affare.

Ancelotti, torna. E anche Mancini


Carletto Ancelotti a Parigi: col Psg ha firmato per 6,5 milioni. E Roberto Mancini non se la passa male col Manchester City. Lauspicio che il nostro calcio possa riportare presto a casa due tecnici cos stimati.
Pietro Mancini

Borriello ottimo al posto di Matri


Vi ricordate quello che diceva Gasperino il carbonaro, quando, analizzando la situazione del Marchese del Grillo, si stupiva che vendessero legna a met prezzo di mercato e comprassero altre materie prime a un costo dieci volte superiore a quello corrente? Io me lo ricordo e quella scena purtroppo la rivedo oggi nel mercato della Juventus che svende Amauri, Iaquinta e Toni per acquistare un giocatore mediocre, lento, non funzionale ai giochi di Conte come Borriello Non capisco, e comunque ho sperato fino all'ultimo che

Sono due tecnici bravi e super pagati perch il calcio finge di non vivere in una societ a pezzi sotto il profilo economico. Ancelotti e Mancini sfruttano giustamente il mercato ed essendo bravi firmano contratti milionari. Anche Mazzarri e Allegri cominciano a crescere in un ambito internazionale. Sarebbe bello riportare a casa quelli che allenano all'estero ma , secondo me, una esperienza del genere salutare. Rimanere confinati nel nostro ambito non aiuta a crescere.

DARCO

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DIRETTORE RESPONSABILE ANDREA MONTI andrea.monti@gazzetta.it VICEDIRETTORE VICARIO Gianni Valenti gvalenti@gazzetta.it VICEDIRETTORI Franco Arturi farturi@gazzetta.it Stefano Cazzetta scazzetta@gazzetta.it Ruggiero Palombo rpalombo@gazzetta.it Umberto Zapelloni uzapelloni@gazzetta.it PRESIDENTE Piergaetano Marchetti VICE PRESIDENTE Renato Pagliaro AMMINISTRATORE DELEGATO E DIRETTORE GENERALE Antonello Perricone CONSIGLIERI Raffaele Agrusti, Roland Berger, Roberto Bertazzoni, Gianfranco Carbonato, Diego Della Valle, John Elkann, Giorgio Fantoni, Franzo Grande Stevens, Jonella Ligresti, Giuseppe Lucchini, Vittorio Malacalza, Paolo Merloni, Andrea Moltrasio, Carlo Pesenti, Virginio Rognoni, Alberto Rosati, Giuseppe Rotelli, Enrico Salza DIRETTORE GENERALE DIVISIONE QUOTIDIANI Giulio Lattanzi

RCS MediaGroup S.p.A. Divisione Quotidiani Sede Legale: Via A. Rizzoli, 8 - Milano Responsabile del trattamento dati (D. Lgs. 196/2003): Andrea Monti privacy.gasport@rcs.it - fax 02.62051000 COPYRIGHT RCS MEDIAGROUP S.P.A. DIVISIONE QUOTIDIANI Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo quotidiano pu essere riprodotta con mezzi grafici, meccanici, elettronici o digitali. Ogni violazione sar perseguita a norma di legge DIREZIONE, REDAZIONE E TIPOGRAFIA Via Solferino, 28 - 20121 Milano - Tel. 02.62821 DISTRIBUZIONE m-dis Distribuzione Media S.p.A. Via Cazzaniga, 19 - 20132 Milano Tel. 02.25821 - Fax 02.25825306 SERVIZIO CLIENTI Casella Postale 10601 - 20110 Milano CP Isola Tel. 02.63798511 - email: gazzetta.it@rcsdigital.it PUBBLICIT RCS MEDIAGROUP S.P.A. DIVISIONE PUBBLICIT Via A. Rizzoli, 8 - 20132 Milano Tel. 02.25841 - Fax 02.25846848

Testata di propriet de "La Gazzetta dello Sport s.r.l." - A. Bonacossa 2012

EDIZIONI TELETRASMESSE Tipografia Divisione Quotidiani RCS MEDIAGROUP S.p.A. - Via R. Luxemburg - 20060 PESSANO CON BORNAGO (MI) - Tel. 02.95743585 S RCS PRODUZIONI S.p.A. - Via Ciamarra 351/353 - 00169 ROMA - Tel. 06.68828917 S SEPAD S.p.A. - Corso Stati Uniti, 23 - 35100 PADOVA - Tel. 049.8700073 S Editrice La Stampa SpA - Via Giordano Bruno, 84 10134 Torino S Tipografia SEDIT - Servizi Editoriali S.r.l. - Via delle Orchidee, 1 Z.I. - 70026 MODUGNO (BA) - Tel. 080.5857439 S Societ Tipografica Siciliana S.p.A. - Zona Industriale Strada 5 n. 35 95030 CATANIA - Tel. 095.591303 S Centro Stampa Unione Sarda S.p.A. - Via Omodeo - 09034 ELMAS (CA) - Tel. 070.60131 S BEA printing bvba Maanstraat 13 - 2800 - MECHELEN (Belgio) S Speedimpex USA, Inc. - 38-38 9th Street Long Island City, NY 11101, USA S CTC Coslada - Avenida de Alemania, 12 - 28820 COSLADA (MADRID) S La Nacin - Bouchard 557 - 1106 BUENOS AIRES S Taiga Grfica e Editora Ltda - Av. Dr. Alberto Jackson Byington n. 1808 - OSASCO - SO PAULO - Brasile. S Miller Distributor Limited - Miller House, Airport Way, Tarxien Road - Luqa LQA 1814 - Malta S Hellenic Distribution Agency (CY) Ltd - 208 Ioanni Kranidioti Avenue, Latsia - 1300 Nicosia - Cyprus

PREZZI DABBONAMENTO C/C Postale n. 4267 intestato a: RCS MEDIAGROUP S.P.A. DIVISIONE QUOTIDIANI ITALIA 7 numeri 6 numeri 5 numeri Anno: e 299,40 e 258,90 e 209,10 Per i prezzi degli abbonamenti allestero telefonare allUfficio Abbonamenti 02.63798520

INFO PRODOTTI COLLATERALI E PROMOZIONI Tel. 02.63798511 - email: linea.aperta@rcs.it

COLLATERALI * Con Supereroi N. 35 e 11,19 - con Soldatini dItalia N. 32 e 11,19 - con Linomania N. 20 e 11,19 - con Ferrari Racing N. 17 e 14,19 - con I Miti del Rugby N. 15 e 12,19 - con Montalbano N. 14 e 11,19 - con Bear Grylls N. 12 e 11,19 - con Lupin III Film Collection N. 11 e 11,19 - con Indistruttibili N. 10 e 11,19 con ET Predictor card e 11,19 - con Calendario Special Olympics e 8,00 - con Megaposter Bianconeri, Nerazzurri, Rossoneri e 9,19 - con i Miti del Calcio ai Raggi X N. 29 e 4,19 - con Campionato Io Ti Amo e 14,19 - con Alberto Sordi N. 1 e 11,19 - con Mai Dire Story N.3 e 11,19

Testata registrata presso il tribunale di Milano n. 419 dell1 settembre 1948 ISSN 1120-5067 CERTIFICATO ADS N. 7334 DEL 14-12-2011

PROMOZIONI ARRETRATI Richiedeteli al vostro edicolante oppure ad A.S.E. Agenzia Servizi Editoriali - Tel. 02.99049970 - c/c p. n. 36248201. Il costo di un arretrato pari al doppio del prezzo di copertina per lItalia; il triplo per lestero.

La tiratura di mercoled 11 gennaio stata di 344.663 copie

PREZZI ALLESTERO: Albania e 2,00; Argentina $ 8,10; Austria e 2,00; Belgio e 2,00; Brasile R$ 7,00; Canada CAD 3,50; Cz Czk. 64; Cipro e 2,00; Croazia Hrk 15; Danimarca Kr. 18; Egitto e 2,00; Finlandia e 2,50; Francia e 2,00; Germania e 2,00; Grecia e 2,00; Irlanda e 2,00; Lux e 2,00; Malta e 1,85; Marocco g 2,20; Monaco P. e 2,00; Norvegia Kr. 22; Olanda e 2,00; Polonia Pln. 9,10; Portogallo/Isole e 2,00; Romania e 2,00; SK Slov. e 2,20; Slovenia e 2,00; Spagna/Isole e 2,00; Svezia Sek 25; Svizzera Fr. 3,00; Svizzera Tic. Fr. 3,00; Tunisia TD 3,50; Turchia e 2,00; Ungheria Huf. 600; UK Lg. 1,80; U.S.A. USD 4,00.

40

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 12 GENNAIO 2012