Sei sulla pagina 1di 44

www.gazzetta.

it gioved 19 gennaio 2012 1,20


ITALIA

REDAZIONE DI MILANO VIA SOLFERINO 28 TEL. 0262821 REDAZIONE DI ROMA PIAZZA VENEZIA 5 TEL. 06688281 POSTE ITALIANE SPED. N A.P. D.L. 353/2003 CONV. L. 46/2004 ART. 1, C1, DCB MILANO

anno n Anno 116 Numero 16

^~ C m~
K~K

COPPA ITALIA LA SQUADRA DI ALLEGRI PASSA A FATICA

MILANO ORE 21

Pato dal gol alla paura segna ma poi si fa male


Il destro di El Shaarawy non basta: il Novara fa 11 con Radovanovic Ai supplementari decide il brasiliano. Nei quarti il Milan trova la Lazio
3 Alexandre Pato, 22 anni, al Milan da quando ne aveva 17 PEGASO
BOCCI, DELLA VALLE, IARIA, PASOTTO ALLE PAG. 568

Forlan altro guaio Star fuori un mese LInter con Sneijder


Ranieri: Battiamo il Genoa, la Coppa conta. Su Lucas lok di Moratti
DALLA VITE, DA RONCH, TAIDELLI ALLE PAGINE 1011 3 Diego Forlan, 32 anni PORTA

leOpinioni

DIEGO, LEO E LERRORE DI COPELLI


di ROBERTO BECCANTINI

ESCLUSIVO MALDINI ATTACCA

COPA DEL REY

Che cosa lega il confronto tra Maradona e Messi, sviluppato dalla Gazzetta, allerrore di Copelli nel derby? I cambi di regolamento. Ce ne sono stati tanti, nellultimo ventennio, quasi tutti trascurati sul piano tecnico, nonostante abbiano contribuito a modificare il calcio e sfigurare larbitraggio. Ai tempi di re Diego, al potere cerano i difensori: e molto, troppo, veniva piegato alle loro fregole. Oggi che comanda Leo, al potere ci sono gli attaccanti, i privilegi dei quali hanno titillato i simulatori.
LARTICOLO A PAGINA 43

FIORENTINA TRE MOTIVI PER RIPARTIRE


di LUCA CALAMAI A PAGINA 43

laStoria CADE UNA ROCCIA MUORE MERELLI RE DEGLI OTTOMILA


di CLAUDIO GREGORI A PAG. 33

Mai nessuna proposta concreta. A Parigi? Per adesso non c nulla. Mi dispiaciuto vedere come la Juve ha trattato Del Piero
di G.B. OLIVERO ALLE PAGINE 23

IL MILAN NON MI VUOLE!


3 Paolo
Maldini, 43 anni. A fianco con pap Cesare, con Berlusconi, con la Champions e con Leonardo

3 Puyol e il Bara festeggiano il 21

PuyolAbidal Mou sbatte ancora il muso


CONDO, RICCI ALLE PAGINE 2223

MERCATO

Firenze, Amauri per un milione E ora Bacinovic


DI CHIARA, GOZZINI A PAGINA 16

L ACCUSA

Dalla camorra soldi a Cuper per 4 gare sicure


CENITI, GALDI A PAGINA 19

IL ROMPI PALLONE
DI GENE GNOCCHI

DOMANI PRIMA USCITA

Continuano i dispetti fra Mediaset e il Milan: ieri sera Barbara DUrso uscita a cena con Ranieri.

Leggende del Rally in 10 dvd


3 A 10.99 . Subito le Gruppo B

f o r m a z i o n e

v i n c e n t e

20 1 1 9> 9 771120 506000

www.gimoka.it

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 19 GENNAIO 2012

PRIMO PIANO LINTERVISTA

il Film
Da Liedholm ad Ancelotti ventiquattro anni di successi
Il debutto con Liedholm 20 gennaio 1985 Maldini debutta in Serie A appena sedicenne, a Udine: Liedholm lo fa entrare al posto di Battistini
G.B. OLIVERO

Il primo scudetto 15 maggio 1988 Il Milan di Maldini e Gullit conquista il primo scudetto dellera Berlusconi

La prima Coppa dei Campioni 24 maggio 1989 Milan-Steaua 4-0: a Barcellona, il Milan di Sacchi campione dEuropa

In cima al mondo 17 dicembre 1989 Evani stende il Nacional Medellin ai supplementari: dopo la Coppa Campioni arriva lIntercontinentale. Doppietta ripetuta lanno dopo

Abituato da sempre a camminare a testa alta, di solito Paolo Maldini non si cura delle voci che lo riguardano. Poi per arriva il giorno in cui anche lui ha voglia di fare chiarezza, di raccontare la sua verit, di mettere dei paletti. Oggi quel giorno.
Paolo, parliamo in italiano o in francese?

lui oltre che con Leo e Carlo. Il Psg un club che si sta ristrutturando: non vince da tempo in Francia e vuole cominciare a farlo ai massimi livelli in Europa. L sta cambiando tutto, io so quello che posso dare: esperienza, amore per questo sport, voglia di impegnarmi in un progetto serio. Ma non ho mai chiesto niente a nessuno.
Sono passati alcuni mesi dalle frasi di Silvio e Barbara Berlusconi che auspicavano il suo rientro nel Milan. Perch non ancora accaduto?

MALDINI
Mai avuto proposte Neanche da Parigi...

Italiano, italiano. Me la cavo con inglese e spagnolo, ma di francese non so nulla.


Beh, lo star studiando. O no?

Capisco dove vuole arrivare. Ma a Parigi sono andato solo a trovare due amici. Leo mi invitava da tempo, abbiamo deciso di fare una sorpresa ad Ancelotti in occasione della sua prima partita, anche se poi Carlo sapeva tutto.
Il Paris St. Germain le ha fatto una proposta?

Per ora nessuna, ma questo non significa che non accada. Ho conosciuto il presidente, c grande stima reciproca con
Paolo bambino con pap Cesare

Berlusconi aveva parlato chiaro e anche Barbara aveva fatto il mio nome. La realt che non mi stato proposto nulla. In questi anni mi hanno chiesto di tornare prima Leonardo, poi Allegri e infine qualche mio ex compagno. Ma hanno sempre trovato una porta chiusa in societ. Leonardo mi avrebbe voluto vicino alla squadra, per lui sarei stato utile in qualunque ruolo. Per Allegri sarei stato il punto dincontro tra squadra e societ.
Si dato una spiegazione?

Il Milan mi dice no
Le verit dellex capitano: Leo e poi Allegri volevano che tornassi, ma hanno trovato una porta chiusa in societ
unindipendenza intellettuale a cui non intendo rinunciare. Io non ho altri fini che il bene del Milan e questo magari pu essere un problema per qualcuno. Non ho paura di dire le cose come stanno e anche questo pu essere un problema.
Pensando anche alla situazione tra la Juventus e Del Piero, possibile che i campioni che hanno segnato la storia di un club siano considerati a un certo punto troppo ingombranti da chi il club chiamato a dirigerlo?

Semplice: il Milan non ha voglia di riprendermi.


C unincompatibilit tra lei e Galliani?

Da parte mia no. Da parte sua, non so. E non so nemmeno cosa c dietro questa loro scelta. Per voglio chiarire alcune cose. Innanzitutto non vero che sono esigente a proposito del mio ruolo in societ. Io ho sempre contato sulle mie forze, camminato sulle mie gambe. Sono fortunato, ho una situazione invidiabile: mi godo la famiglia, non ho problemi economici. E non avrei la presunzione di insegnare il mestiere a chi l da 40 anni o vince da 25. Io andrei a imparare e a cercare di dare qualcosa, di restituire qualcosa.
E deluso sul piano umano?

Il Milan nel mio cuore e io vorrei sdebitarmi con il club, lho detto a Berlusconi. Non sono alla ricerca di fama e visibilit. Ma negli anni ho acquisito

S, possibile. Il campione

con la testa pensante crea dei problemi. Lannuncio di Agnelli sulla fine del rapporto con Del Piero mi ha fatto male: non stava a lui dirlo. Che senso ha una cosa del genere? Avrebbe dovuto parlarne Alessandro nel momento in cui si fosse sentito pronto. E per quanto riguarda me, il mio eventuale ritorno al Milan sarebbe un modo per dire grazie. Provo per quella maglia un amore troppo forte e quasi del tutto incondizionato. Lunica condizione quella di poter svolgere il lavoro con le mie idee di vita, di chiarezza, di onest. E prima o

poi capiter. Se non sar al Milan, non vorrei esser visto come un traditore: a me non frega niente delle voci che sento su di me, per ci tengo a chiarire le cose. Io sono innamorato del calcio e un giorno lavorer in questo ambiente.
Quante offerte stimolanti ha ricevuto finora?

Lingresso di nuovi ricchissimi proprietari (prevalentemente arabi o americani) pu sovvertire in fretta gerarchie consolidate tra i club. un bene o un male?

Quella di Ancelotti al Chelsea, ma avevo appena smesso. E quella del Cosmos di New York che era interessante ma non chiarissima: avrei dovuto fare un po di tutto.

Credo che i grandi club storici non debbano sentirsi minacciati e che per il resto del movimento sia solo un vantaggio. Basta che tutti rispettino le regole. Sono stato in Qatar e ho visto una passione incredibile.
Passiamo al calcio giocato. Bruttino il derby, eh?

Brutto. Freddo, in tutti i sen-

GIOVED 19 GENNAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

Il tricolore con Zac 23 maggio 1999 Maldini e Boban fetseggiano a Perugia: con Zaccheroni, Paolo vince il suo sesto scudetto. Con Ancelotti arriver a sette

Champions da capitano 28 maggio 2003 A Manchester Juve k.o. ai rigori: Paolo alza la sua prima Champions da capitano

Il Mondiale per chiudere 16 dicembre 2007 Battuto il Boca a Tokyo, Maldini solleva il suo ultimo trofeo: il Mondiale per club

Laddio a Firenze 31 maggio 2009 Lultima partita di Paolo Maldini Fiorentina-Milan: il pubblico di Firenze lo omaggia con una standing ovation

si inserisce rispetto alle altre punte. Ma a Barcellona il problema fu filosofico, di mentalit: Ibra diretto, il Bara gioca in modo diverso. Per una seconda punta giocare accanto a Ibra il massimo. Ma il ruolo di Pato non facilmente catalogabile.
Ha sentito Gattuso di recente?

I NUMERI

Non dopo le nuove complicazioni. La speranza che stavolta davvero sia stata trovata la causa dei suoi problemi. una cosa pazzesca, sono molto dispiaciuto.
Immaginava che potesse esserci un giro di scommesse come quello che emerso?

Che roba... Non lo immaginavo assolutamente. In campo ci sono cos tanti interventi maldestri che ci metti poco a falsare una partita senza che nessuno se ne accorga. Queste sono menti malate. E uno che si comporta cos nasce con lidea di rubare, di falsare. Chi ama lo sport a certe cose non pensa nemmeno.
Una volta le sue giornate erano scandite dai viaggi a Milanello. E adesso?

partite Maldini ha giocato con il Milan 902 partite ufficiali. Con 647 presenze, il giocatore con pi gare in Serie A. Il totale sale a 1042 aggiungendo le partite con le varie nazionali

902

Carlo Ancelotti, Adriano Galliani e Paolo Maldini scendono dallaereo con la Champions vinta nel 2007 ad Atene, contro il Liverpool, quinto trionfo europeo personale dellallora capitano del Milan AFP

si. Anche a livello tecnico. LInter ha fatto quello che doveva fare, ma non stata una bella partita.
Il Milan resta favorito?

Non ho altri fini che il bene del Milan, magari per qualcuno questo un problema

Pato baciato dal talento, ma se sai di esserlo a volte la crescita pi lenta

Lannuncio di Agnelli sulla fine del rapporto con Del Piero mi ha fatto male

S
Paolo Maldini, 43 anni, si ritirato dallattivit agonistica al termine della stagione 2008-09
GALIMBERTI

pragmatismo dellallenatore, adesso arriva il difficile: mantenersi in alto. Credo che la squadra di Ranieri sia ancora convalescente. ordinata, ma gioca a sprazzi.
Lo scambio Pato-Tevez lavrebbe fatto?

S, la squadra pi forte. Ma la Juve rester lass fino alla fine grazie allentusiasmo, allo stadio nuovo e allottimo lavoro di Conte. Pu sopperire con altre armi al gap tecnico che ha nei confronti del Milan. Borriello in rossonero ha sempre fatto bene: sta a lui dimostrare di poter fare la differenza nella Juve. LInter ha gi fatto grandi cose per rimontare grazie al

che vedr Pato trascinare la squadra non solo con i gol ma anche con latteggiamento, allora lo considerer un super campione. Per adesso un talento con le potenzialit del fuoriclasse.
Pato pu aver sofferto le voci sul suo addio al Milan?

normale. Ma il Milan non dipende un po troppo da Ibrahimovic? Ai tempi di Van Basten non era cos.

Dai viaggi a scuola e al Vismara dove i miei figli si allenano. Cristian gioca negli Allievi ed difensore; Daniel negli Esordienti e fa lala, un po a destra e un po a sinistra. Oltre che dei ragazzi, mi occupo delle mie cose. E faccio sport: tennis, boxe e calcio a 7 tra amici il sabato mattina. Rigorosamente in attacco: dopo una vita in difesa, ho il gusto del dribbling e del gol....
Paolo, oggi ha fatto chiarezza su tutto. C un ultimo punto: vero che sta divorziando?

trofei Lex capitano rossonero ha vinto 26 trofei con il Milan: 7 scudetti, 5 Coppe Campioni-Champions, 5 supercoppe europee, 2 Coppa Intercontinentale, 1 Mondiale per club, 1 Coppa Italia e 5 supercoppe italiane

26

Quel Milan aveva una rosa pi forte. Ibra il tesoro del Milan: dominante e trascinante. Gioca sempre e non si risparmia mai.
Ibra gioca moltissimo per la squadra, ma fatica a trovarsi con gli altri attaccanti. successo a Barcellona e adesso con Pato.

Difficile capire da fuori cosa ci fosse dietro a quelloperazione. E non so nemmeno se davvero tramontato tutto.
Cosa pensa di Pato?

baciato dal talento. Ma quando sai di esserlo, a volte la crescita pi lenta. Il giorno

S. Pato sembra freddo, ma quello che si sente dentro magari diverso da ci che si fa trasparire. Per lui non deve essere stata una settimana leggera.
Dipendere da un fenomeno

Pu essere che per caratteristiche lui tenda a dialogare di pi con i centrocampisti o con chi

Assolutamente no. So che su alcuni siti e giornali era uscita questa notizia. Io non mi sono mai curato delle voci. Ma la cosa assurda che se non smentisci qualcuno pensa che sia vero. E mi sono stufato di vedere gente che mi incontra o mi telefona e mi chiede come va a casa. A casa va benissimo. E sono felicemente sposato.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 19 GENNAIO 2012

GIOVED 19 GENNAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

5
#

COPPA ITALIA OTTAVI DI FINALE

Milan, risolve Pato dopo i brividi


In gol con El Shaarawy, subisce il pari del Novara. Nei supplementari il 2-1 del brasiliano. Poi va k.o.
MILAN NOVARA
GIUDIZIO 77 PRIMO TEMPO 1-0 (1-1 dopo 90) MARCATORI El Shaarawy (M) al 24 p.t.; Radovanovic (N) al 43 s.t.; Pato al 10 p.t.s. MILAN (4-3-1-2) Amelia; Bonera, Nesta, Mexes, Antonini (dal 1 p.t.s. Abate); Merkel, Ambrosini, Nocerino; Emanuelson (dal 33 s.t. Robinho); El Shaarawy, Inzaghi (dal 14 s.t. Pato). PANCHINA Roma, Taiwo, Cristante, Baldan. ALLENATORE Allegri. NOVARA (5-3-2) Fontana; Morganella, Paci, Centurioni (dal 32 s.t. Jeda), Dellafiore, Garcia; Marianini (dal 3 s.t. Jensen), Radovanovic, Pesce; Granoche, Morimoto (dal 18 s.t. Rubino). PANCHINA Coser, Gemiti, Coubronne, Rinaudo. ALLENATORE Tesser. ARBITRO Giannoccaro di Lecce. AMMONITI Robinho, Merkel, Nocerino, Radovanovic, Rubino, Morganella e Garcia per gioco scorretto.
NOTE paganti 1.920 per un incasso di 35.615 euro. Tiri in porta 8-4. Tiri fuori 10-5. In fuorigioco 2-2. Angoli 8-2. Recuperi: p.t. 1, s.t. 5.

2 dts 1

LA PRODEZZA E LANSIA PER LINFORTUNIO

qualcosa, ma non troppo, e si affida in attacco al duo Morimoto-Granoche. Ma il Novara non produce granch, e il Milan va avanti con le folate di El Shaarawy e le palle rubate da Ambrosini e Nocerino. Stephan fa tutto, costruzione ed esecuzione: e al 24 segna il suo secondo gol ufficiale con la maglia del Milan, scappando a Paci e tirando con esattezza da fuori area. Il Novara cerca di tirarsi su, ma fallisce loccasione per il pareggio arrivata subito: Morimoto serve Granoche solo davanti ad Amelia, che ha il riflesso buono per salvare la porta del Milan. A quel punto il Novara sembra tramortito, e per unora vivacchia.
Il colpo di coda Non che il Mi-

Alexandre Pato scavalca con un pallonetto il portiere del Novara e deposita in rete: il 2-1 per il Milan che conquista cos i quarti di finale di Coppa Italia. Poi, per, Pato costretto a uscire dal campo per infortunio. Nella foto a destra, si tocca la coscia sinistra RATTINI-PEGASO

ALESSANDRA BOCCI twitter@picobocci MILANO

Gol giovani e tanta paura, per il momentaneo pareggio del Novara e per linfortunio a Pato: finita ai supplementari e con un gol del brasiliano, in fuorigioco anche se di pochi centimetri, il primo turno di Coppa Italia per il Milan. Nel frigorifero di San Siro meno di duemila affezionati, parenti dei giocatori e giornalisti

compresi, soltanto El Shaarawy, autore del primo vantaggio, ha scaldato mani e cuori: gli applausi per il giovane faraone non sono mancati, ma il Milan si preso tanti rischi e ha tenuto sulle spine il suo allenatore fino alla fine. Ecco, Allegri probabilmente lunico che ha avuto modo di scaldarsi per centoventi minuti, urlando e sbracciandosi per cercare di strappare i suoi al torpore che ha portato il Novara fino al momentaneo pareggio, e ha legittimato lassalto finale.

Splendore El Shaarawy il ra-

gazzo che brilla. Giocate di qualit, movimenti intelligenti, velocit, capacit di interagire con la squadra: gol a parte, la sua una partita piena di cose. Inzaghi ha fatto pi o meno da spettatore: ha una buona occasione allinizio, poi gli arrivano pochi palloni adatti, e quando esce, dopo unora, schiuma di rabbia. Stephan conferma di essere in progresso, come il tecnico diceva: Allegri lo aveva messo un po da parte, forse aspettava il mo-

mento giusto per riproporlo senza bruciarlo, e loperazione sembra riuscita. Ingiudicabile invece Merkel, al ritorno a casa: arrivato ieri a Milanello e non gli si poteva forse chiedere di pi. Deve riprendere le misure al Milan, ma loperazione di ringiovanimento della squadra procede.
Il vantaggio Il Novara gioca con prudenza, pensando pi al campionato (ritrover il Milan a casa sua domenica) che a questa partita. Tesser cambia

Partita faticosa, davanti a pochi spettatori infreddoliti. Ora, nei quarti, la Lazio Bene il Faraone, Poche occasioni per Inzaghi, che, al cambio, schiuma rabbia

lan faccia molto di pi: i tempi della partita sono congelati come gli spettatori, e lultimo colpo di freddo arriva a due minuti dalla presunta fine, quando Radovanovic su punizione batte Amelia, sorpreso da un pallone che passa sotto i piedi della barriera. Nei tempi supplementari Robinho a risolvere la partita donando a Pato il pallone giusto per riscattarsi da un paio di errori: il Milan torna in vantaggio con il suo brasiliano pi giovane, che per entra negli spogliatoi prima della fine, infortunato. Il Milan batte il Novara e la prossima settimana, ai quarti di finale, trover la Lazio. Sullinfortunio di Pato, per ora, cala il gelo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LOSSERVATORIO

la Moviola
DI MARCO IARIA

Striscione stigmatizzato IPP


Il derby di Milano, ancora una volta, non ha fatto registrare incidenti tra le tifoserie. LOsservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive, nella riunione di ieri, ha per definito particolarmente deprecabile la condotta delle tifoserie del Milan e dell'Inter che hanno esposto striscioni non autorizzati, in alcuni casi offensivi e razzisti, non solo nei confronti di calciatori, che stanno giocando la propria partita per la salute, ma anche nei confronti di categorie di cittadini colpiti dalle stesse patologie. Inoltre sono stati introdotti ed accesi numerosi artifizi pirotecnici, commettendo pericolosi reati, per i quali sono ci stati denunciati. Traduzione: al Meazza sono stati esposti alcuni striscioni di cattivo gusto sulle condizioni di salute di Gattuso e Cassano, nonch una maxi riproduzione della copertina della biografia di Ibra con un nuovo titolo: Io sono uno zingaro.

LORENZ.IT

Stigmatizzati gli striscioni dei tifosi nel derby

In fuorigioco la rete vittoria Jeda kamikaze

Il bacio di Pato RATTINI


Questione di centimetri ma lerrore c: il gol vittoria di Pato, giunto al 100, era da annullare per fuorigioco. Beninteso, non era affatto facile per il guardalinee Giallatini rilevarlo allistante e alzare la bandierina. Ma rivedendo le immagini tv il responso il seguente: quando dai piedi vellutati di Robinho parte un assist in verticale, la testa e il torace di Pato sono al di l della linea difensiva del Novara. Durante i tempi regolamentari era stata ordinaria amministrazione per Giannoccaro. Unico episodio da moviola al 90: Milan in attacco, Jeda ripiega in difesa e, con un intervento quasi da kamikaze, colpisce la testa di Antonini. Sul fallo non ci sono dubbi, nonostante le proteste del brasiliano, ma la domanda : dentro o fuori area? Limpressione che il fallo fosse avvenuto appena fuori e che larbitro ci abbia visto giusto.

Collezione Montenapoleone | Cassa e bracciale in acciaio | Movimento a quarzo | Day-date | Fondo e corona a vite | Impermeabile 5 ATM.

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 19 GENNAIO 2012

COPPA ITALIA OTTAVI DI FINALE

Il Personaggio EL SHAARAWY

A San Siro segna sempre e ora vuole la Champions


Due volte titolare in tutta la stagione: prima rete in campionato contro lUdinese e prima in Coppa Italia contro il Novara. Il Faraone dimostra grande personalit
FABIANA DELLA VALLE MILANO

gli spalti al 24 del primo tempo: destro a giro sul secondo palo dal limite dellarea, con buona pace del povero Paci che si fatto scavalcare. Quando gli lasci campo El Shaarawy pu diventare devastante. Lo era gi ai tempi della Primavera del Genoa, quando vinse lo scudetto (2009) e invent lesultanza allegiziana, diventando per tutti il piccolo Faraone.
La profezia di Allegri Shaarawy a Milano ha scoperto un nuovo mondo. Ha preso casa a San Siro, dove abita con il fratello pi grande, fresco di laurea, e a Milanello diventato una specie di mascotte: Bonera e Antonini spesso gli fanno da autisti, accompagnandolo agli allenamenti. I primi sei mesi sono stati di rodaggio: una sola partita da titolare (con il Cesena) e poi qualche apparizione qua l, ma soprattutto molte tribune. Tanto che molte squadre si erano fatti avanti con il Milan, pensando che volesse darlo in prestito. Invece Allegri ha voluto tenere il ragazzino a tutti costi. A convincerlo sono stati il grande impegno e i notevoli progressi in allenamento. Vedrete, El Shaarawy vi stupir, aveva detto lallenatore rossonero dopo il ritiro di Dubai. Ieri il Faraone ha dato giusto un piccolo assaggio delle sue capacit. Il primo febbraio si avvicina e lui non vuole perdere un altro treno per la Champions League. Stephan vuole quel posto lasciato vacante da Cassano e sa che non pu permettersi di sprecare neanche unoccasione per dimostrare di essere lattaccante giusto. Sono contento che abbia fatto gol, lha lodato lallenatore. Il Milan ha fatto bene a non lasciarlo andare via.
RIPRODUZIONE RISERVATA

HA DETTO

d
S

le Pagelle
DI MARCO PASOTTO

ABATE E BONERA PREZIOSI NOCERINO PASTICCIONE FONTANA DAVVERO SUPER


sul futuro Resto al Milan, lhanno detto sia Allegri che Galliani. E sinceramente sono molto contento di continuare a giocare in rossonero

MILAN 6
AMELIA 6 Sulla punizione di Radovanovic la barriera lo beffa. Attento su Pesce e Granoche. BONERA 6 Chiusura preziosa su Rubino nel finale. NESTA 6 Il passo veloce di Morimoto a volte lo mette in difficolt, ma riesce a tenerlo a bada. MEXES 6 Pulito e ordinato, si conferma recuperato. ANTONINI 6 Un po confusionario, ma garantisce la solita spinta. ABATE 6 Tiene a bada gli sprazzi novaresi. MERKEL 5,5 Fatica a rientrare subito nei meccanismi. Si apre sulla punizione di Radovanovic. AMBROSINI 6,5 Dirige come si deve. Testa alta e attento in copertura. NOCERINO 5,5 Condivide con Merkel il pasticcio in barriera sul gol novarese. EMANUELSON 5,5 La tecnica c, la cattiveria meno. ROBINHO 6,5 Entra subito in partita: va al tiro pericolosamente due volte e manda Pato in gol.

Al ragazzino non fa difetto la personalit. Stephan El Shaarawy vede San Siro (seppure semivuoto) e saccende, come il soldatino giocattolo che quando viene caricato va avanti imperterrito finch non ne ha pi. Lui, il pi giovane in campo (come ricorda quel 92, il suo anno di nascita, sulla maglietta) insieme al nuovo-vecchio acquisto Merkel, ieri sera ha preso per mano il primo Milan stagionale di Coppa Italia e gli ha spalancato le porte dei quarti di finale. Poi Pato ha fatto il resto, spegnendo le speranze del Novara.
Due gol a San Siro El Shaarawy

7 EL SHAARAWY 7

IL MIGLIORE

Piedi lussuosi e gol dautore. Un concentrato di tecnica. INZAGHI 5,5 Sguscia, si infila, tira. Ma manca il gol pi facile. PATO 6,5 Molta imprecisione prima del gol vittoria. All. ALLEGRI 6 Brutto calo di tensione nel finale. Lo salvano i big dalla panchina.

NOVARA 6

7 FONTANA 7

IL MIGLIORE

Il gol dell1-0 del milanista Stephan El Shaarawy, 19 anni PEGASO

Il riflesso sul 2 tiro di El Shaarawy da pochi metri ha quasi del soprannaturale. Super anche su Pato. MORGANELLA 5,5 Parte a razzo, paga alla distanza. PACI 5 Fa accomodare El Shaarawy al tiro per il gol. CENTURIONI 6 Resta a galla senza troppi patemi. JEDA 5,5 Rischia il rigore su Antonini. DELLAFIORE 6 Il pi lucido l dietro. GARCIA 5,5 Spinge senza troppa convinzione. MARIANINI 6 Prova a tener alta la mediana. JENSEN 5 Al posto di Marianini, si affaccia molto meno. RADOVANOVIC 6 Il suo destro chirurgico rimette in partita il Novara. PESCE 6 Non ha sempre lucidit, ma si sbatte. GRANOCHE 5,5 Porta a compimento un paio di spunti, ma lerrore davanti ad Amelia da bollino rosso. MORIMOTO 5,5 Qualche guizzo e un assist. Per il resto, tanto fumo. RUBINO 5,5 Ingresso che non cambia volto alla squadra. All. TESSER 6 Il suo Novara ci crede sino alla fine, e questo un buon segno in ottica campionato.

COPPA ITALIA IL TABELLONE


4 turno elim. Quarti Semifinali Quarti Ottavi 4 turno di finale di finale di finale elim. 8/2 24-25-26/1 24-25-26/1 21/3 Juventus 2 4 Palermo 1 Cagliari Bologna 4 d.t.s. Juventus Siena d.c.r. 7 Siena Bologna 1 Crotone 2 Fiorentina 2 Empoli 1 Roma 3 Finale 20/5 1 Chievo 2 Udinese Chievo 0 Modena Lazio Verona Verona 2 2 Catania 2 d.t.s. Novara 1 Milan Novara 3 Milan 3 2 Lazio oggi 2 Napoli 1 Napoli Cesena 0 Gubbio
GDS

ha fatto un gol bellissimo, un altro tiro biricchino che ha costretto il portiere del Novara, Fontana, a sporcarsi le mani, poi tanto movimento e pi di una giocata interessante (come il doppio sombrero a Radovanovic), tanto per far capire a chi lo conosce ancora poco che sotto quella cresta stile Hamsik c tanto talento. El Shaarawy ha un pedigree da predestinato: arrivato al Milan in estate, in compropriet con il Genoa, ha lavorato tantissimo nel pre-campionato per rinforzare un ginocchio malandato e per costruirsi un fisico da calciatore di Serie A (troppo gracilino per stare con i grandi, dicevano in tanti), ha giocato una manciata di minuti contro il Napoli, poi ha esordito a San Siro contro lUdinese, subentrando allinfortunato Pato, e ha segnato la rete del pareggio. Ieri contro il Novara ha regalato un brivido ai pochi temerari presenti su-

PROGRAMMA

Ottavi di finale

In 24 ore due partite al Meazza


Due gare al Meazza nel giro di 24 ore: ieri Milan-Novara e oggi Inter-Genoa. Il terreno dello stadio messo a dura prova, una situazione delicata anche per via del clima rigido. Anche due anni fa, e sempre in Coppa Italia, il Meazza era stato utilizzato dalle due milanesi nellarco di 24 ore: il 27 gennaio 2010 era stata giocata Milan-Udinese (0-1) e il giorno dopo Inter-Juventus (2-1). In questa edizione di coppa anche allOlimpico ci sono state due partite di seguito delle squadre romane: marted 10 gennaio Lazio-Verona (3-2), il giorno dopo Roma-Fiorentina (3-0).

2 3

Siena Chievo

Fiorentina 0 Roma

Parma

Inter Genoa

3 2 3

Genoa Bari

Cesena

In rosso sono indicate le squadre che disputeranno in casa le gare in turno unico

TERNA ARBITRALE: GIANNOCCARO 6 Dubbi sullintervento di Jeda su Antonini: se in area, questione di centimetri. Lassistente lo inganna su Pato: era fuorigioco. Musolino 6; Giallatini 5.

COPPA ITALIA PRIMAVERA ANDATA SEMIFINALI

Come sei bella, Roma Sei gol ai rossoneri e finale conquistata


FRANCESCO ODDI

no Nego, dopo uno scambio con Tallo, aggira il portiere e fissa il 6-1.
ROMA-MILAN 6-1 MARCATORI Carboni (R) al 22' p.t., Tallo (R) al 37' p.t. Caprari (R) all'11' s.t., Viviani (R)al 14' s.t., Comi (M, rig.) al 22' s.t., Verre (R) al 32' s.t., Nego (R) al 49' s.t. ROMA (4-2-3-1): Pigliacelli; Sabelli, Carboni, Romagnoli, Nego; Viviani, Verre; Caprari (Frediani dal 42' s.t.), Ciciretti (M. Ricci al 44' s.t.), Piscitella (Politano dal 31' s.t.); Tallo. (Proietti Gaffi, Rosato, Barba, Leonardi). All. De Rossi. MILAN (4-3-1-2) Piscitelli; Innocenti, Guzzo, Ely, De Sole; Lora (Calvano dal 38' p.t.), Bertoni, Hottor; Carmona Perez (Pel Tuncar dal 37' s.t.); Comi, Ganz (Speziale dal 31' s.t.). (Brunelli, Iotti, Speranza, Petagna). All. Dolcetti. ARBITRO Paolini di Ascoli Piceno. NOTE Ammoniti Carboni, Ely, Pigliacelli, Viviani, Sabelli, Hottor, Comi.

Fiorentina-Juve pari In 4.000 al Franchi ad applaudire i ragazzi


ALESSANDRA GOZZINI FIRENZE

ai suoi seguitissimi baby: ci sono quasi 4.000 persone, finisce con gli applausi e l'invito al saluto sotto le tribune (domenica, con la prima squadra, il clima era ben diverso e anche ieri non sono mancati i contestatori).
FIORENTINA-JUVENTUS 0-0 FIORENTINA (4-2-3-1) Svedkauskas; Bittante, Biondi (dal 31' p.t. Empereur), Camporese, Ashong; Panatti (dal 29's.t. Barbero), Agyei; Acosty, Campanharo, Matos; Babacar (dal 4's.t. Beckham). (Lezzerini, Baccarin, Belli, Magheri). All. Semplici JUVENTUS (4-2-3-1) Sluga; Carfora, Gouano, Rubin, Liviero; Chibsah, Appelt; Spinazzola (dal 22's.t. Schiavone), Beltrame, De Silvestro; Padovan (dal 33' s.t. Libertazzi). (Branescu, Belfasti, Magnusson, Emmanuello, Corticchia). All. Baroni ARBITRO Ghersini di Genova NOTE Spettatori 3.860; Amm. Carfora (J), Chibsah (J), Bittante (F), Matos (F)

Luis Enrique a bordo campo, Franco Baldini appollaiato sul tetto, Daniele De Rossi dietro la panchina di pap Alberto, Viviani in campo, e a sorpresa pure Caprari, il cui trasferimento al Pescara stato rimandato di qualche ora: la Roma Primavera polverizza il Milan (6-1), conquistando con 90' d'anticipo la finale di Coppa Italia. Vantaggio al 22':

angolo carico di effetto di capitan Viviani, sfiora di testa Romagnoli, sulla linea ultimo tocco di Carboni. Il raddoppio lo firma Tallo: verticalizzazione di Ciciretti, Sabelli in scivolata anticipa il portiere, l'ivoriano controlla e mette in rete. Il 3-0 di Caprari, quello che non doveva neanche giocare, il 4-0 un sinistro da fuori di Viviani, l'1-4 di Comi (rigore, mani di Sabelli) giusto un episodio: Verre, lanciato da Ciciretti, ristabilisce le distanze, il terzi-

I gol sono finiti nell'anticipo di campionato, sabato scorso. Ieri Fiorentina e Juve hanno fatto senza: squadre solide dietro, attive davanti ma senza far centro. La Fiorentina ha qualcosina in pi nella resistenza fisica e nella sfortuna: perde uno dei due centrali alla mezz'ora e Babacar comincia a zoppicare per un contrasto gi dopo una decina di minuti; a centro area

finir poi Acosty, il pi vivace viola, movimento continuo senza per inquadrare la porta. La Juve crea qualche occasione in pi: sbaglia un paio di tentativi con Padovan e ci prova con De Silvestro. Nel finale viola c' un giallo per simulazione a Matos in area (dubbia) e un erroraccio di Campanharo, trequartista brasiliano, uno dei migliori dei suoi. Anche nella Juve al top c' Beltrame, che gioca dietro il centravanti ma lo trovi dappertutto. Ultima nota sul Franchi, che la Fiorentina apre

GIOVED 19 GENNAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

8
#

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 19 GENNAIO 2012

COPPA ITALIA OTTAVI DI FINALE

Pato uscito subito Guaio muscolare


Allegri: Ha avvertito un risentimento. Vedremo Il brasiliano in dubbio per la trasferta di domenica
FABIANA DELLA VALLE MILANO

identiKit & CARRIERA

Lo spavento

UFFICIALE DOPO MERKEL, ALTRO ARRIVO A MILANELLO

Djamel Mesbah, 27 anni, viene dalle giovanili di Annecy e Servette ANSA

la Foto

La grande paura durata poco meno di venti minuti. Quando Radovanovic ha infilato in porta la punizione del pareggio, Massimiliano Allegri deve aver visto il mondo allincontrario. Il Milan riacciuffato a un passo dal traguardo, quando la qualificazione ai quarti sembrava ormai cosa fatta. Effetto derby, hanno pensato in tanti in quel momento, scorie di una sconfitta ancora non metabolizzata. Invece il piedino di Alexandre Pato ha rimesso tutto al posto giusto poco prima che finisse il primo supplementare. Ha raccolto il pallone da Robinho e lha buttato in porta, alla faccia di chi laveva fischiato al derby e di chi non lha risparmiato neanche ieri.
Salvagente Tra Allegri e Pato

Terzino o ala Ecco Mesbah il tuttofare


Accordo al 2016 per il mancino Allegri riavr Strasser, Speziale a Lecce da luglio
GIUSEPPE CALVI LECCE

per la potenza e la precisione nel tiro. Sinistro naturale, Djamel fa centro anche col destro, come nel gol pi importante della sua carriera: contro la Juventus (2-0), nello scorso campionato, festeggiato con il... lancio del giavellotto dellasta della bandierina del calcio dangolo.
Abbigliamento e auto Sposato

Inzaghi sostituito ignora il suo allenatore


La prima da titolare di Inzaghi in questa stagione non scongela il rapporto con Allegri. Dopo unora di gioco, Pippo viene sostituito con Pato e non degna di uno sguardo lallenatore. Scuro in volto, va subito negli spogliatoi LAPRESSE

non c grande feeling, ieri per il brasiliano stato il salvagente dellallenatore. Poi ha abbandonato il campo prima della fine della partita, per un dolore al gluteo sinistro: non sembra grave, anche se potrebbe saltare la trasferta di campionato di domenica a Novara (Antonini invece uscito per una botta in testa ed stato trasportato al Niguarda: sospetto trauma cranico ma i primi esami sono confortanti). Ha avuto un risentimento - spiega lallenatore - ha avuto paura e non se l sentita, per questo ha deciso di uscire. Poi analizza la partita: Abbiamo sofferto ma limportante era passare il turno. Abbiamo preso gol a un minuto dalla fine su una punizione che si poteva evitare. Le partite si vincono soffrendo e correndo: lInter ci ha battuto cos.
Delusione Inzaghi Pato non segnava dal 6 dicembre (Plzen-Milan di Champions) e anche quel giorno l giocava in coppia con Robinho. Inzaghi invece non vedeva il campo da Mi-

NOVARA PARLA TESSER

Il fuorigioco di Pato? Difficile da vedere


Lallenatore del Novara Attilio Tesser rassegnato ai microfoni di Rai Sport 1: Il Novara uscito a testa alta, anzi altissima. Abbiamo faticato allinizio, poi abbiamo preso fiducia. Nel secondo tempo abbiamo avuto la testa pi libera, spero di ritrovare questo atteggiamento mentale anche in seguito. Il tecnico si sofferma sulla ripresa: Abbiamo preso pi noi del Milan le redini del gioco, ma la nostra piscosi di non prendere gol purtroppo ci fa giocare sempre un po contratti. Pato Il fuorigioco di Pato? Era difficile da vedere continua lallenatore lo definirei un piccolo errore. Pi pesante quello che abbiamo subito contro il Cesena. Come vedo la sfida di domenica ancora contro il Milan? Non sar molto diversa da questa. Spero nella stessa aggressivit da parte dei miei, dobbiamo giocare con la stessa intensit, dobbiamo crederci.

lan-Catania del 6 novembre. Ieri Allegri lo ha schierato titolare e gli ha concesso 59 minuti, ma questo non bastato per allentare la tensione tra i due. Quando stato sostituito da Pato, Pippo passato davanti allallenatore e non lha degnato di uno sguardo. Un po come era successo dieci giorni fa a Bergamo con Pato: anche il brasiliano al momento del cambio con Robinho aveva fatto del suo meglio per evitare Allegri. Probabilmente Inzaghi dopo tanta attesa saspettava di giocare di pi. Ha cercato il gol in ogni modo, ma sui suoi piedi sono arrivati pochissimi palloni. Il tecnico per spegne le polemiche: Capisco lamarezza di Pippo, avrebbe voluto giocare tutta la partita ma io dovevo fare dei cambi. Domenica si riparte anche in campionato con lo stesso avversario: da oggi il Milan comincer ad allenarsi sul campo in sintetico di Milanello.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Dalle sfide lanciate al cognato Maurizio Zambrella, ai tempi di Avellino-Brescia, al sogno di conquistarsi un posticino nel Milan stellare. In tre anni e mezzo, Djamel Mesbah si preso davvero tutto, nellavventura nel calcio italiano. Girovago in Svizzera, tra Servette, Basilea, Aarau e Lucerna, era sbarcato ad Avellino in B, nel settembre 2008. L si era meritato le attenzioni di Gigi De Canio, allenatore del Lecce, che lestate successiva scommise sulle doti dellalgerino. Con un investimento di 120 mila euro, versati al Lucerna, il club di Semeraro si assicur il ragazzo nato a Zighoud Youcef.
Rapido e duttile Era in scadenza a giugno, Mesbah arriva a titolo definitivo al Milan, che si ripreso Strasser e ha concesso al Lecce la compropriet dellattaccante Speziale (94), che sino a giugno rester in rossonero. Contratto sino al 2016, ingaggio netto allanno di 550 mila euro pi i bonus: jolly per la fascia sinistra, Mesbah si imposto per la duttilit, per la capacit di arrivare sul fondo e proporre cross e, soprattutto,

con Vanessa Zambrella, sorella del calciatore svizzero Maurizio, che ha giocato nel Brescia, Mesbah ha due figli, Lilya, 2 anni e mezzo, e Zakkaria, nato marted. E orgoglioso di aver giocato i 5 minuti pi lunghi della carriera, esordendo al Mondiale in Sudafrica, il 18 giugno 2010 contro lInghilterra di Capello. In apparenza timido e riservato, Djamel sa animare lo spogliatoio. Negli allenamenti era bersaglio scelto di Pippo Orlando, collaboratore di De Canio. Ragazzi, ha preso la palla Mesbah: aprite i cancelli!, era lo sfott per esaltare la rapidit dellalgerino, spesso nel mirino dei compagni per la scelta di abbigliamento e automobile. Chiss, ora al Milan potr godersi unAudi di lusso, abbandonando la vecchia A5. Magari investir il primo stipendio da nababbo in abbigliamento firmato: si adegui allo stile Milan, si faccia consigliare da Strasser... dice un "anonimo", pungente compagno. Ieri pomeriggio, Mesbah ha salutato tutti. Un abbraccio a Cosmi, che gli ha affidato un messaggio: Quando vai al Milan, fai sapere quanto erano bravi a Lecce lallenatore e il suo staff.
RIPRODUZIONE RISERVATA

FOLLIE BRASILIANE ALTRA GRANA PER LEX ROSSONERO. HA FATTO INFURIARE LALLENATORE PER UN FLIRT CON UNA BIONDA DI NOME... BRUNA

Ronaldinho, notte sexy. Caos al Flamengo


Il tecnico Luxemburgo vuole licenziarlo Ma la dirigenza per ora lo perdona
MAURCIO CANNONE RIO DE JANEIRO

ritiro fino alla settimana scorsa per prepararsi alla stagione 2012.
Licenziamento no Il tecnico del

Il Flamengo in crisi e non solo economica. Secondo il quotidiano Extra, Ronaldinho stato beccato con una donna in un hotel di Londrina, nello stato del Paran, Brasile meridionale, dove la squadra era in

Flamengo, Vanderlei Luxemburgo, ha trovato lex milanista in ascensore, scoprendo che il fuoriclasse aveva dormito in una camera che non era quella stabilita dalla societ. Lallenatore ha chiesto, sostiene Extra, il licenziamento di Ronaldinho, negato dalla direzione del club di Rio: la presidente Patrcia Amorim e il dt Luiz Augusto Velloso, non hanno accettato la volont dellallenatore. Vanderlei Luxemburgo avrebbe pure confidato ad amici che prima vuole qualificare il Fla-

mengo alla fase a gironi della Coppa Libertadores per poi chiedere le dimissioni. I rapporti con Ronaldinho, tra le altre cose, possono rendere latmosfera insopportabile per lex ct della Seleao ed ex allenatore del Real Madrid.
Video Patricia Amorim ha mandato un dirigente a Londrina per controllare le registrazioni in video dellalbergo, secondo il sito globoesporte. Le registrazioni riprenderebbero Bruna, una bionda alta e magra, in compagnia di Ronaldinho. Il giocatore aveva un bicchiere con bibita alcolica in mano ed entrato nella camera della donna. Poi, la registrazione mostre-

rebbe pure luscita del fuoriclasse dalla stessa camera nella mattina successiva. Globoesporte aggiunge che Ronaldinho stato rimproverato da un dirigente del Flamengo perch era ancora in giro dopo le 23.
Stipendi Lallenatore gi non

era contento del rossonero. A inizio stagione i pagamenti degli stipendi erano in ritardo, e Ronaldinho era contrariato dai mancati versamenti: il debito del club con il fuoriclasse supera 1,6 milioni di euro. Il 75% dei compensi dellex milanista dovrebbero toccare alla Traffic, azienda partner che lanno scorso aveva aiutato il Flamengo a riportarlo dallItalia. Il Flamengo ora in Bolivia per adattarsi allaltitudine: debutter nei preliminari della Libertadores il 25 gennaio con il Real Potos.
Ronaldinho Gaucho, 31 anni, durante un allenamento del Flamengo EPA
RIPRODUZIONE RISERVATA

GIOVED 19 GENNAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MERCATO

Psg-Tevez, ci siamo? Oggi incontro decisivo


Ma Carlitos continua a votare Italia e i francesi seguono anche Pazzini. Intanto Ancelotti strizza locchio a Del Piero
ALESSANDRO GRANDESSO CARLO LAUDISA PARIGI

La telenovela Tevez continua a tenere in tensione ben tre Paesi. Anche la giornata di ieri ha riservato movimenti, finte, colpi di scena. E tutto ruota ormai intorno al Paris Saint Germain di Carlo Ancelotti, sempre pi vicino allaccordo anche con il procuratore del giocatore del Manchester City che per mantiene riserve sullidea di esprimersi nella poco glamour Ligue 1. Oggi lincontro tra il rappresentante dellargentino, lo stesso Ancelotti e Leonardo si preannuncia decisivo, in un senso come nellaltro.
Affare Un incontro preparato

Ale in scadenza di contratto con la Juve. Tutto pu essere

che oggi pomeriggio Leo e Ancelotti cercheranno di cancellare durante lincontro col procuratore del giocatore a Parigi. Le milanesi per restano alla finestra, anche se i rossoneri, tenendosi Pato non possono rilanciare, e i nerazzurri sondano gi il mercato brasiliano. In ogni caso, Joorabchian ha trascorso gran parte della giornata di ieri a Londra negli uffici della Qatar Sports Investement, che fa capo al fondo sovrano di Doha, fondata dallo sceicco e che conta in consiglio di amministrazione anche Nasser Al-Khelaifi, presidente del Psg. Una prima tappa nella manovra di avvicinamento alla Ville Lumire. Joorabchian poi aveva riservato una stanza allHotel Intercontinental di Parigi, dove pernotta anche Ancelotti in attesa di trovare casa nella banlieue chic di Parigi. Prenotazione sfumata in serata come nel pi classico degli intrighi di calciomercato.
Pazzini Tevez non lunico obiettivo del Psg che secondo alcuni rumor si interesserebbe a Giampaolo Pazzini, in alternativa proprio a Tevez. Mossa complessa perch attorcigliata a Tevez e al nuovo stop di Forlan. Ancelotti a Sky invece apre scenari su Del Piero: E in scadenza, tutto pu essere. E su De Rossi: Mi piace, ma non ci proveremo: patrimonio della Roma. Infine, sempre via twitter, Kak a poche ore dal clasico ha smentito accordi col Psg, giurando fedelt al Real Madrid che per attende una nuova offerta di Leo visto che Mourinho potrebbe dare lok se gli venisse garantito un acquisto di copertura. Forse per gennaio i tempi sono stretti, ma intanto la signora Kak cinguetta felice da Parigi inviando foto della Tour Eiffel.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Gazzetta.it
Gazza

T f v

Pep Guardiola, 41 anni EPA

BARCELLONA, IL VIDEO CON GLI AUGURI A PEP PER IL COMPLEANNO


Lomaggio del Bara a Guardiola in occasione del 41 compleanno del tecnico campione del mondo un video che alterna i trionfi di Pep da giocatore a quelli da allenatore: tutto sempre in maglia blaugrana. Godetevelo sul nostro sito.

CARLO ANCELOTTI SU ALESSANDRO DEL PIERO

Carlitos Tevez, 27 anni, dal 2009 gioca nel Manchester City ANSA

Mi piace ma non ci proveremo: un patrimonio della Roma

con cura a monte, ieri, con una lunga telefonata tra Leo e Kia Joorabchian per discutere su un contratto che folli rumor preannunciano gi faraonico, con un premio alla firma di una decina di milioni. Fantamercato perch in fondo, lofferta base del Psg gi superiore a quella delle italiane, ma laffare non ancora andato in porto proprio a causa delle perplessit di Tevez sul campionato francese. E qui entra in gioco il

primo giallo. Via twitter, infatti, Joorabchian ieri sera diceva: Carlitos vuole giocare per il Milan che per non ha soldi. Che si fa?.
Nodi Premesso che il conto twitter non certificato, la risposta alquanto semplice e favorevole al Psg. Il club francese infatti propone 37 milioni, bonus in-

clusi per aggiudicarsi un giocatore che comunque non gioca da settembre e che non utilizzabile in Champions. Dettaglio futile per i parigini, fuori anche dallEuropa League, non per Milan e Inter, impegnate negli ottavi, ma costrette ad alzarsi dal tavolo per ragioni finanziarie, anche se non sottovalutano i dubbi del giocatore. Dubbi

TUTTOMERCATO LA NUOVA RUBRICA OGNI GIORNO ALLE 11


Tuttomercato: la nuova rubrica quotidiana di calcio mercato ha come ospiti i procuratori di calcio pi famosi del mondo e va in onda ogni mattina dalle ore 11. Inoltre Carlo Laudisa dar aggiornamenti continui sulle trattative pi calde.

CARLO ANCELOTTI SU DANIELE DE ROSSI

10

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 19 GENNAIO 2012

COPPA ITALIA OTTAVI DI FINALE

TUTTI I SUOI GUAI

Amaro Forlan
Un altro mese di stop AllInter resta Sneijder
Luruguaiano stirato, Ranieri dovr fare un turnover diverso da quello previsto: Battiamo il Genoa, la Coppa Italia conta
DAL NOSTRO INVIATO

Lo stiramento di ieri lultimo di una serie di contrattempi che hanno caratterizzato la prima stagione nerazzurra di Diego Forlan: diversi dei quali fisici, al di l dellindisponibilit per giocare la prima fase della Champions League.

S
Lo strappo con lUruguay L11 ottobre, in una sfida di qualificazione al Mondiale 2014 contro il Paraguay, Diego si procura uno strappo al bicipite femorale della coscia sinistra: due mesi fuori.

Entusiasmo boomerang E pro-

LUCA TAIDELLI APPIANO GENTILE (Como)

S
Lo stop per la caviglia Forlan torna tra i convocati per Genoa-Inter del 13 dicembre: gioca 8 e altrettanti a Cesena il 18: il 21 gioca 45 da titolare contro il Lecce (colpendo due legni), poi il 3 gennaio viene toccato duro alla caviglia sinistra da Cordoba e deve saltare la prima del 2012 contro il Parma. Di nuovo in campo nei minuti di recupero del derby, poi il nuovo imprevisto di ieri

Dunque era proprio vero: i tormenti di Diego Forlan non finiscono mai. Lultima pioggia sul bagnato caduta ieri pomeriggio, dopo una risonanza magnetica che ha certificato uno stiramento fra il primo e secondo grado al retto femorale della gamba destra, che dunque terr fuori luruguaiano almeno per un altro mese: a questo punto, se possibile, verr moltiplicata ulteriormente la prudenza, prima di rimandarlo in campo. Il problema che superato il grave infortunio al bicipite femorale dellaltra gamba Forlan aveva fatto in tempo ad andare in campo appena quattro volte (una sola da titolare), per un totale di circa unora di gioco: 8 contro Genoa e Cesena, 45 contro il Lecce e il recupero del derby.

prio il desiderio di prendersi finalmente un posto importante in questa Inter, a cominciare da stasera contro il Genoa, ha fregato Forlan (e lInter). Perch sapere di essere arrivato come acquisto fondamentale, di aver giocato finora appena nove partite, con laggravante di non essere stato disponibile per la Champions, ha messo lattaccante in una condizione psicologica molto particolare: ha moltiplicato la sua voglia di giocare, di rendersi disponibile in ogni modo. A costo di sottovalutare, anche a livello di comunicazione, il leggero fastidio alla gamba destra che aveva avvertito gi nel derby e poi di nuovo nellallenamento di luned. Un esame ecografico, ad inizio settimana, sembrava aver escluso complicazioni, ma gli interi allenamenti svolti da Forlan marted, e poi ieri mattina, hanno evidentemente complicato la situazione. Ancora ieri matti-

na luruguaiano si sentiva sicuro di giocare contro il Genoa, ma la voglia di provarci, di esserci a tutti i costi, gli stata fatale.
Parole beffarde La beffa che poco prima lo stesso Ranieri aveva ribadito come la gara di stasera fosse importante soprattutto per luruguaiano e per Sneijder, cio i big appena recuperati. Loro due si devo-

no inserire in questo gruppo le parole affidate a Inter Channel -, che partito da zero, che ha perso, ha sofferto, si rialzato, ha lottato, si compattato. Loro, essendosi fatti male, non hanno vissuto tutto questo, se non marginalmente, e quindi devono rientrare in questa mentalit che piace a me. Per cui, se vogliono giocare, devono farlo con questa determinazione. Che ci provi Wes. Laltro per ora torna in infermeria.
Caccia al tris LInter invece tor-

Per inserirsi in questo gruppo, Wes deve giocare con la voglia che piace a me Poco possesso palla nel derby? Ma chi vedete giocare un calcio stratosferico?

COSI IN CAMPO A MILANO ORE 21

na in campo per cavalcare londa lunga del derby. Leffetto della vittoria su morale e autostima lo valuteremo nelle prossime gare - spiega Ranieri -. Questo gruppo in passato ha dimostrato di saper gestire i momenti euforici e non solo. In questo campionato ci siamo rialzati pi volte. Ora dobbiamo essere capaci di metterci a correre. Contro il Genoa far turnover perch ho giocatori che meritano unopportunit. Ma dobbiamo vincere perch la Tim Cup conta tantissimo. LInter lha vinta nelle ultime due edizioni. Anche per questo, malgrado il freddo, mi auguro che i nostri tifosi ci vengano a sostenere.
Meglio la sostanza Il derby per

Diego Forlan, 32 anni. Lattaccante uruguaiano arrivato allInter dallAtletico Madrid alla fine dellagosto scorso PEGASO

si porta dietro anche una polemica. A Ranieri infatti viene fatto notare che nello scontro diretto il Milan ha avuto il 67% del possesso palla. Proprio come il Bayern Monaco nella finale di Champions del 2010. Premesso che preferisco tenermi il 33% e vincere le partite - ribatte il tecnico romano -, faccio alcune considerazioni. Non vedo in giro tante squadre che giocano un calcio stratosferico. Credo che i nostri tifosi domenica si siano divertiti e se riusciamo a fare venti di queste partite, forse vinciamo qualcosa. Abbiamo giocato contro un grande Milan e siamo stati bravi a farlo giocare come volevamo noi.
GDS RIPRODUZIONE RISERVATA

LAVVERSARIA DI STASERA NON CONVOCATI DAINELLI, KALADZE, ANTONELLI, BOVO, GILARDINO, VELOSO, FREY E PALACIO

Genoa, fra i tanti assenti c Kucka in vetrina


Marino d priorit al campionato: a casa restano in 8, la formazione sar pure sperimentale
ALESSIO DA RONCH GENOVA

Priorit al campionato. Pasquale Marino non fa rivoluzioni culturali. Lui, come i suoi ultimi predecessori, affronta la coppa Italia come una competizione di scorta. Stavolta, per, il tecnico del Genoa un poco pi giustifica-

to del solito. I tanti infortunati del Grifone non recuperano. Dainelli, Kaladze, Antonelli e Bovo, insomma, restano in infermeria e non saranno pronti neppure per la trasferta di campionato a Palermo. Per Bovo va pure peggio: le cure alle quali si sottoposto nellultimo mese non hanno dato risultato, quindi dovr sottoporsi ad una operazione al menisco. In pi ci sono Gilardino con una leggera distorsione ad una caviglia, Palacio appena recuperato e quindi a rischio, Frey che si trascina un problemino muscolare da tempo e Veloso che reduce da un tour de force di impegni. Tutti rimasti a casa.

Esperimenti Il Genoa, che ha raggiunto Milano ieri sera in pullman e che stasera giocher a San Siro, misterioso ma non disperato. Marino avr a disposizione alcuni titolari: Moretti, reduce da squalifica, e Rossi che lo stop lo subir domenica. In pi Mesto, Biondini, Constant, Jankovic. Lattenzione per puntata sui molti possibili esperimenti: Kucka e Ze Eduardo potrebbero ricevere lultima chiamata. Sono seguiti da Inter (per lui potrebbe essere una vetrina fondamentale) e Flamengo. Chiss? Birsa, Jorquera, Pratto, Seymour potrebbero avere spazio. In pi c Sculli. Marino contro lUdinese ha saputo trasforma-

re le necessit in idee, stasera potr giocarsi altre carte importanti: una potrebbe essere lesterno destro Sampirisi, 19 anni, ragazzo a met con il Milan, cursore di fisico e grinta.
Approccio Anche lInter - spie-

laFoto Sculli corre pu fare il bis di coppa


Giuseppe Sculli va sempre di corsa. Ieri primo allenamento con il Genoa (foto LIVERANI) e prima convocazione. Pur avendo giocato in Coppa Italia con la Lazio, infatti, il regolamento gli consente di scendere in campo a Milano contro lInter.

ga Marino - far i suoi calcoli. Noi non andiamo certo senza motivazioni. Molti sono curiosi di sapere con che modulo giocheremo dopo il 3-5-2 di domenica scorsa, ma non la cosa pi importante: la differenza la fa sempre lapproccio alle partite. Non vorrei mai rivedere latteggiamento tenuto a Cagliari. Volete sapere chi sar il pezzo da novanta che arriver dal mercato? Io mi auguro solo che non sia 90 chili, altrimenti al tanto lavoro che ho da fare se ne aggiungerebbe uno in pi: farlo dimagrire.
RIPRODUZIONE RISERVATA

GIOVED 19 GENNAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

11

STASERA TORNA IN CAMPO CONTRO LA SUA EX SQUADRA

identiKit & CARRIERA

la scheda
ANDREA RANOCCHIA 22 ANNI DIFENSORE

v Contatto-Lucas

Andrea Ranocchia (foto FORTE) nato ad Assisi (Pg) il 16/12/88. Alto 195 cm per 81 chili, ha esordito nel 2006 con lArezzo. Poi due anni a Bari, dove arriva la fa conoscere in A. Nel 2010 lo prende il Genoa, che nel gennaio 2011 lo cede allInter Ranocchia ha fatto buona parte della trafila azzurra. A livello giovanile ha esordito nellItalia Under 20 nel 2007. Ma nello stesso anno finisce nel mirino di Gigi Casiraghi, ct dellUnder 21 con cui parteciper allOlimpiade di Pechino nel 2008 e allEuropeo di categoria nel 2009. Il 17 novembre 2010 esordisce nella Nazionale di Cesare Prandelli giocando da titolare lamichevole Romania Italia, a Klagenfurt. Per lui 8 presenze.

C lok di Moratti Motta, che giallo


Oggi firma Juan, poi il d.t. Branca incontrer la punta del San Paolo. Thiago: il Psg lo tenta
MATTEO DALLA VITE MILANO

La missione-Lucas pressing costante, forte, gentilmente asfissiante. Il dt Marco Branca, inviato in Brasile, oggi lavorer su Juan Jesus (giornata-chiave) poi si metter a tessere la tela intricatissima per Lucas Moura. Vediamo i fatti.
Juan, oggi si chiude S, oggi po-

Paradosso Ranocchia Colonna azzurra, ma ai margini nel club


In tribuna dopo il gol partita di Cesena. Ranieri insiste con i senatori e lui rischia anche lEuropeo
DAL NOSTRO INVIATO

trebbe essere un giorno importante per lacquisto di Juan Jesus: ci sar un incontro importante sia col giocatore e sia con lInternacional. Laffare sar probabilmente concluso a circa 3,7 milioni di euro, e c gi una squadra italiana che si fatta avanti per il prestito: gli indizi porterebbero al Novara.
Lucas, Inter ora? Poi, sar la volta di Lucas Moura: Branca cercher di convincere sia il club e sia il giocatore a trasferirsi subito in Italia. Non facile, ma lInter ci prover fino allultimo. Dal Brasile raccontano che loperazione ha un costo di 25 milioni, lInter valuter assieme al San Paolo incontrando sia i dirigenti e sia il giocatore stesso. Moratti entusiasta del giocatore, e potrebbe arrivare a spendere cifre alte anche per averlo subito. Luc fuori dal mercato? Fra laltro il ko di Forlan porta a riflessioni: chi verr bloccato? Il rifiuto della proposta del Liverpool d unindizio importante: Castaignos va verso lincedibilit. E Zarate verso il... chiss: da domani, lintricato affare-Maurito decoller.

S
Claudio Ranieri, 60 anni, diventato allenatore dellInter in settembre, dopo lesonero di Gian Piero Gasperini
SPORT IMAGE

APPIANO GENTILE (Como)

Titolare in azzurro, ma ai margini nellInter. Andrea Ranocchia per ora vive con serenit questo paradosso. Ma sa bene che la stima di Cesare Prandelli andr alimentata anche giocando qualche partita, da stasera a fine maggio. Altrimenti lEuropeo 2012 diventerebbe a rischio. Il centralone umbro comincia la sua rincorsa proprio contro quel Genoa cui era stato strappato lo scorso gennaio per colmare il vuoto lasciato da Samuel, che si era rotto il crociato. Un investimento pesante: lInter per lui aveva sacrificato Mattia Destro, che ora fa gola a tanti.
Gol e tribuna Ranocchia in que-

do non si fosse allenato nella settimana precedente per un altro fastidio muscolare. Il ragazzo il primo a riconoscere il valore dei due veterani che al momento lo chiudono, il primo a incoraggiarli e a non pretendere una maglia da titolare. Da sempre, non solo da quando allInter, gli basta il rispetto per quanto d in allenamento, considerando al di sopra di ogni altra cosa la considerazione a livello umano da parte del tecnico e sapendo che nessun allenatore tenuto a dare spiegazioni agli esclusi, nemmeno quando in poche ore uno passa dal

Lucas, 19 anni, centrocampista offensivo del San Paolo SPORT IMAGE

sta stagione stato frenato prima da uno stiramento (26 settembre, vigilia di Cska Mosca-Inter) e poi dalla devozione di Claudio Ranieri per i senatori. Da quando Samuel rientrato, Ranocchia non ha pi visto il campo. Con due eccezioni. Il 3 dicembre contro lUdinese, perch era k.o. Lucio, e il 18 a Cesena, dove Ranieri ha preferito evitare allargentino il rischio di giocare sul sintetico del Manuzzi. Per il calciatore pi alto della serie A, affrontare tipi brevilinei come Di Natale e Torje non il massimo. In Romagna invece Ranocchia ha segnato il gol decisivo al termine di una gara in cui, per ammissione dello stesso Ranieri, aveva giocato meglio lavversaria. Resta il fatto che tre giorni dopo, contro il Lecce, il ragazzo finito addirittura in tribuna.
Rispetto Ranocchia sa che a Ce-

Un anno fa lInter sacrific Destro per prenderlo subito dal Genoa. Ma ora chiuso
tabellino marcatori alla tribuna.
Juan e Prandelli In questo quadro, anche limminente acquisto del 20enne jolly difensivo Juan Jesus (sempre che non venga girato ad un altro club) potrebbe essere vissuto come un atto di sfiducia nei confronti dellex Genoa. Lui per sa che la societ sta solo programmando, che Lucio e Samuel sono dei totem ma hanno anche 33 anni e non possono giocare tutte le gare da qui a maggio. Aspettando il ricambio generazionale, Ranocchia sa che potrebbero bastargli una quindicina di partite, per giocarsi bene le sue carte in vista dellEuropeo. Stasera la prima mano: per convincere Ranieri. Ma anche Prandelli.
lu.tai.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Castaignos verso lincedibilit. Guarin e Granero, nomi per il centrocampo


Muntari per Kucka La prossima

settimana, occhio allincontro per Kucka: passaggio quasi fatto (in prestito), lInter ha offerto Muntari. Se ne riparler, anche perch il tema-centrocampo pare molto caldo.
Thiago, cosa succede? E il tema della terra di mezzo avvolge Thiago Motta, per il quale resta comunque difficile unuscita a gennaio: qualcuno sussurra che lui abbia anche fatto balenare lidea di andarsene al Psg in questa finestra di mercato. Sar vero? E un giallo, con lo sceicco Al-Thani che sarebbe disposto ad offrire 4 milioni al giocatore per tre anni di contratto e con lInter che dallaltra parte non ci vuole sentire. Ma fino a un certo punto... Piace Guarin, idea Granero Le fonti pi accreditate raccontano quanto segue: finch non spunta un eventuale sostituto, Thiago non si muove dallInter, oltre al fatto che Ancelotti

lha riconosciuto importantissimo per Ranieri e che quindi non avrebbe intenzione di creare unazione di disturbo. Se per fosse vero il concetto del "non vai via se non ho il sostituto", la porta non sarebbe affatto sbarrata. Ed per questo che una dopo laltra sono uscite due voci: la prima riguarda Guarin sul quale la Juve in vantaggio ma con lInter che ha preso informazioni e che a ore incontrer lentourage del giocatore. Il secondo Esteban Granero, spagnolo, 24 anni, centrocampista centrale del Real: anche lui per stato schierato in Champions, un freno pesante.
Dybala, garanzia Pupi Nel frat-

sena prima del gol non aveva fatto benissimo. Ma va anche ricordato che allora si era esposto al rischio figuraccia dicendosi disponibile malgra-

Thiago Motta, 29 anni, centrocampista dellInter e della Nazionale ANSA

tempo, ecco altre conferme su Paulo Dybala, centravanti argentino classe 93 dellInstituto. NellInter ci sono tanti argentini - dice a Sky -, quindi per me sarebbe un posto ideale, oltre al fatto che la squadra mi piace. Zanetti ha parlato bene di me? Sarebbe unottima... raccomandazione. In un certo senso lo : Dybala coster circa 3 milioni e sar nerazzurro a luglio.
RIPRODUZIONE RISERVATA

12
#

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 19 GENNAIO 2012

SERIE A
LE TRATTATIVE OGGI GLI AGENTI DEL CENTROCAMPISTA INCONTRANO PRIMA MAROTTA E POI AUSILIO. OCCHIO A PAROLO, NOME NUOVO
Nainggolan, Kuzmanovic e Behrami. I primi due sono semplici da raggiungere, Nainggolan piace pi di tutti a Conte, ma costa 15 milioni. Kuzmanovic e Behrami? Sul serbo ci sarebbe lo stop dello Stoccarda, almeno fino a giugno. Per quanto riguarda Behrami, resiste la Fiorentina con un deciso Valon incedibile, ma Marotta ancora non molla. Il nome nuovo da seguire Parolo del Cesena: ieri i primi contatti. Torniamo per a Caceres, perch la distanza con il Siviglia si sarebbe sensibilmente ridotta: la Juve arrivata a 7 milioni pi 1 di bonus, mentre gli spagnoli chiederebbero ora 8 pi 1. Insomma, potrebbe servire solo unaltra piccola accelerazione. Il piede sul gas ce lha Conte. Decide lui la priorit: Guarin o Caceres?
RIPRODUZIONE RISERVATA

E il giorno di Guarin: Juve in pole, ma lInter...


I nerazzurri potrebbero approfittare dei dubbi bianconeri sul fronte Caceres, laltro extracomunitario in ballottaggio con il colombiano
MIRKO GRAZIANO MILANO

tante con chi gli sta oggi davanti in classifica.


Investimento alla Vidal La prima mossa comunque del club di corso Galileo Ferraris. Vantaggio acquisito nel tempo, con un corteggiamento attento, che ha conquistato il ragazzo stesso. Voglio la Juve ha pi volte detto agli amici. Ieri, in Portogallo, giravano voci di un Pinto da Costa colpito favorevolmente dalla proposta bianconera di due milioni subito e nove a giugno. Tutto da verificare, sia chiaro. Non va infatti mai data per scontata una trattativa quando al tavolo c anche il presidentissimo del Porto. Loffer-

E il giorno di Fredy Guarin. Oggi, a Milano, incontro fra i procuratori del colombiano e i vertici bianconeri. Priorit assoluta alla Juventus, ma se il faccia a faccia non dovesse produrre particolari certezze, allora occhio allInter, che a sua volta ha chiesto un summit con Ferreyra e Dozzini. Ne avevamo gi parlato settimana scorsa dellinteresse nerazzurro, e negli ultimi due-tre giorni il pressing si fatto molto serio. Daltronde, proprio in mezzo al campo che lInter deve colmare un gap impor-

ta di Agnelli e Marotta per di quelle importanti, un investimento anche superiore a quello stanziato per Arturo Vidal. Con Guarin, la Juve sistemerebbe di fatto il reparto centrale anche per leventuale Champions League della prossima stagione: Pirlo, Marchisio, Vidal e appunto Guarin, quartetto di grandissima qualit, di livello internazionale.
Ma Caceres... Una tentazione

Fredy Guarin, 25 anni AP

che potrebbe convincere Conte a cercare altrove unalternativa in pi per la difesa. Altrove rispetto a Caceres, extracomunitario come Guarin e quindi in ballottaggio con il colombiano,

visto che la Juve in questo senso ha solo un posto a disposizione. Luruguaiano risolverebbe subito ogni problema dietro, sia in mezzo sia sulle fasce. Dovesse spuntarla lui, la Juve cercherebbe di lavorare per giugno sul colombiano, con virata nel presente verso i vari Palombo, Pizarro,

Gennaio caldo

I quattro migliori

AUMENTO DI CAPITALE OK

Latto di fede dei soci-tifosi: 33 milioni su 39


(m.iar.) andato bene laumento di capitale riservato ai vecchi soci della Juventus. Sottoscritto l87,4% delle azioni offerte in opzione per un controvalore di 105 milioni. Questo significa che, visto latteso disimpegno del fondo libico Lafico (la quota di sua competenza era pari a 9 milioni), i piccoli azionisti hanno risposto quasi in massa allappello del club, riponendo fiducia nel nuovo piano industriale nonostante i 95,4 milioni di deficit dellultimo bilancio. La Juventus aveva chiesto 39 milioni ai suoi 40 mila tifosi risparmiatori, alla fine ne ha incassati 33. Lazionista di maggioranza Exor aveva gi versato a settembre 72 milioni. Per arrivare a quota 120, dunque, ne mancano ancora 15. Dal 23 gennaio le azioni saranno messe in vendita in Borsa, ma Exor comunque pronta a coprire tutto linoptato. Soddisfatto il presidente Andrea Agnelli: Questi dati ci invitano a proseguire in questo percorso. La fiducia degli azionisti e il supporto di Exor rendono la Juve una realt molto pi solida.

Antonio Conte 1,93 E la media punti a gennaio di Conte allenatore prof. Fuori gara Luis Enrique: solo 1 partita per lui

Antonio Conte nato a Lecce il 31 luglio 1969. E sulla panchina della Juventus dalla scorsa estate. In Serie A ha gi guidato lAtalanta LAPRESSE

Massimiliano Allegri 1,78 Il curriculum del tecnico rossonero: 12 vittorie, altrettanti pareggi e tre sconfitte

E il suo mese Conte prepara la fuga della Juve


A febbraio di solito le sue squadre hanno un leggero calo, ma poi a maggio vanno a mille
DAL NOSTRO INVIATO

Rischio calcolato Quindi, consi-

G.B. OLIVERO VINOVO (Torino)

Anche se Antonio Conte comprensibilmente nega, anche perch non vuole mai dare alibi alla sua squadra, evidente che gli effetti del lavoro svolto a Dubai abbiano appesantito le gambe dei giocatori della Juventus nei primi due incontri del 2012. Se a Lecce la prestazione era stata negativa ma erano arrivati i tre punti, contro il Cagliari il rendimento stato leggermente migliore ma

senza il conforto del successo. Nel ritiro invernale la squadra stata sottoposta a un durissimo richiamo della preparazione, perch non ci sar pi tempo per mettere benzina nel serbatoio e da qui a fine stagione gli impegni aumenteranno se il cammino in Coppa Italia proseguir. Dopo aver giocato gli ottavi a dicembre contro il Bologna, la Juve disputer i quarti di finale marted prossimo ospitando la Roma con la prospettiva di qualificarsi per la doppia semifinale e magari anche per la finale.

QUI VINOVO

Si ferma Elia Atalanta a rischio


(a.m.) La sfortuna si accanita su Eljero Elia: marted l'esterno ha accusato un leggero affaticamento muscolare, e anche ieri ha interrotto anticipatamente la seduta a causa di un leggero trauma distorsivo alla caviglia destra, rischia di saltare l'Atalanta.

derando che alla base del primato in classifica c anche lintensit che la squadra riuscita a produrre per novanta minuti da settembre a dicembre, Conte e il suo staff hanno ideato un programma di allenamenti durissimi ben sapendo che avrebbero corso qualche rischio nei primi incontri del 2012 ma che poi i giocatori sarebbero stati in grado di reggere ritmi altissimi fino a maggio. Se i miglioramenti continueranno in linea con quanto accaduto tra Lecce e Cagliari, a Bergamo la Juve star atleticamente meglio rispetto alla gara di domenica scorsa e probabilmente torner al top per lincontro con lUdinese di sabato 28 o al massimo, dopo il turno infrasettimanale del 31 a Parma, per la prima partita di febbraio in programma contro il Siena. E da quel momento in poi la Juventus dovrebbe correre come nella prima parte della stagione esercitando quel pressing insistito e quel gioco offensivo che tanto hanno impressionato. Per nel frattempo devono arrivare i risultati e sotto questo punto di vista a confortare Conte ci sono le cifre.

Claudio Ranieri 1,74 Il tecnico dellInter il veterano in serie A: 88 gare, 42 vittorie, 27 pareggi e 19 sconfitte.

Stefano Colantuono 1,72 E la stessa media di Roberto Donadoni. Per il tecnico dellAtalanta 13 vittorie, 11 pari e 5 sconfitte.

La crescita nel ritorno Considerando le sue esperienze da allenatore in serie B e in serie A, anche part-time, la storia dice che le squadre di Conte a gennaio viaggiano su buoni ritmi: 8 vittorie, 3 pareggi e 3 sconfitte. La percentuale di successi pari al 57,1%, solo ad aprile (58,8%) il tecnico leccese ha un bilancio migliore. Le preoccupazioni possono essere legate al mese di febbraio, quando la percentuale scende drasticamente (35,7% di vittorie, 50% di pareggi e 14,3% di sconfitte). Ma a marzo torna il sereno con il 52,6% di successi. E nello sprint di maggio, con il comprensibile fiatone dopo una lunga stagione, le squadre di Conte hanno finora ottenuto il 47,4% di vittorie. Dividendo infine la stagione in due met, nella prima tra agosto e dicembre la percentuale di successi (41,6%) inferiore a quella ottenuta tra gennaio e giugno (47,48%). Se queste cifre saranno confermate dai prossimi risultati, la Juve destinata a crescere nel girone di ritorno trasformando alcuni pareggi in vittorie. Sarebbe il modo migliore per provare a dar fastidio al Milan fino allultima giornata.
RIPRODUZIONE RISERVATA

GIOVED 19 GENNAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

13

14

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 19 GENNAIO 2012

SERIE A

DE LAURENTIIS

la scheda
AURELIO DE LAURENTIIS 62 ANNI PRESIDENTE NAPOLI

Aurelio De Laurentiis nato a Roma il 24 maggio 1949. Produttore cinematografico e imprenditore, diventato presidente del Napoli nellestate 2004. In 6 anni lha portato dalla C alla Champions

ai tifosi. Vargas era il fenomeno emergente sudamericano del momento, e lo abbiamo preso. Questa la nostra politica. Guardiamo al futuro. Ma ci vuole pazienza, non conosce il nome dei compagni, non conosce il calcio che esprime la nostra squadra. Lo stiamo facendo giocare a nostro rischio e pericolo. Nomi nuovi non ne faccio, ai miei collaboratori ho detto di non parlarmi dei giocatori che stanno seguendo, perch non saprei trattenere il segreto.
Ruoli De Laurentiis afferma di essere entusiasta di Mazzarri: E un grande lavoratore, in questo mio omologo. E una persona correttissima, per come lo conosco. Il suo contratto scade tra un anno ma nulla vieta che si possa andare avanti, Anche con un ruolo diverso. Mazzarri vorrebbe avere pure competenze societarie, chiss che non possa allora aiutarci, in futuro, a trovare il suo stesso successore, quello che meglio sapr proseguire un certo discorso tattico. Mercato In otto anni alla guida

HA DETTO

d
S

UNDER 21 IL TEST

Tre gol allIschia Ma per un tempo Ferrara sinfuria


ROMA Si concluso con un'amichevole contro l'Ischia Isolaverde, vinta per 3 0, lo stage di tre giorni dellUnder 21. Due gol nel primo tempo, realizzati da Gabbiadini e Paloschi, e uno nella ripresa, messo a segno da Insigne (l'attaccante della Roma, Borini, ha invece sbagliato un rigore all'inizio della ripresa), contro la formazione campana capolista del girone H della D. Sotto gli occhi di Albertini e Sacchi, gli azzurrini sono stati impegnati in un test vero, in attesa di riprendere il cammino in Europa che sar preceduto da altri incontri amichevoli, il primo dei quali in programma il 28 febbraio in casa della Francia. Lesordiente Petrucci ha colpito un palo al 45', nella ripresa, al 6', il giovane portiere campano De Luca ha parato un rigore a Borini. I miei ragazzi ha sottolineato Ferrara mi hanno fatto arrabbiare fino al gol dell'1 0.

1975 lanno in cui ha fondato


la Filmauro col padre Luigi De Laurentiis

2 i Nastri dArgento vinti nel


cinema. Nel 2005 come miglior produttore e nel 2008 per il film Grande grosso e verdone.

De Laurentiis premiato da Vic Annells, console generale britannico GALBIATI

su Lavezzi LInter me lo chiese gi al suo secondo anno nel Napoli. Ma io gli dissi che non cera niente da fare. Senza procuratori, tutto pi semplice

Mazzarri resta e potr scegliere il successore


Il patron del Napoli alla Borsa sul suo tecnico: Qui anche dopo il 2013 con un altro ruolo
LUCA BORIONI MILANO

In attesa di portare in Borsa il Napoli (in un futuro pi sereno), Aurelio De Laurentiis ha trascorso una luccicante serata a Palazzo Mezzanotte, in Piazza Affari. Qui si svolta la consegna degli Uk-Italy Business Awards di cui il patron napoletano stato protagonista assieme ad altri rappresentanti dellimprenditoria italiana (Ferrero, la Ducati, Manetti Bros e anche il Coni per la promozione della cultura attraverso lo sport) che nella scorsa stagione hanno scelto il Regno Unito per le strategie di sviluppo internazionale. Nel caso di De Laurentiis, si intendono le iniziative legate al favoloso mon-

do cinematografico (... ora vorrei creare un film per il web, preannuncia tra laltro in un fiume di parole), ma curiosamente il premio si adatterebbe perfettamente anche alle vicende calcistiche, con il Napoli protagonista principale delleliminazione del Manchester City dalla Champions e prossimo al confronto con il Chelsea: Sar unaltra sfida spettacolare, sorride il patron.
Progetti Dopo le foto al fianco

E un grande lavoratore, in questo mi somiglia ed molto corretto

di Maria Grazia Cucinotta, De Laurentiis rilancia lidea di una serie A da rifondare con 12 squadre e penalizzazioni economiche al posto delle retrocessioni, pi un campionato europeo parallelo. Poi dribbla i temi scottanti del mercato. Abbiamo gi fatto un grande regalo

SULLALLENATORE AURELIO DE LAURENTIIS

del Napoli, De Laurentiis sostiene di aver svolto un lavoro divertentissimo. Complicato allinzio, gratificante adesso. Abete il giorno prima lo aveva celebrato per la felice e oculata gestione sotto il profilo economico. Risponde rivolgendosi ai tifosi, per spiegare ancora che sul mercato si deve procedere con cautela. Sappiano per che i miei gioielli li tengo, del resto se anche arrivasse uno sceicco dovrebbe spendere tantissimo per i nostri campioni. Le voci su Cavani al Psg? Io ce lho con i procuratori, il vero male del calcio. Servono regole internazionali. I giovani da seguire? Insigne del Pescara molto bravo, ma se viene con Zeman in A, meglio che resti l ancora due anni, cos potr giocare. I giovani sono importanti, in assoluto. Io sono prontissimo a farmi da parte. Se mio figlio me lo chiedesse, io lascerei. Ma non sembra uneventualit imminente. Da un argomento allaltro: Non sono preoccupato per la classifica, il campionato lungo e pure lInter tornata in corsa per lo scudetto. A proposito: Moratti mi chiese Lavezzi, al secondo anno napoletano dellargentino. Ma gli dissi, senza procuratori di mezzo, che non volevo cederlo. Fosse sempre cos, sarebbe tutto pi semplice....
RIPRODUZIONE RISERVATA

S
su Insigne Sogna di venire al Napoli? Gli auguro di raggiungere la A alla fine di questo campionato col Pescara. Con Zeman giocherebbe di pi

Taccuino
PALERMO

Sequestro azioni accolto il ricorso


(f.v.) La Cassazione ha accol to il ricorso di Zamparini: annullato il provvedimento del tribunale di Benevento di sequestro delle azio ni del Palermo dopo lacquisto di Zamparini del centro commerciale I Sanniti.

S
su Vargas Diamogli tempo, non conosce ancora il nome dei compagni, n i nostri schemi. Lo facciamo giocare a nostro rischio e pericolo

INTERNET

StageUp, finestra sullo sport business


nato il primo internet info service italiano per lo sport busi ness. StageUp ha lanciato il nuovo www.stageup.com con un archi vio di 15 mila contributi.

PRIMAVERA

LInter batte il Varese


A Bresso lInter ha sconfitto 3 1 il Varese nel recupero della 4a giornata.

La Classifica
PARTITE SQUADRE PT G V N P F S RETI

IL CASO RIFIUTATA LIPOTESI DEL TRASFERIMENTO, LATTACCANTE VUOLE SBLOCCARSI

NORMA ETICA CONI

Cisse e quel miracolo di San Siro


La Lazio rilancia il francese nello stadio dove ha realizzato lunico gol
DAL NOSTRO INVIATO

Fuori dai Consigli chi ha avuto condanne penali


ROMA (ma.gal.) Il Coni va avanti per la sua strada e gli appunti della Corte di giustizia federale scivolano via come le dimissioni del suo presidente, Giancarlo Coraggio, allindomani della dura replica di Petrucci: nelle federazioni c' spazio solo per persone di specchiata moralit e il 2 febbraio saranno varate dalla Giunta e dal Consiglio Nazionale le nuove norme relative all'etica da inserire nei codici di giustizia sportiva delle singole Federazioni e dovranno essere adottate nella prima riunione utile dei rispettivi Consigli federali. Ieri al Coni Petrucci, Pagnozzi e i vicepresidenti Agabio e Pancalli, hanno deciso di dare compimento a breve ai percorsi gi intrapresi in materia di etica sportiva. Questo significa che la norma dovr essere immediatamente adottata e che i dirigenti (Lotito per la Figc) saranno immediatamente ritenuti decaduti.

ma di una involuzione inattesa e inspiegabile. Ma a volte il calcio si diverte a scrivere storie strane e imperscrutabili: tornare sul luogo dell(unico) delitto potrebbe aiutare Cisse a ritrovare la strada del gol perduto.
In cerca di riscatto Lui, il Leone Nero, ci crede pi che mai. E tornato dalle vacanze tirato a lucido ed in peso forma, con la ferma intenzione di lasciare il segno anche nel campionato italiano. Come ha fatto ovunque sia stato. Come in Grecia, per esempio, dove stato capocannoniere del campionato per due anni di seguito col Panathinaicos (e luned scorso stato premiato ad Atene per il titolo della passata stagione). Propositi reali, quelli di Cisse, non solo di facciata. Confermati anche dalla fermezza con cui lattaccante ha scacciato le tentazioni di fuga allestero. Ha bollato come sconcertante lidea del presidente dellAuxerre di promuovere una

STEFANO CIERI FORMELLO (Roma)

Forse, lultima speranza. Di Lotito, di Reja, della Lazio intera. La speranza si chiama San Siro, lo stadio in cui Djibril Cisse ha finora segnato il suo unico gol nel campionato italiano, al Milan il 9 settembre scorso. Domenica sera il francese rimette piede sul terreno del Meazza, stavolta per sfidare lInter. Sono passati quattro mesi, allora era ancora estate, adesso siamo in pieno inverno. E cambiato tutto insomma, soprattutto cambiato Cisse che in quel momento sembrava potere (e volere) spaccare il mondo e ora vitti-

JUVENTUS MILAN UDINESE LAZIO INTER NAPOLI ROMA GENOA CHIEVO CATANIA CAGLIARI PARMA FIORENTINA PALERMO ATALANTA* BOLOGNA SIENA CESENA LECCE NOVARA

38 37 35 33 32 28 27 24 23 22 22 22 21 21 20 19 18 15 12 12

18 18 18 18 18 18 17 18 18 17 18 18 18 18 18 18 18 18 18 18

10 11 10 9 10 7 8 7 6 5 5 6 5 6 6 5 4 4 3 2

8 4 5 6 2 7 3 3 5 7 7 4 6 3 8 4 6 3 3 6

0 3 3 3 6 4 6 8 7 5 6 8 7 9 4 9 8 11 12 10

29 37 26 26 28 33 23 22 14 20 16 24 18 19 23 17 19 12 18 18

12 17 13 17 19 20 19 29 20 25 18 32 16 24 23 25 19 25 34 35

CHAMPIONS PRELIMINARI CHAMPIONS EUROPA LEAGUE RETROCESSIONE


La classifica tiene conto di questordine preferenziale: 1) punti; 2) minor numero di partite disputate; 3) differenza reti; 4) numero di gol segnati; 5) ordine alfabetico. *lAtalanta ha sei punti di penalizzazione

La rete di Cisse a San Siro contro il Milan alla prima giornata ANSA

Prossimo turno
sabato 21 gennaio ROMA-CESENA (ore 18) ATALANTA-JUVENTUS (ore 20.45) domenica 22 gennaio (ore 15) BOLOGNA-PARMA (ore 12.30) CAGLIARI-FIORENTINA LECCE-CHIEVO NOVARA-MILAN PALERMO-GENOA SIENA-NAPOLI UDINESE-CATANIA INTER-LAZIO (ore 20.45)

colletta per acquistarlo ed ha ribadito che il suo presente ed il suo futuro sono in Italia. Poi, ma solo fra qualche anno, gli piacerebbe fare unesperienza negli Stati Uniti. Ma prima la mia missione quella di fare grande la Lazio con i miei gol, ha promesso. Reja domenica contro lInter lo rilancia

in coppia con Klose dopo il forzato stop nel match contro lAtalanta dovuto al torcicollo che ha messo fuori causa il francese. Il tecnico convinto che, se si sblocca, Cisse non si ferma pi. E allora chiss che San Siro non faccia (di nuovo) il miracolo...
RIPRODUZIONE RISERVATA

GIOVED 19 GENNAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

15

SERIE A
LA CLASSIFICA GLI ATTACCANTI CHE IN A HANNO SEGNATO PIU RETI PER UNA SOLA SQUADRA IL CENTROCAMPISTA

De Rossi out Quanti dolori per la Roma tra contratto e pubalgia


ALESSANDRO CATAPANO ROMA

Anche i bookmakers non sanno pi che pesci pigliare sul futuro di Daniele De Rossi, e onestamente vanno capiti. Gi sfiancati dalla lunghissima telenovela contrattuale, possono andare definitivamente in tilt col rischio per la verit ancora minimo che il resto della stagione del centrocampista sia condizionato pure dalla pubalgia. Ieri De Rossi ha abbandonato lallenamento dopo i primi minuti della partitella per il riacutizzarsi del fastidio alladduttore, comparso la prima volta il 25 novembre durante Udinese-Roma. Il dolore concentrato proprio nella zona inguinale, terreno fertile per la pubalgia. Ora lo attendono 48 ore di fisioterapia e lavoro differenziato. Potr al massimo sostenere una corsa lineare. perci, la sua presenza in campo sabato contro il Cesena quasi da escludere. Ma non tanto questo che preoccupa la Roma, quanto il rischio che il ragazzo debba rivivere il problema che ebbe per mesi a cavallo tra 2004 e 2005. Allora De Rossi si fece curare dal fisioterapista Antonio Pagni, poi ritrovato in Nazionale. Oggi lo segue Silvano Cotti, pure lui azzurro. I medici della Roma che pure registrano i progressi di Osvaldo, ieri rivisto in campo

Con lo sconto sul riscatto Marquinho arriver subito. E Baldini conferma Luis Enrique
DARCO

Totti quasi sul tetto


E a un gol da Nordahl primatista col Milan
Il capitano della Roma, a quota 209, mette la freccia: Non mi fermer. E il futuro gi scritto: far il vicepresidente
MASSIMO CECCHINI ROMA

scongiurano lipotesi peggiore, ma ammettono un sovraccarico funzionale. In altre parole, De Rossi affaticato. Forse, ha chiesto troppo a se stesso anche ieri, quando ha provato a sostenere lallenamento completo.
Nuovo incontro Intanto, i book-

In attesa che Daniele De Rossi decida se vestire la calzamaglia virtuale di Capitan Futuro e guerreggiare cos per sempre alle latitudini attuali, c un Capitan Presente che macina da ventanni giorni giallorossi. Si chiama Francesco Totti ed ha alle spalle una storia costellata di tanti no grazie (al Milan, allInter, al Chelsea, al Barcellona, al Real Madrid) ed un solo s: alla Roma. Sarebbe estremamente retorico per chi ha la fortuna di svolgere un lavoro remuneratissimo come il calciatore abusare di termini come amore e fedelt, ma di certo ci sono traguardi che

in qualche modo danno un senso alla storia personale di un atleta. Quello che si staglia davanti a Totti uno di questi: diventare il cannoniere italiano che ha fatto pi gol per la stessa squadra.
Solo Nordahl In questa speciale

Quando smetter, Francesco sar ambasciatore romanista nel mondo


diventato il prototipo del centravanti a tutto campo. Inutile dire che il Cesena, prossimo avversario nellanticipo di sabato, ha tutto il diritto di fare gli scongiuri, visto che il numero dieci sembra avere gli stimoli dei giorni migliori, soprattutto adesso che dopo aver consumato il pi lungo ritardo della sua carriera a inizio gennaio contro il Chievo si finalmente sbloccato, realizzando una doppietta su rigore.

classifica il capitano della Roma ha staccato gi Riva, Del Piero, Boniperti e Meazza. Davanti gli resta solo un mito: Gunnar Nordahl. Lex attaccante svedese (che negli anni del tramonto gioc anche in giallorosso) con la maglia del Milan dal 1949 al 1956 realizz 210 reti in campionato, solo una in pi di Totti, che per come si sa non nato cannoniere, ma a lo diventato, soprattutto da quando grazie a Spalletti

Fischi & Feeling Una stagione particolare, quella di Totti. Cominciata con una esclusione e una (immeritata) sostituzione in Europa League che cost a Luis Enrique la contestazione dellOlimpico e virata invece verso un felice rapporto con lallenatore spagnolo. Limpressione che anche le ultime vacanze alle Maldive, vissute casualmente a stretto contatto con alcuni vip della politica italiana Fini, Casini, Rutelli, Schifani e Alemanno abbiano giovato al capitano, che ha ritrovato feeling anche con la nuova leadership dopo le incomprensioni estive con la nuova propriet, scioltesi col progredire della stagione. Meglio cos, perch alla scadenza del suo contratto

da calciatore (2014), si attiver il quinquennale da dirigente. In che ruolo? Tutto da definire, ma i sussurri di Trigoria raccontano come sia pronta una vicepresidenza che lo faccia diventare una sorta di ambasciatore romanista nel mondo. Per ora non ci penso ha comunque sempre detto Totti . Ora ho davanti altri record e voglio provare a batterli. Superare il record-fedelt di Nordahl, infatti, significherebbe riprendere il cammino verso la storia dei cannonieri della Serie A, visto che a precederlo restano solo Piola (274), lo stesso Nordahl (225), Altafini e Mezza (216). Restano due campionati e mezzo per riscrivere una classifica punteggiata di stelle. Limpressione che di irraggiungibile ci sia solo Piola, mentre tutti gli altri, probabilmente, sono a portata di piede. Eppure tempo fa Totti confesso un suo piccolo cruccio. Se avessi cominciato a giocare da centravanti gi ad inizio carriera, forse sarei arrivato a 300 gol. Possibile, ma probabilmente non sarebbe stato cos universale, cos completo, in una sola parola cos unico. Basta questo, in fondo, per non avere rimpianti.
RIPRODUZIONE RISERVATA

makers si dividono sul suo futuro. Chi offre quote stracciate sulla sua permanenza in giallorosso, chi viceversa nemmeno contempla questa possibilit, e chi abbina quote simili a Roma, Manchester City e Real Madrid. Lipotesi pi probabile resta il rinnovo (da 6 milioni netti) con via di fuga, ma proprio sul valore della clausola di rescissione che la trattativa si nuovamente incagliata. Le ultime danno Franco Baldini e il procuratore Sergio Berti impegnati in un nuovo confronto nelle prossime ore. Ma non sar lultimo. Trattiamo questa vicenda con la delicatezza e il tempo necessari, annuncia il d.g, che conferma di avere offerto il rinnovo a Luis Enrique dopo il ko di Firenze
Diktat Marquinho Sul

mercato, da segnalare che Sabatini (ieri a Milano) attende uno sconto dalla cifra del riscatto (da 9 milioni a 4-5)dal prestito per portare a casa Marquinho (Fluminense). Si attendono sviluppi a breve.
RIPRODUZIONE RISERVATA

16
#

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 19 GENNAIO 2012

MERCATO
la scheda
AMAURI 31 ANNI ATTACCANTE

laVignetta
DI MARINI

le trattative delle venti di

ATALANTA
ACQUISTI Stendardo (d, Lazio). CESSIONI nessuno. OBIETTIVI nessuno.

BOLOGNA
ACQUISTI Rubin (d, Parma), Sorensen (d, Juventus), Riverola (c, Barcellona B, per luglio). CESSIONI Coda (a, Siracusa). OBIETTIVI Mantovani (d, Palermo), Kozak (a, Lazio), Castaignos (a, Inter), Bueno (a, Nacional).

nato a Carapicuiba, in Brasile, il 3 giugno 1980. Cresciuto nel Santa Catarina, si fa notare nel 2000 al Torneo di Viareggio. Lo acquista il Bellinzona, poi il Parma porta Amauri in Italia nel 2001.

A
CAGLIARI CHIEVO
no uno con la differenza che in parte potr essere coperta da questo ulteriore esborso viola. Lattesa di Amauri nascondeva una riflessione per capire chi, tra le pretendenti, era quella pi accanita. Risolto il dubbio, il centravanti ha fatto arrivare la sua risposta allofferta viola: s deciso.
Bis Affare di fatto concluso, doCESSIONI nessuno.

CATANIA
ACQUISTI nessuno. CESSIONI nessuno. OBIETTIVI Marchesin (p, Lanus), Curci (p, Roma), Manninger (p, Juve), Arcari (p, Brescia), Bizzarri (p, Lazio), Cristoforo (c, Penarol), Ilsinho (d) e Jo (a, Internacional), Frison (p, Vicenza).

CESENA
ACQUISTI Moras (d, Swansea), Pudil (d, Granada), Pilar (a, Viktoria Plzen). CESSIONI Meza Colli (c, Alaves), Riski (c, Honefoss). OBIETTIVI Castaignos (a, Inter), Caserta (c, Atalanta), Santana (c, Napoli), Pell (a, Parma), Barazite (c, Austria Vienna).

2003 Esplode al Chievo 2006 La consacrazione al


Palermo con 23 gol in 52 partite

ACQUISTI Dessena (c, Sampdoria), Bovi (c, Reggiana). CESSIONI Magliocchetti (d, Reggiana), Biondini (c, Genoa). OBIETTIVI Cazzola (c, Juve Stabia), Pozzi (a, Samp), Toni (a, Juve), Parolo (c, Cesena), Zeballos (a, Olimpia A.), Battaglia (c, Huracan ).

2008 Passa alla Juventus


senza per riuscire a sfondare

FIORENTINA
ACQUISTI Hegazy (d, Ismaily, per luglio). CESSIONI Gilardino (a, Genoa), Romizi (c, Bari), Silva (a, Boca). OBIETTIVI Amauri (a, Juventus), Palombo (c, Samp), El Hamdaoui (a, Ajax), Biglia (c, Anderlecht), Borja Valero (c, Villarreal), Candreva (c) e Parolo (c, Cesena), Chamakh (a, Arsenal), El Arabi (a, Al Hilal).

GENOA
ACQUISTI Gilardino (a, Fiorentina), Biondini (c, Cagliari), Sculli (a, Lazio), Improta (a, Lanciano). CESSIONI Caracciolo (a, Novara), Ribas (a, Sporting L.), Merkel (c, Milan). OBIETTIVI De Luca (a, Varese), N. Viola (c) e Rizzo (c, Reggina), Cerci (a, Fiorentina).

ACQUISTI Merli Sala (d, Foligno).

Fiorentina: Amauri c Ora tocca a Bacinovic


Intesa di 6 mesi, poi si valuter per il futuro: al brasiliano va un milione. In partenza Cerci
FILIPPO DI CHIARA ALESSANDRA GOZZINI FIRENZE

OBIETTIVI El Shaarawy (a, Milan), Bacinovic (c, Palermo), Larrondo (a, Siena), Valdifiori (c, Empoli), Balzani (d, Pescara), Guarna (p, Ascoli), Beric (a, Maribor), Maxi Perez (a, Penarol).

INTER
ACQUISTI Juan (d, Internacional). CESSIONI Caldirola (d, Brescia), Viviano (p, Palermo), Jonathan (d, Parma). OBIETTIVI Tevez (a, Man. City), Lucas (a, San Paolo), Romulo (c, Vasco da Gama), Schrrle (a, Leverkusen), Marin (c, Werder), Kucka (c, Genoa), Kolarov (d, Manchester City), Dybala (a, Inst. Cordoba).

JUVENTUS
ACQUISTI Borriello (a, Roma). CESSIONI Sorensen (d, Bologna). OBIETTIVI Pizarro (c, Roma), Caceres (d, Siviglia), Guarin (c, Porto), Palombo (c, Sampdoria), Leali (p, Brescia), Xhaka (c, Basilea).

LAZIO
ACQUISTI Alfaro (a, Liverpool M.). CESSIONI Stendardo (d, Atalanta), Sculli (a, Genoa). OBIETTIVI Kranjcar (c, Tottenham), Kuzmanovic (c, Stoccarda), Parolo (c, Cesena), Elm (c, Az), Sansone (c, Sassuolo), Olic (a, Bayern),Arshavin (c, Arsenal), Ederson (c, Lione).

VERSO IL CAGLIARI

po sei anni Amauri sar viola: nellestate del 2006 il trasloco salt allultimo; destino allora incrociato con quello di Luca Toni, altro bomber ai margini bianconeri: Toni, scarpa doro con la Fiorentina, annunci la voglia di Inter, i Della Valle lo bloccarono a Firenze e Corvino moll di colpo la presa sulleventuale sostituto, Amauri appunto, che venne poi acquistato dal Palermo. Non neppure il debutto in Toscana, visto che lormai ex bianconero ha vissuto un paio di mesi a Empoli, dieci anni fa, senza che gli almanacchi segnalino presenze in azzurro.
Arriva Bacinovic Non finita

LECCE
ACQUISTI nessuno. CESSIONI Legittimo (d, A. Adige), Mesbah (d) e Strasser (c, Milan). OBIETTIVI Curci (p, Roma), Kozak (a, Lazio), Iaquinta (a) e Grosso (d, Juventus), Santacroce (d) e Blasi (c, Parma), Bogdani (a, Cesena), Miglionico (d, Livorno).

MILAN
ACQUISTI Merkel (c, Genoa), Mesbah (d) e Strasser (c, Lecce). CESSIONI nessuno. OBIETTIVI Tevez (a, Manchester City), Keita (c, Barcellona).

NAPOLI
ACQUISTI Vargas (a, Universidad de Chile). CESSIONI Rinaudo (d) e Mascara (a, Novara). OBIETTIVI Candreva (c, Cesena), Perna (c, Arzanese).

Per la seconda volta in sei anni la Fiorentina ha preso Amauri, anche se solo nellultima circostanza il centravanti si infiler davvero la maglia viola. Laffare concluso, mancano solo le firme, previste per oggi. Ecco il quadro: da Firenze garantiranno un ingaggio da un milione di euro (netti) fino a giugno, con una possibile ma ancora non certa opzione sul futuro acquisto. Nel frattempo si tratta di un prestito (oneroso): dal club viola verseranno nelle casse juventine trecentomila euro, cifra che potr essere utilizzata come parziale buonuscita. In sostanza: in bianconero Amauri avrebbe guadagnato 1,8 netti fino a giugno; a Firenze gliene daran-

Rossi e i giocatori decidono per il ritiro anticipato


FIRENZE (a.g.) La Fiorentina da stasera sar in ritiro. Come deciso dagli stessi giocatori, insieme con Rossi: una prova di attaccamento alla maglia, proprio come chiedeva la piazza. Decisione annunciata dopo la seduta di ieri e spiegata anche attraverso il sito ufficiale del club: Per trovare la massima concentrazione e preparare al meglio la partita di campionato di domenica a Cagliari, la Fiorentina sar in ritiro a Firenze a partire da gioved sera, dunque oggi, con due giorni di anticipo rispetto alle normali consuetudini.

qui, perch il mercato viola accesissimo: nel giro di qualche giorno dovrebbe arrivare anche Armin Bacinovic, centrocampista del Palermo su cui sta spingendo anche Delio Rossi, allenatore che lo ha gi diretto in rosanero: la trattativa avviata e pu concludersi sullaccordo per il prestito con diritto di riscatto della met. Sarebbe un colpo low-cost e unalternativa preziosa per la mediana viola. Ai saluti c Cerci: Rileggendo i messaggi ho capito quanta gente e quanti tifosi viola credono in me. Vi ringrazio di cuore uno a uno il suo ultimo tweet; un messaggio che suona chiaramente come addio: Genoa in pole, poi Palermo e Torino.
RIPRODUZIONE RISERVATA

NOVARA
ACQUISTI Caracciolo (a, Genoa), Jensen (c, svincolato), Rinaudo (d) e Mascara (a, Napoli). CESSIONI Labrin (d, Palermo), Meggiorini (a, Torino), Giorgi (c, Siena). OBIETTIVI Felipe (d, Fiorentina), Pesoli (d, Siena), Grosso (d, Juventus), Motta (d, Juventus).

PALERMO
ACQUISTI Mehmeti (a, Malmoe), Vazquez (c, Belgrano), Milanovic (d, Siena), Labrin (d, Novara), Viviano (p, Inter), Donati (c, Bari). CESSIONI nessuno. OBIETTIVI Rios (c, Tijuana), L. Rigoni (c, Chievo), Frison (p, Vicenza), Palombo (c, Samp), Flores (a, Universitario), Maccariello (d, Andria).

PARMA
ACQUISTI Lofquist (c, Mjallby), Jonathan (d, Inter), Crisetig (c, Inter, per luglio). CESSIONI Rubin (d, Bologna). OBIETTIVI Toni (a, Juventus), Gastaldello (d) e Palombo (c, Samp), Ninis (a, Panathinaikos), Ferrario (d) e Brivio (d, Lecce) Mariga (c, Real Soc.), Olivera (a, Lecce), Benalouane (d, Cesena).

ROMA
ACQUISTI Lopez (a, Nacional Montevideo). CESSIONI Borriello (a, Juventus). OBIETTIVI Casemiro (c, S. Paolo), Paulinho (c, Corinthians), Guarin (c) e Varela (a, Porto), Corluka (d, Tottenham), Verratti (c, Pescara), Marquinho (c, Fluminense).

SIENA
ACQUISTI Giorgi (c, Novara). CESSIONI Troianiello (c, Sassuolo), Milanovic (d, Palermo). OBIETTIVI Carrozza (c, Varese), Padalino (c), Pozzi (a) e Maccarone (a, Sampdoria), Santana (a, Napoli), Valdes (c, Parma), Malonga (a, Cesena), Alfaro (a, Lazio), Cacia (a, Padova).

UDINESE
ACQUISTI Fanchone (d, Sochaux), Fernandes (c, Leicester), Carrasco (c) e Campos (a, Audax Italiano). CESSIONI Doubai (c, Sochaux). OBIETTIVI Anin (c, Sochaux), Pazienza (c, Juventus), Widmer (d, Aarau), F. Silva (c, Univ. Catolica), Moreas (a, Cska Sofia), Diakite (c, Nancy).

ALTRI AFFARI LECCE IN PISTA PER SILVA E BOGDANI. ANCHE CRISTIANO LUCARELLI TENTATO DALLINDIA. PALERMO: UFFICIALE DONATI

Lazio, sprint Arshavin. Atalanta: Stendardo


Siena-Cacia, oggi lincontro Riverola a Bologna Cagliari, vicino Rizzo (Reggina)
BREGA-CIERI-DI FEO

a giugno con lArsenal e quindi abbordabile (gli inglesi parlano di unofferta di 4 milioni di sterline). Piace anche il giapponese del Cska Honda, ma costa parecchio, cos come il compagno Dzagoev.
Punto Lecce Se Diamoutene (richiesto anche in B) dovesse trovare squadra allestero - piace al Levski Sofia -, il Lecce liberer un posto per extracomunitario da assegnare al difensore mancino Gabriel Silva. In caso contrario, lUdinese lo appogger al Granada. Discorso chiuso, almeno per ora, tra Lecce e Parma: dichiarato incedibile Santacroce, il ds Osti non vuole portare avanti trattative

per uno scambio Olivera-Blasi. In avanti si punta sempre Kozak e si continua a trattare con il Cesena per Bogdani: i romagnoli non vogliono in cambio Ofere, si potrebbe fare con Grossmller.
Mosse Cesena Ieri giornata di colloqui per il ds Minotti: con il Napoli per Santana (ma non si accelera prima di sfoltire), con la Juve per Martinez, laltra met di Giaccherini e forse anche per Marrone. In avanti a parte Kozak e Alfaro (anche slegati dalla trattativa Parolo), occhi vigili su Barazite (Austria Vienna) e Pell (si tratta col Parma), domani il Viktoria Plzen dar la risposta (positiva,

salvo sorprese) per Pilar.


Affari Siena Oggi pu essere il giorno di Cacia: previsto un incontro con il Padova, che in cambio dovrebbe avere Pesoli e Larrondo (se la trattativa salta, per largentino in pole il Chievo). Sempre in piedi la trattativa Carrozza: ieri nuovo contatto con il Varese. Colpo Bologna Missione compiuta a Barcellona. Il regista Riverola (Bara B) del Bologna: pagato 140mila euro (parametro Fifa), contratto quadriennale, arriver a luglio. Intanto frenata per Bueno (Nacional), che ancora non ha il passaporto portoghese.

Palermo: ufficiale Donati dal Bari. Il Cagliari a un passo dal mediano Rizzo (Reggina). Udinese e Chievo non mollano Maxi Perez (Penarol). Catania: Andujar va allEstudiantes. Parma: oggi previsto un incontro con la Roma per il riscatto giallorosso di Borini e per il passaggio in Emilia di Okaka (che per prima deve anche rinnovare); nellaffare Obi, oltre a Crisetig dallInter dovrebbe arrivare il centrale Galimberti.
Estero Chievo: Cruzado piace allOlimpia Asuncion, Uribe ha unofferta dal Vasco da Gama. Lattaccante Aleksic (Genoa) va al St. Etienne. Il difensore Comazzi rescinde con lo Swindon e cerca squadra in Italia. Se salta Crespo in India, il suo posto pu essere preso da Lucarelli (Napoli).
RIPRODUZIONE RISERVATA

Guglielmo Stendardo, 30 anni ANSA


Altre trattative Lultima idea del Genoa a centrocampo Candreva (Cesena); oltre a Sculli, i rossobl mettono le mani sulla punta Improta (93, Lanciano). LAtalanta prende in prestito Stendardo dalla Lazio e avr dal Pavia il centrocampista del 93 Tonon.

Dopo le uscite, la Lazio si concentra su un big a centrocampo. In Italia resta calda la pista Parolo (con Kozak o Alfaro come parziali contropartite), ma la trattativa in stand by e si guarda anche allestero. In pole ora la suggestiva candidatura Arshavin, in scadenza

GIOVED 19 GENNAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

17

Cagliari

SantElia verso lagibilit Sabato si decide


MARIO FRONGIA CAGLIARI

Stadio santElia, mezza fumata bianca. La corsa allagibilit dellimpianto che domenica deve ospitare Cagliari-Fiorentina, ha avuto unaccelerata. Domani limpresa che cura la messa in sicurezza delle strutture in cemento armato, dovrebbe chiudere il cantiere. Lo step decisivo per il Comune che pu cos chiedere il sopralluogo alla Commissione di vigilanza presieduta dal prefetto Giovanni Balsamo. Lispezione dei tecnici di Asl, prefettura e vigili del fuoco

prevista per sabato. Lagibilit, constatata lassenza di pericoli per gli spettatori, dovrebbe venire di conseguenza. Ieri, sulla base di un progetto di riadattamento del 2011 e un finanziamento di 100mila euro, gli operai hanno lavorato sui piloni e sulle pareti interne dello stadio. Con la curva nord che ha avuto bisogno di un incisivo restyling. Ma la corsa alla riapertura pare pi vicina. Domenica si gioca aveva detto lassessore comunale ai lavori pubblici, Maria Luisa

Marras. Sul fronte Cagliari, massima cautela. La societ ha sospeso la vendita dei biglietti per la gara. Ma pronta a rimettersi in moto. La sensazione che si giochi, al massimo a capienza ridotta, con la chiusura della Curva Sud. Anche perch per il Cagliari lidea di andare a giocare nella penisola sarebbe deleteria per costi, disagi, organizzazione: preferibile giocare a porte chiuse. Meglio soli ma sul nostro campo, la sintesi del pensiero rossoblu.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Udinese
MASSIMO MEROI UDINE

Pozzo: oltre ai saldi i mezzi abbonamenti


Da luned mini-tessere a prezzi stracciati per le 9 gare al Friuli
LUdinese riapre a met stagione la campagna abbonamenti. Lo slogan : Ritorno al... Futuro ci vediamo al Friuli. Luned scorso Gianpaolo Pozzo aveva deciso di abbassare i prezzi del settore tribuna (lo sconto variava da un 20 a un 25 per cento), ieri la scelta di riaprire la campagna abbonamenti con prezzi praticamente dimezzati e che saranno validi per le 9 partite che lUdinese disputer nel girone di ritorno al Friuli.
La motivazione Pozzo, che da anni si batte per

Parma Taider-Juve a luglio Bologna gi protesta Ecco Jonathan


SANDRO PIOVANI PARMA

Tifosi in subbuglio sul web contro i dirigenti per la cessione del giovane talento francese
Bologna
ANDREA TOSI BOLOGNA

Sei mesi a Parma per sfondare

po pu fare di tutto, meglio da centrale, davanti ha un grande avvenire e la Juve lo ha capito subito dice di lui lex azzurro.
Musulmani e calcio Nativo di Castres, una cittadina di 43mila anime nei Midi-Pyrenees, di madre algerina e padre tunisino, Taider ha iniziato a giocare a 6 anni al centro di formazione di Castelmaurou, da dove uscito anche il milanista Mexes. A 15 anni entrato nellorbita del Grenoble fino al crack finanziario. Musulmano osservante, Taider mantiene un regime alimentare diverso dai compagni, a Bologna stato preso sotto lala protettiva di Mudingayi e condivide sempre la camera con Antonsson. Fuori dal campo viene dipinto come un ragazzo tranquillo con una piccola mania: ha grande cura dei capelli sui quali, dopo la doccia a fine allenamento, spande grandi quantit di gel per modellare il taglio a cresta che predilige.
RIPRODUZIONE RISERVATA

uno stadio nuovo e tutto coperto, conta di avere una risposta importante dal pubblico: Vogliamo venire incontro alle richieste dei nostri tifosi. Si tratta di un ulteriore sforzo, che come societ abbiamo intrapreso per cercare di riportare la gente allo stadio e regalare alla squadra un palcoscenico allaltezza dei risultati che sta ottenendo. La campagna parte luned 23 gennaio e si chiuder il 1o febbraio. Per sottoscrivere la mini-tessera bisogner rivolgersi a una delle filiali della Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia. Cifre? La tessera di tribuna centrale coster 300 euro. In curva si pagher 57,5 euro un abbonamento intero. Sconti per ragazzi e bambini.

Il prossimo 29 febbraio Saphir Taider compir 20 anni ma nello spogliatoio del Bologna i compagni lo considerano pi maturo della sua et. Luned sera a Napoli, nel suo esordio da titolare, non ha dimostrato lemozione della prima volta. Giocando come un veterano per nulla intimorito dai nomi degli avversari, il centrocampista franco-algerino ha conquistato tutti compresa la Juve, che gi lo aveva visto dal vivo in Coppa Italia, e che da oggi comproprietaria del ragazzo nellambito delloperazione Sorensen.
Contestazione Limprovvisa cessio-

ne di Taider al club bianconero non piaciuta ai tifosi bolognesi che sul web hanno espresso un forte dissenso nei confronti della dirigenza.
Fiuto Bagni Il talento di Taider non era sconosciuto. Al Bologna arrivato grazie ad un blitz di Salvatore Bagni, consulente-meteora del mercato rossobl, che lo prelevato a parametro zero dal fallimento del Grenoble, il club che ha svezzato Taider fino a lanciarlo in tutte le under francesi. Bagni ha battuto sul tempo la Fiorentina e il Saint Etienne facendo sottoscrivere a Saphir un contratto di 4 anni. Lho conosciuto davanti ad una pizza due anni fa. Ho scoperto un ragazzo di grande personalit. Nel centrocam-

la scheda
SAPHIR TAIDER 19 ANNI CENTROCAMPISTA BOLOGNA

Il primo allenamento di Jonathan, 25 anni GETTY IMAGES

Giampaolo Pozzo, 70 anni, patron dellUdinese ANTEPRIMA

Cesena
ALESSANDRO BURIOLI CESENA

Saphir Sliti Taider (nella foto IPP) nato a Castres, il 29 febbraio 1992, da padre tunisino e madre algerina. Ha debuttato da professionista in Ligue 1 con il Grenoble il 15 maggio 2010. La stagione seguente, in Ligue 2, ha collezionato 25 presenze e 1 gol in campionato. Il 4 luglio 2011 arrivato al Bologna. Ha giocato da titolare luned sera contro il Napoli. Il Bologna ha ceduto met del cartellino alla Juventus.

Il brasiliano si presenta: Non ho mai rifiutato il trasferimento


Un esterno destro veloce e tecnico per il Parma, buono per la difesa ma anche (e soprattutto) per il centrocampo: ieri stato presentato Jonathan Cicero Moreira, 26 anni il prossimo 27 febbraio, che in un anno passato dal Cruzeiro al Santos e poi all'Inter. Ed ora al Parma.
Jonathan, chi era costui? Dalle parti della Pinetina

Cesena alla ceca Pudil c, ora Pilar?


Presentato il difensore, nel mirino ci sono pure lesterno e Kozak
Il mercato del Cesena? Procede alla ceca. Ma senza la i. Tra gli obiettivi del club per rilanciarsi nella corsa-salvezza ci sono tre nazionali della Repubblica Ceca. La prima figurina stata incollata all'album ieri: Daniel Pudil, nuovo numero 33 del Cesena, in prestito oneroso dal Granada. Le altre due sono Libor Kozak, centravanti che la Lazio utilizza poco, e Vaclav Pilar, esterno di centrocampo del Viktoria Plzen. In attesa di fare tris, il Cesena ha fatto parlare Pudil (nella foto con il d.s. Marin). Che si detto felice di essere arrivato in quello che considero il miglior campionato del mondo. Con Kozak ho giocato una volta in Nazionale mentre Pilar lo conosco meglio: sarebbe felice di venire a Cesena.

Atalanta
ALEX FROSIO MILANO

lanta, ma anche appassionati argentini, e ultimamente sono spuntati gli interisti...


Interazione Certo, quota cinquemila lontana dalle vette raggiunte da pi illustri colleghi (per gente come Cristiano Ronaldo si viaggia nellordine dei milioni), ma come canterebbe De Gregori il ragazzo si far. Anche perch porta gi la maglia numero 7. E poi a differenza dei pi illustri colleghi, che utilizzano social network e siti ufficiali spesso senza nemmeno sapere come funzionano o ancora pi spesso lasciandone la cura a veri e propri uffici stampa, il Galgo Schelotto frequenta, interagisce e twitta con ammirevole dedizione, rispondendo, nei limiti del possibile, a tutti. Cos, non c bisogno di mettere in palio magliette per farsi voler bene. Anche se di divise da gioco a casa litalo-argentino ne ha parecchie: quelle che ha indossato in partita, ma anche quelle scambiate con gli avversari. Le colleziona come fa con gli articoli di giornale che lo riguardano. Per quanto riguarda il lato glamour, a Schelotto non dispiace apparire in tv: due settimane fa era ospite a Sportitalia, domenica scorsa alla Domenica Sportiva. Ora corre verso la Juve. A proposito: si va verso il tutto esaurito, e lAtalanta avverte che il titolo daccesso allo stadio non cedibile ai residenti nella regione Piemonte, eccezion fatta ai possessori della tessera del tifoso.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Schelotto va forte anche sulla rete


Su twitter lo seguono in 5 mila E lesterno regala le sue magliette
Avere ventanni - ventidue, nel suo caso significa vivere in piena era social. Ed Ezequiel Schelotto, nonostante allenamenti, attenzioni, riflettori e tutto ci che significa essere un giocatore di Serie A, non si sottrae alle abitudini tipiche dei ragazzi della sua et. La freccia destra dellAtalanta viaggia veloce anche sulla rete, soprattutto sul suo profilo twitter. Nei giorni scorsi aveva promesso lestrazione a sorte di due sue magliette non appena avesse raggiunto i cinquemila follower: promessa mantenuta addirittura in diretta tv, grazie a una web-cam e a unevidente padronanza del mezzo (Anche se a casa mia internet va un po lento stasera, ha dovuto confessare in chat durante il collegamento). Tra i suoi seguaci, ovviamente tanti tifosi dellAta-

era stato presentato come il vice-Maicon. Che per ancora l, in maglia nerazzurra, a portar palloni su e gi sulla fascia destra. Lui, Jonathan ha giocato in campionato, al debutto, contro il Palermo e poi in Champions. Poi poco o nulla. Cos Jonathan, dopo molte riflessioni, ha accettato il trasferimento al Parma (in prestito con un'opzione per il diritto di riscatto) all'interno di un'operazione complessa con lInter (Obi definitivamente nerazzurro, Crisetig in compropriet). Un trasferimento mirato a rilanciare le ambizioni personali del brasiliano ma anche del Parma. A scanso di equivoci dico subito che non ho mai rifiutato di venire al Parma. Sono ben felice, sono disposizione del tecnico e non vedo l'ora di cominciare ad assaggiare il campo.
Freddo italiano Beh, ieri, con la galaverna che faceva da contorno ai -2 di Collecchio, in un paesaggio quasi lunare, chiss quanto avrebbe pagato Jonathan per ritrovarsi ancora nell'estate sudamericana. Ma tant'. La nostalgia brasiliana deve pur trovare una genesi. Intendo trasmettere allegria, divertirmi e divertire, cercando di dare sempre il mio contributo. Poi, naturalmente, in campo si fa sul serio. E non vedo l'ora di cominciare. Ecco il Jonathan voluto dal presidente Ghirardi e dall'a.d. Leonardi. Entrambi a bordo campo, a seguire il primo allenamento del brasiliano. E' un colpo importante - ha spiegato Ghirardi -. Ringrazio l'Inter per la disponibilit e il giocatore per la volont di venire a Parma: ha voglia di dare il suo contributo alla nostra causa e di dimostrare che pu essere protagonista in Serie A.
RIPRODUZIONE RISERVATA

SEGUI LA TUA SQUADRA tutte le notizie in tempo reale su

www.gazzetta.it/Calcio/Squadre

18

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 19 GENNAIO 2012

GIOVED 19 GENNAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

19

DAI NOSTRI INVIATI

FRANCESCO CENITI MAURIZIO GALDI NAPOLI

Sembra un film, ma realt. La scena questa: un paio di affiliati della camorra si mettono nei calzini e nelle mutande 200 mila euro, poi vanno in Spagna e incontrano Hector Cuper, lex allenatore di Inter e Parma. Per la Procura in una stanzetta avviene lo scambio: il tecnico incassa i soldi, gli uomini un foglietto. Sopra ci sarebbero i risultati finali di 4 partite: due del campionato spagnolo, due di quello argentino. Gare, ovviamente, da giocare. La preziosa informazione arriva in Campania dove il clan DAlessandro la utilizza per scommesse che dovrebbero fruttare milioni di eu-

Cuper shock
Dalla camorra 200.000 euro in cambio di 4 gare sicure
Laccusa della Dda: portati in Spagna nelle mutande Il tecnico: Soldi di mia suocera, per ristrutturare casa
dei soldi. Erano di mia suocera (vive in Argentina, ndi) e servivano a restaurare una casa.... Scusa che ha la stessa consistenza della farina. E infatti i magistrati lo incalzano, Cuper sfinito sospira: Non so che dirvi.... Basta e avanza per formalizzare laccusa probabile, compresa quella di riciclaggio.
Linchiesta Le mani del clan DAlessandro di Castellammare di Stabia sul calcio straniero uno dei filoni pi interessanti dellinchiesta napoletana che fa capo alla Direzione distrettuale antimafia (Dda) coordinata da Rosario Cantelmo con i sostituti Pierpaolo Filippelli e Claudio Siragusa. I magistrati da tempo hanno nel mirino i continui affari che la camorra effettua con le scommesse, riciclando vagonate di denaro incassate dal traffico di stupefacenti. Seguendo unindagine di questo tenore si arrivati a Cuper. E qui ritorniamo alla martingala sicura (scommessa su 4 partite) fornita dal tecnico in cambio dei 200 mila euro e al viaggio in Spagna fatto dal presunto affiliato con un registratore che ha impresso le concitate fasi del faccia a faccia. Un lungo incontro condito da accuse: Ti sei preso il denaro e ci hai dato una "sola" (fregatura, ndi). Che c.... hai fatto? Mi hai messo nei casini. Ed vero. Luomo, titolare di unavviata agenzia di scommesse, per trovare i soldi e poi ripagare le giocate andate a male stato anche costretto a vendere tutto, agenzia compresa. Cuper ascolta e non reagisce. E in chiara difficolt, prova a interrompere luomo, ma subito minacciato. Per gli inquirenti il caso dinterrogarlo e parte la rogatoria. In Spagna Arriviamo al momento clou. Siamo a fine novembre, gli increduli dirigenti del Santan-

LUOMO DEL 5 MAGGIO

Si parla di partite spagnole e argentine: allex Inter contestato il riciclaggio Interrogato con una rogatoria a Santander, ha fornito scuse definite penose Lavvocato dellargentino ha chiesto un nuovo incontro ai giudici: pronto a pentirsi?
ro sul circuito straniero. Dovrebbero, perch qualcosa va storto: un match finisce in modo diverso. La nostra storia inizia da qui.
La genesi I guai per il tecnico na-

der vedono arrivare gli uomini della Dda: Dobbiamo sentire Cuper, ecco i documenti. Il tecnico parte male: prova a negare levidenza. Non so di cosa parlate. Linquirente gli fa sentire una prima intercettazione e le domande diventano incalzanti. Si arriva alla consegna dei 200 mila euro. La prima risposta un non ricordo. La memoria torna dopo pochi minuti: i magistrati lo inchiodano con una telefonata: Portatemeli, al resto ci penso io. Cuper prova lennesima difesa: S, vero i soldi mi sono arrivati. Li avevano dei napoletani nelle mutande e nei calzini. Ma era denaro di mia suocera, mandati per dei lavori di ristrutturazione di una sua propriet. Ma perch non ha usato un bonifico, gli chiedono? Silenzio, o meglio: Ha preferito mandarli attraverso degli amici....

Nelle mutande e nei calzini? Alle contestazioni il volto di Cuper sempre pi terreo. Altro giro, altra scusa. Domanda: come giustifica la sfuriata fatta dal presunto camorrista? Risposta: Questo tizio mi accusava, ma non sapevo perch. Io pensavo alla gara che dovevamo giocare e lui continuava a parlare. Perch non lho cacciato? Non so che cosa dirvi....
Collaborazione in vista? Gli inquirenti non credono a una sola parola detta da Cuper. Sono convinti di avere in mano riscontri evidenti per provare il riciclaggio. E forse lavvocato italiano di Cuper ha fatto capire la stessa cosa al suo assistito. C stata, infatti, nei giorni scorsi una richiesta arrivata alla Dda: il legale ha proposto un nuovo incontro, questa volta a Napoli e senza rogatorie. Lallenatore disposto a collaborare? Staremo a vedere. Resta da capire la gestione del business internazionale ad opera dei DAlessandro che si stanno espandendo specie in Romania e in Sudamerica, dove alcuni esponenti avrebbero gi preso di mira i club che potrebbero interessare. Magari lidea era utilizzare Cuper come consulente. Certo, la carriera del tecnico a rischio: in Spagna andato via dal Santander poche ore dopo linterrogatorio (ufficialmente si parla di dimissioni per scarsi risultati), da fine dicembre ha trovato squadra in Turchia (Orduspor). Vedremo come reagiranno i dirigenti quando sapranno questa storia. E soprattutto: che cosa penseranno i tifosi interisti ripensando al 5 maggio e sapendo che sulla panchina nerazzurra era seduto un uomo che per i magistrati napoletani ha preso 200 mila euro dalla camorra?
RIPRODUZIONE RISERVATA

Hector Cuper ha allenato lInter dal 2001 al 2003

Cuper ricordato in Italia per il 5 maggio: nel 2002 allena lInter in testa al campionato prima dellultima gara. Lo scudetto sembra cosa fatta, ma la squadra crolla allOlimpico. Lazio-Inter 4-2 la Lazio non ha obiettivi ma vince 4-2 e il tricolore va alla Juve, la Roma arriva seconda, lInter solo terza. Il tecnico fin sotto accusa per le scelte tattiche...

la scheda
HECTOR CUPER 56 ANNI ALLENATORE

scono da unintercettazione di due presunti camorristi. Litigano, accusandosi reciprocamente di aver barato sulle dritte avute da Cuper. E allora uno di loro va fino a Santander e affronta lallenatore. Lo insulta e lo minaccia. E registra ogni parola. In Italia lo attendono le forze dellordine. Tutto sequestrato. Lascolto del file micidiale. Questa volta sono i magistrati a partire per la Spagna. Il successivo interrogatorio definito dagli inquirenti penoso. Quello conosciuto come lhombre vertical sbiascica giustificazioni, nega, ma inchiodato dalle intercettazioni prova una improbabile retromarcia e ammette. S, dei napoletani mi hanno portato

Hctor Ral Cper nato a Chabas (Argentina) il 16 novembre 1955. In passato stato un difensore centrale, giocando quasi sempre nel Ferro Carril Oeste (due titoli vinti). Da tecnico ha iniziato nellHuracn (doveva aveva chiuso la carriera da calciatore). Poi Lanus e quindi in Spagna con Maiorca e Valencia con cui raggiunge per due volte la finale di Chmapions (doppio k.o.). Dal 2001 al 2003 allInter, poi ancora Maiorca, Betis Siviglia, Parma, Georgia (Nazionale), Aris Salonicco, R. Santander e Orduspor.

LINCHIESTA LEX GIOCATORE ASCOLTATO DOPO CHE LA SCORSA SETTIMANA ERA TOCCATO AL PRESIDENTE CAMPEDELLI

LA RIVELAZIONE

Bettarini e i rapporti con il Chievo A Napoli sentito anche Sartor


Nel mirino della Dda i fratelli Cossato e il 3-0 subto al San Paolo nel maggio 2009
TNAS
Dopo Campedelli, Gigi Sartor. La Dda di Napoli continua il suo lavoro sul filone scommesse puntando su Verona. Tanti calciatori, molti indagati, tutti ruotano intorno alla citt veneta dalla quale nel 2003 part linchiesta di calcioscommesse che fece da traino a Calciopoli. Gli allora pm della Dda di Napoli Beatrice e Narducci, sollevarono un velo sul alcune strane vicenda di scommesse seguendo un camorrista a domicilio coatto proprio nella provincia di Verona. Per quella inchiesta dei calciatori furono squalificati.
Lindagine Tutto ruota intorno alla figura dei fratelli Cossato e un sospetto Napoli-Chievo 3-0 del maggio 2009. Il loro nome appare nelle indagini di diverse Procure e sicuramente in quella di Napoli sia sul versante della Dda che su quello del pool reati da stadio coordinato da Giovani Melillo con i sostituti Ardituro, Capuano, De Simone e Ranieri. I rapporti tra i Cossato e Silvio Giusti sono molto stretti: hanno giocato nel Chievo e avrebbero contatti con un noto bookmaker austriaco (pare che Giusti per un certo tempo abbia anche lavorato per loro). Attualmente Giusti farebbe anche da

osservatore per il Chievo (Solo con un rimborso spese e non tesserato, avrebbe dichiarato lo stesso Campedelli). Infatti Giusti, coinvolto nella bancarotta della Lucchese, avrebbe patteggiato una pena che ne escluderebbe il tesseramento.
Rapporti col Chievo Anche a Sartor, arrestato lo scorso 19 dicembre dai magistrati di Cremona, la Dda ha chiesto notizie sul tesseramento di Bettarini, sul ruolo di Giusti (esce dalle intercettazioni tra la segretaria del giudice sportivo Stefania Ginesio e Bettarini). La stessa domanda era stata fatta a Campedelli che aveva fornito una scusa considerata poco credibile (Una parente del d.s. Sartori voleva vedere dal vivo una puntata dellIsola dei famosi...). Intanto, la Ginesio sembra sia stata per ora sospesa dallincarico: la Lega di A sta aspettando che un suo legale provveda a trasmettere una memoria sulla sua posizione.
ceniti-galdi

Mandorlini junior Ero a Piacenza Avrei denunciato ma senza prove...


(g.p.l.) Matteo Mandorlini come Simone Farina? C mancato poco. Avrei denunciato anchio, se avessi avuto le prove dice il centrocampista del Brescia, rilanciato dalla cura Calori . Nel campionato scorso a Piacenza gli ultimi tre mesi sono stati veramente brutti. Cerano voci che hanno fatto crollare il gruppo, retrocesso sotto il peso dei sospetti. Non cera la certezza che qualche compagno fosse coinvolto nel calcioscommesse, ma bastato il dubbio a creare danni irreparabili. Ora si sospetta di tutto e di tutti. Io credo nella buona fede delle persone, ma chi sbaglia deve essere punito duramente.

Doni e Atalanta Deciso il rinvio per larbitrato


E stato rimandato larbitrato al Tnas relativo ai ricorsi di Doni (3 anni e 6 mesi di squalifica) e lAtalanta ( 6) dopo le sentenze della giustizia sportiva. Il Collegio Arbitrale definir le modalit di acquisizione dei nuovi documenti ritenuti utili alle controversie.

Gigi Sartor, 36 anni ANSA

20

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 19 GENNAIO 2012

o. Per informazioni rivolgersi al Servizio Clienti Gazzetta tel: 02.63.79.85.11 e-mail: linea.aperta@rcs.it. Leditore si riserva la facolt di variare il numero delle uscite periodiche complessive, nonch di modicare lordine e la sequenza delle singole uscite, comunicando con adeguato anticipo.

LE PI BELLE MUSICHE DI BALLANDO CON LE STELLE


Le pi belle musiche di Ballando con le Stelle raccolte in 10 CD da collezione. Una selezione esclusiva delle pi belle musiche suonate dal vivo nella famosa trasmissione diretta da Milly Carlucci. In ogni uscita uno stile diverso: dal Tango alla Salsa, dal Merengue alla Rumba, dalla Lambada al Flamenco. Un progetto nato per portare la passione del ballo nelle vostre case. Buon ballo a tutti!

it 7 99 lt

d l

tidi

*Ballando con le stelle op

i 10

IL PRIMO CD TANGO IN EDICOLA A SOLI 7,99*

it O

GIOVED 19 GENNAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

21

SERIE A IL PREMIO

I PIEDI BUONI
POTETE SCEGLIERE IL GIOCATORE PREFERITO A PARTIRE DAL 1 FEBBRAIO VOTANDO SUL SITO DELLA GAZZETTA E DELLA LEGA

Ecco i candidati
Stefano Lucchini
DIFENSORE ATALANTA

Marco Di Vaio
ATTACCANTE BOLOGNA

Michael Agazzi
PORTIERE CAGLIARI

Marco Biagianti
CENTROCAMPISTA CATANIA

Marco Parolo
CENTROCAMPISTA CESENA

Le 20 nomination per eleggere i giocatori ideali


Si voter sul nostro sito e quello della Lega di A Il Gala di premiazione il 6 febbraio a Milano
MATTEO BREGA MILANO

Tante iniziative per le associazioni Amici nuovi, In campo col sorriso e Il volo degli angeli, di cui consigliere. Davide Mandelli
DIFENSORE CHIEVO

Dallasta delle sue fasce di capitano il ricavato per lAmaci che assiste le famiglie dei bimbi del Gozzadini di Bologna. Stevan Jovetic
ATTACCANTE FIORENTINA

Sempre in prima fila per iniziative benefiche per i bisognosi e i diversamente abili non solo a Cagliari, ma anche in tutta la terra sarda. Sebastien Frey
PORTIERE GENOA

Protagonista delle pi rilevanti iniziative del club in ambito sociale e benefico con particolare attenzione allinfanzia. Javier Zanetti
DIFENSORE INTER

Attivo da tempo a sostegno di organizzazioni che si occupano di aiutare persone in difficolt. Frequenta una casa famiglia. Claudio Marchisio
CENTROCAMPISTA JUVENTUS

le associazioni
PER RICORDARE IL DIRETTORE CANNAV UNITI PER LO SPORT
Lidea di una Fondazione intitolata a Candido Cannav nata nelle prime ore che sono seguite alla scomparsa dellex direttore avvenuta il 22 febbraio 2009. Tra gli scopi della Fondazione la promozione dello sport come metodo di convivenza. Le linee guida che la Fondazione intende seguire per raggiungere gli obiettivi sono passano per la difesa e il rafforzamento delluniversalit dello sport e il supporto allo sviluppo di attivit sportive e sociali.

Loperazione I piedi buoni del calcio Lo sportivo esemplare entra nel vivo. Oggi il giorno delle nomination. La Gazzetta dello sport e la Lega calcio di A hanno infatti indicato i venti giocatori del campionato che nel corso dellultimo anno si sono particolarmente distinti utilizzando la loro popolarit per fini squisitamente sociali. Questi atleti saranno votati sul sito della Gazzetta (www.gazzetta.it) e della Lega Calcio di A (www.legaseriea.it) a partire dal primo di febbraio. Le nomination (che trovate qui a fianco con le relative motivazioni) sono uscite dopo unattenta valutazione visto che molti calciatori sono impegnati in iniziative benefiche e di solidariet. Lo scopo di questo Premio, insomma, quello di far emergere il bello del calcio anche al di fuori del rettangolo di gioco.
La serata Il Gala di premiazio-

andr infatti alla Fondazione Candido Cannav e alla Cooperativa Agora 97 - I Bindun che poi lo investiranno in due progetti specifici. Per ampliare la possibilit di donazioni, verr attivato da Telecom Italia anche un numero di telefono solidale attraverso il quale, anche da casa, le persone potranno contribuire ai due progetti di solidariet durante i collegamenti in diretta di Sky sport 24.
La genesi I Piedi buoni del cal-

Tra i tanti aiuti, sostiene lonlus Nadia, associazione di volontariato a cui rimasto legato dopo ladozione del suo bimbo. Anderson Hernanes
CENTROCAMPISTA LAZIO

Molto attivo in societ, si concentra con dedizione al suo Montenegro, specie per la scuola che frequentava. Massimo Oddo
DIFENSORE LECCE

Emergono la sensibilit e le attenzioni dimostrate nelle diverse iniziative sociali e benefiche organizzate non solo dal club. Gianluca Zambrotta
DIFENSORE MILAN

Da oltre dieci anni attraverso la fondazione Pupi, da lui fondata e voluta, sostiene i bambini bisognosi dellArgentina. Ezequiel Lavezzi
ATTACCANTE NAPOLI

Sostenitore della fondazione Crescere insieme al SantAnna grazie alla quale ha portato a termine diversi progetti. Carlalberto Ludi
DIFENSORE NOVARA

AGOR 97 E I BINDUN UN GRANDE SOGNO NATO TRA AMICI


La Cooperativa Agor 97 viene costituita nel 1997 per gestire servizi sociali orientati ai bisogni di persone in condizioni di marginalit, favorendone la promozione umana e lintegrazione sociale. Agor 97 vuole valorizzare ogni individuo e rispondere ai suoi bisogni fondamentali che si esprimono nel rispetto, stima e amore, prima ancora della cura, dellaiuto e dellassistenza. La Cooperativa nasce per volont de I Bindun (il cui principale scopo aiutare chi ha bisogno, non farlo sentire solo e permettergli una vita dignitosa, nel pieno rispetto della sua persona e del suo problema) di cui sono vice presidenti Beppe Baresi e Beppe Bergomi.

ne si svolger la sera di luned 6 febbraio a Milano nella suggestiva cornice di Palazzo Mezzanotte, in piazza Affari. Tutta loperazione, e non poteva essere altrimenti, stata costruita con un unico scopo, la beneficienza. Lincasso della serata

cio nato da unidea della Gazzetta dello Sport e della First Class Pr con il patrocinio della Lega nazionale di Serie A e del Ministero degli Interni. Detto che tutti i venti calciatori segnalati meritano un plauso per ci che riescono a fare durante lanno in favore del prossimo, il Premio avr un vincitore assoluto e due menzioni speciali. Che saranno decretati dagli appassionati con i voti sui due sondaggi internet. Il vincitore assoluto ricever poi il riconoscimento anche allo stadio nella prima domenica in cui la sua squadra giocher in casa. Lintera operazione ha trovato un appoggio prestigioso come quello della Borsa Italiana London Stock Exchange - e avr una copertura speciale web da parte di Gazzetta.it.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il brasiliano offre sempre il suo supporto alla Camacc, casa modello di sostegno ai bambini che sono stati colpiti dal cancro. Fabrizio Miccoli
ATTACCANTE PALERMO

uno dei fondatori della onlus che porta il suo nome: dallaprile 2004 sostiene con regolarit le realt sociali in Italia e allestero. Stefano Morrone
CENTROCAMPISTA PARMA

Sempre attento alle iniziative benefiche, soprattutto quelle rivolte ai pi piccoli. Molto attivo nella sua zona, il Comasco. Francesco Totti
ATTACCANTE ROMA

Ha creato unassociazione benefica (Ansur) per i bambini disagiati della zona di Gobernador Galvez, dove nato il Pocho. Simone Vergassola
CENTROCAMPISTA SIENA

Si distingue da anni per i frequenti incontri con i giovani sportivi della citt e con ragazzi portatori di handicap. Antonio Di Natale
ATTACCANTE UDINESE

Il ricavato sar devoluto alle Fondazioni Cannav e Agor 97-I Bindun

Il vincitore ricever il premio anche allo stadio di fronte ai propri tifosi

Impegnato sia in provincia di Palermo sia nel Salento verso i bisognosi e nellambito delle attivit che riguardano il calcio.

Attivissimo nel sociale, si batte da due anni al fianco di Giorgia, una bimba leccese affetta da una rara malattia intestinale.

Sempre sensibile sul tema di diritti dellinfanzia. Ambasciatore italiano per lUnicef, si distingue per laiuto ai minori in difficolt.

Sostiene lassociazione Comitato Aurora Onlus con il progetto Dottor Mamma e Pap per i bimbi affetti da malattie rare.

Un vero leader anche per le iniziative sociali. presente a Udine e in provincia con la scuola calcio e con i suoi aiuti alla comunit.

22
#

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 19 GENNAIO 2012

MONDO
REAL MADRID BARCELLONA
GIUDIZIO 777 PRIMO TEMPO 1-0 MARCATORI C. Ronaldo (RM) all11 p.t.; Puyol (B) al 4, Abidal (B) al 32 s.t. REAL MADRID (4-3-3) Casillas; Altintop, Carvalho, Sergio Ramos, Coentrao; Xabi Alonso, Pepe (dal 35 s.t. Granero), L. Diarra (dal 21 s.t. Ozil); Benzema, Higuain (dal 21 s.t. Callejon), C. Ronaldo. PANCHINA Adan, Albiol, Kak, Marcelo. ALLENATORE Mourinho. BARCELLONA (4-3-3) Pinto; Dani Alves, Piqu, Puyol, Abidal; Xavi (dal 41 s.t. Thiago Alcantara), Busquets, Fabregas (dal 43 s.t. Cuenca); Sanchez (dal 37 s.t. Adriano), Messi, Iniesta. PANCHINA Valdes, Jonathan, Mascherano, Roberto. ALLENATORE Guardiola. ARBITRO Muniz Fernandez. GUARDALINEE Calvo e Martinez. ESPULSI nessuno. AMMONITI Pepe (RM), Piqu (B), Busquets (B), Coentrao (RM), Callejon (RM), Puyol (B), Carvalho (RM). NOTE spettatori 80 mila. Tiri in porta: 2-6. Tiri fuori: 1-4. Angoli: 1-8. In fuorigioco: 1-4. Recuperi: p.t. 1, s.t. 3.

1 2

Sempre Bara
Segna Ronaldo, Puyol e Abidal rimontano il Real
Coppa del Re, andata degli ottavi: i catalani continuano a essere insuperabili per i blancos
le Pagelle

DAL NOSTRO INVIATO

PAOLO COND MADRID

La formazione che Jos Mourinho assembla per il suo nono clasico talmente inattesa da rendere per qualche minuto Hamit Altintop, lelemento pi sorprendente, il quarto argomento pi trattato al mondo su twitter. Per chi non ne mastica, vuol dire che migliaia di persone scrivono contemporaneamente su computer, cellulari e tablet chi?, cosa?, perch? aggiungendoci il nome del turco. E siccome i primissimi minuti passano in totale anche se sterile controllo del Barcellona, limpressione che Mou chieda tempo con una formazione ultradifensiva per giocarsi tutto fra sette giorni al Camp Nou dominante. Il problema per i catalani che la squadra disposta a scudo davanti a Casillas possiede per la potenza e la velocit di Ronaldo: un bel suggerimento di Benzema al minuto 11 lo invita a una galoppata nella prateria, e bench la piastrella darrivo sia un po decentrata il violento diagonale di Cristiano buggera Pinto passandogli fra le gambe. Il Bernabeu un mare in tempesta, e per la terza volta negli ultimi

La vittoria ha molti padri, la sconfitta solo uno. Quello sono io


JOSE MOURINHO Allenatore Real Madrid

Abbiamo dominato e sono orgoglioso, ma siamo solo a met strada


PEP GUARDIOLA Allenatore Barcellona

come non mai, con Ronaldo che retrocede addirittura a fare il quinto difensore, il trivote Xabi-Pepe-Lass sempre sulle linee di passaggio e Altintop che vende cara la pelle nella posizione non sua di terzino destro, il Bara semplicemente non lui perch gioca troppo orizzontale. Il Real scatena Ronaldo in devastanti contropiede, e soltanto la sapienza di Abidal per due volte intercetta lassist per il colpo vincente di Benzema; il Barcellona ha ovviamente le sue occasioni questa squadra creerebbe palle-gol pure giocando bendata ma in generale manca di timing nel passaggio verticale.
Occasioni Xavi e Iniesta sono abituati a premiare i riccioli di Messi, Sanchez, Alves e Fabregas con inviti al bacio timbrati proprio nella frazione di secondo in cui il compagno ha superato il difensore ma non ancora finito in fuorigioco. Stavolta invece lassist arriva di rado: un lancio di Fabregas innesca un colpo di testa in torsione di Sanchez che finisce sul palo (16), due diagonali di Iniesta e Messi da sinistra vengono salvati da Casillas (14 e 26) e ancora Iniesta spreca una buona chance al 29. Intendiamoci, in assoluto

tre match giocati qui il Barcellona nel giro di pochi minuti si trova sotto.
Poco Bara Quella che comincia al minuto 12 in apparenza il solito Real-Bara, con i reparti dei bianchi vicini sino a compattarsi per poi tentare la ripartenza a molla, e i blaugrana che avanzano col loro palleggio ipnotico stringendo via via dassedio larea di Casillas. Non si pu dire che lapparenza inganni, perch a grandi linee la partita si dipana esattamente cos. Mentre per il Madrid lavora

DI FILIPPO MARIA RICCI

PEPE IMPRESENTABILE, BENZEMA LUCIDO, SANCHEZ VIVACISSIMO, DANI ALVES SPINGE POCO
REAL MADRID 5
CASILLAS 6.5 Nella serata i cui raggiunge Gento a 599 partite tra i migliori: comincia con due belle parate su Iniesta e Messi, sinventa unuscita di testa, ha lamicizia del palo. ALTINTOP 6 La sorpresissima uscita dal cilindro di Mou: 29 minuti in Liga sin qui, gettato in pasto ai leoni blaugrana. Il Bara lo punta, lui rimedia qualche graffio ma non si fa sbranare. CARVALHO 5,5 Mou lo toglie dallarmadio nel quale era rinchiuso dal 27 settembre (ultima apparizione) e viene ripagato con una prestazione senza sbavature. Una chiusura vintage su Messi su cui fa un fallo quasi da rosso. SERGIO RAMOS 5.5 Lunico titolare abituale dei 4 difensori, si carica sulle spalle il peso della ruggine dei compagni e finisce col soffrire. COENTRAO 5.5 Nel clasico di dicembre era naufragato facendo il terzino destro, ieri, preferito a Marcelo, sopravvissuto a sinistra. XABI ALONSO 6 Circondato da fabbroferrai finisce con ladattarsi, dimenticandosi di fare ci che sa, giocare. Condizionato dallambiente. PEPE 3 Brutto e dannoso. Di lui ricordiamo: un pestone ala mano di Messi a terra, scene patetiche di simulazione, la dormita sul gol di Puyol. Impresentabile. (Granero s.v.) DIARRA 6.5 Come Abidal, il suo mestiere lo fa bene e si merita il bollino di garanzia. Corre, pressa, morde, esce. OZIL 6 Doveva essere titolare, gioca poco e non combina granch. BENZEMA 6.5 Comincia a destra, poi si sposta al centro, sempre con lucidit. lui a lanciare Ronaldo verso il gol. Non sbaglia quasi nulla e colpisce un palo con Pinto battuto. HIGUAIN 5 Parte centravanti, poi ripiega a destra. Non si vede praticamente mai. CALLEJON 5.5 Luomo del momento e della provvidenza, stavolta nei pochi minuti che ha non lascia il suo segno sulla partita.

BARCELLONA 7
PINTO 5 I capelli curatissimi, lo stile meno. Ronaldo lo prova subito e la palla gli sinfila tra le gambe, pi tardi viene salvato dal palo. I madridisti avevano riposto in lui la loro fede, azzeccandoci. DANI ALVES 5,5 Pep gli lascia la consueta libert ma non riceve granch in cambio: poco offensivo e in sofferenza difensiva con la velocit di Ronado. PIQU 6 Scambia la posizione con Puyol e se la vede con Ronaldo, che sul gol lo salta troppo facilmente. Poi si riprende e viaggia con la consueta tranquillit. PUYOL 7 Festeggia le 51 partite consecutive senza perdere con un gol spettacolare. Il re leone si fa vedere quando i suoi compagni hanno pi bisogno.

7,5 ABIDAL

IL MIGLIORE

Una garanzia, e per questo Pep ssi tanto rallegrato per il suo rinnovo. Salva due contropiede pericolosi del Madrid, segna addirittura il gol della vittoria. Priceless. XAVI 6.5 In una serata meno brillante del suo eccezionale solito, trova la testa di Puyol sullangolo dell1 1. Poi si scioglie e suona la consueta musica. (Thiago s.v.). BUSQUETS 6 Assediato dai tanti boscaioli schierati da Mou perde palla con rara frequenza e con essa la tranquillit. FABREGAS 6 Inizia offrendo ai compagni 3 passaggi pregevoli ma la sua serata non carbura mai completamente. (Cuenca s.v.) SANCHEZ 7 Incredibilmente vivo:

sullassist di Cesc sinventa un colpo di testa che anticipa Ramos e Casillas e si stampa sul palo. sempre pericoloso, sembra essersi inserito alla perfezione nella macchina blaugrana. (Adriano s.v.). MESSI 6 Sembra febbricitante, lontano dal gioco, intristito perch vede poco la cosa che pi ama, la palla. Ma riesce comunque a servire Abidal per il gol vittoria. INIESTA 6,5 Pep lo usa come terzo in attacco e lui si trova di fronte Altintop. Lo salta spesso, e nella ripresa Ramos gli devia un bel tiro sul palo. All. GUARDIOLA 7 Nel giorno del suo compleanno (41 primavere) fatica un po a venire a patti con la sorpresa fattagli da Mou. Poi allunga a 7 la sua striscia dimbattibilit al Bernabeu, con 5 vittorie. Non cera mai riuscito nessuno.

IL MIGLIORE 6,5 RONALDO 6.5

Mister 94 milioni risponde a chi lo critica: il suo quarto gol in 11 clasicos, una partita di assoluta umilt, spesso da quinto difensore su Alves. Un problema al ginocchio destro gli condiziona la serata. All. MOURINHO 5 Nasconde le carte fino alla fine, poi cala una rosa di scelte stupefacenti. Madrid super difensivo, Bernabeu scontento, e il suo score col Bara non migliora: 1 vittoria su 9, con 5 sconfitte. Depresso.

TERNA ARBITRALE: MUIZ FERNANDEZ 5 Non vede il pestone di Pepe, si lascia sfuggire la partita in diverse situazioni, e non sempre gli assistenti lo aiutano. Calvo 5 - Martinez 6.

GIOVED 19 GENNAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

23

RISULTATI
Quarti di finale dandata della Coppa del Re Athletic BilbaoMaiorca 2-0 (ritorno 25/1) EspanyolMirandes 3-2 (ritorno 24/1) Real MadridBarcellona 1-2 (ritorno 25/1) ValenciaLevante oggi (ritorno 26/1)

INGHILTERRA LA POLEMICA SVIZZERA

Mancini, qui non si invoca il giallo!


Tecnici e FA contro litaliano. Che forse esagera, ma con il City d comunque fastidio
DAL NOSTRO CORRISPONDENTE

Il presidente Bulat Chagaev AP

Il Neuchatel escluso dal campionato


LOSANNA (Svizzera) Il Neuchatel Xamax stato estromesso dal massimo campionato svizzero, la Super League. La decisione, attesa da settimane, stata presa ieri dalla Disciplinare della Lega. A determinare le sorti del glorioso club della Svizzera francese (2 titoli conquistati negli anni ottanta), gli insormontabili problemi finanziari e amministrativi che lhanno attanagliato negli ultimi mesi. Da quando cio, il 30 aprile, lindifendibile presidente ceceno Bulat Chagaev aveva rilevato la societ. Debiti di circa 6 milioni e mezzo di euro, stipendi degli ultimi tre mesi non pagati, documenti bancari attestanti la solvibilit della societ palesemente falsi, allenatori cambiati, ben quattro. Chagaev inoltre ha minacciato pi volte i giocatori, cominciando dalla finale della coppa svizzera, a fine maggio, quando fra primo e secondo tempo entr negli spogliatoi della propria squadra (che perdeva 2 0 dal Sion) gridando I will kill you all (vi uccido tutti). Cos il girone di ritorno ricomincer, il 4 febbraio, con soltanto nove squadre. I giocatori dello Xamax sono liberi di trasferirsi. Il Neuchatel ripartir, nella stagione 2012 13, dalla terza serie, a patto che le pretese degli innumerevoli creditori non portino addirittura al fallimento della societ.
Pier Luigi Giganti
RIPRODUZIONE RISERVATA

Da sinistra in alto la stretta di mano tra gli allenatori Jos Mourinho e pep Guardiola (1), il gol di Cristiano Ronaldo che porta in vantaggio il Real Madrid (2), il gol di Abidal che anticipa Carvalho e firma il 2-1 per il Barcellona (3 al centro) e infine la gioia del capitano del Barcellona Charles Puyol (4 sopra) AFP

STEFANO BOLDRINI LONDRA

non pochissimo; ma per le abitudini del Bara, ci si aspetterebbe di pi. Parte del problema la misteriosa impalpabilit di Messi, mai visto cos assente al Bernabeu; senza il suo fenomeno Guardiola muove molto Alves e Sanchez (bravissimo), e per pareggiare ricorre al meno catalano degli schemi, un calcio dangolo di Xavi incornato in rete da Puyol a inizio ripresa.
Sentenza Lequilibrio incattivi-

la Moviola
di FABIO LICARI

Pepe cammina su Messi Era da rosso diretto


Pepe riesce a giocare un Clasico fino alla sostituzione: ma al 22 st, gi ammonito per un pestone gratuito su Busquets, meritava un bel rosso diretto. Motivo? Decide di camminare con i tacchetti sulla mano sinistra di Messi che a terra. Muniz non vede, come risparmia un giallo a Ramos (calcio a Sanchez, 5 st) e forse anche a Sanchez (duro su Pepe, 32 pt). Se non rosso, c quantomeno un arancione per Carvalho che, nel finale, colpisce da dietro, sul ginocchio, Messi che in fuga. Soltanto giallo. Ammonizioni Tutte giuste le numerose ammonizioni: Pepe, Piqu (che salta col braccio largo e colpisce Pepe), Busquets (che non rispetta la distanza su punizione), Coentrao e Callejon (falli), Puyol (simulazione). Simulazioni Capitolo speciale di ogni clasico. Comincia il teatrale Busquets, ma Pepe non da meno in tante occasioni, soprattutto quando resta a terra un minuto fingendo una manata inesistente di Fabregas. Fuorigioco Larbitro Muniz insufficiente non vede un angolo per il Barcellona (Ramos devia nettamente un tro di Iniesta). Regolari le segnalazioni di fuorigioco dei guardalinee, compresa quella sul 2 1 di Abidal: resta solo il dubbio su Sanchez che forse era oltre Coentrao. Comunque lassistente sventola la bandierina.

sce la partita, che decisamente meno divertente del solito. Al centro dei disordini c quellesempio di antisportivit che Pepe, capace di camminare proditoriamente sulla mano di Messi a terra; speriamo che la prova tv faccia giustizia. Due pali di Iniesta e Benzema sono i vertici emotivi della ripresa, nella quale comunque il Real, specie dopo lingresso di Ozil, riprova a mettere il naso nel campo avversario. Ma passata da poco la mezzora quando Messi mostra al Bernabeu perch continua a essere il suo incubo peggiore anche nelle serate di scarsa voglia: lassist per linserimento di Abidal magnifico, oltre che finalmente nel tempo giusto, e il diagonale del francese una sentenza. La solita.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Ora anche lallenatore del Wolverhampton, Mick McCarthy, sale in cattedra per dare lezioni a Roberto Mancini: Non mi piace il gesto dinvocare i cartellini. Certe cose si fanno in Francia, Italia o Spagna, ma qui non va bene. una questione culturale. Ora Mancini vive e lavora in Gran Bretagna e deve adattarsi a questa realt. Detto che corretto adeguarsi alle regole del Paese che ti accoglie, c per sempre un filino di altezzosit britannica in queste dichiarazioni. Anche Wenger si agita molto in panchina, contestando spesso e volentieri gli arbitri, ma ormai considerato uno di famiglia e si sorvola. C poi la questione che lascesa del City ha rotto equilibri consolidati: i primi quattro posti, quelli che portano al fascino e ai soldi della Champions, erano prenotati in pianta stabile da Manchester Utd, Chelsea, Arsenal e Liverpool, con il Tottenham outsider. Ora il giro si allargato, il City in testa al campionato e la cosa d fastidio. Anche la federazione inglese ha lasciato trapelare di non gradire il comportamento di Mancini e di essere pronta a intervenire, ma il tecnico italiano guarda avanti. Deve superare venti giorni difficili. La missione arrivare a met febbraio limitando i danni in un periodo in cui mancheranno i fratelli Tour impegnati in Coppa dAfrica mentre Balotelli infortunato e Kompany deve scontare altri due turni di

Mario Balotelli, 21, con la maglia

squalifica e Richards non sta bene. Mancini dice: In questo mese siamo in emergenza e conteranno soprattutto i risultati. Il bel gioco sar secondario. Dobbiamo combattere e conquistare punti.
Why Balotelli? Mario ha presentato con il rapper inglese Tinchy Stryder il marchio Why always me, ispirato alla maglietta mostrata nel derby contro lo United. Stryder aveva inserito Balotelli nel suo ultimo album Wish List, con un ritornello che faceva proprio Why always me?. I proventi della vendita della maglietta saranno destinati ad associazioni no profit di solidariet del rapper. La Premier non ha mai avuto un personaggio come Balotelli assicura Stryder . un ragazzo di grande umanit.
RIPRODUZIONE RISERVATA

TwitTwit

I CINGUETTII DEL CLASICO

Il clasico al bar Twitter, tra chi c e chi no. Pau Gasol, per esempio: Vado a Miami e non posso vederlo, ditemi che succede. Rennella invece se ne va al cinema. Via ai pronostici. Materazzi: Forza Jos!. De Silvestri: Proprio perch pi forte il Bara, tifo Real. Luis Garcia sottolinea: Sono nato a Barcellona, ho fatto 4 anni di cantera e uno di prima squadra. S, tifo Bara. Sneijder aspetta linizio ad Appiano e chiede ai followers chi vince. Risponde il fratello Rodney: 2-1!. Inizia la partita. Astori se la guarda coi popcorn, si sintonizzano Guidetti e Lucas Leiva. Segna Ronaldo. Taylor (ex Aston Villa): Il portiere un fantasma?. Wilshere dipinge i giocatori con penna da scritto-

Owen Occhio, il Barcellona non molla e i guardalinee hanno aiutato il Real Madrid

Rooney Devessere difficile arbitrarla. E poi: Ahah, il gol a Pepe gli sta proprio bene

re: Ma che lavoro difensivo fa Ronaldo? Pare un nuovo giocatore!, Iniesta il miglior centrocampista al mondo, per come scivola via agli avversari mi ricorda Gascoigne, Xavi differente, si prende meno rischi, pi passatore. Owen fa notare: Il Bara non molla, e i guardalinee hanno aiutato un paio di volte il Real. Altra analisi giusta, pareggia Puyol. Conor Henderson estasiato: Potrei guardare Iniesta tutto il giorno. La gara si incattivisce, e Barton fa: Busquets e Pepe mi fanno innervosire...basta fare la commedia!. Rooney: Che idiota Pepe, Devessere difficile arbitrarla, poi segna il Bara e si scioglie: Ahah, il gol a Pepe gli sta proprio bene. E persino Barton si addolcisce: Ma quant bravo Xavi? Sembra che abbia la testa girevole. Fischio finale, chiosa di Guti: Come madridista durissima, ma mi congratulo in modo onesto e sincero col Bara per il calcio che fa.
RIPRODUZIONE RISERVATA

QUI UNITED

Taccuino
ARGENTINA

Tra gli eredi di Ferguson spunta Solskjaer


LONDRA (bold) E se il dopo Ferguson fosse un norvegese? stato lo stesso Sir Alex a lanciare una nuova candidatura per raccogliere la sua eredit, tra tre anni, beninteso, e salute permettendo: Ole Gunnar Solskjaer, 38 anni, tecnico del Portsmouth, luomo che nel 1999 regal allo United la seconda Coppa dei Campioni dei Red Devils nella finale contro il Bayern (2 1). Solskjaer sta lavorando bene. Ha portato il Molde al suo primo titolo in Norvegia. Ha personalit e carisma. Quando giocava si appuntava le lezioni tattiche. Tra Guardiola e Mourinho, i due favoriti, alla fine potrebbe spuntarla il terzo incomodo: Solskjaer.

Rissa tra tifosi: una vittima


BUENOS AIRES Un tifoso 25enne morto durante una rissa tra tifosi del Nueva Chicago, club di terza divisione. Gli scontri erano scoppiati tra gruppi che si conten dono la leadership del tifo.

COPPA AFRICA

fronto. Sepp Blatter, assieme a Theo Zwanziger, presidente della commissione per lo status dei cal ciatori, Markus Kattner, vice segre tario generale, e Marco Villiger, di rettore degli affari legali, ha incon trato ieri a Zurigo una delegazione dellAssociazione dei club europei, costituita dal presidente Karl Heinz Rummenigge, dai vice Umberto Gandini e Sandro Rosell e dal segretario Michele Centenaro.

Soldati francesi in Guinea Equatoriale


PARIGI La Gendarmeria francese invier circa 360 soldati in Guinea Equatoriale in appoggio alla polizia locale per garantire la sicurezza in vista della Coppa dAfrica. I militari saranno impiega ti in stadi, aeroporti e alberghi do ve alloggeranno giocatori e tifosi.

RANKING FIFA

Spagna sempre 1a LItalia resta 9a


Spagna sempre al comando del ranking Fifa. A gennaio la Top 10 resta inalterata con l'Italia al 9o posto. I campioni del mondo e d'Eu ropa continuano a guidare la gra duatoria. Guadagnano una posizio ne Cile (12o), Svizzera (16a), Svezia (17a) e Bosnia (19a). La classifica: 1. Spagna; 2. Olanda; 3. Germania; 4. Uruguay; 5. Inghilterra; 6. Brasi le; 7. Portogallo; 8. Croazia; 9. ITA LIA; 10. Argentina.

FIFA

Incontro Blatter-Eca sui temi del calcio


ZURIGO Fifa e club a con

24

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 19 GENNAIO 2012

GIOVED 19 GENNAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

25

SERIE BWIN IL CONFRONTO

Verona e Padova La A oltre il mercato


Mandorlini non ottiene rinforzi e carica il gruppo Dal Canto attende arrivi anche per i nuovi infortuni
VERSO IL DERBY

LA CAPOLISTA

MERCATO DI B E LEGA PRO

Torino, 13 gol Bianchi tris e giallo Basha


RIVOLI (To) Sgambata con giallo per il Toro che vince a Rivoli 13 0 con Antenucci in grande spolvero, ma che rischia di perdere Verdi (distorsione alla caviglia). L'ex catanese ne fa quattro, si sblocca Bianchi (tripletta), doppiette per il debuttante Meggiorini e per Sgrigna, a segno anche Oduamadi e Stevanovic. Al 37' per Basha entrato in ritardo sul difensore Scrivano, il giovane arbitro Cannata d'impeto ha estratto il cartellino rosso, salvo correggersi subito e ritirare il provvedimento di cui infatti non c' traccia nel referto. A risolvere il caso ci ha pensato Ventura, che ha fatto la sostituzione: fuori Basha, dentro De Feudis. LA SITUAZIONE Domani c lanticipo Sampdoria-Livorno

Reggina: Freddi s e ora Angella Bianco a Livorno


Prima divisione: lo Spezia
centra il colpo Bellazzini
BIANCHIN-DANGELO-VITTO

y
S

NICOLA BINDA

SCONTRO DIRETTO Lo scontro diretto Padova-Verona in programma il 4 febbraio, alla quinta giornata di ritorno: il derby allandata al Bentegodi (venerd 16 settembre) era finita 2-2.

E iniziato male il girone di ritorno per il Veneto in Serie B. Padova e Verona hanno perso partita e posizioni in zona-promozione, il Vicenza caduto in casa e il solo Cittadella ha strappato un pareggio. Se per la classifica delle ultime due abbastanza solida, le prime devono fare i conti con tre rivali che corrono veloce verso la Serie A.
Guai Padova Il problema del Pa-

Si muove la Reggina, che deve completare lorganico per puntare ai playoff. Il primo arrivo in difesa: Freddi del Grosseto, che ha rotto con il presidente Camilli da tempo e attende il via libera per scendere in Calabria e debuttare gi luned contro il Padova. A breve sar definito anche larrivo di Angella, altro difensore, dal Siena. Ora a Gregucci serve un portiere: piace Guarna dellAscoli.
Altre di B Colpo del Livorno, che prende Bianco dal

S
IL CAMMINO 23a giornata Verona-Juve Stabia e Reggina-Padova 24a giornata SassuoloVerona e PadovaCittadella 25a giornata VeronaGrosseto e Bari-Padova 26a giornata Padova-Verona

dova sono gli infortuni. E notizia di ieri lo stop di Lazarevic e Italiano, mentre out anche Milanetto. La rosa ricca e questo potrebbe non sembrare un problema, in realt la societ vive un momento di profonda riflessione sul mercato, per migliorarsi ulteriormente senza guastare quanto stato fatto finora. Si parla di molti arrivi, almeno uno per reparto, ma anche di qualche partenza. Difficile pensare che le tante voci di mercato abbiano influito sabato in occasione della sconfitta contro la Sampdoria. Per la squadra di Dal Canto ha perso continuit: dopo i 7 risultati utili iniziali, nelle successive 15 gare non ne ha fatti pi di 3 di fila. E la continuit la trova solo un gruppo unito e compatto.
Stop Verona Al contrario del Padova, il Verona non intende muoversi sul mercato ma ha proprio nel gruppo la sua forza. Ogni tanto sembra ci sia qualche apertura sui rinforzi, ma i posti in rosa non ci sono e la societ fa capire che, solo di

VERONA p. 41
Andrea Mandorlini, 51 anni, il tecnico del Verona KPM

PADOVA p. 38
Alessandro Dal Canto, 36 anni, allenatore del Padova LAPRESSE

E dopo le ultime sconfitte, adesso ci sono gli ostacoli del Sud con Juve Stabia e Reggina
fronte a qualche cessione, la rosa sar rimpinguata. Dopotutto questo organico probabilmente il meno dotato dal punto di vista tecnico tra le prime cinque della graduatoria ha dato grande dimostrazione di solidit, con forti motivazioni trasmesse dal tecnico Mandorlini e dalla piazza, che hanno portato al filotto di 11 risultati utili (con 9 vittorie, 8

consecutive). Certo per che a Pescara luned bastata lassenza di Hallfredsson (oltre a Gomez e Maietta) per perdere molto: per questo un ritocco sarebbe necessario.
La riscossa Per ripartire ades-

so il duo del Veneto se la deve vedere con il Sud. Due prove severissime. Sabato il Verona riceve la rivelazione Juve Stabia, squadra che nonostante la penalizzazione s affacciata ai playoff. Luned invece il Padova visita una Reggina che vuole restare agganciata alla zona-promozione. E ancora lunga, chiaro. Ma un altro stop potrebbe farsi sentire.
RIPRODUZIONE RISERVATA

La classifica della Serie B dopo 22 giornate: Torino p. 45; Sassuolo 43; Pescara 42; Verona 41; Padova 38; Reggina 32; Juve Stabia ( 4) e Varese 31; Sampdoria, Bari ( 2), Cittadella e Grosseto 29; Brescia 28; Vicenza 26; Livorno e Crotone ( 1) 24; AlbinoLeffe 23; Empoli e Gubbio 22; Modena 21; Nocerina 16; Ascoli ( 7) 15. Questo invece il programma del prossimo turno. Domani (ore 20.45) Sampdoria Livorno (0 0) Sabato (ore 15) Ascoli Gubbio (3 2) Bari Modena (1 0) Cittadella Torino (1 1) Crotone Varese (0 0) Empoli Pescara (2 3) Grosseto AlbinoLeffe (2 2) Sassuolo Vicenza (1 0) Verona Juve Stabia (2 1) Domenica (ore 19) Brescia Nocerina (1 1) Luned (ore 20.45) Reggina Padova (0 1)

Grosseto; gli amaranto stringono anche per Aya (Fiorentina). Ufficiale il passaggio di Scalise (Nocerina) allAscoli, oggi il Pescara annuncia Caprari (Roma) e prende il portiere Ragni (Andria). Altra fumata grigia per Eder alla Sampdoria, che ha la promessa del Cesena che si firmer la prossima settimana. Il Modena non si ferma a Perticone e Ardemagni e cerca altri rinforzi: Vitale (Bologna) per la difesa, Zanetti (Grosseto) per il centrocampo, Rantier (Taranto) per lattacco. Il Grosseto ha chiesto il portiere Viotti alla Triestina. Al Cittadella piace la punta Guerra (Piacenza). La Nocerina prova Catinali, svincolato dal Piacenza.
Prima divisione Altro colpo Spezia: fatta per Bel-

lazzini (Cittadella). Il Benevento aveva trovato lattaccante in Fioretti del Gavorrano (primo tra i professionisti con 17 reti), ma il divorzio dal d.s. Bifulco ha fatto saltare laffare. LAvellino prende Izzo dal Napoli (era alla Triestina). Il Monza cerca un attaccante: o Volpato (Livorno) o Tiboni (Foggia). Il Lanciano, se non chiude con Giacomelli (Pescara), pensa a Ragatzu (Gubbio). Altro giovane a Prato: Dametto (Cagliari). Al Viareggio va Martella (Samp). Il Lumezzane ha chiesto Grandolfo al Chievo. Al Foggia piace il portiere De Sena (Ostuni).
Seconda divisione Pino Palumbo il nuovo tecnico della Paganese, dopo le dimissioni di Grassadonia: si tratta di un ritorno, il tecnico che port i campani in C1 nel 2007. Colpo del Rimini: preso Basilico dal Prato. Al Perugia piace Bondi (Sorrento). Il Treviso vicino a Caruso (Mantova). Bis allAprilia: Pignalosa (Martina) e Grieco (Viareggio). Pedrocchi (Chievo) ha firmato per il Chieti. Per il Celano c Puntoriere (Vibonese), per il Melfi Improta (Isola Liri).
RIPRODUZIONE RISERVATA

LEGA PRO Coppa Italia: prima giornata dei quarti di finale

Spal e Lanciano ok, Catanzaro poker


GIRONE A GIRONE B GIRONE C GIRONE D

DISCIPLINARE

Lumezzane Tritium

2 Spal 2 Carpi

1 Lanciano 0 Latina

1 Andria 0 Catanzaro

0 4

Deferimenti per altre 4 societ Ci sono anche Como e Taranto


ROMA Arrivano a singhiozzo i deferimenti per le societ di Lega Pro. Dopo i tre di marted (Pergocrema, Siracusa e Spal), la Procura federale, a seguito di segnalazione della Covisoc, ha deferito alla Disciplinare altre quattro societ: si tratta di Como e Taranto per la Prima divisione, Giulianova e Treviso per la Seconda. A tutte le societ contestata una serie di violazioni alle disposizioni federali relative ai pagamenti di stipendi, ritenute Irpef e contributi Enpals delle mensilit del primo trimestre di questa stagione sportiva (luglio, agosto e settembre): al Como manca solo il mese di settembre; a tutte inoltre contestato il deposito di una dichiarazione attestante circostanze e dati contabili non veridici. Per tutte quindi ci sar una penalizzazione, ma di sicuro lelenco di squadre non in regola dopo il primo trimestre non finisce qui. LA PRIMA Questa la situazione nei gironi della Prima divisione dopo 19 giornate:
GIRONE A Ternana p. 43; Taranto

MARCATORI E. Bortolotto (T) al 2 e al 27 p.t.; Pini (L) al 14, Ferrari (L) al 41 s.t. LUMEZZANE (4-3-1-2) Rossi; Prevacini (dal 1' s.t. Ferrari), Malag, Guagnetti, Pini; Lo Iacono, Faroni (dal 31' s.t. Baraye), Dadson (dal 23' s.t. Sevieri); Antonelli; Bradaschia, Inglese. (Brignoli, Giosa, Fondi, Maccabiti). All. Nicola. TRITIUM (4-4-2) Nodari; Fondrini, Suagher (dal 4' s.t. Di Ceglie), Dionisi, Riva; E. Bortolotto (dal 1' s.t. R. Bortolotto), Malgrati, Corti, Casiraghi; Spampatti (dal 16' s.t. Chimenti), Sinato. (Pansera, Cremaschi, Possenti, Monacizzo). All. Boldini. ARBITRO Bellotti di Verona. NOTE spettatori 100 circa, incasso nc. Ammoniti Bradaschia, Sevieri, Riva, Faroni e Casiraghi. Angoli 7-6. LUMEZZANE (Bs) (s.c.) Un tempo a testa e giusto pareggio tra Lumezzane e Tritium. Dopo appena 2 Enrico Bortolotto porta in vantaggio la Tritium; al 18' Antonelli fallisce il rigore del pari ed ancora Enrico Bortolotto al 27' sigla il raddoppio. Nella ripresa ritorno di fiamma del Lumezzane che prima realizza con Pini e poi firma il 2-2 con Ferrari. Allo scadere ancora Ferrari ci prova, ma viene annullato il gol vittoria. SITUAZIONE Lumezzane e Tritium p. 1; Piacenza 0. Mercoled 8 febbraio: Piacenza-Lumezzane.

MARCATORE Marconi al 40 s.t. SPAL (4-3-3) Teodorani; Ghiringhelli, Beduschi, A. Vecchi, Canzian (dal 14 s.t. Laurenti); Fortunato, Migliorini (dal 24 s.t. Bedin), G. Rossi; Taraschi, Marconi, Piras (dal 35 s.t. Arma). (Capecchi, Maestri, Izzillo, P. Rossi). All. Vecchi. CARPI (4-4-1-1) Bastianoni; Pasciuti, Poli, De Paola, Lorusso (dal 1 s.t. Marozzi); Di Gaudio, Sogus, Scialpi, Boniperti; Potenza; Ferretti (dal 14 s.t. Kabine). (Mandrelli, Bonuzzi, Gabrielli, Lonardoni, Santini). All. Notaristefano. ARBITRO De Benedictis di Bari. NOTE spettatori 150 circa, incasso di 559 euro. Ammoniti Lorusso, De Paola, Boniperti e Scialpi. Angoli 2-6. FERRARA (a.s.) Gara priva di grandi emozioni, che appariva destinata allo 0-0 fino a cinque minuti dal termine quando Marconi, di testa, da centro area, sfruttando una punizione di Fortunato, batteva Bastianoni e firmava la vittoria della Spal. Molto pi interessante il dopopartita, quando la dirigenza ferrarese ribadiva la trattativa per limprocrastinabile cessione e il tecnico Notaristefano (ex di turno) confermava linteresse del Carpi per i due spallini Arma e Melara. SITUAZIONE Spal p. 3; Carpi e Spezia 0. Mercoled 8 febbraio: Carpi-Spezia.

MARCATORE Turchi al 35 s.t. LANCIANO (4-3-3) Casadei; Giusti (dal 15 s.t. Verna), Massoni, Scrosta, Vastola; Ferrara (dal 29 s.t. Volpe), Novinic, Margarita; Turchi, Piccioni (dal 1 s.t. Marfisi), Zeytulaev. (Amabile, Aquilanti, Bussoli, Ciarelli). All. Gautieri. LATINA (4-3-3) Baicon; Carta, Bruscagin, Agius, Celli; Citro, Giannusa, Ricciardi (dal 23 s.t. Matute); Siciliano (dal 37 s.t. Addessi), Laurent (dal 9 s.t. Peressini), Tortori. (Radio, Maresca, Stufa, Rosella). All. Ghirotto. ARBITRO Maresca di Napoli. NOTE spettatori 300 circa, incasso nc. Ammoniti Agius, Massoni, Carta, Ferrara e Giannusa. Angoli 4-0. LANCIANO (Ch) (f.c.) Il Lanciano d spazio a diversi rincalzi e si aggiudica nel finale una gara equilibrata ma senza particolari sussulti. Il gioco si sviluppato solo a centrocampo con pochissime emozioni e quasi nessuna occasione degna di nota. Il gol arrivato in seguito ad un calcio dangolo calciato da Volpe, con corta respinta della difesa del Latina: Turchi, ben appostato, stato abile a mettere in rete e a regalare cos la vittoria alla sua squadra. SITUAZIONE Lanciano p. 3; Latina e Pisa 0. Mercoled 8 febbraio: Latina-Pisa.

MARCATORI Narducci al 7, Carboni su rigore al 44 p.t.; Bugatti al 13, Giamp al 46 s.t. ANDRIA (4-4-2) Ancona; Orofino (dal 32 s.t. Marulli), Di Chio, Cifaratti, Attimonelli; De Monte, Somma (dal 16 s.t. Lorusso), Moretti, Tomasello (dal 16 s.t. Bartoli); Abrescia, Tittarelli. (Leonetti, Ferrarese, DOnofrio, Barnab). All. De Florio. CATANZARO (3-4-3) Scerbo; Narducci, Sirignano, Mariotti; Giamp, Ulloa, Maita (dal 1 s.t. Romeo), Bruzzese; Esposito (dal 32 p.t. Ricciardi), Bugatti, Carboni (dal 20 s.t. Gigliotti). (Nania, Mannone, Critelli, Morello). All. Cozza. ARBITRO Albertini di Ascoli. NOTE spettatori 100 circa, incasso di 171,30 euro. Ammoniti Ulloa e Moretti. Angoli 0-13. ANDRIA (g.e.) Partita senza storia, condizionata dalla scelta dellAndria di mandare in campo la formazione Berretti (titolari in ritiro con il nuovo allenatore Cosco). Catanzaro in vantaggio dopo 7 su azione da calcio dangolo con Narducci che segna di testa. Raddoppio a fine primo tempo: Carboni si procura un rigore e lo trasforma. Ad inizio ripresa Bugatti fa tris sfruttando un rimpallo, chiude Giamp con un preciso diagonale. SITUAZIONE Catanzaro 3; Andria e Foggia 0. Mercoled 8 febbraio: Foggia-Andria.

( 1) 40; Carpi 35; Pro Vercelli 33; Sorrento ( 2) 32; Avellino e Como ( 1) 28; Lumezzane 27; Pisa e Tritium 26; Foggia ( 1) e Benevento ( 6) 25; Reggiana ( 2) 22; Spal ( 2) 17; Monza 13; Viareggio ( 1) 11; Foligno ( 4) 10; Pavia 9. Cos domenica (ore 14.30): Foggia Pisa (luned, 20.45; 1 1); Foligno Ternana (1 2); Lumezzane Carpi (0 3); Pavia Taranto (1 2); Pro Vercelli Monza (1 0); Reggiana Benevento (2 2); Sorrento Como (2 2); Tritium Avellino (2 1); Viareggio Spal (0 1). GIRONE B Siracusa ( 3) p. 35; Trapani 34; Barletta, Lanciano ( 1), Portogruaro e Spezia 30; Cremonese ( 6), Pergocrema ( 1), Alto Adige e Carrarese 28; Triestina 25; Frosinone 23; Latina 20; Piacenza ( 4) 18; Prato e Andria 17; Feralpi Sal 16; Bassano 15. Cos domenica (ore 14.30): Andria Barletta (ore 18; 2 2); Bassano Cremonese (2 4); Carrarese Portogruaro (1 3); Feralpi Sal Trapani (0 2); Frosinone Alto A. (0 1); Lanciano Prato (1 0); Pergocrema Latina (2 1); Piacenza Spezia (0 3); Siracusa Triestina (0 4).

26

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 19 GENNAIO 2012

CICLISMO LINTERVISTA

numeri& STATISTICHE

LUCA GIALANELLA

Quando gli dissi la prima volta che sarebbe stato utile cominciare in Australia, la prese come una battuta. Poi Ale si innamorato del progetto, e ci ha creduto pi di tutti. Roberto Damiani, anno secondo. Il tecnico di Legnano, sport manager della Lampre-Isd, ha voluto seguire personalmente ad Adelaide il debutto stagionale di Alessandro Petacchi al Tour Down Under: Perch pu essere una chiave importante per lui. E il secondo posto di Ale-jet, battuto per pochi centimetri, nella prima tappa dal tedesco Greipel, conferma il valore del velocista spezzino e la sua centralit nella squadra della famiglia Galbusera.
Damiani, ci racconta il Petacchi che nessuno conosce?

Unaltra scommessa.

LAustralia pu diventare il suo punto-chiave prima di Tirreno e Sanremo Scarponi innamorato del Giro, Cunego deve puntare tutto sul Mondiale
ROBERTO DAMIANI A DESTRA, PETACCHI (Sirotti)

Giro o Tour?

Dobbiamo ancora decidere. Al Giro ha pi chance, sarebbe fondamentale per Scarponi, con cui ha un grande rapporto, e per la cronosquadre. Ma c anche il Tour. Farli entrambi? Vedremo.
Passiamo a Scarponi.

29,4 ANNI LA MEDIA

y
S

La Lampre, con 29,4 anni di et media, la pi vecchia del World Tour Confermati Leonardo Bertagnolli (34 anni), Grega Bole (Slo, 26), Matteo Bono (27), Vitaly Buts (Ucr, 25), Damiano Cunego (30), Danilo Hondo (Ger, 38), Oleksandr Kvachuk (Ucr, 28), Denys Kostyuk (Ucr, 29), Adriano Malori (23), Marco Marzano (31), Manuele Mori (31), Przemyslaw Niemiec (Pol, 31), Alessandro Petacchi (38), Daniele Pietropolli (31), Daniele Righi (35), Michele Scarponi (32), Alessandro Spezialetti (37), Diego Ulissi (22)

Lui il cuore del nostro gruppo. Non viene da una grande stagione, ma lho trovato estremamente motivato come un ragazzino allesordio. Australia significa pedalare al caldo, fare un bel lavoro per Tirreno e Sanremo. Ci siamo messi insieme a fare il piano del suo nuovo treno, era entusiasta.
La motivazione tutto.

Petacchi felice come un ragazzo E il nostro cuore


Damiani, sport manager Lampre-Isd: Let non conta, il simbolo lui. Che motivazione

La ferita sullEtna ricevuta da Contador lha fatto soffrire, 3 giorni in silenzio. Se gli avessimo detto di andare a casa, ci sarebbe andato. Ma ha capito di avere una squadra che si fidava ciecamente di lui. Michele crede talmente tanto in quello che gli altri fanno per lui, che ha tenuto duro pi per i compagni che per s. E noi labbiamo sempre chiamato capitano.
Giro o Tour?

Michele assolutamente innamorato del Giro. Ha sofferto perch si parlato solo di Contador e Nibali, come se lui lo potesse vincere soltanto in loro assenza. Il Giro il Giro per lui, ma il Tour il Tour, e lo correr per una grande tappa di montagna.
E Cunego?

Se Ale sente intorno a s la fiducia, diventa eccezionale. E io non imporrei mai un programma a un corridore che non ci credesse. Se cancelliamo la data di nascita, Petacchi un trentenne. Credetemi, un piacere vederlo.
Qualche esempio?

P
I TRE TENORI Da sinistra: Michele Scarponi, 32 anni; Alessandro Petacchi, 38; Damiano Cunego, 30
ROBERTO BETTINI

Prendete il giovane Ulissi. Il clou della stagione stato il lavoro fatto sullEtna con Petacchi. Rimaneva a bocca aperta a sentirlo parlare. E Cunego? Al Tour, Alessandro gli diceva ogni giorno "non preoccuparti, vieni qui a ruota e andiamo avanti, ti portiamo noi sotto le salite". Gli ha tolto tutte le preoccupazioni, tutte le responsabilit. Cos come con Scarponi al Giro.
Quale programma seguir Petacchi?

Il 7 posto al Tour gli ha dato la consapevolezza di poter fare ancora classifica in un grande Giro, aveva bisogno di questa risposta. Stiamo lavorando molto sui materiali e sulla posizione per la crono, Damiano girer in pista a Aigle (Svizzera) o a Montichiari, ma lobiettivo uno solo: 23 settembre, Mondiale di Valkenburg. Siamo partiti da l per il programma. Se in forma, sul Cauberg uno dei pochi che possa tenere Gilbert. Ma deve fare come al Tour, correre senza responsabilit, avere nel belga il punto di riferimento totale. Lui far la Vuelta e, prima, pi il Tour che il Giro. Con Scarponi punter sulle Ardenne.
Com il Cunego trentenne?

S
Nuovi Davide Cimolai (22), Matthew Lloyd (Aus, 28), Morris Possoni (27), Simone Stortoni (26), Davide Vigan (27)

S
Neopro Winner Anacona (Col, 22), Massimo Graziato (22)

La Sanremo prima di tutto. Poi lo porter al Fiandre: Ale va molto forte in salita, sa tenere benissimo le posizioni, e lui lo sente, ci crede.

Deve solo essere pi sicuro. Deve capire che, quando parliamo di lui, lo facciamo per il suo bene. Lui il ragazzino prodigio della Lampre, come un figlio per la famiglia Galbusera. E quando sicuro, quando non ha tensioni, aumenta il suo potenziale del 30-40%. Deve trasformare la pressione in energia vincente, non in ansia da prestazione.
RIPRODUZIONE RISERVATA

S
Bici Wilier Triestina

S
Tecnici Beppe Saronni (manager); Roberto Damiani, Orlando Maini e Bruno Vicino (d.s.)

MERCATO DOPO LA SANREMO, CONTADOR VORREBBE IL VARESINO AL SUO FIANCO PER LA CORSA ROSA E IL TOUR

Garzelli sicuro: Non abbandono la squadra


S
MAGLIA VERDE Stefano Garzelli, 38 anni, ha vinto la maglia verde di miglior scalatore al Giro 2009 e 2011. In carriera vanta 7 vittorie di tappa, 5 giorni in maglia rosa e il trionfo nel 2000. Corre per lAcqua&Sapone

Masciarelli
pronto alla battaglia Stefano resta, e speriamo ancora di fare il Giro
CLAUDIO GHISALBERTI

Io compagno di squadra di Contador? Vediamo. Per ora resto un corridore dellAcqua&Sapone e penso a far bene con questa maglia. La Tirreno prima di tutto. Per se per il futuro si presentasse loccasione non so... se ne potrebbe parlare. Stefano Garzelli risponde al telefono da Btera, pochi chilometri fuori Valencia. Gli strilli dei figli che stanno giocando con la Wii non coprono la voce allegra di questo grande veterano. Lo scorso anno

prosegue la maglia verde ho avuto diverse offerte per cambiare la squadra. La pi solida e interessante era stata quella di Bjarne Riis che mi voleva nella sua Saxo Bank per essere dappoggio a Contador al Tour. Per cerano diversi problemi e ho preferito lasciare perdere. La situazione era complicata. Se me ne fossi andato con molta probabilit la squadra avrebbe avuto problemi. Non me la sono sentita di mettere in difficolt questo gruppo a cui mi sento molto legato.
Nuovi stimoli La speranza, anzi il grande obiettivo, era quello che lAcqua&Sapone ottenesse linvito a partecipare al Giro, prestigioso palcoscenico sul quale Stefano avrebbe chiuso la carriera. Invece le cose sono andate diversamente e il team di Masciarelli e De Paolis non ha ottenuto una delle quattro wild card.

riso: Volevo smettere al Giro. Vorr dire che dovr correre un altro anno, nonostante sia vecchio. Si vede che mi devo guadagnare la pensione. Il passaggio alla Saxo Bank dopo la Sanremo potrebbe invece riaccendere lentusiasmo. Non voglio abbandonare la nave in difficolt e per il momento non c nulla conclude il varesino per ascolterei la proposta.
Combattivo Frasi che nascondo-

Australia Clarke ok

A
S

La fuga di Stefano Garzelli nella tappa del Gardeccia al Giro 2011 BETTINI

Per ora penso solo a far bene la Tirreno. Una proposta Saxo? Lascolterei
STEFANO GARZELLI LEADER ACQUA&SAPONE

Una botta tremenda prosegue Garzelli e che non ho ancora digerito. Una cattiveria inspiegabile. Noi non ci sentiamo inferiori a nessunaltra squadra italiana. Della NetApp non parliamo neppure. Riconsiderare il calendario e cercare nuovi stimoli in questa situazione dura. Molto. Poi una frase col sor-

no un retroscena svelato da Palmiro Masciarelli, il padrone del team: Sono stato settimana scorsa a Milano a parlare con gli organizzatori del Giro. Lotteremo fino alla fine per essere il 5 maggio al via. Se sar necessario far ricorso al Tar e al consiglio di Stato. Credo riuscir a spuntarla e Garzelli finir la carriera con noi perch qui sta bene.
RIPRODUZIONE RISERVATA

(f.min.) Fuga vincente dellaustraliano William Clarke nella 2 tappa del Tour Down Under (Aus): temperature di 40. A 102" Matthews e Gerrans, poi Valverde: 23 Caruso. Classifica: leader Kohler (Svi)

GIOVED 19 GENNAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

27

FORMULA 1 LINTERVISTA
PAOLO IANIERI

LULTIMO ITALIANO

Io ho un contratto con la Caterham. E mi fermo qui. Di altre voci non so nulla. Cos risponde Jarno Trulli alla domanda se il suo futuro in Formula 1 sia in pericolo visto che, nonostante il contratto valido con la ex Lotus, potrebbe venire scavalcato dai dollari portati in dote dal russo Vitaly Petrov, alla disperata ricerca di un volante dopo essere stato lasciato a piedi dalla Renault. A me la squadra non ha detto niente, luned sar in fabbrica a fare il sedile e fino a comunicazione contraria per me tutto uguale a prima, continua Jarno, 252 GP disputati (pi 4 mancate partenze) con Minardi, Prost, Jordan, Renault, Toyota e Lotus con una vittoria (a Montecarlo con la Renault), 11 podi e 4 pole.
Trulli, per lItalia delle corse un momento difficile.

Trulli Petrov il posto resta mio


Ho un contratto e luned far il sedile Non parlo di Nascar o 24 Ore, il presente si chiama solo F.1
Perch ho fiducia. Nel corso dellanno ho visto tanti miglioramenti. Il passo fatto stato grande, anche se non si visto. Ora ne serve un altro.
Nel 2011 diventato matto per il servosterzo della Lotus: possibile che in F.1 serva un anno per sistemare un particolare? tro tutti?

lo scenario

E Liuzzi sembra gi fuorigioco


ANDREA CREMONESI

Di questi tempi cos. Forse c qualche pilota pronto per la F.1, ma ammetto di non seguire le altre categorie.

Nel 2012 parto a caccia del primo punto e con lo scopo di lottare a met classifica
JARNO TRULLI PILOTA CATERHAM

Ha vinto e parte come squadra da battere. I cambiamenti non saranno radicali e in questi casi, chi aveva un vantaggio quanto a tecnologia e metodi, in genere riesce a riproporlo.
La Ferrari torner davanti?

Sulla carta non dovrebbe cambiare nulla rispetto al 2011, nel senso che anche questanno il 18 marzo in Australia dovrebbero esserci due piloti italiani al via del Mondiale: Jarno Trulli, il cui nome stato gi inserito nella lista Fia (dovrebbe correre con la Caterham numero 21) e Vitantonio Liuzzi, che ha un contratto con la Hispania. Eppure il rischio di partire senza azzurri forte. Il team di Toni Fernandez si sta facendo tentare dai rubli russi di Vitaly Petrov. Senza contare che il passaggio di Bruno Senna alla Williams, ha lasciato sul mercato anche Adrian Sutil: un pilota giovane e veloce che fa gola a un team ambizioso come quello inglese che per fare il salto di qualit ha assunto anche John Iley, ex aerodinamico di Ferrari e McLaren.
Valigia In casa Hispania, il cambio di gestione da Colin Kolles a Perez Sala, ha rimescolato le carte e anche se Liuzzi ha un contratto significativo che il suo nome non sia stato indicato a fine novembre alla Fia. Accanto al ripescato Pedro De la Rosa (avr 41 anni!), che fa da catalizzatore a molti sponsor iberici, il team vorrebbe un altro pilota pagante: in pole lolandese Van der Garde, classe 1985. E Tonio? Dovr accontentarsi di fare il terzo pilota, girando il venerd e disputando magari un paio di gran premi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Sperando che in Caterham non le voltino le spalle, cosa si aspetta dalla stagione?

Che vada meglio del 2011. La base superiore, ci sono pi esperienza, risorse, persone. Partiamo alla caccia di quel punto che volevamo lanno scorso e con lobiettivo di lottare stabilmente a met classifica. La gente non si rende conto di quanto sia dura partire da zero. Ho corso in Minardi, ma qui molto pi difficile. Non puoi sbagliare, ogni errore si ripercuote a lungo.
Nel 2011 diede al team un ultimatum: o si fanno punti o vado a casa. rimasto. Perch?

Sono obiettivo, il servosterzo diventato un problema non risolto perch siamo un team piccolo e, non avendo risorse, ci sono priorit. Dallaltra parte, ammetto di non essermi adattato a quello che per me stato un piccolo dramma anche in altri team: solo che in squadre pi grandi tutto si risolveva in fretta.
E se la Caterham la lasciasse a piedi? Nel suo futuro a volte spuntata la parola Nascar...

S
Jarno Trulli pescarese 37 anni, 252 GP 1 vittoria (Monaco 2004). Nel 2011 ha finito 21o con la Lotus
ANSA-PHOTO4

sto ha compiuto lapprendistato come albergatore a Davos.

tutto da vedere. Di sicuro si sono messi subito al lavoro sullauto nuova...


Lei conosce bene Fernando Alonso: per quanto sopporter di non avere unauto vincente prima di cambiare strada?

Lhotel non va male, nonostante la crisi. Abbiamo una clientela fidelizzata: amano la struttura e la gentilezza del personale, adatto alle famiglie, a misura duomo. Certo, sono un po meno contenti dei prezzi, ma la Svizzera...
Come produttore di vini invece ormai un veterano.

Difficile da dire. Un pilota vuole sempre avere una buona macchina. Ma deve anche avere pazienza. E meglio della Ferrari non mi sembra ci sia molto in giro.
Massa avrebbe fatto meglio a cambiare squadra?

Non parlo del futuro, ogni volta mi si mette in bocca che andr in Nascar o che correr la 24 Ore. Ma il mio presente la F.1, parlo solo di questo.
Intanto a un anno dallacqui-

Abbiamo superato il milione di bottiglie e ci siamo rafforzati. Negli Stati Uniti, in Canada e Svizzera andiamo forte.
Torniamo alla F.1. Le nuove regole creeranno livellamento?

E dove va? Quando uno cambia deve sapere cosa cerca e cosa gli pu dare in pi.
Torna Kimi Raikkonen.

2011

Non siamo ancora scesi in pista, difficile rispondere.


Ma sar ancora Red Bull con-

Avr problemi allinizio, dovr adattarsi e non sar subito veloce.


RIPRODUZIONE RISERVATA

Anno senza punti Gli italiani non hanno realizzato punti nel 1959-69-71-96 (premiati i primi 6) e 2011

LA PATTUGLIA TRICOLORE NEL MONDO DEI GRAN PREMI

PAROLE&DATE LA NUOVA FORCE INDIA SAR PRESENTATA IL 3 FEBBRAIO

LANNUNCIO STOP PER LA CRISI

RALLY DI MONTECARLO

Alonso su Hamilton Per me ancora pi forte di Vettel


Alonso boccia Vettel e promuove Hamilton. Sembra strano, vista lannata a dir poco burrascosa che hanno passato assieme in McLaren nel 2007. Invece, nel volume Wrooom 2011 di Ercole Colombo (35 euro, Nada Editore) lo spagnolo della Ferrari netto: Lewis molto veloce e aggressivo, totalmente con-

centrato, interessato solo alla vittoria. Vettel non ha ancora raggiunto ancora questo livello. So che Seb ha vinto un titolo e si appresta a vincerne un secondo ma resta ancora al di sotto del livello raggiunto da Lewis.
Presentazione La Force India ha annunciato che sveler la monoposto 2012 il 3 febbraio, lo stesso giorno della Ferrari. La presentazione si terr allautodromo di Silverstone (Inghilterra), alle 9. Infine Damon Hill difende il GP del Bahrain in programma il 22 aprile: Questanno la gara pu tornare a svolgersi regolarmente.
RIPRODUZIONE RISERVATA

La Peugeot lascia le corse Endurance Niente Le Mans. Todt: Sono triste


PARIGI La Peugeot ha deciso di lasciare le gare di durata proprio nellanno in cui la Fia fa rinascere il Mondiale Endurance (prima prova il 17 marzo con la 12 Ore di Sebring). Dopo 14 vittorie nelle ultime 16 gare, tra cui la doppietta alla 24 Ore di Le Mans 2009 e la conquista dellInternational Le Mans Cup nel 2010 e 2011, la Casa ha deciso di sospendere il programma 2012 e non correr a Le Mans (16 17 giugno). La decisione stata un fulmine a ciel sereno visto che il 30 a Parigi si sarebbe dovuta tenere una conferenza stampa per presentare il programma agonistico della 908 ibrida ed stata motivata con la crisi economica. Dopo lannuncio il presidente della Fia Jean Todt, che stato il responsabile di Peugeot Sport, si detto molto triste e deluso per la perdita di un concorrente come Peugeot. Il momento difficile ma proprio per questo sarebbe stato meglio restare. Peugeot Sport, che ha pi di 200 dipendenti, continuer a sfornare le 207 S2000 per i clienti rallisti a 250 mila euro.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Latvala si ritira e d il via libera al solito Loeb


(g.r.) Fa quasi tutto da solo, Jari-Matti Latvala. Prima azzarda una scelta di gomme inusuale e si piazza sullattico della classifica con mezzo minuto su Loeb, poi si mette la Fiesta per capello e lascia lalsaziano della Citron padrone del campo. Cos, dopo la prima giornata, lotto volte iridato comanda su Sordo (Mini) e Petter Solberg (Ford), entrambi a pi di 1. Fuori Basso e Bertelli. Oggi altre 6 speciali.

I due fenomeni
Hamilton (1) e Alonso (2) sul podio dellultimo GP Germania EPA

28

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 19 GENNAIO 2012

MONDOMOTORI AUTO

PIANETA COUPE
S
Mini Coup La nuova nata del marchio volta pagina nella linea, provando a confermarsi al top delle vendite

LE PROPOSTE

LUCA SORDELLI

La Serie 6 si piega alla moda


Lultima tendenza quella di trasformare berline e SW Ma il sogno si chiama 500

Si chiama 4Matic ed linterpretazione in chiave Mercedes della trazione integrale. Gi presente su gran parte della gamma, ora arriva anche sul CLS, il coup a quattro porte della Casa di Stoccarda. una scelta strategica vista la stagione, con larrivo di ghiaccio e neve sulle strade, ma che asseconda anche un mercato che chiede le quattro ruote motrici per avere, sempre, pi controllo e pi sicurezza.
Doppietta Saranno due le versioni del CLS abbinate al 4Matic, 350 CDI e CLS 500: la prima, sicuro cavallo di battaglia del mercato italiano, con il V6 turbodiesel di 3 litri e la seconda con il

CLS
Divertimento pi sicurezza E la formula Mercedes
Il collaudato 4Matic rende al meglio sulle nuove versioni 350 CDI e 500 Ma il lusso ha un prezzo: da 74.000

I cavalli della CLS 500 La versione di punta della supersportiva ha un V8 a benzina da 4.663 cmc

408

La Fiat 500 Coup Zagato, la Renault Megane Coup, la Hyundai Veloster Turbo e la Bmw Serie 6 Gran Coup
CORRADO CANALI

Coup, che passione! il sogno nel cassetto degli appassionati. Anche se resta un segmento che vale solo il 2% del mercato: 40 mila unit nel 2011, in calo rispetto alle quasi 50 mila del 2010, a causa di un rallentamento delle vendite dellAlfa MiTo, leader del mercato che sconta dopo tre anni il tempo che passa. Nella top ten ci sono tre Audi e altrettante Mercedes segno che il coup di lusso va sempre forte. Poi qualche eccezione come la Renault Megane Coup che, grazie ad un prezzo abbordabile e a qualche serie speciale, riuscita a reggere il confronto con la concorrenza pi blasonata. Ma la nuova tendenza non di fare pi coup ma di trasformare per esempio le berline in coup. il caso della Mercedes CLS. E ora, forse, toccher ai crossover come lascia immaginare il prototipo, presentato da VW a Tokyo: la Cross Coup.
Nuovi arrivi Alla CLS, Audi risponde con lA7 e

la parola COUP
DALLE CARROZZE ALLE AUTOMOBILI PI BELLE E POTENTI
Con il termine coup si indicano vetture di linea sportiveggiante. Il termine risale ai tempi delle carrozze a cavalli: deriva da coup, tagliato in francese, ed era riferito alle vetture con labitatolo ristretto, tagliato. I coup si possono dividere in due categorie. I pi noti sono quelli prodotti solo in questa configurazione. Tra gli esempi classici quelli firmati da Ferrari e Lamborghini, Porsche e Aston Martin. Nati per le prestazioni massime hanno tutte motori di grossa cilindrata. Il secondo gruppo comprende invece modelli molto meno costosi, tutti derivati dalle versioni berlina dello stesso modello.

Astra GTC
Cinque posti comodissimi Una sportiva per le famiglie
Opel riesce ad abbinare la linea accattivante al grande spazio interno I motori partono dal 1.4. Da 19.850
ALESSANDRO GIUDICE

la Bmw che a Ginevra (8-18 marzo) far debuttare la Serie 6 Grand Coup. Volkswagen propone la Passat CC che col restyling si chiamer soltanto CC. Mercedes controreplicher a fine anno con la CLS Shooting Brake, una station wagon... coup. Fra le proposte per i comuni mortali attese per questanno, la Hyundai Veloster Turbo, appena presentata a Detroit, la nuova Seat Leon (bassa, filante e tosta!). Poi ci sono Toyota GT 86 e Subaru BRZ, nate dallo stesso progetto, che oltre ai classici 200 Cv dispongono di trazione posteriore che per una sportiva il massimo. Tra i crossover la Mini Paceman, versione tre porte della Countryman: lunotto inclinato e montanti neri che fanno sembrare il tetto sospeso nellaria, i tratti distintivi. Si candida a diventare loggetto del desiderio di una ristretta cerchia di clienti, mentre tutti gli altri sono costretti a sognare una Fiat 500 Coup...
RIPRODUZIONE RISERVATA

Soddisfa il desiderio di guidare unauto sportiva anche quando famiglia e lavoro impongono soluzioni diverse, ma anche la scelta di stile fresco, aggressivo, non omologato. Con la sua linea filante da coup, le due porte e unabitabi-

lit da berlina, con 5 posti veri e un bagagliaio allaltezza delle aspettative, Astra GTC adatta a un pubblico giovane e dinamico. merito di un progetto per certi versi coraggioso e per altri geniale, che riversa su unauto duso quotidiano emozioni estetiche di solito riservate alle spor-

GIOVED 19 GENNAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

29

MOTO
V8 a benzina da 4.663 cmc e 408 cavalli.
Lusso Esteticamente non pre-

sentano differenze con gli altri modelli della seconda generazione CLS presentata a inizio anno e immutate anche le salottesche caratteristiche di abitabilit interna, non solo per chi sta davanti, ma anche per i passeggeri della seconda fila.
Sistema Il collaudato 4Matic (ben 65 modelli Mercedes lo utilizzano) composto da 3 differenziali meccanici controllati elettronicamente. Il centrale ripartisce la coppia motrice davanti-dietro al 45-55 per cento, ma si pu variare la percentuale sino al 30-70 o 70-30 a seconda delladerenza. Il peso in pi di soli 60 kg rispetto alla 2 ruote motrici. Lavora di concerto col controllo di stabilit e col cambio automatico 7G-Tronic (nato proprio per

Un piacere alla guida: stabile nonostante la potenza sotto al cofano

si conferma vero animale da autostrada nel massimo comfort), sia su una strada chiusa con neve, dura e compatta, con pneumatici invernali: un grande divertimento.
Controllo La sensazione di si-

IL NOSTRO GIUDIZIO

n
s

I MUST ANTI-GELO

gemellarsi con la trazione integrale). I consumi con 4 ruote motrici peggiorano, ma poco: 0,2 litri in pi per il V6, che sale ad un comunque buon 6 l/100 km nel misto urbano-autostrada.
Gusto Alla guida la CLS 4Matic un piacere. Le prime sensazioni sono quella di controllo e stabilit nonostante i tanti cavalli sotto al cofano. Labbiamo provata sia su asfalto pulito (dove

curezza e immediata in accelerazione e in frenata. Accompagnata dalla fluidit e dalla precisione del cambio automatico, con lefficienza del sistema antislittamento accoppiato alla distribuzione della coppia: bisogna solo non dimenticarsi che si sta viaggiando su un fondo innevato... La scatola guida poi configurata sotto forma di sterzo diretto: questo significa che il rapporto di trasmissione dellangolo di sterzata risulta molto diretto, a tutto vantaggio di maneggevolezza e agilit. Il CLS gi disponibile nei concessionari con prezzi che partono dai 74.000 euro della 350, per arrivare ai 94.000 della 500.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Comfort Due fra i punti di forza sono la silenziosit e il comfort di guida Controllo Impressiona perch non si scompone sul fondo innevato

Coperte e sottocaschi Uno scooterista non pu prescindere dai sottocaschi e dai coprigambe: servono ad arrivare meno infreddoliti a destinazione

no
Sospensioni Quelle pneumatiche sono disponibili solo sulla versione CLS 500 Visibilit posteriore Di certo non lideale

Indumenti invernali, vietato risparmiare


Lucchinelli: Riflessi e sensibilit sono a rischio se non ci si copre bene Gualini: Occhio alla pressione gomme
PAOLO LORENZI

Testa al caldo Nonostante il casco, una delle parti del corpo pi esposte al freddo la testa: ecco un altro sottocasco

degli elementi pi belli e caratteristici della GTC, con la dimensioni generose in larghezza e un portellone integrato al lunotto. Degli interni colpisce la dimensione dei sedili posteriori, che accolgono comodamente tre persone lasciando spazio in altezza alla testa.
Motori Un grande lavoro ha ri-

IL NOSTRO GIUDIZIO

n
s

La moto dinverno non sempre un piacere. Non per tutti almeno. Spesso una necessit: molti non possono farne a meno per i noti problemi di traffico. Ma come ci si attrezza quando le temperature calano sensibilmente? Abbiamo raccolto i consigli di due ex campioni del manubrio: Marco Lucchinelli, campione del mondo della 500 nel 1981, e Beppe Gualini, pilota di enduro e grande dakariano.
Lucchinelli Bastano poche cose da tenere presenti: ripararsi dal freddo e andare piano. Sembra banale ma sono i due consigli pi importanti. Il freddo irrigidisce il corpo come un bastone, riduce la sensibilit sui comandi e la prontezza di riflessi. Per fortuna labbigliamento moderno non come quello dei miei tempi... Ma se usate la moto dinverno non risparmiate sulla qualit degli indumenti protettivi. Anche sulla guida poche e semplici raccomandazioni: Prudenza e moderazione con lacceleratore. Col freddo le gomme richiedono pi tempo per andare in temperatura. E con acqua, neve e ghiaccio, laderenza si riduce. Dinverno diventa tutto pi difficile. Gualini Innanzitutto bisogna

Modalit di guida Fra gli optional c il sistema FlexRide, che comprende 3 modalit di guida
tive pure. Diversa dalle sorelle della famiglia Astra, la GTC ha una linea a cuneo pronunciata, una fiancata liscia attraversata da un paio di nervature che ne accentuano dinamismo e muscolosit, il parabrezza inclinato e il tetto arcuato. La coda, compatta e arrotondata, uno

Uno degli optional pi interessanti lo spettacolare tetto panoramico in vetro

guardato il telaio dellAstra GTC soprattutto allavantreno, che adotta lo schema HiPerStrut gi utilizzato sullInsigna OPC. Il risultato che, su strada, la GTC mantiene un assetto neutro nelle curve strette e impegnative, dove il rollio ridotto al minimo a tutto vantaggio della trazione, supportata da uno sterzo preciso e rapido; anche sul veloce il retrotreno chiude bene le curve. Uningegneria telaistica sofisticata, che sar perfetta per i 280 Cv della versione OPC, al debutto nel 2012, e che sembra un po sovradimensionata per gli onesti 1.4 Turbo da 140 e 120 Cv (la pi economica: 19.850 euro), entrambi a benzina, e per le motorizzazioni top 1.6 Turbo da 180 Cv, sempre a benzina, e 2.0 CDTI a gasolio da 165 Cv (la pi cara: 26.350 euro), grintosi a patto di mantenerli su di giri. Se non sono compresi nei tre allestimenti Elective, Cosmo e Cosmo S, optional interessanti sono lo spettacolare tetto panoramico in vetro (arriva fino a met dellabitacolo) e il sistema FlexRide, che comprende la scelta tra 3 diverse modalit di guida.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Linea Originale e da coup Sedili Molto spaziosi, anche dietro Assetto Impeccabile, reggerebbe pi cavalli

no
Motori Non briosi Visibilit posteriore Limitata dalle dimensioni del lunotto Leva del cambio Scomoda nellinnesto di alcune marce

preparare la moto, che soffre il freddo come noi. Con le basse

temperature la batteria perde carica e le moto di oggi sono zeppe di sistemi elettronici che assorbono corrente. Quindi mettetela sotto carica a inizio stagione e ogni tanto controllate il livello. Seconda cosa, le gomme: dinverno sempre meglio una gomma nuova, col battistrada in ordine; quella un po usurata la potete mettere da parte e "finire" in estate. Controllate spesso la pressione, che deve rispettare i livelli indicati dal produttore, e attenzione al gonfiaggio eccessivo, molto pericoloso con le basse temperature che riducono laderenza del pneumatico. Motivo per cui consigliabile un assetto pi morbido delle sospensioni. Quindi qualche consiglio sulla guida: Date tempo alle gomme di entrare in temperatura, non forzate landatura, tenete ritmi di guida pi bassi. Ghiaccio e asfalto viscido possono cogliervi di sorpresa e vi serve il tempo di reagire. Attenzione alle curve esposte a nord, o comunque in ombra, perch nelle ore pi fredde spesso sono umide e scivolose. Chi affronta lunghi viaggi si prenda il tempo di una pausa. Perch il freddo intirizzisce muscoli e cervello. Ed evitate i grappini: dopo la vampata di calore iniziale avrete pi freddo di prima. E rischiate pure la multa per guida in stato di ebbrezza!.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Largo ai giubbotti Un altro indumento fondamentale, e non solo in inverno, il giubbotto imbottito

CONTRO I MALANNI

Goletta termica e casco integrale sono obbligatori

(p.l.) Labbigliamento anti freddo offre un ampio assortimento. Sono preferibili i capi in tessuto, a prova di pioggia, foderati con rivestimenti termici e con una buona tenuta di collo e polsini. A questo scopo scegliete guanti pi lunghi e una goletta antivento. E il casco? Lintegrale, ovvio, protegge meglio dallaria. Infine, largo spazio alle coperte protettive per tenere al caldo le gambe.

30

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 19 GENNAIO 2012

BASKET EUROLEGA: PARTITE LE TOP 16

Emergenza Milano Fotsis e Nicholas gi Ma allarme Hairston


Oggi c il Panathinaikos: i due grandi ex non hanno convinto Il rientro del top scorer si allontana: lEA7 va sul mercato
LUCA CHIABOTTI MILANO

IN TV ALLE 20.45
Cos la 1a giornata delle Top 16.

y
S

SEI ANNI CON I CATALANI

Cant riporta Basile nella sua Barcellona


I blaugrana gli regaleranno una maglietta autografata
(pe.m.) Stasera Barcellona ha preparato un omaggio per Gianluca Basile, che con i Blaugrana ha giocato per 6 stagioni diventando il giocatore straniero con pi partite allattivo, 327. Juan Carlos Navarro, che sta recuperando dalla fiscite plantare e probabilmente non giocher, regaler prima della gara una maglia sulla quale campeggia la scritta Sempre Baso con la firma di tutti i giocatori. Nella sua carriera catalana, Basile ha lasciato ricordi indelebili, cos come lesperienza sportiva e umana di Barcellona rester indimenticabile per la guardia canturina, il giocatore con pi triple realizzate nella storia dellEurolega proprio davanti a Navarro. Il rapporto tra Baso e i suoi ex compagni e lo staff tecnico del Barca non si interrotto: Ogni settimana sento qualcuno della squadra ha dichiarato Basile . Penso che molta gente sar contenta di rivedermi, dal primo giorno stata incredibile con me. Non mi sono mai sentito straniero a Barcellona. Cant fa debuttare in Europa Greg Brunner.
Testuggine Le Top 16 devono essere un master

GIRONE E Olympiacos Pireo-Cska Mosca 78-86. Oggi: Efes Istanbul-Galatasaray Istanbul.

S
GIRONE F Montepaschi Siena-Bilbao 81-67. Oggi: Unicaja Malaga-Real Madrid.

La partita pi difficile dellanno, contro i campioni dEuropa del Panathinaikos, per la Milano di oggi, corta e impaurita, reduce da tre k.o. consecutivi, diventa paradossalmente facile: non ha niente da perdere. Ma deve dare un segnale forte: lo chiede la propriet, lo pretende la gente. Il momento quello che . La squadra, sono parole di Sergio Scariolo, : Scaduta di morale, triste e un po in difficolt. Lultima cattiva notizia che il rientro di Malik Hairston, il miglior realizzatore dellEA7 fermo da Santo Stefano, previsto per la prossima settimana, slitter almeno di altri 15 giorni. Significa non averlo al meglio neppure per la coppa Italia. E lidea del club di tornare sul mercato per ammortizzare, con laggiunta di unaltra guardia americana, i bassi di Drew Nicholas diventa una necessit impellente, anche per sostituire Hairston.
Antonis Fotsis e Drew Nicholas, 30 anni: in due hanno vinto 5 Euroleghe e 14 titoli nazionali CIAM-CAST
Grandi ex Si discusso molto sul

S
GIRONE G Unics KazanFenerbahce Istanbul 76-71 (Veremeenko 17; Bogdanovic 24). Oggi: Emporio Armani MilanoPanathinaikos Atene (20.45, SportItalia)

S
GIRONE H Oggi: Zalgiris Kaunas-Maccabi Tel Aviv, BarcellonaBennet Cant (20.45, Sportitalia 2). *Le prime due di ogni girone ai quarti di finale.

per cercare di capire come si gioca a quel livello dice Trinchieri . Per resistere al Bara infatti dovremmo tornare allantica Roma e fare la formazione a testuggine, ma questo, purtroppo, non permesso dal regolamento dellEurolega. Altre novit, a parte quella gi annunciata di Nachbar a Kazan, sono larrivo allEfes di Oliver Lafayette dal Prokom e il passaggio di Acie Law dal Partizan allOlympiacos.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LACCUSA IL PATRON DELLA NOVIPIU

S
DONNE Eurolega donne, girone C: stasera (20.30) Taranto-Wisla Cracovia

rendimento modesto e altalenante dei grandi ex del Panathinaikos Nicholas (7.8 punti di media col 29.3% al tiro in Eurolega) e Antonis Fotsis (7.1 col 29% da tre). Stasera, per loro, sar ancora pi difficile: Zelimir Obradovic li conosce come le sue tasche. Il Panathinaikos una grande squadra, non importa chi c o chi se n andato via dice Fotsis , il sistema solido, produce sempre una grande pallacanestro. Veniamo da una serie di partite negative ma ripartire nelle Top 16 qualcosa di completamente nuovo da cui ricominciare, e deve rappresentare la svolta che aspettiamo.
Alti e bassi Ma c un problema

Veniamo da tre k.o. ma nelle Top 16 si riparte da zero: pu essere la svolta


ANTONIS FOTSIS ALA DELLEMPORIO ARMANI

Sto giocando bene? No. Ma si sta esagerando il nostro momento negativo


DREW NICHOLAS ALA DELLLEMPORIO ARMANI

le? C sicuramente una componente psicologica ma le cause, come sempre in queste situazioni, sono pi di una. Per quanto mi riguarda, ho uno strano feeling: non mi ricordo un periodo cos difficile al tiro. E il mio gioco segnare. E chiaro che diverso giocare nel Panathinaikos, dove sono stato per tre anni entrando in un sistema gi collaudato al millimetro, o a Milano dove il gruppo si appena formato e siamo ancora coi lavori in corso.
Italia e Grecia Abbiamo perso partite dopo essere stati in vantaggio di 20 punti, ognuno di noi consapevole della situazione e si sta applicando ogni giorno per risolvere il problema ammette il nazionale greco che questanno ha fatto solo tre giorni di vacanza . E vero che il campionato italiano pi duro di quanto non fosse negli

da risolvere: Mi piacerebbe dire che conosco i motivi dei nostri alti e bassi perch sarebbe pi facile evitarli ammette Nicholas . Problema menta-

ultimi anni quello greco dal quale proveniamo e che se non dai il 100% sempre, per tutta la gara, perdi. Pu essere cambiato il nostro ruolo, ma in qualsiasi posto vai, sei costretto a farne degli aggiustamenti. Milano un buon gruppo che deve ancora riuscire a dare il meglio. Dare la colpa alla differenza di impegno necessario in Italia o in Grecia sarebbe solo una scusa. Le nostre difficolt sono reali, se mi chiedete se sto giocando bene ovvio che no. Ma secondo me si sta esagerando nel valutare il nostro momento negativo. Non esiste una situazione al 100% buona o cattiva e Milano, in questo momento, ha ancora tutte le opportunit davanti a s, in Europa, in coppa e in campionato. Non ha senso drammatizzare quando possiamo raggiungere tutti i nostri obbiettivi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Cerutti: Casale, un esempio gestionale. Ma rischiamo contro club che fanno follie
CASALE (m.n.) LItalia del basket ha bisogno di esempi come Casale. Rivendica con orgoglio il proprio modello gestionale il presidente Giancarlo Cerutti. In conference call da New York, dove si trova per un viaggio d'affari, il patron della Junior fa sentire forte la sua voce. Casale, societ virtuosa dal punto di vista dei bilanci, si trova, al termine del girone d'andata, all'ultimo posto della classifica di Serie A. La prima mossa della societ stata quella di riaprire la campagna abbonamenti. Un atto d'amore verso i nostri tifosi che ci stanno sostenendo moltissimo spiega Cerutti per dare loro la possibilit, anche economica, di vivere con noi queste otto finali in casa che ci aspettano per conquistare la salvezza. E poi un affondo di fronte alla crisi di tante societ. Noi non abbandoniamo la nostra filosofia, che da sempre ci guida: non facciamo il passo pi lungo della gamba. Anche per questo noi rischiamo il programma sportivo, di fronte a societ che fanno follie, allestiscono squadre forti e poi magari fanno fatica ad arrivare a fine mese. Come societ abbiamo spazi di crescita, ma guai ad abbandonare la nostra filosofia.

GIOVED 19 GENNAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

31

EUROLEGA I TRICOLORI PARTONO BENE

Siena va piano Poi Andersen spazza via Bilbao


Decisivo un break di 25-4 tra 2o e 3o periodo Pianigiani: Gara solida visti i limiti attuali
DAL NOSTRO INVIATO

NBA GALLO 14, DENVER OK

Clippers k.o. Utah vola ed seconda a Ovest


Ottava vittoria nelle ultime 9 gare per Utah, che con 9 vinte e 4 perse sale al 2o posto a Ovest. A cadere sono i Clippers, sconfitti per la 16a volta consecutiva e 43a nelle ultime 45 in casa dei Jazz (lultimo successo risale al 2003). Los Angeles era ancora priva di Chris Paul. Clamorosa rimonta di Miami, che va sotto di 17 punti nel 1o tempo ma poi rifila un parziale di 71-35 agli Spurs nella ripresa vincendo di 22. Sempre senza Wade (caviglia), gli Heat hanno avuto un grande LeBron (33 punti, 17 dei quali nel 3o periodo, 10 assist e 5 rimbalzi), un ottimo Bosh (30 e 8 rimbalzi) e hanno ritrovato Mike Miller, autore di un 6/6 da tre per 18 punti in 15.
Gallo Denver passa a Mi-

ANDREA TOSI SIENA

Simone Pianigiani non bluffava quando dopo la sconfitta di Bologna si diceva preoccupato per la cattiva forma fisica della sua squadra a pochi giorni dallinizio della Top 16. Lesordio nella seconda fase dEurolega diventa infatti una prova di resistenza mentale per Siena contro un avversario dal basket essenziale che per arrivare qui ha buttato fuori dalla coppa i pi quotati cugini di Vitoria grazie al sistema molto controllato di Katsikaris, il coach che in passato ha bastonato molti club italiani con lAek Atene.
Break Alla lunga lMps riesce a

questa sfida contro una squadra difficile e complicata da affrontare per la stazza e le attitudini offensive recita il c.t. . Invece abbiamo prodotto una gara molto solida nella consapevolezza dei nostri limiti attuali tenendo Bilbao, finora la migliore nel tiro da 2, sotto il 40%.

SIENA BILBAO
(14-18, 32-32; 56-49)

81 67

La specialit di Andersen, ovvero il fade away (il tiro cadendo allindietro) micidiale e lenergia di Moss e McCalebb, questultimo cresciuto nella ripresa con 14 punti, fanno partita insieme al 58% da 2 (allintervallo era solo 34%) ma Siena in attesa del rientro di Lavrinovic deve crescere nei prossimi due mesi per puntare i playoff continentali.
Niente stelle Bilbao non ha stel-

Bo McCalebb, 26 anni, guardia del Montepaschi Siena CIAMILLO-CASTORIA

gestire il break di 25-4 che a cavallo di 2o e 3o parziale sembra spaccare la partita sul +12 interno (51-39) ma in tempi migliori e con pi salute Siena avrebbe spazzato via lavversario senza talento e senza un play decente. A questi livelli non esistono vittorie di 25 punti e comunque temevo molto

MONTEPASCHI SIENA: McCalebb 18 (7/10, 0/1), Rakocevic 6 (2/6, 0/1), Moss 8 (4/6, 0/2), Andersen 18 (4/8, 2/3), Michelori; Zisis 2 (1/1), Stonerook 7 (1/3 da 3), Thornton 8 (2/3, 0/2), Aradori (0/2), Ress 7 (1/1, 1/2), Carraretto 7 (2/3, 1/3). All.: Pianigiani. GESCRAP BILBAO: Jackson 7 (2/3, 0/2), Blums 3 (1/2 da 3), Mumbru 6 (0/3, 2/4), Banic 11 (2/5, 0/1), Fischer 5 (1/3, 1/1); Lopez (0/3, 0/1), Mavroeidis (0/1), Vasiliadis 16 (2/5, 4/8), Fisher, Grimau 10 (4/6, 0/1), Hervelle 9 (3/7). N.e.: Hampl. All.: Katsikaris. ARBITRI: Radovic (Cro), Zamojski (Pol), Latisevs (Let). NOTE - T.l: Sie 20/26, Bil 15/18. Rimb.: Sie 32 (Andersen 7), Bil 33 (due con 6). Ass: Sie 13 (due con 3), Bil 13 (due con 3). Progr: 5 4-8, 15 20-28, 25 45-34, 35. Usc. 5f: Moss 3436" (64-54), Stonerook 3811" (76-64). F.tecn: Katsikaris 722" (9-14).

le lucenti ma giocatori esperti che sanno muovere la palla usando bene il tiro pesante. In avvio Mumbru infila 2 triple, seguito dallex napoletano Blums e dal lungo Fischer. Siena fatica a prendere il ritmo, la scelta di alternare la zona per chiudere larea non agevola il contropiede. Cos Bilbao riesce ad allungare speculando sugli errori senesi in attacco. Solo Andersen trova la via del canestro con continuit mentre dallaltra parte il furbo Grimau, col suo tiro a una mano anni 60, raccoglie in un amen 8 punti lanciando gli ospiti sul 20-30 a met del secondo quarto. Cinque minuti di

difesa vera, una volata di McCalebb e un triplone di Ress su una palla ormai persa, alimentano il veloce rientro dei campioni dItalia che impattano alla seconda sirena. Lavvio di terzo quarto un monologo senese, finalmente McCalebb comincia a correre innescando anche Moss mentre gli ospiti perdono sicurezza sprecando molte conclusioni ravvicinate. Il belga Hervelle piantato in area e commette errori grotteschi. In rega il Bilbao un pianto perch Jackson fa solo svolazzi e Raul dimostra il pi basso quoziente dintelligenza cestistico di questa competizione. Il finale tutto di McCalebb.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LEGA2 IL PRESIDENTE

Appello Bonamico Meneghin resti


Le Final Four di coppa Italia di LegaDue si giocheranno a Bari il 3 e 4 marzo (semifinali Brindisi Verona, Scafati Jesi). Il presidente Bonamico ha dichiarato: Mi auguro che Meneghin cambi idea e si ricandidi alla presidenza Fip perch rinunciare a Dino sarebbe un passo a gambero, una perdita per tutto il movimento. RECUPERO Ieri si giocato il recupero della 10a giornata: Barcellona Piacenza 83 69.

lwaukee: 14 punti (3/6 da due, 2/6 da tre) per Gallinari, in campo solo 27 per problemi di falli. Kareem Abdul Jabbar stato nominato ambasciatore culturale Usa da Hillary Clinton. Si recher spesso allestero per promuovere limportanza delleducazione e della tolleranza.
Risultati: Miami-San Antonio 120-98 (James 33; Green 20); Cleveland-Golden State 95-105 (Jaimson 19; Lee 29); Orlando-Charlotte 96-89 (Howard 25; Henderson 22); Chicago-Phoenix 118-97 (Boozer 31; Nash 25); Houston-Detroit 97-80 (Dalembert, Scola 14; Prince 20); Milwaukee-Denver 95-105 (Jennings 30; Brewer 22); Utah-Clippers 108-79 (Millsap 20; Butler 14).

25 GENNAIO H. 20:15

2 FEBBRAIO H. 20:45

23 FEBBRAIO H. 20:45

32

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 19 GENNAIO 2012

TENNIS TERZA GIORNATA DEGLI AUSTRALIAN OPEN SUL CEMENTO

il Film
Calda estate Melbourne esalta tutti i sentimenti E le Federer...
Amareggiata Francesca saluta gi Dopo le 4 ore 44-record con Kuznetsova e i quarti 2010, Schiavone fuori al 2 turno Record Sfascia 4 racchette di fila Baghdatis battuto da Warinka, rompe le racchette, ancora nella busta... Umorismo Azarenka vola e fa la prof Se vinci 6-1 6-0 nei primi due turni puoi anche dare lezione allintervistatore... Eredi Evviva: pap Roger fa festa Charlene Riva e Myla Rose Federer. Pap ha saltato un turno: le porter allo zoo? Regina Wozniacki: ghiaccio e cerotti Il calvario di Caroline Wozniacki: la n. 1 del mondo raffredda i bollenti spiriti

Brava Oprandi, la Schiavone dov?


Romina sfrutta i 35 errori gratuiti di Francesca che ammette: La peggior delusione della mia vita
lAnalisi
di VINCENZO MARTUCCI
DAL NOSTRO INVIATO

RICCARDO CRIVELLI MELBOURNE

Sempre lotte Questo Slam va in quinta


Qualcuna evapora, fra le mille storie dei primi turni di un Slam, con 128 giocatori e 128 giocatrici. Ma lessenza delle battaglie rimane ben chiara snocciolando i risultati maschili. Quante partite agli Open dAustralia finiscono al quinto set? Tante. Nel 2010 si arrivati a quota 21, contro i 19 degli US Open, i 18 di Wimbledon e i 16 del Roland Garros. E questanno, nelle prime tre giornate, ce ne sono gi state 16. La risposta sembra facile: il caldo, e quindi la maggior difficolt nel tenere un alto rendimento psico-fisico. E poi il livello medio, che sempre pi alto, e accorcia le distanze fra i primi e i secondi. E quindi il fattore atletico, anche quello in forte incremento, con giocatori sempre pi forti e, soprattutto, resistenti, in uno sport che esalta sempre pi proprio questa caratteristica. Ma ci si mettono anche le palline che non vanno , come sostengono gli attaccanti, e bisogna aggiungerci motivazioni e condizione fisica al massimo (dopo almeno un mesetto di vacanza), e poi i neo-promossi del circuito inferiore. E cos il primo Slam dellanno va in quinta.

Il vento caldo dellestate scompiglia certezze e infiamma speranze. Sferza un duello italiano teso, nervoso, con poco spettacolo. Ma a Romina Oprandi, talento adamantino che riesce a riemergere solo a tratti dalle magagne di un fisico perennemente in affanno, va bene cos. Il derby suo, il derby si inchina alla sua forza mentale, al braccio che non trema, al gioco classico e fantasioso, al coraggio di non soffrire la personalit e le 69 posizioni in classifica (80 contro 11), della leonessa per una volta clamorosamente senza artigli. La Schiavone, che nelle ultime dieci stagioni aveva un bilancio di 30 vittorie e 3 sconfitte (due con Pennetta e una con Vinci) nelle sfide in famiglia, si scioglie senza neppure combattere, come confessa,, travolta da 35 errori gratuiti, scossa e priva di risposte: Ho provato a caricare i colpi per farle capire che doveva prendersi ogni punto, ma non ho mai sentito la palla: la peggior delusione della mia vita.

Se telefonando Francesca, quanti rovesci steccati, quanti dritti fuori misura, quanti servizi affondati in rete (9 doppi falli), mentre dallaltra parte Romina loriunda ti insidia con la smorzata, ricama alcune delizie al volo e si muove meglio del solito. Credo dice la Oprandi nel suo italiano mezzo tedesco che sia rimasta sorpresa dal fatto che ho retto gli scambi lunghi. E poi sono stata solida al servizio. Sul 5-3 del secondo set, la Schiavone alla battuta le rega-

la tre punti: la resa. Dopo lesultanza alla Hewitt schiena a terra, Romina risponde al telefonino che squilla, come la Sharapova a Wimbledon nel 2004: Erano i miei genitori, mi hanno guardato in tv.
Perle e infortuni Che strano de-

stino per la figlia di Roberto, emigrante bergamasco a Basilea dove gestisce un bellissimo club di tennis: dodicenne gi una campioncina (vittoria allOrange Bowl) prima di frantumarsi una spalla e stare ferma due anni. Poi le ginocchia,

oppure le caviglie. Senza infortuni, la carriera di Romina, che gioca di destro ma mancina naturale, unaltra delle sue belle stramberie come i piercing, non si fermerebbe a un paio di perle seppur straordinarie, come i quarti a Roma 2006 e il match point con Kuznetsova finito largo di ununghia o il successo erbivoro dellanno scorso sulla numero 2, Clijsters. Basti dire che approda per la prima volta a un terzo turno Slam: E vero, non avessi avuto tutti quei problemi mi sarei tolta pi soddisfazioni, starei fissa nelle 50, ma vittorie come questa segnano la felicit di una carriera.
Italia addio? Ora le tocca la Go-

sotto sopra
MULTA A RATE

Figli e nipoti darte Cambi di bandiera e prime speciali

Con il passaggio del primo turno, il figlio darte Alex Bogomolov jr si garantito almeno 33.300 dollari di premio. Quindi, gliene mancano circa 40.000 dei 75.0000 che deve pagare come multa alla Federtennis Usa, che non gli perdona di aver scelto la Russia.

erges, bombardiera tedesca, e se tira forte e sulle righe senza sbagliare mi sa che difficile batterla. Intanto il sogno non evapora, anche se lAustralia potrebbe essere lultimo approdo da italiana: In questi anni sono stata felice della scelta, per da troppo tempo nessuno si fa pi sentire. La Svizzera confessa mi ha fatto unottima offerta e ci sto pensando. Vietato perderla.
RIPRODUZIONE RISERVATA

NONNA IMMORTALE
Tomic a parte, lAustralia si sta innamorando del nipote darte James Duckworth, wild card al 1 Slam in carriera. Dopo aver passato il 1 turno, ha ricevuto una telefonata speciale: quella di nonna Beryl Penrose, vincitrice degli Australian Open in singolare e in doppio 1955.

Gazzetta.it
VIDEO BAGHDATIS SPACCA RACCHETTE AUDIO CON LA OPRANDI
Sul nostro sito il video di Baghdatis che furibondo sfascia quattro racchette e il dietro le quinte dei campioni. E poi laudio con la Oprandi, il tempo reale di tutti i match e le gallery con le foto pi belle dellAustralian Open.

10 0
Romina Oprandi, 25 anni, n. 80 Wta, nata a Berna, da pap italiano LAPRESSE

la guida Dolgopolov-Tomic ancora maratone Falla elimina Fish


Oggi, come tutti i giorni, diretta Eurosport degli Australian Open dalle 7.45. Secondo turno maschile (parte bassa tabellone): Falla (Col) b. Fish (Usa) 7-6 (4) 6-3 7-6 (6); Kohlschreiber (Ger) b. Riba (Spa) 6-0 4-0, rit; Lu (Tai) b. Serra (Fra) 7-5 6-2 6-2; Del Potro (Arg) b. Kavcic (Slo) 6-4 7-5 6-3; Dolgopolov Jr. (Ucr) b. Kamke (Ger) 4-6 6-1 6-1 3-6 8-6; Tomic (Aus) b. Querrey (Usa) 3-6 6-3 7-6 (3) 6-3; Karlovic (Cro) b. Berlocq (Arg) 7-6 (4) 3-6 6-3 6-4; Federer (Svi) b. Beck (Ger) per rinuncia; Berdych (Cec) b. Rochus (Bel) 6-1 6-0 7-6 (4); Anderson (S.Af) b. Stakhovsky (Ucr) 3-6 6-1 7-6 (3) 6-3; Wawrinka (Svi) b. Baghdatis (Cip) 7-6 (3) 6-4 5-7 6-1; Almagro (Spa) b. Dimitrov (Bul) 4-6 6-3 6-7 (4) 6-4 6-0; Isner (Usa) b. Nalbandian (Arg) 4-6 6-3 2-6 7-6 (5) 10-8; Lopez (Spa) b. CIPOLLA 7-5 7-6 (4) 6-2; Lacko (Slk) b. Young (Usa) 6-3 6-1 3-6 6-3; Nadal (Spa) b. Haas (Ger) 6-4 6-3 6-4; Secondo turno femminile (parte alta tabellone: Wozniacki (Dan) b. Tatishvili (Geo) 6-1 7-6 (4); Niculescu (Rom) b. Parmentier (Fra) 4-6 6-4 6-1; McHale (Usa) b. Erakovic (N.Zel) 3-6 7-6 (4) 6-3; Jankovic (Ser) b. Chang (Tai) 6-4 6-2; Clijsters (Bel) b. Foretz (Fra) 6-0 6-1; Hantuchova (Slk) b. Tsurenko (Ucr) 4-6 6-4 6-3; Medina Garrigues (Spa) b. Govortsova (Bie) 6-1 6-0; Li (Cin) b. Rogowska (Aus) 6-2 6-2; Azarenka (Bie) b. Dellacqua (Aus) 6-1 6-0; Barthel (Ger) b. Cetkovska (Cec) 7-5 6-3; Bratchikova (Rus) b. BRIANTI 6-2 6-1; Benesova (Cec) b. Peng (Cin) 6-2 6-4; OPRANDI b. SCHIAVONE 6-4 6-3; Goerges (Ger) b. Daniilidou (Gre) 6-2 2-0, rit; Voskoboeva (Kaz) b. Pironkova (Bul) 6-4 6-4; A. Radwanska (Pol) b. Ormaechea (Arg) 6-3 6-1.

Non accadeva dal Roland Garros 2009: dopo 10 Slam, Schiavone e Pennetta sono fuori prima del 3 turno.

Con Cipolla l'Italia perde tutti i 7 singolaristi gi al 2 turno. L'ultimo azzurro al 3 turno a Melbourne: Pozzi 99 (lu.mar.).

LE STELLE FEDERER EVITA IL CLAMOROSO SFRATTO DALLA ROD LAVER ARENA E SERENA TEME GLI INSETTI

Nalbandian sciupa, Isner ringrazia


Largentino cede a 88 punti vincenti (43 ace), manca un match point, poi offende larbitro
MELBOURNE (ri.cr.) Dicono che anche i muri abbiano un anima. Tradita dopo otto anni da Federer, ma solo per colpa degli organizzatori, la Rod Laver Arena si ribella a suo modo come in una leggenda aborigena: lavversario del divino, Beck, accusa problemi alla schiena e il match previsto alla Hisense non si disputa.

Punizione Lultima volta che lo svizzero non gioc sul Centrale fu nel secondo turno del 2004. Da allora, per 52 volte consecutive, non c mai stata apparizione lontano da l. Fino a ieri, quando la Laver toccava a Nadal per normale rotazione e in notturna a Tomic, il vero intruso, inserito perch australiano. Il ritiro del tedesco sembrato cos una punizione divina per chi ha scelto di diminuire Roger: Adesso non so se mi metteranno sempre sul Centrale, ma per me ogni posto va bene. Insetti Problemi con il campo li

alcuni suoi frequentatori: Per due volte, due giganteschi insetti (farfalle notturne, ndr) si sono posati sulla mia spalla. Contrariata per lepisodio e non certo per il gioco e la mobilit mostrate, lamericana ha ottenuto di non giocare pi di sera: Io odio gli insetti, una richiesta legittima. Tranne che per la finale: so che non si pu spostarla al pomeriggio. Ha anche rivelato il segreto di un cos rapido recupero dopo la distorsione di Brisbane: Faccio il bagno nel ghiaccio.
Falco Intanto, nel giorno che

ha avuti anche Serena Williams nel match di primo turno di marted. Pi che altro, con

conferma la buona forma di Rafa nonostante un ginocchio fasciatissimo e il ritorno del bel

tennis di una volta con Dolgopolov e Falla, Isner e Nalbandian giocano un gran match, con 88 vincenti, di cui 43 ace del 2.06 Usa (ricordate quello del match pi lungo di sempre, 11 ore 5, finito 70-68 a Wimbledon 2010?). Largentino sconfitto manca un match point e d dello stupido a chi gli nega il Falco. Poi lItalia perde lultimo maschietto. Cipolla fa match pari per due set con Feliciano Lopez e si lascia andare anche a qualche rimpianto: Ho avuto occasioni, se avessi vinto uno dei primi due set la partita sarebbe cambiata. Ma ho dimostrato che ormai posso stare al livello dei pi forti. Verit.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Nalbandian protesta col giudice di sedia che non concede il Falco

229

La rinuncia di Beck lascia fermo Federer a 229 vittorie nei tornei dello Slam. Il record di Connors a quota 233.

GIOVED 19 GENNAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

33

ALPINISMO
Aveva 49 anni, era nato a Vertova in Val Seriana. Il corpo dellalpinista bergamasco stato portato al suo albergo, lhotel Camoscio di Lizzola. I funerali sono sabato alle 14.30
CLAUDIO GREGORI

Le mani erano sapienti. Avevano conosciuto dieci dei 14 Ottomila della terra. Lalba era appena spuntata e la cima era ormai vicina. Alle 7.15 quelle mani esperte si sono attaccate a uno spuntone di roccia. Un gesto semplice, di pura routine. Quella era la sua roccia, che conosceva fin da bambino. Laveva ricamata di arabeschi arrampicando. Laveva accarezzata con la punta delle dita. Era la roccia delle Alpi Orobie, le montagne che guardavano nella sua culla. Una roccia salda, sicura. Quello spuntone, invece, allimprovviso ha ceduto. Lo ha colpito al ventre. stato rovesciato sul dorso. E ha incominciato a slittare sul ghiaccio. Il compagno, pi in alto, ha udito il grido, si voltato, ma non ha potuto fermarlo. Ha visto lamico che gli sfuggiva via. Una lunga scivolata. Trecento metri di volo. Poi, finalmente, si fermato. Immobile. Senza vita. Un punto nero in un universo bianco.
Tutto il mondo Mario Merelli, 49

sturbavano le marmotte, in letargo invernale. Poi, allalba, il pendio si alzato. diventato arduo. L, improvvisa e banale, la tragedia. Era dietro di me. Ha allungato la mano e si attaccato alla roccia. Che si staccata e lo ha colpito al ventre. Si girato di schiena ed scivolato. Sono sceso pi velocemente possibile. Era 300 metri pi in basso. Ho provato a chiamare il soccorso, ma il telefonino non prendeva. Sono risalito dove sapevo che il telefono funzionava e ho dato lallarme, il racconto di Paolo Valoti. Loperazione di soccorso scattata alle 8.10. Lelicottero arrivato presto. Ma non cera nulla da fare.
Soccorsi Mario Merelli lascia mamma Luigina, la moglie Mireia, spagnola, il fratello Dino, che ha partecipato alloperazione di soccorso. Era nato a Vertova, molto pi gi in Val Seriana, ma viveva a Lizzola, tra le montagne. Era figlio darte. Suo padre Patrizio era guida alpina. Era stato lui a portarlo nel 1989 nella prima spedizione extraeuropea, sul Chimborazo, 6310 m, nelle Ande, in Ecuador. Da quella cima Mario era volato gi col parapendio. Presto era passato allHimalaya e al Karakorum. Aveva inanellato una serie di 8000: lEverest per due volte, la prima, nel 2001, con Silvio Mondinelli, la seconda nel 2004; il Makalu nel 2002, il Kanchenjonga nel 2003, l'Annapurna nel 2005, poi la cima centrale del Shisha Pangma e del Broad Peak, il Gasherbrum II nel 2006, il Lhotse nel 2008, il Cho Oyo nel 2009 e, ultimo, lanno scorso, il Dhaulagiri con Zaffaroni. Con questa base non era certo spaventato dal Pizzo Scais. Era un alpinista completo. Il Fato lo ha

Addio Merelli
Si stacca una roccia Muore sui suoi monti
Aveva conquistato 10 Ottomila: stava salendo sul pizzo Scais, vicino a Lizzola dove viveva. E precipitato per 300 metri
La biografia Mario Merelli era nato a Vertova (Bg) il 2 luglio 1962 e risiedeva a Lizzola, frazione di Valbondione. Dal novembre 2009 era sposato con lalpinista catalana Mireia Giralt. La carriera Undici volte sugli Ottomila, aveva salito lEverest per due volte, poi Makalu, Kanchenjunga, Annapurna, Shisha Pangma, Broad Peak, Gasherbrum II, Lhotse, Cho Oyo e Dhaulagiri. Il progetto Ha sostenuto la costruzione e lavviamento dellospedale di Kalika, nel Dolpo, la pi grande e povera provincia del Nepal.

anni, che aveva scalato tutte le montagne del mondo, morto cos sulle sue montagne. Stava salendo con Paolo Valoti sul Pizzo Scais, 3039 metri, nelle Alpi Orobie. Erano partiti a mezzanotte da Valbondione. Su, alla luce delle lampade frontali. Il freddo che mordeva le punte delle dita. E il tam-tam del cuore. Alle 2.30 erano arrivati al rifugio Coca. Erano bene allenati. Il 28 dicembre avevano fatto il concatenamento del Pizzo Recastello e del Pizzo Coca, 3052 m, in 19 ore. Ora volevano concatenare il Pizzo Scais e il Pizzo di Redorta. Unascensione non difficile, ma lunga e in ambiente severo. L anche i nomi incutono rispetto: Pizzo del Diavolo, Vedretta del Lupo, Tranquilli, sicuri, Merelli e Valoti salivano slegati, privilegiando la velocit.
Casa sua Il Pizzo Scais nel

Il compagno di scalata: Ha allungato la mano e si attaccato alla roccia. Ma si staccata e lo ha colpito al ventre
rapito. La montagna seducente e terribile. Merelli aveva gi conosciuto la morte. Aveva perduto lamico Dalla Longa sul Dhaulagiri. La montagna la mia vita, diceva. Era un innamorato. E un vir. Impegnato nel sociale, aveva promosso, con lassociazione La Goccia, il progetto per un ospedale a Kalika una delle aree pi povere del Nepal, dove la mortalit dei bimbi raggiunge il 50% al primo anno, e, nellottobre del 2009, aveva avuto la gioia di vederlo compiuto. Ora partito per altre montagne. I Monti del Mistero. Nell'Aldil.
RIPRODUZIONE RISERVATA

clic
MORO E URUBKO AL CAMPO BASE SENZA PAROLE
Siamo senza parole scrive Simone Moro, che con Urubko sta tentando la prima invernale del Nanga Parbat, sul blog simonemoro.gazzetta.it Torniamo al campo base e ci restiamo qualche giorno.

gruppo di Coca, nel sottogruppo Scais-Redorta, tra la Valtellina a Nord e la Val Seriana a Sud. La cima una bella cuspide, che a Sud si sviluppa nel Torrione Cur. I due salivano proprio verso questo Torrione in un teatro selvaggio, abitato dagli stambecchi, tra valli a U, scolpite dai ghiacciai, e cascate gelate. I passi sulla neve non di-

SCI COPPA DEL MONDO A KITZBUEHEL

Cuche il pi veloce in prova, Kostelic cade


GIANNI MERLO KITZBUEHEL (Austria)

CROCIATO ROTTO

Didier Cuche, vecchio cannibale dello sci, ieri quando ha visto il sole pieno ha deciso di dare una lezione agli avversari sulla Streif. Ha pennellato i passaggi pi difficili, ha provato la linea pi veloce. In 158"10 stato il pi veloce in una prova in cui tutti hanno dato il meglio, perch oggi e domani sono attese cattive condizioni meteo. Al quarto posto ha chiuso Dominik Paris, a 50 centesimi. Innerhofer ha ammesso di avere sbavato

volutamente alcuni passaggi per provare le sue reazioni. La cera del viso bella, ma non ancora al 100%. Fill sta crescendo con calma. Lambiente della squadra calmo. Tutti dicono che la crosta superficiale della pista tende a spezzarsi e quindi a complicare la vita.
Paura Momenti di brivido per

Ivica Kostelic, che finito nelle reti. Il croato ha perso il controllo dopo il salto di Hausberg, le conseguenze, oltre lo strappo della tuta allaltezza della coscia destra, un dolore alla caviglia destra. Oggi non parteciper alla prova.

Diagnosi pi grave per lapripista austriaco Manfred Baumann, nella caduta si procurato una lussazione del ginocchio destro. Meteo Tutti sono preoccupati per le previsioni meteo, pioggia e temperatura sopra gli zero gradi potrebbero portare alla cancellazione del superG di domani. Sono tutte supposizioni, ma i discesisti, se la pista sar appena decente, si butteranno in picchiata, perch il montepremi il pi ricco di sempre (564 mila euro), con 70 mila euro al vincitore della discesa.
Ivica Kostelic, 32 anni, cade e finisce nelle reti nella prova di Kitzbuehel AP
RIPRODUZIONE RISERVATA

Stagione finita per la Pietilae Holmner


Stagione finita per la svedese Maria Pietilae Holmner. La 25enne si rotta il legamento crociato del ginocchio sinistro in allenamento a Hinterreit (Aut). CARRARO PARLA Il commissario straordinario della Fisi, Franco Carraro, ha convocato una conferenza stampa per marted alle 13.15 nella sede di via Piranesi a Milano. Probabili comunicazioni sulla conferma dellassemblea elettiva per il 31 marzo.

34

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 19 GENNAIO 2012

PALLANUOTO EUROPEO A EINDHOVEN

IPPICA

Impresa sfiorata Il Setterosa c


Contro la Grecia iridata azzurre battute solo di un gol (9-10). Conti: Serve pi cattiveria
DAL NOSTRO INVIATO

Lo slogan della protesta DE NARDIN

FRANCO CARRELLA EINDHOVEN (Olanda)

Mission Impossible il tema musicale proposto in piscina allinizio del match, e sembra che il Setterosa lo prenda come un invito a moltiplicare le forze. Contro le campionesse del mondo, nella prima giornata degli Europei, lItalia fa una gran figura: la conferma che siamo cresciuti e possiamo competere con tutti dice il c.t. Fabio Conti dopo la sconfitta di misura. Sul 5-5, fatale il break di 4-0 della Grecia tra la fine del terzo tempo e linizio del quarto. Ma la reazione sontuosa, e si chiude con un 10-9 che ci fa ben sperare per il futuro, sulla strada che porta alle qualificazioni olimpiche di aprile.
Tenacia Nellennesima rivinci-

ria al tiro e in superiorit numerica. Analisi da condividere in pieno. Andr meglio soprattutto se Emmolo torner a colpire come sa, dalla sua posizione mancina, e le manovre dattacco saranno pi rapide.
Le curiosit Tra le 13 convocate da Morfesis, il secondo portiere Chrysoula Diamantopoulou: nata il 22 settembre 95, dunque appena sedicenne, latleta pi giovane presente a Eindhoven. Nella storia recente, questa sfida stata semifinale agli Europei di Zagabria nel 2010 (azzurre sconfitte 10-5, poi oro alla Russia e bronzo all'Olanda) e ai Mon-

diali dell'anno scorso a Shanghai (14-11 per le greche, sul trono davanti a Cina e Russia).
Le altre Nellaltro atteso match della prima giornata, lOlanda con una prova orgogliosa cede solo nel finale alle campionesse russe (11-10). Mauro Maugeri, tecnico delle arancioni, si nasconde (Siamo una piccola outsider, le favorite sono altre), ma tutti considerano la sua squadra da medaglia doro. E non solo perch gioca in casa.

CRISI E RISORSE

Scricchiola il fronte di protesta?


MICHELE FERRANTE

GRECIA-ITALIA

| 10-9
Simona Abbate, ieri autrice di una doppietta G.SCALA/DEEPBLUEMEDIA.EU

la situazione
Cos la prima giornata del torneo femminile cominciato ieri ad Eindhoven, in Olanda. GIRONE A Ungheria-Gran Bretagna 19-9, Olanda-Russia 10-11. Classifica: Ungheria, Russia 3; Olanda, Gran Bretagna 0. Domani: Russia-Gran Bretagna (16), Germania-Grecia (17.30), GIRONE B Spagna-Germania 22-12, Grecia-Italia 10-9. Classifica: Spagna, Grecia 3; Italia, Germania 0. Domani: Olanda-Ungheria (19), Italia-Spagna (20.30).

ta della finale olimpica 2004 (anche allora tra le azzurre cerano Gigli e Di Mario, cos come Araujo, attuale assistente tecnico), caratterizzata dalle difese a zona, il Setterosa fa vedere buone cose, come la soluzione del doppio centroboa (si alternano Casanova, Frassinetti e Aiello). Ma Conti non nasconde le pecche: Fatichiamo ad adattarci agli arbitraggi. Inoltre occorre pi cattive-

(2-2, 2-0, 3-3, 3-4) MARCATRICI: 140" Abbate, 207" Psouni, 442" Tsoukala, 617" Cotti s.n. ; 912" e 1405" Antonaku s.n.; 1739" Di Mario, 1914" Asimaki, 20 Casanova s.n., 2147" Bianconi s.n., 2158" Tsoukala rig., 2248" Antonaku; 2440" Melidoni s.n., 2546"Roumpesi, 2702" Abbate, 2721" Lara, 2744" Emmolo s.n., 2911" Cotti s.n., 3141" Aiello. GRECIA: Kouvdou, Psouni, Liosi, Asimaki, Roumpesi, Gerolymou, Antonaku; Tsoukala, Melidoni, Avramidou, Manolioudaki, Lara. N.e. Diamantopoulou. All. Morfesis. ITALIA: Gigli, Abbate, Casanova, Di Mario, Bianconi, Emmolo, Cotti; Aiello, Queirolo, Lapi, Rambaldi, Frassinetti. N.e. Giu.Gorlero. all. Conti. ARBITRI: Fekete (Ung) e Detko (Gran Bretagna). NOTE: sup. num. Grecia 5 (2 gol), Italia 10 (5). Usc. 3 f. Melidoni 2740". Spett. 500.
RIPRODUZIONE RISERVATA

ALLE 19 DIRETTA RAISPORT 1

Oggi il Settebello alla prova Olanda Nellaltro girone c Croazia-Serbia


Non sar facile come con la Turchia, sommersa di gol (24 7), ma la sfida odierna con lOlanda non preoccupa: archi viato il k.o. dellesordio con lUngheria, il Settebello ha davanti a s una discesa che porta ai quarti di finale. Nellaltro girone c Croazia Serbia. Oggi (3 g.): Ungheria Macedo nia (13), Grecia Turchia (14.30) Germania Spagna (16), Croazia Serbia (17.30, dir. RaiSport 2), Olanda Italia (19, dir. RaiSport 1), Romania Montenegro (20.30). Gir. A: Grecia, Ungheria 6; Italia, Macedonia 3; Olanda, Turchia 0. Gir. B: Croazia, Serbia 6; Montenegro, Spagna 3; Romania, Germania 0. Formula Le prime di ogni girone dirette in semifinale, seconde e terze si incrociano nei quarti.

Diciotto giorni di sciopero dellippica alle prese con un taglio delle risorse del 40% e con la necessit di essere ristrutturata per far fronte ad una crisi altrimenti irreversibile. Diciottesimo giorno allindomani dellammissibilit dellemendamento salvaippica nel decreto Milleproroghe, per chiedere la reiterazione della legge n. 2-2009 che port al settore 150 milioni di contributo, Stavolta con importo da stabilire.
Entusiasti La notizia ha scatenato ottimismo e qualche entusiasta ha tentato di forzare la mano invitando le categorie a sospendere lo sciopero con la prospettiva delle risorse in arrivo. Uno di questi entusiasti sembra Guido Melzi, il presidente di Federippodromi che allinizio della serrata era sceso in campo con piglio rivoluzionario, chiedendo una riforma profonda del settore, a prescindere dalle risorse. Melzi ha infatti dichiarato che l'ammissibilit dell'emendamento Marinello sicuramente un passo positivo, ma bisogna trovare la copertura economica. La politica ha fatto fin qui la sua parte, dando un segnale positivo e di sensibilizzazione verso il settore. Ora tocca a noi dare un segnale positivo, ricominciando a correre e sperando che ci sia un impegno anche futuro per salvare l'ippica italiana. Sciopero Ma la base, o almeno una buona parte di essa, tiene duro allinsegna della coerenza. Le quattro associazioni dei driver, perennemente divise tra loro, sono riuscite a trovare una piattaforma comune e il presidente dellAgit, Enrico DallOlio, spiega perch: Siamo gi morti e non saranno i soldi, tanti o pochi che siano, a farci riprendere a correre. Vogliamo una riforma vera delle scommesse, dellUnire, del sistema. E fino a quando non avremo garanzie scritte non si corre. Potrebbero arrivare dei bei soldi: Non importa, e comunque dallUnire ci hanno gi fatto sapere che a montepremi non andr neanche un euro. Probabilmente useranno quei soldi per coprire i 40 milioni gi previsti a bilancio in aggiunta ai 175 provenienti dalle scommesse. E il resto agli ippodromi, che cos potrebbero continuare senza cambiare nulla, lavorando a -15-20%. Unaltra vita rispetto a -40%, ecco perch iniziano a voler riaprire. Ma noi non molliamo. Come dire che bastato lodore dei soldi per azzerare le buone intenzioni e gli slogan. Non a tutti per fortuna.
RIPRODUZIONE RISERVATA

PALLAVOLO SI E CHIUSA LA FASE A GIRONI DELLA CHAMPIONS

Il Novosibirsk gela la tripletta dellItalia


Macerata battuta in Russia scivola seconda. Solo Cuneo (k.o.) e Trento sono prime
MAURO GIUSTOZZI NOVOSIBIRSK (Rus)

Si inizia con il giallo Omrcen (bloccato allaeroporto di Mosca per problemi al visto dingresso causato da un errore del Consolato russo in Italia) e si finisce con una sconfitta che costa il primo posto nel girone e interrompe la striscia di 12 successi consecutivi di Macerata. I ragazzi non hanno mai mollato - ha sottolineato il tecnico Giuliani dopo la vittoria del Novosibirsk mostrando, tutti, un carattere e unaggressivit da vendere e per questo a fine partita li ho ringraziati. Dopo quella incredibile rimonta firmata nel terzo set, nel parziale successivo un po di fatica labbiamo pagata. Partita intensa quella con un Lokomotiv molto forte in battuta e a muro e preso per mano dallopposto cubano Sanchez (5 ace fra i 27 punti complessivi), con i set centrali spettacolari e finiti ai vantaggi. La Lube ha pagato oltremodo lassenza del suo bomber titolare e vani sono stati i tentativi di Giuliani di sostituirlo

prima con Van Walle poi con Kovar. Macerata ci ha poi messo anche del suo come lo scarso cinismo nel secondo parziale, con sei (!) palle set gettate al vento, che forse avrebbero potuto cambiare la storia di questa partita. Limpresa ai ragazzi di Giuliani , invece, riuscita soltanto nel terzo parziale con una rimonta incredibile: sotto 22-17 i marchigiani hanno avuto la forza di arrivare ai vantaggi, annullando anche due palle match agli avversari e chiudendo alla terza occasione. Ma non c stata lauspicata inversione di tendenza, perch nel quarto stato ancora una volta il servizio del Lokomotiv ad affossare le speranze della Lube. Che adesso al cinquanta per cento si trover ad affrontare, al primo turno a eliminazione diretta, una squadra italiana. I sorteggi sono in programma oggi alle 14.30.
NOVOSIBIRSK-MACERATA 3-1 (25-21, 32-30, 28-30, 25-17) LOKOMOTIV NOVOSIBIRSK: Divis 10, Ashchev 7, Sanches 27, Biryukov 22, Millar 13, Butko 3, Golubev (L), F. Voronkov, Zhilin. N.e. Zubkov, Volvich, Dubrovin. All. Voronkov A. LUBE BANCA MARCHE MACERATA: Pajenk 12, Travica 3, Savani 21, Podrascanin 14, Van Walle 14, Parodi 13, Exiga (L), Lampariello, Monopoli, Kovar 3. N.e. Stankovic. All. Giuliani. ARBITRI: Bakunovich (Bie) e Kondakov (Ucr). NOTE Durata set 23, 36, 34, 23; totale 116. Novosibirsk: battute sbagliate 12, vincenti 7, muri 16, 2 linea 9, errori 17; Lube: b.s. 23, v. 4, m. 10, 2 l. 13, e. 28.

la guida Oggi il sorteggio e la sede delle finali


(a.a.) Termina la prima fase: passano ai playoff le prime due di ogni girone e lUnterhaching. Oggi il sorteggio in Lussemburgo con la decisione della sede della Final Four. GIRONE A Sofia (Bul)-Smirne (Tur) 0-3 (17-25, 23-25, 19-25), Maaseik (Bel)-Salonicco (Gre) 3-0 (25-17, 25-14, 25-16). Classifica: Smirne 15; Maaseik 12; Salonicco 8; Sofia 1. GIRONE B Zalau (Rom)-Lennik (Bel) 3-0 (25-20, 25-20, 25-20), Friedrichshafen (Ger)-Kazan (Rus) 3-2 (18-25, 25-18, 25-20, 21-25, 15-7). Classifica: Kazan 15; Friedrichshafen 14; Zalau 4; Lennik 3. GIRONE C Teruel (Spa)-Planetwin365 Trento 0-3, Belgrado (Ser)-Kedzierzyn (Pol) 2-3 (25-23, 18-25, 25-20, 23-25, 16-18). Classifica: Trento 16; Kedzierzyn 13; Teruel 4; Belgrado 3. GIRONE D Bre Lannutti Cuneo-Unterhaching (Ger) 0-3, Poitiers (Fra)-Ceske (R.Ceca) 3-1 (25-18, 25-23, 23-25 25-21). Classifica: Cuneo 12; Poitiers 11; Unterhaching 9; Ceske 4. GIRONE E 13 Novosibirsk (Rus)-Lube Macerata 3-1, Fenerbahce Istanbul (Tur)-Innsbruck (Aut) 3-0 (25-17, 25-23, 25-15). Classifica: Novosibirsk 14; Macerata 13; Istanbul 8; Innsbruck 1. GIRONE F Lubiana (Slo)-Tours (Fra) 1-3 (13-25, 25-23, 21-25, 20-25), Belchatow (Pol)-Budva (Mne) 3-0 (25-16, 25-15, 25-17). Classifica: Tours 15; Belchatow 14; Lubiana 6; Budva 1. Cev Cup maschile (ritorno terzo turno) oggi 19.30 Berlino (Ger)-Acqua Paradiso Monza (and. 0-3) Cev Cup femminile (ritorno secondo turno) Maribor (Slo)-Chateau dAx Urbino 1-3 (25-23, 24-26, 20-25, 18-25; and. 0-3), Oggi 15 Igtisadchi Baku (Aze)-Yamamay Busto Arsizio (and. 0-3)

Il muro russo fa buona guardia: in 4 set sono stati 15 contro 10 della Lube

TERUEL TRENTO
(22-25, 16-25, 20-25)

0 3

CUNEO UNTERHACHING
(24-26, 13-25, 26-28)

0 3

CAI TERUEL: Sevillano 7, Parres 6, Webber 4, Rodriguez 10, Sugranes 9, Valera Capon 2; Llenas (L), Renato Hermely, Arranz, Oroz 6, Dreyer Viana. Ne: Sanlleh. All. Munoz Novillo. TRENTINO PLANETWIN365: Brinkman 5, Stokr 19, Kaziyski 10, Birarelli 9, Raphael 2, Juantorena 14; Bari (L), Della Lunga, Colaci (L). Ne: Zygadlo, Sokolov, Burgsthaler. All. Stoytchev. ARBITRI: Chaladay (Fra) e Ormonde (Por). NOTE- Spettatori 1.400. Durata set: 26', 24', 25'. Tot: 75. Cai: b.s. 9, v. 2, m. 5, s.l. 3, e. 5. Trentino: b.s. 10, v. 7, m. 9, s.l. nea 9, e. 6. (niba) Compitino eseguito. Trento si intasca il girone C al termine di tre set a senso unico a casa dei campioni di Spagna del Cai Teruel. Qualche briciola di partita vera si vista solamente nel primo set, poi Stokr e Juantorena (4 ace) prendono in mano la partita e Trento sigilla d'autorit il primo posto.

BRE CUNEO: Baranowicz 1, Patriarca 8, Vesely 8, Caceres 13, Van Lankvelt 9, Rossi 6; Pieri (L), Ngapeth, Fortunato 1. N.e. Wijsmans, Vissotto, Grbic. All. Gulinelli. GENERALI UNTERHACHING: Kaliberda 14, Cedeno 4, Dnnes 20, Shafranovich 11, Gunthor 8, Skladany 2; Prusener (L), Den Boer 1, Oliveira, Hirsch. N. e. Hupka, Strohbach. All. Paduretu. ARBITRI: Hobor (Ung) e Micevski (Mac) NOTE - Spettatori 1163, incasso 6108. Durata set: 28, 21, 31; tot. 79. Bre: b.s. 12, v. 2, m. 7, s.l. 7, e. 19. Generali: b.s. 11, v. 9, m. 6, 2^ l. 5, e. 17. CUNEO (g.sca.) La sconfitta per 3-0 per la Bre Lannutti si spiega con limpiego massiccio delle seconde linee (Henno e Mastrangelo in tribuna). Match ininfluente per Cuneo gi certo del primo posto. Importante invece, per i tedeschi che agguantano il passaggio come migliori terze del pool. Bene Dnnes.

IERI QUINT 15-8-12-9-4 Le quote a Marsiglia. Quint: e 5.544,48; quart: 583,11; tris: 75,07. Oggi tappa a Pau.

GIOVED 19 GENNAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

35

TUTTENOTIZIE E RISULTATI
Combinata nordica Nuoto NELLA SECONDA SERATA
Atletica Maratona: 12 keniani per i Giochi di Londra
La federazione keniana ha definito un elenco di 12 maratoneti per i Giochi di Londra (sei uomini e sei donne). Le scelte definitive (3+3) dopo le prove primaverili. Uomini: Makau, G. ed E. Mutai, A. Kirui, Mosop, W. Kipsang. Donne: E. e F. Kiplagat, Keitany, P. Jeptoo, S. Cherop, L. Cheromey. INDOOR USA (si.g.) Debutto stagionale a Birmingham (Alabama) delliridata del lungo Britney Reese (6.62). Uomini. 200: Tate 20"96. Donne. 60: Asumnu 7"24. 60 hs: L. Jones 8"08. A Lincoln. Uomini. 60 hs: Faulk 7"62. A Blacksburg. Donne. 60: Freeman 7"27. 60 hs: Rollins 8"07. A University Park. Uomini. 600: Loxsom 116"66. Peso: Whiting 21.29. A College Station. Donne. 200: Hall (Giam) 23"42. A Seattle. Uomini. Lungo: Frederick 8.00. A Fayetteville. Uomini. 200: A. Bailey (94) 20"99. A New York. Uomini. 400: Gordon (Tri) 46"51. TURCO VELOCE (si.g.) A Sumy (Ucr), m.p.m. 2012 del 21enne turco (di origine azera) Ramil Guliyev sui 60 (6"58). A Bucarest (Rom). Donne. Alto: Petre 1.94. A Leverkusen (Ger). Donne. 60: Anim (Gha) 7"31. Alto: BRAMBILLA 1.83. G5 SPAGNOLO (pe.m.) Madrid ha ospitato un incontro con rappresentanti federali di Spagna, Italia, Francia, Germania e novit rispetto a Roma 2010 Gran Bretagna, per un confronto su modelli finanziari, cura degli atleti di vertice, ricerca di nuovi talenti e organizzazioni territoriali e comuni. La delegazione azzurra era guidata da Franco Arese. dopornografici: per i 100 capi di imputazione contro il 52enne di Tampa (Usa) chiesta una sanzione di 750.000 dollari. In precedenza arrestato lex head coach di Florida, Bryan Woodward: aveva provato ad adescare un bambino. Intanto spuntano altri dettagli dal caso Bomio: oltre a una testimonianza di un giudice arbitro elvetico che evidenziava comportamenti non ortodossi, emerso che lex presidente del Bellinzona costringeva alcuni allievi a depilazione forzata mentre altri trattenevano il compagno seviziato.

Pittin gi dimesso La Pellegrini dice s Ma la tappa di Coppa Sar a Sanremo a Predazzo in dubbio Duetto con Morandi
NICOLA BALDO TRENTO

Olimpiadi
APPELLO BRITANNICO Si terr a Londra (e non a Losanna, come dabitudine), laudizione al Tas del 12 marzo (con verdetto atteso in aprile) per lappello del Comitato olimpico britannico circa la decisione della Wada di ammettere ai Giochi anche gli atleti che hanno scontato squalifiche per doping.

Una notte tranquilla, anche se quel gluteo sinistro dolorante non certo una bella compagnia quando si vorrebbe dormire. Alessandro Pittin, nonostante i postumi della caduta dal trampolino di marted, ha trascorso una notte serena allospedale di Cavalese prima di essere dimesso nella mattinata di ieri. Ho dormito abbastanza bene dice il 21enne friulano anche se sono piuttosto dolorante. Ora penso solo a guarire e recuperare la forma migliore. Almeno per qualche giorno, di sci o di trampolini non se ne parler proprio. Solo divano, riposo, qualche libro sul comodino e un po di fisioterapia per cercare di tornare ad allenarsi regolarmente il prima possibile. Al momento prosegue Pittin sto seguendo una cura a base di antinfiammatori e a ore comincer a sottopormi ad alcune sedute fisioterapiche di tecar terapia. Solo dopo, quando i traumi si saranno riassorbiti, potr cominciare a sottopormi alle cure di un osteopata con cui completare il recupero. Spero di recuperare in fretta, ma in questo momento non si possono avere risposte certe sui tempi.

Alessandro Pittin, 21 anni REUTERS


Il futuro Lobiettivo sarebbe tor-

nare nella prossima tappa di Coppa, dal 3 al 5 febbraio in Val di Fiemme, proprio dov avvenuto linfortunio. Fino a domenica comunque di compiere fatiche non se ne parla, mentre luned un nuovo consulto dar qualche indicazione in pi. A oggi aggiunge il d.t. Ivo Pertile la presenza in Val di Fiemme in dubbio, ma dipender da lui e da come il suo fisico reagir alle cure. Dopo la paura di marted, con quellatterraggio su un fianco, un gluteo dolorante e una serie di escoriazioni su braccio e fianco sinistro, la situazione non preoccupante. Ma per tornare a mettere le ali agli sci come nella strepitosa tripletta della scorsa settimana a Chaux-Neuve serve essere integri.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Fede ha detto s. In un ruolo diverso da quello originario in cui lavrebbe voluta Gianni Morandi, cio da co-conduttrice insieme ad Ambra Angiolini, ma alla fine Federica Pellegrini al Festival di Sanremo ci andr. E sar qualcosa di speciale, sar un momento se non un duetto (canter?) col mitico cantante-presentatore nella seconda serata della rassegna canora: il 15 febbraio. Sono stati mesi di trattative complicate, legate anche allentit dellingaggio, tra il management della nuotatrice pi popolare italiana e il direttore del festival, Mazza. Ma tra linsistenza e la tentazione le due parti hanno trovato laccordo e il consenso finale arrivato da Fede direttamente da Flaghstaff, in Arizone, dove lolimpionica in ritiro daltura e da dove torner a fine mese, in tempo per pensare a questo nuovo impegno pubblico.
Massi Sar la seconda volta per un azzurro del nuoto: nel 2002, infatti, sul palco del Festival vi era salito Massimiliano Rosolino, al massimo della carriera. Coinvolto da Pippo Baudo, il napoletano diede un saggio dell inglese presentando la cantante Anastasya. Che far Federica? Quale aspetto di lei sar esal-

Pallavolo Contrordine Saccomani resta


(a.r.-cam.ca.) Marted si era diffusa la notizia della cessione in prestito di Laura Saccomani da Pesaro a Giaveno. In realt la Scavolini si priver della schiacciatrice solo se trover un altro martello e Giaveno non sarebbe lunico club ad averla richiesta, in A-2. Per Ampudia ci sono chance in Sud Corea. Carla Rossetto, libero ex Conegliano, passa ufficialmente a Crema, in A-2. Ora tutte le giocatrici del Conegliano si sono accasate. NOVARA RINNOVA (a.cri.) Novara ha rinnovato i contratti delle serbe Stefania Veljkovic e Sanja Malagurski sino al 2013-2014. Le due, classe 1990, erano state coinvolte a inizio stagione dal discusso caso straniere u. 22, che vede ancora il club opposto alla Fipav.

Federica Pellegrini, 23 anni

tato e in che modo la coinvolger Morandi? Fede ci teneva a completare le poche ma selezionatissime presenze tv di questi anni che lhanno vista in molte prime (tra cui lincoronazione di Miss Italia nel 2009) dei programmi pi prestigiosi. E Sanremo il programma pi popolare. Quando rinunci al ruolo di conduttrice a fianco di Morandi, lo fece a modo suo. Purtroppo, ho dovuto dire di no. Questo lanno pi importante della mia vita, in vista di Londra 2012. Fare Sanremo avrebbe significato una preparazione di mesi, anche perch non il mio lavoro e quindi mi sarei dovuta preparare moltissimo, e io tutto questo tempo ora non ce lho. Il prossimo anno vedremo. Fede pensa gi al bis...
RIPRODUZIONE RISERVATA

Baseball
MERCATO (m.c.) Al Nettuno il bomber Ray Lee Sadler, 32enne texano. Lesterno vanta una carriera importante, culminata con tre presenze e un fuoricampo in Major league con Pittsburgh nel 2004. Nel 2011 stato il re dei pbc (100) coi Kansas City T-Bones, Independent, con 318 di media e 22 fuoricampo. A Godo il 22enne lanciatore dominicano, con passaporto spagnolo, Sammy De Los Santos, con esperienze nelle minors di Arizona. Al Grosseto, dopo il no di Sonnacchi e il rientro di Leo Mazzanti a Nettuno, Francesco Pinto, terza base del Padule Sesto Fiorentino, uno dei migliori battitori di serie B (442 di media).

Rugby Ecco Ghiraldini


(e.sp.) Leonardo Ghiraldini, scontata la squalifica di 15 settimane inflittegli dalla disciplinare dellIrb per la ditata nellocchio al pilone irlandese Healy durante la Coppa del Mondo, domenica potr giocare in Treviso-Sarancens di Heineken Cup. Quasi certo limpiego da titolare, complice linfortunio di Sbaraglini a una mano. C.T. INGHILTERRA La federazione inglese utilizzer una societ di cacciatori di teste per scegliere il c.t. della Nazionale (lannuncio dopo il Sei Nazioni). La societ offrir consigli amministrativi e consulenza per avere un giudizio obiettivo, ha detto il presidente Stephen Brown. In lizza lex c.t. azzurro Nick Mallett. SEI NAZIONI Declan Kidney, c.t. dellIrlanda, ha indicato i 24 giocatori per il Sei Nazioni. Il gruppo (composto dal nucleo storico) non comprende linfortunato Brian ODriscoll, che salter come note il Torneo per problemi ad una spalla. I 22 dopo un collaudo il 30 gennaio contro gli England Saxons. Nella rosa allargata del Galles (35 nomi) spicca il ritorno di Gavin Henson.

Beach volley
SABBIA INDOOR (c.f.) Nel Satellite Cev indoor di Aalsmeer (Ola), affermazione di Nummerdor-Schuil (Ola), 2-0 in finale a Kadziola-Szalankiewicz (Pol). Terzi Heuscher-Bellaguarda (Svi). Fuori nelle qualifiche gli italiani Oligeri-Papagna (sconfitti 2-0 dai polacchi nel match decisivo) e Galli-Panigalli.

Bocce
Olimpiadi A INNSBRUCK Atletica/1 Football
VOLO E PETANQUE (c.f.) Il 2 turno di ritorno della serie A di volo: Forno-Fossano 14-6, Ferriera-Ivrea 7-13, Chiavarese-Gaglianico 16-4, Pontese-Perosina 11-9, Voltrese-Chierese 14-6. Classifica: Ivrea, Forno 19; Chierese 14; Chiavarese, Pontese 13; Perosina 12; Voltrese 8; Fossano 6; Ferriera, Gaglianico 3. Il 4 turno di serie A maschile di petanque: Imperia-Molassana 4-14, Taggese-Ventimiglia 18-0, V. Maira-Bovesana 14-4, Caragliese-Saluzzo 8-10. Classifica: V. Maira 8; Taggese 6; Saluzzo 5; Caragliese, Molassana, Bovesana 4; Imperia 1, Ventimiglia 0. Nella A femminile Caragliese a punteggio pieno della Caragliese.

Giochi giovanili Il NYT Magazine MisterSex.it Argento curling lancia Pistorius sponsor Lazio
(s.f.) Ai Giochi giovanili invernali di Innsbruck seconda medaglia azzurra, largento conquistato nella prova mista del curling. La squadra composta da Amos Mosaner (skip), Alessandro Zoppi, Arianna Losano e Denise Pimpini ha perso la finale contro la Svizzera 6-4, mentre il bronzo andato al Canada, nettamente sconfitto (8-2) in semifinale dallItalia, che nei quarti aveva eliminato a sorpresa gli Stati Uniti (7-5), fino a quel momento imbattuti. Sempre ieri, quarta medaglia nello sci alpino per la figlia darte Estelle Alphand, argento in gigante dietro alla connazionale Direz. (m.l.) In Ifl lo sponsor dei Marines Lazio sar MisterSex.it, distributore italiano online di oggettistica per adulti, lingerie erotica e coadiuvanti sessuali. Gi cominciate le riprese di Sex Educational Live, programma di divulgazione (trasmesso da marzo su Fox Life) coi Marines protagonisti di 11 puntate tra azioni di gioco, allenamenti, schemi e dopo partita. Intanto nuovo statunitense per i Panthers Parma campioni dItalia: Kevin Grayson, 23enne wide receiver da Richmond College. Trover il runningback connazionale Jaycen Taylor Spears, confermato.

Sci nautico
RITORNO PAJNI (m.l.) A Los Morros (Cile) nel Mondiale universitario discipline classiche, rientro dopo un infortunio piuttosto serio dellazzurra Marialuisa Pajni, brillante 4 nella finale di figure (4740).

Sport invernali
SAI PER LA FISI Lo Sci Accademico Italiano (Sai), protagonista del ricorso che ha portato allannullamento dellAssemblea elettiva del 24 aprile 2010, ha convocato per il 9 febbraio a Milano una riunione aperta a cui potranno partecipare tutti gli Sci Club e tutti i soggetti interessati per la costruzione di Una Fisi al servizio degli affiliati. COPPA EUROPA ALPINO (s.f.) Nel gigante di Lenzerheide (Svi) di Coppa Europa, successo del 22enne russo Sergei Maytakov, bronzo iridato junior di slalom 2010, con 11/100 sullaustriaco Mathis e 15 sul tedesco Luitz; a 33 Luca De Aliprnadini, 4 dopo il secondo tempo nella prima manche. Nani, che mantiene il 2 posto in generale, 12, Borsotti 18. ASSOLUTI FONDO (g.v.) Si apre oggi a Schilpario (Bg) la 2 fase degli Assoluti di fondo con lassegnazione dei titoli di staffetta. Nella 4x10 km uomini Fiamme Oro (Pellegrino e Noeckler) per la riconferma contro Fiamme Gialle (Scola, Gullo, Clara e Moriggl), Carabinieri (Hofer, Di Centa e Piller Cottrer), Forestale (R. Pasini e Checchi), Esercito (F. Pasini). Nella 3x5 donne sfida tra Forestale (Valbusa, Confortola, De Martin), Fiamme Gialle (Scardoni, Cavallar, Rupil), Fiamme Oro (Antonelli, Pellegrini, Debertolis), Carabinieri (Roncari, Agreiter, Vuerich) ed Esercito (Maguet, Gorra, Bocard).

Biathlon
AD ANTERSELVA

Boxe
QUALIFICAZIONE OLIMPICA (r.g.) Cambia la sede europea per la qualificazione ai Giochi di Londra. Non pi Istanbul, ma Trebisonda, sul Mar Nero, sempre in, Turchia, dal 13 al 22 aprile. LItalia sar presente con Cappai (49), Creati (69), Capuano (75) e Fiori (81). KOKIETGYM (r.g.) A Chai Badan (Tha), Paipharob Kokietgym (19), titolare a interim paglia Wba, finito in prigione dopo che la polizia ha trovato nella sua moto un notevole quantitativo metanfetamina.

Oscar Pistorius sul NYT Magazine

(c.arr.) Oscar Pistorius domenica sar sulla copertina del NYT Magazine, la rivista del prestigioso quotidiano di New York, che titola: Il suo bisogno di correre - Chi Oscar Pistorius?.

Coppa in Italia Oggi la Ponza


ANTERSELVA (Bz) Da oggi a domenica la Coppa del Mondo fa tappa ad Anterselva. LItalia schiera dieci atleti: Lukas Hofer, Dominik e Markus Windisch, Christian De Lorenzi e Ren Laurent Vuillermoz e tra le donne Michela Ponza (nella foto Richiardi), Karin Oberhofer, Katja Haller, Dorothea Wierer e Roberta Fiandino. Lappuntamento molto sentito perch gareggiamo davanti ai nostri tifosi spiega il d.t. Fabrizio Curtaz . difficile dire su quali prove punteremo perch ogni giorno regala dei colpi di scena, per sarebbe bello essere protagonisti ancora nelle staffette che tante soddisfazioni ci hanno regalato in questi ultimi tempi. Hofer ha recuperato la piena forma fisica dopo il raffreddore della scorsa settimana, ma ci aspettiamo importanti reazioni anche da parte degli altri. Oggi la sprint femminile (diretta ore 14.30, RaiSport 2 ed Eurosport).

Ginnastica
RITMICA A Londra, Federica Febbo ha mancato la qualificazione olimpica. Ottava con 101.950 punti, tolta la prima, la russa Daria Kondakova (109.475), gi ammessa, si sono aggiunte in cinque alle 15 gi promosse (con Julieta Cantaluppi). Restano da assegnare 4 wild-card.

Tuffi INFLUENZA

Atletica/2

Golf IN SUDAFRICA

Cagnotto malata C Merritt Niente Assoluti? con gli azzurri


Linfluenza manda fuori gioco Tania Cagnotto. Lazzurra dei tuffi, che doveva partecipare agli Assoluti indoor di Torino (in programma da domani a domenica nella piscina dello Stadio Monumentale) rimasta bloccata a letto dalla febbre alta e difficilmente vi parteciper. Gli Assoluti di Torino saranno validi anche come prove di selezione per la Coppa del Mondo (che qualifica allOlimpiade), per i campionati europei e anche per il Fina Diving Grand Prix. Per Tania Cagnotto, gi qualificata per i Giochi di Londra, Torino doveva essere soprattutto loccasione di verificare la condizione fisica.

Parte la stagione di Manassero


Riparte dal Sudafrica la stagione di Matteo Manassero. Il veronese scender in campo da oggi al Volvo golf Champions sui Links di George. Il 18enne che ha gi conquistato due tornei dello European Tour dovr vedersela tra gli altri con Darren Clarke, vincitore dellOpen Championship a Sandwich lo scorso anno. Nel primo giro Manassero sar in coppia con lo spagnolo Jimenez. Tra i giovani da segnalare linglese Tom Lewis, 21 anni, che ha gi conquistato un torneo del Tour Europeo e qui girer con Colin Montgomerie. Montepremi 2.000.000 di euro, prima moneta di 350.000.

Hockey ghiaccio
SERIE A (m.l.) Oggi, col 33 turno, riprende la serie A. Programma. Ore 20.30: Alleghe-Cortina; Asiago-Bolzano (diretta RaiSport 2); Pontebba-Val Pusteria; Valpellice-Val di Fassa; Vipiteno-Renon. Classifica: Val Pusteria 66; Bolzano 61; Pontebba 56; Cortina, Alleghe 49; Asiago 47; Val di Fassa 42; Renon 41; Vipiteno 37; Valpellice 32.

Nuoto
RANA UNGHERESE (al.f.) Daniel Gyurta vince i 100 rana ad Anversa (Bel, 50 m) in 100"43. Tripletta per Laszlo Cseh. Uomini: 100 sl Verschuren (Ola) 49"28-148"38; 400 sl Carry (Gbr) 349"29; 100-200 ra Gyurta (Ung) 100"43-211"79; 100 fa/200-400 mx Cseh (Ung) 52"74/201"68-421"72; 200 fa Rock (Gb) 158"16, Cseh (Ung) 158"37. Donne: 50 sl/100 fa Ottesen (Dan) 24"91/58"47; 400-800 sl Friis (Dan) 408"32-827"93; 100-200 ra Moller Pedersen (Dan) 108"41-226"75. SCANDALI (al.f.) Lassistente tecnico della Berkeley University, Jay Goldstein, stato arrestato per possesso di filmati pe-

Taekwondo Azzurri a Kazan a caccia dei Giochi


Parte oggi la spedizione italiana a caccia della qualificazione ai Giochi di Londra. Ogni Paese pu portare al massimo 4 atleti, 2 uomini e 2 donne, cos lItalia, con Mauro Sarmiento gi qualificato dal torneo Mondiale 2011 in Azerbaigian, manda al torneo continentale di Kazan (Rus) del 27-29 gennaio i vice-campioni del Mondo Carlo Molfetta (+80) e Veronica Calabrese (-57kg), oltre a Federica Mastrantoni (-49kg). Il campione dEuropa Molfetta e la Mastrantoni avevano gi partecipato senza successo al torneo di Baku, dove la Calabrese, fidanzata di Sarmiento, era assente per infortunio. Questa di Kazan lultima chance per qualificarsi.

Licciardello, Merritt e Galvan

(l.m.) A Tampa Bay (Florida) nuovo compagno di allenamenti per i quattrocentisti Claudio Licciardello, Matteo Galvan e Libania Grenot. E lolimpionico in carica della specialit, lo statunitense LaShawn Merritt.

36

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 19 GENNAIO 2012

New collection at Gazzetta Store, Corso V. Emanuele, Galleria San Carlo, Milano.

GIOVED 19 GENNAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

37

ALTRI MONDI

Il fatto del giorno


DI GIORGIO DELL'ARTI gda@gazzetta.it

_la corsa contro il tempo

Che possibilit c di recuperare la nave del Giglio?


Cresce il timore che 2400 tonnellate di combustibile finiscano in mare, ma portar via la Concordia non sar facile. Identificato un altro corpo, 26 i dispersi
Il comandante Schettino tornato al suo paese, Meta (provincia di Napoli) dove sono apparsi cartelli in sua difesa (come potete leggere meglio nel servizio sottostante), eccetera. Ieri era in rete lordinanza con cui larresto in carcere stato trasformato in detenzione domiciliare (cio limputato se ne sta a casa sua e non pu uscire). Abbiamo cos appreso che la gip di Grosseto, Valeria Montesarchio, non crede alleventualit della fuga e non ritiene che ci sia bisogno di tenerlo in cella. Il ragionamento : Schettino, durante le ore in cui se ne stava a terra e la nave affondava (e lui dagli scogli del Giglio assisteva allo spettacolo), avrebbe potuto fuggire mille volte e non lha fatto. Alla Procura di Grosseto questo approccio al problema pare poco convincente e presenteranno ricorso. Ieri non sono stati trovati altri corpi, e dunque le vittime accertate restano 11. I dispersi dovrebbero essere 26. Sei cadaveri sono stati portati a Orbetello per le autopsie, un altro stato identificato (Sandor Feher, ungherese, violinista nellorchestra di bordo). Una turista tedesca, data per dispersa, era gi tornata a casa in Germania. ni. La compagnia Costa ha detto il ministro ha consegnato marted il piano di interventi per lo svuotamento dei serbatoi. Un piano complesso: bisogna intervenire su oltre 15 cisterne e preriscaldare il carburante, perch si tratta di un materiale molto denso, e la bassa temperatura del mare comporta il rischio di una progressiva solidificazione. Intanto il governo starebbe studiando una norma sulle rotte a rischio, la cui forma, per, non ancora definita. pu essere imputato solo al comandante o allequipaggio. Quello che avvenuto mette in evidenza che una consuetudine tollerata, ma non sostenibile, ha causato gli effetti che abbiamo tutti sotto gli occhi. Questo dimostra che sono consuetudini non tollerabili, e che serve la promozione di accordi di collaborazione con le imprese che gestiscono queste navi per giungere a unautoregolazione del traffico sostenibile per lambiente. Lei sa gi che su questo punto le compagnie resistono, perch la foto di piazza San Marco dalla nave (per esempio) stata finora un must delle crociere.

La sagoma della nave arenata davanti La sagoma della nave arenata davanti allIsola del Giglio in una foto ripresa allIsola del Giglio in una foto ripresa dal satellite AFP dal satellite

2 proibiranno i cosiddetti Cio


inchini, laccostarsi alle case per salutare gli amici.

S, qualcosa del genere. Clini ha detto chiaramente che quello che avvenuto venerd non

3maltempo in arrivo? E il
Un guaio. Clini: Vorrei ricor-

dare che la nave si trova adagiata sul fianco di dritta, poggiata su un fondale roccioso in prossimit di una scarpata che porta a un batimetria di 50 metri, e c il rischio che un cambio delle condizioni meteo porti a un inabissamento della Concordia, e forse a un danneggiamento dello scafo. I danni allo scafo sono molto preoccupanti, perch a bordo ci sono 2280 metri cubi di combustibile e 42 metri cubi di olio lubrificante, cio 2400 tonnellate di materiale, il quantitativo trasportato come carico da una petroliera di piccole dimensioni. Il rischio principale che ci possano essere perdite anche solo parziali di un carburante che ha caratteristiche di persistenza e tossicit a lungo termine. Non si tratterebbe di una con-

le miglia dallIsola La Concordia doveva transitare a 5 miglia dallIsola del Giglio e non a poche centinaia di metri

taminazione, per cos dire, estetica ha proseguito Clini A essere contaminata potrebbe essere non solo la zona del naufragio, ma tutta la costa tirrenica. Questo dipender molto dalle correnti. Quindi non solo lIsola del Giglio e la Toscana, ma aree anche molto vaste sono da considerare a rischio.

4la nave la lasceranno l? Ma


Non si sa ancora. Se affondasse, quasi sicuramente s: loperazione di svuotamento dei serbatoi sarebbe molto pi rischiosa e costosa, ma poi, con la carcassa inabissata, ci sarebbe poco altro da fare. Se non affonda ancora di pi, allora bisogner decidere se farla a pezzi in loco, se portarla a Palermo, dove lhanno costruita, e demolirla l o (ipotesi remota) se tirarla su, ripararla, cambiarle nome e rimetterla prima o poi in navigazione. Probabilmente non vale la pena, perch oltre ai danni procurati dallo scoglio, ci sono quelli che hanno fatto adesso i sub, con lesplosivo, per aprirsi altri varchi.

i milioni di euro La Costa Concordia ha una copertura assicurativa che ammonta a 395 milioni di euro

395

LE OPERAZIONI DI RIMOZIONE LE DUE PRINCIPALI IPOTESI ALLO STUDIO

1ministro Clini ha parlato alla Il


Camera.

5 che potrebbero solle vero


varla con i palloni?

S, ha detto che per la messa in sicurezza dei serbatoi della Costa Concordia occorreranno almeno due settimane. Una valutazione alquanto ottimistica: i tecnici della Smit hanno sempre parlato di almeno 28 gior-

GDS

Lo ha detto lamministratore delegato della Costa Crociere, Pierluigi Foschi. I palloni, pieni daria, verrebbero messi sotto lo scafo. Un recupero spettacolare, ma ancora allo studio. Tra lo studio e i tempi di messa in opera della soluzione adottata ci vorr un anno.

il comandante

E Schettino ritornato a casa trova i suoi fan: Non mollare


to e cresciuto a Meta. Se, da una parte, lo sport pi diffuso in queste ore dalla stampa di tutto il mondo sbeffeggiare luomo accusato di omicidio colposo plurimo, naufragio e abbandono della nave (Il coniglio dei mari lo definisce il New York Post per dargli del codardo), ieri mattina, in via San Cristoforo 10, in tanti sono arrivati a presidiare casa Schettino. Cera pure lassessore al Bilancio, Giuseppe Tito, che in paese chiamano l"imperatore": Schettino persona degnissima: tutti lo hanno gi condannato ma nessuno dice che ha salvato 200 persone, dice. Su Facebook si pure costituito il gruppo (Francesco Schettino sei il nostro eroe.
Striscione Ieri sera, poi, tre

STEFANIA ANGELINI

A Meta di Sorrento (Na) glielhanno sempre ripetuto: Franco sei il pi bravo di noi, sei il migliore, sei il top. E ancora: Franco, tu s che puoi fare carriera, vai a lavorare alla Costa. E anche adesso che successo limprevedibile, i compaesani di Francesco Schettino non lo lasciano solo. A cinque giorni dalla tragedia della Concordia, con un bilancio ancora provvisorio dei morti, in questo paese di 8 mila anime vicino a Sorrento, la gente non riesce proprio a voltare la faccia al 52enne comandante della Costa Crociere na-

Lo striscione apparso davanti casa Schettino, a Meta di Sorrento (Na)

19enni hanno affisso, proprio davanti al portone di casa Schettino, lo striscione con la scritta Comandante non mollare. E chi lo ha visto marted notte di ritorno a casa dopo che il gip gli ha concesso i domiciliari lo ha descritto cos: Provato, certo, ma sereno, perch lui ci ha detto che ha fatto il suo dovere, racconta un vicino. Ai suoi amici, Schettino ha ripetuto che ha fatto un errore nella manovra ma che non scappato dalla nave. Lo stesso copione viene ribadito anche dal cognato, Maurilio Russo: Lui sceso dalla nave

per controllare i danni, altro che fuga. Ha evitato una tragedia, poteva andare molto peggio. Ma Russo accenna anche al famoso "inchino": una procedura consueta, gli armatori lo sanno bene, inutile che facciano finta di nulla, fa parte dello spettacolo. Intanto, zia Laura, sorella della mamma del comandante, piange davanti alla tv: Ci capitata una diavoleria e chiss ancora cosa dobbiamo sopportare. Non ce lo meritavamo, noi siamo famiglia di naviganti, noi. Ci va gi duro, parlando di gogna mediatica il parroco del paese, Gennaro Starita: Umanamente lhanno ucciso. Nel frattempo, una lettera anonima ieri arrivata nella sede del comune di Meta, indirizzata al sindaco, con tanto di insulti per il comandante Schettino: il solito terrone incapace. E pare che non sia lunica.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LA CURIOSIT

Dopo il salvataggio 22 scialuppe lasciano lisola


GROSSETO (m.c) A bordo sono visibili i segni della drammatica notte di venerd: salvagenti e cartoni dacqua. Cos ieri 22 scialuppe della Concordia hanno lasciato lIsola del Giglio, direzione Talamone: rimarranno nel porticciolo per una notte, forse due. Ma Talamone non sar la meta definitiva. Da domani, se i venti annunciati da sud lo permetteranno, dovrebbero cominciare un altro trasferimento verso un piccolo appezzamento di terreno accanto al moletto della Puntata, a Fonteblanda, nel comune di Orbetello.

38

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 19 GENNAIO 2012

ALTRI MONDI

IL BLOCCO DEI TIR CONTINUA

Sicilia, scaffali vuoti e manca la benzina


Chiuso il porto di Palermo, isolato il petrolchimico di Gela, a Catania camion carichi di beni di prima necessit per scuole e

ospedali scortati dalla polizia, file e tensione alle pompe di benzina (ad Agrigento un senegalese stato preso a sprangate da un altro automobilista, rimproverato per aver superato la coda), scaffali vuoti nei supermercati (nella foto Ansa) e merci in deperimento con

danni per milioni di euro a commercio e agricoltura. Il blocco dei tir in Sicilia imposto dagli autotrasportatori delle sigle Aias e Aitras, dai lavoratori del movimento Forza dUrto e dagli imprenditori agricoli appartenenti al Movimento dei Forconi per protestare contro laumento delle

accise e il caro carburante da luned scorso sta creando disagi non solo sullisola. In Sicilia la tensione per altissima e oggi il presidente della Regione Raffaele Lombardo incontrer i rappresentanti dellAias, una delle sigle protagoniste del blocco che si protrarr fino a domani.

LE RAGIONi DEI TAXI I COSTI DI GESTIONE SONO I PI ALTI DEUROPA

MONTI A LONDRA FIDATEVI DI NOI

Liberalizzazioni al via Spunta la scatola nera che taglia la Rc auto

notizie Tascabili
Operazione della Finanza a Roma

Bancarotte pilotate, sequestrata Pizzarito


Per gli investigatori un sistema di bancarotte pilotate per evadere il fisco, con a capo tre professionisti romani: lavvocato Andrea Badanai e i commercialisti Riccardo Modiano e Michele Benincasa Stagni. Venivano avvicinati da imprenditori i per svuotare le casse delle aziende e sottrarle ai creditori: arrestati in unoperazione della Finanza a Roma, sono accusati di associazione a delinquere finalizzata alla bancarotta. In totale sono 16 le ordinanze di custodia cautelare e circa 50 milioni i beni sottratti. Molte le societ sequestrate, compresa quella che gestisce i ristoranti Pastarito-Pizzarito.

PERCENTUALI PARAMETRATE AI PRINCIPALI PAESI UE. FONTE: CGIA MESTRE/DARCO

Il primo ministro inglese David Cameron (45), e il premier Mario Monti (68) a Downing Street ANSA

Lincidente a Massa Carrara

I tassisti non mollano Bloccata mezzItalia


Serrate da Torino a Palermo Si va verso la precettazione Oggi altro summit col governo
VINCENZO DI SCHIAVI

non ci ascolteranno, sar linferno. La bozza elaborata dal governo prevede lincremento delle licenze stabilito da unauthority compensato da una tantum in favore di chi gia titolare, la possibilit di averne pi duna o di averla part-time, orari pi flessibili, tariffe aperte ed extraterritorialit (prestare servizio anche fuori dal Comune in cui si registrati). No dei tassisti allauthority, alla plurilicenza e allextraterritorialit: Grossi gruppi potrebbero rastrellare licenze in giro per lItalia ed esercitare qui in citt, e noi che labbiamo pagato cara faremmo la fame.
Blocchi Anche ieri a Roma giravano pochissime auto bianche (ora rischiano la precettazione), a Milano stato bloccato il servizio fino alle 15 in attesa del confronto a Palazzo Chigi poi slittato; a Torino blocco totale delle auto bianche, mentre 800 tassisti hanno paralizzato il centro di Genova. Assemblee e presidi un po in tutta Italia, minacce e zuffe con chi non ha voluto aderire alla protesta. Un assist alla categoria arriva dalla Cgia di Mestre, la cui ricerca comparata sui costi sostenuti dimostra che sono i pi alti tra i grandi paesi Ue. Il gasolio costa quasi il 16% in pi, il peso della pressione tributaria superiore del 3%; lassicurazione dellauto incide per il 58% in pi, mentre laumento medio del listino prezzi delle autovetture registrato in Italia nellultimo anno stato superiore del 2,7%.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Un viaggetto a Londra per rassicurare i mercati, parlare di Europa e di crescita. Ieri il presidente del Consiglio, Mario Monti, s presentato al numero 10 di Downing Street e ha incontrato il premier britannico, David Cameron. Gli ha rinnovato la volont di lavorare per il mercato unico che sar uno strumento per la crescita. Resta, per, il problema della governance dellEurozona che non ancora allaltezza e per cui non chiede nulla a Berlino. Di una cosa, per, il presidente del Consiglio si detto certo: Crediamo entrambi che la disciplina fiscale sia una condizione necessaria, anche se non sufficiente. Ha pure assicurato che convincer i mercati che lItalia solida e affidabile, parole non causali in una giornata in cui le agenzie di rating hanno preso di mira il Paese: Fitch ha fatto sapere che sta pensando di abbassare di due livelli il giudizio sul debito, mentre per Moodys lItalia dovrebbe essere in recessione gi nel 2012.
Lenzuolata In ogni caso, dopo lincontro con

Esplode metanodotto: 10 feriti, gravi 3 operai Distrutte le case vicine

slittato a mezzogiorno di oggi lincontro tra il governo e i sindacati dei tassisti sul contestato progetto di liberalizzazione, mentre la serrata delle auto bianche si estesa a tutte le principali citt italiane, da Torino a Palermo. Epicentro della rivolta rimane il Circo Massimo a Roma dove, ieri mattina, i tassisti si sono riuniti in un clima di tensione (slogan e minacce contro il governo) per delineare le controproposte da sottoporre allesecutivo: Se

La categoria si oppone al varo di unauthority, extraterritorialit e plurilicenze A Torino ferme tutte le auto bianche, il centro di Genova paralizzato

Cameron, Monti andato nella sede della Borsa di Londra, il London Stock Exchange, dove ha incontrato a porte chiuse gli investitori. Al termine, lannuncio pi importante sullo spinosissimo tema delle liberalizzazioni: ha rivelato che il consiglio dei ministri domani affronter un secondo round di misure per la crescita. La bozza del decreto pi atteso composta da 44 articoli: previsti interventi a tappetto e uno in particolare tocca le assicurazioni auto per contrastare le frodi e favorire il calo delle tariffe: gli automobilisti che autorizzeranno le imprese assicuratrici ad installare una scatola nera che registrer lattivit del veicolo avranno uno sconto. Per il resto, saranno liberalizzati orari e turni delle farmacie e abrogate le tariffe professionali. In pi, diventer obbligatorio per tutti i professionisti il preventivo scritto ai clienti e i gestori degli impianti di distribuzione dei carburanti titolari anche della relativa autorizzazione petrolifera potranno rifornirsi da qualsiasi produttore: per questo arriver entro sei mesi un decreto per separare Snam Rete Gas da Eni.

l luogo dello scoppio a Barbarasco (Massa Carrara) ANSA


Prima lo scoppio, poi le fiamme alte fino a 200 metri: ieri, poco dopo le 14, a Barbarasco, frazione di Tresana (Massa Carrara), lesplosione di una centralina del metanodotto della linea La Spezia-Parma ha ferito 10 persone , tra cui tre operai (ora in gravi condizioni) e 7 persone che abitano nelle case vicine alla centralina (tre sono state distrutte). A provocare la forte deflagrazione, che ha creato un cratere di 25 metri di diametro per 8 di profondit, la manovra di un escavatore che avrebbe sganciato una delle tubature.

Vittime 42 anziani, 15 indagati

Sevizie in casa di riposo Sette fermati a Sanremo


Una casa di riposo Borea e Massa di Sanremo trasformata in un lager. Botte, umiliazioni e sevizie perpetrate nei confronti di 42 anziani (filmate dalla Guardia di Finanza) e 2 morti talmente sospette da meritare un supplemento dindagine. Sette arresti tra il personale della struttura, compresa la responsabile Rosalba Nasi, 58 anni (ora ai domiciliari), moglie del senatore Pdl Gabriele Boscetto. In tutto sono 15 gli indagati: gli anziani venivano picchiati, legati ai letti e abbandonati in situazioni igieniche indecenti. Secondo la Guardia di Finanza vivevano subendo violenze inaudite e sconcertanti.

NELLA NOTTE SUL RACCORDO ANULARE DI ROMA FERITI ANCHE DUE AGENTI DELLA POLSTRADA CHE ERANO GIUNTI IN SOCCORSO

Camion sullauto in sosta: morti 5 ragazzi


Lautista, negativo ai test di alcol e droga, sotto choc: stato un colpo di sonno
indagato per omicidio plurimo il camionista che, nella notte tra marted e mercoled sul raccordo anulare di Roma col suo camion che trasportava mozzarelle, ha investito e disintegrato una Citroen C1 uccidendo 5 ragazzi tra i 20 e i 23 anni originari di Centocelle e Tor Bella Monaca e ferendo due agenti della Polstrada. Limpatto avvenuto intorno alle due di notte al chilometro 51: il conducente, un 30enne risultato negativo ai controlli antialcol e antidroga, in stato di choc e non ricorda la dinamica dellincidente riconducibile forse a un colpo di sonno o allo scoppio di un pneumatico.
Limpatto Il camionista, partito dal Molise e diretto in alcuni negozi della Capitale, giunto sul raccordo anulare ha perso il controllo del mezzo centrando la Citroen in sosta e mandandola a sbattere contro una pattuglia stradale che stava soccorrendo i ragazzi rimasti in panne. Ferita gravemente

una poliziotta, che dovr subire un intervento chirurgico al setto nasale, mentre laltro agente presenta una frattura alla mano e diverse ferite. Nulla da fare invece per Mario Ferruzzi, 22 anni, Mattia Campaniello, 21, Emilia Di Genova, 22, Matteo Giovannetti, 23, e Arianna Gatti, 22. Quattro di loro lavoravano anche al McDonalds di Tor Bella Monaca che ieri ha chiuso per lutto. I ragazzi erano andati a cena e poi al bowling. Immediati i soccorsi che sono andati avanti per oltre 4 ore in uno scenario raccapricciante: la Citroen accartocciata con i 5 ragazzi imprigionati tra le lamiere.

Lunico arrestato in Italia entro il 27

Il vigile ucciso a Milano: lo slavo sar estradato


S dallUngheria alla richiesta di estradizione in Italia di Gioco Jovanovic, il nomade di origine serbo croata con passaporto tedesco, bloccato domenica fra Ungheria e Serbia perch sospettato di aver ucciso il 12 gennaio a Milano, investendolo con il suo Suv, il vigile urbano Niccol Savarino. La consegna dovr avvenire entro il 27 gennaio. Il giovane (che per i familiari si chiamerebbe Goico Nicolic e avrebbe 17 anni) ha talmente documenti falsi che ancora non stato possibile accertare la sua vera identit; Non abbiamo elementi per dire che sia minorenne, fanno sapere dalla Questura milanese.

La Citroen, un groviglio di lamiere, viene rimossa ANSA

GIOVED 19 GENNAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

39

ALTRI MONDI

IL MOTORE DI RICERCA

Yahoo! ha problemi Lascia il cofondatore


Scossone in casa Yahoo!. Il co fondatore, Jerry Yang (nella foto Ap), lascia il motore di ricerca e la societ che ha fondato

insieme a David Filo nel 1995. Lannuncio arrivato marted sera, nel momento in cui Yahoo! impegnato nella vendita degli asset asiatici. Yang si dimesso anche dai cda di Yahoo! Japan e Alibaba. Comunque, Wall Street ha festeggiato la sua uscita: il titolo ha guadagnato fino al 4,3%.

ALLHEINEKEN IL 7 LUGLIO

I Cure raddoppiano: live a Milano e Roma


The Cure scatenano la guerra dei festival. Lo storico gruppo questestate infatti raddoppier in Italia: al concerto

confermato per il 9 luglio al Rock in Roma, The Cure hanno aggiunto 2 giorni prima il pas saggio allHeineken Jammin Festival, che cos ha comunica to il suo primo gruppo ospite. Il 7 luglio la band di Robert Smith si esibir allArena Concerti di Rho Fiera, a Milano.

DOMANI PER LA 100a PUNTATA DELLO SHOW DI CANALE 5

Hunziker e Cortellesi hot Che bacio alla festa di Zelig


Una festa e un bacio a sorpresa. Per la centesima puntata di Zelig, in onda domani in prima serata su Canale 5, gli autori Gino e Michele avevano gi da tempo assicurato il ritorno di numerosi artisti che hanno fatto la storia del cabaret italiano. Ma, in mezzo a loro, alla registrazione della serata era presenta anche unospite donore: Michelle Hunziker, presentatrice dello show comico per le prime quattro edizioni. Per loccasione si esibita in un balletto hot: una performance a met strada tra il divertito e il sensuale, con la nuova padrone di casa, Paola Cortellesi. Entrambe vestite in un aderentissimo completino fucsia, si sono date un bacio saffico sotto lo sguardo compiaciuto di Claudio Bisio. Piccolo particolare della serata di festa, seconda puntata di Zelig 2012 dopo il buon debutto di venerd scorso (5 milioni 561 mila spettatori, share del 21.49%): non era presente Vanessa Incontrada, protagonista di otto edizioni del cabaret di Canale 5.

CRIALESE: NIENTE OSCAR

SU SKYUNO DIECI EPISODI OGNI GIOVED

Ecco Strike Back Azione, terroristi e anche sesso

Michelle Hunziker e Paola Cortellesi: un bacio in bocca per Zelig

Inchieste e gialli dautore La fiction torna alla radio


Nuova vita per laudiodramma: la Rai punta su Acab con Favino E a Milano i racconti di Lucarelli e Carlotto sono registrati in teatro
FILIPPO CONTICELLO

Non era solo compagnia, ma una religione popolare: dopo la Guerra ascoltare per radio quelle voci austere era come la preghiera del mattino. I radiodrammi, romanzi o racconti brevi cuciti apposta per letere, hanno orientato il gusto italiano per un po. Adesso sanno di vintage, ma vivono nuova giovinezza: sadattano alla moderna tecnologia e piacciono pure. un rimpallo (radiofonico) dal teatro al web, dai libri ai film. Luned, ad esempio, Radio 2 ha iniziato un esperimento: ha messo insieme un attore e un giornalista per un progetto interessante che durer per due settimane. Una striscia on air dal titolo Acab, la polveriera ispirata al libro del cronista di Repubblica, Carlo Bonini: assieme a lui Pierfrancesco Favino, protagonista dellomonimo film in uscita il 27 gennaio. Il corpo a corpo delle voci parte da un acronimo di moda riferito ai poliziotti, All cops are bastards: Alla radio si riflette e noi

riflettiamo sullodio sociale e la violenza da unangolazione originale, la perfetta evoluzione dei vecchi drammi che tanto intrigavano e tanto intrigano. Oggi cambia solo la fruizione, pi dinamica, racconta il direttore di rete Flavio Mucciante.
Niente di cui stupirsi Si chiamano audiodrammi: la moderna drammaturgia che parte dal successo in libreria e atterra morbida sul web. Prendete, ad esempio, autori di successo come Carlo Lucarelli, Sandrone Dazieri, Pino Corrias, Massimo Carlotto e Andrea Bajani: dei loro gialli pensati per letere andranno in scena da febbraio allElfo Puccini di Milano. In quei giorni il teatro sar pi o meno come uno studio di registrazione e il pubblico assister allallestimento sonoro come a una cerimonia mistica: alla fine i podcast saranno in commercio su www.fonderiamercury.it, sito dellassociazione che promuove liniziativa. E linteresse per il genere non dovrebbe stupire nessuno, almeno ad ascoltare Diego Cu-

gia, inventore di Jack Folla, personaggio di culto radiofonico: Questa fiction non la parente povera e non vedente di quella televisiva, ma un genere che coinvolge il pubblico pi profondamente e moltiplica le suggestioni. Anzi, peccato che la Rai non investa di pi anche nel radiofilm: sarebbe stato lo strumento di evasione di massa perfetto e a basso costo in tempi di crisi. La fresca rilettura del suo mitico Alcatraz su Radio 2 ha avuto in sei mesi mezzo milione di ascolti on line. Cos Mucciante si gode il boom, una formula narrativa che funziona sempre e lennesima conferma: quelle voci sono molto pi di una compagnia.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Terraferma escluso dalla corsa Non ci sar nessun film italiano nella notte degli Oscar, domenica 26 febbraio a Los Angeles. LAcademy ha comunicato la lista dei 9 candidati (poi diventeranno 5) che avranno la possibilit di aggiudicarsi lOscar per la migliore pellicola straniera: escluso Terraferma di Emanuele Crialese. Il regista del film che affronta il tema dellimmigrazione ha commentato senza drammi: Penso al futuro! Sono in Brasile! Congratulazioni a chi ce lha fatta

Due rambo nella serie Usa, S remake di un successo inglese

Una sequenza dalla nuova serie Strike Back

La parola adrenalinico in questo caso perfetta. Almeno lo per linizio super-macho, super-sexy, super tutto insomma, del primo episodio di Strike Back - Senza regole, (nuova serie in onda da stasera, Sky Uno Hd). Uno dei due protagonisti, lex agente della Delta Force Damien Scott, lotta, spara, fa sesso. E questo completamente nudo. Damien (Sullivan Stapleton), si trova in coppia col sergente Michael Stonebridge (Philip Winchester), a dare la caccia a un tosto terrorista pakistano, Latif: il pi classico dei nemici dellultimo decennio. Ma al di l della suspence, del dispendio di stuntmen e di un budget definito ambizioso dalle note stampa, sono proprio le performance sexy di Damien ad alzare i toni. Pensate che le scene con lirlandese Orla ORourke, superspia per loccasione, sono subito finite in testa alla hit del sito mrskin.com dedicata alle serie tv pi hard. Strike Back, prodotta in 10 episodi dallamericana Hbo (una quasi garanzia), il remake dellomonima serie inglese basata su un romanzo di Chris Ryan. Un po 24 un po Arma Letale, perch i due agenti-rambo sanno anche non prendersi troppo sul serio, Oltreoceano piaciuta e la terza stagione in gestazione.
m.arc.
RIPRODUZIONE RISERVATA

AI SERVIZI SOCIALI A LOS ANGELES

C lok del tribunale: la Lohan fa progressi


Piccoli passi verso la normalit. Lindsay Lohan, in libert vigilata dopo essere stata condannata per guida in stato di ubriachezza e furto, ha ricevuto la seconda relazione positiva: Continua cos, stai proseguendo sulla giusta strada, ha detto il giudice della Corte Suprema di Los Angeles alla 25enne attrice americana, che sta svolgendo servizio sociale. E secondo alcune indiscrezioni potrebbe presto interpretare la parte di Liz Taylor a Hollywood.

In alto Pierfrancesco Favino: su Radio 2 con Acab, la polveriera. Sotto Carlo Lucarelli: il suo Radiogallo andr in scena al teatro Elfo Puccini di Milano il 25 febbraio ANSA

La fiction in radio non la parente povera di quella in tv: moltiplica le suggestioni


DIEGO CUGIA AUTORE RADIOFONICO

40

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 19 GENNAIO 2012

PRESTAZIONI TEMPORANEE
Questi avvisi si ricevono tutti i giorni 24 ore su 24 allindirizzo internet:

1.7
IMMOBILI RESIDENZIALI AFFITTI

www.piccoliannunci.rcs.it
oppure tutti i giorni feriali a: MILANO : tel.02/6282.7555 02/6282.7422, fax 02/6552.436. BOLOGNA : tel. 051/42.01.711, fax 051/42.01.028. FIRENZE : tel. 055/55.23.41, fax 055/55.23.42.34. BARI : tel. 080/57.60.111, fax 080/57.60.126. NAPOLI : tel. 081/497.7711, fax 081/497.7712. BERGAMO : SPM Essepiemme s.r.l. tel. 035/35.87.77, fax 035/35.88.77. COMO : tel. 031/24.34.64, fax 031/30.33.26. CREMONA : Uggeri Pubblicit s.r.l. tel. 0372/20.586, fax 0372/26.610. LECCO : SPM Essepiemme s.r.l. tel. 0341/35.74.00, fax 0341/36.43.39 MONZA : SPM Monza Brianza s.r.l. tel. 039/394.60.11, fax 039/394.60.55. OSIMO-AN : tel. 071/72.76.077 071/72.76.084. PADOVA : tel. 049/69.96.311, fax 049/78.11.380. PALERMO : tel. 091/30.67.56, fax 091/34.27.63. PARMA : Publiedi srl tel. 0521/46.41.11, fax 0521/22.97.72. RIMINI : Adrias Pubblicit di Rimini tel. 0541/56.207, fax 0541/24.003. ROMA : In Fieri s.r.l. tel. 06/98.18.48.96, fax 06/92.91.16.48 SONDRIO : SPM Essepiemme s.r.l. tel. 0342/20.03.80, fax 0342/57.30.63 TORINO : telefono 011/50.21.16, fax 011/50.36.09. VARESE : SPM Essepiemme s.r.l. tel. 0332/23.98.55, fax 0332/83.66.83 VERONA : telefono 045/80.11.449, fax 045/80.10.375. Per la piccola pubblicit allestero telefono 02/72.25.11 Le richieste di pubblicazione possono essere inoltrate da fuori Milano anche per telefax e corrispondenza a Rcs MediaGroup S.p.A. Divisione Pubblicit agli indirizzi di Milano sopra riportati. Si precisa che tutte le inserzioni relative a ricerche di personale debbono intendersi riferite a personale sia maschile sia femminile, essendo vietata ai sensi dell art. 1 della legge 9/12/77 n.903, qualsiasi discriminazione fondata sul sesso per quanto riguarda laccesso al lavoro, indipendentemente dalle modalit di assunzione e quale che sia il settore o ramo di attivit. Linserzionista impegnato ad osservare tale legge.

EX BANCARIO pensionato, ragioniere, buon inglese esamina proposte per collaborazione amministrativa. 333.39.43.548. SCRITTORE offresi esclusivamente a privati nell'elaborazione di monografie, biografie, trilogie. 345.29.26.595. 21ENNE diplomato bella presenza e volenteroso offresi qualsiasi campo. Cell. 333.36.42.496.

6
6.2

NIZZA Novit! Appartamenti nuovi, 50 mt zona pedonale. Prezzi lancio da euro 169.000 italgestgroup.com 0184.44.90.72.

MAJNO viale ufficio/appartamento, palazzo epoca prestigioso ristrutturato nuovo 160 mq. CE G - IPE 77,74 kWh/mc. Tel. 02.76.00.38.53. Sondrio affittansi uffici ristrutturati mq. 190 - 375 magazzino - laboratorio. CE: G - IPE: 86,60 kWh/mca.Cogeram 02.76.00.84.84. MM TURRO per investimento negozio 21 mq. da ristrutturare libero subito. 02.88.08.31. CE: G - IPE: 111,57 kWh/mc. PIAZZA VETRA adiacenze ottimo investimento 600 mq. negozio affittato 13 vetrine. Alta redditivit. 02.88.08.31. CE: G IPE: 147,22 kWh/mc - www.filcasaservice.it SANT'AMBROGIO adiacenze affittasi negozio di 3 vetrine, soppalco, bagno. Ristrutturato. 02.88.08.31 CE: F - IPE: 54,53 kWh/ mc.

GIOIELLI ORO ARGENTO

18.2

RICHIESTA

2
RICERCHE DI COLLABORATORI

AZIENDA farmaceutica cerca per dipendente trilocale /quadrilocale in Milano zona servita. 02.67.47.96.25. BANCHE multinazionali necessitano di appartamenti o uffici. Milano e provincia 02.29.52.99.43.

TABLET PIETRA LIGURE: incantevole posizione nuovo appartamento vista mare, termoautonomo, climatizzato. Ampio terrazzo. Classe A I.P.E. 35.27 kWh/ m anno. 333.86.44.263

METROPOLITANA

PUNTO D'ORO compriamo contanti, supervalutazione gioielli antichi, moderni, orologi, oro, diamanti. Sabotino 14 - Milano. 02.58.30.40.26.

19
AUTOVEICOLI

AUTOVETTURE

19.2

IMPIEGATI

2.1 COMPRAVENDITA

7
IMMOBILI TURISTICI

LS- LEXJUS SINACTA Avv. e Comm. ass.ti Milano, cerca ragioniera esperta in predisposizione Unico Pf e ditte individuali. Email: s.maestri@Islex.com STUDIO commercialista Milano MM3 cerca impiegata/o Iva, contabilit, bilanci, dichiarazioni. Inviare curriculum vitae : studiolavoro@fastwebnet.it

IMMOBILI COMMERCIALI E INDUSTRIALI

8
8.1

7.1

OFFERTA
CAIROLI

CQUISTANSI automobili e fuoristrada, qualsiasi cilindrata, pagamento contanti. Autogiolli, Milano. 02.89.50.41.33 - 02.89.51.11.14.

IMMOBILI RESIDENZIALI COMPRAVENDITA

A Punta Ala Castiglione d. P. 159.000 euro splendide suite sul mare pronte nuove nel 2012 investimento assicurato propriet certa uso gratuito reddito garantito 4% annuo a chi prenota entro gennaio in regalo l'arredamento telefona per vedere 035.47.20.050. ABBIAMO Alghero Sardegna 99.000 euro (prima costava 129.000 euro pazzesco) nuovo pronto fra poco anche rate senza anticipo 420 mensili oppure villetta 2 piani box solo 169.000 euro (ne restano 2). Tel. per vedere 035.47.20.050.

10
VACANZE E TURISMO

affittansi prestigiosi uffici completamente ristrutturati da mq. 70 a mq. 215. CE: E - IPE: 52,00 kWh/mca. Cogeram 02.76.00.84.84. CENTRO Bonaparte prestigioso negozio nove vetrine. Personalizzabile, ristrutturato. Soppalchi, sottonegozio. 02.89.09.36.75 www.filcasaservice.it - CE: F - IPE: 54,68 kWh/mc.

PALESTRE SAUNE E MASSAGGI

21

ALBERGHI-STAZ. CLIMATICHE

10.1

Solferino Immobiliare ELEGANTE PRESTIGIOSA E CHIC la vostra casa come voi.


www.solferinoimmobiliare.it Milano, via Solferino 25.

VENDITA MILANO CITTA'

5.1

1
OFFERTE DI COLLABORAZIONE

IMPIEGATI

1.1

BUONA esperienza customer service, inserimento ordini, buon uso pc, inglese. 331.30.18.497 CONTABILE consolidata esperienza nel ruolo della contabilit, supporto bilanci, adempimenti fiscali e amministrativi. 331.98.54.329. IMPIEGATA 36enne pratica in inserimento Co.GE, prima nota e liquidazione Iva cerca part-time. 333.73.42.142. RESPONSABILE amministrativo finanziario. Esperienza maturata aziende multisettore. Amministrazione, finanza, controllo, personale, estero. Riorganizzazione rilancio aziendale. 347.63.67.628.

ACCURSIO adiacenze vendiamo pied--terre di 90 mq. su due livelli. Ristrutturato e condizionato. Possibilit posto auto. 02.88.08.31. CE: F - IPE: 59,73 kWh/mc. BONI adiacenza, signorile, salone doppio, quadricamere, triservizi, cucina, sottotetto collegabile, box doppio. CE G - IPE 224,5 kWh/mq. Immobilcentro 02.48.19.35.60. CORSO GENOVA adiacenze, vendesi ampio bilocale affittato con balcone e cucina separata. Doppia esposizione. 02.88.08.31. CE: E - IPE: 135,01 kWh/mq per anno. PAOLO LOMAZZO 52 direttamente il costruttore propone edificio prestigioso nuova realizzazione varie metrature, terrazzi, box. 02.34.59.29.72 - www.52greenway.it - CE: B - IPE: 42,7 kWh/mq. SARPI adiacenze MM Moscova palazzina d'epoca vendiamo loft personalizzabili contesto signorile. 02.34.93.07.53. CE: B - IPE: 36,8 kWh/mq. TACCIOLI adiacenze stazione Affori nord Affori / MM3 in splendida corte, bilocale nuovo. Box. 02.66.20.76.46. CE: D - IPE: 111,1 kWh/mq. VIA BUSSETO contesto d'epoca ristrutturato bilocale nuovo mansardato, terrazzo. Pronta consegna. 02.88.08.31. CE: D - IPE: 91,45 kWh/mq. VIALE FULVIO TESTI ampio bilocale, soggiorno con cucinotto, camera, bagno finestrato. Balcone. Da ristrutturare. CE: G IPE: 192 kWh/mq. 02.88.08.31. 220.000,00 vendesi appartamento mq. 90, recente, CE "E" - IPE 145 kWh/mq per anno, medio-signorile, 02.33.14.141 agente immobiliare.

DA OGGI IL TUO ANNUNCIO G DIVENTA MULTIMEDIALE... A U .

SANREMO albergo centralissimo / vicino mare, conduzione familiare. Camere bagno, tv. Pensione completa euro 50. Telefono 0184.50.14.60. SETTIMANA BENESSERE : dal 9 gennaio al 19 marzo pensione completa bevande incluse, piscina coperta termoriscaldata, idromassaggio, 1 lezione acquagym, animazione, in doppia standard: 7 notti a partire da 350,00 a persona . Riduzioni bambini 3 - 4 letto. 019.60.17.26 www.riohotel.it Finale Ligure.

ABBATTI lo stress con massaggi rilassanti. Da luned a sabato. 02.54.10.21.68. ACCOGLIENTE centro italiano elegante, massaggi olistici, rilassanti. Totale benessere. Zona Piola. 02.26.67.899. AMBIENTE elegante ti propone massaggi rilassanti antistress per le tue pause di relax. 02.39.40.00.18. MANZONI centro benessere, massaggi rilassanti ayurvedici, personale qualificato. Ambiente classe. Promozioni. 02.39.68.00.71. VIVI momenti di relax. Esclusivo centro massaggi olistici. 02.55.18.64.14. www.centrobenessererhamay.it

AZIENDE CESSIONI E RILIEVI

12

ATTIVIT da cedere / acquistare artigianali, industriali, turistico alberghiere, commerciali, bar, aziende agricole, immobili. Ricerca soci. Business Services 02.29.51.80.14. AZIENDA auto in Milano zona Certosa cede ramo d'azienda, capannone 200 mq coperto. Ottima soluzione per operatori del settore. Trattativa riservata. 339.77.49.440. CEDESI ditta cosmetica Trento con stock clienti formulazioni prodotti capannone vicinissimo autostrada contributi provinciali Tel. 366.24.07.040. COLLINE PIACENTINE ristorante ristrutturato, mq. 700, vendesi immobile e attivit storica del 1850. Calegari 0523.38.42.90.

22
CHIROMANZIA
CARTOMANTE Vito, professionalit, esperienza consolidata, seriet. Su richiesta interviene personalmente ovunque. 339-60.51.442.

24
CLUB E ASSOCIAZIONI
A MILANO accompagnatrici, distinta agenzia presenta eleganti, affascinanti modelle ed interessanti hostess. 335.17.63.121.

INVIACI TESTO FOTO E VIDEO E


Per informazioni chiamaci allo 02.6282.7555 / 7422 agenzia.solferino@rcs.it
RCS MediaGroup S.p.A. Via Rizzoli, 8 - 20132 Milano

VENDITE ACQUISTI E SCAMBI

18

www.piccoliannunci.rcs.it
...Quotazioni

ORO USATO: euro 26,75 / grammo ORO PURO: euro 38,15 / grammo ARGENTO USATO: euro 380,00 / kg ARGENTO PURO: euro 530,00 / kg - MISSORI MM DUOMOCurtini, via Unione 6 Gioielleria
02.72.02.27.36. - 335.64.82.765.

il sito per pubblicare i tuoi annunci di piccola pubblicit su

CORRIERE DELLA SERA GAZZETTA DELLO SPORT e CITY


Facile e veloce. Bastano pochi click e lannuncio pronto

VENDITA

5.3

LANGHE albesi, splendida tenuta '700 mq. 1400. Rustici ed annessi mq. 1600. Terreno accorpato 10 ha. Luciana Vola 011.81.59.079. www.lucianavola.com

ACQUISTI

5.4

ACQUISTIAMO ORO Argento, Monete, Diamanti.

SOCIET d'investimento internazionale acquista direttamente appartamenti e stabili in Milano. 02.46.27.03.

SUPERVALUTAZIONE, pagamento contanti. Gioielleria Curtini, via Unione


6. - 02.72.02.27.36 - 335.64.82.765.

RCS Med aGroup S p A V a Rizzoli, 8 20132 Milano

GIOVED 19 GENNAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

41

ALTRI MONDI
Oroscopo
LE PAGELLE
21/3 - 20/4 21/4 - 20/5 21/5 - 21/6 22/6 - 22/7 23/7 - 23/8 24/8 - 22/9

Ariete 8
IL MIGLIORE Arrivano riconoscimenti al vostro lavoro. E tutto sa di successo. Lo stress cala, ai rivali scoppia la febbre gialla per linvidia, voi fornicate con slancio.
MARCO BELINELLI

Toro 7+
Nel lavoro stupite e stipate successi, il vostro vigore cresce. Pure leconomia si rafforza, ma oggi non fate cacchiate. Manco suine, please.
23/10 - 22/11

Gemelli 5,5
Una nota stonata c. Nel lavoro, in amore, nei rapporti. E pure il sudombelico di una tristezza unica. Dopodomani migliora un po tutto.
23/11 - 21/12

Cancro 6
I ritmi nel lavoro si intensificano e non lasciano tempo per gli svaghi. N per lo sport. E per il sudombelico non ne parliamo. Economia su.
22/12 - 20/1

Leone 7Il vostro tocco personale render il vostro lavoro un vero capolavoro. I soldi vi danno la colite, per. E pure il sudombelico stenticchia.
21/1 - 19/2

Vergine 5,5
Il vostro morale cala. Il tono vitale pure. Casa, famiglia e lavoro avviliscono. Stryke! Siate tolleranti e state su, per non portarvi sfiga da soli.
20/2 - 20/3

DI ANTONIO CAPITANI
23/9 - 22/10

Bilancia 7+
Lavoro, colloqui e viaggi premiano. E voi mostrate pure pi spirito decisionale: ecco perch cambia tempo. Il suino in voi si romanticizza.

Scorpione 6
Il lavoro paga, ma la vostra faccia fa venir voglia di toccarsi gli zebedei. State su, senza buttar via n il vostro tempo, n i vostri soldi.

Sagittario 7,5
Luna nel vostro segno, che vi apre gli occhi, vi conferisce fiuto, vi fa guadagnare punti su punti: grandi! Lesperienza, anche suina, vince!

Capricorno 6Dovrete scalare in solitaria. Perch gli aiuti non ci sono. O, magari, sono nocivi. Il sudombelico, pure, ha bisogno di una mano. Ussignr.

Acquario 7,5
Luna ipercreativa, utile a lavoro, soldi, alleanze. Se poi ci mettete un po della vostra faccia di glutei trionfate. Fornicazione sinusoidale.

Pesci 5,5
La Luna non agevola il rendimento nel lavoro. E rende casa e famiglia due bombe a idrogeno attaccate agli zebedei. Non drammatizzate, per.

La guardia dei New Orleans Hornets nato a San Giovanni in Persiceto (Bo) il 25 marzo 86 (Ariete)

TeleVisioni in chiaro
RAIUNO
TG 1 CHE TEMPO FA TG 1 OCCHIO ALLA SPESA LA PROVA DEL... TG1 - TG1 ECONOMIA VERDETTO FINALE LA VITA IN DIRETTA TG PARLAMENTO - TG1 CHE TEMPO FA L' EREDIT - TG1 QUI RADIO LONDRA SOLITI IGNOTI CHE DIO CI AIUTI Fiction 23.25 PORTA A PORTA 1.00 TG 1 - NOTTE 1.30 CHE TEMPO FA 1.35 QUI RADIO LONDRA 1.40 SOTTOVOCE 8.00 10.55 11.00 11.05 12.00 13.30 14.10 15.15 16.50 17.10 18.50 20.30 20.35 21.10

alla Radio
RAITRE
8.00 AGOR 10.00 RAI 150 ANNI LA STORIA SIAMO NOI 11.00 APPRESCINDERE 11.10 TG3 12.45 LE STORIE 13.10 LA STRADA PER... 14.00 TGR - TG3 15.05 LASSIE 15.55 GEO & GEO 18.10 TG3 - TGR - BLOB 20.15 STANLIO E OLLIO 20.35 UN POSTO AL SOLE 21.05 IL SEGNO DELLA LIBELLULA Film 23.00 CORREVA L'ANNO 0.00 TG3 LINEA NOTTE 0.10 TG REGIONE 1.00 METEO 3 1.05 RAI EDUCATIONAL

RAIDUE
8.00 9.30 10.55 11.00 14.00 16.15 17.00 17.50 18.45 19.30 20.25 20.30 20.55 23.10 23.25 0.15 1.05 CARTONI ANIMATI ZORRO - TG2 ACHAB I FATTI VOSTRI - TG 2 ITALIA SUL DUE GHOST WHISPERER DESPERATE... RAI TG SPORT - TG 2 NUMB3RS COBRA 11 ESTRAZIONI DEL LOTTO TG2 INTER - GENOA Coppa Italia TG 2 ALMOST TRUE RAI 150 ANNI LA STORIA SIAMO NOI TG PARLAMENTO

CANALE 5
8.00 8.40 8.50 11.00 13.00 13.40 14.45 16.15 16.55 18.50 20.00 20.30 21.10 23.45 1.30 2.00 2.40 4.05 TG5 - MATTINA LA TELEFONATA DI BELPIETRO MATTINO CINQUE FORUM TG5 SOAP UOMINI E DONNE AMICI POMERIGGIO CINQUE THE MONEY DROP TG5 STRISCIA LA NOTIZIA LA PRIMA COSA BELLA Film MATRIX TG5 - NOTTE STRISCIA LA NOTIZIA UOMINI E DONNE AMICI

ITALIA 1
8.00 8.40 10.35 12.25 13.40 14.35 15.30 16.20 16.45 17.45 18.30 19.25 21.10 23.10 1.00 1.15 2.00 CARTONI ANIMATI UNA MAMMA PER... GREY'S ANATOMY STUDIO APERTO - SPORT I SIMPSON WHAT'S MY DESTINY... DRAGON BALL CAMERA CAF THE MIDDLE LA VITA SECONDO JIM TRASFORMAT STUDIO APERTO - SPORT C.S.I. TRUE JUSTICE - LA VENDETTA Film NIKITA STUDIO APERTO LA GIORNATA THE SHIELD THE SHIELD

RETE 4
8.20 9.40 10.50 12.00 13.50 15.10 16.15 16.30 18.55 19.35 20.30 21.10 23.15 1.25 1.50 4.00 5.20 HUNTER RIS ROMA DELITTI IMPERFETTI BENESSERE - TG4 TELEFILM FORUM HAMBURG DISTRETTO 21 SENTIERI LUI E' PEGGIO DI ME TG4 TEMPESTA D'AMORE TEXAS RANGER L'ULTIMO PADRINO Film THE PACIFIC TG4 NIGHT NEWS ANIME IN DELIRIO ARLETTE PESTE E CORNA

LA 7
7.30 9.45 11.10 12.30 13.30 14.05 16.25 17.30 19.20 20.00 20.30 21.10 24.00 0.10 1.05 1.10 2.20 TG LA7 COFFEE BREAK LARIA CHE TIRA I MEN DI BENEDETTA TG LA7 ...GIUSTIZIA PER TUTTI ATLANTIDE LISPETTORE BARNABY G DAY TG LA7 OTTO E MEZZO PIAZZAPULITA Attualit TG LA7 (AH)IPIROSO MOVIE FLASH G DAY OTTO E MEZZO (R)

Radio 105
11.00 105 Friends

Tony e Ross (nella foto) ospitano Lets Talk About Sex: si parla di sesso con il professor Maurizio Bini

Rmc
13.00 Monte Carlo Mix

Film sul Digitale Terrestre

Lo Sport in chiaro, sul satellite e sul digitale terrestre


IN DIRETTA
CALCIO
21.00 INTER - GENOA
Coppa Italia Rai 2 e Rai Sport 1

PREMIUM
13.10 TRESOR MYA 15.07 TRUCS ET MACHINES JOI 15.30 INCEPTION PREMIUM CINEMA 15.31 INCEPTION PREMIUM CINEMA 16.57 40 GIORNI E 40 NOTTI MYA 18.04 DEVIL PREMIUM CINEMA 18.05 DEVIL PREMIUM CINEMA 20.48 FUOCHI DI COMPLEANNO PREMIUM CINEMA 21.15 SUDDEN DEATH STEEL 21.15 HARRY POTTER E I DONI DELLA MORTE: PARTE I PREMIUM CINEMA

BIATHLON
14.30 COPPA DEL MONDO
Sprint femminile. Da Antholz Rai Sport 2 e Eurosport

3.30

PHOENIX - DETROIT
NHL ESPN America

SNOWBOARD
13.00 COPPA DEL MONDO
SBX. Da Veysonnaz, Svizzera Rai Sport 1

9.15 9.30 9.45 10.00 10.15 10.30 15.00 15.30 16.00 16.30 17.00

PALLANUOTO BILIARDO
15.00 MASTERS SNOOKER
Da Londra, Inghilterra Eurosport 2

13.30 COPPA DEL MONDO


Slalom Gigante parallelo. Da Nendaz, Svizzera. Eurosport 2

17.30 CROAZIA - SERBIA


Europeo maschile. Da Eindhoven, Olanda Rai Sport 2

21.30 VALENCIA - LEVANTE


Coppa del Re Sky Sport 1, Sky Super Calcio e Sky Calcio 1

TENNIS
7.45 9.00 1.00 AUSTRALIAN OPEN
Da Melbourne Eurosport 2

15.45 O'SULLIVAN - TRUMP


Da Londra, Inghilterra Eurosport

19.45 ITALIA - OLANDA


Europeo maschile. Da Eindhoven, Olanda Rai Sport 1

BASKET
20.45 EA7 EMPORIO ARMANI MILANO PANATHINAIKOS ATENE
Serie A maschile Sportitalia

20.00 MASTERS SNOOKER


Da Londra, Inghilterra Eurosport

AUSTRALIAN OPEN
Da Melbourne Eurosport e Eurosport 2

SALTO CON GLI SCI


18.00 COPPA DEL MONDO
Qualifiche HS 134. Da Zakopane, Polonia Eurosport

AUSTRALIAN OPEN
Da Melbourne Eurosport e Eurosport 2

GOLF
12.00 VOLVO GOLF CHAMPIONS Da George,
Sudafrica. Sky Sport 2

3.00 AUSTRALIAN OPEN


Da Melbourne Eurosport e Eurosport 2

20.45 REGAL BARCELLONA - BENNET CANT


Eurolega. Top 16 Sportitalia 2

HOCKEY GHIACCIO
19.00 LEV - NEFTEHIMIK
Campionato russo Sportitalia 2

SCI ALPINO
11.30 COPPA DEL MONDO
Prove. Discesa uomini. Da Kitzbhel, Austria Eurosport 2

2.00

MIAMI HEAT LOS ANGELES LAKERS


NBA Sky Sport 2

SKY SPORT 1
9.00 CALCIO: LAZIO ATALANTA Serie A. Highlights.

17.30 1.30

1.00

NY RANGERS PITTSBURGH
NHL. ESPN America

CALCIO: JUVENTUS CAGLIARI Ser e A. Highlights. CALCIO: MILAN INTER Serie A. Highlights. CALCIO: PARMA SIENA Serie A. Highlights. CALCIO: CESENA NOVARA Serie A. Highlights. CALCIO: GENOA UDINESE Serie A. Highlights. CALCIO: MILAN INTER Serie A. CALCIO: FAN CLUB MILAN CALCIO: FAN CLUB ROMA CALCIO: FAN CLUB INTER CALCIO: FAN CLUB LAZIO CALCIO: FAN CLUB NAPOLI CALCIO: FAN CLUB JUVENTUS CALCIO: VALENCIA LEVANTE Coppa del Re.

SKY SPORT 2
16.45 BASKET: MIAMI HEAT - SAN ANTONIO SPURS NBA.

Per il gioco di Rmc, in palio c il cd The Lioness: Hid den Treasures di Amy Winehouse (nella foto)

SKY SPORT 3
I SIGNORI DEL CALCIO: SPECIALE DERBY. 12.00 CALCIO: REAL MADRID - BARCELLONA 9.00
Coppa del Re.

Virgin Radio
22.00 Virgin Motel

14.00 CALCIO: LIVERPOOL STOKE CITY


Premier League.

16.15 CALCIO: PESCARA VERONA Serie B. 18.15 CALCIO: REAL MADRID BARCELLONA
Coppa del Re.

Tra i clienti del Virgin Mo tel oggi ci sono i Toto, i GunsnRose, Bob Dylan (nella foto) e i Pink Floyd

GazzaMeteo
A CURA DI

Ieri
ALGHERO ANCONA AOSTA BARI

min max
0 -2 -2 3 -7 0 -3 -1 -5 8 -2 -4 -2 6 -4 -3 4 -2 -8 -8 0 -4 13 4 7 10 0 14 5 11 10 13 7 -1 11 12 10 3 11 11 4 9 5 -1

Oggi
Aumento della nuvolosit su buona parte del Centronord per il rinforzo di venti di Libeccio. Piogge tuttavia scarse, concentrate tra Liguria e alta Toscana e in prossimit dei rilievi alpini. Qui attesa neve sul confine. Buono altrove. Trieste
Venezia
4 5 3 5

Domani
Una perturbazione atlantica sospinta da forti venti occidentali transiter sull'Italia. Piogge in Friuli, nelle zone interne tra Toscana e Umbria, su Lazio, Campania e Calabria tirrenica. Neve lungo le Alpi di confine fino a quote basse.

Dopodomani
Ancora forti venti di Maestrale e Tramontana al Centrosud con residua instabilit e qualche rovescio tra Calabria e Sicilia. Addensamenti sulle Alpi di confine con locali nevicate. Stabile altrove, nebbie al mattino in Val Padana.

Trento Aosta
1 8 5 5

Legenda CIELO
Sole Nuvolo Rovesci Coperto Pioggia Temporali Neve Nebbia

BOLOGNA

Milano
2 8

VENTI
Deboli Moderati Forti Molto forti

CAGLIARI CAMPOBASSO CATANIA FIRENZE GENOVA L'AQUILA MILANO NAPOLI PALERMO PERUGIA POTENZA REGGIO CALABRIA ROMA TORINO TRENTO TRIESTE VENEZIA

Torino
3 6 7

Bologna Genova
10 3 8

Ancona

Firenze
2 8

Perugia
3 8

3 10

LAquila
3 6

MARI
Calmi Mossi Agitati

ROMA
2 10

Campobasso
3 8

Bari Potenza
2 6 3 11

Napoli
0 11

Cagliari
4 12

Catanzaro
1 10

Il sole oggi MILANO


Sorge Tramonta

ROMA
Sorge Tramonta

Palermo
1 12 5 11

Reggio Calabria
4 13

Il sole domani MILANO


Sorge Tramonta

La luna ROMA
Sorge Tramonta Nuova Primo quarto Piena Ultimo quarto

Catania

7:57

17:09

7:34

17:06

7:57

17:10

7:33

17:07

23 gen.

31 gen.

7 feb.

14 feb.

42

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 19 GENNAIO 2012

FOCUS

LETTERE
Bianco e Nero
A CURA DI ANTONIO DI ROSA Fax: 0262827917. Email: gol@rcs.it

Il Milan non vola alto E colpa del braccino?


Simone Origone, 32 anni, ha stabilito il primato di velocit di 251,4 km/orari nel 2006 AFP

Personalmente ho l'impressione che il Milan di quest'anno abbia, per usare un termine tennistico, il "braccino". Infatti ogni qualvolta ha la possibilit di volare alto (come poteva accadere dopo il passo falso della Juventus col Cagliari) improvvisamente frena. Sembra quasi che abbia paura di primeggiare.
Mauro Maiali

Luomo pi veloce del mondo

Sciare a 250 km allora Ecco i segreti di Origone


Test nella galleria del vento a Torino. Si veste in 50 minuti. A 200 orari arrivo in 5 secondi: senti gli sci che vorrebbero aprirsi. Sensazioni? A quella velocit un aereo decolla...
DAL NOSTRO INVIATO

Caro Mauro, ci sono anche gli avversari. Il Milan non pu decidere da solo quando deve vincere. Il campionato quest'anno molto equilibrato e forse lo sar fino alla fine. Il Milan la squadra potenzialmente pi forte ma sui risultati incidono molte componenti. Ad esempio, l'infortunio di Boateng un serio problema perch si aggiunge a quello di Aquilani e alle condizioni imperfette di Seedorf, all'assenza di Gattuso. Insomma un intero reparto di centrocampo falcidiato per motivi diversi. Aggiunga la non eccelsa condizione di Pato, il leggero infortunio di Abbiati e il quadro completo. La Juve non perde ma non riesce ad andare in fuga perch lascia sul terreno i punti con le squadre pi deboli. L'Udinese denota qualche piccola discontinuit. Poi c' l'Inter in grande ripresa. Insomma un quadro allettante per un campionato avvincente. Quello che vogliamo noi tutti, appassionati di calcio. Quando una squadra deve recuperare un abisso, perch l'Inter era veramente precipitata, non pu badare alla qualit del gioco. D'ora in poi Ranieri, col recupero di Sneijder, pu tirar fuori i suoi assi e migliorare l'assetto tattico dei nerazzurri. Il tecnico romano ha gi fatto un mezzo miracolo viste le condizioni in cui ha trovato la squadra e i ripetuti infortuni. Quanto a Tevez ripeto quello che ho gi detto in passato: non serve allInter e neppure al Milan. Non scende in campo da tempo e anche se si fosse allenato con seriet non avrebbe il ritmo-partita. Ha un caratteraccio, difficile da gestire. bravo, ma vale seriamente i tanti soldi richiesti dal City? Secondo me, no. Il mercato esagera le stime. Non vedo una emergenza che richieda di prendere un giocatore che, tra l'altro, non pu giocare in Champions.

Milan, consigli per gli acquisti


Dopo il derby perso con l'Inter giocando, o meglio non giocando, mi domando se questa squadra sia allaltezza per poter competere in Europa. Con Barcellona e Real c' un abisso, ma anche in Italia penso che stia davanti la squadra meno scarsa. Del Milan salverei solo Thiago Silva, Boateng, Ibra, El Shaarawy. Mi chiedo: Tevez a chi serve? Io prenderei Handanovic, Banatia, Isla, Asamoah, De Rossi, Tevez e Goetze. sistemare con un intervento il ginocchio sinistro che fa sempre male (Devo ringraziare il dottor Combi che da anni mi d una mano).
Velocit Simone prova a spiegare che cosa sono
Luca Ronchi

MARISA POLI GRUGLIASCO (Torino)

Luomo pi veloce del mondo sono io, non Usain Bolt. Dallalto del record del mondo 251,400 chilometri allora , Simone Origone si permette di scherzare tra una pausa e laltra delle prove nella galleria del vento Pininfarina. Il vincitore dellultima Coppa del Mondo di sci velocit (in tutto ne ha vinte 7) qui per mettere a punto il materiale per la stagione al via, per studiare come mettere le mani, come posizionare i gomiti. Il pilota conta, ma se hai i materiali lenti non vinci conferma e nella mia disciplina laerodinamica fondamentale. Anche per rosicchiare qualche chilometro allora di velocit sulle piste che in 5 o 6 secondi ti sparano da 0 a 200 chilometri allora. Come ci succede a Vars spiega il 32enne di Champoluc, che dal 2005 testa assetti e materiali qui Non c supercar che ci abbia battuto, finora, e purtroppo non c nemmeno marca di auto che si sia proposta per sponsorizzarci....
La vestizione Come prima di ogni gara impor-

tante, il detentore della Coppa del Mondo impiega almeno 50 minuti per infilarsi nella strettissima tuta in lycra spalmata di poliuretano, sistemare gli spoiler dietro ai polpacci, mettere lo scotch sugli scarponi, calare sugli occhi il casco in vetroresina modello Darth Fener di Guerre Stellari. Poi si sottopone a una trentina di spazzolate a 110 chilometri orari, da 30 secondi ciascuna, assume ogni volta la posizione da gara, la corregge e la modifica per capire qual la pi redditizia. Tutto sotto il controllo di Stefano Maldifassi, responsabile della ricerca della Fisi. Poi cerco di portare questo sulla neve dice il 32enne che, da numero 1 dello sci velocit, vive con il lavoro di maestro di sci, guida alpina e elisoccorritore.
La Coppa Dopo la Fis sulla pista austriaca di Lac-

kenhof am Oetscher (Gara lenta, solo 150 allora, non che ci vestiamo come astronauti per andare cos piano...), la Coppa del Mondo si aprir il 25 e 26 febbraio ad Andorra. Lobiettivo della stagione migliorare il record, in questi anni non c mai stata loccasione. Stavolta sar a Vars, in Francia, a fine aprile, prima di

Simone Origone, 32 anni, ha vinto 7 Coppe del Mondo di sci velocit e 4 Mondiali PENTAPHOTO

quei pochi secondi in cui schizzi da zero a 200. Ci arriviamo in un secondo in pi di una Formula 1 dice Simone, che la prossima settimana sar a Bansko con il principe Alberto di Monaco, metter allasta uno dei suoi caschi per Save the children C gente che a certa velocit ha paura, a me invece sempre piaciuta. Versione confermata da Alberto Schieppati, ex gigantista azzurro qui nel ruolo di amico e aiutante: Gi nel comitato si siliconava le tute e andava gi sempre dritto. Simone spiega come nella velocit esistano tre scalini. Il primo quando arrivi a 200 allora e senti gli sci che vorrebbero aprirsi, un altro passo verso il limite quando arrivi a 220, a 240 tutto esasperato. Un aereo decolla a 250 chilometri allora, facile capire la sensazione.... Due giorni cos nelle gare di Coppa del Mondo, uno di pi nelle gare Pro, con un paio di giri di riscaldamento in cui la velocit si alza e il tentativo sparato nellultimo giorno. Nella pista del record, a Les Arcs, impieghi solo 17 secondi dalla partenza alluscita dalla fotocellula. Tutti in apnea. Non hai tempo di guardarti in giro, pensi solo a quello che devi fare prima di arrivare alla linea rossa in fondo, quella che delimita larea del cronometraggio. Una volta, ai Mondiali, non lho neanche vista, mi accorgevo che i secondi passavano, ma figuriamoci se potevo mollare... Sono decollato. Sul pianeta delluomo pi veloce del mondo la parola rallentare non esiste.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Oh, che esagerazione! Lei vuole sottrarre ai Pozzo e a Guidolin mezza Udinese. Non mi pare praticabile. Uno o due elementi s, non quattro. E poi salverei Abate (anche se ha commesso un grave errore contro l'Inter) Aquilani, Pato, Robinho, Cassano se rientrer, lo stesso Abbiati e qualche altro. Quanto alla caratura europea sono daccordo con lei. Le squadre italiane, non solo il Milan, sulla carta sono pi deboli di Real e Bara. Ma non sempre il campo tiene conto di queste differenze. Cio non sempre vince il pi forte.

I playoff nel calcio


Sono contrario a qualsiasi forma di playoff e playout perch non rendono meriti e demeriti costruiti durante il campionato. La formula della pallavolo una barzelletta: su 14 squadre, 2 retrocedono e 12 giocano i playoff! Come fare due volte di seguito le stesse elezioni politiche.
Cristiano Cavalli

Moratti lasci Tevez


L'Inter sta lentamente tornando ai piani alti della classifica. Sulla qualit del gioco non mi pronuncio, n mi interessa. Per questo Ranieri mi sembra, ora, il tecnico pi adatto. Detto questo, un messaggio a Moratti: lasci stare Tevez.
Gianpaolo Perinelli

Per gli sport meno visibili del calcio la formula perfetta. E' difficile che i valori mostrati in campionati si cancellino in tre-quattro o cinque partite. Se fossero match secchi allora la forza potrebbe essere ribaltata. Ma quando devi vincere tre partite su cinque diverso. Molto pi complesso sarebbe applicare la stessa formula al calcio.

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DIRETTORE RESPONSABILE ANDREA MONTI andrea.monti@gazzetta.it VICEDIRETTORE VICARIO Gianni Valenti gvalenti@gazzetta.it VICEDIRETTORI Franco Arturi farturi@gazzetta.it Stefano Cazzetta scazzetta@gazzetta.it Ruggiero Palombo rpalombo@gazzetta.it Umberto Zapelloni uzapelloni@gazzetta.it PRESIDENTE Piergaetano Marchetti VICE PRESIDENTE Renato Pagliaro AMMINISTRATORE DELEGATO E DIRETTORE GENERALE Antonello Perricone CONSIGLIERI Raffaele Agrusti, Roland Berger, Roberto Bertazzoni, Gianfranco Carbonato, Diego Della Valle, John Elkann, Giorgio Fantoni, Franzo Grande Stevens, Jonella Ligresti, Giuseppe Lucchini, Vittorio Malacalza, Paolo Merloni, Andrea Moltrasio, Carlo Pesenti, Virginio Rognoni, Alberto Rosati, Giuseppe Rotelli, Enrico Salza DIRETTORE GENERALE DIVISIONE QUOTIDIANI Giulio Lattanzi

RCS MediaGroup S.p.A. Divisione Quotidiani Sede Legale: Via A. Rizzoli, 8 - Milano Responsabile del trattamento dati (D. Lgs. 196/2003): Andrea Monti privacy.gasport@rcs.it - fax 02.62051000 COPYRIGHT RCS MEDIAGROUP S.P.A. DIVISIONE QUOTIDIANI Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo quotidiano pu essere riprodotta con mezzi grafici, meccanici, elettronici o digitali. Ogni violazione sar perseguita a norma di legge DIREZIONE, REDAZIONE E TIPOGRAFIA Via Solferino, 28 - 20121 Milano - Tel. 02.62821 DISTRIBUZIONE m-dis Distribuzione Media S.p.A. Via Cazzaniga, 19 - 20132 Milano Tel. 02.25821 - Fax 02.25825306 SERVIZIO CLIENTI Casella Postale 10601 - 20110 Milano CP Isola Tel. 02.63798511 - email: gazzetta.it@rcsdigital.it PUBBLICIT RCS MEDIAGROUP S.P.A. DIVISIONE PUBBLICIT Via A. Rizzoli, 8 - 20132 Milano Tel. 02.25841 - Fax 02.25846848

Testata di propriet de "La Gazzetta dello Sport s.r.l." - A. Bonacossa 2012

EDIZIONI TELETRASMESSE Tipografia Divisione Quotidiani RCS MEDIAGROUP S.p.A. - Via R. Luxemburg - 20060 PESSANO CON BORNAGO (MI) - Tel. 02.95743585 S RCS PRODUZIONI S.p.A. - Via Ciamarra 351/353 - 00169 ROMA - Tel. 06.68828917 S SEPAD S.p.A. - Corso Stati Uniti, 23 - 35100 PADOVA - Tel. 049.8700073 S Editrice La Stampa SpA - Via Giordano Bruno, 84 10134 Torino S Tipografia SEDIT - Servizi Editoriali S.r.l. - Via delle Orchidee, 1 Z.I. - 70026 MODUGNO (BA) - Tel. 080.5857439 S Societ Tipografica Siciliana S.p.A. - Zona Industriale Strada 5 n. 35 95030 CATANIA - Tel. 095.591303 S Centro Stampa Unione Sarda S.p.A. - Via Omodeo - 09034 ELMAS (CA) - Tel. 070.60131 S BEA printing bvba Maanstraat 13 - 2800 - MECHELEN (Belgio) S Speedimpex USA, Inc. - 38-38 9th Street Long Island City, NY 11101, USA S CTC Coslada - Avenida de Alemania, 12 - 28820 COSLADA (MADRID) S La Nacin - Bouchard 557 - 1106 BUENOS AIRES S Taiga Grfica e Editora Ltda - Av. Dr. Alberto Jackson Byington n. 1808 - OSASCO - SO PAULO - Brasile. S Miller Distributor Limited - Miller House, Airport Way, Tarxien Road - Luqa LQA 1814 - Malta S Hellenic Distribution Agency (CY) Ltd - 208 Ioanni Kranidioti Avenue, Latsia - 1300 Nicosia - Cyprus

PREZZI DABBONAMENTO C/C Postale n. 4267 intestato a: RCS MEDIAGROUP S.P.A. DIVISIONE QUOTIDIANI ITALIA 7 numeri 6 numeri 5 numeri Anno: e 299,40 e 258,90 e 209,10 Per i prezzi degli abbonamenti allestero telefonare allUfficio Abbonamenti 02.63798520

INFO PRODOTTI COLLATERALI E PROMOZIONI Tel. 02.63798511 - email: linea.aperta@rcs.it

COLLATERALI * Con Supereroi N. 35 e 11,19 - con Soldatini dItalia N. 33 e 11,19 - con Linomania N. 21 e 11,19 - con Ferrari Racing N. 19 e 14,19 - con I Miti del Rugby N. 15 e 12,19 - con Montalbano N. 15 e 11,19 - con Bear Grylls N. 13 e 11,19 - con Lupin III Film Collection N. 12 e 11,19 - con Indistruttibili N. 11 e 11,19 con ET Predictor card e 11,19 - con Calendario Special Olympics e 8,00 - con Megaposter Bianconeri, Nerazzurri, Rossoneri e 9,19 - con i Miti del Calcio ai Raggi X N. 29 e 4,19 - con Campionato Io Ti Amo e 14,19 - con Alberto Sordi N. 3 e 11,19 - con Mai Dire Story N.4 e 11,19

Testata registrata presso il tribunale di Milano n. 419 dell1 settembre 1948 ISSN 1120-5067 CERTIFICATO ADS N. 7334 DEL 14-12-2011

PROMOZIONI ARRETRATI Richiedeteli al vostro edicolante oppure ad A.S.E. Agenzia Servizi Editoriali - Tel. 02.99049970 - c/c p. n. 36248201. Il costo di un arretrato pari al doppio del prezzo di copertina per lItalia; il triplo per lestero.

La tiratura di mercoled 18 gennaio stata di 346.202 copie

PREZZI ALLESTERO: Albania e 2,00; Argentina $ 8,10; Austria e 2,00; Belgio e 2,00; Brasile R$ 7,00; Canada CAD 3,50; Cz Czk. 64; Cipro e 2,00; Croazia Hrk 15; Danimarca Kr. 18; Egitto e 2,00; Finlandia e 2,50; Francia e 2,00; Germania e 2,00; Grecia e 2,00; Irlanda e 2,00; Lux e 2,00; Malta e 1,85; Marocco g 2,20; Monaco P. e 2,00; Norvegia Kr. 22; Olanda e 2,00; Polonia Pln. 9,10; Portogallo/Isole e 2,00; Romania e 2,00; SK Slov. e 2,20; Slovenia e 2,00; Spagna/Isole e 2,00; Svezia Sek 25; Svizzera Fr. 3,00; Svizzera Tic. Fr. 3,00; Tunisia TD 3,50; Turchia e 2,00; Ungheria Huf. 600; UK Lg. 1,80; U.S.A. USD 4,00.

GIOVED 19 GENNAIO 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

43

Il caso

LItalia della F.1 ormai in default Che tristezza!


Pochi talenti e pochi soldi. Ma 4 ragazzi su cui puntare ci sono. Ci vorrebbe un po di coraggio

di PINO ALLIEVI

T re campioni mondiali (con Farina e Ascari) nei primi quattro anni di esistenza della F.1. Poi il buio, anche se nel 1990 sono stati addirittura 15 gli italiani nei GP. Ma da quella cifra esagerata adesso si rischia di passare a uno zero assoluto, perch la F.1 soffre la crisi economica proprio come nazioni, banche, industrie e cittadini. Al punto che Catheram e Hrt, a caccia di soldi, potrebbero lasciare a piedi sia Jarno Trulli (foto Reuters) sia Tonio Liuzzi, malgrado entrambi abbiano tra le mani un accordo regolare per il 2012. LItalia della F.1 in default da tempo e il problema del mancato ricambio complesso. Negli anni del boom, infatti, cera una scuola che arrivava dalle formule minori, con la Marlboro (ma non solo) che aiutava e pagava. Poi stato
LaRovesciata
di ROBERTO BECCANTINI http://www.beckisback.it/

Giancarlo Minardi a lanciare promesse come Martini, Morbidelli, Nannini, Barbazza, Badoer, Trulli, Fisichella e altri, mentre Briatore ha avuto il coraggio di valorizzare i migliori. Oggi nessuno aiuta pi gli italiani, ma pur vero che non si vedono grandi talenti . Quattro nomi, tuttavia, meriterebbero di essere messi alla prova: Filippi, Mortara, Valsecchi e Ricci. Per nessuno (team o sponsor) osa puntare su di loro, in una congiuntura in cui i team preferiscono i piloti paganti, vedi Bruno Senna che porter 12 milioni alla Williams. E forse tanti dei nostri giovani sono troppo viziati e poco propensi al sacrificio. Cos si rischia uno zero che nasconde molte componenti e una considerazione sintetica: che tristezza!
RIPRODUZIONE RISERVATA

DOVERI E DIRITTI TV

TROPPE PARTITE, TUTTE DI SERA TOGLIAMO LA GENTE DAL FRIGO


di ALESSANDRO DE CAL

I n quali altre capitali del calcio europeo si giocano due partite di coppa, nello spazio di un giorno e nel gelo di gennaio, dopo i tig della sera? Dunque, pensiamoci un po. Breve panoramica. Forse a Londra o Manchester? No, l no. Allora a Madrid o Lisbona? Neanche. Ci siamo: sar a Parigi, Barcellona oppure Monaco? Macch, niente. Rassegniamoci. La diversit del nostro calcio anche questa. Dopo il test di Roma (laltra settimana) Milano resta sola, e non proprio al comando. Soltanto in Italia due club di livello mondiale come Milan e Inter possono spartirsi lo stesso stadio. E continueranno cos, chiss per quanto. Fa niente se lerba gelata viene calpestata per due volte in ventiquattrore, fa niente se col freddo, lumidit e lo scarso appeal dei match in programma le tribune rimangono semivuote. Milan-Novara di ieri e Inter-Genoa di oggi sono due formiche, punti neri di 21 match tra campionato e coppa programmati in notturna nel fazzoletto
GIOVANI IN GOL

di diciannove giorni. Comandano le televisioni, non una novit. Non occorre scomodare Bioy Casares e il vecchio Borges che ci hanno raccontato di unultima partita giocata il 24 giugno 1937: lultima, prima di trasformare gli stadi in studi per consegnare piedi, gambe e pallone alla regia di radio e tiv. Non cadiamo dal pero: ieri, Real-Bara cominciata alle 10 de la noche, ed chiaro perch. Meno evidente e pi ottuso appare il motivo di far giocare rossoneri e novaresi, nerazzurri e genoani, nel gelido deserto notturno, quando sarebbe stato possibile anticipare la partita al pomeriggio: e magari aprire le porte della "cattedrale" a studenti, bambini, donne, anziani, trasformando la "pizza" della coppa Italia in un simpatico happening. Se fossimo in una partita a scacchi potremmo dire che serve una mossa del cavallo, per scartare di lato e uscire dal binario esausto delle notturne e dei diritti tiv. Siccome parliamo di pallone, conviene salvare la polpa e togliere ogni tanto la gente dal frigo: altrimenti si rischia di portare questo nostro calcio poco poco, piano piano dritto al capolinea.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Che cosa hanno in comune Diego, Messi e Copelli?


Ai tempi di Maradona al potere cerano i difensori, oggi che domina Leo tutti i privilegi sono degli attaccanti. Qualcosa va fatto...

C he cosa lega il confronto tra Maradona e Messi, sviluppato dalla Gazzetta, all'errore di Copelli nel derby? I cambi di regolamento. Ce ne sono stati tanti, nell'ultimo ventennio, quasi tutti trascurati sul piano tecnico, nonostante abbiano contribuito a modificare il calcio e sfigurare l'arbitraggio. Ai tempi di re Diego, al potere c'erano i difensori: e molto, troppo, veniva piegato alle loro fregole. Oggi che comanda Leo, al potere ci sono gli attaccanti, i privilegi dei quali hanno titillato e moltiplicato i simulatori.
La cesura risale al Mondiale italiano del 1990, uno dei pi brutti della storia. Nello slancio, legittimo e condivisibile, di tutelare il gioco - dunque, i campioni - la Fifa rivolt i testi sacri: limite del retropassaggio al portiere, espulsione dell' ultimo uomo colto nell'atto di stroncare una chiara occasione da gol, ripristino del vantaggio in differita, stupro del fuorigioco, portieri presi di mira nelle uscite a terra, al di l della volontariet o meno di franare sull'avversario. La caccia a Maradona ha favorito la caccia di Messi, il cui talento, assoluto, ha sfruttato tutto il bendidio offertogli dalla crociata di Joseph Blatter. Per il presidente della Fifa, il numero dei gol che misura lo spettacolo. Simile baggianata spiega l'adeguamento delle leggi alla missione. Piano piano, siamo passati da un eccesso all'altro. E il mestiere di arbitro, per tacere di quello degli asssistenti, diventato, cos, sempre pi complicato. Non solo l'invasione delle moviole, vere e proprie autopsie

di episodi; anche, e paradossalmente, la lettura del codice, semplice nella versione dei padri fondatori ma terribilmente ostica nelle circolari di revisione. Si prenda il fuorigioco. C' stato un periodo in cui, quando Franco Baresi alzava il braccio in piazza Duomo, era fuorigioco fino a piazza Navona. Sbagliato. Ma dovrebbe essere sbagliato pure considerare ininfluenti gli attaccanti che, in area e in palese offside, preparano la stoccata o l'incornata del compagno che arriva da dietro. Viceversa, non lo pi. Morale della favola: il Copelli degli anni Ottanta ci avrebbe azzeccato, il Copelli del 2000 ha preso un granchio. Ormai fischiabile solo chi, in fuorigioco, tocca la palla, sempre meno chi interferisce. Se solo potesse, Blatter lo abolirebbe, ma sa che sarebbe la fine del calcio, e allora continua a demolirlo un po' per volta. Questa, invece, fresca fresca da Wigan-Manchester City. Figueroa, con una gelida manata, soffia la palla ad Aguero nel cerchio del centrocampo, Aguero sarebbe volato in porta, pi chiara occasione da gol di cos. Invece no: solo giallo, e Mancini furibondo. Immagino che l'arbitro abbia tenuto conto di un concetto - territoriale, di distanza dall' obiettivo - che spesso sfugge agli esperti, figuriamoci ai distratti. Tornare indietro impossibile. Qualcosa, per, va fatto: per esempio, ridurre la zona interpretativa, salvaguardare il gioco senza costringere gli arbitri a decidere, non sui falli, ma sulle decisioni.
DANIEL OSS
Voglio un mio tweet sulla Gazzetta dello Sport ;) ;) ;) ;) ;)
@Daniel87Oss

PERCHE NELLUNDER DI FERRARA NON CE SPAZIO PER IMMOBILE?


di ANDREA SCHIANCHI

S i discute spesso, in Italia, di giovani da lanciare, di coraggio che manca, di troppi stranieri, di mancanza di programmazione, di risultato che condiziona ogni cosa. Tutto vero, per carit, a patto che questi ragionamenti non servano a cercare giustificazioni. Il c.t. dellItalia Under 21, Ciro Ferrara, dice ad esempio: Si privilegiano gli stranieri, anche se sono elementi di cui avremmo fatto a meno. Purtroppo nel nostro Paese manca il coraggio per lanciare i giovani in prima squadra. Parole condivisibili, poi per sorge spontanea una domanda: come mai nella sua Under 21 non trova spazio Ciro Immobile, classe 1990, capocannoniere della B? Se non un talento, questo ragazzino cresciuto nella Juve e ora esploso nel Pescara di Zeman, allora non sappiamo pi a chi attribuire letichetta. E invece Immobile, da Ferrara, non mai stato convoPUNTO DI SVOLTA

cato. Perch? Detto che i 4 attaccanti azzurrini rispondono ai nomi di Destro (Siena), Paloschi (Chievo), Gabbiadini (Atalanta) e Borini (Roma), che tutti sono ragazzi interessanti e che Ferrara ha il sacrosanto diritto di fare le sue scelte; detto tutto ci, forse una possibilit, una chiamata, una mini-convocazione anche Immobile se la meritava, o no? Ferrara, sullargomento, risponde: Credo che nessuno conosca Immobile meglio di me: deve continuare cos e loccasione arriver anche per lui. Una mezza promessa, nulla di pi. In verit, il punto che il ragazzo non ancora stato preso in considerazione, e va sottolineato quellancora. E vero che i quattro che gli stanno davanti giocano in squadre di A, vero che la B dove lui segna a raffica un torneo qualitativamente meno interessante, ma altrettanto vero che se ci dimentichiamo di uno come Immobile sar difficile costruire lItalia del futuro. E poi non lamentiamoci se ci invadono gli stranieri...
RIPRODUZIONE RISERVATA

JOVETIC, STADIO E DELIO ROSSI FIORENTINA, 3 MOTIVI PER RIPARTIRE


di LUCA CALAMAI

TwitTwit
KAKA
Non vero che ho trovato un accordo con un altro club...
@KAKA

LINDSEY VONN
Ho passato bei momenti a Venezia con mia sorella! Un sacco di foto.... Domani andr AllOlimpiade giovanile di Innsbruck. Sar divertente! :)
@lindseyvonn

IL CINGUETTIO DEL GIORNO

TED LIGETY
Kitzbuhel: forse lultima vera discesa libera rimasta...
@tedligety

D ifficile capire se fa pi male il 13 posto in classifica, lo stadio Franchi mezzo vuoto o lultima contestazione dei tifosi. Di sicuro questo il momento pi difficile del triangolo Della Valle-Fiorentina e calcio italiano. Gi perch non bisogna dimenticare di sommare alla delusione per i risultati della squadra, il fastidio per le non-risposte della confindustria del pallone. Eppure le condizioni per lanciare subito una nuova sfida ambiziosa ci sarebbero. Il primo motivo si chiama Stefan Jovetic. Jo-Jo con il suo talento e i suoi 23 anni un vero progetto di campione. Nel mondo come lui ce sono pi o meno una decina. Il montenegrino, che ha appena allungato il contratto, corteggiato da mezza Premier e dal Real eppure non ha voglia di scappare. Anzi, a fronte di un progetto che lo riporti velocemente in Europa disposto a restare per almeno altri due-tre anni. Non potreb-

be esserci punto di partenza pi intrigante intorno al quale costruire un progetto tecnico di alto livello. Da Jo-Jo, al nuovo stadio. Il sindaco Renzi molto ottimista sui tempi di realizzazione dellimpianto alla Mercafir. I Della Valle meno. Ma la macchina partita e non dovrebbe essere impossibile trovare un compromesso. Limportante che inizi un colloquio vero tra le parti. Il terzo buon motivo si chiama Delio Rossi. Ha dimostrato nella sua carriera di saper lavorare con i grandi giocatori e di essere un mago nel far crescere i giovani. Qualit che si sposano a meraviglia con lidea della propriet di proporre, gi dalla prossima stagione, una squadra composta da 5-6 giovani talenti, 5-6 stelle e 5-6 giocatori normali. Insomma, oltre la grigia Fiorentina di oggi c' qualcosa di importante che deve far riflettere la famiglia Della Valle. Jo-Jo, nuovo stadio e progetto giovani: tre buoni motivi per non arrendersi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

TONY CAIROLI
Pronti per EL CLASICO!!!
@AntonioCairoli

MAURO BERRUTO
Operazione ok! Domani (in stampelle) parto per la Sicilia sperando che le mie guide locali abbiano fatto il pieno...
@mauroberruto

EARVIN MAGIC JOHNSON


Tanti auguri di buon compleanno, in ritardo, a @DwyaneWade... e torna in salute al pi presto.
@MagicJohnson

Lindsey Vonn, con la sorella JACK WILSHERE


Un gioco su Iniesta... il miglior centrocampista del mondo. Mi ricorda Gazza....
@JackWilshere

Cairoli, re del motocross, tifa Real

44

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 19 GENNAIO 2012