Sei sulla pagina 1di 56

www.gazzetta.

it gioved 16 maggio 2013 1,20


ITALIA

REDAZIONE DI MILANO VIA SOLFERINO 28 TEL. 0262821 REDAZIONE DI ROMA PIAZZA VENEZIA 5 TEL. 06688281 POSTE ITALIANE SPED. IN A.P. D.L. 353/2003 CONV. L. 46/2004 ART. 1, C1, DCB MILANO

anno 117 Numero numero 114 Anno

MILAN IN UNINTERVISTA ALLA CNN LATTACCANTE AZZURRO PRENDE POSIZIONE

BENFICA K.O. AL 93

3 Mario
Balotelli, 22 anni. Gioca nel Milan proveniente dal City ANSA

Balo avviso shock Al primo coro razzista, esco


Lite AllegriRobinho e tra Ambrosini e Yepes in un allenamento a nervi tesi Intanto il club rossonero si muove sul mercato: bloccato Poli della Samp
BOCCI, DI CHIARA, PASOTTO PAG. 678

Urlo Benitez il Chelsea conquista lEuroLeague


3 Rafa Benitez, 53 anni BIANCHIN, BOLDRINI, SCHIANCHI PAG. 17 INTER MERCATO: MISSIONE IN REGIA

LACCORDO IN 3 ORE RICOMPOSTO LO STRAPPO

CONTENTO IO E LA JUVE
iiiiiiiANCORA iiiiiiiiINSIEME PER VINCERE
Le richieste del tecnico: due attaccanti di livello; Pogba e Vidal incedibili; 7/8 nuovi innesti; pi peso nelle scelte di mercato; adeguamento del contratto
GRAZIANO, OLIVERO PAG. 235 E WALTER VELTRONI PAG. 19

Cassano confessa Con le big al 99% stata colpa mia


Fantantonio intervistato da Tardelli tra calcio e donne Kovacic: 2014 il nostro anno
BIANCHIN, DALLA VITE, DI FEO, TAIDELLI PAGINE 1213

NAPOLI AL GALA SANCITO IL DIVORZIO?

Tra De Laurentiis e Mazzarri solo cena fredda


MALFITANO A PAGINA 10

PANCHINE LA RICERCA DEI GIALLOROSSI

Roma idea Bielsa PetkovicLazio: s con pi poteri


CECCHINI, STOPPINI A PAGINA 14

SERIE B SABATO LULTIMA GIORNATA

Tutti dicono Verona in A Sondaggio tra 100 esperti


BINDA, PELUCCHI ALLE PAGINE 2021

INIZIATIVA GAZZETTA

3 In edicola con Gazzetta


il primo dvd ufficiale della Juve (12,90 euro) e il libro sulla stagione trionfale (9,99 euro)

IL ROMPI PALLONE
DI GENE GNOCCHI

IL PRIMO LIBRO E IL DVD PER LA FESTA SCUDETTO

Sospesa la registrazione dello spot dei biscotti. El Shaarawy non riesce a far gol neppure al portiere dei Ringo Boys

CONSIGLIO CONI MENTRE GIOMI, IL PRESIDENTE DELLATLETICA, ATTACCA IL CALCIO

Lo sport nella costituzione


La ministra Idem: Lattivit motoria un diritto necessario Legge stadi da approvare GALDI PAGINA 45 E UN COMMENTO DI PALOMBO PAGINA 19
TENNIS A ROMA MURRAY K.O. GIRO TAPPA A NAVARDAUSKAS F.1 BASTA CAOS IN PISTA

30 5 1 6>

3 Sara Errani, 26 anni EIDON


9 771120 506000

3 Cadel Evans, 36 anni LAPRESSE

3 Hamilton su Mercedes LIVERANI

Errani e Vinci agli ottavi Nadal su Fognini


ALLE PAGINE 39404143

Dopo met gara Nibali comanda Evans il rivale


SERVIZI DA PAGINA 28 A PAGINA 35

La Pirelli cambia Gomme fredde e meno soste


ALLIEVI, CREMONESI A PAGINA 23

Energia su misura per te


Vestiamo le aziende italiane con prodotti energetici personalizzati. 800.199.978 axpoenergia.it

www.forst.it

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 16 MAGGIO 2013

PRIMO PIANO

LE TAPPE

4
S

La telenovela Agnelli-Conte cominciata luned Luned 13 Agnelli dichiara: Conte venuto a trovarmi a casa mia, settimana scorsa. Abbiamo discusso un paio dore. Ogni riserva sciolta, lho rinfrancato. Il giorno dopo Antonio ha incontrato Marotta, Paratici e Nedved: c stato un chiarimento sulle strategie di mercato della Juve. Conte non gradisce perch pensava che quello fosse un incontro interlocutorio e perch le parole di Agnelli non le ritiene adeguate alle sue richieste.

Juve, Conte r
MIRKO GRAZIANO MILANO

laStretta di mano
Il presidente Andrea Agnelli, 37 anni, stringe la mano ad Antonio Conte, 43 anni: cos si chiuso lincontro di ieri SKY

Antonio Conte e la Juventus vanno avanti insieme. Riunione fiume. Presenti, oltre ad Andrea Agnelli, pure la.d. Beppe Marotta, il d.s Fabio Paratici e il consigliere Pavel Nedved. Poco prima delle 21, alluscita della sede bianconera, ecco la scenetta a uso e consumo di telecamere e cronisti. Attacca Andrea Agnelli: Abbiamo pianificato il 2013-2014. Conclude quindi il tecnico salentino: Per continuare a costruire insieme. Poi, stretta di

Lanno di scadenza del contratto di Conte che vuole allungare di un anno e portare lingaggio da 3 a 5 milioni.

2015 2

S
Marted 14 Allo Juventus Museum sono presenti Agnelli e Conte. Tra i due sembra che ci sia il gelo, anche perch il presidente ringrazia prima gli a.d. Marotta e Mazzia e solo dopo Conte.

Gli anni trascorsi da Conte sulla panchina della Juventus. Il tecnico arrivava dalla promozione in A con il Siena.
mano e baci. Oltre tre ore chiusi nel palazzo di corso Galileo Ferraris. Aveva allora ragione Antonio Conte a considerare solo interlocutori i recenti incontri con gli stessi Andrea Agnelli prima e Beppe Marotta poi. Ieri si invece fatto sul serio. Ma ci che pi interessa al popolo bianconero che sia tornato il sereno fra i due simboli della rinascita post Calciopoli. Sia chiaro, stima e affetto reciproci non sono mai venuti meno, esclusivamente professionali e tecnici i problemi.
Promesse e rassicurazioni Non

S
Mercoled 15 Dopo un summit di tre ore i due trovano laccordo: la Juve va avanti cos.

Chiarimento in 3 ore. Ed s Agnelli: Pianificato tutto


Il tecnico avr voce in capitolo sul mercato. Lo staff non cambier, no al ritorno di Ventrone. Scontato laumento a 5 milioni sino al 2016
IL TAVOLO DELLE TRATTATIVE
pi simile alla figura del manager inglese; riassetto dello staff tecnico-atletico, con la candidatura di Ventrone, gi collaboratore di Conte sia a Bari sia a Siena; infine, ladeguamento del contratto, anche se questo lultimo dei problemi, non mai stata una questione di soldi, ha pi volte detto il tecnico bianconero. Ogni punto stato affrontato in maniera profonda. Particolarmente serrate le discussioni sul mercato. La Juve ha previsto per il 2014 il massimo sforzo economico: non passano i 7-8 acquisti di qualit subito, ma almeno 4-5 giocatori importanti arriveranno, soprattutto c la garanzia delle due grandi punte. Okay allincedibilit dei big e a un ruolo molto pi attivo sul mercato, anche se il potere l andr sempre condiviso con Marotta e Paratici. Quindi, in estate, con calma, il contratto verr prolungato al 2016 con un ingaggio da 5 milioni a stagione. Bocciata invece la candidatura di Ventrone: qui la societ appare irremovibile.
Tappe polverizzate In due an-

a caso erano questi i punti chiave del programma che Conte ha messo sul tavolo ieri sera: almeno due attaccanti di valore internazionale, uno dei quali classificabile nella categoria dei killer darea di rigore; il francese Paul Pogba e il cileno Arturo Vidal assolutamente incedibili; sette-otto nuovi innesti in una rosa considerata per gran parte logora; ruolo parecchio attivo nelle scelte di mercato, con posizione sempre

Ho deciso di restare in bianconero per continuare a costruire insieme


ANTONIO CONTE

GDS

ni, Conte e la Juve hanno bruciato i tempi, di fatto hanno stracciato il progetto iniziale,

GIOVED 16 MAGGIO 2013

LA GAZZETTA DELLO SPORT

rivincer
i punti Le 4 conquiste del tecnico
Gli obiettivi della Juve per la Champions

I NUMERI

4
7

Il mercato IL PIANO DI ANTONIO

Gli scudetti vinti da Antonio Conte tra campo e panchina con la Juventus: 1995, 1997, 1998, 2002 e 2003 da giocatore. Da allenatore 2012 e 2013.

1
Rinforzi: 4-5 per il top
Per lestate il tecnico ha chiesto di investire subito per 4-5 giocatori per il salto di qualit in Europa.

2
Pi attivo sul mercato
Durante lincontro si parlato del ruolo che Conte vorrebbe avere nel futuro: sempre pi allenatore-manager.

Stevan Jovetic Fiorentina Il montenegrino, 23 anni, ha un contratto fino al 2016 REUTERS

Subito Higuain e Jo-Jo Pi altri tre colpi: Lulic, Diamanti e Piszczek


E caccia grossa in attacco. Avanti tutta per largentino del Real In alternativa alla punta viola Sanchez. Occhi pure su Cuadrado Pronta la lista delle cessioni: ma sono intoccabili i big Vidal e Pogba
senal a un passo dallingresso in Champions League e potrebbe quindi scatenare una pericolosa asta attorno al 25enne argentino. Marotta ha per ora messo sul piatto un assegno da 22 milioni di euro, Florentino Perez ne chiede 30: limpressione che a quota 25 si possa chiudere. Poi, bisogner lanciarsi sulle tracce di Stevan Jovetic, lui s primissima scelta bianconera fin dalla scorsa estate. La Fiorentina chiede 30 milioni, la Juve vorrebbe lavorare su qualche contropartita tecnica, forte della stima che Montella nutre soprattutto nei confronti di Fabio Quagliarella, Luca Marrone e Sebastian Giovinco. Anche qui c la concorrenza dellArsenal, ma il 23enne fantasista montenegrino ha da tempo raggiunto un accordo morale con il club di corso Galileo Ferraris. Lultimo incontro fra il suo procuratore e gli uomini mercato bianconeri risale al 3 maggio. Lalternativa principale a Jovetic Alexis Sanchez: Marotta ha gi parlato con il Barcellona e con lentourage del cileno, ma ancora non arrivano segnali particolarmente incoraggianti, n la Juve, a dire il vero, ha affondato il colpo.
Poi Diamanti, Lulic e... Lattacco
MILANO

3
Pogba e Vidal restano
Nella costruzione della Juve futura sono imprescindibili Pogba e Vidal. Chi li vuole dovr farsene una ragione.

I punti in pi della Juventus rispetto allo scorso quando manca una sola giornata alla fine del campionato. Anche lanno scorso i bianconeri erano gi campioni dItalia, con 4 punti di vantaggio sul Milan.

4
Aumento dellingaggio
Conte otterr laumento dellingaggio da 3 a 5 milioni con lallungamento del contratto dal 2015 al 2016

S
Gonzalo Higuain, 25 anni, attaccante argentino del Real con passaporto francese ( nato a Brest). Il contratto scade nel 2016
AP

Senad Lulic Lazio Lesterno bosniaco, 27 anni, legato alla Lazio fino al 2017 LAPRESSE

che prevedeva lEuropa il primo anno, laccesso diretto in Champions in questa stagione e lo scudetto nel 2014. Sono invece arrivati subito due titoli italiani consecutivi, con la conseguenza che lasticella degli obiettivi si alzata vertiginosamente, mentre non ancora cresciuto di pari passo il reale valore tecnico della rosa a disposizione. Dopo leliminazione con il Bayern ho sentito critiche feroci, nonostante di fronte avessimo i pi forti di tutti..., aveva ricordato Conte per evidenziare come le aspettative fossero subito andate oltre ogni logica. Ecco perch prima di ripartire continuava voglio parlare bene con la societ, non voglio attorno gente con la pancia piena, ho bisogno di arrivare ai nastri di partenza della prossima stagione con lambizione di provare a vincere tutto. Di qui, la priorit assoluta: rinforzare e rinfrescare il gruppo. Per restare in alto, anche in Italia, serve qualit l davanti.
RIPRODUZIONE RISERVATA

La rivoluzione chiesta da Conte verr completata in due anni. E infatti impossibile, bilancio alla mano, ribaltare immediatamente la rosa con otto innesti pesanti nuovi di zecca. Ma di certo, gi da questa estate, molto cambier in attacco, dove servono gol, peso internazionale e tanta classe ulteriore per andare avanti il pi possibile in Europa e inseguire la storia, ovvero il terzo scudetto consecutivo, ha ripetuto nei giorni scorsi il presidente Andrea Agnelli.
Higuain e Jo-Jo E allora aspettia-

la priorit assoluta. Per, lanno prossimo Conte, in generale, pretende una rosa duttile, in grado di permettergli di ruotare vari sistemi. Vorrebbe soprattutto impostare con maggiore continuit il 4-3-3. Ecco perch ha chiesto di mettere nel mirino Diamanti, Cuadrado e Lennon: per vari motivi, non ultimi quelli economici, lazzurro il pi abbordabile. Occhio poi al laziale Lulic, mentre per la fascia destra, dietro, piace il polacco Lukasz Piszczek del Borussia Dortmund: costa dieci milioni.
Lista cedibili Data per scontata

I trofei vinti da Conte da tecnico della Juve: oltre ai due scudetti (2012 e 2013), una supercoppa italiana (2012).

Alessandro Diamanti Bologna Il fantasista toscano, 30 anni, va a scadenza nel 2017 LAPRESSE

Lukasz Piszczek Borussia Dortmund Il terzino polacco, 28 anni tra poche settimane, ha un contratto fino al 2017 AFP

moci unaccelerata secca sul fronte Higuain, magari non un top player a tutti gli effetti, ma comunque giocatore parecchio gradito ad Antonio Conte. Trattasi sicuramente di uno specialista, di un bomber di razza, di un centravanti come a Torino non se ne vedono dai tempi di David Trezeguet. Nelle scorse settimane sono state gettate basi importanti. Il Real Madrid pronto a cedere, e il ragazzo ha gi espresso il suo gradimento per la Serie A, cosa non scontata in questi ultimi tempi, visto lappeal sempre meno irresistibile del nostro calcio. Bisogna per fare in fretta, perch lAr-

lincedibilit dei pezzi da novanta, Pogba e Vidal su tutti, occorrer essere molto bravi nel piazzare i calibri medio-alti che Antonio Conte non considera pi indispensabili. Senza un tesoretto sostanzioso derivante dalle cessioni non si va infatti da nessuna parte. Nella lista dei cedibili ci sono i vari Marrone (ma senza perderne completamente il cartellino), De Ceglie, Lichtsteiner o Isla, e soprattutto Matri, Quagliarella, Vucinic e Giovinco, oltre a uno fra i baby Immobile, Gabbiadini e Boakye, parcheggiati in altre squadre in questa stagione.
m.gra.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 16 MAGGIO 2013

GIOVED 16 MAGGIO 2013

LA GAZZETTA DELLO SPORT

PRIMO PIANO

Agnelli: I nostri scudetti sono 31


Ospite del sindaco, ha replicato alla battuta di un consigliere tifoso granata: Complimenti per il 29...
DAL NOSTRO INVIATO

G.B. OLIVERO TORINO

LA JUVENTUS RICEVUTA IN COMUNE DA FASSINO


1 2

La giornata che ben dopo lora di cena ha finalmente proiettato la Juve nella stagione 2013-14 era iniziata a met mattina con lennesima celebrazione dello scudetto 2012-13. Questa volta loccasione era la consegna di una medaglia da parte del sindaco di Torino, Piero Fassino, noto tifoso juventino, che ha ospitato il presidente Andrea Agnelli, lo staff tecnico e tutta la squadra nella sala del Consiglio Comunale. Fassino ha dato il benvenuto ai campioni dItalia: Il successo della Juventus anche il successo della nostra citt, che sar la sede della finale di Europa League del 2014 nonch la Capitale Europea dello Sport del 2015: attraverso le maglie bianconere molta gente si avvicinata alla nostra comunit. I successi e il ruolo di leadership che la Juventus ricopre nel calcio italiano e internazionale rappresentano un ottimo viatico per affrontare la grande sfida della Coppa Campioni, un traguardo a cui la Juventus arrivata spesso vicino.
Tra coppe e scudetti A movi-

1) Gigi Buffon e Antonio Conte ai lati del sindaco di Torino Piero Fassino. 2) Claudio Marchisio e Mirko Vucinic salgono in municipio. 3) Il discorso di Andrea Agnelli ANSA

mentare in modo divertente la cerimonia ci ha pensato il botta e risposta tra il presidente del Consiglio Comunale, Giovanni Ferraris e il numero uno della Juve. Ferraris, probabilmente tifoso del Torino,

Il numero uno del club: Adesso lobiettivo coronare il sogno Champions

ha simpaticamente provocato il presidente Agnelli: Ci congratuliamo per il suo 29esimo scudetto. Pronta, e sempre a tono, la risposta del presidente bianconero: Mi preme puntualizzare. E chiaro che le contabilit della passione sono diverse dalle contabilit ufficiali, quindi non posso che rimarcare quello che tutti noi juven-

tini abbiamo nel cuore: gli scudetti per noi sono 31. E daltra parte, essendo in una sala istituzionale, il numero a cui si fa riferimento quello degli albi ufficiali. Se le polemiche vengono affrontate con garbo e ironia, possono essere divertenti da qualunque parte si guardino. Poi Agnelli ha risposto anche a Fassino: Signor

sindaco, vero che il rapporto con lEuropa complesso, ci siamo andati vicini, per anche giusto ricordare che due volte la Coppa Campioni labbiamo portata casa. Quindi non ci siamo andati solo vicini. Ed vero che quello rimane un sogno e noi tutti lavoreremo per coronarlo perch nelle nostre ambizioni.

Rapporto speciale Infine Agnelli ha allargato il discorso al rapporto tra la Juve e la citt: Io sono profondamente legato a Torino e ogni volta che posso cerco di portarla in alto perch sento veramente lappartenenza. E celebre una frase dellAvvocato in passato: "Forse uno dei fattori che ha aiutato la Juventus a diventare la squadra pi tifata in Italia il fatto che al suo nome non avesse legato il nome di una citt". A me per piace ricordare lopposto: che quando andiamo in Europa, quando si parla di Juventus, si parla di Juventus Turin, quindi si lega automaticamente quello che il nome della squadra al nome della citt. La prima testimonianza, la pi tangibile, del rapporto tra societ e citt credo sia lo stadio di propriet che non ci sarebbe stato senza un grande impegno dellamministrazione comunale. E un rapporto che prosegue con il progetto della Continassa che ci porter ad avere un vero polo di eccellenza accanto allo stadio dove dovremo trasferire la sede e il centro di allenamento della prima squadra. Prima di lasciare il Comune, il capitano Gigi Buffon ha regalato al sindaco la maglia con il nome Fassino e il numero 2: gli scudetti vinti consecutivamente dalla Juventus di Antonio Conte, che lanno prossimo cercher il prestigioso tris.
RIPRODUZIONE RISERVATA

SALTATI I VIAGGI PRENOTATI

Gazzetta.it
Gazza

Tifosi furiosi per lanticipo di sabato con la Samp


TORINO Il caso Conte. E poi le feste per lo scudetto, le premiazioni, la mostra per i novantanni di gestione del club da parte della famiglia Agnelli, il mercato. Cos si corre il rischio di dimenticare lultimo impegno stagionale, ossia la trasferta di sabato sera a Genova con la Sampdoria. Lanticipo ha fatto infuriare i tifosi che avevano gi prenotato per domenica il viaggio verso la Liguria e ha accorciato lultima settimana di lavoro della Juve. La squadra ha riposato domenica, luned e marted e si ritrovata a Vinovo solo ieri pomeriggio per il pi breve allenamento dellanno. La pioggia fitta che caduta su Torino fin dal mattino ha spinto Conte a far svolgere solo una seduta atletica. In effetti a questo punto non c proprio pi nulla da provare tatticamente. I bianconeri anche oggi effettueranno un allenamento pomeridiano. Per quanto riguarda la formazione che scender in campo a Marassi, lunica certezza che non ci sono certezze: ampio turnover e partecipazione quasi a base volontaria. Chi ha motivazioni gioca, gli altri guardano. Il discorso vale soprattutto per i nazionali che sono attesi dal lungo ritiro di Coverciano e poi dalla Confederations Cup in Brasile.
gb.o.

T vf

Diego Maradona, 52 anni AFP

MARADONA PERDE LA TESTA: SASSATE AI CRONISTI INVADENTI


Ritorno turbolento a Buenos Aires per Diego Maradona, tornato in patria per conoscere lultimogenito. Assediato dai cronisti e infastidito dai fotografi, lex Pibe de Oro perde la testa: spintoni, minacce e persino lancio di sassi

BALOTELLI MINACCIA: CORI RAZZISTI? USCIRO DAL CAMPO


Mario Balotelli ci ripensa: in unintervista alla Cnn annuncia che in caso di nuovi cori razzisti, uscir dal campo. Sul nostro sito, il video con la presa di posizione dellattaccante, che sta gi facendo discutere i tifosi. Votate anche voi il sondaggio: siete daccordo con Mario?

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 16 MAGGIO 2013

SERIE A MERCATO

identiKit & CARRIERA

FILIPPO DI CHIARA MILANO

Un motivo per andare al Milan? Da piccolo tifavo per loro. Parole di Andrea Poli, a Sportweek. Parole pronunciate un paio di settimane fa e che ora assumono un significato particolare alla luce di quanto accadr tra meno di un paio di mesi: la firma di Poli su un contratto che lo legher per 4 anni al Milan. Gi, per il centrocampista blucerchiato, a scadenza nel 2014, con la Sampdoria, si ormai spianata la via del ritorno a Milano. Con due differenze rispetto al precedente viaggio da Genova a Milano: non l'Inter, ma il Milan; non in prestito con diritto di riscatto (cio la formula che lha portato a rientrare a Genova dopo la parentesi in nerazzurro tra 2011 e 2012), ma a titolo definitivo. Una soluzione che, al di l del tifo, a livello professionale va incontro alle aspettative del giocatore che a gennaio, nellultimo giorno del mercato di riparazione, era stato davvero a un passo dal vestire la maglia della Juventus. Anzi, di pi: era praticamente fatta. E la frenata con i bianconeri, brusca, dimostra come nel mercato i colpi di scena siano sempre dietro langolo.
La trattativa Per Poli al Milan, invece, stavolta, difficilmente ci saranno sorprese: ci sono gi stati contatti tra i due club, insomma c una base di intesa che andr messa nero su bianco. La valutazione del giocatore (gestito dallagente Giovanni Branchini), considerata la breve durata del vincolo contrattuale, si aggira sui 6 milioni e nella trattativa con ogni probabilit entreranno anche un paio di giovani rossoneri:

Colpo Milan arriva Poli


POTREBBE GIOCARE COS

E ancora linea verde bloccato lex interista


Piace tanto ad Allegri: il rinnovamento prosegue col centrocampista Samp che a gennaio sfior la Juve
te Zaza, anchegli a scadenza di contratto.
Linea verde Lingaggio del 23enne Poli, da tempo pallino del tecnico rossonero Allegri e in grado di ricoprire pi ruoli a centrocampo (anzi, nellultima stagione Rossi lo ha impiegato pi volte anche sulla fascia), pienamente in linea con la nuova politica portata avanti dalla.d. Galliani, cio lo svecchiamento della rosa inserendo giovani di qualit anche in vista dei delicati rinnovi di Flamini ed Ambrosini: a gennaio stato preso Saponara dallEmpoli ed stato bloccato Jorginho del Verona, ora (con un target superiore) il colpo Poli che assieme a Montolivo andr a comporre un centrocampo col giusto mix di qualit e quantit.
RIPRODUZIONE RISERVATA

GDS

In maglia nerazzurra Andrea Poli, 23, con lInter nel 2011-2012: era in prestito (dalla Samp) con diritto di riscatto, opzione non esercitata FORTE

nel mirino i centrocampisti Fossati (che sta facendo benissimo ad Ascoli), Valoti jr e Calvano (che il d.s. Osti ha avuto con s ai tempi dellAtalanta), ma presto se ne sapr di pi quando Milan e Sampdoria si siederanno per definire il tutto ed eventualmente allargare il discorso anche allattaccan-

GIOVED 16 MAGGIO 2013

LA GAZZETTA DELLO SPORT

INFERMERIA

Solo corsa per Montolivo Bonera okay


MILANO Seconda mattinata di lavoro, ieri, in vista della sfida di Siena in programma domenica sera. Lobiettivo principale dello staff medico tentare il recupero di Montolivo (foto FORTE). Per il momento non arrivano grandi novit: ieri Riccardo ha lavorato ancora a parte, svolgendo della corsa continua, a ritmi piuttosto blandi. E ancora troppo presto per azzardare un verdetto sulla sua presenza o meno al Franchi. Per quanto riguarda gli altri, Bonera (distorsione caviglia) ha lavorato con il gruppo ed recuperato. Rientrato anche Abate, che laltro giorno diventato pap per la seconda volta. Okay anche Antonini, cui stata assemblata la maschera a protezione del naso.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Allenamento infuocato 4 Allegri caccia Robinho


LOTTA EUROPEA

Il tecnico sgrida il brasiliano che risponde male. Poi tweet distensivo: Capita, tutto ok. Screzio Yepes-Ambrosini
MARCO PASOTTO MILANO

Una giornata alla fine del campionato e corsa al terzo posto, che vale i preliminari di Champions, ancora aperta

Ceravamo tanto amati. Il figlioccio questa volta ha fatto girare le scatole al pap acquisito. Che lha messo in punizione, allontanandolo dal campo. Ieri Milanello ha registrato una mattina piuttosto tesa fra Allegri e Robinho. E successo tutto pochi minuti dopo linizio della partitella finale, con Allegri che aveva avvisato chiaramente la truppa: Voglio vedere intensit e impegno. Solo che Robinho non deve aver preso esattamente alla lettera lavvertimento, e pare abbia avuto un approccio svagato. Un atteggiamento che il tecnico aveva notato con fastidio anche nella prima parte dellallenamento, svolta in maniera un po troppo ludica. Risultato: Allegri ha ripreso duramente il brasiliano, che gli ha risposto per le rime, ha scagliato via il pallone ed stato spedito negli spogliatoi anzitempo dallallenatore. Il tutto davanti a oltre un centinaio di ospiti, in occasione dello Sponsor Day organizzato dal club rossonero.
Testa nel ghiaccio Era comun-

Robinho, 29 anni, e Massimiliano Allegri, 45. Fra i due c sempre stato un rapporto speciale SYNC

que una partitella evidentemente nata male, perch di l a

pochi minuti si registrato un altro episodio. In questo caso si tratta per solo di uno screzio, quindi qualcosa di molto meno intenso. Protagonisti: Yepes e Ambrosini, col colombiano che ha redarguito Niang e il capitano che lo ha invitato a lasciar perdere e a pensare a giocare. Yepes ha replicato: Visto che non si pu dire nulla, allora stiamocene tutti zitti. A quel punto intervenuto Allegri, che ha interrotto definitivamente la partita con una frase emblematica: Andate a mettere la testa nel ghiaccio, ci vediamo domani.

Siamo uomini Come sempre, in questi casi, si tratta di episodi che possono essere letti anche in chiave positiva. E cio come la giusta tensione al di l dellindolenza di qualche singolo allinterno di un gruppo atteso dalla partita che vale una stagione. Ci sono tecnici che in allenamento preferiscono sentire i vaffa piuttosto che le scuse dopo un intervento duro. Ed altrettanto vero che si tratta di cose abbastanza frequenti durante una stagione. Solo che nella maggior parte dei casi non oltrepassano i confini del campo di allenamento. Ad ogni modo Robinho, dopo essere tornato a casa (piuttosto abbacchiato) e averci riflettuto su, ha ridimensionato laccaduto su Twitter: Succede qualche volta in allenamento di avere un problema. Siamo uomini, ma adesso tutto ok. Forza Milan. Una presa di coscienza molto apprezzata dal club, che non ha fatto commenti ufficiali ma ha pubblicato il tweet sul proprio sito. Insomma, Robinho non dovrebbe andare incontro a particolari conseguenze dal punto di vista disciplinare. E Allegri, nel frattempo, ha lanciato un messaggio chiaro a tutti: a Siena occorrer una squadra concentrata e affamata.
RIPRODUZIONE RISERVATA

S
LA SITUAZIONE Milan a 69 e Fiorentina a 67: rossoneri obbligati a vincere a Siena per essere certi di mantenere il terzo posto. In caso di pareggio e di vittoria della Fiorentina a Pescara, le due squadre arriverebbero pari ma chiuderebbe terza la Fiorentina perch in vantaggio negli scontri diretti (3-1 e 2-2). Milan terzo se pareggia e la Fiorentina pareggia o perde a sua volta. Se perde terzo in caso di sconfitta o pareggio dei viola

I DISTRIBUTORI INDIPENDENTI DI HERBALIFE SI CONGRATULANO CON LA SQUADRA PER LA VITTORIA DELLO SCUDETTO

HERBALIFE FORNITORE NUTRIZIONALE UFFICIALE

TRENTINO VOLLEY

SUPERA I TUOI LIMITI


LA PRIMA LINEA DI PRODOTTI ADATTI A SODDISFARE LE ESIGENZE NUTRIZIONALI DEGLI SPORTIVI DURANTE LE 24 ORE

PER MAGGIORI INFORMAZIONI SUI PRODOTTI NUTRIZIONALI E SULLOPPORTUNIT DI LAVORO INDIPENDENTE HERBALIFE VISITA I SITI: WWW.HERBALIFE24.IT - WWW.HERBALIFE.IT O CHIAMA IL NUMERO 06 52 30 42 80

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 16 MAGGIO 2013

SERIE A IL CASO
DA BUSTO ARSIZIO A SAN SIRO MILANISTI NEL MIRINO

3 gennaio 2013 Pro Patria-Milan Dopo lennesimo ululato, Boateng si toglie la maglia e lascia il campo. Con lui tutto il Milan. Gara sospesa ANSA

7 aprile Fiorentina-Milan Durante la partita Balotelli avvisa larbitro che lascer il campo nel caso in cui i cori razzisti continuino ANSA

21 aprile Juventus-Milan Durante il riscaldamento Boateng si ribella ai buu provenienti dalla curva Nord PHOTOVIEWS

12 maggio Milan-Roma I giocatori a centrocampo durante la sospensione della gara decisa dallarbitro Rocchi per i buu dei tifosi della Roma ANSA

NERO SHOCKING
Balotelli, sfida ai razzisti Se ricapita non gioco pi
Contro la Roma stavo per uscire dal campo, ma poi avrebbero pensato che volevo la vittoria a tavolino
ALESSANDRA BOCCI MILANO

IL CASO DEI BUU

fenomeno del razzismo negli stadi crescono. Se continua cos, prima o poi Balotelli e Boateng entreranno in campo col pugno alzato come le Black Panthers. E che nessuno sospetti che soltanto una questione di immagine.
Precedenti Perch Mario ha gi sofferto autenticamente, a lungo, per questo fenomeno. Offeso in quanto nero quando era giovanissimo attaccante dellInter, offeso ancora mentre era leroe degli azzurri allEuropeo 2012. Per questo piano piano ha cambiato idea ed arrivato a quelle posizioni barricadere che adesso Boateng cerca di evitare. Forse un percorso che anche Mario dovr compiere: prima arrabbiarsi, poi metabolizzare e scegliere strade politicamente pi incisive. Per ora, resta la rabbia per quel bueggiare a volte sottile e a volte udibilissimo che lo accompagna. Mario si innervosisce, magari va in tilt. Domenica forse ha fatto la cosa giusta: evitare unuscita di scena che avrebbe prodotto altre polemiche. Il Milan in questo momento non ne ha bisogno. Anche se la squadra degli attivisti neri.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Platini: Solo stupidit Zamparini: Il razzista Blatter


LItalia non razzista, semmai ci sono persone stupide che fanno politica e nazionalismo negli stadi. Cos il presidente Uefa Platini (a Sky), sui cori razzisti intonati dagli ultr giallorossi durante Milan Roma. Dobbiamo lavorare e aiutare il calcio a non essere razzista, dobbiamo fare leggi per dare una mano agli arbitri a prendere le loro decisioni. Rocchi in Milan Roma ha operato con buon senso, ha sospeso la gara per un minuto, ci sono stati appelli al pubblico e poi pi nulla. Faccio i complimenti allarbitro perch stato veramente bravissimo. Penalizzazioni ai club? Non mi vanno bene, i tifosi diventerebbero protagonisti. Dobbiamo punire chi fa i cori e i calciatori che insultano un collega per il colore della pelle. Sul tema razzismo anche Zamparini, presidente del Palermo, che si scaglia contro Blatter: Il vero razzista lui, al Mondiale non ci ha voluto premiare. Come si chiama uno che detesta gli italiani?. Poi sul caso Napoli (che per la Champions ha indicato Palermo come sede alternativa): I presidenti di Uefa e Fifa sarebbero da prendere a calci nel c....
RIPRODUZIONE RISERVATA

La coscienza di Balo cambiata. Una volta gli suggeriva che fermarsi davanti ai cori razzisti non fosse una buona idea, ora lo spinge allazione. Credo di averci ripensato. La prossima volta che accadr me ne andr fuori dal campo. Perch una cosa troppo stupida.
I consigli di Prince Mario Balotelli ha comunicato ufficialmente il suo pensiero in una intervista alla Cnn, ma qualcosa stava maturando da tempo. Gi a Firenze lattaccante aveva minacciato di andarsene, consigliando allarbitro di ascoltare il suono che arrivava dalle tribune. Erano dei buuu, gli stessi che ha sentito domenica contro la Roma, gli stessi che avevano consigliato a Prince Boateng di andarsene negli spogliatoi con tutti i compagni

Ho sempre creduto che non servisse fermarsi. Ho cambiato idea


MARIO BALOTELLI IN UNA INTERVISTA ALLA CNN

a Busto Arsizio. Era unamichevole, stato un punto di partenza. Boateng finito a parlare di razzismo nella sede ginevrina dellOnu e anche in quella occasione rivel che Mario gli aveva detto: Hai fatto una bella cosa, ma non deve accadere pi. E ha ragione Mario, stato una reazione istintiva, volevo esprimermi in modo forte. Ma non la strada migliore, comment Boateng. Sar per questo che, ormai entrato nella task force di Blatter, ha consigliato Mario di restare dovera. Ho parlato con Prince, ha rivelato Balotelli alla tv americana. Ero molto vi-

cino ad andarmene, ma poi magari avrebbero pensato che lo facevo perch avevamo difficolt a battere la Roma e cos avremmo vinto 3-0 a tavolino. Allora ho detto "va bene, meglio che giochiamo, poi parler". Ma se non fosse stato per questa ragione, domenica me ne sarei andato.
Pensieri Sta diventando una squadra simbolo dellantirazzismo, il Milan. Da Boateng a Balotelli, passando per i dirigenti e lallenatore. Domenica, dopo la partita, il capitano Ambrosini, che lo scorso gennaio a Busto Arsizio aveva guidato la squadra negli spogliatoi, ha ripetuto che lignoranza non si pu sopportare. E non poteva evitare di schierarsi Balotelli, considerato da Time il simbolo di una Italia nuova e una delle cento persone pi influenti del 2012. Le polemiche intorno al

FIORENTINA IL TECNICO PREMIATO IERI CON IL BRIGLIA DORO

Montella: Siena vinci e imparo il tuo inno


La Champions? Ci credevo quando eravamo a 6 punti dal Milan, figuriamoci ora. Rinnovo pluriennale? Un passo alla volta
DAL NOSTRO INVIATO

LUCA CALAMAI SIENA

Lo stadio Franchi a un chilometro di distanza. Vincenzo Montella allunga lo sguardo allorizzonte mentre riceve il premio Briglia doro dalla sezione allenatori di Siena. A pochi giorni dalla doppia sfida che assegner il posto nei preliminari di Champions League il tecnico viola va a far visita alla citt che potrebbe regalargli lassist vincente. Un incrocio curioso.
Montella, nel caso i bianconeri riuscissero a fermare il Milan preferirebbe farsi la cresta alla Balotelli o imparare linno del Siena?

Sia noi viola che i rossoneri meriteremmo di andare in Champions La polemica sulle maglie del Milan? La mia era solo una battutina
VINCENZO MONTELLA ALLENATORE FIORENTINA

campionato con la massima concentrazione senza pensare alla sfida tra Siena e Milan. Di sicuro, sono arrivate allo sprint finale due squadre che meriterebbero entrambe di partecipare alla prossima Champions. Noi, comunque vada, saremo contenti della nostra stagione.
Galliani si lamentato per le sue battute sulla maglia del Milan con il logo della Champions.

Come vive questa volata-Champions?

Non il mio ultimo pensiero quando mi addormento.


Forse lultimo pensiero al prossimo mercato della Fiorentina?

Sinceramente penso molto alle prossime vacanze.


Si sente coinvolto dal prossimo valzer di allenatori?

Crede nella possibilit di conquistare il terzo posto?

Si parlato tanto di questa storia. Anchio ho fatto una battutina. Ma era una battutina.
Il dirigente rossonero per ha parlato di strumentalizzazione da parte di alcuni poveracci: si sente toccato?

Vincenzo Montella con la figlia prima di Fiorentina-Palermo LAPRESSE


Lanno scorso stato Allegri a vincere questo premio.

Ho gi detto che rester alla guida della Fiorentina. E non ci saranno sorprese.
Con un contratto di molti anni?

Scelgo linno del Siena anche se, per il momento, devo ancora imparare quello della Fiorentina. Alvaro, il figlio di Borja Valero, molto pi bravo di me, lo canta parola per parola.

Ci credevo quando avevamo sei punti di ritardo dal Milan, perch non dovrei crederci adesso?.
Cosa si aspetta dal Siena?

Mi aspetto che la Fiorentina vinca a Pescara. Dobbiamo affrontare lultima trasferta di

Non mi sento toccato. Non ho strumentalizzato niente e, comunque, credo che Galliani non si riferisse allentourage della Fiorentina.

Allegri un ottimo allenatore e lo ha dimostrato anche questanno. Il Milan ha disputato un girone di ritorno fantastico.
I giocatori rossoneri sperano nella conferma del loro allenatore.

Da uomo di calcio dico che le parole dei milanisti sono una bellissima cosa. E Allegri merita gli elogi che riceve.
In casa rossonera c un po di tensione come testimonia lo scontro a Milanello tra Robinho e Allegri.

Non dovete rivolgere a me questa domanda ma ad Allegri.

Un passo alla volte. Un centinaio di allenatori lo aspettano in sala per una breve lezione di tecnica. Montella dedica lultimo sguardo allo stadio Franchi. Siena-Milan: lAeroplanino la giocherebbe volentieri questa partita speciale.
RIPRODUZIONE RISERVATA

GIOVED 16 MAGGIO 2013

LA GAZZETTA DELLO SPORT

10

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 16 MAGGIO 2013

SERIE A

Mazzarri addio? cena fredda con De Laurentiis


Gelida stretta di mano tra patron e tecnico, pi vicino alla Roma. Napoli su Bielsa e Di Matteo
MIMMO MALFITANO NAPOLI

Classifica
SQUADRE PT PARTITE G V N P RETI F S

JUVENTUS NAPOLI MILAN FIORENTINA UDINESE LAZIO ROMA CATANIA INTER PARMA CAGLIARI CHIEVO BOLOGNA SAMPDORIA (-1) ATALANTA (-2) TORINO (-1) GENOA PALERMO SIENA (-6) PESCARA

87 78 69 67 63 61 59 55 54 46 44 44 43 39 39 38 37 32 30 22

37 37 37 37 37 37 37 37 37 37 37 37 37 37 37 37 37 37 37 37

27 23 20 20 17 18 17 15 16 12 11 12 11 10 11 8 8 6 9 6

6 9 9 7 12 7 8 10 6 10 11 8 10 10 8 15 13 14 9 4

4 5 8 10 8 12 12 12 15 15 15 17 16 17 18 14 16 17 19 27

69 72 65 67 54 51 69 48 53 42 42 35 46 40 37 44 38 33 35 26

21 34 38 43 43 41 55 44 52 45 55 50 52 49 54 53 52 51 55 79

Il presidente Aurelio De Laurentiis, 63 anni, e Walter Mazzarri, 51 IPP

CHAMPIONS PRELIMINARI CHAMPIONS EUROPA LEAGUE RETROCESSIONE


La classifica tiene conto di questordine preferenziale: 1) punti; 2) a parit di partite giocate, differenza reti; 3) gol segnati

ma quanto calore per Edi

Una stretta di mano senza calore, come i sorrisi forzati che si sono scambiati nel momento dellaccoglienza. Voci di dentro raccontano di un incontro senza emozioni, con quelle maschere tirate su apposta per non creare tensioni in una serata di festa, quella della cena di fine stagione, che ha radunato dirigenti, staff tecnico e sanitario oltre ai giocatori a Villa DAngelo, lo splendido ristorante sulla collina del Vomero che si affaccia sul lungomare con annessa veduta mozzafiato. Aurelio De Laurentiis ha rivisto Walter Mazzarri dopo lincontro avuto domenica, prima di Napoli-Siena, e dopo il no ricevuto dallallenatore allofferta di 4 milioni netti allanno, per due stagioni. Latmosfera stata di festa, ovviamente, e nulla lavrebbe potuta rovinare, tanto pi che i due si sono seduti uno accanto allaltro e nel momento in cui stato dato il via alla cena, in contemporanea

molto insieme con Benitez e Di Matteo. Il presidente stato il primo ad arrivare, con la.d. Andrea Chiavelli, e il responsabile della Comunicazione, Nicola Lombardo, e ha atteso i giocatori. De Laurentiis s complimentato con ciascuno e ha annunciato un premio di 4 milioni lordi per la conquista della Champions League.
Cori per Cavani Ad accogliere i giocatori ci sono poco pi di 200 tifosi. Lentusiasmo alle stelle, applausi per tutti, ma lunico coro per lattaccante uruguaiano, scortato dalladdetto stampa, Guido Baldari. Cavani non si tocca!, urlano a squarciagola i pi esagitati. Il timore che possa andare via forte, da queste parti. In questi giorni, la vicenda legata alla sua cessione rimasta schiacciata dalla telenovela sul futuro di Walter Mazzarri. Ma la sua sar una discussione che si riaprir in tempi brevi, perch dalla prossima settimana dovrebbero essere ufficializzate le offerte di alcuni club europei interessati al suo cartellino. Chel-

sea e Manchester City le probabili destinazioni di Cavani ammesso che entrambe le societ siano disposte a tirare fuori i 63 milioni della clausola rescissoria. Al momento in sede non sono giunte richieste di nessun genere in questo senso, mentre qualche sondaggio stato fatto col procuratore del giocatore, Pierpaolo Triulzi. I cori sono anche per Mazzarri che arriva al ristorante in compagnia dellinseparabile team manager, Peppe Santoro. Per lui, c anche lironia di alcuni tifosi che gli dedicano uno striscione sul quale c scritto: Preferisci i Cesaroni alla Champions?.
Proiezioni del giorno Il borsino

PROSSIMO TURNO
38a E ULTIMA GIORNATA Sabato, ore 20.45 SAMPDORIA-JUVENTUS Domenica, ore 15 ATALANTA-CHIEVO BOLOGNA-GENOA Domenica, ore 20.45 CAGLIARI-LAZIO INTER-UDINESE PALERMO-PARMA PESCARA-FIORENTINA ROMA-NAPOLI SIENA-MILAN TORINO-CATANIA (2-1) (0-1) (0-2) (1-2) (0-3) (1-2) (2-0) (1-4) (1-2) (0-0)

I tifosi con Cavani: Non si tocca!


Edinson Cavani stato il pi festeggiato. Per luruguaiano, oltre agli applausi anche tanti cori. La paura che possa andare via forte e i tifosi pi caldi hanno gridato: Cavani non si tocca!. Eccolo con il personale femminile del ristorante Villa DAngelo

partito linno della Champions League. Daltra parte, lo stesso De Laurentiis ha capito che prima di luned non avr risposte certe dal tecnico, impegnato com nel valutare le offerte della

Roma e linteressamento dellInter: nellambiente danno per scontato il divorzio, intanto, Riccardo Bigon a lavoro per individuare il nuovo allenatore. Largentino Bielsa piace

di ieri, in ogni modo, che quota il futuro di Mazzarri, si chiuso con un leggero rialzo della Roma che passata dal 50 al 60 per cento, mentre sono rimaste invariate quelle dellInter, 15 per cento, e dellanno sabbatico, 10 per cento. Lunica a calare stata la probabilit Napoli, dal 25 al 15%, con una perdita di 10 punti percentuale.
RIPRODUZIONE RISERVATA

MARCATORI
28 RETI Cavani (6, Napoli) 22 RETI Di Natale (4) (Udinese) 16 RETI El Shaarawy (Milan); Osvaldo (2) (Roma) 15 RETI Denis (5) (Atalanta); Klose (Lazio); Pazzini (3) (Milan); Lamela (Roma) 13 RETI Gilardino (Bologna) 12 RETI Sau (1) (Cagliari); Bergessio (Catania); Jovetic (1) (Fiorentina); Borriello (2) (Genoa); Palacio (Inter); Hamsik (Napoli); Totti (3) (Roma) 11 RETI Hernanes (2) (Lazio); Balotelli (5) (Milan)

GIOVED 16 MAGGIO 2013

LA GAZZETTA DELLO SPORT

11

12

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 16 MAGGIO 2013

SERIE A

Inter, missione in rega Due baby nel mirino Holzhauser e Schneiderlin


Nella lista con Kondogbia, i Fernando di Porto e Gremio e Song, spuntano i giovani di Stoccarda e Southampton
euro. In questa stagione ha collezionato 20 presenze e 3 assist in Bundesliga dove debutt da 18enne il 21 gennaio 2012. Ancora gli manca il gol in campionato, ma nellUnder 21 austriaca, di cui capitano, andato a segno 11 volte. Atletico (193 cm e 85 kg) e tecnico, con la necessaria durezza ma anche la capacit di iniziare lazione o fornire il passaggio gol, con la sua esplosione costrinse alla panchina Kuzmanovic. Il primo giugno giocher la finale di Coppa di Germania contro il Bayern: un super test.
Francese oltremanica Il secon-

POSSIBILI RINFORZI

A
S

LA RIVELAZIONE

Fernando Francisco Reges, centrale di centrocampo del Porto, 25 anni: costa 7 milioni, ha il contratto in scadenza nel giugno del 2014

Mateo Kovacic, 19 anni, allInter da gennaio 2013 FORTE

Kovacic: Il 2014 sar il nostro anno


Io come Boban? No, lui rossonero, io nerazzurro. Modric allInter, che sogno
LUCA TAIDELLI MILANO

S
Alex Song, 26 anni, centrocampista centrale di origine camerunese: al Barcellona e un eventuale arrivo allInter sarebbe solo in chiaveHandanovic

Raphael Holzhauser, 20 anni, Stoccarda AFP


MATTEO DALLA VITE GIULIO DI FEO MILANO

Morgan Schneiderlin, 23 anni, Southampton AFP

do nome quello del francese Morgan Schneiderlin, 23 anni, centrocampista centrale del Southampton, cresciuto nello Strasburgo con dieci anni di settore giovanile e poi tre stagioni fra squadra B e prima squadra. In Inghilterra arriv nel giugno 2008, quando il Southampton lo strapp alla concorrenza del Portsmouth, dopo che sul ragazzo avevano messo gli occhi anche Chelsea e Arsenal. In questa stagione di Premier ha messo in fila 30 presenze e 5 gol, uno dei quali al Manchester United. In gennaio ha firmato fino al 2017.
Sulla destra... Ma chiaro che le ricerche non finiscono qui: perch continua linseguimento a un laterale destro. Montoya (Barcellona) sarebbe il preferito, ma dal club catalano non viene considerato sul mercato, anche se ci sarebbero difficolt nel rinnovo del contratto in scadenza nel 2014. Per questo, in Spagna, si vociferato di una prenotazione-Inter per lanno prossimo e a zero, anche se difficile ipotizzare che il Bara possa perdere un giocatore in questa maniera. Sempre sulla destra, si pensa a Basta (ma considerato pi un quinto di centrocampo), Peruzzi (extracomunitario) e Konko, che per la Lazio non vuole cedere.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Io come Boban? No, lui rossonero, io sono nerazzurro. Non bastassero i lampi di luce che ha saputo regalare nel buio della sua squadra, Mateo Kovacic guadagna altri punti con i tifosi interisti con questo slogan da derby.
Macch pressione La frase arriva in italiano, che il 19 croato alterna allinglese nellintervista a Sky. Sono molto contento, lInter una grande squadra ed un piacere giocare qui attacca il centrocampista, arrivato a gennaio dalla Dinamo Zagabria In questa stagione abbiamo fatto male, ma il prossimo sar il nostro anno. Non ci siamo qualificati per le coppe europee, ma credo che abbia contribuito lavere avuto tanti infortunati. Spero che arrivino nuovi giocatori e che possa formarsi una squadra ancora pi forte. Per i tifosi Mateo gi un simbolo, ma lui spiega: Non sento la pressione perch non mi sento ancora un simbolo. Lo sono Zanetti, Stankovic. Se mi aspettavo questo impatto in Italia? Sapevo di poter giocare bene, ma spero di fare sempre meglio. Ruolo, Strama e mercato A proposito della sua po-

Uno dei ruoli chiave nel progetto di rafforzamento dellInter che sar quello del centrale davanti alla difesa, casella da occupare per consentire a Kovacic e Guarin (o a chi arriver al suo posto, nel caso in cui per il colombiano si presenti unofferta irrinunciabile e si decida di sacrificarlo per motivi di bilancio) di giocare da interni, ovvero nel loro ruolo ideale. Lobiettivo numero uno sarebbe Geoffrey Kondogbia, francese del Siviglia, ma il Real ha gi fatto passi importanti per assicurarselo e il prezzo

del cartellino lo rende quasi inavvicinabile. Seguiti anche Fernando del Porto (contratto in scadenza nel 2014, ma in virt di questo sarebbe importante la spinta del giocatore per consentire un acquisto ad un prezzo non superiore ai 6-7 milioni) e Fernando del Gremio, prenotato per dal Napoli. C anche Alex Song, che potrebbe diventare una pedina da chiedere nel caso di nascita di una trattativa con il Barcellona per la cessione di Handanovic, anche se il club blaugrana sta pensando anche a Ter Stegen, Reina e Guaita.
Baby exploit Ma sono tutte piste non agevoli e dunque sui taccuini dellInter sono finiti

Oltre a Montoya, a destra piacciono Basta, lextracomunitario Peruzzi e Konko


anche i nomi di altri due giocatori, che rispondono allidentikit necessario: giovane, dotato di buona tecnica ma anche di chili e centimetri per coprire le spalle ai due interni del 4-3-3 che ha in mente Stramaccioni. Il primo Raphael Holzhauser, 20 anni compiuti lo scorso 16 febbraio, austriaco da tre anni allo Stoccarda: ha un contratto fino al 2015, potrebbe costare sui 3 milioni di

sizione in campo, chiarisce: Il ruolo che preferisco quello di centrale di centrocampo, ma dove gioco lo ha spiegato il mister. Inevitabile quindi commentare anche la posizione di Stramaccioni. Lo ringrazio per le belle parole spese su di me in questi mesi. Lui giovane ed un buon allenatore, ma non spettano a me le decisioni sul suo futuro. Quanto al mio, spero di restare qui tanto tempo ancora. Chiusura su due connazionali che sono stati dati in orbita Inter: Modric un giocatore fenomenale, ma penso rimarr a Madrid. Giocare al suo fianco in nazionale bellissimo perch ha classe. Sarebbe bellissimo se venisse qui, ma credo che rimarr a Madrid. Vrsaljko? E un buon amico, molto giovane e di talento. Ma certe decisioni spettano allInter.
RIPRODUZIONE RISERVATA

NAZIONALE I CONVOCATI IN VISTA DI REPUBBLICA CECA-ITALIA E CONFEDERATIONS CUP

Oggi la lista di Prandelli: Verratti va con lunder 21


Sicuri con il c.t. De Sciglio e El Shaarawy. Sau e Bonaventura sono i due nomi nuovi
ANDREA ELEFANTE MILANO

Stasera, o al massimo domani, Cesare Prandelli render nota la prima lista di circa 30 giocatori che dal 27 maggio fatta esclusione per i romanisti e i laziali, impegnati nella finale di Coppa Italia il giorno

prima saranno in ritiro a Coverciano, con un antipasto di un giorno e mezzo per i test medici, programmati per luned e marted mattina della prossima settimana. Quella lista dovr poi essere scremata entro il 3 giugno, data limite per comunicare i nomi dei 23 che parteciperanno, in Brasile dal 16 giugno, alla Confederations Cup (e dunque alla gara di qualificazione al Mondiale del 7 giugno, a Praga contro la Repubblica Ceca). Nelle prossime ore, dunque, Prandelli scioglier anche gli ultimi dubbi relativi ai giocatori teoricamente convocabili pure dallunder 21, che a giugno si giocher

lEuropeo in Israele.
Poli e Antonelli confermati Tutto lascia credere che, a parte gli ormai intoccabili De Sciglio e El Shaarawy, Mangia potr avere a disposizione tutti i suoi ragazzi che sono gi entrati nel giro di Prandelli: dunque Insigne, Destro, Florenzi e pure Verratti, che il c.t. conosce gi bene (e dunque non ha bisogno di testare) e invece pu essere fondamentale per il collega. Come vice-Pirlo, Prandelli potr eventualmente utilizzare De Rossi o Montolivo. Le probabili novit nella lista del c.t. saranno Giacomo Bonaventura, centrocampista offensivo

Marco Verratti, 20 anni, centrocampista del Psg e della Nazionale FORTE

dellAtalanta, e lattaccante-rivelazione del Cagliari, Marco Sau. Previste le conferme di Poli e Antonelli, gi convocati a marzo per lamichevole con il Brasile e la gara di Malta. Ecco i probabili azzurri: PORTIERI: Buffon, Marchetti, Sirigu, Consigli (Viviano). DIFENSORI: Abate, Antonelli, Astori, Barzagli, Bonucci, Chiellini, De Sciglio, Maggio, Ogbonna (Ranocchia). CENTROCAMPISTI: Aquilani, Bonaventura, Candreva, Cerci, De Rossi, Diamanti, Giaccherini, Marchisio, Montolivo, Pirlo, Poli. ATTACCANTI: Balotelli, El Shaarawy, Giovinco (Gilardino), Osvaldo, Pazzini, Sau.

GIOVED 16 MAGGIO 2013

LA GAZZETTA DELLO SPORT

13

SERIE A

LA SCHEDA

4 Cassano: Nelle big ho fatto poco

Marco Tardelli Lattuale vice del c.t. dellIrlanda Trapattoni da giocatore ha vinto 5 scudetti con la Juve e il Mondiale 1982 con la Nazionale. Da allenatore Dopo aver giocato anche con Inter e San Gallo, ha allenato tra le altre lUnder 21, con cui ha vinto lEurope nel 2000, la stessa Inter, il Bari e lEgitto

Il 99% delle volte ho sbagliato io


Fantantonio intervistato da Tardelli, stasera su Italia 1: Quando sono stato male ho temuto solo di non rivedere mio figlio. Mio padre? Non mi manca
LUCA BIANCHIN

Budapest a inizio secolo faceva mille promesse. Siamo nel settembre 2000 e la Nazionale Under21 in viaggio: in Ungheria si gioca la prima partita di qualificazione allEuropeo 2002 e quel gruppo sembra pronto a prendere il mano il calcio italiano. Ci sono due ragazzi dellInter con una carriera garantita: Matteo Ferrari e Andrea Pirlo, ma il pi forte un interista di Bari, Antonio Cassano. E il pi giovane, per quella sera fa contenti tutti: segna due gol e lItalia vince 3-0. Quasi tredici anni dopo, il mondo cambiato. Budapest sempre l ma Ferrari lontano. Vive a Montreal, dove ha appena fatto un gol e un autogol nella stessa partita per gli Impact: la coda americana di una carriera di secondo piano.
Eterno ragazzo Antonio Cassa-

il c.t. di quel giorno a Budapest. Il dialogo sar trasmesso questa sera alle 23.50 da Italia1: seduti su due sedie nere, Marco e Antonio sembrano due amici che parlano della vita, e Tardelli fa la parte dellamico saggio. Poi a un certo punto Cassano dice una cosa che non ti aspetti.
Lautocritica E stata colpa

Leducazione Ad Antonio forse mancata una figura del genere. La signora Giovanna per lui stata mamma, pap ed educatore: Mia madre stata il punto di riferimento della mia vita. Fino ai 17 anni, quando ho iniziato a giocare a calcio da professionista, non sono mai andato a rubare pur avendo vissuto in un ambiente particolare. Mi ha messo sulla via giusta. Tardelli chiede se pap non gli sia mancato, e Antonio attacca: Mi mancato zero. Lui per fortuna non far sentire la sua mancanza a Christopher e Lionel: Nel tragitto verso lospedale, quando ho avuto lictus, non essendo credente ho pensato: "Se c qualcuno, fa che possa rivedere mio figlio". Ho preso paura ma non della morte, era paura di non rivedere mio figlio. Le priorit Limpressione che

mia se non ho avuto una carriera migliore racconta il barese, rientrato in campo domenica scorsa dopo oltre un mese

Ai miei figli dico che la cosa pi importante non fare calcio. C troppa gente finta
ANTONIO CASSANO ATTACCANTE INTER

no invece in uno studio televisivo e, come a volte succede con Valentino Rossi, fa uno strano effetto: un eterno ragazzo a fine carriera. Si sta facendo intervistare per Confessione Reporter, trasmissione di Italia1 di Stella Pende, e a fargli le domande non c un giornalista ma Marco Tardelli,

ai box per uno stiramento Pensavo che con la sola qualit si andasse avanti. Ho giocato in grandi squadre, ma ho fatto sempre poco. La disponibilit allautocritica diventa una costante, come in altre interviste: Ho fatto pi casini della grandine dice Antonio a Tardelli Il 99% delle volte ho sbagliato io, per gli altri

mi mettevano nelle condizioni di sbagliare. Passavo dalla ragione al torto in un attimo. E ancora: Ho fatto il 50% di quello che potevo, ho sempre avuto un modo di allenarmi non professionale. Tardelli ascolta e a volte lo sgrida: Antonio, quando hai fatto le corna a Rosetti stato molto brutto. Nel 1980, quando giocava

alla Juve, in unintervista simile lui disse: Il mio vero maestro fu un certo Costa. Quando avevo 14 anni mi fece capire che questo era un mestiere maledettamente serio. Cos dopo le medie dellobbligo, mentre i miei compagni si davano alla pazza gioia, io giocavo gi a fare il professionista.

Antonio Cassano, 30 anni, allInter da una stagione


LAPRESSE

quel giorno Antonio abbia riscritto le priorit. In cima alla classifica, la famiglia. Antonio la prende male va bene, per finta quando Tardelli gli fa i complimenti per Carolina (Mister, non guardarla troppo), poi racconta: Mia moglie era pi matta di me, faceva tre allenamenti al giorno e guadagnava 200 euro. A un certo punto le ho detto: "Il pane a casa lo porto io, tu pensa a fare la moglie di Antonio". Non un esempio di progressismo, ma Antonio cos: prendere o lasciare. E Carolina ha preso. In fondo alla classifica, il pallone: Ai miei figli dico che la cosa pi importante non fare calcio. Questo calcio mi ha stancato, troppa gente finta, troppi Mister, si pu dire leccaculo?. Non un esempio di eleganza. Ma, come Carolina, anche Tardelli ha preso. Si pu dire.
RIPRODUZIONE RISERVATA

14

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 16 MAGGIO 2013

SERIE A

Panchina Lazio Petkovic fissa i punti per la firma


Koke, 21 anni, centrocampista dellAtletico REUTERS Rafael, 22 anni, portiere brasiliano del Santos MEXSPORT

Staff tecnico, medici e i fuori rosa: il croato chiede libert di manovra prima di rinnovare
DAVIDE STOPPINI ROMA

La Roma punta Marcos Rocha e il baby Koke


Sabatini definisce la trattativa per Rafael E per la panchina spunta anche lidea Bielsa
MASSIMO CECCHINI ROMA

Ormai chiaro: dai tempi di Lenin che si afferma come la rivoluzione non dorma mai. Figuriamoci possano esserci dei pisolini a Trigoria, dove Walter Sabatini, in puro stile Stakanov, vive il calcio con labnegazione di chi cerca un vaccino per i tumori o il segreto per la ripresa economica dellEuropa, anzich semplici pedatori di buone speranze. Ma tant. Ognuno d alla vita le priorit che crede e nello stile che ritiene pi opportuno. Stile ruvido, come raccontano gli agenti che ieri hanno avuto udienza nelle segrete stanze, dove si sono alternati sia quello di Marquinho (Rivelino junior), sia quelli di Rafael (Di Cesare e Paulo Alfonso)
Rafael: si lima In questi intrecci brasiliani pare che per il primo si stia trattando il ritorno al Gremio, mentre per laltro ingaggi e procure che definiscano lapprodo del portiere del Santos alla Roma. Laffare ormai avanzato sulla base di circa 5 milioni, ma la definizione arriver pi avanti, visto che i giallorossi devono sistemare ben cinque situazioni riguardo i portieri. Se Lobont (in scadenza) ha virtualmente rinnovato, Stekelenburg virtualmen-

te in viaggio per la Premier League (pare Fulham) e Goicoechea virtualmente con la valigia in mano per il Sudamerica, sono da piazzare anche Curci e Julio Sergio. In ogni caso, uno dei due portieri che la Roma ha intenzione di comperare sar Rafael, 23 anni, che piace molto a Sabatini.
Koke & Marcos Rocha Cambian-

Marcos Rocha, 24 anni, difensore di fascia destra dellAtletico Mineiro, che vanta anche una presenza nella Seleao. Ma la concorrenza tanta, e si chiama Borussia Dortmund, tant che la Roma potrebbe ripiegare sul baby Wallace, in prestito dal Chelsea.
Guidolin & Bielsa Detto che che la

Vecchia regola, sempre attuale: mai dire nulla per scontato. Ecco, nulla. Neppure il futuro di Vladimir Petkovic, seppur suggellato da un contratto valido fino al 2014. Questione di libert, di scelte, per dirla alla Lotito di condivisione delle strategie. lespressione usata dal presidente la scorsa settimana, per ribadire la fiducia al suo allenatore. Fiducia che, bene chiarirlo, non mai venuta meno. Ma un anno dopo il suo arrivo alla Lazio, il tecnico vuole capire. Vuole condividere appunto. Chiede garanzie, solo cos dir s alla proposta di rinnovo di contratto che Lotito pronto a sottoporgli a fine stagione.
Le garanzie Qui non si parla di mercato, non questo il nodo. Petkovic chiede maggiore libert di manovra in particolare su tre questioni: staff tecnico, staff medico e gestione della rosa. E vorr/potr farlo ora che la sua non pi una posizione debole. Un anno fa, quando Lotito e Tare gli affidarono tra la sorpresa generale la panchina, non era certo nelle condizioni di poter piazzare dei paletti, dei punti fermi. Dodici mesi dopo alcune cose le ha capite, altre vorrebbe modificarle. Un anno fa, ad esempio, accett suo malgrado di rinunciare al suo storico vice, Arno Rossini (che ha da poco concluso la sua avventura al Sion con Gattuso). Ora invece Petkovic vorrebbe qualche integrazione allo staff tecnico: chiss che per Rossini non ci sia una nuova occasione. Punto numero due, la gestione degli infortuni. Il tecnico ha notato qualcosa che non va nel meccanismo di Formello: troppi passaggi, troppi punti oscuri. Per questo spinger Lotito a rivedere e rinforzare lo staff medico e fisioterapico. Lultimo nodo, quello pi scottante: i fuori rosa. Petkovic chieder alla so-

do reparto, per la trequarti piace Jorge Resurreccion Merodio, al secolo calcistico Koke, 21 anni, dellAtletico Madrid, gi approdato in tutte le Nazionali giovanili spagnole fino allUnder 23. Giocatore di sicuro pi pronto, invece,

Marquinho e Stekelenburg verso laddio. Sul fronte allenatore sondato Guidolin

MARCELO BIELSA TECNICO ATHLETIC BILBAO

Roma segue sempre Ilicic e intenderebbe regalare il cartellino a Taddei (in scadenza nel 2014) che per per andare via chiede una buonuscita proprio come ottenuto da Juan e Pizarro, il vero nodo di questi giorni riguarda lallenatore. Sul preferito Mazzarri cos come su Allegri potete leggere nelle pagine precedenti, ma in caso di doppio no il club giallorosso cerca di cautelarsi guardando altrove. In Italia stato sondato Guidolin che piace parecchio ma non intende mancare alla parola data al presidente Pozzo mentre allestero resta viva la pista Rijkaard (su cui per esistono dubbi sullintensit degli allenamenti) e il grande amore per Bielsa, allenatore dellAtletico Bilbao. Questultimo considerato un maestro e le perplessit riguardano solo la rapidit di adattamento al calcio italiano. Perch il messaggio che arriva da Boston forte e chiaro: una terza annata flop non sarebbe pi tollerata.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Vladimir Petkovic, 49 anni, arrivato in Italia lestate scorsa dal Sion AP

IL SUO BILANCIO 2012-13

questo Petkovic dir alla societ dopo la finale di Coppa Italia, magari in un incontro in cui Lotito gli proporr adeguamento e rinnovo. Se la risposta sar positiva, vorr dire che il tecnico avr ricevuto le garanzie.
Onazi k.o. E certo la sua posizione sarebbe ancora pi forte con una Coppa Italia in bacheca e un 5o posto in campionato: la qualificazione allEuropa League, e non alla Champions, era quello che la societ gli aveva chiesto la scorsa estate. Per farlo il tecnico dovr vincere domenica contro il Cagliari. Magari senza Onazi (sospetto stiramento alla coscia sinistra, a rischio anche per il derby), Biava (infiammazione alla tibia) ed Hernanes. Ma con lentusiasmo ritrovato dopo tre vittorie consecutive.
RIPRODUZIONE RISERVATA

DATI RELATIVI A CAMPIONATO E COPPE - GDS

ciet di non trovarsi pi a gestire un caso Cavanda. La scelta di mettere fuori rosa il belga era stata inizialmente condivisa dal tecnico, che non vedeva il giocatore allenarsi al meglio. Ma lallenatore pensava anche (o sperava?) che il caso fosse a termine. E invece no. Anche

IL CASO CONFERMATA LA DATA DEL 26 MAGGIO PER LA COPPA ITALIA. MA IL CODACONS NON SI ARRENDE

LA STORIA IN UN QUARTIERE ROMANO

Finale alle 18 anche per il Tar


Ordine pubblico e Nazionale non consentono spostamenti Nuova udienza il 21
ALESSANDRO CATAPANO ROMA

che dunque resta fissata alle 18 del 26 maggio per consentire ai cittadini romani un regolare afflusso ai seggi elettorali.
Storia chiusa? Per il presidente della III sezione quater del Tar Italo Riggio, i cittadini restano liberi di scegliere gli orari pi idonei per lesercizio del loro diritto di voto nelle giornate di domenica 26 e luned 27 maggio. Anche perch il ripristino del derby alle 21 osta con lesigenza di garantire lordine e la sicurezza pubblica scrive Riggio Il buio in precedenti occasioni ha favorito la realizzazione di azioni criminose mettendo in pericolo operatori di polizia e spettatori. Allo stesso modo scri-

ve ancora il Tar leventuale differimento della data verrebbe a interferire con lattivit della Nazionale di calcio allo stato gi programmata. Il sindaco Alemanno, in piena campagna elettorale, plaude alla decisione del Tar. Meglio cos: a questo punto era opportuno non cambiare orario e data, Roma sar in grado di superare la sfida della finale di Coppa e delle elezioni nello stesso giorno.
Alla prossima puntata Telenove-

Il Derby o la processione? A Boccea il parroco sposta la festa per San Filippo Neri
Boccea, profondo nord ovest della Capitale. Quartiere grande, popoloso, religioso e... calciofilo. Come tutta Roma, del resto. Ma Don Nunzio, parroco della chiesa di San Filippo Neri, ci ha provato lo stesso. Cera da scegliere cosa fare nel tardo pomeriggio del 26 maggio, se partecipare alla tradizionale processione del santo, un evento particolarmente sentito che ogni anno coinvolge migliaia di fedeli, o andare tutti al derby. Cosa volete, la processione o la partita?, ha chiesto ai suoi parrocchiani durante le messe del fine settimana. La risposta non gli ha lasciato granch spazi di manovra: La partita, ovvio. Don Nunzio ha preso atto, ed ha annunciato al popolo: La processione si far lo stesso, ma slitter di una settimana. La faremo il 2 giugno. Che oltre ad essere la festa della Repubblica, coincide con il Corpus Domini. San Filippo si offender? Intanto, Don Francesco, il vice parroco, se la ride: Io sono juventino.

La paura del buio, che invita a nozze i violenti, e le esigenze della Nazionale, chiamata a preparare la Confederations Cup. I due macigni che hanno seppellito la richiesta del Codacons di modificare orario e/o data della finale di Coppa Italia

la finita? Non detto. Il Codacons d appuntamento a marted, quando il ricorso sar discusso in sede collegiale. Siamo convinti che il Tar cambier atteggiamento di fronte al gravissimo rischio di annullamento delle elezioni, tuona il presidente Carlo Rienzi. Restate sintonizzati.
Lo stadio Olimpico di Roma, sede della finale ANSA
RIPRODUZIONE RISERVATA

GIOVED 16 MAGGIO 2013

LA GAZZETTA DELLO SPORT

15

SERIE A IL CASO IS ARENAS

Cellino esce
Chieder i danni Per la Cassazione arresti ingiustificati
Il patron del Cagliari, magro e furioso, a casa da ieri I suoi avvocati: Ora possono crollare tutte le accuse
MARIO FRONGIA ASSEMINI (Ca)

OTTO MESI DI GUAI

PALERMO INTERCETTAZIONI SCOMODE. ZAMPARINI: VADA VIA

Il presidente non sta molto bene. Oggi non esce. Accomodatevi fuori. Al centro tecnico di Asseminello gli inservienti filtrano cronisti e cineoperatori. La suite di Massimo Cellino dall8 marzo scorso, si intravede dalla siepe. Finestre aperte, tende accostate, silenzio. Del patron neppure lombra. Sono da poco passate le 20. Il presidente del Cagliari un uomo libero. La Cassazione poco dopo le 17.30 ha accolto il ricorso dei suoi legali e dellassessore ai Lavori pubblici di Quartu, Stefano Lilliu. Per la suprema corte erano ingiustificati gli arresti domiciliari chiesti a febbraio dal pm Lussu e approvati dal gip Casula, nellambito dellinchiesta sulla realizzazione di Is Arenas. I reati contestati? Falso e peculato. Ieri, un filo di soddisfazione per i legali di Cellino. Assenza di gravi indizi di colpevolezza e di qualsiasi esigenza cautelare era la certezza degli avvocati Cocco, Altieri e Accardi.
Ipotesi confermata In attesa del dispositivo, dal pool difensivo trapela la sensazione che la pronuncia possa anche mettere a rischio lintero impianto accusatorio e probatorio. Si vedr. Tecnicamente, la Cassazione ha annullato con rinvio l'ordinanza che, riformando parzialmente la decisione precedente, aveva disposto i domiciliari al posto del carcere. Linchiesta conta undici indagati. Laccusa contesta la distrazione di fondi pubblici (750mila euro) per costruire lo stadio di Is Arenas, opera

S
Massimo Cellino 56 anni, patron del Cagliari dal 1992. Il suo miglior piazzamento finora stato il nono posto nella stagione 2008-09. Ha due volte riportato la squadra in A dopo le retrocessioni del 1997 e del 2004
ANSA

del Cagliari. Per il gip cessate le esigenze cautelari per Cellino, Contini e Lilliu e ultimati gli interrogatori mancano le relazioni tecniche (strutturale e di compatibilit urbanistica) richieste dalla Procura. Non si escludono sorprese.
A fari spenti Uscir solo da uomo libero le parole del patron allindomani dellarresto. Ieri Cellino, che luned ha rifiutato la revoca del provvedimento cautelare (Non mi muovo. Aspetto la Cassazione, poi ne riparliamo), ha lasciato Asseminello col buio, dribblando tutti. La certezza manca. Ma probabile abbia salutato la sua

prigione da un cancello secondario che conduce a una strada di penetrazione agraria. Intorno alle 21 sarebbe giunto nella sua villa di viale San Vincenzo, a Cagliari. Chi lha incontrato lo descrive magro e furibondo. Adesso, si attendono le sue mosse. Tra queste, si sussurra di una richiesta alla Procura di risarcimento danni. Per quanto riguarda, infine, limpianto di gioco del Cagliari, lo stadio santElia resta unalternativa. Ma, per i costi e la tempistica, non ospiter il Cagliari nel 2013-14. In corsa ci sono Is Arenas, Trieste, Pescara e Reggio Emilia.
RIPRODUZIONE RISERVATA

2 settembre La prima partita casalinga del Cagliari contro lAtalanta si gioca ad Is Arenas a porte chiuse. La partita del successivo turno interno, contro la Roma, in programma il 23 settembre rinviata dal prefetto e il 29 novembre scatta linchiesta della Procura con le accuse di peculato e falso per i tecnici del Comune di Quartu e i titolari dellimpresa 14 febbraio Massimo Cellino viene arrestato, assieme al sindaco di Quartu, Contini, e allassessore Lilliu con laccusa di peculato e falso ideologico. Ingenti somme di denaro pubblico sarebbero state distratte per i lavori dello stadio 2 marzo Il presidente del Cagliari finisce agli arresti domiciliari a Villamassargia, in una cooperativa. Una settimana pi tardi il trasferimento al centro tecnico di Assemini 7 maggio Respinto anche dal Consiglio di Stato - dopo una precedente istanza rigettata dal Tar - il ricorso del Cagliari contro la sconfitta a tavolino decisa dopo il rinvio della partita con la Roma per motivi di ordine pubblico

Fabrizio Miccoli, 33 anni, arrivato al Palermo nel 2007 TERRUSO

Bufera su Miccoli Segnalava la polizia ai figli dei mafiosi


FABRIZIO VITALE PALERMO

Spuntano nuovi risvolti dalle indagini della Procura di Palermo su Fabrizio Miccoli. E adesso il presidente Zamparini sottolinea: Meglio che cambi aria. La parte che riguarda lutilizzo di schede telefoniche intestate a sconosciuti e utilizzate dallattaccante lo stralcio di una ben pi corposa informativa della Dia al vaglio dei magistrati. Si parla delle relazioni del calciatore con Mauro Lauricella, figlio del boss ed ex latitante Antonino, e con Francesco Guttadauro, figlio del boss Filippo, cognato, tra laltro, del superlatitante Matteo Messina Denaro.
Avvertimento Da una delle in-

ne accostato a quello di personaggi legati al mondo della malavita, mi chiedo come sia possibile che lidolo di tanti ragazzi possa prestare il fianco a situazioni del genere. Miccoli dovrebbe essere gi in Procura a chiarire la sua posizione, se non avesse nulla da temere, invece resta in silenzio. Dica piuttosto da che parte sta. Da quella dei boss o della legalit?.
Si tolga la fascia Le fa eco anche il deputato regionale Salvino Caputo. La squadra della citt di Palermo, che ha visto cadere per mano mafiosa magistrati, componenti delle forze dellordine, giornalisti, imprenditori ed esponenti politici, non pu essere rappresentata e guidata in campo da un soggetto che, secondo le cronache giudiziarie, coltiva amicizia con esponenti di primo piano delle famiglie mafiose. Il presidente Zamparini dovrebbe prendere provvedimenti preventivi, anche in autotutela e al di l dei risvolti giudiziari, nei confronti di Fabrizio Miccoli: domenica prossima contro il Parma, per esempio, sarebbe il caso che la fascia di capitano non fosse al braccio del numero 10. Il presidente, per parte sua, ha rilasciato alcune chiare dichiarazioni a una radio: Quanto gli successo dimostra che meglio che lascia Palermo. Ha bisogno di cambiare aria, pu andare negli Emirati. Non conosco bene la situazione ma purtroppo non poteva certo sapere che il suo amico fosse il figlio di un mafioso.
RIPRODUZIONE RISERVATA

tercettazioni emerso che questultimo un giorno sarebbe stato avvertito da Miccoli di non farsi vedere al campo di allenamento di Boccadifalco: Non venire, ci sono gli sbirri nuovi. Sia Francesco Guttadauro che Mauro Lauricella sono incensurati e Miccoli indagato unicamente per accesso abusivo a sistema informatico. Per queste nuove rivelazioni hanno provocato reazioni forti da parte di esponenti politici siciliani. Leggo allibita le notizie relative alle intercettazioni che coinvolgono il capitano del Palermo, Fabrizio Miccoli ha commentato Sonia Alfano, presidente della Commissione Antimafia Europea Non la prima volta che il nome del calciatore rosanero vie-

TRA PANCHINE E AFFARI SAMP: IERI LA FIRMA DI ROSSI, IL D.S. OSTI RINNOVA AL 2015

aBologna

Taccuino
CALCIOSCOMMESSE

Bologna aspetta il s di Perez Pescara-Zeman: lincontro


BREGA-DA RONCH

Tnas, altro sconto: 15 mesi a Magalini


Un altro sconto dal Tnas, sta volta per lex dirigente del Mantova, Giuseppe Magalini. Nei primi due gradi di giudizio era stato inibito per 3 anni e 3 mesi per illecito sportivo, ma il Tnas ha ridotto lo stop a 15 me si.

gna, a un calciatore di una squadra di terza categoria, il Bo.Ca, per aver preso a pugni larbitro che laveva espulso.

ESORDIENTI A RIMINI

Abbiamo le persone giuste per dare soddisfazione ai nostri tifosi. Il presidente Edoardo Garrone ha salutato cos il rinnovo del contratto di Delio Rossi, unito a quello del d.s. Osti, entrambi legati alla Samp fino al 2015. Non a casa la firma e la relativa celebrazione sono arrivate a Bogliasco, al Mugnaini, l dove i blucerchiati lavorano quotidianamente sul campo e dove i tifosi possono conoscere i loro beniamini. Il mio primo passo conferma Rossi, che si legato alla Samp per una cifra di poco superiore al milione netto a stagione , era far vedere al presidente chi si era

La firma di Rossi, 53 anni PEGASO

messo in casa. Un mese fa ci eravamo visti, ma per me la firma cera gi. Abbiamo parlato del prossimo anno: ci sar da soffrire ma non ci tireremo indietro.
Allenatori Ventura vuol restare

Chievo: luned incontro societ-Corini per scegliere se continuare o meno (opzione entro il 15 giugno). Sempre luned confronto Zamparini-Sannino perch il tecnico tentato dalla A (Chievo e Torino): se sar addio in ballo Iachini e Ventura. Pescara: stasera alla cena tra dirigenti ci sar anche Zeman, Repetto in pole come d.s. A Bologna atteso domani Delgado, lagente di Perez, per valutare il rinnovo (biennale a 1 milione lanno).
Serie B Il Varese guarda a Vene-

Juve e Real Madrid nel Flavio Protti


Partito a Rimini il 10 trofeo Flavio Protti per Esordienti. Al tor neo, fino al 19 maggio, partecipano anche Juve, Real Madrid, Torino, La zio, Fiorentina e Gracanica, club di ragazzi nati nei territori dilaniati dal la guerra nella Ex Jugoslavia.

TRUFFA ALLA PANINI

Sgominata una banda con ex dipendente


La Guardia di Finanza ha sgo minato unorganizzazione di falsari, capeggiata da unex dipendente del la Panini di Modena, storica azienda delle figurine. Sequestrate 5,7 milio ni di figurine false.

PECCHIA TRA I DOCENTI

Baggio in visita
(n.z.) Roberto Baggio ieri ha fatto visita al Bologna, a Casteldebole. in cura in uno studio Isokinetic a due passi dal centro sportivo rossobl

Presentata a Roma lUniversit del Calcio


LUniversit San Raffaele e lAic hanno presentato a Roma il pri mo corso di laurea dedicato al cal cio. Ha lobiettivo di dare una forma zione manageriale per la gestione di societ calcistiche. Tra i docenti an che Fabio Pecchia, ex di Napoli, Ju ve e Bologna.

al Toro, ma servir un incontro con Cairo settimana prossima.

zia: per la panchina pensa a Sottili e per lattacco a DAppolonia. La Ternana vicina a Mamadou Diakit, rilanciato dallHonved di Cordella: pronto un triennale.
RIPRODUZIONE RISERVATA

IN TERZA CATEGORIA

Picchi larbitro Daspo a giocatore


Squalifica per 5 anni della Fi gc, e Daspo del questore di Bolo

16

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 16 MAGGIO 2013

MONDO
IL DESTINO DEL FENOMENO AL RIENTRO IN ARGENTINA IL CASO TRA I CAMPIONI DI SPAGNA

Dal Brasile: Neymar del Bayern Ma il club: Non c niente di vero


RIO DE JANEIRO Neymar al Bayern? la clamorosa voce di mercato diffusa sui media brasiliani dallex vice presidente del Santos, Vicente Cascione. Neymar ha firmato con il Bayern Monaco, laffare gi concluso. Non una speculazione, sono informazioni di prima mano: chi non mi crede, aspetti per vedere. Secondo l'ex dirigente, il giovane asso del club paulista e della nazionale verdeoro non andr in Spagna, nonostante si insista a parlare di un interesse diretto sia del Barcellona sia del Real Madrid. Smentita Dalla Germania, per, sono nel frattempo arrivate secche smentite: il portavoce del club bavarese, Markus

Furia Maradona allarrivo a Baires Sassi contro i fotografi che lo inseguono


BUENOS AIRES Con la sua nuova fiamma, la giovane calciatrice Rocio Oliva, e dopo molte settimane di assenza, Diego Maradona di nuovo a Buenos Aires, dove andato a conoscere il piccolo Diego Fernando, il figlio nato tre mesi fa dalla sua ex compagna Veronica Ojeda. Proveniva da Dubai, dove ambasciatore sportivo dellArgentina. Nervosismo In aereo c'erano stati

Bara: proposta da ambasciatore Ma Abidal vorrebbe giocare ancora


BARCELLONA Eric Abidal potrebbe rimanere al Barcellona, anche se probabilmente non da giocatore ma da ambasciatore del club blaugrana. Toni Freixa portavoce dei campioni di Spagna (titolo numero 22 appena conquistato) ha spiegato in conferenza stampa che il Barcellona ha fatto una proposta al terzino francese, rientrato in campo nel finale di stagione dopo un trapianto di fegato. Rientrato ad aprile Come ha gi

Neymar, 21 anni, Santos AFP


Horwick, si anzi mostrato abbastanza irritato per la notizia circolata in Brasile. Queste voci sono assurde, una pazzia: non c nulla di vero. Neymar per ora in ritiro con la Nazionale in vista della Confederations Cup proprio in Brasile: nel gruppo con Giappone, Messico e Italia.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Diego Maradona, 52 anni EPA


che gli chiedevano degli impegni familiari a Buenos Aires: Ne parler con loro. Salito in macchina, Maradona si poi infuriato con una troupe di fotografi che lo ha inseguito a bordo di unaltra vettura: ha fatto fermare la sua macchina e ha lanciato loro dei sassi, chiedendo di essere lasciato in pace.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Abidal, 33, Barcellona (a destra) AP


Dovrebbe trattarsi di unofferta per un ruolo di ambasciatore. Ma pare che Abidal, 33 anni, vorrebbe continuare a giocare. Il francese era rientrato in campo, dopo la guarigione, il 6 aprile in Maiorca Barcellona (minuto 70) e in seguito aveva giocato anche da titolare contro Levante e Athletic Bilbao.
RIPRODUZIONE RISERVATA

attimi di nervosismo, visto che un suo ammiratore gli si avvicinato per offrigli dei prodotti dietetici, invito non gradito al quale Diego avrebbe risposto con insulti. Insulti che, affermano i media locali, avrebbe ripetuto allaeroporto contro i giornalisti

detto Zubizarreta (ds del Bara, ndr), il club ha fatto una proposta ad Abidal e si sapr presto cosa avr deciso. Nei prossimi giorni Eric incontrer il presidente Rosell, ha detto Freixa.

Arrestato Remy Pesante accusa: violenza sessuale


Il francese del Qpr avrebbe drogato una donna di 34 anni e abusato di lei nellappartamento a West London
LONDRA

identiKit & CARRIERA

v Falcao goleador
SPAGNA DOMANI SI ASSEGNA LA COPA DEL REY

delle finali Il Real nel mirino


DAL NOSTRO CORRISPONDENTE

FILIPPO MARIA RICCI Twitter @filippomricci MADRID

SU TWITTER

Un altro giocatore della Premier League, il centravanti francese del Queens Park Rangers Loic Remy, stato arrestato con laccusa di violenza sessuale. Assieme a lui sono stati fermati e incriminati anche il cugino e un amico. La denuncia contro i tre stata presentata dalla vittima, una donna di 34 anni, che ha raccontato di essere stata drogata e violentata nellabitazione del calciatore a West London.
Larresto Acquistato dal Marsiglia lo scorso gennaio per oltre 10 milioni di euro, Remy stato prelevato dagli agenti di Scotland Yard direttamente dal suo appartamento di Fulham. Come prassi le autorit inquirenti non hanno rivelato le generalit dei fermati limitandosi a confermare che sono in corso gli interrogatori. La denuncia stata presentata da una donna, la presunta vittima, che accusa i tre di averla drogata per abusare di lei lo scorso 6 maggio. Per il momento il Qpr, pur confermando di essere a conoscenza del fermo, non ha voluto commentare la notizia. Guai in Gran Bretagna Dallo spo-

Ex magazziniere contro Mancini arrogante


MANCHESTER I tifosi del Manchester City marted sera invocavano il suo nome ma non tutti ricordano Roberto Mancini con affetto. il caso di Stephen Aziz, ex magazziniere del club, che via Twitter spara a zero sul tecnico jesino, definendolo arrogante, vanitoso, egocentrico e ignorante. Non nel mio stile venire qui e cominciare a insultare ma questo ragazzo era veramente uno stupido scrive Aziz Arrogante, vanitoso, egocentrico, ignorante delle buone maniere, sono solo alcuni dei tratti del Mancini quotidiano che rendevano il lavoro un incubo. I tifosi non hanno visto cosa succedeva di giorno in giorno, per due anni era dura vederlo e non avere nemmeno un buongiorno. Non lo giudico come tecnico, ma non certo una persona a modo.

Evidentemente i bookmaker non tengono in grande considerazione il Fattore Falcao. Le quote della finale di Copa del Rey tra Real e Atletico Madrid di domani sono a senso unico: la squadra di Mou strafavorita, quella di Simeone quotata a pi di 6. vero che lAtletico non batte il Real da quasi 14 anni e 25 partite, per Falcao pu servire a chi tifa biancorosso a guardare la partita del Bernabeu con meno timore. Il colombiano ha gi in bacheca 7 coppe ma, soprattutto, ha vinto le 6 finali che ha giocato segnando (8 reti in tutto) in 5 di esse.
Trionfi portoghesi Una storia, quella di Radamel e le Coppe, cominciata nel 2010: il Porto vince Taa e Supertaa de Portugal. Nella prima chiude da capocannoniere e nella finale contro il Chaves, giocata esattamente 3 anni fa e vinta dal 2-1, segna una rete. Quasi 3 mesi dopo, il Porto batte 2-0 il Benfica nella Supercoppa nazionale e Falcao va ancora in gol. La finale successiva ancora contro una portoghese ma vale lEuropa League: il Porto batte il Braga 1-0 con rete di Falcao, che

poi si perde latto conclusivo della Coppa del Portogallo per infortunio: anche senza di lui il Porto travolge il Vitoria Guimaraes, 6-2. Siamo nellestate del 2011 e Falcao sta per passare allAtletico, non prima di alzare unaltra Supercoppa, ancora col Vitoria, vinta con qualche patema in pi (2-1) e con il colombiano in campo solo da 66.
5 gol in 2 finali Undici giorni do-

po Falcao passa allAtletico Madrid e continua a fare ci che gli riesce meglio: segnare e vincere coppe. Primavera, finale a Bucarest tra due spagnole, Atletico che demolisce rapidamente lAthletic Bilbao di Bielsa: in poco pi di mezzora Falcao fa due reti bellissime, finale 3-0. La vittoria offre allAtletico il biglietto per Monaco, dove si gioca la Supercoppa col Chelsea. Ancora una volta ci pensa Falcao: finisce 4-1, Falcao fa un hat-trick, per dirla con la lingua degli avversari, in 45. Ora gli tocca il Real Madrid: un gol al Bernabeu sarebbe la maniera migliore di salutare l'Atletico prima di emigrare. Anche perch di fronte Falcao ha una delle sue vittime preferite: il colombiano ha fatto 8 gol (4 in una sola volta) in 4 partite a Diego Lopez, portiere del Madrid. Magari Mourinho fa giocare Casillas.
RIPRODUZIONE RISERVATA

gliatoio alla galera il passo breve, almeno Oltremanica: dietro le sbarre i calciatori di Sua Maest ci finiscono, e spesso, perch guidano ubriachi, per intemperanze e violenze assortite o per molestie sessuali. Il Manchester City solo qualche mese fa ha dovuto gestire larresto di Carlos Tevez, sorpreso dalla stradale alla guida della sua fuoriserie nonostante la patente sospesa per una precedente infrazione. Resta il drink-driving, la guida in stato di ebrezza alcolica, il capo di imputazione pi frequente. Ci sono cascati lala Michael Johnson, ai tempi del Manchester City, e il difensore dellArsenal Andre Santos. A Courtney Meppen-Walter, promessa del City,

Loic Remy, 26 anni, con la maglia del Queens Park Rangers (Inghilterra) dove gioca da gennaio: 13 partite e 6 gol in Premier League
LAPRESSE

andata peggio: la sua imprudenza al volante ha causato la morte di due giovani. Rischia unincriminazione per doppio omicidio.
Risse e alcool Poi ci sono i guai

ler di tempi dello Stoke. Anche il giovane talento dellArsenal Jack Wilshere stato protagonista di una bevuta terminata in scazzottata, con conseguente arresto.
Violenze Talvolta la violenza indirizzata verso le donne, e nel recente passato non sono mancati casi di molestie sessuali: sia Lee Hughes, attaccante del Notts County, sia Ivan Klasnic, ex Bolton, ne hanno dovuto rispondere davanti ai giudici. Altrettanto inquietante il caso di un giovane del Portsmouth, Yann Nsaku, sospettato di fondamentalismo islamico: secondo gli inquirenti al momento dellarresto stava preparando un attentato terroristico.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Taccuino
CHAMPIONS DASIA

Lippi ok in trasferta
GOSFORD (Aus) Il Guang zhou Evergrande di Marcello Lippi ipoteca il passaggio ai quarti di fina le della Champions dAsia. Si im posto per 2 1 in casa dei Central Coast Mariners, in Australia, nel landata degli ottavi. Padroni di ca sa in vantaggio con Duke al 7, ma al 27 il pareggio di Barrios. Al 31 s.t. il definitivo 1 2 di Muriqui.

dopo la sbronza. il caso dellattaccante del Newcastle Nile Ranger, arrestato per una rissa allinizio di quest'anno. Ancora pi eclatante il fermo del centravanti del Motherwell Michael Higdon: poche ore dopo essere stato premiato come calciatore dellanno in Scozia stato fermato per rissa in una discoteca di Glasgow. Era ubriaco. Un destino conosciuto anche dal bad-boy per eccellenza del calcio inglese, Joey Barton, oggi al Marsiglia, cos come da un altro attaccante, Ricardo Ful-

fensore del Manchester Utd ha co municato al ct dellInghilterra, Roy Hodgson, lintenzione di chiudere dopo 81 gara.

WERDER

Schaaf se ne va dopo 14 anni


BREMA (Ger) Dopo 14 anni e 5 giorni da allenatore (da giocato re era entrato nel club 40 anni fa), si dividono le strade del Werder Brema e dellallenatore Thomas Schaaf. Lo ha comunicato la squa dra della Bundesliga. Decisione consensuale con effetto imme diato: Schaaf non sar sulla panchi na per lultima di campionato.

INGHILTERRA

Laddio di Ferdinand
LONDRA Rio Ferdinand d laddio alla Nazionale. Il 34enne di

GIOVED 16 MAGGIO 2013

LA GAZZETTA DELLO SPORT

17

EUROPA LEAGUE LA FINALE


le Pagelle
di LUCA BIANCHIN

CARDOZO SEGNA SEMPRE CAHILL SALVA NEL FINALE


BENFICA 6
ARTUR 6 A fine primo tempo gioca un jolly deviando il tiro di Lampard alterato dai soliti palloni moderni. Sui gol ha colpe minime. A. ALMEIDA 6 Si nota poco ma da quella parte Oscar silenzioso. LUISAO 5,5 Il capitano luomo che deve salvarti quando vai in difficolt. Lui devia su Ramires ma si fa battere da Torres sul gol. GARAY 6 A met secondo tempo vince un uno contro uno non banale con Ramires: sopra la sufficienza. (Jardel s.v.) MELGAREJO 6 Il meno pubblicizzato degli 11 titolari, non il peggiore. La diagonale a chiudere su Mata al 33 da terzino vero. OLA JOHN 5,5 Sospetto titolare alla vigilia, fantasma quando entra. MIGLIORE h 6,5 IL MATIC

LALBO DORO
LEuropa League ha sostituito dal 2010 la Coppa Uefa. Questo lalbo doro

4
S

BENFICA CHELSEA

1 2

PRIMO TEMPO 0-0 MARCATORI Torres (C) al 15, Cardozo (B) su rigore al 23, Ivanovic (C) al 48 s.t.

BENFICA (4-1-4-1)
Artur; A. Almeida, Luisao, Garay (dal 32 s.t. Jardel), Melgarejo (dal 20 s.t. Ola John); Matic; Salvio, Perez, Rodrigo (dal 20 s.t. Lima), Gaitan; Cardozo. PANCHINA Lopes, Urreta, Gomes, Aimar. ALLENATORE Jesus. BARICENTRO MEDIO 54,2 metri AMMONITI Garay e Luisao per gioco scorretto.

Alto nel senso che le gambe sembrano trampoli, basso nel senso che gioca davanti alla difesa. In mezzo comanda lui.

SALVIO 5 Il Benfica perde la partita con i trequartisti e lui ha un concorso di colpa. PEREZ 5,5 Difficile far male al centro con Luiz Cahill Ivanovic. RODRIGO 5 Al 15 sbaglia un gol non complicato, poi si astiene. Fuori ai primi segnali dellincendio. LIMA 5,5 Vedi alla voce Ola John. GAITAN 5,5 Lotta, ma sotto porta non incide. argentino ma, per la poca concretezza, pare il classico portoghese. CARDOZO 6,5 Negli ultimi 4 anni, solo Falcao ha segnato di pi in Europa League. Sale a 7 gol e sfiora lottavo: come aumentare il proprio valore di 5 milioni in 50. All. JORGE JESUS 5,5 In 4 giorni perde uno scudetto al 92 e una coppa alla penultima azione. Mister Guttmann, si capito: lerede non le sta simpatico.

CHELSEA 6,5
CECH 6 Sullaereo per Amsterdam ha detto che avrebbe studiato i rigoristi del Benfica. Bocciato, per attento su Cardozo nel finale. AZPILICUETA 5,5 Tenesse le mani a posto sul rigore, al Chelsea non servirebbero i miracoli. CAHILL 6,5 Una finale in un finale: allultima azione salva tutto in scivolata. John Terry chi?

Coppa Uefa 1972 Tottenham 1973 Liverpool 1974 Feyenoord 1975 Borussia Moench. 1976 Liverpool 1977 Juventus 1978 Psv 1979 Borussia Moench. 1980 Eintracht 1981 Ipswich 1982 Goteborg 1983 Anderlecht 1984 Tottenham 1985 Real Madrid 1986 Real Madrid 1987 Goteborg 1988 Leverkusen 1989 Napoli 1990 Juventus 1991 Inter 1992 Ajax 1993 Juventus 1994 Inter 1995 Parma 1996 Bayern 1997 Schalke 1998 Inter 1999 Parma 2000 Galatasaray 2001 Liverpool 2002 Feyenoord 2003 Porto 2004 Valencia 2005 Cska Mosca 2006 Siviglia 2007 Siviglia 2008 Zenit 2009 Shakhtar

CHELSEA (4-2-3-1)
Cech; Azpilicueta, Cahill, Ivanovic, Cole; Luiz, Lampard; Ramires, Mata, Oscar; Torres. PANCHINA Turnbull, Ferreira, Marin, Ake, Mikel, Benayoun, Moses. ALLENATORE Benitez. BARICENTRO MEDIO 52 metri AMMONITI Oscar per gioco scorretto. ARBITRO Kuipers.
NOTE spettatori 46.163. Tiri in porta 7-6 (1 traversa). Tiri fuori 5-2. Angoli 4-4. In fuorigioco 1-7. Recuperi: p.t. 1; s.t. 3.

La gioia del tecnico


Sopra Benitez con la coppa, a destra il gol di Branislav Ivanovic, 29 anni che vale la Coppa al 93

Ancora Chelsea
Ivanovic fa il Drogba La Coppa a Benitez
Meno di un anno dopo la Champions i Blues battono il Benfica e Rafa saluta con un trionfo, come allInter
DAL NOSTRO INVIATO

pions. Francia, Italia, Spagna: purch se magna, dice un detto, ma la cruda verit.
Il film Jesus ha azzeccato la mossa di arretrare Matic per controllare Mata, luomo pi temuto dei Blues: lo spagnolo stato neutralizzato, ma si preso una rivincita calciando il corner che ha ispirato la capocciata di Ivanovic. Il 4-1-4-1 del Benfica ha soffocato i Blues, dove lassenza di Hazard e la serataccia di Oscar hanno azzerato la fantasia. Luiz e Lampard hanno pensato soprattutto ad aiutare la difesa. Morale: una rete di passaggi dei portoghesi che tirano solo quando arrivano a un metro dalla porta e una diga da parte degli inglesi, finiti ben sette volte in fuorigioco. Solo un errore poteva sbloccare la situazione ed arrivato dopo unora, su rinvio di Cech. Liscio di Garay, lentezza esasperante di Luisao: Torres partito alla carica, ha dribblato lex romanista Artur e ha timbrato l1-0, firmando il 21o gol stagionale. Il vantaggio del Chelsea durato otto minuti: fallo di mano in piena area di Azpilicueta e rigore solare. Cardozo non ha avuto piet. A quel punto, lombra dei supplementari calata sullArena, ma in pieno recupero la stilettata di Ivanovic ha esaltato il Chelsea. Il pi felice? Benitez, non neppure il caso di dirlo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

STEFANO BOLDRINI AMSTERDAM

S
Europa League 2010 Atletico Madrid 2011 Porto 2012 Atletico Madrid 2013 Chelsea

7 IVANOVIC

IL MIGLIORE

Il braccio armato di Bela Guttmann ha la faccia slava e la testa dura. In difesa piace un po s e un po no, ma che importa quando segni il gol della vita?

Il Benfica ha giocato, il Chelsea ha vinto. Unaltra sconfitta atroce per i portoghesi, dopo il 2-1 incassato a Porto: la zuccata del 2-1 di Ivanovic al 48 della ripresa consegna lEuropa League ai Blues e la squadra di Jorge Jesus esce dallAmsterdam Arena in lacrime. Il Chelsea, stanco dopo qualcosa come 68 gare dal 12 agosto 2012 ad oggi, stato di un cinismo perfido, molto inglese: ha colpito e affondato lavversario con il minimo sindacale. Due azioni, due gol. Al conto, va aggiunta la traversa di Lampard, al tramonto del match. Il Benfica ha tirato e corso di pi, dando limpressione di essere sempre ad un passo dalla vittoria, ma, rispettando la tradizio-

ne del calcio lusitano, mancato il colpo del k.o. Un limite imperdonabile, soprattutto nelle sfide secche e questo spiega la ragione per cui, con quella di ieri, il Benfica sia arrivato alla settima sconfitta di fila in una finale europea. Il grande scrittore Saramago, se avesse amato il calcio, avrebbe potuto raccontare meglio di chiunque altro il rapporto con la sconfitta dei portoghesi.
Benitez Il trionfo del Chelsea, che a meno di un anno di distanza dallimpresa in Champions League (era il 19 maggio 2012) conquista un altro titolo europeo, nel segno di Rafa Benitez. Unaltra coppa con i saluti, quella del tecnico spagnolo. Accadde anche ai tempi dellInter, nel dicembre 2010. Rafone, come lo chiamano gli amici, non esalta gli esteti del

calcio, ma conosce larte di vincere, che poi quella che fa la storia dello sport. Insultato e fischiato dal primo giorno del suo sbarco a Londra, Benitez non ha sbagliato una mossa. Consegna ad Abramovich un titolo europeo e la qualificazione in Champions. Era quello che gli era stato chiesto, forse anche qualcosa di pi, perch quando sbarc il 21 novembre 2012 per sostituire Roberto Di Matteo, loligarca russo limit le pretese alla conferma della squadra in Champions. Benitez si guadagnato la paga e ora pu mettersi alla finestra, in attesa della chiamata di un club importante. Lui, che preferirebbe in assoluto restare in Inghilterra per ragioni pratiche, non ha preclusioni. Va dappertutto, ad una condizione: tratta solo con un club iscritto alla prossima Cham-

I NUMERI

4
7

finali perse Il Benfica ha perso la settima finale europea di fila: 5 di Coppa Campioni/ Champions, una di Uefa e ora questa

COLE 6 Ordinato anche se non spinge. Positivo anche se non domina. LUIZ 5,5 Perde il derby da ex con Matic ma ieri notte andato lui a letto con la coppa. LAMPARD 6 Vicinissimo al gol 204 col classico destro per cui sar ricordato nei secoli. Lo ferma la traversa: come per Al Pacino in Ogni maledetta domenica, sono i centimetri che fanno la differenza. RAMIRES 6 Uomo da partite importanti, stavolta fa il suo e poco pi. MATA 6 Dopo 25 d una bella palla a Ramires, poi passa in secondo piano. OSCAR 5,5 Nonostante il tiro da fuori area al 27, il peggiore dei trequartisti. TORRES 6,5 Lo vedi partire e ti viene in mente il gol nella finale di Euro 2008. Cinque secondi dopo segna e pensi: il Nio quando conta il pi adulto della compagnia. All. BENITEZ 7 Colpo alla Di Matteo con partita alla Di Matteo: stiamo dietro e poi vediamo. Contro tutti, ha vinto anche questa. GLI ARBITRI KUIPERS 6,5 Ammonisce poco o nulla, e non sempre un bene. Ma su microfuorigioco di Cardozo e rigore del Benfica prende la decisione giusta. Van Roekel 6,5 - Zeinstra 6; Van Boekel 6 - Liesveld 6

FOCUS TECNICO LO SPAGNOLO DEL CHELSEA DUELLA A DISTANZA CON CARDOZO

la Sfida
FERNANDO TORRES 29 ANNI CHELSEA OSCAR CARDOZO 29 ANNI BENFICA

Torres, killer infallibile Un tiro in porta, un gol


ANDREA SCHIANCHI

sea. Lui ha segnato a tutte le avversarie contro cui ha giocato in questa edizione di Europa League, per gli resta un pugno di mosche in mano.
In azione Impressionante, inve-

PALLONI TOCCATI

La maledizione di Bela Guttmann colpisce ancora. Benfica di nuovo sconfitto in una finale europea. Una telenovela che dura dal 1962 (anno dellultimo successo in Coppa dei Campioni), cio da quando lallenatore (Guttmann, appunto) prima di lasciare polemicamente il club lanci lanatema: Nei prossimi centanni il Benfica non vincer nemmeno una coppa. A dir la verit, lui si riferiva alla Coppa dei Campioni, ma il discorso non cambia. Da quel momento le Aquile di Lisbona non hanno pi sollevato un trofeo internazionale. E il modo in cui arrivata questa sconfitta con il Chelsea, pro-

prio allultimo respiro, testimonia il sentimento di frustrazione che imprigiona tutto il Benfica. Non c niente da fare, le parole di Guttmann sono pi forti di qualsiasi antidoto.
A segno Non si pu dire che i

portoghesi non ci abbiano provato. Per lunghi tratti della partita hanno dominato, anche se non sono riusciti a dare concretezza alla manovra. Cardozo, il centravanti, stato il simbolo di questi tentativi andati a vuoto: 49 palloni toccati, 3 tiri effettuati, un gol su rigore, 5 sponde, 1 lancio. Partecipazione al gioco, spirito di sacrificio, capacit di smarcamento: Cardozo ha messo sul piatto le sue qualit che, tuttavia, non sono bastate a piegare il Chel-

ce, il grado di infallibilit di Fernando Torres: un tiro, un gol. Come uno spietato killer. Lo spagnolo ha toccato 50 palloni, 12 passaggi giusti e uno solo sbagliato, 1 sponda, 2 dribbling riusciti e anche 2 palle recuperate. Ma ci che ha colpito di Torres stato il modo in cui ha protetto la sfera in occasione del gol: esistono pochi attaccanti in grado di coprire e difendere il pallone come fa lui. Ha evitato prima il tentativo di Luisao e poi la disperata uscita di Artur, sempre aiutandosi con il corpo e nascondendo il pallone agli avversari. Un autentico maestro di questo specifico esercizio tecnico. E il Chelsea esulta.
RIPRODUZIONE RISERVATA

50
TIRI EFFETTUATI

49 3 1 5 0 1

1
GOL REALIZZATI

1
SPONDE

1
DRIBBLING

2
LANCI POSITIVI

18

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 16 MAGGIO 2013

GIOVED 16 MAGGIO 2013

LA GAZZETTA DELLO SPORT

19

Coni e risorse
di RUGGIERO PALOMBO

IL MESSAGGIO FORTE DELLA IDEM E LA DOMANDA MALIZIOSA DI BINAGHI


tro loro. Qui vedo tanti dirigenti...ricordatelo sempre. Poco prima, la Idem si era appellata al lonest in funzione del bene comune. E sulla parola onest ci parso di avvertire una parti colare sottolineatura. La successiva Giomi convention, dal nome del presidente dellAtletica che ha sferrato lattacco ai soldi del calcio, ha cos acquistato un particola re sapore. Tutti, chi pi chi meno, a portare acqua al proprio mulino, nessuno capace di prendere a prestito le parole della Idem per aprire una rifles sione sul come in tante federazioni si spendono i soldi. Forse era chiedere troppo. Il vivace dibat tito servito tuttavia a mostrare un po di carte e di tipi. Al di l delle posizioni, degne tutte del massimo rispetto, piaciuto il Petrucci che, as sente Abete, lo ha difeso. E anche il Binaghi che senza andare troppo per il sottile, tra uno Scarso che auspica di investire sulle discipline da meda glia, la sua scherma, e un Urso che lamenta di non vedere riconosciuti (pagati) i progetti sulla base, quelli della sua pesistica, ha rivolto a Mala g una domanda assai maliziosa: quale sar lin dirizzo politico della presidenza Coni sulla desti nazione delle entrate? Qualit, ovvero medaglie, o quantit, ovvero numero di praticanti? Lo sven turato non rispose. Almeno per ora.
RIPRODUZIONE RISERVATA

l netto dei 32 minuti di prolusione introdut A tiva di Giovanni Malag, il Consiglio Nazio nale del Coni ho offerto due momenti top. La mi nistra Josefa Idem, come ha spiegato di voler es sere chiamata perch importante per le don ne, nei suoi 10 efficacissimi minuti non si limitata a parlare di scuola e di quanto sia decisi vo cominciare da l, notazione che ha acquisito ulteriore forza quando si appreso che nel Cda della nuova Coni Servizi sieder Giovanna Boda, direttrice generale del Miur. Ma andata oltre, ricordando a tutti quanto sia necessario riservare la maggior parte delle risorse economiche agli atleti e alle atlete. Fare squadra e porre al cen

ilLibro

laPuntura
di ROBERTO PELUCCHI

laRovesciata
di ROBERTO BECCANTINI http://www.backisback.it/

E POI CERANO I PORTIERI DELLA JUVE CON QUELLA MAGLIA BIANCO O NERO
Juve! Undici scrittori raccontano una grande passione curato da Giorgio van Straten (Bur, euro 11), esce oggi e viene presentato alle 18.30 al Salone del Libro di Torino in una serata bian conera, insieme al volume Il luned si parlava di calcio. Pubblichiamo uno stralcio del rac conto di Walter Veltroni Volevo che mia madre sposasse Anzolin. di WALTER VELTRONI

f
Andrea Agnelli ha introdotto quel concetto di contabilit della passione che legittima tutti a sentirsi superdotati.

() E poi cera il portiere. La sua maglietta era in bianco e nero ma, insieme, in bianco o nero. Descrizione: il tessuto invernale era una specie di spigato siberiano, una lana pizzicosa che a primavera si trasformava in un cotone appicci coso. Ma la meraviglia, un colpo di genio del moderno fashion design, era il colletto. Aveva una V, anzi tre. Se la maglia era bianca, la pri ma V era nera, la seconda bianca, la terza di nuovo nera. Ma se, come poteva accadere, ra gioni di ospitalit costringevano a lasciare dal magazziniere la bianca ecco che compariva il suo contrario, il suo negativo perfetto: maglia nera e le V invertite, bianca, nera, bianca. Ele ganza naturale, adesione allo spirito del tempo e non certo mancanza di fantasia cromatica. Fu Zoff il primo a innovare, con un misurato grigio. () Ma questa gi unaltra storia. Perch nella storia del calcio italiano, in quella della Juven tus e in quella della nazionale il no me di Dino Zoff, onomatopeicamen te tutto un programma, una pietra miliare () Dino parlava poco. Per questo ha giocato fino a quarantanni e per questo ha vinto tutto. Tutto, salvo la Coppa dei Campioni. Rep e Magath, due cognomi che ancora bruciano. Specie il secondo, il cui tiraccio sconfisse una delle squadre pi forti della storia del calcio. Credo che per Zoff sia ancora un cruccio. Indelebi le. Ma se abbiamo portato a casa una

Coppa del Mondo una parte grande del merito si deve proprio a San Dino. Nella partita col Brasi le allo scadere dei minuti ferm sulla linea un colpo di testa di Oscar e salv il risultato. LItalia intera esplose come a un gol di Rossi. Zoff aveva segnato! Per noi fondamentalisti dello zoffismo fu la pi dolce delle vendette. Contro i gufi che avevano pronosticato lesaurimento della spinta propulsiva di San Dino e avevano invocato il ri corso allottico dopo i tiracci degli olandesi nel campionato del mondo in Argentina. Quel pal lone sembrava il supertele di quando eravamo ragazzi. E se gli arancioni ci riprovano per tutta la vita non ci riescono pi. Ma lItalia cos. Amore e odio, odio e amore. Tutto senza memo ria. E senza, spesso, riconoscenza. Fatto sta che Dino a quarantanni era ancora il miglior portie re del mondo, ti. () Gli anni Sessanta con Anzolin, i Settanta con Zoff, gli Ottanta con Tacconi, i Novanta con Peruzzi. I grandi portieri nella Juve durano un decennio. Roba seria. Non per caso Buffon sta per raggiungere i quindici anni. Perch un cam pione galattico. Un portiere perfetto. E una per sona intelligente e consapevole. Attaccata alla maglia. Era gi il pi grande portiere del mondo quando decise di restare con la squadra in serie B. Avrebbe potuto scegliere il Real o il Manche ster e invece si sbatteva per fronteggiare gli at taccanti del Crotone. Di Buffon, campione del mondo e Pallone dOro per errore non consegnato, non si pu dire al tro che la perfezione. Piazzamento, uscite, atletismo, presenza. Errori, certo. Come ogni essere umano. Co me ogni giocatore di calcio. Ma Buf fon essenziale, autorevole, tifoso ed , allo stesso tempo, capitano e anche regista difensivo, un po come il libero di una volta. Questa storia cominciata con un Buffon, Lorenzo, e un setto nasale fratturato. Finisce con Buffon. Per ora.
RIPRODUZIONE RISERVATA

laVignetta
DI VALERIO MARINI

MeneghinKenney quando il basket aveva unanima


I duelli SimmenthalIgnis, poi Bologna Ora la nazionale non guida il movimento

TwitTwit

IL CINGUETTIO DEL GIORNO

Dino Meneghin (a sin.) e Arthur Kenney a Milano CIAMILLOCASTORIA

LUCA DOTTO
Nuotatore

uesta una rovesciata Q nel tempo. La scintilla arri va da una foto della Gazzetta, Dino Meneghin contro Arthur Kenney. Chiedo venia per il ri tardo: quarantanni fa, il 25 aprile 1973, si celebr a Bologna il terzo spareggio consecutivo tra Ignis Varese e Simmenthal Milano. In palio, lo scudetto del basket: che, per orgoglio lingui stico, molti chiamavano pallaca nestro. In campo, quei due sata nassi l. Il Dino e il Rosso. Lavoravo per Tuttosport, fu un piacere e un onore. Alla fine, Ignis due Simmenthal uno. Nel lordine: Ignis, Simmenthal, Ignis. Il basket uno dei pochi sport che hanno perso il treno, svaligiato dalla sentenza Bo sman (15 dicembre 1995). Lo confesso: seguo pi i playoff della Nba che i nostri. Ogni vol ta che parla coach Peterson, la nostalgia, canaglia, mi deporta e riporta al 12 maggio 1974, la domenica del referendum sul divorzio e della Coppa Italia vinta, a Vicenza, dalla sua Vir tus. Un Natale del secolo scorso, Dan venne a casa mia, a Bolo gna, con Aza Nikolic e Peppino, il supertifoso che, nel centro della Dotta, teneva negozio, cattedra e pulpito. Aza allenava la grande Ignis. Per divisa socia le usava una giacca di camoscio. Non si diceva fumare come un turco: si diceva fumare come il profe. E poi Dado Lombardi, destinatario della mia prima in tervista da aspirante giornali sta: usc sul Cantastorie, men sile del liceo classico Marco Minghetti. Ero un puro, allora, e impiegai il registratore. E poi Nico Messi na, Cesare Rubini detto il prin cipe, Arnaldo Taurisano. Allora, come adesso, Bologna lottava per salvarsi. Il basket era un triangolo, CantMilanoVare

Federer: Leggenda, mito, ispirazione, vittoria, sacrificio, umilt, forza, tecnica..CLASSE!!


@dottolck

DIEGO OCCHIUZZI
Schermitore

loSpunto

LUNDER 17 FINALISTA AGLI EUROPEI: S, IL NOSTRO CALCIO HA UN FUTURO


di MANLIO GASPAROTTO

@josefaidem ciao josefa sono perfettamente daccordo con te... In bocca al lupo per il tuo lavoro #sporteducazione
@diegoocchiuzzi

SARA ERRANI
Tennista

3ore di discese ardite e risalite

economia italiana ferma da 7 trimestri consecutivi. Crisi nera, mai vista. Come non si era mai vista lItalia in finale agli Europei Under 17. Che cosa hanno in comune le due co se? La lotta alla crisi. Quella registrata dallIstat non trova soluzioni tra le tante dichiarazioni. Quella del calcio, invece, vede una luce improv visa. La accendono Daniele Zoratto e la sua banda con un risultato, laccesso a una finale, che non avevamo raggiunto neppure quando lItalia vantava il campionato pi bello del mondo. Si dice sempre: il futuro dei giovani, bisogna investire sui giovani, fargli spazio. E poi tutto resta nelle dichiarazioni, che si parli di scuola, di investimenti nel mondo del lavoro, di calcio. Perch il vivaio ha sempre prodotto talenti che il calcio dei grandi ha schiacciato con campagne acquisti mirabolanti ma capaci solo di arricchire i procuratori portando al lestero montagne di denaro e guarda il caso impoverendo e indebitando i club del torneo (una volta) pi bello del mondo, la A. Non abbiamo ancora vinto? Come dice Arrigo Sacchi: non tutto. Conta crescere come squa dra e come movimento. E la nostra Under 17 in finale arrivata senza trucchi ma con talento e organizzazione. Per questo il loro lampo fa luce sui sentieri della crisi pallonara. Che qualcuno

catturi quella fiammella e la protegga, perch non casuale ma arriva dopo una rimonta del Milan firmata con un attacco di ventenni. Non lunico segnale ma il pi evidente. Andiamo ol tre, su 18 azzurrini 6 sono dellInter di Massimo Moratti, che forse un giorno scoprir come sfruttare anche a San Siro e in maglia neraz zurra il grande lavoro del suo vivaio che da an ni macina risultati e rifinisce talenti. Come Ba lotelli, Longo e Destro. Investire sui giovani prevede lavori su tempi lunghi, investimenti in qualit, una buona dose di pazienza e il coraggio (dei dirigenti) di tene re duro, come in agricoltura, lunico settore dellitalica economia che in questo periodo manda segnali positivi sia che si guardi gli indi catori economici sia quelli occupazionali. Su dore e coraggio pagano sempre. LItalia in finale per la prima volta con dei ra gazzi che non hanno neppure la patente per sfrecciare ovunque con bolidi da milionari. Al cuni di loro potrebbero non diventarlo mai an che se hanno gi fatto meglio di Giuseppe Rossi (semifinalista nel 2003) o di Stephan El Shaa rawy (2009) ma noi aspettiamo che domani scendano in campo a Zilina senza sentire la pressione ma solo per giocarsi la partita cre dendoci sempre, come hanno fatto sin ora. Il futuro dalla loro parte, vadano a prenderselo sotto qualsiasi veste gli si presenti.
RIPRODUZIONE RISERVATA

@SaraErraniSite

FEDERICA PELLEGRINI
Olimpionica di nuoto

Meno male non ti vedo fino a domani mattina!!!! Ah ah ah!!! #cheridere #oggitantoriposo
@mafaldina88

FLAVIA PENNETTA
Giocatrice di tennis

Volete sostenere @AIRC_it (per Twitter) o Associazione Italiana per la Ricerca sul cancro(Facebook)e aggiudicarvi oggetti da me autografati?
@flavia pennetta

se, e aveva una voce: Aldo Gior dani. Ricordo, a Tuttosport, linizio del campionato. Avevo sostituito Zelio Zucchi, Gian Pa olo Ormezzano mi citava il tito lo che, per tradizione, accompa gnava il varo del torneo: Buon viaggio ai giganti di caucci. Guai a comporlo troppo spesso: sarebbe stato noioso. Guai a di menticarlo per troppe stagioni: sarebbe stato ingeneroso. Me neghin, Kenney. Quando erava mo i re. La valanga gialla, le scarpette rosse. Coraggio, il meglio passato, scriveva En nio Flaiano. Come no. O forse parlano cos solo i reduci, e io un po lo sono, un po mi sento. Nel libro sui suoi 80 anni, curato da Vanni Spinella, Sandro Gamba ha rac contato cosa rappresentasse, ai suoi tempi, la scoperta (cestisti ca) dellAmerica per tutti coloro che, come lui, volevano studia re e imparare le malizie e i se greti dei maestri per poi distri buirli al popolo in marcia. Oggi siamo una colonia Usa e getta, prigionieri di regole che con sentono sempre e comunque scorciatoie. La Nazionale va gone, non locomotiva, stortura che pu permettersi il calcio, non il basket. Vedremo cosa combiner il Petrucci di ritorno. Tra Andrea Bargnani, Danilo Gallinari e Marco Belinelli il massimo non abita pi qui. Bi sogna arrangiarsi. Anche per questo, la foto di Meneghin e Kenney mi ha emozionato. Dai loro grovigli era impossibile di stinguere chi fosse Laocoonte e chi il serpente, chi lo sceriffo e chi il bandito. Erano risse che provocavano resse ai botteghi ni. LEuropa delle coppe parlava il nostro slang. Il basket aveva unanima. Spero di sbagliarmi, ma temo che labbia persa.
RIPRODUZIONE RISERVATA

20

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 16 MAGGIO 2013

SERIE B
QUI SASSUOLO

IL DIBATTITO
QUI VERONA QUI LIVORNO QUI EMPOLI

Un posto a Pomini e Masucci La prevendita a gonfie vele


SASSUOLO (Mo) Le porte chiuse nascondono il Sassuolo agli occhi dei pi, ma sembrano in rialzo le quotazioni di Pomini, che potrebbe essere in campo contro il Livorno. Squalificato Bianco, assenti Gazzola e Laverone, i problemi di Di Francesco sono in difesa, dove in preallarme ci sono Marzorati, Antei e Frascatore. Assenti Troianiello, Bianchi, Valeri, la novit potrebbe essere Masucci, anche perch Berardi (con la Under 19) rientrer alla vigilia. Cresce lattesa: 5.700 i biglietti staccati in prevendita, 3.000 per la curva Montagnani, aperta per loccasione come gi per le gare contro Verona e Padova.

Ci sar anche Elkjaer a tifare Il Bentegodi troppo piccolo


VERONA Ci sar anche Preben Elkjaer a seguire la partita tra Hellas e Empoli, sabato pomeriggio. Il campione danese, che ha vinto lo scudetto con il Verona nel 1984 85, sar presente al Bentegodi per la gara che potrebbe ridare ai giallobl la Serie A dopo 11 anni. Limpianto tutto esaurito, si cerca di ottenere lapertura di nuovi settori, a cominciare dal parterre (al momento inagibile), oppure la curva nord, assegnata solitamente agli ospiti, ma sono al massimo 300 i tifosi dellEmpoli annunciati. Per questo sono allo studio soluzioni di ordine pubblico alternative.

Spinelli: Nicola un grande Pugno chiuso: deferito Luci


LIVORNO uno scandalo che Sassuolo, Livorno e Verona non possano andare dirette in Serie A: lo meritano tutte. Il calcio micidiale, non giusto che ci si debba giocare la promozione con la sesta in classifica che ha 20 punti in meno. Aldo Spinelli non usa mezzi termini per criticare i playoff: Non dobbiamo sbagliare nulla a Modena, avendo ben chiaro il nostro obiettivo. Infine un elogio al suo tecnico Nicola: Splendido, meglio di Mazzarri. Intanto il capitano Andrea Luci stato deferito per il pugno sinistro alzato verso i tifosi del Verona il 15 marzo. La squadra intanto continua ad allenarsi a porte chiuse.

Sarri: Ci stiamo caricando Croce va verso il recupero


EMPOLI (Fi) A questo punto lEmpoli non si accontenta e ma cercher di puntare allobiettivo grosso. Mentre la squadra sta partecipando a iniziative organizzate dai sostenitori (Scuola di Tifo per i bambini delle scuole, Premio Leone dArgento a Maccarone, Premio Emiliano Del Rosso, questa sera) Maurizio Sarri spiega: Sono momenti che servono per caricarsi per il Verona. Mentre il d.s. Carli pi esplicito: Stiamo pensando alla Serie A da mesi e vogliamo dare il massimo. Non ci accontentiamo. Si va verso la conferma dellundici delle ultime due gare: ancora assente Laurini. Croce ancora ai box, ma recuperer per sabato.

Tutti dicono Ve
Le 100 opinioni Il Sassuolo favorito sul Livorno
Niente playoff e tre promozioni per 13 Loviso e Piscedda dicono no allHellas
BINDA-PELUCCHI

HANNO VOTATO COS

GDS

Votate, votate, votate! Abbiamo sentito 100 addetti ai lavori per cercare di capire come potrebbe finire sabato. Ci sono Sassuolo-Livorno e Verona-Empoli: due partitone tra le prime quattro che ci diranno chi andr diretto in Serie A e se ci saranno o no i playoff. Si sono espressi giocatori, allenatori, dirigenti, opinionisti e procuratori e 98 di loro hanno promosso il Verona. Solo Piscedda (c.t. di B Italia) e Loviso (centrocampista dellAscoli) sono per Sassuolo e Livorno: LEmpoli pu fare il colpaccio spiegano. Ma la maggioranza schiacciante.
I voti La seconda favorita il Sassuolo, che ha ricevuto 31 preferenze pi del Livorno. E sono in 13 quelli che dicono no ai playoff, anche se molti hanno commentato che sarebbero pi giuste le tre promozioni dirette. Come Luca Faccioli,

d.g. del Novara e parte in causa: S, meriterebbero tutte e tre di andare dirette in A, ma ovviamente io spero nei playoff. Qualcuno ha fatto fatica a scegliere tra Sassuolo e Livorno, come Serse Cosmi che ha specificato: Dico Sassuolo 51% e Livorno 49%.
Altri pareri Tra i pareri pi originali ci sono quelli dei tecnici. Dionigi: Il Sassuolo sta pagando il grande campionato, il Livorno non ha nulla da perdere, Toscano: Per il campionato avrei detto Sassuolo, ma visto il momento dico Verona e Livorno, Tesser: Verona e Sassuolo perch giocano in casa. Stroppa: Tre promozioni dirette, se esiste una giustizia sportiva. Tra i giocatori vota Verona anche il padovano Cutolo, fischiatissimo ex al Bentegodi, mentre Cristiano e Gorzegno fanno il tifo per la loro ex squadra: Si fanno i playoff e li vince lEmpoli. Chi avr ragione? Coraggio, sabato qui.
RIPRODUZIONE RISERVATA

La festa dei giocatori del Verona: il ritorno in A dopo 11 anni vicino LAPRESSE

ABBRUSCATO (giocatore Pescara) Verona, Sassuolo e Livorno ADANI (opinionista tv) Verona e Sassuolo L. AMORUSO (direttore sportivo) Verona, Sassuolo e Livorno ANGELOZZI (d.s. Bari) Verona e Sassuolo ARDEMAGNI (giocatore Modena) Verona e Livorno ATZORI (ex allenatore Spezia) Verona e Sassuolo BELLOMO (giocatore Bari) Verona e Sassuolo BERETTA allenatore) Verona e Livorno BERTOTTO (c.t. Lega Pro) Verona e Sassuolo BIANCHI (attaccante Torino) Verona e Livorno BISOLI (allenatore Cesena) Verona e Livorno BORGHESE (giocatore Pro Vercelli) Verona e Livorno BREVI (ex allenatore Cremonese) Verona e Sassuolo BRESSAN (giocatore Varese) Verona e Sassuolo CASCIONE (giocatore Pescara) Verona e Sassuolo CASSINGENA (vice pres. Vicenza) Verona e Livorno CASTAGNINI (direttore sportivo) Verona e Sassuolo CELLINI (giocatore Juve Stabia) Verona e Sassuolo CIOFFI (ex allenatore Carpi) Verona, Sassuolo e Livorno

COLANTUONO (allenatore Atalanta) Verona e Sassuolo COLOMBO (giocatore Novara) Verona e Sassuolo CORDAZ (giocatore Cittadella) Verona e Livorno COSER (giocatore Vicenza) Verona e Sassuolo COSMI (ex allenatore Siena) Verona e Sassuolo COTTAFAVA (giocatore Latina) Verona e Sassuolo COZZELLA (d.s. Ternana) Verona e Sassuolo CRISTIANO (giocatore Pro Vercelli) Verona e Sassuolo CUTOLO (giocatore Padova) Verona e Sassuolo DE FRANCESCHI (d.s. Padova) Verona e Sassuolo DI CARLO (ex allenatore Chievo) Verona e Sassuolo DIAMANTI (giocatore Bologna) Verona e Livorno DIONIGI (ex allenatore Reggina) Verona e Livorno EBAGUA (giocatore Varese) Verona e Livorno

EVACUO (giocatore Nocerina) Verona e Sassuolo EVANI (c.t. Under 19) Verona e Sassuolo FABBRO (giocatore Avellino) Verona e Sassuolo FACCIOLI (d.g. Novara) Verona e Livorno FAGGIANO (d.s. Trapani) Verona e Sassuolo FONTANA (procuratore) Verona e Sassuolo GALANTE (ex giocatore) Verona e Livorno GALLI (procuratore) Verona, Sassuolo e Livorno GIAMPAOLO (allenatore) Verona e Sassuolo GIUNTOLI (d.s. Carpi) Verona e Livorno GORZEGNO (giocatore Juve Stabia) Verona e Livorno GUALTIERI (presidente Crotone) Verona e Sassuolo IACHINI (allenatore Siena) Verona e Sassuolo IORI (giocatore Padova) Verona e Livorno

Rio Mare Leggero


30% di grassi in meno. Il sapore unico del Tonno Rio Mare con un lo dolio extra vergine di oliva. Ideale per chi fa sport, con un gusto amato da tutti. Chi si vuol bene mangia Leggero.

GIOVED 16 MAGGIO 2013

LA GAZZETTA DELLO SPORT

21

LEGA PRO IL SALTO IN PRIMA DIVISIONE


la situazione Novara: no del Tnas per ridare un punto Vicenza, il sindaco contro lOsservatorio
Il Tnas ha respinto la richiesta del Novara di restituire il -1 dato per non aver rispettato i termini dei pagamenti Irpef. Invece il sindaco di Vicenza ha chiesto alla prefettura di togliere il divieto di vendita dei biglietti ai tifosi della Curva Sud, ottenendo lok per i possessori della Tessera del tifoso: lOsservatorio aveva bloccato la vendita dei ticket ai tifosi presenti in quel settore quando venne sospesa per 29 la gara con lEmpoli. LA SITUAZIONE La classifica dopo la 41a giornata: Sassuolo p. 82; Verona 81; Livorno 80; Empoli 72; Novara (-3) 63; Varese (-1) 60; Brescia 59; Modena (-2) 54; Bari (-7) 53; Padova 53; Crotone (-2) 52; Ternana 50; Spezia 50; Juve Stabia 49; Cesena 49; Reggina (-2) 48; Lanciano 47; Cittadella 47; Vicenza 41; Ascoli (-1) 41; Pro Vercelli 32; Grosseto (-6) 25. Cos lultima giornata. Sabato (ore 14.30): Cesena-Pro Vercelli (3-1); Grosseto-Bari (0-1); Spezia-Modena (0-1); Ternana-Padova (0-0). Sabato (ore 16.30): Brescia-Varese (2-3); Cittadella-Ascoli (1-4); Novara-Lanciano (0-1); Sassuolo-Livorno (2-3); Verona-Empoli (1-1); Vicenza-Reggina (0-1). Domenica (ore 12.30): Crotone-Juve Stabia (1-3).

I NOVE CASI

4 E festa Pro Patria

rona
LANNA (direttore sportivo) Verona, Sassuolo e Livorno LEONE (d.s. Lanciano) Verona, Sassuolo e Livorno LOLLO (giocatore Spezia) Verona e Sassuolo LOVISO (giocatore Ascoli) Sassuolo e Livorno MAGRINI (c.t. Serie D) Verona e Sassuolo MARAN (allenatore Catania) Verona e Sassuolo MARCHETTI (d.g. Cittadella) Verona, Sassuolo e Livorno MARTINETTI (giocatore Varese) Verona e Sassuolo MELUSO (d.s. Frosinone) Verona e Sassuolo MENICHINI (ex allenatore Grosseto) Verona, Sassuolo e Livorno MILANESE (d.s. Varese) Verona e Sassuolo MONDONICO (allenatore) Verona e Sassuolo MONTEMURRO (a.d. Varese) Verona e Livorno MOROSINI (giocatore Ascoli) Verona e Sassuolo MUTTI (allenatore) Verona e Sassuolo OSTI (d.s. Sampdoria) Verona, Sassuolo e Livorno PAGLIARI (procuratore) Verona e Sassuolo PARRETTI (procuratore) Verona e Livorno PEGOLO (giocatore Siena) Verona e Sassuolo PILLON (allenatore Reggina) Verona e Livorno PINARDI (giocatore Cremonese) Verona e Sassuolo PIOVACCARI (giocatore Grosseto) Verona e Sassuolo

Sulle 9 combinazioni di risultato possibili sabato, 8 promuovono il Verona e il Sassuolo, solo 3 il Livorno, mentre una esclude i playoff. In caso di arrivo a parit di punti, il Verona in vantaggio con Sassuolo e Livorno grazie agli scontri diretti

La storia, tanti gol una prova damore e lanno di ritardo


ROBERTO PELUCCHI

Il miglior attacco per dimenticare i guai passati La dedica del presidente alla moglie rapita nel 1997

collaborativa. Lui Pietro Vavassori, imprenditore nel settore dei trasporti. Sua moglie era Alessandra Sgarella, che nel 1997 fu sequestrata dalla ndrangheta e venne liberata soltanto dopo nove mesi di prigionia. E morta nel luglio 2011 a soli 52 anni e a lei - che lo aveva spinto ad acquistare la Pro Patria dalla famiglia Tesoro - Vavassori ha voluto dedicare la promozione. S, perch grazie a Vavassori se la Pro Patria non ha continuato - da un fallimento allaltro - a passare di mano tra proprietari incapaci di dare un futuro alla societ. In due anni, il patron ha ridato speranze ai tigrotti: Portaci in Europa, Vavassori portaci in Europa, hanno cantato i tifosi dopo la vittoria di Casale, che ha certificato il salto di categoria.
Gruppo di ferro Il resto lha fatto la squadra, a partire dallallenatore Aldo Firicano, che la scorsa estate ha accettato la scommessa firmando per un anno di contratto (adesso si lavora per il rinnovo) e ha trasferito al gruppo quel carattere e quella voglia di vincere che sono qualit indispensabili per vincere a questi livelli. Con 64 gol segnati, la Pro Patria ha chiuso con il miglior attacco un campionato caratterizzato da un lungo braccio di ferro con il Savona. Tra i trascinatori ci sono lattaccante Serafini (capitano e capocannoniere della squadra con 17 gol, terzo marcatore di sempre della Pro Patria con 52), il centrocampista Bruccini (autore della rete della sicurezza a Casale), i difensori Polverini e Nossa (che nel giorno della promozione ha raggiunto le 100 presenze). La promozione solo cronaca, daccordo, ma la maglia a strisce orizzontali bianche e blu sempre l a ricordare a tutti che c una storia da onorare.
RIPRODUZIONE RISERVATA

S
Sassuolo e Verona in A 6 casi Il Sassuolo non perde, ininfluente il Verona: Livorno ai playoff Sassuolo e Livorno in A 1 caso Vincono Livorno ed Empoli: Verona ai playoff Livorno e Verona in A 1 caso Vince il Livorno, pari a Verona: Sassuolo ai playoff Sassuolo, Verona e Livorno in A 1 caso Vincono Livorno e Verona: tre promozioni dirette, niente playoff

PISCEDDA (c.t. Serie B) Livorno e Sassuolo POGGI (ex giocatore) Verona e Sassuolo POSSANZINI (ex giocatore) Verona e Sassuolo PUGGIONI (giocatore Chievo) Verona e Sassuolo RICCI (d.s. Grosseto) Verona e Livorno ROMAIRONE (d.g. Pro Vercelli) Verona e Livorno ROSATI (direttore sportivo) Verona e Sassuolo RUBINO (giocatore Novara) Verona e Sassuolo SANNINO (allenatore Palermo) Verona e Livorno SANSONE (giocatore Sampdoria) Verona e Sassuolo SANZO (opinionista tv) Verona, Sassuolo e Livorno SAVOLDI (ex giocatore e allenatore) Verona e Sassuolo SCALISE (giocatore Ascoli) Verona e Livorno SCHIAVI (giocatore Spezia) Verona e Sassuolo SCIENZA (allenatore Cremonese) Verona e Sassuolo SECCO (d.g. Modena) Verona e Sassuolo SENSI (ex d.s. Samp) Verona, Sassuolo e Livorno SFORZINI (giocatore Pescara) Verona e Livorno SINIGAGLIA (giocatore Ternana) Verona e Sassuolo SONCIN (giocatore Ascoli) Verona e Livorno STROPPA (ex allenatore Pescara) Verona, Sassuolo e Livorno SUCCI (giocatore Cesena) Verona e Livorno TACCHINARDI (allenatore) Verona e Sassuolo TESSER (ex allenatore Novara) Verona e Sassuolo TOMEI (d.s. Grosseto) Verona e Livorno TORRENTE (allenatore Bari) Verona e Sassuolo TOSCANO (allenatore Ternana) Verona e Sassuolo TRAMEZZANI (opinionista tv) Verona e Sassuolo VALOTI (d.s. AlbinoLeffe) Verona, Sassuolo e Livorno VAVASSORI (allenatore) Verona e Sassuolo VENTURA (allenatore Torino) Verona e Livorno

La Pro Patria ha giocato 12 anni nella Serie A a girone unico, lultima nel 1955-56, ed stata anche 13 volte in B, lultima nel 1965-66. Ha mandato tre giocatori in Nazionale (Cavigioli e Turconi allOlimpiade di Londra del 1948, La Rosa ai Giochi di Helsinki del 1952) ed stata allenata anche da Giuseppe Meazza, uno dei pi grandi campioni della storia del calcio italiano, per due volte campione del mondo (nel 1934 e 1938). Poi quella gloriosa Pro Patria diventata materiale per archivi e, tra i rimpianti, ha lasciato spazio a una squadra che ha trovato la propria dimensione in Serie C. Ma ha dovuto fare i conti con la sua ingombrante storia e con quella maglia a strisce orizzontali bianche e blu che sempre l a tenere vivo il ricordo.
Il patron della salvezza A Busto

Il tecnico Aldo Firicano, 46 anni, portato in trionfo dai giocatori dopo la promozione
VARESE PRESS

Arsizio, domenica, hanno fatto festa per la promozione in Prima divisione, figlia di una cavalcata durata due anni: gi nella

scorsa stagione, infatti, la Pro Patria sarebbe stata promossa se non fosse stata frenata dalla penalizzazione. In due anni sono stati raccolti 133 punti e sono state gettate le basi per un futuro importante nella Lega Pro unica che verr. Al timone della societ c un uomo considerato spigoloso, un po polemico, non sempre in sintonia con la piazza, soprattutto quella parte definita ipercritica e poco

IL PROGRAMMA

serie D Scudetto: il Bra conquista la semifinale Playoff: Pistoiese e Casertana a fatica


Si sono giocate le gare della poule scudetto e la seconda fase dei playoff: ecco i risultati e la situazione. POULE SCUDETTO TRIANGOLARE 1 (3a giornata) Porto Tolle-Bra 3-3 (riposava Pergolettese). Classifica: Bra p.4; Pergolettese 3, Porto Tolle 1. Qualificato il Bra. TRIANGOLARE 2 (2a giornata) Castel Rigone-Sambenedettese 3-1 (riposava Tuttocuoio). Classifica: Castel Rigone e Tuttocuoio p. 3; Sambenedettese 0. Domenica Tuttocuoio-Castel Rigone. TRIANGOLARE 3 (2 giornata) Ischia-Torres 1-1 (riposava Messina). Classifica: Torres p. 2; Messina e Ischia 1. Domenica Messina-Ischia.
a

Domenica c la Supercoppa Playoff e playout: via il 26


Domenica inizia la Supercoppa con le due partite di andata, mentre playoff e playout scattano domenica 26, con ritorno domenica 2 giugno, e finali 9 e 16 giugno. Ecco le gare: SUPERCOPPA PRIMA DIVISIONE Avellino Trapani (ore 20.30). Ritorno gioved 23 (ore 20.30). SUPERCOPPA SECONDA DIVISIONE Pro Patria Salernitana (ore 16). Ritorno sabato 25 (ore 17). PRIMA DIVISIONE GIRONE A Playoff: Entella Lecce e Alto Adige Carpi (ore 15). Playout: Tritium Portogruaro (sabato 25) e Reggiana Cuneo. PRIMA DIVISIONE GIRONE B Playoff: Pisa Perugia e Nocerina Latina (ore 17). Playout: Sorrento Prato e Barletta Andria. SECONDA DIVISIONE GIRONE A Playoff: Renate Venezia e Monza Bassano. Playout: Valle dAosta Rimini. SECONDA DIVISIONE GIRONE B Playoff: LAquila Chieti e Teramo Aprilia. Playout: Gavorrano Hinterreggio.

ved 23; la finale invece si gioca sabato 25, sempre in campo neutro. PLAYOFF GIRONE A Santhi-Lavagnese 3-2. GIRONE B Olginatese-Lecco 2-0. GIRONE C Virtus Vecomp-Real Vicenza 1-0. GIRONE D Pro Piacenza-Pistoiese 0-1 (dopo i tempi supplementari). GIRONE E Viterbese-Spoleto 3-0. GIRONE F Maceratese-Vis Pesaro 4-1. GIRONE G Casertana-Lupa Frascati 0-0 dopo i tempi supplementari. GIRONE H Matera-Foggia 3-1. GIRONE I Cosenza-Gelbison 3-0. REGOLAMENTO Alla terza fase di domenica 19 vanno le 9 vincenti pi il Castelfranco, miglior semifinalista della Coppa Italia.

REGOLAMENTO Il Bra, le vincenti degli altri due gironi e la migliore seconda vanno alle semifinali, che si svolgeranno in gara unica e in campo neutro gio-

22

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 16 MAGGIO 2013

GIOVED 16 MAGGIO 2013

LA GAZZETTA DELLO SPORT

23

FORMULA 1 IL CASO

La missione Pirelli
IlPunto
DI PINO ALLIEVI

Gomme fredde per fare meno soste


La Casa si rimette in gioco: lobiettivo ridurre il degrado termico, quindi il caos in pista

A
S

ANDREA CREMONESI

nazioni del battistrada.

da dei piloti?

I SEI TIPI DEL 2013

Si cambi senza falsare il campionato


Quella delle gomme una
questione aperta da sempre, nel mondo delle corse. Sin dagli anni Trenta di Nuvolari e Varzi, i gran premi si vincevano o perdevano grazie a quello che era e rimane il solo oggetto di contatto tra unauto e lasfalto. E cosi si continuato sino ai nostri giorni, tra polemiche e gioie. Perdere non piace a nessuno, ma i piloti non ammetteranno mai le loro colpe e tanto meno le Case. Per cui le sconfitte vengono quasi sempre addossate alle industrie di pneumatici, colpevoli di favorire luno o laltro. Un po come nel calcio con gli arbitri. Ci non toglie che una macchina nata male non vincer mai anche con le gomme giuste. E il motivo per cui la Ferrari ha faticato nelle ultime stagioni e invece questanno va a nozze, a differenza della RedBull. Adesso, per, la Pirelli, anche per cautelarsi dinanzi a certi spettacolari distacchi di battistrada, disastrosi per limmagine, cambia le strutture delle coperture. Non bello ma indispensabile. Come limitare il numero dei pitstop, visto che la gente alla fine di un gran premio ubriaca. Guai tuttavia se si variassero le gerarchie, sarebbe anti sportivo come lo fu lo stop che venne dato alle Michelin nel 2003 per avvantaggiare la Ferrari. La Pirelli operi pure su tutto ci che vuole, a patto che non favorisca chi sinora si lamentato. Sarebbe devastante per la credibilit della F.1.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Nel giro di 24 ore la Pi relli dovrebbe specificare nei dettagli la portata del cambia mento annunciato marted da Paul Hembery. Il rischio ovvia mente di cambiare le carte in tavola.

S, perch la struttura attuale lavora come una run flat: in sostanza in caso di foratura la gomma non si affloscia ma si sbuccia.

S, perch limpronta del batti strada cambier e cos la deri va laterale.

3 Perch si interviene
sulla struttura?

5 Perch la Pirelli ha atteso 5


gare prima di cambiare?

Supersoft

1 Ma che cosa ha costretto la


Pirelli a intervenire di nuovo sulle gomme 2013?

Morbida

Dura

Lorigine del problema si chia ma degrado termico che i tecnici della Pirelli hanno vo luto incrementare questanno con lobiettivo di accelerare il processo che porta le gomme alla temperatura ideale; au mentare le soste ai box. Il gua io che le prestazioni delle F.1 sono cresciute pi di quanto era stato stimato e questo ha creato un calore eccessivo al linterno delle gomme (56 gradi pi di quanto previsto), da qui lesplosione dei pit stop.

La struttura (o co struzione) lo scheletro della gomma, tutto ci che si trova sotto il battistrada. Que stanno si era deci so di sostituire il kevlar con lacciaio perch questo mate riale si scalda pi ra pidamente. Ecco dun que la necessit di torna re indietro. Anche se in re alt i tecnici stanno cercando una soluzione intermedia che consenta di mantenere i van taggi della costruzione 2013 (meno problemi di riscalda mento) con quelli delle gom me 2012 (una vita pi lunga).

Perch solo con i GP ci si resi conto delle prestazioni delle F.1. Pirelli ha a dispo sizione solo una vecchia Renault 2010, con para metri aerodinamici ormai obsoleti per i test e ci ren de poco veritieri i 7000 km percorsi da Jaime Alguer suari e Lucas Di Grassi nel 2012. E nei test collettivi in vernali fa troppo freddo.

6 Quante gomme prepara la Pi


relli per la stagione di F.1?

Dentro lo pneumatico
Nel disegno di Piola, una gomma di F.1: 1 tallone 2 carcassa 345 Cinture che sino al 2012 erano di materiale tessile/carbonio mentre per il 2013 quella siglata 4 metallica (acciaio) 6 battistrada

Sono 50 mila, ogni pilota ha a disposizione 11 treni per fine settimana (44 gomme): in so stanza sono 1800 quelle forni te per ogni gran premio.

2 Ma la Pirelli sostiene anche 4 che le modifiche sono neces Le nuove gomme avranno
Intermedia

7 Dove nascono le coperture


per i GP?

sarie per eliminare le delami

conseguenze sullo stile di gui

Il guaio di Hamilton
La posteriore destra danneggiata sulla Mercedes di Lewis in Bahrain COLOMBO

Pioggia forte

Media

La progettazione avviene al Centro Ricerche e Sviluppo di retto da Maurizio Boiocchi in viale Sarca a Milano, qui av viene anche la realizzazione del prototipo (con materiale realizzato a Settimo Torine se): le gomme vere e proprie sono invece realizzate a Izmit, localit turca alle porte di Istanbul, in una fabbrica di 15 mila metri quadrati. Durante il processo di produzione ad ogni gomma viene assegnato un codice a barre da parte del la Fia: sar il suo passaporto. Tocca poi alla Federazione as segnare i codici a barre alle singole squadre. Processo al quale la Pirelli esclusa. Le gomme sono poi immagazzi nate a Didcot, Gran Bretagna.

8 Quanto costano le gomme?


I team pagano 1.350.000 euro per la fornitura annuale e il co sto medio di una gomma di 500 euro.
RIPRODUZIONE RISERVATA

In Germania

Ecclestone accusato di corruzione? Sono innocente, non mi dimetto


mento del Gruppo Kirch van tava il 75% delle quote, alla so ciet Cvc, chiedendo limputa zione per Ecclestone. Bernie sarebbe accusato per i reati di corruzione e istigazione alla malversazione. Suo grande ac cusatore lex banchiere Ge rhard Gribkowsky, condanna to lo scorso giugno a 8 anni e mezzo per corruzione, evasio ne fiscale e malversazione, reo di aver accettato una tangente di 44 milioni di dollari da Ec clestone per agevolare la ven dita. I soldi, attraverso vari in termediari (tra i quali anche Flavio Briatore) e societ crea te alle Mauritius e alle Isole Vergini, furono rintracciati in due fondazioni austriache. Per Gribkowsky, Ecclestone (che lo avrebbe chiamato impiega to pubblico, conscio quindi del ruolo ricoperto) avrebbe pagato per pilotare la vendita alla Cvc e garantirsi di restare a capo della F.1.
Ricatto Al contrario, Bernie ha Dimissioni Gi solo il fatto di es

Taccuino
IL PRESIDENTE FEDERALE

Sticchi nel board Fia


Angelo Sticchi Damiani, pre sidente dellAutomobile Club dIta lia, stato eletto nellEuroboard della Fia, lorgano che traccia le li nee strategiche degli Ac europei e dellufficio di Bruxelles. La nomina si aggiunge alla carica di vice pre sidente Fia per lo sport. Rafforza to il ruolo dellAci a livello interna zionale, ha commentato Sticchi.

PAOLO IANIERI

Bernie Ecclestone incri minato e vicino alladdio alla F.1? La voce aveva iniziato a girare nel weekend a Montme l, ma per la Sddeutsche Zei tung ora, vi sarebbe la certezza di unazione penale nei con fronti dell82enne inglese.
Rinvio a giudizio Il quotidiano

tedesco svela che la procura di Monaco di Baviera la scorsa settimana ha concluso linda gine sulla compravendita dei diritti della F.1 avvenuta nel 2006 dalla banca Bayerische Landesbank, che dopo il falli

sempre respinto le accuse, mo tivando il pagamento con un ricatto di Gribkowsky di svela re suoi segreti al fisco inglese. Avrebbe potuto rivelare cose che potevano portarmi al disa stro economico, potevo perde re 2 miliardi di euro la difesa di Bernie che, se condannato, rischia 10 anni di carcere.

sere rinviato a giudizio potreb be per costringere Ecclestone a lasciare la F.1, anche se ieri linglese ha smentito una tale ipotesi. Quando il mio con tratto con lazienda sar termi nato, potranno sostituirmi se lo vorranno ha detto Bernie, che si dice pronto a recarsi in Germania per difendersi in un eventuale processo. Non ho colpe, alla fine la verit verr fuori. Oggi, intanto, incontre r il presidente della Renault, Carlos Ghosn, per discutere del prezzo dei motori turbo del prossimo anno. I francesi chie dono oltre 20 milioni di euro.
RIPRODUZIONE RISERVATA

STASERA A BRESCIA

Mille Miglia al via


Scatta oggi da Brescia (viale Venezia, ore 18.45) la 31a edizione della Mille Miglia storica. Al via 415 vetture, una cifra record, tra cui 40 esemplari di una Lista Speciale. La gara, che si concluder dome nica, si svilupper lungo 1600 km, secondo i percorsi dal 1927 al 1957.

Bernie Ecclestone, 82 anni AFP

24

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 16 MAGGIO 2013

GIOVED 16 MAGGIO 2013

LA GAZZETTA DELLO SPORT

25

MOTOMONDIALE GP FRANCIA

4
DOMANI LE LIBERE
Domenica a Le Mans (4.180 m) c il GP Francia. Tutto levento in diretta su Italia 2, qualifiche e gare anche su Italia 1 Domani 99.40 libere 1 Moto3; 9.5510.40 libere 1 MotoGP; 10.5511.40 libere 1 Moto2; 13.1013.50 libere 2 Moto3; 14.0514.50 libere 2 MotoGP; 15.0515.50 libere 2 Moto2

FILIPPO FALSAPERLA

Per il professor Xavier Mir stato semplicemente il paziente (motociclista) nu mero 178: routine. Per An drea Iannone, invece, il pro blema un po pi grosso. Una settimana fa, a Barcellona, stato operato di sindrome compartimentale, cio lapertura delle guaine del lavambraccio destro. Domani invece deve salire in sella alla sua DucatiPramac per prova re a disputare il GP di Francia. Si tratta di unoperazione che Mir ha fatto appunto a tantis simi piloti, praticamente tut ti quelli della MotoGP, da Lo renzo a Pedrosa, da Cru tchlow a Dovizioso, lultimo, prima di me, stato Bradl. Di solito il decorso molto velo ce, tanto che Dovizioso era salito in moto (an dando sul podio) 4 giorni dopo linterven to.
Muscolo Questa volta la situazione un po pi complicata. Perch Ian none ha anche un ginoc chio ricucito dopo la caduta in prova a Jerez, dove la pe dana gli aveva provocato un taglio profondo, e perch il suo braccio si dimostrato molto ostile. Mir, prima di operarmi, mi ha fatto un sacco di domande su quali erano i problemi, abbiamo anche fat to delle simulazioni di movi mento. E mi ha assicurato che per Le Mans ce lavrei fatta: io mi fido. Ma loperazione ri corda Andrea stata impe gnativa (circa 2 ore in aneste sia generale, n.d.r.) e quando mi sono svegliato ero sicuro che non avrei corso. Colpa del suo braccio. Il muscolo avvolgeva molto le guaine e

Iannone torna a Le Mans con 20 punti nel braccio


Il dottore ha dovuto aprire tutto il muscolo ma io voglio provarci Pirro al posto di Spies
Mir ha dovuto aprire tutto. Di solito fa un taglietto, a me ha dovuto mettere 20 graffette (la foto del braccio dopo lin tervento impressionante, n.d.r.). Le toglier probabil mente quando far la visita di controllo dopo la Francia, in modo da potermi preparare bene per la gara successiva al Mugello.
Ottimismo Lavventura di Le Mans, in ogni caso, vissuta da Andrea con molta tranquil lit. Dopo lintervento il braccio mi faceva malissimo, non riuscivo ad allungarlo, a

fare forza. Non ero capace nemmeno di scrivere un sms sul telefonino. Invece, giorno dopo giorno, la situazione andata migliorando. Non pos so fare massaggi o drenaggio, ma il dolore diminuito e lestensione aumentata. Quin di mi presento in gara fiducio so, poi chiaro che il responso potr essere dato solo dalla pi sta.
Sofferenze Le premesse non sono completamente incorag gianti. Ho provato a guidare uno scooterone e in accelera zione il muscolo fa male. An che la pista parecchio tor tuosa. Ma se veramente ci sar la pioggia guidare potr esse re un po pi semplice. Io ci conto. Tutta la squadra sar un po rabberciata, visto che mancher anche il suo com pagno Ben Spies, misteriosa mente restato in America per recuperare dal dolore musco lare che si sarebbe procurato guidando dopo loperazione alla spalla sinistra. A sostituir lo ci sar il pilotacollaudatore Michele Pirro, che da wild card a Jerez non ha fatto ma le. Con lui non ci sono pro blemi dice Iannone , come non ce ne sono con nessun compagno di squadra. Ma io spero che Ben torni presto. sempre un campione del mon do Superbike, e uno che ha fatto podi e vinto una gara in MotoGP. Torner?
RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 99.40 libere 3 Moto3; 9.55 10.40 libere 3 MotoGP; 10.55 11.40 libere 3 Moto2; 12.35 13.15 qualifiche Moto3; 13.3014 libere 4 MotoGP; 14.1014.25 qual. 1 MotoGP; 14.3514.50 qual. 2 MotoGP; 15.0515.50 qual. Moto2 Domenica 11 gara Moto3; 12.20 gara Moto2; 14 gara MotoGP

Andrea Iannone, 23 anni, alla prima stagione in MotoGP CIAMCAST E IPP

26

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 16 MAGGIO 2013

MONDOMOTORI AUTO
SPORTIVE LA SPIDER PI VENDUTA SI RIF IL LOOK, LA QUATTRO PORTE COMPLETA LA GAMMA

Bmw mostra i muscoli con Z4 e Gran Coup


La Roadster (37 mila e) parte da 156 Cv, la nuova M6 ne ha 560 e costa 136.950 e
ALFONSO RIZZO

La Bmw Z4 Roadster, la spider pi venduta in Italia, si rif il trucco e gioca il jolly con la nuova versione dattac co 4 cilindri sDrive18i TwinPower Turbo da 156 Cv, omologata Euro 6 e in vendi ta a poco meno di 37 mila e.
Look La Roadster risulta an

serie di interventi mirati ad ab bellire gli interni, oltre allop zione bicolore (720 e) per la personalizzazione della capo te rigida. Mentre sono 11 i co lori disponibili per la carrozze ria. Unaltra novit di serie nel labitacolo il Control Display ribaltabile, in dotazione con il navigatore Professional. Legni e pelli pregiate arricchiscono il campionario, permettendone la massima personalizzazione, come i cerchi in lega da 17 e 18. La sportivit della Z4 pu poi essere esaltata con il pac chetto M Sport (di serie su sDrive35is).
Gran Coup Tutte le dotazioni

gno a partire da 136.950 e. La coup quattro porte super sportiva completa la gamma M6 affiancando Coup e Ca brio con un passo allungato di 113 mm a vantaggio dello spa zio interno. La pi ricca e lus suosa M di sempre si distingue per il frontale dominato da im ponenti prese daria con gri glia del radiatore a listelli cro mati e sdoppiati a separare i proiettori adattivi a Led. Cer chi in lega M da 20 a doppi raggi, spoiler posteriore, tetto in carbonio, diffusore centrale e doppi terminali di scarico M completano il look.
Motore Sotto il cofano romba

fin dai bassi regimi. In 42 si scatta da 0 a 100 km/h e la velocit massima supera i 305 orari con lM Drivers Package. Il cambio lottimo doppia frizione M a 7 rappor ti con Drivelogic. Sospensio ni, acceleratore, sterzo e cam bio possono poi essere rego lati per passare da berlina sorniona a GT da corsa. Due configurazioni preimpostate possono poi essere richiama te con i tasti M sul volante.
Al volante La prova sulle stra

cor pi attraente grazie a una

M fanno invece parte del cor redo di serie della nuova M6 Gran Coup, attesa a fine giu

soffuso il V8 M TwinPower Turbo di 4,4 litri da 560 Cv e 680 Nm. La spinta poderosa

de bagnate intorno a Monaco di Baviera ha confermato le straordinarie doti. Si viaggia come su un treno ad alta velo cit, in assoluto comfort e si lenzio, ma con tanto gusto. Sul misto, lEsp stato pi volte chiamato in causa per tenere a bada la cavalleria, pi adatta alla pista che alle strade di tutti i giorni.
Laspetto della Z4 pu diventare pi cattivo col pacchetto M Sport
RIPRODUZIONE RISERVATA

n
IL NOSTRO GIUDIZIO

S
Motore Brillante, affatto rumoroso per essere un tre cilindri Abitabilit Seduti sul divano posteriore si sta da pasci. E il bagagliaio proprio fatto per le famiglie

La sfida dei
La Peugeot 2008 si adatta abbastanza facilmente a tutti i tipi di terreni

NO
Dettagli Roba di poco conto, per qualche spoilerino, qualche cornicetta, seppur cromata, di plasticuccia Park Assist Ottima idea, ma ci sembrato macchinoso. Probabile per che ad essere impediti nelluso fossimo noi. Ci riproveremo

Citt, viaggi, famiglia? Peugeot risponde 2008


Il crossover su base 208 arriva a giugno: prezzi da 15.100 e Alta e spaziosa, si trasforma in fuoristrada col Grip Control
DAL NOSTRO INVIATO

LATO B STILE E PRATICIT


1

NUOVA SERIE XY

Purple Night La piccolina ... femmina

VITO SCHEMBARI STRASBURGO (Francia)

C una battaglia in corso tra le grandi Case e lobiettivo quello di attirare nel settore dei piccoli crossover tutti i clienti che pensano di abban donare il segmento B (berline, station wagon, monovolume e Suv). Alla Renault Captur, alla Opel Mokka, alla Nissan Juke, alla Hyundai ix35, per questo ora si aggiunge la Peugeot 2008, minisuv nato dalla sin tesi tra la 3008 e la 208, con cui condivide la piattaforma di fabbricazione e circa il 65% dei componenti.
Lancio Sul mercato in Italia dal

arriver con due motorizza zioni a benzina, 1.2 VTi da 82 cv ed 1.6 VTi da 120 cv, e tre turbodiesel FAP, 1.4 HDi, 1.6 e HDi da 92 cv con Start&Stop e cambio robotizzato a sei marce ed 1.6 eHDi con Start&Stop e cambio meccanico a sei marce. Il modello che per ci ha colpi to di pi senzaltro il 1.2 tre cilindri: sia per il prezzo (15.100 euro nella versione Access, 16.750 in quella Acti ve, 18.550 in quella top, Allu re); sia per la brillantezza mo strata in percorsi di impegnati

vi di montagna e in autostrada.
Interni Il posto di guida rial zato, il volante piccolo e com patto garantisce il controllo dellauto anche in fuoristrada. E grazie al monitor touchscre en da 7, navigazione e multi medialit sono a portata di di to senza distrarsi dalla guida. Una chicca rappresentata dalla leva del freno a mano er gonomica: quasi una cloche daereo. Strana ma comoda. La 2008 appare ideale per le fa miglie, quindi per i viaggi e per... i traslochi. Tra il divano e i sedili anteriori la bellezza di 82 cm e uno spazio di carico grazie al divano abbattibile (1/3 e 2/3) che va da 422 a 1400 litri. Tecnologia E se ci si trova nei guai (fango o scarsa aderen za), la 2008 tira fuori le un ghie, anzi il Grip Control. Un sistema, che sfruttando elet tronica, altezza dal suolo di 16 cm e pneumatici Mud & Snow cerca di risolverli.
RIPRODUZIONE RISERVATA

PEUGEOT 2008 1.2


LA SCHEDA TECNICA MOTORE CILINDRATA ALIMENTAZIONE POTENZA MAX COPPIA MAX TRAZIONE LUNG,/LARG./ALT. VELOCIT MASSIMA CONSUMO MISTO PREZZO 3 cilindri in linea 1.199 cmc Benzina 82 Cv a 5.750 giri/min 118 Nm Anteriore 416/174/156 cm 169 km/h 4,9 litri/100 km da 15.100 euro

mese di giugno, sar costruita in Brasile, in Cina e a Mulhou se, in Alsazia, est della Francia. E proprio in un itinerario che da Strasburgo porta alla sco perta di questa terra di confine (nel 1919 fu restituita dalla Germania dopo il trattato di Versailles) famosa per i vini, la Gazzetta lha testata. La 2008

1 Il lato B della Peugeot 2008, con i fanali tondeggianti che sispirano alla 208 2 Il cruscotto, allinsegna della sobriet: naturalmente anche sulla 2008 c il touchscreen multifunzione (radio, navigatore...)

La nuova Peugeot 208 XY Purple Night femmina. nata per una donna cittadina, che ama essere al centro degli sguardi, per questo il colore di punta il viola cangiante. Lauto ne stata interamente immersa: viola sono gli interni con i sedili in Alcantara e allesterno i cerchi e la nuova calandra. Disponibile nella sola versione a tre porte, la 208 XY colpisce per i dettagli. Come il volante in pelle, il Touchscreen da 7 dalla connettivit estesa, i proiettori a Led, le minigonne laterali e i cerchi da 17. Si parte da 20.350 euro: diesel e HDi da 1.6 cmc con Fap e Stop&Start, potenza di 92 Cv e cambio manuale a 5 marce. Altre varianti: benzina 16V da 1.6 cmc THP da 155 Cv e lo stesso e HDi con cambio robotizzato a 6 rapporti o da 115 Cv con cambio manuale.
Ilaria Morani

GIOVED 16 MAGGIO 2013

LA GAZZETTA DELLO SPORT

27

MOTO
BMW Z4 SDRIVE1.8I
LA SCHEDA TECNICA MOTORE 4 cilindri in linea CILINDRATA 1.997 cmc ALIMENTAZIONE Benzina POTENZA MAX 156 Cv a 5.000 giri/min COPPIA MAX 240 Nm LUNG./LARG./ALT. 423/179/129 cm VELOCIT MASSIMA 221 km/h ACCELERAZIONE 0100 KM/H 79 CONSUMO MISTO 6,8 litri/100 km PREZZO 36.950 euro

n
IL NOSTRO GIUDIZIO

VERSIONE RACING COSTA 14.970 EURO

S
Tecnologia Il pacchetto safety di serie attualmente il punto di riferimento tra le maxi enduro stradali e non solo
LAdventure R ha la sella alta 89 cm e il serbatoio da 23 litri

BMW M6 GRAN COUP


LA SCHEDA TECNICA MOTORE 8 cilindri a V CILINDRATA 4.395 cmc ALIMENTAZIONE Benzina POTENZA MAX 560 Cv a 6.000 giri/min COPPIA MAX 680 Nm LUNG./LARG./ALT. 501/189/139 cm VELOCIT MAX 250 km/h ACCELERAZIONE 0100 KM/H 42 CONSUMO MISTO 9,9 litri/100 km PREZZO 136.950 euro

Guida Potremmo definirla la vera moto totale destinata a solcare anche i confini pi remoti del mototurismo

La linea della M6 Gran Coup esaltata dagli imponenti cerchi da 20 pollici

NO

Ktm, fuoristrada da battaglia con 150 Cv e Abs


La Adventure R specialistica e velocissima Il traction control regola la potenza
MARCO SELVETTI

mini Suv
n
S
Dotazione di serie Sin dallallesti mento base, la Trax offre un sacco di cose Posizione di guida Alta quanto basta per dominare la strada Tenuta di strada Niente male per un Suv

Dettagli Avremmo preferito dei blocchetti elettrici dal design pi moderno e una strumentazione pi hitech Dimensioni Nonostante la sella non sia troppo alta, la Adventure R una moto importante e non alla portata di tutte le taglie motociclistiche

IL NOSTRO GIUDIZIO

Nel bagagliaio della Chevrolet Trax ci sta davvero... di tutto. La capacit pu arrivare fino a 1.370 litri

La nuova Adventure R sorella con la passione per il fuoristrada della neonata KTM Adventure. Le differenze sono facilmente riconoscibili e per mettono alla R di affrontare al meglio percorsi accidentati e privi di asfalto: le sospensioni hanno unescursione maggio rata di 220 mm, le ruote au mentano di diametro con lan teriore a quota 21 pollici e il posteriore a 18, il manubrio si allarga e arrivano delle barre di protezione del motore vin colate al telaio.
Elettronica Oggi la maxi endu ro austriaca aggiunge anche un pacchetto elettronico eccel lente realizzato in collabora zione con la Bosch. Il controllo di trazione Mtc regola la po tenza strabordante di 150 Cv del bicilindrico da 1.190 cmc su quattro livelli (Sport, Street, Offroad e Rain). Nei primi due casi il motore esprime la poten za massima, ma regolata in maniera diversa. Scegliendo Offroad e Rain la potenza scen de 100 Cv, un valore adatto alle esigenze della guida in fuori strada. Altrettanto interessan te il nuovo impianto CAbs, sistema antibloccaggio dei fre ni, che pu essere regolato su

Le barre di protezione del motore

diversi livelli o disinserito. Sor prendente il comportamento del CAbs in fuoristrada, fino a oggi tab per questi sistemi. Si raggiungono 250 km/h, con consumi fino a 5,2 litri per 100 km e percorrenze di oltre 400 km, grazie al serbatoio di 23 li tri. Alla guida, nonostante la sella alta 89 cm, ci si trova subi to a proprio agio, muovendosi con naturalezza a dispetto dei 230 kg di peso. Prezzo 14.970 euro, 980 euro in pi della Adventure standard.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Trax, guidi e navighi come alla PlayStation


Chevrolet metropolitana e interattiva col sistema MyLink
Trazione integrale, ruote da 18, fino a 140 Cv: sar anche Gpl
CORRADO CANALI

KTM 1190 ADVENTURE R


LA SCHEDA TECNICA MOTORE Bicilindrico da 1.190 cmc ALIMENTAZIONE Iniezione elettronica POTENZA E COPPIA 150 Cv e 125 Nm TELAIO A traliccio in tubi dacciaio al cromomolibdeno PESO 217 kg ALTEZZA SELLA 890 mm SOSPENSIONE ANT. Forcella WP rovesciata completamente regolabile SOSPENSIONE POST. Monoammortizzatore posteriore WP completamente regolabile PREZZO 14.970 euro

NO
Rumorosit Il turbodiesel si segnala, specie ai bassi regimi, per una rumorosit superiore al normale Visibilit posteriore Il lunotto dietro non dei pi ampi Cambio Non un fulmine

Parente stretta della Opel Mokka, la nuova Chevro let Trax se ne distingue per la carrozzeria pi massiccia e i parafanghi squadrati, oltre che per labitacolo semplice e gio vanile. Compatta per muoversi in citt, lunga appena 4,25 metri, ha laspetto di una mini Suv alla moda ed disponibile a 2 e 4 ruote motrici. I prezzi sono compresi fra i 19.150 eu ro della 1600 cmc a benzina da 116 Cv con due ruote motrici ma per la fase di lancio previsto un prezzo di 16.800 euro fino ai 26.500 della 1700 cmc turbodiesel da 131 Cv. Previsto anche il 1400 cmc turbo a benzina da 140 Cv.
Bifuel A pochi mesi dal lancio

vrolet Trax dispongono di una dotazione di serie molto com pleta, che include 6 airbag, cerchi in lega, climatizzatore, cruise control, fendinebbia, ra dio e sensori posteriori di di stanza. Tre allestimenti: Ls, Lt e Ltz. Lintermedio comprende la retrocamera per le manovre e loriginale sistema MyLink. Collegando il proprio smar tphone, si potr navigare tra mite lapplicazione Brin GO (da acquistare e scaricare sul telefono), ascoltare musica, vi sualizzare sullo schermo a

sfioramento da 7 pollici foto o video tramite usb (ma solo a vettura ferma), telefonare e ascoltare la radio. Lallesti mento top offre in aggiunta in terni in pelle e tetto apribile.
Integrale Labitacolo della Trax accoglie cinque adulti. La ca pacit del bagagliaio di 356 litri, ma arriva fino a 1.370 li tri, e si possono ospitare anche oggetti lunghi, grazie al sedile lato guida abbattibile. Il moto re di punta resta il 1700 cmc da 131 Cv. Piuttosto brillante da 0 a 100 in 9,4 secondi e 188 km/h , risulta un po rumo roso ai bassi regimi. In com penso, non richiede troppo ga solio: durante il test, il compu ter di bordo ha calcolato una media di 13 km al litro. Alla guida spicca il buon grip ga rantito dalla trazione integrale e dalla generosa impronta a terra delle ruote da 18 pollici. Cambio convincente, ma la corsa lunga della leva e gli in serimenti un po lenti sconsi gliano un uso sportiveggiante.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Premio

CHEVROLET TRAX
LA SCHEDA TECNICA MOTORE 4 cilindri turbodiesel CILINDRATA 1.686 cmc POTENZA MAX 130 Cv a 4.000 giri/min COPPIA MAX 300 Nm a 2.000 giri/min TRASMISSIONE Manuale a 6 marce LUNG./LARG./ALT. 4.248/1.766/1.674 mm TRAZIONE Anteriore VELOCIT MASSIMA 183 km/h CONSUMO MEDIO 4,9 litri/100 km PREZZO Da 24.550 euro DATA DI LANCIO Gi in vendita

La Guzzi California incanta gli Usa


La Moto Guzzi California 1400 Custom ha vinto il titolo di migliore prodotto di lusso nel settore Cruiser Motorcycles, secondo il magazine americano Robb Report, che lha inclusa nel suo Luxury Portfolio 2013. La moto di Mandello del Lario ha rapito anche il cuore della star del cinema Ewan McGregor, protagonista di una campagna fotografica su coste e deserti dellAustralia

arriver anche una versione bifuel a Gpl, sulla base del 1600 cmc a benzina, realizzata con gli specialisti italiani della Brc. Abbinato al cambio ma nuale previsto anche il siste ma Start&Stop. Tutte le Che

28

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 16 MAGGIO 2013

96 GIRO DITALIA 11a TAPPA


SOLUZIONI IN FUGA NELLARRIVO AL VAJONT

IlCommento
DAL NOSTRO INVIATO LUCA GIALANELLA

4
OSS CHIUDE 2
Cos allarrivo 1. Navardauskas (Lit, abb. 20) 2. Oss (abb. 12) a 108 3. Pirazzi (abb. 8) a 259 4. Puccio a 307 29. Wiggins (Gb) a 541 31. Evans (Aus) 32. Nibali 36. Uran (Col) 38. Scarponi 40. Gesink (Ola) 43. Sanchez (Spa) Cos i big in classifica 1. Nibali 2. Evans (Aus) a 41 3. Uran (Col) a 204 4. Wiggins (Gb) a 205 5. Gesink (Ola) a 212 6. Scarponi a 213 7. Santambrogio a 256 18. Sanchez (Spa) a 746 Riecco i velocisti Oggi la 12a tappa: Longarone Treviso di 182 km con partenza alle 14.05. Spazio ai velocisti. Due i Gpm: Muro di Ca del Poggio al km 57,3 e Santa Maria della Vittoria sul Montello al km 93. Due i traguardi volanti: a Pieve dAlpago al km 11 e Vidor al km 79.

Siamo al giro di boa I quattro scogli sulla rotta di Nibali


Adue giorni dallarrivo in salita di Bardonecchia-Jafferau, la montagna scalata lultima volta nel 1972 con la vittoria di Eddy Merckx, e a tre dal Galibier di Pantani, Nibali appare padrone assoluto. Consapevole della propria forza, capace di gestire i momenti difficili, implacabile negli attacchi. Ma lui per primo sa che la corsa rosa appena al giro di boa. Con il ricordo e la rabbia di quanto successe nella notte del 9 ottobre 1963, quelle onde che risalirono la montagna fino a Erto e scavalcarono la diga del Vajont prima di cancellare duemila vite. Stamattina la maglia rosa deporr una corona di fiori al cimitero monumentale delle vittime della tragedia.
Sono quattro i fattori che determineranno il Giro dItalia di Nibali. E il pi importante emerso ieri dopo una tappa tutto sommato facile. Wiggins si batte il petto, non respira bene, fa fatica, sembra quasi perso allarrivo, si siede nel box dei massaggiatori. Al mattino lavevamo incontrato divertito al Giro Club della Gazzetta, con Cavendish e Sciandri. In corsa, invece, le sue condizioni sono peggiorate, anche se pedalava nelle prime posizioni. Non sembrava pi, allarrivo, quel missile nero che mette paura a Nibali. E vero che in carovana ci sono tanti corridori malati, dopo una prima settimana flagellata dal maltempo. Da qui a sabato sapremo: e ci auguriamo che il re del Tour 2012 riprenda le forze, la perla della corsa Gazzetta, perderlo sarebbe un brutto colpo anche per i tifosi. Poi c il maltempo. Le previsioni sono fosche soprattutto per sabato a Bardonecchia: zero gradi in cima, pioggia e quota neve a soli 1370 metri (il traguardo a 1908). Domenica sul Galibier, traguardo a 2642 metri, si va sottozero e, anche col sole, il pericolo la neve che si accumuler in questi giorni. E poi preoccupa il freddo nella lunghissima discesa dal Moncenisio. Nibali, pure uno dei migliori col brutto tempo, si ritirato nella Sanremo spezzata in due dalla neve. Gli altri due fattori riguardano altrettanti rivali del siciliano: Cadel Evans e Michele Scarponi. Laustraliano, a 36 anni, sta vivendo la migliore stagione dal Tour vinto nel 2011. Non ha mostrato cedimenti, anzi fa paura la sua solidit. Se vincesse, sarebbe il pi vecchio re nella storia rosa e spodesterebbe il grande Fiorenzo Magni, primo nel 1955 a 34 anni e 5 mesi. Ieri, nel finale di una tappa decisa dalla fuga di 20 corridori (con Di Luca) e portata a termine dal lituano Navardauskas, che ha staccato Oss a 4 km dallarrivo, si visto sulla salitella finale anche Scarponi. Un allungo di 100 metri verso il traguardo, nulla di pi, a cui hanno risposto Pozzovivo, Betancur e Nibali. E servito al marchigiano per sbloccarsi, per capire se le gambe cerano ancora dopo la giornata-no sul Montasio. Con le grandi salite ancora davanti, non lo daremmo fuori gioco.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Evans,
Nibali forte e ha personalit Ma sa che io in bici ci muoio
E innamorato del Giro, vero?

Cadel e le speranze rosa a 36 anni Io lotto sempre, non pensiate che il Giro sia per me un allenamento verso il Tour
DAL NOSTRO INVIATO

MARCO PASTONESI ERTO E CASSO (Pordenone)

Era una bmx. Una bici clettina da acrobazie, ma pic cola, ma piccola. Era piccolo anche lui: aveva solo due anni. E su quella biciclettina da acrobazie, ma piccola, ma pic cola, cominci prima a rima nere in equilibrio, e poi a peda lare. Un miracolo dopo laltro. Quella biciclettina era la liber t, lindipendenza, la possibili t di esplorare il mondo e sco prire se stesso. Siccome abita va lontano da tutto, quella bi ciclettina gli serviva per incontrare qualcuno, e poi per andare a scuola, 10 chilometri di strada ad andare e 10 a tor nare. Adesso, a 36 anni, Cadel Evans va ancora a pedali, alla grande, anche al Giro. Secon do in classifica, a 41 dalla ma glia rosa Nibali.
Evans, questo Giro?

E stata la mia prima grande corsa a tappe. Undici anni fa. Non sapevo niente, non solo del Giro, ma del ciclismo. Ogni giorno scoprivo il mondo, la vita, la storia. Un giorno sco prii anche il paradiso: la ma glia rosa. E il giorno dopo lin

ferno: una crisi profon dissima. Arrivai mezzora dopo il primo. Lultima sa lita la feci al buio: non ci vedevo pi dalla fatica.
Stavolta?

La prima settimana mi sembrava la pi rischiosa. Per la condizione, per la cronosquadre e la crono metro, per le cadute.
Invece?

Sono l. Tutto filato li scio. Sono stato favorito dai percorsi, dal clima, dalle si tuazioni. Mi manca un po di sprint, sul Montasio non ho preso gli abbuoni, ma lim portante rimanere davanti. Finch possibile.
Come sta andando?

Meglio di quanto immagi nassi. Sto bene, magari sta r anche meglio, o forse no. Per spero sempre che le co se vadano nel modo giusto.
Siamo a met Giro. C qual che tappa che non conosce?

Non era previsto. Nei pro grammi cera soltanto il Tour. Ma mi sono accorto che anda vo piano, che avevo bisogno di correre, e allora ho chiesto di fare anche il Giro. Per avevo poco tempo per studiare. Cos ho fatto quello che potevo.

Ribaltiamo la domanda: c qualche tappa che conosco?


Risposta?

Credo di no.

GIOVED 16 MAGGIO 2013

LA GAZZETTA DELLO SPORT

29

lui il rivale
la scheda
CADEL EVANS 36 ANNI E 3 MESI AUSTRALIANO DELLA BMC

A
I NONNI DEL GIRO S

2002 A Corvara, Cadel Evans veste la prima rosa: la ceder il giorno dopo

Cadel Evans nato a Katherine (Australia) il 14 febbraio 1977 e abita a Stabio, nel Canton Ticino, con la moglie Chiara e il figlioletto Robel, di 2 anni e mezzo.

Fiorenzo Magni vinse il Giro del 1955 con 13 su Fausto Coppi a 34 anni e 5 mesi: lui il pi vecchio vincitore di sempre
2009 A Mendrisio vince, primo australiano, il Mondiale su strada 2010 Freccia Vallone: in maglia iridata centra la prima classica

LE VITTORIE Ex biker,
professionista dal 2001, quando pass con la Saeco. Ha corso anche con Mapei (2002), Telekom (2003 2004), Davitamon Lotto poi Predictor e Silence, fino al 2009). Dal 2010 in forza alla Bmc Racing. Vanta 32 vittorie, tra cui spiccano il Tour de France 2011, il Mondiale su strada 2009 a Mendrisio, la Freccia Vallone 2010, la Tirreno Adriatico e il Giro di Romandia 2011. FOTO BETTINI

2010 Seconda tappa del Giro a Utrecht: la sua seconda rosa

2010 Sei giorni dopo arriva il trionfo nella tappa epica di Montalcino
Nibali ammira la sua tenacia.

2011 Unaltra volta nella storia: il primo australiano re del Tour

Tony Rominger svizzero che allora correva per la Mapei, trionf nel Giro 1955 a 34 anni e 2 mesi: il pi vecchio dellera moderna

Come va nelle cro noscalate?

Non lo so. Non ri cordo neanche lul tima volta che ne ho corsa una.
Le tappe pi impor tanti?

Vado meglio di come pensassi. Comunque io ho gi vinto: il successo non arrivare primo, ma dare tutto

Io lotto. Io non mi ritiro. Io, piuttosto, in bici ci muoio. Non mi prenda alla lettera: un modo di dire, ma rende lidea.
Giro e Tour nello stesso anno: Aldo Sassi diceva che si pote va correrli per vincerli.

to, e lo provano anche la conti nuit dei risultati e la longevi t atletica.


Sa di essere una bandiera del ciclismo pulito?

Cerco solo di essere un buon esempio.


RIPRODUZIONE RISERVATA

Ci sono tante di quel le montagne.


Compagni: la sua squadra non di scalatori.

Ai nostri tempi non ne parla vamo. Se lobiettivo il Tour, meglio fare allenamenti e te nere la situazione sotto con trollo, che correre il Giro come allenamento ed esporsi a ri schi e malattie. Ma io corro per vincere, non per allenarmi, so prattutto in una corsa come il Giro. E fra Giro e Tour si posso no recuperare energie fisiche e mentali.
Evans, che cosa chiede a se stesso?

Gazzetta.it
NIBALI D I VOTI E SU MIO REPORTER POSTATE VIDEO E FOTO
Sul nostro sito le pagelle della maglia rosa. Vincenzo Nibali elenca pregi e difetti dei suoi quattro rivali pi temibili: Evans, Wiggins, Scarponi e Uran. In pi lintervista a Hesjedal, vincitore del Giro 2012: il canadese spiega il perch della sua crisi e la decisione di restare in corsa. Su Mio Reporter, la community del sito, potrete postare vostre foto, video e commenti della corsa. E, dopo larrivo, occhio alla fotogallery, alla sintesi e alla seguitissima moviola della tappa.

Francesco Moser nel 1984 conquist il suo primo e unico Giro dItalia, battendo Fignon nellultima crono: aveva 33 anni e 11 mesi

Cadel Evans, 36 anni, si confronta con il rivale in maglia rosa Vincenzo Nibali, 28 anni, oggi al quinto giorno da leader
LAPRESSE AP

Vero. Laltro gior no, davanti, avevo solo Santaromita. Pe r tutti danno tutto. Per esempio, Oss e Wyss, in pianu ra, sono due angeli custodi. Ma sulle grandi salite la corsa diventa uno contro uno.
Avversari: quali?

Nibali va forte, ha squadra e personalit, mi fa una buona impressione. Wiggins va meno del previsto, Uran di pi, ma lo conosco poco.

Wiggins meno forte del previsto, Uran di pi. Io senza gregari in salita? No problem, l la corsa diventa uno contro uno

Chiedo di dare tutto. Perch vincere non solo arrivare pri mo, ma anche dare tutto. Se dai tutto, puoi vincere anche arrivando secondo. Invece, dare quasi tutto gi una scon fitta.
Lei ha gi vinto?

Ho vinto perch sono tornato quasi ai miei livelli dopo i problemi fisici dellanno scor so. Ho vinto perch corro puli

Felice Gimondi come Fiorenzo Magni vinse il suo terzo Giro non pi giovanissimo: nel 76 aveva 33 anni e 8 mesi

30

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 16 MAGGIO 2013

96 GIRO DITALIA
STATI DANIMO OPPOSTI PER I DUE GRANDI RIVALI

Wiggo malato Giorni difficili ma passer


Il britannico soffre per una sinusite E ai tifosi mima il gesto della croce
Brad Wiggins 33, distrutto dopo larrivo con Dario Cataldo, 28
DE WAELE

d
S

I GREGARI SKY

Sergio Luis Henao

Nibali rilancia Vorrei sfidare Contador


Sul rischioneve in vista del Galibier: Decidessi io, sarebbe meglio farlo
DAL NOSTRO INVIATO

d
I GREGARI ASTANA S

Fabio Aru

Verso il Montasio ho avuto una giornata storta. Pu capitare, ma penso di avere recuperato e sono pronto a mettermi al servizio della squadra

CLAUDIO GHISALBERTI ERTO E CASSO (Pordenone)

Dario Cataldo
DAL NOSTRO INVIATO

Chi attualmente pi forte tra me e Contador? Non lo so, ma mi pia cerebbe una bella sfida con lui. Un fac cia a faccia con Alberto sarebbe inte ressante. Quello che Vincenzo Nibali non dice a parole, lascia che lo espri mano i suoi occhi. Occhi che sembrano non avere dubbi: Oggi il pi forte so no io. Ma come faccio a dirlo?. Del re sto la maglia celeste dellAstana, lat tuale squadra del siciliano, in Italia il grande pubblico lha conosciuta pro prio grazie al fuoriclasse spagnolo, do minatore del Giro 2008.
Segni particolari Contador molto pi

Non uno dei momenti migliori, ma va un po meglio. Da tre giorni ho la dissenteria. I primi due sono stati tremendi, ieri andata un po meglio e mi sono staccato ai 10 dallarrivo e ho proseguito tranquillo. Bisogna che tenga duro

Paolo Tiralongo

CIRO SCOGNAMIGLIO twitter@cirogazzetta ERTO E CASSO (Pordenone)

Sollievo pu essere anche una se dia nello spazio dopo il traguardo ri servato alle squadre. E qualche istante di solitudine e riflessione. Bradley Wiggins si prende il suo tempo prima di ributtarsi nellabituale bolgia figlia dellarrivo del gruppo. Il baronetto un po provato. Ai tifosi che lo incorag giano e gli chiedono come si senta, il baronetto regala un gesto che mima una sorta di croce. Come per dire: So no finito. Nellimmediatezza del do pocorsa, ci sta. Ma la discussione aperta ed inevitabile che sia cos.
Prospettive C chi dice che sia il caso

farebbe chiunque. Non ho alcuna in tenzione di mollare. E penso che nei prossimi giorni star meglio, torner ad essere ok. Prima di congedarsi, Wiggo non ha fatto mancare una delle sue tipiche battute in stile british. La cronista della televisione BeIn gli ha chiesto se in questi ultimi giorni avesse avuto la conferma del fatto che il Giro dItalia sia pi duro del Tour de France, e lui: Anche il Giro della Picardia (una piccola corsa a tappe francese, ndr) duro quando ti senti malato.
Situazione La tappa di ieri non ha mo

Si parlato troppo di possibili divisioni nella squadra. Non c niente di vero. Abbiamo il terzo e il quarto della classifica e tutto ancora in gioco

di parlare dichiaratamente di allarme, per le condizioni della maglia gialla del Tour 2012. C chi dice che sarebbe unesagerazione. In casi del genere, le parole del diretto interessato valgono pi di tutto: Non sto molto bene in questo momento. Le ultime 24 ore non sono state facilissime. In molte squa dre ci sono stati corridori malati e non c da sorprendersi troppo se lo sono anchio. Ho uninfezione al petto (ne aveva gi parlato nel giorno di riposo, ndr) e un raffreddore di testa (lespressione letterale usata in inglese stata a bogstandard head cold, ieri la traduzione pi gettonata era la sinu site, ndr). Ci sto combattendo, come

dificato i rapporti di forza in classifica e neppure quelli in casaSky, uno dei temi pi caldi del Giro. La situazione quella partorita dallarrivo di marted al Montasio, con Uran terzo a 204 e Wiggins quarto a 205. Il baronetto ha due giorni sulla carta non troppo im pegnativi per recuperare la condizione migliore, prima delle montagne del weekend: per le previsioni del tempo non sono incoraggianti e la cosa non aiuta. Il riferimento fatto ieri da Wig gins alle proprie condizioni fisiche non perfette stato chiaro: fa seguito a quanto aveva gi detto durante il gior no di riposo e non si tratta pi delle indiscrezioni di Jonathan Vaughters, il team manager della Garmin, che ave va ipotizzato nei primi giorni un mal di stomaco simile a quello del compagno Cataldo. Wiggo ora non al massimo. E deve rimettersi in fretta.
RIPRODUZIONE RISERVATA

scattante di me prosegue la maglia rosa, che ieri ha gestito senza patemi il suo quarto giorno da leader del Giro . La sua pedalata quasi nervosa, scat ta, rallenta, riscatta. Lui pi scalato re pure di me, io pi regolarista. Per mi piacerebbe proprio sfidarlo. Se non sar alla Vuelta questanno, sar al Tour lanno prossimo. Il dopocorsa di Nibali del resto sereno come la tappa stessa. Fuga di uomini fuori classifi ca, tutto sotto controllo. Per nel fina le Scarponi ha dato unaccelerata. Evi dentemente voleva mettersi alla pro va. Ha una bella gamba, Michele. La maglia rosa non cade nel tranello nep pure quando gli chiedono se, secondo lui, Wiggins (problemi di sinusite?) arriver sino a Brescia. E a me lo chie dete? Chiedetelo a lui. Vedo che si na sconde spesso in gruppo, ma nel finale era davanti. Poi, se per questo, an chio nei giorni scorsi ho patito un po a causa della mia allergia alle grami nacee.
Rispetto per Evans A chi gli domanda

Vincenzo Nibali, 28, sul podio in rosa BETTINI

invece quali siano le doti migliori del laustraliano Evans, partito in seconda linea, ma lungo la strada diventato un grande avversario, la risposta dello Squalo chiara: Apprezzo molte cose di Cadel. Prima di tutto la sua tenacia, quellessere sempre l a lottare. Quan do lui stava gi tra i professionisti, io ero poco pi che un bambino (tra i due c una differenza di otto anni, ndr). Poi uno costante nei risultati. Si parla anche di meteo e di possibile

annullamento del Galibier per neve. Non decido io, ma per me sarebbe meglio farlo. Unoccasione in pi. E si parla anche di Ivan Basso, che nel 2010 vinse il Giro anche grazie allaiu to di Vincenzo, poi terzo. Ci siamo sentiti in mattinata racconta e mi ha fatto piacere. Mi ha detto belle pa role e mi ha mandato una vignetta, mi ha incoraggiato ancora di pi. Mi spia ce che non sia qui, davvero. La cosa bella che almeno, cos mi ha detto, non dovr essere operato per il proble ma che lo ha costretto a dare forfeit alla vigilia del Giro. Ho visto la foto. Faceva impressione!. Laltra bella no tizia riguarda il suo compagno Tira longo: Vi avevo detto che lavremmo recuperato al cento per cento. Sulle salite dure sar al mio fianco. Aru? E pi giovane, speriamo di averlo con noi fino alla fine.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Nibali si sta dimostrando un capitano perfetto. Ha la maturit giusta per cogliere un grande risultato, ha fatto costanti passi in avanti. La sua crescita mi fa pensare che possa benissimo reggere il confronto con Contador

GIOVED 16 MAGGIO 2013

LA GAZZETTA DELLO SPORT

31

96o GIRO DITALIA


IL VINCITORE DI TAPPA

Navardauskas Con Hesjedal k.o. non avevo scelta


Il lituano: Sfumato lobiettivo rosa, una tappa la dovevo vincere. Oss: Felice lo stesso
LA CORSA AI RAGGI X
DATA 4/5 5/5 6/5 7/5 8/5 9/5 10/5 11/5 12/5 13/5 14/5 Ieri DATA Oggi 18/5 19/5 20/5 21/5 22/5 23/5 24/5 25/5 26/5 TAPPA 1a NAPOLINAPOLI 2a ISCHIAFORIO (cronosquadre) 3a SORRENTOMARINA DI ASCEA 5a COSENZAMATERA 7a MARINA DI SAN SALVOPESCARA 8a GABICCE MARE SALTARA (cron.) 9a SAN SEPOLCROFIRENZE RIPOSO a Cordenons 10a CORDENONSALTOPIANO DEL MONTASIO 167 11a TARVISIOVAJONT (19632013) TAPPA 12a LONGARONETREVISO 14a CERVEREBARDONECCHIA 15a CESANA TORINESECOL DU GALIBIER RIPOSO a Valloire (Francia) 16a VALLOIREIVREA 17a CARAVAGGIOVICENZA 18a MORIPOLSA (cronoscalata) 19 PONTE DI LEGNOVAL MARTELLO 20a SILANDROTRE CIME DI LAVAREDO 21a RIESE PIO XBRESCIA
a

DAL NOSTRO INVIATO

MARCO PASTONESI ERTO E CASSO (Pordenone)

Oss e Navardauskas: il co gnome pi breve e quello pi lungo del Giro dItalia. Daniel Oss, 26 anni, trentino della Val sugana, e Ramunas Navardau skas, 25, lituano. Vanno in fu ga, fuggono dalla fuga, rag giungono un fuggitivo (il tede sco Gretsch), gli sfuggono e si sfidano. In salita. Navardau skas sgasa, Oss risponde, Na vardauskas accelera, Oss ribat te, Navardauskas attacca, Oss cede. Primo e secondo.
Fuga Navardauskas il cogno

raggiungere. Tre settimane fa Ramunas aveva conquistato una tappa al Romandia, ieri al Giro: Sono un corridore da questo genere di tappe, qualche salita per evitare i velocisti e giocarmela in volata. La crisi di Hesjedal ha cambiato le strate gie della squadra, non corriamo pi per la maglia ma per le tap pe, e ce lho fatta.
Orgoglio Oss il cognome sem

DOPING

Georges out: positivo alleptaminolo

KM 130 17,4 222 203 177 54.8 170

ARRIVO CAVENDISH SKY PAOLINI BATTAGLIN DEGENKOLB CAVENDISH HANSEN DOWSETT BELKOV

MAGLIA ROSA CAVENDISH PUCCIO PAOLINI PAOLINI PAOLINI PAOLINI INTXAUSTI NIBALI NIBALI

ROSSA CAVENDISH CAVENDISH PAOLINI PAOLINI PAOLINI CAVENDISH CAVENDISH CAVENDISH EVANS

AZZURRA VISCONTI VISCONTI WAUTERS VISCONTI VISCONTI VISCONTI VISCONTI VISCONTI PIRAZZI

BIANCA VIVIANI PUCCIO ARU ARU ARU ARU MAJKA KELDERMAN KELDERMAN

4a POLICASTRO BUSS.SERRA S. BRUNO 246 6a MOLA DI BARIMARGHERITA DI SAVOIA 169

URAN

NIBALI NIBALI

EVANS EVANS

PIRAZZI PIRAZZI

MAJKA MAJKA

182 NAVARDAUSKAS KM 134 254 168 149 238 214 20,6 139 203 197 DIFFICOLT * ** **** ***** ** * **** ***** ***** *

GIUDIZIO GAZZETTA Nuova volata: circuito cittadino nel cuore di una citt culla della bici Nel nome di Verdi la tappa pi lunga: si parte dalla sua casa natale. Volata Arrivo in salita duro: prima Sestriere poi Jafferau: 7 km al 9% La vetta mitica del Tour dove vol Pantani: 18 km al 6,8% Tappa lunga: per velocisti se passano lo strappo di Andrate a 18 km Ancora una volata, dopo lo strappo di Crosara a 20 km Si parte dal velodromo, poi solo salita, anche se dolce: 67% Da paura: Gavia dal versante duro, Stelvio e Val Martello, 59 km in salita Tappone dolomitico con Costalunga, S. Pellegrino, Giau, Tre Croci. Qui il re Conclusione del 96 Giro con tappa per velocisti nel cuore di Brescia

Domani 13a BUSSETOCHERASCO

me sembra un grido di guerra o una compagnia di traghetti per le isole greche deve molto al Giro: tra la maglia rosa di un anno fa e la vittoria di oggi, po trebbe chiedere la cittadinanza, ma con quel cognome l non facile. Due momenti fantastici, che non si possono paragonare. La maglia rosa, al termine della cronosquadre, lho vissuta con i miei compagni, la vittoria di tappa la sento pi mia. Si sapeva che sareb be andata via la fuga, ma per la di scesa e il vento c voluto tanto per ch si formasse. Poi si sapeva che la fuga sarebbe arrivata al traguardo, perch quello piazzato meglio in classifica era a 10. Oss un buon corridore, se era in fuga voleva dire che aveva buone gambe, ma non sapevo come potesse reagire in salita. Mi sono messo dietro di lui, lho studiato, poi ci ho provato. Quando lho staccato, ho dovuto misurare il passo, temevo potesse

bra unimprecazione frenata sul nascere ed purtroppo lanagramma di sos non ci rimasto male: Andare in fuga non era previsto, ma ha fatto bene alla squadra, che cos evi tava di lavorare, e anche a me, al mio primo Giro. Io e Ramu nas siamo evasi nel momento perfetto e poi filati come in una cronocoppie. Ma in salita lui andava pi forte. Ai 5 mi ha staccato ed ha vinto. Ma il mio secondo posto importante, bello, valoroso, e ne vado orgo glioso. Non ho rimpianti: era un finale inadatto a me, nella fuga cerano tanti scalatori, e me la sono giocata. Bella lemozione della fuga, bellissimo il calore della gente. E troppo figo sentirsi sospinto dagli inco raggiamenti. Daniel non pensava di cor rere il Giro per Evans: Ma que sta convivenza una fortuna. Cadel ha per sonalit e ca risma. Lavo rare per lui un piacere.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Sylvain Georges, 29 anni IPP


Sylvain Georges stato cacciato dal Giro. LUci ha infatti comunicato che il francese della Ag2R La Mondiale risultato positivo alleptaminolo, uno stimolante cardiorespiratorio. Il prelievo stato effettuato al termine della 7 tappa, con conclusione a Pescara, mentre il controllo stato effettuato a Roma. Quello con leptaminolo sta diventando un doping alla francese visto che prima di Georges ci sono stati altri due casi. Il primo, al Tour 2008, di Dmitrij Fofonov, kazako in maglia Credit Agricole, squalificato per tre mesi. Il secondo, invece, riguarda il nuotatore transalpino Frederick Bousquet, primatista mondiale dei 50 stile libero e fidanzato della Manaudou. Di ieri anche lo stop al venezue lano della Lampre Miguel Ubeto (che non al Giro), positivo il 16 aprile al GW1516, un modulatore del metabolismo.
c.ghis.

Ramunas Navardauskas 25 anni ANSA

32

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 16 MAGGIO 2013

96 GIRO DITALIA
LA GUIDA
ORDINE DARRIVO
16 DUQUE (COL) 17 GRETSCH (GER) 18 LE BON (FRA) 19 SARMIENTO (COL) 20 INTXAUSTI (SPA) 21 KISERLOVSKI (CRO) 22 D. CARUSO (ITA) 23 PELLIZOTTI (ITA) 24 POZZOVIVO (ITA) 25 BATTAGLIN (ITA) 26 ATAPUMA (COL) 27 NIEMIEC (POL) 28 ROSA (ITA) POS. CORRIDORE TEMPO in4h2314" 1 NAVARDAUSKAS (LIT) alla media di 41,484 km/h 2 3 4 5 6 7 8 9 11 OSS (ITA) PIRAZZI (ITA) PUCCIO (ITA) MARTENS (GER) DI LUCA (ITA) MARTINEZ (SPA) PAUWELS (BEL) PETROV (RUS) COBO (SPA) a 3'10" a 3'11" a 3'25" a 3'27" a 3'30" a 3'36" a 3'57" a 1'08" a 2'59" a 3'07" 29 WIGGINS (GB) 30 VALLS (SPA) 31 EVANS (AUS) 32 NIBALI (ITA) 33 TROFIMOV (RUS) 34 SANTAMBROGIO (ITA) 35 HENAO (COL) 36 URAN (COL) 37 MAJKA (POL) 38 SCARPONI (ITA) 39 DUARTE (COL) 40 GESINK (OLA) 41 MOUREY (FRA) 42 KELDERMAN (OLA) 43 SANCHEZ (SPA) 44 BETANCUR (COL) a 5'23" a 5'41" a 4'12" a 4'20" a 4'40" 45 KANGERT (EST) 46 MACHADO (POR) 47 SERPA (COL) 48 ROUX (FRA) 49 AZANZA (SPA) 50 PANTANO (COL) 51 CATALDO (ITA) 52 DUPONT (FRA) 53 DE GREEF (BEL) 54 KARPETS (RUS) 55 CAPECCHI (ITA) 56 IGNATENKO (RUS) 57 MORABITO (SVI) 58 KEIZER (OLA) 59 SIUTSOU (BIE) 60 GASTAUER (LUS) 61 VISCONTI (ITA) 62 HERRADA (SPA) 63 RUBIANO (COL) 64 FELLINE (ITA) 65 BENNETT (NZL) 66 ZANDIO (SPA) 67 TIRALONGO (ITA) 68 AGNOLI (ITA) 69 SALERNO (ITA) 70 BELLEMAKERS (OLA) 71 POPOVYCH (UCR) 72 HANSEN (AUS) 73 STORTONI (ITA) 74 COLBRELLI (ITA) a 10'01" a 8'23" a 8'36" a 7'04" a 7'13" a 7'14" a 8'14" a 6'20" a 5'48" a 6'00" 75 WYSS (SVI) 76 PIRES (POR) 77 BONGIORNO (ITA) 78 PIETROPOLLI (ITA) 79 BULGAC (OLA) 80 RUIJGH (OLA) 81 CLEMENT (OLA) 82 WYNANTS (BEL) 83 ROLLIN (CAN) 84 SABATINI (ITA) 85 ZEITS (KAZ) 86 DURASEK (CRO) 87 LONGO BORGHINI (ITA) 88 KNEES (GER) 89 LASTRAS (SPA) 90 DE KORT (OLA) 91 REYNES (SPA) 92 VENTOSO (SPA) 93 TJALLINGII (OLA) 94 DAMUSEAU (FRA) 95 MARCATO (ITA) 96 POZZATO (ITA) 97 KESSIAKOFF (SVE) 98 DOCKX (BEL) 99 VERMOTE (BEL) 100 CANOLA (ITA) 101 PINEAU (FRA) 102 MODOLO (ITA) 103 OSPINA (COL) a 12'00" a 12'14" a 13'35" a 10'32" 104 WILLEMS (BEL) 105 MESTRE (POR) 106 BELLETTI (ITA) 107 DALL'ANTONIA (ITA) 108 PAOLINI (ITA) 109 MARANGONI (ITA) 110 MEZGEC (SLO) 111 SANTAROMITA (ITA) 112 VRECER (SLO) 113 VANDEVELDE (USA) 114 SERGENT (NZL) 115 TIMMER (OLA) 116 PHINNEY (USA) 117 BRAMBILLA (ITA) 118 CHRISTENSEN (DAN) 119 BAK (DAN) 120 VIVIANI (ITA) 121 CAVENDISH (GB) 122 KEISSE (BEL) 123 GARATE (SPA) 124 GOLAS (POL) 125 TAMOURIDIS (GRE) 126 G. CARUSO (ITA) 127 MARENTES (COL) 128 LUDVIGSSON (SVE) 129 DEKKER (OLA) 130 HESJEDAL (CAN) 131 DANIELSON (USA) 132 STETINA (USA) 133 HUNTER (S.A) 134 DE BACKER (BEL) 135 WURF (AUS) 136 VERDUGO (SPA) 137 PRONI (ITA) 138 MINGUEZ (SPA) 139 SUTHERLAND (AUS) 140 LANCASTER (AUS) 141 ANDRIATO (BRA) 142 ZARDINI (ITA) 143 KOZONTCHUK (RUS) 144 ROULSTON (NZL) 145 BRUTT (RUS) 146 GARZELLI (ITA) 147 WEENING (OLA) 148 MOURIS (OLA) 149 HONDO (GER) 150 SELLA (ITA) 151 OLIVIERA (POR) 152 KRUIJSWIJK (OLA) 153 DURBRIDGE (AUS) 154 FISCHER (BRA) 155 BOLE (SLO) 156 GATTO (ITA) 157 MEIER (CAN) 158 RABOTTINI (ITA) 159 BRESCHEL (DAN) 160 TUFT (CAN) 161 GOSS (AUS) 162 CHALAPUD (COL) 163 PICHON (FRA) 164 STEEGMANS (BEL) 165 HAAS (AUS) 166 NIZZOLO (ITA) 167 BOARO (ITA) 168 PATE (USA) 169 VANOTTI (ITA) 170 DOWSETT (GB) 171 BOEM (ITA) 172 DEHAES (BEL) 173 LIGTHART (OLA) 174 LAMMERTINK (OLA) 175 BLYTHE (GB) 176 CUMMINGS (GB) 177 GRUZDEV (KAZ) 178 BELKOV (RUS) 179 BOUHANNI (FRA) 180 BOBRIDGE (AUS) 181 MILLAR (GB) 182 TRENTIN (ITA) 183 ARU (ITA) 184 KROON (OLA) 185 BENNATI (ITA) 186 ERMETI (ITA) 187 FERRARI (ITA) 188 GAVAZZI (ITA) 189 LOCATELLI (ITA) 190 APPOLLONIO (ITA) 191 WAUTERS (BEL) 192 AVILA (COL) a 17'52" a 17'42"

Pirazzi 3 poi Puccio e Di Luca

CIBI&VINI

Gazzetta.it Speciale tappa golosa


Sul nostro sito trovate uno speciale di Gazza Golosa con le scelte di Andrea Grignaffini (cibi) e Luca Gardini (vini) legate a ogni singola tappa. E nella homepage c il concorso a quiz di RCR per vincere 10 posti per la grande cena del 26 maggio in Franciacorta in occasione dellultima tappa.

10 RODRIGUEZ (VEN) 12 GUSEV (RUS) 13 KEUKELEIRE (BEL) 14 VEUCHELEN (BEL) 15 BONNAFOND (FRA)

CLASSIFICA GENERALE

I PARTENTI IN GARA 192 CORRIDORI DI 23 TEAM


GARMIN SHARP D.S.: Wegelius 1 HESJEDAL 2 DANIELSON 3 DEKKER 4 HAAS 5 HUNTER 6 MILLAR 7 NAVARDAUSKAS 8 STETINA 9 VANDEVELDE AG2R LA MONDIALE D.S.: Biondi 11 POZZOVIVO 12 APPOLLONIO 13 BELLETTI 14 BERARD 15 BETANCUR GOMEZ 16 BONNAFOND 17 DUPONT 18 GASTAUER 19 GEORGES Can Usa Ola Aus S.Af Gb Lit Usa Usa 76 77 78 79 SALERNO SARMIENTO TUNARROSA VIVIANI WURF Ita Col Ita Aus 152 153 154 155 156 157 158 159 BRAMBILLA GOLAS KEISSE PAUWELS PINEAU STEEGMANS TRENTIN VERMOTE Ita Pol Bel Bel Fra Bel Ita Bel

Intxausti guadagna due posti: 9 a 405


Bene Intxausti che si porta dall11 al 9 posto superando Majka e Pozzovivo. Stabile il colombiano Henao
POS. CORRIDORE 1 2 3 4 5 6 7 8 9 NIBALI (ITA) EVANS (AUS) URAN (COL) WIGGINS (GB) GESINK (OLA) SCARPONI (ITA) SANTAMBROGIO (ITA) NIEMIEC (POL) INTXAUSTI (SPA) TEMPO in 43h2627 a 41" a 2'04" a 2'05" a 2'12" a 2'13" a 2'55" a 3'35" a 4'05" a 4'17" a 4'21" a 5'06" a 5'08" a 5'26" a 5'57" a 6'08" a 6'55" a 7'46" a 8'41" a 8'43" a 8'55" a 10'39" a 11'12" a 12'02" a 12'52" a 13'59" a 16'00" a 18'12" a 18'16" a 20'26" a 21'13" a 24'39" a 26'37" a 27'33" a 28'30" a 29'28" a 31'39" a 32'51" a 34'07" a 34'11" a 35'08" a 36'57" a 38'06" a 38'07" a 38'13" a 38'57" a 39'10" a 39'39" a 40'51" a 44'32" a la media di 40,079 km/h 64 SUTHERLAND (AUS) 65 SARMIENTO (COL) 66 BONGIORNO (ITA) 67 STETINA (USA) 68 ARU (ITA) 69 LONGO BORGHINI (ITA) 70 MARTENS (GER) 71 ZEITS (KAZ) a 54'55" a 57'03" a 57'14" a 57'47" a 58'26" a 58'51" a 1h01'01" a 1h01'08" a 1h01'51" a 1h02'40" a 1h03'01" a 1h03'15" a 1h03'24" a 1h03'42" a 1h04'25" a 1h05'28" a 1h07'15" a 1h08'18" a 1h08'49" a 1h09'40" a 1h11'49" a 1h11'50" a 1h11'52" a 1h12'22" a 1h13'50" a 1h14'07" a 1h14'09" a 1h15'24" a 1h16'15" a 1h16'42" 128 PINEAU (FRA) 129 BAK (DAN) 130 PRONI (ITA) 131 WURF (AUS) 132 BOEM (ITA) 133 COLBRELLI (ITA) 134 VANDEVELDE (USA) 135 LANCASTER (AUS) 136 POZZATO (ITA) 137 OSS (ITA) 138 POPOVYCH (UCR) 139 DURBRIDGE (AUS) 140 TRENTIN (ITA) 141 FISCHER (BRA) 142 MARANGONI (ITA) 143 MEZGEC (SLO) 144 TIMMER (OLA) 145 KROON (OLA) 146 NIZZOLO (ITA) 147 GOSS (AUS) 148 ROULSTON (NZL) 149 BRESCHEL (DAN) 150 VERMOTE (BEL) 151 DOWSETT (GB) 152 BELKOV (RUS) 153 DEKKER (OLA) 154 KOZONTCHUK (RUS) 155 CAVENDISH (GB) 156 BOLE (SLO) 157 FERRARI (ITA) 158 MESTRE (POR) 159 WILLEMS (BEL) 160 CANOLA (ITA) 161 TUFT (CAN) 162 WYNANTS (BEL) 163 SERGENT (NZL) 164 GRUZDEV (KAZ) 165 PHINNEY (USA) 166 TAMOURIDIS (GRE) 167 LAMMERTINK (OLA) 168 ERMETI (ITA) 169 PATE (USA) 170 CUMMINGS (GB) 171 KEISSE (BEL) 172 BULGAC (OLA) 173 HUNTER (S.A) 174 WAUTERS (BEL) 175 MOURIS (OLA) 176 STEEGMANS (BEL) 177 BELLETTI (ITA) 178 LIGTHART (OLA) 179 DE BACKER (BEL) 180 HAAS (AUS) 181 DEHAES (BEL) 182 BOUHANNI (FRA) 183 AVILA (COL) 184 MARENTES (COL) 185 MILLAR (GB) 186 PICHON (FRA) 187 MINGUEZ (SPA) 188 BLYTHE (GB) 189 APPOLLONIO (ITA) 190 ANDRIATO (BRA) 191 BOBRIDGE (AUS) 192 GAVAZZI (ITA) a 2h10'20" a 2h10'41" a 2h11'23" a 2h11'31" a 2h12'38" a 2h15'43" a 2h20'08" a 2h21'04" a 2h21'45" a 2h23'54" a 2h27'30" a 2h30'14" a 2h39'30" a 1h39'22" a 1h39'46" a 1h39'56" a 1h40'09" a 1h40'44" a 1h41'14" a 1h41'27" a 1h41'39" a 1h42'22" a 1h42'31" a 1h42'51" a 1h43'19" a 1h44'38" a 1h44'58" a 1h45'10" a 1h45'35" a 1h46'12" a 1h47'39" a 1h48'21" a 1h48'30" a 1h48'40" a 1h49'18" a 1h49'50" a 1h50'18" a 1h50'35" a 1h51'09" a 1h51'20" a 1h51'39" a 1h52'14" a 1h53'38" a 1h53'41" a 1h53'44" a 1h53'53" a 1h54'35" a 1h54'43" a 1h55'02" a 1h55'52" a 1h56'38" a 1h56'39" a 1h58'04" a 1h58'16" a 1h58'21"

72 VERDUGO (SPA) 73 GASTAUER (LUS) 74 PIRES (POR) 75 CHALAPUD (COL) 76 DURASEK (CRO) 77 VANOTTI (ITA) 78 MARCATO (ITA) 79 LOCATELLI (ITA) 80 RUIJGH (OLA) 81 BONNAFOND (FRA) 82 VEUCHELEN (BEL) 83 KEIZER (OLA) 84 WYSS (SVI) 85 COBO (SPA) 86 DAMUSEAU (FRA) 87 OLIVIERA (POR) 88 HANSEN (AUS) 89 CLEMENT (OLA) 90 PUCCIO (ITA) 91 CAPECCHI (ITA) 92 CHRISTENSEN (DAN) 93 VRECER (SLO)

Ita Ita Ita Fra Col Fra Fra Lus Fra

COLOMBIA D.S.: Tebaldi 81 ATAPUMA HURTADO 82 AVILA VANEGAS 83 CHALAPUD GOMEZ 84 DUARTE AREVALO 85 DUQUE 86 MARENTES TORRES 87 OSPINA NAVARRO 88 PANTANO 89 QUINTERO EUSKALTEL EUSKADI D.S.: Gerrikagoitia 91 SANCHEZ GONZALEZ 92 AZANZA SOTO 93 MARTINEZ DE ESTEBAN 94 MESTRE 95 MINGUEZ AYALA 96 TAMOURIDIS 97 URTASUN PEREZ 98 VERDUGO MARCOTEGUI 99 VRECER FDJ D.S.: Gayant 100 BOUHANNI 101 CASAR 102 FISCHER 103 JEANNESSON 104 LE BON 105 MOUREY 106 PICHON 107 ROLLIN 109 ROUX KATUSHA D.S.: Schmidt 111 PAOLINI 112 BELKOV 113 BRUTT 114 CARUSO G. 115 GUSEV 116 IGNATENKO 117 KOZONTCHUCK 118 TROFIMOV 119 VICIOSO ARCOS LAMPRE MERIDA D.S.: Maini 121 SCARPONI 122 CATTANEO 123 DURASEK 124 FERRARI 125 NIEMIEC 126 PIETROPOLLI 127 POZZATO 128 SERPA PEREZ 129 STORTONI LOTTO BELISOL D.S.: Leysen 131 BAK 132 BELLEMAKERS 133 BULGAC 134 DE GREEF 135 DEHAES 136 DOCKX 137 HANSEN 138 REYNES MIMO 139 WILLEMS MOVISTAR TEAM D.S.: Arrieta 141 CAPECCHI 142 COBO ACEBO 143 DOWSETT 144 HERRADA LOPEZ 145 INTXAUSTI ELORRIAGA 146 KARPETS 147 LASTRAS GARCIA 148 VENTOSO ALBERDI 149 VISCONTI

Col Col Col Col Col Col Col Col Col

10 POZZOVIVO (ITA) 11 MAJKA (POL)

12 HENAO (COL) 13 KANGERT (EST) 14 BETANCUR (COL) 15 KISERLOVSKI (CRO) 16 TROFIMOV (RUS) 17 PELLIZOTTI (ITA)

18 SANCHEZ (SPA) 19 VALLS (SPA) 20 D. CARUSO (ITA) 21 KELDERMAN (OLA) 22 PETROV (RUS) 23 DI LUCA (ITA) 24 DE GREEF (BEL) 25 ATAPUMA (COL) 26 SERPA (COL) 27 KRUIJSWIJK (OLA) 28 MARTINEZ (SPA) 29 MOUREY (FRA) 30 MACHADO (POR) 31 G. CARUSO (ITA) 32 SANTAROMITA (ITA) 33 PIRAZZI (ITA) 34 HERRADA (SPA) 35 ROSA (ITA) 36 DUARTE (COL) 37 HESJEDAL (CAN) 38 DUPONT (FRA) 39 GARATE (SPA) 40 DANIELSON (USA) 41 SIUTSOU (BIE) 42 AZANZA (SPA) 43 IGNATENKO (RUS) 44 GOLAS (POL) 45 KARPETS (RUS) 46 WEENING (OLA) 47 MORABITO (SVI) 48 PANTANO (COL) 49 PAUWELS (BEL) 50 VISCONTI (ITA) 51 RODRIGUEZ (VEN) 52 RUBIANO CHAVEZ (COL) 53 PAOLINI (ITA) 54 BATTAGLIN (ITA) 55 KEUKELEIRE (BEL) 56 STORTONI (ITA) 57 SELLA (ITA) 58 AGNOLI (ITA) 59 VENTOSO (SPA) 60 DUQUE (COL) 61 FELLINE (ITA) 62 SALERNO (ITA) 63 RABOTTINI (ITA)

ANDRONI GIOCATTOLI VENEZUELA D.S.: Savio 21 PELLIZOTTI Ita 22 ERMETI Ita 23 FELLINE Ita 24 GAVAZZI Ita 25 GIL MARTINEZ Ven 26 RODRIGUEZ Ven 27 ROSA Ita 28 RUBIANO CHAVEZ Col 29 SELLA Ita ASTANA PRO TEAM D.S.: Martinelli 31 NIBALI 32 AGNOLI 33 ARU 34 GRUZDEV 35 KANGERT 36 KESSIAKOFF 37 TIRALONGO 38 VANOTTI 39 ZEITS

Spa Spa Spa Por Spa Gre Spa Spa Slo

ORICA GREENEDGE D.S.: Stephens 161 GOSS 162 DURBRIDGE 163 HOWARD 164 KEUKELEIRE 165 LANCASTER 166 MEIER 167 MOURIS 168 TUFT 169 WEENING RADIOSHACK LEOPARD D.S.: Azevedo 171 BENNETT 172 HONDO 173 KISERLOVSKI 174 MACHADO 175 NIZZOLO 176 OLIVIERA 177 POPOVYCH 178 ROULSTON 179 SERGENT SKY PROCYCLING D.S.: Ljungqvist 181 WIGGINS 182 CATALDO 183 HENAO MONTOYA 184 KNEES 185 PATE 186 PUCCIO 187 SIUTSOU 188 URAN URAN 189 ZANDIO ECHAIDE TEAM ARGOS SHIMANO D.S.: Engels 191 DEGENKOLB 192 DAMUSEAU 193 DE BACKER 194 DE KORT 195 GRETSCH 196 JI CHENG 197 LUDVIGSSON 198 MEZGEC 199 TIMMER TEAM SAXO TINKOFF D.S.: Frost 201 MAJKA 202 BENNATI 203 BOARO 204 BRESCHEL 205 CHRISTENSEN 206 KROON 207 PETROV 208 PIRES 209 SUTHERLAND

Aus Aus Aus Bel Aus Can Ola Can Ola

OGGI 12A TAPPA ARRIVO A TREVISO, CULLA DELLA BICI

Ita Ita Ita Kaz Est Sve Ita Ita Kaz

Fra Fra Bra Fra Fra Fra Fra Can Fra

Nzl Ger Cro Por Ita Por Ucr Nzl Nzl

94 NAVARDAUSKAS (LIT) a 1h16'57" 95 KESSIAKOFF (SVE) 96 CATALDO (ITA) 97 GRETSCH (GER) 98 ROUX (FRA) 99 DE KORT (OLA) 100 LASTRAS (SPA) 101 PIETROPOLLI (ITA) 102 HONDO (GER) 103 GUSEV (RUS) 104 ROLLIN (CAN) 105 TJALLINGII (OLA) 106 GATTO (ITA) 107 LUDVIGSSON (SVE) 108 KNEES (GER) 109 REYNES (SPA) 110 GARZELLI (ITA) 111 SABATINI (ITA) 112 DOCKX (BEL) 113 BENNATI (ITA) 114 VIVIANI (ITA) 115 OSPINA (COL) a 1h19'16" a 1h19'43" a 1h20'25" a 1h21'07" a 1h21'25" a 1h21'30" a 1h21'47" a 1h22'16" a 1h22'32" a 1h24'46" a 1h25'12" a 1h28'06" a 1h28'39" a 1h28'41" a 1h29'19" a 1h30'25" a 1h30'57" a 1h31'05" a 1h32'08" a 1h32'27" a 1h32'50" a 1h33'14" a 1h33'19" a 1h35'03" a 1h35'22" a 1h36'32" a 1h36'53" a 1h37'02" a 1h37'27" a 1h37'38" a 1h38'36" a 1h38'43" a 1h39'03"

Finale in circuito Spazio ai velocisti


365 - Montello-S.M.D.Vittoria

Longarone 440m
242 - Muro di Ca del Poggio 691 - Pieve dAlpago

Treviso 15m

BARDIANI VALVOLE CSF INOX D.S.: Reverberi 41 MODOLO Ita 42 BATTAGLIN Ita 43 BOEM Ita 44 BONGIORNO Ita 45 CANOLA Ita 46 COLBRELLI Ita 47 LOCATELLI Ita 48 PIRAZZI Ita 49 ZARDINI Ita BLANCO PRO CYCLING TEAM D.S.: Boven 51 GESINK Ola 52 BOBRIDGE Aus 53 CLEMENT Ola 54 GARATE Spa 55 KELDERMAN Ola 56 KRUIJSWIJK Ola 57 MARTENS Ger 58 TJALLINGII Ola 59 WYNANTS Bel BMC RACING TEAM D.S.: Baldato 61 EVANS 62 BLYTHE 63 CUMMINGS 64 LODEWYCK 65 MORABITO 66 OSS 67 PHINNEY 68 SANTAROMITA 69 WYSS CANNONDALE PRO CYCLING D.S.: Zanatta 71 CARUSO D. 72 DALL'ANTONIA 73 LONGO BORGHINI 74 MARANGONI 75 SABATINI

Ita Rus Rus Ita Rus Rus Rus Rus Spa

Gb Ita Col Ger Usa Ita Bie Col Spa

400 - Passo nelle Alpi

487 - Sella di Fadalto

a 2h00'30" a 2h00'39" a 2h01'44" a 2h02'59" a 2h03'28" a 2h04'08" a 2h04'41" a 2h05'16" a 2h07'04"

Ita Ita Cro Ita Pol Ita Ita Col Ita

Ger Fra Bel Ola Ger Cina Sve Slo Ola

76 - Giavera del Montello 61 - Arcade

148 - Crocetta del Montello

139 - Vittorio veneto

132 - Pieve di Soligo

a 44'33" a 46'34" a 46'51" a 47'32" a 50'25" a 50'57" a 51'14" a 51'50" a 53'46" a 54'22" a 54'24" a 54'41"

116 BENNETT (NZL) 117 BELLEMAKERS (OLA) 118 BRAMBILLA (ITA) 119 ZARDINI (ITA) 120 TIRALONGO (ITA) 121 LE BON (FRA) 122 ZANDIO (SPA) 123 BOARO (ITA) 124 BRUTT (RUS) 125 MODOLO (ITA) 126 MEIER (CAN) 127 DALL'ANTONIA (ITA)

17

31 37

45

57

66

79 84

93

101 106

119

134

A PUNTI

MONTAGNA

CLASSIFICA DI TAPPA: 1. Ramunas NAVARDAUSKAS (Lit, Garmin Sharp) 29 punti; 2. Oss 20; 3. Puccio 20; 4. Pirazzi 16; 5. Gretsch (Ger) 16; 6. Martens (Ger) 12; 7. Di Luca 12; 8. Cobo (Spa) 11. CLASSIFICA GENERALE: 1. Cadel EVANS (Aus, Bmc Racing Team) 73 punti; 2. Viviani 60; 3. Cavendish (Gb) 58; 4. Uran (Col) 53; 5. Santambrogio 52; 6. Battaglin 45; 7. Nibali 45.

CLASSIFICA DI TAPPA: 1. Ramunas NAVARDAUSKAS (Lit, Garmin Sharp) 9 punti; 2. Rodriguez (Ven) 9; 3. Pirazzi 8; 4. Bonnafond (Fra) 3; 5. Puccio 2. CLASSIFICA GENERALE: 1. Stefano PIRAZZI (Bardiani valvole Csf Inox) 46 punti; 2. Rodriguez (Ven) 26; 3. Chalapud (Col) 23; 4. Visconti 16; 5. Uran (Col) 15; 6. Sella 13; 7. Belkov (Rus) 13; 8. Hansen (Aus) 12.

La 12a tappa la Longarone Treviso, per un totale di 134 km. Frazione piuttosto breve e sostanzialmente in discesa. Tre le salite a spezzare il ritmo, con una pendenza massima che arriva a toccare il 16%. Interamente cittadino il circuito finale, caratterizzato da due passaggi tecnici con doppia curva a sinistra (a 6.8 km e 1.7 km dallarrivo), entrambi su strade larghe e ben pavimentate. Rettilineo darrivo lungo circa 1.100 m e largo 7.5 m. Ritrovo a partire dalle 12.35, partenza alle 14.05. Arrivo invece previsto per le 17.15. Due i Gran premi della montagna, entrambi di 4a categoria: a Muro di Ca del Poggio (km 57.3) e Montello S.M.d.Vittoria (km 93). Traguardi volanti a Pieve dAlpago (km 16.7) e Vidor (km 79). METEO Attesa pioggia alla partenza, previsti veri e propri temporali allarrivo. Temperatura media attorno ai 15. CAROVANA Pieve dAlpago (12.50), Vittorio Veneto (13.35), Pieve di Soligo (14.15), Vidor (14.45). IN TV Alle 14.00 Anteprima Giro su Rai Sport 1. Dalle 15.10 (su Raitre e Rai Sport 1) Giro in diretta, a seguire Processo alla tappa. Il live su Eurosport 2 alle 14.30.

Aus Gb Gb Bel Svi Ita Usa Ita Svi

Dan Ola Ola Bel Bel Bel Aus Spa Bel

290 - Nove

Pol Ita Ita Dan Dan Ola Rus Por Aus

151 - Vidor

Ita Ita Ita Ita Ita

Ita Spa Gb Spa Spa Rus Spa Spa Ita

VACANSOLEIL DCM PRO C. TEAM D.S.: Van Poppel 211 MARCATO Ita 212 BOLE Slo 213 KEIZER Ola 214 LAMMERTINK Ola 215 LIGTHART Ola 216 RUIJGH Ola 217 VALLS FERRI Spa 218 VEUCHELEN Bel 219 WAUTERS Bel VINI FANTINI SELLE ITALIA D.S.: Scinto 221 GARZELLI Ita 222 ANDRIATO Bra 223 CHICCHI Ita 224 DI LUCA Ita 225 GATTO Ita 226 PRONI Ita 227 RABOTTINI Ita 228 SANTAMBROGIO Ita 229 TABORRE Ita

22 - Villorba

OMEGA PHARMA QUICKSTEP D.S.: Bramati 151 CAVENDISH Gb

GIOVANI

SQUADRE

WINNING TEAM

CLASSIFICA DI TAPPA: 1. BMC RACING TEAM 13h2231; 2. Sky a 140; 3. Blanco a 140; 4. Androni a 158; 5. Euskaltel a 159. CLASSIFICA GENERALE: 1. SKY PROCYCLING 129h4115; 2. Blanco a 529; 3. Lampre a 1301.

CLASSIFICA GENERALE: 1. Rafal MAJKA (Pol, Team Saxo Tinkoff) 43h3048; 2. Betancur (Col) a 105; 3. Kelderman (Ola) a 434; 4. Atapuma (Col) a 831; 5. Rosa a 2409; 6. Pantano (Col) a 3518; 7. Battaglin a 4230; 8. Keukeleire (Bel) a 4311; 9. Felline a 5001; 10. Bongiorno a 5253; 11. Aru a 5405; 12. Locatelli a 1h0107; 13. Keizer (Ola) a 1h0519; 14. Damuseau (Fra) a 1h0731.

CLASSIFICA DI TAPPA: 1. GARMIN SHARP 20 punti; 2. Bmc 19; 3. Bardiani 18; 4. Sky 17; 5. Blanco 16; 6. Vini Fantini 15; 7. Euskaltel 14; 8. Omega Pharma 13; 9. Team Saxo 12. CLASSIFICA GENERALE: 1. SKY PROCYCLING 177 punti; 2. Bmc 167; 3. Katusha 149; 4. Movistar 148; 5. Vini Fantini 134; 6. Orica GreenEdge 132; 7. Astana 131; 8. Blanco 124; 9. Ag2r La Mondiale 101; 10. Radioshack 101.

GIOVED 16 MAGGIO 2013

LA GAZZETTA DELLO SPORT

33

96 GIRO DITALIA
CASA GRAN BRETAGNA

Cav insegue i 100 E poi in Lambretta con lamico Brad


Mark oggi mira allo storico traguardo. Intanto pensa a una gita in moto allElba con Wiggins
DAL NOSTRO INVIATO

DOPO IL FORFEIT

Oggi per Basso visita di controllo Torna in Svizzera?


Questa mattina Ivan Basso si sottoporr a unulteriore visita di controllo per lascesso perianale che lo ha costretto al forfeit a solo 48 ore dal via del Giro dItalia a Napoli. Gli specialisti del San Raffaele di Milano valuteranno levoluzione clinica. Escluso lintervento chirurgico, ma per unaltra settimana Basso non potr tornare comunque in sella. Il suo obiettivo, a questo punto della stagione, diventa la Vuelta, e lipotesi che sta valutando quella di un rientro agonistico al Giro di Svizzera, in programma dall8 al 16 giugno. In serata, invece, il varesino raggiunger la sua Cannondale a Brescia per un saluto. previsto anche un incontro con i vertici tecnici e dirigenziali del team e lo staff medico.

Da sinistra Mark Cavendish, Max Sciandri e Bradley Wiggins BETTINI

CIRO SCOGNAMIGLIO ERTO E CASSO (Pordenone)

laFotonotizia

Tocca a lui. Meglio: ritoc ca a lui. Finora al Giro dItalia ci sono state due volate (Napo li e Margherita di Savoia) e Mark Cavendish le ha firmate entrambe. Un due su due tipo quelli dalla lunetta: cento per cento. Per il possibile triplete ripassare oggi verso le cinque della sera: il traguardo di Tre viso una sirena ammaliante (Ho visto su Google Maps quella salita che c a 50 km dalla fine, se mi staccassi posso recuperare) e in pi Cannon ball ha loccasione di cogliere il 100 successo della carriera. A pochi giorni dai 28 anni, sa rebbe qualcosa di pi di una semplice festa anticipata.
Relax Ce lha in testa, questa

rivare fino a Brescia, e a sprin tare anche l. E al GiroClub della Gazzetta, ieri alla parten za, si concesso il relax di un caff con qualche amico fa moso: Max Sciandri, David Millar e Bradley Wiggins.
Passioni Il legame natural

A C del Poggio c una maxibici


Al km 57 della tappa di oggi si affronta il Muro di Ca del Poggio: 1100 metri al 12%, punte del 18% . Tra i vigneti di San Pietro di Feletto, nel Trevigiano, la salita simbolo della terra del Prosecco. Presenti gli olimpionici Molmenti (canoa), De Pellegrin (arco), Galtarossa (canottaggio), Fauner e Piller Cottrer (sci di fondo). Sul Muro campeggia la bici pi grande dItalia (nella foto): illuminata da 1.300 metri di lampadine rosa e le ruote hanno un diametro di 12 metri

vittoria. La vuole. Luomo pi veloce del mondo lo ha ribadi to pure ieri al mattino, assieme al suo passionale amore per la corsa rosa: Ci tengo poi ad ar

mente Sciandri, italoinglese: il d.s. della Bmc un fratello per Cavendish, ospit David Millar nella sua casa in Tosca na quando lo scozzese stava tornando in gruppo dopo la squalificadoping, e grazie ai trascorsi della pista conosce pure Bradley Wiggins, che con Cavendish ha vinto un titolo mondiale dellAmericana. Di corsa, fatta eccezione per qual che preoccupazione sulle poco incoraggianti condizioni me teo, si parlato poco. Relax fi no in fondo e allora spazio alle passioni, comuni e non: Millar ha raccontato di avere compra to una Porsche 996 GT3, con la quale ha fatto qualche giro in pista in un circuito di Girona. Wiggins ha riferito divertito di

Cannonball a Treviso cerca il tris di vittorie in questo Giro per entrare in tripla cifra: Ma voglio arrivare fino a Brescia
come alla partenza del giorno prima avesse visto un club di appassionati della Lambretta, sua storica passione, e Caven dish ha ricordato che la stessa circostanza si era verificata a Napoli. Tra un sorriso e una battuta, si cominciato ad ab bozzare quella che per ora unidea ma potrebbe diventare un progetto: partire da Quar rata, nel Pistoiese (la base di Sciandri e Cav), con Vespe e Lambrette. E andare tutti in sieme allIsola dElba. Sensa zione? Lo faranno. Come fa rebbero degli amici veri.
RIPRODUZIONE RISERVATA

FINO AL 2015

PaoliniKatusha: rinnovo per 2 anni


Manca lufficialit, ma laccordo sostanzialmente definito: Luca Paolini correr per la Katusha per altre due stagioni. Il comasco, 36 anni, in questo Giro ha vinto la tappa di Marina di Ascea e vestito per 4 giorni la maglia rosa. E alla Katusha dal 2011 e ci rester anche nel 2014 e 2015.

34

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 16 MAGGIO 2013

96 GIRO DITALIA
UNA TRADIZIONE ROSA

Carovana, una festa nel cuore della corsa


Mezzi curiosi e colorati, balli e musica ogni giorno animano le citt del Giro: il pubblico protagonista
DAL NOSTRO INVIATO

CIRO SCOGNAMIGLIO twitter@cirogazzetta ERTO E CASSO (Pordenone)

Avete presente una citt semovente? La Carovana del Giro dItalia, che addirittura dal 1933 (80 anni!) anticipa il gruppo, una cosa del genere: una colonna di automezzi di tutti i colori, che si ferma nei posti pi affollati di ogni tappa e coinvolge tutti con feste, mu sica e spettacoli. Se volessimo sintetizzare il tutto in due pa role: una festa. Che ripete ogni giorno, per quasi tutto il mese di maggio, seguendo il filo rosa grazie al quale il Giro dItalia unisce il Paese. Linconfondibile truck della Gazzetta dello Sport, motoscooter, jeep, auto con i mokeup con i loghi e pro dotti delle aziende: ecco il ser pentone chiamato Carovana, che precede il passaggio dei corridori di circa 100 minuti. Per ogni tappa ci sono dalle 3 alle 5 fermate, oltre ai mo menti di spettacolo e diverti mento alla partenza e allarri vo. Le soste vengono program mate e pianificate con largo anticipo: sono le localit a ri
Struttura

chiederle, intuendone il poten ziale di festa e coinvolgimento della comunit cittadina, che comincia ad affollare le strade ben prima del passaggio degli eroi a pedali. Per la pianifica zione della giornata, ci si ritro va di solito in un parcheggio e si definisce la programmazio ne: quante e quali soste, attivi t da svolgere in partenza, sul percorso, allarrivo e allOpen Village, in posizione strategica vicino al traguardo al termine della corsa. La festa comincia ogni volta con uninconfondi bile sirena: presentazione de gli sponsor, balletto, sigla, spot audio, lancio gadget, scherzi e festa. Sono gli ingredienti che rendono la carovana il monu mento fun del Giro, e che coinvolgono in diretta il pub blico. E sono migliaia i gadget che vengono regalati.
Numeri Sono 45 i mezzi che compongono la Carovana Pub blicitaria del Giro dItalia, in rappresentanza di Sponsor, Onlus, Istituzioni, Comitati Tappa, Media partner: il ser pentone lungo 250 metri. Ci sono poi 4 serate battezzate Giro Party, con parata citta dina e animazione sul palco a cura di R101: alle spalle quelle di Gabicce Mare (10 maggio) e ieri a Longarone, i due appun tamenti che restano sono saba to a Bardonecchia e gioved 23 a Ponte Di Legno. Divertimen to assicurato e il successo viag gia anche sul web: la pagina Facebook La Carovana del Gi ro conta oltre 6.000 Mi pia ce. E su http://www.gazzet ta.it/Giroditalia/2013/it/ca rovana/ si trovano tutti i detta gli su orari e localit delle soste, oltre a una ricca photo gallery. Show, musica, festa: questo la Carovana Rosa.
RIPRODUZIONE RISERVATA

4
I NUMERI

LO SLOVACCO A SEGNO

80
Gli anni di vita della Carovana Rosa che venne istituita nel 1933.

Riecco Sagan In California nona vittoria

45
I mezzi della Carovana pubblicitaria con Sponsor, Onlus, Istituzioni, Comitati Tappa, Media partner: il serpentone lungo 250 metri

Peter Sagan, 23 anni LAPRESSE


Vincendo in volata la terza tappa del Giro di California, lo slovacco Peter Sagan ha conquistato il nono successo 2013, tanti quanti Cavendish e Kittel, pi di chiunque altro. Il 23enne slovacco della Cannondale, gi vincitore questanno della Gand Wevelgem e secondo alla Milano Sanremo e al Giro delle Fiandre, ha regolato in volata laustraliano Michael Matthews (Orica GreenEdge) e lo statunitense Tyler Farrar (Garmin) mercoled allarrivo della Palmdale Santa Clarita, 177.9 km. Decisiva la grande progressione negli ultimi 200 metri dopo che, sfruttando il lavoro di Baden Cooke, Sagan aveva saputo risalire da una brutta posizione a 700 metri dallarrivo, Lanno scorso Sagan vinse 5 tappe al Giro di California. Leader della corsa, condizionata dal caldo, resta il colombiano Janvier Acevedo (Jamis), vincitore marted della 2a tappa davanti al favorito, lamericano Tj Van Garderen.

4
Le serate Giro Party Show con parata cittadina e musica sul palco. Le prossime, e ultime, sabato a Bardonecchia e gioved 23 a Ponte Di Legno.

Pubblico ballante in uno degli show. A destra la distribuzione dei gadget


BETTINI

GIOVED 16 MAGGIO 2013

LA GAZZETTA DELLO SPORT

35

96 GIRO DITALIA LA TAPPA DELLA MEMORIA


IL 9 OTTOBRE 1963 UNA FRANA NELLA DIGA FRIULANA PROVOC UN IMMANE DISASTRO
1 2 3 UNONDA DI 100 METRI, QUASI 2000 MORTI Il disastro del Vajont si consum alle 22.39 del 9 ottobre 1963 nel bacino idroelettrico artificiale del Vajont, allora il pi grande al mondo (1). Una frana si stacc dal versante Nord del Monte Toc e precipit nel lago facendolo tracimare. Il fronte dacqua super la diga con unonda di oltre 100 metri devastando gli abitati lungo le sponde del lago nel comune di Erto e Casso, e spazzando via il paese di Longarone (2). Alla fine i morti furono 1918. Per settimane gli alpini (3) lavorarono per liberare la zona dal fango e soccorrere i superstiti.

La tragedia che un il Paese Quei fantasmi nel fango


Bigolin, patron della Selle Italia, alpino soccorritore a Longarone, 50 anni dopo tornato sul posto per la prima volta: Mi ha segnato per sempre

Vajont
Il passaggio del Giro dalla diga. Sotto Giuseppe Bigolin, che nel 63 intervenne da alpino DE WALE

ceduti dal governo in cambio del carbone ne cessario per alimentare la nostra rinascita: la grande tragedia di quando gli emigrati eravamo noi. Il Vajont un altro lutto fondante della Re pubblica. Un orrore che unisce, che innesca gare di solidariet prima che queste diventino conte nitori tv del sabato sera, che ha la commozione di unItalia coesa come segno dominante, in tempi in cui a nessuno sarebbe venuto in mente di scri vere forza Etna sui piloni dautostrada. Pae saggio lunare si detto di Longarone quel giorno racconta Giuseppe . E vero, ma il particolare che ricordo con maggiore chiarezza, proprio per ch attorno cera unimmane distesa di fango, so no i grovigli di rotaie del treno attorcigliati verso lalto. Per tre settimane non tolsi gli scarponi nemmeno per dormire: dovevamo essere pronti a scappare se la diga fosse venuta gi come si te meva.
Parla lalpino Si chiacchiera nellelegante struttu

ra del Giro Club, dove un capitano dindustria co me Bigolin, tra gli sponsor della corsa, viene rive rito e ossequiato. Quello che parla con noi, per, lalpino Giuseppe, la sua essenza pi vera e do lente: E la prima volta che torno qui. Sono mol to emozionato. Ricordo i cadaveri delle persone, tutti nudi, molti mutilati. Ricordo che sotto a un tetto crollato trovammo i corpi di quattro amici

Ricordo una distesa di desolazione, le rotaie attorcigliate verso lalto. E i corpi di quattro amici con le carte in mano
GIUSEPPE BIGOLIN SOCCORRITORE 50 ANNI FA

DAL NOSTRO INVIATO

PAOLO COND ERTO E CASSO (Pordenone)

Sul cappello da alpino di Giuseppe Bigolin cucita la piastrina che venne assegnata ai quat tromila militari della spedizione del Vajont. Ci sono incisi tre versi brevi di stampo antico che mettono i brividi anche a distanza di 50 anni: Vi chiam il dovere / trovaste lorrore / vi sostenne lamore. Nuvole in viaggio macchiano un cielo che si intravede luminoso, la gente del ciclismo ha percorso in bici o a piedi la facile salita che dopo aver lambito la diga si allunga a collegare Casso ed Erto, i piccoli comuni che lItalia conob be e pianse assieme a Longarone nella notte

fra il 9 e il 10 ottobre 1963. Giuseppe Bigolin oggi un vivace settantenne celebre nel mondo del ciclismo perch la sua azienda, la Selle Italia, de tiene una quota del mercato mondiale delle selle di alto profilo (quelle per corridori e cicloamatori di livello) superiore al 50 per cento. Cinquanta anni fa era un alpino ventenne appena arrivato alla ca serma Fantuzzi di Belluno dal centro di addestramento di Boves. Nemmeno il tempo di posare lo zaino che il capitano ci chiam a rapporto. Disse che era venuta gi la diga, sbagliando come molti in quelle ore, e che avremmo trovato dei morti. Partimmo sui camion,

per secondi. Prima di noi si erano mossi quelli del genio, per ripristinare qualche collegamento.
Giro e memoria Il senso ultimo del Giro dItalia, o

almeno quello parallelo alla competizione sporti va, risiede nella coesione nazionale che implica fin dal nome. Lorgo glio di ogni paesino nel mostrarsi bello allItalia che passa la co stante di ogni chilometro. Per que sto motivo, il Giro ha sempre as solto al dovere della memoria. Nel 2006 partito dal Belgio per ren dere omaggio a Marcinelle 50 an ni dopo il disastro della miniera, quando morirono 262 italiani

che stavano giocando a carte, le avevano ancora in mano, capisce? E poi gli emigrati che tornava no, soprattutto dalla Germania. Vagavano come fantasmi sulla spianata, cercavano un segno che dicesse loro che la casa di famiglia era l, che i loro genitori erano sepolti l sotto. E stato.... La voce dellalpino Giuseppe brevemente si spezza, per lemozione. E stato tremendo, una cosa che mi ha segnato per sempre. Giusto davanti a noi, limmensa ferita a forma di M del monte Toc non si rimarginata, e il percorso della frana che diventata una montagna dentro alla montagna chiarissimo. Era unaltra Italia, era un altro mondo, pi giovane, ingenuo, solidale. Per capi re che tempi erano, nella biblioteca di Longaro ne, che conserva i documenti della tragedia, c il telegramma di condoglianze del presidente Ken nedy. Gli restavano quaranta giorni di vita. Oggi Nibali deporr una corona di fiori al cimitero di Fortogna. Non rappresenter soltanto il Giro, ma lItalia intera.
RIPRODUZIONE RISERVATA

36

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 16 MAGGIO 2013

BASKET QUARTI DI FINALE: GARA4

4
DOMANI IN CAMPO
Questa la situazione delle due serie di quarti di finale al meglio di 7 partite, della parte bassa del tabellone: le due vincenti si affronteranno in semifinale. Sassari Cant 22 Gara1: SassariCant 9070. Gara2: SassariCant 8378. Gara3: CantSassari 7371. Gara5: domani a Sassari. Gara6 domenica a Cant. Eventuale gara 7 marted a Sassari. Roma Reggio 22

Cant e Roma, dopp


Ragland super Ma Sassari sfiora lincredibile rimonta
La Lenovo sfrutta il brutto avvio della Dinamo che, da 9 nellultimo minuto, sbaglia la tripla vincente
le tre. Gi, tutto da rifare per il Banco, ancora inspiegabil mente molle e imborghesito, forse convinto che il suo talen to offensivo basti per far stra da nei playoff, dove invece vin ce chi difende col coltello tra i denti, come fa la Lenovo. Non sono preoccupato spiega Meo Sacchetti ma non capi sco latteggiamento con cui scendiamo in campo. Quello mi fa arrabbiare, serve cattive ria dallinizio, non solo quan do andiamo sotto. Ci siamo in nervositi per il tecnico a Drake dopo 2, ma dobbiamo impara re a giocare in un ambiente caldo, essere pi duri di testa per sopperire allinesperien za.

le Pagelle
DI M.O.

ARADORI OK AL RIENTRO DA BECIROVIC I PUNTI RIMONTA


CANT
LEUNEN 5 Non certo quello di gara 3, in avvio Ignerski lo spegne, non si riaccende pi. Sei perse, comprese quelle del finale infuocato. MAZZARINO 6 Per volont, fiato e cuore. Una tripla in avvio. BROOKS 5.5 Si vede poco e sbaglia parecchio. In 23 4 di plus/minus. TYUS 7.5 Domina in area, 22 di valutazione, migliore dei suoi.

Gara1: RomaReggio 5870. Gara2: RomaReggio 8258. Gara3: Reggio Emilia Roma 8969. Gara5: domani a Roma. Gara6: domenica a Reggio Emilia. Eventuale gara 7: marted a Roma.

Inizio Infatti lavvio della Dina mo stato sconcertante. Il 154 di fine primo tempo sca va un solco di 15 punti (3823) che diventano 16 quando Tra vis tira troppo presto lascian do la tripla sulla sirena a Tabu. Nel 2 periodo Cant tira 10/20, Sassari 2/15, ma so prattutto i brianzoli hanno so lo una palla persa, controten denza rispetto alle abitudini. Ma i sardi non mollano mai. Piazzano un 208 chiuso da 5 punti in fila di Sacchetti e tor nano a 6 (5347) anche grazie alla zona. Ma se lattacco gira, la difesa non altrettanto. Ogni break resta mini perch Cant trova sempre il modo di far ca nestro, con Tyus che fa il bello e cattivo tempo in area e Ra

8 RAGLAND

IL MIGLIORE

Incredibile come in due settimane sia gi padrone della squadra. Mette le tre triple che decidono il match, prima della paura finale. Nel finale butta via un paio di palloni. SCEKIC N.G. Solo 2 anche se si guadagna 4 liberi. SMITH 5 Ormai quasi un corpo estraneo. In 7 2 perse. TABU 6 Un po troppo falloso, ma in 10 5 punti li mette e si sbatte. ARADORI 7.5 Ci mette un po a entrare in partita dopo lo stop, ma quando lo fa fantastico. La tripla a fil di sirena del 3 quarto pesantissima. Replica sul +7 nel 4. CUSIN 5 Rientra nelle rotazioni ma in 7 3 falli e 5 di plus/minus. MANCINELLI 6 Onesta partita, con lui Cant ha un parziale di +7.

Trinchieri: Non scordate che la nostra propriet vende materiali cardiopatici... CANT SASSARI
(2116, 4327; 6051)
LENOVO CANTU: Ragland 23 (4/9, 5/6), Mazzarino 5 (0/1, 1/3), Brooks 7 (3/5, 0/2), Leunen 5 (1/2, 1/2), Tyus 16 (7/9); Scekic 2, Smith 2 (1/2), Tabu 5 (1/2, 1/3), Aradori 11 (1/3, 2/3), Mancinelli 4 (2/4, 0/1), Cusin 2 (1/1). N.e.: Abass. All.: Trinchieri. BANCO DI SARDEGNA SASSARI: T.Diener 8 (3/8, 0/2), D.Diener 6 (3/5), Thornton 16 (2/7, 2/7), Ignerski 6 (3/5, 0/4), Gordon 13 (5/10, 1/1); Vanuzzo, Becirovic 19 (3/7, 2/6), De vecchi 3 (1/1 da 3), B.Sacchetti 9 (2/3 da 3). N.e.: Pinton. All.: R.Sacchetti. ARBITRI: Lamonica, Seghetti, Aronne. NOTE T.l.: Can 10/16, Sas 18/21. Rimb.: Can 34 (Tyus 9), Sas 33 (Gordon 9). Ass.: Can 14 (Ra gland 5), Sas 12 (T.Diener 9). Progr.: 5 1313, 15 3031, 25 5137, 35 7160. F.tecnico: D.Diener 432 (1111). Antisp.: Gordon 2741 (5345), Thornton 3028 (6051). Spett. 3105.

SASSARI
THORNTON 6 Sfiora il miracolo ma troppi errori al tiro (4/14). IGNERSKI 5 Sacchetti gli d fiducia, lui non la ritrova. T.DIENER 5 Ok i 9 assist, ma il 30% al tiro non basta. In fase di involuzione nella serie. A Sassari servir il miglior Travis per fermare Ragland. D.DIENER 4.5 Chiude a 54 la serie di partita in doppia cifra. Nervoso dopo il tecnico, non entra mai in partita. GORDON 6 Unico centro di ruolo senza Easley, trova 8 punti in fila che fanno rientrare la Dinamo nel 3 periodo.

82 80

DAL NOSTRO INVIATO

MASSIMO ORIANI CANT (Como)

Cuore e batticuore. Quello di Cant tutto nella difesa che soffoca Sassari nel 1 tempo, la costringe al 28% dal campo (9/32) e la porta a +16. E poi respinge ogni assal to della Dinamo con un fanta stico Ragland e un Aradori de terminante al rientro, nono stante non sia nemmeno al 50%. Salvo complicarsi la vita nei secondi finali, quando sul pressing sardo butta via pallo ne dopo pallone e dal +9 a 1 dalla fine lascia a Thornton la tripla della vittoria da met campo. Lex canturino scivola

e nonostante tutto arriva al ferro. Ma nulla pi. E allora il Pianella, assordante come non mai, fa festa e aspetta il ritorno dalla Sardegna per una gara6 decisiva, comunque vada do mani al PalaSerradimigni.
Cuore Forse vi siete dimenti cati che la societ che detiene le quote di maggioranza della Pallacanestro Cant (la Ngc, ndr.) vende materiali cardio patici scherza Trinchieri in sala stampa Vorr dire che costruiremo ununit emodi namica qui fuori. A parte gli ultimi 46 abbiamo disputato una gara eccellente, continui in difesa. Ora siamo 22 ed una serie nuova, al meglio del

Joe Ragland, 23 anni, 1.89, al tiro, contro Michal Ignerski, 32, 2.07. Il play, arrivato allinizio di maggio, nelle prime 4 partite giocate con Cant ha avuto una media di 16.3 punti con 4.8 assist. Ieri ha segnato 23 punti con 5 assist e 5 su 6 al tiro da tre punti CIAMILLO

gland inarrestabile (e spesso solo). Sul +7 (7164 a 430), lultimo arrivato mette 3 triple in un amen e fa 8068 a 2 dalla fine. Pare fatta. Pare. Sui falli siamo ancora piccioni spiega il Trinca Loro li hanno cercati nel finale e noi ci siamo cascati regolarmente. Sul loro pres sing ho sbagliato a non mette re Mazzarino che Leunen tro va a occhi chiusi. Pensavamo fosse finita, grave errore. Le triple di Thornton e Gordon (8280 a 5) e lultima persa di Leunen fanno venire i capel li bianchi ai 3000 del Pianella. Ma la beffa non si materializ za. Due su tre per la semifina le. Ci sar da divertirsi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

7 BECIROVIC

IL MIGLIORE

Top scorer dei suoi, trova sempre i punti delle mille rimonte sassaresi. Ma non basta. DEVECCHI 6 Tripla pesante sulla sirena del 1 quarto. B.SACCHETTI 6.5 Due triple e 3 rimbalzi in 18. VANUZZO 5 Non ne ha pi, gioca solo 7 senza lasciare traccia.

NBA ATTACCHI IN DIFFICOLT: ANTHONY NON VA OLTRE I 24 PUNTI, LA COPPIA CURRY E THOMPSON SOLO 13 CONTRO GLI SPURS

LA CRISI

New York vede leliminazione in faccia


Indiana sul 31 con la difesa e i rimbalzi. Anche San Antonio allunga con Golden State
New York a una scon fitta dalleliminazione, San Antonio a una vittoria dalla fi nale a Ovest. Anche Indiana a un passo dalla finale a Est che non gioca dal 2004 quan do perse contro Detroit, poi campione contro i Lakers. La squadra di coach Vogel sta vincendo la serie in difesa. Carmelo Anthony, miglior marcatore nella stagione re golare, stato fermato a 24 punti. Nellultimo quarto ha tirato solo 4 volte e, per la se conda partita di fila contro i Pacers, non ha segnato nei 12 finali. Indiana resta imbattuta in casa nei playoff come Mem phis a Ovest. I Knicks erano la squadra pi prolifica a Est con 100 punti a partita e, nelle due sconfitte a Indiana, ne hanno segnati solo 76.5 di media. A rimbalzo, altra dbalce: 54 a 36 a favore di Indiana.
Spurs Anche San Antonio ha messo le mani sulla serie limi tando il potenziale offensivo di Golden State. Quella che coach Mark Jackson ha bat tezzato la coppia di guardie

Allarme Cremona Serie A a rischio senza un aiuto


(a.r.) In assenza di un fattivo intervento di nuovi soci o sponsor, liscrizione al prossimo campionato di serie A fortemente a rischio se non addirittura preclusa. Questo il passaggio chiave del comunicato con cui la Vanoli Cremona lancia lennesimo grido dallarme. Il messaggio chiaro: senza un supporto economico, si chiude. LEGADUE Oggi alle 20.45 gara 3 dei quarti promozione al meglio di 5 partite, diretta sul sito della LegaDue e sportube4: Scafati Pistoia (0 2). Domani le altre serie: Trento Barcellona (2 0); Verona Casale (2 0); Brescia Forl (2 0).

pi forte della storia ha chiu so con 6 su 22 al tiro: Steph Curry, dopo linfortunio alla caviglia destra in gara3, con 4 su 14 e 9 punti, Klay Thomp son con 2/8 e 4. Tim Duncan, 14 punti e 11 rimbalzi, ha rag giunto la doppia doppia nu mero 143 nei playoff superan do Shaq ONeal e pareggiando Chamberlain. Il numero 1 Magic Johnson con 157.
SEMIFINALI EST: IndianaNew York 9382 (Hill 26; Anthony 24), serie 31 (gara5 stanotte a New York); Miami Chicago 31 (ieri gara5 a Miami); OVEST: San AntonioGolden State 10991 (Parker 25; Barnes 25), 32; Oklahoma CityMemphis 13 (ieri ga ra5 a Oklahoma City).

Roy Hibbert, 25 anni, contro Carmelo Anthony, 28 ANSA

RIPRODUZIONE RISERVATA

GIOVED 16 MAGGIO 2013

LA GAZZETTA DELLO SPORT

37

PALLAVOLO

io pareggio
Stavolta decide il Taylor mascherato
LAcea recupera la guardia e Lawal e passa a Reggio
REGGIO EMILIA ROMA
(1719, 2838; 5046)
TRENKWALDER REGGIO EMILIA: Cinciari ni 10 (1/7, 2/5), Slanina 7 (0/1, 2/3), D.Taylor 19 (5/10, 1/3), Antonutti 3 (1/3 da 3), Brun ner 8 (2/5, 1/4); Bell 13 (2/3, 1/4), Jeremic 5 (1/3, 1/3), Filloy 3 (1/3, 0/2), Cervi, Silins (0/1 da 3). N.e.: Veccia. All.: Menetti. ACEA ROMA: Goss (0/3, 0/2), Bailey (0/1, 0/1), Datome 20 (3/8, 1/6), Jones 12 (3/5, 1/3), Lawal 10 (4/6); DErcole (0/2 da 3), J.Taylor 18 (4/6, 1/1), Lorant 9 (3/5, 0/1), Czyz 2 (1/1). N.e.: Tonolli, Tambone, Gor rieri. All.: Calvani. ARBITRI: Mattioli, Chiari, Vicino. NOTE T.l.: Reg 17/26, Rom 26/31. Rimb.: Reg 30 (D.Taylor 7), Rom 42 (Lorant 9). Ass.: Reg 8 (Cinciarini 6), Rom 7 (Goss 3). Progr: 5 87, 15 2027, 25 4442, 35 5454. Usc. 5f: Slanina 3501 (5454), Filloy 40 (6869). F.tecn: Lawal 1524 (2227). Spett. 3.500.

4
OGGI IN CAMPO
Oggi alle 20.30 le gare4 dei quarti di finale, al meglio di 7 partite, della parte alta del tabellone. Le due vincenti delle serie si incontreranno in semifinale, sempre al meglio di 7. Varese Venezia 30

LA DINAMO MOSCA SCIPPA HOLT A PIACENZA?

Silvano Prandi, 65 anni, lanno scorso era alla guida di Latina TARANTINI

Gara1: VareseVenezia 9274. Gara2: VareseVenezia 8172. Gara3: VeneziaVarese 7993. Gara 4 oggi a Mestre, alle 20.30 diretta Rai Sport 1. Situazione (a.f.) La Cimberio dovrebbe recuperare Polonara dopo la distorsione alla caviglia destra in gara3 e Banks dalla botta a un dito. Milano Siena 21 Gara1: MilanoSiena 10379.
Gigi Datome, 25 anni, 2.02, al tiro contro Mladen Jeremic, 25, 1.96. Lala di Roma, eletto miglior giocatore del campionato, nelle 4 partite contro Reggio ha una media di 19.8 punti con 26 su 27 ai tiri liberi
CIAMILLO

Prandi a Lione Dopo 37 anni saluta la A1


Il tecnico decano alla neopromossa in Francia Taranto ha i diritti di San Giustino
(a.li.l.sp.) Dopo 37 anni, per la prima volta, la prossima stagione si gioca senza Silvano Prandi. Il decano dei tecnici a 66 anni emigra, va in Francia, dove allener il Lione neopromosso. Saranno quindi almeno tre i tec nici italiani in Francia: oltre a Prandi anche Medei, gi a Nar bonne dallanno scorso ,e Zanini a Beauvais. Intanto lultima delle societ che Prandi ha allenato in Italia, Lati na, andr in Challenge Cup, dopo le rinunce di Modena e Perugia i pontini hanno dato la disponibili t. E sono scatenati sul mercato: in arrivo lopposto slovacco Petar Mihajlovic, dallOstrava (Jarosz torna in Polonia, a Danzica) e il martello della nazionale bulgara Todor Skrimov, dal Parigi (al suo posto Goran Maric, da San Giusti no). Presi anche il palleggiatore Matteo Paris (da Corigliano), che sar il secondo, e il centrale Davi de Candellaro (da Atripalda). In Russia si dice che Max Holt, ap pena finita la finale con Piacenza, sia vicino alla Dinamo Mosca. Mentre Corvetta va a Citt di Ca stello dove restano Van Walle e Kromm. Cuneo, perso Ngapeth (a Kemerovo col padre Eric allena tore), continua a cercare loppo sto e si fa lipotesi di Djuric (in na zionale greca gioca in quel ruo lo), con Yosifov a Trento. Lazzur ro Buti va verso Perugia. Lolandese Kooy lascia Macerata e va al KedzierzynKozle. Sora che pare aver abbandonato lidea di acquisire i diritti di A1 si affider a Marco Fenoglio. Nel femminile Federica Stufi(da Bologna) e Raphaela Folie (da Villa) verso Bergamo. Giulia Rondon con il tecnico Mauro Chiappafreddo a Modena. Laura Partenio potreb be raggiungere Arcangeli (ha prolungato) e Centoni a Cannes. Busto Arsizio ufficializza la schiacciatrice olandese Anne Bu ijs (classe 1992), dallo Schweri ner (Germania). Alla neopromos sa Novara la regista tedesca Lena Mollers dal Vilsbiburg (confer mata Mina Kim)
Taranto torna E in dirittura dar

68 71

DAL NOSTRO INVIATO

ANDREA TOSI REGGIO EMILIA

linferno sul 14 nel secondo quarto, incapace di gestire ladrenalina di una partita che poteva spingerla a un passo dalla semifinale. Dopo la pau sa Reggio torna velocemente nella partita sparando un 162 in 350 che azzera lo svantag gio della pausa e innesca un lungo corpo a corpo risolto dal Taylor capitolino a scapito di quello reggiano. Per Roma vitale anche il ritorno di Lawal, subito nel primo quin tetto, mentre Datome guida dalla lunetta quando i nervi devono rimanere freddi. Ab biamo rimesso la serie in pari t come volevamo argo menta coach Calvani, soddi sfatto per il colpo esterno . I rientri di Taylor e Lawal ci han no dato pi solidit e riferi menti in campo, sono due tito lari che quando giocano si fan no sentire. Adesso torniamo a Roma davanti al nostro pub blico per proseguire la serie sulla strada intrapresa in que sta gara4.
Rimbalzi chiave Non facile

Stavolta tutto regolare, non ci sono le trombette elettro niche a spingere Reggio Emilia e spegnere lattacco di Roma. C il quintetto degli ottoni in balau stra a suonare lAida, che diventa la marcia trionfale dellAcea quando nel finale innesca il suo Taylor mascherato, recuperato in tempo per vincere gara4, mici diale nellinfilare il sorpasso con un jumper vecchio stile e a con gelare dalla lunetta, con Datome, un successo importantissimo.
Occasione persa Reggio cade

in piedi dopo avere toccato

spiegare con le cifre la vittoria della squadra giallorossa che raccoglie zero punti dagli esterni Goss, Bailey e DErcole spremendo un modesto 3/16 da tre punti. Ma ancora una volta Calvani pu annotare il dominio a rimbalzo anche gra zie al lavoro oscuro di Lorant e del redivivo Jones. Quando Reggio si disunisce, Roma pro va a scappare sul 2236 ma al rientro in campo la Trenk sca tena una sarabanda infilando tutte le triple che prima non entravano. Quando D.Taylor

insacca in transizione il 4642 il PalaBigi esplode e tutti aspet tano la mattanza di Roma che invece brava a non smarrirsi. Datome si fa in tre su entrambi i lati mentre comincia a decol lare il volo di J.Taylor. I cane stri pesanti di Jeremic (5046) e Brunner (6057) illudono Reggio che deve fare i conti con laltro Taylor quando nes suno pi se lo aspetta. Abbia mo gestito male gli ultimi pos sessi chiosa coach Menetti . Va dato merito a Roma che ha giocato a livelli alti soprat tutto nel primo tempo. La no stra rimonta non bastata. Ci siamo fatti prendere dalle for zature.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Gara2: MilanoSiena 8179 dts. Gara3: Siena Milano 9273. Gara 4: oggi a Siena ore 20.30. Situazione Fuori Janning per Siena e probabilmente Langford per Milano, decisione definitiva prima della partita. A rischio anche Kangur che ha saltato gara3 per problemi di schiena. Gara5 sabato a Desio.

rivo il ritorno della Prisma Ta ranto in serie A1 dopo tre sta gioni di assenza. Laccordo per rilevare il titolo sportivo di San Giustino vicinissimo e dovreb be essere formalizzato entro la prossima settimana. Se laffare si realizzer resteranno immutati, rispetto allultima esperienza nella massima serie, i quadri so cietari con Tonio Bongiovanni alla presidenza ed Elisabetta Ze latore amministratore delegato. Appare certo, sulla panchina, il ritorno di Vincenzo Di Pinto con Vincenzo Mastrangelo vice. Si cura la scelta del campo di gioco: il PalaMazzola di Taranto.
Osmany in Qatar Oltre a Ka

ziyski che giocher con lAlRa yan, anche Osmany Juantorena va in Qatar, al AlArabi. Sempre pi difficile capire se andr dav vero allEuropeo con la naziona le di Berruto.
RIPRODUZIONE RISERVATA

le Pagelle

DI A.TO.

BELL, CHE ADRENALINA. GRANDE RIENTRO PER LAWAL


REGGIO EMILIA
CINCIARINI 6 Brutte percentuali (3/12), rega sincopata ma in campo a guidare il ritorno di Reggio in partita in avvio di terzo quarto. SLANINA 5,5 Due triple, stavolta per il suo portafortuna non funziona. D. TAYLOR 6 Braccato dalla staffetta Jones DErcole Datome fa il suo bottino ma a volte sincarta in sterili palleggi e i tiri per vincere non gli entrano. ANTONUTTI 5 Lontano dalla prova di gara 3, solo un trepunti in 28. BRUNNER 5,5 Contro Lawal e Lorant non riesce a trovare spazi, infila una tripla illusoria poi tanta fatica. MIGLIORE h 6,5 IL BELL Fa pi tiri che rega pura, ma la sua adrenalina lo spinge su ogni pallone. JEREMIC 5,5 Il suo balletto sulla mattonella preferita non porta i frutti sperati. FILLOY 6 Lotta e si adegua a tutte le situazioni tattiche, ma a questi livelli solo un gregario. CERVI N.G. Solo 3. SILINS N.G. Solo 5

Festa Piacenza

ROMA
GOSS 5 Fuori ritmo e senza tiro (0/5), tre assist in 23. BAILEY 5 Inutile quando si alza la temperatura agonistica, anche lui zero punti. DATOME 7,5 Quando Roma non sa dove andare lui risolve tanti problemi in attacco, non tira bene (4/14) ma produce un altro ventello e fa percorso netto in lunetta (11/11). JONES 6,5 Prova positiva che cancella le sciagure di gara 3, per lui 5 rimbalzi e tre recuperi importanti. CZYZ N.G. Solo 8, Calvani gli preferisce Lorant. DERCOLE 6 Anche lui come Goss e Bailey a 0 in attacco, in difesa si spende tanto contro D.Taylor.

Donell Taylor Guardia di Reggio, 30 anni, 1.98, miglior marcatore della stagione regolare con 19.1 punti di media a partita
CIAMILLO

8 J.TAYLOR

IL MIGLIORE

Recuperato in extremis, gioca in maschera ma ci vede bene, decisivo nellultimo quarto con 11 punti e il canestro del sorpasso definitivo, anche 8 rimbalzi e 9 falli subiti. Stavolta il Taylor giusto il Jordan romano. LAWAL 6,5 Anchegli al rientro, ha appoggi difficili ma si fa sentire segnando anche un paio di canestri da fuori. LORANT 6,5 Migliore rimbalzista e utile anche in attacco.

La Rebecchi rilancia con Caprara


(m.mar) Marted notte di festa (foto Avila), in un locale della provincia per la Rebecchi Nordmeccanica. Staff, dirigenti e squadra al completo fra musica, fuochi artificiali e battute di Enzo Iacchetti (Queste ragazze sono meglio delle veline). Arrivata la conferma ufficiale di Gianni Caprara, col presidente Cerciello a rilanciare: La rosa sar ancora pi competitiva, vogliamo fare bella figura anche in Champions League

38

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 16 MAGGIO 2013

GIOVED 16 MAGGIO 2013

LA GAZZETTA DELLO SPORT

39

TENNIS INTERNAZIONALI BNL DITALIA

EDITORIA

I circoletti rossi di Rino Tommasi


Non poteva che intitolarsi cos, I circoletti rossi, come una delle sue pi leggendarie intuizioni linguistiche. il libro che

raccoglie le frasi celebri (corredate da fotografie quasi da collezione) di Rino Tommasi, giornalista e telecronista che con passione e competenza ha reso tennis e pugilato (e non solo) sport familiari a milioni di italiani. Lopera nasce da unidea di Ubaldo Scanagatta.

GAZZETTA.IT

Delirio per Federer E la Burnett si svela


Roger Federer sbarca al Kids Village ed delirio: ragazzini (e genitori) impazziti di entusiasmo per il fuoriclasse, che

palleggia e scambia high five con i suoi giovani fan, come documenta il video di Gazzetta.Tv. Tra i servizi dagli Internazionali, lintervista a Nastassja Burnett e ovviamente gli highlights dei match pi importanti di ieri.

La legge di Nadal
Fognini va al tappeto Murray, schiena k.o.
Lo scozzese, come Wawrinka, costretto al ritiro: a rischio anche il Roland Garros. Tsonga cede al polacco Janowicz
VINCENZO MARTUCCI twitter@vincemartucci ROMA

il numero 1 del mondo, qui quello della terra rossa. E che Nadal, se non migliora in frettissima, rischia contro Gulbis, allennesimo rilancio, che tre anni fa qui a Roma lo fece tremare (dopo aver battuto Federer).
Compleanno Sarei molto sor-

3
1

domande a...
Riccardo Piatti
Allenatore

No, Rafa Nadal, il pi grande terraiolo di sempre, il 6 volte re di Roma (in 7 finali), non pu perdere allesordio al Foro. Non pu decapitare ulteriormente il torneo dopo i ko di Murray, Tsonga e Wawrinka. Non pu eclissarsi contro il troppo falloso (35 errori gratuiti) e nervoso Fabio Fognini, che cede in 61 minuti per 6-1 6-3 per la delusione degli 8000 del Centrale. Non nel settimo anniversario di una delle pi grandi finali sul rosso. Perch vero che questo Rafa non quello autentico non quello che lanno scorso giocava 6 ore a Melbourne contro Djokovic , come puntualizza il mancino di Maiorca con le ginocchia scricchiolanti. vero che provato dal forcing di questi tre mesi e mezzo (31 partite vinte, 2 perse, 5 titoli in 7 finali), dopo i sette di forzato stop. vero che riscrive continuamente se stesso di anno in anno, cancellando gi incredibili record con altri record, ed vero che la sua forza continua a essere lumilt e il profondo rispetto di qualsiasi avversario. Ma quella finale del 2006, qui al Foro Italico, resta una pietra miliare nelle 29 puntate della rivalit del decennio. Con Rafa che, ad appena 19 anni, pareggi il primato di 53 vittorie di fila di Guillermo Vilas e i 16 titoli di Bjorn Borg da teenager. Ma soprattutto, instill il tarlo dellinferiorit nel cervello dello svizzero, rimontandolo tre volte al quinto set fino a siglare il memorabile 6-7 7-6 6-4 2-6 7-6, dopo 5 ore e 5 minuti di una partita bellissima.

preso se giocassi a Parigi, ho lo stesso problema alla schiena dellanno scorso. Andy Murray, il talento pi eclatante del tennis - dopo sua maest Federer, ovviamente - ci lascia le penne in questo sport sempre pi fisico. E, per la seconda volta nel giorno del compleanno (dopo Amburgo 2007 contro Volandri), il numero 3 del mondo si ritira lasciando il match nelle mani del solito spagnolo, Granollers, dopo avergli strappato - dorgoglio - il tie-break del secondo set.
Hulk Jo-Wilfred Tsonga, numero 8 del mondo usur (usurato), di testa dal troppo tennis, ma probabilmente di nuovo touch (toccato), nei suoi muscoli da velocista, talmente indispettito dallesuberanza di Jerzy Janowicz, da cedergli il passo. Per la felicit del pubblico romano, eccitato dal polacco showman, che si strappa

Stranieri pi facili da allenare Nole a 17 anni era gi adulto


Lei ha portato ai migliori risultati in carriera Caratti, Furlan, Ljubicic e adesso Gasquet. E ha allenato anche Djokovic ragazzino. Si capiva gi che poteva diventare un numero uno? Lho avuto per qualche mese a 17 anni, fisicamente era gi fortissimo per let, ma ci che colpiva erano la maturit, da adulto, tanto che faceva lunghi discorsi con Ljubicic, che stava entrando nella top ten, e la voglia di arrivare, di imporsi.

5
Superiorit Del resto, contro

gli azzurri battuti a Roma da Nadal: Volandri (2006), Bracciali (2007), Seppi (2009), Lorenzi (2011) e Fognini ieri.
4

2 Allenare un italiano o uno straniero: c differenza? Dal punto di vista tecnico e delletica del lavoro, direi di no. Per io ho cominciato ad apprezzare maggiormente il rapporto con i giocatori stranieri, perch non devi allenare anche il passato ma ti concentri solo sul presente e il futuro. Cio, sei libero dalle pressioni e non ti fai condizionare dallambiente e dalle conoscenze. 3 daccordo con chi sostiene che il gioco di oggi troppo monocorde? Solo in parte. vero che ormai il gioco solo dattacco sta scomparendo e che c un livellamento tecnico, perch i primi cento, pi o meno, hanno tutti un buon servizio, un buon dritto e un buon rovescio. Per dipende ancora dagli stili: una partita tra Djokovic e Murray sar sempre tendenzialmente noiosa, perch hanno le stesse caratteristiche e trasformano la fase difensiva in offensiva con grande rapidit, mentre una partita tra Djokovic e Nadal, anche senza tante discese a rete, regaler sempre un grande spettacolo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Fogna il match non c. Il ligure perde a zero gi il primo servizio, sull1-2, butta via due palle dellaggancio, e colleziona appena 11 punti nei primi 25 minuti del set iniziale. Poi, fra stecche, mancate valutazioni, frustrazione e zero pazienza, riemerge da 0-2 a 2-2 illudendo la folla attaccando allarma bianca, ma riscivola gi di un break sballando di rovescio e riesce a malapena a salvare, a rete, un primo match point con laiuto del net. Non la bocciatura. Che Fogna non capta: Sapevo quello che maspettava. A Montecarlo ho trovato

la maglietta alla Hulk, che rischia tantissimo (nel primo turno al Foro ha salvato 11 palle break su 11 con Giraldo), che serve la prima fra i 220 e i 230 allora, alternando potenza a smorzate micidiali, dopo la rinascita a Parigi-Bercy.
Maratoneta

1 La concentrazione di Fabio Fognini, 25 anni 2 La grinta di Rafa Nadal, 26 3 Uno sconsolato Andy Murray, 26 anni ieri 4 Il polacco Janowicz, 23, festeggia alla Hulk il successo su Tsonga ANSA AP ANSA EIDON

Stanislas Wawrinka, Svizzera 2, numero 10 del mondo finalista domenica a Madrid contro Nadal (con la coscia stiracchiata), saluta Roma primancora di scendere in campo contro Dolgopolov, sulla strada di re Djokovic.
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL DOPPIO CAMPO NUMERO UNO GREMITO PER LA PARTITA VINTA DAI DUE AZZURRI CON DEL POTRO E BAGHDATIS

la situazione Azarenka e Sharapova senza problemi Oggi ci sono gli ottavi a ranghi completi
OGGI Centrale (dalle 12): Djokovic (Ser) c. Dolgopolov (Ucr); ERRANI c. Kirilenko (Rus); Gulbis (Let) c. Nadal (Spa); dalle 19.30: Stephens (Usa) c. Sharapova (Rus); Simon (Fra) c. Federer (Svi). SuperTennis (dalle 11): Anderson (Saf) c. Berdych (Cec); Del Potro (Arg) c. Paire (Fra); S. Williams (Usa) c. Cibulkova (Slk); Ferrer (Spa) c. Kohlschreiber (Ger); Janowicz (Pol) c. Gasquet (Fra). Pietrangeli (dalle 11): Jankovic (Ser) c. Na Li (Cina); Halep (Rom) c. VINCI; Chardy (Fra) c. Granollers (Spa); Kvitova (Cec) c. Stosur (Aus). Campo 2: Suarez Navarro (Spa) c. Dominguez Lino (Spa); Morita (Giap) c. Azarenka (Bie). IN TV Uomini diretta Sky Sport 2 e 3; donne diretta SuperTennis. RISULTATI. Uomini, secondo turno: Janowicz (Pol) b. Tsonga (Fra) 6-4 7-6 (5); Paire (Fra) b. Benneteau (Fra) 6-7 (3) 6-4 7-6 (4); Simon (Fra) b. Youzhny (Rus) 7-5 6-3; Dolgopolov (Ucr) b. Wawrinka (Svi) rinuncia; Granollers (Spa) b. Murray (Gb) 6-3 6-7 (5) ritiro; Chardy (Fra) b. Nishikori (Giap) 6-4 6-1; Ferrer (Spa) b. Verdasco (Spa) 5-7 7-5 6-3; Kohlschreiber (Ger) b. Ramos (Spa) 6-4 6-1; Gulbis (Let) b. Troicki (Ser) 6-1 6-1; Nadal (Spa) b. FOGNINI 6-1 6-3 Donne, secondo turno: VINCI b. BURNETT 6-1 6-4; Cibulkova (Slk) b. Oudin (Usa) 5-7 6-1 6-3; Li (Cina) b. Zheng (Cina) 6-3 6-1; Kirilenko (Rus) b. Lepchenko (Usa) 6-3 6-1; ERRANI b. McHale (Usa) 7-5 5-7 6-2; Jankovic (Ser) b. Jovanovski (Ser) 6-2 6-0; Stosur (Aus) b. Peng (Cina) 7-6 (5) 6-0; Dominguez Lino (Spa) b. Wickmayer (Bel) 6-4 6-4; Stephens (Usa) b. Bertens (Ola) 4-6 6-3 6-2; Sharapova (Rus) b. Muguruza (Spa) 6-2 6-2; Suarez Navarro (Spa) b. Oprandi 6-4 6-2; Morita (Giap) b. U Radwanska 6-3 6-1; Azarenka (Bie) b. Goerges (Ger) 6-2 6-0

Starace-Lorenzi, in due meglio


MARCO CALABRESI ROMA

Il pienone, nel doppio, una rarit, ma con delle eccezioni. Prendete ieri: programma finito sul Centrale, Ramos e Kohlschreiber sul Pietrangeli, Starace e Lorenzi contro Baghdatis e Del Potro sul campo numero 1. Il pubblico cresce game dopo game, si va al super tie-break (si arriva a dieci, niente terzo set), gli azzurri vincono. Ed stato bellissimo dice Lorenzi non essendo il tennis un gioco di squadra, si provano sensazioni diverse: con un tifo cos, poi, si gioca in tre. Ora, sfida alla leggenda: i

gemelli Bob e Mike Bryan, che girano il circuito solo per giocare il doppio: Speriamo ci diano la SuperTennis Arena. Niente da fare: campo numero 2. A Roma la coppia vincitrice si intasca 155 mila euro (98 mila per le donne); i compagni, invece, come si scelgono? C chi lo ha fisso e chi cambia, per motivi di disponibilit o di ranking.
Specialisti Tra gli uomini, Daniele Bracciali il doppista per eccellenza. Lo scorso anno, pag la stanchezza di Seppi dopo la maratona da leggenda contro Wawrinka e perse in tarda serata; stavolta ai due, sconfitti da Stepanek e Berdych, non

andata meglio. Sono stati pi forti dice "Braccio", che a Madrid era con Fognini . Le differenze col singolare? Il doppio pi tecnico e meno fisico. Let media si alzata parecchio. Giocano ancora Nestor (40 anni, ieri con Lindstedt ha battuto Cipolla e Volandri), Paes (39), Bhupathi (38) e Zimonjic (prossimo ai 37); tra le donne la veterana Lisa Raymond (40 anni il 10 agosto), in coppia con Laura Robson, che potrebbe essere la figlia. Le pi forti le abbiamo noi: Roberta Vinci e Sara Errani. Andassero avanti in singolare, giocherebbero due volte al giorno, ma lultimo dei problemi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Potito Starace, 31 anni LAPRESSE

40

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 16 MAGGIO 2013

TENNIS INTERNAZIONALI BNL DITALIA

I NUMERI

4 Di volont e di rabbia
7

gli anni trascorsi dallultima volta con almeno 2 italiane agli ottavi: era accaduto nel 2006 con Schiavone, Pennetta e litalo-svizzera Oprandi

Una vittoria alla Errani


Sara sciupa un netto vantaggio nel secondo set e si fa rimontare. Serve il terzo parziale per domare la McHale
RICCARDO CRIVELLI twitter@RiccardoCrivel2 ROMA

le volte che Sara Errani ha raggiunto gli ottavi a Roma: questanno e nel 2008 quando super Peng e Szavay prima di cedere a Serena Williams

la classifica di Roberta Vinci, per la prima volta agli ottavi a Roma in 15 partecipazioni

15

Un impasto di rabbia, volont e dura pellaccia. Se non ci arrivi con le armi del gioco, con il peso della classifica e dellesperienza, ti devi aggrappare alla carne e al sangue, agli istinti pi profondi. E cos Santa Cichi del nostro tennis deve vincerla pi e pi volte la stramaledetta sfida con la McHale, che non guadagnerebbe il Nobel della simpatia e della sportivit, ma possiede la dannata dote di crescere assai di livello quando sembra spacciata.
Pressione Ci vorranno nove

per scrollarsi di dosso la pressione di unattesa che prosciuga: Qui la gente molto esigente, devi essere in grado di gestire anche il tifo a favore. In pi, non sono fisicamente al cento per cento, mi sento ancora stanca e allinizio tiravo troppo corto. Sotto 3-1, si scuote, allunga il mirino, recupera anche la palla corta e nonostante laltalena, mette nel cassetto il 7-5 della tranquillit. Apparente, almeno.
Nervosa Rinsaldata, Cichi infila nove punti consecutivi allalba del secondo set e si ritrova 2-0 e in controllo. Tanto che sul 5-2 e servizio, dinnanzi a qualche goccia di pioggia malandrina, in molti lasciano i marmi del Pietrangeli e cercano il conforto delle lounge. Tanto finita, penseranno con una bibita in mano. E invece non bastano tre match point: Lei ha cominciato a tirare a tutto braccio, io mi sono innervosita perch non riuscivo a chiudere, era diventato impossibile farle un punto perch stava due metri dietro la riga e non mi dava angoli. Sulla terra pu diventare davvero pericolosa. Sul 5-4, al quarto match point, la Errani si becca ad-

Reazione Solo che non ti conce-

La romagnola: Christina stava 2 metri dalla linea di fondo e non mi dava angoli

CHRISTINA MCHALE 21 ANNI, N. 54 DEL MONDO

match point, alla Errani, per venire a capo della ragazzona del New Jersey con il dritto che spacca e la lingua pi veloce della costa Est: nel precedente (di tre, tutti dellazzurra) al Roland Garros del 2011, ci furono storie tese perch lamericana non indicava mai quando serviva con le palle nuove e, sgridata da Sara, aveva risposto che bastava saper contare. Insomma, non una partita qualunque e la romagnola impiega quattro game

dirittura con un tifoso che prima della battuta le grida Tira: Era un momento difficile, con la testa non ero pi dentro il match, da fuori si pu dire ci che si vuole, era un problema soltanto mio ma l per l mi sono arrabbiata. Intanto il vento cambia giro, in cielo e sul campo: la McHale, spalle al muro, diventa una furia in rimonta: 7-5 per lei.

di 18 mesi da fenomeno se non riesci a riemergere dallabisso in cui ti sei infilata e adesso Sara una campionessa finita, che ha carattere, tigna, tenacia. E cos, mentre la McHale si scioglie sfiatata dal recupero, Cichi riparte subito, fa due break, si ritrova 5-0, perde il servizio ma stavolta sul 5-2 balbetta soltanto e non trema, pur se le serviranno altri quattro match point: Nel terzo set sono sempre stata in controllo, anche se quando risalita fino al 5-2 ho ripensato appunto al match di Parigi di due anni fa, quando fui io a recuperare da 0-5 sotto e poi vinsi. Ma non glielavrei permesso per nulla al mondo. Gli ottavi di Roma per lei non sono una frequentazione abituale, se vero che lultima volta fu nel 2008, praticamente una carriera fa. Meritano perci il premio del Centrale, oggi contro Miss Wta Kirilenko, un succoso anticipo della finale di Fed Cup: Si sta avvicinando al suo miglior tennis di sempre commenta la Errani : una giocatrice che non ti regala nulla e rimane sempre attaccata al match, senza alti e bassi. Ma io sono pronta, come sempre. Cichi tutta grinta.
RIPRODUZIONE RISERVATA

GAL MONFILS, GIOCATORE PROFESSIONISTA

SONO LA CONSAPEVOLEZZA CHE UN PUNTO PU CAMBIARE TUTTO.

BETTER YOUR BEST con myasics.com

GIOVED 16 MAGGIO 2013

LA GAZZETTA DELLO SPORT

41

Sara Errani, 26 anni, la numero 6 della classifica iridata e in carriera ha vinto in singolare 7 prove del circuito Wta AP

Vinci troppo tosta Derby dominato


Roberta batte la Burnett che esce comunque tra gli applausi. Oggi negli ottavi con la Halep
ROMA

Vole di rovescio
DI PAOLO BERTOLUCCI

Forza ed esperienza sono della tarantina ma Nastassja cresce


Altro giro, altro derby italiano, ma questa volta al femminile. In campo Roberta Vinci n. 15 e Nastassja Burnett n. 141. Se nel confronto tra Seppi e Fognini il risultato finale poteva essere incerto, in questa sfida il divario nel ranking non lasciava molti dubbi. Era per interessante verificare il recupero fisico e mentale di Roberta dopo la battaglia di ieri contro la Vesnina e i progressi di Nastassja alle prese con una giocatrice forte ed esperta. Le tribune, ricolme in ogni ordine di posto, hanno dimostrato come anche il tennis in gonnella sia entrato nel cuore dei tifosi. Roberta aveva un piano tattico ben preciso: proporre palle basse con il back di rovescio, saggiare la pazienza dellavversaria e sorprenderla con la smorzata. Ha vinto dominando il primo set e giocando da campionessa i punti importanti della seconda frazione, bloccando i tentativi di allungo di Nastassja. Dal canto suo la ventunenne romana, nata sotto le sapienti mani di Magnelli presso il circolo Parioli, dopo aver fatto esperienze allestero si affidata allex pro Garbin. Il suo un tennis istintivo, esaltato dalla potenza dei colpi, ma bisognoso di cure approfondite per renderlo meno acerbo e prevedibile. Pizzicata spesso fuori posizione, ha mostrato i limiti della reattivit dei piedi, e la carenza negli spostamenti e dovr trovare soluzioni tattiche per uscire dalla via crucis della diagonale bassa di rovescio. La base sulla quale lavorare risulta per solida e il carattere indomito da giocatrice di livello. Sono sicuro che con il lavoro e la costanza potr se non colmare almeno attenuare le carenze attuali e guardare con fiducia al futuro.
Roberta Vinci, 30 anni LAPRESSE
RIPRODUZIONE RISERVATA

Ci sono belle vittorie. Ma pure belle sconfitte. E la promozione di Robertina non una bocciatura per Asia. Il derby della Vinci, del suo talento dantan, della sua abitudine ormai consolidata ad affrontare i momenti caldi. Epper i mille e ancora mille che gi alle undici del mattino si accalcano sul Pietrangeli e lo plasmano in una distesa di tifo e passione, alla fine si spellano le mani anche per lei, la nuova scoperta Burnett, che mostra personalit da giocatrice non banale nella voglia di sottrarsi a un destino che pareva da tregenda.
Senza storia Perch il primo set

Non ho rimpianti: quando ho avuto le mie chance lei ha giocato da campionessa

per poi aprirmi in campo con il dritto ammetter Nastassja ma nel primo set non m riuscito nulla, anche perch il suo back d fastidio anche alle pi forti del mondo. Poi, quando mi sono procurata le opportunit, lei ne uscita da campionessa, perci non ho rimpianti.
Palle decisive Sono le sei perle di Robertina, che annulla tre break point sul 2-3 e altri tre sul 3-4 con altrettanti vincenti, tra cui brillano di meraviglia un passante di rovescio tagliato lungolinea e una palla corta che si appoggia un centimetro oltre il net dopo uno scambio di venti tiri. E non finita: nella palla break a favore sul 4-4, la tarantina esplode un passante di dritto imprendibile. al terzo turno, per la prima volta a Roma: Ho avuto un calo a inizio secondo set e lei cresciuta analizza la numero 15 del mondo ma sui punti decisivi ho giocato davvero un tennis di qualit. Ora lattende la Halep, che sta vivendo una settimana magica ma non la Radwanska preventivata: Non tira forte, ma dipender da quanto sar aggressiva. E comunque dagli ottavi la vista sul torneo molto affascinante. Che il volo continui.
ri.cr.

NASTASSjA BURNETT 21 ANNI, N. 141 DEL MONDO

in pratica unesibizione: alla Vinci ha fatto bene, eccome, uscire indenne dalle sabbie mobili della Vesnina nel primo turno e adesso spinge con il dritto che un piacere e con il rovescio in back inchioda negli angoli la ragazza del Parioli, incapace di togliersi dalle caviglie quelle palle che restano rasoterra. Il 6-1 facile facile non pu che sgorgare di conseguenza: Ho iniziato davvero alla grande confesser Robi perch mentalmente mi sentivo

molto bene. Di fronte alla partita perfetta, ci sta il calo della Vinci di inizio secondo set, quando la Burnett si ritrova avanti 2-0 perch laltra comincia a sbagliare un po troppo e lei recupera aggressivit e dritto. Asia subisce il controbreak nel terzo game, ma tenacemente in partita, lotta ed anzi ha le occasioni migliori per dare unimpronta al set: Il piano era rovescio contro rovescio

42

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 16 MAGGIO 2013

GIOVED 16 MAGGIO 2013

LA GAZZETTA DELLO SPORT

43

TENNIS INTERNAZIONALI BNL DITALIA

Li Na, lera del Dragone Invaderemo il circuito


La prima cinese a vincere uno Slam: Il tennis non era famoso, dopo la vittoria a Parigi sono diventata un idolo. In 10 anni saremo in tanti
VINCENZO MARTUCCI twitter@vincemartucci ROMA

che mi inserisce fra le 100 persone del mondo che hanno pi influenza. Ringrazio questa rivista cos famosa, sono molto lusingata, ne ho guadagnato molta fiducia e molta notoriet, sul Tour.
Secondo lei chi pi forte fra Serena Williams e Sharapova?

I NUMERI

2008

Serena, Maria (Sharapova), Vika (Azarenka) sono le prime, ma ci sono tante giovani che possono esplodere subito.
Quale considera il suo miglior colpo?

verifica, con te stessa e a guadagnarne fiducia.


A Melbourne le abbiamo visto tenere una lezione di sociologia coi media cinesi.

Vorrei dire: il dritto.


E quello da migliorare?

lanno della prima cinese in semifinale in un torneo dello Slam: limpresa fu di Jie Zheng semifinalista a Wimbledon

Il servizio, forse.
Quale considera la superficie preferita?

Ha alle spalle 1 miliardo 344 milioni di cinesi. Secondo Bloomberg, ha un valore commerciale di 42 milioni di dollari, persino pi della divina Sharapova. A casa sua unicona. La prima a fuggire dallo star system (Nel 2002 non ero soddisfatta dei risultati) e a rientrarci (nel 2004, con una laurea in giornalismo), la prima a scegliersi lallenatore (suo marito) e ora a ingaggiare un team tutto di stranieri (da coach Rodriguez al massaggiatore), la prima a gestirsi le trasferte e a non versar pi la percentuale sui premi allo Stato. Eppoi la prima a entrare fra le prime 10 del mondo e quindi fra le prime 5, la prima a vincere uno Slam, al Roland Garros 2011 battendo in finale Francesca Schiavone. E ancora e ancora. stata anche la prima a scherzare sul marito che russa (Gli do una bottarella, cos smette), su chi in casa porta i pantaloni (La carta di credito la controllo io, lui deposita i soldi in banca), sul ruolo di una donna che non sa cucinare. Una donna che ha sfidato il sistema anche facendosi un tatuaggio (sul petto).

La gente non sa veramente chi sei, quello che fai. Non insegno, non la parola adatta, ma dico ai media la verit su quello che faccio. Cosicch loro possano comprendere meglio e trasferire le informazioni.
Almeno non pu negare di essere stata una pioniera per il tennis cinese.

Se dico terra non significa che poi mollo sulle altre superfici. Per me devono essere tutte uguali.
vero che i risultati dipendono solo dalla sua tenuta nervosa?

Li Na, 31 anni, nel derby del primo turno con la Zheng, vinto agevolmente in due set AP
Li Na, che cosa rappresenta per la sua gente: esempio, speranza?

vero, sono stata la prima in tante vittorie e risultati importanti in Cina, ma solo perch non cera una storia nel mio paese. Per spero che nei prossimi 10 anni ci siano tanti nostri atleti sempre pi forti sul Tour.
Che sognava di diventare, nel tennis?

Ora sempre pi forte mentalmente, diversa da un anno fa. Direi che sono unaltra. Ma lo sono anche rispetto a cinque anni fa, quando ero troppo negativa, invece ho tantissimi motivi per essere contenta.
Grazie anche a coach Rodriguez, lex guida di Justine Henin.

lanno della prima cinese in finale in uno slam: Na Li perse la finale allOpen dAustralia e poi vinse il Roland Garros

2011

Forse dopo la vittoria al Roland Garros per i pi giovani sono diventata un idolo. Ma davvero non ci penso: io sono solo una tennista e, finch posso, devo soltanto cercare di concentrarmi sul campo. Non so come gli altri mi vedono e mi giudicano. Tanto non puoi cambiarlo, devi conviverci. Quanto pi sei famoso tanti pi fans hai e quindi anche pressione. Devi imparare a usarla come prova, come

Da junior, era dura perch il tennis non era famoso in Cina. A 15 anni, quando mi hanno chiesto dove volessi arrivare, ho risposto: "Voglio essere fra le prime 10 del mondo". Perci ho sempre lavorato tanto duro.
Li Na non solo una tennista.

Carlos non ha solo esperienza, ora che ha una scuola a Pechino pu seguirmi da vicino, e cos mi spinge ancor di pi. Non solo un coach di tennis, mi fa pi forte fisicamente e mentalmente, insieme al resto del team.
Qual il prossimo record di Li Na per il tennis cinese?

le volte che Na Li ha giocato a Roma: nel 2009 perse al 1 turno dalla Bammer, nel 2011 in semifinale dalla Stosur e nel 2012 in finale dalla Sharapova

Questanno, vincere un altro Slam o essere fra le prime tre.


RIPRODUZIONE RISERVATA

La cinese ospite al Gazza Store degli Internazionali

Ho visto la copertina di Time,

44

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 16 MAGGIO 2013

DI

CAST E CALA
S

M O DE

1:43

GIOVED 16 MAGGIO 2013

LA GAZZETTA DELLO SPORT

45

CONI IERI INCONTRO FRA IL CONSIGLIO E LOLIMPIONICA

Idea Idem: Ora mettiamo lo sport nella Costituzione


La ministra ha esposto le sue linee programmatiche: Lattivit motoria un diritto ed necessario partire dalla scuola primaria
MAURIZIO GALDI

4
I NUMERI
I milioni di euro di patrimonio netto del Coni nel bilancio 2012 approvato ieri dal Consiglio Nazionale

le Nomine

37,7

Il presidente Franco Chimenti

Questo il mio mondo e lo sar sempre, la ministra (e ci tiene molto a essere chiama ta cos) Josefa Idem a suo agio nel Salone dOnore del Coni. Ieri, dopo le comunica zioni del presidente Giovanni Malag, ha preso la parola. Parte con i ringraziamenti al past president Petrucci, e al lattuale Malag e quasi si confonde quando chiama il se condo Gianni e non Giovanni. Poi tocca tutti gli argomenti fi no allonest in funzione del bene comune e di come le ri sorse debbano essere concen trate per associazioni sporti ve, atleti e atlete. Lei che que sto mondo lo conosce bene.
Il programma alla sua prima

glio ricordare che da donna e atleta so quanto lavoro ha fatto il Coni per le pari opportunit e quanto ne deve ancora fare. Vi chiedo di fare squadra. Poi fuori dal Salone parla anche del razzismo: Inconcepibile, non ho parole. Non capisco co me si possa attaccare una per sona solo per il diverso colore della pelle. Bisogna combat terlo insegnando a comportar si con le buone maniere.
Donna e ministra Lo sport pu creare lavoro, dice ancora la Idem che a Gazzetta.it sottoli nea come sia cambiata la sua vita (marted sono stata dalle 9 del mattino alle 11 di sera al ministero). Poi parla delle co se che vorrebbe contribuire a risolvere. Ci sono problemi che vanno affrontati subito. C la legge sugli stadi che pu e deve essere approvata, ma anche rivedere le norme che regolano il lavoro sportivo (la tanto criticata legge 91 sul pro fessionismo, ndr). Poi si deve dare una certezza al contribu

62%

La Coni Servizi ha un vertice


appena terminato il Consiglio Nazionale che si riu nisce lassemblea della Coni servizi S.p.a. Allordine del giorno la nomina del nuovo Consiglio damministrazione. Marted la Giunta aveva gi in dicato i suoi nomi ieri approva ti con un applauso anche dal Consiglio nazionale: per il pre sidente, Franco Chimenti, per lamministratore delegato, Al berto Miglietta, e quello per uno dei tre altri componenti, Vincenzo Iaconianni. Ieri toc cava al ministero dellEcono mia indicare i suoi due nomi e quello del direttore generale. Fatto. La trentanovenne Giovanna Boda, dirigente del ministero dellIstruzione, e il dirigente generale del ministero del lEconomia Francesco Parlato sono i due componenti in quo ta ministeriale. Sono due per sone esperte e gi molto legate al mondo dello sport. Giovan na Boda responsabile del pro getto di alfabetizzazione moto ria del Miur e da tempo colla bora con il Coni proprio per lo sviluppo dello sport nelle scuo le e risponde a pieno al proget to che la ministra allo Sport, Josefa Idem, ha tracciato del lavoro comune tra ministeri e Coni per la scuola. Parlato era gi il punto di raccordo tra il Coni e il ministero dellEco nomia proprio per il lavoro del la Coni servizi. A direttore ge nerale stato chiamato Miche le Uva, attuale responsabile delluffico sviluppo della Fe dercalcio, grande esperto di sport per le sue esperienze nel calcio e nella pallavolo, oltre allimpiantistica visto che tra gli estensori della legge sugli stadi.
ma.gal.

La percentuale del bilancio che stata destinata a finanziare Federazioni, Discipline associate ed Enti di Promozione

25%
La percentuale destinata alla Coni servizi per la gestione del personale e degli impianti

uscita ufficiale e ne approfitta per chiarire il suo programma. Innanzitutto una precisazio ne: Mi piace essere chiamata ministra, e vorrei che la parola

Lo sport pu creare lavoro, ma vanno riviste le norme che lo regolano

Il presidente Giovanni Malag ieri al Coni con la ministra dello sport Josefa Idem GMT

Non esistono atleti diversamente abili, tutti devono avere accesso

sport venisse scritta con la S maiuscola perch qualit, stile di vita e parametro di ci vilt dei popoli, poi un sogno: Visto che probabile che si debba modificare la Carta Co stituzionale vorrei che fosse inserita, come avviene in altre nazioni, la parola sport. So no tante le cose che vorrei fare ma ci sono delle priorit ag giunge la Idem quella fon damentale che i nostri figli abbiamo diritto di fare attivit motoria e di poterla fare in luo ghi sicuri. Lattivit motoria non deve essere un colpo di fortuna o un lusso. Dobbiamo garantire ai nostri bambini

IERI SCADEVANO I TERMINI

Appello in extremis per la sentenza Fuentes


Scadeva ieri il termine per presentare lappello alla sentenza spagnola su Fuentes. Ieri il Coni ha dato incarico allavvocato Iniacio Arroyo di presentarlo, ma potrebbe essere tardi: solo stamattina sar possibile portare il ricorso in cancelleria a Madrid. Il ricorso, soprattutto contro la distruzione delle sacche di sangue e dei file del computer del medico spagnolo, gi stato presentato dallUci, dalla Wada e dalla Nado spagnola. Allappello mancava solo la Nado italiana (il Coni in questo caso) che per prima aveva fatto scattare sanzioni sportive per la vicenda.

una vera cultura sportiva e per farlo dobbiamo partire dalle scuole primarie, quello il luo go deputato. Su questo sono convinta che il Coni sar al mio fianco e che anche con la ministra Carrozza (Istruzione, ndr) lavoreremo insieme.
Pari opportunit La ministra ha poi voluto spiegare la scelta del premier Enrico Letta di le gare il ministero dello sport con quello delle Pari Opportu nit: Non esistono atleti di versamente abili, esistono solo atleti che devono avere acces so come tutti gli altri. Lo sport un bene della collettivit. Vo

to per lo sport. Infine ritengo sia indispensabile arrivare a una legge quadro sullo sport, nel rispetto dellautonomia del Coni, ma che possa fare da li nea guida alle varie leggi che ogni singola regione approva. E la famiglia dello sport ap plaude a lungo, anzi si alza in piedi, una standing ovation per una di loro che ha fatto strada. E Antonio Rossi sorride e da assessore regionale pro mette: Sar al tuo fianco.
RIPRODUZIONE RISERVATA

La percentuale del bilancio che stata destinata agli Organi periferici e al progetto per la alfabetizzazio ne motoria in collaborazione con il ministero dellIstruzione

6%

IL COMMENTO di RUGGIERO PALOMBO

a pagina 19

&

IL CONSIGLIO APPROVATO IL BILANCIO 2012

Giomi guida lattacco ai contributi del calcio


Buona parte delle federazioni chiede al Coni la ridistribuzione dei fondi assegnati
Da poco andata via la ministra dello sport Josefa Idem, si approva il bilancio 2012, si approva la nomina di Luciano Buonfiglio a commis sario del Pentathlon. Poi si pas sa alle varie, ed qui che co mincia il Consiglio vero. Pa rola ad Alfio Giomi, presidente dellAtletica. Fa una premessa: Quello che sto dicendo lho gi detto anche al presidente della Federcalcio Abete (ieri assente perch ad Amsterdam per la finale di Europa League come vicepresidente dellUefa, ndr), poi parte il suo attacco: La Figc non deve essere al di fuori e al di sopra delle altre fe derazioni. Probabilmente nel la ripartizione dei contributi rester al primo posto, ma non deve essere considerata a par te. Siamo tutti sullo stesso pia no. La differenza frutto di una delibera della Giunta.
Le proteste Il primo a risponde

Il presidente Figc Giancarlo Abete, 63 anni LAPRESSE

re Angelo Binaghi (Tennis).

Mette subito i puntini sulle i: Il problema principale la rappresentativit. Non possi bile che in Consiglio la Figc con oltre un milione e mezzo di tes serati abbia lo stesso peso delle altre federazioni, poi una pro vocazione sono componente della Commissione che deve ri vedere i parametri di distribu zione dei contributi e sollecito una convocazione rapida, ma anche delle linee da parte del presidente del Coni su quali basi prendere in considerazio ne. Subito dopo interviene Gianni Petrucci (Basket), lui quella delibera la conosce be ne, era presidente del Coni: Non si tratt di una semplice delibera di Giunta, ma di un accordo politico ben pi ampio che teneva conto del crollo del totocalcio e dellarrivo delle scommesse sportive, ma criti ca anche lintervento di Giomi fatto in assenza di Abete. E Giomi replica: Non chiedevo di mettere ai voti nulla, volevo

solo che si avviasse una rifles sione.

GLI STANZIAMENTI CONI


Questi i contributi del Coni alle principali federazioni. Il totale di 150.462.684 euro.
CALCIO ATLETICA NUOTO SPORT INVERNALI CICLISMO SCHERMA ARTI MARZIALI GINNASTICA CANOTTAGGIO PALLAVOLO BASKET TENNIS PUGILATO GHIACCIO TIRO A VOLO VELA CANOA CIP 62.541.720 5.125.070 4.720.285 4.360.873 3.973.604 3.816.792 3.591.069 3.528.341 3.098.871 3.095.541 3.024.518 2.762.004 2.638.692 2.588.750 2.552.693 2.531.882 2.452.638 970.000

Alfio Giomi, 65 anni, presidente Fidal nominato a gennaio COLOMBO

Tutti in campo A questo punto intervengono tutti. C chi chiede attenzione per la prepa razione olimpica (Scarso della scherma), chi come Urso (pe si) e Fraccari (baseball) critica no il sistema vigente che preve deva una sorta di camera di compensazione che la Giunta metteva in atto per quelle fede razioni con meno contributi e legata a progetti speciali. Protestano anche le discipline associate. Il presidente del Bi liardo, Mancino, si lamenta: Per 19 discipline abbiamo so lo 2,5 milioni di euro, ma ab biamo parametri di distribu zione certi. Gavazzi (rugby) riconosce che il compito della Commissione non sar facile. E il presidente della Commissio ne (Buonfiglio, Canoa) chiede: Mandatemi proposte. E se ne dovr parlare a lungo.
ma.gal.

46

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 16 MAGGIO 2013

GIOVED 16 MAGGIO 2013

LA GAZZETTA DELLO SPORT

47

PALLANUOTO ANDATA DELLA FINALE

I draghi di Recco allultimo respiro


Madaras sulla sirena segna l87, Brescia contesta gli arbitri. Aicardi: Lha voluto Dio
DAL NOSTRO INVIATO

FRANCO CARRELLA BRESCIA

Unintera stagione a rin correre, ma nel momento clou la Pro Recco piazza la zampa ta giusta. Nel modo pi ro cambolesco: un gol allo scade re. Il Brescia si morde le mani per non aver sfruttato il fatto re campo e al termine piovono accuse a Bianchi e Gomez, sul cui compito ingrato nessuno ha dubbi, neanche il vincitore Riccardo Tempestini: Questo uno sport sempre difficilissi mo da dirigere, figurarsi in una finale scudetto. E le squa dre non hanno fatto molto per aiutare gli arbitri.
Che battaglia Il tecnico ligure

si fida di Mangiante, recupe rato dopo la lussazione al pol lice destro, e manda in tribuna il secondo portiere Pastorino. Nel Palasystema non trova po sto neanche uno spillo. In av vio, la grinta dei padroni di ca sa fa la differenza: Nora e Va lentino confezionano il 20 con luomo in pi, Presciutti il 31 in superiorit, Mammarel la il 42 approfittando di uno svarione difensivo. Mai crede re che la Pro Recco sia morta, per: n per le vicissitudini so cietarie n per quel che dice la vasca. Felugo si sgola chie dendo ai compagni pi movi mento in attacco, e Tempesti chiude la porta reggendo la sfida a distanza con Del Lun go, suo vice in Nazionale, mi gliore in campo in questa ro

chiama time out, ma il crono metro viene fermato in ritar do: il delegato Vecchio asse gna ai recchesi un altro paio di secondi per lazione, Aicardi si guadagna la superiorit a 5 (Ma su di me era rigore net to), Giacoppo pesca lunghe rese Madaras che libera il po tente tiro mancino che evita i supplementari, proprio sulla sirena. Le immagini tv confer mano che il gol valido (Lo ha voluto il Signore, aggiun ge Aicardi), per questo non basta allallenatore bresciano Sandro Bovo: Recco pi forte e non ha bisogno di certi aiuti. Penso ai 12 in cui non ci hanno fischiato unespulsione a favore, a Figlioli graziato do po aver rifilato un cazzotto a Fiorentini... Ma credo ancora nellimpresa.
RIPRODUZIONE RISERVATA

DA STASERA SU LA5

Vite in apnea un reality a Savona

Niccol Gitto, 26 anni, difensore della Pro Recco e della nazionale, davanti a Del Lungo BORSARELLI

vente gara1: Figlioli, capo cannoniere biancoceleste, con tre gol di fila tra secondo e ter zo tempo firma il primo van taggio ospite (45), mentre il lunghissimo digiuno lombar do (oltre 16) viene spezzato solo con lapprossimarsi del lultimo intervallo, grazie a una magia del quarantunenne Calcaterra. Volano colpi proi biti, finanche tra i cognati Pre sciutti e Gitto che si beccano unespulsione simultanea.
Emozioni Sul 55, nella bolgia che rende ardua la compren sione dei fischi arbitrali, la fra

zione conclusiva un concen trato di emozioni: Presciutti fa il 65 in superiorit, Aicardi allo stesso modo riequilibra il match tra le proteste dei bre sciani (La palla non entrata completamente, le immagini tv avvalorano la loro tesi), Fe lugo con una bomba trova langolo pi lontano e riporta i campioni in vantaggio a 156. C tempo per altre perle: Goran Fiorentini che ben si comporta nellinedita sfida tricolore col fratello De ni a 19 dalla fine realizza il 77 con luomo in pi. Sulla ri presa del gioco, Tempestini

LA GUIDA
Sabato, gara 2 alle 18.30 a Sori, sul campo della Pro Recco, gara 3 marted a Brescia alle 20.30. Si sono giocate le andate per il terzo posto (accesso alla Champions League) Florentia Carpisa Yamamay Acquachiara 10 12 (3 2, 4 4, 1 5, 2 1) e per il quinto (qualificazione allEuro Cup) Blu Shelf Carisa Savona Posillipo 11 12 (4 3, 3 2, 2 3, 2 4). Si gioca nelle stesse date e al meglio delle tre partite.

BRESCIAPRO RECCO 78 (42, 02, 11, 23) MARCATORI: 110 Nora s.n., 201 Va lentino s.n., 403 Felugo s.n., 437 C.Presciutti, 455 Mangiante, 553 Mammarella; 1340 e 1418 Figlioli; 1913 Figlioli, 2214 R.Calcaterra; 2457 C.Presciutti s.n., 2654 Aicardi s.n., 3004 Felugo, 3141 G.Fiorentini s.n., 32 Madaras s.n. BRESCIA: Del Lungo, Valentino, C.Presciutti, Lon car, Nora, Elez, G.Fiorentini; Legrenzi, R.Calcaterra, Mammarella, Binchi, Giorgi. N.e. Moratti. All. Bovo. FERLA PRO RECCO: Tempesti, Madaras, Felu go, Figlioli, D.Fiorentini, Aicardi, N.Git to; F.Lapenna, Mangiante, A.Fondelli, Giacoppo, Figari, S.Luongo. All. Tem pestini. ARBITRI: Bianchi e Gomez. NO TE: sup. num. Brescia 9 (4 gol), Pro Recco 9 (3). Usc. 3 f. Binchi 2641, N.Gitto 2735, Valentino 2914. Amm. Bovo. Spett. 700.

(f.s.) Va in onda da questa sera alle 21,10 su La5 Vite in apnea, docu reality in nove puntate sulla vita intima e sportiva degli atleti delle squadre di pallanuoto e nuoto sincronizzato della Rari Nantes Savona. Sacrifici, amicizie, speranze e amori di ragazzi e ragazze tra i 15 e i 20 anni, campioni o semplici promesse, con il sogno dei Mondiali di Barcellona 2013.Conduce lapneista Umberto Pelizzari (nella foto), chiamato anche ad affiancare le figure degli allenatori nel mondo della piscina di Savona; la produzione di Zodiak Active. Prevista anche una striscia quotidiana alle 14 e in replica alle 18, sempre su La5. La riprese sono iniziate il 18 marzo e si concluderanno il 15 giugno.

48

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 16 MAGGIO 2013

GIOVED 16 MAGGIO 2013

LA GAZZETTA DELLO SPORT

49

TUTTENOTIZIE & RISULTATI


Pallamano BOLZANOPRESSANO Boxe STAVA DISTRIBUENDO SOLDI E RISO
Arco
FRANGILLI OUT (gu.l.g.) Dopo i primi due turni nella prova di Coppa del Mondo a Shanghai esce a sorpresa lolimpionico Michele Frangilli, al primo turno dopo lo spareggio con Weiss (Dan) 86. Gli altri azzurri sono tutti ai 16esimi: Nespoli vince su 64 su Havelko (Ucr) e oggi affronta Jon (N.Cor); M. Mandia batte 64 Gray (Aus) e tirer con Van Der Ven (Ola), men tre Zagami supera Weiss (Ger) 64 e se la vedr con Talukdar (Ind). Tra le donne eli minate al primo turno Sartori e Lionetti, battute 64 da Segina (Rus) e Ghapar (Malai), mentre passano ai 16esimi C. Mandia che vince 73 sulla Jager (Dan) e oggi tira con la Unruh (Ger), mentre la Va leeva ha avuto vita facile (60) contro la Nakamura (Giap) e se la vedr con la Al tangerel (Mong). rence (al meglio di 7). Marted. Eastern: PittsburghOttawa 41 (serie 10). We stern: Los AngelesSan Jose 20 (serie 10).

Lo scudetto tra Trentino e Alto Adige


ANTONIO GALIZIA

Rissa e voto di scambio Pacquiao nei guai


Manny Pacquiao dovr rispondere di aggressione fi sica e voto di scambio. Lex campione del mondo di sette categorie, da tempo entrato in politica nelle Filippine, sa bato sera stato protagoni sta di un episodio controver so a General Santos City.
Denaro e riso Secondo testi

Ippica Aversa 131511108


7 corsa m 2060: 1 Pirata di Mare (G. Scherillo) 1.17; 2 Point Lavec Canf; 3 Pat Hall; 4 Pegaso by Pass; 5 Polonius Como; Tot.: 9.64; 3,13, 4,31, 6,40 (106,36). Quint: n.v. Quart: e 5.666,33. Tris: e 1.124,72. OGGI QUINT A BOLOGNA AllArcoveg gio (inizio convegno alle 15) scegliamo Pa co (14), Paolo de Lucia (10), Push Up Val ley (11), Pegaso degli Dei (15), Pilcinella Vald (13) e Pettirosso Jet (8). SI CORRE ANCHE Trotto: Taranto (15.05) e Pontecagnano (15.20). Galoppo: Firenze (15.40).

Il countdown termi nato. Scatta stasera, in un Pala Gesteiner di Bolzano ancora una volta soldout, la finale scudetto di A maschile che vede protagonisti in un derby appassionante i cam pioni in carica del Bolzano e il Pressano. Per la prima vol ta a contendersi il titolo sa ranno due formazioni del Trentino Alto Adige, in una sfida inedita tra due squadre che nella regular season hanno chiuso ai primi due posti il girone A. Il Bolzano, che questanno ha gi messo in bacheca Coppa Italia e Su percoppa e nelle ultime due stagioni si aggiudicato cin que trofei di fila (scudetto, due coppe Italia e due Su percoppe), prover a bissare il triplete dello scorso an no.
Bolzano favorito I pronostici,

Atletica
ESORDIO FARAH (si.g.) Domani a Eagle Rock (Usa) debutto stagionale in pista per lolimpionico britannico Mo Farah, che correr i 5000 con Galen Rupp. PISTA MONDO (si.g.) A Fes (Mar). Donne. 3000: Noujani 85173 (mpm 13). A San Pa olo (Bra). Donne. Asta: Da Silva 4.53. A Ji nan (Cina).Uomini.200(2.8):XieZhanye 2058. Donne. Peso: Liu Xiangrong 18.63. A Colombo (Sri). Donne. Alto: Dusanova (Uzb) 1.93. A Riyadh (Ar.S). Uomini. Asta: Al Hizam (98) 5.27 (rn). MEZZE ITALIA (m.m.) Cos a Bellaria (Rn) nella Maratonina dei Laghi: Uomini: El Barhoumi (Mar) 1h0433; donne: Jepkur gat (Ken) 1h1521. Maratonina Corri a Lec ce. Uomini: J. Rono (Mar) 1h0456; donne: Labani (Mar) 1h1557. Orzinuovi (Bs), Mezza Bossoni. Uomini: El Barouki (Mar) 1h0748; donne: Wangoi 1h2328. A No ceto (Pr), Trofeo Zanfurlina di 10 km. Uomi ni: Karim (Mar) 3225; donne: Morlini 3605.

Nuoto
THORPE CONTINUA? (al.f.) Ian Thorpe, dopo aver saltato i Trials mondiali, parla del suo futuro a margine di un convegno per atleti e allenatori di Singapore e non esclude che possa provare a nuotare si no a Rio 2016. Sono eccitato dalle Olim piadi, ma non so se il mio corpo regger ancora per tutto questo tempo. Ora sto esplorando il nuoto e le tecniche, questo ci che davvero mi piace fare. Ho di nuovo lentusiasmo giusto per parlare ai giovani di questo sport. PRODIGIO RUSSO (al.f.) La 13enne Alexandra Chesnokova domina i 100 far falla ai campionati giovanili russi di Volgo grad in 10147. Anton Chupkov (16) vince 100200 rana in 10273 e 21578. BELMONTE PER I MONDIALI (pe.m.) Mi reia Belmonte disputer sei gare indivi duali ai mondiali di Barcellona: 400, 800, 1500 sl, 200 farfalla, 200 e 400 misti. Tre prove per Melanie Costa (100, 200, 400 sl), Marina Garca (50, 100, 200 ra), Duane Da Rocha (50, 100, 200 do) e Beatriz G mez (800 sl; 200, 400 mx).

Pasquale Maione, 31 anni SERVADIO

considerata anche la pesan te assenza tra gli ospiti del lazzurro Di Maggio, sono dalla sua parte. Ma io non mi fido dice coach Sandro Fusina , Pressano una squadra dalle mille risorse e mio compito sar raccogliere tutte le energie per affronta re una doppia sfida che va solamente vinta. Il Bolzano sar al completo e partir con Fovio, Sporcic, Turkovic, Gaeta, Radovcic, Gufler, Ma ione. Per noi un giorno

storico dice Fabrizio Ghe din, allenatore del Pressano a parte due giocatori (Sam paolo e Silva; ndr), siamo tutti debuttanti con la voglia di giocarci le nostre possibi lit fino in fondo contro un avversario che non battiamo dal 2007, per poi riservare una dedica speciale a Di Maggio. Gialloneri in cam po con Sampaolo, Bologna ni, Dallago, Da Silva, Gion go, Chist, Alessandrini. Nei due precedenti stagionali ha vinto, sempre di misura, Bol zano (3332, 2726).
Programma Andata oggi alle 20, diretta su Rai Sport 2, ar bitrano Bassi e Scisci; ritor no il 23/5 a Lavis (Tn).

moni, Pacquiao e i suoi uomi ni erano arrivati in citt con cinque mezzi tra i quali un tir carico di generi alimentari e stavano distribuendo, porta a porta, denaro e sac chi di riso agli elettori della provincia di Sarangani quan do un avversario politico, Al fredo Belgica, intervenuto per fermarlo, minacciando una denuncia per voto di scambio. Ne sarebbe nata una lite che avrebbe coinvol to, oltre al pugile, anche le sue guardie del corpo. Dopo lo scontro, Pacquiao e i suoi uomini sarebbero stati fer mati e condotti in carcere prima che lavvocato del pu gile, Geng Gacal, riuscisse a liberarli.
Per lamico Pacquiao non

Manny Pacquiao, 34 anni AFP

re voti quando il pugile si present per la prima volta al Congresso.


La replica Jeng Gacal, il re sponsabile dello staff di Pac quiao, ha risposto cos alle accuse mosse da Alfredo Bel gica. Sono stati loro a spin tonare i nostri uomini, a spa rare su di loro (sic) e a di struggere le nostre auto. Pac quiao ha solo sentito cosa stava succedendo via radio ed arrivato per mettere pa ce. Gacal ha anche negato che lex pugile sia stato trat tenuto in prigione. Sono stati fermati solo loro. Stan no facendo queste cose per disperazione.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Boxe Scorsese racconta Vinny Pazienza


(r.g.) Martin Scorsese, che in passato raccont la vita di Jake La Motta nel film Toro scatenato vincitore di due Oscar, porter sullo schermo la storia di un altro campione del ring di origine italiana: Vinny Pazienza (5010), nato nel 1962, ritiratosi nel 2004, mondiale leggeri nel 1987 e medi jr. nel 91, pugile dalla boxe spettacolare, oltre ventanni di attivit agonistica. A ini zio carriera nel 1984, guidato da Lou Du va, ha combattuto due volte in Italia (vit toria su Simili, battuto dal francese Mar bi). Genitori campani, ha affrontato tutti i migliori, passando dai leggeri ai superme di. Boxe spettacolare e carattere vivacis simo anche sul ring. Una vita spericolata. DAL CALCIO (r.g.) Sulla soglia dei 34 anni, Leon McKenzie, inglese di origini giamai cane, dopo una carriera ad alto livello nel calcio inglese da attaccante nella Premier League, ha deciso di seguire le orme del padre Clinton e dello zio Duke, debuttan do da professionista il 28 giugno a Lon dra. Suo pap prese parte ai Giochi di Montreal nel 1976, batt il nostro Zappa terra e perse da Sugar Ray Leonard, che vinse loro. Nei pro, divenne campione dEuropa superleggeri, superando Marti nese, sconfitto nellultimo match della carriera nel 1989 da Calamati, ancora per lEuropeo. Lo zio, ora suo allenatore, tra il 1986 e il 1992, fu europeo, poi mondiale mosca, gallo e supergallo, tentando inva no liride dei piuma. BUCCHERICOCCO (r.g.) Il 14 giugno a Roma, il locale Max Buccheri (1411) sfida il campione italiano supermedi Roberto Cocco (1291). la seconda volta che si affrontano, tre anni fa il match fin in pari t. A Guidonia (Rm) il 12 luglio ancora per la Bbt di Buccioni, derby romano tra il campione italiano leggeri Pasquale Di Sil vio (1641) alla prima difesa contro Ma nuel Lancia (701). 8513

Olimpiadi
AMICI BULGARI (si.g.) Firmato un proto collo di cooperazione tecnica tra Coni e comitato olimpico bulgaro verso Rio 2016. La firma ieri sera tra Giovanni Mala g e la pari ruolo Stefka Kostadinova, ex iridata e detentrice del record del mondo dellalto realizzato a Roma ai Mondiali di atletica del 1987, in carica dal 2005 e ap pena rieletta.

candidato nella circoscrizio ne di General Santos City, ma la sua presenza era legata al lamico Ronnel Rivera, che sta correndo per la carica di sindaco. Secondo testimoni, Rivera era con Pacquiao nel momento della rissa. Peo ples Champ Movement era gi stato accusato di compra

Rugby
CONFERMA LO CICERO C anche An drea Lo Cicero tra gli ultimi sei invitati dai Barbarians per le partite contro lInghil terra, il 26 maggio a Twickenham, e i Li ons, il 1 giugno a Hong Kong. Con lui nel gruppo dei 28 ci saranno anche Castro giovanni, Ghiraldini, Zanni e Parisse. TONIOLATTI E ONGARO (ma.p.) Giulio Toniolatti il primo nome nuovo nella rosa delle Zebre per la prossima stagione. Il trequarti romano lascia Treviso dopo una stagione. Intanto il team manager Fabio Ongaro in Giappone per uno stage sulla mischia con Eddie Jones, ct della nazio nale nipponica e suo ex allenatore ai Sa racens nel 20082009. ANSBRO LASCIA A soli 27 anni, Joe An sbro lascia il rugby giocato. Il centro scozzese dei London Irish, 11 caps tra il 2010 e il 2012, si era fratturato una verte bra cervicale durante unamichevole con tro il Munster nellagosto scorso. Unin tensa riabilitazione non bastata: i medici non gli hanno dato il via libera allagoni smo. ADDIO PIRAN (i.m.) morto per un malo re mentre era in bicicletta Federico Piran, 57 anni, tallonatore del Petrarca campio ne dItalia nel 1977 e 1980. Funerale doma ni nella chiesa di S. Agostino ad Albigna sego (Pd). COCAGI A PARIGI (i.m.) Andrea Cocagi, 19enne ala figiana della retrocessa LAquila, passa allo Stade Francais di Ser gio Parisse con il quale ha firmato un con tratto biennale per il centro di formazione del club.

Vela VENTO PER GAREGGIARE

Hockey ghiaccio COI CECHI

Varie PER SPORTS ILLUSTRATED

Ippica LAMMISSIONE

Americas Cup Limite 18 nodi?


(r.ra.) Dopo lincidente di Ar temis a San Francisco si lavora per garantire la sicurezza dei velisti che saranno a bordo de gli AC 72. stata creata una Commissione formata da sei esperti (nessuno dei quali ita liano) composta da: Iain Mur ray , Sally Lindsay Honey, John Craig , Chuck Hawley, Vincent LauriotPrevost, Jim Farmer che investigher e far le sue raccomandazioni per evitare che si verifichino altri incidenti come quello che costato la vita ad Andrew Bart Simpson. I Challenger, sempre per tute lare lincolumit degli atleti hanno fatto al Defender alcu ne richieste: la pi importante quella di ridurre lintensit del vento prevista per regatare (si parla di un massimo di 18 nodi, addirittura inferiore a quella dei vecchi AC del 2007 che era di 23 nodi). Gli americani, che per motivi televisivi, volevano che i cata marani regatassero con vento tra i tre e i trenta nodi, accette ranno?

Quarti iridati C la Svizzera

Mayweather il pi ricco
Per il secondo anno di fila, Floyd Mayweather latleta pi ricco del mondo. Nella classifica di Sports Illustrated il pugile imbattuto al primo posto con i 90 milioni di dolla ri che guadagner nel 2013. Mayweather potrebbe arrivare a 128 milioni con leventuale difesa, a settembre, del titolo iridato Wbc dei welter. Secon do LeBron James: la stella dei Miami Heat a 56,5 milioni di dollari. Terzo il quarterback di New Orleans Saints Drew Bre es, a 47,8 milioni di dollari, mentre Kobe Bryant (Los An geles Lakers) quarto posto con 47 milioni di dollari. Ap pena quinto Tiger Woods, nu mero 1 del golf e atleta pi ric co al mondo tra 2004 e 2011, con 40,8 millioni di dollari. Al di fuori degli Stati Uniti co manda David Beckham. Il cen trocampista inglese del Paris SaintGermain tocca 48,3 mi lioni di dollari. Al secondo po sto Roger Federer (43,4 milio ni di dollari) mentre Fernando Alonso terzo con 42 milioni di dollari.

Dettori: Coca per debolezza

Lo svizzero Reto Suri AFP

Lanfranco Dettori, 42 anni AP

(m.l.) Il Mondiale Gruppo A in Svezia e Finlandia entra nel vi vo da oggi con le partite dei quarti di finale. Il programma si apre a Helsinki con Russia Stati Uniti (nel girone fin 53 per i russi che in pi oggi po tranno contare sullapporto di Alexander Ovechkin). A Stoc colma la sorprendente Svizze ra (solo vittorie fin qui) af fronta una Repubblica Ceca sempre a podio nelle ultime tre edizioni (un oro 2010 e due bronzi 2011 e 2012). Quindi toccher ai padroni di casa: la Finlandia alla Har twall Arena appare favorita sulla Slovacchia (finalista 2012); mentre alla Globe Are na, la Svezia si trover di fron te lostacolo Canada, campio ne olimpico in carica ma sem pre uscito nelle ultime tre edi zioni ai quarti.
PROGRAMMA A Helsinki (Hartwall Are na) Oggi: RussiaUsa (12, diretta Spor titalia 2); FinlandiaSlovacchia (17.30, diretta Sportitalia 2). A Stoccolma (Glo be Arena) Oggi: SvizzeraR. Ceca (14.45); CanadaSvezia (20.15, diretta Sportitalia 2).

Cos esplicitamente non lo aveva mai fatto, ma a pochi giorni dal termine della squa lifica di sei mesi e dal suo ri torno alle corse (luned a Lei cester) Lanfranco Dettori ha ammesso che la positivit che ha provocato la sospensione dovuta allassunzione di co caina, rilevata in un test del 16 settembre 2012 Lon gchamp. Le cose andavano male ha dichiarato Frankie ero depresso e sono cadu to in un momento di debolez za, pagando tutto a caro prez zo. E sullormai prossimo rientro: Sinceramente al momento provo vergogna e imbarazzo perch mi rendo conto di aver deluso la gente. Ma spero di sentirmi meglio presto, ho trascorso questi sei mesi senza fare la cosa che pi amo di pi: le corse.
NIENTE MAIN Ieri a Caen, Main Wise As ritirato sul campo nel Prix Ducs de Normandie (m 2400) A segno Texas Charm (J. Dubois) in 1.12.1 davanti al vincitore dellAmrique Royal Dream e a Roxane Griff.

ABATANGELOBARLETTA (r.g.) La Lore ni boxe ha completato il programma del 31 maggio a Rivarolo Canavese (To) imper niato sul tricolore mediomassimi tra lo sfidante Stefano Abatangelo (1621) e il campione Emy Barletta (131). Gli altri ma tch. Medi: Murgia (11) c. Furlan (26165), Zerbini (12) c. Camino (d); welter: Mora no (1) c. Acatullo (1); supermedi: Sabau (Rom. 6) c. Adochitei (Rom. 12) sui 6 round. MASSIMI EUROPEI (r.g.) Raggiunto lac cordo per la difesa europea massimi del bulgaro Kubrat Pulev (17) 32 anni, contro lo sfidante Tyson Fury (Ing. 21) 25 anni. Lincontro si disputer in Inghilterra a lu glio.

Tennistavolo
MONDIALI ED ELEZIONI Stefano Bosi non ce la fa nella corsa alla presidenza dellIttf.AParigivienerielettoilcanadese Adham Sharara con 149 voti contro i 53 di Bosi, al quale mancato allultimo mo mento lappoggio della Cina, che pure lo aveva garantito insieme allAsia, ma che ha preferito accordarsi con Sharara. Proseguono i Mondiali individuali. Tutti fuori gli azzurri nel singolo. Nel tabellone principale maschile, Stoyanov battuto 43 da Mattenet (Fra), Bobocica 40 da Paykov (Rus). Nel femminile, Stefanova batte 40 Kumaresan (Ind) e poi perde 40 con Hu Limei (Cina).

Golf Molinari in Bulgaria al Volvo Match Play


Francesco Molinari in campo da oggi al Volvo World Match Play Championship sul tracciato del Thracian Cliffs Golf & Be ach Resort, a Kavarna, per un insolito passaggio del circuito in Bulgaria. I con correnti sono stati divisi in otto gironi. Ogni gruppo composto da tre giocatori che si incontreranno con girone allitalia na e classifica a punti. Ottavi di finale e quarti sabato, semifinali e finale domeni ca.

Varie
CAMPIONATI UNIVERSITARI Da oggi a Cassino i campionati universitari: 5000 persone per 50 delegazioni gareggeran no in 28 diverse specialit, dal calcio al rugby a 7, dallatletica al beach volley. PEDALATA PER LA PACE (al.f.) Domeni ca si svolger la Pedalata per la pace, cicloturistica di 153 km con partenza e ar rivo a Carpi (Mo) lungo un percorso che attraverser le zone colpite dal terremo to. Allevento benefico organizzato da Rock No War, parteciperanno il campione olimpico di sci alpino Giuliano Razzoli, lex pallavolista Andrea Lucchetta, il vincitore di due giri dItalia Gilberto Simoni e il can tante Paolo Belli.

Hockey ghiaccio
BORGATELLO AL VAL PUSTERIA (m.l.) Colpo di mercato del Val Pusteria che ha annunciato lingaggio del 31enne difenso re azzurro Christian Borgatello (ex Bolza no e Milano Vipers). PLAYOFF NHL (m.l.) Semifinali di Confe

Artemis dopo lincidente AFP

Floyd Mayweather, 36 anni REUTERS

50

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 16 MAGGIO 2013

Gli annunci si ricevono tutti i giorni su:

www.piccoliannunci.rcs.it agenzia.solferino@rcs.it
oppure nei giorni feriali presso lagenzia:

MILANO Piazzale Cadorna, affittasi ufficio arredato 300 mq 8 locali portineria euro mensili 5.700 + 500 spese CE: G - IPE: 178,25 kWh/mca. Tel. 335.20.75.86. No agenzie. BILOCALI /trilocali - MM Turro nuova costruzione da 132.000 possibilit box. CE: B - IPE: 33 kWh/mq/a 02.88.08.31 BRERA nuovo attico con terrazzo panoramico vista castello. Salone doppio, patio, 3 camere, cucina, 3 servizi, balconi, possibilit box. CE: C - IPE: 65,85 kWh/mqa. www.filcasaservice.it 02.89.09.36.75 CORDUSIO. Palazzo storico restaurato, appartamento con salone affrescato, camino ottocentesco, sala pranzo con boiserie, cucina, 6 camere, 5 bagni. Esposizione: giardino e colonnato. Valore da Progetto CE: D - IPE: 104,5 kWh/mqa 02.89.09.31.72 02.88.08.31 EMANUELE FILIBERTO elegante nuova realizzazione. Soggiorno, cucina abitabile, camera matrimoniale, seconda camera, doppi servizi, logge coperte. Disponibilit box. CE: A - IPE: 28,5 kWh/mqa 02.34.93.16.65 02.88.08.31 LAVATER splendido appartamento 6 piano mq 245 terrazzo balconi box posto auto. CE: F - IPE: 175 kWh/mqa 338.50.42.726 PLUTARCO signorile nuovo attico panoramico, soggiorno angolo cottura, 2 camere, biservizi. Condizionamento e riscaldamento autonomo. Valore da progetto. CE: B - IPE: 50,46 kWh/mqa. 02.48.10.19.42 PORTA VOLTA epoca. Totalmente ristrutturato. Ampio soggiorno, due camere, biservizi, angolo cottura. Possibilit box. CE: B - IPE: 36,8 kWh/mqa. 02.34.93.07.53 VENDONSI due noti preziosi palazzi nell'elegante centro storico di Milano 327.61.92.034 ZARA edificio in fase di accurata ed elegante ristrutturazione: bilocali - trilocale da euro 150.000,00. Valore da progetto CE: E - IPE: 133,94 kWh/mqa 02.49.45.87.61 SOCIET d'investimento internazionale acquista direttamente appartamenti e stabili in Milano. 02.46.27.03 ABBIAMO Liguria Cinque Terre golfo euro 79.000 nel 2011 costava euro 135.000 mare a 100 m splendide suite alberghiere pronte nuove arredate con terrazzi piscina beauty-farm sala colazione ascensore e tanto altro. Erano 63 ne restano 6. Si vende a questa cifra solo con atto e pagamento immediato altrimenti saluti. CE: C - IPE: 84 kWh/mqa. Tel. 035.47.20.050 MENTONE Centro novit! Esclusivi appartamenti nuovi. Mare a piedi. Da Euro 142.500! italgestgroup.com 0184.05.55.50 EXCELSIOR (Rapallo) fronte mare, affittasi annualmente appartamento piano alto, due camere, doppi servizi, soggiorno, angolo cottura box auto. 339.15.00.723 Hotel Sporting tre stelle tel. 054.19.54.600 www.sportinghotelgabicce.it panoramico, sul mare. Climatizzato. Piscina, parcheggio. Possibilit tutto compreso. Pensione completa da euro 43,00 a euro 75,00. Richiedete piano famiglia. PIETRA LIGURE albergo Principe vicinissimo mare offerta giugno settimana in pensione completa da euro 38,00 luglio 52,00. Sconto bambini. Tel. 019.61.59.02. RIMINI Rivazzurra Hotel Eva Tel. 0541.37.25.26 Rinnovato, climatizzato. Vicinissimo mare. Confortevole. Cucina casalinga, specialit marinare. Buffet antipasti. Bevande gratis. Giugno 38,00/41,00, Luglio 46,00, Agosto 48,00/58,00, Settembre 40,00. Sconto famiglie. PORTA VENEZIA - uffici - affittasi 1000 mq divisibili, ingresso indipendente, posti auto. CE: F - IPE: 61,21 kWh/mca 02.88.08.31

Milano Via Solferino, 22


tel.02/6282.7555 - 02/6282.7422, fax 02/6552.436
Si precisa che ai sensi dellArt. 1, Legge 903 del 9/12/1977 le inserzioni di ricerca di personale inserite in queste pagine devono sempre intendersi rivolte ad entrambi i sessi ed in osservanza della Legge sulla privacy (L.196/03).

AGRITURISMO privatamente vendita astigiano terreno, alloggi, camere ospiti, salone pergolato, dehor, capannone, box, cavalli maneggio fienile, piscina. fattorialovera.it 347.24.17.635

ATTIVIT da cedere/acquistare artigianali, industriali, turistico alberghiere, commerciali, bar, aziende agricole, immobili. Ricerca soci. Business Services 02.29.51.80.14 RICEVITORIA storica, Milano centro, tutti i giochi, cedesi. Tel. 339.52.03.941. VENDESI pastificio campano produttore di pasta secca e fresca confezionate in ATM. Siamo presenti in qualche GDO del nord. Inviare manifestazione di interesse con i propri dati. Sarete contattati per fissare un primo incontro conoscitivo. E-mail: pastificio@live.it

A AABAA Naturalmente relax. Piacevoli massaggi rilassanti completi. www.tantrabodymassage.it 02.29.40.17.01 - 366.33.93.110. ABBANDONATEVI in un momento di relax e benessere. Massaggi olistici. Centro italiano. 02.36.76.76.86. ABBANDONATI a trattamenti benessere da euro 40. www.body-spring.it 02.91.43.76.86. AMBIENTE elegante: coccole con peeling in bagno turco e massaggio relax per il tuo corpo. 02.87.06.93.30 CENTRO massaggi di via Paullo - Milano - sempre aperto. Massaggi olistici. 02.54.10.21.68

AMMINISTRATIVA pluriennale esperienza, ottime doti organizzative, seria responsabile, offresi mansioni segreteria/amministrazione/contabile. Cell. 349.47.95.030 AMMINISTRATIVA 52enne responsabile ufficio amministrativo autonoma sino bilancio pre imposte gestione finanziaria e del personale offresi parttime zona Milano est. 347.89.00.291 CAPO cantiere esperienza pluriennale nel residenziale, industriale, infrastrutture, tracciamenti, coordinamento fornitori e squadre, preposto sicurezza. 338.25.24.574 RESPONSABILE amministrativo. Esperienza aziende multisettore. Bilanci, fiscale, finanza, controllo, estero, personale. 347.63.67.628. ISCRITTO camera di commercio di Bergamo ruolo agenti e rappresentanti di commercio, enasarco, plurimandatario, perito, meta giurisprudenza, inglese, offresi, Tel: 320.44.78.378. valter.orru@alice.it CINQUANTENNE esamina proposte eventualmente portiere notturno anche stagionale, autista disposto viaggiare Italia. Tel: 348.56.55.878. RAGIONIERE pensionato esperto co.ge, fisco, iva, bilanci, dichiarazioni gestirebbe part-time contabilit piccola impresa.Tel. 340.22.76.728

GABICCE MARE

ACQUISTIAMO Argento, Oro, Monete, Diamanti. QUOTAZIONI:

ORO USATO: Euro 22,25/gr. ARGENTO USATO :

CAPANNONE nuovo, Lonate Pozzolo (Va) - Via Magenta, 29 vendesi/affittasi, 2.680 mq. + 450 mq. uffici arredati, 2 campate h. 12 mt, 1 campata h. 8.50 mt, completo di tutti gli impianti tecnici e cabina 630 Kw, CE D, 41,26 kWh/mc. Tel. 335.20.75.86. CAPANNONI 1000 - 2000 mq, affittansi Samarate (Va), vicinanze Malpensa, uso industriale, con carri ponte. CE-EPH Classe D, 32,08 kWh/mca. Tel. 335.20.75.86. ORTINA D'AMPEZZO affittasi negozio in Corso Italia, 45 mq. ca. Ampia vetrina e vani retrostanti per ufficio e deposito. Inintermediari. Tel: 338.38.65.655

Euro 295,00/kg. GIOIELLERIA CURTINI via Unione 6 - 02.72.02.27.36 335.64.82.765 MM Duomo-Missori

ABBANDONATI a donne unicamente per te! Troverai quella giusta! 899.996.101 da 32 centesimi/minuto. VM18 MCI. CERCHI nuovi incontri? Evasioni intriganti? Semplice, veloce, economico. Chiama 899.996.101 da 32 centesimi/minuto. VM18 MCI. RAMONA trasgressiva 899.842.473. Viziosa 899.842.411. Euro 1,30min/ ivato. VM18. Futura Madama31 Torino.

CQUISTIAMO brillanti, gioielli firmati, orologi marche prestigiose, monete, argenteria. Il Cordusio 02.86.46.37.85

Lappuntamento quotidiano 7 GIORNI SU 7 Annunci IN EVIDENZA


Spettacoli
Saldi Shop

CASA

DISEGNATORI meccanici, macchine speciali, impianti oleodinamici, ingranaggi, carpenterie pesanti, societ ingegneria cerca. 02.34.93.80.17.

BANCHE multinazionali necessitano di appartamenti o uffici. Milano e provincia 02.29.52.99.43. MULTINAZIONALE cerca per dipendente trilocale / quadrilocale in Milano zona servita. 02.67.47.96.25

Ogni giorno oltre 8 MILIONI DI LETTORI con labbinata Corriere della Sera e Gazzetta dello Sport nelle edizioni stampa e digital
www.piccoliannunci.rcs.it agenzia.solferino@rcs.it www.piccoliannunci.rcs.it agenzia.solferino@rcs.it

Corsi

Viaggi

Mostre

Eventi Ristoranti

LAVORO

compriamo contanti, supervalutazione gioielli antichi, moderni, orologi, oro, diamanti. Sabotino 14 Milano. 02.58.30.40.26

PUNTO D'ORO

automobili e fuoristrada, qualsiasi cilindrata, pagamento contanti. Autogiolli, Milano. 02.89504133 - 02.89511114.

ACQUISTIAMO

Gli annunci si ricevono tutti i giorni feriali anche nella tua citt: BRESCIA : Sales Solutions T. 030/3758435, F . 030/3758444 COMO : T. 031/24.34.64, F . 031/30.33.26 CREMONA : Uggeri Pubblicit s.r.l. T. 0372/20.586, F . 0372/26.610 GENOVA : T. 010/218783 MONZA : SPM Monza Brianza s.r.l. T. 039/394.60.11, F . 039/394.60.55 OSIMO-AN : T. 071/72.76.077 071/72.76.084 PALERMO : T. 091/30.67.56, F . 091/34.27.63 PARMA : Publiedi srl T. 0521/46.41.11, F . 0521/22.97.72 RIMINI : InAdrias Servizi Pubblicitari s.r.l. T. 0541/56.207, F . 0541/24.003 ROMA : In Fieri s.r.l. T. 06/98.18.48.96, F . 06/92.91.16.48 TORINO : T. 011/50.21.16, F . 011/50.36.09

GIOVED 16 MAGGIO 2013

LA GAZZETTA DELLO SPORT

51

TERZO TEMPO
GazzaFocus

LETTERE

Domani il compleanno festeggiato da tanti sport

Bianco e Nero
A CURA DI ANTONIO DI ROSA Fax: 0262827917. Email: gol@rcs.it

Da Puskas al Sei Nazioni lOlimpico ha 60 anni


Linaugurazione il 17 maggio del 53 con ItaliaUngheria e Giro Poi la boxe, Berruti, Chinaglia e Totti. Ma pure Vasco Rossi...
VALERIO PICCIONI

Moratti confermi Strama e poi svecchi la squadra


Volevo chiedere al presidente Moratti come fa Stramaccioni a invocare la sfortuna, in parte anche vera, quando a gennaio ha dato lok allarrivo di Schelotto, con prezzo e caratteristiche conosciuti. Gli acquisti di gennaio si fanno per una necessit specifica: certamente Schelotto stato un acquisto molto di scutibile.
Giuseppe Bonotto

LALBUM LOLIMPIADE, GLI SCUDETTI, IL RUGBY


1 2

Puskas, DAgata, Berruti, Riva, Chinaglia, Mennea, Brehme, Giovanni Paolo II, Totti, Vasco Rossi, Parisse. Che cosa lega tutta questa gente? Facile: uno stadio, lOlimpico di Roma, dove quel di Roma roba recente, perch anche lo stadio di Torino dal 2006 si chiama Olimpico. La struttura compie domani 60 anni anche se nella stessa area ebbe un predecessore, lo Stadio dei Ci pressi, inaugurato durante il fascismo. Era il 17 maggio del 1953, faceva caldo, in tribuna cera il presidente della Repub blica Luigi Einaudi, sulla Gaz zetta dello Sport fu Gianni Bre ra a riassumere il giudizio in ternazionale sul battesimo: Giornalisti stranieri oggi non hanno esitato a definirlo stu pendo.
Mamma e pap Il progetto era

LInter una delle grandi in sofferenza. La stagione pro metteva traguardi diversi poi tutto crollato. Intanto una marea di infortuni che non si pu spiegare soltanto con la fatalit. Poi una serie di acquisti discutibili, compreso quello di Schelotto. Infine Stramaccioni, il tecnico di cui si discute molto. Moratti sembra intenzionato a confermarlo e non sbaglia ma a una con dizione: il presidente deve lanciare un messaggio forte a tutti. Ai dirigenti per fargli capire che questo tecnico linvestimento giu sto. Ai giocatori per fargli capire che non sono ammessi giochini sulla panchina. E ai tifosi. La campagna acquisti deve puntare a uno svecchiamento della squadra e a un rafforzamento che aiuti Strama a costruire un gruppo competitivo. Poi spetter allalle natore dimostrare, senza appelli e senza scusanti, il suo valore.

Quel Milan fortunato


Non credo davvero che alla fine, come dicono in tanti, gli errori arbitrali si compensa no. Il campionato del Milan ne una dimostrazione. I rossoneri sono stati davvero fortunati con le sviste degli arbitri purtroppo a scapito di una Fiorentina sorprenden te, a tratti spettacolare che ha un gioco migliore di quello del Milan, esaltatosi solo contro il Barcellona nellan data di Champions League. Anche nellultima giornata stato negato un rigore solare alla Roma e mi meraviglio che qualcuno abbia valutato positivamente la direzione di Rocchi. I giallorossi potevano vincere e i viola si sarebbero avvicinati ancora di pi (1 punto invece di due). Il Milan terzo e la Fiorentina quarta una solenne ingiustizia. Per colpa degli arbitri. Peccato.
Michele Grotti

stato affidato a Carlo Roccatel li e dopo la sua morte ad Anni bale Vitellozzi. Cerano cento mila persone quel 17 maggio, in mille avevano fatto notte fuori dai cancelli per entrare per primi. LUngheria dei gran di, gol di Hidegkuti e doppietta di Puskas, diede una lezione alla nostra Nazionale; poco do po, in pista, Giuseppe Minardi vinse la tappa NapoliRoma del Giro dItalia. Calcio pi ci clismo. Perch lOlimpico sta to ed lidea che sport sia una parola plurale, con una mam ma, le Olimpiadi, e un pap, il calcio, che ne il suo pi assi duo frequentatore da sempre. Mamma e pap non sono an dati sempre daccordo in tutto questo tempo, perch allOlim pico la partita si vede male, perch dicono i calciofili mannaggia alla pista, perch i guai e le violenze intorno al pallone hanno moltiplicato le barriere daccesso. Ma intanto lo stadio s guadagnato una nuova giovinezza e per la fina le Champions 2009 diventato un impianto elite per lUefa.
Rugby e Depeche E lo strepitoso

1. Lo stadio Olimpico pieno per il match di rugby ItaliaIrlanda di marzo; 2. LItalia sfila allOlimpiade di Roma del 1960; 3. Lo stadio prima dei Mondiali 90; 4. Lo scudetto 83 della Roma FAMA ANSA

definitivamente. E cos co minciato il processo a Zam parini. Io non smetter mai di ringraziare il presidente per le grandi emozioni vissu te, per la Champions sfiorata, per la finale di Coppa Italia. Tutti dicono: il Palermo me rita la A: ma guardandomi intorno, con i cumuli di im mondizie, il traffico pazze sco, case abbattute per abuso edilizio, ragazzini per strada, mi chiedo se sar vero? Ma noi palermitani abbiamo aiu tato Zamparini a realizzare i suoi progetti? E mai possibi le che allo stadio, anche dopo grandi affermazioni, ci siano cos pochi abbonati? Anche lui ha commesso degli errori, nessuno perfetto. Grazie Maurizio.
Manfredi Muscolino

70200 7

la capienza Ma il numero ufficiale viene spesso ridotto nelle partite per ragioni di sicurezza

milioni Il costo di gestione dello stadio Olimpico per un anno. Il proprietario il Coni
dopo aver studiato sul libro di chimica fra le semifinali e la fi nale. Gli Europei del 68: Riva Anastasi, Jugoslavia battuta, vince lItalia. E gli scudetti, qui ne sono stati festeggiati quat tro, due per uno. I Mondiali di atletica dell87, i trionfi di Pa netta e Damilano, ma anche la vergogna del salto allungato di Evangelisti. E le notti magiche di Italia 90, il trionfo tedesco, Maradona fischiato e battuto dal rigore di Brehme. Ancora rigori nel 96, quelli che danno la Champions alla Juve contro lAjax. 12 anni prima avevano fatto felice il Liverpool contro la Roma e fatto piangere uno stadio e un bel po di citt.
Il Papa antidoping Ma ci sono

tivi attaccando il doping e uno sport che tradisce la centrali t della persona. E una corsa podistica, alle 6 del mattino, lAlbarace, con mille atleti (nu mero chiuso!) che per la prima volta vedono lo stadio da sotto e su facebook qualche minuto dopo tutto un tripudio di ma quant lungo il campo! o io sullerba di Totti, il cal ciatore che il 27 ottobre com pir 20 anni di Olimpico. Quindi lo stadio surreale. 1997, in decine di migliaia tifa no in una partita che si gioca altrove: solo il tabellone pro ietta FiorentinaRomaO il 14 maggio del 2000: dopo La zioReggina tutti a seguire con radioline e telefonini quel Pe rugiaJuve sotto lacqua, so speso e poi ripreso, fino alla pazza gioia biancoceleste.
I giorni neri Ma lOlimpico sta

LA CELEBRAZIONE

Gioved 23 il ricordo con Boniperti


Giorni di passione per lo stadio Olimpico. Il calendario degli impegni molto fitto. Domenica si chiuderanno le fatiche di campionato con lappuntamento serale con Roma Napoli, il giorno dopo previsto il tradizionale Derby del Cuore per solidariet, ma levento pi atteso del momento la finale di coppa Italia Roma Lazio, il 26 maggio, dopo il lungo batti e ribatti su orario e data stoppato dalla decisione del Tar che ha confermato lorario delle 18. A quel punto toccher il 6 giugno al Golden Gala Mennea di atletica, con un cartellone illuminato per la terza volta dallo show di Usain Bolt, che un anno fa fece le prove generali delle Olimpiadi sulla pista di Roma, divertendosi poi a gigioneggiare con il pubblico con tanto di maglia della nazionale azzurra di calcio addosso. Dopo gli sprint, i salti e i lanci, la parola, anzi la voce passer alla musica. Gioved 23 maggio invece prevista una cerimonia del Coni per ricordare i sessantanni dello stadio. In occasione della consegna del Premio Bearzot, un ospite donore rievocher quel primo giorno dellOlimpico: si tratta di Giampiero Boniperti, capitano azzurro in quellItalia Ungheria 0 3 che diede linizio a una grande storia.

successo del Sei Nazioni, che ha qui la sua casa dal 2012, ne ha celebrato la salute di ferro, pi forte persino della neve. Per non parlare delle stagioni dei concerti: in arrivo i Depe che Mode e Roger Waters, il primatista in questo campo Vasco Rossi, che si esibito qui per cinque volte. Concerti che a volte valgono ormai 56 par tite di campionato come ritor no economico per il padrone di casa, il Coni. Nel ventre dello stadio abitano anche diverse federazioni, dal ciclismo al nuoto passando per il rugby: 500 persone lavorano ogni giorno allOlimpico. Ci sono anche quattro palestre, dove vivono tennis tavolo e ginnasti ca artistica.
Riva e Maradona Uno stadio

to anche un pezzo oscuro della storia dItalia, il fallito attenta to progettato dalla mafia per LazioUdinese del 31 ottobre 1993. Il giorno pi nero quel lo del 28 ottobre del 1979, quando un razzo lanciato dalla Curva Sud colp uno spettatore in Curva Nord. Vincenzo Papa relli stava mangiando un pani no: aveva 32 anni. Oggi una targa lo ricorda in Curva Nord, mentre in Curva Sud c lomaggio agli operai morti per i lavori per Italia 90.
I vetri di Pietro Infine loggi.

Io, invece, penso che alla fine tutto si compensa. Una mano in pi o in meno non cambia la sostanza delle cose. Il Milan protagonista di una rimonta clamorosa visto che alla settimaottava giornata navigava nei bassifondi della classifica. Se si trova al terzo posto anche merito suo, non grazie ai favori arbitrali. E ve ro che ci sono stati errori pro Milan ma anche le altre squa dre hanno subto o ricevuto qualcosa da chi dirige le parti te. Detto questo, se fossimo ancora un Paese calcistica mente forte, avremmo quattro posti a disposizione per la Champions e anche la Fioren tina sarebbe dentro. Ma non cos. Un punto o due di vantag gio non fa differenza perch il Milan costretto a vincere. Un pari a Siena (la Fiorentina a Pescara dovrebbe farcela a conquistare i tre punti) lo con dannerebbe al quarto posto: in caso di parit passano i viola.

Capisco la sua amarezza per la retrocessione del Paler mo in B e condivido alcune opi nioni da lei espresse. Non si pu crocifiggere Zamparini per gli errori di questanno. Non si pu dimenticare che Palermo passata dal purga torio della B al paradiso della A grazie ai suoi investimenti. Ha scelto collaboratori compe tenti che hanno portato a Pa lermo grandi giocatori (Cava ni, Toni, Pastore, Barzagli, Grosso, Miccoli e tanti altri) e grandi allenatori come Guido lin. Questa stagione nata ma le e finita peggio per i continui cambiamenti in panchina. So no convinto che con Sannino dallinizio alla fine il Palermo sarebbe rimasto in A.

Il Barcellona senza Messi


Vi avevo scritto che il Barcel lona era Messi e basta. Rispo sta della Gazzetta: non ve ro. In questo caso basta se dersi sulla riva del fiume ed aspettare. Con largentino se minfortunato si visto che fi ne ha fatto la squadra spa gnola. Certo, se negate levi denza...
Stefano Ferrari

multi, fedele alla sua grande storia. Le Olimpiadi del 60. Berruti che vince i 200 metri

anche pagine meno note. Ecco la boxe, nel 1956: Mario DAgata campione del mondo dei pesi gallo. O 50mila spetta tori per i campionati studente schi negli anni 50. E un mar ciatore, Abdon Pamich, che stabilisce il record del mondo dei 50 chilometri su pista nel 1961. Senza dimenticare Papa Giovanni Paolo II che nel 2000 celebra il Giubileo degli Spor

Oggi sulle vetrate dellOlimpi co c scritto Golden Gala Pie tro Mennea. Lui, Pietro, cono sceva bene questo stadio. Laveva riempito da olimpioni co, il 5 agosto 1980, nel primo Golden Gala. Da lass, al lOlimpico arriveranno pure i suoi auguri.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Dice grazie a Zamparini


Dopo anni di successi il Pa lermo torna in B per la gioia degli anti Zamparini (ma non dovrebbero essere tifosi rosa nero?). Il gol del grande ex Luca Toni, proprio colui che ci aveva riportato dopo tanti anni in serie A, ci condanna

Chiunque le abbia dato quella risposta aveva ragione. Messi fondamentale per il Barcellona, un grande valore aggiunto. Ma senza Xavi, Inie sta, Pedro e tutti gli altri la sua bravura non sarebbe esaltata. Prova ne sia che quando gioca nellArgentina, dove non ci so no gli stessi meccanismi e gli stessi uomini, fa fatica e poche volte decisivo.

52

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 16 MAGGIO 2013

ALTRI MONDI

Il fatto del giorno


A CURA DI GIORGIO gda@gazzetta.it

_leconomia in crisi

A
UNICREDIT ASSUME S

MAGGIORANZA DIVISA

DELL'ARTI

Ma perch in Italia la recessione sembra non finire mai?


Il Pil cala per il 7 trimestre di seguito: la striscia negativa pi lunga registrata finora. Tutta lEuropa in difficolt: anche la Francia soffre
Landamento del Pil si se gue a trimestri (gennaiofeb braiomarzo, eccetera) e il pri mo trimestre del 2013 andato molto male: 5% rispetto allul timo trimestre del 2012 (ottobre novembredicembre). Brutto anche il confronto con il genna iofebbraiomarzo 2012: 2,3%. Il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, ha rilevato che, se si guarda al Pil del 2007, sia mo scesi di un 9%, cio ci man cano ben pi di 100 miliardi di ricchezza. Gli esperti o i co siddetti esperti saspettavano una situazione un poco miglio re: 0,4% sul trimestre prece dente, 2,2 sul 2013. Se riuscissi mo a pareggiare nei tre trime stri che mancano alla fine del lanno, ci troveremmo con un 1,5% del 2013 sul 2012. In real t, direi che piuttosto probabi le trovarsi a quel punto pi vici ni al 2 che al 1,5. Tutti questi numeri o tutte queste percen tuali sono da prendere in ogni caso col beneficio dinventario: il primo trimestre del 2013 fini to da 45 giorni, troppo poco per avere un quadro completo. E in fatti nelle settimane successive si proceder ad aggiustamenti su aggiustamenti e il dato defi nitivo, certo, documentato su gennaiomarzo 2013, si avr pi o meno a gennaio prossimo. Questo non autorizza nessuno allottimismo: gli aggiustamenti possono anche peggiorare il quadro.
Operai in un cantiere edilizio: il settore ha perso 500 mila posti di lavoro in 4 anni ANSA

Lite su Imu e giustizia: alta tensione tra Pd e Pdl

1 Da quanto tempo siamo in re


cessione, cio il Pil va gi?

4
I NUMERI
i cali del Pil Sono sette i cali consecutivi registrati del Pil italiano: si tratta di un record assoluto da quando ci sono le rilevazioni (si inizi a farle nel 1990)

3 la prova che la politica della


Merkel sbagliata, e che lau sterit tanto spinta un male.

Questo il settimo calo conse cutivo, una cosa che, da quan do si fanno queste rilevazioni (1990), non sera mai vista. entrata in recessione anche la Francia, il cui trimestre ha se gnato un 0,2%. Perch un Pa ese si consideri in recessione, bisogna che sul Pil ci sia il se gno meno per due trimestri consecutivi. quello che ca pitato ai francesi, i quali giura no che per il resto dellanno le cose andranno meglio e che a dicembre segneranno un +0,1%. Mah.

2 I tedeschi?
Non andata granch neanche a loro. Sullultimo trimestre hanno un vantaggio di +0,1%. Dicono che dipeso dal mal tempo, una settantina quasi di giorni di pioggia. Una faccen da che riguarda anche noi e che pagheremo con scarsit, cio prezzi pi alti, cio impor tazioni, per patate, pomodori eccetera. In generale lEurozo na, cio i 17 paesi in cui circola leuro, sono scesi dello 0,2%. Tutta lUnione, 27 paesi, an data gi dello 0,1. Insomma andiamo male pi o meno tut ti, a parte gli inglesi cresciuti di un +0,3.

la flessione nel 2013 Il prodotto interno lordo calato del 5% nei primi tre mesi del 2013 rispetto allultimo trimestre 2012. Mentre sceso del 3% rispetto a un anno fa

5%

Chi sa. Intanto, comodo per tutti prendersela con Berlino, un magnifico alibi per i politici di ogni latitudine. Oxford Eco nomics ha studiato gli effetti di un rallentamento dellausterit (in pratica si ipotizza che nes sun Paese metta nuove tasse, che non tagli le spese, e che i tempi di rientro dal deficit sia no allungati). Non che i risul tati siano cos incoraggianti. Andrebbe bene a Spagna e Gre cia. Per la Spagna: +0,8% que stanno, +2,5% lanno prossi mo. Per la Grecia: +0,5 nel 2013, +2,3 nel 2014. LItalia re sterebbe nella media dellEuro zona: +0,2 questanno, +0,7 nel 2014. Per la Germania la co sa conterebbe poco: +0,1 nel 2013, +0,2% nel 2014. Non so se tutti questi numeri, oggi, le hanno fatto venire il capogiro.

comprino. E che accadrebbe se, potendo finalmente rilas sarsi, i politici rinunciassero al le riforme di struttura tanto in vocate e tanto necessarie? Lef fetto sarebbe che in poco tem po ci ritroveremmo punto e da capo, anzi in una situazione peggiore, dato che nel frattem po i conti nostri si sarebbero ulteriormente inabissati.

5 Che fare dunque? necessa


rio chiedere a questo punto.

Pronti 500 posti di lavoro Un piano che prevede 500 nuovi posti di lavoro per giovani laureati, da assumere nei prossimi 18 mesi: 100 assunzioni con contratto a tempo indeterminato, 350 con contratto di apprendistato di 4 anni, che verr poi regolarizzato e 50 posti per laureati ad alto potenziale, destinati, in 5 anni, a ruoli manageriali. il programma di assunzioni annunciato dalla.d. di Unicredit Federico Ghizzoni (nella foto). Il reclutamento gi stato avviato

Guglielmo Epifani, 63 anni, segretario Pd dall11 maggio ANSA

4 Lei non sicuro che una revi


sione delle politiche tedesche porterebbe beneficio.

Quelli di Oxford Economics si chiedono: che accadrebbe pe r se i politici dei vari Paesi, profittando dellinsperata li bert, si rimettessero a spen dere come matti? La democra zia come ridotta adesso vuole che il consenso, cio i voti, si

Temo che oltre ai tagli agli sprechi, si debba prima o poi affrontare il dolorosissimo te ma dello stato sociale, i cui co sti sono sempre meno soppor tabili, dallItalia e dallEuropa. Chi avr per il coraggio di mettere sul tavolo questioni tanto impopolari? Il governo tecnico, distribuendo equa mente tra tutte le forze politi che il discredito che sarebbe venuto da provvedimenti come questi, serviva proprio a que sto. Ci ha fatto bere fino in fon do lamaro calice? Nonostante la mala stampa di cui soffre adesso Monti, sembra purtrop po di no. Anche il governo delle larghe intese potrebbe forse az zardare qualche passo odioso ma indispensabile. Ma stanno al governo centrodestra e cen trosinistra, ne saranno dan neggiati tutte due. Ah, gi, di menticavo: c Grillo...
RIPRODUZIONE RISERVATA

Latmosfera da spogliato io, che domenica, aveva ac compagnato il ritiro toscano dei ministri, sembra gi un ri cordo o meglio unutopia. Ieri sono state continue le frizioni tra Pd e Pdl. Due i nodi princi pali della giornata: lImu e le intercettazioni. Sul primo argomento il consiglio dei mi nistri di domani decider sulla sospensione del pagamento di giugno della tassa, solo per la prima casa , mentre per quanto riguarda le imprese si approfondir la situazione in un secondo momento. Una de cisione che non piaciuta al Pdl che spingeva per il congela mento dellImu anche per i ca pannoni agricoli e industriali. E cos il vice premier Angelino Alfano ha riunito in serata i mi nistri e sottosegretari del parti to per un vertice demergenza in via dellUmilt a Roma. A raffreddare latmosfera ci ha pensato poi una nota congiun ta dei capigruppo Pdl al Senato e alla Camera Schifani e Bru netta: Non si tratta di un gabi netto di guerra, ma di un modo per armonizzare le attivit di governo. E di armonia ci sar bisogno per affrontare anche il tema delle intercettazioni. Ieri il partito di Berlusconi ha chie sto che largomento venga mes so tra le priorit della maggio ranza e ha depositato una pro posta di legge identica al testo di legge Alfano che mirava ad una stretta sullascolto delle conversazioni. A tagliare corto il segretario Pd Guglielmo Epi fani: Alzare la tensione sulla giustizia e mettere come fa il Pdl in primo piano la questione delle intercettazioni, che non una priorit del governo e del Parlamento, non aiuta, basta.

GIOVED 16 MAGGIO 2013

LA GAZZETTA DELLO SPORT

53

ALTRI MONDI

ACCUSATO DI MOLESTIE

OBrien emigra Lo ha deciso il Papa


Papa Francesco, per ora, non perdona. E manda lex arcivescovo di Edimburgo Keith O Brien (nella foto), fuori dalla

Scozia per molti mesi di rinnovamento spirituale, preghiera e penitenza. Lalto prelato era finito nella bufera, dopo essere stato accusato da alcuni seminaristi di abusi sessuali, risalenti a 30 anni fa. Per questa ragione si era dimesso e aveva rinunciato al Conclave.

LINCHIESTA SULLILVA

Provincia di Taranto In cella il presidente


Hanno indotto dirigenti della Provincia di Taranto a rilasciare autorizzazioni per una discarica dellIlva senza che ci fossero i

requisiti. Con tale accusa sono finiti in carcere il presidente della Provincia di Taranto, Giovanni Florido (Pd), lex assessore allAmbiente (Pd), Michele Conserva. In cella lex segretario della Provincia, Vincenzo Specchia e lex dirigente dellIlva, Girolamo Archin.

Roma, botte ai bambini Due arresti in un asilo


Nei guai una maestra e la direttrice. Presi di mira gli alunni problematici. Un piccolo stato costretto a pulire la sua pip
DANIELE VAIRA

A
IL PAESE DIVISO S

CAOS ANNUNCIATO IN SEI MILA COMUNI

Sconcerto, rabbia e in credulit. Sono i sentimenti contrastanti che si sono vissuti ieri a Roma, davanti allasilo pubblico San Romano, dove una maestra e la coordina trice sono state arrestate dalla polizia. Gravi le accuse: maltrattamenti e percosse su bambini di 4 e 5 anni. Le vio lenze, documentate dagli inve stigatori con telecamere na scoste, erano allordine del giorno. E sarebbero andate avanti per anni nonostante le denunce delle colleghe. Un bimbo, colpevole di essersi fat to la pip nei pantaloni, stato costretto dallinsegnante a in ginocchiarsi e ad asciugarla

Genitori divisi: Ritiro subito mio figlio. Altri: Cadiamo dalle nuvole, assurdo
con un fazzoletto di carta, do po essere stato minacciato, da vanti agli altri bambini: La prossima volta la pulirai con la faccia. Ad aumentare il clima di terrore cerano umiliazioni verbali verso gli alunni con dif ficolt cognitive, apostrofati come scemi o bastardi. E anche i pi grandicelli veniva no incitati alla violenza nei confronti dei piccoli con dei problemi: Vai da lui e schiaf feggialo, era uno degli ordini che avrebbe dato leducatri ce. I ceffoni e le pizze ai bimbi erano, spesso, gratuiti. A finire ai domiciliari sono sta te linsegnante Franca Mattei, 63 anni e la dirigente Maria Rosaria Citti, 57, colpevole di aver coperto gli abusi e di aver minacciato chi cercava di de nunciare la situazione.
Le reazioni Quando stata ar

Due immagini dellasilo San Romano a Roma, dove ieri ci sono stati due arresti per maltrattamenti ANSA

MUORE A 66 ANNI

Riceve sfratto: a Vicenza si butta dalla finestra


Unaltro dramma legato alla crisi. Un 66enne di Almisano di Lonigo (Vicenza) ieri si gettato dalla finestra di casa sua durante lesecuzione di unordinanza di sfratto. Luomo ha accolto senza dire una parola lufficiale giudiziario che gli notificava lo sfratto per morosit, poi si chiuso in bagno e ha compiuto il tragico gesto. Il giorno prima era stato un operaio di 64 anni, di Vitto ria, nel Ragusano, a darsi fuoco per tentare di salvare la sua casa messa allasta per 26 mila euro: ora Giovanni Guarascio ricoverato in prognosi riservata nellospedale di Catania.

restata la maestra avrebbe sor

riso con sarcasmo di fronte agli agenti, come raccontato dagli stessi investigatori. La coordi natrice della scuola, invece, apparsa sbigottita. uno scherzo, non siete poliziotti ve ri, avrebbe detto. A dare il via allindagine stata la denuncia di una bidella, ma a parlare delle violenze, in una classe di una ventina di alunni, sarebbe ro stati anche alcuni bimbi. Ieri davanti allasilo c stato un continuo andirivieni di genito ri che volevano avere delle spiegazioni su cosa stesse suc cedendo. Alcuni si sono detti intenzionati a ritirare imme diatamente i propri figli dal listituto, altri sono caduti dal le nuvole: Vogliamo sapere la verit, siamo increduli, non avevamo mai avuto avvisaglie di questo tipo dai nostri bam bini. C anche chi si spinto pi in l: Vogliamo vedere i video registrati dalla polizia in aula e capire che cosa succes

so. Non sono mancati, per, i difensori della maestra finita in manette: Sono una rappre sentante della classe dove la vora linsegnante arrestata, ma non ho mai sentito nulla del genere. Mio figlio autisti co e non ci sono mai state avvi saglie di maltrattamenti nei suoi confronti, ha spiegato una mamma. Tra i primi ad in tervenire sulla vicenda il sin daco di Roma, Gianni Ale manno: Si tratta di un episo dio gravissimo, sul quale mi auguro gli inquirenti facciano luce. un fatto totalmente in tollerabile e io sono dalla parte di tutte le famiglie romane. Gli ha fatto eco il ministro del listruzione Maria Chiara Carrozza, che ha disposto unispezione nellasilo: Se le accuse saranno confermate, si tratterebbe di un caso che ri chiede una risposta immediata e la massima fermezza.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Pioggia al Nord e caldo al Sud LItalia divisa in due. Il responsabile sar il meteo che porter, da oggi e per sei giorni, pioggia e vento sulle regioni del CentroNord. Mentre al Sud sono in arrivo caldo e temperature che nel weekend sfioreranno i 30. La Protezione Civile ha diramato lo stato di allerta da oggi su Liguria e Toscana per intense precipitazioni, accompagnate da venti forti e fulmini. Il bel tempo dovrebbe vedersi dalla met della prossima settimana

I Comuni inviano verbali per 1,4 miliardi allanno

Multe stradali: da luned Equitalia non le incassa pi


I sindaci non si adeguano allo stop dellattivit dellagenzia Previsti danni per 1,4 miliardi
Una buona notizia per gli automobilisti pi indisciplinati: da luned, infatti, Equitalia non proceder pi alla riscossione coattiva del le multe e dei tributi locali. Questo accadr in circa 6 mila Comuni italiani su 8 mila. Quelli cio che ancora non hanno individuato una so ciet di riscossione alternativa a Equitalia. La novit, introdotta con una norma del decreto legge sviluppo di maggio 2011 (governo Berlu sconi), prevede che dal 1o luglio Equitalia cessi le attivit di riscossione per gli enti locali: una comunicazione della societ giunta agli enti locali, con la richiesta di non inviare pi multe da incassare. Ma la stragrande maggioranza dei Comuni non ha provveduto a chiudere i contratti con altre societ di riscossione. Man cando gli strumenti per la riscossione coattiva, i pi furbi potrebbero decidere di non pagare, consci del fatto che la mano dei Comuni avr molte pi difficolt a raggiungere le tasche dei trasgressori. Lammontare complessivo delle multe varrebbe circa 1,4 miliardi.

QUADRO DEL53 LAFFARE AL TELEFONO

Un Newman per 44 milioni: lo compra allasta un italiano


Un misterioso collezionista italiano ha segnato ieri un record alla sede newyorkese della casa daste Sothebys, acquistando un dipinto di Barnett Newman per 43,8 milioni di dollari. Lo rende noto il New York Times, raccontando che lacquisto avvenuto al telefono, sfidando altri cinque collezionisti interessati allopera. Si tratta di un dipinto del 1953, intitolato Onement VI, una grande tela rettangolare blu tagliata longitudinalmente da una striscia bianca, ritenuta tra le pi classiche dellEspressionismo astratto americano.

notizie Tascabili
Il saluto della Boldrini e Napolitano

Pare un falso allarme

Tragedia a Palermo

Giallo alle Eolie Aereo spagnolo lancia un Sos


Giallo nei cieli tra le Eolie e le coste occidentali della Calabria, dove, ieri mattina, il sistema satellitare di un aereo di nazionalit spagnola ha lanciato lSos. Motovedette e mezzi aerei della Guardia Costiera hanno cominciato a perlustrare larea interessata, ma senza successo. Le autorit aeronautiche italiane e iberiche sottolineano di non avere ricevuto richieste di aiuto ed stata smentita lipotesi, circolata per alcune ore, della presenza di un caccia spagnolo. probabile che lallarme sia scattato in modo accidentale. Tuttavia le ricerche, per precauzione, sono proseguite fino a sera.

Romeno uccide moglie e amica e poi si suicida


Antonio Ingroia ad Aosta ANSA
Il suicidio di un cittadino romeno, che ieri pomeriggio si lanciato sotto un treno a Palermo, ha fatto scoprire un doppio femminicidio. Luomo avrebbe ucciso due donne, trovate in seguito nella stessa abitazione: la moglie, anche lei romena, che sarebbe stata uccisa con unarma da taglio o con un oggetto contundente, e unamica polacca, residente nello stesso stabile e soffocata con un sacchetto di plastica. Le indagini hanno collegato i due episodi quando la polizia ha trovato sui binari il cellulare delluomo e ha chiamato alcuni numeri: una donna ha risposto e ha fornito lindirizzo della coppia.

A Genova i funerali delle vittime del porto Tristezza per lItalia


Genova si fermata per lultimo saluto alle otto vittime dellincidente di otto giorni fa, causato da una errata manovra della nave Jolly Nero e dal conseguente crollo della torre di controllo del Molo Giano. Sul sagrato del Duomo i carri funebri sono arrivati accompagnati dallapplauso della folla, mentre le sirene delle navi ormeggiate nel grande porto suonavano a decine. Le bare, coperte ognuna da una bandiera della Marina, sono poi entrate nella cattedrale portate a spalla. Presenti al rito officiato dal cardinale Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova e capo della Cei, anche i familiari del sergente della Marina Gianni Jacoviello, ancora disperso in

Il pm ha fatto ricorso

Ingroia ad Aosta ma subito in ferie Decider il Tar


Due ore per assumere il nuovo incarico e ottenere un mese di ferie. Cos il sostituto procuratore Antonio Ingroia ha trascorso il primo giorno al Tribunale di Aosta, dove lo ha trasferito il Csm. Decisione contro cui Ingroia ha fatto ricorso. Il Tar decide gioved. La politica? Ora non posso farla, dice Ingroia.

Un momento dei funerali delle vittime di Genova ANSA


mare sotto le macerie della torre. In chiesa anche i Messina, armatori della Jolly Nero. Ai funerali erano presenti il capo dello Stato Giorgio Napolitano e il presidente della Camera Laura Boldrini. Napolitano ha voluto che il suo incontro con le famiglie fosse privato, lontano da tv e fotografi. Bagnasco nellomelia si augurato che mai pi accada. La Boldrini ha detto: un momento triste per lItalia.

54

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 16 MAGGIO 2013

ALTRI MONDI

LASPORTAZIONE DEI SENI

Jolie, il padre rivela: Non sapevo nulla


Il giorno dopo lannuncio della duplice mastectomia, tutto il mondo continua a parlare della scelta dellattrice Angelina Jolie

(nella foto). Tra i pi sorpresi il padre della 38enne, lattore John Voight, che ha detto di essere alloscuro dellintervento, ma di rispettare la scelta della figlia. Secondo il settimanale People, la Jolie. per ridurre i rischi di un tumore, avrebbe programmato lasportazione anche delle ovaie.

IL 15 GIUGNO A FIRENZE

Da Mengoni a Fedez per gli Mtv Awards


Chiara, Club Dogo, Emma, Fedez, Gianna Nannini, Gu Pequeno, Malika Ayane, Marco Mengoni e Max Pezzali. Sono le

stelle della musica che si alterneranno il 15 giugno prossimo sul palco di Piazzale Michelangelo, a Firenze, per la prima edizione degli Mtv Awards italiani, che vedono in gara oltre 30 artisti. Le categorie in gara possono essere votate sul sito www.mtv.it/mtvawards.

Cannes al via

A
INFERNO RECORD S

IL SALONE DEL LIBRO

Da Grossman alla Parodi, Torino sfoglia la creativit


La creativit in tutte le sue forme artistica, scientifi ca, politica il tema condut tore del Salone del Libro di To rino (salonelibro.it), che co mincia oggi e prosegue fino a luned. Con un migliaio di editori ed espositori, oltre a in contri, conferenze, dibattiti, proiezioni, la creativit an che del lettore, chiamato a sbizzarrirsi fra tante differenti proposte. Basta sottolineare la qualit degli ospiti: da David Grossman, che presenta il suo ultimo libro, Caduto fuori dal tempo (Mondadori) a Paolo Giordano, da Mauro Corona al cileno Luis Sepulveda, di cui Guanda ha appena pubblicato Ingredienti per una vita di for midabili passioni. Il Cile il Pa ese ospite donore 2013.
C Lucio Il programma apre fi nestre sullattualit (come la violenza sulle donne, nella rac colta di romanzi Einaudi Le vendicatrici, di Massimo Car lotto e Marco Videtta) e regala un omaggio a Lucio Dalla e uno a Beppe Fenoglio, lautore de Il partigiano Johnny, a 50 anni dalla morte, con una maratona di letture a cui partecipa la ni pote dello scrittore, Margheri ta. Ma non dimentica la festa per gli 80 anni di Paolo Villag gio. Debutta inoltre lo spazio CookBook, con Benedetta Parodi, di cui attesa a fine mese per Rizzoli una novit per ragazzi, e con la vincitrice di Masterchef Tiziana Stefanel li. Infine, lo sport. Domani po meriggio Ibs raduna tre firme, Gianni Mura, Mario Sconcerti e Marco Masullo, quello di At letico Minaccia Football Club, per parlare di calcio. Unaltra forma di creativit.

Sopra, Steven Spielberg e Nicole Kidman ieri a Cannes. A destra il regista Baz Luhrmann e i pro tagonisti del suo film, Carey Mulligan e Leonardo DiCaprio. In alto, Di Caprio; a lato lattrice Audrey Tautou apre la cerimonia di inaugurazione AFP

Gatsby non convince Pochi gli applausi, ma si salva DiCaprio


Lopera di Luhrmann ha aperto il festival accolta con gelo Prime star in passerella. Oggi tocca ai Coen e Sofia Coppola
EMANUELE BIGI CANNES

: la storia di un personag gio che ha principi morali in un mondo che non ne ha. Per questo, aggiunge Luhrmann, quando lho riletto mi sem brato subito che fosse lo spec chio dei giorni nostri: parla di decadenza, potere e amore, ma pi che una storia damore una tragedia del nuovo ame ricano che, cercando di diven tare Rockfeller, affonda.
Concorso Gatsby porta lu strini e glamour sulla Croiset te, purtroppo bagnata dalla pioggia, ma ci troviamo nel lambito del fuori concorso. Oggi inizia il vero festival, quello della gara, che il 26 maggio incoroner il vinci tore con la Palma doro. Si parte con Franois Ozon, i fratelli Coen, Sofia Coppo la che inaugurer la sezio ne Un Certain Ragard, e si presegue con il nostro Pa olo Sorrentino, Jim Jar musch e Roman Polanski. Ad assegnare il palmars ci penser la giuria capi tanata niente meno che da Steven Spielberg, da anni ardentemente insegui to dal direttore del festival Thierry Frmoux. Il 2013 stato lanno fortunato e Spiel berg tiene a precisare: Non vero che ho sempre rifiutato questa proposta. Semplice mente, dovevo lavorare.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il 66 Festival di Cannes si aperto ieri con il coloratis simo e tridimensionale Il grande Gatsby, di Baz Luhr mann (da oggi nelle sale ita liane), interpretato da un sempre pi bravo Leonardo DiCaprio. Il divo spalanca le porte a questa edizione che vedr confrontarsi molti mae stri del cinema, peccato che laccoglienza della stampa sia stata a dir poco gelida. Lenne sima trasposizione del ro manzo di Francis Scott Fitzge rald non piaciuta, e di certo non colpa del grande Leo.

Probabilmente non ha con vinto la messa in scena pom posa e barocca del regista au straliano. Non era di questo parere la nipote di Fitzgerald che, allanteprima newyorke se, ha rivelato a Luhrmann: Ho attraversato mezza Ame rica per vedere cosa aveva fat to del romanzo di mio nonno. Penso che sarebbe fiero del

Il regista: Quando ho riletto il libro mi sembrato che fosse lo specchio dei giorni nostri

film. E sa una cosa? Mi so no piaciute molto le musi che. Su questo siamo daccordo, curioso tro varsi davanti allAmerica degli Anni 20 e sentire le canzoni hip pop di oggi (la colonna sonora curata dal rapper JayZ, marito di Beyonc). Insieme a DiCa prio, che veste i panni del ricchissimo Gatsby, incon triamo lamico Tobey Magui re (il narratore del film) e Ca rey Mulligan, nel ruolo di Daisy, lamore impossibile di Gatsby. Il romanzo di Fitzge rald parte integrante di ogni americano. Una rivelazione, ecco quel che Gatsby stato per me. afferma DiCaprio

Per Brown 50 mila copie in un giorno Il successo di Inferno, lultimo libro di Dan Brown (nella foto) era preannunciato: nelle librerie italiane da mercoled, ha gi venduto oltre 50 mila copie (tra carta e ebook) in un solo giorno, superando ogni precedente esordio di vendita. Lo comunica la casa editrice Mondadori che annuncia: alle 600 mila copie della prima tiratura se ne aggiungono altre 100 mila. Del resto, non erano ancora trascorse 24 ore dalluscita, che gi Amazon segnalava come il titolo avesse scalato le classifiche di vendita su Amazon.it e Kindle Store

nuovo servizio

La copertina de Il grande Gatsby rieditato in brossura per loccasione (Mondadori, euro 9)

la lezione

Tornatore si manda in pensione: Col computer tutti faranno film


luscita in dvd e bluray da Warner di La migliore offerta, suo ultimo successo e, per co minciare, ha ricordato: La tecnica inutile se non sai che cosa raccontare e come farlo.
Posta La chiave del film, che

FRANCESCO RIZZO

Ha celebrato la magia della pellicola e del cinema vi sto al cinema, vincendo un Oscar con Nuovo Cinema Para diso. Ma Giuseppe Tornatore pi giovane di certi giovani. Il digitale una rivoluzione: gra zie al computer, che, per dire, ti permette di ambientare una scena al Colosseo senza anda re a Roma, faremo i film da so li. Oggi tutti possono tentare di scrivere un libro, domani tutti potranno provare a fare i regi sti. Facile? Non proprio: Tor natore ha incontrato ieri a Mi lano un gruppo di studenti per

Giuseppe Tornatore (a destra) e lattore Geoffrey Rush sul set dellultimo film La migliore offerta

ha incassato 8,7 milioni di eu ro, che in ogni falso c qual cosa di vero e che solo se ti fai sporcare dalla vita impari a stare al mondo. Tutto nato dallunione di due spunti me ditati per anni, uno suggerito da cataloghi darte che mi spe divano per errore. Nella posta trovate le bollette, ma pure buone storie. Anche per i ra gazzi: fra le 13 candidature ai

David ottenute dal film, c quella per il David Giovani, de cisa da una giuria di liceali. Un pubblico che scarica tutto dal web... Un cappio al collo del cinema: serve una legge. Ma nel mondo cresce il numero dei consumatori di film, men tre cala la produzione: lindu stria non al passo con i tem pi. Insomma, fate pi film. Con il digitale si pu, con clude Tornatore. Per i libri gi successo: anni fa, Gabriel Garcia Mrquez mi chiese qua le computer usassi. Nessuno, dissi. Stupido! Io scrivevo un libro ogni 7 anni. Da quando ho il computer, uno ogni 3....
RIPRODUZIONE RISERVATA

Google si lancia contro Spotify


Google sfida Spotify e lancia All Access, il suo servizio di musica in streaming (nella foto la schermata). Sar come avere una radio su cui decidere cosa ascoltare, senza regole, stato detto durante la conferenza degli sviluppatori in corso a San Francisco. Negli Usa coster 9,99 dollari al mese. Altra novit il Play Games, che contrasta lanalogo servizio di Apple in tema di videogiochi.

GIOVED 16 MAGGIO 2013

LA GAZZETTA DELLO SPORT

55

ALTRI MONDI
Oroscopo
LE PAGELLE
21/3 20/4 21/4 20/5 23/11 21/12 21/5 21/6 22/6 22/7 23/7 23/8

Ariete 7,5
Con volont, creativit e furbizia portate gli impegni a compimento nel modo pi brillante. Le finanze risorgono, lormone motivato. Buona giornata.
23/9 22/10

Toro 6
Il clima in casa e nel lavoro come quello fra Brunetta e la Boldrini. Ussignr. Frenate il malumore e state su! Sudombelico solertissimo.
23/10 22/11

Sagittario 8
IL MIGLIORE. Mentre nel lavoro e in amore vi prendete le vostre soddisfazioni, dalle finanze giungono news rincuoranti. E come fornicate!
EMANUELE VIVIANO

Gemelli 7
Si viaggia e si lavora con successo, oggi. Colloqui e news aprono poi il cuore alle speranze, la fornicazione vapre i bronchi e vossigena.
22/12 20/1

Cancro 6
E giunsero tasse & spese a rovinarvi la giornata. Ma non si possono evitare, per cui dont piang. Il lavoro chiede metodo, lamor vi sugge.
21/1 19/2

Leone 7,5
La vostra immagine professionale acquisisce punti, con la Luna chez vous. Successi super! Sudombelico smortino, per.
20/2 20/3

DI ANTONIO CAPITANI
24/8 22/9

Vergine 6
Tutto richiede sforzo doppio, oggi. E gli aiuti altrui, forse, latitano. Chi vi odiava sinacidisce ancor di pi, ma vi riscattate suinamente.

Bilancia 7
Amici e fan si rivelano utili al lavoro e al privato, ricchi di successi. Voi siete pure pi in bolla con lumore. E col sudombelico. Bene.

Scorpione 7
Il lavoro rompe, il morale cala: decisioni urgono. Senza fare i rottweiler, per. La forma fisica migliora, ma i consensi suini latitano. Provvedete.

Capricorno 7
Saturno dice che avete ragione su tante cose: procedete. Ma lo stress non deve prendere il sopravvento. Follie suine vi calmano.

Acquario 7
La Luna oggi storta. E voi rischiate di colpire il palo, sia nei rapporti, sia nel lavoro, sia in amore. Ci vuole pi mira. Pure suina.

Pesci 6
Siete nervosi. Evitate fatiche e chi ha lo stesso Q.I. duna trota: in caso contrario, litighereste. Sudombelico efficace e poetico.

Il portiere della Fiorentina nato a Fiesole (Firenze) il 1 dicembre 1985. Ha debuttato in nazionale il 7 settembre 2010, contro le Far Oer.

Lo Sport in tv: in chiaro, sul satellite e sul digitale terrestre


IN DIRETTA
BASEBALL
19.30 ST. LOUIS CARDINALS NEW YORK METS
MLB ESPN America

Gazzetta.it
SONDAGGIO Balo sfida i razzisti: Lascio il campo! Siete daccordo?
Lintervista di Mario Balotelli alla Cnn fa discutere. Lazzurro del Milan ha detto in maniera chiara: Al prossimo coro razzista lascio il campo. Siete daccordo con la presa di posizione dell'attaccante italiano, preso di mira troppe volte da cori insopportabili? Votate il sondaggio sul nostro sito Internet.

16.00 GIRO DELLA NORVEGIA 23.15 GIRO DELLA CALIFORNIA


Eurosport Eurosport

GOLF

21.00 BYRON NELSON CHAMPIONSHIP


Da Irving, Stati Uniti Sky Sport 3

TIRO A VOLO

17.30 GRAN PREMIO FOSSA OLIMPICA


Da Conselice (Ra) Rai Sport 2

10.15 CALCIO: JUVENTUS CAGLIARI 14.00 CALCIO: BENFICA - CHELSEA 15.00 CALCIO: FAN CLUB MILAN 15.30 CALCIO: FAN CLUB ROMA 16.00 CALCIO: FAN CLUB INTER 16.30 CALCIO: FAN CLUB LAZIO 17.00 CALCIO: FAN CLUB NAPOLI 17.30 CALCIO: FAN CLUB JUVENTUS 21.00 CALCIO: CORINTHIANS - BOCA JUNIORS 23.15 CALCIO: JUVE STABIA - VERONA
Serie B Coppa Libertadores Finale Europa League Serie A

SKY SPORT 2
7.30 GOLF: THE PLAYERS CHAMPIONSHIP
Us PGA Tour. Da Ponte Vedra Beach, Florida

IL BLOG L'incredibile storia del Real Garcilaso, nato con la camicia


Nel blog Tropico del calcio, tutto dal pianeta sudamericano della Libertadores. In particolare curioso il racconto da Lima, sulla favola di questa edizione: il Real Garcilaso del tecnico Freddy Petrolio Garcia. Il club con base a Cuzco, fondato solo 4 anni fa, gi ai vertici del torneo di eccellenza.

TENNIS

HOCKEY GHIACCIO
17.30 MONDIALE
Semifinale. Da Stoccolma, Svezia SportItalia 2

11.00 WTA ROMA 12.00 ATP ROMA


Sky Sport 3 Sky Sport 2 SuperTennis Sky Sport 2, Sky Sport 3

SKY SPORT 1
9.00 9.15 9.30 9.45 CALCIO: NAPOLI - SIENA
Serie A. Highlights Serie A. Highlights

20.30 UMANA VENEZIA CIMBERIO VARESE


Serie A maschile. Quarti di finale. Gara 4 Rai Sport 1

BASKET

19.00 ATP ROMA

23.30 BASKET: MIAMI HEAT CHICAGO BULLS 2.45 RUGBY: LEICESTER HARLEQUINS
AVIVA Premiership NBA. Playoff. Gara 5

19.00 MONDIALE

21.30 ATP ROMA

CALCIO: MILAN - ROMA CALCIO: JUVENTUS CAGLIARI CALCIO: UDINESE - ATALANTA

CICLISMO

14.30 GIRO D'ITALIA


Dodicesima tappa. Longarone - Treviso Eurosport 2

1.30

15.10 GIRO D'ITALIA


Dodicesima tappa. Longarone - Treviso Rai 3

BOSTON BRUINS NEW YORK RANGERS


NHL. Playoff. Semifinale. Gara 1 ESPN America

Semifinale. Da Stoccolma, Svezia SportItalia 2

TENNIS TAVOLO
10.45 MONDIALE
Da Parigi Eurosport

Serie A. Highlights.

12.30 MONDIALE 17.30 MONDIALE


Da Parigi Eurosport Da Parigi Eurosport 2

SKY SPORT 3
17.30 RUGBY: SARACENS NORTHAMPTON
AVIVA Premiership

10.00 CALCIO: UDINESE ATALANTA


Serie A. Highlights

Serie A. Highlights

www.gazzetta.it
Dopodomani
Dalla Francia arriva un'altra perturbazione con piogge e temporali al Nordovest verso la Lombardia, il Trentino e, pi deboli e alternate a schiarite, al Nordest. Qualche pioggia anche sulla Toscana e su Nord Saregna, bel tempo altrove.

GazzaMeteo
A CURA DI

Ieri
ALGHERO ANCONA AOSTA BARI BOLOGNA

min max
14 11 11 12 11 17 9 9 11 16 10 13 15 16 8 7 13 11 11 12 12 12 23 23 12 26 25 20 20 23 23 20 21 21 22 24 22 21 23 21 15 25 22 22

Oggi
Intenso maltempo al Nord con rovesci e temporali ovunque, spesso forti sulla Liguria e sulle aree a Nord del Po. Nubi e locali piogge al mattino anche al Centro, sulla Campania e Nord Puglia, poi migliora, pi sole altrove. Trieste
16 19

Domani
Tempo ancora molto perturbato sulle aree settentrionali a Nord del Po con rovesci e temporali forti; piogge pi deboli e irregolari sul resto del Nord. Roveci anche al Centro, pi sole altrove salvo deboli piogge localizzate.

Trento
11 13

Legenda CIELO
Sole Nuvolo Rovesci Coperto Pioggia Temporali Neve Nebbia

Aosta

15 16

VENTI
Deboli Moderati Forti Molto forti

CAGLIARI CAMPOBASSO CATANIA FIRENZE GENOVA L'AQUILA MILANO NAPOLI PALERMO PERUGIA POTENZA REGGIO CALABRIA ROMA TORINO TRENTO TRIESTE VENEZIA

Torino

14 16

Milano

Venezia
16 19

12 15

Genova
16 18

Bologna
15 21

Ancona

Firenze
16 21

Perugia
14 20

16 20

LAquila
13 21

MARI
Calmi Mossi Agitati

15 24

ROMA

Campobasso
12 21

17 27

Napoli

Potenza
12 20

16 23

Bari

Cagliari
17 23

Catanzaro
15 20

Il sole oggi MILANO


Sorge Tramonta

ROMA
Sorge Tramonta

Palermo
22 27

Reggio Calabria
18 25

Il sole domani MILANO


Sorge Tramonta

La luna ROMA
Sorge Tramonta Nuova Primo quarto Piena Ultimo quarto

Catania
18 22

5:51

20:48

5:48

20:24

5:49

20:49

5:47

20:25

10 mag. 17 mag. 25 mag.

1 giu.

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DIRETTORE RESPONSABILE ANDREA MONTI andrea.monti@gazzetta.it VICEDIRETTORE VICARIO Gianni Valenti gvalenti@gazzetta.it VICEDIRETTORI Franco Arturi farturi@gazzetta.it Stefano Cazzetta scazzetta@gazzetta.it Ruggiero Palombo rpalombo@gazzetta.it Umberto Zapelloni uzapelloni@gazzetta.it PRESIDENTE Angelo Provasoli VICE PRESIDENTI Roland Berger Giuseppe Rotelli AMMINISTRATORE DELEGATO Pietro Scott Jovane CONSIGLIERI Fulvio Conti, Luca Garavoglia, Piergaetano Marchetti, Laura Mengoni, Paolo Merloni, Carlo Pesenti, Giuseppe Vita DIRETTORE GENERALE DIVISIONE QUOTIDIANI Alessandro Bompieri

RCS MediaGroup S.p.A. Divisione Quotidiani Sede Legale: Via A. Rizzoli, 8 - Milano Responsabile del trattamento dati (D. Lgs. 196/2003): Andrea Monti privacy.gasport@rcs.it - fax 02.62051000 COPYRIGHT RCS MEDIAGROUP S.P.A. DIVISIONE QUOTIDIANI Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo quotidiano pu essere riprodotta con mezzi grafici, meccanici, elettronici o digitali. Ogni violazione sar perseguita a norma di legge DIREZIONE, REDAZIONE E TIPOGRAFIA Via Solferino, 28 - 20121 Milano - Tel. 02.62821 DISTRIBUZIONE m-dis Distribuzione Media S.p.A. Via Cazzaniga, 19 - 20132 Milano Tel. 02.25821 - Fax 02.25825306 SERVIZIO CLIENTI Casella Postale 10601 - 20110 Milano CP Isola Tel. 02.63798511 - email: gazzetta.it@rcsdigital.it PUBBLICIT RCS MEDIAGROUP S.P.A. DIVISIONE PUBBLICIT Via A. Rizzoli, 8 - 20132 Milano Tel. 02.25841 - Fax 02.25846848

Testata di propriet de "La Gazzetta dello Sport s.r.l." - A. Bonacossa 2013

EDIZIONI TELETRASMESSE Tipografia Divisione Quotidiani RCS MEDIAGROUP S.p.A. - Via R. Luxemburg - 20060 PESSANO CON BORNAGO (MI) - Tel. 02.95743585 S RCS PRODUZIONI S.p.A. - Via Ciamarra 351/353 - 00169 ROMA - Tel. 06.68828917 S Seregni Padova s.r.l. - Corso Stati Uniti, 23 - 35100 PADOVA - Tel. 049.8700073 S Editrice La Stampa SpA - Via Giordano Bruno, 84 - 10134 Torino S Tipografia SEDIT - Servizi Editoriali S.r.l. - Via delle Orchidee, 1 Z.I. - 70026 MODUGNO (BA) - Tel. 080.5857439 S Societ Tipografica Siciliana S.p.A. - Zona Industriale Strada 5 n. 35 95030 CATANIA - Tel. 095.591303 S LUnione Sarda S.p.A. - Centro stampa Via Omodeo, 5 - 09034 ELMAS (CA) - Tel. 070.60131 S BEA printing bvba Maanstraat 13 - 2800 - MECHELEN (Belgio) S Speedimpex USA, Inc. - 38-38 9th Street Long Island City, NY 11101, USA S CTC Coslada - Avenida de Alemania, 12 - 28820 COSLADA (MADRID) S La Nacin - Bouchard 557 - 1106 BUENOS AIRES S Taiga Grfica e Editora Ltda - Av. Dr. Alberto Jackson Byington n. 1808 - OSASCO - SO PAULO - Brasile. S Miller Distributor Limited - Miller House, Airport Way, Tarxien Road - Luqa LQA 1814 - Malta S Hellenic Distribution Agency (CY) Ltd - 208 Ioanni Kranidioti Avenue, Latsia - 1300 Nicosia - Cyprus

PREZZI DABBONAMENTO C/C Postale n. 4267 intestato a: RCS MEDIAGROUP S.P.A. DIVISIONE QUOTIDIANI ITALIA 7 numeri 6 numeri 5 numeri Anno: e 389 e 339 e 259 Per i prezzi degli abbonamenti allestero telefonare all Ufficio Abbonamenti 02.63798520

INFO PRODOTTI COLLATERALI E PROMOZIONI Tel. 02.63798511 - email: linea.aperta@rcs.it Testata registrata presso il tribunale di Milano n. 419 dell1 settembre 1948 ISSN 1120-5067 CERTIFICATO ADS N. 7334 DEL 14-12-2011

COLLATERALI *con Lamborghini Collection N. 1 e 6,19 - con libro scudetto Juventus e 11,19 - con DVD Mennea e 12,19 - con Pooh, Una Storia in Musica N. 4 e 12,19 - con Totti LUomo dei Record N. 5 e 12,19 - con il Mondo di Crozza N. 5 e 12,10 - con libro Pietro Mennea e 14,19 - con Motocross N. 6 e 12,19 - con Pesca Magazine N. 2 e 5,19 - con I Miti della F1 ai Raggi X N. 10 e 6,19 - con Sub: la Magia del Mondo Sommerso N. 11 e 12,19 - con Le Grandi Battaglie N. 13 e 11,19 - con Passione Rally N. 8 e 5,19 - con Carosello N. 19 e 6,19 - con Wrestling Heroes N. 20 e 12,19 - con i mitici Bud Spencer & Terence Hill N. 21 e 11,19 - con Michel Vaillant N. 24 e 4,19 - con I Love Travel N. 33 e 5,19 - con Orologi Forze Armate N. 39 e 16,19 - con Ferrari Racing Collection N. 52 e 14,19 - con Max e 3,50 - con SportWeek e 2,90 PROMOZIONI ARRETRATI Richiedeteli al vostro edicolante oppure ad A.S.E. Agenzia Servizi Editoriali - Tel. 02.99049970 - c/c p. n. 36248201. Il costo di un arretrato pari al doppio del prezzo di copertina per lItalia; il triplo per lestero.

La tiratura di mercoled 15 maggio stata di 310.746 copie

PREZZI ALLESTERO: Albania e 2,00; Argentina $ 10,20; Austria e 2,00; Belgio e 2,00; Brasile R$ 7,00; Canada CAD 3,50; Cz Czk. 64; Cipro e 2,00; Croazia Hrk 15; Francia e 2,00; Germania e 2,00; Grecia e 2,00; Irlanda e 2,00; Lux e 2,00; Malta e 1,85; Monaco P. e 2,00; Olanda e 2,00; Polonia Pln. 9,10; Portogallo/Isole e 2,00; SK Slov. e 2,20; Slovenia e 2,00; Spagna/Isole e 2,00; Svizzera Fr. 3,00; Svizzera Tic. Fr. 3,00; Ungheria Huf. 600; UK Lg. 1,80; U.S.A. USD 4,00.

56

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 16 MAGGIO 2013