Sei sulla pagina 1di 44

www.gazzetta.

it marted 6 dicembre 2011 1,20


ITALIA

REDAZIONE DI MILANO VIA SOLFERINO 28 TEL. 026339 REDAZIONE DI ROMA PIAZZA VENEZIA 5 TEL. 06688281 POSTE ITALIANE SPED. IN A.P. D.L. 353/2003 CONV. L. 46/2004 ART. 1, C1, DCB MILANO

anno n Anno 115 Numero 287

LINTERVISTA IL PRESIDENTE DELLA FIFA TRA TEMI DATTUALITA E PROGETTI PER IL FUTURO

BLATTER S alla tecnologia sui gol dubbi. E non mi ricandido


Una palla che entra di 70 cm non pu pi sfuggire. Campionati a 16 squadre. Mourinho un tecnico con una personalit straordinaria, il migliore, ma con Guardiola
3 Joseph Blatter, 75 anni. Nella Fifa dal 1977 AP
LICARI ALLE PAGINE 23

Messi, Xavi e Ronaldo Clasico da Pallone doro


Allinterno 16 pagine

MERCATO VERSO LA SVOLTA

JUVE DOPO LINCIDENTE CONTRO IL CESENA

MILAN TEVEZ A UN PASSO


Vertice notturno a Milano, Galliani vede il manager dell argentino. Si tratta col City per il prezzo del prestito
GARLANDO, LAUDISA, PASOTTO ALLE PAGINE 1011

Del Piero Giocherei gi gioved in Coppa


3 Alessandro Del Piero, 37 anni SYSTEM INTER RANIERI RITROVERA I SUOI BIG
OLIVERO A PAGINA 6

Sneijder, Poli, Maicon, Forlan Quattro ritorni per la rimonta


TAIDELLI ALLE PAGINE 2021

IL POSTICIPO NOVARA BATTUTO (30)

Alla Lazio bastano 7 minuti e resta nella scia delle prime


CIERI, PALOMBO, STOPPINI A PAGINA 22

LEVENTO A COVERCIANO IL MUSEO DEL CALCIO

Ecco la Hall of Fame dItalia Baggio e Riva tra i premiati


CALAMAI, GOZZINI A PAGINA 8

IL ROMPI PALLONE
DI GENE GNOCCHI

3 Carlos Tevez, 27 anni, attaccante del Man City.

In alto Galliani a cena col procuratore Joorabchian GETTY/IPP

Javier Zanetti: Non siamo vecchi n stanchi e se vi azzardate a scrivere il contrario vi tiro la dentiera

CHAMPIONS OGGI MILAN, DOMANI DECISIVA PER MAZZARRI

SFIDESPAREGGIO PER CHELSEA E SPALLETTI


COSI OGGI (20.45) GIRONE E Chelsea Valencia; Genk Bayer L. GIRONE F Olympiacos Arsenal; Borussia Marsiglia GIRONE G Porto Zenit; Apoel Shakthar GIRONE H Barcellona Bate; V. Plzen Milan COSI DOMANI (20,45) GIRONE A Man City Bayern; Villarreal Napoli GIRONE B Lilla Trabzonspor; Inter Cska Mosca GIRONE C Basilea Man United; Benfica Otelul GIRONE D Dinamo Z. Lione; Ajax Real Madrid

BASKET TORNA NEGLI USA

Rossoneri, fiducia a Pato Napoli con super Lavezzi


Ibra: Il Pallone doro? Il numero uno sono io
ALLE PAGINE 12, 13, 17 E 18

Gallinari saluta Grazie Milano ma lEurolega...


3 Danilo Gallinari, 23 anni AP
CHIABOTTI A PAGINA 32

3 Alexandre Pato, 22 anni ANSA

11 2 0 6> 9 771120 506000

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 6 DICEMBRE 2011

PRIMO PIANO LINTERVISTA AL PRESIDENTE FIFA

bio am C lcio ca il o udiste hi a sv e cBast


qu ro d ati a 16 s alla dent pion Una p o coi cam tutt isolviamo R

porta, io no. Idea brillante ma costosa. Sono arbitri, non guardalinee: quante federazioni possono permettersi le cinquine? La tecnologia meno cara. Comunque o si applica luna o laltra, tutte due assieme difficile.
MICHEL PLAT INI PRESIDENTE DELLA UEFA

Decide il Board, organo che molti vorrebbero modernizzare.

Platini preferirebbe i 5 arbitri? Non tutte le federazioni possono permetterselo

Intanto la Fifa ha il potere di veto. E poi, cambiare: sicuro sia meglio? Il calcio popolare perch cos da sempre, istintivo, anche i bambini conoscono le regole. Simmagina se facessimo come hockey e pallavolo che cambiano ogni anno?.
I club ce lhanno con la Fifa: chiedono assicurazioni per i

JO A

ologia tecn S alla asmae l fanntn pu sfuggir sui go i 70 cm o adre

DAL NOSTRO INVIATO

FABIO LICARI ZURIGO (Svizzera)

la scheda
SEPP BLATTER

Le altre volte suggeriva che laddio non sarebbe stato definitivo, che unelezione da vincere e una missione da compiere non mancano mai. Oggi no. Oggi Sepp Blatter, numero uno del calcio mondiale, alla Fifa da oltre 35 anni, presidente dal 98, sopravvissuto a tempeste politiche, sportive e giudiziarie che avrebbero abbattuto chiunque, confessa: Un giorno nella vita devi dire basta. Rimetto in piedi la Fifa, poi nel 2015 la lascio nelle mani di un altro. E non detto che laltro sia Platini.
Il 2012 pu essere un anno storico: si decider su arbitri di porta e tecnologia in campo. Lei ci crede?

75 ANNI PRESIDENTE FIFA

Joseph Blatter, chiamato anche Sepp, nato a Visp, in Svizzera, il 10 marzo 1936. E entrato nella Fifa nel 1977, prima come direttore tecnico e poi come segretario, dal 1981 al 1998, quando stato eletto presidente. Fra le grandi riforme tecniche caldeggiate da Blatter, vanno ricordate lintroduzione dei tre punti per vittoria (dal Mondiale 1994) e labolizione della possibilit, da parte del portiere, di prendere la palla con le mani su passaggio effettuato con i piedi dei suoi compagni di squadra (primo luglio 1992). Altre idee non sono state cos felici, per esempio il golden gol diventato poi silver gol e quindi abolito per tornare ai rigori dopo i tempi supplementari. La norma determinava la fine della partita al primo gol segnato nei tempi supplementari. Il pi famoso golden gol della storia quello di Oliver Bierhoff nella finale dellEuropeo 1996 tra Germania e Repubblica Ceca (2-1).

Definitivamente. Stiamo sperimentando la tecnologia sul gol fantasma: lInternational Board decide a marzo. Ci siamo. Importante che il sistema sia immediato, affidabile e non complicato.
Ottimista?

Ce la faremo. La Fifa non pu accettare che si ripeta quanto successo in Sudafrica: un pallone dentro 70 cm visto fuori.
Platini spinge per i cinque arbitri e dice: Blatter non a favore perch non unidea sua.

Davvero ha detto cos?.


Un po scherzando un po no.

Ma ne avevamo parlato: lui propendeva per gli arbitri di

MARTED 6 DICEMBRE 2011

LA GAZZETTA DELLO SPORT

Un assist inatteso le arrivato dal presidente del Barcellona Rosell: I campionati a 20 non vanno pi bene.

Finalmente. Lo dico da 15 anni, avevo presentato un progetto che avrebbe equilibrato campionati e coppe, club e nazionali. Sarebbe la soluzione. Questo calendario insostenibile.
Non vogliono neanche il Mondiale destate in Qatar.

del lavoro entrino nello sport. Quello che non va bene sono le organizzazioni sovranazionali che intervengono poco o troppo. Lo sport non pu essere indipendente, ma deve avere autonomia.
E il Sion?

Altro tema Platini. stabilito che il Mondiale sia a giugno, e per me cos. Devessere il Qatar a chiedere di spostarlo.
Lhanno accusata di razzismo: sorpreso?

Il giudice di secondo grado ha smentito quello di Vaud e ha detto: il diritto del lavoro non centra. Nel calcio, il giudice del lavoro lallenatore che sceglie tra i 25/30 a disposizione.

ID HO OURIN L MADR OSE M RE DEL REA O LLENAT

Mourinho un tecnico di personalit straordinaria, Il migliore, ma insieme a Guardiola

Malafede. Ho portato il Mondiale in Sudafrica, milioni di bianchi e neri accanto nelle strade, negli stadi Ho solo detto che ci sono due comportamenti scorretti in campo, con il fisico e con le parole, ma al 90 tutto finito. Che centra il razzismo? Ho ricevuto solidariet da giocatori e dirigenti africani. Ma sono triste.
No al 6+5, stop al 9+9. E il progetto di identit nazionale?

Lo ha deciso la maggioranza. Certo, tutto in Spagna. Dove c anche Xavi, simbolo di un movimento straordinario che dalle giovanili arrivato a conquistare Europa e mondo.
Quindi Spagna ancora favorita per lEuro?
LIONEL MESSI PALLONE DOR O IN

Basta fatiche di Sisifo: dopo tre anni ho capito che per il 6+5 non cera spazio. Vedremo, in questo mondo globalizzato difficile mettere barriere.
Il caso Sion minaccia Uefa e Fifa. Platini ha detto: Senza protezione politica dellUe, finita.

convocati e un calendario migliore. Rummenigge stato durissimo con lei. Si rischia un nuovo G14?

DIEGO MARAD ONA EX FUORICLA SSE ARGENTIN O

Le mie favorite sono le due finaliste Per la Spagna ha un gioco tecnico, rapido, attrattivo. Ed bello che il calcio sia espressione della cultura del paese. Ogni nazionale dovrebbe giocare come vive la sua gente.
Come vive, e gioca, lItalia?

CARICA

Rummenigge mi ha sorpreso, poi ci siamo parlati e, per me, discorso chiuso. G14 no, per le loro rivendicazioni sono pi dirette di un tempo. Ma tutti dimenticano una cosa.
Cosa?

LUe non d al calcio limportanza che merita. Hanno non so quanti commissari, ma non ce n uno per lo sport! Come se non si rendessero conto dellimportanza sociale.
Questo gioco politico

I club hanno i loro interessi, le federazioni idem, nessuno pensa ai giocatori. I grandi club sono in una situazione finanziaria terribile e cercano soluzioni, ma ci sono anche i piccoli. Ci incontreremo presto, gi fra pochi giorni e anche a gennaio: credo in un patto tra tutti.

giusto che lo sport rispetti le leggi nazionali e gli Statuti federali, che diritto penale e

Beckenbauer, Cruijff, Platini, Pel, Zidane i pi bravi di sempre. E quel ragazzo fenomeno a 19 anni: Maradona

Pi realista e concreta. Ancora un po influenzata dal catenaccio, ma con grandi esempi storici di calcio offensivo: su tutti, i campioni del 1982. Grandissima squadra dattacco.
Del catenaccio forse, di sicuro lItalia ancora prigioniera di calciopoli. Petrucci e Abete hanno proposto il tavolo della pace.

Messi, Ronaldo e Xavi i tre per il Pallone doro. Lo ha deciso la maggioranza, non io. E in Spagna c il meglio

anche Mourinho contro Guardiola.

In compenso per lUe lo sport soprattutto business.

Due filosofie opposte. Un ex grande giocatore che ha un approccio particolare con i suoi, un tecnico di personalit straordinaria. I migliori.
Chi sono stati i pi grandi fuoriclasse della storia?

Da presidente, s. Il problema che la Fifa, anche prima che fossi numero uno, ha preso a svilupparsi troppo in fretta: laspetto economico cresciuto e la risposta non stata immediata. Ora ho un mandato forte di 186 voti: con le nuove commissioni riorganizzer la Fifa. Siamo ai lavori in corso: i primi risultati arriveranno a maggio, nel 2013 conto di aver finito. Ma una cosa non mi piace.
Che cosa?

Potremmo aprire una discussione filosofica di ore. Lo sport attivit agonistica e gioco. Nel tempo, laspetto economico cresciuto ma non pu prendere il sopravvento. C confusione, trasferimenti continui, nazionalizzazioni facili, processi.
Torniamo al calcio. Messi-Cristiano Ronaldo per il Pallone doro: sono i migliori?

Idea eccellente. Complimenti. Per eliminare incomprensioni e imperfezioni e chiudere con unepoca.
Savvicina il clasico Real-Bara.

Pel, Beckenbauer, Cruijff, Platini, Zidane, e colui che ha reso grande il Mondiale juniores nel 1979: Maradona.
Negli ultimi 10 Mondiali lEuropa ha avuto 30 semifinaliste su 40: non sono pochi 13 posti?

La mia liason con il Real nota: per il bianco, quello del Visp quando giocavo, e perch tra i fondatori della Fifa.

Che si parli soltanto di scandali e di corruzione. E non si ricordi la missione sociale della Fifa. Il suo aiuto a chi ha bisogno, dal Pakistan a Fukushima, dalla Somalia ad Haiti. Il fatto che a calcio si giochi anche in guerra, dallIraq allAfghanistan, e che nel nostro mondo un po disturbato sia motivo di benessere. Ecco, vorrei solo unanalisi pi oggettiva. Chiedo troppo? .
RIPRODUZIONE RISERVATA

No, il numero giusto. Anche gli altri continenti devono svilupparsi e avere accesso al grande calcio. E poi, quando si fa il tabellone, sa com difficile evitare che sincontrino subito? A meno che il sorteggio sia integrale: ma nessuno lo vuole.
Si sente un po responsabile della crisi morale Fifa?

VINCI LA SERIE A CON CARTASI


In palio per te i biglietti di tribuna di prestigiose squadre
Hai una carta di pagamento CartaSi?
Collegati a www.gazzetta.it/vinciconcartasi e potrai vincere subito due biglietti per i posti pi prestigiosi nelle partite in casa di Bologna, Genoa, Inter, Juventus, Milan, Napoli e Roma.

Messagg o pubb c tar o con f na t promoz ona e

Hai una possibilit in pi di vincere!


Se non vinci i biglietti per la tua squadra del cuore, usa la tua CartaSi anche per un solo acquisto: parteciperai allestrazione finale di un abbonamento per la stagione 2012/2013

Regolamento completo disponibile su www.gazzetta.it/vinciconcartasi. Concorso valido dal 27/10/2011 al 13/01/2012. Valore complessivo del montepremi: 41.479,99 euro IVA inclusa.

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 6 DICEMBRE 2011

Certe passioni non basta viverle sulla carta.

official sponsor

Vanno vissute sul campo.


Ci impegniamo al massimo per starti vicino. Sia nel proporti le migliori soluzioni bancarie, sia nel seguire le tue passioni pi vere, come la UEFA Champions League. E con UniCredit vinci i biglietti per viverla sul campo. youtube.com/unicreditchannel

Per dare vita a questo annuncio, scarica Aurasma Lite dal tuo Application Store. Punta il tuo smartphone o tablet sull'immagine per svelare speciali contenuti extra.

La vita, come il calcio, fatta di alti e bassi. Noi ci siamo in entrambi i casi.

MARTED 6 DICEMBRE 2011

LA GAZZETTA DELLO SPORT

5
#

PRIMO PIANO IL PRESIDENTE UEFA

Il grande Gianni Agnelli mi ha semplicemente insegnato a vivere


AI TEMPI BIANCONERI LAvvocato

Da Boniperti ho imparato a risparmiare. Trap mi ha insegnato ad attaccare...


IRONIA Contratti e scontri tattici

Juventus, Agnelli, Trap mi avete insegnato tutto


Platini ringrazia ancora il club bianconero: E con Prandelli ho imparato a giocare a carte. Lotta-scudetto? Vedo male il Milan
Michel Platini nato a Juf il 21 giugno 1955
GIACOMO MORINI

I NUMERI

4
5

LUCA CALAMAI FIRENZE

San Siro. Ha dimostrato di avere valori importanti a livello europeo.


Ah, lAvvocato Dal presente, al passato. Nel salone dei Cinquecento il campione francese prima parla del prossimo Europeo (Andate in Polonia e in Ucraina, vi divertirete perch sar un torneo di altissimo livello tecnico), poi si fa travolgere dalla nostalgia. Se continuo a ricevere premi e se sono entrato nella Hall of Fame del calcio italiano lo devo a una societ che mi ha acquistato e mi ha aiutato a diventare un calciatore vincente. La Juve mi ha insegnato tanto e io sono rimasto molto affezionato a questa societ e alla squadra di quei fantastici anni. Un sospiro, quindi

gli anni in cui Michel Platini ha giocato nella Juventus: dal 1982 al 1987. Ha vinto due scudetti, una Coppa dei Campioni, una Coppa Intercontinentale, una Coppa delle Coppe, una Supercoppa europea, una Coppa Italia e tre volte il Pallone dOro. In Nazionale ha vinto lEuropeo 84

Chi vedo meglio in prospettiva scudetto tra Milan e Juve? Mah, io vedo male il Milan. Un pronostico serio o la speranza di chi ha ancora i colori bianconeri nel cuore? Michel Platini non aggiunge altro preferendo lasciare tutti nel dubbio. Il presidente dellUefa non mai stato di facile lettura, neppure quando disorientava gli avversari con le sue magie in campo. Anzi, per confondere ancora di pi la scena il buon Michel spende parole importanti per la squadra di Allegri. Devo fare i complimenti al Milan per la partita di Champions disputata contro il Barcellona a

una raffica di battute, in bianconero. LAvvocato, il grande Gianni Agnelli mi ha insegnato a vivere; da Boniperti ho imparato a spendere i soldi; Trapattoni, invece, mi ha insegnato ad attaccare e Prandelli... Beh, il mio amico Cesare mi ha insegnato a giocare a carte. Del resto, qualcosa dovevamo pur fare nei lunghi giorni di ritiro. Capite bene che non posso non essere eternamente riconoscente al mondo Juve. Ridono tutti. E subito scatta la traduzione del Platini pensiero. Il grazie allAvvocato e a Prandelli sincero al cento per cento. Anche se le partite a scala quaranta non possono certo essere avvicinate alle lezioni di vita dellavvocato Agnelli. Di ben altro tono i riferimenti a Boniperti e al Trap. Come non ricordare le battaglie contrattuali con il presidente e le dispute tattiche con il buon Giuan? Loro tre non hanno mai smesso di punzecchiarsi. E continueranno a farlo anche in futuro. Chiuso langolo dei ricordi si torna al calcio italiano. Il problema degli stadi in Serie A? Purtroppo avete perso loccasione giusta non riuscendo ad ottenere lassegnazione dellEuropeo 2012. Gli stadi nuovi sono fondamentali per garantire un salto di qualit a tutto il movimento. Cosa ho regalato della mia storia calcistica al museo? Niente, perch non ho pi nessun oggetto del mio passato di calciatore. Ho dato via tutto. Dovr inventarmi qualcosa. Lultima battuta legata alle sue origini, con quattro nonni italiani. Se non fossi nato in Francia forse non avrei vinto questo premio, per sarei diventato campione del mondo nel 1982....
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL PRESIDENTE FEDERALE

Abete: Il tavolo della pace? I dirigenti devono guardare oltre


Cos il numero uno del Coni, Petrucci: Il calcio va migliorato e preservato
ALESSANDRA GOZZINI FIRENZE

A otto giorni dal tavolo della pace, Giancarlo Abete, presidente federale, si augura che questo sia il modo per arrivare a un definitivo rasserenamento. Largomento (Calciopoli) finora ha soltanto diviso, lidea del tavolo nata per provare a ricompattare la si-

tuazione. Ancora Abete: Le massime istituzioni, in primis il presidente del Coni Petrucci e ovviamente anche il sottoscritto, arriveranno a questo tavolo con la pi grande disponibilit e volont di creare dei momenti di rasserenamento. Ovviamente i protagonisti sono soprattutto i dirigenti delle societ, e quindi occorrer una capacit di guardare un po oltre, cos come di fare una riflessione critica e autocritica. Una riflessione che riguardi tutti, relativamente a un momento difficile del calcio italiano, guardando per soprattutto verso il futuro. Petrucci ha poi aggiunto: Il calcio continua a essere uno sport che affascina, bisogna fare in modo di preservarlo e migliorarlo.

Guardia alta Oltre al tavolo del-

la pace, ci sono altri temi su cui il presidente federale Abete (presente alla cerimonia dellHall of Fame) argomenta: Nocerino ha detto che non porterebbe i figli allo stadio? Le sue parole raccontano la criticit di una situazione. I fatti di Genova hanno contrassegnato un momento negativo, ma bisogna anche ricordare quanto gi stato fatto sul tema della lotta alla violenza negli stadi, insieme al ministro Maroni. Ora la guardia deve rimanere alta: il rischio violenza insieme alle scommesse rappresentano le vere criticit del calcio di oggi e del futuro.
Giancarlo Abete, 61 anni
RIPRODUZIONE RISERVATA

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 6 DICEMBRE 2011

IL PERSONAGGIO

Del Piero punta a un altro record: giocare gioved


Mamma mia, che botta!. Vorrebbe sfidare il Bologna in Coppa Italia, ma (quasi) impossibile
G.B. OLIVERO MILANO

Dalla tac non se n accorto nessuno, ma la botta in testa ha lasciato un segno evidente. Scherziamo, naturalmente. Ma scherzare inevitabile visto che, ai medici che gli prescrivevano qualche giorno di riposo, Alessandro Del Piero ha sorriso pensando: Io devo giocare gioved in Coppa Italia. Difficilmente ci riuscir, anzi sembra da escludere, ma questo il proposito del capitano della Juve che ieri mattina, dopo lultimo controllo, ha lasciato la clinica Fornaca ed tornato a casa. I tre bimbi avranno cancellato in pochi istanti dalla mente del pap limmagine dellimpatto con Marco Rossi, che ha costretto Del Piero ad abbandonare il campo sei minuti dopo lingresso, a essere suturato con otto punti negli spogliatoi dello Juventus Stadium e a passare la notte in clinica.
Voglia di rientrare Ale abitua-

comprensibile prudenza dei medici non ha perso del tutto le speranze di mettersi a disposizione di Conte. In fondo ieri tutta la squadra era a riposo e oggi Ale comincer a lavorare in palestra. Nei suoi piani il rientro in campo fissato per domani durante lallenamento di rifinitura e solo il confronto con i compagni dar a Del Piero le risposte indispensabili per capire se il recupero sar possibile. Non servirebbe una protezione speciale, ma una semplice benda, perch la ferita stata suturata alla perfezione e il rischio che si riapra davvero limitato. Per le possibilit che il capitano della Juve (che ha rischiato locchio: cinque centimetri pi in l le conseguenze sarebbero state terribili) giochi gioved sono davvero poche. Gi il solo fatto che il giocatore ci stia provando, comunque, dimostra la sua voglia di essere protagonista. I punti dovrebbero essere tolti tra sabato e domenica: Del Piero, che ieri ha ricevuto un messaggio di scuse da Marco Rossi, sar disponibile per la trasferta di luned a Roma.
Che botta Ieri sera Ale si rivolto ai suoi tifosi dalle pagine del suo sito Internet: Mamma mia che botta! A parte 8 punti di sutura, comunque, non c niente di preoccupante. Adesso sono gi proiettato sul rientro in campo. Spero davvero di rimanere fuori il meno possibile. La vittoria contro il Cesena stata molto importante. Mi dispiace di avere abbandonato subito il campo per linfortunio, ma ormai passata e spero di potermi rifare presto. Grazie di cuore per tutti i vostri messaggi e per il sostegno che mi dimostrate sempre. Un motivo in pi per tornare in campo prima possibile.
RIPRODUZIONE RISERVATA

I NUMERI

4
13

IL REGISTA INTERVISTA AL SITO FIFA

i gol segnati finora dai centrocampisti della Juve in campionato: 6 Marchisio, 3 Pepe, 2 Vidal, 1 Krasic ed Estigarribia

Pirlo: Alla Juve ho ritrovato le motivazioni


Avevo bisogno di nuovi stimoli. Conte mi ricorda un po Lippi e un po Ancelotti
FRANCESCO BRAMARDO TORINO

gli assist di Pirlo in campionato finora

to a dimenticare in fretta le cose belle, figurarsi quelle brutte. Cos ha subito postato un messaggio su Facebook (Appena dimesso. Tutto bene) e ha fissato il prossimo obiettivo: recuperare in fretta, possibilmente in frettissima, perch questanno non si pu restare fermi un minuto, altro che pochi giorni. In condizioni normali, gioved Del Piero avrebbe sicuramente giocato in Coppa Italia contro il Bologna e nonostante la ferita e la

Il momento dellinfortunio e la foto dallambulanza FALZONE

Prova superata, a pieni voti. Michele Pazienza non Pirlo, nessun punto di contatto tra i due se non larrivo in estate in bianconero a parametro zero, eppure la Juve senza le giocate geniali dellex milanista ha superato ugualmente il fortino del Cesena. Lex centrocampista del Napoli ha cucito e rammendato davanti alla difesa, Vidal ha chiuso gli spazi, Marchisio ha ancora una volta incantato... e segnato. Il gol la ciliegina sulla torta che ancora manca a Pirlo per chiudere un 2011 in bellezza. A riposo forzato domenica, Andrea torner in campo gioved sera in Coppa Italia contro il Bologna. Laria nuova dopo dieci anni di Milan sembra avergli giovato, nuovi stimoli, come ha confessato al sito Fifa: Ho sentito la necessit di vincere con unaltra maglia. Volevo vivere altre esperienze. La Juve vuole tornare ad essere la regina dItalia e dEuropa e la sfida mi piace. Pirlo frena i facili entusiasmi. E presto per parlare di scudetto, non n il momento giusto n il caso di pensarci. Bisogna tenere i piedi per terra e lavorare. Io comunque voglio vincere con questa squadra, ovvio. Conte mi ricorda un po Ancelotti per la sua filosofia di gioco, ma pi simile a Lippi per il comportamento. Per lui, la squadra un blocco unico che deve rimanere sempre compatto. Senza voler nulla togliere a tutti i grandi allenatori penso che Ancelotti sia il migliore.
RIPRODUZIONE RISERVATA

MARTED 6 DICEMBRE 2011

LA GAZZETTA DELLO SPORT

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 6 DICEMBRE 2011

LEVENTO
A FIRENZE PRIMA EDIZIONE DELLA MANIFESTAZIONE

Da Riva a Prandelli: la Hall of Fame dItalia


ALESSANDRA GOZZINI

Sopra la panca
DI ARRIGO SACCHI

Nel museo finito un po di tutto: troverete una targa, una divisa da gioco, un pallone, un completo da arbitro. Pi che ricordi, sono tracce di gloria: da ieri sono dentro il Museo del Calcio, perch ora anche il pallone ha la sua Hall of Fame, che avr sede a Coverciano. Il progetto stato realizzato dalla Figc con la fondazione Museo del Calcio, e ha come obiettivo la volont di valorizzare patrimonio, storia, cultura e valori del football e di celebrarne le personalit pi rappresentative.
Leggende Tra i primi premiati c' Roberto Baggio, per la categoria giocatore italiano; si pu solo aggiungere quello che Robi ha lasciato in eredit

al Museo: la sua ultima divisa azzurra, quella del quarto di finale mondiale del '98, perso ai rigori contro la Francia. Il veterano italiano Gigi Riva, ieri assente. Due gli allenatori che finiscono tra le prime sette leggende: Sacchi che ha donato una delle sue tute di Usa '94, e Marcello Lippi che come ricordo di s ha portato uno dei palloni della finale di coppa Intercontinentale, vinta con la Juve a Tokyo. L'ex ct ora spiega: Il girone azzurro tosto, ma mi piace la squadra che sta costruendo Cesare. Milan-Juve per lo scudetto? Ci sono anche Napoli e Udinese. L' Inter? La crisi legata agli infortunati, una volta recuperati, risalir. Prandelli aggiunge: Dobbiamo arrivare preparati all'Europeo, con la Spagna potr essere la pi importante della stagio-

ne, ma prima ci sono la Croazia e il granitico Trap. Mi auguro di proporre una squadra che scenda in campo con il sorriso.
Targa A selezionare i premiati

Sei dei 7 personaggi premiati (assente Riva) alla prima edizione della Hall of Fame del calcio: da sinistra Arrigo Sacchi, Adriano Galliani, Pierluigi Collina, Marcello Lippi, Roberto Baggio e Michel Platini RATTINI

in Palazzo Vecchio una commissione composta dai direttori delle principali testate sportive e dal presidente Ussi. Gli altri riconoscimenti sono andati a Galliani, come dirigente italiano: ha lasciato al Museo una targa ricevuta nel 2007 dalla Lega, che celebrava le vittorie rossonere di quell'anno in Champions, Supercoppa Europea e Intercontinentale. E poi Collina, il campione degli arbitri che ha regalato una divisa della sua ultima stagione (quando vado allo stadio pagherei qualsiasi cifra per essere in campo al posto dell'arbitro).

Collettivo contro individualit


Motivazioni e intensit le armi per battere le stelle rossonere
Juventus e Milan sono le maggiori indiziate per la vittoria finale (Udinese permettendo). Una sorpresa i bianconeri, una conferma i rossoneri, con evidenti differenze di gioco e caratteristiche. La Juve interpreta un calcio collettivo basato su pressione, intensit e conoscenze. In pochi mesi Antonio Conte ha dato unanima e un gioco moderno. La Vecchia Signora gioca bene e convince, i giocatori stanno crescendo, aiutati dalla loro motivazione e da un copione divertente e propedeutico. I risultati sono il frutto di un ambiente positivo, lautostima e la personalit di tutto il collettivo migliorano il singolo e i bianconeri ne hanno bisogno per misurarsi con i pi forti, esperti e danarosi rossoneri. Infatti non posseggono giocatori decisivi come i vari Ibrahimovic, Pato, Robinho, Boateng e debbono recuperare in pochi mesi un gap evidente di esperienza e risultati. Ironia della sorte Pirlo, il giocatore pi talentuoso, gli stato dato proprio dagli avversari e questo la dice lunga sui valori esistenti in casa rossonera. La Juve cerca di interpretare tutte le tematiche del calcio totale: squadra corta e stretta in fase difensiva, elastico, fuorigioco, pressing, raddoppi, marcatura stellare, zona e capacit di giudizio. Mentre in fase offensiva non solo ripartenze, ma possesso palla, gioco manovrato, tempistica, collaborazione di tutti a iniziare da Buffon. Conte desidera undici giocatori in posizione attiva con e senza palla. Fino a ora forse la squadra italiana con concetti e gioco pi vicini al top football europeo. Tutto ci ha prodotto risultati e crescita esponenziale dei vari Marchisio, Vidal, Barzagli Lichsteiner, Pepe, Matri, Vucinic. Forse i rossoneri non valgono i bianconeri a livello atletico come nella compattezza e nelle connessioni della squadra, ma sicuramente li superano a livello tecnico e desperienza. Inoltre Allegri ha migliorato ulteriormente il gioco e gli acquisti di Nocerino e Aquilani hanno conferito freschezza e movimento a un gruppo gi rivitalizzato dalla ponderosit di Boateng e dalla crescita di Abate. In pi il Milan si avvale di un Ibrahimovic che non ha eguali in Italia: la sua presenza aumenta la convinzione dei compagni e incude timore negli avversari. Il Milan pu vincere anche se a volte non al top, la Juve no. In Italia in generale si vince pi per le individualit che per il gioco: Conte e i suoi ragazzi dovranno smentire questo concetto.

Ora vota Baggio

HA DETTO

d
S

Milan favorito per lo scudetto Conte ha fatto unimpresa


Antonio ha trasformato la Juventus ma Allegri ha campioni ed esperienza
I NUMERI
Roberto Baggio, 44 anni, alla premiazione della Hall of Fame ANSA

Marchisio E talento allo stato puro, il prototipo del centrocampista moderno. Sta diventando sempre pi deciso, nella Juve e in nazionale

S
Jovetic Il mio erede? Non so se augurarglielo. Di sicuro gioca nel mio ruolo e ha grande qualit. E dopo il brutto k.o. ha gi fatto sei gol. Unimpresa

4
1

LUCA CALAMAI FIRENZE

nel settore giovanile.

Pallone doro vinto nel 1993 quando giocava nella Juve. Quellanno stato anche Fifa World Player

titoli vinti in carriera. Due scudetti (Juventus 94-95, Milan 95-96), una coppa Uefa (Juventus 92-93) e una coppa Italia (Juventus 94-95)

Lo toccano, lo applaudono, se lo mangiano con gli occhi. Robi Baggio entra nel Salone dei Cinquecento accompagnato da unovazione. Platini, Collina, Lippi, Sacchi sono figure calcistiche di valore mondiale ma lui qualcosa di pi. O, forse, di diverso. Era ed rimasto il ragazzino che aveva fatto innamorare tutti. Robi a tratti sembra quasi imbarazzato da cos tante attenzioni. La domanda sul campionato arriva preziosa come una ciambella di salvataggio per riportarlo alla quotidianit. Milan, Juve e Udinese sono tre squadre che mi fanno divertire. La classifica fotografa in maniera corretta i valori attuali del calcio italiano.
La favorita per lo scudetto?

Il calcio italiano in netta ripresa. Basta vedere le nostre squadre in Champions

Totti e Del Piero stanno vivendo un momento difficile: il film gi visto dei numeri 10 che non servono pi?

rosa importante ed ancora in corsa in Champions. Non dimenticatelo.


Un giudizio sullItalia.

sta rinascita bianconera?

La bravura di Conte. In 4 mesi ha cambiato faccia e anima alla Juve. Chi conosce il calcio sa che stata una vera impresa. Un applauso ad Antonio.
E poi?

Mi auguro di no. Anzi, spero che il 10 torni di moda. Certo, un ruolo scomodo: noi "numeri dieci" siamo diversi rispetto a tutti gli altri giocatori perch dobbiamo aiutare la nostra squadra a vincere ma dobbiamo anche far divertire la gente.
Jovetic il suo erede?

Prandelli merita un doppio applauso.


Perch?

Perch ha costruito una nazionale che sa vincere proponendo un calcio che diverte. Questa Italia riuscita a creare un suo stile.
E possibile immaginare in un futuro non troppo lontano un Baggio allenatore?

S
Prandelli Merita un doppio applauso: ha costruito una nazionale che sa vincere proponendo un calcio che diverte. Ha un suo stile

Lesplosione di Marchisio. Un talento allo stato puro, il prototipo del centrocampista moderno. Sta diventando sempre pi decisivo. Bene per la Juve e anche per la nazionale.
A proposito, come sta il calcio italiano?

Il Milan. Perch viene da un campionato vinto, perch ha Ibrahimovic e tanti campioni e perch ha lesperienza giusta per vivere senza ansia questa sfida al vertice. Tre piccoli vantaggi rispetto ai bianconeri. Ma, attenti, la Juve in scia.
Cosa la colpisce di pi di que-

Ci stiamo riprendendo. Prendete la Champions: Milan e Inter hanno gi ottenuto la qualificazione e il Napoli un passo. Tutti facciamo il tifo perch la squadra di Mazzarri superi la fase a gironi. Il nostro movimento, insomma, vivo e competitivo anche in Europa. Buon segno. Dobbiamo far crescere i nostri talenti, il futuro

Di sicuro gioca nel mio ruolo. E comunque non so se augurargli di diventare il mio erede, lui deve essere solo se stesso. Jovetic qualit allo stato puro. Ha gi segnato sei gol dopo essere rientrato da un bruttissimo infortunio al ginocchio. Unimpresa. Ve lo dice uno che sa quanto sia difficile tornare a essere protagonista dopo operazioni simili.
La Fiorentina pu tornare in Europa?

Perch no? La scelta di Rossi mi sembra azzeccata.


E lInter?

Sono sicuro che risalir presto in classifica. LInter a una

Per il momento sto partecipando a Coverciano al master per acquisire il patentino. Ma ancora non ho deciso niente. Vedremo. Non voglio guardare troppo avanti. A Fino Fini, che gestisce il Museo del Calcio, ha consegnato la maglia utilizzata ai mondiali del 98 in Francia nella partita che ci vide uscire dal torneo ai calci di rigore. Potrebbe sembrare un ricordo legato a un momento di grande tristezza ma nel calcio bisogna saper vivere in positivo anche le sconfitte. Lapplauso della sala accompagna le ultime parole. Firenze non ha dimenticato il suo eroe.
RIPRODUZIONE RISERVATA

MARTED 6 DICEMBRE 2011

LA GAZZETTA DELLO SPORT

10

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 6 DICEMBRE 2011

MERCATO

TEVEZ STORY
Le tappe di Carlitos

y
S

Boca Juniors Inizia con gli All Boys, poi passa al Boca Juniors a 13 anni. Con gli Xeneizes vince tutto, compreso due Palloni doro sudamericani.

S
Corinthians Nel 2004 il Corinthians lo paga 20 milioni di dollari: il trasferimento pi costoso in Sudamerica.

Galliani vede il manager Vertice notturno a Milano per avere lo sconto


Anche i tifosi chiedono alla societ rossonera di acquistare Carlos Tevez, 27 anni PHOTOVIEWS-AFP

Tevez, ci siamo

COME GIOCHEREBBE NEL MILAN DI ALLEGRI

Seconda punta, Tevez preferisce agire attorno alla boa. Negli ultimi anni si inventato pure prima punta. Se arrivasse al Milan formerebbe una coppia perfetta con Ibra. Lo svedese arretra e Carlitos si infila in area: freddo e non se la cava male.
GDS

S
West Ham Ad agosto 2006 vola al West Ham. Trasferimento pieno di misteri. tanto che gli Hammers verranno multati per 5,5 milioni di sterline.

conti di via Turati. Un anno fa, infatti, lingaggio di Antonio Cassano fu reso possibile dai risparmi legati alla vendita di Ronaldinho. Invece stavolta il barese ancora in forza al Milan che, anzi, conta di riabbracciarlo al pi presto in campo.
Ammissioni In casa rossonera

S
Manchester United Agosto 2007: Ferguson viene accontentato. Tevez uno dei Red Devils e con loro vince, tra laltro, anche una Champions.

Il Milan discute col City il prestito. Intanto trattativa a cena con Joorabchian sullingaggio mostruoso di Carlitos. E oggi altra puntata
CARLO LAUDISA claudisa@gazzetta.it MILANO

S
Manchester City Trenta milioni di euro bastano per cambiare il colore della maglia di Manchester. Nel 2009 firma un quinquennale.

Tevez-Milan, lora delle decisioni. La.d. rossonero Adriano Galliani ha rinunciato alla trasferta di Champions per incontrare lagente dellattaccante in rotta con il Manchester City e definire i termini economici di unoperazione che appare sempre pi fattibile.
Il vertice Con il passare dei giorni il manager rossonero ha avuto sempre pi riscontri sulla volont dellargentino di vestire la maglia del Milan. Le consultazioni inglesi di Kia Joorabchian hanno permesso di avvicinare sensibilmente le parti. Allora Kia ha preso laereo e ieri sera si incontrato da Giannino, nel ristorante milanese, con Galliani e Giuseppe Riso, agente Fifa, intorno alle 21. Il nuovo vertice milanese, che proseguir anche oggi, serve a delineare i contorni economici di un affare che parte da un presupposto ormai acclarato: prestito con diritto di riscatto. Ma a quanto? E con quale ingaggio per il giocatore? Lingaggio Circa due settimane

ufficiale anche perch in possesso del via libera del City. In quelloccasione Joorabchian ebbe lautorizzazione di Galliani a gestire la mediazione con gli inglesi. Detto, fatto: lagente anglo-iraniano ha incontrato almeno tre volte i dirigenti dello sceicco Mansour ed riuscito a convincere il ricco club di Manchester a dare la priorit ai rossoneri, nonostante i tentativi di Corinthians e Anzhi. Ecco perch ora tutto molto pi chiaro: se il City accetta un ulteriore sconto, lo fa perch conta di liberarsi dello stipendio del giocatore. E come avviene in questi casi un problema di vasi comunicanti. Perci importante capire se anche Tevez verr incontro alle esigenze rossonere.
I costi Si ricordi che tesserare Tevez significa riconoscergli 4

milioni netti sino a fine stagione. E in caso di riscatto Carlitos vanta un biennale da 9 milioni netti. A meno che lattaccante non accetti, anche lui, di fare uno sconto. Ed guardacaso il punto su cui sta lavorando Galliani. Ragion per cui, dopo la presa di contatto di ieri sera, oggi il rappresentante di Tevez sar di nuovo in via Turati per unaltra cruciale full-immersion.
Lavallo E presto per dire se il faccia a faccia Galliani-Joorabchian possa produrre laccelerata definitiva. Anche perch lultima parola toccher comunque ai vertici del City. Prima, per, che loperazione giunga allatto finale occorre che Silvio Berlusconi dia il suo ok definitivo. Qualunque sia il costo, il tesseramento di Tevez comporta un sensibile aggravio dei

DA CATANIA

Lo Monaco svela Per Maxi Lopez lintesa c gi


VITTORIA Se non arriva Tevez, c Maxi Lopez. Il Milan ha definito le sue strategie: Tevez resta la prima scelta ma il club rossonero ha bloccato lattaccante argentino del Catania tenuto in panchina da Montella. Maxi Lopez pronto a fare le valigie e lo ammette la.d. Lo Monaco, intervenuto a Vittoria alla festa degli Oscar del calcio siciliano: C unintesa di massima col Milan, dobbiamo definire solo la settimana per chiudere laffare. Giovanni Mol

si respira unaria di ottimismo. Nessuno vuole sbilanciarsi, ma il nome dellargentino sempre pi ricorrente. E lo stesso Adriano Galliani fatica a respingere le domande sullargomento. Cos allarrivo a Firenze per la cerimonia dellHall of Fame sfodera un gran sorriso: Non fatemi dire bugie, ma ormai tempo di mercato. E si sa come vanno queste cose: magari non arriva o comunque salgono i prezzi. Ma state lavorando solo su Tevez? Il Milan cerca solo un attaccante. Per noi non un mercato di riparazione ma dobbiamo riparare infortuni imprevedibili. Il riferimento chiaramente ad Antonio Cassano.
Montolivo Immancabile anche il quesito su Riccardo Montolivo. Sullargomento il vice-presidente milanista molto chiaro: A giugno abbiamo aperto una trattativa, ma non abbiamo raggiunto unintesa sulle contropartite tecniche con la Fiorentina e tutto finito l. Un fatto certo: non faremo sgarbi al club viola. Se rimarr libero a fine stagione? Lo seguiremo. Unammissione, questa, che mette pepe a un braccio di ferro di mercato che vede i rossoneri contrapposti alla Juventus. Non un mistero che le due societ in corsa per lo scudetto si siano fronteggiate anche per Tevez. E la caccia allex-capitano viola si preannuncia ricca di nuove puntate. Nonostante il chiarimento tra Agnelli e Galliani dopo l"equivoco" della mail per Carlitos, la sfida sul mercato ormai sotto gli occhi di tutti.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Dal Ponte dei Leoni ... a Carlitos

fa il rappresentante dellApache fu ricevuto in via Turati in forma

Da Giannino, Galliani ha ricevuto la sorpresa di Lorenzo Tonetti: una torta con il Ponte dei Leoni di Monza (citt dorigine) e il Ponte Vecchio di Firenze (citt dove ieri stato inserito nella Hall of Fame). E Galliani: Dal Ponte dei Leoni... a Carlitos!. Al tavolo anche Joorabchian (a destra) e Riso IPP

IL FRONTE ALLENATORE

La conferma di Allegri arriva a parole Resta fino al 2014, niente sorprese


DAL NOSTRO INVIATO

MARCO PASOTTO FIRENZE

Un cambio merci di alta qualit. Adriano Galliani ha donato al Museo del Calcio di Coverciano il piatto dargento che la Lega gli aveva dedicato dopo i tre trionfi internazionali del Milan nel 2007, ma non ha lasciato Firenze a mani vuote:

da ieri la.d. rossonero nella Hall of Fame del Calcio Italiano, la sala delle celebrit del pallone di casa nostra istituita dalla Federcalcio. Categoria: miglior dirigente. Galliani ha ricevuto il riconoscimento dalle mani del presidente federale Abete per aver guidato il Milan ai vertici in Europa e nel mondo, affidando la squadra in ogni epoca a una filosofia di

gioco spettacolare - si legge nella motivazione del giurato Alessandro Vocalelli -. Ha avuto il merito di lanciare allenatori come Sacchi, Capello, Allegri e consacrare ai massimi livelli Ancelotti. Ha portato in Italia fuoriclasse come Van Basten, Gullit, Rijkaard, Shevchenko e Kak. Straordinario lacquisto di Ibrahimovic. Bastano questi nomi per rendere lidea del

lavoro di Galliani che, davanti a Lippi e Platini, racconta: Questi due signori sono stati vicinissimi al Milan, ma hanno resistito alle nostre offerte.
Nessuna sorpresa Chi invece non avrebbe alcun motivo per resistere a unofferta di via Turati Allegri, ma per il momento la societ non lo ha ancora convocato. Galliani, dopo aver

parlato pochi giorni fa di un tecnico confermato al 101%, cerca di essere ancora pi chiaro: E come ha detto lallenatore. Con lui c un accordo per prolungare fino al 2014. Il contratto non ancora stato firmato, ma come se lo fosse. Non successo perch non abbiamo ancora trovato il momento per farlo. In questi casi basta una stretta di mano. Daltra parte se due persone hanno le stesse idee, la firma arriva. Escludo che il Milan e Allegri non trovino laccordo economico. E quindi escludo sorprese: la nostra panchina sua. Per ora le parole di Galliani sono piuttosto confortanti.

Rimonta Come quelle di Berlu-

sconi dopo la vittoria di Genova. Al Milan tutti attendono il suo ritorno ufficiale alla poltrona presidenziale, ma Galliani precisa: Veramente non cambier proprio nulla. Io non ho mai sentito la sua assenza, Berlusconi sempre stato presidente e non ci ha mai fatto mancare il suo apporto, personale ed economico. Infine, un accenno al campionato: Dopo la sconfitta con la Juve, che merita il primo posto, abbiamo recuperato infortunati illustri e i risultati si sono visti. Sui bianconeri abbiamo fatto una grande rincorsa. Abbiamo il dovere di lottare per lo scudetto.
RIPRODUZIONE RISERVATA

MARTED 6 DICEMBRE 2011

LA GAZZETTA DELLO SPORT

11

la Lista
Galleria di stelle (in parte) riaccese
I giocatori divenuti milanisti (con almeno una stagione di militanza) non pi giovanissimi. Nella scheda let al momento del passaggio in rossonero e la squadra di provenienza

FERNANDO REDONDO 31 anni REAL MADRID

RIVALDO 30 anni BARCELLONA

RONALDO 30 anni REAL MADRID

RONALDINHO 28 anni BARCELLONA

DAVID BECKHAM 33 anni L.A. GALAXY

ZLATAN IBRAHIMOVIC 28 anni BARCELLONA

ROBINHO 26 anni MAN. CITY

ANTONIO CASSANO 28 anni SAMPDORIA

terino di Ibra, che stava menando Guardiola, basta sfogliare la sua biografia e fare il censimento delle risse. Per Binho basta il processo per stupro a una studentessa di Leeds, da cui usc indenne. A gennaio arriva pure Cassano. Chi avrebbe scommesso su Fantantonio dopo lennesima caduta, a 28 anni? Dopo gli insulti al presidente Garrone, la sospensione e i chili presi nellinattivit?
Ora Carlitos Il Milan lo ha fatto e

LUIGI GARLANDO MILANO

Adriano Galliani allarga le braccia e li accoglie con carit evangelica: Lasciate che vengano a noi. Sono giocatori ritenuti difficili, poco gestibili o in sospetto stato di avanzata bollitura. Quel difettuccio, come in certi outlet, fa gioco nel prezzo. Ma sono sempre grandi giocatori e il Milan ogni volta scommette che possano tornare tali, puntando forte sulle virt della casa. La prima: una dirigenza solida, capace di imporre regole e gestire ci che altrove non lo , grazie a un raffinato apparato di controllo-comunicazione e al carisma di un club che seda anche i pi agitati. Seconda: una struttura medica sapiente che restituisce piena condizione atletica. In genere, il Milan vince la scommessa. Bobo Vieri nel 2005 era troppo: 6 mesi, 2 gol, ripiego in Costa Azzurra.
Ronie e Dinho Il 30 gennaio

La cura Milan
Campioni poco gestibili: quando diventano veri affari Berlusconi scommette su di loro
ga, lo motiva e il Fenomeno ricambia con i gol decisivi per la rimonta al posto Champions. Dalla Spagna, il Milan ci aveva gi provato con due stelle calanti: Redondo (31 anni) nel 2002, Rivaldo (30) nel 2002. Un anno dopo Ronaldo, ecco Ronaldinho (28), che al Barcellona era diventato di troppo. A San Siro lo accolgono in 40.000, i bambini si innamorano dei suoi dentoni e dei suoi numeri da cartone animato. Un amore intenso. Nel 2009-10 Dinho firma 15 gol e 17 assist: spettacolo. I bonghi e le notti allegre finiscono sui giornali solo quando il controspionaggio rossonero allenta la copertura perch Allegri ha deciso di sbolognare il cocco del padrone.
Beck e Ibra Nel 2009 il Milan va

Ibra, Robinho, Cassano... Rossoneri si rinasce


no pubblicitario. Il suo contributo tattico, il suo entusiasmo, la sua professionalit hanno lasciato un segno e un esempio. Lestate 2010 porta a Milanello altri due nomi grossi: Ibrahimovic e Robinho. Il primo mollato dal Bara senza rimpianti, il secondo scaricato dal City con titoli tipo quello del Mirror Sports: The Great Robinho Robbery, Il gran furto Robinho, acquistato per 42 milioni e svenduto per 18. Per intuire il carat-

ha vinto. Ibra, Binho e Cassano sono stati protagonisti nello scudetto di Allegri, disciplinati come agnellini. Ora potrebbe aggiungersi Carlitos Tevez, lApache dalla faccia sfregiata che stava per fare lo scalpo a Mancini; il ribelle argentino che porta sullanima il timbro del barrio arrabbiato in cui cresciuto. E come se il Milan volesse alzare lasticella per mettere alla prova la sua proverbiale capacit di rieducazione e controllo. Allegri lo ha ricordato ieri: Al Milan pi facile gestire i campioni.
Istinto In realt la logica unal-

2007, a cinque anni dal secondo Pallone doro, Ronaldo, 31 anni, sbarca dal Real Madrid, dove ormai lo davano per gordo: ciccione. Il Milan lo asciu-

a pescare addirittura negli States. Arriva in prestito David Beckham (33), icona planetaria, che offre molto pi di un ritor-

tra, doppia. Figlio di un impero televisivo, il Milan ha un bisogno costituzionale di stelle sempre nuove da esporre in prima serata e vendere nei contratti internazionali. E poi c una ragione tattica. Allegri vince spiazzando: ha in Boateng il trequartista pi atipico del mondo, Ibra un centravanti che fa il play di fascia, Nocerino un cannoniere travestito da mediano... Tevez, attaccante anarchico, guidato dallistinto, una porzione di classe e imprevedibilit in pi. Studiare come fermare questo pazzo Milan non sarebbe facile. Ma neppure spiegare a Tevez che giocano Ibra e Pato e che lui deve sedersi in panca.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Zlatan Ibrahimovic 30 anni PEGASO

12
#

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 6 DICEMBRE 2011

CHAMPIONS OGGI I ROSSONERI A PRAGA

Milan alla ceca

Pato per la svolta Ibra riposa ma attacca sempre


Il brasiliano cerca il suo 4o eurogol Zlatan: Pallone doro? Il numero 1 sono io
Finalmente insieme Pato stasera cercher il quarto gol in Champions (finora ne ha segnati due al Real Madrid e uno al Barcellona) giocando in coppia con Robinho. Questanno non era ancora mai successo, perch i due sono stati fermi per infortunio in momenti diversi della stagione e da quan-

ndr). E lunico nostro attaccante ad avere caratteristiche diverse da tutti gli altri. E poi non vero che non segna, lanno scorso in campionato ha fatto 14 reti. Ormai gli stata attaccata questa etichetta ma non solo lui. Gli ho detto che sabato in Serie B una punta ne ha sbagliato uno peggiore (Insigne del Pescara, ndr).
Ibra numero uno Allegri curio-

lanalisi
di ALESSANDRA BOCCI

DAL NOSTRO INVIATO

FABIANA DELLA VALLE PRAGA (Repubblica Ceca)

LEden Stadium di Praga non il Bernabeu e nemmeno il Camp Nou. In pi la gara di stasera col Viktoria Plzen non d grandi motivazioni, visto che il Milan gi qualificato e non pu pi raggiungere il primo posto. Alexandre Pato per ha passato met girone di Champions davanti alla tv e stasera non avr bisogno di altri stimoli. Una partita senza importanza per lui pu diventare la partita della svolta, quella che ti fa ritrovare te stesso dopo due mesi buttati via per un altro infortunio muscolare. Senza Ibrahimovic (prima panchina stagionale), Pato dovr caricarsi sulle spalle lattacco rossonero.
Il rinforzo di gennaio Non la

il nostro acquisto di gennaio. Pato era stato titolare allandata contro il Barcellona, segnando un gol dopo pochi secondi, poi si infortunato in campionato (Milan-Udinese del 21 settembre) e in Coppa rientrato quattro partite dopo, subentrando a Robinho nel secondo tempo contro il Bara.

do sono tornati entrambi disponibili Allegri ha sempre utilizzato uno o laltro accanto a Ibra. Ieri il tecnico ha preso nuovamente le difese di Robinho, ancora a secco in Champions con il Milan: Robi non si pu mettere in discussione perch ha sbagliato due gol (contro Barcellona e Genoa,

so di scoprire che cosa gli regaler questo duo tutto brasiliano, che a Milanello si diverte insieme a Thiago Silva a inventare nuove coreografie. I due ieri in aereo erano seduti uno dietro laltro: Robinho si rilassato con la musica, Pato invece ha giocato alla playstation e chiacchierato. Se Binho ci metter la fantasia e Pato la concretezza, arriveranno divertimento e gol. E Ibrahimovic per una volta li guarder dalla panchina. Era giusto farlo riposare un po - ha spiegato Allegri - se ce ne sar bisogno far un pezzo di partita, visto che ho solo due attaccanti. Lo svedese ha ribadito ci che pensa del Pallone dOro in unintervista allemittente francese Telefoot: Se lo prendano gli altri. Nella mia testa sono io il pi forte di tutti. Non ho bisogno del Pallone dOro per essere il numero uno. Come capitano della Svezia ho votato Messi, il pi forte, ha vinto quasi tutto ed ancora giovanissimo. Ogni tanto per anche i numero uno devono fermarsi e recuperare le energie.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Per Allegri un altro test di flessibilit


E il trasformista cambia ancora. L'allenatore meno rigido del calcio italiano, quello che ha adottato gli schemi di gomma e i ruoli quasi intercambiabili, abbatte un altro tab, questa volta tutto suo e quasi privato: domani Clarence Seedorf potr tornare a fare il trequartista, come aveva chiesto in un'intervista la settimana scorsa. Ogni anno c' il supercorso a Coverciano, lui gi pronto, aveva risposto ironico Allegri a chi gli aveva domandato di commentare la richiesta dell'olandese. Ma Allegri sa cambiare idea, lo ha dimostrato pi volte, e proprio qui sta una delle sue doti migliori. E' un camaleonte della panchina: lo paragonano a Capello, al quale per molti versi assomiglia, ma con in pi una flessibilit rara. Il tecnico del Milan non ha alcun interesse per i dogmi, neppure per quelli costruiti da se stesso. Dunque, dopo aver per lunghi mesi detto che preferiva un trequartista anomalo e fisico come Prince Boateng o uno dinamico come i suoi giovani di centrocampo, eccolo tornare al classico Seedorf. Un altro modo per mantenere la compattezza nello spogliatoio. A Praga si vedr Seedorf riconsegnato al ruolo che ama, Emanuelson spostato sulla destra, e un superturnover in difesa, dove esordisce Mexes. Facile dire che in una partita che non conta si pu far tutto: tornare a mani vuote da Praga significherebbe ridimensionarsi ancora sul piano dellimmagine internazionale, ed un cosa che Allegri vuole evitare. Le motivazioni vanno trovate, perch la Champions la Champions, ha detto ieri. La Champions la Champions, e dallEuropa possono essere mandati segnali netti alla prima concorrente italiana, la Juve. Forse proprio questa la prima missione di oggi: battere il Viktoria per ribadire che il Milan non vuole pi lasciare punti per strada. In nessun luogo.

COSI IN CAMPO A PRAGA ORE 20.45


METEO Poco nuvoloso, temperatura di 0 gradi
451

LO STADIO Eden Stadion, 20.800 spettatori

ARBITRO Istvan Vad (Ungheria)

ASSISTENTI Ring e Kispal (Ung) QUARTO UOMO Bognar


4312

BAKOS E' il terminale unico in attacco e ha segnato 7 gol nelle ultime 10 partite 8 LIMBERSKY 24 CECH 28 CISOVSKY 18 BYSTRON 27 RAJTORAL

6 PILAR 26 KOLAR 20 JIRACEK 10 HORVATH 11 PETRZELA 23 BAKOS 7 PATO 28 EMANUELSON

ROBINHO 52 DE SCIGLIO 25 BONERA 5 MEXES 2 TAIWO 1 AMELIA Con il moto perpetuo cerca la sua prima rete rossonera in Champions League

prima volta che succede. Ricordate il derby di ritorno della stagione scorsa? Ibrahimovic squalificato, doppietta di Pato. Ale sa gestire la pressione e a volte gioca meglio quando non deve condividere le responsabilit: anche nel 2010-11 era stato fuori a lungo allinizio, ma con il nuovo anno era tornato il vecchio Pato e i suoi gol (14 in totale, miglior marcatore del Milan con Ibrahimovic e Robinho) erano stati decisivi per lo scudetto. Massimiliano Allegri questanno saspetta che succeda altrettanto. Ale sta bene, ha bisogno di giocare. Pu essere lui

10 23 SEEDORF AMBROSINI 70 ROBINHO 22 NOCERINO

ALL ALLENATORE: Vrba. PANCHINA: 33 Pavlik, 15 Sevinsky, PANC 7 Trapp, 9 Fillo, 16 Darida, 5 Duris, 17 Hora. SQUALIFICATI: nessuno. SQUALIFIC PIlar, Horvath. DIFFIDATI: P INDISPONIBILI: nessuno.

V VIKTORIA PLZEN

MILAN

ALLENATORE: Allegri. PANCHINA: 30 Roma, 20 Abate, 33 Thiago Silva, 76 Yepes, 77 Antonini, 27 Boateng, 11 Ibrahimo ic. movic. SQUALIFICATI: Aquilani. DIFFIDATI: Van Bommel. ommel. INDISPONIBILI: Gattuso, Van Bommel, Cassano, sano, Nesta, Abbiati.
GDS

TV Sky Sport1 HD e Sky Calcio 1 HD; Premium Calcio e Premium Calcio HD2. INTERNET www.gazzetta.it t

IN CAMPO IL MILAN DI SCORTA A CENTROCAMPO ANCHE EMANUELSON E NOCERINO. MEXES TITOLARE PER LA PRIMA VOLTA IN CHAMPIONS COL MILAN

Praga: dal debutto di Ambrosini a quello di De Sciglio


Prima europea del capitano nel 95 contro lo Sparta. Il difensore aveva 3 anni...
DAL NOSTRO INVIATO

mo turno di Uefa, contro lo Sparta fin 0-0. Ora Massimo capitano del Milan che potrebbe anche andare all'assalto del trofeo pi importante. Perch Ambrosini non nasconde che l'Europa un posto speciale. E fa coraggio a se stesso e ai compagni: pur sconfitto dal Bara, il Milan non poi cos male.
Fiducia Abbiamo detto che do-

mo arrivare lontano. Oggi Ambrosini sar titolare in un centrocampo sperimentale, con Nocerino a sinistra e Emanuelson a destra. L'olandese errante cambia ancora posizione, ma Allegri fiducioso: A destra gioca benissimo.
Il debuttante La sorpresa il ri-

PRAGA

C'era la neve, cosa non particolarmente insolita visto che era inverno pieno, e sono passati sedici anni. Sedici anni, mi pare incredibile. Il 5 dicembre 1995, a Praga, Massimo Ambrosini giocava la sua prima partita di coppe europee lontano da San Siro. Era il pri-

vevamo colmare il gap con due squadre, il Barcellona e il Real Madrid. Con il Barcellona ci siamo confrontati direttamente e abbiamo visto che la differenza c', ma forse non grande come la immaginavamo. Quanto al Real, una squadra che cresce. Ma anche noi siamo in crescita e con un po' di fortuna possia-

torno di Seedorf da trequartista, mentre il turno di riposo a Ibra era annunciato e quello a Thiago Silva comprensibile. Sperimentale la difesa, con De Sciglio (allesordio da titolare, lui che nel dicembre 95 aveva solo 3 anni) a destra, Taiwo a sinistra e Bonera centrale con Mexes. Per il francese sar il debutto da titolare in Champions League: dopo la rieducazione

per l'operazione al ginocchio c' stato l'intoppo della microfrattura alla mano, ma il tempo dellattesa finito e oggi loccasione per tanti: per De Sciglio, per Taiwo, per Emanuelson, per Robinho che deve dimostrare di non essere solo un artista dell'errore. E' la serata di Mexes e del capitano. Con un po' di fortuna in Champions si pu fare tanto, ripete Ambrosini. A corollario il pensiero di Allegri: Non voglio cali di tensione, vincere contro il Viktoria serve a mantenere la concentrazione in campionato. E poi, l'ultima partita con l'Ajax nel girone dello scorso anno non fu un bello spettacolo.
al.bo.

Massimo Ambrosini, 34 anni, in conferenza stampa ieri a Praga AP

RIPRODUZIONE RISERVATA

MARTED 6 DICEMBRE 2011

LA GAZZETTA DELLO SPORT

13

CHAMPIONS GRUPPO E

Chelsea, la notte verit Sollievo o terremoto?


Con il Valencia uno spareggio: nella gestione Abramovich mai fuori prima degli ottavi. Villas Boas: Penso solo alla gara
STEFANO BOLDRINI LONDRA (Inghilterra)

ti a salutare Londra a gennaio. Villas Boas vuole rinfrescare le stanze: piacciono il centravanti cileno Vargas, il portoghese Pereira, il difensore Cahill.
Gli spagnoli Il tecnico basco Unai Emery dice: Sar una finale. Sar decisiva la capacit di imporre il proprio stile di gioco. Se usciamo un danno economico, ma soprattutto un dispiacere per il nostro popolo. Siamo preparati mentalmente ad una sfida come questa. Vogliamo vincere. Anche il portiere Diego Alves definisce la gara una finale, ma abbiamo fiducia. Lex Mata Sar unaltra notte di

La faccia sgualcita di Andre Villas Boas, con un filo di barba e occhiaie al seguito, svela molte cose: stasera il portoghese si gioca un bel pezzo di futuro in Chelsea-Valencia, uno spareggio che decide chi va avanti in Champions e chi, invece, dovr scendere in Europa League. la differenza che passa tra il neuro, il possibile euro dei paesi virtuosi, e il seuro, la vergogna degli indebitati. Il Chelsea era partito bene in Champions, poi, indietro tutta e ora, con il Leverkusen gi approdato agli ottavi, deve battere gli spagnoli per passare. Non sar facile contro una squadra che fila come un Eurostar nella Liga e in uno stadio, lo Stamford Bridge, dove i Blues hanno perso tre volte nelle ultime quattro gare.
Le parole Villas Boas precisa

Il tecnico non cambia: Finora abbiamo giocato bene, ci hanno punito gli errori

per non ignorare che se dovesse andar male, centrerebbe un record negativo. Mai, nellera delloligarca russo, il Chelsea ha salutato la Champions dopo la prima fase. Il tecnico non rinnega le sue idee: Non cambieremo strategia perch si tratta di una gara importante. Non vedrete un Chelsea che si affida al contropiede o ai lanci lunghi. Se siamo a questo punto, a giocarci tutto nellultima partita, colpa nostra. Nelle 5 gare di Champions siamo sempre andati bene sul piano del

gioco, ma mancato qualcosa nella cura dei dettagli. Abbiamo pagato i nostri errori a Genk e Leverkusen.
Mercato Il portoghese ha tutta

la truppa disposizione, tranne Bosingwa che ieri non si allenato. Se stasera dovesse andare male, si chiuderebbe unepoca. Potrebbe essere lultima notte europea per molti: Alex (in orbita Juve), Anelka (potrebbe finire in Cina), Kalou, Ferreira, Bosingwa, persino il redivivo Drogba, sono destina-

Andr Villas Boas, 34 anni, alla prima stagione al Chelsea LAPRESSE

suggestioni per Mata, lex talento del Valencia, tra le poche certezze del Chelsea di Villas Boas: Se esulto in caso di gol? Conta segnare, non le feste. Mata non ha dimenticato il passato: Seguo il Valencia alla tv, su internet, con liPhone. Oggi la tecnologia non serve: lo vedr dal vivo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

che questa gara non vale solo per me, conta soprattutto per il club. E se mi chiedete che cosa accadr dopo uneventuale eliminazione, rispondo che io penso alla gara, non agli sviluppi successivi. Villas Boas conosce per sin troppo bene la storia del Chelsea di Abramovich

IL GOL PI BELLO

Messi, Neymar e Rooney in lizza per il Puskas

Neymar, 19, brasiliano REUTERS


Lionel Messi, Neymar e Wayne Rooney: da questi tre nomi uscir il Premio Puskas 2011 al gol pi bello dellanno, che sar assegnato il 9 gennaio a Zurigo durante la premiazione del Pallone doro Fifa. Largentino del Barcellona in corsa per la rete allArsenal dell8 marzo, nel ritorno degli ottavi di Champions (tocco sotto a scavalcare il portiere e appoggio in rete), Neymar per il gol segnato in un Santos Flamengo (scambio con un compagno, magia sullavversario e destro vincente), mentre Rooney, candidato per la fantastica rovesciata nel derby di Manchester del 12 febbraio. Esclusi dalle nomination finali i due italiani Zlatan Ibrahimovic e Dejan Stankovic, inizialmente inclusi fra i 10 candidati: lo svedese era in corsa grazie alla splendida rete siglata il 16 gennaio al Via del Mare in Lecce Milan 1 1, il serbo e per il gol allo Schalke in Champions League del 5 aprile. Nel 2010 il premio stato vinto dal turco Hamit Altintop, oggi al Real Madrid.

14

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 6 DICEMBRE 2011

CHAMPIONS LE PARTITE DI OGGI


Ecco gli schieramenti e le quote dei 16 incontri CHELSEA (4-3-3) VALENCIA (4-2-3-1)
GRUPPO E OGGI ORE 20.45
1 1,70
1 CECH

GENK (5-3-2) BAYER LEV. (4-2-3-1)


GRUPPO E OGGI ORE 20.45
1 6,00
26 KOTELES

OLYMPIACOS (4-2-3-1) ARSENAL (4-2-3-1)


GRUPPO F OGGI ORE 20.45
1 1,85
42 MEGYERI MARCANO TOROSIDIS 35 4 21 23 MELLBERG PAPADOPOULOS 3 31 ORBAIZ MODESTO 2 14 20 MANIATIS MIRALLAS HOLEBAS 10 DJEBBOUR CHAMAKH 29 OXLADE ARSHAVIN CHAMBERLAIN 23 7 15 ROSICKY 39 26 COQUELIN FRIMPONG VERMAELEN SQUILLACI 11 5 18 20 21 SANTOS DJOROU FABIANSKI

BORUSSIA D. (4-2-3-1) MARSIGLIA (4-3-3)


GRUPPO F OGGI ORE 20.45
1 1,65 X 3,75 2 4,75

X 3,70

2 4,50

X 4,00

2 1,50

X 3,60

2 3,75

1 WEIDENFELLER 26 27 PISZCZEK SANTANA 21 GNDOGAN GTZE 11 15 HUMMELS 5 KEHL 24 LWE

IVANOVIC 7 RAMIRES

4 LUIZ

26 30 COLE TERRY 6 16 ROMEU MEIRELES 10 MATA

TOZSER VANDEN BORRE 11 7 20 33 8 HYLAND NADSON PUDIL 19 35 15 CAMUS BUFFEL LIMBOMBE 9 18 VOSSEN BARDA 11 KIESSLING 9 13 18 SCHRRLE SAM BALLACK 3 8 REINARTZ L. BENDER KADLEC CASTRO 24 2 5 27 SCHWAAB M. FRIEDRICH 23 LENO

11 23 STURRIDGE DROGBA

GROSSKREUTZ 9 19 LEWANDOWSKI 18 BARRIOS 11 18 REMY AMALFITANO

9 SOLDADO 22 7 8 MATHIEU FEGHOULI JONAS 24 6 TINO COSTA ALBELDA JORDI ALBA BRUNO 17 18 4 2 VICTOR RUIZ RAMI 1 DIEGO ALVES

Spalletti nella tana del Porto non pu perdere Brividi Marsiglia


Ecco cosa pu accadere negli ultimi 90: nel gruppo G lApoel per il primo posto E domani occhio al Manchester United
A novanta minuti dalla fine della fase a gironi, questa la situazione negli otto gironi di Champions. Due gli spareggi principali: quello di Londra tra Chelsea e Valencia e quello del Dragao tra il Porto e lo Zenit di Spalletti. Senza dimenticare il Napoli che si gioca gli ottavi in Spagna. Ecco cosa pu succedere.
GIRONE A

20 A. AYEW

8 4 17 GONZALEZ DIARRA MBIA MOREL AZPILICUETA 15 3 21 2 NKOULOU DIAWARA 30 MANDANDA

ARBITRO Rocchi (Ita). TV Sky Sport 3 HD e Sky Calcio 2 HD; Premium Calcio 2. CHELSEA Panchina 22 Turnbull, 19 Ferreira, 8 Lampard, 12 Mikel, 15 Malouda, 9 Torres, 21 Kalou. Allenatore Villas Boas. Squalificati nessuno. Diffidati David Luiz, Meireles. Indisponibili Bosingwa, Alex, Anelka, Essien. VALENCIA Panchina 13 Guaita, 12 Barragan, 15 Dealbert, 5 Topal, 10 Banega, 19 Pablo Hernandez, 14 Piatti. Allenatore Emery. Squalificati nessuno. Diffidati Victor Ruiz, Albelda, Banega. Indisponibili Canales, Maduro.

ARBITRO Tagliavento (Ita). TV Sky Calcio 4 HD; Premium Calcio 3 (differita ore 24). GENK Panchina 1 Sandomierski, 16 Ngongca, 17 Simaeys, 6 Hubert, 24 Durwael, 27 Nwanganga, 23 Sarr. Allenatore Been. Squalificati nessuno. Diffidati nessuno. Indisp. De Bruyne, Masuero, Joneleit. LEVERKUSEN Panchina 22 Yeldell, 20 Da Costa, 4 Oczipka, 21 Toprak, 6 Rolfes, 19 Derdiyok, 31 Jorgensen. Allenatore Dutt. Squalificati nessuno. Diffidati Toprak, Ballack, Kiessling e Kadlec. Indisponibili Adler, Barnetta, Renato Augusto, Bellarabi, Balitsch.

ARBITRO Undiano Mallenco (Spa). TV Sky Calcio 5 HD; Premium Calcio 2 (differita ore 24). OLYMPIACOS Panchina 17 Costanzo, 6 Papazoglou, 9 Pantelic, 18 Fetfatzidis, 19 Fuster, 33 Yeste, 93 Abdoun. Allenatore Valverde. Squal. nessuno. Diffidati Papadopoulos. Indisp. Ibagaza, Makoun, Fejsa. ARSENAL Panchina 24 Mannone, 53 Ozyarup, 56 Yennaris, 40 Eastmond, 49 Miquel, 30 Benayoun, 9 Park. Allenatore Wenger. Squal. nessuno. Diff. Rosicky. Indisp. Wilshere, Diaby, Gibbs, Jenkinson, Szczesny, Koscielny, Arteta, Van Persie, Ramsey, Gervinho, Mertesacker, Song, Walcott.

ARBITRO Webb (Ing). TV Sky Calcio 7 HD; Premium Calcio 1. BORUSSIA DORTMUND Panchina 20 Langerak, 25 Owomoyela, 7 Leitner, 8 Da Silva, 23 Kagawa, 16 Blaszczykowski, 14 Perisic. Allenatore Klopp. Squalificati Schmelzer. Diffidati nessuno. Indisponibili Bender, Subotic, Koch. MARSIGLIA Panchina 1 Bracigliano, 24 Fanni, 13 Traor, 12 Kabor, 7 Cheyrou, 28 Valbuena, 23 J. Ayew. Allenatore Deschamps. Squalificati nessuno. Diffidati Morel. Indisponibili Gignac.

PORTO (4-3-3) ZENIT (4-2-3-1)


GRUPPO G OGGI ORE 20.45
1 1,70 X 3,60 2 4,50

APOEL (4-4-1-1) SHAKHTAR (4-2-3-1)


GRUPPO G OGGI ORE 20.45
1 2,15
POURSAITIDIS 7 5 JAHIC

BARCELLONA (4-3-3) BATE (4-4-1-1)


GRUPPO H OGGI ORE 20.45
1 1,22
13 PINTO

V. PLZEN (4-5-1) MILAN (4-3-1-2)


GRUPPO H OGGI ORE 20.45
1 2,75
24 CECH

Il Napoli padrone del suo destino: se vince a Vila-real passa agli ottavi nella scia del Bayern, primo in ogni caso. Il Manchester City non ha alternative, se non batte i tedeschi terzo a prescindere da ci che fanno Cavani e Co., e fila in Europa League.
GIRONE B

Luciano Spalletti, 52 anni EPA

X 3,25

2 3,20

X 5,75

2 11,00

X 3,30

2 2,40

1 HELTON 4 14 30 5 MAICON ROLANDO OTAMENDI A. PEREIRA 25 FERNANDO DJALMA 20 10 DANNY 8 MOUTINHO HULK 12 35 DEFOUR JAMES 19

78 PARDO

OLIVEIRA 3 6 PAULO JORGE

35 3 MONTOYA PIQU

24 19 FONTAS MAXWELL

MARCINHO TRICKOVSKI 11 10 81 21 CHARALAMBIDIS MANDUCA 23 PINTO 8 AILTON 9 LUIZ ADRIANO 22 14 MKHITARYAN KOBIN 20 COSTA

28 30 11 JONATHAN SERGI ROBERTO THIAGO 27 DEULOFEU 17 PEDRO 39 CUENCA

9 BUKHAROV 18 25 ZYRIANOV SEMAK 15 27 SHIROKOV DENISOV CRISCITO ANYUKOV 4 3 6 22 BRUNO ALVES LOMBAERTS 16 MALAFEEV

15 SKAVYSH 10 BRESSAN 7 17 8 25 KONTSEVOI PAVLOV VOLODKO BAGA BORDACHEV YUREVICH 18 22 21 5 SIMIC FILIPENKO 30 GUTOR

LIMBERSKY 18 28 8 BYSTRON CISOVSKY PILAR JIRACEK PETRZELA 11 10 20 26 6 HORVATH KOLAR 23 BAKOS 70 7 SEEDORF ROBINHO PATO 10 RAJTORAL 27 22 NOCERINO TAIWO 2 23 28 AMBROSINI EMANUELSON DE SCIGLIO 5 25 52 MEXES BONERA 1 AMELIA

Il primato dellInter blindato. Lilla-Trabzonspor uno spareggio, chi vince passa da secondo. Il pareggio qualifica i turchi, a meno che il Cska non vinca a San Siro. Terzo posto: gli scontri diretti premiano il Lilla sul Cska, ma il Cska sul Trabzonspor.
GIRONE C

que il primato tedesco non scontato. Chelsea-Valencia uno spareggio tra squadre affiancate; in Spagna fin 1-1, oltre alla vittoria solo lo 0-0 qualifica Villas Boas.
GIRONE F

3 7 HUBSCHMAN FERNANDINHO 26 44 5 33 RAKITSKYI KUCHER SRNA RAT 30 PYATOV

Sorpresone: se non inciampa sullOtelul - e sarebbe incredibile - il Benfica chiude il gruppo da primo spedendo il Manchester United nellurna delle seconde (sempre ammesso che Sir Alex riesca a non perdere a Basilea, altrimenti Europa League).
GIRONE D

LArsenal gi oltre da primo, il resto un caos. Il Marsiglia va a Dortmund: se vince secondo, se pareggia deve temere un successo dellOlympiacos su Wenger, se perde comincia a contare la differenza reti. Il Borussia rientra in gioco a partire dal 4-0. Complicato.
GIRONE G

ARBITRO Velasco Carballo (Spa). TV Sky Calcio 6 HD; Premium Calcio 3. PORTO Panchina 31 Bracali, 5 Fucile, 22 Mangala, 23 Souza, 7 Belluschi, 11 Kleber, 17 Varela. Allenatore V. Pereira. Squalificati nessuno. Diffidati Otamendi, A. Pereira, James. Indisponibili Guarin, C. Rodriguez. ZENIT Panchina 30 Zhevnov, 23 Huszti, 24 Lukovic, 8 Lazovic, 34 Rosina, 50 Cheminava, 20 Fayzulin. Allenatore Spalletti. Squalificati nessuno. Diffidati Criscito, Hubocan. Indisponibili Kerzhakov.

ARBITRO Hategan (Rom). TV Sky Calcio 8 HD; Premium Calcio 4 (differita ore 24). APOEL Panchina 22 Chiotis, 4 Kaka, 77 Solomou, 14 Belaid, 19 Elia, 26 Morais, 9 Solari. Allenatore Ivanovic. Squalificati nessuno. Diffidati Paulo Jorge, Helio Pinto. Indisponibili Boaventura. SHAKHTAR Panchina 25 Rybka, 16 Tetenko, 13 Shevchuk, 19 Gai, 11 Eduardo, 17 Seleznyov, 99 Moreno. Allenatore Lucescu. Squalificati nessuno. Diffidati Chyzov, Luiz Adriano. Indisponibili Chygrynskiy.

ARBITRO Collum (Sco). TV Sky Calcio 3 HD e Premium Calcio 1 (differita ore 24). BARCELLONA Panchina 36 Oier, 32 Bartra, 26 Muniesa, 33 Sergi Gomez, 34 Rafinha, 29 Riverola, 38 Kiko Femenia. Allenatore Guardiola. Squalificati nessuno. Diffidati Puyol. Indisponibili Afellay, Adriano. BATE Panchina 35 Chesnovski, 14 Radkov, 2 Likhtarovich, 11 Gordeychuk, 77 Rudik, 9 Alex Porfirio, 99 Kezman. Allenatore Goncharenko. Squalificati nessuno. Diffidati Olekhnovic, Simic. Indisponibili Rodionov, Kuntsevich.

ARBITRO Vad (Ung). TV Sky Sport 1 HD e Sky Calcio 1 HD; Premium Calcio e Calcio HD2. VIKTORIA PLZEN Panchina 33 Pavlik, 15 Sevinsky, 7 Trapp, 9 Fillo, 16 Darida, 5 Duris, 17 Hora. Allenatore Vrba. Squalificati nessuno. Diffidati Pilar, Horvath. Indisponibili nessuno. MILAN Panchina 30 Roma, 20 Abate, 33 Thiago Silva, 76 Yepes, 77 Antonini, 27 Boateng, 11 Ibrahimovic. Allenatore Allegri. Squalificati Aquilani. Diffidati Van Bommel.Indisponibili Gattuso, Van Bommel, Cassano, Nesta, Abbiati.

Real Madrid straqualificato, lAjax ha in mano il secondo pass: se perde in casa con Mourinho pu essere raggiunto da un Lione vincente a Zagabria, ma dopo i due 0-0 nei confronti diretti conterebbe la differenza reti generale. E ci sono sette gol di distanza.
GIRONE E

In casa contro il rassegnato Shakhtar, lApoel (gi qualificato) ha il match-point: se vince passa addirittura da primo. Dietro, Porto-Zenit unordalia: Spalletti ha due risultati a disposizione, ma al Dragao far molto caldo. Chi arriva dietro va in Europa League.
GIRONE H

Se il Bayer Leverkusen vince in casa del Genk primo, ma i due punti dei belgi vengono da due pari casalinghi, e dun-

E il gruppo pi definito. Barcellona sicuro primo, Milan sicuro secondo, il Viktoria pressoch certo della via di fuga in Europa League. Ha due punti di margine sul Bate Borisov e affronta in casa il Milan; con un pareggio vanificherebbe persino un trionfo bielorusso al Camp Nou.
RIPRODUZIONE RISERVATA

MARTED 6 DICEMBRE 2011

LA GAZZETTA DELLO SPORT

15

E QUELLE DI DOMANI
Tutte le ultime notizie su www.gazzetta.it
LA SITUAZIONE CINQUE GI SICURE DEL PRIMO POSTO
GRUPPO A Giocate Manchester City-NAPOLI Villarreal-Bayern Monaco Bayern Monaco-Manchester C. NAPOLI-Villarreal Manchester City-Villarreal NAPOLI-Bayern Monaco Bayern Monaco-NAPOLI Villarreal-Manchester City Bayern Monaco-Villarreal NAPOLI-Manchester City Classifica Pt G V N Bayern Monaco** 13 5 4 1 NAPOLI 8 5 2 2 Manchester City 7 5 2 1 Villarreal 0 5 0 0 ** qualificata agli ottavi come prima 1-1 0-2 2-0 2-0 2-1 1-1 3-2 0-3 3-1 2-1 Gf Gs 11 4 8 6 7 6 2 12 GRUPPO B Giocate INTER-Trabzonspor Lilla-Cska Mosca Cska Mosca-INTER Trabzonspor-Lilla Cska Mosca-Trabzonspor Lilla-INTER INTER-Lilla Trabzonspor-Cska Mosca Cska Mosca-Lilla Trabzonspor-INTER Classifica Pt G V N INTER** 10 5 3 1 Trabzonspor 6 5 1 3 Lilla 5 5 1 2 Cska Mosca 5 5 1 2 ** qualificata agli ottavi come prima 0-1 2-2 2-3 1-1 3-0 0-1 2-1 0-0 0-2 1-1 Gf Gs 7 5 3 5 6 6 7 7

MAN. CITY (4-2-3-1) BAYERN (4-2-3-1)


GRUPPO A DOMANI ORE 20.45
1 1,57
ZABALETA 5 25 HART

VILLARREAL (4-2-3-1) NAPOLI (3-4-2-1)


GRUPPO A DOMANI ORE 20.45
1 4,75
ANGEL 6

LILLA (4-3-3) TRABZONSPOR (4-4-2)


GRUPPO B DOMANI ORE 20.45
1 1,43
1 LANDREAU 2 DEBUCHY 25 BASA 22 CHEDJOU 18 BERIA

INTER (4-3-1-2) CSKA MOSCA (4-4-2)


GRUPPO B DOMANI ORE 20.45
1 2,45 X 3,40 2 2,60

X 4,00

2 5,00
CLICHY 22

X 3,80

2 1,63

X 4,00

2 7,50

13 DIEGO LOPEZ 2 4

JOAN ORIOL 3

P 0 1 2 5

P 1 1 2 2

KOMPANY LESCOTT 18 42 BARRY Y. TOUR 21 16 19 SILVA AGUERO NASRI 45 BALOTELLI 33 GOMEZ 10 ROBBEN 44 30 TYMOSHCHUK LUIZ GUSTAVO 26 28 17 13 CONTENTO BADSTUBER BOATENG RAFINHA 1 NEUER 11 OLIC 27 ALABA

FARAONI 37

12 CASTELLAZZI 23 16

NAGATOMO 55

GONZALO MUSACCHIO 5 21 MARCHENA BRUNO 20 8 10 BORJA VALERO DE GUZMAN CANI 7 NILMAR 22 LAVEZZI 8 88 DOSSENA INLER 7 CAVANI 17 HAMSIK 23 11 GARGANO MAGGIO

4 24 17 BALMONT MAVUBA PEDRETTI 26 COLE 17 YILMAZ 8 SOW 10 HAZARD

9 ALTINTOP 30 15 ZOKORA SERKAN 23 28 GIRAY CELUSTKA

RANOCCHIA CALDIROLA 48 4 20 CRISETIG ZANETTI OBI 20 22 COUTINHO 28 ZARATE MILITO 8 9 VAGNER LOVE DOUMBIA 10 17 22 26 DZAGOEV MAMAEV ALDONIN OLISEH IGNASEVICH SCHENNIKOV 42 6 4 14 NABABKIN A. BEREZUTSKY 30 GABULOV

25 20 ALANZINHO COLMAN 5 CECH 6 GLOWACKI

GRUPPO C Giocate Basilea-Otelul Galati Benfica-Manchester United Manchester United-Basilea Otelul Galati-Benfica Basilea-Benfica Otelul Galati-Manchester United Benfica-Basilea Manchester United-Otelul Galati Manchester United-Benfica Otelul Galati-Basilea Classifica Pt G V N Benfica 9 5 2 3 Manchester Utd 9 5 2 3 Basilea 8 5 2 2 Otelul Galati 0 5 0 0 ** qualificata agli ottavi come prima 2-1 1-1 3-3 0-1 0-2 0-2 1-1 2-0 2-2 2-3 Gf Gs 7 4 10 6 9 9 3 10

GRUPPO D Giocate Ajax-Lione Dinamo Zagabria-Real Madrid Lione-Dinamo Zagabria Real Madrid-Ajax Dinamo Zagabria-Ajax Real Madrid-Lione Ajax-Dinamo Zagabria Lione-Real Madrid Lione-Ajax Real Madrid-Dinamo Zagabria Classifica Pt G V N Real Madrid** 15 5 5 0 Ajax 8 5 2 2 Lione 5 5 1 2 Dinamo 0 5 0 0 ** qualificata agli ottavi come prima 0-0 0-1 2-0 3-0 0-2 4-0 4-0 0-2 0-0 6-2 Gf Gs 16 2 6 3 2 6 2 15

6 28 14 ARONICA CANNAVARO CAMPAGNARO 1 DE SANCTIS

29 TOLGA

ARBITRO Lannoy (Fra). TV Sky Calcio 3 HD; Premium Calcio 2. MANCHESTER CITY Panchina 30 Pantilimon, 28 K. Tour, 15 Savic, 34 De Jong, 7 Milner, 11 Johnson, 10 Dzeko. Allenatore Mancini. Squalificati nessuno. Diffidati Balotelli. Indisponibili Kolarov e Richards. BAYERN MONACO Panchina 22 Butt, 5 Van Buyten, 21 Lahm, 23 Pranjic, 39 Kroos, 7 Ribery, 25 Mller. Allenatore Heynckes. Squalificati nessuno. Diffidati Schweinsteiger. Indisponibili Schweinsteiger, Breno.

ARBITRO Moen (Nor). TV Sky Sport 1 HD e Sky Calcio 1 HD; Premium Calcio e Premium Calcio HD2. VILLARREAL Panchina 1 Cesar, 14 Mario Gaspar, 12 Zapata, 19 Senna, 18 Wakaso, 41 Joselu, 9 Marco Ruben. Allenatore Garrido. Squalificati nessuno. Diffidati Marchena, Catal, Rossi. Indisponibili Rossi, Catal, Camuas. NAPOLI Panchina 83 Rosati, 21 Fernandez, 18 Zuniga, 20 Dzemaili, 29 Pandev, 19 Santana, 9 Mascara. Allenatore Mazzarri. Squalificati nessuno. Diffidati Aronica, Maggio. Indisponibili Donadel.

ARBITRO Proena (Por). TV Sky Calcio 7 HD; Premium Calcio 1 (differita ore 24). LILLA Panchina 16 Enyeama, 21 Bonnart, 5 Gueye, 11 Obraniak, 7 Payet, 27 Jelen, 20 Rodelin. Allenatore Rudi Garcia. Squalificati nessuno. Diffidati Pedretti, Beria, Rozenhal. Indisponibili De Melo. TRABZONSPOR Panchina 1 Onur, 22 Yumlu, 18 Tayfun, 32 P. Brozek, 27 Sapara, 12 Paulo Henrique, 10 Adrian. Allenatore Senol Gunes. Squalificati nessuno. Diffidati Alanzinho, Balci, Giowacki, Zokora. Indisponibili Piotr Brozek, Vittek.

ARBITRO Fernandez Borbalan (Spa). TV Sky Sport 3 HD e Sky Calcio 2 HD; Premium Calcio 1. INTER Panchina 21 Orlandoni, 25 Samuel, 26 Chivu, 5 Stankovic, 11 Alvarez, 19 Cambiasso, 7 Pazzini. Allenatore Ranieri. Squal. nessuno. Diffidati Chivu. Indisp. Maicon, Lucio, Jonathan, Sneijder, Forlan, Poli, Castaignos, Cordoba, Muntari. CSKA MOSCA Panchina 1 Chepchugov, 24 V. Berezutsky, 5 Vasin, 2 Semberas, 19 Cauna, 25 Rahimic, 61 Serderov. Allenatore Slutski. Squalificati nessuno. Diffidati Nababkin, Mamaev. Indisponibili Akinfeev, Mark Gonzalez, Necid, Honda, Tosic.

P 0 0 1 5

P 0 1 2 5

GRUPPO E Giocate Chelsea-Bayer Leverkusen Genk-Valencia Bayer Leverkusen-Genk Valencia-Chelsea Bayer Leverkusen-Valencia Chelsea-Genk Genk-Chelsea Valencia-Bayer Leverkusen Bayer Leverkusen-Chelsea Valencia-Genk Classifica Pt G Bayer Leverkusen* 9 5 Chelsea 8 5 Valencia 8 5 Genk 2 5 *qualificata agli ottavi 2-0 0-0 2-0 1-1 2-1 5-0 1-1 3-1 2-1 7-1 Gf Gs 7 7 10 4 12 4 1 15

GRUPPO F Giocate Borussia Dortmund-Arsenal Olympiacos-Marsiglia Arsenal-Olympiacos Marsiglia-Borussia Dortmund Marsiglia-Arsenal Olympiacos-Borussia Dortmund Arsenal-Marsiglia Borussia Dortmund-Olympiacos Arsenal-Borussia Dortmund Marsiglia-Olympiacos Classifica Pt G V Arsenal** 11 5 3 Marsiglia 7 5 2 Olympiacos 6 5 2 Borussia Dortmund 4 5 1 **qualificata agli ottavi come prima 1-1 0-1 2-1 3-0 0-1 3-1 0-0 1-0 2-1 0-1 Gf Gs 6 3 4 2 5 5 4 9

BASILEA (4-4-2) MAN. UNITED (4-4-1-1)


GRUPPO C DOMANI ORE 20.45
1 5,50
1 SOMMER STEINHFER 27 19 6 ABRAHAM 17 SHAQIRI DRAGOVIC 20 F. FREI PARK 3

BENFICA (4-2-3-1) OTELUL (4-2-3-1)


GRUPPO C DOMANI ORE 20.45
1 1,10
1 ARTUR 5 AMORIM 33 JARDEL 24 3 GARAY EMERSON

DINAMO Z. (4-4-2) LIONE (4-2-3-1)


GRUPPO D DOMANI ORE 20.45
1 3,85
30 KELAVA 14 VRSALJIKO 24 VIDA 25 CUFR 3 IBAEZ

AJAX (4-3-3) REAL MADRID (4-2-3-1)


GRUPPO D DOMANI ORE 20.45
2 1,83 1 2,80 X 3,20 2 2,40
ENOH 6

X 3,80

2 1,57

X 8,00

2 22,00

X 3,60

1 VERMEER ALDERWEIRELD 3 4 17 VERTONGHEN BLIND 5 ANITA

V 3 2 2 0

N 0 2 2 2

P 2 1 1 3

N 2 1 0 1

P 0 2 3 3

8 34 HUGGEL G. XHAKA 13 A. FREI 9 STRELLER

GRUPPO G Giocate Apoel-Zenit Porto-Shakhtar Zenit-Porto Shakhtar-Apoel Porto-Apoel Shakhtar-Zenit Zenit-Shakhtar Apoel-Porto Zenit-Apoel Shakhtar-Porto Classifica Apoel Nicosia* Zenit S.Pietroburgo Porto Shakhtar Donetsk *qualificata agli ottavi 2-1 2-1 3-1 1-1 1-1 2-2 1-0 2-1 0-0 0-2 Gf Gs 6 4 7 5 7 7 4 8

GRUPPO H Giocate Barcellona-MILAN Viktoria Plzen-Bate Borisov Bate Borisov-Barcellona MILAN-Viktoria Plzen Barcellona-Viktoria Plzen MILAN-Bate Borisov Bate Borisov-MILAN Viktoria Plzen-Barcellona Bate Borisov-Viktoria Plzen MILAN-Barcellona Classifica Pt G V Barcellona** 13 5 4 MILAN* 8 5 2 Viktoria Plzen 4 5 1 Bate Barisov 2 5 0 2-2 1-1 0-5 2-0 2-0 2-0 1-1 0-4 0-1 2-3 Gs 4 6 9 10

18 YOUNG 3 EVRA

19 WELBECK 10 ROONEY 11 24 17 GIGGS FLETCHER NANI 15 VIDIC 5 FERDINAND 1 DE GEA 20 FABIO

6 28 JAVI GARCIA WITSEL 20 10 8 GAITAN AIMAR BRUNO CESAR 7 CARDOZO 27 PENA 24 ILIE 7 IORGA 37 VIGLIANTI 4 FILIP 55 3 PERENDIJA RAPA

8 5 16 20 KOVACIC CALELLO BADELJ ALISPAHIC 10 SAMMIR 11 BASTOS 21 BEQIRAJ 9 LOPEZ 19 BRIAND

8 16 ERIKSEN JANSSEN 28 AISSATI

7 18 SULEJMANI LODEIRO

20 HIGUAIN 16 ALTINTOP 8 KAK 21 CALLEJON 5 SAHIN 18 17 ALBIOL ARBELOA

29 GIURGIU 23 18 SALAGEANU COSTIN

1 BRANET

6 21 KALLSTROM GONALONS CISSOKHO REVEILLERE 20 4 3 13 B. KONE CRIS 1 LLORIS

10 EDERSON

11 GRANERO 15 19 COENTRAO VARANE

13 ADAN

ARBITRO Kuipers (Ola). TV Sky Calcio 4 HD; Premium Calcio 3. BASILEA Panchina 23 Colomba, 29 Kovac, 21 Kusunga, 24 Cabral, 14 Stocker, 11 Chipperfield, 31 Zoua. Allenatore Vogel. Squalificati nessuno. Diffidati Huggel, A. Frei, Streller. Indisponibili Yapi Yapo, Voser, T. Xhaka. MANCHESTER UNITED Panchina 34 Lindegaard, 12 Smalling, 21 Rafael, 25 Valencia, 28 Gibson, 13 Park, 9 Berbatov. Allenatore Ferguson. Squalificati Carrick. Diffidati nessuno. Indisponibili Hernandez, Anderson, Cleverley, Anderson, Owen.

ARBITRO Grfe (Ger). TV Sky Calcio 6 HD; Premium Calcio 4 (differita ore 24). BENFICA Panchina 47 Eduardo, 36 Luis Martins, 27 Miguel Vtor, 21 Matic, 9 Nolito, 30 Saviola, 19 Rodrigo. Allenatore Jorge Jesus. Squalificati Maxi Pereira. Diffidati Artur, Garay, Aimar. Indisponibili Luiso, Perez. OTELUL GALATI Panchina 12 Grahovac, 2 Skubic, 6 Benga, 10 Paraschiv, 16 Sarghi, 8 Antal, 19 Punosevac. Allenatore Munteanu. Squalificati nessuno. Diffidati Rapa. Indisponibili Neagu, Bus.

ARBITRO Clattenburg (Ing). TV Sky Calcio 8 HD; Premium Calcio 3 (differita ore 24). DINAMO ZAGABRIA Panchina 12 Locaric, 13 Tonel, 11 Tomecak, 18 Situm, 23 Pokrivac, 6 Ademi, 55 Rukavina. Allenatore Jurcic. Squalificati nessuno. Diffidati Ibanez, Vida, Calello, Leko, Sammir. Indisponibili Simunic, Chago, Biscan. LIONE Panchina 28 Valverde, 5 Lovren, 15 Fofana, 7 Grenier, 8 Gourcuff, 17 Lacazette, 18 Gomis. All. Garde. Squalificati nessuno. Diffidati Cris, Kallstrom. Indisponibili Vercoutre, Lopes, Pied, Tafer.

ARBITRO De Sousa (Por). TV Sky Calcio 5 HD; Premium Calcio 2 (differita alle 24). AJAX Panchina 22 Cillessen, 2 Van der Wiel, 31 Ligeon, 25 Serero, 11 Ebecilio, 37 Lukoki, 39 Klaassen. Allenatore De Boer. Squalificati nessuno. Diffidati Enoh. Indisponibili Sigthrsson, De Jong, Boerrigter, Boilesen, Bulykin, Ooijer. REAL MADRID Panchina 25 Mejias, 3 Pepe, 24 Diarra, 14 Xabi Alonso, 6 Khedira, 22 Di Maria, 9 Benzema. Allenatore Mourinho. Squalificati nessuno. Diffidati nessuno. Indisponibili Marcelo, Carvalho.

Pt 9 8 7 2

G 5 5 5 5

V 2 2 2 0

N 3 2 1 2

P 0 1 2 3

N 1 2 1 2

P Gf 0 16 1 9 3 2 3 2

*qualificata agli ottavi **qualificata come pr ma

REGOLAMENTO Le prime due di ciascun girone passano agli ottavi; la terza scivola in Europa League. In caso di parit sono decisivi nellordine: a) gli scontri diretti; b) la differenza reti negli scontri diretti; c) i gol in trasferta negli scontri diretti; d) la differenza reti; e) i gol segnati; f) il coefficiente Uefa di luglio 2011

16

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 6 DICEMBRE 2011

MAGIC CHAMPIONS
VIA AL SESTO TURNO: GIOCATE GRATIS SU WWW.GAZZETTA.IT/MAGICCHAMPIONS

Cuenca e gli affari di scorta


Lultima giornata della fase a gironi d spazio a tante riserve: lattaccante del Bara costa 3
PORTIERI
Cod. 108 136 125 137 118 140 113 120 104 149 110 128 121 132 147 141 107 117 131 122 115 144 129 133 143 102 109 103 148 112 127 130 119 123 105 142 146 135 116 114 126 139 150 134 138 145 124 101 106 111 Nome BUTT NEUER HART PANTILIMON DE SANCTIS ROSATI CESAR DIEGO LOPEZ AKINFEEV GABULOV CASTELLAZZI JULIO CESAR ENYEAMA LANDREAU ZENGIN SOMMER ARTUR DE GEA KUSCZAK GRAHOVAC CILLESSEN VERMEER KELAVA LLORIS VERCOUTRE ADAN CASILLAS ADLER LENO CECH P. HILARIO KOTELES DIEGO ALVES GUAITA ALMUNIA SZCZESNY WEIDENFELLER MANDANDA COSTANZO CHIOTIS HELTON PYATOV RYBKA MALAFEEV PINTO VICTOR VALDES GUTOR ABBIATI AMELIA CECH M. Squadra Costo (BMON) 3 (BMON) 16 (MCITY) 12 (MCITY) 1 (NAP) 13 (NAP) 1 (VIL) 1 (VIL) 7 (CSK) 8 (CSK) 7 (INT) 3 (INT) 15 (LIL) 1 (LIL) 12 (TRA) 9 (BAS) 8 (BEN) 12 (MUTD) 12 (MUTD) 1 (OTE) 3 (AJAX) 4 (AJAX) 12 (DIN) 1 (LIO) 13 (LIO) 1 (REA) 1 (REA) 19 (BLEV) 7 (BLEV) 7 (CHE) 17 (CHE) 2 (GEN) 2 (VAL) 9 (VAL) 7 (ARS) 2 (ARS) 15 (BOR) 12 (MAR) 16 (OLY) 5 (APO) 4 (POR) 12 (SHA) 9 (SHA) 10 (ZEN) 11 (BAR) 1 (BAR) 17 (BAT) 5 (MIL) 14 (MIL) 2 (VIK) 5 241 280 294 401 203 263 302 341 385 237 265 278 311 319 344 266 267 268 271 293 380 398 253 346 357 371 207 211 233 336 394 396 222 256 287 389 397 399 408 246 254 279 297 299 308 360 206 214 238 248 316 345 376 409 239 276 295 334 359 375 390 208 228 249 258 290 342 388 264 292 329 332 350 205 252 259 318 324 355 365 368 210 262 301 322 367 383 395 270 286 309 339 348 374 386 216 261 269 326 333 362 366 392 283 315 321 CELUTSKA GLOWACKI KACAR YUMLU ABRAHAM DRAGOVIC KOVAC PARK STEINHOFER CAPDEVILA EMERSON GARAY LUISAO MAXI PEREIRA PEIXOTO EVANS EVRA FABIO FERDINAND JONES SMALLING VIDIC COSTIN PERENDIJA RAPA SARGHI ALDERWEIRELD ANITA BRUNO SILVA OOJIER VAN DER WIEL VERTONGHEN BISCAN CUFRE' IBANEZ TONEL VIDA VRSALJIKO TOMECAK CISSOKHO CRIS GASSAMA KOLODZIEJCZAK KONE' B. LOVREN REVEILLERE ALBIOL ARBELOA CARVALHO COENTRAO MARCELO PEPE SERGIO RAMOS VARANE CASTRO FRIEDRICH KADLEC OCZIPKA REINARTZ SCHWAAB TOPRAK ALEX BOSINGWA COLE A. DAVID LUIZ IVANOVIC PAULO FERREIRA TERRY DURWAEL JONELEIT NADSON NGONCA PUDIL ALBA COSTA R. DEALBERT MATHIEU MIGUEL RAMI RUIZ SALTOR ANDRE SANTOS DJOUROU KOSCIELNY MERTESACKER SAGNA SQUILLACI VERMAELEN FELIPE SANTANA HUMMELS LOWE OWOMOYELA PISZCKEK SCHMELZER SUBOTIC AZPILICUETA DIAWARA FANNI MOREL N'KOLOU RODRIGUEZ SABO TRAORE HOLEBAS MANIATIS MELLBERG (TRA) (TRA) (TRA) (TRA) (BAS) (BAS) (BAS) (BAS) (BAS) (BEN) (BEN) (BEN) (BEN) (BEN) (BEN) (MUTD) (MUTD) (MUTD) (MUTD) (MUTD) (MUTD) (MUTD) (OTE) (OTE) (OTE) (OTE) (AJAX) (AJAX) (AJAX) (AJAX) (AJAX) (AJAX) (DIN) (DIN) (DIN) (DIN) (DIN) (DIN) (DIN) (LIO) (LIO) (LIO) (LIO) (LIO) (LIO) (LIO) (REA) (REA) (REA) (REA) (REA) (REA) (REA) (REA) (BLEV) (BLEV) (BLEV) (BLEV) (BLEV) (BLEV) (BLEV) (CHE) (CHE) (CHE) (CHE) (CHE) (CHE) (CHE) (GEN) (GEN) (GEN) (GEN) (GEN) (VAL) (VAL) (VAL) (VAL) (VAL) (VAL) (VAL) (VAL) (ARS) (ARS) (ARS) (ARS) (ARS) (ARS) (ARS) (BOR) (BOR) (BOR) (BOR) (BOR) (BOR) (BOR) (MAR) (MAR) (MAR) (MAR) (MAR) (MAR) (MAR) (MAR) (OLY) (OLY) (OLY) 6 4 5 2 3 5 3 4 6 6 6 9 13 9 4 4 12 4 11 5 6 11 3 1 4 1 8 6 3 2 10 7 2 1 3 2 1 1 2 9 5 4 3 11 8 7 3 5 9 12 11 10 16 3 8 7 6 1 7 4 6 7 8 11 10 12 2 12 1 2 3 1 3 8 6 2 8 5 12 8 5 11 3 5 11 8 4 12 5 11 4 2 7 7 8 8 10 5 7 7 2 3 4 6 3 6 325 340 391 407 224 300 343 349 381 209 277 314 338 363 370 244 285 289 303 354 358 377 384 212 232 255 284 307 312 202 204 257 275 320 347 351 227 274 364 379 402 201 213 225 323 331 378 387 400 404 230 234 245 306 353 MODESTO PAPADOPOULOS TOROSIDIS MARCANO BOAVENTURA KONTIS PAULO JORGE POURSAITIDES SOLOMOU ALVARO PEREIRA FUCILE MAICON P. OTAMENDI ROLANDO SAPUNARU CHYGRYINSKIY HUBSCHMAN ISCHENKO KUCHER RAKITSKIY RAT SEVCHUK SRNA ANJUKOV BRUNO ALVES CRISCITO HUBOTAN LOMBAERTS LUKOVIC ABIDAL ADRIANO DANI ALVES FONTAS MAXWELL PIQUE' PUYOL BORDACHEV FILIPENKO RUDIK SIMIC YUREVICH ABATE ANTONINI BONERA MEXES NESTA SILVA T. TAIWO YEPES ZAMBROTTA BREZINSKIY BYSTRON CISOVSKY LIMBERSKY RAJTORAL (OLY) (OLY) (OLY) (OLY) (APO) (APO) (APO) (APO) (APO) (POR) (POR) (POR) (POR) (POR) (POR) (SHA) (SHA) (SHA) (SHA) (SHA) (SHA) (SHA) (SHA) (ZEN) (ZEN) (ZEN) (ZEN) (ZEN) (ZEN) (BAR) (BAR) (BAR) (BAR) (BAR) (BAR) (BAR) (BAT) (BAT) (BAT) (BAT) (BAT) (MIL) (MIL) (MIL) (MIL) (MIL) (MIL) (MIL) (MIL) (MIL) (VIK) (VIK) (VIK) (VIK) (VIK) 5 5 6 4 1 1 4 1 1 9 6 5 6 8 8 9 8 4 6 6 5 2 12 8 5 8 4 8 4 11 10 13 1 5 12 10 2 3 3 2 2 9 6 4 7 12 15 9 4 5 1 1 1 3 1 543 591 594 640 656 665 666 516 544 659 725 728 532 541 574 599 688 695 723 501 578 610 639 681 684 720 736 509 539 542 573 581 649 663 712 726 510 576 603 651 662 739 548 560 564 565 609 627 694 731 514 533 623 626 682 686 524 561 582 585 588 615 622 669 505 534 551 553 586 614 619 660 683 721 517 518 522 528 675 679 685 566 616 625 633 638 642 643 644 673 521 537 598 601 706 715 503 520 630 661 704 705 512 513 526 552 575 COLE GUEYE HAZARD MAVUBA OBRANIAK PAYET PEDRETTI BALCI COLMAN OZBEK YILMAZ ZOKORA CABRAL CHIPPERFIELD FREI F. HUGGEL SCHURPF SHAQIRI YAPI YAPO AIMAR GAITAN JAVI GARCIA MATIC RUBEN AMORIM SALVIO WITSEL CESAR B. ANDERSON CARRICK CLEVERLEY FLETCHER GIGGS NANI PARK VALENCIA YOUNG ANTAL FRUNZA ILIE NEAGU PARASCHIV GIURGIU DE JONG EBECILIO ENOH ERIKSEN JANSSEN LODEIRO SERERO AISSATI BADELJ CALELLO KOVACIC LEKO RUKAVINA SAMMIR BASTOS EDERSON GONALONS GOURCUFF GRENIER KALLSTROM KONE' S. PIED ALTINTOP HAM. CALLEJON DI MARIA DIARRA GRANERO KAKA' KHEDIRA OZIL SAHIN XABI ALONSO BALITSCH BALLACK BARNETTA BENDER RENATO AUGUSTO ROLFES SAM ESSIEN KALOU LAMPARD MALOUDA MATA MCEACHRAN MEIRELES MIKEL RAMIRES BARDA CAMUS HUBERT HYLAND TOSZER VANDEN BORRE ALBELDA BANEGA MADURO PABLO HERNANDEZ TINO COSTA TOPAL ARSHAVIN ARTETA BENAYOUN DIABY FRIMPONG (LIL) (LIL) (LIL) (LIL) (LIL) (LIL) (LIL) (TRA) (TRA) (TRA) (TRA) (TRA) (BAS) (BAS) (BAS) (BAS) (BAS) (BAS) (BAS) (BEN) (BEN) (BEN) (BEN) (BEN) (BEN) (BEN) (BEN) (MUTD) (MUTD) (MUTD) (MUTD) (MUTD) (MUTD) (MUTD) (MUTD) (MUTD) (OTE) (OTE) (OTE) (OTE) (OTE) (OTE) (AJAX) (AJAX) (AJAX) (AJAX) (AJAX) (AJAX) (AJAX) (AJAX) (DIN) (DIN) (DIN) (DIN) (DIN) (DIN) (LIO) (LIO) (LIO) (LIO) (LIO) (LIO) (LIO) (LIO) (REA) (REA) (REA) (REA) (REA) (REA) (REA) (REA) (REA) (REA) (BLEV) (BLEV) (BLEV) (BLEV) (BLEV) (BLEV) (BLEV) (CHE) (CHE) (CHE) (CHE) (CHE) (CHE) (CHE) (CHE) (CHE) (GEN) (GEN) (GEN) (GEN) (GEN) (GEN) (VAL) (VAL) (VAL) (VAL) (VAL) (VAL) (ARS) (ARS) (ARS) (ARS) (ARS) 9 3 15 10 4 5 9 3 7 3 6 6 6 3 13 7 4 9 3 15 11 6 4 7 7 10 9 9 9 2 7 10 17 8 11 15 6 3 3 4 3 3 9 6 5 11 9 9 3 4 1 3 1 4 6 7 13 7 9 16 4 8 3 3 5 6 20 5 5 13 9 23 6 15 4 11 3 9 8 12 9 6 11 20 13 16 1 13 6 11 3 3 3 1 4 1 4 8 4 12 8 8 9 13 8 6 3 674 680 699 717 719 527 545 584 589 592 613 617 667 507 540 554 612 628 641 711 569 587 602 632 658 677 724 737 740 595 608 635 636 654 738 525 546 549 571 590 648 701 735 557 570 577 607 620 646 718 531 550 568 600 606 691 696 730 530 567 604 618 637 703 722 515 657 664 716 734 508 511 529 562 563 580 653 690 714 572 597 621 668 708 RAMSEY ROSICKY SONG WALCOTT WILSHERE BENDER DA SILVA GOTZE GROSSKREUTZ GUNDOGAN KAGAWA KEHL PERISIC AMALFITANO CHEYROU DIARRA A. KABORE' LUCHO GONZALEZ MBIA VALBUENA FEJZA GRBIC IBAGAZA MAKOUN ORBAIZ RIERA YESTE FUSTER FETFATZIDIS HELIO PINTO JAHIC MANDUCA MARCINHO NUNO MORAIS CHARALAMBIDES BELLUSCHI DANILO DEFOUR FERNANDO GUARIN MOUTINHO SOUZA JAMES RODRIGUEZ DOUGLAS COSTA FERNANDINHO GAI JADSON KOBIN MKHITARYAN WILLIAN BYSTROV DENISOV FAJZULIN HUSZTI IONOV SEMAK SHIROKOV ZYRIANOV BUSQUETS FABREGAS INIESTA KEITA MASCHERANO THIAGO ALCANTARA XAVI BAGA OLEKNOVICH PATOSKI VOLODKO A. BRESSAN AMBROSINI AQUILANI BOATENG EL SHAARAWY EMANUELSON GATTUSO NOCERINO SEEDORF VAN BOMMEL FILLO HORVATH KOLAR PETRZELA TRAPP (ARS) (ARS) (ARS) (ARS) (ARS) (BOR) (BOR) (BOR) (BOR) (BOR) (BOR) (BOR) (BOR) (MAR) (MAR) (MAR) (MAR) (MAR) (MAR) (MAR) (OLY) (OLY) (OLY) (OLY) (OLY) (OLY) (OLY) (OLY) (OLY) (APO) (APO) (APO) (APO) (APO) (APO) (POR) (POR) (POR) (POR) (POR) (POR) (POR) (POR) (SHA) (SHA) (SHA) (SHA) (SHA) (SHA) (SHA) (ZEN) (ZEN) (ZEN) (ZEN) (ZEN) (ZEN) (ZEN) (ZEN) (BAR) (BAR) (BAR) (BAR) (BAR) (BAR) (BAR) (BAT) (BAT) (BAT) (BAT) (BAT) (MIL) (MIL) (MIL) (MIL) (MIL) (MIL) (MIL) (MIL) (MIL) (VIK) (VIK) (VIK) (VIK) (VIK) 7 11 8 15 2 6 4 15 14 8 15 7 7 3 11 9 6 14 10 16 4 7 9 5 6 7 7 5 1 5 1 8 4 4 5 7 7 6 7 9 10 6 19 16 8 4 15 3 4 15 9 10 7 4 2 3 11 8 11 21 20 9 11 8 19 4 3 4 3 9 7 9 16 3 5 6 7 12 8 6 4 4 5 2 914 920 926 870 887 922 829 850 896 909 805 817 886 839 881 910 822 849 876 904 928 815 844 879 900 921 827 889 893 820 880 906 911 924 927 814 858 859 812 816 843 860 864 813 845 899 831 852 855 905 806 834 867 913 819 877 919 801 821 851 891 908 826 840 884 916 925 811 863 923 807 808 841 894 832 871 883 804 907 915 846 856 898 917 830 837 866 872 818 828 853 862 802 869 888 903 918 929 854 857 897 823 847 885 895 809 835 892 TOSIC WAGNER LOVE CAUNA MILITO PAZZINI ZARATE DE MELO JELEN RODELIN SOW ALTINTOP HAL. BROZEK PAULO HENRIQUE FREI A. PAK STRELLER CARDOZO JARA NOLITO SAVIOLA RODRIGO BERBATOV HERNANDEZ OWEN ROONEY WELBECK CHAVEZ PENA PUNOSEVAC BULYKIN OZBILIZ SIGTHORSSON SULEJMANI EL HAMADOUI BOERRIGTER BEQIRAJ KRAMARIC KRSTANOVIC BELFODIL BRIAND GOMIS LACAZETTE LISANDRO BENZEMA HIGUAIN RONALDO DERDIYOK JORGENSEN N. KIESSLING SCHURRLE ANELKA DROGBA LUKAKU TORRES BUFFEL NWANGANGA VOSSEN ADURIZ CANALES JONAS PIATTI SOLDADO CHAMAKH GERVINHO PARK CHOU-YOUNG VAN PERSIE OXLADE-CHAMBERLAIN BARRIOS LEWANDOWSKI ZIDAN AYEW A. AYEW J. GIGNAC REMY DJEBBOUR MIRALLAS PANTELIC AILTON SOLARI TRICKOVSKI HULK KLEBER RODRIGUEZ C. VARELA DENTINHO EDUARDO LUIZ ADRIANO MORENO BUCHAROV DANNY KERZHAKOV LAZOVIC AFELLAY MESSI PEDRO SANCHEZ VILLA CUENCA KEZMAN KONTSEVOI RODIONOV CASSANO IBRAHIMOVIC PATO ROBINHO BAKOS DURIS PILAR (CSK) (CSK) (CSK) (INT) (INT) (INT) (LIL) (LIL) (LIL) (LIL) (TRA) (TRA) (TRA) (BAS) (BAS) (BAS) (BEN) (BEN) (BEN) (BEN) (BEN) (MUTD) (MUTD) (MUTD) (MUTD) (MUTD) (OTE) (OTE) (OTE) (AJAX) (AJAX) (AJAX) (AJAX) (AJAX) (AJAX) (DIN) (DIN) (DIN) (LIO) (LIO) (LIO) (LIO) (LIO) (REA) (REA) (REA) (BLEV) (BLEV) (BLEV) (BLEV) (CHE) (CHE) (CHE) (CHE) (GEN) (GEN) (GEN) (VAL) (VAL) (VAL) (VAL) (VAL) (ARS) (ARS) (ARS) (ARS) (ARS) (BOR) (BOR) (BOR) (MAR) (MAR) (MAR) (MAR) (OLY) (OLY) (OLY) (APO) (APO) (APO) (POR) (POR) (POR) (POR) (SHA) (SHA) (SHA) (SHA) (ZEN) (ZEN) (ZEN) (ZEN) (BAR) (BAR) (BAR) (BAR) (BAR) (BAR) (BAT) (BAT) (BAT) (MIL) (MIL) (MIL) (MIL) (VIK) (VIK) (VIK) 6 17 3 21 20 16 6 10 3 21 10 4 9 16 5 11 17 5 11 8 3 16 18 4 31 16 3 6 6 8 4 14 16 11 9 5 1 7 1 13 17 4 20 32 18 38 12 4 18 16 16 19 8 27 7 3 9 15 6 15 16 27 10 18 13 31 4 16 17 5 15 6 18 18 16 15 14 14 2 7 29 15 10 8 9 14 22 4 7 16 15 14 7 44 24 17 31 3 7 6 3 17 33 23 17 10 8 6

DIFENSORI
Cod. 217 223 229 250 304 352 393 247 296 298 305 361 372 403 406 215 231 235 236 272 273 282 281 317 327 337 405 219 220 288 328 335 373 243 251 291 310 313 330 356 369 218 221 226 242 260 382 240 Nome BADSTUBER BOATENG BRENO CONTENTO LAHM RAFINHA VAN BUYTEN CLICHY KOLAROV KOMPANY LESCOTT RICHARDS SAVIC ZABALETA ONUOHA ARONICA BRITOS CAMPAGNARO CANNAVARO FERNANDEZ FIDELEFF GRAVA GONZALO MARCHENA MUSACCHIO ORIOL ZAPATA BEREZUTSKIY A. BEREZUTSKIY V. IGNASEVICH NABABKIN ODIAH SCHENNIKOV CHIVU CORDOBA JONATHAS LUCIO MAICON NAGATOMO RANOCCHIA SAMUEL BAZA BERIA BONNART CHEDJOU DEBUCHY SOUARE CECH Squadra Costo (BMON) 2 (BMON) 10 (BMON) 2 (BMON) 4 (BMON) 13 (BMON) 10 (BMON) 10 (MCITY) 7 (MCITY) 11 (MCITY) 10 (MCITY) 9 (MCITY) 6 (MCITY) 2 (MCITY) 6 (MCITY) 1 (NAP) 5 (NAP) 4 (NAP) 8 (NAP) 8 (NAP) 9 (NAP) 5 (NAP) 3 (VIL) 4 (VIL) 3 (VIL) 4 (VIL) 7 (VIL) 5 (CSK) 6 (CSK) 5 (CSK) 7 (CSK) 4 (CSK) 4 (CSK) 5 (INT) 6 (INT) 3 (INT) 4 (INT) 11 (INT) 12 (INT) 7 (INT) 9 (INT) 12 (LIL) 5 (LIL) 6 (LIL) 5 (LIL) 7 (LIL) 6 (LIL) 2 (TRA) 4

CENTROCAMPISTI
Cod. 502 624 629 671 676 678 689 709 710 523 547 611 645 650 697 707 555 556 559 579 593 605 631 687 729 536 538 693 700 713 733 504 558 583 596 634 672 692 506 535 647 655 670 698 702 727 519 Nome ALABA KROOS LUIZ GUSTAVO PRANJIC RIBERY ROBBEN SCHWEINSTEIGER TYMOSCHUK USAMI BARRY DE JONG JOHNSON MILNER NASRI SILVA TOURE' DONADEL DOSSENA DZEMAILI GARGANO HAMSIK INLER MAGGIO SANTANA ZUNIGA CAMUNAS CANI SENNA SORIANO VALERO DE GUZMAN ALDONIN DZAGOEV GONZALEZ HONDA MAMAEV RAHIMIC SEMBERAS ALVAREZ CAMBIASSO MOTTA OBI POLI SNEIJDER STANKOVIC ZANETTI BALMONT Squadra Costo (BMON) 7 (BMON) 15 (BMON) 7 (BMON) 4 (BMON) 22 (BMON) 19 (BMON) 14 (BMON) 6 (BMON) 2 (MCITY) 7 (MCITY) 6 (MCITY) 5 (MCITY) 9 (MCITY) 13 (MCITY) 17 (MCITY) 14 (NAP) 5 (NAP) 9 (NAP) 8 (NAP) 6 (NAP) 15 (NAP) 11 (NAP) 10 (NAP) 8 (NAP) 6 (VIL) 6 (VIL) 10 (VIL) 5 (VIL) 6 (VIL) 6 (VIL) 7 (CSK) 7 (CSK) 15 (CSK) 4 (CSK) 11 (CSK) 5 (CSK) 7 (CSK) 6 (INT) 10 (INT) 13 (INT) 9 (INT) 3 (INT) 4 (INT) 19 (INT) 10 (INT) 10 (LIL) 8

ATTACCANTI
Cod. 842 873 878 890 803 810 836 912 825 861 865 868 882 875 901 902 833 874 Nome GOMEZ MUELLER OLIC PETERSEN AGUERO BALOTELLI DZEKO TEVEZ CAVANI LAVEZZI LUCARELLI MASCARA PANDEV NILMAR ROSSI RUBEN DOUMBIA NECID Squadra Costo (BMON) 33 (BMON) 21 (BMON) 8 (BMON) 6 (MCITY) 24 (MCITY) 17 (MCITY) 24 (MCITY) 14 (NAP) 25 (NAP) 19 (NAP) 2 (NAP) 5 (NAP) 11 (VIL) 10 (VIL) 17 (VIL) 3 (CSK) 23 (CSK) 9

MARTED 6 DICEMBRE 2011

LA GAZZETTA DELLO SPORT

17

CHAMPIONS DOMANI IN SPAGNA

Napoli per la storia


Il Pibe eliminato dal Real e dallo Spartak Mosca: Cavani & Co. a caccia della grande impresa
NELLERA DI DIEGO
Il cammino del Napoli nelle due precedenti esperienze nellEuropa pi nobile. 1987-88 1o TURNO Real MadridNAPOLI 2-0; NAPOLIReal Madrid 1-1 1990-91 1o TURNO NAPOLIUjpest D. 3-0; Ujpest D.NAPOLI 0-2

Neanche Maradona centr gli ottavi


y
2

VETRINA MAGIE E FOLLIE DEL MITO DIEGO ARMANDO


1

I NUMERI

4
2

S
2o TURNO NAPOLISpartak M. 0-0; Spartak M.NAPOLI 0-0 (5-4 dopo i calci di rigore)

1 Diego Armando Maradona realizza in acrobazia il gol del 2-0 nel match di andata del primo turno della Coppa dei Campioni 1990-91; fu il primo storico successo del Napoli nella massima competizione continentale, col Napoli che vinse 3-0 con lUjpest Dozsa. 2 Il primo gol al San Paolo in Coppa dei Campioni: la firma di Giovanni Francini, nel provvisorio 1-0 del Napoli sul Real Madrid del 30 settembre 87. 3-4 Due facce di Maradona contro lo Spartak: allandata in campo da capitano, al ritorno solo e in ritardo nella trasferta di Mosca ANSA-AP-EPA
MIMMO MALFITANO NAPOLI

volte il Napoli di Maradona ha partecipato alla Coppa dei Campioni, nel 1987-88 e nel 1990-91. Nella prima avventura si trov subito la strada sbarrata dal Real Madrid che lo elimin al primo turno, tre anni dopo arriv leliminazione al secondo turno, ai rigori contro lo Spartak Mosca e senza avere incassato nemmeno una rete in quattro partite.

C la storia che aspetta il Napoli di Walter Mazzarri. Un momento di unintensit particolare, che potrebbe trasmettere emozioni uniche, come unico il traguardo che il club potrebbe raggiungere domani sera se dovesse battere il Villareal. Se cos fosse, Napoli conquisterebbe gli ottavi di finale di Champions, qualcosa dinedito per la citt stessa e per la sua gente.
Ricordi Napoli conosce la Cop-

diventa un obiettivo possibile. Ma il sorteggio devastante: dallurna viene fuori il Real Madrid, la stella dEuropa, il peggior contendente possibile.
Bernabeu vuoto Landata si gioca a Madrid, in uno stadio deserto: il Real deve scontare un turno di squalifica comminato dalla Uefa per le intemperanze dei propri tifosi nellultimo incontro della precedente manifestazione. Vederlo cos, fa impressione, il Bernabeu. Ottavio Bianchi, che siede in panchina, decide di lasciare fuori Andrea Carnevale e non per motivi tecnici. In campo c il giovane Baiano, esordiente in tutti i sensi. Il Napoli limita i danni grazie alle prodezze di Claudio Garella, ma perde 2-0. La gara di ritorno mobilita unintera citt. Con una settimana di anticipo, il San Paolo chiude i botteghini: il pienone gi assicurato. Il Real viene stordito dal tifo di Fuorigrotta, Giovanni Francini fa esplodere lo stadio segnando il gol dell1-0, e qualche minu-

to pi tardi Careca fallisce una deviazione semplice semplice sotto rete. Maradona il solito trascinatore, ma quando Butragueno sinvola tutto solo verso Garella e lo infila con un diagonale basso, le speranze di qualificazione svaniscono.
Declino Maradona Il Napoli ritrova la Coppa Campioni nel 1990-91, dopo il secondo scudetto. Stavolta, il sorteggio pi abbordabile, nella gara desordio Maradona e compagni affrontano lUjpest Dosza, formazione ungherese, che viene sconfitta 3-0 al San Paolo (doppietta di Maradona e gol di Baroni) e 0-2 nel ritorno (reti di Incocciati e Alemao). Nel secondo turno, il Napoli deve affrontare i russi dello Spartak Mosca. Al San Paolo finisce 0-0, cos come il ritorno, a Mosca, dove Maradona rag-

Nel 90 largentino fu protagonista in negativo: part da solo per Mosca, poi fall il rigore...

pa dei Campioni nellestate dell87, dopo aver vinto il suo primo scudetto. Diego Maradona incanta con il suo immenso talento, mentre al suo fianco non sfigurano Giordano, Carnevale, Nando De Napoli e Salvatore Bagni. Corrado Ferlaino impegnato sul mercato insieme con Luciano Moggi, nuovo direttore generale. Dal Brasile arriva Careca ed i pronostici della gente vanno oltre lo scudetto. La coppa Campioni

giunge la squadra soltanto a notte fonda, a meno di 24 ore dalla partita. La vigilia caratterizzata dalle sue bizze, mentre la squadra a Capodichino pronta per imbarcarsi, lui a casa che dorme. I compagni chiedono a Moggi di fare un ulteriore tentativo per convincerlo a raggiungerli. Ferrara e Crippa raggiungono casa Maradona. Claudia, la moglie, e Fernando Signorini, il preparatore atletico invitano i due a non insistere. La squadra parte, mentre Diego comincia pian piano a riprendersi. quasi notte quando raccoglie in fretta il necessario e con un aereo privato si mette in viaggio per Mosca, dove in albergo lo attende lo storico massaggiatore Salvatore Carmando. Il giorno dopo, tuttavia, per lui sar soltanto panchina. Il sogno europeo finir con il suo errore dal dischetto e quello decisivo di Baroni (5-4 per lo Spartak).
RIPRODUZIONE RISERVATA

i gol subiti dal Napoli in questa edizione di Champions in 5 partite. Solo una volta la porta di De Sanctis rimasta imbattuta, mentre Napoli lattacco azzurro sempre riuscito a trovare il gol.

Q
Cavani festeggiato dopo il gol al City REUTERS

18
#

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 6 DICEMBRE 2011

CHAMPIONS DOMANI IN SPAGNA

Assalto al tab trasferta Super Lavezzi pronto


Solo una vittoria esterna in Europa per il Napoli con Mazzarri in panchina. E il Pocho ha un conto aperto col Villarreal
DAL NOSTRO INVIATO

I NUMERI

EUFORIA DEI TIFOSI

MIMMO MALFITANO CASTELVOLTURNO (Caserta)

Occhio alle statistiche, rammentano quanto sia difficile, per il Napoli, lEuropa lontano dal San Paolo. Se a Fuorigrotta non ha mai vinto nessuna delle avversarie, in trasferta i numeri sono davvero preoccupanti. Il dato, ovviamente, relativo al Napoli di Walter Mazzarri che dopo aver conquistato lEuropa League al primo tentativo, arrivato in Champions League al termine della scorsa stagione. Un motivo in pi, dunque, per caricare maggiormente la sfida di domani sera, al Madrigal. Il Villarreal fermo a quota zero, nel girone A, ed ha a disposizione lultima partita per salvare lonore. Il Napoli, invece, avr laritmetica certezza della qualificazione agli ottavi di finale, soltanto se dovesse vincere. Insomma, le premesse ci sono tutte per riscaldare la notte spagnola.
Lora di Lavezzi Con un Pocho

Le ultime prestazioni ne hanno evidenziato una condizione invidiabile. Contro il Lecce, ritornato al gol ed ha assistito Cavani per la quarta rete, meritandosi il migliore giudizio. Domenica e luned s allenato anche sulle conclusioni, da destra e da sinistra, per provare a perfezionare quel tiro che spesso non gli riesce bene. Ma domani sera la questione fin troppo intrigante per badare al sottile. A marzo scorso, proprio al Madrigal sprec due occasioni incredibili che avrebbero potuto garantire al Napoli il passaggio agli ottavi di finale di Europa League. Ed invece quegli errori ne determinarono leliminazione. Il conto resta aperto, dunque, almeno fino a domani sera.
Sindrome Madrigal stregato,

i giorni trascorsi dalla sua ultima rete europea di Lavezzi: era il 4 novembre 2010, largentino aveva realizzato al 28 la rete del vantaggio napoletano in casa del Liverpool (gara poi persa 3-1).

397

Un anno fa: Hamsik segna e la balaustra cede IPP

Ezequiel Lavezzi, 26 anni, cerca il suo primo gol in Champions IANUALE

cos in forma, le quotazioni del Napoli sono in continuo rialzo. Mazzarri si affider allestro del suo giovane talento per ottenere tutto in soli 90 minuti: vincere in trasferta ma,

soprattutto, superare il turno. Lattuale allenatore ha vinto una sola volta, lontano dal San Paolo, a Boras, contro lElfsborg nel playoff di accesso alla fase a gironi di Europa League. Per il resto, ha sommato 3 sconfitte (Liverpool, Villarreal e Bayern Monaco) ed altrettanti pareggi (Utrecht, Steaua Bucarest e Manchester City). il momento di Lavezzi, allora.

Lunico successo del tecnico arrivato contro lElfsborg nel 2010

per le nostre squadre, lo stadio del Villarreal. Nessun club italiano, infatti, mai riuscito a vincere su questo campo. Lunica formazione ad uscire indenne dal Madrigal stata la Fiorentina nella fase a gironi della Coppa Uefa 2007-08, pareggiando 1-1. Sul proprio campo, il Villarreal ha dunque ottenuto sei vittorie e un pareggio nelle ultime sette sfide con le italiane.
RIPRODUZIONE RISERVATA

le reti realizzate in Europa, una in coppa Uefa agli albanesi del Vllaznia il 28 agosto 2008 e due nella scorsa edizione di Europa League: prima di quella del Liverpool era andato a segno contro lElfsborg nell1-0 del 19 agosto 2010 valido per i playoff.

Esodo azzurro Saranno 4 mila al Madrigal


GIANLUCA MONTI NAPOLI

la media voto nellattuale edizione della Champions, dove Lavezzi ha preso parte a tutti e cinque gli incontri per un totale di 415 minuti giocati: votazione di 7,5 nelle due partite casalinghe con Villarreal e Manchester City, 7 sia allandata che al ritorno con il Bayern e solo 6.5 a Manchester.

7,1

Lappuntamento con la storia fissato per le 20.45 di domani. Al Madrigal di Vila-Real il Napoli cerca il pass per gli ottavi di Champions e ad affiancare Cavani & Co. saranno almeno in 4.000 nello stadio che decret nella scorsa stagione leliminazione dallEuropa League degli uomini di Mazzarri: in quella sfida, tra laltro, la balaustra del settore ospiti croll quando gli azzurri passarono in vantaggio con Hamsik, a causa del peso della folla che per cercava il contatto con i propri beniamini. I tifosi per raggiungere la Spagna approfitteranno della nave azzurra, organizzata dalla Grimaldi lines, partita gi ieri sera da Civitavecchia per arrivare nel tardo pomeriggio di oggi a Barcellona (con trasferimento in pullman a Vila-Real). In tanti viaggeranno in aereo, destinazione Valencia (esauriti i posti sui voli di linea). Gi riempiti anche due charter (partenza domani mattina, rientro dopo la partita) e c pure chi partir in auto o in caravan da Napoli, sobbarcandosi circa 1.800 km di viaggio. Del resto, per affondare il sottomarino giallo, cos come soprannominato il Villarreal, servir un Madrigal vestito dazzurro.
Botteghini Ieri non c stata la consueta corsa al

biglietto (le ultime scorte verranno vendute in giornata), a differenza di quanto era accaduto per la trasferta allAllianz Arena di Monaco. Ai botteghini del San Paolo le file sono state ordinate e non tutti i tagliandi del settore ospiti (costo variabile dai 40 ai 60 euro) sono stati venduti. Questo perch in 500 avevano gi prenotato il proprio posto online sul sito di Lottomatica, ma anche in virt del fatto che molti napoletani hanno acquistato biglietti per settori diversi o addirittura hanno comprato il loro titolo daccesso allo stadio contattando via internet tifosi del Villarreal in possesso di abbonamenti per la Champions.
Ordine pubblico Proprio per questo c qualche ti-

more di ordine pubblico: lo scorso anno a Liverpool fu negato ai napoletani laccesso in un settore diverso da quello per gli ospiti. Federico Pascarella, vice console onorario della provincia di Castellon, di cui Vila-Real uno dei centri principali, intervenuto ieri a Kiss Kiss Napoli chiedendo ai tifosi azzurri di comportarsi in maniera civile e rispettare le regole della polizia locale, molto intransigente. Tantissimi italiani vivono gi da anni a Castellon ha concluso Pascarella e molti di sicuro affolleranno gli spalti del Madrigal, tutti i nostri connazionali emigrati da queste parti faranno il tifo per il Napoli. Nessuno vuole mancare allappuntamento con la storia.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LARBITRO E UN NORVEGESE

Moen porta bene ai club spagnoli: 2 vittorie su 2 con Valencia e Real


Larbitro dellattesissima sfida di domani sera tra Villarreal e Napoli sar il norvegese Svein Oddvar Moen, 32 anni, che al Madrigal festegger la sua settima direzione in Champions League, la prima con una squadra italiana. Moen, invece, ha gi diretto due volte le squadra spagnole, che con lui hanno sempre vinto e in entrambi i casi in trasferta: il 14 settembre 2010 (Bursaspor Valencia 0 4) e il 14 settembre 2011 (Dinamo Zagabria Real Madrid 0 1). Sempre a settembre di questanno, il 6, Curiosit: Moen ha diretto la Nazionale italiana nella partita di di qualificazione agli Europei di Polonia e Ucraina giocata contro la Slovenia: a Firenze fin 1 0 per gli azzurri, con gol di Pazzini. Il norvegese diventato arbitro internazionale nel 2005, a soli 26 anni. In totale, domani per Moen sar la cinquantesima direzione in una competizione dellUefa.

MARTED 6 DICEMBRE 2011

LA GAZZETTA DELLO SPORT

19

20

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 6 DICEMBRE 2011

SERIE A

LINTER riparte da 4
I ritorni di Forlan, Poli, Sneijder e Maicon per la rimonta disperata
Sabato contro la Fiorentina i primi rientri invocati da Ranieri I big per accendere il gioco, il 22enne per tornare a correre
Claudio Ranieri deve fare i conti con una situazione molto delicata della squadra. Il rilancio dei nerazzurri, per, potrebbe partire da Diego Forlan, 32 anni (primo da sinistra), Sisenando Maicon, 30 anni, Andrea Poli, 22 anni, e Wesley Sneijder, 27 anni
DI CIUCCIO-FOTOPRESS

zoom
Il rilancio dei nerazzurri passa dai 4 moschettieri
DAL NOSTRO INVIATO

LUCA TAIDELLI APPIANO GENTILE (Como)

Quattro carte da calare sul tavolo della grande rimonta. Quattro assi che dovranno confermarsi tali per rialzare unInter sulle ginocchia. Diego Forlan, Sisenando Maicon, Andrea Poli e Wesley Sneijder, in ordine alfabetico, sono gli uomini su cui punta forte Claudio Ranieri come prossimo defibrillatore nerazzurro. Gente fresca e fondamentale per cercare di chiudere lanno con un filotto di 12 punti che, a riprendersi in fretta, non sarebbero impossibili visto che lInter in campionato attesa da Fiorentina, Genoa, Cesena e Lecce. Una striscia decisiva non solo

per la classifica, ma pure per il mercato invernale, che qualche spiffero lascia intendere potrebbe essere lultimo del direttore tecnico Marco Branca.
Armi in pi Anche quando lIn-

tare entusiasmo e soprattutto corsa in un centrocampo in cui giocano (e stentano) sempre gli stessi.
I due pi vicini Ieri, alla ripresa dopo la sconfitta di sabato contro lUdinese, dopo la gradita visita del Trentino Volley, Ranieri non ha messo la squadra davanti alle proprie responsabilit. Nessun discorso particolare, gruppo diviso in tre: i titolari di sabato a fare scarico, gli infortunati dietro ai rispettivi programmi di recupero e gli altri ad allenarsi. Con Lucio ancora a parte insieme alloggetto misterioso Jonathan, hanno lavorato con i compagni Maicon e Forlan. Il brasiliano ha da giorni smaltito lo stiramento di secondo grado al bicipite fe-

Serve un filotto entro fine anno per cambiare umore, classifica e anche il mercato Il brasiliano in gruppo con luruguaiano. Sneijder torna marted a Genova

ter correva e aveva fame, Maicon e Sneijder negli ultimi due anni sono stati le principali fonti di gioco interista. Le progressioni e i cross (chiedere allorfano Pazzini) del brasiliano hanno aperto tante partite, cos come le verticalizzazioni di Sneijder sono merce rara in una rosa dove la fantasia non abbonda. Nel ruolo di trequartista, come avviene pure in nazionale, sa muoversi anche lo stesso Forlan. Il pi duttile degli attaccanti a disposizione di Ranieri. Poli invece dovr por-

morale della gamba sinistra accusato il 29 ottobre contro la Juve. A posto anche il ginocchio destro operato in agosto, per difendere il quale Maicon ha accusato il problema muscolare. Se le risposte dei prossimi giorni saranno positive, lesterno potrebbe tornare gi sabato contro la Fiorentina. Obiettivo nel mirino anche di Diego Forlan. Luruguaiano, fermo dall11 ottobre per lo stesso infortunio del compagno, la settimana scorsa ha svolto un ottimo lavoro. Tra lui e il ritorno in campo c linevitabile prudenza dopo un guaio cos serio (lo stiramento era di terzo grado). Anche qui tutto dipender dalle sensazioni dei prossimi allenamenti e dal consulto tra staff medico e

MERCATO

Paolillo: Serve un difensore ma sar giovane


MILANO Linea verde e fair play finanziario: sono le condizioni che lInter seguir per il prossimo mercato. Lo ha detto lad Ernesto Paolillo: Abbiamo bisogno di un difensore, ma deve essere giovane. Non abbiamo intenzione di spendere molto a causa delle regole del fair play finanziario. Vogliamo scovare talenti e abbassare let media della difesa. Serve anche un centrocampista.

ANNUS HORRIBILIS

Una partenza da incubo: non accadeva da 65 anni


Nel girone unico, dopo 12 gare, andata peggio solo nel 1930-31 e nel 1946-47. Lultima Inter senza Champions nel 2001
MILANO

Bandita opportunamente la parola scudetto, lInter per ora farebbe bene a fare propria la filosofia di quellUdinese che vincendo sabato a San Siro lha ricacciata al quartultimo posto: pensare a toccare la fatidica quota salvezza, a 40 punti. La proiezione attuale dice che tenendo questo passo i nerazzurri - con 44,3 - evite-

rebbero di scrivere in due anni la storia (mai nessuna italiana aveva centrato il triplete) e il suo contrario (i nerazzurri sono lunico club italiano a non essere mai stato in B).
Peggio solo due volte Dopo le

prime 12 giornate di campionato (il 13 dicembre verr recuperata la sfida contro il Genoa), lInter attuale si colloca tra le peggiori dal 29-30, quando fu introdotto il girone unico. Meno bene infatti han-

Christian Vieri nel 2000-2001 AP

no fatto soltanto quelle del 30-31 e del 46-47. Nel primo caso, con lungherese Arpad Weisz in panchina, lallora Ambrosiana aveva appena 13 punti, frutto di 3 vittorie, 4 pareggi e 5 sconfitte. Trascinata da Meazza, quella squadra termin comunque il campionato al quinto posto. Lo stesso centravanti chiuse invece da allenatore la disastrosa stagione 46-47, iniziata con Carlo Carcano e proseguita con Nino Nutrizio: appena 9 i punti dopo 12 gare, con una vittoria, 6 pareggi e 5 k.o. Anche quellInter seppe comunque (in parte) rialzarsi, finendo decima. Nel 36-37, allenatore Armando Castellazzi, i punti dopo 12

turni erano 15 e a fine stagione fu settimo posto.


A colori Passando dal bianco e nero al calcio a colori, con Gigi Radice i nerazzurri nell83-84 avevano 17 punti, ma chiusero quarti, dietro a Juve, Roma e Fiorentina. Tanti recuperi insomma, ma anche stagioni in cui a un buon avvio fece seguito un semi tracollo. Emblematica la stagione 93-94, iniziata benino con Osvaldo Bagnoli (sesto posto a quota 19) e finita con Giampiero Marini a traghettare verso una sofferta salvezza alla penultima giornata, ma pure con un trionfo in Coppa Uefa nella finale contro il Salisburgo. Qualcosa di pi re-

cente? Ci sarebbe lInter 98-99. Quella di Ronaldo, Baggio, Zamorano, Recoba e Djorkaeff. Quella del quadriplete (ma di allenatori in un solo campionato: Simoni, Lucescu, Castellini e Hodgson) che dopo i 18 punti nelle prime 12 gare, chiuse a quota 46. Ottava. O quella del 2000-01, in cui giocavano anche Vieri e Adriano. Con Lippi prima e Tardelli poi inizi con 16 punti in 12 gare e termin al quinto posto. Ma soprattutto fu lultima Inter a non qualificarsi per la Champions League. Massimo Moratti fa giustamente gli scongiuri.
lu.tai.
RIPRODUZIONE RISERVATA

MARTED 6 DICEMBRE 2011

LA GAZZETTA DELLO SPORT

21

IL PARADOSSO

Turnover impossibile con il Cska


(lu.tai.) Il paradosso di una stagione nata male. Linutile (ai fini della classifica) sfida di domani contro il Cska sarebbe lideale per far riposare chi gioca sempre e soprattutto dare unopportunit a chi il campo non lo vede quasi mai.
Non in lista Peccato che

I NUMERI

LA GRANDE RIVELAZIONE

tecnico. Se non dovesse essere sabato contro i viola, lex Atletico dovrebbe tornare tra i convocati per il recupero di marted prossimo in casa del Genoa.
Wes in permesso A Marassi potrebbe tornare anche Wesley Sneijder. Ieri lolandese era in permesso, ma anche lui si messo alle spalle lo stiramento al retto femorale della gamba destra e gi oggi potrebbe tornare in gruppo. Condizione indispensabile per convincere Ranieri a puntare su di lui per le ultime tre gare del 2011. Anche per il 27enne di Utrecht per non verranno corsi rischi. Linfortunio accusato nel riscaldamento pre Cagliari (19 novembre) infatti il secondo stagionale.

Poli e gli altri baby Sul tema purtroppo ferrato anche Andrea Poli. Il 22enne centrocampista arrivato a Milano stirato e ha avuto un paio di ricadute che, sommate alla linea avanti con i senatori sposata da Ranieri nel tentativo di tenere a galla la barca, lo lascia senza minuti ufficiali con lInter. Da Poli, leader ai tempi dellUnder 21 e brillante in blucerchiato, ci si aspetta il salto di qualit dopo mesi difficili. Se sta bene, luomo giusto per tornare a vedere un centrocampista con il sangue agli occhi. Complice la squalifica di Zanetti, sabato (il veneto non giocher contro il Cska perch fuori dalla lista Champions) potrebbe toccare a lui o a Obi. RIPRODUZIONE RISERVATA.

Claudio Ranieri, 60 anni. Il 22 settembre scorso ha preso il posto di Gian Piero Gasperini sulla panchina dellInter
RICHIARDI

Castaignos, Poli e Cordoba potenziali titolari contro i russi - non siano stati inseriti in lista Champions. Gli ultimi due perch reduci da infortuni seri, mentre lolandese la vera vittima del pasticcio Forlan, iscritto a fine agosto ma non eleggibile perch aveva giocato un preliminare di Europa League con lAtletico Madrid. Al posto delluruguaiano in Europa ci sarebbe stato il match winner di Siena, che forse anche contro lUdinese sarebbe stato utile. Il Cska era comunque la partita ideale per Poli, che scalpita da un paio di settimane ma ancora senza minuti in nerazzurro. Domani avrebbe giocato anche Jonathan, che per fermo ai box. Ci sar invece Coutinho, tornato in gruppo gi nei giorni scorsi e ideale vice Sneijder. Oltre che per Caldirola - mai infortunato, ma ignorato da Gasperini prima e Ranieri poi -, ci dovrebbe essere spazio anche per Faraoni, tra i migliori contro i friulani, il baby Crisetig e Obi. Il 20enne nigeriano, finito in tribuna contro lUdinese perch in panchina cerano gi Poli e Stankovic, potrebbe tornare utile anche sabato contro la Fiorentina. Quando mancher lo squalificato Zanetti, che per questo aggirer unaltra volta il turnover e far da chioccia ai ragazzi.
Parola di capitano In

gol quelli subiti dallUdinese in 13 giornate di campionato. Due con Napoli e Parma in trasferta (le due uniche gare perse finora), uno col Milan a San Siro (1-1) e uno col Siena al Friuli (gara vinta 2-1). La difesa bianconera la meno battuta nei principali campionati dEuropa. Il Beira-Mar in Portogallo ne ha presi soltanto 6 ma in 11 partite

Basta e Isla 6 lUdinese vola a destra


Il cileno e il serbo decisivi: 5 gol in due

gol quelli subiti dal Barcellona che in classifica dietro il Real Madrid. In Germania il Bayern Monaco che ha un attacco devastante, 38 gol fatti, ne ha presi 9. Mentre in Premier League Manchester City e Manchester United sono a quota 13. In Francia la difesa meno battuta quella del Lilla con 15 reti al passivo.

Da sinistra Mauricio Isla, 23 anni, e Dusan Basta, 27 anni PEGASONEWS


FRANCESCO VELLUZZI

che, a seconda delle circostanze, diventano quarti difensori.


Basta & Isla Sabato con lInter a San Siro il gol decisivo di Mauricio Isla ha riproposto il tema della fascia destra che Luca Marchegiani su Sky Sport ha definito la pi forte dEuropa. Il tecnico Francesco Guidolin ha aggiunto: Isla da mezzala rende tantissimo, pu diventare un nuovo Perrotta e segnare 7-8 gol a campionato (se si convince che pu tirare pi in porta anzich cercare sempre lassist per Tot che quando riceve sui 16 metri diventa implacabile, ma a volte in fuorigioco o ben marcato). Basta e Isla si completano benissimo. Creano il gioco delle sovrapposizioni continue: parte uno, copre laltro. Il serbo pi veloce, ma quando c da difendere a 4 scatta il cileno. In comune hanno una cosa: la corsa. Sabato gli esterni e gli interni nerazzurri non tenevano quel passo. Basta ala uninvenzione di Guidolin. Faceva il terzino, lui lo ha trasformato spiega Franco Causio, oggi residente in Friuli, ma campionissimo nel ruolo . Con Damiani e Haller alla Juventus facevo la mezzala, con Tardelli ho fatto sempre lala. Si creava la stessa situazione di oggi allUdinese, uguali sovrapposizioni. Anche se era un calcio diverso. Ma aggiungo che la forza loro sta innanzitutto nella bravura di Guidolin, ma anche nellaltra fascia perch Armero e Asamoah fanno lo stesso lavoro a sinistra. Corrono come matti e coprono per tutti. In quella squadra c solo Di Natale che resta l davanti. Gli altri nove fanno tutte le fasi aiutandosi, tornando e ripartendo a grande velocit. Ci che stupisce il movimento senza palla. In questo modo arrivano in porta con pochi passaggi. E una fisarmonica. Con lInter lUdinese si trovava spesso in superiorit con le verticalizzazioni e lazione del gol emblematica: cinque contro tre. Cos lUdinese diventa devastante in campo aperto. E imprendibile per chiunque.
RIPRODUZIONE RISERVATA

unintervista a FcInternews, largentino ha detto: Il ritorno di Forlan ci dar una grande mano in attacco. E se a gennaio arriver unaltra punta verrebbe a rinforzare una squadra che vuole continuare ad essere competitiva. Lisandro Lopez ha fatto qualche partita in Nazionale e ha fatto molto bene, segnando pure dei bei gol. Velazquez gioca nell'Independiente, insieme a Gabi Milito, il fratello di Diego. Alvarez? Era vicino allArsenal, ma lho chiamato e convinto a venire da noi.

A destra si sfonda e da quella parte non si passa. Lattacco dellUdinese ha prodotto 16 gol in 13 partite. Non molti, ma quello dei bianconeri friulani resta, comunque, il quarto miglior reparto offensivo della A (il Milan a 29 su un altro piano, seguito da Juve a 24 e Napoli a 21) insieme a Lazio, Palermo e Atalanta. Nove di quei gol sono opera dellimprescindibile Tot Di Natale, ma altri 5 arrivano dalla premiata ditta Basta-Isla e, restando a destra, aggiungiamo il gol realizzato da Benatia che nella difesa a tre sta da quella parte. Tre le reti del cileno Isla, un altro dopo Parma, due quelle del serbo Basta. La difesa dellUdinese la meno battuta dEuropa: 6 reti al passivo. Davanti al mostruoso Samir Handanovic c un muro composto da Benatia, Danilo e Domizzi ai quali si aggiungono Basta e Armero

Gazza

Gazzetta.it

IL PERSONAGGIO SOLO 1 GOL IN 11 PARTITE, NEL MIRINO CE IL SERBO SCEPOVIC

Fiorentina, Silva segna ma ha la valigia in mano


ALESSANDRA GOZZINI FIRENZE

Ci sono diversi fotogrammi che potrebbero certificare il ritrovato spirito di gruppo: la squadra che si stringe dopo il gol di Jovetic, labbraccio prolungato Behrami-Delio Rossi al momento del cambio, o Montolivo che salta sulle spalle di Silva dopo il rigore del 3-0 alla Roma. Dietro al gol del Tanque c anche unaltra storia: stata la squadra a regalargli la battuta del dischetto, per il primo gol italiano. Finora il centravanti ha messo insieme 11 pre-

te, mentre Boca e Independiente pagherebbero alla Fiorentina il doppio della cifra spesa dai viola (sui 3 milioni) per riportarlo in Argentina. Se la societ lo facesse partire, potrebbe risalire nelle gerarchie Babacar: un altro giovane seguito Marko Scepovic del Partizan, ma pi per giugno che per gennaio, mese entro il quale Rossi si augura di vedere una Fiorentina capace di far felici i tifosi, con i risultati uniti a prestazioni convincenti.
Daspo Daspo di 5 anni a due ul-

T f v
EXTRA TIME E LE MAGIE DEL CALCIO INTERNAZIONALE
Cesc Fabregas si prepara al Clasico con una doppietta, il ritorno di "Robbery", i gol strani di Aguero e Balotelli, i trionfi di Corinthians e Boca Juniors in Brasile e Argentina.

senze, 2 da titolare, e 444 minuti. Silva ha giocato parecchio, ma i numeri non raccontano il rendimento e finora il Tanque non che abbia impressionato (eufemismo). A Firenze la curva lo apprezza in modo inversamente proporzionale alle gioca-

Da sinistra Silva con Montolivo


PIERANUNZI

tr viola che hanno aggredito un tifoso giallorosso e tentato di rubargli uno stendardo. Gli ultr hanno colpito a calci e pugni il padre e un amico del ragazzo: prognosi di sette giorni, e per i due arrestati accuse di lesioni e tentata rapina.
RIPRODUZIONE RISERVATA

MAXI INCIDENTE IN GIAPPONE: COINVOLTE 14 SUPERCAR


Le immagini girate appena dopo l incredibile carambola su una superstrada che ha seriamente danneggiato 8 Ferrari, 3 Mercedes, 2 Toyota e una Lamborghini.

22

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 6 DICEMBRE 2011

SERIE A POSTICIPO 14a GIORNATA


LAZIO NOVARA
GIUDIZIO 77 PRIMO TEMPO 2-0 MARCATORI Biava al 16, Rocchi al 23 p.t; Rocchi al 27 s.t. LAZIO (4-3-1-2) Marchetti; Konko (dal 37 s.t. Scaloni), Biava, Stankevicius, Radu; Gonzalez, Ledesma, Lulic; Hernanes (dal 19 s.t. Cana); Klose, Rocchi (dal 32 s.t. Cisse). PANCHINA Carrizo, Diakite, Sculli, Kozak. ALLENATORE Reja. NOVARA (4-3-1-2) Ujkani; Morganella, Centurioni, Ludi, Garcia; Porcari, Radovanovic (dal 10 s.t. Pesce), Rigoni; Mazzarani (dal 30 s.t. Giorgi); Rubino, Granoche (dal 18 s.t. Jeda). PANCHINA Fontana, Dellafiore, Labrin, Marianini. ALLENATORE Tesser. ARBITRO Gava di Conegliano Veneto. AMMONITI Porcari (N), Biava (L) e Ludi (N) per gioco scorretto.
NOTE paganti 5.711, incasso non comunicato; abbonati 20.623, quota non comunicata. Angoli 10-5. Tiri in porta 8(1 palo)-3(1 traversa). Tiri fuori 6-2. In fuorigioco 2-8. Recuperi: p.t. 1; s.t. 3.

3 0

I NUMERI

4
2

le Pagelle
DI STEFANO CIERI

le doppiette stagionali di Rocchi; la precedente il 25 agosto scorso nel 6-0 sul Rabotnicki, andata dello spareggio di Europa League

LULIC INCONTENIBILE KLOSE UN RIFERIMENTO MORGANELLA SBANDA NEL NOVARA SI SALVANO SOLO RIGONI E GIORGI
LAZIO 7
MARCHETTI 6 Solo un paio di interventi facili. KONKO 6 Amministra bene le forze in una serata in cui non c da strafare. (Scaloni s.v.) BIAVA 7 Sblocca il risultato. E dietro non sbaglia nulla. STANKEVICIUS 6,5 Regista difensivo attento ed efficace. RADU 6 In recupero dopo le ultime prove incolori. GONZALEZ 6,5 Moto perpetuo e lassist per il 3 0. LEDESMA 6,5 Con lui in regia unaltra cosa. LULIC 7 Non solo corsa. Dimostra pure notevole senso tattico nellinterpretazione delle due fasi. HERNANES 6,5 Lassist a Biava per l1 0 e poi quello delizioso che Klose non trasforma nel 2 tempo. CANA 6 Muscoli e tacchetti per congelare il risultato. KLOSE 6 Sbaglia un gol incredibile, ma un punto di riferimento che rende la manovra offensiva sempre efficace.

Tommaso Rocchi (a destra), 34 anni, con un preciso colpo di testa supera Ujkani e realizza il gol del 2-0 PIERANUNZI

Doppio Rocchi La Lazio sbriga la pratica Novara


Decidono Biava e la doppietta del capitano. Alla festa manca Cisse che colpisce il palo
RUGGIERO PALOMBO ROMA

simo. Al tedesco basta un compagno di banco che ha voglia di correre per riaccendersi e tornare quasi quello di un mese fa, anche se il gol mangiato a porta vuota sul 2-0 ha dellincredibile.
Discesa libera La Lazio parte in

C anche la Lazio in coda al trenino guidato dalla locomotiva Juventus. Laquila che anzich volteggiare si ferma sul tetto dellOlimpico e da l si gode lintera partita non porta male, anzi tutto il contrario. Due ragazzi del 77, Biava e Rocchi (doppietta) stendono il Novara, la pi scarsa delle squadre passate da queste parti. Partita che dura ventitr minuti, il tempo del 2-0, poi solo accademia. Anche se lavversario modestissimo, la Lazio di Rocchi (e Cisse in panchina) mostra di poter durare nel campionato delle grandi assenti (Inter e Roma) e delle ritardatarie (Napoli). Ora come ora, il terzo posto Champions roba che riguarda solo lei e lUdinese, proprio come la scorsa stagione accadde per la quarta posizione, poi finita ai friulani per migliore differenza reti.
Troppo facile Fin qui 8 punti in casa, 14 fuori, il problema della Lazio quello di espugnare

lOlimpico. Il Novara che torna nella circostanza ad essere la squadra pi battuta del campionato (ora sono 24) proprio ci che ci vuole per rimuovere la statistica negativa e anche il muro dei minuti consecutivi senza reti (saranno 291 tra campionato e coppe quando Biava aprir le danze). Uno spiritoso, alla met del primo tempo, la butta l in tribuna: Questa era la partita giusta per il riscatto di Cisse. Siamo gi due a zero, grazie ai colpi di testa di Biava e Rocchi su palla inattiva (corner di Hernanes e punizione laterale di Ledesma) in unarea di rigore a scarsa densit abitativa, dove gli avversari ti fanno saltare in completa libert e il portiere in maschera Ujkani non abbandona la linea di porta forse memore dei quattro denti saltati in un ormai lontano (16 ottobre) Bologna-Novara. Fattore Cisse s, ma alla rovescia, col francese, seduto in panchina e col 34enne Rocchi a fare coppia in attacco col 33enne Klose e nel tabellino dei marcatori col coetaneo Biava. Botti vecchie e nemmeno troppo grandi che danno per vino buonis-

la Moviola
di D.R.

Regolare Klose: ma il suo destro finisce fuori


Serata relativamente facile per Gava. Dopo 9 brutto fallo da dietro di Porcari su Hernanes. Larbitro non fa sconti ed estrae il cartellino giallo al numero 17 del Novara evitando che la partita sincattivisca. Giusto poi fermare al 31 Granoche servito da Garcia. Lattaccante ospite parte gi al di l della linea difensiva della Lazio e si alza la bandierina di Iannello, 2 assistente di Gava. Nel secondo tempo dopo 8 Klose viene messo davanti a Ujkani da un perfetto assist in verticale di Hernanes ma fallisce il 3 0. Lattaccante tedesco tenuto in gioco da Garcia che tarda a salire con i compagni della difesa. Millimetrico il fuorigioco che ferma Jeda a 7 dalla fine.

discesa, segna due gol nel giro di otto minuti e continua a correre, tra le maglie larghissime di un Novara che risponde schema offensivo con schema offensivo (4-3-1-2), con una presunzione degna di miglior causa. La fase offensiva sarebbe anche decente, non fosse che Granoche e Rubino, e poi Jeda, hanno il fuorigioco facile (alla fine saranno 8). Rigoni a parte, che Tesser sposter invano da sinistra a destra nel secondo tempo per distrarre Lulic, non funziona niente, un insieme francamente improponibile per la nostra pur ammaccata serie A.
Lulic caterpillar In particolare,

le reti realizzate in serie A da Tommaso Rocchi che in lotta con Adrian Mutu, che lo precede di un gol, per diventare il 73 giocatore a segnare almeno 100 reti nel girone unico

97

le vittorie ottenute da Reja nei quattro confronti giocati con le sue squadre contro quelle di Tesser, le precedenti in coppa Italia (una) e in serie B (due)

h 7,5 IL MIGLIORE ROCCHI


Nella serata dedicata a Piola si conferma anche lui bomber vero. (Cisse s.v.). All. REJA 6,5 Mette in campo la formazione pi logica e la squadra si sblocca dopo un mese grigio.

NOVARA 4
UJKANI 4,5 Non esce sul gol di Biava. Timore inconscio dopo lo scontro che lo mise k.o. col Bologna? MORGANELLA 5 Nella morsa Lulic Radu sbanda paurosamente. CENTURIONI 5 Sempre falloso, sempre in ritardo. LUDI 5 Si perde Biava nellazione del primo gol. In apnea ogni volta che la Lazio entra in area. GARCIA 5,5 Comincia benino, ma poi Gonzalez lo travolge. PORCARI 5,5 Un brutto fallo su Hernanes in apertura macchia una prestazione meno brutta di quelle dei compagni. RADOVANOVIC 5 Molle in copertura e nella costruzione. PESCE 5 Dovrebbe dare nerbo. Non pervenuto.

sulla corsia di sinistra che la Lazio affonda come e quando vuole. Lulic ha un compasso e una corsa cui Porcari e Morganella oppongono una fragilit imbarazzante. Le assenze, comunque importanti, di Dias, Matuzalem, Mauri e Brocchi, non pesano, e oltre al gol Biava assicura alla difesa, insieme a un convincente Stankevicious, nuove sicurezze. Il tiro al bersaglio continuerebbe nella ripresa, ma la Lazio si amministra e Reja fa rifiatare Hernanes. Rocchi per non sazio, duetta con Gonzalez e infila alla sua maniera il 3-0. C anche spazio per il finalino di Cisse. Che pure sfigato. Palo interno e palla che ritorna in campo. Lovazione della nord, gi dimentica del Vaslui e di twitter, promette bene, per, per un recupero che a gioco lungo comunque necessario.
RIPRODUZIONE RISERVATA

le reti in serie A per Giuseppe Biava in 195 presenze

6 RIGONI 6

IL MIGLIORE

E lunico che prova a combinare qualcosa, specie quando Tesser gli cambia fascia. MAZZARANI 5 Nullo in appoggio alle punte, latitante quando c da dare una mano ai centrocampisti. GIORGI 6 La traversa gli nega il gol della bandiera. RUBINO 4 Neppure un acuto e male in copertura. GRANOCHE 4 Davanti non la vede mai. Prova a dare una mano dietro e si perde Rocchi nellazione del 2 0. JEDA 5 Entra, ma in pochi se ne accorgono. All. TESSER 4,5 Squadra troppo spregiudicata. Un azzardo che paga pesantemente.

TERNA ARBITRALE: GAVA 6,5 Partita facile che conduce in porta senza errori. PRETI 6,5 IANNELLO 6,5

FELICIT IL TECNICO BIANCOCELESTE: QUANDO STA BENE, POCHI COME ROCCHI

fotonotizia

La Classifica
PARTITE SQUADRE PT G V N P F S RETI

Prossimo turno
sabato 10 dicembre LECCE-LAZIO ore 18 SIENA-GENOA ore 18 INTER-FIORENTINA ore 20.45 PALERMO-CESENA ore 20.45 domenica 11 dicembre ATALANTA-CATANIA ore 15 BOLOGNA-MILAN ore 15 CAGLIARI-PARMA ore 15 UDINESE-CHIEVO ore 15 NOVARA-NAPOLI ore 20.45 luned 12 dicembre ROMA-JUVENTUS ore 20.45

Reja: Lass con merito


DAVIDE STOPPINI ROMA

Tre per tre uguale Lazio. Vittoria classe 1977, lanno di nascita di Biava e Rocchi, che fa 102 gol con la Lazio. E ora punto Giordano, dice il capitano, a 6 reti dal 4 bomber di sempre della storia biancoceleste. Tre erano le partite che la Lazio non segnava: 291 dopo arrivata la rete di Biava che ha messo in discesa una partita senza storia. Ora gioco di pi e sono felice ancora il capitano . La Lazio c, nelle ultime partite eravamo stati solo sfortunati. E pazienza se Cisse, sotto la

curva prima della partita, rimasto al palo. Superato lincubo novembre mese storicamente negativo per lui Edy Reja ripartito. La Champions l, a 2 punti: Era fondamentale vincere, ora torniamo a respirare laria dellalta classifica dice il tecnico . Ma non posso chiedere di pi alla Lazio. Vogliamo restare lass a lungo, meritiamo di esserci. A patto che... A patto che tutti accettino le mie scelte. Cisse? S, lui le sta accettando. Ci ho parlato, gli avevo chiesto di restare sereno. Peccato per quel palo, ma i suoi minuti mi sono piaciuti. Per lasci perdere twitter: crea solo polemiche. Rocchi invece fa

i gol: Quando sta bene ce ne sono pochi come lui, chiude Reja.
Qui Novara Attilio Tesser non ha

di questi problemi: Il Novara peggiore della stagione dice lallenatore . Il nostro atteggiamento stato rinunciatario, la prima partita che sbagliamo completamente. Pensavo di aver superato il momento difficile della stagione, invece non era cos. E la difesa la peggiore di A con 24 reti subite continua a far acqua: In quel settore paghiamo anche la stanchezza. Ma resto fiducioso, questa squadra pu salvarsi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Olympia sul tetto


Fuori programma con laquila Olympia che non ha finito il volo sul braccio delladdestratore ma ha visto la gara sul tetto scendendo dopo le 23 SKY

JUVENTUS MILAN UDINESE LAZIO NAPOLI PALERMO CAGLIARI ROMA CATANIA FIORENTINA CHIEVO GENOA PARMA ATALANTA* INTER SIENA BOLOGNA NOVARA CESENA LECCE

29 27 27 25 20 20 17 17 17 16 16 15 16 15 14 14 14 10 9 8

13 13 13 13 13 13 13 13 13 13 13 12 13 13 12 13 13 13 13 13

8 8 8 7 5 6 4 5 4 4 4 4 5 5 4 3 4 2 2 2

5 3 3 4 5 2 5 2 5 4 4 3 1 6 2 5 2 4 3 2

0 2 2 2 3 5 4 6 4 5 5 5 7 2 6 5 7 7 8 9

24 29 16 19 21 16 12 15 14 13 10 14 15 16 14 14 11 14 6 11

10 14 6 9 13 15 13 17 19 11 16 16 20 15 18 12 18 24 15 23

Marcatori
10 RETI: Denis (2) (Atalanta) 9 RETI: Di Natale (2) (Udinese) 8 RETI: Ibrahimovic (3) (Milan) 7 RETI: Cavani (Napoli); Giovinco (3) (Parma) 6 RETI: Jovetic (1) (Fiorentina); Marchisio e Matri (Juventus); Klose (Lazio) 5 RETI: Palacio (1) (Genoa); Nocerino (Milan); M. Rigoni (3) (Novara); Miccoli (1) (Palermo); Osvaldo (Roma); Calai (Siena) 4 RETI: Moralez (Atalanta); Pepe (Juventus)

CHAMPIONS PRELIMINARI CHAMPIONS EUROPA LEAGUE RETROCESSIONE


La classifica tiene conto di questordine preferenziale: 1) punti; 2) minor numero di partite disputate; 3) differenza reti; 4) numero di gol segnati; 5) ordine alfabetico. *lAtalanta ha sei punti di penalizzazione

MARTED 6 DICEMBRE 2011

LA GAZZETTA DELLO SPORT

23

SERIE A

Bufera Roma
MASSIMO CECCHINI ROMA

I NUMERI

4
6

COSI LUNEDI ALLOLIMPICO?

Avanti con Luis Enrique ma senza integralismi


Vertice dirigenziale: fiducia (e consigli) allo spagnolo, che oggi si confronter col gruppo. Mercato: 10 milioni per gennaio
tutto tre: 1) I giocatori non possono essere trattati tutti alla stessa maniera (se pensate che il riferimento sia a Totti, avete azzeccato); 2) Allenare il Barcellona B diverso che affrontare vecchie volpi italiche: pi duttilit; 3) La preparazione fisica sia modulata meglio, perch gli infortuni sono troppi.
Tesoretto Tutto sommato, raccontano, il pi sereno il presidente DiBenedetto, che in perfetto stile Usa ha deciso come i conti si facciano solo a fine stagione. A proposito di conti, per, per Luis Enrique arrivano buone notizie. La propriet, infatti, ha deciso che a gennaio sinvestir una decina di milioni, oltre a quello che si riuscir ad ottenere dalle cessioni (non molto). Questo non fa altro che rafforzare la linea della dignit, cio non affatto vero ribadisce la dirigenza che arrivare quarti o diciassettesimi sia la stessa cosa e Baldini, nel giorno dellassemblea societaria, lo ha fatto capire chiaramente spiegando: Dopo leliminazione da parte dello Slovan ci siamo un po impauriti e abbiamo speso pi di quello che avevamo in preventivo. Dato per scontato che anche quella Roma avrebbe galleggiato senza problemi a met classifica, ovvio che un club che investe in estate circa 40 milioni netti e in inverno promette spese per altri 10 ha prospettive ambiziose, anche se non subito vincenti. Tre acquisti Detto che Okaka in-

Le sconfitte della Roma in questo inizio di campionato: due in casa contro Cagliari (1-2) e Milan (2-3)

Un dirigente pi acculturato la mette cos: la spinta propulsiva si esaurita. Il riferimento nobile per la nuova Roma ad Enrico Berlinguer, segretario del Partito Comunista Italiano, che nel 1981 espresse in questo modo il proprio giudizio sulla ideologia sovietica del periodo in rapporto alla Rivoluzione dOttobre del 1917. Ecco, se ci si volesse prendere sul serio (e non il caso), ci sarebbe da dire che la novit rossa durata 64 anni, quella giallorossa meno di cinque mesi, visto che, dopo il preoccupante crollo di Firenze, Luis Enrique entrato duramente nel mirino della tifoseria, scatenata sia su internet che nelletere romano.

I punti in meno fatti dalla Roma rispetto allo scorso torneo quando erano quinti a quota 22 a 9 lunghezze dal Milan capolista

-5

GDS

QUI TRIGORIA

Emergenza Juve E Totti stavolta convincer Luis?


Il dubbio pi grande: De Rossi in difesa o a centrocampo Nuovo equivoco col capitano
ALESSANDRO CATAPANO ROMA

I k.o. consecutivi della Roma che prima del 3-0 a Firenze avevano perso anche 2-0 sul campo dellUdinese

Per il tecnico decisive le gare fino a Natale. Nel mirino Silvestre e Paulinho
Il vertice E allora ieri si sono riuniti (sia pur in momenti separati) i vertici del club. Tom DiBenedetto, Franco Baldini, Claudio Fenucci, Walter Sabatini, Mauro Baldissoni. Linterfaccia con lallenatore, per, stato solo il d.g. che ha rassicurato tutti sulla volont dellallenatore di non dimettersi. Una buona notizia, visto che Ancelotti fa intendere che preferirebbe restare a Londra e in ogni caso non prenderebbe mai una squadra in corsa. Oggi, per, Luis Enrique avr un doppio confronto: con tutti i dirigenti e con la squadra. Al gruppo chieder: mi seguite ancora? E la risposta (ovvia) sar: certo. Insomma, tra amore e necessit, il matrimonio andr avanti, ma di sicuro alcuni dirigenti a Trigoria vorrebbero che certi integralismi fossero smussati. Quali? Soprat-

Heinze risparmiato, un difensore guadagnato. In tempi di infortuni, squalifiche e crisi di nervi, non poco. Ma non baster a schiarire il cielo sopra la Roma e le idee a Luis Enrique, il cui rendimento finora inferiore anche a quello tragicomico di Carlos Bianchi nel 1996. Tanti dubbi da sciogliere verso la supersfida con la Juve: arretrer De Rossi in difesa impoverendo un centrocampo gi orfano di Gago, che ha subito una distorsione al ginocchio destro (si prover a farlo rientrare a Bologna, il 21)? A destra, ripresenter limpresentabile Cicinho o riesumer lacciaccato Rosi? E in attacco, riabiliter Osvaldo, dove schierer Lamela e che ne far stavolta di Totti?
Chiaritevi Invocato dai tifosi, tenuto in panchina da Luis Enrique. Non era adatto a giocare in inferiorit numerica, la spiegazione pubblica dellasturiano. Che ha innescato il solito misunderstanding. Totti c rimasto male, con i suoi ha commentato: Che mi ha portato a fare a Firenze?. Luis Enrique si stupito dello stupore, ribadendo: Non era in grado di giocare. Chi ha ragione? vero che Totti non era al 100%, colpa di una cicatrice sulla lesione alla coscia che lo ha tenuto 50 giorni lontano dai campi e ancora oggi non gli consente di avere potenza. Lo stesso problema, per, non gli ha proibito di allenarsi con il gruppo per giorni e mettersi a disposizione per la Fiorentina. Decisione, sottolinea Totti, concordata con allenatore e medici. Che succeder con la Juve? Chiamate un ortopedico Ci si chiede anche se e

Luis Enrique, 41 anni, il tecnico della Roma dalla scorsa estate

NIENTE SQUALIFICA

Heinze disponibile contro i bianconeri Non stata chiesta la prova televisiva


Heinze e la Roma se la sono cavata: non stata chiesta la prova televisiva da parte della Procura federale al giudice sportivo per la gomitata che il difensore della Roma ha dato a Gamberini della Fiorentina. Tutto avviene pochi secondi prima dellespulsione di Bojan che fa una parata che porta anche al rigore. Insomma tutto in pochi secondi anche se dopo il rigore tra Heinze e Gamberini il clima non si placa e i due sono protagonisti anche di un chiarimento faccia a faccia con le espressioni dure. Ora ci si interrogher sul motivo che ha spinto la Procura federale a non aggravare la posizione della Roma con la richiesta delluso della prova televisiva. Probabilmente, anche se la gomitata c stata, il collaboratore della Procura incaricato dellesame dei filmati potrebbe averla valutata o involontaria (dovuta cio dal movimento stesso del saltare) o comunque non come condotta violenta o gravemente antisportiva tale da determinare la richiesta di prova tv che deve essere richiesta entro le 16 del giorno feriale successivo alla gara.

teressa al Parma nellaffare Borini, nella lista di Sabatini ci sono tre esigenze: due centrali difensivi (il sogno Silvestre, laltro verr dallestero) e un centrocampista. Piace Paulinho (Corinthians) e non tramontata lidea Fernando (Porto). Ma per tornare a volare occorrer innanzitutto chiarezza di idee. E da questo punto di vista, per la sorte di Luis Enrique, le gare contro Juve, Napoli e Bologna saranno decisive.
RIPRODUZIONE RISERVATA

quando torneranno Aleandro Rosi e David Pizarro. Il terzino si trascina i postumi del pestone alla caviglia beccato nel derby del 16 ottobre, il cileno il problema al legamento collaterale (con infiammazione del menisco) accusato contro il Milan il 29 dello stesso mese. Domanda: si sono fatti vedere da un ortopedico?
RIPRODUZIONE RISERVATA

LEVENTO IL FANTASISTA, A BARCELLONA PER LAUTOBIOGRAFIA, DIFENDE IL TECNICO: CON LA JUVE CI GIOCHIAMO TANTO

Bojan si scusa con i tifosi Ho fatto una stupidata


FILIPPO MARIA RICCI BARCELLONA

LA SUA RABBIA A FIRENZE DOPO IL ROSSO


1 2

Nostalgia canaglia. Le ragazzine che piangono e urlano il suo nome, una folla di cronisti e fotografi conosciuti, le domande in catalano, laroma del Bara che cosparge la citt, un solo giornalista (italiano, ovvio) che pronuncia i nomi di Luis Enrique, Osvaldo, Totti, perch agli altri interessano solo lui, il Bara, Guardiola, Messi, il Clasico. Bagno di ricordi e di folla per Bojan Krkic, atterrato

e ripartito da Barcellona dopo aver presentato il suo El meu Bara, il mio Bara. Biografia estendibile di un ventunenne che ha chiuso una tappa fondamentale della sua vita e prova a viverne unaltra. Solo che dimenticare la prima complicato: I miei compagni, dice il romanista riferendosi agli ex colleghi del Bara.
In difesa Una bella giornata, dopo una bruttissima domenica: Si, una giornata triste. Ero stato espulso solo una volta. Il mio stato un gesto istintivo, mi spiace da morire. E poi su Face-

book aggiunger: Mi dispiace di aver gettato la maglia a terra, capisco di aver ferito i tifosi, il mio impegno e il mio rispetto sono massimi. E stata una stupidaggine. Sul momento poi spiega: Non una situazione facile. Nessuno vuole perdere, ma proprio nelle difficolt che bisogna mostrare forza. Si parla tanto di Bara, ma c la sufficiente pazienza per il progetto di Luis Enrique? Lo spero, per capisco che la gente chieda risultati immediati. La pazienza dipende da noi, e noi abbiamo una gran voglia che le cose vadano bene. Nessuno no-

1-2) Lo scatto dira di Bojan dopo il rosso a Firenze 3) Il giocatore getta la maglia a terra

mina Luis Enrique, ex allenatore del Bara B, noi gli chiediamo come sta. Jodido, la risposta. In castigliano di solito vuol dire fottuto, ma nellespressione di Bojan prende la via del Soffre. E spiega: Soffre, come tutti noi. Non facile giocare in 10 dopo aver incassato un gol, ma penso che abbiamo fatto una grande gara: normale che la gente sia nervosa, per ora pi che mai i tifosi devono stare con la squadra. E noi restare uniti. Luned contro la Juve ci giochiamo tanto. Osvaldo? Tutto okay. Sono cose che possono succedere. La panchina di Totti pu creare malumore? Non lo so. Spero che non si crei malumore per questo: per noi Totti importantissimo. Che giochi o no. E il Clasico di sabato col Madrid? Vinciamo. Nostalgia canaglia.
RIPRODUZIONE RISERVATA

24

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 6 DICEMBRE 2011

SERIE A LINTERVISTA

DI VAIO

numeri& STATISTICHE

al g ros apitano che, dal Genoa Il c i lle p o l e m a


ANDREA TOSI BOLOGNA

no f on so logna N o Bo Am an o Zema Signori razi confessa, d anca ring sobl si ol che m


I NUMERI
Duecento gol ufficiali con squadre italiane, dalla serie B alla Champions, passando per le grandi sfide scudetto, un traguardo che pochi calciatori possono vantare. Marco Di Vaio, romano del quartiere La Storta sulla Cassia, classe 1976, di professione bomber e capitano del Bologna, uno di questi. Il gol segnato domenica al Siena ha un valore immenso per lui, perch a 35 anni la carriera sta scivolando via e la voglia di rimanerle aggrappato ancora tanta e perch viene a mettere la parola fine al momento pi difficile della sua esperienza sotto le Due Torri.
Marco Di Vaio, come inizia la storia dei 200 gol?

do va Io 00o a 2 init
4
14

Ripensando a quegli esordi, quali persone le vengono in mente?

I tre allenatori che mi hanno cresciuto quando sono arrivato alla Lazio dalla mia squadretta di quartiere. Il primo Wolfango Patarca nella categoria Esordienti, poi Mimmo Caso che mi ha seguito fino alla Primavera e infine Zdenek Zeman che mi ha fatto esordire in Serie A. Caso mi ha preparato al grande salto e Zeman mi ha anche insegnato come si diventa professionista.
Se chiude gli occhi, quali di tutti quei gol rivede?

blica. Mi hanno massacrato. Ho letto e sentito che ero un sopravvalutato, che condizionavo le scelte dellallenatore, che spaccavo lo spogliatoio. Ma solo sei mesi fa qualunque cosa facessi era oro colato, poi sono diventato il problema. Non c stato equilibrio nel giudicarmi e non mi spiego il motivo.
Quali meriti ha Pioli nel suo recupero?

Ha avuto ragione mandandomi in panchina a Cagliari. Lo ha fatto nel modo giusto, senza affliggermi ma cercando nel contempo di pungolarmi. Con lui ho avuto un confronto aperto e sincero poco tempo fa, il nostro rapporto molto corretto.
Al gol numero 200 ha contribuito lassist di tacco di Diamanti. Vuole ringraziare anche lui?

le presenze in Nazionale (tra il 2001 e il 2004) di Marco Di Vaio che con la maglia azzurra ha segnato due gol e disputato lEuropeo 2004.

Il pi bello come gesto tecnico lho segnato con la maglia della Juve a San Siro contro il Milan: firmai l1-1 finale con un diagonale al volo di sinistro. Poi mi vengono in mente gli ultimi col Bologna, che considero pi significativi. Il gol numero 100 in A contro il Lecce, ma soprattutto quelli dellanno passato. In particolare la rete della vittoria nel recupero contro il Chievo quando il club stava con lacqua alla gola. Era il mio messaggio per dire ai tifosi che il Bologna non doveva fallire. E poi, dopo il salvataggio della nuova dirigenza, la doppietta sul campo della Juve dove il Bologna non vinceva da 31 anni. Infine il gol di domenica al Siena.

Alino ha fatto un colpo geniale. Ho segnato tanto, ma un passaggio cos non lo avevo mai ricevuto. E laspetto pi inedito di questo traguardo.
Ha baciato due volte la maglia. Era commosso?

Lemozione stata forte. Ma in quel gesto esprimevo tutto il sentimento che nutro per il Bologna e Bologna.
Basta la salvezza per sentirsi ri-

Ho letto che ero sopravvalutato, che spaccavo lo spogliatoio: mi hanno ferito

Il gol pi bello? Quello segnato al Milan a San Siro quando giocavo con la Juve

Tutti quei gol girando otto squadre come si spiegano?

S
Marco Di Vaio, 35 anni, segna il gol numero 200 in Italia contro il Siena battendo Brkic
GETTY IMAGES

Con lesordio in Serie A, 20 novembre 1994, in un Lazio-Padova 5-1. Subentrai a Signori a met ripresa e firmai la mia prima rete. Un mese pi tardi, sempre allOlimpico, feci il bis in coppa Uefa nel successo per 2-1 sul Trabzonspor. Anche in quella occasione entrai in campo per rilevare Signori, il cannoniere al quale mi sono pi ispirato. Speravo di ricalcarne le orme giocando per tanti anni nella Lazio ma non si sono create le condizioni per realizzare quel sogno.

i trofei vinti in carriera dallattaccante nato a Roma il 15 luglio 1976: 1 scudetto (con la Juventus nel 2002-2003), 1 Coppa Italia (Parma 2001-2002), 2 Supercoppe italiane (Parma 1999 e Juventus 2003), 1 Supercoppa europea (Valencia 2004)

Con la passione che da sempre nutro per il calcio. Segnare e girare tanto non facile perch non sempre agevole linserimento in una realt nuova. A Genova mi davano per finito.
Ultimamente lo pensavano anche a Bologna. Lo ha avvertito?

pagato?

Sono due situazioni diverse. Al Genoa avevo 32 anni, tutto era prematuro e fuori luogo. Oggi ho 35 anni, certi discorsi fatalmente affiorano quando un giocatore della mia et attraversa un momento difficile. E accaduto anche a Del Piero e Totti, prima di loro a Maldini. Non mi sono offeso. Ma un conto sono i giudizi sul calciatore e un altro quelli sulla persona. Alcuni mi hanno fatto male. Non parlo dei tifosi, che mi sono stati sempre vicino, ma delle fonti che influenzano lopinione pub-

Rimanere in A non un traguardo riduttivo. A Bologna in questi anni sono cambiati tanti presidenti e allenatori senza riuscire a cambiare la rotta della squadra. Non do colpe a nessuno ma non facile costruire qualcosa di stabile in questo modo. Certamente, si pu fare meglio. Senza evocare il modello dellUdinese basta guardare al Cagliari e al Chievo come esempi da seguire.
Per finire, qual il gol che ancora le manca?

Il pi facile, appoggiare il pallone in rete ad un passo dalla linea di porta. Non mi mai successo. E poi vorrei segnare allInter, lunica grande che non ho ancora bucato giocando nel Bologna.
RIPRODUZIONE RISERVATA

MARTED 6 DICEMBRE 2011

LA GAZZETTA DELLO SPORT

25

SERIE A

Lecce, ti salvo io Lho promesso anche a Miccoli


Cosmi: E una squadra poco disperata ma sono uscito da situazioni pi complesse: impresa possibile
GIUSEPPE CALVI LECCE

I NUMERI

4
8

giudizio del Tombo


DI DANIELE TOMBOLINI

Osserva, studia, gi comincia a gridare e, dopo due ore di allenamento, propone un quadro preciso sulla... natura morta Lecce. Serse Cosmi fa accendere i riflettori del Via del Mare per trattenere la squadra quando ormai calato il buio. I tifosi lo incoraggiano, i suoi nuovi soldati lo seguono: sono tornati tutti in pista (pure Giacomazzi abile), tranne Carrozzieri e Olivera.
Da lontano, un sogno Nello spo-

i tecnici esonerati; due prima del via, Ficcadenti per Donadoni nel Cagliari e Mangia per Pioli nel Palermo. Quindi Ranieri dopo 3 gare per Gasperini allInter, Pioli per Bisoli nel Bologna dopo 5, Arrigoni per Giampaolo nel Cesena dopo 9, Ballardini per Ficcadenti nel Cagliari e Rossi per Mihajlovic nella Fiorentina dopo 9. Ora Cosmi per Di Francesco a Lecce.

Doveri acerbo, che errori Rossi da secondo giallo


Oltre al rigore inesistente per la Juve, unaltra svista. Mazzoleni non d un penalty al Siena
13 GIORNATA
PARTITA ARBITRO BONUS ERRORI PUNTI

GENOA-MILAN INTER-UDINESE NAPOLI-LECCE JUVENTUS-CESENA FIORENTINA-ROMA PARMA-PALERMO CHIEVO-ATALANTA BOLOGNA-SIENA CATANIA-CAGLIARI LAZIO-NOVARA

CELI GERVASONI ROMEO DOVERI DAMATO BANTI PINZANI MAZZOLENI BERGONZI GAVA

2 2 1 1 2 1 1 2 1 1

-4 -2 -

2 2 1 -3 2 1 1 0 1 1

LEGENDA Bonus gara facile 0; gara insidiosa 1; gara difficile 2; gara difficilissima 3. Errori su un gol -3; su un rigore -2; su unespulsione -1

gliatoio ha confessato ai giocatori un suo vecchio sogno. Avevo sempre ambito di allenare il Lecce: ora sono orgoglioso di poter far parte della storia di questo club - dice lallenatore perugino, 53 anni, subentrato a Di Francesco, esonerato -. Lho promesso anche al tifosissimo Miccoli, che mi ha inviato un messaggio accorato: se ne accorger anche lui, col suo Palermo, quando verr a giocare a Lecce, quanto teniamo a restare in A... Ho seguito il Lecce, da spettatore, e mi ero fatto unidea, poi confermata in questo primo contatto. In campo la squadra poco disperata sul piano agonistico, secondo me manca linterpretazione della sconfitta, come se non vivesse il momento. Presentato ai giocatori dal patron Giovanni Semeraro e dal figlio Rico, Cosmi stato introdotto alla stampa dagli interventi della.d. Cipollini e del d.s. Osti: Ringraziamo Di Francesco, se abbiamo deciso il cambio della guida tecnica significa che la socie-

le squadre allenate in A da Cosmi: Perugia per 4 stagioni dal 2000 al 2004, Udinese, Livorno, Palermo e ora Lecce.

Serse Cosmi, 53 anni, ultima esperienza in panchina in serie A a Palermo lo scorso campionato ma con Zamparini dur solo 4 partite
LEZZI

t, anche noi, ha fallito, il commento dei due dirigenti.


Lecce come il Perugia Esibendo unelegante coppola, Serse ha provato a trasmettere coraggio allambiente. Ricordo quando esordii in Serie A, 11 anni fa: al mio Perugia, nei pronostici estivi, assegnavano al massimo 20 punti. Sappiamo tutti poi come and a finire quella stagione, davvero esaltante per la formazione della mia citt. Sono convinto che il Lecce possa realizzare unimpresa simile, conquistando la salvezza. Io sono sempre schiavo del risultato. Sar fondamentale laspetto nervoso, la tattica viene dopo. Il mio 3-5-2 o 5-3-2? Ripartir dalla

base creata da Di Francesco, che non ha sbagliato nellimpostazione tattica. E stato mio calciatore, telefoner a Eusebio. E, ovviamente, cercher soprattutto di rendere pi solida la difesa. Dietro langolo, il primo avversario, lodiata Lazio. Alt, non ci casco. Per favore, non mi tirate fuori la storia del "forza Roma", che mi scapp in una sfida contro la Lazio. Mi interessa solo la salvezza del Lecce. Per me, questa unoccasione molto pi importante di quella che ho avuto a Palermo: qui posso riscoprire il sapore dellimpresa, voglio dimostrare a tanti che posso dare ancora qualcosa a certi livelli.
RIPRODUZIONE RISERVATA

allenatori esonerati dopo 13 turni nel 2010-11: Colomba, a Bologna prima del via con Magnani della Primavera, poi avvicendato alla 2 da Malesani. Al Genoa dopo 10 10 gare Ballardini per Gasperini, e dopo 12 Donadoni per Bisoli nel Cagliari.

Ottiene la fiducia la maggioranza degli arbitri e degli assistenti in questa 14 giornata, anche se un paio di partite sono finite tra i mugugni per qualche svista di troppo. A Bologna, Mazzoleni non fischia un calcio di rigore per il Siena quando Garics respinge il pallone con il braccio largo su colpo di testa di Calai (-2), mentre a Torino il giovane Doveri si mostra acerbo e sbaglia partita: non c' il rigore per la Juve (-2) e non da espellere Antonioli (-1) quando esce su Giaccherini, perch prima del contrasto tocca il pallone; infine l'entrata irruenta di Marco Rossi, che con una scarpata in faccia ferisce Del Piero, meritava almeno il secondo giallo (-1).

CLASSIFICA GENERALE
ARBITRO GARE PUNTI

BERGONZI DE MARCO CELI TAGLIAVENTO ORSATO BANTI GERVASONI RIZZOLI GUIDA RUSSO ROCCHI MAZZOLENI GAVA DAMATO DOVERI GIACOMELLI PERUZZO MASSA TOMMASI ROMEO VALERI TOZZI GIANNOCCARO PINZANI OSTINELLI BRIGHI

7 6 7 6 6 6 6 7 6 6 6 6 6 7 6 1 6 1 2 6 6 1 5 1 1 5

12 11 10 10 9 9 9 8 8 7 7 6 6 4 3 3 3 2 2 2 1 1 1 1 -1 -6

PROCURA FIGC

CALCIO TV IN CHIARO

Deferito Palladino per il dopogara di Parma-Bari


(ma.gal.) Otto mesi ed arrivato il deferimento del Procuratore federale Stefano Palazzi per i fatti di Parma Bari del 3 aprile. A dover essere giudicato dalla Disciplinare sar Palladino (e il Parma per responsabilit oggettiva). Otto mesi fa al termine della partita cera stato un violento diverbio tra calciatori. Otto mesi, ma la curiosit che il deferimento arriva a pochi giorni dalla notizia di uninchiesta della magistratura su alcune gare del Bari della scorsa stagione e tra queste proprio la vittoria di Parma (2 1 per i pugliesi).

90o minuto: Mediaset fa la gara contro la Rai


Era nellaria, ne avevamo parlato e adesso certo: Mediaset scesa in campo, in concorrenza con la Rai, per trattare con la Lega A i diritti tv per il triennio 2012 2015 che stanno alla base di trasmissioni come 90 minuto, Stadio Sprint e La Domenica Sportiva. La tv che ha acquisito i diritti in esclusiva sul digitale terrestre delle dirette delle prime 12 squadre della A ha deciso di concorrere appena la Rai ha fatto sapere di aspettarsi uno sconto per gli highlights in chiaro della A, visto che la spalmatura delle partite in pi giornate (questa settimana dal venerd al luned) non permettono pi un classico 90 di forte interesse. La Rai ora versa 25 milioni. Bisogner vedere cosa risponder la Lega con ladvisor Infront. Uno sconto possibile, ma per la Lega sarebbe sconticino. E comunque con Mediaset in campo per il chiaro cambiano gli scenari complessivi. Soltanto la Rai ha fatto pervenire la manifestazione di interesse per i diritti radio (Tutto il calcio minuto per minuto), ma ora c un altro pacchetto dedicato alle emittenti locali. Centro Europa 7 e il consorzio Pangea, tv interessate ai diritti delle altre 8 squadre non di Mediaset. Pangea vuole pure gli highlights a pagamento post partita.
Antonello Capone

IL PERSONAGGIO CON LA PRODEZZA DI CATANIA IL COLOMBIANO HA CONQUISTATO I TIFOSI

Mare, danze e Larrivey Cagliari pazza di Ibarbo


Vive al Poetto largentino lo aiuta. La Sardegna ideale per la mia maturazione
MARIO FRONGIA CAGLIARI

Movenze da felino sonnacchioso. Poi, il botto. Con una magia che ha fatto scomodare i grandissimi. Ibarbo, il guizzo che ammalia. Destro-sinistro, la palla scompare. Per un gol che Andujar ricorder a lungo. E con lui tutti i catanesi. Con Montella in testa. Fatemi crescere. Queste giocate le provo in allenamento. Per me il calcio tutto, dice il colombiano.
Un affare Il volto di un bimbo che scarta i doni. Radioso e felice. Ho segnato, abbiamo vinto e sono arrivati a Cagliari la mia

compagna e mio figlio. Ibarbo vola leggero. Larrivey e Cepellini per tutor - largentino stato il primo a ritrovarselo tra le braccia dopo il gol capolavoro del Massimino Conti, Agostini e Cossu come riferimenti nel gruppo: Il capitano mi ha dato una palla bellissima, ho preso il tempo al difensore, ci ho provato, andata bene. Per me e per la squadra: a Catania non si vince facilmente, sono 3 punti importantissimi. Le botte? In Colombia giocavo per strada, ci sono abituato. Classe 90, nato a Santiago de Cal, debutta nel 98 con lAtletico Nacional nella A colombiana. Nel 2009 gioca i campionati sudamericani con lunder 20: in Italia si accorgono di lui. Nel 2010 lesordio nella nazionale maggiore. Il manager Riccardo Calleri lo propone a diversi club, Palermo e Udinese in testa. Ma la

Victor Ibarbo, 21 anni, un gol in A TERRUSO

puntata vincente di Massimo Cellino. Ibarbo Segundo Victor Guerrero il nome completo piace anche al ds Francesco Marroccu. Il patron chiude alla sua maniera. Vola in Colombia, tratta fino allalba. Si stufa. Scrive su una salvietta del ristorante lultima proposta: due milioni e mezzo di dollari. E fatta. E un diamante da sgrezzare. Ma ci far divertire annuncia il presidente. Domenica a Catania lo show. Ricorda il primo Asprilla ma pi elegante di Suazo decreta Boban in tv. No, grazie. Asprilla stato un grande, Suazo lho visto giocare con lInter e in ritiro mi ha dato consigli preziosi. Ma io gioco alla mia maniera. Senza regole. Quelle che Ballardini prova ad inculcargli: Ha enormi qualit, deve giocare meglio con la squadra. Ma dopo la rete da film gli si perdona tutto. Ottimo salsero, vive a ridosso della spiaggia del Poetto, gira con unutilitaria e divora sport in tv. Sto bene a Cagliari, i compagni mi sono sempre stati vicini e questo mi sembra un posto tranquillo e incantevole per completare la mia maturazione. Per i tifosi gi il quinto moro.
RIPRODUZIONE RISERVATA

NAZIONALI

Il 14 lUnder 20 sfida lItalia B a Nocera Inferiore


Ieri, in teleconferenza stampa con la sede della Nocerina, il presidente della Lega di Serie B, Andrea Abodi, ha presentato le prossime iniziative nellambito del progetto B Solidale a cominciare dallamichevole tra lUnder 20 di Di Biagio e la B Italia guidata da Piscedda, tutta formata da giocatori Under 21, in programma mercoled 14 (ore 20.45) a Nocera Inferiore. Sempre mercoled 14 al Centro tecnico di Coverciano (oggi si decider se alle 14 o alle 14.30) invece lUnder 19 affronter la Rappresentativa di Lega Pro.

26

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 6 DICEMBRE 2011

Goditi il Natale!
e vai gratis in vacanza con Chateau dAx
PELLE 100% LE A NATUR

ELISE

KUADRA

599
3 POSTI (cm 203) RIVESTITO IN PELLE NEL COLORE CAT. 1 COME FOTO.

999

MOBILE LIVING (cm 330) BIANCO LUCIDO

Acquista da Chateau dAx e raccogli i punti per andare gratis in vacanza!


Vai su www.chateau-dax.it e guarda il filmato con tutte le offerte! 140 negozi di arredamento in Italia aperti anche domenica pomeriggio numero verde 800-132 132
Offerta valida fino al 4 gennaio 2012 solo nei negozi che aderiscono alliniziativa e limitata ai modelli oggetto della campagna pubblicitaria. Su tutti i modelli, cuscinetti e poggiatesta optional. Per il soggiorno gratuito: acquisto minimo 1.000; per verificare i termini e le condizioni vedi il regolamento sul sito http://travelcard.iperclub.it/travelcard/regolamento.asp; quote iscrizioni escluse.

Goditi la vita! Scegli Chateau dAx.

MARTED 6 DICEMBRE 2011

LA GAZZETTA DELLO SPORT

27

SERIE BWIN IL POSTICIPO DELLA 18a GIORNATA

Bari, gran reazione Ma il Cittadella c


La squadra di Torrente va sotto, poi segna due volte A 10 dalla fine lex Maah firma il meritato pareggio
FRANCO CIRICI BARI

CLASSIFICA
SQUADRE PT TORINO 38 VERONA 34 PESCARA 33 SASSUOLO 33 PADOVA 31 REGGINA 29 VARESE 26 GROSSETO 26 SAMPDORIA 25 JUVE STABIA (-4) 24 CITTADELLA 22 VICENZA 21 CROTONE (-1) 21 EMPOLI 21 BARI (-2) 21 LIVORNO 20 ALBINOLEFFE 20 BRESCIA 19 MODENA 16 NOCERINA 15 GUBBIO 14 ASCOLI (-10) 8 PARTITE G V N P 17 11 5 1 18 10 4 4 18 10 3 5 18 9 6 3 17 9 4 4 18 8 5 5 18 7 5 6 18 7 5 6 18 5 10 3 18 8 4 6 18 6 4 8 18 5 6 7 18 5 7 6 18 6 3 9 18 6 5 7 18 5 5 8 18 5 5 8 18 4 7 7 18 3 7 8 18 3 6 9 18 3 5 10 18 5 3 10 RETI F S 20 8 26 19 38 27 22 12 26 19 31 20 25 20 21 23 25 16 25 23 20 24 22 24 17 20 24 28 16 20 18 17 25 33 16 23 16 30 26 32 15 30 21 27

DOPO IL BLACKOUT ALTRE POLEMICHE

Arbitro e giocatori durante uno dei blackout DANNIBALE

BARI CITTADELLA

2 2

Finisce tra i fischi dei pochi intimi del San Nicola. Ma, forse, ora da questo Bari non si pu pretendere di pi. Il Cittadella fa un passo avanti, dopo lo scivolone col Crotone, ma d la sensazione di non aver sfruttato loccasione per infilare il terzo colpaccio esterno di fila (dopo Ascoli e Varese).
Ridotti allosso Torrente e Fo-

scarini faticano a metterne insieme 18. Al primo mancano sei uomini, compresi gli squalificati Caputo e Bellomo, ed in

GIUDIZIO 777 PRIMO TEMPO 0-1 MARCATORI Job (C) al 38 p.t.; Bogliacino (B) al 5, Donati (B) al 32, Maah (C) al 35 s.t. BARI (43-3) Lamanna 6; Ceppitelli 5, Borghese 6, Dos Santos 5,5, Polenta 5; Rivaldo 5 (dal 1 s.t. Bogliacino 6,5), Donati 6,5, De Falco 6; Galano 6 (dal 20 s.t. Stoian 6), Marotta 5,5, Rivas 6 (dal 35 s.t. Kopunek s.v.). PANCHINA Koprivec, Masi, Sini, Di Noia. ALLENATORE Torrente 6. CITTADELLA (442) Cordaz 6,5; Vitofrancesco 5,5, Martinelli 6, Pellizzer 6, Marchesan 5,5; Di Roberto 7, Busellato 6, Schiavon 6,5, Job 6,5 (dal 38 s.t. Gorini s.v.); Bellazzini 5,5 (dal 23 s.t. Di Carmine 6), Maah 6,5. PANCHINA Pierobon, Borsato, Carra, Branzani, Martignago. ALLENATORE Foscarini 6. ARBITRO Gallione di Alessandria 6. GUARDALINEE Marrazzo 6Evangelista 6. AMMONITI Borghese (B) per gioco scorretto; Schiavon (C) per proteste. NOTE paganti 408, incasso di 5.506 euro; abbonati 4.440, quota di circa 28.000 euro. Tiri in porta 84. Tiri fuori 45. In fuorigioco 22. Angoli 96. Recuperi: p.t. 0, s.t. 3.

U PROMOSSE U PLAYOFF U PLAYOUT U RETROCESSE

Ricorso Padova Torino: il giallo degli squalificati


La tesi dei veneti: Larbitro avrebbe dovuto aspettare La parola passa al giudice
Altre polemiche sul blackout che sabato ha portato allinterruzione di Padova-Torino sull1-0 a 14 minuti dalla fine. Oggi il giudice sportivo certifica la sospensione e, visto il ricorso granata (o 3-0 a tavolino, o ripetizione della gara dallinizio), prender qualche giorno per valutarlo: viste le festivit di questa settimana, dovrebbe riunirsi venerd; sempre oggi la Lega come da procedura fissa la data per far giocare gli ultimi 14, ossia mercoled 14. Ma difficilmente si giocher. La sentenza del giudice sportivo, infatti, sar di certo contestata dal club che si riterr svantaggiato, cos ci sar un nuovo ricorso e la parola andr alla Disciplinare, che non si riunir prima di venerd 16: vista la sosta di Natale, si dovrebbe giocare (gli ultimi 14 o tutti i 90) nel 2012.
Il Padova e gli animalisti Il Padova, in attesa della

PROSSIMO TURNO
Venerd, ore 20.45 SAMPDORIA-JUVE STABIA. Sabato, ore 15 ASCOLI-VARESE, CITTADELLA-REGGINA, GROSSETO-MODENA, GUBBIO-PADOVA, NOCERINA-CROTONE, SASSUOLO-LIVORNO, TORINO-PESCARA, VERONA-ALBINOLEFFE, VICENZA-EMPOLI. Domenica, ore 12.30 BRESCIA-BARI

SAMPDORIA

Gastaldello k.o. Anche Castellini e Semioli sono out


GENOVA Niente da fare per Gastaldello, che non sar disponibile nellanticipo contro la Juve Stabia. Improbabile anche un suo recupero per il posticipo di Pescara: il difensore rischia di tornare in campo solo il giorno dellEpifania, in casa con il Varese. In miglioramento costante le condizioni di Semioli e Castellini, ma entrambi si sono allenati nuovamente a parte. Anche loro, dunque, saranno assenti venerd.
IL PESCARA COMPRA

h7 il migliore
DI ROBERTO (Cittadella) Sulla destra fa quel che vuole: dalle sue invenzioni nascono entrambi i gol

Massimo Donati, 30 anni, esulta dopo il gol del 2-1, il suo secondo centro in questo torneo REPORPRESS

extremis deve rinunciare anche a Crescenzi. Rimedia con i rientri di Polenta, Dos Santos e Marotta. Il tecnico del Cittadella, senza Di Nardo, Magallanes, De Vito, Gasparetto e Scardina, rilancia Martinelli, Vitofrancesco e Bellazzini.
La chiave Nella prima mez-

La mossa Torrente ricorre a Bo-

PANCHINE

Il Grosseto sceglie Viviani Novellino, fiducia a tempo


E Fabio Viviani il nuovo allenatore del Grosseto: ex bandiera del Vicenza, ha gi guidato la squadra nellallenamento di ieri. Lho scelto perch giovane dice il presidente Piero Camilli si fatto le ossa con Reja ed uno equilibrato. Viviani ha vinto la concorrenza di Campilongo e Madonna e sostituisce il dimissionario Giannini dopo lesperienza di Portogruaro. E una grossa opportunit ha detto Viviani visto che ho una buona squadra tra le mani; il suo assistente sar Antonino Pratic. A Livorno fiducia a tempo per Novellino dopo il vertice che si tenuto a Genova negli uffici del presidente Spinelli con i manager Perotti e Signorelli: decisive le prossime due gare a Modena contro il Sassuolo e in casa col Brescia. A proposito di Brescia. Corioni ribadisce piena fiducia a Scienza: il presidente spegne cos le voci su un possibile esonero del tecnico, in bilico da qualche settimana; il Brescia quintultimo e non vince da 12 partite.

zora succede poco. La difesa del Cittadella non va mai in sofferenza. Sono invece i terzini del Bari, Ceppitelli e Polenta, a penare davanti e Job e, soprattutto, Di Roberto. Non a caso, proprio i due costruiscono lazione che sblocca il risultato. Di Roberto lascia di sasso Polenta e disegna un pallone velenoso che taglia larea del Bari. Donati anticipa Bellazzini, sul secondo palo arriva Job ed infila a porta vuota. Gli uomini di Torrente reagiscono: Rivas combina con Donati, ma Cordaz gli nega il gol.

gliacino dopo lintervallo. La mossa paga ben presto. Il Bari pi vivo. E dopo aver tremato per uniniziativa di Di Roberto, acciuffa il pari con lo stesso Bogliacino, lesto ad infilare di testa su corta respinta di Cordaz. Poco dopo lo stesso Bogliacino va vicino al raddoppio, imbeccato da Marotta. Il Cittadella replica in ripartenza con limprendibile Di Roberto, ma il Bari a mordere. Il capitano, Donati, regala lillusorio vantaggio (leggera deviazione di Pellizzer) ottimizzando un assist di Marotta. Nemmeno il tempo di assestarsi e la difesa di Torrente va in bambola, ancora per colpa di Di Roberto, abile a bucare gli avversari al centro ed a servire Maah. Tocco sotto dellex di turno e finisce pari.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Ieri pomeriggio arrivato a Pescara il centrocampista danese Matti Lund Nielsen, 23 anni. Il giocatore si subito messo al lavoro: rester aggregato alla squadra di Zeman per una settimana, poi la societ, che lo seguiva da giugno, decider se tesserarlo. Nielsen dovrebbe firmare un contratto fino a giugno 2015, il d.s. Delli Carri ha gi trovato un'intesa con il Nordsjlland. Il difensore Capuano ha intanto rinnovato il contratto fino al 2016.

perizia di un professionista esterno, sta pure preparando un ricorso. Spiega il d.g. Sottovia: Non ci stata data la possibilit di riparare leventuale danno nei 45 successivi al guasto; termine comunque non previsto dal regolamento. Sulla vicenda, polemico il tecnico Dal Canto: Qualcuno ha perso una buona occasione per stare zitto. Sulle cause del blackout sono intervenuti anche gli attivisti di 100% Animalisti, che hanno sottolineato la coincidenza nei tempi tra lo spegnimento dei fari e laccensione degli impianti del circo a meno di un chilometro.
Il Torino e le squalifiche Il Torino aspetta e scopre un altro problema: gli squalificati Basha, Parisi e Vives possono giocare sabato col Pescara? In teoria s, perch gli stop sono da scontare con il Padova, ma senza la sentenza del giudice sarebbe un rischio, alla luce dellart. 22 del Cgs, e una beffa, perch le giornate che salterebbero saranno due. Intanto ieri ha chiuso anzitempo lallenamento Ogbonna per una distorsione al ginocchio destro, che per non preoccupa.
RIPRODUZIONE RISERVATA

PRIMA DIVISIONE Il posticipo del girone A

Monza-Como, un pari e tanti calci


Un derby brutto e molto nervoso si accende nel finale: segna Filippini, poi rimedia Colacone
MONZA-COMO 1-1
GIUDIZIO ++ MARCATORI Filippini (C) al 35, Colacone (M) al 49 s.t. MONZA (5-3-2) Castelli 6; Zenoni 5, Ugg 6 (dal 39 s.t. Torregrossa s.v.), Fiuzzi 5,5, Cattaneo 6, Campinoti 6 (dal 24 s.t. Bugno 6); Valagussa 6, Palumbo 5,5, Nappello 6 (dal 19 s.t. Chemali 6); Ferrario 5,5, Colacone 6,5. (Marcandalli, Cusaro, Rosseti, Kyeremateng). All. Motta 6. COMO (4-3-3) Twardzik 6; Ghidotti 6, Diniz 6,5, Zullo 6, Som 6,5 (dal 34 s.t. Ambrosini s.v.); Salvi 6, Ardito 6, Lewandowski 5,5; Ciotola 7 (dal 36 s.t. Vicente s.v.), Tavares 6 (dal 29 s.t. Romano s.v.), Filippini 6. (Conti, Lulli, Doumbia, Toledo). All. Ramella 6. ARBITRO Peretti di Verona 6. NOTE paganti 415, abbonati 316, incasso di 4.791 euro. Espulsi Lewandowski al 44 s.t. e il tecnico Ramella al 49 s.t.; ammoniti Som, Zullo, Fiuzzi, Ardito, Cattaneo e Torregrossa. Angoli 1-4.
DAL NOSTRO INVIATO

panchine Il Pavia ha deciso: promosso Sangiorgio Brini rimane alla guida del Pergocrema

MATTEO PIERELLI MONZA

Sar stata latmosfera del derby, oppure lo spirito della disperazione: sta di fatto che il Monza, al penultimo dei 5 minuti di recupero, grazie a una bella girata di Colacone riesce ad agguantare un pareggio di capitale importanza, che interrompe una striscia di tre sconfitte consecutive e che consente alla squadra di Motta di guardare al futuro con il morale un po pi alto. Per il Como, a cui non bastata una gran punizione di Filippini, la beffa fa molto male visto che con il successo avrebbe agganciato il terzo posto.
Nervosismo Al Brianteo fino a

mostrato durante la partita. Lunica colpa stata quella di non aver gestito il vantaggio, contro una squadra, il Monza, che non segnava da quattro giornate. I brianzoli, con i soliti cronici problemi in attacco, hanno avuto il merito di averci creduto sino alla fine, quando neanche i tifosi (che hanno contestato come al solito il proprietario ombra Clarence Seedorf) ci speravano pi.
Che noia Il Monza si presenta con una formazione pi offensiva del solito, con Nappello dietro le due punte Colacone e Ferrario. Per il Como invece il solito, collaudato 4-3-3. Il primo tempo scivola via lento e noioso, nel secondo il Como spinge di pi soprattutto sulla destra grazie a un imprendibile Ciotola, che al 14 sfortunatissimo: palo a Castelli battuto. Ma il preludio al gol di Filippini che sembrava aver chiuso la partita.
RIPRODUZIONE RISERVATA

CLASSIFICA
SQUADRE TERNANA TARANTO (-1) CARPI PRO VERCELLI SORRENTO (-2) PISA LUMEZZANE COMO (-1) TRITIUM AVELLINO BENEVENTO (-6) REGGIANA (-2) FOGGIA (-1) MONZA VIAREGGIO (-1) SPAL (-2) PAVIA FOLIGNO (-4) PT 34 30 26 26 25 24 24 24 22 22 16 16 15 12 11 10 8 3 G 15 15 15 15 15 15 15 15 15 15 15 15 15 15 15 15 15 15 PARTITE V N P 10 4 1 9 4 2 8 2 5 7 5 3 7 6 2 6 6 3 7 3 5 7 4 4 6 4 5 6 4 5 6 4 5 5 3 7 3 7 5 2 6 7 3 3 9 3 3 9 1 5 9 2 1 12 RETI F S 19 7 19 7 24 13 15 8 20 12 16 9 14 15 22 20 16 17 21 23 21 19 19 22 12 16 12 20 10 21 11 18 17 27 8 22

Due panchine lombarde al centro dellattenzione. Il Pavia ha ricevuto le dimissioni di Rosario Pergolizzi, secondo allenatore stagionale dopo Lele Domenicali, e ha deciso di chiudere il 2011 con una soluzione interna: la squadra quindi stata affidata al secondo Claudio Sangiorgio, poi in occasione della sosta natalizia la societ decider il da farli. Invece al Pergocrema non ha rassegnato le dimissioni Fabio Brini come aveva chiesto il presidente Sergio Briganti domenica dopo la sconfitta contro il Lanciano: in mattinata previsto un colloquio tra Brini e il d.g. Tomei, poi Briganti accorder al tecnico e al suo staff una fiducia a tempo fino a domenica. GIRONE B Domenica la grande sfida tra Lanciano e Siracusa La classifica dopo 15 giornate: Siracusa (-3) p. 27; Portogruaro e Lanciano (-1) 25; Carrarese e Barletta 23; Cremonese (-6), Trapani e Pergocrema 22; Triestina e Alto Adige 21; Spezia 20; Frosinone 19; Latina e Andria 16; Bassano 15; Piacenza (-4) 14; Prato 13; Feralpi Sal 11. Cos domenica 11 (ore 14.30): Prato-Portogruaro (venerd 9, ore 20.30); Andria-Pergocrema,

Carrarese-Barletta, Cremonese-Latina, Frosinone-Feralpi Sal, Lanciano-Siracusa, Piacenza-Bassano, Trapani-Alto Adige; Spezia-Triestina (luned 12, ore 20.45). SERIE D Una giornata di squalifica al campo del Civitavecchia Il giudice sportivo di serie D (anticipato di un giorno visto che in campionato si gioca gioved 8) ha preso atto del reclamo dellIsernia, ha respinto quello dellEste, ha inflitto 1.500 euro di ammenda e una giornata in campo neutro al Civitaveccchia (aperti intenzionalmente i cancelli tra tribuna e spogliatoi consentendo minacce a calciatori e dirigenti ospiti, colpito un guardalinee con una monetina) e ha diffidato il campo del Sora. Dirigenti: inibito sino al 28 febbraio Franco Guerrini (Rudianese). Allenatori: 3 giornate a Gaburro (Aurora Seriate), 2 a Urbano (Olympia Agnonese) e Scafa (Viribus Unitis). Giocatori: 5 gare a Mautone (Acireale) e De Toma (Nard). VIA RAMPULLA Divorzio consensuale tra il Derthona (girone A) e il tecnico Michelangelo Rampulla: al suo posto Cristiano Bacci, ex Entella.

U PROMOSSA U PLAYOFF U PLAYOUT U RETROCESSA

PROSSIMO TURNO
DOMENICA 11 DICEMBRE ORE 14.30 AVELLINO-SPAL; BENEVENTO-VIAREGGIO; COMO-LUMEZZANE; FOGGIA-TERNANA; FOLIGNO-CARPI;PISA-MONZA; PRO VERCELLI-SORRENTO; REGGIANA-TARANTO; TRITIUM-PAVIA.

10 dalla fine si vedono poche azioni e tanti calci, anche se alla fine il Como avrebbe meritato la vittoria, soprattutto per latteggiamento propositivo

28

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 6 DICEMBRE 2011

MARTED 6 DICEMBRE 2011

LA GAZZETTA DELLO SPORT

29

MOTOMONDIALE

MOTOR SHOW

album
Un ragazzo che ha dovuto faticare per correre

GLI ALTRI ITALIANI

A
S

IL SALONE GLI APPUNTAMENTI

Oggi tocca alle Abarth 500 domani doppio incontro Gazzetta


Entra in scena la Abarth 500 al Motor Show di Bologna, con la disputa oggi della Rally Cup: in pista 10 vetture. Domani toccher alla Assetto Corse Cup. In collaborazione con la Gazzetta dello Sport, allo stand Abarth (padiglione 19) ci si potr anche registrare a Make it your race 2012, il concorso che seleziona nuovi piloti. Domani doppio appuntamento per gli Incontri Gazzetta: alle 12 al Paddock Show nel padiglione 36 parler Livio Suppo, responsabile marketing della Honda Hrc, alle 15 toccher a Dindo Capello, 3 vittorie alla 24 Ore di Le Mans.

La vita Consegnava il pane con lApe di pap Michele Pirro ai tempi del tricolore, con lApe del pap con cui consegnava il pane a domicilio a San Giovanni Rotondo
PAOLO IANIERI

Lo sport Un solo successo ma in un giorno speciale Pirro in azione sulla Moriwaki Moto2 di Gresini durante la gara di Valencia, la sua prima vittoria nel Mondiale AFP

Avevamo lasciato Michele Pirro sul gradino pi alto di Valencia, incredulo per la sua prima vittoria in Moto2 nel giorno del ricordo di Marco Simoncelli, suo compagno di team. Prima di andare a Valencia dissi a Valdimiro Zavalloni, presidente del mio motoclub, che avrei vinto per Marco racconta . Non ho fatto pi fatica che in altre corse. Anche se in gara gli chiedevo di starmi vicino, di non farmi trovare sorprese alla prossima curva. Poi, dopo il traguardo, avrei voluto chiudermi in un box e mettermi a dormire.
Scelta Un mese dopo, Michele

Pirro va in MotoGP con Sic nel destino


Vinse a Valencia nel giorno del ricordo di Marco, adesso avr nel box i suoi tecnici

fuori dal giro, ogni trasferta era un viaggio infinito e noi non conoscevamo nessuno di questo mondo. Prima di capire chi fossero le persone serie e chi gli imbroglioni c voluto un po. Ho iniziato a correre a 14 anni nel trofeo Aprilia, a 16 mi sono trasferito a Cesena da Zavalloni, presidente del motoclub Paolo Tordi e sono ancora qui. La scuola lho mollata dopo la 2 superiore: per capire lignoranza che esiste da noi, il preside disse a pap che per le assenze mi avrebbero bocciato anche se fossi stato il migliore.
Gresini Approdato nel team

VALENTINO ROSSI Ducati Al secondo anno in sella alla rossa, il 9 volte iridato reduce dalla peggiore stagione in carriera, con un solo podio e 7 posto finale

S
ANDREA DOVIZIOSO Yamaha Il forlivese, 3 nellultimo Mondiale, ha lasciato la Honda per correre nel 2012 con la Yamaha del team Tech 3

parla da pilota di MotoGP, visto che sar lui nel 2012 a portare in pista la Crt con telaio Frt e motore Honda che Fausto Gresini schierer in classe regina al fianco della RC212V di Alvaro Bautista. una scelta difficile, avrei voluto correre un altro anno in Moto2 ammette Pirro . Se non fosse stato Fausto avrei detto di no, ma mi sono fidato di lui. E poi sarebbe un onore lavorare con alcuni dei ragazzi che seguivano Marco. La Crt una scatola chiusa, una scommessa che forse sar il futuro:,

Volevo restare in Moto2: se non me lavesse chiesto Gresini avrei detto di no Correr con la Crt: una scatola chiusa ma ci spero

spero che il progetto nasca bene.


Sacrifici Poliziotto da poco

(Ho iniziato il corso a Nettuno), Pirro, 25 anni di San Giovanni Rotondo, il paese di Padre Pio, non ha avuto una carriera facile. Mio pap ha un minimarket e io lo aiutavo a fare consegne a domicilio con lApe. Di sacrifici ne ha fatti tanti. La Puglia

RCGM, Pirro nel 2004 vinse lEuropeo 125 che gli valse il passaggio nel Mondiale. Ma ero senza soldi e con la Malaguti mi sono bruciato e sono uscito dal giro. Passato in Yamaha con il team Lorenzini by Leoni, vince 3 anni il tricolore e si fa notare nel Mondiale Superstock 1000 e in Supersport. Dopo una wild card ad Aragon 2010, questanno Gresini gli affida una Moto2. Tante piste non le conoscevo e la categoria molto competitiva, eppure ho fatto terzo a Silverstone e ho chiuso 9 la stagione. Nel 2012 avrei detto la mia.
Tecnico Suo capotecnico potreb-

Elena e la macchina campione

Padiglione 26 - Lattrice Elena Santarelli ha fatto da madrina al lancio dello spazio Geox. Lo sponsor della Red Bull presenta pure un simulatore di F.1

S
DANILO PETRUCCI Ioda Racing Ternano, 21 anni, correr con una Crt del team di Giampiero Sacchi. Ha vinto litaliano Stock 1000 ed stato 2 nel Mondiale

be essere lex di Simoncelli, Aligi Deganello, anche se il bolognese ha come alternativa allevare con la Moto3 sempre di Gresini, Nicol Antonelli, fresco campione italiano 125, o prendersi un anno sabbatico. A giorni ci sar la decisione.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Un crossover per la Fiorentina

Padiglione 22 - Visita della Fiorentina allo sponsor Mazda che espone il nuovo crossover CX-5 GUIDETTI

Michele Pirro, 25 anni, 2 podi in Moto2 REUTERS

Di Natale si mette in posa

Padiglione 21 - Una pattuglia di giocatori dellUdinese (al centro Di Natale) in posa alla Dacia GUIDETTI

FORMULA 1

Taccuino
i team avranno a disposizione una terza sessione di test, ancora a Barcellona, dal 1 marzo: Non un gran problema spiega Fry meglio investire tempo nello sviluppo che nei collaudi in pista. Il ritardo per non far piacere a Michael Schumacher, che si sempre lamentato, dopo il suo ritorno in F.1, della scarsit di test.
Vettel chiaro che nel 2012 vo-

La Mercedes 2012 in ritardo Salter i primi test invernali


Debutto spostato al 21 febbraio Brawn: Un buon compromesso
MARCO DEGLINNOCENTI MONACO DI BAVIERA (Germania)

TROFEO ANDROS

Panis al comando, Prost ottavo


(g.cor.) Con un 4 un 1 posto in Val Thorens, il 45enne Olivier Panis (Skoda Fabia) guida la classifica (150 punti) del 23 Trofeo Andros. Alle sue spalle la Mini Countryman di Dayraut (147) e la Dacia Lodgy di Stieve nart (144). Solo 8 il 56enne Alain Prost (136) con la Lo dgy mentre Jacques Villeneuve (Fabia) 9 a 123. Ap puntamento venerd ad Andorra.

La Mercedes conferma la fiducia nella Fota, lassociazione dei team di F.1, dalla quale venerd scorso sono usciti due membri-cardine come Ferrari e

Red Bull, e annuncia che la monoposto del 2012 debutter solo nella seconda sessione dei test invernali, dal 21 al 24 febbraio a Barcellona. La Fota irrinunciabile. I nostro obiettivi sono molto importanti, ha sottolineato il responsabile del motor sport Norbert Haug, in riferimento agli sforzi per il contenimento dei prezzi. E Nick Fry, direttore generale, pur ammettendo che luscita dei due team stata come aver preso una buca in questo percorso, ha aggiunto che si continuer a lavorare per trovare una soluzione al problema.

Nuovo nome Dal 2012 il team

cambier denominazione da Mercedes GP a Mercedes AMG (il marchio sportivo, sono AMG Safety Car e Medical Car del mondiale, n.d.r.). La nuova monoposto F1 W03 non sar, per, pronta per i primi test invernali il 7 febbraio a Jerez. Pensiamo che la nostra decisione di schierare la vettura a partire dalla seconda fase dei test rappresenti il compromesso ottimale tra il nostro programma di progettazione e quello dello sviluppo, ha commentato il responsabile del team Ross Brawn. Prima del via Mondiale

RACEDAY RONDE TERRA

Il Prealpi a Piccolotto (Citron)


(g.r.) Pi veloce con la Citron Xsara Wrc in due dei quattro passaggi sul tratto di Farra di Soligo, Miche le Piccolotto si imposto al Prealpi Master Show di Ser naglia della Battaglia, 2o appuntamento di Raceday Ron de Terra. Alle spalle del veneto, Simone Romagna (Xsa ra Wrc) ed Edoardo Bresolin (Peugeot 206 Wrc).

gliamo difendere il nostro titolo mondiale. Non si comincia mai con lobiettivo di ottenere meno dellanno prima, ha detto dal canto suo Sebastian Vettel, premiato a Londra dalla rivista Autosport: Ma non sar una passeggiata, perch gli altri saranno pi vicini. Soprattutto occhio alla McLaren molto forte nelle ultime gare.
RIPRODUZIONE RISERVATA

TRICOLORE VELOCIT

Mahindra 125 con Moretti e Kumar


La Mahindra parteciper al Campionato italiano velocit 2012, nella classe 125, con i piloti Riccardo Mo retti e Sarath Kumar. Lannuncio stato dato a Mumbai.

30

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 6 DICEMBRE 2011

MARTED 6 DICEMBRE 2011

LA GAZZETTA DELLO SPORT

31

CICLISMO LA SUGGESTIONE

HANNO DETTO

A Andy Schleck al Giro?

I grandi lo spingono
Gimondi: Non sarebbe pi leterno secondo. Moser: la corsa perfetta per lui. Savoldelli: Il Tour non pu vincerlo
MARCO PASTONESI

HANNO DETTO

A
S

IL ROMAGNOLO DELLAG2R

S
Felice Gimondi 1 al Giro nel 67, 69 e 76 Pi ci penso e pi mi convinco: Andy deve venire al Giro. Se mi chiama suo padre, glielo dico col cuore

S
Giuseppe Saronni 1 nel 79 e nell83 Se venisse farebbe bene a se stesso e al Giro. E la concorrenza comunque importante

Il primo a lanciare la sfida stato Eddy Merckx, il Cannibale: Meglio primo al Giro che secondo al Tour. Ma Andy deve correre il Giro e poi vincerlo, e non scontato. Il secondo stato Flavio Becca, il padrone italiano della Leopard, il team che gestisce la RadioShack-Nissan-Trek del lussemburghese. E il terzo, forse senza volerlo, stato Ivan Basso: Se viene, Andy diventa il favorito numero 1. Il percorso gli si addice e ha una squadra fortissima. Andy Schleck al Giro: a giorni la decisione. Unidea brillante, un progetto ambizioso, una voglia generale. O solo unipotesi fantasiosa? Lo abbiamo chiesto a sei grandi del ciclismo italiano. Sei vincitori di Giro dItalia.
Pi maturo Felice Gimondi la pensa esattamente come Merckx: Meglio primo al Giro che secondo al Tour. Una vittoria in una grande corsa a tappe d gloria e fa storia. Come dicevano i nostri vecchi, Andy potrebbe mettere fieno in cascina e poi lavorare pi tranquillamente, senza lossessione di essere un campione imperfetto, un eterno secondo. E poi, mentre Andy al Giro diventerebbe pi maturo, gli altri al Tour diventerebbero pi vecchi. E nel 2013 i rapporti di forza potrebbero per lui finalmente cambiare. Anzi, pi ci penso, pi mi convinco: Andy deve venire al Giro. Se mi telefonasse suo padre Johnny, glielo direi con il cuore. Motivazione e sfida Se Andy ve-

Gianni Bugno 1 nel 90 Rispetto al Tour, il Giro ha percorsi pi vari, la prossima edizione adatta a Schleck

Matteo Montaguti, 27 anni BETTINI

Stachanov Montaguti: in un anno 100 corse


Se i corridori fossero taxi, Matteo Montaguti sarebbe il numero 1. Perch se i corridori fossero giudicati e magari anche pagati un tanto a chilometro, il romagnolo dellAg2R conterebbe pi di Guardini e delle sue 11 volate, pi di Scarponi e del suo secondo posto al Giro, pi di Visconti e della sua maglia tricolore. Perch nel 2011 nessun corridore italiano ha pedalato quanto Montaguti: 100 giorni di corsa (sarebbero 105, ma cinque volte si ritirato) e 15591 km fra gli striscioni delle partenze e quelli dei traguardi. Terzo (dietro i danesi Fuglsang e Nicki Soerensen con 104 giorni) e quinto (primo Fuglsang con 16451 km) nella graduatoria mondiale.
Graziato Ho cominciato in gen-

S
Gilberto Simoni 1 nel 2001 e 2003 Per Andy il Giro 2012 un obiettivo: deve giocarselo. Vincendo entrerebbe nella storia

Andy Schleck, 26 anni, al Giro 2007 quando giovanissimo chiuse al 2 posto dietro a Danilo Di Luca ANSA

S
Francesco Moser 1 nell84 Due crono ragionevoli, una cronosquadre non difficile e arrivi in salita a lui congeniali: il Giro perfetto per Andy

te pi di quello che immagina.

S
UN SUPER TEAM

Tutti daccordo con Merckx, che ha lanciato lidea. E per Basso sarebbe il favorito

Occasione doro Gibo Simoni se

Scelta obbligata Il Giro la cor-

nisse, farebbe bene a se stesso e al Giro spiega Beppe Saronni . Tecnicamente, il Giro superiore al Tour, a cominciare dai percorsi. E la concorrenza comunque importante. Ma bisogna capire che cosa prova il corridore come voglia, come motivazione, come sfida. quello che stiamo cercando di capire anche noi in Michele Scarponi: potrebbe essere pi forte il desiderio di affrontare i suoi avversari, Alberto Contador, Cadel Evans e lo stesso Andy, che non quello di dedicarsi alla sua corsa e al suo pubblico.

sa perfetta per Andy sostiene Francesco Moser : due crono ragionevoli, una cronosquadre in cui mettersi a ruota dei compagni e certi arrivi in salita che lo favoriscono. Per non pu pensare di fare prima il Giro e poi il Tour. Non solo questione di fisico, e lui mi sembra ancora fragile, ma soprattutto di testa. Anche Gianni Bugno, altimetria alla mano, giura che il Giro adatto a Andy: E il Giro, rispetto al Tour, non solo ha percorsi pi vari, ma anche una corsa pi fantasiosa e pi sorprendente, pi dura e meno scontata. Il problema non il Giro, ma il Tour. E alla vicinanza fra Giro e Tour. Per Andy il Giro potrebbe essere importan-

lo ricorda bene, il giovane Andy, al Giro 2007: Era un ragazzino, e per pi di due settimane non lo consideravamo in lotta per la maglia rosa perch era troppo giovane, senza alcuna esperienza. Invece ci siamo dovuti ricredere, ma ormai era tardi. Tant che lui fin secondo dietro a Di Luca, e io quarto. Per Andy il Giro 2012 unoccasione, unopportunit, un obiettivo. Deve giocarselo. E vincere il Giro lo aiuterebbe a scalare la classifica nella storia del ciclismo. Paolo Savoldelli non ha dubbi: Nel 2012 Andy farebbe bene a correre il Giro. Perch il Giro pu vincerlo, il Tour no. Questione di percorsi e avversari. Ma non pensi di poter tentare la doppietta, unimpresa che, oggi, potrebbe compiere solo Contador. Conoscendo il suo team manager Bruyneel ho corso con lui , in testa ha soltanto il Tour. Ed un errore.
RIPRODUZIONE RISERVATA

RadioShack con lui, Frank e Cancellara


Appena avuto dallUci lok della licenza World Tour per il 2012 (via libera anche al neonato team australiano GreenEdge), Johan Bruyneel ha ufficializzato ieri lorganico della sua RadioShack Nissan Trek. Trenta gli effettivi, di 14 Paesi: Didier, A. Schleck, F. Schleck (Lus); Bennati, Nizzolo (Ita); Fuglsang (Dan); Gallopin (Fra); Voigt, Gerdemann, Klden, Wagner (Ger); Cancellara, Zaugg, Rast (Svi); Bakelants, Hermans, Monfort (Bel); Busche, Horner, King (Usa); Irizar, Zubeldia (Spa); Oliveira, Machado (Por); Posthuma (Ola); Popovych (Ucr); Bennet, Roulston, Sergent (N.Zel); Rohregger (Aut). Sei i d.s., tra cui Luca Guercilena.

Paolo Savoldelli 1 nel 2002 e 2005 Nel 2012 pu vincere il Giro. Ma non pensi di fare len plein col Tour: quella roba solo per Contador

naio in Argentina, ho finito in ottobre al Giro di Lombardia racconta Montaguti, 27 anni, quattro fra i pro rimbalzando dalla Tirreno-Adriatico ai Paesi Baschi, dal Giro dItalia a quello di Svizzera, dal Giro di Polonia alla Vuelta. Graziato dalle cadute (Neanche una: record) e sfiorato dalle malattie (Costretto a rinunciare solo alla Sanremo e al Criterium Internazionale, altrimenti avrei aggiunto altri tre giorni di corsa), a forza di dorsali in nove mesi il Monta sceso da superwelter (68,5 kg) quasi a superleggero (64,5): Tant che il momento in cui volavo stato alla Vuelta, in settembre. Quanto a risultati, Montaguti stato pi bravo nei chilometri allanno che nei chilometri allora: 5 in una tappa e 2 nella classifica della montagna alla Vuelta. Il 2011 mi ha insegnato che arrivare si pu. Il 2012 vorrei che minsegnasse che anche vincere si pu.
past.
RIPRODUZIONE RISERVATA

32

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 6 DICEMBRE 2011

BASKET LINTERVISTA
Il saluto dei tifosi del Forum domenica contro Cremona Labbraccio con Giorgio Armani Lo striscione con il ringraziamento della curva Larrivederci al pubblico milanese

Ciao Gallinari
Il meglio
LUCA CHIABOTTI MILANO

Un solo rammarico: lEurolega


Danilo tornato a Denver: Speravo di pi per Milano, abbiamo buttato via delle occasioni

Pubblico +60% Battere Siena Cifre di Eurolega

LIMPATTO sulla gente e sui tifosi di Milano: rispetto allanno scorso il pubblico del Forum cresciuto del 60% da 3965 a 6542 spettatori di media. LE CIFRE in Eurolega: Gallinari stato il miglior realizzatore di Milano (16.4 di media) e il primo tra i giocatori della Nba. I NOVE PUNTI nellultimo quarto che hanno dato la vittoria a Milano, davanti a 10.300 spettatori, dopo 21 k.o. di fila contro Siena. LA VISIBILIT che ha dato al basket la sua presenza in Italia anche per la sua disponibilit e simpatia.

Il peggio

Milano non decolla Il 22% da tre punti Contratto a tempo

IL BILANCIO dellEmporio Armani nelle 15 partite disputate: 8 vinte, 7 perse (2-5 in Eurolega): lanno scorso era 9-6. Vero che se non ci fosse stato, sarebbe molto peggio... I TIRI DA 3 In campionato lavventura italiana di Gallo si chiusa con 13 triple sbagliate di fila e col 22% complessivo. Meglio in Eurolega (28%) ma ben sotto i suoi standard. CONTRATTO A TEMPO Si sapeva che sarebbe tornato a Denver e la gestione tecnica stata complicata.

Dalla nebbia della bassa lodigiana alla neve di Denver. Oggi Danilo Gallinari saluta lItalia dopo lultimo atto di affetto verso la sua squadra del cuore: giocare contro Cremona. Andare via con una sconfitta non era il caso dice riferendosi al Real. Eccolo allora, nella sua ultima giornata a Milano, a svuotare la casa di citt, riportare le sue cose a Graffignana sfidando il traffico e la nebbia. Lascia cuori infranti in tribuna ma anche domande su cosa sarebbe accaduto se il suo impegno fosse stato full time e non ci fosse stato un aereo in pista col motore sempre acceso ad aspettarlo prima o poi. Scariolo lo ha utilizzato solo 21 di media in campionato (da cui i 10.9 punti a partita: pochi) quasi 29 in Eurolega, partendo dalla panchina: non il trattamento che Gallo avrebbe ricevuto se fosse rimasto tutta la stagione. Gallinari stato importante ha detto ieri Scariolo . Magari non avevamo bisogno di uno nel suo ruolo ma la sua grande passione per lOlimpia e la sua classe hanno dato un contributo importante in alcune vittorie. Limpatto tecnico non stato straordinario, ma Gallo resta insostituibile. Anche se qualcosa si sta muovendo per larrivo di Alessandro Gentile.
Danilo, come andato questo ritorno nel basket europeo?

la testa e prepararsi alla nuova stagione.

Giocare in Italia mi ha aiutato, ora devo fare clic nella testa: la Nba diversa

Come mai ha giocato molto di pi in Eurolega? Combinazione o una scelta?

E venuta cos, non ho mai parlato con Scariolo di un utilizzo particolare o diverso tra le due competizioni. E stata una scelta sua.
Tiro da 3: perch non le entrato come di abitudine?

Francamente non lo so.


Giorgio Armani ha detto che gli dispiace soprattutto per lei che finir in provincia a Denver...

E super, tornare a Milano stato bello anche per questo: aver avuto la possibilit di parlare un po con lui. Sono anche andato a trovarlo nel suo ufficio qualche giorno fa.
E preoccupato per i Nuggets? Met squadra gioca in Cina, Nene vuole andarsene.

Vedo che il roster al momento ristretto ma non so cosa stiano facendo per costruire una squadra che sar competitiva.
Venerd si comincia. A Denver deve piantare ancora le tende.

Danilo Gallinari ala dellEA7 e dei Nuggets

Ufficialmente s, ma vado subito in palestra. Molti giocatori non saranno allenati quanto me, per devo abituarmi allaltitudine. E devo trovare la casa: per ora star ancora in hotel.
Cosa pensa del nuovo contratto collettivo Nba?

Sono contento della scelta che ho fatto, stata una bellissima esperienza. A Milano bisogna vincere subito e non facile, lunico rammarico lEurolega, era un obbiettivo della societ e abbiamo buttato via delle occasioni. Speravo di aiutare la squadra a essere in una situazione migliore.
Danilo Gallinari, 23 anni, 10.9 punti di media in serie A in 21.5 minuti a gara CIAM
Come si trovato nel nostro basket?

Bene. Diverso dalla Nba senza che uno sia meglio dellaltro. Sono a mio agio in tutte e due le situazioni quindi non un problema per me. Il campionato italiano molto competitivo, lEurolega, anche per la presenza di giocatori Nba, di livello altissimo. Tornare in Italia mi ha sicuramente aiutato, adesso bisogna fare un clic nel-

Che sono contento che si ricominci ma che i giocatori hanno calato troppo. E un accordo completamente differente al precedente che ci penalizza.
Proprio nellanno in cui deve discutere il rinnovo del suo contratto...

Appunto, in queste cose sono sfigato.


RIPRODUZIONE RISERVATA

MARTED 6 DICEMBRE 2011

LA GAZZETTA DELLO SPORT

33

BASKET IL PERSONAGGIO

Con Andersen la favola ricomincia


Dopo linizio difficile sta trascinando Siena: Abbiamo sete di vittorie
GIUSEPPE NIGRO SIENA

MPS SOLA IN VETTA


Cos in serie A dopo 9 giornate

y Poeta: Juve
AL MOTORSHOW

e Virtus in Europa

S
CLASSIFICA Siena 14 (7 vinte-2 perse); Milano (6-2), Biella (6-3) 12; Varese (5-3), Bologna (5-3); Caserta (5-3), Venezia (5-3), Cant (5-4), Avellino (5-4) 10; Sassari (4-4), Pesaro (4-4), Roma (4-5) 8; Treviso 6 (3-5); Montegranaro (2-6), Cremona (2-7), Casale Monferrato (2-7), Teramo (2-7) 4.

David Andersen ha giocato con Cant la miglior partita da quando a Siena. Lo dicono i 23 punti, 12/12 ai liberi, 29 di valutazione. Ma pi dei numeri lo dice la reattivit esibita e lintensit con cui stato utile anche in difesa, dove pi di una volta era invece parso troppo morbido.
Difficolt E sempre difficile entrare in una nuova squadra il suo bilancio personale di questo inizio di stagione . Si fa fatica a mettersi in sintonia col ritmo dei compagni, capire quali sono i tiri buoni di ognuno. Ma questo gruppo ha una buona chimica, tutti lavorano insieme con grande voglia, e questo rende pi facili i miglioramenti. Otto anni fa Andersen era arrivato a Siena reduce da un infortunio a una spalla, part forte con 23 punti allesordio, poi da novembre a fine maggio in 23 partite su 29 di campionato non arriv neanche in doppia cifra. Ma fu tra i migliori alle Final Four di Tel Aviv e mvp della finale del 1o scudetto senese. Stavolta, con in mezzo una carriera non qualsiasi tra Eurolega vinta e Nba giocata anche da titolare, tornava dopo un intervento di ripulitura a un ginocchio: mai oltre i 13 punti in Eurolega, con le riserve che si dicevano sul suo contributo di intensit in difesa. Non il massimo per il grande colpo estivo, anche in termini di investimenti. Dopo questi

I NUMERI

Con i tanti infortunati, Andersen dovr anche sopperire alla mancanza dei punti che arrivavano da chi ora si fermato

2 anni in Nba avevo voglia di giocare racconta . Di l si gioca una partita, forse unaltra no, senza tanti minuti. Sono venuto qui per aiutare la squadra. Sono un giocatore di energia ed quello che voglio dare.
Cant Otto anni fa cambi pas-

Vitali e Poeta allo stand Gazzetta


BOLOGNA

Media punti infortunati Siena dovr fare a meno per un periodo dei punti di McCalebb (14.2), Kaukenas (11.4) e Lavrinovic (7.5).

33.1

Media punti Andersen Laustraliano il secondo miglior realizzatore dei tricolori in campionato e tira con il 51.3% da due e il 36.4% da tre

13.1

so quando il gioco si fece duro perch si assegnavano i trofei. Stavolta il gioco si fatto duro perch linfermeria senese piena. E domenica andava in scena lennesima sfida con Cant: Sapevamo che era una partita speciale, per dimostrare che vogliamo essere primi in campionato. Siamo riusciti a fare bene nonostante il momento un po difficile, stato un passo avanti. D molta soddisfazione vincere queste partite e dimostrare a tutti che scendiamo in campo per vincere ancora. Sar che finora cera una convivenza tecnica da costruire con Lavrinovic, sar che adesso senza il lituano si sente pi responsabilizzato, o la forma che cresce: gi una settimana fa a Cremona aveva messo insieme 19 punti, 10 rimbalzi e 28 di valutazione esibendo una sintonia in crescita con Ksystof. Ho i miei problemi fisici ma sto lavorando tanto con i preparatori dice . Sto facendo un gran lavoro per essere in forma e ora senza Ksystof servir ancora di pi. Ma mi piace giocare, essere in campo, combattere contro gli avversari: mi fa piacere provare a portare questa squadra alla vittoria. Soprattutto quando il gioco si fa duro.
RIPRODUZIONE RISERVATA

S
DOMENICA Il prossimo turno: Biella-Bologna (sabato, ore 16.10); Treviso-Roma (sabato, 20.30); Cant-Teramo; Avellino-Siena; PesaroMontegranaro; Sassari-Varese; CremonaCaserta; Venezia-Milano (20.30).

David Andersen, 31 anni, ala di Siena, 13.1 punti di media in campionato CIAM

INFORTUNIO MUSCOLARE 2-3 SETTIMANE DI STOP

Altra tegola per i tricolori: si ferma anche McCalebb


(g.n.) Gli infortuni continuano a far perdere pezzi a Siena. Da ieri fermo anche McCalebb per una lesione al bicipite femorale riportata domenica. Non partir per Istanbul (gioved lMps affronta il Galatasaray) e, in attesa di una valutazione definitiva, si prospetta uno stop di 2 3 settimane. La sua assenza si aggiunge a quella di Kaukenas,

operato per la rottura del crociato (out 4 5 mesi), e Lavrinovic, sottoposto ieri a intervento alla colonna vertebrale: Tempi di recupero tra i 2 e i 3 mesi, dice il club. Obiettivo Final 8. Oggi alle 15 ci sar ludienza alla Giudicante di Omar Thomas, che deve rispondere del falso passaporto sloveno con cui ha disputato la scorsa stagione ad Avellino. Al netto dei ricorsi, gi dallesito odierno Siena, che ha un accordo col giocatore, attende indicazioni di massima per decidere i movimenti sul mercato.

S
CANNONIERI Cos la classifica marcatori: 1. Wafer (Cremona) 20.1; 2. A.Smith (Caserta) 17.9; 3. Pullen (Biella) 17; 4. Datome (Roma) 16.7; 5. A.Collins (Caserta) 16.6.

(a.to) Dopo la volata vincente contro Sassari, la Virtus romba al Motorshow con Peppe Poeta e Luca Vitali chiamati allincontro coi tifosi sul palco della Gazzetta dello Sport. Rilasciato McIntyre, Poeta deve guidare da solo la Canadian che col 3o successo di fila entrata nel gruppo delle quarte. Ringrazio Finelli per la fiducia nellaffidarmi questa responsabilit dice il play e TMac per quello che mi ha insegnato, una qualit su tutte: mantenere sempre la squadra sotto controllo. La Virtus con gli arrivi di Lang, Werner e Vitali molto cambiata ma non abbiamo accusato problemi di adattamento. Sono juventino e per questa stagione ho un sogno che vale doppio: la Juve ritorna in Champions e la Virtus in Eurolega. Vitali si sta riambientando: Domenica scorsa ero emozionato perch tornavo a giocare a casa mia dopo 8 anni. Fisicamente sto bene ma mi manca il ritmo gara, entro Natale conto di essere a buon punto. Questa Virtus mi ricorda la mia Montegranaro al primo anno di A: gruppo giovane che vuole emergere.

EVENTO LEGA-RCS

Coppa Italia Le Final Eight ancora a Torino


Dopo il grande successo dello scorso anno, torneranno sul parquet del Palaolimpico di Torino le Final Eight di Coppa Italia. La manifestazione si disputer dal 16 al 19 febbraio 2012. Levento, organizzato da Lega Basket e Rcs Sport, vedr impegnate le 8 squadre con il miglior piazzamento al termine del girone dandata. Levento sar trasmesso da LA7, broadcaster ufficiale della manifestazione.
EUROCUP (a.m.) Stasera 4a

Bravi&cattivi
di MASSIMO ORIANI

Biella, per sognare ci vuole il barbuto

h8
Pullen
Fear the Beard. E uno slogan coniato negli Usa dai tifosi di Kansas State in onore della... barba di Jacob Pullen. Lanno scorso a Manhattan (Kansas, non New York) avevano persino organizzato la Jacob Pullen Beard Night, serata in cui i tifosi dei Wildcats si erano presentati al palazzo con una barba finta simile a quella del loro idolo. C persino una pagina di Facebook dedicata interamente alle pelurie della guardia dellAngelico. Temete la sua barba ma soprattutto il suo innato talento. Perch fa canestro con una facilit disarmante. Lo sapevano negli Stati Uniti (20.2 punti di media nel suo anno da senior), lo stanno scoprendo anche a Biella. E soprattutto gli avversari dei piemontesi. Contro Venezia aveva infilato la miracolosa tripla del supplementare, domenica contro Avellino ha coronato la rimonta da -9 a 2 dalla fine con il canestro che valso lovertime. Dove per stavolta Biella non si fermata, portando a casa i due punti che le valgono il secondo posto in classifica. Pullen ancora acerbo: come tutti i giocatori arrivati direttamente in Europa dal college, deve adattarsi non solo a un basket ma a un mondo diverso. Probabilmente per questo ogni tanto si prende delle lunghe pause in partita. Ma quando ci si mette, non c nessuno che possa fermarlo. Anzi, uno forse c: il barbiere.

Borisov
Per il montenegrino 23 punti (12 nel 1o quarto) e 15 rimbalzi nel successo di Teramo. Non il Bate ma basta per battere Pesaro.

Righetti
Veni, vidi, vici. A Roma sferra il colpo del k.o. segnando 15 punti nellultimo quarto, sigillando il successo di Caserta. Degno di pap Alfio.

Giorgio Armani
Saluta teneramente Gallo dicendo: Mi spiace, va a Denver che non New York o Milano. Visione fuori dagli schemi che una boccata daria fresca

4-8
Wafer
Su Twitter dichiara di essere gay da quando ha 15 anni. Se vero, chapeau per il coming out. Ma sar vero o solo uno scherzo???

Pesaro
Grande con le grandi, piccola con le piccole. Quando si perde con la testa prima ancora che con le gambe. Il diavolo fa le pentole ma non le cucine.

Scalabrine
Era un idolo, tornato in fretta e furia, pur senza contratto, nella Nba. Gli veniva lernia a fare unaltra partita con Treviso? Rosso s, ma di vergogna

giornata di Eurocup, al Palaverde alle 20.45 Benetton Cedevita Zagabria, riedizione della finale 3o 4o posto della scorsa Eurocup. Marted scorso, ultima di andata, Treviso aveva vinto proprio in Croazia 87 86. Per Djordjevic ci saranno, ma non al top, Sandri, Mekel e Moore. Ultima gara per lamericano: poi vola a Boston. L'altra gara del gruppo G alle 20: Bayern Monaco Spartak San Pietroburgo. Classifica girone G: Spartak 6; Benetton, Bayern, Cedevita 2.
MERCATO Il centro Pops Mensah Bonsu, a lungo offerto in Italia (Milano e Siena) ha firmato con i turchi del Besiktas. Cant ha ufficializzato larrivo di Nicolas Gianella.

34

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 6 DICEMBRE 2011

GOLF LA RINASCITA DI UN CAMPIONE

VITTORIA!

piccanti rivelazioni. Sparisce anche dai campi, per circa 20 settimane. Si ricovera in una clinica di lusso per curare la dipendenza dal sesso e ci resta per un mese e mezzo.
Umiliato E febbraio di un anno

la vicenda Due anni durissimi Prima le amanti poi gli infortuni

Che digiuno
Tiger Woods, 35 anni, esulta dopo 2 anni di digiuno. Nel tennis, Connors rimase senza vittorie per 3 anni e 9 mesi tra Tokyo 84 e Washington 89 REUTERS

fa quando Woods appare in una conferenza stampa per ammettere le sue colpe e scusarsi: Ho sbagliato dice con lo sguardo di un uomo umiliato, timida controfigura della Tigre ho tradito mia moglie e la mia famiglia. Al termine del discorso labbraccio con la madre Kutilda e, per il mondo del golf, un grande punto interrogativo sul futuro del campione. Mai era stato visto cos abbattuto, ferito. Ma poi lannuncio pi atteso, quello del ritorno e proprio nel major pi amato, il Masters di Augusta, vinto quattro volte. Torno per vincere, annuncio forse un po azzardato. La giacca verde, simbolo del trionfo di Augusta, non finir a far compagnia alle altre quattro gi appese nel suo armadio, ma sembra linizio, lento di una rinascita.
Altri guai Per il primo atleta ad

27 NOVEMBRE 2009 Tiger sbatte con lauto nel vialetto di casa e finisce in ospedale ferito al volto. Forse stata la moglie Elin Nordegren ad aggredirlo, infuriata per aver scoperto il primo di centinaia di tradimenti. 3 DICEMBRE 2009 Tradito da un sms hard Woods ammette e si pente: Ho tradito la famiglia. Le amanti e i loro racconti si moltiplicano 11 DICEMBRE 2009 Tiger chiude la carriera a tempo indeterminato per diventare un miglior marito e padre. Ammette linfedelt coniugale. Si moltiplicano giorno dopo giorno le donne che ammettono o millantano di aver avuto relazioni sessuali con lex numero 1. Alla fine saranno un centinaio. 20 GENNAIO 2010 Feste senza famiglia e scappano gli sponsor. I media scoprono che Tiger in cura dalla dipendenza dal sesso in una nota clinica in Arizona. Ci rester un mese e mezzo.

Woods, lurlo della Tigre Attenti, sono tornato


Lex n.1 conquista lo Chevron dopo 749 giorni di travaglio Sto bene, ho ritrovato i miei colpi. Lanno prossimo mi divertir
FEDERICA COCCHI

Tutto come una volta. Quel pugno alzato per esultare, la divisa rossa e nera da ultimo giro. Due anni fulminati in un instante. Tiger Woods, forse il pi grande golfista di sempre, tornato a vincere allo Chevron Golf Challenge, il torneo che lui stesso aveva gi vinto e organizzato: Mi candido al premio per il miglior ritorno dellanno..., scherza Woods. Un successo che sa di liberazione dopo 749 giorni in cui la sua vita sportiva, oltre alla sua immagine, sembravano ormai distrutte.

Fedifrago seriale Tutto comincia quella sera del 27 novembre 2009 quando unambulanza porta via Tiger dopo un misterioso incidente dauto nel vialetto dietro casa. Cinque punti di sutura a un labbro, frutto con tutta probabilit, pi che dello scontro in auto, della furia della moglie, lex modella svedese Elin Nordegren, che scopre la sua relazione con Rachel Uchitel. Sms bollenti, scandali, amanti vere o presunte di ogni genere. Fino ad arrivare a 122. Da allora la vita di Eldrick Tont Woods, detto Tiger, inizia a franare. Cattivo esempio La moglie Elin si rassegna alla fine del matri-

monio. La ex babysitter tradita dal serial lover Tiger se ne va con i due figli, Sam Alexis e Charlie Axel e un risarcimento di circa 300 milioni dollari. Intanto gli sponsor lo lasciano, uno alla volta, perch la sua immagine non pi quella dell campione tutto casa e famiglia ma di un sessodipendente bugiardo. Pornostar e cameriere di night club nel frattempo raccontano con dovizia di particolari a riviste e televisioni tutte le performance di Tiger. Che continua a scomparire dagli spot, dai cartelloni pubblicitari, dalle pagine dei giornali se non per nuove

Finire con birdie-birdie non male, vero? Mi candido a miglior ritorno dellanno

aver guadagnato un miliardo di dollari, la resurrezione dovr passare attraverso altri guai, al ginocchio e al tendine dAchille sinistro. Che lo costringono a fermarsi questanno per altri mesi e lo sbattono fuori dallelite dei primi 50 al mondo, quelli col lasciapassare per tutti i grandi tornei. Ma quello che non ti uccide ti rende pi forte e Woods, dopo uno stop di quasi sei mesi e uno swing nuovamente rivisitato tornato pian piano a buoni livelli. Un primo segnale due settimane fa in Australia con il 3 posto poi domenica, finalmente, la vittoria pi attesa in un testa a testa finale con il connazionale Zach Johnson. Ho ritrovato il mio gioco, non soffro pi. Ho potuto allenarmi come volevo e ora ecco i risultati, chiudere con birdie-birdie non niente male.... Felice come un bambino: Odio non giocare i Major, e non aspetto altro che inizi la prossima stagione. Con questo successo Tiger torna al numero 21 del World ranking, di nuovo tra i grandi: Ho ritrovato i miei colpi, finalmente potr divertirmi. Bentornato Tiger, fai divertire anche noi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

19 FEBBRAIO 2010 Il comunicato di scuse. Per 13 minuti e mezzo, il n. 1 del golf chiede perdono e annuncia il ritorno alle gare. Intanto la moglie Elin Nordegren chiede il divorzio. 8 APRILE 2010 Woods torna in campo, al Masters di Augusta, il Major pi prestigioso che lui ha vinto quattro volte, la prima delle quali a soli 21 anni. 13 NOVEMBRE 2011 A quasi due anni dallinizio delle sue sventure, e dopo vari problemi al ginocchio e al tendine dAchille sinistro che lhanno tenuto fermo due mesi facendolo uscire dai primi 50 al mondo, Tiger 3 allAustralian Open di Sydney.

SCI COPPA DEL MONDO

Gli azzurri in crisi Ravetto ammette Siamo in ritardo


Il d.t.: La velocit paga la scelta di andare in Argentina anzich in Cile I problemi pi grossi sono in gigante
DAL NOSTRO INVIATO

sono tranquillo. Fill (33, 16, 7, 25) in certi momenti sembrato in palla. Dice il d.t.: La discesa di venerd stata la gara in cui ha attaccato di pi in carriera. Poi, per, alterna momenti meno buoni, come il superG di sabato: lo ha interpretato proprio male.
La crisi I problemi pi urgenti arrivano dal gigante (Simoncelli, 13, il migliore): Effettivamente la specialit in cui andiamo pi piano, la vera incognita. Ma faccio molto affidamento sul giovane Borsotti. Sullo slalom, invece, Ravetto ripone molte ambizioni: Possiamo fare bella figura. Moelgg sta sciando bene. E poi c Razzoli. Nonostante le sue condizioni precarie, gi qui mi aspetto buone cose. Questa pista facile, e sul facile Giuliano ha dominato lOlimpiade. E lazzurro, che arriver in Colorado nel pomeriggio, conferma: Anche se non ho completamente recuperato ho deciso di partire ugualmente. E la mia prima gara dopo tanti allenamenti e vale la pena provare, anche se sicuramente non sar al cento per cento.
RIPRODUZIONE RISERVATA

A BEAVER CREEK

Oggi gigante maschile in diretta Tv


PROGRAMMA (a Beaver Creek (Usa). Oggi: gigante maschile (ore 17.30/20.30). Domani: superG donne (18.30) Gioved: slalom maschile (17.30/20.30). TV Tutte le gare in diretta su RaiSport 1 ed Eurosport. GARDENA OK E stato positivo il controllo delle condizioni della pista e soprattutto della neve effettuato ieri dai responsabili della Fis sulla pista Sassolungo di S. Cristina Valgardena. Uno sforzo straordinario quello degli organizzatori nella eccezionale condizione metereologica che condiziona lEuropa. Quindi tutto si svolger secondo programma: 14 e 15 dicembre le prove della discesa, il 16 superG, sabato 17 discesa. Quindi trasferimento in Alta Badia per il gigante di domenica 18 dicembre e lo slalom di luned 19.

Christof Innerhofer, 26 anni, paga le conseguenze di una caduta EPA

MASSIMO LOPES PEGNA BEAVER CREEK (Colorado, Usa)

Dopo cinque gare nordamericane in cui siamo riusciti a entrare nei top 10 solo una volta (con Fill, 7 nella discesa di Beaver), il direttore tecnico degli azzurri Claudio Ravetto dice: Non ci sono dubbi che sulla velocit siamo un po indietro rispetto a Svizzera, Austria, Usa e Francia. Ma sono le nazioni a cui stavamo davanti alla fine della stagione scorsa: sono fiducioso. Nello sci, per, ci sono troppe variabili per prevedere con sicurezza il futuro. Spiega: Questo inizio

un po la fotocopia dellanno scorso: non eravamo in forma e poi ci siamo ripresi. Motivi? Abbiamo fatto poca velocit questestate. Abbiamo deciso di andare a Ushuhaia dove difficile fare discesa. Perch abbiamo fatto quella scelta? Per motivi economici. Fra il Cile, dove sono andati ad allenarsi altri paesi, e il Sud dellArgentina dove siamo stati noi c una notevole differenza di prezzo. Poi, tornati in Europa, non siamo stati fortunati nel trovare condizioni ideali. Preoccupato? Per il momento, no. Ripeto, le verifiche le avremo presto: fra Val Gardena e Bormio capiremo se abbiamo

sbagliato qualcosa nella preparazione.


I giovani In quattro gare di velocit le cose pi apprezzabili le hanno fatte i giovani: Paris 13, miglior azzurro nella discesa di Lake Louise; Klotz, 13 nel superG canadese; Marsaglia, 11 nel superG del Colorado. Ravetto analizza, invece, la prestazioni dei nostri tre uomini-jet pi bravi: Quello con pi difficolt in questo momento Werner Heel (49, 43,36, 35, ndr). Evidentemente non ha ancora risolto la questione dei materiali. Sicuramente un problema che va a intaccare anche la sua fidu-

cia. Per nel superG di sabato, la sua prova pi bella, sul ripido ha sciato molto bene. Ha commesso un grave errore, si quasi girato, e questo gli costato quel brutto piazzamento. Innerhofer (23, NF, 12, 13), dopo la caduta, il trauma cranico e due intere settimane di stop, il pi giustificato. Spiega Inner: Soffro ancora di mal di testa, soprattutto sotto sforzo e a questa altitudine. Ma se in queste condizioni sono arrivato non lontano dai primi, quando avr recuperato la forma torner a puntare molto in alto. Ravetto daccordo: Prima dellinfortunio andava alla grande. Su di lui

MARTED 6 DICEMBRE 2011

LA GAZZETTA DELLO SPORT

35

RUGBY IL RITORNO DOPO OTTO ANNI IN FRANCIA

Bergamasco da Parigi a Viadana Voglio giocare


La prima giornata di Mauro agli Aironi Il rugby la priorit, dove non conta
DAL NOSTRO INVIATO

PROVINCIA DI MANTOVA UN PAESE DI 20.000 PERSONE

RCS

SIMONE BATTAGGIA VIADANA (Mantova)

Mauro Bergamasco arriva allo stadio Zaffanella di Viadana con la macchina colma. in pieno trasloco, ha appena trovato casa in centro a Parma, nel pomeriggio deve andare in Comune per ritirare il pass per parcheggiare. Vita nuova e incombenze nuove: dopo otto anni sotto le mille luci di Parigi, dovr abituarsi ai silenzi e alle nebbie struggenti della Bassa. Come Bortolami, Perugini e altri senatori azzurri i pi giovani stanno a Viadana , ogni giorno prender lauto, si far 30 km fino a oltrepassare il Po e dar linfa agli Aironi, la pi debole delle franchigie italiane di Celtic League. Sperando che questo lavoro convinca un altro neo cittadino di Parma, il c.t. Jacques Brunel, a concedergli nuove opportunit in azzurro, anche ora che la concorrenza di Barbieri e Derbyshire si fa forte. Lincontro di due settimane fa a Parma, in occasione del primo raduno azzurro sotto la nuo-

Silvano Melegari, patron degli Aironi, con Mauro Bergamasco SACCANI

Spero di portare esperienza e freschezza, visto che da un po che non gioco


MAURO BERGAMASCO TERZA LINEA, AIRONI

va gestione, stato decisivo. Brunel ha passione si limita a dire il flanker, 88 caps in azzurro . Questo per me un nuovo inizio.
Allessenziale Lontano da Pari-

gi, Mauro non si fa prendere da nostalgie. Per lui c una sola cosa che conta. Parigi col cuore non lho mai lasciata. Ci torner con uno spirito diverso, andr a trovare gli amici e mio fra-

Mauro Bergamasco, 32 anni: in azzurro vanta 88 caps FAMA

tello Mirco. Il rugby per il mio stile di vita, da 32 anni. Io voglio giocare. Si aperta unopportunit negli Aironi e sono felice di poter tornare. Tocca a Silvano Melegari, presidente della franchigia, ricordare che la Fir ha dato un grande contributo per il ritorno di Mauro in Italia, confermandolo tra gli azzurri di interesse nazionale, per i quali paga il 60% dello stipendio. Non tutti, a Viadana, lavrebbero preso a inizio stagione, ma ora potr venir buono. Gli Aironi hanno problemi in terza linea e senza linfortunato Nick Williams cercano un trascinatore, un uomo dal carisma forte. Forse non baster per vincere pi partite, ma dar una scossa a una squadra in confusione. In pi c lappeal mediatico di uno dei pochi azzurri conosciuti anche da chi non appassionato. Le presenze per Aironi-Biarritz di sabato 17 a Monza saranno indicative.
Barbarians e Down Bergamasco ha iniziato ad allenarsi ieri, ed disponibile gi per Ulster-Aironi di venerd a Belfast. Fisi-

camente sono pronto, dopo il Mondiale ho incrementato il lavoro. Spero di portare esperienza e freschezza, visto che un po che non gioco. In realt dieci giorni fa ha giocato a Twickenham, con la maglia dei Barbarians e i calzettoni del suo Selvazzano, il primo club. stata una settimana veloce e sana. Non contavo nella chiamata: sentivo che sarebbe stato bello giocarci, ma una di quelle cose che non sai se possono capitare anche a te. Mi hanno dato positivit. Il rugby, alla fine, un sorriso. Come quello strappato ai quattro ragazzi con sindrome di Down che questestate hanno partecipato al suo camp. Allinizio cera diffidenza, anche nei ragazzi normodotati, poi scattato qualcosa e il sabato, nella partita, hanno giocato tutti insieme. Alla fine stato proprio il loro esempio a far capire a tutti che il rugby non uno sport pericoloso. Il rugby, prima di tutto. Sotto le luci o nella nebbia, Mauro Bergamasco parte sempre dallo stesso punto.
RIPRODUZIONE RISERVATA

SOLO SU

36

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 6 DICEMBRE 2011

PALLAVOLO
Cosa ha funzionato Da rivedere
Tenuta mentale da migliorare Poco turnover e peso politico
TENUTA MENTALE In alcuni momenti topici del torneo venuta a mancare, mandando in confusione tutto il gruppo (esempio con la Polonia, ma anche con la Serbia). Forse questione di attitudine a giocare pi partite di questo livello. Quasi tutte le squadre ne hanno sofferto, qualcuna un po meno e anche per questo si qualificata a Londra al primo colpo. TURNOVER Usato moltissimo allEuropeo (quando la panchina forse era ancora pi corta) meno utilizzato qui alla Coppa del Mondo. Se lItalia ha la fortuna di avere pi giocatori di valore meglio usarli tutti, anche per evitare che chi sta in campo alla fine possa cucinarsi nel fisico e nella psiche. FEDERAZIONE Fa moltissimo per le Nazionali, ma non pu pi fare finta che la pallavolo si giochi solo sul campo. Come dimostrano certi arbitraggi e certi calendari. Non si tratta di alibi, ma la Federazione Mondiale negli ultimi tempi (le elezioni sono vicine, manca solo un anno) ha scelto strade che si allontanano dallo sport per questioni politiche, restare fuori da quelle stanze (come peso politico) come fa lItalia significa anche non potersi lamentare (a posteriori) quando non si viene tutelati. O, peggio, ci si considera danneggiati. g.l.p.

Una squadra solida e unita Bene Lasko e il ritorno di Fei


SOLIDIT La conferma dellItalia ai primi posti del mondo: non era scontato, in termini numerici un passo indietro rispetto allEuropeo (da 2o a 3o posto), ma questo torneo aveva un peso infinitamente superiore a quello di Vienna, portava a Londra. Se allEuropeo aveva funzionato leffetto sorpresa, qui lItalia laspettavano tutti. E si confermata battendo ad esempio il Brasile dopo 8 anni. MICHAL LASKO Ha stupito tutti (un po anche se stesso, come confessa candidamente) giocando un torneo da incorniciare, solo una mancanza di lucidit (in campo e fuori) nella concitata partita con lIran gli ha negato il titolo (per altro meritatissimo) di best scorer del torneo andato al cubano Hernandez per 3 punti! FEI CENTRALE Se senza allenamento arrivato a queste percentuali di attacco e di muro, che cosa potr fare dopo aver preparato un torneo con pi tempo e dedizione? Una bellissima risposta a quei fischi ingenerosi (e ingiusti) di Roma 2010. Una risposta da campione. UNIT DEL GRUPPO A volte quando si parla di sport queste parole suonano vuote o retoriche, avendo la fortuna e lopportunit di spendere del tempo con questa squadra, la coesione, la solidariet, la determinazione si vede come siano parole pesanti. E vere.
Gian Luca Pasini

Alessandro Fei, Ivan Zaytsev, Simone Parodi, Dragan Travica, Michal Lasko e Gigi Mastrangelo LAPRESSE

Italia, manca solo la zampata


Zorzi, Cantagalli e Bernardi promuovono gli azzurri: E cambiato qualcosa, c entusiasmo
MARISA POLI MARIO SALVINI

Dobbiamo uccidere il Buddha, ha detto qualche giorno fa Mauro Berruto, riferendosi al passato glorioso ma ingombrante della Generazione dei Fenomeni. Nella fattispecie al confronto coi loro tanti successi, inevitabile, eppure, a parere del c.t., da superare. Andrea Zorzi, Lollo Bernardi e Luca Cantagalli, rappresentanti autorevoli di quel Buddha, di confronti non ne fanno di certo. Ma il loro punto di vista, sulla Coppa del Mondo, interessante.
Zorro E dalla World League

Giappone. Mi auguro che davvero che i ragazzi riescano a trarre giovamento da quello che accaduto. C qualcosa da sistemare, nella squadra e in panchina, per migliorare nella reattivit alla difficolt non prevista, per reagire o cambiare quando le partite non vanno come ci si aspettava.
Cantagalli Ho visto molte cose

tavo qualcosa in pi da Zaytsev, ma solo perch coi mezzi che ha ho grandi aspettative.
Bernardi Mentre Lollo Bernar-

CHAMPIONS DONNE

che c qualcosa di nuovo dice Zorzi una ventata di entusiasmo che ha riempito i palazzetti, riportato il sorriso in campo, dopo quelli che erano sembrati un po anni bui. E merito di questi ragazzi, non giovanissimi ma appena arrivati in azzurro da titolari. Allinizio non pensavo che lItalia potesse qualificarsi a Londra gi alla Coppa del Mondo, sono rimasto sorpreso dalla bella partita

Da sinistra, Lorenzo Bernardi, Andrea Zorzi e Luca Cantagalli. campioni del mondo nel 90 e 94, primi due dei tre titoli della nazionale del secolo a cui mancato solo loro olimpico TARANTINI

con il Brasile, poi da quella con gli Stati Uniti, dalla capacit di saper reggere la tensione di tante partite. Ci sono rimasto male per come finita contro la Polonia. Siamo tornati ad alto livello, dove mancavamo da un po, ma credo che adesso oc-

corra alzare lasticella. Ci sono analogie tra quello che successo in World League, allEuropeo e poi in Coppa del Mondo. Manca la zampata finale. E successo alle finali di Danzica contro lArgentina, con la Serbia allEuropeo, e anche in

buone. A partire dallatteggiamento: ci sono volont, impegno, capacit. Il problema la discontinuit. Nella partite importanti spesso mancato qualcosa. E siccome successo in World League, allEuropeo e in Coppa del Mondo credo non sia un caso. In riferimento a questo ho sentito spesso parlare di mentalit, credo ci sia un aspetto di tecnica: contro le squadre pi forti abbiamo fatto troppi errori, e non abbiamo avuto continuit in battuta. Credo sia chiaro avere presente questo, perch sono aspetti su cui si pu lavorare e migliorare. Passando ai singoli, Cantagalli ha menzioni per Travica e Fei: Dragan mi piaciuto per personalit e gestione, Fox al centro sempre fortissimo e d un gran equilibrio. Mi aspet-

di elogia il suo Lasko, nel senso che da questanno schiaccia per lui allo Jastrzebski Wegiel: Ha dimostrato di essere un top player e sono molto contento per lui. Peccato per tutto il resto: mi rimasto un pizzico di amaro in bocca, perch ci siamo andati molto vicino. E paradossalmente, per come si era messa, a un certo punto era diventato pi facile qualificarci qui di quanto non sar a maggio in Bulgaria. Senza contare che russi e polacchi potranno orientare la loro preparazione direttamente ai Giochi, mentre noi dovremo essere al top a maggio. Ma questa una squadra giovane, con molte prospettive e margini, questo quel che conta.
Buddha La chiusura sul Buddha. Di Cantagalli: Non credo che rimuovere il passato serva. E anche la storia dei Fenomeni a me non piace: noi non siamo nati fenomeni, se li siamo diventati perch nessuno ha lavorato duro come noi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Villa Cortese con Schweriner alle 20.30


(a.a.) Villa Cortese ospita alle 20.30 le tedesche dello Schweriner nella seconda giornata della Champions donne. Domani Bergamo sfida lAzerrail a Baku e la Scavolini Pesaro sar a Belgrado. In Cev Cup Urbino dopo la vittoria dellandata ospita le svizzere del Franches Montagnes. Le partite di oggi. Girone A oggi (20.30 dir. Sportitalia2) Carnaghi Villa Cortese Schweriner (Ger), Eczacibasi Istanbul (Tur) Cannes (Fra). Girone B oggi Mulhouse (Fra) Fenerbahce Istanbul (Tur). CEV CUP (gara di ritorno primo turno) oggi 20 Le Cannet Yamamay Busto Arsizio (and. 0 3); domani 20.30 Chateau dAx Urbino Franches Montagnes (Svi) (and. 3 1)

PALLANUOTO WORLD LEAGUE STASERA A MANCHESTER

Settebello, esame dinglese con Mancini


Il tecnico del City tifer per gli azzurri nella sfida alla Gran Bretagna
DAL NOSTRO INVIATO

STEFANO BOLDRINI MANCHESTER (Inghilterra)

Lezione ai maestri. LItalia campione del mondo della pallanuoto e vicecampione dEuropa scende stasera in acqua, a Manchester, contro la Gran Bretagna, nella seconda gara della World League, dopo il 16-5 alla Russia (che oggi riposa) nellesordio. una partita senza storia, ma ha il fascino

di andare in scena nel Paese che ha inventato questo sport, nella seconda met dellOttocento, codificandone le regole, ispirate al calcio. Il connubio pallanuoto-calcio sar riproposto oggi, con una serie di incroci. Il Settebello visiter il centro sportivo del Manchester City, a Carrington, invitato da Roberto Mancini, grande appassionato di questa disciplina. Fu il napoletano Mino Marsili (ora dirigente del Bogliasco), negli anni della Samp, a trascinare pi volte in piscina lui e Vialli. Ci sar uno scambio di doni. Tra i 13 convocati del c.t. Sandro Campagna (che per la prima volta affronta gli inglesi da allenatore), ci sono linterista Olexandr

Sadovyy, centroboa del Camogli, tifoso dellInter (Sono stato manciniano e mourinhano, ora dura) e Alex Giorgetti, della Pro Recco, diventato laziale ai tempi di Eriksson: Il mio idolo era Roberto Mancini. stato mio padre, sampdoriano, a farmelo scoprire. Le immagini dellincontro saranno messe in rete dal sito del Manchester City e in serata Mancini seguir Gran Bretagna-Italia allAquatic Centre di Manchester. Domani sera, qualche giocatore del Settebello potrebbe essere in tribuna per vivere le atmosfere di Manchester City-Bayern, match decisivo per il futuro in Champions League della squadra inglese.

La partita Campagna ha portato a Manchester sette campioni del mondo di Shanghai. Quattro le vere novit: i portieri Del Lungo e Vespa, i centroboa Marziali e Sadovyy. Campagna vuole collaudare la squadra in vista degli Europei di Eindhoven (16-29 gennaio): Per noi un buon test contro una formazione che non ha grande esperienza, ma che dal punto di vista fisico pu crearci qualche problema. Voglio provare qualcosa in prospettiva Europei. Il nostro reale obiettivo lOlimpiade di Londra, ma siamo i campioni del mondo e abbiamo il dovere di affrontare tutte le competizioni con il massimo impegno. Ad Eindhoven, lItalia affronter Ungheria, Turchia, Olanda, Grecia e Macedonia.
2a giornata: Gran Bretagna-Italia, ore 20 locali (21 italiane). Class.: Italia 3; Russia, Gran Bretagna 0.

Il c.t. Sandro Campagna, 48 anni, d disposizioni agli azzurri REUTERS

RIPRODUZIONE RISERVATA

MARTED 6 DICEMBRE 2011

LA GAZZETTA DELLO SPORT

37

TUTTENOTIZIE & RISULTATI


Ippica DOMENICA

Jakkalberry-Branca missione Hong Kong

Olimpiade NUOVO PREVENTIVO A LONDRA

Sicurezza: in un solo anno costi raddoppiati


LONDRA

collega britannica, Theresa May, discutendo tra laltro del contributo che Roma fornir alle autorit britanniche in termini di sicurezza ed intelligence.
Cerimonie pi ricche Nonostan-

Atletica
MONDIALINO PESO (si.g.) A North Shore (N.Zel.), il quasi diciassettenne Jacko Gill ha ritoccato il suo record del mondo Under 18 del peso (attrezzo senior da 7.2 kg) portandolo a 20.38, primato nazionale e limite olimpico per Londra. LUTTO BULGARO (si.g.) E morto a 49 anni, stroncato da un ictus, Viktor Apostolov, uno dei migliori martellisti bulgari della storia. In carriera cinque volte sopra gli 80 metri con un top di 80.62 nel 1990. CROSS SPAGNOLO (pe.m.) Leritreo Abraha Abhanom e lugandese Rebecca Cheptegei hanno vinto il cross spagnolo di Aranda de Duero. Uomini (km 8.9): 1. Abhanom (Eri) 2642"; 2. Kiflom (Eri) 2746"; 3. Higuero 2754". Donne (km 6.1): 1. Cheptegei (Uga) 1909"; 2. Gonzalez 1920"; 3. Casanueva 1938". A CANNES (d.m.) Al keniano Abel Ndemi il Cross des Iles di Cannes (Fra). Fra gli juniores vittoria di Andrea Ghia. Uomini (9.7 km): 1. Ndemi (Ken) 3039; 2. N.Chebet (Uga) 3049; 3. Ismaili (Mar) 3134. Juniores (4.8 km): 1. Ghia 1601. Donne (4.8 km): 1. Louison 1757. IN CALIFORNIA (d.m.) Il keniano Erick Monyenye ha vinto in 2h1150 la maratona di Sacramento (Usa, California). Uomini: 1. Monyenye (Ken) 2h1150; 2. Bak 2h1417. Donne: 1. Abrha (Eti) 2h3340.

CURIOSITA

Trento pallavolo in visita allInter ad Appiano

Jakkalberry ieri a Hong Kong

dal 27 luglio al 12 agosto.


Misure preventive Malgrado lassenza di minacce particolari, gli organizzatori hanno deciso di rafforzare di 14 mila unit, praticamente il triplo, il personale addetto e di raddoppiare il budget previsto, che comprende equipaggiamenti e attrezzature speciali. Alla sicurezza dei Giochi contribuiranno comunque diversi Paesi, tra i quali lItalia: nei giorni scorsi a Parigi il ministro dellInterno Anna Maria Cancellieri, ha incontrato la

Domenica a Hong Kong nuovo tentativo di Jakkalberry (in sella Fabio Branca) nellHK Vase (gr 1 m 2400) una delle 4 prove internazionali del grande convegno di Sha Tin. Lanno scorso il vincitore del GP Milano (2010) fin quinto. Da settembre stato trasferito in allenamento a Newmarket nelle scuderie di Marco Botti e le sue condizioni sembrano ottime. Tra gli avversari pi pericolosi ci sar Campanologist con Lanfranco Dettori, la coppia che ha sbancato il GP Jockey Club di San Siro in ottobre.

Garantire la sicurezza durante lOlimpiade di Londra 2012 coster al governo britannico circa 650 milioni di euro, quasi il doppio rispetto a quanto preventivato lanno scorso. Lo indica un rapporto ufficiale pubblicato ieri, in cui si evidenzia che la somma servir a pagare le 23.600 persone che si occuperanno dei controlli e della sicurezza negli oltre cento siti olimpici che accoglieranno atleti e gare

te lesplosione delle spese per la sicurezza, il governo di David Cameron ha poi deciso di raddoppiare il budget per le cerimonie di apertura e chiusura, aumentando di 41 milioni di sterline (46 milioni di euro) il preventivo di 40 milioni gi in bilancio. Intanto in India prosegue la battaglia contro la Dow Chemical, uno degli sponsor dei Giochi, proprietaria dellimpianto chimico che nel 1984 provoc oltre 20.000 vittime a Bhopal. Il Governo sta per chiedere al Comitato olimpico nazionale di attivarsi con gli organizzatori perch la sponsorizzazione venga ritirata, pena boicottaggio: lazienda accusata di non voler versare altri risarcimenti ai sopravvissuti di quel disastro.
RIPRODUZIONE RISERVATA

(niba) Lo staff e alcuni giocatori (Kaziyski, Stokr) del Trento Volley ieri hanno incon trato l'Inter ad Appiano Gentile. Utile confronto tra i tecnici Ranieri e Stoytchev (in foto).

Baseball
CONGRESSO IBAF (m.c.) Il congresso dellIbaf a Dallas, negli Stati Uniti, ha dato il via ad una ristrutturazione dei tornei, in vista di un accordo con il softball per il rientro olimpico. La federazione internazionale presieduta da Riccardo Fraccari ha approvato il World Baseball Classic del 2013, che avr cadenza quadriennale come il Mondiale Super 12, previsto dal 2015. Si svolgeranno ogni due anni il Mondiale Under 21 (dal 2014), il Classic Under 18, il Mondiale Under 15, il Mondiale Under 12 e il Mondiale femminile. Il progetto ha avuto il supporto delle leghe professionistiche. Presenti Mlb, Npb giapponese, Cpbl di Taiwan e la coreana Kbo.

Thomas Lurz e Keri Anne Payne, nel sincro Natalia Ischenko e Svetlana Romashina, nella pallanuoto Filip Filipovic e Alexandra Asimaki, nei tuffi Qui Bo e Wu Minxia. TURRINI E BOGGIATTO (al.f.) A Viareggio (Lu, 25 m). Uomini: 100-200 ra Fossi 100"53-213"48; 100 fa Romani 53"65; 200 fa Beni 157"80; 400 mx Turrini 413"27. Donne: 100 sl Carli 56"84; 200-400 sl De Memme 159"97-410"31; 100-200 do Meloni 102"27-214"91; 100-200 ra Boggiatto 108"49-225"11; 100 fa Masini Luccetti 103"65.

IL SINDACO Scherma A PHILADELPHIA

Premi di Coppa a sei azzurri

Alemanno sul blog Il Governo appoggi i Giochi a Roma


Chiederemo al Governo di appoggiare fino in fondo la candidatura di Roma allOlimpiade 2020 e lapprovazione del decreto che riconoscer Ostia come distretto del turismo. Lo afferma il sindaco di Roma Gianni Alemanno. Vogliamo inoltre che il Governo sblocchi la costruzione di Fiumicino 2 che serve per i Giochi e per lo sviluppo complessivo della citt.

Pallamano
RECUPERO (an.gal.) Oggi alle 19.30 Bressanone-Noci, recupero della 9 giornata di Elite. Classifica: Bolzano 24; Pressano, Trieste 21; Noci, Bressanone, Fasano 15; Conversano 12; Ambra, Teramo 9; Ancona 6; Bologna 5; Mezzocorona 1.

Boxe Klitschko-Mormeck rinviato a marzo


stato annullato il match per il Mondiale dei massimi Wba-Ibf-Wbo e Ibo di sabato a Dusseldorf (Ger) tra il detentore Wladimir Klitschko (56-3) e il francese Jean Marc Mormeck (36-4). Lo ha annunciato il manager del campione ucraino, Bernd Bonte: dopo lintervento per la rimozione di un calcolo renale, domenica notte sono insorti forti dolori che hanno indotto al rinvio al 3 marzo dellanno prossimo nella stessa sede. TYSON DARABIA Mike Tyson, lex iridato dei massimi, sar a Dubai il mese prossimo per promuovere un torneo di boxe arabo. Gli organizzatori hanno dichiarato che Mike Tyson sar presente come ospite donore per assistere dal vivo a 12 incontri maschili e femminili tra pugili provenienti dallEuropa e dal Medio Oriente. La federazione dellEmirato ha comunicato che Tyson stato pagato 160mila dollari. IN ITALIA (r.g.) A Ronchi (Massa) esplosivo rientro del leggero Paolo Gassani (15-2) contro Tibor Mezsaros (Ung, 3-4) messo ko al primo round. A Lecce, il welter Antonio Santoro (4) batte Lajos Orsos (Ung, 1-32-1) sui 6 round. A Trasacco (Aq) il piuma Fabrizio Trotta (13-6-2) supera Luigi Mantegna (1-26) p. 6.

Sci alpino
COPPA EUROPA (s.f.) Dopo vari rinvii dovuti alla poca neve, la Coppa Europa scattata ieri in Norvegia, a Trysil, con un gigante maschile vinto dallaustriaco Mathis su Kristiansen (Nor) e Luitz (Ger). Buona partenza per gli azzurri con Nani 4 a 37/100, De Aliprandini 7 a 43/100 nonostante un leggero infortunio subto in allenamento nei giorni scorsi e Peraudo 9 a 59/100; oggi un altro gigante, domani e gioved slalom. Rimandato ad oggi invece lesordio svizzero delle donne: sempre ieri infatti cancellato per maltempo il primo dei due slalom di Zinal (iscritte anche Brignone, Gius, Costazza ed Irene Curtoni).

Lo Stadio Olimpico di Londra: i Giochi inizieranno il 27 luglio REUTERS Cassar, la Di Francisca e Pizzo BIZZI

Consegnati domenica sera a Philadelphia i premi per i vincitori della Coppa del Mondo 2010-2011 e lItalia stata protagonista con Paolo Pizzo (spada), Elisa Di Francisca (fioretto) e Andrea Cassar (fioretto). Tre vincitori anche nella Coppa under 20: Marco Fichera (spada), Alice Volpi (fioretto) e Edoardo Luperi (fioretto). La premiazione si conclusa con un match desibizione tra i vincitori della Coppa del Mondo 2011 di ogni arma e una selezione dei migliori atleti statunitensi. Al termine, la tradizionale cena di gala, nel corso della quale sono state consegnate le medaglie simboleggianti la Coppa del Mondo, di ogni specialit. Il congresso della Federazione internazionale ha invece confermato il ritorno in estate dei Mondiali, a partire dalledizione 2013 (Budapest).

Football NFL: IL 5 FEBBRAIO

Boxe A REGGIO CALABRIA

Sport invernali
TAPPA SPOSTATA La tappa di Coppa del Mondo di biathlon del 14-18 dicembre a Annecy-Le Grand Bornand (Fra) stata spostata a Hochfilzen (Aut) per mancanza di neve. Sono in programma sprint e pursuit maschile e femminile e una staffetta mista. La localit austriaca ospiter normalmente come da calendario la seconda tappa di Coppa in questo fine settimana. NOECKLER OK (g.v.) In Coppa Italia di fondo a Dobbiaco (Bz) la sprint tl di Dietemar Noeckler su F. Kostner e F. Pasini; tra le donne Ilaria De Bertolis batte Scardoni e Pellegrini.

Al Super Bowl canta Madonna

Scattano gli Assoluti Senza i big largo ai ricambi


Scattano oggi al Palasport Pentimele di Reggio Calabria, gli Assoluti dilettanti giunti all89 edizione, la prima in Calabria. Si parte dagli ottavi, dopo le fasi eliminatorie regionali, che hanno promosso 133 atleti, oltre le previsioni, tanto che stata cancellata la giornata di riposo prevista sabato. Domenica le finali. Presenti otto dei dieci campioni uscenti. Mancano Ferramosca (52) e Rossano (+91). Assoluti di transizione, in quanto le scelte per Londra sono gi decise, ma si deve pensare ai Giochi del 2016 in Brasile. Raffaele Bergamasco, il ct degli azzurri, moderatamente ottimista: Anche se abbiamo numeri limitati, stanno crescendo giovani interessanti. I titolari azzurri Picardi, Parrinello, Valentino, Mangiacapre, Russo e Cammarelle faranno da spettatori. Nei 49 kg lingresso di Fabrizio Cappai, 19 anni, figlio darte, sardo delle FFOO, nel giro azzurro da tempo, toglie al campione uscente Andrea Guagnano (20 anni) abruzzese, la speranza del bis. Il ritiro di Ferramosca nei 52 kg apre il ventaglio dei favoriti al toscano Allegrini e al pugile di casa DAndrea

Curling
EUROPEI IN RUSSIA (m.l.) A Mosca (Rus) si svolta ieri la 3 giornata degli Europei di curling gruppo A. Questi i risultati degli azzurri. Uomini: Italia-Svezia 4-9; Danimarca-Italia 8-3. Donne: Italia-Danimarca 7-13. Classifica maschile: 1. Germania, Svezia, Danimarca 4 vinte-1 persa; 4. Scozia, Svizzera, Norvegia 3-2; 7. Rep. Ceca 2-3; 8. Francia, Lettonia 1-4; 10. Italia 0-5. Classifica femminile: 1. Svezia 5-0; 2. Danimarca, Russia 4-1; 4. Scozia, Germania 3-2; 6. Italia 2-3; 7. Rep. Ceca, Norvegia, Lettonia, Svizzera 1-4.

Tamburello
EUROPEI INDOOR Agli Europei indoor in Ungheria doppio successo azzurro: tra gli uomini Italia davanti a Francia e Spagna; tra le donne Italia prima davanti a Francia e Ungheria.

Madonna Ciccone, 53 anni REUTERS

Vela MONDIALI IN AUSTRALIA

Classi olimpiche Bene la Linares


(l.bon) Nella prima giornata dei Mondiali di classi olimpiche ( iniziato il programma per Laser e windsurf femminile, 470 maschile e Finn), selezioni per Londra 2012, discrete prestazioni degli italiani con vento medio intorno ai 10 nodi di intensit. Molto bene nelle tavole a vela, dove le non brillanti prove (11-15) di Alessandra Sensini passano in secondo piano con gli exploit della Linares (5-1, terza in generale) e della Tartaglini (2-8, sesta). Bene anche nel 470 maschile Zandon-Zucchetti (8-3), sesti in generale e i giovanissimi Simitz e Farneti (6-11), quattordicesimi. Nei Finn Filippo Baldassari (13-9) e Giorgio Poggi (6-17) sono 23 e 24.

Dopo i Black Eyed Peas, questanno tocca a Madonna. Sar infatti la 53enne icona pop a intrattenere il pubblico allintervallo del prossimo Super Bowl (5 febbraio a Indianapolis). Negli ultimi anni si erano esibiti Bruce Springsteen, Prince, gli U2, Paul McCartney, gli Who e i Rolling Stones, in quello che , ogni anno, levento musicale pi visto in tv negli Usa. Domenica, nella 13a giornata Nfl, San Francisco, battendo St. Louis, ha conquistato il titolo della Nfc Ovest, per la prima volta dal 2002. Resta imbattuta (12-0) Green Bay, che passa 38-35 in casa dei New York Giants con un field goal allo scadere.
Risultati: Pittsburgh (9-3)-Cincinnati (4-8) 35-7; Tampa (4-8)-Carolina (4-8) 19-38; Washington (4-8)-NY Jets (7-5) 19-34; Houston (9-3)-Atlanta (7-5) 17-10; Buffalo (5-7)-Tennessee (7-5) 17-23; Chicago (7-5)-Kansas City (5-7) 3-10; Miami (4-8)-Oakland (7-5) 34-14; New England (9-3)-Indianapolis (0-12) 31-24; Minnesota (2-10)-Denver (7-5) 32-35; San Francisco (10-2)-St.Louis (2-10) 26-0; NY Giants (6-6)-Green Bay (12-0) 38-35; Arizona (5-7)-Dallas (7-5) 19-13 dts; Cleveland (4-8)-Baltimore (9-3) 10-24; New Orleans (9-3)-Detroit (7-5) 17-31.

Dario Vangeli, 23 anni BOZZANI


finalista nel 2010. Nei 56 kg prevedibile sfida conclusiva tra lesperto Di Savino, 5 titoli, e il campione uscente Ciro Cipriano. Nei 60 kg si aprono due opportunit, la conferma di Introvaia, di Marcianise o il salto di qualit per laltro campano Cosenza, 20 anni, in crescita. Nei 64 difficile che il pugliese Vangeli (FFOO) fallisca il poker, vista lassenza di Mangiacapre. Nei 69 kg i favori vanno a Creati per il bis, anche se Munno, un altro marcianisano, ambisce al titolo. Nei 75 kg trema il primato di Luca Esposito, negli 81 kg probabile che tra gli ambiziosi Capuano, titolare uscente e il siciliano Rosciglione, metta tutti daccordo il romano Fiori per confermare il titolo del 2009. Nei 91 prevedibile la finale Soggia-Imbesi, come nel 2010. Nei +91 manca Rossano e si potrebbe aprire la strada al campano Indaco, genio e sregolatezza. Rocky Giuliano

Tennis
SPAGNA SENZA BIG? Dopo lannuncio ufficiale di Rafa Nadal, che non risponder alle convocazioni in Davis nel 2012 per preparare al meglio una stagione con un calendario compresso dallOlimpiade a luglio, anche David Ferrer e Feliciano Lopez hanno comunicato che la Coppa non rientra nei programmi dellanno prossimo. Ancora incerto Verdasco. Largo dunque ad Almagro (ma polemico), Granollers e Andujar.

Hockey ghiaccio
SERIE A (m.l.) Oggi si gioca la 21 giornata in serie A. Programma. Ore 20.30: Asiago-Valpellice; Alleghe-Val di Fassa; Cortina-Bolzano; Val Pusteria-Renon; Vipiteno-Pontebba. Classifica: Val Pusteria 42; Cortina, Bolzano 39; Pontebba 32; Alleghe* 29; Val di Fassa 26; Asiago* 24; Renon, Vipiteno 23; Valpellice 20. (*una gara in meno)

Tiro a Volo La carica degli azzurri per il 2012


I tre c.t. hanno diramato le convocazioni per il 2012. In tutto sono 43 i convocati. Fossa (c.t. Albano Pera): uomini Danny Baiesi, Mauro De Filippis, Massimo Fabbrizi, Giulio Fioravanti, Erminio Frasca, Giovanni Pellielo, Daniele Resca, Fabio e Pierluigi Sollami, Rodolfo Vigan; donne Federica Caporuscio, Deborah Gelisio, Giulia Iannotti, Daniela Mazzocchi, Marina Moioli, Jessica Rossi. Skeet (c.t. Francesco Fazi): uomini Michele Bertossi, Christian Eleuteri, Ennio Falco, Emanuele Fuso, Valerio Luchini, Luigi Lodde, Angelo Moscariello, Marco Sablone, Giancarlo Tazza; donne Diana Bacosi, Chiara Cainero, Adriana Fattorini, Katiuscia Spada, Cristina Vitali. Double Trap (c.t. Mirco Cenci): Antonino Barill, Nico Bizzoni, Simone Camerini, Alessandro Chianese, Giuseppe Ciavaglia, Francesco DAniello, Daniele Di Spigno, Simone Doi, Claudio Franzoni, Davide Gasparini, Marco Innocenti, Ferdinando Rossi, Marco Vannucci.

Ippica Roma: 8-11-3-2-9


9 corsa - m 1600: 1 Lichi (J. Bevilacqua) 1.16.7; 2 Max Rod; 3 Marco Egral; 4 Lotar Wise; 5 Forziere; Tot.: 8,82; 3,45, 5,09, 3,97 (286,04). Quint: n.v. Coi rit. (n 1 e 20) n.v. Quart: e 13.163,89. Coi rit. e 447,59. Tris: e 1.181,34. Coi rit. e 98,13. OGGI QUINT A ROMA A Capannelle (inizio convegno alle 15) scegliamo Prince Douglas (4), Madaad (3), Dream of Kunda (1), Bentu Nou (11), Aghilera (5) e Gengis Gat (14). SI CORRE ANCHE Trotto: Napoli (14.40), Bologna (14.25), Trieste (15.25).

Nuoto
PREMI FINA (al.f.) La Fina ha nominato Ryan Lochte e Melissa Franklin nuotatori mondiali dellanno. Nel fondo, premiati

38

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 6 DICEMBRE 2011

ALTRI MONDI

Il fatto del giorno


DI GIORGIO DELLARTI gda@gazzetta.it

_la crisi economica


LE MISURE DEL GOVERNO

Per i mercati la Manovra ok Ma i politici la appoggeranno?


Le misure volute da Monti hanno fatto scendere lo spread e salire la Borsa: deputati e senatori non sono sembrati per soddisfatti e poi c sempre il nodo sindacati
I mercati hanno accolto trionfalmente la Manovra di Monti: lo spread calato a 373 punti base (il livello del 27 ottobre), il rendimento dei Btp decennali sceso sotto il 6%, Piazza Affari, con un 2,91%, risultata la migliore Borsa in Europa. Significativi soprattutto i rialzi del bancari. Lex ministro Brunetta ha detto: Se lo spread tra Btp e Bund torna a 200 punti, Monti ha vinto. Ha poi aggiunto: La Manovra di Monti contribuir al pareggio di bilancio per un decimo. Gli altri nove decimi sono il frutto delle manovre messe in campo dal governo Berlusconi dal 2008 a oggi. Il pacchetto Monti vale 30 miliardi lordi, le manovre dal 2008 a oggi valgono ben 265 miliardi. Unopinione non condivisa: ancora Anna Finocchiaro del Pd, intervenendo ieri al Senato in risposta al discorso del presidente del Consiglio, ha detto che se si stati costretti a varare una Manovra come questa, la colpa del precedente governo che ha voluto ignorare la drammaticit della crisi.

LA VOCE DEI LEADER

A
S

posti di lavoro, cosa che il signor Monti non sa fare. Monti si nominato eroe di salvezza di una guerra gi persa dallItalia, concetti che aveva espresso gi a Vicenza domenica, auspicando una secessione concordata.

3il problema dei sindacati. C


Silvio Berlusconi Dopo la presentazione delle misure anticrisi, Silvio Berlusconi ha detto: Monti deve porre la fiducia altrimenti non credo che ci sia la possibilit di approvare la Manovra
Monti ha sostenuto che Cgil, Cisl e Uil non hanno titolo per discutere di pensioni, unautentica bestemmia nellItalia come la conosciamo. Bonanni (Cisl) e Angeletti (Uil) faranno scioperare i loro iscritti luned prossimo per due ore. Non si sono coordinati, per, con la Cgil da cui anzi ci tengono a restare distinti e questo ha mandato su tutte le furie la segretaria Camusso, che di ore di sciopero, per luned, ne ha proclamate quattro. Ho limpressione che la distruzione creatrice del cosiddetto governo tecnico potrebbe essere destinata a travolgere per primi i sindacati, anche se Monti si detto pronto a sedersi con Cgil, Cisl e Uil per le questioni relative al mercato del lavoro e al welfare (in agenda al pi presto).

Il presidente del Consiglio Mario Monti durante lincontro con i giornalisti stranieri LAPRESSE

I NUMERI

d il testo va in aula a Montecitorio e dovrebbe essere approvato entro sabato 17. Berlusconi ha anche detto che il premier deve mettere la fiducia.

1 votato sul decreto legHanno


ge?

No, Monti si limitato a illustrare a deputati e senatori la Manovra. seguito un dibattito, con dichiarazioni non pi lunghe di sette minuti, e adesso si seguir liter solito: domani, quasi certamente alla Camera, comincia lesame in Commissione da concludere entro domenica. Lune-

Lo spread di ieri Boccata di ossigeno per lo spread: il differenziale tra i titoli di Stato italiani e tedeschi ieri sceso a 373 punti (dai 428 di inizio mattinata). Lindice Ftse Mib ha chiuso a +2,91%

373

2 A proposito, Berlusconi era in


aula, con unaria abbastanza corrucciata...

Il premier lo ha salutato calorosamente (e il Cav s preso un applauso dai banchi del centrodestra) poi lo ha chiamato per sbaglio presidente del Consiglio. Alla fine del discorso Berlusconi s messo a chiacchierare con i cronisti: Questa Manovra contiene diverse cose su cui non siamo daccordo. Tuttavia, il problema non una singola parte, ma la necessit di approvarla per intero a causa della situazione che si creata. Noi sosteniamo il governo e continueremo a sostenerlo. E lo faremo anche se ci saranno, dopo il lavoro delle Commissioni, delle cose di cui non avremo un opinione positiva. un buon riassunto della posizione del Pdl e, paradossalmente, della posizio-

ne del Pd: ci sono parecchie cose su cui non siamo daccordo, e tuttavia... In realt nessuno dei due partiti maggiori si pu permettere di far sgambetti. Maurizio Pessato, lamministratore della societ di sondaggi Swg, sostiene che il 66% degli italiani sa che questa Manovra era necessaria e capisce i motivi che hanno portato il governo a vararla. Anche se con mugugni, nella sostanza due terzi dei cittadini approvano il decreto salva-Italia. Quindi il partito che facesse cadere il governo Monti sarebbe poi punito alle elezioni. Gli unici che possono permettersi di sparare contro sono lIdv e la Lega. Bossi arrivato che Monti stava parlando da quasi 10 minuti. Prima del discorso del premier il Senatr aveva detto: Ma che venuto a fare? Il Paese ha bisogno di posti di lavoro e questo governo non ha idea di come crearli: il problema centrale, e la Manovra solo depressiva. Ed eccolo dopo il discorso: La Manovra tutta da buttare, non serve a niente. Quello che servirebbe al paese la creazione dei

S
Umberto Bossi La Manovra non piaciuta a Umberto Bossi: Non mi ha convinto: non serve, depressiva e non crea un posto di lavoro: questo governo non ne capace, ha detto il leader della Lega

4 ha detto qualcosa di Il premier


nuovo?

I concetti sono quelli della conferenza stampa, su cui abbiamo riferito ieri. Sottolineo per le espressioni, insistite, di intervento strutturale e crescita duratura. Monti, ribadendo ancora che non ci saranno condoni, vuole che leggendo in controluce la sua Manovra si veda unintelaiatura nuova, un progetto di organizzazione diversa della nostra democrazia.

5 un obiettivo come questo Per


dovrebbe restare in Parlamento anche dopo il 2013.

Ieri, nellincontro mattutino con la stampa estera, ha detto di no. Credo che dopo unesperienza simile ha ribadito ne avr abbastanza.

conti in tasca

La casa e lIva, le pensioni e la benzina Ogni famiglia sborser mille euro


del governo Berlusconi. Una medicina amara, quindi: Forse riuscir a far quadrare i conti ma rischia di mettere in ginocchio leconomia del Paese, tuona il segretario, Giuseppe Bortolussi.
I consumatori Arrabbiatissimi i

STEFANIA ANGELINI

Mentre i mercati finanziari brindano per la nuova Manovra, qualcuno pensa a fare i conti in tasca agli italiani. E, se vero che le cifre possono oscillare, il termine ricorrente sempre lo stesso, cio stangata. Lo usano, tanto per cominciare, gli artigiani della Cgia di Mestre. In base ai calcoli fatti dallufficio studi delle piccole imprese, i sacrifici chiesti dal governo Monti costeranno 635 euro lanno a famiglia, somma che sale a 6.402 euro se si aggiungono gli effetti delle manovre estive

Ho rispetto per limpegno, per la fatica e per la tensione morale del governo

consumatori, che presentano un conto ancor pi salato: Adusbef e Federconsumatori, infatti, calcolano sulle spalle dei cittadini anche i 10 miliardi destinati al sostegno alle imprese. E cos, alla fine, arrivano a stimare un salasso da 1.173 euro a famiglia. Tanto, infatti, dovr sborsare un nucleo medio (pap, mamma,

GIORGIO NAPOLITANO CAPO DELLO STATO

un figlio) con un reddito di 32 mila euro, risparmi in banca per 50 mila euro e casa di propriet. Cifra che sale a 3.204 euro se si considerano pure le misure del precedente esecutivo. Ma Adusbef e Federconsumatori hanno calcolato anche le ricadute dei provvedimenti nel dettaglio: la famiglia tipo subir un aumento sulla prima casa di 440 euro lanno e per il rincaro delladdizionale regionale dell0,3% dovr pagare 90 euro in pi. E non sfuggir nemmeno allaumento delle accise sulla benzina, che costeranno 120 euro. Il tutto, per un aggravio totale di imposte di 907 euro allanno. A que-

sta somma, poi, bisogna aggiungere i tagli calcolati in 43 euro per la mancata indicizzazione delle pensioni oltre i 935 euro e i 163 euro per i tagli agli enti locali che peseranno sui costi dei servizi. E cos, usare la macchina, avere una casa di propriet, e qualche risparmio in banca, potrebbe diventare un lusso: Linsieme delle stangate concludono i consumatori determineranno nel 2014 un calo di capacit di spesa del 7,7% annuo con effetti sul tenore di vita del ceto medio-basso, sempre pi vicino ai livelli dei Paesi dellEst europeo prima del 1989.
RIPRODUZIONE RISERVATA GDS

MARTED 6 DICEMBRE 2011

LA GAZZETTA DELLO SPORT

39

ALTRI MONDI

HA UN MESE DI TEMPO

Corona lavora o finisce in carcere


Fabrizio Corona (nella foto Ansa) rischia di finire in carcere. La Procura generale di Milano gli ha notificato il provvedimento di esecuzione pena con il quale gli

consiglia di trovare un lavoro entro un mese, altrimenti, visto che ha una condanna definitiva di 2 anni e 8 mesi da scontare per i presunti fotoricatti ai vip, rischia di finire dentro. necessario, infatti, avere un lavoro stabile per poter richiedere al Tribunale di sorveglianza laffidamento in prova ai servizi sociali.

C IL S ALLAPPELLO

La vicenda Assange: stop allestradizione


LAlta corte britannica ha accolto il ricorso di Julian Assange contro lestradizione in Svezia, dove ricercato per molestie e violenza sessuale. Ora

il 40enne fondatore di Wikileaks, agli arresti a Londra da dicembre 2010, ha due settima ne per presentare una richiesta alla Corte Suprema inglese visto che la vicenda stata ritenuta di interesse pubblico generale: tre giudici, quindi, decideranno sulla validit del mandato darresto europeo.

Sarkozy e Merkel: Ora nuovi trattati Ue


Altro vertice franco-tedesco: Italia diversa dalla Grecia Ancora un no agli Eurobond
FILIPPO CONTICELLO

lafrase DEL GIORNO

d notizie tascabili
Lindagine del Sole 24 Ore

Si vive meglio a Bologna Foggia la maglia nera


Bologna la provincia dove si vive meglio, Foggia la peggiore. Risulta dalla classifica del Sole 24 Ore sulla qualit della vita. Milano al 19 posto, Roma guadagna 12 posizioni ed 23a. Pi in fondo Torino (51a) e Napoli (105a). Allarme per il divario Nord Sud: la prima provincia del Mezzogiorno compare infatti al 45 posto: Olbia-Tempio. A Trieste il primo posto nellefficienza di servizi, a Treviso va invece quello per il tenore di vita.

Angela Merkel, 57 anni, e Nicolas Sarkozy, 56, ieri al vertice di Parigi AP

Il giorno dopo la Manovra annunciata dal governo Monti, due vecchi amici si sono rivisti a Parigi. Ieri lennesimo incontro di Angela Merkel e Nicolas Sarkozy, potentissimo direttorio franco-tedesco che prova a governare la crisi, in una giornata di nuovo respiro per le Borse del Continente. Atmosfera rilassata rispetto agli ultimi mesi da tregenda, lideale per mettere in cantiere il rinnovo degli accordi europei: Vogliamo un nuovo trattato a 27, ma le decisioni vengano prese a maggioranza qualificata, non

allunanimit. E serve anche una "regola doro" armonizzata a livello europeo che inserisca il principio del pareggio di bilancio nella Costituzione, ha detto il presidente francese. Una corsa a tappe forzate entro marzo, anche se pi probabile che laccordo sia ristretto ai 17 delleurozona, ai quali potrebbero poi unirsi altri Paesi su base volontaria. Insomma, una super Maastricht con regole pi severe di quelle attuali: cos, nel riassetto del Continente, la corte di Giustizia europea non dovrebbe mai annullare i singoli bilanci degli Stati membri. Una lettera verr inviata domani al presidente Ue Her-

Il presidente francese: Serve un nuovo accordo tra i 27 membri entro marzo


man Van Rompuy, alla vigilia del nuovo cruciale vertice sulla crisi a Bruxelles di gioved e venerd. Lappuntamento pi importante nella storia recentissima dellEuropa.
Indiscrezioni Merkozy, cos per gli amici, sono una coppia daccordo su tutto. Ieri lhanno confermato a una voce e, dopo

aver detto no ancora una volta agli Eurobond, hanno rilanciato lidea di sanzioni automatiche per gli Stati che sforano la regola del deficit al 3% e lanticipo del meccanismo di stabilit al 2012. Immancabile un accenno allItalia dopo la rivoluzione di Monti: una grande economia, non possiamo paragonarla alla Grecia, ha detto Sark. Lintesa franco-tedesca ieri stata premiata dai mercati, ma a tirare le orecchie alla coppia ci ha pensato Standard & Poors: ha messo sotto osservazione i due Paesi. Cos, anche Berlino e Parigi rischiano di perdere la tripla A.
RIPRODUZIONE RISERVATA

DELITTO DI NOVI LIGURE LA RAGAZZA CHE HA UCCISO MADRE E FRATELLO ESCE OGGI DALLA COMUNIT COL PADRE

Erika: Non dovete cercarmi pi


In ritardo di un giorno, ma oggi sar davvero libera. Erika De Nardo, la ragazza che il 21 febbraio 2001, a 16 anni e insieme al fidanzato Omar, ha ucciso la madre Susy e il fratellino 11enne Gianluca nella loro villetta di Novi Ligure (Alessandria), uscir probabilmente stamattina dalla comunit Exodus di Lonato del Garda (Brescia), dove ha scontato gli ultimi mesi di pena. Ieri, aspettando la notifica di un provvedimento della magistratura (che non arrivata e ha fatto quindi slittare la libert), Erika ha dato una lettera a don Antonio Mazzi, il fondatore di Exodus, con la quale chiede alla stampa di essere lasciata in pace. Come tu sai si legge ho deciso di lavorare con te per un certo periodo perch sono contenta di continuare a maturare e ad aiutare gli altri. Continuer il mio percorso comunitario e ti prego di dire alla stampa di non contattare n me, n la mia famiglia che merita un po di serenit, di essere lasciata in pace. Ieri, davanti alla comunit bresciana, giornalisti e fotografi hanno aspettato a lungo luscita. Poi don Mazzi ha spiegato che Erika, diventata dottoressa in Filosofia negli anni della detenzione, sarebbe rimasta l per un altro giorno e che soltanto oggi, accompagnata dal padre Francesco, sarebbe andata via: Erika, il padre e tutti noi ha aggiunto il sacerdote vogliamo essere lasciati in pace. Nessuno parler. Lunico a parlare sono io. quindi inutile che i giornalisti si accalchino davanti alla comunit, stanno solamente disturbando.
c.ang.
RIPRODUZIONE RISERVATA

RIPRESA ANCORA FRAGILE La ripresa negli Stati Uniti Si tratta sul contratto: Fiom esclusa ancora fragile e Fiat, tensione a Torino la situazione Insulti e lanci di uova in Europa aggiunge tra gruppi di lavoratori incertezza. Bisogna estendere il taglio delle tasse sui salari, la mia priorit fare tutto il possibile per creare pi velocemente posti Manifestanti a Torino fuori dallUnione Industriali, di lavoro dove si tratta per il nuovo contratto della Fiat ANSA e dare La trattativa per il nuovo contratto Fiat sicurezza alle famiglie va avanti, ma ieri stata estromessa la Fiom accettare laccordo del della classe dopo il rifiuto di(lestensione del modello29 dicembre 2010 Pomimedia gliano a tutte le fabbriche). Firmano invece le
BARACK OBAMA
PRESIDENTE STATI UNITI

altre organizzazioni. E ieri a Torino, davanti allUnione industriale dove cera lincontro, anche momenti di tensione: gruppi di lavoratori si sono fronteggiati, tra insulti e lanci di uova.

A Villacidro, nel Medio Campidano

Regolamento di conti in Sardegna: tre morti


Tre uomini morti ammazzati in Sardegna per un presunto regolamento di conti. A Villacidro, nel Medio Campidano, sono stati uccisi nel capannone della Logistica Alimentare, che si occupa di tras porti di ortofrutta e alimentari, i due titolari, i fratelli Roberto e Andrea Cuccu, di 38 e 35 anni, e il segre tario dellazienda. Le vittime erano di Oristano: per gli investigatori, sono stati uccisi da un killer profes sionista, che li ha freddati con un fucile da caccia.

Erika De Nardo, 27 anni, ieri in comunit nel Bresciano ANSA

40

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 6 DICEMBRE 2011

OPERAI
Questi avvisi si ricevono tutti i giorni 24 ore su 24 allindirizzo internet:

1.4

MAGAZZINIERE mulettista fattorino esperto cerca lavoro in seria ditta, disponibilit immediata. 339.76.95.927.

www.piccoliannunci.rcs.it
oppure tutti i giorni feriali a: MILANO : tel.02/6282.7555 02/6282.7422, fax 02/6552.436. BOLOGNA : tel. 051/42.01.711, fax 051/42.01.028. FIRENZE : tel. 055/55.23.41, fax 055/55.23.42.34. BARI : tel. 080/57.60.111, fax 080/57.60.126. NAPOLI : tel. 081/497.7711, fax 081/497.7712. BRESCIA : Sales Solutions tel. 030/3758435, fax 030/3758444. COMO : tel. 031/24.34.64, fax 031/30.33.26. CREMONA : Uggeri Pubblicit s.r.l. tel. 0372/20.586, fax 0372/26.610. MONZA : Pubblicit Battistoni tel. 039/32.21.40 039/38.07.32, fax 039/32.19.75. OSIMO-AN : tel. 071/72.76.077 071/72.76.084. PADOVA : tel. 049/69.96.311, fax 049/78.11.380. PALERMO : tel. 091/30.67.56, fax 091/34.27.63. PARMA : Publiedi srl tel. 0521/46.41.11, fax 0521/22.97.72. RIMINI : InAdrias Servizi Pubblicitari s.r.l. tel. 0541/56.207, fax 0541/24.003. ROMA : In Fieri s.r.l. tel. 06/98.18.48.96, fax 06/92.91.16.48. TORINO : telefono 011/50.21.16, fax 011/50.36.09. VERONA : telefono 045/80.11.449, fax 045/80.10.375. Per la piccola pubblicit allestero telefono 02/72.25.11 Le richieste di pubblicazione possono essere inoltrate da fuori Milano anche per telefax e corrispondenza a Rcs Pubblicit agli indirizzi di Milano sopra riportati. Si precisa che tutte le inserzioni relative a ricerche di personale debbono intendersi riferite a personale sia maschile sia femminile, essendo vietata ai sensi dell art. 1 della legge 9/12/77 n.903, qualsiasi discriminazione fondata sul sesso per quanto riguarda laccesso al lavoro, indipendentemente dalle modalit di assunzione e quale che sia il settore o ramo di attivit. Linserzionista impegnato ad osservare tale legge.

COLLABORATORI FAMILIARI

1.6

RAGAZZA 23enne onesta e dinamica senza impegni famigliari, nazionalit centro americana, cerca lavoro per mansioni domestiche e come badante (fissa) offresi a famiglie serie. 389.44.80.073 02.39.84.49.78.

2
RICERCHE DI COLLABORATORI

VIA FILZI undicesimo piano, panoramico trilocale con tripla esposizione e balconi. Splendida vista. 02.88.08.31. VIA MURAT vendesi particolare bilocale mansardato con terrazzo al piano, cucina a vista e bagno finestrato, ottime finiture. Da vedere. 02.88.08.31. VIALE BEATRICE D'ESTE trilocale di 125 mq. doppia esposizione piano alto con balconi. Da ristrutturare. 02.88.08.31. WWW.GRANVELA.IT Propriet vende direttamente appartamenti/negozi/uffici varie metrature e zone - info@granvela.it

VENDITA MILANO HINTERLAND

5.2

AFFITTASI ampio bilocale cucina abitabile zona Certosa tel. 02-79.59.37 ore 8,30/13. CROCEFISSO via moderno edificio ristrutturato. Prestigiosi mono/bilocali di recente realizzazione, arredati. Finiture di pregio, parquet, riscaldamento/condizionamento autonomi. Posti auto. 02.88.08.31 www.filcasaservice.it VIA MADONNINA caratteristico stabile d'epoca ristrutturato, raffinato bilocale su due livelli con terrazzino. Ottime finiture. Arredato e condizionato. 02.88.08.31.

PIETRA LIGURE centralissimi, vista mare, nuovi bilocali, termoautonomi, ascensore, posizione unica. Tel. 019.62.62.86 - cell. 392.06.55.693 - cell. 392.06.57.888. PORTO ROTONDO Punta Lada, in residence con piscina appartamento con veranda panoramica. 0789.66.575. www.euroinvestimmobiliare.com TOSCANA Quercianella (Livorno) vendesi porzione di villa storica bifamiliare, giardino 1000 mq. Euro 690.000 trattabili. Agenzia Sintesi 329.22.14.605. sintesiimmobiliare.com

VENDITE ACQUISTI E SCAMBI

18

RICHIESTA

6.2

AGENTI RAPPRESENTANTI

2.2

AZIENDA orafa vicentina presente nel mercato da 20 anni, ricerca per la regione Lombardia agente di commercio plurimandatario con consolidata esperienza di vendita, dinamico/a e introdotto nel settore. Inviare curriculum a: contact@gbitaliagioielli.it

CORSICO centro tranquilla corte interna, nuova palazzina realizziamo appartamenti con terrazzi, ampie balconate. Giardino privato. Box personalizzabili ottimamente rifiniti. 02.45.11.91.66. LIMITO DI PIOLTELLO in nuova costruzione adiacente passante ferroviario monolocale, servizi. 95.000,00 euro. 02.92.67.654. MILANO 3 vista laghetto monolocale 51 mq. ingresso, soggiorno/notte, angolo cottura, bagno, terrazzino, possibilit box. 02.90.75.16.88.

BANCHE multinazionali necessitano di appartamenti o uffici. Milano e provincia 02.29.52.99.43. IMPIEGATA banca referenziata cerca ampio monolocale/bilocale in Milano zona servita. 02.67.47.96.25.

IMMOBILI COMMERCIALI E INDUSTRIALI

8
8.1

...Quotazioni ORO USATO: euro 26,50 / grammo ORO PURO: euro 38,00 / grammo ARGENTO USATO: euro 420,00 / kg ARGENTO PURO: euro 610,00 / kg MM DUOMO - MISSORI: 02.72.02.27.36. ACQUISTIAMO Brillanti, Oro, Monete, SUPERVALUTAZIONE, pagamento contanti. Gioielleria Curtini, via Unione
6. - 02.72.02.27.36 - 335.64.82.765 - www.nexiagold.it

7
IMMOBILI TURISTICI

OFFERTA

OPERAI

2.4

ACQUISTI

5.4

CONDOMINIO signorile a Milano cerca custode senza alloggio. Inviare curriculum al fax 02/25714956 o all'indirizzo e-mail cercasicustode@gmail.com

ACQUISTIAMO zone centrali appartamenti, sottotetti, interi stabili, riservatezza, celerit. Scrivere a Corriere 963-XZ - 20132 Milano

COMPRAVENDITA

7.1

AFFITTASI Milano Via Fantoli fronte tangenziale est uscita CAMM 5400 m2 complesso industriale commerciale palazzina uffici riqualificabile outlet discoteca supermercato - www.giardini.it/fantoli 02.33.57.271 BUSINESS SERVICES vende vicinanze Pineto (Te), nuovo immobile commerciale 320 mq, uffici 300 mq, garages 386 mq. Ideale per diverse tipologie. 02.29.51.80.14. DUOMO ufficio 280 mq sei vetrate sulla piazza. Location grande prestigio vendesi. Trattative riservate 335.10.95.487. MACIACHINI adiacenze vendiamo laboratorio con permanenza di persone 50 mq. bagno. 60.000,00 euro. 02.88.08.31. MM ROMOLO adiacenze vendesi a reddito negozio tre luci su strada. Ottima rendita. 02.88.08.31. MONZA Rond prestigiosi uffici nuova costruzione open space, personalizzabili. ImmobiliarEuropea Spa 02.86.39.191. PIAZZA MEDAGLIE D'ORO vendiamo laboratorio open space 285 mq. Ideale studio/ show room. Possibilit carico/scarico. 02.88.08.31. PIAZZA VETRA adiacenze ottimo investimento 600 mq. negozio affittato 13 vetrine. Alta redditivit. 02.88.08.31 - www.filcasaservice.it SARPI luminoso caratteristico loft plurilivello adatto show-room, posto auto. 02.34.93.07.53 - http://sarpi.filcasaservice.it

IMMOBILI RESIDENZIALI COMPRAVENDITA

5
5.1 OFFERTA

IMMOBILI RESIDENZIALI AFFITTI

6
6.1

VENDITA MILANO CITTA'

TABLET

... ELEGANTECHIC PRESTIGIOSA E


La vostra casa come voi. SOLFERINO IMMOBILIARE Milano,via Solferino 25. www.solferinoimmobiliare.it
ADIACENZE Repubblica, ingresso, soggiorno, cucina, 2 camere, ripostigli, biservizi, due balconi. Biesposto. 02.67.07.53.08. AFFORI adiacenze stazione ferrovie nord nuova mansarda, salone, cucina vista, camera, studio, servizi, ampio terrazzo. Possibilit box. 02.66.20.76.46. ATTICO elegante Citt Studi ristrutturato 80 mq, 30 terrazzo vendesi. Inintermediari. 0365.20.420 - 335.63.50.703. BUENOS AIRES adiacenze vendiamo in nuda propriet ampio appartamento. Prestigioso stabile d'epoca. Per investitori. 02.88.08.31. FIERA via Plutarco signorile quadrilocale, biservizi, cucina abitabile, balconata, doppia esposizione, libero. 02.48.10.19.42. FORO BONAPARTE (castello Sforzesco) luxuryhouse nuovo luminosissimo bilocale, cucinotto, bagno. 02.89.09.36.75 www.filcsaservice.it MILANO occasionissima zona centrale in nuova costruzione caratteristico attico due piani due terrazzi 298.000 euro. 035.41.23.029. MURAT bilocali 72 mq con terrazzi, box. Pronta consegna. 02.69.90.15.65 http://murat.filcasa.it NELLA cornice di corso Sempione, nuova costruzione, attico 112 mq. terrazzo. Alti standard energetici, costruttivi. Disponibilit box. 02.34.93.16.61 - www.filcasaservice.it PAOLO LOMAZZO 52 direttamente il costruttore propone edificio prestigioso nuova realizzazione due livelli ampia metratura, terrazzi, box. 02.34.59.29.72 www.52greenway.it PORTA LODOVICA adiacenze universit nuovo loft abitazione 102 mq. ampia zona giorno con soppalco. 02.88.08.31. PRESTIGIOSISSIMO d'epoca trilocale, soggiorno doppio balcone, vista castello, cucina, due camere, biservizi. 02.89.09.36.75.

ADIACENZE Sant'Ambrogio attico, edificio fine '800, proponiamo elegante trilocale 122 mq. biservizi, terrazzo. Rifinito parzialmente arredato. Aria condizionata, idromassaggio. 02.88.08.31 - www.filcasaservice.it

AFFARISSIMO Oltrep Pavese colline di Volpara in posizione incantevole nuova villetta piano unico giardino privato piscina. Pronta consegna. Solo 59.000 euro. 035.41.23.029. ALASSIO vista mozzafiato in villa liberty 2 trilocali terrazzi giardini e cortile privato vendesi. 338.82.89.223. LIGURIA Andora, borgo secolare, nuova costruzione, trilocale posto auto e giardino solo 199.000! 035.75.11.11. NIZZA centro esclusiva. Anteprima appartamenti nuovi, quartiere esclusivo. Prezzi lancio da Euro 188.500 Italgestgroup.com 0184.44.90.72.

19
AUTOVEICOLI

AUTOVETTURE

19.2

CQUISTANSI automobili e fuoristrada, qualsiasi cilindrata, pagamento contanti. Autogiolli, Milano. 02.89.50.41.33 - 02.89.51.11.14.

PALESTRE SAUNE E MASSAGGI

21

Si informa la gentile Clientela che lAgenzia di Milano

10
VACANZE E TURISMO

VIA SOLFERINO 22

1
OFFERTE DI COLLABORAZIONE

PICCOLI ANNUNCI
effettuer lapertura straordinaria nei giorni

ALBERGHI-STAZ. CLIMATICHE

10.1

IMPIEGATI

1.1

CONTABILE amministrativo 27enne, volenteroso. Ragioneria. Laurea economia. Valida esperienza. Contabilit generale, clienti, fornitori, esamina proposte Milano o nord-ovest. 335.82.56.312. CONTABILE esperta inglese francese anche part-time Milano est. 366.31.61.695. LAUREATO 23enne in economia, bella presenza, ottime capacit comunicative e relazionali, cerca impiego come assistenteimpiegato. Disponibile a trasferte. Bg - Mi. Cell. 340.92.16.347. PAGHE ammimistrazione del personale legislazione del lavoro iscritto mobilit offresi. Tel. 331.10.94.616.

MERCOLED 7 DICEMBRE GIOVED 8 DICEMBRE SABATO 10 DICEMBRE


dalle 10,00 alle 13,00 e dalle 14,00 alle 17,00

FINALE LIGURE Speciale Capodanno: dal 29 Dicembre al 09 Gennaio pensione completa incluso bevande, piscina coperta termoriscaldata, cenone con musica dal vivo. Offerte su www.riohotel.it Hotel Rio 019.60.17.26.

AZIENDE CESSIONI E RILIEVI

12

A AABAA Naturalmente relax. Fantastici massaggi rilassanti. www.tantrabodymassage.it 02.29.40.17.01 - 366.33.93.110. ACCOGLIENTE raffinato centro benessere; trattamenti rilassanti olistici professionali. Aperto anche domenica. 02.36.68.43.75. CINQUE GIORNATE ambiente climatizzato un mondo di relax trattamenti olistici. Classe. 02.54.01.92.59. DEJA VU centro italiano esclusivo, massaggi rilassanti, olistici. Zona San Siro. 02.39.56.67.75. DELIZIOSO centro benessere italiano massaggi olistici ambiente elegante per il tuo relax. 02.39.68.05.21. HADO SPA promozione di Natale, percorso acqua con massaggi rilassanti in ambiente elegante. 02.29.53.13.50. IDRORELAX centro climatizzato, ambiente elegante, raffinato, massaggi olistici, rilassanti. Zona fiera. 02.33.49.79.25. MANZONI San Babila nuovo centro classe, massaggi rilassanti ayuvedici. Personale qualificato. 02.39.68.00.71. MONNALISA ambiente raffinato propone scrub corpo pi massaggio rilassante per un relax completo. 02.66.98.13.15.

24
CLUB E ASSOCIAZIONI
A MILANO accompagnatrici, distinta agenzia presenta eleganti, affascinanti modelle ed interessanti hostess. 335.17.63.121. A MILANO agenzia accompagnatrici alta classe, bellissime fotomodelle, in tutta Italia. 333.49.59.762. CONTATTO diretto 899.06.05.15. Autoritaria 899.89.79.72. Euro 1,80 min./ivato. Solo Adulti. Mediaservizi, Gobetti 54 Arezzo.

ATTIVIT da cedere/acquistare artigianali, industriali, turistico alberghiere, commerciali, bar, aziende agricole, immobili. Ricerca soci. Business Services 02.29.51.80.14. BUSINESS SERVICES cede Arezzo provincia, val Tiberina, avviata azienda agricola / agriturismo / allevamento bovini - suini ovini, terreno 30 ettari, immobili 2.110 mq. 02.29.51.80.14.

MARTED 6 DICEMBRE 2011

LA GAZZETTA DELLO SPORT

41

ALTRI MONDI

DALLA PRIMAVERA 2012

La Guzzanti va a La7 Tra politica e satira


Anche Sabina Guzzanti sbarca a La7. Lartista romana (nella foto Epa) far uno show di attualit e satira il mercoled in

prima serata nella primavera del 2012. La Guzzanti ha annunciato laccordo con la tv di Telecom parlando di un nuovo fratello: Reggetevi forte esiste un quarto fratello Guzzanti comico illegittimo che fa ancora pi ridere degli altri 3! N maschio n femmina un genio ancora pi genio.

LA MARATONA BENEFICA

Snai con Telethon Insieme per la ricerca


Torna la raccolta fondi di Telethon: la 22 edizione della maratona tv che aiuta la ricerca contro le malattie genetiche, an

dr in onda su Rai 1 da venerd 16 a domenica 18. Confermata la collaborazione di Snai: fino al 30 gennaio si possono fare donazioni in tutti i punti gioco della rete. E fino al 21 dicembre, possibile inviare un sms al numero 45502 (con la dicitura Snai) e donare due euro.

Da Berlusconi allonest Grande notte con Fiorello


ELISABETTA ESPOSITO ROMA

Lo spettacolo spacca-ascolti affida la serata finale al comico toscano: Silvio ritorna: ha lasciato lItalia mezza morta... non ama le cose a met
Diversamente affabile
DIARIO DI UNINVALIDA LEGGERMENTE ARRABBIATA

topfivefilm LA CLASSIFICA
Woody Allen subito in testa. Midnight in Paris, il nuovo film del regista americano (nella foto Jpeg), ha incassato oltre 2 milioni nel primo weekend in sala, rubando il primato alla saga di Twilight. Ecco la top 5. 1 Midnight in Paris Con O. Wilson Incasso: 2.203.672 euro 2 Il giorno in pi Con F. Volo Incasso: 1.442.634 euro 3 Anche se amore non si vede Con Ficarra e Picone Incasso: 1.196.774 euro 4 Breaking Dawn Parte 1 Con R. Pattinson Incasso: 743.081 euro 5 Real Steel Con H. Jackman Incasso: 673.319 euro

Benigni show
Che spettacolo Roberto Benigni. Arriva da Fiorello cantando prima La porti un bacione a Firenze e poi lo storico Inno del corpo sciolto, scaldando lo Studio 5 di Cinecitt, stracolmo per lultima puntata di #ilpigrandespettacolodopoilw eekend. Benigni accenna alla Manovra (Ieri ho acceso la tv, ho messo la Roma ed erano in 8... Ammazza Monti ha tagliato pure la Serie A). E poi... C aria nuova, non si parla pi dei soliti... Ma Mazza mi ha chiesto di parlare di Berlusconi, daje mi diceva, picchia. E lui, che mancava dalla tv da Sanremo, quando aveva toccato quasi 20 milioni di spettatori, picchia.

TV/1 SULLA CONSOLE

Xbox: da oggi si pu vedere pure Mediaset

DI FIAMMA SATTA

Anche da Fiore ho deciso di mostrare la mia fragilit


Stavolta ce lho con me stessa! Sono stata allo show di Fiorello, nellimmenso Teatro 5 di Cinecitt, quello dove Fellini ha girato la maggior parte dei suoi film. Impensabile per me attraversarlo senza la seggiolina pieghevole che ormai mi accompagna quasi ovunque. Quando mi sono seduta al mio posto, dopo lo stupore provato di fronte a quel luogo gigantesco pieno di fermento, un pensiero idiota mi passato per la testa, anzi il pi grande pensiero idiota dopo il weekend: nascondere la mia seggiolina, farla sparire in un angolo, dietro le quinte. Grazie al cielo era talmente idiota, quel pensiero, che si autodistrutto da solo. In questo nostro mondo malato che chiede a tutti di essere pi sani e pi belli, mostrare la propria fragilit non facilissimo. A volte verrebbe da canticchiare con Gaber: Far finta di essere sani...
QUOTIDIANO IN CLASSE

C chi da Vespa fece un contratto con gli italiani... Monti presenter il testamento?
FIORELLO SU MONTI A PORTA A PORTA

Carina Fiorello questa gag del comico che parla coi capi di Stato... Mi sembra di averla gi vista; Prima delle pi belle dimissioni degli ultimi 150 anni avevamo due problemi: ora solo il debito pubblico; Secondo me fa risanare tutto a Monti e nel 2013 si ripresenta! Torna, ha lasciato lItalia mezza morta, lui non lascia le cose a met; Adesso che sei libero tutto il giorno, che fai? Silvio attento, guarda che ci si muore!. E poi la favola del Cavaliere con le principesse sul pisello per

spiegare gli ultimi 17 anni ai nostri nipoti, lomaggio a Pertini (Un esempio di onest per i giovani) e la chiusura con una frase del disegnatore Andrea Pazienza, morto nel 1988: Mai tornare indietro, nemmeno per prendere la rincorsa.
In coppia con Jova La serata era

iniziata alla grande, con lospite forse pi opportuno di tutto lo show, Jovanotti. Amico di Fiorello da sempre, Lorenzo si era detto orgoglioso di regalare il titolo della sua canzone a Ro-

sario. Stavolta lo canta lui Il pi grande spettacolo dopo il weekend, accantonando per una sera il big bang e cambiando tutte le parole per celebrare il compare. Tra Jova e Fiore, che si scambiano quotidianamente messaggi su Twitter, lintesa travolgente. Esilarante poi il duetto con letoile Roberto Bolle che tenta di insegnare a Rosario a ballare. E poi lomaggio a Mike Bongiorno: davanti alla moglie Daniela e ai figli Nicol e Leonardo, Malika Ayane gli ha dedicato Anche un uomo di Mina, scritta dal presentatore. Ma questa la serata di Rosario. La Rai gongola, nonostante la frecciata sulla parola profilattico da usare/non usare (Dovremmo metterne uno enorme al posto del cavallo di viale Mazzini). Sar davvero lultima? Fiore assicura di s. Ma aspettiamo gli ascolti...
RIPRODUZIONE RISERVATA

Qui sopra, Roberto Benigni con Fiorello prima del lungo monologo. A sinistra, Fiore canta insieme allamico Jovanotti, anche lui superospite con il ballerino Roberto Bolle ANSA

In una sola console gio chi, film, programmi tv, musica e sport. Da oggi su Xbox 360 e Xbox Live si pu vedere Mediaset Premium: arriva lapplicazione Premium Live, disponibile solo per chi gi abbonato (e affianca laccount Xbox LIVE Gold a quello di Mediaset). D la possibilit di spaziare tra cinema, serie tv, calcio e documentari, sempre in streaming (ogni giorno pi di 2000 contenuti on demand, compreso anche il meglio della programmazione Mediaset). Laltra novit per il gioiellino di Microsoft, di cui sono stati venduti circa 55 milioni di pezzi nel mondo dal lancio del 2005, addirittura pi grande: entra in scena la periferica Kinect, che d la possibilit di navigare tra i men usando solo i comandi vocali. E con Xbox adesso si pu anche vedere YouTube: tutti i video del pi famoso sito di condi visione possono quindi essere ammirati direttamente alla tv.

TV/2 IL SATELLITE

E Sky a Natale ci far ridere senza volgarit

in Giappone Che incidentone: 12 supercar rotte valgono 3 milioni


Otto Ferrari, tre Mercedes e una Lamborghini, una corsa clandestina che nel sud del Giappone poteva finire con un bilancio tragico. Invece, la Ferrari che ha sbandato e fatto uscire di strada anche le altre auto (nella foto Afp) ha creato solo danni materiali: nessuno dei piloti, che forse volevano imitare gli inseguimenti del film Fast and Furious, rimasto ferito in modo serio, ma i danni sono pari a 2,9 milioni di euro, e molte vetture adesso sono da buttare (il video su Gazzetta.it)

LOsservatorio Giovani-Editori premia le scuole


(t.bot.) Largo allo sport alla premiazione di Quotidiano in classe, progetto promosso dallOsservatorio Permanente Giovani Editori, al decimo anno di attivit. Una delle 8 sezioni, intitolata La cultura dello sport: imparare, pensare, vivere SportivaMente, in cui gli studenti delle Superiori erano stati invitati a realizzare una breve pubblicazione sui temi del fairplay, una sorta di Gazzetta del fairplay, stata vinta dalla classe 1 DSA del liceo scientifico Leonardo da Vinci di Cerea (Verona) e dalla 2 A del liceo linguistico John Kennedy di Ispica (Ragusa).

Si respira aria di Natale e Sky Cinema ha gi presen tato la programmazione per le feste, che comprende 35 prime tv. Tra queste spicca Un Natale per due, il film con Enrico Brignano e Alessandro Gassman (nella foto) che andr in onda il 25 dicembre su Sky Cinema 1 HD. Nulla a che vedere con i cinepanettoni, precisano i protagonisti. La commedia, la prima autoprodotta dal canale satellitare, racconta un viaggio da Catania a Torino e affronta il tema della crisi di unazienda siciliana: per famiglie, non ci sono donne nude, scherza Brignano. Tra gli altri film, Sky trasmette Che bella giorna ta, Pirati dei caraibi Oltre i confini del mare, The Tourist, Il Grinta. Per i pi piccoli, invece, c Disney Cinemagic, il canale dedicato ai classici Disney. Infine, su Sky 3D, il 1 gennaio arriva Avatar di James Cameron.

42

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 6 DICEMBRE 2011

ALTRI MONDI
Oroscopo
LE PAGELLE
21/3 - 20/4

Ariete 8
IL MIGLIORE Acquisti e mosse finanziarie vi portano vantaggi, il lavoro ingranissima. E lamor riempie ogni vuoto. Pure suino. Uau. Fortune multiple giungono!
MEHDI BENATIA

21/4 - 20/5

21/5 - 21/6

22/6 - 22/7

23/7 - 23/8

24/8 - 22/9

Toro 6,5
In mattinata dovrete faticare un po. O gestire imprevisti noiosi. Pomeriggio e sera pi fattivi e con successi super. Fornicazionissima!
23/10 - 22/11

Gemelli 6
Stamani andrete alla grande, per merito anche dello staff. Ma dal pomeriggio gli zebedei potrebbero adagiarsi tipo pelle dorso: state su.
23/11 - 21/12

Cancro 6+
Che fatica, carburare e resistere alla tentazione di strangolar certa gente, stamani Pomeriggio di dritte, appoggi e brillantezze suine!
22/12 - 20/1

Leone 6
Viaggi, trasferte e lavoro stamani son proficui. Ma il pomeriggio paventa uno tsunamino di rogne. Impedimenti fornicatori.
21/1 - 19/2

Vergine 6,5
Pu darsi che il pomeriggio vi aggradi pi del mattino. Perch lavorerete, viaggerete, guadagnerete. Giovanilismo sudombelicale!
20/2 - 20/3

DI ANTONIO CAPITANI
23/9 - 22/10

Bilancia 6+
La Luna piange. Come fosse una ministra. Ussignr, non sentitevi sfigati, solo una giornata forse un cicinn deludente. Pure suinamente

Scorpione 5,5
C abbondanza. Di intralci. E di imbecilli duri a morire. Organizzate lavoro, privato e fornicazione con cura maxima: limprevisto aleggia.

Sagittario 6
Produttivi, solari e sereni: cos sarete stamani. Ma nel pomeriggio potreste esfoliare gli zebedei di chiunque come fossero carciofi. Evitate.

Capricorno 6,5
Mattinata noiosa e infarcita di impegni, impicci, tensioni, pure familiari. Pomeriggio creativo e di successo, col sudombelico muy curioso.

Acquario 6
Luna della mattina propizia al disbrigo di ogni impegno. Pomeriggio, invece, non semplice e di emozioni negative. Ma suinamente siete vispi.

Pesci 6,5
La Luna vi d un po di requie. Ma il periodo, per molti di voi, teso come una fune stendipanni. Lavoro ok, soldi e punti-immagine crescono.

Il difensore marocchino dellUdinese nato il 17 aprile 1987. arrivato in Italia nel gennaio 2010

TeleVisioni in chiaro
RAIUNO
UNOMATTINA TG 1 OCCHIO ALLA SPESA LA PROVA DEL CUOCO TG 1 - TG1 ECONOMIA VERDETTO FINALE LA VITA IN DIRETTA TG 1 - CHE TEMPO FA L' EREDIT - TG 1 PORTA A PORTA: A COLLOQUIO CON IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO 21.10 TUTTI PAZZI PER AMORE 3 Fiction 23.15 PORTA A PORTA 0.50 TG 1 - NOTTE 1.25 SOTTOVOCE 1.55 RAI EDUCATIONAL 2.05 SCRITTORI PER... 6.45 7.00 11.05 12.00 13.30 14.10 15.15 17.00 18.50 20.30

alla Radio
RAITRE
7.30 8.00 10.00 11.10 13.10 14.00 15.05 15.55 19.00 20.00 20.20 20.35 21.05 23.10 0.00 0.10 1.00 1.05 TGR BUONGIORNO AGOR RAI 150 ANNI TG3 - LE STORIE LA STRADA PER LA... TG REGIONE - TG3 LASSIE COSE DELL'ALTRO GEO - GEO & GEO TG3 - TG REGIONE LA CRISI. IN 1/2 H BLOB UN POSTO AL SOLE BALLAR Attualit BORIS TG3 LINEA NOTTE TG REGIONE METEO 3 RAI EDUCATIONAL

RAIDUE
8.50 9.15 9.35 10.00 10.45 13.00 14.00 16.10 17.50 18.45 20.25 20.30 21.05 22.40 23.30 23.45 1.00 MANNY TUTTOFARE GLI IMBATTIBILI SAVE-UMS! IN GIRO PER LA... TG2PUNTO.IT TG2 - I FATTI VOSTRI TG 2 - GIORNO ITALIA SUL DUE TELEFILM RAI TG SPORT - TG 2 TELEFILM ESTRAZIONI DEL LOTTO TG2 CASTLE Telefilm RAI SPORT 90 MINUTO CHAMPIONS TG 2 OUT OF REACH TG PARLAMENTO

CANALE 5
8.40 8.50 9.55 10.00 11.00 13.00 14.45 16.15 16.55 18.50 20.00 20.30 21.10 23.30 1.30 2.00 2.15 3.55 LA TELEFONATA DI BELPIETRO MATTINO CINQUE GRANDE FRATELLO TG5 - ORE 10 FORUM TG5 - SOAP UOMINI E DONNE AMICI POMERIGGIO CINQUE AVANTI UN ALTRO TG5 STRISCIA LA NOTIZIA IL DELITTO DI VIA POMA Fiction MATRIX TG5 - NOTTE STRISCIA LA NOTIZIA UOMINI E DONNE AMICI

ITALIA 1
6.50 8.30 9.00 10.35 12.25 13.40 15.00 16.50 17.45 18.30 19.25 20.20 21.10 23.20 1.00 1.50 CARTONI ANIMATI UNA MAMMA PER AMICA TGCOM24 ALL NEWS GREY'S ANATOMY STUDIO APERTO CARTONI ANIMATI TELEFILM GIOVANI CAMPIONESSE DRAGON BALL STUDIO APERTO DR HOUSE C.S.I. CAMBIA LA TUA VITA CON UN CLICK Film COLDPLAY: ITUNES FESTIVAL POKER1MANIA STUDIO APERTO LA GIORNATA

RETE 4
7.25 10.50 11.30 12.00 13.00 13.50 15.10 16.15 16.50 18.55 19.35 20.30 21.10 23.05 23.10 1.30 1.55 TELEFILM - R.I.S. RICETTE DI FAMIGLIA TG4 - TELEGIORNALE DETECTIVE IN CORSIA LA SIGNORA IN GIALLO FORUM HAMBURG DISTRETTO 21 SENTIERI UN NAPOLETANO NEL FAR WEST TG4 - TELEGIORNALE TEMPESTA D'AMORE WALKER TEXAS RANGER LAW & ORDER: UNIT SPECIALE Telefilm CINEMA FESTIVAL ATTACCO AL POTERE TG4 NIGHT NEWS RAG. ARTURO DE FANTI...

LA 7
7.00 7.30 9.40 10.35 11.25 12.25 13.30 14.05 16.15 17.30 19.20 20.00 20.30 21.10 0.10 0.20 1.15 1.30 1.35 OMNIBUS TG LA7 COFFEE BREAK LARIA CHE TIRA S.O.S. TATA I MEN DI BENEDETTA TG LA7 I COMPLESSI ATLANTIDE THE DISTRICT G DAY TG LA7 OTTO E MEZZO S.O.S. TATA Reality TG LA7 (AH)IPIROSO PROSSIMA FERMATA MOVIE FLASH G DAY (R)

Radio 105
21.00 105 Night Express

Fabiola e Dario Spada in tervistano Antonello Venditti (nella foto) che presenta lalbum Unica

Rmc
19.30 Anteprima News

Film sul Digitale Terrestre

Lo Sport in chiaro, sul satellite e sul digitale terrestre


IN DIRETTA
CALCIO
20.45 APOEL NICOSIASHAKHTAR DONETSK
Champions League. Sky Calcio 8

PREMIUM
12.05 FREE WILLY LA GRANDE FUGA PREMIUM CINEMA 13.10 WHATEVER LOLA WANTS MYA 14.00 SOMEWHERE PREMIUM CINEMA 15.45 LAST NIGHT PREMIUM CINEMA 16.00 IL CAVALIERE OSCURO JOI 17.20 SEA OF DREAMS MYA 17.25 LA MUMMIA PREMIUM CINEMA 19.38 SAW - IL CAPITOLO FINALE PREMIUM CINEMA 21.15 INCONTRERAI L'UOMO DEI TUOI SOGNI PREMIUM CINEMA

20.45 OLYMPIACOS ARSENAL


Champions League Sky Calcio 5

21.15 SNOOKER
Campionato inglese Eurosport

VOLLEY
20.30 VILLA CORTESE SCHWERINER
Champions League femminile Sportitalia 2

10.30 CALCIO: LAZIO - NOVARA


Serie A. Highlights

20.45 VIKTORIA PLZEN MILAN


Champions League Sky Sport 1, Sky Calcio 1, MP Calcio e MP Calcio HD2

CURLING
8.30 SCOZIA DANIMARCA
Europeo uomini Eurosport

20.45 BARCELLONA BATE BORISOV


Champions League. Sky Calcio 3

SKY SPORT 1
9.00 9.15 CALCIO: JUVENTUS - CESENA
Serie A. Highlights

20.45 BORUSSIA DORTMUND MARSIGLIA


Champions League Sky Calcio 7 e MP Calcio 1

BASKET
19.00 TUROW ALBA BERLINO
Eurocup. Eurosport 2

18.30 DANIMARCA GERMANIA


Europeo uomini Eurosport

1.00 3.30

20.45 CHELSEA - VALENCIA


Champions League Sky Sport 3, Sky Calcio 2 e MP Calcio 2

MISSOURI TIGERS VILLANOVA WILDCATS


NCAA. ESPN America

HOCKEY IN LINEA
20.55 ASIAGO - TRIESTE
Coppa Italia Rai Sport 2

CALCIO: FIORENTINA - ROMA


Serie A. Highlights

15.00 CALCIO: FAN CLUB MILAN 15.30 CALCIO: FAN CLUB ROMA 16.00 CALCIO: FAN CLUB INTER 16.30 CALCIO: FAN CLUB LAZIO 17.00 CALCIO: FAN CLUB NAPOLI 17.30 CALCIO: FAN CLUB JUVENTUS

11.30 RUGBY: BENETTON TREVISO OSPREYS


Heineken Cup

14.00 VOLLEY: POLONIA - ITALIA


Coppa del Mondo maschile. Da Tokyo, Giappone

Nel Pro e Contro Gad Ler ner e Vittorio Feltri (nella foto) offrono uno spunto sullargomento del giorno

16.30 FOOTBALL: OKLAHOMA STATE OKLAHOMA


NCAA

Virgin Radio
10.30 The Rocket

20.45 VOLLEY: IRAN - ITALIA


Coppa del Mondo maschile. Da Tokyo, Giappone

9.30 9.45

20.45 GENK BAYER LEVERKUSEN


Champions League Sky Calcio 4

WASHINGTON HUSKIES MARQUETTE GOLDEN EAGLES


NCAA ESPN America

CALCIO: GENOA - MILAN


Serie A. Highlights

SKY SPORT 2
7.30 9.30 GOLF: UBS HONG KONG OPEN
PGA European Tour

SCI ALPINO
17.30 COPPA DEL MONDO
Gigante uomini. 1 manche. Da Beaver Creek (Usa) Eurosport

CALCIO: CATANIA - CAGLIARI


Serie A. Highlights

SKY SPORT 3
9.30 GOLF: UBS HONG KONG OPEN
PGA European Tour

10.00 CALCIO: CHIEVO - ATALANTA


Serie A. Highlights

20.45 PORTO ZENIT S. PIETROBURGO


Champions League Sky Calcio 6 e MP Calcio 3

BILIARDO
13.30 SNOOKER
Campionato inglese Eurosport e Eurosport 2

20.30 COPPA DEL MONDO


Gigante uomini. 2 manche. Da Beaver Creek (Usa) Eurosport

10.15 CALCIO: BOLOGNA - SIENA


Serie A. Highlights

FOOTBALL: WEST VIRGINIA MOUNTAINEERS SOUTH FLORIDA BULLS


NCAA

12.00 CALCIO: MILAN - BARCELLONA


Champions League

Il disco ad alta rotazione Old Man dei Puddle of Mudd (nella foto il leader del gruppo Wes Scantlin)

GazzaMeteo
A CURA DI

Ieri
ALGHERO ANCONA AOSTA BARI

min max
15 15 4 13 6 15 9 11 13 14 9 7 14 15 14 8 11 13 5 6 11 7 19 19 10 19 10 18 12 18 15 18 10 12 17 19 16 11 19 16 13 11 13 10

Oggi
Sulle regioni insulari, al Sud e al Centro nuvole e piovaschi o rovesci sparsi si alterneranno a schiarite. Al Nord cielo prevalentemente poco nuvoloso, eccetto variabilit sulle Alpi settentrionali e qualche nebbia in Pianura padana. Trieste
Venezia
6 11 6 10

Domani
In prevalenza precipitazioni assenti e cielo sereno o poco nuvoloso. Qualche pioggia solo tra la Sicilia e la Calabria e un po' di neve sulle Alpi settentrionali. Locali foschie o nebbie in Pianura padana soprattutto nelle ore notturne.

Dopodomani
Generalmente ancora assenza di precipitazioni e tempo soleggiato eccetto qualche piovasco o rovescio tra la Sicilia e la Calabria, un po' di neve sulle Alpi settentrionali e locali foschie o nebbie in Pianura padana specie di notte.

Trento Aosta
1 7 1 10

Legenda CIELO
Sole Nuvolo Rovesci Coperto Pioggia Temporali Neve Nebbia

BOLOGNA

Milano
2 9

VENTI
Deboli Moderati Forti Molto forti

CAGLIARI CAMPOBASSO CATANIA FIRENZE GENOVA L'AQUILA MILANO NAPOLI PALERMO PERUGIA POTENZA REGGIO CALABRIA ROMA TORINO TRENTO TRIESTE VENEZIA

Torino
0 8 9

Bologna Genova
13 3 10

Ancona

Firenze
8 13

Perugia
8 11

10 13

LAquila
7 9

MARI
Calmi Mossi Agitati

ROMA
8 15

Campobasso
6 12

Bari Potenza
7 11 11 17

Napoli
12 16

Cagliari
12 16

Catanzaro
11 14

Il sole oggi MILANO


Sorge Tramonta

ROMA
Sorge Tramonta

Palermo
14 18 14 17

Reggio Calabria
10 18

Il sole domani MILANO


Sorge Tramonta

La luna ROMA
Sorge Tramonta Nuova Primo quarto Piena Ultimo quarto

Catania

7:46

16:40

7:21

16:38

7:47

16:39

7:22

16:38

25 nov.

3 dic.

10 dic.

17 dic.

MARTED 6 DICEMBRE 2011

LA GAZZETTA DELLO SPORT

43

TERZO TEMPO
GazzaFocus

LETTERE

Un libro raccoglie le superstizioni degli sportivi

TempiSupplementari
A CURA DI ALBERTO CERRUTI Fax: 0262827917. Email: acerruti@rcs.it

Pellegrini e Vezzali quante scaramanzie


Federica: Se qualcuno azzarda pronostici mi tocco il seno Valentina: In gara porto qualcosa di rosso contro linvidia

Inter, squadra logora adesso spazio ai giovani


Egregio Cerruti, la classifica dellInter lo specchio di alcuni errori arbitrali ma anche del logorio della squadra, perch gli avversari sono pi veloci. Bisogna smetterla di fare i romantici, prima si cambia e prima si torna a vincere. Ci vuole una nuova ossatura giovane, con l'aggiunta di un campione che sappia mascherare i problemi nei momenti di difficolt. Il Milan ha Ibrahimovic e se prende anche Tevez buonanotte! La Juve non ha un fuoriclasse, ma giocatori affamati di vittorie. Io sono un grande tifoso dellInter, spero che da gennaio cambi qualcosa e quindi sempre e comunque FORZA INTER!
Luca Piras Silanus (NU)

Caro Luca, la sua analisi perfetta, ma a questo punto difficile ricostruire una grande squadra in gennaio. L'Inter ha sbagliato le ultime due campagne acquisti estive e oggi ne paga le conseguenze. La stagione scorsa aveva cercato di rimediare in gennaio, acquistando i rinforzi negati a Benitez, e la squadra si era in parte ripresa. Adesso la storia si sta ripetendo, ma il distacco dai primi ancora pi netto rispetto all'ultimo campionato e quindi assurdo chiedere miracoli a Ranieri, l'unico senza colpe in questa crisi perch si trovato a guidare una squadra costruita (male) da altri. Il Milan e la Juventus hanno cercato e ottenuto rinforzi e ora raccolgono i risultati. Ma l'esempio pi clamoroso che deve far riflettere quello del grande Barcellona, che ogni estate cerca sempre forze nuove anche quando vince. Senza tardive correzioni in corsa.

Inzaghi e il Milan
Inzaghi stato un grandissimo giocatore, con un fiuto del gol incredibile e i numeri sono dalla sua parte; ma a 38 anni non pu pretendere di avere spazio in un Milan con un reparto offensivo strabiliante. Data l'et, dovrebbe semplicemente appendere le scarpe al chiodo.
Marco Villano Livorno

io, altrimenti rischiamo di finire nei guai.


Ettore Marconi Parma

Federica Pellegrini, 23, campionessa del mondo sui 200 e 400 sl INSIDEFOTO
GABRIELLA MANCINI MILANO

Valentina Vezzali, 37 anni, campionessa del mondo di fioretto OLYCOM

C chi scende in campo sempre con lo stesso piede e chi entra ogni volta per ultimo. Difficile trovare un atleta che non sia superstizioso, anche chi non lo confessa spesso lo . E alcuni sono finiti nel libro Il metodo antisfiga, scritto da Gian Maria Aliberti Gerbotto su vari personaggi con prefazione di Lino Banfi.
Sale a tavola Federica Pellegri-

Bettarini: Al Parma mangiavamo pizza e birra dopo la cena dietetica

mia sorella in tribuna vado sempre alla grande. Peccato che spesso impegnata e non pu venire a vedermi.
Contro linvidia Valentina Vezzali, unaltra primadonna dello sport, non da meno: Alle competizioni importanti porto sempre qualcosa di rosso contro linvidia. Ad Atene avevo un laccio rosso legato al polso sinistro, ma alla precedente Olimpiade di Sydney, nel 2000, mi ero addirittura presentata con i capelli tinti di rosso fuoco, sparatissimo. Be, vinsi due medaglie doro. Anche nella scherma i riti abbondano. Aldo Montano ridacchia Valentina a Pechino voleva a tutti i costi i calzini dei Giochi 2004, quando vinse. Numero 17 Ci sono molti piloti

Il metodo antisfiga
PREFAZIONE DI LINO BANFI

ni non smentisce la sua originalit. Se molti nuotatori hanno le scaramanzie pi comuni, per esempio non si passano il sale a tavola o non posano il cappello sul letto, io non sono il tipo. Federica che fa? Se qualcuno azzarda pronostici prima di una gara, non potendo toccarmi come gli uomini le parti basse, scaramanticamente... mi tocco il seno. In squadra c un atleta continua Federica che considerato da tutti un po un portasfiga, ma io non gli do peso. Si scherza, ma se ho una gara cerco di non incontrarlo e se dovesse andarmi male non gli darei comunque la colpa!. Molto superstizioso anche il napoletano Massimiliano Rosolino: Quando gareggio e c

lincidente che mi cost lamputazione delle gambe: mancavano solo 13 giri alla fine. Un anno e mezzo dopo ho voluto sfidare la scaramanzia e sono tornato in Germania, su quella pista, per completare i giri che mi mancavano. Marco Melandri: Tutti noi piloti italiani, quando ci fanno gli "auguri" prima di una corsa, ci tocchiamo i cosiddetti gioielli. Loris Capirossi. Nei primi anni mettevo sempre lo stesso foulard, era il regalo di un amico. Dai motori allo sci. Quando vincevo, nella gara successiva ripetevo tutto dice lolimpionica del fondo Stefania Belmondo e indossavo di nuovo quei vestiti, compresa la biancheria intima.
Pizze e birre dopo cena Il mondo del calcio pieno di riti, dal colbacco di Gustavo Giagnoni ai calzini rossi di Costantino Rozzi, da Renzo Ulivieri con il cappotto blu anche a trenta gradi alla cravatta gialla di Adriano Galliani. Nel libro, edito da Aliberti, Stefano Bettarini ricorda: Ai tempi dei ritiri con il Parma ordinavamo pizze e birre che mangiavamo dopo la cena dietetica ufficiale. Lallenatore aveva capito tutto, ma faceva finta di niente... Portava bene e la domenica vincevamo!.

In effetti il Parma si affida quasi esclusivamente a Giovinco, che tanto per cambiare stato il migliore anche domenica sera, riuscendo a bucare la nebbia con le sue prodezze. Ma un giocatore da solo non basta per garantirsi un campionato tranquillo, come non basta un ottimo allenatore come Colomba. E quindi ha ragione: a gennaio bisogna correre ai ripari.

Visto da dove scrive, non sar per caso un amico di Allegri? Battute a parte, se Inzaghi sta bene ha il diritto di continuare a giocare fino a 40 anni, come in passato hanno fatto gli altri grandi rossoneri Maldini e Costacurta. A questo punto, visto che Allegri non crede in lui, deve decidere se accettare tante panchine o tribune nel Milan, oppure se cercare altrove gli ultimi gol della sua straordinaria carriera. A prescindere da ci che far, merita il rispetto di tutti e la affettuosa riconoscenza che il pubblico di San Siro continua a dimostrargli.

I gioiellini dellUdinese
Gentilissimo sig. Cerruti ho assistito agli ennesimi trionfalismi sull'Udinese e mi venuto un dubbio. Creare ottime squadre come l'Udinese un merito, per non la stessa cosa creare squadre vincenti adeguate a una piazza come Milano. Armero, Asamoah, Isla, Di Natale sono ottimi giocatori, ma per vincere Champions e campionati con questi si fa un buon contorno di una grande squadra.
Marco Caltani Amelia (TR)

Riti, manie e curiosit i vip si confessano


E uscito il libro Il metodo antisfiga (Aliberti): racconta le scaramanzie dei personaggi dello sport e dello spettacolo

che si raccontano. Alex Zanardi non voleva assolutamente il box numero 17 quando correva in F.1. Una volta il manager della Lotus simbufal, si rifiutava di traslocare da unaltra parte. Rimasi nel box 17, ma feci una targhetta con la scritta 16bis. Lui la vide e la strapp. Il giorno dopo, in gara, feci un botto clamoroso che ancora gira su Internet. E ancora: In Inghilterra temono il 13, che per me un numero come un altro, nonostante

E il Parma di Giovinco
Caro Cerruti, questo Parma non mi convince: una squadra troppo giovane con poca personalit. E' vero che con il Palermo meritavamo di vincere, ma Giovinco da solo non basta. Se Crespo rimane inchiodato alla panchina e Floccari sempre infortunato, serve un vero attaccante a genna-

I complimenti all'Udinese sono strameritati, proprio perch non l'Inter con il suo glorioso passato. Arrivare ai preliminari di Champions per l'Udinese come vincere lo scudetto. E poi chi ha detto che i giocatori citati da lei sarebbero soltanto il contorno di una grande squadra? Io penso, invece, che sarebbero protagonisti, senza sottovalutare il bravissimo Guidolin che li guida.

S.p.A.
DIRETTORE RESPONSABILE ANDREA MONTI andrea.monti@gazzetta.it VICEDIRETTORE VICARIO Gianni Valenti gvalenti@gazzetta.it VICEDIRETTORI Franco Arturi farturi@gazzetta.it Stefano Cazzetta scazzetta@gazzetta.it Ruggiero Palombo rpalombo@gazzetta.it Umberto Zapelloni uzapelloni@gazzetta.it

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE PRESIDENTE Piergaetano Marchetti CONSIGLIERI Giovanni Bazoli, Luca Cordero di Montezemolo, Diego Della Valle, Antonello Perricone, Giampiero Pesenti e Marco Tronchetti Provera DIRETTORE GENERALE SETTORE QUOTIDIANI ITALIA Giulio Lattanzi

RCS Quotidiani S.p.A. Sede Legale: Via A. Rizzoli, 8 - Milano Responsabile del trattamento dati (D. Lgs. 196/2003): Andrea Monti privacy.gasport@rcs.it - fax 02.62051000 COPYRIGHT RCS QUOTIDIANI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo quotidiano pu essere riprodotta con mezzi grafici, meccanici, elettronici o digitali. Ogni violazione sar perseguita a norma di legge DIREZIONE, REDAZIONE E TIPOGRAFIA Via Solferino, 28 - 20121 Milano - Tel. 02.6339 DISTRIBUZIONE m-dis Distribuzione Media S.p.A. Via Cazzaniga, 19 - 20132 Milano Tel. 02.25821 - Fax 02.25825306 SERVIZIO CLIENTI Casella Postale 10601 - 20110 Milano CP Isola Tel. 02.63798511 - email: gazzetta.it@rcsdigital.it PUBBLICIT RCS PUBBLICIT S.p.A. Via A. Rizzoli, 8 - 20132 Milano Tel. 02.50951 - Fax 02.50956848

Testata di propriet de "La Gazzetta dello Sport s.r.l." - A. Bonacossa 2011

EDIZIONI TELETRASMESSE Tipografia RCS QUOTIDIANI S.p.A. - Via R. Luxemburg - 20060 PESSANO CON BORNAGO (MI) Tel. 02.95743585 S RCS PRODUZIONI S.p.A. Via Ciamarra 351/353 - 00169 ROMA - Tel. 06.68828917 S SEPAD S.p.A. - Corso Stati Uniti, 23 - 35100 PADOVA - Tel. 049.8700073 S Tipografia SEDIT - Servizi Editoriali S.r.l. - Via delle Orchidee, 1 Z.I. - 70026 MODUGNO (BA) Tel. 080.5857439 S Societ Tipografica Siciliana S.p.A. - Zona Industriale Strada 5 n. 35 95030 CATANIA - Tel. 095.591303 S Centro Stampa Unione Sarda S.p.A. - Via Omodeo 09034 ELMAS (CA) - Tel. 070.60131 S BEA printing bvba - Maanstraat 13 - 2800 - MECHELEN (Belgio) S Sports Publications Production - 70 Seaview Drive, Secaucus, NY 07094 S CTC Coslada - Avenida de Alemania, 12 - 28820 COSLADA (MADRID) S La Nacin - Bouchard 557 1106 BUENOS AIRES S Taiga Grfica e Editora Ltda - Av. Dr. Alberto Jackson Byington n. 1808 - OSASCO - SO PAULO - Brasile. S Miller Distributor Limited - Miller House, Airport Way, Tarxien Road - Luqa LQA 1814 - Malta S Hellenic Distribution Agency (CY) Ltd - 208 Ioanni Kranidioti Avenue, Latsia - 1300 Nicosia - Cyprus

PREZZI DABBONAMENTO C/C Postale n. 4267 intestato a: RCS QUOTIDIANI S.p.A. ITALIA 7 numeri 6 numeri 5 numeri Anno: e 299,40 e 258,90 e 209,10 Per i prezzi degli abbonamenti allestero telefonare allUfficio Abbonamenti 02.63798520 INFO PRODOTTI COLLATERALI E PROMOZIONI Tel. 02.63798511 - email: linea.aperta@rcs.it

COLLATERALI * Con Supereroi N. 31 e 11,19 - con Soldatini dItalia N. 26 e 11,19 - con I Miti del Calcio ai Raggi X N. 24 e 4,19 - con Linomania N. 15 e 11,19 - con Speak Easy N. 15 e 14,10 - con Ferrari Racing N. 13 e 14,19 - con I Miti del Rugby N. 11 e 12,19 - con Montalbano N. 9 e 11,19 - con Bear Grylls N. 7 e 11,19 - con Lupin III Film Collection N. 6 e 11,19 con Indistruttibili N. 5 e 11,19 - con Ciao Sic e 11,19 - con 500 Great Goals N. 3 e 11,19 - con Top 10 Motomondiale N. 11 e 12,19 - con Salvatores N. 2 e 11,19 - con Libro Io Voglio Vincere e 5,19

Testata registrata presso il tribunale di Milano n. 419 dell1 settembre 1948 ISSN 1120-5067 CERTIFICATO ADS N. 7116 DEL 21-12-2010

PROMOZIONI

La tiratura di luned 5 dicembre stata di 427.878 copie

ARRETRATI Richiedeteli al vostro edicolante oppure ad A.S.E. Agenzia Servizi Editoriali Tel. 02.99049970 c/c p. n. 36248201. Il costo di un arretrato pari al doppio del prezzo di coperti na per lItalia; il triplo per lestero.

PREZZI ALLESTERO: Albania e 2,00; Argentina $ 6,30; Austria e 2,00; Belgio e 2,00; Brasile R$ 7,00; Canada CAD 3,50; Cz Czk. 61; Cipro e 2,00; Croazia Hrk 15; Danimarca Kr. 18; Egitto e 2,00; Finlandia e 2,50; Francia e 2,00; Germania e 2,00; Grecia e 2,00; Irlanda e 2,00; Lux e 2,00; Malta e 1,85; Marocco g 2,20; Monaco P. e 2,00; Norvegia Kr. 22; Olanda e 2,00; Polonia Pln. 9,10; Portogallo/Isole e 2,00; Romania e 2,00; SK Slov. e 2,20; Slovenia e 2,00; Spagna/Isole e 2,00; Svezia Sek 25; Svizzera Fr. 3,00; Svizzera Tic. Fr. 3,00; Tunisia TD 3,50; Turchia e 2,00; Ungheria Huf. 550; UK Lg. 1,80; U.S.A. USD 3,50.

44

LA GAZZETTA DELLO SPORT

MARTED 6 DICEMBRE 2011