Sei sulla pagina 1di 48

il Caff dei Campioni

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 8 DICEMBRE 2011

CHAMPIONS LE QUALIFICATE
Ecco le 16 squadre agli ottavi A pagina 19 tutto sul sorteggio

PRIME

BAYERN MONACO (Germania) Nella foto Mario Gomez, 26 anni, 6 gol in Champions

INTER (Italia) Nella foto Giampaolo Pazzini, 27 anni, 2 gol in questa edizione di Champions

BENFICA (Portogallo) Nella foto Pablo Aimar, 32 anni, 1 gol in questa edizione di Champions

REAL MADRID (Spagna) Nella foto Cristiano Ronaldo, 26 anni, 3 gol in Champions

CHELSEA (Inghilterra) Nella foto Didier Drogba, 33 anni, 3 gol in questa edizione di Champions

ARSENAL (Inghilterra) Nella foto Robin Van Persie, 28 anni, 3 gol in questa edizione di Champions

APOEL NICOSIA (Cipro) Nella foto Ailton, 27 anni, 3 gol in questa edizione di Champions

BARCELLONA (Spagna) Nella foto Lionel Messi, 24 anni, 6 gol in questa edizione di Champions

E NAPOLI DA
Inler e Hamsik a segno per battere il Villarreal ed entrare nella storia
Azzurri secondi nel girone di ferro: conquistano gli ottavi e fanno fuori il City. La svolta c dopo 45 minuti di sofferenza
1 2

DAL NOSTRO INVIATO

PAOLO CONDO VILA-REAL (Spagna)

Alla fine la memorabile prestazione di quindici giorni fa contro il Manchester City trova il suo logico e giusto premio, col Napoli che sopravvive al grupo de la muerte volando agli ottavi di Champions mentre Mancini e Balotelli retrocedono in Europa League. Il risultato in assoluto il pi significa-

tivo del terzetto italiano, promosso in blocco cos importante da spingere in secondo piano la sofferenza di questultimo atto, tecnicamente assai pi semplice delle ordalie con Bayern e City, ma nel quale il fattore umano leggi inesperienza e paura ha rischiato di giocare un brutto scherzo al Napoli. Uno scherzo almeno pari a quello che ha tradito Mazzarri, pescato dallarbitro nellassurdo gesto di

spingere Nilmar, che stava semplicemente recuperando un pallone, e buttato fuori in un momento delicatissimo. Al di l di un nervosismo finale difficile da spiegare, il Villarreal ha giocato a intensit pi che normale, senza palesare alcuna antipatia per la squadra azzurra. Meno male che Inler, che sin l era stato davvero il peggiore, poco prima di met ripresa indovina un ciclonico sinistro-apriscatole capace di

La squadra di Mazzarri (espulso) trova nella ripresa i giusti equilibri

lasciare di stucco Diego Alves; senza ridurre la spinta del cuore, il sospirato vantaggio finalmente collega il cervello del Napoli alle gambe, e il facile raddoppio di Hamsik dissolve definitivamente lincubo. E pu cos partire O surdato nnamurato, a cura dei 4.000 tifosi venuti a festeggiare loccasione storica, e pure tra prosciutti e branzini (anzich mozzarelle e pastiere) resta un gran bel sentire.

Lerrore Detto della gran gioia finale, la sofferenza precedente mica da ridere. Forse perch la palla della vita plana troppo presto nellarea spagnola: dopo 5 minuti la partita ancora fredda e il solitario Zuniga non trova di meglio che deviare mollemente fra le braccia di Diego Alves il tracciante da destra di Lavezzi. E il classico errore che ti cresce dentro col passare dei secondi, prima devi renderti conto di dove sei

GIOVED 8 DICEMBRE 2011

LA GAZZETTA DELLO SPORT

SECONDE

clic
NAPOLI (Italia) Nella foto Edinson Cavani, 24 anni, 4 gol in questa edizione di Champions CSKA MOSCA (Russia) Nella foto Wagner Love, 27 anni, 1 gol in Champions BASILEA (Svizzera) Nella foto Alexandar Frei, 32 anni, 4 gol in questa edizione di Champions LIONE (Francia) Nella foto Lisandro Lopez, 28 anni, 0 gol in questa edizione di Champions BAYER LEVERKUSEN (Germania) Nella foto Andr Schrrle, 21 anni, 1 gol in Champions MARSIGLIA (Francia) Nella foto Andr Ayew, 21 anni, 3 gol in questa edizione di Champions ZENIT (Russia) Nella foto Danny, 28 anni, 1 gol in questa edizione di Champions MILAN (Italia) Nella foto Zlatan Ibrahimovic, 30 anni, 4 gol in questa edizione di Champions

NESSUNO COME LITALIA AVANTI IN 3 (OTTAVA VOLTA DI FILA)


Si parla tanto di crisi del nostro calcio, per per lottava volta consecutiva lItalia, con la qualificazione del Napoli che segue quelle di Inter e Milan, piazza tre squadre agli ottavi di finale della Champions League. Dal 2004-05 lInter la squadra che ha sempre superato i gironi eliminatori della manifestazione, il Milan ha fallito lobiettivo soltanto nel 2008-09. Quattro le qualificazioni della Roma e della Juventus, Nel 2009-10 ci arrivata la Fiorentina. Ora c anche il Napoli.

EURODELIRIO
3

VILLARREAL

NAPOLI

0
(4-4-2) Diego Lopez; Angel, Zapata (dal 31 Gonzalo), Musacchio, Oriol; De Guzman, Bruno, Senna (dal 28 Joselu), Perez; Nilmar (dal 19 s.t. Camunas), Ruben. PANCHINA Cesar, Mario, Marchena, Gullon. ALLENATORE Garrido. ESPULSI nessuno. AMMONITI De Guzman, Zapata, Perez e Angel per gioco scorretto.

2
(3-4-2-1) De Sanctis; Campagnaro, P.Cannavaro, Aronica; Maggio, Inler, Gargano, Zuniga (dal 47 s.t. Grava); Hamsik (dal 33 s.t. Dzemaili), Lavezzi; Cavani (dal 37 s.t. Pandev). PANCHINA Rosati, Fernandez, Dossena, Santana. ALLENATORE Mazzarri. ESPULSI Mazzarri al 9 s.t. per c.n.r. AMMONITI Campagnaro per gioco scorretto.

GIUDIZIO 77 PRIMO TEMPO 0-0 MARCATORI Inler al 20, Hamsik al 32 s.t. ARBITRO Moen (Norvegia) GUARDALINEE Haglund e Andas NOTE spettatori 15 mila. Angoli: 5-14. In fuorigioco: 2-3. Recuperi: primo tempo 1, secondo tempo 5. POSSESSO PALLA CONTRASTI VINTI

VILLARREAL 51,7% TIRI IN PORTA

NAPOLI 48,3%

VILLARREAL 46,46% NAPOLI 53,54% TIRI FUORI

III
VILLARREAL 3

IIII II
NAPOLI 4 VILLARREAL 2

IIII
NAPOLI 4

MOMENTI CHIAVE PRIMO TEMPO 5 Lavezzi taglia larea con un passaggio per Zuniga: occasione super, gol sciupato. 6 Risposta immediata di Ruben: sinistro dal limite sul palo esterno. 40 Hamsik tira da venti metri, palla larga

SECONDO TEMPO c GOL! 20 Potente sinistro da fuori di Inler che gela Diego Lopez.

c GOL! 32 Corner di Lavezzi bucato da


mezza difesa, Hamsik appoggia in rete. 48 Superparata di De Sanctis su bolide di Joselu.

e poi di doverano rimasti i difensori del Villarreal, in un improvvido tentativo di fuorigioco; allora Zuniga si mette le mani nei capelli, pregando in cuor suo di non dover rimpiangere al 90 il treno malamente perduto. Forse il Napoli pensa che unoccasione simile segnali un match in discesa, forse viceversa lo interpreta come un annuncio di malasorte; sia come sia, il processo di riscaldamento in corso sinterrompe

La festa inizia nel secondo tempo 1. Il Napoli sblocca il risultato


dopo 20 minuti nella ripresa: ci pensa Inler con una botta da fuori area 2. Il gol della sicurezza lo mette a segno Hamsik al 31 grazie a un tocco sotto misura dopo un angolo 2. La festa dei giocatori del Napoli: qualificazione centrata

di botto, il centrocampo arretra il baricentro senza che gli attaccanti rinculino di conseguenza cosa che spacca la squadra e il palo esterno di Ruben nellazione successiva finisce di spaventare un Napoli troppo preoccupato.
La tensione Il Villarreal gioca

con la giusta dignit diciamo a un livello che n il Napoli n il Manchester City possano contestare con un 4-4-2 leg-

germente sporcato dagli arretramenti di Bruno e una buona presenza in pressing sulla ripartenza dellazione italiana. Niente di pi. Non certo un calcio da scienziati, ma davanti a un rivale cui tremano le gambe basta per non correre rischi. Tatticamente il Napoli il solito, con i tre difensori a flottare su Ruben e Nilmar ma i due terzini troppo spesso sulla stessa linea, a comporre un dispositivo a cinque non

motivato dalla scarsit delle truppe spagnole. Gli errori negli stop e nei passaggi laterali pi banali dimostrano che latteggiamento ultraprudente non un ordine di scuderia, ma una fragilit psicologica; al dunque il Napoli ha paura di vincere, e lincessante incoraggiamento dei quattromila insieme un gesto damore e una richiesta di sveglia. Attorno a met tempo Hamsik prova a prendere in mano la situazione, accesa sin l soltanto da qualche sprazzo di Lavezzi, ma il timing degli inneschi per Cavani non mai quello che ci vorrebbe. Quando il Napoli sta bene il suo gioco negli spazi vive momenti-Matrix, i meccanismi sono cos oliati da dare la sensazione di un tempo rallentato come nel cult-movie; qui, viceversa, gli sbagli sono cos marchiani da suggerire un tempo accelerato, nel quale risulta impossibile qualsiasi precisione. E quando il tabellone dello stadio informa che David Silva a Manchester ha portato il City in vantaggio, il tempo diventa improvvisamente un nemico. I gol C pi voglia che tattica nella superiore aggressivit con la quale il Napoli esce dallintervallo, e infatti a qualche situazione pi promettente nellarea spagnola corrispondono almeno due chance per il Villarreal: De Guzman scivola sulla prima, Aronica recupera Nilmar sulla seconda. Il gol di Inler unestemporanea prodezza, e a esser sinceri arriva nella fase in cui il match pi in bilico, potrebbe pendere dalluna come dallaltra parte. Ma era il grupo de la muerte, mica si poteva pretendere un finale alla camomilla: il tocco di Hamsik chiude i giochi e accende i cori, limpresa fatta e siamo tutti nnammurati.
RIPRODUZIONE RISERVATA

la Moviola
DI FRANCESCO CENITI

Aronica colpito Prova televisiva per Gonzalo


Non perfetta la prova del giovane Norvegese Oddvar Moen, 32 anni, specie nel finale quando non riesce a controllare una gara gi decisa: ci sar la prova tv per Gonzalo che nel recupero ha rifilato un pugno al volto di Aronica. Gesto non visto da arbitro e giudice di porta. Nel primo tempo subito giallo a De Guzman per unentrata dura su Inler. Al 14 fermato Ruben, smarcato in area, per un millimetrico fuorigioco. Al 22 Lavezzi lanciato in campo aperto, Zapata lo butta gi: ammonito, troppo distanti porta e pallone per considerarla chiara occasione da gol. Al 32 gol annullato agli spagnoli: giusto, Ruben in fuorigioco. Al 38 fallo da dietro di Perez su Maggio: giallo. Nella ripresa De Guzman si presenta davanti a De Sanctis e poi cade sulla chiusura di Campagnaro: chiesto il rigore, ma fa bene larbitro a far continuare. All8 espulso Mazzarri che spinge Nilmar: per il tecnico ritardava il recupero del pallone dopo un fallo laterale. Nel finale saltano i nervi: Aronica usa il gomito per proteggersi da Angel, larbitro concede la punizione al Napoli e ammonisce lo spagnolo per una carezza data ad Aronica. Giallo anche a Campagnaro: spinto Angel. Passano 2 e arriva la vendetta su Aronica: ci pensa Gonzalo, la fa franca in campo. Sar punito dallUefa.

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 8 DICEMBRE 2011

GIOVED 8 DICEMBRE 2011

LA GAZZETTA DELLO SPORT

CHAMPIONS GRUPPO A
CITTA IMPAZZITA CORTEI, FUOCHI DI ARTIFICIO ED E GIA PRONTO IL TERNO: 20 FESTA, 55 MUSICA, 90 PAURA

E Maradona ha esultato davanti alla tv


GIANLUCA MONTI NAPOLI

IL MADRIGAL AZZURRO E LA FESTA A NAPOLI


1

Anche a Dubai hanno esultato per la vittoria del Napoli. Non lo ha fatto, logicamente, lo sceicco Mansour, bens Diego Armando Maradona: Non c bisogno che io lo avverta del risultato, lui sa gi tutto rivela Salvatore Bagni -. Diego ha visto la partita in tv, non voleva perdersela. Ha fatto festa il Pibe e Napoli ha gioito, proprio come accadeva ai suoi tempi. Cos, una citt intera si data appuntamento nella notte a Capodichino. Intorno alle 3.00, infatti, la squadra rientrata dalla Spagna e allaereoporto ha trovato una folla oceanica di tifosi, pronti ad accogliere gli eroi del Madrigal. La festa cominciata alle 22.37, quando il fischio finale ha sancito la qualificazione agli ottavi. Immediatamente, sono partiti i fuochi

dartificio che hanno fatto da cornice a una notte di passione. In tanti, infatti, si sono riversati in strada per festeggiare, con caroselli che non si vedevano a Napoli dal giorno del ritorno degli azzurri in Serie A nel 2007. Esattamente come allora, c stato chi ha fatto un tuffo nella fontana di Piazza Trieste e Trento, da sempre lepicentro dei festeggiamenti.
Sofferenza e scaramanzia Per i tifosi napoletani sono stati 60 di sofferenza, poi le reti di Inler ed Hamsik hanno fatto esplodere la citt. Curiosit finale: ieri in tutti i quartieri di Napoli, da Forcella al Vomero, nelle ricevitorie del Lotto il terno pi gettonato era il seguente: 20-55-90. Il 20 la festa, quella annunciata, il 55 la musica... ovviamente della Champions, e il 90 la paura che bisognava scacciar via. E andata proprio cos.
RIPRODUZIONE RISERVATA

1 I tifosi in trasferta fanno festa 2 Si pensa gi al prossimo viaggio 3 Il bagno nella fontana in piazza Trieste e Trento a Napoli IMAGE-ANSA

I Protagonisti INLER&HAMSIK

un centrocampista-attaccante da 5 stagioni in azzurro e simbolo della rinascita del Napoli.


Tiro mancino Eroi della notte pi intensa di sempre. Registi del kolossal Napoli in Champions. Protagonisti scelti dal destino per lanciare messaggi positivi alla gente. Lui, Inler, al suo primo gol in maglia azzurra, aveva segnato col sinistro e con la maglia dellUdinese la rete con cui la scorsa stagione in campionato aveva piegato proprio il Napoli, quella che sarebbe la sua futura squadra, frenandone la corsa verso lo scudetto. In quelloccasione non esult, facendo intuire quale sarebbe stata la destinazione del prossimo domani. E il colpo di ieri al Madrigal stato una sorta di risarcimento con gli interessi ai tifosi napoletani quel giorno neri di rabbia. E stato bello segnare proprio nella serata pi importante - dice - e dedico la rete a tutti i tifosi del Napoli che hanno saputo aspettar-

Colpo a orologeria Il botto arriva nella notte giusta


Lo svizzero, costato 16 milioni, non aveva ancora fatto gol: Lo dedico ai tifosi che hanno saputo aspettarmi E Hamsik Ora dobbiamo recuperare in campionato
DAL NOSTRO INVIATO

ALESSIO DURSO VILA-REAL

Sei lettere che uniscono, divertono, regalano emozioni indimenticabili: Napoli, e tanto basta. Sei lettere scandite e urlate fino a notte fonda per le strade di Villarreal dai 3mila tifosi azzurri, ebbri di felicit, venuti fin qui con ogni mezzo. Vince lorgoglio di sentirsi napoletani, lorgoglio di rappresentare lItalia che trionfa allestero, lorgoglio degli italiani tema centrale delle parole del presidente Aurelio De Laurentiis indirizzate prima del match a Roberto Mancini, tecnico del Manchester City, a proposito di quei sospetti sui premi a vincere promessi (chiss come e quando), dallo sceicco Mansour a quelli del Villarreal.
Firme Sono gol dautore, quelli di Inler e Hamsik. Gol per la storia. Sul pallone che rotola al Madrigal il mediano e lesterno marchiano a fuoco il loro nome. E spalancano con tutti i compagni la porta degli ottavi in Spagna, lass dove lItalia piazza da 3 squadre (unica nazione con tre rappresentanti), qui dove nessun club di casa nostra aveva mai vinto. Ci voleva una scintilla per accendere il fuoco della passione, per spazzare via il nervosismo. E il destino ha scelto prima un gregario, mediano di mille battaglie, e

Lo slovacco ha segnato al Villarreal per la terza volta in dieci mesi


mi. E servita a sbloccarci dopo un primo tempo difficile
Castiga-Villarreal Il Napoli ha speso 16 milioni per lui, Gokhan il Leone. E 16 milioni li rifiuta, il club di De Laurentiis, quando le big dEuropa puntano ad Hamsik, lo slovacco giustiziere del Villarreal. Il tocco vincente del 2-0 ha affondato il Sottomarino. Il 3 gol agli spagnoli (anche questo ispirato come gli altri da Lavezzi) segue quelli del 24 febbraio di questanno in Europa League (2-1 per gli spagnoli, segna lo 0-1) e del 27 settembre scorso nel 2-0 dellandata al San Paolo. E che bello alla fine sentire dire allo slovacco, al culmine dellentusiasmo, quant bello essere napoletani: Abbiamo scritto la storia, qui come al San Paolo davanti a tanti tifosi meravigliosi. De Laurentiis un grande. Abbiamo giocato con cuore e rabbia, il gol di Inler ci ha sbloccati, al Manchester non abbiamo proprio pensato.... E ora il campionato Abbiamo perso troppi punti, messa al sicuro la qualificazione in Champions, tempo di recuperarli

Labbraccio tra Hamsik, 24 anni, e Inler, 27. Sono loro i gol qualificazione AP

RIPRODUZIONE RISERVATA

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 8 DICEMBRE 2011

CHAMPIONS GRUPPO A

Euforia De Laurentiis Dedicato alla citt


Il presidente: Sembrava di giocare al San Paolo Mazzarri espulso non parla. Bigon: Che sofferenza
DAL NOSTRO INVIATO

MIMMO MALFITANO VILA-REAL (Spagna)

Non stato un Napoli spumeggiante, non stato il migliore di questa prima parte della stagione. Ma a chi importa? Chi se ne ricorder? Qui a Vila-Real stata compiuta unimpresa. E stata scritta una pagina importante di storia. E nessuno si ricorder, domani o fra centanni, che a sbloccare il risultato sia stato quello che fin l, fino allappuntamento con la storia, era stato il peggiore in campo, Inler, che infatti stava per essere sostituito. Ma cos il calcio, queste sono le bizzarre traiettorie che un pallone capace di disegnare.
Niente festa Non se l potuto godere il gol qualificazione, Walter Mazzarri. E tutto per demerito suo, perch quando si alzato dalla panchina (8 secondo tempo) e ha spinto Nilmar che stava ritardando la ripresa del gioco, lespulsione se l meritata tutta. In quel momento, ha smascherato se stesso, evidenziando una tensione a mille. Comprensibile, certo, ma non tollerabile. Quel gesto gli costato lallontanamento dal campo anzitempo. E il provvedimento dellarbitro Moen gli ha impedito di partecipare alla festa sul campo. Alla quale

Napoli ha voluto rispondere agli attacchi di Roberto Mancini, a proposito del premio a vincere che lo sceicco Mansur, proprietario del Manchester City, avrebbe promesso al Villarreal: Quando qualcosa mi arriva allorecchio, butto un sasso nello stagno per provocare. C cascato Mancini e non il proprietario del City. Mancini ha accusato gli italiani di essere italiani, forse lui andando allestero si dimenticato lorgoglio di essere italiano, ha detto Aurelio De Laurentiis chiudendo qui la polemica. Negli spogliatoi la grande festa col presidente al centro dei festeggiamenti: Per affetto, i miei ragazzi mi hanno alzato per aria e mi hanno bagnato. Siamo stati fortunati ad incontrare squadre cos blasonate. Cos abbiamo davvero capito il vero valore di questo Napoli, una squadra che reagisce sempre con grande carattere. Ma deve imparare a dosare bene le forze sia in campionato sia in Champions. Il passaggio del turno lo dedico ai napoletani che ci accompagnano con grande calore. Altro che Madrigal: m sembrato di essere al San Paolo!.
Preoccupazione Nel primo tempo mi sono preoccupato, perch i giocatori hanno sentito troppo la tensione ed il Villarreal stato molto aggressivo. Eravamo un po imbambolati, contratti. Ero seccato per il nostro atteggiamento e, ripeto, preoccupato. Invece, nella ripresa, siamo venuti fuori alla grande. Questo dovr essere un punto di partenza per noi. Sono contento che tre squadre italiane hanno superato la prima fase, questo rafforza il nostro calcio che era dato invece per sepolto a livello internazionale. Auguriamoci un sorteggio benefico, ha concluso De Laurentiis.
RIPRODUZIONE RISERVATA

I NUMERI

4
6

IL POCHO IN FESTA

le squadre italiane che si sono qualificate per gli ottavi di Champions (dal 1992-93). Il Napoli si aggiunge a Inter, Milan, Juventus, Roma e Fiorentina

Lavezzi: Napoli, un bel salto di qualit


DAL NOSTRO INVIATO

VILA-REAL

gol segnato da Inler con la maglia del Napoli in Champions League; aveva gi segnato in Europa League due reti con lUdinese, al Borussia Dortmund e al Werder

lui avrebbe avuto pi diritto di tutti quanti gli altri, essendo il vero protagonista di questo momento storico. Nel dopo partita, poi, la decisione di non parlare. In sala stampa arrivato Riccardo Bigon che ha comunicato il pensiero dellallenatore: C grande entusiasmo, ma il mister stanco e preferisce non parlare. Io, a differenza di Mazzarri, non esulto mai:

non lho fatto neanche al gol, perch stavamo per sostituire proprio Inler con Pandev e, logicamente, Gokhan proprio in quel momento ha sbloccato il risultato. Sapevamo che la partita sarebbe stata difficile, abbiamo stentato ad entrare nel vivo del gioco, ha spiegato il direttore sportivo napoletano.
De Laurentiis Il presidente del

Walter Mazzarri, 50 anni, spinge via lattaccante del Villarreal Nilmar, che perde tempo per una rimessa, e viene espulso dallarbitro AFP

le partite consecutive in trasferta senza successi in Europa per la squadra di Mazzarri prima del successo di ieri sera. Lultima vittoria contro lElfsborg il 26 agosto 2010

Che notte! Anche senza entusiasmare Ezequiel Lavezzi stato tra i protagonisti della qualificazione agli ottavi di Champions. Una prestazione di grande quantit, con qualche spunto di buona levatura, ma ancora una volta ha preferito essere altruista, mettendosi a disposizione dei compagni. Non abbiamo mai avuto paura di non farcela. Non era importante segnare per me, ma passare il turno. Ed ora sono un ragazzo felice. un successo molto importante per Napoli. In questa Champions abbiamo fatto un salto di qualit come squadra, in questi giorni ci davano tutti per spacciati ed invece abbiamo dimostrato che meritavamo di passare il turno. Siamo una squadra tosta, ha detto il Pocho che passato ad analizzare laspetto tecnico. Nel primo tempo non abbiamo avuto la giusta personalit, ma non ci siamo scomposti e cos nellintervallo abbiamo parlato e ci siamo detti che non avremmo potuto sprecare quanto di buono avevamo fatto, fino a quel momento. Loro nella ripresa erano pi stanchi, non riuscivamo pi a fare pressing e noi, invece, siamo cresciuti ed abbiamo conquistato i tre punti che ci servivano per continuare questa splendida avventura.
mi.mal.
RIPRODUZIONE RISERVATA

le Pagelle

DI NICOLA CECERE

VILLARREAL NILMAR FLOP

NAPOLI DE SANCTIS DECISIVO

6
Lallenatore Garrido
Difficile motivare una squadra passata in breve dalla Champions alla zona retrocessione in campionato. Schiera la miglior formazione possibile con un occhio alla Liga.

h 6 Bruno Soriano Il migliore


Latteggiamento del Villarreal quello che ci si attendeva: nessuna particolare carica agonistica. Lui quindi tocchetta con ordine in mezzo al campo e copre la linea arretrata.

Uno sparring partner che si arrabbia soltanto nel recupero

6,5
Dieci per la qualificazione Ultimo atto condizionato dalla tensione

6
Lallenatore Mazzarri
Merita un voto altissimo per limpresa. Peccato che rovini lultimo atto con un raptus da campi di provincia (spinta a Nilmar) che priva di una guida la squadra nel momento clou.

h 7 Hamsik Il migliore
In quel primo tempo pi grigio della insolita divisa di Coppa, lunico che cerca di tenere su una squadra incapace di manovrare. Nella ripresa al posto giusto per chiudere.

5,5
Diego Lopez
Rimane di sasso sul tiro di Inler da fuori area, poi si riscatta parzialmente volando sullunico tentativo del Pocho, dopo una mischia.

5
Angel
Parecchie amnesie, specialmente a difesa schierata, sui corner. Ha la fortuna di imbattersi in un Lavezzi poco ispirato e concreto.

6
Zapata
Fa il suo, agevolato dalla serata di scarsa ispirazione in cui precipita progressiva mente Cavani, mai pericoloso centralmente. (Gonzalo 4)

5,5
Musacchio
Anche lui poco sollecitato in quel primo tempo in cui il Napoli non riusciva a rendersi pericoloso. Precipita come gli altri in catalessi in occasione del 2 0 di Hamsik.

5
Oriol
Come tanti compagni disputa un primo tempo dignitoso e dalla sua parte il Napoli non passa. Cala visibilmente nella ripresa.

5
De Guzman
Comincia con buona lena, anche pericoloso. Finisce per rapidamente per adagiarsi sullandamento lento generale.

7
De Sanctis
Attento e reattivo su un retropassaggio da brividi di Campagnaro. Vola sul tiro di Perez (sullo 0 0), prodigioso al 91 su Joselu.

6
Campagnaro
Stava per combinare la frittata al 39 con un illogico retropassag gio. Per non fa mai mancare i suoi muscoli in copertura.

6,5
Cannavaro
Concede niente a Nilmar, lo impegna di pi inizialmente il vivace Marco Ruben ma lui fa scattare la trappola del fuorigioco.

7
Aronica
Altro argine, particolarmen te apprezzato un recupero su De Guzman che filava in porta (0 0). Subisce un fallaccio da Gonzalo nel recupero.

6
Maggio
Meno ispirato del solito nelle sue scorribande offensive. Nel primo tempo paga il peso della tensione. Va meglio dopo.

6,5
Inler
Il voto per quel sinistro vincente che fa esplodere tutta Napoli. E meno male: sino a quel momento aveva sbagliato proprio tutto!

5,5
Senna
Si limita alla normale amministrazio ne, senza dannarsi lanima in previsione del delicato scontro salvezza con la Real Sociedad.

5,5
Perez
Suo lunico tiro in porta del primo tempo, un sinistro ben indirizzato respinto dal portiere. Poi sparisce, giusto il cambio.

4
Nilmar
Desaparecido. Sembra uno sceso in campo giusto per fare un po di fiato. Del resto rimasto fuori a lungo finora per gli infortuni.

5,5
Ruben
Venti minuti frizzanti: un palo e un gol giustamente annullato per fuorigioco. Ma poi viene imbrigliato dai centrali azzurri.

5
Camunas
Rileva Nilmar a met ripresa, un minuto prima del gol rompighiaccio di Inler che d un altro senso alla sfida. Non si vede mai.

6
Joselu
Un gran tiro nei minuti di recupero che obbliga De Sanctis a una vera e propria prodezza. Un giovane interessante.

6
Gargano
Qualche pallone recuperato, rigore tattico, niente di rilevante sul piano dellimpostazio ne. Per non soffre il temuto Marcos Senna.

5,5
Zuniga
Nel giudizio pesa liniziale errore di mira (era a tre passi dalla porta) che complica le cose. Di positivo c la fase difensiva. (Grava s.v.)

6,5
Lavezzi
L'assist iniziale a Zuniga, il corner del 2 0, un tiro in acrobazia respinto dal portiere: sono i picchi di una prestazione meno concreta del solito. Ma come sempre volitiva.

5
Cavani
Assente. Forse avverte pi di tutti il momento topico, fatto sta che corre a vuoto, non tira mai n si fa vedere per gli appoggi.

6
Dzemaili
D il cambio allo slovacco non appena il risultato in cassaforte. Il Napoli ha il compito di congelare la situazione, lui aiuta.

s.v.
Pandev
D il cambio a Cavani, spremuto dalle molte rincorse a vuoto. La partita si surriscalda proprio nel finale, e lui non ha modo di mettersi in evidenza.

TERNA ARBITRALE: MOEN 6 Tiene in pugno una sfida che si accende nel finale. E qui gli sfugge la bruttissima entrata di Gonzalo su Aronica: speriamo nella tv. Haglund 6; Andas 6

GIOVED 8 DICEMBRE 2011

LA GAZZETTA DELLO SPORT

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 8 DICEMBRE 2011

CHAMPIONS GRUPPO A E GRUPPO C

City e United, sparisce


Vittoria inutile La Champions tab per Mancini
Due gol al Bayern danno solo lillusione al City Complimenti Napoli, voglio lEuropa League
MANCHESTER CITY BAYERN
GIUDIZIO 777 PRIMO TEMPO 1-0 MARCATORI Silva (MC) al 37 p.t.; Y. Tour (MC) al 7 s.t. MANCHESTER CITY (4-2-3-1) Hart 6,5; Savic 6,5, Kompany 6,5, Lescott 6, Clichy 6; Y.Tour 7 (35 s.t. Balotelli sv), Barry 6,5; Silva 7 (38 s.t. Milner sv), Aguero 7, Nasri 7; Dzeko 6 (31 s.t. De Jong sv). PAN. Pantilimon, Zabaleta, K.Tour, Johnson. ALL. Mancini 6.5. BAYERN (4-2-3-1) Butt 6; Rafinha 5,5, Boateng 6,5, Badstuber 5,5, Contento 5,5; Timoshchuk 6, Gustavo 5,5; Alaba 5, Pranjic 5, Olic 5; Petersen 5 (36 s.t. Usami sv). PAN. Neuer, Van Buyten, Lahm, Muller, Ribery, Gomez. ALL. Heynckes 5. ARBITRO Lannoy (Francia) 6. AMMONITI Olic (B) e Gustavo (B) gioco scorretto. NOTE spettatori 46.002. Tiri porta:
8-3. Tiri fuori: 8-4. Angoli: 5-2. In fuorigioco: 1-0. Recuperi: 1 p.t.; 2 s.t.

Roberto Mancini (primo a sinistra) assieme ai suoi collaboratori: un momento difficile per il tecnico del City AP

2 0

DAL NOSTRO INVIATO

STEFANO BOLDRINI MANCHESTER (Inghilterra)

girone della morte ha fatto la vittima illustre. Il City.


Intruso Il City era la mina vagan-

gno e furore.
Lillusione Il City conquista la

La luna blu diventa nera alle 21.05 ora inglese, le 22.05 italiane, quando arriva la notizia che il Napoli, in Spagna, ha trovato il gol contro il Villarreal. I tifosi tedeschi cominciano a cantare al ritmo degli Sturmtruppen Napoli, Napoli e quelli del City non hanno neppure la forza di replicare, a parte qualche fischio scontato. Lavventura in Champions finisce qui, ma almeno la squadra di Mancini esce dal torneo a testa alta. Ha battuto il Bayern, ha conquistato 10 punti, alla prima partecipazione nel torneo europeo pi importante dopo 43 anni non era facile, probabilmente, ottenere di pi. Il

te del torneo e ha ragione Mancini a raccontare che proprio per questo c accanimento morale nei confronti della squadra, con la storia del fair play finanziario. La verit che le superpotenze del calcio continentale faticano ad accettare presunti candidati al club dei grandi. Meglio dividere la torta in pochi. Il Bayern di Rummenigge non fa una bella figura, nella circostanza. Dopo aver suonato la grancassa e dichiarato andremo a Manchester per ottenere un buon risultato, Heynckes schiera diverse seconde linee. Ci sta che i tedeschi, qualificati, amministrino le energie, ma non cera alcun motivo per garantire impe-

met campo tedesca al primo secondo. In attacco c Dzeko, che ha vinto il ballottaggio con Balotelli, mentre lesterno basso, a destra, Savic. Due squadre a specchio, nel modulo. Ma su questioni come impegno, voglia e carattere, si viaggia su mondi diversi. Larbitro Lannoy annulla la rete di Lescott per carica al portiere. Il City sinnervosisce. Ma al 37 gli inglesi passano, dopo una bellissima azione avviata dal duo Savic-Barry: velo di Dzeko e sinistro di Silva. Dal 39 al 44, il City sfiora il 2-0 tre volte: il Bayern di burro.
La delusione Si riparte e Yaya Tour concretizza unazione nata dal suo piede e nobilitata

dal triangolo con Dzeko. Il City ci crede. Dalla Spagna non arrivano cattive notizie. Il popolo del City scalda la fredda notte di Manchester. Ma poi da Vila-real c lannuncio che il Napoli ha segnato: una frustata in faccia. Poi scocca il 2-0 del Napoli: sogni addio. C uno spicchio di gara anche per Balotelli. I tifosi inglesi applaudono la squadra. Si consolano con la notizia che anche laltra met di Manchester fuori dalla Champions. Le due formazioni in lotta per la Premier, retrocedono nellEuropa povera. Balotelli ha altro per la testa. Esce con la faccia dura. Si aspettava forse di giocare. Ma ormai andata. Mancini non fa drammi: Lanno prossimo andr meglio. Complimenti al Napoli. Ora cercheremo di vincere l'Europa League.
RIPRODUZIONE RISERVATA

SENZA PACE

Balotelli e lauto mai sequestrata Solo bugie


(Bold) Secondo il Sun, Balotelli sarebbe stato fermato dalla polizia per eccesso di velocit e nel controllo dei documenti sarebbero state rilevate alcune irregolarit nellimmatricolazione dellauto. A quel punto, sarebbe scattato il sequestro della Maserati. Bugie, chiarite dalla polizia: solo controllo di routine, auto nuova ma ok dopo la verifica alla motorizzazione. Mario stato lapidario: Le solite bugie.

GIOVED 8 DICEMBRE 2011

LA GAZZETTA DELLO SPORT

Manchester

Il Basilea centra limpresa: nella foto il secondo gol siglato da A. Frei. Il Manchester di Ferguson fuori REUTERS

Incubo Ferguson Va fuori dopo tre finali su 4


Sorpresa Basilea: vince e passa agli ottavi Sir Alex a casa: in 17 anni solo la terza volta
BASILEA MANCHESTER UTD
GIUDIZIO 777 PRIMO TEMPO 1-0 MARCATORI Streller (B) al 9 p.t.; A. Frei (B) al 39 s.t., Jones (MU) al 44 s.t. BASILEA (4-4-2) Sommer 6,5; Steinhofer 6, Abraham 6, Dragovic 6.5, Jo Park 6,5; Shaqiri 7 (46 s.t. Stocker s.v.), Cabral 6,5, Granit Xhaka 7 (37 s.t. Chipperfield s.v.), F. Frei 6; Streller 6,5, A. Frei 7 (43 s.t. Kusunga s.v.). PANCH. Colomba, Kovac, Zoua, K.R. Park. ALL. Vogel 7. MANCHESTER UNITED (4-2-3-1) De Gea 6; Smalling 6, Vidic 5, Ferdinand 6, Evra 6; Phil Jones 5, Giggs 5,5; Nani 7, Ji-Sung Park 5,5 (36 s.t. Macheda s.v.), Young 5,5 (19 s.t. Welbeck 5); Rooney 5,5.PANCH. Lindegaard, Evans, Fletcher, Gibson, Valencia. ALL. Ferguson 5,5. ARBITRO Kujpers (Ola) 6,5. AMMONITI Xhaka, F. Frei (B), Young, Evra (M) per gioco scorretto.
NOTE spett. 38 mila. Angoli 3-7. Tiri in porta 5-7. Tiri fuori 6-5. In fuorigioco 0-3 . Rec.: 3 e 3.

2 1

terza volta che succede. Ma mai con una squadra cos forte. I tanti e pesanti infortuni (ieri 5 fuori) non possono essere un alibi e il vecchio Ferguson non ci si aggrappato. Semplicemente, anche lui si illuso fino alla fine che la sua squadra sarebbe passata. Persino nellintervallo, sotto di un gol, in tv diceva: Dobbiamo continuare a cercare il possesso palla ed essere pazienti. Stiamo giocando benissimo e Nani ha fatto cose fantastiche. Beh, non era vero. Il Manchester giocava solo benino, senza grinta e ritmo inglese, con un titic e titoc sterile, pensando che prima o poi, per giustizia divina, avrebbe fatto un gol e tanti saluti al sogno svizzero. Nani ha fatto cose da Nani, s. Gli altri per non lo seguivano, a partire da Rooney che ha persino ciccato una palla a mezzo metro dalla porta.
Viva Kosovo Il Basilea invece aveva le idee chiare, nella strategia e nellumilt di sapere ci che poteva e non poteva fare. Con un 4-4-2 ordinato ha cercato da subito di smorzare il ritmo, non lasciare spazi ai diavoli rossi e di cercare il colpaccio innescando quel piccolo fuoriclasse di nome Shaquiri, 20 anni, kosovaro naturalizzato svizzero. E lui non s fatto pregare quando ha raccolto una respinta del-

la difesa e ha tirato una sassata di cross che De Gea ha deviato appena. La palla finita a Streller che in mezza rovesciata ha dato via al sogno. E qui il Manchester ha mica cambiato ritmo: ha avuto pi agio solo perch il Basilea s tirato indietro di qualche metro. Ma, Nani, a parte, non cera velocit e determinazione. I red devils non sono mai apparsi padroni del campo, anche perch con Giggs e Jones davanti alla difesa, a centrocampo facevano fatica. L il padrone era Granit Xhaka, 19 anni, altro kosovaro naturalizzato da prendere subito, forse pi del super corteggiato Shaquiri.
Sfortuna rossa Poi, si sa, se le cose devono andar male, vanno peggio. La sfida sembrata stregata quando Rooney ha sfiorato langolino e Steinhofer con un gran tiro ha colpito la traversa: della sua porta. Ma stato tutto l. Nemmeno lo sbarco di Welbeck ha cambiato le cose. Poi Frey, su lancio del solito Shaqiri, di testa ha fissato il sogno: Basilea agli ottavi. Con merito, se porti via 4 punti su 6 al grande ManUn. Che solo quando ha subito il 2-0 ha capito davvero di essere fuori e si scatenato trovando traversa di Macheda e gol di Jones. Troppo tardi, diavoli rammolliti.
RIPRODUZIONE RISERVATA

DAL NOSTRO INVIATO

FABIO BIANCHI BASILEA (Svizzera)

Come ha fatto a ridursi cos? Prima lentamente, e poi di colpo. Un po inconsapevole, un po incredulo. Un punto perso di qui, un punto perso di l, fino il tracollo finale a Basilea: Manchester United fuori dalla Champions. Nella storia della manifestazione (17 anni), e dunque nellera Ferguson, la

LALTRA PARTITA DEL GRUPPO C

Lampo di Cardozo E il Benfica primo


MANUEL MARTINS DE S LISBONA (Por)

BENFICA-OTELUL GALATI 1-0 MARCATORE Cardozo al 7' p.t. BENFICA (4-2-3-1) Artur 6; Ruben Amorim 5,5, Jardel 6, Garay 6, Emerson 6; Witsel 6, Javi Garcia 5,5; Gaitan 6, Aimar 6 (25' s.t. Rodrigo s.v.), Bruno Cesar 5 (11' s.t. Nolito 5); Cardozo 5,5 (32' s.t. Saviola s.v.). All. Jorge Jesus 5,5. OTELUL GALATI (4-3-2-1) Grahovac 6; Rapa 6, Benga 6, Perendija 6, Ilie 5 (dal 20' p.t. Ljubinkovic 6); Neagu 5,5 (dal 25' s.t. Pena s.v.), Filip 6, Giurgiu 6 Antal 6,5 (dal 35' s.t. Frunza s.v.); Iorga 6; Paraschiv 5,5. ALL.Munteanu 6. ARBITRO Grafe (Germania) 7. NOTE Spett. 30 mila circa. Amm. Cardozo (B), Ljubinkovic (OG), Giurgiu (OG).
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il Benfica era gi qualificato, ma non gli bastava. Voleva essere primo nel gruppo C e quindi doveva battere i romeni dell'Otelul, che finora avevano subto cinque sconfitte in altrettante gare. Ci riuscito an-

che sfruttando il gol arrivato dopo pochi minuti: al 7' Gaitan, innescato da un filtrante di Aimar, sulla fascia destra vola fino alla linea di fondo e dopo una magia con un rasoterra serve Cardozo che a cinque metri dal palo piu lontano della porta insacca. I padroni di casa rallentano ma alla fine vincono la sfida.

10

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 8 DICEMBRE 2011

CHAMPIONS GRUPPO B
ilCommento
DI ALESSANDRO DE CAL

I NUMERI

4
5

INTER CSKA
GIUDIZIO 77 PRIMO TEMPO 0-0

1 2

MARCATORI Doumbia (C) al 5, Cambiasso (I) al 6, V. Berezutski (C) al 42 s.t. INTER (4-4-1-1) Castellazzi; Nagatomo, Ranocchia, Samuel, Chivu (Caldirola dal 1 s.t.); Faraoni, Zanetti, Cambiasso, Obi (Alvarez dal 25 s.t.); Coutinho (Zarate dal 1s.t.); Milito. PANCHINA Orlandoni, Crisetig, Thiago Motta, Pazzini. ALLENATORE Ranieri. ESPULSI nessuno. AMMONITI Caldirola per comportamento non regolamentare. CSKA MOSCA (4-1-3-2) Gabulov; Nababkin, V. Berezutski, Ignashevich, A. Berezutski; Semberas (Aldonin dal 32 s.t.); Oliseh (Cauna dal 32 s.t.), Mamaev, Dzagoev; Doumbia (Schennikov dal 47 s.t.), Vagner Love. PANCHINA Chepchugov, Vasin, Rahimic, Fedotov. ALLENATORE Slutski. ESPULSI nessuno. AMMONITI Semberas, Mamaev e Nababkin per gioco scorretto. ARBITRO Borbaln (Spagna).
NOTE Spettatori 23.295 per un incasso totale di 419.170,27 euro: 13.241 paganti, per un incasso di euro 213.286,40; abbonati 10.054 per una quota di euro 205.883,87. Tiri in porta 8-5. Tiri fuori 5-8. Angoli 6-8. In fuorigioco 3-5. Recuperi p.t. 1; s.t. 3.

IL RISVEGLIO DEL CALCIO MADE IN ITALY


Limpresa imperiale del Napoli, per quanto annunciata, vale almeno il doppio. Consolida la statura internazionale degli Hamsik e dei Lavezzi e lancia incredibilmente i club italiani in testa al plotone delle sedici qualificate. Vale il doppio, perch nel gioco della torre precipita il City di Mancini e Balotelli. Sprofonda in Europa League anche il nobile United di Sir Alex Ferguson. La citt di Manchester sparisce dallEuropa che conta mentre lItalia tiene in gioco tutti e tre i suoi club. Non dimentichiamo: lInter, nonostante il kappa col Cska, passa come prima. Il Milan era gi qualificato. Sul piano della quantit battiamo tutti. Tre squadre se le sognano gli inglesi (avanti con Arsenal e Chelsea) e i tedeschi (promossi Bayern e Leverkusen). La Francia, che sembrava spacciata, replica il miracolo marsigliese dellaltra sera con una paurosa e un po inquietante rimonta del Lione che scavalca lAjax nella differenza reti (-7) passeggiando con un 7-1 a Zagabria (quaterna di Gomis). Cresce la Russia, che si porta avanti con Spalletti e pure il Cska. Il cambio di vento voluto da Michel Platini, porta a due risultati visibili: lEuropa League si riempie di squadre gloriose (retrocedono anche Porto e Ajax) mentre la Champions apre le porte a ulteriori outsider, tipo il rinfrescato Benfica o il Basilea killer dello United finalista nel 2011, o il formidabile Apoel Nicosia, vaso di coccio nellelenco delle big qualificate per prime. Retrocesso nel ranking Uefa, il calcio made in Italy si riscatta sul campo, dunque, con i risultati. Avevamo portato tre squadre negli ottavi anche lanno scorso. Teniamo il punto: gli altri perdono colpi. Gli inglesi, soprattutto. E anche la Spagna, spolpata dallegemonia di Bara e Real. Inutile giraci troppo attorno. Noi passiamo al comando della Champions sul piano della quantit, ma se guardiamo alla qualit, be, stravincono loro. Pensando al "clasico" di sabato prossimo, Guardiola e Mou in questo turno finale della prima fase, hanno spedito in campo le loro squadre B. Anche con le riserve, giovani e folgoranti tipo Isaac Cuenta e Callejon, sono troppo forti per avversari di turno. Nessuno ha segnato tanto quanto blaugrana e merengues: 20 e 19 gol, in fondo alla loro passeggiata. Mou, addirittura, non ha lasciato un punto per strada, e marcia aggressivo verso altri luminosi record. Tra otto giorni sapremo chi saranno le avversarie delle tre italiane. Per il Napoli gli incubi sono le due big di Spagna, il Milan pu sbattere contro il Real, mentre lInter che in questo momento la meno competitiva del tris avr la ventura di poter pescare tra avversari affamati ma di seconda fascia. Parecchie cose possono cambiare da qui a febbraio, quando si giocheranno gli ottavi. Tutto sembra indicare che il cammino delle italiane sar pi lungo e felice di un anno fa. Ma, intanto, un buon risveglio.

le sconfitte casalinghe stagionali dellInter. In Champions aveva gi vinto a San Siro il Trabzonspor mentre in campionato cerano riusciti Napoli, Juventus e Udinese

vittoria del Cska Mosca nei confronti dellInter, nei cinque precedenti giocati finora i russi avevano sempre perso segnando 5 reti e subendone 11

1a

3 1. Gol vittoria

Berezutsky firma il gol qualificazione per il Cska


FABRIZIO FORTE

le reti realizzate da Doumbia nel 2011. Quella segnata ai nerazzurri la quinta in Europa. Ci sono poi 4 reti nella coppa di Russia e 24 in campionato

33

2. Apre Doumbia Doumbia dialoga con Vagner Love e il Cska in vantaggio


FABRIZIO FORTE

3. Reazione Cambiasso gira in rete la respinta di Gabulov su colpo di testa di Ranocchia


LIVERANI

le presenze di Milito con la maglia nerazzurra, quella di ieri sera stata la ventunesima in Champions League

100

Regali a San Siro


Milito, poi Nagatomo UnInter sprecona d via libera al Cska
Troppi sbagli in attacco dei nerazzurri. I russi invece riescono a fare due gol che valgono la qualificazione
ANDREA ELEFANTE MILANO

quando invece un po di riposo non gli avrebbe fatto che bene, visto che si andr di nuovo in campo sabato (e poi altre tre volte nel giro di 11 giorni). Ora, vero che lassenza nella lista Champions di Cordoba, Poli e Castaignos non lasciava a Ranieri chiss quante alternative, ma la panchina iniziale di Alvarez e Zarate si pu spiegare solo come punizione per la notte in discoteca post Udinese e comunque resta anomala liniziale esclusione di Caldirola pur sempre un titolare dellunder 21 - impiegato poi da laterale sinistro, dunque non nel suo ruolo naturale.
Milito, che errore La partita

Diego Milito, 32 anni


IMAGE SPORT

N soldi (gli 800.000 euro che sarebbero arrivati dalla Uefa in caso di vittoria) n ranking confortato n fiducia ritrovata: in nome di tutto questo Ranieri aveva scelto di giocarsi al meglio una partita che in nessun modo poteva cambiare il destino dellInter e alla fine non gli rimasto in mano nulla, se non la nona sconfitta stagionale in 19 partite, la seconda in casa in Champions, un po di stanchezza in pi, di cui in questo momento non si aveva bisogno, e altri rimpianti. Nellordine: un palo scellerato con colpo di testa a porta vuota di Milito a 5 dalla fine, subito prima che il gol di Vasili Bereztuski facesse festeggiare a tutta la Russia di Milano presente a San Siro gli insperati ottavi di Champions; un probabile rigore (mani di Cauna su cross di Nagatomo) che poteva significare almeno il 2-2; ma soprattutto la scommessa persa dal tecnico,

tradito anzitutto dagli errori dei suoi: aveva scelto il titolo del film non unInter per giovani ma non passato per lincasso al botteghino.
Punizione per due? Oggi va co-

la Moviola
DI GABRIELLA MANCINI

s: per un Milan che butta nella mischia subito De Sciglio e poi Cristante, c unInter che tiene in panchina Caldirola per 45 e Crisetig per tutta la gara. Vero che alla fine i migliori sono stati i cosiddetti senatori, ma di sicuro al di l della presenza in campo n19 (su 19) di Zanetti, che contro la Fiorentina sar squalificato e dunque dovr fermarsi per forza non era cos scontato, anzi, aspettarsi di vedere Samuel, Chivu e Cambiasso. Il difensore argentino ha giocato ieri la sesta partita consecutiva, nonostante il ginocchio gi da un po abbia denunciato alcuni inevitabili segnali di rigetto, dopo lintervento chirurgico e linfortunio di met ottobre; il romeno da tempo alle prese con una caviglia che chiede tregua ed era anche diffidato; il Cuchu ha toccato il filotto di 18 gare consecutive,

Al 90 fallo di mano in area Cera il rigore per lInter


Primo tempo tranquillo, anche troppo. Al 9 Milito lanciato in area in posizione regolare, il guardalinee vede bene e lascia giocare: unoccasione doro, ma invece di tirare il Principe fa un passaggio sbilenco a Coutinho. Al 21 lunico giallo del primo tempo: Semberas commette un brutto fallo sul mobile Faraoni, sanzione giusta. Al 36 ancora Milito scatta in fuorigioco e il guardalinee lo ferma. Pochi guizzi. Linquadratura pi curiosa per lallenatore del Cska Leonid Slutski che in giacca e camicia dondola avanti e indietro, non si sa se per il freddo o per la tensione. Vivace il secondo tempo. Regolare il vantaggio di Doumbia che disorienta Ranocchia con un velo e si smarca bene nel dai e vai. Regolari anche gli altri gol mentre la qualificazione del Cska si avvicina e il nervosismo in campo aumenta. Al 35 non c il fallo di Faraoni, ma larbitro concede la punizione agli ospiti. Nulla di fatto. Un brivido alla fine. Al 90 Nagatomo reclama un rigore per il tocco di mano di Cauna in area: il difensore vicino al giapponese, ma allarga le braccia senza saltare. Il penalty ci stava.

stata poi quella che ci si poteva aspettare: altalenante e ondivaga, fatta di strappi ora da una parte e ora dallaltra. Il Cska ha rischiato nel giro di due minuti, fra il 10 e il 12, di andare sotto, graziato solo da Milito (palla orribile a Coutinho per chiudere una ripartenza tre contro il portiere) e poi Nagatomo (tiro molle solo davanti a Gabulov); ha imprecato per gli errori di testa di Vagner Love (solissimo e solo al 35 e 43); ringraziato Gabulov (tuffo su destro da 25 metri di Nagatomo e uscita su Milito); sperato grazie al gol di Doumbia (5 gol in 5 partite, dopo uno-due con Vagner Love, a tagliare fuori Ranocchia); rivisto linferno dellesclusione da tutto per il pareggio dellInter (testa di Ranocchia, miracolone di Gabulov e agguato di Cambiasso, al 3 gol stagionale); e alla fine, dopo aver maledetto la terza parata decisiva di Castellazzi, ha fatto festa con Vasili Berezutski: perch chi di testa non ferisce (vero Milito?), di testa perisce, eh s.
RIPRODUZIONE RISERVATA

GIOVED 8 DICEMBRE 2011

LA GAZZETTA DELLO SPORT

11

le Pagelle

DI MATTEO DALLA VITE

INTERVIENE LA POLIZIA

COUTINHO LEGGERO, MILITO CHE ERRORI, FARAONI TONICO


INTER 5,5
CASTELLAZZI 6,5 Para e ripara: su Vagner, Doumbia e A. Berezutski, uscendo anche bene e proteggendo. Nello 0 1 sbagliano gli altri. Per colpa di V. Berezutski non gode abbastanza dei propri voli. NAGATOMO 5,5 Un rinvio che ancora fa tremare, ma poi: pi personalit e meno corse a vuoto. Due tiri (uno era da infilare), un tentativo strozzato, ma lo saltano troppo spesso. RANOCCHIA 6 Rudezza e fermezza, ma anche morbidezza e differita quando Doumbia fa il dai e vai dello 0 1. Si rif accendendo l1 1, sfiorando anche il raddoppio nerazzurro e salvando poi due volte. SAMUEL 6 Stucco e mastice dopo poco su Vagner Love. Quei lancioni lunghi sono da anti autovelox: lenti, prevedibili. Per c. CHIVU 5,5 Si fa beffare da Oliseh e lo guarda: prende una super botta dopo un po di lotta ed esce. La solita partita aspettando una scintilla che non c. CALDIROLA 6 Apertura subito, attenzione, ammonizione. E sparecchia. FARAONI 6 Tonico e tosto: non un senatore ma pare un... parlamentare per come fa ladulto. Alla lunga saffloscia. ZANETTI 6,5 Quasi assist per Nagatomo, polpa e orgoglio. Coinvolge sempre i baby, palla zuccherata (poi buttata) a Milito. Il senatore cerca il piazzamento giusto e poi piazza l1 1 infallibile. Resistenza e direzione senza fulmini ma con senso. OBI 5,5 Non brilla: forza e vigore ma anche opacit. Esce azzoppato con Cambiasso che segnala ripetutamente il cambio a Ranieri. ALVAREZ 5 Subito una scintilla sulla sinistra quando salta luomo e crossa nella maniera giusta. Si fa vedere anche nei ripiegamenti, ma non abbastanza: infatti la pagella si abbatte quando perde V. Berezutski nell1 2: e qui, male. COUTINHO 5 Perch, dopo un anno e mezzo, ha ancora la leggerezza di Minnie? Arriva tardi su un colpo daltruismo di Milito: fantasmino. ZARATE 5 Batte il corner che avvia l1 1, on rispetto alle ultime volte in cui sembrava disconnesso: ma fa troppo fritto misto. MILITO 4,5 Nooo, ma cosa sbaglia? Minuto 40 s.t., Zanetti lo serve alla grande, testa, traversa. Inizio altruista (che gli succede?), prosieguo da accanito del gol: che non arriva. All. RANIERI 5 Voleva vincere, perde pure questa: anche vero che troppi erroracci dei suoi lo condannano.

Ultr russi: in 500 seminano panico fuori dallo stadio


MILANO (l.t.) Pochi minuti, ma di vero panico. Unora prima dellinizio del match di Champions, 500 tifosi del Cska completamente ubriachi hanno terrorizzato chiunque si trovasse sulla loro strada prima di entrare allo stadio. Gli scontri erano annunciati, ma la polizia aspettava gli ultr russi nella zona vicino allippodromo, teatro dei tafferugli con gli interisti il 31 marzo 2010, in occasione dellandata dei quarti di finale. I teppisti russi sono invece arrivati da un altro accesso e le forze dellordine hanno faticato non poco per contenerli e indirizzarli allingresso dello stadio nel settore assegnato agli ospiti.

CSKA 7
Gabulov 6,5; Nababkin 6, V.Berezutski 5,5, Ignashevich 5,5, A. Berezutski 6,5; Semberas 5,5 (Aldonin s.v.); Oliseh 6 (Cauna 6), Mamaev 6,5, Dzagoev 6; Vagner Love 6,5, Doumbia 7 (Schennikov s.v.). All. Slutski 7.

6,5 CAMBIASSO

IL MIGLIORE

TERNA ARBITRALE: BORBALAN 5 Tentennante, non d il rigore per cross di Nagatomo con braccio di Cauna. Martinez 5,5 - Perez 6

LARGENTINO A SEGNO

Cambiasso: Il ko fa male ma stavolta un po meno


LUCA TAIDELLI MILANO

Certe passioni non basta viverle sulla carta.

official sponsor

La formula a tutta Argentina, sperimentata la prima volta proprio nellandata di Mosca, stavolta non paga. LInter chiude con Cambiasso, Samuel, Zanetti, Milito, Alvarez e Zarate tutti in campo. I primi due hanno iniziato in panchina, ma non per la notte in disco post Udinese. Gli altri titolari, con il Principe unico precario anche in campionato e ancora una volta da harakiri su un cross al bacio del capitano. Il modo peggiore per festeggiare le 100 gare in nerazzurro.
Cambiasso Lonnipresente Cam-

biasso in compenso ha firmato il terzo gol stagionale e per la terza volta (dopo Novara e Catania) i nerazzurri hanno perso. Eppure abbiamo giocato con la testa giusta spiega il Cuchu , ma il calcio questo. A 5 dalla fine abbiamo avuto loccasione per passare sul 2-1 e un minuto dopo abbiamo preso il gol. Perdere fa sempre male, anche se questa sera un po di meno. Se non altro stata loccasione per vedere allopera alcuni ragazzi che avevano visto poco il campo. Ora dovrebbero tornare alcuni compagni e spero che Ranieri possa avere limbarazzo della scelta.
Castellazzi e Zanetti In mostra finisce per col mettersi il 36enne Luca Castellazzi, costretto a tre interventi importanti prima di capitolare nel finale. Una delusione doppia come le sconfitte con Udinese e Cska dice il portiere , ma abbiamo la forza e la qualit per uscire da questa situazione. Un buon risultato contro la Fiorentina pu far girare la ruota. Milito gi quanto noi. Non facile venirne fuori, ma Diego sta dando tutto quello che ha. in questi casi che si vede il gruppo. Chiude capitan Zanetti: Il Cska ci ha creduto fino alla fine, il merito va a loro. Per noi la cosa pi importante aver vinto il girone, ora speriamo nel sorteggio. Ho avuto qualche sorpresa nel vedere che alcune squadre importanti sono rimaste fuori. Mi spiace tantissimo per Milito.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Vanno vissute sul campo.


Ci impegniamo al massimo per starti vicino. Sia nel proporti le migliori soluzioni bancarie, sia nel seguire le tue passioni pi vere, come la UEFA Champions League. E con UniCredit vinci i biglietti per viverla sul campo. youtube.com/unicreditchannel

Per dare vita a questo annuncio, scarica Aurasma Lite dal tuo Application Store. Punta il tuo smartphone o tablet sull'immagine per svelare speciali contenuti extra.

La vita, come il calcio, fatta di alti e bassi. Noi ci siamo in entrambi i casi.

12
#

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 8 DICEMBRE 2011

CHAMPIONS GRUPPO B

La Crisi IL PRESIDENTE IN CAMPO

importante, almeno per rispondere con dignit e orgoglio dopo il k.o. con lUdinese.
Nulla da rimproverare Ma al tecnico bastano due gocce per vedere comunque il bicchiere mezzo pieno. Resta limportanza del primo posto, anche se questo risultato non ci rende felici. Ci abbiamo provato con tutte le nostre forze considerazione preoccupante, quella del tecnico , creando 4-5 palle gol. Non volevo mandare in campo troppi giovani insieme per non bruciarli. Non ho nulla da rimproverare ai miei, hanno mostrato la voglia di riscatto che avevo chiesto e lottato sino allultimo. Fatto sta che questa sconfitta non ha portato soldi (la vittoria avrebbe fruttato 800mila euro) n punti per il ranking. A quello devono aver pensato i tifosi interisti, che hanno applaudito sportivamente quando venivano annunciati i gol del Napoli a Vila-Real. Autostima in panchina Ranieri di-

I NUMERI

4 Mondo
2
Spalletti detta le condizioni Zenit, per diventare grandi servono due-tre campioni
(l.cal.) Ora ho bisogno di staccare la spina. Ho voglia di fettunta e di un bicchiere del mio vino rosso; ho voglia dei colori della mia terra. Luciano Spalletti ha il volto segnato da rughe pi profonde del solito. La prima fase della battaglia di Russia vinta. Uno scudetto e la qualificazione per gli ottavi di Champions. E in campionato siamo arrivati alla sosta con 6 punti sul Cska. Una marcia trionfale. Ma luomo dei miracoli sa che arrivato il momento di cambiare tattica. Nello spogliatoio del Dragao ha parlato qualche minuto con il padre padrone dello Zenit. Io voglio restare, ma per crescere abbiamo bisogno di due tre fuoriclasse. O si imbocca questa strada o sar costretto ad andarmene. Basta con la favola dello Zenit che spende montagne doro per il calcio. Lo sapete che i nove undicesimi della squadra titolare sono giocatori che ho trovato? E tra i nuovi acquisti non ci sono stelle da 50 milioni. Con questi investimenti abbiamo vinto il campionato e siamo diventati la squadra di riferimento dellEuropa orientale. Ma ora dobbiamo acquistare calciatori che fanno la differenza. Il suo contratto scade nel dicembre del 2012: Spalletti finir la stagione e poi, a giugno, decider il suo futuro. Il tecnico vuole un attaccante da utilizzare gi negli ottavi di Champions e ha un nome in testa: Quagliarella. Trattativa non semplice ma neppure disperata. Poi, nel mercato estivo, serviranno i soldi veri per arrivare a un attaccante di grido: il sogno Lavezzi, con Hulk in alternativa. E se lo Zenit non aprisse il portafoglio? Nessun problema. Lallenatore di Certaldo resterebbe alla finestra in attesa dellofferta giusta. Non un segreto che Moratti lo consideri da sempre lunico che pu far sbiadire il ricordo di Mourinho. Un anno fa, proprio di questi tempi, il presidente nerazzurro contatt i vertici della Gazprom per capire se cerano dei margini. LInter dice Spalletti non voglio incontrarla in Champions. Per me pericolosa quanto Barcellona e Real.

Moratti, ormai summit continuo Si spera nei rientri


Il presidente a colloquio con Branca, Ausilio, Figo e Ranieri. Il tecnico su Milito: Vada in pellegrinaggio. Con la Fiorentina Maicon e Sneijder disponibili
LALTRA PARTITA

le sconfitte consecutive in casa per lInter: non succedeva dal febbraio 2004, 1-2 con lUdinese e 1-3 con il Brescia in campionato

Francesi e turchi finiscono fuori


LILLA-TRABZONSPOR 0-0 LILLA (4-2-3-1) Landreau 6; Debuchy 7, Basa 6, Chedjou 6, Beria 5 (dal 39 s.t. Bonnart s.v.); Balmont 6, Mavuba 6; Payet 6 (dal 44 s.t. Rodelin s.v.), Cole 5,5 (dal 24 s.t. Obraniak 5,5), Hazard 6,5; Sow 5. All. Garcia 6. TRABZONSPOR (4-4-1-1) Tolga Zengin 7; Celuska 6 (dal 33 p.t. Mierzejewski 6), Giray Kaar 6, Glowacki 6, Cech 6; Balci 6, Zokora 6, Colman 6, Antiltop 5; Alanzinho 6 (dal 20 s.t. Paulo Henrique 6); Yilmaz 5 (dal 46 s.t. Yumlu s.v.) All. Gunes 6. ARBITRO Proena (Por) 6. AMMONITI Balmont (L), Zokora (T), Chedjou (L), Beria (L), Mierzejewski (T).

spensa sorrisi, ma alla fine ammette che ci sono tanti problemi da risolvere. Dobbiamo cambiare registro. Ci sono parecchie cose da rivedere. Sul primo gol loro avevamo il pallone e labbiamo regalato. Resta il fatto che ci proviamo in ogni modo ma poi se perdi sempre manca lautostima e tutto diventa pi difficile. A Milito non ne va bene una, dovrebbe andare in pellegrinaggio. Cos sui giovani: Faraoni ha fatto bene, Coutinho era alla prima gara dopo linfortunio. Alvarez? Di certo quando torneranno gli altri dovr fare di pi per meritarsi un posto.
Verso la Fiorentina La squadra torna al lavoro gi questa mattina per preparare lanticipo contro la Fiorentina. Sabato potrebbero tornare a disposizione Maicon e Sneijder. Servir invece ancora qualche giorno per rivedere Forlan, che ieri dopo lallenamento stato al Motor Show di Bologna e ha spiegato: Dobbiamo fare tutti di pi. Sicuramente alla squadra fare bene il ritorno degli infortunati. Da verificare anche Stankovic, ieri in tribuna per una contrattura alla coscia destra, e Obi, costretto a lasciare il campo nella ripresa anche lui per un problema muscolare.
RIPRODUZIONE RISERVATA

sconfitta in Champions per Claudio Ranieri sulla panchina dellInter. Nel k.o, contro il Trabzonspor in panchina sedeva Gasperini

le panchine stagionali di Ranieri con lInter, il bilancio di 7 vittorie, 2 pareggi e 4 sconfitte

13 8

Lespressione sconsolata del tecnico interista Claudio Ranieri, 60 anni AFP


LUCA TAIDELLI MILANO

I punti latitano e i summit si allungano. LInter perde anche contro il Cska Mosca e Massimo Moratti per la seconda volta in quattro giorni rimane chiuso nello spogliatoio con Claudio Ranieri, il dt Marco Branca e il ds Piero Ausilio. Rispetto al dopo Udinese, si aggiunge Luis

Figo. I numeri nerazzurri sono impietosi. Era dal febbraio 2004, stagione del trio Cuper-Verdelli-Zaccheroni, che non arrivavano due sconfitte consecutive a San Siro. Si parlato di come affrontare, in chiave psicologica, tecnica e di mercato una situazione molto delicata. A partire dallequivoco tra senatori che giocano per contingenza e per riconoscenza e i giovani che scalpitano. Pur cer-

to del primato del girone, ieri il tecnico invece che far esordire il giovane Caldirola ha costretto Samuel a giocare la sesta di fila e ha puntato ancora su Cambiasso, sempre titolare questanno. Per non parlare di Chivu, in campo malgrado fosse lunico diffidato e con una caviglia malconcia. Per vincere una gara che lo stesso Moratti prima del via aveva definito con poca convinzione comunque

le edizioni consecutive di Champions in cui i nerazzurri si qualificano per gli ottavi di finale, ultima volta fuori ai gironi, nel 2003-04

Trap in corsa per essere sportivo dellanno in Irlanda con Clarke, Dunne e Keane
In Irlanda un eroe. Dopo 24 anni Giovanni Trapattoni ha riportato lIrlanda alla fase finale di un Europeo. In attesa di affrontare la fase finale dove lIrlanda, nel gruppo C, dovr incontrare Italia, Croazia e Spagna, lallenatore uno dei candidati per lRTE Sports Person of the Year, il pi importante riconoscimento sportivo in Irlanda. Lavversario principale il campione di golf Darren Clarke (vincitore degli Open Championship) che gli scommettitori danno a 1,83 contro i 15 del Trap. Tra gli altri pretendenti il difensore dellAston Villa Richard Dunne, a 5,50. Se il riconoscimento andasse a Robbie Keane, attaccante dei Los Angeles Galaxy, e capitano della nazionale irlandese, sarebbe pagato 21 volte la scommessa.

iL PRESIDENTE MORATTI: NON HO RIMPIANTI PER TEVEZ. A GENNAIO FAREMO SICURAMENTE QUALCOSA

Sprint con il Chelsea per Vargas


I nerazzurri e la squadra di Villas Boas sullala cilena dellUniversidad de Chile Il 22 dicembre atteso vertice di mercato
MATTEO DALLA VITE MILANO

le reti realizzate da Esteban Cambiasso al Cska; il 7 novembre 2007 largentino aveva realizzato ai russi lunica sua doppietta in Champions segnature sono coincise con altrettanti ko contro Novara, Catania e appunto Cska

Al via in Giappone alle 11.45 il Mondiale per club con Auckland-Kashiwa


Mentre il Barcellona pensa solo al Clasico contro il Real Madrid, in Giappone parte oggi il Mondiale per club che vedr il Pep Team in campo dalle semifinali (come il Santos). A Yokohama si gioca infatti il playoff per un posto nei quarti: si affrontano lAuckland City, campione dellOceania, e i giapponesi del Kashiwa Reysol, che si sono qualificati sabato scorso vincendo la J League (da neopromossa, prima volta nella storia). La vincente sfider il Monterrey domenica, quando partono i quarti (con Esperance Tunisi e Al Sadd). Semifinali il 14 e 15, finale il 18 dicembre. Tutto il Mondiale sar trasmesso in diretta e in esclusiva su Mediaset Premium.

La premessa la stessa di sempre: il lucchetto offensivo si aprir solo se partir Diego Milito. Il Principe ha poca voglia di muoversi, solo un tavolo apparecchiato in un certo modo potrebbe convincerlo a lasciare lamatissima Inter a gennaio. E il piatto ricco potrebbe aver le facce di sempre, parigina (Psg), marsigliese (OM), londinese (Tottenham) o Schalke 04. Detto questo, va ribadita una cosa: in caso di uscita, niente attaccante centrale ma unala. Nelle ultime ore si parlato ancora di Farfan, in scadenza con lo Schalke 04: non quello il target nerazzurro. Il sogno dellInter si chiama sempre Eduardo Vargas, ala baby della U, ma sul missilino cileno si messo di mezzo un colosso del calcio britannico: il Chelsea.
I regali di Moratti Intanto, ecco il

presidente Massimo Moratti su Tevez e mercato. Rimpianti per Tevez al Milan? No, perch i termini proposti a noi non erano accettabili. Ed la conferma che a suo tempo lApache stato trattato. Se per Natale ci sar un regalo di mercato? Vedremo, per Natale viene prima... Qualcosa faremo. I regali arriveranno a gennaio, Kucka e Juan sicuri. Altri, si vedr.
Interferenza Villas Boas Il Chelsea su Vargas, dicevamo: la corazzata di Abramovich ha la necessit di sostituire Nicolas Anelka e ha pensato al ventiduenne dellUniversidad de Chile per dare una variante in pi al proprio gioco. La notizia non ha colto di sorpresa il club nerazzurro che gi da qualche giorno sa di essere entrato in concorrenza con i Blues: Vargas in questo momento considerato uno dei migliori prospetti del calcio sudamericano e da molti paragonato ad Alexis Sanchez, lex udinese che lesta-

Eduardo Vargas, 22 anni EPA

Diego Milito, 32 anni FABRIZIO FORTE

te scorsa ha sfiorato lInter ma scelto il Barcellona. A Villas Boas, Edu Vargas piace un bel po e lavrebbe messo in cima alla lista.
Vale di pi AllInter, allora, non

to qualche giorno fa Federico Valdes , ma a questo punto Edu vale pi di 10 milioni di dollari.
Il 22, vertice-mercato Tutto

resta che vedere come si svilupper la situazione: non ha certo intenzione di liberarsi delleroe del Triplete e al tempo stesso resta a guardare gli sviluppi che si creeranno attorno a Vargas, per il quale avrebbe gi formulato unofferta di circa 8 milioni di euro. Ma il presidente dellUniversidad stato chiaro. In verit non abbiamo ricevuto ancora offerte concrete ha det-

anche gli eventuali prestiti, Obi avrebbe chiesto di andare a giocare con continuit verr preso in considerazione il 22 dicembre dopo il recupero della gara contro il Lecce: in quel momento il d.t. Marco Branca e d.s. Piero Ausilio si riuniranno ancora una volta con Ranieri per valutare come muoversi in base alla classifica e agli eventuali obiettivi rimasti.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LFbi nel calcio: inchiesta sul mondiale 2018 e 2022 Trucchi e corruzione
LONDRA (bold.) LFbi nel calcio. La notizia arriva dal quotidiano inglese Daily Telegraph, che riporta i particolari di uninchiesta svolta dal Federal Bureau Investigation statunitense. Secondo questo report, dietro lassegnazione del mondiale 2018 alla Russia ci sarebbe una storia di sporchi trucchi e di corruzione. La grande sconfitta stata lInghilterra, che per sostenere la sua candidatura aveva schierato il premier David Cameron, il principe William e David Beckham. Nellinchiesta si indaga anche sul mondiale 2022 assegnato al Qatar e su una storia di mazzette riguardanti le federazioni caraibiche.

GIOVED 8 DICEMBRE 2011

LA GAZZETTA DELLO SPORT

13

14

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 8 DICEMBRE 2011

GIOVED 8 DICEMBRE 2011

LA GAZZETTA DELLO SPORT

15

CHAMPIONS GRUPPO D

Lione shock: avanti con 7 gol a Zagabria


Clamorosa vittoria con la Dinamo: cos i francesi guadagnano il secondo posto e si qualificano
DINAMO ZAGABRIA LIONE
PRIMO TEMPO 1-1 MARCATORI Kovacic (D) al 40, Gomis (L) al 45 p.t.; Gonalons (L) al 2, Gomis (L) al 3, Gomis (L) al 7, Lisandro Lopez (L) al 19, Gomis (L) al 25, Briand (L) al 30 s.t. DINAMO ZAGABRIA (4-3-3) Kelava 4; Vrsaljko 4, Vida 4, Ademi 4, Ibez 4; Badelj 5, Calello 5, Sammir 5 (dal 21 s.t. Alispahic 5); Leko 4, Beciraj 5,5 (dal 10 s.t. Situm 5), Kovacic 6 (dal 35 s.t. Pokrivac s.v.). PANCHINA Lonkaric, Tomecak, Krstanovic, Rukavina. ALLENATORE Jurcic 4. LIONE (4-5-1) Lloris 6; Dabo 6, Kon 6, Lovren 6 (dal 9 s.t. Lisandro Lopez, 7), A. Cissokho 6; Briand 7, Gonalons 7, Gourcuff 7, Fofana 7, Lacazette 6,5 (dal 20 s.t. Ederson 6); Gomis 8. PANCHINA Valverde, Cris, Reveillere, Kallstrom, Grenier.ALLENATORE Garde 7. ARBITRO Clattenburg (Ing) 6.
NOTE spettatori 27 mila. Espulso Leko (D) per doppia ammonizione al 28 p.t. Ammoniti: Ibanez (D), Fofana (L) Gomis (L) Cissokho (L) per gioco scorretto. Tiri in porta 6-13. Tiri fuori 2-6. Angoli 0-6. In fuorigioco 0-1. Recuperi 1 p.t.; 3 s.t.

1 7

GRUPPO D LALTRA SFIDA BOCCIA GLI OLANDESI

Jose Maria Callejon, 24 anni, centrocampista autore di una doppietta AFP

Ajax ancora fuori Steso da Mourinho e pure dallarbitro


Bafetimbi Gomis, 26 anni, lassoluto protagonista dellimpresa del Lione a Zagabria: ha segnato 4 gol AP
MARIKA VIANO AMSTERDAM

a imporre il loro ritmo alla squadra B di Mourinho.


AJAX-REAL MADRID 0-3 MARCATORI Callejon 14, Higuain 41, Callejon 47 s.t. AJAX (4-1-2-3) Vermeer 6; Van der Wiel 6,5, Blind 6,5, Vertonghen 6, Anita 6,5; Eriksen 6; Enoh 5,5, Janssen 6 (dal 31 s.t. Klaassen s.v.) ; Sulejmani 6,5, Lodeiro 7 (dal 29 s.t. Bulykin s.v.), Ebecilio 7. All. De Boer 6. REAL MADRID (4-2-3-1) Adn 7; Arbeloa 6,5 (dal 22 s.t. Mendes 6), Albiol 6, Varane 6,5 , Coentro 6; Sahin 6,5 Ganero 6 (dal 14 s.t. Alonso 6,5); Callejon 7,5, Kak 6,5, Benzema 7 (dal 9 s.t. Altintop 6, 5); Higuain 7. All. Mourinho 6,5. ARBITRO De Sousa (Por) 5

ZAGABRIA

Una farsa. Non c altra parola per spiegare il risultato di Dinamo Zagabria-Lione. Finisce 7-1 per i francesi, dopo che i croati erano andati in vantaggio con Kovacic. Guarda caso al Lione serviva una goleada per riuscire a conquistare la qualificazione a spese dellAjax. E limpresa stata centrata. Prima della partita la differenza-reti era: Ajax +3, Lione -4. In sostanza, considerando che per alimentare le spe-

ranze del Lione lAjax avrebbe dovuto perdere contro il Real Madrid (quindi sarebbe andato, come minimo, a +2), la differenza tra le due squadre era di 6 gol. E che cosa successo a Zagabria? Che di gol ne sono arrivati 7. Se fossimo nei dirigenti dellUefa andremmo a studiare bene ci che successo, perch se vero che a pensare male si fa peccato, altrettanto vero che spesso ci si azzecca. LAjax si lamenter parecchio per la strana vittoria del Lione, ma non bisogna di-

menticare che gli olandesi, con un punticino (quindi con un pareggio) si sarebbero guadagnati il passaggio agli ottavi senza aspettare il verdetto di Zagabria. La cosa curiosa che il Lione, prima di ieri sera, aveva realizzato soltanto 2 gol, e proprio nella gara dandata contro la Dinamo. Tra i francesi, a Zagabria, a fare la parte del leone Gomis: 4 gol. Ma i difensori della Dinamo, invece che opporsi, si scansano: non sar mica stata una cosa seria, eh?
RIPRODUZIONE RISERVATA

La Dinamo Zagabria era passata in vantaggio con Kovacic Tra i francesi brilla Gomis che realizza ben 4 gol. Ma i croati non difendono...

LAjax manca unaltra volta la qualificazione, battuto anche per alcuni errori arbitrali (due gol annullati ingiustamente per fuorigioco) 0-3 dal Real Madrid alla 15 vittoria di fila. Il 7-1 sospetto di Zagabria mette cos il Lione al secondo posto. E dalla stagione 2005-2006 che il club di Amsterdam rimane a bocca asciutta dopo la prima fase di Champions. Va in Europa League. I padroni di casa non sono riusciti a convincere sotto porta e

Gazzetta.it
Gazza

IL REFERENDUM

T f v
VILLARREAL-NAPOLI FOTO, AUDIO E VIDEO DALLA SPAGNA
Su GazzettaTV ampio spazio alla trionfale notte di Vila-Real con le parole dei protagonisti in campo e dei tifosi del Napoli arrivati in Spagna per accompagnare gli azzurri nella notte pi importante dellavventura in Champions League, quella che ha regalato agli azzurri la qualificazione agli ottavi. Nella foto due protagonisti dellimpresa: Hamsik e Inler.

Fino alle 20 vota il Numero 1 su Gazzetta.it


Il referendum Vota il numero 1 della Champions alla sesta giornata. Fino alle 20 di stasera su Gazzetta.it e Marca.com sar possibile votare il miglior giocatore di questa due giorni di Champions League, scegliendo tra i dieci nomi proposti dai giornalisti di Gazzetta e Marca. A fine stagione, sar premiato il pi votato. Messi, vincitore nel 2009 e nel 2011, primo dopo 5 turni con 73.977 voti, seguito da Zanetti a 29.307, Kak a 23.096, Benzema a 22.298, C. Ronaldo a 20.338, Tolga a 17.780, Soldado a 16.537, Xavi a 14.925, Pato a 14.202 e Callejon a 11.610.

TUTTO SULLEUROLEGA CON LA TOP TEN E GLI HIGHLIGHTS


Lo spettacolo dellEurolega con gli highlights delle partite delle squadre italiane: potete rivedere la strepitosa tripla di Basile nel finale che ha regalato la vittoria a Cant e anche la Top Ten con le giocate migliori dellottavo turno. Nella sezione basket di GazzettaTV anche il meglio di Serie A e LegaDue

16

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 8 DICEMBRE 2011

CHAMPIONS LEAGUE
NUMERI E CURIOSITA DEL SESTO TURNO

Tutto il bello della Cham


il Film
Allultimo respiro Valbuena, questa una magia! Incredibile a 3 dalla fine. Valbuena sinventa un gol pazzesco e regala la qualificazione al Marsiglia

Leroe dello Zenit Con Malafeev il Porto non passa Strepitose parate di Malafeev e lo Zenit di Spalletti va agli ottavi

La farsa di Zagabria Gomis fa uno strano poker Il Lione vince 7-1 a Zagabria e passa: e stava perdendo...

Mi chiamo Valbuena I miei gol per la storia


La rete del piccoletto regala la qualificazione al Marsiglia Dribbling, finta e tiro perfetto: lesecuzione un capolavoro
ANDREA SCHIANCHI

Il piccoletto puntuale agli appuntamenti con la storia. Mathieu Valbuena, 27 anni e 165 centimetri di tecnica pura, centrocampista del Mar-

siglia, entra per la quarta volta nella galleria delle meraviglie del club. Il gol al minuto 87, con il quale mette al tappeto il Borussia Dortmund, significa qualificazione agli ottavi. E, sommando questultima perla alle precedenti del mag-

gio 2007 (rete valida per laccesso alla Champions), dellottobre 2007 (timbro decisivo a Anfield per una magnifica vittoria contro il Liverpool) e del marzo 2010 (zampata contro il Bordeaux che interruppe un digiuno di 17 anni senza suc-

cessi) si pu senza dubbio dichiarare che Valbuena un bene prezioso per il Marsiglia. Quando ci mette il piedino succede sempre qualcosa di grandioso, di esaltante. Proprio come marted sera a Dortmund: tutti pensavano che

i numeri della prima fase


PIU GOL REALIZZATI

BARCELLONA

20
PIU GOL SUBITI

La squadra di Guardiola la pi prolifica dopo i primi sei turni di Champions League: 20 gol realizzati. Il capocannoniere dei blaugrana Lionel Messi, con 6 gol, seguito da Pedro (4) e da Villa (3). La figuraccia casalinga contro il Lione garantisce alla Dinamo Zagabria il primato dei gol subiti in questa prima parte di Champions League: ben 22, Al secondo posto c il Genk con 16 reti incassate. A braccetto in testa alla classifica dei marcatori, dopo la prima fase della Champions League, ci sono due giocatori a quota 6 gol: Lionel Messi del Barcellona e Mario Gomez del Bayern Monaco. Un carrarmato. Il Real Madrid di Mourinho lunica squadra di Champions ad aver vinto tutte le partite: 6 su 6. Un ruolino incredibile. Gol realizzati: 19. Gol subiti: 2 (entrambi contro la Dinamo Zagabria... ). La squadra di Guardiola quella che tiene di pi il pallone. Domina sul campo, vince e diverte con il 68 per cento di possesso palla. lOtelul Galati la squadra che ha fatto meno possesso palla: il 40 per cento.

D. ZAGABRIA

22
CAPOCANNONIERI

MESSI-GOMEZ

6
PIU VITTORIE

REAL MADRID

6
PIU POSSESSO PALLA

BARCELLONA

68%

GIOVED 8 DICEMBRE 2011

LA GAZZETTA DELLO SPORT

17

mpions League

la situazione
GRUPPO A Giocate Manchester City-NAPOLI 1-1 Villarreal-Bayern Monaco 0-2 Bayern Monaco-Manchester C. 2-0 NAPOLI-Villarreal 2-0 Manchester City-Villarreal 2-1 NAPOLI-Bayern Monaco 1-1 Bayern Monaco-NAPOLI 3-2 Villarreal-Manchester City 0-3 Bayern Monaco-Villarreal 3-1 NAPOLI-Manchester City 2-1 Manchester City-Bayern 2-0 Villarreal-Napoli 0-2 Classifica Pt G V N P Gf Gs Bayern Monaco NAPOLI Manchester City Villarreal 13 6 4 10 6 3 1 1 1 11 6 1 10 6 2 9 6 11 6 3 2 GRUPPO B Giocate INTER-Trabzonspor Lilla-Cska Mosca Cska Mosca-INTER Trabzonspor-Lilla Cska Mosca-Trabzonspor Lilla-INTER INTER-Lilla Trabzonspor-Cska Mosca Cska Mosca-Lilla Trabzonspor-INTER Lilla-Trabzonspor Inter-Cska Mosca Classifica INTER Cska Mosca Trabzonspor Lilla 0-1 2-2 2-3 1-1 3-0 0-1 2-1 0-0 0-2 1-1 0-0 1-2

Pt G V N P Gf Gs 10 6 3 1 2 8 7 8 6 2 2 2 9 8 7 6 1 4 1 3 5 6 6 1 3 2 6 6

0 6 0 0 6 2 14

GRUPPO C Giocate Basilea-Otelul Galati Benfica-Manchester United Manchester United-Basilea Otelul Galati-Benfica Basilea-Benfica Otelul Galati-Manchester United Benfica-Basilea Manchester United-Otelul Galati Manchester United-Benfica Otelul Galati-Basilea Basilea-Man United Benfica-Otelul Classifica Benfica Basilea Manchester Utd Otelul Galati 2-1 1-1 3-3 0-1 0-2 0-2 1-1 2-0 2-2 2-3 2-1 1-0

GRUPPO D Giocate Ajax-Lione Dinamo Zagabria-Real Madrid Lione-Dinamo Zagabria Real Madrid-Ajax Dinamo Zagabria-Ajax Real Madrid-Lione Ajax-Dinamo Zagabria Lione-Real Madrid Lione-Ajax Real Madrid-Dinamo Zagabria Dinamo Z.-Lione Ajax-Real Madrid Classifica Real Madrid Lione Ajax Dinamo 0-0 0-1 2-0 3-0 0-2 4-0 4-0 0-2 0-0 6-2 1-7

Lorgoglio di Vossen Una girata al volo e il Genk non crolla Stupendo il gol del Genk che non perde nemmeno dal Bayer Leverkusen e chiude il girone senza sconfitte in casa: piccola consolazione

non ci fosse pi trippa e invece ecco il colpo del... gatto.


Che parabola Va analizzata

Gazzetta.it
LE EMOZIONI DI CHAMPIONS SUL NOSTRO SITO
Rivivete le magie delle notti di Champions League con gli audio, i video e le analisi dagli otto campi di gioco. La videorubrica Checkpoint Champions, con Livia Taglioli e Alessandro de Cal, approfondisce gli argomenti pi interessanti della sesta giornata. In collaborazione con il quotidiano spagnolo Marca prosegue il tradizionale sondaggio per votare il miglior giocatore della manifestazione.

lazione per capire davvero che cosa ha combinato Valbuena. Siamo ormai a fine partita, la benzina nei muscoli comincia a calare, le idee risultano spesso annebbiate. Borussia Dortmund e Marsiglia sono sul 2-2 e con questo punteggio i francesi sono fuori, perch nellaltra gara del girone i greci dellOlympiacos stanno battendo lArsenal. Al Marsiglia di Deschamps serve la vittoria e allora Valbuena si impossessa del pallone sul settore di sinistra, proprio vicino allarea di rigore. Gli si fa incontro un avversario e lo supera con un doppio dribbling: ora Valbuena converge verso il centro, ancora non riesce a vedere la porta. Allora prosegue

nella corsa e sinfila nellimbuto tra altri due difensori. E una mossa decisiva. I due si aspettano che il piccoletto vada via in slalom e non cercano lanticipo. Valbuena, con prontezza, si sposta il pallone sul piede destro e, prima che i difensori possano accennare allintervento, disegna un tiro perfetto di interno che va a infilarsi nellangolo opposto. Imparabile per il portiere tedesco Weidenfeller. La gioia di Valbuena incredibile, corre verso la panchina ad abbracciare un compagno che gli aveva pronosticato limpresa. Anche Deschamps si lascia andare, alza le braccia al cielo, ormai non credeva pi alla qualificazione. Ma, quando si ha in squadra un tipetto come Valbuena, nulla perduto e tutto pu sempre succedere.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Pt G V N P Gf Gs 12 6 3 3 0 8 4 11 6 3 2 9 6 2 3 1 11 10 1 11 8

0-3 Pt G V N P Gf Gs 18 6 6 0 0 19 2 8 8 0 6 2 2 2 6 2 2 2 6 0 0 6 9 6 7 6

0 6 0 0 6 3 11

3 22

I giocatori del Basilea sommergono il tecnico Vogel: festa ottavi EPA

GRUPPO E Giocate Chelsea-Bayer Leverkusen Genk-Valencia Bayer Leverkusen-Genk Valencia-Chelsea Bayer Leverkusen-Valencia Chelsea-Genk Genk-Chelsea Valencia-Bayer Leverkusen Bayer Leverkusen-Chelsea Valencia-Genk Chelsea-Valencia Genk-Bayer Leverkusen Classifica Pt G Chelsea 11 6 Bayer Leverkusen 10 6 Valencia 8 6 Genk 3 6 2-0 0-0 2-0 1-1 2-1 5-0 1-1 3-1 2-1 7-1 3-0 1-1 Gf Gs 13 4 8 8 12 7 2 16

GRUPPO F Giocate Borussia Dortmund-Arsenal Olympiacos-Marsiglia Arsenal-Olympiacos Marsiglia-Borussia Dortmund Marsiglia-Arsenal Olympiacos-Borussia Dortmund Arsenal-Marsiglia Borussia Dortmund-Olympiacos Arsenal-Borussia Dortmund Marsiglia-Olympiacos Borussia Dortmund-Marsiglia Olympiacos-Arsenal Classifica Pt G V Arsenal 11 6 3 Marsiglia 10 6 3 Olympiacos 9 6 3 Borussia Dortmund 4 6 1 1-1 0-1 2-1 3-0 0-1 3-1 0-0 1-0 2-1 0-1 2-3 3-1 Gf Gs 7 6 7 4 8 6 6 12

V 3 3 2 0

N 2 1 2 3

P 1 2 2 3

N 2 1 0 1

P 1 2 3 4

GRUPPO G Giocate Apoel-Zenit Porto-Shakhtar Zenit-Porto Shakhtar-Apoel Porto-Apoel Shakhtar-Zenit Zenit-Shakhtar Apoel-Porto Zenit-Apoel Shakhtar-Porto Apoel-Shakhtar Porto-Zenit Classifica Apoel Nicosia Zenit S.Pietroburgo Porto Shakhtar Donetsk 2-1 2-1 3-1 1-1 1-1 2-2 1-0 2-1 0-0 0-2 0-2 0-0 Gf Gs 6 6 7 5 7 7 6 8

GRUPPO H Giocate Barcellona-MILAN Viktoria Plzen-Bate Borisov Bate Borisov-Barcellona MILAN-Viktoria Plzen Barcellona-Viktoria Plzen MILAN-Bate Borisov Bate Borisov-MILAN Viktoria Plzen-Barcellona Bate Borisov-Viktoria Plzen MILAN-Barcellona Barcellona-Bate Borisov Viktoria Plzen-MILAN Classifica Pt G V Barcellona 16 6 5 MILAN 9 6 2 Viktoria Plzen 5 6 1 Bate Borisov 2 6 0 2-2 1-1 0-5 2-0 2-0 2-0 1-1 0-4 0-1 2-3 4-0 2-2 Gs 4 8 11 14

Pt 9 9 8 5

G 6 6 6 6

V 2 2 2 1

N 3 3 2 2

P 1 1 2 3

N 1 3 2 2

P Gf 0 20 1 11 3 4 4 2

REGOLAMENTO: Le prime due di ciascun girone passano agli ottavi; la terza scivola in Europa League. In caso di parit sono decisivi nellordine a) gli scontri diretti; b) la differenza reti negli scontri diretti; c) i gol in trasferta negli scontri diretti; d) la differenza reti; e) i gol segnati; f) il coefficiente Uefa di luglio 2011

18

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 8 DICEMBRE 2011

VUOI ACQUISTARE O PRENOTARE UN PRODOTTO?


Richiedilo da subito al tuo edicolante di ducia o acquista online in totale sicurezza sul sito www.gazzextra.it

GIOVED 8 DICEMBRE 2011

LA GAZZETTA DELLO SPORT

19

CHAMPIONS LEAGUE VERSO IL SORTEGGIO DEGLI OTTAVI

Milan, c Mou Napoli rischia anche il Bara Inter di lusso


Nerazzurri senza rivali super. Dalla Spagna i pericoli per Allegri e Mazzarri
Ranking Uefa Italia sempre 4a La Germania resta ancora lontana
RANKING ASSOLUTO Classifica degli ultimi 5 anni (questo compreso): assegna i posti nelle coppe. 1o Inghilterra 80,91 2o Spagna 74,33 3o Germania 70,02 4o ITALIA 57,70 5o Francia 53,01 6o Portogallo 52,35 7o Russia 46,83 8o Ucraina 43,47 RANKING STAGIONALE la classifica della stagione in corso. 1o Inghilterra 11,75 2o Spagna 11 3o Germania 10,08 4o Francia 9,33 5o ITALIA 9,07 6o Portogallo 8,83 7o Russia 8,75 8o Olanda 8,6

LE RIVALI DELLE ITALIANE IL BORSINO GAZZETTA

SORTEGGI LA GUIDA
I sorteggi degli ottavi di Champions (e dei sedicesimi di Europa League) saranno venerd 16 a Nyon

S
LE REGOLE 1) Le prime contro le seconde (e giocano in casa al ritorno) 2) Non sono ammessi derby e sfide tra squadre dello stesso gruppo

GDS

FABIO LICARI

Il finimondo in 90. Manchester Utd fuori dagli ottavi: successo soltanto due volte, cadono gli dei reduci da tre finali nelle ultime quattro edizioni (e chiss che ora non cambino gli scenari della panchina ambita da Mou). Anche il City out e scivola con i cugini in quellEuropa League che diventa cos una super-coppa. LItalia improvvisamente con pi club di tutti: tre (Inter, Milan e Napoli). Ottavi di finale mai cos democratici: 16 squadre di 9 campionati. E un sorteggio che, almeno per le prime, non sembra impossibile.
Inter in discesa Non qualificarsi ai quarti da testa di serie e in una Champions cos sarebbe peccato mortale. Vinto il suo gruppo, lInter se la vedr con le seconde degli altri gironi.

Il finimondo, con United e City fuori. E lItalia ha pi club di tutti negli ottavi: tre
Non si vedono nomi impossibili: i tedeschi del Leverkusen (ma ricordate lo Schalke lanno scorso?), i francesi Marsiglia e Lione, i russi dello Zenit (allenati da Spalletti) e gli svizzeri del Basilea (in teoria il pi debole ma, dopo aver eliminato Ferguson, chiss).
Milan-Napoli chiss Secondo po-

nal, meno convincente del passato, e Benfica.


Torneo allargato Non pi una

S
LE DATE Ottavi Andata 14-22 febbraio; ritorno 6-14 marzo Sorteggio 16 marzo Quarti Andata 27-28 marzo; ritorno 3-4 aprile Semifinali Andata 17-18 aprile; ritorno 24-25 aprile Finale Sabato 19 maggio (Monaco)

Champions da Cinque nazioni. In gioco addirittura 9 campionati: Italia (3 club); Inghilterra, Germania, Spagna, Francia e Russia (2); Portogallo, Svizzera e Cipro (1). Sar contento Michel Platini che aveva detto: Perch alcuni Paesi non possono mai vedere la Champions?. I grandi club, che vorrebbero soltanto supersfide, lo sono un po meno.
Europa league Si aggiusta un po

Guardiola in trionfo dopo il 3-1 al Manchester Utd nella finale 2011 a Londra: il Barcellona detentore REUTERS

sto, e quindi rischio teste di serie, per Milan e Napoli. Qui per lo spettro delle rivali ampio: si va da Real Madrid e Barcellona (i catalani solo per il Napoli) allauspicabile Apoel. In mezzo, meglio evitare Bayern e Chelsea. Si pu fare con Arse-

il ranking Uefa dellItalia: sempre 4o posto nella classifica assoluta e 5o in quella stagionale (Cipro tornato dietro). E non finita: adesso c lEuroleague con Udinese (serve un pari col Celtic, Sion permettendo) e Lazio (pi difficile). Ma la riscossa deve passare anche da qui.
RIPRODUZIONE RISERVATA

20

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 8 DICEMBRE 2011

TRA CHAMPIONS E SERIE A


LA RIABILITAZIONE PROSEGUE LA FASE DI RECUPERO: VISITE OK, ENTRO NATALE RIPRENDER A CORRERE

Milan, guarda come pedala Cassano


Nocerino e Boateng, oggi gli esami: c cauto ottimismo. Van Bommel guarito
MARCO PASOTTO MILANO

UNDER 20

A
S

BABY SCOPRIAMO IL TALENTO DEL 95

Chi Cristante Mi rivedo in Aquilani


Il centrocampista, a 16 anni e 9 mesi, il pi giovane esordiente in Champions del Milan. Ha gi vinto 2 scudetti con Giovanissimi e Allievi
FABIANA DELLA VALLE MILANO

Prosegue, senza fretta ma nel rispetto delle tempistiche stilate dai medici, la prima fase di recupero per Antonio Cassano. Lattaccante rossonero si sta presentando regolarmente a Milanello per svolgere la blanda attivit fisica che al momento gli consentita. Ovvero passeggiate a buon ritmo in campo (la prima stata il 24 novembre) e cyclette in palestra. Per adesso non ancora contemplata la corsa vera e propria. Dovrebbe arrivare in tempi relativamente brevi, probabilmente prima di Natale. Intanto Antonio mentre continua la cura a base di cardioaspirina si sta sottoponendo alle visite di controllo periodiche dal professor Carminati, lo specialista che lha operato al cuore il 4 novembre per chiudergli il forame ovale pervio. Domenica scorsa si sottoposto al Policlinico San Do-

nato a un ecocardiogramma e a una visita generale di controllo, che hanno dato riscontri positivi. Lombrellino posizionato nel cuore per chiudere il Pfo a posto.
In attesa degli esami Oggi invece sar giornata di esami strumentali a Milanello, visto che Allegri tornato da Praga con due giocatori in condizioni fisiche precarie. Uno Nocerino, che laltro ieri sera ha lasciato il campo dopo 40 minuti per un problema ai flessori della coscia sinistra. In attesa di avere riscontri pi certi, c un cautissimo ottimismo per la trasferta di domenica a Bologna. Comunque lex palermitano, diventato fondamentale per i meccanismi rossoneri, di certo non sar rischiato. Cautela anche per Boateng, a Praga finito in tribuna per problemi alla schiena che sembrerebbero superabili. Ancora nulla da fare invece per Abbiati e Nesta, mentre Van Bommel recuperato.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Mattia De Sciglio, 19 anni, terzino sinistro e destro, ha esordito a San Siro con il Viktoria Plzen e a Praga Allegri lha fatto giocare titolare

S
Stephan El Shaarawy, 19 anni, attaccante o trequartista, non stato inserito nella lista Champions per ha esordito in campionato nella trasferta di Napoli

Antonio Cassano, 29 anni, si allena in palestra a Milanello sulla cyclette. Il programma di recupero sta procedendo regolarmente TECNHOGYM

Rabbia Allegri C lEuropa fra lui e il rinnovo


Voleva rispondere meglio alla fiducia di Galliani E come ha preso Berlusconi il pari di Praga?
ALESSANDRA BOCCI MILANO

sconi. Soprattutto perch alla fine arrivato un pareggio poco convincente data la qualit degli avversari. Il Milan ha chiuso il girone con 9 punti contro i 16 del Barcellona, che ha quasi doppiato i rossoneri sotto tutti i punti di vista: 20 gol realizzati contro 11, 4 gol subiti contro 8. Con i pareggi a Minsk e Praga, il Milan ha perso 800 mila euro di premi Uefa. Ma il problema non sono tanto gli euro, quanto limmagine: Allegri vuol restare al Milan con unidentit internazionale pi spiccata.
Rebus Qualche club straniero

Non sar Zlatan Ibrahimovic, per nel suo piccolo anche lui sa come si vincono gli scudetti. Bryan Cristante arrivato al Milan tre stagioni fa e ha gi conquistato due volte il tricolore: il primo con i Giovanissimi e il secondo con gli Allievi. Bryan ha un nome americano per italianissimo nonostante il doppio passaporto (suo padre nato in Canada) e a Praga entrato nella storia del Milan, diventando con i suoi 16 anni, 9 mesi e 3 giorni il pi giovane esordiente rossonero in Champions League. Bryan lultima scoperta di Massimiliano Allegri: il tecnico che lanno scorso lanci in Serie A Merkel e Strasser questanno ha scelto di valorizzare questo ragazzino nato a San Giovanni di Casarsa (in provincia di Pordenone). Lha visto in Primavera (anche se per et Cristante potrebbe giocare ancora negli Allievi) e gli piaciuto perch ha personalit, cos dopo due soli allenamenti con i grandi lha convocato in Champions e gli ha regalato lesordio.
I consigli di Ibra E stata una serata speciale racconta . E successo tutto cos in fretta che ancora fatico a rendermene conto. Sabato ho giocato con la Primavera e subito dopo ho saputo che sarei stato convocato per la Champions. Per non pensavo di esordire: marted durante la riunione tecnica Allegri mi ha detto che sarei andato in panchina e gi quello mi sembrava un sogno. Bryan non uno che semoziona facilmente, per a Praga ha sentito quel rimescolio

S
Simone Andrea Ganz, 18 anni, figlio di Maurizio, attaccante, ha esordito in Champions League a San Siro contro il Bate Borisov, giocando pochi minuti

Luomo zen si scopre sempre pi spesso arrabbiato: diciamo che le riserve di serenit europea si sono esaurite in fretta. Perch in campionato la sua squadra negli ultimi mesi non ha steccato e Massimiliano Allegri sta seguendo i ritmi che si era prefisso per tornare in corsa scudetto. Ma in Champions League c sempre qualcosa che non va. E, conoscendo Berlusconi e ricordando quanto tenga al pedigree internazionale del suo club, Allegri non pu che essere inquieto dopo il pasticcio di Praga.
Lista dattesa Allegri ancora

si fatto timidamente avanti, ma non ci sono stati veri contatti con lallenatore che aspetta un cenno della societ per rinnovare. Una firma a gennaio sarebbe lideale per la sua tranquillit, anche se Allegri si fida delle parole di Galliani. Un allenatore ancora in scadenza di contratto a primavera sarebbe poco usuale per

E strano passare dalla Primavera ad allenarsi con grandi campioni, ma bisogna essere bravi a calarsi subito nella nuova realt Ho sempre fatto il tifo per il Milan. Ho cominciato con la Liventina Gorghense e nel 2008 ho fatto uno stage con lUnder 15 a Coverciano

La.d. ha ribadito che Allegri rester, ma il tecnico vuole far meglio in Europa La squadra invece non ha risposto alle sue attese, chiudendo con soli 9 punti
Massimiliano Allegri, 44 anni, con Silvio Berlusconi, 75 REUTERS

Bryan Cristante, 16 anni, in questa stagione ha segnato un gol con la Primavera


LIVERANI

nello stomaco che precede i momenti importanti. Dopo la partita stato festeggiato dai compagni: Tutti mi hanno fatto i complimenti. E strano ritrovarsi da un giorno allaltro accanto a campioni come Ibrahimovic, per bisogna sapersi calare subito nella nuova realt. Tutta la squadra mi ha aiutato. Zlatan prima di entrare mi ha detto "Pensa solo a stare tranquillo". E io ho seguito il suo consiglio.
Centrocampista tuttofare Bryan ha una

in attesa di contratto, se non di giudizio. Adriano Galliani, che lavora in piena sintonia con lallenatore che ha scelto e sponsorizzato con Berlusconi nella tarda primavera 2010, ha negato nei giorni scorsi lesistenza di ostacoli: il matrimonio fra Allegri e il Milan continuer, ha assicurato lamministratore delegato. Ma ancora nulla stato firmato e questo forse crea un po di disagio al tecnico, che ancora la settimana scorsa ha sentito spifferi e rumorini uscire dai siti internet. Lipotesi Van Basten, signorilmente raffreddata dallolandese oltre che dal club, non sembra praticabile: Van Basten ha voglia di tornare a lavorare dopo una lunga pau-

sa di riflessione (ha lasciato lAjax nel maggio 2009), e al Milan ancora un mito, ma Allegri ha vinto lo scudetto al primo anno e sta viaggiando veloce anche in questa stagione, iniziata battendo lInter in Supercoppa Italiana. Il nodo lEuropa. Un nodo per limmagine internazionale di Allegri, che ancora deve rafforzarsi, e per quella del Milan, che non passa gli ottavi di finale dalla vittoria del 2007.
Sogni Quattro anni sono passa-

ti dallultimo successo in Champions, eppure sembrano uneternit ai tifosi abituati a

tanti successi internazionali, e a Berlusconi sempre ambizioso sul continente. Cos Allegri ha rovesciato la sua immagine di allenatore sempre tranquillo, arrabbiandosi parecchio per un pareggio che potrebbe avere qualche conseguenza. Berlusconi aveva fatto i complimenti alla squadra dopo Genova, laltro ieri invece lallenatore non ha sentito il presidente, ma fin qui non ci sarebbe nulla di strano. Berlusconi per potrebbe non aver gradito il cambio finale: nel finale Allegri ha tolto Robinho invece di un centrocampista e queste son cose non gradite a Berlu-

una societ come il Milan, che sta programmando (e lo dimostra sul mercato) la risalita internazionale. Anche perch i club italiani che potrebbero essere interessati ad Allegri per il momento non si sono fatti vivi, ma non si sa mai: con il passare dei mesi, le cose potrebbero diventare pi complicate. Un buon cammino in Europa, come minimo fino ai quarti di finale, la polizza sulla carriera milanista di Allegri. Per i quarti sono lontani, con un pericoloso sorteggio in mezzo. E un brutto pareggio negli occhi, almeno fino a febbraio.
RIPRODUZIONE RISERVATA

certa predisposizione ai primati: nel 2008 stato il primo dilettante a essere convocato da una Nazionale: Feci uno stage a Coverciano con lUnder 15 ricorda quando giocavo con la Liventina Gorghense. Un anno dopo lo prese il Milan, grazie allocchio lungo dellosservatore Bianchetti. Un sogno per un ragazzino che ha sempre fatto il tifo per i rossoneri. Cristante piace ad Allegri perch un centrocampista duttile, che pu giocare sia al centrale sia mezzala. E dotato di buona tecnica e di un gran tiro, ma ha anche un fisico possente (188 cm) per la sua et e non si tira indietro di fronte ai contrasti. Come caratteristiche mi rivedo in Aquilani, per non ho mai avuto un modello di riferimento. Cristante a Milano abita in convitto con gli altri ragazzi della Primavera e frequenta il liceo scientifico. A Milanello sta imparando tanto e Allegri lo tiene docchio: la mezzala del futuro potrebbe essere lui.
RIPRODUZIONE RISERVATA

GIOVED 8 DICEMBRE 2011

LA GAZZETTA DELLO SPORT

21

MERCATO
MERCATO LELIMINAZIONE DALLA CHAMPIONS INDUCE MANSOUR AD ACCELERARE SUL FRONTE USCITE
weekend la trattativa con il club inglese entrer nel vivo.
Lagente Ieri Kia Joorabchian

Offerta del Milan: il City prende tempo Ma adesso lApache sempre pi vicino
CARLO LAUDISA claudisa@gazzetta.it MILANO

Un giorno di riflessione sul fronte Tevez. Comera prevedibile ieri tutte le attenzioni del Manchester City erano rivolte al decisivo incontro di Champions League contro il Bayern Monaco. Quindi non sono giunte risposte allemail con cui il Milan marted sera ha fatto la sua offerta per il prestito dellattaccante argentino. Ricordiamo le condizio-

ni poste dalla.d. rossonero Adriano Galliani: prestito gratuito con diritto di riscatto per 23 milioni di euro. Lunica voce sul fronte inglese stata quella di Mancini che, strategicamente, conferma la rigidit della posizione della societ: Tevez va venduto di sicuro. Per ora non ci sono novit. Quello che posso dirvi che non c alcuna intenzione di darlo in prestito.
La firma A dar forza alla posizione del Milan per c lintesa raggiunta con il giocatore e il suo agente, Kia Joorabchian.

Nessuna risposta per ora alla proposta rossonera. Parla solo Mancini, che tiene la linea dura: Vendita s, prestito no
AllApache il Milan garantisce un ingaggio da 2,5 milioni di euro sino a giugno a cui aggiungere un triennale da 5 milioni netti (pi i premi) in caso di riscatto. E Tevez, dallArgentina, ha detto chiaramente che lui non vede alternative: ha scelto il Milan e non accetta altre soluzioni.
Il tunnel Per questo motivo il Manchester City non pu sperare nellingresso in scena di altri pretendenti. Anche il danaroso Chelsea stato respinto da Tevez e lo sceicco Mansour ha gi detto chiaramente che, usciti dalla Champions, i conti vanno sistemati. Quindi la sensazione in via Turati che entro il

ha passato la giornata a Londra, in campo neutro. E non ha avuto contatti con la dirigenza del City. I giornali inglesi non hanno riportato versioni particolarmente aggiornate sullaffare .
Luscita Certo, leliminazione

dalla Champions League gioca a favore dei rossoneri. Senza rinforzi e con la necessit di ridurre le spese ai dirigenti del City non resta che chiudere questa storia. Magari subito. E quel che ovviamente si augura il Milan, anche se, va ricordato, Tevez non sar disponibile prima del raduno del 29 a Dubai.
Carlos Tevez, 27 anni INSIDE
RIPRODUZIONE RISERVATA

La dura scuola di Tevez


Senza calcio, sarei stato in galera
Cos la punta racconta della miseria di Forte Apache, dove nato e cresciuto a Buenos Aires
VALERIO PICCIONI

Ho un sogno ricorrente: immagino di vivere unaltra vita, nella quale faccio il ladro e un giorno mi arrestano. La verit che se non fosse stato per il futbol, oggi sarei morto o in galera. E la spina dorsale di unintervista a Carlitos Tevez, uno degli scoop che hanno fatto grande in questi mesi La Garganta de la Poderosa, la rivista molto poco politically correct pensata fra il fango e le baracche della Buenos Aires pi povera, fatta di un linguaggio provocatorio, forte, crudo, come la vita che la ispira. In copertina ha sempre un personaggio che strilla, fa vedere la sua garganta (la gola appunto, la Poderosa era invece la moto del mitico viaggio di Che Guevara), dice la sua gridando, perch per farsi sentire da quaggi bisogna alzare la voce, mica stai a fare shopping alla Recoleta o a bere una pinta di Quilmes in

che vale tanto, delle madri del paco che possono pure perdere un figlio ammazzato dalla droga, ma scendono in piazza a sfidare gli spacciatori. Villa la pistola, lasfalto che non c, il fango, e pure la Murga, lo strepitoso carnevale popolare che unaltra delle attivit della Poderosa.
100 % villero Villa si tradurrebbe con borgata, starebbe per favela, ma non ci siamo, no, villa villa e basta. Lo dice pure la maglietta che Carlitos ha indossato per incontrare Kiki e dove c scritto 100% villero. Per dirlo bene, la mia terra, Forte Apache, come la radice di un albero. Quando tu pianti una radice, puoi tagliare il tronco, spezzare i rami o fare una montagna di cose, per la radice rimane. Posso avere un sacco di soldi o avere la pi bella auto del mondo, pero Forte Apache mi fa pensare allo stesso modo perch mi ha insegnato a capire ci che pi importante, a mettere davanti a tutto i miei amici e la mia famiglia. Le madri Kiki sta con Jorge, Jor-

lore di perdere un figlio per lo immagino e non lo auguro a nessuno. Loro ci stanno sempre, aiutano davvero i pi poveri e questo fondamentale perch lArgentina cresca.
Contro lindifferenza Lintervista sinterrompe, rimbalza un pallone, colpi di testa, altra foto, ma poi si torna alla villa, ancora lei. La villa, il luogo al mondo dove c pi umanit. Senza ignorare, per, che succede l dentro, Carlitos lo sa: Lo so che c droga, lo so che c morte, pero questo non una casualit. E poi nessuno dice che la maggior parte della gente si sveglia alla sei del mattino per andare a lavorare. Sembra tutto dun altro mondo nel leggere queste tre pagine. La Bombonera, il Maracan, le liti col Mancini, forse la Juve, adesso il Milan. Persino il rammarico per il River finito in B. O la villa sul lago, la trattativa sullingaggio. Ma Kiki e Jorge raccontano il loro Carlitos, quello che ha creato una fondazione che aiuta i quartieri pi miseri della citt, quello che lo differenzia dallindifferenza. Non hanno dubbi, se lo sentono proprio vicino, alla porta accanto. E concludono: Somos todos Carlitos.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il giocatore si confessato alla rivista La Garganta de la Poderosa


Avenida de Mayo. Strilla Maradona, strilla Veron, strilla pure Messi. E qualche tempo fa ha strillato pure Carlitos. E tanto per dare lidea, la sua intervista era condita da una frase firmata Gabriel Garcia Marquez: Sono convinto che se un giorno la merda avesse valore, i poveri nascerebbero senza culo.
Villa, fango e orgoglio Let me-

Alcune immagini scattate da Carlitos Tevez per la rivista La Garganta de la Poderosa a corredare unintervista nella quale il calciatore argentino sostiene il suo pericoloso quartiere e lassociazione delle Madri della Plaza de Mayo

dia degli inviati sta sotto i quattordici anni. Per esempio, a Carlitos ci ha pensato Claudio Kiki Savanz. Un incontro faccia a faccia, dente a dente, dice nel pezzo che finito sulla rivista venduta porta a porta, anzi villa a villa. Villa stata la parola chiave del loro incontro e se pensate al David del Barcellona siete fuori strada. Villa, a Buenos Aires, quindi pronunciato allargentina, vigia, il posto della paura e dellorgoglio, della vita che vale poco o nulla ma anche dellamicizia

CURIOSIT SEMBRA CHE ABBIA VISTO UNA CASA DA 2 MILIONI AD ARONA (NOVARA)

Il giallo della villa: forse lApache vivr sul lago


(l.b.) Potrebbe essere unaltra prova, semmai servisse. Sembra che Tevez abbia visto una casa ad Arona, in provincia di Novara, sul Lago Maggiore, e sembra che gli sia anche piaciuta. Sette camere da letto, triplo soggiorno, una fontana in giardino: la casa si chiama Villa Anastasia, guarda il lago Maggiore e costa 2 milioni, forse qualcosa meno. A spanne, quattro mesi di stipendio di Carlos al Milan. Alessandro Proto, che nella trattativa farebbe da mediatore, conferma: La casa non stata venduta ma s, c un interesse da parte di Tevez. Sarebbe una notizia anche per il mercato: significherebbe che Tevez stato a Milano anche qualche settimana fa. Un piccolo giallo nella storia di un attaccante biancoceleste ormai vicino ai rossoneri.

ge Lopez Coronil, il fotografo. E lui che scrive: Avrebbe potuto fare una copertina mostrando unauto come chi famoso, o in una piscina piena di denaro o abbracciato a una delle ragazze pi belle della tv. Per no. Carlitos ha fatto la copertina con il fazzoletto della Madri. Le madri di Plaza de Mayo, le pazze del gioved, con i cartelli dei loro figli desaparecidos al collo. Perch lui le spalle le muove sempre nel difficile, come lo faceva a Forte Apache, come lo faccio io, a Zavaleta. Che non il centrale del City (quello poi Zabaleta) ma il posto, la villa, dove vive Kiki.
Non azzardatevi E allora eccolo

clic
IL SUO FUERTE APACHE LA BAIRES VIOLENTA E UN NOME DA FILM
Fuerte Apache, nome ufficiale Barrio Ejercito de Los Andes, Ciudadela, Gran Buenos Aires, poco oltre la General Paz, il raccordo anulare della capitale argentina. E uno dei pezzi pi violenti di citt. Ha 45 anni di vita, Ci vivono 40mila persone in 26 isolati, ci sono quattro scuole elementari, c cresciuto Carlitos Tevez. Il soprannome di Fuerte Apache si deve a un film che raccontava una sparatoria a New York, Fort Apache, The Bronx.

Tevez che indossa il fazzoletto bianco e difende le Madri, criticate pi o meno apertamente da un pezzo dArgentina per aver usato male i soldi pubblici, fidandosi di personaggi equivoci, difese con i denti dallaltro pezzo con una frase che Carlitos s scritto sul fazzoletto: Non azzardatevi a toccare mia madre. Perch loro hanno ovaie incredibili. E perch io sono padre e non conosco il do-

22

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 8 DICEMBRE 2011

COPPA ITALIA OTTAVI DI FINALE


Tanto un gioco
DI LUIGI GARLANDO

identiKit & CARRIERA

v Del Piero si me
Gioca con i punti di sutura Dallospedale al campo
Recupero straordinario del capitano in 4 giorni: col Bologna user una benda a protezione della brutta ferita alla tempia
DAL NOSTRO INVIATO

Sacrificio, umilt: esempio anti-crisi


Manovra Del Piero: ferito e affamato anche se soltanto la Coppa Italia
Doveva essere unamichevole di solidariet, ma alla fine del primo tempo volarono cazzotti tra Kohler, Ravanelli e Bonetti. Bologna-Juve, 28 dicembre 1993, stadio DallAra. Bologna in vantaggio con Negri, Conte Del Piero nel 1993-94 colpisce un palo. A tre minuti dalla fine, punizione dal limite. Ci va un ragazzo di 19 anni, arrivato in estate dal Padova. Ha giocato solo quattro partite e segnato un gol in Serie A. Si chiama Alessandro Del Piero. Una carezza dinterno destro, la palla curva nellaria, oltre la barriera, e muore allincrocio. Molti rizzano le antenne: per, quel bocia... Trap, che allena la Juve, dice: A forza di allenarsi con Baggio, qualcosa impara... Lo vedo e ripenso a Pablito Rossi. Ale avrebbe brevettato quel destro a giro (gol alla Del Piero) fino a farne uno stemma portato in cima del mondo. Sarebbe diventato la leggenda pi gloriosa di tutta la storia juventina. Diciotto anni dopo, quel ragazzo davanti a un altro Bologna. Ha 8 punti di sutura in testa che consiglierebbero prudenza, anche perch si tratta di Coppa Italia e non del River Plate a Tokyo. Ma Del Piero ha fatto di tutto per essere stasera in campo, per rimontare lo scetticismo generale, compreso quello di Conte. E stasera ci sar, probabilmente titolare. Ferito, con 8 punti e una benda in testa, a 37 anni, per un ottavo di Coppa Italia. Unicona dei tempi grami, una prima applicazione della manovra: stringere i denti, resistere, sacrificarsi oltre le proprie emergenze. Per Monti e per Conte. La Juve ha gi perso Vucinic. Per rimettere in moto labitudine a vincere pu andare benissimo anche una Coppa Italia. LInter del Triplete in fondo cominci cos, sotto Mancini. In questi 18 anni Ale cresciuto in tutto (prestigio, trofei, muscoli, conto in banca...), rimasto infantile nella gioia del gioco, che poi il vero segreto della sua eternit agonistica. Si diverte come da bambino quando costringeva pap Gino a illuminare il campetto dietro casa con i fari della macchina per continuare a giocare al buio. Non gli bastavano le ore di luce, figuriamoci i tre minuti che gli ha concesso Conte a Napoli. La Coppa Italia loccasione di una partita vera, dallinizio, e magari lopportunit per dimostrarsi degno del partitone di luned, contro la Roma. Le luci dellOlimpico... Altri nobili veterani finiti ai margini mugugnano, rivendicano, tramano. Del Piero sgobba in silenzio con la testa fasciata per dimostrarsi ancora utile, anche in Coppa Italia. Anche se ammainata in un consiglio dazionisti, una bandiera vera sventola cos.
RIPRODUZIONE RISERVATA

G.B. OLIVERO VINOVO (Torino)

Quando si mette in testa una cosa, c poco da fare. In testa domenica sera gli hanno messo otto punti, ma Alessandro Del Piero aveva unidea pi grande e pi bella del rischio e del dolore: giocare in Coppa Italia contro il Bologna. Il capitano della Juve stato convocato. Quello di Ale un recupero a cui non credeva nessuno: tranne lui e chi lo conosce bene.
Il consulto La voglia di esserci

stasera era emersa gi negli spogliatoi dello Juventus Sta-

durante la partita sono bassissime. Ale ha fatto capire ai medici che aveva gi preso la sua decisione e nessuno si mostrato perplesso. Restava, per, la prova del campo anche perch Antonio Conte (che in conferenza aveva detto: Capisco la voglia di giocare di Ale, ma serve lokay dei medici) come San Tommaso. Tocca con mano a Vinovo e poi decide. Nella rifinitura con i compagni il tecnico ha provato Del Piero come punta di sinistra nel tridente composto anche da Krasic e Quagliarella (al posto del serbo stato schierato per alcuni minuti Elia). E le risposte di Ale sono state confortanti.
Piccola benda Solo stasera sco-

191

Minuti giocati In questa stagione Del Piero ha giocato dieci partite, ma soltanto due da titolare
dium, dopo la sutura effettuata dal chirurgo Marco Fraccalvieri. E la foto sullambulanza, postata dallo stesso Del Piero su Facebook, ritraeva il giocatore sorridente. La tac aveva escluso ogni complicazione e luned mattina, dopo una seconda tac e le dimissioni dalla clinica Fornaca, era iniziata loperazione-recupero con alcuni esercizi a casa. Marted Ale ha lavorato in palestra con Giovanni Bonocore, il preparatore personale che non solo un collaboratore fondamentale per la componente atletica, ma ha anche il carattere giusto per sdrammatizzare o caricare in base alle situazioni. Il momento decisivo arrivato ieri mattina con il consulto tra Gianluca Stesina, responsabile sanitario della Juve, e il dottor Fraccalvieri. La principale preoccupazione riguardava la condizione della ferita, ma le possibilit che possa riaprirsi

priremo se Del Piero sar anche titolare. In questa stagione successo contro il Parma e proprio contro il Bologna. Il 21 settembre, per, Vucinic si fece espellere e Conte sostitu Del Piero allintervallo. Da quel giorno il capitano della Juve entrato nella ripresa in sette occasioni e al massimo ha giocato 21 minuti (a Verona contro il Chievo). Per si sempre allenato scrupolosamente e ha atteso con calma la sua occasione. Ecco perch ha fatto di tutto per recuperare per stasera e a questo punto molto probabile che Conte decida di schierarlo dallinizio. Dopo linfortunio di Vucinic, la crescita di Del Piero e Quagliarella fondamentale per il tecnico che pu anche alternarli nelle posizioni di centravanti e di punta di sinistra. Ale non avr bisogno di protezioni particolari: nessun caschetto, quindi, ma solo un cerotto o una piccola benda per proteggere la ferita. E una grande voglia di giocare. A 37 anni, dopo 687 partite in bianconero e a sei mesi dalladdio alla Juve, nessuno lavrebbe rimproverato se con otto punti in testa avesse saltato gli ottavi di Coppa Italia. Ma Alessandro Del Piero fatto cos.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Alessandro Del Piero, 37 anni, insegue ancora il primo gol stagionale ANSA

IL TABELLONE ECCO IL QUADRO DEGLI OTTAVI

GDS

MERCATO CERANO GLI OSSERVATORI BIANCONERI A VEDERE PORTO-ZENIT

QUI BOLOGNA

Fernando e Maicon-2 nel mirino bianconero


DAL NOSTRO INVIATO

Lex Pioli imbattuto contro la Juve Ma preferisco pensare al campionato


BOLOGNA (a.to.) Stefano Pioli da allenatore contro la Juve non ha mai perso: due pareggi alla guida del Chievo lanno passato e una vittoria in amichevole con il Piacenza. Da buon ex ci tiene a fare bella figura: Mander in campo una squadra affidabile tenendo per conto dellimpegno contro il Milan, dopo meno di 72 ore. Non vogliamo snobbare la coppa, ma la nostra priorit rimane il campionato. Il tecnico lascer a riposo i big Mudingayi, Di Vaio, Diamanti e Ramirez. Le condizioni di Gaston sono da valutare: contro il Siena ho dovuto sostituirlo per un problema muscolare. E Diamanti negli ultimi 20 mi aveva chiesto il cambio perch non ce la faceva pi ma avevo esaurito le sostituzioni. Ci sar spazio per molti semititolari e qualche rincalzo: La Juve in grande salute e, con il Milan, sta esprimendo numeri impressionanti. Il mio ricordo pi bello da giocatore bianconero la presenza nella finale di Intercontinentale vinta nel 1985. Ieri a Casteldebole si tenuto un cda di sette ore, inasprito dai contrasti di alcuni soci. Il vicepresidente Setti rimasto in carica, mentre il presidente Guaraldi, chiamato in causa per il passaggio non concretizzato di alcune quote, ha minimizzato: Ci siamo chiariti, col socio Yien troveremo un nuovo accordo. Setti ha tutta la nostra fiducia.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LUCA CALAMAI PORTO (Portogallo)

Ora costa quattro milioni in meno. Luscita dalla Champions obbliga i dirigenti del Porto a sacrificare almeno uno dei suoi gioielli. E a prezzo di saldo. Loccasione che la Juve aspettava per dare lassalto a Francisco Regis Fernando finalmente arrivata. Marted notte al Dragao cera un osservatore bianconero per vedere in azione il centrocampista brasiliano. Niente di nuovo allorizzonte: Fernando era e resta un talento di valore assoluto. Ora tocca a Marotta entrare in azione contando anche sul fatto che

il giocatore da tempo in rotta con il Porto e che la sua valutazione scesa intorno ai sette-otto milioni. Una cifra abbordabile. Fernando sarebbe perfetto per il centrocampo di Conte visto che pu essere lalternativa a tutti e tre gli attuali titolari. Su Fernando, qualche settimana fa, si era fatta avanti anche lInter. Branca aveva offerto ai dirigenti portoghesi quale contropartita la met del cartellino di Alvarez. Ma largentino stato bocciato dal Porto sia per motivi tecnici, sia perch ha un ingaggio troppo alto. Con la Juve, invece, si parla solo di contanti anche se il centrocampista brasiliano potrebbe arrivare a gennaio con la formula del prestito con diritto di riscatto.

Il problema limare velocemente i due-tre milioni che dividono le due societ.


E Maicon... Lemissario della Ju-

Dallalto, Fernando Reges, 24 anni, e Maicon Pereira, 23 REUTERS

ve ha dato uno sguardo anche a Maicon, terzino di fascia destra. Giocatore interessante per corsa e qualit. Ma da rivedere. E ha visionato Bruno Alves, ormai bocciato dallo Zenit, ed entrato in campo solo nei minuti finali. Il difensore centrale a gennaio verr ceduto. Spalletti lo cambierebbe volentieri con Bonucci, trattativa che per non convince la Juve. Bruno Alves potrebbe essere dato in prestito con diritto di riscatto, ma chi interessato non si dimentichi del suo favoloso stipendio.
RIPRODUZIONE RISERVATA

GIOVED 8 DICEMBRE 2011

LA GAZZETTA DELLO SPORT

23

esso unidea in testa


LINFORTUNIO CONTRO IL CESENA UN CALCIO DA OTTO PUNTI
1 2 3

CHE ATTESA!

IL TEST RIECCO LATTACCANTE DOPO IL LUNGO STOP

Bruciati tutti i biglietti in vendita


Bruciati gli undicimila biglietti messi in vendita per la gara di questa sera. E siccome gli abbonati al campionato entrano gratis, Juve Bologna registrer tecnicamente il tutto esaurito. Naturalmente, qualcuno preferir il ponte dellImmacolata alla Coppa Italia, ma di spazi vuoti se ne vedranno pochissimi. Merito del rendimento della squadra e naturalmente di Antonio Conte, che vuole andare avanti in Coppa: Questo un obiettivo importante. Far un po di turnover, ma sono sicuro che avr risposte positive da chi giocher. Poche indicazioni per la formazione: In Coppa Italia giocher sempre Storari. A centrocampo Giaccherini far linterno. Per il resto, devo ancora decidere. Sembra per probabile la bocciatura di Elia: Ma non si tratta di scelte definitive.... Pirlo ha svolto negli ultimi dieci giorni un lavoro atletico personalizzato e non ha mai calciato per non forzare il ginocchio infortunato alla vigilia di Lazio Juve. Ma da domani il regista si allener con i compagni.
gb.o.

Quagliarella riparte dal 1 dopo un anno


Lultima da titolare nel dicembre 2010 contro il Chievo
DAL NOSTRO INVIATO

Il difensore del Cesena Marco Rossi colpisce Del Piero (1 IPP), provocandogli un taglio alla tempia sinistra: servono otto punti di sutura (2 LAPRESSE). Sullambulanza, Alex con la testa fasciata ma sorridente (3)

COS IN CAMPO A TORINO ORE 21

VINOVO (To)

GDS

Titolare, in campo dal primo minuto, undici mesi dopo il crack al ginocchio contro il Parma. Da non crederci, da stropicciarsi gli occhi. Cosa successo? Si ravveduto lallenatore, colpa degli infortuni, delle assenze, profilo basso della competizione, della Coppa Italia, o Fabio Quagliarella in condizione tale che non pu pi arrugginire in panchina? La risposta la dar questa sera il campo, il test contro il Bologna. Cinque presenze in campionato il magro bottino per lattaccante bianconero, mai dallinizio, per un totale di nemmeno 90, una gara intera, alla ricerca del primo gol. Una partenza peggiore non avrebbe immaginato don Fabio dopo unestate passata a sudare e allenarsi per recuperare il grave infortunio al ginocchio, sei mesi di inattivit. Il ritorno al gol nelle amichevoli estive avevano illuso pi il ragazzo di Ca-

Fabio Quagliarella, 28 anni LAPRESSE

stellammare che Antonio Conte, che meno di un mese fa andava ancora dicendo che Fabio ha bisogno ancora di lavorare, oppure lo vedo timoroso per il ginocchio, deve superare il blocco psicologico. In verit Quaglia stato penalizzato prima dal modulo, poi dallo stato di grazia di Pepe, con Vucinic e Matri titolari inamovibili nel tridente. Fortuna che c almeno la Coppa Italia, il giusto trampolino anche per la trasferta di Roma, dove non ci sar linfortunato Vucinic. Mai come questa sera servirebbe un gol alla Quagliarella, come la rovesciata contro il Chievo, lultima rete prima del k.o., un anno fa, nono centro, il centesimo da professionista.
f.bra.
RIPRODUZIONE RISERVATA

24

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 8 DICEMBRE 2011

GIOVED 8 DICEMBRE 2011

LA GAZZETTA DELLO SPORT

25

LINTERVISTA

Carraro
Juve, ora basta con i 29 scudetti Credo al tavolo
Agnelli si fermi in attesa della Cassazione Moratti difenda il titolo, ma conceda qualcosa
RUGGIERO PALOMBO

Sono favorevole alla tecnologia, sia per "il gol non gol", sia per il fuorigioco Roma 2020? Mi sembra difficile, ma non la considero impossibile

Franco Carraro, 72 anni, ora commissario della Federsci IMAGOECONOMICA

tis. Lo studio costato solo 80 mila euro, per il prezioso lavoro di ricerca di Prometeia. Spiega molto bene quali potranno essere i costi e i ritorni economici di Roma 2020 e credo potr convincere opinione pubblica, Governo e Parlamento della credibilit di questa candidatura.
Cosa va fatto e cosa non va fatto tra Coni, Comune e Comitato Promotore nei prossimi due mesi?

Dottor Carraro, l8 luglio al Corriere della Sera lei disse ad Agnelli e Moratti di smetterla di litigare e che fu un errore assegnare lo scudetto 2006. Cinque mesi dopo e a una settimana dal tavolo della pace istituito da Petrucci, conferma?

stizia sportiva macchinosa e lenta. Sono commissario della Federsci a causa di elezioni invalidate un anno e tre mesi dopo che si erano svolte. Troppo tempo.
La relazione Palazzi ormai esiste. E alla Juventus non piace.

Confermo. Sono molto contento delliniziativa di Petrucci e mi auguro vada a buon fine perch penso che nel calcio ci sia un gran bisogno di pacificazione. Detto questo, pensare adesso di togliere lo scudetto allInter per motivi disciplinari cosa che non sta n in cielo n in terra.
Moratti sar contento...

A Massimo dico che avrebbe fatto bene a seguire il consiglio che Candido Cannav gli diede allora sulle pagine della Gazzetta dello Sport, di non reclamare lo scudetto 2006, la cui assegnazione fu un errore di politica sportiva, ma non di giustizia sportiva. Oggi per Moratti quello scudetto ha tutto il diritto di difenderlo.

Palazzi? Fu rapido nel 2006, ma molto lento dopo le nuove intercettazioni Bene Abete, ma il consiglio federale non doveva solo dichiararsi incompetente

Nel 2006, dopo le condanne in primo e secondo grado, la Juventus ha conciliato con la Federcalcio la propria pena presso la Cca del Coni, al pari di Milan, Fiorentina e Lazio. Ha fatto in termini sportivi quello che nel processo penale si chiama patteggiamento. Perci la Juventus non pu, e lo dico chiaro, dire che ha vinto 29 scudetti, e mettere quel numero nel proprio stadio. La Juventus il pi grande pilastro dell'organizzazione calcistica italiana, la societ che ha vinto il maggior numero di scudetti. I suoi giocatori erano i pi numerosi nelle squadre che hanno dato al nostro Paese quattro campionati del mondo e un oro olimpico. La famiglia Agnelli si identifica da sempre con la Juventus. Andrea ha un grande ruolo ed una grande responsabilit, suo padre stato presidente della Figc.
Ad Agnelli cosa suggerisce?

non mi sono accorto che quella regola del '93 non sta in piedi per come scritta. Sarebbe utile che il Coni adottasse sull' onorabilit dei criteri da applicare in modo omogeneo in tutte le federazioni, criteri che siano in sintonia con le norme internazionali. Detto questo, anche qui un po' di calma.
Blatter ha aperto alla moviola per il gol non gol. Un evento.

la scheda
FRANCO CARRARO 72 ANNI DIRIGENTE SPORTIVO

dicono in tempo praticamente reale. E' ora di adeguarsi, lasciando all'arbitro tutta la giusta discrezionalit sui falli e i contatti, l s che l'occhio e non la telecamera che deve continuare a decidere.
Dal calcio ai Giochi Olimpici. Quanto traballa Roma 2020?

Un passo avanti che non piacer a Platini, ma non basta. Oltre al "gol non gol" la tecnologia deve essere usata anche sul fuorigioco. Non capisco perch nel calcio larbitro debba avere meno elementi di giudizio di chi guarda la tv. E come se nel tennis l'occhio di falco venisse messo al servizio dei telespettatori, ma non fosse utilizzato. Ci sono fuorigioco che sono difficili da individuare ma le telecamere te lo

Franco Carraro nato a Padova il 6 dicembre 1939. E stato presidente di Milan, Lega, Federcalcio (due volte). Coni e per tre volte ministro del Turismo e dello Sport. Dal 1982 membro del Comitato Olimpico Internazionale.

50 DA DIRIGENTE Proprio in questi giorni compie 50 anni di dirigenza sportiva. Nel dicem bre 1961, divenne presidente della Federazione italiana di Sci Nautico, disciplina dalla quale si era ritirato in agosto da campio ne dEuropa in carica.

Per portare avanti la candidatura occorrono due condizioni: che la manovra economica del Governo diventi presto legge dello Stato, e che l'Europa, che nei prossimi venti giorni deve decidere se andare avanti con l'euro, resti in piedi insieme alla moneta unica.
Lo studio di fattibilit del professor Fortis e di cui lei stato coordinatore in grado di risultare vincente?

Attendere che Governo e Parlamento si pronuncino entro i primi di febbraio. E poi lavorare ventre a terra, con la maggiore riservatezza possibile, ricordando che fino al 7 settembre 2013, quando i Giochi saranno assegnati, bisogna conquistare consenso e voti dei membri Cio. E non dirci tra noi che siamo i pi bravi.
Oggi Roma ancora favorita rispetto a Madrid, Istanbul, Tokyo, Doha e Baku?

Sono grato a Fortis e a tutti i componenti la commissione che hanno lavorato bene e gra-

Non ho mai considerato Roma favorita. Sono testone e poco fantasioso. E' una missione molto, molto, molto difficile ma non impossibile. Tre volte molto, lo dico da tempo e lo ribadisco oggi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Anche dopo la relazione Palazzi, le telefonate dell'Inter, la prescrizione?

Ho letto la relazione Palazzi, francamente non lho capita e non la condivido. Se si trattava di una vicenda prescritta, bastava dire " prescritta". Aggiungo che Palazzi, ben indirizzato da Guido Rossi e da Borrelli, fu meritevolmente molto rapido nel 2006, ed eccezionalmente lento invece nella vicenda delle nuove intercettazioni telefoniche.
Poi tutti incompetenti...

Salvo casi particolari, osservo che le sentenze della giustizia sportiva non sono state smentite da quelle in primo grado dei processi penali, rito abbreviato prima e ordinario poi. Capisco le motivazioni psicologiche che lo portano ad agire ma su di lui che incombe la responsabilit di dire, "ci sto male, ma la chiudo l". Prenda atto della situazione e aspetti che il processo penale si esaurisca coi suoi tre gradi di giudizio. Se la Cassazione certificasse che ci sono state storture, se emerge una realt diversa, allora s che potr impugnare tutto. Ma ora vorrei vedere Agnelli fermarsi e dire niente altro che "aspetto".
Non le sembra un po poco, o piuttosto un po troppo?

Ho stima di Abete, ma mi sarebbe piaciuto che il Consiglio federale, pur dichiarandosi incompetente, non si limitasse a questo. Era necessario parlare ad Agnelli con chiarezza. Da subito. Quanto agli organi di giustizia, mai visto il Tas di Losanna dichiararsi incompetente. Pu prendere decisioni che non mi piacciono, come quella pi recente sulla riammissione ai Giochi dei dopati che hanno scontato la pena, ma decide. Penso poi che Petrucci debba porsi il problema di una giu-

Il bello della vita e dello sport guardare avanti e non indietro. Dal tavolo della pace sarebbe bello che uscisse un'iniziativa positiva nel nome di Facchetti e Scirea, due grandi uomini e campioni.
E Moratti, nemmeno una piccola concessione alla mediazione politica, una cosa del tipo Forse qualcosa ho sbagliato anche io...?

S, forse questo lo potrebbe anche ammettere, ma nel chiuso del tavolo della pace.
Articolo 22 Noif, ribattezzato caso Lotito. Chi ha ragione?

Quando c' una regola, anche se brutta, va rispettata. Tra il '97 e il 2006 anche io

26

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 8 DICEMBRE 2011

SERIE A

Tensione Roma: Osvaldo ancora a nervi scoperti


La punta litiga con un compagno, Luis Enrique avvisa i dirigenti. Rinnovo De Rossi: il club rilancia
MASSIMO CECCHINI ROMA

ARBITRI

Toccher a Orsato la grande sfida di luned con la Juve


Gli arbitri della 15a giornata di campionato Atalanta-Catania: Giannoccaro; Bologna-Milan: Rocchi; Cagliari-Parma: Brighi; Inter-Fiorentina: Tagliavento; Lecce-Lazio: Russo; Novara-Napoli: De Marco; Palermo-Cesena: Calvarese; Roma-Juve (luned 12): Orsato; Siena-Genoa: Guida; Udinese-Chievo: Valeri.

I NUMERI

La Classifica
PARTITE SQUADRE PT G V N P F S RETI

le presenze di Osvaldo in A con le maglie di Fiorentina, Bologna e Roma

58 31 13

IL TAM TAM LA PUNTA E LO SHOWMAN

Il rosario lo sgraniamo prima noi: sono cose che sono sempre successe (e dappertutto), accadono pi spesso di quello che immaginiamo (e senza che si sappia), quasi sempre non lasciano strascichi di sorta e non minano la compattezza del gruppo (e neppure lautorit della societ). Detto tutto questo, la Roma ieri si dovuta confrontare di nuovo con il nervosismo di Osvaldo che dopo il caso Lamela costatogli la mancata convocazione per Firenze stato protagonista di una nuova discussione (ma pi soft) con un compagno (pare uno tra Jos Angel e Heinze), che lo ha fatto uscire sbraitando. Inutile dire che Luis Enrique ha relazionato laccaduto a Franco Baldini, dandogli un necessario dispiacere in pi.
Dubbio caviglia Daltronde, lo

Dopo lo scontro con Lamela lattaccante non ha ritrovato la serenit Capitan Futuro: il club alza lofferta a 6 milioni, ma il giocatore prende ancora tempo

se vero che il club non esonerer mai Luis Enrique, non escluso che questultimo in caso di tracollo (non di sconfitta) possa gettare la spugna.
Rischio Cassetti Segnalato co-

le partite da titolare in A (questanno 11 volte su 12 presenze) e 16 gli incontri giocati per intero

JUVENTUS MILAN UDINESE LAZIO NAPOLI PALERMO CAGLIARI ROMA CATANIA FIORENTINA CHIEVO PARMA GENOA ATALANTA* INTER SIENA BOLOGNA NOVARA CESENA LECCE

29 27 27 25 20 20 17 17 17 16 16 16 15 15 14 14 14 10 9 8

13 13 13 13 13 13 13 13 13 13 13 13 12 13 12 13 13 13 13 13

8 8 8 7 5 6 4 5 4 4 4 5 4 5 4 3 4 2 2 2

5 3 3 4 5 2 5 2 5 4 4 1 3 6 2 5 2 4 3 2

0 2 2 2 3 5 4 6 4 5 5 7 5 2 6 5 7 7 8 9

24 29 16 19 21 16 12 15 14 13 10 15 14 16 14 14 11 14 6 11

10 14 6 9 13 15 13 17 19 11 16 20 16 15 18 12 18 24 15 23

CHAMPIONS PRELIMINARI CHAMPIONS EUROPA LEAGUE RETROCESSIONE


La classifica tiene conto di questordine preferenziale: 1) punti; 2) minor numero di partite disputate; 3) differenza reti; 4) numero di gol segnati; 5) ordine alfabetico. *lAtalanta ha sei punti di penalizzazione

Marco Borriello e Fiorello insieme in tv ANSA

Borriello non gioca? Colpa di Fiorello E tutti smentiscono


Marco Borriello non gioca anzi, fuori rosa per colpa di Fiorello. questa la notizia che si diffusa ieri, prima che la smentita dello showman e lirritazione della Roma la smontasse. Era stato scritto, infatti, che Fiorello avesse invitato Bojan in trasmissione ma, dopo il diniego del club, abbia virato su Borriello, che avrebbe partecipato senza autorizzazione. In realt lattaccante stato invitato direttamente da Fiorello, che conosce da tempo, ed pure amico della modella Riccobono, che in quel momento divideva il palco con lo showman. Borriello? Mai preparato niente, n con Marco n con Bojan twitta Fiorello . Sapevo della presenza in sala di Borriello. Di Bojan sapevo che un suo manager avrebbe voluto che lui venisse per farsi conoscere un po dagli italiani. Non l'ho mai visto. Tutto qui. Tra un po uscir: "Crisi economica, colpa di Fiorello". Non ci sorprenderemmo.

nissimo, forse perch ancora amareggiato sia dallesclusione contro la Fiorentina, sia dal fatto che il suo litigio con il compagno di squadra sia stato reso pubblico dalla societ.
Attacco sterile Ci non toglie

me il d.s. Sabatini continua linseguimento a Paulinho (Corinthians), a Luis Enrique il lavoro non manca perch, con lemergenza che ha in difesa (fuori Burdisso, Kjaer e Juan), ieri anche Cassetti ha potuto svolgere un differenziato per un problema al tendine dachille. Al momento non sembra a rischio per il match con la Juve, ma prende sempre pi quota la conferma come centrale difensivo di De Rossi.
Caso De Rossi I titoli di coda so-

le reti segnate in A (7 di destro, una di sinistro e 5 di testa), questanno ha gi uguagliato il suo record di 5 gol del 2007/08 Curiosit Osvaldo non ha mai segnato da fuori area

Prossimo turno
sabato 10 dicembre LECCE-LAZIO ore 18 SIENA-GENOA ore 18 INTER-FIORENTINA ore 20.45 PALERMO-CESENA ore 20.45 domenica 11 dicembre ATALANTA-CATANIA ore 15 BOLOGNA-MILAN ore 15 CAGLIARI-PARMA ore 15 UDINESE-CHIEVO ore 15 NOVARA-NAPOLI ore 20.45 luned 12 dicembre ROMA-JUVENTUS ore 20.45

spogliatoio della Roma in questo momento di crisi pi permeabile e cos, in tarda serata, cominciata a spargersi la voce del diverbio, tant che luscita anticipata dellitalo-argentino dallallenamento stata motivata pi dai postumi dellarrabbiatura che dal problema accusato alla caviglia, come da (ufficiosa) comunicazione. Una cosa comunque certa: non c stato un secondo round con Lamela, ma di sicuro Osvaldo non sere-

che lapporto dellattaccante azzurro contro la Juve sia importante, visto che per ritrovare una Roma con cos pochi gol segnati (15) dopo 13 giornate bisogna ritornare alla stagione 1995-96, quando sulla panchina sedeva Carlo Mazzone. E a proposito di questultimo, ieri intervenuto anche su Totti. Ho limpressione che giocatori come lui siano scomodi ha detto a Radio Man Man perch sono personaggi che offuscano gli altri e spesso si vuole scaricarli. La dirigenza nega recisamente, tanto pi che contro la Juve ci sar bisogno della migliore squadra possibile perch,

no proprio su Capitan Futuro. Ieri c stato un nuovo contatto tra la dirigenza giallorossa e lentourage del giocatore in merito al rinnovo del contratto, in scadenza a giugno. La Roma arrivata ad offrire 6 milioni e con una modulazione pi omogenea (e non partenza contenuta con impennata dopo il 2014, al momento del ritiro di Totti). La prima sensazione, per, che De Rossi prenda ancora tempo, visto che dallInghilterra resta sempre valida lofferta choc del Manchester City: 9 milioni. Come dire, restate sintonizzati.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Taccuino
SIENA

Dopo Destro recupera pure Pesoli


SIENA (a.l.) Rientrato nei giorni scorsi Dentro, ieri anche Pe soli si allenato dopo linfluenza.

GENOA

Out anche Bovo Piace Roncaglia


GENOVA (f.g.) Oltre ad Anto nelli, Birsa, Kucka e Kaladze (squali ficato) a Siena assente anche Bo vo (risentimento al retto femorale). Dainelli potrebbe farcela. Mercato: piacciono il difensore centrale Fa cundo Roncaglia, 87 del Boca e il portiere Brignoli, 91 del Lumezza ne, ma di propriet del Montichiari.

LA CURIOSITA IN FRIULI COME PER SUDAFRICA 2010, ANCHE SE CAMBIA LANIMALE

A Udine lerede del polpo Paul E un gatto azzecca-risultati


Fastidiouscat (questo il suo nome) ha centrato gli ultimi pronostici sullUdinese
FRANCESCO VELLUZZI

unaltra prova verit con Udinese-Chievo.


Col Chievo LUdinese in casa ha

Operato Ofere IL TRE Torna a gennaio LECCE (g.cal.) Ieri SU TRE


Fastidiouscat ha indovinato tutti i pronostici delle partite di cui si occupato Udinese 2 Roma 0 E andato dritto sulla ciotola col segno 1. i bianconeri hanno vinto per 2-0.

LECCE

Dal polpo Paul al gatto Ciccio. Se nel 2010 il polpo di Oberhausen divent lattrazione del mondiale sudafricano indovinando le 7 partite della Germania, ora Fastidiouscat (questo il nome col quale il felino conosciuto da tutti), diverte Udine azzeccando tutto sulla squadra di Guidolin che scaramantico al punto giusto. Il colore viola non lo ama.
Tre su tre Fastidiouscat vive

sempre vinto. Ma ora dovr fare i conti anche con le previsioni di Fastidious. Che verranno mandate in onda da Telefriuli, prima del match. Ogni domenica alle 14.45 (e fino alle 18) va in onda Poltronissima. Che comincia proprio con i pronostici del gatto bianco. Il polpo Paul, scomparso il 26 ottobre 2010, pochi mesi dopo il mondiale sudafricano vinto dalla Spagna in finale con lOlanda, indovin anche le sconfitte della Germania. Ma centr anche il pronostico della finale. Ora il nuovo fenomeno. Intanto lUdinese, che oggi ricever 150 ragazzi della New Generation Day, prepara la sfida col Chie-

lattac cante Ofere stato operato in ar troscopia al ginocchio destro, per lasportazione del menisco media le. Dovrebbe tornare a gennaio.

CALCIO A 5

Marca e Luparense ok S Pari di Montesilvano


12a giornata: Fiumicino Ve nezia 6 4; Kaos Promomedia 6 1; Marca Augusta 5 2; Acqua&Sapone Fiderma Montesil vano 2 2; Asti Luparense 1 2; Pon zio Pescara Lazio 3 2; Rieti Bisce glie 2 4.

S
Rennes 0 Udinese 0 Si ripetuto il 30 novembre centrando il pronostico della gara di Europa League. Ha scelto la ciotola con la scritta X. In Francia finita 0-0.

PRIMAVERA/1

Coppa Italia colpo della Juve


Andata quarti Coppa Italia Primavera: Cagliari Milan 1 3, Ro ma Genoa 3 2, Varese Fiorentina 1 3 e Lazio Juve 0 2. Ritorno il 17 dicembre.

Tre ciotole di cibo con i diversi segni del risultato (1, X e 2): il felino sceglie quella giusta
mila persone intente a seguire la giornata di Ciccio. Poi lesplosione qualche settimana fa quando ha indovinato il pronostico di Udinese-Roma. Ripetendosi poi per Rennes-Udinese e, quindi, per Inter-Udinese. Il gioco funziona cos: vengono sistemate tre ciotoline piene di deliziosi e prelibati bocconcini. Ogni ciotola ha il simbolo. Quella su cui fionda il felino la prescelta per il pronostico. La prima volta andato dritto sull1, la seconda ha annusato il 2, ma poi ha puntato sulla X e prima della sfida di San Siro non ha avuto dubbi: 2. Ora
Il gatto Fastidiouscat si esibisce su Telefriuli (foto 1 e 2). Il polpo Paul suo antenato (3) morto a ottobre 2010

PRIMAVERA/2

A Bresso si gioca Inter-Tottenham


(f.sal.) Oggi a Bresso (14.30) c Inter Tottenham nella Next Ge neration Series, la Champions dei giovani. Serve una vittoria.

S
vo. A Guidolin in difesa mancano Domizzi (non ancora recuperato) e il sostituto naturale Ferronetti (squalificato). Favorito Ekstrand. Al posto dello squalificato Pinzi (ex di turno) dovrebbe giocare Badu. In attacco pu tornare Floro Flores.
RIPRODUZIONE RISERVATA

con Giandomenico Ricci, cameraman che lavora per lemittente Telefriuli. I vezzi da star li ha sempre avuti, proprio come il notissimo polpo tedesco. La scorsa estate veniva filmato da una web cam per 12 ore di fila in diretta su un sito. Un Grande Fratello felino. Si parla di 10

Inter 0 Udinese 1 Sabato scorso il pronostico pi difficile. Ciccio ha detto 2 su Inter-Udinese e vittoria esterna (0-1) stata

DONNE

LItalia esordisce contro il Brasile


(f.sal.) Nel torneo internazio nale di San Paolo (Bra) lItalia debut ta oggi contro le padrone di casa.

GIOVED 8 DICEMBRE 2011

LA GAZZETTA DELLO SPORT

27

SERIE A

Il mio Palermo, lamico Mangia e pap Zamparini


Lattaccante cileno e una dedica speciale Un gol sabato per il mio presidente
FRANCESCO CARUSO

rica e a renderci fiduciosi dei nostri mezzi. Si creato un legame speciale, un gruppo di amici che Mangia ha contribuito a costruire. Sa essere leader e compagno.
Cosa le dice Zamparini?

Mi sprona a dare il massimo, del resto mi ha voluto lui. Se sabato segno gli dedico il gol.
Sperando che vada diversamente dal passato: lei contro il Cesena aveva segnato pure in B con la maglia del Grosseto e pure in quelloccasione fin in parit. Sa come si dice, no?

identiKit & CARRIERA

Lisola di Pinilla

LAVORO INTENSO E NUOVO MODULO

Delio Rossi, 51 anni, allenatore della Fiorentina VENTURINI

Beh, voglio rovesciare il proverbio. Anche contro il Lecce sono riuscito a fare 3 gol in 3 partite tra A e B, spero di ripetermi. Anzi voglio proprio segnare e ci riuscir.
Palermo da Champions o da Europa League?

Mauricio Pinilla, ha recuperato dallinfortunio alla schiena?

Ordine di Rossi La Fiorentina deve tirar tardi


ALESSANDRA GOZZINI FIRENZE

Non sono ancora al top, ma sono certo che presto vedrete il meglio di me.
Come mai tutti questi problemi fisici?

Si sono sovrapposti tanti piccoli problemi che mi hanno fatto perdere continuit. Sono convinto che ora non mi fermer pi. Ho una voglia matta di diventare decisivo per il Palermo.
Domenica ci potrebbe essere di nuovo il 4-3-1-2 con Ilicic dietro lei e Miccoli: meglio?

Vedo 3-4 squadre molto forti. Paragonarsi a loro complicato. Siamo per un gruppo giovane, che in grado di puntare in alto. Se arriveremo verso la fine della stagione in questa posizione ce la giocheremo alla pari con tutti.
Quanto tempo pensa di fermarsi in Sicilia?

Giocare con una punta accanto a volte facilita le cose, in particolare quando al fianco c un giocatore straordinario come Miccoli che sa mettere un attaccante davanti alla porta in ogni momento. E un modulo che conosciamo e che pu darci soddisfazioni.
Per lei due gol in questa prima parte della stagione: in ritardo rispetto al suo solito?

A Palermo sono felice. La citt splendida, la gente mi vuole bene. Dar sempre tutto in campo per questa maglia perch il club rosanero mi ha dato la possibilit di tornare a misurarmi col grande calcio e Palermo casa mia.


Mauricio Pinilla, 27 anni, alla seconda stagione con il Palermo ANSA

Mangia ha creato un gruppo speciale, sa essere leader e compagno In questo inizio di stagione ho avuto molti problemi, ma ora si vedr il meglio di me

Non si ancora mosso dal suo quartier generale, anche dopo la battaglia vinta contro la Roma, Rossi rimasto allAntella, periferia sud di Firenze, scelta come base operativa. Di pi: domenica sera lallenatore ha invitato moglie e figli a cena al circolino del paese, dove fra laltro gli hanno riservato un priv a piano terra, una specie di bunker dove Rossi pu discutere con lo staff nella totale riservatezza e con la sigaretta sempre accesa. Per tentare lassalto allInter ipotizzabile un cambio di strategia: inutile mettere un giocatore tra le linee se agli attaccanti non arrivano palloni da sparare in porta. Semmai per armare Gilardino servono cross: cos Rossi pensa di passare al 4-4-2, con Vargas a sinistra e Romulo dallaltra parte; Cerci non arruolabile per infortunio. Il nuovo piano dovrebbe portare a un nuovo modo di giocare, ancora allargato sulle corsie. Cambierebbe in primo luogo lallestimento del centrocampo con Behrami in coppia con Montolivo. Piano B: mettere Munari al centro e lasciare Behrami a destra.
Turni Le sedute di lavoro di Rossi sono sempre state intense, ora a maggiore ragione visto che vanno sincronizzati i nuovi movimenti. Cos per i sorveglianti del campo hanno istituito i doppi turni di guardia: un po per presidiare i lavori in corso al centro sportivo, un po perch con Rossi la squadra passa molto pi tempo ad allenarsi. Mencucci (alla presentazione dellalmanacco viola) conferma: Delio fa orari mai visti, ci ha anche chiesto di mettere le luci al campo per allenare la squadra fino a sera. Altri messaggi dellad: Basta con le voci su Corvino, con i tempi giusti i Della Valle si occuperanno del suo contratto. Il ritorno di Toni? Impossibile. Il tavolo della pace? Spero si pensi al sistema e che non sia, come in Lega, una guerra a chi prende di pi. E spero che presto venga cambiata la norma delle Noif, ora vale un ergastolo sportivo. Per sabato: Speriamo che Pazzini scivoli di nuovo e che il Santo Jovetic ci faccia un altro regalo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Mi sento in debito con la squadra per non essere ancora riuscito a esprimermi come un anno fa di questi tempi. Spero di poter dare una mano alla squadra con i miei gol gi da sabato. Voglio segnare e vincere la settima gara consecutiva in casa e stabilire un altro record.
Lanno scorso lei segn un gol contro il Cesena alla Favorita in un rocambolesco 2-2 (dopo il doppio vantaggio Palermo), stavolta un gol per la vittoria?

al Barbera sarebbe il massimo. Il pubblico trasmette emozioni immense e io voglio fare felici i nostri tifosi e continuare la striscia positiva casalinga.
Ha capito quale problema attanaglia il Palermo fuori casa?

capitano a volte partite ancora pi complicate di quanto si possa immaginare preparandole. Per abbiamo fiducia nei nostri mezzi e siamo convinti di riuscire a ribaltare presto questa situazione.
Cosa le ha dato Mangia?

Si dice di un possibile passaggio alla Fiorentina.

Mi piacerebbe molto tornare a segnare per i tre punti: farlo

Ogni volta che andiamo in trasferta entriamo in campo col giusto atteggiamento, ma in A

E un tecnico molto bravo, che riesce ad infonderci la giusta ca-

In carriera ho girato molto, adesso vorrei rimanere pi a lungo possibile in Italia. Ho rispetto per tutte le societ, ma posso parlare solo di quello che voglio fare nella mia squadra. Che oggi il Palermo. E vincere con questa maglia si pu.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LAZIO IL TECNICO, LOTITO E I GIOCATORI IN VISITA NEL CARCERE ROMANO. KLOSE IN DUBBIO PER LECCE

CATANIA
Reja tentenna. Edy, dacci qualche consiglio tattico, un altro ancora. E poi ci sono i laziali: Oh, adesso basta, il mister ce labbiamo noi!. Un romanista azzarda: Facciamo un cambio: Luis Enrique a voi, Reja a noi. Lotito smorza: Non ci inquinate il mister: Lazio e Napoli hanno gli stessi colori, ma ideali molto diversi.
Klose in dubbio Uno poi fa a Stankevicius: Noi siamo qui perch abbiamo sbagliato, ma lo sport ci insegna che c sempre una seconda occasione. Un altro detenuto ci avvicina pregandoci di consegnare un biglietto a Cisse. C scritto il suo nome. Anche lui tifer Lazio sabato a Lecce (in dubbio Klose per una forte contusione alla caviglia). I vostri errori siano tesoro per il futuro, dice Lotito ai detenuti. Forse un po pi facile, dopo giornate cos.

Reja si commuove a Rebibbia


DAVIDE STOPPINI ROMA

una sconfitta dei detenuti storici.


Amore Finisce 2-2. Larbitro la chiude in anticipo, ma nessuno protesta. Tutti ad abbracciare Reja, il vice Lopez, il preparatore Febbrari, il presidente Lotito e il team manager Manzini. E poi Cisse, Sculli, Rocchi, Gonzalez, Stankevicius, nellincontro voluto dalla Regione Lazio. Ecco, qui si ferma Reja. Quando un gruppo di detenuti napoletani se lo coccola, chiedendo un momento di vita: Mister, il Napoli in Champions anche merito suo. Mica ce la dimentichiamo la Serie C!. Il tecnico sorride: Eh, ma lanno prossimo ci vado con la Lazio in Champions. Di l non mollano: Ma vero che torner a Napoli?.

C un momento in cui Edy Reja si ferma. E si commuove. Occhi lucidi a Rebibbia. Va sempre cos: tu pensi di regalare un sorriso, e invece sono gli altri a farlo con te. Un giorno speciale, unora speciale nel carcere romano. La Lazio entra alle 11.05, quando la partita gi iniziata. I protagonisti, per una volta, sono altri. Nel campo di calcio a 8 c il derby: Rebibbia reclusione contro Rebibbia nuovo complesso. Ovvero i detenuti definitivi (in campo pure due ergastolani) contro quelli in attesa di sentenza definitiva. Non una sfida qualunque: si gioca per l8a volta in 32 anni, mai

Le maglie dei campioni


DITTAINO (Enna) I campioni di ieri e di oggi per allestire una sorta di museo con le maglie storiche del passato pi glorioso del Catania. Per loccasione sono arrivati Giorgio Michelotti, terzino anni 60 (primo da sinistra) e Aldo Cantarutti, centravanti protagonista della promozione in A del 1982 (terzo). Tra loro, nella foto Parrinello, anche Llama e Maxi Lopez.

Edy Reja, 66 anni, in visita a Rebibbia INFOPHOTO

RIPRODUZIONE RISERVATA

28

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 8 DICEMBRE 2011

GIOVED 8 DICEMBRE 2011

LA GAZZETTA DELLO SPORT

29

SERIE BWIN IL CAPOCANNONIERE

Il segreto di Tavano Segno in famiglia


E nella storia dellEmpoli e ringrazia: E casa mia Di Natale super, Valencia lerrore, se poi Lippi...
IL RIVALE
GUGLIELMO LONGHI

Nessuno se laspettava, eravamo partiti bene battendo la Samp in coppa Italia.


Cosa non funzionava con Aglietti?

I NUMERI

Taccuino
VARESE

La piazza non lo amava, i risultati negativi hanno fatto il resto.


Con Pillon?

Un esonero sorprendente. Vero, abbiamo perso in casa con il Verona, e ci pu stare. Ma si arrivava da tre risultati utili. Il calcio questo.
Con Carboni?

I gol segnati da Tavano (56 in campionato, 8 in coppa Italia) in 6 campionati con lEmpoli: dal 2001-02 al 2005-06 e nel 2011-12

64

Incidente per Filipe Tasso alcolico alto


VARESE Una brutta mattina ta per Filipe, 24enne centrocampi sta del Varese che, mentre si reca va a Luino per lallenamento, ha per so il controllo dellauto andando a sbattere contro un albero: ha subto contusioni alla tibia destra e alladdo me, una frattura alla prima costa del lemitorace sinistro e una plurifram mentaria e scomposta al terzo dito della mano destra. Filipe ricovera to allospedale di Varese dove oggi viene operato alla mano: gli stata ritirata la patente e sequestrata lau to perch lesame del sangue ha ri scontrato un elevato tasso alcolo metrico, di quasi tre volte superiore al limite consentito.

Stadio Ciccio Tavano: suona bene.

Prego?.
Ha superato Castellani, diventando il giocatore pi prolifico della storia dellEmpoli. Prima o poi le dedicheranno lo stadio.

Uomo di carattere, tiene la squadra sullattenti, lavora molto sulla testa. Ha cambiato modulo passando dal 4-4-2 al 4-3-1-2 e latteggiamento rimasto offensivo: lui chiede pi aggressivit sul portatore di palla.
Ha senso parlare di playoff?

6,39

Rolando Bianchi, 28 LAPRESSE

Bianchi a secco ma carica il Toro e lancia un vino


TORINO (f.t.) I 54 giorni di astinenza, per un bomber di razza, sono tanti. Rolando Bianchi cerca di non pensarci: Sono tranquillo, i gol arriveranno. Dalla rete alla Juve Stabia del 15 ottobre fino a oggi successo un po di tutto. La squalifica stata ingiusta e ora voglio solo giocare. A Padova stata una partita particolare, falsata: non ha senso sospendere una partita per blackout nel 2011. Lipotesi di giocare solo gli ultimi 14 non lo esalta: In un quarto dora non ti scaldi neppure. Intanto pensa al Pescara: Faccio i complimenti a Zeman: propone un bel calcio. Toro stanco? Un calo quasi fisiologico. Intanto Bianchi si prepara a lanciare anche un vino: Liniziativa di mio padre, si tratta di un merlot cabernet che si chiama "Risveglio granata". E i ricavi vanno a padre Rinaldo, missionario in Congo. E dire che sono astemio....

Accidenti, facciamo gli scongiuri.


Gi, la tipica scaramanzia napoletana.

Pensiamo alla salvezza, visto come siamo partiti.


Rimpianti?

La media voto di Tavano, il migliore dellEmpoli. Sempre in campo finora per 1.592 totali

MERCATO

Mingazzini a Nocera Pescara: ok Nielsen


La Nocerina ha tesserato il centrocampista Nicola Mingazzini, 31 anni, ex AlbinoLeffe: ha firmato fi no a giugno. Il danese Nielsen ha fir mato per il Pescara: contratto fino al 2014. Il Padova vicino al portie re Bastianoni del Carpi. Il Modena ha esonerato anche Oneto e Ciarlan tini, assistenti di Bergodi: al loro po sto promossi Pulga e Tito.

Non sono scaramantico, per di solito questi onori sono riservati ai morti....
Ha quindi scoperto chi era Castellani.

No, nessun rimpianto


Nei suoi primi anni ad Empoli aveva davanti un certo Di Natale.

Ho letto qualcosa su di lui, un grande giocatore che ha fatto una brutta fine (in un lager, ndr).
Cosa significa entrare nella storia di Empoli?

Lui era gi un fenomeno, io un ragazzo. Un divertimento vederlo in allenamento. Merita la Nazionale, perch come minimo far 20 gol.
Il suo errore pi grosso?

Le squadre di Tavano: nellordine Pisa, Rondinella, Empoli, Valencia, Roma, Livorno e ancora Empoli

LA SITUAZIONE

Lorgoglio di appartenere a una famiglia. Qui mi sento a casa, lambiente ideale. Sono stato accolto benissimo, succedeva anche quando venivo da avversario.
Un tifoso su Internet: Tavano un esempio per una squadra di rabberciati.

Francesco Tavano, 32 anni, finora ha fatto 13 gol DE LUCA

Andare a Valencia, una decisione affrettata, ho pagato i problemi tra tecnico e societ.
Il gol che non dimentica?

clic
SUPERATE LE 62 RETI DI CASTELLANI IL MITO CHE MORI A MAUTHAUSEN
Nella storia dellEmpoli, Tavano ha superato Carlo Castellani: nato nel 1909 a Montelupo Fiorentino, lex attaccante mor nel campo di concentramento di Mauthausen l11 agosto 1944 dopo aver segnato 62 gol (tutti in campionato) nellEmpoli dal 1926-27 al 1929-1930 e poi dal 1934-35 al 1938-39.

Fin dal primo giorno ho lavorato parecchio, senza fare tanti discorsi. Mi ha aiutato non aver mai avuto seri problemi fisici.
Cambiati tre allenatori in 18 giornate.

Contro il Siena in serie A: contropiede, gran tiro da fuori. Poi mi sono stirato e ho saltato la convocazione in nazionale per lultimo stage prima del Mondiale 2006.
Gol bello e portasfortuna.

i gol di Tavano in questa stagione (1 rigore). E il capocannoniere della B davanti ad Abbruscato (3, Vicenza) a 11 e Sansovini (Pescara) a 10

13

Domani c la Samp: arriva la Juve Stabia


La classifica dopo 18 giorna te: Torino* p. 38; Verona 34; Pesca ra e Sassuolo 33; Padova* 31; Reggi na 29; Varese e Grosseto 24; Samp doria 25; Juve Stabia ( 4) 24; Citta della 22; Vicenza, Crotone ( 1), Em poli e Bari ( 2) 21; Livorno e Albino Leffe 20; Brescia 19; Modena 16; No cerina 15; Gubbio 14; Ascoli ( 7) 11. (*una gara in meno). Prossimo turno e arbitri. Domani (20.45) Sampdo ria Juve Stabia: Baracani. Sabato (ore 15) Ascoli Varese: Baratta; Cit tadella Reggina: Giacomelli; Grosse to Modena: Ciampi; Gubbio Pado va: Velotto; Nocerina Crotone: Pa lazzino; Sassuolo Livorno: Candus sio; Torino Pescara: Tommasi; Vero na AlbinoLeffe: Merchiori; Vicen za Empoli: Mariani. Domenica (ore 12.30) Brescia Bari: Giancola.

In effetti. Quellanno ne avevo fatti 19, chiss magari Lippi....


RIPRODUZIONE RISERVATA

coppa italia lega pro Lanciano: a Terni un colpo da grande Segna il portiere, il Catanzaro va avanti Oggi si gioca Alessandria-Piacenza
Giocate le prime 11 partite (lultima oggi) del secondo turno nella Coppa Italia. Sono tre le squadre che hanno vinto in trasferta queste sfide dirette: la Tritium nellultima gara finita ai rigori, il Carpi grazie alla doppietta del giovane Matteo Calamai, e il Lanciano, che ha vinto sul campo della Ternana, capolista del girone A, preparandosi cos al meglio per ricevere domenica il Siracusa, capolista del B. Nelle altre gare, spicca la vittoria del Catanzaro, arrivata grazie a un rigore del portiere Scerbo. Ecco tutti i marcatori. LUMEZZANE-LECCO 4-1 Marcatori: Inglese (Lu) al 1, Fondi (Lu) al 20, Ferrari (Lu) al 24 p.t.; Fabbro (Le) al 30, Lo Iacono (Lu) al 38 s.t. PRO VERCELLI-TRITIUM 5-6 (rig.) (1-1 dopo i supplementari) Marcatori: Tonani (PV) al 2, Floriano (T) al 43 p.t. SPAL-REGGIANA 2-0 Marcatori: Marconi al 19 p.t., Meloni al 42 s.t. TREVISO-CARPI 2-3 Marcatori: Calamai (C) al 15, Bidogia (T) al 27 p.t., Pietribiasi (C) al 5, Bidogia (T) al 38, Calamai (C) al 43 s.t. SPEZIA-CUNEO 4-2 Marcatori: Vannucchi (S) al 6', Ingari (C) al 16' e su rigore al 29' p.t.; Marras (S) al 10', Lollo (S) al 26', Marras (S) al 43' s.t. PISA-PERUGIA 2-0 Marcatori: autorete di Giuliacci al 3, Niacstro al 25 p.t. TERNANA-LANCIANO 2-4 Marcatori: Chiric (L) al 5' e al 30', Litteri (T) al 31 p.t.; Zeytulaev (L) al 10', Chiric (L) al 28, Della Penna (T) al 33' s.t. FOGGIA-BENEVENTO 1-0 Marcatore: Tomi su rigore al 3' s.t. ANDRIA-PAGANESE 3-2 Marcatori: Fava (P) al 28, Minesso (A) al 40, Larosa (A) al 46 p.t.; Gambino (A) all8, L. Orlando (P) al 28 s.t. LATINA-FONDI 1-0 (d.t.s.) Marcatore: Bernardo al 10 p.t.s. CATANZARO-TRAPANI 2-1 Marcatori: Sirignano (C) al 14, Madonia (T) al 17, Scerbo (C) su rigore al 21 s.t. LULTIMA GARA Il secondo turno viene completato oggi da Alessandria-Piacenza (inizio alle ore 14.30): arbitra Fogliano di Perugia. TERZO TURNO Le 12 societ ammesse formeranno quattro gironi di tre squadre con gare di sola andata (ogni squadra effettuer una gara interna e una esterna): le prime classificate vanno in semifinale, che saranno con andata e ritorno (come la finale). Ecco il calendario: 1 giornata mercoled 18 gennaio, 2 mercoled 8 febbraio, 3 mercoled 22 febbraio. SECONDA DIVISIONE Savona: stata depositata listanza per il fallimento SAVONA E stata depositata presso la cancelleria del Tribunale listanza di fallimento del Savona. Una richiesta che arriva il giorno dopo un incontro tra il sindaco Berruti, lassessore allo Sport Martino e il procuratore della Repubblica Granero e dopo la presentazione di un esposto in Procura da parte dellamministrazione comunale. Il presidente Oggianu chiede lavvio di una procedura di concordato preventivo, ma si lascia aperta un porta per cedere il club prima del fallimento.

PRIMA DIVISIONE

serie D (ore 14.30) Oggi in campo: si gioca la 15a giornata Anticipi: Valle dAosta ok, lEste rallenta Casarano-Brindisi in diretta tv alle 15
Oggi la 15 giornata in serie D: negli anticipi il Valle dAosta (A) ha vinto, mentre lEste (D) stato fermato in casa. Ecco programma e arbitri (ore 14.30). GIRONE A (17) Aquanera-Asti: Liguori; Cant-Acqui: Ferrara; Chiavari-Derthona: Berti; Lascaris-Borgosesia: Moraglia; Naviglio-Albese: Chirigu; Novese-Caratese: Vingo; Pro Imperia-Verbano: Castello; Santhi-Chieri: Patrignani; Valle DAosta-Lavagnese 1-0 (ieri); Villavernia-Bogliasco: Mastrodonato. Classifica Valle d'Aosta* p. 41; Chieri 34; Novese 31; Santhi (-3) 30; Derthona e Naviglio 29; Chiavari 28; Caratese e Lavagnese* 24; Villalvernia e Acqui 23; Borgosesia e Verbano 22; Bogliasco 20; Pro Imperia 18; Asti 12; Albese (-3) 11; Aquanera 8; Cant e Lascaris 5. (* una gara in pi). GIRONE B (17) Carpenedolo-Seregno: Conforti; Castellana-AlzanoCene: Dionisi; Castiglione-Pontisola: Candeo; Colognese-Caronnese: Zuliani; Darfo-Fiorenzuola: Varola; Gallaratese-Seriate: Corona; Gozzano-Rudianese: Molinaroli; MapelloBonate-Voghera: Baroni; Pizzighettone-Olginatese: Pillitteri; Pro Piacenza-Fidenza: Sanfilippo. Classifica Castiglione p. 36; MapelloBonate 30; Caronnese 29; Olginatese 28; Pizzighettone 27; Castellana 26; Rudianese 24; Voghera 22; Gozzano e Pro Piacenza 20; AlzanoCene e Darfo 19; Pontisola 18; Seriate 17; Fidenza e Fiorenzuola 16; Seregno, Gallarat. e Colognese 15; Carpenedolo 14. GIRONE C Legnago-Porto Tolle: Zinzi; Montebelluna-Belluno: Costantini; Montecchio-Itala SM: Bianchini; Pordenone-Sarego: Fracassi; San Giorgio-Sacilese: Zingrillo; SandonJesolo-Concordia: Rugini; Tamai-Giorgione: Bercigli; Union Quinto-Sanvitese: Nocella; Venezia-Mezzocorona: Di Ruberto. Classifica Venezia p. 38; Porto Tolle 27; Tamai 25; Legnago 23; Montebelluna 21; Union Quinto 20; Mezzocorona e San Giorgio 19; SandonJesolo e Concordia 18; Pordenone 17; Giorgione e Belluno 16; Montecchio e Sacilese 15; Sanvitese 13; Sarego 11; Itala SM 7. GIRONE D (17) Cerea-Mezzolara: Campo; Este-Camaiore 1-1 (ieri); Lanciotto Campi-Castelfranco: Silvestri; Pavullese-Villafranca: Caioli; Ravenna-Forl: Bichisecchi; San Paolo-Sestese: V. Sommese; Santacroce-Pistoiese: Ortuso; Scandicci-Rosignano: Viotti; Tuttocuoio-Forcoli: Colosimo; V. Vecomp-Bagnolese: Riccardi. Classifica Este* p. 37; Castelfranco 34; Forl 33; Virtus Vecomp 32; Cerea 28; Mezzolara 27; L. Campi 26; Scandicci 25; San Paolo 24; Ravenna (-1) 21; Camaiore* 19; Bagnolese e Rosignano 18; Villafranca 17; Forcoli 16; Pistoiese, Tuttocuoio e Pavullese 13; Sestese e Santacroce 11. (* una gara in pi). GIRONE E Castel Rigone-Pierantonio: Cocciolo; Flaminia-Pianese: Moretti; Group CdC-Deruta: Milan; Orvietana-Arezzo: Guccini; Pontedera-Viterbese: Prontera; Sansepolcro-Pontevecchio: Fourneau; Sansovino-Spoleto: Guidi; Todi-Trestina: Balice; Zagarolo-S. Terni: DApice. Classifica Pontedera p. 30; Arezzo 26; Spoleto 23; Sansovino, S. Terni, Castel Rigone e Pontevecchio 21; Viterbese e Pianese 19; Pierantonio e Deruta 18; Trestina e Group CdC 17; Zagarolo 16; Flaminia e Sansepolcro 15; Todi 13; Orvietana 12. GIRONE F Ancona-Atessa VdS: Castello; A. Trivento-Isernia: Boggi; Luco-Renato Curi: Lopreiato; Miglianico-Jesina: Di Stefano; O. Agnonese-Samb 2-3 (ieri); Recanatese-Santegidiese: Detta; Riccione-Teramo: Marchesini; San Nicol-Real Rimini: Celentano; Vis Pesaro-Civitanovese: De Lorenzo. Classifica Teramo p. 38; Ancona 30; Civitanovese e Samb* 29; Trivento 22; Vis Pesaro 21; Isernia e Recanatese 20; Agnonese*, San Nicol, Riccione e Atessa VdS 18; Santegidiese 15; Renato Curi 14; Jesina 12; Luco 11; Miglianico 9; Real Rimini 3. (* una gara in pi). GIRONE G Arzachena-Civitavecchia: Pirriatore; Bacoli-Monterotondo: Viola; Fidene-Pomigliano: Masi; Palestrina-Budoni (a Guidonia): Mei; Marino-Porto Torres: Panarese; Salerno-Anziolavinio: Giua; SantElia-Cynthia: Volpato; Selargius-Astrea: Cassar; Sora-Boville: Mainardi. Classifica Salerno p. 30; Budoni 27; Marino 25; Porto Torres 24; Selargius 23; Sora e Anziolavinio 20; Palestrina 19; Arzachena, Astrea e Monterotondo 18; Cynthia, Fidene e Pomigliano 17; Civitavecchia 13; Bacoli 12; Sant'Elia e Boville 8. GIRONE H Casarano-Brindisi (Raisport 1, ore 15): Luciano; Casertana-Martina: Di Biase; F. Trani-Gaeta: Provesi; Grottaglie-Internapoli: Maggioni; Irsinese-Viribus: Sassanelli; Ischia-Nard: Di Martino; Real Nocera-Francavilla S.: Gentile; Sarnese-Campania: Amoroso; Turris-Cristofaro: Amabile. Classifica Nard p. 31; Sarnese 29; Martina 27; Ischia e Francavilla S. 26; Turris 25; Casertana 24; Campania 23; Brindisi 22; Fortis Trani e Internapoli 18; Casarano 16; Grottaglie 13; Real Nocera, Irsinese e Gaeta (-1) 11; Cristofaro 8; Viribus 4. GIRONE I Acireale-Nissa: Novellino; Cosenza-Battipagliese: Capilungo; Hinterreggio-Nuvla: Guarino; Messina-SantAntonio: Pisicoli; Palazzolo-Cittanova: Valiante; Sambiase-Noto: Scarpini; Serre-Acri: Strippoli; Marsala-Adrano: Mancini; Valle Grecanica-Licata (a Bocale): Alfar. Classifica Marsala e Acri p. 25; Hinterreggio 24; Palazzolo e Adrano 22; Battipagliese* 21; Cosenza e Noto 19; Sant'Antonio Abate e Serre 18; Licata 16; Nuvla e Cittanova 15; Acireale* 14; Messina (-7) e Valle Grecanica 13; Nissa e Sambiase 12. (* una gara in meno).

Domani lanticipo Il Prato in casa col Portogruaro


La situazione nei due gironi della Prima divisione dopo 15 giornate: GIRONE A Ternana p. 34; Taranto ( 1) 30; Carpi e Pro Vercelli 26; Sorrento ( 2) 25; Pisa, Como ( 1) e Lumezzane 24; Tritium e Avellino 22; Benevento ( 6) e Reggiana ( 2) 16; Foggia ( 1) 15; Monza 12; Viareggio ( 1) 11; Spal ( 2) 10; Pavia 8; Foligno ( 4) 3. Cos domenica (ore 14.30): Avellino Spal, Benevento Viareggio, Como Lumezzane, Foggia Ternana (ore 15), Foligno Carpi, Pisa Monza, Pro Vercelli Sorrento, Reggiana Taranto (ore 15), Tritium Pavia. GIRONE B Siracusa ( 3) p. 27; Portogruaro e Lanciano ( 1) 25; Carrarese e Barletta 23; Trapani, Cremonese ( 6) e Pergocrema 22; Triestina e Alto Adige 21; Spezia 20; Frosinone 19; Latina e Andria 16; Bassano 15; Piacenza ( 4) 14; Prato 13; Feralpi Sal 11. Cos domenica (ore 14.30): Prato Portogruaro (domani, 20.30); Andria Pergocrema, Carrarese Barletta, Cremonese Latina, Frosinone F. Sal, Lanciano Siracusa, Piacenza Bassano, Trapani Alto Adige; Spezia Triestina (luned, ore 20.45).

30

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 8 DICEMBRE 2011

1
Questi avvisi si ricevono tutti i giorni 24 ore su 24 allindirizzo internet:

OFFERTE DI COLLABORAZIONE

SRILANKESE 50enne offresi come domestico/custode. Cucina, servizio tavoli, giardinaggio. Patente B. 345.06.26.632.

www.piccoliannunci.rcs.it
oppure tutti i giorni feriali a: MILANO : tel.02/6282.7555 02/6282.7422, fax 02/6552.436. BOLOGNA : tel. 051/42.01.711, fax 051/42.01.028. FIRENZE : tel. 055/55.23.41, fax 055/55.23.42.34. BARI : tel. 080/57.60.111, fax 080/57.60.126. NAPOLI : tel. 081/497.7711, fax 081/497.7712. BRESCIA : Sales Solutions tel. 030/3758435, fax 030/3758444. COMO : tel. 031/24.34.64, fax 031/30.33.26. CREMONA : Uggeri Pubblicit s.r.l. tel. 0372/20.586, fax 0372/26.610. MONZA : Pubblicit Battistoni tel. 039/32.21.40 039/38.07.32, fax 039/32.19.75. OSIMO-AN : tel. 071/72.76.077 071/72.76.084. PADOVA : tel. 049/69.96.311, fax 049/78.11.380. PALERMO : tel. 091/30.67.56, fax 091/34.27.63. PARMA : Publiedi srl tel. 0521/46.41.11, fax 0521/22.97.72. RIMINI : InAdrias Servizi Pubblicitari s.r.l. tel. 0541/56.207, fax 0541/24.003. ROMA : In Fieri s.r.l. tel. 06/98.18.48.96, fax 06/92.91.16.48. TORINO : telefono 011/50.21.16, fax 011/50.36.09. VERONA : telefono 045/80.11.449, fax 045/80.10.375. Per la piccola pubblicit allestero telefono 02/72.25.11 Le richieste di pubblicazione possono essere inoltrate da fuori Milano anche per telefax e corrispondenza a Rcs Pubblicit agli indirizzi di Milano sopra riportati. TARIFFE PER PAROLA IVA ESCLUSA Rubriche in abbinata obbligatoria: Corriere della Sera - Gazzetta dello Sport: n. 0: euro 4,00; n. 1: euro 2,08; n. 2 - 3 14 : euro 7,92; n. 5 - 6 7 - 8 - 9 - 12 - 20: euro 4,67; n. 10: euro 2,92; n. 11: euro 3,25; n. 13: euro 9,17; n. 15: euro 4,17; n. 17: euro 4,58; n. 18 - 19: euro 3,33; n. 21: euro 5,00; n. 24: euro 5,42. Rubriche in abbinata facoltativa: n. 4: euro 4,42 sul Corriere della Sera; euro 1,67 sulla Gazzetta dello Sport; euro 5,00 sulle due testate. n. 16: euro 1,67 sul Corriere della Sera; euro 0,83 sulla Gazzetta dello Sport; euro 2,08 sulle due testate. n. 22: euro 4,08 sul Corriere della Sera; euro 2,92 sulla Gazzetta dello Sport; euro 4,67 sulle due testate. n. 23: euro 4,08 sul Corriere della Sera; euro 2,92 sulla Gazzetta dello Sport; euro 5,00 sulle due testate. SERVIZIO CASSETTE POSTALI Le lettere indirizzate alle cassette dovranno essere conformi alle vigenti disposizioni postali e saranno respinte se assicurate o raccomandate. Non si assume responsabilit per quanto allegato alla corrispondenza. Si precisa che tutte le inserzioni relative a ricerche di personale debbono intendersi riferite a personale sia maschile sia femminile, essendo vietata ai sensi dell art. 1 della legge 9/12/77 n.903, qualsiasi discriminazione fondata sul sesso per quanto riguarda laccesso al lavoro, indipendentemente dalle modalit di assunzione e quale che sia il settore o ramo di attivit. Linserzionista impegnato ad osservare tale legge.

2
1.1 IMPIEGATI
RICERCHE DI COLLABORATORI

IMPIEGATI

ABILE impiegato commerciale, in mobilit, pluriesperienza ordini, offerte, bolle, inglese buono, francese ottimo, Office. 339.48.09.594. ACCETTATORE /capo officina auto presso prestigioso marchio estero ventennale esperienza. Cassa integrazione disponibilit immediata esamina proposte 366.71.25.418. LAUREATO economia internazionale esperienza commerciale marketing, ottimo inglese spagnolo Pc. Tempo indeterminato. 328.15.52.946. LAUREATO 23enne in economia, bella presenza, ottime capacit comunicative e relazionali, cerca impiego come assistenteimpiegato. Disponibile a trasferte. Bg - Mi. Cell. 340.92.16.347.

2.1

MILAN office of prestigious law firm seeks native English speaker as legal editor. CVs to: careers@beplex.com

AGENTI RAPPRESENTANTI

2.2

AZIENDA Rival spa (www.rival.it per vedere i prodotti) seleziona in dicembre per inizio lavoro in gennaio 5 venditori/ici monomandatari automuniti per zone libere in Lombardia - Emilia - Piemonte - Liguria. Offronsi: zona in esclusiva + valide provvigioni + interessante concorso spese commisurato ai risultati. Enasarco. Tel. 0332.45.83.38 - fax 0332.45.76.64.

TACCIOLI adiacenze stazione Affori nord Affori / MM3 in splendida corte, bilocale nuovo. Box. 02.66.20.76.46. VIA BUSSETO contesto d'epoca ristrutturato bilocali nuovi mansardati, terrazzo. Pronta consegna. 02.88.08.31. VIA EMANUELE FILIBERTO nuovo elegante quadrilocale, tripli servizi, logge. Alti standard energetici, costruttivi. Disponiblit box. 02.34.93.16.65 - www.filcasaservice.it VIALE BEATRICE D'ESTE plurilocale di 228 mq. esposizione angolare con balconi. Da ristrutturare. Possibile frazionamento. 02.88.08.31. VIALE FULVIO TESTI ampio bilocale, soggiorno con cucinotto, camera, bagno finestrato. Balcone. Da ristrutturare. 02.88.08.31.

PROVINCIA Siena grande casa colonica ristrutturata multiuso biliardo parco tennis piscina mutuo. 333.40.19.936. ROQUEBRUNE CAP MARTIN in villa provenzale, splendido appartamento, terrazza, giardino impareggiabile vista mare sul golfo fino a Montecarlo, piscina, box da 580.000 euro. ISIT 800.77.75.10 per altre proposte visita il sito www.isitimmo.com

FINALE LIGURE Speciale Capodanno: dal 29 Dicembre al 09 Gennaio pensione completa incluso bevande, piscina coperta termoriscaldata, cenone con musica dal vivo. Offerte su www.riohotel.it Hotel Rio 019.60.17.26.

IMMOBILI COMMERCIALI E INDUSTRIALI

8
8.1

AZIENDE CESSIONI E RILIEVI

12

OFFERTA

ATTIVIT da cedere/acquistare artigianali, industriali, turistico alberghiere, commerciali, bar, aziende agricole, immobili. Ricerca soci. Business Services 02.29.51.80.14. CENTRO STAMPA - fotocopie centralissimo, avviamento ventennale, occasione irripetibile cedesi, prezzo commisurato alla redditivit. Per un primo contatto: lodovico.gaslini@studiogaslini.it oppure 02.43.99.58.31.

VENDITA MILANO HINTERLAND

5.2

VENDITORI E PROMOTORI

2.3

AGENTI RAPPRESENTANTI

1.2

COORDINATORE vendite costruzione gestione reti vendita esamina proposte Tel. 333.53.72.947.

VENDITORI E PROMOTORI

1.3

IPI ricerca, per la propria filiale agenti immobiliari. I candidati hanno un'et compresa tra i 25 - 40 anni, provvisti di una buona conoscenza delle attivit di acquisizione e vendita di immobili. 02.79.67.51 milano@ipi-spa.com

BASIGLIO bilocale 51 mq ingresso, soggiorno, angolo cottura, camera, bagno, loggia. Possibilit box/posti auto. 02.90.75.16.88 - http://milano3.filcasa.it CORSICO centro - palazzina di nuova costruzione appartamenti, terrazzi, balconate, cantine, box. 02.45.11.91.66. LIMITO PIOLTELLO nuova realizzazione ultimi piani appartamenti con ampi sottotetti 224.000,00 euro. 02.92.67.654.

BAIAMONTI epoca nuovo contesto signorile loft trilivello varie metrature da personalizzare. 02.34.93.07.53 www.filcasaservice.it CENTRO Bonaparte prestigioso negozio nove vetrine. Personalizzabile, ristrutturato. Soppalchi, sottonegozio. 02.89.09.36.75 www.filcasaservice.it MM ROVERETO vendiamo laboratorio con permanenza di persone, 78 mq. 85.800,00 euro. 02.88.08.31. MM TURRO per investimento negozio 21 mq. da ristrutturare libero subito. 02.88.08.31. PIAZZA GIOVINE ITALIA vendiamo negozio 70 mq. due vetrine, soppalco, cantina. 02.88.08.31. PIAZZA VETRA adiacenze ottimo investimento 600 mq. negozio affittato 13 vetrine. Alta redditivit. 02.88.08.31 - www.filcasaservice.it PIAZZALE LODI adiacenza (via Tito Livio) vendiamo/affittiamo comodo box doppio. 02.88.08.31. QUADRONNO prestigioso contesto vendiamo/affittiamo nuovo splendido ufficio 100 mq. Possibilit box. 02.88.08.31. SANT'AMBROGIO adiacenze affittasi negozio di 3 vetrine, soppalco, bagno. Ristrutturato. 02.88.08.31 www.filcasaservice.it VITTOR PISANI negozi, magazzini varie metrature carico/scarico. Liberi o occupati. 02.67.07.53.08 - http://cappellini.filcasaservice.it

VENDITE ACQUISTI E SCAMBI

18

ABILE venditore con ventennale esperienza cerca societ in Milano e provincia. 333.47.75.244.

OPERAI

1.4

IMMOBILI RESIDENZIALI COMPRAVENDITA

5
5.1 OFFERTA

IMMOBILI RESIDENZIALI AFFITTI

6
6.1

VENDITA MILANO CITTA'

Responsabile del montaggio, ventennale esperienza nella costruzione e il montaggio di arredi, attualmente iscritto alla camera di commercio, esamina proposte. Tel. 335.63.76.184. MAGAZZINIERE mulettista fattorino esperto offresi in seria ditta. Libero subito. 346.40.36.304 - 02.41.58.503.

ARREDAMENTO NEGOZI INTERNI

ADDETTI PUBBLICI ESERCIZI

1.5

ABBIGLIAMENTO pluriennale esperienza conduzione negozio. Cinquantenne pratico offresi eventualmente altro settore. 348.56.55.878. ESPERTO vendita abbigliamento calzature pelletteria massima seriet Milano esamina proposte 339.86.52.639.

COLLABORATORI FAMILIARI

1.6

SRILANKESE 34enne 7 anni in italia, esperienza, referenziato. Lingue Italiano - Inglese. Domestico, cucina, pulizie, stiro, cameriere, facchino, custode anche autista. 320.89.36.238 - 02.42.37.602.

ACCURSIO adiacenze vendiamo pied--terre di 90 mq. su due livelli. Ristrutturato e condizionato. Possibilit posto auto. 02.88.08.31. CORSO GENOVA adiacenze, vendesi a reddito ampio bilocale con balcone e cucina separata. Doppia esposizione. 02.88.08.31. MM MACIACHINI trilocali nuova costruzione. Doppi servizi. Terrazzi. Piani alti. Possibilit box. 02.69.90.15.65 - http://murat.filcasa.it MM ZARA nuova costruzione splendido attico 3 locali, riservati terrazzi. Box. 02.88.08.31 - www.filcasaservice.it PAOLO LOMAZZO 52 direttamente il costruttore propone edificio prestigioso nuova realizzazione varie metrature, terrazzi, box. 02.34.59.29.72 - www.52greenway.it PIAZZA NIZZA attici panoramici, due livelli, ampi terrazzi, soggiorno, cucina, tre camere, triservizi. Pronta consegna. 02.69.90.15.65. SARPI adiacenze MM Moscova palazzina d'epoca vendiamo loft personalizzabili contesto signorile. 02.34.93.07.53.

AFFITTASI ampio bilocale cucina abitabile zona Certosa tel. 02-79.59.37 ore 8,30/13. CENTRO storico affittiamo prestigiosi appartamenti ristrutturati, elegantemente arredati. Monolocali, bilocali, trilocali, quattro locali. 02.88.08.31.

...Quotazioni ORO USATO: euro 27,00 / grammo ORO PURO: euro 38,60 / grammo ARGENTO USATO: euro 420,00 / kg ARGENTO PURO: euro 610,00 / kg MM DUOMO - MISSORI: 02.72.02.27.36. ACQUISTIAMO Brillanti, Oro, Monete, SUPERVALUTAZIONE, pagamento contanti. Gioielleria Curtini, via Unione
6. - 02.72.02.27.36 - 335.64.82.765 - www.nexiagold.it

7
IMMOBILI TURISTICI

COMPRAVENDITA

7.1

ADDENTRO secolare uliveto, vacanziero villino vicinissimo campi golf lago Garda. Solarium privato, parco, piscina, tennis. 149.000 euro. 030.91.40.277. CAMOGLI-RUTA panoramicissima, bellissima, prestigiosissima villa nobiliare di 550 mq. vendesi. Trattativa riservata. Tel. 335.26.61.14. EZE esclusiva. Anteprima appartamenti nuovi, vista mare mozzafiato, piscina. Da Euro 332.500 Italgestgroup.com 0184.44.90.72.

10
VACANZE E TURISMO

GIOIELLI ORO ARGENTO 10.1

18.2

ALBERGHI-STAZ. CLIMATICHE

COSTIERA AMALFITANA speciale soggiorno hotel 4 stelle periodo natalizio. www.hotelvillaromana.it tel. 089.87.72.37 fax 089.87.73.02.

PUNTO D'ORO compriamo contanti, supervalutazione gioielli antichi, moderni, orologi, oro, diamanti. Sabotino 14 - Milano. 02.58.30.40.26.

PALESTRE SAUNE E MASSAGGI

21

A AABAA Naturalmente relax. Fantastici massaggi rilassanti. www.tantrabodymassage.it 02.29.40.17.01 - 366.33.93.110.

Si informa la gentile Clientela che lAgenzia di Milano

HADO SPA promozione di Natale, percorso acqua con massaggi rilassanti in ambiente elegante. 02.29.53.13.50. MONNALISA ambiente raffinato propone scrub corpo pi massaggio rilassante per un relax completo. 02.66.98.13.15.

VIA SOLFERINO 22

PICCOLI ANNUNCI
effettuer lapertura straordinaria nei giorni

24
CLUB E ASSOCIAZIONI
A MILANO accompagnatrici, distinta agenzia presenta eleganti, affascinanti modelle ed interessanti hostess. 335.17.63.121. A MILANO agenzia accompagnatrici alta classe, bellissime fotomodelle, in tutta Italia. 333.49.59.762. CONTATTO diretto 899.06.05.15. Autoritaria 899.89.79.72. Euro 1,80 min./ivato. Solo Adulti. Mediaservizi, Gobetti 54 Arezzo.

MERCOLED 7, GIOVED 8 E SABATO 10 DICEMBRE


dalle 10,00 alle 13,00 e dalle 14,00 alle 17,00

GIOVED 8 DICEMBRE 2011

LA GAZZETTA DELLO SPORT

31

FORMULA 1
PAOLO IANIERI

I GP del Bahrain e degli Stati Uniti sono stati confermati nel calendario 2012 dal Consiglio Mondiale della Federazione internazionale, riunitosi ieri a Nuova Delhi. Una conferma attesa, anche se per non significa la certezza che le due gare si terranno.
Uccisa Il Bahrain, saltato due volte questanno dopo le violente proteste della maggioranza sciita contro la monarchia sunnita, ben lontano dallessere considerato area tranquilla. Proprio ieri morta

NEL 2012 20 GARE


Questo il calendario 2012:

IL CAMPIONE RALLY

,Non si potr pi cambiare 2 volte la traiettoria. Anche Sauber lascia la Fota


La visione aerea del circuito che si sta costruendo ad Austin: la gara del ritorno della F.1 negli Stati Uniti in programma il 18 novembre

una donna di 27 anni per le gravi ferite alla testa riportate in una protesta: la donna, secondo gruppi locali per i diritti umani, sarebbe stata colpita dalle forze di sicurezza con una sbarra di metallo. La gara, la 4 in calendario, in programma il 22 aprile.
Accordo Non invece ancora terminata la pista di Austin: i lavori del Circuit of the Americas erano stati interrotti nelle scorse settimane per le controversie legate ai contratti per lo svolgimento della gara, mentre non erano stati pagati a Bernie Ecclestone i 18 milioni di euro per ospitare il GP. Dopo un lungo tira e molla tra minacce, accuse e termini da rispettare (lultimo scadeva marted), ieri gli organizzatori hanno dichiarato di avere pagato Ecclestone e che i lavori ripartiranno a breve, garantendo la disputa del GP del 18 novembre, penultimo dei 20 appuntamenti in calendario. Regolamento tecnico A livello

Fia conferma Austin e vieta ai piloti di andare a zig zag


Gli organizzatori pagano, riprendono i lavori alla pista Bahrain in calendario, ma le proteste continuano
I NUMERI

4
3

Safety Car A livello di regola-

tecnico stata confermata la rigida regolamentazione degli scarichi, il cui effetto aerodinamico sar limitato, mentre le strutture laterali della monoposto dovranno essere sottoposte a un test anti-strappo verso lalto. A proposito di crash test, nessuna macchina potr partecipare ai test invernali senza averli superati.

I giorni Sar il Mugello a ospitare dall1 al 3 maggio la tre giorni di test collettivi della Formula 1, reintrodotti dal Consiglio Mondiale in India

mento sportivo, il Consiglio Mondiale (che il 9 marzo si riunir a Milano) ha stabilito come la durata massima di una gara dovr essere ricompresa entro quattro ore, mentre torna una norma abrogata: in caso di ingresso della Safety Car alle vetture doppiate sar concesso di sdoppiarsi e riaccodarsi in fondo al gruppo. In caso di sospensione, invece, alle eventuali auto ferme in pit lane al momento dello stop sar permesso di ripartire.
Zig zag Altra novit: ai piloti non sar pi concesso di cambiare direzione e tornare in tra-

iettoria dopo essersi spostati per difendere la posizione.


Test Confermato il ritorno dei test durante la stagione, con una sessione dall1 al 3 maggio al Mugello. Dal prossimo anno, infine, i piloti potranno utilizzare gi dal primo giorno tutte le gomme: questanno era concesso solo luso di 3 set. Fota Intanto continua lemorragia dalla Fota: dopo laddio di Ferrari e Red Bull della scorsa settimana, anche la Sauber ha lasciato lassociazione dei team e lo stesso sembra stia per fare la Toro Rosso.
RIPRODUZIONE RISERVATA

A 10,99 EURO

Dvd su Simoncelli Ciao Campione gi in edicola


Il dvd SuperSic Ciao Campione in edicola a 10,99 e. Un tributo speciale per ricordare Marco Simoncelli nella sua breve ma intensa carriera

18 marzo Australia (Melbourne) 25 marzo Malesia (Sepang) 15 aprile Cina (Shanghai) 22 aprile Bahrain (Sakhir) 13 maggio Spagna (Montmel) 27 maggio Monaco (Montecarlo) 10 giugno Canada (Montreal) 24 giugno Europa (Valencia) 8 luglio G. Bretagna (Silverstone) 22 luglio Germania (Hockenheim) 29 luglio Ungheria (Budapest) 2 settembre Belgio (Spa) 9 settembre Italia (Monza) 23 settembre Singapore (Singapore) 7 ottobre Giappone (Suzuka) 14 ottobre Corea (Yeongam) 28 ottobre India (Nuova Delhi) 4 novembre Abu Dhabi (Abu Dhabi) 18 novembre Stati Uniti (Austin) 25 novembre Brasile (Interlagos)

Loeb lancia un team per Le Mans: Il mio futuro

Loeb (37) sulla Le Mans Series AFP


CHIARA RAINIS HAGUENAU (Francia)

Il nome di Sbastien Loeb, 8 volte di fila iridato nei rally, entra da protagonista anche nei prototipi. Lambizioso progetto stato presentato dallalsaziano insieme al socio nella nuova avventura nonch suo scopritore, Dominique Heintz, nel pittoresco paesino di Haguenau, non lontano da Strasburgo.
Cambio Dopo dieci anni nei

rally ha detto Loeb volevo una nuova sfida. Mi piace la pista, che sar il mio futuro. Il programma della Sbastien Loeb Racing partir lanno prossimo tra Porsche Matmut Carrera Cup, con due 997 GT3, e Le Mans Series europea, nel Prototype Challenge, per acquisire la necessaria esperienza in vista della 24 Ore Le Mans del 2013.
Scoperta Per ora sconosciuti i nomi dei piloti. C la volont di creare una squadra giovane, come ingegneri e meccanici, mentre i piloti possono essere gentlemen driver, ma soprattutto ragazzi che vogliono mettersi in gioco per trovare un nuovo grande talento, come Sebastian, partito da ginnasta con la passione per i motori e diventato super campione.
RIPRODUZIONE RISERVATA

MOTOR SHOW GLI INCONTRI GAZZETTA

Suppo punge Valentino: Il migliore Stoner


Il manager Honda: Rossi? Se vince merito suo, se perde colpa della Ducati...
ANDREA TOSI BOLOGNA

de la coppia pi bella del mondo: Stoner e Pedrosa sono i migliori. Casey stato mostruoso: 16 podi su 17 GP e perch Rossi lo ha steso a Jerez. Dani un combattente, con qualche limite sul bagnato. Stoner in questi 6 anni ha vinto pi di tutti. Perch lho portato via alla Ducati? Tutte le storie damore finiscono: aveva bisogno di nuove motivazioni. Poi aveva dubbi sulla competitivit della moto.
Saluto Gli chiedono di Simon-

INCONTRI/2 LIRONIA DI CAPELLO NEL PADIGLIONE 36

Oggi la Gazzetta porta Biasion e liridato Cairoli


Nella notte la pista dellarena centrale ha cambiato faccia: 7.500 metri cubi di terra portati da 130 camion permetteranno da oggi le sfide del rally. In pista subito Miki Biasion nel Bettega Legends Show. Lex iridato rally dalle 13 sar al padiglione 36 sul palco de La Gazzetta dello Sport, dove alle 14 salir anche Tony Cairoli. Il 5 volte iridato cross sar poi impegnato sabato e domenica nel Memorial Bettega. Da oggi al Motor Show inizia una due giorni speciale per il pubblico femminile: da stamani tutte le donne presenti al Salone riceveranno in omaggio una maglia I Love Motor Show, mentre domani sar pink friday, le signore in visita alla manifestazione pagheranno solo met biglietto: 12 euro.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Dovevo smettere ma ora c Monti... far unaltra 24 Ore


BOLOGNA

Sul palco Gazzetta c un campione del Mondo. Livio Suppo, guru della Honda iridata con Casey Stoner, riscuote consensi e stimola domande. Il manager torinese sta al gioco e lancia anche qualche stoccata, soprattutto a Valentino Rossi, rivale storico del suo australiano. In MotoGP lanno prossimo ci saranno tante novit dice Suppo , ma credo che le gerarchie non cambieranno e il titolo se lo giocheranno Stoner, Pedrosa e Lorenzo. Sar una stagione intensa e difficile

per tutti: noi puntiamo a fare il bis. Certo, la Ducati fa sempre paura, e Rossi sempre Rossi. Lanno prossimo avr la moto che voleva, vedremo come andr. Se Valentino vince merito suo, se perde colpa della Ducati.
Fenomeni Intanto Suppo si go-

Livio Suppo, torinese, 47 anni, responsabile marketing della Honda Hrc GIOVANELLI

celli: Sono sicuro che Marco ci sta guardando dal cielo e fa il tifo per noi. C stato un momento in cui sbagliava per irruenza e gli altri lo consideravano scorretto. Gli avevo parlato e aveva capito i suoi errori. Ci lascia un vuoto incolmabile. Lultima riflessione per lallargamento dei test che favorisce la Ducati: Un campionato equilibrato un bene per tutti, ma c disparit tra Case europee e nipponiche: le prove esigono spese maggiori per andare dallaltra parte del modo. Si poteva trovare una soluzione a met strada, con un numero definito di test aggiuntivi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Dovevo smettere a fine 2011. Poi lAudi mi ha chiesto di continuare per unaltra stagione. E viste le riforme del governo Monti, mi slittata di un anno la pensione. Dindo Capello, tre volte vincitore della 24 Ore di Le Mans, stato protagonista vivace e spiritoso dellaltro incontro Gazzetta ieri al Motorshow. La Casa tedesca ha prolungato il legame per com finita la classica francese del giugno Dindo Capello, 48 anni IPP scorso (McNish uscito rovinosamente dopo 50 e Dindo non nemmeno salito in auto) e per lesperienza dellitaliano. Nella 2012 oltre alla Peugeot ci sar anche la Toyota, sar una sfida tosta. Tra qualche giorno proveremo la versione diesel ibrida in Florida, un test di durata importante ha spiegato il 47enne pilota piemontese.
RIPRODUZIONE RISERVATA

32

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 8 DICEMBRE 2011

MONDOMOTORI AUTO
CORRADO CANALI

Dopo dieci milioni di unit vendute in 39 anni di presenza sul mercato, dal 1972 ad oggi sia pure con sigle diverse e otto generazioni dopo, lAudi A4, regina di vendite del marchio, stata sottoposta ad un restyling. Vediamo come.
Stile Dal punto di vista del desi-

I NOSTRI GIUDIZI

n
S

gn il cofano motore presenta una curvatura pi accentuata, mentre gli spigoli superiori della calandra, la mascherina davanti al radiatore, sono smussati e gli anelli Audi risaltano. Rifatto anche il paraurti con le prese daria che hanno una linea geometrica, mentre la A4 Allroad, terza variante della gamma dopo la berlina e la Avant, si distingue per le applicazioni cromate orizzontali

Qualit Un restyling a regola darte che ha reso ancora pi gradevole una A4 gi attuale Motori Tanti turbodiesel con diversi livelli di potenza. I benzina hanno consumi di eccellenza

Quattro versioni e 5 motori tutti sovralimentati I prezzi vanno da 33.350 a 58.400 e


della griglia e per i fendinebbia rotondi. Ritoccati i fari, nuovo design del paraurti posteriore dove stato inserito un diffusore, mentre limpianto di scarico rimane a due terminali. La gamma colori stata allargata ed ora ci sono 15 possibilit di scelta, 4 inedite.
Le misure Questo restyling ha

Audi A4
La ricetta della giovinezza pi potenza, meno consumi
La regina tedesca si rinnova: grande comfort e cura dei dettagli Numeri record: ha venduto 10 milioni di unit in 39 anni di vita
guarda i motori. Nonostante molti propulsori abbiano incrementato potenza e coppia, i consumi sono diminuiti mediamente dell11%. Per quanto riguarda le versioni berlina e Avant, sono disponibili due motori TDI, 2.0 con tre diverse potenze da 120, 143, 177 Cv e 3.0 V6 con due livelli di potenza da 204 e 245 Cv. In alternativa ci sono tre benzina, un 1.8 da 170 Cv, un 2.0 da 211 Cv e un 3.0 da 333 Cv. Complessivamente sono 23 le diverse combinazioni fra motori, cambi e trazione anteriore o integrale Quattro. Tutti i motori sono sovralimentati e ad iniezione diretta, mentre il sistema stop&start e il recupero dellenergia sono di serie in tutte le A4.
1 2
La prova Su strada questa rinnovata gamma dellAudi dimostra la maturit raggiunta. Il comfort notevole, cos come la cura messa nei dettagli. Sullo stile, invece, pesa la scarsa differenziazione di questa A4 con gli altri modelli della Audi. In compenso per lo sforzo di ridurre consumi ed emissioni senza intaccare la sportivit delle vetture ha dellincredibile. I prezzi Questa nuova Audi A4 sar in vendita in Italia da febbraio a prezzi compresi fra 33.350 e 58.400 euro. Da notare che le differenze di listino fra la berlina e la Avant, la versione pi gettonata almeno da noi, di 1.600 euro.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Varianti Sono il valore aggiunto della A4: alla berlina saffiancano la familiare Avant, Allroad, con predisposizione alloff-road e S4, la pi grintosa

NO
Stile Bellissima, ma uguale a tutte le altre Audi Dotazioni Di serie c molto. Personalizzare per costoso Prezzi Le auto di lusso adesso guardano alla Cina ma qui i prezzi sono proibitivi

modificato anche le dimensioni, sia pure di pochi millimetri. La A4 berlina e Avant adesso sono lunghe 4,70 metri, mentre A4 Allroad e S4 (la pi sportiva, quarta variante) arrivano a 4,72 metri. In tutte le versioni il passo di 2,81 metri, mentre la larghezza di 1,83 e 1,84 metri rispettivamente. Laltezza varia, invece, tra 1,41 e 1,50 metri a seconda delle varianti di carrozzeria.
Interni Adesso sono disponibili nuovi volanti con inserti cromati e lucidi. Inoltre sono state rielaborate la leva sul piantone dello sterzo e la chiave daccensione. I comandi, invece, sono diventati pi semplici e intuitivi. E il numero dei tasti del sistema di navigazione Mmi plus passato da 8 a 4. Motori Questa nuova Audi A4 definisce nuovi parametri di riferimento anche per quanto ri-

3 Sopra la versione Allroad predisposta alloff road 1. Il posto di guida con la parte centrale del cruscotto orientata, a sinistra, verso il guidatore 2. La vista da dietro della familiare Avant, la preferita in Italia: coster 1.600e pi della berlina 3. Il dettaglio della zona del cambio che riunisce tutti i comandi anche per il navigatore satellitare

LA PROVA SUL CIRCUITO ASCARI CON LA QUINTA GENERAZIONE DEL GIOIELLO TEDESCO: COSTA 106 MILA EURO ED ORA HA 560 CAVALLI

Bmw M5, un mostro ma per guidarla non ci vuole Schumi


DAL NOSTRO INVIATO

GUIDO NESTOLA RONDA (Spagna)

Seguiamo come unombra la Pace Car sul saliscendi del fantastico Ascari Race Resort, circuito privatissimo per nababbi dal piede pesante in terra andalusa. Il V8 ruggisce a ogni sollecitazione. Adrenalina a fiumi e mani attaccate al volante, dita sulle leve del cambio sequenziale a doppia frizione in attesa che il launch control ci fiondi verso la prima staccata. Eppure non siamo su una F.1. Poi apriamo gli occhi e scopriamo che la Pace Car ancora l!!! Ma allora non stia-

mo vivendo un sogno. Siamo la prova vivente che chiunque abbia una patente di guida da qualche anno e rotelle in testa ben oleate, pu mettersi al volante di un mostro come la Bmw M5 e, non solo sopravvivere (anche alle brutte figure), ma perfino divertirsi. E parecchio.
Svolta La nuova M5 un gioiello giunto alla quinta generazione, quella che segna una svolta epocale nella filosofia M: labbandono dellalimentazione atmosferica a favore di quella turbo.Un tradimento consumato in nome di prestazioni record. Il V8 da 4.400 cmc meno assetato del 30%

rispetto al precedente V10, pur vantando una coppia-monstre di 680 Nm tra i 1500 e i 5750 giri (accelerando si sgomma anche a 200 km/h) e una potenza di ben 560 Cv a 6000 giri: la pi alta raggiunta dalle berline M. Per addomesticare tanta esuberanza, gli ingegneri della Bmw Motorsport hanno attinto allesperienza delle competizioni. Ogni parametro tenuto sotto controllo, elaborato e gestito dalla centralina del Dynamic Stability Control, il cuore di tutto il sistema che stabilizza le reazioni della vettura agendo su freni, sterzo, motore e sul sofisticato differenziale attivo M che ripartisce la coppia

alle ruote posteriori a seconda delleffettiva aderenza e motricit. Una mano santa in uscita di curva.
La chiave Ma lM Dynamic

trarsi sulla guida. Se invece siete dei piloti provetti dal piede pesante, potete anche provare ad escludere tutto e assaggiare le prestazioni pure e brutali della M5.
Su strada Fuori dal circuito

Mode che permette di cucirsi addosso la macchina come un fumo di Londra di sartoria. Mappatura del motore, sterzo, ammortizzatori e anche la velocit di cambiata: tutto personalizzabile su tre differenti tarature. E memorizzabile sui due tasti M Drive al volante. Lazione combinata dellMDM e del DSC perdona quasi tutto anche al pilota pi maldestro, producendo in curva un comportamento autosterzante che consente di concen-

unaltra storia, a cominciare dal rischio, molto concreto, di vedersi ritirare la patente. Gi, perch anche a 170 vi sembrer di andare a spasso. E non affatto un modo di dire. Quindi, piede felpato sul gas e un dato ben impresso nella memoria: la M5 passa da 0 a 100 km/h in 4, 4 secondi. Altri 9 e si a 200 senza accorgersene. I dispositivi per tenere tutto sotto controllo non mancano.

GIOVED 8 DICEMBRE 2011

LA GAZZETTA DELLO SPORT

33

MOTO

I NOSTRI GIUDIZI

n
S

Subaru
XV lancia la sfida a Qashqai

Stile La XV vistosa, ma non esagera con soluzioni vistose Guida La trazione integrale, specie la Symmetrical, un valore aggiunto per la sicurezza Prezzi Buoni rispetto alla concorrente Qashqai a 2 ruote motrici. Abbordabili le versioni benzina

nuovo, questo dellXV, almeno per Subaru, che ha lavorato molto anche sullaerodinamica per ridurre consumi ed emissioni. Per questo una funzione specifica hanno anche i paraurti anteriori e posteriori, meno vistosi che su altri suv. Altri dettagli sono il muso appuntito ed esaltato dai gruppi ottici ad occhio di falco, come li definisce la Subaru, e le linee spigolose che delimitano lo spazio frontale dove incorporata la griglia esagonale che ha in vista il logo Subaru. I passaruota, invece, sono rimarcati da cornici nere che percorrono la XV anche lungo la parte bassa delle fiancate e contornano le luci di posizione del posteriore e la grande presa frontale sulla parte bassa del paraurti davanti.
Interni Ampio e confortevole labitacolo, ben sfruttabile il generoso bagagliaio. Numerosi gli spazi portaoggetti e tante dotazione utili per la guida in citt, come il sistema di navigazione con un display multifunzionale a colori da 4,3 pollici. Insomma una Subaru cos non si era mai vista prima, anche se sotto al cofano della XV c il repertorio classico del marchio: la trazione integrale con due tipi di differenziale centrali e i motori boxer. Due a benzina: il nuovo 1600 cmc da 114 Cv e il due litri da 150 Cv pi limmancabile turbodiesel di 2000 cmc da 147 Cv. La trasmissione standard a 6 rapporti o in alternative sequenziale Lineatronic. La prova Questo XV si apprezza soprattutto nella variante diesel, pi reattiva nel traffico, ma con una marcia in pi anche in autostrada. Il livello di silenziosit del motore a gasolio tale da sembrare quasi un benzina. Che potrebbe essere, per, la scelta di chi conta di utilizzare la vettura soltanto in citt. Come le donne che non a caso il nuovo XV conta di conquistare anche con lo stile elegante, ma non troppo. In alternativa potrebbero attirare i giovani grazie a un aspetto meno familiare del Qashqai. Prezzi Per le XV a benzina so-

Honda

NO
Interni Meno sobri di altre Subaru, ma non a livello dei modelli di tendenza Bmw X1 o Audi Q3 Cambio Quello automatico sarebbe lideale in citt, ma sul diesel meno reattivo del manuale Immagine Alla Subaru amano stare con i piedi per terra, ma i clienti apprezzano pure il futile...

Rivoluzione NC Ha la praticit di uno scooter


Il cambio a doppia frizione comodo e il motore deriva da una macchina!
I NOSTRI GIUDIZI

Se vero che i suv compatti o i crossover, con o senza trazione integrale, sono unalternativa alle auto da citt, perch non dirlo! Cos la Subaru non usa mezzi termini: il nuovo XV una vettura metropolitana che sfida Nissan Qashqai, modello di riferimento nel settore. Come? Offrendo unauto compatta, lunga 4,45 metri, ma a trazione integrale e non soltanto perch nel dna Subaru, ma come garanzia di sicurezza. Hanno tutte lo stop&start di serie, utile soprattutto in citt. In aggiunta lXV pi alta da terra di una berlina (comunque non al punto da sembrare un suv) e sfoggia uno stile moderno, giovane, quasi hi-tech che non passa inosservato. un design

n
S

STEFANO CORDARA

In alto il frontale appuntito e con i gruppi ottici ad occhio di falco. Sopra gli interni con tanti portaoggetti e dotazioni molto utili per la guida in citt

no compresi fra 22.990 e 27.990 a seconda degli allestimenti. Mentre per i turbodiesel si va da 26.990 a 31.990 euro. La XV debutter nelle concessionarie prima di Natale, ma le consegne non cominceranno prima di fine gennaio.
co.ca.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Praticit Grazie al vano portacasco comoda come uno scooter Consumi Il nuovo bicilindrico davvero poco assetato Sicurezza LAbs di serie

1. Il cruscotto essenziale, da auto sportiva, ma in un abitacolo di lusso rivestito di pelle Merino. Da notare le palette del cambio a 7 marce pi la retro dietro il volante 2. Il dettaglio del posteriore con il doppio tubo di scarico e luscita del profilo estrattore tipo Gurney che, come in F.1, migliora laderenza senza peggiorare laerodimanica 3. La branchia M sul fianco per dissipare il calore ha la cornice cromata e lasticella dellindicatore di direzione led apparentemente sospesa con il logo M che lasciano apparire le aperture molto basse

A cominciare dallHead Up Display che proietta velocit e limiti stradali direttamente sul parabrezza. Divertente, rapidissimo e intuitivo il cambio automatico a 7 rapporti in modalit sequenziale con comandi al volante, versatile ed elastico con il Low Speed Assistance che addolcisce la risposta del motore e ottimizza i consumi (fino a 9,9 litri per 100 km) utilizzando marce alte anche a bassa velocit: in settima si va a 70 con un niente di gas. Come optional c lM Driver Package che sbriglia i cavalli della M5 spingendola fino a 305 km/h (contro i 250 imposti dal limitatore) e offre un pi che opportuno corso di guida sportiva. Con i suoi 106mila euro e spicci, la nuova M5 non certo alla portata di tutti, ma al contrario di quanto si possa pensare, non una belva off-limits. Dottor Jekyll quando sfoggia leleganza da berlina di lusso, Mr Hyde quando si trasforma in un vero e proprio mostro di sportivit. In pista ovviamente.
RIPRODUZIONE RISERVATA

NO
Rapporti La rapportatura finale un po troppo lunga Cambio Il manuale un po duro decisamente meglio il Dct. Riparo Sufficiente, ma per viaggiare serve il parabrezza pi alto (optional)

Avere un mezzo che unisca la praticit dello scooter al piacere di guida di una moto un po come trovare la pietra filosofale. Ci hanno provato in molti e ora tocca alla Honda con la NC, New Concept. Per la Casa di Tokyo, infatti, queste moto rappresentano davvero un nuovo concetto, ma anche un nuovo modo di costruire le moto, vicino al mondo auto. Le NC700 S ed X nascono quindi dalla medesima piattaforma, a cui appartiene anche il rivoluzionario Integra, scooter-non-scooter con cambio a doppia frizione, lanciato qualche settimana fa. Telaio, ruote, freni, motore sono in comune e dal mondo auto arrivano idee di ottimizzazione costruttiva e addirittura alcuni particolari, come i pistoni del nuovo bicilindrico in linea derivato dal motore della Jazz.
Moda Delle due, la NC700X sicuramente il modello pi trendy. Vera crossover, a cavallo di pi categorie. Lobbiettivo della Honda chiaro: catturare scooteristi e automobilisti che cercano qualcosa in pi per il tragitto quotidiano e la sgroppata fuori porta, senza rinunciare alla praticit. La furba NC700X una moto vera, ben disegnata, con consumi molto bassi (27,9 km/litro), non cattiva (35 kW, 48 Cv), con pi erogazione che potenza massima. Chicche La praticit ottima e discreta. Dove di solito c il serbatoio (in realt sotto la sella) c un vano di ben 21 litri per un casco integrale. Ancora pi importante linnovativo cambio a doppia frizione Dct, tecnologia da supercar che la Honda riuscita ad adottare per una moto da 7.590 e franco concessionario, C-Abs (frenata assistita) compreso. Il

Dct costa 1.000 e tondi, ma dopo aver provato la comodit della guida senza frizione (si cambia con una doppia levetta sul manubrio oppure si pu usare in modalit completamente automatica, proprio come uno scooter) dura tornare indietro.
Linea Il tutto in una moto ben fatta ed economica. Ha ottime finiture e ergonomia azzeccatissima, per piloti di statura bassa (sella a 830 mm) o alta. Il nuovo motore a corsa lunga ai regimi medio bassi d il meglio: inutile tirare troppo le marce, meglio cambiare in fretta e affidarsi alla coppia. Ma poi il bicilindrico ha potenza a sufficienza al momento

La geniale soluzione del serbatoio sotto la sella per ospitare un casco integrale

giusto. Di contro, la rapportatura lunga pu far soffrire un po chi vuol farne un utilizzo turistico, magari in coppia, come suggeriscono gli accessori originali: parabrezza maggiorato, borse laterali, e altro.
Sicurezza La ciclistica semplice ma efficace, con sospensioni molto morbide, ma non prive di controllo idraulico, freni ottimi per potenza, ripartizione, e Abs, che funziona davvero molto bene. Alla fine, pur senza offrire prestazioni da urlo, la Honda NC700X sa essere gratificante. Tecnologica, pratica, carina, economica: a questo prezzo difficile offrire qualcosa di meglio.
RIPRODUZIONE RISERVATA

34

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 8 DICEMBRE 2011

BASKET EUROLEGA, OTTAVA GIORNATA

Milano saluta
A Istanbul arriva unaltra sconfitta senza reazione
Solo laritmetica tiene ancora in corsa lEA7 Scariolo: Ogni ventata per noi tempesta
la guida Galatasaray-Mps alle 19 in diretta su SportItalia 2
Siena, gi qualificata, stasera gioca a Istanbul in casa del Galatasaray (ore 19, diretta SportItalia 2), a caccia invece dei due punti che le varrebbero le Top 16. Con 21 rimbalzi, lex trevigiano Motiejunas (Prokom) stabilisce il nuovo record di Eurolega. Girone A Ieri: Bilbao-Cant 64-67; Nancy-Fenerbahe Istanbul 53-73 (Shuler 17; Gist 16). Oggi: Olympiacos Pireo-Vitoria. Classifica: Cant, Fenerbahce 5 vinte-3 perse; Vitoria, 4-3; Olympiacos 3-4; Nancy, Bilbao 3-5. Prossimo turno (15/12): Olympiacos-Cant; Fenerbahce-Bilbao; Vitoria-Nancy. Girone B Ieri: Cska Mosca-KK Zagabria 87-74 (Gordon 18; Simon 21); Zalgiris Kaunas-Panathinaikos 59-94 (Weems 16; Calathes, Smith 17). Oggi: Unicaja Malaga-Bamberg. Classifica: Cska* 8-0; Panathinaikos* 6-2; Malaga 3-4; Bamberg 2-5; Zalgiris, Zagabria 2-6. Girone C Ieri: Efes Istanbul-Milano 84-70. Oggi: Charleroi-Partizan Belgrado; Real Madrid-Maccabi Tel Aviv (20.45, SportItalia 2). Classifica: Real*, Maccabi* 5-2; Efes* 5-3; Partizan 4-3; Milano 2-6; Charleroi 1-6. Pross. turno (14/12): Milano-Charleroi; Real-Partizan; Maccabi-Efes. Girone D Ieri: Prokom Gdynia-Olimpia Lubiana 67-52. Oggi: Galatasaray Istanbul-Siena; Barcellona-Kazan. Classifica: Barcellona* 7-0; Siena*, Kazan* 5-2; Galatasaray 3-4; Lubiana, Prokom 1-7. Le prime 4 di ogni girone alle Top 16. *: gi qualificate
DAL NOSTRO INVIATO

TRICOLORE NEL 2004

Siena, tuffo nel passato Ritorna Thornton

Bootsy Thornton, 34 anni CIAM

LUCA CHIABOTTI ISTANBUL

Piove a dirotto a Istanbul e su Milano. Che mai, ma proprio mai, ha dato limpressione di poter competere contro lEfes, che pur con Kirsay infortunato va alle Top 16 di Eurolega mentre lEmporio Armani, stasera, potrebbe gi essere eliminato. Ma pi che guardare, e sperare, in quello che non sar capace di fare il Partizan, la sconfitta di Istanbul, nata nel primo tempo (dove lEA7 ha subito tre parziali distinti per un complessivo 33-0) rivela che lEurolega, specie in un girone cos duro, ancora una cosa troppo grande per Milano.
Danno e beffa La reazione emotiva e la maggiore responsabilizzazione della squadra alla partenza di Danilo Gallinari, autore di quasi un quarto dei punti della squadra in Europa, non c stata. Anzi, c anche la beffa: se Gallo tornato a Denver nonostante la partita decisiva dellEA7, Ersan Ilyasova era ancora qui, deciso a sfruttare fino allultimo secondo la possibilit di restare in Turchia (il lockout ufficialmente finir stanotte con la votazione dei giocatori) prima di raggiungere Milwaukee. E utile con le sue 4 stoppate, felice di esserci. Due istantanee aiutano a spiegare il momento dellEA7: il migliore Malik Hairston, 13 punti nel terzo quarto, ma non gioca nellultimo periodo: Perch aveva gi raggiunto i

20 in campo dice Sergio Scariolo e nelle sue condizioni, sappiamo che non possiamo chiedere di pi. La seconda Drew Nicholas che prende 8 rimbalzi ma segna gli unici 2 punti della gara a 20" dalla fine. E 2/17 da tre nelle ultime 4 gare di Eurolega. Due problemi nello stesso ruolo perch che Hairston possa guarire senza fermarsi difficile.
Maturit Dunque? Dato per

(g.n.) E il ritorno di Bootsy Thornton la risposta della Mps ai problemi di roster, con gli infortuni che in una settimana lhanno privata di Kaukenas, Lavrinovic e McCalebb, 3 dei 4 migliori realizzatori. Thornton, classe 77, ex St.Johns, ha risolto laccordo che lo legava allEfes, dove era ancora sotto contratto ma fermo perch non faceva pi parte dei piani del club.
Tricolore Visto anche in Spagna (Barcellona e Girona) e nellultimo triennio appunto allEfes (con Rakocevic), a Siena era arrivato nel 2003-04 da Cant: vinse con Andersen il 1o scudetto Montepaschi e rimase 3 anni. Ne vinse un altro quando torn nel 2007-08, e di quella squadra ritrova oggi Stonerook, Carraretto, Ress oltre a Kaukenas e Lavrinovic: in entrambe queste annate Siena ha raggiunto anche le Final Four di Eurolega. Il suo arrivo colma in parte, compatibilmente col momento del mercato e le risorse investite, il buco che si era aperto al fianco di Moss dopo laddio a unala, Summers, sostituito da una guardia, Rakocevic. Lufficialit arriva allindomani della sentenza della Giudicante che ha inflitto, in attesa dellappello, 16 mesi di squalifica a Omar Thomas, che aveva un accordo biennale con Siena. Sono molto legato alla citt e al club, il mio desiderio sempre stato quello di tornare ha detto ieri Thornton.
RIPRODUZIONE RISERVATA

scontato che arriver una guardia in pi, coach e societ vogliono un giocatore sul quale poter costruire qualcosa di im-

Malik Hairston, 24 anni, marcato dal turco Cenk Akyol, 24 AFP

EFES ISTANBUL MILANO


(22-13, 45-27; 66-54)

84 70

ANADOLU EFES ISTANBUL: Tunceri 6 (0/1, 2/2), Guler 14 (5/6, 1/1), Vujacic 12 (2/2, 2/6), Ilyasova 7 (2/4, 1/3), Barac 4 (2/4); Ilievski 4 (1/1), Akyol 12 (3/3, 1/1), Batista 10 (5/9), Savanovic 9 (3/7, 1/2), Kuqo 6 (3/3). N.e.: Balbay, Sirin. All.: Sarica. EMPORIO ARMANI MILANO: Cook 10 (1/3, 2/4), Nicholas 2 (1/4, 0/3), Mancinelli 11 (4/6, 1/2), Fotsis 13 (2/5, 2/6), Bourousis 13 (5/11); Giachetti (0/1), Hairston 17 (6/8, 1/1), Rocca 2 (1/4), Melli (0/1 da 3), Viggiano 2 (1/1, 0/2), Radosevic (0/2). N.e.: Filloy. All.: Scariolo. ARBITRI: Belosevic (Ser), Conde (Spa), Anastopoulos (Gre). NOTE - T.l.: Efes 8/10, EA7 10/15. Rimb.: Efes 28 (Batista 6), EA7 34 (Nicholas 8). Ass.: Efes 17 (Tunceri 6), EA7 10 (Cook 6). Progr.: 5 13-5, 15 36-19, 25 51-35, 35 75-59. Spett. 6200.

portante in futuro. Ma adesso emergenza: Nel primo tempo lEfes ci ha intimidito fisicamente, ha tirato benissimo da tre (7/10) con merito e non solo per demeriti della nostra difesa dice Scariolo mentre noi non abbiamo segnato tiri aperti (10/32 totale, 4/12 da 3). Nella ripresa molto meglio, a parte qualche clamoroso errore difensivo. Non abbiamo la maturit per tamponare lemorragia nei momenti difficili, prendiamo parziali negativi perch trasformiamo una ventata in una tempesta. Siamo in un momento di bassa fiducia, e i problemi nelle percentuali nascono anche da questo.
Soluzioni Su cosa manchi per

conquistare le Top 16, lanalisi semplice: Abbiamo bisogno di pi giocatori di livello. Hanno successo squadre lunghe, di 12 elementi. Certo, si farebbe-

ro discorsi differenti se Milano non avesse perso in modo assurdo col Partizan o fosse stata in un girone meno difficile. Con Hairston si salva Mancinelli, anche se perde efficacia in attacco per inseguire Vujacic in difesa contro lEfes con 3 piccoli. Cook fa quello che deve, non un grammo di pi, e con le guardie in queste condizioni un play che segna poco un lusso (fa 8 punti nel primo tempo, poi stop). Fotsis e Bourousis portano a casa cifre false: nel primo tempo, quando Milano deve restare in partita, si dividono un 3/13 al tiro. La cronaca? LEfes parte 11-2, tempo di pareggiare (13-13 grazie a Cook e Mancio), e i turchi piazzano un 13-0. Milano prova a riprendersi dalla botta, e Guler, Akyol e Savanovic realizzano l11-0 del +20. Il resto non conta pi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

NBA IN TUTTO 66 GARE, CON LA NOVIT DELLE TRE PARTITE IN TRE SERE

Taccuino
pi giovanissimi come quello dei Boston Celtics. Il primo derby italiano arriver il 6 gennaio, New Orleans (con Belinelli, si presume) in casa contro i Nuggets del Gallo, che aprir la stagione il 26 dicembre a Dallas. Bargnani invece debutter sempre a Santo Stefano, in casa dei Cavs.
Mercato Domani si aprono i traning camp e anche il mercato. Difficile, per non dire impossibile che, nonostante le voci, i Lakers possano aggiudicarsi sia Howard che Paul, per il quale sono in corsa anche Boston, Golden Statem Houston, Clippers e Dallas. Gli Hornets vogliono Nen, mentre Tracy McGrady potrebbe firmare con Atlanta. Siamo solo allinizio, ci sar da divertirsi.

Varato il calendario maratona Gallo a New York il 21 gennaio


La Nba ha reso noto nella notte tra marted e mercoled il calendario completo della nuova stagione, ridotta a 66 partite (rispetto alle abituali 82). Obbligatoriamente, si giocher pi spesso, con lintroduzione dellinedito back to back to back, ovvero tre partite in tre sere consecutive. Ad inaugurare la nuova maratona saranno i Lakers, che sfideranno a Natale Chicago, a Santo Stefano saranno a Sacramento e il 27 in casa contro Utah. Confermate le 5 partite del 25 dicembre, compresa lattesissima Dallas-Miami, rivincita dellultima finale. Ogni squadra disputer 48 gare contro team della stessa conference e 18 contro avversari dellaltra costa. Altrettanto inevitabile quindi che alcune squadre dellEst non facciano visita ad alcune dellOvest. Sfuma infatti il ritorno di Carmelo Anthony a Denver in maglia Knicks, non quello di Gallinari al Madison per, previsto per il 21 gennaio.
Poveri vecchi Ogni squadra giocher 42 back to back, due partite in due sere, particolarmente pesanti per gruppi non

EUROLEGA DONNE

SU TWITTER

Taranto sconfitta Oggi tocca a Schio


Per la prima fase di Eurolega donne, Taranto stata sconfitta in Croazia dal Gospic. Stasera (20.30) tocca alla Beretta Famila Schio che ospita le spagnole del Sa lamanca. Girone B: Polkowice Fe nerbahce 79 86; Nadezhda So pron 64 51; Schio Salamanca (og gi). Classifica: Fenerbahce 7 vin te 0 perse; Salamanca 5 2; Na dezhda 5 3; Schio 3 4; Polkowice, Sopron 3 5; Tarbes 0 7. Girone C: Gospic Taranto 91 75 (Mahoney 26, Vaughn 20); Br no Montpellier 58 78; Wisla Craco via Spartak Moscow Region 81 60; Rivas Kosice (oggi). Classifica: Wisla 7 2; Spartak 6 3; Rivas 5 3; Montpellier 5 4; Kosice 4 4; Gospic 4 5; Taranto 3 6; Brno 2 7.

Wafer, niente outing Colpa di un hacker


(a.r.) Il messaggio comparso luned sullaccount Twitter dellex cremonese Von Wafer, nel quale il giocatore diceva di essere gay da quando aveva 15 anni, altro non era che opera di un hacker, il com pagno di squadra Armin Mazic. Wa fer aveva lasciato in eredit il suo telefonino al croato, che ha pensato bene di fare uno scherzo di pessimo gusto allex guardia dei Boston Celtics. Il quale, essendo in volo per gli Usa, non si accorto di nulla sino a notte inoltrata (ora ita liana). Appena atterrato, ha sco perto il pasticcio e ha immediata mente svelato il colpevole, chie dendo mille volte scusa a chi ave va, incolpevolmente, offeso.

LeBron James, 26 anni REUTERS

m.o.

GIOVED 8 DICEMBRE 2011

LA GAZZETTA DELLO SPORT

35

CICLISMO NEL RITIRO LAMPRE

Basile da 8 metri Miracolo Cant Top 16 in tasca


Bennet sempre avanti, raggiunta da Bilbao a 2" dalla fine. Poi la pazzesca tripla del Baso
GIUSEPPE NIGRO

Michele Scarponi, 32 anni: al Tour stato 32 nel 2004, al Giro dItalia 4 nel 2010 e 2 nel 2011 BETTINI

In tutta la serata Gianluca Basile aveva sbagliato 5 triple su 6, ma da lui che sullultima azione ti aspetti il coniglio dal cilindro. Raggiunta poco prima sul 64 pari dopo una partita in cui stata sotto solo sul 62-61 di Banic a 69" dalla fine, a 2''9 dalla sirena Cant rimette con Micov: marcato da Hervelle, pi alto ma in ritardo, Basile riceve ed esibisce la specialit della casa, la tripla da otto metri che manda la Bennet in paradiso.
Prima volta La prima vittoria in trasferta dellEurolega di Cant, fin qui sempre fedele al fattore campo, quella che vale il passaggio del turno e la qualificazione al 99% a una Top 16 che sembrava difficilissima, eppure arriva con 2 giornate di anticipo. La Bennet, che adesso andr al Pireo e ricever il Fenerbahce, ha due vittorie di vantaggio su Nancy e Bilbao con cui ha lo scontro diretto positivo. Abbiamo meritato que-

Scarponi a met Il cuore dice Giro ma vorrei il Tour


Il marchigiano tentato dalla Francia: Ho let giusta per provarci, la testa mi spinge a farlo
DAL NOSTRO INVIATO

MARCO PASTONESI BOARIO TERME (Brescia)

Gianluca Basile, 36 anni, festeggia il successo con i compagni EUROLEAGUE

Trinchieri: Vittoria meritata, non abbiamo mai smesso di giocare


sta vittoria al di l dellultimo tiro perch siamo stati sempre in vantaggio commenta Trinchieri . Dopo un grande 1o tempo, nella ripresa abbiamo sofferto sbagliando troppi tiri aperti. Ma non abbiamo smesso di giocare e sullultima rimessa abbiamo dato palla al nostro giocatore pi rappresentativo, che ha fatto il tiro della settimana. Come con Vitoria, Cant lha vinta col fiatone del doppio impegno, rimangiandosi il +9 al 32 con un ultimo quarto da un canestro in 7, sbagliando 8 tiri su 9. Lhanno riaccesa nellultimo minuto, mandando a cane-

stro Shermadini, proprio i giochi a due innescati da Basile, fin l opaco per il bavaglio dellex compagno Grimau, seppur sgravato dagli oneri di regia dallultimo arrivato Gianella, gi utile vista la giornata-no di Cinciarini.
Fuga Cant partiva forte (5/5

BILBAO CANT
(14-17, 27-40; 47-54)

64 67

subito e fuga sul 5-13) con 7 punti di Micov usato da secondo lungo e toccava poi +14 (24-38 al 19). Al ritorno dagli spogliatoi Bilbao capitalizza i 5 attacchi di fila sbagliati da Cant per tornare 40-44 con 8 punti Banic. Qui torna in gioco Gianella: con lui a tenere sulle penetrazioni, la Bennet piazza l'8-0 per il 40-52 al 28. Poi esce e lorgoglio di Grimau (11 punti in 6) fa tornare Bilbao 57-58 al 35. Cant sbaglia tutto, con Micov stanco, ma anche i baschi sbagliano tanto: 5 punti in 5. Poi il lieto fine firmato Baso.
RIPRODUZIONE RISERVATA

GESCRAP BILBAO: Jackson 2 (1/5, 0/2), Blums 10 (0/3, 3/5), Mumbru 3 (0/2, 1/2), Banic 16 (6/7), Fischer 6 (2/4); Grimau 11 (3/5, 0/1), Vasileiadis 10 (2/3, 2/5), Fisher 6 (3/4), Hervelle (0/1), Mavroeidis. N.e.: Hampl, Lopez. All.: Katsikaris BENNET CANT: Cinciarini (0/5), Mazzarino 8 (1/3, 2/4), Micov 13 (2/6, 3/3), Leunen 10 (2/3, 2/6), Marconato 6 (3/4); Shermadini 11 (4/4), Basile 7 (0/1, 2/7), Markoishvili 9 (3/5, 1/1), Gianella 3 (1/3, 0/2). N.e.: Ortner, Diviach, Bolzonella. All.: Trinchieri ARBITRI: Jungebrand (Fin), Herceg (Cro), Geller (Bel). NOTE T.l.: Ges 12/13, Ben 5/8. Rimb.: Ges 32 (Banic e Fischer 5), Ben 25 (Marconato 6). Ass.: Ges 13 (Jackson 4), Ben 9 (quattro con 2). F. tecn.: Shermadini 39'46" (62-63), Fischer 39'46" (62-63). Progr.: 5 7-13, 15 18-28, 25 40-44, 35 55-58. Spett. 8169.

Se il Giro dItalia scattasse domani, la Lampre-Isd una delle due squadre italiane del World Tour, la settima al mondo e la prima in Italia nel ranking 2011 davanti alla Liquigas-Cannondale si presenterebbe al via senza Damiano Cunego, Alessandro Petacchi e Michele Scarponi, tre atleti che al Giro hanno costruito la loro storia, popolarit e successi. I tre preferiscono partecipare al Tour de France. Clamoroso. Tanto pi che il Giro 2012 sembra disegnato (pi volate, meno crono) per valorizzare le loro qualit. Ma se per Cunego la scelta del Tour era nellaria, se per Petacchi la maglia verde (gi conquistata nel 2010) sempre un bel traguardo, per Scarponi questa idea suona come una sorpresa, o uno sfogo, o una provocazione: una rivoluzione francese. Nessuno, n compagni n tecnici, se lo aspettava. Forse neanche lui.
Cuore e testa Michele cerca di

Sono il numero 1 italiano, lo dicono i risultati. A parte Contador, posso battere chiunque La nuova linea di abiti per il team? Qualcuno mi ha detto che dovevo cambiare stile...

Giro dItalia: Lo so, il percorso adatto. Lo so, maggio il periodo in cui vado pi forte. Lo so, avrei tutta la squadra per me. Lo sa. Ma so anche che, pur con questo dubbio, al panettone di Natale e allo spumante di Capodanno ci arrivo comunque. Ci sar tempo per radiografare voglie e desideri, ragioni e sentimenti.
Go kart Intanto Scarponi fa lo Scarponi: spingendo la Lampre a inaugurare una linea di abiti formali da cerimonia (premi, presentazioni, serate) firmati Lardini, azienda di Filottrano (Qualcuno scherza mi ha detto che dovevo cambiare stile); lanciando il corregionale neoacquisto e neogregario Simone Stortoni alla prima vittoria (Per in go-kart, e non so se vale per i libri ufficiali); confermando i periodi in altura sullEtna (Meglio in allenamento che, come si visto al Giro, in gara); inaugurando il nuovo telaio Wilier 07 (Un gioiellino nero e giallo con SRM incorporato e cambio elettronico Campagnolo); e proclamandosi, ora che c un Moser alla Liquigas, saronniano ancora prima che nascessi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

DOMENICA CONTRO MILANO MINUTO DI SILENZIO SU TUTTI I CAMPI

Venezia con il lutto per la morte di Darby


VENEZIA

(m.c.) Venezia stata lultima tappa italiana di Brent Darby e marted sera il primo a comunicare la notizia stato Alvin Young, su Facebook, notizia che si rapidamente diffusa tra compagni e tifosi. Brent morto, a 30 anni, in ospedale di Detroit, dove era stato ricoverato per la presenza di grumi di sangue nelle gambe, complicazioni derivanti da unoperazione al cuore a cui si era sottoposto a inizio anno. E stato il Detroit Free Press a dare lannuncio della

morte. Il play era arrivato alla Reyer il 27 febbraio 2010, provenendo da Limoges, per sostituire Kiwane Garris: gioc 8 partite contribuendo alla salvezza della squadra di Mazzon in LegaDue. Attoniti i compagni di quel breve periodo (Causin, Allegretti, Young e Meini). A fine 2008, il playmaker di River Rouge aveva lasciato Pistoia per un grave lutto familiare, la morte di una figlia. La Reyer per ricordarlo ha chiesto alla Fip di poter giocare con il lutto domenica contro Milano, mentre sar osservato un minuto di raccoglimento sugli altri campi.

ragionarci su: Il Giro la corsa che amo, la corsa che ho sempre sognato di vincere, fin da quando ero un bambino, la corsa che pi mi ha dato soddisfazioni. Il Tour lho disputato una sola volta, nel 2004, con la curiosit e lentusiasmo del ragazzino. Ma adesso che ho 32 anni lo affronterei con la maturit e lesperienza di una carriera. Insomma, se il cuore passione, affetto, riconoscenza, e il mio popolo mi dice Giro, la testa mi suggerisce Tour. La testa e anche quella spontaneit, quellistinto, quellimmediatezza che sono il marchio di fabbrica di Scarponi, e che lo fanno scattare sui pedali quando sente lodore della battaglia e il profumo della vittoria.
Quinto e primo LAquila di Filottrano vola alto: Del 2011 considero solo la prima parte, perch nella seconda qualcosa si inceppato forse non ho recuperato pi le forze mentali di quelle fisiche e comunque non influisce sullopinio-

ne che ho di me. E cio che, a parte Contador, con tutti gli altri me la posso giocare. Risultati e classifiche lo confermano: sono il quinto corridore al mondo e il primo italiano, anche se di questo si parlato e scritto poco, forse perch per anni noi italiani eravamo abituati a essere i numeri uno del pianeta Terra. Far il Giro di Sardegna, la Tirreno-Adriatico, i Paesi Baschi e le classiche delle Ardenne in una Lampre a due punte, cio Cunego ed io. Se poi facessi Giro e Tour, arriverei in Francia da comparsa. Invece, se puntassi tutto sul Tour, potrei arrivarci pronto. Ma c il cuore, e il cuore dice

A UDINE COINVOLTO ANCHE LEX PRO CUCINOTTA

Quattro ciclisti investiti in allenamento Uno finisce in terapia intensiva


(a.fr.) Grave incidente marted a Pagnacco (Udine). Lex pro Claudio Cucinotta, Yankee Germano (massaggiatore Liquigas) e i cicloamatori Andrea Tosolini e Alberto Filosi sono stati investiti da un furgoncino mentre si stavano allenando. Solo contusioni per i primi tre, mentre Filosi trascinato dal mezzo per unottantina di metri ricoverato in terapia intensiva a Udine. Non sarebbe in pericolo di vita, ma ha il volto tumefatto, 12 costole rotte, la frattura della clavicola e di due vertebre, un polmone e un rene perforati. VINO QUERELA Accusato dalla rivista LIllustr di aver dato 100.000 euro al russo Kolobnev per lasciargli vincere la Liegi del 2010, Alexandre Vinokourov quereler per diffamazione il magazine svizzero. Vino ha detto che quei soldi dati a Kolobnev erano solo un prestito personale. COI CAMPIONI (m.gaz) Ivan Basso, Oscar Freire, liridata Giorgia Bronzini e Noemi Cantele sono le stelle della cicloturistica Pedala con i Campioni, oggi (il via alle 10) a Brinzio (Varese) in ricordo di Aldo Sassi. CROSS A FA (m.gaz) Oggi a Fa di Oderzo (Treviso) 7 prova del Giro dItalia di cross, Tra gli elite (14.45) sfida tra Franzoi, Fontana, Cominelli e Silvestri. Tra le donne Lechner contro Rossi.

Brent Darby era nato in Michigan il 6/6/81. Uscito da Ohio State, in Italia ha giocato con Trapani, Ferrara, Avellino, Sassari, Pistoia, Caserta e Venezia, tra il 2004 e il 2010 CIAMILLO-CASTORIA

36

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 8 DICEMBRE 2011

NUOTO EUROPEI IN VASCA CORTA A STETTINO

Le finali da vedere

Fede, gli Europei punto di partenza per lOlimpiade


Rossetto tecnico in prova della Pellegrini: Mi aspetto molto dai velocisti e dalla staffetta
DAL NOSTRO INVIATO

NUMERO

4
18

lAnalisi
di S.A.

Medaglie azzurre a Eindhoven 2010: 4 ori, 7 argenti, 7 bronzi

Da Fissneider a Potenza Esame ai giovani


I piccoli Europei compiono 20 anni, let media della nuova Italia che si poggia su tre assi fondamentali (Federica Pellegrini, il ranista Fabio Scozzoli abbonato alle doppiette e Luca Dotto) e una staffetta (quella veloce), ma cerca anche volti a sorpresa. Anticipare il futuro: cosaltro rappresentano questi campionati se non una ribalta a chi si presenta come fenomeno del domani? Un anno fa Alessia Polieri, 16enne, sal sul podio a Eindhoven, nei misti e nel delfino, due specialit nelle quali nelle scorse stagioni avevamo le Filippi, Segat, Giacchetti. Questanno la pi attesa Lisa Fissneider, che vuol portare la rana su dimensioni internazionali come ha dimostrato con gli ori mondiali giovanili, e deve fare i conti ancora con Chiara Boggiatto. Tra gli uomini, nei 200 stile libero che ancora dipendono da Filippo Magnini (felicemente innamorato, la chiave per dimenticare i due eventi in corta di un anno fa?), bisogna ricostruire un gruppo per la 4x200: Alex Di Giorgio tra gli osservati. Il mezzofondo senza Pizzetti (sar commentatore per Eurosport), Colbertaldo e Paltrinieri, offre a Rocco Potenza (tutto istinto, un vero stantuffo) loccasione per ribadire nellanno della conferma, sempre il pi difficile, le qualit direttamente proporzionali alle ambizioni, alle aspettative che si stanno costruendo intorno a lui. Il bottino sar importante, anche perch molto dipende dalle assenze: polacchi e ungheresi sono schierati in forze come la Russia, ma Olanda e Francia hanno puntato sulla linea verde, e la Germania spera di attirare le attenzioni con la coppia Paul Biedermann e Britta Steffen. Un po come lItalia con Fede e Filo. E unoccasione anche per loro, sempre sovraesposti, per riportare il loro ruolo al nuoto vero. Adesso il momento di soffrire, lottare, lanciare lOlimpiade per s e il movimento. Stettino ci dir se grandi e piccoli sono sulla buona via, verso la gloria olimpica.

Oggi 50 sl U: Dotto, Orsi, S. Deibler (Ger), Fesikov (Rus), Leveaux (Fra)

STEFANO ARCOBELLI STETTINO (Polonia)

Domani 100 rana: Fabio Scozzoli, Dale Oen (Nor) 100 sl uomini: Dotto e Orsi, Lagunov, Fesikov, Grechin (Rus), Leveaux (Fra)

Sabato 1500 sl uomini: Potenza 50 rana uomini: Scozzoli, Dale Oen (Nor), Tahirovic (Cro) 400 sl donne: Pellegrini, Friis (Dan), Costa (Spa), Sokolova (Rus), Lippok (Ger)

Da Shanghai a Stettino, dai Mondiali estivi in vasca lunga agli Europei invernali in vasca corta: tornano i giorni delle medaglie. Pesi diversi, ma i podi servono al morale, a prescindere dallimportanza. Dai 50 stile libero dargento di Luca Dotto nella piscina cinese ai 50 di chi, oggi, nella Floating Arena? C chi si prende Marco Orsi, e chi punta ancora sul vicecampione del mondo. I due talenti finora si sono dati il cambio: e certo il veneto non vuole lasciare la scena al bolognese, carico allalba dei 21 anni che compir domenica. Un impatto azzurro a tutto sprint sul quale vigila Claudio Rossetto, il tecnico che Federica Pellegrini ha scelto dopo la rottura da Federico Bonifacenti. Dal lavoro di Rossetto dipenderanno molte sorti azzurre ai Giochi di Londra della prossima estate. Pi responsabilit, pi pressioni, pi complicazioni per lallenatore che ha portato ai titoli iridati Filippo Magnini, ora legato a Fede. La superstar nuoter sabato solo nei 400 sl, una gara che in vasca corta non ha mai vinto tra una crisi e una rinuncia. Lei, sibillina, s dichiarata serena impegnata a varare la sua nuova fase.
Rossetto, parliamo proprio di Federica: come va la sua integrazione nel gruppo dei velocisti?

Dotto carico di lavoro, Magnini ha preparato i 200 sl. Mi aspetto che scatti la molla

CLAUDIO ROSSETTO ALLENATORE DEI VELOCISTI

corta gli sono sempre venuti bene. Stiamo lavorando di pi sulla doppia distanza, questo un momento particolare della stagione.
Anche Luca Dotto a novembre ha perso il confronto con Marco Orsi: in ritardo?

Anche Filippo Magnini ha scelto una sola gara e non i 100 stile libero, inizialmente non avrebbe dovuto esserci, e a Eindhoven nel weekend scorso ha brillato solo nei 200.

Perch Filippo stava preparando questi 200 che in vasca

Luca ha svolto pi lavori a secco, perch vogliamo concentrarci adesso su quantit e potenziamento muscolare. Da dopo Natale, torner a prepararsi da vero velocista.
E dunque?

IL PROGRAMMA

Finali dalle 17 Diretta RaiSport ed Eurosport


Programma (batterie ore 9.30, semif. e finali 17: dir. Rai Sport ed Eurosport). OGGI 50 sl uomini (Bocchia, Dotto, Orsi, Rolla), 50 rana donne (Boggiatto, De Ascentis, Fissneider, Pietrocola), 200 mx U (Dioli, Turrini), 100 dorso D (Barbieri, Ioppi, Di Liddo), 200 dorso U (Codia, Milli), 100 farf. U (Codia, Facchinelli, Iacobone, Pavone), 200 farf. D (Polieri), 100 rana U (Cremone si, Pesce, Scozzoli), 200 mx D (Buratto, Letrari, Pietrocola, Polieri), 400 sl U (Cuoghi, Det ti, Di Giorgio, Potenza), 100 sl U (Buratto, Ferraioli, Letrari), 4x50 mx U (Italia). Finali 400 sl U, 200 dorso U, 200 mx D, 200 farf. D, 50 sl U, 50 rana D, 4x50 mx U.

Da Federica sto raccogliendo informazioni, non posso fare altro che gettare le basi del lavoro. Questi Europei e i tricolori di Riccione dovranno darci indicazioni preziose sul lavoro da fare.
Si aspettava gi linvestitura ufficiale?

Saranno Europei di verifica: i ragazzi hanno svolto un lavoro diverso rispetto agli altri anni e non hanno finalizzato per queste gare la prestazione top. Ma saremo curiosi di vedere la loro reattivit, nervosa, mentale. Un certo tipo di lavoro potevamo svolgerlo soltanto adesso, perch da gennaio tra collegiali, selezioni, meeting e gare, si entra in una fase completamente diversa. In questi quattro mesi abbiamo macinato tanti chilometri, ma vorrei che scattasse una molla. Il lavoro pagher.
Orsi quanto spaventa Dotto?

Domenica 4x50 sl uomini: Italia

Aspettiamo Fede e le sue decisioni concrete, queste due settimane saranno un fondamentale punto di partenza.

Orsi fondamentale per la staffetta, se vogliamo essere ambiziosi a Londra devono essere in quattro forti (Santucci, Magnini, ndr), anzi in cinque (Belotti, Leonardi, etc.). Appunto.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Federica Pellegrini, 23 anni, 2 argenti e un bronzo nei 400 sl agli Europei in corta

IPPICA IL GP INVERNO E IL GP ASTE CON LA VARENNINA VINCITRICE DEL DERBY

Libertador in fuga, Olona fantasma


SantAmbrogio milanese allinsegna delle fughe. La prima in ordine cronologico quella fuga di Orleans Om, che porta a casa il ricchissimo premio delle Aste (oltre 83.000 alla vincitrice) e si conferma la miglior femmina della generazione, visto che la varennina Olona Ok (la vincitrice del Derby) delude anche stavolta, finendo penultima dopo un km al largo scoperta e un crollo verticale. Orleans (da Sjs Caviar) ha scavalcato Oibambam Effe al via e nel finale lha respinta.
La maratona Stesso copione nel
Lombardo jr) 1.12.2; 2 Oibambam Effe; 3 Olaz; 4 Olmo Holz; 5 Orkidea Dvs; Tot.: 3,19; 1,67, 2,08, 2,11 (12,45) Trio: 168,26. 7 corsa - GP DInverno - e 23.460, m 2620: 1 Libertador Olm (R. Vecchione) 1.14.9; 2 Fitzgerald Bigi; 3 Lando Correvo; 4 Maier; 5 Lemon Ice; Tot.: 4,90; 2,49, 5,39, 4,78 (34,12) Trio: 541,15. QUINT 15-20-16-19-1 9 corsa - m 1600: 1 Melandri Kyu (Santo Mollo) 1.13.9; 2 Martina Grif; 3 Laurel America; 4 Didimoz; 5 Lezioso. Tot.: 6,27; 1,95, 1,99, 1,71 (42,81). Quint: e n.v. Quart: e 445,39. Tris: e 62,87. OGGI QUINT A SIRACUSA AL Mediterraneo (inizio convegno alle 14.40) scegliamo Big Love (6), Inglas (10), Kecek (1), Meneghino (5) e Bruline (7). SI CORRE ANCHE Trotto: Roma (14.25), Torino (14.45), Bologna (14.35), Montegiorgio (15.20) e Taranto (15.25). Galoppo: Livorno (15.05).

ITALIANO VERO

Dettori anti crisi da Hong Kong


Dettori a Hong Kong e ieri sulla pista di Happy Valley ha vinto per la terza volta (dopo 1999 e 2001) il tradizionale torneo internazionale per fantini. Domenica a Sha Tin tenter di vincere per la seconda volta (Mastery 2010, ora Campanologist) consecutiva lHK Vase (m 2400), una delle 4 prove internazionali in programma. Ad Happy Valley, Frankie ha indossato una maglia azzurra con la scritta save italian racing che significa salvate le corse italiane con riferimento alla grave crisi del settore da noi.

GP Inverno: Libertador Olm (Vecchione) controlla Fitzgerald Bigi DE NARDIN

GP Inverno, dove non c stato scampo per lunico penalizzato (20 metri) Nadar Nof, avanzato

dopo un chilometro ma eclissatosi a traguardo lontano. Libertador Olm (da Uronometro) ha dominato dal primo metro conquistando il secondo GP della carriera (dopo il triestino Jegher nel 2010) da-

vanti allencomiabile 9 anni Fitzgerald Bigi, che lha seguito fin dal via.
6 corsa - GP Aste Open - e 83.720, m 1600: 1 Orleans Om (G.

Dettori (40) con la maglietta con la scritta save italian Racing (salvate le corse italiane) GRASSO

GIOVED 8 DICEMBRE 2011

LA GAZZETTA DELLO SPORT

37

SCI COPPA DEL MONDO

I NUMERI

OGGI SLALOM MASCHILE

Le vittorie in Coppa del Mondo della Vonn: al terzo posto della classifica di sempre insieme allaustriaca Renate Goetschl. La precedono solo la Moser Proell (Aut, 62 successi) e la Schneider (Svi, 55 successi)

46

Razzoli, 20 ore di volo per 1 gara Ma sono carico


Razzoli non scia da 12 giorni per un infortunio alla spalla

Lindsey Kildow in Vonn, 27 anni, in azione sulla Birds of Prey, la pista di Beaver Creek, a pochi chilometri da Vail, dove abita REUTERS

E sempre Vonn Ho unenorme fiducia nel futuro


Quarta vittoria di fila nel superG di Beaver Questa casa mia: il successo pi dolce
DAL NOSTRO INVIATO

portabile pressione alla partenza che le rivoltava lo stomaco: Ero nervosissima e ansiosa. Mai stata cos stressata. Ero a casa mia, amici, tifosi e parenti in tribuna: sicuramente la vittoria pi dolce della carriera. Ma non stata la mia migliore discesa: molti errori, in alcuni punti ho rischiato di uscire.
Italia Le azzurre non riescono a clonare il bel superG di Lake Louise in cui Johanna Schnarf (6) ed Elena Fanchini (10) erano entrate nelle top ten. La prima ancora la migliore e si piazza 13, la Fanchini non arriva in fondo. Per dietro alla Schnarf sintrufolano nelle venti altre quattro italiane. Dice Johanna: Peccato per il pezzo finale, pensavamo che curvasse di pi. La Vonn? E allucinante quanto guadagna sui piani. Perch Lindsey sembra pi vulnerabile quando le porte stringono, a un paio di intertempi pure in ritardo, ma poi fila come un missile verso il traguardo. Spiegazione: Ho cercato di sciare come un maschio, ma non credo di esserci riuscita. In superG, per, ho ancora margini di miglioramento. So che posso essere pi aggressiva. Ma per oggi va bene cos: nella velocit sono nella miglior forma della mia vita. Come si ferma Lindsey Vonn? Un rebus affascinante che le altre ragazze dovranno risolvere in fretta.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Le vittorie consecutive della statunitense: le due discese ed il superG di Lake Luise ed il superG di Beaver. Questanno ha vinto anche il gigante di Slden.

Giuliano Razzoli, 26 anni, 2 vittorie in Coppa AP


BEAVER CREEK (Colorado, Usa)

E la prima vittoria di Lindsey Vonn negli Stati Uniti

MASSIMO LOPES PEGNA BEAVER CREEK

Anche a Beaver, la replica del Vonn Show spettacolare come quelle del lungo fine settimana canadese: dura 110" e strappa applausi a scena aperta. Lindsey ancora una volta lattrice protagonista, le altre solo comparse. Questo trionfo avviene su un palcoscenico speciale: la pista a un passo da casa sua. Lamericana centra il successo numero cinque dellanno (su sei prove in cui ha gareggiato), saluta con la manita il resto del gruppo, raggiunge la Goetschl a quota 46 vittorie di Coppa del Mondo, diventa la prima americana a conquistare quattro gare consecutive e allunga la sua ombra da peso massimo sulla storia dello sci femminile. Se questa la risposta allo tsunami che le ha travolto la vita appena due settimane fa, giorno in cui sta-

to annunciato il divorzio dal marito, c da stare freschi. Qualunque altra donna si sarebbe depressa, lei stravince. E la prima cosa che sottolinea: In questo periodo difficile, sono sempre pi consapevole della mia forza. Questi successi sono la prova che posso arrivare ovunque, ho unenorme fiducia nel futuro.
Le altre Meno male che le rivali

RISULTATI
SUPERG DONNE: 1. Vonn (Usa) 110"68; 2. Suter (Svi) 37/100; 3. Fenninger (Aut) 41/100; 4. Schild (Svi) 90/100; 5. Fischbacher (Aut) 1"23; 6. Aufdenblatten (Svi) 1"24; 7. Gisin (Svi) 1"25; 8. Mancuso (Usa) 1"48; 9. Lindell V. (Sve) 1"64; 10. Goergl (Aut) 1"66; 13. Schnarf 1"72; 15. Merighetti 1"92; 16 Stuffer 1"94; 18. E. Curtoni 1"98; 20. Marsaglia 2"11; 29. Recchia 2"98; 39. Borsotti 4"25. Rit. E. Fanchini. Coppa del Mondo (7 pr.): 1. Vonn (Usa) 522; 2. Rebensburg (ger) 269; 3. Goergl (Aut) 269; 18. E. Fanchini 75. Coppa superG (2 pr.): 1. Vonn (Usa) 200; 2. Fenninger (Aut) 140; 3. Suter (Svi) 94; 8. Schnarf 60. Oggi: slalom maschile (ore 17.30/20.30). Diretta su RaiSport 1 ed Eurosport.

Venti ore di viaggio e non sentirle. Oddio, Giuliano Razzoli si lascia cadere su un divano: Dai, lunga, ma sono contento di essere qui. Se non fai la gara perdi punti, dice. Anche il fatto di non sciare da 12 giorni (ha messo gli sci ieri per la prima volta) e quel ruzzolone a faccia in avanti che rischia di mandargli in vacca lennesimo inizio di stagione. Spiega: S, lestate e lautunno non sono i miei momenti fortunati. Lanno scorso mi ruppi il polso a settembre e saltai due mesi di preparazione. Tre anni fa mi ferm un problema muscolare, quattro anni prima mi ruppi un piede a luglio. Sono abituato agli imprevisti e a esorcizzare la sfortuna. La spalla fa male, ma noi sciatori siamo abituati agli infortuni e a sopportare il dolore. Sono in grado di tener su il bastone. E dunque, parto. Ha la barba di qualche giorno (ma solo perch ho rotto il rasoio), che lo rende grintoso: Ma faccio una disciplina bastarda. Per arrivare primo devi attaccare: se stai bene vinci, se la forma quella che , esci. Lo slalom non ti perdona, fai un errore e sei fuori. Sembra la premessa per un eventuale flop qui in Colorado. Ma per raddoppiare le sue possibilit in Coppa, in estate si allenato anche in gigante. Pare che sui piatti rifilasse un secondo ai compagni. Dai, non esageriamo. Diciamo che ci sono stati riscontri positivi. Ma devo guadagnarmi il posto in squadra. La strada che porta a un gigante di Coppa ancora lunga.
Il missionario Nessun pronostico per lo slalom di stasera (ore 17.30 e 20.30), ma la pista gli congeniale: pendio non troppo ripido. Non lho mai vista, perch quando sono arrivato in squadra, qui non mettevano pi in calendario lo slalom. Giorgio (Rocca, ndr) me ne aveva svelato i segreti. Peccato che fosse qualche anno fa. Dai, oggi la provo (ieri, ndr) e mi faccio unidea. Intanto Don Antonio, lo zio frate missionario in Indonesia da 35 anni gli ha telefonato: Mi ha detto: "Oh, qui quando fanno vedere lo sci si concentrano solo su chi vince. Ci siamo capiti, vero?" Ho dovuto promettergli che avrei fatto del mio meglio.
m. l. p
RIPRODUZIONE RISERVATA.

non ascoltano, perch ci sarebbe da mettersi a piangere. Invece, nel difficile superG di Beaver, c persino un po di suspence: la svizzera Fabienne Suter e la bella austriaca Anna Fenninger le arrivano dietro rispettivamente a 37 e 41/100. Non i distacchi disumani di Lake Louise. La Fenninger evita il disfattismo: Abbiamo ridotto le distanze, non imprendibile. Magari a ogni gara riusciremo ad arrivarle sempre pi vicine. Forse solo unillusione, perch Lindsey racconta di una insop-

38

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 8 DICEMBRE 2011

GOLF AL VIA IL DUBAI WORLD CHAMPIONSHIP


bb
Francesco Molinari
Tornei giocati

bbb
Matteo Manassero
Tornei giocati

bb
Edoardo Molinari
Tornei giocati

bbbb
Lorenzo Gagli
Tornei giocati

25

24

27

26

Vittorie Top ten Tagli

0 6 6
E NUMERO 23 Il pi giovane dei fratelli del golf, professionista dal 2004, numero 23 della Race to Dubai e 40 al mondo. In carriera ha conquistato due titoli dello European Tour AP

Vittorie Top ten Tagli

1 3 6
E NUMERO 29 Veronese, 18enne e pro da un anno e mezzo, ha gi in curriculum due successi nel Tour, ultimo a met aprile di questanno. E n. 29 in Europa, 58 al mondo SCACCINI

Vittorie Top ten Tagli

0 3 6
NUMERO 44 Professionista dal 2006, ha 30 anni ed numero 44 della race to Dubai, 63 al mondo. In carriera due titoli dello European Tour e un Mondiale con il fratello Chicco nel 2009 AP

Vittorie Top ten Tagli

0 7 4
NEW ENTRY: E 47 Fiorentino, 26 anni e n. 47, la sorpresa del 2011 con i suoi sette piazzamenti tra i primi dieci nei tornei giocati. Miglior risultato, il 2 posto al Madrid Masters SCACCINI

Manassero, lora della svolta


Alla finale di Dubai per cancellare il periodo negativo: Gioco meglio, ma penso troppo...
lAnalisi
di STEFANO CAZZETTA

IN GARA I PRIMI 60

FEDERICA COCCHI

Quanto pesano quattro italiani al gran finale


Quattro, sono quattro gli italiani in questo gran finale della Race to Dubai. Francesco ed Edoardo Molinari non vengono da una stagione esaltante, ma probabile che dopo le ultime stagioni tirate al massimo sia fisiologico un certo appagamento post Ryder. E anche vero che Matteo Manassero dopo un avvio di stagione folgorante ha accusato un calo di rendimento. Ma, a soli 18 anni, meglio non allarmarsi. Matteo in piena fase di maturazione tecnica, fisica e psicologica. Tutto lascia credere a una risalita immediata. Nel frattempo ci godiamo la crescita di Lorenzo Gagli: non facile partire senza carta e ritrovarsi tra i migliori 60 del Tour Europeo. E questo il senso della quattro giorni di Dubai. La vittoria nella money list una storia scritta per due personaggi: Luke Donald e Rory McIlroy con un netto vantaggio a favore del primo, ma quattro azzurri in gara sono gi una grande vittoria. E sul campo, per la vittoria della tappa finale, meglio non porsi limiti.

Si comincia oggi al Jumeirah Golf Estate di Dubai con i primi 60 giocatori della Race to Dubai. Duello al vertice tra il n.1 al mondo e in Europa Luke Donald e Rory McIlroy che punta a spodestarlo dalla money list europea. Partono tutti nella mattinata gli italiani in gara. Gagli con Bourdy alle 8.40 locali (in Italia le 5.40), Dodo Molinari con Lowry alle 8.50, Chicco inizia il giro con Hoey alle 10.05 e Manassero alle 10.35 con Foster. Montepremi di 5.595.000 euro, al vincitore ne andranno 922.000. In tv: il torneo in diretta su Sky Sport 2 Hd dalle 9.
Matteo Manassero, 18 anni, ha vinto il primo titolo dello European Tour a ottobre 2010 AP

Un po come il ballo di fine anno, la festa di diploma. Quello che parte oggi al Jumeirah di Dubai il gran finale della stagione dello European Tour, con i sessanta migliori giocatori in classifica, e al mondo, a sfidarsi per il titolo finale. LItalia ospite illustre di questo gran ballo e partecipa con quattro giocatori, per la prima volta da quando esiste il Dubai World Championship. Edoardo e Francesco Molinari, Matteo Manassero e Lorenzo Gagli. Il fiorentino la sorpresa pi gradita dellanno, con una serie di ottimi risultati e la conquista della carta per il Tour 2012. Matteo Manassero, il ragazzo prodigio del golf italiano, ha iniziato la stagione alla grande, con la vittoria nel Malaysian Open ad aprile, pochi giorni prima di compiere 18 anni. Poi il suo rendimento si fatto altalenante per finire in flessione lultimo periodo.
Cambiamenti Matteo quotato tra i protagonisti a ogni torneo. ha dimostrato doti da predestinato battendo tutti i record di precocit, e anche adesso che le cose non stanno andando al meglio, il veronese numero 24 al mondo assolutamente sereno: Non parlate di crisi - ha detto in questo periodo sto giocando ancora meglio che a inizio stagione, la differenza che se prima andavo in campo con la mente libera, ora penso di pi. Penso troppo. Ma lo so, arriver un momento in cui tutto riprender a girare nel modo giusto, solo questione di tempo.

La testa E dello stesso avviso Alberto Binaghi, lallenatore che lo conosce da sempre e che in questi giorni a Dubai per stare vicino al suo talento. Quello che ha detto Matteo vero conferma il tecnico azzurro il livello del gioco in costante miglioramento. A maggior ragione, quando giochi bene e non fai risultato ti innervosisci, pensi troppo, cerchi di forzare. E cos sbagli di pi. Questione di testa, e Manassero ha dimostrato di averla ben salda sulle spalle: S lui forte, ma sta facendo esperienza e questo periodo gli servir. Ho visto giocatori straordinari non vincere per anni proprio per una questione psicologica. Lui lo sa ed tranquillo, sa che non deve dimostrare nulla agli altri ma solo a se stesso. Fisicamente ancora per un paio danni cambier, perch giovane, ma tutti i test che abbiamo fatto dicono che la forza esplosiva migliorata. Comunque, secondo la mia esperienza nel golf prima viene la testa, poi la tecnica e infine il fisico. Nellultimo periodo il veronese ha anche cambiato caddy: E come un fidanzamento, ma quando non si vedono pi le cose allo stesso modo meglio prendere strade diverse. Matteo intanto scalpita sul tee: Sono soddisfatto del lavoro che ho fatto nellultimo periodo. Il campo uguale allanno scorso green duri e lungo, sar difficile fare score bassi ma sono fiducioso. Voglio finire bene lanno. Il momento della svolta vicino.
RIPRODUZIONE RISERVATA

GIOVED 8 DICEMBRE 2011

LA GAZZETTA DELLO SPORT

39

PALLAVOLO DOPO LA COPPA DEL MONDO TORNA LA A-1

Per battere la fatica nessun allenamento


Giuliani, tecnico di Macerata, ha 5 titolari su 7 reduci dal Giappone e oggi a Latina: Tutti direttamente in campo
CARLO GOBBI

WORLD LEAGUE ITALIA CON USA E FRANCIA

y Pesaro vince ancora


Champions donne

Per Bergamo 2o k.o.


Stella Rossa Belgrado-Pesaro 0-3 (10-25, 24-26, 13-25) STELLA ROSSA BELGRADO: Budrovic 2, Rakic 5, Radulovic 3, Bjelica 6, Tomic 4, Stevanovic 5; Valcic (L), Popovic 2, Kostic 1, Kekman 2, Pusic, Medarevic. SCAVOLINI PESARO: Ortolani 9, Brinker 14, Klineman 15, Manzano 6, Ferretti 2, Okuniewska 13; De Gennaro (L), Saccomani, Musti De Gennaro 1, Ampudia 1. N.e. Agostinetto, Righi. All. Pedull ARBITRI: Raptis (Gre) e Cuk (Ser) NOTE Durata set: 19, 25, 20; tot. 64. Stella Rossa: b.s. 6, v. 3, m. 4, e. 21; Scavolini: b.s. 10, v. 9, m. 9, e. 18. (cam.ca.) Ultima in Italia, prima in Europa. La Scavolini consolida il primato nel girone di Champions e a Belgrado coglie la seconda vittoria dellera Pedull. Sul campo dove ha vinto la sua seconda Coppa Cev, Pesaro batte le padrone di casa e si guadagna una buona fetta di qualificazione alla seconda fase. Combattuto solo il 2o set, sul 23-23 la Scavolini trova la zampata decisiva. Azerrail Baku-Bergamo 3-1 (25-15, 25-19, 22-25, 25-22) AZERRAIL BAKU: Elisangela 8, Parkhomenko 9, Anzanello 5, Kavalchuk 16, Rahimova 31, Bown 10; Korotenko (L), Tomkom, Pannoy, Tomas. All. Garayev. NORDA FOPPAPEDRETTI BERGAMO: Di Iulio 9, Signorile 1, Nucu 8, Vasileva 2, Quaranta, Arrighetti 10; Merlo (L), Diouf 14, Piccinini 16, Ruseva 2, Serena 1. All. Mazzanti. ARBITRI: Markov (Rus) e Bakunovich, (Biel). NOTE Spett. 1.500. D.s.: 23, 25, 29, 28, tot. 105. Baku: b.s. 6, v. 6, m. 15, s.l. 8, e. 13. Bergamo: b.s. 6, v. 6, m. 11, s.l. 3, e. 17. (i.s.) Due set iniziali disastrosi compromettono la partita della Norda Foppapedretti, che esce sconfitta anche da Baku dopo avere ceduto 0-3 al VakifGunes nella prima giornata. Sul 5-16 del secondo set, Mazzanti cambia mezza formazione, a cominciare dallasse palleggiatrice-opposta: fuori Signorile e Quaranta, dentro Serena e lottima Diouf; fuori Vasileva e dentro una Piccinini positiva. Da questo momento Bergamo, con una Merlo superlativa in difesa, entra in partita e se la gioca, ma la rimonta si ferma a met. La situazione. Nella 2a giornata, sconfitta casalinga per il Sopot di Chiappini dal Kazan. Girone A Carnaghi Villa Cortese-Schweriner (Ger) 3-1, Eczacibasi Istanbul (Tur)-Cannes (Fra) 1-3. Class.: Cannes 6; Villa Cortese e Istanbul 3; Schweriner 0. Girone B Mulhouse (Fra)-Fenerbahce Istanbul (Tur) 0-3; Dresda (Ger)-Rabita Baku (Aze) 0-3 (22-25, 19-25, 21-25). Class.: Baku e Istanbul 6; Dresda e Mulhouse 0. Girone C Prostejov (R.Ceca)-Zurigo (Svi) 1-3 (21-25, 12-25, 25-15, 15-25), Sopot (Pol)-Kazan (Rus) 0-3 (15-25, 19-25, 23-25). Class.: Kazan 5; Zurigo 4; Sopot 2; Prostejov 1. Girone D Azerrail Baku (Aze)-Foppapedretti Bergamo 3-1; oggi Gunes Istanbul (Tur)-Constanta (Rom). Class.: Baku 6; Istanbul 3; Constanta e Bergamo 0. Girone E Belgrado (Ser)-Scavolini Pesaro 0-3; oggi Dinamo Mosca (Rus)-Muszyna (Pol). Class.: Pesaro 6; Muszyna 3; Mosca e Belgrado 0.

La coppa del Mondo si conclusa domenica. Gi oggi i reduci di questa maratona sono chiamati sul campo per l'ottava giornata di A-1. Gente fresca? Impossibile. Come riuscire a gestire, per un allenatore, tanti atleti appena rientrati e costretti a tornare a giocare? Lo chiediamo a Alberto Giuliani, tecnico della Lube Macerata. Lui, oggi, quello che paga pi di tutti. Ai tre azzurri: Travica, Savani, Parodi, deve aggiungere i due serbi: Stankovic e Podrascanin. Cinque, i reduci. Del sestetto base, solo il croato Omrcen, con il libero, Exiga, francese, non sono andati in Giappone. E' un problema che affronto parlando con i giocatori. Ieri con la squadra, siamo arrivati a Latina all ora di pranzo. L ho trovato i nostri tre azzurri. Atterrati a Roma, luned sera, non li ho fatti ripartire per Macerata, ma subito spostare a Latina per evitare un viaggio. Cos i due serbi. Da Belgrado, si sono uniti al gruppo soltanto ieri sera.
Quindi, non si parla di allenamento.

Il tecnico di Macerata Alberto Giuliani, 47 anni, con Podrascanin, Exiga, Stankovic e Savani in un time out TARANTINI

Con lo staff medico, vedr la possibilit di lasciare mezza giornata di riposo quando si pu.
E quando si pu?

Macerata, in anticipo tv.


Anche l'andare avanti e in dietro incide sulla freschezza di questi ragazzi.

la concentrazione. E bisogna recuperare le energie spese.


Parodi ha giocato meno rispetto a Savani e Travica...

Ieri, solo riposo. Oggi una rifinitura. Chi ha giocato undici partite in sedici giorni, non ha certo necessit di allenarsi. Ma di riprendere un discorso insieme. Interrotto pi di tre settimane fa.
Allora, oggi non giocano

Manca il tempo. Non c solo il campionato, ma anche la Champions. Oggi giochiamo a Latina. Ripartiamo subito, domenica abbiamo Monza in casa. Poi due trasferte consecutive. Innsbruck gioved in Coppa, Padova domenica, poi di nuovo Innsbruck, marted a

Infatti, abbiamo scelto di fermarci a Padova, dopo Innsbruck, per risparmiare un viaggio. Macerata ci costringe sempre a lunghe trasferte in pullman.
Cosa la preoccupa, adesso?

Perdere punti. Quando cala la tensione agonistica, cala anche

Fisicamente, s. Ma il logorio mentale, uguale. E vuole mettere il morale. Avessero conquistato la qualificazione per Londra, sarebbero tornati stanchi, ma felici. Ora invece me li ritrovo stanchi, ma arrabbiati, amareggiati, demoralizzati. Questo il peggio
RIPRODUZIONE RISERVATA

Nuova formula per la World League 2012. Quattro gironi da 4 squadre dove ogni squadra organizzer un quadrangolare abbandonando la doppia sfida andata e ritorno. LItalia (il via del torneo previsto il 18-20 maggio) se la vedr con Sud Corea (15-17 giugno), Francia (22-24 giugno) e Stati Uniti (29 giugno-1 luglio). Gli altri gironi, A: Giappone, Cuba, Russia e Serbia; B: Canada, Brasile, Polonia e Finlandia; D: Germania, Argentina, Portogallo e Bulgaria. Alla final six in programma a Sofia il 4-8 luglio, oltre alla Bulgaria (organizzatore), le prime di ogni girone e la migliore 2a.

25

Giocheranno. Sono professionisti e abituati a certi sforzi. Ma non mi preoccupa tanto il logorio fisico, al quale si rimedia. E' quello mentale. Lo stress di tante partite giocate a questi livelli, si far certo sentire. Da domani debbo impostare un programma di recupero. Fisico anzitutto, insieme al nostro preparatore, Massimo Merazzi.

Reduci dal Giappone (a.a.) Sono 25 i reduci dalla Coppa del Mondo in Giappone. Oltre ai 13 azzurri, gli argentini Quiroga (Ravenna) e De Cecco (Monza), il brasiliano Vissotto (Cuneo), i polacchi Jarosz (Latina) e Zygadlo (Trento), i serbi Petkovic (Latina), Nikic (Monza), Stankovic e Podrascanin (Macerata), e gli statunitensi Holt (Piacenza), Anderson (Modena), Rooney (Monza).

LA 8 GIORNATA
SI RIPARTE CON UN COLPO DI SCENA

San Giustino: addio a Conte


In campo alle 18 CUNEO-BELLUNO (g.sca.-m.d.i.) Vissotto e Mastrangelo, a poche ore dal ritorno dal Giappone, si dicono pronti. Un solo attacco separa Mastrangelo dai 2500 punti in campionato. Sisley al completo. Piazza schierer il solito sestetto: Suxho-Fei, De Togni-Kohut, Horstink-Ogurcak, con Farina libero. Arbitri: Caltabiano e Gnani MONZA-PIACENZA (c.g.-m.mar.) Monza potrebbe lasciare a riposo Buti e Nikic, pronti Shumov-Forni al centro e Molteni in banda. Preso il 2 regista per rimpiazzare Zukhouski, il 20enne ungherese Tamas Kaszap. Piacenza ritrova Zlatanov, ma solo per la panchina. Piacenza ancora a caccia della prima vittoria esterna. Arbitri: Saltalippi e Castagna RAVENNA-PADOVA (s.cam.-ma-s.) Ravenna al completo. Quiroga rientrato svolgendo 2 allenamenti e si candida, ma Sirri e Roberts sono favoriti. Montagnani ha tutta a disposizione. Arbitri: Pessolano e Pasquali MODENA- SAN GIUSTINO (p.r.-am. me.) Fuori per infortunio Kooy, Bagnoli lancia in sestetto Martino in banda con Anderson. Confermati gli altri, Esko-Dennis, i centrali Yosifov-Sala, con Mani libero. Colpo di scena a San Giustino: da ieri non fa pi parte degli umbri Facundo Conte, che ha rescis-

so il contratto ( offerte da Sud Corea e soprattutto dal Fenerbahce, Turchia, dove troverebbe Miljkovic e Marshall, in campionato soli 2 posti). E tornato ad allenarsi dopo l'infortunio alla mano destra Rauwerdink, che va in panchina, in banda Bartoletti con Sammelvuo. Arbitri: Cesare e Braico VIBO-TRENTO (mi.fa.-niba) L'unico dubbio per Bibo riguarda Nikolov. Trento ha tutti a disposizione ma sembra intenzionato a lasciar riposare gli azzurri Birarelli e Bari, giocano Burgsthaler al centro e Colaci libero. Arbitri: Cerquoni e Cipolla LATINA-MACERATA (a.li.-m.g.) Jarosz a riposo, opposto per Latina gioca Troy. Ballottaggio Gitto (favorito)-Cester al centro. Macerata con pochi punti fermi: Travica-Omrcen, Exiga libero e Savani. Ballottaggio Parodi-Kovar e tre giocatori (Pajenk, Podrascanin e Stankovic) per due maglie da assegnare al centro. Arbitri: Padoan e Bartolini In tv: ore 18.30 dir. RaiSport 2 VERONA-ROMA (r.pu.-fe.pas.) Verona al completo. Cos come Roma, a caccia del quinto successo consecutivo. La squalifica di Bjelica (per proteste durante il derby con Latina) stata commutata in una sanzione pecuniaria. Cisolla favorito su Maruotti Arbitri: Tanasi e Zucca CLASSIFICA: Trento 18;Cuneo 17;Macerata 16; Modena 14; Vibo Valentia, Belluno 12; Monza,Latina 11; Roma 10; Verona 8; Piacenza 7; San Giustino,Padova 5; Ravenna 1.

40

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 8 DICEMBRE 2011

GAZZATRAINER
LO SPORT PER CHI LO FA

Sci, apriamo bene la stagione


Dallattrezzatura alle prime curve alla sicurezza: come vivere al meglio lesordio sulla neve
PIERANGELO MOLINARO

E arrivato il momento, quello sognato nei giorni pi caldi dellestate, la prima sciata. Quellaria fresca e pulita in faccia, il sole che abbaglia, la voglia di volare. Certo, questanno non semplice con un arco alpino e gli Appennini ricoperti di margherite, ma qualche localit riuscita comunque a utilizzare i cannoni e produrre neve artificiale. Poche lingue bianche, ma sufficienti quando la voglia vera. Come si inizia una stagione sciistica? Pochi e semplici accorgimenti, consigliati da Niccol Sertorelli, laureato in giurisprudenza e maestro di sci per scelta nella scuola di famiglia a Bormio (So).
Lattrezzatura La prima cosa

cannoni da neve a cui bastano gli zero gradi per entrare in funzione. Una tecnologia che si molto raffinata negli anni, in grado di produrre neve di altissima qualit che con i gatti si pu rendere compatta e non ghiacciata. Al primo contatto non partite come matti ma prendete progressivamente confidenza. Molti affrontano la prima sciata senza unadeguata preparazione atletica, la vecchia presciistica, quindi non eccedete, non chiedete ai vostri muscoli sforzi eccessivi. Fate delle soste e soprattutto quando siete stanchi fermatevi, perch questa generazione di sci richiede reattivit, se non lavete pi prendete dei rischi.
Il casco Il maestro Sertorelli ha a cuore un punto: Utilizzate il casco, sempre e comunque. La legge lo rende obbligatorio per gli under 14, ma vedo sempre pi gente sulle piste con questo accessorio. Nella nostra scuola tutti i maestri lo adottano e lo consigliano, si possono evitare problemi seri. Educazione Esiste un codice

QUATTRO SEMPLICI CONSIGLI


Controllate lattrezzatura: per gli scarponi il funzionamento dei ganci, per gli sci esaminate lamine e attacchi I cannoni da neve sopperiscono alla mancanza di neve naturale. Creano un manto di ottima qualit su cui per meglio non esagerare

Radio corsa
di LINUS

Uno sport splendido ma senza le sue liturgie


La cosa bella dello sci che (pi o meno) come la bicicletta: una volta che hai imparato non lo dimentichi pi. Un gesto che ti entra dentro quasi unilluminazione improvvisa. Ve lo dice uno che ha cominciato a conoscere e ad amare questa disciplina sull'onda dell'entusiasmo per la Valanga Azzurra di Gustavo Thoeni e Piero Gros e poi si messo a fare il dj. Con il risultato che da trent'anni a questa parte metto gli sci una volta o due a stagione. E quindi ogni volta quasi una prima volta. Scendo per le piste terrorizzato, come un gatto aggrappato ad una tenda. Per dura poco, giusto un paio di discese e un minimo di confidenza ritorna. Come per la bicicletta, gli attrezzi cambiano continuamente, ma la cosa veramente importante, alla fine, vincere quel sentimento contronatura che ci spinge a scappare dalla discesa spostando il peso all'indietro. Vinto questo gesto istintivo, hai vinto tutto. Pi difficile, per uno sciatore occasionale, riprendere confidenza con tutta la liturgia della domenica sulle piste: gli odiosi scarponi, specie quando si deve camminare, specie se si devono portare in spalla anche gli sci dei bambini. Pi tutto quel continuo allaccia-slaccia di guanti, giacche a vento, caschi e salopette. Diciamolo, sono cos brutte le nostre citt che la sola vista di una montagna innevata ci rende facile sopportare una simile tortura.

controllare lattrezzatura spiega Sertorelli , la cosa migliore sempre sciolinare gli sci alla fine della stagione senza spatolarli. Se avete fatto cos basta spatolare e la soletta pronta per la nuova neve. Controllate le lamine, che non siano state attaccate dalla ruggine e soprattutto gli attacchi, che si sgancino e che la regolazione sia adeguata al vostro peso. Potete farlo voi, oppure rivolgersi ad un centro specializzato, presente in tutte le localit sciistiche e anche in citt. La sicurezza vale sempre la spesa di qualche euro.
La neve Non un anno sciistico da raccontare ai bambini, temperature alte e poche precipitazioni. Per fortuna esistono i

stradale della neve e si pu incorrere in sanzioni anche pesanti nel non rispettarlo. Molte regole sono semplicemente quelle della buona educazione, nella velocit da tenere in relazione alla caratteristiche della pista ed al suo affollamento. Ricordate per un punto fondamentale: in pista la precedenza sempre di chi precede che ha diritto di scelta della traiettoria. Chi arriva da dietro deve adeguarsi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Sulle piste, non solo per gli under 14 per cui obbligatorio per legge, consigliamo luso del casco, un accessorio che pu evitare tanti problemi in caso di caduta

Anche sulla neve, come sulle strade, ci sono regole di circolazione. La principale la precedenza, che spetta sempre di diritto allo sciatore a valle

lesperto

Cosa mangiare per sciare di pi


scesa e l'altra, carboidrati e minerali, per esempio ricorrendo alle tavolette - comodissime da portare con s in una tasca e da sciogliere in bocca - che contengono gli uni e gli altri e accompagnandole con l'assunzione di acqua. I carboidrati possono venire assunti anche sotto forma di gel, eventualmente prendendone ogni volta un sorso da quelle specie di sacchettini richiudibili; servono a mantenere costante la glicemia e a fornire energia ai muscoli. L'acqua e

ENRICO ARCELLI*

La stagione dello sci cominciata e, soprattutto per chi non si preparato in palestra, spesso gi dopo le prime discese la fatica si fa sentire, sia quella generale, sia quella muscolare. Si pu con l'alimentazione prevenire tali disturbi e allungare il piacere delle giornate sulla neve? Certamente molto utile fornire all'organismo, nell'intervallo fra una di-

Carboidrati, sali e acqua mentre si sulla neve, aminoacidi a catena ramificata per diminuire dopo i dolori muscolari

i minerali, invece, permettono all'organismo di recuperare quello che si perso con il sudore, considerando che le ghiandole sudoripare lo producono anche quando la temperatura ambientale bassa, ma si ha un innalzamento della temperatura interna del corpo provocato dall'attivit fisica. Per quello che riguarda il dolore muscolare, sia quello che si avverte gi mentre si scia la prima volta, sia quello che si fa pi evidente nei giorni successivi, invece,

possono essere utili gli aminoacidi a catena ramificata, anche in dosaggi bassi: permettono di porre rapidamente rimedio alle piccole lesioni che si determinano nei muscoli quando vengono sottoposti ad un impegno maggiore di quello ai quali sono abituati. Vanno assunti (come tali o nei prodotti specifici per il recupero) subito dopo l'ultima discesa della giornata. medico e dietologo*
RIPRODUZIONE RISERVATA

M EZ ZE

ENERGIA DI LUNGA DURATA PRIMA E DURANTE LO SPOR

PO RZ IO NI

Carboidrati a diversa velocit di assimilazione. Ideale prima e durante lattivit, con solo il 6% di grassi Disponibile nel formato da 60 g o in due mezze porzioni da 30 g Provalo nei gusti Cacao, Mela, Cookie Cream e nel nuovo gusto Lemon Cream.

Science in Nutrition

www.enervitsport.com

GIOVED 8 DICEMBRE 2011

LA GAZZETTA DELLO SPORT

41

TUTTENOTIZIE & RISULTATI


Vela AVVISTATO DA UN PESCATORE, AUMENTANO I CONTROLLI
Baseball Gal a Vicenza con Liddi
(m.c.) Vicenza ospita oggi (alle 11 nel ridotto del Teatro comunale) il decimo Gala dei diamanti. Ospite donore Alex Liddi, terza base dei Seattle Mariners, il primo giocatore di scuola italiana ad approdare in Major League. gli schiacciatori Torcello e De Luca. La 13a giornata (ore 18): Club Italia Roma-Isernia (ore 16, Diretta Sportitalia 2); Molfetta-Genova; Corigliano-Castellana Grotte; Atripalda-Perugia; S. Croce-Cant; Citt Di Castello-Loreto; Segrate-Sora; Reggio Emilia-Milano. Classifica: Segrate 30; Castellana 29; Citt di Castello, Perugia 24; Molfetta 23; Genova, Loreto 22; Sora 21; Milano 20; Santa Croce 19; Corigliano 17; Club Italia 15; Isernia 9; Cant 6; Reggio Emilia 5; Atripalda 2. A-2 DONNE (m.l.) Ieri lanticipo della 10a giornata: Santa Croce-Mercato San Severino 3-0 (25-23, 25-16, 25-15). Oggi ore 15 (al PalaIper di Monza): Busnago-Montichiari. Ore 18: Loreto-Forl; San Vito-Pontecagnano; Frosinone-Matera; Giaveno-Crema; Sala Consilina-Soverato; Casalmaggiore-Fontanellato. Classifica: Giaveno 25; Crema, Santa Croce 23; Loreto 22; Casalmaggiore 19; Montichiari, Busnago 16; Sala Consilina 13; Frosinone, Fontanellato 11; S. Severino, Pontecagnano 9; Soverato 8; San Vito 5; Forl, Matera 3.

Perth: allerta squalo ai Mondiali


(l.b.) Ai Mondiali delle classi olimpiche entrano in gioco gli squali. Marted sera a Fremantle, nellarea attorno a Perth dove si stanno svolgendo le gare, stato avvistato un grosso animale. La segnalazione ci stata fatta da un pescatore professionista, considerato una fonte affidabile ha spiegato il direttore dellevento, John Longley. Abbiamo informato le autorit, assicureranno il controllo dellarea di gara di Fremantle con gli elicotteri delle pattuglie anti-squalo. Le barche dellorganizzazione e il servizio di salvataggio di Fremantle saranno in allerta. La sicurezza degli atleti fondamentale. Da settembre a oggi, nella zona sono stati registrati tre attacchi mortali degli squali verso luomo. Veronica Fanciulli, a destra, in una regata RS:X ai Mondiali di Perth AFP
Sensini avanza Allevento par-

I RISULTATI

Mlb: Giornalisti, vestitevi cos


La Mlb la prima Lega sportiva a imporre un dress code ai giornalisti. Saranno vietate le t-shirt, le ciabatte infradito, e, facendo espressamente riferimento al caso di Ines Sainz, giornalista che si present particolarmente discinta nello spogliatoio dei New York Jets di football, saranno vietate spalle nude, ombelico in vista, e abiti vedo-non vedo. Ma soprattutto sar fatto divieto di avere sugli indumenti qualsiasi logo di squadre di Mlb.

RS:X, Linares 6a Tartaglini ottava Sensini risale


Classifiche. RS:X donne: Korzits (Isr) 5 (1 4 2 1 1); 2. Shaw (Gbr) 8 (2 3 1 3 2); 6. Linares 19 (5 1 7 11 6); 8. Tartaglini 19 (2 8 16 4 5); 15. Sensini 56 (12 16 3 2 14). 56. Fanciulli 95 (20 15 32 31 29). 470 uomini: 1. Patience Bithell (Gb) 4 (1 1 1 1 9); 2. Belcher Page (Aus) 4 (1 1 1 1 13); 16. Zandon Zucchetti 28 (8 3 11 6 14); 28. Sivitz Farneti 52 (6 11 18 17 24). Finn uomini: 1. Postma (Ola) 6 (20 1 2 2 1); 2. Scott (Gb) 7 (3 6 1 1 2); 22. Baldassari 40 (13 9 37 6 12); 28. Poggi 50 (6 17 10 17 20). Laser Radial: 1. Van Acker (Bel) 6 (1 1 4 2 2); 2. Murphy (Irl) 8 (30 1 2 1 4); 26. Clapcich 51 (37 21 5 19 6); 89. Cosentino 162 (35 38 42 47 52); 98. Marimon Giovannetti 185 (44 49 44 48 49).

Boxe
UNO VINCE, UNO PERDE A Osaka il locale Koki Kameda (27-1) conserva la corona dei gallo Wba battendo ko 4 il messicano Macias (23-8-1); nella stessa riunione, il fratello Daiki (22-3) fallisce lassalto ai supermosca Wba perdendo ai punti 12 contro Tepparith Kokietgym (Tha, 19-2).

Rugby Il Board: Un positivo al Mondiale


LInternational Board ha annunciato di aver riscontrato una positivit, legata a un antidolorifico, al Mondiale. Non sono stati resi noti il nome e la nazionalit dellatleta, ma faceva parte di una squadra eliminata nella fase a gironi. Il giocatore sospeso, in attesa delludienza. A Nuova Zelanda 2011 sono stati effettuati 216 test sulle urine e 76 sul sangue. EUROCOPPE Il terzo weekend delle Coppe europee si apre stasera con due incontri di Challenge: Agen-Sale (gir. 5, ore 20.30) e Newcastle-Tolone (gir. 2, ore 20.45). Per la Heineken, domani alle 20.30 Ulster-Aironi (gir. 4), sabato alle 14.30 Treviso-Bayonne (gir. 5). Intanto la finale di Challenge stata fissata per venerd 18 maggio allo Stoop di Twickenham (Ing). TRA UNDER 20 Ieri a Livorno, selezione italiana under 20-selezione accademia Marcoussis (Fra) 10-17. Per lItalia meta Campagnaro, c.p. e tr. Della Rossa. RUGBY E BAMBINI Sabato alle 17.30 a Milano (Casa dellEnergia, piazza Po 3) lassociazione Schola Rugby presenta Tutti i bambini giocano a Rugby, progetto di integrazione sociale nelle scuole attraverso il rugby educational,

Curling
EUROPEI (m.l.) A Mosca (Rus) si sono chiuse ieri le qualificazioni degli Europei. LItalia femminile deve spareggiare oggi contro la Svizzera. Uomini (una vinta e otto perse) retrocessi nel gruppo B.

tecipano 1100 velisti di 79 nazioni. Dopo lo stop di marted, ieri si regatato. Un vento medio forte, sopra i 15 nodi, ha consentito lo svolgimento di tre prove. Nelle RS:X donne, restano tra le prime dieci Laura Linares (6) e Flavia Tartaglini (ottava) mentre risale di nove posizioni Alessandra Sensini: con il terzo, il secondo e il

14 posto di ieri ora quindicesima.


Peccato Baldassari Nel 470 uo-

mini, Gabrio Zandon e Pietro Zucchetti sono ora 16esimi (11, sesto e 14 posto ieri), mentre Simon Sivitz Kosuta e Jas Farneti scendono in 27esima posizione. Nel Finn, Filippo Baldassari 22 dopo un sesto, un 12 posto e una squali-

fica nelle regate di ieri, mentre Giorgio Poggi 28 dopo un decimo, un 17 e un 20 posto. Infine nel Laser Radial, Francesca Clapcich risale dal 58 al 26 posto grazie a un 5, un 19 e un sesto posto nelle tre regate di ieri. Restano invece nel fondo della classifica Laura Cosentino (89) e Marimon Giovannetti (98).
RIPRODUZIONE RISERVATA

Hockey ghiaccio
SERIE A Oggi il 22 turno in serie A. Ore 20.30: Bolzano-Val Pusteria; Val di Fassa-Asiago (dir. RaiSport 1); Pontebba-Cortina; Renon-Alleghe; Valpellice-Vipiteno. Cos la 21: Asiago-Valpellice 3-4 (0-2, 1-1, 2-1); Alleghe-Val di Fassa 1-3 (0-1, 1-0, 0-2); Cortina-Bolzano 1-4 (1-2, 0-2, 0-0); Val Pusteria-Renon 2-3 suppl. (0-1, 1-0, 1-1; 0-1); Vipiteno-Pontebba 4-0 (1-0, 2-0, 1-0). Classifica: Val Pusteria 43; Bolzano 42; Cortina 39; Pontebba 32; Alleghe*, Val di Fassa 29; Vipiteno 26; Renon 25; Asiago* 24; Valpellice 23. (*: una gara in meno)

Alpinismo IN INGHILTERRA

Tennis/1 LEX NUMERO 1 RUSSO

Nuoto
RICE FINO A LONDRA (al.f.) La tre volte olimpionica Stephanie Rice ha annunciato che smetter dopo i Giochi di Londra. Sono di nuovo in forma come a Pechino, ma non riuscir a continuare fino a 28 anni in prospettiva Rio. MELLOULI INFORTUNATO (al.f.) Il campione olimpico dei 1500 sl Oussama Mellouli si infortunato alla cassa toracica. Nonostante il problema alla costola, il tunisino ha provato a scendere in acqua ma sente un forte dolore che probabilmente lo costringer a saltare i Giochi arabi della prossima settimana. SFIDA USA-EUROPA Quarantuno nuotatori europei parteciperanno alla sfida con la squadra Usa nelledizione 2011 del Omaha Duel, il 16 e 17 dicembre. Tra i convocati, uomini: Rogan (Aut), Cseh (Ung), Gyurta (Ung) e Meichtry (Svi); donne: Friis (Ola), Veldhuis (Ola), Spofforth (Gb) e Hosszu (Ung). La squadra Usa guidata da Ryan Lochte, Natalie Coughlin, Rebecca Soni, Missy Franklin, Eric Shanteau, Brendan Hansen e Dana Vollmer. Il montepremi di 100 mila dollari. Finora gli Usa hanno vinto le 4 precedenti

Messner ospite Safin politico della Regina Eletto alla Duma


Reinhold Messner stato invitato come membro della Royal Geographical Society al centenario della conquista del Polo Sud a Buckingham Palace, a Londra. La regina Elisabetta domani dar un ricevimento per gli avventurieri che hanno realizzato le loro imprese al Polo Sud, per ricordare la spedizione in cui, un secolo fa, Robert Falcon Scott, dopo aver raggiunto la meta, perse la vita. Il successo del norvegese Roald Amundsen e la sconfitta di Scott saranno ricordati sul numero di SportWeek di sabato prossimo.

Scacchi
MILANO E PADOVA Prosegue a Milano (via SantUguzzone) il torneo Edoardo Crespi, con 300 scacchisti al via: la gara dedicata ai Maestri - con la 17enne Marina Brunello tra le protagoniste - andr avanti fino a sabato, mentre oggi si chiudono le manifestazioni per i giovani. Domenica invece inizier il 14 torneo Citt di Padova.

Sport invernali
CURTONI OK (s.f.) Arriva subito in coppa Europa la prima vittoria stagionale per lItalia grazie a Irene Curtoni, a segno ieri nel 2 slalom di Zinal (Svi) con 27/100 sulla Siebenhofer (Aut) e 33/100 sulla Wikstroem (Swe). Bene anche Federica Brignone, 8 a 68/100 ; pi lontana la Gius (25a), ancora fuori la Costazza. Nel primo slalom maschile di Trysil (Nor) doppietta casalinga con Lars Myhre davanti a Johansen; 3 Skube (Slo), 16 lazzurro Andy Plank. Oggi un altro slalom. NORDICI Per la tappa di Coppa del Mondo di Ramsau nel weekend, ci saranno Alessandro Pittin che conquist qui nel 2009 il suo primo podio della carriera; Armin Bauer, Giuseppe Michielli e Lukas Runggaldier. Per la Coppa di salto ad Harrachov (R.Cec), da venerd Bresadola, Colloredo, D.Dellasega e Morassi.

Il russo Marat Safin, 31 anni AP

Atletica ASTA SPEZZATA

Lavillenie cade Mano fratturata

Lex numero uno del mondo Marat Safin, 31 anni, due titoli dello Slam da giocatore, stato eletto alla Duma, il Parlamento russo, con il partito di Vladimir Putin. Dopo il ritiro nel 2009, Safin ha subito intrapreso una carriera manageriale, diventando vicepresidente della federazione di tennis nazionale: E una sfida, ma so cosa fare. Anche Sampras gli ha fatto gli auguri: Tra ventanni sar presidente.

Pallamano
COPPA ITALIA (an.gal.) Bolzano-Ferrara apre oggi alle 19 landata dei quarti (ritorno 14/1). Le altre sfide (and. 14/1, rit. 15/1): Enna-Teramo; Fasano-Cassano Magnago; Fondi-Ambra.

Pallanuoto
DONNE La nona e ultima giornata dandata: Pro Recco-Orizzonte 15-8; Imperia-Fiorentina 7-8; Bologna-Volturno 14-12; Ortigia-Messina 12-9; Firenze-Padova 7-8. Classifica: Pro Recco 25; Padova, Orizzonte 21; Imperia 19; Fiorentina 18; Firenze 10; Ortigia 7; Bologna, Volturno 4; Messina 3. SUPERCOPPA Oggi, alle 20.30 (dir. RaiSport 2), Savona ospita la sfida di Supercoppa coi serbi del Partizan: si affrontano la vincitrice della Coppa Len e i campioni dEuropa. BOGLIASCO PUNITO Una giornata di squalifica al campo del Bogliasco: il motivo linadempienza relativa al lodo dellex Marko Basic, risalente al 14 marzo. COPPA ITALIA Varata la nuova formula della Coppa Italia, con la novit della partecipazione di 8 squadre di A-2. Il primo turno si svolger dal 13 al 15 gennaio con 4 gironi da 4, le prime 3 di ciascun gruppo passeranno al secondo turno del 20-22 gennaio (gi qualificati Pro Recco, Savona, Posillipo e Bogliasco) sempre con 4 gironi da 4, le prime 2 di ogni gruppo andranno alla seconda fase del 23-25 marzo, quindi in 4 passeranno alla Final Four del 31 marzo e primo aprile.

Tennis Davis, Federer ci sar con gli Usa


Roger Federer ha confermato che parteciper al primo turno di Coppa Davis contro gli Stati Uniti, il 10 e 12 febbraio a Friburgo. Lo ha annunciato la Federtennis svizzera. Il numero 3 del mondo non partecipava a un primo turno di Coppa Davis dal 2004, pur avendo poi regolarmente giocato in tutti i playoff salvezza.

Tennis/2 I GUADAGNI 2011

Boxe ASSOLUTI DILETTANTI A REGGIO CALABRIA

Djokovic ricco Un altro record


Renaud Lavillenie, 25 anni AFP

Marziali e Punzio, che vittorie Avanza il nipote darte La Mattina


(r.g.) Da oggi agli Assoluti di Reggio Calabria si combatte per il podio. Nella maratona di ieri un solo verdetto fischiato, quello che ha dato il successo al welter Marziali, gi tricolore nel 2008, impegnato allo spasimo dal varesino Esposito, un vero gladiatore, guidato dal maestro Lauri. Tre riprese roventi ed equilibrate, che il mancino laziale, prossimo alla laurea in ingegneria, ha vinto tirando fuori ogni briciolo di energia per imporsi allo sprint. Lo sconfitto, 22 anni, arriva dal ciclismo, dove prometteva molto bene: Ho smesso quando mi hanno detto che dovevo prendere certe sostanze che non mi convincevano. Ho scelto la boxe dove la fatica pulita. Faccio anche il muratore. Altro convertito alla boxe, dopo 10 anni di kick, il welter siciliano Punzio, 23 anni, ausiliario presso lospedale di Catania, che ha dato dimostrazione di grande tempismo colpendo con precisione chirurgica il veterano umbro Liberati. Nei supermassimi ha combattuto, e vinto a sorpresa, Tonino La Mattina, 19 anni, nipote darte: lo zio Angelo alla corte di Rocco Agostino vinse lEuropeo dei medi e si batt per il Mondiale con James Toney. Ha sconfitto Giorgio Tzounos, dottorato in storia antica, 34 anni, da venti in attivit, poliziotto, tre figli, origine greca. Nei quarti i campioni uscenti Introvaia (60), Creati (69) e Capuano (81).

Varie
CON CHECHI Trecento studenti a scuola di Olimpiadi: allIstituto Galilei, nel quartiere Esquilino, lAssociazione GiovaniRoma 2020 ha organizzato il primo incontro fra i ragazzi e le Olimpiadi. Insegnanti Mario Pescante, Presidente del Comitato Roma 2020, ed il campione olimpico Jury Chechi. AMBROGINI (w.b.) Stamane al Teatro Dal Verme di Milano nel corso dellannuale consegna degli Ambrogini doro, verranno premiati, tra gli altri, il Gruppo Sportivo non vedenti dellIstituto Ciechi di Milano, AICS, e il Road Runners Club Milano, il pi antico club amatoriale/atletico per i suoi 40 anni di attivit. ARGENTARIO Prologo sportivo della Maratona televisiva di Telethon (16-17-18 dicembre sulle reti Rai) con la 10 km della Corri nella Riserva per Telethon che si snoder oggi nella riserva naturale della Feniglia di Orbetello. Sabato la Telethon Golf Cup, 18 buche handicap stableford allArgentario Golf Club, mentre sabato e domenica il Circolo nautico e della vela Argentario di Cala Galera organizzer il Trofeo Velico Telethon.

(si.g.-l.e.) Renaud Lavillenie, campione europeo dellasta, si infortunato luned in allenamento a Clermont Ferrand. Durante un salto, lasta si frantumata in tre pezzi e il francese caduto pesantemente di schiena. Lavillenie ha riportato la frattura del terzo metacarpo della mano sinistra e un grosso ematoma sulla schiena. Oggi sar operato alla mano in una clinica specializzata alla periferia di Clermont Ferrand. Dopo lintervento e 15 giorni di riposo assoluto, sar stabilito un piano di rieducazione e rientro agli allenamenti.

Lanno dei record di Novak Djokovic si chiude con quello dei guadagni: il vincitore 2011 di tre tornei dello Slam e cinque titoli Masters 1000 ha guadagnato 12.619.803 dollari (9.403.000 euro), battendo il precedente primato di Nadal, ottenuto la scorsa stagione, con 10.1 milioni di dollari. Ad agevolare il numero uno del mondo anche il bonus di 1.6 milioni ricevuto questa settimana per aver disputato tutti i Masters 1000 tranne uno, una sorta di jackpot che aveva creato qualche polemica a Bercy, dove Nole gioc malgrado le condizioni fisiche precarie. Djokovic quarto tra i pi ricchi tennisti di tutti i tempi dietro Federer, Nadal e Sampras.

Pallavolo Cev: Urbino avanti


In Cev Cup (gara di ritorno primo turno) Le Cannet-Yamamay Busto Arsizio 0-3 (and. 0-3); Chateau dAx Urbino-Franches Montagnes (Svi) 3-0 (25-23, 25-21, 25-22; and. 3-1) A-2 UOMINI (f.c.) Isernia rescinde con

42

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 8 DICEMBRE 2011

LINTERVISTA

ZAVOLI
La memoria Pantani, il Giro E la Rai del professor Monti
HA INVENTATO IL PROCESSO ALLA TAPPA Sergio Zavoli, sulla moto, intervista Vittorio Adorni al Giro del 65. Il Processo alla Tappa (1962 al 69) ha rivoluzionato il modo di fare sport in tv. Taccone e il gregario Lievore tra i protagonisti

Il decano dei giornalisti pubblica un libro di ricordi. Si va lontano, dalle parti del cuore, e non solo...

PIER BERGONZI

Il libro

Il suo ultimo libro. Il ragazzo che io fui, un grande tuffo nella memoria. Galeano ha scritto che ricordare vuol dire ripassare dalle parti del cuore.

La mia memoria ha fatto un bel "giro", ed passata anche da quelle parti. Il cuore, ricordando, l'incontri dappertutto. Una volta il Giro ha trovato sull'asfalto la scritta: E se non vinci lo stesso. C'era il cuore anche l, scritto con la calce.
La memoria anche un messaggio di due parole nascoste sotto un francobollo Pu rivelarci quali?

microfono e un giradischi, alle 12 in punto inaugurammo la prima via cavo del mondo. Diffondeva un "giornale parlato di pubblicit e informazione" chiamato Publiphono con la p e l'h, come philarmonica - che entrava nelle case dalle finestre. Il nostro distributore era il vento, ed eravamo molto interessati agli spalancamenti.
Ha giocato al calcio: perch in porta?

to proprio come la croce del loro martirio. Sul diario quasi tutti scrivemmo, in grande, viva Cazzulani, e quella pagina dur un anno.
Pantani era romagnolo, come lei. Quale ricordo ne conserva?

LA SCHEDA

Romagnolo, 88 anni, senatore Presiede la commissione Rai


Sergio Zavoli, nato a Ravenna il 21 settembre 1923, cresciuto a Rimini, di cui cittadino onorario. Nel 1947 inizia in Rai, alla radio, fino al 1962, per poi passare alla televisione, per la quale ide lo storico: Processo alla tappa del Giro dItalia. Zavoli stato conduttore e ideatore di altri programmi di successo come: Nascita di una dittatura (1972) e La Notte della Repubblica (1989). Dal 1980 al 1986 stato presidente della RAI e nel 1981 ha pubblicato il suo primo libro, Socialista di Dio, che vinse il Bancarella. Nel 2007 la facolt di Lettere e filosofia dellUniversit di Roma Tor Vergata gli ha conferito honoris causa la laurea specialistica in Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo. Scrittore e poeta Senatore e presidente della Commissione parlamentare di vigilanza Rai.

Perch la porta mi pareva la metafora stessa del calcio, il luogo cruciale e il momento memorabile della partita, dove tutto prendeva o perdeva il suo senso, sciogliendo ogni dilemma.
Ma la sua passione e il suo estro erano per il ciclismo. Il Processo alla Tappa rimasto tra i riferimenti pi forti nella storia della Tv. Dopo l'esclusione di Merckx dal Giro del 1969 per il doping di Savona lei aveva in collegamento Montanelli, Biagi, Brera, Raschi, Ormezzano...

Accadde dopo le vacanze esti-

Pantani stata la vittima di un grande talento sfruttato dalle fattucchiere che agivano negli ambulacri della corsa. Poi subir quel destino con l'idea di voler salvare la sua umanit di persona, dovendo tralasciare l'immagine del campione. Fu coraggioso, sopport molte cose, pagando il dovuto. Ma avevano gi vinto le fattucchiere, e convinto di essere sconfitto per sempre si consegn a un decisivo, indicibile abisso.
Che cosa guarda con piacere in Tv?

do senza memoria invidiano la nostra, che pure parla di cose atroci come una guerra costata 52 milioni di vittime. "Ma voi avete avuto qualcosa da rifiutare o da volere" ci dicono "mentre noi siamo civilmente, culturalmente, persino socialmente irrilevanti, tranne per alimentare i consumi, e fingere di essere il centro di una storia che in realt ha poco da dirci e molto di cui privarci. Cito, naturalmente, a spanne....
Che cosa la fa arrabbiare?

Non mi piace l'idea che un cittadino, e figuriamoci un popolo, debba riconoscersi nel carisma, nell'empatia, nella capacit di chi venga creduto, finalmente, l'uomo giusto. Il paradosso: un peccato che la de-

Ero portiere perch la porta mi pareva la metafora stessa del calcio Al Processo alla Tappa ci fu lunica litigata pubblica tra Montanelli e Biagi

ve, mi pare, del '35. Mi ero invaghito di una bambina di Bolzano, bionda, esile, un po' di crusca ai lati del naso, che villeggiava con la famiglia vicino a casa mia. Si chiamava Wielka. Partendo, a settembre, disse che mi avrebbe scritto SI o No sotto un francobollo. La cartolina arriv il giorno 21, a mezzogiorno, mancava l'indirizzo del numero civico. Io compivo 12 anni. Sotto il francobollo, a fatica, si leggeva un SI che mi parve grande come una targa d'automobile. Per diversi anni, viaggiando soprattutto in Toscana, ebbi dei teneri soprassalti.
Nel libro c' anche il suo esordio nel giornalismo.

Fu l'unica litigata pubblica di Montanelli e Biagi. L'uno era per l'esecrazione pi severa e solenne di una "furfanteria", l'altro deprecava non tanto la trasgressione quanto la foga, persino lo zelo, con cui si bollava un "ciclista" come se avesse offeso l'onore dell'umanit, per giunta in spregio alla purezza di uno sport che aveva gi le sue magagne. Non ho mai pi ascoltato una cos esilarante lezione di etica sportiva. Montanelli, riavutosi dall' attacco di Biagi, e pentito di avergli lasciato la parte pi disincantata del dibattito, si rifece recuperando la sua proverbiale ironia, Brera si divertiva ad aizzare ora l'uno ora l'altro, Ormezzano fingeva di non essere d'accordo con nessuno dei due, Raschi mediava.
Chi fu il primo eroe della sua memoria?

E in libreria Il ragazzo che io fui, lultimo libro di Sergio Zavoli (Mondadori, 261 pagine, 18,50 euro). Si tratta di uno splendido viaggio nella memoria. Zavoli prende per mano il nipote Andrea e il suo bellissimo immaginare e lo accompagna attraverso le storie e i personaggi della sua vita. C il Giro dItalia, visto dal Ponte Tiberio sulla Via Emilia e poi dal Processo alla Tappa. Ci sono Coppi, Bordiga e Fellini... Perch Siamo nati per voler sapere, e per ricordare.

Mi domandi, prima, quanti nemici devo farmi.


Ha ancora un senso il servizio pubblico?


Sergio Zavoli, 88 anni, stringe la mano al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, 86 anni. Zavoli senatore eletto nelle file del Partito Democratico
oltre che passi indietro.
Approverebbe la privatizzazione della Rai?

C strabismo: molto di ci che la Rai sembra la concorrenza e viceversa A Monti, questa Rai non pu piacere pi di quanto dispiaccia a una parte crescente del Paese

Forse non ha tutti i torti chi si richiama a una realt molto semplice: il Servizio pubblico la buona, civile, responsabile Tv. Basterebbe organizzarla e trasmetterla, uscendo da tante lagne, come le chiama Aldo Grasso. Ma i pi hanno smesso di credere nella liturgia del dover concorrere alla "crescita civile, culturale, etica del Paese" eccetera eccetera, preferendo sapere se si ha la libert di farlo prima di chiedere come riuscirvi. Il rischio, anche qui, stato non rischiare. Per esempio il posto.
Qual il suo giudizio sulla Rai?

mocrazia non possa essere, per dir cos, anonima!.


Che cosa la rasserena?

Fu quando l'Ottava Armata lasci Rimini, bombardata 382 volte: un manto di macerie, bianco come un ossario. Il 3 marzo del '46, con sette altoparlanti appesi alle pareti superstiti delle due piazze, un

Non avrebbe mai avuto un nome mitico, si chiamava Cazzulani. Era il primo corridore che vedevo in testa a una corsa - mica uno sproposito, solo una cinquantina di metri - il giorno in cui la scuola ci port a vedere il passaggio del Giro. I corridori portavano il tubolare di riserva incrociato sul pet-

La Rai ci che , in generale, il Paese. Lo riflette, in grande misura interpretandolo. D'altronde mi parrebbe difficile, se non retoricamente, volerla diversa dalla societ che la esprime. E ci finch non sia in grado di rappresentare, responsabilmente, se stessa. Va cambiato il Paese perch cambi, ovviamente, non solo la Rai; iniziando dal ruolo e dalla mission della politica, cui va contestata l'invadenza strumentale dei partiti e il pluralismo concepito, nei migliore dei casi, come somma di faziosit. Occorrono una reale e responsabile libert d'azione,

La Rai di questi ultimi anni ha gi compiuto, di fatto, le prove della privatizzazione. Il fattore dirimente oggi sta in una sorta di strabismo: molto di ci che la Rai sembra la concorrenza. E viceversa.
Con il governo Monti la Rai potr, realisticamente, cambiare?

Monti persona anche intellettualmente rigorosa, escludo che abbia "libretti rossi" in tasca. Penso che questa Rai non possa piacergli pi di quanto dispiaccia a una parte crescente del Paese. I giovani hanno ancora immaginazione? Non certo quella che nel '68 avrebbe dovuto andare al potere. Ci che mi colpisce l'attenzione alla nostra storia. Viven-

L'idea che figli e nipoti sappiano liberarsi dalla nostra storia senza dover pagare un dazio troppo alto per entrare in un'altra, la loro. D'istinto, magari solo per un attimo, mi attrae qualunque cosa della Tv abbia una luce, delle parole, una tonalit, persino dei silenzi che mi attraggano. Ma poi scelgo i vari aspetti dell'attualit, alcuni della memoria, altri dell'immaginazione. E la cultura senza maiuscola, priva di enfasi, come patria. In questo straordinario laboratorio di possibilit comunicative lo sport a conservare la parte meno occasionale o svogliata delle mie scelte. In ogni caso, la competitivit dei palinsesti deve voler dire distinguersi, arricchendo l'offerta, non appiattendosi sui modelli pi adescanti della concorrenza.

GIOVED 8 DICEMBRE 2011

LA GAZZETTA DELLO SPORT

43

ALTRI MONDI

Il fatto del giorno


DI GIORGIO DELLARTI gda@gazzetta.it

_dopo il decreto salva-Italia

IL VERTICE EUROPEO

A
S

CONTRO IL GOVERNO

La benzina non ha pi freni Ma gli aumenti sono finiti?


I prezzi di tutti i carburanti sono saliti come deciso dalla Manovra: adesso, per, ci aspetta un effetto domino che far crescere il costo dei trasporti e volare linflazione
I prezzi della benzina e del gasolio sono naturalmente tutti in aumento. Ieri la marca pi cara risultata la TotalErg, 1,716 la benzina e 1,71 il gasolio (+0,1 e +0,14 sul giorno prima). Le altre non sono state da meno: IP 1,714; Eni 1,713; Esso e Shell 1,712; Q8 1,710. E per il gasolio: Shell 1,715; Esso 1,71; Eni 1,701; IP Q8 e Tamoil 1,7. Tutto questo dopo laumento delle accise deciso nella Manovra, aumento entrato immediatamente in vigore.

I sindacati daccordo: luned 3 ore di sciopero

QUANTO CI COSTA LE NOSTRE TARIFFE SONO LE PEGGIORI

singolo automobilista di 95 euro lanno. Cio, secondo Trefiletti ogni 3 centesimi di aumento del prezzo dei carburanti, linflazione subisce una spinta verso lalto che produce un costo addizionale di 30 euro lanno. Si tratta in sostanza di un provvedimento che andr a deprimere ulteriormente il mercato e a incrementare linflazione. La cosa non ci piace per niente.

4 dire del modo assurdo E che


con cui si arriva a questo prezzo di 1,7 alla pompa?

FONTE STAFFETTA QUOTIDIANA. DATI MEDI, IN EURO, AL LITRO. IN GRIGIO LE NAZIONI IN CUI COSTA MENO

1 8,2 centesimi per la benSono


zina e 11,2 centesimi per il gasolio.

E 2,6 cent per il Gpl e 0,00331 euro a metro cubo per il metano. Bisogna poi aggiungere lIva del 21%, che porta la verde a 9,9 e il gasolio a 13,6. Dal 1 gennaio benzina e gasolio subiranno un ulteriore rincaro di 0,0005 euro al litro e a ottobre il nuovo aumento dellIva (dal 21 al 23%) render i carburanti per autotrasporto ancora pi costosi. LUnione petrolifera ha ricordato che da marzo a oggi, per le sole accise e Iva, il prezzo di benzina e gasolio cresciuto di 16 e 20 centesimi. Cio Monti ha raddoppiato in un solo colpo gli aumenti precedenti. Per le casse dello Stato linsieme di queste misure significa un gettito di 4,8 miliardi nel 2012, 4,5 nel 2013 e 4,6 nel 2014. Stiamo supponendo che di qui al 2014

non ci saranno altri ritocchi verso lalto, il che mi pare fortemente ottimistico. Consoliamoci con la notizia che 800 milioni andranno a finanziare il trasporto locale, infrastruttura di cui siamo tifosissimi. Tra laltro c tutto un segmento industriale che fabbrica bus praticamente morto perch gli unici acquirenti possibili, cio i Comuni, non hanno soldi.

2 un cane che si morde la per


coda: aumentando i prezzi dei carburanti il traffico destinato a scendere. Cio tutti questi conteggi sugli introiti si fanno supponendo che la gente continui ad usare la macchina come prima, o che il va e vieni dei camion non subisca contrazioni. Potrebbe anche capitare che a un certo punto, a forza di far pagare sempre di pi il pieno, il saldo sia negativo.

sto per finanziare gli spettacoli (due volte), affrontare lemergenza immigrati e soccorrere gli alluvionati di Liguria e Lunigiana. Gi le rilevazioni di maggio (le pi recenti che ho trovato) davano una diminuzione nel consumo di benzina e gasolio dell1,4% sul 2010, e dell1% considerando lintero quadrimestre. La scomposizione del dato mostra una fuga dalla benzina, scesa del 5,7%, e una modesta crescita del gasolio, a +0,8%. Queste percentuali sommano tante tendenze: non solo i prezzi sempre pi cari, ma anche la crisi. Se c crisi si traffica di meno, si trasporta di meno.

IL NUMERO

3poi il fatto che aumentando C


il prezzo di benzina e gasolio si aumenta il prezzo del trasporto di tutte le merci. Quindi dobbiamo aspettarci inflazione...

Lo spread italiano Ieri lo spread tra i nostri Btp e i Bund tedeschi ha chiuso in forte rialzo rispetto a marted. Il differenziale di rendimento tra i titoli salito a 389 punti base, dai 368 di due giorni fa. Piazza Affari, invece, ha perso l1,24%

389

S, su ogni litro di benzina abbiamo pagato fino al 1995 i danni della guerra dAbissinia (combattuta nel 1936), la crisi di Suez (1956), la tragedia del Vajont (1963), lalluvione di Firenze (1966), il terremoto del Belice (1968), il terremoto del Friuli (1976), il terremoto dellIrpinia (1980), la missione in Libano (1983), la missione in Bosnia (1996), il rinnovo del contratto degli autoferrotranvieri (2004). Un decreto legge del 1995 accorp poi le varie voci in ununica accisa pari allora a circa 1.000 lire (51,8 centesimi). Si aggiunsero subito la missione in Bosnia (1996) e il rinnovo del contratto degli autoferrotranvieri (2004). Ciclicamente su questa voce i governi sono intervenuti, aumentandola, per far fronte alle necessit pi diverse. Il prezzo del greggio, alla fine, influenza il prezzo al consumatore per circa il 27%.

Misure decisive dalla Bce Oggi inizia una due giorni fondamentale per il futuro economico dellEuropa. Stasera, prima della cena che aprir latteso vertice tra i leader dellUe, ci sar un incontro tra il presidente della Bce Mario Draghi (nella foto Ansa), Nicolas Sarkozy e Angela Merkel. Secondo alcune indiscrezioni di stampa, la Banca centrale europea sarebbe pronta a varare misure straordinarie per uscire dalla crisi. Si prevede un ulteriore taglio dei tassi dinteresse e la durata dei prestiti agli Stati potrebbe essere allungata da uno a due anni

Susanna Camusso, 56 anni, segretario della Cgil LAPRESSE

I sindacati tornano a mobilitarsi insieme contro la Manovra del governo. Ieri Cgil, Cisl e Uil hanno proclamato uno sciopero unitario di tre ore per luned. Altra data, invece, stata scelta solo per i lavoratori del pubblico impiego, che incroceranno le braccia lintera giornata di luned 19. Lo hanno deciso ieri i tre segretari generali Susanna Camusso, Raffaele Bonanni e Luigi Angeletti durante un incontro nella sede della Uil. Siamo preoccupati per le conseguenze che la Manovra economica determina su lavoratori dipendenti e pensionati e sulle prospettive di sviluppo del Paese, hanno fatto sapere i sindacati in una nota, chiedendo un incontro al governo Monti.
Pensioni Intanto, ieri si

5 prendono i benzinai Quanto


per ogni litro che vendono?

Il consumo di carburanti gi in contrazione, dato che il prezzo non ha fatto che aumentare e da aprile ad oggi i ritocchi sono stati cinque, prima di que-

Rosario Trefiletti, della Federconsumatori, calcola che, essendo pari a 120 euro i costi diretti per gli automobilisti, vi sia poi un valore inflattivo per

Prendono 4,5 centesimi lordi, cio 3,7 netti per la modalit servito e 3,1 per la modalit fai da te. Con quei soldi pagano tutto: energia elettrica, acqua, stipendi (un operaio costa allincirca 40 mila euro lanno). Quando il cliente adopera il bancomat, la commissione dello 0,5%, dell1,25% se il cliente salda invece con la carta di credito. Tutte voci che allestero sono molto meno care.

aperto uno spiraglio sul fronte delle pensioni, sulla richiesta dei sindacati di non agire sugli assegni pi bassi. La Commissione lavoro di Montecitorio ha infatti dato il parere favorevole alla Manovra, ma ha anche chiesto di garantire la perequazione automatica sulle pensioni fino a tre volte il minimo, ossia fino a 1.400 euro e non pi solo fino a due volte. Si valuti la possibilit di garantire una forma di copertura rispetto allandamento del costo della vita anche ai trattamenti compresi tra due e tre volte il minimo, ha fatto sapere la Commissione. Il tema delle pensioni basse si collega anche allallarme lanciato dal presidente dellIstat, Enrico Giovannini: In Italia ci sono 2,3 milioni di pensionati poveri e sono destinati a crescere ulteriormente.

44

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 8 DICEMBRE 2011

ALTRI MONDI

IL CASO DI TOR VERGATA

Stipendi gonfiati: Marrazzo a giudizio


Lex presidente della Regione Lazio, Piero Marrazzo (nella foto Ansa), stato rinviato a giudizio per abuso dufficio per

i presunti stipendi gonfiati di dirigenti del Policlinico romano di Tor Vergata. La vicenda risale al 2008, quando lex governatore era presidente della Fondazione. Rinnov contratti gi esistenti, spiegano gli avvocati di Marrazzo. A processo vanno anche lex ret tore dellateneo e tre manager.

NEL SEQUESTRO SOFFIANTINI

La morte di Donatoni Si indaghi ancora


I pm della Procura di Roma torneranno a indagare sulla morte dellagente dei Nocs Samuele Donatoni, ucciso il 17 ottobre

1997 a Riofreddo (Rm) in un conflitto a fuoco con i rapitori dellimprenditore Giuseppe Soffiantini. Il gip ha respinto una richiesta di archiviazione: in passato la Corte di assise di Roma attribu la morte al fuoco amico, assolvendo il bandito Giovanni Farina dallomicidio.

notizie Tascabili
Lazienda verso la chiusura

SCOVATO LUPIN

A Colpo a Gomorra
S

Cassa integrazione totale La Fincantieri in rivolta


Due giorni fa arrivato lannuncio shock di Fincantieri: cassa integrazione per tutti i 3.670 lavoratori del gruppo nel biennio 2012-2013, in attesa di conoscere il futuro degli stabilimenti di Sestri Ponente (Genova) e Castellammare di Stabia (Napoli). Ieri stato il turno della risposta dei sindacati: annunciate 8 ore di sciopero luned per protestare contro lipotesi di chiusura dei cantieri, visto che non c nessuna nuova commessa dopo la costruzione della nave Oceania Riviera, che sar finita nel marzo 2012. I lavoratori hanno chiesto un incontro al ministro dello Sviluppo, Passera.

Indagine Telefono Azzurro-Eurispes

Gli adolescenti italiani dipendenti da Internet E c lallarme bullismo

Il 42,5% dei giovani controlla di continuo la mail ANSA


Il 37,7% degli adolescenti italiani naviga su Internet da 2 a 4 ore al giorno. Il 41,4% passa lo stesso tempo al cellulare. Lo rileva unindagine di Eurispes e Telefono Azzurro, su un campione di 1.496 ragazzi tra i 12 e i 18 anni. Dai dati emerge che al 28,4% degli adolescenti capita di ubriacarsi, al 12,8% di fare sesso non protetto e al 9,4% di fumare uno spinello. Il 13,1% ha rubato; il 33,2% e il 17,5% hanno offeso i genitori e gli insegnanti. Ma c anche un allarme bullismo: nellultimo anno, infatti, un ragazzo su quattro (25,2%) ne stato vittima.

Arrestato Leitner: fregato dal video Aveva appena chiesto la grazia al presidente Napolitano su YouTube, ma quel video mandato dalla latitanza (nella foto Ansa) gli costato carissimo: Max Leitner, il 53enne rapinatore altoatesino specializzato nelle evasioni (cinque: lultima a ottobre da Asti durante un permesso premio), stato arrestato ieri mattina a Vandoies, in Val Pusteria. Luomo era in una villetta ed stato sorpreso mentre dormiva su un divano: a mettere le forze dellordine sulle sue tracce pure alcuni elementi apparsi nel video messo sul web

Preso il boss Zagaria caduto un simbolo


Il capo dei Casalesi, latitante da 16 anni, catturato nel suo paese del Casertano. Agli agenti ha detto ironicamente: Ha vinto lo Stato
FILIPPO CONTICELLO

LESPERTO DI CAMORRA

Esplosione nel Triestino

Paura in centro estetico: 11 feriti, grave una donna


Una forte esplosione ieri sera, intorno alle 19.30, ha portato il panico nella stanza in cui sono contenute le vasche di cloro che alimentano la piscina di un centro benessere Avalon a Borgo Grotta Gigante, sul Carso triestino. Undici i clienti coinvolti, tra intossicati e feriti. Una 37enne ha perso una gamba ed stata sottoposta a un deli cato intervento chirurgico allospedale di Cattinara (Trieste). Allesplosione non seguito nessun incendio, ma la deflagrazione ha provocato anche danni agli infissi: secondo una prima ricostruzione, sarebbero scoppiate delle bombole cariche di cloro.

Stavolta Gomorra ha perso la testa per davvero. Ci sono voluti pi di 350 agenti e la forza assordante delle trivelle, poi ieri lultimo capo dei Casalesi si arreso. Michele Zagaria, boss latitante da 16 anni e 2 giorni, era nascosto 5 metri sotto terra: il blitz a Casapesenna, nel Casertano, era partito nel buio della notte, ma solo quando lintuizione di aver fatto centro diventata certezza, i martelli pneumatici hanno iniziato a sfondare il cemento del bunker. Destino beffardo per lui, il re del cemento, capace come nessuno di penetrare e infestare gli appalti pubblici di tutta Italia. Accerchiato, ha messo la testa fuori quando stata staccata lelettricit che assicurava laerazione in quei 20 metri quadri. Si consegnato chiedendo di smettere con le trivellazioni, poi alle 13.10 una Toyota Corolla se l portato via. Poco prima lultima sfida, ironia sprezzante verso gli agenti: finita, ha vinto lo Stato.... Invece, per i poliziotti una festa che sa di liberazione: abbracci, cori, clacson, segni di vittoria. Tra loro cera anche il vicequestore Vittorio Pisani, a lungo capo della mobile di Napoli, rinviato a giudizio per uninchiesta sul riciclaggio di denaro dei clan. Mentre Zagaria veniva portato nella Questura di Caserta (a breve verr spostato a Novara dove laspetta il 41bis), Roberto Saviano si congratulava via Twitter: Preso come un topo sotto terra. Ottimo lavoro ragazzi.
In guerra Un 53enne distinto,

Era un manager Ma questa lotta non certo finita


(cont.) Ciro Pellegrino, cronista napoletano del Mattino, autore con altri 8 colleghi del libro Il Casalese, uscito per la casa editrice Cento Autori che racconta lascesa spericolata di Nicola Cosentino, il deputato Pdl per cui marted stato chiesto larresto. Con la cattura di Zagaria ora cambia la prospettiva della lotta alla camorra. Finalmente ca duto il mito dellimprendibilit racconta Pellegrino . Siamo di fronte a un manager vero, che sa fare girare i soldi, un boss legato al suo territo rio perch l ha consenso e potere. Quello che successo ieri e i 55 arresti di marted sono una foto dei Casalesi: influenzano politica, banche, e hanno ancora enorme peso e spessore criminale. Ma attenzione: prese le tre teste (Iovene, Setola e Zagaria), restano i tentacoli del clan. E sono pericolosissimi.

Il volto e la festa
In alto, Michele Zagaria, 53 anni, fuori dalla Questura di Caserta stretto tra due agenti. Il volto del superlatitante un po diverso dallultimo identikit, diffuso nellestate del 2010. A destra, la festa dei poliziotti dopo la notizia della cattura del boss camorrista: nei 16 anni alla macchia Zagaria non ha mai lasciato il suo paese del Casertano, chiamato Casapesenna AFP

volto segnato, un po diverso dallidentikit fatto al computer e usato dalle polizie di mezzo

mondo per dargli la caccia. Non ha scelto una dorata localit, ma il caro vecchio feudo: Zagaria era latitante nel centro del suo paese. E nel covo, limmaginario del perfetto boss: immagini sacre, crocefissi, libri sulla camorra (immancabile Gomorra di Saviano) con leccezione della biografia di Steve Jobs. Per il resto tremila euro in tasca, ma niente armi. Ricercato per associazione mafiosa, omicidio, estorsione, rapina e altri reati ancora, Michele Ca-

pastorta Zagaria aveva costruito un impero da milioni di euro nel triangolo ad altissima densit camorristica, tra Casapesenna, San Cipriano dAversa e Casal di Principe. Specializzato nelle infiltrazioni delledilizia del Nord, raccontano che anni fa avesse una tigre al guinzaglio come un barboncino. Un capo, pericoloso: per questo la cattura ha regalato gioia ovunque, da Napolitano a Monti, fino alla ministro dellInterno Cancellieri. Il procuratore na-

zionale antimafia Pietro Grasso ha usato unimmagine a effetto: la liberazione da un incubo e da un mito. Abbiamo preso il simbolo dellinvincibilit dei Casalesi. Invece, il suo collega Domenico Lepore, procuratore capo di Napoli, marted prossimo andr in pensione contento: Era il regalo pi atteso. Ma, in mezzo alla festa, lavvertenza pi importante: Abbiamo distrutto il clan, ma la guerra non vinta.
RIPRODUZIONE RISERVATA

la Foto Settantanni fa ci fu Pearl Harbor: lAmerica ricorda


Settantanni fa ieri, cio il 7 dicembre 1941, almeno 350 aerei giapponesi bombardarono Pearl Harbor, base della marina americana alle Hawaii, costringendo gli Stati Uniti a entrare nella Seconda Guerra Mondiale. Ieri, tantissimi americani in ogni angolo del Paese e alcuni reduci proprio nelle Hawaii (nella foto Reuters, un ex marine durante linno nazionale) hanno voluto ricordare quel giorno tristissimo: lattacco a sorpresa del Giappone, infatti, caus la morte di circa 2500 persone

Il politico: Mi avete sepolto vivo

Israele, lex presidente Katsav in cella: stupro


Lex presidente israeliano Moshe Katsav, capo dello Stato dal 2000 al 2007, entrato in carcere per scontare una pena di sette anni per stupro, proclamandosi innocente e affermando di essere stato sepolto vivo. la prima volta che un ex presidente finisce in carcere in Israele. Il 66enne Katsav stato condannato nel marzo 2009 per aver violentato due volte unassistente quando era ministro a fine Anni 90 e per aver poi aggredito altre due donne. Verr il giorno in cui emerger la verit, ha detto lesponente del Likud, la destra israeliana, mentre ieri veniva prelevato da casa.

GIOVED 8 DICEMBRE 2011

LA GAZZETTA DELLO SPORT

45

ALTRI MONDI

Don Giovanni promosso La Scala celebra Mozart


Alla prima del teatro milanese tanti applausi per Napolitano, qualche protesta fuori e alla fine unovazione lunga 11 minuti
VISTA DALLA GAZZA
STEFANIA ANGELINI MILANO

IL PALCO E I VIP DA MONTI A BARBARA E PATO


1

La Netrebko non solo diva: la migliore


(bal) Lidea del teatro nel teatro non nuova, ma lomaggio alla Scala del regista Robert Carsen sar piaciuta anche a Monti, che avr apprezzato la rinuncia a costosi apparati scenografici. Lo spettacolo giocato sulla recitazione dei cantanti (strepitosa nei protagonisti) e sulla fantasia delle scene dinsieme (bellissimo il finale primo). La lettura di Carsen la cosa pi interessante di questo Don Giovanni, al pari della conferma che la Netrebko (migliore in campo) una diva e uneccellente interprete. Promosso tutto il cast. Barenboim ha staccato tempi comodi, mettendo in luce pi il dramma che il giocoso.

Non ci sono stati i disordini previsti, ma quando ieri pomeriggio si sono accesi i lampioni in piazza della Scala, le proteste che come ogni SantAmbrogio accompagnano la prima della stagione lirica del teatro milanese non sono venute a mancare. Anzi, aspettando il Don Giovanni, diretto dal maestro Daniel Barenboim, la rabbia dei contestatori davanti a Palazzo Marino dietro le transenne presidiate dalle forze dellordine si fatta sentire (pacificamente): tanti gli striscioni spiegati in quella che pi che una piazza sembrava unarena. Non pagheremo la vostra crisi quello pi in bella vista. Messaggi per le autorit: oltre al presidente Napolitano e al sindaco Pisapia, infatti, ieri a vedere lopera di Mozart cera anche il presidente del Consiglio Monti, accompagnato dai suoi ministri Cancellieri, Giarda, Ornaghi e Passera.
Le proteste Il momento di mag-

ni, dal vestito di paillettes di Marta Marzotto e dallingresso di Roberto Bolle e di Barbara Berlusconi in lungo abito azzurro, accompagnata a sorpresa dal fidanzato Pato, in perfetto smoking: lauto si ferma davanti allingresso del teatro e cinque uomini agitano una bandiera dellUnione sindacati di base. La passerella, per, continua. C solo un altro piccolo fuori programma, quando un uovo lanciato da un contestatore colpisce il fanalino dellauto di scorta del premier Monti. un momento cruciale per il Paese ha detto il sovrintendente Stephane Lissner e pensare che sono venuti qui tutti questi personaggi pu avere un valore simbolico per dare forza al futuro dellItalia.
Il trionfo E in effetti per la prima

PER LUSCITA DEL FILM

E al Duomo live-sorpresa firmato Liga

giore tensione scatta quando una limousine bianca con a bordo un gruppo di contestatori toglie lattenzione dei fotografi dalla scollatura di Valeria Mari-

1 Un momento del Don Giovanni durante la prima 2 Napolitano e Monti nel palco reale 3 Barbara Berlusconi e Pato ANSA/REUTERS

volta da molti anni le due pi alte cariche dello Stato si sono sedute insieme nel palco reale del celebre teatro. E anche il resto della citt ha vissuto levento: dopo la prima di domenica, aperta ai giovani, ieri lopera stata trasmessa in diretta nelle carceri di San Vittore e Bollate e in cinque cinema. Prima che si alzasse il sipario, alle 18, in un teatro addobbato da tremila rose rosse per il Don Giovanni, che ha usato come scenografia la Scala stessa e ha portato in scena il soprano attualmente pi celebrato, la russa Anna Netrebko, lorchestra ha suonato lInno di Mameli. E dopo gli applausi al maestro Barenboim, alla sua prima di stagione come direttore musicale, una voce ha gridato: Evviva il Presidente. Che alla fine si sbilanciato: Unopera bellissima con una scena splendida. Il Don Giovanni ha conquistato anche lui: gli applausi sono durati undici minuti, tra una pioggia di garofani bianchi e rossi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Prima unintervista con Linus, poi una mini esibizione a sorpresa. Ligabue ha fes teggiato luscita del film in 3D che riprercorre il concertone di luglio al Campovolo di Reg gio Emilia (da ieri in 370 sale, 70 in pi rispetto al numero inizialmente previsto) sulla Terrazza dellArengario, in Piazza Duomo a Milano. Il rocker emiliano ha cantato, accompagnato solamente dalla chitarra e in versione acustica (nella foto Bettolini), due brani, Ora e Allora e Urlando Contro il Cielo, deliziando i tanti fan arrivati nella piazza. Il ricordo pi nitido che ho di Campovolo ha raccontato il Liga sono i 10 metri che ho percorso dalla batteria per arrivare a fronte palco e vedere loro: 120 mila persone che ballavano sulle note di "Questa la mia vita". Il concerto stato soprattutto una festa, che avevamo voglia di fare a casa nostra.

GLI AFFARI RAI/1 SAR PROCESSATO PER PECULATO

Minzolini, il futuro incerto: Decider il Cda straordinario


La sorte del direttore del TG1 Augusto Minzolini, rinviato a giudizio per peculato, per colpa dei pagamenti effettuati con la carta di credito Rai e mai autorizzati, incerta. La palla in mano al direttore generale, Lorenza Lei, alla quale adesso spettano le decisioni disciplinari. Tra le ipotesi in campo ci sarebbe anche il trasferimento di Minzolini a un incarico equivalente, come capo dei corrispondenti da New York. Difficile, per, che il direttore generale decida senza cono scere lorientamento del Cda: per questo un consiglio dammi nistrazione straordinario stato convocato per luned.

Augusto Minzolini, 53 anni, direttore del TG1 dal 2009 ANSA

GLI AFFARI RAI/2 VERSO IL FESTIVAL 2012

Taglio da 6 milioni per Sanremo Ma la qualit rester altissima


In tempi di tagli, anche il Festival di Sanremo, uno dei programmi pi visti della nostra tv, deve stringere la cinghia. Il nuovo accordo triennale con la Rai, ratificato ieri dal Cda della tv di Stato, prevede un taglio dei contributi di 6 milioni di euro. Il Comune della citt ligure rice ver 9 milioni allanno e, come assicurano da Viale Mazzini, i soldi in meno non significano una caduta della qualit dello spettacolo, tuttaltro. ll Festival 2012 in programma dal 14 al 19 febbraio, e il padrone di casa sar per il secondo anno di fila Gianni Morandi: il vincitore del 2011, Vecchioni, ha invece ribadito ieri che non far il bis.

Gianni Morandi, 66 anni, sar il signore del Festival 2012 ANSA

46

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 8 DICEMBRE 2011

ALTRI MONDI
Oroscopo
LE PAGELLE
21/3 - 20/4 21/4 - 20/5 21/5 - 21/6 22/12 - 20/1 22/6 - 22/7 23/7 - 23/8

Ariete 7+
La Luna sensuale vi fa sperimentare il gusto pieno della vita. E dellamor-suino. In senso letterale, pure. Uau. Lavoro, denaro, shopping ok.
23/9 - 22/10

Toro 7,5
Le circostanze sincastrano bene e voi, al lavoro o a far festa che siate, vincete su tutta la linea. Il sudombelico sesalta e straf un cicinn.
23/10 - 22/11

Gemelli 6
Starvene da soli o, comunque, con gente selezionaterrima, vi giover. Lamor e il sudombelico fanno per a gara a chi pi sfigoplumbeo.
23/11 - 21/12

Capricorno 8
IL MIGLIORE Luna, Venere, Marte e Giove vi portano consensi e assensi ad oltranza, sia nel lavoro sia in amore. Sudombelico luminescente e addobbato, attraente
DAVIDE BALLARDINI

Cancro 6,5
La Luna promette reunion festose con amici e ottimi esiti dal lavoro. Lamor per fa per soffrir di gigantismo gli zebedei. Non periodo
21/1 - 19/2

Leone 5,5
Lira monta, la motivazione latita. E intorno a voi potrebbero esserci pi scemi che luminarie natalizie. Un po di fornicazione giover.
20/2 - 20/3

DI ANTONIO CAPITANI
24/8 - 22/9

Vergine 7,5
Il lavoro permette lespressione totale e proficua dei vostri talenti. E se fate festa vi rigenererete. Amore con ottima resa fisico-suina.

Bilancia 6Pensare negativo potrebbe farvi piombare addosso la sfighissima. Evitate. E curate con attenzione leconomia. Fisico turgido, amore fulgido.

Scorpione 5,5
I rapporti con gli altri appaiono orridini, la festa una mezza ciofeca. E pure il lavoro stenta. Ma il sudombelico sgomenta per efficienza.

Sagittario 7
Potete tirare i remi in barca, se volete e se potete. O darvi allo shopping: la Luna lo rende vantaggioso. Lievi guizzi suini rinfrancano

Acquario 5,5
Luna storta: non createvi motivi di scontentezza aderendo a progetti che non vi vanno. E mediate, dribblate, ignorate, fornicate, potendo.

Pesci 7Giornata di festa & di testa. Perch il vostro senso critico sar vivissimo. Ma non fate i grilli parlanti. Il sudombelico risponde a tratti.

Lallenatore del Cagliari nato a Ravenna il 6 gennaio 1964. tornato sulla panchina sarda a novembre

TeleVisioni in chiaro
RAIUNO
7.00 10.55 12.00 12.20 13.30 15.15 16.00 16.40 17.00 18.50 20.30 20.35 21.25 23.00 0.35 1.05 1.10 1.15 TG 1 - A SUA IMMAGINE SANTA MESSA RECITA DELL'ANGELUS LA PROVA DEL CUOCO TG 1- VERDETTO FINALE LA VITA IN DIRETTA OMAGGIO DI BENEDETTO XVI LA VITA IN DIRETTA TG 1 - CHE TEMPO FA L' EREDIT - TG 1 QUI RADIO LONDRA SOLITI IGNOTI DON MATTEO 8 Fiction PORTA A PORTA TG 1 - NOTTE CHE TEMPO FA QUI RADIO LONDRA SOTTOVOCE

alla Radio
RAITRE
FANTASMA D'AMORE RAI 150 ANNI TG3 MINUTI DOC MARTIN TG3 - LE STORIE LA STRADA PER LA... TG REGIONE - TG3 LASSIE COSE DELL'ALTRO GEO GEO & GEO TG3 - TG REGIONE LA CRISI. IN 1/2 H BLOB - SOAP UN COLPO PERFETTO Film 23.00 SOSTIENE BOLLANI RELOADED 0.00 TG3 LINEA NOTTE 0.10 TG REGIONE 1.00 METEO 3 8.15 10.10 11.10 11.15 12.00 13.10 14.00 15.05 15.55 17.40 19.00 20.00 20.20 21.05

RAIDUE
8.50 9.15 9.35 10.00 11.00 13.00 14.00 16.10 17.50 18.45 19.35 20.30 21.05 23.15 23.25 0.25 MANNY TUTTOFARE GLI IMBATTIBILI SAVE-UMS! IN GIRO PER LA... TG2PUNTO.IT I FATTI VOSTRI TG 2 - GIORNO ITALIA SUL DUE TELEFILM RAI TG SPORT - TG 2 NUMB3RS TELEFILM TG2 TIM CUP: JUVENTUS BOLOGNA Sport CUT TG 2 RAI 150 ANNI LA STORIA SIAMO NOI I NUOVI MILLE

CANALE 5
8.40 10.00 10.55 11.00 13.00 14.10 16.35 17.20 18.35 18.50 20.00 20.30 21.10 23.30 1.40 2.05 2.30 IL MIO CANE SKIP TG5 - ORE 10 GRANDE FRATELLO FORUM TG5 - BEAUTIFUL UN FIDANZATO PER MAMMA E PAP UN REGALO IN VALIGIA TG5 MINUTI GRANDE FRATELLO AVANTI UN ALTRO TG5 STRISCIA LA NOTIZIA IO CANTO E POI Variet HAIRSPRAY-GRASSO BELLO TG5 - NOTTE STRISCIA LA NOTIZIA POSTA DEL CUORE

ITALIA 1
6.25 8.30 10.35 12.25 13.40 14.35 15.00 17.45 18.30 19.25 20.20 21.10 23.45 CARTONI ANIMATI UNA MAMMA PER AMICA GREY'S ANATOMY STUDIO APERTO I SIMPSON DRAGON BALL TELEFILM DRAGON BALL STUDIO APERTO DR HOUSE MEDICAL DIVISION C.S.I. LA MUMMIA, IL RITORNO Film PATHFINDERLA LEGGENDA DEL GUERRIERO VICHINGO POKER1MANIA

RETE 4
6.55 9.40 10.50 11.30 12.00 13.00 13.50 15.10 16.25 18.55 19.35 20.30 21.10 23.55 0.00 1.05 2.25 TELEFILM R.I.S. RICETTE DI FAMIGLIA TG4 - TELEGIORNALE DETECTIVE IN CORSIA LA SIGNORA IN GIALLO FORUM HAMBURG DISTRETTO 21 PERICOLOSAMENTE INSIEME TG4 - TELEGIORNALE TEMPESTA D'AMORE WALKER TEXAS RANGER IL CASTELLO Film I BELLISSIMI DI R4 IL COLORE DEL CRIMINE TG4 NIGHT NEWS INDOVINA CHI VIENE

LA 7
TG LA7 COFFEE BREAK LARIA CHE TIRA S.O.S. TATA I MEN DI BENEDETTA TG LA7 ROXANNE ATLANTIDE MOVIE FLASH THE DISTRICT G DAY TG LA7 OTTO E MEZZO PIAZZAPULITA Attualit 24.00 TG LA7 0.10 (AH)IPIROSO 1.05 PROSSIMA FERMATA 1.20 MOVIE FLASH 1.25 G DAY (R) 7.30 9.40 10.35 11.25 12.25 13.30 14.05 16.15 17.25 17.30 19.20 20.00 20.30 21.10

Radio 105
10.00 One Radio One World

Kris & Kris (nella foto) tra smettono in diretta dallo stand della Hyundai al Mo torshow di Bologna

Rmc
13.00 Rmc in the music

1.45

Film sul Digitale Terrestre

Lo Sport in chiaro, sul satellite e sul digitale terrestre


IN DIRETTA
CALCIO
14.30 INTER TOTTENHAM
Primavera. Generation Cup Sportitalia

PREMIUM
13.20 SUBMERGED ALLARME NEGLI ABISSI STEEL 13.35 MOONDANCE ALEXANDER MYA 14.50 IMMATURI PREMIUM CINEMA 17.15 CATTIVISSIMO ME PREMIUM CINEMA 17.25 UNA TATA PER NATALE MYA 18.55 STANNO TUTTI BENE PREMIUM CINEMA 21.15 LARA CROFT: TOMB RAIDER STEEL 21.15 THE TOWN PREMIUM CINEMA 23.25 PRIDE AND GLORY IL PREZZO DELL'ONORE PREMIUM CINEMA

20.45 REAL MADRID MACCABI TEL AVIV


Eurolega Sportitalia 2

GOLF
9.00 DUBAI WORLD CHAMPIONSHIP
PGA European Tour Sky Sport 2

SCI ALPINO
17.30 COPPA DEL MONDO
Slalom uomini. 1 manche. Da Beaver Creek (Usa) Eurosport

11.30 CALCIO: VIKTORIA PLZEN - MILAN


Champions League. Highlights

17.00 GOLF: DUBAI WORLD CHAMPIONSHIP


PGA European Tour

12.00 CALCIO: VILLARREAL - NAPOLI


Champions League. Highlights

BILIARDO
13.30 SNOOKER
Campionato inglese Eurosport e Eurosport 2

HOCKEY GHIACCIO
20.30 VAL DI FASSA ASIAGO
Serie A maschile. Rai Sport 1

20.30 COPPA DEL MONDO


Slalom uomini. 2 manche. Da Beaver Creek (Usa) Eurosport

SKY SPORT 3
9.00 CALCIO: INTER CSKA MOSCA
Champions League. Highlights

14.45 VIRTUS CASARANO BRINDISI


Serie D Rai Sport 1

20.30 SNOOKER
Campionato inglese Eurosport 2

NUOTO
16.56 EUROPEI VASCA CORTA
Da Stettino, (Polonia) Rai Sport 1

21.00 JUVENTUS BOLOGNA


Coppa Italia. Ottavi di finale Rai 2

VOLLEY
17.25 ANDREOLI LATINA LUBE BANCA MACERATA
Serie A1 maschile Rai Sport 2

21.15 SNOOKER
Campionato inglese Eurosport

15.00 CALCIO: FAN CLUB MILAN 15.30 CALCIO: FAN CLUB ROMA 16.00 CALCIO: FAN CLUB INTER 16.30 CALCIO: FAN CLUB LAZIO

Patty Farchetto (foto) presenta il programma ide ale per chi vuole rendere pi piacevole il pomeriggio

Virgin Radio
22.00 Virgin Motel

11.00 CALCIO: VILLARREAL NAPOLI


Champions League. Highlights

1.15

LDU QUITO UNIVERSIDAD DE CHILE


Coppa Sudamericana Sky Sport 1 e Sky SuperCalcio

CURLING
9.00 EUROPEO
Eurosport

PALLANUOTO
20.20 RARI NANTES SAVONA - PARTIZAN BELGRADO
Supercoppa Europea Rai Sport 2

11.30 CALCIO: INTER CSKA MOSCA


Champions League. Highlights

16.00 ROMA - ISERNIA


Serie A2 maschile. Sportitalia 2

SKY SPORT 2
14.30 VOLLEY: IRAN - ITALIA
Coppa del Mondo maschile. Da Tokyo, Giappone.

FOOTBALL
2.00 PITTSBURGH STEELERS CLEVELAND BROWNS
NFL ESPN America

12.05 CALCIO: MANCHESTER CITY BAYERN MONACO


Champions League. Highlights

BASKET
19.00 GALATASARAY MONTEPASCHI SIENA
Eurolega Sportitalia 2

SKY SPORT 1
11.00 CALCIO: INTER CSKA MOSCA
Champions League. Highlights

SALTO
18.15 COPPA DEL MONDO
HS 142. Da Beaver Creek (Usa) Eurosport

15.30 BASKET: FLORIDA ARIZONA NCAA

14.00 CALCIO: VILLARREAL NAPOLI


Champions League. Highlights

Le stanze del Virgin Motel sono occupate anche da Lenny Kravitz (nella fo to), Deep Purple e Nirvana

GazzaMeteo
A CURA DI

Ieri
ALGHERO ANCONA AOSTA BARI

min max
15 2 0 8 0 13 3 8 5 8 4 0 8 17 3 3 14 8 0 -2 5 2 17 16 8 15 12 19 11 18 14 16 9 11 16 18 14 10 17 15 10 5 12 8

Oggi
Al Centrosud restano attivi venti nord-occidentali che favoriranno addensamenti tra Calabria e Sicilia tirreniche. Qui il rischio di pioggia rester marcato. Altrove ampi spazi soleggiati salvo velature di passaggio. Locali nebbie sulle pianure. Trieste
Venezia
1 9 3 11

Domani
Graduale rinforzo di venti sud-occidentali con addensamenti anche compatti lungo le regioni tirreniche. Prime deboli piogge tra Liguria e alta Toscana come in Campania. Per il resto transito di nubi innocue e nebbie sulla Val Padana.

Dopodomani
Debole perturbazione atlantica in transito sull'Italia che risulter pi attiva al Centronord. Piogge deboli-moderate su Liguria e medio-alta Toscana, tra Lazio e Campania e sul Friuli. Pi asciutto altrove, rari fiocchi di neve sulle Alpi.

Trento Aosta
0 9 5 10

Legenda CIELO
Sole Nuvolo Rovesci Coperto Pioggia Temporali Neve Nebbia

BOLOGNA

Milano
2 11

VENTI
Deboli Moderati Forti Molto forti

CAGLIARI CAMPOBASSO CATANIA FIRENZE GENOVA L'AQUILA MILANO NAPOLI PALERMO PERUGIA POTENZA REGGIO CALABRIA ROMA TORINO TRENTO TRIESTE VENEZIA

Torino
1 10 9

Bologna Genova
15 4 13

Ancona

Firenze
9 14

Perugia
7 12

10 14

LAquila
5 10

MARI
Calmi Mossi Agitati

ROMA
6 15

Campobasso
3 12

Bari Potenza
5 11 7 16

Napoli
8 16

Cagliari
12 17

Catanzaro
11 15

Il sole oggi MILANO


Sorge Tramonta

ROMA
Sorge Tramonta

Palermo
13 18

Reggio Calabria
13 17

Il sole domani MILANO


Sorge Tramonta

La luna ROMA
Sorge Tramonta Nuova Primo quarto Piena Ultimo quarto

Catania
13 16

7:48

16:39

7:23

16:38

7:49

16:39

7:24

16:38

25 nov.

3 dic.

10 dic.

17 dic.

GIOVED 8 DICEMBRE 2011

LA GAZZETTA DELLO SPORT

47

TERZO TEMPO
GazzaFocus

LETTERE

Lo storico club campano e il numero uno del teatro italiano

Bianco e Nero
A CURA DI ANTONIO DI ROSA Fax: 0262827917. Email: gol@rcs.it

Per salvare Caserta si muove anche Servillo


Alla squadra di basket servono soldi per andare avanti Lattore: Disponibile a dare una mano per aiutare la Juve
LUCA CHIABOTTI

LInter, i soldi di Moratti e la crisi economica


I tifosi interisti saranno sempre grati a Moratti per la quindicina di trofei vinti negli ultimi sei anni. Ma proprio per questo credo che meriterebbero, dal loro Presidente, la verit. Cio sentirsi dire che dopo anni di massicci investimenti magari si stancato. Oppure che la situazione dellazienda di famiglia, penalizzata dalla guerra in Libia, non gli permette pi di spendere come prima per la beneamata. Insomma basta trincerarsi dietro il comodo paravento del fair play finanziario.
Franco Cagliari

Toni Servillo non un appassionato di basket. Ma incarna leccellenza culturale di una citt, Caserta, dove questo sport ha rappresentato un momento di storia straordinaria e che oggi sta rischiando di appassire. Di nuovo. Da Milano, dove da mesi impossibile trovare un biglietto per assistere allo spettacolo: Toni Servillo legge Napoli al Piccolo Teatro, il protagonista de Le Conseguenze dellamore, Il divo, Gomorra (che torna dattualit con larresto di Michele Zagaria, il boss dei Casalesi) ricorda e si sbilancia per la Juve. Partendo dal suo passato di casertano: Questa squadra io la identifico sempre nella figura di Franco Marcelletti racconta , il genius loci, luomo che rappresenta lo spirito del luogo, che raggiunge traguardi in condizioni di grande difficolt senza scappare. Un esempio al quale guardare, come lo sono stati per i ragazzi pi giovani di me Nando Gentile e Vincenzo Esposito. Mi ricordo, abitando vicino a uno di loro, i ragazzini di 10-11 anni che si affollavano aspettando di vedere passare i loro modelli, quasi increduli che fossero davvero l. Oggi si sorprendono che prenda il treno con loro per andare da Caserta a Napoli.
Degrado Il discorso non circoscritto allo sport dei grandi, anche Servillo ha mosso i primissimi passi di attore allOratorio Salesiano, fucina di grande pallacanestro giovanile: Ho sempre visto sul versante sportivo lesperienza delle squadre, soprattutto quelle minori, come unalternativa al degrado in un ambiente di forte depressione culturale per la mancanza di modelli positivi e la presenza, invece, di quelli negativi, della sopraffazione. Le regole e la disciplina che impongono lo sport di squadra come anche il teatro, la fatica per raggiungere e ottenere dei risultati rappresentano lemancipazione da un mondo di arretratezza. Il messaggio alla citt esplicito: Non seguo lo

Tifosi nobili

Non mi pare che il presidente dica bugie. La situazione chiara. Ci sono due profili: uno tecnico e l'altro finanziario. Quello tecnico legato all'et avanzata degli eroi di quei trofei cui lei accennava e all'irrimandabile esigenza di rinnovare la squadra. Bisogna innestare giovani bravi e gi fatti. L'Inter non pu permettersi di sperimentare. Il versante finanziario non un alibi. Il fair play sar applicato e l'Inter dovr adeguarsi. Non sono tempi buoni per dilapidare il denaro. Bisogna essere equilibrati nella gestione e, forse, cominciare ad abbassare gli ingaggi troppo esosi. Anche i campioni del calcio si saranno accorti che c' una crisi mondiale di enormi proporzioni. senso che se, come sostiene lei, fosse un ritardo fisiologico, la Lega avrebbe gi multato il Napoli. Se qualche volta succede non lo fanno apposta e, aggiungo, che non ci troverei nulla di strano. Lo sa perch? Trovo semmai strano che si giochi una partita al venerd, due o tre al sabato, alcune la domenica, una delle quali alle 12.30, e l'ultima il luned sera. E' questo spezzatino a non garantire la massima regolarit a un certo punto del campionato. Ma l ci sono soldi in ballo e, dunque, nessuno dei protagonisti protesta.

Tenerezza nerazzurra
Lucio Dalla Virtus Bologna Il cantante, nella foto accanto a Valerio Bianchini, un grande tifoso delle V Nere CASTORIA

Caro presidente Moratti, scrivo dopo la partita che lInter ha perso contro l'Udinese. Non sono neanche arrabbiato ma volevo dirle che mai come in questo momento mi sento vicino alla squadra. Questi ragazzi sono (lo ricordo a tutti) campioni del mondo in carica. Mi fanno tenerezza in quanto la palla non la vedono pi.
Stefano Lonardi

Toni Servillo, nato ad Afragola (Napoli) il 9 agosto 1959 FOTOGRAMMA


La crisi Il problema, in questo

Jack Nicholson Los Angeles Lakers Lattore un tifoso sfegatato dei californiani, al punto da girare film solo quando non giocano in casa AP

Non sono appassionato ma ricordo Marcelletti come grande esempio


sport anche se ho giocato tanto a calcio da giovane. Ma anchio, quando ho cominciato, ho ricevuto lincoraggiamento delle istituzioni, non ho trovato il deserto. Non fosse stato cos, stasera magari non reciterei al Piccolo Teatro. Laugurio che faccio va in questa direzione. Ma lui, come il fratello Peppe attore, compositore e voce degli Avion Travel, potrebbero unirsi per uniniziativa, uno spettacolo per la Juve? Rispondo molto sinceramente: al termine delle repliche al Piccolo Teatro, sar per 7 settimane in Grecia per un film. La disponibilit in linea di massima mi sento di poterla dare, ma non so quando.

momento, reperire soldi per andare avanti e non far sparire nuovamente una societ che dopo lo scudetto del 1991 chiuse bottega nel 1998 per poi rinascere a fatica negli anni successivi. Pino Sacripanti, negli ultimi tempi, non fa altro che ripetere: Ci manca un milione di euro per finire la stagione. Si cercato di creare un consorzio, che avrebbe dovuto colmare la differenza al ribasso causata dal minor impegno economico garantito da Rosario Caputo, lex presidente costretto a passare la mano per vicende extracestistiche. Lattuale, Francesco Gervasio, va avanti tra mille difficolt, cercando aiuti non solo per finire il campionato ma evitare che a Caserta si ripeta un altro 1998. Perch si arrivati a tanto? Un po di contratti oltre le reali possibilit, un po di sponsor che non hanno onorato limpegno, ed ecco le difficolt degli ultimi anni.
RIPRODUZIONE RISERVATA

La vicinanza dei tifosi dell'Inter al presidente e alla societ importante. Dimostra che il rapporto di fiducia rimane forte ed inossidabile. Nessuno pu rimproverare a Moratti qualcosa visti gli investimenti fatti negli ultimi dieci anni. Quanto ai giocatori, vero, vedono poco la palla ma a campioni come loro si deve chiedere uno sforzo superiore a quello attuale. Ma ricordiamoci che l'Udinese fa paura a tutti.

Inzaghi al Napoli?
Filippo Inzaghi stato un grandissimo giocatore e, secondo me, nonostante i trentotto anni, pu ancora recitare un ruolo di primo piano nel campionato italiano. Non per nel Milan dove ormai, mi pare sin troppo evidente, sia stato messo da parte da Allegri che ha a disposizione una batteria di attaccanti davvero notevole. Se poi arriver a gennaio Tevez, mi pare proprio che la destinazione Napoli per Inzaghi sarebbe lideale.
Alfredo Lupardini

Spike Lee New York Knicks Immancabile presenza a bordo campo al Madison, anche un ultr degli Yankees di baseball AP

Gli orari del San Paolo


Lo stadio San Paolo, a Napoli, in quale meridiano si trova rispetto agli altri impianti italiani? Non riesco a spiegarmi come mai da tanti anni tutte le partite che si giocano l cominciano con alcuni minuti di ritardo rispetto alle altre. Potete svelarmi questo mistero?
Angelo Lambiase Minturno (Latina)

Jay-Z e Beyonc New Jersey Nets Il rapper e la cantante hip hop, sua moglie, sono tifosi, nonch comproprietari dei Nets AFP

Non ci sono misteri perch non c' il problema. Nel

Tutto giusto quello che lei dice ma forse ci vuole chiarezza da tutte le parti. Il Milan dica esplicitamente a Pippo che non c' spazio e che, se vuole giocare ancora, deve cambiare squadra. Inzaghi ha sempre fatto una vita da grande professionista. Io credo che qualcuno (Napoli) potrebbe dargli una chance di impiego a tempo, per spezzoni di partita.

S.p.A.
DIRETTORE RESPONSABILE ANDREA MONTI andrea.monti@gazzetta.it VICEDIRETTORE VICARIO Gianni Valenti gvalenti@gazzetta.it VICEDIRETTORI Franco Arturi farturi@gazzetta.it Stefano Cazzetta scazzetta@gazzetta.it Ruggiero Palombo rpalombo@gazzetta.it Umberto Zapelloni uzapelloni@gazzetta.it

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE PRESIDENTE Piergaetano Marchetti CONSIGLIERI Giovanni Bazoli, Luca Cordero di Montezemolo, Diego Della Valle, Antonello Perricone, Giampiero Pesenti e Marco Tronchetti Provera DIRETTORE GENERALE SETTORE QUOTIDIANI ITALIA Giulio Lattanzi

Testata di propriet de "La Gazzetta dello Sport s.r.l." - A. Bonacossa 2011

RCS Quotidiani S.p.A. Sede Legale: Via A. Rizzoli, 8 - Milano Responsabile del trattamento dati (D. Lgs. 196/2003): Andrea Monti privacy.gasport@rcs.it - fax 02.62051000 COPYRIGHT RCS QUOTIDIANI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo quotidiano pu essere riprodotta con mezzi grafici, meccanici, elettronici o digitali. Ogni violazione sar perseguita a norma di legge DIREZIONE, REDAZIONE E TIPOGRAFIA Via Solferino, 28 - 20121 Milano - Tel. 02.6339 DISTRIBUZIONE m-dis Distribuzione Media S.p.A. Via Cazzaniga, 19 - 20132 Milano Tel. 02.25821 - Fax 02.25825306 SERVIZIO CLIENTI Casella Postale 10601 - 20110 Milano CP Isola Tel. 02.63798511 - email: gazzetta.it@rcsdigital.it PUBBLICIT RCS PUBBLICIT S.p.A. Via A. Rizzoli, 8 - 20132 Milano Tel. 02.50951 - Fax 02.50956848

EDIZIONI TELETRASMESSE Tipografia RCS QUOTIDIANI S.p.A. - Via R. Luxemburg - 20060 PESSANO CON BORNAGO (MI) - Tel. 02.95743585 S RCS PRODUZIONI S.p.A. - Via Ciamarra 351/353 - 00169 ROMA - Tel. 06.68828917 S SEPAD S.p.A. - Corso Stati Uniti, 23 - 35100 PADOVA - Tel. 049.8700073 S Tipografia SEDIT - Servizi Editoriali S.r.l. - Via delle Orchidee, 1 Z.I. 70026 MODUGNO (BA) - Tel. 080.5857439 S Societ Tipografica Siciliana S.p.A. - Zona Industriale Strada 5 n. 35 - 95030 CATANIA - Tel. 095.591303 S Centro Stampa Unione Sarda S.p.A. - Via Omodeo - 09034 ELMAS (CA) - Tel. 070.60131 S BEA printing bvba - Maanstraat 13 2800 - MECHELEN (Belgio) S Sports Publications Production - 70 Seaview Drive, Secaucus, NY 07094 S CTC Coslada - Avenida de Alemania, 12 28820 COSLADA (MADRID) S La Nacin - Bouchard 557 - 1106 BUENOS AIRES S Taiga Grfica e Editora Ltda - Av. Dr. Alberto Jackson Byington n. 1808 - OSASCO - SO PAULO - Brasile. S Miller Distributor Limited - Miller House, Airport Way, Tarxien Road - Luqa LQA 1814 - Malta S Hellenic Distribution Agency (CY) Ltd - 208 Ioanni Kranidioti Avenue, Latsia - 1300 Nicosia - Cyprus

PREZZI DABBONAMENTO C/C Postale n. 4267 intestato a: RCS QUOTIDIANI S.p.A. ITALIA 7 numeri 6 numeri 5 numeri Anno: e 299,40 e 258,90 e 209,10 Per i prezzi degli abbonamenti allestero telefonare allUfficio Abbonamenti 02.63798520 INFO PRODOTTI COLLATERALI E PROMOZIONI Tel. 02.63798511 - email: linea.aperta@rcs.it Testata registrata presso il tribunale di Milano n. 419 dell1 settembre 1948 ISSN 1120-5067 CERTIFICATO ADS N. 7101 DEL 21-12-2010

COLLATERALI * Con Supereroi N. 31 e 11,19 - con Soldatini dItalia N. 27 e 11,19 - con I Miti del Calcio ai Raggi X N. 24 e 4,19 - con Linomania N. 15 e 11,19 - con Speak Easy N. 15 e 14,10 - con Ferrari Racing N. 13 e 14,19 - con I Miti del Rugby N. 11 e 12,19 con Montalbano N. 9 e 11,19 - con Bear Grylls N. 7 e 11,19 - con Lupin III Film Collection N. 6 e 11,19 - con Indistruttibili N. 5 e 11,19 - con Ciao Sic e 11,19 - con 500 Great Goals N. 3 e 11,19 con Top 10 Motomondiale N. 11 e 12,19 - con Salvatores N. 2 e 11,19 - con Libro Io Voglio Vincere e 5,19 PROMOZIONI ARRETRATI Richiedeteli al vostro edicolante oppure ad A.S.E. Agenzia Servizi Editoriali - Tel. 02.99049970 - c/c p. n. 36248201. Il costo di un arretrato pari al doppio del prezzo di copertina per lItalia; il triplo per lestero.

La tiratura di mercoled 7 dicembre stata di 375.995 copie

PREZZI ALLESTERO: Albania e 2,00; Argentina $ 7,30; Austria e 2,00; Belgio e 2,00; Brasile R$ 7,00; Canada CAD 3,50; Cz Czk. 61; Cipro e 2,00; Croazia Hrk 15; Danimarca Kr. 18; Egitto e 2,00; Finlandia e 2,50; Francia e 2,00; Germania e 2,00; Grecia e 2,00; Irlanda e 2,00; Lux e 2,00; Malta e 1,85; Marocco g 2,20; Monaco P. e 2,00; Norvegia Kr. 22; Olanda e 2,00; Polonia Pln. 9,10; Portogallo/Isole e 2,00; Romania e 2,00; SK Slov. e 2,20; Slovenia e 2,00; Spagna/Isole e 2,00; Svezia Sek 25; Svizzera Fr. 3,00; Svizzera Tic. Fr. 3,00; Tunisia TD 3,50; Turchia e 2,00; Ungheria Huf. 550; UK Lg. 1,80; U.S.A. USD 3,50.

48

LA GAZZETTA DELLO SPORT

GIOVED 8 DICEMBRE 2011