Sei sulla pagina 1di 15

PINK

BASKET

A2 GIR. A

3 TURNO

Genova-GEAS
Torino-CARUGATE
Broni-MILANO
Selargius-Alghero

CLASSIFICA
1) Torino
2) Genova*
3) Geas
3) Selargius
5) Broni
5) Milano
7) Alghero*
8) Carugate

pink-basket.blogspot.it

Copertina

Geas-Torino
Genova-Milano
Carugate-Selargius

Informazione sul Femminile Lombardo


SETTIMANA 5 27 ottobre 2014

60-56
72-64
61-55
74-61

6
4
4
4
2
2
0
0
1/11
1/11
2/11

A3 GIR. A

4 TURNO

Novara-COSTA
45-78
Empoli-Savona
55-54
Moncalieri-Lavagna 60-53
Canegrate-Castelnuovo 55-60
Riposo: USMATE

CLASSIFICA
1) Empoli
1) Costamasnaga
3) Lavagna*
3) Castelnuovo*
5) Moncalieri
6) Savona*
6) Usmate*
8) Canegrate
8) Novara
Castelnuovo-Costa
Usmate-Moncalieri

6
6
4
4
4
2
2
2
2
1/11
2/11

5 TURNO

Brixia Bs-VARESE
53-55
S. Ambrogio Mi-Mariano 45-47
Idea Sport Mi-Pontevico 67-63
Como-Bfm Mi
52-40
Giussano-Cucciago
51-50
Villasanta-Lodi
72-67
VITTUONE-Gavirate 55-45

CLASSIFICA
1) Varese
2) Brixia Bs
2) Mariano
4) Como
4) Idea Sport Mi
6) Giussano (-1 p.)
7) S. Ambrogio Mi
7) Lodi
7) Cucciago
7) Gavirate

7) Vi+uone
7) Villasanta
13) Pontevico
14) BFM Mi

4
4
2
0

Idea Sport-Vi+uone
Varese-Giussano

C GIR. B

2/11
2/11

3 TURNO

CANT-Cerro M.
56-51
Corbe-a-Sondrio
48-43
Carnate-Malnate
58-73
Vertemate-Eureka MB 46-30
Carroccio L.-Tradate 43-47
Vimercate--Robbiano 80-62 ts
Riposo: Victor Rho

10
8
8
6
6
5
4
4 1) Cant, Malnate,
4 Vertemate 6;
4 4) Eureka, Corbe-a 4.

pervio ritrovandosi ul,ma dopo 3 giornate. Nulla di


compromesso: lequilibrio nella lo-a per il 4 posto lascia tu-o aperto.
In A3, Costa dimen,ca il rocambolesco k.o. con
Empoli chiudendo rapidamente la pra,ca a Novara.
Le lecchesi restano al comando con la stessa Empoli,
grazie al k.o. di Lavagna in un girone nora pi equilibrato del previsto. Usmate ha riposato.
In B, Varese me-e il sigillo al suo grande inizio di stagione, sbancando il campo della Brixia per rimanere da
sola in testa. Tanto equilibrio, ma anche stavolta la
squadra di Ferri fa valere lorganico bilanciato e la coo-

perazione veterane-giovani. Sorride anche Vi+uone, ritrovando la vi-oria dopo 3 stop di la e agganciando il
plotone di medio-bassa classica.
Triple-a per Cant in C, superando un altro ostacolo
dicile come Cerro. Resistono in testa Malnate e Vertemate e sembra gi questo il trio des,nato a giocarsi il
ver,ce per tu-a la stagione.
Prima vera se.mana della stagione giovanile (aggiorna, a luned 27): subito un paio di derby Pink
con Cant che piega allover,me Varese in U19 Elite,
e Costa che impone la supremazia su Vi-uone in U17
Elite. In U19 Regionale, ok sia Canegrate sia Vi-uone.

SUPER-TABELLONE Pink

Vittuone, bentornata
alla vittoria: decisivo
linizio con Gavirate

Varese, sei da sola!


Impresa in volata nello
scontro al vertice

VINTE

Capitan Roman solito


pilastro, primato a 3.
U19: gioia allovertime

BASSANI, 36 DI VALUTAZIONE

Geas coi cerotti:


combatte ma in volata
il big match di Genova.
Non basta Laterza

LATERZA STOPPA DE SCALZI

Primo stop stagionale: ora


altra supersfida con Torino
U19: sul velluto lesordio

Milano, la reazione
non basta: Broni
resiste e incamera
lo scontro diretto

VUJOVIC MIGLIORE PER MILANO

Ancora senza Calastri,


ottima Vujovic ma c
rimpianto. U19 e U17 al via

VARESE (B)
Sbancando col cara-ere il
campo della dire-a rivale
Brixia, conquista il primato
solitario. E lo fa con uniden,t ben precisa in tu-e le 5
vi-orie nora: colle.vo
e applicazione.

BEL CONTRIBUTO DI AVANZI

Carugate di nuovo
sconfitta con onore:
ora trasformare
i progressi in punti
A Torino anche -4 nel finale;
con Selargius va sbloccato lo zero.
STABILE ISPIRATA AL TIRO U19: prima vittoria stagionale

Usmate, riposo attivo


per preparare una serie
di scontri cruciali: si
parte con Moncalieri
Dopo la vittoria su
Canegrate, le giallobl
USMATESI IN ALLENAMENTO sanno di essere allaltezza

QUINTETTI della settimana


(i ruoli possono essere adaa)

serie A2

ESTERNE PLAY

Archiviato il passo falso.


Le U17 partono
con un +30 su Vittuone

SQUADRA della settimana

LUNGHE

Tripletta Cant:
piegata anche Cerro.
Con 31 recuperi il Btf
avanti in tutti i quarti

PIROLA DI SOSTANZA

S. Stabile (Carugate)
14 p., 5/7, 4 ass., val. 21
G. Maenini (Milano)
22 p., 8/20, 5/5 t.l., val. 13
M. Fran*ni (Carugate)
17 p., 6/7 t.lib., 3 ass.
M. Laterza (Geas)
19 p., 9/14, 15 rimb., val. 30
D. Vujovic (Milano)
13 p., 9 rimb., val. 19

serie A3-B-C
ESTERNE PLAY

Costa non scherza pi:


+35 su Novara in 30.
Scatenata Bassani (26)
e primato con Empoli

PERSE

17 12

LUNGHE

PREMAZZI FESTEGGIA

26-14 il 1quarto, poi si tiene.


U19 a segno a Buccinasco
U17, duro limpatto con Costa

PERSE

4 3

VINTE

Brixia domata, ancora col


collettivo (in 5 tra gli 8 e i 10 punti).
U19 sconfitte a Cant

SETTIMANA

A mani vuote da tre dicili trasferte le milanesi di


A2. Il Geas perde in volata a Genova, pagando I troppi
acciacchi e i colpi dellex di turno Viscon, in una par,ta
che, dopo unalternanza di sorpassi, segnata da un
break ligure di 11-0 in avvio di ul,mo quarto. Nel forcing
nale le sestesi risalgono ma la tripla di Arturi per lover,me va sul ferro. Milano, ancora menomata nelle
lunghe, sora una grande rimonta a Broni, ma dopo essersi riportata da -18 a -1 non riesce a completare lopera. Orgogliosa Carugate (senza capitan Robustelli),
che resta sempre a ruota della corazzata Torino (massimo svantaggio -10), anche se paga il calendario im-

STAGIONE

IL PUNTO

A2: Tre sconfitte di misura - A3: Riscatto Costa - B/C: Varese leader, Vittuone riparte, Cant insiste

A. Biasion (Varese)
10 p., 4/8, 6 p. nel 4 quarto

G. Dal Verme (Vi-uone)


18 p., 6/16, 5/8 t.lib.
F. Pozzi (Costa)
15 p., 13 rimb., val. 24
S. Bassani (Costa)
26 p., 11/11 t.lib., val. 36
V. Roman (Cant)
10 p., 15 rimb., 9 rec.
a cura di Manuel Beck

Informazione sul Femminile Lombardo


28 ottobre 2014

FOTO BASKETINSIDE.COM

PINK
BASKET

RISULTATI GIOVANILI

UNA CASTEL VIVA


- Carugate ha dato
lo da torcere
anche a Torino:
qui De Gianni sale
a stoppare. Ora
per arrivano gli
scontri dire4 e va
sbloccato lo zero
in classica, come
intanto hanno
fa3o le U19.

U19 REG/F: Carugate-Idea Sport Mi 67-60


U14 PROV/M: Concorezzo-Carugate 33-74

A2 Ora devi vincere, Castel


3

turno

TORINO

PARZIALI:
16-15, 35-31, 59-49
TORINO: Pigne4 2, Riccardi 13, ORourke 18,
Rosso 4, Quarta 9, Coen
8, Domizi 8, Salvini 10.
CARUGATE: Casartelli
10, Cagner, Stabile 14,
De Gianni 6, Giunzioni
12, LAltrella ne, Fran3ni
17, Colombo 3, Minervino 2, Gastaldi ne. All.
Cesari.
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Stabile 2/3
da 2, 3/4 da 3, 4 rec., 4
assist, valut. 21; Fran3ni 3/10 da 3, 6/7
t.lib., 3 ass.; Giunzioni
4/10 da campo, 5
rimb.; De Gianni 12
rimb.
Di squadra: 43% da 2
ma un buon 41% da 3;
23 perse contro 15
recup.; 38-37 per la Castel i rimbalzi.
CLASSIFICA:
1) Torino
2) Genova*
3) Geas
3) Selargius
5) Broni
5) Milano
7) Alghero*
8) Carugate

6
4
4
4
2
2
0
0

CHI SALE E CHI SCENDE


Castel a zero dopo 3
giornate, ma nessuna
ha avuto un calendario cos in salita, affrontando le prime 3
della classe. Lequilibrio tra le altre notevole, e la vi3oria di
Broni su Milano fa s
che Carugate res1
solo 2 pun1 so3o entrambe. Selargius prevale nel derby con
Alghero e fa un bel
passo avan1, ma la
Castel ha ora loccasione in casa per dimezzare il distacco. Al
ver1ce, Genova (che
ha 1 gara in meno)
ba3e il Geas.

72 64

CASTEL CARUGATE

Ancora una scon1a onorevole per la Castel, che


chiude il suo tris di sde impossibilidinizio stagione
senza punti in classica. Si sperava di piazzare almeno
un colpo a sorpresa, ma Geas, Genova e ora Torino hanno
dimostrato di avere qualcosa di pi. Non mancano per
i motivi per sorridere a Carugate, perch la squadra
viva, comba1e, ha consistenza anche se deve estenderla
sullarco dei 40 minuti se vuole risalire la graduatoria.
ORGOGLIOSA LOTTA - Torino ha un organico
profondissimo, con unamericana in regia (ORourke), e ha
rilato un -51 a Milano su quel campo, due se1imane
prima: quando le piemontesi sca1ano subito a +7, il rischio
di una gara a senso unico forte. Ma la Castel, pur priva
di capitan Robustelli, non ha intenzione di far da vi1ima
designata e lo dimostra riportandosi a conta1o (-1 al 10)
con 2 triple di Frantini. Anche Stabile, Giunzioni e Casartelli sono incisive in a1acco, mentre De Gianni arraa
rimbalzi limitando i danni nel sempre dicile confronto in
area per la Castel. La partita vive su continui mini-break
di Torino e risposte pronte di Carugate; Riccardi propizia
il +10 piemontese a ne 3 quarto, le ospiti si rifanno vicine
nel nale (anche a -4) ma
non abbastanza.

turno

domenica 2 novembre, ore 17 (Pessano)


CASTEL CARUGATE - SELARGIUS

Par1ta fondamentale. solo la


quarta giornata, ma la formula del
campionatonon concede margine di
errore: se la Castel non vuole accumulare troppo distacco dalla poule
promozione (i primi 4 pos1) deve
ba3ere le cagliaritane di Selargius, avversarie dire3e, che hanno gi 4
pun1, perdendo solo con Milano
dopo un supplementare. Carugate ha
pagato il calendario tremendo, non

LA
CASTEL
CARUGATE
GIOCA
CON:

ha sciupato occasioni ghio3e, ma ora


la scon3a onorevole non basta
pi: bisogna vincere. Occhio allala
Rozenberga, dalla Le3onia, 20 pun1
di media nora. Dobbiamo migliorare nei de3agli, eliminare le palle
perse e gli errori banali, cos coach
Cesari nellindicare la chiave per tradurre i progressi in vi3orie. La par3ta
sar trasmessa mercoled 5 alle
18.15 da Lombardia Sat (908 Sky).

4 Mara
6 Camilla
8 Susanna
9 Patrizia
CASARTELLI
CAGNER
STABILE
DE GIANNI
93 - 1.85 - ala 94 - 1.84 - ala/pivot 80 - 1.78 - play 88 - 1.91 - ala

10 Alice
11 Claudia
12 Sabrina
13 Ana
15 Michela
CERIZZA
LALTRELLA
FRANTINI
ROBUSTELLI (cap.) GIUNZIONI
88 - 1.73 - guardia 89 - 1.75 - gua./ala 98 - 1.85 - pivot 97 - 1.65 - play 83 - 1.75 - gua./ala

Allenatore:
Luigi CESARI
A sinistra, Fran3ni si fa largo
per 3rare dal limite dellarea.
Sopra, unelegante Giunzioni.

20 Giovanna

Marta
MINERVINO
COLOMBO
GASTALDI
PETTRONE
91 - 1.74 - guardia 88 - 1.70 - play 97 - 1.80 - pivot 98 - 1.72 - guardia

IL COMMENTO - Resistito col carattere


COACH CESARI: Abbiamo lo3ato quasi alla pari a lungo, cedendo solo nel nale, come contro Genova; ma in quelloccasione eravamo sta1 noi ad avere il braccino corto nel
momento decisivo, stavolta stato solo merito della forza delle
avversarie. La nostra colpa stata incassare quel parziale allinizio, che ci ha costre4 a rincorrere per tu3a la par1ta; ma
siamo torna1 a -4 e palla in mano nellul1mo quarto.
Posso davvero rimproverare poco alle ragazze: quando Torino scappata a +10 a inizio ripresa, sembrava poter dilagare,
comera successo in amichevole poche se4mane prima: se
siamo rimas1 aggrappa3 solo per la voglia, il cara4ere. Dal
modo in cui Torino ha festeggiato la vi3oria, secondo me si capiva quanto labbiamo fa3a sorire.
Certo, ora non possiamo pi accontentarci di pacche sulle
spalle e mezzi complimen1: bisogna vincere. Ma i grandi progressi fa4 dalla squadra, sopra3u3o sul piano mentale, ci autorizzano a sperare ancora in uno dei primi 4 pos1.

19 Giulia

16 Giulia

Assisten1:
Marta
CASTELLI,
Michele
PUOPOLO

S. SALVATORE SELARGIUS
4
5
6
7
8
9
11

ROZENBERGA
DE PASQUALE
LUSSU
ANGIUS
ASTERO
ROSELLINI
PALMAS

92
95
85
96
95
90
89

1.80
1.73
1.63
1.64
1.64
1.76
1.70

ala
guardia
play
play
play
guardia
play

12
13
15
17
18

TINTI
DI COSTANZO
DELLOLIO
MASALA
CAVALLINI

83
92
93
85
85

1.70
1.85
1.90
1.78
1.74

guardia
pivot
pivot
ala/piv.
ala

All. Fabrizio STAICO

STABILE-FRANTINI IN QUINTETTO PINK

PINK
STARS

Con 31 pun3 complessivi e tanta personalit per far lottare la Castel alla pari con una grande squadra come Torino, Susanna Stabile e Michela Fran3ni, la collaudata
coppia gi insieme per 3 anni al Sanga Milano, si guadagnano linserimento nel quinte4o ideale della se5mana
di Pink Basket tra le squadre di A2.

PINK BASKET

www.basketcarugate.it
anche su Facebook

U19 F/REG. - Prima preziosa vittoria

U14/M - Bis senza problemi

CASTEL CARUGATE - IDEA SPORT MI 67-60 (32-24)

CONCOREZZO - CASTEL CARUGATE 33-74 (13-28)

CARUGATE: Zucche4 5, LAltrella 22, Maurina 4, Maros1ca 2, Cerizza 4, Carbonero, Rigillo, Sala 8, Di Maio 9, Pe3rone, Gastaldi 13. All. Re Cecconi.

CARUGATE: Camerini 16, Marino 10, Saglimbeni 20, Crepaldi 10, Pi2
4, Giber1 6, Cecchini 4, Galli 2, Di Sergio, Negri 2, Ugge4, Mariani.
All. Puopolo.

La Castel U19 incassa i primi 2 punti della stagione: piegata lostica Idea
Sport nella seconda giornata, esordio casalingo davanti a un folto pubblico
in quel di Monza. Un pressing a tu1o campo me1e la partita sui binari
dellintensit voluta da Carugate, scatenando le folate oensive di
LAltrella, in coppia col play Di Maio, neo-acquisto biancobl. Con
cara1ere e personalit le padrone di casa vanno allintervallo sul +8; ma le
milanesi ripartono forte dopo il riposo, e con un 2-8 rime1ono tu1o in
discussione.
Dopo il timeout, coach Re Cecconi ordina una difesa a zona che confonde
le idee alle ospiti, e la Castel ricostruisce il vantaggio (44-38 al 30) dopo il
quale non viene pi ripresa. Da segnalare lesordio nella categoria per la 2000
Zucche)i (6 rimbalzi e 6 recuperi) e il dominio in area di Gastaldi (10
rimbalzi). Marted 4 novembre si va Bresso.

GIOVANILI

Seconda partita e seconda larga vi1oria per gli


U14, che viaggiano a sprazzi ma non hanno
dicolt a chiudere rapidamente il discorsovi1oria. Nel primo tempo la Castel si accontenta
del minimo indispensabile per tenere a bada gli
avversari: troppi
errori, forzature da 3
punti e qualche
individualismo.
Coach Puopolo
Ana LAltrella (U19)
striglia la squadra
nellintervallo e i
ragazzi ripartono con
la concentrazione giusta, mostrando
un gioco pi convincente e
dilagando nel punteggio.
In classica, rimangono in testa
a 4 punti anche Pioltello e
Rondinella. Prossimo impegno per
Parte del gruppo U14 Castel.
Carugate: in casa domenica 2/11
contro Paderno.

Scopriamo gli Esordienti

IDENTIKIT DEL GRUPPO

COACH: Alberto Perego (capo), Federico Ciocca e Stefano Bonzio (vice)


CARATTERISTICHE: Il numeroso gruppo 2003-04, formato dallunione tra un nucleo di Pessano, uno di Bussero e innes1 da Carugate, chiamato a me3ere in pra1ca i miglioramen1,
individuali e nel gioco di squadra, compiu1 nel minibasket.
Profili a cura della societ - PRIMA PARTE

ADDESA Alfredo (2004) - Buon rimbalzista, ha le cara1eristiche per diventare un


buon giocatore.
BARAZZETTA Edoardo (2004) - Dotato di velocit, pilastro difensivo.
BERTUZZI Ma)eo (2004) - Ha grinta e velocit.
BERTUZZI Samuele (2003) - Disponde di un buon controllo di palla e sa colpire in 1
contro 1.
BILIBOK David (2003) - Si fa apprezzare con tanta buona volont.
BREVIARIO Diego (2004) - Buon difensore, ha le cara1eristiche per diventare un buon
giocatore.
CARBONI Samuele (2004) - Buon controllo di palla e uso dell1 contro 1.
CIANTRA Lorenzo (2003) - Dotato di grinta e 1 contro 1, ha le cara1eristiche per diventare un giocatore completo.
COLOMBO Luca (2003) - La sua qualit di essere un pilastro difensivo.
DI SERGIO Tommaso (2004) - Buon controllo di palla, visione di gioco e 1 contro 1.
FOGAZZI Ma)ia (2004) - Ha grinta, velocit e 1 contro 1.

SUL PROSSIMO NUMERO I PROFILI DEGLI ALTRI 10 GIOCATORI

OKSANA, TORRE UCRAINA PER LA CASTEL U19


Era comparsa a sorpresa tra il pubblico della presentazione della Castel, l8 o4obre al ristorante Saint Georges I del parco di Monza. Dicile non notarla, con i suoi 204 cen3metri di statura, ma anche laria
3mida, gen3le. In quel momento Oksana Piantak, classe 1996 dallUcraina, era in prova col team di Luigi Cesari, con la speranza di inserirsi in
organico. E avrebbe fa4o sicuramente comodo...
Ma le regole non lo perme4ono: lUcraina non
ancora nellUnione europea, e chi non ha un passaporto comunitario non pu giocare in A2.
Una storia amara? Sembrava di s, perch Oksana non era in una situazione invidiabile: la sua
squadra ucraina si sciolta e con le gravi tensioni
poli3che nel suo Paese, trovare un ingaggio da
giocatrice di basket diventato molto dicile. E i
suoi mezzi economici sono molto limita3. Ma
ecco la svolta posi3va: una persona vicina alla societ si ore di pagare le spese necessarie per tenere Oksana in Italia, in
modo che possa giocare con lU19 regionale Castel (dove le regole glielo
perme4ono) e magari anche in pres3to in un campionato senior di B o C.
Un bellacquisto per Carugate in chiave ces3s3ca, ma sopra4u4o una
bella vicenda dal punto di vista umano.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B2 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi4uone
Ha scri4o su questo bolle5no: Manuel Beck - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET

RISULTATI GIOVANILI
U19 ELITE: Cant-Varese 67-60 dts
U17 REG.: APL Lissone-Cant si gioca il 6/11
AMBIZIONI LEGITTIMATE - Cant era
tra le favorite nei
pronos,ci dinizio
campionato e nora lha confermato sul campo.
Dopo la sosta per
altre insidie a-endono il B+.

Informazione sul Femminile Lombardo


29 ottobre 2014

JUNIORES CSI: Cant-Virtus Lissone il 2/11

C Cant, la tripletta servita: si punta in alto


3

turno

BTF 92 CANT

PARZIALI:
12-11, 28-22, 43-35
CANT:
Younga
1
Brago-o
1
Roman
10
Cascino
Barozzi
ne
Vitali
Quadroni
4
Nava
8
Volpi S.
5
Radice
ne
Colombo
15
Avanzi
12
All. Ganguzza
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Roman
8/10 t.lib., 15 rimb., 9
rec., 4 ass., valut. 27;
Colombo 7/14 da 2;
Avanzi 4/6 dal campo,
3/4 ai liberi; Volpi 6
rimb., 2 stopp.; Brago3o e Nava 5 rec.
Di squadra: 35% dal
campo, 77% ai liberi,
34 perse e 28 rec.
CLASSIFICA:
Cant, Malnate,
Vertemate 6; Eureka, Corbe-a 4;
Robbiano, Carnate,
Sondrio, Vimercate,
Tradate*2; Cerro*,
Victor Rho*, Carroccio Legnano 0.
CHI SALE E CHI SCENDE
Le gerarchie si stanno
gi delineando. Malnate, che vince ne-o
a Carnate, e Vertemate delle giovani
biassonesi, dominan, nello scontro
dire-o con lEureka,
sono le sole a tenere
il passo di Cant. Ma
anche tra le inseguitrici la selezione
dras,ca: solo Corbe3a, oltre a Monza,
rimane a ruota; Robbiano perde ancora al
supplementare (di
18!) a Vimercate. E
Cerro dovr risalire la

china.

56 51

GSO CERRO MAGGIORE

Cant cala il tris di vi-orie e arriva al turno di riposo col


marchio della capolista, alla pari con le sole Malnate e Vertemate. La squadra di Ganguzza supera anche Cerro, avversario tra i pi quotati, mantenendo limba-ibilit.
COMANDATA - Qualche dicolt in avvio quando
Cerro sca-a meglio, poi il punteggio sorride sempre alle
biancorosse di casa. Cant guida gi alla prima sirena (+1),
quindi Roman e compagne (top scorer Colombo, ma pesano molto i 25 punti prodo!i dai cambi) aumentano il
passo e tengono alta l'intensit difensiva che lascia pochi
spazi alle ospiti (22 punti subiti in 20').
ALLUNGO E GESTIONE - Vi-oria al sicuro con un 3
quarto dautorit: aumenta il vantaggio (+8) e il rientro di
Cerro (DellAcqua 15, Scarci 10) gestito senza troppi patemi, pur con qualche distrazione nel periodo nale (buono
per il 20/26 ai liberi). La triple-a in avvio di stagione mancava da 6 anni al Btf: vale la pena di godersela.

A sinistra la 98 Avanzi: impa3o


determinante dalla panchina con
canestri e difesa. Sopra Nava, anche lei
produ4va con 8 pun2 in 18.

ROMAN IN QUINTETTO PINK


Sorando una clamorosa tripla doppia (le mancato
solo un recupero in pi), senza scordarsi di passare la
palla (4 assist), capitan Roman si guadagna un posto
nel quinte3o ideale della se4mana di Pink Basket tra le
squadre di A3/B/C.

PINK
STARS

IL COMMENTO - La nostra miglior prova


COACH GANGUZZA: Dopo una prima parte di gara gi posi,va, abbiamo legi4mato la vi3oria nel 3 quarto, giocando
bene ed in modo concreto. Cerro si disunita e noi abbiamo
proseguito. Direi la migliore delle 3 gare giocate nora.
Da apprezzare senza dubbio l'apporto di Roman che non si
misura solo dai pun, segna, ma fondamentale per noi: recuperi, rimbalzi e stoppate portano spesso il suo marchio. Prove di
qualit anche per Avanzi e Nava. Come sempre, note liete
quando l'a-acco riesce ad esprimersi in velocit.
Resta da sistemare il fa-o che quando il ritmo in a-acco si
abbassa, fa2chiamo nel gioco a met campo: aumentano le
palle perse, facciamo confusione. E nella ges,one dei vantaggi
questo non ci aiuta, in pi frenesia e poca concentrazione ci penalizzano nella le-ura di alcune fasi di par,ta.

turno

domenica 2 novembre
RIPOSO PER CANT

Tocca presto al B+ il turno di


sosta dovuto al girone dispari: peccato doversi gi interrompere dopo
il buon ritmo agonis,co trovato
nelle comba-ute vi-orie su Robbiano e Cerro. Ma le numerose U19
si terranno comunque calde nel

campionato giovanile, e poi coach


Ganguzza ges,r la pausa in modo
che serva a perfezionare i meccanismi in vista del big match che attende le biancorosse dopo la sosta:
l8 novembre, infa., si presenter a
Vighizzolo laltra capolista Malnate.

U19 EL. - Esultano allovertime


BTF CANT - VARESE 67-60 DTS (22-26, 54-54)
CANT: Younga 5, Brago-o 4, Barozzi ne, Vitali 11, Quadroni 8, Volpi
2, Travaglini 11, Radice, Colombo 26, Parla,, Avanzi. All. Ganguzza.
Le U19 Elite siglano l'esordio in campionato con una vi-oria
nel classico con Varese. Ci vuole un supplementare per
strappare il referto rosa, con un pizzico di demerito da parte di
Cant nel non riuscire a chiuderla prima. Ma alla ne bene cos.
Varese conduce in avvio (10-15 al 10'), poi il turno del Btf92
avvicendarsi al comando nel 3 quarto (32-30) e provare un
allungo: biancorosse anche a +10, chiudendo un 10-2 di parziale.
Varese non accusa il colpo e resiste,
limitando i danni in chiusura di 3
periodo (46-40 al 30') e iniziando a
crederci col passare dei minuti. In
pi Cant lavora male in difesa negli
ultimi 22'' e concede una tripla,
seppur da distanza siderale, a
Biason: canestro e supplementare
(56-56). Il Btf non piange sul la-e
versato: Colombo si scatena e piazza
le zampate che riportano la gara
verso Cant. Da segnalare i 21
rimbalzi arpionati dalla coppia
Per Colombo 26 pun2 con
Younga-Travaglini.
8/16 dal campo e 10/14
Cos Paolo Ganguzza: "Gara in
in lune3a.
equilibrio, mai nessuna delle due ha
dato l'impressione di avere in mano
il pallino del gioco, nemmeno quando noi siamo andati avanti
bene. Una buona prova di cara-ere delle mie ragazze, vi-oria
meritata. Tra le chiavi la zone-press che ci ha permesso di
recuperare palloni importanti e la linearit in a-acco di trovare i
tagli dentro l'area per canestri puliti".

INIZIANO UNDER 17 E CSI


Doppia sda lissonese per il gruppo 98-99-2000 del B1 che disputa sia
lU17 Regionale Csi, sia lo Juniores CSI. Si comincia in CSI, dove il campionato a 5 squadre e la prima avversaria la Virtus Lissone, domenica 2/11
in casa (Bollate, Binzago e Villaguardia le altre partecipan2). In U17 Fip (girone da 10) si a3ende gioved 6 per la trasferta desordio con lAPL Lissone.
Hanno scrio su questo bolleno: Manuel Beck, Alessandro Margo

Informazione sul Femminile Lombardo


29 ottobre 2014

FOTO BASKETINSIDE.COM

PINK
BASKET

RISULTATI GIOVANILI
U19 ELITE: Geas-Canegrate 75-37
U17 ELITE: Geas-Pro Patria Busto 90-31
U15 ELITE: 1 turno il 22/11 (Geas-Carugate)
U15 REG.: 1 turno il 5/11 (Usmate-Geas)
U14: 1 turno il 9/11 (Pioltello-Geas)

EMERGENZA SUL PI BELLO - Geas colpito da infortuni


(qui Kacerik portata fuori durante il match con Genova)
e guai vari proprio quando il calendario propone le due
avversarie pi quotate: c da stringere i den1.

A2 Primo stop ma ecco unaltra supersfida


3

turno

ALMORE GENOVA

PARZIALI:
16-16, 31-28, 41-45
GENOVA: Bozic 13,
Diene 11, Viscon1 19,
Principi 2, De Scalzi 10,
Costa 5.
GEAS: Bonomi B., Arturi
10, Kacerik 6, Galli,
Picco, Gambarini 8,
Mazzoleni ne, Bere2a 2,
Barberis 6, Giorgi 5, Laterza 19, Bonomi E. All.
Zano3.
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Laterza
9/14 da 2, 15 rimb.,
valut. 30; Gambarini 5
rec.; Kacerik 1/1 da 2
e 4/4 t.lib. in 10.
Di squadra: 48% da 2
contro 58%; 2/14 da 3;
26 perse contro 23 rec.;
13 rimb.o. contro 7.
CLASSIFICA:
1) Torino
2) Genova*
3) Geas
3) Selargius
5) Broni
5) Milano
7) Alghero*
8) Carugate

6
4
4
4
2
2
0
0

CHI SALE E CHI SCENDE


Geas in bilico tra la
zona di ver1ce e la
mischia di met classica: dipender dallesito della par1ta con
Torino. La lo2a per il
4 posto prome2e
equilibrio no alla ne:
Selargius ha messo
eno in cascina ma
deve ancora arontare
le grandi; Broni si
rialzata ba2endo Milano, la quale a sua
volta aveva colto una
vi2oria-chiave con Selargius. Mentre Carugate s in fondo a
quota zero, ma ha
avuto un calendario infernale. E Alghero, la
meno considerata, ha
una super giocatrice
nel pivot Sanchez.

60 56

PADDY POWER GEAS

Lanno scorso, la prima scon4a stagionale del Geas arriv alla dicio4esima (!) giornata; questanno alla terza. Ma
era davvero dicile salvare limba4ibilit con Mazzoleni
indisponibile, luscita di Kacerik per infortunio a inizio ripresa e altri elementi-chiave in condizioni precarie.
RIMPIANTI - Il rammarico c comunque, perch, nonostante tu4i questi guai, il colpaccio sul campo di una delle pretendenti al vertice sfumato di pochissimo. Questione di
de4agli: un pizzico di precisione in pi, meno palle perse, o
una miglior difesa sulla scatenata ex di turno Visconti, e la
partita poteva prendere la strada di Sesto.
TESTA A TESTA - In una continua alternanza di sorpassi e vantaggi minimi, il Geas gioca le sue carte con una
super Laterza e una maggior profondit (69 minuti per la
sua panchina contro 23 per quella di Genova); perde Kacerik (ginocchio) ma reagisce chiudendo a +4 il 3 quarto. Le
liguri per aprono con un 11-0 lultimo periodo, volano a
+8 e la reazione rossonera si ferma a un passo dallaggancio.

NON PI PRIME DOPO 3O MESI


Era da aprile 2012, lul1mo anno di A1,
che il Geas non aveva qualcuno davan1
in stagione regolare: ha infa3 capeggiato la classica per tu2a lannata in
A3 (12/13) e tu2a quella scorsa in A2.
A sinistra: Arturi premiata nel pre-par1ta insieme allex geassina Viscon1 per
il bronzo vinto ai Mondiali universitari.

sabato 1 novembre, ore 18 (PalaNat)


PADDY POWER GEAS - PIRAMIS TORINO

turno

Dopo la scon2a con Genova, il


turno di Torino, altro squadrone, stavolta sul parquet di casa. Per le geassine il momento non posi1vo, non
tanto per i risulta1 ma per lemergenza-organico che coach Zano3
deve arontare: Gambarini e Kacerik al 90% non ci saranno a causa dei
guai alle ginocchia pa11 contro Genova, mentre Mazzolenie Arturi, anchesse acciaccate, dovrebbero
farcela ma non saranno al massimo.

IL
PADDY
POWER
GEAS
GIOCA
CON:

Ma sapremo 1rar fuori la grinta e il


cara2ere che contraddis1nguono
questo gruppo - puntualizza lallenatrice rossonera. - Torino una squadra tosta, forse addiri2ura pi
a2rezzata di Genova, vista la panchina pi lunga. Occhio sopra2u2o a
ORourke, play che ha dimostrato di
saper guidare benissimo la squadra,
ma focalizzarsi solo su di lei sarebbe
sbagliato, viste le tante punte di diamante che Torino possiede.

5 Giulia
7 Mar1na 8 Francesca 10 Carlo2a
ARTURI (cap.)
KACERIK
GALLI
PICCO
87 - 1.75 - play 96 - 1.81 - play/gua. 94 - 1.80 - gua./ala 96 - 1.73 - gua./ala

12 Francesca 13 Elisabe2a

14 Arianna 15 Beatrice
18 Giulia
GAMBARINI MAZZOLENI
BERETTA
BARBERIS
GIORGI
95 - 1.68 - play 94 - 1.70 - play/gua. 96 - 1.78 - ala 95 - 1.76 - ala 93 - 1.75 - guardia

LATERZA IN QUINTETTO PINK


Con una prestazione da centro dominante, soprattu2o nei primi 2 quar1 e mezzo in cui ha realizzato 17
pun1 sbagliando pochissimo, Maria Laterza (30 di valutazione su 46 della squadra) si guadagna linserimento nel quinte2o ideale della se3mana di Pink
Basket tra le squadre di A2.

Francesca CASSANI
Laura GALIANO
Alice RANZINI

21 Elisa
4 Benede2a
BONOMI
BONOMI
LATERZA
87 - 1.90 - pivot 94 - 1.83 - pivot 97 - 1.81 - ala
20 Maria

PINK
STARS

IL COMMENTO - Sfortuna ma anche errori


COACH ZANOTTI: Usciamo dal campo con qualche rimpianto: forse, giocando meglio e con tu2e le giocatrici in condizione, avremmo potuto vincere la par1ta. Genova ha difeso
in modo perfe2o e aggressivo per 40, noi invece le abbiamo
fa2e giocare quasi sempre no al 20 secondo di ogni azione,
limitando il nostro contropiede. Alla ne, dopo una par1ta
equilibrata, avevamo anche recuperato no alla possibilit di
impa2are nellul1ma azione, ma non abbiamo costruito un
buon 1ro e non ci siamo riusci1. Paghiamo le scarse percentuali, sopra2u2o da 3 pun1 (2/14), e sopra2u2o le 26 palle
perse, cosa che non possiamo perme2erci a maggior ragione
contro una squadra forte come Genova. Comunque perdere
qui ci sta: Genova ha un quinte2o di livello assoluto.

PIRAMIS TORINO
1
2
3
4
5
6
8

PIGNETTI
RICCARDI
OROURKE
ROSSO
DI GIACOMO
CHIABOTTO
QUARTA

83
82
87
96
90
97
91

1.77
1.87
1.72
1.74
1.60
1.76
1.74

ala
ala-piv.
play
play
play
guardia
guardia

9
10
11
13
14
19
30

Allenatore:
Cinzia ZANOTTI
Assistente:
Marco ROTA

(All. Emanuele PETRACHI)

COEN
DOMIZI
PENZ
BALBO
SANTUZ
SALVINI
GALLUCCI

90
91
96
93
85
92
97

1.90
1.68
1.72
1.78
1.86
1.80
1.80

ala
guardia
guardia
pivot
pivot
ala/piv.
gua./ala

GEAS

IL CONFRONTO

TORINO

2-1
67,0 fa3/57,0 sub.
Gambarini 13,7
Laterza 15,0

vinte - perse
medie pun1
miglior media pun1
miglior valutazione

3-0
76,7 fa3/55,3 sub.
ORourke 15,3
ORourke 19,3

PINK BASKET

www.geasbasket.it
anche su Facebook e Twitter

U19 ELITE - Autoritario esordio

U17 ELITE - Formato bulldozer

ARMANI JUNIOR GEAS - CANEGRATE 75-37 (33-24)

ARMANI JUNIOR GEAS - PRO PATRIA BUSTO 90-31 (44-14)

GEAS: Mist 8, Oggioni 3, Picco 6, Decortes 6, Meroni 5, Bere2a 23, Grassia 12,
Bonomi 2, De Silva, Dio3 4, Ranzini 6, Galiano. All. Zano3.

GEAS: Mist 20, Zuccoli 8, Oliva 10, Cipelli 2, Oggioni 6, Decortes 16, Meroni
12, Leveraro, Grassia 2, Santoruvo 4, Guerra 2, Bolognini 8. All. Rota.

Parte bene la stagione dellUnder 19 Geas campione dItalia in carica.


Le rossonere guidate da coach Cinzia Zano4i sconggono ne4amente
Canegrate al PalaNat, grazie a una prestazione convincente e solida. Le
avversarie, pur volitive e tenaci, non possono nulla contro un Geas
concentrato e determinato.
Un buon avvio da parte delle rossonere (18-9
al 10) seguito da un secondo periodo meno
brillante; dopo lintervallo che le geassine
scavano il solco decisivo, con Bere4a e Grassia
sugli scudi (35 punti in due): 58-31 al 30. Da
qui in avanti la gara diventa una formalit e il
gioco convince coach Zano4i e tu4o lo sta.
Nel resto della prima giornata, il big match
vinto da Biassono su Milano Stars (70-61); al
supplementare prevale Cant su Varese (67-60)
Bere2a martellante
mentre Albino regola il S. Gabriele (68-57);
in a2acco nel debu2o U19
questultimo sar il prossimo avversario del
contro Canegrate.
Geas, luned 3/11.

Esordio stagionale travolgente per le Under 17 del Geas. Dopo un


inizio impacciato, in cui le ragazze faticano a me4ere in pratica i due
mesi di lavoro in palestra (ma comunque gi 21-11 a ne 1 quarto), le
rossonere iniziano a distendersi in velocit grazie allaumentata ecacia
difensiva che produce recuperi. La dice lunga
il parziale di 23-3 nel 2 periodo, nonostante
qualche palla persa di troppo, su cui pone
laccento lo sta tecnico nellintervallo.
Nella ripresa, la Pro Patria gioca la carta
della zona 1-3-1, creando qualche dicolt alle
sestesi, che si concedono anche un
rilassamento difensivo. Le indicazioni di coach
Rota rime4ono per sui binari giusti le ragazze
di casa, che riprendono ad aumentare il
vantaggio (62-22 al 30) no al +59 conclusivo.
Elena Mist,
Nella prima giornata vincono anche Costa,
miglior marcatrice
Milano Stars, Albino e Biassono. Il Geas
dellesordio Under 17.
a4eso dal S. Gabriele il 4/11.

GIOVANILI

Continua la galleria delle squadre Geas: ecco le U14

IDENTIKIT DEL GRUPPO


COACH: Monica Lanzi (capo); Renata Salvestrini (vice)
CARATTERISTICHE: Il gruppo composto da 18 ragazze nate nel 2001 (02). Al suo interno convivono diverse anime, tu2e pronte a dare il massimo. C lanima storica,
composta dalle U13 dello scorso anno, vincitrici del proprio girone. C lanima new
entry, formata da giocatrici arrivate questanno al Geas. C inne lanima youngche
comprende due ragazze del 2002. Visto lampio numero di atlete, si optato, come fu
fa2o lanno scorso per le 2000, di iscriverle a due campiona1: U14 e U15 Regionale.
Questa scelta perme2er a tu2e le ragazze di giocare una/due par1te a se3mana, favorendo la crescita e lesperienza di tu2e. Lobie3vo che lallenatrice Lanzi e lassistente di
lusso Salvestrini si propone quello di formare, nellarmonia della squadra, giocatrici in
grado di sviluppare le proprie capacit individuali.
Profili a cura dello staff tecnico
CROCE Camilla (2001) - La capitana: buona tecnica individuale, deve migliorare laggressivit difensiva.
GIACOMELLI Gaia (2001) - Buon sico che a volte si dimentica di avere,
buon 1 contro 1 da migliorare nella partenza.
DELLAVEDOVA Alessia (2001) - Non da molto che gioca a basket e ha
fa4o grandi progressi: molto tenace.
BALDUIN Arianna (2001) - Buona visione di gioco, deve migliorare la
performance atletica.
COLOMBO Micol (2001) - Quando vuole molto aggressiva nel gioco,
deve migliorare i fondamentali individuali.
FONTANA Flaminia (2001) - Buona tecnica, deve velocizzarsi.
ALLARIO Elisa (2001) - Molto volitiva, a4enta in allenamento.

Qui schierate in un torneo dello scorso


giugno le allora Under 13, da cui proviene
buona parte della2uale gruppo U14.
GRASSIA Martina (2001) - Sorella darte, deve ancora scoprire il suo potenziale tecnico e sico. Inserita anche nellorganico U15 Elite.
GARUTTI Giorgia (2001) - Generosa nellimpegno, da migliorare latletismo.
FERRARI Valeria (2001) - Aggressiva, mani veloci, deve crescere nella visione di squadra.
MASCHIO Silvia (2001) - De4a Bionda, tenace, sicamente molto solida, da migliorare il posizionamento difensivo.
GHEZZI Arianna (2001) - Buoni fondamentali, creda di pi in se stessa.
FOSSATI Gaia (2001, da Biassono) - Gran sico che deve sfru4are meglio
e anche lontano da canestro. Molto lavoro atletico da fare.
BELTRAMI Marta (2001, da Aso S. Rocco Monza) - Viene dal maschile e
lo si nota nella4itudine ad a4accare il canestro; generosa, deve imparare
a indirizzare meglio le sue energie. Inserita anche nelle U15 Elite.
DAMATO Marta (2001, da Idea Sport) - Fisico potente, da migliorare i fondamentali individuali. Inserita anche nellorganico U15 Elite.
DELLORTO Benede)a (2001, da Biassono) - Buona tecnica individuale e
personalit. Deve credere di pi nelle sue capacit.
MACALLI Francesca (2002, da Terno dIsola) - Fisico atletico, buona tecnica, arriva da una squadra maschile. Inserita anche nelle U15 Elite.
PANZERA Ilaria (2002, da Cernusco) - Disputer anche lU13 Elite maschile
con Cernusco: un peperino che giocherebbe a basket pure di no4e.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B0 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi2uone
Hanno scri2o su questo bolle3no: Manuel Beck, Jacopo Ca2aneo - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it - FOTOGRAFO UFFICIALE GEAS: Paolo Zampieri

FOTO BASKETINSIDE.COM

PINK
BASKET

RISULTATI GIOVANILI

Informazione sul Femminile Lombardo


29 ottobre 2014

U19 ELITE: Albino-S. Gabriele 68-57


U17 ELITE: Milano Stars-S. Gabriele 88-61
U14: iniziano l8/11 (Bfm Mi-S. Gabriele)

LIMPRESA SFIORATA - Milano a Broni ha comba3uto


con agonismo (come qui Maenini in difesa), non sempre
con lucidit, ma ancora un can2ere in crescita.

A2 Rimonta a met, ora a caccia dellimpresa


3

turno

OMC CIGNOLI BRONI

PARZIALI:
15-10, 38-24, 49-40
BRONI: Georgieva 10,
Accini 12, Borghi 8, Corradini 10, De Pre3o 19,
Contestabile 2.
MILANO: Rossi 9, Falcone ne, Go3ardi 5, Colella ne, Bo3ari ne,
Maenini 22, Colli 4,
Ruisi 2, Taverna ne, Valli,
Vujovic 13. All. Pino4.
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Maenini
8/20 dal campo, 5/5
t.lib.; Vujovic 4/9 dal
campo, 4/4 t.lib., 9
rimb., valut. 19; Gottardi 1/9 ma 6 rimb.;
Colli 2/14 ma 6 rec.;
Rossi 2/8 ma 5/6 t.lib.
Di squadra: 27% da 2,
18/19 t.lib.; 25 rec.
contro 16 perse; 14
rimb. o. contro 10.
CLASSIFICA:
1) Torino
2) Genova*
3) Geas
3) Selargius
5) Broni
5) Milano
7) Alghero*
8) Carugate

6
4
4
4
2
2
0
0

CHI SALE E CHI SCENDE


Il risultato di Broni-Milano incide sul volto
della classica: avesse
vinto il Sanga, ci sarebbe gi una spaccatura di 4 pun2 fra le
prime 5 e le ul2me 3.
Invece cos le carte si
rimescolano, con Selargius e le stesse
Broni e Milano che si
sono scon3e a vicenda (le sarde sono a
4 pun2 grazie allimpegno abbordabile
con Alghero). Ancora
da decifrare Carugate
delle ex orange Stabile e Fran2ni, a quota
zero ma dopo aver affrontato le prime 3
della classe.

61 55

IL PONTE MILANO

Perdere di misura, col reparto-lunghe ancora decimato,


sul campo di una Broni ricca di buone giocatrici e assetata
di punti per sbloccarsi dallo zero in classica, potrebbe
essere vista come una mezza vi/oria per il Sanga. Ma per
come sono andate le cose, forse il gusto amaro di unoccasione persa a prevalere. Una gran rimonta da -18 a -2
mostra le doti di Milano (comba/ivit, difesa che sa mordere, folate oensive pronte a scatenarsi) ma anche i suoi
limiti, nelle scelte errate che causano lincompiuto sorpasso quando Broni sembrava alle corde.
ALLINFERNO E RITORNO - Un derby che ritorna
dopo i playo 2013, c un ambiente caldo, si segna col
contagocce nel 1 quarto: meglio Il Ponte in avvio ma poi
incappa in percentuali tremende (avr 3/24 da 2 allintervallo...). Broni scioglie la tensione e aonda i colpi con
De Pre/o e Corradini.
In avvio di ripresa il Sanga sprofonda a -18 (42-24) ma
reagisce con unecace zone-press e lo sbloccarsi di Maffenini, non brillante come nel favoloso quarantello contro Selargius ma pur sempre spina nel anco delle pavesi
insieme a una maiuscola Vujovic. Dimezzato lo scarto al
30 (-9), il clamoroso aggancio sembra potersi compiere
sul 51-49 a met ultimo quarto: ma Milano gestisce male
i palloni-chiave, pagando anche la fatica della rimonta, e
Broni chiude con Borghi e De Pre/o (58-51 al 39).
Galleria da Broni-Milano: a sinistra Falcone
e Go1ardi sorridono
nel prepar0ta; qui a
destra lo2ma Vujovic
carica una conclusione;
in basso una Colli imprecisa ma che non si
0ra mai indietro.

IL COMMENTO - Carattere ma sprecato


COACH PINOTTI: Bilancio a due facce. Da un lato
sono soddisfa3o per la rimonta da -18 a -2, perch signica avere cara1ere. Dallaltro la sensazione di
aver bu1ato via la par0ta per pecca2 di giovent:
una forzatura fuori ritmo sulla palla del pari, scelte
poco intelligen2 come degli 1 contro 5 comme3endo
sfondamento, senza appro3are del loro bonus di
falli negli ul2mi 4.
Dovevamo sfru3are meglio la superiorit iniziale,
andando magari 10-0 per noi, ma abbiamo sbagliato troppo.
Col 13% da 2 allintervallo, dove andavamo? Poi siamo migliora2, anche in difesa con una zone-press che ha confuso le loro
idee. Se avessimo avuto le lunghe...
Importante lo scarto rido3o nello4ca del ritorno? Ok, ma io
pensavo di vincerla. Se ci fossimo riusci2, avremmo spedito
Broni a -4, era un gran passo avan2. Ma sono ancora convinto
che possiamo arrivare quar2, anzi persino terzi.

sabato 1 novembre, ore 18

ALMORE GENOVA - IL PONTE MILANO

turno

Calendario spietato col Sanga:


terza trasferta in 4 gare, e sul
campo di una delle corazzate del
girone, reduce da una vi3oria in volata sul Geas. E Milano annunciata ancora senza Calastri e
Guarneri so3o canestro. Missione
impossibile? Mai dirlo, perch Genova forte (sopra3u3o nel quinte3o base) ma stata, ad esempio,

impegnata a fondo da Carugate. Il


Sanga comba4vo delle ul2me 2
par2te pu giocarsela. Con la serenit di chi non ha molto da perdere: Una scon3a non sarebbe
un dramma perch gli scontri dire4 sono altri - so3olinea coach Pino2. - Proveremo ovviamente a
vincere e in ogni caso sar esperienza per le pi giovani.

GENOVA

IL CONFRONTO

MILANO

2-0
59,5 segn./52,0 sub.
Viscon0 15,5

vinte - perse
medie pun0
miglior media pun0

1-2
60,0 segn./78,7 sub.
Maenini 24,7

DOMANDE A... - Dunja Vujovic

1) A Broni, pur essendo solo la tua seconda par0ta dopo un anno


e mezzo, sei parsa gi vicina alla miglior condizione. Come 0 valu0?
La par2ta stata molto importante per me. Sen2vo
la responsabilit di dare il massimo visto che ero lunica
presente nel reparto lunghe. Ho cercato subito di mandare un segnale a me stessa ed alle mie compagne con
quella tripla iniziale, forse con un po di presunzione 2picamente serba... ma volevo dare unimpronta alla par2ta e far capire che non avevamo paura. Fisicamente non
sono ancora al massimo, ma non tanto per lanno senza
basket. Credo mi abbia danneggiato di pi il problema al
polpaccio che mi ha fermato durante la preparazione. In
un mese circa penso di poter arrivare al top della forma,
grazie anche alleccellente lavoro di tu3o lo sta.
2) In estate hai avuto varie oerte ma hai scelto il
Sanga: per quali mo0vi?
Volevo restare vicino a casa, poi conoscevo Alessandra Calastri con cui mi ero gi trovata benissimo in altre squadre. Poi
sen2vo sempre parlare bene di coach Pino4, con cui ero curiosa di lavorare. E posso confermare di avere fa3o uno4ma
scelta: Franz ha il dono della sintesi che gli perme3e di arrivare
velocemente al punto focale di ogni problema tecnico.
3) Potrete conquistare la poule promozione?
Penso che sia molto prematuro arontare questo discorso. Abbiamo la necessit di lavorare duramente, superare i nostri limi2 e giocare, davvero, una gara alla volta
senza fare ne programmi ne proclami.

VUJOVIC IN QUINTETTO IDEALE PINK


Facendo reparto da sola e con una resistenza notevole (40
minu0 su 40) considerando le condizioni non ancora o2mali, Dunja Vujovic si guadagna linserimento nel quinte1o ideale della se2mana di Pink Basket per lA2.

PINK
STARS

PINK BASKET

www.sangabasket.com
anche su Facebook (Sanga Milano)

U19 ELITE - Buon inizio, poi un 18-0

U17 ELITE - Sconfitta formativa

ALBINO - S. GABRIELE MI 68-57 (32-34)

MILANO BK STARS - S. GABRIELE MI 88-61 (49-32)

S. GABRIELE: Fusi 6, Mazzocchi, Sanna 2, Colella 9, Falcone 9, Taverna 6, Tafuro


7, Calciano 2, Valli 9, Trian2 5, Guidoni 2. All. Pino4.

S. GABRIELE: Fusi 12, Mazzocchi 1, Sanna 8, Ceravolo 2, S2lo 2, Tafuro 11, Taverna 14, De Moliner 6, Calciano 7, Gandola, Poggi, Mischia2. All. Piccinelli.

Inizia con una scon/a senza demeritare il ritorno del Sanga nella
Le rinnovatissime U17 del Sanga misurano subito la durezza del
fascia Elite Under 19. Sul dicile campo di Albino - gi avversaria alle
campionato Elite: ne/a la supremazia di Milano Stars, avversaria tra le
scorse nali regionali U19 vinte appunto dalle bergamasche - le
pi quotate. Linizio delle orange incoraggiante, ma quando si alza il
orange replicano bene al primo tentativo di allungo
livello dellintensit, la dierenza tra le due squadre
delle padrone di casa (21-13 al 10), sorpassando in
si traduce in un pesante parziale che spacca gi la
prossimit dellintervallo. Poi insistono a inizio ripresa,
partita sul nire del 1 quarto (27-14 al 10).
con un +8 (35-43) che fa sperare di poter giungere no
Il S. Gabriele riesce a contenere i danni nel 2
in fondo.
periodo (22-18) e con un pregevole spunto a inizio
Ma da l la svolta decisiva, con Albino che carica di
ripresa si riporta a -11 e palla in mano. Ma le Stars
falli il Sanga e sfru/a le occasioni dalla lune/a,
tornano ad aondare i colpi col pressing, e il divario
realizzando 12 liberi nel parzialone di 18-0 per il 53si dilata in maniera n troppo aspra (69-42 al 30)
43 di ne 3 quarto. Lultimo periodo torna a essere
per un Sanga che, per, fa del suo meglio per
equilibrato, ma ormai il divario incolmabile per le
pareggiare lultimo quarto (19-19).
milanesi.
Coach Piccinelli: Avversarie pi collaudate di
Coach Pino-i: Siamo una buona squadra, giovane
noi hanno punito ogni nostro minimo errore. C
rispe/o alla categoria, peccato per il 3 quarto ma
tanto da migliorare, sopra/u/o in difesa dove
portiamo a casa un o/imo secondo periodo e un buon
abbiamo concesso troppi tiri liberi, ma lo
Una palla... sospesa in aria durante Stars-Sanga
ultimo. Sar esperienza utile in vista di poterle ba/ere al
sapevamo. Mi piaciuta la reazione nale.
U17,
con
coach
Piccinelli
che
osserva
sullo
sfondo.
ritorno. Prossima partita, luned 3/11 in casa col Geas.
Marted 4/11 la prima casalinga, contro il Geas.

GIOVANILI

Ecco organici e obiettivi di U15 Elite e U14

IDENTIKIT DEL GRUPPO - U15 ELITE

IDENTIKIT DEL GRUPPO - U14

COACH: Giorgia Colombo


CARATTERISTICHE: Le 2000 hanno regalato soddisfazioni al Sanga, col 2tolo regionale
U13 due stagioni fa, non confermato lo scorso anno in U14 ma comunque raggiungendo la seconda fase. Sono cambia2 per alcuni elemen2, sia in partenza sia soprattu3o in arrivo, con una scossa posi2va dai nuovi innes2. Lobie2vo primario
ricreare unidea comune di gioco - dice coach Colombo. - Ci aspe4amo un buon campionato, in cui la crescita del gruppo sar il punto di forza.

COACH: Giorgia Colombo


CARATTERISTICHE: Grazie allarrivo di numerose 2001, si potuto formare (con laiuto
delle 2002) una squadra di questannata, che lanno scorso mancava. Colle4vo quindi
nuovo, in fase di creazione e lavorazione. Le prime uscite non sono state niente male
- dice coach Colombo: - se consideriamo che le ragazze giocano insieme soltanto dal
15 se3embre, abbiamo tenuto bene il campo. E il debu1o in campionato ormai vicino, visto che sabato 8/11 c la trasferta inaugurale contro il Basket Femm. Milano.

LE GIOCATRICI

LE GIOCATRICI

GALBUSERA Beatrice (2000, pivot)


SCIBETTA Alessia (2000, guardia)
FERRARIO Michela (2000, guardia)
BARRA Gemma (2000, guardia)
FRABETTI Anna (2000, play)
SPINA Sara (2000, guardia)
STILO Lisa (2000, ala, capitano)
GALBIATI Isabella (2000, play)
CHINAGLIA Greta (2000, guardia)
Le U14 al torneo precampionato di Bielmonte.
ZANOTTA Ilaria (2000, pivot)
MARTINEZ Giulia (2000, play)
MAFFEI Alessia (2000, play, dal Geas)
ANGERETTI Giulia (2000, guardia, da Vismara Mi)
Lisa S0lo,
RAVAGLIOLI Veronica (2000, ala, da Osber Mi)
capitana
NICASTRO Giorgia (2000, pivot, da Osber Mi)
U15.

TAVERNA Giulia (2001, guardia, dal Geas)


AMATO Elisa (2001, ala, dal Sanga)
VIGAN Viviana (2001, guardia, da Osber Mi)
MEMOLI Cecilia (2001, play, da Ciesse Free Basket)
CAMPONOVO Giorgia (2001, guardia, da Ciesse Free Basket)
GRASSI Francesca (2001, play)
MINCI Greta (2001, ala, da Osber Mi)
MONTRASIO Roberta (2001, ala)
DELIHASANOVIC Aida (2002, pivot)
GUIDONI Michela (2002, play)
MARCANDALLI Carlo-a (2002, ala)
VERONESI Ginevra (2002, play)
VALLI Laura (2003, guardia)
CELLE Alice (2002, guardia)
CARROZZI Cecilia (2002, pivot)

SOLOPIZZA
ristorante italiano - pizzeria
viale Premuda 13
Milano

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B/ 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi1uone
Hanno scri1o su questo bolle2no: Manuel Beck, Marco Taminelli - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET

RISULTATI GIOVANILI
U19 F/REG.: Giussano-ComoCosta 48-68
U17 F/ELITE: Costa-Vi0uone 77-47
U14 M/ELITE: Costa-Osio So0o 48-27

Informazione sul Femminile Lombardo


30 ottobre 2014

... E TORNA IL SORRISO - Alle spalle la deragliata con Empoli, il treno-Costa riparte di corsa, nonostante un organico rimaneggiato: e il trio Maiorano, Valsecchi, Bassani
ha di che brindare per il risultato e la propria prestazione.

A3 Costa: redenzione e ora big match


4

turno

STARS NOVARA

PARZIALI:
7-22, 21-42, 27-62
COSTA:
Del Pero
Longoni
Molteni
Pozzi C.
Tagliabue
Bossi
Bassani
Polato
Valsecchi
Pozzi F.
Maiorano
All. Pirola

8
ne
ne
3
2
ne
26
8
15
16

CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Bassani
7/12 dal campo,
11/11 ai liberi, 6 rimb.,
valut. 36 in 30; Maiorano 6/16, 6 rimb., 4
ass.; Pozzi F. 9/10
t.lib., 13 rimb., valut.
23; Valsecchi 4/4 da
2, Del Pero 7 ass.
Di squadra: 40% da 2
e 27% da 3 ma 22/25
ai liberi; 16 rimb.
o., 22 recup. contro
20 perse.
CLASSIFICA:
1) Empoli
1) Costa
3) Lavagna*
3) Castelnuovo*
5) Moncalieri
6) Savona*
6) Usmate*
8) Canegrate
8) Novara

6
6
4
4
4
2
2
2
2

CHI SALE E CHI SCENDE


Cade per la prima
volta Lavagna, per
mano della giovane
Moncalieri: al comando
restano
Costa ed Empoli, che
per la seconda volta
di la vince di 1
punto. Ma Lavagna e
Castelnuovo (che ha
piegato di misura Canegrate) hanno una
par0ta in meno,
quindi c un quarte1o virtuale in
testa: lequilibrio
con0nua a regnare,
anche in coda.

45 78

B&P COSTAMASNAGA

turno

Pronto risca3o per Costa dopo un passo falso casalingo


che non ha, evidentemente, lasciato strascichi. Se non per
un'infermeria che si riempita nel se3ore esterne: alla
lungo-degente (ma presto rientrante) Bossi si sono aggiunte Longoni e Molteni, aprendo un buco nel reparto
piccole. Ma la squadra ha saputo compensare benissimo.
DOMINIO COSTA - Contro Novara, a sua volta priva
dell'altra Maiorano, il play Laura (non parente di Masha
ma giocarono insieme al Geas conquistando una promozione in A2), e della lunga Guarneri, le biancorosse non
fanno sconti. Piace la personalit con cui aggrediscono la
partita: risultato gi acquisito a ne 1 quarto (+15 al 10') ,
poi un crescendo che fa lievitare a +35 il vantaggio a ne 3
periodo. Costa domina col tasso di aggressivit ed intensit che fa girare a pieno regime il motore: se Pozzi e Maiorano sono due pilastri-tu3ofare (totalizzano 31 punti, 19
rimbalzi e 6 assist), la ma3atrice
una Bassani assolutamente indemoniata in a3acco.
GIOVANI IN GAS - Ma non
solo: in una serata demergenza-organico, buon impa3o per le giovani, che giocano tra i 14 e i 20
minuti, con Del Pero a smistare assist, Valsecchi che non sbaglia un
tiro e Polato con 7 rimbalzi. Bene
cos in a3esa di test pi duri.

sabato 1 novembre - ore 18


CASTELNUOVO S. - B&P COSTAMASNAGA

Crescendo di dicolt per Costa,


che aronta (ancora in trasferta) la
quotata Castelnuovo: "In riva allo
Scrivia si apre il momento della verit - lesordio poe0co di Gabriele
Pirola -: avremo due sde, questa e
quella con Lavagna, che ci diranno
chi siamo e a che punto ci proviamo.
Ma abbiamo ducia nei nostri
mezzi, sappiamo di avere in difesa
forte e circolazione veloce di palla
due nostre grandi qualit e sento
che siamo vicini a fare un salto in
avan0 nel gioco, magari in coinci-

denza con queste gare".


Buone no0zie anche dall'infermeria: "In recupero Longoni e Molteni, per Bossi a1endiamo l'ok dei
medici" conclude speranzoso Pirola.
A parte il passo falso con lammazzagrandi Empoli, sta confermando le a1ese la matricola
Castelnuovo, che si rinforzata con
nomi roboan0 come quelli di Bergante, D'Amico (entrambe ex A1) e
Leva, ma anche la solidit del
gruppo (la sola Gabba in doppia
cifra) a emergere dai tabellini nora.

CASTELNUOVO IL CONFRONTO
2-1
52,7 segn./49,0 sub.
Gabba 12,3

vinte - perse
medie pun/
miglior media pun/

COSTA
3-1
70,5 segn./52,0 sub.
Maiorano 14,5

BASSANI E F. POZZI IN QUINTETTO PINK


La prestazione spaziale di Silvia Bassani (vera perla
l11/11 ai liberi; i 26 pun/ sono record-carriera per lei a
livello senior) le vale ovviamente un posto nel quinte0o
ideale della se1mana di Pink Basket tra le squadre di
A3/B/C. Ma anche Francesca Pozzi, che questanno
una macchina da rimbalzi, si guadagna linserimento.

Da sinistra: Del Pero (col n4) a0enta durante un /meout di coach Pirola,
pronta a dare il suo contributo; le due Pozzi (con in mezzo Bassani) in campo
per 66 minu/ complessivi; la 98 Polato si fa0a valere in difesa.

PINK
STARS

IL COMMENTO - Efficacia a tutto campo


COACH PIROLA: Abbiamo chiuso difensivamente il ritmo del
loro gioco e costre1o Novara a soluzioni al di fuori delle loro
abitudini. Avevamo entrambe delle dicolt: loro, complici gli
infortuni, senza pi il quinte1o dello scorso anno, per anche
noi con Bossi, Longoni e Molteni non entrate. Ma la par0ta
stata a senso unico.
Sono soddisfa1o del modo in cui abbiamo giocato su tu0o il
campo, sia in a1acco che in difesa: quando ci distendiamo per
bene siamo una bella squadra, anche da vedere, oltre che ecace.
Guardando a ci che mi piaciuto di meno, ovviamente non
nello2ca di questa par0ta stravinta ma per il futuro, c stato
di nuovo qualche passaggio a vuoto immo0vato: su questo
aspe1o dobbiamo ancora imparare ad essere con0nui.

DOMANDE A... - Silvia Bassani

1) Com venuta fuori la tua prestazione super con Novara?


Ho scambiato due parole con Gabri (coach Pirola) prima della
par0ta: mi ha dato responsabilit... bastato a capire che avevo la
sua ducia. Ho giocato senza pensieri in testa, e quando mi antrato il primo 0ro di sinistro dalla lune1a ho capito che era serata.
2) Su Facebook hai scri0o di un... siparie0o familiare che si
creato per le tue sta/s/che: puoi spiegarci meglio?
Si tra1a di mio padre: lui il mio primo allenatore, non mi dice
mai brava. Anche se faccio la par0ta della vita, per lui c sempre
qualcosa che non va. Domenica scorsa insisteva che io avessi 0rato
6/15 da 2 anzich 6/11: cos mia mamma ha portato a casa il foglio
con le cifre. Anche perch, poverina, a sen0rci discutere sempre di
basket, dopo un po si rompe pure lei... (a casa Bassani c anche il
fratello Andrea, omo giocatore, ndr).
3) La scon0a con Empoli vi servita di lezione?
In realt da ogni par0ta simpara sempre qualcosa, anche
quando si vince di 30. Da quella con Empoli abbiamo capito che non
nella nostra natura ges0re di conserva: dobbiamo essere sempre
a2ve di mente e for0 in difesa. Perch, nonostante i cambiamen0,
siamo sempre noi: tanta aggressivit e poi la1acco viene da s.

PINK BASKET
U19 REG./F - Parzialone

www.basketcostaweb.com
anche su Facebook

U17 EL./F - Trentello

GIUSSANO - COSTA COMO 48-68

COSTA - VITTUONE 77-47 (36-21)

COSTA COMO: Valsecchi 11, Cavagna 6, Faverio


11, Orlando 2, Polato 15, Cinco1o 6, Pollini 9, Capaldo 6, Parravicini, Bolis 2. All. Fioren0no.

COSTA: Del Pero 13, Frigerio 6, Fontana 6, Molteni


6, Polato 12, Melli 3, Nwohuocha 6, Celli 15, Bolis
2, Cinco1o 9. All. Sala.

Concede il bis l'Under 19 targata Basket


Como, che regola Giussano sorendo qualche
dicolt soltanto nelle ba3ute iniziale.
infa3i la squadra padrone di casa a partire
meglio (9-2), ma un maxi-break di 2-20
aggiusta il risultato e spinge alla prima doppia
cifra di vantaggio le ragazze di Fiorentino.
Nemmeno la zona 1-3-1 di
Giussano crea gra3acapi: la rice3a
difesa e contropiede funziona, tanto
che l'accelerazione non si esaurisce e
le biancorosse si spingono sino a +28 a
ne 3 periodo. Segue un turno di
riposo, poi il prossimo impegno sar
il derby a Valmadrera.
In classica, solo Mariano per ora
a 4 punti come il CostaComo.

Vi3oria schiacciante per l'U17 Elite di


Marcello Sala che inizia nel modo migliore il
suo percorso di crescita nella categoria
(avendo sole 4 ragazze nell'et forte, nel modo
giusto. Sonnecchiante l'inizio (6-2 al 4'), poi
con un'aumentata intensit difensiva Costa
prende il volo (break di 12-0: gi +14 al 6') e
chiude con un rotondo
+20 il 1 quarto.
Un passaggio a vuoto
prima dell'intervallo

GIOVANILI

Le U17 Elite insieme alle coetanee di Venaria in unamichevole di ne se0embre.

consente a Vi3uone di limare il divario, ma un


altro aondo nel 3 periodo (25-12) perme3e
alle padrone di casa di suggellare la vi3oria.
Prossimo impegno luned 3 a Crema, che ha
ceduto il passo (61-67) a Biassono nel turno
inaugurale, in cui hanno vinto anche Geas,
Milano Stars e Albino.

U14 EL./M - Primo hurr


COSTA - OSIO SOTTO 48-27
Primo successo stagionale per l'Under 14
Elite maschile che risca3a il precedente
esordio poco brillante. Migliora l'intensit
difensiva e diminuiscono le palle perse, cos
Costa pu aondare i colpi che bastano gi
all'intervallo per garantire un buon vantaggio
e controllare senza dicolt i bergamaschi,
che scivolano ancora pi lontano nella ripresa.
Si iniziano a vedere i primi miglioramenti, ma
il tris di avversarie in vista, a partire da
Rezzato che sar ospite domenica 2/11 in via
Verdi, ben pi ostico di Osio So3o.

Quarta puntata: sotto i riflettori le Under 17 Regionali

IDENTIKIT DEL GRUPPO


COACH: Alessandro Mino2
CARATTERISTICHE: Gruppo nuovo e decisamente misto per et e maturazione sica e ces0s0ca, con uniden0t ancora tu1a da costruire e con meccanismi di
squadra da rodare. Ma anche, e sopra1u1o, con grande entusiasmo e buonissime capacit tecniche individuali che fanno ben presagire.
Sar un campionato di sviluppo per tu1e le ragazze - preannuncia coach Mino2: - per le grandi sar loccasione per consolidare i propri mezzi tecnici e costruire leadership e personalit, mentre per le pi piccole sar lopportunit per
fare esperienza, contro sici e ritmi diversi, da riportare poi nella loro categoria
dappartenenza. Vedremo strada facendo dove possiamo arrivare.

Profili a cura dello staff tecnico


BALLABIO Giulia (1999, ala) - Grande atletismo e du3ilit difensiva. Da
consolidare la padronanza del gesto tecnico e la ducia nei propri mezzi.
BINELLI Giulia (1999, guardia/ala) - Unala nel corpo di un play. Ecle3ica
con grande agonismo. Deve migliorare nella leadership e nella concentrazione sui 40 minuti.
DARTIZIO Stefania (1998, play) - Difesa super sulla palla, deve impegnarsi per me3ere fosforo e non solo istinto.
MAURO Alice (1998, ala) - Tenace in difesa e, se vuole, pericolosa in a3acco
grazie ad un buon tiro e a discrete doti atletiche. Alla ricerca di continuit e tenuta mentale.
MOLTENI Francesca (1999, ala) - Intensa, volitiva e granitica in difesa. Letture e personalit oensiva da consolidare.
ORLANDO Alessia (1999, play/guardia) - Play di sostanza, capace di im-

Da sinistra Dar/zio, Parravicini, Orlando e Binelli. Il campionato U17 Regionale inizia


per Costa domenica 9 novembre in casa contro Giussano. Il girone da 10 squadre.
primere ritmi altissimi al gioco. Le si chiede razionalit e gestione emotiva.
PANZERI Margherita (1999, ala) - O3ime le3ure con e senza palla. Buon
istinto cestistico che per infortuni non mai riuscita ad esprimere al meglio. Alla ricerca di continuit.
PARRAVICINI Elisa (1998, guardia/ala) - Buone le3ure in a3acco, si applica
in difesa. A3esa a quel bivio in cui una deve chiedersi: dove posso arrivare?
Per i proli delle seguenti ragazze rimandiamo alle puntate gi pubblicate
negli scorsi numeri:
BARTESAGHI Lina (2000, guardia/ala) - vedi U15 Elite
CAPPELLO Ginevra (2000, play/guardia) - vedi U15 Elite
CATTANEO Elisa (2001, guardia) - vedi U14
FAVERIO Francesca (2000, play/guardia) - vedi U15 Elite
MOLTENI Camilla (2000, ala/pivot) - vedi U15 Elite
MONTI Giulia (2000, guardia/ala) - vedi U15 Elite
POZZI Claudia (2001, guardia/ala) - vedi U14
RIVA Gaia (2001, guardia/ala) - vedi U14
SEVESO Greta (2000, play/guardia) - vedi U15 Elite

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B. 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi0uone
Hanno scri0o su questo bolle1no: Manuel Beck, Alessandro Margo1 - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
30 ottobre 2014

B
5

turno

SABIANA VITTUONE

PARZIALI:
26-14, 35-22, 49-37
VITTUONE:
Manzoni
7
Dal Verme
18
Pirola
7
Baiardo
9
Stroppa
6
Barenghi
4
Malchiodi
4
Vitelli
Bellinzoni
Corbe1a
All. Riccardi
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Dal Verme
6/16 dal campo, 5/8 ai
liberi; Malchiodi 9
rimb.; Pirola 6 rimb.;
Stroppa e Barenghi
2/4 al 0ro.
Di squadra: 19/49 da 2,
2/19 da 3, 11/18 ai liberi; 13 rec., 18 perse.
CLASSIFICA:
1) Varese
10
2) Brixia Bs
8
2) Mariano
8
4) Como
6
4) Idea Sport Mi 6
6) Giussano (-1 p.) 5
7) Vi1uone
4
7) S. Ambrogio Mi 4
7) Lodi
4
7) Cucciago
4
7) Gavirate
4
7) Villasanta
4
13) Pontevico
2
14) BFM Mi
0
CHI SALE E CHI SCENDE
Varese vince in volata lo scontro al ver0ce con la Brixia. Ma
nella fascia di classica che interessa a
Vi1uone bagarre: 6
squadre a quota 4
(tra cui la Sabiana), la
penalizzata Giussano
solo 1 punto sopra, e
a ben guardare
anche il 4 posto
solo 2 pun0 pi in
alto. Dal fa1o che, in
caso di scon1a, il
Baske2amo sarebbe
ora penul0mo, si capisce quanto sia importante aver vinto...

RISULTATI GIOVANILI
U19 REG.: C.B. Buccinasco-Vi1uone 38-75
U17 ELITE: Costa-Vi1uone 77-47
U14: inizio con Vi1uone-Victor Rho il 9/11

OSSIGENO E SPINTA - Fanno cerchio a met campo le


ragazze di Riccardi nel for0no di casa che ha propiziato la seconda vi1oria stagionale: rilancio prezioso.

Questa la Vittuone che piace


55 45

ASKIALINE GAVIRATE

domenica 2 novembre, ore 19


IDEA SPORT MILANO - SABIANA VITTUONE

turno

Torna il sorriso in casa Vi0uone, con la squadra di Riccardi che riesce a spezzare la striscia di 3 scon0e consecutive, piazzando un bel successo contro Gavirate, che
pure arrivava carica dopo 2 vi0orie. Un risultato che conta
molto per la classica.
CHE PARTENZA! - Il +10 evidenzia solo in parte
quanto la Sabiana (pur priva di Francione) sia stata padrona della partita: nel 1 quarto le biancazzurre sono state
quasi perfe)e, realizzando un exploit balistico quasi irripetibile e chiudendo sul 26-14. Dal 2 periodo per le percentuali si abbassano e serve un passo in avanti della
difesa (brave Malchiodi e Pirola a rimbalzo) per poter consolidare il vantaggio sul +13 allintervallo.
BUONA GESTIONE - Dopo il riposo Gavirate rientra
con piglio deciso dagli spogliatoi e ricuce no al -7, per
questa volta la Sabiana ha tu0a unaltra concentrazione rispe0o alle scorse scon0e, e con le risposte di Dal Verme
e Pirola, pi qualche canestro di Malchiodi e Baiardo,
brava a riallungare il divario (+12 al 30) e poi a mantenere
le distanze di sicurezza anche negli ultimi minuti nonostante le dicolt oensive del quarto periodo (solo 6
punti segnati). Vi0uone centra cos la seconda vi0oria stagionale, nonostante i consueti problemi nel tiro da 3 e la
solita dierenza di stazza con le avversarie, ma questa
volta si pu solo essere contenti.

Ora per Vi1uone si presenta un


impegno non facile contro lIdea
Sport, neopromossa che ha vinto 3
par0te su 5 e pu vantare il miglior
a1acco del girone (60,2 pun0 a par0ta, pari con Varese): le milanesi
sono una squadra leggera quanto
noi esordisce coach Riccardi, che
vive della qualit delle esterne e
della capacit di pressare e correre.
Hanno sicuramente pi pun0 di noi
nelle mani, quindi dovremo evitare

di perdere palloni contro il loro pressing per non concedergli 0ri ancora
pi facili. Ci mancher ancora la dimensione interna perch Francione
sar sempre out, ma sto apprezzando il sacricio di tu1e le ragazze,
comprese le esterne, per provare a
supplire a questa carenza. Questo
spirito di sacricio ci che ci dovr
contraddis0nguere questanno per
toglierci il prima possibile dalle insidie del fondo classica.

Sopra, la determinazione di Pirola, una delle migliori, mentre


a1acca in palleggio. A sinistra
Stroppa, che ha contribuito con 6
pun0 preziosi dalla panchina.

IL COMMENTO - Voglia tradotta in fatti


COACH RICCARDI: Si vedeva dai vol0 tesi e concentra0 che
avevamo voglia di rivincita e sul campo abbiamo parlato coi fa2.
Le ragazze sono state a1ente, determinate a seguire il piano
gara, senza mai calare di intensit. Anche chi par0ta dalla panchina ha portato un contributo e abbiamo risposto in modo
egregio con difesa e rimbalzi anche durante quegli sprazzi di secondo e terzo periodo in cui le percentuali si sono abbassate e
Gavirate ha provato a rifarsi so1o, mantenendo invece concentrazione e tranquillit. un o2mo segnale di con0nuit e speriamo che i progressi non si fermino qui.

DAL VERME IN QUINTETTO PINK


Giulia Dal Verme si guadagna nuovamente un posto nel quinte1o ideale della se2mana di Pink Basket tra le squadre di
A3/B/C. Con 18 pun0 conferma di essersi presa sulle spalle il
ruolo da protagonista oensiva che le richiesto questanno.
Dopo 5 giornate se2ma nella classica marcatrici di B con
13,6 di media.

PINK
STARS

U19 REG. - Esordio di forza


CRAC BIONICS BUCCINASCO BASKETTIAMO VITTUONE 38-75 (16-34)
VITTUONE: Tunesi, Guerra 14, Stroppa 28, Colombo,
Cordaro 2, Manzoni 13, Folli 3, Napoleone 6, Maschio 4,
Guide2 2, Giuli, Vitelli 3. All. Caserini.
Buon esordio in campionato per il Baske0iamo
U19, che supera la tensione della prima partita
stagionale con una prova autorevole sul campo di
Buccinasco. Partita mai in discussione, con Vi0uone
capace di scappare via subito sul 4-19 di ne primo
quarto sfru0ando la serata ispirata di Stroppa (28

alla ne), anche se non


sempre riesce a
costruire tiri di qualit.
Dopo il +18
dellintervallo lungo, il
Baske0iamo continua
a macinare gioco con
La contesa iniziale delle U19 (maglia nera) a Buccinasco.
Guerra e Manzoni
(rispe0ivamente 14 e
13) raggiungendo addiri0ura i 38 punti di vantaggio allultimo miniriposo, salvo poi rilassarsi e concedere alle avversarie qualche
punticino in pi a partita gi abbondantemente decisa.
La seconda giornata era in programma nella serata di gioved 30
contro il S. Ambrogio: ne parleremo nel prossimo numero.

PINK BASKET
GIOVANILI

www.baskettiamovittuone.it
anche su Facebook

I profili delle Under 14

COSTAMASNAGA - BASKETTIAMO VITTUONE 77-47 (36-21)

IDENTIKIT DEL GRUPPO


COACH: Roberto Riccardi, Piergiorgio Vitelli
CARATTERISTICHE: Dopo uno0ima stagione Under 13, e varie convocazioni nella selezione provinciale (lo scorso anno) e in Azzurrina regionale
(questanno), le 2001 del Baske0iamo si misurano a livello U14 con la possibilit di seguire le orme delle sorelle maggiori2000 nella lo0a per entrare fra
le migliori di Lombardia.
Profili a cura dello staff tecnico - PRIMA PARTE: GLI ALTRI 7 SUL PROSSIMO NUMERO
BARCA Elisa (01, esterna) Elegante nei movimenti e nella corsa, ha bisogno di diventare maggiormente concreta in partita.
CHIAVEGATO Camilla (01, esterna) Grandissima intensit e carica agonistica a mille, deve riuscire ad
avere in gara lo stesso impatto che ha in allenamento.
DE GIROLAMO Valeria (01, esterna) Pu vantare
intelligenza e visione di gioco, serve che impari a
non voler strafare in ogni occasione.
GALLITOGNOTTA Lisa (01, play) Abbina grandi
doti tecniche ad un talento naturale, non deve
per lasciarsi condizionare dalle situazioni di gioco
negative. Inserita in Azzurrina.
GREGOTTI Francesca (01, ala/pivot) Ha fisicit
e tecnica, ci si aspetta che riesca ad essere concentrata sempre, anche in allenamento. Inserita in
Azzurrina.
IADEVAIA Francesca (01, esterna) Grande voglia
e applicazione, inizia questanno quindi la cosa pi
importante che impari e si diverta.
NEBULONI Paola (01, ala) Possiede concentrazione e grande voglia di imparare, ma deve imparare a sopportare la pressione della gara senza
nervosismo.

INTERVISTA DOPPIA

U17 ELITE - Impatto duro

Sopra: Chiavegato.
So1o: Gallitogno1a.

VITTUONE: Pianta E. 2, Preatoni C. 1, Corbe1a 25, Colombo 2, Bovi 2, Folli 4,


Monfor0 4, Peluso, Fogli 2, Giuli, Pianta G., Pratelli 5. All. Caserini.
Duro impa0o con la nuova stagione per
le ragazze della categoria Under17 Elite,
che non cominciano nel migliore dei modi,
subendo una dura scon0a (non proprio
ina0esa, per) sul parquet di Costa. Il
primo quarto per le biancazzurre di
quelli scioccanti: alla prima sirena il
punteggio recita gi 26-6 per le padrone di
casa, con il Baske0iamo che rimane
inchiodato a quota 0 per lunghi minuti e
Unazione delle U17 a Costa.
nel momento in cui riesce a reagire si
ritrova gi so0o di 20 punti.
Nel secondo periodo Vi0uone riesce a ricucire lievemente il divario
con la solita Corbe)a (25 punti nali), ma dopo lintervallo lungo
lintensit mentale e la concentrazione tornano quelle del primo quarto,
con le lecchesi che ne appro0ano per piazzare un 25-12 che chiude
denitivamente il discorso.

PRE-SELEZIONE 2002 CON RICCARDI


Sabato 25 o1obre si tenuto, al Centro Vismara di Milano, lallenamento di conoscenza delle ragazze del 2002 delle province di Milano, Lodi e Pavia, che aspirano a
un futuro inserimento nella Selezione lombarda. Per Vi1uone erano presen0 le gemelle Nebuloni. A coordinare tu1o, Roberto Riccardi in qualit di responsabile tecnico territoriale: O2ma partecipazione come numeri, 57 atlete, e come qualit, sia
delle ragazze sia per il prezioso contributo dei 16 allenatori presen0, che hanno aiutato i coach Viscon0 e Mannis a ges0re i lavori su pi gruppi - commenta Riccardi. Sono state 2 ore ben spese in esercizi sui fondamentali e una fase di gioco 5 contro
5. A novembre e dicembre questo gruppone di giocatrici sosterr altri due impegni
prima di arrivare a una vera e propria selezione.

parla di...

ERIKA FRANCIONE

GIULIA DAL VERME


1) Erika sempre grintosa e aggressiva, si bu1a
su tu2 i palloni e non si arrende mai! Questo a
volte mi manca e quindi la ammiro per questo.
2) A volte un po' confusionaria nel gioco organizzato, si muove tanto dentro l'area.
3) Imprevedibile e stravagante! Non ci si annoia mai con lei.
4) L'ho conosciuta prima come avversaria tanto
tempo fa, e poi come compagna di squadra 4
anni fa! Ho subito pensato che fosse
"strana" (ahahah).
5) Ovviamente quando al torneo es0vo
di Binzago ci ha fa1o vincere segnando
sulla sirena! (E giocavamo anche contro
due nostre compagne di allora a Carugate).
6) Direi che dipende dalle par0te, ma
molte volte sono egoista: a me!

INTERVISTA DOPPIA

LE DOMANDE
1) Qualche suo pregio (come giocatrice) che vorres0 avere.
2) Qualche dife1o (sempre come giocatrice) che secondo te dovrebbe correggere.
3) In spogliatoio e fuori dal campo come la denires0?
4) Quando lhai conosciuta qual stata la tua prima impressione su di lei?
5) Un episodio che 0 ricordi
su di lei (in campo o fuori)?
6) Ul0ma palla decisiva per
vincere: meglio a lei o a te?

Nella foto: Francione (a sin.)


e Dal Verme al torneo di Binzago 2013, episodio ricordato
da Giulia nella risposta n5.

1) A Giulia invidio la vena realizza0va ed in par0colare il passo e 0ro.


2) In alcune occasioni esagera con le inizia0ve
personali.
3) Sempre sul pezzo.
4) Di vista la conosco da una decina danni, di
persona invece da molto meno. Al mio arrivo
a Vi1uone la conoscevo gi, lanno precedente
giocammo assieme un torneo invernale. La
prima impressione non la ricordo, passato
troppo tempo, per ricordo che mi rimase impresso il suo cognome un po par0colare.
5) Mi stup par0colarmente quando recit a
memoria delle terzine della Divina Commedia:
da una studentessa di matema0ca come lei
non me lo sarei mai aspe1ato...
6) Assolutamente a lei, come dimostrato dallul0ma par0ta del campionato scorso: segn
la tripla che ci fece andare ai supplementari.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B/ 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi1uone
Hanno scri1o su questo bolle2no: Manuel Beck, Mario Castelli - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
30 ottobre 2014

RISULTATI GIOVANILI
U19 ELITE VARESE: Cant-Varese 67-60 dts
U17 ELITE VARESE: Albino-Varese 59-48
U15 REG. NO.VA: inizio vs C.S. Corsico (9/11)
U14 NO.VA: inizio vs Cavaria (8/11)

SEMPRE DI SQUADRA - Anche nella vi/oria nora pi


bella, lo scontro al ver.ce con Brescia, una distribuzione
perfe/a di minu. e pun. per Varese. Colle0vo vero.

B S Varese, sei lunica e sola capolista!


5

turno
PARZIALI:
15-17, 29-29, 38-41
VARESE:
Manzo
2
Luise0
9
Biasion
10
Gro/o
4
Premazzi
9
Lovato
8
Sorren.no
Morosini
ne
Malerba
ne
Tovaglieri
2
Buoni
8
Fran.ni
3
All. Ferri
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Biasion
4/8 al .ro; Premazzi
3/3 da 2 e 3/3 t.lib.;
Fran.ni 9 rimb.;
Buoni 4/7 da 2.
Di squadra: 54% da 2;
1/18 da 3; 25 perse,
21 recup.
CLASSIFICA:
1) Varese
10
2) Brixia Bs
8
2) Mariano
8
4) Como
6
4) Idea Sport Mi 6
6) Giussano (-1 p.) 5
7) Vi/uone
4
7) S. Ambrogio Mi 4
7) Lodi
4
7) Cucciago
4
7) Gavirate
4
7) Villasanta
4
13) Pontevico
2
14) BFM Mi
0
CHI SALE E CHI SCENDE
Non c soltanto il
primato solitario nel
bo0no di giornata di
Varese, ma anche un
ulteriore allungo su
altre inseguitrici. Infa0 Como, ba/uta
nello scontro dire/o
da Mariano, scivola a
-4, dove viene raggiunta solo dallIdea
Sport, anche se va
fa/a a/enzione alla
risalita di Giussano (3
vi/orie di la). Ricordiamo che le prime 5
andranno ai playo.

BRIXIA BRESCIA

53 55

VARESE

Fondamentale raid in terra bresciana per Varese. La


squadra allenata da coach Ferri conquista in volata la0eso
big-match della quinta giornata contro la Brixia delle grandi
veterane ex-A1 e A2 (Marcolini 14
punti, Frusca 11, Colico 8) e manI NUMERI
tengono cos limba-ibilit solitaria in questo primo scorcio di
DEL
PRIMATO
stagione. Una gara avvincente,
giocata su buoni livelli sia tecnici 60-50-10: sono le cifre
che ta0ici. Hanno provato a met- che fotografano Varese
terci in dicolt con tu0i gli capolista solitaria. 60: i
schieramenti possibili, anche pun1 di media segna1 quello che prevedeva tre lunghe nora, miglior a2acco del
in campo, so0olinea coach Ferri. girone; 50 quelli subi1,
Che ha avuto dalle sue una prova quarta miglior difesa. E
di maturit.
10 come le giocatrici reTANTE RISOLUTRICI - Il golarmente ruotate da
match non ha mai un padrone e coach Ferri: contro la
Varese trova terminali sempre diBrixia nessuna di loro ha
versi. In avvio tocca a Lovato e
Buoni mandare avanti le ospiti avuto meno di 12 minu1
(15-17 al 10), quindi sono Pre- e nessuna pi di 30.
mazzi e Gro0o a chiudere in parit la prima met di gara (29-29 al
riposo lungo). Nella volatona nale Biasion spegne il tentativo di
fuga di Colico e compagne con
una tripla e perme0e alle sue di
giocarsi la gara spalla a spalla.
Premazzi prima e quindi le giocate dellultimo giro di lance0a di
Luise-i valgono il pokerissimo e
la testa della graduatoria.
A sinistra un volto-immagine della vi2oria,
Chiara Premazzi, premiata come giocatrice
decisiva dallo sta del sito Imbecilli.it.

turno

Il primato solitario appena conquistato va difeso dalle insidie di


Giussano, reduce da 3 vi/orie di
la. Giussano questestate ha apportato modiche importan. alla
propria formazione ci spiega Lilli
Ferri -, inserendo pedine importan. come Morgagni, da Cant, e
Salzillo, da Busto. I risulta. della
se0mana confermano che in questo campionato tu/o pu succe-

VARESE
95
GIOCA
CON:

dere e tu0 possono vincere o perdere con tu0. Pertanto mai affrontare una gara guardando la
classica. E obbligatorio prestare
sempre tanta a2enzione a tu/e le
avversarie. I principali terminali
brianzoli sono principalmente De
Cristofaro e le gi citate Morgagni
e Salzillo, ma siamo consapevoli
che anche tu/e le altre, se lasciate
fare, possono colpire.

5 Giada

6 Giulia
7 Alice
8 Mar1na
MANZO
LUISETTI
BIASION
GROTTO
79 - 1.65 - play 89 - 1.80 - gua./ala 97 - 1.65 - play 89 - 1.68- guardia

13 Clelia
14 Ilaria
11 Veronica 12 Francesca
MALERBA
PREMAZZI LOVATO (cap.) SORRENTINO MOROSINI
98 - 1.70 - guardia 84 - 1.73 - gua./ala 98 - 1.78 - ala 94 - 1.85 - pivot 97 - 1.70 - guardia
10 Chiara

Allenatore:
Lilli FERRI

15 Luna
16 Alice
17 Margherita 18 Susanna
PAGANO
FRANTINI
TOVAGLIERI
BUFFONI
84 - 1.72 - gua/ala 80 - 1.80 - ala/pivot 97 - 1.65 -play 86 - 1.75 - ala

IL COMMENTO - Brave ma continuiamo a lavorare


COACH FERRI: Ancora una volta stata la squadra ad imporsi alle nostre avversarie, trovando in ogni giocatrice un notevole apporto sia in fase difensiva che oensivaSicuramente una
par.ta ben giocata contro una formazione di notevole valore come
il Brixia: non pu che dare soddisfazione. Era un incontro che assegnava 2 pun. in pi in classica, ma non condannava la perdente
alla morte. Andava pertanto giocata senza troppi patemi. Ora per
bisogna con.nuare a lavorare su quello che ci sta funzionando
meno, perfezionando quello che funziona discretamente. Che trado/o vuol dire che non dobbiamo crogiolarci troppo sugli allori e
che in ogni allenamento con.nuer ad essere, scusate lespressione
colorita, il solito ga/o nero a/accato ai maroni. In fondo siamo
solo alla quinta giornata di campionato e il cammino appena iniziato.

domenica 2 novembre, ore 18 (Gazzada)


VARESE - OFG GIUSSANO

OFG GIUSSANO
4
5
6
7
8
9
10

BOTTAZZI
92
SARTOR
99
MOTTADELLI 89
DE CRISTOFARO 93
ANZIVINO
90
COTTI
84
GUEBRE
95

1.66
1.80
1.73
1.75
1.70
1.78
1.75

guardia
pivot
guardia
gua.-ala
guardia
ala
ala

11
12
13
14
15
16
17

Assistente:
Luca Zano0

(All. Fabrizio MOLTENI)


BRATOVICH
94 1.88
GALLI
96 1.75
PANZERI
96 1.65
COLOMBO
91 1.75
MORGAGNI
88 1.80
GAVERINI
85 1.80
SALZILLO
93 1.64

pivot
pivot
guardia
ala-piv.
ala
ala-piv.
play

BIASION NEL QUINTETTO IDEALE PINK


Sempre dicile scegliere una giocatrice singola allinterno
delle prove corali di Varese; ma nel quinte2o della se3mana
di Pink Basket serviva un play, e allora la scelta cade su Biasion, unica della squadra ad andare in doppia cifra, compresi
6 pun1 nellul1mo quarto.

PINK
STARS

PINK BASKET

www.pallacanestrofemminilevarese.com
www.novabasket.org anche su Facebook e Twitter

U19 EL./VA - Pari allo scadere ma non basta

U17 EL./VA - Non si passa ad Albino

CANT - VARESE 67-60 DTS (22-26, 54-54)

ALBINO - VARESE 59-48 (32-22)

VARESE: Pagano 4, Ghielmi, Ferrario, Biasion 6, Imoisili, Borloni 4, Bosoni 2,


Malerba 24, Lanzani 6, Gaspari, Cammisano 14, Cieri. All. Rech/Ferri.

VARESE: Premazzi 3, Ghielmi 10, Sorren.no 9, Lanzani 4, Monaco, Baldini,


Amato 12, Sterzi 7, Marson, Martarelli, Tenconi. All. Ferri.

Varese manca di un soo il successo allesordio nel torneo U19. Le


biancobl si arrendono solo dopo un supplementare sul campo di
Cant. Equilibrio che regna sovrano e i ripetuti tentativi di allungo, da
una parte e dallaltra, vengono puntualmente rintuzzati dallaltra
formazione. Sono le ospiti a iniziare meglio (10-15 alla prima sirena) ma
le brianzole rimangono
costantemente in scia e,
dopo lintervallo di met
gara, riescono anche a
operare il sorpasso sulla
spinta di Colombo e
Travaglini che bucano
ripetutamente una difesa
bosina poco a0enta. Il
pareggio che rimanda il
discorso allovertime porta
la rma di Biasion che, a
pochi secondi dalla ne,
inla la tripla del
cinquantaqua0ro pari. Ma
La squadra Under 19 schierata.
le padrone di casa sono pi
pronte a ripartire e il
prolungamento non ha storia. Sicuramente non possiamo essere
soddisfa0i della prestazione spiega coach Ferri -, dobbiamo cercare
una nostra identit di squadra, il colle0ivo deve essere pi della somma
dei singoli. Non possiamo perme0erci di avere un a0eggiamento poco
aggressivo e rinunciatario sopra0u0o in fase difensiva dove abbiamo
concesso assolutamente troppo. Il lavoro in palestra dovr darci delle
certezze che ci porteremo in partita.
Nella prima giornata hanno vinto anche Geas, Biassono e Albino;
prossimo impegno per Varese, luned 3 a Canegrate: da vincere.

Parte con il piede sbagliato anche lavventura delle Under 17. Due
giorni dopo le sorelle pi grandi, anche la prima trasferta delle
Cade0e non perme0e di intascare il referto rosa. Lo strapotere sico
delle orobiche, sopra0u0o quello di Vincenzi e Panseri, indirizza la
gara. E comme0ere qualche errore di troppo
costa lallungo delle padrone di casa; dopo il 1814 della prima sirena, infa0i, Albino me0e altro
eno in cascina e allintervallo dilata il vantaggio
(+10 al 20).
Anche nella ripresa la squadra di Ferri non
riesce a reagire; le padrone di casa toccano anche
il +14 e me0ono virtualmente in tasca il match
con un periodo di anticipo. Sicuramente a
nostro sfavore ha giocato un po lemozione
della prima gara spiega lallenatrice varesina e per tanti il cambio categoria deve essere
La 2000 Amato, top
ancora assorbito. E per altre0anto vero che
scorer al suo esordio
dobbiamo cercare di limitare gli errori banali e
con la maglia di Varese.
giocare maggiormente di squadra.
Nel primo turno a segno anche Costa, Milano
Stars, Geas e Biassono; prossimo impegno per Varese, sabato 8/11 a
Vi0uone, dove sar necessario fare bo0ino.

VICINO IL DEBUTTO PER LE U14 NO.VA


Ul1ma se3mana di preparazione in arrivo per le U14 di Marta Scaramelli, che esordiscono sabato 8/11 a Cavaria. La nuova formula prevede una prima fase con minigironi che separeranno rapidamente le meglio classicate dalle altre. Quello di
Vedano comprende anche Tradate, Gavirate, Pro Patria Busto e S. Vi2ore Olona.

GIOVANILI Questa settimana sotto i riflettori le U13 No.Va


IDENTIKIT DELLA SQUADRA
COACH: Ma0a Bo0 (capo), Giulia Elli (assistente)
CARATTERISTICHE: il primo anno per questo gruppo che stato alles.to a se/embre: i margini di miglioramento sono enormi, lobie3vo logico quello di far appassionare le ragazze a basket e migliorare ogni giorno in palestra, puntando alla crescita del
colle0vo e non alle vi/orie, ed esaltando il valore di gruppo.

Profili a cura dello staff tecnico


BATTAINI Sabrina (2002, ala, da Venegono) - Buon tiro da so0o, da migliorare il palleggio.
BONINA Giulia (2002, guardia, da Varese) - Ha il tiro, deve crescere nel palleggio.
MILANI Chiara (2002, ala, da Binago) - Dotata di arresto e tiro, da lavorare
sul passaggio.
UBOLDI Zoe (2003, play, da Binago) - Col palleggio ci siamo, servono progressi nel tiro da so0o.

DOPPIO Gaia (2002, ala, da Varese) - Tira bene da so0o, pu far meglio nel
passaggio.
RADI HERRANZ Jara (2002, guardia, da Varese) - Il tiro d fuori c, il passaggio da perfezionare.
MALNATI Marta (2002, ala, da Malnate) - Palleggia bene, da migliorare il
tiro da so0o.
BERNASCONI Marta (2002, guardia, da Robur et Fides) - Ha un buon tiro,
deve lavorare sul passaggio.
COLOMBO Giulia (2002, play, da Varese) - Fa bene nel tiro da fuori, pu
fare di meglio nel passaggio.
STRAZZANTI Lara (2002, ala, da Varese) - Buon tiro da so0o, migliorabile
il tiro in arresto.
AMATO Gaia (2003, play, gi alla No.Va) - Il tiro c, obie0ivo perfezionare
il passaggio.
RAISONI Giulia (2003, guardia, gi alla No.Va) - Il palleggio buono, ci
vuole di pi nel passaggio.
BORROMINI Ti-i (2002, ala, da Binago) - Passa bene, deve fare altre0anto
nel palleggio.
BULZETTI Beatrice (2002, ala, da Varese) - Il palleggio ok, il passaggio
da sistemare.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B0 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi2uone
Hanno scri2o su questo bolle3no: Manuel Beck, Giovanni Ferrario - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET

GIOVANILI - DATE DINIZIO


U17 REG.: Usmate-Vimercate il 9/11
U15 REG: Usmate-Geas Sesto il 5/11

Informazione sul Femminile Lombardo


30 ottobre 2014

INIZIA LA FASE CALDA - Dopo il turno di riposo, Usmate


si prepara a un doppio impegno cruciale per la classica.
Queste giovani 'fose sanno cosa vogliono dalla squadra.

A3 Usmate vuole ripartire con una vittoria


5

turno

domenica 2/11, 17.30


USMATE - MONCALIERI

CLASSIFICA:
1) Empoli
1) Costa
3) Lavagna*
3) Castelnuovo*
5) Moncalieri
6) Savona*
6) Usmate*
8) Canegrate
8) Novara

6
6
4
4
4
2
2
2
2

CHI SALE E CHI SCENDE


Con'nua a regnare
un equilibrio pazzesco: cade per la
prima volta Lavagna,
per mano della giovane Moncalieri; al
comando restano
Costa ed Empoli, ma
la stessa Lavagna e
Castelnuovo (che ha
piegato di misura Canegrate) hanno una
par'ta in meno. Canegrate e Novara
hanno incassato 3
scon(e di la:
Usmate ha loccasione di staccarle. La
stagione regolare
dura 26 giornate; le
ul'me 3 squadre
scenderanno dire(amente in B.

GIOVANILI

turno

mercoled 5/11, 21.15


EMPOLI - USMATE

Alla vigilia del doppio turno in arrivo, coach Mannis


analizza cosa ha funzionato e non funzionato nora per
Usmate, poi prende in esame le avversarie.
BILANCIO - "Lobie(ivo era monetizzare il calendario
casalingo e la vi)oria su Canegrate ci rime(e sulla tabella
di marcia ad un punto giusto. Lada(amento alla categoria
procede: abbiamo segnali molto positivi dalle lunghe,
non subamo in sicit e, infa(i, a rimbalzo abbiamo re(o
bene. Tra le esterne siamo ancora un cantiere aperto: l'importanza di Gervasoni che sta fungendo da esempio per
tu(e indispensabile, Ferrara si sta spremendo ma non
possiamo chiederle anche gli straordinari, da Sala e Penna
mi aspe(o una maggiore continuit e ci arrivano notizie
confortanti. Di squadra abbiamo ancora passaggi a vuoto,
il miglioramento pi grosso da compiere quello di limitare le palle perse, che perlopi sono state gratuite e non
costre(e dalla difesa avversaria".
MONCALIERI - "Per noi sar tosta, la giovent di questa
squadra non inganni: sicit ed atletismo sono ben marcate,
una piccola Costa se devo trovare un paragone. Dovremo
me(ere in campo esperienza e gestione dei ritmi per strappare una vi(oria. Ma siamo consci che in questo campionato
non ci sono regali e i valori sono equilibrati". Passo dierente
tra casa e trasferta per le piemontesi, che raccolgono molte
delle migliori U19 della regione: l'a(acco segna 53.5 punti a
gara, ma la difesa meno ecace nelle gare esterne (66 punti
subiti). A(esa al ritorno in campo Ferrara.
EMPOLI - Sul piano del gioco, gioca a ritmi pi congeniali ai nostri, cio bassi - dice Mannis - Ma ha fa(o il colpaccio a Costa, ha elementi di valore ed esperienza. In pi
l'infrase)imanale ci porta ad una trasferta lunga e con problemi di lavoro che possono ridurre il roster". Da tenere
d'occhio la fromboliera F. Fabbri (16.3 punti di media).

LASD
USMATE
GIOCA
CON:

5 Federica

7 Jessica
FERRARA
PENNA
87/1.68/guardia 93/1.85/ala

9 Marta

11 Laura
BONETTI
MERONI
92/1.68/guardia 85/1.81/ala-piv.

12 Giulia

13 Valen'na 14 Mar'na
16 Alessia
17 Marta
ACQUATI
SALA
REGGIANI
SONCIN GERVASONI (cap.)
90/1.74/gua.-ala 88/1.61/play 92/1.77/ala-piv. 83/1.76/ala 81/1.61/play

19 Federica

20 Priscilla

GREPPI
BORSA
90/1.67/play-gua. 89/1.82/ala-piv.

Sara
PETRUZZELLIS
(99)

Marino
Gianni
MANNIS
PACCHETTI
capo allenatore vice allenatore

LIBERTAS MONCALIERI
4
5
6
8
9
10
11
12

RIZZATI
MICHELINI
CHIABOTTO
REBBA
ROSSO
TARSIA
PENZ
TRUCCO

96
96
97
96
96
96
96
99

1.63
1.67
1.76
1.72
1.74
1.86
1.72
1.91

play
play
guardia
guardia
play
ala
guardia
ala

13
15
16
17
18
23
24
31

(All. Marco SPANU)


GIACOMELLI 98 1.75 guardia
BAIMA
96 1.75 gua./ala
GALLUCCI
97 1.80 gua./ala
ALBANO
96 1.84 ala
CARON
96 1.85 guardia
CECCARDI
98 1.82 pivot
DAMBROSIO 97 1.80 pivot
RAUTI
98 1.69 play

Scopriamo le Under 17, la squadra di punta del vivaio

IDENTIKIT DEL GRUPPO


COACH: Marino Mannis, Andrea Brambilla
CARATTERISTICHE: Sono ragazze che giocano insieme ormai da tan' anni: le veterane addiri(ura da quando erano Gazzelle, per questo sono molto unite tra loro.
Hanno vissuto anni non facili, giocando spesso so(o et (cio pi giovani rispe(o
alla categoria): nalmente la scorsa stagione sembra che il lavoro svolto negli anni
abbia portato i suoi fru), dato che le ragazze per un soo non hanno conquistato
la qualicazione alla seconda fase Under 15.
Negli anni il gruppo si arricchito di ragazze provenien' da paesi vicini, sopra(u(o
da Oreno. La novit pi rilevante per questanno la presenza di un nuovo coach
che aancher Mannis, Andrea Brambilla, che arrivato da poco e sta iniziando a
conoscere il gruppo (seguir anche le Under 15). Lobie(vo che ci si pone - spiega
Manuela Sala, responsabile del vivaio usmatese - quello di migliorare sia singolarmente che come gruppo; i limi' sono da' dal fa(o che anche questanno giocheremo so(o et, avendo solo un paio di elemen' del 98, ma non ci spaventa.

Le 99 di Usmate,
lanno scorso brave
in Under 15, si cimentano ora nella
categoria superiore.

LE GIOCATRICI
MAURI Francesca (1998)
RIVA Cristina (1998)
MAURI Cristina (1999)
ROMANI Bianca (1999)
TRAVERSI Lucia (1999)
MOTTO Alessandra (1999)
PEREGO Francesca (1999)

FUMAGALLI Sara (1999)


PETRUZZELLIS Sara (1999)
COLNAGHI Dile)a (1999)
BERTELLI Francesca (2000)
MORO Chiara (2000)
VENDITTI Francesca (2000)

Hanno scrio su questo bolleno: Manuel Beck, Alessandro Margo