Sei sulla pagina 1di 16

PINK

BASKET

A2 GIR. A

5 TURNO A3 GIR. A

Selargius-GEAS
Torino-Genova
MILANO-Alghero
Broni-CARUGATE

CLASSIFICA
1) Geas
1) Torino
3) Genova*
4) Broni
5) Milano
5) Selargius
7) Carugate
8) Alghero*

pink-basket.blogspot.it

Copertina
Informazione sul Femminile Lombardo
SETTIMANA 7 10 novembre 2014

Geas-Milano
Carugate-Alghero

57-67
59-40
75-62
59-39

8
8
6
6
4
4
2
0
15/11
16/11

6/7 TURNO

Empoli-USMATE
52-47
COSTA-Lavagna
rinviata
Savona-COSTA
49-69
USMATE-Castelnuovo 51-57

CLASSIFICA
1) Costamasnaga*
2) Empoli
3) Lavagna**
3) Castelnuovo**
5) Moncalieri*
6) Novara
6) Usmate*
6) Canegrate*
9) Savona**
Savona-Usmate
Costa

10
10
6
6
6
4
4
4
2
16/11
riposa

7 TURNO

S. Ambrogio Mi-Bfm Mi 49-58


Villasanta-Idea Sport Mi63-60
Giussano-Lodi
59-44
Gavirate-Mariano
47-66
Cucciago-Pontevico 36-49
VITTUONE-VARESE 56-66
Como-Brixia Bs
30-55

CLASSIFICA
1) Varese
2) Mariano
3) Brixia Bs
4) Giussano (-1 p.)
5) Vi*uone
5) Como
5) Idea Sport Mi
5) Lodi
5) S. Ambrogio Mi
5) Villasanta

14
12
10
7
6
6
6
6
6
6

5) Pontevico
12) Cucciago
12) Gavirate
12) BFM Mi

6
4
4
4

Brixia-Vi*uone
Varese-Cucciago

15/11
16/11

C GIR. B

5 TURNO

Eureka MB-Corbe2a
Robbiano-Cerro M.
Carnate-Vertemate
Tradate-Sondrio
Carroccio-Victor Rho
CANT-Malnate

48-41
61-38
32-75
46-49
43-66
61-68

1) Malnate,
Vertemate 10; 3) Eureka 8;
4) Cant*, Corbe2a 6.
Victor Rho-Cant
16/11

ba2uta di misura anche domenica da Castelnuovo e


quindi risucchiata nella bagarre di bassa classica.
Il derby Pink di B premia Varese, non senza sorire
sul campo di Vi*uone che era andata al riposo in vantaggio. Un esito che pesa molto in classica, dove si
apre un abisso fra le prime 3 e il resto del gruppo: addiri2ura 11 squadre nello spazio di 3 pun1. Ora che
pure il BFM delle giovani Geas ha trovato compe11vit, lequilibrio a parte le ba3strada totale.
In C non sorride il big match a Cant, che dopo un
lungo testa a testa con Malnate paga un parziale a met
ul1mo quarto e ora dovr rimontare in classica.

Varese scrive 7 su 7:
la svolta nella ripresa,
da 19 a 47 punti

85 tiri dal campo, la quantit


fa la differenza: ed primato.
Maiorano + Molteni 34 punti LA 99 DEL PERO NE HA MESSI 12

Vittuone macinata alla distanza.


La stessa sfida sorride alle U17,
bene anche U15 e U14
LA 98 SORRENTINO IN EVIDENZA

Geas sempre sul


pezzo: disinnesca
la minata Selargius
e torna al comando

Rilancio Milano:
torna (quasi) completa
e stende Alghero.
Ora lassalto al derby

A Empoli la rimonta parte


un pizzico tardi; pagato il
2-15 nel 3 con Castelnuovo MERONI 20 CON CASTELNUOVO

Gran 1tempo, poi calo collettivo;


in classifica si torna in gruppone.
U14 esordio-monstre, U17 cedono 12 PER MANZONI CON VARESE

Carugate spara a salve


e difende solo dal 2:
il 25-9 al 10 lancia Broni.
Ora riscatto urgente

Cant, primo stop:


nel big match prevale
lesperienza di Malnate,
fatale uno 0-11 nel 4

Out Frantini ma non giustifica


l1/29 da 3. Con Alghero
cruciale. U17: +62 allesordio

Senza Roman, non bastano


55 punti di Colombo, Volpi e
Bragotto. U19, colpo su Albino

VOLPI TOP PER VALUTAZIONE (24)

27 18
SQUADRA della settimana
COSTAMASNAGA (A3)
Non tanto per la vi2oria a
Savona (da pronos1co anche
non era scontato o2enerla in
modo cos ne2o), quanto per
aver risposto al primo k.o.
stagionale con 3 successi
esterni di la (per un +62 di
scarto): da grande squadra.

QUINTETTI della settimana

serie A2

G. Arturi (Geas)
18 p., 8/11 tl, 8 ass., val. 26

M. Laterza (Geas)
20 p., 9/16, 18 rimb., val. 28
D. Vujovic (Milano)
19 p., 9/14, 9 rimb., val. 24

S. Go*ardi (Milano)
13 p. in 24 min., val. 15
A. Bere*a (Geas)
11 p., 4/8, 4 rec., val. 16

serie A3-B-C
G. Molteni (Costa)
15 p., 5/11, val. 13

B. Del Pero (Costa)


12 p., 4/6, 5 rimb., val. 16
S. Volpi (Cant)
14 p., 15 rimb., val. 24
L. Meroni (Usmate)
in 2 gare 28 p., val. 30
F. Sorren)no (Varese)
15 p., 6/14, 6 rimb.
a cura di Manuel Beck

(i ruoli possono essere adaa)

Usmate, doppio stop


ma anche la conferma
di starci con tutte.
A Savona da vincere

PERSE

ESTERNE PLAY

19 PUNTI PER DUNJA

Decide un break di 12-2


tra fine 3 e inizio 4:
Vujovic mvp, a segno in 9

PERSE

4 5
VINTE

Vittuone sogna (+8 al 20)


poi la capolista la riporta
coi piedi per terra

CAGNER NOTA LIETA

VINTE

LUNGHE

Paganini non ripete, Arturi e


Laterza s (54 di valutazione).
U19 e U14 travolgenti
LATERZA ANCORA TORREGGIANTE

SUPER-TABELLONE Pink
SETTIMANA

Intensit e dominio
a rimbalzo (25 in attacco):
cos Costa allunga
in progressione a Savona

STAGIONE

gare Alghero di super-Sanchez dopo 3 quar1 in equilibrio. Ba2uta invece Carugate nello scontro dire2o a
Broni: lassenza di Fran1ni e una serata nera delle 1ratrici, oltre a una difesa friabile nel 1 quarto, costano una
par1ta senza storia sin dallinizio. Due derby nei prossimi
2 turni: Geas-Sanga, poi Sanga-Carugate.
Doppio turno in A3, anche se linfrase3manale porta
un rinvio per Costa(per maltempo in Liguria). Le lecchesi
per festeggiano nel weekend con la ne2a vi2oria su Savona che, unita allo stop di Empoli con Canegrate, vale il
riaggancio al ver1ce, con una gara in meno delle toscane.
Queste ul1me avevano piegato mercoled Usmate, poi

ESTERNE PLAY

Turno di svolta in A2. Il Geas passa a Selargius, campo


nora imba2uto, in una gara non priva di dicolt ma
sempre condo2a pur senza Gambarini e Kacerik e con
basse percentuali da 3. Anche stavolta lasse play-pivot
Arturi-Laterza (non solo, ma sopra2u2o) a fare la dierenza. Un risultato che regala alle sestesi il ritorno al ver1ce (grazie allo stop di Genova a Torino) e un prezioso
margine di 4 pun1 dentro la zona-Poule Promozione:
tanta appunto il distacco sulla coppia al 5 posto, Selargius e una Milano che si rilancia dopo 2 scon2e di
la. Il ritorno di Calastri, la prova sopra le righe di Vujovic e una maggiore profondit spingono il Sanga a pie-

LUNGHE

IL PUNTO

A2: Conferma Geas, riparte Milano, Carugate paga - A3: Costa torna in cima - B: Settebello Varese - C: Cade Cant

PINK
BASKET

RISULTATI GIOVANILI
U17 REG./F: Carugate-Gavardo 98-36
U14 PROV/M: Busnago-Carugate 50-39
U19 REG/F: riposo; Rezzato-Carugate il 17/11

Informazione sul Femminile Lombardo


11 novembre 2014

PI CHE MAI DI SQUADRA - Ecco la foto uciale della


Castel 2014/15, diusa proprio in ques1 giorni: che sia
di buon auspicio nel momento in cui Carugate aronta
due par1te cruciali e pu vincerle solo con il collet1vo.

A2 Castel, chiamata urgente: vinci


5
turno

OMC BRONI

PARZIALI:
25-9, 41-25, 47-27
BRONI: Georgieva 14,
Fanale4 1, Accini 11,
Borghi 9, Savini 1, De
Pre3o 14, Contestabile
3, Bonvecchio 6.
CARUGATE: Casartelli
4, Cagner 8, Stabile 2,
De Gianni 10, Robustelli 10, Giunzioni 5,
Cerizza, LAltrella, Colombo, Minervino, Gastaldi. All. Cesari.
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Cagner 4/9
da 2, 7 rimb., valut. 13;
De Gianni 5/12, 6
rimb., 4 rec.; Robustelli
3/4 da 2 ma 1/9 da 3.
Di squadra: 40% da 2,
4% da 3 (1/29); solo 3
1ri lib. guadagna1; 13
rimb.o. contro 3; 19
rec. contro 7 perse.
CLASSIFICA:
1) Geas
8
1) Torino
8
3) Genova*
6
4) Broni
6
5) Selargius
4
5) Sanga Milano
4
7) Carugate
2
8) Alghero*

CHI SALE E CHI SCENDE


dunque Broni, grazie alla vi3oria sulla
Castel, a installarsi al
4 posto, lul1mo u1le
per la Poule Promozione. Carugate, e le
altre contenden1 Selargius e Milano (per
ora troppo indietro Alghero, ba3uta appunto dal Sanga),
hanno 9 giornate per
ribaltare la situazione.
Un aiuto arriva dal
Geas, che passa sul
campo di Selargius tenendo le sarde a soli 2
pun1 di distanza dalla
Castel. Il calendario
proporr, dopo Carugate-Alghero,
un
derby Milano-Carugate dal sapore di
spareggio.

59 39

CASTEL CARUGATE

Castel ancora a mani vuote da una trasferta, la terza stagionale: ma questa un passo indietro rispe0o alle ultime
prestazioni. Lo scontro dire+o con Broni a senso unico
dallinizio: Carugate litiga col ferro per tu0a la partita. Perso
un treno importante per la zona-Poule Promozione, ce ne
sono altri, ma il margine di errore ora molto so0ile.
POLVERI BAGNATE E DIFESA TROPPO TARDI Lassenza della tiratrice Frantini (infortunata contro Selargius) pesa eccome, in fase realizzativa; ma non basta a
spiegare l1/29 da 3 punti totalizzato dalla Castel; e sopra0u0o non giustica i 25 punti incassati nel 1 quarto,
chiave della partita. Luscita per infortunio del play pavese Corradini dopo soli 7 sembra avvantaggiare le
ospiti; invece Broni schiera un quinte+o con 3 lunghe che
risulta indigesto alla difesa carugatese.
Cos, sul -16 gi dopo 10, la missione diventa impossibile
per Carugate. Peccato perch, nel fra0empo, la difesa sale di
tono (solo 6 punti subiti nel 3, di cui una tripla allo scadere),
e la Castel si procura pi tiri di Broni grazie ai recuperi e ai
rimbalzi in a0acco; ma contro la zona, le biancobl collezionano errori dalla lunga distanza, entrando poco in area
(solo 3 tiri liberi o0enuti), e il distacco non scende. Se non
altro, loccasione per dare minuti alle giovani Cerizza,
LAltrella e Gastaldi: per queste ultime due lesordio.

domenica 16 novembre, ore 17 (Pessano)


CASTEL CARUGATE - MERCEDE ALGHERO

turno

In casa contro lul1ma in classica:


occasione da non fallire per la Castel,
che vuole bissare la bella vi3oria del
2/11 contro laltra sarda Selargius.
Ma a3enzione perch Alghero,
anche se inesperta e a zero pun1,
stata nora compe11va contro tu4,
grazie al pericolo pubblico numero
1, la lunga argen1na Sanchez, 38
anni, uno scude3o nel 2000 con
Priolo: la miglior marcatrice di
tu0a lA2 con 23,5 di media. Grande

giocatrice, ma possiamo e dobbiamo


limitarla meglio di quanto abbiano
fa3o le altre squadre nora, commenta coach Cesari. Che sullincerta
presenza di Fran/ni aggiunge: Nei
giorni scorsi aveva ancora la caviglia
gona, vedremo i risulta1 della sioterapia ma, che ci sia o no, questa
una par1ta da vincere in difesa
prima che in a3acco. Lombardia Sat
(canale tv Sky 908) trasme0er la
par/ta mercoled 19 alle ore 18.15.

LA
CASTEL
CARUGATE
4 Mara
6 Camilla 8 Susanna
9 Patrizia
GIOCA CASARTELLI
CAGNER
STABILE
DE GIANNI
CON:
93 - 1.85 - ala 94 - 1.84 - ala/pivot 80 - 1.78 - play 88 - 1.91 - ala

10 Alice
11 Claudia
12 Sabrina
13 Ana
15 Michela
ROBUSTELLI (cap.) GIUNZIONI
CERIZZA
LALTRELLA
FRANTINI
88 - 1.73 - guardia 89 - 1.75 - gua./ala 98 - 1.85 - pivot 97 - 1.65 - play 83 - 1.75 - gua./ala

Allenatore:
Luigi CESARI
A sinistra, al /ro Cagner: prova incoraggiante. Sopra, LAltrella in difesa durante i 9 del suo esordio.

16 Giulia

19 Giulia

20 Giovanna

Marta
MINERVINO
COLOMBO
GASTALDI
PETTRONE
91 - 1.74 - guardia 88 - 1.70 - play 97 - 1.80 - pivot 98 - 1.72 - guardia

Assisten1:
Marta
CASTELLI,
Michele
PUOPOLO

IL COMMENTO - Mentalit da migliorare


COACH CESARI: Per dirla semplice, questo gioco si chiama
pallacanestro perch la palla deve entrare nel canestro... E noi
abbiamo giocato a qualcosaltro. Il nostro 1/29 da 3 dice tu3o,
cos come i 2 pun/ segna/ nel 3 quarto. Ci siamo procura1
tante occasioni coi recuperi e i rimbalzi in a3acco, ma contro
la zona 2-3 bulgara non la me3evamo mai; ma il problema
era anche lintestardirsi a /rare anzich servire le lunghe in
post alto, perch quando la palla arrivava l, qualcosa di buono
veniva fuori. Le prove oensive di Cagner e De Gianni infa4
sono tra le poche note confortan1.
No, lalibi dellassenza di Fran1ni non pu valere, perch
avevamo ba3uto Selargius senza il suo apporto, anche se,
certo, era pi dicile con Broni che una signora squadra.
Per non solo ques1one di a3acco: i 25 pun/ concessi nel
1 quarto , sorendo il loro quinte3o con 3 lunghe, sono inacce3abili. Abbiamo il vizio di iniziare male in difesa: dobbiamo
assolutamente capire perch e porre rimedio. Perch poi nel
resto della gara abbiamo difeso bene, e allora signica che la
condizione atle1ca c, ma un problema di mentalit.

MERCEDE ALGHERO
4
6
7
8
9
11
12

TRUBIA
BONAIUTO
SIAS
BOI
ZANETTI
GAGLIANO
AZZELLINI

98
98
98
97
97
97
86

1.70
1.80
1.70
1.76
1.74
1.80
1.70

play
ala
guardia
ala
guardia
ala
play

13
14
16
18
20
21
22

(All. Daniele CORDESCHI)


PETROVA
97 1.86 pivot
SANCHEZ
76 1.86 ala/piv.
SOLINAS
99 1.55 play
PINNA
98 1.60 play
CANEO
97 1.73 guardia
SPIGA
95 1.65 guardia
PULINA
99 1.65 guardia

IL VIZIO DEL BLACKOUT DIFENSIVO


La Castel sa difendere bene. Ma in tu0e e 4 le sue scon0e stagionali, c stato un
quarto fatale (mai lo stesso) in cui ha smesso di farlo, subendo pi di 20 pun/:
non a caso, nellunica vi0oria, con Selargius, non successo. Signica che per fare
il salto di qualit, Carugate deve difendere forte per 40 minu/, non solo per 30.
AVVERSARIA
QUARTO
PUNTI SUBITI

Geas
2
26

Genova
4
23

Torino
3
24

Broni
1
25

PINK BASKET

www.basketcarugate.it
anche su Facebook e Twitter

U17 REG./F - Un esordio travolgente

U14 REG./M - Dopo 3 vittorie uno stop

CASTEL CARUGATE - GAVARDO 98-36 (50-14)

FORTITUDO BUSNAGO - CASTEL CARUGATE 50-39 (31-20)

CARUGATE: Pon1llo 10, Varisco 29, Priori 8, Gambaudi 4, Galbia1 6, Cerizza 4,


Fiocchi 4, Di Maio 10, Pe3rone 6, Clemente, Mo3a 17, Milani. All. Castelli.

CARUGATE: Di Sergio ne, Negri, Camerini 7, Crepaldi 12, Giber1 4, Oneta ne, Saglimbeni 12, Galli ne, Pi2, Cecchini, Marino 4, Ugge4 ne. All. Puopolo.

Non poteva esserci esordio migliore per la Castel di coach Marta


Castelli nel campionato U17, con le ragazze biancazzurre che hanno
anche regalato spe+acolo nel match inaugurale in casa contro Gavardo.
Che la gara fosse sbilanciata si sapeva gi alla vigilia, ma la prestazione
travolgente di Carugate ha permesso di iniziare la stagione col bo0o:
dopo i primi 20 di gioco il parziale diceva gi +36 per le padrone di casa,
con la Castel che ha giocato una partita di qualit in entrambe le met
campo, sbagliando poco in a0acco e rimanendo sempre concentrata in
difesa. Da segnalare il rendimento superlativo delle 99 Mo+a, Varisco e
Pontillo, che pur essendo pi giovani della categoria hanno realizzato
ben 56 punti sui 98 totali. Ora le biancazzurre dovranno dare seguito a
questa prestazione scintillante confermandosi domenica 16 sul campo di
Rezzato, avversaria pi impegnativa.

GIOVANILI

Marino ha arpionato 23
rimbalzi ma sono i pun/ a
essere manca/ agli U14.

Prima scon0a dellanno per gli Under 14


Castel, che dopo una partenza sprint con tre
vi0orie sono costre0i ad incassare un k.o.
meritato contro Busnago. Su un campo
particolarmente scivoloso, Carugate inizia a
rilento e gli ee0i si vedono subito: -8 a ne
primo quarto, svantaggio poi allargatosi in
doppia cifra allintervallo. La mira resta
disastrosa per tu0i i 40 minuti (24% da due e
neanche una tripla a segno) e i 39 punti nali
sono limmagine lampante di un pomeriggio
storto. Occasione di risca0o domenica 16 in
casa con la Rondinella Sesto.

Conosciamo da vicino le Under 17, squadra che punta in alto

IDENTIKIT DEL GRUPPO


COACH: Marta Castelli
CARATTERISTICHE: Squadra gi collaudata nella categoria, grazie a una stagione
scorsa in cui, pur con quasi tu3o lorganico so3o et, and vicina a passare il
turno: questanno punta a fare molto bene. Il nucleo 98 solido, esperto, e le 99
hanno gi dimostrato di poter dare una mano importante.
Profili a cura dello staff tecnico
CERIZZA Sabrina (1998, ala forte) - 185 cm, indispensabile in a0acco e in
difesa, me0e grandissimo impegno in tu0o. Gi inserita nel roster di A2.
PETTRONE Marta (1998, guardia) - Determinazione, tiro e voglia di me0ersi
a disposizione della squadra sono le sue armi. Inserita nel roster di A2.
FIOCCHI Viviana (1998, guardia) - Volonterosa e a0enta, deve acquisire pi
consapevolezza delle proprie capacit.
GALBIATI Francesca (1998, ala) - Istintiva e aggressiva, una leader del
gruppo.
PRIORI Gaia (1998, guardia) - La capitana; veloce, agile, buona visione di
gioco.
GAMBAUDI Sara (1998, ala forte) - Forza sica, sempre a disposizione. Larea in a0acco territorio suo.
CEREDA Alessandra (1998, guardia) - Utilizzabile in pi ruoli, sico minuto
ma molto veloce. Buon tra0amento di palla.
MAGLI Ilaria (1998, play) - O0imo tra0amento di palla, agile e sca0ante,
pu dare moltissimo sopra0u0o in difesa.

Cinquina di U17 Castel: da sinistra Gambaudi, Magli, Cereda, Varisco, Mo0a.

MOTTA Elisa (1999, guardia) - Punto fermo


della squadra, molto intelligente sul piano tattico, utilizzabile in pi ruoli.
PONTILLO Ilaria (1999, play) - Ha cara0ere, aggressiva, non molla mai, d lo da torcere a
tu0e le avversarie. Diventer importante.
CLEMENTE Sara (1999, guardia) - Gran voglia
di far bene, sempre al servizio della squadra.
Gi notati miglioramenti in questi 2 mesi di lavoro.
VARISCO Chiara (1999, ala forte) - Solo aspe0i
positivi per lei, ma possono essere tu0i migliorati. Ha grandi margini di crescita.
MILANI Aurora (1999, ala) - Ampi margini di
miglioramento, ancora una mina vagante
ma ha un buonissimo tiro.
DI MAIO Jade (1999, play/guardia) - Buona velocit, o0imo tiro da fuori e le0ura del gioco.

AMICHEVOLI
Due buone prove per il minibasket Castel nello
scorso weekend: gli Scoiattoli, guida/ da Valen/na
Torri, hanno vinto 22-17 il
derby col Don Bosco Carugate, mostrando un bel
gioco di squadra; gli Aquilo1 2004 di Perego hanno
prevalso 49-51 in trasferta
col Villaggio Sposi Bergamo (Muscar con 13 il
miglior marcatore) sfruttando il vantaggio di 10
pun/ allintervallo.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B. 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi0uone
Hanno scri0o su questo bolle1no: Manuel Beck, Mario Castelli - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

Informazione sul Femminile Lombardo


12 novembre 2014

A2
5
turno

IL PONTE MILANO

PARZIALI:
18-19, 38-34, 56-50
MILANO: Rossi 10,
Guarneri 9, Taverna
ne, Go0ardi 13, Vujovic 19, Maenini 8,
Colli 5, Falcone 3, Ruisi
4, Valli ne, Calastri 4,
Trian/ ne. All. Pino1.
ALGHERO: Boi 8, Zane1 4, Gagliano 9, Azzellini 10, Petrova 2,
Sanchez 27, Spiga 2.
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Vujovic
9/14 al /ro, 9 rimb., 2
stop., valut. 24; Gottardi 5/13, 3/3 t.l.,
valut. 15; Guarneri 4/6,
5 rimb.; Rossi 5/10.
Di squadra: 57% da 2
contro 43; 0/5 da 3; 19
rec. contro 17 perse; 13
rimb. o.
CLASSIFICA:
1) Geas
8
1) Torino
8
3) Genova*
6
4) Broni
6
5) Milano
4
5) Selargius
4
7) Carugate
2
8) Alghero*

FOTO P. PERRUCCI

PINK
BASKET

RISULTATI GIOVANILI
U19 ELITE: Varese-S. Gabriele 58-52 dts
U17 ELITE: Biassono-S. Gabriele 58-38
U14: Bfm Mi-S. Gabriele 67-60
U15 ELITE: inizio il 19/11 (S.Gabriele-Brignano)

SI ALZA LASTICELLA - Le ragazze de Il Ponte (con maglie


nuove amman/) si caricano prima della par/ta con Alghero. Tornata quasi al completo, la squadra pronta per
un infuocato nale dandata contro Geas e Carugate.

Milano, doppietta sarda e ora derby


75 62

MERCEDE ALGHERO

Sorride Milano per 2 punti indispensabili e per il ritorno


in campo della torre Calastri. Davanti al pienone del PalaGiordani, Il Ponte fatica a staccare una tenace Alghero,
ma quando conta basta un break e non si rischia pi. un
bis sardo dopo la vi3oria con Selargius; ci sono margini
di miglioramento ma solo una buona notizia per il Sanga.
COMBATTUTA - Si resta in equilibrio per 3 quarti. Milano fa e disfa: corre e tira con alte percentuali da 2, ma
anche perde qualche pallone banale e concede spazi di
troppo, prima a uomo poi a zona. Largentina Sanchez
(gi 17 punti allintervallo) un incubo per la difesa del
Sanga, che per replica con la maggior profondit: buoni
spunti dalla panchina per Ruisi, Colli, Falcone e ovviamente Calastri, che ruotando con lispirata Vujovic e
una3iva Guarneri forma un trio di lunghe che logora alla
distanza Sanchez, mentre sul perimetro Rossi e Go-ardi
(senza dimenticare Maenini, pur limitata da un problema alla spalla) vincono i confronti con le pari-ruolo.
FUGA - La scossa decisiva dopo il sorpasso di Alghero
nel 3 quarto: un parziale di 13-2 porta sul +10 a inizio ultimo periodo, con Vujovic ma3atrice. Le sarde non hanno
pi benzina: lo scarto non
scende pi so3o la doppia
cifra. Brividi nel nale per
un infortunio a Colli in
entrata: si teme il peggio
ma poi la ragazza si rialza.

6
turno

sabato 15 novembre, ore 20.30

GEAS SESTO S.G. - IL PONTE MILANO

Sesto-Milano, profumo di storia


(la grande rivalit degli anni 70-80)
ma al Sanga interessa il presente, e
cio la voglia di centrare unimpresa che varrebbe 2 pun/ doro in
classica. Certo per il compito
durissimo per Il Ponte contro una
squadra che lha ba0uta 2 volte su
2 lo scorso anno e che ha uno
straordinario asse play-pivot in Arturi-Laterza pi una serie di altri
nomi importan/.

Coach Pino2 sceglie infa1 un


realismo umile: Loro sono for/ssime, ci ricordiamo bene i 34 pun/
di scarto che ci hanno rilato 12
mesi fa su quel campo. E noi, ora
che abbiamo recuperato le lunghe,
siamo acciacca/ con le piccole. Cercheremo di fare del nostro meglio,
ma il Geas strafavorito.
La par/ta sar trasmessa su Lombardia Sat (canale tv 908 di Sky)
mercoled 19 alle ore 20 circa.

DUNJA & SILVIA IN QUINTETTO PINK


Vujovic ha siglato il suo massimo stagionale di pun0; per
Go1ardi un importante ritorno in doppia cifra dopo 2 par0te in soerenza. Meritato per entrambe linserimento
nel quinte1o ideale della se2mana di Pink Basket.

PINK
STARS

A sinistra un canestro
di Vujovic, migliore in
campo per il Sanga. A
destra, Go1ardi con
Sanchez: vinsero insieme lo scude1o 2000
a Priolo, ora si sono ritrovate da avversarie:
classe eterna.

CHI SALE E CHI SCENDE


Broni, con la vi0oria
su Carugate (terza di
la), sinstalla al 4
posto, lul/mo u/le
per la Poule Promozione. Milano subito dietro, insieme a
Selargius che per ha
ba0uto. La dierenza,
per ora, la fa la vi0oria
di stre0a misura delle
pavesi sul Sanga, ribaltabile al ritorno;
ma intanto il calendario propone, dopo
Geas-Sanga, un altro
derby, Milano-Carugate, che potrebbe risultare un mezzo
spareggio. La squadra degli ex Fran/ni,
Stabile e coach Cesari
a0ardata ma ora
ospita Alghero.

Qui a anco, Calastri, gradi0ssimo


ritorno. Sopra: Rossi in palleggio,
con la nuova maglia in evidenza.

IL COMMENTO - A sprazzi ma non era facile


COACH PINOTTI: Abbiamo giocato a corrente alternata, non
sempre lucidi e a0en/ nei de0agli, anche in difesa dove siamo
sta/ discon/nui. Ma teniamo conto che le ragazze giocavano
tu1e insieme per la prima volta, dato che non erano mai state
al completo: lo si vedeva in qualche dife0o nelle collaborazioni.
Bisogna dire che Alghero non aa0o debole. Sanchez eccezionale ma non cera solo lei. Dopo aver subto gli 1 contro 1 dellargen/na nei primi minu/, siamo passa/ a zona per limitarla, e
alla distanza tu0o sommato ci siamo riusci/, ancor di pi con Azzellini, laltro elemento pi temibile. Limpa0o di Calastri stato
importante in difesa. Brava Vujovic, sono soddisfa0o della panchina; in generale abbiamo confermato di avere 70 pun0 abbondan0 nelle mani. Mi spiace per linfortunio a Colli che stava
giocando bene: non sembra grave ma certo non sar al 100%.
ALESSANDRA CALASTRI: Il muscolo della gamba guarito,
ho ancora un po di tendinite e devo recuperare il ritmo-par/ta
ma sono posi/va: ormai sono tornata e chi mi ferma...?

3 DOMANDE A... - Elena Brusati (preparatrice)


1) Il Sanga di questanno una squadra che corre tanto. Come lhai
preparata in precampionato?
Nelle prime 2 se1mane di se0embre abbiamo lavorato tu1 i
giorni. Obie1vi: togliere la ruggine es/va e me0ere le basi di forza
e resistenza. Skip dinamici, squat, aondi, addominali e quantaltro,
tenendo conto che il basket fa0o di sforzi brevi ma molto intensi.
2) Durante la stagione, invece, in che modo intervieni?
Il mio compito allenare il sico delle ragazze alla prestazione in par/ta.
Facciamo unora e mezza alla se1mana cercando di ricreare movimen/,
ges/ e ritmi della gara, lavorando sulle lacune emerse di volta in volta.
3) In organico ci sono giovani, giovanissime, veterane (Silvia Go1ardi
sul suo blog ha ironizzato su come lhai messa in riga...), chi pi sano
chi pi acciaccato. Come trovi il modo di ada1ar0 a ogni giocatrice?
In realt sono loro a doversi ada0are alla pallacanestro, che richiede sca1, frenate, sal/, cambi di direzione, gomitate, bo0e che
stressano il sico a tu0e le et! Alle singole io do consigli su come integrare per conto proprio il lavoro che facciamo tu0e insieme: poi
ognuna sceglie se eseguire i miei comandi o... restare in panchina. Ci
diamo dentro in modo davvero intenso; alcune sono sicamente pi
dotate di altre, ma devo dire che tu0e danno sempre il massimo.

PINK BASKET

www.sangabasket.com
anche su Facebook (Sanga Milano)

U19 ELITE - Rimpianti... supplementari

U17 ELITE - A viso aperto contro una big

VARESE - S. GABRIELE MI 58-52 DTS (26-24, 50-50)

BIASSONO - S. GABRIELE MI 58-38 (31-19)

S. GABRIELE: Fusi, Sanna 6, Colella 3, Falcone 3, Taverna A. 7, Tafuro 1, Calciano


10, Valli Lor. 13, Trian/ 6, Guidoni M. 3. All. Pino1.

S. GABRIELE: Fusi 4, Gandola 6, Tafuro 12, Calciano 5, S/lo 3, Sanna 8, Poggi,


Mazzocchi, Mischia/, De Moliner, Ceravolo, Taverna. All. Piccinelli.

Terza scon3a in 3 gare per le U19 del Sanga, ma questa fa


particolarmente male perch era uno scontro dire3o e perch la vi3oria
era vicinissima, sul +1 e palla in mano a pochi secondi dalla ne; ma
una persa costosa ha portato al fallo che ha consentito a Biasion di
impa3are con un libero. Poi nellovertime solo 2 punti per le orange.
In precedenza, vantaggi di stre3a misura su entrambi i fronti (19-12 al
10 per Varese, reazione Sanga nei due quarti centrali per il 35-38 al 30),
con pochi canestri dal campo e tanti tiri liberi (oltre 30 tentati per parte),
una positiva Valli per il team di Pino3i, che per la perde per falli nel
supplementare insieme a Falcone. Peccato,
abbiamo sprecato la vi3oria con scelte sbagliate
nel nale, compresa quella di tirare da fuori
anzich bu3arci in entrata negli ultimi 5 con
Varese in bonus, commenta coach Pino-i.

Scon3a secondo pronostico per il Sanga U17 contro una delle


grandi del campionato, Biassono campione regionale in carica (e terzo
in Italia a livello U15 con le 99). Dopo un incoraggiante 0-4 ospite, le
brianzole fanno pesare la dierenza di valori e di rodaggio del
colle3ivo, guadagnando qualche lunghezza di margine in ogni quarto
(15-6 al 10, 45-29 al 30). Coach Piccinelli (ex di turno): Non sono
insoddisfa3o, abbiamo disputato una buona partita contro una squadra
pi esperta che ha punito ogni nostro errore. Uno scarto pi giusto era
-15, poi negli ultimi secondi abbiamo incassato 5 punti. Dobbiamo
eliminare qualche ingenuit, come regalare
palla su rimessa o concedere triple da 8-9 metri
che queste avversarie sanno me3ere. Di positivo
c che abbiamo giocato a viso aperto, provando
ad aggredire anzich farci aggredire.

IL PUNTO U19 - 3 TURNO


Geas sul velluto con Milano Stars (83-25), si salva dun
soo Biassono a Canegrate (61-62) restando anchessa
imba0uta. Cant impone il primo stop ad Albino.
CLASSIFICA: Geas, Biassono 6; Cant, Albino 4; Varese,
Canegrate 2; MiStars, S. Gabriele 0. PROSSIMA PARTITA:
S. Gabriele-Canegrate, luned 17. Le avversarie han vinto
di 19 con Varese, ma il Sanga deve sbloccare lo zero.

IL PUNTO U17 - 3 TURNO


Vi0orie da pronos/co per Geas ad Albino (45-64) e
Costa a Busto (38-55), mentre una tripla da met campo
fa esultare Milano Stars su Varese (66-65). CLASSIFICA:
Biassono, Geas, MiStars 6; Costa 4; Crema*, Varese,
Albino 2; Vi0uone*, Pro Patria, S. Gabriele 0. PROSSIMA PARTITA: Costa-S. Gabriele, sabato 22: altra trasferta dura ma prima o poi unimpresa ci vuole...

Giulia Trian0 un nuovo


acquisto di questanno
per le Under 19.

U14 - Sconfitta ma buoni segnali

GIOVANILI Ecco le Esordienti

BASKET FEMM. MI - S. GABRIELE MI 67-60 (28-25)


S. GABRIELE: Veronesi, Memoli 3, Taverna G. 3, Delihasanovic 14,
Amato 2, Mercandalli 6, Camponovo 2, Vigan 7, Grassi 2, Montrasio
3, Valli Laura 18. All. Colombo.
Esordio senza vi3oria ma con segnali incoraggianti per le
U14 del Sanga, gruppo nuovo, sul campo di unavversaria pi
collaudata. Le orange non si fanno mai staccare,
riavvicinandosi pi volte anche se manca il guizzo per il
sorpasso. A inizio ultimo quarto si sogna laggancio con una
rimonta da -8 a -2 grazie alle palle rubate, ma il BFM si lancia a
sua volta in pressing recuperando
palloni che trasforma nei canestri del
decisivo riallungo. Luscita per falli di
Taverna frena le possibilit di replicare.
Prova notevole per Laura Valli, classe
2003 (due anni so3o et).
Coach Giorgia Colombo: Ci
aspe3avamo una scon3a molto pi
ne3a, invece il gruppo ha giocato
compa3o, insieme. Abbiamo preso
tanti rimbalzi in a3acco anche se li
abbiamo sfru3ati solo in parte, e in
Coach Colombo istruisce
difesa siamo andati in dicolt sugli 1
il quinte1o al momento
contro 1, con pochi aiuti. Ma va bene
diniziare la par0ta.
cos, questo gruppo pu solo crescere.

SOLOPIZZA

Camilla Tafuro, miglior


marcatrice per le U17
contro Biassono.

IDENTIKIT DEL GRUPPO


COACH: Lorena Villa (capo), Ivan Lovino (vice)
CARATTERISTICHE: Gruppo molto eterogeneo, formato da una piccola base che gioca ormai da
anni, alcuni nuovi arrivi dello scorso anno e quindi gi "roda/", ma anche numerosi nuovi innes/
quasi tu1 principian/ o poco pi.
Un gruppo prome0ente - assicura coach Lorena - su cui dobbiamo lavorare molto per aumentarne l'omogeneit. S/amo lavorando per migliorare i fondamentali d'a0acco e di difesa di tu0e,
per creare gioco di squadra e aumentare l'intensit sia in allenamento che in par/ta.
LE GIOCATRICI

TRIS DI PREMIATE

FIORANI Chiara (2003)


LOCATELLI Victoria (2003)
FERRETTI Sara (2003)
IBBA Lara (2003)
LORENZETTI Ilaria (2003)
VAGLIO Matilda (2003)
CARBONE Sara (2003)
ROSSI Mia (2004)
ROGNONI Giulia (2004)
ATTARDO Isabella (2004)
FALL Vala (2004)
ROCHA Victoria (2004)
DANIOTTI Caterina (2004)

Gradita inizia0va lanciata dal Sanga in occasione della par0ta di A2 contro Alghero.
Nellintervallo sono state premiate, con annuncio dello speaker e applausi dal pubblico, 3 giocatrici del vivaio che si sono
par0colarmente dis0nte durante la se2mana. Le prescelte di domenica 9 sono
state Sanna per lU17, S0lo per lU15 e la
giovanissima Laura Valli per lU14. Lidea di
ripetere levento nelle prossime gare casalinghe della prima squadra.

ristorante italiano
pizzeria
viale Premuda 13 - Milano

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B/ 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi1uone
Ha scri1o su questo bolle2no: Manuel Beck - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
12 novembre 2014

B
7
turno

SABIANA VITTUONE

PARZIALI:
18-11, 28-19, 45-41
VITTUONE:
Manzoni
12
Dal Verme
9
Pirola
12
Baiardo
7
Barenghi
3
Malchiodi
4
Vitelli
3
Bellinzoni
Corbe0a
6
Tricarico
ne
Cea
ne
Maschio
ne
All. Riccardi
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Manzoni
5/12 dal campo; Pirola 5/11 e 6 rimb.;
Dal Verme 3/11 ma
8 rec.
Di squadra: 37% dal
campo, 4/13 da 3, 8/10
t. lib., 14 rec., 10 perse.
CLASSIFICA:
1) Varese
14
2) Mariano
12
3) Brixia Bs
10
4) Giussano (-1 p.) 7
5) Vi3uone
6
5) Como
6
5) Idea Sport Mi 6
5) Lodi
6
5) S. Ambrogio Mi 6
5) Villasanta
6
5) Pontevico
6
12) Cucciago
4
12) Gavirate
4
12) BFM Mi
4
CHI SALE E CHI SCENDE
Campionato pazzo.
O semplicemente
equilibrato allestremo, a parte le 3
davan/ che sembrano gi in fuga. Le
vi0orie di BFM, Pontevico, Villasanta(che
ha cambiato coach)
comprimono la classica al punto che ci
sono 11 squadre fra i
4 e i 7 pun/ (Giussano sta salendo
bene ma paga la penalizzazione). Cos Vittuone a -1 dal 4
posto, ma solo a +2
sullul/mo...

RISULTATI GIOVANILI
U17 ELITE: Vi3uone-Varese 56-71
U14: Vi3uone-Victor Rho 120-9
U19 REG.: riposo; Broni-Vi3uone il 22/11
U15 ELITE: inizio con Costa-Vi3uone il 21/11

GIOVANILIFTIME! - Mentre la prima squadra ba0aglia


in un campionato equilibra/ssimo, entrano nel vivo i
campiona/ giovanili: entro se1mana prossima avranno
debu0ato 4 delle 5 formazioni del Baske1amo.

Vittuone fa soffrire la capolista


56 66

VARESE

Limpresa incompiuta. Poteva essere loccasione di centrare il terzo successo in la, ma la sda era davvero dura
e si sapeva n dallinizio: contro la capolista Varese, squadra ancora imba.uta e che gi ha sorato la promozione
lanno scorso, serviva una partita perfe.a da parte della
Sabiana per poter sperare nel referto rosa.
GRANDE ILLUSIONE - Eppure, per oltre 20 minuti, la
gara di Vi.uone era quasi perfe.a davvero, e ancora dopo
3 quarti di gioco le ragazze di Riccardi erano avanti di 4
punti, ma alla ne non bastato lo stesso. Nel primo
tempo la prestazione del Baske.iamo stata di alto livello:
a.acco subito aggressivo e difesa pronta a sacricarsi sulle
stelle avversarie, come dimostra il 18-11 di ne primo
periodo che si amplia poi no al 28-19 di met gara.
UNALTRA VARESE - Le prime in classica non possono per continuare a segnare meno di un punto al minuto, e infa.i nella ripresa si presentano con unaltra faccia.
Varese aumenta il ritmo sia in difesa che in a.acco, Vittuone resta avanti grazie a 6 punti consecutivi di Corbe a,
ma al 30 il divario rido.o sul 45-41.
Nel quarto periodo la stanchezza per limpresa e il ato
sul collo delle avversarie si fanno sentire, e come spesso
accade sono gli episodi a decidere: due palloni persi da
una parte, due triple dicili dallaltra e Varese passa a condurre, sfru.ando linerzia per allungare no al bugiardo
+10 del nale (11-25 per le ospiti nellultimo periodo), lasciando al Baske.iamo un misto di amarezza per loccasione sprecata e di orgoglio per limpresa sorata.

IL COMMENTO - Dobbiamo ricavarne fiducia


COACH RICCARDI: A volte veramente dicile capire quale
sia il modo giusto per guardare il bicchiere, se sia mezzo pieno
o mezzo vuoto. Se rie1amo che abbiamo dominato per tu0o
il primo tempo mezzo pieno, ma pensando che senza qua3ro
canestri facili spreca2 saremmo potu/ essere quasi sul +20 appare mezzo vuoto.
Resta la soddisfazione di aver giocato alla pari contro la prima
della classe, il risultato ingiusto ma deve raorzare la nostra
convinzione in noi stessi. Nellul/mo quarto la stanchezza ha pesato su gambe e testa, loro hanno dovuto sudare se0e camicie
per ba0erci e magari noi con un piccolo sforzo in pi ce lavremmo fa0a, per alla ne il bicchiere comincio a vederlo
mezzo pieno pure io...

8
turno

sabato 15 novembre, ore 20.30 (Dello-BS)


BRIXIA BRESCIA - SABIANA VITTUONE

Dopo la sda alla capolista Varese, arriva un altro match dicile


per Vi0uone: domenica c la
sda al Brixia, terzo in classica e
miglior difesa del girone, oltre che
pieno di veterane delle serie maggiori: Se con Varese era dura per
la profondit del gruppo, a Brescia
lo sar per la qualit di almeno tre
giocatrici come Marcolini, Colico
e Frusca che sono di due categorie
superiori, spiega coach Riccardi.

Aggiungendo altri sici importan/ che hanno a disposizione, la


gara diventa quasi proibi/va. Noi
siamo cresciu/ molto ma paghiamo le scarse rotazioni, speriamo di fare tesoro degli
insegnamen/ della gara contro
Varese. Dovremo provare a correre e alzare la difesa per mandarle fuori giri, ma sar unaltra
gara che a perderla non ci si rime0e nulla...

BRIXIA

IL CONFRONTO

VITTUONE

5-2
56,6 segn./47,7 sub.
Frusca 15,0

vinte - perse
medie pun2 squadra
miglior media pun2

3-4
52,4 segn./54,3 sub.
Dal Verme 14,3

Nelle foto so3o, momen2 di unimpresa mancata di poco.


Da sinistra: la 99 Corbe3a, protagonista di uno sprazzo nel 3 quarto; Manzoni e poi Pirola in entrata, entrambe top scorer a quota 12; inne Baiardo in
una plas2ca conclusione in area.

VITTUONESI DAMERICA, SI COMINCIA!


il periodo sempre emozionante della partenza stagionale del basket universitario Usa, inizio-met novembre: e questanno sono due le ragazze di scuola
Baske4amo Vi3uone impegnate nel campionato Ncaa.
Ashley Ravelli, classe 93, infa4 al terzo anno con Robert Morris University (Pennsylvania), con cui lo scorso
anno ha vinto il 2tolo di conference (girone), ma ora
si aggiunta anche la 95 Anna Djedjemel (nella foto a
fianco, con la sua nuova maglia), al primo anno con
Odessa College (Texas). Sui si2 delle rispe4ve universit si possono seguire passo per passo i loro calendari
e le prestazioni.

PINK BASKET
U17 EL. - Rimandato il primo ol

www.baskettiamovittuone.it
anche su Facebook

U14 - Si presentano bene...

BASKETTIAMO VITTUONE - VARESE 56-71 (24-29)

BASKETTIAMO VITTUONE - VICTOR RHO 120-9 (59-0)

VITTUONE: Pianta E. 2, Preatoni 6, Corbe3a 31, Colombo 3, Bovi 3, Folli,


Monfor/ 5, Peluso, Fogli 2, Guerra 2, Pianta G. 2, Secchi. All. Caserini.

VITTUONE: De Girolamo 2, Pirovano 2, Sco1 7, Gallitogno0a 14, Voci 15, Oldani 10, Barca 5, Grego1 6, Nebuloni A. 10, Nebuloni P. 28, Chiavegato 18, Nebuloni G. 3. All. Riccardi.

Seconda partita di campionato e seconda


scon.a per il Baske.iamo, che dopo il -30 a
Costamasnaga subisce anche il primo stop interno
per mano di Varese, sulla carta pi alla portata ma
comunque buona squadra.
Vi.uone entra concentrata ed agguerrita nel
primo quarto, lavorando bene in difesa e
riuscendo a chiudere cos il primo quarto in
vantaggio 16-13. Per di fa.o la spinta per le
ragazze di casa nisce l, con Varese che invece
inizia a far valere il proprio peso in area e cambia
marcia: nei due quarti centrali il parziale dice
19-41 per le ospiti, che capitalizzano le tante palle
perse (19) del Baske.iamo e volano sul +19 del 30
(35-54). Nellultimo quarto, nonostante il
punteggio ormai compromesso, Vi.uone me.e in
campo comunque il cuore e il sacricio necessari
per ricucire un po con le folate realizzative di
Corbe a (13/26 dal campo), ma la rimonta non va
mai oltre il -8.

Sopra: Corbe3a al 2ro


contro Varese. So3o:
coach Caserini incita la
squadra U17 durante un
2meout.

IL PUNTO U17 - 3 TURNO


Vi0orie da pronos/co per Biassono su Sanga (58-38),
Geas ad Albino (45-64), Costa a Busto (38-55), mentre
una tripla da met campo fa esultare Milano Stars su Varese (66-65). CLASSIFICA: Biassono, Geas, MiStars 6;
Costa 4; Crema*, Varese, Albino 2; Vi3uone*, Pro
Patria, S. Gabriele 0. PROSSIMA PARTITA: Vi3uoneCrema, sabato 15: pos/cipo che chiude il 3 turno.

GIOVANILI

Comincia a valanga la stagione delle U14 del


Baske.iamo, che nella prima uscita in
campionato travolgono con 111 punti di scarto la
Victor Rho. Ovviamente, come testimoniato dal
punteggio, il livello delle due squadre era
ne.amente diverso, per Vi.uone chiamata ad
essere protagonista di questo girone e
giustamente non fa sconti a nessuno: il primo
tempo nisce addiri.ura 59-0, con le rhodensi
che trovano i primi punti solo nel terzo quarto
(87-7 al 30), mentre il Baske.iamo si diverte e
manda a segno tu.e le proprie giocatrici.
La prossima partita sabato 15 in trasferta con
il CS Corsico che alla prima giornata ha perso 6029 a Canegrate. Altro risultato rotondo stato a
favore di Cornaredo (26-75) sul campo dellIdea
Sport.

Il predominio di Vi3uone
U14 emerso gi dalla
contesa iniziale.

IL GIRONE UNDER 13
Mentre le U19 hanno riposato questa se4mana e le U15
devono ancora a3endere la prossima per entrare in pista,
stato reso noto il girone dellul2ma categoria che mancava
allappello, le U13 (pi in basso presen2amo la squadra):
VITTUONE
CANEGRATE
JOLLY SPORT RHO

BOLLATE
GARBAGNATE
PRO PATRIA B.

NO.VA. VEDANO

Quinta puntata: riflettori sulle Under 13, novit tutta da scoprire

IDENTIKIT DEL GRUPPO


COACH: Francesco Ciprandi
CARATTERISTICHE: Gruppo formato da un mix di atlete provenienti
da diverse societ, pi una base solida formata da vi.uonesi. Buone potenzialit tecniche e siche, si dovr trovare, tramite il lavoro in palestra, la
giusta chimica colle.iva. Al primo anno nelle categorie giovanili vere e
proprie, le incognite sono molte, ma dopo i segnali di competivit dimostrati lo scorso anno fra le Esordienti, la squadra ha le carte in regola per
o.enere n da subito delle soddisfazioni in termini di risultato.

La squadra U13
del Baske4amo
2014/15.

Profili a cura dello staff tecnico


BIRTOLO Luz Eyni (2002, nuova) - Allesordio, troppo presto per dare un giudizio
tecnico; buono limpa0o col grupo e il campo, dovr avere pazienza e volont di
migliorarsi.
CASERINI Alyssa (2003) - Molto preparata a livello tecnico, ha acquisito sicurezza; il
suo neo il sico minuto, per cui deve ada0are il suo modo di giocare fa0o di
penetrazioni, imparando a essere pericolosa anche da fuori area.
CERRI Francesca (2002, da Magenta) - Buoni fondamentali, manca di stazza; chiamata a migliorare i ges/ tecnici difensivi.
CIVARDI Chiara (2003) - Fisicamente dominante, buon impa0o oensivo, deve crescere in difesa cercando di migliorare la rapidit negli spostamen/.
COLLAUTO Simona (2002, nuova) - Buon sico e velocit di base, sta imparando velocemente e con entusiasmo; pu diventare il jolly della squadra.
COLZANI Julia (2003) - Lanno scorso ha avuto unevoluzione tecnica molto posi/va,
risultando decisiva in molte gare. Da migliorare la visione di gioco, evitando forzature e ricordandosi maggiormente delle compagne.
CROITORU Catalina (2002) - Buona atleta, rapida, altruista; d sempre tu0o. Deve
lavorare sullu/lizzo della mano sinistra e sulla visione di gioco.
FARO Gaia (2002, da Magenta) - Buon sico e dinamismo, una lo0atrice, si fa sen/re in difesa. Ampi margini di miglioramento, a par/re dal /ro.

FICARA Isabella (2003) - Fisico minuto nel quale si concentrano rapidit e buon uso
dei fondamentali. Deve avere pi ducia in se stessa e pi ca1veria.
LABANCA Marika (2003, da Stella Azzurra Castano) - Buona tecnica, voglia di migliorarsi, dife0a per ora di ca1veria agonis/ca. Se lavora con la mentalit giusta pu essere una sorpresa.
NASCA Soa (2002, nuova) - Pu essere una sorpresa fra le new entry, a pa0o di
con/nuare con sacricio e voglia, essenziali per unatleta non dotata di gran sico.
NEBULONI Anna (2002) - Molto brava tecnicamente: ha /ro, penetrazione, propriet di palleggio, visione di gioco e impa0o difensivo. Manca di sicit ma pu
costruirla col lavoro in palestra.
NEBULONI Giulia (2002) - A dierenza della sorella, tu0a impa0o sico e grinta,
cui comunque aggiunge buona tecnica di base. A volte dife0a di concentrazione
e ha un approccio un po morbido alle par/te rispe0o alle sue potenzialit.
ROSSI Soa (2002, da Magenta) - In difesa ha buon posizionamento e movimen/
corre1, deve migliorare nei fondamentali da0acco.
SILVA Daniela (2002, nuova) - Lul/ma arrivata, deve ambientarsi nel nuovo sport
e nel gruppo, per poi poter dimostrare quanto vale. Non c fre0a.
STEFANINI Sara (2003) - Al suo primo campionato, alla prova del fuoco; se con/nua ad allenarsi con sacricio e a crescere, potr sicuramente essere u/le.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B1 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi3uone
Hanno scri3o su questo bolle4no: Manuel Beck, Mario Castelli - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET

RISULTATI GIOVANILI

LA STORIA E LA
CRONACA - SestoMilano, sapore di
an3che sde-scude4o (anche se era
unaltra societ milanese), ma sopra4u4o sapore di
pun3 importan3
in palio oggi. Qui
un emblema3co
volo di Gambarini
sopra Go4ardi nel
derby dominato
12 mesi fa.

Informazione sul Femminile Lombardo


12 novembre 2014

U19 ELITE: Geas-Milano Bk Stars 83-25


U17 ELITE: Albino-Geas 45-64
U14: Pioltello-Geas 21-96
U15 ELITE: inizio con Geas-Carugate (22/11)

A2 Vittoria preziosa sulla strada del derby


5
turno

S. SALV. SELARGIUS

PARZIALI:
11-20, 27-30, 41-47
SELARGIUS: Rozenberga 13, De Pasquale
2, Lussu 17, Rosellini
11, Palmas 3, Di Costanzo 2, DellOlio 9.
GEAS: Bonomi B. ne,
Arturi 18, Kacerik ne,
Galli 7, Picco ne, Gambarini ne, Mazzoleni 2,
Bere4a 11, Barberis 7,
Laterza 20, Giorgi, Bonomi E. 2. All. Zano5.
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Laterza 9/16
da 2, 18 rimb., valut. 28;
Arturi 8/11 t.lib., 8 ass.,
valut. 26; Bere4a 4/8, 5
rimb., 4 rec.
Di squadra: 45% da 2,
15% da 3 (3/20), 78%
t.lib.; 19 rimb. o. contro 9; 25 rec. contro 16
perse.
CLASSIFICA:
1) Geas
1) Torino
3) Genova*
4) Broni
5) Milano
5) Selargius
7) Carugate
8) Alghero*

8
8
6
6
4
4
2
0

CHI SALE E CHI SCENDE


Torino ba4e Genova e
cos il Geas ritrova il
primato in virt dello
scontro dire4o vinto
con le piemontesi.
Genova ha 1 gara in
meno ma anche in
caso di parit a tre, le
sestesi sono davan3.
Broni, con 3 successi
di la, sinstalla al 4
posto, lul3mo u3le
per la Poule Promozione. Milano subito dietro; a4ardata
Carugate che per
ospita Alghero e poi
giocher con Milano
un derby spareggio
allul3ma di andata,
mentre il Geas andr
a Broni.

57 67

PADDY POWER GEAS

La Sardegna porta ancora bene al Geas: dopo Alghero,


anche Selargius sbancata da un Paddy Power che intasca
due punti doro per la classica, perch valgono un +4 di
margine sul 5 posto, ricordando che ci sono solo 4 biglie4i
per la Poule Promozione al termine della prima fase.
PI FORTI DI TUTTO - Brave le rossonere, perch questo uno dei campi pi insidiosi, e le condizioni dorganico erano nuovamente dicili (fuori Gambarini e
Kacerik). In pi, la giornata al tiro
da 3 punti era pessima per le sestesi, e questo rischiava di essere QUANTE EX
un problema grave in una partita NEL SANGA
condizionata dal gioco ruvido.
E quindi come ha fa o il Geas a Milano, provincia di
venirne fuori, non solo vincendo Sesto? Non proprio,
ma comandando dallinizio alla ma nellorganico del
ne pur con qualche riavvicina- Sanga ci sono ben 7
mento delle sarde? Con la classe di ex giocatrici del Geas
Laterza e Arturi (il pivot soprat- (prima squadra e/o vitu4o nella prima parte, la capitana
nel nale) e con la capacit di tu4o vaio): Go4ardi, Calail colle4ivo sestese di calarsi nella stri, Vujovic, Colli,
ba4aglia senza troppi riguardi, di- Ruisi, Taverna, Trian3.
fendendo duro e compensando gli
errori al tiro con tanti rimbalzi in
a acco e recuperi. Mentre Bere4a, CAPEGGIANO
Barberis e Galli hanno realizzato i
punti necessari per non dipendere Geas in testa anche ad
solo dalle due ma4atrici. Va gi alcune classiche indimolto bene cos, andr ancora me- viduali dellintera A2
glio quando si torner al completo.
(compresi cio gli altri
2 gironi): Laterza nei
rimbalzi (14,6 di
media), Gambarini
negli assist (4,3) con
Arturi seconda (4,0).
Coach Zano5 (qui con Mazzoleni), che gioc a Milano,
ora prover a ba4ere Milano.

IL COMMENTO - Una vittoria di tutte


COACH ZANOTTI: Questo un campo dicile, dove nessuno aveva ancora vinto, e la prestazione di Selargius anche
stasera ci ha fa4o capire perch. Loro hanno corso tan3ssimo,
me4endoci le mani addosso e difendendo a uomo per 40. Non
era facile, stata una ba4aglia, ma ogni nostra giocatrice meriterebbe una menzione speciale: Arturi e Laterza sono state
certamente determinan3, hanno guidato la squadra e segnato
in due pi della met dei nostri pun3, ma i tabellini non dicono
della grandissima difesa di Mazzoleni sulle loro playmaker,
della super par3ta di una Bere4a che da esterna sta dando
molto, di una Barberis imprecisa al 3ro ma preziosissima in entrambe le fasi, e in generale di un intero organico che ancora
una volta ha dimostrato di saper sopperire alle dicolt di
turno, come le assenze o limprecisione al 3ro da fuori.

6
turno

sabato 15 novembre, ore 20.30


GEAS - SANGA MILANO

Geas-Sanga, un derby, anzi il


derby lombardo pi sen3to in casa
rossonera. Tante ex (vedi riquadro a
anco), un pubblico milanese che rivalegger in 3fo coi sestesi al PalaNat, due pun3 in palio che fanno
gola a entrambe le squadre. Il Geas,
primo in coabitazione, vuole restare
in ve4a, al Sanga serve un colpo per
aggianciare la zona-Poule Promozione.
Aron3amo una squadra completa, che rispe4o a inizio anno ha
carburato e recuperato giocatrici im-

PADDY
POWER
GEAS
GIOCA
CON:

portan3 - commenta coach Cinzia


Zano5: - Calastri, Guarneri e Vujovic sono lunghe di o5mo livello,
Go4ardi una giocatrice di unaltra
categoria e di esperienza innita,
Maenini ha una marcia in pi (20,6
pun di media, ndr). Poi ci sono le
nostre giovani ex, che certamente
sapranno farsi valere. Sar una sda
dura, piena di insidie e speriamo di
spe4acolo. Siamo ancora in emergenza e non in perfe4e condizioni,
ma venderemo cara la pelle: sopra4u4o in casa dobbiamo vincere.

5 Giulia
7 Mar3na 8 Francesca 10 Carlo4a
ARTURI (cap.)
KACERIK
GALLI
PICCO
87 - 1.75 - play 96 - 1.81 - play/gua. 94 - 1.80 - gua./ala 96 - 1.73 - gua./ala

12 Francesca 13 Elisabe4a

14 Arianna 15 Beatrice
18 Giulia
GAMBARINI MAZZOLENI
BERETTA
BARBERIS
GIORGI
95 - 1.68 - play 94 - 1.70 - play/gua. 96 - 1.78 - ala 95 - 1.76 - ala 93 - 1.75 - guardia
Alice RANZINI (97)
Laura GALIANO (97)
Valen3na GRASSIA (98)

Allenatore:
Cinzia ZANOTTI
Assistente:
Marco ROTA

21 Elisa
4 Benede4a
BONOMI
BONOMI
LATERZA
87 - 1.90 - pivot 94 - 1.83 - pivot 97 - 1.81 - ala
20 Maria

IL PONTE SANGA MILANO


4
5
7
8
9
10
11

ROSSI
GUARNERI
GOTTARDI
VUJOVIC
BOTTARI
MAFFENINI
COLLI

94
95
78
87
95
92
96

1.70
1.85
1.76
1.88
1.71
1.74
1.78

play
ala/piv.
guardia
ala/piv.
play
gua./ala
gua./ala

12
13
15
18
19
22
23

(All. Franz PINOTTI)

FALCONE
RUISI
TAVERNA
VALLI
CALASTRI
TRIANTI
GUIDONI

96
95
98
97
85
97
97

1.70
1.70
1.78
1.80
1.93
1.78
1.80

play/gua.
guardia
ala
ala
pivot
ala
ala/piv.

TRIS DEL GEAS IN QUINTETTO PINK


Arturi e Laterza ovviamente, che totalizzano 38 pun3, 23 rimbalzi, 9
assist e 54 di valutazione (!); ma c posto anche per Arianna Bere4a,
prezioso terzo polo accanto alle scatenate compagne, nel quinte4o ideale della se5mana di Pink Basket tra le squadre di A2.

PINK
STARS

PINK BASKET

www.geasbasket.it
anche su Facebook e Twitter

U19 ELITE - Tripletta sul velluto

U17 ELITE - Trasferta insidiosa superata

ARMANI JUNIOR GEAS - MILANO BK STARS 83-25 (42-9)

ALBINO - ARMANI JUNIOR GEAS 45-64 (29-33)

GEAS: Mist 8, Oliva 3, Oggioni 8, Decortes 11, Meroni 4, Grassia 13, Bonomi 8, Bere4a 17, Dio5 7, Ranzini 4 , Galiano ne. All. Zano5.

GEAS: Mist 17, Oliva 11, Cipelli 1, Oggioni 5, Anzaghi, Decortes 3, Colombo 1, Meroni 9, Leveraro 1, Grassia 14, Santoruvo 2, Bolognini. All. Rota.

Anche il terzo ostacolo stagionale spianato dalle U19 Geas, che


totalizzano cos un impressionante +124 di scarto in 3 gare. La
partita con Milano Stars scorre veloce senza intoppi di risultato, con
una buona difesa e tanti sprazzi di buon gioco in a4acco. A ne 1
quarto 18-6, ancor meglio vanno i successivi due parziali, per un
66-18 al 30 che la dice lunga.
Buona la prova delle ragazze di Zano4i,
con Bere4a top scorer ben aiutata da tu4o il
gruppo. Il tu4o in a4esa dei rientri di
Kacerik, Picco e Galiano per avere la
squadra al completo.

Importante vi4oria per le U17 Geas sull'ostico campo di Albino. Le


rossonere riescono a imporsi progressivamente, grazie a una difesa in
crescendo e a una miglior gestione dei contropiedi e delle transizioni
oensive rispe4o alle prime due gare di campionato, comunque vinte.
L'impa4o subito positivo (11-17 al 10), nonostante una certa dicolt
nel concretizzare, sopra4u4o so4o canestro, e ancora qualche distrazione di
troppo in difesa, in particolare sul lato debole, dife4i che non perme4ono
alle geassine di staccarsi (+ 4 all'intervallo). Nella ripresa le ragazze di Rota
sembrano per trovare la quadra, producendo un parziale di 6-15, fru4o
di una difesa pi puntuale e buone soluzioni in
contropiede, limitando sensibilmente le palle perse
nella fase di ripartenza e di impostazione del gioco.
Le ampie rotazioni tengono alto il livello del
gioco, senza pi distrazioni, no al +19 nale.

IL PUNTO U19 - 3 TURNO


Si salva dun soo Biassono a Canegrate (61-62)
restando anchessa imba4uta. Cant impone il
primo stop ad Albino (51-45) e Varese piega al
supplementare il S. Gabriele (58-52).
CLASSIFICA: Geas, Biassono 6; Cant, Albino 4; Varese, Canegrate 2; MiStars, S. Gabriele 0. PROSSIMA PARTITA: Biassono-Geas, luned 17: la
supersda. Vale gi una fe4a di 3tolo regionale, perch per ora non si vedono altre pretenden3.

NAZIONALE U20
PUNTA SUL GEAS
Francesca Gambarini e Beatrice
Barberis sono state convocate al
raduno della Nazionale Under 20
in programma la prossima se5mana a Frosinone. Mar3na Kacerik inserita tra le riserve a casa.

LE GIOVANI GEAS
IN B INGRANANO
Le ragazze del vivaio Geas (soprattu4o 97) che questanno giocano
in doppio tesseramento anche in
B col Basket Femm. Milano (Bfm)
avevano perso le prime 5 par3te
di campionato. Ma ora, prese le
misure alla categoria, hanno vinto
le ul3me due (contro Villasanta e
S. Ambrogio Milano), portandosi
ad appena 2 pun3 dal gruppone
al 5 posto.

Alice Ranzini si divide tra U19


Geas e la serie B col Bfm (ma
ha anche fa4o lesordio in A2).

U14 - Bulldozer
PIOLTELLO - ARMANI JUNIOR
GEAS 21-96 (2-52)
GEAS: Croce 2, Giacomelli 6, Dellavedova
10, Ghezzi, Maschio 6, Ferrari, Damato 8,
Beltrame 12, Panzera 10, Macalli 22,
Grassia 8, Dell`Orto 12. All. Lanzi.
Esordio di forza per le U14 Geas.
Le ragazze di Monica Lanzi hanno
messo piede in campo con la grinta
giusta e la partita non ha avuto
storia, come testimonia ampiamente
il punteggio di 2-52 allintervallo.
O4ima prova di squadra - dicono
coach Lanzi e la sua vice Salvestrini. Sicuramente qualche ragazza deve
prendere pi coscienza delle proprie
potenzialit e credere pi in se stessa.
Ma siamo soddisfa4e della
prestazione.
La prossima partita mercoled 19
a Milano contro il S. Pio X; ma le
ragazze giocheranno anche in U15
Regionale, sabato 15 in casa con
Mariano Comense.

IL PUNTO U17 - 3 TURNO


Vi4orie da pronos3co per Biassono su Sanga (58-38),
Costa a Busto (38-55), mentre una tripla da met campo
fa esultare Milano Stars su Varese (66-65).
CLASSIFICA: Biassono, Geas, MiStars 6; Costa 4;
Crema*, Varese, Albino 2; Vi4uone*, Pro Patria, S.
Gabriele 0. PROSSIMA PARTITA: Geas-Milano Stars,
mercoled 19: sda tra imba4ute.

GIOVANILI

Valen3na Grassia in doppia


cifra sia con le U19 che con
le U17 nel giro di 2 giorni.

Presentiamo le Esordienti

IDENTIKIT DEL GRUPPO


COACH: Renata Salvestrini
CARATTERISTICHE: La squadra composta da 14 ragazze del 2003, alcune delle quali
si alleneranno gi anche con lUnder 13. Al gruppo storico, formatosi da 2 anni, si
sono aggiun3 rinforzi di o5mo valore. Non possiamo nasconderci, la squadra di
buonissimo livello - riconosce coach Salvestrini. - Ovviamente la cosa pi importante,
vista let delle ragazze, sar giocare e diver3rci, ma vista la qualit imposteremo
anche un lavoro improntato al miglioramento dei fondamentali. Questa deve essere
per loro unannata di preparazione alla categoria Under 13, quindi dovranno crescere
molto e imparare sopra4u4o a stare in campo.

... E ALLE SPALLE IL MINI


Nel parlare delle Esordien3, Renata Salvestrini coglie
loccasione per ricordare anche il minibasket, che
come le Eso gura so4o le3che4a Junior Basketball Academy: Abbiamo uno splendido gruppe4o di
8 Libellule, con la nostra atleta pi giovane di soli 6
anni, e un nutrito gruppo di 50 Gazzelle, che ges3r
grazie al prezioso aiuto di Luigi Colonna.

In azione alcune Gazzelle


dello scorso anno, ora diventate Esordien3.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B2 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi4uone
Hanno scri4o su questo bolle5no: Manuel Beck, Jacopo Ca4aneo - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it - FOTOGRAFO UFFICIALE GEAS: Paolo Zampieri

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
13 novembre 2014

RISULTATI GIOVANILI
U19 ELITE: Cant-Albino 51-45
U17 REG.: Giussano-Cant il 14/11
JUNIORES CSI: Cant-Ardor Bollate 26-57

IL COLPO LORO - Mentre la prima squadra perde


limba5bilit, le U19 (nella foto) compiono unimpresa con Albino che le lancia nelle zone alte.

C Cant rimonta poi cede. Parte la rincorsa


5
turno

BTF 92 CANT

PARZIALI:
11-14, 24-33, 49-48
CANT:
Younga
4
Brago4o
16
Cascino
Barozzi
ne
Parla3
ne
Quadroni
2
Nava
Volpi
14
Radice
ne
Colombo
25
Avanzi
All. Ganguzza
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Volpi 4/9
da 3, 15 rimb., 5 rec.,
3 ass., valut. 24; Colombo 8/19 da 2, 7/9
t.lib., valut. 16.; Brago6o 3/8 da 3, 10
rimb., valut. 17;
Younga 15 rimb.
Di squadra: 33% sia da
2 che da 3; 12/22
t.lib.; 12 rimb. o.; 19
perse e 20 rec.
CLASSIFICA:
Vertemate, Malnate
10; Eureka
8;
Cant*, Corbe4a 6;
Robbiano, Victor
Rho*, Sondrio* 4;
Cerro*, Vimercate*,
Tradate*, Carnate 2;
Carroccio L. 0.
CHI SALE E CHI SCENDE
Vertemate strapazza
Carnate e rimane a
anco di Malnate in
ve4a. LEureka vince
lo scontro dire4o per
il 3 posto su Corbe4a, che rimane
quindi alla pari di
Cant a -4 dal ver3ce. Ma il B2 ha una
gara in meno. Dalle
retrovie guadagnano
terreno Robbiano
(travolta una Cerro
che con3nua a deludere), Sondrio e Rho,
questul3ma con
uno squillante 43-66
in casa del Carroccio,
buon biglie4o da visita per la sda col
B2.

61 68

OR.MA. MALNATE

Nel big match con Malnate arriva la prima scon2a stagionale per il Btf. Pesante lassenza di Roman so2o le
plance e in tu2e le situazioni difensive: Cant sore a rimbalzo, perde stazza in area e fatica a rompere il gioco delle
ospiti. E paga a caro prezzo un paio di passaggi a vuoto, in
una partita fa2a di strappi e contro-sorpassi.
PRIMA FUGA OSPITE Cant sore ma resiste in un
1 quarto povero di spunti (10-14 al 10), anche se Malnate
inizia a far vedere di avere qualche arma in pi. Lintero
arsenale esce allo scoperto nel parzialaccio di 0-17 nel
cuore del 2 periodo: le ragazze di Ganguzza scivolano a
-15, doppiate da Malnate ma ancora vive. I segnali pi incoraggianti li spedisce Volpi, con una tripla che interrompe
il black-out e da sostanza al break che riporta le sue entro
la doppia cifra di scarto allintervallo (24-33 al 20).
SORPASSO Ancora Volpi si fa carica, appena dopo
lintervallo, di siglare il -1 a met 3 quarto (36-37 al 25).
Malnate reagisce con un immediato 0-8, ma Cant viva e
unaltra grandinata di triple (di Volpi e Brago0o) vale addiri2ura il sorpasso alla terza sirena, prima degli assalti
di Colombo che sembrano indirizzare la partita verso le
sponde biancorosse (57-53 al 35).
DOWN FINALE Ma sul pi bello il Btf si fa inlare con
uno 0-11 che riporta al comando Malnate e anche con un
vantaggio incolmabile: Cant riesce solamente ad evitare
un passivo pi ampio. La ve2a si allontana ma solo una
ba2aglia persa, la guerra stagionale ancora lunga...
Colombo (a sinistra) ha prodo6o pun5, Quadroni (a destra) ha fa6o 21 minu5 di
onesto lavoro di supporto, ma
il B4 ha pagato lorganico
corto: per Malnate 24 pun5
Cania5, 17 Schena, ma soprattu6o a segno in 8 contro 5.

IL COMMENTO - Persa in difesa e a rimbalzo


COACH GANGUZZA: Il parziale nale di 0-11 ovviamente ha
indirizzato la par3ta, ma la chiave stata la dicolt difensiva
nostra di chiudere bene larea e amministrare la lo4a a rimbalzo:
Malnate ci ha dominato, ha avuto mol3 pi possessi di noi, lassenza di Roman si fa4a sen3re e per noi una giocatrice imprescindibile.
In a6acco abbiamo strappato la sucienza, col 33% da 3:
considerando le rotazioni rido4e tra le esterne e le soluzioni
messe in campo in emergenza, non potevamo chiedere di pi.
Per vincere avremmo avuto bisogno di percentuali mostruose
Per non possiamo aggrapparci allalibi delle assenze per gius3care ogni pecca: chiaramente in difesa abbiamo soerto e
non abbiamo trovato contromisure: Malnate andava a rimbalzo
da4acco in 5, merito loro e colpa nostra. Ancora troppa discon5nuit di rendimento, fa3chiamo a rimanere nella par3ta
con concentrazione ed a4enzione per 40.

6
turno

domenica 16 novembre - ore 18


VICTOR RHO - BTF 92 CANT

Contro la Victor Rho, Cant vuole


tornare al successo. una sda delicata, perch me4e alla prova la capacit del giovane B2 di reagire
bene alla prima scon4a, e poi perch le rhodensi, dopo aver iniziato
male, vengono da 2 vi4orie di la.
Un passo avan3 quello di evitare di subire al3 e bassi avverte

Paolo Ganguzza , dovremmo registrare le rotazioni col recupero delle


acciaccate e il rientro di Roman
so4o i tabelloni, pi Travaglini a disposizione per la prima volta. La
chiave quella di contenere Poli e
Menapace (esperte play-guardie ex
Canegrate, ndr) che sono le giocatrici di maggior qualit.

3 DOMANDE A... - Mattia Nuara (preparatore Btf)


1) Come hai impostato il lavoro in pre-stagione?
Abbiamo iniziato la preparazione l1 se4embre, disponendo quindi di quasi un mese e mezzo
per ges3re meglio i carichi. Abbiamo lavorato
molto sulla forza tramite il circuit training (percorsi a stazioni, ndr) per non tralasciare mai laspe4o aerobico. Le ragazze hanno reagito molto
bene, dando sempre il massimo.
2) Categoria diversa, gruppo ancora pi giovane... come cambier il tuo lavoro durante lanno, rispe6o alla
scorsa stagione?
Lobie5vo di tornare in B, ma il gruppo appunto molto giovane,
quindi giusto allenarlo con uno sguardo al futuro. Ci s3amo dedicando
molto alla stabilit e alla mobilit, fondamentali per o4enere
la corre4a power posi3on e mantenerla durante i cambi di
direzione che il basket impone, sopra4u4o in difesa dove abbiamo qualche dicolt. Nella pausa natalizia faremo un bel richiamo di forza, per poi lavorare sulla forza funzionale che ci
sar u3le nella seconda parte di stagione .
3) Di recente hai partecipato al corso Fip per preparatori
nazionali. C qualche novit importante che hai captato?
Ho imparato mol3ssimo ma non ancora nito e ci vorrebbe unintervista a parte per poter raccontare tu4o. La parola chiave lho de4a prima: funzionale. Vuol dire
funzionalit del gesto: la postura del giocatore devessere
funzionale al gioco, cio me4ere latleta nelle condizioni migliori per essere pronto a reagire. Mentre forza funzionale signica
ragionare non sul singolo muscolo ma su un movimento che ne coinvolge tan3 assieme, come succede quando si in campo.

VOLPI IN QUINTETTO
IDEALE PINK
Anche Colombo e Brago6o hanno raccolto
buone cifre, ma la maggior completezza del
tabellino, grazie ai 15 rimbalzi che le valgono la
miglior valutazione di giornata
(24), oltre a una serie di triple
che erano valse il sorpasso per
Cant, ci fa preferire Sara Volpi
nel quinte6o ideale della se7mana di Pink Basket tra le squaPINK
dre di A3/B/C.

STARS

PINK BASKET

www.btf92.it
anche su Facebook

U19 ELITE - Unimpresa che vale i piani alti


BTF CANT - ALBINO 51-45 (19-25)
CANT: Younga 9, Radice ne, Vitali 7, Barozzi, Quadroni 4, Volpi S. 9, Colombo
9, Avanzi 4, Travaglini 9. Parla3 ne. All. Ganguzza.
Dopo la batosta casalinga con Biassono, immediato risca2o per
l'U19 Btf, che supera Albino (ricca di elementi con minuti veri in A2)
con un bel rush nale, e d prospe2ive interessanti alla sua stagione.
Partenza in sordina (5-15 al 10'), dovuta alla grande soerenza portata
dalle lunghe Carrara (12 punti) e Pintossi. Col cambio di difesa, nel 2
periodo, anche per contenere i problemi di falli, migliora la situazione a
rimbalzo e Cant si riavvicina (19-25 al 20'). Primo vantaggio casalingo
al 26' sul 30-29 e alternanza al comando sino ad inizio ultimo periodo:
una tripla di Volpi, unica per il Btf92, regala il
controsorpasso sulle orobiche e da il via ad un 9-2
di parziale che consentir alle ragazze di Ganguzza
di entrare sul re2ilineo nale con un buon margine
di sicurezza (+6 al 38'). Positiva la prova in regia di
Vitali e quella a rimbalzo di Travaglini (21 totali);
importante il 51% da 2 in una serata storta da 3.
Cos coach Ganguzza: Abbiamo vinto grazie ad
una difesa di ferro, lasciando intravedere che si
pu vincere con altre armi se la2acco non funziona.
Allinizio eravamo contra2e, poi siamo cresciuti ed
alla distanza abbiamo superato Albino, contenendo
bene i loro terminali principali e con Travaglini che Travaglini-show nei rimbalzi contro gente da A2.
si imposta nel duello con Carrara.

GIOVANILI

Unentrata
di Vitali
per le U19.

IL PUNTO U19 - 3 TURNO


Geas a valanga su Milano Stars
(83-25). Si salva Biassono a Canegrate (61-62) restando anchessa
imba4uta. Varese piega al supplementare il S. Gabriele (58-52). B2
dunque alle spalle del duo di
testa. CLASSIFICA: Geas, Biassono
6; Cant, Albino 4; Varese, Canegrate 2; MiStars, S. Gabriele 0.
PROSSIMA PARTITA: MiStarsCant, luned 17: da sfru4are.

JUN. CSI - No attacco


MULTISPORT CANT - ARDOR
BOLLATE 26-57 (18-27)
CANT: Arduini L. 3, Arduini M. 8, Barbieri 2, Caldera 2, Cavaliere, Celani 2,
Proserpio V., Proserpio E., Frigerio 7,
Marra 2. All. Rossi.
Arriva una bocciatura per le U17
di Cant al primo big match nel Csi
Juniores. Per quasi met gara, per,
le biancorosse tengono testa,
rimediando allo 0-9 iniziale con una
buona difesa. Ma sul 18-21 al 18, un
paio di rimesse regalate alle
avversarie costano un -9 allintervallo
dal quale le canturine non si
scuotono pi. Nella ripresa sono solo
8 i punti segnati, con troppe palle
perse che Bollate punisce volando al
+31 nale. Unica nota positiva la
difesa - commenta coach Rossi - con
qualche accenno di zona che quando
riesce a schierarsi diventa dicile da
a2accare per le avversarie. Prossima
partita domenica 16 con Binzago.

Alla scoperta dei due multietnici gruppi U13 iscritti al Csi

Completiamo la rassegna delle squadre Btf 2014/15 con una novit, le


due formazioni Under 13, una femminile e una mista, che sono state
iscri2e al campionato maschile del Csi di Como (7 squadre, c subito il
derby in programma tre i due Btf, domenica 23). Abbiamo deciso di
partecipare al Csi e non Fip anche con la squadra tu2a femminile perch,

IDENTIKIT DEL GRUPPO (U13 femm.)


COACH: Davide Terraneo
CARATTERISTICHE: squadra di nuova cos3tuzione, con solo tre elemen3 che provengono dal minibasket del B2 mentre tu4e le altre
sono alla loro prima esperienza con la pallacanestro. Stanno lavorando da 6 se5mane con costanza e impegno so4o la guida di Davide Terraneo, coach alla quarta stagione in societ.
Spicca la sicit della bulgara Nikolova (178 cm), strappata al volley,
e della senegalese Ndeye, longilinea di 175 cm.

LE GIOCATRICI
NIANG Diaara (2002)
ELIA Letizia (2002)
GIUNTOLI Sara (2002)
NDEYE Fatou (2002)
NIKOLOVA Milena (2002)
AMINU Aidah (2002)
MINGARELLI Chiara (2002)
PANAGINI Giulia (2003)

MOLTENI Beatrice (2003)


NIANG Fary (2003)
FANCHINI Silvia (2004)
TRUPIA Arianna (2004)
DIAO Kady (2004)
EKHAGUERE Manuela (2004)
YAHAYA Jasmine (2004)

con molte ragazze di nazionalit straniera, non cerano i tempi per


tesserarle in Federazione, spiega il dirigente Valerio Rossi, che
aggiunge: Partecipiamo senza ambizioni di classica ma con lobie2ivo
di far crescere le ragazze che costituiranno il futuro della societ.
Qui di seguito alcune note sulle due squadre e lelenco degli atleti.

IDENTIKIT DEL GRUPPO


(U13 misto)
COACH: Giancarlo Mio5
CARATTERISTICHE: Squadra con prevalenza di
elemen3 provenien3 dal minibasket del B2; in
realt una formazione U12 mista che si cimenter nel campionato U13 allenata da coach
Mio5, alla quinta stagione in societ. Comprende 4 femmine su 13 elemen3, una buona
percentuale considerando che, per fare un paragone, i gruppi mis3 della stessa et nel Csi di
Milano hanno in media 1 o 2 ragazze.

I GIOCATORI
FOTI Riccardo (2003)
CASTELLI Maurizio (2003)
MAY Alessio (2003)
CHRUOQI Kalid (2003)
BORGHI Sara (2003)
PALMIERI Francesca (2004)
COLOMBO Odilla (2002)
BORGHI Stefano (2004)
CIVIELLO Luca (2004)
VANDALO Cristian (2004)
ARIGUAT Youssef (2004)
GROSSO Lorenzo (2004)
TARANTELLI Angelica (2004)

IL RECORD
DEL MINI
Dai da5 quasi deni5vi del
minibasket 2014/15 in casa
B4, emerge che sui 52 iscri7
ben 21 sono femmine, ed
record assoluto di presenze
in rosa per la societ in questa fascia.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B4 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi6uone
Hanno scri6o su questo bolle7no: Manuel Beck, Alessandro Margo7 - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
13 novembre 2014

RISULTATI GIOVANILI
U19 ELITE: Varese-S. Gabriele Mi 58-52 dts
U17 ELITE: Vi2uone-Varese 56-71
e Milano Stars-Varese 66-65
U15 REG.: Vedano-CS Corsico 63-33
U14: Cavaria-Vedano 18-88
DOPPIO BOTTINO - Vi.uone sbancata in U17 (sopra, la
festa a ne parta) e poi in B nel giro di 2 giorni: solo una
tripla da met campo incassata dalle U17 ha poi impedito
a Varese & NoVa di completare una se/mana perfe.a...

B Varese, settimo sigillo ma resta affamata


7

SABIANA VITTUONE

turno

PARZIALI:
18-11, 28-19, 45-41
VARESE:
Manzo
Luise/
Biasion
Gro.o
Premazzi
Lovato
Sorren0no
Morosini
Malerba
Buoni
Pagano
Fran-ni
All. Ferri

2
12
5
3
ne
7
15
ne
12
ne
10

CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Sorren-no
6/14 dal campo, 6
rimb.; Luise/ 3/5 dal
campo, 5/5 t.lib., 7
rimb., valut. 17;
Buoni 6/8 da 2;
Fran-ni 4/8 + 10 rimb.
Di squadra: 46% da 2,
25% da 3, 85% t.lib.;
19 perse, 13 rec.
CLASSIFICA:
1) Varese
14
2) Mariano
12
3) Brixia Bs
10
4) Giussano (-1 p.) 7
5) Vi.uone
6
5) Como
6
5) Idea Sport Mi 6
5) Lodi
6
5) S. Ambrogio Mi 6
5) Villasanta
6
5) Pontevico
6
12) Cucciago
4
12) Gavirate
4
12) BFM Mi
4
CHI SALE E CHI SCENDE
Anche i risultadagli altri campi aiutano Varese. Brixia
e Mariano tengono
il passo, ma si crea
un abisso dal 4
posto in gi. Le vi.orie di BFM, Pontevico,
Villasanta (che ha
cambiato coach) infa/ comprimono la
classica al punto che
ci sono 11 squadre fra
i 4 e i 7 pun- (Giussano sta salendo
bene ma paga la penalizzazione).

56 66

VARESE

Vi/uone terra di conquista per Varese. Dopo le Under 17,


anche la prima squadra fa razzia al PalaPertini e centra il
se/imo sigillo della sua nora stupenda stagione. Quella
contro la giovane formazione di Roberto Riccardi per una
vi/oria tu/altro che banale, arrivata dopo un lungo inseguimento e concretizzatasi grazie a un ultimo quarto da
mille e una no/e.
TRAVOLGENTE FINALE - Partiamo proprio dal fondo
e dai 10 conclusivi, quelli che hanno cambiato il destino di
una gara no a quel momento saldamente nelle mani delle
padrone di casa, arrivate anche a toccare le 11 lunghezze di
vantaggio e, nonostante gli sforzi di Lovato e Sorrentino (7
punti consecutivi), presentatasi alla terza sirena sul +4. 11-25
il parziale della quarta frazione. Dieci minuti in cui tu/e le
varesine sono necessarie ma nessuna indispensabile. La
difesa me/e le ganasce alle altomilanesi, sul fronte opposto ci pensano sopra/u/o Luise*i, Biasion e Frantini a mettere eno in cascina. Aggancio quasi immediato, sorpasso e
controfuga arrivano in rapida successione. Senza che Vittuone possa opporre resistenza.
IN PRECEDENZA - E dire che
no alla boa di met gara, consen- CHI MEGLIO?
tendo troppo a Vi/uone di sviluppare il proprio gioco e di sfru/are Per trovare chi abbia
gli errori bosini (19 punti in 20 mi- o2enuto in B lombarda
nuti erano un bo/ino misero), la si- pi vi2orie iniziali di
tuazione si era fa/a grigia per la Varese, bisogna risalire
capolista Ma il secondo tempo al 2008/09, quando
stato tu/o unaltra musica, sicuramente pi orecchiabile per Lilli Ferri Cant par1 con 10 successi consecu0vi prima
e le sue.
di perdere la prima.
Da sinistra: Buoni e Sorren0no, qualche anno di
dierenza ma stessa ecacia a Vi2uone. Anche
Luise3 e Fran0ni in doppia cifra per Varese.

IL COMMENTO - Rimonta esaltante ma prima...


COACH FERRI: Facile intuire che non mi sono piaciute alcune
cose nei primi ven- minu- di gara, dove siamo sta- len- e in balia
dellavversario. Brave tu.e per poi a cambiare spar-to e, dopo lintervallo lungo, suonare secondo copione una melodia pi piacevole
e reddi-zia. Una par-ta dai due vol-. Dobbiamo imparare per le
prossime par-te che dobbiamo sempre avere la faccia del terzo e
quarto periodo, senza se e senza ma.
ALICE BUFFONI: "Siamo par-te malissimo, vero, ma nella ripresa sembravamo una cosa sola sia in campo che in panchina, una
rimonta da adrenalina pura. E' stato esaltante".

8
turno

domenica 16 novembre, ore 18 (Gazzada)


VARESE - CUCCIAGO

Sar Cucciago la prossima avversaria della formazione allenata


da Lilli Ferri. A Gazzada arrivano le
brianzole che a.ualmente condividono con Gavirate e con il Bfm Milano lul0ma piazza della classica.
Due vi.orie nei primi se.e incontri sono un bo/no non di certo
pienamente soddisfacente per il
team guidato da Gianluca Cine
Cor-. Dopo laermazione di
stre.a misura alla seconda giornata con Gavirate, pi rotondo
per stato il margine (+11) con

VARESE
95
GIOCA
CON:

cui le brianzole hanno avuto la meglio di Vi.uone alla quarta giornata. Poi una striscia nega-va che
dura da tre giornate.
La guardia Rossi lelemento
pi pericoloso di un team che si afda sopra.u.o alle esterne; un reparto di cui fa parte anche la
veterana Longoni, ferma per dalla
seconda giornata per un problema
a un ginocchio. Lerrore pi grave
per Varese sarebbe per so.ovalutare il potenziale e sopra.u.o la
voglia di rivalsa di Cucciago.

5 Giada

6 Giulia
7 Alice
8 Mar0na
MANZO
LUISETTI
BIASION
GROTTO
79 - 1.65 - play 89 - 1.80 - gua./ala 97 - 1.65 - play 89 - 1.68- guardia

11 Veronica 12 Francesca
13 Clelia
14 Ilaria
MALERBA
PREMAZZI LOVATO (cap.) SORRENTINO MOROSINI
98 - 1.70 - guardia 84 - 1.73 - gua./ala 98 - 1.78 - ala 94 - 1.85 - pivot 97 - 1.70 - guardia
10 Chiara

Allenatore:
Lilli FERRI

15 Luna
16 Alice
17 Margherita 18 Susanna
TOVAGLIERI
BUFFONI
PAGANO
FRANTINI
84 - 1.72 - gua/ala 80 - 1.80 - ala/pivot 97 - 1.65 -play 86 - 1.75 - ala

POLISPORTIVA CUCCIAGO 80
4
7
10
11
12
13

ORTELLI
ORSENIGO C.
MARCHESI
MAURI
LONGONI
BOCCIOLETTI

91
94
88
82
76
89

1.68
1.70
1.80
1.73
1.70
1.65

guardia
play
ala/piv.
ala
play
play

15
16
17
18
19

Assistente:
Luca Zano/

(All. Gianluca Cor)

CAPPELLETTI
ROSSI C.
SORDELLI
ORSENIGO E.
GAZZOLA

95
88
90
94
96

1.75
1.70
1.88
1.70
1.78

guardia
guardia
pivot
guardia
ala/piv.

SORRENTINO NEL QUINTETTO PINK


Con 15 pun0, suo record in B, di cui 11 nel 3 quarto, e la giusta mancanza di 0midezza con 14 0ri in 25 minu0, la giovanissima Sorren0no si guadagna un posto nel quinte2o ideale
di Pink Basket tra le squadre di A3/B/C.

PINK
STARS

PINK BASKET

www.pallacanestrofemminilevarese.com
www.novabasket.org anche su Facebook e Twitter

U19 EL./VA - Esultano allovertime

U17 EL./VA - Una gioia e una beffa atroce

VARESE - S. GABRIELE MI 58-52 DTS (24-24, 50-50)

VITTUONE - VARESE 56-71 (24-29)

VARESE: Pagano 5, Ghielmi 4, Biasion 18, Imoisili, Borloni, Sorren-no 11, Bosoni, Lanzani 4, Gaspari, Cammisano 16, Bossi, Cieri. All. Zano/.

VARESE: Ghielmi 7, Covacich, Rota, Premazzi 22, Sorren-no 21, Sterzi, Lanzani
8, Monaco, Baldini 4, Amato 5, Marson, Tenconi 4. All. Ferri.

Il primo referto rosa U19 arriva alla terza


giornata dopo un thrilling contro le meneghine
del S. Gabriele. A un miglior avvio biancobl (1912 al 10), le ospiti rispondono pronte, si
riportano in scia a met gara (+2 interno al 20) e
poi provano anche a fare il break. Ma capitan
Biasion (suo il libero del 50-50 in chiusura di
regolamentari) e Cammisano so/o le plance
sono le protagoniste del pareggio. Molta meno
storia nellovertime: Pagano si trasforma in un
ladro di palloni e il buon lavoro di tu/e a
rimbalzo imbriglia le ospiti. "Sono contento per
lo spirito di sacricio e la reazione che le ragazze
hanno messo in campo nel momento di
dicolt commenta coach Zano*i. Il prossimo
impegno, dicile, luned 20 ad Albino.

U14/NO - Durissime
CAVARIA - NO.VA. VEDANO 18-88 (6-42)
VEDANO: Muraca 25, Brunello 6, Sonzini A. 4, Travaglini 8, Fontanel 8, Latera 6, Sonzini I. 15, Della
Bosca 9, Prina 5, Pertusi 2. All. Scaramelli.
Qualche paura iniziale, ma quando Vedano
si sblocca non ce n per nessuno. Nellesordio
stagionale, lo 0-0 si protrae per 5, poi le
ragazze di Marta Scaramelli impongono il
proprio ritmo e al 10 sono gi sul +14. Da
so/olineare la prova di Muraca, unimportante
iniezione di ducia ed energia dalla panchina.

MILANO STARS - VARESE 66-65 (36-33)


VARESE: Ghielmi 6, Covacich, Rota, Premazzi 23,
Sorren-no 21, Lanzani 4, Monaco, Baldini, Amato
5, Sterzi 6, Marson, Tenconi. All. Ferri.

Lanzani in difesa contro il


Sanga (U19).

Ghielmi in palleggio
a Vi2uone (U17).

U15 REG/NO - Buon esordio


NO.VA. VEDANO - CS CORSICO 63-33 (25-17)
VEDANO: Berengan 12, Bonaria 16, Tabachniko
8, Latera 7, Fontanel 6, Travaglini 6, Sanese 4, Scalamato 2, Della Costa 2. All. Rech.
Buona la prima per le U15 della NoVa.
Allesordio nella categoria, la formazione di
Ma/eo Rech parte con il piede giusto e guida
dallinizio alla ne. Qualche contropiede, fru/o
del lavoro difensivo, perme/e di chiudere
avanti il primo quarto (15-7). E anche il
successivo momento di appannamento non
comprome/e il cammino. Dal terzo quarto,
dopo che Corsico tornata a -5, Vedano torna a
spingere sullacceleratore e supera lo spavento.
Le padrone di casa dilagano, facendo
sopra/u/o bene nella propria met campo,
arrivando al torrenziale +30 conclusivo.

Dal sorriso al dolore. A Vi*uone le biancobl


strappano il primo referto rosa stagionale
nonostante un avvio favorevole alle padrone di
casa (16-13 al 10). Un 2 quarto difensivamente
pi brillante e, sul fronte opposto, le soluzioni di
Ghielmi e Premazzi, girano linerzia della gara
(+5 al riposo lungo). E il 3 quarto a me/ere nero
su bianco lo strapotere delle ospiti, capaci, grazie
a determinazione difensiva e velocit, di chiudere
la penultima frazione sul +19.
Ma mercoled a Lacchiarella contro Milano
Stars lesito non lo stesso, nonostante nel 3
quarto Varese trovi ancora un break importante.
Ma il +9 del 30 non basta per chiudere la pratica:
le Stars rientrano e si decide tu/o in volata.
Lanzani, Sorrentino e Premazzi fanno centro dalla
lune/a e a 12 dalla ne Varese ha 2 lunghezze di
margine e palla in mano. Le padrone di casa
trovano il fallo solo a 2 dalla ne, ma Amato non
me/e a segno nessuno dei due tentativi e, sul
rimbalzo, la preghiera di Quaroni da oltre met
campo si inla incredibilmente nel canestro
togliendo cos a Varese una vi/oria che valeva i
piani alti. Non voglio sentir parlare di sfortuna
spiega Lilli Ferri -, la nostra sopra/u/o stata una
gara dife/osa in difesa nei primi 20. Possiamo
perdere per un episodio ma dobbiamo me/ere in
campo sempre il nostro meglio, dal primo
allultimo centesimo di secondo. Come?
Allenamento, lavoro, coinvolgimento e squadra.

GIOVANILI Con le U14 completiamo la rassegna delle squadre 14/15


IDENTIKIT DEL GRUPPO
COACH: Marta Scaramelli
CARATTERISTICHE: Dopo una buona stagione scorsa in Under 13 (anche se la
mancanza di fase regionale ha impedito di misurare il valore assoluto della squadra), le 2001 della No.Va. si ripresentano nella categoria superiore con lo stesso
nucleo (unico arrivo: Latera da Binago). Sembrano esserci tu.e le carte in regola
per far bene, come ha dimostrato - a parte lesordio stagionale - la vi.oria nel
torneo precampionato di Bielmonte. Va ricordato che in questa categoria Vedano
campione regionale in carica: traguardo o.enuto dalle sorelle maggiori 2000,
ma con un valido aiuto da alcune di queste 2001.
Gruppo molto buono ed equilibrato - commenta coach Scaramelli -. Lobie3vo
tecnico di migliorare le capacit individuali e crescere come gioco di squadra,
con lo scopo pi a lungo termine di costruire una compagine in grado di sostenere degnamente lU15 Elite lanno prossimo. Lobie/vo di questa stagione sul
piano dei risulta- di arrivare alle nali.

LE GIOCATRICI
PRINA Benede*a (play)
LATERA Laura (play, da Binago)
SONZINI Anna (play/guardia)
MARZETTA Alice (guardia)
PERTUSI Gaia (guardia)
BRUNELLO Alessandra (guardia)
TRAVAGLINI Matilde (ala)
SONZINI Irene (ala)
DELLA BOSCA Arianna (ala)
MURACA Beatrice (pivot)
FONTANEL Martina (pivot)

In alto, da sinistra: Muraca e Prina.


In basso: Fontanel e I. Sonzini.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B/ 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi2uone
Hanno scri2o su questo bolle3no: Manuel Beck, Giovanni Ferrario - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
13 novembre 2014

RISULTATI GIOVANILI
U17 REG.: Usmate-Vimercate 24-49
U15 REG: Cucciago-Usmate si gioca il 16/11

QUESTIONE DI DETTAGLI - A parte le prime due scon/e


ne/e, le altre 4 par.te di Usmate (2 vinte-2 perse) si sono risolte con scar. dai 10 pun. in gi: la lezione dellA3, i par.colari e la massima a/enzione sui 40 fanno la dierenza.

A3 Usmate cerca continuit in battaglia


7
turno

ASD USMATE

PARZIALI:
11-20, 33-32, 35-47
USMATE:
Ferrara
2
Bone0
3
Meroni
20
Acqua.
Sala
4
Reggiani
Greppi
Soncin
9
Gervasoni
10
Borsa
3
All. Mannis
(CAST.: Gabba 27)
CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Meroni
6/12 dal campo, 6/8
t.lib., 3 rec., valut. 17;
Gervasoni 3/4 al .ro;
Borsa 7 rimb.
Di squadra: 41% da 2
e 29% da 3; 14 perse
contro 12 rec.; valutaz. di squadra 38-72.
CLASSIFICA:
1) Costa*
10
2) Empoli
10
3) Lavagna**
6
3) Castelnuovo** 6
5) Moncalieri*
6
6) Usmate*
4
6) Novara*
4
6) Canegrate*
4
9) Savona**
2
CHI SALE E CHI SCENDE
La classica falsata
dal diverso numero di
par.te giocate, ma per
ora la coppia CostaEmpoli capeggia a +4
sulle inseguitrici. Tra le
quali ci sarebbe stata
Usmate se avesse battuto Castelnuovo; cos
invece subisce il riaggancio da Canegrate
(che ha steso Empoli)
ed staccata da Lavagna e Moncalieri oltre
che appunto da Castelnuovo. Novara e Savona pi in dicolt.
Ma nel grande equilibrio, solo a ne andata
e a recuperi completa. ci si vedr pi
chiaro.

51 57

CASTELNUOVO SCRIVIA

Dopo due vi*orie casalinghe di la, stavolta Usmate


non protegge il fa*ore campo contro la quotata Castelnuovo. In palio c'erano punti pesanti per il 3 posto, ma li
strappa la compagine piemontese che appro*a di un 3
quarto "povero" di unUsmate per il resto non inferiore.
SVOLTA DALLA PANCA - Anche l'avvio condizionato da dicolt a carburare: Gabba fa saltare la difesa di
Usmate ed la fautrice del primo allungo ospite (7-18 al
7', +9 al 20'). la panchina, grazie all'ingresso di Gervasoni e Borsa, a cambiare faccia alla squadra di Mannis: aggancio e sorpasso completati con un 14-2 che sfocia nel
21-20 dopo poche ba*ute di 2 quarto. Si arriva all'intervallo col medesimo vantaggio, garantito da un canestro in
tuo di Meroni (33-32 al 20').
GELO E RIMONTA TARDIVA - Alla ripartenza ritornano i problemi iniziali, e durano per l'intero 3 quarto: i 2
punti segnati nella frazione spianano, di fa*o, la strada
verso il successo ospite. Sono le esterne Bergante e Gabba
a fare la partita (35-47 al 30') e aondare Usmate no a -16.
Una buona risalita, fru*o di difesa forte ed iniziative
tanto volitive quanto lineari riporta vicine le brianzole.
Gervasoni, Soncin e Meroni rime*ono in carreggiata le padrone di casa, giunte nella rimonta no a -6, ma una penetrazione al ferro di Bergante ed un paio di errore davanti
tornano a dare margine a Castelnuovo. E Usmate perde il
treno per la zona alta della classica.

DOMANDE A... - Laura Meroni

1) Contro Castelnuovo, ma anche in altre par0te, avete pagato sbalzi di rendimento. Come migliorare questo dife1o?
S, domenica scorsa siamo mancate nel 3 quarto, non lo
abbiamo pra.camente giocato, come sparite. Per limitare i cali
dobbiamo cercare di rimanere concentrate tu/a la par.ta e
non perme/ere che qualche errore pesi pi del dovuto, ma
con.nuare a giocare come sappiamo.
2) Viste le prime giornate, quali possono essere gli obie2vi
da centrare?
Possiamo giocarcela con quasi tu/e le avversarie: questo
ci sembra che abbia de/o il campo. Obie0vi? Cerchiamo di
fare del nostro meglio e a ne girone d'andata
vediamo cosa dice la classica...
3) E la tua stagione, come la valu0 nora?
Non mi piace parlare di me... dico solo che
cerco di fare il meglio possibile, a volte basta e
a volte non suciente.

MERONI IN QUINTETTO PINK


Con 20 pun0, suo massimo stagionale (nora non
era andata oltre gli 11) e quindi anche suo recordcarriera in serie A, Laura Meroni (nella foto sopra a
destra) si guadagna linserimento nel quinte1o
ideale della se2mana di Pink Basket tra le squadre
di A3/B/C. E per 1 solo punto su Reggiani ora la miglior marcatrice stagionale di Usmate.

PINK
STARS

COACH MANNIS: Non condanniamoci a rimontare sempre


LA CHIAVE - Paghiamo i 2 pun. segna. nel 3 quarto, non possiamo
certo lamentarci della difesa. Ques. black-out ci condizionano e ci obbligano sempre a spendere energie nella rimonta.
MI PIACIUTO... - La dimostrazione che siamo vivi la capacit di
risalire la china sempre. E' un punto a nostro favore.
S.amo avendo impa/o da giocatrici d'esperienza come
Soncin, Gervasoni (nella foto a sinistra) e Meroni, la
comba0vit di Acqua. e Borsa ci di supporto.
NON MI PIACIUTO... - Se l'avvio ad Empoli aveva
un alibi, per la scomoda trasferta infrase0manale, par.re cos pia/e, in casa, non ha gius.cazione: un problema che dobbiamo risolvere, perch le partenze ad
handicap non sempre possono essere ribaltate.

domenica 16 novembre, ore 18


CESTISTICA SAVONESE - USMATE

turno

Trasferta cruciale a Savona per l'Usmate di Mannis, che la vede cos:


"Ci aspe/a una par.ta dura, ma sicuramente alla nostra portata. L'obie0vo avere con0nuit di rendimento, senza grossi sbalzi, avere qualcosa da tu/e le giocatrici, sopra/u/o da chi ci sta dando meno".
E tornata a lavorare col gruppo Jessica Penna, che dopo lo stop per un
problema alla caviglia dovrebbe essere regolarmente a disposizione per la
gara di domenica. Le liguri sono ul0me in classica, ma non per questo
meno vive di chi pi avan. in graduatoria; rotazioni pi rido1e, questo
s, rispe/o ad Usmate: in 5 giocano pi di 30 minu., il terze/o De Ma/eiGiacch-Pierma/ei confeziona 37 pun. sui 51 di squadra.

USMATE

CONFRONTO

SAVONA

2-4
50,8 fa2/57,7 subi0
Meroni 10,7

vinte - perse
medie pun0 squadra
miglior media

1-4
51,2 fa2/57,2 subi0
Giacch 13,6

U17 REG. - Attacco da migliorare


USMATE - DI.PO. VIMERCATE 24-49 (9-28)
USMATE: Moro 10, Riva 5, Vendi0 2, Bertelli 2, Mo/o 3, Petruzzellis,
Fumagalli, Perego, Romani, C. Mauri , F. Mauri, Traversi 2. All. Brambilla.
Scon*a all'esordio l'U17 usmatese, che non riesce a
impensierire Vimercate e a imitare il colpo delle U15 contro il
Geas. Il monologo della Di.Po costante nei quarti dispari,
sfru*ando il maggior tonnellaggio sico. Le ragazze di Andrea
Brambilla pagano dazio in avvio (7-20 al 10') e sono costre*e ad
inseguire scarti ampi, anche se nel 2 periodo limitano i danni
(9-28 al 20') e lasciano intravedere margini per i miglioramenti
che un gruppo ancora inesperto e insieme da poco tempo pu
compiere nel corso della stagione. A partire dall'impegno di
sabato 15 in terra bergamasca contro Visconti Brignano.
Hanno scrio su questo bolleno: Manuel Beck, Alessandro Margo

PINK
BASKET
Informazione sul Femminile Lombardo
13 novembre 2014

RISULTATI GIOVANILI
U19 REG./F: Valmadrera-CostaComo 56-72
U17 ELITE/F: Pro Patria Busto-Costa 38-55
U17 REG./F: Costa-Giussano 79-63
U14/F B: Costa-Mariano 13-112
U14 ELITE/M: Costa-Saronno 57-87
U13 ELITE/M: Costa-Brescia 63-40
LA PALESTRA SEMPRE PIENA - Mentre la prima squadra
si gode un weekend di riposo dopo aver ritrovato la ve.a
(nella foto, un allenamento di ques- giorni), sono ormai
par-- quasi tu/ i campiona- giovanili per Costa.

A3 Costa insegue il poker per il primato


7
turno

CESTISTICA SAVONESE

PARZIALI:
14-17, 31-38, 39-51
COSTA:
Del Pero
Longoni
Molteni
Pozzi C.
Tagliabue
Bossi
Bassani
Polato
Valsecchi
Pozzi F.
Maiorano
All. Pirola

12
4
15
3
3
ne
7
6
19

CIFRE NOTEVOLI:
Individuali: Del Pero
4/6 dal campo, 5
rimb., valut. 14 in 18;
Molteni 5/11; Maiorano 8/23 dal campo
ma 8 rimb., valut. 13;
Tagliabue 10 rimb.
Di squadra: 37% da
2, 25% da 3 (8/32)
ma 26 rimb.o. contro 5, 17 rec. contro
12 perse.
CLASSIFICA:
1) Costa*
10
2) Empoli
10
3) Lavagna**
6
3) Castelnuovo** 6
5) Moncalieri*
6
6) Usmate*
4
6) Novara*
4
6) Canegrate*
4
9) Savona**
2
CHI SALE E CHI SCENDE
La classica falsata
dal diverso numero
di par-te giocate,
ma per ora la coppia
Costa-Empoli resta a
+4 sulle inseguitrici.
E Canegrate fa un favore alla B&P battendo in volata
Empoli, che dopo
tante vi.orie sul lo
perde con la stessa
moneta. Nel grande
equilibrio, Novara e
Savona sembrano
avere un pizzico
meno delle altre, ma
solo a ne andata e a
recuperi completaci si vedr chiaro.

49 69

B&P COSTAMASNAGA

Terza trasferta vi*oriosa di la per la B&P, che ha risposto alla grande dopo lormai archiviata scon5a con
Empoli. La ne5a aermazione a Savona riporta Costa in
ve*a alla classica con una gara in meno (grazie al k.o. di
Empoli con Canegrate). Ma la notizia migliore che le ragazze di Pirola hanno prodo5o 69 punti, e vinto di 20, nonostante una prova oensiva di qualit cos cos (32%
dal campo): signica avere un potenziale di primissimo livello.
AVVIO INTERLOCUTORIO - Costa fatica ad imbrigliare Savona, complici anche i ritmi alti che entrambe le
squadre acce5ano. Il predominio delle biancorosse lieve,
pur con parecchi tentativi di allungo che le liguri contengono e rintuzzano. Si gira a ne 1 periodo sul +3 ed poi
una tripla sulla sirena della giovane Del Pero a dare un
vantaggio pi consistente alle ospiti (31-38 al 20').
DIFESA DI FERRO - ne5o il vantaggio a rimbalzo (58
totali, di cui 26 oensivi) e sar una delle chiavi del match,
assieme ad un +5 nel saldo recuperi-perse: ne benecia
una difesa che cuoce a fuoco lento Savona. Mentre in attacco il terze5o Maiorano-Molteni-Del Pero pareggia, di
fa5o, il bo5ino dellintera squadra di casa e garantisce
quell'allungo (39-51 al 30') che nel 4 periodo fa dilatare lo
scarto in modo rassicurante.

8
turno

16/11
riposo per Costa

turno
(rec.)

19/11 - ore 21
COSTA - LAVAGNA

Dopo oltre un mese dallul-ma par-ta in casa, si recupera il match con Lavagna rinviato per il maltempo in Liguria. Costa torner in campo dopo il turno
di riposo: 10 giorni u-li a far guarire gli ul-mi acciacchi di alcune giocatrici e
prepararsi a una sda non certo facile (miglior a4acco del girone, la B&P, contro miglior difesa): "Vogliamo ribadire la nostra determinazione, aggredire da
subito la par-ta e giocarla per 40' - so.olinea coach Pirola -, godendoci i momen- posi-vi e rimanendo uni- nelle dicolt.

LA B&P COSTAMASNAGA GIOCA CON:

5 Michela
6 Giorgia
7 Chiara
8 Lara
9 Carolina
LONGONI (cap.) MOLTENI
POZZI
TAGLIABUE
BOSSI
91 - 1.70 - play 90 - 1.74 - play 92 - 1.70 - guardia 89 - 1.83 - ala 91 - 1.75 - guardia

12 Silvia

18 Sara
24 Francesca 32 Masha
Marta
BASSANI
POLATO
POZZI
MAIORANO
MERONI
94 - 1.77 - ala 98 - 1.83 - ala/pivot 91 - 1.81 - ala 82 - 1.80 - gua./ala 93 - 1.85 - pivot

IL COMMENTO - Saputo rimboccarci le maniche


COACH PIROLA: Avevamo pi talento, ma la serata dicile al
-ro non ha permesso il predominio tecnico che ci a.endevamo.
Allora aver vinto la sda agonis3ca stato decisivo ed ho apprezzato la capacit di rimboccarci le maniche.
La nostra difesa ha lavorato bene, lasciando poco a Savona e
lo dimostra un'altra par-ta con meno di 50 pun- subi-. In attacco, abbiamo privilegiato un gioco lineare: circolazione di palla
e -ri aper-. Non siamo anda- in dicolt con un metro arbitrale incomprensibile e questo un altro punto a favore.
Da migliorare? In avvio abbiamo lasciato troppi canestri facili
alle nostre avversarie: la fase iniziale importante per dare l'impronta alla par-ta ed in quegli istan- che dobbiamo imparare
a "fare male". Pi freddezza e lucidit in alcune situazioni offensive: i -ri aper- vanno segna-, non si pu cercare il passaggio-extra e rinunciare a un -ro, dobbiamo migliorare la qualit
dei passaggi.

4 Beatrice

10 Francesca
CAPALDO
DEL PERO
99 - 1.75 - play 96 - 1.75 - guardia

20 Giulia
19 Elisa
Giulia
VALSECCHI
MELLI
BOLIS
97 - 1.75 - ala 98 - 1.70 - guardia 98 - 1.65 - guardia

Allenatore: Gabriele PIROLA - Vice: Alessandro FIORENTINO, Luca GRILLO

POLYSPORT LAVAGNA
4
5
6
7
8
10

ANNIGONI
CARBONE
CARBONELL J.
RONZITTI
FANTONI
ROSSI D.

88
92
89
94
78
94

1.65
1.72
1.84
1.65
1.78
1.68

play
guardia
pivot
play
ala
guardia

11
13
15
16
17
18

(All. Nicola DANERI)


BERTUCCI
95 1.80
ZAMPIERI G. 90 1.65
FORTUNATO 90 1.76
SANNA
96 1.77
RUSSO
94 1.72
PRIMAVORI
98 1.69

ala
play
guardia
ala
guardia
guardia

U13 EL./M - Prima festa

U14 EL./M - Battuti ma non male

COSTA - BRESCIA 63-40 (36-17)

COSTA - SARONNO 57-87

COSTA: Frigerio 8, Rodigari 6, D'Anna 10, Galbia- 4, Panzeri 5,


Riva 8, Lucca 2, Galbia- 2, Cor- 2, Tramarin 14. All. Ranieri.
Primo successo per l'U13 Elite maschile con una prova
tenace. Il vantaggio cresce nel 2 quarto con buone le5ure
oensive; un calo di tensione costa uno 0-10, ma a cavallo
degli ultimi 2 periodi i ragazzi di Ranieri ripartono.

Dopo 2 vi5orie consecutive, la prova del fuoco contro la


corazzata Saronno non porta il miracolo, ma uniniezione di
ducia per i ragazzi di Fracassa. Gli avversari alla lunga fanno
valere sicit ed atletismo, ma Costa si destreggia bene
mostrando progressi, in particolare nella uidit di gioco
oensivo. Per chiudere il girone d'andata, trasferta a Rezzato.

PINK BASKET

www.basketcostaweb.com
anche su Facebook

U17 EL./F - Solida prova

U19 REG./F - Derby ok

PRO PATRIA BUSTO - COSTA 38-55 (19-31)

VALMADRERA - COSTA COMO 56-72

COSTA: Del Pero 3, Frigerio 12, Fontana 4, Molteni


2, Polato 11, Melli 4, Nwohuocha 4, Bolis 4, Cinco.o 8, Dar-zio 2. All. Sala.
Colpo esterno a Busto Arsizio per l'U17
Elite, che domina le padrone di casa. Positivo
l'approccio che consente alle ragazze di
Marcello Sala di prendere in mano il ritmo, a
suon di giocate in velocit e di difesa a5enta
sulla temuta Sanso5era (7-17 al 10').
La partita sarebbe gi chiusa all'intervallo,
ma la Pro Patria limita i danni con un 8-0 in
chiusura di 2 periodo (19-31 al 20'). Cos per
lallungo denitivo bisogna aspe5are linizio
ripresa, a5accando bene l'ostica zona 1-3-1
casalinga (27-46 al 30') nonostante qualche
sbavatura oensiva come
so5olineano le 29 palle
perse e percentuali basse.
In classica, dopo 3
turni, Costa tallona a quota
4 il trio imba5uto GeasBiassono-Milano Stars. La
prossima partita in
posticipo sabato 22 contro
il S. Gabriele Mi.

GIOVANILI

Tris di vi5orie per l'U19 Regionale di


Alessandro Fiorentino, targata Basket Como.
Nel mai semplice derby di Valmadrera, le
biancorosse si scrollano di dosso le avversarie
nella ripresa. Nella prima met, equilibrio
cara5erizzato da continui controsorpassi e
buone giocate di Cinco*o. Il +2 dell'intervallo
presto incrementato nel 3 periodo: la difesa
concede meno, porta in dote recuperi e spazi
per il contropiede, cos il vantaggio arriva
anche a +17 e nella gestione le masnaghesi
sono brave a mantenere il pallino del gioco in
mano e chiudere con un rotondo +16. Prossimo
impegno in casa luned 17 contro Nova
Milanese.

A sinistra, Gaia Frigerio,


top scorer per le U17 Elite
contro la Pro Patria. A destra, Alessia Orlando,
classe 99, miglior marcatrice per le U17 Regionali.

U17 REG./F - Esordio-s


COSTA - GIUSSANO 79-63 (43-28)
COSTA: Pozzi, Orlando 19, Molteni F., Faverio 8,
Molteni C. 2, Binelli 5, Mauro 8, Cappello 5, Mon-,
Dar-zio 5, Parravicini 14, Panzeri 13. All. Mino/.
Comincia nel migliore dei modi la stagione
delle U17 Regionali: stesa la classica rivale
Giussano con una gran reazione dopo il 3-10
iniziale: difesa asssiante, contropiedi e triple
nel 26-12 del 2 quarto che porta anche a +30
nel terzo, tenendo poi a bada le rimonte ospiti.

U14/F - Si fa esperienza
COSTA B - MARIANO 13-112
Esordio prevedibilmente duro per il gruppo
meno esperto di Costa U14: per alcune
masnaghesi era la prima gara uciale in
carriera, normale che serva il giusto tempo per
diventare competitive; la tenacia per s vista.
ROMBANO AI BOX - Le U15 Elite devono aspe4are per
lesordio no a venerd 21, contro Vi4uone in casa.

Puntata numero 6: andiamo a conoscere le U13 bianche

IDENTIKIT DEL GRUPPO


COACH: Marcello Sala
CARATTERISTICHE: Squadra molto giovane, composta da veterane gi rodate in
Under 13, nuovi arrivi nel mondo del basket e da 2003-04 col loro entusiasmo.
un gruppo propedeu3co per far giocare chi ne ha pi bisogno e per far assaggiare
limpegno che le a.ender in futuro - spiega coach Sala. - Basi tecniche, preparazione sica e mentalit sono i primi obie5vi di questa banda di bimbe conten-ssime di giocare e diver-rsi. Per quanto riguarda il campionato, invece, lobie/vo
vincerne il pi possibile...
Profili a cura dello staff tecnico
AONDIO Maria (2002) - Buona visione e difesa sulla palla graante. Deve
mantenere alta lintensit per stare al passo. Jump! Jump! Jump!
BARZAGHI Giulia (2004, da Inverigo) - Molto vispa con sico in costruzione,
abile nel muoversi con palla; difesa e gioco senza palla da migliorare.
BOSISIO Matilde (2002) - Da poco ritornata al basket, deve me5erci la
testa per migliorare nei fondamentali. Il sorriso non le manca.
DONGHI Chiara (2003) - Arrivata dalla pallavolo, ha tanta voglia di imparare e migliorarsi. Tenacia forever!
CARNIELETTO Alice (2002) - Brava sui 28 metri, danza negli spazi
stre5i. Concentrazione da migliorare.

FERRARA Chiara (2003, da Seveso) - Peperino


con grinta e passione; gioca anche lU13 maschile
con Seveso. Da imparare la mano sinistra.
GILARDI Sara (2004) - Ha il canestro negli
occhi, deve me5erci testa nel difendere.
MARICONDI Micol (2003) - Molto migliorata, se
si scrolla dal timido torpore pu fare molto.
MEREGALLI Chiara (2002) - Iniziato da pochissimo, ha entusiasmo da vendere. Gps da inserire!
Maria Aondio, una delle MOLTENI Alessandra (2004, da Como) - Piccopi esperte delle U13 B lina ma tostissima, ha la palla negli occhi ma
deve iniziare a difendere.
PIERI Claudia (2004) - Gioca con leggerezza,
deve imparare ad alzare la testa per giocare con le altre. Tosta e pigra.
POLETTI Beatrice (2003, dallAlbese) - Tosta, atletica, appena arrivata.
Spazi e tempi da migliorare ma ha grinta.
SACCHI Anna (2002) - Impaziente di imparare ma appena arrivata:
prima le basi e poi il resto. A tu5o gas!
TRESOLDI Alessia (2004) - Timida ma tosta quando si gioca; difesa in costruzione, migliorata a tu5o campo.
IL GIRONE U13 - Le due squadre di Costa sono entrambe nel gruppo D, composto
anche da Villaguardia, Vertemate, Valmadrera, Biassono, Giussano e Sondrio.

PINK BASKET: QUARTA STAGIONE - PARTECIPANO: B2 92 Cant - Carugate - Costamasnaga - Geas Sesto S.G. - Sanga Milano - ASD Usmate - Varese 95 con Nord Varese Vedano - Vi4uone
Hanno scri4o su questo bolle5no: Manuel Beck, Alessandro Margo5 - La produzione completa su: pink-basket.blogspot.it