Sei sulla pagina 1di 32

Quindicinale Editrice ASD Ponte Tegorzo

Anno XLII

01.10.2020
Numero

742
PERIODICO DI ATTUALITÀ DEI COMUNI DI ALANO DI PIAVE, QUERO VAS, SEGUSINO

Speciale elezioni - pag. 1-2-3-4-5


Mostra Mercato della Zucca a Caorera - pag. 6
Il percorso Fontane - pag. 12
10 consigli di educazione ambientale - pag. 16-17
La nuova palestra scolastica di Quero Vas - pag. 23
Chiuso in redazione il 23.09.2020 - Prossima chiusura il 12.10.2020
www.scribd.com/user/9297991/liberfree
Tassa pagata/Taxe Perçue/Ordinario Autorizzazione Tribunale BL n. 8 del 18/11/80Poste Italiane s.p.a. - Spedizione in A. P. - D.L. 353/2003 - (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art.1, comma 1, DCB BL
AL MOLIN TABACCHERIA
RISTORANTE - PIZZERIA
EDICOLA

Pagamenti imposte con F24


Bolli auto e moto

Ricariche telefoniche

SPECIALITÀ PESCE Cambio pile ad auricolari


orologi e telecomandi
ALANO DI PIAVE
PIAZZA DEI MARTIRI, 13 - TEL. 0439.779129
- CHIUSO IL MARTEDÌ -

32031 ALANO DI PIAVE (BL) - Via Antonio Nani, 14/A


E-mail: termoidraulica.gierre@vodafone.it

Per rinnovare la tua casa

TODOVERTO di Todoverto Paolo & C.


S.N.C.

imbiancature interni - esterni


termocappotti - spatolati
ALANO DI PIAVE • Via Caduti e Dispersi in Russia ONORANZE
FUNEBRI
Tel. 0439.779208 - Cell. 348.7346084
IL TORNADO Sede: Via J. Kennedy - 32031 FENER-ALANO di PIAVE (BL). DIRETTORE RESPONSABILE: Cesare Turra. DIRETTORE OPERATIVO: Mauro Mazzocco REDATTORI: Sandro Curto,
Silvio Forcellini. COLLABORATORI: Alessandro Bagatella, Ivan Dal Toè, Antonio Deon, Foto Comaron, Fotocolor Resegati, Ermanno Geronazzo, Cristiano Mazzoni, Sergio Melchiori, Andrea Tolaini.
ABBONAMENTI: ITALIA Abbonamento annuale (18 numeri)  25,00 ESTERO Abbonamento annuale (18 numeri)  50,00.
L’ABBONAMENTO PUÒ ESSERE SOTTOSCRITTO O RINNOVATO NEI SEGUENTI MODI: 1- versando la quota sul c/c postale n. 10153328 intestato alla PRO LOCO di FENER; 2- con bonifico
sul c/c Banco Posta intestato alla PRO LOCO di FENER, IBAN: IT49 M076 0111 9000 0001 0153 328; 3- pagando direttamente ad uno dei nostri seguenti recapiti: BAR “DA RICCI” - Alano; BAR
JOLE - Fener; CARTOLIBRERIA SCHIEVENIN ALBERTINA - Quero; ALESSANDRO BAGATELLA - Quero; BAR “PIAVE” Carpen - LOCANDA SOLAGNA - Vas; ANTONIO DEON - Vas; BAR
“BOLLICINE” - Scalon; BAZAR di A. Verri - Segusino.
1 SPECIALE ELEZIONI

L’affluenza alle urne


Alcuni dati tratti dal sito ministeriale Eligendo
Consultazione referendaria (gli elettori all’estero votano per corrispondenza, non contati sul totale)

Elezioni regionali (gli elettori all’estero per votare devono presentarsi e sono contati sul totale)
2 SPECIALE ELEZIONI
3 SPECIALE ELEZIONI
4 SPECIALE ELEZIONI

Segusino: risultati delle elezioni regionali

Il referendum a Segusino

Il referendum in Italia

fonte dati:
https://elezioni.interno.gov.it/regionali/scrutini/20200920/elenchiRI
5 SPECIALE ELEZIONI

Referendum: i risultati di Quero e Alano


dal sito ministeriale Eligendo
6 ATTUALITÀ

A Feltre incentivi comunali per l’acquisto di biciclette


a pedalata assistita e muscolare
nel primo giorno autentico boom di richieste.
“Che ci sia un grande, rinnovato, interesse attorno al mondo delle due ruote lo sappiamo, ci fa grande piacere ed
è uno dei motivi che ha supportato la decisione di promuovere il nuovo bando di “Feltre Rinnova”, ma l’adesione
dei cittadini all’iniziativa - che prevede un bonus di 400 euro per l’acquisto delle bici a pedalata assistita e 200 per
quelle a pedalata muscolare - è andato oltre ogni nostra aspettativa”.
Così l’assessore all’ambiente e alla mobilità del Comune di Feltre Valter Bonan commenta i dati più che positivi
relativi all’apertura del bando presentato la scorsa settimana e partito, operativamente, lunedì 21 settembre.
Nella sola prima giornata sono arrivate infatti all’ufficio protocollo del municipio, tramite posta elettronica certifica-
ta o consegnate a mano, oltre 220 domande.
“Si tratta di un autentico boom - aggiunge l’assessore - che nella mattinata di lunedì ha causato anche qualche
problema logistico-organizzativo, dovendo le operazioni di consegna dei moduli uniformarsi alle normative sul
contenimento del Covid per quanto riguarda l'accesso agli uffici.
è uno dei motivi che ha supportato la decisione di promuovere il nuovo bando di “Feltre Rinnova”, ma l’adesione
dei cittadini all’iniziativa - che prevede un bonus di 400 euro per l’acquisto delle bici a pedalata assistita e 200 per
quelle a pedalata muscolare - è andato oltre ogni nostra aspettativa”.
Così l’assessore all’ambiente e alla mobilità del Comune 7 di Feltre Valter Bonan commenta i dati più che positivi
ATTUALITÀ
relativi all’apertura del bando presentato la scorsa settimana e partito, operativamente, lunedì 21 settembre.
Nella sola prima giornata sono arrivate infatti all’ufficio protocollo del municipio, tramite posta elettronica certifica-
ta o consegnate a mano, oltre 220 domande.
“Si tratta di un autentico boom - aggiunge l’assessore - che nella mattinata di lunedì ha causato anche qualche
problema logistico-organizzativo, dovendo le operazioni di consegna dei moduli uniformarsi alle normative sul
contenimento del Covid per quanto riguarda l'accesso agli uffici.
Il grande interesse dimostrato dai cittadini spingerà l’Amministrazione a fare le valutazioni del caso. L’incentivo
all’acquisto delle bici, anche di nuova generazione, è uno stimolo importante ad una mobilità sostenibile e a bas-
so impatto ambientale come quella che intendiamo promuovere a Feltre”, conclude Bonan.
Comunicato stampa del Comune di Feltre, 22 settembre 2020

COME ERAVAMO

19 settembre 2010
Le suore lasciano Quero
di Alessandro Bagatella
Sono passati ormai dieci anni da quando le Suore hanno lasciato Quero, dove per oltre cento anni hanno svolto il
loro apostolato: nella scuola materna e
nella Casa di Riposo. Quando hanno
lasciato Quero, per ordini superiori, ri-
cordo che erano commosse perché
avevano conosciuto tanta gente e si
erano affezionate a tanti nonni, molti
dei quali hanno lasciato la vita terrena
per il cielo. In questo ultimo periodo è
mancata Suor Amabile, la suora che
faceva da infermiera in Casa di Ripo-
so. Prima era mancata Suor Giustina,
maestra d’asilo per tante generazioni
di bambini. Il premio del loro ministero
sarà concesso lassù, dove hanno ritro-
vato i nostri cari e tutte le altre Suore
che le hanno precedute.
Riposino in pace…
In foto: Un momento del rinfresco nel
giorno del saluto alla suore, con don
Stefano Baccan

COME ERAVAMO

In memoria di
Giuseppe Mazzocco
Lo scorso 18 Agosto, dopo lunghe sofferenze, è andato avanti mio Zio,
Giuseppe Mazzocco; nato in Cilladon nel 1935 avrebbe compiuto 85 anni il
prossimo 19 Ottobre. Giuseppe iniziò fin da giovane età a svolgere lavori
disagiati, compiuti anche all'estero da emigrante, e poteva raccontare di
essere uno dei pochi scampati al disastro del Vajont. Giuseppe era
carpentiere ed ha frequentato numerosi cantieri in Italia e all’estero, qui
subendo anche un infortunio sul lavoro. Lavorava per Italstrade ed il suo
ultimo cantiere è stato in Liguria, da dove è ritornato per godersi la pensione.
Di carattere riservato Giuseppe ha vissuto sereno gli ultimi anni a Quero. Le
sorelle Elena e Dora e insieme noi nipoti vogliamo ringraziare la casa di
riposo di Quero per le cure prestate al caro Giuseppe, e a tutti coloro che
hanno espresso la loro vicinanza e affetto. (Germano Susanetto)
8 ATTUALITÀ
9 ATTUALITÀ
10 CRONACA

Il Tornado arriva in Provenza


di Sandro Curto

Puntuali arrivano le foto del


viaggio di luglio 2020 della
nostra abbonata alanese Lui-
sa Carniello, che non dimenti-
ca mai di mettere in valigia
una copia del Tornado con cui
farsi immortalare dal marito
Alberto. Come nel 2019, è
stata scelta per meta la Fran-
cia con un giro nella bella re-
gione della Provenza.
1) Il vecchio mulino Farnoux a
Puyméras, che produce un
famoso olio d’oliva artigianale;
2) Sault, la capitale della lavanda in fiore da metà giugno a metà agosto e che ospita numerose manifestazioni
collegate;
3) Il Mont Ventoux, massiccio montuoso la cui cima raggiunge i 1.912 metri, chiamato anche il Gigante della Pro-
venza o il Monte Calvo per la sua mancanza di vegetazione. Noto a tutti gli appassionati di ciclismo per indimen-
ticabili tappe del Tour de France;
4) Les Mées, con le montagne che escono dalla foresta, località molto suggestiva con una formazione rocciosa
erosa dalle intemperie e dal tempo e una successione di figure appuntite
che, in mezzo alle nuvole o in notti con luci particolari, sembrano monaci
incappucciati in movimento.

Per Tommaso Meneghin


laurea in Ingegneria
chimica e dei materiali
Il giorno 16 luglio 2020 Tommaso Meneghin di Alano di Piave ha conse-
guito la laurea triennale in Ingegneria chimica e dei materiali presso
l’Università di Padova, con la votazione di 110 su 110. Lo vediamo nella
foto con gli orgogliosissimi nonni da Fener, Anita e Marcello.

Per una ragazza speciale


di Nonna Luigina
Cara Giulia, sono fiera dei miei nipoti e di te. Sei stata una bambina cresciuta in fretta e hai cominciato a fare i
lavori di casa fin da piccola. Hai fatto da sorella e mamma a Mattia e hai sempre aiutato Luigi quando stava male.
11 CRONACA

Di notte, quando lo sentivi ansimare dalla tua cameretta, correvi e gli mettevi a posto la mascherina che si era
spostata, per paura non riuscisse a respirare. Adesso vuoi andartene. Ma in tutti i paesi troverai del buono e del
cattivo come nel nostro dove c’è anche della gente meravigliosa; non dare retta a certe insinuazioni che non co-
noscono la verità, le campane sono sempre due da ascoltare. Fra poco avrai 20 anni e troverai un ragazzo che ti
vorrà bene e non ti prenderà in giro; dopo quello che hai passato. è giusto che tu ti faccia una famiglia. Adesso
devi seguire la tua strada senza dimenticarti delle persone che tu ami e che ti vogliono bene. Spero che un gior-
no tu possa ritrovarti con i tuoi genitori. Un forte abbraccio.

L’addio a Giovanni Specia


di Sandro Curto
In pochi mesi una grave malattia ha portato alla morte Giovanni Specia detto “Nani po-
lacco”, classe 1940 di Schievenin (nella foto a sinistra). Nostro abbonato da tantissimi
anni, Nani era una persona cordiale, generosa, stimata da tutti. Da giovane aveva co-
nosciuto l’emigrazione lavorando a lungo in Francia e in varie parti d’Italia per poi rien-
trare a Schievenin e finire la carriera lavorativa, come tanti,
all’IMA Ferroli. Lo si incontrava immancabilmente la domenica
mattina nel suo giro di aperitivi nei locali della zona con gli amici
Renato, Vincenzo e, nel periodo estivo, Attilio.

In ricordo
di Arnaldo Spezia
Arnaldo Spezia (nella foto a destra) ci ha lasciato. Non ha mai dimenticato le sue origini
anche da lontano, aveva Campo sempre nel cuore. Vicino a tutti i suoi cari fino all’ultimo, e
ora anche da lassù.
12 ATTUALITÀ

Iniziativa della Pro Loco di Alano di Piave


Il Percorso Fontane
Quest’anno, a causa del noto rischio di contagio dovuto
al coronavirus e alle conseguenti normative di sicurezza
che riguardano tutte le manifestazioni, abbiamo deciso,
nostro malgrado, di annullare il Giro delle Fontane.
Ci ritroviamo il prossimo anno per una 10a edizione
ricca di sorprese!
La ProLoco di Alano, con le altre associazioni del
territorio, ha però completato in questi mesi un
progetto per valorizzare e far scoprire le bellezze della
nostra conca ogni qualvolta vorrete venire a trovarci:

il “Percorso Fontane”,
un anello permanente
di circa 16 km ben segnalato,
che si potrà percorrere in autonomia.
Partendo dalla fontana di Piazza Martiri, basterà
seguire i cartelli bianco-azzurri lungo le vie e i sentieri
del paese a piedi o in mountain bike (per ciclisti esperti).
Chi non se la sente di affrontare l'intero percorso può
rientrare in Piazza Martiri accorciando il percorso in
varie occasioni a partire dal km 9,500 circa; a breve
sarà disponibile anche il QR CODE con indicazioni e
GPS, rendendo possibile partire da qualsiasi punto del
percorso.

Per qualsiasi informazione,


consiglio, segnalazione…
riguardo il percorso e la
segnaletica, scriveteci
all’indirizzo
eventi@prolocoalano.it
o sulla pagina Instagram
giro_delle_fontane

Foto della segnaletica lungo il nuovo


percorso e, qui a fianco, la copertina della
ricerca effettuata dai ragazzi della scuola
media, classi seconde, di Alano di Piave
nell’anno scolastico. 2007-2008
13 COME ERAVAMO

8 settembre: scargar montagna


Ricordando la vita dei malgari
di Alessandro Bagatella
Con le foto che propongo assieme a queste righe voglio ricordare la dura
vita dei malgari dei nostri paesi, fin da giovani indirizzati a questa vita,
come testimonia la foto del ragazzo, in piedi prima ancora che spuntasse
il giorno per seguire al pascolo le mucche. Il sonno era ancora così tanto
che anche la pancia della mucca diventava un comodo cuscino.
Quest’anno, a causa della pandemia, non si è svolta la manifestazione
“Quattro passi in amicizia”, all’interno della quale si premiava coloro che
hanno trascorso la loro vita con le loro mandrie, fra il Tomatico ed il
Grappa, mantenendo viva la tradizione producendo formaggi, ricotte,
burro, contribuendo anche al mantenimento dei pascoli montani. Era bel-
lo salire in montagna, vedere le malghe d i loro malgari, salutarli e
scambiare qualche parola, dando loro notizia di quanto accadeva a valle,
nei nostri paesi. Nella mia vita ho conosciuto tanta gente che, durante
l’estate, portava a pascolare gli animali sulle pendici del Tomatico e del
Grappa: Malga Paoda, Sassumà, Fontanasecca, Cinespa, Salarolo,
Barbeghera, Malga Piz, Le Mure, Cason del Sol, Archeset, Archeson e
altre piccole malghe del comprensorio, oltre a pastori di pecore e capre.
La lista sarebbe lunga da esporre. Un plauso per quelli che continuano a
gestire queste attività e grazie a quelli che sono andati avanti, da noi tutti
ricordati con gratitudine.

ASTERISCO

La foto di copertina
(M.M.) Ancora una foto “casalinga” e stavolta per rendere onore alla zucca attraverso questa bella fioritura della
relativa pianta. Il pensiero non può non andare alla zucca di Caorera, la zucca santa, che ha saputo conquistare
un posto d’onore sulle tavole degli intenditori. Quest’anno la famosa sagra va in scena in formato ridotto, a causa
della pandemia in corso, ma i volontari della Pro Loco hanno deciso di dare un segnale di speranza proponendo
un programma i cui dettagli trovate su queste pagine. Sul sito della Pro Loco http://www.prolococaorera.it si
trovano notizie interessanti, come: “La Zucca Santa Bellunese è iscritta nell’Elenco Nazionale dei Prodotti
Agroalimentari del Ministero dell’Agricoltura. La produzione si aggira ogni anno sui trenta quintali dei quali 12
vengono trasformati”. E ancora: “Sono garantiti qualità, tracciabilità e peculiarità di questo ortaggio dalle
impareggiabili caratteristiche organolettiche, dalla buccia solitamente verde, ma talvolta sono presenti sfumature
rosee e ampie zone gialle, dura e striata costoluta e bitorzoluta, con la polpa di colore giallo e arancio intenso, è
di sapore fine e dolce. Il fusto è strisciante e ricco di nodi lungo 4-5 metri dalle larghe foglie tondeggianti. Il
raccolto avviene dopo la metà di settembre e la conservazione all’aperto ed all’asciutto(nei portici o fienili)”.
Concludiamo con alcune notazioni nutrizionali, tratte dal libro “La Zucca” edizione Monografie del gusto 2006: “la
polpa di zucca è ipocalorica (15 calorie ogni 100 g) grazie all’alta concentrazione di acqua (94%) e a una
bassissima percentuale di zuccheri semplici. Per queste sue caratteristiche e il suo alto potere saziante è
particolarmente adatta a chi segue una dieta dimagrante. Come ogni altro ortaggio di colore giallo-arancione, è
ricca di vitamina A e di minerali quali il potassio, il calcio, il fosforo, ed i fibre, oltre che di vitamina C e
betacarotene”.
14 LETTERE AL TORNADO

UNIVERSITÀ ADULTI / ANZIANI DI BELLUNO APS


Sezione "CONCA DEL PIAVE"
c/o Centro culturale "Bice Lazzari" - via Nazionale, 17 - 32038 QUEROVAS -BL-
Al Sindaco Ing. Bruno Zanolla
alla Giunta del Comune di
QUEROVAS -BL- QueroVas, 14 settembre 2020

Oggetto: sospensione di tutte le attività, anno accademico 2020-21


La sottoscritta Ceccotto Michelangela, in qualità di Coordinatore responsabile della Sezione "Conca del Piave"di
QueroVas dell'Università Adulti/Anziani di Belluno,
comunica
le decisioni adottate all'unanimità dall'Assemblea straordinaria del 12 settembre 2020.
1- Per rendere viva ed esplicita la volontà e il desiderio di RIPARTIRE, continuiamo a tenerci in contatto con il
telefono e con le e-mail, con la prudenza che ci appartiene per età, cultura e vocazione, in serenità e sicurezza,
in salute e socialità, fedeli e convinti del nostro motto, che è poi la nostra finalità: "dare anni alla vita con la salute
e vita agli anni con la cultura".
2- Con il SEMPREVERDE "Edizione straordinaria", segno del nostro desiderio di ripartenza.
3- "I CARE" era il motto della scuola di Barbiana, "mi stai a cuore, mi interessi, mi appartieni" ed è così anche per
la nostra Università, palestra della mente e stadio per gli incontri, esercizio di condivisione e di corresponsabilità.
4- La SCUOLA è sempre in presenza, qualunque sia la modalità. Perché "scuola" dice futuro e speranza,
conoscenza e socialità, per illuminare il futuro e mobilitare al nuovo.
5- Con la proposta di una Scuola o didattica praticabile e provvisoria: offerta di una scuola a modalità a
dispense cartacee, consegnate direttamente o via e-mail.
La prima: "COSTRUTTORI DI UNA CITTADINANZA ECOLOGICA" sarà consegnata a breve, a tutti gli iscritti.
Resta in vigore la decisione via e-mail del 29 febbraio 2020 e relativa telefonata ai Coordinatori. "Pertanto, anche
se le scuole dovessero in seguito riaprire, noi non riprenderemo l'attività (lezioni, visite guidate, seminari,
laboratori,..) fino a nuove disposizioni tramite e-mail della Presidenza dell'Università degli Adulti /Anziani di
Belluno, che avrà cura di mantenere il consulto del Presidio Sanitario competente."
A tutti cordiali saluti, Michelangela Ceccotto

Venerdì 9 ottobre, alle ore 20.30, presso l’Hotel Tegorzo di Fener


CONFERENZA - DIBATTITO

“Rafforzare le difese immunitarie


per combattere le malattie”
entrata libera e gratuita
Indiscutibilmente la situazione degli ultimi mesi di
pandemia è estremamente grave e ci ha trovato tutti
impreparati. Una impreparazione ovvia se pensiamo
che una delle caratteristiche dello stile di vita degli
ultimi 50 anni è quello di non avere memoria e non
ricordare cosa è successo nel passato: chi eravamo e
come abbiamo vissuto.
Virus: mentre per tanti patogeni noi abbia dei validi
strumenti, per quanto riguarda i virus siamo quasi
totalmente disarmati, perché i virus non sono “al di
fuori” delle cellule ma le “infettano” penetrando in esse.
Pertanto solo le nostre difese immunitarie personali
hanno la capacità di distinguere una cellula sana da
una cellula infettata e distruggerla.
Siccome è ipotizzabile che il Covid-19 perdurerà per decenni…ed a esso ne seguiranno molti altri, l’unica nostra
vera speranza è la prevenzione, non tanto farmacologica (anche se utile), ma in modo particolare quella di
potenziare le nostre difese immunitarie, che ci hanno permesso di vincere contro patogeni e virus in questi ultimi
3 milioni di anni.
Questo è il motivo di questo incontro: capire come diventare più forti
e più coscienti per riaffermare che solo la cultura della salute ci può salvare.
Erboristeria Armonia Quero - Scuola di Naturopatia Hermete Sophia
15 CRONACA

Barbara “Silvana” Andreazza


Festeggia 80 primavere
di Alessandro Bagatella
Il 28 agosto scorso la nostra abbonata Barbara, ma da tutti conosciuta come Silvana, Andreazza, di Santa Maria
di Quero Vas, ha allietato il pic-
colo paese con il festeggiamento
del suo ottantesimo compleanno.
Ad animare la festa i figli Mauro e
Rudi, la nuora Daria, i nipoti Ni-
cola e Matteo (Laura purtroppo
era assente) e i numerosi amici
che hanno brindato in suo onore,

augurandole di festeggiare il traguardo dei cento anni.


Auguri anche da parte nostra e arrivederci ai prossimi
traguardi. In foto: Silvana con i figli e con gli amici che
l’hanno festeggiata.

E’ arrivato
Nicolò,
nuovo socio
dell’Inter Club!
La notizia ha girato sui canali social del
sodalizio neroazzurro, ma la felicità è tutta
di mamma Sonia Zanella e papà Cristian
Corrà, di Vas, per l’arrivo di:
Nicolò, nato il 23 agosto scorso.
Ai neo genitori i migliori auguri per il
nuovo, entusiasmante, impegno di vita!

Ancora disagi sulla Feltrina e Sinistra Piave


di Alessandro Bagatella
I forti temporali abbattutisi sabato ventinove e domenica trenta agosto scorsi hanno mandato in tilt le due strade
principali, causando forti disagi ai vacanziero che facevano ritorno alle loro residenze. La provinciale Madonna
del Piave, tra Scalon e Caorera, è stata semi bloccata per una grossa frana in località Maset. La Feltrina, invece,
è stata chiusa al traffico da sabato a lunedì pomeriggio, anche questa per una grossa frana e grande quantità di
acqua nei pressi di Santa Maria e Carpen (Bocadon). Ormai è da anni che si registrano questi problemi, sempre
nei soliti posti. Mi meraviglia che con tutte quelle persone che sanno… non si sia ancora stati in grado di adottare
i giusti provvedimenti, o aspettiamo che caschi il morto? Intanto i disagi continuano per la gente che va al lavoro
e per chi ha bisogno di recarsi in ospedale.- C’è da sperare che al più presto vengano fatti i lavori necessari per-
ché tutto questo non abbia più da accadere.
16 ATTUALITÀ

10 Consigli di educazione ambientale


e per una buona raccolta differenziata
Una serie di buoni consigli per fare una buona raccolta differenziata e adottare comportamenti ambientali positivi.
Un piccolo vademecum da tenere sempre a portata di mano. Buona raccolta differenziata.
1. Ricorda la carta oleata va nel secco residuo non nella
raccolta differenziata della carta.
Da uno studio Ipsos-Comieco emerge che 1 italiano su 2 getta
nella differenziata gli scontrini, mentre il 27% degli intervistati,
sbagliando, manda alla differenziata la carta sporca di cibo
(31%), i giornali ancora avvolti nella plastica (25%) e i fazzo-
letti di carta (17%). Piccoli errori che, se opportunamente mo-
dificati, garantirebbero comunque un incremento della qualità
della raccolta. Ad esempio, la carta oleata (carta per affettati,
formaggi e focacce…) va nel secco residuo.
2. Ricorda il cristallo va nel secco residuo non nel vetro.
Se il cristallo va in frantumi… non gettarlo insieme al vetro! Bicchieri, oggetti e bottiglie in cristallo contengono
un’elevata quantità di piombo, che non devono contaminare il processo di riciclo del vetro da imballaggio: per
questo motivo, è importante mantenere separati contenitori e gli oggetti in cristallo dalla raccolta differenziata del
vetro.
3. Non gettare i fazzoletti sporchi per terra. Usa i cestini.
La salvaguardia dell’ambiente in cui viviamo passa anche dai comportamenti e dalle azioni che compiamo quoti-
dianamente. Gettare per strada, nel mare o su un prato, qualsiasi tipo di rifiuto produce in ogni caso dei disagi o
dei danni veri e propri. Quelli che possono sembrare solo distratti gesti d’inciviltà, contribuiscono in qualche modo
all’inquinamento di acqua, terra e aria. Per meglio comprendere gli effetti prodotti sull’ambiente che ci circonda
dall’incauto abbandono dei rifiuti, basterebbe considerare i tempi in cui si degradano, sporcando e contaminando,
alcuni oggetti d’uso comune. Guarda i fazzoletti sporchi, ad esempio.
4. Piatti e bicchieri di plastica sono riciclabili con la plastica.
Estate, tempo di pic-nic. Fallo in modo responsabile: non lasciare in giro spazzatura, non danneggiare l’ambiente
naturale e, se utilizzi piatti e bicchieri di plastica monouso, ricordati, dopo averli puliti “del grosso”, di conferirli con
la plastica. Attenzione: le posate di plastica, di frequente fedeli compagne dei piatti e dei bicchieri monouso sulla
tavola, non vanno nella raccolta della plastica e devono dunque continuare ad essere gettate nel sacco nel cas-
sonetto dell’indifferenziata.
5. Ricorda la pirofila va nel secco residuo.
Ok, sono ottime per riscaldare la pasta al forno avanzata dal pranzo domenicale “da mamma”, però le pirofile
fanno molti danni se, una volta rotte, vengono buttate nella raccolta differenziata del vetro. Ricorda: le coppe, le
pirofile e le insalatiere resistenti al calore e alle basse temperature sono realizzate in vetroceramica tipo pyrex, si
tratta di un materiale che non può essere conferito nella raccolta differenziata del vetro (fonde a una temperatura
più elevata) ma va buttato via con i rifiuti indifferenziati.
6. Ricorda i contenitori in tetrapak sono riciclabili nella carta.
Dove si buttano i contenitori di Tetra Pak? Vanno messi nella raccolta della carta. “Svuota, sciacqua, schiaccia”
sono i gesti che dovrebbero essere messi in atto quando di differenziano queste confezioni che poi saranno con-
ferite secondo le diverse modalità di raccolta differenziata previste dal Comune di residenza
(http://www.tiriciclo.it/raccolta-e-riciclo/). Nelle cartiere, la carta verrà separata dagli strati di plastica ed alluminio
attraverso un processo meccanico e senza aggiunta di sostanze chimiche, per poi essere utilizzata nella fabbri-
cazione di nuovi prodotti, mentre la frazione residuale di plastica e alluminio sarà utilizzata in altri processi pro-
duttivi.
7. Ricorda gli scontrini vanno nel secco residuo non nella carta.
Si fanno molti errori facendo la raccolta differenziata (e certo ne commettono molti di più quelli che non la fanno).
Gli scontrini, le ricevute delle carte di credito, ad esempio, non vanno gettati con la carta perché sono fatti con
carte speciali – termiche – i cui componenti reagiscono al calore, creando problemi di riciclo. Questo nell’attesa
dell’arrivo, previsto proprio quest’anno, dei nuovi registratori di cassa telematici per l’invio online degli incassi
giornalieri per commercianti e artigiani.
17 ATTUALITÀ

8. Non gettare le gomme da masticare per terra. Usa i cestini.


Macchie nere su strade e marciapiedi. Sappiamo tutti che si tratta delle gomme da masticare, che invadono gli
spazi pubblici. Un rifiuto piccolo ma sempre più “ingombrante” e difficile da smaltire. In Italia rimuovere 1 gomma
da masticare dall’asfalto costa 1 euro e il tempo richiesto dall’operazione è pari a 2 minuti. Cinque anni invece è il
tempo di smaltimento effettivo per quella maleducazione sputata dalla bocca di molta gente che diventa una
macchia nera sui marciapiedi. In Italia si consumano circa 23mila tonnellate di gomme da masticare se tutti get-
tassero per terra la gomma il costo per raccoglierla arriverebbe alla iperbolica cifra di 23 miliardi di euro.
9. Ricorda le lastre di vetro delle finestre vanno con i rifiuti ingombranti o al CCR. Non nel vetro.
I vetri di finestre, grandi superfici, piani di cristallo eccetera fanno parte dei rifiuti ingombranti e come tali debbono
essere portati presso un CCR, centro comunale di raccolta rifiuti, dove presente. Mai e poi mai le lastre vanno
conferite nella raccolta differenziata del vetro.
10. Ricorda il cartone della pizza (se pulito/non molto sporco) è riciclabile nella carta.
Ok, il sabato sera una pizza d’asporto ci sta bene. In Italia sono *42.000 le pizzerie* (di cui 20.000 da asporto),
con circa 100.000 addetti di cui l’85% italiani. A livello europeo la produzione complessiva è di 3 mld di pizze, di
cui oltre il 30% destinate alla Germania il restante rimangono proprietà del nostro paese. Tutto questo per ricor-
dati che il cartone usato per contenere la pizza va gettato, se pulito e privo di residui di cibo, insieme alla carta,
come un normale cartone da imballaggio. Se invece è visibilmente sporco di cibo le operazioni che si possono fa-
re sono due: il coperchio pulito – solitamente non intaccato dalla pizza – va tolto e messo nel contenitore della
carta, mentre la parte imbrattata di cibo va spezzettata e avviata a riciclo insieme alla frazione umida, ove pre-
sente. Se nel proprio comune la raccolta dell’umido non è ancora attiva, allora il contenitore sporco di cibo va
messo nel sacco dell’indifferenziato.

Schermata Umf Eco App (PlayStore) e immagini tratte da campagna pubblicitaria di: https://www.serveco.eu
18 CRONACA

Folklore
In edicola la prossima fatica di Luca Mazzocco

Il primo episodio di Folklore uscirà ufficialmente lunedì 28 set-


tembre, come riportato nella quarta di copertina del numero 2372

di Lanciostory! Gli autori sono emozionati per il ritorno in pagina e dichiarano in un messaggio sul canale Fa-
cebook: “Ci tremano un po’ le mani per l’emozione, ma non vediamo l’ora che possiate leggere la nostra nuova
serie! Stay tuned per un sacco di sorprese!”. Ricordiamo che uno degli autori, Luca Mazzocco, sceneggiatore, è
di Alano di Piave, figlio di Ivano e Francesca Rech. Non ci resta che correre in edicola! Bravo Luca!

Volontari al lavoro
Manutenzione al capitello della Madonna
Grazie ai volontari che si sono rimboccati le
maniche ed hanno provveduto ad alcuni
interventi per ripristinare le condizioni
estetiche, e non solo, del capitello, dedicato
alla Madonna, che si incontra prima della
discesa che porta verso la frazione
Schievenin di Quero Vas.
Una manutenzione necessaria per rimediare
agli ammaloramenti causati dal tempo e che
ha riportato il capitello ad una condizione
degna della fede di chi vi si ferma per una
preghiera.
Nelle foto le attuali condizioni del capitello,
rimesso a nuovo, e, in alto, il vecchio capitello,
presente prima che si costruisse la nuova
strada che porta a Schievenin.
19 ATTUALITÀ
20 ATTUALITÀ

«Indipendentemente dalla distanza stesso costo per il TPL»


Supporto economico agli studenti per trasporto pubblico e alloggio
Anche per l'anno scolastico 2020/2021, grazie al finanziamento del Fondo Comu-
ni Confinanti ed al cofinanziamento del Consorzio Bim Piave e della Provincia di
Belluno è stato approvato il bando per il supporto economico per le spese di al-
loggio e trasporto degli studenti residenti in provincia di Belluno frequentanti gli
istituti scolastici superiori. Lo scopo di tale supporto è permettere a tutti gli studen-
ti, indipendentemente dalla distanza che intercorre tra la residenza e la scuola, di
sostenere la medesima spesa per il trasporto.
Supporto economico per il trasporto
Gli studenti residenti in provincia di Belluno frequentanti una scuola secondaria di secondo grado, pubblica o pri-
vata, o un centro di formazione professionale regionale che utilizzano il servizio di trasporto pubblico locale per
raggiungere il proprio istituto scolastico, collocato anche al di fuori del territorio provinciale, possono accedere al
sostegno economico che permette di acquistare, direttamente presso la DolomitiBus, un abbonamento ai se-
guenti costi indipendentemente dalla fascia chilometrica percorsa per il tragitto residenza/domicilio-scuola, com-
prensiva di eventuali trasbordi:
Abbonamento mensile 36 euro
Abbonamento annuale (10 mesi) 295 euro
Abbonamento annuale (12 mesi) 330,50 euro
Sono rimborsabili anche gli abbonamenti sottoscritti con aziende di trasporto pubblico locale non convenzionate
con la Provincia di Belluno o con aziende di trasporto ferroviario. In questo caso la maggiore spesa sostenuta ri-
spetto a quella agevolata sarà rimborsata direttamente dalla Provincia di Belluno su richiesta da far pervenire
all’Ente entro le ore 12,00 del 9 luglio 2021. Non sono ammessi a rimborso singoli biglietti, ad esclusione del ca-
so di trasporto diverso da Dolomiti Bus utilizzato per stages/tirocini/alternanza scuola-lavoro/PCTO rientranti
nell’offerta formativa della scuola.
Supporto economico per l’alloggio
Gli studenti residenti in provincia di Belluno frequentati una scuola secondaria di secondo grado, pubblica o pri-
vata, o un centro di formazione professionale regionale che sostengono delle spese per l’alloggio distante alme-
no 35 Km dalla residenza, possono chiederne il rimborso alla Provincia di Belluno per un importo annuale mas-
simo di 1.000 euro.
Per ottenere il rimborso è necessario aver effettuato il pagamento dell’affitto con strumenti tracciabili (es. bonifi-
co). La richiesta deve pervenire alla Provincia di Belluno entro le ore 12,00 del 9 luglio 2021.
Attenzione per richiesta di rimborso:
La domanda di rimborso non va presentata da parte di coloro che hanno acquistato solamente un abbonamento
“Investi scuola” rilasciato da Dolomiti Bus Spa, anche eventualmente per conto di MOM, e non hanno altre spese
documentate. Tale abbonamento, infatti, è già stato emesso a tariffa agevolata, come indicato sullo stesso ta-
gliando.
La domanda non va presentata nemmeno per richieste di rimborso per mancato utilizzo dell’abbonamento.
La domanda di rimborso, presentata ai sensi del bando approvato con Atto del Presidente n. 116 del 6.8.2020,
anche per l’a.s. 20/21 va compilata esclusivamente accedendo al presente link:
https://rimborsostudenti.provincia.belluno.it che sarà attivato fino alle ore 12.00 del 9.7.2021.
Dopo aver inserito tutti i dati richiesti va scaricato il pdf precompilato dal sistema.
Il pdf deve essere firmato* e, con i documenti allegati (documento di identità del sottoscrittore e documenta-
zione di spesa) va trasmesso alla Provincia di Belluno al seguente indirizzo: Provincia di Belluno Servizio Tra-
sporti Via S.Andrea 5 -32100 Belluno pec: provincia.belluno@pecveneto.it. Per accedere al bando la domanda
deve pervenire all’ufficio protocollo della Provincia di Belluno entro le ore 12,00 del 9 luglio 2021.
Non verranno ammesse richieste che, seppur inserite nel data base accessibile al link sopraindicato e spedite,
non giungano alla Provincia firmate e corredate di documento di identità del sottoscrittore entro le ore 12.00 del 9
luglio 2021.
Non verranno altresì ammesse richieste che, seppure pervenute nei termini, non siano state predisposte tramite
il link sopraindicato (ad es. utilizzando modulistica degli anni precedenti).
*la firma può essere autografa o digitale. Nel caso di invio di istanza con PEC o mail ordinaria andrà scansionata
l’istanza firmata con firma autografa, oppure trasmesso il file PDF firmato digitalmente. Nel caso di invio di istan-
za con servizio postale andrà trasmessa l’istanza con firma autografa.
Rimborso per mancato utilizzo servizio a.s. 19/20 a causa emergenza Covid 19 ex art. 215 DL 77/20.
In fase di rilascio dell’abbonamento per l’a.s. 20/21 sarà contestualmente possibile richiedere alla ditta Dolomiti
Bus il rimborso della somma riferita ai mesi del 2020 in cui il servizio non è stato utilizzato a causa
dell’emergenza da Covid 19.
La relativa modulistica per accedere a tale rimborso è presente sul sito della Dolomiti Bus
https://dolomitibus.it/it/news/istruzioni-rimborso-abbonamenti/211.
21 ALPINI

(S.C.) Il nostro abbonato alanese Antonio Pietro Nani ci segnala un articolo del periodico “Penne Nere” della se-
zione ANA di Varese dedicato al Capitano Domenico Galli, Medaglia d’Argento al Valor Militare nella prima guer-
ra mondiale meritata combattendo sui Solaroli. Ne riassumiamo la figura più volte citata anche da Nino Cela in
alcuni suoi scritti sulla Grande Guerra nella nostra zona.

Il Capitano Galli
La figura di Domenico Galli, il Capita-
no Galli, è stata sempre avvolta da
un’aurea di eroismo e leggenda. Non
molto si sapeva di lui; per tutti era il
valoroso ufficiale del Battaglione Ao-
sta decorato con la Medaglia
d’Argento al Valor Militare ma anche
uno dei soci fondatori dell’A.N.A.
nell’ormai lontano 1919. Il centenario
dell’Associazione Alpini, insieme ai
cinquant’anni dalla morte (1969), so-
no stati occasione per riscoprirlo e
onorarlo degnamente. Classe 1885 di
Saronno, Domenico Umberto Galli
era di buona famiglia ed aveva frequentato in gioventù lo storico collegio arcivescovile, del quale sarà molti anni
dopo l’amministratore. Diplomato ragioniere e impiegato al tribunale di Busto Arsizio, nel momento della mobilita-
zione generale del 1915 non veniva chiamato alle armi in quanto riformato alla visita di leva. Tuttavia tempo po-
chi mesi e il decreto luogotenenziale del 30 marzo 1916 imponeva una nuova visita per i riformati delle classi
1882-1885 e questa volta veniva fatto abile e arruolato nel 1° Reggimento Artiglieria da Montagna. L’anno suc-
cessivo un nuovo decreto lo riguarderà: il 3 marzo 1917 la Gazzetta Ufficiale pubblicava un decreto che obbliga-
va i militari di truppa in possesso di diploma a frequentare d’autorità il corso per sottotenenti e così Galli venne
inviato all’Accademia di Modena. Tre mesi dopo, promosso aspirante ufficiale e in virtù dell’ottimo posto in gra-
duatoria, otteneva di essere assegnato al Battaglione Aosta. A ottobre era sul Pasubio e dal 25 aprile 1918 as-
sumeva la carica di aiutante maggiore in seconda, in pratica il braccio destro del comandante. Negli ultimi giorni
di ottobre il battaglione era impiegato nell’ultima battaglia del Grappa. L’azione, non adeguatamente preparata,
assegnava agli alpini un compito proibitivo: conquistare i Solaroli, Valderoa, Col dell’Agnello e Fontana Secca. Le
posizioni dell’avversario erano formidabili e la sua resistenza si dimostrò accanita con molte perdite causate an-
che dal fuoco amico. Alla sera del 27 otto-
bre il Battaglione Aosta non esisteva prati-
camente più: mancavano all’appello 26 uffi-
ciali e 641 soldati. Galli veniva caricato su
una barella e portato al posto di medicazio-
ne a malga Solarolo. Guarirà presto e nel
gennaio 1919 a Feltre riceverà la Medaglia
d’Argento al Valor Militare. Congedato tre
mesi dopo, entrò nel gruppo ex ufficiali che
fondarono l’Associazione Alpini. In seguito
ricoprì importanti cariche cittadine e nel
1958, quarant’anni dopo, salì ancora sui
Solaroli. Nel 1963 era nominato Cavaliere
al Merito della Repubblica; si spense nel
1969 e due anni dopo l’Amministrazione
Comunale di Saronno gli intitolò una via cit-
tadina.
Nella foto, scattata nel 1963, il Capitano
Galli è il quinto da destra mentre il primo a
sinistra è un giovane Antonio Pietro Nani.

rinnovo Controlla il numero di scadenza del tuo


abbonamento. Lo trovi sull’etichetta.
abbonamenti Eviterai di perdere qualche numero della rivista.
22 ENDURO

Alano di Piave, i sentieri adatti


per l’Enduro MTB
23 ENDURO

CRONACA

La nuova palestra scolastica di Quero Vas


Avanzano alacremente i lavori di costruzione
24 ASTERISCO

Riporre con ordine… ragionato

CRONACA

Notizie in breve
a cura di Sandro Curto
PREMIATA LORENZA SEGATO Nel corso dell’annuale assemblea delle Pro Loco Bellu-
nesi, svoltasi lo scorso 2 agosto alla Vena d’Oro di Ponte nelle Alpi, sono stati premiati gli
ex presidenti con più di cinque anni di attività che hanno lasciato l’incarico nel 2019. Fra di
essi anche Lorenza Segato della Pro Loco di Fener.
ANNA BILLO’ NUOVO VOLTO CHAMPIONS PER SKY La giornalista di Sky Anna Billò
(nella foto a sinistra) sarà il nuovo volto della Champions League al posto di Ilaria D’Amico
per la stagione calcistica 2020/2021, insieme con Billy Costacurta. Dal 2016 alla scorsa
estate aveva condotto il programma sull’Europa League. Anna, che ha sposato l’ex calcia-
tore e allenatore Leonardo attualmente dirigente del Paris Saint Germain, è la nipote di
Guido Billò (deceduto) e di Isolina Nani (vivente) di Colmirano. Il settimanale della Gazzetta
dello Sport “Sportweek” le ha di recente dedicato la copertina e una lunga intervista.
25 COME ERAVAMO

Foto storiche della Grande Guerra


di Alessandro Bagatella
Nei giorni scorsi un mio amico mi ha fatto pervenire le foto che vedete in pagina, scattate nella conca del Piave
dalle truppe Austro-ungariche e desidero condividerle e farle conoscerle ai lettori de “Il Tornado”: certamente
quelli di una certa età saranno più interessati rispetto ai giovani, ma per chi vuol sapere di storia locale possono
essere utili e spero che a queste persone siano foto
gradite. Si vede il castello di Quero, ripreso da nord, con
il ponte sul Piave dalle due prime arcate costruite in le-
gno, essendo distrutte dai bombardamenti quelle origi-
nali. In un’altra è ritratto un soldato tedesco, in postazio-
ne di guardia sulla “Pontera”. Infine immagine della co-
struzione di una passerella sul Piave in località da rico-
noscere, anche se credo sia verso Carpen, osservando
il profilo delle montagne e la presenza di una chiesa non
distante dalle rive, che fa pensare che sia Caorera sullo
sfondo. Immagini da http://www.bildarchivaustria.at

Rinnovare l’abbonamento con il proprio codice


(M.M.) Basta poco per farsi voler bene, uno sguardo, un sorriso… o… un codice, aggiungiamo noi! Per rinnovare
l’abbonamento al periodico portate con voi il codice abbonato che trovate sulla etichetta dell’indirizzo. Questo rende più
semplice e veloce la consultazione del database degli abbonati e ci permette di registrare con facilità la conferma della
preferenza che avete voluto rinnovarci. Non è difficile, basta mettere da parte una etichetta indirizzo e avrete sempre a
a portata di mano questo prezioso numero, da utilizzare ad ogni rinnovo dell’abbonamento. Grazie a tutti per l’aiuto!
26 ATTUALITÀ
27 ATTUALITÀ

In attesa di poterci incontrare


di persona presso il
Centro Culturale Bice Lazzari….
Ci eravamo lasciati un po’ di mesi fa, durante la Rassegna Teatrale…
Speravamo di poter riprendere le attività autunnali, ma dopo un’attenta analisi della situazione attuale
abbiamo preferito prolungare il periodo di sospensione anche per questo autunno.
Il quarto spettacolo della Rassegna “Quisquilie e Bazzecole” verrà recuperato quindi nel 2021 come pure
gli altri eventi che siamo stati costretti ad annullare.
Auguriamo a tutti di trascorrere nel modo migliore questo periodo, in attesa di poterci scambiare
opinioni e saluti fisicamente.

Per aggiornamenti: www.centroculturalequero.it


28 RICETTE

Ricetta tratta da calendario 2020 edito da DBS Rasai

a cura gruppo ISS “Comunicazione nuovo Coronavirus” Maggio 2020


RISTOGRILL - PIZZERIA
GALLETTO ALLA BRACE
NUOVA GESTIONE
MENU FISSO
A PRANZO E 10,50
PIZZA A MEZZOGIORNO
Tutti i giovedì pizza margherita
GRILL STATION a E 4,00 con aggiunte a E 1,00
Disponibile per feste private
(compleanni - addio al celibato ecc.)
CONVENZIONI CON AZIENDE

Tel. 0439 787218


CHIUSO IL MERCOLEDÌ
Via Piave, 31 - QUERO VAS (BL) - grillstationquero@gmail.com

AUTOFFICINA Gelateria Artigianale “Gioia gelato”


ELETTRAUTO Via della Vittoria 17/A FENER
G O M M I S TA
CENTRO REVISIONI M.C.T.C.
Per info e prenotazioni
gelati e semifreddi
347.8371557
Via Feltrina, 15 - 31040 Pederobba (TV) Aperto da Lunedì a Venerdì
Tel.: 0423 64373 - Fax: 0423 681757 dalle 14.00 alle 21.30
E-mail: officinabailo@virgilio.it Sabato e Domenica
dalle 11.00 alle 21.30
CHIUSO IL MERCOLEDÌ

gioia.gelato.fener

MASCHERINE
FILTRANTI "a km 0"
dal produttore al consumatore
PER ADULTI E BAMBINI
Le nostre mascherine sono state sviluppate per
far fronte all’urgente necessità di contenere la
diffusione del virus COVID-19 e sono di libera vendita.

Personalizzabili con vostro logo-grafica e/o neutre

Via Quattro Sassi, 4/C - Zona Industriale Rasai - Seren del Grappa (BL) - Tel. 0439.44360 - info@gruppodbs.it - www.gruppodbs.it
   


 
  
 

 
VIVAIO - PIANT E


 
 

 di Mondin Duilio

  

 


di Piasentin Bernardino enologo
Realizzazione e Manutenzione Giardini
di Piasentin Bernardino enologo
di Piasentin Bernardino enologo
Prati - Irrigazione - Potature
VINI IN BOTTIGLIA- GRAPPE - OLIO EVO - RISO
VINI IN BOTTIGLIA- GRAPPE - OLIO EVO - RISO Via Feltrina - 32038 QUERO (BL) - Cell. 338.1689292
VINI IN BOTTIGLIA- GRAPPE - OLIO EVO - RISO E-mail: mondingiardini@gmail.com - mondingiardini.blogspot.com
Via della Vittoria, 15 - FENER di Alano di Piave - Cell. 392.6391164
Via della Vittoria, 15 - FENER di Alano di Piave - Cell. 392.6391164
Via della Vittoria, 15 - FENER di Alano di Piave - Cell. 392.6391164

S. Maria di Quero (BL)


Cell. 348.1503308

With antibacterial agent


Con antibatterico
Natural emollients
protective for the skin
Emollienti naturali
protettivi per la pelle
OLD

NEW
MAVIVE.COM - SHOP.MAVIVE.COM

HYGIENE AT YOUR FINGERTIPS


L’IGIENE A PORTATA DI MANO

MADE IN ITALY

Potrebbero piacerti anche