Sei sulla pagina 1di 20

Oggi a Milano il Pd sceglie il candidato sindaco.

Una
politica che parla ai cittadini e non alle escort. Possibile? y(7HC0D7*KSTKKQ( +z!#!#!#![
www.ilfattoquotidiano.it
IN LIBRERIA IN LIBRERIA

Domenica 14 novembre 2010 – Anno 2 – n° 295 € 1,20 – Arretrati: € 2,00


Redazione: via Orazio n° 10 – 00193 Roma Spedizione abb. postale D.L. 353/03 (conv.in L. 27/02/2004 n. 46)
tel. +39 06 32818.1 – fax +39 06 32818.230 Art. 1 comma 1 Roma Aut. 114/2009

“TRADITORI”
Caro Roberto,
cari lettori
di Marco Travaglio

N
on mi piace usare il giornale per rispondere ai
“B. è solo e quelli che per lui si spellavano le mani fuggono dalla nave lettori sui fatti miei: quando posso, lo faccio
privatamente. Ma i 1.300 commenti giunti al
che affonda”. Il direttore de “Il Giornale”, Sallusti, denuncia i disertori mio blog sul sito del Fatto e la fiumana di mail e
lettere giunte in redazione a proposito dell’articolo
e critica i “silenzi” di Frattini e Gelmini. Poi candida Marina Berlusconi “Caro Roberto, datti una spettinata” richiedono una
risposta pubblica, perché investono una serie di
questioni che più pubbliche non si può. Le reazioni che
l’articolo ha suscitato sono in parte favorevoli, in parte
Il giornalista Udi Furio Colombo contrarie. Anzi, più contrarie che favorevoli. La cosa
giudica “la maggior non mi spaventa affatto, anzi l’avevo prevista e la

parte dei ministri SE RESTA ritengo un segnale della maturità dei nostri lettori:
detesto gli unanimismi, i conformismi e i plausi acritici.
gente che ha vinto POTRÀ FARE Penso che la funzione di un giornale non sia quella di
lisciare il pelo al suo pubblico, dicendo sempre e
al Totocalcio senza SOLO PEGGIO soltanto cose prevedibili e scontate. Senza diventare
nemmeno giocare bastiancontrari per partito preso (anche questa è una
una schedina”. Dstraivampa su un Paese frastorna-
to uno scontro tra alcuni di de- forma di conformismo), credo sia giusto lanciare di
tanto in tanto un sasso nello stagno per provocare un
E minaccia: GOVERNO che vogliono le dimissioni di
cortocircuito nelle convinzioni consolidate e nei riflessi
Berlusconi per formare un altro
“Se vogliono Il Caimano governo, con o senza Berlusconi;
condizionati. È quel che ho fatto dopo la prima puntata
di Vieni via con me e rifarei tranquillamente dopo la
Piazzale Loreto e coloro (una parte ancora consi-
faremo la guerra prova a sopravvivere stente del Parlamento e presumi-
seconda se replicasse l’andazzo della prima. Non
rispondo a chi addirittura ha minacciato di non leggere
con le armi in “Fiducia al Senato” bilmente del Paese) che, dalla
stessa destra, vorrebbero Berlu-
più Il Fatto a causa di quell’articolo, anche perché se non
ci legge più la risposta cadrebbe nel vuoto. Mi
pugno” Telese pag. 4 z Nicoli pag. 2 z sconi così com’è. pag. 14 z concentro invece su quanti mi domandano perché
Alessandro Sallusti visto da Mannelli criticare un grande e coraggioso scrittore come
Roberto Saviano. Non pretendo di far cambiare idea a
nessuno, perché ho troppo rispetto per le idee altrui e,
INTANTO IN ITALIA x Tre storie che non interessano al Palazzo immerso nei soliti rituali quando non collimano con le mie, diventano uno
spunto di riflessione autocritica. Ma io non ho criticato

BRUCIATI, AGGREDITI, ABBANDONATI Saviano in quanto grande e coraggioso scrittore. Ho


semplicemente detto che, rispetto alle attese che aveva
suscitato con un programma tutto suo, mi aspettavo
qualcosa di più. Se ho citato Dell’Utri, Berlusconi,
Cuffaro, i rapporti mafia (o camorra) e politica, le
Paderno: morto uno Cittadella: disabile Roma: tra le fiamme trattative Stato-mafia ai tempi delle stragi, non è certo
perché pretendessi, come mi scrive qualcuno, che
degli operai ustionati seviziato a scuola in una baracca “Saviano facesse il Travaglio”. Ma perché erano stati
proprio Saviano e Fazio a preannunciare che quelli
sarebbero stati alcuni dei temi trattati nel loro
ADDIO Sergio Scapolan, 63 APPENA la mamma è tornata a casa ha capito PER SCALDARSI usavano programma. E credo che sia stato proprio per questo
anni. Dopo nove giorni di ago- che era successo qualcosa: suo figlio, 15 anni, di- le candele, per cucinare lat- che i vertici Rai hanno provato a bloccare il programma
nia è morto ieri l’operaio più sabile, aveva il volto tumefatto e l’avambraccio tine vuote, riempite di alcol e col pretesto dei costi troppo alti. Dubito che la tentata
grave dei sei feriti nell’esplo- ustionato. Il ragazzo le ha raccontato di essere sta- con uno straccio come stop- censura preventiva riguardasse il monologo sugli
sione e nell’incendio del 4 no- to spinto e aggredito da due compagni di scuola, pino. Vivevano in due barac- attacchi subìti a suo tempo da Falcone, che ormai
vembre scorso alla Eureco (dit- che lo avrebbero poi cosparso di alcol e dato alle che, nella periferia romana.
costituiscono un fatto notorio e non dividono più
ta specializzata nello stoccag- fiamme. Pochi secondi, sufficienti a provocare le Erano in tre, tutti di origine
gio di rifiuti speciali) di Paderno Dugnano, nel bruciature. L’episodio è avvenuto in un comune rumena. L’altra notte si sono addormentati, l’opinione pubblica da quando Falcone, assassinato
Milanese. Tutto è finito all’ospedale genovese di nei pressi di Cittadella, nel padovano. La donna ha dopo aver bevuto un po’ per combattere il dalla mafia, diventò un santo laico anche per coloro che
Villa Scassi. Tutto è finito, sempre ieri, anche per subito accompagnato il figlio in pronto soccorso, freddo, ma forse qualcosa era rimasto acceso. lo infangarono da vivo (e non mi riferisco certo a
Raffaele Pelliccia, 77 anni, schiacciato a Chieti, dove è stato giudicato guaribile in venti giorni, e E così uno dei due alloggi di fortuna ha preso quanti, alla luce del sole, lo criticarono per scelte
probabilmente a causa del terreno scosceso, dal poi dai carabinieri, per ufficializzare la denuncia. fuoco: un uomo è morto nel sonno, gli altri criticabili e opinabili come la collaborazione con il
suo mezzo agricolo, che si è capovolto. Due È stata allertata la Procura dei minori che procede due, che invano hanno tentato di spegnere le governo Andreotti). Sono amico di Roberto Saviano.
giorni prima era morto un fabbro, a Pistoia, col- con cautela per individuare i presunti responsa- fiamme, hanno riportato ustioni. Alla polizia Conservo gelosamente la copia di Gomorra che mi spedì
pito dal pannello di una finestra e, a Sondrio, un bili. Si tratterebbe di una “bravata”, come quella hanno raccontato di essere operai e giardi- quattro anni fa con una dedica affettuosa. In questi anni
imprenditore schiacciato da una cisterna del pe- di qualche giorno fa alla periferia di Mestre, quan- nieri. Secondo la comunità di Sant’Egidio,
so di oltre 13 quintali. Il bollettino quotidiano do due minorenni hanno buttato un petardo tra nella capitale le persone che dormono per ci siamo sentiti e visti più volte. Sono felice di averlo
delle vittime sul lavoro, aggiornato al 13 novem- gli abiti di un ragazzino più piccolo. Secondo il strada sono circa duemila; oltre quattromila difeso quest’estate in ben due pagine del Fatto, quando
bre, conta 426 vittime nel 2010. Nel 2009 il con- Censis, il 49 per cento dei genitori denuncia epi- coloro che vivono in stabili occupati o ba- subì critiche sommamente ingiuste non sulle sue
tatore di morte si fermò al numero 464. sodi di bullismo ai danni dei propri figli. racche. opinioni (che come tutte le opinioni, per definizione,
sono sempre opinabili), ma sui fatti che raccontava nel
suo libro: vari intellettuali di sinistra lo accusavano di
falsificare la verità e di venir meno alla “purezza” della
nbrescia LA METAMORFOSI sinistra. Criticare il suo programma non è la stessa cosa.
Tra persone che si apprezzano e si stimano, la lesa
Immigrati sulla gru maestà non ha cittadinanza: le critiche, anzi, sono un
scontri tra polizia gesto di amicizia che può arricchire e aiutare a crescere.
In questo spirito ho criticato Roberto, confidando che
e manifestanti nelle altre tre puntate di Vieni via con me ritrovi quella
Reguitti pag. 8z magnifica “spettinatura” che ne fa un intellettuale
atipico, disorganico, disomogeneo, sorprendente,
nil premio Nobel estraneo a ogni etichetta e a ogni “presepe”. Un
CATTIVERIE San Suu Kyi intellettuale che ama l’Italia e dunque,
necessariamente, “anti-italiano”. Chi vuole trasformarlo
Montecitorio, vertice a due e la Pace liberata: in un santino infallibile e incriticabile non sa quanto gli
tra Fini e Casini. vuole male. Gli elogi agli infallibili e agli incriticabili non
Presente anche Rutelli Birmania in festa valgono nulla. Anzi, non sono neppure elogi: sono servi
(www.spinoza.it) Citati, Tofani pag. 10z Stefano Disegni pag. VIII z encomi.
pagina 2 Domenica 14 novembre 2010

L I
MAGGIORANZA (?) MAGGIORANZA (?)

a Corte costituzionale, con una regionali dei tre enti contro l’ipotesi di collocare senso; e l’interesse nazionale che su queste scelte numeri di Camera e Senato non Fli. Difficile però per il governo avere una voto il Pdl si ferma al 26,5%, la Lega sale all’11,8.
La Corte costituzionale pronuncia di cui non sono state ancora nei tre territori centrali nucleari. Festeggia Chicco di politica è molto forte”. L’estate scorsa la Sondaggi e Camere lasciano ben sperare per un prosieguo interlocuzione fluida anche a Palazzo Madama, Cala anche il Pd, al 24,2, con l’Idv al 6,3 e l’Udc
depositate le motivazioni, avrebbe Testa, un tempo in Legambiente oggi presidente Consulta ha rigettato i ricorsi con cui 10 Regioni del governo Berlusconi. Dopo le dove, dopo le ultime prese di posizione, l’asse di Casini al 5,8. I due movimenti dati però in
dichiarato illegittime le leggi regionali della Puglia, del Forum nucleare italiano: “Sono almeno tre le (Toscana, Umbria, Liguria, Puglia, Basilicata, Lazio, distinzioni operate dai finiani di Fli e dall’Mpa di Pdl-Lega è appeso al voto del senatore Massidda, grandissima crescita sono Futuro e Libertà (cui
boccia le Regioni Basilicata e Campania che avevano vietato ragioni che mi fanno accogliere con soddisfazione Calabria, Marche, Emilia Romagna e Molise) Tutti i numeri Lombardo, la Camera dei deputati è diventata ancora “indeciso” tra Pdl e Fli. Il sondaggio viene assegnato un sostanzioso 8,1) e Sinistra
l’installazione sul loro territorio di impianti l’atto della Consulta: il ribadire la competenza avevano impugnato la legge delega 99 del 2009 un campo minato per l’esecutivo che non curato da Renato Mannheimer, pubblicato ieri Ecologia e Libertà, che, con Nichi Vendola, si
nucleari. Con questa pronuncia sarebbero quindi esclusiva dello Stato in materia di tutela con cui il governo ha fissato i principi generali per possiede più una maggioranza parlamentare in sul Corriere della Sera, non favorisce nemmeno assesta al 6,7. La Federazione della Sinistra è
contro il nucleare non legali le delibere approvate dai Consigli dell’ambiente e in quella della sicurezza; il buon il ritorno del nucleare in Italia. sono contro B. senso proprio senza l’apporto dei 35 deputati di l’ipotesi delle urne anticipate. Nelle intenzioni di data al’1,7. Il Movimento 5 Stelle al 2,1.

IL PREMIER Cosa c’è dopo il buio


Le vie d’uscita
dalla crisi
nell’illustrazione
di Doriano

FA LA TRINCEA DOVE PORTA LA CRISI POLITICA


A PALAZZO MADAMA Draghi e Monti Se non si trova l’intesa

Andrà al Senato dopo la Finanziaria Il governo tecnico Voto anticipato


Ma la sfiducia era fissata alla Camera ipotesi di un governo tecnico, a gui-
L’Mario
da “economica”, si fanno i nomi di
la contrarietà dichiarata dell’Idv di Di
Pietro (“noi non vi parteciperemo,
ipotesi più verosimile, viste le
L’gruppi
pubbliche dichiarazioni dei
Senato i premi di maggioranza re-
gione per regione, non sembra fa-
Draghi, numero uno di Banca d’I- dando l’appoggio esterno per 90 giorni politici presenti in Parlamen- vorire né l’attuale maggioranza, né
di Sara Nicoli venendo incontro a quanto ri- – spiega – che di fronte a una mo- talia o Mario Monti, attualmente presi- e cominciando ogni giorno uno di noi to, apparirebbero le elezioni antici- l’opposizione. Il rischio concreto è
chiesto anche dal capo dello zione di sfiducia formalmente dente della Bocconi, deve passare per ad alzarsi e dire meno 89, meno 88, e pate (saltiamo le ipotesi della crisi che un’alleanza Pdl-Lega possa riu-
i farà processare, prima al le vie strette di Parlamento e Quirinale. quando suona la campana tutti a casa”). pilotata, che vedrebbe un rimpasto scire a prevalere alla Camera, ma

S
Stato, per non mettere a repen- depositata in base all’art 94 della
Senato, poi alla Camera. E taglio la stabilità economica del Costituzione in una Camera, il Tra le forze presenti a Montecitorio e Se le posizioni dei gruppi politici di Ca- di governo e di programma, lascian- non abbia i voti necessari per rac-
dopo la Finanziaria. Ma sa- Paese. presidente del Consiglio possa Palazzo Madama, l’idea di un esecutivo mera e Senato non dovessero mutare, do immutata la maggioranza ormai cogliere una maggioranza anche a
rebbe un errore ciclopico decidere di andare a chiedere la tecnico, cui sarebbe affidato il compito non sarà certo il Quirinale a far passare treppiede Pdl-Lega-Fli). Palazzo Madama.
pensare che Berlusconi sia im- LO HA SCRITTO in una let- fiducia nell’altra”. Ma il Caima- di fronteggiare la crisi finanziaria e, se la scelta di mettere all’opposizione due Non si parla ancora di date, ma il Puntando sul tema della governabi-
provvisamente rinsavito e si av- tera ricordando a Fini e Schifani no ha intenzione di sfruttare fi- possibile, mettere mano alla legge elet- dei partiti che hanno vinto le elezioni governo punta ad arrivare “in vita” a lità, il Pdl vorrebbe che il presidente
vii serenamente ad accettare la l’intenzione “di verificare il per- no all’osso la questione del voto torale (ma qui la strada è ancora più (Pdl e Lega). Anche per questa ragione fine dicembre, provando a rinviare della Repubblica rimandasse al voto
fine del suo governo (e forse del manere del rapporto di fiducia sulla legge di stabilità; mandan- stretta), non pare ricevere grossi plau- non è remota la possibilità di un gover- le due votazioni sulla sfiducia (una a soltanto la Camera. Viste le crepe
suo impero) con senso dello da parte del Senato e, immedia- dolo il più possibile per le lun- si. Se Pdl e Lega (che al Senato contano no più “politico”, sulla scia del Lamber- Montecitorio “contro”, una al Sena- che però si stanno aprendo per il Pdl
Stato, rispetto delle istituzioni e tamente dopo, da parte della Ca- ghe. I falchi del Pdl, consiglieri tra i 160 e i 161 senatori, su una mag- to Dini del ‘95: la presenza di un pre- to “a sostegno”) giocando sull’alibi anche al Senato, la strada percorsa
un occhio di riguardo alla tenu- mera dei deputati”. Una lettera di tempesta e di tranelli, hanno gioranza d’aula fissata proprio in 161), sidente del Consiglio come potrebbero della legge finanziaria che si palleg- sarebbe breve. Per adesso a chiede-
ta dei conti e dei risparmi degli con cui, dice il capogruppo Pd infatti spiegato al Cavaliere che si dicono in pubblico contrari a qual- essere Beppe Pisanu, Giulio Tremonti giano le due Camere. re elezioni subito sono solo Lega e
italiani. Macché. Alla fine l’idea alla Camera Dario Franceschini, più si va avanti, più si restringo- siasi ipotesi che contempli un cambio o Gianni Letta, potrebbe far converge- Gli scenari del voto, sondaggi alla Idv. Il Pdl adopera il tema più come
diabolica è uscita di nuovo. Nul- il premier “calpesta” un'altra no i margini di Napolitano di la- di maggioranza, l’idea fa proseliti tra le re in aula i voti di una parte della mag- mano, restano foschi. La legge elet- una minaccia che come una strada
la è stato lasciato al caso. La pri- volta le leggi: “Non si è mai visto vorare alla formazione di un go- file di Pd, Fli, Mpa, Radicali e Udc, con gioranza. torale Calderoli, infatti, affidando al da percorrere con utilità.
ma notte romana dopo Seul ha verno alternativo a quello targa-
portato molto consiglio al Cava- to Berlusconi. rebbe se la Finanziaria andasse dato a spese. no di nuovo un’alleanza di ferro contro dai liberaldemocratici,
liere che, infatti, ieri mattina, è
apparso a Gianfranco Micci-
Fini, Casini AL CAPO dello Stato, infatti,
spedita, il Quirinale non avrà
tempo sufficiente per tentare la
Il Cavaliere, dunque, ha inten-
zione di giocarsi solo con Bossi
lunedì sera ad Arcore durante la
consueta cena di inizio settima-
dove proprio Casini non ha
escluso la prossima convergen- richieste d’autore
chè, leader di Forza Sud, in for-
ma “smagliante, come nel ‘94”.
e Rutelli fanno sono noti gli importanti appun-
tamenti europei che attendono
formazione di un governo di
coalizione finalizzato al cambia-
la partita delle urne, anche se ne-
gli ultimi giorni più di un osser-
na. Ma sul piatto ci sarà anche un
altro argomento, la nascita uffi-
za, in veste squisitamente elet-
torale, delle “tre punte cen- Gianfranco Pasquino Maurizio Viroli
ì
Lucia Annunziata Marco Travaglio Oliviero Beha
La nuova strategia è pronta, un
sottile gioco di sponda per
il Terzo polo l’Italia a fine aprile e a cui sarà
necessario arrivare con un nuo-
mento della legge elettorale. Co-
munque, gli uomini di Silvio so-
vatore aveva dato per incrinato
il rapporto tra i due per via del-
ciale, battezzata proprio ieri, del
terzo polo formato da Fini-Casi-
tro-vaticane”, come le ha chia-
mate un “falco” berlusconiano. Ricominciamo No alle urne, Il pericolo delle Elezioni subito, Un governo
sfruttare al meglio i tempi della vo governo saldamente in sella no già al lavoro per garantirgli al- l’ipotesi Tremonti a Palazzo Chi- ni e Rutelli con l’Api. La nuova
crisi, traendone un vantaggio L’11 dicembre per evitare problemi seri di per- meno la fiducia di una delle due gi come traghettatore fino a fine alleanza politica potrebbe for- ANCHE IL PD si prepara: ieri dalla legalità serve prudenza élite incontaminate poi i tecnici di “transazione”
politico personale. Berlusconi manenza nella compagine euro- Camere, quindi il Senato, che legislatura di un governo soste- marsi in Parlamento con la firma è iniziato il “porta a porta” del
il Pd va
affronterà le mozioni che ri-
guardano il governo (quella di
sostegno del Senato e quella di in Piazza
pea. Per le elezioni, dunque, re-
sta aperto solo il ventaglio di fi-
ne marzo-inizio aprile e se la cri-
con l’addio dell’Mpa si è fatto
terreno assai scivoloso. La cac-
cia agli indecisi è in pieno svol-
nuto anche dalla Lega. Ma lì il Ca-
valiere ha subito tirato fuori l’as-
so, sogghignando la frase “Bossi
della terza mozione di sfiducia al
governo, che sarà certamente
presentata nei prossimi giorni.
segretario Pier Luigi Bersani.
L’11 dicembre è fissata una ma-
nifestazione a Roma in Piazza
I governi
“tecnici”
sono, spesso,
U n governo
di tecnici –
se con questa
Q uello
Ciampi,
fu utilissimo
G overno tecni-
co per la ri-
forma elettorale,
M eglio un
“governo
di transazione”,
sfiducia alla Camera) dopo il vo- si si aprirà a gennaio, anziché a gimento e si sa, in queste occa- sarà senz’altro fedele”. Bossi e Ieri, infatti, ne hanno parlato Fi- San Giovanni: “Da lì dovrà par- pasticciati. espressione al Paese, ma meglio di no. Se in- al di là del caba-
to finale sulla legge finanziaria, San Giovanni metà dicembre come succede- sioni il Caimano non ha mai ba- Berlusconi, dunque, stringeran- ni, Casini e Rutelli durante un in- tire il risveglio del Paese”. Ma il presi- s’intende un lasciamo che clude Pdl e Lega è ret terminologi-
dente della Repubblica esecutivo composto da sia una eccezione. un’ammucchiata immonda e co, un governo “inverna-
non è un pasticcione. uomini e donne probi e I governi tecnici sono non riuscirà mai a cambiare la le” come quelli “balneari”
SISTEMI ELETTORALI Potrebbe, dunque, nel competenti, scelti e gui- molto pericolosi perché legge. Se non li include e riesce di una volta. E pensate
MACERIE in rime caso in cui Berlusconi
riuscisse a dimostrare
dati da una personalità
indipendente dai partiti
immettono nel sistema
una velenosa delegitti-
a cambiarla, è un’operazione
costituzionalmente legittima,
che ciò non è detto né
contro Berlusconi che si
Tu crolli, Pompei NIENTE ACCORDO: LA “PORCATA” DI CALDEROLI RESISTE che al Senato la sua
maggioranza non mol-
la e quindi non con-
politici designata dal ca-
po dello Stato, insomma
un nuovo Ciampi (del
mazione dell’autorità
del cittadino. I governi
tecnici nascono dall’i-
ma politicamente indecente
(chi ha perso le elezioni cam-
bia la legge elettorale per farle
dà sufficientemente ad-
dosso da solo, né contro
il popolo sovrano e altre
Il ministro Sandro Bondi spesso si esercita in versi, ma di Caterina Perniconi che restare quella attuale andare quindi a cercare una co, Stefano Ceccanti. Secon- prossime politiche ci saranno sentirà ribaltoni totali 1993) – sarebbe di gran dea che esiste una élite perdere a chi le ha vinte); ma è baggianate simili (lo sa-
essendo in queste ore impegnato in altro, lo scrittore Diego con qualche modifica. La pri- mediazione con Berlusconi, do il costituzionalista “non è tre poli e vincerà una coali- o parziali, chiedergli lunga preferibile alle “incontaminata” dagli molto improbabile che Fli, rebbe, non lo è nei fatti),
l voto subito? Al voto a di indicare lui il capo elezioni anticipate. Le interessi ideologici ed Udc, Pd e Idv riescano ad ac- né contro il piacere enfa-
Marani ha pensato di sostituirlo. Marani lavora presso la
Commissione europea a Bruxelles dove si occupa di
cultura. È l'inventore della lingua-gioco chiamata
Amomento
marzo? O nel 2013? In un
di equilibrio poli-
ma, e più pericolosa delle
quali, è l’inserimento del
premio di maggioranza al Se-
o con altri partiti, sulle can-
didature. Se poi Fli si presen-
tasse da solo, sarebbe un sui-
prevedibile una riforma sen-
za identificare lo scenario,
l’unica scelta razionale sareb-
zione col 35-36%. Trovo aber-
rante che si possa avere il 18%
dei deputati in premio. Signi-
del governo che farà
una legge elettorale de-
ragioni principali sono
due. La prima è la neces-
economici, che, proprio
per questo, può gover-
cordarsi su una soluzione che
vada bene a tutti. Molto meglio
tico di “nuove elezioni su-
bito”, che sembrerebbe
“europanto”, costituita da un insieme di tutte le lingue tico precario, di certo c’è nato”. cidio. Mentre il rischio di un be quella di ripristinare lo sta- ficherebbe affidare a una mi- cente e porterà, senza sità stringente di una nare meglio della politi- andare a votare subito dopo suonare meglio in un Pae-
d’Europa. In Italia ha pubblicato diversi romanzi, tra cui che prima di andare alle ele- governo tecnico-elettorale è tus quo e tornare al Mattarel- noranza la possibilità di poter traumi, il Paese alle ur- nuova elegge elettorale ca e che dunque non ha Natale, appena possibile. È ve- se sfatto. No. È che non si
“Nuova grammatica finlandese” e “L'ultimo dei Vostiachi”. zioni tutti i partiti cercheran- UN’ARMA LETALE se- quello di un accordo bipar- lum”. Per lui sarebbe impos- addirittura intervenire sulla ne. che dia davvero ai citta- bisogno di essere vota- ro che, pure in picchiata nei può fare altrimenti. Che a
Ecco le sue quartine dedicate al ministro. no di trovare un’alternativa condo D’Alimonte che il pre- tisan che riporti al proporzio- sibile modificare la “legge Costituzione”. Allora, dico che il diplo- dini la possibilità di sce- ta. sondaggi, il Pdl potrebbe ri- votare oggi ci andrebbero
all’attuale legge elettorale. sidente della Camera, Gian- nale e ai riti della Prima Re- porcata”, magari riducendo il matico Gianni Letta, che gliere i rappresentanti A parte il ridicolo di zo- vincere alla Camera con la Le- in pochi e comprensibil-
Quella che lo stesso ideato- franco Fini, metterebbe nelle pubblica. Cioè allo spappola- premio di maggioranza, “per- NEL FRATTEMPO un conosce un po’ tutti a della nazione (e tale può ne incontaminate ga. Ma non al Senato. Dunque mente: chiunque vinca
u crolli Pompei / Sui calli, i miei. re, il ministro Roberto Cal- mani di Berlusconi. L’incer- mento della rappresentanza ché porterebbe all’ingover- pool di senatori di centrode- Roma, è una soluzione essere a mio giudizio (mentre noi viviamo e B. dovrebbe cedere il passo a perderebbe. Che siamo
T Dimesso dovrei / fidarmi di lui. deroli, ha definito “una por-
cata”.
tezza del risultato del Senato,
infatti, è l’unico punto debole
politica del paese. Di certo,
se la legge resta questa, ser-
nabilità”. Ma nel Pd, ci sono
posizioni diverse, e ciò non fa
stra si è riunito per elaborare
una proposta da approvare “a
plausibile. Tuttavia, poi-
ché i problemi da risol-
soltanto un sistema pro-
porzionale con saggio
ci sporchiamo le mani,
questi tecnici vivono
un governo che va da Fini a
Vendola. Tanto vale che Fli, Pd,
alla fine di Berlusconi,
non del berlusconismo
Lui resta sul podio, / amico di gladio Ma districarsi tra le possibili che frena il premier dall’an- virà uno sbarramento al 40% ipotizzare una facile risolu- colpi di maggioranza”, se il vere sono politici e isti- sbarramento) anziché forse nelle nuvole o in Idv, Sel (e, se ci sta, Udc) si pre- né di una democrazia mi-
Io dentro lo stadio / patisco l'assedio. alternative e la probabilità di dare nuovamente subito al per il premio di maggioran- zione della questione. Per Lu- governo troverà un accordo tuzionali, e non è suffi- poter soltanto ratificare un frigorifero?), non sentino uniti alle elezioni con nuscola, ahinoi soltanto
realizzarle non è facile. In- voto. “D’altra parte per Fini – za”. ciano Violante, nel “Porcel- intorno a Berlusconi. Il pre- ciente raffreddare il cli- le decisioni delle oligar- esito a considerare un tecnico candidato premier nominale. Che è guasta
Tu crolli Pompei. / Patrizi e plebei, nanzitutto perché non è spiega ancora D’Alimonte – Il ritorno al proporzionale lum” deve essere inserita sidente della Commissione, ma, affermo con con- chie di partito. La secon- questa idea ben più pe- (un nome fra tanti, Ivan Lo una classe dirigente, ed è
cinerei cortei, / mi dicono sei chiaro lo scenario in cui po- sarebbe impossibile ripristi- non convince neanche il se- “una soglia per il premio di Carlo Vizzini, ha spiegato di vinzione che la scelta da è che il pericolo mag- ricolosa per il bene co- Bello) per un governo a tempo già tanto che uno straccio
trebbe svilupparsi la riforma. nare i collegi uninominali e natore del Partito democrati- maggioranza dato che alle aver lavorato su due punti migliore per tutti, da me giore da scongiurare è mune di quelle autori- con un programma di salvezza di questa classe politica
Tu miserevole / vero colpevole. Se ci sarà una crisi “pilotata” chiave: “Salvare la democra- nettamente preferita, è una nuova vittoria elet- tarie. nazionale in pochi punti: risa- riesca a “transare” o a
Io no, storco il naso: / Non è Bertolaso? e un governo Berlusconi bis zia dell’alternanza che ha por- Valerio Onida. torale di Berlusconi, Vi si esprime infatti una namento finanziario e rilancio “transigere” o a “trasan-

Tu crolli Pompei / Sui miei zebedei.


sarà affrontata un’ipotesi,
mentre in caso di governo
D’Alimonte: tato alla democrazia diretta.
Quindi un rapporto più chia-
Presidente emerito della
Corte costituzionale, uo-
un’eventualità tutt’altro
che remota, nel caso di
visione piramidale delle
relazioni, una concezio-
dell’economia con guerra al-
l’evasione e alla corruzione;
dare” fino a portare a ca-
sa almeno una nuova leg-
Ripari circensi / ridotti ad incensi. tecnico la legge potrebbe es-
sere molto diversa.
“Impossibile ro con gli elettori che possa-
no scegliere un programma,
mo colto, operoso, mai
al di sopra delle righe,
immediate elezioni. Te-
nuto fuori dal governo,
ne delle scelte comuni
come più fallibili del-
smantellamento di tutte le leg-
gi vergogna degli ultimi quin-
ge elettorale. Necessaria
ma non sufficiente. Sarà
Dimesso dovrei / fidarmi di lui.
Ma i giorni son bui: / Chi, dice, è costui?
“Nutro molti dubbi sulla pos-
sibilità di vedere realizzata
ripristinare un presidente del Consiglio e
uno o più parlamentari”. Ov-
Onida conosce le regole
e sa farle applicare.
Berlusconi probabil-
mente si indebolirebbe
l’intervento dei pochi.
Vi si ritrova insomma
dici anni e ripristino della giu-
stizia; legge draconiana sul
un governo tecnico, poli-
tecnico o da Cnl ecc.?
una riforma elettorale finché vero ritorno alle preferenze e Non usa le cariche che mentre l’opposizione quella idea medie- conflitto d’interessi; riforma Ogni definizione ha co-
Son Bondi il poeta / che Arcore allieta! non si chiarisce il quadro – i collegi un semi-presidenzialismo si- ottiene per conquistar- avrebbe tempo per cer- val-giacobina dei rap- elettorale maggioritaria a dop- munque il sentore di pre-
Ricordi le rime / per le signorine? spiega il politologo Roberto mile al sistema regionale. Ipo- ne altre. Un Paese mi- care un candidato credi- porti sociali che da sem- pio turno. Durata massima: sa per i fondelli. Mettetevi
D’Alimonte – in ogni caso, uninominali, tesi sulla quale non sarà facile gliore comincia dalla le- bile. La gravità della po- pre è il vero ostacolo 2-3 anni. Poi, deberlusconizza- dunque d’accordo tra de-
Tu crolli Pompei / e i cocci son miei. con un nuovo governo di accordarsi coi finiani. Infine galità e da istituzioni sta in gioco – la Repub- della modernizzazione to il Paese, di nuovo al voto: stra e sinistra invece di
Gettarmi dovrei / nei Campi Flegrei centrodestra, nel quale fosse per Fini sarebbe c’è l’ipotesi dell’Italia dei va- che funzionino secondo blica e la sua Costituzio- del nostro Paese e della conservatori da una parte, spartirvi le spoglie del
presente Silvio Berlusconi, la lori: “Al voto subito. Qualsiasi la Costituzione. Yes, Va- ne – impone la massima rigenerazione della stes- progressisti dall'altra. Come Caimano. Non è lui ad af-
legge elettorale non potrà un suicidio” sia la legge”. lerio Onida can. prudenza. sa politica. nelle vere democrazie. fondare, ma noi.
pagina 4 Domenica 14 novembre 2010

T
SI DICE A DESTRA

utta colpa di Sallusti. O quasi. Sia che si “Dissi, proprio a Villa: Mi raccomando, controllate Potresti fondare un nuovo giornale? Feltri risponde:
Tirato in ballo tratti di caso Boffo o di Veronica Lario, l’ex se è vero. Tornarono alle 17.30, i due dicendomi: “Quando metti un progetto in cantiere ci vogliono
direttore Vittorio Feltri mette in mezzo Controllata”. sei mesi, un anno”. E il modello? “Mi avete aperto gli
l’attuale direttore de Il Giornale nella sua intervista al E per quanto riguarda “Velina ingrata”, con cui ha occhi voi”. Il Fatto? “Massì. Pochi giornalisti, opinioni
sul caso Boffo Fatto Quotidiano. sputtanato Veronica? “Qualcuno, anzi... Sallusti, mi forti, servizi esclusivi, libertà. Quel che serve. Con
Sul caso Boffo? “Mi portò la notizia Sallusti. Dicendo mise quella foto sul tavolo. Gli era stata segnalata. Il due stampelle, una di carta e una su internet. Pensa
che arrivava da un prelato importante. Non ho mai titolo lo feci io, di mio pugno”. che leggendovi, il primo numero, mi dicevo: sono dei
e su Veronica Lario avuto motivo di dubitarne”. E l’avete controllata? La rottura sembra imminente, e alla domanda: pirla. Poi vi ho pesato, ho capito”.

ALESSANDRO SALLUSTI
“I topi scappano
di Luca Telese Dini o un governo Pisanu sareb-

poi, a fine intervista, Ales- Il direttore bero una tragedia.


Feltri ammette: il premier non

E sandro Sallusti mi gela il


sangue con un ricordo che
innesca un cortocircuito
de Il Giornale
racconta
ha mantenuto le promesse.
E perché, io non lo dico? Non ha
abolito l’ordine dei giornalisti, il

Per il dopo
fra una delle pagine più tragiche valore del titolo di studio, le tas-
del Novecento italiano e la crisi se. Certo. L’ha detto lui: sono
del governo Berlusconi: “In fa-
miglia abbiamo già dato... nel
1945”. Curioso. Il tono è ironi-
del nonno come il duce che non può sce-
gliere il colore del cavallo.
Un buon motivo per fare a
co, il viso del direttore del Gior-
nale, invece, sembra diventare
fucilato meno dei duci.
Ma gli altri farebbero peggio. E
quasi scultoreo, nella penom-
bra nella saletta del lussuoso Ho-
tel Park Hyatt dove ci siamo ri-
fugiati per una lunga intervista.
“Vedi, ti devo raccontare una
storia della mia vita che nessuno
c’è solo Marina” “innocente”
a Salò
lui è l’unico che può continuare
la rivoluzione.
Qui si parla addirittura di
una candidatura di Marina.
Ne ho sentito parlare molto, an-
che io. Sarebbe una cosa saggia.
conosce, nemmeno Giampaolo pronunciati con serafica tran- difendendo solo se stesso. questi imbarazzi su Noemi. Sei l’unico italiano che non L’unica oltre a Silvio che potreb-
Pansa, neanche Vittorio Feltri”. quillità. In questa intervista, in- Come mai? Tu non hai imbarazzo? dubita di Berlusconi? be continuare la rivoluzione.
Quale? “Scoprii solo da studen- vece, la teleadrenalina non c’è, La maggior parte dei ministri è Per nulla. È una vicenda esclu- No, sono l’unico italiano – ma a Ma la conosci?
te, su un libro scolastico della ma piuttosto una leggerezza ve- gente che ha vinto la schedina sivamente privata che non ha ben vedere non il solo – che non L’ho vista discutere con il padre
Laterza, che mio nonno, Biagio, nata di colori forti e di tinte del Totocalcio senza nemmeno nessuna implicazione politica. ha dubbi sul fatto che un gover- e mi è bastato. Ha le palle. E sta
tenente colonnello sulla piazza drammatiche. Sallusti ha il ma- giocare. Sanno benissimo che Ognuno di noi dovrebbe imba- no guidando brillantemente il più
di Como, finito a Salò senza es- glione esistenzialista a girocol- non capita due volte nella vita di razzarsi per quello che faccia- grande gruppo italiano.
sere stato fascista, era stato fu- lo, la divisa del weekend. fare 13 e fanno di tutto per re- mo noi nel nostro privato, non Ma sarebbe la monarchia.
cilato dai partigiani”. Cominciamo da lei e da Fel- stare attaccati alla poltrona. per quello che fanno gli altri. Alessandro E il governo Pisanu non eletto
Resto un attimo con il respiro in tri. È vero che Vittorio fon- Per farlo non dovrebbero di- Però è imbarazzante difen- Sallusti, visto cosa sarebbe? Una soluzione
gola. Fino un attimo prima stava- derà un nuovo giornale? fendere il Cavaliere? dere Berlusconi essendo suo da Manolo parlamentare. Non siete voi del
mo parlando di Feltri, di Fini, del Guarda, siamo sposati da 16 an- È quello che penso pure io. Ma ti dipendente. Fucecchi Fatto quelli che combattono ma-
Cavaliere, della crisi... Sallusti ni. I matrimoni non sono indis- volevo dire che malgrado que- Per nulla. Io ero direttore prima novre di Palazzo, poteri occulti
continua: “Mio padre questa sto- solubili. È vero che il marito è sto Berlusconi vale da solo il di lavorare per lui, lo e massoneria? Mille volte me-
ria non me l’aveva mai racconta- sempre l’ultimo a sapere. Ma io 26-30%, e Forbes lo indica come sarò anche dopo. glio Marina.
ta. Non certo per pudore. Per ho messo al lavoro gli investiga- il 14esimo uomo più potente Al contrario di Chi vince le elezioni?
proteggermi. E invece scoprivo tori privati e sono tranquillo. So- del mondo. tanti altri non Berlusconi. Oggi ha più argo-
che dopo quattro vigliacchi rifiu- no innamorato. Ma si parla di successori... gli devo nul- menti di ieri. Non ultimo
ti dei suoi superiori di grado, per- È vero che tra voi c’è un dis- Nemmeno uno nel Pdl. Nessu- la. quello di non avere più fra le
ché la Repubblica di Salò era or- sidio sulla lettura del berlu- no ha il coraggio di farsi avanti, palle Fini e Casini, la vecchia
mai alla fine e i partigiani alle por- sconismo? malgrado in questi giorni si sia- politica.
te, mio nonno aveva accettato di Sì, ma non nel senso che pensi no fatti i nomi di cani e porci. Che c’è anche nel Pdl.
dirigere il tribunale che doveva tu. Non ho capito se vedi il ri- Cicchitto ha detto che la col-
giudicare Aldo Pucher, partigia- Lui dice che Berlusconi è al schio immediato di caduta. pa della crisi è mia e di Feltri.
no accusato per l’omicidio del fe- crepuscolo, tu il contrario. Siccome all’opposizione non Pensa, me lo ha detto anche
derale Aldo Resega. Mio nonno Io penso il contrario, ma secon- c’è nulla, il paradosso è che se il presidente, una volta.
salvò gli altri sei imputati, ma fu do me pure lui. nessuno tradisce, nel Pdl, non Vuole affondare con la na-
fucilato per quell’unica esecu- Tu senti il Cavaliere tutti i può succedere nulla. ve?
zione. Curioso vero? Ma era la giorni, lui mai. Usi una parola feroce, “tradi- Meglio che scappare come to-
legge della guerra. Scoprii, e oggi Lo scrive Dagospia. Non è ve- mento”. Non si può cambia- pi. Ti ho raccontato di mio
quel dialogo è nei libri di storia, ro. re idea? nonno.
che il giorno prima della ritirata Che tu lo senti o che non lo Se io tradisco mia moglie cam- Per l’Italia il 25 aprile è una
nella ridotta della Valtellina, mio sente lui? bio di certo idea. Ma non per festa, anche per te?
nonno aveva chiesto a Mussolini Parlo con Berlusconi una volta a questo non resto un traditore. Loro non vogliono solo il 25
di non scappare”. Chiedo: “Sa- settimana, e nemmeno tutte. Ma nessuno per ora ha tradi- aprile. Vogliono Piazzale Lo-
rebbe cambiato qualcosa sull’e- Non è poco. to il Cavaliere... reto, la pelle di Berlusconi.
sito della guerra?”. Sallusti pren- Come molti altri direttori. Paolo A parte Fini, vuoi dire? Io invece Ma se vogliono questo, noi
de un respiro: “Ovviamente no. Mieli parlò davanti ai miei occhi credo di sì. Il silenzio, a volte, è non possiamo che fare la
Ma se avesse seguito quel consi- con Scalfaro dell’avviso di ga- più di una dichiarazione. guerra, con le armi in pu-
glio non avremmo le foto del Du- ranzia a Berlusconi. A chi ti riferisci? gno.
ce travestito da soldato tedesco”. Ecco la prima stoccata, un (Pausa, ndr) Siccome più di uno
Pausa. Non vola una mosca. Sor- atto di accusa contro Mieli. dice che la Gelmini e Frattini sa- Però l’ossessione sessuale di
riso: “Per questo spero che Ber- A dire il vero è il contrario. rebbero disposti a un governo Papi non è bella.
lusconi non si ritiri”. Un’autoaccusa. Ero stato io a ge- senza Berlusconi, il fatto di non Guarda che esiste una aneddoti- CONDANNA DELL’ORDINE di Pino Corrias
Pensavo di fare un’altra intervi- stire quella notizia. smentire diventa automatica- ca sessuale sterminata, per esem-
sta. Raccontare ai lettori del Fat-
to Quotidiano l’ultraberlusconi-
Berlusconi è finito?
Nemmeno per sogno. Secondo
mente una cosa brutta e perico-
losa. Un silenzio assenso.
pio, anche su Fassino, Bersani.
Dai!
Per Feltri serviva
smo e uno dei suoi campioni.
Quando Sallusti va in tv sono
sciabolate per tutti, colpi mici-
me è in un momento di grande dif-
ficoltà. È praticamente solo.
Caspita, se lo dici tu...
Magari sono imbarazzati a
difenderlo sul caso Ruby.
(Alza il sopracciglio, ndr) Non
Primo. Il Gossip è per definizio-
ne una illazione. Bersani secon-
do il gossip è uno scopatore leg-
ben altra pena
diali, affondi sotto la cintura, Il Pdl, con una logica suicida sta credo proprio. Non avevamo di gendario. Fassino è già nella let-
teratura… Su Berlusconi è co-
me per Ustica. Non si capisce
Q ualunque condanna socialmente utile sa-
rebbe stata preferibile a questa sentenza
da guardie rosse - Pechino, anno 1968 - comminata
più la differenza fra realtà e leg- a Vittorio Feltri, dall’Ordine dei giornalisti, tre me-
LA GAFFE della Gelmini genda.
Ma Ruby ad Arcore c’è stata,
si senza inchiostro e pagine bianche sulle quali
meditare la propria rieducazione. Che Feltri abbia
è un fatto. scritto una porcata contro Dino Boffo, è accertato,
All’estero nessuno difende B. Guarda che me l’ha raccontato
lo stesso presidente, per filo e
sanzionato, e non si discute. Che si possa lonta-
namente risarcire quella porcata con l’imposizio-
iamo qui per parlare di cultura, di arte dolì se n’è tornato a Londra, dando comun- per segno. Le orge e il bunga ne del silenzio può venire in mente solo a un tri-
Ssa del
contemporanea, non di politica. Una co-
genere non accade in nessuna parte
que la disponibilità a tornare “ma a parlare
di arte senza politici per carità”, mentre
bunga sono leggende…
Feltri dice che quando arriva
bunale di blanda inquisizione. La libertà di stampa
e di parola è un bene non negoziabile, a tutela (spe-
del mondo”. una delle curatrici della mostra, Francesca in redazione dite: “Bisogna cialmente) delle parole che non si condividono.
Vicente Todolì, ex direttore della Tate Mo- Pasini, cercava di ar- difendere Berlusconi”. Per socialmente utile intendo: cucinare e servire a
dern, si è civilmente sfogato con Emma Za- ginare il malessere. Certo. Ma diamo tutte le noti- tavola la cena a un paio di coppie omosessuali, rac-
nella, direttore del museo Maga, e se n'è an- “Ci siamo trovati in zie. contandone in cento righe la loro felicità coniu-
dato dalla cena organizzata per inaugurare una situazione to- Non avete scritto delle con- gale. Visitare e descrivere i degenti di quell’o-
la mostra “Cosa fa la mia anima mentre sto talmente imprevi- testazioni in Veneto. spedale di Messina nel quale - secondo un suo
lavorando”, con opere di Warhol, Kapoor, sta”, racconta. “Gel- L’hanno contestato i no global, celebre scoop anti immigrati - ambientò lo
Cattelan. A scatenare l’ira di Todolì l’inter- mini non era previ- mica i cittadini. È una scelta edi- “sbarco in Italia della lebbra”. Condurre una
vento del ministro Mariastella Gelmini. “Al- sta, non era invitata toriale. doppia conversazione telefonica tra il suo edi-
tro che ipotesi ribaltone, conviene fidarsi a questa cena, è ar- Non temi di essere servile? tore Paolo B. e Piero Fassino, facendo registra-
delle capacità empiriche di Silvio Berlusco- rivata per una coin- È una debolezza che non ho. re il tutto da Sallusti, per poi nascondere il file
ni”. E il premier non guida certo un gover- cidenza. Quelli che ce l’hanno sono quel- in un tacco della Santanchè, e farne il plot di un
no che alla cultura ha dato molto, anzi. To- Da.Ve. li che si spellavano le mani per il thriller ambientato ad Arcore.
capo e ora fuggono dalla nave
che affonda.
Domenica 14 novembre 2010 pagina 5

“I
PICCOLI SCHERMI

l Tg1 di Minzolini sta fosse confermato quanto scrive oggi Il Fatto cittadini che pagano il canone e che non arrivano alla
Minzolini e i servizi letteralmente affondando, oltre Quotidiano e cioè che Minzolini avrebbe mandato in fine del mese, ma orienterebbe inoltre il suo tg in
che negli ascolti e nella credibilità, onda diversi servizi su una multinazionale solo per base a convenienze personali. È troppo: gli italiani
anche nei servizi sulle crociere della 'Royal poter andare in crociera gratis, il direttore del Tg1, non si meritano un servizio pubblico così.
del Tg1 sulle crociere Caribbean'. Sembra, infatti, che il direttore del Tg1 se conserva ancora un po’ di dignità, dovrebbe Noi dell’Idv agiremo nelle sedi istituzionali
non faccia un telegiornale per dare le notizie, ma dimettersi immediatamente”. “Il direttorissimo non competenti. Il Tg1 affonda, Masi rimane in silenzio
solo per ottenere vantaggi personali". Lo sospetta il solo censura da mesi le notizie sgradite a e Minzolini continua a fare la bella vita a spese dei
L’Idv chiede chiarimenti portavoce dell’Idv, Leoluca Orlando, che spiega: “Se Berlusconi, spende e spande alla faccia e in spregio ai contribuenti.

VIENI VIA CON LA POLITICA


MASI SI FA MALE DA SOLO
Bersani e Fini ci saranno, la censura diventa pubblicità
di Carlo Tecce di Gomorra: nessuna circola- relatori, uno di maggioranza re l’attualità con un “pezzo”
re può impedire di invitare il (Alessio Butti, Pdl) e uno di sulle mafie. Tanto spazio an-
er fortuna di Roberto presidente della Camera o il

P
minoranza (Fabrizio Morri, che per la musica e la comi-
Saviano e dei telespet- segretario del Partito demo- Pd). Oltre un comunicato cità, che ai vertici della Rai
tatori di Vieni via con me, cratico. E poi la scomunica stampa e la solita confusione, interessano (un po’) meno,
la censura di Mauro di Masi e del suo vice An- la Rai aveva poche carte da con Luciano Ligabue e due
Masi spesso s'ingolfa nei co- tonio Marano arriva con set- giocarsi per ostacolare il pro- pilastri dell’altra trasmissio-
municati stampa. Resta te giorni di ritardo, dicono gramma, al netto di un editto ne di Fazio, Che tempo che fa:
un'intimidazione: no ai po- nella redazione di Vieni via bulgaro riveduto, corretto e Paolo Rossi e Antonio Albe-
litici nella seconda puntata con me: come mai la Rai ha aggiornato. E così il resto di nese.
del programma, domani sera taciuto su Vendola, anche lui una polemica – come spesso La garanzia di share per le
su Raitre. Eppure Gianfran- un segretario di partito? È ve- accade per Masi – si trasfor- prossime puntate, ancora da
co Fini e Pier Luigi Bersani, ro che l'intervento di Fini e ma in pubblicità involontaria “convincere”, è Adriano Ce-
saranno protagonisti dei mo- Bersani sarà “drammaturgi- per Vieni via con me che avrà il lentano che da tempo entra
nologhi sui valori di destra e co” e non politico, ma è al- ed esce nei progetti di viale
sinistra, proprio come Nichi trettanto vero che per la Rai Mazzini.
Vendola la settimana scorsa,
con il suo elenco semiserio
la campagna elettorale è già
cominciata e le imposizioni
L’ira Sopra, Fabio Fazio
e Roberto Saviano durante
Consumato l’ultimo scontro
con Masi, Paolo Ruffini (di-
di tutte le caratteristiche di
un omosessuale. Il direttore
dei vertici certificano paure
e tensione: “Ok a Bersani e
del direttore la prima puntata
di “Vieni via con me”.
rettore di Raitre) sta pensan-
do di offrire al “molleggiato”
generale della Rai annuncia
fuoco e fiamme: nel consi-
Fini e poi anche a Berlusco-
ni, Bossi, Casini e l'Idv”.
generale Sotto, da sinistra, Pier Luigi
Bersani e Gianfranco Fini (FOTO ANSA)
un programma sulla terza re-
te, atollo sempre più piccolo
glio di amministrazione di difficile compito di confer- del servizio pubblico non mi-
mercoledì sventolerà la MASI S'APPELLA al plu- si riduce a mare o migliorare i record sico d’annata su Raiuno, la se- litarizzato dal governo. Ma il
scheda-programma di Vieni ralismo e Sergio Zavoli, pre- dell’esordio senza il contri- rie televisiva del commissa- primo pensiero di Masi nel
via con me e le direttive del sidente della commissione un comunicato buto di Roberto Benigni: 7,6 rio Montalbano che non tra- prossimo Cda, assieme a Vieni
suo predecessore (in quota parlamentare di Vigilanza milioni di spettatori e il 25,5 disce mai l’ascolto medio di via con me, sarà il pacchetto di
centrosinistra) Claudio Cap- sulla Rai, convoca per mar- contro la per cento di share. Per cau- rete. Dopo la “macchina del nomine e le spese di Augusto
pon. Solo carte a impatto ze- tedì un ufficio di presidenza tela e per contenere l’impat- fango” e un tuffo nel passato, Minzolini rimborsate dall’a-
ro per Fabio Fazio e l’autore per discutere il tema con due trasmissione to, la Rai ha ripescato un clas- Saviano dovrebbe riprende- zienda.

DAI QUARTIERI GENERALI

Pd: “Ci andrà Fli: “Parlerà di patria


per dire cose nuove” e uguaglianza”
di Luca De Carolis spiegare in cosa crede e che Italia vorrebbe.

i sarà, perché è “una bella occasione”. Pre-


Una scaletta contro cui sono insorti Masi e Ma-
rano, rispettivamente direttore generale e vi-
PPdl.artirà dal manifesto di Bastia Umbra, in cui
ha elencato le idee per una destra diversa dal
Valori appena messi nero su bianco per
di destra, per capirci”. Il direttore di FareFuturo
rivendica piuttosto un merito alla destra italia-
na, ovvero di aver trasmesso alla sinistra il va-
Cunoziosa, sostengono dal suo staff, “perché in
spazio di cinque minuti puoi parlare di po-
cedirettore della Rai. Di Traglia replica: “Ovvia-
mente andremo, perché non abbiamo ricevuto
Gianfranco Fini, che lunedì sera potrà attingere
a piene mani dal manifesto di Futuro e Libertà,
lore della patria. “Ora – sostiene Rossi – è più
condiviso. Per me ha significati importanti:
litica con calma e dire cose nuove, molto più nuove comunicazioni dagli autori e dai condut- presentato la settimana scorsa nella prima con- quello di un luogo che ospita persone con delle
che in certe trasmissioni di due ore”. Per Pier tori. Per il resto, ci sembra che ci sia un eccesso vention del partito. speranze in comune, ma anche il voler bene alla
Luigi Bersani l’intervento di lunedì prossimo a di zelo da parte di qualcuno. È molto strano por- “Il suo intervento sarà su quella falsariga” spie- persona che ti vive a fianco”. Domani sera, gli
Vieni via con me rappresenta un appuntamento re problemi agli ideatori del programma, dopo gano dal suo staff. Spazio quindi a classici temi farebbe piacere ascoltare anche altre parole
importante, di quelli che proprio non si voglio- aver dato il via libera per realizzarlo: il servizio della destra come la patria e l’unità nazionale, dalla bocca di Fini: “Un concetto come quello
no saltare. “Abbiamo detto subito di sì” spiega pubblico dovrebbe essere la scuola delle liber- per arrivare alla celebrazione dell’uguaglianza di eroismo, in un trasmissione a cui partecipa
Stefano Di Traglia, il portavoce del segretario tà”. Ieri pomeriggio Bersani era a Roma per tra tutti i cittadini, senza distinzioni. Possibile Roberto Saviano, ci starebbe davvero bene. E
del Pd. Nessuna esitazione, assicura, di fronte aprire i tre fine settimana di mobilitazione na- che Fini parli anche di un tema scivoloso come poi mi farebbe piacere sentire anche parole co-
alla proposta degli autori: un monologo di 4-5 zionale sulle proposte del Pd. Ma ha già iniziato quello dell’immigrazione, ribadendo la propo- me decoro e cavalleria, nel senso di quella me-
minuti sui valori del centrosinistra, in un indi- a lavorare all’intervento. Lunedì sera parlerà si- sta del diritto di cittadinanza per i bambini nati dievale, che richiama la nobiltà d’animo”. Un
retto contraltare con un intervento di Fini sulle curamente di lavoro, termine chiave dei suoi in Italia da famiglie straniere. Sarebbe la con- termine di molto tempo fa per una destra che ha
idee del centrodestra. Bersani e il presidente discorsi e della sua linea politica. Poi ampi ri- ferma di un’innovazione, nella sua prima uscita il futuro nel nome. Domani Fini proverà a de-
della Camera davanti alla telecamere non si in- ferimenti al rispetto delle regole e della Costi- televisiva dopo la convention umbra. I suoi col- scriverlo, nonostante le polemiche di dirigenti
croceranno neppure. tuzione. “Ma il discorso non gli richiederà mol- laboratori assicurano che la partecipazione a Rai. Rossi le bolla così: “Obiezioni pretestuose,
Verranno introdotti separatamente da Fabio Fa- to impegno, parlare dei suoi valori gli piace Vieni via con me non è mai stata in dubbio: “Noi che sembrano arrivare da un bunker”.
zio. Poi ciascuno terrà il proprio discorso, per molto” sostiene Di Traglia. parliamo solo con gli autori e i conduttori, il (L.D.C)
La curiosità, inevitabile, sarà scoprire se e quan- resto non ci interessa”. Tra un colloquio e l’altro
to le parole di Bersani coincideranno con quel- sulla crisi di governo, Fini sta preparando l’in-
le di Fini. Domanda non oziosa, visto che presto tervento.
si potrebbero presto ritrovare in un governo di Filippo Rossi, direttore scientifico della fonda-
unità nazionale, dove proverebbero a riscrive- zione finiana FareFuturo, nega di conoscerne il
re la legge elettorale e forse a varare una legge contenuto (“non me ne occupo, il mio ruolo è
finanziaria. Nello staff del segretario democra- un altro”). Ma risponde volentieri al quesito: i
tico non sembrano dare peso a possibili sovrap- valori citati da Bersani e Fini saranno poi così
posizioni o differenze incolmabili. “L’impor- diversi? “I valori ormai sono bipolari, condivisi”
tante sarà spiegare bene i propri valori” spie- sostiene Rossi, secondo cui “quel che cambia è
gano, ribadendo di essere intrigati da un ap- la loro applicazione, le strategie per tradurli in
puntamento “nuovo, dal taglio quasi teatrale”. realtà. Ma fare il bene comune non è di destra o
Un influente parlamentare del Pd risponde con di sinistra, è un’esigenza e un obiettivo per tutte
una battuta maligna: “Rischi che dicano le le forze politiche”. Sull’immigrazione però Fini
stesse cose? Bersani i nostri valori se li ri- potrebbe avere idee molto diverse da tanti na-
corda bene, piuttosto bisognerà vedere se turali elettori di destra. Rossi replica: “Ci sono
Fini si ricorda i suoi e se sono ancora quelli valori che non possono essere in funzione del
della destra”. Un deputato vicino a Vel- proprio elettorato. E comunque le generalizza-
troni va oltre: “Speriamo che Fini non ci zioni populiste non fanno parte della cultura
scavalchi a sinistra, magari sui temi etici. della destra occidentale, che ha tra i suoi prin-
Su quegli argomenti dice cose che ai nostri cipi l’individualismo e l’attenzione alla singola
elettori piacciono, eccome”. persona. Dire che tutti i rom sono cattivi non è
pagina 6 Domenica 14 novembre 2010

I
CENTROSINISTRA AL VOTO

seggi delle primarie aprono alle 8 di preferenza anche gli immigrati con regolare comprende la propria sezione elettorale,
Consultazione aperta oggi e si potrà votare fino alle 20. I permesso di soggiorno. Non serve essere indicata nella propria tessera utilizzata per le
requisiti per partecipare sono pochi: iscritti al Partito democratico né ad altri consultazioni politiche e amministrative, che
essere residenti a Milano, aver compiuto sedici partiti della sinistra. Possono votare anche gli va mostrata. I sedicenni devono presentarsi
anche a sedicenni anni (o compierli entro il 23 maggio 2011, elettori del Pdl, se volessero. I seggi allestiti nel seggio della zona di residenza con la carta
scadenza naturale del mandato comunale) e sono 128, per individuare il più vicino basta d’identità. I cittadini stranieri residenti a
contribuire con 2 euro alle spese andare sul sito www.primariemilano.it. È Milano dovranno mostrare anche il permesso
e immigrati organizzative. Possono esprimere la propria obbligatorio presentarsi al seggio che di soggiorno.

L’AMBIENTALISTA

UNA CITTÀ
ti. Da notare la segmentazione
delle aree di provenienza del-
le preferenze: Boeri intercetta
voti nell’area del Pd, mentre
su Pisapia converge l’area mo- MICHELE SACERDOTI,
derata, tanto che la distanza
OUTSIDER CONTRO LE LOBBY
TRA PRIMARIE
tra i due è di 10 punti proprio
nel bacino considerato di cen-
tro.
razione di tutti gli sconfitti
A VANTAGGIO dell’avvo- con il candidato sindaco del
cato. Che è il più apprezzato centrosinistra. Lui, ovviamen-

E DERBY
anche da chi si colloca a sini- te, ce l’ha con Boeri. E lo dice
stra del Pd. Questo il tasso di chiaramente di essersi candi-
gradimento: Pisapia 88, Onida dato per rubare voti all'archi-
76 e Boeri 75. Se la sfida appare star.
all’ultimo voto, quella persa in
partenza sembra essere la cor- SE VINCE Pisapia, invece,
sa contro Letizia Moratti. Se- s’impegnerà. L’ambientalista
Battaglia all’ultima scheda condo il sondaggio infatti, co-
me riportato da Panorama pri-
ha inoltre puntato molto su
Expo e la lotta contro le infil-
ma e dal Corriere della Sera poi, trazioni mafiose, invocando
prima di Inter-Milan nessuno dei quattro sfidanti
delle primarie riuscirebbe a
un maggior controllo sugli ap-
palti. La Milano ideale di Sacer-
spuntarla contro l’ex presi- doti mette al primo posto un
di Davide Vecchi dente della Rai. A Moratti vie- l vero outsider delle prima-
Milano ne riconosciuto tra il 40 e il
42% delle preferenze, mentre
Ianni,
rie è Michele Sacerdoti. 60
di cui dieci spesi come
piano di governo del territorio
che rispetti l’ambiente, il traf-
fico uguale a zero grazie a mez-
o vado al derby”. Ste- consigliere dei Verdi al consi-

“I
al centrosinistra andrebbe il zi pubblici e mobilità sosteni-
fano Boeri, talmente 35% con Pisapia e il 33% con glio di zona 3 al fianco dei co- bile perché, dice, “le 800 mila
interista da essere so- Boeri. Vanno però sottolineati mitati cittadini che si sono auto che entrano in città ogni
prannominato Boeri- due elementi: il sondaggio battuti contro i grandi proget- giorno sono nemiche di chi vi-
nho, vota alle 10,30 in largo considera valida l’alleanza che ti immobiliari del capoluogo ve qui”. Con lui, a sorpresa, s'è
Corsia dei Servi, in pieno cen- portò Moratti a vincere nel lombardo, da Porta Nuova alle schierato l’eclettico critico
tro, concludendo la campa- 2006, quando Forza Italia e An Varesine fino a City Life. E ov- d’arte Philippe Daverio, ex
gna elettorale. Poi attenderà i erano due partiti differenti viamente la campagna eletto- candidato alle provinciali nella
risultati delle primarie tor- che, insieme alla Lega, in Lom- rale di Sacerdoti è stata incen- lista civica di Filippo Penati.
nando, dopo due mesi, a una bardia superavano il 50%; trata contro gli immobiliaristi.
giornata “quasi normale”. mentre oggi il Pdl è dato al In primis Salvatore Ligresti.
Che coincide con il derby del-
la Madonnina a cui non man-
26%. Secondo: l’incognita Ga-
briele Albertini. L’ex sindaco
Così si è conquistato il ruolo
di “anti-Boeri”, l’architetto ha
Si vota oggi
cherà, garantisce. Giuliano Pi-
sapia, invece, andrà alle 10 al
potrebbe candidarsi per sfida-
re direttamente Moratti. I son-
infatti lavorato per Ligresti e fa
parte di quella lobby del mat-
dalle 8 alle 20
seggio di via Orti, zona porta
Romana, per poi spostarsi in
daggi li danno distanti di appe-
na due punti percentuali. Fli e
tone che, secondo Sacertodi,
ha devastato Milano. Gli attac-
Decisivo sarà
altri appuntamenti elettorali: Api sono pronti a sostenerlo. chi sono stati costanti e fron-
alle 11 partecipa al presidio Se oggi vince Pisapia, Albertini tali. “Boeri non è adatto a fare l’elettorato
con gli immigrati presso la tor- farà il passo avanti, certo di po- il sindaco”, ha più volte riba-
re ex Carlo Erba e alle 13,30 proprio l’avvocato ad avere si a votare alle primarie. Pisa- ter sfidare apertamente Morat- dito. E ha dichiarato che se di centro
pranza con gli operai della fab- maggiori possibilità di vitto- pia è dato vincente con il 45% ti. Con Boeri, invece, è il ragio- perderà le primarie non aiute-
bria Eutelia Agile di Pregnana ria. Swg ha intervistato 1300 delle preferenze contro il 42% namento dell’eurodeputato, rà il vincitore, venendo meno Chi vince
Milanese. E pensare che se- elettori maggiorenni residen- di Boeri, l’11% di Valerio Oni- lo scontro sarebbe tra l’archi- al patto siglato per le primarie
condo gli ultimi sondaggi è ti a Milano, di cui 500 propen- da e il 2% di Michele Sacerdo- tetto e il primo cittadino. che prevede invece la collabo- sfiderà la Moratti

CON BERSANI CON VENDOLA LA SORPRESA?

STEFANO BOERI GIULIANO PISAPIA VALERIO ONIDA


DALL’ESKIMO ALL’EXPO PUNTA SUI DIRITTI CIVILI ALL’ATTACCO DEL PD
lerina. Frequenta scuole pub- risprudenza e Scienze politi- carte. Attaccando il comitato
bliche, fino al liceo Manzoni. che, durante gli anni dell’uni- delle primarie, il Pd e i candi-
Poi l'università. versità è stato educatore al dati favoriti: Boeri e Pisapia.
carcere minorile Beccaria, Ha sollevato il problema degli
OGGI insegna al politecnico operaio e impiegato di banca. indirizzari, costringendo gli
di Milano e ad Harvard e dirige Solo a trent’anni ha comincia- organizzatori a condividerli
la rivista Abitare. Il suo studio to a fare l’avvocato. Sceglien- con tutti i quattro candidati e
ha lavorato ovunque, da Salon- do il diritto penale. Ha seguito causando le dimissioni di Co-
nico alla Maddalena per il G8. molti dei processi più impor- stanzo Ariazzi, presidente del
La scelta di candidarsi alle pri- tanti di questi anni. Due su tut- comitato organizzatore. Ha
marie è dettata non tanto dal- ti: “Toghe sporche”, con Ce- poi invitato i concorrenti a
l’insistenza del Pd, dice lui, ma sare Previti e i giudici Squil- rendere noti i finanziamenti
“dalla volontà di impegnarmi lante e Metta tra gli imputati; (e i finanziatori) delle singole
per la mia città”. E gli va rico- G8 di Genova, in difesa dei ge- campagne elettorale, pubbli-
nosciuto un grande impegno e nitori di Carlo Giuliani. “Sono cando i suoi resoconti: 196
n vulcano di iniziative, stato a contatto con ingiusti- mila euro. La reazione più du-
“U ha sempre raccontato
un po’ di bugie per difendere
tanta pazienza. In questi mesi
di campagna elettorale ha ri-
sposto fino alla nausea alle do- “G uarda che su Facebook di-
cono che devi diventare
zie e mancanza di diritti ai
danni della gente comune, di “L’ unico candidato civico
sono io”. Una campagna
ra è arrivata dal presidente del
comitato Boeri, Caterina Sar-
la sua autonomia”. La mamma mande sui suoi rapporti con sindaco”. Uno dei sette nipoti emarginati” ed è anche per elettorale passata a remare fatti: “Onida stia tranquillo,
lo presenta così. E quella di Salvatore Ligresti, al suo coin- di Giuliano Pisapia aveva sco- questo, spiega, “che ho deci- contro, quella di Valerio Oni- Boeri presenterà il proprio bi-
Stefano Boeri non è una don- volgimento nei lavori alla Mad- perto che sul social network so di mettere la mia esperien- da, presidente emerito della lancio lunedì, a primarie fini-
na qualunque: Cini Boeri, ar- dalena pilotati dalla P3 e anche una cinquantina di persone za a disposizione della città”. Corte costituzionale che a 74 te”.
chitetto e rilevante pezzo di della collaborazione con Leti- voleva che il nonno si candi- Non a caso nel suo program- anni ha deciso di impegnarsi
storia del design italiano. Ha zia Moratti in Expo 2015. E lui dasse alle primarie del centro- ma elettorale il riconoscimen- in politica forte del sostegno L’AGGRESSIVITÀ del giu-
cresciuto lui e i due fratelli, Ti- ha sempre risposto, gentil- sinistra. “Io neanche sapevo to dei diritti la fa da padrone. di 92 personalità che hanno rista è piaciuta all’ex sindaco,
to e Sandro, nei confini della mente. Per poi spiegare la sua cosa fosse Facebook, me l’han- formato un comitato per spin- Gabriele Albertini, che si è
illuminata borghesia milane- visione politica. Un program- no fatto vedere e ho scoperto REGISTRO delle unioni civi- gerlo a candidarsi alle prima- apertamente schierato per lui:
se. Quella dei Cederna e dei ma riassunto nelle “Cinque che alcuni amici si erano mo- li, assistenza e servizi sociali rie di coalizione. Da Ermanno “Alle primarie io voterei Oni-
Crespi, delle prime alla Scala giornate di Boeri: Mi forma, Mi bilitati senza dirmi nulla”. E si per le famiglie (tutte), demo- Olmi a Umberto Ambrosoli, da”, ha detto. L’avvocato è riu-
senza politici, che evitava i ri- illumina, Mi muove, Mi dà la- è lasciato convincere. Milane- crazia paritaria e rappresen- da Francesco Saverio Borrelli scito a intercettare anche il po-
flettori, laboriosa e silenziosa. voro, Mi dà casa”. Con lo slo- se doc, nato il 20 maggio del tanza di genere per le donne a Franca Valeri. Di fatto man- polo islamico, numeroso a Mi-
Borghesia da cui Stefano da gan “cambiamo città, restiamo 1949, Pisapia non è nuovo alla con un programma per pari di cano gli esponenti politici. lano e senza moschea. Onida si
giovane prese le distanze. Ne- a Milano” è riuscito a cataliz- politica. È stato eletto nel opportunità di accesso e di Soltanto Daniela Benelli, ex è impegnato a far sì che ne ven-
gli anni ‘70 girava in eskimo, zare l’interesse di molti. Ha 1996 deputato indipendente carriera nell’amministrazione assessore della giunta provin- ga costruita una: “La realizza-
contestava nelle piazze di Mi- raccolto il sostegno di 115 per- nelle liste di Rifondazione co- comunale. Una delle cinque ciale di Filippo Penati, ha dato zione di un luogo di culto è un
lano, occupava la facoltà. Pre- sonalità, da Rosy Bindi al pre- munista ed è stato presidente priorità indicate da Pisapia è il suo sostegno a Onida. E su diritto di libertà che le istitu-
feriva il campeggio alle case di sidente del Fai, Giulia Maria della commissione Giustizia “la condivisione dei diritti e questo, il professore di diritto zioni hanno il dovere di garan-
famiglia alla Maddalena e a Ce- Crespi, a don Gino Rigoldi. della Camera. Laureato in Giu- dei doveri”. ordinario, ha giocato le sue tire a tutti”. (da.ve.)
Domenica 14 novembre 2010 pagina 7

“È
BUGIE LORO

sconcertante il silenzio per l’ordine e la sicurezza nel 1993 la decisione che la sua scelta è stata presa in completa
Gasparri: “Chiedere mediatico – ha sbottato poi effettivamente presa da Conso. Parisi era autonomia e noi ci domandiamo se qualcuno
Maurizio Gasparri (Pdl) – notoriamente legato all’ex ministro dell’Interno e abbia costruito rapporti illeciti e perversi
intorno alla sconvolgente notizia che ha dato nei poi presidente della Repubblica Oscar Luigi sfruttando quella stessa decisione. Sono anni che
a Ciampi e Scalfaro giorni scorsi all’Antimafia l’ex presidente della Scalfaro. Dobbiamo quindi chiedere a Ciampi e l’Idv chiede a gran voce che si faccia chiarezza su
Giustizia Conso. Su Repubblica di ieri si legge poi Scalfaro la verità sulla fuga dello Stato davanti alla quel periodo buio e che la magistratura abbia la
che il capo della Polizia dell’epoca, il prefetto mafia”. Invece, l’ex sindaco di Palermo Leoluca possibilità di fare fino in fondo il proprio dovere
cosa successe nel 1993” Parisi, avrebbe sollecitato nel Comitato nazionale Orlando (Idv), dice: “Il professor Conso dichiara senza pressioni, attacchi o delegittimazioni”.

DA CONSO A MANCINO
LA MEMORIA A INTERMITTENZA Trattativa Stato-mafia: ripensamenti
nuove versioni e omissioni sui giorni delle Stragi
di Giuseppe Lo Bianco nate, meditazioni. E feci, a mio av- nati dal mio predecessore è sem- Mori, di essere ascoltato in Anti-
e Sandra Rizza viso, senz’altro bene, perché gli pre stata chiara e convinta – ha mafia, solo lo scorso anno; altri, in-
Palermo eventi successivi, e in partico- aggiunto Conso nell’interro- fine, hanno persino fatto ricorso
lare la strage di Firenze, mi gatorio a Chelazzi – sin dal alle proprie agende, laddove la
inque mesi prima, a giugno convinsero nel modo più momento in cui ho co- memoria non li ha soccorsi fino in

C del ’93, era convinto della


validità della “linea dura”
contro Cosa Nostra sul
41-bis: ma agli inizi di novembre
decise di revocare la misura pe-
assoluto della necessità
di mantenere fermo il
41-bis e di rinnovare i de-
creti”. Nel frattempo, al
vertice del Dap, il “mor-
minciato a dedicarmi in
modo specifico e re-
sponsabile al problema,
nell’approssimarsi quin-
di della scadenza dei de-
fondo.

Fogli bianchi
sull’agenda
nitenziaria a 140 mafiosi “per bido” Nicolò Amato era creti”. A fine ottobre del
fermare le stragi”. Chi, o che co- stato sostituito con Adal- ’93, l’improvviso cambio È IL CASO di Nicola Mancino,
sa, ha fatto cambiare idea e azio- berto Capriotti, che nel- di rotta, motivato dalla ne- vicepresidente del Csm, che lune-
ne politica di contrasto alle co- l’appunto del 26 giugno cessità di “fermare le stra- di scorso si è presentato in com-
sche, passando dal bastone alla sottolineò la necessità di rin- gi”. “Scandalo, chi deve si missione Antimafia, a palazzo San
carota, dalla fermezza al cedi- novare i 41-bis. “...quell’ap- vergogni – commenta Giovan- Macuto, con la sua agenda da ta-
mento, all’ex ministro della Giu- punto non poteva prescindere na Maggiani Chelli, associazione volo, la stessa che ha mostrato po-
stizia Giovanni Conso? dalle stragi del maggio (via dei vittime di via dei Georgofili – di chi mesi fa alle telecamere di La7,
Georgofili, ndr)–ha aggiunto a ver- averci ingannato e ora non credia- per far vedere ai commissari che
L’interrogatorio bale Conso – nonché – altro aspet- mo più a niente, non basteranno alla data del 1 luglio del ’92, il gior-
di Chelazzi to per me di grande significato certo le parole di un uomo di no del suo insediamento al Vimi-
– dall’atmosfera vissuta so- 88 anni a convincerci che so- nale (e dell’incontro con Paolo
prattutto nella ricorrenza lo e solamente lui prese Borsellino) c’era solo un foglio
È LA DOMANDA che si pongo- dell’attentato a Falcone e una decisione che ‘tratta- bianco. “Quel giorno – ha detto il
no i pubblici ministeri che indaga- nell’approssimarsi della tiva’ non si chiamerà, ma senatore Mancino – non annotai
no sulla trattativa tra Stato e mafia e ricorrenza dell’attentato che come azione si com- alcun incontro con il giudice Bor-
che rivolgeranno molto probabil- a Borsellino, vicende an- menta da sé”. L’ex Guar- sellino”. Ma l’ex ministro non ha
mente allo stesso Conso in un in- cora così cocenti da non dasigilli è solo l’ultimo, fatto i conti con lo scetticismo di
terrogatorio del quale starebbero poter giustificare solu- in ordine di tempo, tra i Angela Napoli (Fli) che gli ha chie-
valutando la data. La prova dell’im- zioni diverse da quella protagonisti politici di sto se 5 giorni dopo, il 6 luglio, fos-
provviso cambio di rotta sta nel che si andava delineando quella stagione istituzio- se venuto a Palermo. E alla sua ri-
verbale d’interrogatorio del 24 nelle varie sedi ministeria- nale a palesare una memo- sposta affermativa la deputata lo
settembre 2002, finora segreto, re- li, a partire da quella da me ria “ballerina”; altri, nel cor- ha sollecitato a mostrare la pagina
so dallo stesso Conso al pm di Fi- diretta. Tanto da risultare or- so di questi anni, hanno più relativa dell’agenda: anche in
renze, Gabriele Chelazzi, del qua- mai praticamente scontato che volte mostrato di possedere ri- quel caso, tra sussurri e risate sof-
le il Fatto è entrato in possesso: l’ex la soluzione sarebbe stata la proro- cordi a orologeria: Martelli ha rac- focate dei commissari dell’Anti-
ministro parte da lontano, dal mar- ga”. Per Conso la fermezza contro contato di essere stato avvertito mafia, il vicepresidente del Csm è
zo del ’93, quando “il tema del rin- i boss detenuti era il faro che illu- dei contatti tra il Ros e Ciancimino stato costretto a mostrare un fo-
novo dei decreti ex art. 41-bis era minava la sua strada al ministero: Reminiscenze [foto in senso orario] Prima di Conso alle telecamere di Annozero solo glio bianco. Un siparietto triste su
in quel momento senz’altro pre- “Ribadisco in conclusione che la già Claudio Martelli e Luciano Violante, altri protagonisti di quei giorni, nell’ottobre scorso, Violante ha ri- una materia che ancora scotta sul-
maturo e quindi mi riservavo di far- mia determinazione di rinnovare hanno esternato dopo molti anni. Mancino, invece, non ricorda l’incontro velato delle richieste di don Vito, la carne viva del Paese, che fran-
ne oggetto di ulteriori, più aggior- in linea di massima i decreti ema- con Borsellino. In alto, l’auto di Falcone a Capaci formulate attraverso il generale camente si poteva risparmiare.

L‘analisi

Talpe e ricatti, così “sparì” il carcere duro


di Peter Gomez discuteva in segreto negli uffici del mi- nistro dell’Interno, Nicola Mancino, Chelazzi per capire attraverso che ca- gna. Il 12 settembre un parlamentare
nistero di Grazia e Giustizia. E spie- avevano espresso “riserve sulla dura- nale filtrassero le notizie batte varie Dc, Alberto Alessi, entra a passo veloce
n’estorsione o se preferite un ten- gava alla mafia cosa era stato deciso ta” del 41-bis. E il 6 marzo Nicolò Ama- strade. Inizialmente pensa al senatore all’Ucciardone. E decide di restarci. Di-
Ue alletativo di ricatto (riuscito) allo Stato
istituzioni. Ecco cosa sono state
sul 41-bis, un decreto che allora do-
veva essere rinnovato ogni sei mesi.
to, il direttore del Dap (dipartimento
amministrazione penitenziaria) aveva
Vincenzo Inzerillo, della sinistra Dc co-
me Mancino, legato ai fratelli Giuseppe
ce che non uscirà finché il ministro Con-
so “non revocherà il 41-bis”.
le stragi di mafia del 1993. Ed ecco Anche per questo tutti gli ultimi anni di scritto al capo gabinetto di Conso, per e Filippo Graviano, gli autori materiali
perché solo oggi, a 18 anni di distanza, vita di Gabriele Chelazzi, il pm fio- proporne la revoca. O immediatamen- delle stragi (la posizione d’Inzerillo sarà A convincerlo a desistere dalla pro-
in molti ritrovano brandelli di memo- rentino titolare dell’indagine sulle stra- te, soluzione che Amato (vicino ai so- però archiviata). Poi ragiona sugli in- testa, secondo i giornali, sarà poi una
ria. Di fronte ai documenti sulla trat- gi morto nell’aprile del 2003, sono sta- cialisti) prediligeva, o evitando la pro- contri tra l’allora comandante del Ros, telefonata proprio con Di Maggio. Ar-
tativa forniti da Massimo Ciancimino e ti dedicati alla ricerca delle talpe isti- roga dei decreti in scadenza per il 20 Mario Mori e il consigliori di Proven- riva novembre e Conso i 41-bis del-
alle dichiarazioni del pentito Gaspare tuzionali che dialogavano con Cosa luglio. Di tutto questo dibattito, Proven- zano, Vito Ciancimino. Mori, anche se l’Ucciardone li revoca per davvero. I
Spatuzza, ha ormai poco senso ne- Nostra. zano sembrava dunque informato. E, Ciancimino era ormai in carcere, un boss sono allora sempre più convinti
gare. Meglio allora minimizzare e di- per Chelazzi, il sospetto che sapesse si canale con i vertici di Cosa Nostra forse che le stragi paghino: per cancellare il
re, come ha fatto l’ex ministro di Gra- Quello che aveva scoperto, Che- era mutato in certezza guardando a ce l’aveva. E per questo al magistrato carcere duro bisogna continuare con le
zia e Giustizia, Giovanni Conso, che la lazzi lo riassume in un interrogatorio a cosa era accaduto subito dopo. appare singolare che, proprio per la bombe. Tanto che nel gennaio del ‘94,
decisione di revocare, tra il 4 e il 6 Claudio Martelli nel febbraio del 2001. Il 4 giugno ‘93 il vecchio staff del Dap mattinata del 27 luglio (a sera ci sa- Giuseppe Graviano vede Spatuzza e gli
novembre del ‘93, il 41-bis a 140 de- A Martelli, che era stato ministro prima viene silurato. Vicedirettore delle car- ranno gli attentati) Mori avesse segna- spiega di voler uccidere allo Stadio
tenuti del carcere palermitano dell’Uc- di Conso, il magistrato racconta come ceri diventa Ciccio Di Maggio (oggi de- to un appuntamento con Di Maggio Olimpico di Roma 100 carabinieri.
ciardone, fu da lui presa in totale au- Bernardo Provenzano, nelle settimane ceduto), un uomo che di revocare il accompagnato dalla scritta “per “Dobbiamo dare loro il colpo di gra-
tonomia “senza consultare nessuno”. precedenti agli attentati di Milano e carcere duro non ne vuole sapere. Da 41-bis”. Il generale voleva forse dir- zia”, dice. Il telecomando però
L’obiettivo, certo, era quello di evitare Roma del 27 luglio ‘93, fosse parti- quel momento, spiega Chelazzi a Mar- gli che la mafia era pronta a ri- non funziona. L’autobomba
altre bombe. Ma, sostiene Conso, nes- colarmente ottimista sul mancato rin- telli, “lo stato maggiore delle stragi con- spondere alle proroghe con il non esplode. E i Graviano
suno oltre a lui, era al corrente della novo del carcere duro. I collaboratori di trappunta le proroghe dei decreti, fir- tritolo? Mistero. È certo, solo vengono poco dopo arre-
scelta e soprattutto nessuno trattava. giustizia infatti erano concordi nel de- mate dal ministro Conso dal 16 luglio in che Di Maggio, subito dopo le stati a Milano. Così chi nel-
Dalla cronache di quei mesi e dalla scrivere un Provenzano convinto “nei avanti, con una nuova raffica di atten- nuove bombe, dice in un’inter- lo Stato ha trattato con la
lettura dei documenti (finora disponi- primi dieci giorni di giugno che il 41-bis tati. Perché, praticamente nelle stesse vista che quella è la risposta mafia non si ritrova sulla
bili) emerge però una storia diversa. si sarebbe rivelato un flop nelle mani ore nelle quali erano in corso le no- alla firma dei decreti. Passano le coscienza altre decine di
Non solo a Roma si sapeva benissimo delle autorità di governo”. E Proven- tifiche, partivano da Palermo i camion settimane. I Graviano trascorro- morti. Ma a ben vedere,
che dietro il tritolo c’era la volontà di zano, che oggi è ritenuto essere il Pa- con l’esplosivo per Roma e per Milano, no il loro tempo tra la Versilia, il questo, è solo un caso.
Cosa Nostra di spingere la politica a drino con cui lo Stato e i suoi apparati perché fosse possibile eseguire gli at- Veneto, Milano (dove
chiudere le carceri di Pianosa e l’A- dialogavano, allora non aveva torto. tentati, come poi è successo, pratica- secondo un in-
sinara e arrivare alla cancellazione del Il 12 febbraio ‘93, circa un mese dopo mente negli stessi giorni nei quali gli formatore in- Il boss
41-bis per tutti i detenuti (il carcere l’arresto di Totò Riina, durante una riu- uomini d’onore ricevevano le notifiche contrano di
duro) . Nelle Capitale succedeva di più nione del Comitato nazionale per l’or- delle proroghe”. Qualcuno, insomma, Marcello Brancaccio,
e di peggio. Qualcuno teneva i boss dine pubblico e la sicurezza, sia il capo dall’interno delle istituzioni, aveva av- Dell’Utri) e Filippo
informati in tempo reale di ciò che si della Polizia, Vincenzo Parisi sia il mi- vertito Cosa Nostra. la Sarde- Graviano
pagina 8 Domenica 14 novembre 2010

STORIE ITALIANE

N
SOTTO LA GRU RIFIUTI
Chiusa discarica
di Terzigno

TORNA LA BATTAGLIA L a discarica di Terzigno


viene chiusa
definitivamente: lo ha
deciso ieri il sindaco con
un’ordinanza. Intanto si
continua a lavorare per

PER I MIGRANTI Guerriglia urbana


trovare una soluzione che
eviti un'altra crisi dei
rifiuti a Napoli. Ieri
mattina erano 1.200 le
tonnellate di rifiuti ancora
per strada, secondo
Nuovi scontri con la polizia a Brescia Nuovi scontri ieri a Brescia tra la
polizia e i manifestanti. I quattro
l'assessore all'Igiene del
Comune di Napoli, Paolo
immigrati continuano a rimanere Giacomelli. L’altra notte
La diocesi: i quattro rifiutano il cibo sulla gru (FOTO ANSA) ne sono state raccolte
1.050, di cui 700 sono state
sversate a Chiaiano e la
di Elisabetta Reguitti che però da qualche giorno han-
no iniziato anche a diffidare del
Difficile una via da, insomma, molto spesso sono
i disperati che hanno la faccia dei
parte rimanente nello stir
di Caivano. Giacomelli si
re 17.45, piazzale Cesare cibo servito dalla stessa Caritas. d’uscita legale quattro migranti appesi al brac- dice “preoccupato per la

O Battisti: improvvisamente
la calma piatta del quindi-
cesimo giorno di protesta
viene rotta dal caos. Pochi minu-
ti in cui vola di tutto. Sassi, pie-
“Hanno rifiutato quello della po-
lizia, ma adesso lo fanno anche
con il nostro. Ma io non mi fac-
cio usare da nessuno”. Ieri du-
rante i disordini lui stava cele-
Sul Web i video
delle botte e
cio meccanico e che l’introdu-
zione della circolare Manganelli
punisce negando loro la possibi-
lità di ottenere il permesso.
situazione degli impianti
di Giugliano e Tufino, che
non possono accogliere
altri rifiuti perchè ancora
congestionati”.
tre, bombe carta e lacrimogeni. brando la messa. Sa che comun- DI NUOVO, allora, come se ne
Prima le provocazioni fatte an- que la questione si sta compli- una richiesta: esce? Risponde Manlio Vicini (fi-
che da persone col volto coper- cando perché le posizioni sem- glio dell’ex ct Azeglio) l’avvoca-
to e bastoni in mano. Poi il ten- brano irremovibili. Grazie an- “Vicequestore to che assiste i migranti. “Per i ra-
tativo di sfondare il cordone del- che alla sua mediazione si era ot- gazzi sulla gru stiamo cercando
le forze dell’ordine. Cariche di- tenuta la concessione di un pre- dimettiti” di trovare una soluzione che li tu-
verse, anche da dietro, nel ten- sidio di quindici giorni in posi- teli e che li convinca a scendere”:
tativo di contenere. Scene di zione altamente visibile, un ta- una sorta di immunità a patto che
una manifestazione trasformata volo di trattativa e il permesso poi si è saputo che tra i quattro netti dei faccioni sorridenti della denuncino quelli per cui i “senza
in guerriglia urbana. Fermi e fe- per i “gruisti”, che però hanno c’è un migrante la cui pratica è in politica. La stessa che fa spalluc- carta” sono vere galline dalle uo-
riti. Tutto è accaduto sotto gli rifiutato. corso. Qualcuno ricorda che un ce di fronte a un problema che, va d’oro. Parla di “prudente aper-
occhi di Arun, Jimi, Rachid e Sa- lavoro i manifestanti l’avevano: caso Brescia a parte, rimane. Per- tura con la Procura”. Rivendica
jad, che dal 30 ottobre rimango- ANCHE il religioso ora non sa in nero, irregolare e sottopagato. ché i clandestini veri, quelli che i un merito alla protesta dei mi- PADOVA
no nella cabina della gru del can- quali margine di trattativa possa- Due di loro (Rachid e Arun) pri- business li sanno fare bene, non granti sulla gru. Quello di aver ri-
tiere della metropolitana di Bre- no esserci. Sulla rete continuano ma di decidere di arrampicarsi a li becchi per strada. È la stessa portato alla ribalta nazionale un Alluvione, indaga
scia. Ma come se ne viene fuori? a rimbalzare i video degli scontri 35 metri di altezza distribuivano Procura della città lombarda a ri- problema effettivo che può esse- la Procura
Padre Mario Toffari, il “mediato- con la polizia, durante lo sgom- volantini. Magari anche e pro- ferire come i peggiori spacciato- re risolto solo con precise scelte
re degli uomini, non certo della
politica e tanto meno delle isti-
tuzioni”, aveva urlato dal mega-
bero di lunedì del presidio di so-
lidarietà. Chiedono a gran voce
le dimissioni del vice questore
prio durante le campagne eletto-
rali, periodi in cui anche i candi-
dati hanno bisogno di braccia
ri e trafficanti di droga di nazio-
nalità straniera riescano ad aggi-
rare la procedura per la regolariz-
politiche che vadano nella dire-
zione di regolarizzare quelli che
già stanno in Italia. E invece Ma-
L a Procura di Padova
ha aperto
un’inchiesta conoscitiva
fono, rimettendo i piedi a terra Emanuele Ricifari. Padre Mario forti, uomini che lavorino e non zazione, a volte sposando donne roni ieri è tornato a ribadire la li- sull’alluvione dei giorni
quella volta in cui era salito an- allora sbotta: “Nella rete girano i facciano tante storie. Riforniti al- italiane. Così nei faldoni delle in- nea dura del governo (che stride scorsi. I carabinieri
che lui sulla gru; direttore del- filmati realizzati solo da una par- l’alba da anonimi e scassati fur- chieste compaiono sempre più con le posizioni di Fini): “Finché dovranno fornire la
l’ufficio migranti della diocesi, te, mentre i fatti vanno guardati goncini, questi fantasmi “senza cognomi di “casa nostra”. Quelli sarò io ministro non potranno mappatura delle zone
vivandiere per gli asserragliati, anche da altre angolazioni”. Ieri permesso” riempiono i loro zai- che vengono incastrati per stra- mai avere il diritto di voto”. alluvionate e a
segnalare eventuali
ritardi, omissioni o

La Grande Mela della Val di Non inefficienze, se non


addirittura risvolti di
natura penale. Un
primo sopralluogo è
UNA RETE CULTURALE PER FAR VIAGGIARE LA MENTE DEI GIOVANI TRENTINI stato effettuato a Ponte
San Nicolò, dove - al
(o colei) che tira il carro da- abbiamo, diecimila volumi’ levisione e girare al buio in mo- Mauro che li sa stimolare, che momento dell'alluvione
vanti a tutti. E che fa pure da oppure ‘che bella scuola mo- torino senza meta. Allettante, ha un grande ascendente su di - un paio di idrovore
seminatore. derna che abbiamo fatto’, qui no? Perché i turisti vengono, loro”. Vero. non avrebbero
Giorgio Giuliani ha una bella siamo bravi a farle, e va bene. guardano il paesaggio e sospi- Il don Mauro, quando lo vedi, funzionato a dovere.
faccia di montagna, gli occhi Ma poi dentro la biblioteca o rano ‘beati voi’. Noi però re- sembra un bravo con baffi e
azzurri e un fisico antiscippo. nella scuola che spirito stiamo qui tutto l’anno sparsi barba tra labbra e mento e un MILANO
Incominciò a immaginare c’è?”. per le montagne, senza luoghi gran ciuffo nero che ciondola
progetti per i giovani quando di cultura e di incontro. Per ribaldo verso destra. Ma è dol- Ragazza rapinata
era assessore alla Cultura a Cuore italiano, questo le occasioni vanno co- ce e premuroso verso i suoi è grave
Romeno, un comune di sette- braccio tedesco struite in proprio. E quando lo più giovani parrocchiani. Am-
cento persone. “La mia fra-
zione, Malgolo, ha gli abitanti
del suo condominio”, si IL PROGETTO giovani della
facciamo bisogna piazzarsi in
un angolo e osservare le facce
dei ragazzi. Sono il ritratto del-
ministra le anime di sette co-
muni. Se la intende alla perfe-
zione con i sindaci e con l’as-
U na ragazza di 22
anni dell'est
Europa è in gravi
schermisce come a miniatu- Val di Non è nato così. E ci si lo stupore: è come si trovasse- sociazione degli alpini, che condizioni dopo essere
rizzare la propria esperienza, sono messi insieme nove co- ro davanti a due mondi diversi, qui sono una potenza. Una co- stata aggredita durante
appena vede uscire un tac- muni, per realizzarlo. Nomi paralleli, inconciliabili. Quello sa così in Italia è davvero una una rapina ieri a Milano:
cuino e una penna dalle ta- italici e nomi esotici: Amblar, della televisione e quello che rarità: un gruppo di comuni la donna è stata
sche dell’ospite. “Ero diven- Brez, Cavareno, Cloz, Dam- viene fuori dalle testimonian- che si prende cura della “testa” avvicinata da un uomo
Giorgio Giuliani tato assessore alla Cultura e bel, Don, Fondo, Malosco, ze o dai film o dai racconti”. dei cittadini più giovani. Poi che, dopo averla
mi chiedevo che cosa potessi Sanzeno. E anche il decanato “Eccoli lì. Guardi la fila di mo- nel viaggio arriva l’esperienza strattonata, le ha
di Nando Dalla Chiesa fare io per il mio paese. Mi re- di Fondo, che i preti da queste torini, sono loro che vanno al- più coinvolgente. A Bruxelles portato via il cellulare e
si improvvisamente conto parti ci stanno sempre bene. l’incontro. Sembrano degli al Parlamento europeo. Nei il portafogli dalla borsa
per Carnevale una bella gi- che un Comune pensa ai suoi Ogni anno, da sei anni, un lun- scavezzacolli se li vede tutti Paesi Baschi, perché la coope- ed è poi fuggito. La
Erebbe
ta ad Auschwitz. Sembre-
una battutaccia. Da
abitanti dalla cintola in giù.
Rifare le strade, la nettezza ur-
go percorso formativo sui te-
mi della contemporaneità e
uno dietro l’altro a quest’ora di
sera, invece vanno a nutrirsi la
razione di lì ha un accordo con
la cooperazione trentina. A
ragazza, nel tentativo di
resistere, ha perso
perfetto manuale su “sinistra bana, tenere a posto le fo- della memoria che si conclude testa”. Barbiana. A Berlino, “nel cuo- l’equilibrio ed è caduta
(o cattolici) e gioia di vivere”. gne… Ma alla parte sopra la con un viaggio di una settima- re dell’Europa”, dove andaro- per terra battendo la
Il signor B. ci costruirebbe un cintola chi ci pensa?, mi do- na in un posto significativo. Un impegno no in trecentocinquanta (mai testa.
repertorio di barzellette del- mandavo. Chi costruisce Un’idea italiana (precisiamo: in comune più, giura Giorgio, non riusci-
le sue. Invece lo faranno dav- qualcosa per la testa e il cuo- dell’Italia migliore di questi an- vo a tenerli). E ad Auschwitz, VARESE
vero. E bisogna pure metterci re? Sa, perché uno dice ‘guar- ni), ma applicata alla tedesca. appunto, nell’unica settimana
su il numero chiuso, tanti so- da che bella biblioteca che Perché partecipano centinaia “E’ IMPORTANTE che que- possibile, quella di Carnevale. Imprenditore
no i ragazzi che vogliono par- di ragazzi e ogni comune regi- sto progetto abbia dietro i co- Andranno anche a Czestoco- trovato morto
tecipare. Qui alta Val di Non, stra la loro presenza effettiva muni. Perché in Italia si sta per- wa, a ripassare Wojtyla, Wale-
provincia di Trento, ai confi-
ni con quella di Bolzano. In
Giuliani, ex agli incontri. Appello come a
scuola e se non si raggiunge il
dendo il senso delle istituzioni
e noi cerchiamo di ricostruirlo
sa e la lotta dei cattolici contro
il regime comunista polacco. È stato ritrovato
cadavere Aurelio
questi comuni nella prima
guerra gli abitanti venivano
assessore settanta per cento delle pre-
senze, niente viaggio. Anche
dal basso. Sa che cosa vuol dire
per loro sapere che dietro que-
“Eh, come ci finanziamo… Un
po’ aiuta la Provincia di Tren-
Giorgini, l'imprenditore
di 62 anni scomparso
arruolati a forza tra gli austria-
ci per combattere contro gli
e maestro: la cultura richiede regole da
queste parti. “Guardi, l’unico
sto sforzo ci sono i ‘loro’comu-
ni? Una volta un sindaco mi ha
to, un po’ le casse rurali, che
qui sono molto vicine a questi
nel marzo scorso nel
varesotto, mentre si
italiani. Ora i loro discendenti desiderio è di farli vivere me- confessato che la sua più gran- progetti. Qualcosa i comuni. stava recando in
si interrogano sullo stato del- “Offriamo glio. I giovani sono giovani de soddisfazione dal momen- Poi, naturalmente, una quota Svizzera. Il suo corpo è
l’Italia e pensano che occor- dappertutto. Ma in città o da to dell’elezione l’aveva avuta la pagano loro. Perché vuol sa- stato rinvenuto a bordo
rerebbe ricostruirla daccapo. un’alternativa Trento in giù hanno un sacco su un pullman durante uno dei pere il mio mestiere? Faccio il di un’auto precipitata in
Bisogna parlare in terza per- di divertimenti a disposizione. nostri viaggi. Un ragazzino gli maestro, ma questo non c’en- un burrone. Sulla
sona plurale, però alla fine alla televisione Cinema, teatri, concerti. Ma aveva detto ‘ma lo sai che non tra niente. E’ che stare coi gio- scomparsa era stato
salta sempre fuori, come in qui? Qui l’alternativa dal tra- lo sapevo che eri il mio sinda- vani è la cosa che so fare me- aperto un fascicolo per
tutte le umane vicende, colui e al motorino” monto in poi sarebbe tra la te- co?’. Poi certo c’è anche il don glio…”. sequestro di persona.
il Misfatto: Saviano in tv. Dopo i giorni di Sodoma,
finalmente si torna a parlare di Gomorra !
a cura di Roberto Corradi

La caduta degli ZebeDei


di Elias Vacca
dc
I Finissimi
"Non stiamo più insieme, ma questo

H
a provato a resistere, ma alla fine non
ha retto (essenziale per il bunga bun- non impedisce di continuare ad appog-
giarlo". Con le ex fidanzate in genere
ga) e tre mesi di squalifica non gli gio- questa scusa non funziona, ma si sa, la
veranno. Vabbè, Inzaghi starà fuori ot- politica va avanti diversamente; anche
to, ma almeno lui può dire cosa si è rotto. se i tempi, a quanto sembra, stanno per
Il Nostro è venuto meno per un problema cambiare. Berlusconi si sente minaccia-
to, ma con la consueta sobrietà istitu-
di maroni. Si scrive maiuscolo!? Ma va là... zionale cerca di abbassare i toni: "Piut-
Bobo. La corretta procedura di affidamen- tosto che dimettermi, scatenerò la
to non c'entra nulla, parliamo dei maroni guerra civile". Sentendo queste parole,
suoi personali. La Russa si affretta a precisare: "Sarà
L'orchestra di piazza di Vittorio ripone una missione di pace". Poi il premier rin-
cara la dose contro il Gianfranco tira-
violini e tromboni e non suona più. Eppoi tore: "Fini mi vuole morto fisicamente".
Feltri non ce la faceva davvero più con Forse lo confonde con i suoi vecchi soci.
questa roba di Sallusti. Ogni notte, con- Nel frattempo il presidente della Came-
fezionato il quotidiano, saltava fuori al ra infiamma Perugia e promette: "An-
dremo ben oltre il sostegno esterno". A
buio nell'androne (che manco l'attentato-
molti basterebbe che la smettesse con il
re di Belpietro) e gli faceva CUCU'. Tutto sostegno eterno. Certo non mancano i
un clima di pelate minacce. motivi di questo attaccamento, in fondo
“Sono arrivato qui pensando di fare I tre Fini deve molto a Berlusconi: è proprio
giorni del Condor e mi sono trovato nel grazie alle sue porcherie che è riuscito a
rifarsi un'immagine. Fini ha criticato an-
mezzo della famiglia Addam’s con Morti- che le politiche contro l'immigrazione:
cia Santanchè, Zio Fester Sallusti e Cugino "Nessuno è indietro come questo Go-
It Porro. Per non parlare di Mano, che pare verno". Basta ad esempio guardare la
sia quella con cui Mills ha giurato al pro- legge Bossi-mister Hyde. Certo lo strap-
cesso”. po sembra insanabile e c'è già chi parla
di terza Repubblica. In ordine di onestà.
Quando la lotta si fa dura, i duri di com- Tra i fedelissimi del premier le reazioni
prendonio iniziano a giocare e non è più sono molto dure: per Quagliariello "lo
roba per lui. Gli hanno fatto fare brutta fi- sbrego istituzionale che si è creato è pa-
gura con la casetta nel principato. Non ri a quello che portò alla marcia su Ro-
ma". Ma ormai è tardi per le lusinghe. In
sempre il Fini giustifica il mezzo. In che Asia per il G20, Berlusconi si sfoga col
senso? Nel senso che almeno la casa di primo ministro vietnamita ("Nel mio
Montecarlo era affittata a Tulliani, quindi paese ho qualche problema. Funziona
non era una casa chiusa. Tipo Palazzo Gra- davvero il ginseng?") quindi si chiude in
zioli, Arcore o Villa Certosa, la roba camera con Cicchitto e Bonaiuti: dopo
tanto stress, è rilassante passare la
del mezzo. serata con i propri amici a quattro
Quindi, come dice Bossi, in medio zampe. Nel frattempo Bossi tenta
virtus e tanti saluti alla testata pe- di mediare [inserire battuta su
lata. Bossi e il dito medio] ma Fini
non è convinto: evidente-
Hanno provato a trattenerlo mente non lo ha preso dal
perché tra poco ci sono le lato giusto. Anche Bocchi-
elezioni e, come il mezzo ha no [inserire battuta sul
provato a dire in Corea, “Ho plo- suo cognome] conferma
blemi con le elezioni”. Bei tempi l'imminente presa di distanza da
Berlusconi. Intanto in tv Saviano
quando alla domanda di Bush “How fa il botto [inserire battuta su
do you do” rispondeva tronfio “El Saviano che fa il botto] e il Gior-
mè l'è dur!” Tutto robe sode. Og- nale lo attacca: "Ha gettato
gi che dire... s'ode a destra uno fango sul nostro quotidiano". In
effetti, è migliorato.
squillo di tromba.
Spinoza.it
pagina II Domenica 14 novembre 2010 Domenica 14 novembre 2010 pagina III

SINONIMI
DI BERLUSCONI
di
Bertolotti
& De Pirro

di Marco Vicari

ei tempi quando i tu-

B risti montavano sui


monumenti italiani,
rovinandoli. Ora so-
di Stefano Ferrante

i attaccano, ma sono
panari erano affrescati, che
non c’era bisogno di Corona
per ritrarre le prostitute, il
losseo”. Ma il governo dimo-
stra sensibilità anche per il re-
stauro delle opere contempo-
no i monumenti che crol-
lano addosso ai turisti. Per
visitare Pompei ora biso-
gna prendere l'audiogui-
“C degli ingrati, per
Pompei abbiamo fat-
to e faremo ancora
tanto”. Il commissario della
presidente si è commosso. Ha
detto, che al restauro penserà
lui” racconta entusiasta il mi-
nistro Bondi “ha fatto staccare
ranee. “Grazie alla mia propo-
sta, che piace anche al pre-
mier, sarà possibile detrarre
dalle tasse anche lifting, lipo-
da. In cuffia c'è la voce di Protezione civile Fiori respin- gli affreschi e li ha fatti portare suzioni e tette al silicone” dice
Tremonti che urla: "Ca- ge ogni accusa dopo il crollo ad Arcore in una stanza con le Daniela Santanchè “sono pre-
deeee!!!" Dopotutto, le tra- della Casa dei Gladiatori: luci soffuse. Ha pure messo visti sconti fiscali anche per
gedie sono tragedie. La ca- “Nessuno ha la nostra espe- una tendina perché non si ro- parrucchini e impianti trico-
sa dei gladiatori e' soprav- rienza nella conservazione vinino con gli schizzi dell’i- logici, perché ha fatto più dan-
vissuta all'eruzione del Ve- dei ruderi. Guardate l’Aquila! dromassaggio”. Ma Bondi ni all’immagine dell’Italia il ri-
suvio. Ma non a due anni di Grazie a noi tutto è rimasto co- pensa in grande: “ Ci vuole porto di Franco Strippoli che
gestione Bondi. me dopo il terremoto, non è l’intervento degli imprendito- la criminalità organizzata”.
Mancano i fondi per la stata mossa una pietra. E poi ri privati per valorizzare il no- L’opposizione insorge, chie-
messa in sicurezza del no- noi a Pompei abbiamo speso i stro patrimonio. Abbiamo an- de che quei soldi siano spesi
stro territorio. Ma il turi- fondi per cose più importanti, che finanziato il progetto per per sanità e scuola pubblica. “
smo regge. Le navi da cro- come la realizzazione di una realizzare con Lele Mora un Calma. Stiamo lavorando an-
ciera risalgono le alluvioni tangenziale su misura per le parco didattico. Pagando, si che lì” dice il ministro Gelmi-
per poter visitare le frane. bighe per favorire la fuga in potrà fare il bagno nelle terme avere i filmini girati per l’oc- mosaici che si sono salvati dal sione l’anfiteatro e organizze- ni “dobbiamo solo aspettare il
Gli stranieri entrano subi- caso di una nuova eruzione”. con alcune ragazze truccate casione”. Per la Casa dei Gla- crollo nel bagno della sua casa rà un percorso tematico. Con crollo finale. Taglia, taglia, è
to in simbiosi con gli Italia- Ma è lo stesso Berlusconi ad da schiave e un sosia di Cali- diatori di Pompei non tutto è romana, che è proprio davan- un solo biglietto si potrà visi- questione di mesi. E poi ci
ni. Appena rimontati sulla avere a cuore lo scavo: “Quan- gola, che le nomina senatrici. perduto. “L’ex ministro Scajo- ti al Colosseo. Una società di tare il bagno di Scajola con i penseranno i privati. A loro i
nave, causa sconforto, do gli ho spiegato che lì i lu- E con un extra si potranno la si è offerto per utilizzare i Imperia prenderà in conces- gladiatori sulla doccia e il Co- soldi li abbiamo già dati”.
abusano di alcolici duran-
te gli happy hour.
Non a caso il Governo ha
già un progetto per rilan-
ciare il turismo veneto. Il
prossimo allagamento ver-
rà corretto con lo Spritz. I
turisti si getteranno dalle
barche con in braccio
un’oliva gigante.
Questa settimana Berlu-
sconi ha visitato le zone al-
amm’ bell’, signori! Sono ancora a

J
luvionate. Il premier si è accorto che la situa- previsto il laghetto per i sottomarini nucleari.
Napoli! Dice, “E chi se ne frega!?” E’ o seguito con attenzione il discorso di

H
zione era grave per via delle contestazioni. Ot- Immediato l'intervento leghista a presidio del
to agenti sono finiti in ospedale. Durante la ca- territorio veneto. Molti legulei padani hanno vero, la mia affermazione esprime Fini a Bastia Umbra. Ad ascoltarlo, si
rica sono inciampati nelle pinne. Il Presidente proposto nuove ordinanze sul tema. Anzitutto una condizione personale che non resta incantati. Uno splendido orato-
non era da solo. Con lui anche Zaia, Bossi e verranno rimosse le boe dalle piazze. Per evi- interessa giustamente a nessuno. Tutta- re, Del resto si diceva lo stesso anche
Bossi jr. Che hanno chiesto "I soldi prima al Ve- tare che gli immigrati ci si siedano sopra. Or- via, parlando di Napoli, la scorsa settima- di Giorgio Almirante che è stato il suo mae-
neto e poi a Pompei". Berlusconi li ha rassicu- dinanze in arrivo anche sul tema della laicità na, ho accennato alla monnezza per le stro.
rati: "Prima di ricostruire la Casa dei Gladiatori, nei luoghi pubblici. Sarà vietato annegare in strade del centro e alla sfortunata circo- Fini (come Almirante) “parla bene”. Già,
ricostruiremo Atlantide a Vicenza". Adesso la burqini. Dopotutto il fatto che gli immigrati sia- stanza di vedere un film non esaltante. Mi parla bene. Ma cosa dice?
palla passa a Frattini che dovrà negoziare con no scesi in strada per aiutare i Veneti ha raf- voglio rifare perché Napoli mi ha preso il Perchè non possiamo ragionare come quel pesanti dimenticandone però due: coeren-
gli Stati Uniti. Vicenza è il nuovo territorio con- forzato i timori leghisti. Gli stranieri rubano il cuore. Vorrei davvero esprimere l’ammi- vecchio topo innamorato dell' emmental za e memoria. La parola memoria se l'è di-
cesso per l'ampliamento del Dal Molin. Vi è lavoro agli Italiani che spalano. razione, l’affetto e il rispetto che provo che diceva “La sostanza ha il suo valore, ma menticata e senza memoria non si riesce a
per Napoli e per i Napoletani. La loro ospi- io preferisco la forma”. valutare la coerenza. Intendiamoci: ben ven-
talità, la generosità, quella folle, allegra Almirante parlava benissimo, ma usò la sua ga la svolta di FLI ma non possiamo non an-
solidarietà che perdona anche chi va con- abilità espositiva a sostegno del “Manifesto notare a titolo esemplificativo e non esau-
tromano, passa col rosso, senza cintura, della razza” (che aveva sottoscritto) e a fa- stivo che:
senza casco, senza patente, senza niente. vore delle leggi antisemite. Esprimeva idee Fini parla di legalità e Costituzione ma ha vo-
Niente! Ma qui, anche chi non ha niente, aberranti in un italiano perfetto. Quando tato il Lodo Alfano incostituzionale e la non
guarda, parla e cammina, come se avesse aderì alla Repubblica di Salò, scrisse senza autorizzazione a procedere contro Cosenti-
tutto. E in più ha vinto il Napoli, il che errori di ortografia un manifesto in cui de- no...
aumenta le già tante pacche sulle spalle, cretava la pena di morte per i partigiani. Fini parla di integrazione e solidarietà ma ha
baci e abbracci da sconosciuti. In quest’at- Fini, dal canto suo, usa parole come “patria”, votato (e scritto) la Bossi Fini...
mosfera positiva, faccio una giocata all’E- sono risolte con cospicui risarcimenti, “orgoglio nazionale”, “eroi”, “identità”, Fini parla di legge elettorale pessima ma l'ha
nalotto (non si sa mai, è uscito il sole) e mi rendendo tutti grassi e contenti. Il film è esprimendo, con un lessico destrorso un po' votata e sostenuta...
infilo nel solito multisala. The Social Net- girato e recitato molto bene da tutti i gio- enfatico, tesi che la sinistra ripete da almeno Fini parla di “cultura leghista deleteria” ma
work, riuscito film americano moderno, vani attori americani. Non è narrata però 17 anni a questa parte. È forma o sostanza? ci convive da 17 anni...
anzi attuale. E’ la storia della controversa la svolta sociale che rappresenta Face- Capisco che destra e sinistra siano due pa- Fini parla di “non fare i furbi col fisco” ma ha
invenzione di Facebook. Un’avventura, book, nel bene e nel male. Ma forse per role che appartengono al passato, ma anche votato per il rientro dei capitali nascosti a
cominciata come una giocosa iniziativa raccontare questo, ci vorrebbe un altro Fini ha un passato, anzi – a volerla dire tutta - fronte di una sotto tassazione, lo sconto fi-
universitaria, tesa ad agevolare l’acchiap- film. Un luogo comune dice che sarebbe il passato recente (che poi è il nostro pre- scale alla Mondadori e la depenalizzazione
po, che si trasforma ben presto nel più meglio essere ricchi a vent’anni. I pro- sente) lui l'ha costruito, appoggiando e non del falso in bilancio.
grosso affare degli ultimi tempi. La pro- tagonisti di questa storia lo diventano, ma opponendosi a un “leghismo deteriore” alla Detto questo, andiamo avanti, ma non pos-
prietà dell’idea di Mark Zackemberg è non sembrano esserne felici. Uscendo dal “dabbenaggine”, all' ”ottusità”, a un “PdL ar- siamo negare che Gianfranco sembra un dot-
contesa dagli altri giovani co-fondatori cinema una ragazza mi ha chiesto: “Tu che retrato culturalmente” alla “peggiore cultu- tore che, visitandoti, prima ti dice “tossisca”
che trascinano l’ex socio in tribunale. Al sei attore, che ne pensi di ‘sto film?” Ho ra leghista” (tutti i virgolettati sono citazioni e poi ti prescrive qualcosa per la tosse.
motto di “meglio un marlin che venti tro- sintetizzato con la frase rivolta a Mark Zac- del suo discorso)... Comunque sia, il sottotesto del Presidente
te”, il film passa con gran ritmo tra l’en- kemberg, il protagonista: “Tu non sei Ora, è chiaro che siamo di fronte a un Fonzie della Camera è chiaro: il malato (l'Italia) sta
tusiasmo giovanile per il nuovo gioco e le stronzo, ma ti piace tanto farlo”. Poi per erudito che disegna abilmente arzigogoli peggio di prima, la nostra prima cura, che vi
sottigliezze giuridiche degli avvocati, strada, sento parlare ancora di monnezza verbali per non dire semplicemente “Ho abbiamo venduta come ottima per vent'anni
quando il gioco si fa serio e cominciano ad e di Pompei. E qualcuno ci tiene a pre- sbagliato” (espressione che per esempio ha fallito, adesso dobbiamo provare la tera-
arrivare i primi, importanti profitti. E’ una cisare, rivolgendosi a quelli che tornano Obama non ha avuto paura di pronunciare pia dell'opposizione.
storia vera, diventata romanzo (Miliardari dal G20 in Corea, che “ ‘ca nisciun è fess”. in occasione dell'esito del mid term) Ma sia chiaro per tutti che i dottori siamo
Per Caso) e poi film, che nei titoli di coda Addio mia bella Napoli… anzi, arriveder- Fini nel suo discorso ha usato molte parole noi.
ci fa sapere che le controversie legali si ci.
pagina IV Domenica 14 novembre 2010

di Roberto Corradi Claudia (la mia prima


fidanzata a 14 anni), il
essant’anni, Carlo. Sessant’anni?

S
professor Gerardo D’A-
Ma dove? Ma quando? Così, tutto gostino (medico della
insieme all’improvviso? Anzi… mia adolescenza), Pie-
all’unisono? Boh. Sarà che ci so- tro Germi, la città di
no dei grandi che sono solo loro, sen- Siena, la contrada del-
za età, e Verdone è Verdone e basta. la Selva, l’energia di
Sarà che non avevo tenuto il conto, Maradona, la classe
sarà che per me lui è sempre il ra- di Pelè, la Roma dello
gazzo smarrito e incorruttibile dei scudetto,The Yar-
primi film, sta di fatto che lo chia- dbirds, Pietro Nenni,
mo per avere una conferma. E Car- la gelateria Pica a
lo, ridendo, proclama la sua età Roma, Jimmy Page,
con soddisfazione e orgo- Alberto Sordi nei
glio. Stento a creder- film in bianco e
ci. In genere si lamenta- nero, Meryl Streep, Frank Ca-
no tutti per i compleanni in …anta. “No, pra, la pizza bianca di Campo de’Fiori, David
e perché?”, mi risponde lui. “Mi pare di averli Sylvian, l’Optalidon supposte, Andy Warhol, la casa au-
spesi bene, mi piace quello che ho fatto e rac- tomobilistica Lotus, Guy de Maupassant, Ugo Tognaz-
colto.” E visto che nei prossimi giorni il Fatto zi, Anton Cechov, i Macchiaioli, Zeman, Sergio Leone,
Quotidiano lo festeggerà intervistandolo, an- Bob Dylan, le radio private degli anni ’70 (tutte!),
che noi Misfattisti vogliamo un po’di Verdone Borges, Claudia Cardinale, l’acqua di Nepi, Tex Wil-
e così raccogliamo il suo ringraziamento. Quel- ler, il Chinotto Neri, Sandro Pertini, John Bonham,
la che segue è la composizione chimica, chia- il mio chirurgo di fiducia Titta Grassi, Zygmunt
miamola così, di Carlo, declinata da lui mede- Bauman (che tutti dovrebbero leggere), mia
simo. sorella Silvia e le due grandi anime dei miei
“Un bel giorno, senza dire niente a nessuno, mi genitori (che mi proteggono), tutti i miei
imbarcai su un cargo battente bandiera li- attori, nessuno escluso, la Cornovaglia,
beriana. Non ho mai saputo cosa tra- Berlino, Londra, le polpette di Settimio in
sportasse ma forse un giorno lo via del Pellegrino, Plotino, gli accordi di
scoprii: un pubblico, un mondo Jimi Hendrix, Stefano Natale, Milano
di amici. E voglio ringraziare d’inverno, le incazzature di Goffredo Fofi,
tutti quei carghi di persone, di Gianna, mia moglie, Maria Pia, mia suo-
opere e di cose che mi danno, cera, zia Bettina, Pupa Re (amica del cuo-
da sempre, forza, energia e se- re), Danielona (amica perenne), il Teatro 8
renità. Il mio affetto, per aver di Cine-
riempito di felicità e creatività la città, i trenini Marklin,
mia adolescenza e la mia maturità, va ad una miriade di Un Dollaro d’Onore, la
nomi: Eric Clapton, Robert Plant, David Lynch, mio fratello mia batteria Premier, To-
Luca, morrow never knows
mia sorella Silvia, il Bsa 650, Pier Pao- dei Beatles, Flantadin
lo Pasolini, gli Impressionisti france- 30 mg cortisonico, Wil-
si, David Crosby, la città di Roma, Jeff liam Shakespeare, Gia-
Beck, Valerio Magrelli, Paolo Uccel- como Leopardi, i Por-
lo,Jack Lemmon, la campagna sabi- cupine Tree, monsi-
na, Scott Walker, Claude Debussy, gnor Ersilio Tonini, i
tutta la mia troupe che è sempre la fratelli Grimm, Totò
stessa, i Futuristi, Lucio Anneo Se- truffa ’62, Jane Bir-
neca, Epitteto, l’opera omnia di Fe- kin, l’album triplo di
derico Fellini (esclusa La voce del- Woodstock e quel ve-
la Luna), l’opera omnia di Stanley nerdì 17 novembre
Kubrik, (esclusa quella trashata del 1950 in cui sono
di Eyes wide Shut), The Who, i nato di fronte a
Pink Floyd, il Serpax 15 mg (im- Ponte Sisto, che Dio
battibile ansiolitico), Persepoli, lo benedica!”

così arrivò il giorno che in paese tutto cambiò. Nulla fu più lo

E
salta giù, la badila-
stesso. Noi siamo gente semplice, abituata alle cose poche e ta parte e si abbat-
minime: la manza (moglie) china sul desco a far da mangiare, te sulla schiena
un piatto di cotenna bollente e di polenta nera, un bicchiere del povero pirlet-
di amaro "Sturatubi" caldo, un egizio da inseguire (meglio se ha ta di turno. Silen-
una nipote carina), qualcuno da impeciare d'estate nella piazza zio di tomba, nel-
solo perché parla strano e i nostri canti e i nostri balli. Non era- la piazza non vo-
vamo preparati a quello che sarebbe, da li a poco, successo. Sic- la una mosca e
come l'impero sta crollando e i nani di Roma ladrona pippano e an-
ciulano che è un piacere, siccome tutti i giudici del mondo ce che
l'hanno col fermaporte di Governo (qui da noi, è tutto più sem- se vo-
pare e che invece di smarchet- do il crollo della sua cascina. A Fiorentina, per esempio, con tut- plice: non rubi, non vai in galera), siccome i ministri spendono e la sa
tarseli in escort e puttane potreb- ruota, il casto Tremonti offrendo te le scarpe usate dall’autista dei spandono che è una meraviglia (si mormora che la Brambilla abbia che
be darli in contributo liberale a il crollo in borsa. Zaia ha urlato: Della Valle e una lenzuolata (e qui anche l'intimo in oro zecchino e che Schifani glielo invidi), sic- non
Italia Nostra o al Fai. Ma sarebbe “Non guardate me che ho sempre è evidente l’allisciamento alla come sta crollando tutto quello che ha più di cent'anni e i soldi se deve.
da fessi. “Certo, con quello che trombato gratis gli scarti del boss sig.ra Coriandoli, pardon, a Ber- li pappano quelli che fanno le consulenze (se venissero da noi Qual-
s’è speso in festini e Bunga bun- e non posso far crollare un tubo sani) di venditori abusivi a Ponte sarebbe tutto più semplice ed economico. Domanda:cosa ne pen- cuno
ga, ci riparavamo la Domus Au- perché sono allagato!!” Fini, per vecchio!” Bersani, da par suo, ha si di questa idea? Risposta:fa cagare! Costo: un braulio corretto alza lo
rea!” gli è scappato a Bondi, in smarcarsi da B, ha futuristica- puntualizzato che loro “I monu- con la spuma e tutti a casa), siccome non hanno ancora raggiunto, sguar-
venis Pompeiani sì e la Torre no? uno sprazzo di sincerità, creden- mente proposto il crollo dell’at- menti li han sempre mantenuti, a i fighetti del Governo, i termini minimi per avere la pensione (me- do e
Pompeiani, sì, Pompeiani, che do di non essere sentito. “Ma co- tico chiacchierato di Barbareschi cominciare dal rudere...” e qui s’è tà esatta della legislatura), vanno in giro a raccogliere voti e con- cerca di capire cosa è
quando B. l’ha sentito pensava sa esali, Bondi?!” lo ha sferzato il e dei non meno discussi appar- guardato in mezzo alle gambe e sensi e si spingono fin su da noi che dà la misura di quanto siano successo. Altri fanno col piede la stradina nella ghiaia, altri gliela
fosse un verbo. Ma il “verbum ca- Cavaliere “meglio a Ruby nostra tamenti del cognato, ovunque es- poi intorno. “Ché noi vecchi disperati. Eravamo tutti in piazza, c'era la festa del novembrino (ci rompono. Finalmente il sindaco salta sul palco e grida "Compae-
rum factum est”, gli ha spie- che a Pompei, che è crollata per si siano! E lo smaltimento delle compagni di una volta certe cose si dà delle badilate nella schiena. L'ultimo che sviene, beve gratis sani! Abbiamo appena abbattuto il ministro degli Interni Roberto
gato Paraba Bondi Bondi incuria, sappilo!! Meglio darli al camicie sudate di Bocchino. An- le abbiam sempre fatte tra di noi!” fino a Natale), il borgo tutto era lì insomma, quando, con uno Maroni! Fischia, cosa facciamo adesso!?" Risilenzio, sguardi bassi.
Bò.” E... “la caro è debole, mio porteur Lele! Che poi noi, che il PD si è fatto avanti nella S’è sentito un botto ed è crollato sgommar di ruote ed un precedere di moto dei carabinieri (tanto li L'unico che non sarebbe finito a girare la ruota, l'avevamo abbat-
caro Bondi” ha puntualizzato B. con Lele, di incuria ne abbiamo persona del sindaco di Firenze a terra D’Alema con tutta la se- paghiamo noi e i delinquenti si arrestano da soli), è arrivata in tuto, l'unico che forse ci piaceva, l'unico che avrebbe capito al-
“Anzi, consentimi di dire Cara ca- fatta!” “Sire, sa che qualcuno per Matteo Renzi che, farfugliando dia! piazza (eravamo solo alla terza badilata a testa) l'auto blu del solito meno metà di quello che dicevamo. E adesso? Sono partiti dei
vviva la torre di Pisa che ro!” “Quanto è vero, Cesare! Scu- ministro che, lo sapevamo, sarebbe sceso ed avrebbe arringato la

E
questo s’è adombrato, oltre Te- dietro ai suoi dentoni, ha sparato Quindi, Cicalini, non sentitevi "Fischia, che sfiga!", "Butemol on del fos coi maiali che fa sparii
pende, che pende e che un sa, Silvio, ma è perché si appro- vere? L’incuria vaticana!” ha chio- velocemente: “Noi a Firenze po- danneggiati dai crolli perchè così folla, noi ci saremmo risentiti (ho chiesto permesso al consiglio tuscos!" e ancora "Rimetterlo in auto e rimandarlo a Roma come se
giorno cascò! Dice: “Ma stai fittano della tua munificenza. sato Paraba Bondi Bondi Bò. Bos- tremmo far crollare l’ira di Dio di si affonda questa zattera che tie- dei druidi per la parola ostica e anche per ostica), avremmo in- niente fosse!" I carabinieri, stanchi di scortare chiunque, zoccole,
scherzando? Ipotizzare il Quel tirchio di Brunetta, solo ve- si ha telefonato al premier sec- beni culturali, e certo non siamo ne immeritatamente a galla nul- catenato anche lui insieme alla Carfi e alla Gelmi e a La Russa alla ministri, e di non capire la differenza, sono subito stati d'accordo
crollo dell’amatissima tor- stitucci e qualche gingillino di bi- catissimo dicendo che il sud è messi meglio, ma noi non siamo lafacenti in auto blu, auto blu, macina e così via, ma sfortuna ha voluto che l'auto arrivasse de- con noi. Adesso che sono passati due giorni, è lì, nel suo ministero.
re…che meglio di qualunque al- giotteria!” zufolava Paraba Bondi sempre al centro dell’attenzione per aiutare i crolli. Noi ci si fa le carrettate di autisti di auto blu, rapando e facesse, come al solito, partire il ghiaino abbattendo i Nessuno si è ancora accorto della differenza. E’vivo ma non ra-
tro monumento rappresenta l’I- Bondi Bò. Eccola la grandezza di e che i prossimi crolli saranno al pugnette, tanto per far capire chi cuccuzze, carfagne e marcuzze, vetri del municipio (l'osteria "Il Camoscio Spellato") proprio men- giona più bene. Altero, quando lascia andare il braccio, non scher-
talia di oggi? Sarebbe un guaio. La questi uomini, il riferimento a nord. S’è offerto Calderoli, che siamo, mica come quello spen- zucche vuote, conduttori, risi tre il campione di badilata novembrina, Altero Ciapacheschì, stava za. I più dicono che c’ha guadagnato. Dice sempre dellle pirlate
torre pendente che cade!” E per- Brunetta non è casuale, che uno lui non ha mai speso in gnocca, daccione arrapato di B! E con i scotti, portaborse, lavativi, assen- facendo partire la badilata che di solito ne abbatte tre. L'auto arriva ma la gente non ci fa caso. Quell'aria smarrita, quel fare da ca-
chè, la Schola Armatoriarum Ju- con i soldi suoi ci fa quello che gli consuma solo in casa, proponen- soldi risparmiati, rottamiamo! La teisti e pompieri di Viggiù. derapando, Altero carica il braccio, lo sportello si apre, il ministro gacazzi... Forse il badile non ha fatto dei danni, dopotutto...
pagina VI Domenica 14 novembre 2010 Domenica 14 novembre 2010 pagina VII

Alta Sosietà:Il colloquio Cose buone dal mondo

CRISY RIDER
ne ha fatto lo stato laico?
Tilde W.
sa frase “Hai cantato? E adesso bal-
la!” e buttandola fuori dalla sua
tana calda, calda. La rivolta delle
Quando Gesù nel Vangelo dice che formiche mi induce alla simpatia
chi ha guardato una donna con de- per quel vecchio cicalone che chie-
TASSA BENIGNI siderio ha già commesso l’atto in de un riparo. Anch’io, lì per lì, ho
di Lia Celi 3) Crisi extraparlamentare - Nasce fuori dal Se è vero che il compenso di Be- cuor suo, ha ragione. Ma la legge avuto il mio bravo pensiero mora- Già s’avvicina un grande fortunale
Parlamento e questa nascita illegittima segna nigni per Vieni via con me sa- punisce i fatti. Anche chi pensa di lista, rigidamente romantico - don con tuoni, lampi, fulmini e saette
Il solito, noioso copione? Errore: una crisi di profondamente la sua psiche facendone una rebbe stato di 250.000 euro, an- uccidere è già assassino in cuor Giovanni che è un vero libertino ed al riparo corre ogni animale
governo può essere appassionante e impre- pericolosa sovversiva. La crisi extraparlamen- dando gratis ha regalato questa suo, ma non lo si manda in galera non chiede, sprofonda all’inferno! - nelle accoglienti tane ben protette.
vedibile come un film. E se può liberarci da tare, riconoscibile dalla barba e dai capelli lun- somma alla Rai, più l’audience per questo. Solo in una dittatura Ma poi ho pensato al vecchio Ca-
Silvio Berlusconi, il lieto fine è assicurato. ghi in pretto stile anni Settanta, rovescia il strepitosa. Non solo la Rai non teocratica si può punire l’intenzio- sanova nel castello di Dux, prigio- Ma c’è chi affronta calmo il gran ciclone,
Ma come si giocherà questa volta la rottura governo a colpi di sampietrini, scavalca la Ca- lo ha pagato, ma ci ha guada- ne. niero di un’ospitalità ingenerosa, già sapendo che non si bagnerà.
fra esecutivo e Parlamento? Ecco le tipologie mera e disprezza il Senato, finché il Presidente gnato su parecchio. Non mi che sopporta gli oltraggi della ser- Il nostro beneamato Capellone
più frequenti. della Repubblica la prende per un orecchio e preoccupo per lui, che in qual- LA RIVOLTA DELLE FORMICHE vitù, i “dégouts” della corte, e co- grazie ai quattrini sempre scoperà,
la riporta a forza in Parlamento. I premier più che modo riuscirà ad arrivare Califano “s’è magnato tutto”, e nosce la più grande sventura per
1) Crisi al buio - E´ la crisi che non permette sensibili, appena nasce una crisi extraparla- alla fine del mese, e lo ringrazio se ne vanta. E mo’ vuole pure la un uomo d’ingegno: trovarsi alle dall’Italia lontan, mal che gli vada.
di vedere cosa c´è davanti e soprattutto di mentare, preferiscono metterla in una cesta e del delizioso show, ma c’è qual- casa dallo Stato? E perché? dipendenze di uno sciocco. E anche Gianfranco Fini che si fa passare
capire chi te l´ha messo nel didietro. Nata alla collocarla in un´apposita ruota alla porta di cosa di insensato. Quando lui faceva il play-boy, io lui, come Califano, per tenersi un per colui che aprirà una nuova strada
fine degli anni Sessanta come espediente ero- palazzo Madama, perché venga il Parlamento Andrea Bianco pagavo il mutuo… tetto sulla testa, ora che il corpo lo il servitore finirà di fare.
tico per spezzare la noia fra i quattro partiti del la riconosca e la trasformi in una crisi poli- Velletri abbandona. Se l’ha fatto il geniale
centrosinistra, obbligati a formare sempre gli ticamente rispettabile. E’ nata una nuova tassa: la tassa INTENZIONI veneziano, tanto più grande, pos- Bersani sta tranquillo: il suo Pd,
stessi governi, oggi potrebbe riproporsi in for- 4) Crisi pilotata - Si ha quando chi è alla guida sulla libertà di espressione. Ora Sbalordisco. Una moglie si E’ il momento glorioso della formi- siamo perdonarlo anche a questo malgrado l’acqua che cadrà dal cielo,
ma più hard nella versione «bunga bunga»: i di un governo va apposta a sbattere contro un sappiamo che la censura televisiva esprime a favore dell’infedeltà ca, quando la cicala bussa infred- nonno imprevidente, sfrontato e non potrà andare peggio di così,
politici spengono tutte le luci delle Camere, albero per truffare l´assicurazione e incassare si può scavalcare, pagando. Per chi (ma resta fedele), la Sacra Rota dolita, vinta dall’inverno, e l’ope- innocente. ben diviso fra Marx ed il Vangelo.
legano il premier al palo e, fra grida belluine, dal Quirinale il risarcimento danni. Questo non ha niente da dire, il compenso annulla il matrimonio, e una roso animaletto che ha faticato e
gli scorticano via la fiducia pezzo per pezzo. stratagemma nel 2005 permise a Silvio Ber- è assicurato. sentenza della Cassazione con- ammassato, coglie la ricompensa Spedite le vostre mail a: Di Pietro dell’Italia dei Valori
Poi, eccitati dal rito crudele, si accoppiano in lusconi, che aveva appena sfasciato un ese- ferma l’annullamento. Ma che fi- ai sacrifici pronunziando la famo- barbara.alber ti@ilmisfatto.it saprà trovar bersagli alternativi
nuove maggioranze, spesso multiple e contro cutivo e lamentava dolori ovunque, di rimet- da affrontare con tutti i suoi furori,
natura. Sul più bello arriva il Presidente della tersi, appena una settimana dopo, alla guida di naturalmente senza congiuntivi.
Repubblica che accende all´improvviso la lu- un governo nuovo fiammante, di cilindrata su-
ce, interrompe l´orgia e affida un mandato periore, acquistato con i soldi truffati. Ma se- Caltagiron Casini e il prode Cesa
esplorativo al primo che riesce a rimettersi le condo altri politologi, attualmente "crisi pi- continueranno a predicare a cazzo
di RobCor mutande. lotata" significa solo che il prossimo premier nel nom di Benedetto e della Chiesa
2) Crisi parlamentare - Si ha quando la crisi incaricato sarà il presidente della Ferrari, Luca senza provare il minimo imbarazzo.
Fabre - Il colloquio. Proseguiamo oggi il percorso intrapreso già mesi fa e ripreso nel numero precedente parte dal Parlamento, ed è la preferita dai ro- di Montezemolo. Il boss del Cavallino ram-
e torniamo a parlare di esistenzialismo, inteso come tutto quello che esiste e che è già esistito. Nel corso dei mantici: un ingenuo presidente del Consiglio, pante starebbe già allenandosi a tirare la car- Della Lega padana il firmamento
secoli, artisti particolarmente lungimiranti hanno dovuto nascondere le loro precognizioni per evitare candido e bisognoso d´affetto, va in aula per retta sul circuito di palazzo Chigi. continuerà ad urlar: “Roma ladrona!”,
derisioni e sbertucciamenti, termine tecnico, anche degli amici del bar. Ma essi sapevano che la storia si chiedere all´assemblea se gli vuole ancora be- 5) Crisalide - Istituto mutuato dalla costitu- pur essendo di ladri un reggimento.
ripete, spesso, quasi sempre, peggiorando. Una delle conferma più autorevoli è ad opera di François-Xavier ne, convinto di ottenerne un sì; ma l´insen- zione dei Lepidotteri, prevede che il governo, Allora il fortunale è cosa buona,
Fabre che nel 1796 simulò piuttosto goffamente di ritrarre Vittorio Alfieri insieme alla contessa d’Albany sibile organo gli sbatte in faccia a freddo che ridotto a un´enorme larva incapace di volare
volendo in realtà significare tutt’altro. Osserviamo la posa del, diciamo così, Alfieri. Il suo sguardo suino, non vuole più saperne di lui. Il premier, con il ma solo di mangiare a dismisura, si chiuda in nessuno soffrirà per il ciclone?
l’imbarazzo dell’interlocutrice che tenta di fare la vaga, espressione ancora più tecnica, fissando il nulla. Il cuore spezzato, scrive una straziante lettera al un bozzolo, per procedere alla metamorfosi in Ebbene, no! Provatevi a pensare
Fabre, da buona prerubyano, prima de Ruby cioè, ci stava raccontando di quando un giorno, un direttore di Capo dello Stato e si ritira in convento. Pur- farfalla. Potrebbe essere questo il destino del a Cicchitto, Gasparri, Capezzone
un tg4 qualunque, avrebbe provinato giovini fanciulle per sé e per altri, possibilmente premier. Leggenda, troppo questo tipo di crisi è rarissimo nell´Ita- governo Berlusconi, ma solo se il Cavaliere e a Bondi…, senza un culo da leccare.
pettegolezzo, possibilità remota? Impossibile dirlo. Crederci o meno rimane una questione di Fede. lia repubblicana, come dimostra il gran nu- riuscirà a far approvare il lodo Vispa Teresa,
mero di telespettatrici che continua a prefe- una norma retroattiva che impedirà la cattura
rire le telenovelas venezuelane ai servizi da delle farfalle che hanno ricoperto la carica di
Montecitorio. Presidente del Consiglio. MAURIZIO SACCONI Bacchelli. Califano ha detto di aver bi-
Non essendo disponibili a causa di pre- sogno d’aiuto perché non ce la fa con
cedenti impegni né Silvio Berlusconi 1.500 euro al mese: il rischio adesso è
né Henri Landru, senza dubbio i due che, se dovesse venirgli concesso l’as-
personaggi più indicati in questo mo- segno di Stato, migliaia di pensionati
mento, è stato Maurizio Sacconi a in- disperati si mettano a scrivere canzo-
tervenire al Convegno nazionale delle ni.
famiglie. Il Ministro del Welfare ha det-
to di fronte alla platea milanese che gli
aiuti di Stato andranno solo alle coppie SANDRO BONDI
regolari e di fatto con prole: dando un Dopo la Domus dei gladiatori, a Pom-
rapido sguardo alla cronaca e alle sta- pei è crollata rovinosamente anche la
tistiche, sarebbe parso più logico pro- casa del moralista: in questa Italia di
porre incentivi alla rottamazione del escort, viados e mazzette, è anche lo-
matrimonio tradizionale e agevolazio- gico che sia venuta giù. Il Ministro dei
ni fiscali a chi ingaggia escort. Il Mini- Beni Culturali Sandro Bondi ha detto
stro di Grazia e Giustizia Alfano ha in- che non si sente responsabile e che
vece lanciato l’idea di un Lodo familia- non intende dimettersi. Si tratta in real-
re da estendere alle sveltine extraco- tà di un’autentica fortuna che, pur-
niugali delle alte cariche dello Stato. In troppo, la nostra Sinistra non riesce a
buona sostanza, sulla base delle pro- comprendere: se smette di fare il Mi-
poste di Sacconi, i sostegni statali an- nistro, Bondi potrebbe ricominciare a di Fulvia Abbate
dranno a chi è in coppia ed ha figli. scrivere poesie. Questa sì sarebbe una
aro Stefano Bonaga,
Punto. Se sei accoppiato ma non hai
figli, ciccia. Se hai figli ma non sei ac-
coppiato, attaccati al tram. Se non sei
tragedia che il Paese non è in grado
d’affrontare. I crolli, ha aggiunto visi-
bilmente turbato il Leopardi del Popo-
CRammenti
ti chiedo aiuto.
che qual-
accoppiato e non hai figli, viene diret- lo delle Libertà, non potevano essere che mese fa, trovan-
tamente a casa tua il Ministro Sacconi a previsti, nulla li lasciava presagire, a doci a Dro, in Trentino, al seminario
schiaffeggiarti. Per quanto riguarda le parte il fatto che le costruzioni hanno sui futuri leader promosso da Enrico
alcune migliaia di anni e nessuno se ne mente restaurato, usufruendo di una Letta e Benedetta Rizzo, indicandomi
cosiddette tecniche procreative etero- è mai occupato. Almeno, ci fosse an- manutenzione che neanche il Colos- Nunzia Di Girolamo, berlusconiana
loghe (quelle in cui la coppia ricorre a cora in giro l’imprenditore Anemone, seo. della Campania, rammenti che indi-
di Sandra Amurri un donatore esterno), ne è consentita si poteva sperare che desse una bella candomela hai detto: “Nunzia non ha
una sola: lasciare la moglie sola in casa ristrutturata agli scavi a nostra insapu- HARY POTTER nulla di berlusconiano, non l’aspet-
a Pici…Jena ha le idee chiarissime. Per tutta la vita ha so- to, non le idee. Nunzia, se la guardi

L
con l’idraulico. ta. Bisogna dire anche che, in questo Tra pochi giorni uscirà anche in Italia il
gnato un giornale che garantisse la libertà di dire tutto quello momento, c’é un altro crollo che settimo capitolo di questa straordina- bene, potrebbe essere una come noi,
che voleva e finalmente il panorama editoriale italiano sod- FRANCO CALIFANO preoccupa molto di più la maggioran- ria saga cinematografica e avrà un ti- una di noi”. Ci pensi, Stefano, di aver-
disfa appieno i suoi desideri. Qualcuno crede che la Pici...Je- Califano ha chiesto di poter usufruire za: quello del governo. Con una diffe- tolo scanzonato: “Harry Potter e i doni mi detto così? Io, la Di Girolamo, l’al-
na stia parlando del Fatto Quotidiano, per caso? Ma per carità!! Il della legge Bacchelli, che prevede un renza fondamentale, però: Berlusconi della Morte”. I protagonisti non sono tra sera l’ho vista da Santoro, e, ripen-
Fatto è stato, sì, una piacevole illusione ma nulla in confronto a vitalizio statale per gli artisti più illu- in questi ultimi anni, fra trapianti di ca- ormai più dei bambini: pare addirittu- sando alle tue parole, l’ho osservata
quello che sarà il prodotto che nascerà dall’unione di Feltri e Bel- stri, se in condizioni d’indigenza. pelli, lifting e cerone, è stato ampia- ra che inizialmente fosse previsto an- con molta attenzione. Sai che c’è, Ste-
pietro! Ma ci pensate? C’è qualcosa di sublime in questo. Come un’opera composta da Ray Charles Franco ha sbagliato tutto: essendo vis- che un ottavo episodio, intitolato fano? Sempre io, Fulvia, faccio fatica
e Beethoven (osservata dal primo e ascoltata dal secondo), come un concorso di bellezza giudicato suto tutta la vita, per sua stessa am- “Harry Potter e la prostata maledetta”. a sentire “come me” una che, Nano
da Borghezio, come un premio letterario assegnato da Lapo Elkann. Il nuovo giornale permetterà missione, tra festini e mignotte, allo Purtroppo, non se n’è fatto niente. Ghiacciato a parte, così leggo sul
di unire le forze per sputtanare e umiliare in tutti i modi ex mogli che si ribellano al marito premier. Stato, in questo momento, non dove- Questa nuova, ultima pellicola, molto giornale, ha passione per le scarpe
Semplicemente insuperabile. La perfezione finalmente è compiuta. Viva l’Italia! va chiedere un assegno, ma una carica attesa, si articola in due parti, la secon- (“ne ho centinaia nonostante abbia il
istituzionale. Ah, l’ingenuità dei poe- da delle quali uscirà a luglio. Per veder 41”) e le borse Prada, e immagina
ti! Comunque, visto e considerato terminare la serie sarà quindi necessa- “l’annessione del Sannio al Molise”,
che, in Italia, l’unica che riesce ad ot- rio attendere altri sette mesi: insom- posso dirtelo? Devo aggiungere, caro
tenere con facilità soldi dalle casse ma, Harry Potter è lento a morire quasi Stefano, che ancora adesso, spiritual-
pubbliche è la Fiat, il noto cantautore come il governo Berlusconi. E se vi mente parlando, mi arrapa molto di
potrebbe spacciarsi per un nuovo sembrano tanti i tredici anni di durata più Rosa Luxemburg oppure, trattan-
modello del Lingotto, la Fiat Califfo: di questa pirotecnica epopea, provate do di luminose esistenze campane, la
gli incentivi non dovrebbero tardare. a pensare alla Salerno-Reggio Calabria. beata Caterina Volpicelli che, leggo
Oppure, essendo indubbiamente un Tutto si ridimensionerà in un attimo. su Wikipedia, “dopo un’adolescenza
monumento della musica leggera ita- Per il maghetto britannico, a sentire te- trascorsa nell’amore per il teatro, la
liana, potrebbe dichiarare di aver bi- levisione e quotidiani, é previsto an- musica, lo studio delle lettere, in se-
sogno di un restauro in vista del pros- che qui da noi un grande successo di guito a una forte crisi esistenziale co-
simo G8: la cricca ci metterebbe un pubblico e incassi miliardari. Non è af- minciò a prendere coscienza di esse-
attimo ad arrivare e a mettergli in ma- fatto un caso: tra Sanità, disoccupazio- re chiamata alla vita religiosa”. Pensi
no qualche decina di migliaia di euro ne e costo della vita, la magia è oramai che Nunzia e Miuccia ci rimarranno
per accaparrarsi l’appalto. Insomma, l’unica via d’uscita che l’Italiano intra- male?
esistono varie opzioni, oltre la legge vede per salvarsi le terga. www.teledurruti.it
pagina VIII Domenica 14 novembre 2010

- Welfare: Tremonti cerca altri due miliardi. devano gli immigrati a calci nel culo.
Ma chi si crede di essere, Ruby? - Berlusconi al G20: “In questo momento ho
Martedì 9 novembre qualche difficoltà”. Si vede che non riesce più
- Secondo l’agenzia Dire, Ca- a trovare il numero di Lele Mora.
sini, Fitto e Tremonti, riu- - Nella finale Mondiale di fioretto femminile
niti in Transatlantico, a squadre, L’Italia batte la Polonia. “Ci ri-
avrebbero parlato di faremo”. Ha dichiarato Marchionne.
“Puttanelle”. Il solito Venerdì 12 novembre
politichese. - Al termine del G20, Berlusconi diserta la
- Scienza: Fotografate conferenza stampa e fugge da Seul. Andava
le zone del cervello così di fretta, che durante la foto di gruppo si
che si attivano du- è pure scordato di fare le corna.
rante l’orgasmo. Per fo- - L’opposizione presenta una mozione di sfi-
tografare le mie ci vorreb- ducia. Per essere sicuri che fosse fatta bene,
be un autovelox. l’hanno fatta scrivere a Fini.
di Dario Vergassola per protesta, diecine di omo- - Berlusconi contestato in Ve- - Sacconi vuole abolire l’articolo 18 dello Sta-
e Marco Melloni sessuali presenti in strada si neto, perché non ha com- tuto dei Lavoratori, che vieta il licenziamento
sono baciati. Immediata la rea- preso subito la gravità dell’alluvione. Pare senza giusta causa. Ma ministro, non può
Sabato 6 ottobre zione di Benedetto XVI: “Presto, fatemi che appena arrivato a Vicenza abbia chiesto andare a cubiste come fanno tutti?
- Medicina: Gli scienziati italiani, hanno an- scendere!” di fare un giro in gondola.
nunciato che entro tre anni le staminali bat- - Bersani: “Crisi conclamata, l'idea di Fini è Mercoledì10 novembre
teranno i tumori, comportandosi come un illusoria”. Perché quella di fondare il PD? - Telaviv: Ariel Sharon, in coma da quattro
cavallo di Troia. Il plauso di Berlusconi alla - Mantova, giovane islamica in lacrime: "Via anni, potrà lasciare l’ospedale. E candidarsi
parola Troia. il velo o niente esame per la patente". Per alla guida del PD.
- Giallo di Avetrana: Lo zio di Sarah cambia forza, voleva metterlo sul parabrezza. - Fini dice no a Letta sul Berlusconi bis. Ser-
versione per la settima volta. E pare che nel- Lunedì 8 novembre virebbero il doppio delle mignotte.
l’ultimo racconto sia spuntato pure il nome di - Sacconi alla conferenza per la Famiglia: - Contestazione per Berlusconi sia in Veneto
Annamaria Franzoni. "Aiuti solo alle coppie sposate con bambini". sia a L’Aquila, sia a Terzigno. Gli va dato atto: Misfatto numero 38, 14 novembre 2010
- A Pompei è crollata la Domus dei Gladia- Si conferma l’attenzione del Governo verso i in occasione del 150° anniversario, Silvio sta
tori. Solo il caso ha voluto che in quel mo- minorenni. facendo veramente il possibile per riunifica- La copertina è di: Emanuele Fucecchi
mento, all’interno, non ci fosse nessun Gla- - Commentando il discorso di Fini, Bossi ha re l’Italia. I cartelli di: theHand
diatore. dichiarato: “Per adesso sto dietro il cespu- Giovedì 11 novembre
Domenica 7 ottobre glio”. Speriamo solo che quando ha finito - Non è servito a nulla l’incontro Bossi – Fini. Ci leggiamo fra sette giorni. Per tutte le
- Barcellona: Al passaggio della Papamobile, non voglia di nuovo pulirsi col Tricolore. Se non a ricordare i bei tempi, in cui pren- segnalazioni scriveteci a:
redazione@ilmisfatto.it

LA METAMORFOSI 2 - MAQUILLAGE di Stefano Disegni


Domenica 14 novembre 2010 pagina 9

ECONOMIA

MIRACOLI DI CARTA
Resiste il finanziamento pubblico all’editoria:
nessun taglio nel 2011, pagano i ministeri
di Stefano Feltri mento ha trovato consensi tra- Antitrust. Ognuna di queste vo- stanzia di anno in anno il gover-
sversali, ma è partito da un’ini- ci di spesa, adesso, si troverà ri- no.
lla fine i soldi per i giornali ziativa di tre deputati finiani, dotta di qualche euro per tenere

A
La tempistica, poi, è importante:
amici si trovano sempre, Chiara Moroni, Nino Lopre- in vita i giornali sussidiati, “per da mesi è pronto il nuovo rego-
ogni anno con un po’ di sti e Aldo Di Biagio che per tro- dare soldi ai giornali i ministri lamento sull’editoria che do-
dramma in più: “I soldi per vare la copertura finanziaria a dovranno imparare a fare le stes- vrebbe fare pulizia nel settore,
il 2011 saranno circa gli stessi del questo regalo di Natale anticipa- se cose con meno soldi”, dice il eliminando almeno in parte lo
2010, tutto sommato circa 180 to alla stampa sussidiata, incluso deputato Idv Antonio Borghe- scandalo di giornali che intasca-
milioni di euro”, dice soddisfatto il loro giornale di partito Il Secolo si critico sul regalo alla stampa. no soldi senza neppure arrivare
il senatore del Pd Vincenzo Vi- d’Italia, sono ricorsi a uno stru- in edicola. Contributi in base alla
ta. L’accordo è arrivato all’ulti- mento contabile legittimo ma REGALO CHE, lo ricorda an- diffusione (in edicola) e non la
mo secondo in commissione Bi- discutibile. Ai “maggiori oneri” che il senatore Vita, è sempre sub tiratura che viene spesso gonfia-
lancio alla Camera venerdì sera: si provvede “mediante riduzio- judice: da quando nel 2008 il go- ta da copie omaggio o vendute in
nel maxi-emendamento alla Fi- ne lineare delle dotazioni di par- verno ha tolto il “diritto sogget- blocco a prezzo ribassato, finan-
nanziaria approvato ieri, i soldi te corrente alle autorizzazioni tivo” al finanziamento, i giornali ziamento da usare solo per copri-
per l’editoria passano da 60 a 100 di spesa di cui alla tabella C”. E la che hanno diritto al finanzia- re i costi della produzione e l’af-
milioni che si aggiungono agli 80 tabella C è quella in cui ci sono mento pubblico non possono fitto della testata (un trucco con-
già previsti (e ancora: 45 milioni tutte le voci di spesa che, per più farselo anticipare dalle ban- tabile in cui l’azionista di un gior-
per le radio e tv locali, 5 per i gior- convenzione, vengono finanzia- che e devono aspettare la fine nale drena soldi, di solito parte
nali italiani all’estero). te a prescindere perché parte dell’anno successivo a quello di dei contributi, dalla società edi-
Da dove arriva questa manna, dell’attività caratteristica dei va- competenza per ricevere i soldi. toriale facendo pagare l’uso del
un po’ sorprendente quando ri ministeri: dai risarcimenti per Il meccanismo, insomma, non è nome). Il testo elaborato dal di-
perfino il Quirinale protesta per le vittime di terremoti a parte più automatico e la torta da di- partimento editoria di Palazzo
i tagli indiscriminati? L’emenda- del finanziamento dell’autorità vidersi dipende da quanti soldi Chigi, doveva arrivare in Consi-
glio dei ministri venerdì, invece “I giornali sono tutti uguali”, lamentava Nanni Moretti in “Aprile” (1998) (FOTO ANSA)
è slittato alla settimana prossi-
Ai mercati la Finanziaria non basta ma. E così, nell’attesa, i fondi so-
no stati stanziati secondo le vec- x 40 mlny x 180 mln
CONTI MALATI, chie regole. Esultano tutti. “Un
po’ di ossigeno”, titola Liberazio-
ne, quotidiano di Rifondazione TROVATI CON IL SUSSIDIO
CURA PALLIATIVA comunista, in prima pagina.

PER I FINIANI la priorità era L’EMENDAMENTO NEL 2011


salvare il Secolo, un giornale che
di Superbonus trentasette e mezzo ma non sta usando le giuste vende circa 1.800 copie e nel
medicine per evitare che l'influenza peggiori e di- 2009 ha chiuso il bilancio in per- erano tanti, a cominciare da Libe- Stesso discorso per un quantità
l Fondo di Stabilità Europeo che dovrebbe inter- venti polmonite. Berlusconi che lascia il vertice del dita di un milione di euro, con un ro. Il quotidiano della famiglia
I venire in caso di crisi finanziaria di uno degli Stati
ha mostrato i suoi limiti ancor prima di essere uti-
G20 senza rispondere alle domande dei giornalisti
mentre sui mercati dei debiti europei imperversa la
credito verso lo Stato maturato
nel 2009 per contributi pari alla
Angelucci deve ancora ricevere
sei milioni di euro all’anno per il
di giornali introvabili in edicola
ma che incassano milionate ogni
anno. Uno per tutti: l’Avanti di
lizzato: nessuno è convinto che Grecia, Irlanda e Por- bufera è l’immagine eloquente di un Paese che si rilevante cifra di 3 milioni di eu- 2008 e il 2009 che il dipartimen- Valter Lavitola, poco cono-
togallo saranno salvate senza una ristrutturazione avvia a una lunga stagione elettorale dimenticando i ro. A voler essere pignoli, poi, bi- to editoria non ha sbloccato, ma sciuto fino al suo coinvolgimen-
del debito. A fare le spese di questo scetticismo sono problemi del suo enorme debito pubblico. L’appro- sogna ricordare l’altro giornale da cui dipende la solidità del bi- to nella vicenda Fini-Montecar-
anche i titoli pubblici di Spagna e Italia che, in set- vazione della Finanziaria non basterà a tranquilliz- che interessa ad almeno uno dei lancio dell’editoriale. E Libero, lo, per i suoi “scoop” caraibici su
timana, hanno fatto registrare nuovi record di ren- zare gli investitori internazionali, i dati di venerdì del- finiani, il Roma della famiglia di quindi, non poteva rischiare una Saint Lucia. Dal bilancio sembra
dimento. Germania e Francia sono consapevoli che la Banca d’Italia non solo fotografano un Paese con il Italo Bocchino, diffuso soprat- riduzione dei fondi per il 2011. che la storica testata socialista
presto il mercato chiederà di mettere mano al por- debito pubblico che continua a battere nuovi record tutto a Napoli. Circa 8.000 copie venda oltre 3.500 copie al giorno
tafoglio e rifinanziare le casse portoghesi, l’alterna- ma anche una preoccupante diminuzione della cas- di venduto reale, debiti per 7,5 IDEM il manifesto, con 19 milioni (anche se disponibile gratis in
tiva sarebbe una crisi immediata dei titoli spagnoli e sa, meno 10 miliardi nel solo mese di settembre. milioni, 354 mila euro di perdite di euro di debiti e perdite per ol- pdf sul sito), ma ha comunque bi-
italiani con conseguenze imprevedibili. Si tratta di Sia che lo sbocco della crisi di governo sia un nuovo e un imprescindibile stampella tre 300 mila euro all’anno, ancora sogno dei soldi dello Stato, per-
capire quanti altri sacrifici Angela Merkel e Nicolas esecutivo o le elezioni, il mercato si aspetta che al pubblica da 2,5 milioni di euro. a forte rischio chiusura. La so- ché i costi della produzione su-
Sarkozy sono ancora disposti a chiedere ai loro elet- Parse venga detta la verità e una politica economica Tra i soci dell’editoriale figurano pravvivenza, spiegava il “quoti- perano i ricavi di 2,3 milioni di
tori. La sovranità nazionale di Portogallo, Grecia, Ita- che ci faccia uscire dall’angolo. La politica di Ber- la moglie di Bocchino, Gabriel- diano comunista” ieri, è legata al- euro, cifra quasi analoga a quella
lia, Spagna e Irlanda si è spostata sull’asse Berli- lusconi del “tiriamo a campare” che si è espressa in la Buontempo e il cognato An- la proroga di un anno del diritto che per la fortuna di Lavitola ar-
no-Parigi. questi mesi, con due finanziarie che contenevano tonio Schiavone. Da gennaio, soggettivo, altrimenti i 4 milioni riva da Palazzo Chigi, 2,5 milio-
Il governo italiano può vantare un certo contenimen- ma non eliminavano lo sbandamento dei conti pub- poi, il Roma beneficia di un altro circa che spettano al manifesto ri- ni.
to delle spese ma non una Finanziaria e un pro- blici, è sempre meno adeguata ai tempi. Ma nes- aiuto pubblico, visto che il mini- schiano di arrivare troppo tardi, a Per ora i soldi, quindi, ci sono. Si
gramma economico all’altezza della situazione. Era suna forza politica ha per ora il coraggio di parlare di stero del Welfare gli ha concesso fine 2011. La testata del Riformista, vedrà se il governo porterà dav-
chiaro da tempo che il Pil italiano quest’anno non riduzione della spesa corrente, di inasprimento delle di ricorrere ai contratti di solida- sempre degli Angelucci, è in vero in Consiglio dei ministri il
sarebbe cresciuto di più dell’1 per cento, idem nel regole e delle sanzioni per evasori ed elusori, e di rietà, con parte dello stipendio vendita ma il suo valore è stretta- nuovo regolamento sull’editoria
2011 e 2012, mettendo in crisi le entrate fiscali e le investimenti pubblici limitati a progetti per lo svilup- dei redattori pagato dall’Inps. mente legato alla presenza di con- e qualcuno di quelli che ora stan-
prospettive di riduzione del debito promesse del mi- po. L’attuale classe politica, di maggioranza e di op- La grande spartizione dei contri- tributi pubblici, altrimenti ri- no esultando dovrà iniziare a
nistero dell’Economia. Era quindi inevitabile che il posizione, sarà all’altezza di questa complicata si- buti, però, non riguarda ovvia- schia di essere uno sfizio troppo preoccuparsi. Oppure se, anche
differenziale di rendimento fra i Btp e Bund tedeschi tuazione ? Da lunedì gli investitori inizieranno a fare mente solo i finiani. Gli osserva- costoso per qualsiasi pretenden- questa volta, si continuerà come
arrivasse al massimo dalla nascita dell'euro. Se la le loro scommesse e la risposta non tarderà ad ar- tori molto interessati di quello te (circola il nome del giornalista al solito, confidando nella gene-
febbre si potesse misurare in punti base, l’Italia ha rivare. che succedeva in commissione Enrico Cisnetto). rosità del governo.

Il vero tesoro delle scuole cattoliche


OLTRE AI 245 MILIONI TROVATI IN FINANZIARIA C’È UN FIUME DI DENARO CHE ARRIVA DA REGIONI E COMUNI
Il problema non è tanto nella dici- gestite dalla Chiesa. di euro. Il comitato bolognese 948.155 euro. Insomma, solo per le
tura “scuola privata-scuola parita- La legge 62 del 10 marzo 2000 recita “Scuola e Costituzione” denuncia scuole secondarie di primo grado
ria”, ma nel fatto che vengono taglia- che le scuole paritarie “svolgono ser- che una sezione di scuola materna paritarie, la Lombardia ha concesso
ti i contributi all'istruzione pubblica vizio pubblico”, cioè quello che do- paritaria a Bologna, oltre al contribu- nel 2008 la bellezza di 1,7 milioni di
a favore di quella paritaria. L'Istat vrebbero fare le scuole statali. E do- to statale di circa 16mila euro, ha ri- euro.
calcola che le scuole private (dati v'è la differenza tra statali e paritarie? cevuto in seguito a convenzione co- Dopo l'incremento in Finanziaria di
Il cardinal Tarcisio Bertone (FOTO EMBLEMA) 2008) sono 12.532, numero che Nei soldi. La scuola paritaria, rispet- munale, altri 14mila euro; 3mila eu- quasi 100 milioni di euro per il con-
rappresenta il 21,8 per cento del to- to a quella statale, è a pagamento, ro come contributo di miglioramen- tributo alle paritarie, parte dell’op-
di Gianmaria Pica tale delle scuole italiane (57.579). E cioè può decidere di aumentare to previsto dalla legge regionale nu- posizione è partita all’attacco, accu-
quelle cattoliche, secondo l'istituto quanto vuole la retta d'iscrizione. A mero 26 del 2001: il totale fa 33mila sandolo di voler affossare definitiva-
e scuole cattoliche sono “scuole di statistica, sono ben 7.116. questa facoltà si aggiunge anche il euro per sezione. mente il sistema di insegnamento
Lprecisare
pubbliche non statali” ci tiene a
il segretario di Stato Vati- IL MINISTRO dell'Istruzione, Ma-
contributo pubblico. Ma non è tutto.
Per le paritarie ci sono anche i finan- DI CASI SIMILI ce ne sono a mi-
pubblico. Ma non tutti dentro al Pd la
pensano così. Infatti, secondo l'ex
cano, il cardinale Tarcisio Bertone, riastella Gelmini, ieri ha sottolineato ziamenti regionali, provinciali e co- gliaia in tutto il paese. Una delle re- ministro dell'Istruzione Beppe Fio-
all'indomani dell'aumento dei con- che “le scuole paritarie negli anni munali (che spesso raggiungono il gioni più “generose” è senza dubbio roni - che in vista delle elezioni punta
tributi alle scuole paritarie previsto scorsi avevano subito una riduzione loro picco proprio nei mesi a ridosso la Lombardia. Per esempio, per il so- ai consensi dei cattolici - “la cifra che
dalla legge di stabilità. “L'istituto di trasferimenti molto più forte della delle elezioni amministrative). lo anno scolastico 2007-2008, è stato il governo Berlusconi ha reintegrato
madre Cabrini e le altre scuole cat- scuola pubblica e il provvedimento Vediamo qualche esempio. L'ufficio assegnato il contributo di di 2.500 è inferiore al consolidato che è stato
toliche di Milano - ha sottolineato il di questa notte (venerdì notte, ndr) scolastico regionale del Veneto - con euro a ciascuna delle 185 scuole pa- dato alle scuole paritarie dai governi
cardinale - sono scuole pubbliche ha integrato i fondi per le paritarie”. atto del 12 novembre 2009 - ha di- ritarie di primo grado per un totale D'Alema e Prodi: così prendono in
non statali. Sono paritarie, non pri- Dunque, come in fondo riconosce sposto l'acconto dei contributi alle regionale di 462.500 euro, cifra a cui giro le scuole cattoliche perché gli
vate come hanno scritto alcuni gior- anche Bertone (secondo cui “le scuole paritarie della provincia di si sommano altri 275.647 euro. Altri danno meno di quello stanziato dai
nali. Bisogna mettersi in testa la di- scuole cattoliche sono paritarie”), i Verona per l'anno scolastico soldi arrivano per le scuole paritarie governi di centrosinistra con Rifon-
zione corretta”. contributi andranno anche a quelle 2009-2010. Cifra erogata: 3,7 milioni che accolgono allievi con handicap: dazione comunista dentro”.
pagina 10 Domenica 14 novembre 2010

DAL MONDO

UN SORRISO DA NOBEL
Il premio per la Pace infine liberata. Rangoon gioisce,
FRANCIA

I
Domani il nuovo
governo Fillon
l presidente
francese Nicolas
Sarkozy ha accettato le
dimissioni del governo
di Francois Fillon. Lo
ma il futuro della Birmania non è risolto ha comunicato l'Eliseo.
Si tratta della prima
mossa procedurale per
dare il via al rimpasto
che sarà annunciato
domani e che dovrebbe
vedere la conferma
proprio di Fillon come
premier.

PAKISTAN
Asia Bibi, ricorso
della famiglia
Aung San Suu Kyi si affaccia dal cancello della sua villa. Circa 3 mila i manifestanti l’hanno festeggiata a Rangoon (FOTO ANSA)

di Roberto Tofani
Rangoon
l’attuale Myanmar, che nel
1990 condusse Lega Nazionale
che si muoveva avanti e indietro
a ogni piccolo rumore o voce di
senti per poter semplicemente
dire: “Io c’ero”.
prende coraggio e corre verso
di lei. A dividerci un cancello e
L a famiglia di Asia Bibi,
la donna cristiana
condannata a morte e al
per la Democrazia (Lnd) alla vit- una possibile liberazione. Ap- “We stand with Aung San Suu Kyi” una staccionata tra le cui fessure pagamento di una multa
ung San Suu Kyi è libera. toria con oltre l’80% dei con- si intravede il corpo esile come di circa 3.500 dollari in

A
plausi e inni per la figlia del ge- recita la scritta sulle centinaia di
Al termine di una giornata sensi in un voto mai riconosciu- nerale Aung San, padre fondato- magliette bianche indossate da lo abbiamo imparato a conosce- Pakistan per blasfemia, ha
in cui voci e smentite si so- to dalla giunta militare. re della nazione, hanno contras- giovani e anziani attivisti incu- re attraverso i documentari del presentato ricorso all’Alta
no rincorse fin dalle 7 del segnato le lunghe ore sotto il cal- ranti di poter essere fermati o al- secolo scorso. Corte di Lahore contro la
mattino, quando a centinaia UN’ATTESA LUNGA due do secco di Rangoon. lontanati da esercito o polizia. Quando si affaccia aggrappan- sentenza.
hanno cominciato a confluire giorni in cui s’è avuta l’impres- Difficile o quasi impossibile evi- Una presenza costante, quella dosi alle sbarre rosse del cancel-
in una delle strade più note del- sione che qualcuno abbia volu- tare gli occhi meccanici della delle forze dell’ordine. lo con i rostri verso l’esterno, le FIDEL CASTRO
l’ex Birmania: University Ave- to sfruttare la sua immagine per polizia in borghese chiamata a Con il passare delle ore cresce la oltre tremila persone presenti
nue. È lì che da 7 anni viveva re- attirare intorno a sé l’attenzione monitorare le migliaia di birma- paura che non venga liberata. La sono in delirio. Dopo il giubilo, “Obama sconfitto
clusa l’icona democratica del- dei media, riuniti nel solito circo ni, reporter e cooperanti, pre- determinazione a non voler ac- il silenzio. dalla frustrazione”
certtare restrizioni pe la sua li- “Vi dono la prima lezione poli-

La felicità del mondo


berazione si scontra con le voci
che la vorrebbero tra “la sua gen-
te” dopo le 16 (7 ore il fuso ora-
tica dal mio rilascio”, spiega con
un filo di voce e con gli occhi
lucidi Aung San Suu Kyi. “Mon ci
L a sconfitta dei
democratici di Obama
nel voto di midterm è
rio con l’Italia, ndr). siamo visti per molto tempo, dovuta a un mix di
e lo zampino cinese SUPPOSIZIONI e illazioni
quindi se avete domande venite
domani (ore 12 locali) presso la
“frustrazione” e
“razzismo”, secondo Fidel
che con il trascorrere lento del sede centrale (di Lnd) e sarò in Castro. “Il presidente Usa
di Stefano Citati Anche se la liberazione è do- tro le minoranze etniche (co- tempo cercano di trovare con- grado di usare un megafono”, di- eletto appena due anni fa",
vuta a calcoli politici della me i Karen ai confini orientali, ferme tra le righe di messaggi in- ce con ironia facendo esplodere scrive il ‘lìder maximo’
l primo applauso per la li- giunta militare (“uno stratta- ndr); e, soprattutto, far partire viati dalle autorità birmane alle in un sorriso di gioia gli astanti “ha subito la peggior
Ibirmana
berazione della pasionaria
è arrivato dai colle-
gemma cinico”, secondo la
ong per i diritti umani Human
un dialogo con l’opposizione,
che sia concreto e porti a una
ambasciate presenti a Rangoon:
“Il traffico potrebbe avere forti
completamente conquistati dal
suo carsima.
sconfitta degli ultimi tre
quarti di secolo”.
ghi Nobel per la Pace addirit- rights Watch, per distogliere lo transizione democratica”. I ripercussioni nelle ore serali”.
tura in anticipo. A Hiroshima, sguardo internazionale dalle tempi sono stretti: entro il 1° Liberazione o l’ennesimo colpo STATI UNITI
la città giapponese simbolo
del male del mondo, rasa al
elezioni appena vinte dai mi-
litari, ndr), la sua capacità di
febbraio si insedierà il Parla-
mento che dovrà scegliere il
dell’esercito? I venti militari con
le armi a tracolla pronti a fare
Prima del Rinviato sine die il
suolo dalla bomba atomica
americana del 6 agosto 1945,
smuovere le passioni e le co-
scienze in cerchi concentrici
governo. Nei prossimi mesi
dunque si dovrà capire quanto
fuoco e del nuovo filo spinato
tra le barricate che l’hanno te-
tramonto Aung processo sull’11/9
Mohamed El Baradei (premio
nel 2005), Shirin Ebadi
(2003), Jody Williams (1997),
a iniziare dai suoi supporter
nel paese alla comunità inter-
nazionale può portare a cam-
e quale impatto la liberazione
(se sarà davvero totale e incon-
dizionata) di Suu Kyi avrà sul
nuta lontano dall’esterno per 15
degli ultimi vent’anni, fanno
pensare al peggio. La folla atten-
San Suu Kyi si S litta sine die e
comunque non sifarà
sotto Barack Obama
Dalai Lama (1989), Frederik biamenti fondamentali. Per processo politico birmano. de pazientemente esplodendo affaccia al presidente degli Stati Uniti
De Klerk (1993) e Wuer Kaixi questo spero che nel 2011, al Per questo, anche secondo la in applausi che allentano la ten- il processo a Khaled
in rappresentanza dell’ultimo nostro prossimo summit a radicale Emma Bonino, “l’O- sione. cancello della Sheikh Mohammed, il
vincitore, il dissidente cinese Washington ci sia anche lei, nu deve vigilare” e la “occorre Sono appena trascorse le 17 cervello degli attacchi
Liu Xiaobo, l’altro ieri sera insieme magari a Liu Xiao- essere cauti, poiché il regime quando all’improvviso i militari sua villa per una dell’11 Settembre contro
avevano ricevuto la voce del- bo...”, dice al Fatto Veltroni dal ci ha abituato al peggio”. recedono e le barricate vengo- le Torri Gemelle e il
la liberazione di Aung San Suu Giappone. Per questo il coinvolgimento no tolte. In un attimo la folla “lezione politica” Pentagono.
Kyi mentre, insieme a Walter dei paesi confinanti, a iniziare
Veltroni e Roberto Baggio TUTTE le dichiarazioni su dalla Cina “che - ricorda Fassi-
partecipavano agli incontri Suu Kyi iniziavano ieri con pa- no - ha giocato e gioca un ruo-
dell’11° World Summit dei role felici (“la mia eroina”, l’ha lo fondamentale in Birmania Crollo d’immagine
Nobel che oggi premieranno chiamata con affetto Obama), sia dal punto di vista economi-
l’ex calciatore - che ha affer-
mato di voler “quanto prima
ma in molti avvertono che il
più resta da fare. Da Parigi, do-
co che politico, visto che il
paese rappresenta lo sbocco
Pompei: da tragedia culturale
andare a incontrarla” - con il
Peace Summit Award. Un se-
ve si trova per incontri politi-
ci, Piero Fassino (dal 2007 in-
all’Oceano Indiano, è necessa-
rio e utile. Per ultimo non va
a barzelletta europea
condo applauso ieri sera, viato speciale Ue in Birmania), dimenticato il ruolo dei mona-
quando la liberazione di Suu ricorda a il Fatto il lavoro com- ci buddisti, soprattutto i giova- COME TI TRASFORMO UNA TRAGEDIA regionale”. Non dovrebbe essere difficile,
Kyi è diventata realtà, “un’e- piuto e ricapitola i punti del fu- ni, vittime della repressione culturale mondiale in una triste barzelletta se ci rientrava Elton John. La rovina delle
mozione di gioia per chi co- turo prossimo che dovranno del 2007, che restano profon- europea. Lo raccontano per primi il rovine d’Italia resta alta sulla stampa
me me l’ha anche conosciuta essere realizzati: “Amnistia damente opposti al regime”. Guardian e il Times, che la Campania ha internazionale. Imbeccati dall’Ap, il
di persona nonostante la pri- per tutti i prigionieri politici La pace della Birmania è il dif- destinato soldi Ue per lo sviluppo Chicago Tribune e altri media Usa
gionia (nel 1999, ndr) e che mi (attualmente oltre 2.200, ndr); ficile premio che attende regionale a un concerto di Elton John, scrivono: “Tra le meraviglie antiche
ha riportato a quei giorni a cessazione delle ostilità con- Aung San Suu Kyi. mentre lasciava andare in rovina i tesori di dell'Italia, la vera meraviglia è che stiano
Rangoon: ricordo la guida tu- Pompei. E, nella quotidiana conferenza ancora in piedi nonostante le negligenze”
ristica che il giorno dopo il stampa di mezzogiorno al Berlaymont, il pubbliche e private. E Nouvel Obs,
nostro incontro con lei, chie- palazzo a stella di cristallo della l’Independent ed El Economista avvertono
se: come è andata con Aung Commissione, le domande fioccano: “Ma che altri “antichi monumenti italiani sono
San Suu Kyi per farci sapere lo sapevate che spendevano soldi per a rischio crollo”. Il Time mette in guardia i
che il regime ci teneva d’oc- Elton John mentre Pompei crollava?”. No, turisti: “Sbrigatevi a prenotare il viaggio in
chio. E ora lei è sotto l’occhio a Bruxelles non lo sapevano, perchè la Italia, perchè i monumenti sono il pericolo
del mondo e questo è un pri- cultura non è loro competenza e pure e il crollo di Pompei potrebbe essere solo
mo grande passo, ma non per perchè chissà come glielo avevano l’inizio”. Rimedi? Mancano i fondi, scrive
questo si deve abbassare la presentato, quel concerto. Les Echos, ma – implora il Guardian - “per
guardia sulla situazione. Anzi. “Verificheremo”, se non siamo stati favore non privatizzate Pompei”. Forza
gabbati. E soldi per rimettere in piedi la Ue: la prossima volta, un concerto di
Aung San Suu Kyi ieri Casa dei Gladiatori dall’Europa ne Elton John alla Casa dei Gladiatori
e il generale capo della arriveranno? “Vedremo, se ci fanno una restaurata.
giunta militare birmana richiesta che rientra nei criteri di sviluppo Giampiero Gramaglia
Than Swe (FOTO ANSA)
Domenica 14 novembre 2010 pagina 11

DAL MONDO

“HO GUARDATO NEGLI OCCHI


I MIEI TORTURATORI”
Marco Bechis testimone ai processi dell regime argentino
di Marco Bechis * mi sarei trovato di fronte i re- condo testimone, che era stato
sponsabili del mio sequestro e sequestrato insieme al primo. I
milio Eduardo Massera è della scomparsa di centinaia di due ex operai erano stati tortura-

E
Massera, Videla e Agosti, il triumvirato della dittatura. A sinistra, Marco Bechis (FOTO ANSA)
morto prima che i proces- compagni. ti alternativamente. Ma, a diffe-
si per strage a suo carico
fossero conclusi. Oggi in
renza del precedente, il secondo
testimone raccontava in modo
Il regista autore di “Garage
Prove
Argentina e in altri paesi - tra cui
l’Italia - si stanno svolgendo mol-
di deposizione concitato, gesticolava, si voltava
spesso verso gli imputati urlan-
Olimpo” racconta il suo incontro
ti processi contro i responsabili do: “Bravi… coraggiosi questi!
dei 30mila desaparecidos. È stata PER TROVARE una risposta, Picchiare una donna incinta! Pic- con gli aguzzini dei desaparecidos
la risposta di una nuova genera- avevo provato la mia deposizio- chiare uomini bendati e legati!
zione che ha reagito alle leggi di ne di fronte a una videocamera, Siete proprio coraggiosi!”.
Obediencia Debida e Punto Final. A mi ero poi trascritto tutto, ma re- I “funzionari” dell’Esma rimaneva- guardare, neanche per un istante, contrario, le parti discussero, fi- punto ero sicuro, non temevo
giugno 2010 ho ricevuto un bi- stava sempre oscuro che cosa mi no impassibili, ce n’era uno, l’ex ca- i 16 militari in borghese presenti nalmente la giovane avvocatessa più nulla. Il pubblico ministero
glietto prepagato da un Tribu- sarebbe successo. Parlare in pitano della Marina, Ricardo M. Ca- in aula. Mi chiesero le mie gene- che difendeva gli ex militari ac- mi fece la prima domanda.
nale argentino che mi invitava a un’Aula di Tribunale non è come vallo, che batteva i tasti del suo ralità, giurai di dire il vero e men- consentì, ma pretese che quella
testimoniare. Ecco una breve dibattere a una trasmissione tele- computer. Mi hanno detto che ag- tre il pubblico ministero mi face- mia stravagante richiesta fosse Il silenzio
cronaca di quel viaggio. visiva, mi sono detto. Andai allo- giorna quotidianamente il suo blog va la prima domanda, lo interrup- messa agli atti. A quel punto tirai e l’ergastolo
A Buenos Aires il 6 luglio 2010 ra ad ascoltare altre testimonian- durante le udienze. All’improvviso pi e rivolgendomi alla signora pre- fuori dalla tasca un foglio rigoro-
era un martedì d’inverno. Arri- ze; a Comodoro Py si svolgono di- qualcosa si ruppe nella voce del te- sidente del Tribunale, chiesi di es- samente bianco e una Bic; la pre-
vai alle 9 del mattino al Tribunal versi processi contemporanea- stimone che smise di parlare pren- sere messo alla pari, perché forse sidentessa, senza capire bene QUEI 15 UOMINI rischiano
Oral Comodoro Py di Retiro, passai mente, i campi di concentra- dendosi la testa tra le mani. Il pre- questi signori potevano ricono- che cosa io stessi facendo, iniziò l’ergastolo, ma non hanno mai par-
il metal detector, mostrai il mio mento furono più di trecento. Al sidente diede un quarto d’ora di scermi - anche se il tempo passa ad indicare uno per uno gli impu- lato, e come Massera si porteranno
passaporto e attesi l’inizio del- processo Esma ricordo un cin- pausa. Tra il pubblico presente si al- per tutti - ma io certamente non tati, presentandomeli per nome i loro segreti nella tomba. Loro san-
l’udienza. Ero uno dei testimoni quantenne, ex operaio del Porto, zò il figlio del testimone e chiese il potevo farlo, perché nel Club e cognome. Erano 16, e mentre no dove sono state improvvisati i
del processo Abo: Atletico – le sue parole lente, precise, mi- permesso di per parlare a suo pa- Atletico ero sempre bendato. lei me li indicava, io li fissavo se- cimiteri clandestini, sanno chi è
Banco - Olimpo, tre dei tanti surate, le lunghe pause che gli dre. Da lontano non so cosa si siano veramente e scrivevo il loro no- stato gettato vivo nell’Oceano, san-
campi di concentramento che permisero di reggere fino alla fi- detti, ma lo calmò, lo rassicurò, ed il Il gioco mi e cognomi sul foglio. Uno per no dove sono i neonati oramai tren-
hanno funzionato, con grande ne. Raccontò i suoi 22 giorni Al- processo riprese. A volte solo i figli capovolto uno, come a scuola con i cattivi. E tenni rubati alle loro madri, che vi-
efficienza, tra il 1976 ed il 1982 l’Escuela Mecanica de la Armada, possono aiutare i padri. mentre stillavo la mia lista, legge- vono sotto falsa identità. Sanno e
in Argentina. Entrando nell’aula campo di concentramento della Per evitare che i testimoni legga- vo nelle loro facce lo sgomento non parlano, una violenza inaudi-
mi trovai di fronte gli accusati, Marina Militare, di cui Massera, il no un testo scritto da qualcun al- PRETESI QUINDI che quei si- per quel gioco capovolto: aveva- ta. La morte di Massera è, come
15 ex militari, tutti in borghese, Comandante Zero, era il Capo tro, il Tribunale Orale non per- gnori mi fossero presentati in no di fronte un ex prigioniero quella di ognuno di loro, la violen-
tutti in arresto. Sul volo Mila- Assoluto. Lui, il Comandante Ze- mette fogli scritti, niente appunti. modo da poterli identificare visi- che li stava schedando. Poi, tea- za ultima, perché con la loro morte
no-Frankfurt-Baires mi ero chie- ro, non era presente in Aula per Quella mattina del 6 luglio entrai vamente. La presidente chiese al- tralmente, ho piegato il foglio, quel silenzio diventa eterno.
sto che cosa avrei fatto quando ragioni di salute. Poi toccò al se- nell’Aula del Tribunal Oral senza le parti se avessero qualcosa in l’ho infilato nel taschino. A quel * regista

PER CHI HA TUTTO UN MONDO DENTRO.

NUOVO DOBLÒ FIAT QUBO


DA € 13.950 DA € 10.950
PIÙ FINANZIAMENTO 60 MESI ANTICIPO ZERO E INTERESSI ZERO.

Scopri anche domenica 14 nelle Concessionarie Fiat


l’iniziativa BimbiAmbiente e partecipa al concorso.
BimbiAmbiente
Iniziative valide fino al 30 novembre 2010.
Vedi regolamento concorso su www.bimbiambiente.it - Nuovo Doblò 1.4 Active bz. prezzo promo € 13.950 (IPT escl.). Es.: Ant. 0, rate 60 da € 283,71 (compresi Prestito Protetto e Sava DNA Furto/Incendio € 2.758); Spese pratica € 300 + bolli. TAN 0% TAEG 1,68%.
La polizza furto/incendio è calcolata su un cliente residente a Roma. Salvo approvazione . Qubo 1.4 Active bz. prezzo promo € 10.950 (IPT escl.). Es.: Ant. 0, rate 60 da € 244,66 (compresi Prestito Protetto e Sava DNA Furto/Incendio € 2.215); Spese pratica € 300 + bolli.
. Nuovo Doblò - Valori massimi (1.4 Active bz.): consumi ciclo combinato 6,6 (l/100km) - emissioni CO 2 152 (g/km).
TAN 0% TAEG 2,14%. La polizza furto/incendio è calcolata su un cliente residente a Roma. Salvo approvazione
Qubo - Valori massimi (1.4 Active bz.): consumi ciclo combinato 7,2 (l/100km)- emissioni CO 2 166 (g/km).
pagina 12 Domenica 14 novembre 2010

SECONDOTEMPO
SPETTACOLI,SPORT,IDEE
in & out

CINEMA/ CINEMA

CANONERO: Chiambretti
Piero: in
De Laurentiis
Funerali
Formula Uno
Gp di Abu
Portman
In cerca di

LADY
Italia si domani a LA Dhabi, produttori
perdona in Nostra Vettel in pole per la sua
tutto, tranne Signora degli Alonso commedia
il successo Angeli parte terzo “spinta”

TRE OSCAR
La costumista pluripremiata
Milena è decisamente frien-
dly, sempre disponibile ad
aiutare i più giovani. Li pren-
de da assistenti e più di una
volta li guida sino al debutto
come primi costumisti.
Lavora al fianco di Sidney
Pollack in Kenya a La mia Afri-
tutta effetti speciali e poco
contenuto, lesini i finanzia-
menti. Quasi che essere an-
ziani sia una colpa.
D’altra parte, sottolinea, è
avvenuto anche in Italia con
Monicelli, Dino Risi e lo stes-
so Antonioni. Perché non
Come quando suggeriva che
Julie Andrews, la simpatica e
candida protagonista di Ma-
ry Poppins sarebbe stata l’in-
terprete ideale per un ruolo
erotico. Di recente ha lavo-
rato con Manuel De Oliveira,
il regista più anziano del
ca. Coppola intanto la chia- dare loro la possibilità di mondo: 102 anni! Emargina-
ma a firmare i costumi di continuare a dirigere, così to sotto la dittatura di Sala-
mai richiamata in Italia Dracula, offrendole un nuo-
vo credit: visual consultant,
come è successo con Kuro-
sawa? Se un film non la con-
zar, si era dato alla viticultura
per tornare alla regia dopo la
per evidenziare che il suo vince lo rifiuta anche se è un caduta del tiranno. Con De
di Roberto Faenza con Kubrick e firma i costu- te girato con lo steadycam e ruolo è qualcosa di più della blockbuster annunciato. Le Oliveira fa una esperienza
mi di Shining. Quando si tra- Milena ricorda quanto Sta- costumista. è accaduto di recente con In- nuova: copione di poche pa-

E’
sferisce a lavorare in Usa ri- nley si divertisse a inventare Viene chiamata a coordinare glorious Basterds di Quentin gine, macchina da presa
mane in contatto con lui, si- inquadrature temerarie. La l’intero look, come sta fa-
no al suo ultimo capodanno, Canonero ha lavorato con cendo in questo nostro film.
prima di morire. Ricorda Coppola, padre e figlia, Ai tempi di Dracula, è impe- Nella foto grande,
che Kubrick ama lanciare quindi con i più grandi re- gnata come scenografa e co- una scena di
giovani di talento. Lo ha fat- gisti americani da Wes An- stumista in un altro lavoro, Marie Antoinette
to con lei e anche con un derson a Sydney Pollack a Single White Female. Non può di Sofia Coppola
assistente operatore, pro- Nel tondo, Milena Canonero
muovendolo direttore della
fotografia. È il caso di John
Alcott, che in Barry Lyndon gi-
rerà quasi interamente con
luce naturale (celebri le sce-
ne a luce di candela), spe-
forse la costumista più fa- rimentando una nuova serie
mosa del mondo, con tre di obiettivi prodotti dalla
Oscar e una ventina di no- Zeiss per la Nasa.
mination. Gli Oscar ricevuti Per questa pellicola, nel
sinora sono per Barry Lyn- 1976 Alcott vince l’Oscar
don, Momenti di Gloria, Marie per la migliore fotografia.
Antoinette. Ha lavorato an-
che come scenografa (gli
americani dicono production
designer) e come produttri-
Ha vinto la Il prossimo
ce esecutiva per alcune pel-
licole. Nel film americano al
statuetta con impegno: sarà a
quale sto lavorando è impe-
gnata nella supervisione dei
“Barry Lyndon”, Parigi a fianco di
vari reparti e nell’affiancare
la produttrice Elda Ferri. So- “Momenti un regista che di
no due donne straordinarie.
Non sarà un caso se il me- di Gloria” recente è stato in
stiere di produttore è sem-
pre più in mano alle donne, e “Marie carcere: provate
visto che richiede pervica-
cia ed estrema pazienza nel Antoinette” a indovinare
tessere le tele. Milena ha
avuto la fortuna di essere
presentata a Stanley Ku- Detto per inciso, è sempli- Steven Soderberg. Nessun accettare la proposta di Tarantino. quasi sempre fissa, zero azio-
brick ancora studentessa a cemente vergognoso che regista italiano l’ha mai chia- Francis e le dispiace tantis- Lo aveva conosciuto anni fa ne, molti dialoghi, pochissi-
Londra, dal giornalista Ric- l’Academy non abbia mai mata a lavorare eccetto il simo, perché da sempre af- per un progetto non andato mi ciak.
cardo Aragno. premiato lo stesso Kubrick, sottoscritto, con cui Milena fascinata dalle leggende sui in porto. Ma non le piaccio- Il film è Belle toujours (omag-
se non con un risibile rico- ha firmato i costumi di Mio vampiri. Vedi il suo lavoro su no i film violenti, specie se la gio a Belle de jour di Luis Bu-
AVEVA appena lavorato noscimento alla carriera, caro Dr. Grasler e I Vicerè. Il The Hunger di Tony Scott. So- violenza è gratuita o serve a ñuel). Girato con un piccolo
come “tuttofare” in uno una volta morto. Milena rac- che è incomprensibile. Mi no quasi dei vampiri Cathe- “gratificare giovani spettato- budget, solo un milione di
short di Hugh Hudson, con conta come Kubrick amasse sono sempre chiesto il mo- rine Deneuve e David Bo- ri in cerca di emozioni da dollari, a riprova che più del
cui vincerà poi un Oscar per stare in macchina durante le tivo. wie. Dice che le hanno la- sballo”. Ricorda la violenza denaro la stimola la speri-
Momenti di gloria. Kubrick e riprese e fare lui stesso l’o- sciato un certo “appetito”. di Clockwork Orange, che ave- mentazione e l’avventura.
sua moglie Cristiana intui- peratore. Anche Pasolini, FORSE perché essendo co- Purché non seguano la mo- va una matrice generaziona- Né, ripete spesso, le interes-
scono che Milena è un talen- che di fotografia sapeva po- sì famosa si teme che possa da degli odierni “bloody tee- le. sa il successo, che non è af-
to. Ha una gran voglia di la- co o nulla, si abituerà dopo il essere troppo esigente? Er- nagers action movies”. Con fatto sinonimo di qualità. Se
vorare, al punto da definirsi primo film a stare in macchi- rore: è raro incontrare una Alan Parker firma i costumi L’ULTIMO giorno trascor- potesse scegliere, in Italia le
lei stessa workaholic. Le ven- na, mentre l’estroso Tonino persona più generosa e di- di Midnight Express. Parker è so accanto a Kubrick è stato piacerebbe lavorare con Er-
gono affidati i costumi di Delli Colli provvedeva alle sponibile. È sempre pronta a suo amico. Di lui ricorda il poche settimane prima che manno Olmi o Mario Moni-
Clockwork Orange e tutti ricor- luci. Quando negli anni Set- seguirti nelle idee più spe- carattere poco disponibile fosse colpito da infarto, celli, di cui apprezza l’indi-
diamo l’invenzione del look tanta un giovane operatore, ricolate. È assetata di novità. ai compromessi. Al punto mentre era al lavoro al mon- pendenza e l’ironia. Il suo
di Malcom McDowell, bom- Garrett Brown, inventa lo Si documenta senza tregua, che quando lo chiamano a taggio di Eyes Wide Shut. Il prossimo lavoro dopo que-
betta, bastone e grandi pan- steadycam, una specie di capace di farsi meravigliare dirigere il primo Harry Potter, film, non il suo migliore, sto che stiamo finendo a
taloni bianchi. Al secondo corpetto che consente di con quei suoi occhi spalan- dopo poche settimane rom- uscirà postumo. Resta il New York? Me lo dice, ma
film con Kubrick, l’indimen- manovrare la macchina da cati come i bambini quando pe con i produttori e viene dubbio se l’edizione finale poi ci ripensa. Non le va di
ticabile Barry Lyndon, Milena presa come né i crane né i ascoltano le favole. Feuerba- licenziato. sia veramente quella voluta annunciarlo, finché non sarà
viene premiata con il suo dolly potrebbero fare, Ku- ch insegnava che siamo ciò Le dispiace che a registi di dal regista. Di Kubrick, al ufficiale. Sarà a Parigi, con
primo Oscar. Lo condivide brick è tra i primi ad adot- che mangiamo. Nel suo caso talento come tanti maestri quale Milena è rimasta legata un regista, di recente stato in
con la sua partner Ulla tarlo. Shining, con Jack Ni- potremmo dire: siamo come del cinema, esempio Sidney più di ogni altro, ammira ol- carcere. Provate a indovina-
Britt-Soderlund. Continua cholson, è quasi interamen- ci vestiamo. Il carattere di Lumet, l’Hollywood di oggi, tre la genialità lo humour. re.
Domenica 14 novembre 2010 pagina 13

SECONDO TEMPO

IL PEGGIO DELLA DIRETTA

TELE COMANDO
TG PAPI
+ emanano, come lei, una così
forte e, assieme, fragile bel- di Fulvio Abbate
Giù le mani
da Rino
pubblico ascolto televisivo, Mao, giugno, quel pezzo così

L’Italia lezza.

T g3
Il tacito accordo di appro-
vare la ex-legge finanziaria pri-
Cgiorierti giorni, come nel caso
de L’Aja per cose ben peg-
o magari equivalenti, im-
magino un’Alta Corte per i Cri-
del più celebre brano del com-
pianto cantautore romano di
Monte Sacro Rino Gaetano.
Esatto: mai più percepire il
benché minimo suono di “Ma
ciancicato e per sempre obli-
terato dall’uso che ne ha fatto
la pubblicità. A proposito, l’ho
già detto che non ne posso dav-
vero più di sentire “Ma il cielo è

nel cuore ma di passare alla resa dei conti


è come un tappo. Fino ad al-
lora, sono solo manovre, assai
poco appassionanti. Unica ve-
ra novità è la prova generale di
mini Televisivi, soprattutto
quando c’è di mezzo la reite-
razione, voluta e consapevole,
concepita con l’intenzione
perfida d’essere così più con-
il cielo è sempre più blu”. La
sola vista di quel primo foto-
gramma dove un pacco di gior-
nali tocca il suolo davanti al
chiosco e i successivi istanti
sempre più blu” negli spot
pubblicitari? Ovviamente, l’Al-
ta Corte per i Crimini Televisi-
vi (e dei Pubblicitari, va ag-
giunto) dovrebbe agire ad am-
di Paolo Ojetti spese processuali”. neocentrismo. Per ora marcia- vincenti, più certi di penetrare dove, in progressione, com- pio spettro, non dimenticando
no Fini, Casini, Rutelli e altri fin dentro il più periferico neu- paiono i computer, i giocolieri che a pochi istanti di distanza
g1 g2 piccoletti, ma potrebbero at- rone preposto a trattenere l’a- sullo sfondo di San Pietro, il di programmazione c’è Galbu-
T Obbiettivo
Evitare traumi.
“stabilità”.
All’insegna
T La notizia nuda e cruda
sarebbe stata: Sabrina resta
trarre parecchi cani sciolti e
crescere. L’altra notizia è che
scolto. L’esempio che qui sen-
to di dover fare, esemplificati-
Duca di Montefeltro così come
lo ritrasse Piero Della France-
sera che ha assassinato, sem-
pre grazie all’usura d’ascolto,
della responsabilità naziona- in carcere. Se è vero che ha Berlusconi non vuole andarse- vo quanto vuoi, eppure desti- sca e poi la sua reincarnazione un altro brano un tempo im-
le. Idee chiare. Tutelare l’Ita- stretto la corda al collo di Sa- ne. Adesso si è inventato la nato a rappresentare la prima in veste di gestore di agrituri- mortale come “Boom” del non
lia. Nel cuore il bene del pae- rah e ha recitato per un mese “mezza fiducia” che dovrebbe prova dell’esistenza di un cri- smo munito di V7 Guzzi, la meno compianto Charles Tre-
se. Sono tutte cose care a Ber- la parte della cugina in ansia, valerne una intera. Ovvero, mi mine passibile di denuncia, ri- semplice rivelazione di quella net, il cantante della felicità.
lusconi. Lo dice il Tg1, la voce ora animosa e ora disperata, faccio fiduciare al Senato e ve- guarda le canzoni che accom- sequenza accompagnata dal Perduta. E forse perfino Astor
della deferenza. E, allora, la allora come sarebbe stato diamo se poi hanno il coraggio pagnano gli spot, autentici pezzo del compianto Rino, tut- Piazzolla con il suo “Libertan-
domanda sorge spontanea: possibile rimandarla a casa? di sfiduciarmi alla Camera. Il chiodi sonori, molto più acu- to ciò ha il potere di rendermi go” ormai detestiamo al primo
perché gli italiani non ne pos- Invece non basta. Tre servizi Tg3 però non va oltre. Per minati e portatori di un tetano ormai idrofobo, di più, mi in- colpo di plettro e bandoneon
sono più di questo signore im- tre, cronaca, intervista alla esempio, Berlusconi potreb- spirituale di quelli che comple- fonde una carnivora rabbia da grazie alla pubblicità della Vec-
presentabile, che si aggrappa mamma di Sarah, milionesi- be andare da Napolitano a tavano la croce di Nostro Si- gorilla violento eppure imma- chia Romagna, dove la giorna-
al potere solo per evitare con- ma ricostruzione (lo zio pian- chiedere lo scioglimento della gnore. Coloro che hanno ordi- colato sul pennone del duomo lista si ingrifa del bel giovane
danne e processi? Mistero. ge, Sabrina che si mangia le sola Camera, sperando che to lo spot-manifesto realizzato di Milano, addirittura accosta- durante le prove di un Palio.
Nasce il “terzo polo” e già ab- unghie, il portico): non è una mezza elezione con que- per il Monte Paschi di Siena, to alla Madonnina, lì a urlare Un tribunale che agisca anche
biamo capito chi ne seguirà le troppo? Oltre a tutto la sce- sta legge lo riporti in maggio- be’, quelli, onestamente par- che nun se regge più “Ma il cie- sui crimini pregressi: mi sem-
prime poppate: Angelo Poli- neggiata si ripete più o meno ranza. Sciogliere un solo ramo lando, sono in prima linea per lo è sempre più blu”!!! Quel bra ieri che il siparietto di una
meno, che ha esordito ieri se- identica in ogni Tg e la Vita in del Parlamento? È accaduto raggiungere la sbarra. E qui pezzo di quando avevo prosai- nota casa di lingerie si accanì
ra con Fini (già collaudato) e Diretta di Sposini, con con- una sola volta, all’inizio della l’osservatore compassato non camente vent’anni, cresciuto sulla voce di Billie Holiday ren-
le novità Rutelli e Casini. Poi, torno di opinionisti un tanto Repubblica: si sciolse il Senato può che lasciare posto all’o- dall’humus di quando era bello dendocela sinonimo di sotto-
per fortuna, Aung San Suu Kyi all’ora, ci sta campando sopra perché era “sfalsato” tempo- rango, al King Kong. Bene, il pensare che dopo Marx sareb- veste, esautorandola così d’o-
e la sua luminosa storia scal- da settimane. Ma arriva la li- ralmente rispetto alla Camera. sottoscritto da mesi e ancora be giunto aprile, e infine ,dopo gni poesia. Una moratoria, sì.
zano per un attimo Sabrina berazione – questa sì – di Ma la notizia più importante ri- mesi sogna infatti che sia mes- Almeno “Ma il cielo è sempre
che “piange, sola nella sua cel- Aung San Suu Kyi. Per pas- guardava il lavoro perduto: un so fuori legge, magari diretta- Rino Gaetano: la sua canzone più blu” mai più in uno spot.
la e fuma una sigaretta dietro sare alla storia ci vuole anche miliardo di ore di cassa integra- mente grazie a decreto inter- “Il cielo è sempre più blu” è la Mai più. Nunca mas!
l’altra e che dovrà pagare le il fisico giusto e poche donne zione in dieci mesi. Pazzesco. nazionale, l’uso, nel senso di colonna sonora di molti spot www.teledurruti.it

LA TV DI OGGI
I FILM LO SPORT
SC1= Cinema 1 SP1=Sport 1
SCF=Cinema Family
SCH=Cinema Hits SP2=Sport 2
SCM=Cinema Max
SCMa=Cinema Mania SP3=Sport 3
13.10 RUBRICA SPORTIVA 13.45 VARIETÀ SPORTIVO 13.25 ATTUALITÀ Passe- 20.57 PREVISIONI DEL TEM- 20.40 ATTUALITÀ Striscia 16.30 FILM Un esercito di
Pole Position (DIRETTA) Quelli che... aspettano partout PO Meteo la Domenica 5 uomini 17.40 Verdetto finale SCM 18.10 Basket, Serie A maschile
13.30 NOTIZIARIO TG1 15.40 VARIETÀ Quelli che 14.00 NOTIZIARIO TG 21.00 NOTIZIARIO News 21.30 TELEFILM Distretto 18.30 TELEFILM Il tenente 17.45 Lucky, Re del deserto SCF 2010/2011 5a giornata Fabi
13.40 RUBRICA SPORTIVA il calcio e... Regione - TG Regione lunghe da 24 di Polizia 10 "Prima che Colombo 18.05 Incinta o... quasi SCH Shoes Montegranaro - Air
Pole Position (DIRETTA) 17.05 RUBRICA SPORTIVA Meteo 21.27 PREVISIONI DEL TEM- accada" "Giochi di bimba" 21.20 FILM Don Camillo e 18.50 Talk Radio SCMa Avellino (Diretta) SP2
14.00 EVENTO SPORTIVO Rai Sport Stadio Sprint 14.15 NOTIZIARIO TG3 PO Meteo 23.40 ATTUALITÀ Terra! l’onorevole Peppone 19.15 Il tredicesimo pianoSCM 19.10 Calcio, Liga 2010/2011
Mondiale Formula 1 2010 18.00 NOTIZIARIO TG2 14.30 ATTUALITÀ In 1/2 h 21.30 RUBRICA Ippocrate 23.20 RUBRICA SPORTIVA
1.00 NOTIZIARIO TG5 19.15 Corsa a Witch Moun- 11a giornata Sporting Gijon -
Da Abu Dhabi GP degli Flash L.I.S. 15.00 NOTIZIARIO TG3 21.57 PREVISIONI DEL TEM- Notte - Meteo 5 Controcampo tain SCF Real Madrid (Diretta) SP3
Emirati Arabi: gara 18.05 RUBRICA SPORTIVA Flash L.I.S. PO Meteo 1.30 ATTUALITÀ Striscia 1.25 NOTIZIARIO TG4 19.15 Cado dalle nubi SC1 20.15 Tennis, ATP World Tour
(DIRETTA) Rai Sport 90° Minuto 15.05 ATTUALITÀ Alle fal- 22.00 ATTUALITÀ Inchiesta
16.00 RUBRICA SPORTIVA 19.05 RUBRICA SPORTIVA de del Kilimangiaro la Domenica (REPLICA) Night News 19.35 Il bambino con il Masters 1000 2010 Parigi:
4 (Esteri) (REPLICA) 2.10 FILM Betty Love 1.50 SHOW Come eravamo
Pole Position (DIRETTA) RaiSport Numero Uno 18.00 CULTURALE Per un pigiama a righe SCH finale (Replica) SP2
22.30 NOTIZIARIO News
16.30 NOTIZIARIO TG1 19.35 TELEFILM Squadra pugno di libri 21.00 Lezioni d’amore SCMa 20.40 Calcio, Serie A
lunghe da 24
16.35 VARIETÀ Domenica Speciale Cobra 11 19.00 NOTIZIARIO TG3 -
22.57 PREVISIONI DEL TEM- 21.00 Oceano di fuoco SCM 2010/2011 Posticipo 12a giorna-
In... onda 20.30 NOTIZIARIO TG2 - TG Regione - Meteo
PO Meteo 21.00 Un’estate ai Caraibi SCF ta Inter - Milan (Diretta) SP1
18.50 GIOCO L’eredità 20.30 20.00 VARIETÀ Blob
20.00 NOTIZIARIO TG1 21.00 TELEFILM N.C.I.S. 20.10 ATTUALITÀ Che 23.00 RUBRICA Tempi 21.00 Capitalism: A Love 21.00 Calcio, Liga 2010/2011
20.35 NOTIZIARIO SPORTI- "Ossessione" tempo che fa dispari (REPLICA) 18.30 NOTIZIARIO Studio 16.40 TELEFILM I Magnifici Story SC1 11a giornata Valencia - Getafe
VO TG Sport 21.45 TELEFILM Castle "Il 21.30 ATTUALITÀ Report 23.27 PREVISIONI DEL TEM- Aperto - Meteo Sette 21.15 Dunston SCH (Diretta) SP3
20.40 GIOCO Soliti ignoti quinto proiettile" 23.25 NOTIZIARIO TG3 - PO Meteo 19.00 CARTONI ANIMATI 17.50 REAL TV Cuochi e 22.55 Sulle orme del ventoSCF 22.00 Basket, NBA 2010/2011
21.30 MINISERIE Mia 22.35 RUBRICA SPORTIVA TG Regione 23.30 RUBRICA Tempi sup- 19.35 FILM Bugiardo fiamme 23.00 Bastardo dentro SCMa Oklahoma City - Portland Trail
madre Rai Sport La Domenica 23.40 ATTUALITÀ L’alma- plementari bugiardo 19.00 REAL TV Chef per un 23.10 Fahrenheit 9/11 SC1 Blazers (Replica) SP2
23.30 ATTUALITÀ Speciale Sportiva nacco del Gene Gnocco 0.00 NOTIZIARIO News 21.25 VARIETÀ Colorado giorno (REPLICA)
lunghe da 24 - Meteo 23.20 Traitor SCM 23.30 Golf, PGA European
TG1 1.00 NOTIZIARIO TG2 0.40 NOTIZIARIO TG3 0.35 VARIETÀ Le Iene 20.00 NOTIZIARIO TG La7
0.35 NOTIZIARIO TG1 1.20 RUBRICA RELIGIOSA 0.50 ATTUALITÀ TeleCa- 0.30 RUBRICA Tempi Show 20.30 ATTUALITÀ In Onda 0.35 La coniglietta di casa SCMa Tour 2010 Barclays Singapore
Notte Protestantesimo mere Salute (REPLICA) dispari (REPLICA) 2.00 FILM Hard Luck - 21.30 ATTUALITÀ Niente 0.50 Misery non deve morire SCH Open: 4a giornata (Replica) SP3
1.00 RUBRICA Applausi 1.50 REALITY SHOW 1.40 PREVISIONI DEL TEM- 1.00 NOTIZIARIO TG - Uno strano scherzo del di personale (DIRETTA) 0.50 La verità è che non gli 0.00 Poker, La notte del Poker
2.15 RUBRICA Sette note Extra Factor (REPLICA) PO Meteo 3 Rassegna stampa - Meteo destino 0.15 NOTIZIARIO TG La7 piaci abbastanza SCF Club Final Episodio 10 SP2

TRAME DEI FILM PROGRAMMIDA NON PERDERE


/ Capitalism: A Love Story  GP degli Emirati Arabi - Mondiale F1  Report
Dove sono finiti i nostri soldi? Con quel- Atto finale di questo appassionante Mon- Dopo una settimana di pausa torna
l’umorismo “oltraggioso”che gli è conso- diale di Formula 1. Sempre in testa l’astu- “Report”. Le Authority sono nate per tute-
no, Michael Moore prova a rispondere a riano della Ferrari Fernando Alonso, che lare dai monopoli di mercato, dalle irregola-
una domanda: qual è il prezzo che l’Ame- mantiene otto punti di vantaggio sull’au- rità che grandi gruppi economici attuano a
rica, e di conseguenza il mondo intero, sta straliano Mark Webber e quindici sul tede- discapito dei consumatori, o dalle violazioni
pagando per l’incondizionato amore per il sco Sebastian Vettel, entrambi piloti della della privacy. Insomma servirebbero a far
capitalismo? Dalle aule del potere di Red Bull, la monoposto più veloce. Per con- funzionare meglio un paese democratico.
Washington fino al gotha finanziario di quistare il titolo, per Alonso è sufficiente  Che tempo che fa Eppure in pochi sanno quante sono, cosa
/ Il Bugiardo bugiardo / Betty Love
Manhattan: bugie, tradimenti, abusi. Il piazzarsi sul secondo gradino del podio, ma Ospiti d’eccezione: Paolo Conte, cantautore, fanno, quanto costano, da chi sono finanzia-
Nel giorno del suo quinto compleanno, La giovane cameriera Betty è colpita da
sogno americano si è trasformato in incu- per essere sicuro punterà sicuramente al compositore e avvocato, schivo e riservato, te. Soprattutto pochi sanno dove vanno a
Max, il figlio dell’ambizioso avvocato una strana forma di amnesia dopo aver
bo e le famiglie pagano le loro speranze... bersaglio grosso. in una delle sue rarissime apparizione tele- finire i soldi delle sanzioni che applicano.
Fletcher Reede, esprime il desiderio che assistito all’omicidio del marito. Per
per almeno una giornata suo padre, Sky Cinema 1 21,00 Rai 1 14,00 visive, rilascia una lunga autobiografica Rai 3 21,30
rimuovere il trauma la ragazza si estra-
divorziato e sempre pronto a trovare una nea dalla realtà, credendo di vivere nella intervista; Ian Mc Ewan, considerato sicu-
scusa per non vederlo, non dica più bugie. sua soap opera preferita. Scappa così dal ramente il più importante scrittore inglese
Incredibilmente il desiderio si avvera, Kansas per raggiungere Los Angeles ed vivente ed uno dei maggiori autori della let-
proprio quando il legale deve affrontare, incontrare Dr. Ravell, protagonista teratura contemporanea; infine Robert
fra i tanti impegni, una milionaria causa maschile della serie tv, convinta di essere Plant, storica voce e frontman dei Led Zep-
di divorzio di fondamentale importanza la donna che ama, inseguita dai killer del pelin, esegue dal vivo, accompagnato dalla
per la sua carriera. marito che vogliono toglierla di mezzo... sua band alcune canzoni inedite.
Italia 1 19,35 Canale 5 2,10 Rai 3 20,10
pagina 14 Domenica 14 novembre 2010

SECONDO TEMPO

FATTI di VITA
PIAZZA GRANDE É di Silvia Truzzi

DONNE CONTRO
rimo: un momento di tregua da culi, tette, minorenni,
A maggiorate, augurandoci che l’agonia di un governo

B, restare per fare cosa? capace di produrre solo squallori (privati) e (inerzia)
pubblica non si trasformi nell’attesa di Godot. Intanto a
Berlino due signore si accapigliano su questioni meno
sguaiate ma un po’ datate. Sono Kristina Schröder,
di Furio Colombo spondere, vediamo che cosa Ber- bombardamento e comunque ne prima ci ha consegnato una legge ministro per la Famiglia e Alice Schwarzer, intellettuale e
lusconi ha fatto finora. Poiché chi ha comprati di nuovi senza bada- elettorale indecorosa e mutilata femminista, autrice del libro “La piccola differenza e le sue
ivampa su un Paese attoni- scrive è impegnato nel fare oppo- di una parte del potere democra-

D
re al prezzo, nel periodo dei tagli grandi conseguenze”. Tema: il rifiuto della relazione
to e frastornato uno scon- sizione (potrei dire, come le bot- orizzontali totali e dei Comuni ri- tico: la libertà di scegliere le per- uomo-donna è la soluzione all'ineguaglianza tra i sessi. E
tro violento tra alcuni di teghe che cercano prestigio nella masti a secco. sone da eleggere. La seconda, la poi: il rapporto eterosessuale è impossibile senza
destra che vogliono le di- data di inizio attività, “dal 1994” cosiddetta riforma dell'universi- soggiogare la donna. Il giovane ministro, 33 anni appena,
missioni di Berlusconi per for- perché allora, quando Berlusconi NOTEVOLE , per l'Italia, il feno- tà, è stata subito ritirata dall'aula non è affatto d’accordo: “Il femminismo almeno in parte
mare un altro governo, con o ha formato il suo primo governo, meno della immensa crisi finan- di Montecitorio, per mancanza di ha sottovalutato che la coppia e i figli portano felicità”.
senza Berlusconi; e coloro (una mi sono dimesso da direttore del- ziaria del mondo, che non ha mai “copertura”, ovvero di fondi. La Fuoco, fiamme e fumi di sdegno. La leader verde Renate
parte ancora consistente del Par- l'Istituto Italiano di Cultura a New colpito l'Italia, perché i ministri truffa è un tipo di reato che ha bi-
Künast dice che le sue parole sono “crude e antiquate”. Da
lamento e presumibilmente del York, per non correre il rischio di Tremonti e Brunetta – ci è stato sogno di complici involontari che
Paese) che, dalla stessa destra, dover comparire, nel mio incari- detto da quasi tutti i telegiornali – cadono nella trappola. Purtroppo sinistra Katja Kipping spiega che il problema non è “odiare
vorrebbero Berlusconi così co- co, accanto a Bersluconi) e poiché hanno fatto scudo come il bam- questa sorta di partner, indispen- l’uomo ma combattere le strutture patriarcali”. La
m'è, fermo al suo posto (il suo scrivo su Il Fatto, posso rispondere bino olandese che argina l'inon- sabile al compimento del delitto, Schwarzer, 67 anni, ha fondato una rivista femminista che
posto è la festosa Arcore, con vi- subito: niente. Niente è stato fatto. dazione tenendo il dito nel punto c'è stato. Per esempio, in un gior- si chiama “Emma”: speriamo che non s’ispiri alla madame
site occasionali top secret a Mo- Eppure non è vero. Se non fosse di rottura della diga. Ti dicono no esemplare dell'aprile del 2010 flaubertiana, icona di inconsistenza, non certo di libertà
sca e Tripoli) in un universo im- stato fatto niente, non vedreste spesso che tutta l'Europa o, alter- sono accaduti, quasi insieme, i se- (in caso, viva solidarietà a Charles Bovary, medico di
mobile. A nessuno di noi (inten- immigrati senza diritto asserraglia- nativamente, tutto il mondo ap- guenti due fatti: l'opposizione ha campagna). E in un’intervista allo “Spiegel” non si dà
do esseri umani di cittadinanza e ti sulle gru di Brescia; operai ovun- prezza, ammira o invidia pezzi fatto sapere che c'erano ormai pace: come non vedere che le donne sono vittime di
residenza italiana ai nostri gior- que sui tetti d'Italia o in inutile at- pregiati del “governo del fare” ita- “condizioni mature per riforme sopraffazione da parte dei maschi? Non si sa perché, ma
ni) capita mai di imbattersi in tesa nelle isole; studenti e inse- liano. Se fosse vero ci sarebbe condivise”. La magistratura ha questi argomenti provocano affermazioni apocalittiche,
persone o gruppi che vogliono a nuovamente incriminato Berlu- estremismi di vario genere e poca cautela. Premesso che “il
qualunque costo Berlusconi al sconi Silvio “per appropriazione problema non è odiare l’uomo” (sospiro di sollievo), si può
suo posto, o anche solo ammet- Molti dicono: indebita e frode fiscale” (una del- seriamente sostenere che “la coppia e i bambini portano
tono di averlo votato (salvo che le tante imputazioni nella sua lun- alla felicità”? O “il rapporto eterosessuale (brividi) esiste
in Parlamento). E tuttavia lo questo governo non ga carriera). Ma attenzione. Nel solo se la donna è soggiogata”?
scontro è durissimo. Sono cielo della costernata informazio-
preoccupati il capo dello Stato e ha concluso nulla ne italiana, il 28 febbraio di quello Non si riesce a tifare per nessuna. Ecco perché. Il modello
la Chiesa, ne parla (anche se a stesso anno era passata – come in patriarcale non è più un valore assoluto nel mondo
causa delle allegre ragazze di Ar-
Ma non è vero, un film di Woody Allen – l'imma- occidentale. La formuletta perbene “matrimonio + figli”
core) tutta la stampa e la televi- altrimenti non gine incredibile di una “frode co- non ha senso se è uno scopo; ugualmente lo slogan
sione del mondo e i cartoni ani- lossale”, una truffa da due miliardi “matrimonio = prostituzione legalizzata” è polveroso e
mati cinesi che – se fossi Masi – vedreste immigrati di euro, tutta di regime (inizia nel ridicolo. La famiglia borghese non è l’unico schema da
comprerei subito. Così avrebbe gnanti di tutte le scuole e di tutti i 2003 ed è una immensa macchina tempo, anzi è piuttosto in disgrazia. Si potrebbe affrontare
anche lui – in caso di necessità – livelli in cortei disperati; un mon- sulle gru, operai sui di fatture false, sottrazione dell'I- la questione con meno fanatismo, meno certezze che ci
il suo piccolo dossier. do di precari senza speranza, di de- tetti, un mondo va, riciclaggio, protagonista poli- siano regole vere per tutti. Dogmi, no: non ci sono più. Ci
tenuti stipati in carceri invivibili, tico di punta il senatore Pdl Di Gi- sono esseri umani autonomi e per fortuna molti meno
GIUNGE dunque al momento mamme senza asili nido, malati di precari senza rolamo). Il commento dello stati- condizionamenti: maschi e femmine sono più liberi. Il che
giusto la lettera del lettore Marco senza ospedali, soldati che stanno sta Berlusconi, intorno a cui fan- però non è soltanto un bene. Il relativismo esistenziale (e
Solinas, che scrive: “Lilli Gruber combattendo indecifrabili guerre, speranza e di no quadrato, in queste ore, depu- sentimentale) è ormai un imperativo: ma induce più che a
ha rivolto una domanda al mini- sindaci senza soldi, università im- tati e senatori decisi a tutto, tutte vivere a balbettare i giorni. A rimandare in continuazione
stro Matteoli: riassuma in un minu- provvisate e truffaldine oppure mamme senza asili le sue televisioni tutti i suoi gior- l’esistenza a un dopo
to in che cosa ci hanno guadagna- del tutto prive di mezzi, polizia nali, più il Tg1 ha avuto questo da
senza benzina per le volanti, scuo- dire: “Ormai viviamo in uno stato Kristina Schröder che si presume
to gli italiani da quando Berlusconi
è sceso in campo. Il ministro ha le elementari senza carta igienica, traccia nella stampa internaziona- di polizia”. comunque migliore.
tentato poche frasi sulla conferma tribunali senza carta per le copia- le e i nostri stessi eroici protago- Ma, come ho detto, la truffa, il A non individuarsi
del sistema bipolare e non ha avu- trici e le stampanti. nisti verrebbero a sventolarci vero principale reato di Berlu- come persone che
to null'altro da aggiungere in ben Dunque, molto è stato fatto con stampate di resoconti e tributi sconi Silvio, ha bisogno delle vit- sanno fare scelte
60 secondi. Se dunque siamo al sistematica incompetenza. Lo di- sull'Italia in Rete. Non lo fanno time adatte. Si offre Enrico Letta consapevoli. I
punto che anche loro sanno di mostra il ministro della Cultura perché quasi ogni testo in Rete in- il 9 aprile 2010: “Se mi si chiede trentenni si dicono:
non aver combinato un bel niente, Bondi, sicuramente affranto in clude fotografie non pubblicate di scommettere, punterei sul “Oggi sono molto
questa benedetta spina che cosa si Parlamento per il crollo di cui lui in Italia, di eventi intorno allo successo di questa stagione di ri- innamorato di te”
aspetta a staccarla?”. Come in una non sa cosa, irritato, ma anche in- stesso eroico protagonista della forme, perché ci sono tre anni di (sotto testo: domani
sequenza teatrale, la lettera del let- capace di comprendere la conci- “politica del fare”. Erano (sono) tempo, perché c'è l'interesse di non vale). Roberto
tore Solinas ci introduce nella sce- tazione intorno a quel crollo e co- eventi del fare, ma non di politica tanti. E soprattutto perché gli ita- Vecchioni ha
na madre. In questa scena si deve munque deciso a dare la colpa sia o di governo o di riforma. Rifor- liani ci premieranno o ci puni- intitolato la canzone
mostrare agli spettatori il senso del crollo, che della agitazione ma. Ecco la parola chiave della ranno in base a come finirà que- che porterà a
dello scontro, allo stesso tempo eccessiva, alla cattiveria della si- truffa che l'Italia ha subìto. A co- sta vicenda”. Purtroppo solo l'ul- Sanremo “Chiamami
durissimo e confuso: cacciare Ber- nistra. Molto è stato fatto con cie- minciare da chi ha votato e rivo- tima parte della frase è vera. E al-
sempre amore”.
lusconi per continuare. Oppure ca sicumera, come dimostra il mi- tato Berlusconi. Sono passati 17 lora, se arriva qualcuno che, per
tenere ben saldo Berlusconi allo nistro della Difesa che, a soste- anni da quando Berlusconi e la qualsiasi ragione, vede la truffa e Domanda: accanto a
stesso scopo. Lo spettacolo è stra- gno di una pattuglia di soldati ita- sua folla di Minzolini (deputati, lo dice (pur avvolgendola in stra- chi vorreste
no, ma non è inutile. Infatti intro- liani uccisi in una guerra di cui senatori, ministri, giornalisti, ve- ni e non sempre leggibili rituali) svegliarvi, oggi?
duce la domanda: “Se Berlusconi non sappiamo niente, era deciso line) ha occupato l'Italia. Da allo- come fai a non pensare: final- s.truzzi@ilfatto
resta, resta per fare cosa?”. Per ri- a mandare in Afghanistan aerei da ra abbiamo avuto due riforme. La mente! quotidiano.it

Annunciata dal
La Costituzione ministro Gelmini
nel 2008 come
ospita il numero di gran lunga
più significativo di studenti mi-
granti e provenienti da situa-
zioni socio-culturali svantag-
cittadinanza consapevole nel
nostro Paese è un'urgenza, tra
ragazzi che per il 42.2% non
hanno una Costituzione in ca-

non va a scuola materia a sé stante


oggetto di specifica
giate, il più indebolito dalla re-
cente “riforma”: sarà un caso? -
sempre buon ultimo. Risposte
sbagliate concentrate al Sud,
dove la consuetudine (spesso
sa. Il nome dei costituenti è
spesso sconosciuto agli stu-
denti: drammatica mancanza
di cultura collettiva rispetto a
interessi e principi comuni e
valutazione, è quotidiana) con l’alternativa identitari, sia a scuola che in fa-
di Marina Boscaino segnamento rientra nel monte ogni disciplina. Propedeutica criminale allo Stato e, al con- miglia. In questa strana Italia i
ore complessivo delle aree e sparita: eppure formativa all'esercizio della so- tempo, con pratiche di resi- valori collettivi sono altri. La
icordate “Cittadinanza e delle discipline indicate [il sé,

R
proprio di questo vranità di cui tutti i cittadini so- stenza civile avrebbe bisogno, scuola non può dimenticare
Costituzione” e le fanfa- l'area storico-geografica e quel- no titolari e della responsabili- urgenza, di sostegno, cono- che in momenti bui della no-
re mediatiche che ne la storico-geografica e stori- insegnamento tà di gestione dei valori costi- scenza, educazione; di stru- stra storia i diritti di libertà so-
hanno accompagnato co-sociale, rispettivamente in tuzionali; patrimonio comune menti per sollecitare anticorpi no stati negati e migliaia di don-
l'annuncio? Da allora missing, scuola dell'infanzia, primaria e i ragazzi hanno – etico e culturale – della socie- alla rinuncia istituzionalizzata ne e uomini si sono impegnati -
sparita. L'1 agosto del 2008 media, superiore, ndr]”. Infine: tà italiana. Il Congresso nazio- all’esercizio della cittadinanza. spesso a prezzo della vita - per-
Gelmini esordiva: “Dal prossi- “Non è una disciplina autono- molto bisogno nale di Proteo (a Roma, il 19) Sono scritti sulla Carta. Ma la ché la Costituzione potesse es-
mo anno scolastico sarà intro- ma e dunque non ha un voto presenterà la ricerca – curata maggior parte dei ragazzi li sere scritta. E quelle vicende
dotta la disciplina Cittadinanza distinto". Insomma, nulla. Ha assieme al Centro Riforma del- ignorano. fossero per sempre un terribile
e Costituzione, oggetto di spe- un nome, ma nella pratica di- me disciplina autonoma, è con- lo Stato – Indagine sulla cono- In generale, risposte che non ricordo del passato. È impegno
cifica valutazione” per cui “so- dattica esiste a discrezione del- vinzione di Gennaro Lopez, scenza della Costituzione ita- intercettano nemmeno lonta- a cui Proteofaresapere e una
no previste 33 ore annuali di in- l'insegnante. Per di più gli am- presidente del comitato tecni- liana. Un campione di 7038 stu- namente una rappresentazio- parte della scuola democratica
segnamento”. Affermazione biti disciplinari su cui appiatti- co scientifico di Proteo FareSa- denti, 56% del liceo, prevalen- ne dei rapporti di causa-effetto si dedicano, non rinunciando
singolare: già allora la 133/08 re quell'insegnamento sono pere. Che concorda insieme temente delle classi finali del che intervengono nel determi- all’idea che racconto, ricerca,
aveva tracciato il taglio di stati tagliati dalla “riforma”. con Marcello Vigli - Per la Scuo- quinquennio, al 50% del Nord. narsi di alcuni eventi storici (la studio, riflessione sulla Costi-
140.000 posti di lavoro e, quin- Che lo studio della Costituzio- la della Repubblica: Educazio- Risposte coerenti con le condi- datazione della Costituzione, tuzione non siano semplice at-
di, di ore di lezione. Non stu- ne (ma non della Cittadinanza) ne Civica rinnovata (non ap- zioni della scuola italiana: dif- la sua ratio, persino l’attribu- to di testimonianza, ma di co-
pisce dunque la recente marcia debba sostanziarsi in un nume- piattita e dunque contratta e ferenti conoscenze nei vari zione al dittatore criminale struzione attiva e vitale di cit-
indietro in una circolare dall'i- ro di ore preciso, con una pro- neutralizzata nelle ore di sto- segmenti dell’istruzione supe- Mussolini della sua stesura, ad tadinanza. E di futuro per que-
naccettabile retorica: “Tale in- pria valutazione, insomma co- ria), riferimento costante di riore, il professionale –che esempio). La costruzione della sto Paese.
Domenica 14 novembre 2010 pagina 15

SECONDO TEMPO

MAIL BOX A DOMANDA RISPONDO


Furio Colombo

7 C’È NESSUNO
SULLA GRU?
Fascismo e Resistenza non
LA VIGNETTA aro Colombo, sono colpito dalla della crisi economica e senza documenti legali
sono sullo stesso piano
Sono rimasto esterrefatto dalla
C calma e, diciamo pure, dalla
indifferenza con cui la gran parte
per lo scherzo di un governo stupido e sadico,
vengono immediatamente arrestati ed
proposta di cantare al Festival di degli italiani rivede di tanto in tanto espulsi. Se non scendono muoiono. Intorno
Sanremo “Bella Ciao” assieme a la notizia e qualche immagine dei alla gru si aggira come un corvo in cravatta
“Giovinezza”. Ma scherziamo? lavoratori che si sono rifugiati sulla verde il vicesindaco di Brescia, Fabio Rolfi
Come si può mettere sullo stesso gru di Brescia per non essere espulsi. della Lega Nord per l’Indipendenza della
piano una feroce dittatura che ha Quei lavoratori non hanno alcuna Padania che avverte i cronisti “Quelli sono
ucciso, torturato, portato l’Italia colpa tranne una. Non sono italiani. fuori legge” (che vuol dire “Non gli daremo
alle terribili sofferenze, morti, di- Il livello della nostra disumanità si mai i documenti che gli spettano”); un prete
struzioni dell'ultima guerra, con il sta elevando. di buona volontà, che però ha detto al Tg3
movimento che ha lottato contro Valerio che gli operai devono scendere dalla gru
quella dittatura, il Fascismo, e con- anche se saranno espulsi. E dei bravi cittadini
tro il suo alleato, il Nazismo che si DICIAMO PRIMA di tutto i disorientati che cercano di aiutare senza
è macchiato dei peggiori crimini loro nomi e nazionalità d’origine come capire come il nostro paese sia diventato così
contro l'umanità? Dietro “Giovi- faremmo se la loro fosse la protesta di ottuso, così incapace di affrontare e risolvere
nezza” si profilano le ombre di Ma- lavoratori italiani lasciati a casa per difficoltà il problema di chi all’Italia ha offerto molto
thausen, Treblinka, Auschwitz. Al di azienda. Sono: Rachid, 35 anni, lavoro e nessuna colpa. C’è chi sdottorerà di
canto di “Giovinezza” squadracce marocchino; Sajad, 27 anni, pachistano; Jimi, “flussi migratori” che in Italia non esistono e
nere hanno intimidito, assassinato, 25 anni, egiziano; Arun, 24 anni, pachistano. non sono mai esistiti e chi ha il coraggio di
torturato, sia in Italia che all’este- Il loro caso è speciale perché ciò che li dire, di fronte all’immensa tragedia delle
ro, nei paesi chiamati pomposa- tormenta è una clamorosa ingiustizia creata migrazioni per fame, guerra e persecuzione,
mente “Colonie”, per garantirci da una ignobile legge. Perdere il lavoro vuol che prima bisogna chiedere il visto e
un impero di cartapesta. La propo- dire essere espulsi, anche dopo anni di rischi l’assicurazione di avere un posto di lavoro. Si
sta indica una assoluta mancanza di e di fatiche, di sotto-salari e di arricchimento tratta di spietata malafede oppure di cattiva
giudizio, di capacità a discriminare corruttrice. Non vedo una terza dei padroni italiani, perché hanno lavorato in informazione. Nessuna interviene e la
il bene dal male, di valutare la sto- ipotesi o, come tecnicamente si di- L’abbonato nero. E hanno lavorato in nero perché, in tutti tragedia continua. Ti dicono: i cittadini hanno
ria. Ma cosa si vuol ottenere? Chi ce, “tertium non datur”. Lungi da questi anni, non sono stati legalizzati. E non paura. Guardate le facce, ascoltate le voci di
ha fatto questa proposta oscena ha me qualsiasi giudizio di condanna del giorno sono stati legalizzati benché lo abbiano Rachid, Sajad, Jimi, Arun e ditemi se fanno
offeso profondamente lo Stato de- per l’una o l’altra ipotesi. Nell’uno richiesto e abbiano pagato per la pratica più paura loro o la cieca e pericolosa
mocratico, nato appunto dalla Re- e nell’altro caso, però, il Paese è perché si sono macchiati di un reato. Il reato xenofobia della Lega.
sistenza, e non è degno di dirigere impantanato in una situazione gra- FILIPPO NARO di essere clandestini. Come vedete la legge
una iniziativa importante come il vissima e pericolosa. Qualcosa bi- Maroni ha creato una trappola ripugnante e Furio Colombo - Il Fatto Quotidiano
Festival di Sanremo. Chiedo per- sogna fare. Ma che fare? Ricorrere Sono stato fedele lettore perfetta. Se scendono dalla gru gli operai 00193 Roma, via Orazio n. 10
tanto le immediate dimissione dei alla sovranità popolare per dare vi- de ‘Il Giornale’ di bravi, incensurati ma senza lavoro a causa lettere@ilfattoquotidiano.it
responsabili. I valori in gioco sono ta ad un'Assemblea Costituente? Montanelli e de ‘La Voce’,
troppo alti perchè si possa dimo- Dalla quale sarebbero esclusi tutti poi ho smesso di leggere i
strare tanta colpevole ignoranza, coloro che hanno contribuito, vo- quotidiani, informandomi
leggerezza, superficialità. A meno lenti o nolenti, a creare e/o a tol- esclusivamente tramite
che non si tratti di una maldestra lerare questa situazione. Questa Internet. Non immaginate, ma, tra il serio ed il faceto, mi han- trollare, vaccinare, registrare all’a- sono pubbliche da mesi in un ap-
mossa politica. Il che sarebbe an- Costituente oltre a considerare cari amici, la mia gioia alla no detto che è perchè non sono nagrafe canina e microchippare 55 posito sito (icanidipompei.it) e re-
cora peggio. quanto sopra, cui fa da corollario la notizia dell’uscita del “piagnoni”. Allora è bene che si cani, e a farne adottare, fino ad og- peribili anche con la relazione fi-
Paolo Tranchina recente statistica che colloca l'Ita- nostro ‘Fatto’ che, da sappia: il veneto si rimbocca le ma- gi, ventisei. Cinque cani, inoltre, nale del Progetto. Spiace che “Il
lia al 63° posto tra i paesi più cor- allora, è la mia boccata niche, ma piange il proprio dolore sono stati sottoposti a terapie sen- Fatto”, sempre positivamente at-
Corruzione, rotti, potrebbe anche rivedere l'i- d'ossigeno quotidiana. Il 24 ed è più amaro degli altri. Se dav- za le quali la loro sopravvivenza nel tento a denunciare veri sperperi,
struzione dove siamo collocati al novembre festeggerò il 50° vero crediamo in un Paese unita- lungo periodo sarebbe stata seria- non abbia voluto leggerle.
il dilemma italiano 39° posto, la giustizia dove fra 175 compleanno; quale regalo rio, aiutateci a farlo capire. mente a rischio, almeno quattro Lega Anti Vivisezione
Mi sia consentita una riflessione su paesi siamo al 154° per la lungag- migliore Fabrizio Stelluto quelli ai quali si è salvata diretta-
cosa sta succedendo, da qualche gine dei processi e la sanità dove, potrei mente la vita con il pronto inter- Nella nota di spesa 408-537, a data
tempo, nel nostro Paese. Da una annualmente, migliaia di persone ricevere Ruby, Fini vento. Nei nove mesi di durata del- 17 dicembre 2009, alla voce
parte, quotidianamente, ricevia- prendono infezioni negli ospedali oltre a l'iniziativa, gli abbandoni registrati “Convenzione progetto arresto
mo informazioni riguardanti pub- o, addirittura, muoiono per la co- essere il e gli immigrati nell'area sono stati appena tre, incremento cani, diminuzione rischio
blici personaggi sottoposti a pene siddetta malasanità. vostro Il padre della minorenne maroc- grazie all'aumento della vigilanza incolumità pubblica, adozione cani”
detentive per corruzione o malaf- Enrico Gambacorta ‘abbonato china ha dichiarato: “mi vergogno degli addetti e dei volontari, ap- il commissario Fiori stanziava la cifra
fare di vario genere, dall’altra, qua- del per quei soldi donati a mia figlia!” porto che continua ancora oggi. I di 102.963 euro destinata alle
si tutti i malcapitati si proclamano Alluvione in Veneto, lettera giorno’? Sono parole sulle quali molti do- sette cani ancora presenti nell’a- associazioni animaliste. A questi si
innocenti, completamente estra- vrebbero, anzi dovremmo, riflet- rea, curati sempre da volontari, lo sommano 9.700 euro messi a
nei ai fatti loro imputati; tutti sa- aperta ai giornalisti Raccontati e manda una foto a: tere. Lo faranno, lo faremo? L’a- sono anche come prevenzione bilancio, il 30 luglio 2010, per
rebbero anime sante. La conclu- Che sta succedendo ai mass-me- abbonatodelgiorno@ pertura di Fini verso gli immigrati è etologica sul campo, dando peral- “azioni” progetto (C)Ave Canem.
sione, secondo la logica, sarebbe dia italiani? Come giornalisti ilfattoquotidiano.it stata ripagata da questa frase. Le tro alcun fastidio alla normale frui- Annullato per decreto, invece, il
che o siamo di fronte ad una ma- agroalimentari ed ambientali di Ve- vie del Signore sono veramente in- zione da parte dei turisti. In più la “servizio fotografico” per “Evento
gistratura che prende, continua- neto e Trentino Alto Adige siamo finite. Il Signore questa volta si è LAV sta sviluppando, a proprie (C)Ave Canem”, del 10 dicembre
mente, abbagli, che sarebbe uscita avviliti e sbalorditi di fronte alla so- servito di un povero, ma degno, spese, nuove iniziative di preven- 2009. Prendiamo atto che i cani
fuori di senno o la nostra società, a stanziale disattenzione, con cui, a dramma delle migliaia di sfollati (un marocchino e di sua figlia per sal- zione degli abbandoni e del randa- adottati siano 26.
livello alto, è veramente corrotta e livello nazionale, si sta seguendo il termine, persino, desueto) veneti vare l’Italia. Il processo di reden- gismo nelle aree circostanti gli Sca-
a seguito di un alluvione peggiore zione è iniziato, ora tocca a noi ita- vi. Sono già state effettuate presso
che nel '66. Sulle prime pagine dei liani. Non possiamo aspettarci che l’area urbana di Pompei le prime
IL FATTO di ieri 14 novembre 1951 quotidiani (non quelli locali), nella
migliore delle ipotesi, c'è solo un
facciano tutto gli immigrati.
Benedetto Altieri
due giornate per la microchippa-
tura dei cani di proprietà e la pre- IL FATTO QUOTIDIANO
Scirocco, maledetto scirocco, poi pioggia, fitta, minuta, richiamo; nelle pagine interne, i venzione della nascita delle cuc- via Orazio n. 10 - 00193 Roma
infinita. E in tre giorni il Polesine andò sott’acqua. È il 14 pezzi si fanno con le agenzie; ci si Diritto di Replica ciolate. Tutte queste informazioni lettere@ilfattoquotidiano.it
novembre 1951. In una striscia di Italia già povera e affamata affida ai collaboratori locali, non ci
da secoli che arranca nella ricostruzione, il Grande Fiume sono inviati (almeno fino ad oggi); i In relazione all’articolo dal titolo
dichiara guerra alla sua gente. Le campane a martello servizi radiotelevisivi non sono in “Quell’emergenza terminata pri- Direttore responsabile
iniziano a suonare all’alba, ma è già tardi. Cede l’argine apertura; i talk-show (salvo qual- ma del disastro”, pubblicato do-
che encomiabile eccezione) parla- menica 7 novembre, è falso, come Antonio Padellaro
maestro del Po nella piana di Rovigo e in poche ore otto
miliardi di metri cubi d’acqua sommergono interi villaggi del no d'altro. Eppure, qui, c'è un eso- ha riportato Antonio Massari, che Vicedirettore Marco Travaglio
grande Delta. Canaro, Polesella, Bosaro, Occhiobello, Adria, do di persone costrette a cercare per la citata iniziativa (C)ave Ca-
ospitalità da amici e parenti o in ri- nem “si siano sperperati quasi cen- Caporedattori Nuccio Ciconte e Vitantonio Lopez
sono luoghi spettrali affondati ormai in un mare grigio e
schiumoso che si porta via tutto, uomini, case, bestiame, coveri d'emergenza. Sul Veneto, è tomila euro” e che si siano con ciò Progetto grafico Paolo Residori
colture. Nella corrente limacciosa galleggiano cadaveri evidente un'ingiustificata incom- fatti adottare “una manciata di Redazione
gonfi, tronchi, povere masserizie, carogne di animali. I prensione nazionale della trage- quadrupedi”. Il progetto (C)ave 00193 Roma , Via Orazio n°10
terreni erosi, disboscati, non trattengono più nulla, gli dia. Eppure, con tutto il rispetto, Canem, realizzato dalla LAV in si- tel. +39 06 32818.1, fax +39 06 32818.230
non è franato un versante scosce- nergia con Enpa e Lega nazionale e-mail: segreteria@ilfattoquotidiano.it
uomini del Genio tentano di rimarginare, con i pochi mezzi
sito: www.ilfattoquotidiano.it
disponibili, le bocche di rotta, ma la furia del fiume è so: si è allagata una città come Vi- per la Difesa del Cane, è riuscito -
inarrestabile. Alla fine, con 200 morti, 250 miliardi di danni e cenza ed è stata messa in ginocchio grazie al Commissario Fiori - a re- Editoriale il Fatto S.p.A.
una delle aree economicamente cuperare un situazione preceden- Sede legale: 00193 Roma , Via Orazio n°10
160 mila profughi, sarà solo lutto, distruzione, esodo biblico.
È la grande tragedia del Polesine, “terra povera, di nebbia e più vivaci del “mitico” Nordest te, questa sì, di decenni di abban- Presidente e Amministratore delegato
di sabbia, di dune e di golene, di valli salse, del fatale Po, (senza dimenticare le vittime). dono e “scarica barile” sulle re- Giorgio Poidomani
grande lanterna”. Quale colpa hanno i veneti per me- sponsabilità per i quattro zampe Consiglio di Amministrazione
Giovanna Gabrielli ritare questo ostracismo? A Ro- vaganti negli Scavi, facendo con- Luca D’Aprile, Lorenzo Fazio, Cinzia Monteverdi, Antonio Padellaro
Centri stampa: Litosud, 00156 Roma, via Carlo Pesenti n°130,
20060 Milano, Pessano con Bornago , via Aldo Moro n°4;
Centro Stampa Unione Sarda S. p. A., 09034 Elmas (Ca), via Omodeo;
Abbonamenti Società Tipografica Siciliana S. p. A., 95030 Catania, strada 5ª n°35
Queste sono le forme di abbonamento • Abbonamento postale semestrale (Italia) Modalità di pagamento di pagamento, nome cognome, indirizzo, Concessionaria per la pubblicità per l’Italia e per l'estero:
previste per il Fatto Quotidiano. Prezzo 120,00 € • 4 giorni telefono e tipo di abbonamento scelto.
Poster Pubblicità & Pubbliche Relazioni S.r.l.,
Il giornale sarà in edicola 6 numeri Prezzo 170,00 € • 6 giorni • Pagamento direttamente online Sede legale e Direzione commerciale: Via Angelo Bargoni n°8, 00153 Roma
• Bonifico bancario intestato a:
alla settimana (da martedì alla domenica). Editoriale Il Fatto S.p.A., con carta di credito e PayPal. tel. + 39 06 68896911, fax. + 39 06 58179764, email: poster@poster-pr.it
• Modalità Coupon *
Per qualsiasi altra informazione in merito
Prezzo 320,00 € • annuale BCC Banca di Credito Cooperativo Distribuzione Italia:m-dis Distribuzione Media S.p.A.,
• Abbonamento postale annuale (Italia) può rivolgersi all'ufficio abbonati ai numeri
Prezzo 180,00 € • semestrale Ag. 105 Via Sardegna Roma
+39 02 66506795 - +39 02 66505026 -
Sede: Via Cazzaniga n°1, 20132 Milano
Prezzo 200,00 € • 4 giorni Iban IT 94J0832703239000000001739 tel. + 39 02 25821, fax. + 39 02 25825203, email: info@m-dis.it
Prezzo 290,00 € • 6 giorni • Abbonamento online PDF annuale +39 02 66506541 o all'indirizzo mail
Prezzo130,00 € • Versamento su conto corrente postale: abbonamenti@ilfattoquotidiano.it Resp.le del trattamento dei dati (d. Les. 196/2003): Antonio Padellaro
E' possibile pagare l'abbonamento annuale 97092209 intestato a Editoriale Il Fatto Chiusura in redazione ore 22.00
postale ordinario anche con soluzione Per sottoscrivere il tuo abbonamento, S.p.A. - Via Orazio n° 10, 00193 Roma * attenzione accertarsi prima che Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione al numero 18599
rateale: 1ª rata alla sottoscrizione, compila il modulo sul sito Dopo aver fatto il versamento inviare un la zona sia raggiunta dalla distribuzione de
2ª rata entro il quinto mese. www.ilfattoquotidiano.it fax al numero 02.66.505.712, con ricevuta Il Fatto Quotidiano