Sei sulla pagina 1di 22

Via il segreto di Stato sulle stragi: appello delle

associazioni delle vittime a Napolitano. Sottoscriviamo y(7HC0D7*KSTKKQ( +"!=!#!$!]


www.ilfattoquotidiano.it

Venerdì 26 novembre 2010 – Anno 2 – n° 305 € 1,20 – Arretrati: € 2,00


Redazione: via Orazio n° 10 – 00193 Roma Spedizione abb. postale D.L. 353/03 (conv.in L. 27/02/2004 n. 46)
tel. +39 06 32818.1 – fax +39 06 32818.230 Art. 1 comma 1 Roma Aut. 114/2009

L’ALLARME DEI MEDICI L’innocente


Dragomiro

“A NAPOLI RISCHIO EPIDEMIA” di Marco Travaglio

D
a tempo andiamo sostenendo che i politici non
c’è più bisogno d’intercettarli. Basta intervistarli,
anzi lasciarli parlare. Prendiamo Bondi,
Ignazio Marino e altri esperti: topi e gabbiani fra i rifiuti possono ammesso che se ne trovi ancora traccia dopo le
disavventure degli ultimi giorni. L’altro giorno, quando
diffondere gravi malattie. Non bastano le mascherine ai bambini viene a sapere che ci stiamo occupando di Roberto
Indaco, marito della sua compagna on. Manuela Repetti,
attualmente in fase di divorzio, del quale peraltro si era
Interrogazione già occupato lui facendogli avere una consulenza da 25
Degli imbrogli urgente di 106 mila euro l’anno come massimo esperto nazionale in
materia di “Teatro e moda”, telefona in redazione per
deputati Pd ma
e delle pene il ministro Fazio
vedere se non sia possibile stendere un velo pietoso
sulla circostanza. Poi scopre che è impossibile, se ne fa
minimizza: una ragione e detta una memorabile dichiarazione: “Nel
di Furio Colombo “Patologie in lieve caso del signor Indaco, io non ho fatto altro che aiutare
dc una persona che si trovava in una drammatica difficoltà.
crescita ma è colpa Aveva le competenze professionali per usufruire della
l ministro Gelmini qui è a disagio. Qui è il

I Parlamento, qui non sa la materia, che sareb-


dello smog”. Sul consulenza, quindi non ho violato leggi né norme”.
decreto ancora in Sulle competenze professionali sorvoliamo per carità di
be l’intera riforma delle Università italiane.
patria (pare che il superconsulente accogliesse i clienti
Non sa o non distingue tra Bocconi e Cepu, atto lo scontro fra nel motel di famiglia a Novi Ligure). Ma facciamo
tra università inventata da un condomino estroso Palazzo Chigi e timidamente notare che, in epoca di tagli e austerità, il
che si è trovato dei locali in più, chiama “univer- suo ministero è riuscito a sistemare anche l’altro
sità” ciò che una volta era una pensione e gli dà il Quirinale Fierro pag. 5 z
membro della famiglia acquisita, Fabrizio Indaco, figlio
suo nome, o quello di un parente che suona giu- Alunni camminano di Roberto e Manuela, assunto con contratto interinale
sto. Il ministro Gelmini è come lo spot di un ma- tra i cumuli di rifiuti alla direzione Cinema dei Beni culturali per occuparsi,
schilista carogna: la segretaria mandata avanti al in pieno centro guardacaso, di finanziamenti. E James: “Si tratta di
posto del ministro. Però forse è il contrario. I ma- a Napoli (FOTO ANSA)
importi molto modesti. Nel caso di Roberto Indaco, al
schi carogna hanno giocato al ministro inesperto netto delle trattenute, poco più di 1.000 euro al mese”.
lo scherzo di metterle in mano una legge senza Ecco, nel paese in cui un giovane su quattro è senza
“copertura” in modo che tocchi a lei balbettare UNIVERSITÀ x Gli studenti bloccano le città e occupano i monumenti lavoro (tre su quattro nel Sud) e si suicidano a raffica i
“ma forse, ma dopo, ma intanto...”. precari che non si vedono rinnovare il contratto, è

Altro che riforma Gelmini


Uomini e donne, nella sua parte del Parlamento, consolante sapere che in casa Repetti nessuno perde
sentono odore di vittima. Le grida sono alte, gli lavoro, anzi tutti lo trovano, e sempre al ministero di
scontri continui, ma non fra destra e sinistra, pra- Bondi. Il quale, anziché scavarsi un buco, infilarsi dentro
ticamente dove capita. Quando (l’impressione è: e chiudere il tappo, piagnucola pure: “Desidererei
un po’ a caso) il gruppo finiano rifiuta all’improv-
viso i suoi voti, come un brutto preannuncio, e la
destra Pdl “va sotto”, c’è l’applauso liberatorio di
tutta l’opposizione ma anche lo stordimento de-
C’è una generazione in rivolta rispetto, si tratta di una vicenda dolorosa. Di una storia
amara, ma anche del tutto personale e privata”.
Personale e privata, non c’è dubbio. L’unica cosa
pubblica sono i soldi. Poi scopriamo che il multiforme
gli ex miracolati di Berlusconi. Sostano invano su ministro ha inventato pure un premio fantasma al
I ricercatori Festival di Venezia per una favorita del capo, Dragomira
ciò che resta del santo e il miracolo non si ripete.
Intanto le strade, le piazze sono piene di ragazzi restano sui tetti Bonev in arte Michelle, e che sarebbe fantasma pure il
italiani e di professori ostinati e un po’ stanchi. fino al voto finale film, che nessuno riesce a reperire. Che fa Bondi? Si
Però non cedono. Quel che dura da mesi sembra di martedì scava un buco e scompare? No, annuncia querela al
cominciato adesso. E non può finire finché quella Fatto e al Corriere che ha ripreso la notizia. Motivo:
Il governo battuto abbiamo scritto che il governo bulgaro smentisce di
signora imbarazzata, mandata a presentare una
legge senza “copertura” (senza soldi) resterà in alla Camera aver sostenuto le spese della spedizione aviotrasportata
aula. Verrà qualcuno dei suoi a salvarla? Non nel- Perniconi pag. 3 z di 32 bulgari in Laguna, tra hotel a 5 stelle e cene di gala,
l’aula. Neppure Rosy Bindi, di solito ferma e tran- e sostiene che han fatto tutto gli italiani. Bondi replica
quilla, riesce a far uscire dal disordine autistico che il suo ministero, eccezionalmente, non ha speso
(nessuno ascolta, qualcuno urla, tutti parlano e una lira (fra i bulgari, evidentemente, non c’erano
vagano cambiando posto, salvo la Lega, falange CATTIVERIE parenti della sua fidanzata). Bene: perché non querela il
governo bulgaro? E, già che c’è, ci vuol dire gentilmente
ferma però senza ordini) del Parlamento.
Se il governo è alla frutta chi ha pagato il conto, compreso quello per la targa
Fuori dall’aula, assedio di giovani che non sono Emilio Fede li ha fregati tutti: patacca commissionata a una bottega romana per
quelli della Meloni. Sono veri. Una mi porta sul lui è già all’amaro l’inesistente premio europeo per la cinematografia
tetto di Architettura (non proprio, vicino all’ul- (Rosario Amico Roxas) Scontri davanti alla Regione Piemonte (FOTO ANSA) sempre tesa ai diritti umani? E, già che ci siamo, chi ha
tima scala della terrazza, sotto la
visionato e giudicato la fantomatica pellicola meritevole
pioggia; dopo Bersani si sono ar- di cotanta attenzione, al punto di premiarla prima che
rampicati Ferrero e Antonello IN Udi Malcom Pagani fosse pronta (finora l’unica critica lusinghiera sul
Venditti) si fa cerchio, si discu-
LIBRERIA
neditori capolavoro – “è un film grandioso, punto e basta!” – l’ha
te, si ascolta. Cade prima la leg-
ge Gelmini, il ministro Bondi o il
IL FILM Adelphi, interno firmata la Dragomira medesima sul Corriere)? Su questi
dettagli James non si attarda. Preferisce querelare. E
governo? Dico, rischiando, che CON FANTASMA borghese con libri querela – o almeno così dice al Corriere – pure Mastella
non ci si può fermare. Questa
volta un Paese offeso blocca
INTERVISTA
DI DRAGOMIRA (e porte bianche) perché abbiamo scritto che il Senato ha sollevato
SCOOP SU Truzzi pag. 19z conflitto di attribuzioni contro i giudici di Napoli che lo
l problema e il mistero sono
davvero una legge truffa, o – co-
me ha detto il deputato Zazzera
dell’ Idv – l’imbroglio di molti
BERLUSCONI
E MASSONERIA
I la stessa faccia di una sem-
plice constatazione. Il film
nda Fini a Vendola
stanno processando per 9 reati. Non è forse vero? Certo,
è tutto vero, ma lui dice che “il conflitto è stato sollevato
all’unanimità”, mentre noi abbiamo scritto che in aula
imbroglioni. Torno alla Camera Presentazione il
che nelle parole del ministro Un governo l’Idv ha votato contro. Il fatto è che l’Idv, in aula, ha
e tutto è finito. Il caos ricomin-
cerà martedì. Riprenderanno
1 dicembre alle
18,30 alla libreria
della Cultura di Sofia Rashidov
avrebbe dovuto portare “fama
per scongiurare votato contro. Ma Mastella querela lo stesso perché
“contro di me c’è un disegno politico e forse
tutti i cortei e i tetti occupati di Rinascita di via
Savoia, 30 - Roma
mondiale alla Bulgaria” è la dittatura giudiziario”. E noi che c’entriamo? È sicuro di sentirsi
gente che non cede. un’opera fantasma. pag. 7 z Flores d’Arcais pag. 22z bene?
pagina 2 Venerdì 26 novembre 2010

“I L’
D-ISTRUZIONE D-ISTRUZIONE

l direttore del Tg1 ha usato la terremotati del 7 luglio, ha preso in giro i avevano alcun rilievo con la notizia aveva promesso. L’ha fatto. In aula Pier altrettanto, e dopo poche ore è apparsa in Internet la
“Il Tg1 di Minzolini ha sofferenza dei cittadini abruzzesi telespettatori italiani, ha offeso tutti i cittadini e riguardavano la disgrazia de Bersani pubblica i suoi voti Luigi Bersani risponde con il suo libretto fotocopia del libretto al quarto e ultimo anno di
per scopi politici. È un autentico dell’Abruzzo, già duramente colpiti dal sisma, e ha L’Aquila: valuteremo se ci siano universitario alle accuse del ministro corso. “Come promesso, ecco l'elenco degli esami e
depistaggio mediatico”. È quanto affermano in una cercato di sporcare la legittima protesta di tanti elementi per adire a vie legali dell'Istruzione, Mariastella Gelmini, che lo aveva dei voti del corso di laurea in Filosofia, Storia del
manipolato le immagini nota congiunta il portavoce dell’Italia dei Valori, ricercatori e studenti italiani”. Secondo i due contro il direttore del Tg1. Cosa “Non come chi va a fare criticato per il gesto di solidarietà agli studenti Cristianesimo in cui mi sono laureato con 110 e lode -
Leoluca Orlando e il senatore dipietrista, Elio esponenti dell’Italia dei Valori “vista la chiara deve fare ancora Minzolini per definendolo “studente ripetente”. Il leader Pd alla scrive Bersani - Mi aspetto che la Gelmini faccia
Lannutti che rilevano: “Minzolini, utilizzando ieri manipolazione delle notizie e dato che sono state essere rimosso da Masi?”, Camera aveva annunciato di voler pubblicare sul suo altrettanto. E poiché ha fatto l'esame da avvocato al
contro gli studenti” sera nel Tg delle 20 le immagini della protesta dei inserite nel servizio di ieri immagini che non concludono. gli esami in altre sedi” sito i voti di laurea sfidando il ministro a fare Sud, ci metta anche il giro turistico a Reggio Calabria”.

Governo ancora battuto PROTESTA MONUMENTALE


Bloccate le città Le proteste degli
studenti nelle piazze italiane.
A sinistra, lo striscione
calato dalla Torre di Pisa.
Sotto, le manifestazioni a Napoli
vicino all’immondizia
e il corteo

B. cerca una via di fuga


che ha occupato il Colosseo

Esplode la rivolta universitaria contro


la Gelmini, scontri e striscioni nei luoghi simbolo
VA SOTTO ALLA CAMERA: ORA BERLUSCONI VUOLE
di Caterina Perniconi tari, ricercatori e docenti in sieme ai lavoratori delle univer- cassare un sì alla riforma. Il voto le a pioli di piazza Borghese si è
FAR PASSARE I 5 PUNTI E ANDARE AL VOTO tutta Italia. Era impossibile sità una riforma del sistema. “Al finale, infatti, è slittato a marte- arrampicato anche Antonello
c-cu-pe-re-mo il ministro chiedo di ritirare que- dì e potrebbe anche andare ol- Venditti. È stato lui a lanciare un

“O
scontentare tutti, eppure Ma-
Va-ti-ca-no”. Mentre riastella Gelmini c’è riuscita, sto provvedimento – ha detto il tre. Per riuscire ad approvarlo appello ai deputati di Futuro e
di Sara Nicoli vo asse al Senato. Con conse- rante un concitato ufficio di ne”. Salvo poi lavorare per un tornavano verso le con una riforma che precariz- segretario del Partito democra- in tempo, il ddl dovrebbe tor- libertà affinché anche loro sa-
guenze sulla tenuta del gover- presidenza del Pdl – che la con- imminente show down verso Università, gli stu- za la ricerca e impoverisce gli tico in Aula – sono pronto a di- nare al Senato il 9 dicembre. lissero sul tetto.
randi manovre in corso. denti romani hanno minaccia- scutere con lei e col ministro All’invito hanno risposto Bene-

G
no tutte da giocare. Ma il Ca- dizione posta da Fini per arri- le urne proprio con i suoi più atenei, consegnandoli nelle
Mentre Berlusconi lavo- valiere ostenta sicurezza. E va vare a un’intesa è farmi da par- stretti collaboratori come av- to di invadere San Pietro. Del mani dei privati. Tremonti su come correggere I ricercatori detto Della Vedova, Flavia Peri-
ra sotto traccia per co- avanti come un treno. te, ma non sarà così; ovvia- venuto durante l’ufficio di pre- resto la cupola di Michelange- alcune distorsioni di questa leg- restano sul tetto na, Fabio Granata e Chiara Mo-
struirsi un percorso che mente Fini e Casini vorrebbero sidenza. Simbolo, partito, nuo- lo è uno dei pochi monumenti Slitta ge e anche come trovare le ri- roni. “Abbiamo accettato l’invi-
lo porti alle elezioni rimanen- “NOI ANDIAMO avanti, garanzie dal notaio in modo vo nome e prima manifestazio- dai quali non è ancora sceso il voto finale sorse necessarie”. Poi Bersani to di Venditti – ha spiegato la
do a Palazzo Chigi, tutt’intor- contiamo di avere la fiducia e che Fini diventi presidente del- ne (11 dicembre) sono già uno degli striscioni della pro- ha risposto alla Gelmini che lo INTANTO l’intensità della Moroni dal tetto – per marcare
no fervono le trattative per continueremo a lavorare sui la Repubblica e Casini pre- pronti. Il resto è pura tattica testa contro la riforma Gelmi- aveva accusato di essere uno protesta non scende. I presidi e la differenza tra chi condanna la
evitare le urne e trovare accor- cinque punti su cui abbiamo mier… ma sono entrambi inaf- parlamentare. Ieri, per esem- ni dell’Università. IL GOVERNOè in affanno nel “studente ripetente”, pubbli- i sit-in restano mobilitati fino a protesta e chi crede invece che
di diversi. Con o senza il Ca- già ottenuto la fiducia”. Ormai fidabili!”. Gli scatti d’ira ormai pio, il ministro Frattini ha dato Ieri è stata la volta dell’occu- tentativo di approvare la legge cando sul suo sito Internet i voti martedì. Ieri a Roma, sul tetto le richieste di studenti e profes-
valiere. Così ieri, mentre Ca- Berlusconi vive di ossessioni. non si contano più. Tanto che subito conto dei numeri che si pazione del Colosseo, della prima della fiducia del 14 di- degli esami universitari che ha che ormai è diventato il simbo- sori vadano ascoltate”. Come
sini riceveva Fedele Confalo- L’ultima nell’elenco è quella di ieri persino Gianni Letta si è la- aspettano per il 14 dicembre. Torre di Pisa, della Mole An- cembre. Ieri la maggioranza è sostenuto durante la sua carrie- lo dei ricercatori in rivolta, è ar- quelle delle cariche istituziona-
nieri, forse ambasciatore di varare entro il 14 dicembre tut- mentato di avere giornate sem- Alla Camera la maggioranza, tonelliana. “Nessun profitto stata nuovamente battuta su un ra. Sono tutti 30, 30 e lode e un rivato Nichi Vendola. “Sono sa- li dell’Università della Calabria
un tentativo di ricucire una ti i rimanenti “punti” del pro- pre più “turbolente, affanna- nonostante all’esterno si pro- sul nostro futuro” erano le pa- emendamento presentato da solo 28. “Adesso il ministro fac- lito perché è qui che si incrocia (preside, preside vicario, presi-
trattativa sfilacciata – proprio gramma. E così, avanti con i te”. E, soprattutto, di stare lì “a pagandi quota 316, oscillerà al role srotolate dall’anello più Futuro e libertà e votato da tut- cia lo stesso” ha chiesto il segre- l’Italia migliore, dove ha inizio denti dei consigli di corso di
dal premier – con quell’offer- Consigli dei ministri straordi- essere una sorta di pompiere, massimo di due, tre voti oltre il alto dell’arena romana. “No al- ta l’opposizione. Subito dopo il tario del Pd. il futuro. I tanti giovani che pro- laurea e direttore della Scuola
ta di “appoggio esterno” al- nari. Martedì il primo, con il di pronto intervento, chiama- livello di guardia, complici la riforma” hanno scritto i pi- risultato è scoppiato un boato Ma la Gelmini, nei prossimi testano contro l’idea demen- superiore di Scienze delle am-
l’Udc, dall’altro lato di Monte- varo del Piano per il Sud e, so- to a soccorrere un’emergenza molte assenze dell’ultimo mi- sani, mentre sulla Mole è stata di soddisfazione da parte dei quattro giorni, sarà molto im- ziale di colpire scuola e univer- ministrazioni pubbliche) che,
citorio avveniva un nuovo, im- prattutto, dell’attesa riforma dopo un’altra”. nuto tra i banchi dei centristi e proiettata la diretta dal tetto di deputati alla sinistra dell’emici- pegnata a mediare politica- sità pubblica, proprio nel mo- se la riforma dovesse essere ap-
portante, rendez vous; protago- della Giustizia. Anche se B. è anche dei finiani più titubanti. Palazzo Nuovo dove stanno clo. Anche perché, dal banco mente tra Berlusconi, Tremon- mento in cui bisognerebbe in- provata col testo attuale, sono
nisti Gianfranco Fini e Beppe consapevole che la riproposi- COME IERI, per esempio, Insomma, facendo abbassare il protestando i ricercatori. del governo, la Gelmini e Alfa- ti e i finiani per riuscire ad in- vestire sulla ricerca”. Sulle sca- pronti a dimettersi.
Pisanu. Più di un’ora di collo- zione di quanto ha finora pro- quando ha dovuto calmare quorum, Berlusconi otterrà All’appello non è mancata no sbagliano a votare e unisco-
quio fitto dal quale è emersa dotto il Guardasigilli Alfano Berlusconi folgorato dalla no- una fiducia molto scarsa. Ma l’occupazione dei palazzi del no i loro voti a quelli dell’oppo-
un’intesa praticamente su tut-
ti i fronti che potrebbe anche
non può che rendere ancora
più incandescente il clima po-
tizia dell’emersione di una
candidatura Prodi per la presi-
comunque una fiducia.
In quel caso, poi, il Cavaliere
ministero dell’Istruzione.
Nella sede dell’Eur gli studen-
sizione. A quel punto il mini-
stro dell’Istruzione, visibilmen-
Il ministro
portare, sempre il 14 dicem-
bre, alla formazione di un nuo-
litico, come pura benzina sul
fuoco, non se ne cura. Solo
denza della Repubblica; il Ca-
valiere ha avuto uno scatto d’i-
ha intenzione di salire al Colle
per chiedere a Napolitano co-
ti dell’Unione degli Universi-
tari hanno esposto uno stri-
te irritata, ha inviato un chiaro
messaggio agli alleati: “Quello
sbaglia a votare
Ignazio La Russa ha rotto ieri
l’incantesimo ricordando che
ra per lui inusuale e per fortu-
na breve, visto che il cuore an-
munque le elezioni, ma in mo-
do da scongiurare non solo un
scione condensando ironica-
mente le ragioni della prote-
approvato è un emendamento
di scarso rilievo. Finché Fli, su
e aiuta
Grandi manovre sull’Università i finiani “hanno
fatto di tutto per farci cedere,
cora dà i suoi problemi. E Letta
era lì, ancora a gettare acqua
governo tecnico, pilotando a
proprio vantaggio la crisi fino
sta: “Né manager né baroni, i
privati fuori dai maroni”.
un emendamento non partico-
larmente significativo, marca l’opposizione
a Montecitorio: ma questo ci deve far riflette-
re, non possiamo lasciare nulla
sul fuoco e a dirgli di non per-
dere la calma, anche se il mo-
alle elezioni. Al Quirinale, pe-
rò, guardano queste manovre
I manifestanti avevano pro-
messo di bloccare le città se il
una differenza, questo rientra
nella tecnica parlamentare e I finiani salgono
Fini incontra al caso”. Sui numeri, insomma,
Berlusconi non ammetterà er-
mento è difficile. “Sarebbe ir-
responsabile, anzi criminale –
(che gli sono note) con grande
sospetto. E infatti Napolitano
disegno di legge non fosse sta-
to ritirato, e ci stanno riuscen-
non entro nel merito. Mi augu-
ro che non accada che vengano sul tetto
rori. “Ma è stato inevitabile aveva detto in mattinata Berlu- do. Ieri sono stati presi d’as- votati emendamenti il cui con-
Pisanu mentre quello che è avvenuto ieri – ha sconi presentando il Piano per
non avrebbe affatto abbando-
nato l’idea di un governo di salto aeroporti, stazioni, sno- tenuto stravolga il senso della con i ricercatori
poi commentato Bossi – siamo il Sud e prima di vedersi tor- transizione per cambiare la di stradali e vie dei centri cit- riforma, non sarebbe accettabi-
Confalonieri in un momento difficile”. nare sul tavolo il decreto rifiu- legge elettorale, casomai affi- tadini. A Milano e Firenze so- le. Se così fosse come ministro
C’è un’ossessione, però, che ti, rispedito dal Quirinale – an- dato a Draghi oppure a Tre- no stati usati i manganelli per mi vedrei costretta a ritirarla”. In Sicilia gli studenti hanno
cerca il dialogo più di altre arrovella la mente dare alle elezioni adesso, an- monti. Comunque a qualcuno tenere “a bada” il corteo. Ma Il ritiro è ciò che le opposizioni occupato la Stazione Centrale
di B: “Ho una fonte che mi rac- che se è chiaro che la colpa è di capace di traghettare il Paese ormai è difficile fermare una chiedono unitariamente. Per riuscendo a bloccare il traffico
con Casini conta – ha detto ai suoi ieri du- chi ha creato questa situazio- fuori dalla crisi. protesta che unisce universi- avere il tempo di ridiscutere in- ferroviario dalle 11 alle 12

MILANO allontanati per poi raggiungere viale TORINO FIRENZE la promessa degli studenti era PALERMO avevano lanciato il “Blocchiamo
Abruzzi cercando di entrare nella quella di fermare Firenze. E ci tutto day” hanno proseguito in
UOVA CONTRO stazione della metropolitana di OLTRE I TETTI SANTANCHÈ IN CITTÀ sono riusciti. Il corteo ha FERMATA LA STAZIONE corteo spontaneo bloccando tutto il
L’AGENZIA DELLE ENTRATE Loreto, ma sono stati bloccati da una ANCHE LA MOLE LA POLIZIA CARICA immobilizzato per alcuni minuti il INCIDENTI AL PORTO centro cittadino. Momenti di
carica delle forze dell’ordine. “Non traffico su un viale della tensione, con urla e spintoni,

A Milano ricercatori e studenti


salgono sul tetto dell’università
intenzionati a rimanerci fino a
ci sono più nemmeno le risorse per
finanziare i laboratori didattici, che
vanno avanti grazie ai soldi che i
È il simbolo di Torino, per di più
è a pochi metri da Palazzo
Nuovo occupato. Non poteva
B otte, scontri, cariche.
Polemiche. Provocazioni. Ieri,
Firenze, è stata tra le protagoniste
circonvallazione a Novoli,
adiacente all’Università, che
conduce all'aeroporto di Firenze e
P alermo ieri è stata paralizzata
come non accadeva da molti
anni a questa parte. Oltre 10 mila
quando il corteo principale è
entrato in contatto con quello
promosso dal coordinamento
martedì 30, quando la Camera professori prendono dai loro fondi quindi mancare la Mole principali della rivolta degli all'ingresso dell’autostrada A1 studenti hanno manifestato con Studenti in movimento,
voterà il ddl Gelmini. La decisione è di ricerca”, spiega Alessandro Antonelliana nel giorno del universitari. La protesta degli Milano-Roma. È stata occupata cortei diversi e non autorizzati riconducibile ad Azioni Giovani. In
stata raggiunta al termine di una Podestà, ricercatore dell’università “monumento studentesco” e così è studenti, poi, è stata aggravata anche la mensa universitaria di partiti dai 23 istituti superiori breve le due parti sono state divise
giornata di protesta scandita da degli Studi. Alessandro Santoro, stato: intorno alle 16 un centinaio dalla presenza del sottosegretario viale Morgagni (protesta analoga a occupati e i 10 in autogestione, ai dall’intervento della polizia.
numerosi momenti di tensione, con rappresentante dei ricercatori nel di ragazzi ha occupato per circa alla Presidenza del Consiglio, quella organizzata all’Ateneo di quali si sono uniti gli universitari Una mobilitazione imponente che
un bilancio finale di sei giovani Cda dell’università Milano-Bicocca, un’ora l’edificio, sede del Museo del Daniela Santanchè, intervenuta Pisa con tanto di striscione appeso che in serata, dopo Lettere, hanno proseguirà anche nei prossimi
contusi negli scontri con le forze denuncia: “Dopo anni di bilancio in Cinema, con striscioni e tamburi. per partecipare a un convegno sulla Torre di piazza dei Miracoli). occupato anche il dipartimento di giorni, come conferma Fausto
dell’ordine. Già al mattino un attivo, per il 2010 prevediamo un Una protesta colorita e pacifica sull’immigrazione alla Facoltà di Alla fine della giornata, la Digos Biologia nella facoltà di Scienze. Melluso, iscritto alla facoltà di
gruppo di studenti delle scuole passivo di 34 milioni di euro e dal dopo i tafferugli della mattina in sede delle facoltà umanistiche Scienze politiche. L’esponente del della Questura ha individuato oltre In mattinata i ragazzi dei licei e degli Giurisprudenza, rappresentante del
superiori si era staccato dal corteo governo non c’è stato ancora alcuno piazza Castello. In mancanza del hanno ricevuto la visita di Gianni Pdl è stata fortemente contestata 30 manifestanti (sei di loro, oltre istituti tecnici avevano bloccato i senato accademico e del Movimento
principale facendo irruzione nella stanziamento del fondo di Senato, il corteo di Torino ha Amelio, direttore del Torino Film da oltre 500 ragazzi che sono stati un poliziotto, risultano feriti), cancelli d’ingresso del porto, che degli universitari: “L’Università di
sede centrale dell’Agenzia delle finanziamento ordinario”. (l.fr.) puntato la sede della Giunta Festival, mentre il regista Davide bloccati dalla polizia. Comunque, aderenti ai collettivi studenteschi e sono stati chiusi da cordoni di Palermo è in condizioni
entrate, raggiungendo gli uffici al regionale del Piemonte; la polizia si Ferrario trasformava l'esterno ad altre realtà antagoniste: i poliziotti in assetto antisommossa. drammatiche. Mancano fondi per le
primo piano. Un blitz durato pochi è schierata a difesa del palazzo e ha della Mole in un gigantesco giovani identificati saranno Nel frattempo un altro gruppo di borse di studio, le strutture sono
minuti, accompagnato dal lancio di respinto con tre cariche un gruppo schermo che proiettava immagini denunciati all’autorità giudiziaria manifestanti si è diretto alla fatiscenti e non più in grado di
uova contro la facciata. I circa 500 che voleva forzare l’ingresso. Poi il della protesta. Tra le decine di per vari reati, dalla resistenza a Stazione Centrale, dove hanno accogliere gli oltre 60 mila iscritti.
studenti hanno poi raggiunto il corteo si è diretto verso la stazione persone che si alternano sul tetto pubblico ufficiale, al getto occupato dei binari, riuscendo a Non ci sono strumenti per la
Politecnico per unirsi alla protesta di Porta Susa, occupata per circa c’è anche Alessandro Ferretti, pericoloso di cose; fino a bloccare il traffico ferroviario dalle ricerca. Nei laboratori di biologia
dei ricercatori. Qui sono cominciati mezz’ora. Gli scontri di piazza ricercatore di Fisica: “La riforma – manifestazione non autorizzata e 11 alle 12: undici treni regionali mancano addirittura i reagenti,
gli scontri, con gli agenti in tenuta Castello, per ora, sono l’unica nota spiega – farebbe danni soprattutto interruzione di pubblico servizio. sono stati cancellati e le Ferrovie basilari. A giurisprudenza c’è una
antisommossa che hanno sbarrato stonata di questa protesta. Per il alle università come quella di Incerta la presa di posizione del dello Stato hanno dovuto sedia ogni due studenti. In questo
la strada ai manifestanti. Una resto, come riconoscono gli stessi Torino”. Perché? “Perché il ddl sindaco, Matteo Renzi, che si è organizzare un servizio sostitutivo modo un ragazzo deve rinunciare
cinquantina di ricercatori è salita uomini della Digos, il movimento andrebbe a sconvolgere in maniera limitato a derubricare i fatti della di autobus. Dopo aver abbandonato alla vita accademica e studiare da
sulla copertura di un edificio della torinese sta dando prova di buona del tutto irrazionale un consiglio giornata con un semplice: “Sono la sede del Provveditorato, punto casa. Viene squalificato il diritto allo
facoltà di Fisica in via Celoria, maturità. Intanto i ricercatori che d’amministrazione che, con tutti i perplesso” del concentramento iniziale, gli studio. Non si può continuare così”.
mentre duecento studenti si sono da martedì presidiano il tetto della suoi limiti, lavora bene”. (st. ca.) (fr.pa.) studenti del coordinamento che (m.d.g.)
pagina 4 Venerdì 26 novembre 2010

M
NUOVI POLITICI

ercoledì durante il convegno Berlusconi”. Montezemolo spiega che la sua autoreferenziale” e lancia un appello ai giovani a
L’annuncio promosso dall’associazione associazione cercherà di coinvolgere eccellenze non rassegnarsi “a uno spirito di declino”. Non
Italia Futura di cui è presidente, nostrane e internazionali per rilanciare l'Italia. è ancora l’impegno politico diretto, ma un passo
Montezemolo attacca: “Veniamo da 15 anni di Nell’annunciare la sua discesa in campo (“ho il decisivo in quella direzione, magari nello
e la tentazione non scelte che hanno determinato un dovere di fare qualcosa per il mio paese”), schema che prevede un terzo polo. Francesco
arretramento del Paese”. E poi: “basta con la Montezemolo non fa sconti al governo e a chi lo Rutelli, leader dell’Api che del terzo polo fa
politica degli one man show”. Anche se dopo guida. Difende l’idea di una politica che guardi al parte, ha già detto: “Ben venga il suo
della politica precisa che “parlavo per me non per Paese reale attaccando quella “miope e contributo”.

Abuso edilizio nella villa di Anacapri


Il “ricostruttore” Montezemolo a processo
INDAGATO L’EX SINDACO PER AVER FINTO DI NON VEDERE
di Vincenzo Iurillo NTV E ITALIA FUTURA pizzicato in un fuorionda do-
Napoli po il suo discorso a Roma sui
giovani, a dirsi stupito delle
ul sito dell’associazione Ita-
TRENI VELOCI, AMICI nomine e convinto che dietro

S lia Futura il suo ultimo in-


tervento è intitolato “Uno
sforzo corale di ricostru-
zione”. Dalla parola d’ordine al-
l’esempio. Per i lavori di ristrut-
E NEMICI: LA PARTITA
lo stop napoletano a Punzo ci
sia la precisa volontà di Em-
ma Marcegaglia, presidente
nazionale degli industriali. “Al

SI GIOCA IN CAMPANIA
massimo Galateri passa in
turazione della sua villa di Ana- Campania una volta al mese”,
capri, Luca Cordero di Monte- ha registrato il microfono ga-
zemolo ha incassato un rinvio a leotto. Ma c’è chi sogna per il
giudizio per abuso edilizio, de- presidente Telecom (e per
turpamento di bellezze naturali di Chiara Paolin molti anni con Montezemolo nel gruppo Fiat) un
e falso, in concorso con altri tre inviata a Nola (Napoli) futuro luminoso in Confindustria con passaggio
imputati. La prima udienza si dal Vesuvio, chi brandisce il piano per un nuovo
terrà il 18 aprile 2011, davanti al li imprenditori italiani sono poco abituati centro di information tecnology da realizzarsi
giudice unico della sezione di-
staccata di Capri del Tribunale
“G a esporsi, anche perché il governo Ber-
lusconi non apprezza le critiche in pubblico.
proprio in Campania. Il 19 ottobre scorso fu il Pdl
Mario Landolfi a lanciare l'ipotesi nel corso del-
di Napoli. Ma Montezemolo crede sia suo dovere dire l'audizione dello stesso Galateri davanti alle com-
I legali dell’ex presidente della quello che non va: per evitare che il Paese si missioni congiunte telecomunicazioni e attività
Fiat e della Confindustria con- fermi definitivamente”. Lo dice convinto Car- produttive di Montecitorio. Disse quel giorno
fermano la notizia e precisano: lo Calenda, direttore generale del Cis, mega Landolfi: “La Campania offre il contesto più ap-
“Si tratta di una contestazione area interportuale di Nola dove gli operai sono petibile con le sue cinque università, i suoi tre
su una violazione urbanistica al lavoro per costruire l'ultimo gioiello di casa, centri di eccellenza, i suoi cinque centri di ricer-
sull’utilizzazione di un garage in le officine dei treni veloci Ntv. Operazione par- ca e con il suo elevato numero di tecnici, il cui
cui Montezemolo è coinvolto in tita col freno a mano dei ricorsi al Tar: i co- costo del lavoro è inferiore del 3 per cento alla
quanto utilizzatore e non com- mitati cittadini lamentavano privilegi d’avvio media nazionale. Telecom ha la possibilità di va-
pe proprietario”. Utilizzatore fi- (mancato pagamento degli oneri al Comune) e lorizzare il proprio indotto”.
nale? Secondo la procura di Na- scarso ritorno d’impiego. Poi una piccola fon-
poli l’imprenditore è formal- dazione locale - con posti assegnati anche ai POCHI DUBBI invece sulla nomina di Moret-
mente affittuario della villa, ma ricorrenti - ha sedato gli animi e lanciato il team ti, con delega specifica all'alta velocità: una ripic-
anche principale azionista della verso nuovi obiettivi. ca esplicita per le ambizioni montezemoliane. Ma
società proprietaria. E per que- Montezemolo entra nella sua villa caprese per la festa del 60esimo compleanno, nel 2007 (FOTO ANSA) prevedibile, dato che Nola rappresenta un pro-
sto viene rinviato a giudizio PERCHÉ IL SISTEMA Interporto è un polo totipo fondamentale per l'interventismo del pre-
È una storia fastidiosa per Mon- ce di essere spedita in Procura ri- scicoli. A carico dei vigili, del di commercio e servizi che muove 7 miliardi di sidente ferrarista. Oltre a sfidare le ferrovie statali,
tezemolo, proprio mentre è alle sulta rimasta stranamente chiusa geometra e dell’ex sindaco po- euro l'anno, cui si aggiunge ora la chicca dei treni il leader di Italia Futura ha infatti dichiarato che
prese con la “discesa in campo” in un cassetto. Staiano risponde trebbe arrivare una richiesta di firmati dall’industriale napoletano Gianni Pun- intende pungolare con forza la politica italiana.
in politica. L’inchiesta a carico di favoreggiamento perché rinvio a giudizio per il giudice zo (patron storico del complesso) e Luca Cor- “Però chiariamo che i piani sono distinti”, precisa
del presidente della Ferrari e “avrebbe suggerito” di non se- dell’udienza preliminare (Gup). dero di Montezemolo. Un'iniziativa dai molti va- Calenda, anche lui nel comitato promotore di Ita-
dell’associazione “Italia Futura” gnalare gli abusi in atto e di “tro- Per Montezemolo, Grazioli e i lori, materiali e simbolici, che ha messo in fibril- lia Futura, alle spalle incarichi in Ferrari e Con-
svela dettagli imbarazzanti. vare un modo amichevole” per tecnici che hanno curato le pra- lazione gli equilibri di potere campani e non so- findustria, approdato nel 2008 al Cis. Spiega Ca-
chiudere la vicenda. tiche edilizie, attestando circo- lo. Clamoroso il rinnovo dell'Unione industriali lenda: “Quando Montezemolo parla come uomo
Sindaco e vigili Dopo mesi di lavoro investigati- stanze difformi da quanto poi ac- della Campania, una sorta di golpe consumatosi della fondazione non fa politica. É solo un im-
un po’ distratti vo, dopo aver indagato l’attuale certato dalle indagini, il processo nello scorso weekend. Spiega Calenda: “In so- prenditore che intende collaborare a una gestio-
sindaco Francesco Cerrotta (che è stato disposto con un decreto stanza il cavalier Punzo si era reso disponibile a ne condivisa del Paese. Quando diciamo che alle
non compare nell’avviso conclu- di citazione diretta. entrare nella nuova squadra sotto la presidenza amministrative di Napoli faremo sapere pubbli-
DUE I FILONI delle indagini se indagini e potrebbe essere ar- La residenza, ormai ribattezzata a di Paolo Graziano. Invece è successo quel che camente quale candidatura ci sembrerà più inte-
condotte dal commissariato di chiviato), e dopo aver messo alle Capri ‘Villa Montezemolo’, forse sappiamo”. Ovvero che, come vice di Graziano, ressante, non stiamo lanciando un partito: è solo
Polizia di Capri e coordinate dal strette il geometra comunale iniziava ad andare un po’ stretta sono stati scelti tre vicerè del sistema industriale un modo nuovo di fare sistema, abbandonando il
pubblico ministero Milena Corti- Gennaro D’Auria, colpito dalla alle esigenze del manager, se è ve- nazionale: Mauro Moretti, amministratore de- modello del governo ‘one man’. Serve la squadra,
giano, con la supervisione del ca- misura cautelare della sospensio- ro quanto sostenuto dall’accusa: legato di Fs; Gabriele Galateri di Genola, pre- non l’individualismo”.
po del pool ambiente della Pro- ne dall’incari- sidente di Telecom Italia; Marco Eppure le manovre nolane sono ormai nell’a-
cura di Napoli, Aldo De Chiara. Il co per due me- Forlani, direttore degli affari isti- genda politico-strategica di tutti quelli che cer-
primo filone ha riguardato le ir-
regolarità urbanistiche ed edili-
si, i rami di in-
dagine sono ri-
Per la Procura la casa è sua tuzionali di Finmeccanica (oltre
che figlio del politico democristia-
cano di capire cosa succederà dal 14 dicembre
in poi. “Se Montezemolo facesse un partito ve-
zie compiute in Villa Caprile, la
dimora estiva di Montezemolo.
masti proces-
sualmente in-
ma l’imputato minimizza no). Un team che sembra diretta
conseguenza dell'attivismo non
ro e proprio io sarei contento - cede infine Ca-
lenda - perché ho la certezza che è una persona
Si tratta di una residenza in un’a- dipendenti. solo industriale della cordata nola- concreta, capace di innovare e dare slancio.
rea ultra vincolata, realizzata ne- I magistrati si “Sono solo l’utilizzatore” na: è stato lo stesso Montezemolo, Quello che servirebbe oggi”.
gli anni Cinquanta dall’ingegne- sono chiesti
re Roberto Adinolfi in puro stile per quale ra-
caprese, e acquistata nel 2002 gione pezzi importanti di ammi- un rudere e un vecchio garage di
dalla Finanziaria Sviluppo Hol- nistrazione ignorassero i presun- 70 metri quadrati sono stati recu- I SOLDI ALL’UNITÀ
ding (Fisvi), una srl quasi per in- ti abusi di Montezemolo, e hanno perati ad uso abitativo senza au-
tero di proprietà di Montezemo-
lo, e presieduta da Francesco Sa-
verio Grazioli (anch’egli imputa-
provato a indagare su un accordo
corruttivo. Concentrandosi an-
che sulla Panda che l’ex presi-
torizzazione, mentre la cucina è
stata ampliata nel sottoscala, un
portico è stato chiuso, e altri in-
SORU, RIMEMBRI ANCORA?
nnanzitutto, la più ampia solidarietà Tremonti che per giustificare il taglio
to).
Il secondo filone ipotizza la con-
nivenza di tre vigili urbani, di un
dente della Fiat nel 2007 ha rega-
lato al comando dei caschi bian-
chi, più o meno nel periodo in
terventi minori sono stati com-
piuti.
Probabilmente i presunti abusi
I alla proprietà e alla direzione dell’
“Unità” per il difficile momento che
oltraggioso del 5 per mille al mondo del
volontariato e delle Onlus ha scritto
geometra dell’ufficio tecnico co- cui i lavori edilizi a Villa Caprile si sarebbero rimasti sconosciuti ai stanno attraversando. Come dimostra che parte di quei soldi sono stati
munale e dell’ex sindaco di Ana- intensificavano. più se un consigliere regionale l’articolo dal titolo: “Il ministro dei dirottati sui giornali di partito nelle
capri, Mario Staiano, raggiunti da Pdl, Pietro Diodato, non avesse tagli, ‘Il Fatto’ e la libertà aule parlamentari. Punto. Che il
un avviso di conclusione delle in- Le Panda redatto nel marzo 2009 un’inter- d’informazione” pubblicato ieri. Un sostegno alle testate che ne hanno
dagini per reati che vanno dal fa- promozionali rogazione all’allora governatore
voreggiamento all’omessa de- della Campania Antonio Bassoli- centinaio di righe, anonime, nelle quali diritto (e non manipolano i dati di
nuncia, dall’omissione d’atti no: “L’amministrazione comuna- si accusa il direttore e l’amministratore vendita) vada mantenuto, è sacrosanto.
d’ufficio al falso ideologico, per- MA GLI AVVOCATI di Monte- le di Anacapri dimostra, per ciò delegato del “Fatto” di voler tagliare il Anche se Renato Soru, all’atto
ché coinvolti a vario titolo, se- zemolo hanno dimostrato che che riguarda gli ampliamenti in- finanziamento pubblico che tiene in dell’acquisto dell’ “Unità” disse che a
condo la procura, in una storia di quel dono faceva parte di una finiti di cui è oggetto la villa, di es- vita, tra le altre testate anche quei soldi avrebbe rinunciato. Dopo
ispezioni non compiute o “am- campagna di promozione della sere servile verso i potenti di tur- l’“Unità”. Si tratta naturalmente di aver letto l’insensato articolo, infine, la
morbidite”, relazioni truccate casa automobilistica. Altri comu- no ed arrogante coi propri ammi- frasi senza senso. Abbiamo solo più convinta e sincera solidarietà
per non danneggiare l’illustre ni hanno ricevuto vetture Fiat e la nistrati”, scriveva Diodato. Il giu-
ospitato una lettera del ministro soprattutto ai colleghi dell’“Unità”.
ospite dell’isola azzurra, persino Procura, convinta che non c’è dice dovrà stabilire se le cose so-
un’informativa di reato che inve- stata corruzione, ha separato i fa- no andate davvero così.
Venerdì 26 novembre 2010 pagina 5

D
MALITALIA

ietro l’emergenza rifiuti in giudiziari vorremmo sapere dal presidente Francesco Ferrante, responsabile per il
Ferrante cita Il Fatto: “No Campania, ben lontana Berlusconi per quale motivo, a distanza di Pd delle politiche relative ai cambiamenti
dall’essere risolta, si svolge un quasi due mesi dall’annuncio del ministro climatici, citando anche senza dirlo
intreccio di appalti e subappalti milionari Prestigiacomo, non è ancora stato tolto il un’inchiesta del nostro Marco Lillo
al segreto di Stato sugli che sembrano anche legati al Sistri, il segreto di Stato sul mega appalto affidato apparsa sul Fatto Quotidiano. Ferrante ha
sistema di tracciabilità dei rifiuti, su cui senza gara pubblica ad una controllata del preannunciato un’interrogazione
sta indagando la Procura di Napoli. In gruppo Finmeccanica, la Selex Service parlamentare al ministro dell’Ambiente
appalti Finmeccanica” attesa dell’esito del lavoro degli organi Mangement”. Lo dichiara il senatore Stefania Prestigiacomo.

RATTI E GABBIANI
topi e ratti possono essere anche
letali”. È la “peste di Napoli” de-
gli anni Duemila, provocata da
anni di fallimenti e sprechi nella
gestione del ciclo dei rifiuti. Una
situazione insostenibile che al-
larma i napoletani. Nelle farma-

NAPOLI RISCHIA
cie la vendita di mascherine per
coprirsi la bocca è aumentata
del 30%, la gente gira con spray e
gel disinfettanti in tasca. Ormai
le scene di bambini con lo zainet-
to e il volto coperto mentre en-
trano a scuola, sono la consue-
Cumuli di spazzatura: gli animali possono tudine. Marino chiede al gover-
no “quali concreti, urgenti e non
più differibili interventi intenda
trasmettere malattie gravi adottare, anche sotto il profilo
sanitario, affinché le strade di
Napoli e i territori oggetto del-
di Enrico Fierro difficile da smentire l'aumento per la diffusione nell’aria di pol- l'emergenza rifiuti siano final-
Napoli del rischio di diffusione di malat- veri sottili. I cumuli di monnezza mente ripuliti dall’enorme
tie che possono svilupparsi pro- sono aggrediti da gabbiani e co- quantità di rifiuti che stanno let-
apoli 2010, la monnezza teralmente sovrastando e soffo-

N
prio in situazioni come quella lombi, i sacchetti sventrati da ca-
porta infezioni e malattie che oggi vive Napoli e il territo- ni e topi alla ricerca di cibo. cando il capoluogo e il suo hin-
gravi. Napoli 1973, la cit- rio campano”. Marino, uomo di terland; se il governo non riten-
tà devastata dal colera. medicina poco incline agli allar- E “SE TOPI E RATTI trovano ga che sia giunto il momento per
Epoche diverse, ma il rischio di mismi inutili, paventa una serie un ambiente favorevole e privo adottare, oltre alle indifferibili
precipitare in una situazione da di pericoli imminenti. Epatiti A, di rischi, possono ampliare no- misure congiunturali, interventi
terzo mondo è lo stesso. Le dermatiti, patologie respiratorie tevolmente e rapidamente la lo- di carattere strutturale al fine di
montagne di rifiuti che da set- ro popolazione, provocando prevenire e di evitare ulteriori
timane invadono le strade della danni ingenti alle strutture e alle inaccettabili ‘emergenze’ am-
città, possono provocare una
diffusione incontrollata di ma-
La denuncia derrate alimentari, aumentando
la possibilità di trasmissione e
bientali, situazioni di intollerabi-
le disagio per i cittadini di Napoli
tadini”. della Salute Ferruccio Fazio, ha
però minimizzato. “Non esisto-
lattie. Siamo di fronte al perico-
lo di disastro ambientale e sani-
del professor diffusione di microrganismi pa-
togeni per l’uomo e per gli ani-
e della Campania, nonché una
condizione di degrado umiliante
IL PRESIDENTE dell’Ordine
dei medici, Gabriele Peperoni,
no rischi immediati per la salute,
non c’è aumento di germi nell’a-
tario ampiamente annunciato.
È l’allarme che il senatore Igna-
Ignazio Marino in mali domestici (zoonosi murine,
la cui trasmissione può avvenire
e indecoroso per l'immagine di
Napoli e dell'Italia nel mondo”.
pochi giorni fa ha organizzato
una riunione di epidemiologi,
ria che si respira attorno ai rifiu-
ti”. Sui tumori in aumento, so-
zio Marino lancia in una detta- direttamente o tramite le pulci Nei giorni scorsi Maria Triassi e responsabili delle Asl e dirigenti prattutto a Pianura e Chiaiano, le
gliata interrogazione parlamen- un’interrogazione ectoparassite) e trasmettendo il Andrea Simonetti, due medici regionali. “Nella emergenza ri- due zone urbane interessate da
tare al governo firmata da 106 colera, il tifo murino e la salmo- membri della società di igiene, fiuti di due anni fa ci fu un’atten- mega-discariche, il ministro am-
senatori del Partito democrati- parlamentare nellosi. Il 14% dei ratti trasmette avevano lanciato un primo allar- zione particolare alla tutela della mette che “le patologie sono in
co. Tremila tonnellate di rifiuti la leptospirosi, il 35% è vettore me: “Occorrono interventi im- salute dei cittadini. Ora non c’è lieve crescita, ma vanno consi-
sparsi per le strade della città, 8 sottoscritta del toxoplasma e ben il 67% è mediati, il pericolo igienico-sa- un progetto, non esiste una regia derate altre cause come lo smog,
mila nei paesi della cintura me- portatore di Cryptosporium. Al- nitario può trasformarsi in un ri- unica”. Intervistato da Il Mattino il fumo e gli insediamenti indu-
tropolitana. “Il quadro che si da 106 deputati cune delle malattie trasmesse da schio serio per la salute dei cit- mercoledì scorso, il ministro striali”.
presenta ai nostri occhi – scrive
il professor Marino – è quello di
un incontestabile allarme igie-
nico sanitario, di fronte al quale
non sono comprensibili le con-
fortanti affermazioni del gover-
Rifiuti, il Colle boccia il decreto di Berlusconi
no sull’inesistenza di rischi im- NAPOLITANO: “MANCANO ALTERNATIVE ALLO STOP ALLE DISCARICHE”. OGGI IL PREMIER IN CAMPANIA
minenti per la salute o le rassi-
curazioni sulla soluzione del erlusconi arriva a Napoli il te Nicola Cosentino, il padro- to, troppe le cose che non legge aveva affidato alle Pro- catario” e provvedono “in via
problema dei rifiuti prodotti o
fatti giungere illecitamente in
Ble hagiorno dopo che il Quirina-
bocciato il decreto del
ne dei voti del partito, e i suoi
uomini al vertice delle ammi-
convincono il Quirinale.
In primo luogo le tre discari-
vince. Restano in capo ai Co-
muni. Infine gli inceneritori.
di somma urgenza ad indivi-
duare le aree occorrenti”.
Campania da altri territori”. governo sull’emergenza rifiu- nistrazioni provinciali, Gigino che che il governo cancella Sono due quelli da realizzare I commissari, prevede il de-
ti. Quattro articoli scritti in Cesaro a Napoli, Edmondo Ci- senza indicare soluzioni alter- in Campania, uno a Napoli, un creto, svolgono le funzioni di
ANCORA IERI la pioggia non fretta una settimana fa con rielli a Salerno, dall’altra Stre- native su dove scaricare i rifiu- altro a Salerno, di un terzo, “sottosegretari di Stato” . Una
si è fermata un attimo a Napoli. I l’incubo delle montagne di fano Caldoro e Mara Carfagna. ti di Napoli e Provincia. Media- “dedicato” solo all’inceneri- formulazione che ha messo
sacchi della monnezza invadono monnezza per strada, le pro- In mezzo, nei sei giorni che il mente 3mila tonnellate in cit- mento delle ecoballe (7 milio- d’accordo i vertici del Pdl (i
strade, collinette intere di rifiuti teste e gli scontri a Terzigno, decreto ha impiegato per sa- tà e almeno 10mila nella fascia ni) non si parla più. Si tratta di commissari li sceglie Caldoro,
stazionano davanti ai grossi pa- gli allarmi sanitari, insomma, lire al Colle, le dimissioni della metropolitana, il dramma di un business miliardario che che però deve mediare con
lazzi della periferia, nelle strade come ai tempi di Prodi e Bas- show-girl diventata ministro questi giorni vissuto dai napo- muove gruppi di affari nazio- Cesaro e Cirielli), al punto che
del centro, via Toledo, via Roma, ssolino, le stesse scene. con il contorno di accuse con- letani. Un altro rilievo del Col- nali e locali. Ed è proprio su ieri Mara Carfagna ha fatto una
i vicoli dei Quartieri Spagnoli, i La fine del “miracolo di Sil- tro i comitati d’affari riuniti at- le è sulla possibilità di proro- chi dovrà indicare i suoli, in- clamorosa marcia indietro.
cumuli di spazzatura fermi da vio”. Quattro articoli scritti torno la business degli incene- gare fino al 31 dicembre del- dire le gare di appalto, sceglie- Resta nel partito di Berlusco-
giorni sono preda degli assalti di sotto la pressione dei potenta- ritori. Napolitano rimanda al l’anno prossimo la gestione re imprese e subappaltatori, ni, ha annunciato dopo un in-
topi e cani randagi. “È evidente e ti campani del Pdl. Da una par- mittente il decreto. Va riscrit- della raccolta dei rifiuti che la che nei giorni scorsi si è sca- contro con i coordinatori del
tenata una guerra ferocissima Pdl e dopo una “cordiale” te-
all’interno del Pdl. Con la mi- lefonata con Cosentino. Il
In alto e a sinistra,
immagini dei rifiuti che
Il Quirinale naccia dei deputati legati al
gruppo di Nicola Cosentino di
quale Cosentino, in un’inter-
vista, si dice addirittura favo-
invadono Napoli (ANSA)
A destra, il presidente
contesta anche non votare la Finanziaria o ad-
dirittura di “assentarsi” il pros-
revole alla candidatura della
ex show-girl ribelle a sindaco
Giorgio Napolitano visto
da Manolo Fucecchi
la qualifica di simo 14 dicembre quando il
Parlamento voterà la fiducia al
di Napoli.
Tutti d’accordo, tranne il
governo. Di gruppi di affari e Quirinale, che nel rinviare il
sottosegretario lobby, ha parlato nelle sue decreto al governo contesta la
esternazioni Mara Carfagna qualifica di sottosegretario di
di Stato per minacciando di dimettersi da Stato per i commissari straor-
ministro e da parlamentare. dinari, una funzione che con-
i commissari E’ questa la mediazione più sente di agire in deroga alle
forte che ha condizionato il procedure e che può essere
straordinari decreto. Cosentino e i suoi assegnata solo dopo la dichia-
premevano perché fossero i razione dello stato di emer-
presidenti delle Province (Ce- genza. Che Silvio Berlusconi
saro e Cirielli) ad essere i do- non firmerà mai. Le regioni
minus dell’affare, la Carfagna del Nord dove il suo partito go-
puntava sulla nomina del go- verna con la Lega hanno detto
vernatore Caldoro come com- no ai rifiuti napoletani, il disa-
missario straordinario. La for- stro ambientale è alle porte e
mula trovata è bizantina: “Fer- lui si ostina a dire che “è colpa
me le procedure amministra- della Iervolino, io l’emergen-
tive e gli atti già posti in esse- za l’ho risolta in tre giorni”.
re”, il governatore “può pro- Oggi il Cavaliere sarà a Napoli,
cedere, in raccordo con le Pro- farà lo slalom tra i sacchetti ne-
vince e sentiti gli enti locali in- ri e finalmente potrà raccon-
teressati , alla nomina di com- tare il suo “miracolo della
missari straordinari” che indi- monnezza” a tutta Napoli.
viduano “il soggetto aggiudi- (Enr. Fie.)
pagina 6 Venerdì 26 novembre 2010

“U
AFFARI LORO

na società civile dovrebbe in un ristorante milanese. Tra le pagine con più Facebook, che non vedo e non seguo”. Fede ha
Gruppi Facebook chiudere Facebook, che è “fan” si contano “Un Bicchiere Di Amaro paragonato la sua aggressione a quella di cui è
una realtà delinquenziale Giuliani Per L’aggressione Fatta a Fede” e rimasto vittima Luca Massari, il tassista morto
all’origine di episodi drammatici”. A parlare è “Anziani picchiati al ristorante”. Lo stesso dopo essere stato selvaggiamente picchiato per
a sostegno Emilio Fede, direttore del Tg4, dopo aver direttore del Tg4 ha affermato: “In due anni ho aver investito un cane: “Chi ha aggredito il
constatato che sul social network sono subito depositato 38 denunce per minacce e da tempo tassista non voleva ucciderlo ma menarlo, lui mi
comparse pagine inneggianti all’Amaro Giuliani e viaggio sotto scorta, non mi interessano le ha preso a pugni in faccia, qual è la differenza tra
dell’aggressore al suo fondatore che lo ha aggredito l’altra sera minacce, tantomeno quelle fatte da imbecilli su i due casi?”.

BUNGA BUNGA E CAZZOTTI


FENOMENOLOGIA DI EMILIO FEDE
Picchiato al ristorante, indagato a Milano
di Gianni Barbacetto to. E si riprende facendo al Tg4
un’imperdibile cronaca del-
Inviato della
on mi ha difeso nes- l’assalto al Senato da parte de- Rai, finito
“N suno!”, ha com-
mentato Emilio Fe-
de, sconsolato, do-
po aver incassato quattro pu-
gni da Gian Germano Giuliani,
gli studenti in lotta, “che biso-
gnerebbe menarli”.
Fede Emilio, già icona dell’Ita-
lia berlusconizzata, è ora di-
ventato l’uomo simbolo dell’I-
in una storia
di gioco
quello dell’Amaro medicinale, talia del bunga-bunga. È inda-
martedì sera al ristorante La Ri- gato a Milano per il caso Ruby, d’azzardo, ha
sacca 6 (frequentato in passa- ipotesi d’accusa favoreggia-
to anche da Marcello Dell’U- mento della prostituzione: se- trovato in B.
tri). Ormai dalla Milano da be- condo i pm Ilda Boccassini e
re siamo passati alla Milano del Antonio Sangermano, insieme un salvatore
bunga-bunga, tra vecchi satra- a Lele Mora è il fornitore di ra-
pi e giovani sgallettate, papa- gazze della Real Casa di Arco-
razzi e meteorine, ristoranti re. Secondo alcuni dei vario- del Golfo, il 17 gennaio 1991. Il
“alla moda” di mediocre cuci- pinti (e contraddittori) rac- primo anche a dar conto della
na e feste in villa. Anche que- conti di Ruby Rubacuori, fu cattura dei due piloti italiani
sta volta, la pietra dello scan- proprio Emilio a scoprirla, a Gianmarco Bellini e Maurizio
dalo è una ragazza: Ilenia, ex un concorso di bellezza in Ca- Cocciolone. Poi passa a dirigere
moglie di Giuliani, che Fede labria in cui era presidente del- il Tg4 e dal 1992 racconta a suo
avrebbe incautamente pre- la giuria, e a invitarla al Nord, modo l’Italia a milioni di casa-
sentato a Stefano Bettarini, ex nella Milano delle veline e del- linghe e pensionati.
calciatore ed ex di Simona la tv. Nel 1994 proclama in video la
Ventura. “In questo periodo vittoria di Forza Italia con
provate a offrire un amaro Giu- Sciupone Il direttore del Tg4 Emilio Fede, in video dopo l’aggressione (FOTO MILESTONE) In alto, Gian Germano Giuliani (FOTO ANSA) un’enfasi tale che gli vale l’inse-
liani a Stefano Bettarini... Ve- l’Africano rimento imperituro nel film
drete che non gradirà l’offer- re civili. La sua Africa terminò delle bische clandestine, insie- cessi. Per Fede, un’assoluzione “Aprile” di Nanni Moretti. Non
ta”: così, qualche tempo fa, bruscamente: a causa di una me a un ancora sconosciuto Fla- (per insufficienza di prove). sempre gli è andata così bene:
aveva alluso il settimanale PER QUESTO i pugni di Giu- malattia e di un brutto conten- vio Briatore. I due la racconte- A quei tempi, il coinvolgimento nel 2000 ha dovuto togliere a
“Chi” di Alfonso Signorini. Ora liani gli hanno fatto ancor più zioso sulle spese di viaggio. ranno come una ragazzata da nello scandalo fu sufficiente a una a una le bandierine azzurre
la storia dalle allusioni è pas- male: ribadirebbero un poco Quel cattivone di Oliviero Beha “Amici miei”, o al massimo un chiudergli i cancelli della Rai in che aveva impiantato nella car-
sata agli schiaffoni: con Fede simpatico ruolo di mezzano gli attacca addosso il titolo di vizietto di amanti del gioco faccia. tina d’Italia, sulle regioni asse-
costretto a finire la serata all’o- che Fede smentisce con assolu- “Sciupone l’Africano”. Niente d’azzardo. In realtà, erano den- gnate secondo i primi risultati
spedale e il suo avvocato, Na- ta fierezza, fino a indicare l’ag- di male: nel 1981 riesce ugual- tro un business ben oliato, una L’approdo al centrodestra, ma poi conqui-
dia Alecci, pronta a chiedere gressore come il suo Tartaglia mente a diventare direttore del truffa scientificamente organiz- da Berlusconi state invece dal centrosinistra.
un sostanzioso risarcimento. (ricordate il giovane in cura psi- Tg1, dopo aver lavorato al mi- zata, un copione degno della E nel 2006 si becca 450 euro di
È stata Selvaggia Lucarelli, nel chiatrica che tirò a Silvio Berlu- tico settimanale d’approfondi- “Stangata”. Recitato per anni da multe per violazione della par
suo blog, a raccontare la storia sconi un’appuntita miniatura mento Tv7. Da direttore, entra un gruppo di malavitosi di ran- RIPARÒ a Rete A, il canale di Al- condicio. Non si scompone: fe-
dell’incontro tra la bella Ilenia del Duomo?). Ormai i suoi tg so- nella storia della televisione rac- go, eredi del boss Francis Tura- berto Peruzzo, dove mise in dele all’amico Silvio sempre.
e il prestante Bettarini, media- no pezzi di grande cabaret. Ep- contando minuto per minuto, tello. C’erano le carte truccate e piedi il telegiornale. Poi arrivò Ora però è alla sua prova più du-
to da Fede (79 anni) che si è pure era un giornalista, Emilio in diretta, la tragedia di Alfredi- (già allora) ragazze molto di- la chiamata: Silvio lo porta al Pa- ra: sotto accusa per aver accom-
così attirato le ire dell’amaro Fede, un tempo. Cronista Rai, no, il bambino caduto in un sponibili, usate per attirare e di- lazzo dei Cigni, a Segrate. Nel pagnato ad Arcore le ragazze
Giuliani (72 anni). Fede smen- per otto anni inviato speciale in pozzo a Vermicino. Ma anche strarre quelli che molto gentil- 1989 diventa direttore di Video del bunga-bunga, preso a
tisce: non ho presentato nes- Africa, ha raccontato per la tv dal Tg1 dovrà andarsene piutto- mente erano chiamati “clienti”, News, poi di Studio Aperto. È il schiaffi al ristorante da un vec-
suno, sono stato aggredito pubblica la decolonizzazione sto bruscamente, a causa del ma erano in verità polli da spen- primo ad annunciare in diretta, chio signore. “E non mi ha di-
senza motivo da uno squilibra- del continente e le prime guer- suo coinvolgimento nella storia nare. Seguì retata, arresti, pro- su Canale 5, l’inizio della Guerra feso nessuno!”.

PORTFOLIO Il direttore editoriale si traveste da fondatore

Allarme al Giornale: Feltri si crede Montanelli


Littorio, trench e cappello
Non riuscendo a eguagliare Montanelli
come giornalista, Feltri ci prova con
l’abbigliamento. Eccolo mentre tenta di
imitarlo con trench e cappello in un luogo
piuttosto curioso: l’Ordine dei giornalisti.

Littorio, trench senza cappello


Processo di identificazione completato:
Feltri si crede a tutti gli effetti Indro e,
sovrappensiero, si leva il cappello scoprendo
un’acconciatura con riga in mezzo.
Montanelli avrebbe senz’altro apprezzato.
Indro, trench e cappello
Montanelli in via Solferino. Del suo
Giornale diretto da Feltri diceva: “Non lo
guardo nemmeno, per non avere
dispiaceri. Mi sento come un padre che ha
un figlio drogato e preferisce non vedere”.

Indro, trench senza cappello


Montanelli il successo di Feltri lo
spiegava così: “Non è la formula ad avere
successo, è la posizione: Feltri asseconda
il peggio della borghesia italiana. Sfido
che trova i clienti”.
Venerdì 26 novembre 2010 pagina 7

M
AFFARI LORO

entre la mozione di sfiducia “ministro fantasma”. Il secondo è la mozione firmata


Tra repliche presentata alla Camera slitta alla da Antonio Di Pietro che chiede conto al suo
prima settimana di dicembre per dicastero dei denari spesi dal suo dicastero. Il ministro
questioni di calendario, il ministro ai Beni culturali si difende. “La presentazione alla Mostra di Venezia
e sfiduce, la dura Sandro Bondi deve fronteggiare due problemi. Il del film di coproduzione italo-bulgara Goodbye Mama
primo riguarda la “sfiducia”, firmata da 600 è stata patrocinata dal ministero. Nessun costo,
intellettuali, tra scrittori, architetti, urbanisti e diretto o indiretto, è stato sostenuto dal ministero
settimana del ministro archeologi che gli imputano di essere stato un per l’organizzazione di questo premio speciale”.

“Goodbye Mama”
Bye bye spettatori
IN BULGARIA E IN ITALIA NESSUNO
HA VISTO IL FILM PREMIATO DA BONDI
In alto il ministro Bondi (FOTO ANSA). Qui in alto, Michelle Bonev in Goodbye Mama

di Malcom Pagani bye Mama, inserito surrettizia- dichiarazioni survoltate: “Ho al- che gli ha concesso per ora sol- fiuta la situazione e a un tratto lodramma incentrato su quattro
mente in una sala del Lido per tri 12 progetti nel cassetto e tanto il patrocinio) hanno avuto senza una spiegazione plausibi- donne (due sorelle, una madre e
inistri e sottosegretari, una grottesca parata governati- le, Dragomira-Michelle sotiene una nonna) che parte da que-

M
aspetto con fiducia la selezione un esito di qualche genere. Men-
alloggio al Cipriani di va. Il problema e il mistero sono di Hollywood”. . I commissari lo- tre Dragomira-Michelle nell’in- l’impensabile. Manca la copia. st’ultima ricoverata in un ospi-
Venezia per tre giorni la stessa faccia di una semplice cali deputati alla scelta, dopo tervista concessa a Roncone del Niente proiezione. Nel pres- zio, picchia sul regime comuni-
dal 3 al 6 settembre (“Ci constatazione. Il film che nelle averlo visto, sono usciti mesti Corsera si paragonava al Papa, in sbook, sotto una foto della Bo- sta e infine racconta la catarsi
dispiace”, dicono dalla direzio- parole del ministro della Cultu- dalla proiezione organizzata dal- patria teneva banco il caso diplo- nev (Una mania, la pretese an- della protagonista che sbarca in
ne dell’albergo, ma chi abbia pa- ra di Sofia Vlady Rashidov avreb- la National Film Center Executi- matico. che per il suo libro pubblicato da Italia dove, neanche a dirlo, ri-
gato il conto è un’informazione be dovuto portare “alla Bulgaria ve Agency, il luogo dove il mini- Mondadori, Alberi senza radici), conquisterà la libertà. Una storia
che proprio non possiamo da- la fama mondiale che ottenne la stero della Cultura indirizza i film UNA FACCENDA prosaica, la storia della pellicola che del li- che il premier, da anni, racconta
re”), charter privato decollato Serbia con Underground di Emir in cerca di finanziamento. Così a terrena, sulla quale la più impor- bro è una trasposizione. Un me- con pochissime variazioni.
dalla Germania con 32 persone Kusturica” è un’opera fanta- sperare nella notte di Los Ange- tante tv del Paese, la Btv (ex net-
di delegazione. Obiettivo, il Fe- sma. A parte il pomeriggio ve- les è rimasto il 35enne Kamen work di Rupert Murdoch) ha
stival di Venezia, teatro dell’o- neziano in cui Carlo Rossella la Kalev, che con la Bonev divide aperto il telegiornale. Il cinema
maggio fasullo a Dragomira-Mi- abbracciava e Galan, Carfagna e solo il luogo di nascita, Bourgas e locale è in crisi anche a Est, i fi-
chelle Bonev e al suo film Good- il vice di Bondi, Francesco Giro, che con il suo Eastern Plays era nanziamenti erogati sulla carta
si affacciavano con la targa in- passato tra gli applausi alla Quin- non sono stati ancora pagati, le
ventata in piena estate, ma nel zaine dello scorso Cannes. troupe si lamentano e perma-
Michelle Bonev, quale la stampa rimase fuori dal-
la proiezione, il nulla.
Michelle Bonev ha frustrato l’a-
spettativa megalomane e gli
nendo l’incertezza su chi abbia
pagato l’allegra gita veneziana, ci
produttrice IN PATRIA non l’ha visto nes-
spettatori bulgari non hanno po-
tuto neanche vedere se i denari
si chiede chi abbia foraggiato
l’avventura per immagini cui
e attrice, suno. Non una misera proiezio-
ne di cortesia, un incontro con la
elargiti dalla collettività (circa
tre milioni di euro di costo è la
nessuno ha assistito. Tra il 2 e l’8
ottobre, subito dopo la farsa ve-
stampa locale (imbarcata sul cifra complessiva dichiarata neziana, Goodbye Mama era at-
sognava l’Oscar charter e prona nelle recensioni quando con la sua Romantica En- teso a in concorso al Golden Ro-
post-veneziane). Il nulla. Non è treteinment – in cui figura come se Festival di Varna. Nella terza
Ma nessuno stato distribuito, neanche per un produttore l’avvocato calabrese città della Bulgaria, tira un’aria
giorno, nonostante la Bonev so- Giuseppe Maria Corasaniti, che salata. I cineasti protestano per i
ha distribuito gnasse la candidatura all’Oscar aveva un’agenzia di modelle rus- fondi bloccati, inscenano mani-
per il miglior film straniero e sui se con Dragomira – Bonev cer- festazioni e rinfacciano i fondi
la pellicola divani dell’Excelsior rilasciasse cava denari dalla parti di Bondi concessi alla Bonev. Dragomira

IL COLLOQUIO Agostino Saccà, un dirigente Rai al telefono

“La aiutai, poi provò a intimidirmi”


gostino Saccà risponde al dieci anni, Michelle me la pre- vallo dell’editto di Sofia alla rac- data diversamente. Hanno rice- ne della Bonev, che avevo aiuta- galantuomo, e la qualifica me
AL’incontro
primo colpo. Ricorda tutto.
iniziale e l’ultimo.
sentò Ariedo Braida, dirigente
del Milan di Berlusconi. Lei e
comandazione delle bellezze
Rai di Berlusconi, sembra un uo-
vuto milioni di euro. Ma non vo-
glio, né cerco medaglie o santi-
to in ogni modo, prima segnalan-
dola a un amico editor della Mon-
l’ha concessa anche il Gip di Ro-
ma De Angelis, queste cose non
Dragomira Michelle Bonev, lui Ariedo erano molto amici, forse mo pacificato: “Però, le dico, ficazioni. In qualche modo, l’e- dadori per il suo libro e in segui- le confesserebbe mai. A prescin-
la conosceva bene. Rapporto di più, non lo chiesi e devo dirle rimpianti non li covo. Sono tut- silio dalla televisione pubblica è to, permettendole di fare un pro- dere”. Da allora, dai tempi della
intenso, fin da quando una sera la verità, neanche mi interessa- to di un pezzo, io. Vivo in affitto, stato il contrappasso meritato vino per il Dopofestival sanre- lettera, rapporti rarefatti. “Negli
capitò a cena con quella ragazza va molto”. Una cena, un bic- 65 metri quadri. Andavo abbat- per quelli come me. Quando mese del 2003. Mi aveva confes- ultimi tre anni e mezzo, l’ho in-
che raccontava di sofferenze chiere, la memoria che va ad al- tuto e così avvenne. Mi hanno pensi, e succede a tutti quelli sato che Sanremo, a casa sua, a contrata una sola volta. Per caso,
passate e scuole di sceneggiatu- lora: “Lei ci parlò della sua infan- liquidato con 100.000 euro, che fanno tv, di poter cambiare Bourgas, creava le condizioni neanche l’ho riconosciuta. Ave-
ra newyorchesi: “Sapevo che mi zia difficile, della povertà, ap- non mi sembra uno scandalo. la vita delle persone, pecchi. È per il coprifuoco. Tutti in casa ad vo cancellato quel periodo, le
avreste chiamato, sono qui, parve per quello che non era: Con Cappon e Cattaneo i diret- un peccato d’orgoglio, dietro ascoltare le canzoni. Non vede- amarezze, il fango funzionale al-
chieda”. E domandiamo, anche una piccola fiammiferaia risalita tori generali che in questi anni cui si nasconde sempre Lucife- va suo padre da 15 anni, ‘sarebbe la mia eliminazione. Come spes-
se interromperlo è un’impresa dall’inferno”. Oggi Saccà, l’uo- sono usciti dalla Rai e in qualche ro. Nessuno è innocente a Viale un’occasione unica per far mo- so avviene, a fregarmi non fu la
e i frammenti si legano senza mo che negli anni è stato accu- caso rientrati dalla porta di ser- Mazzini, non si può essere po- strargli che non sono finita in polemica con Santoro con il qua-
cronologia: “Sono passati quasi sato di qualunque cosa, dall’a- vizio con le tasche piene, è an- tenti e innocenti allo stesso tem- mezzo a una strada”. Si disse che le oggi sono in ottimi rapporti e
po. Nell’impresa potrebbero Saccà e la Bonev fossero andati neanche l’editto di Sofia, vede
riuscire solo i santi e io, intorno oltre un semplice rapporto ami- come i luoghi ritornano, ma il
al cavallo, aureole non ne ho cale, una segnalazione, un aiuto. fuoco amico. A fotterti è sempre
UN’ALTRA banda. 43 mila euro mai viste. È una questione on-
tologica”.
Saccà anticipa la curiosità: “Vuol
chiedermi se eravamo amanti?
quello e a me, in un momento
difficile, mancò il sostegno del
Fino al 2003, certa- centro-destra”. Acqua pas-
al consigliere del ministro E DICE PROPRIO così, onto-
logica, Agostino Saccà da Tauria-
mente no”. Dopo?
“Neanche, ma un
sata. Come Michelle.
“Non era stupida, ma

Ure dinperfinanziamento da 43 mila euro,


la banda musicale del consiglie-
Bondi. Bella cifra, quella versata
ha presentato un’interrogazione parla-
mentare. “Il massimo dei finanziamen-
ti erogati alle bande musicali si attesta
nova che non si ferma perché la
confessione non ha bisogno di
manicheismi: “In tv rischi di per- L’ex direttore
sapeva come creare e
crearsi qualche pro-
blema”. Poi saluta.
dal ministero dei Beni culturali all’as- attorno ai 500 euro all’anno, quei 43 derti, il comando confonde i di RaiFiction Chi ha dato. Chi ha
sociazione bandistica “Città di Sgurgo- mila euro saltano all’occhio e non sono confini, altera le proporzioni”. Agostino Saccà avuto. Il passato
la”, 2700 anime in provincia di Frosi- adeguatamente motivati”. Le ha rispo- In un’intercettazione di qualche non si cancella.
none. A dirigerla è Antonio Corsi, ex sto il sottosegretario ai Beni culturali, anno fa, l’avvocato Bosco gli te- Mal.Pag.
sindaco del paese e ora consigliere co- Francesco Giro: “Il finanziamento era lefonò per annunciargli una let-
munale Pdl: soprattutto, consigliere per il progetto speciale ‘Weekend di tera di Michelle Bonev. Una mis-
del ministro Sandro Bondi in qualità di note: riscoperta della musica bandisti- siva dura in cui la Bonev lamen-
“responsabile per i rapporti con le as- ca popolare’, e a deciderlo è stata la tava promesse non mantenute:
sociazioni di musica popolare e ama- Commissione consultiva per la musi- “Ascolti bene la conversazione,
toriale”. Nel 2009, il ministero dove ca”. Il vicesindaco di Sgurgola, Fabio lei minacciava di fare una confe-
Corsi porta la sua esperienza ha finan- Spaziani (Pd), ricorda: “La primavera renza stampa, di raccontare chis-
ziato l’associazione con oltre 40 mila scorsa la banda ha suonato in colle- sà cosa e io dissi che non mi fa-
euro. Troppi, per la deputata del Pd gamento diretto con Domenica In. cevo ricattare da nessuno. Non
Rosa De Pasquale, che lo scorso giugno Luca De Carolis era accaduto ai tempi della
‘Ndrangheta, figurarsi se mi fa-
cevo intimidire dall’ingratitudi-
Venerdì 26 novembre 2010 pagina 9

S
SI ODE A SINISTRA

ette mesi, tanto è durata ricopriva la carica di vicepresidente della poi un seggio da europarlamentare) con il
Il dopo Cofferati l’esperienza di Flavio Delbono Regione Emilia-Romagna. Le indagini 49,73 per cento delle preferenze, contro il
come sindaco della città di partirono in seguito di dichiarazioni 23,29 ottenuto dal primo sfidante, Maurizio
Bologna: dal 25 giugno 2009 al 17 febbraio rilasciate da Cinzia Cracchi, che, all'epoca Cevenini. Quest’ultimo era il candidato in
si chiamava Delbono 2010. Fatale, per lui, lo scoppio del dei fatti, era la sua compagna e segretaria. pectore del Partito democratico per la
“Cinzia-gate”, in quanto indagato per reati Delbono, solo nel 2008, aveva vinto le prossima consultazione elettorale prima
come peculato, truffa aggravata ed abuso elezioni primarie del post Cofferati (per che un malore lo sottraesse dalla
Fino al Cinzia-gate d'ufficio relativamente al periodo nel quale l’ex segretario della Cgil un solo mandato, competizione.

VENDOLA A BOLOGNA
coscienza civile som-
mersa e un tessuto che
in questi anni di sban-
damento non si è di-
strutto è possibile”.
Di sera il discorso si

PER UN NUOVO
apre con un altro
omaggio al laborato-
rio pugliese: “Voglio ci-
tare la bellissima espe-
rienza del comune di Nar-
dò, che ha fatto un lavoro

ASSALTO AL PD
straordinario con i braccianti
immigrati!” e giù applausi.

E VENDOLA? Fedele alla sua


nuova icona ultra-ecumenica
dice di voler bandire ogni con-
flitto: “In una competizione
Al Comune presenta la Frascaroli normale il sostegno al candida-
to, come quello che io voglio
dare, non è un’occasione per
Ma pensa alle (sue) primarie battaglie ideologiche, ma un
semplice augurio”. Figurarsi.
Subito dopo, infatti, dicendo
di Luca Telese renza stampa, trasformandola che il grande vento delle pri- apparentemente quello che si
inviato a Bologna in una sorta di comizio happe- marie non cala, anzi, prende augura di non vedere, tratteg-
ning. Tutto esaurito nel cine- forza di città in città, portando gia lo scenario che è sotto gli
olla fin sulle scale della ma multisala (due sale da 500 scosse elettriche e facendo occhi di tutti: “Le primarie qui

F circoscrizione per l’inau-


gurazione in periferia di
un circolo di fabbrica in-
titolato a Sergio Sabattini detto
“faccia d’Ananas” (mitico qua-
posti l’una) che ospita l’even-
to clou della serata, con il fac-
cia a faccia fra Nichi Vendola e
Amelia Frascaroli, la candidata
cattolica (di estrazione prodia-
sventolare folle e bandiere.
Il leader di Sinistra e libertà ar-
riva a Bologna per il suo tour di
sostegno alla Frascaroli, per ra-
dicare la forza di Sel all’ombra
Nichi Vendola e in alto Amelia Frascaroli (FOTO ANSA)
devono essere una bella gara e
non una competizione milita-
rizzata!” (applausi). “Non pos-
sono diventare il crocevia dei
rancori e delle ambizioni per-
dro operaio, ex segretario del-
la Fiom). Massa di studenti che
na, amica personale della first
lady Flavia) che sfida il candi-
delle Due Torri (un sondaggio
della Dire quota il suo partito
I democratici candidature in campo, malgra-
do la presenza di un altro can-
sonali! Non possono essere
un’occasione per schierare le
si riversano come la sabbia di
una clessidra nel caffè di piaz-
dato ufficiale del Pd alle prima-
rie per il Comune di Bologna.
al 13%), e scopre che anche il
suo momento magico conti-
in ordine sparso didato di estrazione sociale e
cattolica, il pacifista Benedetto
truppe personali e combattere
casamatta per casamatta”. I mil-
za Verdi dove si tiene la confe- Se ti affacci a Bologna scopri nua. E così diventa inevitabile
il gioco di rimbalzo fra Bolo-
cercano Zacchiroli. Si stabilisce, fra l’al-
tro una curiosa analogia con l’e-
le di Bologna iniziano a spellar-
si le mani. Arriva il pezzo forte:
gna e la ribalta nazionale: “Di- sperienza pugliese: Merola, “Bologna oggi è malata. La po-
cono che se vince anche Ame- le contromisure nelle precedenti primarie litica bolognese è malata, afflit-
CONSULTORI a rischio lia non si faranno più le prima-
rie nazionali? Mi sembrerebbe Un sondaggio (quelle che avevano incorona-
to Delbono) era il candidato
ta da depressione. Questa ma-
lattia va curata per far ritornare
una follia. Non è possibile che che si era classificato per ulti- la città quello che si merita –
Protesta nel Lazio saltino. Anzi: è solo con le pri-
marie che si ricostruisce la
dà Sel in città mo (!). Così – è notizia di ieri – si
riapre la faida nel Pd, dove i so-
grida Vendola – una grande ca-
pitale europea”. Poi le stoccate
a giornata internazionale della donna, nella capitale, ha coalizione per battere Berlu- al 13 per cento stenitori di De Maria sostengo- sulla politica nazionale: “Oggi
Lsiaavuto l’odore acre del prezzemolo e la vista senza poe-
del palazzo della Regione. Il prezzemolo per ricordare i
sconi!”.
Sta di fatto che a Bologna l’ef-
no che si può vincere solo con
lui e vorrebbero riaprire la no-
Berlusconi vara il Piano per il
Mezzogiorno. Un provvedi-
tempi in cui l’aborto era illegale e veniva praticato dalle fetto Vendola-Frascaroli sta to- siderata poco più di una outsi- mination in casa democratica. mento curioso, visto che que-
mammane con l’ausilio di decotti, spesso mortali, prepa- gliendo il sonno ai dirigenti cit- der. Il nome forte è quello di An- sto è il governo più nordista e
rati con mazzetti di quest’erba aromatica. Il palazzo della tadini del Pd, che continuano a drea De Maria, storico segreta- È IN QUESTO scenario che antimeridionalista della storia
Regione per protestare contro la proposta di legge regio- studiare possibili contromos- rio del partito bolognese, al- arriva in città Vendola. Il leader d’Italia!”. E poi: “Io non sono il
nale per la riforma dei consultori, messa a punto nel mag- se ma anche a non trovare la l’ombra del Pci-Pds-Ds-Pd fin di Sel si incontra con la Frasca- leader di una fantomatica ‘sini-
gio scorso dalla consigliera di maggioranza (lista Polveri- quadra. da quando aveva i calzoncini roli nel pomeriggio. Fra i due stra radicale’… Io – conclude
ni), Olimpia Tarzia. “Questo disegno di legge, che ha un corti. Dopo la vittoria di Giulia- sembra un idillio: “Sono molto Vendola – sono qui per dire che
furbesco carattere violento e intimidatorio nei confronti ECCO IL RIASSUNTO del- no Pisapia a Milano, ottenuta affascinato dalla coerenza di bisogna imparare dalle nostre
delle donne che si rivolgono ai consultori per chiedere di la telenovela. Si dimette Flavio battendo Stefano Boeri, candi- Amelia”, racconta Vendola. sconfitte, superando il minori-
poter abortire”, dicono alcune manifestanti. La proposta Delbono, si apre una faida. La dato del Pd: anche il partito bo- “Ho avvertito una sintonia par- tarismo di quella sinistra che è
di legge Tarzia è in fase di audizione e ha già incassato tre no vince il popolarissimo Ceveni- lognese si spaventa. Dopo una ticolare” rilancia lei. La candi- sempre innamorata della bella
chiari dai tre ordini professionali: psicologi, assistenti so- ni, ma quando l’ex presidente tormentata riunione, due can- data è molto vicina a don Nico- sconfitta. E il compatibilismo
ciali e medici. La legge violerebbe l’articolo 3 della Co- della Provincia agguanta la de- didati fanno un passo indietro e lini, “il sacerdote degli ultimi” e di quei moderati che votano
stituzione. “Si stabilisce che il bonus bebè di 500 euro po- signazione un problema cardia- viene lanciata la candidatura dice che sul recupero dei più tutto in nome del governo a tut-
trà essere assegnato solo alle donne sposate”, spiega Luisa co lo mette fuori gioco. Dram- unica dell’ex assessore della deboli vuole incentrare la cam- ti i costi”. Si parla di Bologna.
Laurelli della Casa delle Donne. Come dire che una ragazza ma. Si riapre la faida dentro il giunta Cofferati, Virginio Mero- pagna elettorale. “C’è la possi- Ma anche dell’Italia. E se il mon-
incinta non sposata non ha gli stessi diritti di una donna Pd, stavolta corrono tre candi- la. Partita chiusa? Macché. An- bilità di fare primarie vere – do di Amelia diventa il film del-
sposata che desideri portare avanti la gravidanza. rob.zun. dati. La Frascaroli, ex dirigente che per l’onda che parte da Mi- spiega la Frascaroli – la mia pa- le Due torri, cambia il finale an-
della Caritas, cattolica sociale, lano la Frascaroli nei primi son- rola chiave sarà: ‘Partecipazio- che per le telenovelas di Ro-
scende in campo e viene con- daggi risulta la più forte delle ne’. Resuscitare a Bologna una ma.

Nei momenti di crisi sempre la stessa luce: Romano Prodi


BERSANI, VELTRONI, D’ALEMA E ALTRI 150 PARLAMENTARI RIUNITI IN UN SEMINARIO, CON L’EX PRESIDENTE DEL CONSIGLIO PROTAGONISTA
di Paola Zanca gare sulle mozioni di sfiducia da lo sapete bene, ma c'è differen- Prodi non lo abbiamo rottamato le preoccupazioni del Pdl che te- La “festa”, come l'ha chiamata
inviata a Siena votare (ma anche no), lui vedeva za tra sapere queste cose, il loro mai, mai, mai”, scandisce Ber- me la sua scalata al Quirinale. Bersani, è quasi finita. Forse non
i grattacieli di Khartoum, i ma- valore sul lungo periodo, e quale sani – e di riconoscenza verso un Ma Prodi giura che non è così: si è divertito, ma di certo è stata

Fpe ro.ango. Questa volta, quello ve-


Il Pd per sporcarsi le scar-
sceglie l'Abbazia di Spineto,
trimoni tra i cinesi e le donne
algerine, viaggiava tra Pechino,
Calcutta e Singapore, conosceva
atteggiamento tenere per vince-
re o perdere le elezioni”. Loro
ogni tanto ridono, come quando
padre che non si può lasciare
solo. Lui, a finire rinchiuso ai giar-
dinetti con i nipotini non ci sta:
“Lasciamo stare, quello che scri-
ve qualche giornale è un caso a
sé. Sono qui perché il Pd è un
una giornata meno faticosa di
quelle in cui tocca salire sui tetti.
Che gli servisse una boccata
meraviglia incastonata tra le col- “paesi che possono essere di- senti una storia che non potevi “Io nonno? Io vado in giro, faccio progetto ancora valido, ma non d'ossigeno, lo capisci da come si
line della Val d'Orcia. Non pro- strutti solo dai loro errori”, stu- immaginare. Tanto che alla fine, il professore”, dice, rafforzando cambio i miei programmi”. è tuffato sul divano, prima che il
prio terra di bassifondi, nemme- diava le economie che “arrivano quando Prodi finisce di parlare, convegno iniziasse: breve cami-
no luogo dove tenere le “orec- dappertutto, tranne dove ci sono la decisione di Franceschini è la- netto con Prodi e Franceschini,
chie a terra”, quelle che il se-
gretario Bersani cita sempre
grane”. Temi “poco sexy”, con-
fesserà qualcuno a lezione ap-
pidaria. Punizione: “Sopprimia-
mo il coffee break”. Disobbedi-
“Sono qui isolati dal resto del gruppo per
tutto il primo pomeriggio.
quando vuol descrivere il partito
che ascolta la gente. Qui l'Italia è
pena conclusa. Ma era stato lo
stesso Prodi, prima di comincia-
scono i deputati Boccia e Orlan-
do, che un minuto dopo si stanno
perché c’è Da domani, per usare le parole
di Anna Finocchiaro, si ricomin-
lontana, molto lontana. I parla-
mentari del Pd hanno lasciato
re, a dire che non avrebbe rac-
contato cose allegre: “Tanto –
già ingozzando di pasticcini e
torte salate. Trasgredisce anche
un progetto cia “a fare le cose che non fa-
cevamo da tempo”. Per esem-
Roma con i pullman. Ritiro spi- aveva aggiunto – siete abituati Rosy Bindi, ma solo per un bic- pio, scendere in piazza. Non solo
rituale, ad ascoltare chi dalle be- alla tristezza, non aggravo il vo- chiere d'acqua. Finocchiaro, Me- ancora valido, l'11 dicembre: sabato, Bersani –
ghe italiane è lontano, molto lon- stro stato d'animo”. landri, Gentiloni tornano a casa. che ieri ha incontrato il segre-
tano. Il professor Romano Prodi Racconta il mondo per quaranta Bersani, Franceschini, Veltroni ma non tario della Cisl Bonanni – par-
non è tornato per “fare predi- minuti. Il tono della voce è quello (eccezionalmente allergico ai teciperà alla manifestazione del-
che”. Ma mentre loro erano qui di chi sta parlando con una pla- giornalisti), Letta e D'Alema re- cambio i miei la Cgil. Prova generale di discesa
a fare i movimenti dei 75, a li- tea che da quel mondo è fuori, e stano in sala. Immobilizzati da nel fango, la prima ufficiale da
tigare su Boccia e Vendola, a bri- da un pezzo: “So benissimo che quel misto di devozione - “Noi programmi” quando è segretario.
Venerdì 26 novembre 2010 pagina 11

L
SACRO E PROFANO

a Rai dal 2005 ha un bilancio 2009 che, sommati ai quattro anni Rai Net, in linea con l’attuazione del Piano
Debutta Rai 5 e il Cda separato: da una parte precedenti, fanno arrivare lo squilibrio a 1,3 Industriale, la costituzione della nuova
programmi finanziati dal canone miliardi di euro. I soldi che separano la Rai e Direzione Rai 4, nonchè gli assetti
di abbonamenti, dall’altra programma il ministero per lo Sviluppo economico per organizzativi dei Canali tematici delle
vota il riassetto finanziati dalla pubblicità. Ma i soldi degli la firma del contratto di servizio. - Il Direzioni Rai 4, Rai 5, Rai Ragazzi (che
inserzionisti servono a coprire le perdite Consiglio di Amministrazione ha gestisce i canali Rai Yoyo e Rai Gulp) e Rai
della cosiddetta programmazione di confermato su proposta del Direttore Gold (che gestisce i Canali Rai Movie e Rai
dei canali digitali servizio pubblico: soltanto 337 milioni nel Generale, Mauro Masi, l'internalizzazione di Premium).

I RAPPORTI TRA RAI E CHIESA


IL TG1 SBAGLIA, SIMEON CORREGGE
Il giovane direttore ad interim di Rai Vaticano debutta a Tv7
di Carlo Tecce scomparsa a luglio di Giuseppe librio tra Chiesa, finanza e mat- na: “Purché se ne parli”. Ma in-
De Carli. Una doppia seppur toni: indicato da Angelo Bagna- torno a sé preferisce il silenzio.
l Vaticano e il Tg1 avevano momentanea poltrona per il ge- sco, presidente dei vescovi, L'uomo del Vaticano comanda

I per storia e affinità un rap-


porto speciale. Avevano,
appunto: perché la variabi-
le Augusto Minzolini fa scric-
chiolare i ponti tra Saxa Rubra e
novese Simeon, nominato dodi-
ci mesi fa responsabile delle re-
lazioni istituzionali e internazio-
nali della Rai: contratto a tempo
indeterminato per circa 500 mi-
Priore del Magistrato di Miseri-
cordia, un'istituzione della Cu-
ria che aiuta i poveri e gestisce
un patrimonio di 130 apparta-
menti.
con disinvoltura nei corridoi di
viale Mazzini e, all'occorrenza,
lavora per la “santa informazio-
ne”. I numeri sono buoni. Una
ricerca di “Critica Libera”, fi-
la Santa Sede. Martedì scorso il la euro l'anno, nonostante l'ira nanziata con l'8 per mille dei
Tg1 ha confezionato un servi- dei consiglieri d'opposizione e A GENOVA conosce il vesco- Valdesi, somma i primati del Va-
zio indigesto per il Vaticano – del presidente Paolo Garimber- vo Tarcisio Bertone, oggi segre- ticano: nel biennio 2008-10 – e
firmato (controvoglia) da Fa- ti. Un ragazzo prodigioso con tario di Stato. E a Savona, duran- dunque Gianni Riotta e Minzo-
bio Zavattaro – sul libro Luce del una carriera che confonde tap- te una visita pastorale, incontra lini – il Papa ha totalizzato 7 ore
mondo di Benedetto XVI. E pen- pe e potere: figlio di un benzi- Benedetto XVI. Cesare Geronzi e 37 minuti al Tg1. Su Raiuno la
sare che Minzolini e il vice Fa- naio di Sanremo, laurea in Giu- introduce il ragazzo dal gran fu- Chiesa cattolica – nel 2009 – se-
brizio Ferragni, uomo di rac- risprudenza (tesi sul segretario turo nella capitale: ambasciato- gna quasi 18 ore contro i 9 mi-
cordo con l'Opus Dei, credeva- di Stato vaticano), siede giova- re di Capitalia prima e Medio- nuti per l'islam. In un anno le te-
no nel buon servigio. È gelido il nissimo nella Fondazione Cari- banca poi presso la Santa Sede levisioni hanno dedicato 50 ore
commento di padre Federico ge, nel Cda dell'ospedale geno- (e dove sennò?). Simeon ripete ai rappresentanti cattolici e 34
Lombardi, direttore della sala vese Galliera. Un'ascesa in equi- spesso una massima andreottia- al presidente della Repubblica.
stampa vaticana: “Io personal- La cupola di San Pietro, a sinistra Minzolini (FOTO ANSA)
mente non ho visto il Tg1. Ma
ho sentito voci da noi che non guata: grande, visibile, imme- stiti è una metafora del sangue,
l'hanno apprezzato”, dice al
Fatto Quotidiano. Panico.
diata. Idea di Minzolini: un Tv7
celebrativo o uno Speciale Tg1
simboleggia la fedeltà nel vica-
rio di Cristo, il Papa”. MISSIONE impossibile. L’Ue chiede
per enfatizzare la Luce del mondo
IL TG1 corre ai ripari e cancel-
la la vox populi di Zavattaro, i pa-
di Benedetto XVI. Il Vaticano
chiude i portali: nessuno esce
E COSÌ via con interviste e mu-
siche suggestive. Simeon debut-
più pluralismo nel servizio pubblico
reri raccolti per strada che irri-
tano il Vaticano: “La vita matri-
moniale è una scelta”. E peggio:
per una visita a Minzolini. E al-
lora il direttorissimo evita di al-
largare lo strappo con scuse im-
ta nel settimanale del Tg1 con
un pezzo di rilievo: non è un gio-
vane praticante né un collabo-
IvorelconParlamento europeo ha approvato
una larga maggioranza (522 a fa-
e 22 contrari) una risoluzione sul
posti da persone nominate in base alle
loro competenze e all’esperienza matu-
rata nel settore dei media”. Il presidente
“Questo dice il Papa, non è con- provvisate. Il Tg1 inciampa sul ratore esterno. Il 32enne Si- servizio pubblico di radiodiffusione nel- della delegazione del Pd al Parlamento
diviso”. E sull'eucarestia ai di- traguardo, vanifica l'elogio di meon è direttore di Rai Vatica- l’era digitale. Un testo che dipinge una europeo, David Sassoli, traduce il signi-
vorziati? “Non è giusto, la comu- nove minuti nove di Marco Si- no, un incarico ad interim (man- realtà ben lontana dai conflitti d’interessi ficato di una risoluzione da cartellino
nione sia per tutti”. Per coprire meon a Tv7 (venerdì scorso) sui ca il voto ufficiale del consiglio italiani e, nei vari articoli, prescrive dra- giallo (se non rosso) per l'Italia: “Per il
il buco occorre una toppa ade- cardinali: “Il colore rosso dei ve- di amministrazione) per la stici cambiamenti per gli Stati membri: “Il governo Berlusconi un’altra bocciatura
ruolo fondamentale di un sistema duale da parte dell’Europa. Il Parlamento ha
europeo realmente equilibrato per la pro- detto basta alle interferenze politiche sui
La ricerca: gli italiani lasciano mozione della democrazia... per la sal-
vaguardia e la promozione del pluralismo
dei media”.
sistemi pubblici radio-televisivi”. E ag-
giunge: “Categorico inoltre il giudizio
sulle forti disparità fra i servizi pubblici
le scuole cattoliche L’articolo 21 somiglia a un punto di par-
tenza per la tanto citata riforma della Rai:
degli Stati membri. Per l'Italia, il docu-
mento è un ulteriore campanello d’allar-
“Ricorda agli Stati membri che i consigli me sul controllo politico esercitato dal
di Marco Politi un ruolo in località dove al- ni i Centri cattolici di difesa di amministrazione delle emittenti di ser- governo sul servizio pubblico radiotele-
tro non c’è. Il punto è l’e- della vita e della famiglia so- vizio pubblico dovrebbero essere com- visivo”.
entre il governo Berlu- videnza di una tendenza di no passati da 487 a 2.210,
M sconi toglie i soldi al vo-
lontariato del “5 per mille”
fondo. Nel 1991 gli iscritti
a istituti cattolici erano il 9
mentre si diffondevano an-
che i consultori confessio-
e li convoglia sulle scuole per cento del totale, nel nali: da 467 a 540. L’impe-
cattoliche, si scopre che gli 2008 sono scesi al 6,7. E’ della Chiesa si confronta, ne ecclesiastica circa mille mi-
istituti confessionali attira- soprattutto nella prima età infatti, con una decisa indi- lioni all’anno. Ma le donazioni
no sempre meno gli italia- che si realizza il calo più vidualizzazione delle scelte sono in calo sia come cifra (da
ni. Il dato risulta dal sesto vistoso. Nelle scuole per riguardanti il modello fami- 21.200 milioni a 16.562 milio-
“Rapporto sulla secolariz- l’infanzia si è scesi dal 28 liare, la regolamentazione ni) sia come numero di dona-
zazione in Italia”, che verrà per cento (anno 1991) al delle nascite, lo scioglimen- tori (da 185.000 a 155.000) sia
presentato stamani a Roma 21 per cento del 2008. Nel- to del matrimonio, le inter- come livello medio dell’offer-
da Critica liberale e dalla le scuole elementari dal ruzioni di gravidanze. ta, sceso attualmente a 98 eu-
Cgil-Nuovi diritti (ore 11, 6,5 al 4,4 per cento. Nel periodo preso in esame ro. Morde la crisi da un lato,
Facoltà Valdese via Cossa (tra il 1991 e il 2008) i di- ma dall’altro il dato è rivela-
42). È uno dei tanti indica- INTERESSANTE è l’in- vorzi sono aumentati da tore di un dissenso nei con-
tori della sfasatura tra il cremento degli studenti ventitremila a cinquanta- fronti delle scelte politiche dei
Paese reale e una classe po- delle università cattoliche: quattromila e le separazioni vertici ecclesiastici: basti cita-
litica, incapace di mettere dal 1991 al 2004 sono pas- dei matrimoni concordata- re i casi Welby ed Englaro.
in discussione le continue sati da 52.000 a 56.000. Se- ri – celebrati tra coniugi uf- Sul piano interno della Chiesa
richieste economiche del- gno che dove l’offerta at- ficialmente di fede cattolica rimane costante l’emorragia
la Chiesa cattolica. Non si trae veramente, c’è una ri- – sono arrivate a quota cin- dei sacerdoti. In diciassette
tratta di non tenere conto posta dello studente-consu- quantottomila. Parallela- anni la Chiesa ne ha persi qua-
degli asili e delle scuole matore. Leggendo il Rap- mente sono raddoppiati i Manifestazione dell’orgoglio gay a Roma (FOTO ANSA) si diecimila (da 57.274 a
elementari, che svolgono porto si coglie la propen- matrimoni civili: erano cir- 49.023). Drammatico il crollo
sione sempre più netta de- ca diecimila ora sono oltre del periodo esaminato. E se liani, insomma, si sentono delle suore, la vera “fanteria
gli italiani ad essere del tut- venticinquemila. Più inte- poi c’è anche un altro 7 per sempre più liberi di scegliere della Chiesa”. Erano 125.800,
Ci sono meno to autonomi nelle loro scel-
te personali. Al tempo stes-
ressante ancora è il calo dei
matrimoni concordatari ri-
cento di bambini fino ai set-
te anni, che si battezzano
come modellare la propria esi-
stenza privata e lo si avverte
oggi sono novantacinquemila.
Non a caso si sono triplicati,
suore: nel ‘91 so, come nota la ricercatri-
ce Silvia Sansonetti, si ma-
spetto alla totalità delle
nozze celebrate. Se nel
tardivamente, resta il fatto
che nell’Italia propaganda-
anche quando decidono di
mettere al mondo un figlio. Es-
invece, i diaconi. Da 1.146 so-
no aumentati a 3.690. Per loro,
erano 125 mila, nifesta il trend della Chiesa
cattolica a “serrare i ranghi
1991 si “sposava in chiesa”
l’82 per cento delle coppie
ta insistentemente come
“cattolica” un venti per
sere sposati in chiesa o al mu-
nicipio non è più considerato
infatti, è possibile avere una
famiglia. Impetuosa è, infine,
e riorganizzarsi” per man- ora sono scese al 63 per cento dei nati non viene indispensabile. Un quinto dei la crescita dei catechisti, uo-
oggi sono tenere una sua presenza in- cento. Particolarmente in- battezzato. neonati nascono al di fuori del mini e donne impegnati nella
cisiva. Vale ad esempio per teressante è osservare il ca- matrimonio. Il rapporto con vita parrocchiale. Da settanta-
appena 95 mila un terreno, individuato dal- lo dei battesimi dei bimbi al IL BACK-GROUND dei l’istituzione-Chiesa si misura cinquemila nel 1996, sono ar-
la Chiesa come fondamen- di sotto di un anno, asse- genitori è vario: italiani ap- inoltre sul terreno dei finan- rivati nel 2008 a duecento-
I diaconi invece tale nella società contem- statosi al 71 per cento. Con partenenti ad altre religio- ziamenti decisi dal cittadino. trentaduemila. Un segno dei
poranea: la “salvaguardia una diminuzione di diciot- ni, italiani agnostici e non L’ “8 per mille” (con varie tempi, come si diceva durante
sono triplicati della vita”. In diciassette an- to punti rispetto all’inizio credenti, immigrati. Gli ita- oscillazioni) porta all’istituzio- il Concilio.
pagina 12 Venerdì 26 novembre 2010

L’ANTICIPAZIONE

LOMBARDIA MARGHERA
Operai della Vinyls
salgono sulla torre
“È brutto a quasi 50
anni, dopo 26 di

viaggio nel cuore


lavoro, vedersi costretto
a salire su una torre a 150
metri purché si parli
finalmente degli operai!”.
L’operaio dell’azienda
chimica Vinyls di
Marghera protesta con
altri 5 colleghi, mentre gli
operai Vinyls in Sardegna

della ‘ndrangheta
sono ancora nell’“isola
dei cassa integrati”.

Sopra l’incendio del


cinema Odeon di Milano.
Sotto il consigliere
leghista Angelo Ciocca
NELL’ULTIMO LIBRO DI NANDO DALLA CHIESA con il boss Pino Neri

IL RACCONTO DELLE RADICI MAFIOSE NEL NORD ITALIA


La convergenza. Esce oggi in libreria l’ultimo libro di Stato di là esponenti di Forza Italia; del papello di Totò
Nando Dalla Chiesa, edito da Melampo (300 pagine, Riina che arriva in parlamento. Della abdicazione della
17.50 euro). Sottotitolo: mafia e politica nella Seconda sinistra che fa le leggi che servono alla mafia e MILANO
Repubblica. È la narrazione inedita di vent’anni di storia dell’assalto della destra, che alla mafia offre invece il
in cui mafia e politica sono andate nella stessa direzione regalo più grande, l’aggressione insaziabile al senso dello Forza Nuova nella
realizzando un’impressionante convergenza di interessi, Stato. Ma anche la storia di una Lega nata per difendere sede del comune
di orizzonti e anche di linguaggi, come dimostrano i l’identità padana e che consegna il cuore della
molti accostamenti di frasi pronunciate da esponenti
delle istituzioni e da boss mafiosi sugli stessi argomenti.
Atteggiamenti culturali, scelte legislative, obiettivi di
Lombardia ai clan calabresi. Dei piccoli comuni del sud
che vanno alla conquista del nord e gli impongono
progressivamente la propria egemonia culturale. Una
I l 18 dicembre
prossimo in corso
Buenos Aires 22 a
impunità, hanno visto allearsi in questo ventennio gli fotografia della assoluta inadeguatezza della politica Milano verrà
ambienti più diversi. E complici, opportunisti, cretini – italiana davanti a quelli che Nando Dalla Chiesa chiama La Varese, dove una puntata della inaugurata una nuova
figura chiave dell’analisi – hanno svolto tutti “i nemici in armi della democrazia”. Ma che indica con convergenza trasmissione televisiva “In sede di Forza Nuova in
diligentemente la propria parte. Tanto da fare sostenere forza didascalica anche le strade percorse e percorribili Nando dalla presa diretta” curata da Ric- una sede di proprietà
all’autore la tesi che “la vera forza della mafia sta fuori da quelle che finora sono state minoranze istituzionali, Chiesa, cardo Iacona e trasmessa nel del Comune di Milano
dalla mafia”. Si trova nel libro la storia della Svolta che civili e talora politiche. È grazie a loro in fondo, dice Melampo settembre 2010 documenta in in seguito a un bando
inizia con la caduta del Muro di Berlino e si completa con l’autore, alla loro indisponibilità ad arrendersi, se sul 300 pagine misura sconvolgente la vera e di gara. Le polemiche,
la vittoria di Berlusconi alle elezioni del 1994; della pennone della Repubblica non sventola bandiera bianca. 17.50 euro propria mutazione antropolo- dopo
duplice trattativa con Cosa nostra, di qua esponenti dello Sotto un brano dal capitolo “La colonizzazione”. gica prodotta nel cuore della l’ufficializzazione: “Un
Lombardia leghista dai clan atto vergognoso,
calabresi. Come a Desio, offensivo e
di Nando dalla Chiesa insediamento che le organiz- trare in imprese in crisi, o per del 2009 succede un fatto che Brianza. Dove un fine settima- inaccettabile”, dice
zazioni mafiose realizzano rilevarle. Comprano i pubbli- dovrebbe scuotere la città. na del 2008 va in onda un au- Luciano Muhlbauer,
n Lombardia, ma in parti- nella storia. Esse non esporta- ci funzionari o gli esponenti Viene incendiato un cinema tentico pellegrinaggio di tir coordinatore cittadino

I colare sull’asse occidenta-


le che va dalla provincia di
Pavia fino a quelle di Co-
mo e Varese, la ‘ndrangheta si
pone come forza criminale
no solo alcuni reati. Esporta-
no un modello di società. E
producono una veloce forma
di contagio.
delle forze dell’ordine più cor-
rotti. E li usano non solo per sé
direttamente ma anche per fa-
re favori ad altri, a cui chiede-
ranno la restituzione del favo-
accanto al Duomo e a via Vit-
torio Emanuele, un luogo sim-
bolico per la vita della città. E’
lo storico cinema Odeon, da
tempo multisale, proprietà
che porta in città quintali di
materiale tossico.

na scena assai simile a quel-


U
la, celebre, di Gomorra, il
del Prc Milano.

BOLOGNA
Sei arresti
egemonica, presentando un li ambienti in cui arrivano re. Costruiscono così la loro della Medusa di Silvio Berlu- film del regista Sorrentino, per usura
livello di ramificazione eleva- G
non hanno consuetudine macchina clientelare, indu- sconi. E’ il cinema del capo del tratto dal libro di Roberto Sa-
tissimo. In parallelo si conso-
lida nella regione la funzione
di governo della Lega Nord, da
con i loro metodi. Ma questo,
anziché rappresentare un
ostacolo, si rivela un aiuto alla
cendo una sorta di “bisogno di
mafia”. Le loro imprese non
puntano solo al profitto. L’im-
governo in carica. Un messag-
gio clamoroso, una vera e pro-
pria sfida, almeno in via di ipo-
viano. La differenza è che gli
autisti non sono ragazzini. So-
no uomini della ‘ndrangheta
S ei imprenditori
edili sono stati
arrestati per usura
circa un ventennio alla guida loro avanzata, poiché la storia presa mafiosa è, sul piano ge- tesi. Conoscendo la reattività che su commissione di im- nell’Imolese dal
della maggioranza dei comu- non ha prodotto esperienze e nerale, un’impresa-stato, nel del leader del Popolo delle li- prenditori lombardi, in gran secondo gruppo della
movimenti in gra- senso che il suo sviluppo è im- parte bergama- Guardia di Finanza di
do di combatterli. prescindibile da un controllo schi, hanno rice- Bologna. I militari
La colonizzazione del Nord Il singolo che ven- del territorio alternativo a A Milano il silenzio è regola vuto una missione hanno eseguito 6

“ “
ga intimidito non quello dello Stato. La mafia, che si rivela “possi- ordinanze di custodia
vede intorno a sé nella sua essenza, è prima di bile”. I tir vanno cautelare chieste dal
Tra la difesa del forme organizzate tutto quello: potere prima che Nel novembre avanti e indietro, pm Antonello
di reazione e di so- profitto. Non esisterebbe, la senza che nessuno Gustapane e concesse
dialetto e quella dei lidarietà. Tende a sua impresa, senza la sovrani- 2009 va a fuoco lo li fermi. Sversano dal gip Letizio
tacere per conve- tà sul territorio. È questa che in un’area agricola Magliaro. Le indagini
simboli padani, nienza. Il sistema consente il controllo dei can- storico cinema Odeon quanto basta per sono partite dopo la
di libertà di cui go- tieri, la vittoria scientifica del- avvelenare un pae- denuncia della sorella
la regione viene de, anziché essere l’appalto, o l’ottenimento si- di Silvio Berlusconi se. Il terreno è in di una vittima, un
la base per una mo- stematico del subappalto da gestione a un si- imprenditore edile che
consegnata ai clan bilitazione civile parte del vincitore di una gara. Una vera e propria gnore calabrese, lavora nell’Imolese. Tra
diventa l’alibi per Che offre la piena padronanza Fortunato Stellita- il 2006 e il 2009 l’uomo
calabresi non vedere. Tutto delle informazioni che riguar- sfida, ma lui tace no, di Melito Porto aveva ricevuto in

” ”
sommato, si ripe- dano l’amministrazione pub- Salvo. Il quale di- prestito circa 100 mila
te, “qui non siamo blica, per i cittadini invece co- mostra una stupe- euro in più tranche ed
come in Sicilia”. Il sì opaca. Che permette di por- facente influenza era costretto a pagare
ni. La Lega fa della sicurezza e gruppo di malavitosi che si tare al proprio o ai propri con- bertà a ogni parola ostile verso sull’amministrazione comu- interessi medi mensili
della lotta alla delinquenza riunisce senza problemi alla siglieri comunali pacchetti di la sua persona e verso i suoi nale di Desio, come rileva, del 20 per cento.
(intesi come clandestini e luce del sole (un bar, un risto- voti organizzati irraggiungibi- interessi, ci si aspetterebbero quasi incredulo, lo stesso giu-
rom) la sua bandiera. Ma fa so- rante) sembra un gruppo di li da quasi tutti gli altri candi- denunce tonanti; pubbliche dice che dispone il provvedi- BRASILE
prattutto una bandiera (anzi, delinquenti “normali”. Se ac- dati. [...] dichiarazioni e richieste di in- mento di custodia cautelare
la sua principale ragione so- cade un omicidio la gente pen- dagini severe. Campagne di nei suoi confronti. Dietro il Trovato morto
ciale) della difesa delle tradi- sa che “si uccidono tra di lo- nna Canepa, coordinatrice denuncia del “clima d’odio” commercio di rifiuti c’è la co- turista italiano
zioni e delle identità locali. I ro”. Se un sindaco riceve uno A su Lombardia e Liguria per da parte delle sue tivù e dei sca degli Iamonte, anch’essa
suoi slogan evocano una lotta di loro perché “mica è stato
frontale, senza quartiere, con- condannato in via definitiva”,
tro ogni spinta o progetto di i cittadini pensano che “l’ha ri-
la Procura nazionale antima-
fia, intervenendo alla facoltà
di Scienze politiche dell’uni-
suoi giornali. Segue invece il di Melito Porto Salvo.
silenzio più assordante. A Mi- Si accatastano i nomi che han-
lano è la regola. Vanno a fuoco no fatto la storia della mafia a
U n turista italiano
di 42 anni,
Roberto Puppo,
contaminazione culturale ed cevuto pure il sindaco”. versità Statale spiega agli stu- locali ma è sempre un corto- Milano e in Lombardia. Si ac- originario della
economica delle realtà lom- Quando poi hanno accumula- denti che in provincia di Mi- circuito. Ovvero le cosche co- cumulano gli episodi che fun- provincia di Bergamo,
barde da parte di chiunque to denaro con la violenza e lano la ‘ndrangheta sta con- me problema elettrico. Salta- zionano da spia già per qual- è stato ucciso a colpi di
venga “da fuori”. con l’illegalità, i mafiosi spen- quistando “il monopolio del no le auto, anche sotto la ne- siasi investigatore appena ac- arma da fuoco in
dono. Danno lavoro a giovani ciclo del cemento”. E raccon- ve, ed è sempre per autocom- corto. Si susseguono le inda- Brasile. Il corpo è stato
ppure, esattamente all’om- disoccupati (pusher, vedette, ta la metafora del limone. L’im- bustione. Ovvero le cosche gini, i processi, i rapporti isti- trovato mercoledì sera
E bra di questa cultura di go- staffette), frequentano negozi
verno, tra la difesa del dialetto di lusso e ristoranti e conces-
presa come limone-frutto pri-
ma, quando la si spremeva per
come problema termico. tuzionali, ma è come se il Nord
Tira un’aria di Corleone old fosse lasciato senza protezio-
su una strada statale
nei pressi della città di
e quella dei simboli padani, il sionarie. Usano la liquidità di trarne tangenti e assunzioni, style sul nord che non parla, ne. Come se fosse guidato da Satuba, nello Stato
cuore della regione viene con- cui dispongono per praticare fino a portarla all’asfissia. E non sente e non vede. Come a leader lesti a gonfiare petto e dell’Alagoas. Secondo
segnato ai clan calabresi, che l’usura ma soprattutto per en- l’impresa come limone-pianta Lonate Pozzolo, provincia di voce contro la piccola delin- quanto riferito dalla
ne realizzano una progressiva adesso, da coltivare con amo- quenza e altrettanto lesti a fug- polizia locale a “O
colonizzazione in un numero re perché diventata propria. gire come conigli, a deporre Estado de S. Paulo”,
crescente di comuni. [...] ogni responsabilità, quando Puppo era entrato nel
Colonizzazione. È questo, da In provincia di Milano si in- hanno di fronte la criminalità Paese lo scorso 18
sempre, il concetto più appro- cendiano tabaccherie, bar, lo- armata di kalashnikov e di tri- novembre con un visto
priato per definire le forme di cali pubblici. Nel novembre tolo. turistico.
Venerdì 26 novembre 2010 pagina 13

STATO E MAFIA

IL PENTITO: “LA FAMIGLIA GRAVIANO


INVESTÌ NELLE PRIME IMPRESE DI
Ad Annozero l’intervista all’ex boss di Altofonte
B.”
Francesco Di Carlo svela i legami con la cupola
di Marco Lillo pubblico gli snodi di questa storia glie e molte vedove erano alla ri-
italiana fondamentale per capire cerca dei soldi investiti a Milano
er anni i magistrati si sono “la storia italiana” di questi anni. anni prima dai boss sterminati.

P interrogati su un quesito
semplice: cosa c’entrano i
fratelli Graviano, autori
delle stragi del 1992-1993, con
Dell’Utri e Berlusconi? Il pentito
La vera rivoluzione di ieri sera non
è stata tanto la trasmissione di una
o più interviste scoop su Berlu-
sconi e la trattativa ma il dibattito
che si è svolto in prima serata su
Pullarà, legato al defunto Michele
Graviano, si sentiva in colpa verso
la famiglia per quei soldi investiti
con Bontate dei quali si era persa
traccia. Per questa ragione voleva
Gaspare Spatuzza aveva parlato questi temi. Per una serata grandi chiederne conto - sempre secon-
delle confidenze ricevute dal ospiti e giornalisti e tecnici si sono do Di Carlo - al referente delle co-
boss sui contatti con i due fon- divisi e confrontati non sull’ulti- sche per i rapporti con Dell’Utri e
datori di Forza Italia nel 1994. ma confessione dello zio di Sarah la Fininvest: Tanino Cinà. Secon-
Ora un’intervista del pentito Scazzi ma sulla storia tabù dei rap- do Di Carlo quel rapporto non si
Francesco Di Carlo ad Annozero porti mafia-politica in questo pae- sarebbe interrotto con la morte
offre una chiave di lettura: la fa- se. Il piatto forte è stato l’intervi- del padre di Filippo e Giuseppe
miglia Graviano potrebbe avere sta al boss di Altofonte. Il re del Graviano: “nell’ultimo periodo”,
investito nelle prime imprese narcotraffico,
milanesi del Cavaliere per il tra- condannato dai
mite di Marcello Dell’Utri e quel
legame potrebbe essere stato
giudici inglesi
nel 1987 per un
Il rapporto tra i mafiosi
riattivato al momento della di-
scesa in campo nel 1993-94.
traffico da 180
miliardi di vec-
e i premier “potrebbe
chie lire ha ri-
DI CARLO ha ripetuto a Ruo- percorso i suoi essere stato riattivato
tolo il racconto dell’incontro tra rapporti con
il boss della mafia palermitana Dell’Utri soffer- al momento della discesa
Stefano Bontate (ucciso nel 1981 mandosi sul
dai corleonesi) e Silvio Berlusco- matrimonio a in campo nel '93-94”
ni. Quel racconto, che rappre- Londra del boss Silvio Berlusconi da giovane con Marcello Dell’Utri. Sopra il defunto Stefano Bontate
senta l’architrave delle motiva- Jimmy Fauci
zioni della sentenza di condanna (“ero il testimone di nozze e Del- ha raccontato il pentito, “ho assi- del processo Dell’Utri e sono al- raccontato di conoscere per di- nimato. Anche Spatuzza ha rac-
in appello a sette anni per con- l’Utri era seduto al mio tavolo. Vo- stito al baccano sulle dichiarazio- l’esame dei magistrati che si occu- retta esperienza il rapporto tra contato di un anomalo interesse
corso esterno in associazione levano combinarlo mafioso e mi ni di Spatuzza che ha parlato di in- pano delle stragi di mafia del Dell’Utri e Filippo Graviano. Il del suo boss per l’andamento del
mafiosa per Dell’Utri, nonostan- ha trattato con rispetto: sapeva teressi che i Graviano avevano a 1992-93.. Secondo i giudici di pri- confidente della Dia ha racconta- gruppo Berlusconi in borsa. E i
te sia stato ritenuto credibile da che ero latitante”) ma ha raccon- Milano e mi sono chiesto: ma mo grado del processo Dell’Utri, i to che facevano affari insieme e Graviano sono stati arrestati a Mi-
una decina di magistrati di Paler- tato anche una circostanza finora quando Pullarà voleva incontrare rapporti di Dell’Utri con i fratelli ha aggiunto di avere accompa- lano mentre erano a tavola con
mo, tra pm e giudici di primo e sconosciuta ai magistrati sui rap- a Cinà, poi li hanno sistemati i loro Graviano (responsabili della mor- gnato lo stesso Graviano a un ri- un loro favoreggiatore che cerca-
secondo grado, è passato inosser- porti finanziari tra i Graviano e affari o no? Secondo me li hanno te di don Pino Puglisi e Salvatore storante di Milano frequentato da va di piazzare il figlio calciatore al
vato ai direttori dei tg di Raiset. Dell’Utri. “Un giorno viene da me sistemati”. Borsellino e delle stragi dei Geor- dirigenti e calciatori rossoneri: Milan, al quale era stato racco-
Proprio in seguito a quell’incon- Ignazio Pullarà, quando avevano gofili a Firenze e del Padiglione di L’assassino, dove - a detta del con- mandato da Dell’Utri. Una cosa è
tro del 1974 negli uffici milanesi già ammazzato a Michele Gravia- LE PAROLE consegnate da di Di Arte contemporanea a Milano) so- fidente - avrebbe dovuto incon- certa: i Graviano sono in carcere
di Berlusconi - secondo i giudici - no (nel 1982, ndr) e mi dice: ‘Devo Carlo ad Annozero si legano a quel- no certi. La Corte di Appello, in- trare Dell’Utri. L’amico dei Gra- da allora. Giuseppe al processo si
i boss di Palermo inviarono Vitto- cercare a Tanino Cinà perché Mi- le di Gaspare Spatuzza ai pm: vece, non li ha ritenuti provati. viano non ha voluto verbalizzare è rifiutato di rispondere sui rap-
rio Mangano a villa San Martino a chele Graviano ha messo i soldi “Graviano mi disse che grazie a Agli atti delll’indagine sulle stragi queste dichiarazioni, per paura. porti con Dell’Utri mentre Filip-
proteggere Berlusconi che così con Bontate a Milano”. Dopo la Berlusconi e Dell’Utri avevamo il c’è anche un’informativa della Ma le sue dichiarazioni sono state po li ha negati. Ora Di Carlo dice:
comincia a pagare il pizzo a Cosa guerra di mafia dei palermitani di paese nelle mani”. Quelle parole Dia del 1996 basata sulle informa- riportate in un’informativa dal vi- “un carcerato di Cosa nostra sta
Nostra fino almeno al 1992. Fatti Bontate contro i Corleonesi di Rii- sono state ritenute vaghe e non ri- zioni raccolte da un confidente, cequestore della Dia che le ha tranquillo se sa che fuori (ai suoi,
noti per i lettori del Fatto Quotidia- na, secondo Di Carlo, molte fami- scontrate dalla Corte di Appello indagato con i Graviano, che ha raccolte con la garanzia dell’ano- ndr) ci arriva da mangiare”.
no ma assolutamente sconosciuti
alla grande platea televisiva che
ieri ha finalmente ascoltato il rac-
conto di quell’incontro che rap-
presenta una pietra miliare nella
‘Vieni via con me’ non fa il bis:
storia dei rapporti tra Cosa No-
stra impresa e politica in Italia.
“No alla replica dei comitati pro-vita”
L’intervista del boss di Altofonte
Francesco Di Carlo che riporta la L’ennesimo ostacolo re risultati. Poco prima del voto, ogni racconto, ogni storia umana
sua impressione positiva di que- sulla strada della tra- poi abbandonano la sala in segno debba essere sottoposta a un ob-
sto brillante palazzinaro milane- smissione si materializ- di protesta. bligo di replica ci pare lesiva della
se in maglione e jeans che voleva za ieri pomeriggio, L’ordine del giorno, con lievi libertà autorale, della libertà di
spiegare a Bontate e al cognato quando la maggioranza modifiche, viene approvato. Ha scelta del pubblico e soprattutto
Mimmo Teresi i segreti della pro- dei consiglieri, con il vo- votato a favore anche Galimberti. della libertà di espressione”.
fessione, su Rai due in prime ti- to anche del presidente “Una posizione che ci sorprende Ruffini si schiera a difesa del
me, è stato davvero un evento ri- della Rai Paolo Galim- e ci dispiace fortemente” com- programma, con toni più dialo-
voluzionario. berti, approva il testo mentano Van Straten e Rizzo Ner- ganti: “Sbaglia chi contrappone
presentato da Rodolfo vo, che parlano di “odg invasivo” una storia a un’altra, o equipara
“BERLUSCONI ci diede una De Laurentiis (Udc). per poi affermare: “Ritenevamo un’esperienza a una tesi politica,
lezione di economia: spiegò a Te- Un ordine del giorno che quanto era avvenuto la set- costruendo uno scontro ideologi-
resi e a Bontate che costruire due pensato in risposta agli timana scorsa, cioè lasciare ogni co fra dolori. Il programma di Fa-
palazzi o cento era la stessa cosa. interventi di Beppino valutazione alla direzione genera- zio e Saviano non è a favore della
Berlusconi disse che aveva tanti Englaro e Mina Welby le, alla direzione di rete e agli au- morte, ma racconta esperienze di
problemi con la criminalità. Allo- nella seconda puntata tori sarebbe dovuta essere anche vita”.
ra Bontate gli disse: di che si della trasmissione, lo oggi l’unica strada da seguire. Pur- Questa mattina il direttore di Rai-
preoccupa lei? Ha Marcello Del- scorso 15 novembre. troppo, hanno prevalso spinte Tre incontrerà Masi, per cercare
l’Utri accanto e ora le mandiamo Per la maggioranza del esterne che non dovrebbero mai una possibile via di uscita a uno
una persona noi e siamo a dispo- cda, le parole del papà influenzare le decisioni del Con- scontro dagli sviluppi quanto mai
sizione. Anche Berlusconi disse: di Eluana e della vedova siglio”. L’esito del cda rimbalza incerti. De Laurentiis ostenta sod-
sono a disposizione vostra. La Fabio Fazio con Mina Welby, vedova di Piergiorgio (F A )
OTO NSA di Piergiorgio contro nella redazione di “Vieni via con disfazione: “La Rai deve dare voce
scelta poi è caduta su Mangano l’accanimento terapeu- me”. a tutte le opinioni, il pluralismo
perché era amico di Tanino Cinà e Luca De Carolis tico vanno compensate con l’in- Trascorre poco più di un’ora, poi deve essere rispettato”.
Dell’Utri sapeva che era mafioso”. tervento di attivisti pro-vita. le agenzie diffondono una nota a La pensa diversamente Michele
Cose note, si dirà, come la testi- anno detto no a una scaletta Ovvero, va applicato lo stesso firma di Fazio, Saviano e di tutti gli Santoro, che nel suo editoriale di
monianza della moglie di Vito
Ciancimino che confermava di-
H nel segno dell’ennesima repli- schema già imposto con la replica
ca come contrappeso. Perché di Maroni alle frasi di Saviano sullo
autori del programma.
La replica di chi non vuole più
Annozero commenta così il caso:
“Evidentemente in Italia ci sono
vertita a Ruotolo gli incontri tra il “non siamo un talk-show o una sfondamento della mafia al Nord e trattare: “La richiesta del cda è problemi per chi vuole racconta-
marito e Silvio Berlusconi negli tribuna politica”, ma “un pro- sugli incroci pericolosi con la Le- inaccettabile. re la verità”.
anni settanta: “E che c’è di male? gramma di racconti, che non ha la ga. Prima della riunione del cda, Se ogni associazione o movimen-
Era un imprenditore allora e non pretesa né il dovere né la presun- De Laurentiis rivolge un invito to che non si sente rappresentato
un politico” o come la testimo-
nianza del pentito Gaspare Muto-
zione di rappresentare tutte le pubblico al dg Mauro Masi e al di-
opinioni”. rettore di Raitre, Paolo Ruffini, “af-
da quanto viene detto in trasmis-
sione chiedesse di dire la sua, non
Saviano: “Non si può
lo che ha raccontato il suo inter-
rogatorio con Paolo Borsellino e il
Roberto Saviano, Fabio Fazio e finché vengano individuate le mo-
gli autori di Vieni via con me fanno dalità per consentire alle associa-
basterebbero mille puntate.
La Rai dispone di spazi adatti per
accettare la richiesta
progetto di rapimento di Berlu- muro contro l’ordine del giorno zioni che lottano per la vita il di- dare voce alle posizioni del mo-
sconi, bloccato da una telefonata approvato ieri dal cda della Rai, ritto di replica”. Inizia il consiglio, vimento pro-vita, che del resto ne della Rai, la nostra
dei boss palermitani, seguita dal- che pretende uno spazio di repli- in un clima grande tensione. I con- usufruisce già ampiamente”. No
l’arrivo di Mangano in villa. Ma il ca per le associazioni pro-vita nel- siglieri del Pd Giorgio Van Straten quindi, all’odg e al modello di pro- non era una
merito di Annozero è stato quello di l’ultima puntata del programma, e Nino Rizzo Nervo propongono gramma che vuole imporre, per-
portare all’attenzione del grande prevista per lunedì prossimo. un testo alternativo, senza ottene- ché “l’idea che ogni opinione, trasmissione pro morte”
pagina 14 Venerdì 26 novembre 2010

ECONOMIA

ALITALIA,
Era l'agosto 2007 quando il go-
verno Prodi voleva salvare l’Ali-
talia, vendendola ad Air France,
tra le polemiche feroci dell’at-
tuale Pdl che inneggiava “all’ita-
lianità”. Salvo poi, quando torna

PER BALDASSARRE
al governo, avallare l’ingresso
della compagnia francese, di-
ventata socia di maggioranza
della Cai-Alitalia. In quei giorni
spunta dal nulla la cordata: “Vo-
gliamo tutta l’Alitalia”, dichiara

ALTRI GUAI
Baldassarre. E il 9 ottobre 2007:
“Abbiamo da parte un miliardo,
un miliardo e mezzo di euro per
l’acquisto e la ristrutturazione
di Alitalia. Nessun esubero è
previsto nel nostro piano”. Nel-
la stessa giornata la cordata in-
Richiesta di rinvio a giudizio: teressata alla compagnia di ban-
diera allora quotata in Borsa, su
pressione della Consob che re-
aggiotaggio nella privatizzazione Antonio Baldassare, ex presidente della Consulta e della Rai (FOTO ANSA)
clamava più trasparenza, rivela i
partecipanti: il fondo d'investi-
mento israeliano Mivtach Sha-
di Antonella Mascali nò una turbativa del mercato e procura stabilisce quali sareb- l’esistenza del fondo”. Secondo ta manovra di turbativa del mer- mir Ltd, la società belga Safna,
in particolare condizionò le bero le carte fasulle: “Una evi- l'accusa, Baldassare era consa- cato, ma ha addirittura ignorato proprietaria di pozzi di petrolio
l presidente emerito della denza fondi apparentemente pevole del trucco: “della falsità e miniere in Sudafrica e Congo,

I
trattative (sfumate) per la ces- che fui proprio io, in tempi non
Corte costituzionale ed ex sione di Alitalia ai francesi. con logo Ubs [ Unione Banche di quei documenti era al corren- sospetti, non appena presa con- la società romana di informatica
presidente della Rai, Anto- svizzere, ndr]” apparentemen- te per esserne stato informato sapevolezza della falsità dei do- Engineering, il tour operator I
nio Baldassarre va proces- IL 6 DICEMBRE 2007 Baldas- te “emesso dall’istituto di credi- dai responsabili della banca Ubs cumenti, a denunziare la mano- Viaggi del Ventaglio, le società
sato. É questa la richiesta della sarre presentò un'offerta di ac- to a favore di una società, Lorae- nel novembre 2007”. vra all'autorità giudiziaria. La Aermar Srl di Torino e Reficere
procura di Roma che ha inda- quisto, sostenendo di avere nel- rive, che indicava l’esistenza di gravità dei fatti colpisce non so- Srl di Roma. La Consob nutre
gato su una cordata capitanata la disponibilità un fondo di 500 un fondo di 500 milioni di eu- DURISSIMA la reazione del- lo la mia persona, ma costitui- dubbi e indaga in segreto .
dal giurista e che aveva presen- milioni di euro, ma non era ve- ro”. E ancora una lettera dell’ 8 l’ex presidente della Consulta, sce un pericoloso precedente L'operazione tramonta definiti-
tato un’offerta per acquisire ro. Si legge nel capo di imputa- novembre 2007 indirizzata a che sostiene di essere stato trat- che mina l'autonomia e la liber- vamente nel dicembre 2007 per
l’Alitalia. Era il 2007 e il gover- zione: durante la “procedura fi- Baldassarre “e sottoscritta da ta- to in inganno: “inspiegabilmen- tà professionale dell'avvocato decisione del Cda dell'Alitalia
no Prodi stava trattando con Ai- nalizzata all'acquisizione della le Jurg Haller” nella quale Ubs te la procura di Roma, non solo per la quale cosa informerò an- che aveva avuto notizie riserva-
re France. quota delle azioni Spa Alitalia indicava la società Loraerive co- mi individua come unico sog- zitutto il Consiglio Nazionale te proprio dall'organismo di
detenute dal ministero dell'Eco- me propria cliente “attestando getto responsabile di un’asseri- Forense”. controllo della Borsa.
BALDASSARRE è accusato nomia”, ha pre-
di aggiotaggio come il potente sentato “un’offer-
manager Gian Carlo Elia Valori e
un paio di commercialisti. Ma
per loro tre gli inquirenti chie-
ta in competizio-
ne con le società
Air France ed Airo-
Secondo la procura
di Roma i documenti
PERCHÉ LA GERMANIA
dono l'archiviazione, ritengono
di non aver trovato elementi pe-
nalmente rilevanti. Secondo i
ne, producendo a
garanzia della se-
rietà della stessa sui fondi SALVA L’IRLANDA
pm Francesca Loy, Stefano Pesci offerta due docu- di Vladimiro Giacché Perché senza tassazione uniforme non può darsi po-
e Gustavo De Marinis, coordina- menti falsi”. Come per comprare litica economica comune, e senza politica economi-
ti dal procuratore aggiunto Nel- anticipato dal Fatto Salvataggio, ma di chi? Siamo al secondo ca comune la moneta unica non basta. E in caso di
lo Rossi, quella cordata determi- nei mesi scorsi, la l’azienda erano falsi 1. salvataggio in Europa. Al secondo salvataggio crisi può anzi diventare un peso insostenibile per chi
delle banche tedesche. Come nel caso della Grecia, l’ha adottata. Ma a quanto pare il dumping fiscale
chi sicuramente guadagna dalla soluzione della crisi non ha portato fortuna neppure all’Irlanda: la bolla
irlandese, infatti, sono i creditori. Che vedono scon- immobiliare che è scoppiata travolgendo le banche,
giurato il rischio di non riavere indietro i soldi incau- e ora anche lo Stato, è stata alimentata proprio dagli
tamente prestati alle banche e allo Stato irlandese. E investimenti delle imprese straniere.
anche adesso, come per la Grecia, tra i primi cre- 4. Stress test: un fallimento. “Allied Irish Bank
ditori ci sono le banche tedesche: allora in compa- e Bank of Ireland hanno i requisiti patrimoniali ri-
gnia delle banche francesi, adesso assieme alle ban- chiesti e non hanno bisogno di ulteriori aumenti di
che inglesi. Per questo anche la Gran Bretagna si è capitale”: così la Banca centrale irlandese, lo scorso
detta disponibile a partecipare al salvataggio. Con- 23 luglio, annunciava i risultati degli stress test con-
siderando che l’esposizione del Regno Unito sull’Ir- dotti a luglio sulle banche europee. Per la verità, che
landa è di 188 miliardi di euro (quella tedesca “ap- quei test fossero taroccati l’avevano sospettato in
pena” di 184), è un aiuto interessato. molti: soprattutto quando si era appreso che i titoli di
2. I cittadini pagano la crisi delle banche. Nel Stato posseduti dalle banche non erano considerati
caso del paziente irlandese, quello che è avvenuto è un fattore di rischio (e questo dopo la crisi greca!). Se
chiarissimo: 1) lo Stato ha salvato le due maggiori i test si rifacessero dando il giusto peso a questa
banche del Paese, travolte dalla crisi immobiliare, variabile, ben pochi grandi banchieri in Europa dor-
con iniezioni di capitale per decine di miliardi di euro; mirebbero sonni tranquilli.
2) questo ha fatto esplodere il deficit pubblico, che è 5. Uno spettro si aggira per l’Europa: una
schizzato al 32% su base annua (il limite di Maa- Germania irresponsabile. La Germania da questa
stricht è al 3%), imprimendo una tremenda acce- crisi guadagna tre volte. 1) Le sue banche sovrae-
lerazione al debito pubblico; 3) sono state assunte sposte su titoli di Stato irlandesi ora sono al sicuro. 2)
misure di austerity che hanno precipitato il Paese in Le attuali difficoltà europee (aggravate dalle dichia-
deflazione; 4) la crisi bancaria si è approfondita an- razioni terroristiche della stessa Merkel) fanno crol-
che per questo motivo: ora servono altri soldi, che lo lare l’euro rispetto al dollaro, spingendo le espor-
Stato irlandese non è in grado di pagare; 5) di qui la tazioni tedesche. 3) Infine, i titoli di Stato tedeschi
necessità di un soccorso internazionale (stimato in sono più che mai un rifugio sicuro e possono quindi
circa 95 miliardi di euro, un terzo dei quali destinato essere venduti anche a fronte di rendimenti risibili. È
alle banche), a fronte di una severissima manovra di quindi decisamente singolare che il governo tedesco
bilancio su 4 anni (tagli alla spesa pubblica e ai ser- si erga a giudice degli altri Paesi “meno virtuosi” (gli
vizi sociali per 15 miliardi di euro, 25.000 impiegati stessi che comprando prodotti tedeschi ne sosten-
pubblici a casa, neoassunti con uno stipendio del gono l’economia: non si ricorderà mai abbastanza
10% inferiore e così via). Conclusione: il governo ir- che il commercio estero dei Paesi dell’Unione eu-
landese ha dato i soldi alle banche e i cittadini ir- ropea è per la sua quota maggiore interno alla stessa
landesi pagano il conto. Unione). L’impressione è che, con la sua arroganza e
3. Ma le tasse alle imprese restano bassissime. i suoi ricatti, l’establishment tedesco stia tagliando il
La tassazione sulle imprese, invece, agli attuali livelli: ramo su cui è (comodamente) seduto: ossia l’euro.
ossia al 12,5%. Il motivo è presto detto: su questa 6. Immaginiamo che… È un gioco molto pe-
tassazione irrisoria delle impre- ricoloso. Che potrebbe ritorcersi proprio
se si è basato il successo della Angela Merkel (F A )
OTO NSA
contro la stessa Germania. Facciamo un’i-
“tigre celtica”, per diversi anni potesi. Immaginiamo che un bel giorno
indicato come modello anche uno o più Paesi dell’Unione (quelli fuori
per noi: di fatto, l’Irlanda faceva standard sono ormai più della metà) de-
dumping fiscale, attraendo le cidessero di uscirne a causa dell’insoste-
società europee intenzionate a nibilità della situazione economica, tra de-
pagare meno tasse che nel pro- ficit alle stelle e manovre economiche in-
prio Paese. Proprio questa pos- sostenibili imposte dall’Unione. Cosa suc-
sibilità di fare arbitraggio fiscale cederebbe? Che questi Paesi dovrebbero
è una delle cause principali degli abbandonare la moneta unica. Se fossero
attuali problemi dell’Europa. più d’uno, probabilmente potrebbero co-
struire una moneta comune agganciata
all’euro con un sistema di cambi flessibili.
Le banche tedesche Ma dovrebbero comunque svalutare pesantemente
la loro moneta, dando luogo ad una svalutazione
sono piene di titoli competitiva che potrebbe colpire severamente l’e-
xport tedesco. Ovviamente la speculazione aggre-
direbbe questi Stati, ormai privi dello scudo dell’euro.
irlandesi, ma la Merkel Quindi sarebbero impossibilitati ad onorare le loro
obbligazioni, ossia a pagare per intero il loro debito, e
ha anche bisogno dovrebbero ristrutturarlo e riscadenzarlo. Doman-
da: per quante ore resterebbe in piedi in tal caso il
del panico finanziario sistema bancario tedesco?
Venerdì 26 novembre 2010 pagina 15

ECONOMIA

La procura

IL GRAN REGALO TV
Arriva il regolamento Agcom che assegna gratis
di Roma
indaga
sui fondi
libici in
le frequenze televisive digitali Unicredit
di StefanoFeltri praticamente noti in parten- servizio pubblico di viale di Vittorio Malagutti
e Carlo Tecce za. Questo lo scenario che si Mazzini e la privata berlusco-
delinea: a disposizione ci so- niana. rima Bankitalia, poi la
a ieri, con la delibera no cinque multiplex, divisi Pla procura
Consob e adesso anche

D
Lo scenario verso cui si va,
dell’Autorità per la ga- in due gruppi. Poi c’è il sin- quindi, è questo: Rai e Me- di Roma indaga
ranzia nelle comunica- golo multiplex C per la te- diaset passano da 4 a 5 mul- sugli affari libici in Unicre-
zioni (Agcom), è uffi- lefonia mobile e la tv sul cel- tiplex, limite massimo con- dit. Nei giorni scorsi, se-
ciale: nonostante la crisi lulare che sembra appetita sentito. La tv che fa capo a condo quanto è emerso
economica lo Stato regalerà (e facilmente raggiungibile) Silvio Berlusconi ne approfit- ieri, è stato aperto un fa-
le frequenze televisive libe- da Telecom. terà subito per sviluppare il scicolo per il momento
rate dal passaggio dalla tec- settore pay tv, con le trasmis- senza ipotesi di reato e
nologia analogica al digitale. I TRE MULTIPLEX nel sioni in alta definizione, senza indagati. L’inchie-
Il governo rinuncia così a in- gruppo A sono per i nuovi sfruttando un’altra dimenti- sta, affidata al procuratore
cassi che in altri Paesi euro- entranti nel settore, i due nel canza dall’Agcom che equi- aggiunto Nello Rossi,
pei ammontano a decine di gruppo B per gli operatori para i canali in analogico e punta a chiarire se ci sia
miliardi di euro. Tre commis- già attivi. E questa è già una digitale ai servizi a pagamen- una regia unica, cioè del
sari su otto hanno votato stranezza visto che le fre- to. Settore in cui vorrebbe governo di Gheddafi, nel-
contro: Nicola D’Angelo, Mi- quenze sono state tolte a Rai, espandersi anche Sky, che si le manovre di Borsa che lo
chele Lauria e Sebastiano Mediaset e La7 proprio per prenderà uno dei multiplex scorso agosto hanno por-
Sortino. aumentare l’offerta e aprire il del gruppo A, ma per i vin- tato al 7,2 per cento circa
Invece qui in Italia i muli- mercato. Invece Rai e Media- coli antitrust potrà trasmet- Il ministro dello Sviluppo Paolo Romani ha già approvato il documento Agcom (FOTO ANSA) la partecipazione di due
plex, cioè i pacchetti di fre- set si potranno riprendere, tere solo in chiaro (cioè gra- grandi investitori di Tripo-
quenze su cui far viaggiare i
canali tv, si danno gratis. Con
sempre gratis, le frequenze
dei due multiplex nel gruppo
tis). Ancora non si sa a chi
andranno gli altri due multi-
I parametri rano parametri
molto diversi
li nel capitale del gruppo
bancario. Una quota supe-
un beauty contest, un con-
corso di bellezza tra opera-
B, a cui possono concorrere i
soggetti definiti dalla delibe-
plex del gruppo A. Ma l’a-
zienda che si aggiudicherà
del “beauty contest” tra loro, dal
raggiungimen-
riore, quindi, al 5 per cen-
to fissato come limite mas-
tori di cui da ieri sono note le ra Agcom, come “operatore metterà le mani su una gal- to di una co- simo per esercitare il dirit-
regole. O meglio, è noto che di rete di radiodiffusione ter- lina dalle uova d’oro. Dall’Ag- lasciano al governo pertura nazio- to di voto in assemblea da
il governo conserva il potere restre che [...] aveva la dispi- com spiegano infatti che la nale di almeno parte di un singolo socio
discrezionale di decidere a nibilità di due o più reti te- delibera vieta di vendere o margine per decidere l’80 per cento in base allo statuto Unicre-
chi dare le frequenze. Con- levisive nazionali in tecnica cedere in leasing subito i all’impatto am- dit. Le azioni sono intesta-
seguenza: i vincitori sono analogica”. E sono soltanto il multiplex ottenuti con il be- chi saranno i vincitori bientale e i si- te per il 4,61 per cento alla
auty contest agli operatori stemi di moni- Central bank of Libyan e
già attivi (cioè Rai e Media- toraggio. E per il 2,6 per cento al fon-
set), ma non vieta di offrire le ge (gli storici videotape tra- dunque è difficile capire do- do sovrano Libyan invest-
1 MILIARDO Maxi proprie frequenze per tra-
smettere contenuti altrui.
smessi in sincrono per aggi-
rare il divieto di diretta na-
ve e come il candidato eccel-
le rispetto a un concorrente.
ment authority (Lia), che
investe le enormi risorse
Scenario ipotetico: un’im- zionale) in attesa che la legge Decide tutto il governo. Per finanziarie del Paese ga-
sequestro alla Menarini presa televisiva si prende,
sempre gratis, un multiplex
si adeguasse. le piccole o nuove società le
richieste d'ingresso sono
rantite dal petrolio. In sin-
tesi, la questione su cui si
equestrato oltre un miliardo di euro ai vertici della casa poi si fa pagare lautamente ADESSO a gestire la proce- molto poi molto impegnati- indaga è la seguente: i due
SAlberto
farmaceutica Menarini (Alberto Aleotti e i figli Lucia e
Giovanni) su ordine della procura di Firenze che sta
da Mediaset per diffondere i
suoi contenuti (la Rai ha me-
dura sarà il ministro dello Svi-
luppo Paolo Romani, che ha
ve. Per definizione un nuovo
entrante non potrà ottenere
azionisti sono emanazio-
ne entrambi del regime li-
indagando per evasione fiscale e importazione illecita di no incentivi a farlo). Certo, al già approvato il documento grandi punteggi su voci co- bico ed hanno quindi una
principi attivi. I soldi sotto sequestro sarebbero rientrati in punto 2 delle disposizioni fi- dell’Agcom. Ma non c’è gran- me “struttura d'impresa ed strategia unica, oppure
Italia con lo scudo fiscale. Secondo gli inquirenti emerge un nali, si legge che “alla luce di de suspence sulle sue pros- esperienze maturate nel set- no? Se la risposta al que-
“ingentissimo” danno per la sanità pubblica e per i citta- futuri svilupi tecnici della ra- sime decisioni. I criteri per tore delle comunicazioni”. sito fosse positiva ci sareb-
dini. Gli indagati, in tutto 14 (anche di altre società), at- diodiffusione televisiva l’au- scegliere i vincitori di cia- Tra le altre novità del Con- be un importante effetto
traverso “sofisticate operazioni” avrebbero realizzato tre torità [cioè l’Agcom, ndr] si scun gruppo di multiplex la- siglio Agcom di ieri c'è poi il pratico. Ai libici infatti
obiettivi: “gonfiare i prezzi dei farmaci in danno del servizio riserva di rivedere od integra- sciano infatti grande discre- regolamento sulla web tv: le verrebbe consentito di
sanitario nazionale, costituire fondi neri all'estero, frodare re le misure previste con il zionalità, così da evitare sor- televisioni su Internet sono esercitare un peso in as-
il fisco”. Alberto Aleotti, avrebbe creato una struttura com- presente provvedimento al prese nella classifica finale. equiparate alle televisioni in semblea solo fino al 5 per
merciale fittizia grazie per gonfiare i costi delle materie pri- fine di garantire il maggior Esempio: il punto A dell’ar- analogico o digitale se la pro- cento. Il resto delle azioni
me per la produzione dei farmaci venduti in Italia dalla Me- grado di pluralismo e concor- ticolo 9 (Criteri per la forma- prietà supera 100 mila euro verrebbe sterilizzato ai fi-
narini. Di conseguenza lievitavano i prezzi al pubblico dei renza”. Ma è noto che in Ita- zione delle graduatori per le di fatturato. Chi possiede una ni del diritto di voto.
medicinali. Dunque la casa farmaceutica ha rifornito per lia, soprattutto nel settore tv, frequenze in gara) giudica il web tv deve quindi iscriversi Un paio di mesi fa i legali
decenni il Servizio sanitario nazionale di farmaci a prezzi tornare indietro è impossibi- “piano tecnico dell'infra- a un registro di settore con della Lia avevano già ripo-
superiori al dovuto con “ingentissimi guadagni illeciti”. le. E proprio Mediaset ha fon- struttura” per un massimo di un versamento di 500 euro e sto a Bankitalia di essere
dato il suo successo adottan- 35 punti. Ma poi si dirama in indicare la struttura della so- totalmente indipendenti
do pratiche ai limiti della leg- cinque articoli che conside- cietà. dalla Banca Centrale. Ma
la vicenda è tutt’altro che
chiusa. Consob e anche

La strana ossessione di De Benedetti per M&C Banca d’Italia devono an-


cora esprimersi ufficial-
mente. La presenza dei fi-
nanzieri di Gheddafi è sta-
IL FONDO NON HA MAI DATO GRANDI SODDISFAZIONI, MA L’INGEGNERE ORA SE LO RICOMPRA TUTTO CON UN’OPA ta al centro di un aspro
scontro, anche politico, la
di Giovanna Lantini dagno sul prezzo di acquisto com- della società. All'inizio dell'estate con un passato nella Bim dei Segre scorsa estate. Secondo le
Milano preso tra il 43 e il 75%. I piccoli era arrivata un'offerta di acquisto e del suocero, saltò fuori all'improv- ricostruzioni ufficiali fu
azionisti che hanno puntato su su M&C da parte dei suoi storici viso con l'intenzione dichiarata di proprio l’aumento delle
a pace sancita mercoledì tra M&C fin dall'inizio dovranno invece commercialisti e banchieri, i Segre lanciare una terza offerta. Il sogno quote libiche ad innesca-
LTamburi
Carlo De Benedetti e Giovanni
su Management & Capi-
accontentarsi di un profitto del 9%
circa. Fin qui le certezze. Ancora
di Torino, con i quali l'ingegnere ha
condiviso tante avventure, inclusa
fu abortito nel giro di un mese, ma
stuzzicò notevolmente la Borsa.
re lo scontro che portò ai
primi di settembre alla
tali non basta a far calare il sipario tutto da chiarire, invece, il pastic- quella con Danilo Coppola. Il mer- Tanto più che dopo Nati era sceso traumatica uscita di Ales-
sui non pochi punti oscuri che co- ciaccio dell'estate del 2009 e, più in cato all'epoca diede per scontato in campo anche Gianpiero Samorì, sandro Profumo. E, sem-
stellano la storia del travagliato fon- generale, il motivo di tanto accani- quanto meno il placet di De Bene- l'avvocato vicino a Marcello Dell'U- pre secondo la versione
do salvaimprese. L’unica certezza mento e interesse per una società detti, supponendo che i Segre mai tri, ma con un'offerta concreta. Ra- circolate all’epoca, il pre-
è che il controllo della società tor- che aveva promesso faville e ha ge- avrebbero fatto un'operazione a lui gionevole che il titolo facesse scin- sidente Dieter Rampl rim-
nerà presto nelle mani del suo fon- nerato solo scintille. Fin dalla nasci- sgradita. Ma Tamburi, non uso a tille. Anche perché inaspettata- proverò all’amministrato-
datore, De Benedetti, che per chiu- ta, quando alla vigilia della grande mollare il colpo senza incassare il mente De Benedetti, che era dato re delegato un’eccessiva
dere le ostilità con Tamburi ha mes- crisi, con una certa preveggenza profitto che la sua professione gli in uscita, si era messo a comprare a disinvoltura nella gestio-
so sul piatto un minimo di 17,2 mi- l'editore dell'Espresso aveva lancia- impone, fece una controfferta. Fin man bassa, facendo schizzare an- ne dei rapporti con gli in-
lioni di euro e un massimo di 73,8 to il veicolo “bipar tisan” per salvare qui niente di strano, se non l'im- cora più all'insù le quotazioni di vestitori di Tripoli. A livel-
milioni. La prima cifra è quella pat- le imprese italiane in difficoltà, a mancabile curiosità su un ipotetico Borsa. E un professionista navigato lo politico la Lega attaccò
tuita per rilevare il 16,9% di M&C partire dall'Alitalia poi andata a Co- Carlo De Benedetti (FOTO ANSA) e mai scoperto tesoro nascosto in come Tamburi non si tirò indietro Profumo, definito addirit-
in mano a Tamburi Investment Par- laninno e soci. Tanto bipartisan da M&C. Da qui in poi il caos, perché dall'approfittarne mettendosi a tura un “custode infede-
tners, cui va sommato il controva- coinvolgere accanto a Luca di Mon- scita di tanti soci eccellenti e non si agigunsero subito altri due con- vendere, benché fosse contestual- le” perchè non avrebbe di-
lore massimo dell'offerta pubblica tezemolo (all'epoca numero uno di gratis. Nel 2008 sono suciti fondi tendenti. Uno era Alessio Nati, ge- mente impegnato a comprare at- feso la cosiddetta italiani-
d'acquisto che l'editore dell'Espres- Confindustria poi sfilatosi dall'ope- d'investimento e la Sopaf dei fratelli nero acquisito di De Benedetti solo traverso un'altra società. Il tutto si tà della banca. Alla guida
so sarà obbligato a lanciare sulla razione) e Diego Della Valle, anche Magnoni, che avevano ceduto il recentemente sanzionato dalla spense dall'oggi al domani e tutte le della crociata antilibica
società dopo la transazione, men- il nemico Silvio Berlusconi. Un ab- passo al nuovo sodale Tamburi. Consob per il reato di insider tra- offerte finirono in nulla. Un pastic- c’era il sindaco leghista di
tre il controvalore stabilito per ogni braccio subito soffocato dalle pole- Nella primavera del 2009 lo strap- ding (l’abuso di informazioni privi- cio talmente intricato che la Con- Verona, Flavio Tosi, che è
azione di M&C è di 0,215 euro. miche e dalla presa di posizione dei po con Taburi e la disdetta a sor- legiate per fare affari in Borsa) pro- sob ci sta ancora lavorando a di- di fatto il dominus politico
Una valutazione del 13,7% supe- giornalisti di Repubblica, edita da presa degli accordi parasociali da prio su M&C al momento del suo stanza di un anno e mezzo e nean- della Fondazione Carive-
riore al valore del titolo alla vigilia De Benedetti. Ma Berlusconi non è parte di De Benedetti che fino a un concepimento, nel 2005. Nati al- che l'attivismo del dopo Cardia è rona, importante azioni-
dell'offerta che per il gruppo gui- stato l'unico ad essere messo alla attimo prima sembrava candidato l'epoca amministratore della quo- riuscito ad imprimere un'evidente sta di Unicredit con il 4,6
dato da Tamburi comporta un gua- porta. Negli anni M&C ha visto l'u- a lasciare a sua volta la gestione tata Investimenti e sviluppo, ma accelerazione sul dossier. per cento.
pagina 16 Venerdì 26 novembre 2010

DAL MONDO

UN VOTO NEL VUOTO


Haiti alle urne tra colera, rabbia
e l’impotenza del governo e dei Caschi blu
di Maurizio Chierici

i può votare ad Haiti dove

S ogni giorno 39 persone


muoiono di colera? Ulti-
mo bollettino: 1405 in un
mese. E l’epidemia attraversa
la frontiera di Santo Domingo
e si avvicina alla capitale delle
nostre vacanze. L’Haiti dell’u-
ragano che ha inondato le ma-
cerie di un terremoto sotto il
quale sono rimaste 300mila
persone, recita la commedia
delle elezioni democratiche.
Osservatori internazionali
dubbiosi. Non sanno dove
guardare, con quali strumenti
controllare i registri di chi ha
diritto al voto: spariti, ritrova-
ti, riscritti da chi e con quali
intenzioni si sa ma non si dice.
Sono 9 i candidati alla poltrona
del presidente il quale non abi-
terà nel palazzo bianco della Caschi blu di pattuglia a Port-au-Prince. Un ricovero per gli infettati dal colera (FOTO LAPRESSE)
colonia inginocchiato da una
scossa improvvidente: ha sbri-
ciolato la capitale degli stracci
Domenica va in scena la commedia no sconfitto potrebbero rove-
sciarsi. Sospetto di una gag ben
Duvalier. Governava la super-
stizione proclamandosi signo-
diera della folla sterminata che
abita la città del sole (fantasia
distesa sul mare lasciando in-
tatta la montagna delle belle
delle elezioni democratiche, recitata. Ma il Célestin che an-
nuncia sottovoce la vittoria,
re degli spiriti neri, ton-ton al
lavoro nelle cantine del suo pa-
poetico-grottesca della città
delle baracche dove vivono gli
case, politici che contano e fa- rassicura: da presidente siste- lazzo, inferno dei disobbedien- ultimi) viene rovesciato da un
miglie padrone del paese. tra votanti spariti, ritrovati, riscritti merà i terroristi. La contabilità ti che toglieva dalla circolazio- colpo di Stato del generale Ce-
delle previsioni dei ricercatori ne. Il nome popolare (al dotto- dras, amico degli Usa costretti
LA COMMEDIA annuncia americani dà per favorita Mir- re piaceva) era Baron Samedi, si- poi a deporlo per evitare che
due favoriti: Mirlande Manigat di René Préval, presidente che ne minaccia le ambizioni. lande Manigat, moglie di un ex gnore dei cimiteri. l’Haiti isolata diventasse porto
in lotta con Jude Célestin, re- non può riproporsi e passa il È leader del partito personale timido capo dello Stato, impe- franco della droga colombiana.
sponsabile della ricostruzione comando a Jude Célestin, sor- che il cognato-presidente ha gnata per cinquant’anni nella E L’OMBRA di Baron Samedi Nessun esilio crudele. Vacanze
non onorata dai milioni di dol- riso da manager, responsabile fondato un anno fa: “Unite”. Il difesa dei diritti umani: ad Haiti torna in queste elezioni quan- in Florida e bella casa a Panama
lari che i grandi paesi d’Ameri- della ricostruzione finora fan- simbolo che ne annuncia il pro- è come vuotare il mare con un do “fonti governative” fanno dove il generale ha accumulato
ca e d’Europa avevano annun- tasma. Abita nella collina dei gramma raccoglie le foglie di cucchiaio. Ma la signora insiste girare voci che attribuiscono il un gruzzolo negli anni di re-
ciato, lacrime agli occhi, quan- privilegi, villa rosata, mini ran- una pianta protetta da un mitra- e raccoglie lo scontento e la colera ai Caschi blu delle Na- gno. Aristide ritorna e rispari-
do le immagini della dispera- ch texano. Per caso è cognato gliatore, tanto per far capire speranza. Anche la rabbia del zioni Unite. Tre anni fa il gene- sce: un aereo Usa lo obbliga a
zione giravano il mondo. Clin- di Préval e in quanto tale l’ap- chi comanda. L’altro giorno lo partito Lavalle, i senza niente di rale brasiliano che li comanda- un esilio africano. Resta Lavall,
ton ex presidente diventa il parato del governo si mobilita sfiora un attentato: falcia le père Aristide, prete salesiano va viene ucciso; adesso la folla il suo partito. Per evitare fastidi
coordinatore di una rinascita in una campagna asfissiante. guardie del corpo durante un che vent’anni fa provava a ro- si scatena, aggredisce, incen- il presidente Pédras lo esclude
davvero mai cominciata. Belle Célestin su ogni muro ancora viaggio elettorale. Ogni vita mi- vesciare le confraternite po- dia accusandoli di essere gli un- dalle elezioni. Proteste inutili.
promesse travolte da altri pen- in piedi, in ogni tv, ore alla ra- nacciata raccoglie sempre sim- tentissime sopravvissute alla tori del peste. E i disperati si appoggiano alla
sieri. Afghanistan, borse cru- dio eppure la rabbia popolare patia e le previsioni che lo dan- dittatura di Papa Doc, dottor Il povero Aristide, portaban- signora dal cuore buono.
deli, elezioni che impallidisco-
no la speranza di Obama e se gli
Stati Uniti non insistono l’Euro- LETTERA DA RIO DE JANEIRO
pa gira la testa e l’Italia manda
Bertolaso per i primi soccorsi e
subito se ne dimentica.
Senza ong e organizzazioni
umanitarie gli haitiani sarebbe-
I TANK CONTRO I NARCOS: IL CAOS DOMINA LA CITTÀ MONDIALE
ro rimasti quasi soli dietro le di Giuseppe Bizzarri sificato i violentissimi raid rastrellando, gli automobili- reazione del governo dello equipe mediche per soccor-
apparenze di una solidarietà Rio de Janeiro nelle strade di Rio de Janei- sti bloccati nel traffico. Le Stato di Rio de Janeiro è stata rere i possibili feriti nel con-
sventolata dalle bandiere del ro, come forma di rappresa- gang incendiano in media un immediata, schierando nelle fronto tra le forze dell’ordine
primo mondo. Ma il dramma di e la Upp continuerà ad es- glia alle occupazioni realiz- strade 17.500 militari e po- e i narcos. Lo spazio aereo è
7 milioni di abbandonati nel
cuore inquieto dei Caraibi co-
Sranno
sere installata, non ci sa-
né Olimpiadi né Mon-
zate dai reparti della Upp,
Unidade de Policia Pacificadora,
veicolo ogni 46 minuti, ma i
narcos seminano il panico
mitragliando anche posti di
liziotti. Da lunedì, gli uomini
del reparto speciale del Bo-
stato chiuso tra i quartieri
della zona portuaria e Irajá.
mincia a spaventare. E i capitali diali di calcio”. Il minaccio- la quale ha espulso le narco polizia e agenzie bancarie. pe, Batalhão de Operações Dopo 16 anni di sanguinose
della ricostruzione starebbero so messaggio scritto su un gang da 12 favelas nella città L’intenzione dei narcotraffi- Especiais, polizia militare e ci- lotte e dispute per il control-
per arrivare. Ecco perché le foglio è stato lasciato mer- che ospiterà i Mondiali di canti è diffondere il panico vile eseguono incursioni nel- lo delle favelas, l’Ada, Amigos
macchine di chi dovrà gestirli coledì scorso su un autobus calcio nel 2014 e le Olim- nella popolazione per tenta- le favelas. Da lunedì, oltre 30 dos Amigos, la seconda fazio-
infiammano le elezioni. Uomi- incendiato da un gruppo di piadi nel 2016. re di obbligare il governo a persone sono state uccise tra ne più potente della capitale
ni, donne, bambini restano soldados del Comando Verme- desistere con le occupazioni cui semplici cittadini rag- carioca, si sarebbe alleata al
sfuocati nello sfondo; immon- lho (Cv), la principale orga- I CARIOCAS hanno pau- delle favelas. giunti da “balas perdidas”, pal- Comando Vermelho. L’Ada te-
dizie umane il cui dolore vale nizzazione narcotrafficante ra, temono gli arrastões, una Il Cv – secondo il quotidiano lottole vaganti. Il governato- me di perdere il dominio del-
oro. E i candidati si affrontano della capitale carioca che, da tecnica di rapina eseguita da O Globo – pianificherebbe at- re dello stato di Rio de Ja- le ultime due comunità della
con colpi proibiti sotto la regia domenica scorsa, ha inten- gruppi armati che assaltano, tacchi terroristici contro neiro, Oscar Cabral, ha chie- zona Sud di Rio non ancora
sto aiuto al presidente Lula e occupate dall’Upp, le favelas
al ministro della Giustizia di Rocinha e Vidigal, le quali

Lezione magistrale
I baroni della Luiz Paulo Barreto per con-
tenere l’onda di attacchi dei
rendono alla fazione milioni
di reais all’anno con la ven-

Gli studenti invadono droga diffondono trafficanti. Il ministro ha fat-


to sapere che gli uomini del-
dita della cocaina nei ricchi
quartieri della zona sud di
il panico la Força Nacional de Segurança Rio, come Leblon, Ipanema,
il Senato e conquistano i media sono pronti per essere invia-
ti. L’esercito è in stato di al-
São Conrado e Barra.
per obbligare lerta e la marina militare da- IL GOVERNO dello Stato
OLTRE CHE PALAZZO MADAMA la rabbia Usa allarga il discorso: “Protesta e paura rà appoggio logistico for- di Rio de Janeiro teme le ri-
degli studenti italiani contro la Riforma dilagano in Europa mentre economie chiave il governo nendo sei blindati M113 e percussioni che potrebbero
Gelmini invade e conquista la stampa sono sull'orlo del collasso”, scrive, munizioni alle forze dell’or- avere gli attacchi dei narcos
internazionale: un po’ c’è l’effetto ‘copycat’, mettendo in risalto l’interazione tra a non occupare dine impegnate nei rastrel- sul turismo e sull’immagine
perché d’autunno i Paesi d’Europa, Italia, l’esigenza del rigore per ridurre i deficit e lamenti nelle favelas. I tank della città che accoglierà gli
Spagna, Francia, Germania, si passano l’un l’impatto dei tagli sulla qualità della vita dei le favelas saranno usati per aprire il importanti eventi sportivi in-
l’altro la fiaccola delle proteste sociali; e un giovani ancora studenti, ma anche dei cammino a 150 uomini del ternazionali. L'occupazione
po’ c’è l’intreccio specifico di eventi di una lavoratori e delle famiglie. Con un’ottica più Bope, 30 fucilieri navali e un delle favelas da parte della
giornata caotica. La rabbia dei giovani, la centrata sull’Italia, il Times di Londra, monumenti o locali pubblici numero imprecisato di poli- Upp è realizzata secondo
replica del ministro dell’Istruzione pubblica, invece, scriveva, qualche giorno fa, “Niente nel caso in cui le forze del- ziotti della Coordenadoria una strategia che dovrebbe
la sconfitta del governo alla Camera proprio lavoro, niente speranza, gli italiani l’ordine occuperanno il Com- de Recursos Especiais, i qua- garantire l'ordine pubblico
sulla riforma, l’arrampicata del leader del Pd nell'inattività”, con un riferimento alle plexo do Alemão, la roccaforte li si apprestano nelle prossi- in quelle aree della CCidade
Bersani sui tetti della facoltà di architettura: statistiche su quanti sono gli italiani che non del Comando Vermelho, dove me ore la sterminata favela di maravilhosa, dove si svolge-
ne vengono fuori ‘photo-galleries’ niente hanno lavoro, ma neppure lo cercano più. si sono rifugiati centinaia dei Vila Cruzeiro. Gli ospedali, ranno i Giochi olimpici e
male. Una Ap che finisce su vari siti di media G. G. suoi uomini in fuga dalle fa- tra cui quello dell marina mi- ospiterà i turisti del mondo
velas occupate dall’Upp. La litare, hanno rinforzato le intero.
Venerdì 26 novembre 2010 pagina 17

DAL MONDO

N
Wikileaks fa tremare SUD COREA
Licenziato ministro
della Difesa

i fratelli coltelli I l presidente


sudcoreano
LeeMyung-bak. investito
dalle critiche per la
“debole” risposta
all’attacco nordcoreano
ha ordinato all’esercito
RIVELAZIONI IMBARAZZANTI di rafforzare le difese
nelle 5 isole a ridosso
della linea di confine tra
SUI RAPPORTI TRA ALLEATI le acque territoriali delle
due Coree e ha cacciato il
ministro della difesa
di Stefano Citati peggiore”, il commento del di- Oggi 3 milioni Kim Tae-young, la cui
partimento di Stato dopo il cam- “intenzione di dimettersi
o spauracchio è tornato. E panello suonato dal Pentagono è stata accolta”.

L di documenti Julian Assange, fondatore di Wikileaks nel 2007 (FOTO ANSA)


questa volta si occupa degli sui rischi per la “sicurezza nazio-
“amici”. Sotto forma di dilu- nale”. È certo che il Pentagono sa che questa volta i destinatari dei non ufficiali, o le pressioni eser-
vio di documenti (circa 3 molto di quello che verrà fuori e americani che documenti, messi in rete senza citate dal governo Obama per il
milioni) Wikileaks il sito che rive- mette le mani avanti e grida all’al- filtro, siano più giornali del soli- trasferimento e la custodia degli
la i documenti più o meno segreti larme - ovvero previene le brutte riguardano to: New York Times, Guardian, El ex prigionieri di Guantanamo: il
dell’amministrazione americana figure alle quali andrà incontro il Paìs, Le Monde e Der Spiegel: ovvero nostro paese ne ha ricevuti negli
alluvionerà oggi il delicato piane- potere americano con le rivela- ricatti e segreti è stato accresciuto il numero di ultimi mesi almeno quattro) e an-
ta della diplomazia dove per far zioni sui rapporti con gli alleati: quotidiani europei per aumenta- che più semplici report delle am-
crescere rapporti e stingere al- un erosione della fiducia nei con- con governi re l’impatto appunto tra i paesi al- basciate che raccontano degli in-
leanze si indorano pillole, si pro- fronti della superpotenza che in- leati degli Usa. contri avuti con personalità e cit-
mettono mondi impossibili e si treccia rapporti con tutti i paesi occidentali e non tadini del paese ospite, strumenti
minacciano feroci rappresaglie. del mondo, badando per prima PER QUEL CHE riguarda il no- di buoni rapporti e di compren-
Sotto la lente della verità bruta dei cosa alla salvaguardia dei suoi in- stro paese ci si aspetta che le ri- sione della situazione ed evolu- PAKISTAN-ITALIA
rapporti confidenziali che tali do- teressi nazionali. creatura dell’hacker svedese) sul velazioni riguardino quanto gli zione del paese.
vrebbero rimanere per le cancel- mare di documenti (sette volte ultimi governi siano scesi a patti Da oggi la bomba di carta esplo- “Pronti a dar lavoro
lerie sono finiti anni e anni di note “IL PENTAGONO sta andan- tanto la precedente marea di files con le amministrazioni statuni- derà e ci vorranno giorni per ca- ad Asia Bibi”
strategiche sulle quali il governo do in iperventilazione”, afferma- che, un mese fa, hanno riguarda- tensi negli anni della guerra al ter- pire la portata dell’onda d’urto: il
americano ha contato per stabili-
re e modulare i rapporti con paesi
alleati come Afghanistan, ex re-
vano ieri i responsabili del sito
creato da Julian Assange, nella lo-
ro abile campagna per far cresce-
to la guerra in Iraq e Afghanistan).
La regia di Assange - pur essendo
lui sotto scacco dopo le accuse e
rorismo, assecondando i voleri
militari e spionistici di Washin-
gton (extraordinary rendition, cac-
motto di Wikileaks coniato per
l’occasione promette meraviglie
(e incubi): “Rendiamo aperti i go-
S e fosse liberata, e
così ciauguriamo,
l’Italia è pronta a
pubbliche sovietiche in Asia, Rus- re la tensione e l’attenzione con la richiesta di arresto per stupro cia ai presunti terroristi, condivi- verni” e “i prossimi mesi vedran- offrirle un lavoro”. Lo
sia, Europa e anche Italia. uno stillicidio di piccole fughe di lanciata da Stoccolma - si è ulte- sione di informazioni dei servizi no il sorgere di un nuovo mondo, ha affermato il
“Ci prepariamo allo scenario notizie (da qui prende il nome la riormente affinata e ha stabilito segreti e di operazioni militari dove la storia sarà ridefinita”. ministro degli Esteri
Frattini. Ma dal
Pakistan hanno fatto

La Svizzera, espulsioni e cioccolata sapere che per la


grazia alla cristiana
condannata
inizialmente a morte
DOMENICA REFERENDUM SULLA CACCIATA DEGLI STRANIERI CHE DELINQUONO per blasfemia
occorreranno
di Giampiero Gramaglia razione e che è abbinato a un re- da certi virus. E, invece, la crisi li L'applicazione delle nuove nor- settimane.
Bruxelles ferendum per una soglia d'impo- risveglia. me, se approvate, potrebbe pe-
sta minima sugli alti redditi, è in- Di per sé, la pratica dell'espul- rò rivelarsi spinosa, perché lì tut- IRAQ
om’è la Svizzera, chiesero i certo. sione dello straniero che delin- ti gli stranieri sono stranieri allo
C galli del villaggio degli irridu- Il voto degli svizzeri si colloca que è abbastanza diffusa, anche stesso modo, perché la Confede- Al Maliki tenta di
cibili a Obelix, che tornava con nella scia dell'avanzata in Euro- nell'Ue, soprattutto nei confron- razione non fa parte dell'Unione formare il governo
Asterix da un'avventura in Hel- pa di razzismo e xenefobia, te- ti degli extra-comunitari (ma europea, anche se ha con essa
vetia. E lui, sbronzo dall'inizio
alla fine dell'album, rispose
'Piatta': un'appendice nordica
stimoniata dalle elezioni in
Olanda e in Ungheria, in Svezia e
in Grecia, cioé in tutti gli angoli
non solo: basta pensare ai rim-
patri “volontari” di rom romeni
da parte francese).
accordi particolari, a esempio
sulla libertà di circolazione. Tra
il referendum di domenica e
L’ Iraq deve
“superare le
differenze del passato”
della Padania romana allora e le- del Vecchio Continente, che la quello contro i minareti, passato e “aprire una nuova
ghista oggi. storia dovrebbe avere vaccinato MISURE in qualche modo ana- con oltre il 47% dei voti, i punti Manifesto antimmigrati (FOTO ANSA) pagina”: è l'appello
loghe esistono già in tutti i Paesi in comune sono molti: i promo- all’unità nazionale
TONTO O PROFETICO, nordici, in Germania e anche in tori sono sempre quelli del- ritto di dimora in Svizzera e ogni lanciato dallo sciita
Obelix? A parte che la Confede-
razione, stretta fra i suoi monti,
Su 7,7 milioni Grecia. L'Olanda, in attesa che
gli xenofobi che condizionano il
l'Udc, partito che basa il suoi
successo su temi come il freno
diritto di soggiorno” se sono sta-
ti condannati per tutta una serie
Nouri Al-Maliki, subito
dopo aver ricevuto
non è mai stata facile per gli stra-
nieri, giudicate voi come stanno
di abitanti governo facciano sentire il loro
peso, applica una sorta di piano
all'immigrazione e il no all'in-
gresso della Svizzera nell'Ue. L'i-
di reati particolarmente violen-
ti. L'espulsione è pure prevista
l'incarico dal
presidente Jalal
ora le cose: domenica gli svizze-
ri decideranno con un referen-
i forestieri, fra cui inclinato: da più tempo lo stra-
niero risiede nel Paese, più grave
niziativa popolare, che è un po’
un motore della democrazia el-
in caso di frode allo Stato. Il con-
troprogetto punta come criterio
Talabani di dar vita al
nuovo governo, dopo
dum se inasprire le norme sulle deve essere il delitto per condur- vetica, è osteggiata dal governo per l'espulsione sulla gravità del- più di 8 mesi di stallo e
espulsioni degli stranieri che de- molti italiani, re all'espulsione. La Francia di e dalla maggioranza del Parla- la colpa e distingue tra lo stranie- l’accordo dell’11
linquono: un'iniziativa della de- Sarkozy progetta di privare della mento, che la giudicano ecces- ro radicato nel Paese e quello ap- novembre con il rivale
stra populista - l’Udc che è la sono oltre cittadinanza quegli stranieri “na- siva. E rispetto a un anno fa l'e- pena giuntovi. In Svizzera, su 7,7 Allawi. Obiettivi
maggiore formazione politica turalizzati” che si macchiano di secutivo e la maggioranza che lo milioni di abitanti, gli stranieri, annunciati del nuovo
elvetica. L'esito della consulta- un quinto colpe gravi, come l'uccisione di sorregge hanno approvato un fra cui molti italiani, sono oltre esecutivo: “Servizi,
zione, che cade a un anno esatto un poliziotto - misura che suona controprogetto. L’Udc propone un quinto della popolazione, il ricostruzione e
dal no ai minareti nella Confede- della popolazione incostituzionale. che “gli stranieri perdano il di- 22%. sicurezza”.
pagina 18 Venerdì 26 novembre 2010

SECONDOTEMPO
SPETTACOLI,SPORT,IDEE
in & out

IL FESTIVAL

CLINT, AMELIO Mei


Gli
Coldplay
Regalo di
Real Madrid
L’Uefa ha
Platini
Faremo

E TUTTE LE LUCI
indipendenti Natale ai aperto un rigorosi
premiano fan, esce procedimento controlli
Renato Zero “Christmas contro il finanziari
e Jovanotti Lights” team di Mou sui club

DI TORINO Oltre al film di Eastwood, la kermesse


cinematografica diretta dal regista de
“L’ America” offre suggestioni intercontinentali: per l’Italia in concorso c’è Piva
di Anna Maria Pasetti me The Bang Bang Club di Steven con Paolo Rossi nei panni di un neo” proprio per le sue contrad- (anche marchettari) vergognosi, Dentro e fuori dall’America, tra i
Silver sulla storia vera dei fotogra- regista che cerca una cine-loca- dizioni. “Un individuo di incon- vedi La Bibbia prodotta dall’appe- quotidiani loser e winner.

N
fi che testimoniarono gli ultimi tion a Pomigliano d’Arco. E se sapevoli assoluti”, scrive Agee. na scomparso Dino De Lauren- La retrospettiva sarà omaggiata
mesi di Apartheid, o dalla Gran sull’horror verterà quest’anno la Così classico nei generi (che in tiis. dalla presenza della figlia Anjeli-
Bretagna come la “commedia sezione “Rapporto confidenzia- parte contribuì a codificare) ep- Oggi è importante parlare di au- ca: è curioso e tenero insieme
terroristica” Four Lions di Chris le” – in anteprima oltre a Carpen- pur coraggioso precursore della tori come Huston per illuminare scoprire che Huston fu l’unico
Morris su alcuni pachistani resi- ter anche The Last Exorcism di Da- loro disgregazione, così talen- di plausibilità la genesi delle cul- regista a far vincere un Oscar al
denti in UK, o dal Canada come il niel Stamm – il programma della tuoso eppur capace di scivoloni ture e controculture odierne. padre Walter (attore) dirigendo-
gospel-thriller Small Town Murder sezione più underground “On- lo nel 1948 ne Il tesoro della terra
Songs di Ed Gass-Donnelly. Più de” regalerà tutti i lavori di Mas- Clint Eastwood sul set di Hereafter (FOTO MILESTONEMEDIA) madre, e uno alla figlia nel 1985
noti i nomi sparsi qua e là nel re- simo Bacigalupo, voce acuta del- ne L’onore dei Prizzi.
sto del programma non compe- la controcultura degli anni ’70
titivo, dove emergono il super (Coop Cinema Indipendente). UNA CARRIERA lunga e in-
oscarizzato Danny Boyle (con tensa, eterogenea e incontenibi-
l’atteso 127 Hours con James COME TRADIZIONE al ci- le come era il grande John.
Franco), il sempre amato John nefest torinese, due sono le re- Di certo questa retrospettiva è
é cine-balle da smaltimento o ci- Carpenter (The Ward), l’eccentri- trospettive integrali che il pub- una delle punte di diamante del-
ne-bolle dal rapido scoppio so- co Raoul Ruiz (Misterios de Li- blico potrà godersi quasi come l’edizione festivaliera in apertu-
no previste da Gianni Amelio, at- sboa), il maestro giapponese Koji una rassegna a sé. Una dedicata al ra.
teso alla sua seconda prova da di- Wakamatsu (Caterpillar), l’audace russo Vitalij Kanevskij per la cura Il banchetto è dunque ricco di
rettore artistico del 26° Torino Christophe Honoré (Homme au di Stefano Francia di Celle, e l’al- film internazionali per tutti i gu-
Film Festival. Che ben 234 film bain), l’esordio registico di Philip tra – certamente dai riverberi più sti e il brindisi finale – se si farà e
(30 in prima mondiale e 24 in- Seymour Hoffman (Jack Goes Boa- imponenti – comprensiva dell’o- in tal caso saranno i torinesi a de-
ternazionale) offrirà da domani ting), l’estremo Gregg Araki (Ka- pera omnia di John Huston, cu- cretarlo – celebrerà il prossimo
fino al gran finale del 4 dicembre boom), lo scomodo Peter Mullan rata da Emanuela Martini che del biennio già preventivato alla gui-
con l’International premiére di (Neds) e ancora Amalric, Lee festival è anche vicedirettrice. Al da della kermesse da parte di
Hereafter di Clint Eastwood. Un Chang-dong e Rafi Pitts, accanto controverso e straordinario au- Amelio.
vero colpaccio per il regista-di- a probabili sorprese italiane co- tore americano scomparso nel- Che nel frattempo si feliciterà di
rettore che “senza il fucile pun- me Il pezzo mancante di Giovanni l’87 dopo aver ultimato il suo ca- assegnare al suo prediletto John
tato” ha catturato i favori della Piperno sulla vicenda di Edoardo polavoro The Dead tratto dai Du- Boorman il Gran Premio Torino.
Warner a concedere al suo festi- Agnelli, o il collage di corti Napoli bliners di Joyce è dedicato un cor- Mentre è atteso al varco col suo
val (e non agli altri due conten- 24 firmato da noti e ignoti registi poso libro edito da Il Castoro. nuovo film, l’algerino-camusia-
denti, cioè Venezia e Roma) il partenopei. Senza trascurare il Ricco di saggi, interviste e sche- no Il primo uomo, le cui riprese so-
nuovo struggente lavoro del col- curioso RCL – Ridotte Capacità La- de critiche ne ritrae il profilo di no terminate poco prima la pre-
lega californiano. L’inossidabile vorative di Massimiliano Carboni un uomo-artista “contempora- parazione del festival.
Clint, il cui film uscirà nelle sale
il 5 gennaio, Eastwood non sfi-
di Giorgio Dell’Arti
lerà sulla passerella torinese.
L’opera di apertura (femminile
LIBROINGOCCE
IBROIN
IBROIN
NGOC
Tra i villaggi e i
come un anno fa) sarà Contre toi,
“dramma da camera” della fran-
cese Lola Doillon con Kristin
Scott Thomas. La kermesse non
paesi messi a
ferro a fuoco
dai nordisti alla
conquista del
DIPENDENZE DA VALIUM
vuole contrapporre, ma conte- Sud.«Gli
nere diverse suggestioni. Que- oltraggi subiti que angolatura li si osservasse. Alieni Il paradosso di Enrico Science nel 1992 e lo chiamarono Nel 2003 un articolo su Preven-
ste sono divise in sezioni intito- Fermi, o “dove sono tutti quan- Mimi. tion and Treatment annunciò che,
late come alcuni romanzi cult Fulmini Stanley Miller e Harold ti?”: nonostante la vastità dello se somministrato a pazienti in-
della letteratura moderna. Con- Coyote Per le tribù indiane del- Urey, dell’Università di Chicago, spazio e le possibilità quasi illimi- Tartarughe Le tartarughe consapevoli di assumerlo, non
corso a parte, indicato con un l’Arizona i problemi della vita de- per capire come nacque la vita si- tate che la vita intelligente si svi- Emydoidea bladingii non invec- aveva alcun effetto sull’ansia.
secco Torino 28. rivano dalla mancanza di ordine gillarono in un recipiente di vetro luppi nell’universo, finora non ci chiano né mostrano maggiore su-
tra le stelle dei cieli. Mentre la Pri- ammoniaca, metano, idrogeno e siamo mai imbattuti in alieni o nel- scettibilità alle malattie con il pas- Speranza Fabrizio Benedetti,
DOVE tra i 16 eletti troviamo in ma Donna incastonava le gemme acqua, simulando l’atmosfera pri- la comunicazione aliena. Tra i mo- sare del tempo. Anzi, l’età le ren- a capo del gruppo torinese che in-
Alessandro Piva l’unico tricolo- nell’oscurità della notte, intenta a mordiale della Terra. Poi fecero tivi: gli alieni non vogliono visitare de più vigorose. L’esemplare più daga sulle “molecole della spe-
re: scelta in sottrazione italiana scrivere le leggi morali, il Coyote passare attraverso la miscela del- il nostro pianeta, non vogliono vecchio di cui si abbia notizia era ranza”, le sostanze secrete dal
ultimamente adottata dal festival perse la pazienza e rovesciò le le scariche elettriche, che aveva- comunicare con noi, hanno già una femmina che ha deposto uova cervello che amplificano l’azione
della Mole, che tuttavia non ha stelle fuori dal vaso in cui lei le te- no l’effetto dei fulmini. Dopo una vissuto fra noi. fino a 77 anni. È morta investita da chimica dei farmaci. Sono la base
mancato di premiare proprio nel neva, spargendole nel firmamen- settimana il 2% del carbonio con- un camion che le ha spezzato la dell’effetto placebo.
2009 il portabandiera di turno, to. tenuto nel metano fu ritrovato in A volte “A volte penso che sia- colonna vertebrale.
Pietro Marcello col sublime La molecole di amminoacidi, ossia mo soli nell’universo, e a volte Placebo Placebo, in latino “io
bocca del lupo. Piva concorre con Bastardi L’astronomo svizze- proteine. penso di no. In entrambi i casi, l’i- Rotiferi I rotiferi bdelloidei, piacerò”. Nel Medioevo significa-
Henr y, il suo terzo lavoro, dopo ro Zwicky, tra i primi a scoprire dea è assolutamente sbalorditi- microscopiche creature acquati- va insincerità e arricchimento di-
l’acclamato esordio del ’99 LaCa- l’esistenza di una “materia oscu- Vita “Sulla faccia della Terra non va” (lo scrittore di fantascienza che, ottimo cibo per i pesci. Si sonesto a causa degli uomini di
paGira e Mio cognato. Un noir che ra” che tiene assieme l’universo, il c’è un solo scienziato in grado di Arthur C. Clarke). trovano ovunque. Nessuno ne ha chiesa che spillavano denaro ai fe-
l’autore ama definire con le pa- primo a capire che le galassie for- dire in che cosa consista la fon- mai visto uno maschio: da 70 mi- deli in lutto per cantare ai funerali
role dello stesso Amelio, “storia mano ammassi, padre del termine damentale differenza fra la ‘vita’ e Mimi Il Bradford Coccus, il mi- lioni di anni si riproducono senza il Salmo 116 che inizia così: “Pla-
feroce ed esilarante insieme”. Supernova. Era permaloso, ira- la ‘non vita’. Né qualcuno capace crobo più grande mai scoperto. È sesso. cebo Domino in regione vivo-
Nel cast Crescentini, Riondino e scibile, consapevole del proprio di prendere qualcosa dallo stato circa trenta volte più grosso del rum”.
Sassanelli. Sotto l’occhio “giura- genio e convinto che non avrebbe ‘non vivo’ e di convertirlo in qual- rinovirus, responsabile del raf- Valium Il diazepam, noto sul Notizie tratte da Micheal
to” del presidente Marco Belloc- mai avuto il giusto riconoscimen- cosa che chiunque possa ricono- freddore, ed è difficilissimo da uc- mercato come Valium, inserito Brooks, 13 cose che non han-
chio (con Bobulova, Ciment, to. Chiamava i colleghi “bastardi scere come ‘vivo’ ”. cidere. I ricercatori di Marsiglia tra i farmaci essenziali dall’Orga- no senso, Longanesi 2010,
Grasser e Lansdale) Piva sfiderà sferici”, cioè bastardi da qualun- ne annunciarono la scoperta su nizzazione mondiale della sanità. 18,60 euro
proposte dal e sul Sudafrica co-
Venerdì 26 novembre 2010 pagina 19

SECONDO TEMPO

TRA LE PAGINE

I FRATELLI
di Silvia Truzzi
inviato a Milano
NELL’ANNO
n fraterno amico era con-

U vinto che andare in giro


con un Adelphi sotto-
braccio gli desse una ma-
2010
x450y

DI ADELPHI
no con le ragazze (utilizzo afro-
disiaco di libri raffinati). Erano i
tempi del liceo, l'insostenibile
leggerezza del crescere aveva
un certo fascino: l'esperimento
LIBRI STAMPATI
diede i suoi frutti molti anni do-
po, quando l'amico sposò una
bellissima scrittrice. Però que-
x89 y
sta storia non bisognava raccon-
tarla a Roberto Calasso, nemme-
no nel tentativo di strappare il
Interno borghese, a due passi da corso NOVITÀ
suo sguardo dalla finestra. Ri-
sposta lapidaria, abitualmente
secca: “Speriamo l'abbiano fat-
Magenta: porte bianche e libri altrui x41 y
to in tanti”. Occhi fissi sull'albe-
ro, oltre la vetrata.
biamo di nuovo ceduto il mar-
RISTAMPE
È UNA CASA , appunto editri- chio”. Si consultano, per le cifre,
ce, ed è davvero un appartamen-
to, con una trentina di dipenden-
i cataloghi. Che hanno lo stesso
aspetto di un volume della Pic-
DI NOVITÀ
x320y
ti. Pieno di libri, naturalmente. cola Biblioteca. I libri sono an-
Ma sono libri altrui: ne cerchi che oggetti, gli Adelphi sono og-
uno con il loghino cinese scaffa- getti ben fatti. Il logo è un pitto-
le per scaffale (e non sono po-
chi) ma, niente, nemmeno uno
della Piccola Biblioteca dimenti-
gramma cinese (pittogramma
della luna nuova) che si vede sui
bronzi Shang (oggetti di uso ri-
RISTAMPE
cato per caso. Ci sono volumi di
tutti i tipi, in tutte le lingue del
tuale che risalgono più o meno al
1000 a.C.): la figura divenuta DI CATALOGO
mondo: mille formati, pagine e marchio di fabbrica vuol dire
fotografie a perdita d'occhio. Si “morte e rinascita”. Anche la car-
capisce che sei nel loft dell'edi- ta è particolare. Senza legno,
toria italiana da un manifesto. non ingiallisce con gli anni e ac- cato al mestiere di pubblicare e
Molte copertine colorate, una compagna tutte le collane, tran- agli autori: in una lettera Bazlen,
frase di Elias Canetti: “Adelphi, il ne quella economica e il Ramo che era consulente di Einaudi,
più bel catalogo di libri che co- d'oro. C'entrerà anche questo? consiglia di acquistare L'uomo
nosco”. L'autore che ne La provin- “La veste grafica è importante, senza qualità di Musil allo Struzzo.
cia dell'uomo mette in guardia “bi- non c'è dubbio: ma noi non ab- È il 1951. “Sulla base di questa let-
sogna aver paura delle parole”, biamo mai avuto un grafico, l'ho tera, il romanzo è poi uscito. Ma
era uno che le maneggiava bene. raccontato varie volte. L'impian- non sempre gli davano retta, an-
E quella frase, spiegano, è una to della copertina della Bibliote- zi. Era un uomo di immense co-
dedica a Massa e potere. Porte ca riprende una gabbia ideata da noscenze, che aveva una vastis-
bianche, come si addice a un in- Aubrey Beardsley, conosce?”. sima biblioteca. E a un certo pun-
terno borghese, a due passi da Un altro no. “Era un geniale illu- to la regalò. I libri in questa stan-
corso Magenta. E armadi di le- stratore inglese di fine ‘800. Di- za sono ciò che ne rimaneva ne-
gno scuro di cui nessuno ricorda segnò anche delle maquettes di gli ultimi suoi anni, quando vive-
più la provenienza. Aspetti l'u- copertina. E modificandole un va in via Margutta a Roma. Lui
dienza su un piccolo divano con po' è venuta fuori questa coper- comprava i libri di Kafka quando
la fodera di seta verde chiaro: tina”. Quindi non è vero (ricordo uscivano, quando era uno scrit-
sembra per due in realtà ci si sta scolasticamente rimbaudiano) tore ignoto. Non era un collezio-
in uno. E pure un po' all'erta, an- che bisogna essere assolutamen- nista, era qualcuno che, sempli-
che quando arriva un benvenuto te moderni? “Ci sarebbe da inten- cemente, sapeva. All'inizio degli
caldo, un caffè fatto con la mac- dersi su cosa vuol dire moderni- anni ‘60 con Luciano Foà dise-
chinetta da ufficio ma servito in Qui sopra il manifesto Adelphi con tà. E comunque bisogna essere gnò Adelphi”. I soci, non è un ca-
una tazzina di porcellana invece la frase di Elias Canetti e sotto belli, spero che la bellezza con so, scelgono un nome che vuol
che nel bicchiere di plastica. Tut- bri, spesso sconcertanti, così ci so- na. Dopo quattro anni Il profeta Roberto Calasso, presidente Adelphi c'entri molto. E la bellez- dire “Fratelli, sodali” ed è parola
to qui è una questione di stile. E no voluti alcuni anni perché si cri- muto ebbe una tiratura di parten- e consigliere delegato della casa za non è un vizio”. Se lo fosse, greca. Roberto Calasso che face-
di sostanza avvolta nello stile: la stallizzasse l’immagine della casa za di 30 mila copie. I librai lo esi- editrice (FOTO MOLZHEIM) non sarebbe assurdo. va mentre tutto cominciava? “Io
collana Nascosti nel catalogo è editrice. Quando è cambiata la per- gevano”. Fu il decennio della ero con loro. C'erano anche
pensata - si legge nel sito Internet cezione dei lettori non lo so, non lo Mitteleuropa: arrivano in Italia, NEMMENO in questa stanza, Claudio Rugafiori e altre perso-
- per “libri magnifici che vivono sa nessuno. È una domanda senza via Adelphi, Karl Kraus, Schnit- titoli tirati fuori dalla soffitta). catalogo a parte, ci sono libri di ne connesse, che sono state mol-
una vita appartata, in attesa del risposta. L'unica cosa sicura è che zler, Hofmannsthal, Robert Wal- “Ah sì, quello è un caso parados- casa. “Non è la mia biblioteca. to importanti. Come Giorgio
singolo lettore che li scopra, e qui si sono pubblicati solo libri che ser, Wedekind, Horvath, Alten- sale. Perché era un libro dimen- Questi libri sono ciò che rimane Colli: agli inizi, l'impresa più ri-
che con il tempo diventano sem- piacevano molto a chi li faceva”. berg. “Qualche anno prima che ticato non solo da noi. Ma dimen- della biblioteca di Roberto Ba- levante della casa editrice è stata
pre meno visibili”. Nell’officina nei loro stessi Paesi questi autori ticato a casa propria, negli Stati zlen, le dice qualcosa? Niente? l’edizione critica di Nietzsche,
ogni libro ha un capitano che lo MA ANCHE nel palmo di mano tornassero a essere letti, abbia- Uniti. Aveva avuto un grande Bè era un signore di Trieste mor- prima che la facessero i tedeschi.
segue nella traversata, dall'ac- di un'azienda le linee scolpisco- mo creato una costellazione do- successo, avevano fatto addirit- to nel '65, colui che fece scoprire C'erano 3 mila pagine inedite: il
quisizione dei diritti allo scaffale: no cesure e cambiamenti. E svol- ve ciascun autore serviva anche tura un film, nel '59, con Rosa- Svevo a Montale. Davvero non nostro primo socio fu Gallimard.
se è in lingua, dopo la traduzione te nel sentimento dei lettori. a illuminare gli altri”. Alcuni au- lind Russell e una pièce teatrale”. l'ha mai sentito in vita sua?”. Il I tedeschi arrivarono solo alla fi-
(preceduta comunque da una “Forse”, dice Calasso, “all’inizio tori portano fortuna, specie se Invece con Tolkien ci si mise di cellulare suona. “No, era sempli- ne, avevano paura”. Si scivola
prova), viene rivisto molte volte. degli anni '70, quando è partita la somigliano a chi li pubblica. Fac- mezzo la sfortuna: “Avevamo cemente per dirle che quest'uo- sempre verso la fine. Con una do-
Se è un saggio, c'è la supervisio- Piccola Biblioteca. Un buon ciamo i nomi: il primo è Sándor chiesto i diritti de Il signore degli mo è all'origine della casa editri- manda: qual è il libro più bello
ne di uno specialista della mate- esempio lo può dare ciò che av- Márai. “Fu un caso clamoroso. anelli, ma la nostra proposta arri- ce”. E questo spiega anche lo che avete pubblicato? “Dimenti-
ria. I redattori e i traduttori sono venne con Joseph Roth: iniziam- Con lui siamo andati molto lon- vò tardi a Londra: allora non c'era sguardo verso la Mitteleuropa? chi questo tipo di domande, è
per lo più collaboratori da lungo mo con La cripta dei Cappuccini, tano. Abbiamo i diritti mondiali l'e-mail, si faceva tutto con le po- “Sarebbe stato lo stesso se fosse pessimo giornalismo. Se uno lo
tempo. Alla fine tutto – parole, che uscì nel 1974 in 3 mila copie, di Márai, per comprarlo devono ste”. nato a Catania. È la testa che con- dicesse sarebbe un'offesa per gli
carta e confezione – si compone una tiratura media per un autore rivolgersi a noi, in rappresentan- ta”. Arriva sulla scrivania un li- altri, soprattutto morti. Sono
in una tipografia di Azzate (pro- non noto. E Roth era allora igno- za degli eredi. Lo abbiamo appe- SIDDHARTA , con cui Marti- bro: una raccolta di scritti di Ba- scorciatoie che non servono a
vincia di Varese), su cui per molti to, anche se qualcosa era stato na venduto a un editore di lingua na Stella rincorre Stefano Accor- zlen. Un bellissimo epistolario nulla”.
secoli regnò una famiglia il cui tradotto. Ma ebbe subito fortu- malayalam, le dice qualcosa?". si nell'Ultimo bacio (utilizzo pop editoriale (letto in seguito) dedi-
cognome non evoca esattamen- Naturalmente no. “È la lingua del di libri profetici), è ancora il più PERÒ POI , a ben guardare, nel-
te parole come cultura, arte o sti- Kerala, una parte dell’India che è venduto. Due milioni e 300 mila l'opera di Calasso c'è una traccia
le: Bossi. Parlar di soldi non è mai
elegante (perfino nel Paese che
abitata quasi quanto l’Italia. Ma è
una lingua a parte, che non ha
copie per quel volumetto verde?
“Verde? Si confonde, il suo colo-
Calasso: “La dei suoi gusti. E si trova nelle Cento
lettere a uno sconosciuto, raccolta dei
ha fatto del pecunia non olet una
religione), ma per togliersi il
nulla a che fare con lo hindi. C’e-
rano due editori che si battevano
re è artico. Però no, scusi, effet-
tivamente c'è una remota edizio-
svolta è stata risvolti di copertina scritti da Calas-
so. Ce n’è uno proditoriamente ri-
dente subito, in queste stanze si
fatturano più di 25 milioni di eu-
per avere i diritti delle Braci
(1998, 39 edizioni)”. Poi: Vasilij
ne verde, ma in un’altra collana”.
Segue Milan Kundera con L'inso-
negli anni ‘70 velatore ed è quello scritto nell'82
per l'edizione del Zhuang-zi. “Se l'u-
ro all'anno. Grossman, Irène Némirovsky. stenibile leggerezza dell'essere, un manità fosse ridotta ad avere po-
“Grossman fu una sorpresa. Vita e milione di copie. Terzo Le nozze con Joseph chissimi libri (forse dieci, forse cin-
CLASSE 1963 , Adelphi è tenu- destino è un libro non facile. An- di Cadmo e Armonia (600 mila co- que) dovrebbe includere il
ta a battesimo da Robinson Crusoe di che solo per trovare una strada pie) del medesimo Calasso e poi Roth, il best- Zhuang-zi. È un'opera inesauribile,
Daniel Defoe nella collana Classici tra decine di patronimici russi. Sciascia con Una storia semplice perennemente viva, agile, fluida, di
(e qui è salvifico per chi scrive non Ed era stato già tradotto da Jaca (500 mila). “Siddharta era nel ca- seller è ancora una gravità così leggera, di una leg-
domandare se la nascita sia avvenu- Book, anche se sulla base di un talogo di una casa editrice che gerezza così giusta, priva di ogni
ta di Venerdì). Si comincia sempre testo che non era quello defini- noi abbiamo comprato negli an- Siddharta” pomposità e autorevole come l'o-
dall'inizio, allora fu dall'inizio del tivo. Ma non aveva avuto esito”. ni ’60: Frassinelli. Perché aveva rigine stessa. Scritto nel IV secolo
romanzo. Nella Biblioteca, la colla- Con coraggio, si avanza una simi- dei titoli che c'interessavano a.C., è da sempre considerato uno
na più nota, il primo titolo è L’altra litudine: come Zia Mame di Pa- molto: Siddhar ta, Il processo di Kaf- dei grandi classici del taoismo”. Ul-
par te di Kubin. Intanto la porta del- trick Dennis (oggetto anche di ka, il Dedalus di Joyce e il Moby tima: è vero che in Italia si legge po-
lo studio di Calasso si è aperta senza una polemica giornalistica, un Dick di Melville tradotti da Cesare co? “Ma no, ma no. È una banalità.
convenevoli. “È stata una partenza paio di estati fa. Si accusava l'e- Pavese. Per quei quattro libri Mi dia retta, lo dicono quelli che
non facile, pubblicavamo pochi li- ditore di fare cassetta con vecchi comprammo Frassinelli, poi ab- non leggono”.
pagina 20 Venerdì 26 novembre 2010 Venerdì 26 novembre 2010 pagina 21

SECONDO TEMPO SECONDO TEMPO

IL PEGGIO DELLA DIRETTA

TELE COMANDO
TG PAPI
+ ni – dice Ida Colucci – tira drit-
to. Nessuno che ricordi mai di Luigi Galella
Chi è il vero
“mistificatore”?
se inveisse contro di sé. O dantesca precisazione, le
MONDO
RIHANNA E CORRADO GUZZANTI

La classifica
WEB
di Federico Mello
è “UN INSULTO ALLA FOTOGRAFIA”
CRITICHE IN RETE AGLI AUTOSCATTI DELLA COLOMBARI
Mercoledì Corriere.it ha pubblicato una galleria di
succinti autoscatti dell’ex Miss Italia Martina Colombari
informando che “i suoi scatti verranno esposti allo Spazio
Forma di Milano dal 24 al 28 novembre nella mostra
‘Martina in-visibile’ ”. Le foto hanno fatto il giro di tutti i
blog e le community di fotografi che non hanno gradito
molto la visibilità alla “neocollega”. Il blogger e fotografo
marcocrupifoto.blogspot.com ha raccolto dei
commenti circolati in rete. Si va da
feedback$
Commenti al post su
ilFattoQuotidiano.it:
“Montezemolo scende
in campo: ‘Devo fare
qualcosa per il mio
Paese’”

è MEGLIO di Berlusconi
farebbe anche Winnie The

Matricola un particolare: se Berlusconi


cade, lo attendono alcune au-
le di giustizia e non solo il
compound di Antigua.
“E sse est percipi”, soste-
neva George Berkeley,
che riduceva l’essere all’es-
sere percepito e la realtà og-
come se avvertisse la dram-
matica ribellione del Golem
cui lui stesso ha donato la vi-
ta, e che non risponde ora
totalmente ai suoi comandi.
promesse “interamente
mantenute”. E probabilmen-
te non è nemmeno Floris,
“uomo dello schermo”, il
suo reale bersaglio, ma l’al-
di YouTube
è IL LAPTOP CON DUE SCHERMI
ACER ICONIA. SFIDA A IPAD E GALAXY
Arriva il primo computer con due schermi da
14 pollici ambedue “Touch”. È Acer Iconia:
una sfida all’iPad Apple e a Galaxy Samsung.
“Finalmente ho capito qual è il modo corretto
di impugnare una macchina fotografica: in
topless” a “Invece del prossimo obiettivo, mi
compro un reggiseno!”. C’è anche chi scrive
perentorio: “è un insulto alla fotografia”.
Pooh! Quindi, per quanto
mi riguarda, in campo può
scendere chiunque, anche
Nonna Papera!
Rober to

Bersani T g3
La partenza è sempre sul-
le piazze e il Tg3 confeziona –
città per città – altrettanti ser-
vizi. Colpisce la consapevo-
gettiva a “un’impressione da-
ta dalle idee”. Allo stesso mo-
do, potremmo anche ritene-
re che l’immondizia nelle
strade di Napoli sia da con-
E’ una sorta di bruciante ne-
mesi quella che subisce.
Alla “forma”, anzi al “format”
delle cose, ha fornito da cir-
ca trent’anni il massimo con-
tro, quello del giorno prima,
che parlando della monta-
gna dei rifiuti gestiti dalla ca-
morra, grande quasi due vol-
te l’Everest, ha ipnotizzato
più visti della settimana su
I1)YouTube in Italia. I più votati della settimana su
YouTube in Italia.
Su Iconia è installato Windows e gli utenti
possono ampliare il desktop su entrambi gli
schermi, o sfruttarne uno per inviare email,
scrivere testi e modificare immagini e l’altro
per navigare sul Web. Presentato nel corso di
DAGOSPIA
SCONTRO TRA I GIOVANI
è DEVO fare qualcosa per
il mio Paese: emigrare!
Tombesis

di Paolo Ojetti mancabile Sonia Sarno: la li- lezza raccolta negli slogan e siderare una semplice “per- tributo. Contro il neofita col suo racconto più di dieci Rihanna - What's My Na- 1) Figure di m... una conferenza stampa a New York, il laptop IMPRENDITORI è UN ALTRO miliardario
nea del “premier” è chiara. che supera lo standard: “Arti- cezione”. Invadente o nau- Floris, quindi, il giovanotto milioni di italiani. Conqui- me? ft. Drake L’utente Willwoosh si cimenta è in grado di individuare la posizione delle Uno scontro al calor bianco che scende in campo per
g1 colo 34/ della Costituzione/ a seante che sia, esiste se la che “interrompe” ad arte e stando spettatori che aveva- Come la scorsa settimana, pri- con un video divertente nel qua- mani e di aprire in automatico la tastiera contrappone la modenese Federica fare qualcosa per il suo
T La ministra che ha votato g2
(per “errore” dicono pietosa- T Le manifestazioni hanno
tutti è garantita/ la pubblica
istruzione”. E, per contrasto,
guardiamo, o se drammatica-
mente la odoriamo, ma non
usa una “tecnica”, rivendica
con orgoglio una maggiore
no abbandonato il video, di-
sgustati dell'ordinaria pro-
mo in classifica è l’ultimo singo-
lo di Rihanna. Da notare che,
le interpreta vari personaggi.
Questa puntata, appunto, è de-
virtuale. 4 giga di Ram, 750 giga di hardisk
costerà i 1.500 euro.
Guidi, presidente dei Giovani
Imprenditori, e Anna Maria Artoni, la
paese!
Stefano
mente) contro la sua stessa ri- preso una piega creativa: non si pensa a quei giovani balbet- esiste più se chiudiamo la fi- sapienza, un più alto magi- grammazione, e facendo me- sette giorni fa il video era stato dicata alle figuracce. 112.633 vi- bionda imprenditrice di Guastalla che
forma, Mariastella Gelmini, si occupano facoltà e aule, ma tanti, a volte al limite del su- nestra. stero: “Non può funzionare glio ad ogni nuova apparizio- visualizzato 12.684.845 volte, sualizzazioni. guida la Confindustria romagnola. Oggetto è GRAZIE, a questi
era ospite in studio, faccia a monumenti storici, Colosseo, bumano, che vengono sele- Viviamo in una realtà berke- con me che di televisione ne ne. È Roberto Saviano for- ora è già a 23.351.460 visualiz- 2) La Gelmini si droga? della contesa è la ricerca del candidato che dovrà sostituire la Guidi “imprenditori” abbiamo già
faccia con Attilio Romita. Lei Torre di Pisa, Mole Antonellia- zionati per i reality televisivi: leiana, in cui la rappresenta- so più di lei”. Il tono è vee- se la vera causa dell’ira del zazioni. Video ironico e irrispettoso dal nella leadership dei fighetti confindustriali. La 41enne figlia di dato. Naturalmente, il più
ha fatto propaganda a se stes- na. E’ la fantasia arrampicata. insomma, non tutto è perdu- zione mediatica crea o vani- mente e la frase è rivelatrice. tycoon stanco, perché sa 2) Michael Jackson - Hold My mondo della scuola. Sono i ra- Guidalberto che guida Ducati Energia si sta battendo da mesi per contento sarà il Pd. Scende
sa, il che era ovvio, ma Romita Il Tg2 – come tutti, del resto – to. Dopo il passaggio obbliga- fica le cose. A seconda che si Perché Berlusconi sa, per parlare di “cose” più credi- Hand gazzacci “iPantellas” con “Scuo- piazzare sulla sua poltrona Jacopo Morelli, un industrialotto toscano in campo Montezemolo ? E
non ha avuto il coraggio di rimane ancorato alla pura cro- to sulla “politica” dove sfilano apra o chiuda la finestra del primo, che non esiste rac- bilmente di quanto faccia (Quasi) tutta musica, questa set- laZoo”. 136.360 views. di 34 anni titolare di una società che distribuisce arredamenti. Su noi ci alleiamo con
chiederle: “Ministra, quand’è naca e non riesce a capire co- l’indagato Verdini e La Russa video. Politica e realtà ridot- conto televisivo che non sia lui. Con un successo media- timana. Al secondo posto il sin- 3) Corrado Guzzanti: le bat- questa candidatura si è già scatenata l’Assolombarda che ha Montezemolo. Scende in
che ci farà vedere il suo libret- sa sta veramente accadendo. irriconoscibile senza mimeti- te a format. Ed è singolare intimamente mistificatorio. tico senza precedenti. golo di Michael Jackson dall’al- tute che non aiuteranno il contrapposto i nomi di Alberto Marenghi, leader dei Giovani campo Profumo ? E noi ci
to universitario? Bersani lo ha Anche nel 1968 cominciò ca, ecco Mara Carfagna, la che proprio Berlusconi si E non può, lui, come l’Arlec- Colui che conquista da bar- bum postumo “Michael” che programma lombardi e vicepresidente degli imprenditori junior di Mantova. I alleiamo con Profumo.
sbandierato: libretto fantasti- con le contestazioni studen- ripensatrice, che inciampa faccia portavoce di un punto chino della nota commedia, baro, da straniero, il Palazzo uscirà il 10 dicembre. La straordinaria performance di giochetti hanno irritato le potenti Associazioni del Nord, ma nessuno Scende in campo Vendola ?
co”. Giornalisti si nasce e, mo- tesche: quelle, però, erano so- nell’ironia involontaria: “Ber- di vista critico, in un curioso servire acrobaticamente due d’Inverno della tv, il suo ter- 3.211.642 visualizzazioni Corrado Guzzanti a “Vieni via si aspettava che in questa battaglia per occupare uno strapuntino Noooooooooooo, non ci
destamente, non tutti lo nac- lo le increspature di un terri- lusconi capisce i problemi ribaltamento di campo. Nel padroni – la realtà e la tv – ritorio sacro, di cui Berlusco- 3) Paramore: Playing God con me”. 297.102 views. venisse fuori con tanta grinta anche la bionda Artoni che fin alleiamo con Vendola, fa
quero. Comunque, il Tg1 ha ficante tsunami. Dice il Tg: delle donne”. Singolare la bat- suo intervento a “Ballarò” senza arrossire o cadere in ni conosce ogni stanza e di Singolo della band pop-punk Pa- 4) Trucco natalizio + soprac- dell’aprile 2002 ha rappresentato gli altri fighetti a livello nazionale. affermazioni di sinistra,
ripescato il solito servizio “Non si ferma la protesta”. E’ taglia dei voti, scatenata dalla (RaiTre, martedì, 21.05) si contraddizione. cui ha provveduto a curare ramore dall’album “Playing ciglia arancioni Da qui l’invito categorico che l’imprenditrice di Guastalla ha quindi è un pericolo
scandalizzato: pensate, cari, appena cominciata. Partico- Gelmini: il libretto di Bersani coglie la stizza di chi reagi- Ma forse c’è perfino dell’al- ogni dettaglio degli arredi. God”. 1.910.878 views. Tutorial trucco per Natale da trasmesso a Giovanni Mistè, il giovanotto barbuto della società TNS pubblico.
che ci sono anche facoltà con larmente dura a Firenze: gli è stratosferico. E la domanda sce alla “mistificazione” mes- tro nella rabbia berlusconia- Colui che usa la tv con af- 4) 3D Video Capture ClioMakeUp. 122.897 views. che rappresenta i Giovani Industriali di Bologna. A questo punto il Gio57
15 studenti, che spreco! E co- studenti volevano entrare do- sorge spontanea: con quella sa in atto dal racconto tele- na. Che solo in apparenza na- fabulazione sobria ed effica- Un utilizzo Geek della nuova 5) Figure di m... cavallino della Guidi, Jacopo Morelli, sembra fuori corsa e nella gara
sì, siamo di nuovo alle demen- ve la Santanché presiedeva sequenza di 30 e 30 e lode, visivo, rivendicando di con- sce dall’urgenza di rivendi- ce, ma senza compiacimen- consolle Microsoft Kinect. Dev’essere la settimana delle fi- sono rimasti solo due candidati: il piemontese Davide è MA UN presidente
ze sub culturali: ma se ci fosse un “dibattito”. Di sicuro la sot- perché ha scelto la carriera tro la superiore realtà delle care, in una puntuale e pe- to e solo in funzione del rac- 1.577.643 views. guracce. Il vlogger “Daniele Canavesio (presidente dei Giovani di Torino) e Jacopo operaio mai?
un solo cittadino, uno solo, tosegretaria chiederà il rad- politica? Adesso tutti aspetta- “cose”, delle “cose fatte”. Pa- conto della realtà. O perlo- 5) Christina Aguilera - Some- doesntmatter” si cimenta con lo Silva, il 37enne amministratore del Gruppo Siauto, Sommario
che vuole studiare l’assiro-ba- doppio della scorta: e, per no il libretto della Gelmini radossale. Perché Berlusconi Giovanni Floris meno, così viene “percepi- thing’s Got a Hold On stesso tema di cui sopra. Racco- leader degli industria lotti padovani.
bilonese, perché negarglielo? questo, i soldi salteranno fuo- che ieri, imbambolata, ha vo- è l’artefice primo di quel conduce Ballarò to”. E, come diceva Berkeley, Singolo “Burlesque” della can- glie 38.805 visualizzazioni. è ANCHE LUI lo farei
La cultura non va a peso. Im- ri immediatamente. Berlusco- tato contro se stessa. “racconto” e quindi è come il martedì su RaiTre “esse est percipi”. tante Usa. 1.295.991 views. f.mello@ilfattoquotidiano.it scendere volentieri in
Corrado Guzzanti; campo, ma di patate con una
il singolo dei Paramore; zappa, almeno sarebbe utile
il video dei iPantellas; a qualcosa visto che fino ad
LA TV DI OGGI I FILM
SC1= Cinema 1
LO SPORT
SP1=Sport 1
il nuovo Acer Iconia ora quello che meglio ha
saputo fare è gongolarsi nei
salotti di questa borghesia
SCF=Cinema Family
SCH=Cinema Hits
SCMa=Cinema Mania
SCM=Cinema Max
SP2=Sport 2
SP3=Sport 3
GRILLO DOCET parassita italiana.
UN PADRE, UNA FIGLIA Mario Pe.
16.05 Bride Wars SCF 15.00 Tennis, ATP World Tour
E UN INCENERITORE
16.20 Nanny McPhee SCH Finals 2010: 6a giornata Nadal -
Le conseguenze di avvelenamento da è L’UNICA COSA che
11.00 NOTIZIARIO TG1 14.00 ATTUALITÀ Pome- 14.00 NOTIZIARIO TG 19.03 ATTUALITÀ Meridia- 11.00 REAL TV Forum 13.50 CARTONI ANIMATI 11.30 NOTIZIARIO TG4 - 11.35 TELEFILM Ultime dal 16.55 Uno Sbirro Tuttofare SCM Berdych (Diretta) SP2
metalli pesanti possono essere molto non azzecco è un terno al
11.05 ATTUALITÀ Occhio riggio sul Due Regione - TG3 - Meteo 3 na - Visto da Nord 13.00 NOTIZIARIO TG5 - I Simpson Meteo cielo "Il grande freddo" 17.00 Moon SC1 19.15 Tennis, ATP World Tour
alla spesa 16.10 TELEFILM La signora 14.50 RUBRICA TGR Leo- 19.13 RUBRICA Meridia- Meteo 5 14.20 TELEFILM My name 12.00 TELEFILM Wolff - Un 12.30 ATTUALITÀ Life
gravi. Tutti coloro che hanno vissuto in lotto o un sei al
17.05 La storia di Jack & Finals 2010: 6a giornata Bhupa- questi anni vicino all’inceneritore di superenalotto! Cedo il mio
12.00 VARIETÀ La prova in giallo nardo na/Decoder 13.40 SOAP Beautiful is Earl poliziotto a Berlino 13.30 NOTIZIARIO TG La7 Rose SCMa thi/Mirnyi - Moodie/Norman
del cuoco 17.00 TELEFILM Numb3rs 15.00 NOTIZIARIO TG3 19.27 NOTIZIARIO Agrime- 14.05 REALITY SHOW 14.50 SIT COM Camera Cafè 12.55 TELEFILM Un detec- 13.55 FILM Giordano Bru- “Riso Scotti Energia” dovrebbero fare pseudonimo a
17.40 The Longshots SCF (Diretta) SP2 degli esami ed eventualmente riunirsi in Montezemolo molto
13.30 NOTIZIARIO TG1 17.45 NOTIZIARIO TG2 L.I.S. teo Grande Fratello - Pillole 15.30 SIT COM Camera tive in corsia no
18.05 Black and White SCH 20.25 Calcio, Bundesliga associazione. volentieri: stando alle
14.00 NOTIZIARIO TG1 Flash L.I.S. - Meteo 2 15.05 TELEFILM La strada 19.30 NOTIZIARIO TG3 14.10 SOAP CentoVetrine Cafè Ristretto 13.50 REAL TV Sessione 16.00 DOCUMENTARIO
Economia - TG1 Focus 17.50 NOTIZIARIO SPORTI- per Avonlea (REPLICA) 14.45 TALK SHOW Uomini 15.40 CARTONI ANIMATI pomeridiana: il tribunale Atlantide - Storie di uomi- 18.55 Operazione Valchiria SCM 2010/2011 14a giornata Mainz - “Buongiorno a tutti. Sono di Pavia ed abito da 4 anni a dichiarazioni lo merita.
14.10 ATTUALITÀ Bontà VO Rai TG Sport 15.50 NOTIZIARIO TG3 GT 20.00 RUBRICA Il caffé - e Donne 16.40 TELEFILM Il mondo di Forum ni e di mondi 19.05 School of Life SC1 Norimberga (Diretta) SP3 500 metri dall’inceneritore Scotti. Abbiamo sempre Benvenuti nella Terza
loro 18.15 NOTIZIARIO TG2 Ragazzi Altre voci (REPLICA) 16.15 REALITY Amici di Patty 15.20 FILM Tora! Tora! 18.00 TELEFILM Adventure 19.20 Houdini SCMa 20.40 Calcio, Serie B 2010/2011 accusato malesseri in famiglia io in particolare nausee Repubblica: dopo il
14.40 ATTUALITÀ Se... a 18.45 TELEFILM Law & 16.00 DOCUMENTARIO 20.30 ATTUALITÀ Inchiesta 16.55 ATTUALITÀ Pome- 17.35 TELEFILM Ugly Betty Tora! Inc. "Memento Mori" 19.20 La rivincita delle bionde SCF Anticipo 17a giornata Atalanta - vomito e costanti cefalee mai sofferte prima (ho fatto ventennio fascista, la DC/PSI
casa di Paola Order Cose dell’altro Geo 20.57 NOTIZIARIO Agrime- riggio Cinque 18.30 NOTIZIARIO Studio 18.55 NOTIZIARIO TG4 - 19.00 TELEFILM The 19.45 Supercuccioli nello Livorno (Diretta) SP1 tac ed un paio di corse al P.S.). Stupidamente non ho mai e il ventennio ridicolo cosa
16.10 ATTUALITÀ La vita 19.35 TELEFILM Squadra 17.40 DOCUMENTARIO teo 18.50 GIOCO Chi vuol Aperto - Meteo Meteo District "Un solo coman- spazio SCH 21.00 Tennis, ATP World Tour ricondotto questi malesseri all’impianto della Scotti ci aspetterà!?!
in diretta Speciale Cobra 11 Geo & Geo 21.00 NOTIZIARIO News essere milionario 19.00 NOTIZIARIO SPORTI- 19.35 SOAP OPERA Tempe- dante" 21.00 Snatch SCMa Finals 2010: 6a giornata Djokovic Energia anche perché ho 15 anni di esperienza Deusexmachina
18.50 GIOCO L’eredità 20.30 NOTIZIARIO TG2 19.00 NOTIZIARIO TG3 - lunghe da 24 20.00 NOTIZIARIO TG5 - VO Studio Sport sta d’amore 20.00 NOTIZIARIO TG La7 21.00 Drag Me to Hell SCM - Roddick (Diretta) SP2 nella depurazione e nelle fonti rinnovabili e so
20.00 NOTIZIARIO TG1 21.05 TELEFILM N.C.I.S.: TG Regione - Meteo 21.27 PREVISIONI DEL TEM- Meteo 5 19.30 CARTONI ANIMATI 20.30 TELEFILM Walker 20.30 ATTUALITÀ Otto e
20.30 GIOCO Soliti ignoti Los Angeles "Caccia 20.00 VARIETÀ Blob
21.00 Lizzie McGuire - Da 22.30 Golf, PGA European Tour che bruciare la lolla non comporta nessun è BENISSIMO! È tutto
PO Meteo 20.30 VARIETÀ Striscia la I Simpson Texas Ranger mezzo
21.10 VARIETÀ I migliori all'uomo" 20.10 TELEFILM Seconde 21.30 ATTUALITÀ Tempi Notizia - La voce dell’im- 19.55 TELEFILM Big Bang 21.10 ATTUALITÀ Quarto 21.10 ATTUALITÀ Le inva-
liceale a pop star SCF 2010 Dubai World Champion- danno. Purtroppo stiamo invece certificando il sistemato allora. Annamose
anni 21.50 TELEFILM Criminal chance dispari supplementari provvidenza Theory Grado sioni barbariche (DIRETTA) 21.00 Brothers SC1 ship: 2a giornata (Replica) SP3 nostro avvelenamento da metalli pesanti. Ho una a fa un cappuccino che ce
0.05 ATTUALITÀ TV7 Minds "Nemico pubblico" 20.35 SOAP OPERA Un 22.30 NOTIZIARIO News 21.10 MINISERIE Due mam- 20.30 GIOCO Trasformat 23.25 RUBRICA I bellissimi 0.15 NOTIZIARIO TG La7 21.15 Robin Hood SCH 23.15 Tennis, ATP World Tour bimba di 5 anni ed immaginatevi come io mi possa pensa lui dai.
1.05 RUBRICA L’Appun- 22.40 TELEFILM Persone posto al sole lunghe da 24 me di troppo 21.10 FILM Transformers di R4 0.25 ATTUALITÀ Prossima 22.40 Un’estate ai Caraibi SCF Finals 2010 Round Robin: match sentire in questo momento. Tutte le persone che Gianni
tamento sconosciute "Sopravviven- 21.05 FILM Bianco e nero 22.57 PREVISIONI DEL TEM- 23.15 FILM L’uomo che 0.00 ATTUALITÀ Studio 23.30 FILM Obsession Fermata 22.45 The Millionaire SCH di singolare (Replica) SP2 abitano nei dintorni devono fare degli esami per
1.35 NOTIZIARIO TG1 za" 23.00 VARIETÀ Parla con PO Meteo ama Aperto Live (ULTIMA PUN- 1.20 NOTIZIARIO TG4 0.45 ATTUALITÀ La 25a 22.45 Ca$h SCM 0.15 Calcio, Liga 2009/2010 31a verificare ed intervenire poi alla eliminazione dei è NON VOGLIO neanche
Notte - TG1 Focus 23.25 NOTIZIARIO TG2 me 23.00 RUBRICA Il punto 1.30 NOTIZIARIO TG5 TATA) Night News ora - Il cinema espanso 22.50 Che - L’argentino SCMa giornata Real Madrid - Barcel- metalli pesanti perché se li accumulate i danni per pensarci a quest’ennesima
2.05 PREVISIONI DEL TEM- 23.40 ATTUALITÀ L’ultima 0.00 ATTUALITÀ TG3 23.27 PREVISIONI DEL TEM- Notte - Meteo 5 Notte 2.00 RUBRICA SPORTIVA 1.45 MUSICALE Music 2.45 ATTUALITÀ Otto e 22.50 Segnali dal futuro SC1 lona (Replica) SP1 l’organismo, con il tempo, possono essere iattura.
PO Che tempo fa parola Linea notte PO Meteo 2.00 VARIETÀ Striscia la Poker1mania Line - Clip Parade 33 mezzo (REPLICA) devastanti. È vero, i giornali non ne parlano ma chi se Nico
0.30 Spider-Man SCM 0.55 Poker, Heads Up Poker
2.10 RUBRICA Appunta- 1.15 ATTUALITÀ TG Par- 1.00 RUBRICA Appunta- 23.30 NOTIZIARIO News Notizia - La voce dell’im- 2.55 TELEFILM Cinque in 2.15 FILM L’angelo con la 3.25 TELEFILM Star Trek ne frega, io sono la notizia e se volete solo lamentarvi
0.50 Bride Wars SCF Club Tournament Episodio 2 SP2
mento al cinema lamento mento al cinema brevi provvidenza (REPLICA) famiglia pistola Classic lasciatemi è CON CHI si
perdere ma se è SOCIAL NETWORK PER DOCENTI presenterebbe?
volete PRESENTATO “SCUOLACHEFARE.IT ” Nastydusty
TRAME DEI FILM PROGRAMMIDA NON PERDERE RADIO combattere vi
aspetto perché sono
già partito e
Un “social network” pensato per i
docenti affinché possano condividere
notizie ed esperienze sul mondo della
è MA DAI con Pier
Ferdinando, Gianfranco, il
è FOTO E VIDEO PER IL “118”
/ Transformers  Otto e mezzo  Tv7 A “Radio2 Live” il concerto SE NE DISCUTE NEGLI STATI UNITI
distruggerò questi
b...di”.
scuola. È il progetto nazionale
“scuolachefarete.it” presentato mercoledì
trota... Qualche giorno fa
diceva che non sarebbe
Molto tempo fa, sul remoto pianeta Il segretario generale della Cgil Susan- Nella puntata di questa sera si parlerà
Cybertron, ebbe luogo una spietata na Camusso, il vicepresidente di Confin- dei rifiuti a Napoli. Perchè non si arriva dei The Coral La Commissione Federale delle
Comunicazioni Usa sta prendendo in
Moreno a Milano dal presidente dell’Osservatorio sceso, ora scende, in fondo
guerra fra robot, i nobili Autobots e i dustria Alberto Bombassei e il rettore a raccogliere e a smaltire tutta la spaz- Radio2 Live trasmetterà il concerto dei “The Coral”, Santagostino, Pavia permanente giovani editori Andrea interessi particolari lui non
considerazione l’ipotesi di aggiornare
malvagi Decepticons. Entrambe le dell’Università La Sapienza di Roma zatura? L’esasperazione di madri di registrato al Tunnel di Milano il 1 novembre in occasio- Ceccherini e dal presidente di Telecom gli ha. Mavalà che scherzo.
il sistema 911 (l’equivalente del
fazioni miravano ad entrare in possesso Luigi Frati saranno ospiti di Lilli Gru- famiglia e commercianti. La risposta ne dell’unica apparizione italiana del gruppo di Liver- Gabriele Galateri di Genola. “Docenti Cordialmente.
ber nella puntata odierna di “Otto e dell’amministratore delegato dell’Asia, nostro 118) per dare ai cittadini la
del Cubo di Energon, capace di donare pool.Tra rock, folk, melodie e citazioni psichedeliche insieme: per informare, formare, Mario
mezzo”. Si parlerà del difficile momento l’azienda per i servizi e l’igiene ambien- possibilità non solo di telefonare, ma anche di inviare sms,
un potere illimitato al suo padrone. Gli anni ’60, il quintetto “The Coral” si è affermato negli partecipare”, recita lo slogan
Autobots riuscirono ad allontanare il che sta attraversando il Pease, tra crisi tale della città. E poi il terremoto che foto e video delle emergenze. Ne dà notizia il Los Angeles
/ Bianco e nero / L’uomo che ama  Live anni come una delle realtà più interessanti, imprevedi- dell’iniziativa, che nasce per offrire agli è CORDIALMENTE
malefico talismano dal loro pianeta. politica, crisi economica e proteste di nel 1980 devastò l’Irpinia e parte della Times: “Il 911 è un servizio fondamentale per le
Elena e Carlo sono felicemente sposati. Roberto, alle soglie dei 40 anni, vive In diretta da Avetrana, Gabriella Simo- bili e originali della scena indipendente mondiale. L’ul- insegnanti che partecipano all’iniziativa “Il Lino.
Sfortuna volle che, intorno al 1850, il lavoratori e studenti.All’interno, la Basilicata. Circa tremila morti e, tren- emergenze – ha dichiarato il presidente della
Lui è un tecnico di computer, lei fa la due storie d’amore diverse. Con Sara, ni farà il punto sugli ultimi sviluppi del timo e sesto album,“Butterfly House”, è uscito la scor- quotidiano in classe” e, più in generale, a Nastydusty
Cubo sia giunto sulla Terra... rubrica “Il punto”, di Paolo Pagliaro. t’anni dopo, ferite ancora aperte. Commissione – ma non supporta ancora i sistemi di
mediatrice culturale tra gli italiani e le vicedirettrice di un albergo del centro, e drammatico omicidio di Sarah Scazzi sa estate. James Skelly, Ian Skelly, Lee Southall, Nick qualsiasi docente italiano, l’opportunità di
Italia 1 21,10 La7 20,30 Rai 1 0,05 comunicazione di oggi e di domani. È arrivato il momento
associazioni africane.Ad una festa Car- con Alba, che si occupa di allestimenti con aggiornamenti che arrivano dagli Power e Paul Duffy danno vita a una delle migliori for- aderire ad una “community che stimoli il è SAREBBE stupendo, ci
di portare il 911 nel Ventunesimo secolo”. Secondo i dati, il
lo conosce Nadine, una bellissima don- in una galleria d’arte contemporanea. Il inviati di NewsMediaset, testimonianze mazioni della scena live di oggi. Nati verso la fine degli confronto nell’ottica di migliorare la liberiamo di un miliardario
na di colore e moglie di un collega di e racconti. Un caso che, dopo tre mesi anni ’90, i “The Coral” si sono subito imposti all’atten-
70 per cento delle chiamate al numero verde arriva via
gioco dell’amore lo porta a ricoprire scuola del futuro”. La classe docente si sta inzuppato fino al collo dal
Elena e ne rimane subito invaghito. nelle due storie ruoli opposti, a speri- tra supposizioni, indagini, confessioni e zione del pubblico e degli addetti ai lavori per il loro cellulare: gli Sms potrebbero risultare utile a persone con
adattando alle nuove tecnologie. Un conflitto di interessi e ce ne
Carlo e Nadine iniziano una relazione mentare sia la dolcezza sia la crudeltà continui colpi di scena, non smette di originale e innovativo modo di combinare le remine- disabilità, mentre l’invio di foto e video permetterebbe di
progetto interessante è anche quello di ritroviamo un altro
clandestina, ma si troveranno a fare i dell’amore, e sopra ogni altra cosa, la sollevare dubbi anche tra la gente co- scenze sixties della psichedelia inglese con il pop-rock predisporre al meglio gli interventi di emergenza.
matematicamente.it, un sito dove un esattamente identico. Che
conti con i pregiudizi della gente, che forza prepotente di un sentimento a cui mune, tanto che “Live”ha voluto aprire radiofonico, senza dimenticare il country-folk ricercato gruppo di docenti ha pubblicato un stavolta gli italiani non siano
parevano ormai superati... nessuno riesce a resistere. una pagina al mondo di internet. tipico dell’indie-rock attuale. manuale di matematica che si può così idioti da (ri-)cascarci?
Rai 3 21,05 Canale 5 23,15 Italia 1 0,00 Radiodue 21,00 scaricare gratuitamente. Valerio
pagina 22 Venerdì 26 novembre 2010

SECONDO TEMPO

giustamente
PIAZZA GRANDE É di Bruno Tinti

PM OPERATORE
E COLOGICO
Un governo anti-dittatura U na delle accuse più frequentemente rivolte dalla politica
alla magistratura è quella di svolgere compiti di
“supplenza”. Basta pensare al significato di questa parola,
supplenza (e cioè fare qualcosa al posto di altra persona che
di Paolo Flores d’Arcais stabilisce che la lista che arriva per una alleanza da Fini a Ven- della dittatura legalizzata ci dovrebbe farla ma che non la fa), per capire che, giusta o no
prima prende tutto. Ne con- dola, obietterà qualcuno. troveremmo ancora di fronte che sia l'accusa, trattasi di attività assolutamente meritoria.
ro perfettamente consa- segue che per battere Berlu- – è evidente – tutti i problemi

E
Prendiamo il pallottoliere. Pensavo a questo mentre vedevo scorrere su Sky Tg24 (Rai e
pevole che un editoriale sconi ci vuole una coalizione “Hic stantibus rebus” il fronte di una democrazia malata di gli altri telegiornali di Berlusconi sono un po' riluttanti a
favorevole a uno schie- che ci assicuri di ottenere un B. e B. arriva al 40%, quello ingiustizie gigantesche e delle mandarle in onda) le immagini relative alle strade di Napoli
ramento anti-Berlusconi voto più della sua. Può darla contrario al 60%. Per perdere macerie, anche antropologi-
bloccate da tonnellate di rifiuti. E, siccome “semel cura,
che coinvolga tutti, ma pro- una coalizione del solo centro- dovrebbe pagare lo scotto di che, che il berlusconismo con
prio tutti, da Fini a Vendola (e sinistra? Se il rischio fosse di un voto su tre. Questo sì che è Berlusconi lascia in eredità. E semper cura” (una volta prete, sempre prete), da bravo pm
anzi Grillo), in presenza del- cinque anni come quelli già improbabile. Tanto più che io inizierebbe assai presto lo in pensione, ho pensato come migliorare la vita dei cittadini
l’attuale sistema elettorale (se passati, sarebbe prospettiva ho sottolineato come assolu- scontro tra berlusconismo di Napoli e l'immagine dell'Italia, nonché come evitare
cambia, cambia anche il di- nauseante ma si potrebbe cor- tamente necessaria una lista senza Berlusconi e democra- epidemie e le salate multe della Ue.
scorso, ovviamente), avrebbe rerlo. Se il rischio è la ditta- (o più) di cittadini senza par- zia coerente (passando per Non è complicato. Ammucchiare sul suolo o nelle acque
scatenato un mare di polemi- tura, invece, non si può cor- tito, che incrementerebbero il tutte le gamme intermedie). pubbliche rifiuti appartenenti a tutte le categorie previste
che. Le più affettuose, sul totale. Ma la dittatura è un’altra cosa, da ogni legge divina e umana è un reato previsto dall'art. 256
Web, sono lapidarie: “Vergo- il criccofascismo è un’altra co- del D. Lgs. 152/06: si chiama discarica abusiva. Lo si capisce
gna!” e “chiamate l’ambulan- Ho proposto UN GOVERNO di liberazio- sa. Solo sventando questa in- per intuito e comunque lo ha detto tante volte anche la
za”. Provo a rispondere razio- ne potrebbe durare a lungo? combente probabilità, si può Cassazione. Quando c'è un reato, la cosa è di competenza
nalmente. un esecutivo No. Ma l’argomento non può pensare di ridar vita a una po- della Procura della Repubblica. E qui comincia il bello.
La mia conclusione si basava essere questo perché non è litica di sinistra, ispirata all’a-
su due premesse fondamen- di liberazione questo il problema. Se con la zionismo di “giustizia e liber-
I rifiuti sono il prodotto del reato (si chiama “corpo del
reato”) della discarica abusiva. Secondo il codice penale
tali: 1) se Berlusconi vince di dall’illegalità, che quarta vittoria di Berlusconi si tà”. Se Berlusconi vince per la (art. 240) il corpo del reato deve essere confiscato; per
nuovo non fa prigionieri e in- instaura una dittatura legale, è quarta volta, invece, nessuno
confiscarlo bisogna sequestrarlo (art. 253 codice di
staura una vera dittatura. 2) tenga insieme necessario un governo che di- potrà più scrivere programmi
procedura). Siccome migliaia di tonnellate di rifiuti non
questa dittatura è qualitativa- strugga l’insieme di poteri a cinque stelle o battersi per
mente diversa (in peggio) dal tutte le forze anomali che ha consentito la gli operai di Pomigliano. Pos- possono essere depositate in cancelleria come prevede l'art.
peggior malgoverno tradizio- nascita del regime, oltre alla sibile che sia tanto difficile ca- 259, si deve nominare un custode (che è pagato dallo Stato).
nale e anche dall’attuale re- opposte a B, da revoca delle leggi ad perso- pirlo? I nostri nonni (per la Il Pm può, anzi deve quando si tratta di cose pericolose,
gime berlusconiano. Per evi- nam. Senza di esse, senza la mia generazione. Trisnonni ordinare la distruzione di quanto sequestrato (art. 260),
tare la mia conclusione biso-
Fini a Vendola: proprietà bulgara sulle tv, con per quella dei lettori più gio- previa campionatura per poter avere la prova del reato e far
gna quindi argomentare che il rischio è che i vincoli di una legge rigorosa vani) si sono cullati nelle stes- condannare il delinquente che lo ha commesso. Quindi il
almeno una delle premesse sul conflitto di interessi, Ber- se illusioni con Mussolini. Pos- custode deve individuare qualcuno che, lautamente pagato
sia falsa. Se non lo si fa è inu- s’instauri un lusconi è politicamente finito sibile che il desiderio di ripe- (sempre dallo Stato – art. 691 del codice di procedura e 200
tile sbudellarsi negli insulti. per sempre, perché struttural- tere errori già fatti sia così ir- delle disposizioni attuative – e senza il mercanteggiamento
Sulla prima: abbiamo una se- regime legalizzato mente. Finito con lui l’incubo resistibile? politico-mafioso che sta impedendo da anni di costruire i
rie impressionante di eviden- termovalorizzatori e di aprire nuove discariche) provvederà
ze empiriche che la corrobo- Rifiuti per strada a Napoli (FOTO ANSA)
alla distruzione.
rano. Se vince Berlusconi di- Tutto questo si può fare anche in un procedimento contro
venta nel 2013 presidente
ignoti, in attesa che diventino noti (sarebbero quelli che
della Repubblica, sceglie i
due giudici che gli mancano avevano l'obbligo di evitare che le strade di Napoli
per controllare la Corte costi- diventassero una discarica e che se ne sono sovranamente
tuzionale (a meno che non gli sbattuti; si chiama reato omissivo, art. 40 del codice penale).
riesca già prima), elimina Sarà supplenza? Visto che il reato c'è e che sequestro e
l’autonomia dei magistrati distruzione sono previsti dalla legge, direi proprio di no. Ma
(quel che ne resta), fa chiu- se politici gelosi delle loro competenze (benché
dere i giornali che pubblica- inadempienti, inerti e un po' mafiosi) dovessero rispondere
no notizie scomode, cambia rerlo senza essere degli irre- di sì, si potrebbe trovare un accordo: intanto la magistratura
perfino l’articolo 1 (che non è sponsabili. La certezza ce la comincia a ripulire le strade; appena cominciano a farlo
mai stato realizzato!), la po- darebbe un’alleanza Pd con loro, ci si ritira in buon ordine. Se poi si mettono
lizia giudiziaria non sarà più Casini (e magari Montezemo- personalmente a guidare i famosi compattatori e a
sottoposta ai Pm e indagherà lo) come auspicano Chiampa- prendersi le ingiurie e minacce che gli competono di diritto e
secondo i “desiderata” dell’e- rino e Cacciari? Peggio che an- che, al momento, finiscono iniquamente sulle spalle di
secutivo, sindacato come la dar di notte, le defezioni di incolpevoli autisti, si può anche avviare una sottoscrizione
Fiom saranno distrutti, la tv elettori che resterebbero a ca-
popolare per la costruzione di un monumento loro dedicato;
sarà tutta e solo Minzolini e sa si moltiplicherebbero.
Corona... Questo per comin- Ma la stessa cosa accadrebbe fatto di sacchi di rifiuti, naturalmente.
ciare.

ECCO PERCHÉ ho definito


“letale” questo incombente
berlusconismo di domani.
Che mi sembra (e siamo al
punto 2) prospettiva agghiac-
ciante anche rispetto al maleo-
La cultura non sfama? A Londra sì
dorante e disgustoso regime di Caterina Soffici milistico italiano. La cosa è ben più grave: il menefre- rientri a pieno diritto nel mondo della cultura e non sia
di oggi. Un governo di libera- ghismo è tale che non c’è più neppure il pudore di di- invece materia assimilabile al Superenalotto o alle scom-
zione da tale incubo potrebbe nche se gli studenti inglesi e quelli italiani sem- chiarare il contrario. Il paese che nell’immaginario in- messe sui cavalli Per questo non si possono paragonare
perpetuare il berlusconismo
senza Berlusconi, ovviamen-
te, ma la differenza continua a
sembrarmi abissale: oggi un
regime in cui è ancora possi-
A brano uniti in un’unica protesta e i risultati all’ap- ternazionale rappresenta la Quintessenza della Cultura,
parenza sono gli gli stessi – occupazioni, cortei e la Culla della Civiltà, il Paradiso delle Arti, continua a cal-
botte – c’è una differenza di fondo che è anche pestare e sputare sul suo bene più prezioso. Fa impres-
uno degli incomprensibili paradossi italiani: il mene- sione mettere nero su bianco il confronto tra i finanzia-
freghismo per tutto ciò che si può riassumere sotto il menti pubblici ricevuti da alcuni istituti di cultura eu-
gli studenti inglesi con quelli italiani. A commento di
questa protesta che infiamma l’Europa c’è già qualcuno
che parla di un nuovo ’68, di un disagio serpeggiante,
dell’agonia culturale del mondo occidentale come lo co-
nosciamo. Sarà, ma non convince del tutto.
bile combattere legalmente, generico termine di “Cultura” è una caratteristica no- ropei nel 2010: British Council (Gran Bretana): 220 mi-
domani un criccofascismo, strana, senza analoghi in tutta l’Europa. lioni di euro; Goethe Institut (Germania): 218 milioni di GLI STUDENTI inglesi occupano il King’s College,
cioè un fascismo vero e pro- euro; Instituto Cervantes (Spagna): 90 milioni di euro; picchettano Oxford e Cambridge per protestare contro
prio anche se di stile inedito. CHE SIA UNIVERSITÀ o scuola elementare, istru- Instituto Camoes (Portogallo): 13 milioni di euro; Allian- una riforma pesantissima che ha alzato il tetto delle rette
Naturalmente la differenza zione superiore o ricerca, spettacolo, musica, teatri, siti ce Française (Francia): 10,6 milioni di euro; Società Dan- universitarie fino a 9 mila sterline l’anno. ll governo Ca-
viene meno se qualcuno è archeologici, musei, tutto ciò sembra essere un impre- te Alighieri (Italia): 1,2 milioni euro, che saranno dimez- meron, avviando una manovra mai vista prima, con 81
convinto che (non pochi) ma- scindibile fastidio per i nostri governanti. L’ormai cele- zati nel 2011. Ecco, sarebbe come se gli arabi bruciassero miliardi di tagli, mezzo milione di posti pubblici in meno
gistrati autonomi, (alcuni) sin- bre castroneria del mini- il petrolio invece di e pensione per tutti a 66 anni, una “macelleria sociale”
dacati ancora liberi, (taluni) stro Tremonti (“Con la venderlo, o i russi la- destinata a “cambiare lo stile di vita del regno unito per le
giornalisti ancora dediti alle cultura non si mangia”) è Mentre qui si sciasero aperti i ru- future generazioni” (come ha detto il temutissimo mi-
verità di fatto, siano irrilevanti stata prontamente smen- binetti delle condot- nistro delle Finanze Osborne) ha risparmiato pochi set-
di fronte al fatto che sempre di tita dal responsabile del taglia a tutto te del gas o gli olan- tori. Quali? Non a caso l’educazione, con un incremento
sfruttamento capitalistico si dicastero in questione desi smettessero di del budget per le scuole e dei fondi dedicati all’Istru-
tratta, se non è zuppa è pan Sandro Bondi, il quale ha spiano al grido annaffiare i tulipani. zione che saliranno da 35 a 39 milioni di sterline. E la
bagnato. Queste equazioni io dimostrato come con la di “carmina non I ministri della cultu- ricerca scientifica, ritenuta “vitale” dal governo, salvata
le lascio volentieri ai Toni Ne- cultura non si potranno ra europei hanno di- in corner, seppure con una riduzione del bilancio del 9
gri e al loro “pensiero inno- imbandire banchetti pan- dant panem”, il feso con le unghie i per cento. L’idea è: i tagli sono necessari, ma facciamo il
cuo”. tagruelici, ma si possono propri budget falci- possibile per salvare il salvabile. Siamo inglesi, ce la fa-
Ora, se la quarta vittoria di Ber- sfamare parecchie perso- premier inglese, diati dalla crisi e remo. E il primo a ridursi il budget di un terzo è proprio
lusconi significa la prospettiva ne, a cominciare dai figli mentre il ministro Bondi pigola che in effetti un il dicastero di Osborne. In Italia si protesta contro la Gel-
di una dittatura per via legale – della compagna e altre che ha varato una problemino c’è, ma lui non chiede l’elemosina a mini, si contesta il decreto sull’Università ma dietro c’è
e non ho letto argomenti cre- personcine care, per i manovra Tremonti, il suo corrispettivo tedesco Bernard uno scontento che viene da molto più lontano, troppo
dibili in contrario – è evidente quali uno stanziamento di Neumann dichiara: "È proprio nei momenti di cri- lontano e ha diversi sinonimi, a cominciare da sfiducia e
che sarebbe una “vergogna”, o fondi pubblici nel mezzo a pesantissima, si che si deve lottare per non fare tagli alla cultura precariato. L’idea è: qualche furbo riuscirà comunque a
un comportamento da “chia- tanti tagli si riesce sempre perché è il valore e il fondamento che dobbiamo intascarsi i soldi, i soliti raccomandati a vincere un con-
mate l’ambulanza”, qualsiasi a trovare. Ma questo si po- aumenta i fondi mantenere”. Il menefreghismo è trasversale a tut- corso, per gli altri nessuna prospettiva. E i tagli vanno
scelta che non la impedisca. trebbe derubricare come ti i dicasteri, e nei giorni scorsi il ministro Bru- sempre e soltanto in una sola direzione. Che non è mai
Ma l’attuale legge elettorale semplice malcostume fa- a scuola e ricerca netta metteva ancora in dubbio che lo spettacolo quella giusta.
Venerdì 26 novembre 2010 pagina 23

SECONDO TEMPO

MAIL BOX A DOMANDA RISPONDO


Furio Colombo

7 RIFIUTI IN UN POSTO
AL SOLE
Cara Gelmini,
LA VIGNETTA aro Furio Colombo, posso posso farlo, controllo): niente emergenza
la pazienza è finita
Egregio direttore,
C parlare di una trasmissione non
politica? Posso farlo in questa
immondizia a Napoli. Eppure si parla di
scuole, ospedali, famiglie, immigrati, traffico
le scrivo questa e-mail perché pagina? Ci provo. Mi piace molto (si parla molto del traffico perché due
come i tanti studenti che stanno “Un Posto al Sole”. È una buona personaggi del “Posto al sole” sono vigili
mobilitandosi anch’io sono al li- soap opera, figura bene nelle urbani). Ma di immondizia mai. L’emergenza
mite della pazienza. Mi piacereb- caratteristiche e nei limiti del rifiuti, nelle belle passeggiate lungo mare o
be (e credo di non essere l'unico genere. E trovo simpatica l’idea di nel centro che le puntate ogni tanto
ad avere questo desiderio) in- coincidere con i tempi del includono, ci mostra una pulizia esemplare. E
contrare faccia a faccia il mini- calendario. È lunedì oppure è Natale neppure un accenno al problema. Vorrei
stro Gelmini. Non sono vere le sia nella vita degli spettatori che in chiarire per coloro che non seguono “Un
sue affermazioni riguardo l'al- quella dei personaggi della infinita e posto al sole”. Il programma punta sulla
leanza baroni-studenti e la difesa “buona” storia a puntate. C’è un identificazione del tempo degli episodi (come
dello status quo. Bisogna dire ma. Il programma è ambientato (e ha scritto Vincenza nelle sua lettera) con
basta a queste menzogne, sono girato) a Napoli. Napoli, negli quello degli spettatori.
due anni che gli studenti di tutta “esterni” dei vari episodi, è linda Il 20 novembre 2010 di chi guarda è anche il
Italia respingono questa inde- come Zurigo. Non una parola, mai, 20 novembre 2010 di chi recita. Napoli è
cente riforma, ma nello stesso fra i personaggi (che pure orientano Napoli, con continui riferimenti alla città.
tempo hanno formulato e scrit- il pubblico su molte questioni Abbiamo due dei requisiti aristotelici della
to le loro controriforme. morali) a proposito dell’immenso narrazione, luogo e tempo.
Sono due anni che stiamo dicen- dramma dei rifiuti, da Napoli, ai Manca un grosso pezzo del terzo, un pezzo
do che il suo ddl non passerà ma nostri giorni. Non riesco a capire. di realtà che, se lo togli o lo taci, falsifica
anche che così com'è l'università Vincenza tutto. È un errore clamoroso, anzi diciamo
non funziona. Dopo assemblee, pure “censura” , che qualcuno ha richiesto
documenti e prese di posizioni CONOSCO “Un posto al sole” e di (non certo gli autori o gli attori) e qualcuno
nette da parte degli studenti ri- tanto in tanto ne afferro un frammento di purtroppo ha concesso.
scontriamo nelle parole del mi- puntata. Ha certamente buone intenzioni
nistro solo falsità pedagogiche e non è noiosa. Però è vero. In Furio Colombo - Il Fatto Quotidiano
Siamo comprensibilmente delu- Le telefonate di B. “Un posto al sole” c’è un piccolo scandalo che 00193 Roma, via Orazio n. 10
si, ma non affranti, arrabbiati (in-
in tv e in questura L’abbonato avviene ormai da settimane (ogni tanto, se lettere@ilfattoquotidiano.it
cazzati sarebbe la parola più giu-
sta) ma ancora pronti a rivendi- Cara Redazione, del giorno
care la nostra verità, il nostro so- non è una novità l’irruzione te-
gno, la nostra idea di università. lefonica del Caimano in una tra-
Vorrei solo che a queste parole smissione Rai con tono e parole GIOVANNI BRUNO nelle stesse condizioni di quel dell'istruzione. Ogni ministro tiva luce gli altri. Altro che di-
del ministro (cito: "È inquietante arroganti nei confronti del con- detto cinese che dice: “Quando di questo governo blinda se stensione: sarà guerra aperta
la saldatura tra i baroni e gli stu- duttore che cerca d’interloquire Sono un abbonato on line arrivi a casa picchia tua moglie, stesso e gli accordi già presi e, alla faccia dell'istruzione.
denti che protestano contro la e con un comportamento di chi di Modena ma di origine tu non sai perché ma lei sì”. mentre a parole declama l'a- Sonia Toni
riforma dell'università" e ancora si crede il padrone, che può domese. Fino a questa Basta ascoltare Radio Padania, pertura alle discussioni in me-
"Gli studenti che manifestano, prendersi tutto lo spazio che estate il nostro giornale conduttori come Matteo Salvini rito, nella realtà dei fatti va Che fine ha fatto il ponte
sobillati dai baroni, difendono vuole, accusando poi il giorna- non veniva distribuito in e molti altri che continuano ad avanti per la sua strada fregan-
questo tipo di università e voglio- lista, che tenta di frenare i suoi alto Piemonte, ma affermare pubblicamente di non dosene dei disagi che crea. I fi- sullo Stretto?
no che nulla cambi") siano smen- sproloqui, di credersi il padrone l'ultima volta che sono aver mai pagato il canone per ca- gli e i nipoti di questa maggio- Se non ricordo male, tra un mese,
tite non solo con le interviste, ma della Rai. Ora lasciamo da parte stato a Domodossola ho pire quanto sia forte l'allergia a ranza non avranno certo pro- giorno più giorno meno, ricorre il
con la pubblicazione sul vostro la telefonata a Ballarò e riandia- avuto la piacevole questa tassa dalle parti della Le- blemi ad affermare il loro di- primo anniversario dell’apertura
quotidiano di tutti quei docu- mo per un attimo a quella sera sorpresa di trovarlo in ga. Se questa proposta dunque ritto all'istruzione visto che dei lavori per il Ponte di Messina.
menti e controriforme dibattuti del 27 maggio 2010 quando alla edicola, avendo così la arriverà in Parlamento anche la frequentano scuole private e Poco prima del Natale 2009 vi fu
e radatti in questi due anni. Per Questura di Milano arrivano le possibilità Lega sarà chiamata a esprimere il costose alle quali i loro fami- la solenne apertura del cantiere
avere questi documenti che io, telefonate del Caimano, con la di farlo suo assenso o dissenso. Anche gliari hanno fatto confluire (delle Ferrovie dello Stato), alla
semplice studente di Scienze po- pretesa che la ragazza Ruby, ni- leggere se non penso che la Lega sia di- quei fondi che invece sarebbe- presenza di Berlusconi, che poi ri-
litiche a Padova, non ho, basta pote di Mubarak, deve essere af- anche al sposta a far cadere il governo ro dovuti andare alla scuola nunciò all’ultimo momento, causa
contattare i vari coordinamenti fidata alla Minetti, l’igienista den- mio per una cosa del genere, mi pubblica. impegni, e spedì in rappresentan-
universitari, da Uniriot, a Link, al- tale, promossa sul campo a “de- amico aspetto che ci sia un minimo di Per non parlare della novità del za Matteoli (vado a memoria). Il
l'Udu. Sarebbe bellissimo che sul legata per la Presidenza del Con- fraterno coerenza. "premio all'insegnante più bra- quale, preso alla sprovvista, arri-
vostro giornale il lettore possa siglio”. Immaginiamoci con qua- Gianluca. L'Italia è il Paese delle tasse ma- vo". Certo, chi lavora bene ha vò a destinazione abbastanza tar-
confrontare le due riforme (ma- le stato d’animo e risolutezza trioska, dentro una tassa se ne diritto ad essere remunerato di; tant’è che se ne erano andati
gari con un inserto speciale). quegli sfortunati funzionari della Raccontati e manda una foto a: nasconde sicuramente un'altra. per la qualità del suo lavoro ma tutti, vescovo e chierichetti com-
La ringrazio per la sua pazienza questura possono aver obietta- abbonatodelgiorno@ In quella della benzina ci sono la scuola non è un'azienda nella presi. Ma questo in fondo conta
nel leggere queste poche righe e to che il magistrato del Tribunale ilfattoquotidiano.it tutte le addizionali. Se nella bol- quale chi vende di più viene pa- poco. Quel che mi piacerebbe è
per l'eventuale interessamento. dei minori aveva disposto ben letta della luce ci mettiamo la gato di più. Quali saranno i cri- sapere cos’è successo laggiù in
Cordiali saluti diversamente e non è neppure Rai, in quella del gas o dell'acqua teri di valutazione sul lavoro di questo tempo: da giornali e Tv
Marco Rognoni difficile immaginare quale può cosa ci metteranno? un insegnante? Chi avrà il com- non si ha notizia, non è che magari
essere stata la replica del Caima- Margherita Capanna pito di decidere se un docente voi potreste saperne qualcosa?
no che mai accetta di essere è più bravo di un altro? Sarà l'a- Matteo Giorgio

IL FATTO di ieri26 novembre 1936 contraddetto e limitato nel suo L’insopportabile arroganza poteosi delle spiate e delle
potere che crede assoluto, tan- maldicenze nella quale ci sarà
to meno da uno degli “odiati” della politica la solita guerra fra poveri, in
Si facevano chiamare Edelweißpirate, i “pirati della stella
magistrati, oltretutto donna. Alle critiche, alle domande e, questo caso gli insegnanti che
alpina”. Era uno dei pochi gruppi giovanili di resistenza al
Dopo i toni e i modi della tele- soprattutto alle preoccupazio- si ritroveranno a guardarsi le IL FATTO QUOTIDIANO
Terzo Reich, nato nel novembre ’36. Clandestini, per lo più fonata a Ballarò c’è qualcuno che ni di studenti, insegnanti, ricer- spalle da qualche collega che via Orazio n. 10 - 00193 Roma
operai, ribelli ai dikat della Hitlerjugend, la gioventù può credere ancora, se mai l’a- catori, il ministro Gelmini ha farà di tutto per mettere in cat- lettere@ilfattoquotidiano.it
hitleriana che, secondo il Führer doveva “far tremare il vesse bevuta, a quell’affermazio- sempre risposto - se così si
mondo ed essere brutale, tiranna, intrepida e crudele”. Da ne “nessuna pressione sulla può dire - citando cifre inesi-
Dusseldorf a Köln, gli Edelweißpirate si erano ispirati, in Questura di Milano”? stenti e liquidando queste per- Direttore responsabile
omaggio alla loro appartenenza, ai pirati, simbolo Mario Sacchi sone come estremisti stru-
mentalizzati da una fantomati- Antonio Padellaro
romantico di libertà, e alla stella alpina, fiore emblema del
coraggio, già ornamento sulle bretelle dei costumi Cosa farà la Lega ca sinistra. Gente che, secon- Vicedirettore Marco Travaglio
do lei, protesta solo per il pia-
bavaresi. Schedati dalla Gestapo come pericolosi “cani sul canone Rai? cere di urlare in piazza vecchi Caporedattori Nuccio Ciconte e Vitantonio Lopez
sciolti”, autori di vari sabotaggi e agguati ai gerarchi nazisti, Il canone Rai andrà a finire nella slogan, come se tutti questi ra- Progetto grafico Paolo Residori
i pirati della stella alpina, perseguitati e torturati, finirono bolletta della luce, per cui sarà gazzi non avessero di meglio da Redazione
quasi tutti a Moringen, sinistro lager specializzato nella implicito che ad avere la televi- fare. Il ministro Gelmini ha 00193 Roma , Via Orazio n°10
“rieducazione giovanile” dove finiranno anche i famosi sione saranno anche tutte le sempre trattato con estrema e tel. +39 06 32818.1, fax +39 06 32818.230
utenze commerciali e imprendi- irritante sufficienza le sacro- e-mail: segreteria@ilfattoquotidiano.it
Swingjugend, giovani borghesi, cultori di jazz e swing, sito: www.ilfattoquotidiano.it
decisi a sfidare l’ideologia nazista con le loro canzoni toriali. Negozi e aziende saran- sante richieste degli studenti;
no obbligati ad avere il televisore non si è mai degnata di sedersi Editoriale il Fatto S.p.A.
antimilitariste e inneggianti il libero amore, suonate per Sede legale: 00193 Roma , Via Orazio n°10
per legge, il concetto è molto a un tavolo con loro, con gli in-
strada o nei caffè di Berlino. “Effeminati e moralmente chiaro: siccome l'energia elettri- segnanti, coi ricercatori con Presidente e Amministratore delegato
depravati”, per gli uomini del Reich, Himmler in testa, che li ca serve esclusivamente per ali- umiltà, discutendo con loro Giorgio Poidomani
elimineranno nel lager della vergogna. mentare i televisori chi la usa per trovare insieme una solu- Consiglio di Amministrazione
Giovanna Gabrielli non può esserne privo. Siamo zione valida ai grandi problemi Luca D’Aprile, Lorenzo Fazio, Cinzia Monteverdi, Antonio Padellaro
Centri stampa: Litosud, 00156 Roma, via Carlo Pesenti n°130,
20060 Milano, Pessano con Bornago , via Aldo Moro n°4;
Centro Stampa Unione Sarda S. p. A., 09034 Elmas (Ca), via Omodeo;
Abbonamenti Società Tipografica Siciliana S. p. A., 95030 Catania, strada 5ª n°35
Queste sono le forme di abbonamento • Abbonamento postale semestrale (Italia) Modalità di pagamento di pagamento, nome cognome, indirizzo, Concessionaria per la pubblicità per l’Italia e per l'estero:
previste per il Fatto Quotidiano. Prezzo 120,00 € • 4 giorni telefono e tipo di abbonamento scelto.
Poster Pubblicità & Pubbliche Relazioni S.r.l.,
Il giornale sarà in edicola 6 numeri Prezzo 170,00 € • 6 giorni • Pagamento direttamente online Sede legale e Direzione commerciale: Via Angelo Bargoni n°8, 00153 Roma
• Bonifico bancario intestato a:
alla settimana (da martedì alla domenica). Editoriale Il Fatto S.p.A., con carta di credito e PayPal. tel. + 39 06 68896911, fax. + 39 06 58179764, email: poster@poster-pr.it
• Modalità Coupon *
Per qualsiasi altra informazione in merito
Prezzo 320,00 € • annuale BCC Banca di Credito Cooperativo Distribuzione Italia:m-dis Distribuzione Media S.p.A.,
• Abbonamento postale annuale (Italia) può rivolgersi all'ufficio abbonati ai numeri
Prezzo 180,00 € • semestrale Ag. 105 Via Sardegna Roma
+39 02 66506795 - +39 02 66505026 -
Sede: Via Cazzaniga n°1, 20132 Milano
Prezzo 200,00 € • 4 giorni Iban IT 94J0832703239000000001739 tel. + 39 02 25821, fax. + 39 02 25825203, email: info@m-dis.it
Prezzo 290,00 € • 6 giorni • Abbonamento online PDF annuale +39 02 66506541 o all'indirizzo mail
Prezzo130,00 € • Versamento su conto corrente postale: abbonamenti@ilfattoquotidiano.it Resp.le del trattamento dei dati (d. Les. 196/2003): Antonio Padellaro
E' possibile pagare l'abbonamento annuale 97092209 intestato a Editoriale Il Fatto Chiusura in redazione ore 22.00
postale ordinario anche con soluzione Per sottoscrivere il tuo abbonamento, S.p.A. - Via Orazio n° 10, 00193 Roma * attenzione accertarsi prima che Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione al numero 18599
rateale: 1ª rata alla sottoscrizione, compila il modulo sul sito Dopo aver fatto il versamento inviare un la zona sia raggiunta dalla distribuzione de
2ª rata entro il quinto mese. www.ilfattoquotidiano.it fax al numero 02.66.505.712, con ricevuta Il Fatto Quotidiano