Sei sulla pagina 1di 32

1

Aut.ne Tribunale Livorno n° 683 del 02/03/2005 - Spediz. in abb. postale: postatarget creative - CENTRO 1/02524/11.2014 - Posteitaliane
Anno XX - n° 212 Luglio-Agosto 2020

L’Editoriale Alla fine la colpa sarà nostra


di Enrico Dello Sbarba
enricodellosbarba@virgilio.it

di Nicola Graziani
Poco da dire Considerazioni inattuali sul Parlamento. che a sua volta ha indebolito l’istituzio-
che sia stato La prima: tagliare il numero dei parlamen-
tari è – con rispetto parlando – una inutile
ne parlamentare. Risultato: tanti cacic-
chi e nessun statista, deputati e senatori

già detto stupidaggine: non porta a risparmi signi-


ficativi, in compenso umilia il cuore pul-
sviliti al livello di alzatori di mano ben
pagati e quindi eccessivamente pagati,
sante della democrazia italiana. Difficile perché ad alzare una mano senza sfor-
Sarà questo l’editoriale prima delle sostenerlo di questi tempi, con tutti ma zare le meningi finisce che lo stipendio
“grigie vacanze estive” una stanche- proprio tutti (partiti populisti, partiti non non lo si merita abbastanza. Ergo: abo-
vole litania di considerazioni già populisti ma senza attributi, stampa po- liamoli, questi parlamentari privilegiati.
scritte perché, di fronte all’involu- pulista, stampa sedicente indipendente, Nossignore, non è così. Se una demo-
grandi gruppi e se ve ne viene in mente crazia, ed una democrazia parlamentare
zione della situazione politica, ci re-
qualcun altro aggiungetelo pure) impegna- come la nostra, soffre è perché andia-
sta poco da aggiungere.
ti a dare al popolo la sua libbra di carne. mo a pagare, al termine di un percorso
Più volte abbiamo rivolto “appelli”
Eppure vogliamo dirlo: il referendum farà accidentato che abbiamo voluto comple-
di fronte all’esigenza imprescindibile
molto male e poco bene. Se qualcuno tra tare a tutti i costi, trent’anni di progres-
di “una unità nazionale di emergen-
un paio d’anni sarà in grado di dimostra- siva erosione dei meccanismi democra-
segue a pag. 2 re che le cose, con i parlamentari dimez- tici. Basati sulla libera partecipazione dei
zati, vanno meglio faccia pure un fischio: partiti alla vita pubblica, sulla base di piat-
sappiamo ammettere le sconfitte. Restia- taforme programmatiche su cui il citta-
Il ‘nostro’ Luca Salvetti mo però moderatamente ottimisti. dino è libero di esprimersi. Invece sia-
1° in Toscana e 5° in Italia Seconda considerazione inattuale: il virus mo corsi dietro agli uomini della Provvi-
che sta debilitando la nostra democrazia denza e agli omini degli algoritmi, met-
Mentre andiamo in stampa, giunge la
non è il Parlamento. E nemmeno i partiti. tendo il cervello all’ammasso dopo averlo
notizia che, secondo la classifica di gra-
dimento dei sindaci d’Italia de Il Sole
È piuttosto la mancanza di partiti veri,
segue a pag. 2
24, il ‘nostro’ Luca Salvetti è insediato
al 1° posto in Toscana e addirittura al
5° in Italia. Un bel risultato (mai rag-
giunto in passato da un sindaco livor- Anche il Centro intende rivolgere un “GRANDE ABBRACCIO” a tutti
nese) che conferma l’ottimo lavoro sin gli operatori della sanità toscana per la loro meritoria ed ecceziona-
qui effettuato le funzione svolta durante il drammatico periodo del coronavirus.
dal primo citta-
dino dopo appe- Devesi alla loro professionalità, alla
na un anno di loro completa disponibilità, al loro
mandato. spirito umanitario, requisti ampia-
A Luca Salvetti
mente dimostrati dagli eccellenti ri-
i nostri compli-
menti e l’augu- sultati conseguiti, se nella nostra
rio di poterlo regione, si è potuto contenere la ter-
vedere sul po- rificante epidemia.
dio nazionale
per il prossimo Grazie di cuore a tutti Voi.
anno.
2 Politica

dalla prima pagina Meloni si sono dichiarati assolutamen- te responsabili: avrebbero potuto riem-
te contrari all’utilizzo di quel finanzia- pire di valori il vuoto altrui, invece si sono
Poco da dire che sia mento solo perché la provenienza si
chiama “MES”- il terribile capestro che
accontentati di cosa? Di seggi parlamen-
tari generosamente concessi da chi rac-
già stato detto ucciderebbe il nostro paese. Schierarsi
contro “questo dannato finanziamento”
coglie pezzi della società per farli propri
riducendoli a figurine Panini incollate per
in grado di modernizzare la sanità ita- sempre nel loro album.
za” al di là delle legittime differenze
liana vi sono anche i “baldi giovanotti” E allora andiamo pure a votare, e toglia-
politiche ed invece, nel giorni scorsi, si
dei 5stelle, per una scelta esclusivamen- moci la soddisfazione di dare un calcio
è svolta a Roma la solita stanchevole
te ed assurdamente “ideologica”, che negli stinchi a quei nullafacenti privile-
manifestazione di protesta da parte del- giati dei parlamentari. E poi mettiamoci
la destra sovranista e razzista a cui si è si ostinano a respingere questa possi-
bilità. sui nostri blog e sulle nostre chat a dif-
aggiunta, sebbene in evidente difficol- fondere insofferenza, insoddisfazione e
tà, anche quello che resta di Forza Ita- Finalmente il P.D. con il segretario Ni-
risentimento.
lia. cola Zingaretti ha preso “carta e
Ma non lamentiamoci, un giorno, del
Abbiamo ascoltato le “solite stanche- penna”ed in uno degli incontri con il
declino che si va facendo sempre più
voli litanie” contro “la perfida Comuni- Presidente Conte ha chiarito, in manie-
marcato, sempre più irreversibile. E
tà Europea” e le accuse a questo go- ra ferma e decisa, che un paese così
quando ci renderemo conto di aver con-
verno per i continui cedimenti. “prostato” dalla pandemia non può ri-
tribuito alla decadenza ci si guardi allo
E’ quella descritta dai sovranisti un’Eu- fiutare un aiuto del genere: speriamo specchio, e si sappia che la colpa di quan-
ropa insensibile alle richieste del nostro che l’intervento abbia effetti perché sa- to avvenuto è nostra, solo nostra. In una
paese.Ma quello che maggiormente rebbe inconcepibile che la “fanciullez- democrazia il popolo è sovrano. Se cor-
sconcerta è che sono gli stessi paesi za mentale” dei 5Stelle impedisse al no- re dietro alle ubbie dei populisti, poi la
cosiddetti “sovranisti” (Ungheria - Po- stro paese la disponibilità di un finan- colpa è sua.
lonia - Slovacchia ed Austria) quelli che ziamento strategico per il comparto
vorrebbero mettere in discussione la sanitario.
Comunità Europea, a usufruire e bene- Altre cose ci sarebbero da dire com-
ficiari dei finanziamenti di questa “ma- presa la discutibile utilità di quella “com-
dre snaturata”magari anche quelli che parsata” a Villa Phamfili: un inutile “ca-
l’Italia non riesce ad utilizzare e che rosello” sicuramente molto costoso ed
vengono “stornati” ad altri stati mem- i cui risultati sono tutti da vedere.
Ed infine, a tutti, malgrado tutto, buo- Mensile del Circolo Culturale “Il Centro”
bri.
ne vacanze. Aut.ne Tribunale Livorno n° 683 del 2/3/2005
E’ incredibile come l’Italia, dopo i ter-
rificanti eventi dai quali è stata pesante- Redazione ed Amministrazione:
Via Trieste 7 - 57124 Livorno
mente colpita, non abbia ancora accet- e.mail: ilcentro.livorno@gmail.com
tato un finanziamento di circa 37 mi-
liardi di euro ad interesse “zero” resti-
Alla fine la colpa www.circoloilcentro-livorno.it

DIRETTORE RESPONSABILE:
tuibili in dieci anni e destinati, esclusi-
vamente, alle strutture sanitarie di cui il
sarà nostra Enrico Dello Sbarba
COMITATO DI REDAZIONE:
nostro paese ha urgente necessità. riempito di slogan. I cattolici, poi, da Massimo Cappelli,
Purtroppo non solo i partiti di Salvini e questo punto di vista sono doppiamen- Sergio Cini,
Valeria Grillo,
Luca Lischi,
Mario Lorenzini,
Mauro Paoletti,
Giovanni Schiano,
Angela Simini,

Il Centro Franco Spugnesi.

Hanno collaborato a questo numero:


tornerà Cristina Battaglini, Franco Bianca-
ni, Enrico Bianchi, Massimo Cappel-
li, Fabio Figara, Giuseppe France-
a Settembre. schi, Nicola Graziani, Livio Lazzeri,
Mario Lorenzini, Giulio Profeta, An-

A tutti gela Simini, Franco Spugnesi, Lo-


renzo Taccini.
Grafica e impaginazione: Editrice “Il Quadrifoglio”
Buone sas di Palandri Giulia & c., Livorno - Tel. 05861732178.
Stampa: Tipografia Sagittario - Bibione (Venezia).

Vacanze Giornale chiuso: 6/7/2020


Politica 3

Rilancio e fase tre: ripresa


di Giuseppe Franceschi

Il paragone fra il coronavirus e la guer- politiche che la costituiscono: da una zione cristiana garantisce ad un tem-
ra sembra appropriato per quanto ri- parte i sostenitori del rilancio ed am- po il riferimento ad un orizzonte di va-
guarda la crisi economica e la neces- modernamento dell’apparato produt- lori e la posizione più deideologica pos-
saria ripresa; non a caso molti parlano tivo in tutte le sue componenti - agri- sibile: tutto ciò che è terreno non può
di un nuovo piano Marshall. Sebbene coltura, piccola, media e grande indu- essere perfetto; su questo Sturzo con-
nella storia niente si ripeta allo stesso stria - dall’altra coloro che ritengono cordava con l’interpretazione che Ro-
modo, si può ritenere che il vecchio prioritaria a garanzia di tutti l’imme- smini dava del liberalismo e il cattoli-
detto historia magistra vitae sia an- diata piena occupazione anche ridu- cesimo liberale diventò popolarismo
cora valido: ciò significa che il quadro cendo l’orario di lavoro a salario co- con riferimento a quel fervore di ope-
politico del secondo dopoguerra in Ita- stante. Verso quest’ultima soluzione re sociali sviluppatesi soprattutto dopo
lia può essere un punto di riferimento sembrano la pubblicazione della “Rerum Nova-
prezioso. La fase iniziale di quel perio- inclinare sia la maggioranza dei cin- rum” di Leone XIII°: una economia
do fu caratterizzata da governi di unità que-stelle, sia quello che rimane della sociale di mercato, integrata nell’U.E.,
nazionale tra tutte le forze politiche sinistra social-comunista. rimane la via più sicura per la ripresa,
costituenti, successivamente si passò In particolare i penta-stellati ritengo- l’unica che possa creare ricchezza e
a governi di coalizione per evitare pos- no probabilmente che la pandemia assicurare un’ampia redistribuzione
sibili intralci alla ricostruzione econo- abbia creato le condizioni per realiz- evitando le grandi concentrazioni.
mica. Le scelte fatte dai governi di zare il loro ideale di decrescita felice La possibilità di un governo di unità
Centro a cavallo degli anni Cinquanta (si fa per dire); gli altri, da sempre nazionale è ridotta al minimo: manca
costituirono le basi della rinascita e le avversari del capitalismo, pensano for- lo spirito, come si evince dal fatto che
premesse della successiva espansio- se che il processo storico consenta le opposizioni di Destra, perlopiù ostili
ne; dopo la fase iniziale del Centrismo oggi di coronare il loro sogno utopisti- all’U.E., hanno indetto manifestazioni
si potè procedere ad una sempre più co, magari nella forma del capitalismo di protesta proprio nellafesta del 2
ampia distribuzione della ricchezza fino di Stato sull’esempio della Cina e del- giugno. Prepariamoci allora a contra-
alla metà degli anni Sessanta, quando la Russia. Questi sistemi, funzionali ad stare nella terza fase le politiche eco-
iniziarono le difficoltà con la dilatazio- una politica di potenza, dimostrano che nomiche puramente assistenzialistiche
ne delle partecipazioni statali e il pro- qualsiasi mortificazione delle libertà e quelle antieuropeiste nello spirito,
gressivo aumento di inflazione e debi- non produce nemmeno un diffuso be- perché porterebbero alla rovina il no-
to pubblico. nessere economico. stro Paese.
Oggi bisogna fare coraggiose scelte di Nessuno vuole idolatrare il capitali- Tra le riforme necessarie per la ripre-
politica economica. Già prima del co- smo, tanto meno noi cattolici. A que- sa oltre alla semplificazione burocrati-
ronavirus in tutto il mondo globalizzato sto proposito voglio ricordare una ta- ca e la riforma della giustizia ritengo
si parlava di crisi del capitalismo, giu- vola rotonda organizzata dalla D.C. a necessario il riassetto istituzionale dello
dicata da molti irreversibile senza con- metà degli anni Ottanta. Mi colpirono Stato: non è possibile andare avanti
siderare quante volte nel passato soprattutto due interventi: uno di Bi- con ordinanze di Sindaci e Governato-
l’estrema flessibiltà e il dinamismo han- saglia teso a chiarire che per un cat- ri in contrapposizione tra loro e contro
no consentito a questo sistema di ri- tolico il capitalismo è soltanto uno stru- il Governo nazionale, come si è visto
prendersi in maniera sempre nuova. mento e si getta via quando si trova nelle situazioni tragiche della pande-
Dopo la pandemia molti intellettuali di uno migliore. Il vecchio Donat-Cattin mia. Lo squilibrio in parte è dato an-
varia estrazione culturale hanno diagno- di area sindacalista, ricordato anche che dal fatto che sindaci e governatori
sticato la morte certa del capitalismo e per aver ispirato il famoso preambolo, si fanno forti di un voto popolare diret-
hanno espresso la soddisfazione di chi inserì quell’affermazione in un conte- to. Bisogna allora che anche il capo
da tempo auspicava la fine di un “mo- sto culturale più ampio facendo rile- dell’esecutivo a livello nazionale sia
stro” responsabile di ogni sciagura. vare ai laici presenti (ricordo il socia- votato direttamente dal popolo, maga-
Nell’attuale maggioranza di governo, lista Signorile) la differenza rispetto ri con suffragio a doppio turno come
che secondo molti dovrebbe arrivare agli altri di un partito di ispirazione cri- accade in Francia: credo che in un
alla fine della legislatura, si nota una stiana segnato da “uno spaccato ver- periodo dominato da populismi e so-
spaccatura trasversale che passa an- so il trascendente”. Se si evita il peri- vranismi il Centro moderato, al di là
che all’interno delle principali forze colo dell’integralismo, proprio l’ispira- delle apparenze, possa guadagnarci.
4 Politica

Butini, il dc
rivale di un santo
Pubblichiamo l’articolo di Enrico Ni- periodo in cui come leader della cor- tata. Ma se ne distaccò quando questi
stri apparso sul Corriere Fiorentino del rente fanfaniana è stato uno fra i poli- si schierò contro l’adesione dell’Italia
23 giugno scorso dal titolo ‘Butini, il tici più influenti nella nostra regione. al Patto Atlantico.
dc rivale di un santo’ riguardante la fi- Segretario provinciale della Dc fioren- La sua rapida ascesa ai vertici del par-
gura dell’indimenticato senatore Ivo tina nel 1963, segretario regionale nel tito conferma come la Dc fosse un
Butini, leader indiscusso della Dc to- 1973, consigliere regionale dal 1970 al partito interclassista. Una classe diri-
scana, scomparso nel 2016 all’età di 89 1979, ha avuto un ruolo non seconda- gente in prevalenza di «notabili» con-
anni. Nel “pezzo” si parla anche del rio prima nell’accantonamento del- sentiva di crescere anche a un sempli-
libro ‘Una storia democratica. L’ultima l’esperienza lapiriana, poi nel tentati- ce maestro elementare. «Tutto som-
intervista al senatore Ivo Butini’, SEF, vo di impedire, in occasione delle pri- mato — commenta Butini — ti chie-
curato dal figlio Francesco Butini, tra me elezioni per il Consiglio regionale, devano di non dire bischerate». E an-
l’altro nostro valido e prezioso collabo-
una maggioranza frontista. La prima che per non dirle lui seguiva con dili-
ratore.
operazione ebbe successo; la secon- genza le riunioni di sezione, in cui si
da fallì: il Psi, pur governando con la parlava dell’esistenza di Dio, come
Dc a Roma, a Firenze entrò in giunta quelle della Fuci, in cui invece si spie-
col partito comunista. gava la Costituzione. Poi seguì le di-
Il declino di Butini coincise col tramon- rettive del partito anche quando non ne
to di Fanfani, sostituito nel 1975 alla era convinto, come per il referendum
segreteria della Dc dopo la sconfitta sul divorzio, perché, per citare il cardi-
nelle amministrative del 1975. Da al- segue a pag. 5
lora — ricorda — «mi dedicai di più
all’attività istituzionale e meno a quel-
la di partito». E infatti fu senatore per
tre legislature e sottosegretario dal
1988 al 1992. Dopo la scomparsa del-
la Dc si ritirò a vita privata, come «un
cassintegrato della prima repubblica».
Tramontata con la seconda repubbli- La sfortuna di Butini è stata quella di
ca l’epoca del «non vogliamo morire essere stato percepito come l’avver-
democristiani», l’approccio alla storia sario di
del partito che fu l’asse portante del La Pira: non è facile, nel giudizio dei
sistema politico italiano comincia a ri- posteri, confrontarsi con un santo.
vestire forme più serene. Lo confer- In realtà, il suo profilo è più comples-
ma l’interesse per le memorie di vari so. Di famiglia piccolo-borghese, ma-
esponenti della Dc, che aiutano a va- dre cattolica e padre socialriformista,
lutare il livello complessivo di una clas- antifascista anche per la sua ostilità
se dirigente. all’«austriaco» Hitler, nel 1944 si
Ivo Butini, di cui il figlio Francesco ha iscrisse diciassettenne alla Dc e sim-
pubblicato quattro anni dopo la sua patizzò per Dossetti, di cui condivide-
scomparsa i ricordi (Una storia demo- va l’apprezzamento per il ruolo dello
cratico cristiana. L’ultima intervista al Stato, sospetto invece alla vecchia La copertina del libro ‘Una storia demo-
senatore Ivo Butini, SEF), non milita- classe dirigente popolare che dallo Sta- cratica. L’ultima intervista al senatore Ivo
va fra le seconde file. C’è stato un to, quello fascista, era stata persegui- Butini’, SEF, di Francesco Butini,
Politica 5

fa pag. 4

nal König, «le verità della fede non si


sottopongono a un plebiscito».
Butini ha goduto a lungo della fama di
anticomunista e «moderato». Dalle sue
dichiarazioni emerge però come la sua
ostilità a un’apertura al Pci nascesse
dalla preoccupazione di evitare alla Dc
un’emorragia di voti a destra. Quanto
all’accusa di moderatismo, osserva con
molta finezza che «i babbi di quelli che
oggi predicano la moderazione stava-
no tra quelli che usavano la parola
moderato come un’offesa».
In realtà, più che un moderato, Butini
fu un «cartesiano». Così lo aveva de-
finito La Pira, di cui traccia un ritratto
colorito ma non rancoroso. È il ritratto
di un mistico che non apprezza la criti-
ca (indimenticabile la sua reazione di
fronte a un bancario che a un incontro
di partito aveva osato contestarlo), con-
vinto di poter imbarcare con sé persi-
no comunisti e missini, ma a vogare («e
se remano contro gli si dà un nocchi-
no»); impaziente nei confronti di mon-
signor Florit («o va via il cardinale, o
vado via io»), ma poi obbediente sino
in fondo, perché «ubi episcopus, ibi ec-
clesia»; di un profeta che a volte sba-
glia le profezie, come quando nel 1963
previde che un comizio di Fanfani in
piazza della Signoria tutto rivolto contro
i liberali avrebbe fatto guadagnare alla
Dc diecimila voti. «E invece con quel
discorso diecimila voti si sono perduti».
Indimenticabili sono anche i ritratti dei
lapiriani. C’è Fioretta Mazzei, che nel
Salone dei Duecento vuol seguire alla è CAF, via Cecconi 40 - Tel. 0586/811809 - Livorno
lettera le indicazioni del Professore, è Patronato, via degli Apostoli 5 - Tel. 800740044 - Livorno
perché bisogna «avere fede anche nel- e
la Madonnina»; e Butini cartesiana-
mente le obietta che la Madonna non sport, tempo libero, volontariato
vota in Consiglio comunale. E c’è Gio-
vanni Pallanti, «ragazzo ribelle ma trat-
assistenza, consulenza, sostegno
tenuto», che si commuove quando Bu-
Acli Service Srl
Via Cecconi 40
ai lavoratori, ai giovani,
tini tiene ai giovani un discorso «sulle Livorno ai migranti, alle famiglie
responsabilità profonde del potere», sol- segue a pag. 19
lecitandoli «a una missione e ai neces-
sari sacrifici». In fondo, la forza della
Dc nei suoi uomini migliori era anche
questa: identificarsi con lo Stato, ma
senza dimenticare che il potere com-
porta, insieme ai privilegi, enormi re-
sponsabilità dinanzi agli uomini, e ma-
gari anche a Dio.
6 Economia

AI TEMPI DEL COVID-19

Partecipazioni statali
viamente cresce se l’azienda ha bilanci duzione dei farmaci, soprattutto quella
di Livio Lazzeri
con un attivo consistente. Per impedi- dei principi attivi. Il basso costo della
re che capitali stranieri acquistino azien- mano d’opera e delle materie prime,
Il principale danno che le aziende han- de italiane sottocapitalizzate per il co- nonché i contributi statali, hanno reso
no subito a causa del lock-down è sen- vid-19, ma ritenute strategiche per il conveniente la delocalizzazione. A cau-
za dubbio quello del prosciugamento paese, il governo si è riservato il diritto sa del lock-down la Cina ha interrotto le
della loro liquidità. Infatti le aziende si di esercitare il “Golden Power”. Il Gol- sue forniture e negli USA sono venuti a
sono trovate nella situazione di dover den Power consente allo Stato, se lo scarseggiare gli antibiotici. Per non par-
continuare a sostenere i costi (stipendi, ritiene opportuno, di opporsi all’acqui- lare dei Dispositivi di Protezione Indivi-
affitti, mutui, etc.) mentre si azzerava- sto di aziende italiane da parte di capi- duale (DPI) che, per la fortissima ri-
no i ricavi. Lo Stato è venuto in aiuto tali stranieri. In alternativa, e solo per chiesta, sono risultati introvabili in tutto
delle imprese in difficoltà concedendo aziende veramente importanti, il gover- il mondo. Vista l’importanza vitale dei
prestiti agevolati e finanziamenti a fon- no si è riservato la possibilità di ricapi- prodotti farmaceutici, si sta valutando
do perduto. D’altra parte era stato lo talizzarle acquistandone quote aziona- l’opportunità di riportare in Europa la
Stato a provocare il danno alle imprese rie. produzione dei principali principi attivi.
ed era quindi giusto che spettasse allo Due per ora le società individuate: Ali- L’operazione richiede tempo ed investi-
Stato riparare. talia e Ilva. Per Alitalia sono già stati menti e da un punto di vista economico
Ma per alcune aziende il danno è stato stanziati E.3 mld, per l’Ilva siamo pros- potrebbe non essere vantaggiosa. Ma
ben più grave della mancanza di liquidi- simi ad una decisione. In Germania lo dato l’interesse nazionale, lo stato do-
tà. E’ il caso ad esempio delle aziende stato ha acquistato il 20% di Lufthan- vrebbe contribuire in qualche forma.
di trasporti, in primis le compagnie ae- sa, sborsando ben E.9 mld. La Fran-
ree, che potranno riprendere le attività cia, che già detiene il 14% di Air Fran-
solo a regime ridotto, con un grave au- ce, allargherà la sua partecipazione.
mento dei costi marginali, tanto da met- Idem l’Olanda con KLM. Da notare
tere a rischio la sostenibilità dell’intero che per nessuno dei paesi europei le
business. In questi casi, le imprese quo- partecipazioni statali sono una novità.
tate in borsa hanno subito anche un Lo stato italiano ne ha numerose (BMP
crollo del valore delle loro azioni, e quindi 68%, Enel 23%, Eni 30%, Leonardo Fortunatamente in questo settore l’Ita-
un abbassamento della loro capitalizza- 30%, Poste 55%, etc.); lo stesso ac- lia è posizionata piuttosto bene. Come
zione. cade in Francia (Peugeot, Air France, mostra il grafico è il terzo paese al mon-
Come noto, la capitalizzazione di etc.) e Germania (Deutch Telekom, do. Il nostro comparto chimico farma-
un’azienda è data dal valore dell’azione etc.). ceutico gode di un’ottima reputazione a
per il numero di azioni emesse. Essa La soluzione di partecipare al capitale livello internazionale, grazie alla quanti-
esprime il valore di mercato di un’azien- di società in crisi può risultare addirit- tà e qualità delle sue produzioni. Cina e
da. La capitalizzazione delle aziende ita- tura migliore dei prestiti o dei trasferi- India sono divenute leader soprattutto
liane quotate in Borsa è cronicamente menti a fondo perduto. Infatti, supera- nella produzione dei farmaci tradizio-
bassa. Basti pensare che la capitalizza- ta la crisi e tornata l’azienda ad essere nali, quelli realizzati attraversi sintesi
zione di tutte le aziende della Borsa di profittevole, lo stato può vendere la sua chimica. Si tratta di prodotti a bassa
Milano messe insieme è di E.650 mi- partecipazione e ricavarne addirittura un tecnologia, adatti per le produzioni in
liardi (2019), mentre quella di Micro- guadagno. Gli interventi dello stato però grandi quantità e a costi bassi, tipiche di
soft da sola è di $897 miliardi (Apple hanno una controindicazione e cioè che Cina e India. Altra cosa invece sono i
$895 mld, Facebook $475 mld, etc.). con essi si altera la libera concorrenza. farmaci biologici che richiedono tecno-
La bassa capitalizzazione delle nostre E’ per questo che esiste un commissa- logie più sofisticate, quindi meno adatti
aziende porta con se almeno un paio di rio europeo alla concorrenza il quale per le produzioni in grandi quantità. Val
gravi inconvenienti. Uno è la difficoltà deve approvare gli interventi statali, ma- la pena ricordare che nel nostro paese
di ottenere grossi finanziamenti: le ban- gari limitandone la durata. ci sono industrie farmaceutiche che
che infatti si sentono più garantite nel *** sono vere eccellenze, come Menarini,
prestare pochi soldi ad aziende che ne Il coronavirus ha fatto emergere un Chiesi, Recordati, etc. Senza dimenti-
valgono molti, piuttosto che viceversa. problema: la dipendenza europea e ame- care le eccellenze universitarie, i labo-
L’altro inconveniente è il rischio di es- ricana dai farmaci prodotti in Asia. In- ratori di ricerca e gli ottimi tecnici e ri-
sere acquistati, dato appunto il basso fatti le multinazionali occidentali hanno cercatori che ne escono e che purtrop-
valore dell’azienda. Questo rischio ov- delocalizzato in Cina e in India la pro- po spesso migrano all’estero.
Economia 7

TRA SOGNO E REALTÀ

Le infrastrutture e Livorno
di Fabio Del Nista

Come non provare interesse ed anche


uno spunto di sano ottimismo dopo l'in-
contro della Ministra delle Infrastrut-
ture Paola De Micheli ed il candidato
governatore della Toscana Eugenio
Giani? In quella occasione si sono af-
frontati tanti temi non più rinviabili di
interesse strategico per Livorno non
solo per la nostra città ma per l'intera
regione in un quadro unico di intercon-
nessioni strutturali capace di fare del Paola De Micheli Eugenio Giani
territorio livornesi uno dei perni del ri-
lancio economico complessivo- ni economici per Livorno e la Tosca- problema di questo benedetto corrido-
Se Giani infatti delinea nella realizza- na sarebbe elevatissimo senza conta- io tirrenico.
zione della Darsena Europa il più gran- re che, ormai, in tutto il mondo si po- Voglio ultimare,per concludere questo
de progetto di legislatura dell'intera tenzia il trasporto marittimo per ridur- mio intervento senza dimenticare "il
Toscana, la presa di coscienza della re l'impatto ambientale. famoso Lotto Zero argomento la cui
ministra Micheli, secondo la quale non Gli eventi che hanno caratterizzato la attualità ed urgenza di soluzione è sta-
sono più rinviabili le opere per l'alta vita del progetto condizionato da pro- to oggetto di una iniziativa da parte del
velocità ferroviaria sulla costa, non può blemi di ordine burocratico più che Circolo Culturale Il Centro in occa-
che riaprire le vecchie speranze. politico, ci avevano indotto verso un sione della campagna elettorale per il
A queste opere si aggiunge la volontà, pessimismo disarmante: speriamo vi- comune di Livorno e che ritengo op-
chiaramente espressa nell'incontro, di vamente che le affermazioni di Giani portuno sia preso in seria considera-
ultimare, sotto forma di strada di gran- e della De Micheli siano veramente zione in questa "speranzosa prospetti-
de comunicazione (da Rosignano a quelle attese in modo da risolvere il va".
Tarquinia), un progetto assurdamente
bocciato, grazie ad una politica miope
e riduttiva, fin dagli Sessanta, delle va-
rie amministrazioni locali: quest'ope-
ra, così essenziale, si salderebbe con
il tratto autostradale da Tarquinia a
Roma.
Vediamo ora come la fiducia e l'ottimi-
smo sopracitati si possono confronta-
re con le realtà operative ovvero con
le progettazioni esecutive e con i finan-
ziamenti per indire le gare di appalto.
La ferrovia ad alta velocità si coniuga
facilmente con l'idea di trasporto am-
bientale in condizioni di trovare un con-
creto sostegno europeo.
Per quanto riguarda la Darsena Euro-
pa vi è una disponibilità di circa 450
milioni dei quali 200 provenienti dalla
Regione e 50 dal governo. Anche in
questo caso il valore aggiunto in termi-
8 Economia

Lodevole lo sforzo dell’Amministrazione Comunale di dare aiuti a molti negozi

OCCASIONI DA NON PERDERE


di Massimo Cappelli Come se poi non bastasse, la mac- to solo dai traghetti con le isole. Ne
china burocratica statale ci mette del hanno risentito e ne risentono tutte le
suo per appesantire e ritardare ogni attività collegate al flusso di turisti dal-
Mentre l’epidemia Covid sta ancora cosa. In questo scenario, con alcune l’estero : ristorazione, taxi, commercio
mietendo vittime nel mondo, l’Europa luci ma ancora tante ombre, si inseri- spicciolo etc.
sembra aver superato la prima fase scono le valutazioni di molti economi- Eppure Livorno ha in cantiere tre gran-
acuta e sta operando sia per spegnere sti che ipotizzano un autunno terribile. dissime opportunità che possono por-
eventuali focolai di ritorno che per af- Non solo per l’ipotesi di una probabi- tare sul territorio rilevanti investimenti
frontare la probabile nuova ondata in le ripresa del virus, una seconda on- proprio nelle aree tipiche della econo-
autunno. data, ma anche per le conseguenze mia cittadina : porto, servizi, industria.
Nel contempo c’è l’assoluta necessi- economiche che, a detta degli esper- Investimenti che, se realizzati, inne-
tà di far ripartire l’economia e, in que- ti, si evidenzieranno con tutta la loro scherebbero un moltiplicatore rilevan-
sto senso, si stanno moltiplicando an- negatività proprio in quel periodo. tissimo di benefici economici.
nunci di incentivi e di interventi di so- In questo contesto generale si colloca Mi riferisco agli investimenti previsti
stegno ai cittadini, alle imprese e alle anche la nostra città con le attività che per la Nuova Darsena Europa, circa
attività commerciali, sia a livello na- la caratterizzano. 465 milioni di euro, quelli per il nuovo
zionale che europeo. La cosa più evidente, al momento, ospedale, circa 200 milioni di euro,
Purtroppo agli annunci non fanno se- sono le saracinesche abbassate di quelli per i nuovi impianti della Raffi-
guito altrettanto tempestivi interventi molti negozi. Attività colpite duramen- neria, circa 250 milioni di euro.
e questo fatto sta provocando situa- te dal lock down conseguente alla pri- Se questi numeri, per altro riportati più
zioni di difficoltà e sofferenza. ma ondata, che non si sono più ripre- volte sulla stampa locale, sono veri,
Così, mentre assistiamo ad una lenta se. Lodevole lo sforzo dell’Ammini- vorrebbe dire che poco meno di un mi-
e disomogenea ripresa di alcuni setto- strazione Comunale di dare aiuti ad liardo di euro potrebbe essere riversato
ri del commercio, importanti altri com- alcune di esse, con l’opportunità di sul nostro territorio nei prossimi anni.
parti come quelli del turismo e dei viag- utilizzare gratuitamente il suolo pub- Una cifra enorme che , dobbiamo per
gi stentano a ripartire. E continuano blico per un certo periodo o rinviando onestà dire, si è accumulata anche per i
ad essere bloccati tantissimi cantieri la riscossione di imposte. Ma non ba- ritardi di attuazione, le ostilità di parte
collegati a grandi attività infrastruttu- sta ad arginare la caduta di attività che della politica locale e di cittadini, che ne
rali, sia per la situazione collegata alla è avvenuta. Ne è un emblema il por- hanno ritardato l’avvio.
pandemia che per le ostilità di alcune to, alcuni mesi fa meta di continui ar- Ed oggi, con il peggioramento dell’eco-
forze politiche, anche di governo. rivi di navi da crociera ed ora anima- nomia ed il moltiplicarsi di situazioni di
crisi tutto si è risolto? Purtroppo no.
Anche adesso che ci sarebbe neces-
sità di uno slancio comune continuano
a registrarsi ritardi autorizzativi, inde-
cisioni, posizioni negative di comitati di
cittadini più vicini ai luoghi di interven-
to. Il tutto condito da prese di posizio-
ne, spesso contrarie, di forze politiche
di opposizione alla ricerca di facili con-
sensi.
Il solito teatrino italiano che ha allon-
tanato tanti investitori dal nostro Pae-
se e che lo sta pian piano portando ad
una decrescita infelice.
Tutto ciò fa ancora più amarezza con-
statando che le occasioni ci sono. Quel
che accadrà in futuro è nelle nostre
mani e solo nostra sarà la responsabi-
lità di ciò che si deciderà e delle con-
seguenze che potrà avere.
Livorno 9

RIAPERTAANCHE LA FORTEZZA VECCHIA, MONUMENTO SIMBOLO DI LIVORNO

Autorità di Sistema:
le ultime novità
di Cristina Battaglini Regione - ha detto l’Assessore Grie- Sono stati elaborati alcuni dati, pubbli-
co. – Con la sua riapertura si riavvia cati nella sezione “Osservatorio Co-
anche un percorso di valorizzazione vid-19” dell’AdSP, sull’impatto Covid-
Alla presenza del Presidente dell’Ad- degli edifici, e una sempre più intensa 19 sui traffici del porto di Livorno, in
SP del Mar Tirreno Settentrionale Ste- valorizzazione turistica e culturale che calo nel 1° quadrimestre: segni meno
fano Corsini, del Segretario dell’AdSp sappia recuperare la propria centrali- davanti a tutti gli indicatori di traffico,
Mar Tirreno Settentrionale Massimo tà. Siamo orgogliosi di avere scom- tranne che per i prodotti forestali, traf-
Provinciali, del Sindaco Luca Salvetti, messo sulle potenzialità di questo fico cresciuto quasi del 10% a causa
dell’assessore regionale Cristina Grie- Monumento- ha aggiunto Grieco. Il dell’aumentata domanda. Tra genna-
co, del consigliere regionale France- Sindaco Luca Salvetti ha posto l’ac- io ed aprile lo scalo ha movimentato
sco Gazzetti e numerosi presenti, è sta- cento sui due aspetti positivi, quello complessivamente 10,2 milioni di ton-
to ufficialmente riaperta la Fortezza organizzativo-gestionale, attraverso il nellate di merce, facendo registrare un
Vecchia, il Monumento simbolo della Protocollo, di cui si è detto, e quello decremento del 15, 9% sullo stesso
città di Livorno, dopo oltre 100 giorni Emozionale della nostra città, Livor- periodo del 2019. In calo il traffico dei
di chiusura a causa dell’emergenza no, che guarda al turismo attraverso container, che nei primi mesi dell’an-
Coronavirus. questo monumento che è davvero la no ha fatto segnare, al netto delle ope-
- Oggi viene sancito il nostro pensiero Porta della città. Impossibile immagi- razioni di trasbordo (in crescita del 3,
affinché ricominci la possibilità di an- nare Livorno senza il suo monumen- 7%), una diminuzione del 4, 7%, a
dare finalmente avanti con nuovi obiet- to-simbolo- ha detto il Sindaco, sof- 251.333 TEU. Diminuiscono sia i con-
tivi di sviluppo per un bene così impor- fermandosi sul fatto che il Monumen- tainer pieni (-4,3%) che quelli vuoti (-
tante e un programma di eventi già ric- to sarà inserito come luogo di attra- 19, 4%). Dati negativi anche per il traf-
co, che aggiorneremo costantemente zione nell’ambito del programma che fico rotabile che, dopo le buone per-
- ha detto il Presidente Corsini - Per è stato chiamato “Effetto Venezia e formance e i continui record degli ul-
questo bellissimo monumento abbiamo dintorni”. Nei prossimi giorni verrà for- timi anni ha fatto registrare un calo
una prospettiva molto importante, at- malizzata la costituzione del Comitato complessivo del 15, 9% in termini di
traverso un Protocollo, firmato con il Tecnico per l’elaborazione del proget- mezzi commerciali movimentati, a
Comune e la Regione, di Federalismo to di sviluppo culturale previsto dal 141.181 unità. La flessione ha interes-
Culturale, con un progetto di riqualifi- Protocollo d’Intesa, che definirà le li- sato sia lo sbarco che l’imbarco con
cazione e un inizio prospettico con la nee procedurali per consentire il tra- una dinamica più accentuata per
costituzione di un Tavolo - un Comi- sferimento della proprietà del monu- l’export. In diminuzione, inoltre, sia il
tato Tecnico per l’elaborazione del pro- mento dall’Agenzia del Demanio agli traffico delle auto nuove (ne sono state
getto di sviluppo culturale previsto dal enti locali. movimentate 154.605, contro le 227
Protocollo d’Intesa siglato a febbraio *** mila dello scorso anno, -32%) che
scorso da Regione Toscana, Comune Nei giorni scorsi si è svolta anche una quello delle rinfuse (-29% per quelle
di Livorno e AdSP MTS - ha spiegato Cerimonia Commemorativa di Giulia- liquide, -8,9% per quelle solide). I con-
Corsini. - E’ stato stipulato anche un no Gallanti, l’ultimo presidente della tenitori e iprodotti forestali sono risul-
accordo con la Camera di Commer- Port Authority livornese, una persona tati invece gli unici traffici commer-
cio. Siamo disponibili per qualsiasi ini- di grande prestigio che – come ha sot- ciali in positivo. Per quanto concerne
ziativa e proposta - ha concluso il Pre- tolineato Massimo Provinciali, segre- i passeggeri, risultati negativi sia nel
sidente. tario dell’AdSP, - ha scritto la storia traffico traghetti (153.869 persone
Ha espresso la sua soddisfazione an- della portualità italiana, lasciando una sbarcate/imbarcate, -58,8% rispetto al
che l’Assessore all’Istruzione della eredità incommensurabile che è di ri- 2019) che in quello delle crociere (-
Regione Toscana, Cristina Grieco, in- ferimento per tutti noi.- Al Presidente 78, 7%). L’andamento mensile del traf-
tervenuta assieme al consigliere regio- Giuliano Gallanti è stata intitolata la fico rotabile, di auto nuove e passeg-
nale Francesco Gazzetti.- La Fortez- sala riunioni di Palazzo Rosciano, sede geri ha evidenziato come ad aprile la
za rappresenta una ricchezza non solo dell’AdSP. situazione sia ulteriormente peggiora-
per la città di Livorno ma anche per la *** ta rispetto al mese precedente.
10 Economia

INTERPORTO VESPUCCI

Approvazione bilancio 2019


e proroga termini per aumento di capitale
In data 25 giugno si è svolta l’assem- municato che si sta concludendo l’iter ne Toscana ha confermato nuovamente
blea dei soci (in seduta straordinaria negoziale da parte dell’advisory l’importanza che la struttura interpor-
ed ordinaria) nel corso della quale è KPMG con il ceto bancario che ha tuale riveste nel territorio e la sua va-
stato approvato all’unanimità il bilan- portato ad un aggiornamento del Pia- lenza strategica. Nel corso dell’As-
cio al 31/12/2019 che per il terzo anno no di ristrutturazione che prevede la semblea è stato confermato l’incarico
consecutivo si conclude con un risul- sua conclusione entro il 31 dicembre di Società di revisione alla Società
tato economico positivo. 2020. Con l’occasione anche Regio- Baker Tilly.
Nel corso della parte ordinaria sono
stati illustrati e confermati gli impor-
tanti progetti a cui la società sta lavo- British Airways torna a decollare dall’aeroporto di Pisa
rando come l’ampliamento del Termi-
nal ferroviario, dell’impianto per mer-
ci surgelate, il Truck Village ed è stato
Il Galilei nuovamente
comunicato l’avvenuto riconoscimen-
to all’Interporto del ruolo di Sistema di
distribuzione chiuso da parte dell’Au-
collegato con London H.
torità di Regolazione per Energia Reti Un legame profondo quello tra Pisa e British Airways che affonda le proprie radici
e Ambiente; a conferma del ruolo sem- nel 1970 quando l’allora British European Airways (divenuta British Airways nel
pre più strategico e centrale che In- 1974) decollò per la prima volta dal Galilei il 7 maggio 1970.
terporto ha sul territorio. La ripartenza della compagnia inglese assume così una doppia valenza simbolica: da
Nel corso della parte straordinaria è un lato un segnale fondamentale nel supportare la ripresa del traffico aereo da/per
stato deliberata la proroga al 31 dicem- Pisa in seguito all’emergenza Covid-19, dall’altro il sugello di uno storico legame
bre 2020 del diritto di opzione per l’au- che celebra quest’anno il cinquantesimo anniversario.
mento di capitale sociale da parte del- Dal 1 luglio i voli riprenderanno con 3 frequenze settimanali, destinate a diventare
l’Autorità di Sistema Portuale (diver- giornaliere dall’8 luglio. La ripresa dei voli con London Heathrow è ulteriormente
rebbe così il socio di maggioranza re- strategica poiché permette l’accesso a potenziali collegamenti con il resto del mon-
lativa). Nel corso dell’Assemblea il do.
presidente Corsini ha comunicato che “Il ritorno di British Airways, uno dei nostri storici partner, è motivo di grande
il Comitato di gestione nella seduta del orgoglio e soddisfazione e rappresenta un ulteriore importante passo in avanti verso
23 giugno ha dato il proprio parere fa- un graduale e costante incremento del traffico aereo presso il Galilei. Collegare Pisa
vorevole alla sottoscrizione da parte di con London Heathrow significa collegare Pisa con il resto del mondo grazie alle
Asdp all’aumento di capitale, ribaden- infinite possibilità di connessione offerte dall’hub londinese. Il ritorno di British
do e confermando l’importanza che Airways testimonia ancora una volta sia l’appeal della Toscana sia il riconoscimen-
l’Interporto riveste nell’ambito della to del grande lavoro svolto in questi mesi da Toscana Aeroporti per rendere gli aero-
portualità livornese affermandone la porti dei luoghi “covid safe” in grado di assicurare un viaggio sereno e sicuro ai
strategicità come retroporto. Nel cor- passeggeri grazie all’attivazione di un protocollo specifico di screening dei passeg-
so dell’assemblea è stato anche co- geri”, ha affermato il Presidente di Toscana Aeroporti Marco Carrai.

Matteo Venturi
Cinguettare 11

La salma di Giorgio Kutufà dalla "sua" fondimento, ben sapendo che essa re-
Provincia, dove era stata accolta per un almente rappresenta un fondamento
doveroso saluto istituzionale per tre lun- democratico sempre da tenere vivo e a
ghi giorni - in quella Sala Consiliare, che tutti i cittadini e, in particolare, ai politi-
per oltre dieci anni lo avevano reso pro- ci il compito di attuarla per abbattere le
tagonista delle sue alte capacità di un disuguaglianze.
politico preparato, serio e competente, Il Vescovo Simone Giusti lo ha salutato
dotato di un rispetto profondo per le Isti- con parole degne di un figlio che ha
tuzioni, sempre aperto al dialogo costrut- messo in pratica la politica come la più
tivo e sempre pronto ad accogliere le alta forma di carità. Un uomo concreto
tante realtà di un territorio che amava nell'agire politico perché capace di ispi-
per le sue potenzialità e bellezze - il 18 rarsi ai valori evangelici, per lui sempre
maggio è stata portata per l'ultimo salu-
to nella "sua" Chiesa del Soccorso.
Cinguettare di Luca Lischi
saldi punti di riferimento. Un uomo lun-
gimirante che ha speso tutta la sua vita
Nella sua parrocchia, luogo di tanti in- per il bene della collettività. Commoventi
contri, di un lungo ed intenso impegno le parole dei figli, grati per aver avuto
ecclesiale, da laico sempre impegnato e un padre esemplare nell'infondere loro i
sempre pronto a dare il suo fattivo con- amici, gli esponenti della politica e tanti saldi valori cristiani.
semplici cittadini che lo hanno cono-
tributo per la città terrena, luogo di tan- Noi siamo riconoscenti a Giorgio Kutu-
te celebrazioni e riti che hanno caratte- sciuto e stimato per essere stato un fà e ci mancheranno le Sue profonde e
rizzato la sua vita cristiana. politico serio, capace ed onesto. Una acute riflessioni. Ci mancheranno le sue
La salma al centro della navata con so- persona sempre pronta al dialogo, al previsioni, le sue intuizioni, i suoi com-
pra una fotografia espressiva del suo confronto e all'ascolto. Un mite, un menti "sottovoce". Conserveremo ge-
volto sorridente che ha permesso ai pre- pacifico, un politico dotato di una am- losamente i suoi consigli, la sua amici-
senti di ricordarLo con viva gratitudine. pia visione di prospettiva che sapeva zia fatta di presenza concreta e di misu-
Contornata dai tre Gonfaloni di Regione guardare con occhio e pensiero attento rate parole, ma essenziali e vitali. Ciao
Toscana, Comune di Livorno, e Pro- al futuro. Una persona capace che si è caro Giorgio, proveremo a dare conti-
vincia di Livorno e rispettivamente ac- fatta apprezzare da tutti per il suo modo nuità al tuo perseverante impegno per il
compagnati dall'assessore Cristina Grie- elegante e raffinato di parlare, mai urla- bene comune. Cercando di fare tesoro
co, dal Sindaco Luca Salvetti e dal vice- to, semmai spesso espresso "sottovo- di quanto hai trasmesso con il tuo con-
presidente Pietro Caruso. Tre realtà isti-ce", quasi ad invitare gli altri a pensare, creto esempio di uomo cristiano e de-
tuzionali che hanno caratterizzato il suo a riflettere, ad andare oltre. mocratico!
lungo, appassionato e costruttivo impe- Da tutti è stato rispettato per il suo es- ***
gno politico. sere rimasto sempre fedele ai saldi prin- L' Associazione CleanUp si è distinta per
Monsignor Simone Giusti ha desiderato cipi evangelici e democratici, di giusti- una azione esemplare di alto senso civi-
che la prima Messa, della fase 2 del zia, di pace, di libertà, di uguaglianza, e co. La pulizia del Romito, uno dei me-
Covid, fosse per Giorgio Kutufà, che lo testimoniano i tanti, tantissimi atte- ravigliosi luoghi costieri della nostra pro-
giustamente meritava il saluto dei tanti stati di saluto, tra cui anche quello del vincia di Livorno. Una valanga di rifiuti
che lo hanno apprezzato e gli hanno vo- Presidente della Repubblica Sergio Mat- gettati nella macchia mediterranea da chi
luto bene. Molte le persone presenti a tarella, e di vicinanza espressi alla fa- frequenta gli scogli e le acque di questo
dargli l'ultimo saluto. Le Autorità, gli miglia e agli amici. incantevole posto e responsabilmente
Tutta la sua vita ha raccolti dai volontari. Abbandonare ri-
avuto come saldo fiuti ed inquinare è una offesa alla natu-
riferimento e come ra, alla bellezza marina e alle molteplici
guida la Costituzio- persone rispettose dell'ambiente che mai
ne. Lui era nato nel lascerebbero per terra alcun rifiuto.
1948, quando pro- Occorre urgentemente trovare soluzio-
prio la Costituzione ni severe per arginare questo fenomeno
entrò in vigore e di permessivismo e di menefreghismo
essa costituiva il che purtroppo coinvolge gran parte dei
suo vangelo laico. nostri territori ferendo la bellezza che la
Con essa aveva un natura gratuitamente ha donato a tutti e
legame indissolubi- per tutti.
le. Sempre nei suoi Per questo si rendono necessari con-
discorsi la citava trolli con qualsiasi mezzo, anche con le
con passione e alto tecnologie come i droni, se ritenuti utili
La salma di Giorgio Kutufà nella “sua” Chiesa del Soccorso spessore di appro- segue a pag. 12
12 Spigolature

e
Salvini vicino a Grillo
r
Negli anni si è distinta per la lotta al-

tu
Mercoledi 24 giugno "il tenente Mat- l'unione civile delle coppie gay (il regi-

la
teo Salvini" con la "pasionaria" Susan- strucolo degli amanti omosessuali), a

o
na Ceccardi - candidata alla presiden- chi aiuta i migranti e per una squisita

ip g
za della Regione Toscana per la de- sensibilità femminista: "La violenza è
stra - ha visitato la ns. provincia trat- parte dell'uomo e della donna, è parte

S
tenendosi all’Hotel Marinetta, noto della natura". Che si menino! Si è an-
complesso turistico in località Marina che sostituita all'Unità di crisi della Far-
di Bibbona, sì, proprio in prossimità del nesina per recuperare degli italiani in
‘villone’ di Beppe Grillo. vacanza alle Canarie, bloccati per
Ma questo evento rientra nella tipica l'emergenza coronavirus.
campagna elettorale della Lega che L'amorale della favola. I chihuahua
sero, con i loro sacrifici ed anche con
non finisce mai. Quello che ci ha scon- sono piccoli cani del cuore grande e
i loro voti, a salvaguardare la libertà
certato è la circostanza che l'incontro dell'indomito coraggio, hanno un solo
ed il sistema democratico nel nostro
è stato organizzato, stando a quanto piccolo difetto: credono a quello che
paese. Ho seri dubbi che, con la loro
abbiamo letto sul servizio de Il Tirre- raccont
scelta, possono concorrere seriamen-
no, dalla mitica e storica Coldiretti di
te a ‘risalvare’ nuovamente l'Italia dopo
bonomiana memoria. Erano infatti pre- N.d.C. - Abbiamo voluto riportare integralmente
i dolorosi eventi che sta vivendo. questo servizio sperando che venga letto dai
senti, alla grande, i vertici di quell'as-
molti cattolici che si apprestano a votare per
sociazione delle province di Livorno e questa “simpatica donzella” per sconfiggere i
di Pisa i cui dirigenti si sono letteral- È cosa buona e giusta soliti “komunisti”. Chiediamo a quelle tanto
mente "sperticati" in araldici peana Segreteria Ministero Rapporti con il brave persone, solo un attimo di riflessione,
verso i due grandi protagonisti della Parlamento: euro 23mila; collaborazio- specialmente quando saranno nella cabina elet-
ne Sindaca di Roma: euro 47mila: al- torale il 20 ed il 21 Settembre.
politica italiana di questo scombusso-
lato secolo. l'incirca sono questi i compensi che l'ex
Naturalmente niente da osservare o sindaco di Livorno riceverà annual-
criticare: solo ricordare, con affetto i mente per le sue attività romana. Così
tanti coltivatori diretti, grandi protago-
nisti della rinascita italiana dopo la se-
quanto pubblicato da Il Tirreno di lu-
nedi 22 giugno. Mi sembra cosa buo-
Le rime
di Franco Biancani
conda guerra mondiale, che concor- na e giusta.

da pag. 11
Dal Corriere della Sera di domenica 28 giugno
u.s. - Padiglione Italia di Aldo Grasso. Lacrime
a prevenire e a individuare i colpevoli.
Coloro che compiono tali gesti di inqui- Un bambino sta piangendo
namento ambientale lasciando rifiuti
La politica (e l'amorale) singhiozzando disperato;
come plastiche, lattine e bottiglie devo- del chihuahua il bracciolo del divano
no essere sanzionati con multe signifi- è oramai tutto bagnato.
Susanna Ceccardi, europarlamentare,
cative. ex sindaca di Cascina, è la candidata La sua mamma se ne accorge,
Come si sono sanzionati giustamente unitaria del centrodestra per la carica s’avvicina premurosa,
coloro che non hanno rispettato le re- di presidente della Regione Toscana. gli da un bacio sulla fronte,
gole del lockdown in piena pandemia, e lo carezza affettuosa.
Salvini è un suo fan, lei ricambia rico-
che andavano in giro senza giustificato
noscente, ma è anche una fan dello Tira su col naso, asciuga
motivo, si cominci a multare davvero
spray al peperoncino, sa come farsi quegli occhioni di cristallo:
anche coloro che lasciano i rifiuti per
riconoscere. La ricordiamo ospite fis- “Come mai io sono bianco,
strada, sulle spiagge, nei prati, nei bo-
sa di "Announo" di Michele Santoro tu sei nera e babbo è giallo?”
schi. Basteranno le prime multe di rile-
vante entità ad arginare un fenomeno (era giovane, era determinata) inten-
ta a esprimere pensieri come questo “Caro il mio cucciolotto!
che fa vergogna all'umanità. I soldi in- Senti per cosa piangevi!
cassati potranno contribuire a bonifica- "chi mi accusa di tenere più alla vita Che sciocchino quando penso
re i luoghi contaminati. Ci sarà ancora di un chihuahua che alla vita di un im- per che cosa ti dolevi!
bisogno di Associazioni e di volontari, a migrato non capisce che i chihuahua
cui va il nostro sostegno e il nostro non sbarcano a migliaia sulle nostre co- Tu sei un bimbo fortunato.
grazie, ma si potrà anche contare su ste." Quando diventa sindaco si rifiuta Non ci crederesti mai,
dopo l’orgia di quel giorno
operatori stabili che vigilano permanen- di appendere la foto del Presidente del-
meno male non abbai!”
temente gli ambienti, li tutelano e li con- la Repubblica, perchè Mattarella è un
trollano con dovizia e premura. retaggio dell'Ancien Regime".
Livorno 13

Articolato in padiglioni separati, ma


L’Angolo del Medico uniti da corridoi che permettevano di
percorrerlo tutto, sempre al coperto,
seguiva i dettami della sanità di quei
tempi, funestata dalla TBC: ampie fi-
a cura del nestre per garantire l'areazione, e giar-
Dott. Enrico Bianchi dini, per permettere ai degenti di go-
dere di aria buona.
Nel tempo tuttavia si è dimostrato sem-
pre più inadeguato per quanto riguar-
da il confort dei pazienti (6 letti per
stanza, con servizi igienici in comune)
e la sistemazione delle nuove strumen-
tazioni , tanto che già nel 1966, il Con-
siglio di Amministrazione votò una de-
libera per costruire un nuovo ospedale
Con questa “apertura” naturalmente scontata e cioè la costruzione del a Villa Corridi, progetto peraltro nau-
nuovo ospedale cittadino, il nostro caro amico - dott. Enrico Bianchi -uno fragato.
dei medici più seguiti per la sua “umanità” e per le sue “indubbie capacità Nel 2009, sotto l'amministrazione Co-
professionali”, è andato in pensione: una scelta non personale ma "obbli- simi, fu avanzata la proposta di realiz-
gata", inizia, con questo numero, la sua graditissima collaborazione con il zarlo nell'area Banditella-Montenero,
nostro periodico. ma tale progetto non incontrò il favore
Enrico Bianchi, oltre che per la sua lunga esperienza nel campo medico, dei livornesi. Infatti nel referendum di
largamente apprezzata: ha presieduto il Consiglio Comunale (con Sindaco qualche anno, pur non raggiungendo il
Alessandro Cosimi) ed ora è consigliere comunale (Gruppo PD) primo de- quiorum, fa la maggioranza dei votanti
gli eletti con una larga messe di voti. Non ama parlare di politica quella si espresse in buona parte per il no.
arida e vuota) ha sempre opportunamente privilegiato la necessità di “una Infine, lo scorso anno, il Sindaco Sal-
convinta concretezza delle cose da fare ed alla soluzione dei tanti problemi vetti in campagna elettorale si era
che angustiano la nostra città”. Ecco perchè gli abbiamo chiesto di colla- espresso a favore della creazione del
borare con il Centro: siamo ben lieti di averlo tra i nostri validi collabora- nuovo ospedale che è riuscito a far
tori. E poi ha un altro pregio rarissimo “quello di rispondere sempre al progettare in tempi brevi dallo stu-
telefono! Vi pare nulla? dio dell' ing. Giambastiani, con la pro-
spettiva dell' ultimazione nel giro di
cinque anni. Questa la storia fino ad

Ospedale, è la volta buona? oggi.


E a margine, permettetemi una nota
irriverente: mi sono iscritto alla fa-
coltà di Medicina nel 1969, mi sono
Si è conclusa, speriamo definitivamen- vincia e dell' Assessorato alle Belle laureato, specializzato, ho lavorato
te, il 10 giugno scorso, l' annosa storia Arti. per 45 anni e sono in pensione da
del nuovo ospedale livornese, con le Livorno era rimasta l’unica città della pochi mesi.
firme, presso il Cisternino di città, Toscana ad avere un ospedale vec- E dopo aver atteso settant'anni, spe-
dell'accordo di programma da parte del chio. Fu infatti inaugurato in pompa ro di morire, il più tardi possibile ov-
Sindaco Salvetti, del Governatore Ros- magna nel 1931, ed era per i tempi un viamente, in un ospedale finalmente
si, del Direttore Generale dell' ASL vero fiore all' occhiello della sanità to- nuovo, rispondente ai criteri di una
Nord Ovest Letizia Casani, della Pro- scana. moderna sanità.

Scavi - Demolizioni
Movimento Terra
Edilizia Industriale
Lavori Stradali
Sede legale e amm.va: Via dello Struggino, 5/7/9 - Tel. 0586/429636 - 429331 - Livorno
Sede operativa: Zona Industriale Vallin del Buio - Livorno ◆ e-mail: info@abatesrl.it - www.abatesrl.it
14 Livorno

È STATO ELETTO ALL’UNANIMITÀ

Il Dott. Piero Neri


neo presidente Confindustria
Il Consiglio Generale di Confindustria ciale e le attività delle nostre azien-
Livorno Massa Carrara ha designato de, ci ha fatto piombare nella peg-
all’unanimità per il mandato 2020-2024 giore crisi economica da 100 anni.
il Presidente Cav. Lav. Dott. Piero Occorre ora uno sforzo corale di
Neri, Presidente e Amministratore tutti, governo, classe politica, lavo-
Delegato dell’omonimo Gruppo men- ratori pubblici e privati, imprendi-
tre il dott. Matteo Venturi, di Venturi tori per rimettere in moto il Paese e
Impianti Srl, è stato eletto Vice Presi- ricostruire l’Italia. Come Confindu-
dente Vicario e Presidente dellaDele- stria Livorno-Massa Carrara sare-
gazione di Massa Carrara. mo quindi obbligati a sostenere una
Il Consiglio Generale odierno ha vota- doppia sfida. La prima ci vedrà im-
to anche la squadra dei vicepresidenti, pegnati, con grande determinazio-
composta da Fabrizio Loddo (Eni Raf- ne, sui temi “storici” in continuità
fineria di Livorno), Riccardo Grilli (Jsw con il precedente mandato: l’ade-
Steel Italy Piombino) e Massimiliano guamento dell’Aurelia a Superstra-
Turci (Baker Hughes – Nuovo Pigno- da da Rosignano a Tarquinia, il com-
ne). pletamento delle Infrastrutture ma-
“La pandemia Covid-19, che ha teriali e immateriali per i porti di
colpito pesantemente il nostro Pae- Cav. Lav. Dott. Piero Neri
Piombino, Elba, Livorno e Marina
se - ha dichiarato il Presidente desi- di Carrara, oltre all’ammoderna-
gnato Piero Neri - e che tuttora, sep- tinuando a minacciare la nostra mento di strade e ferrovie, la rea-
pure con minore intensità, sta con- salute e a condizionare la vita so- lizzazione di un’adeguata impian-
tistica per la gestione dei rifiuti spe-
ciali e soprattutto la definizione
delle bonifiche dei siti SIN e SIR.
HA RICEVUTO DAL SINDACO LA MASSIMA ONORIFICENZA CITTADINA La seconda sfida è del tutto inedita

A Mons. Razzauti la ‘Canaviglia’ per le Associazioni di Rappresen-


tanza: consiste nel riuscire ad
orientarci tra gli scenari di breve e
Monsignor Razzauti, meglio conosciuto medio periodo post Covid-19 che
come don Paolo, ha celebrato il cinquan- ci vengono proposti, per perime-
tesimo anno di servizio sacerdotale all’ini- trarli al territorio ed alle attività che
zio di quest’anno, ricevendo complimenti rappresentiamo; considerando l’in-
e festeggiamenti, tra l’altro anche il no- tegrazione tra manifattura e logi-
stro circolo lo ha avuto gradito ospite in stica un asset vincente e cercando
un incontro per ripercorrere insieme la di individuare le modalità per una
successione dei vescovi che aveva incon- sistematica politica di attrazione.
trato nei su 50anni di sacerdozio e come Sono sfide impegnative per le qua-
essi avevano influito nella sua vita e la li occorre coraggio, determinazio-
vita della città. ne, collaborazione. Ringrazio tutti
Don Paolo, vero prete “civico”, è nei ri- per la fiducia e la stima che mi è
guardi dei fatti livornesi osservatore privilegiato, non solo per quanto riguarda la stata manifestata, e sono certo che
religione ma anche per il sociale, la politica il costume. potremo gestire i cambiamenti ai
Dunque passata l’emergenza Covid la targa della “CANAVIGLIA”, che ricor- quali dovranno adeguarsi le nostre
diamo è la maggior onorificenza attribuibile dl Comune di Livorno, è arrivata imprese, utilizzando un forte spiri-
nelle mani giuste, con l’augurio che per molti anni ncora Don Paolo si possa to di squadra e la collegialità nelle
occupare dell’anima e della vita dei suoi concittadini. - (f.sp.) decisioni”.
Livorno 15

Dopo il no (garbato) di Cristina Grieco


Stefano Taddia al vertice di Asa
Libera Camici, Il caro amico avv. Stefano Taddia è stato designato alla presidenza di ASA
. Infatti, a seguito delle dimissioni dell'amministratore delegato ing. Ennio
neo v. sindaco Trebino, l'intero comitato di gestione è automaticamente decaduto.
Mentre salutiamo cordialmente l'ing. Trebino, già gradito ospite al Circolo Il
Il Sindaco Salvetti da buon giornali- Centro, che ha svolto in maniera encomiabile il suo mandato, rivolgiamo le
sta, all'indomani delle dimissioni del- nostre più vive congratulazioni al neopresidente, ospite del nostro Circolo
la vicesindaco Monica Mannucci ha allorchè rivestiva l'incarico di Presidene di CASALP, per l'importante inca-
immediatamente colto il valore del- rico alla guida di ASA.
l'Assessora regionale Cristina Grie-
co offrendole l'incarico in Giunta. Ap-
prezziamo il gesto di Salvetti ma sia-
mo onorati che la Grieco sia rimasta
al suo posto, che svolge con alta pro-
FONDAZIONE
fessionalità e prestigio non solo per
le attività regionali ma anche per quel-
LIVORNO,
le nazionali. Per chi come noi segue
le vicende romane ella ha avuto un torna
ruolo determinante negli ambiti del
lavoro e della istruzione in questi
mesi di grave crisi dovuti al Covid.
l’avv. Barsotti
Molte indicazioni sulla ripartenza
della Scuola sono frutto della sua lun- L’avv. Sergio Barsotti (nella foto) è
ga esperienza di brava Dirigente Sco- il nuovo presidente di Fondazione Li-
lastica. Il suo ruolo di coordinatrice vorno, incarico che già aveva ricoper-
delle Regioni negli ambiti della istru-
to negli anni passati. Succede a
zione formazione lavoro ricerca e
università le hanno permesso di in-
Riccardo Vitti per termine del man-
terloquire con i Ministri di compe- dato.
tenza e con il Presidente Conte e di Cambio anche per quanto riguarda la così elevato in seno alla Fondazione
offrire loro un dialogo e una collabo- vice presidenza: la dott.ssa Cinzia Livorno.
razione istituzionale senza preceden- Pagni prende il posto del Dott. Ad entrambi le congratulazioni de Il
ti. Livorno è onorata di avere una Marcello Murziani: si tratta della pri- centro e gli auguri di un proficuo lavo-
persona come lei a ricoprire ruoli stra- ma donna che raggiunge un incarico ro.
tegici. Siamo certi che potrà arrivare
anche il tempo per dedicarsi in modo
più incisivo alla sua città. Adesso la-
sciamola terminare un lavoro egregio
iniziato in Regione e che a nostro av-
viso dovrà continuare anche nella
prossima legi-
slatura per la
professionalità
e la bravura di-
mostrata. Di
questi tempi
rappresenta
una risorsa de-
terminante per
il PD e saggia-
mente non ne deve fare a meno!
Salvetti ha scelto come vicesindaca,
Libera Camici (nella foto) a cui van-
no i saluti di buon lavoro in attesa di
averla presto al nostro Circolo Il
Centro per un confronto sui temi a
lei delegati.
16 Livorno

A TU PER TU CON IL SEGRETARIO PROVINCIALE DELLA CISL LIVORNO

5-domande-5
a Filippo Giusti
cupazionale al momento della cessa-
 Stiamo attraversando un lungo pe- gnato: la fondamentale importanza
della sanità territoriale, per un’effet- zione degli interventi straordinari di
riodo di emergenza epidemiologica, che
tiva tutela della salute. cassa integrazione Covid-19 e dei con-
ha condotto l’Italia anche ad una fase
 Per la città di Livorno, area di crisi nessi divieti di licenziamento per giu-
di lockdown. Quali le principali conse-
complessa, l’emergenza Covid ha ag- stificato motivo oggettivo, ma possia-
guenze economiche e sociali?
gravato la situazione occupazionale e mo ragionevolmente intuire che non
Permettetemi, come prima cosa, di rin-
modificato le prospettive di rilancio? sarà una passeggiata.
graziare tutte le categorie economiche,
I dati ufficiali Istat per il 2019 non ci Per quanto riguarda le prospettive di
tutti i lavoratori, che durante il perio-
davano un quadro allarmante sotto il rilancio, le forze sociali non sono state
do di maggior virulenza dell’epidemia
profilo occupazionale: in provincia il con le mani in mano. Già prima del-
hanno consentito, anche a rischio del-
tasso di disoccupazione si è attestato l’emergenza Covid, le organizzazioni
la propria salute, al Paese di soprav-
al 5,8 %. Sappiamo bene però che que- datoriali e dei lavoratori – riunite sot-
vivere.
sti dati, in un territorio provinciale ca- to il coordinamento della Camera di
Per quanto concerne le conseguenze
ratterizzato dalla presenza di ben due Commercio – avevano prodotto “Livor-
economiche, il Fondo Monetario In-
aree di crisi complessa, devono essere no va avanti”, un documento di sintesi
ternazionale ad aprile ha stimato per
letti alla luce della qualità dell’occu- contenente le proposte e le richieste re-
il 2020 una contrazione del PIL mon-
pazione rilevata: rammento solo la lative al territorio provinciale. Le for-
diale del 3 % e del commercio interna-
cassa integrazione, il lavoro saltuario ze sociali concordano sul fatto che i
zionale dell’11 %. L’Italia probabil-
e quello precario, l’applicazione di driver di sviluppo sono costituiti da in-
mente farà peggio: qualche giorno fa
contratti collettivi che non rispettano frastrutture e formazione: tra le prime
l’Istat ha previsto una contrazione del
gli standard dei contratti sottoscritti si ritengono prioritarie la Darsena Eu-
PIL dell’8,3 % per il 2020 e una ri-
dalle Organizzazioni Sindacali mag- ropa, il corridoio tirrenico, i collega-
presa solo parziale (4,6 %) nel 2021.
giormente rappresentative. È diffici- menti ferroviari per i porti di Livorno
Sulla scorta di queste previsioni eco-
le, allo stato attuale, prevedere quan- e Piombino, la nuova strada statale
nomiche, è facile immaginare quali po-
to potrà essere intenso l’impatto oc- 398, le bonifiche di siti di interesse
tranno essere le conseguenze sociali,
nazionale e regionale, l’istituzione di
in assenza di adeguati sostegni da par-
una Zona Logistica Semplificata; per
te dei pubblici poteri. L’Europa ha av-
quanto concerne il sistema formativo,
viato un’articolata serie di interventi
si ritiene indispensabile ridurre sensi-
(PEPP, attivazione delle clausole di
bilmente il divario oggi esistente tra
flessibilità, SURE, MES, BEI, Next
l’offerta formativa e le esigenze e le
Generation) e sta discutendo il cosid-
richieste del mercato.
detto Recovery Fund. In Italia gli in-
È di questi giorni la buona notizia del-
terventi emergenziali si sono incentra-
la sottoscrizione dell’Accordo di pro-
ti sui decreti-legge Cura Italia, Liqui-
gramma per la costruzione del nuovo
dità e Rilancio, ma l’epidemia ha chia-
Ospedale di Livorno. Questo tema, che
ramente evidenziato che il Paese non
ci tocca da vicino, rende lampante l’im-
può oramai prescindere da incisive ri-
portanza di una semplificazione delle
forme strutturali: penso alla giustizia,
procedure burocratiche che caratteriz-
alla Pubblica Amministrazione, alla
zano l’Italia: trasformare le intenzioni
sanità, alla digitalizzazione, ad
in atti concreti è troppo spesso una tela
un’economia socialmente e ambiental-
di Penelope che il Paese non si può
mente sostenibile.
più permettere.
Credo poi che, al di là degli aspetti
 Rosignano Marittimo e Cecina sono
economici, non si possa trascurare
quanto l’emergenza Covid ci ha inse- Filippo Giusti segue a pag. 17
Livorno 17

da pag. 16 cura potenziali conflitti tra le popola- i lavoratori attendono che si concre-
zioni, fondati su poco meditate spinte tizzino i progetti di rilancio dell’accia-
due Comuni limitrofi con una popola- campanilistiche. La prossimità della ieria e si torni a colare.
zione attorno ai 30 mila abitanti. Quali cura è un valore subordinato alla tu-  L’Elba: tra potenzialità e svantaggi.
le principali problematiche economiche tela della salute: dobbiamo concen- L’isola, come tutti sanno, vede nel tu-
e sociali? trarci su quest’ultima e non sulla pri- rismo il motore essenziale della sua eco-
Due Comuni limitrofi che presentano, ma. nomia: è logico, pertanto, che ci sia-
tuttavia, significative differenze:  Piombino e la crisi del settore side- no timori per l’impatto dell’emergen-
un’economia multipolare l’uno, più ver- rurgico. Qualcosa si sta muovendo? za epidemiologica sulla stagione in
sato al commercio l’altro; un territorio È di pochi giorni fa la notizia dell’as- corso. Le molte attività, ma anche i
di 120 km quadrati e caratterizzato da segnazione di tre nuove aree portuali, molti lavoratori stagionali, hanno la
numerose frazioni l’uno, un territorio due a Liberty Magona e una a Manta necessità nell’immediato di interventi
di 40 km quadrati l’altro. Logistic, società partecipata dal Grup- pubblici contingenti, finalizzati al so-
Per Rosignano ricordiamo che nel 2016 po Onorato e dal gruppo tedesco Ars stegno al reddito e alla liquidità. Come
il protocollo di intesa tra Mise, Regio- Altmann e destinata a realizzare un per il resto del Paese, tuttavia, occor-
ne Toscana e il Gruppo Solvay scon- polo logistico per auto. È certamente re anche apprendere la lezione che
giurò la delocalizzazione del polo chi- un passo in avanti, per rivitalizzare l’epidemia ci ha lasciato e sciogliere
mico e salvaguardò un’occupazione di una struttura portuale che ha ben al- quei lacci burocratici e quelle proce-
900 addetti diretti e 600 indiretti. A se- tre potenzialità rispetto a quelle espres- dure barocche che impediscono di rea-
guito dell’emergenza, le principali pre- se fino ad ora, ma è evidente che lo lizzare e rendere efficienti le infrastrut-
occupazioni relative al polo industria- sviluppo non può prescindere dalla ture materiali, immateriali e sociali.
le si concentrano sugli impatti del calo realizzazione dei collegamenti viari e La separazione dal continente, che co-
dei commerci internazionali, che pos- ferroviari che connettano il porto con stituisce un aspetto delle bellezze na-
sono condurre ad un rallentamento dei le principali direttrici dei traffici. Tor- turali del territorio, porta con sé le pro-
piani di investimento e manutenzione. niamo alla criticità già vista: la len- blematiche della continuità territoria-
Non credo di dover spendere molte pa- tezza dei processi di realizzazione del- le: per questo apposite norme interven-
role, invece, per tratteggiare i timori le opere infrastrutturali nel nostro gono a tutela.
del settore turistico, timori comuni a Paese. Quanto tempo è che si trascina I collegamenti marittimi sono caratte-
tutte le località della nostra splendida il progetto di realizzazione della SS rizzati da intenso traffico estivo e qual-
costa. In tema di sanità non si può ta- 398 e del suo collegamento al corri- che difficoltà per gli spostamenti dei
cere l’ormai annoso problema della re- doio tirrenico? residenti si registra. Il collegamento
alizzazione della Casa della Salute. Il polo siderurgico viaggia a diverse aereo con l’aeroporto di Marina di
Per l’economia di Cecina, la princi- velocità. Per Magona si respira un cli- Campo, che è andato a gara nel 2019,
pale preoccupazione è che il calo del ma di fiducia, dopo l’arrivo di Liber- ha evidenziato difficoltà di equilibrio
PIL italiano si riverberi con partico- ty Steel: la ripartenza dell’impianto di economico. Le caratteristiche morfo-
lare intensità su una cittadina che tan- decapaggio e il revamping delle linee logiche dell’isola rendono necessaria
to deve al commercio e al turismo. Per di verniciatura e zincatura depongo- una particolare attenzione, anche in
la sanità credo che il tema centrale sia no favorevolmente. Più incerte le pro- termini di finanziamenti, per i colle-
costituito dall’Ospedale unico e dalla spettive di Aferpi: JSW non è stata fino gamenti viari e per il trasporto pub-
sua articolazione nei due presidi di ad oggi in grado di produrre un piano blico locale. La sanità ci consente di
Cecina e di Piombino: sappiamo che industriale e si parla ora di ingresso chiudere questa intervista con una nota
si è trattato di una scelta obbligata, dello Stato nel capitale e dell’arrivo positiva: l’inaugurazione, in questi
alla luce del decreto Balduzzi, per as- di Marco Carrai quale nuovo Ammi- giorni, del nuovo Pronto Soccorso del-
sicurare alle popolazioni le strutture nistratore Delegato. Da troppo tempo l’Ospedale di Portoferraio.
previste per un ospedale di primo li-
vello, in luogo dei più modesti livelli
di tutela della salute che si sarebbero
potuti raggiungere con due ospedali
di base; sappiamo anche che il per-
corso per un’effettiva ed efficace in-
CONFEDERAZIONE ITALIANA
Vieni alla CISL
SINDACATI LAVORATORI
tegrazione delle due strutture è anco- I nostri servizi: Fiscali, RED, ISEE,
ra lungo. Successioni, Vertenze e cause di lavoro, Colf
Bisogna però essere chiari: ospedale e Badanti, Permessi di soggiorno, Pensioni, Infortuni, Affitti,
unico di primo livello non significa Tutela Consumatori.
avere due ospedali entrambi di primo
livello, uno a Cecina e l’altro a Piom- Per info degli orari telefona alla UST-CISL Livorno n° 0586-899732
bino: in questo senso vanno evitati con
18 Livorno

PER ELIMINARE LE CODE AGLI INGRESSI E I LUNGHI TRASFERIMENRTI A PIEDI

Ospedale: qualche idea


per difendere gli anziani
di Franco Spugnesi

Certamente in questo periodo non


mancano spunti di cronache livorne-
si, aiutati anche da iniziative fantasio-
se o almeno poco sperimentate in per-
corsi partecipativi di qualche assesso-
re. Ma oggi tralasciando la nascita di
comitati vari esporrò un tema sempli-
ce e forse risolvibile senza raccolta di
firme.
Viale Alfieri ingresso principale, e uni-
co, del maestoso nosocomio del 1931
che chissà per quanti anni ancora pre-
siederà alla salute della cittadinanza li- Una volta entrati nel maestoso atrio, di- re lo shopping, modificati per ridurre l’in-
vornese. In varie ore del giorno, si può chiarati sani e disinfettati, dobbiamo af- gombro, riducendo anche ad una solo
notare che in fila, più o meno ordina- frontare il percorso di avvicinamento alla fila i passeggeri, così da lasciare lo spa-
ta, molte persone attendono di entra- meta (padiglione). zio ai pedoni. La portata limitata non sa-
re, le file sono sempre fonte di disagio Per chi è giovane e aitante no problema, rebbe un problema perché compensata
ma in alcuni casi anche pericolose, ma l’utenza ospedaliera media è compo- dalla frequenza dei passaggi.
pensate chi va, digiuno, a far prelievi sta di anziani, acciaccati quando non ad- Solo con una soluzione simile l’ospeda-
di sangue, chi cammina male o è in- dirittura seminfermi. Come è possibile af- le diverrebbe, in attesa della nuova co-
fortunato e si reca a un controllo Ades- frontare i lunghi corridoi che conduco- struzione, fruibile per tutti, anche per gli
so poi. no agli ambulatori o a maternità o alla anziani, condizione a cui tutti, con velo-
E per tutti c’è il “tempo”: la stagione è farmacia o al laboratorio patologia mole- cità diverse, ci avviamo.
oramai volta la bello ma il sole picchia, colare; tutti posti all’altro capo del com-
pensate: l’ora del “passo” è prevista plesso ospedaliero.
dalle 13 alle 14, una bella fila al sole da Naturalmente non esistono carrozzelle e
rischiare l’insolazione. quei lunghi corridoi si presterebbero bene
E’ così difficile sistemare un paio di ad essere percorsi da una specie di mini
gazebo, delle panchine altre a quelle navetta con fermata ad ogni padiglione,
esistenti, si fa ugualmente la fila ma si pensavo a quei trenini che nel periodo Corsi di formazione per la sicurezza
sta un po’ più comodi. natalizio percorrono il centro per favori- dei lavoratori, patentini per PLE, GRU,
CARRELLI ELEVATORI, movimento
terra, trattori portuali, agricoli e
forestali, ponteggi PiMus, lavori in

GIUNTI CARLO ALBERTO S.R.L.


quota e confinati. Attestati Elettricisti
PAV e PES, ecc.

Lavori Edili, Stradali ADDESTRA


Sede operativa regionale Toscana:
Via delle Travi, 1 - Tel.: 0586 886146 Via Le Spianate 45 - Rosignano M.mo
Tel./fax 0586.759023 - Cell. 334.5265673
LIVORNO E-mail: toscana.li@eco-cert.it
Livorno 19

qui
sano alle porte di tutte le Caritas. damentali di questo “rinnovamen-
È stato anche lo spunto per un im- to ecologico”: l’accesso gratuito
pegno vòlto alla ricerca di strade all’acqua potabile e la riduzione del

Diocesi
concrete per l’attuazione di nuovi consumo della plastica. Oltre alle
stili di vita e di uno sviluppo soste- ben note “isole di rifiuti” che da de-
nibile integrale, in cui ogni indivi- cenni occupano superfici sempre
duo può essere protagonista ridi- più grandi dei nostri mari, solo nel
mensionando le proprie abitudini nostro Paese si consumano an-
ed effettuando scelte opportune: nualmente 8 miliardi di bottiglie da
«non ci sarà una relazione con la un litro e mezzo d’acqua minera-
di Fabio Figara natura senza un essere umano le, fattore che causa la produzio-
nuovo», afferma Papa Francesco. ne di ben 280 mila tonnellate di ri-
In particolare il progetto, finanzia- fiuti in plastica: favorire il consumo
d’acqua dell’acquedotto ridurrebbe
CustodiAmo to con fondi PON per l’inclusione
(Programma Operativo Naziona-
le) e PO I FEAD, e che ha visto la
infatti lo spreco e i danni ambien-
tali.

il Creato collaborazione di numerosi enti,


ha avuto come finalità la sensibi-
La custodia del Creato, infatti, co-
mincia da ognuno di noi. Da ogni
lizzazione verso due aspetti fon- nostra scelta quotidiana.
Una nuova iniziativa della Caritas
diocesana di Livorno, per richiama-
re l’attenzione sulle tematiche am-
bientali, così come insegna Papa
Francesco nell’Enciclica “Laudato
Sì”.
Accesso gratuito all’acqua potabi-
le e riduzione del consumo della
plastica sono state al centro del
progetto della Caritas diocesana,
nell’ambito del quale - nei giorni di
mercoledì 24 e giovedì 25 giugno -
sono state distribuite agli ospiti del-
la struttura cinquecento borracce
con la scritta “custodiAmo il crea-
to”, come dono personale dell’En-
te.
Un segno importante che si inseri-
sce nell’anno speciale dedicato da
Papa Francesco all’enciclica “Lau-
dato Sì”, per ricordare, come scri-
ve lo stesso Pontefice, che «que-
sta casa ci è stata affidata, sapen-
do che ciò che di buono vi è in essa
verrà assunto nella festa del cie-
lo», e che su questa Terra cammi-
niamo «insieme a tutte le creatu-
re» verso la ricerca di Dio.
Un’iniziativa ideata in un momento
storico particolare, in cui la batta-
glia contro la pandemia di Corona-
virus ha messo in ginocchio il mon-
do intero, dimostrando altresì agli
esseri umani la propria fragilità, e
causando purtroppo difficoltà estre-
me a migliaia di famiglie, che or-
mai da qualche mese accrescono
le fila dei meno abbienti che bus-
20 Rosignano

PROSEGUONO GLI APPUNTAMENTI DELLA RASSEGNA VARATA DAL COMUNE


IN COLLABORAZIONE CON LA COOPERATIVA SOCIALE MICROSTORIA

La Memoria dei Luoghi


È iniziato il 28 giugno scorso il primo le del Cinema” invece
appuntamento, dal titolo “Storia di Vada: sarà il tema del secon-
dall'antico porto alla Resistenza”, della do appuntamento del
rassegna “La Memoria dei luoghi”, un mese, fissato per do-
programma di visite guidate per l'estate menica 26 luglio, con
2020, organizzate dal Comune di Rosi- ritrovo in piazza della
gnano nell'ambito del "Progetto Memo- Vittoria a Castiglioncel-
ria" e realizzate in collaborazione con la lo, proprio di fronte al
Cooperativa sociale Microstoria, con Castello Pasquini. Ad
l'obiettivo di portare cittadini e turisti alla agosto l'estate rosi-
soperta dei segreti e delle bellezze del gnanese entrerà nel
nostro territorio. Si tratta, nel comples- vivo e le visite guidate
so, di 6 appuntamenti, tutti di domenica saranno tre. Si parte il
dalle 10 alle 12, che proseguiranno fino 2 con “Il Villaggio in-
al 30 di agosto, per valorizzare il patri- dustriale Solvay: Fab-
monio artistico e culturale di Rosigna- brica e città-giardino”,
no e delle sue frazioni. con ritrovo davanti al
A luglio, poi, gli appuntamenti saranno Teatro Solvay per un
due. Il 12 luglio andrà in scena “Anar- tour alla scoperta del-
chia e Resistenza a Rosignano Maritti- le varie tipologie abita-
mo”, un percorso che partirà da piazza tive e delle strutture ad
Pietro Gori e che porterà i visitatori in uso sociale nate attor-
giro per il borgo. “I Macchiaioli e le Vil- no alla fabbrica con il
progressivo aumento
della popolazione. Il 9
agosto si prosegue con
“Arte a Castiglioncel-
lo tra le due guerre” e
La locandina degli eventi della Memoria dei luoghi
anche in questo caso
Per. Ind. Claudio Cavallini il ritrovo sarà in piaz-
za della Vittoria, di fronte al Castello Pa- numero 3408673143 o inviare una mail
✦ Sicurezza squini. all'indirizzo segreteria@microstoria.it,
✦ Tecnologie - Ambiente L'ultimo appuntamento dell'estate 2020 entro il venerdì precedente.
✦ Energia - Lavoro sarà domenica 30 agosto, con un'altra Ogni visita verrà organizzata nel rispet-
✦ Perizie Giurate visita guidata dedicata al “Villaggio in- to delle misure igienico-sanitarie previ-
✦ Corsi Formazione ✦ HACCP dustriale Solvay”. ste dalla normativa di contrasto al Co-
Come detto, tutte le visite avranno la vid-19, perciò gli operatori saranno te-
S .T.A.E.L. sas
.T.A.E.L. durata di due ore, dalle 10 alle 12. nuti a registrare i partecipanti, rilevare la
Sede operativa regionale Toscana: La partecipazione agli appuntamenti è temperatura corporea, garantire il distan-
Via Le Spianate 43 - Rosignano M.mo gratuita, ma i posti disponibili sono solo ziamento interpersonale di almeno 1
Tel./fax 0586.759023 - Cell. 334.5265673 - 15 per ogni visita guidata. È perciò ob- metro e il corretto utilizzo della masche-
E-mail: info@studiostael.it rina.
bligatoria la prenotazione, chiamando il
Rosignano 21

CASTIGLIONCELLO FESTIVAL ACCENDE L’ESTATE 2020

Grandi artisti al Pasquini

Vinicio Capossela Ornella Vanoni Roberto Facchinetti Massimo Ranieri

Due mesi fa sembrava impossibile, ma del Castello Pasquini. Cercavamo un tu sei felice?”
adesso finalmente l’estate è pronta a de- partner competente e motivato che, Venerdì 14 agosto:
collare. Con la presentazione dell’edizio- anche in un momento come questo, riu- Roby Facchinetti con “Inseguendo la
ne 2020 del Castiglioncello Festival, si scisse a dare valore all’estate castiglion- mia musica”
apre il sipario sulla stagione turistica del cellese che vanta una grande tradizio- Mercoledì 19 agosto:
nostro territorio. Sei grandi eventi, con ne. Entrambi i bandi se li è aggiudica- Massimo Ranieri con “Oggi è un al-
artisti di spessore che hanno deciso di ti la Leg, che ha dimostrato coraggio e tro giorno”
esserci nonostante tutto per dimostrare strategia imprenditoriale, doti fonda- Giovedì 20 agosto:
che la cultura è più forte anche del vi- mentali per organizzare eventi come il Nek con “Solo chitarra e voce”
rus. Da Vinicio Capossela, che aprirà le Castiglioncello Festival. In collabora- Per assistere agli spettacoli è obbligato-
danze il 2 agosto, a Massimo Ranieri, zione con l’Assessorato al Turismo e ria la prenotazione online dei biglietti e
passando per Ornella Vanoni, Roberto alla Cultura, Leg e Armunia stanno per evitare assembramenti, la bigliette-
Facchinetti, Claudio Bisio e Gigio Alberti, lavorando alla rinascita di fermenti ria “fisica” rimarrà chiusa anche il gior-
fino ad arrivare a Nek, che chiuderà la artistici, iniziative culturali e spettacoli no stesso dello spettacolo. I biglietti si
rassegna il 20 dello stesso mese. Sarà che hanno nel Castello Pasquini la sede trovano, in prevendita sul sito Ticket
un’edizione unica nel suo genere e for- ideale per fascino, suggestione e stori- One o nelle rivendite Ticket. La sera
se proprio per questo irripetibile. cità. Ritengo quindi importante presen- dello spettacolo il biglietto potrà essere
Dovendo rinunciare agli effetti sceno- tare oggi con Sandro Giacomelli, tito- mostrato sia in formato digitale, mo-
grafici utilizzati di solito, nel rispetto delle lare di Leg, un programma di alto li- strandolo su smarphone o tablet, sia in
misure per contrastare il Covid-19, in- vello che, in tempi difficili come quelli formato cartaceo, avendolo stampato.
fatti, tutti gli artisti si presenteranno alla che ancora stiamo vivendo, è possibile Le prevendite sono già attive. Questi i
platea castiglioncellese in forma acusti- avere solo grazie alla sinergia tra “co- costi dei biglietti, già comprensivo di
ca. A organizzare il Festival, con il sup- raggiosi”, siano essi soggetti pubblici prevendita.
porto dell’Amministrazione Comunale di o privati. Si tratta di un cartellone di Vinicio Capossela: poltronissima 40
Rosignano e della Fondazione Armunia, grande qualità, con nomi prestigiosi, euro, poltrona 35, 2ª poltrona 30.
è stata la Leg, che si è aggiudicata il ban- che arricchisce le proposte già esistenti Ornella Vanoni: poltronissima 45 euro,
do di assegnazione degli spazi esterni del con nuove opportunità di collaborazio- poltrona 40, 2ª persona 35.
Castello Pasquini. ne». Claudio Bisio e Gigio Alberti: poltro-
«Fino a un paio di mesi fa – ha spiega- Ecco il Calendario nel dettaglio del Ca- nissima 35 euro, poltrona 30, 2ª poltro-
to la Vicesindaco Licia Montagnani – era stiglioncello Festival 2020: na 25.
impossibile anche solo pensare a un Domenica 2 agosto : Roberto Facchinetti: poltronissima 45
evento del genere. Adesso siamo qui a Vinicio Capossela con “Pandemo- euro, poltrona 40, 2ª poltrona 35.
presentarlo e questo non può che essere nium” Massimo Ranieri: poltronissima 55
un grande traguardo per tutti. Armunia, Mercoledì 12 agosto: euro, poltrona 50, 2ª poltrona 45.
in accordo con l’Amministrazione Co- Ornella Vanoni Nek: poltronissima 48 euro, poltrona 42,
munale ha promosso due bandi per ge- Giovedì 13 agosto: 2ª poltrona 37.
stire i bellissimi spazi presenti nel parco Claudio Bisio e Gigio Alberti con “Ma Per info: www. legsrl. net e 3924308616
22 Cultura
A TU PER TU CON CON LA GIOVANE DANZATRICE RITA DI BIN

L’indistruttibile forza di chi crede nei sogni


di Lorenzo Taccini

La critica situazione che si è venu-


ta improvvisamente a creare a cau-
sa dell’emergenza legata al Covid-
19 ha colpito trasversalmente un
po’ tutti gli ambiti della vita delle per-
sone, modificandone ritmi, abitudi-
ni, prospettive. Un campo che cer-
tamente ha sofferto più di altri le
conseguenze della situazione di
“blocco” emergenziale è il settore
artistico. Impossibilità di eseguire
prove strutturate per discipline
come la danza e la musica, labo-
ratori e luoghi di lavoro chiusi per
arti figurative, cinema e teatro, han-
no inibito la fattibilità pratica di por-
tare avanti i lavoro di molti profes-
sionisti e frenato le ambizioni dei
giovani talenti. E tutt’ora sono fine degli anni ’90 nel Livorno Cal- Van Hoecke che è stata il mio men-
poco chiare le condizioni di ripre- cio, Riki Di Bin. tore: grazie a lei ho potuto pensare
sa del settore in quanto a tempisti- - Rita, presentaci la tua persona di fare veramente la ballerina nella
che e possibilità. Per l’occasione attraverso il tuo profilo professio- vita. Marina è morta nel 2010 ed è
abbiamo richiesto un commento ad nale di ballerina. stato un momento molto triste nella
una ballerina di grandi capacità e “Io ho iniziato la danza a 3 anni e mia vita perché avevo un legame
speranze, Rita Di Bin, anni 23 e fi- verso i 5 anni sono andata da Che- molto forte con lei. La mia biografia
glia del noto calciatore militato alla lo Zoppi ed ho conosciuto Marina è piuttosto originale ed è dovuto an-
che al fatto che mio padre giocava
a calcio ed eravamo spesso costretti
foto Paolo Bonciani

a spostarci; sono nata a Modena,


ma poi mi sono trasferita a Milano
dove avevo vinto un’importante bor-
sa di studio per la danza. L’estate
scorsa ho lavorato con la compa-
gnia Almatanz di Raffaele Pagani-
ni, ma non sono stata pagata. Era
quella la mia prima esperienza pro-
fessionale nella quale sarei dovuta
essere retribuita”.
- Quindi tu sei da sempre nel mon-
do della danza?
“Io ho sempre fatto danza, nel 2011
ho avuto la mia esperienza a Mila-
no e ne 2012 ho frequentato l’etoi-
le di Pisa e sono stata ammessa alla
Staatliche Balletschule Berlin, poi
sono tornata a casa per problemi
segue a pag. 23
Cultura 23

da pag. 22 Come nota del sottoscritto fa pia-


tue ambizioni per il futuro?
di salute legati a problemi dell’alimen- “La situazione era difficile già pri- cere sottolineare che l’incontro è
tazione. Un problema ormonale che ma del COVID e c’è pochissimo la- avvenuto alla presenza anche del
mi faceva ingrassare eccessivamen- voro, oltretutto è poco retribuito. fidanzato di Rita, Antonio Gentile,
te e quindi per reazione sono dima- Adesso temo che ci sarà ancora un giovane ragazzo di Rosignano
grita molto e nel 2016 ho ripreso le più richiesta e le compagnie in Italia ed anch’egli in qualche modo “arti-
attività di danza. Nel 2018 sono sta- si contano sulle dita di una mano. sta”, in quanto cuoco. Si occupa di
ta ammessa alla ZHdK di Zurigo, che Il momento è di stand-by, ma che cucina e ristorazione ed ho appro-
è un’Università delle arti per danza se qualcuno vuole davvero qual- fittato per una domanda anche a
contemporanea, ma non ho potuto che cosa, è disposto aspettare lui, a testimonianza del grande pa-
frequentare per motivi economici fa- anche dei mesi. Probabilmente trimonio di giovani volenterosi e
miliari e nel frattempo ho lavorato in dovrò cercare lavoro all’estero. capaci presenti sul territorio. “Cre-
una compagnia livornese per una pro- Non sono demoralizzata, sono sol- do che questa vocazione per la cu-
duzione chiamata “Maternity”. Nel tanto in attesa”. cina l’abbia sviluppata sin da picco-
2019 ho avuto l’esperienza lavorati- - Hai un motto, o una frase che lo, perché mia madre mi ha insegna-
va a Roma. Ed ho anche fatto un vi- identifica la tua personalità? to a “mischiare cose in un pentolino”
deoclip per un cantante”. “Ho assolutamente una frase che e nell’ingenuità del bimbo ho impa-
- E come hai affrontato questo pe- mi rappresenta:«Dovete essere rato molto. Verso i 13-14 anni ho ri-
riodo di “quarantena”? indistruttibile per fare quello che scoperto questa passione e, nono-
“La quarantena l’ho vissuta princi- amate»: quando sei piccolo imma- stante gli studi all’ITI elettronica, ho
palmente allenandomi in casa, so- gini un po’ la tua vita, ma non va sentito questa passione come esi-
prattutto con la tecnica Graham, quasi ami come te la immagini, per- genza lavorativa, rifiutando anche
che lavora molto sulla muscolatu- ché si presentano problemi più gran- altre opzioni di lavoro. Il mio sogno è
ra interna e potevo farla a casa in di di te, ma devi sempre credere nel- avere un locale mio dove poter espri-
totale autonomia”. la voglia di quello che fai senza che mere le idee di cucina e proporre alle
- Quali sono le tue aspettative e le i fattori esterni ti influenzino”. persone il mio pensiero”.
24 Pubblicità

AZIENDA STORICA
Dal 1839 Olivete e Frantoio
in Bibbona (LI)
Vendita diretta
Olio Extravergine di Oliva
e linea cosmetica
a base di polifenoli
www.peccianti.com
Tel. 0586/670087

Acli Labor
SOCIETÀ COOPERATIVA

Edilizia - Pulizie civili e industriali


Giardinaggio
Via del Mondiglio 18, loc. Le Morelline, Tel. 0586.790.751 - Rosignano S.
www.aclilabor.it

O.M.P.
Stampiamo di tutto anche
in limitato numero di copie
a prezzi veramente eccezionali S.r.l.
CHIEDETECI UN PREVENTIVO ROSIGNANO SOLVAY
Via G.Razzaguta 26, int. 13 (zona Collinaia) - Livorno Via G. Rossa 24 Tel. 0586.791174

Tel. 0586/1732178
Fax. 0586.791173
E.mail: omp@omprosignano.it

CA.PA. TER
Via della Repubblica 118
ROSIGNANO SOLVAY
Tel. 0586/794962 - Fax 0586/764026
s.r.l.
e-mail: coopgiglio@tin.it
Ca.Pa. Ter è da tempo un autentico punto di riferimento sul territorio
toscano per opere di movimento terra e lavori di edilizia pubblica e privata Dal 1963 operativi in Toscana con autisti e servizi multilingua
di qualunque tipologia, con competenze specifiche nella costruzione e
nella manutenzione di fognature, canali di drenaggio e sistemi di bonifica. Via della Villana 126, Rosignano Solvay-Castiglioncello
Via Don Luigi Sturzo n. 172 - Tel. 0586.984479 - Guasticce (LI) Telefono: 0586 760981

GUIDI Soc. SECOS srl

Costruzioni Edili e Industriali Associazione Nazionale Amministratori


Condominiali e Immobiliari

Via Modigliani, 21 - Rosignano Solvay ANACI Sezione di Livorno


Tel. 0586.760153 - Fax 0586.760414 Via Puini 97 Int. 35 - Livorno

IL GIGLIO
SOCIETÀ COOPERATIVA
Manutenzione di aree verdi
civili e industriali - Arredo urbano
Imballaggio industriale - Trasporti - Facchinaggio - Servizi Via dell’Industria 23 - Rosignano Solvay
Piazza Monte alla Rena, 5 - Rosignano Solvay Tel. 0586/794962 - Fax 0586/764026
Tel. 0586.793288 - Fax 0586.793304 www.ilgiglio.net

Di Gabbia A. & Figlio


COSTRUZIONI - stradali - fognature - acquedotti
SRL

PRODUZIONE - emulsioni bituminose - conglomerati bituminosi - MEZZI PROPRI


Sede Legale Uffici, Impianto: Via dello Struggino 24 - Livorno (loc. Picchianti) Tel. 0586/428121 e-mail: info@digabbia.it
Cultura 25

LUCA ZINGONI È IL NUOVO PRESIDENTE AL POSTO DI FABRIZIO MASCITELLI

Lions Club Livorno Host: passaggio di consegne


Suggesti- ed adeguarsi alle esigenze delle real-
vo passag- tà in cui vivono”.
gio di con- In questa intensa serata si sono dovu-
segne al te concentrare tutte le attività sospe-
Lions Club se e quindi l’entrata di un nuovo so-
Livorno cio nel Club, il Gene- rale Filiberto Cec-
Host, con chi ex capo di Stato Maggiore del-
il Presi- l’Esercito ed il ritorno del-
d e n t e l’amico gioielliere Danilo Avelar- di; la www.porto.livorno.it
uscente consegna del premio scambi E-mail: info@porto.livorno.it
Fabrizio giovanili allo studente merite- Tel. 0586 249 465 - 249 411
Mascitel- vole Gerardo Giusti del Liceo Socio Fax 0586 429514
li che la- Economico ITIS Niccolini Palli e la con-
scia il testimone a Gian Luca Zingoni (nel- segna del premio Lions al tenore livor-
la foto). nese di successo Marco Voleri, per-
L’evento si è svolto la scorsa settimana sona squisita e coinvolta nel sociale
nel pieno rispetto delle norme sanitarie che ben si sposa con il motto “We Ser-
imposte presso i locali dello Yacht Club ve”.
ed è stata la prima riunione dopo il lock Non avendo potuto prima, sono stati con-
down. segnati poi al Primario di Pediatria Dr.
“Questo periodo di emergenza sanita- Danieli ed alla Dr.ssa Negri strumenti di
ria ci ha fatto molto riflettere anche sul precisione scientifica a supporto del cen-
ruolo che le associazioni di servizio tro per la cura della Fibrosi Cistica di Li-
abbiano e possano svolgere per la no- vorno.
stra società. – spiega Zingoni - Inizia Un Club anche al femminile che ha ri-
un nuovo anno lionistico che dovrà pro- conosciuto il merito della
iettare il nostro Club verso una mag- D.ssa Daniela Becherini insignita del
giore partecipazione a servizio Melvin Jones e che, con le attività
della città. Siamo un Club composto da delle socie e mogli, grazie alla
imprenditori e professionisti che porta- P r o f . s s a C r i s t i a n a M a s c i t e l li,
no avanti da oltre 60 anni i valori ed i hanno consegnato donazioni per
principi della cultura e della l’Oratorio della parrocchia di Santa
solidarietà. Dal 2020 i Club di Teresa di Calcutta e per sostenere le
servizio dovranno essere sempre più cure negli U.S.A. di una studen-
operativi ed intuitivi ed i loro program- tessa affetta da una grave forma di
mi annuali dovranno essere più elastici neoplasia cerebrale.
26 Cultura

MOLTE NOVITÀ ALLA RIPRESA DELLE LEZIONI

Scuola: problemi e investimenti


di Mario Lorenzini

Sarà la "mascherina" a dominare la


scena all'apertura delle scuole previ-
sta per il 14 settembre insieme ad altre
novità organizzative difficilmente adat-
tabili, pensiamo alle piccole località ed
anche alle isole minori.
La durata delle lezioni, a discrezione
degli insegnanti, sarà di 45-50 minuti.
Una novità importante, da sottolineare,
il ritorno della "educazione civica" ino-
pinatamente cancellata alcuni anni fa.
L'accordo, faticosamente raggiunto, fra
Governo e Regioni dovrebbe o potreb-
be significare un periodo di "sperabile
tranquillità" per il mondo della scuola
sempre caratterizzato da proteste, con-
trasti e scioperi. per una serie di importanti opere di ri-
Per quanto riguarda Livorno, il Comu- facimento e ammodernamento delle
ne ha approvato e successivamente sede di molti edifici scolastici.
trasmesso alla Regione ed al Ministe- Vogliamo augurarci che le autorizzazioni
ro un pacchetto di interventi pari ad siano rapide per risolvere antichi problemi
investimenti di circa 30 milioni di euro strutturali mai adeguatamente affrontati.

Partecipativo incontro con gli studenti al Circolo Il Centro Verifiche apparecchi di sollevamento
GRU, PLE, CARRI PONTE, GRU a

GIOVANI TALENTUOSI
(m.l.) - Nello scorso mese, in occasione della ripresa delle attività del nostro Circolo,
TORRE, CARRELLI ELEVATORI, SCA-
LE AEREE, verifiche apparecchi a
pressione GENERATORI, AUTOCLA-
VI, PED, TPED, verifica ascensori, ve-
abbiamo avuto la gradita sorpresa di incontrare dei giovani "talentuosi" di Livorno gui- rifica impianti di terra.
dati dal nostro collaboratore prof. Lorenzo Taccini. Durante questo primo contatto, al
quale ha partecipato anche la prof.ssa Angela Simini, qualificata componente del nostro ECO Cer tif icazioni Spa
tificazioni
consiglio direttivo ed apprezzata collaboratrice del periodico II Centro, proprio nel settore Sede operativa regionale Toscana:
della cultura, si è avuto un interessante scambio di opinioni oltre all'accoglimento di alcune Via Le Spianate 45 - Rosignano M.mo
proposte che saranno meglio approfondite nel corso dei prossimi incontri. Si tratta, lo
Tel./fax 0586.759023 - Cell. 334.5265673
capirete tutti, di un fatto di straordinaria importanza essendo, quello del coinvolgimento di
giovani, culturalmente dotati, una esigenza imprescindibile nella nostra decadente società. E-mail: toscana.li@eco-cert.it

Imballaggi industriali - Servizi


Facchinaggio - Gestione aree verdi
Via dell’Industra 1/B - Tel. 0586/767500 - Fax 0586/792299
ROSIGNANO SOLVAY
info@logiros.it - web site: www.logiros.it
Cultura 27

In programma spettacoli spettacoli di musica classica jazz e folk, concerti lirici, teatro e cabaret

ESTATE A VILLA TROSSI


di Angela Simini

Al via la fortunata kermesse “Estate a


Villa Trossi” che, giunta alla VI edizione,
propone dal 4 luglio al 29 agosto venti
spettacoli di musica classica jazz e folk,
concerti lirici, teatro e cabaret. Anche que-
st’anno, seppur tra le tante difficoltà or-
ganizzative e i limiti imposti dal covid 19,
la Fondazione d’Arte Trossi-Uberti, apre
al pubblico il parco della storica Villa di
Ardenza, via Ravizza 76, dove però, se-
condo quanto annunciato dal Presidente
della Fondazione, dott. Gianfranco Ma-
gonzi, non vengono proposte le mostre
d’arte e le conferenze-incontri pomeridia-
ni con l’Autore, che tradizionalmente fa-
cevano parte del programma estivo. Inol- po di Modigliani. commedia brillante con Alessia Cespuglio
tre, per rispettare le norme di distanzia- Con orgoglio dunque e con giusta ragio- & Silvia Lemmi.
mento, sono stati sacrificati 80 posti per ne il dott. Magonzi ha sottolineato che Sabato 1 agosto: “Hello Ludvig !”, omag-
gli spettatori. questo cartellone ha una sua valenza ar- gio a Beethoven, concerto a quattro mani
Invece, dopo il periodo di chiusura per la tistica ed un effettivo spessore culturale. per pianoforte . Esegue “ Daniel Rivera &
pandemia, la Fondazione ha ripreso a Tutti gli spettacoli avranno inizio alle ore I Talenti Emergenti di Musica Ritrovata”.
metà giugno le attività didattiche quoti- 21.30, prezzo unico euro 10. I biglietti sono Mercoldì 5 agosto: Mina & Milva, con
diane con il Campus estivo, dedicato a disponibili un’ora prima all’ingresso del- Gabriella Collaveri, voce e Stefania Casu
ragazzi 7-11 anni e quest’anno aperto sino la Villa Trossi, via Ravizza. Info 338 al pianoforte. Introduce Simonetta Del Cit-
a fine agosto, e i corsi estivi d’arte per 5081221. La Fondazione Trossi è su Fa- tadino.
adulti. “ Non era poi così certo che, dopo cebobk. Venerdì 7 agosto: “Like” , stand up com-
la lunga pausa del coronavirus, si riu- E’ assicurata la sanificazione dei locali medy, di e con Stefano Santomauro.
scisse ad allestire un cartellone vario igienici e la distanza sociale . Mercoldì 12 agosto: “Note Noire Quartet
come quello che presentiamo e per il Ecco il Cartellone dei rimanenti incontri. in concerto” Swing manouche, atmosfere
quale abbiamo rivevuto il patrocinio Giovedì 16 luglio “Sezione G” omaggio a latine con influenze mediterranee, eseguo-
della Regione Toscana, del Comune, del Giorgio Gaber con Emiliano Geppeti, Car- no Ruben Chaviano, Roberto Benvenuti,
Teatro Goldoni, del giornale “Il Tirre- lo Bosco, Fabrizio Balest e Simona Del Tommaso Papini e Mirco Capecchi.
no”, della Banca di Credito di Casta- Cittadino. Venerdì 14 agosto: Duo Elia e Betsabea
gneto Carducci, della ProLoco di Livor- Domenica 19 luglio: “Sulle ali del Bel- Faccini, concerto per due pianoforti dedi-
no, del Caffé Celini e di Campo al Noce” canto”, musiche di Puccini, Haendel, Bi- cato al periodo francese di Modigliani con
- ha annuciato Gianfranco Magonzi. zet, Donizetti, Mascagni, Verdi. Voci di Vla- musiche di Debussy, Saint Saens e Ravel.
Un sentito ringraziamento all’imprendito- dimir Reutov, Antonella Biondo, Maria Luce Domenica 16 agosto “Stelle della lirica ci-
re Roberto Napoli, referente del cartel- Menichetti. Flavio Fiorini al pianoforte. nese sotto il cielo di Livorno”, a cura dell’
lone e titolare della gestione organizzati- Martedì 21 luglio: Omaggio a Piero Ciam- Associazione Musica Ritrovata.
va, spettacolare ed economica di Estate a pi “L’italianò” con Lorenzo Taccini e la Martedì 18 agosto: “Ir Marmugi”- caba-
Villa Trossi 2020, nella quale apporta una Piccola Orchestra. ret con Claudio Marmugi.
specifica conoscenza del Jazz ed una lun- Giovedì 23 luglio: “Musica Antiqua Fe- Sabato 22 agosto: “Premiata Ditta Bona-
ga esperienza nell’organizzazione di eventi stival” propone “ Passant Melancolie” – pace”. Commedia a cura della Compagnia
a Livorno. Il cartellone offre una variega- danze e arie del Rinascimento europeo. del Sesto Piano.
ta gamma di spettacoli, dalla musica jazz a Venerdì 24 luglio: “Ensemble Artistica- Sabato 29 agosto: “Buonasera, Signori-
quella classica, alla lirica, al cabaret e vi mente Pizzicando” esegue “Il Barocco e na”- Canzoni e Macchiette del doppio sen-
figurano anche omaggi a Gaber, Sinatra e il Galante” . so, con Aldo Corsi, Elisabetta Macchia,
Quinn, Piero Ciampi, Mina, Milva. Imman- Domenica 26 luglio: Manuela Bollani in Paola Pacelli, Fabrizio Corucci, Simonetta
cabile un omaggio a Beethoven, del quale “Molesta” - One Woman Show, con Mas- Del Cittadino, Franco Bocci, Annarosa
quest’anno ricorrono i 250 anni dalla na- similiano Grazzini al pianoforte. Bechelli. Commento musicale a cura di Ste-
scita ed un omaggio alla musica del tem- Giovedì 30 luglio: “Due vite in scatola” fania Casu.
28 Cultura

Audiovideo del Maestro Ilio Barontini coinvolgendo la giovanissima figlia, la pianista Caterina
e la moglie, la musicologa Albarosa ed anche la figlia maggiore, Ilaria, flautista

Interno di famiglia musicale penetrano come acqua e ter-


di Angela Simini
re emerse. Anche la sua di-
dattica è naturale e graduale
Ora che il look down è finito, possiamo come la formazione di un pia-
guardare alla “Quarantena” come a un neta. Quando abbiamo sco-
periodo in cui, soprattutto gli artisti, si perto insieme che avevo den-
sono messi a prova per sconfiggere la tro di me un mare di meravi-
solitudine propria e degli altri. glia.. ha lavorato al mio fian-
Ci ricorderemo di loro quando alla co assecondando i miei rit-
riapertura del Teatro Goldoni, potrebbe mi e le mie passioni. Grazie
essere la città a dare un segnale di gra- a lui so che nella didattica la
titudine , ad artisti che, nel silenzio dei pazienza è fondamentale, per-
teatri, hanno tenuto vivo l'interesse per ché la maturazione umana è
la musica, dando contemporaneamente lenta come un'evoluzione ge-
messaggi di vita? ologica ma ci permette di
Il Maestro Ilio Barontini, docente di pia- Il Maestro Ilio Barontini con la figlia Caterina.
scoprire meraviglie
noforte al Conservatorio Pietro inesplorate di mondi nuovi”.
Mascagni, concertista, compositore e E che dire di Gabriele Baldocci, oggi in corpo organico, una originalissima
arrangiatore, ha interrotto il silenzio sul famoso pianista e docente al Trinity sinfonia, il leitmotiv della sua vita. Oggi
filo della tecnologia, inviando ogni mat- Laban di Londra, che all'età di tredici fa parte dell'Associazione dei Beatlesiani
tina agli amici un audiovideo su anni sosteneva performance col Mae- il cui motto è “Beatles people for people"
WhatsApp con la registrazione di una stro e a 17 anni suonò come solista alla perché sostiene l'Unicef. A Livorno, in
sua performance, in diretta o registra- Gran Guardia? Gabriele scrive: “Mi ha uno storico concerto a due pianoforte
ta, coinvolgendo la giovanissima figlia, preso per mano quando avevo otto anni con la figlia Caterina il 1° maggio 2017
la pianista Caterina e la moglie, la portandomi sino al Diploma. È stato una al Teatro Goldoni, ha presentato la sua
musicologa Albarosa ed anche la figlia guida preziosa e oggi, da insegnante, composizione Beatlemania. Durante il
maggiore, Ilaria, flautista, un vero e pro- capisco quanto sono stato fotunato. Ilio look down Ilio Barontini ha partecipato
prio “Interno di famiglia musicale”. mi ha insegnato con entusiasmo e rigo- online su Facebook alla Maratona an-
L'effetto è stato dirompente, il risveglio re, lasciando che la mia formazione si nuale dei Beatlesiani d'Italia, il Beatles
mattutino a suon di musica in un perio- sviluppasse senza limiti, con docenti Day, con interventi musicali da solista,
do in cui non si vedeva nemmeno un internazionali. Mai e poi mai rinneghe- in duo pianistico con la figlia Caterina e
barlume in fondo al tunnel, si è diffuso rei i suoi insegnamenti che costituisco- con la cantante Alessandra Rizzo. Per
tra amici, allievi ed ex allievi, ormai mu- no la base di ciò che sono oggi”. dire quanto è versatile in ogni settore della
sicisti affermati in Italia e all'estero, in Ci sono tanti altri talenti che scrivono e musica, sta per uscire per Sifare
uno scambio virtuale e affettivo. Parti- inviano messaggi particolari, ma è im- Classical un suo Album, nel quale il Ma-
colarmente orgoglioso della sua profes- possibile citarli tutti. Ci chiediamo in- estro raccoglie un ventaglio di canzoni
sione di insegnante, alla quale si è dedi- vece “Quale è la ragione di tanta ammi- italiane "ricreate" nella loro originale ve-
cato a 360° nell'Istituto Musicale Pietro razione e, direi, fascinazione?”. La li- ste pianistica (Umberto Bindi, Sergio
Mascagni fin dal 1972, nelle numerose beralità con cui, dopo aver preso per Endrigo, Jimmy Fontana, Lucio Batti-
masters classes di Pianoforte e Duo mano gli allievi, ha lasciato che faces- sti, Renato Zero, Gaber, Modugno, Gino
Pianistico, nei seminari, Barontini ha sero le loro scelte e i loro percorsi, li ha Paoli e Piovani). L'Album, presentato
attirato uno stuolo di allievi, oggi diret- conquistati, liberalità che il Maestro ha alla Palazzina Liberty di Milano lo scor-
tori di orchestra, di coro, concertisti. concesso anche a sé stesso e ai suoi so 20 novembre nel cartellone AFI (As-
Proprio loro hanno inviato al Maestro, gusti, al suo strettissimo rapporto con sociazione Fonografici Italiani) dal Ma-
come segni tangibili della loro ricono- la musica, la Musica tutta, da quella estro stesso ha riscosso un grande suc-
scenza, commenti espressi con com- classica, a quella Pop, dalle Fughe di cesso.
mossa gratitudine, con i quali si potreb- Bach alla Canzone Napoletana, ai Come sottolineato da Albarosa Lenzi “
be scrivere un lungo romanzo: “Un'im- Beatles. Per Ilio Barontini reinterpretare canzoni
magine inedita del Maestro visto dagli Se i suoi anni giovanili son stati “tra- che hanno lasciato un segno nell’imma-
allievi” volti dai Beatles”, Ilio, anche da uomo ginario significa cogliere un’occasione
La figlia Caterina ci parla di un padre maturo, non ha rinnegato niente, anzi preziosa, attuando un cortocircuito tra
amico e liberale “ Mio padre è un mon- ha portato a termine una sua il mondo della canzone e quello del pia-
do in cui talento ed esperienza si com- rivisitazione dei Four Faber, facendone noforte classico.
Cultura 29

fici e propri. 19, simil-


Questa vocazione “autonomistica” mente alla
Lo degli Stati Europei si è riflessa ester-
namente in frequenti conflitti, tra cui
Crisi del
2011, non
due Guerre Mondiali, ma internamen- è stata
confesso te ha comportato, ad esempio, servizi
sociali tendenzialmente universali, con
una “di-
sfunzione”
destinataria tutta la popolazione in europea,

Vostro modo indistinto. Abbiamo, in Italia


come in Germania, servizi sanitari pub-
blici che forniscono cure sul presup-
da correg-
gere, ma la
semplice

Onore... posto, specifico, per cui noi europei


identifichiamo la solidarietà come un
tratto culturale condiviso, proprio per-
azione di
un’Unione
edificata Giulio Profeta

di Giulio Profeta ché ci sentiamo “simili”, in un’acce- su obiettivi


zione lata, a chiunque riceva assisten- economici a cui la solidarietà e i diritti
za nelle nostre strutture. In termini più sociali, espressione della prima, sem-
semplici: siamo disposti a pagare col- plicemente non interessano.
Lo confesso Vostro Onore: come tanti lettivamente, tramite imposte, i nostri Ora, per non rendere tutto un’insop-
a sinistra, ero uno di quelli perdutamen- servizi perché riteniamo che i loro fru- portabile retorica: che fare per cam-
te innamorato del Sogno Europeo, del- itori (gli altri concittadini) siano meri- biare questo paradigma?
la prospettiva di uno Super Stato Con- tevoli della nostra solidarietà, in quan- Occorre portare il conflitto, ovviamen-
tinentale che potesse ergersi come al- to affini culturalmente a noi. Si parla te politico, dentro le Istituzioni Euro-
ternativo tanto agli Stati Uniti, quanto solo di solidarietà fra cittadini appar- pee. L’Italia, con la Spagna e la Fran-
alla Cina. tenenti al medesimo Stato, ma in altri cia, dovrebbe essere la capofila di un
E poi? E poi è accaduto che, dopo anni, Paesi non accade neanche così, negli durissimo braccio di ferro con i Paesi
non solo l’Unione Europea non è mini- Stati Uniti, dove soggetto politico è del Nord allo scopo di imporre, vista la
mamente cambiata, ma, anzi, si è in- l’individuo e non il cittadino, la sanità sua assenza, la solidarietà. Ma, para-
cancrenita proprio su quelle posizioni è una prestazione individuale che tu o dossalmente, anche questa soluzione
che, nei convulsi momenti successivi il tuo datore di lavoro dovete pagare, presterebbe il fianco ad una critica:
alla Crisi dei debiti sovrani del 2011 io perché non sei portato a sentirti “si- approccio intergovernativo, non lega-
e tanti altri volevamo cambiare. E al- mile” al tuo vicino e dove l’elemento to ai circuiti (latamente) democratici
lora mi sono chiesto: non sono io a tra- unificante del popolo americano è la delle istituzioni dell’Unione. In ogni
sfigurare l’Unione Europea? libertà, anche di essere diverso, cultu- caso, di un Super Stato Europeo alcu-
L’Europa, nel bene e nel male, è il frutto ralmente, dal tuo compagno di casa. na traccia (ancora?) all’orizzonte e
di secoli di guerre, in cui popoli si sono Quello a cui abbiamo assistito anche continuare a invocarlo equivale ad un
amalgamati lungo tratti culturali speci- con la recente emergenza COVID- miraggio nel deserto.

Vendita al dettaglio
di carni e salumi
interamente prodotti
e lavorati in azienda
Loc. Poggio Marchino - Rosignano M.mo
Tel. 0586.799032
Cell. 338.661.38.16 - 333.824.10.52
30 Cultura

UN RACCONTO DI CESARE TONELLI

Io e Tazio Nuvolari
Grande campione ma anche tanto sfortu- correnza, Nuvolari attacca alla sua manie-
nato, Tazio Nuvolari era rimasto deluso ra e Roma lo saluta come un trionfatore:
delle Mile Miglia del 47, la prima del do- Sanesi è a 12 minuti, Cortese a 13, Ascari
poguerra, in cui gareggiando con una a 14.La classe non è acqua e questo di-
macchina scoperta (una Cisitalia 1100) mostra che un Nuvolari anziano e malato
aveva per la pioggia, imbarcato acqua, fa un boccone solo di tutti i giovani alfieri
perdendo minuti preziosi, e non corre qua- del nuovo automobilismo.
si più. Ma al controllo di Roma la Ferrari di Nu-
Dopo un terzo posto sul circuito del Lido volari accusa un incidente banale che
di Venezia nel Settembre del 1947 che se- peserà in forma determinante sulla corsa
gna pubblicamente l’aggravarsi del suo del campione ritrovato. Si rompe il gancio
male (soffriva, infatti, di polmoni), Nuvo- che tiene chiuso il cofano. Nuvolari non
lari non si fa più vedere per sette mesi. Il si impressiona. Ordina di staccare il co-
Primo Maggio del 48, vigilia della secon- perchio del cofano e prosegue a motore
Tazio Nuvolari
da Mille Miglia dell’Italia Repubblicana, (Castel D’Ario (MN) 1892 - Mantova (1953) scoperto. Una pazzia. Se ricomincia a pio-
scende a Brescia dalla vicina Gardone per vere, Nuvolari è fritto.
assistere alle operazioni di verifica. Cu- da Modena piomba a Brescia, persuade Intanto non piove. Meglio così. Nuvolari
riosità o sete di correre? Nuvolari a riprendere il volante, lo tra- continua a scrivere la pagina più esaltan-
L’atmosfera a Brescia è tesa. Quattro case scina a Maranello e gli dà una 12 cilindri te della sua leggenda. A Livorno passa
dominano il campo degli iscritti: Alfa Ro- due litri. Biondetti ne guiderà un’altra e con 20 minuti su Ascari, a 24 su Biondetti,
meo, Ferrari, Maserati e Cisitalia. E men- Cortese una terza. autore di una bella rimonta. Sanesi e Cor-
tre Cisitalia e Maserati hanno definito i Nuvolari con la fregola addosso di con- tese sono stati eliminati. Dopo il control-
loro equipaggi (la prima conta sulle cop- quistare una vittoria memorabile, parte lo di Livorno, c’è da percorrere il vecchio
pie dirette da Taruffi e da Bonetto, la se- in tromba e la folla, a Brescia, non ha ap- circuito di Montenero che ha visto Tazio
conda presenta Alberto Ascari, il figlio plausi ed incoraggiamenti che per lui. Ce tante volte all’assalto. E sulle strade del-
del celebre Antonio) Alfa e Ferrari sono lo assicura Canestrini, Presidente del- le sue glorie Nuvolari sbanda, compie una
ancora in alto mare. L’Alfa non sa chi l’Automobil Club d’Italia.: rovinosa piroetta. Accidenti, ora il sedio-
affiancare a Sanesi che per un incidente Il primo tratto notturno, fra Brescia e Pa- lo del meccanico si stacca quasi comple-
ha perduto il compagno Venturi. La Fer- dova, vede al comando il giovane Ascari tamente e una balestra riporta una avaria.
rari ha perduto Troubetzkoy che con sulla Maserati a 145 di media. Piove e tira Nuvolari non batte ciglio, come se la di-
Biondetti aveva vinto il giro di Sicilia. vento. Cortese su Ferrari è secondo, Sa- sgrazia fosse capitata ad un altro. Basta
L’apparizione di Nuvolari, libero da impe- nesi su Alfa terzo, Nuvolari quarto, a due che il motore e le ruote girino. Ed a Firen-
gni fa scattare le due marche rivali, anzi minuti. A Forlì , Ascari è ancora primo. Lo ze ha un vantaggio di mezz’ora su Bion-
nemiche acerrime. seguono ad un minuto, tutti con lo stes- detti e di 45 minuti su Bonetto. Anche
Da Milano partono a spron battuto per so tempo Taruffi, Cortese, Nuvolari e Sa- Ascari è sparito.
conquistare il “mantovano volante”e per nesi. A Bologna i distacchi rimangono immutati.
mettergli su un piatto d’argento una tre Sull’accidentato percorso Forlì Roma, “Il successo di Nuvolari - scrive il gran-
litri sperimentale. Fa più preso Ferrari che con l’Appennino che ha scremato la con- de giornalista Emilio De Martino - non
pareva più dubbio”. E qui la sua testimo-
nianza acquista la freschezza di una regi-
strazione dal vivo. Ascoltiamola tutta in-
tera. “Ma ecco volare per l’etere la notizia
che mette in ansia lo sterminato mondo
delle Mille Miglia. Si viene a sapere che
Nuvolari, fin da Roma, corre senza il co-
fano, cioè a motore scoperto. E se torna a
piovere come era avvenuto lo scorso
anno?
A Brescia al quartiere generale della cor-
sa siamo tutti attaccati al telefono o alla
radio in febbrile ascolto. A Bologna dopo
le salite della Futa o della Raticosa, il di-
stacco fra Nuvolari e Biondetti è pressap-
Tazio Nuvolari in corsa a bordo di una Ferrari. segue a pag. 31
Cultura 31

da pag. 30
poco lo stesso. Al cronometrista che par-
la con il Controllo di Bologna cadono ad-
dosso le domande degli organizzatori e
dei giornalisti riuniti intorno a lui “ Nuvo-
lari ha il cofano? No, non l’ha più. Piove
a Bologna? No. Sospiri di sollievo. Ormai
tutti, pur ammirando sempre Biondetti,
tengono per il diavolo di Mantova”.
A Bologna dunque non piove. Nuvolari
non è in pericolo,sempre che la sua bale-
stra non ceda di schianto.
Ma un attimo dopo l’ambiente è di nuovo
in pena.
A Bologna non piove, ma grosse nuvole
nere compaiono all’orizzonte verso Mo-
dena. Allora chiamiamo Modena d’ur-
genza. E Modena risponde “ 25 minuti di
vantaggio per Nuvolari su Biondetti…ma
Nuvolari passa senza il cofano, senza un
parafango e senza un seggiolino”. Nuova La Fiat Topolino
drammatica scena al quartiere generale .
Noi pensiamo alla prima vittoria automobi- Il tracciato della Mille Miglia di quel Mag- priva di cofano, di Tazio Nuvolari. Due o
listica di Nuvolari nel 1924, quando Tazio gio 1948 passava, superata al città di Ce- tre giovani corrono verso il pilota ed ini-
arrivò al traguardo di un circuito di Rapal- cina, per l’Aurelia ed incontrava la ferro- ziano a parlare con lui. Io non capii che
lo con la macchina tutta fracassata”. via Roma Genova in località Tripesce. cosa si dicessero perché ero lontano te-
Ed ora c’è la netta impressione di trovarci Qui vi è oggi un lungo cavalcavia, ma nendo stretta la mano di mio padre.
all’ultimo atto non solo di una corsa, ma allora vi era un passaggio a livello prece- Nuvole nere, cariche di poggia, correva-
di una storia. Di una carriera. Di una vita. duto per chi proveniva da Cecina da una no velocemente, spinte dal vento del
Altra telefonata da Modena “Cadono le curva ad esse molto accentuata. mare. Passò un treno diretto verso Ceci-
prime gocce di pioggia”. Allora solo allo- Fra i pochi spettatori lì presenti, vi era na. Le sbarre si alzarono e la macchina da
ra, si intuisce che sta per ripetersi il dram- anche un bambino di quattro anni, tenu- corsa ripartì, rombando, in direzione op-
ma dello scorso anno. Castagneto, diret- to per mano da un uomo dai capelli briz- posta a quella del treno.
tore generale delle Mille Miglia chiede a zolati: quel bambino ero io, l’uomo mio La sera tornammo a casa sulla Topolino
tamburo battente la comunicazione con padre. amaranto che mio padre aveva comprato,
Reggio Emilia dove si sa che la casa Fer- In quel punto si poteva vedere bene la usata, da poco.
rari ha installato l’ultimo rifornimento. corsa perché spesso le macchine erano Durante il viaggio di ritorno, i miei occhi
Ecco la linea. costrette a fermarsi per le sbarre che si di bimbo non si stancavano di guardare il
Il cronometrista che è al microfono ripete abbassavano al passaggio dei treni. volante nero a tre raggi che recava su
ad alta voce quello che gli dicono al con- Ora le sbarre sono abbassate quando ar- uno, un anello con impressa una sigla di
trollo di Reggio Emilia . Grida: “ Nuvolari riva, rombando, una macchina da corsa una Mille Miglia alla quale quella Topo-
si è ritirato a Villa Ospizio, a un chilometro scoperta che a me appare bruttissima lino amaranto raccontava mio padre, con
da Reggio per la rottura del freno, del per- perché col motore scoperto tutto nero e orgoglio, aveva partecipato.
no di una balestra e del cofano: l’acqua è coperto di morchia. Quanto più bella - mi dicevo - la nostra
ormai entrata nello spinterogeno. Successivamente col tempo ho saputo Topolino amaranto della macchina da cor-
De Martino conclude con partecipazione che si trattava proprio della macchina, sa del Tripesce così rotta e fuligginosa
passionale la sua testimonianza “ Sem-
bra che sia penetrato il fulmine nella sala
dell’albergo Vittoria, sede del comando DISTRIBUTORI STRADALI Benzina, Gasolio, Gpl e Metano
generale della Mille Miglia. Confessiamo .............................................
che avremmo volentieri sferrato un pu- AREZZO LUCCA
San Giovanni Valdarno Gallicano
gno al pur simpatico cronometrista che Montevarchi Antraccoli
da ore ed ore non dorme per dare a noi le Terranuova Bracciolini
Altopascio
Loro Ciuffena
cifre della cavalcata sportivamente eroi- Viale Santa Margherita (AR)
Ponte alla Ciliegia
ca. Un giornalista non deve dire le sue ............................................. .............................................
SIENA PISTOIA
particolari preferenze. Chiediamo scusa a Abbadia san Salvatore Panicagliora
Biondetti ed agli altri bravissimi protago- Sovicille .............................................
nisti di questa formidabile sfilata di auda- ............................................. LIVORNO
FIRENZE Via Cattaneo (LI)
ci. Ma la nostra debolezza è stata la debo- Viale Guidoni (FI) * .............................................
lezza di miglia e migliaia di uomini che oggi San Polo (FI) PISA
alla notizia del ritiro di Nuvolari debbono Fucecchio Montecatini Val di Cecina
* in ristrutturazione
aver sofferto, come abbiamo sofferto noi.
32 Pubblicità

Potrebbero piacerti anche