Sei sulla pagina 1di 18

Un donna presidente del Brasile .

Negli Usa severo test


elettorale per Obama. Solo in Italia la politica è un bordello y(7HC0D7*KSTKKQ( +"!=!#!"!?
www.ilfattoquotidiano.it
ADÁN ADÁN
BUENOSAYRES BUENOSAYRES
LEOPOLDO MARECHAL LEOPOLDO MARECHAL

Martedì 2 novembre 2010 – Anno 2 – n° 284 € 1,20 – Arretrati: € 2,00


Redazione: via Orazio n° 10 – 00193 Roma Spedizione abb. postale D.L. 353/03 (conv.in L. 27/02/2004 n. 46)
tel. +39 06 32818.1 – fax +39 06 32818.230 Art. 1 comma 1 Roma Aut. 114/2009

“C’ERA ANCHE LA DROGA” Prova su marciapiede


di Marco Travaglio

I
l capo del governo chiama la questura, ordina di
violare la legge e fornisce le menzogne
Dalla Sicilia un’altra storia di festini a Villa Certosa ancora più grave di quella di Ruby necessarie per farlo. La questura obbedisce, ma
c’è un problema: il magistrato. Niente paura: si
Parla una testimone. A Milano Ilda Boccassini torchia l’ex questore racconta qualche menzogna anche a lui e alla fine gli
Come è possibile che non abbiano trattenuto la minorenne coinvolta in un giro di escort? ordini del capo del governo diventano legge. Anche
se la legge dice il contrario. Anche se i poliziotti
dovrebbero essere i “tutori della legge”. È la prova di

L’eroe che non c’è Il racconto ai magistrati di una cubista tirata in ballo dall’ex assistente di un
senatore Pdl arrestata per traffico di stupefacenti. Fu presentata anche
laboratorio della “riforma della giustizia”
berlusconiana, quella sperimentata la sera del 27
maggio sulla linea telefonica tra Palazzo Grazioli e la
di Antonio Padellaro a Brunetta. Il ministro: “L’ho solo aiutata per l’affido del figlio” pag. 2 - 3 z Questura di Milano. In ciò che è accaduto quella
dc notte intorno a “Ruby” c’è tutta la democrazia ad
personam che B. tenta da 16 anni di trasferire nella
e non l’ha già letto c’è un libro che con-

S Udi Marco Politi FLI x Il premier lo sfida, Costituzione e, nell’attesa, ha trasformato in prassi
sigliamo a Gianfranco Fini. S’intitola
lui si sfila consolidata. In passato non c’era bisogno di tanta
Anatomia di un istante, lo ha scritto Javier
Cercas e racconta il tentativo di colpo di
LA CHIESA fatica: bastava corrompere politici, finanzieri,

Ma Fini
magistrati, testimoni e il gioco era fatto. Ma che fare
Stato in Spagna del febbraio 1981 che ebbe PERDONA (B.) se il poliziotto e il magistrato non si fanno comprare o
come protagonista il famoso colonnello Te-
jero. Ma al di là della vicenda drammatica e
I FEDELI NO non c’è tempo per corromperli? Si racconta che
Ruby è la nipote di Mubarak (falso; ma, anche se fosse
ricostruita in modo appassionante, c’è un
passaggio che potrebbe far riflettere il pre-
sidente della Camera in un momento crucia-
on si sente una parola del pa-
Ndel presidente
pa, non si sente una parola
della Cei, ma non
non stacca vero, la ragazza non avrebbe diritto ad alcun
trattamento particolare), insomma si rischia
l’incidente diplomatico con l’Egitto (falso); e che

la spina. Che aspetta?


le per il futuro del Paese. Citando il filosofo si tratta di moralismo. La questio- l’igienista dentale-consigliera regionale Nicole Minetti
Enzensberger, l’autore ricorda che accanto ne è politica e ha un risvolto eti- la prenderà con sé (falso, la scaricherà in casa di una
all’eroe classico del trionfo e della conquista, co. Limitarsi a indicare principi escort brasiliana). Questo però non basta al pm dei
generali sulla purezza dell’amo- minori, che raccomanda di tenere la ragazza in
c’è un eroe moderno, “che è l’eroe della ri-
re non basta più. pag. 18 z Marra e Telese pag. 4 - 5 z questura fino all’avvenuta identificazione o, in
nuncia, incline a contenersi e a smantellare”.
alternativa, di affidarla a una comunità protetta: allora
Il primo “raggiunge l’apoteosi imponendo le si racconta al magistrato che è stata identificata (falso)
proprie posizioni; il secondo abbandonan- e che non c’è posto in nessuna comunità protetta

L’ITALIA SPROFONDA
dole e facendosi da parte”. Tra gli esempi di (falso, ce n’erano ben quattro disponibili, ma nessuna
questo eroe della ritirata, che non è soltanto è stata chiamata, così come non è stato interpellato
politico ma anche morale, Cercas cita Gor- l’apposito ufficio comunale). Ce ne sarebbe
baciov che smantellò l’Urss, il generale Jaru- abbastanza per far saltare il questore e il capo di
zelski che scongiurò l’invasione sovietica gabinetto, ma il ministro Maroni ripete a pappagallo
della Polonia e il premier spagnolo Suarez,
allevato dal franchismo, che nei fatti narrati
FANGO E SANGUE RIFIUTI A NAPOLI che “è stata seguita la normale procedura” (falso) ed è
“tutto regolare” (falso). Per coprire le menzogne del
assume un ruolo che sarà decisivo per la neo- 3 MORTI A MASSA NULLA CAMBIA premier e della questura, deve mentire pure il
ministro dell’Interno, subito coperto dal suo leader
nata democrazia spagnola. Non sembri ec-
cessiva l’analogia tra eventi di enorme por- Bossi, che è pure ministro (Riforme istituzionali) e se
ne esce con un incredibile: “Berlusconi non doveva
tata storica guidati da personaggi di una gran-
telefonare in questura: doveva chiamare Maroni o
dezza tragica e il fango italiano. Ma c’è un pae-
me”. Sintesi spettacolare della concezione
se, il nostro, che in questa melma sta velo- proprietaria della democrazia che accomuna il
cemente sprofondando insieme al numero governo della “sicurezza” e della “tolleranza zero”
infinito di cose belle e giuste che esso con- contro l’immigrazione e la criminalità: caro Silvio, se
tiene. Un paese che avrebbe bisogno di un devi salvare un’amica minorenne fermata per furto
governo autorevole e capace e che, invece, dalle grinfie di polizia e magistratura (che
assiste impotente al degradarsi della funzio- notoriamente accolgono le minorenni fermate per
ne pubblica ridotta a bordello. E tuttavia c’è furto col rituale del bunga bunga), non sporcarti le
un uomo che avrebbe il potere di impedire il mani, ci pensiamo io e Maroni che a Milano facciamo
disastro finale. È l’unico in grado di farlo per- il bello e il cattivo tempo. Una pennellata di
ché l’opposizione da sola non ha i voti suf- federalismo sulla Casta del privilegio: la devolution
ficienti. Quest’uomo per un quindicennio ha dell’impunità. Chi ancora sobbalza o inorridisce
(FOTO ANSA) (FOTO EMBLEMA)
dinanzi a simili spettacoli conservi un po’ di sdegno
condiviso e sostenuto un sistema di potere
per il futuro. Ciò che è avvenuto in quella calda notte
creato a immagine e somiglianza del capo su- Un piano nazionale anti-frane Duemila tonnellate per strada di fine maggio è quanto ci riserva il futuro se chi può
premo. In cambio ha ricevuto onori e inca- costa 4 miliardi di euro, quanto in città, 5 mila in provincia. – Napolitano o Fini o tutti e due (tralasciamo
richi. Finché si è ribellato pagando con la sua
famiglia un prezzo salatissimo. È stato caccia-
il Ponte sullo Stretto Sansa pag. 7 z Ancora scontri Iurillo pag. 7 z volutamente Schifani, la carica dello Stato rimasta,
perché ci vien da ridere) – non si affretta a liberarci
to dal partito che aveva con- dal nano. E se dunque la controriforma della giustizia
tribuito a fondare. È finito nel entrerà nella Costituzione. Secondo il progetto Alfano
tritacarne dei dossier ma è ri- nfalsi miti nuniversità (cioè Berlusconi), il pm non potrà più disporre della
masto in piedi. Ora, la sua lun- polizia giudiziaria, che risponderà in esclusiva al
ga ritirata da un mondo in de- Dove amministra Il Politecnico governo; le procure dovranno attendere
composizione ha bisogno di la Lega sembra di Torino pazientemente che gli agenti portino sul loro tavolo
un gesto finale. Che sarebbe questa o quella notizia di reato, opportunamente
di giustizia e di amore nei con-
la vecchia Dc contro la riforma filtrata dal governo stesso, si capisce; ogni anno sarà il
fronti di un paese che non me- Della Frattina, Reguitti pag. 6z Perniconi pag. 9z Guardasigilli, cioè il governo, a indicare le “priorità”
dei reati da perseguire (quelli dei membri e degli
rita altra ignominia Onorevo-
le Fini non esiti, non s’impan- nmaledetta domenica amici del governo) e da tralasciare (quelli dei nemici
tani nei piccoli giochi politi- Per ora è un Milan CATTIVERIE del governo). Dunque, non capiterà più che un
poliziotto zelante segnali alla Procura di Milano quel
canti, non rimandi ciò che
non può più attendere. Sia
solo elettorale Eurostat: più di un giovane su quattro che è avvenuto quella notte in Questura. Vi piace il
è disoccupato. Berlusconi: “Vi presepe? È il futuro che ci riserva questo governo. Il
all’altezza del compito che si La Lazio vola ancora aiuterei, se solo aveste 17 anni e le caso Ruby ne è la prova su strada. Anzi, su
è dato. Stacchi la spina. Beha pag. 15z tette grosse” (e. rubatto) www.spinoza.it marciapiede.
pagina 2 Martedì 2 novembre 2010

D
IL BUON SAMARITANO IL BUON SAMARITANO

roga, manette, feste, orge, senatore Enrico Pianetta, oggi deputato del rintracciare. Milano. La difesa e la reticenza durano poco, la cocaina. Ma c’è un particolare che porta la confidenze altrui, dice che la sua amica le date, circostanze, passaggi precisi e altri più
Dai salotti buoni politici. Un lungo racconto che Pdl, interrotta nel 2007 per guai con la Viene arrestata il luglio scorso insieme con Genovese inizia a collaborare. Negli triste storia di Perla, che una volta evitò la raccontava di esser stata invitata, tra il 2009 al confusionari. Da tempo è finita la carriera
accorcia le distanze tra Palermo giustizia. La Genovese viene arrestata nel altre tredici persone in un’inchiesta condotta interrogatori parla di party “bollenti” in ville galera perché incita, sino a Milano. Dentro le 2010, a diverse feste fra la Sardegna, Roma e politica della Genovese, già consigliere di
e Milano e fa di Parma una capitale. 2010, passa pochi giorni in carcere poi dai carabinieri di Palermo, coordinata dai private tra Trapani, Castelvetrano, Triscina, ville di Silvio Berlusconi, le feste e le donne. Milano del presidente del Consiglio. I quartiere a Fidenza. La passione politica viene
al narcotraffico: Parmigiana è Perla Genovesi, 32enne, ex ottiene i domiciliari. Prima nega le accuse, pubblici ministeri Teresa Principato, Geri Campobello e Tre Fontane con amministratori Perla confida agli inquirenti di aver presentato magistrati di Palermo hanno trasmesso il deviata nello spaccio di droga quando in Sicilia
attivista di Forza Italia, narcotrafficante parla di equivoci: sono un’infiltrata delle forza Ferrara e Marcello Viola. L’ex giovane di Forza locali, sindaci e addirittura parlamentari una ragazza, una cubista che vive al Nord, a un verbale alla Procura di Milano per competenza conosce Paolo Messina, impiegato comunale di
internazionale, carichi spagnoli, base siciliana dell’ordine, conosco mafiosi, nel giro di Italia viene indicata come un corriere che siciliani. Piccoli e grandi politici che politico che sarebbe diventato ministro della territoriale. Ora i racconti della Genovese Campobello di Mazara e Vito Faugiana di
la parabola di Perla e una carriera da assistente parlamentare del spacciatori internazionali per farli trasporta la droga dalla Spagna all’Emilia sino a trascorrano serate a base di belle donne e Repubblica. De relato, ovvero riportando verranno verificati dai magistrati incrociando Castelvetrano.

Berlusconi Minetti I funzionari di polizia

POLVERE DI STALLE
Un’altra Ruby: “Droga a Villa Certosa”
L’
La balla Mubarak
articolo 495 del codice penale pu-
nisce con una pena fino a tre anni
chi faccia una dichiarazione falsa in un
atto pubblico. L’articolo 496, punisce fi-
no a un anno le false dichiarazioni
sull’identità di una persona. La posizio-
ne del premier è disciplinata anche da
È
Abbandono di minore
già indagata per favoreggia-
mento della prostituzione as-
sieme a Mora e Fede, ma potrebbe
rischiare anche l'abbandono di mi-
nore. L’articolo 591 del codice pe-
nale prevede pene da sei mesi a
cinque anni per chiunque abbando-
S
L’ordine del pm violato
e l'inchiesta della Procura di Mi-
lano dovesse confermare che il
pm Fiorillo non aveva autorizzato
l'affidamento di Ruby alla Minetti,
ma aveva disposto l’invio in una co-
munità, l’accusa di abbandono di
minore potrebbe scattare anche
altri articoli che riguardano i pubblici ni una persona “della quale abbia la per i funzionari di polizia che han-
Il Caimano sempre più nella melma ufficiali: l’articolo 48 che regola i casi di
“induzione all’errore con l’altrui ingan-
no” e l’articolo 323 sull'abuso d'ufficio.
custodia o debba avere cura”. Un
impegno che aveva sottoscritto nel
verbale di consegna di Ruby.
no lasciato andare la ragazza con
una persona non titolata per l’affi-
damento.

di Gianni Barbacetto alcuni mesi di un’inchiesta Berlusconi e contro la dispo- Lombardia. Alle elezioni re-

Pressioni, abusi e bugie:


sottotraccia su un giro di pro- sizione del magistrato dei mi- gionali del 2005, con Vito
ra nei festini del presi-

O
stituzione d’alto bordo. Gli in- nori – proprio a Nicole Mi- Faugiana tenta l’avventura
dente del Consiglio fa vestigatori si erano già imbat- netti e alla escort brasiliana politica, presentando il Nuo-
la sua comparsa anche tuti in una certa Karima El Michelle, che ospita Ruby nel vo Psi in Emilia e finanziando
la droga. Hashish e ma- Mahroug (il vero nome di Ru- suo appartamento milanese la campagna elettorale con i
rijuana che le giovani ragaz- by) e stavano cercando di de- sui Navigli. Michelle ha di- soldi del traffico di droga. Dal-
ze invitate da Silvio Berlusco- cifrare il ruolo di Lele Mora e chiarato al Corriere della sera le urne esce un flop, ma Perla

rischia anche il premier


ni trovavano sul comodino, di Nicole Minetti, la ballerina di essere stata lei ad avvertire diventa assistente del senato-
nelle camere di villa Certosa di “Colorado Cafè” che si è Berlusconi del fermo di Ruby, re Pianetta. È in contatto con
in Sardegna e che potevano rapidamente trasformata in sostenendo di aver avuto da il deputato Ignazio La Russa,
utilizzare prima dei party. igienista dentale del presi- anni in agenda il numero pri- con la coordinatrice Pdl
Questo almeno secondo il dente del Consiglio e ancor vato del presidente del Con- dell’Emilia-Romagna Isabella
racconto di una ragazza che più rapidamente in consiglie- siglio, da usare in caso di Bertolini, con Sandro Bondi.
fa la cubista a Milano e che è ra regionale della Lombardia. “emergenze”. Chiama anche villa San Mar-
stata sentita dai magistrati di Poi Ruby, minorenne, è stata tino, la residenza di Arcore di
Palermo impegnati da tempo NEL LUGLIO 2010, gli in- più volte sentita dal procura- Silvio Berlusconi. LA TELEFONATA E L’INCHIESTA DELLA PROCURA
in un’indagine su un traffico vestigatori si concentrano su tore aggiunto di Milano Pie-
di droga. Ora le dichiarazioni
della ragazza, videoregistra-
un fatto successo due mesi
prima, quando Ruby era stata
tro Forno. Intanto, Berlusco-
ni veniva informato in diretta
NEL 2007 cominciano i
guai. Viene fermata a un po-
IERI SOTTO TORCHIO L’EX QUESTORE DI MILANO
te, saranno mandate alla Pro- fermata con un’accusa di fur- delle mosse della procura di sto di blocco in compagnia di
cura di Milano, dove conflui- to e portata in questura a Mi- Milano e faceva avviare le Faugiana e gli agenti le tro- do nel luglio 2010 viene con- una sua amica, una cubista no dal Fatto quotidiano, spie- e, disperata, mi ha chiesto di Antonella Mascali aveva ospitato la ragazza per hanno deciso di lasciar andare te egiziano Hosni Mubarak. Se
ranno nell’inchiesta su Ruby, lano. È la ormai famosa notte contromosse per tentare di vano della cocaina in macchi- dotta in carcere. A questo ventenne, a Renato Brunetta, ga di aver visto la ragazza una consigli perché aveva paura una notte: “Se n’è andata por- Ruby. E Nicole Minetti che si è si sfoglia il codice penale sono
la ragazza che racconta di punto decide di parlare. E rac- volta sola, durante un conve- lda Boccassini è appena

I
tra il 27 e il 28 maggio 2010, disinnescare le indagini. Il ca- na. Evita l’arresto soltanto parlamentare Pdl che in se- che le togliessero il figlio. Le tandomi via 3 mila euro e al- impegnata ad accudire la ra- diversi i reati che in astratto
aver partecipato ad alcune quando la ragazza viene affi- so ha voluto che dall’altro ca- perché è incinta. Non lo evi- conta, oltre a quel che sa dei guito diventa ministro della gno a Roma, e di averle for- ho suggerito i nomi di alcuni entrata nell’indagine su cuni gioielli”, sostiene. Berlu- gazza ma non lo ha fatto. Ri- potrebbero essere contestati
feste di Berlusconi ad Arco- data – dopo due telefonate di po d’Italia, in Sicilia, i magi- terà però tre anni dopo, quan- traffici di droga, anche dei fe- Funzione pubblica. Perla rife- nito consigli legali. “Mi è stata avvocati che potevano aiutar- Ruby, la ragazza che rac- sconi viene avvertito del fer- schia, infine, anche Berlusco- al presidente del Consiglio,
re. strati palermitani Teresa Prin- stini targati Pdl. Un giro di risce che la ragazza le ha poi presentata da Perla Genovese la e poi non ho rivisto più né conta i suoi incontri con mo o dalla stessa Ruby o dalla ni. Infatti l’articolo 495 del Co- che è anche pubblico ufficia-
I racconti delle due giovani – cipato, Geri Ferrara e Marcel- “banchetti orgiastici” a base raccontato di essersi inserita lei né la Genovese”. Silvio Berlusconi. E subito escort presso cui abitava, la dice penale punisce con una le. Dall'articolo 48 che regola i
la cubista sentita a Palermo e lo Viola s’imbattessero in un di sesso e droga, organizzati nel giro grande, quello delle In seguito la ventenne ha con- punta al cuore della faccenda: brasiliana Michele. E intervie- pena fino a tre anni chi faccia casi di “induzione all'errore
Ruby, che ieri ha compiuto traffico di droga in cui era da Paolo Messina nelle ville di feste di Berlusconi, di aver fermato le dichiarazioni della le telefonate del presidente ne: chiedendo di rilasciare la una dichiarazione falsa in un con l'altrui inganno”, proprio
diciott’anni – si confermano coinvolta una trentenne di esponenti del Popolo della li- partecipato a party notturni Genovese e ha raccontato le del Consiglio alla Questura di ragazza, di non mandarla in atto pubblico. L’articolo suc- per la balla alla polizia sulla pa-
in molti punti. Entrambe de- Parma, Perla Genovesi, attivi- bertà nella Sicilia occidenta- nelle sue residenze a Roma, a feste del premier a cui ha par- Milano per far rilasciare la mi- comunità, ma di consegnarla cessivo, il 496, punisce fino a rentela della minorenne con
scrivono le cene, i riti sessua- sta di Forza Italia e assistente le. Ma accenna anche a feste Milano e in Costa Smeralda. tecipato. Ha descritto parti- norenne, nella notte tra il 27 e a una sua delegata. È Nicole un anno chi dia false dichiara- Mubarak, all'articolo 323 sul-
li, i tuffi in piscina. In più, la parlamentare di un senatore simili che avvengono al “Sono entrata nel giro delle colari che combaciano con il 28 maggio scorso. Ieri il Minetti, la ballerina di secon- zioni sull’identità di una per- l'abuso d'ufficio. In questo ca-
cubista aggiunge il particola- Pdl della Lombardia, Enrico Nord. feste del presidente”, le quelli di Ruby e, in più, ha pubblico ministero ha ascol- da fila a Colorado Cafè e a Scorie, sona. E il premier quella notte so si potrebbe trattare di “abu-
re delle droghe leggere che Pianetta. Perla è in contatto avrebbe confidato la ragazza. aggiunto la presenza della tato l'ex questore Vincenzo diventata rapidamente igieni- disse al capo di gabinetto della so produttivo di un danno in-
giravano tra le ragazze. Un con un boss di Cosa nostra DICE DI AVER presentato Brunetta, raggiunto al telefo- droga leggera a disposizione Indolfi. L’interrogatorio è av- sta dentale del presidente del questura, Pietro Ostuni, che giusto idoneo a ledere l'inte-
particolare inedito, che con- della provincia di Trapani, delle ospiti, per prepararsi al- venuto negli uffici della poli- Consiglio e ancor più rapida- gli avevano segnalato Ruby resse della Pubblica ammini-
traddice altre dichiarazioni Paolo Messina, considerato la gran serata. zia giudiziaria di via Umanita- mente consigliera regionale (cioè la marocchina Karima El strazione”. Pena da sei mesi a
di ragazze presenti alle feste, Cene, riti uno di coloro che proteggo- Il ministro Il coinvolgimento ria, a pochi metri dal Palazzo del Pdl in Lombardia, nel listi- Mahroug, da ieri maggioren- tre anni. C'è anche l'articolo
le quali descrivono invece ai e marijuana no la latitanza del superboss e la ballerina di Mora ADESSO le dichiarazioni di di Giustizia milanese, chiuso no del governatore Roberto ne) come nipote del presiden- 374 bis: “False dichiarazioni o
giornalisti un Berlusconi Matteo Messina Denaro. La Perla e quelle, ancor più scot- per la festività del 1 novem- Formigoni. attestazioni in atti de-
molto attento a non far en-
trare droghe nelle sue resi-
denze.

ADESSO toccherà a Ilda


“ Il racconto di
una cubista
donna ha rapporti anche con
Vito Faugiana, di Castelvetra-
no, militante del Nuovo Psi.
Messina commercia droga.
Faugiana si occupa di gestire
“ Le ho
consigliato “ Stretta sul
manager dei
tanti, della ventenne cubista,
arriveranno sul tavolo di Ilda
Boccassini, ad appesantire i
fascicoli che coinvolgono Le-
le Mora, già in passato descrit-
bre. Presente anche il magi-
strato Antonio Sangermano, a
cui è affidata l’indagine sul ca-
so, finora coordinata dal pro-
curatore aggiunto Pietro For-
I FUNZIONARI della que-
stura obbediscono al Cavalie-
re, malgrado le disposizioni
del magistrato di turno della
stinati all’autorità giu-
diziaria” relative a un
“imputato, al condan-
nato o alla persona sot-
toposta a procedimen-
Boccassini, procuratore ag- tirata in ballo la clientela che acquista la co- alcuni avvocati, vip. Le sue to come manager con un en- no. Procura dei minori, Annama- to di prevenzione”. Pe-
giunto a Milano, gestire insie- ca. tourage non privo di relazioni Il 27 maggio, Ruby era stata ria Fiorillo, che aveva racco- na prevista da due a sei
me al pm Antonio Sangerma- dall’ex aveva paura che relazioni con la pericolose con ambienti della portata in questura da una mandato di mandarla in comu- anni se il fatto è com-
no anche i materiali investi- PERLA fa il corriere: tra- criminalità organizzata. La di- pattuglia del commissariato nità subito o il giorno succes- messo da un pubblico
gativi arrivati dalla Sicilia. assistente di un sporta droga dalla Spagna le togliessero criminalità ciottenne Ruby, nei primi Monforte, dopo una segnala- sivo, trattenendola intanto in ufficiale, da un incari-
L’indagine milanese era de- all’Italia e la distribuisce in Si- giorni della sua maggiore età, zione di Caterina P., una cubi- questura. Il prefetto Indolfi ri- cato di un pubblico
collata l’estate scorsa, dopo senatore Pdl cilia, in Emilia-Romagna, in il figlio organizzata ne vedrà delle belle. sta che pochi giorni prima schia. Con lui, i funzionari che servizio o da un eser-

Dall’altra parte I volti dell’indagine ” ” I 18 ANNI DELLA RAGAZZA ” cente la professione


sanitaria.

ANCHE MINETTI,

Boccassini & co: 4 donne “contro” B. In prima fila


Sopra Ilda Boccassini. A sinistra, Perla Genovesi
TRA PARTY E REBUS ESPULSIONE: LE SPINE DI RUBACUORI
indagata per favoreg-
giamento della prosti-
tuzione assieme a Lele
Mora ed Emilio Fede,
di Paola Zanca di Ferruccio Sansa
e Antonella Mascali
la ricerca degli assassini di Falcone e
Borsellino, fino a Mani Pulite, Ilda Boc-
dendo la seconda in Diritto pubblico del-
l'economia. Nata a Frosinone, è in ser-
successivo, su Facebook la descriverà
così: “Follia pura”. Ora è pronta al “fac-
Dal procuratore e Lele Mora. A destra, Ruby (FOTO ANSA) i locali della Riviera e ancora più lonta-
no, fino in Versilia. Addirittura in Sarde-
ne – tiene in sospeso il mondo politico di
un Paese di sessanta milioni di abitanti e
espulsione, il suo difensore potrebbe im-
pugnarlo. Insomma, si andrebbe per le
potrebbe rischiare un'altra ac-
cusa, cioè l'abbandono di mi-
cassini indaga da trent'anni sulla corru- vizio a Milano solo da fine marzo. E da cia a faccia” con chi insinua che abbia Bruti Liberati una corposa documenta- acché festa per i diciotto anni. Ho gna: “No, non a Villa Certosa”, assicura
a storia di Ruby, dei suoi legami zione e sugli intrecci tra la criminalità allora le è successo di tutto. Non è una a mentito al Tribunale: su lasciare Ruby del caso Sme alle zione su quella notte. Un fascicolo che “M altro cui pensare”, giura Ruby. A lei. Ma ormai è difficile, impossibile ca-
da giorni prende per il naso decine di lunghe. Non solo: Ruby dovrebbe essere nore, essendosi disinteressata

L
cronisti che la seguono ovunque. Dome- trattenuta in Italia per esigenze di giusti- del destino di Ruby, subito do-
con il presidente del Consiglio e organizzata e la politica. Per capire di cui manca l'ironia, tanto che qualche nella mani della Minetti, dice, erano tut- sembra confermare quanto trapelato Genova, però, si annuncia un party che pire dove finisca la verità e cominci la nica era a Milano, ieri è tornata in Liguria zia, perché persona informata sui fatti in po averla prelevata dalla que-
dello spiegamento di mezzi che che pasta è fatta, al processo Imi-Sir-Lo- amico si chiede se avere a che fare tutti ti d'accordo: “Sfido chiunque a dimo- due magistrate dal Tribunale dei minori: il pm Fiorillo sta accendendo più riflettori del matri- recita. per passare il compleanno con gli amici. un’indagine. Ma il punto è un altro: qui stura. L’articolo 591 del codi-
ha portato alla sua “liberazione” do Mondadori, che rischiava di essere i giorni con delinquenti di varia natura, strare il contrario”. Il pm di turno, quella non ha mai autorizzato Nicole Minetti monio del principe William: “Sì, credo Ma che cosa ne sarà di Ruby adesso che è parliamo di una ragazzina figlia di due im- ce penale prevede pene da sei
dopo il fermo per un furto, è una storia trasferito a Brescia, per effetto della leg- non le possa far perdere la sua “gioia di notte era Annamaria Fiorillo. Chi minorili, fino a portarsi via la ragazza marocchina. che Ruby festeggerà il suo compleanno INTANTO LE DISCOTECHE di Ge- diventata maggiorenne? L’incertezza è migrati regolari che abitano in Italia da mesi a cinque anni per chiun-
di donne. Ma non sono solo la cubista ge Cirami sul legittimo sospetto, decise vivere”. Tre settimane fa è in largo Cac- la conosce bene racconta che in questi Ma questa volta il premier non può dire all’Albikokka dove veniva sempre. Stia- nova sono affollatissi- assoluta. Perfino chi la 15 anni. Insomma, non è assolutamente que abbandoni una persona
minorenne, l’ex igienista diventata con- di pronunciare una requisitoria alla ro- cia Dominioni a prelevare Morris Cia- giorni è arrabbiata, anzi “ inc... nera”. alla funzionaria che ancora una volta ha a che fare con mo già organizzando i preparativi”, rac- me. Di cronisti, tutti a difende ha difficoltà a detto che possa scattare il provvedimen- “della quale abbia la custodia o
sigliere regionale Nicole Minetti, o la
coinquilina brasiliana. Ieri, a occuparsi
vescia: si è aperta con le richieste di con-
danna, di solito pronunciate alla fine.
varella, l'uomo che ha mandato in coma
irreversibile il tassista colpevole di aver
Non ci sta a passare per un magistrato
che ha scavalcato le leggi, che ha con- che non firmò
una toga rossa. Frediani è vicina ad Uni-
cost, la corrente moderata dei magistra-
conta Antonio Matera, costruttore e
proprietario di diversi locali dove la di-
caccia di Ruby. Mate-
ra, che ha anche co-
Da Genova ricostruire la vera si-
tuazione. La ragazza
to di espulsione verso il Marocco dove
Ruby non è praticamente mai vissuta.
debba avere cura”. Se l'inchie-
sta della Procura di Milano do-
di quella notte di fine maggio, è arrivato Perché quei nomi e cognomi degli im- investito un cane. Nella notte tra il 27 e cesso privilegi, solo perché il presidente ti. Anzi, alcuni suoi colleghi dicono che è ciottenne più ricercata d’Italia si esibi- struito il residence di non ha lo straccio di Non sarà facile, però, per questa ragazza vesse confermare che il pm
il procuratore aggiunto di Milano Ilda putati (Previti e i magistrari Metta e il 28 maggio è lei che il capo di gabinetto del Consiglio ha chiamato in questura il sì alla Minetti una “berlusconiana perbene”. Quando va. Dove ha moltissimi amici. Tutto vero Rivarolo dove la ragaz- a Milano: una carta di identità. Al alta un metro e ottanta che a diciotto an- Fiorillo non aveva autorizzato
Boccassini. Negli uffici della polizia Squillante, che avevano “tradito la Co- della questura chiama per dire che la quella sera. Molti avvocati milanesi la le dichiarazioni del ministro Maroni sul- o l’ennesima trovata pubblicitaria? Lei, za si sarebbe rifugiata, Viminale starebbero ni ha vissuto più di un adulto. Tutti oggi la l'affidamento di Ruby a Minet-
giudiziaria di piazzetta Umanitaria ha stituzione”) lei sentiva il dovere di pro- minorenne va lasciata libera, è lei che descrivono come un magistrato di lunga la schedatura dei minori rom scatena- Ruby, ieri sera smentiva: “Giuro, nessu- si frega le mani e ride: tutti a caccia addirittura pensando cercano, ma tra qualche mese potrebbe ti, l'accusa di abbandono di mi-
sentito il racconto di Vincenzo Indolfi, al- nunciarli subito. spiega ai colleghi che la ragazza dicono esperienza, affidabile, “tosta”, che non Vuole che abbiano una possibilità”. Ha rono un putiferio europeo, Frediani di- na festa”. Chissà, forse il suo avvocato, “Non è mai stata lì. Ma i di espellerla. Soltanto ritrovarsi da sola. A Letojanni (Messina), nore potrebbe scattare anche
l'epoca capo della questura di Milano. Ma la Boccassini non è l'unica donna sia la nipote di Moubarak, è lei che rag- si fa intimidire. Chi la frequenta per la- un carattere opposto il capo di Anna- chiarò che non capiva “tutto questo cla- Massimo Dinoia, è riuscito a convincer- giornalisti hanno co- della giovane sulla carta, però: diffi- dove vive suo padre M’Hamed El Ma- per i funzionari di polizia che
Un déjà vu per Berlusconi, suo ex im- che nel Ruby-gate gioca un ruolo deter- giunge “l'accordo” con il pm di turno mi- voro, dice che dopo tanti anni di pro- maria Fiorillo, il procuratore Monica more”. E da capo della procura dei mi- la. Da giorni raccomanda alla sua irre- munque prenotato cile, quasi impossibile, roug, non la aspettano a braccia aperte. E hanno lasciato andare la ragaz-
putato al processo Sme-Ariosto. Per lui minante. Ce ne sono altre tre. Il trava- nori per affidare Ruby a Nicole Minetti, fessione, è diventata anche “una mam- Frediani. “Severa”, “formale”, “aset- nori a Milano si è resa protagonista di un quieta assistita di restare calma. Un’im- quattro stanze speran- Lei: nulla che la ragazza ritorni in i suoi potenti amici milanesi chissà fino a za con chi – secondo una delle
aveva chiesto, ma non ottenuto, una gliato fotosegnalamento di quella mino- ancora lei che poco dopo quel verbale di ma, una psicologa”. Alle udienze “fa le tica”. Sono questi gli aggettivi usati da giro di vite sull'articolo 31 della legge presa non facile, però: “Io ho fame di do di intervistarla”. Marocco, almeno in quando staranno dietro alle bizze di que- telefonate di Berlusconi – si sa-
condanna a otto anni. Dalla sua prima renne fermata, è toccato al commissa- affidamento si rifiuta di firmarlo. Una prediche ai ragazzi accusati di vari reati chi la conosce. Ma anche “seria”, “pre- sugli immigrati che consente a un ge- vita”, ripeteva sempre Ruby alle educa- Già, questa diciotten- da festeggiare, tempi brevi. Se davve- sta adolescente. Già una volta l’hanno la- rebbe presa volentieri cura di
grande inchiesta sulla mafia al Nord, la rio capo Giorgia Iafrate. Trent'anni, notte di ordini e contrordini, di telefo- – racconta un avvocato sorridendo – parata”, “molto professionale”. È lei nitore senza documenti di restare in Ita- trici del centro per minori di Genova do- ne – ieri è diventata fi- ro le fosse notificato il sciata a casa di una donna che, sostiene lei ma che, invece, l'ha abban-
Duomo Connection, agli anni siciliani al- una laurea in Giurisprudenza, sta pren- nate convulse. Alle 9 e 12 del mattino Crede che sia possibile un loro recupero. che ha inviato al procuratore di Milano lia per il bene del figlio che va a scuola. ve era ospitata. E via... spariva in giro per nalmente maggioren- solo guai provvedimento di Ruby, l’aveva spinta sul marciapiede. donata per strada.
pagina 4 Martedì 2 novembre 2010

“L
IL BUON SAMARITANO

a fine di un regno” è vicina ma Emmott per chiedersi “cosa potrebbe succedere


Previsione del Times dopo Berlusconi non ci sarà dopo la caduta dell’imperatore”: il giornalista
“l’alluvione del caos” scrive Bill prende le mosse dal caso Ruby - le accuse
Emmott sul Times di Londra. Secondo l’ex direttore “potrebbero essere non vere”, ma l’intervento sulla
(a firma Bill Emmott) dell’Economist e autore di un nuovo libro intitolato Questura milanese “è un chiaro abuso di potere” -
Forza, Italia “la generazione politica che seguirà e ne conclude che il dopo Berlusconi “potrebbe
potrebbe sorprenderci”. Fini, il giovane sindaco di non essere bello, come al tempo in cui gli uomini
“La fine è vicina” Firenze Renzi, Vendola sono i leader a cui guarda indossavano toghe macchiate di sangue”.Per

OPPOSIZIONE SFINITA
Senza fliniani mancano i numeri per votare la sfiducia
Il Pd pensa a una “censura”, ma all’Idv non basta
di Wanda Marra gioranza non avesse avuto I media egiziani
problemi conclamati non sta-
entre Fli continua a
Tutti zitti
M
remmo a questo livello di cri-
fare un passo avanti si. E’ un governo che ha per-
e uno indietro, l’op- so la sua sfida”.
posizione va all’at-
tacco come può. Partendo
da un assunto di base, che
Nel frattempo, però, ieri c’è
stato il dietrofront di Fli, af-
fidato a Italo Bocchino: “Si
su Mubarak
resta sempre lo stesso: i nu- perde tempo a cercare tra
meri per far cadere il gover-
no Berlusconi non ci sono. E
dunque, la strada è tutt’altro
noi chi vuole staccare la spi-
na al Governo. Il nostro
obiettivo è un altro: è quello
IsononLaEgitto è stata la rete a occuparsi senza remore dell'affaire Ruby.
stampa ufficiale ha appena sfiorato l'argomento. “Quando ci
notizie, anche false, che riguardano direttamente il presidente
che facile, passa per una dif- di accendere la macchina”. Hosni Mubarak, i giornali e le televisioni vanno con i piedi di piom-
ficile tessitura di rapporti e E dunque, il “lavoro” dei De- bo”, ci dice il giornalista Issandr el Amrani. Il suo blog The Arabist è
per una pressione politica mocratici si fa ancora più uno dei più seguiti dai giovani mediorientali e i suoi commenti alle
costante su Fini e sui suoi. complicato. E loro sembrano vicende politiche internazionali sono argute analisi che poco hanno
Che cerca di stringere i fu- più disorientati del solito: a che vedere con gli articoli ingessati pubblicati su buona parte dei
turisti all’angolo, battendo stanno lavorando a un docu- media ufficiali. “La stampa egiziana è una stampa di regime –
sulle corde della coerenza e mento parlamentare, che, continua el Amrani che in Italia è ben conosciuto dai lettori del
ribadendo l’indifendibilità appunto, non è una sfiducia settimanale Internazionale, di cui è collaboratore – e quando suc-
del premier. L’analisi la fa in perché si rischia di non avere cede qualcosa che tira in ballo Mubarak, prima di riferirne, bisogna
serata Filippo Penati, capo i numeri e di giocarsi un’oc- essere sicuri che ciò non gli dispiaccia”. Anche quando il presidente
della segreteria di Pier Luigi casione. E che però ha Mubarak è vittima inconsapevole? “Sì, anche in questo caso. Anche
Bersani: - "Fini dice una cosa l’obiettivo di convogliare se Mubarak non c'entra niente, di certo non è opportuno insistere
la domenica per diventare quanti più finiani possibile e sul fatto che un altro uomo politico abbia usato il suo nome per le
prudentissimo il lunedi'. Ma di inchiodare Berlusconi alle sue sordide vicende private”. Vuol dire che una notizia del genere
la verità è che la spina al go-
verno la sta staccando il Pae-
sue responsabilità. E per que-
sto si stanno tessendo rap-
L’Udc risponde “picche” all’invito induce a pensare che Mubarak è così debole e poco stimato da
poter essere usato dal premier di un altro Paese per scopi illeciti ?
se. Chi non se ne rende con-
to si attarda in tattiche inutili
porti con il resto dell’oppo-
sizione e con settori della
a entrare nel governo: “Sì, possiamo metterla in questo modo. Ma diciamo che l'affaire
Ruby è anche qualcosa di veramente imbarazzante per tutto il
e ormai insostenibili, e che maggioranza. Un percorso mondo della politica. E' un fatto unico nella storia degli incidenti
preparano solo giorni peri- che - come si ammette anche “Ci vuole una nuova fase politica” diplomatici. Non si era mai visto un primo ministro sfruttare in
colosi per le prospettive del- nel partito - è lungo e diffi- modo così plateale le buone relazioni con il capo di un altro Stato,
l'Italia". cile. Peraltrro, questa setti- per trovare una giustificazione plausibile a un reato che stava com-
mana la Camera è chiusa e va all’attacco: “Basta aspetta- sentare neanche la mozione mettendo. Certo è subito emerso che il vostro Premier avesse men-
IL PROBLEMA è che un sabato c’è la convention di re San Fini. Chi va con lo zop- di sfiducia. tito. In Egitto nessuno ha dubitato della totale estranietà della fa-
gioco di strategia e tattica è Futuro e Libertà: i prossimi po impara a zoppicare e que- L’Udc, intanto, risponde pic- miglia di Mubarak in questa sordida vicenda. Ma anche per un
quello che sta portando saranno dunque giorni di at- sto proverbio vale per Fini e i che a Berlusconi, che nelle nostro strano concetto del rispetto, qui si è preferito non dare trop-
avanti anche il Pd. Domeni- tesa e di lavoro dietro le quin- suoi che hanno imparato a anticipazioni del libro di Ve- po risalto alla vicenda”. Nonostante Ruby Rubacuori non avesse, e
ca, Bersani ha invitato le op- te. Anche per lavorare su un zoppicare. Orsu', dunque, spa l’aveva invitata ad entra- non abbia alcun grado di parentela con il vecchio e malato dittatore
posizioni a presentare una eventuale dopo: il governo di rimbocchiamoci le maniche, re nel governo: “Non abbia- egiziano, nessuno al Cairo ha considerato opportuno sottolineare
mozione di censura al gover- transizione. Ha ribadito ieri come direbbe Bersani, e co- mo nessuna intenzione di che Mubarak sia stato utilizzato come alibi dal suo alleato Ber-
no, che avrebbe lo stesso va- Dario Franceschini, replican- minciamo a costruire un'op- partecipare a questo gover- lusconi. Meglio far finta di niente, almeno pubblicamente. “Il titolo
lore politico di una sfiducia, do alla Lega, che aveva par- posizione seria, capace e in- no, che naviga al buio e ha del mio post era proprio questo, Mubarak trasformato in alibi del
ma il vantaggio di essere più lato di golpe, nel caso andas- transigente, senza aspettare dimostrato di non riuscire ad Premier italiano che ha usato il suo nome per mentire e abusare del
facilmente votata dai finiani. se in porto questa ipotesi: 'san Fini' dal cielo". affrontare con serietà i gran- proprio ruolo istituzionale. Ho sottolineato anche le buone relazioni
Incassando il sì di Di Pietro. “La Lega sa bene che laCo- di nodi del Paese. Abbiamo tra i due perchè è la dimostrazione che ormai non ci si può più fidare
Ha ribadito ieri Maurizio Mi- stituzione dice che prima di IL PUNTO è, come? Lo stes- già indicato a Berlusconi l'u- nemmeno degli amici. Scherzi a parte – ironizza el Amrani – va
gliavacca, coordinatore della sciogliere le Camere va veri- so leader dell’Italia dei Valo- nica strada seria per uscire da anche detto che l'atteggiamento del vostro premier è stato dop-
segreteria del partito: “Il go- ficato se possa esserci un’al- ri, mentre si dichiara dispo- questa situazione: le dimis- piamente indelicato, per non dire di peggio”. A Mubarak l'anno
verno Berlusconi è il gover- tra maggioranza” a sostegno sto a sostenere qualsiasi do- sioni del governo e l’apertura scorso è morto un giovane nipote in modo tragico. Per lui e la sua
no degli sconfitti. E’ il gover- di un governo e “io credo che cumento contro il capo del di una nuova fase politica”, famiglia è stato un evento davvero doloroso e la trovata di Ber-
no del fallimento. E’ fuor di ci possa essere”. Scalpita - al Governo, ammette che senza afferma il segretario, Loren- lusconi non sarà stata presa solo come il patetico tentativo di tro-
dubbio che se questa mag- solito - Antonio Di Pietro, che il Pd non ha i numeri per pre- zo Cesa. vare una scusa ai propri errori. Roberta Zunini

Da Giannino, la Milano da bere


NEL RISTORANTE DI VIA VITTOR PISANI STORIE DI RAGAZZE, POLITICI E ULTRAS
di Davide Milosa Centrale. Molto prima sulla destra e so sedeva anche Isabella Votino, por-
Milano sotto i portici proprio Giannino. Ri- tavoce del ministro dell’Interno Bo-
storante-covo della cricca berlusco- bo Maroni. Lui, si sa, milanista doc.

DfosseiNulla
mezzo c’è un tartufo regalato.
di male, in fondo. Se non
che il prezioso tubero è stato
niana. A partire dal premier che il 14
febbraio scorso qui cenò assieme alla
minorenne Ruby e che qui è ritorna-
Gli ospiti
d’eccezione
donato da uno dei titolari del risto- to sabato sera dopo il match di cam-
rante Giannino, meta fissa del presi- pionato tra il suo Milan e la Juventus.
dente del Consiglio, al capo ultras Cena riservatissima, naturalmente, TRA I GRANDI frequentatori del ri-
della curva milanista. Un tizio poco officiata nel privè da 48 posti. Al ta- storante c’è l’ad del Milan Adriano
raccomandabile con importanti en- volo con il Cavaliere, in quella tarda Galliani, lo stesso che ha l’abitudine di Lele Mora a una presentazione al ristorante “da Giannino” (FOTO OLYCOM)
trature nella malavita organizzata e sera, c’era anche la parlamentare eu- farsi accompagnare dalla scorta di Sta-
attualmente alla sbarra per tentata ropea Licia Ronzulli, ex infermiera. to agli incontri con ultras pregiudica- cali della movida milanese che in que- dell’hinterland milanese, uomini del
estorsione alla stessa società rosso- Di lei Barbara Montereale, coinvolta ti. Lui è ospite fisso e artefice della for- sta zona incrocia diversi interessi. Al Pdl vicini al ministro La Russa hanno
nera. Da Giannino, il boss di San Siro, nello scandalo escort a Palazzo Gra- tuna di Lorenzo Tonetti, ex cameriere civico 31 della stessa via ci sono gli uf- incassato moltissime preferenze alle
legato al padrino Pepè Onorato, ci va zioli disse: “A villa La Certosa, la Ron- nei locali dell’Ippodromo, ora facto- fici della New Parking Company, so- ultime regionali di aprile.
spesso e volentieri. Non da solo, ov- zulli organizza la logistica dei viaggi tum dello stesso Galliani e amico dei cietà di parcheggi, ora inattiva, e tra i Via Vittor Pisani regala altri locali stro-
viamente, ma in compagnia, ad delle ragazze, decide chi arriva e chi padrini del tifo milanese. Che affolla- cui soci compare quel Marco Clemen- boscopici. Il Giannino, però, resta il
esempio, di Loris Grancini, altro ras parte, smista nelle stanze”. Non è fi- no le sale del Giannino, di cui Tonetti te che assieme allo stesso Grancini, si sancta santorum. Cenare qui significa
curvaiolo legato a importanti fami- nita, perché il nome della fedelissi- è uno dei titolari, pressoché quotidia- legge nelle carte dell’ultima inchiesta avere un credito da giocare sul tavolo
glie della ’ndrangheta e a un larussia- ma di B. compare in un’informativa namente. E con loro, arrivano anche sulla mafia al nord, si dava da fare per di questa nuova Milano da bere. Che
no doc come Marco Clemente, con- sui rapporti tra la ’ndrangheta e la imprenditori calabresi in odore di ma- far ottenere favori carcerari al padre di siano ragazze con cui passare la notte,
sigliere di Fiera Milano. Siamo in via Pubblica amministrazione lombar- fia. un boss della ’ndrangheta che coman- o affari che agganciano pericolosa-
Vittor Pisani 6. In fondo la Stazione da. Con lei, da Giannino, sabato scor- Questo il milieu di uno dei più noti lo- da a Limbiate. Nel popoloso paese mente politica e mafia.
Martedì 2 novembre 2010 pagina 5

I
IL BUON SAMARITANO

l Giornale di Paolo Berlusconi carica “Queste sono le cose che imbarazzano gli
Al Giornale alzo zero sul presidente della italiani. Cioè usare il proprio potere, per di
Camera. Sotto il titolone “Fini, il più derivante da un ruolo istituzionale, per
giorno dello sciacallo”, ieri era lo stesso dare soldi pubblici (o di una comunità), ad
arriva il giorno direttore Alessandro Sallusti ad attaccare il amici e parenti”. Il soggetto “imbarazzante”,
“capo branco” degli sciacalli che tentano “di ovviamente, non era il presidente del
rovesciare il premier”. Da notare, nel fondo Consiglio Silvio Berlusconi, ma, come al
dello sciacallo in prima pagina, una frase che recita: solito Gianfranco Fini.

MOMENTO DECISIVO
di Luca Telese sconiani l’ipotesi di una possi-
bile discesa in campo di Marina
rima notizia. Solo sei me-

P
Berlusconi, che potrebbe cor-
si fa non lo avrebbe detto rere al posto del padre, in caso
nessuno. Eppure, di nuo- di voto anticipato.
vo, Futuro e libertà, nella Si fanno dei sondaggi, si fa fil-

...E I FINIANI?
sua pur breve vita, si ritrova trare la voce, per vedere le rea-
con in mano le chiavi del go- zioni degli alleati e degli uomini
verno, la spina da “staccare” – di partito. Se il padre dovesse
nel gergo del Palazzo – che è essere costretto ad un passo in-
passato dalla lingua del sogno a dietro, la figlia ne farebbe uno
quella delle malattie terminali. avanti, e (come spiega un diri-

SI DIVIDONO
Sono e restano determinanti i gente del Pdl che non può rive-
voti di Gianfranco Fini e dei larsi) “sulla scheda elettorale re-
suoi uomini, soprattutto nel sterebbe sempre il nome di Ber-
momento in cui si solleva l’on- lusconi, una garanzia di vitto-
da dello scandalo Ruby. Secon- ria”. Fantascienza? Mica tanto.
da notizia: gli uomini di Berlu- Certo, il gioco è riuscito solo a
sconi si affannano a ripetere Kim Jong II, Raul Castro e Ma-
che non ci saranno dimissioni,
il che in qualche modo confer- Cicchitto e Gasparri in difesa: rianne Le Pen. Ma tutte le pedi-
ne sono in movimento sullo
ma che l’ipotesi non è giudica- scacchiere.
ta così improbabile e deve es-
sere comunque smentita (e
“Il premier non si dimetterà” Ed è anche per fugare queste
voci che ieri i due capigruppo
per giunta con molta forza, del Pdl hanno dovuto ripetere il
persino in un giorno di festa). E a nessuno è sfuggito che la di- la Camera) che stanno transi- scontro fra le due anime del loro mantra: “Silvio Berlusconi
Terza notizia: domani Futuro e chiarazione di Umberto Bossi tando dalle posizioni berlusco- centrodestra si fa sempre più non farà un passo indietro, Fini
libertà presenta il suo simbolo, sulla telefonata per salvare Ru- niane a quelle di Fini (verranno complesso, e non è certo un ca- stia con noi o si assuma la re- I capigruppo del Pdl
e domenica, a Perugia, il suo by, pur apparentemente difen- annunciati questa settimana). so se ieri ha ripreso a circolare, sponsabilità della crisi”. La for- di Camera e Senato Fabrizio Cicchitto
manifesto culturale e program- siva, conteneva in realtà un rim- Alla luce di questo scenario, lo persino negli ambienti berlu- ma solenne del comunicato (foto in basso) e Maurizio Gasparri (foto
matico. Anche se l’incrocio fra provero molto netto: “È stato congiunto Gasparri-Cicchitto, in alto) hanno scritto una nota
questa tempistica e la cronaca un ingenuo, non doveva chia- rende bene l’idea del dilemma congiunta al leader di Fli in cui, partendo
di questi giorni è del tutto ca- mare lui”. che attanaglia i vertici del Pdl. E dalla possibilità di dimissioni da parte di
suale, non lo è la velocità con Ecco perché l’imbarazzo di Ro- anche quello dello stesso Berlu- Berlusconi (che negano), affermano:
cui il movimento si sta struttu- berto Maroni è molto superiore sconi che ieri ripeteva: “Una “Fini dovrà fare le sue valutazioni: o
rando: si vis pacem para bellum e a quello che è stato esplicitato: mia defezione provocherebbe confermare l’appoggio al governo o
pur dichiarando la loro solida- un affaire che coinvolge la Que- seri danni al paese”. Se lo dice lo prendersi la responsabilità di una crisi”
rietà al governo (“Non stacche- stura di Milano, la scarcerazio- stesso premier in una delle so-
remo la spina”) i finiani restano ne di una extra-comunitaria ac- lite anticipazioni virali del nuo-
sul piede di guerra, pronti al cusata di furto lo costringe a ri- vo libro di Bruno Vespa (che nel gioco della dichiarazione
voto e forti dei sondaggi che li spondere alle interrogazioni è nell’ultima settimana prima di congiunta: "Futuro e libertà ha
stimano tra il 7 e l’8% dei con- molto più pericolosa per l’im- dare il testo alle stampe aggiun- sempre detto – spiegano i due
sensi. magine del Carroccio di qual- ge l’ultim’ora a seconda del di- capogruppo – che non intende
siasi altro problema. Così tutti battito in corso), ancora una staccare la spina al governo ma,
MA FATTA QUESTA pre- attendono il question time di Ma- volta è un segnale di disagio anzi, di volerlo sostenere per
messa, la strategia è un’altra co- roni, e tutti sono in attesa del di- non indifferente. l’intera legislatura al fine di at-
sa, e nel movimento convivono scorso di Fini di domenica, an- tuare il programma”. Anche per
due anime nettamente distinte: che se nel centrodestra gli effet- INSOMMA, a chi resta in ma- loro, a dire il vero, bisogna leg-
quella che ormai pensa a trasfe- ti implosivi sono già in atto. Ad no il cerino di una eventuale cri- gere il comunicato più per quel-
rirsi all’opposizione e a dare il esempio. Che cosa accadrà nel- si? E che cosa si fa se Berlusconi lo che sottintende che per quel-
colpo di grazia al Cavaliere nel- la direzione del Pdl di giovedì? E si dimettesse o fosse costretto a lo che dice. A decidere sarà Fini
le prossime ore. E quella che in- anche: chi sono i nuovi acquisti farlo? Cicchitto, Gasparri e domenica. O prima, se la crisi
vece vorrebbe mantenere la (annunciati come imminenti Quagliariello, fanno quadrato precipita sull’onda delle inchie-
“fronda”, per rosolare Berlu- dagli uomini del presidente del- intorno al premier: “Berlusco- ste.
sconi a fuoco lento, senza strap- ni non intende compiere al-
pi e senza lasciare “impronte di- cun passo indietro perché
gitali” sulle responsabilità di
una eventuale crisi. Infine, an-
Oggi sarà non esiste alcuna ragione
per farlo. Si tratterebbe solo
Eredità: si fa
che la Lega si posiziona e si ri-
posiziona. Da un lato apre il fuo-
presentato di una fuga dalle responsabi-
lità, che invece impongono
strada anche
co di sbarramento contro ogni
ipotesi di governo tecnico.
il simbolo di Fli di procedere senza indugi
nell’attività di un governo
l’idea di far
Dall’altro non disdegnerebbe le voluto dalla maggioranza de-
elezioni anticipate, che la por- Domenica gli elettori e al quale il Par- scendere
terebbero a raddoppiare i seggi lamento ha recentemente
anche in caso di sconfitta: a Perugia rinnovato la sua fiducia”. in campo
“Ogni altro governo – spiega Ancora una volta la prova di
Roberto Calderoli – sarebbe un il manifesto una inquietudine crescente. Marina
golpe e contro di lui sarebbe le- Anche Pasquale Viespoli e
gittima una rivolta del popolo”. programmatico Italo Bocchino si esercitano Berlusconi
Dal blog forzasilvio.it
L’ articolo incriminato
ANCHE I FAN napoletana e “Sspazzatura
s’intitola: pazzatura Un potere di Loris Mazzetti

sto. L’immagine che ne esce è squallidamente laida.


CONTRO mediatica” ed è stato inse-
rito nella categoria “Sil-
da Medioevo Quello che dovrebbe far meditare è l’uso (sperando che
non sia stato abuso), di una ragazza minorenne che, per il
IL CAIMANO vio”. Sul forum dei militan-
ti berlusconiani “Forzasil-
vio.it” si parla del caso Ru-
li ultimi fatti del Belpaese ci fanno comprendere quando
Gportanti
sia importante per B. governare, si fa per dire, i più im-
suo bene, avrebbe dovuto incontrare un signore capace di
andare oltre alla sua avvenenza, capire i problemi di una
giovane scappata da casa, non risolvibili con un falso af-
by e gli interventi sono in maggioranza pro-Silvio (anche tg, pubblici e privati. Il maltempo in Italia è si- fidamento e neanche con una paccata di soldi. È la storia di
se in molti si registra un’aria da fine impero: “Caro pre- curamente importante ma i festini di B., di cui parlano tutti un signore di settantaquattro anni, padre e nonno, che pre-
sidente, mica se ne andrà in Sudamerica? Non ci lasci! i giornali europei, non possono essere la quarta o quinta so con le mani nella marmellata sta tentando di giustificarsi
Cosa sarebbe dell’Italia senza di Lei? Mica la vorrà la- notizia. Il caso Ruby, una ragazzina marocchina, molto av- con la solita banalità: “Che male c’è se mi piacciono le don-
sciare in mano a Fini...” scrive Giuseppe). Ma incomin- venente, che ha fatto risvegliare pruriti a vecchi bavosi, è la ne”. Non credo che B. sia ammalato come sostengono l’ex
ciano a fare capolino anche dei commenti che criticano goccia che sta facendo traboccare il vaso. Una menzogna moglie Veronica e Famiglia Cristiana: “La malattia non gli
apertamente le abitudini del presidente del Consiglio: dietro l’altra: prima è la falsa nipote del re egiziano, poi una consente il necessario controllo”. B. è convinto di essere
“Sono sempre stata una tifosa accanita di Silvio, ma ades- giovane amica di B. che mosso da compassione è interve- ancora nel medioevo, che del suddito, non solo può disporre
so basta: sembra che se le vada a cercare. D’accordo che nuto a suo favore evitandole di essere schedata come pre- della moglie ma anche della vita. Forse nei bar, tra un bic-
è un generoso e ama la bella vita, ma occupa una po- sunta ladra, mentre, sembrerebbe dalla cronaca, è stata la chier di vino e un aperitivo si fanno battute sui “dettagli” e
sizione tale che deve essere più prudente!” commenta protagonista di alcuni festini ad Arcore in qualità di attra- si ragionerà come il cantante Zucchero: “Non vedo tutto
Antonella. Ancora più esplicito Paolo: “Io l’ho sempre zione per illusi anzianotti dai tanti soldi, come nel film Co- questo casino se a uno piacciono le donne”, ma in tanti si
stimata e sostenuta e vivendo in Toscana sappiamo cosa coon, credono che immergendosi nell’acqua dell’elisir della chiedono se è vero che B. ha mentito, se è vero che il ma-
vuol dire. Ma certa gente che frequenta come può fare giovinezza di poter ritrovare l’antico vigore. Cerchiamo di gistrato del tribunale dei minori non ha firmato per l’af-
certe cose? Non c’è bisogno di farsi sputtanare così”. immaginare la situazione del bunga bunga: ci sarà stato chi, fidamento di Ruby alla signora Minetti, l’inviata di B., se è
Ieri il forum ha avuto un lungo black-out, ma i commenti come ha raccontato Feltri durante un’intervista ad Anno- vero che il Cancelliere tedesco Angela Merkel ha riman-
critici sono rimasti online. Forzasilvio.it è una commu- zero, a causa di un’operazione particolare alla prostata, dato il vertice con l’Italia, il premier deve lasciare la guida
nity dei fan di Berlusconi chiusa a tutti gli altri navigatori. non essendo più in grado di avere rapporti sessuali, si sarà del Paese. Nel frattempo la ragazza è diventata maggio-
Per iscriversi bisogna lasciare numerosi dati, compreso arrangiato, chi, quasi ottantenne, avrà fatto uso di stra- renne e si è messa sul mercato per vendere interviste, con
il numero di cellulare. Difficile, perciò, che le opinioni tegie chimiche per poter essere prestante al momento giu- Lele Mora di mezzo si può ipotizzare chi sarà l’acquirente.
critiche provengano dai soliti “comunisti”.
pagina 6 Martedì 2 novembre 2010

È
GIÙ AL NORD

il momento di fare i conti, infine il rinnovo in alcuni Comuni altamente partito al potere diviso da varie anime. Un
I verdi padani dentro al Carroccio. Sì, c’è il simbolici per la Lega e per i protagonisti del esempio? Proprio Busto Arsizio, dove si sta
rinnovo delle segreterie duello. Busto Arsizio, Varese e Gallarate: consumando una lotta tra Marco
nazionali, quelle della Lega Lombarda e tre consigli comunali nel cuore della Reguzzoni, già giovanissimo presidente della
si preparano a difendere della Lega Veneta. C’è la partita dei Giovani Padania che torneranno al voto nel 2011. Provincia di Varese e capogruppo alla
padani, ora troppo lontani dal controllo Insomma, il prossimo anno sarà il momento Camera, e le altre anime “padane”,
centrale. E ancora il “rimpasto” del potere in cui il Carroccio dovrà fare i conti con se compreso l’ex sindaco Luigi Rosa. Una volta
le loro roccaforti parlamentare in aula e nelle commissioni, e stesso, e con il suo ruolo (crescente) di solidale con Reguzzoni.

LITIGI, RICATTI E AMBIZIONI


IL GRANDE FREDDO DELLA LEGA NORD
Dalla Lombardia al Veneto, le mille guerre del Carroccio
di Elisabetta Reguitti interne al partito, a quella parte di per il documento per la salva- DA TREVISO A ADRIA ciale e consigliere comunale
federali iscritti all’associazione guardia della razza europea) e lo del Carroccio, che annuncia
isolvere la grana dei seces- “Terra Insubre” fondata da An- stesso Reguzzoni che oggi però di non voler parlare (guarda

R sionisti di “Terra Insubre”


e cominciare a costruire
basi solide per piazzare in
politica il secondogenito Rober-
to Libertà (magari, perché no,
drea Mascetti (classe 1971) e che
oggi riunisce 2.500 iscritti cultori
della storia e dell’archeologia cel-
tica. Tra i loro sostenitori ci sono il
deputato Giancarlo Giorgetti (se-
sembraessere l’uomo chiave. Da
deputato a capogruppo alla Ca-
mera (potendo contare sull’ap-
poggio della vicepresidente al Se-
nato, Rosy Mauro si è sostituito al
LA BATTAGLIA
DELLE POLTRONE
caso) fino al prossimo con-
gresso provinciale. Poi si ve-
drà.
Il provvedimento non è sta-
to motivato, ma potrebbero
proprio a Milano). gretario nazionale “in scadenza” neopresidente del Piemonte Ro-
TRA FANGO E MINACCE
esserci dissensi politici ri-
Altro che Ruby: in casa Bossi si nel 2011) e il ministro Roberto berto Cota) pare però che sia sta- spetto alla linea della mag-
corre ai ripari per risolvere i pro- Maroni che all’indomani di Pon- to abile anche nel soffiare il posto gioranza del partito o il man-
blemi interni che non mancano. tida era intervenuto difendendo al bergamasco Giacomo Stucchi: cato pagamento delle quote
Per prima cosa Manuela Marro- “quel gruppo che fa cultura e che un super protetto volontarie. A dirla tutta la so-
ne (moglie del Senatùr) ha costi- non crea problemi negli equilibri nell’area bergama- di Erminia Della Frattina spensione di De Gan arriva subito dopo il rin-
tuito un “cerchio magico” con del partito. Sono dei bravi ragaz- sca di Roberto novo del direttivo leghista bellunese, al quale
finalità politiche, a sostegno del zi”. Allora torniamo ai bravi ragaz- Calderoli che per
marito, ma anche per salvare il
partito dalle divisioni interne.
zi e all’avvocato Mascetti (ex rau-
tiano) molto conosciuto a Varese:
difenderlo avreb-
be ad-
Steepaziente
Gian Paolo Gobbo, di solito
coi giornalisti, sbat-
giù il telefono senza pream-
l’assessore era candidato ma non è stato elet-
to.

Nello scudo oltre alla moglie ci da difensore civico fu anche por- boli vuol dire che la faccenda è “SIAMO TUTTI sotto attacco”, dice il pre-
starebbero Rosy Mauro (vice- taborse del presidente del consi- grave. “C’è l’ordine tassativo sidente della giunta provinciale di Belluno
presidente del Senato), Marco glio regionale lombardo, il di non gettare altro fango sul Gianpaolo Bottacin che ora si trova con due
Reguzzoni (capogruppo alla Ca- leghista Attilio Fontana (og- partito, chi parla sarà espul- assessori leghisti in meno, dopo che Daniela
mera), Federico Bricolo (capo- gi sindaco di Varese, ndr). so”, dice un militante leghista Templari si è autosospesa in seguito all’inda-
gruppo al Senato) e Francesco Alcuni anni fa Mascetti fondò dalla sede di Padova. Insom- gine che coinvolge il figlio, trovato in possesso
Belsito (sottosegretario alla il circolo culturale Aldebaran che ma il partito stalinista per ec- di marijuana e accusato di coltivazione della
Semplificazione) ma soprattut- poi si tramutò, appunto, in asso- cellenza serra i ranghi per or- sostanza.
to amico di Renzo Bossi. L’obiet- ciazione culturale “Terra Insu- dine del suo potente segre- Litigi leghisti sono scoppiati anche a Adria, do-
tivo è mettere a tacere quelle vo- bre” – con sede a Biumo – che tario nazionale: basta litiga- ve il capogruppo in consiglio comunale Feli-
ci secondo cui anche per il par- pubblica un’omonima rivista re e guai a chi parla, silen- ciano Napolitano ha lasciato il suo incarico co-
tito “granitico, monolitico e interamente dedicata agli an- zio. me gesto polemico nei confronti del Carroc-
compatto” si starebbe avvici- tenati celti. Sulla carta appas- Ordine disertato però dallo cio. E a Bassano del Grappa dove l’assessore
nando l’ora delle divisioni; così sionati di simboli solari della stesso Gobbo che è anche Maria Nives Stevan ha delle tensioni con la col-
come accaduto nel Pdl anche Croce celtica e del Sole delle sindaco di Treviso e che lega di partito Mara Bizzotto (sembra però che
per la Lega potrebbe iniziare a Alpi con alcuni particolari pe- battibecca sempre più la prima sia già stata fatta fuori). E accade a
spirare il vento spesso a mezzo stampa Chioggia dove due correnti del Carroccio, gui-
della resa dei con l’altro sindaco di rilie- date da Massimo Malaspina e dall’ex vicesin-
conti tra colon-
nelli e “non” an-
Il caso “Terra Insubre”, vo, quel Flavio Tosi - pre-
sidente della Lega Nord -
daco Sandro Todaro, si danno battaglia. “Un
partito che ha il 35% dei consensi in Veneto
che se a differen-
za di quanto av-
l’associazione odiata da che a Verona ha un seguito
personale imbarazzante,
non può essere gestito come una società se-
greta”, spiega Lovat.
venuto tra Berlu- bloccato (si dice) dallo stes- Rimane il fatto che a Vicenza, dove la lotta in-
sconi e Fini i pan- Bossi. E il senatùr vuole so Bossi nell’ascesa alla pre- testina nella Lega è partita tre anni fa con la
ni sporchi nella sidenza della Regione per le guerra tra Manuela Dal Lago e Stefano Stefani
Lega si continue- piazzare il secondogenito, voci relative a una lista di finita con il commissariamento della Provin-
ranno a lavare in La Lega e le sue faide suoi sostenitori vicini cia, si dice che quattro o cinque famiglie di
famiglia o al mas- Roberto Libertà vista da Doriano all’estrema destra, per una industriali, con incarichi importanti in Confin-
simo nelle segre- frase sui rom che gli ha pro- dustria e proprietari dei mezzi di informazio-
te stanze in via curato una condanna per istigazione all’odio ne cittadini abbiano infiltrato nelle 70 sezioni
Bellerio. rò: il proprio logo condiviso con dirittura fatto un documento razziale e forse anche per essersi presentato locali almeno 500 persone estranee alla Lega,
Partiamo quindi dal primo tra- le nuove estreme destre europee (patto) interno con alcuni parla- una volta in consiglio comunale con una tigre mai visti nelle sedi di partito e ai congressi.
guardo: quello del rinnovo del e il sogno di una sorta di terra mentari che però non ha avuto se- al guinzaglio. “El leon che magna el teron” “Sono solo voti: fanno iscrivere gli amici degli
segretario nazionale (incarico “promessa” chiamata Insubria guito. Tutto ciò depone quindi a spiegò allora la presenza dell’animale. amici e poi vanno a votare al momento giusto,
oggi ricoperto da Giancarlo (che proprio non piace a Bossi) – favore della teoria che la nomina con istruzioni precise – dice un militante di
Giorgetti) previsto durante il concorrente della Padania – che di Reguzzoni (fortemente spon- ANCHE FLAVIO TOSI quando può con- Vicenza – in cambio di favori, poltrone, pre-
congresso lombardo in pro- comprenderebbe Lombardia oc- sorizzata da Manuela Marrone) trasta con guanti di velluto l’altro rampollo bende. Così facevano con la Dc, così si fa ora
gramma, presumibilmente, cidentale, Piemonte orientale e la sia stata fatta proprio per tenere a della seconda generazione di leghisti, quel Lu- con il partito di maggioranza, che siamo noi”.
l’estate prossima. Come sempre Svizzera italiana. freno i colonnelli (compreso il ca Zaia che invece alla presidenza della Regio- Un partito cresciuto in maniera esponenziale
i movimenti leghisti avvengono Ma tutto ciò cosa c’entra con la bergamasco Roberto Castelli). ne ci è arrivato. “Vorrei sapere perché adesso e passato “dalla lotta al governo” può effetti-
sull’asse Varese-Bergamo. Lega irrequieta? dentro alla Lega tutti litigano, non c’è uno vamente correre questi rischi.
Punto primo: Bossi ha scomuni- L’anno prossimo straccio di ragionamento politico, non c’è una Tesi che i fedelissimi dribblano con argomen-
La faida cato Mascetti (sospeso per 6 mesi ci sarà il congresso contrapposizione sui programmi. E allora se tazioni da partito stalinista. “Solo il segretario
Giorgetto-Reguzzoni dal consiglio federale) mentre non litigano per le idee, perché litigano?”, (Gobbo) e il presidente (Tosi) possono parlare
una parte del partito vorrebbe ad- sbotta malizioso Davide Lovat del direttivo le- di queste cose, né io né altri siamo autorizza-
dirittura espellere tutti i leghisti RICAPITOLANDO: oggi Re- ghista provinciale di Vicenza, autore di un ti”, è il diktat esposto con candore dal sindaco
L’UNA , terra originaria dove nel simpatizzanti e iscritti a questa as- guzzoni intende scalzare Giorget- pamphlet sulla Lega che preconizza lotte fra- di Cittadella Massimo Bitonci, che è anche
1984 nasce ufficialmente la Lega sociazione. Ma c’è anche altro vi- ti appoggiato però da Roberto tricide interne al Carroccio. coordinatore veneto dei sindaci e vicepresi-
lombarda, l’altra patria della sto- sto che tra Andrea Mascetti e il ca- Maroni e dalla loro parte ci stanno Se è così, la guerra è appena cominciata ma si dente nazionale dell’Anci. Alla richiesta di
rica adunata di Pontida, culla di pogruppo alla Camera Marco Re- anche il presidente della provin- annuncia sanguinosa. E in tanti pensano che il maggiori spiegazioni arriva la gaffe involonta-
pochi colonnelli ma in compen- guzzoni (che i ben informati dico- cia e sindaco di Varese rispettiva- motivo si riduca a una questione di “careghe”: ria: “Siamo un partito serio noi, non siamo mi-
so di tanti sindaci. A Varese si de- no pronto a scalzare Giorgetti) mente Dario Galli e Attilio Fonta- sono in corso in tutte le città venete i prepa- ca il Pdl”. Poi Bitonci chiosa alla grande: “Vo-
cide il potere che conta, si divido- non corre buon sangue. Saranno na. Il giro di boa come dicevamo rativi per il rinnovo delle segreterie provincia- glio però dire una cosa: la Lega è l’unica strut-
no le poltrone, ma proprio in que- pure voci ma di fatto all’interno sarà il congresso lombardo li, elezioni propedeutiche a quelle per la se- tura che ha una rete ramificata di sindaci, am-
sta città si sta consumando un ve- della Lega si cerca di non fare tra- dell’anno prossimo: quattro anni greteria regionale in programma entro l’esta- ministratori locali, assessori. Non abbiamo mi-
ro braccio di ferro. Per spiegare il pelare nulla per evitare di desta- fa, fu Bossi ad imporre nuova- te. “Sono disponibile per la Lega da 30 anni e ca ex soubrette televisive noi”.
caso Varese bisogna però trasfe- bilizzare la base dei militanti mol- mente Giorgetti come segretario continuerò ad esserlo, se vorranno” dichiara
rirsi a Bergamo e fare un passo in- to sensibili alla beghe interne e la (anche se ci fu comunque un ac- l’uscente Gobbo in risposta a Tosi, che accusa
dietro proprio all’adunata verde
del 20 giungo scorso. Tra fango e
vicenda “Terra Insubre” non sa-
rebbe solo un incidente di per-
ceso confronto con Matteo Salvi-
ni) così oggi a Reguzzoni serve la
la segreteria di essere troppo lontana dal ter-
ritorio. “Le porte della segreteria sono sempre
“Non c’è uno straccio di
pioggia dal grande palco lo stesso
Bossi aveva urlato: “Ci sono anco-
corso visto che le cronache rac-
contano come, oltre ai pesanti
benedizione del Capo. Come?
Con la carta jolly: l’ingresso in po-
aperte”, ribatte Gobbo che sottolinea però
l’ottimo rapporto col primo cittadino di Ve-
ragionamento politico, non
ra quegli squallidi personaggi lì, commenti negativi fatti da Bossi a litica di Roberto Libertà perché rona: “Sono il primo dei suoi sostenitori”, di-
fanno un giornale, hanno un’as- Pontida, e nonostante la difesa questa volta non sarebbe una pas- ce. c’è una contrapposizione
sociazione culturale. In realtà cer- fatta da Roberto Maroni, fosse an- seggiata come avvenuto per Ren- Sarà, ma nel Carroccio le liti sembrano far im-
cano continuamente di entrare che seguito uno scontro tra il se- zo. Per questo servono uomini plodere un partito apparso finora granitico. sui programmi. E allora
nella Lega e infrangere la Lega”. A gretario provinciale Stefano Can- giusti, affidabili e fedeli alla Pada- Accade a Belluno, dove la Lega ha sospeso per
chi si riferiva Bossi? Secondo voci diani (sindaco di Tradate, famoso nia non all’Insubria. dieci mesi Stefano De Gan, assessore provin- perché litigano?”
Martedì 2 novembre 2010 pagina 7

U
ITALIA SPROFONDA

na notte maledetta a Massa, tre vittime di appena di 2 anni, travolti e uccisi dal fango che si è più critica, solo a Caldogno 3 mila sfollati. Sempre in
Tre morti a Massa in poche ore: il corpo di Aldo Manfredi, il abbattuto sulla loro casa. Potrebbero salire in serata ad serata gli anfibi della Protezione civile hanno cercato di
camionista 48enne rimasto sotto i detriti oltre 2.500, in base alle ultime previsioni, gli abitanti del raggiungere la trentina di ospiti della Caritas di via
e il fango a Massa è stato recuperato nel pomeriggio; Veronese costretti a lasciare le loro case a causa del Torretti, isolati, senza energia elettrica e con le cucine
In Veneto migliaia di sfollati travolto dall’acqua e dal fango venuti giù con una frana maltempo. La situazione maggiormente critica è quella inagibili. In Liguria ieri è deragliato un treno regionale
due sere fa intorno alle 20. In mattinata erano stati di Monteforte d’Alpone, dove l’intero paese rischia di tra Ospedaletti e Bordighera. L’Anbi (l’associazione dei
rinvenuti, abbracciati tra loro, anche i corpi senza vita essere evacuato per l’esondazione del fiume Alpone. In Consorzi di bonifica) stima in 4 miliardi di euro la spesa
Treno deraglia in Liguria di Nera Ricci (39 anni) e del figlio Mattia Guadagnucci, serata l’emergenza allagamenti a Vicenza era sempre per prevenire tragedie come quella di Massa.

CONTRO LE FRANE
BASTANO 4 MILIARDI
LA STESSA CIFRA DESTINATA
AL PONTE SULLO STRETTO L’anbi (associazione nazionale bonifiche) stima in 4 miliardi di euro i fondi necessari per evitare tragedie come quella di Massa
di Ferruccio Sansa nifiche ci sono state 470 mila per il faraonico Ponte sullo Stret- e non porterebbe benefici poli- va autostrada sarebbe giustifica- chilometri di nuove autostrade
Massa frane, a una media di 9.400 to voluto dal governo Berlusco- tici. E pensare che il costo dei due ta anche da ragioni di sicurezza. in Lombardia. Milano ha bisogno
all’anno (783 al mese). Una tra- ni. Un’opera che rischia – in una progetti sarebbe quasi uguale: 3 Ma i cittadini contrari all’auto- di decongestionare il traffico,
uattro miliardi e duecento gedia continua: a volte i giornali zona ad altissima penetrazione miliardi e 900 milioni (salvo au- strada contrattaccano: “Vero – ma, come ricorda Legambiente,

Q milioni di euro. È la somma


che, secondo l’Associazio-
ne Bonifiche, sarebbe ne-
cessaria per risistemare torrenti
se ne ricordano, altre volte pas-
sa tutto sotto silenzio. Così ogni
mese, in media, sei vite umane
vengono spazzate via da crolli e
mafiosa – di avere ricadute posi-
tive solo per le tasche della crimi-
nalità organizzata, oltre che per
quelle delle imprese che hanno
menti in corso d’opera) per il
Ponte sullo Stretto, appena 300
milioni meno della bonifica del
territorio di un intero Paese.
spiega Mattia Donadel, dei Cat,
Comitati ambiente e territorio
della Riviera del Brenta –l’attuale
percorso è pericoloso, ma con
rispetto alle altre metropoli euro-
pee mancano metropolitane e
ferrovie. Non certo autostrade e
inquinamento. E invece via con
e rogge, pendii e canali di tutta fango: in mezzo secolo ci sono vinto l’appalto. Di sicuro da un 10,8 miliardi si potrebbero risol- l’asfalto in Lombardia, su cui ave-
Italia. Una cifra importante, ma stati 3.500 morti. punto di vista scenografico (ed Scandalo vere i problemi di sicurezza di va messo gli occhi anche la Cric-
non impossibile per un Paese elettorale) paga molto di più un Nuova Romea tutte le strade d’Italia”. E ricorda- ca (come dimostrano le carte
come il nostro. Denaro che sal- Giampilieri, Serchio ponte lungo 5.300 metri, sorret- no altre questioni spinose: i quasi dell’inchiesta P3).
verebbe migliaia di vite umane. Atrani: Paese fragile to da due piloni alti 382 metri. 500 chilometri del percorso ta-
E invece l’Italia preferisce inve- Già, i più alti del mondo, c’è di LE MAXI OPERE volute da glierebbero sei regioni, toccan- L’autostrada
stire altrove: grandi opere, pon- che gonfiarsi il petto d’orgoglio. centrodestra e centrosinistra co- do – e stravolgendo – zone di pre- Spaccamaremma
ti e autostrade di dubbia utilità È PASSATO meno di un anno Invece, risanare tutti i rivi e i fiu- stellano l’intera Penisola. Che di- gio ambientale come il Delta del
almeno per i cittadini, ma certo dall’alluvione della Toscana pro- mi d’Italia, ridurre drasticamen- re della colossale autostrada Me- Po, l’Appennino tra le Marche e
vantaggiosi per le imprese. vocata dal lago di Massaciuccoli e te il rischio delle frane sarebbe stre-Orte-Civitavecchia (Nuova la Toscana (a due passi dalla Val- IL CASO della Livorno-Civita-
Così ecco altre tragedie, lutti cit- dal fiume Serchio e siamo di nuo- un’opera che pochi noterebbero Romea)? Qui i miliardi messi in marecchia di Tonino Guerra o da vecchia è simbolo di tutto que-
tadini, disastri ambientali: 6 vo da capo. Neppure un mese dal preventivo sono addirittura Sansepolcro), poi la campagna sto. Sponsor numero uno: Altero
morti nell’ultimo mese in una ritrovamento del corpo di Fran- 10,8. A favore di quest’opera so- umbra e quella del Lazio. E intan- Matteoli, ministro delle Infra-
Toscana fragilissima, ormai in cesca Mansi, 25 anni, a Panarea, no scesi in campo tutti. Ma lo to, continuano i comitati, “sulla strutture e sindaco di Orbetello.
allarme rosso, gli ultimi tre la trascinata alle Eolie dalle correnti 3500 MORTI sponsor più agguerrito è Pier Lui- realizzazione dell’opera si con- L’autostrada che taglierà la Ma-
scorsa notte a Massa, uccisi da dopo esser stata travolta da una gi Bersani, che è presidente centrano gli obiettivi di persone remma sarà realizzata dalla Sat
una frana (mamma e bimbo ab- frana ad Atrani, in Costiera amal- SOTTO IL FANGO dell’Associazione Nuova Romea. come Vito Bonsignore”, politico (che fa riferimento a Benetton).
bracciati), un treno deragliato fitana il 9 settembre scorso. E Il 28 ottobre 2008 il segretario in orbita berlusconiana, che, pe- Presidente del cda Antonio Bar-
in Liguria, caos nel Veronese quanti ricordano ancora il disa- NEGLI ULTIMI del Pd ha presentato un’interro- rò, non disdegna contatti con i gone, ex deputato dalemiano no-
(2500 sfollati). E poi di nuovo stro di Giampilieri, in provincia gazione in Parlamento per solle- leader del centrosinistra. Chi minato anche commissario go-
tutti avanti a costruire e a mal- di Messina, dove il 1° ottobre CINQUANT’ANNI citare l’avvio del progetto. Un at- non ricorda la celebre telefonata vernativo per la realizzazione
trattare il territorio. Mentre uo- 2009 sono morte 39 persone? to che sembra preso con il copia nel bel mezzo del ciclone Anton- dell’opera. Costo previsto: 3,7
mini e donne muoiono. Perché Pochi. E in Calabria? Quasi nes- 6 VITTIME e incolla dal dossier presentato veneta-Unipol del 2005: “Ho par- miliardi, a carico dei privati, ma
in Italia le frane sono migliaia suno sa che soltanto a febbraio ci dalla Fondazione Nord-Est di lato con Bonsignore… evidente- poi lo Stato dovrà pagare la stessa
ogni anno, colpa delle confor-
mazione geologica, ma anche
sono state 180 frane e che il 100
per cento dei Comuni della re-
IN TOSCANA Confindustria (difficile capire
chi dei due abbia copiato, però).
mente è interessato a latere in un
tavolo politico”, disse D’Alema.
somma per rientrare in possesso
dell’opera. Appena 500 milioni
della mancanza di cura del ter- gione sono a rischio idrogeologi- SOLO Bersani, giustamente, ricorda Basta? Nemmeno per sogno: il in meno di quanto servirebbe
ritorio: negli ultimi cin- co, come ricorda la Coldiretti. In- che sulle strade della costa Roma- governatore Roberto Formigoni per salvare tutta l’Italia dalle fra-
quant’anni, secondo i dati tanto a pochi chilometri di di- A OTTOBRE gnola il tasso di mortalità è uno è un sostenitore accanito dei pro- ne. Per evitare tragedie come
dell’Associazione nazionale Bo- stanza cominciano i primi scavi dei più alti d’Italia. Quindi la nuo- getti che porterebbero oltre 400 quelle di ieri a Massa.

TUTTO COME PRIMA

RIFIUTI PER LE STRADE DI NAPOLI. SCONTRI ALLA DISCARICA DI TAVERNA DEL RE


di Vincenzo Iurillo suo governo si moltiplicano. do Bertolaso (“l’emergenza è di po di assorbire l’immondizia di tica a quella compiuta fino a po- disposto l’utilizzo per stoccarvi
Giugliano (Napoli) L’ultimissimo, datato 28 otto- fatto risolta”), con il capoluogo Napoli che non viene più con- chi giorni fa dai residenti del ve- diecimila tonnellate di rifiuti en-
bre, in diretta video dal termo- partenopeo che affogava in ferita in Cava Sari a Terzigno, al suviano sulla rotonda di via Pa- tro un mese.
bama, salvaci tu dai rifiuti. valorizzatore di Acerra, dalla vi- 2200 tonnellate di spazzatura e momento chiusa in attesa di ac- noramica tra Terzigno e Bosco-
Ode più
Ormai a Berlusconi non cre-
nessuno e da Giugliano i
va voce di Berlusconi: “Ripuli-
remo Napoli in tre-quattro gior-
con gli autocompattatori che
giravano a vuoto pieni di mon-
certamenti sanitari e comun-
que riservata d’ora in poi ai soli
reale che contestavano l’utiliz-
zo della Sari 2 e temevano
LA PROTEZIONE Civile in-
tanto annuncia la smobilitazio-
Verdi lanciano un appello diret- ni”. Il conto alla rovescia si è nezza che non riescono a sca- 18 comuni vesuviani. Ma la po- l’apertura di Cava Vitiello. ne: non affiancherà più le auto-
tamente al presidente degli Sta- concluso ieri, mentre ancora ricare. Dovrebbero sversare a polazione di Giugliano è in ri- rità locali nella gestione dello
ti Uniti. Anche perché gli impe- non si era spenta l’eco della di- Taverna del Re, la discarica ria- volta, allestisce sit in e blocchi OBAMA: così nasce l’appello smaltimento dei rifiuti. In una
gni disattesi dal premier e dal chiarazione domenicale di Gui- perta in fretta e furia con lo sco- stradali, rallenta e impedisce il giuglianese al presidente Usa, nota si comunica che questo è
una provocazione del commis- uno degli effetti dell’intesa tra
sario campano dei Verdi France- Berlusconi e i sindaci per la can-
Le strade di Napoli
ieri ancora
Dai Verdi sco Borrelli, subito raccolta dai
capi dei comitati civici locali.
cellazione di Cava Vitiello dal
piano delle discariche. Resterà
sommerse
dai rifiuti (FOTO EMBLEMA)
appello Che nasce dal fatto che a pochi
chilometri dal sito che già acco-
in piedi la struttura militare gui-
data dal generale Morelli. Se-
Un ferito
negli scontri
al presidente glie 6 milioni di ecoballe sta sor-
gendo una nuova cittadella del-
condo la nota, il termovalorizza-
tore di Acerra domenica ha in-
la Nato. E gli americani forse riu- cenerito 1.598 tonnellate di
a Giugliano
(FOTO ANSA)
Obama sciranno a ottenere quelle boni- spazzatura. A Giugliano si lotta,
fiche del territorio chieste fino- a Terzigno si attende. I comitati
Possibili ra invano dai giuglianesi. E con- antidiscarica, che non si accon-
tenute in un’intesa del 2008, fir- tentano dello stop a Cava Vitiel-
nuove tensioni mata dal sindaco di Giugliano e lo e vogliono la chiusura di Cava
dal sottosegretario Guido Ber- Sari, sono pronti a bloccare gli
a Terzigno tolaso, diventata carta straccia, autocompattatori carichi di
una delle tante promesse viola- spazzatura che starebbero per
te del governo-Berlusconi, che tornare dopo la tregua concor-
passaggio dei camion con il soft aveva messo nero su bianco che data per esperire delle analisi
walking (camminare lentamen- Taverna del Re sarebbe stata sulle condizioni dell’invaso. Pa-
te davanti a mezzi), ed a uno di chiusa definitivamente, e pote- re sia questione di ore. C’è an-
loro, un geometra 39enne di va essere riaperta solo in virtù di che un sostanziale via libera del
nome Domenico, la polizia ha una legge. Invece, è stata suffi- sindaco di Boscoreale, Gennaro
rotto il naso. Tra tafferugli e ciente un’ordinanza, la numero Langella del Pdl, all’immediato
proteste, i giuglianesi stanno 512, del presidente della Pro- riutilizzo della Sari, anche in as-
animando una resistenza iden- vincia Luigi Cesaro, che ne ha senza dei risultati delle analisi.
pagina 8 Martedì 2 novembre 2010

ABUSI

“DEVONO
ottobre, ma il prete fu rimosso
solo in aprile. La parrocchia gli
organizzò persino una festiccio-
la d’addio. Ero disgustato. Non
fu mai processato, è già morto.
Ma passò attraverso sette par-

SETACCIARE DIOCESI
rocchie ancora e abusò di una
cinquantina di adolescenti.
Quelli noti. Probabilmente la ci-
fra vera è di qualche centinaio
.
Survivor’s Voice ha già una bran-

PER DIOCESI”
ca europea e la manifestazione
di domenica è il primo passo
per creare una rete mondiale.
Alla Chiesa chiedono un’opera-
zione verità, il riconoscimento
delle responsabilità e un aiuto
concreto alle vittime. Lo hanno
Pedofilia: Survivors’s Voice a Roma detto a fine serata anche a padre
Lombardi, che hanno incontra-
to dopo la manifestazione negli
per chiedere un’operazione verità Sopra, il co-fondatore di Survivor’s
uffici della Radio vaticana. Lom-
bardi ha loro consegnato un te-
Voice, Bernie McDaid sto scritto, dicendo che la Chie-
di Marco Politi pontefice come reagì?
Eravamo nella cappella della
conda tutta la questione.
Dopo l’incontro di Boston
Il co-fondatore In basso, la manifestazione
di domenica in Vaticano (FOTO ANSA)
sa ha già cominciato a fare mol-
to a vari livelli. Bloccati da un ro-
uando gli ho parlato, nunziatura a Washington. Bene- cosa ha fatto? McDaid: busto e ingiustificato cordone

“Q Benedetto XVI guarda-


va a terra. Io pensavo a
un dialogo, ma dialogo
non c’è stato”. L’americano Ber-
detto XVI prese la parola ed
espresse il suo rincrescimento
per i fatti accaduti. Allora io an-
dai verso di lui e gli misi una ma-
Ho capito che la priorità era di
finirla con l’insabbiamento. La
Chiesa cattolica è un’istituzio-
ne mondiale e se vogliono po-
“Chiesi al Papa
di sradicare
dichiarato crimine contro l’uma-
nità. Serve uno sforzo interna-
zionale. Sabato ho visto migliaia
di ragazzi dell’Azione cattolica
di polizia, i sopravvissuti hanno
mandato da Castel Sant’Angelo
il loro messaggio di protesta al
Papa attraverso le luci di decine
nie McDaid è una delle cinque no sul cuore. trebbero setacciare parrocchia recarsi a San Pietro e pensavo e decine di candele. Soltanto a
persone, vittime di abusi da par- Proprio sul petto? per parrocchia, diocesi per dio- con timore che il trenta per cen- due di loro – Bergeron e Leer-
te del clero, selezionate dal car- Esattamente così. Lo guardai ne- cesi per scoprire cosa è succes- questo cancro, to degli adolescenti in tutto il school – è stato concesso di per-
dinale di Boston Sean O’Malley gli occhi e gli dissi: c’è un can- so. Avrebbero dovuto farlo da mondo corre il pericolo di abusi. correre via della Conciliazione
nel 2008 per incontrare Bene- cro nel gregge dei fedeli, fate tempo. Io avevo già cercato di ma lui guardò A me è successo come a tanti. con le fiaccole per lasciare una
detto XVI al tempo del suo viag- qualcosa! parlare con Giovanni Paolo II Tra gli undici e i tredici anni ero lettera davanti al Palazzo apo-
gio negli Stati Uniti. Domenica E il papa? nel 2003, all’epoca dello scan- a terra” chierichetto e il mio prete abu- stolico.
ha guidato insieme al connazio- Tenne la testa china e mormorò: dalo di Boston. Trovai un giudi- sava di me e di altri ragazzi in tre Ma non sarà la polizia a impedi-
nale Gary Bergeron e l’italo-olan- sì, sì. ce statunitense, che era amico James Green, a cui raccontai tut- posti precisi. In sagrestia, quan- re che la protesta vada inesora-
dese Paola Leerschool la manife- Che risposta diede? personale di Dziwisz, il segreta- to. do ci portava alla spiaggia in bilmente avanti finché gli archi-
stazione a Castel Sant’Angelo Non parlò. Noi volevamo un rio di Wojtyla. Gli telefonò, lo Inutilmente? macchina promettendoci un ge- vi ecclesiastici non saranno
per chiedere alle Nazioni Unite dialogo, ma lui non entrò in dia- chiamò Stasiu il diminutivo po- Quest’anno mi sono deciso a lato e nel guardaroba della scuo- aperti.
di dichiarare lo stupro di minori logo con noi. Ci fu soltanto una lacco di Stanislao, chiese un ap- fondare con Gary Bergeron Sur- la, dove diceva alle suore che ci “Non basta processare i colpe-
un “crimine contro l’umanità”. preghiera comune, una sorta di puntamento per me. Ma quan- vivor’s Voice (la Voce dei Soprav- riceveva ad uno ad uno per una voli – dice Bernie McDaid – i
Erano un centinaio, provenienti meditazione. do arrivai a Roma, le guardie vissuti). Siamo venuti a Roma meditazione. Alla fine andai da danni ai sopravvissuti sono
da tredici nazioni, che agitando Rimase deluso? svizzero mi impedirono fisica- perché si contrasti l’abuso den- mio padre con tre amici come te- enormi: depressione, suicidi,
cartelli con scritto “Basta”, “Il Pa- Speravo che il Vaticano avrebbe mente di salire al suo apparta- tro e fuori la Chiesa, perché i lea- stimoni. Mi credette. Interven- droga, alcool, delinquenza. La
pa in tribunale”, hanno respinto agito e che ad alto livello si sa- mento in Vaticano. Venne però der politici del mondo si metta- ne”. Chiesa deve capire che ha la re-
il portavoce vaticano Lombardi rebbero ammessi i problemi. In- nel mio albergo un monsignore no all’opera. Portiamo una peti- E cosa successe? sponsabilità di guarire le vitti-
al grido di “vergogna, vergo- vece no. della segreteria di Stato, mons. zione all’Onu perché l’abuso sia Denunciai la cosa a mio padre in me”.
gna”. Benedetto XVI quest’anno
Ma per capire l’origine di que- ha fatto delle dichiarazioni
sto raduno, destinato a sfociare molto nette sulla necessità di IL GIORNALE
nella costruzione di una rete tutelare le vittime e di porta-
mondiale di vittime, bisogna re i colpevoli in tribunale.
tornare a quell’incontro tra Ber-
nie e il Papa il 17 aprile 2008.
Bernie McDaid, come si svol-
Appunto, sono dichiarazioni. Il
Vaticano afferma di fare questo
e quello e il mondo pensa che se
GENTILONI: “VOGLIO SAPERE CHI RIPIANA LE PERDITE”
se il colloquio con papa Rat- ne occupa e invece no. Bisogna elegando la vicenda Gianfranco partito vogliamo chiudere Il Giornale, trollo diretto sul Giornale di Silvio
zinger? So che il vostro grup-
po gli consegnò un libretto
fare molto di più per la gente
che soffre e mettere fine soprat-
Rriquadro
Fini e casa di Montecarlo in un
con foto e l’ultimo sexy-ga-
figuriamoci se dettarne la linea edi-
toriale o minare la libertà di stampa,
Berlusconi o delle sue aziende, sap-
piamo che formalmente la proprietà
con mille nomi di abusati. Il tutto al muro di silenzio, che cir- te di Ruby e Arcore in un angolo, il però vogliamo che siano evidenziati è del fratello Paolo. Ma vorrei sape-
Giornale domenica apre la prima pa- alcuni passaggi che conosciamo. Ci re: chi ripiana le perdite, come le
gina con un annuncio-denuncia: “Il ricordiamo ancora del conflitto di aziende collaborano tra di loro. Tut-
Partito democratico vuole chiudere interessi?”. L'ex ministro e ora re- to fa sospettare che l'effettivo con-
il Giornale”. Ovvero: “Il democrati- sponsabile per le Comunicazioni trollo sia di Silvio Berlusconi e delle
co partito di Bersani chiede al Ga- del Pd parte da lontano: “Ho preso sue aziende e questo è vietato dalla
rante di infliggerci pesanti sanzioni. spunto dai fatti di Napoli, dall'inda- legge”. E poi c'è la questione An-
La nostra colpa? Non attacchiamo gine della Procura che riguardava Il titrust: “Verificare se c'è stata la vio-
Berlusconi e critichiamo la sinistra e Giornale e il presidente di Confindu- lazione della legge 215, detta Frat-
l'ex leader di Alleanza nazionale”. stria, Emma Marcegaglia. Si faceva tini del 2005 sul conflitto di inte-
Ieri sull’argomento è intervenuto riferimento alla possibilità di viola- ressi. Una legge che stabilisce che il
anche Antonio Padellaro, direttore zione della legge 215 sul conflitto di membro del governo non deve for-
del Fatto Quotidiano, in un’inter vista interessi. Il tutto riproponeva una nire un sostegno privilegiato alle
al giornale di Alessandro Sallusti: “Il questione antica”. Gentiloni ha fir- proprie aziende e di questo si oc-
bavaglio del Pd è un errore. Alla si- mato un esposto e da qui può ini- cupa l'Antritrust. Mi sembra accla-
nistra non piace la libertà di stam- ziare un'istruttoria che può trasfor- rato che le imprese non devono for-
pa”. Ma Paolo Gentiloni, firmatario marsi in sanzione pecuniaria: “Sì, ho nire un sostegno altrettanto privile-
dell'esposto, spiega le sue ragioni: scritto all'Agcom per chiedere due giato al presidente del Consiglio e
“Chiariamo subito: né io né il mio cose. Per capire se ci sia un con- qui tocca all'Agcom”.

Le due anime di Magistratura Democratica


I “GIUDICI DI SINISTRA” A CONGRESSO STRAORDINARIO PER RIPRENDERSI DALLE SCONFITTE. ATTENTI ALLE POSIZIONI DI FINI
di Elias Vacca
Napoli
Da un lato cuori e le pressioni del capo
del governo sulla polizia mila-
ra, la Camusso per la Cgil, i rap-
presentanti dei partiti che
qualche precisazione non chia-
rissima, aggiungendo per so-
crete in termini organizzativi,
per non rischiare di far più fi-

n tempi nei quali la sinistra


l’area sensibile nese. Aleggia molto di più Fini
per il quale un pm sottoposto
stanno nell'idea bersaniana
della alleanza vasta per la dife-
prammercato la rivoluzionaria losofia che giurisdizione. Sullo

Ituma,
politica si restringe e si fran-
sorti non diverse tocca-
ai diritti dei all'esecutivo è una roba fasci-
sta.
sa della Costituzione, dal Pd ai
comunisti, passando per Idv e
considerazione per cui delle
sentenze e dei magistrati oc-
corre avere rispetto, nell'inte-
sfondo l'alleanza federativa det-
ta Area con il Movimento per la
Giustizia di Armando Spataro.
no i “giudici a sinistra” di Ma-
gistratura Democratica. La cor-
“sottoprotetti”, Curioso, apparentemente. È
soprattutto a loro, ai magistrati
Sel, associazioni civili. resse di tutti. Il presidente
uscente Claudio Castelli inter- LUIGI MARINI, magistrato
rente subisce una serie di scon- di Md, che corre il pensiero dei L'OCCASIONE di dibattito è viene a ridosso, quasi a suggel- in organico alla Cassazione, fa
fitte nelle elezioni per la desi- dall’altro chi più quando Berlusconi sprolo- dedicata all'interno, salvo per larne le parole, nel ricordare un intervento di quelli che, se
gnazione dei rappresentanti al- quia di giudici politicizzati. In l'attenzione preoccupata alle che non è prudente né deside- capisci di congressi, ti impedi-
la Associazione Nazionale Ma- cerca soluzioni realtà il premier e i congressisti riforme costituzionali, tuttora rabile scindere la cultura della scono di alzarti, anche se rischi
gistrati, l'ultima delle quali, pe- napoletani sono mondi lonta- allo stato gassoso, minacciate giurisdizione tra requirenti e di perdere l'aereo: “Dobbiamo
sante assai, induce a un con- per la macchina nissimi. Per il primo sono to- più che ventilate dal governo. Il giudicanti. continuare a lavorare sui diritti
gresso straordinario nella bel- ghe rosse tutti i magistrati che ministro Alfano, a proposito, si Si misuravano nel dibattito due e individuare gli strumenti teo-
lissima cornice napoletana di della giustizia lo indagano e parecchi tra rammarica a mezzo telegrafo di aree, quella “movimentista” rici più avanzati per la tutela
Castel dell'Ovo. Un arretra- quelli che lo giudicano, per i non poter partecipare, trovan- cui è riferibile la segretaria giurisdizionale dei cittadini e
mento nei voti, nelle adesioni, secondi non sempre i governi dosi all'estero. Peccato. Si per- uscente Rita Sanlorenzo, autri- tra loro dei ‘sottoprotetti’, ma
nell'attenzione ai temi e al mo- Una quattro giorni nel lungo di centrosinistra sono governi de l'intervento di Vietti, già sot- ce della relazione introduttiva, se la macchina della giustizia
dello di magistrato proposti weekend di Ognissanti dedicata amici. tosegretario alla Giustizia con assertrice del ruolo di Md come non funziona le risposte resta-
dalla corrente nata nel 1964 alla “Forza innovatrice dei valori Intervengono il vicepresiden- Berlusconi, che dice no alla se- pensatoio dei nuovi diritti e del- no nei nostri documenti”. Sem-
per iniziativa, tra gli altri, di costituzionali” nella quale non te del Csm Vietti, il primo pre- parazione delle carriere e alla la attenzione ai sottoprotetti e bra l'uovo di colombo ma è il
Giovanni Palombarini, il padre valicano le spesse mura della sidente della Cassazione Lupo, discrezionalità nell'esercizio quella “efficientista” molto punto. Facile che sia proprio
del diritto penale minimo. fortezza partenopea Ruby Ruba- il presidente dell'Anm Palama- dell'azione penale, pur qui con concentrata sulle risposte con- lui il nuovo presidente.
Martedì 2 novembre 2010 pagina 9

D-ISTRUZIONE

POLITECNICO PRECARIO Università in ginocchio a Torino


MELFI

I
Stupro di gruppo
per una ballerina
n aperta campagna,
otto uomini (due
fermati e gli altri sei da
identificare) l’hanno
picchiata e violentata
brutalmente, ma lei,
A rischio un’eccellenza per colpa dei tagli ballerina nigeriana di un
night, si è difesa dal
branco ed è riuscita a
di Caterina Perniconi sta riforma rischiano di dover ri- avrei speranze”. base all’università e una profes- sa agli studenti. Ma non possia- evitare che lo stupro si
Torino nunciare a lavoro e sogni. “Io ho Qualche speranza hanno cerca- sionale nelle aziende. Queste ul- mo accettare una riforma che ci completasse. Il pm
36 anni – racconta Francesco Pe- to di dargliela i deputati del Par- time invece vogliono trasferire manda a morire e precarizza i ri- Arminio potrebbe
e eccellenze ci sono. Ma in la seconda sugli atenei”. La de- chiedere altri arresti.

L
scarmona – e secondo il mini- tito democratico, con un emen- cercatori creando un esercito di
Italia si fa di tutto per dan- stro Gelmini adesso potrei aspi- damento che prevedeva per gli riva aziendalistica di facoltà co- schiavi. Un metodo che non fa
neggiarle. Un esempio è il rare a un contratto da ricercato- assegnisti di ricerca l’ingresso me ingegneria e architettura, altro che rafforzare il potere dei
Politecnico di Torino: un re a tempo determinato, che mi diretto al secondo triennio di che creano professionisti “pron- baroni che li hanno in pugno”. E
gioiello in continua espansione manterrà precario per altri 8 an- contratto a tempo determinato. ti all’uso” è facile. “Quest’anno spiegare agli studenti che è im-
incastonato nelle ex officine ni, dopodiché a 44 anni non mi Tre anni in meno di precarietà ricorrono i 150 anni di cultura portante fare un percorso all’in-
ferroviare, sotto le Alpi piemon- resterebbe che sperare, a fronte prima del concorso. Ma il gover- Politecnica – spiegano le ricer- terno dell’università anziché ri-
tesi. Un campus universitario di una valutazione positiva, che no ha espresso parere negativo. catrici Marika Mangosio e Cate- spondere al richiamo delle sire-
che raccoglie 6 mila studenti il mio ateneo abbia i soldi per as- Lo stesso esecutivo di cui fa par- rina Mele – che si sono contrad- ne provenienti dalle aziende, è
stranieri su 30 mila totali. Ma sumermi nel suo bilancio. Per- te il ministro Gelmini che dice distinti per una formazione cri- molto difficile. “Questa riforma
che oggi rischia di non riuscire a ché se la situazione economica che questa riforma serve a met- tica e d’insieme che ora voglio- scardina anche le basi del diritto
mantenere il livello altissimo fosse come quella di adesso, non tere i giovani in cattedra a 30 an- no semplificare e rendere azien- allo studio – spiega Simone Ba-
che lo contraddistingue. Per ni. Ma quali? dalista, andando contro la Costi- glivo, studente – e in Piemonte la
questo motivo l’università ha I ricercatori hanno interrotto la tuzione”. La paura è quella di vin- situazione è anche peggiore”. La CATANIA
preso posizione contro la rifor-
ma del ministro dell’Istruzione
Lo sciopero didattica dando voce a una pro-
testa che unisce tutti: studenti,
colare la ricerca ai privati, can-
cellando quella di base che non
Regione, infatti, potrebbe ridur-
re della metà i finianziamenti e il Ripresa l’attività
Mariastella Gelmini e i tagli pre-
visti nella finanziaria del 2008.
dei ricercatori precari e docenti. E che è servita
a scoperchiare un vaso di Pando-
interessa alle aziende e minando
l’autonomia.
presidente Roberto Cota ha pro-
posto di finanziare solo gli stu-
dall’Etna
Il bilancio dell’eccellenza tori-
nese che raccoglie le facoltà di
Ingegneria e Architettura, infat-
ha scoperchiato ra. “Da questa riforma intrave-
diamo un modello di università
pubblica gestita da privati e fatta
“LA NOSTRA protesta –
spiega Gustavo Ambrosini – cioè
denti piemontesi. In piazza ci so-
no tutti gli altri, quelli che vivo-
no nelle residenze universitarie
È ripresa l’attività
vulcanica dell’Etna
ieri notte intorno alle 2.
ti, è costituito per il 30% dai fon- il vaso per rendere profitti – spiegano attenersi al contratto e ridurre le ottenute per merito e per il bas- Dalla sezione catanese
di pubblici (FFO) e per il 70% da ricercatori e precari – noi voglia- ore di didattica frontale, ci mette so reddito familiare che dall’an- dell’Istituto nazionale di
finanziamenti provenienti da di Pandora mo avere un’istruzio- in difficoltà. Perchè se uno è bra- no prossimo potrebbero restare geofisica e vulcanologia
fondazioni bancarie, enti e pro- ne indipenden- vo in determinate ricerche è senza un tetto. Col rischio di ab- spiegano che dal cratere
getti europei. A causa di un vin- mostrando te che preve- giusto che trasmetta ciò che bandonare gli studi per sempre. è stata espulsa una
colo legislativo non può spen- da una for- piccola quantità di
dere più dell’80% dell’FFO per tutti i problemi mazione di cenere, senza emissione
gli stipendi di docenti e perso- L’Università distrutta IN ITALIA di gas o risalita di lava.
nale tecnico-amministrativo. E i dai ministri Gelmini Più tardi ci sono state tre
tagli che attaccano il fondo di fi- e Tremonti, visti da esplosioni e un sisma
nanziamento ordinario obbliga- Marilena Nardi. Sotto, 17.880 rilevato solo dagli
no l’ateneo, a scapito della qua- Francesco Profumo strumenti.
lità, a non investire sulla didat- (FOTO LAPRESSE) PROFESSORI
tica, al blocco del turnover RIMINI
(quindi a non sostituire i docen-
ti che vanno in pensione) e
ORDINARI Muore ciclista
alla precarizzazione 17.567 investita da auto
dei professori con
contratti che sfug-
gono al vincolo di
DOCENTI U na donna è morta e
un uomo è rimasto
bilancio. A fronte
di un corpo docen-
ASSOCIATI gravemente ferito dopo
essere stati investiti
te di circa 850 per- mentre erano in
sone, al Politecnico 25.435 bicicletta. L’incidente è
successo a Ponte Santa
ci sono altri 750 atipi-
ci tra assegnisti, RICERCATORI Maria Maddalena a
co.co.co., borsisti e Rimini. Alla guida
dottorandi. CIRCA 90 MILA dell’auto una donna di
circa 60 anni che
“ANCHE LORO hanno PRECARI avrebbe invaso la corsia
contribuito a far grande il opposta dove viaggiava il
Politecnico” spiegano i ricer- CON CONTRATTI gruppetto di cicloturisti.
catori riuniti in assemblea in-
sieme ai precari, che invidiano ATIPICI FIUMICINO
il loro contratto a tempo indeter-
minato perché in molti con que- Innalzati controlli
su voli da Yemen
IL RETTORE Francesco Profumo
S ono stati innalzati i
controlli anche

“Giusta protesta. Facciamo i bilanci al buio” all’aeroporto di


Fiumicino sui voli di
linea provenienti dallo
Yemen, come prime
carizza questa posizione? misure in relazione
Sunaull’homepage del Politecnico di
Torino c’è un comunicato con
dura presa di posizione contro
Certo. Anche perché risorse e rifor-
ma sono la stessa faccia della me-
mai l’interlocutore giusto. Non c’è
sensibilità ed esperienza.
Sogna quindi un modello anglo-
nosciuto loro ciò
che è nei fatti pur-
ché non si utilizzi-
all’allarme terroristico
scattato dopo il
la riforma Gelmini e il taglio di 8 mi- daglia. Quest’anno non sappiamo sassone? no metodi da ope le- ritrovamento di alcuni
liardi all’Università italiana: “L’Ate- ancora quanti fondi avremo. Dob- Non credo che ci sia un modello gis bensì finanzia- pacchi bomba partiti su
neo ha espresso la propria solidarie- biamo fare un bilancio preventivo a all’estero adattabile alla nostra uni- menti e concorsi. voli cargo. I velivoli
tà ai ricercatori – si legge nella nota – occhi chiusi. Però se sforiamo ci ri- versità. Di sicuro ci serve più for- Come per i precari. vengono fatti sostare in
e condiviso le ragioni che hanno mettiamo noi. È giunto il momento mazione. Abbiamo il 10% di laureati Per questo motivo piazzole remote, distanti
condotto una buona parte di essi a per il paese di fare una scelta: se contro il 40-50% degli altri paesi eu- abbiamo bandito in da altri aeromobili,
non accettare la titolarità di insegna- l’Università e la ricerca sono delle ropei. Ma una riforma dev’essere fat- extremis tutti i po- mentre per i passeggeri
menti nell’anno accademico priorità il governo lo dica chiara- ta, i regolamenti in vigore adesso sti nelle nostre di- gli agenti della Polaria
2010/2011. Gli organi dell’Ateneo mente, altrimenti abbia il coraggio parlano di un mondo che non esiste sponibilità. effettuano ispezioni
chiedono di approvare al più presto di ammettere il contrario. È una ri- più. Un imbuto stretto. I precari in accurate e controlli di
il rifinanziamento dell’Università, lo flessione politica, non solo econo- Dove i finanziamenti per i pro- Italia sono quasi 90 mila. body-check, con l’ausilio
sblocco del turnover e dei concorsi mica. E poi io ho un sogno. getti d’interesse nazionale arri- É tutto quello che possiamo fare, delle unità cinofile
nonché il ripristino delle risorse per Quale? vano con tre anni di ritardo, non poco per il nostro ateneo. Man- antiesplosivo.
il diritto allo studio”. Ma alcuni ri- Che ci sia la possibilità di fare una quando ormai le proposte sono cano i fondi, e le risorse per la do-
cercatori (costretti comunque a fare riforma che parta dalla valutazione, già vecchie? cenza sono vincolate.
le esercitazioni) e precari accusano i che rispetti l’autonomia responsabi- Il Politecnico ha deciso che la sua Tre parole chiave con cui cam-
vertici del Politecnico che siano tut- le delle università e che dica che il priorità è la ricerca europea. La mia bierebbe l’università italiana?
te parole e pochi fatti. sistema italiano ha bisogno di più risposta spiega molte cose. Valutazione. Autonomia responsabi-
Rettore Profumo, i suoi sono so- atenei ma che siano diversi tra loro. I ricercatori minacciano di dedi- le. Diritto allo studio.
lo proclami? Un’utopia? carsi solo a quest’attività se non Ma la valutazione, in un paese
Assolutamente no. Tanto che la Per realizzarlo servono competenze vedranno riconosciuto il loro come l’Italia dove anche i referee
scorsa settimana abbiamo messo in specifiche, nel nostro paese non ci ruolo. anonimi vengono individuati e
bando 48 posti da ricercatore a tem- sono. Hanno svolto da sempre il ruolo do- “molestati” da continue racco-
po indeterminato. Prima che sia Intende un ministro all’altezza? cente che però non vedono ricono- mandazioni, come si può fare?
troppo tardi. Intendo una struttura amministrati- sciuto giuridicamente. Definirli pro- Individuando criteri oggettivi. E co-
Quindi prima che venga appro- va competente. Chi cerca un con- fessori aggregati, cioè prof da otto- munque pur di averla sono disposto
vata la riforma Gelmini che pre- fronto con le istituzioni non trova bre a maggio, è limitativo. Va rico- a rischiare. (C .Pe.)
pagina 10 Martedì 2 novembre 2010

ECONOMIA

Tra l’incudine Fiom e il martello Fiat


Camusso alla guida della Cgil
DOPO OTTO ANNI DOMANI FINISCE L’ERA EPIFANI
di Stefano Feltri come Gaetano Sateriale, già risposta era chiara da subito: to dei metalmeccanici cerca Cgil del 27 novembre e solo logo che stentava da quasi
braccio destro di Sergio Cof- Susanna Camusso, come indi- di far pesare il successo della dopo prendere in considera- due anni (da quanto, a inizio
a prima sfida per Susan- ferati quando era segretario e cato da Epifani. sua manifestazione del 16 ot- zione l’ipotesi dello sciopero. 2009, la Cgil ha detto no alla

L na Camusso, che doma-


ni sarà nominata segre-
tario generale dal diret-
tivo della Cgil, sta in una per-
centuale: -39,5 per cento. E’ il
prima della sua svolta “movi-
mentista” con la battaglia
sull’articolo 18.
La transizione tra la segreteria
di Guglielmo Epifani e quella
Il nuovo segretario dovrà pre-
sentare il suo programma per
il mandato. Il primo nodo da
affrontare è il rapporto inter-
no con la minoranza e, soprat-
tobre per indurre la Cgil a
proclamare quanto prima
uno sciopero generale. Ma
tanto Epifani che la Camusso
preferiscono aspettare la ma-
La prudenza è dovuta anche
al fatto che, in maniera evi-
dente dopo il convegno di Ge-
nova in settembre, con la
Confindustria di Emma Mar-
modifica delle regole per scri-
vere i contratti nazionali di ca-
tegoria). E un’iniziativa dura
come lo sciopero rischia di
compromettere la distensio-
crollo delle immatricolazioni della Camusso si svilupperà tutto, con la Fiom. Il sindaca- nifestazione nazionale della cegaglia si è riaperto un dia- ne.
Fiat nel mese di ottobre in Ita- lungo tutta la settimana, con il
lia, secondo dati di Federauto leader uscente che avrà alme- Il segretario Cgil Guglielmo Epifani passa il testimone a Susanna Camusso (FOTO ANSA)
diffusi ieri. E da segretario del- no un paio di occasioni per
la Cgil, la Camusso dovrà oc- fare un bilancio dei suoi otto ANNUNZIATA VS FAZIO
cuparsi subito del caso Fiat e anni di mandato. Prima alla
del piano di investimenti da
20 miliardi di euro negli sta-
presentazione (oggi) di un li-
bro sui protagonisti della vi-
Quando l’operaio
bilimenti italiani che il nume-
ro uno del Lingotto, Sergio
Marchionne, considera lega-
cenda di Giorgio Ambrosoli e
poi giovedì, con l’addio uffi-
ciale al teatro Quirino di Ro-
va in tv
to più alla flessibilità dei sin-
dacati che all’andamento del-
le vendite (peggiore per To-
ma, in una mattinata dedicata
al passaggio di consegne. In
mezzo la riunione del diret-
N on era facile reagire allo scoop di Fabio
Fazio, con la sua intervista a Sergio
Marchionne. Ma Lucia Annunziata a “In
rino che per i concorrenti tivo che eleggerà Susanna Ca- Mezz’ora”, domenica ha scelto la strada meno
stranieri). musso, a conclusione di un scontata: invece che dare l’ennesimo palco ai
Susanna Camusso, 55 anni, iter (dai risultati in gran parte tre operai licenziati a Melfi o al segretario della
già sicura della nomina da me- scontati in partenza) iniziato Fiom, ha fatto parlare la base. Che con pochi
si, grazie a uno statuto della la scorsa primavera. Prima il slogan e molte domande, avanza richieste
Cgil che permette di fatto al congresso della Cgil poi, a set- concrete. Perché, per esempio, se Mar-
segretario uscente di nomina- tembre, la nomina di cinque chionne insegue la produttività poi non pa-
re il successore, è considerata saggi che dovevano consulta- ga i premi promessi agli operai più produt-
anche da chi la stima una mo- re i 156 membri del direttivo tivi? Ed è diventato chiaro a tutti che gli ope-
derata. In vista del suo inse- chiedendo chi era la persona rai Fiat di oggi sono diversi dalla caricatura
diamento ha chiamato al suo adatta per la successione. Ma, novecentesca che spesso emerge dalle di-
fianco proprio per consigliar- visto che il direttivo rispec- chiarazioni di Marchionne.
la sulle questioni industriali chia i risultati del congresso
un altro con fama di moderato stravinto dagli “epifaniani”, la

Gianni Rinaldini ex segretario Fiom Gaetano Sateriale nuovo braccio destro

“IL PRIMO PUNTO “SUBITO IL DIALOGO


È LO SCIOPERO” CON LE IMPRESE”
ono curioso di sapere cosa ci sarà nel pro- quadro più complessivo della distruzione dei di Salvatore Cannavò gli accordi separati.
“S gramma per la sua segreteria che Susanna
Camusso presenterà domani, negli ultimi tem-
diritti e dei contratti. L’idea di fondo di Mar-
chionne è che in un mondo globalizzato non metà degli anni Novanta, prima che la Fiom
Non mi nascondo le difficoltà ma non riuscirei a
capire che oggi la priorità fosse il modello con-
pi è stata sempre quasi zitta alle riunioni degli
organismi dirigenti, anche se parlava spesso
esiste più il conflitto tra interessi diversi dentro
l'impresa, ma soltanto il conflitto tra le impre-
Ani infosse “conquistata” dalla sinistra di Sabatti-
segreteria nazionale c’erano quattro “ri-
trattuale. La priorità è il rilancio della crescita,
non il modello contrattuale. É stata quindi giu-
con i giornali”. Gianni Rinaldini, numero uno se. Un approccio incompatibile con il contrat- formisti”: Susanna Camusso, Cesare Damiano, sta la scelta di Confindustria e parti sociali di
della Fiom prima di Maurizio Landini, e tra i to collettivo nazionale e con ogni vincolo so- Giampietro Castano e Gaetano Sateriale. Dopo cominciare insieme a definire accordi anche
promotori della mozione “La Cgil che voglia- ciale alle logiche di mercato. quell'esperienza, Sateriale ne ha avute altre in parziali ma necessari. Mi sembra un bel capo-
mo” (quella di minoranza al congresso) è uno Quando la Camusso era alla Fiom, nel Cgil, fuori dalla Fiom, fino a divenire sindaco di volgimento di fronte.
dei leader che nella Cgil della Camusso vengo- 1996, non venne considerata adeguata alla Ferrara dal 1999 al 2009. Ora torna in Cgil dove C'entra anche la crisi politica in corso? Il
no classificati come “di opposizione”. Dice: gestione dei rapporti con Fiat ed esautora- ha assunto da ieri l'incarico di responsabile Patto sociale è una intelaiatura di base?
“Sono molto contento che alla guida della Cgil ta dal segretario Sabattini. delle Politiche industriali e dell'innovazione. Se implode la situazione politica, sì. L'intesa tra
arrivi una donna, ma la svolta femminile non È un’esperienza che risale a un’altra epoca, Forte di questa storia comune con la futura se- parti sociali diventa un fatto positivo per il pae-
può essere l’unico parametro, altrimenti do- non può essere un parametro per giudicare la greteria generale commenta così l’arrivo della se. Ma sia chiaro, il Patto non può sostituire la
vrei parlar bene anche di Margaret Thatcher”. Camusso di oggi, né in positivo né in negati- Camusso al posto di Guglielmo Epifani alla gui- politica.
Rinaldini, dicono che la Camusso sarà un vo. da della Cgil: “É chiaro che si tratta di un forte Ma qual è il suo giudizio su Pomigliano e sul-
segretario molto moderato. Lei su cosa la E invece cosa può fare la nuova Cgil? elemento di discontinuità positiva, dopo cen- la vertenza che vede impegnata la Fiom?
aspetta al varco? L’unico strumento per dare diritti alla persona to anni di storia una donna assume la guida del- Se c'è un problema di arretramento dei diritti,
Il primo punto è lo sciopero generale. Non si in quanto lavoratore è che, anche nei rapporti la Cgil. E il contestuale affiancamento alla pre- questi vanno difesi e ha ragione la Fiom quando
può continuare a rimandare la decisione a do- con le altre organizzazioni, si affermi il dritto, sidenza femminile di Confindustria costituisce dice che non è chiaro il piano industriale della
po la manifestazione del 27 novembre. Cos’al- non dei sindacati, ma dei lavoratori e delle la- un bel segnale per il Paese”. Fiat. E se l'Italia ha scarsa produttività, questo
tro deve succedere oltre alla distruzione dei di- voratrici di votare con il referendum le piatta- Quali sono i problemi principali che dovrà deficit non va scaricato solo sulle spalle dei la-
ritti? forme e gli accordi. Un’assoluta novità, anche affrontare la Camusso? voratori. Condivido quanto detto da Epifani: il
Ma sia Epifani che la Camusso prendono rispetto alla storia della sinistra e del movimen- Innanzitutto i problemi sindacali. Siamo di sindacato deve proporsi un risultato negoziale,
tempo. to operaio. fronte a una crisi gravissima, la più grave degli chiudere accordi, firmare contratti. Ma non si
L’unica spiegazione è che la proclamazione Referendum come a Pomigliano? ultimi decenni, in cui il problema fondamen- possono dare giudizi fuori dal tavolo negozia-
dello sciopero sia legata al tavolo con Confin- Quello di Pomigliano non è stato un referen- tale è la crescita nel Paese. Penso ci sia bisogno le.
dustria sulla produttività. Ma in questo scena- dum, è stato un ricatto. di una nuova unità sindacale, non riesco a im- Lei ha fatto parte dei "riformisti" della
rio, con l’assalto al contratto nazionale, con Non tutti però sembrano così entusiasti di maginare il sindacato efficace con gli attuali Fiom insieme a Camusso sconfitti negli an-
una manovra correttiva per la quale la Cgil non far votare i lavoratori. livelli di separazione. Naturalmente non basta ni 90. Intravede una una resa dei conti tra
è stata neppure consultata, con la vicenda Fiat Mi sarebbe piaciuto sentire dal Pd qualcosa di la volontà di tutte e tre le sigle, Cgil, Cisl e Uil. Cgil e Fiom?
e l’accordo separato tra Federmeccanica e Fim esplicito sull’argomento. E nel sindacato sento C'è un clima politico che non favorisce l'unità La parola sconfitta non la condivido. Noi siamo
e Uilm, con le nuove norme sul diritto del la- già parlare di “consultazioni certificate”. Cer- con un governo che sembra avere come unico una componente della Fiom, che si può definire
voro appena approvate che incentivano il ri- tificate da chi? Dalle organizzazioni sindacali, scopo l'esclusione della Cgil. Per fortuna nelle "riformista", ma che preferisco chiamare “com-
corso all’arbitrato invece che al giudice del la- quindi potenzialmente truffaldine. Su questo ultime settimane il clima tra imprese e sinda- ponente sindacale” affiancata a una una “com-
voro, mi sembra che aprire una trattativa con la serve chiarezza. cato è cambiato. ponente più politica”. Entrambe ci sono sem-
Marcegaglia sulla produtti- C’è chi dice che la Fiom or- Sta parlando del nuovo Pat- pre state. Non credo alla re-
vità sia una scelta assoluta- mai stia diventando un to sociale per le riforme? sa dei conti. C'è una dialet-
mente sbagliata. “partito del lavoro”, visto Sì, ho partecipato personal- tica ed è una dialettica inte-
Perché? che non trova sponde nei mente al tavolo su Ricerca e ressante. Non solo sarebbe
È un’operazione soltanto partiti tradizionali. Sarà un Innovazione e non credevo riduttivo ricondurre la nuo-
politica, gli organismi della problema per la Camusso? che mi sarei trovato di fronte a va segreteria al binomio
Cgil non hanno mai discus- Credo che il sindacato debba un tale rapporto costruttivo Fiom-Cgil o alla diatriba Lan-
so cosa chiedere e cosa pro- essere autonomo e indipen- tra imprenditori e sindacati. Si dini-Camusso ma sarebbe
porre in questo tavolo, men- dente, pur facendosi portato- è discusso di merito e si sono anche sbagliato. La Cgil è
tre Confindustria ha le idee re di un progetto generale. Ma trovate indicazioni condivise grande, le esigenze del
chiare. la questione della democrazia sulle necessità del Paese. Si mondo del lavoro vanno
Ma sarà sulla vicenda Fiat tra i lavoratori e nell’organiz- tratta di un buon modo di ri- rappresentate tutte e biso-
che si giudicherà la Ca- zazione è decisiva per avere cominciare a dialogare. gna rappresentare l'equili-
musso? maggiore autonomia. Resta però l'incognita del brio di tutti, compresa an-
La vertenza si inserisce nel Ste. Fel. modello contrattuale o de- che la Fiom.
Martedì 2 novembre 2010 pagina 11

ECONOMIA

I dubbi Consob
trebbero fioccare multe salate.
Ancora più gravi sarebbero le
conseguenze se nel corso delle
indagini dovesse emergere che
qualcuno dei protagonisti
dell’affare ha fatto dichiarazioni

sulle mosse
fuorvianti, tali da ingannare gli
investitori.

LA STESSA Consob dovrà poi


valutare se l’ingresso di Groupa-
ma in Premafin implica un cam-

di Vincent Bolloré
bio degli assetti di controllo del-
la holding e quindi delle control-
late. Se la risposta fosse positiva i
francesi dovrebbero lanciare
un’offerta pubblica di acquisto
sull’intero capitale di Premafin e
a cascata su Fondiaria e Milano.
SOSPETTE SPECULAZIONI ILLECITE Ma Groupama ha già fatto sapere
che in caso di Opa obbligatoria si
ritirerebbe dall’affare. A mag-
NEL SALVATAGGIO FRANCESE DI LIGRESTI Bolloré, protagonista e regista dell’ingresso di Groupama nella Premafin di Ligresti (FOTO EMBLEMA)
gior ragione sarà quindi decisiva
l’azione della Consob. Una Con-
sob che da quattro mesi lavora
di Vittorio Malagutti mercati. É solo un caso, allora, se mercato anomali, la Consob ni. Giusto il tempo di mettere ne- sicurazione Fondiaria-Sai e la con tre commissari su cinque (e
Milano venerdì scorso i suoi amici di aprirà un fascicolo sul caso Pre- ro su bianco un’operazione che controllata Milano. È possibile senza presidente) per colpa del
Groupama, una delle più grandi mafin. vale 150 milioni di euro e, se tut- che tutto sia avvenuto così in governo che non vara le nuove
desso dirà che non ne sa- Il sospetto, tutto da provare, è to andrà come previsto, porterà nomine.

A
compagnie d'assicurazioni d'Ol- fretta? Tocca alla Consob accer-
peva niente. Che l'arrivo tralpe, hanno annunciato di es- che sia andata in scena una gi- Groupama a controllare almeno tare che il mercato sia stato tem- Poi, altrettanto decisivo, c’è il ca-
dei francesi di Groupama sere pronti a comprare fino al 20 gantesca operazione di insider il 17,5 per cento della holding pestivamente informato di even- pitolo Antitrust. Attorno a Bollo-
nel capitale del gruppo Li- per cento del capitale di Prema- trading, cioè l'abuso di informa- che custodisce il cuore dell’im- tuali trattative, così come preve- ré si dipana una ragnatela di po-
gresti è stata una sorpresa an- fin. E se nel giro di 30 giorni, tra il zioni riservate per speculare a pero targato Ligresti. E cioè l’as- de la legge. In caso contrario po- tenziali conflitti d’interesse che
che per lui. Insomma, è preve- 29 settembre e il 29 ottobre, pro- colpo sicuro su un determinato non potrà non attirare l’attenzio-
dibile che quando i funzionari prio mentre Bolloré faceva man titolo. Del resto la Commissione ne del garante della concorren-
della Consob, già nei prossimi bassa di titoli, la quotazione del- si era già mossa nelle settimane za. Il finanziere francese è infatti
giorni, busseranno alla porta di
Vincent Bolloré per chiedergli
la finanziaria capogruppo di Li-
gresti ha guadagnato più del 25
scorse. Il primo settembre, su ri-
chiesta della Consob, i Ligresti AFRICA la miniera consigliere e grande azionista di
Mediobanca (con il 6 per cento
conto delle sue manovre in Bor- per cento in Borsa. Una perfor- avevano fatto sapere con una no- del capitale) a fianco proprio di
sa, l'uomo d'affari bretone ca-
drà dalle nuvole.
mance sorprendente, visto che
fino ad allora Premafin aveva a
ta ufficiale “di non essere in pos-
sesso di alcuna informazione
d’oro per il finanziere Groupama (un altro 5 per cen-
to). E Mediobanca è socio di co-

È VERO: per almeno un paio di


mesi Bolloré ha rastrellato a più
lungo vivacchiato con scambi al
lumicino e prezzi in calo. E ieri,
nella prima seduta dopo l’an-
che non sia già nota al mercato e
che possa essere ritenuta tale da
influenzare il prezzo di borsa del
Danni.adall'Africa,
dove viene la ricchezza di Vincent Bolloré? In gran parte
dove il gruppo Bolloré è presente da più di 50
Lì ha stretto amicizie con i potenti locali, ha coltivato
mando delle Generali, che, al-
meno in teoria, sarebbero il prin-
cipale concorrente della Fondia-
non posso azioni della Premafin, nuncio dell’accordo, il titolo ha titolo Premafin”. E un mese do- piantagioni di tabacco e si è specializzato nella logistica di ria di Ligresti. I legami di Bollorè
la holding di Salvatore Ligresti, fatto un tonfo del 6 per cento. Il po, all’inizio di ottobre, Bolloré merci, in cui è leader mondiale. Sempre in Africa, ora si sta con Groupama sono tanto forti
ma lo ha fatto semplicemente boom di ottobre resta inspiega- aveva negato l’esistenza di ac- concentrando sulla gestione dei porti. Bolloré Africa Logi- che Jean Azéma, numero uno
perché gli sembrava un buon in- bile, a meno di non pensare che cordi con Groupama. Insomma, stics, presente in 41 Paesi africani con 200 agenzie e già con- della compagnia francese, èam-
vestimento. Questa, in sintesi, qualcuno fosse informato in an- l’intesa tra la compagnia france- cessionaria di 8 scali chiave, è in corsa per un'altra decina di ministratore della holding del fi-
sarà la risposta del finanziere ticipo delle trattative in corso se e il gruppo Ligresti annuncia- porti: le attività africane della Dubai Port World, al 77% del nanziere bretone. Va segnalato
francese alle domande della sull'asse Milano-Parigi. Come ta venerdì scorso sarebbe stata Dubai World, il fondo sovrano di Dubai sommerso di debiti. infine che pure Azema è consi-
Commissione di controllo sui sempre in caso di movimenti di raggiunta nel giro di pochi gior- Con questa operazione Bolloré metterebbe le mani sugli sca- gliere di Mediobanca. Anche se a
li di Dakar, Djibouti, Sokhna, Maputo, Algeri e Djen-Djen. Un dire il vero non si impegna gran-
colpo grosso per un gruppo che ha archiviato i nove mesi del chè. Negli ultimi quattro anni ha

GLI AUTOBUS BLOCCATI 2010 con un fatturato in crescita del 15% a circa 5 miliardi,
3,346 dei quali vengono proprio da logistica e trasporti.
Giovanna Lantini
partecipato solo a due riunioni
del board su una trentina. Non
ha però rinunciato a incassare il

DALLE ASSICURAZIONI compenso: 150 mila euro per


l’ultimo esercizio annuale.

di Chiara Paolin ter chiedere qualsiasi cifra, ma esiste uno spa-


zio preciso entro cui agire. I prefetti li coin-
uelli dell'Asstra, l'associazione degli enti volgiamo proprio per avere la possibilità di
Qno ormai
che si occupano di trasporto locale, si so-
dati alla manualistica. Per garantire il
bloccare richieste indebite. Se una compagnia
non espleta la propria funzione rischia multe,
servizio ai 15 milioni di clienti quotidiani, e il ritiro della licenza. Ma senza il supporto di
hanno dovuto inventarsi un libretto di istru- un’autorità terza è difficile trattare alla pari".
zioni da consegnare a tutti i prefetti d’Italia:
leggi, tabelle, circolari. Perché gestire oggi il LA LINEA di difesa delle compagnie è quella
trasporto locale è diventata una questione di che ha portato l'Ina (Gruppo Generali) a di-
ordine pubblico. sdettare migliaia di contratti per Rc auto nel
sud Italia. Spiega una nota Ina: “Non si può ta-
CON UNA FLOTTA di 37 mila mezzi tra cere l'esistenza di gravi fenomeni fraudolenti
bus, tram e treni regionali, Asstra rappresenta nel mondo assicurativo che emergono con
il 95 per cento del trasporto urbano, il 75 per particolare intensità in alcune aree del Paese, e
cento di quello extraurbano. E mai si era vista che distorcono in modo significativo l'anda-
una situazione tanto critica: “Sta succedendo mento della gestione assicurativa”. Per questo
una cosa molto semplice – spiega Guido Del una circolare diramata lo scorso agosto impo-
Mese, direttore Asstra – non riusciamo più ad ne che a partire da ottobre 2010 nelle agenzie
assicurare i nostri mezzi perché i premi richie- di Puglia, Calabria e Campania con profitti in-
sti dalle compagnie sono lievitati a dismisura. feriori al 30 per cento inizi una campagna di
Da nord a sud le società di trasporto vedono disdette dei contratti svincolata dai curricula
andare deserte le gare, nessuno si presenta per degli automobilisti: virtuosi o no, niente più
il prezzo base, che è quello dell’anno prima. A polizza. Il presidente dell'Isvap, l'autorità di
quel punto si cerca di riformulare l'accordo controllo sulle assicurazioni, non ha apprez-
con l'agenzia titolare del rapporto in scadenza zato l'iniziativa annunciando l'apertura di un'i-
ma ci si sente sparare cifre da capogiro”. A Sa- struttoria. “E' un comportamento gravissimo –
lerno la polizza per un bus è schizzata da 7 mila commenta Antonio Lirosi, responsabile con-
a 28 mila euro l'anno. A Padova il prefetto è sumatori del Pd – le grandi imprese assicura-
riuscito a far chiudere l'accordo tra le parti, ma tive decidono unilateralmente di fare i profitti
l'aumento è arrivato comunque all'80 per cen- soltanto al centro e al nord senza rischiare al
to, mentre a Taranto e Ancona ci hanno gua- sud, il ministro Tremonti rischia di dover crea-
dagnato le aziende spuntando sconti notevoli. re le assicurazioni del sud, altrimenti migliaia
A Napoli, Bari, Nuoro e Palermo sono stati di cittadini non potranno più adempiere all'ob-
aperti tavoli e si procede di proroga in proroga bligo della Rc auto”. In effetti Tremonti un ruo-
mentre i funzionari prefettizi tentano di rac- lo potrebbe averlo in questa storia. L’ultima Fi-
capezzarsi tra una selva di norme e misteri con- nanziaria ha fissato una stretta sulle assicura-
tabili. zioni (con la tassazione della riserva matema-
“Le assicurazioni – denuncia Gabriella Gherar- tica nel settore vita): “Le compagnie devono
di, Risk manager Asstra – hanno l'obbligo di trovare al volo 400 milioni di euro – dice Ga-
contrarre ma una notevole libertà di fissare il briella Gherardi di Asstra– ma noi non possia-
premio. Spesso le compagnie ritengono di po- mo sopportare un peso così, soprattutto ora
che il governo taglia i trasferimenti agli enti lo-
cali. Prima spendevamo 200 milioni l’anno per
Le compagnie le assicurazioni, se il trend degli ultimi mesi si
confermasse per il 2011 ne servirebbero alme-
aumentano i premi no il doppio. Senza un punto d’equilibrio mol-
ti dovranno fermare tutto e portare i libri in
tribunale”. E’ già successo il 16 ottobre scorso.
e le aziende di trasporto Non a Napoli ma in Lombardia: la Sila ha la-
sciato nei garage i suoi bus perché era scaduta
non riescono a l’assicurazione. Diecimila studenti tra Lodi,
Milano e Pavia sono rimasti a piedi, la società è
sostenere i nuovi costi fallita.
pagina 12 Martedì 2 novembre 2010

DAL MONDO

L’ALLEANZA DELLE
COMPAGNE DEL SUD
Rousseff presidente in Brasile e l’Argentina
della Kirchner: due colossi lontani dagli Usa
di Maurizio Chierici Chopin la incanta, insomma, me diverso rientra dall’Avana: or- Dilma Rousseff
buona educazione della bor- ganizza la resistenza, si sposa tre con Lula
elicità e malinconia: le ghesia agiata non diversa dal- volte e appena torna la democra-

F
e Cristina
due signore presidenti le abitudini di Cristina. E i zia scrive la carta costituente del Fernandez
dei grandi paesi del co- due paesi-continente costret- Partito dei Lavoratori. Diventa Kirchner ( FOTO ANSA)
no Sud si incontrano al ti dai mercati a una vicinanza l’ombra di Lula presidente ma uno
telefono. Da settimane pro- concreta, trovano due presi- scandalo (finanziamento illecito
grammano un viaggio in Eu- dentesse con storie che non del Pt) lo rimette nell’ombra. Di-
ropa, assieme, oppure prima
l’una e dopo l’altra, ma il filo
si somigliano ma hanno vo-
glia di lavorare assieme. Bra-
venterà l’ombra di Dilma. E poi An-
tonio Palocci, famiglia italiana: ha
Nella squadra della fedelissima
non cambia: legare il Merco-
sur all’Unione europea. Pro-
sile dalla tecnologia sofistica-
ta, Argentina polmone agri-
mantenuto la cittadinanza. Quan-
do il voto di Roma si è aperto agli
di Lula un gruppo
getto pianificato per incro- colo del continente. emigranti, due o tre partiti gli han-
ciare l’economia con un con- no offerto di candidarsi a Monte- di ex guerriglieri di sinistra
tinente culturalmente che Eredità politica citorio. Ma le sue ambizioni guar-
sentono vicino, meno insi- e ricchezze naturali dano il Brasile dove è nato. Un me-
dioso dell’altra America. dico ministro della finanza? si me- nizzatore della campagna elettora- trolio alza il Brasile fra i dieci do d’occhio l’incasso elettora-
Quei milioni di nomi italiani e ravigliano di Lula gli gnomi le della Rousseff, soprattutto ‘fra- produttori importanti del le.
spagnoli, tedeschi e porto- CHI ACCOMPAGNERÀ l’av- dell’economia. Invece diventa tello’ di Lula. Ogni fine settimana mondo, prima degli Stati Uniti, Ma non è il capitolo privato a
ghesi consolidano nelle de- ventura di Dilma nelle prime ore una rivelazione non solo pratica, assieme attorno al tavolo delle car- appena dopo il Venezuela. preoccupare gli Usa. Preoccu-
mocrazie ritrovate la fre- intimorite dallo spaesamento soprattutto politica. Come Dirceu te. Se l’ufficio di Carvalho è soffo- pa il Brasile nelle mani di una
quentazione che il Novecen- dell’ereditare la poltrona di un mi- cade nella trappola del raccogliere cato di santi portoghesi e icone ideologa più rigorosa di Lula:
to di Peron aveva aperto al to (Lula, 83% di popolarità e voci di finanziamenti sospetti per un par- “Infrastrutture, di madonne nere, il laicismo di economista nazionalista che
populismo del fascismo nero un futuro prossimo da statista in- tito dalle tasche vuote. Se ne va. E a educazione, case” Dilma increspa i rapporti non guarda con sospetto il giroton-
e azzurro. La solitudine po- ternazionale: Onu, Fao, chissà?), 50 anni ritorna dopo esser stato distesi con la Washington dove do delle multinazionali e da
litica di Cristina Kirchner in soprattutto di un mediatore che consigliere segreto di Dilma nello le signore del Tea Party hanno sempre lontana dal mercato
Argentina trova conforto nel sfinisce gli interlocutori diffiden- spazio del limbo politico. Il gover- OGNI TRASFERTA e vacan- affidato lo slancio elettorale a delle due americhe, sogno in-
rapporto con la nuova presi- ti? Compagni di Lula, naturalmen- no che sta per nascere recupera lo za sempre al suo fianco. Ri- un integralismo religioso para- franto di Bush.
dente del Brasile: Dilma te. Compagni che ha camminato slancio del primo governo Lula: le- sponde al telefono: “Dilma noico. Niente aborti, mai di- Soprattutto è il paese chiave di
Rousseff, stratega del miraco- assieme nella sua storia: José Dir- game diretto tra Dilma e il vecchio continuerà l’opera di Lula: in- vorziare. Dilma s’è sposata tre un continente dalle bandiere
lo economico di Lula. ceu la cui parabola politica ricorda presidente, le frequentazioni quo- frastrutture, educazione, case volte. Nel suo programma bianche stese lungo il Pacifico
Ruvida, ma solo quando lavo- la giovinezza di Dilma. Guerriglie- tidiane di un signore che sta per di- per tutti”. Aggiunge che i soldi l’aborto è il bersaglio più fre- (Cile, Perù, Colombia, Pana-
ra. Ama le letture ‘non erme- ro, prigioni militari e tortura, un ventare ministro ancora non si sa non mancano: la scoperta di quentato da chi sbandierava ma, Guatemala), paese di rife-
tiche’, Caravaggio e Matisse, esilio lungo ma per finta. Con no- di cosa: Gilberto Carvalho, orga- una terza immensa sacca di pe- una morale d’occasione tenen- rimento delle bandiere rosa
(Argentina, Uruguay, Para-
guay, Salvador) e delle bandie-
re rosse: Bolivia, Venezuela,
Iraq Basso impero Cuba, Nicaragua. Lula riusciva
ad abbracciare tutti, Dilma chi
Titoli (di coda?) da Ziegfeld abbraccerà? Il dubbio innervo-

ASSALTO ALLA CHIESA Follies per l’Italia senza speranze


sisce la signora Clinton.

Il futuro di Battisti,
CATTOLICA: 58 MORTI MENTRE SCORRONO SUI GIORNALI di tutto
il Mondo i titoli di un’Italia da Ziegfeld
disoccupati, e quindi non ne
appesantiscono le statistiche, ma solo
ultimo atto

58 morti e 75 feriti: è il Follies – e speriamo siano quelli di coda, il perché si sono arresi; e sono tanti, più che SI DICE CHE LULA lascerà
bilancio dell'attacco ‘j’accuse’ di Emma Marcegaglia, che mai, un record, figli della “peggiore Brasilia firmando l’asilo politi-
sferrato domenica sera denuncia un Paese senza guida verso la recessione” vissuta dall’Italia dalla Seconda co di Cesare Battisti, terrorista
alla chiesa siro-cattolica ripresa, trova echi attenti soprattutto sulla Guerra Mondiale. I dati sono quelli di rosso, ergastolo per 4 omicidi,
di Baghdad. Il conteggio stampa economica. E c’è chi avanza Eurostat, nulla di inedito: è “inattivo” più di esule per anni a Parigi dove si
dei morti include anche l’ipotesi, smentita, di uno slittamento, per un italiano su tre tra i 15 e i 64 anni, quasi il era rifatto la vita scrivendo libri
5 componenti del ragioni d’inopportunità, del prossimo 50% in più della media europea; nel Sud, gialli. O Globo di Roberto Mari-
commando qaedista e 7 vertice italo-tedesco, il 12 gennaio. sono uno su due, moltissime donne (quasi nho figlio, agita l’indignazio-
agenti delle forze di Rispetto alla sortita della Marcegaglia, c’è due su tre al Sud), tanti giovani. Gli ne, ma la Folha di San Paolo non
sicurezza. In totale le chi aveva addirittura giocato d’anticipo, ‘ottimisti’ fanno spallucce: mica vero, gente tenera col presidente che se ne
vittime tra i cristiani lungo il filone del Paese per vecchi e dei che lavora in nero. Viva il sommerso: tra un va, butta acqua sul fuoco: sia-
ammontano a 46, tra giovani dal futuro negato. Il Times di Londra sesto e un quinto dell’economia, pura mo sempre stati il rifugio di
cui due sacerdoti. Le analizza il fenomeno senza paragoni degli evasione fiscale. Poi, mancano i soldi per tanti peccati. Scelta che sfiora
sepolture avverranno italiani “impantanati” nell’inattività, “senza l’istruzione e gli ammortizzatori. Dilma senza toccarla ma il suo
oggi. lavoro e senza speranza”: non figurano fra i G. G. passato fa capire che forse è
d’accordo.
Martedì 2 novembre 2010 pagina 13

DAL MONDO

GLI USA PRONTI A TRADIRE OBAMA GRECIA


N
Bloccato pacco

E IL PRESIDENTE SI RIVOLGE AL MONDO bomba per Sarkozy


I nsurrezionalisti
greci all’offensiva
con un multiplo attacco
dinamitardo ad Atene
Oggi il voto: la politica internazionale può dargli una mano dove uno di 4 pacchetti
esplosivi intercettato
dalla polizia era diretto
al presidente francese
di Giampiero Gramaglia Sarkozy. Due persone
armate sono state
n presidente più coinvolto fermate in possesso di

U in prima persona in politi-


ca estera, dopo il voto di
Mid Term di oggi, che – di-
cono i sondaggi - vedrà un suc-
cesso dei repubblicani e una
altri due plichi bomba,
uno per Sarkozy e uno
per l’ambasciata belga.

sconfitta dei democratici. Lo pre-


vede Johnatan Laurence, polito-
logo ed editorialista. La lezione
di metà mandato al presidente in
carica è quasi scontata nei riti po-
litici Usa. “Perdono e spesso si
ri-orientano verso gli esteri, per-
ché governare sul fronte interno
diventa più difficile, senza mag-
giorana in Congresso: così, ve-
dremo forse Obama più impe- TURCHIA
gnato, a esempio, nei negoziati
di pace in Medio Oriente”. Do- Kamikaze a
cente al Boston College, ricerca- Istanbul, no del Pkk
tore associato alla Brookings Insti-
tution, Laurence (che parla anche
un buon italiano) scrive anche
per l'Economist e il WP. ‘Obamia-
I ribelli curdi del Pkk
negano implicazioni
con l’attentato kamikaze
no’, ammette: “Dopo il voto, si compiuto domenica in
troverà in una posizione difficile. piazza Taksim a Istanbul
Ma lui, quando è in difficoltà, ri- nel quale sono rimaste
trova forza e coraggio. Però, se ferite 32 persone. Il
l’economia non si risolleva, do- cessate-il-fuoco
vrà lottare ancora sul fronte in- proclamato dal Pkk in
terno per non perdere la Casa agosto dovrebbe essere
Bianca nel 2012”. esteso fino alle elezioni
È una possibilità concreta? legislative che
Per ora no, perché nessun candi- dovrebbero tenersi a
dato coagula l’opposizione. Se giugno. Ma gli inquirenti
Sarah Palin o Newt Gingrich cer- escludono la pista
cheranno la nomination, sull’on- islamica dell’attentato.
da di un successo del Tea Party,
una nuova generazione di Re- CONDANNA TAREQ AZIZ
pubblicani credibili emergerà
solo dopo le presidenziali 2012. Pannella: stop
Gente come la Palin o Gincrich ni economiche, poi, sarebbe mi- una sconfitta pesante. E anche ne di piegarsi ai voleri di Mosca. dopo l’inizio del ritiro, sull’adde- a sciopero sete
rischiano di essere ostaggi del racoloso che fette dell’elettorato sull’Afghanistan chi arriva al Una presa di posizione forte dei stramento delle forze locali.
Tea Party, invece di cavalcarlo;
ed è un giocare con il fuoco, per-
ché più Tea Party significa in real-
non esprimano un voto di prote-
sta, che non è però detto arrivi
alle presidenziali.
Congresso targato Tea Party cer-
cherà solo di mettere il bastone
fra le ruote al presidente”.
repubblicani potrebbe rimettere
in discussione la decisione.
E in Afghanistan, Obama po-
E nei confronti dell’Italia?
I rapporti sono buoni: quelli bi-
laterali, nella Nato, nell’Isaf, nel-
I l governo irakeno ha
stabilito che non ci
saranno esecuzioni dei
tà meno Partito repubblicano. Una delle prime vittime del Un maggior impegno di Oba- trebbe tenere in serbo sor- la lotta contro il terrorismo. L’Ita- condannati a morte,
Perché quest’avvertimento ‘nuovo corso’ potrebbe esse- ma in politica estera non prese? lia è considerata un alleato effi- almeno fino alla
dell’elettorato a metà man- re proprio il principale risul- comporterà di per sé cambia- Non è certo il momento di mo- cace e necessario, ma il rapporto conclusione dell’iter
dato? tato conseguito da Obama in menti di linea in Medio Orien- strare un’America muscolare, bilaterale non è molto discusso. processuale. Frattini si
Detto che i risultati restano in- politica estera… te o verso la Cina. E per l’Eu- ma piuttosto che sa adeguarsi al- In Afghanistan, ci si aspetta, do- recherà a Baghdad e
certi (i democratici potrebbero In effetti, la Russia potrebbe far- ropa? la situazione. Obama ha già fatto po l’inizio del ritiro, continuità di Pannella sospende lo
conservare il controllo del Sena- ne le spese perché il nuovo trat- Verso l’Europa, c’è una continui- il suo surge, mentre ora che si par- impegno, in una suddivisione sciopero della sete.
to e perdere quello della Camera, tato sulla riduzione degli arma- tà d’atteggiamento delle Ammi- la di negoziati, sia pure condizio- dei compiti che veda l’Italia im- Applausi dopo
ma non è detto), sarebbe strano menti strategici deve essere rati- nistrazioni Usa. Ora il tema è nali, l’accento cade più sull’im- pegnata soprattutto sui fronti ci- l’annuncio al congresso
non perdere terreno a metà man- ficato tra autunno e inverno. Se quello della difesa anti-missile, piego delle forze speciali contro vile, delle infrastrutture e dell’ad- dei Radicali (che ha
dato, quando si sgonfia lo spirito Obama non avrà il sostegno di per la quale ci sono già stati ade- il terrorismo, sulle caratteristi- destramento. Cose che sapete fa- riconfermato Mario
della vittoria. In questa condizio- due terzi dei senatori, incasserà guamenti senza dar l’impressio- che del contingente che resterà re meglio di noi. Staderini segretario).

La scommessa dello Squalo Murdoch


IL MAGNATE DI FOX NEWS AIUTA I REPUBBLICANI. MA SOLO PERCHÉ È SICURO CHE OBAMA PERDERÀ
di Giorgio Meletti terroga sulle regole dell’informazio- Nathan Daschle, è il figlio di Tom, vec- dell’autonomia professionale dei suoi
ne. chio pirata del partito democratico che giornalisti non lo crederebbe neppure

Qnewsuante divisioni ha Rupert Murdo-


ch? La sua proprietà del canale all
Fox, di due giornali come Wall
Gli esponenti democratici non hanno
dubbi. Per loro Murdoch gioca spor-
co. Non è piaciuto che la sua holding
Obama aveva designato come ministro
della Sanità e che fu costretto a rinun-
ciare dalle rivelazioni su un’evasione fi-
un bambino. Murdoch è nato editore. Il
quotidiano The Adelaide News era del pa-
dre. La sua biografia professionale par-
Street Journal e New York Post e dell’agen- News Corporation sia sia ufficialmente scale da 120mila dollari. te con uno stage al quotidiano britan-
zia di stampa Dow Jones sono una ferita schierata con il partito dell’elefantino, Guardate in casa vostra, sembra dire nico Birmingham Gazette, al termine del
per la democrazia americana? Vista prima finanziando con un milione di Murdoch ai fedelissimi di Obama: per- quale il 19enne principiante australia- autonomia redazionali, senza accor-
dall’Italia la questione potrebbe far dollari l’associazione dei governatori ché non parlare dei 245mila dollari dati no scrive una lettera all’editore consi- gersi che difendeva i direttori dal licen-
sorridere. Ma negli Usa è uno dei temi repubblicani e poi donando un altro al partito dell’asino dalla General Elec- gliandogli vivamente la sostituzione ziamento ma non dalle dimissioni
più discussi intorno al voto di oggi. Il milione di dollari alla potente lobby tric, proprietaria della Nbc, il maggior del direttore, “un incapace”. spontanee. Oggi il Wall Street Journal ha
verdetto delle urne è scontato. E così, United States Chamber of Commerce. Ci- network tv Usa? La teoria dell’anziano un direttore australiano.
nell’attesa di misurare quanto esatta- fre piccole, quelle donate da Murdo- editore australiano è che la News Cor- TRE ANNI FA, quando comprò il Ma a differenza del suo ex amico e oggi
mente sarà “anatra zoppa” l’Obama ch, ma sufficienti a provocare la rivol- poration ha il diritto di schierarsi indi- Wall Street Journal, il più potente e dif- arcinemico Berlusconi, ‘lo squalo’ è co-
del secondo biennio (il gergo politico ta. L’associazione dei governatori de- pendentemente dalla linea editoriale fuso quotidiano economico del mon- sì soprannominato perché pensa solo
americano definisce lame duck il pre- mocratici è arrivata a chiedere che delle sue testate. Il 15 ottobre, all’as- do, il direttore ordinò subito un’inchie- al business. Le sue mosse politiche ser-
sidente che a metà mandato perde la ogni apparizione su Fox news di un semblea degli azionisti della società, ha sta sulle abitudini dell’editore australia- vono ai profitti, mai il contrario. E c’è
maggioranza in Parlamento), ci si in- esponente repubblicano sia accompa- detto che è semplicemente “nell’inte- no, e l’inviato rimase esterrefatto di chi giura il suo schierarsi non influenzi
gnata da una scritta del tipo resse di tutti gli azionisti e della prospe- fronte all’ex direttore del Times di Lon- i risultati elettorali, semmai li preveda.
“questo canale tv è aperta- rità di tutti che ci sia un grande cam- dra, Peter Stothard, che tutto felice rac- Nel 1997, a sorpresa, schierò con Tony
News Corp. finanzia mente schierato con il partito
di questo signore”.
biamento a Washington”. E già che
c’era ha pubblicamente sbeffeggiato il
contava di Murdoch intento a spiegar-
gli come andava impaginata una certa
Blair la sua armata di giornali conser-
vatori inglesi (The Times, The Sun, News
i candidati di destra MURDOCH ha liquidato la
genero Matthew Freud (bisnipote del
più noto Sigmund), che aveva detto di
foto (“e devo ammettere che aveva
sempre ragione lui”). Perfezionato l’ac-
of the World) e i tg di Sky News, e tutti
pensarono che stava mettendo le vele
polemica con un’alzata di spal- vergognarsi del disprezzo dell’etica quisto del Wall Street Journal, il direttore al vento giusto. La stessa cosa valeva
come sostenne Tony Blair le. È una tipica battaglia lobbi- giornalistica dimostrato dal direttore Marcus Brauchli si dimise nel giro di quando 2 anni fa si spese in pubblici
stica all’americana, di quelle di Fox, Roger Ailes: “Non poteva dire ore. La famiglia Bancroft, che aveva elogi per Obama. Oggi come sempre lo
nel ‘97 e lo stesso leader mai limpide fino in fondo. Il nu- niente di più sbagliato”, gli ha replicato venduto il suo impero per oltre 5 mi- Squalo sta solo scommettendo sulla
mero uno dell’associazione seccamente il suocero-padrone. liardi di dollari, aveva inserito nel con- nuova maggioranza repubblicana al
democratico 2 anni fa dei governatori democratici, Che Murdoch sia severo custode tratto una clausola di salvaguardia delle Congresso.
pagina 14 Martedì 2 novembre 2010

SECONDOTEMPO
SPETTACOLI,SPORT,IDEE
in & out

FESTIVAL DEL CINEMA

Vita tranquilla Lily Allen


La cantante
Premio
I lettori
Tennis
Seppi
Contratto
I calciatori

& camorra
ha perso del Salone eliminato al non
il bebè al di Torino primo turno andranno
sesto mese hanno scelto dell’Atp all’incontro
di gravidanza Amos Oz di Valencia con Abete

da esportazione Toni Servillo protagonista della pellicola


di Claudio Capellini, dove si racconta
dei “rifiuti napoletani messi sotto il tappeto” e del rapporto padre-figlii
di Anna Maria Pasetti ragazzotti italiani, Edoardo ristica: se “non è il monologo del già impegolato nel business dei social-film
e Federico Pontiggia (Francesco Di Leva), figlio di un Faust” – citato da Servillo per mi- rifiuti, le ultime due interpreta-
boss della camorra, e Diego nimizzare il tedesco che ha do- zioni di Servillo in Gorbaciof e

Lotta

N
(Marco D’Amore), che Rosario vuto imparare ad hoc – l’odore questa Vita tranquilla se rettifica-
riconosce subito, nonostante del sangue e della paura non ab- no le latitudini geografiche, non
non lo veda da quindici anni. bandona mai la scena, infettan- spostano quelle criminali: i per-
Diego è suo figlio, ma allora l’uo- do i rapporti interpersonali e vi- sonaggi di Toni pagano ancora le
mo si chiamava Antonio De Mar-
tino ed era un camorrista tutto
d’un pezzo.
rando di rossonero gli orizzonti.
Perché “sotto la bonomia del
cuoco si nasconde un killer con
decine di morti ammazzati sulla
conseguenze della camorra. Ma
non durerà, e l’attore ne pare fe-
lice: in attesa del Gioiellino di Mo-
laioli sul crac Parmalat (in pre-
di classe
CON LE MANI sporche di
sangue e un avvenire senza spe-
ranza, aveva dovuto farsi crede-
re morto, abbandonare al luttuo-
so destino la famiglia e rico-
coscienza: Rosario si augura di
aver chiuso con quella vita, ma
questa si ripresenta con il volto
del figlio”, rileva Servillo, ag-
giungendo: “Mi piaceva il ritrat-
dicato per Cannes), il 15 dicem-
bre sarà nelle sale francesi con
Un balcon sur la mer, diretto per la
prima volta da una donna, Nico-
le Garcia, per “una storia am-
su Facebook
struirsi una nuova vita all’estero: to di assassini in stato continuo bientata nella Costa Azzurra del- di Luca Telese
on è un film sul problema “Nel soggetto di Filippo Gravino di terrore e l’opportunità di mo- le compravendite immobiliari,
dell’immondizia a Napoli e in (premio Solinas), c’è la raccolta strare il mio personaggio come tra intrighi alla Vertigo e guerra ra le tante cose che vi racconteranno di “The Social Network”, forse
Campania, cosa che appartiene
alla cronaca: i rifiuti erano stati
di testimonianze di migranti ita-
liani in Germania. Soprattutto di
un animale spaventato, che si
nasconde nelle tane delle lingue
d’Algeria”. Soprattutto, è una fe-
licità al femminile: “Da tempo,
Fclassifiche,
questa non c’è. Preparatevi ad essere informati che volerà in cima alle
che sbancherà ai botteghini, che diventerà oggetto di discus-
messi sotto il tappeto e ora sono un uomo, che non aveva però il diverse che parla”. desideravo essere diretto da una sione sociologica, che sarà di certo una pellicola levatrice di un vivaio di
riusciti. Qui il ciclo di smalti- passato di Rosario: era uno donna. Ritengo abbiano un’ec- giovani attori e di futuri talenti. Ma è molto più difficile che vi dicano quello
mento viene abbandonato per “tranquillo” davvero”, dice il re- DUNQUE , un mafia-movie, di- cellenza nelle arti sceniche che che sorprendentemente è: non un docudrammetto su Internet, ma un
parlare del rapporto di un padre gista Claudio Capellini, all’ope- rebbero gli inglesi, che dovreb- gli uomini non hanno: merito film sulla nuova “lotta di classe” tra ricchi e poveri. Sia chiaro: questo
e due figli: uno rappresenta il ra seconda dopo Lezioni di ciocco- be dire molto anche ai tedeschi: dell’intelligenza del cuore”. ingrediente era già ben presente, in filigrana, nell’avvincente libro del
passato, l’altro è il futuro”. Co- lato. “Ci siamo poi documentati se Capellini precisa che “il co- guru del giornalismo americano Ben Mezrich (pubblicato in Italia da
munque, Toni Servillo preferi- su cronache e libri, dove si rac- pione era già scritto quando è Sperling & Kupfer) da cui è tratto: ma, se possibile, è stato ancora di più
sce rendere giustizia al cinema:
“Scelgo se trovo interessante la
conta delle paure di questi mi-
granti, le sfide da affrontare per
avvenuta la strage di Duisburg”,
il produttore Fabrizio Mosca ha
Il regista: in esaltato dall’avvincente lungometraggio di Brian Singer presentato ieri al
Festival di Roma con tutti i crismi dell’evento e trasposto sullo schermo
sceneggiatura, ma per la mia de-
cisione è determinante la
sentirsi meno stranieri, la co-
struzione di un’identità in mez-
“la sensazione che in Germania
non si siano ancora resi conto di
Germania non con quella incredibile capacità che hanno gli americani di trasformare il
passato prossimo in epopea, l’impresa personale in racconto quasi leg-
qualità del regista”. In questo
caso, Claudio Capellini, dietro
zo alla diversità”, che il film af-
fida alla domanda posta da Ro-
quanto la mafia sia entrata nei lo-
ro sistemi: Duisburg ha scatena-
si sono ancora gendario, di trasfigurare la realtà per costruire continue nuove parabole
sul sogno americano. Eppure, a metà del film, quando si è completa-
la macchina da presa di Una vita sario a un pastore protestante to la paura, ma la loro lotta al cri- mente calati nell’intreccio della storia, quando la cinepresa entra dentro
tranquilla, co-produzione ita- sul letto di morte: “Perché Dio mine organizzato per ora è insuf- resi conto di il club dei fighetti di Harward fa capolino uno striscione d’epoca: l’anno
lo-tedesca in concorso al quin- sei venuto a prendermi tutto ficiente”. Viceversa, quella che che c’è scritto sopra è “2002”. Nemmeno dieci anni fa.
to Festival di Roma, dal 5 no- quello che ho costruito?”. Che il cinema italiano sta portando quanto la mafia Ma in questo decennio scarso, in America, è avvenuto un terremoto, il
vembre in sala con 01 e proba- l’interrogativo venga da un plu- avanti ha esiti significativi: dopo passaggio dall’era Bush a quella Obama. E forse, senza l’America di
bilmente al Panorama della riomicida non è paradossale, l’inarrivabile Gomorra di Matteo sia entrata nei Obama questo film non sarebbe come è. Sia chiaro: non c’è nemmeno
prossima Berlinale. piuttosto dà le dimensioni di Garrone, con “il nostro più gran- una battuta “sulla” politica, in tutto il copione, nemmeno un riferimento
questa ordinaria tragedia camor- de attore” (parola di Cupellini) loro sistemi alla cronaca: ma per il resto “The social network” è un film incredi-
ACCANTO ai rifiuti e “il dupli- bilmente politico. Il Mark Zuckerberg che vediamo sullo schermo straor-
ce rapporto padre-figlio”, preci- Toni Servillo interpreta Rosario Russo in “Una vita tranquilla”. In alto Jesse Eisenberg nei panni di Mark Zuckerberg dinariamente interpretato da Jesse Eisenberg (nella realtà, oggi, Zuc-
sa l’attore napoletano, “i temi so- kerberg è appena trentenne) è tecnicamente un “Nerd”. Non partecipa
no molteplici: c’è la fuga, la vo- alle riunioni del club del college, non ambisce ad entrarci, non ha parenti
glia di ricominciare da capo, la celebri nel suo araldo familiare, non è bello, non è cool, è stato lasciato
gestione di un passato ingom- dalla ragazza, non ha nemmeno 2.000 dollari per aprire il dominio (che
brante, la migrazione e l’inseri- oggi vale 25 miliardi di dollari). Al contrario i suoi avversari, quelli che gli
mento, il senso della minaccia faranno causa cercando di rubargli la sua invenzione, i fratelli (gemelli)
costante e il trittico linguistico Winklevoss, sono l’esatto contrario: ricchi, famosi, belli, aspiranti cam-
di italiano, tedesco e dialetto na- pioni olimpionici, prepotenti quanto basta, ammanicati quanto basta,
poletano”. “Tutti rifugi per il difesi dall’avvocato di famiglia. Loro sono Wasp, Mark è ebreo. Certo, se
mio personaggio”: Rosario Rus- è vera (ed è vera) la frase di Balzac secondo cui “Dietro ogni fortuna si
so, 50 anni, da 12 in Germania, nasconde un grande crimine”, anche Mark non è alieno da ombre. Sul
dove gestisce con la moglie Re- suo viso apparentemente angelico, oltre all’entusiasmo del nuovo pio-
nate un albergo-ristorante a Bad niere e all’ottimismo innato del genio creativo si alternano rabbia, moti di
Schwalbach. Se non serena, la stizza, lampi di superbia, un certo modo candido che ha, quando suo
sua vita scorre, appunto, tran- malgrado decide di fregare gli amici. Ma tutto il “Social network” (che poi
quilla: un figlio piccolo, degli al- ovviamente è Facebook) e la sua invenzione, nel film di Singer (e nel libro
beri da “uccidere” con i chiodi di Mezrich) diventano figli di un’idea di riscatto: il social network viene
di rame per poter costruire una teorizzato dal suo creatore come uno strumento democratico che rompe
terrazza, la caccia al cinghiale da l’elitismo dei college americani, come una filosofia di vita anti-aristro-
mettere in menù, un aiuto cuo- cratica e web-populista. Anzi. Anche Sena Parker (il creatore di Napster),
co con cui litigare amichevol- che entra come un deus ex machina nella storia, sostenendo Mark (per-
mente. Ma questa “storia ita- sino contro il suo primo socio Eduardo) corrisponde a questo profilo
lo-tedesca perfetta per essere ideologico di net-progressista: libero, anarchico, ribelle, nemico del mer-
compresa in entrambi i Paesi, cato, e sostenitore del software libero. Andatevi a vedere “The social
costruita su un’organica dimen- network”, sapendo che vi troverete avvinti da un montaggio serrato,
sione europea” ha in serbo un avvincente, mozzafiato. Sapendo che a Il Foglio non è piaciuto (un
colpo di scena. Un giorno di feb- punto a favore). E, soprattutto, che la lotta di classe da oggi si trasferisce
braio, al ristorante arrivano due sul web. Dal social network al net-socialism.
Martedì 2 novembre 2010 pagina 15

SECONDO TEMPO

OGNI MALEDETTA DOMENICA

CAIMANI E AQUILOTTI
Il Milan elettorale rischia di restare un album di figurine.
Intanto la Lazio gode
due (la Minetti resiste bene, perché per ignorante che sia cia Muslera e c. in casa e fuori,
Della Valle è già un po’ avve- è, in campo come fuori, una contro squadre forti e con av-
nuto) sia perché effettivamen- persona intelligente. Meglio versari più scarsi, in vantaggio
te il Milan è meglio costruito così che il contrario… oppure no (Firenze, Bari, Pa-
della Fiorentina. lermo), se la vanno in qualche
Pensate che però entrambe le E bravo modo a cercare e meritare. E
squadre sono state montate Reja anche gli arbitri sorridenti nei
con meno logica calcistica confronti di Lotito dimostra-
della Lazio, meritatamente in no la bontà del nocciolo calci-
testa alla classifica. Il Milan MA ERAVAMO alla Lazio, stico, una specie del detto “o
elettoralistico rischia sempre prima del derby prossimo che cane mozzica o stracciato” ma
lo squilibrio dell’album di fi- la vede a rischio nel ruolo di al contrario.
gurine specie a metà campo, netta favorita e senza Coppe Gli arbitri vanno appresso a
la Fiorentina edilizia per un infrasettimanali. Ben costrui- chi vince, se proprio non è
po’ dovrà stare zitta e Mutu. ta, con l’aquila e gli aquilotti fuori Palazzo. E siccome sia-
Come la Roma, in attesa di nello zoo sferico di caimani e mo agli arbitri, mi ricordo di
cessione e di pagamento sti- petrolieri (leggasi uccelli ba- chiarire ancora di più il punto
pendi e Totti-dipendente or- gnati dal petrolio…), con una come già anticipato e come
mai non solo più in campo. rotazione che Reja sa muove- faccio quando parlo del pro-
Certamente la Roma risale la re benissimo, con una sconfit- cesso di Calciopoli che ha nei
china, ma altrettanto certa- ta immeritata nella prima di “fischietti” la sua materia pri-
mente sia la situazione del campionato che ha montato ma penalmente rilevante op-
club che quella della squadra invece di smontare lo spirito e pure no. Vedrete che sarà no,
Francesco Totti durante l’incontro di sabato scorso. Sotto, il fallo di Alexandre Pato devono guadagnare in chia- il gruppo, con un vice Lotito non perché non ne accadano
su Claudio Marchisio durante la partita Milan Juventus (FOTO LAPRESSE) rezza, influenzandosi reci- come Igli Tare che è persona di tutti i colori ma perché i “fat-
procamente per risultati e squisita ben oltre l’apparente tacci” avvengono non penal-
di Oliviero Beha mento per chi spera sempre del Milan, Silvio Berlusconi, balzi di Borsa. glacialità dello sguardo, com- mente ma all’interno della
ingenuamente e ottusamen- per strapparmi dalle grinfie Credo che Totti e Ilary siano petente, dura il giusto, con “lealtà sportiva” amministrata
uardo la classifica a te che a un quarto di secolo di “zapatero” Della Valle. ormai i nuovi Vianello-Mon- uno staff che rema a quel che da una giustizia sportiva che

G clessidra rovesciata,
solo un mese dopo: do-
ve sono finite le pro-
vinciali di cui parlavamo co-
sì bene, il Bari, il Cesena, il
dall’ultimo scudetto “insoli-
to”, quello del Verona di Ba-
gnoli, possa ripetersi quel
miracolo. Non può e, secon-
do i padroni del vapore non
Commosso dalla disfida in
cui sono stato coinvolto dal
Sor Dieguito, ha telefonato
subito dopo il ferale (per il
Caimano) esito dell’ultimo
daini (per favore, non letteral-
mente, nessun paragone è so-
lo uno sforzo di astrazione
contemporanea…) dell’im-
maginario televisivo e magari
sembra in un’unica direzione:
far bene, finché dura e l’aquila
volteggia.
La fortuna innegabile che ba-
di leale ha poco o nulla.
A quando una bella intervi-
sta/verità a Borrelli e al suo
“resistere, resistere, resistere”
in un settore che
Brescia, due su tre salite dal- deve, sotto gli occhi e i fischi Milan-Juventus per farmi ri- che lo sappiano pure. Totti, considera la resi-
la B? Chiudono, come prima
aprivano. La cosa non è né
degli arbitri che allora, in
saecula saeculorum, venivano
lasciare dalla redazione dove
mi trovavo.
fenomenale fuoriclasse forse
sabato espulso a sproposito
Dove sono in classifica stenza semplice-
mente una valvola
stupefacente né illogica:
all’inizio correvano di più e
sorteggiati integralmente.
Quell’abbaglio o “errore”,
forse no, di certo bisognoso
di ansiolitici, sta vivendo la
le belle provinciali: fusibile di un corto-
circuito elettrico
Tra il Milan
le squadre più forti avevano dal punto di vista di chi de- sua stagione di trapasso un malandato da sem-
più problemi nel mettere in- tiene il potere calcistico,
e la Fiorentina
po’ come il Panatta degli ulti- Bari, Cesena, Brescia? pre e ridotto dai
sieme i vecchi con i nuovi. non si è più ripetuto e del mi tempi. soldi-tv in una reci-
Non valgono meno ora, le resto oggi come dirò più C’ERA BISOGNO però di Ma sì, quando il “Cristo dei Pa- Chiudono, come prima ta continua? Bene,
provinciali e probabilmen- avanti nemmeno quello sa- qualcuno che mi si accollasse rioli” della racchetta lasciò la tornando agli arbi-
te, in periodi di stanchezza rebbe più una garanzia. per il mio cognome vicino ad Fila per mettersi in proprio e erano in testa tri come sapete c’è
delle squadre impegnate Magari però questa mia atra- Hamas pur senza parentele in società, per guadagnare di una gilda di una
nelle Coppe europee si leve- bile forse dipende dalla si- con Mubarak, e invece di tele- più, per “farsi da solo”: risul- ventina di A e un’al-
ranno qualche altra soddisfa- tuazione politica, o dal luo- fonare a Bossi o a Maroni co- tato, nessun torneo vinto, tra equivalente per
zione. E del resto quale è la go dal quale scrivo questo me si fa in casi del genere lui ha preoccupazioni dal commer- la B, ancora non
squadra più in forma del rapporto pallonaro: chiamato direttamente il gior- cialista, mente ingombra. Ov- contrattualizzati e
campionato? La più provin- mi trovo infatti nell’ufficio nale e mi ha dirottato sulla Mi- viamente anche qui prendete rigorosamente se-
ciale delle cosiddette Gran- della consigliera regionale netti. lo spunto e non il paragone: parati. Perché? Di-
di, o la più Grande delle pro- lombarda Nicole Minetti, ra- Volentieri, ho fatto io predi- Totti è comunque un po’ me- ce: per chiarezza.
vinciali, alias la Lazio. Rima- diosa igienista dentale, cui sponendomi alla bisogna, sia no calciatore e un po’ più “al- Ma chiarezza di
ne un po’ di immalinconi- mi ha affidato il presidente per la diversa avvenenza dei tro”, e lo sa perfettamente che? Chiarezza di
carriera, di vantag-
gi, di preoccupa-
zione di non distur-
PALLONATE
di Pippo Russo MANZONI E I TORO BOYS bare il manovrato-
re? Chiarezza di
che (e di chi) se og-
gi un arbitro di B si
l Torino continua a vivere il suo basso Ming di Tuttosport. Gli altri quotidiani sportivi Sempre ispira-
I medioevo e in un clima di così cupa
tristezza i Toro Boys di Tuttosport danno il
ci provano a tener botta a tanta verve. Ma è
una gara persa in partenza. Alla “Gazzetta
tissimo Mario
Sconcerti nei
risente perché gua-
dagnerebbe trop-
po poco in con-
meglio di sé. Perché a raccontare i momenti dello Sport”, per esempio, utilizzano Matteo suoi commenti fronto a quello di A,
felici son tutti bravi, e invece il vero talento lo Dalla Vite per movimentare un po’ l’andazzo sul “Corriere della Sera”. Così nell’edizione di favorito del sultano eppur lon-
si esibisce quando c’è da descrivere le fasi di delle loro colonne. L’effetto non si avvicina tano emulo di un Collina da ol-
ieri, 1 novembre: “Non so dove potrà arrivare tre 600 mila euro complessivi
depressione. In questo senso, per la pattuglia minimamente a pareggiare gli estri dei Toro la Lazio. La trovo un capolavoro di paglia, stessa l’anno come designatore? Ma
del quotidiano sportivo torinese incaricata di Boys, ma apprezziamo lo sforzo. Per esempio, arte del marmo a patto che non tiri troppo ven- via, sono noccioline per cui
seguire il club granata, quelli attuali sono nell’edizione del 30 ottobre Dalla Vite ha to”. Aiuto. non vale la pena di essere con-
tempi di magnifica ispirazione. Ne abbiamo dedicato un pezzo al giorno successivo la gara Nelle edizioni di domenica 31 ottobre la “Gaz- sapevoli delle “forze in cam-
avuto l’ennesimo saggio nell’edizione del 31 giocata dall’Inter a Genova e ai suoi postumi: zetta dello Sport” e “Tuttosport” hanno osato po” (copyright Franco Cor-
ottobre, che ospitava un articolo firmato da “Sulley e i bicipiti femorali: sembra una rock l’inosabile, sparando un titolo in fotocopia a delli)?
Marco Bonetto e Piero Venera, con richiamo band, è un tamburo che batte sempre lì, commento della vittoria juventina in casa del Dunque almeno per ora la La-
in prima pagina. E l’incipit non poteva che pum-pum-pum, producendo sempre la stessa Milan: “Bunga bunga Juve!”. Ma qualcosa in più, zio è “vista con simpatia”, in
essere letterario: “Per il Manzoni l’unico vero (dolorosa) musica. Sulley e i bicipiti femorali è attesa di sapere quanto regge.
seppur in modo involontario, aveva fatto la ro- Quando arriveranno le due
guazzabuglio era il cuore dell’uomo. Per il Bignami di una serata che mette in mostra sea nell’edizione del 28 ottobre. Nelle stesse
forza: ai suoi tempi il Toro non esisteva. Nel papere e smorfie. La paperissima di Eduardo milanesi e, magari la Juventus
ore in cui esplodeva il caso-Ruby, il quotidiano di Andrea Agnelli e Delneri di
Terzo millennio che cos’è mai diventata – su Muntari, le facce doloranti di Cambiasso, pubblicava un’intervista con Pato firmata da rinterzo, bè, allora i direttori
questa squadra, questa società – se non un Julio Cesar e Lucio che saltellano appena Fabiana Della Valle e Marco Pasotto. In essa di gara dovranno ponzare su
guazzabuglio dove, esattamente come sentono un pizzico dietro, prodromo della erano comprese due domande che suonano come dirigere, di gara in ga-
sostiene Bianchi, ogni anno succede di solita epidemia che piega il lato posteriore ra.
quanto mai in linea coi tempi: “Berlusconi per
tutto?”. E guai se così non fosse, ché dell’arto inferiore. È lui: il temibilissimo, È sempre successo così. Non
lei spese 22 milioni: un bell’investimento per un
altrimenti ci perderemmo il meglio dei Wu fantozziano, bicipite femorale”. ve ne eravate accorti? Ci vole-
ragazzino di 17 anni. Qual è il suo rapporto col va il caso Moggi perché Bian-
Cavaliere?”; “Su di lei il Milan ha investito tem- caneve fosse svegliata da un
PER LA DEPRESSIONE GRANATA SI SCOMODA ADDIRITTURA po e denaro nonostante fosse ancora minoren- bacio del Principe Azzurrino?
ne. (…)”. Proprio vero: basta che non siano E per favore, non pensiate per
LO SCRITTORE. E LA GAZZETTA INTERVISTA “BABY” PATO maggiorenni e lui perde la testa. forza a una metafora perché
sono affidato alla Minetti per
una banale vicenda di carie…
pagina 16 Martedì 2 novembre 2010 Martedì 2 novembre 2010 pagina 17

SECONDO TEMPO SECONDO TEMPO

IL PEGGIO DELLA DIRETTA

TG PAPI

Dove sono
TELE COMANDO + che il Boss non è solo, resta
per evitare “danni” al centro-
destra (una volta credeva di
essere lo Stato, come Luigi
XIV, adesso dopo di lui “il di-
luvio”, come Luigi XV) e
di Fulvio Abbate
Da Costanzo
ai Village People
a prima volta che Daniela Santanchè mi si è
Lcavallerizza
rivelata in tutto il suo fulgore femminile da
maggiore è stato al “Costanzo
Show”, una decina d’anni fa. Era un dibattito
re?, d’afflizione intellettuale, dell’umana com-
plessità dài. Dimenticavo di aggiungere che
quella stessa notte, in assenza di Naomi Cam-
pbell, (già, la “Venere nera” dette forfait), il
MONDO
MA IN ITALIA C’È IL DECRETO PISANU

Internet arriva
WEB
di Federico Mello

è ARRIVA L’ACCORDO SULLA RETE?


L’ANNUNCIO DEL MINISTRO ROMANI
L’accordo sulla condivisione delle
è “CARO SEGRETARIO TI SCRIVO...”
SUL SITO DELLA CGIL IL SALUTO A EPIFANI
Alla vigilia della staffetta tra Guglielmo Epifani e
Susanna Camusso alla guida della Cgil, il sindacato
più grande d’Italia ha avviato una iniziativa sul web
per raccogliere messaggi di saluto e augurio in
vista dell’avvicendamento. Si chiama “Caro
segretario ti scrivo...”, una bacheca online dove
lasciare commenti, idee, osservazioni e
suggerimenti. All’interno del sito del
sindacato, l’indirizzo di “IOcgil” è “a
disposizione di quanti vogliono
rivolgere un saluto a Guglielmo Epifani e
un pensiero al nuovo segretario
feedback$
Commenti al post
su ilFattoQuotidiano.it:
“Io rubo, tu Ruby, egli
copre” di Marco
Travaglio

è MI DOMANDO con che


stomaco i lettori del Giornale e
di Libero riescano ad accettare
certe argomentazioni da bar
sport. E il bello è che dopo le
ripetono sui vari siti dei

i berluscones?
all’Italia, e che la Lega pro-
mette una sanguinosa rivolu-
zione contro un eventuale go-
verno tecnico. Come mai non
sulla cosiddetta inenarrabile “Porno-tax”, note-
vole proposta giunta dal centrodestra, destina-
ta, se ho ben capito, a castigare grazie a una tem-
pesta di imposte e balzelli le pubblicazioni hard:
“mood”, lo spirito, l’umore generale dell’even-
to poté contare sulle qualità di animatrice di Da-
niela, davvero impeccabile, perfetta nel suo ha-
bitat culturale e antropologico naturale. Erano
sull’Everest infrastrutture per la nuova rete della banda
larga è “vicinissimo”. Lo ha recentemente
affermato il ministro dello Sviluppo
economico, Paolo Romani, a margine di un
generale”. In tantissimi hanno
partecipato e i messaggi ricevuti
verranno letto il 4 novembre nel corso
di una iniziativa pubblica promossa per
giornali. Non fanno un minimo
sforzo per chiedersi se le dette
argomentazioni (si fa per dire)
funzionino o abbiano un senso.
c’è ancora stata una rivolta guerriglia senza quartiere all’onanista firmata però, quelli, tempi di pace, sembrava allora che convegno. “È un accordo non facile ma siamo salutare Epifani E poi dicono che le persone di
dall’allora An, in definitiva. È stato un franco di- dmund Hillary è morto a 88 con reti cellulari che consento- ormai vicinissimi a un’intesa
di Paolo Ojetti alla normalità, che sarebbe
già una grandiosa rivoluzio-
contro le anticipazioni di Ve-
spa? battito, dove la determinata Daniela svettava fra
Cicciolina, Jessica Rizzo, Marco Toto, Irene Pi-
nulla potesse intaccare la soddisfazione matu-
rata in smorfia fissa del Nano Ghiacciato e della
sua corte. Meraviglioso, allora che il “cupio dis-
EProbabilmente
anni nel gennaio del 2008.
mai avrebbe
no ai passeggeri di connettersi.
E anche sottoterra la Rete si dif-
perché abbiamo raggiunto un
testo condiviso” ha aggiunto
sinistra si pensano istruite…
Non ci vuole molto per la
verità, vista la pochezza di
g1 ne. Il Tg1 fa parlare il nostal- g3 vetti e perfino l’Ombretta Colli già interprete di solvi” berlusconiano, in onda ormai a reti uni- pensato che Internet sarebbe ar- fonde: molte grandi città, da Romani spiegando che già argomenti di certa destra.
T Gli antichi li chiamavano
“segni”, quasi sempre antici-
gico Francesco Storace che
vuole “aprire il processo a Fi-
T L’intreccio, soprattutto se
politico, nel Tg3 non ha con-
“Salvatore, Salvatore riprendiamo a fare l’amo-
re...”. La rammento perfino un po’ complice nel
ficate per la soddisfazione di un ampio segmen-
to umano nazionale, che con le sante parole di
rivato tra i ghiacci che lui per pri-
mo aveva esplorato. Hillary, neo-
Londra a New York, sono al la-
voro per garantire la connessio-
questa settimana si firmerà un
memorandum di intesa. “Si
Gigi

pazioni di sfortune. E così, a ni”. Sarà un caso, ma i ber- correnti. Allora, Berlusconi momento in cui, come fosse stato il libretto ros- Pier Paolo Pasolini, scomparso esattamente zelandese, fu il primo uomo che ne in metropolitana (già realtà a tratta di un’iniziativa è MASSIMO FRANCO che
furia di parlare di “fabbriche luscones che si espongono non si vuole togliere di torno, so, il sottoscritto, sbottando, prese a innalzare trentacinque anni fa, ritiene per semplice civile riuscì a scalare l’Everest (dal ver- Parigi, Stoccolma, Budapest, importante” ha confermato crolla estenuato dopo
del fango”, ecco che il fango – per il signor B. si stanno ra- minaccia spaventosi scenari una copia di “Caballero”, leggendario breviario amor proprio, d’essere “un paese pulito in un sante sud): accompagnato dal Mosca, Pechino e persino Baku, Paolo Bertoluzzo, ad di l’immane sforzo compiuto
quello vero – si materializza, refacendo come i panda e i per l’Italia tutta, chiede a Ca- erotico rimasto nella memoria collettiva ma- paese sporco, un paese umanista in un paese suo sherpa Tenzing Norgay, il 29 in Azerbaijan). Infine, si va onli- Vodafone Italia. m’ha fatto morire... E che dire
scivola a valle, travolge e uc- gorilla di montagna. sini un’alleanza che gli faccia schile dei nati negli anni Cinquanta come ban- consumista”. Meraviglioso davvero che l’am- maggio del 1953 pose una croce ne anche in mare aperto: sulle di Alessandro VI che giaceva
cide. I telegiornali aprono mangiare il panettone a Na- diera libertaria. Il secondo fotogramma perso- mazzacaffè del regime del Cavaliere non abbia a quota novemila metri. Oggi, la navi da crociera le compagnie di con la figlia... quindi Fini deve
con Massa e nemmeno il Tg1 g2 tale. Casini rifiuta e perfino nale che nuovamente inquadra la signora San- neppure un po’ incrinato né ciancicato la sta- Ncell, compagnia telefonica del navigazione hanno stretto ac- dimettersi? Bravo Trav, du’
riesce a nascondere la verità:
piove, piove anche troppo e
T Sfilano i titoli “sottopan-
cia” del Tg2: 30 milioni di po-
Bossi sarebbe disposto
a chiudere un occhio su un
tanchè mostra invece il fiordo di Poltu Quatu,
in Sardegna, durante la festa seguita all’incoro-
tuaria del sorriso del sottosegretario alla presi-
denza del Consiglio Santanchè (per l’esattezza
Nepal, su quella stessa vetta ha
invece issato una “base station”
cordi con gli operatori telefonici
e ormai quasi tutte hanno a bor-
risate ci vogliono.
Nautilus
si va in pezzi, ma i sindaci ac- sti di lavoro perduti nel mon- governo “tecnico” che gli re- nazione di Anna La con delega per l'attuazione del programma) tra- che permetterà anche agli alpi- do un ripetitore di segnale per
cusano: “hanno tagliato i fon- do (dove già si aggirano un gali un federalismo velocissi- Rosa a un alto soglio sformandolo in maschera, amplificandone la nisti di collegarsi a Internet con cellulare e traffico dati. Tutto ciò è SE SI DOVESSE anche
di, nemmeno volendo po- miliardo di persone affama- mo. Ma Calderoli smentisce, Daniela Santanchè, del servizio pubblico: fissità. Ho parlato di ammazzacaffè a reti uni- una connessione 3G. Finora, per succede nel mondo. In Italia, in- scoprire una certa tendenza di
tremmo più fare qualcosa”. te), la Fiat a rotoli, Milano uni- tutti guardano a Fini, Bersani sottosegretario quella notte c’è stato ficate, ho però dimenticato di aggiungere che, salutare i familiari o chiamare i vece, ancora non è chiaro se il B. a emulare Numa Pompilio,
Ovvio che ci sia anche un pa- ca borsa in calo, il fango che si gli chiede di staccare pieto- e fedelissima di B. infatti modo di scor- affidandosi alle armi della simmetria e del sim- soccorsi in caso di difficoltà, governo – o il Parlamento – abro- non ci sarebbe di che
stone politico (dove però di inghiotte l’Italia, dal nordest samente la spina e, dal Pdl, lo gerla scoppiettante bolico, c’è già modo di mettere in parallelo le l’unica opzione possibile era gheranno l’articolo del Decreto allarmarsi. Studi scientifici
“fabbriche del fango” non si al nordovest. Ma cosa impor- sfidano a fare la stessa cosa se accanto a Umberto molte perle televisive recenti dell’onorevole quella di utilizzare un costoso te- Pisanu che impone (“contro il dimostrano che le pecore sono
parla più, sarebbe stato dav- ta? Il problema è Berlusconi: ha coraggio. Attesa per il ra- Smaila, microfono in con l’iconografia della Repubblica sociale. Esat- lefono satellitare. Adesso invece terrorismo”) a chiunque si con- tutte bugiarde.
vero inopportuno) che can- resta, non resta, se ne va dopo duno finiano di Perugia. In pugno a cantare il più to, le cartoline di Gino Boccasile (prima fra tut- le tariffe scenderanno e, volen- netta da una connessione pub- Pesciolina69
deggia ciò che sta accadendo: Ruby, con Ruby? No, siccome questo gigantesco blob poli- celebre e trascinante te quella che raffigura un’ausiliaria di Salò, per la do, si potrà aggiornare il proprio blica, di presentare un docu-
si sta formando una maggio- ci sono le anticipazioni del li- tico, ecco una vera notizia: sul motivo dei Village quale avrebbe posato una giovanissima Gina profilo Facebook con le foto di mento d’identità (con costi per i è GRAZIE MARCO. Spero
ranza “diversa” che compren- bro di Bruno Vespa (se Ber- sito “meno male che Silvio People, “YMCA”, or- Lollobrigida) pronte ad affrontare lo spareggio una scalata. Ma la vetta dell’Eve- gestori che, alla fine, rinunciano venga presto il giorno che non
de Pd, Idv, Udc e manca solo lusconi scappa ad Antigua, c’è” spuntano i contestatori. mai l’inno ufficiale con il primo piano di Daniela, volto-sentinella rest non è il punto più alto dal a offrire connessioni). Internet è leggeremo più articoli come
la decisione ultima dei finiani. Vespa ce lo anticiperà qual- Silvio c’è, ma sul meno male i d’ogni convention fedele di B., di più, volto pronto-soccorso per il quale si può navigare. Sempre arrivata sull’Everest, ma non an- questo perchè non ci sarà più
Pochi giorni, poche ore anco- che giorno prima?), dai tele- suoi tifosi hanno molti dub- che voglia cancellare Nano Ghiacciato al tramonto. più spesso, anche in Europa, Bo- cora nel bar sotto casa nostra. Lo scalatore Edmund Hillary; bisogno di scriverli, ma fino ad
ra e l’Italia potrebbe tornare giornali “pubblici” sappiamo bi. ogni sentore, come di- www.teledurruti.it eing e Airbus sono equipaggiati f.mello@ilfattoquotidiano.it Guglielmo Epifani; la bacheca sul allora dacci dentro e racconta i
sito della Cgil; fatti. Siamo intanti con te!
una foto dell’Everest Roberto Bani

LA TV DI OGGI I FILM
SC1= Cinema 1
LO SPORT
SP1=Sport 1 GRILLO DOCET
è IL QUADRO che fa
Travaglio é geniale e
chiarissimo, siamo a metà fra
SCF=Cinema Family
SCH=Cinema Hits
SCMa=Cinema Mania
SCM=Cinema Max
SP2=Sport 2
SP3=Sport 3
GARRONATE una casa di cura mentale e un
E CASSANATE cabaret di terza categoria.
17.00 La battaglia dei tre 17.30 Calcio, Serie A 2010/2011 Lo sapete. Sono sempre Mar tina
regni SC1 Anticipo 9a giornata Genoa - pieno di querele. Ne ho ancora una di
11.00 NOTIZIARIO TG1 14.00 ATTUALITÀ Pome- 14.00 NOTIZIARIO TG 19.30 NOTIZIARIO TG3 13.00 NOTIZIARIO TG5 - 13.50 CARTONI ANIMATI 11.30 NOTIZIARIO TG4 - 11.25 TALK SHOW Dr. Oz 17.05 Drillbit Taylor SCF Inter (Sintesi) SP1 Biagio Agnes del 1993, allora è SONO d’accordo con lei. E
11.05 ATTUALITÀ Occhio riggio sul Due Regione - TG3 - Meteo 3 (REPLICA) Meteo 5 I Simpson Meteo - Vie d’Italia noti- Show 17.15 Cadillac Records SCMa 18.00 Calcio, UEFA Champions presidente della Stet/Telecom. Il poi a questo non lo ama
alla spesa 16.10 TELEFILM La signora 14.50 RUBRICA TGR Leo- 20.00 RUBRICA Il caffé - 13.40 SOAP Beautiful 14.20 TELEFILM My name zie sul traffico 12.30 ATTUALITÀ Life 17.45 The Bunker SCM League 2010/2011 Fase a gironi famoso processo lento. Per questo nessuno, gli stanno attaccati
12.00 VARIETÀ La prova in giallo nardo Noi e loro (REPLICA) 14.05 REALITY SHOW is Earl 12.00 TELEFILM Wolff - Un 13.30 NOTIZIARIO TG La7 17.55 Black and White SCH terza giornata Inter - Tottenham quando vinco una causa (e vinco quasi sempre) per me è solo per i soldi e il potere. Lui
del cuoco 17.00 TELEFILM Numb3rs 15.00 NOTIZIARIO TG3 20.30 RUBRICA Consumi e Grande Fratello - Pillole 14.50 SIT COM Camera poliziotto a Berlino 13.55 FILM Borsalino 19.05 In Good Company SCF Hotspur (Replica) SP1
13.30 NOTIZIARIO TG1 17.45 NOTIZIARIO TG2 Flash L.I.S. consumi 14.10 SOAP CentoVetrine Cafè 12.55 TELEFILM Un detec- 15.55 DOCUMENTARIO
giorno di letizia che oggi voglio condividere con voi. Il dice di amare le donne, ma le
19.20 L’erba di Grace SCMa 18.25 Calcio, UEFA Champions Tribunale di Milano ha stabilito che al petroliere Riccardo donne lo amano?
14.00 NOTIZIARIO TG1 Flash L.I.S. 15.05 TELEFILM La strada 20.57 NOTIZIARIO Agrime- 14.45 TALK SHOW Uomini 15.30 SIT COM Camera tive in corsia Atlantide - Storie di uomi-
Economia - TG1 Focus 17.50 NOTIZIARIO SPORTI- per Avonlea teo e Donne Cafè Ristretto 13.50 REAL TV Il tribunale ni e di mondi
19.25 Termination Point SCM League 2010/2011 Fase a gironi Garrone presidente della ERG non spetta il risarcimento di Alfredo
14.10 ATTUALITÀ Bontà VO Rai TG Sport 15.50 NOTIZIARIO TG3 GT 21.00 NOTIZIARIO News 16.15 REALITY Amici 15.40 CARTONI ANIMATI di Forum - Anteprima 18.00 TELEFILM Adventure 19.30 Dance Flick SC1 quarta giornata Rubin Kazan - un milione di euro per la causa di diffamazione che mi ha
loro 18.15 NOTIZIARIO TG2 Ragazzi lunghe da 24 16.55 ATTUALITÀ Pome- 16.40 TELEFILM Il mondo 14.05 REAL TV Sessione Inc. 19.35 Una tata magica SCH Panathinaikos (Diretta) SP3 intentato. Il giudice ha riconosciuto, insieme al diritto di è MARCO, sei più di un
14.40 ATTUALITÀ Se... a 18.45 REALITY SHOW 16.00 DOCUMENTARIO 21.27 PREVISIONI DEL TEM- riggio Cinque di Patty pomeridiana: il tribunale 19.00 TELEFILM The 21.00 Sette Anime SCMa 20.40 Calcio, UEFA Champions satira, che le mie affermazioni nello spettacolo Reset, poi giornalista, sei un artista! Un
casa di Paola Extra Factor Cose dell’altro Geo - Geo PO Meteo 18.50 GIOCO Chi vuol 17.35 TELEFILM Ugly Betty di Forum District 21.00 Il tempo dei mutanti SCM League 2010/2011 Fase a gironi riprese da Annozero, erano corrette. Il Garrone è anche pezzo del genere è da
16.10 ATTUALITÀ La vita 19.35 TELEFILM Squadra & Geo 21.30 RUBRICA Tempi essere milionario 18.30 NOTIZIARIO Studio 15.10 TELEFILM Hamburg 20.00 NOTIZIARIO TG La7 21.00 Bride Wars SCF quarta giornata Tottenham presidente della Sampdoria e ha sospeso e deferito incorniciare ancora più degli
in diretta Speciale Cobra 11 19.00 NOTIZIARIO TG3 - dispari 20.00 NOTIZIARIO TG5 - Aperto - Meteo Distretto 21 20.30 ATTUALITÀ Otto e 21.00 Triage SC1 Hotspur - Inter (Diretta) SP1 Cassano per gravi ingiurie che però non sono state altri.
18.50 GIOCO L’eredità 20.25 Estrazioni del Lotto TG Regione - Meteo 22.30 NOTIZIARIO News Meteo 5 19.00 NOTIZIARIO SPORTI- 16.15 FILM Fuoco verde mezzo 21.15 Appaloosa SCH 20.40 Calcio, UEFA Champions riportate dai media. Cosa gli avrà mai detto? CIP6? Enrico Tronville
20.00 NOTIZIARIO TG1 20.30 NOTIZIARIO TG2 20.00 VARIETÀ Blob lunghe da 24 20.30 VARIETÀ Striscia la VO Studio Sport 18.55 NOTIZIARIO TG4 - 21.10 TELEFILM Crossing 22.35 Bufera in paradiso SCF League 2010/2011 Fase a gironi Se Cassano ha bisogno di qualche consiglio gli
20.30 GIOCO Soliti ignoti 21.05 REALITY SHOW X 20.10 TELEFILM Seconde 22.57 PREVISIONI DEL TEM- Notizia - La voce dell’im- 19.30 TELEFILM Big Bang Meteo Jordan metto a disposizione i miei avvocati. Per solidarietà. è GRANDE MARCO!!!
22.45 Una notte con Beth quarta giornata Copenaghen -
21.10 FICTION Terra Factor 4 chance PO Meteo provvidenza Theory 19.35 SOAP OPERA Tempe- 23.00 TELEFILM Leverage
Cooper SC1 Barcellona (Diretta) SP3 2) Finalmente le amministrazioni pubbliche si sono Stamattina ho letto questo
Ribelle 23.30 RUBRICA SPORTIVA 20.35 SOAP OPERA Un 23.00 RUBRICA Il punto 21.10 FICTION I Cesaroni 20.05 CARTONI ANIMATI I sta d’amore "Doppio colpo in banca"
23.20 ATTUALITÀ Porta a 90° Minuto Champions posto al sole 23.00 Earthstorm SCM 22.50 Calcio, UEFA Champions accorte che i rifiuti non sono monnezza, ma una stesso articolo su carta, adesso
23.27 PREVISIONI DEL TEM- 4 "Pregiudizio universale" Simpson 20.30 TELEFILM Walker 23.45 NOTIZIARIO TG La7
Porta 0.55 NOTIZIARIO TG2 21.05 ATTUALITÀ Ballarò PO Meteo 23.30 ATTUALITÀ Matrix 20.30 GIOCO Mercante in Texas Ranger 23.55 VARIETÀ Victor Vic- 23.10 I guerrieri della notte SCMa League 2010/2011 Tottenham risorsa preziosa. Due marocchini sono stati denunciati rileggendolo qui mi sono
0.55 NOTIZIARIO TG1 1.15 ATTUALITÀ TG Par- 23.15 VARIETÀ Parla con me 23.30 NOTIZIARIO News 1.30 NOTIZIARIO TG5 fiera 21.10 TELEFILM Lie to Me toria 23.20 Incinta o... quasi SCH Hotspur - Inter (Replica) SP3 e arrestati per furto aggravato di spazzatura a riscompisciato dalle risate... sei
Notte - TG1 Focus - Che lamento 0.00 ATTUALITÀ TG3 brevi Notte - Meteo 5 Notte 21.10 FILM Invasion 22.05 TELEFILM Bones 1.15 ATTUALITÀ La 25a 0.30 Aiuto sono un ragazzo!SCF 0.00 Calcio, UEFA Champions Capizzone, in provincia di Bergamo. I due stavano un grande.
tempo fa 1.25 VARIETÀ Almanacco Linea notte 23.33 ATTUALITÀ Inchiesta 2.00 VARIETÀ Striscia la 23.05 FILM I segni del male 23.00 TELEFILM Law & ora - Il cinema espanso 0.45 Missing in Action 2 SCM League 2010/2011 Copenaghen - frugando nei cassoni quando il sindaco li ha avvistati e ha Francesco
1.30 RUBRICA Appunta- 1.35 PREVISIONI DEL TEM- 1.00 RUBRICA Appunta- 23.57 PREVISIONI DEL TEM- Notizia - La voce dell’im- 1.05 CARTONI ANIMATI Order - Unità Speciale 3.15 ATTUALITÀ Otto e 0.50 Cadillac Records SCMa Barcellona (Replica) SP1 allertato la forza pubblica. I Carabinieri, subito
mento al cinema PO Meteo 2 mento al cinema PO Meteo provvidenza (REPLICA) American dad 23.55 FILM Il Macellaio mezzo (REPLICA) 0.50 S. Darko SC1 0.00 Poker, European Poker Tour sopraggiunti, hanno arrestato i due ladri. La rumenta di è FINI più che dimettersi (per
1.35 RUBRICA Cinemato- 1.40 RUBRICA Appunta- 1.10 ATTUALITÀ Gap - 0.00 NOTIZIARIO News 2.55 TALK SHOW Uomini 1.35 CARTONI ANIMATI 1.50 NOTIZIARIO TG4 3.55 NOTIZIARIO CNN 0.55 Factory Girl SCH Episodio 4 SP2
Capizzone è stata salvata dal suo primo cittadino. I barboni me lui è Schifani non sanno
grafo mento al cinema Generazione alla prova lunghe da 24 e Donne (REPLICA) I Griffin Night News news che frugano nei nemmeno dove stiano di casa i
cestini delle città è NEL 2010 CRESCE LA PUBBLICITÀ doveri dei presidenti delle
sono avvisati. I E INTERNET SUPERA QUOTIDIANI E PERIODICI Camere) dovrebbe far

TRAME DEI FILM PROGRAMMIDA NON PERDERE RADIO rifiuti sono di proprietà Nel 2010 e 2011 il mercato degli
dei Comuni per conto
e per nome degli
investimenti pubblicitari tornerà a crescere a
livello globale. In Italia per quest’anno si
dimettere Berlusconi
sfiduciandolo visto che, a
parole, ha fatto della legalità il
è 2 NOVEMBRE SU FACEBOOK
/ Invasion  Ballarò  90° Minuto Champions A “Con Parole Mie” Storie di L’INIZIATIVA ONLINE DI UN TEOLOGO
inceneritori. Chi li
tocca va in galera. Dai
stima una crescita superiore al 3 per cento
mentre nel prossimo la variazione si
suo credo.
Anpo
Uno Space Shuttle si schianta sulla Fra pochi giorni l’Italia presenterà i L’inter di Rafa Benitez potrebbe ipote- “In occasione dell’annuale
Terra e porta con sè, tra le lamiere, un conti all'Europa e il Governo è scosso care già il passaggio del turno in caso di Plinio il Giovane ricorrenza della commemorazione
ladri di biciclette ai attesterà intorno al + 2 per cento. Questo il
sorta di spora aliena che, ben presto, si da un nuovo scandalo che coinvolge risultato positivo nella trasferta londi- ladri di spazzatura. giudizio sul mercato pubblicitario contenuto è FORSE bisognerebbe
Umberto Broccoli apre la puntata con le “Lettere ai di tutti i defunti ho avviato questa
diffonde tra la popolazione. Il virus una minorenne. Se ne parla a Ballarò nese al White Heart Lane, la tana del nell’ultima edizione del rapporto semestrale sguinzaliare il tenente
familiari” di Plinio il Giovane:“Caro Montano, sulla via iniziativa per segnalare i vostri cari e
pare attaccare gli uomini durante la con: la presidente del PD Rosy Bindi, il Tottenham. L’impresa non si preannun- Nielsen Economic and Media Outlook, Colombo per risolvere
Tiburtina, avanti il primo miglio, v’è il monumento a soprattutto le anime abbandonate e
fase REM del sonno, trasformandole in vicepresidente della Camera Maurizio cia facile visti i tanti infortuni in casa secondo il quale l’anno prossimo Internet l’intricato caso, cioè: chi ha
Pallante con questa epigrafe...”.A seguire un ex voto di cui nessuno si ricorda”. Il teologo Antonio Runci
una sorta di automi. Tocca a una psi- Lupi, il deputato finiano Italo Bocchi- nerazzurra e il recupero tra gli “Spurs” supererà sia i quotidiani che i periodici in avvisato in tempo reale B. a
posto presso il santuario di Asclepio a Epidauro:“Da presenta con queste parole l’idea del “cimitero virtuale”
/ Triage chiatra, Carol Bennell, con l’aiuto di un / I segni del male
no, il segretario generale della Uil Luigi
 Parla con me
della stella Van Der Vaart, assente nella termini di raccolta di pubblicità commerciale Roma che a Milano era in
ammirare non è la dimensione della tavola, bensì l’ope- da lui creato su Facebook. “Intediamo – spiega –
Mark e David, oltre che amici di vec- aitante dottore, tentare di fermare il Louisiana. Una piccola comunità viene
Angeletti, il vicedirettore di “Libero”
Nella puntata di “Parla con me”, il pro-
sfida di San Siro per squalifica. Da nazionale. In Italia per il 2010 si attendeva un questura una ragazzina
Franco Bechis e il vicedirettore del tenere d’occhio anche l’esterno Gareth rato del dio, perché Cleo per cinque anni portò nel ven- ampliarlo con le foto di quanti non sono più in vita e che
chia data, sono due fotografi di guerra. contagio... Thriller fantascientifico funestata da una serie di eventi che ri- gramma di Serena Dandini, l’ospite semplice rimbalzo del mercato, invece la accusata di furto? Quale delle
“Corriere della sera” Pierluigi Battista. Bale autore della tripletta all’andata. tre il fardello finché dormì nel tempio, e il dio la guarì”. è doveroso ricordare non solo in occasione del 2
Nella primavera del 1988 si trovano in eufemisticamente poco originale. calcano incredibilmente le dieci piaghe d’onore sarà Mario Calabresi, direttore crescita sarà forte, costante e ben distribuita innumerevoli “gole” profonde
Italia 1 21,10 Rai 3 21,05 Rai 2 23,30 Seguono alcune iscrizioni funerarie romane:“Visse 115 novembre, ma sempre”. L’impegno è anche offline:
Kurdistan. David è stanco di tutta bibliche. Doug, un insegnante del luogo, del quotidiano "La Stampa" di Torino. tra mezzi e settori. Sempre di più, inoltre, il ha fatto la soffiata? E perchè
anni, qui è sepolta, riposi in pace”. “Ognuno di noi – continua Runci – si impegnerà come
quella violenza. Non desidera altro che decide di chiamare una sua vecchia Nello studio, con Serena Dandini e numero di aziende inserzioniste. Nel 2011 – ‘sto fatto è diventato, in quelle
L’aforisma del giorno è di un anonimo:“Ciò che era otti- gruppo a recitate una preghiera al giorno per i defunti, a
tornare a Dublino, da sua moglie che amica, Katherine Winter, ex ministro di dario Vergassola, ancora una volta il prosegue il rapporto – il mercato concitate ore, una priorità
mo, una volta corrotto, è pessimo”. fare celebrare qualche messa di suffragio e soprattutto a
aspetta un bambino. L’uomo parte. culto e ex missionaria, ora consacrata a Trio Medusa con un divertente episodio pubblicitario continuerà a crescere ma con nazionale? Ma certo! Per non
Nella rubrica realizzata in collaborazione con Rai fare opere di bene alla memoria dei nostri cari e di
Mark promette di raggiungerlo al più una nuova divinità: la scienza. Chi me- della rubrica “Italians got parliament”. un ritmo leggermente inferiore rispetto al comprimere il grande e
Teche, ascolteremo un servizio sull’epigrafe traianea. quanti non sono più ricordati”.
presto.Trascorre una settimana. Mark, glio di lei per cercare di risovere il mi- La band house della serata e per tutta 2010. I mezzi trainanti saranno ancora tv e generoso cuore del premier.
ferito, torna a casa. Ma di David nessu- stero di questa cittadina e stabilire se i la settimana sarà quella del cantante In chiusura una poesia di Sandro Penna,“Si ricompone internet, continueranno a crescere radio e Meno male che la magistratura
na traccia... fenomeni siano di stampo religioso? Marco Fabi. un ritmo”. direct mail e tornerà il segno positivo per i c’è!
Sky Cinema 1 21,00 Italia 1 23,05 Rai 3 23,15 Radiouno 14,06 quotidiani. Brian
pagina 18 Martedì 2 novembre 2010

SECONDO TEMPO

noi&loro
PIAZZA GRANDE É di Maurizio Chierici

GUANTANAMO
PER SEMPRE
Rumorosi silenzi della Chiesa N ella notte sapremo come sono cambiate le promesse di
Obama che voleva cambiare l’America e cosa resta della sua
speranza se perde la maggioranza al Congresso. Cancellare
Guantanamo, per esempio. Guantanamo è l’ombra nella quale
di Marco Politi Limitarsi a indicare tezza che il berlusconismo fissi proibito persino la partecipa- Bush ha nascosto la Statua della Libertà. Due anni fa Obama
per legge quei comportamenti zione della stampa all’ascolto garantiva la fine di un medioevo al confine della ragione non solo
ino a quando la Chiesa re- principi generali dei gruppi di lavoro, come sem-

F
sociali e personali che la Chiesa perché avvilisce l’attesa dei popoli che sospirano una società
sterà in silenzio dinanzi al non riesce più a imporre con la pre è stato in passato. “Stiamo
premier bunga-bunga e sulla purezza formazione delle coscienze. dimostrando di non avere un
normale, ma è diventato il feticcio al quale si aggrappa il delirio del
terrorismo. Gabbie e catene come nella Guyana di Dreyfus, eredità
allo scempio delle istitu- dell’amore non Nella paura del vuoto politico rapporto con il respiro del Pae-
avvelenata dai presidenti repubblicani mentre nell’Iraq senza
zioni? Monta il malessere nel di domani, che si percepisce in se”, mi dice un vescovo. Ha ra-
governo continuano gli agguati e l’Afghanistan resta prigioniero dei
mondo cattolico, cresce il di- basta. Il premier tanti monsignori disgustati dal gione. Il ragionamento ha un
signori della guerra. Guantanamo è il monumento all’impotenza
sagio tra parroci e vescovi, ma i premier ma terrorizzati dalla corollario.
vertici della Chiesa tacciono. bunga-bunga perdita di un alleato sicuro, la Quando nel Paese c’è stato un dell’intransigenza militare; la nuova frontiera giurava di non
L’istituzione ecclesiastica, che Chiesa non si accorge, o fa finta forte movimento nutrito di sopportarla. Ma Obama non ce l’ha fatta a smontare la vergogna
continuamente interviene nei inaugurerà a Milano di non accorgersi, del grande ideali liberali, socialisti o catto- della “colonia penale preventiva” dove i processi ringiovaniscono le
comportamenti delle persone, vuoto interiore creato da venti lico-democratici anche la Chie- parodie dei tribunali di Stalin. 174 prigionieri stanno aspettando di
laddove si tratta delle scelte di
la Conferenza anni di berlusconeide. sa è maturata sotto il pungolo sapere perché sono lì. Solo 3 hanno ammesso le colpe. E gli altri?
vita, di morte, di nascita e di re- nazionale Fra una settimana il premier della società. Forse protagonisti di massacri non ancora rivelati, oppure vittime
lazioni, non riesce a dare un in- bunga-bunga, che adora procla- Nel vuoto circostante prospera di un’innocenza smarrita nel labirinto dei sospetti. Torture, si dice.
dirizzo etico per dire qual è il della famiglia marsi cattolico, inaugurerà a anche il vuoto ecclesiale. Decidono in solitudine i colonnelli guardiani. Resta un vuoto senza
limite nei comportamenti mo- Milano la Conferenza nazionale parole. “Aspettiamo la fine dell’istruttoria”, prendono tempo i
rali di un uomo che governa la Va bene così? della famiglia. Va bene così? custodi del silenzio nel respingere chi difende i diritti umani con la
nazione, di un leader che per il
suo ruolo dovrebbe saper offri-
re un esempio di decoro.
Quell’“agenda per l’Italia”, che
le Settimane sociali cattoliche
intendevano proporre al paese, IL FATTO di ENZO l richiesta banale di conoscere accuse, prove, insomma, i documenti
che impongono il tipo di pena giustificato dalla “difesa della
sicurezza degli Stati Uniti”. Il progetto Obama prevede di trasferire
prevede anche questa parodia? I protagonisti per me sono
NON SI SENTE una parola Non è sfuggito a nessuno che i i reclusi in un carcere isolato dell’Illinois sotto la tutela di una
ancora i fatti, quelli che giustizia uguale per tutti. Per blindarlo con cerchi elettronici e
del Papa, non si sente una pa- quadri cattolici, che hanno la-
hanno segnato una sorveglianza senza buchi, servono 100 milioni di dollari che il suo
rola del presidente della Confe- vorato per le Settimane sociali,
renza episcopale né del suo se- erano molto più coraggiosi nel generazione: partiremo da Congresso (da stasera non più suo) non tira fuori aggrovigliando i
gretario, che pure a suo tempo denunciare la decadenza della uno di questi, e faremo un cavilli. Contrari i Repubblicani eredi di Bush, ma anche tra i
seppe alzare la voce contro il li- classe dirigente prima del con- passo indietro Democratici le opinioni restano dubbiose. Risultato, ancora niente
bertinaggio. Non è in gioco nes- vegno di quanto siano stati per farne un e per i 174, sempre gabbie e catene, solo sospetti che invecchiano
sun tipo di moralismo, la que- quando si è tenuto l’incontro altro, piccolo, nei computer. L’essere musulmani resta la prova regina. Alla vigilia
stione è politica come ammette limite debba essere raggiunto nazionale a Reggio Calabria. avanti. del voto due senatori repubblicani hanno avvertito “con urgenza”
persino il Foglio: in altre parole perché si senta un “basta” da Nell’intervallo è intervenuta la Strettamente il procuratore generale Eric Holder che la chiusura di Guantanamo
tocca il bene comune dello sta- parte della Chiesa. Nessuno do- gerarchia ecclesiastica, che ha personale 2007 minaccia gli Stati Uniti. Da domani saranno i loro voti a guidare il
to. E ha un risvolto etico come manda alla Chiesa di schierarsi Congresso. E Guantanamo resta per sempre. Venerdì Omar Khadir,
ha dovuto confessare l’Avvenire con una fazione e neanche di fa- prigioniero canadese rimpatriato a Ottawa, ha
sotto la spinta della coraggiosa re il lavoro dell’opposizione. Il carcere di Guantanamo (FOTO ANSA)
confessato ai giudici di un tribunale come gli altri di
denuncia di Famiglia Cristiana e Ciò che il cittadino interessato
aver ucciso un marine in Afghanistan quando aveva 15
dell’incredibile arroganza di ai valori religiosi – anzi, ai valori
Berlusconi in quel di Bruxelles. tout court – ha però il diritto di anni. Lancio di granata, 40 anni di galera eppure fa
Limitarsi a indicare principi ge- aspettarsi è che un’istituzione, sapere di sentirsi sollevato: l’incubo è finito. Non è
nerali sulla purezza dell’amore che fa del “bene” il criterio del finito per Djamel Ameziane, scappato nel ’92
e poi chiudere gli occhi di fron- suo messaggio, non abbia pau- dall’Algeria insanguinata dalla guerra civile. Va in
te al clima da basso impero nel ra di indicare il “male” quando Austria sperando nella cittadinanza. Speranza delusa.
proprio Paese, nella terra di cui esplode platealmente sotto i Prova in Canada dove lavora, prende casa: ancora no.
il pontefice è primate, è un si- propri occhi. Cerca radici nell’Afghanistan dei talebani fingendo una
lenzio che svuota l’autorevo- religiosità che non gli accende il cuore. Ma scoppia la
lezza della gerarchia ecclesiasti- L’ITALIA non è una dittatura, guerra, corre in Pakistan. Non è uno stinco di santo: per
ca. Si sta consumando in questa la Chiesa può parlare – e parla sopravvivere gioca con l’oppio e una tribù di trafficanti
stagione la parabola discenden- tanto quando vuole – libera- lo consegna agli americani assicurando che è un taliban
te del ruinismo L’idea di fondo, mente. Il silenzio è la dimostra- in fuga. Da 9 anni aspetta a Guantanamo; da 9 anni
dopo il crollo della Prima Re- zione di una mancanza di visio- l’avvocato dei diritti umani Usa chiede un processo
pubblica, era di collocare la ne dei vertici ecclesiastici. Che equo e si rivolge all’Organizzazione degli Stati
Chiesa (priva della Dc) al di so- continuano a vivere in queste
americani che conclude senza concludere: “Aspettiamo
pra delle parti per meglio assi- ore aggrappati al calcolo delle
curare – seppur lobbisticamen- convenienze, all’angusta cer- altre prove...”. L’inferno deve essere più o meno così.
te – la realizzazione dei propri
valori. È finita, come documen-
ta brillantemente l’ultimo libro
di Massimo Franco C’era una vol-
ta un Vaticano, con un do ut des
basato sul puro interesse più
che sui valori. Un compromes-
so al ribasso in cui non si capi-
Il rigore tedesco che minaccia l’Italia
sce se Berlusconi è collaterale di Mario Seminerio è tuttavia che in futuro il debito di uno Stato dell'Eu- d'insolvenza a tutti i titoli che scadranno dopo il 2013,
alla Chiesa o il vertice ecclesia- rozona possa essere ristrutturato, facendo così soppor- senza contare la confusione sui titoli che scadranno en-
stico sia a lui politicamente su- seguito delle pressioni franco-tedesche, i 27 tare agli investitori parte del rischio di dissesto sovra- tro tale data. La maggiore onerosità del debito, per i
balterno. La verità sta nell’in-
treccio fra i due soggetti.

“C’È UN SOLO cadavere a


cui la Chiesa è attaccata”, dice-
A membri dell'Unione europea hanno accettato di no. Come ha detto il presidente della Banca centrale
emendare il Trattato di Lisbona per rendere per- tedesca Axel Weber, occorre che gli obbligazionisti di-
manente il Fondo Europeo di Stabilizzazione Fi- vengano parte della soluzione e non del problema. Un
nanziaria (che oggi ha scadenza al 2013) e di prevedere approccio dirompente, se si pensa che la crisi finora ha
una “procedura ordinata” di ristrutturazione del debito risparmiato proprio i creditori obbligazionari, per pre-
paesi a rischio-dissesto, potrebbe essere la più classica
delle profezie che si autoavverano.
L’Italia è coinvolta in modo indiretto. Ogni volta che il
costo medio reale dello stock di debito eccede la cre-
scita reale del Paese, il rapporto debito-Pil tende ad au-
va Giovanni XXIII, indicando il pubblico degli Stati della Zona euro. E ora si rischia un ciso volere dei governi. mentare, e può essere stabilizzato solo con un aumento
crocifisso. La Chiesa d’Italia, terremoto dentro l'Eurozona, di cui anche il nostro Pae- Ma questa decisione sta già avendo delle conseguenze dell'avanzo primario, la differenza tra entrate e spese al
con il suo silenzio, rischia di ri- se potrebbe fare le spese. sui mercati finanziari. La settimana scorsa i differen- netto degli interessi. Da molti anni il nostro Paese si
manere aggrappata al cadavere Come contropartita alla creazione del Fondo di stabi- ziali di rendimento rispetto al Bund tedesco del debito trova in questa condizione sfavorevole, a causa dell'in-
della credibilità di Berlusconi. lizzazione, a maggio, la Germania ha ottenuto un raf- greco, irlandese e portoghese si sono impennati. Idem sufficienza della crescita. L'unico modo efficace per
Mentre persino il mondo im- forzamento del Patto di Stabilità. Per la Francia, tutta- i credit default swap, che indicano il costo dell'assicura- piegare la curva debito-Pil è la crescita. Da noi invece si
prenditoriale ne prende clamo- via, il carattere automatico delle sanzioni è apparso zione contro il dissesto dell'emittente. In parte questo è finora preferito usare soprattutto la leva fiscale, ri-
rosamente le distanze. Non si inaccettabile perché se- fenomeno è dovuto ducendo ulteriormente il potenziale di crescita dell'e-
tratta, com’è chiaro a tutti, per- condo i francesi l'ultima a flussi di notizie ne- conomia, anche perché nel frattempo nulla è stato fatto
sino ai fan azzurri delusi che parola deve spettare sem- Le nuove regole gative (le gravi diffi- per innalzare la crescita potenziale ed effettiva del Pae-
protestano sul Web, di peccati pre alla politica. Il com- coltà greche a rac- se, attraverso ad esempio liberalizzazioni di professio-
di pantalone. Sono stati toccati promesso prevede quin- europee sul debito cogliere imposte, la ni, trasporti, commercio. I pochi passi compiuti in que-
fondamenti etici, che stanno a di sanzioni in due tempi: nuova manovra sta direzione, nella legislatura precedente, sono stati
cuore al cittadino cattolico (e il Consiglio dei ministri pubblico volute quadriennale irlan- annullati da un movimento di “controriforma” dall'at-
anche a quello diversamente delle Finanze, su propo- dalla Germania dese, il rischio che il tuale maggioranza.
credente). L’idea che un capo sta della Commissione, governo portoghe- Oggi la Germania sta mettendo pressione sui tassi d'in-
del governo non mente alla po- deciderà a maggioranza rischiano di se possa cadere su teresse di Eurolandia in due modi: con la sua vigorosa
lizia, non ospita in casa una mi- qualificata che uno Stato ulteriori misure crescita (che potrebbe indurre la Banca centrale eu-
norenne per dopocena poco non ha preso, entro sei penalizzarci da correttive), ma sui ropea a rialzare i tassi d'interesse) e con la proposta di
trasparenti. L’idea che una mi- mesi, le misure correttive Paesi periferici più indebitati pesa la proposta ristrutturazione del debito sovrano dei Paesi in dis-
nore in difficoltà, affidata ad necessarie per rientrare subito, perché le tedesca di compartecipazione degli obbligazio- sesto, che è destinata ad aumentare il premio al rischio
una donna indicata dal premier, nei limiti del Patto. Poi le nostre prospettive nisti all'eventuale dissesto dell'emittente. Gli sui Paesi fiscalmente non virtuosi o che non crescono
per di più consigliere regionale sanzioni si applicheran- Stati dell'Eurozona il prossimo anno dovranno abbastanza. Immaginate che potrebbe accadere a
come Nicole Minetti, non viene no “automaticamente”, di crescita sono emettere circa 915 miliardi di euro di nuovo de- un'Italia che già oggi ha uno stock di debito-Pil al 118
un minuto dopo abbandonata salvo voto contrario di bito, sia per rinnovo di quello in scadenza che per cento se i costi di servizio del debito dovessero
ad altri nella notte, violando gli una maggioranza qualifi- tra le più basse per finanziamento di nuovo deficit. Gli investi- aumentare, nella perdurante assenza di sviluppo: il
impegni legali assunti. cata. Il punto più impor- tori, dopo la proposta tedesca, si troveranno co- redde rationem potrebbe essere drammaticamente an-
Si vorrebbe sapere quale altro tante segnato da Berlino nell’Eurozona stretti ad applicare pesanti sconti per rischio ticipato.
Martedì 2 novembre 2010 pagina 19

SECONDO TEMPO

IL FATTO di ieri2 novembre 1929

Ruby e la reputazione
MAIL BOX Nella Berlino degli anni ’20, i cabaret si chiamavano Die
Wespen , Wilde Bühne, Cabaret Voltaire. Luoghi di culto,
tra cui il mitico Die Katatakombe, il covo fumoso della
Bellevuestrasse, creato nel novembre ’29, dall’eccentrico
Werner Flink, star della comicità dell’assurdo, assieme a
Rudoolf Platte, Hans Deppe e Ernst Busch. Un gruppo di
artisti, con una gavetta nei piccoli teatri d’avanguardia,
dell’Italia
Se nostro nonno, vedovo o sepa-
Furio Colombo

7 A DOMANDA RISPONDO impegnati a creare e improvvisare in quella grotta


vagamente inquietante fin dal nome. Uno dei simboli
rato e grazie a una cospicua pen-
sione e di un corposo conto in VANGELO berlinesi di quell’eccitante mix di satira politica, musica,
sperimentazione colta, che fu il cabaret tedesco. Fin dai
tempi del barone Ernst von Volzogen, strano tipo di
banca, trascorresse ogni sabato
sera in compagnia di ragazze ven-
tenni (o giù di lì) a pagamento, e
E PREGIUDIZIO aristocratico nietzschiano che nel 1901 decise di fare il
verso ai café chantant parigini, aprendo a un pubblico
alla nostra preoccupata domanda aro Furio Colombo, sento spesso il multiculturalismo americano “ha definito
ci sentiremmo rispondere: amo le
donne e la bella vita, non pense-
C qualche leghista illuminato
parlare di Cristianesimo e difesa dei
l’America, rispetto all’Europa, per generazioni e
generazioni”. Il multiculturalismo è entrato in crisi
borghese, tra lo scandalizzato e il divertito, il suo
“Uberbrettl”, proto-cabaret d’autore, da subito nel mirino
della censura guglielmina. Autobiografia di una città
remmo di consultare uno psichia- valori cristiani da parte della Lega dopo il “Christian Revival” degli anni Ottanta, dei
tra e un avvocato per un proce- Nord. Il Cristianesimo si basa su un fondamentalisti cristiani, che hanno seminato di edonistica, il cabaret berlinese vivrà la sua epopea con
dimento di interdizione? La do- libricino, di facile lettura e bombe le cliniche dove si praticavano l’aborto e Weimar e il suo declino con la notte della dittatura. In cui
manda sembrerebbe retorica ma comprensione (non c'è bisogno di ucciso molti medici ginecologi, prima di arrivare finirà anche Die Katakombe, chiuso nel ’35 dai nazisti, ai
non se riferibile a Berlusconi. Co- luminari della Teologia per capire il allo spaventoso atto terroristico di Oklahoma City quali Flink aveva dedicato, durante uno spettacolo, un
nosco l'obiezione: è ricco e po- significato dei suoi contenuti), che si (1995, 168 morti). L’inizio, dunque, è stato ultimo, fatale sberleffo.
tente e con i suoi soldi può fare ciò chiama Vangelo. Ora io l'ho letto combattere lo Stato laico e le sue leggi, in nome di Giovanna Gabrieli
che vuole, soprattutto nella sfera attentamente e non ci ho trovato una interpretazione unica dei principi cristiani.
privata. Certamente. niente di leghista e, a mio parere, non Poi, succede oggi, si sono dedicati e si stanno
Però per nostro nonno chiede- c'è assolutamente nulla di evangelico dedicando alla caccia all’immigrazione “spinti
remmo l'interdizione perché ha nelle idee espresse dalla Lega Nord. Mi dall’odio rampante contro il presidente nero” (cito Iannini, capo dipartimento presso
scialacquato tutto il suo patrimo- piacerebbe che questo concetto fosse ancora James Carroll). La Lega italiana ha scelto L’abbonato il ministro della Giustizia che ha
nio, per il presidente del Consi- ribadito nei dibattiti televisivi e in la strada opposta. All’inizio, 20 anni fa, ha scelto il organizzato il concorso. Bene,
glio perché ha scialacquato la sua particolare in quelli elettorali. percorso pagano, dei “popoli”, del “territorio”, del giorno mio figlio non ha mai fatto né quel-
credibilità e immagine e quella Leo delle acque sacre del fiume Po. E disprezzava i lo, né altri concorsi notarili. Co-
dell'Italia. vescovi (Bossi li chiamava “vescovoni”). Ma la me migliaia di altri giovani, ha pre-
Armando Mangano LA LETTERA di Leo giunge mentre chiesa si è trasformata con loro. I vescovi del ALESSANDRO sentato un anno fa una domanda e
c’è ancora l’eco della frase di Angela Merkel: Nord, con la splendida eccezione del cardinale ha poi deciso di fare un altro la-
L’altro gioco “Non c’è posto qui (in Germania, ndr) per chi non Tettamanzi, tacciono quando i piccoli immigrati Buongiorno, voro. Mia moglie è da due anni e
accetta i valore cristiani”. Questa frase - omessa vengono lasciati digiuni nelle scuole pubbliche, i mezzo capo dell’ufficio legislativo
dietro al Superenalotto nella versione italiana (stampa e tv) nell’ormai nuovi nati da immigrati non ricevono il “bonus” allego una foto del ministero che nemmeno di
È ora di gettare la maschera e di famoso anatema della cancelliera tedesca “Il previsto per i bambini bianchi e i campi nomadi rintraente il mio striscio si occupa di concorsi e a
dire a tutti quali strani e oscuri multiculturalismo è completamente fallito”, è vengono rimossi di notte, con le ruspe, in compagno e nostro ‘Porta a porta’ la settimana pre-
meccanismi si celino dietro al gio- stata detta in un paese, la Germania, che ospita operazioni terrorizzanti e disumane. E allora la figlio alle prese cedente era stato ospitato un al-
co del Superenalotto. Giusto senza incidenti di alcun tipo e con un grande Lega ha visto la convenienza di passare dalla con il numero di tro notaio, il professor Gennaro
qualche giorno fa si notava un calo tornaconto economico, cinque milioni di islamici. superstizione pagana alla religione cristiana domenica del Fatto. Mariconda. Non è vero che la re-
delle giocate, gente sfiduciata dai Lo dico sapendo di fare un favore alla Lega, che come barriera contro i nuovi venuti, come ragione Appena 15 mesi ma Ale dazione del ‘Fatto’ mi ha cercato
troppi giorni di assenza del fatidi- può vantare buona compagnia. Purtroppo quella per negare i diritti, avvantaggiarsi di paghe basse ha già le per verificare la notizia, perché il
co 6, guarda caso ecco che la vin- buona compagnia viene alla Lega anche e rifiutare la cittadinanza. Certo che nel Vangelo idee molto chiare: mio cellulare non ha traccia di
cita arriva con il sistemone da 70 dall’estrema destra anti-Obama che si allarga non ci sarebbe posto per le invettive di Borghezio dimissioni! quella chiamata. Sono indignato e
quote. In questo modo tutti sono negli Stati Uniti sotto la guida di Sarah Palin, e Gentilini. Ma finché chiesa e vescovi tacciono i Sarebbe carino vedere amareggiato nel constatare come
felici e contenti. Quelli che hanno personaggio privo di scrupoli quanto Bossi e peggiori degli italiani continueranno a sentirsi figli la foto dal pregiudizio politico possa na-
vinto e che si accontentano di un Calderoli. Ci aiuta a capire (e a rispondere alla prediletti della chiesa. E, come ho provato a dire, i pubblicata, scere la diffamazione più odiosa
premio paragonabile a quello di giusta domanda del lettore sul Vangelo), il peggiori non sono soli al mondo. grazie! della quale si risponderà in altra
uno dei tanti gratta e vinci e quelli commentatore James Carroll sul New York Times Cordiali sede.
che da anni sostengono che sia del 25 ottobre. Scrive: “La più rigorosa Furio Colombo - Il Fatto Quotidiano saluti, Bruno Vespa
immorale mettere in palio premi separazione fra Stato e Chiesa è indispensabile 00193 Roma, via Orazio n. 10 Laura,
superiori ai 100 milioni. fondamento del pluralismo”. E Carroll spiega che lettere@ilfattoquotidiano.it Luca e Prendiamo atto della smentita di
Alessandro Bruno Vespa. La notizia era
Raccontati e manda una foto apparsa sabato scorso su La
a: Stampa ed è stata smentita da
LA VIGNETTA abbonatodelgiorno@
ilfattoquotidiano.it
Vespa sul numero di domenica:
molto meno un qualunque rume- tanza del popolo italiano? troppo tardi, quindi, per essere
no o marocchino sarebbe già sta- La ringrazio per l'attenzione e Le registrata nel nostro articolo uscito
to estradato o linciato sulla pub- porgo distinti saluti lo stesso giorno. Confermiamo di
blica piazza; ogni giorno nella mia Laura Tòrgano aver cercato Vespa, ma di non
professione gestisco creature di- sotto il titolo “Concorso notai. averlo trovato. Prendiamo atto,
sperate come questa illuse da un Teniamoci stretta Scandalo certificato” un processo infine, che nella lettera a La Stampa
mondo falso di luci e di vip (ma chi a me, a mia moglie e a mio figlio a Vespa non usa mai espressioni tipo
diavolo ha inventato questa inutile la Costituzione proposito della prova annullata “pregiudizio politico” e
parola?). LUI non ama le donne, Averla e difenderla, la nostra Co- per il forte sospetto di brogli. Ven- “diffamazione più odiosa”. Ma ce
come tanti le usa e sarebbe ora di stituzione, è necessario ma non go di fatto accusato di aver ospi- ne faremo una ragione.
sentire il parere delle vere donne. sufficiente: l'abbiamo da più di 60 tato il presidente del Consiglio LDC
Non se ne può più su qualunque anni ma ciò non ci ha impedito di nazionale del Notariato Giancar-
cosa ci riguardi dover ricorrere piombare nell'attuale crisi cultu- lo Laurini a una trasmissione di
solo ed esclusivamente al parere rale, morale, politica ed econo- ‘Porta a porta’ sulla crisi dei ma-
di un esperto maschio. mica. trimoni per comprarne la condi-
Giuliana Sarteur Occorre attuarla e servirebbe un scendenza in favore di mio figlio. Si IL FATTO QUOTIDIANO
insieme di leggi attuative (con nota inoltre maliziosamente che il via Orazio n. 10 - 00193 Roma
La vita, le donne abolizione di molte di quelle in vi- ragazzo è figlio di quella Augusta lettere@ilfattoquotidiano.it
gore) coerente con i valori di ci-
e la distensione viltà che essa esprime ma che ten-
Egregio direttore, ga conto delle nuove problemati- Direttore responsabile
leggo la dichiarazione di ieri del che di dislocazione della produ-
premier - "Amo la vita e le donne; zione internazionale e dei flussi Antonio Padellaro
faccio una vita terribile e ogni tan- migratori dovuti alla situazione Vicedirettore Marco Travaglio
to ho bisogno di una serata di- economica e demografica dei vari
stensiva" - e Le chiedo: ma perchè Paesi. E l'opposizione dovrebbe Caporedattori Nuccio Ciconte e Vitantonio Lopez
Se poi penso che a vigilare sulle ne della legge n. 66 detta contro la questo signore tanto facoltoso farsi carico di questo progetto Progetto grafico Paolo Residori
estrazioni è presente un notaio, violenza sessuale. Come molti che ama giustamente "la vita e le mobilitando le sue migliori risor- Redazione
inizio a crederci sempre meno. siete incorsi nell'errore: le varia- donne" si deve autoinfliggere "una se umane oggi scarsamente utiliz- 00193 Roma , Via Orazio n°10
Olga Tonero zioni apportate alle legge il 6 feb- vita terribile" resa appena più sop- zate anche perchè impegnate nel tel. +39 06 32818.1, fax +39 06 32818.230
braio 2006 hanno sostituito alla portabile da una periodica "serata ping-pong con l'agenda della mag- e-mail: segreteria@ilfattoquotidiano.it
sito: www.ilfattoquotidiano.it
La violenza sessuale, parola quattordici anni la parola distensiva"? Alla sua veneranda gioranza e nelle diatribe interne.
Editoriale il Fatto S.p.A.
diciotto anni all'articolo 4 e all'ar- età, dopo un'esistenza di onesto Ascanio De Sanctis
un reato con “variazione” ticolo 5. Inoltre la legge non pre- lavoro, non ha forse diritto, come Sede legale: 00193 Roma , Via Orazio n°10
Sono ginecologa presso il servi- vede la non conoscenza dell'età tutti, ad un meritato riposo e a di- Diritto di Replica Presidente e Amministratore delegato
Giorgio Poidomani
zio soccorso violenza sessuale di della donna come attenuante. stendersi come e con chi gli pare
Torino e mi dispiace dovervi cor- E lascio perdere tutte le personali al di fuori di qualsiasi oneroso in- Resto trasecolato nel leggere sul Consiglio di Amministrazione
reggere rispetto alla pubblicazio- considerazioni in merito: per carico istituzionale in rappresen- ‘Fatto’ di domenica 31 ottobre Luca D’Aprile, Lorenzo Fazio, Cinzia Monteverdi, Antonio Padellaro
Centri stampa: Litosud, 00156 Roma, via Carlo Pesenti n°130,
20060 Milano, Pessano con Bornago , via Aldo Moro n°4;
Centro Stampa Unione Sarda S. p. A., 09034 Elmas (Ca), via Omodeo;
Abbonamenti Società Tipografica Siciliana S. p. A., 95030 Catania, strada 5ª n°35
Queste sono le forme di abbonamento • Abbonamento postale semestrale (Italia) Modalità di pagamento di pagamento, nome cognome, indirizzo, Concessionaria per la pubblicità per l’Italia e per l'estero:
previste per il Fatto Quotidiano. Prezzo 120,00 € • 4 giorni telefono e tipo di abbonamento scelto.
Poster Pubblicità & Pubbliche Relazioni S.r.l.,
Il giornale sarà in edicola 6 numeri Prezzo 170,00 € • 6 giorni • Pagamento direttamente online Sede legale e Direzione commerciale: Via Angelo Bargoni n°8, 00153 Roma
• Bonifico bancario intestato a:
alla settimana (da martedì alla domenica). Editoriale Il Fatto S.p.A., con carta di credito e PayPal. tel. + 39 06 68896911, fax. + 39 06 58179764, email: poster@poster-pr.it
• Modalità Coupon *
Per qualsiasi altra informazione in merito
Prezzo 320,00 € • annuale BCC Banca di Credito Cooperativo Distribuzione Italia:m-dis Distribuzione Media S.p.A.,
• Abbonamento postale annuale (Italia) può rivolgersi all'ufficio abbonati ai numeri
Prezzo 180,00 € • semestrale Ag. 105 Via Sardegna Roma
+39 02 66506795 - +39 02 66505026 -
Sede: Via Cazzaniga n°1, 20132 Milano
Prezzo 200,00 € • 4 giorni Iban IT 94J0832703239000000001739 tel. + 39 02 25821, fax. + 39 02 25825203, email: info@m-dis.it
Prezzo 290,00 € • 6 giorni • Abbonamento online PDF annuale +39 02 66506541 o all'indirizzo mail
Prezzo130,00 € • Versamento su conto corrente postale: abbonamenti@ilfattoquotidiano.it Resp.le del trattamento dei dati (d. Les. 196/2003): Antonio Padellaro
E' possibile pagare l'abbonamento annuale 97092209 intestato a Editoriale Il Fatto Chiusura in redazione ore 22.00
postale ordinario anche con soluzione Per sottoscrivere il tuo abbonamento, S.p.A. - Via Orazio n° 10, 00193 Roma * attenzione accertarsi prima che Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione al numero 18599
rateale: 1ª rata alla sottoscrizione, compila il modulo sul sito Dopo aver fatto il versamento inviare un la zona sia raggiunta dalla distribuzione de
2ª rata entro il quinto mese. www.ilfattoquotidiano.it fax al numero 02.66.505.712, con ricevuta Il Fatto Quotidiano