Sei sulla pagina 1di 21

Io logoro te, tu logori me: tra il premier e il suo ex delfino chi

cederà per primo? E quanto può resistere ancora il Paese? y(7HC0D7*KSTKKQ( +"!=!#!z!,
www.ilfattoquotidiano.it
A DÁ N ADÁN
B U E N O S AYR E S B U E N OS AY R E S
LE O P O L D O M A R E C H AL LEOPOLDO MARECHAL

Venerdì 5 novembre 2010 – Anno 2 – n° 287 € 1,20 – Arretrati: € 2,00


Redazione: via Orazio n° 10 – 00193 Roma Spedizione abb. postale D.L. 353/03 (conv.in L. 27/02/2004 n. 46)
tel. +39 06 32818.1 – fax +39 06 32818.230 Art. 1 comma 1 Roma Aut. 114/2009

RUBY E QUEI LADRI IN PROCURA Manca soltanto


Jimmy il Fenomeno
di Marco Travaglio
Ad agosto per due volte ignoti sono penetrati nelle stanze dei Gip dell’inchiesta
F
in dall’inizio abbiamo riconosciuto il valore e
Chi li ha mandati? Cosa cercavano? In un’intercettazione anche il coraggio della svolta di Fini. Senza la sua
pur tardiva battaglia per la legalità, corroborata
da fedelissimi come Fabio Granata e Giulia
qualcuno avvertì Berlusconi: stanno indagando sulla minorenne Bongiorno, le porcate supreme del “processo breve” e
del bavaglio sulle intercettazioni sarebbero leggi dello
Mascali pag. 4 z Stato. E, se oggi s’intravede il tramonto del lungo incubo
berlusconiano, lo si deve soprattutto al distacco di

Ultime grida Si porta le escort a casa Futuro e libertà. Ciò premesso, però, una domanda
s’impone: che cosa vuol essere Futuro e libertà? Un

di Furio Colombo
ma dice: colpa della mafia partito con un’identità netta intorno ai valori di una
destra normale, cioè legalitaria e rigorosa, o un
caravanserraglio di riciclati berlusconiani in fuga dalla
dc
9]MTTIUQPILM\\W nave che affonda? Ogni giorno le cronache segnalano le
razie alla diretta di Sky, ho visto e +PMNIKKQWOTQXIZTW LQM[[MZMUIOOQWZMVVM

G
“new entry” (new si fa per dire) che si accalcano
ascoltato il discorso di Berlusconi a LQ:]JaW[¼QVKIbbI' MQVKMV[]ZI\I all’ingresso del partito finiano senza incontrare la
conclusione della sua “direzione na- benché minima resistenza: che so, un filtro, un
zionale”. Come le inquadrature mo- buttafuori, un cerbero che prenda le generalità
stravano, per Berlusconi “direzione nazio- dell’aspirante futurista e gli ponga almeno un paio di
nale” di un partito politico è una platea domande su come la pensa su alcuni princìpi cruciali.
schierata che fa tutto ciò che devono fare le Forse perché i princìpi, a parte la vaga evocazione a
comparse: applaude quando deve applau- Mirabello, stentano a emergere con la necessaria
dire, ascolta con il viso proteso in alto, ver- chiarezza. Si spera che ciò avvenga domenica a Perugia.
so il capo, scatta in piedi al momento giu- Nell’attesa, però, entra di tutto e non si butta via niente.
sto. Ma la televisione non è il cinema. L’oc- Come se l’unico criterio fosse quello numerico, più
chio impassibile della telecamera ti fa ve- 6WIY]M[\W adatto a un circo che a un partito: più gente entra più
dere chi non applaude (non pochissimi,
ÐXZWXZQWJWTTQ\W VWVOTQLQKWVQMV\M bestie si vedono. Non sempre, in politica, è la somma
ma, ovviamente niente nomi, Berlusconi è che fa il totale. Il rischio, insomma, non è tanto che Fli si
vendicativo). Al capo farà piacere sapere riduca a un bonsai della vecchia An, ma a una Forza
che Gasparri iniziava l’applauso sempre un Italia senza Berlusconi. Uno degli ultimi acquisti, per
attimo prima e finiva sempre per ultimo e dire, è Tiziana Maiolo, già redattrice del Manifesto e
così forte che ti sembrava di udire, distinto, candidata a sindaco di Milano per Rifondazione
il suono pesante del suo “clapping”. comunista, che nel '94 saltò sul carro del vincitore, cioè
L’atmosfera però era drammatica. Vedevi di Forza Italia e ora ha fatto lo stesso sul carro finiano:
benissimo che i membri di quella discipli- che c’entra con Fli questa presunta “garantista” che ha
nata legione detta “direzione nazionale”, si proposto l’abolizione dei pentiti di mafia, della custodia
rendevano conto che il discorso era dispe- cautelare (per tutti!) e del 416-bis, cioè dell’associazione
rato. Roma, Altare della Patria. L’incontro Fini-Berlusconi e il labiale del premier mafiosa, e ha passato la vita a insultare i migliori
Molti devono avere capito che il regime è magistrati anticorruzione e antimafia? Alfredo Biondi è
già entrato in una affannata fase finale in cui dato in avvicinamento: è l’autore della prima legge ad
L’INTERVISTA x Il critico: “Gli ho trasmesso la mia passione” personam dell’Era Berlusconiana, il decreto che nel '94
la parola “popolo”, benché usata con piglio
aboliva il carcere per i reati di Tangentopoli, guardacaso

Sgarbi: “Io, B. e il sesso”


da golpe, risuonava come una invocazione.
La frase che spinge i gerarchi a scattare in alla vigilia degli arresti per le tangenti Fininvest alla
Guardia di finanza; il decreto fu poi ritirato a furor di
piedi, è questa, la più estranea alla legalità
popolo grazie allo smarcamento di Fini e Bossi. Possibile
costituzionale:
che Fini abbia perso la memoria? Che c’entra l’avvocato
“lo dico chiaramente: se volete archiviare
Biondi con l’idea di legalità sbandierata da Fli? Poi c’è il
Berlusconi dovete chiederlo al popolo, non “Prima di lui ho piemontese Roberto Rosso: era nella Dc con Vito
potete farlo con una congiura di palazzo e Don Verzé & Co.
non potete farlo perché gli italiani non ve lo conosciuto e Bonsignore, nel '93 fondò il movimento “Mani Pulite”,
permetterebbero”. Poco prima aveva det- frequentato Nadia. San Raffaele poi passò a Forza Italia e si fece le sue brave cinque
legislature; appena tre mesi fa s’è dimesso da
to: “Noi e la Lega non consentiremo che la Anni fa mi
nostra democrazia venga sfregiata”. Chissà “prega” vicepresidente della giunta Cota per lo scandalo
Phonemedia; ancora sette giorni fa giurava che “mille
rimproverava
se anche questa volta “il coraggioso came-
rata tedesco” si arrenderà per primo, come per i miei
sempre motivi mi trattengono nel Pdl” e assicurava grande
“stima” a Denis Verdini; poi l’improvvisa folgorazione:
era accaduto a Mussolini, nel discorso al
Teatro Lirico di Milano, quando aveva ce-
comportamenti, per Silvio finiano della prima ora, un antemarcia. Ma si può?
Imbarcato anche Giampiero Catone, che ha girato un
lebrato l’alleanza con i tede- ora invece...” pag. 4 z pag. 2-3 z po’ tutti i partiti e visitò anche le patrie galere: ora dice
schi un momento prima del- di aver risolto tutti i guai con la giustizia, ma il
la fine. La Lega non ha venti curriculum resta da paura. Pare che sia tentato da Fli
case in cui ritornare, ma Co- anche Valerio Carrara, celebre perché nel 2001, unico
muni e Regioni da tenere il nil dibattito deputato eletto nell’Idv, appena entrato alla Camera si
più a lungo possibile. Chissà Joseph Ratzinger, convertì a Forza Italia in meno di 24 ore: ora ha un’altra
se anche le truppe che com- crisi di coscienza, sempre dove tira il vento, ça va sans
pongono la “direzione nazio- il ritorno dire. Ormai, sull’Arca di Noè, manca soltanto Jimmy il
nale” di una maggioranza all’oscurantismo Fenomeno. Ma che deve fare un politico per essere
troncata e di un partito semi Flores d’Arcais pag. 12-13z respinto all’ingresso di Fli? Alla domanda del nostro
disciolto hanno sentito di vi- Ferrucci se abbiano mandato indietro qualcuno, i
vere una delle ultime scene
nmilano colonnelli finiani hanno risposto: sì, uno, Lunardi. Bene.
di un’avventura finita? In te-
levisione quel momento si è Cinque feriti gravi CATTIVERIE Ma per entrare basta non essere Lunardi, o è richiesto
qualche altro requisito? Tipo magari la coerenza con il
visto bene. Aveva ragione Ve-
ronica Lario. Berlusconi non
nell’esplosione di Sakineh sta per essere giustiziata. progetto finiano? Se è vero che le idee camminano sulle
gambe degli uomini, forse è il caso di schiarirsi le idee e
Frattini chiama Teheran: “Salvatela,
sta bene e avrebbe bisogno un’azienda chimica è la nipote di Mubarak” poi guardare in faccia gli uomini. Certa gente basta
di amici. Franco pag. 10z (Stefano Sartini - www.luttazzi.it) guardarla in faccia e si capisce tutto.
pagina 2 Venerdì 5 novembre 2010

“M L’
BEATI LORO BEATI LORO

i disse che erano stati dati assistente parlamentare del senatore Pianetta, finita agli Berlusconi, “non so sotto quale forma, sicuramente ospedale San Raffaele, fondato nel 1972 oltre 300 mila metri quadri. Accreditato con il Bahia in Brasile, e altre in Africa, America Latina,
Fondi gonfiati, parecchi soldi al San Raffaele, arresti per traffico di droga, spiega così i motivi per cui non in maniera diretta”. Anche la Genovesi avrebbe Clinica e Università, da don Luigi Maria Verzè, è un Istituto servizio sanitario nazionale, dispone, nella sola sede Asia ed Europa dell'Est. In cantiere, invece, l'apertura
o meglio a don Verzé, alle elezioni del 2006 la candidatura di Pianetta era avuto un tornaconto: 10 mila euro netti per un lavoro di ricovero e cura a carattere centrale, di 1.083 posti-letto e ha oltre tremila del San Raffaele del Mediterraneo, a Taranto. Alla
destinati alla costruzione di ospedali e non solo, anche blindata. Tramite la commissione Diritti umani, che di due mesi proprio all’ospedale San Raffaele. Mansioni: scientifico. Struttura privata, giuridicamente è una dipendenti. Nel 2009 ha ospitato oltre 56.870 fine degli anni Novanta, don Verzè fonda anche
Perla e gli “extra” nel Terzo mondo. Questi soldi erano dello Stato e non presiedeva, Pianetta avrebbe elargito fondi del “valore studi relativi “al metabolismo regionale di glucosio in il colosso milanese ‘fondazione non-profit’ che per statuto investe gli ricoveri, più di otto milioni tra prestazioni l'Università Vita-Salute, sempre a Milano. Lì, nel
erano stati utilizzati interamente per queste cose”. di una Finanziaria”. Soldi di cui, secondo i racconti della oncologia” e “traduzione di testi dall'italiano eventuali proventi in ricerca, tecnologie e risorse ambulatoriali ed esami di laboratorio e 60 mila luglio scorso si è laureata Barbara Berlusconi. Il
Sono alcune delle parole pronunciate da Perla donna, non avrebbe beneficiato solo don Verzé, ma “la all'inglese”. Perla, però, confessa di non aver mai messo umane. Costruito al confine fra il comune di Milano accessi al pronto soccorso. Oltre alla sede centrale, rettore, don Verzè, le ha offerto una cattedra,
del senatore Pianetta Genovesi nel corso di un interrogatorio di agosto. L’ex fetta più grossa” sarebbe andata al presidente piede nelle cliniche fondate da don Verzé. del prete-manager e quello di Segrate, si estende su una superficie di il San Raffaele ha una sede a Roma, a Salvador di scatenando le proteste di docenti e studenti.

San Raffaele, impero di famiglia:


PENSIERI SACERDOTALI
I funerali di Craxi La minaccia a Borrelli Il soviet Rosy Bindi Le idee sulle donne
Giusto contestare Arrestati 5 medici, Fallisce accordo, Ero misogino,
il governo malati a rischio colpa del ministro ho cambiato idea

“L e monetine a Dini e
a Minniti sono di-
mostrative di un’atmosfe-
ra assolutamente giusta
nei confronti del gover-
no che poteva fare un ge-
“S e questi malati, a causa
dell’assenza del pro-
fessore, dovessero peggiora-
re o, purtroppo, venir meno,
nessuno potrà impedirmi di
denunciare questa violazione
“I l sovietismo statali-
sta del ministro Bin-
di ha esposto il San Raf-
faele di Roma quasi alla
chiusura e l’Umberto I al
decadimento vergognoso,
“S ono sempre stato mi-
sogino poi ho capito
che nella donna si manifesta
il divino”. Così, don Verzè nel
febbraio del 2008, alla pre-
sentazione di un numero del-
da Fininvest alle off-shore
sto umanitario. Era me-
glio che non fossero ve-
del diritto alla vita. Forse lei
non ha ancora provato ad es-
con le conseguenze di cui
tutto il mondo arrossisce
la rivista del San Raffaele, che
ospitava un intervento di Ve-
L’ELISIR DEGLI AFFARI: LE ALTRE SOCIETÀ COMUNI
nuti”. sere gravemente ammalato”. ad eccezione della Bindi”. ronica Lario.
LA ARNER BANK E IL TONFO IN BORSA

IL CONFESSORE
di Vittorio Malagutti

i sono dati un obiettivo TENTAZIONI Nichi


S minimo. “Campare 120
anni. Almeno”. Una co-
succia così, tanto per co-
minciare. E siccome Silvio
Berlusconi e il suo socio don
e l’ospedale di Taranto
di Roberta Zunini

Don Verzé, il Caimano e il caso escort: Verzé sono uomini del fare,
non hanno perso tempo. Ban-
do alle ciance, allora. Anche
ggi, 5 novembre 2010 sarebbe dovuta essere un giorno
Opugliese,
dirimente per don Luigi Maria Verzé e il governatore
Nichi Vendola, amici di vecchia data e figure
finanziamenti, Servizi e benedizioni perché il premier ha passato
le 74 primavere e il suo amico,
il prete fondatore del San Raf-
chiave della fondazione San Raffaele del Mediterraneo di
Taranto. Sarebbe, perchè la prima pietra del super polo
oncologico e biomedico per ora non verrà posta. La data è
faele, ha già tagliato il traguar- slittata. Eppure Don Luigi Maria Verzé, a cui dovrebbe an-
di Gianni Barbacetto na. Secondo quanto riporta il mitana. “Non c’è alcun fasci- indagine separata: “Resta di- do dei 90. Per campare quan- dare la gestione dell'ospedale pubblico-privato, teneva
Corriere della Sera, Perla ha rac- colo sul San Raffaele”, ha di- sgiunto”, dice Bruti, dal caso to Matusalemme il progetto è molto a questa data. E ci teneva molto anche il Presidente
ono molti i fili che legano il seguente: “Si mette un chip della Regione Puglia, Nichi Vendola. Per l'ex reverendo,

S
contato ai magistrati di Paler- chiarato ieri ai cronisti il pro- Ruby.
Silvio Berlusconi al San mo che il parlamentare Pdl curatore della Repubblica di Se il settantaquattrenne Silvio sottopelle che legge il geno- oggi infatti ricorre il centenario della nascita di Giuseppe
Raffaele di don Luigi Ver- Enrico Pianetta, di cui era as- Milano, Edmondo Bruti Libe- dal novantenne don Verzé ma e segnala se c’è qualcosa Motolese, il monsignor pugliese che ha svolto un ruolo
zé. Al prete-manager, il sistente, nel suo ruolo di pre- rati. Ma poi ha aggiunto che “il aspetta l’elisir dell’eterna gio- che non va”. Semplice no? Si fondamentale nella sua vita. Per il Governatore si sarebbe
presidente del Consiglio ha af- sidente della commissione del fascicolo è arrivato l’altro ieri vinezza, gli amici del pre- Berlusconi e don Verzé ( ELABORAZIONE DA FOTO EMBLEMA) . A sinistra, Nicole Minetti, consigliere chiama medicina predittiva. trattato del giorno della fondazione del più avanzato polo
fidato la speranza di vivere (al- Senato sui Diritti umani tra il ed è stato assegnato al pm San- te-manager aspettano dalla re- Pdl in Lombardia ( FOTO ANSA) . A destra, il governatore pugliese Nichi Vendola ( FOTO EMBLEMA) Parola di Don Verzé. Ma c’è ospedaliero di tutto il Sud. Un progetto finanziato in buo-
meno) fino a 120 anni. Nell’at- 2001 e il 2006, ha fatto otte- germano, che lo sta esaminan- te del San Raffaele aiuto e so- poco da ridere perché dietro na parte dalla Regione Puglia: 120 milioni di euro su 210.
tesa, gli ha affidato anche Ni- nere a don Verzé denaro pub- do”. Stesso pm, dunque, ma stegno. Sono quasi una setta, ni, prima a Milano e successi- listi, politici considerati “ne- mento economico e sviluppo queste chiacchiere ci sono Una Regione che, avendo sforato il patto di stabilità, ha
cole Minetti, soubrettina di blico. Finanziamenti massic- una èlite, una lobby. Affari e vamente a Roma, ho colto il mici” non delle istituzioni, ma futuro attraverso interventi progetti milionari con tanto previsto di chiudere 18 ospedali pubblici. Tra questi an-
seconda fila presa dagli studi ci, fatti piovere sull’ospedale carriere, anche in punti deli- Suo sguardo indagatore men- del presidente del Consiglio che potranno assumere la se- di finanziamenti pubblici. In- che i due nosocomi di Taranto. Ma qui dovrebbero essere
televisivi di Colorado Cafè e fat- del prete-manager con la fina- cati degli apparati istituziona- tre Le stringevo la mano. Uno pro tempore. Sarà poi condan- guente articolazione”. Seguo- somma, affari. Quindi, con l’8 per cento, tro- quelli dei ricavi che verranno sostituiti per l'appunto dal polo d'eccellenza. Peccato che
ta rapidamente diventare lità ufficiale di realizzare ope- li. Lo dimostra la storia di Pio sguardo poi divenuto dolce nato a tre anni in primo grado, no sette punti che intrecciano viamo Ennio Doris, il patron se e quando le ricerche si tra- la fondazione che dovrebbe presiederlo, costituita il 28
“igienista dentale” del San Raf- re nel terzo mondo. Non sen- Pompa, ex sindacalista che conoscendomi come uomo per favoreggiamento, al pro- pubblico e privato, Sismi e San A LAVAGNO, in provincia della Banca Mediolanum, uno sformeranno in farmaci veri. maggio scorso a Taranto tra la Regione, la Fondazione San
faele (per poi imporla come za qualcosa in cambio: la ri- riesce, proprio grazie a don fedele e leale di don Luigi Ver- cesso per il rapimento di Abu Raffaele, ricerca medica e di Verona, sorgerà il centro dei soci della prima ora del pre- Insomma è una quotazione Raffaele e l'Asl, sia senza Presidente. L'avvocato Paolo
consigliera regionale nel “listi- candidatura di Pianetta in Par- Verzé, a farsi piazzare dentro il zé. Sarò, se Lei vorrà, anche il Omar. Il suo capo, Pollari, sa- operazioni immobiliari, ope- scientifico “San Raffaele Quo mier. Un altro 7 per cento circa sulla fiducia. Che a poco a po- Ciaccia, si è dimesso a settembre e non è ancora stato so-
no” bloccato di Roberto For- lamento, pretesa e ottenuta servizio segreto militare, ac- Suo uomo fedele e leale... Mio rà salvato dal segreto di Stato. re buone e buoni affari. Citan- Vadis”. Una mega struttura su è invece intestato a una finan- co, complice anche la crisi dei stituito. Una decisione, la sua, maturata dopo le critiche
migoni e infine “incaricata nel 2006. E un paio di tangen- canto a un altro “Raffaeliano”, padre contadino, don Luigi e Aveva avuto anche un bel re- do, tra gli altri “amici”, il ban- un’area di 500 mila metri qua- ziaria con sede nel paradiso mercati finanziari, finisce per rivolte dall’opposizione di centrodestra. Accuse di con-
della presidenza del Consi- ti: una consistente per il par- l’allora direttore del Sismi Ni- Lei possedete la forza e la vo- galo da don Verzé: una villa vi- chiere Cesare Geronzi e i non drati dedicata alla “promozio- off-shore di Madeira, che negli flitto d'interessi poiché Ciaccia fa parte dello stesso
glio” per strappare Ruby alla lamentare e una più modesta colò Pollari. Non senza l’in- lontà di seminare per il futuro, cino all’Eur venduta dalla Fon- meglio specificati “responsa- ne e al mantenimento dell'in- anni scorsi gli atti ufficiali se- studio legale associato dell’assessore regionale al Bi-
questura di Milano).
Del resto, è nelle sale opera-
per la sua assistente, che dice
di aver incassato dal San Raf-
La Minetti tervento di Berlusconi, che
viene ringraziato da Pompa
oltre la Vostra esistenza. Desi-
dero, dunque, averLa come ri-
dazione San Raffaele a prezzo
di saldo.
bili degli organismi deputati al
finanziamento dei progetti di
tegrità biopsicospirituale”. Il
super-appalto vale 150 milio-
gnalavano come riconducibi-
le al gruppo svizzero Arner, la
lancio Michele Pelillo. “Non ho mai ricevuto un inca-
rico – ha ribadito Ciaccia – da qualsivoglia ente pub-
torie dell’ospedale di don Ver-
zé che si dice Silvio abbia ri-
faele diecimila euro per una
“consulenza” inesistente.
è passata per con un fax inviato a Palazzo
Grazioli il 21 novembre 2001
ferimento e esempio ponen-
domi da subito al lavoro. Un
Negli uffici di via Nazionale, i
magistrati impiccioni di Mila-
ricerca”.
Quando poi Barbara Berlu-
ni. E’ stato annunciato in pom-
pa magna nel 2007 dallo stesso
banca luganese da sempre vi-
cinissima a Berlusconi. La stes-
blico, sia dell’uno che dell’altro colore”. Da qui la de-
cisione di lasciare per “non dare, a chi rema contro un
solto in maniera definitiva (e
idraulica) i suoi problemi ero-
Ora toccherà al pm milanese
Antonio Sangermano verifica-
l’istituto come e destinato a restare negli an-
nali dei servizi e del San Raf-
lavoro che vorrei, come mi ha
suggerito don Luigi, concor-
no, che indagavano sul seque-
stro Abu Omar, trovano un’al-
sconi, nel luglio scorso, porta
a casa una laurea triennale in
Berlusconi, ma i lavori non so-
no ancora partiti. Nel frattem-
sa Arner, del resto, fino a pochi
mesi fa controllava una parte-
progetto così importante, il pretesto per mettere i ba-
stoni tra le ruote”. Ma questo polo ospedaliero è dav-
tici, grazie all’equipe dell’otti- dare con Lei quando potrò, se tra lettera vergata da Pio Pom- Filosofia presso l’Università po però si autorizzano nuove cipazione di poco superiore al vero così importante per le sorti dei malati pugliesi? Da
mo professor Francesco Mon-
re se alle dichiarazioni di Perla
Genovesi corrispondono fatti
igienista dentale, faele: “Signor Presidente, sul
foglio che ho davanti stento lo riterrà opportuno, nuova- pa. Diretta a don Verzé in per- Vita-Salute San Raffaele, don strade, autostrade e svincoli al 2 per cento nella Molmed. Gli quando nel maggio scorso venne costituita la fonda-
torsi, specialista in disfunzio- e versamenti. È infatti sul ta- ad affidarmi a frasi di rito per mente incontrarLa”. sona: “Caro presidente, la di- Verzé la indica, tra lo sconcer- servizio dell’annunciato polo incroci però non finiscono zione, giornali locali, blog e siti di informazione hanno
ni erettili postchirurgiche. E volo di Sangermano, sotto il presso l’Ateneo esprimerLe la mia gratitudine Pompa, diventato “Shadow”, rezione dell’importante Orga- to di qualche professore, co- di ricerca. Si comincia così. E qui. Il direttore generale della iniziato a domandarsi perchè Vendola avesse deciso di
ora salta fuori anche Perla coordinamento del procura- nell’aver approvato oggi il l’ombra del direttore Pollari, nismo (il Sismi, ndr) per noi me futura docente di una poi si vedrà. Intanto però la società farmaceutica si chiama affidare al chiacchierato Don Verzé, amico ed estima-
Genovesi, donna indecisa tra tore aggiunto Ilda Boccassini, la laurea mio inserimento, quale con- dai suoi uffici di via Nazionale Raffaeliani consiste nella pos- prossima facoltà di Economia. premiata ditta Berlusconi-Don Marina del Bue: suo fratello tore da sempre di Berlusconi, un progetto così costo-
assistere un senatore della Re- che sono arrivate le carte pro- sulente, nello staff del Diretto- a Roma procederà poi al dos- sibilità di sostenere adeguata- Per la gioia di papi Silvio, pre- Verzé tira le fila di affari più Paolo è il banchiere, socio fon- so. Il Governatore non ha esitato a rispondere che il
pubblica e trasportare cocai- venienti dall’inchiesta paler- di Barbara B. re del Sismi... In due occasio- sieraggio di magistrati, giorna- mente i progetti di consolida- sente e felice. concreti. C’è la Molmed, datore della Arner, accusato San Raffaele di Milano è uno dei migliori centri di cura
dalla procura di Milano di aver e dunque perchè mai avrebbe dovuto rivolgersi ad al-
gestito i fondi neri della Finin- tri. Resta il fatto che con la chiusura dei due ospedali
L’ALTRA RUBY Mille contatti, mille segreti “Camperemo vest. Operazione pubblici ci sarà la soppressione di 76 posti letto. È anche
120 anni” Nel febbraio del 2008 i titoli Matusalemme vero che il taglio non è di per sé indice di malagestione.

“Sì, parlo. Anzi no”: Nadia e la strategia della paura “ Dalle


della Molmed, un acronimo
che sta per Molecular Medici-
ne, sono stati collocati in Bor-
sa. L’operazione ha fruttato 56 “ Si mette
Vero anche che il nuovo ospedale ne prevede 572, che
dovrebbero essere disponibili anche per chi arriva da altre
città. Posti in meno e malati in più: un'equazione che non
convince. A sedare l'inquietudine di chi si chiede perchè
di Ferruccio Sansa ma, per dire, anche da quello sanitario (e quidavano con poche centinaia di euro. che del centrosinistra. E poi imprenditori vani professionisti che oggi si ricerche milioni di euro. I soldi, come si un chip non sia stata bandita una gara d'appalto pubblica non sono
inviato a Reggio Emilia non parliamo qui di Ruby o di Nadia). Le Adesso è diverso: Nadia fa paura. di quelli che poi vedi le réclame sulla Rai. ritrovano con le braghe mezze spiega nel prospetto informa- bastate nemmeno le risposte di Vendola. E molte altre do-
frequentatrici non sono state sottoposte a Sono tanti i conoscenti di Nadia che te- Già, le passioni dei potenti guardano a abbassate nei video di Inter- sul genoma tivo del collocamento, serviva- sottopelle e si mande forse non potranno nemmeno ottenere una rispo-
all’emarginazione alla stanza del controlli medici. mono di finire nella rete degli investigatori.
DtieriPrincipe. Dalle case popolari dei quar-
dove italiani ed immigrati si conten-
Insomma, a Berlusconi piacerebbe gioca-
re con le sconosciute. Ma adesso la bom-
Matteo, un amico della cubista, non usa
giri di parole: “Conosco Nadia da dieci an-
quegli occhi scuri e lucidi e non fanno trop-
pi ragionamenti. Nessuno avrebbe imma-
ginato che quella ragazzina sarebbe finita
net. E poi c’è il materiale rac-
colto dagli investigatori: i com-
puter e i contatti, ma soprat-
a quelle contro no a finanziare gli investimenti
nella ricerca di nuovi farmaci
antitumorali. Per almeno un
capisce se c’è sta plausibile, perché siamo nella zona dell'opportunità.
Un esempio: perché il vicepresidente della fondazione de-
ve essere proprio un signore di nome Renato Botti che fa
dono gli appartamenti, dagli istituti per ba sembra esplodere. E non soltanto per ni. Lei aveva idee chiarissime: voleva en- sulle prime pagine. Nadia con quei sogni tutto le foto. il cancro: paio di prodotti, annunciano i qualcosa parte della MolMed spa specializzata in biomedicine, di
minori abbandonati alla villa dell’uomo Silvio. Bisognava esserci ieri a Reggio Emi- trare nei giri giusti. Si fece fare un book più grandi di lei e quell’italiano mezzo na- Chi avrebbe detto che quelle manager di Molmed, la speri- cui la famiglia Berlusconi è azionista di peso?
più potente d’Italia. No, non è la versione lia. Tutti con i giornali fotografico, vestita o poletano, Nadia che vive in una zona dif- belle ragazze, ai limiti il grande mentazione si trova ormai in che non va:
all’amatriciana di Pretty Woman: qui non spalancati a leggere di no, non aveva proble- ficile e ha avuto problemi per percosse al dell’emarginazione sarebbero una fase molto avanzata.
c’è di mezzo amore. I soldi, quelli sì. E il Nadia Macrì, la escort “Salta” mi”. E in una città co- figlio (lei assicura che è tutto risolto). interessate a qualcuno. Già, La escort Nadia Macrì (FOTO ANSA) business facile, no?
lieto fine non è per niente garantito.
A ricostruire pezzo per pezzo la vita delle
presunte frequentatrici della villa di Arco-
re non emerge esattamente il ritratto di
star del jet set. Anzi, sono ragazze dalle
di 26 anni che sostiene
di aver avuto rapporti
con il Cavaliere e con
Brunetta. Ma c’era an-
che chi fissava le foto di
la conferenza
stampa:
me Reggio Emilia le
voci girano rapide.
Ecco farsi avanti per-
sonaggi noti. Basta
parlare con chi la co-
“È vero la conosco, ma chi non la cono-
sce”, racconta un esponente del centro-
sinistra indicato tra i suoi ammiratori.
Quello che l’avrebbe introdotta nell’alta
società. Ma subito aggiunge: “L’avrò al
con loro si pensava di non rischiare.
Nadia lancia solo frasi smozzicate: “Mi
sento in un ciclone. Sono giorni compli-
cati”, e le scappa un sorriso. Ieri un giallo:
aveva convocato una conferenza stampa
vestigatori temono che qualcuno le abbia
suggerito una clamorosa retromarcia co-
me quella di Ruby.
Leonardo Macrì, il padre, vive in periferia

un’azienda specializzata nella
ricerca farmaceutica nel cam-
po dei medicinali anticancro.
A QUANTO SEMBRA,
però, con l’andar del tempo gli
investitori credono sempre
meno alle promesse targate
Molmed. Al momento del col-

diminuire. Anche perché i bi-
lanci parlano chiaro: nel 2009
cinque milioni di ricavi e circa
tica è tornata a batter cassa
chiedendo nuove risorse agli
azionisti. Una sessantina di mi-
lioni in totale, anche questi de-
dietro dal 21 per cento è sceso
al 10 per cento circa. In altre
parole Don Verzé ha saltato un
giro, rinunciando ad aprire il
vite tormentate, dolorose. Persone fragili, Nadia che lancia uno nosce davvero per sti- in un palazzone lontano anni luce da Ar- Il libro soci di questa società è
che magari hanno sfiorato frequentazioni sguardo ai fotografi. È “L’hanno lare un elenco dei suoi
massimo salutata per strada”. E giura: “I
suoi veri frequentatori sono nel centrode-
per raccontare la sua verità, ma è stata
cancellata: “L'autorità giudiziaria ha vie- core. “Nadia è sempre stata una pazze- una specie di foto di gruppo
locamento, che viene gestito
da Banca Imi (gruppo Intesa),
17 milioni di perdite. Risulta-
to: a meno di tre anni dal col-
stinati a finanziare la ricerca.
Nel frattempo però la foto di
portafoglio per partecipare
all’ultimo aumento di capitale.
pericolose, che sono passate vicine al divertita per l’improvvi- frequentatori locali: stra, se vuole le faccio qualche nome”. tato di divulgare i fatti e le circostanze og- rella”, dice, ma con affetto. Aggiunge: “So- della grande famiglia Berlusco- l’azienda Molmed viene valu- locamento la Molmed vale in gruppo degli azionisti è cam- Niente paura. I soldi ce li ha
mondo della droga. Giovanissime donne sa notorietà. Sorride vietata i pm” esponenti politici di E la catena si allunga: verità, voci e ven- getto dell'indagine”, spiegano gli avvocati no triste, mi dispiace vedere Nadia in te- ni & friends. Vediamo. L’azio- tata dal mercato circa 224 mi- Borsa non più di 86 milioni di biata. E così si scopre che la Fi- messi Berlusconi. D’altronde,
prese a un centimetro dal marciapiede. anche all’idea che il de- centrodestra (lei stes- dette si mischiano. Succede a Reggio Emi- Domenico Noris Bucchi ed Enrico Della levisione così”. Poi alza lo sguardo verso il nista principale è la Fininvest lioni di euro. Un prezzo che, in euro. Come dire che strada fa- ninvest di Berlusconi è rimasta se camperanno davvero 120
Al Cavaliere, insomma, piace il rischio. Il stino di tante persone Ma la procura sa ha fatto il nome del lia come in Liguria, dove Ruby Rubacuori è Capanna. La Procura di Milano smenti- condominio grigio, come se sapesse che, con il 24 per cento del capita- mancanza di prodotti reali già cendo ha perso quasi due terzi al comando con la sua quota anni e più, l’amico prete avrà
gioco di portarsi in casa persone di cui sa sia appeso a lei che fino sindaco di Parma, Pie- stata per mesi una delle glorie delle notti sce. E a Reggio si diffonde il panico: “Na- quando si comincia qui, alla fine si ritor- le, poi c’è il San Raffaele di Ver- messi in commercio, si basa del suo valore. del 24 per cento. Il San Raffae- tutto il tempo per restituirgli il
poco o nulla. Dal punto di vista giudiziario, a pochi giorni fa tutti li- smentisce tro Vignali), ma an- della Genova bene. Ragazzi, magari gio- dia svelerà i suoi segreti in tv?”. Ma gli in- na. zé con un altro 10 per cento. per intero su una speranza, Tre mesi fa la società farmaceu- le ha invece fatto un passo in- favore.
pagina 4 Venerdì 5 novembre 2010

A
BEATI LORO

ll’inizio sembrava un triangolo “classico” un’affettuosa amicizia al presidente. L’altra, l’amica Con loro c’è l’avvocato di fiducia Emilio Terpin. Stando
Friuli Venezia Giulia con l’aggravante dello stalking, una fatal “abbandonata” da Sonia, è Marian, una cinquantina proprio alla denuncia, sulla quale i magistrati stanno
attraction dove lui sta con lei che è molto d’anni e una vita non troppo solida alle spalle, che non svolgendo accertamenti, Marian avrebbe ricattato l’ex
legata a un’altra lei. Solo che lui è Renzo Tondo, 54 anni prende bene il legame e scatena contro la coppia una amica Sonia contestando gite istituzionali del
Il presidente, lo stalking ben portati, sposato e padre di tre figli, da un paio di bufera di ingiurie attraverso telefonate, appostamenti, presidente, congressi e viaggi fatti passare per pubblici,
anni Presidente della Regione Friuli-Venezia Giulia per sms, fotomontaggi osé, e-mail, Facebook. Così a spese quindi dei contribuenti, dove invece (a quanto
il Pdl. Lei è Sonia, di una decina di anni più giovane, presidente e amica, sfiniti dagli attacchi, denunciano al sostiene Marian) la presenza di Sonia era ingiustificata.
e l’ombra Delbono qualche lavoretto precario e da qualche mese legata da questore di Trieste Giuseppe Padulano la molestatrice. Un nuovo caso Delbono? (Erminia Della Frattina)

PORTE E ARMADI FORZATI


QUALCUNO VOLEVA LE CARTE DI RUBY
Dopo l’identificazione della minorenne marocchina ignoti provarono
a mettere le mani sulle carte conservate nell’ufficio del Gip di Milano
di Antonella Mascali scattano le intercettazioni. Du- di escort ai festini del premier, doveroso”. Il procuratore 24
rante le registrazioni - secondo ma l’avvocato del Cavaliere, il ore prima aveva “assolto” i fun-
uby e quello che stava quanto risulta al Fatto - uno de-

R
parlamentare Niccolò Ghedi- zionari di polizia della questura
dicendo sulla sua gli indagati chiama il premier e ni, non fa da meno. Organizza di Milano che il 27 maggio scor-
amicizia con Silvio quasi in tempo reale gli rivela le sue contromosse e convoca, so hanno ricevuto due telefo-
Berlusconi faceva che Ruby è stata interrogata dal come ha dichiarato lui stesso, nate del premier per il rilascio
paura. Talmente paura che a procuratore aggiunto Forno. moltissimi testimoni, che a suo di Ruby, denunciata per furto:
fine agosto, e per due volte, Poco dopo c’è stato il tentativo dire, smentiscono Ruby. l’affidamento della ragazza alla
qualcuno è riuscito a di leggere, se non di sottrarre, consigliera regionale Nicole
penetrare al settimo piano del le carte che possono compro- BERLUSCONI comunque al Minetti, aveva detto Bruti Libe-
palazzo di giustizia di Milano e mettere almeno politicamente momento non è sotto inchie- rati, “è apparsa a tutti una so-
ad entrare negli uffici chiusi a il presidente del Consiglio. sta. Ci ha tenuto a precisarlo il luzione ragionevole”, l’identi-
chiave di due gip. Ha provato a procuratore di Milano, Edmon- ficazione della ragazza è stata
mettere le mani sul fascicolo NEL FASCICOLO, denomi- do Bruti Liberati: “Tutto quello regolare. Ma i pm stanno valu-
dell’inchiesta nata dalle nato semplicemente “Lele Mo- che è iscritto nel registro degli tando se possano avere rilievo
dichiarazioni della minorenne ra più altri” ci sarebbero dichia- indagati non può essere comu- penali le telefonate di Berlu-
marocchina. Una sera è stata razioni di Ruby anche in merito nicato. Per ragioni istituziona- sconi che quella sera spacciò
forzata la porta del capo dei a festini ad Arcore con due mi- li, però continuo a dire che Ber- per nipote del presidente egi-
giudici per le indagini nistre, personaggi televisivi e lusconi non è iscritto nel regi- ziano Mubarak, la sua giovane
preliminari, Laura Manfrin e Noemi Letizia. Dopo le effra- stro degli indagati. Questo è amica. Su quelle chiamate, il
c'è stato un tentativo non Un particolare della facciata del Palazzo di Giustizia di Milano (FOTO ANSA) zioni, a Palazzo di Giustizia è ministro dell’interno Maroni ri-
riuscito di aprire il suo scattato l’allarme rosso. C’è sta- ferirà in Parlamento mercoledì
armadio. Appena due giorni
dopo, è stata sfondata la porta
procuratore aggiunto, Pietro
Forno è per favoreggiamento
re con Berlusconi. Ed è a uno di
loro che racconta, quasi si van-
ta una riunione con tutti i gip e
anche con il presidente del Tri-
Era agosto: prossimo. Al vaglio dei pm an-
che la posizione di Minetti, che
dell’ufficio del gip, Cristina Di
Censo. Anche in questo caso
della prostituzione. Con que-
sta accusa vengono iscritti nel
ta, di aver preso dal premier
“30 mila euro in contanti in una
bunale Livia Pomodoro. Sono
state prese contromisure ecce-
Mora, Minetti potrebbe rispondere anche di
abbandono di minore. Dopo
l’obiettivo è l’armadietto con
le carte dell’inchiesta. Fallito
registro degli indagati Mora,
Emilio Fede e l’igienista denta-
busta”, di venire pagata molti
soldi da uomini potenti che vo-
zionali. Compreso l’uso di tele-
camere. Una parte degli inqui-
ed Emilio Fede averla presa in affido, appena
uscita dalla questura ha lascia-
anche questo tentativo. le del premier, nonché consi- gliono incontrarla. Sono anche renti pensa che dietro il tenta- to Ruby al suo destino. La ra-
gliera regionale in Lombardia i giorni in cui Lele Mora, attra- tivo di sabotaggio ci possano erano già finiti gazza il 5 giugno ha avuto una
IL 20 LUGLIO scorso la pro- per il Pdl. Ruby viene interro- verso la figlia Diana, chiede l’af- essere uomini dei servizi. È sta- lite con la brasiliana Michele
cura aveva chiesto e ottenuto gata da Forno dopo aver parla- fidamento di Ruby. Gli assisten- ta avvita un’inchiesta riserva- nell’inchiesta che la ospitava e ha avuto la
dall’ufficio gip l’autorizzazio- to, a giugno, con gli assistenti ti sociali, per legge sono obbli- tissima che però al momento peggio: lividi in tutto il corpo.
ne per intercettare i telefoni di sociali milanesi. È con loro che gati a presentare una relazione non ha portato a nulla. La pro- sulla Nessuna traccia della Minetti
Lele Mora, di Ruby e di Nicole la ragazza minorenne sostiene alla Procura della Repubblica. cura comunque prosegue la premurosa descritta da Berlu-
Minetti. Il fascicolo aperto dal di aver avuto incontri ad Arco- Viene aperta un’indagine e sue indagini sul presunto giro prostituzione sconi ai funzionari di polizia.

L’INTERVISTA

VITTORIO SGARBI: “SONO IL MAESTRO DEL SESSUOBERLUSCONISMO”


di Luca Telese cetto e Gioacchino Genchi velarono di Fini e della Tulliani, Litigio furibondo? Quando è entrato nella... ro, ti credo...
(erano ospiti con lui). A metà feci un salto. Come è noto Caspita. A Su Gologone, alle satiriasi Berlusconi? Non vanno solo per soldi, quel-
ide Vittorio Sgarbi: cena scompare. Dov’è andato? l’avevo frequentata, nelle notti tre del mattino, in albergo lei Dopo la fine del matrimonio la è la suburra. Molte cercano

R “Silvio ha scoperto il
dongiovannismo tardi.
Ha iniziato a praticare la
‘seduzione di massa’ solo dopo
la separazione da Veronica.
Si è seduto ad un tavolo con
una coppia di lesbiche. Torna.
E l’intervista? “La facciamo
ora, mentre andiamo a prende-
re una ragazza”. Che ragazza?
romane. Lei che mi ossessiona-
va per avere la tessera della
Freccia alata...
E Nadia che c’entra?
Vedo la sua foto, un flash: “An-
mi tirava di tutto, a partire da
piatti e porcellane... Poi era
scappata nel bosco. L’abbiamo
ritrovata dopo un’ora.
Dove l’avevi conosciuta?
con Veronica. Nei primi anni
2000 lui vedeva la mia strana
libertà e mi rimproverava. Di-
ceva - addirittura - che Sabrina,
la mia fidanzata, era “una mar-
vantaggi diversi: comparsate,
carriere tv...
Quando inizia tutto?
Credo nel 2005, quando era
all’opposizione. Il primo se-
Diciamo pure che oggi si Corsa nella notte, fino al Tu- che lei è stata con me!”. (Ride). “La verità? A Milano, una tire”. gnale è l’invito a cena di Mara
avvicina alla vita che io faccio scolano, dove vive la fanciulla Sgarbi con una escort? sera, nel bagno del Bolognese. Vero. Merita una medaglia... Venier, Bud Spencer e Loreda-
da anni. Ha l’entusiasmo del in questione, una vecchia fiam- Non potrei mai pagare una Ci eravamo rifugiati lì dopo Il nostro è un rapporto non na Lecciso, all’epoca era sulla
neofita, con qualche errore di ma (anche se giovane di età). Si donna! Con me era venuta gra- sguardi di intesa. conformista. La cosa più diver- cresta dell’onda. Per quale al-
precipitazione, e gli inevitabili torna verso il centro. La ragaz- tis... Non so lui, ma se io pago Quindi hai incrociato sia la tente è che per spiegare a Ber- tro motivo Berlusconi avrebbe
incidenti di percorso di chi za, che chiameremo “Giulia” è non mi tira l’uccello. Tulliani che la Macrì? lusconi la mia teoria, gli ho for- dovuto incontrare Loredana?
improvvisa”. Come si finisce spiritosa e intelligente. Sorri- Che ricordo hai? Già. Io sono un amatore incal- nito la legittimazione delle sue Però con la D’Addario era
alle 4 del mattino a raccogliere de: “Parlate di Berlusconi? Vit- Ci frequentammo, un paio di lito, loro sono agli inizi, il delta future gesta. già al governo.
da Sgarbi un incredibile torio, perché non racconti di volte... C’era simpatia. Mi se- della foce, rispetto alla fonte E la teoria quale era? Lo so: ma quando inizi non ti
trattato sulla sessualità quella volta che nel 2006 mi guì addirittura in un viaggio in della sorgente... Ci sono uomini che nascono fermi più.
berlusconiana? hai portato da lui?”. Sgarbi si il- Sardegna, concluso da un liti- per essere posseduti, come Fi- Alla Lario hai detto questo?
Semplice: scopri da Novella lumina: “Già! La notte della gio furibondo. ni, oggi di proprietà della Tul- Di più. E cioè che secondo me
2000 che il 27 ottobre, il gior- sconfitta”. Giulia: “Che volga- liani. E uomini che nascono lei poteva essere l’unica vera
no del “Caso Ruby” Vittorio re... Appena mi vide, mi palpò i per essere visitati dalle donne, anti-Berlusconi. L’unica vera
era con Veronica Lario. Una fianchi: ‘Tu che ci fai con Vit- come i musei. Io e te, gli ho det- antagonista.
singolare coincidenza, non torio? Venissi in bagno ti met- to, apparteniamo alla se- Davvero?
l’unica, nell’incredibile corto- terei al tappeto’...”. Giulia so- conda categoria. ...E che il vaso di Pandora che
circuito di vite tra il libertino spira: “Simpatico, ma molto, E lui cosa ti ha rispo- aveva reso pubbliche le mille
impenitente di sempre e il li- molto rozzo. Lui non sa sto? amanti era stato scoperchiato
bertino premier. Lo chiami di nemmeno cosa sia, (Sorriso) Vittorio, hai ra- dalla sua lettera a Repubblica...
mattina Sgarbi per chiedergli l’eleganza di Vitto- gione! Credo che in E lei?
di raccontare. Lui accetta: “Ve- rio con le don- questo periodo, e in Ha annuito. Però...
diamoci all’una”. Gli chiedi do- ne!”. La lezione questo campo, mi con- Cosa?
ve pranzi, lui ti risponde: sul sessuoberlusco- sideri un maestro. Quel giorno, il 27, le ho detto:
“Nooo! All’una di notte!”. Il ca- nismo inizia con un Che gusto c’è a cam- “Se prendi 3,5 milioni di euro
lendario di Sgarbi merita di es- altro colpo di sce- biare una donna ogni al mese di alimenti cessi di es-
sere ricostruito: atterra a Ro- na. notte? sere antagonista e torni ad es-
ma, si affaccia a Raidue, passa a Tema: le Sil- La chiave della sedu- sere sottoposta come tutte le
Canale 5 Matrix (registrata, che vio-girl? zione, per Silvio, è la altre. Di lusso, certo, ma pure
va in onda dopo), esce da Ma- (Sorride). Vuoi sape- lusinga. Le donne lo tu sottoposta.
trix e si fionda ad Exit da Ilaria re una cosa curio- corteggiano, lo cerca- Cosa ha detto lei?
D’Amico (in diretta, va in onda sa? L’illustrazione no, questo lo gratifica. Mi ha guardato con i suoi oc-
prima). Esce dagli studi de La7 Certo. è di Emanuele Semplice, no? chioni, sconcertata. Senza dire
e va a cena con Gianni Barba- Quando i giornali ri- Fucecchi Se a ognuna lascia 7 mila eu- nulla.
Venerdì 5 novembre 2010 pagina 5

L’
BEATI LORO

affare calabrese di Lorenzo dichiarazioni di un testimone avrebbe


L’impresa di cd e dvd Cesa e dei suoi soci si chiama ottenuto attestati di idoneità sui macchinari
Digitaleco Optical Disc. La ancora prima che questi fossero tolti dagli
fabbrica (che vedete nella fotografia qui imballaggi, non viaggia in buone acque. Nel
oggi sopravvive accanto) viene installata nel 2002 a Piano 2009 la Regione Calabria ha in parte
Mangone, in provincia di Cosenza con lo finanziato la cassa integrazione in deroga (la
specifico compito di produrre compact disc spesa complessiva è stata di 152 mila euro)
in cassa integrazione e dvd. L’impresa, che secondo le per gli ultimi dodici operai rimasti al lavoro.

FONDI UE
malmente dal Papello e da
Schettini, la nascente società
s’impegnava a raggiungere en-
tro il giugno 2004 un cospicuo
livello occupazionale, non infe-
riore alle 40 unità lavorative”.
Nell’avviso di chiusura delle in-

INDAGATO CESA
dagine contro Papello, Cesa,
Schettini e compagni si legge
che i soci devono restituire i sol-
di erogati perché sono accusati
di: 1) “avere acquistato macchi-
nari obsoleti e non efficienti”;
2) “avere fittiziamente assunto
Requisiti beni al segretario Udc le unità lavorative da destinare
allo stabilimento nel numero

Era l’inchiesta di De Magistris previsto dalla normativa con-


trattuale, in realtà mai impiega-
to presso detto stabilimento se
non in misura assolutamente
di Marco Lillo missariato per l’emergenza am- mento, tant’è vero, per esem- deficitaria, con impiego di for-
bientale in Calabria e consiglie- pio, era mancante del tetto e za lavoro pari al 22,5 per cento
e quote della società che re dell’Anas in quota An, oggi non aveva ancora l’allaccio alla rispetto alle previsioni”;

L gestisce l'Auditorium di
via della Conciliazione, i
terreni di famiglia ad Ar-
cinazzo e anche la Mercedes
da 45 mila euro. Il giudice del-
tesoriere della Fondazione del
ministro Pdl Altero Matteoli. Il
terzo socio è Fabio Schettini di
Forza Italia, segretario dell’allo-
ra commissario all’Unione eu-
rete fognaria.

Collaudi
pilotati
3) “non avere mai attivato la
produzione di Dvd risultando,
in tale periodo, l’assenza di
commesse”;
4) “non avere conseguito la cer-
Lorenzo Cesa, segretario dell’Udc (FOTO ANSA ) Sotto Massimo D’Alema (FOTO EMBLEMA) (

chiesta Poseidone di De Magi- 2008 ma solo dopo l’addio di


le indagini preliminari di Ro- ropea, Franco Frattini. I tre ami- tificazione ISO 14001; stris, bloccato prima dalla revo- Toro, accusato di corruzione a
ma, Rosalba Liso, ha decretato ci romani improvvisamente ADDIRITTURA, ammini- 5) “non avere conseguito alcu- ca del fascicolo da parte del ca- Perugia per i suoi rapporti con
di sequestrare questi beni in- scelgono la Calabria per eserci- strativamente, risultava aver su- no degli obiettivi prefissati, no- po della procura Mariano Lom- la cricca dei Grandi eventi, ri-
testati al segretario dell’Udc tare il loro bernoccolo impren- perato il collaudo un macchina- nostante l’erogazione di tre del- bardi (indagato anche per que- prende il volo. Il pm Maria Cr-
Lorenzo Cesa nell’ambito di ditoriale e ottengono un contri- rio utilizzato per il confeziona- le quattro rate del finanziamen- sto) poi dal trasferimento a Ro- sitina Palaia, da quello che rac-
un’indagine per truffa aggra- buto di 1,5 milioni, incassato mento dei compact-disc nelle to, all’anno di regime”; La Pro- ma dell’indagine nel 2008 e poi contano al Fatto Quotidiano alcu-
vata per il conseguimento di solo per 1 milione e 54 mila. Ot- bustine di plastica, nonostante cura di Roma così certifica la ancora, da quello che risulta al ni investigatori, aveva prepara-
erogazioni pubbliche per lo tenuto il via libera al finanzia- lo stesso risultasse ancora com- bontà di uno dei filoni dell’in- Fatto Quotidiano dall’atteggia- to la richiesta di sequestro poco
sviluppo della Calabria. mento, vendono tutto. Così, pletamente imballato”. Pellicia mento cauto del procuratore meno di un anno fa. La richiesta
dopo un passaggio intermedio, è spietato anche con Cesa, che aggiunto Achille Toro. Una cir- però rimase ferma perché il
L’inchiesta la società finisce a un vero im-
prenditore del settore: Augusto
resta suo socio con una piccola
quota di Global Media: “ritengo
Dal Gip di Roma costanza che, se confermata,
sarebbe inquietante perché To-
coordinatore del pool contro la
pubblica amministrazione,
Poseidone
Pelliccia. Il quale però compra
a una condizione: l’arrivo dei
che il solo fine per cui il Papello
con il Cesa - che ne era il respon-
sequestro ro, negli stessi giorni in cui (se-
condo le fonti del Fatto) ferma-
Achille Toro, per mesi non ha
concesso il suo visto. Toro a Il
IL DECRETO del Gip di Roma
conferma l’ipotesi accusatoria
fondi europei. Quando i Cara-
binieri lo vanno a sentire nel
sabile attraverso la Global-me-
dia s.r.l. cioè il responsabile dei
di un milione va l’ex inchiesta di De Magistris
su Cesa, dall’altro lato indagava
Fatto dice: “Non ricordo di ave-
re mai visto questo fascicolo
formulata da Luigi De Magistris febbraio 2006, su delega di De servizi, del marketing e degli sulle attività di De Magistris e con indagato Lorenzo Cesa”.
nel lontano 2006, una bella sod- Magistris, Pelliccia racconta: eventi legati alla promozione di euro. Il pm del suo perito Genchi, ponen- Resta inspiegabile il tempo im-
disfazione per l’ex pm. La storia “Al momento di rilevare l’azien- dell’attività - avessero deciso di do le basi per la probabile ri- piegato dalla Procura di Roma
merita di essere raccontata da rimasi notevolmente sorpre- creare tale società fosse quello Toro lo aveva chiesta di rinvio a giudizio con- per riformulare una richiesta di
dall’inizio, a partire dai suoi so nel constatare che la stessa di accedere alle già menzionate tro l’ex pm e il suo collaborato- sequestro che era stata già for-
protagonisti. La società ‘incri- aveva già superato il collaudo, sovvenzioni europee ... per po- tenuto fermo re. Qualcosa non torna nei tem- mulata a Catanzaro. Un altro
minata’ è la Digitaleco Srl nata in quanto si trovava ancora in fa- ter raggiungere questo risulta- pi di questa indagine: il fascico- giallo che i pm di Perugia do-
per fabbricare dvd in un capan- se di costruzione e completa- to, nel progetto presentato for- un anno lo su Cesa arriva a Roma nel vranno chiarire.
none a Piano Lago in provincia
di Cosenza. Gli azionisti, ora in-
dagati, formano un piccolo par-
lamentino. Ci sono Lorenzo Ce-
sa, segretario dell’Udc con il
pallino degli affari e i suoi due
“Il premier è obbligato a rispondere al Copasir”
amici Fabio Schettini e Giovan- IL PD ROSATO: “LA LEGGE GLI VIETA DI DELEGARE SU QUESTIONI CHE RIGUARDANO LA SICUREZZA NAZIONALE”
battista Papello. La famiglia Ce-
sa possiede società di eventi co- di Giampiero Calapà minorenne Ruby “Rubacuori”? vizi ha tirato in ballo il presiden- a D’Alema, accusato di protago-
me la Global Media (che incassa Queste sono solo alcune delle te dell’Egitto, Mubarak, que- nismo (Umberto Bossi), di aver
milioni di euro anche grazie alle
commesse dell’Udc e di società
pubbliche) e ha una quota nella
Pdeiresidente Berlusconi, “come
vengono utilizzati gli uomini
Servizi segreti addetti alla
domande che il Copasir (il co-
mitato di controllo sui Servizi)
potrebbe rivolgere al premier,
stione di una gravità estrema.
Sia chiaro: nessuno di noi dubi-
ta della professionalità e della
proceduto a una “convocazione
strumentale” (Altero Matteoli),
di esser autore di “una bieca ope-
I Borghi Srl, che gestisce l’Audi- sua sicurezza? E come le scorte? almeno secondo quanto affer- lealtà alle istituzioni degli uomi- razione politica”, di non rispet-
torium di via della Conciliazio- Com’è possibile che si possa ac- ma Ettore Rosato, membro Pd ni dei Servizi. In discussione tare il suo ruolo istituzionale
ne, del Vaticano. Giovambatti- cedere senza documenti nelle del Comitato: “È nostro dovere mettiamo, invece, le istruzioni (Maruzio Gasparri). In più per
sta Papello è un pezzo grosso di sue residenze?”. Oppure nessu- occuparci di questi problemi, che gli vengono impartite”. Lo Maria Piera Pastore della Lega,
An, già responsabile del Com- no ha controllato quelli della come capire se un uomo dei Ser- stesso presidente del Copasir, segretario del Copasir, “il Comi-
Massimo D’Alema, ieri al TgLa7 tato è un organismo super partes
ha chiarito: “C’è la legge, è mio e non vetrina politica”. Ma, so-

THE ECONOMIST
Il Presidente diritto-dovere sentire Berlusco-
ni”. Ma il Caimano si presenterà
prattutto, a chiedere la testa di
D’Alema c’è il vicepresidente
D’Alema: in audizione? Dovrebbe farlo, del Copasir Giuseppe Esposito
“BURLESQUEONI” “C’è la legge
perché la richiesta avanzata con
una lettera inviata da D’Alema al
sottosegretario Gianni Letta fa
(Pdl) che cade dalle nuvole sulla
convocazione: “Valuteremo co-
me delegazione di maggioranza
a Burlesqueoni è durata troppo: ovvero, lo
L show non può andare avanti. Il gioco di
parole tra burlesque e Berlusconi è marchio di
Un mio riferimento a due questioni che
il presidente del Consiglio non
può delegare a nessuno: la sicu-
se riaffidargli la fiducia. Nell’ul-
tima riunione non si era delibe-
rato di inviare la missiva”. Eppu-
za nazionale e sul segreto di Sta-
to”. Rosato spiega la sua posizio-
ne: “Tra i compiti dei Servizi c’è
fabbrica del settimanale britannico (usato per la diritto rezza nazionale e il segreto di re il documento informa Letta anche la sicurezza del premier: è
prima volta nella precedente legislatura) Stato – come prescrive l’artico- proprio della rinnovata esigenza ovvio che il tema diventi d’inte-
dell’imprenditore milanese “unfit” - non degno,
e dovere lo 1 della legge 124 del 2007 (ap- di sentire Berlusconi emersa nel resse del Copasir apprese le no-
provata all’unanimità dalle Ca- corso della riunione del Comita- tizie di stampa rispetto a signo-
incapace - di governare l’Italia (altro titolo del
periodico). Secondo
convocarlo” mere) – attribuibili “in via esclu- to. E durante la riunione nessu- rine, almeno una di queste an-
siva” al presidente del Consi- no si è opposto e comunque sei che minorenne all’epoca dei fat-
il commento e il glio. “Io ho scritto a Letta, prima membri su dieci (considerando ti, che entrano e escono dalle re-
servizio dall’Italia di convocare Berlusconi, cosa che anche il finiano Carmelo Bri- sidenze di Berlusconi”.
sul numero di che farò” se continuerà ad igno- guguglio è d’accordo con D’Ale-
domani, Berlusconi rare gli “inviti”, anticipa D’Ale- ma) sono favorevoli. La lettera ETTORE ROSATO sostiene,
“Ha fatto un passo ma. non è altro che “un atto dovuto” infine, si tratti di “un problema
di troppo. È l’inizio per Ettore Rosato che, insieme a di sicurezza personale del pre-
IL COPASIR già da due anni Briguglio, aveva espresso uffi- sidente del Consiglio, così co-
della fine. È un chiede al premier di presentarsi cialmente l’esigenza di un’audi- me all’epoca della vicenda del-
sopravvissuto, per il in audizione e adesso anche zione del premier in seguito ai le foto scattate nel 2009 da An-
bene del paese deve D’Alema crede che l’esigenza sia fatti di cronaca del caso Ruby: tonello Zappadu a Villa Certo-
imboccare ancora più pressante proprio “Non si tratta di una richiesta di sa, in Sardegna. Vorrei aggiun-
rapidamente la via perché c’è una questione di si- audizione strumentale, la legge gere che accanto a una questio-
d’uscita”. curezza anche personale dell’in- 124, votata anche da Berlusconi ne di sicurezza si pone un chia-
quilino di Palazzo Chigi. Ieri dal nel 2007 parla chiaro: solo il pre- ro problema di ricattabilità del
centrodestra è partito un assalto mier può rispondere di sicurez- premier Berlusconi”.
pagina 6 Venerdì 5 novembre 2010

“H
IN FONDO A DESTRA

ai cambiato totalmente venire e non c’eri neanche a piazza San Giovanni. Un credo che la libertà di opinione possa rappresentare il
Da quel “che fai? posizione: martedì nel tuo presidente della Camera non deve fare il politico, se venir meno alla lealtà all’interno del Pdl cui sono
studio davanti a Gianni Letta vuoi farlo lascia quella poltrona”. Direzione nazionale indicazioni diverse da quelle che vanno per la maggior”.
mi hai detto ‘sono pentito di aver fondato il Pdl’ e che del Pdl, 22 aprile 2010. A quel punto Gianfranco Fini si La rottura, 29 luglio 2010: l’esecutivo del Pdl riunito a
mi cacci?” volevi fare gruppi autonomi in Parlamento. Gianfranco, alza e dice al premier: “Che fai mi cacci?”. Nel suo Palazzo Grazioli emette la sentenza. Le posizioni di Fini
valeva la pena di fare contrappunto politico quotidiano intervento, poco prima, Fini aveva fatto le pulci a sono “incompatibili con i principi ispiratori del Pdl”.
al Pdl, al premier, al governo? Diciamocele tra noi Berlusconi, togliendosi più di un masso dalle scarpe: Quindi la nascita dei gruppi parlamentari, il discorso di
al nuovo partito queste cose! Ma tu alle riunioni non sei mai voluto “Attenti al centralismo carismatico” e ancora: “Non Mirabello, e adesso Futuro e libertà diventa partito.

CERIMONIA SOLENNE?
COME I FILM
DI ALVARO VITALI
Il labiale del Caimano a Fini:
“Incensurata, capisci? Maggiorenne” Silvio Berlusconi e Gianfranco Fini davanti all’Altare della Patria (FOTO DLM) in basso, la direzione (FOTO ANSA)

di Luca Telese - sulla scena - in questo dialogo non ha fatto altro che mettere una A pochi metri dalla redazione, E intanto quello che ci chiede di tenzione di dialogare. Tant’è vero
para-istituzionale, in questa mat- toppa in un vestito vecchio”. Lui, sempre in via della Scrofa (nella se- votare in parlamento sono norme che il nome di Fini viene cancel-
ilvio e Gianfranco, che par- tina di splendido sole romano. SIlvio Berlusconi, ovviamente. de che fu di An) impegnato in lun- ad personamsulla giustizia e decreti lato dalla storia del Pdl. Novello

S lano fitto-fitto davanti all’al-


tare della Patria, presentat
arm!. Silvio Berlusconi e
Gianfranco Fini, alla giornata del-
le Forze armate: la parata, gli Stati
Non c’ è consenso da parte di Fi-
ni, che ascolta stupefatto: se c’è
qualcosa di epico, persino in
questo fraseggio istituzionale,
non serve Omero, per cantare le
Parole che senti ripetere in fotoco-
pia da tutti gli altri uomini di Futu-
ro e Libertà: delusi, freddi, esplici-
tamente critici. A 24 ore dalla gran-
de kermesse di Perugia, nel silen-
ghissime riunioni per la gestione
del patrimonio e il futuro del gior-
nale del partito c’è anche Enzo Rai-
si, il grande organizzatore di Futu-
ro e Libertà. “Temo - dice - che con
restrittivi sulle intercettazioni....
No, non ci siamo, non va bene”. Gli
chiedi se Futuro e libertà si prepari
ad uscire dal governo: “Quello che
faremo lo dirà Fini”: Ancora Urso:
Trotsky. O meglio. Forse non ave-
va nessuna speranza di poter recu-
perare: “Va bene, faccio come dite
- aveva detto ai suoi luogotenenti
la sera prima - ma sappiate che a
maggiori, l’occasione solenne, e nuove gesta. Tutt’al più Alvaro Vi- zio del leader, i finiani sono davve- i nostri ex compagni di partito do- “Davvero, è un’occasione persa. questa cosa non ci credo”. Ovve-
le parole che corrono veloci. Al- tali. ro gelidi con Berlusconi. Le sue vremo arrivare ad una separazione Ma non per noi, per l’Italia”. E quin- ro: Berlusconi non credeva all’ipo-
cune non abbastanza veloci, a di- “aperture” della direzione di ieri, il del patrimonio.... Nessuno di loro di? “Quindi domenica FIni non si tesi di “un patto di legislatura” con
re il vero. Non abbastanza per Doveva essere riconoscimento che il movimento dice parole chiave per la salvezza infilerà nelle beghe della politi- Fini, quello che gli stavano propo-
non essere captate (purtroppo il grande giorno del presidente della Camera è la del quotidiano”. E le parole di Ber- chetta, cercherà di volare alto”. nendo i suoi ministri: “Fini un ac-
per il premier) dalla nuvola di “Terza gamba”, vengono rispedite lusconi, invece? Raisi emette un Ma forse c’è anche un’altra verità. cordo non lo vuole”.
cronisti che li assedia. C’è Fini al mittente. Flavia Perina, alle sette sospiro di sconforto: “Ha fatto un Berlusconi non aveva nessuna in- Certo, dentro Futuro e Libertà ci
che ascolta, silenzioso. E Berlu- E DIRE che era il grande giorno. di sera, sta chiudendo la prima pa- discorso incredibi- sono anche le colombe. Ad esem-
sconi che ha un tono concitato, Il giorno della direzione. Quello gina de Il Secolo, mentre c’è in corso le.... Ma come? Noi pio il capogruppo al Senato Pa-
sembra che si stia giustificando:
“...Incensurata, capisci?.... maggio-
del dialogo a distanza. Berlusconi
apre la direzione del Pdl a Borgo
una riunione di redazione infuoca-
ta, e i garanti della fondazione in-
stiamo mettendo in
piedi un pensatoio,
Futuro e Libertà squale Viespoli secondo cui nelle
parole del presidente del Consi-
renne....”. Silvio e Gianfranco, da-
vanti al’altare della Patria, parlan-
Pio, i finiani stanno con l’orec-
chio al muro, mentre preparano
caricata di gestire il ricco patrimo-
nio di An continuano a lesinare il
cerchiamo di volare
alto per dare rispo-
giudica tardivo glio “c’è qualche elemento da
“non trascurare” come, appunto il
do di Ruby, di Nadia di donne, di le valigie per Perugia. E dire che soldi che dovrebbero salvare il ste ai problemi degli patto di legislatura e il nuovo asset-
minorenni, di fedine penali. Il doveva essere il grande giorno, quotidiano: “Ma cosa c’è di nuovo? italiani.... E lui che il patto offerto dal to del centrodestra”. Oppure il
sessuoberlusconismo diventa così quello di una magioranza che si ri- Nulla. Siamo tornati - dice la Perina fa? Ripete la fotoco- “moderato” Silvano Moffa: “Alla fi-
un affare di Stato, un accessorio trova, con un novo slancio: “Ci scuotendo il capo - alle cose dette pia del discorso del- premier: “Una toppa ne il premier ha dato risposte alle
da Cerimoniale, un rito abusivo. aspettavamo un abito nuovo - sin- due mesi fa, il giorno della fidu- la fiducia, dice che questioni poste da Fli sul rilancio
Ma non c’è grandezza nè dramma tetizza caustico - Adolfo Urso - lui cia”. tutto va benissimo. in un vestito vecchio” dell’azione riformatrice del gover-
no”. Enigmatico, invece, Roberto
Menia: “E’ inutile parlare ora: biso-
LA DIREZIONE gnerà aspettare Perugia per aver
l’unica interpretazione autentica
del pensiero di Fini”. E’ un gioco
L’INUTILE RAMOSCELLO D’ULIVO DEL CAVALIERE delle parti? E’ una dialettica auten-
tica? La verità è nelle parole di Me-
nia. Tutto questo è solo il contesto
di Alessandro Ferrucci condo: niente leggi ad per- politici più importanti, si ri- in cui Fini decide. Ed ecco perché
sonam ma un patto di legi- solve in una kermesse, mo- ieri, quando prende la parola ad
arzellette eliminate. Bat- slatura basato sui famosi cin- dello Telegatti, con tacchi a Otto e Mezzo, ospite di Lilli Gru-
Bpochi,
tute? Per carità. Sorrisi
così come i toni
que punti programmatici.
Ma “se Fli non vuole andare
spillo o a punta quadra alti al-
meno 12 centimetri. Le regi-
ber, Fabrizio Cicchitto - capogrup-
po alla Camera del Pdl - si arrabbia:
trionfalistici e gli attacchi in- avanti lo deve dire adesso. ne? Gabriella Carlucci e Mi- ““Ho sentito oggi opinioni da Fli
discriminati. Parola d’ordi- Noi siamo pronti al voto an- chela Vittoria Brambilla, leste contrastanti tra loro che danno il
ne: sobrietà. L’hanno chie- che perché un governo sen- nella passerella e attente a senso di una doppia visione tra i fi-
sta (c’è chi dice imposta) za di noi sarebbe un governo non inciampare nei maligni niani”. E cosa vuol dire Umberto
Denis Verdini, Ignazio La degli illegittimi e degli scon- sampietrini: ridono, si conce- Bossi, leader della Lega Nord,
Russa e Sandro Bondi pro- fitti”, spiega il premier. Poi, dono ai microfoni, evitano quando conversando con i croni-
prio a lui, Silvio Berlusconi. a toni più alti: “Alla sinistra, domande scomode con ri- sti a Montecitorio spezza una lan-
Un dato? Il premier non ha che chiede a Fli di staccare sposte standard. A loro fa cia - apparentemente - in favore del
potuto dare sfoggio delle la spina al governo, dico che “eco”il senatore Piero Longo, presidente della Camera? '”Fini se
sue capacità oratorie, nien- se vuole archiviarmi non ci avvocato del premier, giunto ti da'la parola, la mantiene”. E poi:
te discorso a braccio, ma la riuscirà con una congiura di alla direzione nazionale, se- “Non ho consigliato a Berlusconi
lettura di un testo studiato a palazzo: gli italiani non lo duto su una carrozza trainata di mollare Fini, gli ho detto di pren-
tavolino, limato negli agget- permetterebbero”. da cavalli, le romane “botti- dere i voti”.
tivi, provato nei toni. Ingab- celle”, le stesse che la collega Che strana giornata. Il “patto di le-
biato. Dove vengono snoc- Tutta colpa Brambilla vorrebbe abolire. gislatura” del premier che finisce
ciolati, punto per punto, dell’informazione Ecco, questo era lo spirito dei cetta. “Boh, credo di sì”, ri- ni che mentre cammina, spie- nel cestino appena dopo essere
tutti i (presunti) risultati del rappresentanti del Popolo sponde quest’ultimo. E quin- ga: “È stato un Silvio inedito, stato enunciato, chiacchiere sulle
governo, dall’economia delle libertà poco prima di un di il sottosegretario Giacomo anche nei toni. E poi non ha minorenni nella giornata delle
all’università; dalla mafia al- E L’IMMANCABILE pas- appuntamento cruciale, qua- Caliendo, senatore chiamato toccato nessuno dei temi che Forze armate, segnali di fumo e fu-
la famiglia. Ma il punto è un saggio sull’informazione: “In si inedito: in fin dei conti, è so- in causa per il caso P3: “Ma potrebbero mettere in crisi la matge nere, alleati che giocano
altro: lanciare due messaggi Italia c'è una realtà virtuale ba- lo la seconda volta della loro dopo, Silvio, chiude con un maggioranza. A partire dalle per se, Bossi che vuole correre ver-
ai finiani. Primo: vi ricono- sata sull'antiberlusconismo storia che vengono convocati discorso?”. Silenzio assoluto, leggi dette ad personam”. Di- so il voto, Fini che vuole continua-
sco, vi accetto e avanti con che i media prendono in con- per discutere di futuro, di nessuno conosce la risposta. scorso differente per Osval- re a fare la fronda, Berlusconi che
un bipolarismo di coalizio- siderazione ignorando le co- strategie. “Macché discutere Anzi, a molti neanche interes- do Napoli, tra i più fedeli e fi- ha bisogno dello scudo, e dei de-
ne, con Bossi concorde. Se- se che facciamo”. e discutere –ghigna uno degli sa. Così ecco il fuggi fuggi alla dati del Caimano, bravo con creti anti-intercettazioni per drib-
Quindi la strategia: onorevoli convocati – qui fine dell’intervento del pre- le parole, onnipresente in tv. blare le insidie delle minorenni. Al
“Radicarsi nel territo- dobbiamo fare solo presenza. mier: con la scusa di una siga- Lui si piazza fuori con un altro termine della giornata arriva la
“Sono pronto rio, i congressi locali a
partire da luglio e rag-
Non so neanche come è orga-
nizzata la giornata”. Lui non
retta, di un impegno o della
qualunque, ministri, sottose-
obiettivo: spiegare la giorna-
ta, dare la lettura giusta del di-
stroncatura del presodente della
Camera, in un indiscreto riferito
al patto di legislatura giungere il milione di
iscritti”. Punto. Basta.
vuole mettere il nome, ma ba-
sta ascoltare il vociare dei suoi
gretari e semplici parlamen-
tari scappano dalla sala. Si in-
scorso del capo a colleghi e
giornalisti. Non perde un col-
dalle agenzie: “L’intervento di Ber-
lusconi è deludente e senza pro-
Qualche applauso, tre colleghi alla fine del discorso contrano in capannelli per di- po. Mentre gli altri chiamano spettiva”. Parole che Fabrizio Alfa-
Un governo semi-ovazioni stenta- di Berlusconi, per capire che scutere o commentare: “Ma autisti o scorte, si infilano sui no, il portavoce d Fini smentisce,
te. Quasi programma- è in buona compagnia: “Dob- secondo te – chiede Alessan- sedili posteriori e via. Tanto, il almano ufficialmente. Ma che for-
senza di noi te. Per il resto quello biamo anche votare?” chiede dra Mussolini a Caliendo – è resto della giornata, se lo fa- se, a ben vedere, sono state pen-
che doveva essere uno il senatore Paolo Barelli un’apertura a Fini? Dici di sì! ranno raccontare da chi è ri- sate dopo quello sfogo sulle mino-
sarebbe illegittimo” degli appuntamenti all’onorevole Amedeo Laboc- Ah, vabbè...”. O Lamberto Di- masto. renni.
Venerdì 5 novembre 2010 pagina 7

P
PICCOLISSIMO SCHERMO

rime prove, a porte chiuse, per per la puntata d’esordio di lunedì, in prime time su all’ironia sull’attualità. I Temi che il programma
Benigni-show “gratis” Roberto Benigni negli studi Rai di Raitre. Nello studio per le prove di Benigni sono affronterà nelle quattro puntate (ma ad oggi non
Milano Mecenate. L’attore toscano potuti rimanere solo pochissimi addetti ai lavori: è stata ufficialmente comunicata la sequenza):
ha iniziato verso le 19 di ieri la prova della oltre ai due conduttori, gli altri autori Francesco dalla mafia all’emergenza rifiuti, dalle carceri alla
per Fazio e Saviano: performance che regalerà (letteralmente, perchè Piccolo, Marco Posani, Michele Serra e Pietro ricostruzione post-terremoto in Abruzzo. Il
dopo le polemiche dello scorse settimane ha Galeotti, il regista Duccio Forzano e il manager programma è stato annunciato come “un ritratto
deciso di esibirsi gratuitamente) al programma dell’attore, Lucio Presta. Il monologo di Benigni civile del nostro Paese, che racconterà l’Italia di
prove a porte chiuse Vieni via con me di Fabio Fazio e Roberto Saviano, dovrebbe durare circa mezz’ora, tutto puntato oggi attraverso delle storie emblematiche”.

I MISSIONARI DI B.
Difensori d’ufficio in azione nei salotti televisivi
pronti a tutto pur di coprire le malefatte del premier
di Carlo Tecce per dignità certi discorsi”. sponde a se stesso, insomma: getto: “Chi di noi s’è rifiutato
Già, la dignità. Per occupare “C’è una caccia all’uomo” di alzare il telefono per fare un
vvertenza prima bene il palinsesto e smistare (contro Berlusconi, ndr) che piacere? Berlusconi ha soltan-

A dell’uso: il seguente te-


sto può alterare la realtà
e i personaggi citati pos-
sono creare disturbo a chi ha
un’opinione. Ora siete pronti
pendenze arretrate, i “missio-
nari di B.” reclutano forestieri,
ex nemici ora amici, ex op-
positori ora alleati. C’è sem-
pre un intellettuale, un gior-
coinvolge settori importanti
della magistratura, Confindu-
stria, grandi giornali, il co-fon-
datore del Pdl. Come se l’uni-
co problema del nostro Paese
to aiutato una povera ragaz-
za”. E Di Pietro, ormai in pun-
ta di sgabello: “A Gianfrà, ma
non te viè da ridere?”. E Ro-
tondi prova a incollare le lab-
per un lugubre viaggio nei nalista o un politico pronto a fosse Berlusconi”. Consigli ai bra, ma s’intravede un sorri-
campi d’allenamento, salotti immolarsi per un fotogramma colleghi: “Se la Procura dice so. L’avvocato Niccolò Ghe-
televisivi, telegiornali, conte- dini, noto per il suo
nitori, dove si educano i “mis- “ma-va-là”, sull’argomento
sionari di B.”. I difensori d’uf-
ficio di Silvio Berlusconi,
Politici e giornalisti Ruby e Nadia Macrì ha taciu-
to. Nella rosa dei “missionari
pronti a ingurgitare veleno
pur di coprire le sue malefat-
ex nemici ora amici di B.”, Ghedini rappresenta il
fuoriclasse, tranne spiacevoli
te. Per dipingere Ruby come incidenti come “l’utilizzatore
una marocchina emancipata ex oppositori ora alleati finale” ai tempi di Patrizia
e ribelle, la telefonata in Que- Un momento della “Terza camera” per eccellenza, lo studio di Vespa (FOTO ANSA) D’Addario. Uno stopper da ar-
stura come un gesto di soli- ruolare per i campi impervi
darietà, il Pdl ha schierato il su Raiuno. Augusto Minzolini nessun abuso in Questura, spaventati e una bella parodia di Calabria Ora, Piero Sanso- come Annozero. Maurizio
ministero per l’Attuazione del ha rinunciato al suo abituale perché i giornali continuano dell’informazione, ma a Cana- netti che, per i criteri dei Belpietro per un momento
programma (e così ha una ra- editoriale, giovedì scorso a a parlarne?”. E per finire, un le 5 hanno parlato di Ruby, “missionari di B.”, figura come ha scelto la tribuna, colpa di
gione d’esistere): il ministro scandalo fresco l’ha sostituito pizzico di storia: “Siamo il invece a Porta a Porta discu- ambidestro. Un giocatore dut- un editoriale scettico su cene
Gianfranco Rotondi, toni la Santanchè, anticipata da Paese che non fa rivoluzione e tono di cinema o di religione. tile e camaleontico: può par- e dintorni. Non è un periodo
democristiani; la sottosegre- Emilio Fede: dovevano smen- riforme, ma fa piazzale Lore- Matrix rassicura sin dal titolo: tire da sinistra e ritrovarsi a facile per i “missionari di B.”,
taria Daniela Santanchè, ur- tire le feste di Arcore con Ru- to. È successo con Craxi e sta “Bolla mediatica”. E il condut- destra, o viceversa. Da giova- pochi e forse disorientati de-
latrice. E poi c’è il deputato by, peraltro il Tg1 aveva sot- succedendo con Berlusconi. tore fa la sua (originale) sin- ne sessantottino, dice, non vono riempire la televisione
Maurizio Lupi, cattolico di terrato la notizia con un rap di Non è un modo civile di com- tesi: “Può una telefonata sep- può criticare i costumi tra- dall’alba al tramonto sino a
Comunione e liberazione, ob- “presunto”. Eppure Fabrizio portarsi”. Il deputato Gian- pur inopportuna bloccare il sgressivi. I colleghi sì, però: notte fonda. E dunque viva
bligato a girare di chiesa in Rondolino, l’ex dirigente dei carlo Lehner (Pdl) riscopre il Paese per sette giorni?”. La “La stampa è diventata una Porta a Porta che si esclude da
chiesa a dispetto del parroco giovani comunisti e collabo- tema su Libero, forse ispirato platea è gaudente: l’onnipre- ciofeca”. Un sorso tira l’altro e sé sorvolando sul tema. E viva
per negare l’evidenza. A Bal- ratore di Massimo D’Alema, da Rondolino: “Non facciamo sente Santanchè, Paola Con- il confronto spesso è teatrale. i contribuiti dei forestieri
larò era nervoso, scuoteva la non ha resistito a 47 secondi con Berlusconi come con cia del Pd, Achille Serra La politica a Unomattina è una (Rondolino, Sansonetti...). La
testa appena inquadrato: “Il di gloria al Tg1, un’intervista Craxi”. Onore a Matrix di Ales- dell’Udc, Osvaldo Napoli del pausa distensiva. Antonio Di selezione è sempre aperta.
presidente del Consiglio non di Mario Prignano (ex Libero) sio Vinci, certo la puntata era Pdl, Vittorio Sgarbi. E poi l’ex Pietro è in buona forma. Gian- Basta far finta di credere in
ha mai dato festini. Evitiamo senza domande. Rondolino ri- un calmante per gli elettori direttore di Liberazione e oggi franco Rotondi recita a sog- quel che si dice.

Piero Daniela Maurizio Niccolò Gianfranco Fabrizio


Sansonetti Santanché Lupi Ghedini Rotondi Rondolino
ambidestro body guard kamikaze azzeccagarbugli l’attuatore bicamerale
Duttile e Urlatrice Cattolico di Mr “ma-va-là”, Ministro per Ex dirigente
camaleontico. onnipresente, Comunione e sull’argomento l’attuazione dei giovani
Da giovane non perde Liberazione, è Ruby e Nadia del programma comunisti e
sessantottino, trasmissione riuscito a Macrì ha Schierato per collaboratore
dice nello studio di per difendere il suo capo. Ballarò a dichiarare taciuto. Nella rosa dei dipingere Ruby come una di D’Alema, non ha
Alessio Vinci, non può “Mio figlio ha 14 anni e sono convinto: “Il presidente “missionari di B.”, Ghedini marocchina emancipata e resistito a 47 secondi di
criticare i costumi contenta che sia etero. Mi del Consiglio non ha mai rappresenta il fuoriclasse, ribelle, la telefonata in gloria al Tg1: “C’è una
trasgressivi del sembra evidente che tutte le dato festini. Evitiamo per tranne spiacevoli incidenti Questura come un gesto di caccia all’uomo” (contro
presidente del Consiglio. mamme preferiscano un dignità certi discorsi”. come “l’utilizzatore finale” ai solidarietà, tanto per non Berlusconi, ndr) che
I colleghi sì, però: “La figlio eterosessuale”, ha Certo, era un po’ tempi di Patrizia D’Addario. farlo annoiare troppo coinvolge settori
stampa è diventata una dichiarato, per dire, a La nervoso: inquadrato, Spesso inviato del Caimano attuando e dargli una importanti della
ciofeca”. Zanzara su Radio 24. scuoteva la testa ad Annozero. ragione d’esistere. magistratura e non solo”.

Happening
TERZA CAMERA di C. Tec.

di Telespettatore

ngiustamente sottovalutato,
Nella notte SCUSATE, CHI È RUBY?
I L’ ennesima settimana di Porta a Porta sta per finire.
“Matrix”, nella notte di Canale
5, rappresenta uno straordinario
esempio di trasmissione incasina-
ta. Nel senso che tutti fanno co-
va in onda Niente panico, tornerà lunedì. Nel salotto bianco di
via Teulada, già battezzato “Terza Camera” o “Primo
obitorio”, ancora non s’è parlato di Ruby la finta nipote di
me gli pare, strillano come aquile
e (fortunatamente) non si capi-
sce niente. Una sorta di happe-
ning anni '60 in cui si da libero
il disastro da Vinci Mubarak o di Nadia Macrì l’escort. Nelle tre puntate
andate in onda, sempre in abito scuro e cravatta, i
telespettatori hanno (ri)conosciuto il triplice Vespa: lunedì
sfogo alla confusa spontaneità versione dibattito politico sul nulla, martedì critico
dei partecipanti. Una volta a gui- qualcuno lo cazziasse continua- scoop, viene spiegato, solo per- cinematografico con regista e attori di “Benvenuti al sud”,
dare “Matrix” c’era Enrico Men- mente all’auricolare). L'altra sera ché è vicino alle procure. Questo mercoledì sacerdotale con la biografia di Natuzza Evolo.
tana. Anche adesso un condut- si parlava (per modo di dire) del è il vero scandalo, insorge l'ono- Encomiabile lo sforzo di lunedì. Più di una volta, rischiando
tore c'è ma è come se non ci fos- caso Ruby-Berlusconi. Presenti al- revole del bunga. L'ex prefetto (FOTO ANSA) di far crollare la ventennale scenografia, s’è sentito
se. Alessio Vinci, questo è il suo l'alterco, tra gli altri, un ex pre- non capisce ma si adegua. Pisto- pronunciare il nome Ruby. Poi hanno rimediato con la
nome, dopo una non ingloriosa fetto all'oscuro di tutto, un ono- lotto del predicatore: signora mia non giornalistico eviteremo tecnica vigili del fuoco. Acqua, tanta acqua: nessuna
carriera giornalistica asseconda revole del bunga bunga, un gior- dove andremo a finire. Sgarbi ron- di protestare per l’assenza di
la creatività degli ospiti seguendo nalista predicatore e la Santan- fa. Seguono urla non identificate. qualsiasi contraddittorio sul- notizia su telefonata in Questura, feste di Arcore con
i tafferugli con una costante chè che è tutto dire. C'era anche Segue intervista a Emilio Fede ri- le menzogne scagliate contro minorenni, soltanto commenti sul governo incollati con
espressione catatonica (come se Sgarbi immerso nella lettura di un gorosamente senza domande. il Fatto. arte (di Gianfranco Fini, Emma Marcegaglia…). Sottoposti
giornale e poi assopitosi. Piatto Cala il sipario. Ormai albeggia. a una cura intensiva di Porta a Porta, distrattamente, vien
forte non erano le frequentazioni Vinci ha centrato ancora una vol- da chiedersi: tutti a criticare Berlusconi per questa Ruby,
puttanesche del premier bensì le ta l'obiettivo. Fare dire a Vespa: lui ma perché? E scusate, chi è Ruby (o chi è Berlusconi)?
colpe del “Fatto” per averle sve- è peggio di me.
late. Quel giornale ha fatto lo Ps. Trattandosi di un varietà
pagina 8 Venerdì 5 novembre 2010

D-ISTRUZIONE

PER TREMONTI IL DIRITTO ALLO STUDIO


VA GARANTITO: AI CATTOLICI
Trovati i soldi per le paritarie, ma non per la scuola pubblica
di Caterina Perniconi proprio 250 milioni, pratica- to di 1,5 miliardi, mentre il di-
mente tutti”. ritto allo studio subirà il colpo
servita addirittura una Il titolare del dicastero di via più grosso: dai 246 milioni del-

É precisazione ufficiale
per rassicurare i catto-
lici: “Per prassi conso-
lidata – ha scritto il ministero
del Tesoro in una nota – negli
XX Settembre, per l’occasio-
ne, si occuperebbe personal-
mente di tirare fuori i soldi dal-
le pieghe del suo ministero. La
modifica, dato che tutti gli
lo scorso anno si passerà ai
25,7 del prossimo e ai 12,9 di
quello successivo. All’univer-
sità, quindi, ci andrà solo chi se
lo potrà permettere, in barba
anni il finanziamento statale emendamenti alla Finanziaria all’articolo 34 della Costituzio-
alle scuole paritarie è stato sono stati respinti, avverrebbe ne, secondo il quale “i capaci e
sistematicamente integrato in un decreto successivo, il co- meritevoli, anche se privi di
con provvedimenti ‘ad hoc’. siddetto “milleproroghe”. É mezzi, hanno diritto di rag-
Sarà così, è già previsto che toccato al viceministro Giu- giungere i gradi più alti degli
sia così, anche sul 2011”. In- seppe Vegas parlare con i de- studi”. Per loro, il 90% di borse
somma, niente paura, i soldi putati della Commissione Bi- in meno, che già oggi erano di-
per le scuole non statali ci lancio e spiegare che in 15 sponibili solo per il 60% degli
saranno. Col plauso del Va- giorni potranno visionarlo. “I idonei.
ticano che incassa una pro- bisogni sono sempre superio-
messa nero su bianco. ri alle risorse” ha ammesso Ve- Promesse
gas. Quindi in quel decreto di impossibili
Non statali soldi per l’istruzione quanti ce
e cattoliche ne saranno? Perché i tagli a
scuola e università sono eleva- LA SITUAZIONE è aggrava-
tissimi. Il Fondo per il Finan- ta dal taglio delle risorse agli
INFATTI la legge di stabilità ziamento ordinario degli ate- enti locali. Perché anche le Re-
aveva previsto per il prossimo nei, per esempio, verrà ridot- gioni contribuiscono autono-
anno un taglio ai finanziamen- mamente ad aumentare il fon- Giulio Tremonti con Tarcisio Bertone e Paolo Scarafoni. Sotto, presidio di studenti a Torino (FOTO ANSA)
ti per le scuole paritarie di 253 do per il diritto allo studio. Ma
milioni di euro su un totale di
534, ovvero il 47% in meno.
All’università da quest’anno hanno dovuto
annunciare a loro volta pesan-
– ha dichiarato la responsabile
Scuola del Pd, Francesca Pugli-
del ministro non trovano ri-
scontro nei riferimenti nor-
delle borse di studio attual-
mente ha una dotazione di
“Una parte di questi soldi –
spiega Pier Paolo Baretta, ca-
i fondi ti riduzioni.
“Vi assicuro che non ci sarà al-
si – per aiutare davvero le ra-
gazze e i ragazzi a raggiungere
mativi della legge di stabili-
tà”.
25,7 milioni di euro. Con un ta-
glio così il diritto allo studio
pogruppo del Partito demo-
cratico in Commissione Bilan-
per i meritevoli cun taglio delle borse di stu-
dio” ha dichiarato ieri il Mini-
risultati eccellenti occorrono
investimenti, non tagli. I capa-
D’accordo anche la democra-
tica Manuela Ghizzoni: “Se il
viene sfregiato”.
L’Unione degli Universitari ha
cio alla Camera – sono relativi stro dell’Istruzione Mariastel- ci e meritevoli, anche se privi ministro Gelmini avesse letto promosso per il 10 e l’11 no-
alle scuole non statali, come e i redditi bassi la Gelmini. Ma forse non ha fat- di mezzi, rimarranno al palo, le norme che ha approvato in vembre due giornate di mobi-
gli asili comunali. Ma la stra- to i conti con Giulio Tremonti, grazie a un governo che riduce pochi minuti nel Consiglio dei litazione nazionale “per de-
grande maggioranza riguarda- scenderanno che sembra avere altre priori- il diritto allo studio del 90%, ministri, si sarebbe accorta nunciare come il governo stia
no le scuole cattoliche, a par- tà. “Quelle della Gelmini sono cancella il fondo di 103 milioni che il fondo di intervento in- letteralmente cancellando un
tire dalle primarie. L’ammon- in due anni da ordinarie menzogne di un go- di euro per la gratuità dei libri tegrativo da ripartire tra le re- diritto costituzionale pilastro
tare che Tremonti ha propo- verno impegnato solo a difen- di testo nella scuola dell’obbli- gioni per la concessione dei fondamentale per il futuro dei
sto per ripianare il taglio sono 250 a 13 milioni dere un indifendibile premier go e alle superiori. Le smentite prestiti d’onore e l’erogazione giovani e del Paese”.

LO STUDENTE Francesco Mercuri


FAMIGLIA Berlusconi
vuole aprire il Forum “Senza borsa potrei rinunciare”
a con che faccia va Berlusconi ad aprire la o scelto Torino per la Innanzitutto, essendo inse- Mia madre è casalinga. Mio la?
“M conferenza della famiglia?”. Non è stato mica
solo Pier Luigi Bersani a farsi questa domanda dopo
“H fama del Politecnico. È
vero, Ingegneria la insegna-
rito in prima fascia, a causa
del reddito familiare e della
padre ha perso il lavoro l’an-
no scorso.
Sinceramente non lo so se
sarei partito o meno. Magari
che anche ieri il Cavaliere ha ribadito di volerci no anche più vicino a casa mia media universitaria, Prima cosa faceva? ci avrebbero provato. Ma
essere comunque, lunedì mattina a Milano, all’aper- ma io ci volevo provare e ce non pago le tasse. Poi ho Lavorava col legno, in una non avrei avuto un animo
tura del Forum delle famiglie cattoliche. I credenti, l’ho fatta, grazie alla borsa una stanza per tutto l’anno segheria, ma in seguito a un sereno sapendo che erano
però, sono stanchi di lui. di studio”. in una delle residenze uni- problema di salute ha dovu- loro a mantenermi pagando
Ieri, mentre Silvio leggeva il suo discorso in dire- Francesco Mercuri è uno versitarie dell’Edisu (l’Ente to smettere. Stiamo speran- tutto, compresi i diverti-
zione, la radio Vaticana trasmetteva un’intervista ad studente fuori sede, nato 23 per il diritto allo studio re- do che arrivi la pensione. menti. Ogni volta che fossi
Antonio Maria Baggio, focolarino, docente di Fi- anni fa in Calabria. Da poco gionale, ndr), i pasti nella Se non avesse avuto que- uscito a bere una birra con i
losofia politica all’Istituto Sophia di Loppiano (Fi- ha raggiunto il traguardo mensa statale a 50 centesi- sto diritto, quanto le sa- miei amici avrei pensato
renze), fondato da Chiara Lubich. Che ha stroncato della laurea di primo grado mi e 3 mila euro di borsa per rebbe costato vivere in che stavano pagando loro.
Berlusconi: “Fatti come il caso Ruby – ha sotto- in Ingegneria meccanica pagarmi le spese e i libri. una città universitaria? Dall’anno prossimo, se
lineato il focolarino toscano – minano seriamente e con 110 e lode, e si è iscritto Si sarebbe potuto trasfe- Tra l’affitto di una stanza e le non ci sarà un passo in-
sistematicamente la fiducia che i cittadini ripon- alla specialistica. Uno stu- rire a Torino senza bor- spese direi almeno 500 eu- dietro sui tagli, né del go-
gono nelle istituzioni, e in definitiva le stesse ‘virtù dente meritevole, ma con sa? ro al mese, quindi circa verno né della Regione,
civiche’ del Paese”. Insomma, nuova bocciatura cat- un famiglia con un reddito Mi sarei trovato in difficoltà. 5000 euro l’anno. Più le tas- la sua residenza potreb-
tolica per il Cavaliere. E anche le alte gerarchie basso alle spalle, che grazie Magari i miei genitori avreb- se. be essere chiusa.
vaticane avrebbero già designato il loro successore al diritto allo studio ha po- bero fatto dei sacrifici per E non sarebbe riuscito a È un problema reale. Dovrei
di gradimento: Giulio Tremonti. tuto frequentare un ateneo mantenermi, ma sarebbe laurearsi con 110 e lode cercare casa, cambierebbe-
d’eccellenza. stato difficile. magari facendo un lavo- ro le cose. Per fortuna a me
QUALCHE GIORNO FA, infatti, il ministro In che cosa consiste la Che lavoro fanno i suoi retto per mantenersi? manca un solo anno, ma
dell’Economia è stato ospite di un convegno or- sua borsa di studio? genitori? Per ottenere quella cifra mi penso a tutti gli studenti
ganizzato dallo Ior (su crisi, finanza mondiale e an- che cominciano adesso il lo-
ti-riciclaggio internazionale) dove è stato accolto a ro percorso universitario.
braccia aperte sia da Ettore Gotti Tedeschi, pre-
sidente dell’istituto vaticano, che dal Segretario di
“Mia madre Io se fosse successo i primi
anni avrei potuto rinuncia-
Stato, Tarcisio Bertone. Ad ascoltarlo grossi calibri
d’Oltretevere e pezzi di Curia che conta, scortati da
è casalinga, re.
Eppure il diritto allo stu-
monsignor Rino Fisichella in veste di gran cerimo-
niere dell’avvenimento. In quell’occasione, il mi-
mio padre dio è espresso nella Co-
stituzione. Molti suoi col-
nistro dell’Economia ci ha tenuto a rassicurare il leghi hanno protestato
Vaticano che ai soldi per le scuole cattoliche ci disoccupato: con le case di cartone in
pensa lui, altro che tagli. E Berlusconi? Non solo testa per dimostrare che
non c’era, ma era assente anche “l’eminenza az- non ci sono gli resterebbero solo
zurra” per eccellenza, il gentiluomo del Papa Gianni quelle.
Letta. Un combinato disposto di assenze e presenze le risorse per È giusto. E se c’è un servizio
che ha fatto pensare a una vera investitura di Tre- eccellente come questo bi-
monti da parte vaticana per il dopo Silvio. Dal mi- farmi studiare” sogna fare di tutto per man-
nistro dell’Economia, d’altra parte, dipendono scel- tenerlo. C’è stato un presi-
te importanti per la Chiesa, come l’esclusione dio al Salone del Gusto, il
dall’esenzione dell’Ici, a partire dal 2014, per le sarebbe servito almeno un giorno della visita di Rober-
strutture con attività commerciale, ricettiva e as- part-time fisso e non avrei to Cota, in cui gli studenti
sistenziale. Insomma, Silvio appartiene ormai al avuto le forze per seguire hanno chiesto al governato-
passato per Santa Romana Chiesa. E forse non è solo contemporaneamente le le- re di decidere quali sono le
colpa di Ruby. Sara Nicoli zioni e studiare. priorità della Regione. E il
Avrebbe chiesto quindi ai diritto allo studio deve es-
suoi di provare ad aiutar- serlo. (C .Pe.)
Venerdì 5 novembre 2010 pagina 9

COSE LORO

QUANDO SCHIFANI LAVORO


N
Operaio licenziato
si uccide

AIUTÒ BONTADE L icenziato un mese


fa, non riusciva più
a mantenere la
famiglia: per questo un
operaio edile di 42
anni si è impiccato
Da giovane avvocato, cercò di evitare nella cantina della sua
abitazione a Manduria,
la confisca dei beni del fratello del boss nel tarantino. L’uomo
lascia la moglie
disabile e due figli, 17 e
13 anni. L’operaio
io La Torre? “È un do- cuso, di “recupero crediti”, tre che ingiusta, fosse anche telefonava

P vere morale onorare e


ricordarne la memo-
ria”, la legge che porta
il suo nome è “uno stru-
mento determinante di
la legge Rognoni-La Torre,
varata l’anno precedente,
era viziata da “fondati e so-
stanziali rilievi di incostitu-
zionalità” poiché per la pri-
incostituzionale: una convin-
zione fatta propria, allora, dal
giovane civilista Schifani,
che l’ha messa, “nero su bian-
co”, nella memoria difensiva
quotidianamente all’ex
datore di lavoro, che
era stato costretto a
inviargli la lettera di
licenziamento per
contrasto alla criminalità ma volta invertiva “l'onere di uno dei suoi primi clienti, mancanza di
organizzata”. Così la pensa della prova”: erano cioè gli Giovanni Bontade, fratello di commesse, per sapere
il presidente del Senato Re- uomini d’onore a dover di- Stefano, il principe di Villa- quando avrebbe
nato Schifani (Pdl), oggi in- mostrare il guadagno lecito grazia, il capo di Cosa Nostra riaperto la cava che
dagato per mafia dopo le ri- dei propri beni, per evitare (e della famiglia di Santa Ma- gestisce nella cittadina
velazioni del pentito Gaspa- che il sequestro venisse tra- ria di Gesù) che tentò invano messapica. Dopo aver
re Spatuzza; il capo dei se- sformato in confisca. di opporsi alla scalata dei cor- ricevuto l’ennesima
natori ha cambiato radical- leonesi. Entrambi i fratelli Il presidente del Senato, Renato Schifani (FOTO EMBLEMA) risposta negativa,
mente idea rispetto a quasi Quando la legge vennero assassinati: Stefano l’uomo ha deciso di
trent’anni fa, quando la Ro-
gnoni-La Torre entrò in vi-
era incostituzionale nel 1981, Giovanni, con la
moglie nel 1988.
nella sua quotidiana attività
edile, preparando contratti
Come racconta farla finita.

gore.
Allora, nel 1983, per il gio- UNA PROVA difficile, al-
Se si ripercorre la fase iniziale
della brillante carriera foren-
di vendita e di mutui, e sareb-
be stato poi incaricato di cu-
L’Espresso, la
vane avvocato Schifani, che
iniziò la carriera occupan-
meno all’inizio, per la difesa,
da portare in Tribunale, che
se del vertice di Palazzo Ma-
dama, si scopre così che gli
rare l’aspetto patrimoniale
della misura di prevenzione.
Rognoni-La Torre
dosi, come ha ricordato l’ex ha radicato nei mafiosi la con- inizi di Schifani nel Palazzo di Quando il Tribunale emise
Guardasigilli Filippo Man- vinzione che la normativa, ol- Giustizia di Palermo vennero nei confronti di Federico un era appena stata
segnati da due importanti di- mandato di cattura (allora la
fese di mafia, delle quali il legge lo consentiva) per la varata. Oggi
presidente del Senato non ha durata di 30 giorni, Federico
Monnezza mai voluto parlare: quella di decise di fuggire, dandosi alla il presidente
Bontade e quella del costrut- macchia. E ancora oggi gli av-
tore, condannato nel ma- vocati più anziani ricordano la difende LAZIOGATE
TARDA IL MIRACOLO xi-processo, Domenico Fe-
derico, detto Mimmo. Anzi,
l’avventura di Schifani nel
che a Schifani venne propo-
sto di incontrare il prestano-
me latitante, suo cliente per tori, e persino i rilievi di inco-
Condanne
per gli “spioni”
mondo delle difese di mafia “interposti familiari”, ma il stituzionalità della Rogno-
inizia proprio con Mimmo
Federico, ritenuto un presta-
nome di Giovanni Bontate,
futuro presidente del Senato
rifiutò l'invito.
ni-La Torre.
Tra i beni da difendere c'e-
rano due grandi società di
C inque persone, tra
cui l'ex portavoce di
Francesco Storace, Nicolò
uno degli uomini più ricchi Le ricchezze costruzione, decine di ap- Accame, sono state
di Cosa Nostra, condannato da difendere partamenti, alcuni agrume- condannate a Milano per
nel maxi-processo. ti - acquistati negli anni Set- il “Laziogate”, le indagini
Sono numerose le società tanta per circa mezzo miliar- illegali ai danni di Piero
edili intestate a Federico e se- PER QUASI cinque anni do di lire - intestati a Giovan- Marrazzo e Alessandra
questrate con la Rognoni-La Schifani ha assistito Bontade ni e al fratello Stefano. Di- Mussolini nell’imminenza
Torre che il giovane Schifani e Federico, e le tracce della fende anche il possesso del- della loro candidatura alle
si preoccupa di difendere sua attività professionale, le la Atlantide Costruzioni, regionali del 2006. A
dalla confisca definitiva. A memorie, le istanze, le richie- un'azienda controllata da quattro anni, un mese e
chiamarlo nella difesa di Fe- ste difensive sono inserite in Bontade che poi nel 1996 dieci giorni è stato
derico, anzi, formalmente, due fascicoli polverosi depo- verrà indirettamente citata condannato
Ancora a terra 1700 tonnellate di rifiuti, che della moglie, Anna Maria Di sitati nella cancelleria del Tri- nelle prime indagini sui rap- l'investigatore Pierpaolo
l’assessore Giacomelli ha chiesto di poter Bartolo, e, probabilmente, di bunale di Palermo. porti finanziari tra Cosa no- Pasqua, a tre anni Accame
conferire nello stir di Caivano. A Taverna del altri familiari, è un collega pe- Stanno lì tutte le argomenta- stra e il nascente impero e altri due imputati,
Re, Giugliano, proseguono le proteste dei nalista che vuole mantenere zioni difensive, la minimizza- berlusconiano. Ma questa è Francesco Liguori e Marco
cittadini, ma circa 60 camion sono riusciti a l’anonimato. zione delle ricchezze prove- già un'altra storia, riaperta Amati, mentre a undici
sversare la spazzatura napoletana. A Lo ricorda come un civilista nienti dal narcotraffico, i ten- dalle recenti dichiarazioni mesi, con la condizionale,
Terzigno i comitati continuano a presidiare alle prime armi, molto esper- tativi di dimostrarne la prove- di Massimo ed Epifania è stata condannata
la rotonda di via Panoramica. (vin. iur.) to di edilizia, che aveva inizia- nienza lecita, le contestazio- Ciancimino. Stefania Trevisan.
to ad assistere il costruttore ni alle attività degli investiga- (r. i.)
CULTURA
Musei chiusi
L’apocalisse veneta dimenticata dal governo contro i tagli
INTERE ZONE ANCORA NEL FANGO, MA ZAIA SE LA PRENDE COI MEDIA: I RIFIUTI DI NAPOLI HANNO ROTTO LE SCATOLE N essuna fila davanti a
una mostra o a un
museo archeologico:
di Erminia Della Frattina chiede finanziamenti urgenti ma non sono state ottemperate dall’Italia. “Dico a tutti quelli freddino verso i rappresentanti venerdì 12 novembre
da inserire nella manovra finan- dai cittadini” si difende in buro- che fanno tanto sventolare il tri- del Pdl regionale. “Quando c’era anche l’arte si ferma
contro i tagli del governo.
Icoralsalserugo
Palazzetto dello sport di Ca-
nel Padovano è an-
zeppo di gente che non
ziaria. A Casalserugo, dove si gi-
ra ancora col gommone, il sin-
daco Elisa Venturini, eletta con
cratese.

NEL VICENTINO, dove


colore – è la linea di Zaia – che
questa è l’occasione per dimo-
strare che un Paese degno di
Galan il premier era sempre qui,
ora con Zaia non si vede mai” rin-
cara l’ex direttore del Gazzettino
Centinaia di monumenti,
sedi espositive,
può tornare a casa. “Ci sono an- lista civica appoggiata dal Pdl, l’esondazione ha provocato due questo nome deve dare una ri- Bacialli. biblioteche, aree
ziani che stanno male, bambini continua a ripetere inebetita: morti (si cerca anche un disper- sposta al Veneto ferito, a quella archeologiche in tutta
piccoli, commercianti e agri- “Non so cosa dire ai miei con- so nella zona di Rovigo) ieri la che da ieri però mi vien da chia- INTANTO sono già partite le Italia chiuderanno le
coltori che piangono perché cittadini”. Ma anche a Veggia- gente chiedeva acqua e viveri mare la periferia dell’impero. prime sottoscrizioni per gli allu- porte ai visitatori.
hanno perso tutto: una dispera- no, altro comune inondato nel dai balconi del secondo e terzo Non si può essere ignorati in vionati, le diocesi di Vicenza e L’iniziativa è stata lanciata
zione”, racconta l’assessore ai padovano, il primo cittadino piano. Sotto l’inferno coperto questa maniera dai media”. E ag- Padova con la Caritas organizza- ieri a Roma da
Servizi sociali Cristian Sartora- Anna Lazzarin è stata accusata da un mare di fango. La gente giunge: “È scandaloso che abbia- no una raccolta fondi, alcune Federculture e Anci, con il
to. di non avere avvertito nessuno. spala, ma delle attività commer- mo pagine riempite dal caso Ru- banche aprono linee di credito sostegno del Fai.
Casalserugo come Caldogno e “Ho fatto tutte le mie ordinanze ciali non è rimasto niente. Nel by e dalla spazzatura di Napoli dedicate. L’assessore regionale
Cresole nel Vicentino, la zona veronese la zona di Monteforte è che ormai ci sta davvero rom- alle Politiche del lavoro Donaz- SEQUESTRO BUGLIONE
Polesana e poi Verona e su fino tuttora isolata e sotto un metro e pendo le scatole, e quasi ci si di- zan ha esteso la cassa integrazio-
alla Marca con il Veneto orien- Sulle tv private mezzo d’acqua, senza luce, ri- mentica del Veneto così dura- ne in deroga alle aziende colpite Fermati
tale attorno al Livenza. Sono gli scaldamento e acqua corrente; mente colpito”. dal maltempo. Due politici le- tre uomini
imbuti dove si è infilato il fiume la rabbia difficilissimi soccorsi e aiuti, Quindi arrivano le richieste con- ghisti hanno proposto di devol-
d’acqua che in Veneto ha travol-
to case, attività commerciali,
aziende, campi e stalle. Mezzo
padana: il
esclusivamente con i mezzi an-
fibi. “Un’apocalisse” tuonano i
media locali. Solo quelli, perché
crete: regionalizzazione del pat-
to di stabilità, appello alle ban-
che, moratoria sui mutui, rinvio
vere le risorse destinate alle ma-
nifestazioni per i 150 anni
dell’Unità d’Italia agli alluvionati
F ermati a Roma tre
sardi accusati del
sequestro di Luciano
miliardo i danni stimati dai tec- giornali e tv nazionali se ne sono del pagamento delle tasse. Ce (ma senza intenti polemici, han- Buglione, l’imprenditore
nici regionali, ma è una cifra che premier venga occupati poco, scatenando le n’è anche per Berlusconi, invita- no precisato). “Ci dobbiamo della vigilanza privata
potrebbe facilmente salire a 1 ire dei veneti. Così nelle televi- to dai veneti con migliaia di sms chiedere se i media non si sono prelevato sotto casa il 12
miliardo. 500 mila le persone a vedere, sioni private va in onda la rabbia durante le trasmissioni sull’allu- occupati di noi come mai noi ve- settembre e liberatosi
coinvolte in 131 Comuni, 8 mila padana: non paghiamo più il ca- vione a venire con gli stivaloni a neti stiamo così antipatici al re- dopo solo una giornata. Si
gli sfollati. “Il Veneto è in ginoc- altrimenti non none Rai, se fosse successo in Si- vedere i danni. “Altrimenti non ti sto d’Italia” interviene Galan. cercano ora gli altri
chio” ha scritto Zaia a Berlusco- cilia o in Calabria sai quanto ne votiamo più”, è la minaccia del Forse qualche motivo ci sareb- componenti del
ni nella lettera aperta in cui lo votiamo più avrebbero parlato, separiamoci popolo veneto, già piuttosto be. commando.
pagina 10 Venerdì 5 novembre 2010

ECONOMIA

IL ROGO DEI RIFUTI


Sette operai ustionati per un’esplosione
in uno stabilimento chimico milanese
di Luigi Franco versi ospedali di Milano. Cin- SECONDO I VIGILI del no non era a Paderno e an-
Paderno Dugnano (Milano) que dei sette feriti sono stra- fuoco una prima esplosione cora non è chiaro a chi va-
nieri, lavoravano per una si è verificata per cause an- dano attribuite le responsa-
rima uno scoppio, poi cooperativa che ha in appal-

P
cora da accertare, forse per bilità dell’accaduto.
i contenitori di vernice to alcune attività. “Ho visto i un errore umano, ma si sa an-
nello stabilimento spe- corpi dei miei colleghi che cora davvero troppo poco. È FABIO AMODIO, funzio-
cializzato in smalti- venivano portati via dall’am- esploso del materiale dentro nario della Filctem, il sinda-
mento di rifiuti pericolosi bulanza, erano completa- un capannone che ha provo- cato dei chimici della Cghil,
dell’Eureco di Paderno Du- mente ustionati, è stato un cato un incendio, poi le altre arrivato sul luogo dell'inci-
gnano, ultimo comune della disastro”, dice uno dei lavo- esplosioni. L’insistente odo- dente nel pomeriggio ha co-
provincia di Milano prima ratori dell’Eureco sotto re di sostanze chimiche bru- munque già chiaro un punto
della Brianza, prendono fuo- shock. Il sindaco di Paderno, ciate ha fatto temere che nel- di principio: “Le aziende ad
co. Sette lavoratori restano Marco Alparone, ha assistito l'aria si fossero sparsi vapori alto rischio non possono per-
feriti, cinque gravi, con ai soccorsi: “Terribile, non è tossici, ma i vigili del fuoco, mettersi di dare in appalto le
ustioni sul 90 per cento del stato una cosa facile da ve- intervenuti sul luogo del'in- attività più pericolose. La co-
corpo, che vengono intubati dere”. cidente con tredici squadre, noscenza delle procedure, la
sul posto e poi portati in di- hanno rassicurato: “Non esi- formazione e la comunica-
stono problemi di tossicità zione tra i lavoratori sono
anche perché l'incendio è fondamentali.
stato domato subito. È stata Se il lavoro è appaltato questi
ADDIO AL PROF. bruciata della plastica e delle
vernici ma non c’è da preoc-
Il fumo dopo l’esplosione alla Eureco di Paderno (FOTO ANSA) passaggi vengono meno con
gravi pericoli per la sicurez-
cuparsi”. to a Paderno Dugnano, ma cino all'ex assessore all'Am- za”. Il governatore della Lom-
ROCCELLA IN SERATA, quando si re-
purtroppo la Regione Lom-
bardia è passata sopra alla vo-
biente e bonifiche, Massimo
Ponzoni, già socio di Rosan-
bardia Roberto Formigoni di-
chiara: “Esprimo la mia totale
morto ieri all’improvviso, a soli 57 anni, il spira fuori dai cancelli brucia lontà dei cittadini”, dice Mi- vicinanza e solidarietà ai la-
È professor Massimo Roccella, uno dei più im-
portanti studiosi italiani di diritto del lavoro. Dal-
ancora la gola. Arrivano le di-
chiarazioni dell'Arpa, l’agen-
chele Crapuzzo, ex assessore
all’Urbanistica del Comune
na Gariboldi, ex assessore pa-
vese e soprattutto moglie di
Giancarlo Abelli, deputato
voratori vittime del terribile
incidente di oggi e alle loro
la fine dello scorso anno collaborava con il Fatto zia ambientale della regione: di Paderno. del Pdl e braccio destro del famiglie”.
Quotidiano come editorialista. Su queste colonne “La durata limitata dell'incen- governatore Roberto Formi-
è stato tra i primi in Italia a denunciare la gravità dio ha ridotto i danni, esclu- L'AZIENDA, in cui lavora- goni. Ponzoni, ex socio di Ga-
della riforma del diritto del lavoro promossa dal
governo (che infatti fu poi bocciata dal Quiri-
diamo pericoli immediati
per l'ambiente anche se avre-
no una 15 di dipendenti più i
lavoratori di una cooperativa
riboldi in una società immo-
biliare indagata per bancarot-
La Eureco è
nale per incostituzionalità). Negli ultimi mesi si
era speso soprattutto per difendere quella che
mo risultati definitivi sulla
tossicità tra 48 ore”. La ma-
esterna, ha un fatturato di 3,5
milioni ed è controllata da un
ta fraudolenta con Abelli, è
finito nell'inchiesta sulla 'N-
specializzata nel
considerava una conquista di civiltà irrinuncia-
bile, cioè l’istituto del contratto collettivo na-
gistratura ha posto sotto se-
questro la struttura, dove lo
potente imprenditore del
settore dei rifiuti, Giovanni
drangheta che ha portato, fra
l'altro, all'arresto di Carlo
trattamento di
zionale di lavoro messo in discussione dalla Fiat scorso luglio si era già svilup- Merlino che detiene il 60 per Chiriaco, il direttore della Asl
di Marchionne. Da sempre vicino alla Cgil, mem- pato un incendio. A prende- cento del capitale sociale di- di Pavia per concorso ester- scarti pericolosi,
bro della consulta giuridica della Fiom, era or- re fuoco era stata una cister- rettamente e il 30 tramite una no in associazione mafiosa.
dinario di Diritto del lavoro all’Università di To- na nel cortile, ma nessuna holding lussemburghese. Merlino, a sua volta, è stato ma per l’Arpa
rino. Alla sua famiglia va il più sentito cordoglio persona era rimasta ferita sta- Cinquantanove anni, di ori- rinviato a giudizio a luglio
di tutta la redazione del Fatto Quotidiano. ta ferita. “Ci siamo sempre gini foggiane, è ben introdot- per traffico illecito di rifiuti, non ci sono
opposti al fatto che questo to ai piani alti della Regione insieme ad altri 13 impren-
stabilimento venisse installa- Lombardia. É considerato vi- ditori del settore. Ieri Merli- danni ambientali

Fiat, Marchionne vede Romani


“Ma non ha chiesto incentivi”
di Stefano Feltri stabilimento campano, la linea del Lingotto: nel
quindi, arriverà la produzio- mondo il destino del settore
ase due: Sergio Marchion- ne della nuova Panda prima auto si decide anche con le
Fdanni
ne cerca di rimediare ai
di comunicazione se-
prevista per la Polonia. Il
meccanismo, però, sarà
politiche industriali dei go-
verni, se quello italiano è
guiti alla sua intervista tele- quello della new company, l’unico che si limita a fare da
visiva da Fabio Fazio, due set- una nuova azienda che assu- spettatore, la Fiat ne prende-
timane fa. Dopo un incontro merà alle nuove condizioni rà atto. “Marchionne non ha
con il ministro dello Svilup- di lavoro il vecchio persona- chiesto nulla e non ha chie-
po Paolo Romani, dice: “Io le di Pomigliano. Tutti? Non sto incentivi, non crede in
non ho mai minacciato di la- si sa ancora. Dipende, secon- un mercato dopato, quindi
sciare l'Italia”. Nel salotto tv do Marchionne, dai volumi escludo che ci possano es-
di Fazio aveva detto che se si di produzione che a loro vol- sere altri incentivi”, dice il
potessero escludere gli sta- ta dipendono anche dalla ministro Romani. Resta il fat-
bilimenti italiani dai conti produttività dei lavoratori di to che, ancora una volta, ieri
Fiat, i risultati sarebbero mi- Pomigliano. Marchionne ha ricordato
gliori. Adesso, però, mentre Marchionne minimizza quel- quanto sia stato utile,
si avvicina sempre di più il lo che a tutti gli osservatori all’azienda e all’economia,
termine di fine 2010 per de- sembra l’ostacolo principale l’investimento dell’Ammini-
cidere il destino di Fabbrica al piano industriale del Lin- strazione Obama negli ago-
Italia (20 miliardi di investi- gotto: non i sindacati ma il nizzanti costruttori di De-
menti in cinque anni), Mar- crollo delle vendite. Il dato troit, la Chrysler (ora par-
chionne prova a essere più di ottobre, diffuso nei giorni tner di Fiat) e la General Mo-
diplomatico. E annuncia che scorsi, indica un tracollo del- tors.
“C’è una chiarezza assoluta le immatricolazioni di auto Qualcosa sembra muoversi
su Pomigliano d’Arco e un Fiat in Italia del 40 per cento, sottotraccia. Dal Pd il re-
accordo già firmato con gli contro una riduzione media sponsabile economico Stefa-
altri sindacati. Pomigliano è del mercato del 29. A che no Fassina nota “Il ministro
un discorso chiuso”. Nello scopo aumentare produttivi- Romani ha una visione piut-
tà e produzione se i veicoli tosto ridotta. Gli strumenti
non si vendono? “'L’ho già per sostenere ristrutturazio-
L’ad del Lingotto detto tante volte. Il mercato
durante il 2010 e parte del
ne e upgrading tecnologico
non passano esclusivamente
minimizza 2011 è totalmente in linea
con le previsioni che aveva-
per gli incentivi alla rottama-
zione”. Per ora, però, l’unico
il crollo delle mo. Non c'è niente di ano-
malo”, commenta il capo del
aspetto concreto su cui il go-
verno si spende per la Fiat è
Lingotto, che attribuisce il la ricerca di un acquirente
vendite auto: calo alla fine degli incentivi per lo stabilimento siciliano
(di cui beneficiavano tutti i di Termini Imerese che nei
“In linea con costruttori che vendono in piani di Marchionne chiude-
Italia, ma la Fiat in partico- rà a fine 2011. Al momento
le nostre lare). ci sarebbero sette “manife-
Nell’intervista tv, Marchion- stazioni di interesse” di pos-
previsioni” ne aveva fatto capire qual è sibili compratori.
Venerdì 5 novembre 2010 pagina 11

ECONOMIA

ENEL GREEN POWER Il tracollo di alcuni titoli

FANNO FESTA
dopo la quotazione secondo
Marilena Nardi

GLI SPECULATORI
Esordio caotico in Borsa: i furbi
vendono, i fondi comuni comprano
di Giorgio Meletti l’una, incassando 2,6 miliardi ners sono quelli che convinco-
di euro. Per farle digerire al no i loro clienti che le azioni
a Borsa italiana non an- Egp sono un affare. Per questo

L
mercato finanziario, cioè a cir-
noia mai, anzi garantisce ca 350 mila persone, ha ingag- disturbo si spartiti una com-
sempre spettacolo, alme- giato “non una, non due, non missione pari all’1,85 per cen-
no per chi non si sta gio-
cando la camicia. Ieri in cartel-
cinque, ma dieci banche!”, co-
me nota il Wall Street Journal,
to dell’incasso Enel, cioè 48 mi-
lioni di euro. Soldi sacrosante-
cato apre alle 9. Alle 9 e 25 se-
condi qualcuno ha piazzato
I risparmiatori no corsi ad accaparrarsi i tito-
li”. Con i soldi dei risparmia-
lone c’era l’esordio alle quota-
zioni dei titoli Enel Green Po-
quotidiano finanziario di Ru-
pert Murdoch, non giustiziali-
mente guadagnati, perché ave-
vano convinto i risparmiatori a
un’ordine di vendita per
9.679.241 azioni Egp, pari a un
hanno pagato 2 tori.
Tutto è bene quel che finisce
wer (Egp). E per l’occhio alle-
nato sono bastati 25 secondi
sta, non anticapitalista. Le dieci
banche sono: Mediobanca, In-
comprare le Egp a un prezzo tra
1,8 e 2,1 euro, che invece gli in-
controvalore di circa 15 milio-
ni e mezzo di euro. Questo
miliardi di euro bene. Le azioni Egp, grazie
all’intervento dei fondi sono ri-
(secondi, non minuti) per ca- tesa Sanpaolo, Credit Suisse, vestitori istituzionali, cioè le qualcuno, verosimilmente non salite fino a 1,59 euro, un cen-
pire che sarebbe stata una Goldman Sachs (come joint glo- stesse banche, i fondi d’investi- un pensionato, ha venduto a per queste azioni tesimo sotto il prezzo di collo-
giornata memorabile. bal coordinators), Unicredit, J.P. mento, le compagnie d’assicu- 1,55 euro azioni pagate 1,6, e lo camento. Quel segno meno
Morgan Chase, Morgan Sta- razione etc., hanno giudicato ha fatto dopo 25 secondi Sperando che non ci voleva. Per fortuna è ar-
MA VEDIAMO prima le for- nley, Barclays, Bank of America scandalosamente alto. Così dall’inizio delle contrattazioni rivato un compratore forte,
mazioni in campo. L’Enel ha ap- e Banco Bilbao Vizcaya Argen- all’ultimo momento l’Enel (do- di quelle azioni. In 25 secondi non si ripetano che alle 17,30 e 32 secondi (la
pena collocato un miliardo 625 taria (BBVA) come joint bookrun- po aver predicato per settima- ha perso 548 mila euro. Ci si Borsa chiude alle cinque e mez-
milioni di azioni Egp a 1,6 euro ners. In italiano i joint bookrun- ne che un prezzo sui 2 euro era chiede che cosa spinge una altri casi celebri za, ma evidentemente c’è il re-
ottimo) ha deciso lo sconto a qualsiasi entità razionale a met- cupero) ha piazzato un ordine
1,6 euro. tersi in fila per comprare le d’acquisto per 27 milioni di eu-
azioni Egp, e pagarle 1,6 euro FATTO STA che l’ordine di ro di controvalore, al prezzo di
PERÒ, GUARDATE che per rivenderle dopo 25 secon- vendita a 25 secondi 1,6 euro esatti. Così il giorno di
- 60%y
x x- 76%y stranezza: l’Enel diceva che di a 1,55, incamerando una per- dall’apertura delle contratta- esordio di Egp termina in un pa-
l’85 per cento delle azioni sa- dita del 3,12 per cento. Una ri- zioni ha scatenato una bufera. reggio. Ma nel corso di otto ore
IW BANK IL SOLE 24 ORE rebbero andate agli istituziona-
li, quelli con le spalle larghe, e
solo il 15 per cento ai piccoli
sposta non c’è.
L’unica spiegazione razionale
Migliaia di ordini di vendita si
sono aggiunti al primo, por-
e mezzo di scambi sono passate
di mano 167 milioni di azioni,
implica l’ipotesi di un reato: tando il titolo a perdere fino al oltre il 10 per cento di quelle
IN BORSA IN BORSA investitori, i risparmiatori, i
350 mila che danno retta al
qualche soggetto del mercato fi-
nanziario, che ha “dovuto”
4 per cento. Poi, nel pomerig-
gio, il trombettiere della ca-
collocate dall’Enel. Meno male
che era un titolo che promet-
DAL 23.5.2007 DAL 6.1.2007 consiglio della loro banca. E in-
vece alla fine le parti si sono in-
vertite: 23 per cento agli istitu-
comprare le azioni per far vede-
re al “mercato” che credeva
nell’affare, si affretta a sbaraz-
valleria ha suonato la carica.
Sono arrivati i nostri, i fondi
d’investimento. Spiegava ieri
teva soddisfazioni nel me-
dio-lungo termine.

zionali, e 77 per cento ai pic- zarsene pensando che perdere sera un dispaccio dell’agenzia SEMPRE L’AGENZIA An-
x- 58%y x- 75%y colini, il cosiddetto “retail”. il 3 per cento è meglio magari Ansa: “L’iniziale ondata spe- sa ieri sera ha comunque ras-
Detta in euro: avevano detto che perdere di più nelle prossi- culativa è stata infatti arrestata sicurato tutti: “Sin dall’inizio
POLTRONA FRAU SARAS che avrebbero venduto ai ri-
sparmiatori titoli per 400 milio-
me settimane. Questa è natural-
mente solo un’ipotesi “di scuo-
dall’intervento dei fondi di in-
vestimento che sono corsi ad
la flessione non ha però im-
pensierito troppo i vertici del
ni, gliene hanno mollato per 2 la”, basata sul fatto che a Milano accaparrarsi le azioni della so- gruppo, convinti della solidità
IN BORSA IN BORSA miliardi, perché quel miliardo
e 600 milioni di differenza le
l’inchiesta giudiziaria sul collo-
camento delle azioni Saras ha
cietà”. Verosimilmente è ac-
caduto questo: le grandi ban-
del titolo e pronti ad attribuire
l’accoglienza tutt'altro che ca-
DAL 15.11.2006 DAL 18.5.2006 grandi banche si sono rifiutate
di prenderlo. Adesso si capisce
meglio il significato di ciò che è
fatto finire nel registro degli in-
dagati alcuni grossi nomi del
Gotha delle banche d’affari pro-
che si sono liberate dei titoli, e
i fondi, che dalle stesse ban-
che sono gestiti ma investono
lorosa all’andamento sfavore-
vole del settore e ad una certa
incertezza sui sussidi alle rin-
successo ieri in Borsa. Il mer- prio con un’accusa del genere. i soldi dei risparmiatori, “so- novabili”.

Un’ondata di dollari travolge l’economia mondiale


LA FEDERAL RESERVE AMERICANA STAMPA CENTINAIA DI MILIARDI DI DOLLARI E L’EUROPA SI PREOCCUPA
di Superbonus dità e si appresta ora a com- dollaro”. Il prossimo G20 a sando nell’economia mon- prio debito e la Germania si vedranno gli effetti di que-
prarne altri 600 miliardi. In Seul si annuncia tempestoso diale causi uno tsunami fi- non intende offrire una ga- ste politiche monetarie pe-
e parole sono importanti, meno di tre anni si è stam- preludio di un ritorno a mi- nanziario senza precedenti ranzia in bianco ai creditori. ricolose e ci troveremo (di
Lnunciarle
soprattutto quando a pro-
sono i banchieri
pato denaro per un ammon-
tare superiore al Pil dell’Ita-
sure protezionistiche dagli
esiti imprevedibili. L’Europa
che potrebbe scuote dalle
fondamenta la fiducia non
Inutile dire che nel giro di
poche ore i titoli di Stato gre-
nuovo) al centro della tem-
pesta perfetta: crisi della fi-
centrali. La Federal Reserve lia del 2010. Una creazione per il momento tace. Gli eco- solo nei governi ma nel con- ci hanno perso il 20 per cen- ducia negli stati, crisi della
americana ha deciso merco- di moneta che non ha pre- nomisti tedeschi e inglesi so- cetto stesso di denaro. I te- to del loro valore, ricaccian- moneta, inflazione alle stel-
ledì di dare via alla seconda cedenti nella storia, una mi- no molto più preoccupati deschi vogliono quindi far do quella nazione nella quasi le. Non sappiamo se questo
ondata di “quantitative ea- sura “unconventional” come dell’inflazione che questa passare a Bruxelles il princi- certezza del declino finan- succederà davvero, ma il
sing”. Un’espressione all'ap- dice il presidente della Fed massa di denaro può provo- pio che se un Paese chiede ziario finale. L’Irlanda non semplice rischio della cata-
parenza freddamente scien- Ben Bernanke. Cioè che care piuttosto che dell'im- un aiuto finanziario, i deten- gode di una salute molto mi- strofe dovrebbe essere suffi-
tifica che nasconde l’ultima non è mai stata testata e i cui patto immediato sui tassi di tori dei titoli obbligazionari gliore e deve pagare ai pro- ciente per osservare più at-
mossa disperata dell’establi- effetti sono da verificare. cambio. di quel Paese “devono sop- pri creditori un tasso quattro tentamente le politiche eco-
shment americano: la Fed portare un sacrificio”. I ben volte maggiore di quello te- nomiche di tedeschi e ingle-
comprerà i titoli del debito PER ORA la stampa ecces- LA GERMANIA e l’In- informati dicono che il rife- desco, seguita a ruota dal si che stanno prendendo la
pubblico americano sempli- siva di biglietti verdi ha già ghilterra hanno inaugurato rimento alla Grecia è fin Portogallo. Fino a quando situazione molto sul serio.
cemente stampando dena- portato il dollaro ai minimi l’era dell’austerità estrema: troppo esplicito: tutti sanno questa situazione sarà soste-
ro. Gli Stati Uniti potranno rispetto alle altre valute com- hanno la (fondata) paura che che nei prossimi tre anni il nibile? L’ITALIA È FERMA alla
così mantenere il rapporto preso l’euro. La Corea del questa massa incredibile di governo di Atene sarà co- I più pessimisti ritengono manovra finanziaria di luglio
deficit/Pil al 13 per cento Sud si appresta a seguire cartamoneta che si sta river- stretto a ristrutturare il pro- che fra poco più di un anno che appare sempre più insuf-
(superiore a quello della Thailandia e Brasile nell’in- ficiente e inadeguata a fron-
Grecia) e confidando nel fat- troduzione di misure che teggiare i rischi. Il ministro
to di potersi comunque in-
debitare a bassi tassi attra-
contengano il forte afflusso
di moneta americana verso il
Dice Dilma dell’Economia Giulio Tre-
monti, per ora, sembra non
verso l’emissione di obbliga-
zioni. Perché ci sarà sempre
proprio paese che provoca
una valorizzazione eccessiva
Rousseff, poter fare altro che arginare
le richieste di spesa che gli
la Fed a comprare. Non vie-
ne creata ricchezza con la
delle monete nazionali. I
Paesi emergenti sono in sub-
neopresidente arrivano dai colleghi di go-
verni. Ma non riesce a deli-
produzione industriale, con buglio. Nella prima intervi- neare un piano strutturale
l’edilizia o la fornitura di ser- sta pubblica la neoeletta pre- del Brasile: che metta definitivamente al
vizi. Si crea solo moneta per sidentessa brasiliana Dilma sicuro i nostri conti pubblici
comprare debito. Rousseff ha detto “non pos- “Gli Usa fanno e ci preservi dai “rischi fa-
La Federal Reserve aveva già siamo pensare che gli Stati tali”, per citare un suo pam-
acquistato 1.700 miliardi di Uniti facciano pagare i loro pagare agli altri phlet di qualche anno fa, del-
dollari in titoli immettendo problemi a tutto il mondo at- la globalizzazione economi-
nel sistema altrettanta liqui- traverso la svalutazione del la loro crisi” ca e finanziaria.
pagina 12 Venerdì 5 novembre 2010

x
FEDE E RAGIONE x

Dalle crociate
contro eutanasia e
aborto all’omertà
sulla pedofilia:
RATZINGER: Il libro
Il 21 settembre 2000, al teatro Quirino di
Roma, oltre duemila persone
assistettero a un confronto tra Paolo
Flores d’Arcais, direttore di MicroMega,
e un ospite d’eccezione: Joseph
un infanticidio, non ritengono neanche che sia
inaccettabile l’eutanasia, tema che dovremmo
toccare. E tanto è vero che un cardinale
altrettanto importante del cardinal Ratzinger,
cioè il cardinal Tettamanzi, che è uno dei grandi
studiosi cattolici di bioetica, critica i valdesi
proprio su questo (…) Vedete come è assurdo
perché la Chiesa
RITORNO
Ratzinger, allora prefetto della pretendere che un punto di vista di uno dei
Congregazione per la dottrina della cristianesimi coincida con la norma naturale. È
fede. Il futuro papa Benedetto XVI una pretesa che inevitabilmente porta a
ha chiuso il dialogo spiegò come il cattolicesimo facesse
“appello alla coscienza e alla ragione”. In
disconoscere il pluralismo.

un lungo saggio che precede la


con il mondo laico trascrizione integrale di quell’incontro,
Flores d’Arcais affronta il tema della
JOSEPH RATZINGER
Ma, per rispondere brevemente. Io ho
“sfida oscurantista” dell’attuale cercato di mostrare perché per un cristiano si
pontefice contro la modernità può parlare, a prescindere dalla fede, della

ALL’OSCURANTISMO
illuminista in tre capitoli, sotto il profilo priorità della ragione rispetto alla materia,
della cronaca (“Empiria”), dell’analisi quindi della presenza della ragione nella
filosofico-teologica (“Teoria”) e della materia, e quindi della creazione. Ma
prospettiva storica (“Futuro”). “La sfida naturalmente Flores d’Arcais ha ragione, questa
oscurantista di Joseph Ratzinger”, Ponte convinzione della creazione non è convisa…
alle Grazie - 153 pagg, 13 euro - è in condivisa da tutti.
libreria da oggi. In questo senso non sarebbe un fondamento
che potrebbe garantire un’azione comune.
Perché era già nell’antichità così, cioè i padri
della Chiesa hanno tradotto una parola della
Perché credo che non si possa parlare di una JOSEPH RATZINGER un’evoluzione nell’universo che non era fede in una parola filosofica, natura, che non è
legge naturale? Naturale, intendiamo riferita stabilito a priori, poteva prendere altre vie. Uno una parola della fede, ma una parola della
alla natura umana. Se per legge naturale Questo è un punto sul quale esiste già una dei più grandi scienziati e divulgatori, Stephen filosofia, e convenivano su questo punto con lo
intendiamo qualcosa che tutti gli uomini di controversia stampata tra Flores d’Arcais e me, Jay Gould, ha ricostruito ben sette momenti stoicismo che non conosceva un creatore,
fatto hanno sempre saputo fosse male, anche in quanto Flores d’Arcais aveva condannato cruciali dell’evoluzione, dal Big Bang alla neppure una creazione. Però vedeva una certa,

P
UBBLICHIAMO alcuni se poi l’hanno violata, bè, questo qualcosa duramente un passo dell’enciclica – adesso non nascita dell’uomo, in cui l’evoluzione poteva diciamo, qualità divina nell’essere stesso, e un
brani del confronto pub- non esiste. Nella storia dell’uomo, l’uomo ha so, Evangelium vitae, e forse anche Fides et ratio – prendere direzioni totalmente diverse e, dice messaggio valido per tutti, e perciò quindi la
blico tra Joseph Ratzinger considerato norme valide, addirittura dove il Santo Padre dice: ci sono delle cose sulle lui, se l’avesse prese – e non c’era nessuna parola “natura” era un veicolo applicabile,
e Paolo Flores d’Arcais av- supreme – e nel corso della storia dell’uomo quali una maggioranza non può decidere, probabilità a favore di quella che ha preso, ne accessibile oltre il limite della fede. E questo è il
venuto nel 2000 e che co- quasi sempre queste norme morali erano perché sono in gioco valori che non sono a (FOTO ANSA) poteva prendere altre – noi non saremmo qui a motivo perché la parola “natura” è entrata nel
stituisce la seconda parte del libro, in anche norme religiose – le cose più diverse. disposizione di maggioranze che cambiano, ci discuterne. vocabolo della teologia, del magistero, come
uscita oggi per l’editore Ponte alle Gra- Neanche [la proibizione del]l’omicidio è sono delle cose dove finisce il diritto della eseguito leggi di uno Stato che formalmente dignità e dei diritti che a questa dignità PAOLO FLORES D’ARCAIS Quindi da questo punto di vista gli scienziati una indicazione dell’elemento filosofico, di per
zie, “La sfida oscurantista di Josep Rat- stato considerato una norma naturale. maggioranza di decidere, perché si tratta erano state emanate in modo corretto. Cioè conseguono, sono ingiuste anche se decise ed oggi riconoscono quello che un grandissimo sé anche separabile da una visione più profonda
zinger”. Qui, mi piacerebbe avere sottomano una dell’umanesimo, del rispetto dell’essere esistono dei valori – e penso che proprio emanate in modo formalmente corretto. Perciò Io condivido perfettamente l’idea che non biologo del nostro tempo, Jacques Monod, della fede. In questo senso mi sembra si
citazione di Pascal che uso sempre, perché è umano come tale. questo è anche un risultato dell’illuminismo: la mi sembra che questa istanza (che la basta la maggioranza per decidere qualsiasi diceva qualche decennio fa, e cioè: siamo il dovrebbe anche in futuro discutere sulla utilità
proprio Pascal che dice: l’uomo ha considerato E Flores d’Arcais aveva risposto: qui il papa si dichiarazione dei diritti umani inviolabili e maggioranza per certe cose non ha l’ultima cosa. Anzi, io credo che dobbiamo aver chiaro frutto del caso e della necessità. e sulla razionalità di questo concetto, natura, il
PAOLO FLORES D’ARCAIS degno di venerazione ogni norma e il suo dimostra realmente anti-illuminista – era validi per tutti in tutte le circostanze, poi parola, ma deve rispettare quanto è umano) è che proprio in democrazia, dove la regola della E allora, noi non possiamo mettere la creazione quale esprime la convinzione che le realtà
contrario, e fa un elenco, parricidio, incesto nell’enciclica, adesso mi ricordo, Fides et ratio – definiti nel ‘48 con maggiore precisione, per fondamentale per il futuro della nostra maggioranza è lo strumento fondamentale per a fondamento di questi diritti-doveri portano in sé un messaggio morale e mettono
Il cristianesimo ritiene che le sue verità eccetera, delle cose terribili, dicendo: ci sono e dimostra che con tutta la sua filosofia non ha quanto mi ricordo. È stato un grande progresso civilizzazione. prendere le decisioni, anche e soprattutto in inalienabili. Ecco perché io credo che non limiti alle nostre disposizioni. E mi sembra che il
siano al tempo stesso le verità naturali. Non uomini che le hanno considerate dei valori, non da dire niente alla filosofia, alla cultura di oggi, dell’umanità, e non dobbiamo perdere questo Altra questione, due altre questioni. La prima è: democrazia, non è vero che la maggioranza può possiamo oggi dire: sono diritti umani, movimento ecologico, davanti alle distruzioni
tutte le sue verità – vi sono poi altre verità a cui solo le hanno tollerate, le hanno proprio perché si oppone a questa cultura di oggi. A progresso. Perciò non sono d’accordo con qual è il fondamento di questa inviolabilità di prendere qualsiasi decisione. Non a caso, le dobbiamo avere il coraggio di riconoscere che del mondo e davanti ai pericoli che ci
la ragione non può arrivare. Ma certamente la considerate dei valori. questo ho risposto che io difendo decisamente l’argomento “storico”, che per tutti i valori alcuni diritti? La tradizione cattolica dice: è la democrazie moderne sono fondate su delle sono diritti civili, il che non li rende meno minacciano, ha capito questo: che la natura ci
retta ragione non può entrare in conflitto, non D’altro canto in tante società primitive – erano il fatto che esistono dei valori sottratti al parere esiste nella storia anche una presa di posizione creazione. Hanno introdotto poi, dalla filosofia Costituzioni che pongono dei limiti a qualsiasi irrinunciabili, ma ci fa capire che per affermarsi porta un messaggio, e dobbiamo essere attenti
può dirci cose diverse da quello che ci dice la uomini anche loro! – il cannibalismo rituale è e all’arbitrio delle maggioranze. Noi tedeschi contraria, e non c’è nessuna cosa considerata greca, la parola “natura”: physis. E forse si maggioranza (…) Quindi, sotto questo profilo – due-tre secoli fa – quei valori hanno avuto a questo messaggio della natura. E penso che
fede cattolica. Laddove la ragione arrivasse a stato considerato un dovere etico-religioso. E abbiamo conosciuto un esempio molto forte, da una civilizzazione come crimine che non sia potrebbe sostituire questa parola con una l’accordo è totale. Il problema è su che cosa le bisogno di una forma di religione laica, cioè di forse oggi, proprio con le nostre esperienze di
delle conclusioni opposte, vorrebbe dire che potremmo continuare. Quindi, se per natura visto che presso di noi è stato detto... noi stata considerata in un’altra come valore da parola migliore, non vorrei discutere qui sulla maggioranze non possono decidere. Cioè: dire: sono connaturati alla natura dell’uomo. una natura abusata, possiamo, in un modo
non è retta ragione, ma è una ragione che sta intendiamo ciò che si intende normalmente, abbiamo deciso che esistevano vite che non eseguire. Questo fatto statistico dimostra il terminologia. Ma l’idea fu che la physis, la natura, questi diritti umani o civili che fondamento In realtà erano così poco connaturati alla natura nuovo, capire questo concetto comune che è
“sbarellando”, cioè che non funziona. E da qui cioè tutti gli appartenenti alla specie Homo avevano il diritto di vivere e, perciò abbiamo problema della storia umana e dimostra la non è prodotto di un caso cieco, di una hanno e chi lo stabilisce? (…) Ora, il cardinal dell’uomo, che l’uomo ha vissuto per millenni un concetto di ragione e di esperienza, essere
nascono tutti i possibili conflitti. sapiens, certamente non vi è una sola norma preteso il diritto di “purificare” il mondo da fallibilità dell’essere umano. evoluzione cieca, ma nonostante lo svolgersi Ratzinger ha detto in modo assolutamente calpestandoli, e ci sono volute lotte durissime, più attenti a questo messaggio che ci dà un
La chiave di tutto questo è l’idea di legge che sia stata condivisa sempre da tutti gli queste vite indegne, per creare la razza pura e Origene, un padre della Chiesa, si era espresso dell’evoluzione, dietro c’è una ragione, e c’è esplicito che il fondamento di quelli che sacrifici di generazioni e generazioni, per farli fondamento per il nostro agire, e indica anche
naturale, legge morale naturale. La norma uomini. Ripeto, non nel senso che sapevano l’uomo superiore del futuro. Qui, giustamente in questo senso all’inizio del III secolo: io so che quindi una moralità dell’essere stesso. Ho vengono chiamati diritti naturali non è la provvisoriamente riconoscere. Sono diritti un limite per il nostro arbitrio.
naturale e morale sarebbe già iscritta che era bene ma poi la violavano, ma nel senso il Tribunale di Norimberga dopo la guerra ha presso gli abitanti del Mar Nero esistono leggi trovato molto bella l’espressione di Flores natura, vocabolo che potrebbe essere civili, cioè sono una nostra scelta su cui fondare E perciò non posso essere d’accordo che questi
nell’essere, nella realtà stessa, costituirebbe che non lo consideravano bene, consideravano detto: ci sono dei diritti che non possono che legittimano crimini e, se uno vive in quel d’Arcais, che quasi sarebbero presenti gli equivoco, ma ha detto esplicitamente: è la la convivenza (…) è stato fatto l’esempio diritti inviolabili, indicati dai grandi documenti,
una sorta… le norme naturali costituirebbero bene delle cose assolutamente diverse e essere messi in discussione da nessun contesto, deve ribellarsi contro la legge, perché elementi morali nei cromosomi della realtà. creazione. Questo sarebbe il fondamento di un dell’aborto, ce ne saranno anche altri ancora frutto dell’illuminismo, questi diritti sarebbero
una sorta di cromosomi dell’universo e della incompatibili fra di loro. governo. E se fosse anche un intero popolo a esiste una realtà assolutamente intoccabile alla Questo non vuol dire che la natura empirica nucleo di diritti-doveri che nessuna più drammatici forse, sotto questo profilo… solo diritti civili, scelte nostre. Se sono scelte
realtà. Per cui si tratterebbe solo, con la nostra E allora in che senso diciamo «legge naturale»? volerlo, rimarrebbe comunque ingiusto. E quale non possono opporsi le leggi, e le leggi vada canonizzata come legge naturale, ma che maggioranza può toccare. Ma proprio questo è certamente tante persone, non solo qui, nostre possono essere cambiate. E invece non
ragione, di scoprirle e di obbedire a queste Se noi stabiliamo a priori che una parte perciò si sono potute condannare, che si oppongono sono male. E mi sembra che esiste una priorità dello spirito rispetto assolutamente problematico, perché stabilire avrebbero difficoltà ad andare a cena con devono essere cambiate, per non distruggere
norme. dell’umanità era contro natura e l’altra parte – giustamente, delle persone che avevano questo, almeno, ormai lo sappiamo, dopo all’irrazionale, ed esiste quindi un fondamento che il nucleo intoccabile di valori, e quindi di qualcuno che si vantasse, che si vantasse, che l’umanità e il senso del rispetto dell’altro. E
Io credo che questo sia assolutamente falso e guarda caso quella che condivide le nostre questo secolo e i suoi morale che mette barriere a certi diritti-doveri di ciascuno di noi, è la creazione, l’argomento che
insostenibile. Credo che non esista nessuna norme – quella era vera umanità, capite che orrori: che c’è la comportamenti. Quindi questo è il primo significa stabilire un principio religioso. Che secoli, forse migliaia
legge naturale, che esistano tante leggi
umane, che spesso nel corso della storia
facciamo una operazione che ciascuno di noi
può fare, con i suoi valori, ma che ha come
In un dibattito con Benedetto XVI sacralità assoluta della
vita umana, e che le
punto: quale è il fondamento della inviolabilità
di alcuni diritti e della inammissibilità di certe
non regge, in una società non più fondata sulla
religione come principio primo (…) Dove
Ratzinger: i diritti inviolabili frutto di anni, non hanno
vissuto questi valori, e
hanno dei tratti comuni, ma che non hanno
mai tutti i tratti comuni, e che quindi la pretesa
conseguenza quello di dire che chi non ha
condiviso o non condivide quei valori, non solo
prima che diventasse Papa e in un leggi - che nel mondo
sono sempre esistite –
leggi, quale è il fondamento di questo limite del
nostro potere legislativo. Noi diciamo la
molti non credono, e dove molti pensano che
l’universo in cui noi viviamo è nato dal famoso
dell’illuminismo non sono diritti allora non potrebbero
essere naturali, per
di identificare con una legge naturale una pecca, ma è addirittura fuori dall’umanità: saggio Flores d’Arcais spiega perché che si oppongono a creazione, la provenienza da una mente, da un Big Bang, e ha avuto uno sviluppo che non era civili. Se sono scelte nostre vuol me non conta, perché
particolare morale, per quanto alta e nobile, questa è la logica conseguenza. questa inviolabilità logos. definito a priori. La scienza, per i suoi più l’uomo è capace di
porti con sé tutti i rischi di intolleranza. (…) il Concilio Vaticano II è stato stravolto delle sue... della sua (…) recenti approdi, ci dice che vi è stata dire che possono essere cambiate vivere contro la
natura, e lo vediamo.
Ma il fatto che
raccontasse tranquillamente di aver fatto fuori [l’uomo] non vuole accettare il messaggio della
INCHIESTA IOR varie persone, di aver ammazzato dei natura, non implica che questo non sarebbe
bambini… penso che nessuno di noi realmente un messaggio. A me sembra che non
INDAGATO UN PRELATO DELLA SACRA ROTA accetterebbe di andare a cena, non so, con un
ex SS che ci raccontasse come lui buttava i
dovrebbe essere così difficile capire che l’uomo
è una creatura, un essere speciale che porta in
bambini ebrei nei forni crematori. Però ritengo sé una dignità che dobbiamo rispettare sempre
uesta volta, nel mirino dei magistrati romani che indagano sullo Ior, c’è un alto prelato
Q con il pallino degli affari e incarichi prestigiosi in diversi dicasteri della Santa Sede. Fa
parte di un collegio della Sacra Rota. La notizia è filtrata da ambienti vaticani dove il nome
anche che invece normalmente noi andiamo a
cena con persone che hanno abortito e -
nell’altro, anche se ci appare senza grande
valore, antipatico o qualcosa di diverso.
possiamo essere d’accordo o non d’accordo E vorrei dire ancora una parola. Flores d’Arcais
altisonante dell’ultimo indagato per sospetto riciclaggio ha smentito quanto il presidente [con la loro scelta] e sappiamo che furono in ha detto che chi considera l’aborto come
Ettore Gotti Tedeschi ripete da un mese: che sarebbe in atto un chiarimento con la Banca alcuni casi scelte dolorose - non pensiamo omicidio commette un fatto immorale. Questo
d’Italia e la procura di Roma sulle “ irregolarità”. L’inchiesta è scattata il 21 settembre, quando affatto di andare a cena con degli assassini. non l’accetto. Io posso capire le sue esitazioni
furono sequestrati presso un’agenzia del Credito Artigiano 23 milioni di euro che stavano per E allora, innanzi tutto è sicuro che esiste una su questo punto, ma che affermare che c’è di
essere trasferiti in altra sede, senza indicare né il titolare né lo scopo dell’operazione, in aperta
convinzione razionale profonda e diffusa che per sé una evidenza che si tratta di un essere
l’assassinio e l’aborto non sono sullo stesso umano molto debole, dipendente, e che quindi
violazione delle norme antiriciclaggio della Banca d’Italia. Un provvedimento accompagnato piano. Certo, per chi crede nella creazione – ma ucciderlo è uccidere un uomo, mi sembra che
da due avvisi di garanzia, nei confronti di Gotti Tedeschi e del direttore Paolo Cipriani, non nella semplice creazione, bensì in tutta una dire questo – e così fare appello alla coscienza,
iniziativa che già di per sé rivelava come nel mirino dell’indagine giudiziaria ci fosse il disinvolto serie di interpretazioni della creazione – questo alla riflessione dell’altro – non può essere
“modus operandi” della Banca Vaticana e non singole operazioni. Da quel momento è scattata può essere vero. Perché fra chi crede e chi non caratterizzato come immorale. E perciò, in
un’indagine a tappeto su tutti gli istituti di credito italiani presso i quali opera lo Ior, al di fuori crede non ci sarebbe solo questa discrepanza su conclusione, se [Flores d’Arcais] dice che
delle Mura Leonine, e sarebbero “non pochi” i conti sospetti. Quello aperto dall’alto prelato, che cosa sia omicidio. A me, ad esempio, nessuno dei valori cristiani sarebbe un valore
su cui sarebbero state accertate vistose irregolarità, è la terza operazione di cui si ha notizia. addirittura ripugna l’idea di considerare che dovrebbe essere tenuto come valore
Dopo il sequestro dei 23 milioni è stato infatti bloccato dalla procura di Catania anche il conto
omicidio un aborto, mai e poi mai lo comune... chiamiamoli cristiani oppure no,
considererei alla stessa stregua, e trovo anche – questi diritti umani – che sono, penso, il
di Don Orazio Bonaccorsi, nipote di un boss mafioso, sul quale nell’ultimo anno erano io personalmente –trovo immorale chi sostiene fondamento della civiltà proprio illuminista –
transitati ben 140 milioni di euro. Il conto era stato bloccato quando una donna, che si una cosa del genere. sono maturati nel cristianesimo, ma sono al
spacciava per la madre del prete, ha tentato di prelevare 300 mila euro. Ad utilizzarlo era Ma anche nell’ambito dei cristiani vi sono tempo stesso realmente valori umani, e sono la
anche un noto faccendiere che fungeva da prestanome di altri clienti. Rita Di Giovacchino opinioni diversi, perché noi siamo abituati a grande eredità della nostra civilizzazione, che
pensare: cristiani uguale cattolici. Ma i cristiani dobbiamo difendere con tutto il nostro cuore e
valdesi in Italia non ritengono che l’aborto sia con tutta la nostra ragione.
Venerdì 5 novembre 2010 pagina 15

DAL MONDO

N
OBAMA E L’INVITO AL VELENO CROAZIA-SERBIA
Scuse per
il massacro del ‘91

AI RIBELLI DEL TEA PARTY I l presidente serbo


Boris Tadic ha
visitato Vukovar dove
ha chiesto perdono per

Richiesta di collaborare per logorarli in vista del 2012 il massacro del 20


novembre 1991,
quando l'esercito serbo
uccise 261 donne,
bambini e malati i cui
to all’attacco: “Obama e i de- rare per il rilancio dell’econo- nei 18 mesi che mancano alle resti sono seppelliti
mocratici – dice - devono ascol- mia; se quelli, che già sono il primarie decisive per la ‘nomi- nel memoriale di
tare gli elettori, fare loro un pas- partito dei responsabili della nation’ 2012, la visibilità nazio- Ovcara, la più grande
so verso di noi”. Il disegno è crisi, fanno muro e si limitano a nale necessaria. fossa comune in
chiaro: i repubblicani vogliono mettergli i bastoni fra le ruote, Inoltre, l’emergere di una can- Croazia.
stare per ora fermi e passare gli americani, fra due anni, po- didatura repubblicana ‘estre- Accompagnato dal
all’azione quando avranno più trebbero a loro volta castigarli mista’, come lo fu, quasi mezzo collega croato, Ivo
carte in mano. alle urne; e se, invece, stanno al secolo fa, quella di Barry Gol- Josipovic, il presidente
L’idea di Obama, almeno quella gioco e accettano di negoziare dwater nel 1964, potrebbe an- serbo ha spiegato che
che emerge dalle prime dichia- compromessi, o se, indipen- che favorire l’emergere di una la visita intende
razioni del presidente, è di la- dentemente da tutto, l’econo- terza candidatura (il sindaco di consentire ai due Paesi
vorare di qui alle elezioni del mia, che qualche volta è “stu- New York, Michael Bloom- di “voltare pagina”.
2012 per realizzare “l’agenda pida”, va meglio, sarà comun- berg, eletto come repubblica- Uno dei passi necessari
della gente”, cioè per risponde- que l’Amministrazione in cari- no, ma con vedute democrati- anche per la
re alle attese di chi ha votato ca a incassare il dividendo della che, sta già scaldando i motori). diplomazia europea
per lui due anni or sono e non lo ripresa. Ora, un candidato della terza per il futuro ingresso
ha più votato ora, sentendosi via non ha mai vinto negli Stati nella Ue.
deluso, se non proprio tradito. MURO CONTRO MURO? , Uniti, e probabilmente non lo
Parrebbe, dunque, che Obama o il gioco sottile del negoziato e farà neppure nel 2012, ma è riu-
non avverta la tentazione di ri- del compromesso? Il dibattito scito a fare perdere il partito cui
fugiarsi nella politica estera, fra le due line è vivace. Non è erode voti: lo fecero Ross Perot
dove il Congresso conta meno detto che Obama, il candidato nel 1992 – vinse Bill Clinton,
e dove il Senato, che resta de- che fece sperare l’America, ma perse Bush padre - e Ralph Na-
Michelle e Barack Obama (FOTO ANSA) mocratico, gli può bastare per anche un presidente pramma- der nel 2000 – vinse Bush ju-
tirare dritto per la sua strada. tico, tranci per l’una o per l’al- nior, perse per una manciata di
di Giampiero Gramaglia per parlare di economia, di ta- Ma lavorare con un Congresso tra: sui temi di fondo, quelli che voti in Florida Gore.
gli alle tasse e di tutto il resto, è diviso, non rischia di indebolir- qualificano la sua agenda, po-
a FoxNews, la tv ‘all news’ solo la prima d’una serie pro- lo ulteriormente, scolorire il trebbe restare fermo; sugli altri,

L americana che è una sire-


na dei conservatori e che
corteggia il Tea Party, an-
nuncia, nei titoli d’apertura, lo
‘showdown’, cioè noi diremmo
babilmente infinita di scara-
mucce e di punture di spillo.
Il presidente fa sapere che l’in-
contro “non sarà solo l’occa-
sione per farci una foto insie-
suo messaggio, costringerlo a
compromessi che logorereb-
bero ulteriormente il suo pote-
re e la sua popolarità? Il rischio
c’è e molti commentatori, spe-
potrebbe cercare la trattativa.
Su un punto, (quasi) tutti i com-
mentatori concordano. L’asso
nella manica di Obama, verso le
presidenziali, è l’assenza d’un
La strategia
rischiosa del
presidente dopo
GRECIA
Caccia all’ultimo
pacco bomba
lo scontro decisivo tra la Casa me”, ma sarà di sostanza. cie nel campo democratico, lo jolly fra le carte dei repubblica-
Bianca e i repubblicani. Non è
un po’ presto, il giorno dopo le
elezioni di metà mandato? In
IL SENSO È: “Repubblicani,
mica volete che perdiamo due
evidenziano.
Ma giocando a carte scoperte il
presidente può anche vedere il
ni. Sarah Palin e Newt Gingrich,
due leader che si sono fatti pa-
ladini del Tea Party, non sono in
la sconfitta L’ antiterrorismo
greco sta
cercando “l’ultimo
realtà, l’invito fatto da Barack mesi?”, quelli che mancano bluff dei repubblicani e, soprat- grado di conquistare la maggio- per realizzare pacco esplosivo”,
Obama ai leader della maggio- all’insediamento del Congres- tutto, della loro componente ranza degli americani; e fra gli destinato a
ranza e dell’opposizione del so eletto il 2 novembre. Ma Mit- più imprevedibile e meno con- eletti del nuovo movimento l’“agenda un’ambasciata, nella
Congresso attualmente in cari- ch McConnell, leader dell’op- trollabile, gli eletti del Tea Par- non sembra esserci una perso- raffica di attentati
ca, non quello appena eletto, posizione al Senato, parte subi- ty: Obama li chiama a collabo- nalità così forte da acquisire, della gente” attribuiti agli
anarco-insurrezionalisti
che hanno seminato
DA CUBA CON SUCCESSO paura tra le
ambasciate ad Atene e

RUBIO, IL NUOVO SOGNO AMERICANO (DI DESTRA) nelle cancellerie


occidentali. Dopo aver
fatto brillare
l’ennesimo
di Angela Vitaliano partito Crist) per portare il to nel “curare” la vita delle vernatore; “Jeb Bush (fratel- plico-bomba destinato
New York suo impegno a Washington e persone è intollerabile. lo dell’ex presidente) è stato all’ambasciata
fermare l’agenda del presi- sempre per me un idolo e francese, gli agenti
INUTILE DIRE CHE Mar- stanno dando la
Ttriarentanove anni fa a Mia-
mi, in Florida, nuova pa-
degli esiliati cubani più
dente che “mette a rischio
l’unicità del paese” avvici-
nandolo pericolosamente
co Rubio ha condotto tutta la
sua campagna elettorale (o
un’ispirazione” gli ha fatto
eco il giovane tea partista. E
se i democratici non ridono
caccia, filtrando a
tappeto tutte le
anti castristi, nasceva una all’odiato regime socialista quasi) sotto l’ala protettrice per la sua elezione (ampia- agenzie di
stella ma, probabilmente, cubano. di un “padrino” d’eccezione, mente prevista d’altronde), messaggerie postali,
papà Mario, barista e mam- Cavalcando le istanze care al Jeb Bush, fratello dell’ex pre- chi spera di non piangere so- all’ultimo ordigno che
ma Oria, cameriera d’alber- Tea Party e posizionandosi sidente e governatore prima no proprio i “colleghi” re- sarebbe ancora in
go, erano troppo indaffarati all’estrema destra, Rubio ha di Cris che, a proposito del pubblicani che si trovano a circolazione. La
a lavorare sodo per costruire costretto, quando i sondaggi suo “prediletto” ha dichiara- fare i conti con un nuovo po- Marco Rubio (FOTO ANSA) polizia puntava ieri a
il proprio “sogno america- hanno cominciato a darlo co- to “Marco è l’unico che io co- litico “modello Palin”, altret- individuarlo prima
no” per potersene accorge- me favorito, Charlie Cris a la- nosca sulla scena politica di tanto populista e pure più stati abbastanza, come mag- della mezzanotte ora
re. Trentanove anni dopo, sciare il partito repubblicano oggi in grado di far piangere colto. Rubio, infatti, ha spes- gioranza, al Congresso per in cui scadeva il
però, gli Stati Uniti d’Ame- e mantenere la sua candida- uomini adulti”. I due, alleati so ripetuto, durante la cam- provare a evitarla. blocco di 48 ore sui
rica, scoprono di aver colto tura come indipendente. Fra politici di ferro, si sono scam- pagna elettorale che le re- Insomma, è chiaro che a de- voli postali aerei per
ancora nel segno come l’altro, ha attaccato ripetuta- biati ripetutamente compli- sponsabilità della situazione stra ci sarà da fare a botte per l’estero.
“concretizzatori di sfide im- mente il suo competitore, menti in pubblico: “Marco è di crisi attuale vanno divise la candidatura alla presiden-
possibili” con quel Marco per la posizione diversa in un oratore decisamente mi- fra democratici e repubblica- za del 2012. A partire da og- HAITI
Rubio, neo eletto senatore, materia di aborto. Opposito- gliore di me” ha detto l’ex go- ni perché questi ultimi sono gi.
astro in ascesa dei repubbli- re radicale dell'interruzione Colera, sospetti
cani la cui svolta inizia pro- di gravidanza e della ricerca sui caschi blu
prio in opposizione ad un al- sulle cellule staminali, Rubio
tro repubblicano “d’anna-
ta”, l’ex governatore della
Florida Charlie Crist.
ha tratto vantaggio dai malu-
mori creati dal veto che Cris
aveva posto l’anno scorso, a
Cattiva fama

Truffare e riciclare?
C accia all'untore ad
Haiti. Il
responsabile
“L’unico privilegio che ave- una proposta di legge avan- dell’epidemia di
vo alla mia nascita – ha detto
Rubio in un’intervista al Wall
zata dai movimenti “pro-life”
per destinare parte dei fondi
In Usa si chiama ‘schema Ponzi’ colera che ha ucciso
quasi 500 persone
Street Journal – era di essere federali per effettuare delle potrebbe essere
cittadino della più grande ecografie da mostrare alle VI SONO IN ITALIA ITALIANI, anche gente proibizionismo, del charleston, dei qualcuno al di sopra
nazione nella storia donne che decidono di abor- che conta, che ti fanno vivere con gangster e della bella vita, da Charles di ogni sospetto: un
dell’umanità. Ciò che rende tire. imbarazzo l’essere italiano. Ma anche di Ponzi, italiano anch’egli, emigrato oltre casco blu delle
grande l’America è che qui “Un inutile e raccapricciante quelli all’estero, qualche volta, non Atlantico nel 1903 e protagonista di una Nazioni Unite.
chiunque, di qualsiasi parte fardello” lo aveva definito possiamo proprio andare orgogliosi. Sui carriera nel mondo dell’illecito. Settineri, Lipotesi circola da
del mondo, può realizzare Cris, mostrando inaspettata giornali e sui siti di tutta la Florida, ma presunto membro della Famiglia giorni ad Haiti ed è
ciò che desidera”. Obama, sensibilità nei confronti del- pure sul Washington Post, fa parlare Gambino, era finito in carcere dopo la stata rilanciata da un
permettendo. le donne che affrontano molto di sè in questi giorni Roberto confessione di un suo compare, Scott professore
un’esperienza non certo Settineri, mafioso del suo e legato a Rothstein, un ex avvocato, a sua volta dell’università di
SÌ, PERCHÉ MARCO Ru- “leggera”. “Atroce” è, invece, mafiosi, condannato a quattro anni per condannato a 50 anni di prigione (e ne Harvard, citato dal
bio, lunga esperienza politi- per Rubio, la riforma sanita- avere applicato uno ‘schema Ponzi’. Che rischiava 100). Per tre anni, l’Fbi aveva Washington Post.
ca nonostante la giovane età, ria approvata dall’ammini- cos’è? Pensate!, cosi’ da oltre80 anni cercato d’incastrare l’italiano malavitoso, Secondo John
ha deciso di compiere il strazione Obama che, insie- chiamano, negli Stati Uniti, un complesso che, una volta dietro le sbarre, prima s’è Mekalanos, un
“grande passo” della candi- me ai suoi colleghi in parten- meccanismo per realizzare investimenti detto non colpevole e poi ha ammesso esperto di colera, “la
datura alle elezioni di medio za per Washington, ha giura- fraudolenti, e riciclare denaro sporco, qualche responsabilità. malattia non è
termine (e annessa “pugna- to di far cancellare perché, ‘inventato’ negli Anni Venti, quelli del G.G. caratteristica dei
lata alle spalle” del collega di ancora, l’ingerenza dello sta- Caraibi”.
★★★★★
“LA RISPOSTA AUSTRALIANA A SCORSESE”
THE NEW YORK TIMES

UN FILM DI DAVID MICHÔD

★★★★★
“…ESPLODE A SORPRESA CON LA PRECISIONE IMPLACABILE
DEI MIGLIORI NOIR… QUESTO FILM È UN EVENTO..”
IL MESSAGGERO

MIGLIOR FILM

www.ivid.it/animalkingdom www.mikado.it

IN PROGRAMMAZIONE NEI SEGUENTI CINEMA


ANCONA CINEMA ITALIA • BOLOGNA CINEMA ODEON • CAGLIARI CINEMA ODISSEA
CATANIA CINEMA KING • PALERMO CINEMA JOLLY • FIRENZE CINEMA FULGOR
CAMPI BISENZIO (FI) CINEMA VIS PATHE • GENOVA CINEMA CITY • MILANO CINEMA APOLLO
PIOLTELLO (MI) UCI CINEMAS • CAMPOBASSO CINEMA ALPHAVILLE • MARCIANISE (CE) BIG MAXI CINEMA
PESARO CINEMA SOLARIS • MESTRE (VE) CINEMA UCI • TRIESTE CINEMA FELLINI
UDINE CINEMA VISIONARIO • VERONA CINEMA ALCIONE
ROMA QUATTRO FONTANE EURCINE REALE (VOS) THE SPACE MAGLIANA UGC PARCDO LEONARDO
COLLEFERRO (RM) CINEMA ARISTON • TORINO CINEMA LUX
Venerdì 5 novembre 2010 pagina 17

DAL MONDO

DALLA SPAZZATURA
DELLA STASI
LE VERITÀ SU CARLOS
Le carte dimenticate degli 007 L’attentato a Parigi del marzo ‘74.
Sopra, Illich Ramirez Sanchez,
di Berlino Est e l’ospitalità al terrorista nato in Venezuela nel 1949, in arte
Carlos, dopo il suo arresto (FOTO ANSA)

di Tony Paterson La straordinaria vita di Ilich Ra- rorista, Carlos avrebbe ucciso na e omicidi negli anni ’70 e ’80. rono la sede della Stasi e impe-
mirez Sanchez al di là della almeno 80 persone. Per de- I suoi membri, quando la poli- Nel regime dirono la distruzione di mate-
n Occidente è stato per de- Cortina di Ferro ha comincia- cenni ha lavorato per il Fronte zia della Germania occidentale riale che si sarebbe potuto rive-

I cenni uno dei più ricercati


terroristi di sinistra, ma a
Berlino Est Carlos lo Scia-
callo poteva passeggiare tran-
quillamente per le strade con
to a essere svelata qualche
giorno fa grazie a una serie di
documenti segreti della Stasi
che le autorità tedesche stan-
no lentamente recuperando e
Popolare per la Liberazione
della Palestina (Pflp) organiz-
zando, tra l’altro, un raid, san-
guinoso e spettacolare, nel
1975 a Vienna nella sede
era sulle loro tracce, si rifugia-
vano spesso in Germania Est.
Si ritiene che a Berlino Est Car-
los abbia progettato gli attentati
contro l’ufficio di Monaco di
comunista
tedesco
“Lo Sciacallo”
lare interessante.
Tuttavia solo nel 1995 la Ger-
mania riunificata decise di met-
tere in ordine il materiale di ar-
chivio. Due anni fa i responsa-
una pistola automatica infilata divulgando. dell’Organizzazione dei Paesi Radio Europa Libera e, nel bili di questa operazione disse-
nella cintola. Nella sua lunga carriera di ter- Esportatori di Petrolio 1983, contro il centro culturale godeva ro che erano riusciti a ricostrui-
(Opec). francese “Maison de France” a re 900.000 pagine di rapporti
In quella circostanza furono Berlino ovest. In questo secon- di impunità della Stasi sulla base di docu-
presi 60 ostaggi e tre persone do attentato un uomo perse la menti trovati in 400 dei sacchi.
Svezia furono uccise. Nel 1976, vita e 22 persone rimasero feri- e appoggi È emersa una realtà sconvol-
espulso dal Pflp, riparò in Ger- te. gente: in Germania Est un citta-
mania dell’Est. Nello stesso anno Carlos sareb- dino su quattro era un informa-

I FESTINI DEL RE Inseguito


dall’Occidente
be stato responsabile di due at-
tentati contro due convogli ad
alta velocità francesi; negli at-
vizi segreti occidentali fossero a
conoscenza del fatto che il
gruppo di Carlos si apprestava a
tore della Stasi. Ora si sta anche
tentando di informatizzare l’ar-
chivio.
tentati persero la vita quattro compiere un attentato in Ger- Grazie ai servizi segreti francesi
persone e ne furono ferite doz- mania ovest. e americani, Carlos venne arre-
“MENTRE I SERVIZI segreti zine. Secondo i documenti dei stato in Sudan e consegnato alla
occidentali cercavano dispera- servizi segreti della Ddr, gli “L’ultimo cavaliere Francia che lo ha processato e
tamente di trovarlo e arrestarlo, stretti legami di Carlos con la arabo” condannato all’ergastolo nel
Sanchez se ne stava tranquilla- Stasi consentirono alla polizia 1997 per l’omicidio di due
mente a Berlino Est”, dice un segreta di indurlo a non com- agenti di polizia francesi e di un
giornalista di Focus. A Berlino piere attentati terroristici in LE RIVELAZIONI su Carlos ex membro del Pflp divenuto
aveva un quartiere generale momenti considerati delicati. lo Sciacallo sono uscite fuori da informatore dei servizi occi-
con 75 collaboratori che lo as- Quando, nel novembre del circa 15.500 sacchi di spazzatu- dentali.
sistevano in tutti i modi. 1981, l’allora segretario del ra nei quali erano finiti docu- Carlos, che nel 2001 ha sposato
Stando a quanto sta emergendo Pcus Leonid Breznev si recò in menti segreti gettati via dai fun- in carcere la sua avvocatessa
dai dossier, il regime della Ddr visita in Germania Est, il Kgb zionari della Stasi quando in tut- Isabelle Coutant-Peyre, ha pub-
appoggiò maggiormente Car- chiese alla Stasi di intervenire ta fretta cercarono di distrugge- blicato una raccolta di scritti nei
los che la Rote Armee Fraktion, no- per “impedire qualunque attivi- re le prove delle loro attività quali manifesta il suo appoggio
Va a ruba in Svezia la biografia piccante del ta anche in Occidente come tà” di Sanchez nel corso della vi- all’indomani del crollo del mu- a Osama bin Laden e loda Sad-
re Carlo XVI Gustavo (“re suo malgrado”), “Banda Baader-Meinhof”, un sita di Stato. La richiesta ebbe ro di Berlino nel 1989. dam Hussein da lui definito
in cui il sovrano viene descritto tra relazioni gruppo di lotta armata che si re- apparentemente buon esito in I sacchi dovevano essere porta- l’“ultimo cavaliere arabo”.
extraconiugali e festini sfrenati. se autore di numerosi attentati quanto durante la visita non vi ti alla discarica o in un incene- Copyright The Independent Tradu-
dinamitardi, sequestri di perso- fu alcun attentato sebbene i ser- ritore, ma i dimostranti occupa- zione di Carlo Antonio Biscotto

FILM GIÀ CULT

IL LUNGO VOLO DELLO “SCIACALLO” TRA ATTENTATI, AMORI E IL MITO DI SÉ


di Malcom Pagani ne. Lo vendettero gli ultimi rivieni continuo tra Cannes dogli leggere la sceneggia- Carlos sarebbe ingeneroso. lismo che dietro lascia ma-
amici trovati per strada. Inaf- e i maggiori festival del tura, non l’ha voluto nean- Un errore, una distorsione cerie e proporzionale eco
n un elegante ristorante per difetto. E che qualcuno mediatica. Assayas si è ispi-
Idegli
londinese, al prìncipio
anni ‘70, Ilich Rami-
fidabili, doppi, improbabili.
Donandone lo scalpo di ani-
male imbalsamato ai servizi
mondo, è stato critico e as-
sistente alla regia nel solco
paterno, un giardino con
che incontrare. “Non desi-
deravo condizionamenti ed
ero certo che se avessi visto
dopo averlo evocato lette-
rariamente scegliesse il
rato al Che di Soderbergh
ma lo ha superato, perché
rez Sanchez, discute con la americani. Grasso, invec- piante preziose: Remy, Ol- l’oggetto della mia indagine mercenario, lo sciacallo, il alla Storia ha aggiunto l’iro-
moglie. Alza la voce, si chiato, irriconoscibile ri- phus, Pabst. Che Assayas anche solo per un istante, Fantomas del terrorismo in- nia, l’umanità residua, il
muove mentre ogni cosa spetto all’egotico leader di lungo l’arco di quasi sei ore sarebbe successo”. È anda- ternazionale per un film, momento (esiste sempre)
intorno, sta cambiando. tanti padroni sotto le bandie- per la tv francese (Canal ta diversamente e ora, in at- era ovvio. Meno normale in cui ciò che sarà, con una
“Smettila di chiamarmi con re più diverse. Estradato, plus) abbia firmato uno dei tesa che l’attacco all’Opec che le giravolte di spazio, decisione differente, avreb-
il mio nome, da oggi in poi Carlos venne accusato di lavori più storicamente ac- del 1975 e i controversi rap- rischio e tempo, produces- be potuto essere diverso.
io sono Carlos”. È ancora ogni nefandezza, dal massa- curati e visivamente straor- porti con la galassia palesti- sero un risultato di questo Ad Assayas la sfera dell’am-
giovane, conserva uno cro di Monaco ‘ 72 a Enteb- dinari degli ultimi anni, a nese arrivino sui nostri livello. Le riprese a colori si biguità interessa persino
straccio di idealismo, parla be. Oggi, in galera, tra una Carlos importa meno di schermi e forse sul satellite, alternano al materiale di re- più della vicenda stessa e
già cinque lingue. Non può rivelazione sulla strage di Bo- niente. “Mi fa fumare siga- è più facile apprezzare pertorio, la mano di Assa- sprofonda, con colori, luci
accontentarsi di marce per logna e una corrispondenza rette, io aspiravo solo siga- l’enorme mole di lavoro di yas al talento dei suoi atto- e musiche nella parabola di-
la pace mentre Kissinger e i con Hugo Chavez, Carlos tro- ri. Mi fa indossare collane Assayas. Uno studio intenso ri. scendente del protagoni-
suoi si agitano come Con- va il tempo di arrabbiarsi con d’oro e io non ne ho mai tra le carte della Stasi, le ri- sta. Nel suo delirio d’onni-
dor in una guerra su scala il suo biografo per immagini. portate” ha detto. E si ca- velazioni di ex agenti dei CARLOS è Edgar Ramirez potenza, così simile alla de-
mondiale al comunismo e Lui si chiama Olivier Assayas, pisce il rimpianto per non servizi libici e algerini, le un attore venezuelano che cadenza di chi ad un certo
alle sue derivazioni. Da al- ha 55 anni e prima di diven- essere stato interpellato carte processuali. Definire come l’originale, non di- punto, attraversando la li-
lora, tra granate nei bistrot, tare regista di lavori in andi- perché Assayas, pur facen- avventurosa l’esistenza di sdegnava il poliglottismo e nea d’ombra, non ha sapu-
assalti alle ambasciate, se- che sulla storia dell’uomo to più distinguere profili,
questri di persona, auto- che avrebbe interpretato in confini, ipotesi di redenzio-
bombe, razzi sugli aerei
israeliani e fughe, il figlio
Nella versione una felice corsa (novanta-
due giorni di riprese, undi-
ne. Così Carlos che nei cam-
pi di addestramento giorda-
dell’avvocato marxista di
Caracas che aveva eredita-
integrale (5 ore ci paese e vasto lavoro per i
traduttori) rivela Assyas:
ni aveva imparato a non
aveva paura di nessuno e
to (e non per caso) il nome
da Lenin non si chiederà
e mezza) “La conosceva anche me-
glio di me”. L’agiografia è
sputava in faccia al razioci-
nio, si immalinconisce nel-
più che fare. Ucciderà. lontana dal Carlos cinema- la maturità e nel finale la
di “Carlos” tografico. Ilich Ramirez è cattura è un’occasione, l’ul-
LO CATTURARONO descritto con i suoi eccessi, tima, per essere strappato a
nel 1994, a Khartoum, in la megalomania le sue crudeltà: “quando 44 anni che paiono 70, a
Sudan, l’ultimo angolo di spari a una persona, fallo una libertà che somiglia a
mondo dove l’uomo che risalta sulle velocemente e ad altezza una prigione. Riedificare
voleva somigliare al Che in del naso”, i suoi narcisismi, tra una menzogna e una
disperata e itinerante mi- vicende storiche le sue conquiste. Si spec- mezza verità, una nuova
mesi tra i sottoscala di Ba- chia, si masturba davanti al- epopea è la missione del
ghdad e gli anonimi appar- Stile il “Che” le finestre dopo un’impresa presente. Ilich Ramirez San-
tamenti di Aden, aveva tro- Un’immagine del film criminale, entra nelle vite chez. Era Carlos. Oggi, in
vato rifugio e comprensio- di Olivier Assayas degli altri con un cinico rea- fondo, non si sa.
pagina 18 Venerdì 5 novembre 2010

SECONDOTEMPO
SPETTACOLI,SPORT,IDEE
in & out

L’ANTICIPAZIONE

LA SAPETE QUELLA Pace


fatta tra
Carla Bruni
diventa
A Pechino
Offerti
Nuovi italiani
Su Sky parte

SULL’EBREO
Materazzi e eroina dei 28mila il canale 141
Zidane dopo fumetti. Per dollari per dedicato alle
la testata lei, anche pranzare con storie degli
dei mondiali superpoteri Maradona immigrati

NEGRO E GAY ? Nel “Re che ride” Simone Barillari


analizza le barzellette
di Berlusconi: non semplici battute, ma mattoni per edificare il consenso
Esce il 10 novembre “Il re che sfruttare sinergie di produzione di Stato stranieri che Silvio Ber- dando loro i miseri difetti che Bondage della Lega Nord. E anche questa,
ride”, (Marsilio, 207 pagg, 13,50 ed economie di scala, ma la sua lusconi si è guadagnato in Ger- hanno, le loro deludenti debo- Sapete come Bossi fa l’amore con sua come tutte le altre, si fa beffe del-
euro) un’analisi seria e al tempo proposta gli aveva attirato quasi mania quell’inglorioso epiteto, lezze di uomini e che, così facen- moglie? La Lega. la sua inalberata virilità leghista.
stesso giocosa di vent’anni di solo diffidenze e sospetti. Com- quella pesante corona di latta. do, questo re carnascialesco si Raccontata dal presidente a una I Carabinieri
barzellette berlusconiane utili mentando quel fallito tentativo Questa vecchia smargiassata da pone per sempre non tra gli altri cena natalizia con gli uomini del “Sapete quante sono le barzellet-
all’uso, al consolidamento e di stringere un’intesa con altri osteria, per esempio, questa sto- re del mondo, ma in mezzo alla suo partito, questa barzelletta te sui carabinieri? Due, tutte le
all’affermazione del consenso. È imprenditori, Berlusconi para- riella di paese su un portentoso rumorosa plebe che in ogni epo- sulle difficili relazioni tra Umber- altre sono storie vere”.
lo stesso Berlusconi a rivelarlo: “Io gonava De Benedetti all’ostinato pene e sul suo presuntuoso pro- ca della storia, al passaggio del to Bossi e sua moglie appartiene Forse solo gli italiani, tra tutti i po-
non racconto barzellette e negro che non si rassegna a es- prietario è stata raccontata da re, ride sguaiatamente e grida al lungo filone di storielle a sfon- poli del mondo, hanno preso co-
disistimo chi lo fa. Io uso delle serlo e al suo vano peregrinare Berlusconi a Bill Clinton – come frusti fescennini. do sessuale dedicate al fondatore me prototipo della stupidità, nelle
storielle per scolpire dei concetti”. alla ricerca di qualcuno che lo ac- in un grossolano dar di gomito – loro barzellette, non un popolo
Di seguito un estratto del libro. colga: non sono gli imprenditori nei giorni dello scandalo provo- Berlusconi che fa le corna. A sinistra confinante e rivale (come fanno,
che lo respingono, suggeriva cato dalla relazione del presiden- la copertina de “Il Re che ride” (FOTO ANSA) per esempio, i francesi con i belgi,
di Simone Barillari malignamente Berlusconi, è lui te americano con una giovane i tedeschi con gli austriaci e gli au-
che è un reietto del mercato. stagista. Stando a quanto sostie- striaci con gli svizzeri), ma i rap-

I
La cartolina privata ne Berlusconi, questi fondi aspri presentanti delle proprie forze
Raccontando a un amico di essersi del barile dell’umorismo riesco- dell’ordine, rivelando fatalmente,
fatto disegnare un neo sul pene, un no sempre a rallegrare i presi- in questa singolare tradizione co-
uomo spiega orgoglioso: “L’ho fatto denti e i ministri a cui li offre e gli mica, alcuni antichi e incancella-
perché così, quando mi eccito, il neo permettono di avere con loro bili connotati del carattere nazio-
diventa un moscone”. “Io invece mi quella rustica confidenza che nale. Le barzellette sui carabinieri
sono fatto tatuare le lettere ‘S o’ ” ri- viene dal ridere tra uomini, tanto sono il genere più ampio e proli-
batte l’amico. “Così, quando mi ec- che è addirittura lui stesso, a vol- fico della grande letteratura orale
cito, compare la scritta: “Saluti da te, che racconta ai giornalisti dell’umorismo italiano, e anche
San Benedetto del Tronto”. questi suoi impavidi sbraghi Silvio Berlusconi dimostra di ave-
È detto Zotenkönig chi sghi- all’etichetta per dimostrare la re, come ogni cultore della comi-
gnazza sconcezze, chi non resi- complicità bertoldesca che ha cità breve, una selezionata serie di
ste alla fregola della storiella con i potenti. Non si può non di- storielle dedicate agli uomini
spinta, all’impellenza quasi cor- re con imbarazzo, però, che bar- dell’Arma. La prima è questa vec-
l negro. porale della grevità, Zotenkönig zellette come questa detta a Clin- chia barzelletta sulle loro barzel-
A Rimini un vù cumprà sta cercando significa, più precisamente, “il ton e come un’altra detta a Bush lette: durante un pranzo in una
una pensione dove andare a dormire. re delle trivialità”, un re turpilo- somigliano, più che a simpatici prefettura di provincia il presiden-
Tutti però gli rispondono che sono al quiale, un re che ride oscena- scherzi goliardici, agli invidiosi te, forse ispirato dal luogo, la rac-
completo, che non hanno posto. Non mente, ed è dicendo per anni le tentativi di Berlusconi di rimpic- conta ad alcuni dirigenti locali di
c’è niente da fare. Capisce che il pro- sue viete volgarità ad alti uomini ciolire i grandi della terra ricor- Forza Italia seduti a tavola con lui.
blema è la sua pelle nera, ma non si
arrende e continua a cercare, inutil-
di Giorgio Dell’Arti
mente. Quando arriva alla fine del
lungomare entra nell’ultima pensione
LIBROINGOCCE
IBROIN
IBROIN
NGOC
Tra i villaggi e i
e di fronte alla stessa identica risposta
degli altri albergatori esclama: “Non
è vero che siete al completo: voi siete
razzisti!” E l’albergatore romagnolo
paesi messi a
ferro a fuoco
dai nordisti alla
conquista del
L’ANIMA DELLA MADELEINE
risponde: “Razzisti noi? At’ se tè che Sud.«Gli
tsè negher, sei tu che sei negro!” oltraggi subiti Felicità “Vivere accanto a tutti te, rimase fedele a vita all’arreda- Gold Mine ecc. tina del 1° dicembre, mentre
Anche questa malinconica risata quelli che amo in mezzo all’incan- mento di famiglia: “Avevo il dirit- Proust dormiva.
razzista è risuonata probabil- to della natura, con una quantità to di non dare delle sfumature al- Luce “Sono passate sessanta
mente nella lunga e vittoriosa se- Marcel Marcel Proust, madre di libri e spartiti, e non lontano da le mie stanze”. ore da quando, non dico ho dor- Aereo Devastato dall’abban-
rata tedesca. In Berlusconi in ebrea, nessun titolo nobiliare, un teatro francese” (la sua idea di mito, ma ho spento la luce elet- dono, assoldò un investigatore
concert – in questa devota ste- bassino, malato, gay. felicità). Qui “Com’è brutto qui da voi” trica” (lettera del giugno 1908 privato e regalò un aereo al suo
nografia dei detti e dei fatti di un (la volta che Oscar Wilde, invi- all’amico Robert Dreyfus, men- amante. Dopo due mesi di lezioni
messia mediatico a uso dei suoi Madeleine La madeleine im- Infelicità “Essere separato tato a casa Proust, vide il mobilio tre era in piena fase creativa). Agostinelli volò sul Mediterra-
fedeli, in questo piccolo e pati- bevuta nel tè dal piccolo Charles dalla mamma” (la sua idea di in- e se ne andò). neo, sbagliò una manovra e si
nato Mein Kampf per manager, nella Recherche. Per gli snob del felicità). 712 pagine “Dopo 712 pagi- schiantò nell’acqua. Morì andan-
come lo definirebbero probabil- bon ton se la famiglia Proust non Parodie Ammirava Balzac e ne di questo manoscritto non si do a fondo col rottame dell’ae-
mente quanti ritengono Silvio avesse coltivato l’abitudine d’in- Aria A dieci anni la prima crisi Flaubert dei quali si divertiva a ha nessuna idea di quello di cui si reo.
Berlusconi un moderno dittato- tingere dolci nelle bevande la let- d’asma, tornava dal passeggio al imitare lo stile: “Bisogna fare una tratta” (la risposta dell’editore
re che ha immaginato il suo re- teratura mondiale sarebbe stata Bois de Boulogne, a Parigi. parodia volontaria per poter do- Fasquelle a cui aveva inviato la pri- Sughero Nel 1917 non usciva
gime sotto la specie di un’azien- più povera po di ciò ridiventare noi stessi e ma parte della Recherche). quasi più dalla sua stanza rivestita
da – si legge che il presidente rac- Biancospini Famiglia, amici, non continuare a fare una parodia di sughero. Pesava non più di 45
contava la barzelletta del negro Baci Da bambino non riusciva a servitori, tutti tirannizzati dalle involontaria per tutta la vita”. Uscita Il 14 novembre 1913 chili. Riceveva al Ritz, una pellic-
già alla fine degli anni Ottanta, prendere sonno senza il bacio sue esigenze e dai suoi capricci. uscì Dalla parte di Swan, il primo cia sopra l’abito, senza mai to-
per prendersi gioco, assieme ai della madre. Per vedere i biancospini in fiore si Eredità Dopo la morte della libro della Recherche. gliersi il cilindro.
suoi dirigenti, di Carlo De Bene- faceva portare su una carrozza madre scoprì d’avere ereditato
detti, potente industriale Londra Alla fine dell’Ottocen- ermeticamente sigillata. una fortuna, 6 milioni di dollari Agostinelli Alfred Agostinel- Sputi Sospettavano s’eccitasse
dell’acciaio e influente editore, to gli uomini della buona borghe- d’oggi. li, di cui si innamorò perdutamen- nei preliminari profanando con
destinato a diventare il suo più sia parigina fumavano sigari avvol- Baffetti I ragazzi di cui si inna- te nel 1913. Lo riempiva di soldi e sputi e insulti oggetti sacri e fo-
duro e duraturo avversario. In ti in anelli di carta dorata e indos- morò: Daudet, de Flers, Hahn. Azioni Regalava mance anche per alcuni mesi vissero nella stes- tografie della madre.
quel periodo De Benedetti aveva savano camicie mandate a lavare Tutti con baffetti e occhi scuri. del 200 per cento, acquistava sa casa, insieme anche ad Anna, la Notizie tratte da: Edmund White,
invitato alcuni dei più ambiziosi e stirare a Londra. azioni per i loro nomi poetici: moglie di Agostinelli. La coppia se Ritratto di Marcel Proust, Lindau
imprenditori italiani a formare Sfumature Pigro e indifferen- Tanganyica Railway, Australian ne andò senza dire niente la mat- 2010, 18 euro.
un consorzio industriale per
Venerdì 5 novembre 2010 pagina 19

SECONDO TEMPO

CASO SANREMO

UNA CATTIVA GIOVINEZZA


Il cda Rai boccia il canto del Ventennio
Vecchioni: è un inno alla prevaricazione
di Malcom Pagani si, se fossimo vivi”. Vecchioni Futuro e libertà. mondo è mondo. Anche se la battere, spaccare le vetrine, ti- Lei ha insegnato a Desenza-
e Silvia Truzzi ce l’ha fatta, ma il desiderio di Vi siete picchiati? morale cattolica si è sempre rare i cubetti di porfido non mi no: ha incontrato la Gelmini?
scompaginare non è assopito: Li ho trovati preparati e simpa- messa di mezzo, mostrare cor- sembrano soluzioni. Non era una mia allieva, ma le
a prima volta, a poche set- “Prometto di evitare metafore, tici, rispetto al passato hanno po e bellezza è un privilegio Non si nasconda. colpe non sono esclusivamen-

L timane dal maggio parigi-


no e un anno dopo la mor-
te di Tenco al Savoy, fu nel
1968. Chi lo vide passare nella
città dei fiori, in terza fila, come
enigmi, citazioni e abusati mes-
saggi letterari”. L’idea di trasci-
nare l’epopea della Resistenza,
Bella Ciao, e il “viva il Duce” di
Giovinezza tra uno sponsor e un
scavato un fosso. Dio solo sa se
c’è bisogno di una destra seria:
in fondo, sia noi che loro siamo
in opposizione a Berlusconi.
Noi?
femminile. Non penso sia un
dramma. A patto che...
A patto che?
Loro siano padrone del proprio
corpo e non gli altri.
È l’Italia che rincula. È fatta,
composta, creata con le catego-
rie del più spaventoso conser-
vatorismo. A iniziare dalla sini-
stra. Proporre rischi ai nostri
te sue. La scuola è un buco ne-
ro, distinguere le responsabili-
tà nei decenni è un’impresa.
Equilibrato. Un riflesso della
sua educazione? Suo padre
autore di “Sera” interpretata da televoto di fronte a milioni di Mi sento ancora di sinistra an- A volte non accade. concittadini è impossibile. Ca- libertino, sua madre logica
Gigliola Cinquetti, non pensò italiani non gli sembra lumino- che se come tutti gli amanti tra- Gli uomini sono pieni di com- gasotto, questo siamo. fino al razionalismo.
che avesse bevuto troppo. A 42 sa: “Cantare Giovinezza a Sanre- diti, rifletto e mi struggo. plessi di inferiorità. Il problema Origini? I caratteri dei miei genitori si so-
anni di distanza, dietro la curva mo, magari vestendo le divise Non vota più a sinistra? è che non ce la fanno più. Siamo Partiamo dai film di Alberto Sor- no mescolati. Mamma era forte,
di 45 intensi minuti di conver- dell’epoca è del tutto inoppor- È la mia zona, purtroppo man- circondati dalla disperazione. di, una tragedia. sicura, politicamente accesa.
sazione, Roberto Vecchioni ce- tuno. E non è solo questione di cano persone in grado di con- Come se ne esce? Non sarà d’accordo con Mo- Non amava le sfumature. Era
de. Per trovare e giocare ancora buon gusto e pruderie”. vincere gli elettori. Futuro e li- Con l’intelligenza, credo. C’è retti che sosteneva: “Ve lo morale, non moralista, un po’
il suo tempo a Sanremo, ha Che differenza c’è tra le due bertà, per intenderci, non sarà una soluzione personale, la più meritate Alberto Sordi”? come l’Italia di oggi. Nel 2010
scritto una canzone. L’ha intito- canzoni, Professore? la mia scelta quando Berlusconi limpida: chiudersi in casa come D’accordissimo. Ha compiuto l’etica è sepolta.
lata “Chiamami sempre amo- Sia Giovinezza che Bella Ciao sono cadrà. Eduardo in Casa Cupiello. un’operazione sconvolgente, Torniamo a sua madre.
re”. E rivelare il titolo gli pesa due canti tradizionali, nati pri- Lei ha detto che il rapporto E poi? orribile, devastante. Ha mostra- ‘Questo è il bene, questo il ma-
più di una partecipazione che ma che i protagonisti dell’epo- tra uomo e donna è il fon- Ma cosa volete? Com- to italiani che esistono ma che le. Questo si fa, questo non si
ritiene “naturale, perché essere ca le usassero. Però Bella Ciao damento della vita. È sarebbe stato meglio non santi- fa’. Era una donna così. Mio pa-
a una manifestazione popolare pronuncia un universale inno d’accordo con il ficare. Li ha giustificati. Io il dre giocava, andava in giro,
è un antidoto all’elitarismo che alla libertà. premier? mondo l’ho visto. Dalla Svezia viaggiava, si perdeva. Era un ge-
ci farà morire berlusconiani. E Giovinezza? Ma via, tette e culi al Sudamerica. neroso. A volte si incazzava.
Degli ‘autorini’ abbiamo la nau- Pura prevaricazione. esistono da che E che lezione ne ha tratto? Cosa lo faceva arrabbiare?
sea e all’Ariston, da Azzurro di Nella sua Stranamore a chi Sono tutti più tristi e meno ge- Un paradosso. Le mie notti in
Celentano a Gianna Nannini e non acquistava la rivista di niali di noi, ma hanno il dono di bianco e il disordine artistico lo
Vasco Rossi sono passati molti destra, toccava un destino Roberto Vecchioni sapere cosa significhi coesio- facevano impazzire. Mi dispia-
capolavori”. certo. visto da Emanuele ne. Sa cosa mi diceva mio pa- ce che non abbia visto arrivare i
Dopo le polemiche ieri il cda I pugni sulla testa. Li ho presi, Fucecchi dre? primi successi.
Rai ha giudicato “un errore” posso confermare, però la Sto- Dica. Gli applausi iniziali chiudono
proporre Giovinezza per la sera- ria è un po’ più complicata de- Stai con il popolo o con il re. Mai con il cerchio dei ricordi. 1973.
ta in onore dei 150 anni di Unità gli slogan. i borghesi. L’essenza profonda L’uomo che si gioca il cielo a
nazionale, con grande l’imba- Prego? della nostra nazione alberga lì. dadi, sempre Sanremo.
razzo di Gianni Morandi co- Esistono le interpretazioni, i Tra industrialotti, bottegai, finti Era dedicata a lui. Una canzone
stretto ai microfoni delle radio cambiamenti, le prese di co- perbenisti, gente che si illude di semplice, lievemente più ela-
per l’intera giornata. L’invito scienza. In questi ultimi mesi non essere ciò che è. Il peggio borata dei componimenti pseu-
dei consiglieri viale Mazzini è a ho conosciuto molti ragazzi di del peggio. do-leopardiani e ingenui delle
una minore superficialità. mie primissime canzoni.
Niente di strano, per il figlio di Anni eroici. Nel 1971 scrisse
Aldo il commerciante: “Amora-
le, giocatore d’azzardo, masna-
“C’è una grande “Sì, a febbraio l’inno della sua squadra (In-
ter spaziale) e nel 1975 com-
diero, puttaniere” e di Eva la ca-
salinga. Uno che già a metà de-
differenza con salirò sul palco pose l’intera colonna sonora
della serie di Tison e Taylor,
gli anni ‘70, respingeva i pro-
cessi popolari in stile Palalido:
Bella ciao dell’Ariston: la Barbapapà.
(Ride e non si ferma, poi si ricom-
“Se eri poco meno che comu- pone). Siete dei provocatori.
nista, ti consideravano già fasci- che pronuncia mia canzone Quando ero bambino, mi impe-
sta. Salivano sul palco per darti gnavo su generi infantili.
del borghese: ma ero in buona parole s’intitola Non è vero, aveva già com-
compagnia con De Gregori e posto Luci a San Siro.
Bennato”. E poi però saltava su universali, Chiamami Ma bisognava vivere. Luci a San
inveendo contro i poeti che “si Siro mi ha dato la fama e la im-
fanno le pippe e poi strisciano di libertà” sempre amore” maginai per la mia prima ragaz-
sui congiuntivi: se fossi, se aves- za. L’amavo moltissimo, si chia-
mava Adriana. Aveva 16 anni, io
19.

Cinema, il Festival degli esclusi Il tempo emigra e quella Mi-


lano non esiste più.
Era una città con le notti abitate
da scrittori come Bianciardi,
I CANCELLI DELL’AUDITORIUM SBARRATI PER STUDENTI E PRECARI CHE PROTESTANO poeti e puttane. In giro, incon-
travi solo loro. Oggi ti imbatti in
di Federico Pontiggia Nell’occhio della protesta, il doc Crisi nuova creatura degli sceneggiatori chiunque e sei solo.
di classe di Giovanni Pedone, di cui di- de La meglio gioventù Stefano Rulli e Accade ovunque?
oma città aperta? Forse, sicura- scutevano il senatore Mario Baldas- Sandro Petraglia (forse a dicembre su Ovunque. Gli interessi pseu-
Rdell’Auditorium
mente non il Festival. Cancelli
chiusi in faccia ai ma-
sarri, presidente della commissione
Finanze e Tesoro, e Luca Paolazzi di
RaiUno) è andata in conferenza stam-
pa al buio, senza che i giornalisti
do-intellettuali hanno trionfato
e le metropoli sono diventate
nifestanti dei coordinamenti per la Confindustria: “Assurdo che a parlare l’avessero potuta vedere prima: da dei contenitori. Dove c’è ogni
casa (Action, Bpm), movimenti con- di crisi abbiano invitato chi l’ha gene- entrambi i lati della barricata, cast e cosa, raramente trovi quella
tro la crisi, studenti precari che han- rata, non chi l’ha subìta”, sbotta Clau- cronisti, l’irritazione monta. “Impos- che ti interessa.
no celebrato il 4 novembre delle For- dio di Generazione precaria, mentre sibile – sbotta Rulli – raccontare un Allora meglio Sanremo?
ze Armate con un eloquente striscio- Cristian di Acrobax rivendica “una film di sei ore”, ancor più caustico il Vi sembrerà strano, ma io sono
ne: “Più case, meno caserme”. Dopo legge quadro per il reddito garantito a compagno di penna: “Se vi raccontia- felice di andare. Non esiste solo
l’occupazione dei 100 autori, la ker- disoccupati e vittime della crisi”. E fa mo le trame, tutti i film si assomiglia- la canzone d’autore. Ho fatto di
messe non ha replicato il benvenuto: un altro discorso di classe: “Siamo so- no. Siamo imbarazzati, se volete par- tutto. Suonato jazz, partecipato
immigrati e megafoni, centri sociali e lidali con i lavoratori dello spettaco- liamo dei 100 autori, del governo che La manifestazione di ieri (FOTO LA PRESSE) a orchestre sinfoniche, officia-
slogan per il diritto a lo, ma loro li hanno speriamo torni a casa. Che conversa- to il cabaret al Derby, allevato
un tetto rimangono fatti entrare, noi no: zione facciamo? Dopo la manifesta- e il direttore Piera Detassis. Ma l’ul- studenti e prodotto libri a una
fuori, tra gli agenti
antisommossa e i
“Assurdo che perché?”. Una do-
manda che pesa co-
zione “Tutti a casa”, eravamo felici di
tornare all’Auditorium: ebbene, non
tima parola, almeno sull’avvenire, è
sua: “Abbiamo due facce, pubblico e
velocità che ancora mi impres-
siona. Volete davvero che mi
cronisti sospesi nel-
la terra di mezzo: ci-
a parlare di me un macigno, ma
rimane sospesa.
è così”. Gli animi si scaldano, e nelle
Cose che restano, close-up formato fa-
stampa, e non è facile tenerle insie-
me: il sistema dei festival va ripensa-
spaventi Sanremo?
Un’anticipazione?
nema o società? A fil-
trare tra le sbarre, è
crisi abbiano Non è l’unica, per-
ché tra Le cose che re-
miglia sull’Italia contemporanea tra
omosessualità, lavoro e immigrazio-
to”. Ipotizzabile un Roma 2011 senza
Concorso? “È una scelta editoriale.
La passione e l’amore sconfig-
gono l’orrore. È un tema alto e
solo la definitiva stano, la serie tv di ne, trova spazio anche l’ira civile di Da Festa siamo passati a Festival: c’è basso al tempo stesso. Mi sento
consapevolezza che invitato chi Gianluca Maria Ta- Claudio Santamaria: “Spero il nostro un presidente e c’è un Cda. Io mi un cantautore strano e strampa-
non è qui la Festa e i varelli, ci sono altre futuro sia più femminile: vorrei un muoverei verso l’esperienza di To- lato, ma contaminare mi ha
pochi ragazzi che, l’ha generata polemiche e, forse, presidente del Consiglio donna, non ronto, con una formula metropolita- sempre entusiasmato. La mia
previo pagamento il futuro stesso del ce la faccio più a vedere questi cani na”. La volontà è chiara, arriverà in canzone s’intitola Chiamami
del biglietto, entra- non chi Festival. Quattro bavosi”. Post conferenza, arriva l’am- Cda? “Sarebbe coraggioso, devo pen- sempre amore perché finché lei
no con i cartelli “la episodi, sei ore e missione: “Un errore condiviso”, di- sarci”. Ma il tempo stringe, e il Festi- mi chiama amore, io penso che
crisi non è un film”. l’ha subìta” mezza di durata, la cono il produttore Angelo Barbagallo val pure. il mondo possa cambiare.
pagina 20 Venerdì 5 novembre 2010 Venerdì 5 novembre 2010 pagina 21

SECONDO TEMPO SECONDO TEMPO

IL PEGGIO DELLA DIRETTA

TELE COMANDO
TG PAPI
+ applaudire. Mai inquadrato
Bondi (forse piangeva in un di Luigi Galella
Comici smarriti
ai tempi di B.
giornata. Così noi italiani, sta altro, allora, che allinea-
MONDO
BUNGA BUNGA E HALLOWEEN

I più visti
WEB
di Federico Mello
è DIRETTA WEB PER ANGELO VASSALLO
QUESTA SERA: “COSE NOSTRE PER LEGALITÀ E CULTURA”
Il sindaco di Pollica Angelo Vassallo è stato ucciso il 5
settembre scorso: per la criminalità organizzata era
“colpevole” delle sue battaglie per la legalità e l’ambiente.
Per ricordare la sua vita “espressione di un’antimafia che
sa di futuro, un uso alternativo e possibile del territorio”,
oggi, a due mesi di distanza dal brutale assassinio andrà
online dalle 19 e 30 alle 24 “a rete unificata” una
maratona per la legalità su decine di web-tv.
“Cose nostre: per la legalità e la cultura,
feedback$
Commenti al post
su ilFattoQuotidiano.it:
“Sostiene Tabucchi,
Sostieni anche tu il
Fatto Quotidiano” di
Peter Gomez, Antonio
Padellaro e Marco
Travaglio

Platea angolo), scomparsi La Russa e


Gasparri, sembrava di essere
in un teatro dove un capoco-
mico guitto avesse appena in-
terpretato un Macbeth da di-
“L’ Italia non è un paese
per vecchi. E nemme-
no un paese per giovani.
L’Italia...”, la voce di Mau-
che oscilliamo fra la speran-
za di un cambiamento, di
cui intravediamo qui e là se-
gnali salvifici, e lo sconforto
di ritrovarci intrappolati
re i tasselli, restituendo ai
fatti l’implicita ilarità che
contengono.
“Pensate al questore di Mi-
lano – osserva l’attore geno-
su YouTube
è TROPPE RICHIESTE PER L’APP
PERMETTE DI VEDERE FLASH SU IPHONE
Non è durato nemmeno mezza giornata il
debutto di Skyfire sull’App Store di Apple.
Presentata nei giorni scorsi, l’applicazione
ricordando Angelo Vassallo”, questo il titolo
della diretta. Tutte le informazioni sull’evento,
e i siti web che parteciperanno all’iniziativa,
sono disponibili all’indirizzo
www.cosenostre.tv.
è GIÀ FATTO! Per il solo
motivo che ognuno ricerca e
vuole essere rappresentato da
chi più gli somiglia. Grazie per
il lavoro che state svolgendo

sconcertata menticare e il pubblico fosse


rimasto fino alla fine, ma solo
per buona educazione. Il Tg2
non ignora le prove di maggio-
ranza alternativa nel voto della
rizio Crozza si sospende, il
volto si decontrae, scompa-
re quasi il sorriso, nel com-
miato: “è un paese per co-
mici” (“Ballarò”, Rai 3, mar-
nell’orribile ripetizione del
già visto e già udito. Ma no,
obietta il comico, a guardar
bene una novità c’è, “il bun-
ga bunga”, e ne chiede rag-
vese – che alle due di notte
gli dicono che c’è un’igie-
nista dentale che va a pren-
dersi la nipote di Mubarak...
ma come funziona la que- Fdeoacendo i conti con il ciclone
Vendola, la classifica dei vi-
adolescenti che canta e rac-
conta di sé in uno show tv ame-
consente anche ad iPhone e iPod Touch di
riprodurre i video che sfruttano la
tecnologia Flash di Adobe. Skyfire ha fatto
registrare il boom di richieste e di utilizzi
in poche ore, tanto da mandare in tilt i
DAGOSPIA
SARMI SOTTO ATTACCO
cari amici.

è CARO IL FATTO, e
Antagonista

Redazione che lo crea, se


di Paolo Ojetti credibile, quella era maggio- Commissione Bilancio e le re- tedì, 21.10). guagli al conduttore, Floris, stura di Milano?” Nelle pro- più visti su YouTube que- ricano. Segue Marco Travaglio suoi server. “Siamo in effetti ‘sold out’ – C’è un manager che è sotto riesco a rinnovare anch’io,
renne, incensurata”. A distrug- gala un servizio. Se è vero, come diceva che l’ascolta e sorride: “Gio- posizioni finali del monolo- sta settimana in Italia contiene con la puntata di Passaparola an- scrivono dal blog dell’app - e tiro. È Massimo Sarmi, senza lavoro, vedrai che
g1 gere le escort del Cavaliere ci Kant, che “nel riso l’anima va’, ma che minchia è il bun- go che apre Ballarò, infine, tanto Halloween, ma anche data in onda lunedì primo no- temporaneamente non accettiamo nuovi l’amministratore delegato dalle saranno moltissimi a riuscire a
T Sonia Sarno si è piazzata
davanti Palazzo Grazioli per
pensa poco dopo Grazia
Graziadei. Il suo servizio su T g3
Che la platea dei berlusco-
diventa medico del corpo”,
c’è molto da curare per il
ga bunga?”. Ed è un po’ co-
me se tutti fossimo indotti
alcune similitudini surreali,
a proposito dell’invito rivol-
tanta ironia sulla politica: vlog-
ger e utenti non potevano cer-
vembre: “Porcate private, pub-
bliche menzogne” visto più di
acquisti dall’App store. Siamo al lavoro per
aumentare la nostra capacità di server”.
orecchie generose che è sotto
attacco per i criteri che la sua
fare l’abbonamento.
X la storia
raccontare quanto Berlusconi Ruby e la Macrì voleva dimo- nes fosse sconcertata, non è corpo martoriato del pa- per la prima volta a chieder- to a Berlusconi di aprire la to lasciarsi sfuggire l’occasio- centomila volte. Al sesto posto azienda utilizza nell'affidamento
sia grande, forte e imbattibile: strare che sono solo ambizio- sfuggito al Tg3. Guardando ziente Italia. Ma non c’è de- celo, in maniera straniata e Conferenza nazionale della ne del bunga-bunga, degli spazio al You-Tuber “Daniele all’esterno di importanti commesse. è ANCHE io ho appena
un gigante in un mondo di na- sette poco affidabili, disposte meglio e riflettendoci sopra, è formazione, sorpresa o con- liberatoria. Separati da noi famiglia: “Come se Hanni- scandali di Berlusconi, delle doesn’t matter” con il video L’accusa che viene rivolta al manager di Malcesine, ormai avviato rinnovato l’abbonamento
ni. Il “premier” al minimo “lo a tutto, inattendibili. Per que- sembrato che i protagonisti di trasto che tengano – con- stessi, avendo acquisito fi- bal Lecter aprisse un con- escort e dei loro racconti delle “Idee Per Halloween”: il ragaz- verso la fine del suo incarico, è di applicare prezzi stracciati nei postale. Sono fiero di voi e
dice chiaro” e, al massimo, sto Berlusconi le riceveva e ci una lunga stagione di potere sueti ingredienti della comi- nalmente un punto di vista vegno di vegetariani, come serate a Palazzo Grazioli. Il go- zo con trucchi e spezzoni di- bandi di gara. Sembra infatti che l'aggiudicazione di alcuni lavori dell’informazione che ci
“avverte” (panoramica sugli faceva festa? già avessero lanciato il cervel- cità – per descriverne lo sta- critico. Intravedendo nella se Lele Mora inaugurasse vernatore pugliese, con la sua vertenti, parla della “festa pa- di importanza strategica sia avvenuta con un ribasso di oltre il fornite… grazie! forza così!
applausi finali: gli unici). Inef- lo oltre l’ostacolo, chiedendo- to. Quando ci si orienta a os- deriva l’abisso nel quale pre- l’anno liturgico, come se lettera a Berlusconi pubblicata gana più divertente di tutte”. 70%, un livello che mette le aziende concorrenti alle corde e le Gianmarco Catalano
fabile anche Andrea Monta- g2 si: e adesso che faccio? Al di- servare la politica italiana, cipitiamo e lo sperone di Bersani parlasse a un con- tre giorni fa, è già in cima alla Altro “orrore” alla posizione obbliga a lavorare sottocosto. A farsi interprete della rivolta
nari dal Vittoriano: “Il mini-
stro La Russa ha espresso il suo
T Nonostante Ida Colucci
abbia ripetuto pedissequa-
scorso di Berlusconi viene su-
bito contrapposto il commen-
per sorriderne basta raccon-
tarla. Con scrupolosa, lette-
roccia al quale aggrapparci.
La comicità è una danza sul
gresso di operai”.
Nell’impazzimento genera-
classifica della settimana con
oltre mezzo milione di views.
successiva con “yotobi”, uten-
te che si cimenta in “recensioni
delle aziende è stato ieri il “Corriere delle Comunicazioni”, il
quotidiano online diretto dal volenteroso Gildo Campesato,
è ANCHE IO ho rinnovato.
Perché credo nella stampa
apprezzamento per le Forze mente e senza nemmeno un to finiano: “Tardivo, deluden- rale aderenza ai fatti. Una baratro, che ci rimanda de- le, riannodando paziente- Al secondo posto continua a e commenti su film/telefilm/vi- che ha sparato una bordata terrificante contro Sarmi e le gare libera, perché ho condiviso la
Armate”. Ma a Montanari pare cenno di distacco il discorso di te, senza prospettive” e la re- narrazione, peraltro, che ri- formato l’eco delle nostre ri- mente i fili, attraverso il fil- macinare consensi il bun- deogiochi e tutto il resto”. Que- delle Poste con un lancio che aveva per titolo: “Aperta la maggior parte delle posizioni
possibile che un ministro della Berlusconi, tutto il resto del plica acidissima di Cicchitto: schia di farsi ripetitiva, co- sate, ma è anche sapiente tro dell'ironia che equipara ga-bunga di Elio e le storie tese sta volta entra in classifica con stagione dei saldi”. L’articolo esprime il malessere e la tensione sostenute e perché... bè,
Difesa, il 4 novembre, possa, Tg2 ha sterzato verso il fronte “Non accettiamo provocazio- me se risvegliandosi, a causa tessitura del corpo lacerato l'assurdo al verosimile e il a Parla con me che ha superato “Special Halloween, il peggior di numerose aziende italiane e straniere che con i prezzi indicati diciamolo pure: anche per far
in alternativa, dire: “I nostri nuvoloso che si addensa sulla ni”. Ripassa, malignamente, di un maleficio, ci si ritro- delle cose. tragico al comico, si ripristi- un milione di visualizzazioni. film horror mai fatto” interpre- da Bancoposta dovrebbero pagare i dipendenti meno di una rabbia a Berlusconi.
soldati sono la feccia del mon- testa del signor B. Non potreb- Italo Bocchino: “C’è un ddl del vasse sempre nello stesso Quando si annulla la distan- na la ratio dispersa e si ri- Al terzo posto una new entry: tato dal vlogger medesimo. Se- badante. (...) Probabilmente nella sua testa prevale la volontà di Stefano
do?”. Nessuno, in nessun Tg be essere altrimenti dopo la se- governo contro la prostituzio- giorno. za fra gli eventi e la parodia stabilisce l'ordine nell’anar- “Bunga bunga al grande fratel- gue l’immancabile “tutorial” uscire dalle Poste dove regna dal 2002 con un bilancio
(figurarsi nel Tg1) fa notare quenza di banalità autorefe- ne che giace da due anni in un Crozza ricorda un film del che dovrebbe sbeffeggiarli, chia, restituendo agli ogget- lo, clamoroso”; un viral in stile per il trucco, “Tutorial 45, Hal- strepitoso che gli consenta di avere la benedizione e gli applausi è TUTTA la grande
che il Cavaliere, davanti al Mi- renziali pronunciate davanti ai cassetto: adesso si capisce per- ’93 con Bill Murray “Rico- gli stessi comici tuttavia ti il ruolo che a loro com- Iene realizzato dai simpatici loween 2010” di LaCindina. In- di Giulietto Tremonti e di Gianfranco Fini, l’uomo intelligenza nazionale è
lite Ignoto, invece di pensare a vertici allargati del Pdl. Mai ché”. Il Tg3 si ferma qui, e nes- mincio da capo” (il remake sembrano smarrirsi. Non re- pete. L’esortazione conse- “Comici Rock” iPantellas con fine spazio alla musica con il re- che otto anni fa lo mise sulla poltrona della società. contro... Eco, Tabucchi,
quanti furono i giovani italiani avremmo immaginato di vede- suno, ieri sera, avrebbe più italiano, “È già ieri”, è con guente è quella di restituirci battute sull’attualità e travesti- cente video dei ClubDogo: il Saviano, Camilleri, gli autori
morti sul Monte Grappa o sul re perplessa persino la mini- scommesso un solo centesi- Antonio Albanese), in cui Maurizio Crozza Andreotti: “Avrà baciato menti. Quarto posto tutto de- rap “Cocaina” con Noyz Nar- più venduti ed ammirati nel
fronte del Don o in guerre più stra Brambilla e il sindaco di mo sulla sopravvivenza del il protagonista è destinato a ogni settimana apre Ballarò Riina, certo, ma almeno era stinato alle teenager: c’è Justin cos. Il bunga-bunga di Elio; mondo sono contro...
recenti, sussurrava a Fini: “In- Roma, Alemanno, fingere di “governo del fare”. rivivere all’infinito la stessa con la sua copertina satirica maggiorenne”. Bieber, il cantante idolo delle f.mello@ilfattoquotidiano.it l’app per iPhone; il logo Cose Dimenticavo: Sallusti è pro.
Nostre; il social network Non posso più fare a meno di
Freerumble leggervi. Finora ho acquistato
in edicola ma l’abbonamento
LA TV DI OGGI I FILM
SC1= Cinema 1
LO SPORT
SP1=Sport 1 GRILLO DOCET
ormai è d’obbligo.
Symo
SCF=Cinema Family
SCH=Cinema Hits SP2=Sport 2
SCMa=Cinema Mania
SCM=Cinema Max
SP3=Sport 3
LE MORTI ROSSE è OTTIMO. Meritate il
A Milano in Piazza del successo che vi ripaga dei
17.00 Cash - Paga o muori SC1 16.30 Calcio, Serie A 2010/2011
Duomo uno schermo grandi sacrifici. In bocca al
17.15 Oscure presenze a 7a giornata Juventus - Lecce
gigante avvertiva i passanti: lupo!
11.00 NOTIZIARIO TG1 14.00 ATTUALITÀ Pome- 14.00 NOTIZIARIO TG 19.03 ATTUALITÀ Meridia- 13.00 NOTIZIARIO TG5 - 13.50 CARTONI ANIMATI 12.00 TELEFILM Wolff - Un 10.50 ATTUALITÀ Otto e Cold Creek SCM (Sintesi) SP1
“Qualunque lavoro tu faccia, tornare Controisudditi
11.05 ATTUALITÀ Occhio riggio sul Due Regione - TG3 - Meteo 3 na - Visto da Nord Meteo 5 I Simpson poliziotto a Berlino mezzo (REPLICA) 17.35 La matassa SCF 17.00 Calcio, Serie A 2009/2010
alla spesa 16.10 TELEFILM La signora 14.50 RUBRICA TGR Leo- 19.13 RUBRICA Meridia- 13.40 SOAP Beautiful 14.20 TELEFILM My name 12.55 TELEFILM Un detec- 11.25 TALK SHOW Dr. Oz
a casa da chi ti ama è un diritto. E la
17.45 Un pesce di nome Posticipo 6a giornata ritorno cultura della sicurezza è la migliore è GIÀ RINNOVATO. Sono
12.00 VARIETÀ La prova in giallo nardo na/Decoder 14.05 REALITY SHOW is Earl tive in corsia Show Wanda SCH Bari - Milan (Sintesi) SP1
del cuoco 17.00 TELEFILM Numb3rs 15.00 NOTIZIARIO TG3 19.27 NOTIZIARIO Agrime- Grande Fratello - Pillole 14.50 SIT COM Camera Cafè 13.50 REAL TV Sessione 12.30 ATTUALITÀ Life prevenzione dagli infortuni. Segui le regole che abbonato pdf, ma mi diverto
18.55 Dead Man Walking SCMa 17.30 Calcio, Serie A 2010/2011 tutelano il bene più importante per te e i tuoi cari: la tua troppo a comprarne una
13.30 NOTIZIARIO TG1 17.45 NOTIZIARIO TG2 Flash L.I.S. teo 14.10 SOAP CentoVetrine 15.30 SIT COM Camera pomeridiana: il tribunale 13.30 NOTIZIARIO TG La7
19.10 Un alibi perfetto SC1 3a giornata Palermo - Inter vita”. Scorrevano immagini di mariti che rientravano in copia da leggere mentre sono
14.00 NOTIZIARIO TG1 Flash L.I.S. - Meteo 2 15.05 TELEFILM La strada 19.30 NOTIZIARIO TG3 14.45 TALK SHOW Uomini Cafè Ristretto di Forum 13.55 FILM Lo sceriffo e il
Economia - TG1 Focus 17.50 NOTIZIARIO SPORTI- per Avonlea (REPLICA) e Donne 15.40 CARTONI ANIMATI 15.30 VARIETÀ Ieri e oggi bandito 19.15 Rombo di tuono SCM (Sintesi) SP1 casa la sera (ce l'hanno fatta anche oggi!) con l’elmetto in giro. Mi piace vedere giovani
14.10 ATTUALITÀ Bontà VO Rai TG Sport 15.50 NOTIZIARIO TG3 GT 20.00 RUBRICA Il caffé - 16.15 REALITY Amici 16.40 TELEFILM Il mondo in tv 15.55 DOCUMENTARIO 19.20 Genio per amore SCF 19.00 Tennis, Atp World Tour giallo bene in vista e le mogli che correvano ansiose ad di 20 anni, con la Gazzetta e il
loro 18.15 NOTIZIARIO TG2 Ragazzi Altre voci (REPLICA) 16.55 ATTUALITÀ Pome- di Patty 15.40 FILM La mia Africa Atlantide - Storie di uomi- 19.35 Ballistic SCH 500 Series 2010 Valencia: quarti abbracciarli. Non è un messaggio subliminale, è un Fatto sotto braccio. Mi piace
14.40 ATTUALITÀ Se... a 18.45 REALITY SHOW 16.00 DOCUMENTARIO 20.30 ATTUALITÀ Inchiesta riggio Cinque 17.35 TELEFILM Ugly Betty 18.55 NOTIZIARIO TG4 - ni e di mondi 21.00 Kill Bill - Volume 1 SCMa di finale (Highlights) SP3 messaggio chiaro, diretto, un messaggio del cazzo: anche vedere i leghisti, nei
casa di Paola Extra Factor Cose dell’altro Geo - Geo 20.57 NOTIZIARIO Agrime- 18.50 GIOCO Chi vuol 18.30 NOTIZIARIO Studio Meteo 18.00 TELEFILM Adventure 21.00 The Descent SCM 20.00 Tennis, Atp World Tour “Lavoratore, se muori sono solo cazzi tuoi”. Sei come loro gazebo, che non provano
16.10 ATTUALITÀ La vita 19.35 TELEFILM Squadra & Geo teo essere milionario Aperto - Meteo 19.35 SOAP OPERA Tempe- Inc. "La fortezza sepolta" 21.00 Racconti Incantati SCF 500 Series 2010 Valencia: quarti Ambrosoli per Andreotti: “Te la sei cercata tu!”. È la neanche a fermarmi se ho il
in diretta Speciale Cobra 11 19.00 NOTIZIARIO TG3 - 21.00 NOTIZIARIO News 20.00 NOTIZIARIO TG5 - 19.00 NOTIZIARIO SPORTI- sta d’amore 19.00 TELEFILM The 21.00 Trappola in fondo al di finale (Diretta) SP3 Campagna per la sicurezza sul lavoro del Fatto in mano. Chissà come
18.50 GIOCO L’eredità 20.30 NOTIZIARIO TG2 - TG Regione - Meteo lunghe da 24 Meteo 5 VO Studio Sport 20.30 TELEFILM Walker District "Servire e proteg- mare 2 SC1 21.00 Calcio, Serie B 2010/2011 Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali. La mai... Mi stupisce ogni volta,
20.00 NOTIZIARIO TG1 20.30 20.00 VARIETÀ Blob 21.27 PREVISIONI DEL TEM- 20.30 VARIETÀ Striscia la 19.30 TELEFILM Big Bang Texas Ranger gere"
20.30 GIOCO Soliti ignoti 21.05 TELEFILM N.C.I.S.: 20.10 TELEFILM Seconde
21.15 Qui dove batte il cuore SCH Anticipo 13a giornata Triestina - pubblicità da 9 milioni di euro fatta da un invece, la quantità di fatti che
PO Meteo Notizia - La voce dell’im- Theory 21.10 ATTUALITÀ Quarto 20.00 NOTIZIARIO TG La7
21.10 VARIETÀ I migliori Los Angeles "Tiri liberi" chance 21.30 ATTUALITÀ Tempi provvidenza 20.05 CARTONI ANIMATI Grado 20.30 ATTUALITÀ Otto e
22.35 Ti stramo SC1 Atalanta (Diretta) SP1 governo che ha dimezzato le sanzioni ai datori di io conosco e gli altri, televisivi,
anni 21.50 TELEFILM Criminal 20.35 SOAP OPERA Un dispari supplementari 21.10 REALITY SHOW Io I Simpson 23.25 RUBRICA I bellissimi mezzo 22.45 Money Train SCM 22.00 Basket, NBA 2010/2011 lavoro e ai dirigenti preposti e, in alcuni casi, ha no.
0.05 ATTUALITÀ TV7 Minds "Il gioco continua" posto al sole 22.30 NOTIZIARIO News Canto 20.30 GIOCO Mercante in di R4 21.10 ATTUALITÀ Le inva- 22.45 Il coraggio di cambiare SCF Chicago Bulls - New York sostituito l’arresto sostituito con l’ammenda Enrico
1.05 RUBRICA Cinemato- 22.40 TELEFILM Persone 21.05 ATTUALITÀ Articolo- lunghe da 24 0.00 VARIETÀ Chiambret- fiera 23.30 FILM Hollywood sioni barbariche (DIRETTA) 22.55 My Zinc Bed SCMa Knicks (Replica) SP2 attraverso il decreto Dlgs 106/09. Oltre 1000
grafo sconosciute "Il gioco con- tre 22.57 PREVISIONI DEL TEM- ti Night - Solo per numeri 21.10 SIT COM Ale & Homicide 0.15 NOTIZIARIO TG La7 23.20 Bolt SCH 22.30 Tennis, Atp World Tour morti all’anno per infortuni sul lavoro. Un è SONO passato
1.35 NOTIZIARIO TG1 tinua" 23.15 VARIETÀ Parla con PO Meteo uno Franz Sketch Show 1.35 NOTIZIARIO TG4 0.30 ATTUALITÀ La 25a 0.15 Miracolo nella 34a strada SCF 500 Series 2010 Valencia: quarti massacro. Anna Di Vitale è una delle mille vedove di dall’abbonamento cartaceo a
Notte - TG1 Focus 23.30 NOTIZIARIO TG2 me 23.00 RUBRICA Il punto 1.30 NOTIZIARIO TG5 22.15 SIT COM All Stars Night News ora - Il cinema espanso 0.25 Nemico Pubblico n.1 - di finale (Replica) SP3 un assassinio di massa. Ti ammazzano, ti fanno le quello web per comodità, ma
2.05 PREVISIONI DEL TEM- 23.45 ATTUALITÀ L’ultima 0.00 ATTUALITÀ TG3 23.27 PREVISIONI DEL TEM- Notte - Meteo 5 Notte 23.30 ATTUALITÀ Studio 2.00 MUSICALE Clip Para- 2.30 ATTUALITÀ Otto e L’ora della fuga SCMa 0.30 Tennis, Atp World Tour 500 leggi contro e per finire ti prendono per il culo con gli nessun dubbio sulla necessità
PO Che tempo fa parola Linea notte PO Meteo 2.00 VARIETÀ Striscia la Aperto Live de 31 - Music Line ‘10 mezzo (REPLICA) spot. Cosa è peggio che uccidere un padre di famiglia di continuare a leggere questo
0.25 Un amore all’improvviso SC1 Series 2010 Basilea: quarti di
2.10 RUBRICA Appunta- 1.15 ATTUALITÀ TG Par- 1.00 RUBRICA Appunta- 23.30 NOTIZIARIO News Notizia - La voce dell’im- 1.15 RUBRICA SPORTIVA 2.40 FILM Sette scialli di 3.10 TELEFILM Alla corte per profitto, per risparmiare sulla sicurezza? Lo slogan quotidiano libero, anzi ho la
0.40 In a Dark Place SCM finale (Replica) SP3
mento al cinema lamento mento al cinema brevi provvidenza (REPLICA) Grand Prix seta gialla di Alice della campagna speranza che esca anche il
recita: “La è IL SOCIAL NETWORK DELL’AUDIO lunedì. Grazie per il vostro
sicurezza sul PER REGISTRARE E ARCHIVIARE MP3 impegno.
TRAME DEI FILM PROGRAMMIDA NON PERDERE RADIO lavoro la pretende chi È italiano il primo social network in audio,
si vuole bene”. Ma
non deve essere lo
una sorta di “cugino” di Youtube in
versione Mp3. Si chiama Freerumble ed è è MI SENTO libero di non
Rober to

è OLTRE LA MURAGLIA
/ Racconti Incantati  Articolotre  TV7 A “Radio2 Live” il concerto CINA: NIENTE CENSURA SU KINDLE
Stato a pretenderla?
Sul blog la
gratuito. Freerumble permette di
registrare e archiviare pensieri e
comprare un giornale su cui
scrive Granata, allievo di Pino
Skeeter lavora in un albergo e, ogni Il nostro è davvero un Paese di truffe, Nella puntata di “Tv7”sarà proposta
sera, dà la buonanotte ai nipotini, rac- truffati e truffatori? Cosa succede nello una intervista in esclusiva al Presiden- dei Velvet Con il Kindle, l’e-reader di Amazon,
gli internauti cinesi sarebbero in
testimonianza di riflessioni, conferenze, racconti, scherzi, Rauti, fondatore di Ordine
contando loro fiabe.Tutto cambia il scintillante mondo della moda quando te della Repubblica, Giorgio Napolita- Radio2 propone in diretta un altro evento live dalla Anna Di Vitale. barzellette, interviste, testimonianze, Nuovo.
grado di eludere il sistema la censura
giorno in cui queste cominciano ad belle ragazze si illudono di diventare no. Inoltre, al centro dell’attenzione Sala A di Via Asiago: il concerto dei Velvet, formazione purché scrupolosamente in audio. È Alber to
di Pechino e accedere normalmente a
avverarsi. Skeeter inizia, allora, a inven- top model credendo ad agenti rampanti un’inchiesta sui call center: per circa tra le più amate del pop-rock italiano. La band romana, possibile scegliere tra una serie di
che promettono soldi facili e successo 250 mila operatori contratti a volte social network normalmente vietati.
tarsi fiabe sempre più stravaganti, con questo special radiofonico festeggia il ritorno sulla argomenti in un elenco: dall’ambiente al è PERCHÉ le notizie su B.
immediato? I tranelli e gli inganni, con irregolari e stipendi che non arrivano a Questo quanto risulta all’edizione online del South China
facendo sì che i suoi desideri possano scena con la raccolta “Le cose cambiano. 2000-2010”. jazz, ai nonni, dalla sessualità alla poesia e sono state date da Il Fatto?
divenire reali. L’inattesa partecipazione i loro protagonisti, vittime e truffatori, 400 euro al mese.A “Tv7”le storie di chi Morning Post, che riporta le segnalazioni di decine di
/ Trappola in fondo al mare 2 / Hollywood Homicide  Live Pierluigi Ferrantini (voce e chitarra), Pierfrancesco ai ricordi, fino alle risate e alla saggistica. Perché le fonti sanno che la
dei ragazzini, però, cambia le carte in saranno gli argomenti della quarta è fuggito da un call center, di chi prega blogger del Paese “sorpresi” da questa potenzialità del
Due sub, Sebastian e Dani, accettano, Joe Gavilian (Harrison Ford) vivacchia Titolo della puntata è “Belli a tutti i Bazzoffi (basso), Alessandro Sgreccia (chitarra) e Gian- Collegandosi al sito www.freerumble.com notizia verrà data. Siete mitici.
tavola e per Skeeter diventa sempre più puntata di “Articolotre”, il settimanale di rientrarci e di chi ha trasformato la dispositivo. Oltre a consentire l’accesso alla rete di
dietro lauto compenso, di aiutare una da anni alla omicidi. La sua vita priva- costi”: la cronaca racconta ogni giorno carlo Cornetta (batteria) hanno celebrato dieci anni di è possibile anche accedere alla Nasty
difficile districarsi nelle sue avventure... condotto da Maria Luisa Busi. sua esperienza in un libro. Amazon, “Whispernet”, per scaricare e leggere e-book, in
coppia a recuperare due carichi som- ta è un disastro e, per arrotondare, fa di persone che hanno avuto risvolti carriera discografica, iniziata con l’hit “Tokyo Eyes”, Rumblepedia, un’enciclopedia libera in
Sky Cinema Family 21,00 Rai 3 21,05 Rai 1 0,05 uno dei suoi ultimi aggiornamenti il Kindle ha introdotto la
mersi appartenenti al veliero spagnolo l’agente immobiliare nel tempo libero. drammatici dopo operazioni di chirur- scegliendo i brani più significativi della loro storia Mp3 alla quale tutti possono contribuire. è GIÀ RINNOVATO da
possibilità di connettersi a Facebook e Twitter, social
San Cristobal. Si ritroveranno invischia- K.C. Calden giovane e belloccio, si divi- gia estetica, avvenute spesso in centri musicale e decidendo di rileggerli, rimettendo mano agli Tra le opzioni, anche la possibilità di creare tempo, da un mese. Però
ti in pericolosi, quanto loschi, traffici estetici o in strutture non specializzate, arrangiamenti e alle musiche. In “Le cose cambiano”, i
network il cui accesso è vietato in Cina. In realtà nel Paese
de tra il distintivo, le lezioni di yoga e il un proprio canale caricando i propri file. Al sarebbe interessante sapere
internazionali. Sequel, seppur con cast sogno di sfondare a Hollywood. I due di ragazze sprofondate nel dramma del- Velvet hanno rifatto ogni canzone come se fosse una il dispositivo di Amazon non viene neanche distribuito, ma
momento il sito, un po’ scarno, prevede se gli abbonamenti
totalmente rinnovato, del film diretto vengono incaricati di investigare su una l’anoressia solo per il gusto di essere cover, musica scritta da altri. In certi casi i brani sono circola con il mercato “grigio”, attraverso canali di
file in italiano e in inglese, ma chiunque è aumentano, diminuiscono o
nel 2005 da John Stockwell con prota- serie di minacce ricevute da un noto belle a tutti i costi.“Live” indaga sul stati quasi stravolti: i Velvet hanno lavorato molto su distribuzione diversi da quelli autorizzati.
libero di tradurre poesie, racconti o rimangono stabili. Così, tanto
gonisti Paul Walker e Jessica Alba, gruppo rap della città.Tutti gli indizi desiderio sempre più diffuso tra i giova- sonorità elettroniche influenzate dai loro più recenti messaggi nella lingua che preferisce e per misurare il successo. Buon
Scott Caan e Ashley Scott. .. conducono al nome di Sartain... ni di voler cambiare il proprio aspetto. ascolti, Talking Heads, Depeche Mode, Blur e Gorillaz. condividere la traduzione. Funzionerà? lavoro!
Sky Cinema 1 21,00 Rete 4 23,30 Italia 1 23,30 Radiodue 21,00 Vista la concorrenza, è dura. Gianmario
pagina 22 Venerdì 5 novembre 2010

SECONDO TEMPO

giustamente
PIAZZA GRANDE É di Bruno Tinti

MA LEI NON
SI VERGOGNA?
Cipputi non piace al Pd? T ransparency International ha pubblicato il CPI (Corruption
Perception Index) 2010. L’Italia occupa il posto numero 67
su 178. Prima di noi tutti i paesi Ue, G8 e G 20, fatta eccezione di
Romania (69), Bulgaria (73) e Grecia (78). Prima di noi,
di Angelo d’Orsi Torino, anno 2010 tellettuali e sindacalisti onesti soprattutto, Malesia (56), Turchia (56), Tunisia (59), Croazia e
– i quali credono nella neces- Macedonia (62), Ghana e Samoa (62), Rwanda (66).
e sta parlando la stam- Un operaio

N
sità di difendere innanzi tutto Naturalmente per B&C il CPI non ha nessun significato.
pa locale. Ne ha fatto la dignità del lavoro, tenendo
cenno qualche rete tv. (militante di un a bada il turbocapitalismo, an-
Corruzione percepita? Impressioni soggettive! Processi politici di
giudici comunisti! Impressioni soggettive un cazzo.
Sulla vicenda si stanno sindacato di base) che quando veste i panni
1) Non si può valutare il livello di corruzione in un Paese
mobilitando in molti: il licen- dell’efficienza e della legalità
comparando la quantità di reati accertati. Questo dato
ziamento di un operaio da un porta a casa un “democratica”. Esso, in realtà,
dimostra solo l’efficienza del sistema giustizia di quel paese:
consorzio collocato nelle vi- è inefficiente, sprecone, pre-
cinanze della grande città in- bidone che era datorio, incurante delle vite quante corruzioni hanno scoperto i poliziotti, quanto hanno
dustriale, sta suscitando casa. Peccato che quei casso- delle persone che usa, gettan- funzionato i sistemi di controllo interni della Pubblica
scandalo. Ma come? In una destinato alla netti fossero fuori uso, pronti dole via appena i profitti ten- amministrazione, quante condanne sono state inflitte dai
situazione di crisi generale, alla rottamazione, e che l’ope- dano a ridursi: esso licenzia, tribunali. Quindi il cosiddetto criterio oggettivo non serve a
di disoccupazione e sottoc-
rottamazione. E il raio li avesse presi con il re- produce scarti umani, e se ne niente. In ogni modo, se anche lo si utilizzasse, considerata
cupazione diffusa, può stupi- consorzio golare consenso del responsa- infischia di qualsiasi forma di l’inefficienza del nostro sistema giustizia (anche B&C ne
re un licenziamento? Eppure bile dell’epoca. Cambiato tutela, di legalità, e appunto di convengono visto che ogni giorno annunziano che la
questo licenziamento colpi- (pubblico) per cui questi, e avendo l’operaio osa- dignità. riformeranno dopodiché finalmente funzionerà), è giocoforza
sce per la filosofia che lo so- to militare sindacalmente concludere che in Italia i reati di corruzione non vengono
stiene, per la situazione in cui lavora lo licenzia (nell’USB), si ricorre alla de- IL CASO dell’operaio F. è scoperti e dunque si deve procedere per stime proporzionali.
si colloca, per i protagonisti. nuncia per furto. Il nuovo ca- uno dei tanti tasselli del mo- Proprio come si fa, per esempio, quando si valuta l’evasione
po, o capetto – chiamiamolo saico della nuova ferocia del fiscale: stima sulla quale nessuno trova da ridire, anzi: sul
COMINCIO dal consorzio, niventi in cambio di piccoli “capetto G.” – forse per acqui- sistema in cui i deboli, gli
gettito della lotta all’evasione è fondata la finanziaria.
che si occupa di raccolta ri- privilegi, allora ti incazzi e co- sire meriti agli occhi dei su- schiacciati dai grandi poten-
fiuti urbani: di monnezza, in- minci a cercare qualche spi- periori, dovendo “portare a tati economico-politici, non 2) Transparency International richiede in particolare il parere
somma. Sapete che vuol dire raglio. Discutendo con i com- casa” la riduzione del perso- hanno voce, mentre tutti fan- di analisti e uomini d’affari; cioè gente che studia
per un operaio lavorare alla pagni di lavoro, dai vita a una nale, e quindi desideroso di no a gara a parlare per conto professionalmente il fenomeno (gli analisti) e che lo vive sulla
raccolta e scarico dell’“umi- forma di sindacalismo autono- cominciare dagli elementi “fa- dei forti e, mentendo, usano propria pelle (gli uomini d’affari). E considera attendibile il
do”? Avete idea delle condi- mo, di base, libero e combat- stidiosi”, quelli che chiedono parole quali “efficienza” e “le- risultato solo se la stessa valutazione è fornita da almeno tre
zioni in cui ciò avviene? Signi- tivo. A quel punto che acca- non per sé, ma per tutti, si è galità”. Chissà se qualche di- delle fonti cui si rivolge. Inoltre richiede una valutazione
fica passare gran parte della de? Ti fanno la guerra: ed es- recato personalmente a foto- rigente del Pd, locale o nazio- coincidente tra le fonti residenti e quelle non residenti; in altri
propria giornata, con orari sendo il consorzio “politica- grafare la preziosa refurtiva (i nale, ricorderà, davanti a que- termini, gli uomini d’affari italiani e quelli stranieri hanno
pesantissimi, tra miasmi in- mente corretto”, finisce che cassonetti da rottamare) sul sto episodio, di aver letto in dato la stessa valutazione del livello di corruzione in Italia.
sopportabili, in capannoni per un automatismo inesora- nascosto (!) balcone del ladro Marx che difendendo gli in- 3) Aggrapparsi alla soggettività di Transparency International
dai pavimenti resi quasi im- bile tu sei dalla parte del torto: matricolato, con conseguen- teressi della classe operaia si è, soprattutto per quanto riguarda l’Italia, ridicolo. Noi siamo
praticabili dai liquami: tu operaio che provi non dico te denuncia ai carabinieri, im- difendono gli interessi dell’in- il paese che vuole bloccare le intercettazioni che sono l’unico
quell’odore te lo porti a casa. a ribellarti, luddisticamente o barazzato sopralluogo degli tera società? strumento che permette di scoprire la
Non te lo scrolli di dosso. E il a chiamare i compagni alla lot- stessi, e “accompagnamento” corruzione. Noi siamo il paese che ha
tempo in cui non carichi e ta in senso rivoluzionario, ma del reo (immediatamente
depenalizzato di fatto il falso in bilancio che
scarichi, guidi pesanti auto- semplicemente a chiedere mi- confesso) in caserma, sotto
mezzi, cominciando prima sure di tutela del lavoro, dalle gli occhi stupefatti dei vicini e era l’unico modo per accertare il “nero”, cioè
che faccia giorno, con regole pause al riconoscimento delle quelli angosciati dei genitori e la costituzione dei fondi riservati utilizzati per
vessatorie, imposte a pena malattie professionali (disco- della consorte. Segue licen- corrompere. Noi siamo il paese che ha
sanzioni disciplinari che van- patie, ecc.). E poiché loro si ziamento in tronco dell’ope- dimezzato i termini di prescrizione per la
no fino al licenziamento. E sentono dalla parte della ra- raio F.: ma stavolta il politica- corruzione (e anche per tanti altri reati) e che
tutto questo per un salario gione, non esitano a ricorrere mente corretto marca PD non vuole ammazzare i processi pendenti con il
che arriva si e no a i 1.200 ai mezzi estremi. paga. Malgrado il capetto G cosiddetto processo breve. Noi siamo il paese
euro mensili. Un salario di sia spalleggiato dalla dirigen- che si occupa da 15 anni di salvare il suo
merda, per un lavoro, letteral- RITORNO così al caso di za superiore (e dunque dal presidente del Consiglio da processi di frode
mente, di merda, si direbbe. cui sopra, noto come “il caso partito), la lotta si accende. fiscale e corruzione. Come dicevo, impressioni
Eppure loro, gli operai, il la- del cassonetto”: un operaio – Oggi tocca a F. –riflettono gli soggettive un cazzo. Finiamo con un
voro cercano di farlo bene, an- chiamiamolo l’operaio F. – , operai, malgrado le minacce e contributo personale. Qualche tempo fa, una
che per dignità di quelle tute eccellente lavoratore ma, ahi- i ricatti; e domani a chi toc- TV olandese mi ha intervistato per un servizio
blu, di cui molti stanno sco- lui, militante del sindacato di cherà? Scatta la solidarietà. È sulla situazione politica, giudiziaria e sociale
prendo solo da poco il valore, base (USB), è accusato di fur- un peccato che la Cgil abbia
italiana. Alla fine il conduttore-regista mi ha
mentre noi, all’esterno, da po- to di cassonetti per l’immon- finora nicchiato: c’è tempo
co forse abbiamo riscoperto dizia, ossia piccoli bidoni di per la resipiscenza. La batta- chiesto con molta serietà (gli avevo
l’esistenza. Dovemmo aspet- plastica per la raccolta diffe- glia dell’operaio F. è la batta- raccontato che avevo fatto tante rogatorie):
tare i carbonizzati della Thys- renziata, che egli – l’incauto! glia di tutti coloro – vecchi e “Ma lei, quando va a lavorare all’estero, non
sen-Krupp per accorgerci, – aveva messo sul balcone di nuovi sfruttati, ma anche in- si vergogna di essere italiano?”.
nella Torino industriale, la cit-
tà di Gramsci, degli operai. Da
allora, ci è toccato solidariz-
zare con uomini arrampicati
sulle ciminiere, esposti alle in-
temperie, altri legati ai comi-
gnoli, o incatenati alle grate
dei cancelli delle fabbriche,
Bagnoli, bomba a orologeria
altri a passeggio sui tetti con di Luigi De Magistris (*) ca, mentre Napoli e i napoletani possono atten- condo uno studio della cui attendibilità non ab-
striscioni che gridavano sde- dere. Ma questa non può essere solo la solita sto- biamo motivo di dubitare, a un rischio rilevante
gno e rabbia; abbiamo dovuto agnoli è uno dei quartieri più belli di Na- ria, sia pur grave, dell’ennesima occasione per-

B
per la salute umana da sostanze cancerogene per
vedere donne umiliarsi dicen- poli. I Campi Flegrei, storia e futuro della duta, servita solo a consolidare il potere di pochi. bambini e per adulti sia per brevi che per lunghe
do alle telecamere e ai micro- città. Doveva essere l’occasione per la ri- È giunta l’ora di chiedere il conto – politico e esposizioni. Si parla di un rischio oggettivo di un
foni di giornalisti inebetiti dal nascita partenopea. Città della scienza, bo- istituzionale – sotto un duplice aspetto. Il primo. cospicuo aumento di decessi l’anno per coloro i
freddo che invece sembrava nifica dell’area, cultura, innovazione tecnologi- La Corte dei conti, la commissione e il Parlamen- quali frequenteranno i settori: infrastrutture pe-
raddoppiare la forza di quei ca, attività sportive, piccole e medie imprese, to europeo hanno evidenziato gravi irregolarità demontane, Porta del Parco e strutture turistiche,
disperati: “A 50 anni chi me lo commercio, turismo, il porto, unità abitative re- nella gestione dei fondi pubblici. Chi intende as- Parco urbano lotto 1 e Parco dello Sport. Il rischio
dà un lavoro?”. sidenziali. Napoli tra ricchezza della sua storia e sumersi la responsabilità politica? Chi pagherà sarà elevato anche per i lavoratori qualora si scelga
progresso. Bagnoli ha ottenuto il più cospicuo contabilmente, chi risarcirà il danno? Mi auguro un’esclusiva destinazione industriale/commercia-
TUTTO CIÒ rinvia alla co- finanziamento di fondi europei della storia che la magistratura ordinaria verifichi la sussi- le. La situazione rappresentata evidenzia, parados-
siddetta new economy. E al tur- dell’Unione. La politi- stenza di condotte che possano avere ri- salmente, un generale peggioramento post-boni-
bo-capitalismo, forma parti- ca, attraverso il partito levanza penale. fica delle condizioni ambientali. Va inoltre rap-
colarmente rapace e predato- unico trasversale della È un bellissmo presentato che, inizialmente, il progetto di boni-
ria del capitalismo contempo- spesa, ha sostanzial- IL SECONDO. Circolano dati allarmanti fica è stato avviato tenendo presente che le con-
raneo, che nella sostanza mira mente fallito, al di là di quartiere di sui quali si deve fare chiarezza e solo la ma- centrazioni di sostanze non erano compatibili con
a rendere più ricchi i ricchi e qualche risultato. Ba- gistratura, nella sua indipendenza, può ve- un uso residenziale/verde pubblico (previsto per
più poveri i poveri; e poi far gnoli è servita per crea- Napoli. Ma uno rificare se Bagnoli sia divenuta una bomba gran parte dell’area una volta completata la bo-
ritornare i secondi alla condi- re l’ennesima società studio spiega che ecologica a orologeria. Buona parte dei ter- nifica) ma solo con un uso industriale/commer-
zione servile. Fin qui, malgra- per azioni, BagnoliFu- reni dell’area, dichiarati bonificati e certi- ciale del sito. Oggi, per aggirare artificiosamente la
do tutto, quasi nulla da ecce- tura spa, il solito giro di buona parte dei ficati da BagnoliFutura, sarebbero caratte- situazione, si intende risolvere il problema della
pire: è la globalizzazione, ba- professionisti e politi- rizzati da concentrazione di composti e so- mancata bonifica attribuendo ai suoli una fittizia
by! Ma quando il tuo padrone terreni dichiarati stanze dall’elevata potenzialità tossica destinazione d’uso industriale/commerciale,
è un consorzio a capitale pub- (idrocarburi, IPA e PCB) che eccedono i li- mentre nella realtà si registra un aumento della
blico (enti territoriali), ma a bonificati sono miti di legge imposti per un uso residen- volumetria destinata a unità abitative. I napoletani
gestione privata (mirabile rap- in realtà intrisi ziale/verde pubblico e spesso anche per uso non possono essere accerchiati da bombe eco-
presentazione del vecchio commerciale/industriale. Il terreno risulte- logiche. Bagnoli non può trasformarsi da mancata
adagio: socializzazione delle di sostanze rebbe, quindi, in diverse aree contaminato occasione di sviluppo del Sud intero a ordigno
perdite, privatizzazione dei e non bonificato contrariamente a quello ambientale. Ci auguriamo che le istituzioni tutte,
profitti), quando i tuoi “capi” tossiche e quindi che si vuol far credere. Una valutazione del in primo luogo la magistratura, facciano chiarezza
sono (tutti!) targati Pd, quan- rischio sanitario-ambientale in caso di uso su un storia che non ci lascia tranquilli.
do i sindacati appaiono con- molto pericolosi residenziale/verde pubblico conduce, se- (*) eurodeputato Idv
Venerdì 5 novembre 2010 pagina 23

SECONDO TEMPO

pagnano) e farebbe risparmiare

MAIL BOX
denaro pubblico (compenso ai L’abbonato
componenti le commissioni me-
diche valutanti) per visite che del giorno
rasentano l’assurdo quando
servono, per esempio, a confer-
mare l’evidente immutabilità di ALESSANDRO ARBAN
una condizione genetica come
la sindrome di Down o altre si- “Ciao, finalmente mi
Non è un Paese mili situazioni. Vedo un alto gra- sono deciso a mettere la
per omosessuali
Soltanto dopo gli insulti agli
Furio Colombo

7 A DOMANDA RISPONDO do di iniquità se confronto “il


rigore” con cui vengono affron-
tate e presentate queste inizia-
mia foto e a scrivere.
Sono Alessandro Arban e
scrivo da Trieste. Sono
omosessuali, ci si è accorti che
esiste una politica populista e LA FINESTRA tive rispetto alla “delicatezza”
che ha accompagnato il provve-
uno dei primi affezionati
lettori essendomi
razzista molto pericolosa. Que-
sta politica discriminatoria che
sfrutta i pregiudizi della gente è
MURATA dimento dello scudo fiscale, col
quale i grandi evasori hanno po-
tuto redimersi riportando, ga-
abbonato il 4 ottobre
dell’anno scorso. Vi
mando il mio completo
veramente pericolosa perché aro Colombo, stavo guardando della giornata, tutti gli scontri, tutti i “si rantiti dall’anonimato, in Italia il
alimenta la violenza in maniera
subdola. Infatti la giustificazione
C “Un posto al sole”, la mia soap
preferita, quando sono entrati in
dice”, tutte le insinuazioni, tutto ciò che di
vero e di falso abbiamo appena vissuto nella
5 per cento di ingenti somme
esportate nei vari paradisi fisca-
appoggio per
un’informazione libera
sperando in un futuro
dell'inferiorità dell’altro serve a scena Franceschini, Gasparri, giornata, nella settimana, nel mese. Il lettore li. migliore
spiegare la violenza che si fa Antonio Polito, Rosy Bindi, ha citato “Ballarò”, indicando una Giovanni Cappellari privo di
contro di lui. Prima si crea il “di- Maurizio Lupi, Italo Bocchino. È trasmissione rispettabile, che ha serie ogni
verso”, poi lo si indica come mi- successo che una telefonata mi ha intenzioni di guidare a far luce. Avrebbe Che fine hanno fatto iniquità
naccia, e infine si passa a distrug- distratto. Era finito “Un posto al potuto dire “Porta a Porta”, che, come è e
gerlo fisicamente. Attenzione! sole” ed era cominciato “Ballarò”. noto, non apprezzo perché basata su una i nostri diplomi? barbarie.
Non si creda che la discrimina- Ho stima per Floris, ma possibile manipolazione continua. O “Annozero” che Salve, volevo denunciare lo Un
zione riguardi solo gli omoses- che tutti i talk-show, su tutte le reti, ha il pregio di avere voci vere e immagini scandalo dei diplomi conseguiti forte
suali. Il razzismo non si ferma a siano un continuo scambio di inedite. Però sempre, in questi programmi, nell’anno scolastico 2009-2010 abbraccio”.
trovare distinzioni solo nella politici? Mi domando se gli vengono depositati pesanti come pietre , i che non sono stati ancora con-
razza e nei gusti sessuali, ma può spettatori non sentiranno, dopo ore volti sempre uguali, sempre quelli dei politici segnati agli studenti che li hanno Raccontati e manda una foto a:
trovare una giustificazione di tg in cui compaiono sempre le della Camera, del Senato, di tutti i Tg legittimamente ottenuti, e per i abbonatodelgiorno@
all’odio in qualsiasi cosa, anche stesse facce, un senso di angoscia e nazionali, dei Tg regionali e locali. Non sto quali ogni alunno ha dovuto ver- ilfattoquotidiano.it
nell’appartenenza a una tifose- di claustrofobia? dicendo che i leader politici non devono sare circa una decina di euro al
ria calcistica. Per sconfiggere il Fabrizio andare in televisione. Ma non possono e non ministero.
razzismo bisogna prima cono- devono essere i critici di se stessi. E infatti Con una circolare il ministero
scerlo bene, isolarlo e infine de- SONO anni che tento di persuadere non accade nel mondo . Non possono aveva fatto slittare i termini del- Obama e la responsabilità
nunciarlo. Chi ha coraggio lo politici e giornalisti a trovare un altro modo scambiarsi in uno strano minuetto fra tutti i le consegne a metà settembre,
faccia. Dipende da tutti noi sal- di comunicare la politica. Con il sistema programmi e tutte le reti, dall’“Omnibus” de con la scusa di adottare filigrana della sconfitta
vare la società da questa piaga. unicamente italiano della vita parlamentare La 7 al mattino, al Tg3 della notte. E infatti anti-falsificazione ma a oggi non Il presidente Obama ha perso e
Cristiano Martorella che continua praticamente ogni sera su tutti non avviene nel mondo. E non possono, si sa che fine abbiano fatto. si è assunto tutte le colpe. Un
i principali canali televisivi, prende vita una ciascuno nel suo ruolo fisso, ricominciare da Vi invito a fare un’indagine gior- gesto che i nostri politici do-
Meglio gay forma forte e sempre più incontrollabile di capo in ogni tv, ogni programma, ogni ora nalistica perchè trovo scandalo- vrebbero imitare, così abituati a
antipolitica. La causa principale è vedere da d’ascolto, ogni giorno della settimana. È so che si debba aspettare cosi dare la colpa delle loro sconfitte
che Berlusconi vicino, momento per momento, uno dei come avere le finestre murate con sopra tanto per avere un diploma. Vi- a chiunque fuorché se stessi, se
Sono una “semplice” cittadina peggiori periodi della vita politica italiana. questo o quel poster elettorale. sto lo stato delle casse statali, non addirittura dire che hanno
veramente stanca di assistere Vorrei essere chiaro. Credo che una simile E nessuna vista sul mondo. non è che per caso, i soldi per le sempre vinto.
quotidianamente agli indecorosi affermazione possa essere condivisa dagli stampe siano stati usati per altre Clementina Nosemi
spettacolini offerti dal presiden- uni e dagli altri, al di qua e al di la della Furio Colombo - Il Fatto Quotidiano finalità? Cordiali saluti a tutti voi
te del Consiglio dei menestrelli barricata Berlusconi. Ognuno pensa che la 00193 Roma, via Orazio n. 10 del Fatto. B. e le elezioni
(ops, ministri) e, per una volta, responsabilità di tanto orrore sia dell’altro, il lettere@ilfattoquotidiano.it Mauro Tavian
vorrei poter far sentire la mia e paese è spaccato. Ma non è questo il punto. americane
tutte le voci degli spettatori che Ciò che non è sopportabile è che la politica, A proposito delle ultime elezio-
siedono dalla platea alla galleria, cosi com’è, con tutti i suoi riti, le sue miserie, ni di mid-term che hanno visto
passando per le quinte: giada- la sua routine e persino quel tanto di LA VIGNETTA una parziale sconfitta del pre-
nencetti@virgilio.it è l’indirizzo apprezzabile che può avere in un tempo sidente Barack Obama: vorrei
a cui chi vuole può inviare la fo- come questo, si ripresenta ogni sera con ricordare a tutti dov’era il no-
tografia (formato jpg) scattata al tutte le facce, tutte le parole, tutte le vicende stro, di presidente, il 4 novem-
proprio manifesto “Meglio gay bre 2008. La notte dell’elezione
che Berlusconi” affisso alle pa- di Obama, Silvio Berlusconi era
a letto con Patrizia D’Addario.
Un suo collaboratore gli bussò
IL FATTO di ieri5 novembre 1955 non l’avevamo ancora capito;
peccato, però, che un Paese de-
alla porta della camera per ri-
cordargli che doveva partecipa-
Rifiuti, accuse sprezzanti di erotomania, pedofilia, mocratico, liberale, devoto a re a un incontro pubblico (in
oscenità. Per la scandalosa Lolita di Nabokov, porte chiuse tutti i santi e alla Madonna, non questo momento non ricordo
sia ancora riuscito a capire che il dove) proprio dedicato a Oba-
per anni da decine di editori. E, non fosse stato per
suo più illustre rappresentante ma ma lui disse che non sarebbe
l’Olympia Press, la “sulfureuse” casa editrice parigina, che non può e non deve connotare i andato. A proposito di fatti pri-
nel novembre 1955 accordò il “si stampi” alla torbida e propri discorsi di alcuna sfuma- vati: a lui interessano di più Putin
disperata storia del professor Humbert, saremmo forse tura discriminatoria. Pare stra- e il suo lettone.
rimasti orfani di uno dei grandi capolavori del ‘900. Del no ma sono molti coloro che si Grazie di cuore a tutta la re-
resto pare che lo stesso Nabokov, più volte tentato di divertono ancora ascoltando le dazione del Fatto Quotidiano.
bruciare il suo manoscritto, avesse considerato un “battute” del Premier, inconsa- Michela Bartoletti
magnifico presagio, la casuale vicinanza di quella “maison pevoli protagonisti della barzel-
d’édition” alla Shakespeare & Company, la libreria di Sylvia letta che, da un po’ di tempo, fa
Beach che anni prima aveva lanciato l’Ulisse di Joyce, suo ridere tutti i nostri vicini di casa,
grande romanzo feticcio. Archetipo dell’ir raggiungibile vicini e lontani. IL FATTO QUOTIDIANO
ninfetta dal fascino insidioso e straziante, Lolita, pur nel Giada Nencetti via Orazio n. 10 - 00193 Roma
suo planetario successo editoriale, non abbandonerà mai il lettere@ilfattoquotidiano.it
cliché di personaggio e libro tabù. Declinata in mille, Scudo fiscale
moderne interpretazioni, la storia di quella carnale, malata e falsi invalidi lide, usufruendo quindi dei pur
e inguaribile passione per la dodicenne simbolo di un eros Direttore responsabile
Tra le principali voci di propa- modesti benefici economici in
proibito, mantiene, come per magia, tutta la forza ganda di questo governo suona modo fraudolento, ma piutto- Antonio Padellaro
dirompente della sua scabrosità. E, a mezzo secolo di la battaglia contro i cosiddetti sto di persone già certificate co- Vicedirettore Marco Travaglio
distanza, la magnifica ossessione di Nabokov è ancora “falsi invalidi”. Qualche settima- me invalide, ma giudicate non
scandalo senza tempo. na fa, durante la seduta della Ca- più tali, o di tal gravità, per mu- Caporedattori Nuccio Ciconte e Vitantonio Lopez
Giovanna Gabrielli mera dei deputati per il voto di tati criteri di valutazione. Progetto grafico Paolo Residori
fiducia, il capogruppo Lega C’è anche un aspetto di metodo Redazione
Nord, on. Reguzzoni, aveva van- da sottolineare e cioè che que- 00193 Roma , Via Orazio n°10
reti di casa, alla finestra, in mac- tato, appunto, tra i meriti del go- ste persone vengono convocate tel. +39 06 32818.1, fax +39 06 32818.230
Berlusconi il quale, per l’enne- e-mail: segreteria@ilfattoquotidiano.it
china, ecc. L’intento dell’inizia- sima volta, ha ritenuto oppor- verno stesso, la “scoperta” di negli ambulatori Inps per rifare
sito: www.ilfattoquotidiano.it
tiva è quello di creare un ricco tuno, doveroso e necessario ri- 17.000 “falsi invalidi”. una valutazione che si trovereb-
album fotografico corredato di Di fatto è da ritenere che, in be già descritta nelle documen- Editoriale il Fatto S.p.A.
badire a tutto il mondo la sua Sede legale: 00193 Roma , Via Orazio n°10
nome, cognome e luogo di pro- fama di tombeur de femmes massima parte, si sia trattato tazioni esistenti nelle strutture
venienza, partecipando così ad non già di falsi invalidi, cioè di sociosanitarie di riferimento. Presidente e Amministratore delegato
sottolineando “beh, meglio che Giorgio Poidomani
una risposta collettiva, demo- gay”. A Silvio piacciono le don- persone sane che, con la com- Ciò eviterebbe disagio, e, talora,
cratica, educata ma sonora plicità di certificati medici com- umiliazioni alle persone interes- Consiglio di Amministrazione
ne? Grazie per l’informazione, Luca D’Aprile, Lorenzo Fazio, Cinzia Monteverdi, Antonio Padellaro
all’ultima esternazione di Silvio piacenti, figuravano come inva- sate (o ai familiari che le accom-
Centri stampa: Litosud, 00156 Roma, via Carlo Pesenti n°130,
20060 Milano, Pessano con Bornago , via Aldo Moro n°4;
Centro Stampa Unione Sarda S. p. A., 09034 Elmas (Ca), via Omodeo;
Abbonamenti Società Tipografica Siciliana S. p. A., 95030 Catania, strada 5ª n°35
Queste sono le forme di abbonamento • Abbonamento postale semestrale (Italia) Modalità di pagamento di pagamento, nome cognome, indirizzo, Concessionaria per la pubblicità per l’Italia e per l'estero:
previste per il Fatto Quotidiano. Prezzo 120,00 € • 4 giorni telefono e tipo di abbonamento scelto.
Poster Pubblicità & Pubbliche Relazioni S.r.l.,
Il giornale sarà in edicola 6 numeri Prezzo 170,00 € • 6 giorni • Pagamento direttamente online Sede legale e Direzione commerciale: Via Angelo Bargoni n°8, 00153 Roma
• Bonifico bancario intestato a:
alla settimana (da martedì alla domenica). Editoriale Il Fatto S.p.A., con carta di credito e PayPal. tel. + 39 06 68896911, fax. + 39 06 58179764, email: poster@poster-pr.it
• Modalità Coupon *
Per qualsiasi altra informazione in merito
Prezzo 320,00 € • annuale BCC Banca di Credito Cooperativo Distribuzione Italia:m-dis Distribuzione Media S.p.A.,
• Abbonamento postale annuale (Italia) può rivolgersi all'ufficio abbonati ai numeri
Prezzo 180,00 € • semestrale Ag. 105 Via Sardegna Roma
+39 02 66506795 - +39 02 66505026 -
Sede: Via Cazzaniga n°1, 20132 Milano
Prezzo 200,00 € • 4 giorni Iban IT 94J0832703239000000001739 tel. + 39 02 25821, fax. + 39 02 25825203, email: info@m-dis.it
Prezzo 290,00 € • 6 giorni • Abbonamento online PDF annuale +39 02 66506541 o all'indirizzo mail
Prezzo130,00 € • Versamento su conto corrente postale: abbonamenti@ilfattoquotidiano.it Resp.le del trattamento dei dati (d. Les. 196/2003): Antonio Padellaro
E' possibile pagare l'abbonamento annuale 97092209 intestato a Editoriale Il Fatto Chiusura in redazione ore 22.00
postale ordinario anche con soluzione Per sottoscrivere il tuo abbonamento, S.p.A. - Via Orazio n° 10, 00193 Roma * attenzione accertarsi prima che Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione al numero 18599
rateale: 1ª rata alla sottoscrizione, compila il modulo sul sito Dopo aver fatto il versamento inviare un la zona sia raggiunta dalla distribuzione de
2ª rata entro il quinto mese. www.ilfattoquotidiano.it fax al numero 02.66.505.712, con ricevuta Il Fatto Quotidiano
Oggi il tasso fisso
è ancora più leggero.
Per conoscere le condizioni economiche del finanziamento proposto e prima dell’adesione leggere il foglio informativo disponibile sul sito www.poste.it o presso gli Uffici Postali.

Speciale
La richiesta di mutuo è soggetta a valutazione dell’Istituto di credito erogante Deutsche Bank. Messaggio pubblicitario con finalità promozionale.

Spread
1,25%

Mutuo BancoPosta è conforme alle regole stabilite dal Codice di Condotta Europeo per i mutui abitativi.

Speciale spread 1,25% su Mutuo BancoPosta a tasso fisso


per le seguenti finalità:

• Acquisto
• Ristrutturazione
• Sostituzione più ristrutturazione

Per tutte le richieste di mutuo presentate


fino al 30 novembre 2010.