Sei sulla pagina 1di 33

CRONACHE di NAPOLI WWW.CRONACHEDINAPOLI.

ORG
Il quotidiano indipendente dell’informazione partenopea
Direzione, redazione: LIBRA EDITRICE soc. coop. a r.l., S.S. Sannitica km. 19,800 - Centro Tamarin - 81025 Marcianise (Ce) - Tel. 0823.581055 - 0823.581005 - 0823.821165 - Fax 0823.821725 Anno XII - Numero 104
Prezzi di vendita in abbonamento: sette numeri a settimana: annuale Euro 230,00; semestrale Euro 120,00; trimestrale Euro 65,00 - Arretrati Euro 2,00 - Concessionaria esclusiva per la pubblicità: Venerdì 16 Aprile 2010
Publikompass Spa - Via dell’Incoronata, 20/27 - Napoli Tel. 081/4201411 - Poste Italiane S. p. A. spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (Conv. in L. 27/02/04 n. 46 art. 1 comma 1 DCBC Napoli) San Lamberto di S.
Ufficio diffusione: Spreading Service - Via Epomeo, 63 - Napoli - Tel. 081.7283439-7672382 Euro 1,00

I malviventi colpivano l’auto con una pietra, il conducente scendeva per verificare i danni e veniva rapinato

‘Banda del sasso’, tre arresti


Sono di Secondigliano, prendevano di mira i pendolari che si recavano al lavoro la mattina
Tribunali - Sorpresa dai poliziotti alla filiale della Bnl in piazza Garibaldi. Caccia al complice L’operazione dei carabinieri scattata a Scafati

Incassava assegni rubati, presa 47enne Droga, in quattro in manette


Due sono di Torre del Greco
Leonardo Gelsomino Ciro Persico
Ponticelli Chiaia
Hanno messo a segno In due notati Bancarotta,
venti colpi tra Arzano, due ai domiciliari
Secondigliano, mentre smerciavano
Calata Capodichino, dosi di marijuana, Sono della Ferrovia
Piazza Carlo III
Ferdinando Aruta
e Capodimonte finiscono in galera Lucia D’Amato
e di Santa Lucia Pasquale Sorrentino Giuseppe La Spina

A Pagina 13 A Pagina 12 A Pagina 10 A Pagina 12 A Pagina 25

Bloccato in via Lussemburgo a Melito La guardia di finanza ha notificato al ragioniere capo un ordine di custodia cautelare ai domiciliari A PAGINA 24

Aveva addosso crack


e cocaina, in prigione Portici, fermato funzionario comunale
E’ accusato oltre che di corruzione anche di falsa testimonianza durante la vendita di un terreno
Il 38enne di Casavatore ha tentato la fuga
ma è stato inseguito e acciuffato dai militari Giugliano Il Riesame annulla l’ordinanza per carenza di gravi indizi. Restano dentro solo i due Dell’Aquila Casal di Principe
Arrestata la donna
Secondigliano
allarme
Clan Mallardo, scarcerati in nove
Da sinistra verso
che nascondeva
il boss Panaro
L’asse dei Casalesi
destra: Giuseppe Del- con la mala dell’area nord
carceri: l’Aquila, Pietro Paolo
Dell’Aquila, Domenico A Pagina 11 Il boss Nicola Panaro
due detenuti Petito, Antonio Pirozzi,
Antonio Pirozzi, Gaeta-
deceduti no Abbruzzese, Giovan- Stupefacenti, Giugliano,
ni Dell’Aquila, Domeni-
in due giorni co Dell’Aquila, Carmine in trappola Tentata rapina
Maisto e Gennaro Anto- due persone in banca:
dietro le sbarre nio Delle Cave
di Giugliano vigilante ferito
A Pagina 17
A questi vanno aggiunti tre suicidi Obbligo di firma invece La vittima è un 45enne
Carmine Addevico che si sono verificati a Poggioreale per un 59enne di Pomigliano di Grumo Nevano
A Pagina 20 A Pagina 9 Massa di Somma, in galera Francato Acerra, tre malviventi armati assaltano A Pagina 17 A Pagina 15
E’ affiliato agli Orefice di S. Anastasia il Banco di Napoli: bottino 10mila euro
A Pagina 23 A Pagina 17
NAPOLI a
Il Comune non applica
A PAGINA 5
Acerra Il fuoco appiccato in un’aula della scuola potevano propagarsi all’intero edificio A PAG. 16 3
la riduzione, appalti da rifare
per le opere pubbliche Raid incendiario alla media DOMENICA 30 MAGGIO 2010
Caivano, bloccata Era al volante Alla manifestazione potranno partecipare
CALCIO NAPOLI ALLEPAGG.27,28e29 con la marijuana: di una vettura tutti gli atleti tesserati F.C.I., U.D.A.C.E.,
U.I.S.P. e Enti di promozione sportiva e cicloamatori
Europa e matrimonio, una 26enne trafugata, in regola con la Federazione di appartenenza
per l’anno 2010, appartenenti a tutte le categorie,
Gargano tira la volata dietro le sbarre catturato 48enne di ambo i sessi in età dai 15 anni in su
LEGGI LE INFORMAZIONI COMPLETE
La donna era in sella Marano, la macchina
con la spinta dei tifosi a uno scooter senza targa
A Pagina 18 Giuseppina Amaro
aveva il telaio contraffatto
A Pagina 19 Gaetano Tufo
A PAGINA 35 OPPURE SUL SITO
www.granfondodelvolturno.it
CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI
S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org

Pagina 2
CRAOttualità
NACHE S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org

Venerdì 16 Aprile 2010

POLITICA IL PRESIDENTE DELLA CAMERA IL CAPO DEL GOVERNO


Fini ha minacciato la costituzione di gruppi ‘autonomi’ Immediata la replica, in seguito smentita, del Cavaliere:
IL ‘FATTO’ se il partito non si smarcherà dal pressing del Carroccio chiunque intraprenda simili iniziative autonome è fuori

Verso la resa dei conti tra Fini e Berlusconi


Ieri incontro teso a Montecitorio: il premier deve governare, ma il Pdl va rafforzato e non indebolito
di Mario di Napoli questioni successive a risposte negative a problemi politici”.
Ovvero, che in caso di mancate risposte da parte di Berlusco- LO SCANDALO

E’ caduto il governo di Latina I fatti del giorno


ROMA - I toni dello scontro tra il premier Silvio Berlusconi ni ai problemi sollevati da Fini, gli ex An fedeli al loro leader
ed il presidente della Camera Gianfranco Fini sono tra i più possano dar vita ad un gruppo autonomo. Questo potrebbe
alti mai registrati in legislatura. I due leader del Popolo della sconvolgere la mappa politica e dare un volto completamen-
Libertà si sono incontrati a pranzo, poi è seguito un silenzio te nuovo alla maggioranza, se non addirittura metterla in
che ha lasciato presagire la tempesta. Previsione esatta. La
sfida è durissima e Fini ha minacciato di costituire gruppi
autonomi in parlamento. La replica (poi smentita) sarebbe
affanno numerico. Basterebbero una trentina di deputati e
meno di quindici senatori per mettere in seria difficoltà il
governo già nel prossimo esame di provvedimenti come la
dopo il fuori onda di ‘Striscia’ Como DALL’ITALIA...
stata l’invito a dimettersi dalla presidenza di Montecitorio. giustizia o le eventuali riforme. Di fronte ai ‘mal di pancia’ LATINA - Ventidue consiglieri comunali di Latina
Al termine del pranzo, nessuno dei due ha voluto dire qual- della maggioranza, il leader del Partito democratico Pier hanno depositato le proprie dimissioni facendo uffi- Pedofilia, preso perito informatico cinquantenne
cosa. Neppure le solite frasi di circostanza sulla ‘cordialità’ Luigi Bersani ha commentato: “Credo che il centrodestra cialmente cadere l’amministrazione del sindaco Vin-
dell’incontro. Berlusconi si è limitato ad un giudizio positivo abbia più problemi di quanto dice, anche in tema di riforme. cenzo Zaccheo. A far dare il colpo di grazia alla COMO - Un perito informatico di cinquant’anni, Enrico
sulla qualità del cibo. Poi, a pomeriggio inoltrato, fonti della E sono sempre stato convinto che, a differenza di quello che giunta è stato un video di ‘Striscia la notizia’ in cui si Marelli, di Capiago Intimiano, in provincia di Como, pre-
maggioranza hanno rivelato che Fini si è detto pronto a costi- si racconta in giro, il centrodestra sta producendo molte vede il sindaco che si congratula col neogovernatore sidente della società di basket di Senna Comasco, è stato
tuire suoi gruppi autonomi ed ha accusato governo e Pdl di discussioni e chiacchiere, ma non ha presentato alcuna pro- del Lazio Renata Polverini e chiede di non favorire arrestato dai carabinieri per pedofilia. Secondo le accuse
andare al traino della Lega. Il premier - secondo le stesse posta in parlamento. Vuol dire che c’è un problema”. più il senatore Claudio Fazzone, coordinatore regio- l’uomo avrebbe adescato via chat un ragazzino di dodici
fonti - avrebbe chiesto quarantott’ore di riflessione e replica- nale del Popolo della Libertà. Il tg satirico ha inter- anni. Un colloquio via internet - dove erano usati termini
to con altrettanta durezza: “Se lo farai, l’inevitabile conse- cettato in un fuori onda: subito dopo la vittoria eletto- sessuali espliciti e veniva fissato un incontro tra i due - è
guenza dovrebbe essere quella di dover lasciare la presiden- rale, Polverini e Zaccheo si scambiano congratula- stato però intercettato da una parente del ragazzino.
zioni, cortesie e raccomandazioni: Lui: “Mi racco-
za. E chi porta avanti iniziative autonome, è naturalmente
fuori dal partito”. Successivamente dal Pdl è arrivata una mando, non ti dimenticare delle mie figlie”, ed il pre- Roma
smentita anonima, secondo la quale il Cavaliere non avrebbe sidente della Regione: “No! Ma che stai a Test antidroga per i neopatentati, via del Senato
mai parlato della necessità che Fini si dimetta. Dopo il pran- scherzà!”. Così nell video sovratitolato mandato in
zo con Berlusconi, Fini si è riunito con i ‘suoi’ ex An. Nello onda da ‘Striscia la notizia’. L’incontro tra i due è in ROMA - E’ passato al Senato, in commissione Lavori
studio dell’inquilino di Montecitorio sono giunti il presidente occasione di un evento pubblico, durante un abbrac- pubblici, l’obbligo del test antidroga per i neopatentati, i
vicario del Pdl alla Camera Italo Bocchino, il vicecapogrup- cio di congratulazioni i due bisbigliano, e la conver- conducenti di mezzi pubblici, i tassisti e gli autotrasportato-
po Carmelo Briguglio, il viceministro e segretario generale sazione è stata rubata dalle telecamere e mandata in ri. Al Senato si lavora anche per approvare presto il disegno
di FareFuturo Adolfo Urso ed il sottosegretario all’Ambien- onda sovratitolata. Zaccheo si raccomanda inoltre di di riordino del codice della strada, che già prevede il divieto
te Roberto Menia, raggiunti poi da Giulia Bongiorno, pre- non dare più appalti a Fazzone, che ha commentato: di alcolici per i neopatentati. Tra le novità anche l’innalza-
sidente della commissione Giustizia della Camera, e da Fla- “Provo pena e vergogna per lui. E’ una persona mento del limite di velocità sulle autostrade (a 150 km/h).
via Perina, direttore del Secolo d’Italia e parlamentare Pdl alla quale non rivolgerò mai più la parola”.
vicina a Fini. Al termine della riunione, Fini ha diffuso un Treviso
comunicato che suona come un richiamo alle responsabilità Cameriere trentaseienne morto a Londra, è giallo
del premier e del partito e che, sostanzialmente, conferma Il presidente Il ministro
quanto raccontato dalle fonti di maggioranza: “Berlusconi
deve governare fino al termine della legislatura perché così
hanno voluto gli italiani - è la premessa - il Pdl, che ho con-
LA VICENDA di Emergency: Frattini:
TREVISO - Il trentaseienne Simone Meghini, originario di
Vittorio Veneto, in provincia di Treviso, è stato trovato morto
martedì notte in un appartamento di Londra, dove viveva da
tribuito a fondare, è lo strumento essenziale perché ciò se fossero stati sostenuti tre anni. Non sono ancora chiare le cause del decesso. Un
primo esame avrebbe escluso segni di morte violenta, e la
avvenga. Pertanto il Pdl va rafforzato, non certo indebolito.
Ciò significa scelte organizzative, ma soprattutto presuppo- americani, liberi da Onu, Ue polizia sta svolgendo accertamenti per verificare se si tratti di
un decesso per cause naturali. Lavorava in un ristorante.
ne che il Pdl abbia piena coscienza di essere un grande par-
tito nazionale, attento alla coesione sociale dell’intero paese, in 15 minuti e partner Isaf
capace di dare risposte convincenti ai bisogni economici del DAL MONDO...
mondo del lavoro e delle famiglie, garante della legalità e
Rangoon
dei diritti civili, motore di riforme istituzionali equilibrate e
quanto più possibile condivise. Ho rappresentato tutto ciò al
presidente Berlusconi. Ora egli ha il diritto di esaminare la
situazione ed io avverto il dovere di attendere serenamente
Kabul, operatori fermati: Tre bombe nel parco, almeno ventiquattro morti
RANGOON - Tre potenti esplosioni hanno scosso la città
le sue valutazioni”. E Bocchino, uscendo dall’incontro con
Fini, pur allontanando lo scenario di una crisi di governo, ha
confermato che “eventuali gruppi autonomi possono essere scontro Strada-Farnesina di Rangoon, ex capitale del Myanmar (ex-Birmania): secon-
do fonti ospedaliere, almeno ventiquattro persone avrebbero
perso la vita. Le esplosioni sarebbero state causate da tre
bombe scoppiate in un parco. I feriti, secondo un responsa-
bile birmano, sarebbero sessanta. Al momento dell’esplosio-
KABUL (Armando Silvestri) - E’ razione sarebbe avvenuta nel giro di ne la popolazione stava celebrando il nuovo anno buddhista.
polemica aperta tra il ministero degli un quarto d’ora, aveva detto in pre- LA LETTERA Una quarta bomba è stata scoperta e disinnescata.
Esteri ed Emergency, l’organizzazio- cedenza Strada, che da Milano sta
ne umanitaria fondata da Gino Stra-
da, a causa dell’arresto di tre opera-
seguendo gli sviluppi della vicenda
dell’arresto dei tre operatori sanitari.
Ecologia, Berlusconi e Sarkozy
Estrazione Giovedì 15 Aprile 2010 tori sanitari in Afghanistan. “Frasi e
comunicazioni come quelle attribuite
a Gino Strada sarebbero da evitare
“Invito tutti ad una riflessione: se tre
cittadini di un’organizzazione uma-
nitaria americana - ha precisato -
a Barroso: maggiori sanzioni
ROMA - Il presidente del Consiglio Sil-
BARI 76 61 52 15 77 nell’interesse dei connazionali, la fossero stati trattenuti nelle celle dei vio Berlusconi ed il suo omologo france-
CAGLIARI 47 33 11 21 1 cui tutela è assoluta priorità del servizi di sicurezza afgani per cinque se Nicolas Sarkozy hanno scritto una let-
FIRENZE 43 20 59 4 42 governo italiano”. Lo ha sottolinea- giorni, senza alcun contatto, come tera al presidente della commissione euro-
to, in una nota, la Farnesina. “L’in- avrebbero reagito gli Stati Uniti?”. pea Josè Barroso chiedendo di sanziona- Concorso di Giovedì 15 Aprile 2010
GENOVA 73 9 11 80 36 tensa azione diplomatica del gover- La risposta, secondo Strada, è chiara: re i paesi che non rispettano gli standar per
MILANO 22 61 26 50 25 no italiano continua”, hanno fatto “Io credo che, se fossero stati ameri- le emissioni nocive. “Sarebbe inaccettabi- Conc. Ora Combinazione vincente Numerone
NAPOLI 83 73 24 89 74 sapere alla Farnesina, “sostenuta cani, sarebbero stati liberi in quindi- le che gli sforzi avviati dall’Ue per ridurre 1353 08:00 4 5 7 9 10 12 14 15 19 20 8
dall’Onu, dall’Unione europea e dai ci minuti”. A questo proposito il chi- le emissioni ad effetto serra vengano com- 1354 09:00 1 2 4 5 7 8 10 13 14 16 20
PALERMO 86 66 19 56 78 partner Isaf, perché i diritti dei con- rurgo di Emergency ha ricordato il promessi dall’assenza o insufficienza di 1355 10:00 5 7 8 11 12 13 16 17 18 19 5
ROMA 6 48 45 84 30 nazionali siano pienamente garanti- caso Cermis: “Se l’Italia - ha con- azione di altri Stati”, si legge nel testo. 1356 11:00 2 7 8 10 14 15 16 18 19 20 18
TORINO 11 37 45 79 72 ti”. Franco Frattini ha confermato cluso - avesse preso dei militari Sarkozy e Berlusconi hanno invitato la 1357 12:00 1 2 5 10 11 13 15 16 18 19 14
“che i tre connazionali si trovano a americani e li avesse tenuti senza commissione Ue a valutare la possibilità
VENEZIA 38 78 82 31 39 Kabul e che domani in mattinata contatti con il mondo esterno, come di “includere gli importatori nel sistema
1358 13:00 1 2 5 6 7 9 14 15 17 20 7
1359 14:00 2 6 7 9 12 13 15 16 17 19 12
NAZIONALE 6 37 71 26 83 (oggi per chi legge, ndr) riceveranno avrebbero reagito gli Stati Uniti?”. europeo di scambio di quote di 1360 15:00 1 5 6 9 13 14 15 17 18 20 6
la visita dell’ambasciatore d’Italia e Le autorità dell’Afghanistan hanno emissioni”. Negli Stati Uniti misure com- 1361 16:00 3 7 11 12 13 14 15 17 19 20 9
dell’inviato speciale per l’Afghani- tutto il diritto d’indagare, ma “hanno parabili sono state introdotte nei progetti di
10 e LOTTO stan nel luogo di attuale custodia”. anche il dovere di rispettare la costi- legge in corso di esame. L’interesse è
1362 17:00 1 3 5 6 8 9 14 15 18 19 17
1363 18:00 3 4 7 10 12 14 15 16 19 20 10
6 9 11 20 22 Se al posto dei tre cooperanti italiani tuzione afgana”, ha aggiunto da poter lavorare su questa questione con i 1364 19:00 2 4 5 6 11 12 15 17 18 20 3
33 37 38 43 47 di Emergency fossero stati arrestati Kabul Rossella Miccio, della dire- nostri partner americani, così come con
1365 20:00 3 5 6 7 9 10 14 15 17 20 13
48 52 59 61 66 tre operatori statunitensi, la loro libe- zione di Emergency. tutti coloro che lo vorranno.
73 76 78 83 86
CRONACHE di NAPOLI
Numero Superstar
CRONACHE di NAPOLI TAGLIANDO PER RICHIESTA ABBONAMENTO Il quotidiano indipendente dell’informazione partenopea

34 37 38 39 59 90 42 86 Il quotidiano indipendente dell’informazione partenopea Direttore Responsabile:


DOMENICO PALMIERO
Direttore Editoriale:
PINO DE MARTINO
JOLLY _ sottoscritt_ __________________________________________
www.cronachedinapoli.org Società editrice: Libra Editrice soc. coop. a r.l.
MONTEPREMI 63.180.021,22 EURO chiede di sottoscrivere un abbonamento a CRONACHE di NAPOLI
Direzione e redazione:
S.S. Sannitica, 87 km. 19,800 - Centro Tamarin- 81025 Marcianise (Ce)
Tel. 0823.581055 - 0823.581005 - 0823.821165 - Fax 0823.821725
nessun "punti 6" - Spedire il tagliando
 TRIMESTRALE  SEMESTRALE  ANNUALE Iscritta AGCI al n. 13738

nessun "punti 5+" - e la copia del versamento effettuato Testata registrata con il n. 5086 del 9/11/1999 presso il Tribunale di Napoli
sul conto corrente postale n. 59384925 EURO 65,00 EURO 120,00 EURO 230,00 La testata beneficia dei contributi diretti di cui alla Legge n° 250/90 e successive modifiche ed integrazioni
Ai 15 "punti 5" 33.670,89 euro Stampa: Grafic Processing S.R.L. Z. I. Acerra - Agglomerato A.S.I. Pantano
in busta chiusa, al seguente indirizzo:
Ai 1.522 "punti 4" 331,84 euro e di poterlo ricevere al seguente indirizzo: 80011 Acerra (NA)
Ufficio diffusione: Spreading Service - Via Epomeo, 63 - Napoli - Tel. 081.7283439-7672382
Ai 51.002 "punti 3" 19,80 euro
LIBRA EDITRICE Via/Piazza___________________________________________________
E-mail: cronachedinapoli@yahoo.it
Concessionaria esclusiva per la pubblicità: PUBLIKOMPASS SpA
Via dell’Incoronata, 20/27 - Napoli - Tel. 081.4201411 - Fax 081.4201431
nessun "5 stella" - soc. coop. a r.l.
TARIFFE EDIZIONE NAZIONALE Euro
Ai 6 "4 stella" 33.184,00 euro S.S. Sannitica, 87 - Km. 19,800 Cap_______ Città_____________________________________ 4/c
b/n
Commerciali 41,00 62,00
Ai 188 "3 stella" 1.980,00 euro 81025 Marcianise - Caserta Autorizzo al trattamneto dei dati ai sensi del Dlgs. 196/03 Ricerche di personale 39,00 56,00
Ai 3.445 "2 stella" 100,00 euro Info: 0823/581055 - 581005 Comunicazione d'impresa 54,00 81,00
Pr.(____) ___/___/___ TARIFFE PICCOLA PUBBLICITA'
Ai 24.150 "1 stella" 10,00 euro


Necrologio testo a parola - -


info@cronachedinapoli.org Firma______________________ -
Adesioni a parola -
Ai 54.493 "0 stella" 5,00 euro Croce - -
CRONACHE di NAPOLI
Attualità Venerdì 16 Aprile 2010
3
L’ITALIA Con Ugo Tognazzi Con Pippo Baudo Con Walter Chiari Il celebre sketch

IN LUTTO

LA SCOMPARSA

Era il gentiluomo del varietà: ineguagliati ed ineguagliabili il suo umorismo sempre pronto e mai sopra le righe, la sua signorilità e la sua eleganza

Addio Raimondo, l’ultimo grande della Tv


Si è spento ad ottantasette anni all’ospedale ‘San Raffaele’ di Milano, dove era ricoverato dal 4 aprile
di Dario De Rossi del calibro di Mike Bongiorno, Enzo Tortora e venne arrestato dagli alleati e detenuto nel campo di
Pippo Baudo. Ed anche fra i protagonisti della concentramento di Coltano. Lungo il suo curricu-
MILANO - E’ morto all’alba di ieri Raimondo commedia all’italiana con Ugo Tognazzi, con cui lum professionale: agli anni Settanta risalgono i
Vianello che, insieme con la moglie Sandra Mon- ha spesso lavorato in coppia. Uno stile, il suo, fatto varietà come ‘Sai che ti dico?’, ‘Tante scuse’, ‘Di
daini, è stato tra i massimi protagonisti del piccolo di un umorismo elegante, mai volgare, quasi distac- nuovo tante scuse’, ‘Noi... no’, ‘Io e la befana’, e
schermo. Avrebbe compiuto ottantotto anni il sette cato. Volto televisivo, appassionato di calcio, pre- proseguono fino all’inizio degli anni Ottanta con il
maggio. Era nato a Roma. Tra le ultime apparizioni sentatore del festival di Sanremo, iniziò la carriera quiz ‘Sette e mezzo’ e ‘Stasera niente di nuovo’,
in televisione quella al festival di Sanremo del 2008 con il teatro di rivista, poi passò al cinema, come ultima trasmissione in Rai. Nel 1962 sposò la Mon-
con Paolo Bonolis. Niente camera ardente, hanno caratterista, ed al teatro. Il grande successo arrivò in daini, con cui diede vita ad una delle coppie inossi-
deciso i familiari: “Per volere degli aventi diritto televisione dove, con Tognazzi, fu protagonista del dabili della commedia italiana. La sit-com ‘Casa
non sono permesse visite al defunto se non il giorno programma ‘Un due tre’. Partecipò allo spettacolo Vianello’ diventò un cult e regalò ulteriore fama e
previsto del servizio funebre”, recita il cartello del sabato sera ‘Il Tappabuchi’, in qualità - secondo popolarità all’attore e conduttore. Ancora prima
appeso sulla porta della camera mortuaria dell’o- l’ironica definizione dei titoli di testa del program- ‘Studio Uno’ e ‘Sandra e Raimondo show’, del
spedale ‘San Raffaele’ di Milano. La porta della ma - di ‘valletto’ di Corrado. Un successo che non 1987. Tifoso sfegatato del Milan, guidò anche per
camera mortuaria, chiusa a chiave, si aprirà ai visi- gli fece perdere di vista il suo passato. Trascorre alcune stagioni la trasmissione ‘Pressing’. Lunghis-
tatori soltanto un’ora prima dei funerali, previsti alle l’infanzia a a Spalato, dove il padre lavorava come sima anche la lista di pellicole che ha interpretato.
undici di domani mattina nella chiesa di ‘Dio ammiraglio nella marina militare. Aderì alla repub- Si va da ‘Tu che ne dici?’, con Tognazzi, a ‘Due
Padre’ a Segrate. Dopo le esequie, la salma verrà blica sociale italiana come bersagliere, nel 1945 contro tutti’, con Walter Chiari.
trasferita a Roma, per essere interrata nella tomba di
famiglia al cimitero del Verano. Dal 4 aprile scorso Anche Giorgio Napolitano, Gianfranco Fini e Renato Schifani hanno scritto alla vedova: applauso alla Camera
Vianello era ricoverato al ‘San Raffaele’ per l’ag-
I fatti del giorno
Il cordoglio di colleghi ed istituzioni
gravarsi del suo stato di salute. La moglie, compa-
gna di vita ed in televisione per più di cinquant’an-
ni, lo ha accompagnato anche nel suo ultimo istan-
te: è stato necessario somministrarle dei tranquillan- DALL’ITALIA...
ti prima di riportarla a casa. “Era sotto choc, quasi ROMA (Simone Santomartino) - Il Presidente della gante simpatia, così come il vostro sodalizio artistico e di
come se non volesse accettare quello che era suc-
cesso - ha raccontato chi l’ha assistita - è stata molto
Repubblica Giorgio Napolitano, appresa la notizia della vita, sono entrati nel nostro patrimonio culturale”. Cordo- Verona
scomparsa di Raimondo Vianello, ha inviato a Sandra glio anche da numerosi esponenti del mondo dello spettaco- Non pagano la retta, ‘appiedati’ sedici bambini
vicino ad un crollo ed è stato necessario darle dei Mondaini un messaggio in cui ha espresso la sua vicinanza. lo e della televisione. Tra questi Pippo Baudo, Raffaella
calmanti”. Quando il marito è morto, Sandra è stata VERONA - Per sedici bambini il servizio è stato sospeso alla
L’attore Luca Barbareschi, deputato del Popolo della Carrà, Maurizio Costanzo, Paolo Villaggio, Giancarlo ripresa dell’attività scolastica dopo le vacanze pasquali, e
riaccompagnata a casa, nella residenza Acquario a Libertà, ha ricordato alla Camera la figura del “signore Magalli (che ha pianto in diretta), Loretta Goggi, Franca
Milano 2. A occuparsi di tutte le incombenze è la dopo aver ricevuto vari solleciti a pagare la retta di 23 euro al
della televisione”, chiedendo all’assemblea di rivolgere un Valeri, Daniela Zuccoli (vedova di Mike Bongiorno), mese, ma in bilico ci sono altri novantatré casi che rischiano
nipote di Vianello, Virginia. Sandra si è chiusa nel saluto al popolare attore e conduttore televisivo. Un applau- Giorgia Trasselli (la tata di ‘Casa Vianello’), Paolo Limiti,
suo appartamento ed ha dato disposizioni di non di non poter più far salire i figli sul pulmino del trasporto sco-
so dai banchi dell’emiciclo ha accompagnato le sue parole. Paolo Garimberti (presidente Rai), Mauro Masi (direttore lastico comunale a Verona se non pagheranno gli arretrati. La
voler vedere nessuno. Davanti alla palazzina, “Apprendo con profonda tristezza la notizia della scompar- generale Rai), Ettore Bernabei (direttore generale Rai
immersa nel verde, sono arrivati presto giornalisti e sa di Suo marito - ha scritto Gianfranco Fini in un messag- negli anni d’oro di Vianello in televisione), Fedele Confa- decisione dopo aver constatato che una cinquantina di fami-
fotografi, ma nessun curioso. Il custode della resi- gio alla Mondaini - la Sua figura, esempio di sobria elegan- lonieri (presidente Mediaset), Fiorello, Piero Chiambretti, glie usufruivano del servizio senza aver versato la retta.
denza ha detto di aver avuto disposizioni “di non za e misurata classe, lascia un grande vuoto. Ci manche- Luca Cordero di Montezemolo (presidente gruppo Fiat),
far salire nessuno. La famiglia non vuole vedere ranno il suo garbo, i suoi toni non gridati, la sua competen- Giancarlo Abete (presidente Figc), il Milan, l’Inter e la Roma
nessuno”. Con loro vive la famiglia di filippini che za e grande professionalità”. “Ho appreso con grande tri- Juventus, Gianni Morandi, Gianni Boncompagni, Anto- Uccise un rapinatore, incassa 2 anni ed 8 mesi
per anni si è occupata dei coniugi. “Sono loro la stezza la notizia - ha affermato Renato Schifani in un mes- nio Ricci, Antonella Elia, Fabio Fazio, Enzo Iacchetti, ROMA - E’ stato condannato a due anni ed otto mesi
nostra vera famiglia”, hanno ripetuto spesso in pas- saggio alla vedova - il suo umorismo ci ha fatto sorridere Veronica Pivetti, Marco Columbro, Paola Barale, Diego Diego Caioli, che il 7 gennaio del 2008 uccise Franco
sato Raimondo e Sandra. Vianello è stato tra i padri con leggerezza anche nei momenti più difficili. La sua ele- Abatantuono e Giampiero Mughini. Freré, uno dei due rapinatori entrati, a volto coperto, nella
fondatori del varietà televisivo italiano con colleghi sua abitazione di via casal Morena a Roma. La sentenza per
il reato di eccesso colposo di legittima difesa. In origine gli
era stato contestato l’omicidio volontario. Poi, alla luce dei
La vicenda Velivoli a terra in Gran Bretagna, Irlanda e parte di Scandinavia e Nord Europa. In tutto il Vecchio Continente fermo un vettore su quattro risultati autoptici e della consulenza balistica disposta per

Erutta vulcano in Islanda, stop al traffico aereo


chiarire le modalità della sparatoria, cambiò l’imputazione.

Prato
Una ‘supernovantenne’ mette in fuga un ladro
PRATO - Una novantenne di Prato ha sorpreso un ladro in
REYKJAVIK (Claudio Traiano) - A si in stazione se non sono riusciti a casa e, dopo averlo messo in fuga, ha collaborato con i cara-
binieri per l’identikit, descrivendolo con precisione. L’anzia-
Allarme economia terra in Europa un aereo su quattro. E’
caos negli aeroporti a causa dell’eru-
comprare il biglietto. La nuvola di
cenere sta cambiando i piani del traffi- na ha trovato il giovane che rovistava in un cassetto e, senza

La Bce: la disoccupazione salirà zione del vulcano islandese sul ghiac-


ciaio Eyjafjallajökull, che ha ripreso la
propria attività dallo scorso marzo. In
co aereo anche oltre oceano, rischiando
di far precipitare nel caos la maggior
parte dei voli transatlantici. La portavo-
perdere la calma ma con tono risoluto, gli ha chiesto cosa
stesse facendo. A quel punto il ragazzo è fuggito, portando
con sé una banconota da 50 euro. Grazie alla descrizione del-

Bankitalia: ristagno dei consumi Gran Bretagna, Irlanda ed in parte


della Scandinavia e del Nord Europa è
stata necessaria la chiusura dello spa-
ce della federal aviation administration
americana Laura Brown ha detto che
alcune compagnie aeree stanno cancel-
l’anziana, il giovane è stato rintracciato in pochi giorni.

Torino
zio aereo (le ceneri vulcaniche rappre- lando o ritardando i voli in partenza Scoperta la tratta delle bianche, quattordici arresti
sentano infatti un grave rischio per i dalla costa Est degli Stati Uniti e diretti TORINO - Traffico di prostitute tra Romania ed Italia. È
motori dei velivoli), con il blocco di verso l’Europa. Si sta cercando di trac- quello scoperto dai carabinieri di Torino, che hanno sgomi-
tutti i voli sugli aeroporti londinesi di ciare percorsi alternativi. “Si erano già nato due presunte organizzazioni criminali rumene accusate
Heathrow, Gatwick e Standsted. Un verificate eruzioni in Islanda che ave- di essere dedite allo sfruttamento della prostituzione. L’ope-
portavoce della civil aviation authority vano prodotto nuvole di cenere, ma razione ha portato all’esecuzione di quattordici arresti e tren-
ha reso noto che i passeggeri in arrivo mai di queste dimensioni”, ha detto il tuno denunce. Tra le vittime, i militari dell’Arma hanno indi-
ed in partenza dagli aeroporti britannici za del genere”, ha dichiarato in una portavoce delle autorità dell’aviazione viduato cinque minorenni, costrette a vendersi con minacce e
che sono rimasti bloccati sarebbero conferenza stampa Brian Flyn, vicedi- civile norvegese. Le autorità islandesi violenze, il corpo martoriato da bruciature di sigarette.
circa quattrocentomila. Ed in serata è rettore delle operazioni di Eurocontrol, hanno raccomandato alla popolazione
arrivata la notizia della chiusura del- organizzazione europea per la sicurez- di indossare maschere antigas, visto il DAL MONDO...
l’aeroporto di Parigi e di altri ventitré za del traffico aereo. Visto lo stop ai rischio che la nube possa essere tossi-
BRUXELLES - La Banca dell’area euro, secondo scali francesi. Stop anche all’aeroporto voli, molti passeggeri stanno cercando ca. La Protezione civile islandese ha
centrale europea ha lanciato l’Eurotower, devono quindi di Bruxelles. In Italia sono al momento altri mezzi per muoversi. I treni veloci comunque invitato la cittadinanza a Gerusalemme
l’allarme per probabili “ridurre gli squilibri di bloccati tutti i voli di tutte le compa- Eurostar fra Parigi e Bruxelles e Lon- non uscire di casa se non strettamente Collaboravano con Israele, fucilati due palestinesi
aumenti della disoccupa- bilancio” ed adottare le gnie aeree in partenza per il Belgio, dra sono stati presi letteralmente d’as- necessario. La raccomandazione è GERUSALEMME - Sono state eseguite nella stamattinata
zione nei prossimi mesi eventuali misure correttive l’Olanda, il Lussemburgo, l’Irlanda ed salto. Tutti i treni fra Francia ed il Bel- stata estesa a tutto il paese, e non solo di ieri le condanne a morte di due palestinesi, che erano state
nelle nazioni aderenti entro e non oltre il 2011. il Regno Unito. “E’ la prima volta gio e la capitale britannica sono esauriti alle aree prossime al vulcano, non inflitte da un tribunale di Hamas a Gaza. I due, fucilati da un
all’euro ed ha indicato una Per quanto riguarda l’Italia, nella storia del traffico aereo europeo - ha fatto sapere la compagnia ferrovia- essendo possibile prevedere con esat- plotone d’esecuzione, si chiamavano Mohammed Ismail e
ricetta: più incentivi all’oc- il bollettino dell’istituto che dobbiamo affrontare un’emergen- ria - invitando i passeggeri a non recar- tezza come cambieranno i venti. Nasser Abu Farej ed erano stati condannati a morte con
cupazione e maggiore fles- centrale ha evidenziato che, l’accusa di collaborare con Israele. Altri otto palestinesi, che
sibilità dei salari. Le indica- “rispetto al picco raggiunto sono stati condannati a morte dal tribunale per lo stesso
LA SENTENZA motivo, si trovano adesso in attesa dell’esecuzione.
zioni sono contenute nel nell’aprile del 2008, il
bollettino mensile della numero delle persone occu-
Bce. Il livello dei tassi d’in-
teresse nell’area euro “con-
pate è diminuito di oltre
700mila unità (meno 3.1
L’omicidio a Roma il 30 ottobre del 2007, la Cassazione ha confermato il giudizio della corte d’Assise d’Appello Pechino
Terremoto in Cina, almeno seicento le vittime
tinua ad essere adeguato e
ci si aspetta che l’inflazione
resti moderata”, nonostan-
te a marzo sia accelerata
all’1.5 per cento, superando
per cento)”. La Banca d’I-
talia ha rilevato che “in Ita-
lia la ripresa economica è
ancora debole” e che l’atti-
vitá “è in ripresa”, ma
Delitto Reggiani, ergastolo per Mailat
ROMA - E’ diventata definitiva la reclusione dalla corte d’Assise, che gli
PECHINO - Oltre seicento morti, trecentotredici dispersi e
novemila feriti. Questo il bilancio ufficiale delle vittime del
terremoto che mercoledì mattina ha scosso il Qinghai, nel
Nord-Ovest della Cina. Moltre persone sono ancora sepolte
sotto le macerie, mentre squadre di soccorritori lavorano
le attese. “Nel mercato del “ristagnano gli investimen- condanna all’ergastolo per Romulus aveva concesso le attenuanti. Ieri nella senza sosta nella speranza di trovare dei superstiti. Un aspet-
lavoro - si legge - una suffi- ti produttivi” in quanto Mailat (nella foto), l’uomo che la sera sua requisitoria il sostituto procuratore to particolarmente drammatico è quello dei ragazzi che
ciente flessibilità dei salari “sulle prospettive di cresci- del 30 ottobre del 2007 uccise Gio- generale della Cassazione Vito hanno perso la vita nel crollo delle loro scuole, oltre cento.
ed il potenziamento degli ta pesano la debolezza vanna Reggiani nei pressi della sta- D’Ambrosio aveva chiesto la confer-
incentivi all’occupazione della domanda interna e la zione tor di Quinto. Lo ha deciso la ma dell’ergastolo ritenendo giusto il Bishkek
sono necessari per preveni- lenta ripresa dell’export”. Cassazione. In questo modo è stata diniego delle attenuanti. Giovanni Spari sulla marcia per l’ex presidente Bakiyev
re una disoccupazione Inoltre il reddito disponibile convalidata la decisione della corte Gumiero, marito della vittima, si è BISHKEK - Ancora spari in Kirghizistan, lo stato in cui la
strutturale più elevata nei delle famiglie “è calato di d’Assise d’Appello, che aveva annul- commosso: “Giustizia è fatta”. Rag- scorsa settimana una rivolta cruenta ha deposto il presidente
prossimi anni”, e sostenere oltre due punti percentuali lato le attenuanti generiche concesse in giunto telefonicamente dal suo avvo- Kurmanbek Bakiyev, sostituendolo con un governo ad inte-
il mercato del lavoro nell’a- in termini reali nella media primo grado. La prima sezione penale cato, il legale Tommaso Pietrocarlo, rim guidato da Roza Otunbaieva. Nella città di Osh, dove
rea euro, le cui prospettive dello scorso anno”. Tutta- della suprema corte ha dichiarato il vedovo, che è ammiraglio ed è in Bakyev si era rifugiato lasciando la capitale Bishkek, sono
“deboli” terranno sotto via “uno stimolo tempora- “inammissibile” il ricorso presentato navigazione, ha pianto. “Cercavamo stati esplosi colpi di arma da fuoco nel corso di una manife-
pressione i consumi e la neo ai consumi” dovrebbe dal rumeno. In primo grado Mailat era soltanto la verità - ha spiegato il legale stazione con duemila sostenitori del presidente deposto. A
crescita economica. I paesi arrivare con gli incentivi. stato condannato a ventinove anni di - e questa è stata affermata”. pochi metri di distanza manifestavano per il nuovo governo.
4 Venerdì 16 Aprile 2010
Campania CRONACHE di NAPOLI

La vicenda Le indagini Sirignano Sono stati ammanettati padre e figlio


EMERGENZA
CRIMINALITA’ Avvicinarono la ‘preda’ Subito dopo la denucia Armi e pallottole,
e tentarono di strapparle
il borsone con la merce
sono partite le indagini
che hanno portato ai due due insospettabili
CASTELVOLTURNO
da mettere in vendita nell’arco di pochi giorni
finiscono in cella
La malcapitata di origine cinese ha descritto i due responsabili ai carabinieri di Pinetamare, che hanno avviato le indagini

Tentarono una rapina, ai domiciliari


La vittima è una venditrice ambulante: venne aggredita nel marzo scorso
di Vittorio Petraroli per le ferite riportate durante il raid corso delle attività d’indagine, dopo
della coppia di malviventi. Il personale essere arrivati all’identificazione dei due SIRIGNANO (Claudio Traiano) - I
CASTELVOLTURNO - Sono accusati sanitario giudicò le escoriazioni alle giovani, i militari dell’Arma hanno rac- carabinieri hanno rinvenuto, abilmente
del reato di concorso in rapina. Nella ginocchia guaribili nel giro di pochi colto una serie di elementi di colpevo- occultate nell’abitazione di due insospet-
mattinata di ieri, nei confronti di Fran- giorni. A dare il via alle indagini fu la lezza a loro carico. Le risultanze delle tabili, un vero e proprio arsenale. Nel
cesco Staiano e di Massimo Amoroso denuncia presentata dalla vittima agli attività investigative prodotte furono poi corso delle perquisizioni effettuate in
Sbrizzi, entrambi ventiseienni ed uomini della Benemerita. La ragazza rinchiuse in una dettagliata informativa casa di un settantottenne di Sirignano e di
entrambi residenti in località Pinetama- descrisse minuziosamente i due giovani che è stata inviata all’autorità giudizia- suo figlio quarantaseienne, autotrasporta-
re, è stata eseguita un’ordinanza di che l’avevano rapinata permettendo ai ria. Da lì è nato il provvedimento ese- tore, i militari dell’Arma hanno scoperto
custodia cautelare agli arresti domicilia- carabinieri della stazione di Pinetamare guito ieri. Dopo le formalità di rito, i un arsenale con armi e munizioni di vario
ri. Ad eseguire il provvedimento - emes- di arrivare a disegnare un primo iden- due ventiseienni sono stati sottoposti al calibro. L’autotrasportatore, incensurato,
so dal giudice per le indagini preliminari tikit dei due presunti colpevoli. Nel regime degli arresti domiciliari. al momento della perquisizione si trova-
in forza alla procura della Repubblica va a Melfi, in Basilicata, dove è stato fer-
presso il tribunale di Santa Maria Capua mato e tratto in arresto: trovati nel suo
Vetere - sono stati, nella serata di mer- autoarticolato altre quattro pistole, un
coledì, i carabinieri della stazione di La vicenda Il settantanovenne di Benevento avrebbe palpeggiato quattro ragazzine durante le confessioni in una chiesa di Foggia coltello ed una radiotrasmittente sintoniz-

Pedofilia, sacerdote verso il processo


Castelvolturno-Pinetamare, diretti nelle zata sulle frequenze delle forze dell’ordi-
operazioni dal maresciallo Luigi Passe- ne. Nell’abitazione dell’anziano rinvenu-
ro. I due avrebbero messo a segno il ti, invece, un fucile calibro 12, una pisto-
colpo in una mattinata del marzo scorso. la calibro 38 special e numerose cartuc-
In quella circostanza, dopo aver scelto BENEVENTO (Giorgio Ranocchi) - dichiarato innocente, così come ha riba- cia venne sporta dai genitori di una ce, mentre nell’appartamento al piano
la vittima, entrarono in azione. L’idea superiore ed in uso al figlio sono stati rin-
Secondo l’accusa avrebbe palpeggiato dito il suo difensore, l’avvocato Franco bimba di dieci anni nell’agosto del venuti due micidiali fucili, entrambi con
era quella di mettere a segno uno scippo quattro ragazzine toccandosi le parti Ventarola. “Io stesso - ha detto il lega- 2006, facendo così avviare le indagini.
ai danni di una venditrice ambulante di cannocchiali di precisione e caricatori da
intime mentre le confessava in chiesa. le - sono convinto che lo sia. Quelle Il legale della famiglia, Michele Vaira, cinque colpi, il primo di produzione
origine cinese. La ragazza fu avvicinata Don Nicolangelo Rossi, settantanoven- contro di lui sono accuse vaghe ed eva- parlò di molestie sessuali che la bambi-
dai due arrivati a bordo di un’automobi- jugoslava calibro 8.57 mentre il secondo
ne beneventano e fino al dicembre del nescenti. Se ci fosse la prova della sua na avrebbe subito dal sacerdote durante di fabbricazione cecoslovacca calibro
le. Fermata la vettura, uno dei due 2006 parroco della chiesa del ‘Sacro colpevolezza, probabilmente avrei ten- la confessione. Per i sacerdoti che ope-
sarebbe sceso per afferrare lo zaino nel 223 Remington. Nella casa, oltre ad un
Cuore’ al rione Candelaro di Foggia, tato un onorevole patteggiamento”. Il ravano alla chiesa del Sacro cuore pare gran numero di munizioni, rinvenuta
quale era contenuta la merce da vende- dovrà comparire dinanzi al giudice per caso è tornato alla ribalta proprio quan- si sia trattato di segni d’affetto male
re. La vittima capì le intenzioni del gio- anche una bomba carta. Al termine degli
l’udienza preliminare del tribunale di do la chiesa cattolica è investita da cen- interpretati, ma “i gesti d’affetto non si accertamenti anche l’anziano è stato trat-
vane e strinse a sé la tracolla, impeden- Foggia Antonio Diella. L’udienza è tinaia di segnalazioni su presunti casi di dimostrano nelle zone erogene”, preci-
do di fatto lo scippo. A quel punto dal- to in arresto. Le armi sequestrate, tutte in
stata fissata per il diciannove maggio pedofilia che coinvolgono sacerdoti. sò Vaira. Dopo quella denuncia la poli- perfetto stato, verranno analizzate per
l’abitacolo dell’auto sarebbe sceso il prossimo dopo la richiesta di rinvio a “E’ un momento particolarmente diffi- zia - durante le indagini - avrebbe rac-
secondo giovane. In due afferrarono lo verificare se siano coinvolte in fatti di
giudizio avanzata dal pubblico ministe- cile”, ha aggiunto Ventarola. “Che ci colto elementi su altri tre presunti casi sangue, mentre sono al vaglio degli inve-
zaino della straniera e strattonarono con ro Vincenzo Maria Bafundi, con l’ipo- possano essere dei casi di pedofilia da di molestie sessuali, sempre ai danni di
forza. La ragazza fu così trascinata a stigatori le posizioni dei due arrestati per
tesi di reato di violenza sessuale su parte dei sacerdoti non c’è dubbio, ma bambine, mai comunque denunciati, di chiarire gli eventuali collegamenti tra i
terra per alcuni metri. I due allora minori. Don Nicolangelo venne arresta- che si voglia fare di tutta l’erba un cui si sarebbe reso protagonista don due e la criminalità organizzata. Tutte le
rimontarono in macchina e si diedero to nel maggio del 2007 dalla squadra fascio, non mi pare giusto. Questo è un Nicolangelo nella sua parrocchia. Ora attività sono state svolte in stretta colla-
alla fuga, lasciando la straniera ferita. mobile di Foggia e posto agli arresti caso a sé”. Non la pensano così i legali l’anziano prete è chiamato a dimostrare borazione con i magistrati della procura
La vittima fu anche costretta a ricorrere domiciliari: ora è libero. Lui si è sempre delle presunte vittime. La prima denun- la sua innocenza dinnanzi al giudice. della Repubblica di Avellino.
alle cure dei medici del pronto soccorso

La polemica Lo ha reso noto un gruppo di parlamentari del Pd al termine di una riunione. In programma anche un sit-in di protesta a Savignano Scalo
I fatti del giorno
Frana a Montaguto, oggi arriva Bertolaso MONTAGUTO (Clara di France- naturali”. E sempre oggi otto pullman
Montefredane
In fiamme la legnaia di un operaio: il rogo è doloso
MONTEFREDANE - Un incendio doloso è divampato ad
Battipaglia sco) - Riunione - ieri - dei parlamentari
campani e pugliesi del Partito demo-
partiranno dalla Puglia con destinazio-
ne Montaguto per partecipare alla
Arcella, frazione di Montefredane, all’interno di una legnaia
di proprietà di un operaio cinquantaduenne in pensione. E’
Spedizione per il patrimonio, cratico con il sottosegretario alla Prote-
zione civile Guido Bertolaso sull’e-
mergenza creata dalla frana di Monta-
manifestazione promossa per sollecita-
re interventi immediati per superare
l’emergenza provocata dalla frana di
successo in via Nazionale, dove poco dopo sono intervenuti i
vigili del fuoco e successivamente i carabinieri. Le fiamme
hanno rischiato di propagarsi anche nell’abitazone dell’uo-
in sei si ritrovano in prigione guto. L’esponente di governo - hanno
riferito i parlamentari - ha annunciato
per oggi la propria presenza sul posto.
un mese fa. Alla manifestazione, che si
terrà a mezzogiorno a Savignano
Scalo, nel punto in cui si è interrotta la
mo, ma il pericolo è stato scongiurato dai pompieri. I militari
dell’Arma sono convinti che l’incendio sia di natura dolosa.

La delegazione era composta da linea ferroviaria, hanno aderito decine Sala Consilina
Ludovico Vico e Costantino Boffa di sindaci, assessori e consiglieri pro- Spaccio di droga, sei arresti dei militari dell’Arma
(coordinatori per la Puglia e la Campa- vinciali e comunali, oltre ad esponenti
nia), Dario Ginefra (della commissio- te. Per gli interventi d’emergenza - si è sindacali, tra i quali i sindaci di Bari SALA CONSILINA - I carabinieri della locale compagnia
ne Infrastrutture e Trasporti), Michele appreso dai parlamentari del Pd - si Michele Emiliano, di Taranto Ezio stanno eseguendo delle ordinanze di custodia cautelare in
Bordo, deputato di Foggia, e France- ricorrerà a fondi della Protezione civi- Stefano e di Foggia Gianni Mongelli carcere per spaccio e detenzione di droga. L’attività investi-
sco Boccia dell’ufficio di presidenza le già disponibili ed al genio militare, ed il presidente della Provincia di gativa fino ad oggi ha portato all’arresto di dieci persone ed
del gruppo dei deputati Pd. “La dele- mentre sarà necessario utilizzare fondi Brindisi Massimo Ferrarese, che ieri al sequestro di duecento grammi di droga, tra cocaina ed
gazione ha avuto garanzie - hanno Fas per gli interventi di tipo struttura- ha inviato un altro telegramma al pre- hashish. Sequestrata anche una pistola. Sei i provvedimenti
detto - in merito agli interventi previ- le. Abbiamo inoltre chiesto la convo- sidente del Consiglio Silvio Berlusco- emessi nell’ambito dell’operazione ‘Cross’. Le indagini, ini-
sti. In particolare il sottosegretario cazione della conferenza dei servizi ni, ai sottosegretari Gianni Letta e ziate nel 2008, vedono indagate diciannove persone.
Bertolaso ha assicurato che domani per affrontare le problematiche relati- Bertolaso ed al commissario straordi-
(oggi per chi legge, ndr) si recherà sul ve alla situazione dei collegamenti fer- nario per l’emergenza frane in Campa- Aiello del Sabato
BATTIPAGLIA - Avreb- e - in caso di mancata resti-
bero intascato il compenso tuzione dei beni - ‘punire’ luogo, che la Protezione civile assu- roviari, automobilistici ed aerei a par- nia Mario De Biase, chiedendo che Overdose, è la seconda vittima in pochi giorni
solo a lavoro finito ed la vedova. L’intervento dei merà totalmente l’emergenza con tire dalla ridefinizione delle tariffe. rappresentanti del governo confermino AIELLO DEL SABATO - Sarebbe stato trovato esanime
avrebbero ricevuto una carabinieri ha evitato che il Anas e Ferrovie, che gli interventi Infine - conclude la nota - vista la fra- l’impegno annunciato dal ministro per in una stradina secondaria di Atripalda, poi portato da un
somma di denaro in rela- commando entrasse in urgenti riguarderanno la messa al gilità del territorio, abbiamo chiesto i Rapporti con le Regioni Raffaele conoscente a bordo di una vettura al ‘Moscati’, quindi
zione a quanto recuperato azione. I militari dell’Ar- regime delle acque a monte e la rimo- un monitoraggio costante per evitare Fitto, secondo cui oggi il Consiglio oggetto dei soccorsi dei medici del nosocomio, che hanno
nel corso della spedizione ma, attraverso il pedina- zione della frana a valle per assicura- che in futuro possano verificarsi anco- dei ministri dichiarerà lo stato d’emer- provato a rianimarlo ma senza successo. E’ la seconda vitti-
punitiva. Questo l’accordo mento del gruppo e le re almeno un binario prima dell’esta- ra nuovi drammi a causa di eventi genza per l’area colpita dalla frana. ma irpina per overdose nel giro di pochi giorni: P.A., qua-
tra quattro uomini di Batti- intercettazioni telefoniche rantenne di Aiello del Sabato, è giunto cadavere in ospedale.
paglia con una donna di ed ambientali, hanno potu- PAGANI L’uomo sarebbe morto per una dose di eroina tagliata male.
sessantadue anni che pre- to con estremo tempismo
tendeva la restituzione di bloccare il gruppo crimina- Sapri
parte dei beni del figlio -
ucciso nei pressi dello sta-
le. I sei arrestati, i cinque
uomini più la madre del-
Indagati politici, dirigenti municipali, imprenditori e professionisti di Pagani. Sotto chiave l’intera area industriale Si lancia sotto al treno, traffico bloccato per ore

Lottizzazioni abusive, trema il Comune


dio ‘Meazza’ di Milano in l’ucciso, dovranno rispon- SAPRI - E’ ripresa la circolazione sulla linea Battipaglia-
un agguato di stampo dere di concorso in estor- Sapri, bloccata per alcune ore a causa dell’investimento
mafioso il cinque dicembre sione aggravata, minacce, mortale di una persona che si trovava sui binari tra le sta-
scorso - dalla moglie brasi- violenza e detenzione di zioni di San Mauro la Bruca e Pisciotta-Palinuro. Inutili i
liana, dalla quale la vittima arma da sparo e munizioni. PAGANI - La guardia di finanza, su man- giunta. Le fiamme gialle hanno messo in ripetuti fischi d’allarme e la pronta frenata del macchinista,
aveva avuto un figlio. Il La pistola, una 357 dato del tribunale di Nocera Inferiore, ha luce un quadro d’adozioni di delibere da che ha tentato di evitare l’investimento. Da una prima rico-
commando partito in auto magnum, che era stata por- sequestrato l’area industriale e commercia- parte dell’amministrazione municipale in struzione dei fatti sembrerebbe trattarsi di un suicidio. L’in-
da Battipaglia sarebbe tata dal quartetto partito da le di Pagani per ottantamila metri quadrati e cui si assegnavano i lotti per gli insedia- terruzione, di circa tre ore, per consentire i rilievi di rito.
andato a colpo sicuro gra- Battipaglia, è stata trovata notificato sessantaquattro avvisi di garanzia menti commerciali od industriali in viola- Cerreto Sannita
zie alle indicazioni di un in possesso del cittadino a politici, dirigenti comunali, imprenditori e zione di procedure di evidenza pubblica,
marocchino abitante nella marocchino. La mandante professionisti per una lottizzazione abusiva. nonché il rilascio di permessi a costruire in S’incatenano per impedire la chiusura dell’ospeadale
zona del bergamasco che della spedizione punitiva Notificate anche tre misure interdettive per violazione di numerose norme. Inoltre, le CERRETO SANNITA - E’ ripresa la protesta a Cerreto
teneva sotto controllo la pretendeva che la nuora le abuso d’ufficio ad altrettanti funzionari opere di urbanizzazione - e cioè fogne, illu- Sannita. Nel pomeriggio di ieri una ventina di donne si sono
giovane donna. Una volta restituisse gran parte del comunali. L’inchiesta, nata da una segnala- minazione, rete di deflusso delle acque incatenate davanti all’ingresso dell’ospedale. A scatenare la
giunti sul posto, dove la patrimonio ereditato dal zione della corte dei conti, riguarda l’inse- bianche e nere - non erano idonee a sorreg- nuova ondata è stata la decisione da parte dell’azienda sani-
donna vive in una villa col marito, tra cui degli appar- diamento di ventidue imprese nell’area del gere l’insediamento, e comunque capanno- taria locale di chiudere l’intero blocco operatorio e di trasfe-
figlio, avuto da Giovanni tamenti, una collezione di piano per gli insediamenti produttivi previ- ni, uffici ed infrastrutture hanno comportato rirlo presso il nosocomio di Sant’Agata dei Goti. La decisio-
Di Muro, il quintetto orologi di valore e la sta dal piano urbanistico attuativo del una rilevante alterazione urbanistica e com- ne è stata presa per ristrutturare l’impianto, ma si sospetta
avrebbe dovuto minacciare somma di centomila euro. Comune e coinvolge l’ex sindaco e la sua promesso il territorio di Pagani. che si tratta di un escamotage per chiudere la struttura.
S.S. Sannitica km. 19,800 - 81025 Marcianise - Caserta - Tel. 0823.581055 - 0823.581005 - 0823.821165

CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI


S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 -
0823.581005 - 0823.821165

Sito web: www.cronachedinapoli.org

Venerdì 16 Aprile 2010


CRONN ACHE
apoli
S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 -
0823.581005 - 0823.821165

Sito web: www.cronachedinapoli.org

Pagina 5

LA ‘DISATTENZIONE’ I COSTRUTTORI
MANUTENZIONE Non è stata applicata Con la loro associazione hanno fatto
URBANA la riduzione del 20 per cento
sul prezzario dei lavori
ricorso alla giustizia amministrativa
e alla fine hanno avuto ragione

Contratti da stracciare
Opere pubbliche, appalti da rifare
Il Comune non ha adottato l’aggiornamento tariffario violando una sentenza del Tar
di Ciro Crescentini
LA SODDISFAZIONE
NAPOLI - Il comune di Napoli ha
appaltato decine di opere pubbliche Abbattimento indiscriminato dei costi che incidono sulla sicurezza
senza adottare l’aggiornamento tariffa-
rio e un nuovo prezziario dei lavori
appaltati. Violata una sentenza del Tri-
bunale Amministrativo Regionale.
L’Acen: è stata una scelta
L’ente di piazza Municipio deve rifare
le gare d’appalto espletate dallo scorso
31 ottobre. Lo denuncia l’associazione
dei costruttori edili napoletani(Acen) e
illogica del Municipio
l’opposizione di centrodestra in consi- NAPOLI (c.c.) - Sulla questione ‘aggiornamento prezzari
glio comunale. “Decine di gare per opere pubbliche’ l’Associazione dei costruttori napoletani
lavori pubblici per milioni di euro ha chiesto l’applicazione della legge regionale n. 3 del
dovranno essere stracciate e riscritte - 2007 che imporrebbe agli enti infraregionali l’adozione
sostiene in una nota, il consigliere del tariffario approvato in sede regionale e contesta la con-
comunale del Pdl, Raffaele Ambrosi- gruità della decurtazione approvata, sotto il profilo della
no - Gli uffici di Palazzo San Giaco- carenza ed erroneità della motivazione. “La scelta del-
mo, infatti, non si sono ancora accorti l’amministrazione di Palazzo San Giacomo è illogica -
della pronuncia del Tar che, il primo spiega l’Acen - perché avalla un indiscriminato abbatti-
ottobre del 2009, ha bocciato la delibe- mento sulle voci di prezzo delle opere che incidono inde-
ra del Comune che stabiliva una ridu- bitamente anche sul calcolo degli oneri della sicurezza


zione del 20 per cento sull’applicazio- antinfortunistica”. Nel caso particolare affrontato dal Tar
ne del tariffario dei prezzi per la reda- Campania, il Comune di Napoli ha sostenuto che le ragio-
zione dei progetti dei lavori pubblici”. ni a sostegno dello scostamento (ribasso del 20 per cento)
La delibera della giunta comunale
numero 1609, proposta dal vice sinda-
co Sabatino Santangelo, fu approvata singola voce, del venti per cento. CELEBRAZIONI DI TOTO’
Decisione approntata
il 12 novembre 2008 scatenando le
proteste dell’Acen. I costruttori di
L’amministrazione comunale di Palaz-
zo San Giacomo si è appellata al Con- “ senza tenere conto
siglio di Stato ricevendone indicazioni
già fornite dalla magistratura ammini-
Un museo per il principe della risata, di una puntuale
Ambrosino (Pdl): strativa: dal primo ottobre 2009 biso- l’appello di Signoriello a Oddati analisi del mercato
gna applicare la tariffa intera e non
ho inviato quella ridotta. E l’Acen è passata NAPOLI - Un museo dedicato a i suoi film e le trasmissioni revi-
rispetto ai valori del tariffario regionale si basano su un tri-
Totò: è la proposta avanzata dal val che quotidianamente vengono
un’interrogazione all’attacco inviando al Comune di
Napoli una diffida ad adempiere, solle- vicepresidente del gruppo Pdl in mandati in onda sui palinsesti plice ordine di considerazioni: uno di tipo storico (incre-
mento della tariffa regionale del 2008 di circa il 50 per
a Santangelo citando l’ente a non tener conto di
quella riduzione sugli appalti. “Quindi
consiglio comunale a Napoli,
Ciro Signoriello, in occasione del
nazionali e locali” dice Signor-
riello. “Napoli - ha proseguito - cento rispetto alla tariffa del provveditorato alle opere
quarantatreesimo anniversario ha la fortuna di annoverare tra i pubbliche per la Campania del 1990), uno di tipo logistico
tutte le gare già espletate dal primo (centralità del territorio del comune di Napoli rispetto agli
Piazza dei Martiri presentarono un ottobre al 31 dicembre 2009 dovranno della morte del grande cominco suoi concittadini una figura inter-
ricorso al Tar. E i giudici amministrati- napoletano. “Aparte le belle nazionale, ma a 112 anni dalla altri capoluoghi di provincia ed alle stazioni appaltanti) ed
essere riscritte - rileva Ambrosino - uno di tipo statistico (il rilievo di una media del 30 per
vi hanno dato loro ragione. Il Tar Cam- Tra i tanti progetti che subiranno note- paroile, penso che possa e debba nascita non c’è ancora un museo
pania, sede di Napoli, sezione I, con la essere realizzato qualcosa di più per il principe della risata. Lan- cento sui ribassi percentuali praticati dalle imprese aggiu-
voli ritardi, la manutenzione di nume- dicatarie degli appalti indetti dal comune nel biennio
sentenza n. 5130 del 1 ottobre 2009, ha rosi edifici scolastici. Ho inviato un’in- tangibile per un attore, anzi arti- cio un appello all’assessore alla
stabilito che l’effettivo adeguamento sta, e simnbolo della comicità in Cultura, Nicola Oddati, affinchè 2007-08). Tali ragioni, ad avviso del Tar Campania, non
terrogazione al vicesindaco Sabatino sono sufficienti a giustificare la riduzione adottata perché
dei prezziari ai valori di mercato cor- Santangelo - conclude - per sapere assoluto esportata nel mondo che inserisca la proposta nelle inizia-
renti è una condizione di efficacia e di ancora vive nell’immaginario di tive propedeutiche al Forum delle non sono supportati da una puntuale analisi dei prezzi di
quali e quanti sono i contratti da mercato ma da semplici enunciati teorici non riscontrabili
efficienza dell’azione amministrativa. rifare”. tutti noi italiani e non, attraverso culture”.
Tale condizione trae fondamento dal- in concreto.
l’art. 97 della Costituzione, poiché
attiene a principi di ordine generale. I AVVISI
giudici partenopei pongono l’accento
che l’istituto dell’adeguamento dei
La nuova toponomastica dedicata al grande compositore napoletano LEGALI
publikompass spa
prezziari delle opere pubbliche è rivol-
to a tutelare interesse pubblico genera-
le, quali le condizioni di serietà dell’of-
ferta nel sistema degli appalti pubblici
Discesa Coroglio diventa via Bixio, TELEFONO 081.4201411 FAX 081.7901216

e la connessa tutela di una sana concor-


renza del mercato. La giurisprudenza
amministrativa, in passato, ha più volte
ritenuto illegittimo il bando che ponga
ma la strada resta chiusa a metà
a base di gara un prezzario non aggior- dell’assessore alla topono- pericolo evidente di cadu-
Una vita tormentata quella mastica, Alfredo Ponti- ta massi. Ne conseguì
nato ai sensi dell’art. 133, comma 8,
del decreto legislativo n. 163 del 2006, dell’arteria che da Posillipo celli, attribuiranno in via subito la chiusura della
con prezzi incongrui e non attualizzati. ufficiale la nuova denomi- strada. Solo pochi mesi
L’Associazione Costruttori Edili di
scende a Bagnoli iniziata nazione alla strada. Una dopo, poi, una grossa
Napoli (Acen) ha presentato ricorso al cerimonia, però, del tutto frana crollò sulla via.
nel 2001 con la prima strana vista la chiusura Immediata, quindi, l’enne-
Tar Campania avverso la decisione del
interdizione al traffico ancora parziale della stra- sima interruzione del traf-
da che, purtroppo, da fico veicolare con un
I giudici: l’adeguamento NAPOLI (flora pironci-
ni) - Discesa Coroglio,
molto tempo non trova
pace. Se si volesse cercare
danno che, forse, è da
catalogare come il più
è rivolto a tutelare belvedere di Posillipo,
sarà dedicata al celebre
a ritroso le prime notizie
sui dissesti stradali di via
grave subito dalla città.
Lavori, quelli al costone,
ne trecentocinquanta dei
cinquecento metri totali
cittadini l’integrità della
strada per l’importanza
l’interesse pubblico compositore napoletano
Cesare Andrea Bixio. È
Coroglio, allora, si arrive-
rebbe a molti anni fa.
che sono però continuati
anche nel 2005: il comita-
della via. Insomma, il bel-
vedere più bello della città
strategica visto che colle-
ga la collina di Posillipo
generale dei cittadini questa l’ultima novità lan- Infatti, già nel 2001 l’arte- to per il sottosuolo aveva, sembra proprio non aver con Bagnoli”. Problemi
ciata dell’amministrazione ria di collegamento tra la infatti, deciso di procedere mai visto pace da oltre che dovrebbero, però esse-
partenopea che oggi alla collina di Posillipo e con tre diversi interventi nove anni. “Ora - ha spie- re risolti nel più breve
Comune di Napoli di adottare, quale presenza del sindaco, Bagnoli, fu chiusa al traf- della messa in sicurezza gato Ponticelli - su discesa tempo possibile. Intanto,
aggiornamento tariffario ai sensi del- Rosa Russo Iervolino, e fico per cinque giorni con del costone franato. Un Coroglio vige ancora un l’amministrazione non
l’articolo 133 del decreto legislativo n. un disagio annunciato per primo intervento, di recu- senso unico alternato poi- restituisce alla città una
163 del 2006, un nuovo prezziario automobilisti e utenti dei pero dei materiali franati, ché siamo in una fase in importante arteria, ma gli
delle opere pubbliche appaltate dal mezzi pubblici che la per- ebbe un costo per l’ammi- cui l’amministrazione sta cambia nome. Come se
comune di Napoli che - ai sensi della
delibera di Giunta comunale n. 1069
Questa mattina corrono. Disservizi che, nistrazione cittadina di cercando di risolvere un trasformando cia Coroglio
poi, sono riapparsi nel 100 mila euro. Lavori che rapporto per recuperare in via Bixio, d’un tratto,
del 12 novembre 1998 - pone come
base di computo i valori espressi nel
la cerimonia con 2003 quando un violento portano via Coroglio alla tutto il resto della strada svanissero i problemi
nubifragio si abbattè sulla riapertura di una sola cor- per il problema del rischio legati soprattutto alla via-
tariffario regionale vigente, cui va
applicata una decurtazione, per ogni
Iervolino e Ponticelli città e causò uno smotta- sia a senso alternato e frane, e ci auguriamo al bilità che, in città, è già
mento del costone con un restituendo alla circolazio- più presto di restituire ai molto precaria.
6 Venerdì 16 Aprile 2010
Napoli CRONACHE di NAPOLI

IL PROGETTO L'AGENZIA DEI TRIBUTI LOCALI


COMUNE Ha il compito di svolgere funzioni relative alle funzioni relative
alla gestione, all'accertamento, al contenzioso ed alla riscos-
sione dei tributi locali (cosap, ici, tarsu, tributi vari comunali)
IL PROGETTO Sarà controllata al 51 per cento dal comune di Napoli e al 49
per cento da altri enti
I rapporti tra il Comune e l'Agenzia dei Tributi locali saranno
L’ente sarà controllato regolati da una convenzione
Due direzioni centrali: direzione promozione e consulenza;
dall’amministrazione di Palazzo direzione programmazione monitoraggio studio e sviluppo.
San Giacomo e provvederà Avrà un comitato di gestione

anche a dirimere i contenziosi Una presidenza


Un direttore
Servizi ispettivi
Banca dati

Recupero crediti, il Comune fa da solo


Al varo la nuova ‘agenzia delle entrate locali’ che si occuperà della riscossione
di Ciro Crescentini con un adeguamento per cia-
scun esercizio finanziario.
altre dieci città metropolitane,
la formazione dei dipendenti
LE REAZIONI
NAPOLI - Nasce una nuova Nella convenzione saranno dei Comuni italiani addetti
azienda controllata dall’ammi-
nistrazione comunale di Napo-
li. Sarà istituita ‘l’agenzia delle
indicati i servizi da assicurare,
gli obiettivi da raggiungere e le
risorse da destinare. Sono pre-
all’area tributi per contrastare
l’evasione del fisco. L’iniziati-
va, presentata oggi dal Comu-
“Troppo opportunismo politico,
entrate locali’, l’ente che si viste altre poltrone. L’agenzia ne di Torino, prende spunto dal
occuperà di contenziosi e della
riscossione dei tributi locali.
L’agenzia sarà di proprietà del-
avrà un comitato di gestione
che avrà il compito di delibera-
re sullo statuto e regolamenti, i
protocollo d’intesa siglato lo
scorso novembre da Anci, Ifel
e Agenzia delle Entrate. All’i-
la Iervolino deve dimettersi”
l’ente di piazza Municipio e
controllata da una commissio-
budget e bilanci e le scelte
organizzative strategiche. Sono
niziativa partecipa anche la
Scuola Superiore di Economia L’affondo del centrodestra: gli accordi salveranno la giunta
ne di vigilanza comunale. Il organi dell’agenzia: il presi- e Finanza. La formazione NAPOLI (c.c.) - Mentre i consi- mento cittadino. A quanto pare, ciali del Pdci De Angelis e del obiettivi di fondo da inserire nel
progetto, redatto dal presidente dente, il direttore, il comitato di avviene attraverso dei seminari glieri comunali della sinistra cri- tutti vogliono la fine naturale Prc D’Alessandro, assieme ai
della commissione sviluppo gestione, il collegio dei revisori specialistici in materia di parte- bilancio, dal cui accoglimento
ticano il bilancio di previsione della consiliatura. “Si presume responsabili nazionali degli Enti dipenderà l’orientamento in aula
Salvatore Galiero (Federazio- dei conti. Prevista l’istituzione cipazione dei Comuni all’ac- 2010 ma stipuleranno un accor- che la campagna acquisti, con- Locali, Pegolo del Prc e Sgobio
ne della Sinistra), potrebbe di una direzione centrale che certamento dei tributi erariali. dei sei consiglieri. E secondo
do nelle prossime ore con il sin- dotta con maestria dalla Iervoli- del Pdci, in una nota hanno alcune indiscrezioni gli ‘obietti-
essere approvato all’unanimità avrà il compito di promuovere Il corso è composto da tre gior- daco Rosa Russo Iervolino, no abbia portato i suoi frutti. I espresso un giudizio critico sul
in consiglio comunale. Sarà lo sviluppo e la consulenza e di nate di lezioni in aula, di sette vi’ saranno accolti rispettando il
discusso nel parlamentino cit- una direzione programmazione ore ciascuna, e vi prenderanno l’opposizione di centrodestra è franchi tiratori presenti in Consi- bilancio di previsione 2010. In solito copione e la solita comme-
tadino subito dopo la discus- e monitoraggio che si occuperà parte 25 dipendenti per ogni convinta che l’opportunismo glio Comunale, Consiglieri lega- particolare si è rilevato che tale dia. Il consigliere comunale del
sione e l’approvazione del di studio. Sette le direzioni città metropolitana. I corsi, politico manterrà ancora in vita il ti per ideologia al centro destra, manovra “non interviene in Nuovo Psi Domenico Palmieri
bilancio di previsione 2010 organizzative: accertamento, focalizzati sulla struttura dei governo cittadino di Palazzo San saranno presenti in aula, e salve- maniera incisiva sulla spesa afferma che “Le fibrillazioni
“L’agenzia dovrà operare in affari generali, gestione tributi, contributi erariali e sull’inter- Giacomo. “Il sindaco Iervolino è ranno ancora una volta, il Sinda- sociale a favore dei ceti deboli, politiche nella maggioranza che
piena responsabilità gestionale amministrazione e personale, scambio dei dati tra i soggetti sostenuto da consiglieri comuna- co e la sua poltrona, questa volta non prevede adeguate risorse puntualmente esplodono alla
ed operativa godendo di auto- audit e sicurezza, normativa e coinvolti, dopo la tappa torine- li che non la sfiduciano per non sulla manovra di bilancio, fissata per il completamento del piano vigilia del voto sul Bilancio con-
nomia regolamentare, ammi- contenzioso, portale informati- se proseguiranno il 20 aprile a perdere emolumenti e privilegi”. per le date 20-21- 22 aprile”. Lo di raccolta differenziata dei rifiu- tinuano a fornire ad una città
nistrativa, patrimoniale, orga- co. Prevista una banca dati che Roma, il 6 maggio a Venezia e Le dichiarazioni del vice presi- sostiene, in una nota, il presiden- ti, e non introduce elementi di letteralmente in ginocchio uno
nizzativa, contabile e finanzia- raccoglierà i dati concernenti nei primi giorni di giugno a dente del consiglio comunale te di Fi, Erasmo Caccavale. Ieri, riorganizzazione delle aziende spettacolo davvero indecoroso.
ria” - si legge nella bozza del Cosap, Ici, Tarsu, Tributi Genova. Interesse nei confronti Vincenzo Moretto (Pdl) confer- intanto i sei consiglieri comunali partecipate al fine di erogare Raccontano senza pudore il vero
progetto. I rapporti tra il comunali e per combattere le dell’iniziativa e’ stato espresso mano che il primo cittadino di aderenti alla Federazione della servizi di qualità ai cittadini”. volto del centrosinistra e quale
Comune di Napoli e l’Agenzia evasioni saranno stipulati pro- pure dai Comuni di Napoli e Napoli dorme sonni tranquilli. Sinistra (Carotenuto, Fucito, La Federazione della Sinistra ha sia il collante che tiene ancora
delle Entrate Locali saranno tocolli di intesa con la Guardia Bari, anche se le date di inizio La crisi non ci sarà. Non sarà Sannino, Fellico, Frattasi, chiesto al Sindaco Iervolino un unite le forze politiche che lo
regolati da una convenzione di Finanza. Intanto, è partita delle lezioni sono in fase di sciolto anticipatamente il parla- Galiero), i responsabili provin- incontro per discutere di alcuni compongono”.
con una durata da stabilire e oggi da Torino, e coinvolgerà definizione

I SINDACATI
Conciliazioni,
Trasporti, i lavoratori Anm il primato va
alla Campania
occupano la direzione NAPOLI - E’ la Campania
NAPOLI (alma) - Dallo scorso lunedì i delegati ed i la regione più ‘conciliante’
componenti del coordinamento provinciale del RdB d’Italia: con oltre 4mila pro-
Trasporti sono in presidio permanente alla Direzione cedure gestite nel 2009, si
dell’azienda napoletana mobilità per difendere i diritti conferma al primo posto, nel
dei lavoratori inidonei. Il prossimo 5 maggio è stato pro- Paese, per numero di contro-
clamato uno sciopero generale congiunto con l’Ente versie risolte senza arrivare
Autonomo Volturno, Sepsa. “Purtroppo,dobbiamo nelle aule di tribunale. E
registrare,ancora una volta, i comportamenti scellerati Napoli è la prima citta’ in Ita-
ed insensibili della Direzione Aziendale - dicono in una lia per numero di conciliazio-
nota i sindacati indipendenti di base - Ultimo in ordine di ni: nel primo semestre del
tempo, la messa in aspettativa di un operatore di eserci- 2009, infatti, sono state oltre
zio risultato inidoneo alla visita di revisione. Ancora IL CASO 1.500 le istanze di concilia-
una volta i livelli occupazionali non sono garantiti,anco- zione di cui una buona parte,
ra una volta la salute dei lavoratori è messa in secondo circa la metà, risolte evitando
piano”. “Reagiamo a queste di arrivare in aula. I dati sono
ingiustizie - aggiunge la nota -

Accordo bipartisan, azzerata


NAPOLI (flo.pir.) - La del gruppo Pd - ha con- emersi nel corso della pre-
talloniamo i sindacati collabo- politica in città crolla. cluso Stavola - è che sentazione di un nuovo spor-
razionisti Cgil, Cisl, Uil, Ugl La sinistra, soprattutto, ora l’azzeramento della tello di conciliazione che ser-
affinché riportino nella giusta virà per la risoluzione di con-
direzione la questione visto l’o- sembra aver perso la Giunta possa determi-
linea da seguire anche nare le condizioni di troversie civili e commercia-
stinarsi delle aziende di traspor-
to campane a tenerci fuori dai
tavoli di trattativa e prepariamo-
ci alla nuova azione di sciopero
per la vertenza inidonei”. I sin-
dacati indipendenti, sostengono
nelle Municipalità. Ieri,
infatti, nella riunione
del Consiglio della II
circoscrizione di Napo-
li, è stata votata una
la giunta della II Municipalità una nuova praticabilità
politica nella municipa-
lità per affrontare con-
cretamente l’ultimo
anno di consiliatura e
li. A gestire l’iter extragiudi-
ziale di risoluzione delle liti,
la Camera di Commercio
partenopea che, secondo dati
resi noti dal commissario del-
che un consistente numero di lavoratori inidonei al servi-
zio sono stati forzatamente posti in aspettativa subendo
mozione, presentata dal
centrodestra e appog-
giata anche dal centro
Dai Verdi all’Udc, sfiduciato il presidente Patruno dare risposte ai proble-
mi della municipalità”.
Il livello, quindi, è
l’ente Gaetano Cola, nel
2009 ha gestito oltre 3mila
procedure, riguardanti, in
forti riduzioni salariali. “E’ una vessazione, un atto ille-
gale - sottolineano i sindacalisti della Rdb - L’azienda e i sinistra, per azzerare la anche dallo stesso presidente della II che se ci fosse stata la avvilente a tutti gli stra- particolare, il settore delle
sindacalisti concertativi hanno legittimato discrimina- Giunta presieduta da Patruno. “Non essendo- Municipalità - i consi- maggioranza assoluta, ti e i partiti sono tutti telecomunicazioni e la pre-
zioni e divisioni. Alcuni lavoratori con i santi in paradi- Alberto Patruno ex ci una maggioranza in glieri hanno raggiunto forse, avrei avuto la spaccati al loro interno. stazione dei servizi. I dati che
so sono stati collocati negli uffici senza subire drastici Verdi ora componente grado di fare proposte l’obiettivo: c’erano tentazione di azzerare La sinistra ancor di più. pongono la Campania al top
tagli degli stipendi, altri sono stati mandati a casa”. dell’Udc. Il gruppo concrete - ha spiegato il solo 15 voti e non 16, al Giunta e vedere se i “Si cercherà, comun- della classifica per numero di
Oltre il danno la beffa. “Le vessazioni e gli accordi consiliare della munici- presidente - vado avan- eppure avevo affermato consiglieri fossero stati que, di andare avanti conciliazioni va letto anche
bidone che legittimano discriminazioni sono stati aval- palità del Pd, insieme a ti da solo. Fatto sta che capaci di continuare”. fino a fine mandato su in un’altra ottica. Se da un
lati dai vertici dell’Anm e da quei sindacalisti che risul- quello dell’Idv e del Prc i consiglieri, quando Anche dalla segreteria cose concrete, fissando lato, infatti, il tasso di litigio-
tano inquisiti nell’inchiesta sui trasferimenti pilotati di ha, infatti, appoggiato vogliono, sanno essere regionale del Pd con un almeno due o tre prio- sità nel Sud del Paese è 3,8
personale” - sottolinea Antonio Mazzella responsabile la mozione. “Abbiamo trasversali. Avevo, tra proprio documento si è rità come quella della volte superiore rispetto al
della Rdb trasporti. Il sindacato Rdb proseguirà la lotta a votato a favore - ha l’altro, proposto una sollecitato il presidente chiusura delle procedu- Nord, dall’altro è il Mezzo-
tutela dei veri interessi dei lavoratori. “Rimarremo vigili dichiarato il capogrup- maggioranza di fine Patruno ad operare ogni re per poter vedere rea- giorno d’Italia con quasi
su coloro che,invece ,hanno tutt’altri interessi ed i fatti po del Pd Tommaso consiliatura ma non sforzo per ripristinare, lizzati due nuovi asili 7mila conciliazioni totali ad
di queste ultime inchieste giudiziarie lo confermano Stavola - perché condi- sono stati capaci di se ci fossero le condi- nido nel territorio e essere l’area nella quale è
ampiamente - evidenzia Mazzella - Con l’iniziativa vidiamo il bisogno di mettere in atto alcun zioni, il governo di cen- dare una smossa alla maggiormente diffuso il
odierna vogliamo segnalare alla Prefettura di Napoli il fare chiarezza sull’as- programma” ha sottoli- trosinistra della Munici- questione del verde e ricorso alla procedura extra-
grave vulnus democratico che si registra nell’Anm. La setto politico della neato Patruno. “Nean- palità, cosa che più della manutenzione che, giudiziale. Seguono poi il
nostra organizzazione - conclude Mazzella - continuerà, Municipalità”. Chiarez- che con la votazione volte lo stesso Patruno in parte, è stata trasfe- Centro con 1.735 conciliazio-
nelle forme sindacali che riterrà opportuno, nella za che, tra l’altro, è della mozione di sfidu- ha affermato di voler rita alle municipalità” ni gestite; il Nord-Ovest
denuncia di questa incresciosa situazione”. stata chiesta più volte cia - ha sottolineato il perseguire. “L’auspicio ha concluso Patruno. (865) e il Nord-Est (709).
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Venerdì 16 Aprile 2010
7
‘PER PROVARE A RIPARTIRE’
CRONACA Si è riunita ieri sera la direzione regionale del partito all’insegna dell’unità. Parola d’ordine: difendere Palazzo San Giacomo
POLITICA
All’uscita da Palazzo Grazioli ‘Non facciamoci del male’, il Pd analizza la sconfitta
ha fatto fatica a tranquillizzare Vincenzo De Luca ha cercato di smarcarsi dalla posizione di capo corrente
sul buon esito dell’incontro Antonio Marciano: va fatta una riflessione seria, nessuna rendita di posizione
NAPOLI (ioalanda chiuchio- sono interrogati e sul cui altare trovare le ragioni dello stare
lo) - Il ‘dopo-voto’ è per il Pd la minoranza interna ha portato insieme quello è la bandiera
uno spazio stretto al cui inter- la gestione amministrativa azzurra che sventola su Palaz-
no devono trovare alloggio l’a- uscente. E’ toccato poi all’ex zo San Giacomo, ultimo avam-
Il patto nalisi del risultato elettorale, la
riorganizzazione del partito e
candidato, Vincenzo De Luca,
invocare un’attenta analisi
posto del centrosinistra al dila-
gare piddiellino. Proiettato alle
di stabilità le prossime elezioni comunali.
E il tempo per affrontare tutto
delle responsabilità che ha ten-
tato di dividere equamente tra
urne Antonio Marciano. Il
consigliere regionale ha chie-
questo è ancora più stretto. Bassolino, il ritardo con cui è sto che si continui a fare “una
sforato Con questo promemoria ieri la partita la campagna elettorale e riflessione seria e rigorosa
direzione regionale del Partito la rincorsa dell’Udc che ha sulla sconfitta elettorale. Nes-
Non consentirà democratico ha rimesso in causato una perdita di tempo suno pensi di coltivare rendite
al nuovo gover- movimento gli ingranaggi senza produrre il risultato spe- di posizione” ha detto. E guar-
no regionale, arrugginiti dalla disfatta eletto- rato. Annunciata la volontà di dando oltre: “Responsabilmen- del mese di giugno, ai quali gresso provinciale - ha detto il
salvo la possibi- rale. Nessuna testa è saltata e essere, almeno fino a quando il te si discuta di come riorganiz- parteciperanno i tesserati del capogruppo del Pd alla Provin-
le sanatoria già nessuna poltrona ha iniziato a doppio incarico glielo consen- zare l’azione del Pd in vista 2009 che hanno rinnovato le cia di Napoli, Giuseppe
chiesta per altro traballare. Chi si aspettava un tirà, il leader dell’opposizione, delle prossime scadenze eletto- tessere entro una settimana Capasso -. In questa delicata
da Caldoro, di confronto violento e serrato ai De Luca ha tentato di smarcar- rali mettendo, al centro delle prima delle assemblee. Sarà fase il Pd deve ritrovarsi unito
avviare il pro- limiti dello scontro, è rimasto si dalla posizione di ‘capo-cor- priorità, attenzioni e proposte questo il prossimo appunta- per tornare ad occupare un
gramma di svi- deluso. Chi era alla guida della rente’ invocando l’unità. Dopo concrete verso le giovani mento topico per i democratici ruolo centrale nella politica
luppo della
macchina, c’è rimasto e i pas- la sconfitta, infatti, la parola generazioni che qui in Campa- che se da un lato si doteranno nazionale, regionale e provin-
seggeri al massimo continue- d’ordine è stata ‘unità’ auspi- nia rappresentano la maggio- di una nuova struttura dirigen- ciale”. La direzione regionale
regione attra- ranno a prendersi a gomitate. cata quale buon viatico per ranza della popolazione”. te dall’altro si troveranno nuo- si è conclusa a tarda notte con
verso investi- Si parte dall’analisi della scon- non perdere il Comune di Prima, però, c’è un passaggio vamente a stabilire il peso e il l’intervento di Maurizio
menti nelle fitta. Una sconfitta che nessu- Napoli. Perchè se c’è uno vitale da affrontare, quello dei potere di ogni parte. “Dobbia- Migliavacca, coordinatore
infrastrutture e no ha mancato di definire spauracchio davanti al quale i congressi cittadini e provincia- mo ritornare ad essere un Par- organizzativo nazionale del
nei servizi pesante, sulla quale tutti si democratici hanno provato a li calendarizzati entro la fine tito popolare. Subito un con- Pd.

di Peppe Papa ne allegra delle finanze: “E il


NAPOLI - Stefano Caldoro
Il neo governatore ha rivendicato per il Sud una piattaforma forte come quella in programma al Nord bilancio? La Regione Campania
era nel caos contabile più com-
incontra Silvio Berlusconi per

‘Buco’ nei conti, Caldoro dal premier


pleto. Era dal ‘95 - ha precisato -
cercare di venir fuori dalla preoc- che non si approvava un bilan-
cupante situazione in cui si è cio nei tempi giusti. Ci siamo
venuto a trovare a proposito del ritrovati con bilanci consuntivi
‘buco’ di bilancio miliardario da approvare risalenti a più di
ereditato nei conti della Regione quattro anni prima. Quella sì
e incassa il ribaltone delle accuse che era un’eredità pesante. Non
messo in opera da Antonio Bas- credevamo ai nostri occhi - ha
solino sul suo blog. Certo il neo

Bassolino attacca: bilancio in ordine


continuato - noi che venivamo
presidente della Campania è dall’esperienza amministrativa
incappato nella giornata peggiore del comune di Napoli, dove ave-
per far visita al Cavaliere, reduce vamo completamente informatiz-
da un teso faccia a faccia con il zato l’anagrafe e gli archivi,
cofondatore del Pdl, Gianfranco rimettendo in sesto i conti dopo
Fini e l’attaco nel suo predeces- che nel ‘93, anche lì, avevamo
sore ha finito per guastargli l’u- trovato il dissesto. Per la secon-
more che già di questi tempi non
è certo dei migliori. All’uscita da
Palazzo Grazioli ha fatto fatica a
tranquillizzare sul buon esito
Il presidente uscente: “L’eredità pesante la trovai io nel 2000” da volta, siamo partiti daccapo.
Dopo averlo fatto al Comune -
ha conmcluso con orgoglio -
abbiamo informatizzato anche
della chiacchierata per niente Regione Campania al presidente bilità. A proposito del quale, critici offrendo una lettura del dibattito - ha osservato - mi ha dure amministrative erano len- l’amministrazione della Regione
condizionata dagli avvenimenti che conosce bene la nostra come dicevamo, è arrivata la tutto diversa della sua esperienza fatto venire alla mente la situa- tissime - ha ricordato ancora - Campania”. Forse ci sarà biso-
della mattinata. Ha spiegato di realtà ed ama Napoli. Abbiamo replica puntuta di Bassolino. L’e- di governo. “In questi ultimi zione amministrativa che tro- nonostante fossero in servizio gno di un po’ di tempo per stabi-
aver trovato il premier “sereno” e discusso - ha proseguito - del redità pesante contestata oggi dal giorni - ha scritto Bassolino - vammo noi, quando nel 2000 oltre 8mila dipendenti (8181 per lire chi ha ragione, una cosa resta
di avere “parlato di altro, in par- piano del Mezzogiorno. Al Pdl? “Quella che trovai io nel diversi esponenti del centrode- arrivammo a Santa Lucia. Le l’esattezza), tra cui 689 dirigenti. certa, da qualunque parte si
ticolare del piano Sud”. D’al- governo c’è una piattaforma del 2000”. Il buco in bilancio? stra si sono prodigati nell’ali- delibere di giunta venivano scrit- Era anche personale poco moti- vuole vedere la questione, la
tronde il motivo della sortita Nord molto forte, deve esserci “Oggi, i conti della Regione mentare consistenti polveroni te a macchina, l’iter amministra- vato in quanto prossimo alla gestione della Regione Campa-
nella capitale era chiarissimo e anche al Sud”. Insomma, quel Campania sono in ordine e non mediatici a proposito di presunti tivo era ancora completamente pensione (l’eta’ media era di 57 nia è una brutta gatta da pelare.
certo più vitale delle questioni che gli interessa in questo c’è nessun buco di bilancio”. buchi di bilancio e della ‘pesan- cartaceo, si correva da un piano anni) e soltanto il 30% dei diri- In questo quadro Caldoro ha
nazionali di cui ha ribadito “non momento, è uscire fuori dall’em- L’ormai ex presidente non ci sta te’ eredita’ amministrativa di all’altro, di palazzo in palazzo, di genti in servizio aveva una lau- davvero bisogno che il governo
mi occupo”. “Ero qui - ha passe degli obblighi imposti a passare per il flagello della dieci anni di governo del centro- assessorato in assessorato, per rea’’. Poi Bassolino si è soffer- amico non lo abbandoni, in caso
aggiunto - per parlare della dallo sforamento del Patto di sta- Campania e ha attaccato i suoi sinistra in Campania. Questo far firmare gli atti’’. “Le proce- mato sulle accuse di una gestio- contrario saranno guai.

‘ATTACCATI ALLE POLTRONE’ IL GRANDE EVENTO DEL 2013 AL ‘MICROSCOPIO’

Dal presidente Luigi Cesaro fino a diversi componenti del Consiglio, doppi e tripli ruoli continuano ad essere la norma Forum delle Culture, il governatore
conferma le perplessità: vanno
Provincia, il porto franco dei multi incarichi
NAPOLI (lo.lerose) - La Pro- non siano degli stacanovisti, cio, l’ente provinciale conti- doppi incarichi è un fenomeno
riviste le scelte organizzative
NAPOLI (c.cresc) - “Il Campania ha fatto un passo
vincia di Napoli non perde le amanti delle comode poltrone nuasse ad essere vittima del- che si tramanda tra le varie Forum delle Culture 2013 è indietro. E noi, abbiamo
caratteristiche di porto franco da cui non intendono distaccar- l’impasse in cui si trova. amministrazioni e che, tra l’al- un grande evento strategico rispettato la decisione di una
dei doppi incarichi. Da Luigi si. Considerando che alla Pro- Anche Cascio, infatti, riveste tro non investe solo l’ente di di carattere internazionale. gestione diretta”. Nell’annun-
Cesaro, presidente della Pro- vincia ci sono due posti vuoti, un doppio incarico poiché già Piazza Matteotti, ma anche Vanno riviste le scelte orga- ciare verifiche e valutazioni
vincia nonché parlamentare e lasciati liberi da Luigi Muro, consigliere della II Municipa- altre Province ed enti campani. nizzative fatte dal governato- specifiche sull’organizzazio-
coordinatore provinciale del ex assessore all’edilizia scola- lità. In merito ai posti ancora Edmondo Cirielli, ad esem- re uscente Antonio ne delineata dall’uscente,
Pdl a Giuseppe Capasso con- stica, e Franco Malvano, ex da assegnare, De Siano ha con- pio, è parlamentare e presiden- Bassolino”. Come anticipato giunta Bassolino, Caldoro
sigliere provinciale, capogrup- assessore alla sicurezzae, e il fermato che per il momento te della Provincia di Salerno ieri da ‘Cronache’, il presi- aggiunge solo che “il Forum
po del Partito democratico e modo di gestire la distribuzio- resta tutto congelato. “ Prima così come i senatori Enzo dente della Regione Campa- e l’evento si sono visti da una
sindaco di San Sebastiano, non ne delle poltrone di Cesaro non approveremo il Bilancio - ha Nespoli e Cosimo Sibilia sono nia Stefano Caldoro non ha prospettiva interna al centro-
c’è politico che, al di là del ci sarebbe da meravigliarsi se, detto il capogruppo Pdl - poi anche sindaco di Afragola e alcuna intenzione di confer- sinistra”. Immediate le rea-
proprio schieramento, si tiri dopo la nomina di Armando col presidente si procederà presidente della Provincia di mare la pioggia di finanzia- zioni. “Ho scritto al Ministro
indietro di fronte alla possibi- Cascio ad assessore al Bilan- alle nomine”. L’enclave dei Avellino. menti regionali concessi alla Bondi e a Stefano Caldoro
lità di un doppio stipendio. Tra Fondazione Forum presieduta per chiedere che il Forum
i consiglieri che ricoprono dall’assessore alla cultura delle Culture 2013 sia affida-
anche la carica di Nicola Oddati to al neo Presidente della
sindaco, oltre a Il sindaco di Cardito, Giuseppe Barra: con il 3% non è possibile restare fuori dall’assemblea (nella foto) nè Regione Campania con l’in-
Ci sono sindaci, Capasso, anche intende confer- carico di commissario e sia
parlamentari Ermanno Schia-
no e Giuseppe
L’Api chiede ‘spazio’ a De Luca per entrare in Consiglio mare la nomina
dei fedelissimi
interamente finanziato dal
Governo - ha detto Salvatore
NAPOLI (rr) - L’attribuzione dei seggi del consiglio da al futuro attraverso la nuova organizzazione che del governatore Varriale del Pdl - Per non
e consiglieri F u s c h i n o eletti
rispettivamente regionale tiene banco e in attesa che la Corte d’Appel- prevede, nel giro di poche settimane, la celebrazione nel consiglio di coinvolgere il governo, la
regionali come primi citta- lo si esprima in merito l’Api cerca di farsi spazio a dei congressi regionali, provinciali e cittadini in vista amministrazione
della struttura
Regione ha preferito la
gestione diretta con finanzia-
dini a Bacoli e palazzo Santa Lucia. “Abbiamo ottenuto 84mila voti dei quali Barra si dichiara “disponibile all’impegno
intenzionati a restare Arzano. Biagio ed è impensabile non essere rappresentati in Consi- che dal partito mi verrà richiesto”. Il futuro di Allean- che ha sede menti Regionali - ha aggiunto
glio”: la protesta è di Giuseppe Barra za per l’Italia si andrà sempre più caratte- legale presso Varriale - I risultati elettorali
al loro posto I a c o l a r e , del-
l’Udc, e Domeni- (nella foto), sindaco di Cardito e tra i rizzando per la vicinanza al mondo di l’ex asilo Filangieri. Anzi, e le condizioni delle finanze
co De Siano fondatori del partito guidato da Rutelli in centro: “L’Api guarda all’Udc perché il secondo alcune indiscrezioni, regionali venute a galla in
capogruppo del Pdl si divide- Campania. “Non è possibile che un par- futuro politico è il grande centro”. Men- la Regione Campania non questi giorni consigliano
ranno tra l’incarico di consi- tito con il 3 per cento, che ha preso voti tre all’alleato Pd dice: “E’ sicuramente il avrebbe nessuna intenzione di invece di affidare al Governo
glieri provinciali e quello che in tutte e cinque le province, che ha elet- principa le colpevole della sconfitta, così legittimare o avallare la Fon- e al nuovo Governatore cam-
gli spetta in quanto neo eletti to consiglieri comunali e provinciali (a come lo è stato per Nicolais. Bisogna dazione che avrebbe già com- pano la gestione dell’evento.
alla Regione. “La priorità del Caserta), non sia rappresentato. Anzi – investire sui partiti minori che possono piuto una decina di assunzio- Il Forum può essere un even-
partito - ha detto Angelo Chia- prosegue - deve aspettare di ottenere il contare su valide personalità. Bisogna ni d’impiegati senza indire to importantissimo per il
nese, commissario regionale seggio solo con le dimissioni di De dare pari dignità a tutte le forze politiche avvisi pubblici o bandi di rilancio economico della città
giovani Udc - è la Regione. Luca”. Nel mirino di Barra proprio l’ex e smetterla di avere a rimorchio l’Idv la concorso, così come è avve- - ha concluso Varriale - pur-
Non abbiamo ancora affronta- candidato presidente: “Mi sorprende il cui politica giustizialista non paga e non nuto al Museo Madre. Sulla troppo Oddati e Bassolino
to l’argomento dei doppi inca- suo atteggiamento per una serie di motivi. Innanzitutto porta consensi in più al centrosinistra”. Nell’analisi questione, il ministro dei beni l’hanno finora gestito come
richi, quindi, su Iacolare si perché il primo partito ad annunciare il sostegno alla dell’andamento delle elezioni Barra discolpa Bassoli- culturali Sandro Bondi - ieri un affare tutto interno al cen-
può ipotizzare di tutto senza sua candidatura è stato l’Api. Da Rutelli ha ottenuto no: “Le colpe della sconfitta non sono solo sue, ma in visita agli Scavi di Pompei trosinistra e utilizzato esclusi-
dimenticare che rivestire due la prima investitura - ricorda - In secondo luogo ha sono anche di chi ha governato insieme a lui e ha pro- - ha precisato che nei mesi vamente per la costruzione di
cariche è giuridicamente possi- caratterizzato la campagna elettorale con la questione vocato lo sfascio della sanità e dell’emergenza rifiuti. scorsi, “rispetto a una prece- consenso elettorale e magari
bile”. Insomma, tutto si può morale e interventi contro il doppio incarico, allora Ora bisogna puntare sul rilancio dell’economia che dente richiesta di un Com- come trampolino di lancio
dire dei politici campani, ma non può tradire i suoi concittadini e il mandato eletto- deve partire innanzitutto dal turismo per il quale biso- missario governativo che per la candidatura a sindaco
certo non si può negare che rale che dai salernitani ha avuto”. Intanto l’Api guar- gna migliorare le offerte e riqualificare le coste”. seguisse l’evento, la Regione dell’assessore alla Cultura”.
8 Venerdì 16 Aprile 2010
Napoli CRONACHE di NAPOLI

Il GIORNO DOPO COMPAIONO LE LESIONI


DISAGI Residenti e commercianti dell’Arenella Sui muri di alcune abitazioni
preoccupati per le opere e negozi sono apparse
IN CITTA’ di realizzazione di garage privati delle lesioni

SEI SODALIZI ALL’UNISONO

I comitati si uniscono:
si faccia chiarezza
e subito stop ai lavori
NAPOLI (daga) - Sono due i fronti
sui quali si combatte la battaglia al
cantiere di piazza Muzii. Da una parte
ANTONIO DI GENNARO quello dei commercianti, che hanno
dato il via alla raccolta di cinquemila
Il delegato di AssoUtenti firme. E dall’altra, quello delle asso-
ha chiesto i risultati ciazioni e dei comitati di quartiere, i
dei carotaggi e delle perizie quali si sono nuovamente riuniti in un
effettuate sul cantiere unico coordinamento per chiedere con
prima che venisse forza, tra l’altro, chiarimenti sui son-
aperto daggi geologici preliminari, delucida-
zioni sulla tipologia dei parcheggi di
piazza Muzii e i calmieranti sui prezzi
di attribuzione. L’unione dunque fa la

Sprofonda via Fontana,


forza, e le iniziative contro l’ammini-
strazione di Palazzo San Giacomo e il
Parlamentino locale aumentano di ora
in ora. “Chiediamo che si faccia chia-
rezza, perché finora non siamo stati
interpellati in questa vicenda in cui i

ora monta la protesta cittadini dovrebbero giocare un ruolo


da protagonisti al fianco delle istitu-
zioni”, è il coro che
in queste ore unisce
sei tra comitati ed
associazioni affinché

L’amministrazione rassicura: nessun pericolo per i palazzi dalla Municipalità


arrivino risposte
certe. Sono il Labo-
ratorio Civico Colli-
di Davide Gambardella LA DENUNCIA
Individuata NAPOLI - Nessuno pericolo per i
nare, il Comitato di
Via Porpora, l’As-
Secondo i commercianti soUtenti, il Comitato
area mercato palazzi antistanti il cantiere per i par-
cheggi sotterranei. Le rassicurazioni
la spaccatura del manto
stradale sarebbe stata
Vomero-Arenella
(Gruppo Storico), il
arrivate dall’amministrazione comu-
per ucraini nale a meno di ventiquattrore del
cedimento della carreggiata in piazza
causata dal primo
tunnel a pochi passi
Comitato Scale via
Michetti ed il Comi-
dalla crepa tato via D’Amelio, a
NAPOLI - Uno spazio Muzii, all’altezza dell’incrocio con
agevolmente raggiungi- scendere in campo
via Domenico Fontana, non sedano attraverso i loro rap-
bile e attrezzato con gli animi di residenti e commercianti
bagni chimici per con- presentanti per chie-
dell’Arenella. Le vibrazioni avvertite dere “ad horas la
sentire ai cittadini ucrai- dagli edifici della zona, che per molti
ni di tenere, in condizio- sospensione dei
ni di ordine, decoro e avrebbero provocato lo sprofonda- quale si stanno costruendo i parcheg- dei carotaggi e le perizie effettuate lavori” nel maxican-
legalità, le loro riunioni mento della strada, non sarebbero da gi, e la pericolosità delle vibrazioni sul cantiere prima che venisse aperto. tiere di piazza Muzii.
domenicali in città. attribuire al lavoro delle “talpe” che che avrebbero danneggiato il manto “Non siamo a conoscenza degli esiti “Una protesta che parte dal basso -
L’Amministrazione scavano sottoterra. Tesi che non con- stradale di piazza Muzii. Scosse dei saggi - chiosa Di Gennaro - né spiega Francesco Tenuta (nella foto
comunale, al termine di vince chi ieri ha avvertito la terra tre- molto simili a quelle di terremoto, tanto meno del progetto. Nonostante a destra) a nome del coordinamento -
un lavoro portato avanti mare. Il giorno dopo l’apertura della accentuate dal passaggio di mezzi la nostra partecipazione anche alla noi vogliamo scongiurare che sia ‘un
dall’assessorato alla crepa di circa dieci metri sul manto pesanti e bus, che spingono il delega- consulta cittadina, siamo stati tagliati grande imperatore’ a decidere per
Legalità, ha indi- stradale, che ha fatto vivere momenti to provinciale di AssoUtenti, Anto- fuori. Le preoccupazioni, inoltre, tutti i cittadini. Vogliamo inoltre che
viduato in via di terrore agli abitanti dei palazzi nio Di Gennaro, a chiedere i risultati derivano dal fatto che ormai il servi- vi siano tutte le garanzie per i residen-
Brecce a Sant’E- vicini scossi dalle vibrazioni, per le ti della zona, e soprattutto che la rea-
rasmo l’area che zio pubblico di trasporto, nell’intera
strade della zona collinare serpeggia zona collinare, è in ginocchio a lizzazione di un progetto così impor-
sarà adibita, da la polemica, avvelenata dalle dichia-
domenica prossi- causa di cantieri e sensi unici di mar- tante non avvenga in un’ottica privati-
ma, ad accoglie-
razioni del presidente della Municipa-
lità, Mario Coppeto, il quale ha riba-
Lunedì l’incontro in via Morghen cia”. La richiesta di AssoUtenti, stica”. “La viabilità nell’intera zona è
re i cittadini intanto, incassa immediatamente il un altro dei punti su cui battiamo” gli
ucraini
prima si incon-
che
dito che i lavori per la costruzione dei
garage privati “sono necessari e pro-
cederanno senza sosta”. La raccolta
Faccia a faccia per discutere placet del presidente della Commis-
sione Mobilità del Comune di Napoli
fa eco Cinzia Mirone (nella foto in
alto), presidente del Comitato Vomero
Arenella (Gruppo Storico), già distin-
travano in Via
Brin. La strada, che sarà
chiusa al traffico ogni
firme avviata poche ore dopo lo
sprofondamento, ed il timore espres-
del piano parcheggi territoriale Mario D’Esposito: “Ho chiesto
all’assessore Nuzzolo di avere in
tempi brevi tutti i documenti che
tosi nel 1991 contro l’apertura di un
maxiparcheggio nei giardinetti Ruop-
domenica dalle ore 6 so da decine e decine di cittadini, non NAPOLI (daga) - Si preannuncia una riunione riguardano i rilievi nella piazza - polo: “Non dimentichiamoci che non
alle ore 15, ha carreggia- hanno sortito gli effetti sperati. Si infuocata, quella prevista per lunedì, alle ore 16, annuncia - per verificare se sussisto- stiamo parlando di strade secondarie,
ta e marciapiede molto scava ancora, dunque, e i negozianti presso la sala “Silvia Ruotolo” del parlamentino no le problematiche evidenziate in ma di arterie di allacciamento a punti
ampi, è priva di abitazio- denunciano con forza che la spacca- locale di via Morghen, Comitati di quartiere ed queste ore”. nevralgici dell’intera città che abbrac-
ni circostanti ed il traffi- tura sul manto stradale di giovedì esponenti della Municipalità Vomero-Arenella La situazione insomma diventa sem- ciano presidi ospedalieri come il Car-
co nei giorni festivi è sarebbe stata causata proprio dal saranno faccia a faccia per discutere del piano par- pre più incandescente nei quartieri darelli, il polo sanitario più grande
inesistente. Il tratto primo tunnel a pochi passi dalla cheggi territoriale già avviato e presente nel Puc del Mezzogiorno”. Ma è soprattutto
messo a disposizione va collinari della città, dove cresce la
crepa: intorno alle dieci, poco dopo dell’amministrazione comunale di Napoli. Com- mobilitazione per bloccare il cantiere l’inottemperanza alla legge 241 che fa
dal cavalcavia dell’auto- l’entrata in azione della trivella, la mercianti, coordinamento delle associazioni e gente
strada Napoli-Salerno e che ha ridotto a singhiozzo la circola- inviperire non poco i promotori della
terra avrebbe iniziato a tremare tanto comune snoccioleranno le loro richieste al presiden- zione verso la zona ospedaliera e il protesta: “Secondo questa normativa -
potrà accogliere sia le da provocare la lesione. Fotografie te Mario Coppeto. I punti che verranno discussi,
persone che i furgoni in centro storico. Un fronte di guerra ricorda Carlo Cima - è prevista la
scattate dall’alto da alcuni residenti ovviamente, riguarderanno innanzitutto il cantiere che ora dopo ora arruola nuove leve, consultazione dei cittadini e degli
arrivo e in partenza negli edifici antistanti, e le venature per il parcheggio di piazza Muzii, sul quale residen-
da/per l’Ucraina. L’area, sempre più decise a chiedere ulteriori esercenti prima di intervenire con
che è stata ripulita sarà formatesi sui muri di alcuni magazzi- ti e commercianti chiedono il massimo della traspa- spiegazioni anche sulle voci che cir- opere che riguardano il suolo pubbli-
dotata di bagni chimici, ni (tra cui un’agenzia di viaggi) renza. Non solo: vi saranno anche le questioni lega- colano circa l’apertura di un nuovo co. Invece all’Arenella hanno aperto
verrà delimitata da tran- divengono così atti d’accusa che ver- te alle costruzioni dei parcheggi di interscambio, e cantiere, per il parcheggio in via un cantiere da un momento all’altro,
senne e presidiata da ranno utilizzati, durante i prossimi quelli previsti per i mezzi dell’Anm in via Cilea, sul Saverio Altamura, che comporterebbe senza alcun preavviso, cancellando
pattuglie della Polizia incontri istituzionali, per suffragare la tavolo istituzionale al quale potrà partecipare tutta l’abbattimento di parte degli storici con un colpo di spugna quanto preve-
Municipale. tesi dell’instabilità del sottosuolo nel la cittadinanza. lecci del Vomero. de un Paese democratico”.

Sgomberati gli abusivi da via Toledo Salvi solo i posti della scuola dell’infanzia
Blitz dei vigili urbani in centro: in tre ore 900 multe per divieto di circolazione Tagli previsti alle primarie, alle medie e alle superiori
NAPOLI (c.c) - Un’opera- rifugiati nella Galleria mezzi per il trasporto di torio cittadino, tra le 7.30 e NAPOLI - Cresce il numero degli totalmente gli Uffici scolastici regio- crescita: passano (infanzia esclusa)
zione della polizia munici- Umberto. L’operazione motocicli e ciclomotori le 10.30, nelle giornate di alunni delle scuole italiane, ma dimi- nali che decideranno su quali ordini da 6.797.603 a 6.805.313. Si preve-
pale nel centro di Napoli è della polizia municipale, sequestrati. Fino a questo lunedì, mercoledì e venerdì nuiscono i prof. È pronto il decreto di scuola intervenire. Nel dettaglio, la dono, dunque, anche in base ai nuovi
scattata ieri pomeriggio. che ha fatto intervenire momento sono una quindi- dei mesi di aprile, maggio e internimistariale sugli organici degli variazione di posti è positiva per la regolamenti per la loro formazione,
Diverse decine di agenti anche alcuni carri gru per la cina i motocicli e di ciclo- giugno 2010 a partire da insegnanti che nei prossimi giorni scuola dell’infanzia (+560), e l’incre- classi piu’ affollate. Il ministero,
motociclisti, appoggiati da rimozione di auto in sosta motori sequestrati a guida- oggi. Complessivamente sarà inviato, allegato ad una apposita mento maggiore è previsto in Cam- nella circolare per gli uffici regionali,
pattuglie in auto e da agenti vietata, proseguirà fino a tori privi di casco oppure sono state 753 le multe circolare, agli Uffici scolastici regio- pania che ne guadagna 199. Seguono ricorda che vanno raggiunti perento-
appiedati, hanno costituito sera. Nell’ operazione della sforniti di assicurazione. E fatte; altre 271 le altre infra- nali con tutti i tagli da effettuare per Lombardia (150) e Piemonte (88). riamente gli obiettivi di risparmio
posti di blocco in piazza polizia municipale sono aumentano i verbali. Oltre zioni registrate durante i ciascun ordine di scuola. Ne emerge Alla primaria saltano 8.711 posti: il previsti dalla manovra estiva del
Trieste e Trento, a Santa impegnati una 30 di agenti 900 multe in tre ore sono controlli. Ottantacinque le che il Sud è il più penalizzato. I posti record negativo è in Campania (- 2008. Per tutti gli ordini di scuola
Lucia, ed in via Toledo, ed motociclisti, pattuglie auto- state elevate per non aver postazioni fisse dei vigili da eliminare sono, in tutto, 25.558 (- 1.276) e Sicilia (-1.251). Alle medie sono confermati i modelli orari già in
in un altro paio di nodi stra- montate ed agenti appiedati, rispettato il divieto di circo- urbani; 15 quelle mobili. La 8.711 alla primaria, -3.661 alle ci sono da tagliare 3.661 cattedre: vigore. In particolare, alla primaria,
tegici. Fermati finora deci- per un totale di 60 uomini. lazione previsto oggi dalle polizia municipale, dopo il medie, -13.746 alle superiori, si salva sono ancora Campania (-894 posti) e scatta la razionalizzazione dei docen-
ne di ciclomotori, alcuni dei Posti di blocco sono in 7.30 alle 10.30 nella maxi termine dell’ordinanza ha solo l’infanzia che ne guadagna 560), Sicilia (-519) a subire le maggiori ti (si passa al modello con insegnante
quali guidati da giovani corso in piazza Trieste e ztl a Napoli. La giunta effettuato controlli sulla ma l’operazione avverrà in due fasi: decurtazioni. Infine le superiori: sal- prevalente) anche in seconda oltre
privi del casco regolamenta- Trento, a S. Lucia, in piazza comunale di Napoli giorni vendita degli ambulanti salteranno subito (nel calcolo dell’or- tano 13.746 posti, ma non e’ solo il che nelle prime. Alle superiori scatta
re. Sgomberati da via Tole- Dante, ed a Piazza Vittoria. fa ha approvato la delibera nella zona dei Decumani, a ganico di fatto, quello storico) 22.018 Sud, stavolta, a soffrire. La Lombar- invece la tagliola delle ore per il
do le decine di ambulanti In piazza Trieste e Trento che ribadisce le limitazioni via Toledo e Corso Umber- posti, gli altri 3.540 saranno decurtati dia perde 1.689 cattedre, e viene secondo, terzo anno dei professionali
abusivi di cd e dvd contraf- sono stati fatti intervenire previste dalla Zona a Traffi- to: sequestrati oltre 30mila a settembre (in organico di fatto) e di dopo la Campania (1.716), il Lazio e per il secondo, terzo e quarto anno
fatti, alcuni dei quali si sono anche carri attrezzi ed auto- co Limitato su tutto il terri- tra dvd e cd contraffatti. questa operazione si occuperanno 1.069. Quanto agli alunni, sono in dei tecnici.
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Venerdì 16 Aprile 2010
9
Non si arresta la catena di decessi in cella: gli ultimi a perdere la vita erano detenuti nell’istituto di Secondigliano

Carceri, due morti in due giorni


Entrambi affetti da gravi patologie: predisposta l’autopsia dal pm
di Claudia Procentese mi anche gli agenti della polizia peni- determinazione. In quello di Secondi- Provincia. Ma l’istituto di pena dell’a-

NAPOLI - Due detenuti morti in due


giorni nel carcere di Secondigliano.
tenziaria: in servizio ce ne sono
35.287, il 17,7% in meno rispetto
all’organico previsto che è di 41.548
gliano è appena arrivato uno yacht
d’altura frutto di sequestro e confisca.
Un’equipe composta da maestri d’arte
rea a nord di Napoli si distingue anche
per il programma di raccolta differen-
ziata partito più di un mese fa. Gli
La denuncia
Entrambi i decessi sarebbero ricondu-
cibili a patologie di cui gli uomini sof-
unità. Pochi, troppo pochi se si consi-
dera il tasso di sovraffollamento della
appartenenti all’amministrazione peni-
tenziaria e da detenuti fabbri e carpen-
internati partecipano a corsi di forma-
zione teorica per imparare a seleziona- I sindacati: mancano i fondi
frivano. E’ stata, comunque, disposta popolazione carceraria che ha assunto tieri la rimetterà a nuovo per poi re i rifiuti, passando poi direttamente
l’autopsia. I reclusi si trovavano nel
braccio speciale, reparto collaboratori
di giustizia. A perdere la vita sono
stati Carmine Verderame, 49 anni, di
proporzioni spaventose: secondo stime
attendibili, a fine 2010 i detenuti arri-
veranno a 73 mila. Eppure tra enormi
difficoltà non mancano preziose ini-
donarla ad un’associazione. L’imbar-
cazione verrà, infatti, messa a disposi-
zione di soggetti diversamente abili. Il
progetto, finanziato da fondi europei, è
alla pratica all’interno dello stesso isti-
tuto. Perché il sistema penitenziario
non è tutto alla sfascio. Non è solo
castigo. Le risorse umane ne fanno
Penitenziaria
Battipaglia, che doveva scontare una
pena fino al 2021, in pianta stabile da
due anni nell’istituto della periferia
settentrionale di Napoli, affetto da
ziative ‘rieducative’ portate avanti da
chi opera nel carcere con impegno e
il risultato della collaborazione tra
ministero della Giustizia, Regione e
ancora un luogo dove è possibile edu-
care. Alla scelta e alla responsabilità. senza benzina
NAPOLI (rc) - Si allr- carcere ci finisce o ci
gravi patologie, e Antonio Zingaro, ga il fronte della prote- lavora”. Nelle carceri
40 anni, di Andria in Puglia, che sof- IL LUOGO sta tra gli agenti della il clima è pesante, tra
friva di una grave cardiopatia. Mentre polizia penitenziaria. suicidi crescenti,
il quadro clinico del 49enne era seria- Dopo il Piemonte ed il sovraffollamento e
mente compromesso e poche le spe- Lazio, il vento del carenza di organico
ranze di cura, Zingaro ha trascorso i Il ritrovamento malcontento è arrivato penitenziario. A breve
suoi ultimi mesi di vita tra vari ricove- anche in Campania ed lo sciopero della fame
ri tanto che era stata proposta al tribu- Il cadavere di Antonio
Zingaro è stato rinve-
in Sicilia. “Persino nel degli agenti. Tra gli
nale di sorveglianza l’opportunità di tanto decantato dise- ultimi suicidi nelle
un trasferimento nell’area di prove- nuto da un agente
intorno alle 5 di mer- gno di legge all’esame sovraffollate carceri
nienza per essere più vicino ai suoi coledì sul pavimento della Camera dei italiane quello nella
familiari. Il cadavere del 40enne è della sua cella nel Deputati, di polizia sezione collaboratori
stato rinvenuto da un agente di polizia braccio speciale penitenziaria, di orga- di giustizia del peni-
penitenziaria intorno alle 5 di merco- nici e di riduzione tenziario romano di
ledì mattina sul pavimento della sua della durata dei corsi Rebibbia. A togliersi
cella, in una sezione del car- non si parla ed è per la vita Daniele Bellan-
cere, dove scontano la pena i questo e per una te. L’uomo, 31 anni, si
detenuti che hanno visto gestione dell’ammini- è impiccato annodando
revocato il programma di strazione che ritenia- una striscia di tessuto
protezione per i collaboratori mo da tempo inidonea, alla finestra della cella.
di giustizia e dunque a che la protesta della
rischio di eventuali vendette, polizia penitenziaria
anche dietro le sbarre, per le dal Lazio e dal Pie-
loro confessioni. Nella sua monte si sta estenden-
cella non sarebbero stati rin- do alla Sicilia e alla
venuti elementi che ricon- Campania”. A dirol è
durrebbero ad un suicidio, il segretario dell’O-
ma per tutta la giornata di sapp, Leo Beneduci,
mercoledì la stanzetta è stata ricordando che dopo
passata al setaccio dalla poli- dopo l’indulto del
zia giudiziaria della Procura 2006 in carcere sono
partenopea al fine di vagliare entrati più di 34mila
ogni ipotesi. Sarà l’esame detenuti, mentre gli
autoptico disposto dal pubblico mini- attuali 40.139 poliziot-
stero di turno della Procura della ti penitenziari in servi- L’intervento
Repubblica di Napoli ad accertare le LE CAUSE
IL COMMENTO zio, su di un organico
cause della morte e a fugare ogni dub- Gli investigatori non di 45.109, sono di “Non basta
bio. Intanto, l’associazione Ristretti hanno rinvenuto in 1.200 unità inferiori a
Orizzonti ricorda che “a Secondiglia-
no l’ultimo decesso si era verificato il
cella alcun elemento
che rincondurre ad un
Dell’Aquila: una sequenza impressionante, quelle allora presenti. occuparsi solo
Nel frattempo, sottoli- di nuova edilizia,
18 marzo, quando morì (per cause
ancora da accertare) un detenuto ita-
suicidio, la stanzetta
è stata passata al in un mese 5 morti nei penitenziari napoletani nea il sindacalista,
“sono terminati i fondi occorrono i servizi”
liano di 29 anni. Negli ultimi 5 anni setaccio per i carburanti e per i
NAPOLI (rc) - Nel giro di un mese vento. Ed ancora, il 13 aprile, un
nel carcere napoletano sono morti 27 servizi di missione,
detenuti, di cui 8 per suicidio. Con la cinque detenuti morti nei penitenzia- detenuto di 40 anni sieropositivo nel
ri napoletani. A denunciarlo è Dario carcere di Santa Maria Capua Vete- entro giugno saranno Siciliano, originario di
morte di Antonio Zingaro salgono a pressoché‚ esauriti i Vittoria, Bellante, era
58 i decessi in carcere da inizio anno I NUMERI Stefano Dell’Aquila (nella foto), re. Secondo i dati
portavoce dell’Associazione Antigo- dell’associazione, fondi per il pagamento fino al 2009 sottoposto
(7 solo in aprile), 38 di loro avevano Negli ultimi cinque del lavoro straordina- a sorveglianza speciale
meno di 40 anni (il 66% del totale). ne Campania. “Secondo i dati del in Campania sono
anni nel carcere napo- nostro Osservatorio - ha dichiarato presenti 8.063 rio che rappresenta con obbligo di sog-
Nel dettaglio: 18 avevano tra i 20 e i letano, secondo oltre il 25% del lavoro giorno nel comune di
30 anni; 20 tra i 31 e i 40 anni; 12 tra Dell’Aquila - ai due decessi attribui- detenuti, contro i ordinario”. Secondo residenza. I soli prece-
Ristretti Orizzonti, ti a cause naturali avvenuti in questi 7.890 reclusi del
i 41 e i 50 anni; 6 tra i 51 e i 60 anni; sono morti ventisette Beneduci, “volersi denti del giovane noti
2 erano ultrasessantenni (il più anzia- giorni nel carcere di Secondigliano, mese di febbraio. occupare solo di edili- alle forze dell’ordine
detenuti, di cui otto vanno aggiunti tre suicidi che si Gli stranieri, inve-
no Emanuele Carbone, di 71 anni, per suicidio zia e non di tutto il riguardano una serie di
morto nel carcere di Lecce lo scorso sono verificati nel carcere di Pog- ce, sono 996. “Ci resto, reperire fondi in denunce per furto e
31 marzo)”. La catena di morti nell’in- gioreale, Benevento e Santa Maria sono - prosegue il grande quantità solo ricettazione. Si trovava
ferno delle prigioni, dunque, non si Capua Vetere”. Una sequenza portavoce dell’as- per nuove costruzioni in carcere dal 30 set-
arresta. Mentre la popolazione carce- “impressionante”, la definisce Del- sociazone Antigo- e non per migliorare i tembre dell’anno scor-
raria raggiunge livelli record. Non
Salgono a 58 le morti l’Aquila: il 12 marzo Angelo Russo, ne - circa tremila servizi o per aumenta- so, quando fu arrestato
sono mai stati così tanti. Nei primi tre in carcere nel 2010, sofferente psichico si è tolto la vita detenuti in più rispetto alla capienza re il numero degli ope- l’ultima volta per
mesi di quest’anno il numero dei dete- nell’istituto di pena di Poggioreale; ufficiale, fissata ufficialmente a ratori penitenziari, avere violato l’obbligo
nuti ha raggiunto quota 67.271, oltre sette soltanto l’8 aprile è stata la volta di un dete- 5.311 posti, mentre quella tollerabile significa condannare di soggiorno nel
2mila in più delle 65.067 unità censite nel mese di aprile nuto di 39 anni, nel carcere di Bene- è di 7.217 posti”. definitivamente chi nel Comune di residenza.
alla fine del 2009. Vivono disagi enor-

L’ALLARME I blitz antidroga sono passati dai quasi trentasettemila del 2008 ai ventiduemila del 2009
Diminuiscono i sequestri di stupefacenti, in calo del 12,5%
La flessione riguarda soprattutto l’hashish
NAPOLI (rc) - Diminuiscono le
operazioni di polizia e di conse-
guenza i sequestri di sostanze psico-
trope. Ma intanto crescono le
sulla criminalità di minor spessore,
sta facendo esplodere le nostre car-
ceri”. Ed in effetti, da tre anni, con
la legge 49 del febbraio 2006, il
denunce per consumo. Sono questi i
dati sul 2009 del ministero dell’In-
terno diffusi dall’associazione Anti-
I controlli La legge Governo ha equiparato tutte le dro-
ghe, indistintamente, in una unica
tabella con le stesse pene: da sei a
gone che si occupa di diritti e garan- venti anni di carcere. Anche per
Ministero dell’Interno

zie nel nostro sistema penale. Crol- pochi grammi di marijuana. E, così,
lano i sequestri di sostanze stupefa- Segnale preoccupante le carceri si sono riempite di giovani
centi o psicotrope. Perché nel corso Anche la droga sequestrata è consumatori. Cui si aggiungono i
del 2009 in Italia si sono ridotte dra- diminuita del 37%, con 16mila tossicodipendenti, detenuti per aver
sticamente le operazioni antidroga. chili in meno. La lotta alla droga commesso altri reati. Le pene alter-
Se nel corso del 2008 ci sono stati da una parte ha visto una netta native sono quasi inesistenti, come
36.897,41 blitz antidroga, l’anno diminuzione delle denunce per del resto le politiche di riduzione del
scorso sono scesi a 21.956,33. Una associazione finalizzata al traffi- danno e del rischio. Ma il 2009 è
riduzione del 12,5 per cento. Di con- co di stupefacenti, dall’altra la stato anche l’anno dei sequestri
seguenza anche la droga sequestrata crescita di quelle per semplice record di piantine di marijuana colti-
è diminuita del 37 per cento, con consumo o piccolo spaccio vate su balconi, terrazzi e giardini
16mila chili in meno, passando da da chi vuole fumarla senza arricchi-
42.602 a 26.872 chilogrammi. La La normativa re mafie e narcotrafficanti. Infran-
flessione pur riguardando tutte le droga che porta da un lato ad una quelle per semplice consumo o pic- soprattutto dell’area balcanica oggi Da tre anni tutte le droghe gendo però la legge che prevede
droghe ha interessato soprattutto i netta diminuzione delle denunce per colo spaccio. Unico dato in contro- tra i maggiori narcotrafficanti d’Eu- sono state equiparate l’arresto immediato: reclusione da 1
derivati della cannabis come l’hashi- associazione finalizzata al traffico di tendenza quello relativo al traffico ropa. Per il presidente dell'associa- in un’unica tabella a 20 anni e un’ammenda da 3.000 a
sh. Un segnale preoccupante perché stupefacenti, aumentate ogni anno a internazionale di stupefacenti verso zione Antigone Patrizio Gonnella con le medesime pene: 260mila euro (articolo 73 del codice
segno del fallimento della lotta alla partire dal 2004, mentre crescono l’Italia da parte di soggetti stranieri, questo “controllo sempre più stretto da 6 a 20 anni di detenzione penale).
10 Venerdì 16 Aprile 2010 Napoli CRONACHE di NAPOLI

EMERGENZA CRIMINALITA’ OPERAZIONE A VELLETRI


Agli occhi dei dipendenti della banca Per il suo coinvolgimento
l’assegno risultava regolare: alla 46enne sarebbe andata all’incirca
la modifica non è visibile ad occhio nudo una percentuale del 10 per cento

I titoli sottratti emessi da compagnie assicuratrici del nord Italia venivano alterati con uno speciale bianchetto

Assegni bancari ‘ritoccati’, un arresto


Sotto sequestro quattro conti correnti. La truffa si aggira intorno ai 30mila euro
di Giuseppe Letizia mattina in flagranza di reato dagli emessi dalle compagnie assicura- cio postale. Servivano a versare gli banca per versare gli assegni. Così messi in fila agli sportelli della
agenti della squadra investigativa trici per il rimborso dei danni pro- assegni delle compagnie assicura- avevano predisposto un piano d'in- agenzia 1 della Bnl a piazza Gari-
NAPOLI -I poliziotti si fingono del commissariato Vicaria-Merca- vocati da sinistri stradali. Veniva- tive trafugati al nord. Alla donna tervento specifico per non destare baldi. Hanno atteso circa due ore
clienti della banca per arrestarla. to. In corso di identificazione l'uo- no alterati per permettere il versa- sarebbe andata una percentuale del sospetti e sorprenderla in flagranza in borghese all'interno dell'istituto
Quando vedono che consegna allo mo che la attendeva all'esterno mento su conti correnti accesi in 10 per cento. I titoli sottratti veni- di reato: mercoledì mattina si sono di credito. Quando hanno visto che
sportello della Bnl in piazza Gari- dell'istituto di credito. D'Amato, istituti di credito napoletani e la vano alterati: in gergo si usa il ter- all'impiegato stava mostrando tre


baldi tre assegni di compagnie 46 anni, è residente in via dei Tri- riscossione sette giorni più tardi. mine ‘sbiancare’. Il beneficiario assegni di compagnie assicurative,
assicurative, la bloccano con l'ac- bunali nel centro storico. Merco- Secondo gli elementi raccolti dagli originario veniva sostituito con è scattato l'intervento ed è stata
cusa di riciclaggio, ricettazione e ledì pomeriggio è stata accompa- investigatori, la donna aveva il uno nuovo, utilizzando uno spe- bloccata: i titoli risultavano
truffa in concorso. I titoli erano gnata al carcere di Pozzuoli, dove compito di aprire conti correnti, ciale bianchetto. Agli occhi dei ‘sbiancati’ e trafugati nel nord Ita-
stati emessi come rimborsi per resta a disposizione dell'autorità versare gli assegni e di attendere dipendenti della banca l'assegno lia (importi da 1.500, 2.350 e
incidenti stradali. Sono stati giudiziaria. Sotto sequestro quattro sette giorni lavorativi per riscuote- risultava regolare. E' una operazio- IL FERMO 4.007 euro). Era stato cancellato il
‘sbiancati’: il beneficiario origina- conti correnti. Per gli inquirenti la re il denaro. Veniva accompagnata ne non visibile ad occhio nudo. I La donna è stata bloccata ‘vecchio’ beneficiario e sostituito
rio sostituito con uno nuovo, men- truffa si aggira intorno ai 30mila in banca. Poi all'uscita consegnava poliziotti della squadra esterna di con uno nuovo. Lucia D'Amato è
tre l'importo è rimasto uguale (tre euro. Ma ecco nei dettagli la rico- i soldi ad un uomo (in fase di iden- polizia giudiziaria del commissa- dai poliziotti all’uscita stata arrestata con l'accusa di rici-
assegni di 1.500, 2.350 e 4.007 struzione delle forze dell'ordine: i tificazione). I conti correnti sotto- riato Vicaria-Mercato avevano della Bnl che si trova claggio, ricettazione e truffa in
euro). Lucia D’Amato (nella foto titoli venivano trafugati nel nord posti a sequestro erano stati accesi raccolto elementi per ritenere che concorso con persona in fase di
in alto) è stata arrestata l'altro ieri Italia. Assegni bancari e postali in tre banche diverse e in un uffi- la donna potesse presentarsi in a piazza Garibaldi identificazione.

Emergenza racket
L’INTERVENTO

“Bisogna fare
dell’impegno
un atto corale”
NAPOLI (ucia) - “Voglio che i cittadini sappia-
no - ha detto Tano Grasso - che il prefetto in
LE DENUNCE caso di denunce per estorsione, ed la prima volta
che questo avviene in Italia, convoca sempre la
“Chi denuncia è ancora in vittima in prefettura e se il caso lo permette parla
con il direttore della banca d'Italia affinché fac-
minoranza: è solo uno su cia da tramite con le altre banche per aiutarlo a
dieci a denunciare, ma in risolvere la sua situazione economica resa pre-
altre città è solo uno su cento caria dagli estorsori”. Spesso basta davvero
o addirittura su mille” pochissimo per diventare invisi al sistema crediti-
zio, ma se ciò è accaduto perché vittime del
racket la legge aiuta. La parola è poi passata al

Rompere il muro di omertà


prefetto Pansa, dopo che un suo collaboratore ha
quantificato in circa dieci i casi in cui l'intervento
su sollecitazione del direttore della banca d'Italia

Il resoconto
dove è ancora inattaccabile “Oggi lavoriamo
molto più efficamente
di qualche anno fa, e

Pansa rinnova l’impegno nella lotta al ‘pizzo’ non perché prima
avessimo lavorato di
meno. Aggiorniamo
sempre le modalità
di Umberto Ciarlo L’ANNIVERSARIO per combattere il
De Martino NAPOLI - Il 7 dicembre del 1990 sette tra com- I vent’anni dalla fondazione
fenomeno, studiando
nuovi approcci in
mercianti ed imprenditori di una cittadina sicilia-
o Schilardi na, Capo d'Orlando, si unirono per difendere la
propria libertà. Dinanzi agli estorsori della mafia
del Movimento si festegge-
ranno a Napoli, lunedì matti-
base all’esperienza
maturata”
na, alla presenza del presi-
al posto di Pansa ognuno di loro preso singolarmente rischiava la
vita, ma insieme trovarono il coraggio e la forza dente della Camera dei ha fatto sì che le garanzie di legge offerte alla vit-
di denunciare. In pochi mesi le loro denuncie Deputati, Gianfranco Fini time si concretizzassero superando ogni ostacolo
NAPOLI - Il capo del
Dipartimento delle Libertà portarono alla condanna di tredici persone per tecnico: “Associazioni e vittime si trovano all'in-
Civili e immigrazione del associazione mafiosa e tentata estorsione. Da servono per vivere, mentre per chi guadagna di ra all'inizio ed il fenomeno benché “in regressio- terno di tutte le istituzioni e lo sforzo per combat-
Viminale, il prefetto Mario allora sono passati vent'anni ed i commercianti più i soldi richiesti non rappresentano altro che ne”, resta “estremamente diffuso e pericoloso”. tere il fenomeno criminale è corale”, parole sem-
Morcone, sarà nominato ed imprenditori che hanno detto ‘no’ alle estor- una percentuale dei loro guadagni che vanno “In città, - ha sottolineato Tano Grasso, consu- plici per indicare come per difendere le vittime
oggi dal Consiglio dei mini- sioni sono diventati decine, centinaia, migliaia. I ben oltre la mera sussistenza”. Malgrado però i lente antiracket del comune di Napoli - chi tutte le istituzioni riescano ad agire in sinergia tra
stri direttore dell’Agenzia vent'anni dalla fondazione del movimento, a cui numeri tutt'altro che scoraggianti il prefetto Pansa denuncia è ancora in minoranza, è solo uno su di loro. La lotta agli estorsori è complessa che
nazionale per i beni seque- si è deciso di dare particolare risalto, si festegge- ha sottolineato come la lotta agli estorsori è anco- dieci a denunciare ma in altre città è solo uno su richiede un aggiornamento continuo. “Oggi, - ha
strati e confiscati alla crimi- ranno a Napoli, lunedì, alla presenza, tra i tanti, cento o addirittura uno su mille. A Reggio Cala- spiegato Pansa - lavoriamo molto più efficace-
nalità organizzata, che ha del presidente della camera dei deputati Gian- bria ad esempio le denunce si possono contare mente di qualche anno fa, e non perché prima
sede a Bari. La notizia - anti- franco Fini. Quasi mille imputati, oltre 320 con- LA PROPOSTA CHOC sulle dita di una sola mano”. Le denunce, gli avessimo lavorato di meno. Aggiorniamo sempre
cipata dal Sole 24 Ore - ha danne, più di cento procedimenti penali, migliaia arresti e le condanna sono aumentate in maniera le modalità per combattere il fenomeno, studian-
trovato conferma in ambienti
del Viminale. L’Agenzia
avrà delle sedi distaccate
di anni di reclusione inflitti, a Napoli si denuncia,
e lo si fa più che in qualsiasi altro posto d'Italia: la
scelta della città non è stata pertanto affatto
Casse comunali vuote: esponenziale in città da quando, nel 2002, è sorta
la prima associazione antiracket napoletana. E
do nuovi approcci in base all'esperienza matura-
ta. In ciò le associazioni antiracket ed antiusura
ciò indubbiamente fa paura ai clan camorristici hanno una funzione fondamentale”. Rivolgendo-
anche a Roma, Napoli,
Palermo e Milano. Al posto
casuale. “La battaglia contro la camorra ce la
stiamo giocando molto bene” ha detto ieri matti-
tagliare i fondi a Grasso che si vedono privare sempre più di una delle
loro principali voci d'entrata. “Negli ultimi mesi
si alle associazioni le vittime hanno la possibilità
di non esporsi singolarmente alle ritorsioni, e,
di Morcone dovrebbe arriva- na il prefetto di Napoli Alessandro Pansa nel NAPOLI (rc) - Situazione ‘drammatica’ abbiamo assistito a segnali di reazione da parte come ha tenuto a ricordare Grasso, “ciò ha per-
re l’attuale prefetto di Napoli corso della conferenza stampa indetta nel palazzo per le casse del Comune di Napoli. Da qui dei clan - riferisce Grasso - tre meritano una par- messo che mai nessuno abbia subito conseguen-
Alessandro Pansa - che di governo per illustrare l'evento. “La lotta agli la proposta del vice presidente del gruppo ticolare attenzione. Sono gli attentati contro il ze fisiche. C'è chi purtroppo è morto per aver
aveva già guidato il Diparti- estorsori procede lentamente - ha spiegato Pansa Pdl al Consiglio Comunale, Ciro Signoriel- bar Seccia di via Monteoliveto, contro il conces- denunciato gli estorsori, ma si è sempre trattato
mento per l’immigrazione - - ma in maniera inesorabile. In città in questi lo: “Tagliare la consulenza all'associazione sionario di motociclette a via Argine e contro di persone che non avevano denunciato tramite
ma la sua nomina sarebbe anni è stato rotto il muro dell'omertà in quartieri antiracket presieduta da Tano Grasso”. l'imprenditore nautico di Torre Annunziata. In un'associazione facendo così sì di diventare facili
stata rimandata perché anco- difficili dove si pensava che essa fosse inattacca- “Credo che in una situazione così dramma- tutti i casi le attività sono state interamente obiettivi per la camorra o la mafia. Con le asso-
ra non è stato trovato il suo bile”. Il rifermento è, in particolare, ai quartieri di tica per le casse comunali, occorra tagliare distrutte. Non si è trattato quindi di attentati a ciazioni la denuncia avviene collettivamente,
successore. I nomi più accre- Pianura, Soccavo, San Giovanni a Teduccio, quelle uscite non particolarmente indispen- scopo estorsivo ma che hanno seguito le denunce nessuno è solo”. “La strada è lunga, ma guar-
ditati per guidare la prefettu- dove l'associazionismo antiracket ha messo radi- sabili - ha spiegato Signoriello - dunque, per estorsione. In tutti i casi sono seguiti arresti, dandoci indietro possiamo dire di averne già
ra del capoluogo partenopeo, ci più profonde che altrove. Il perché l'ha spiega- credo che si possa fare a meno di rinnovare percorso un buon tratto. Abbiamo aperto un
si è appreso, sono il prefetto il contratto ad una consulenza che, seppur e cosa più importante riapriranno presto, grazie
to chiaramente Silvana Fucito, coordinatrice alle garanzie offerte dalla legge, più belle di varco, ora dobbiamo continuare a lavorare non
di Firenze Andrea De Mar- rivelatasi preziosa sotto il profilo del con- solo con chi è maggiormente esposto ma soprat-
della associazioni antiracket ed antiusura della trasto al racket e all'usura, non può gravare prima, come è stato già il caso del bar Seccia,
tino e il prefetto di Bari tutto con i giovani e nelle scuole” è la sintesi di
Carlo Schilardi. Campania: “Chi guadagna meno è meno dispo- più sulle esangui casse comunali”. ricostruito in soli 47 giorni: un esempio più
sto a dare soldi agli estorsori, sono soldi che gli significativo di mille arresti”. Silvana Fucito.
12 Venerdì 16 Aprile 2010
Napoli CRONACHE di NAPOLI

EMERGENZA CRIMINALITA’ BLITZ A PONTICELLI


I militari dell’Arma hanno notato Cerasuolo Nel corso dell’operazione le forze dell’ordine
e Buonocore mentre spacciavano bustine hanno messo sotto chiave 360 euro in contanti
di roba a diversi acquirenti del posto ritenuti provento dell’attività illecita

Sono stati sorpresi dai carabinieri impegnati in un servizio di controllo del territorio nella zona orientale della città

Cedevano marijuana, catturati in due


Ponticelli, sono stati recuperati e sequestrati 200 grammi di ‘erba’ suddivisi in dosi
di Carlo Pisacane sizione hanno recuperato e seque- vedette, reso estremamente fun- negozi, non ci sono attività pro- dine riescono a giungere senza modelli e targhe. I suoi regni la
strato 200 grammi di marjiuana zionale anche dal largo consenso duttive, solo distese enormi di preavviso: sono tantissimi i ragaz- camorra li difende come i russi
NAPOLI - Nel corso di un’opera- suddivisi in 85 bustine e la somma che le organizzazioni criminali cemento, palazzi, e persone. Pon- zini che invece delle poesie a contro napoleone: il nemico lo si
zione antidroga a Ponticelli i cara- in denaro contante di 360 euro, riescono ad ottenere nella popola- ticelli è uno dei quartiere più scuola mandano a memoria fa entrare, ma senza fargli conqui-
binieri della locale stazione hanno ritenuta provento dell’illecita atti- zione. Lo spaccio rende così tanto popolosi di Napoli, ma ci sono di stare nulla d’importante. Per ogni
tratto in arresto per spaccio di stu- vità. Gli arrestati sono stati trasfe- che basta elargirne le briciole, in gran lunga molti più alloggi che spacciatore ha sempre un rimpiaz-


pefacenti in concorso Giuseppe fiti nella casa circondariale di zone dove la maggior parte della persone, almeno secondo i regi- zo pronto. Nella zona i clan hanno
Cerasuolo, 25enne e Antonio Poggioreale. Nel quartiere esisto- popolazione non ha un impiego, stri. Tutto ciò è largamente sfrut- tutto quello che serve per prospe-
Buonocore, 49 enne, entrambi del no interi rioni che sfuggono com- per ottenere quanto meno che l’at- tato dai clan camorristici. E’ sfrut- rare, persino il più grande centro
luogo e già noti alle forze dell’or- pletamente al controllo dello tività illecita non sia ostacolata. tata la povertà, utilizzati i luoghi. di disintossicazione che è un po’
dine. I militari dell’Arma hanno Stato. Le piazze di spaccio, in Inoltre vi sono tantissimi veri e Nei palazzoni vengono ricavati GLI ACQUIRENTI come invitare chi sta a dieta ad un
sorpreso Cerasuolo e Buonocore particolar modo, sono dei veri e propri ‘fantasmi’, che vi abitano nascondigli ovunque, alle persone tour gastronomico. Sì perché a
mentre stavano cedendo a diversi propri feudi della criminalità ma senza essere censiti in alcun oneste viene ‘chiesto’ di nascon- I militari hanno seguito Ponticelli nessun tipo di droga
acquirenti del posto numerose organizzata. E’ impossibile acce- registro: non hanno una residenza, dere droga o latitanti, i piani alti il flusso di ‘clienti’ manca mai, ed il prezzo è sempre
dosi di stupefacente. I carabinieri dervi liberamente, bisogna passare risultano nullatenenti, hanno sono delle vere e proprie torri di quello più concorrenziale. E così
sono immediatamente intervenuti una vera a propria frontiera vigila- pochissimo da perdere e tantissi- avvistamento da dove nemmeno della coppia di pusher vi giungono da tutta Italia, per
per fermarli e nel corso di perqui- ta da un efficacissimo sistema di mo da guadagnare. Non ci sono le auto civetta delle forze dell’or- Trasferiti a Poggioreale acquistarla, per vederla.

Avrebbero trasferito i beni da una boutique in piazza Trieste e Trento a un opificio IN BREVE

In trasferta
Bancarotta da due milioni di euro per la cocaina,
incastrato
Due persone spedite ai domiciliari NAPOLI - Gli agenti del Com-
missariato Secondigliano hanno
arrestato Nino Pellegrini, di 50
anni, responsabile del reato di
detenzione ai fini di spaccio di

Sono di Santa Lucia e del Vasto. Altri due hanno l’obbligo di firma sostanza stupefacente. Ieri sera
in via Dante nella zona di
Secondigliano, i poliziotti hanno
di Davide Rossi Milano, ma amministrata da F. C., davanti alla polizia giudiziaria, così servito a destare l’attenzione investi- documentazione contabile in un bloccato l’uomo - proveniente
risultato essere stipendiato con 1.200 come disposto anche per V. M., gativa è la coincidenza dei locali uti- garage nella disponibilità di Sergio da Teramo - mentre a bordo di
NAPOLI - Documenti sottratti al euro mensili. F. C., come accertato amministratrice unica della Pny lizzati per l’attività delle due società, Milano. Documentazione che è risul- un’auto riceveva della droga da
curatore fallimentare e trovati in dall’inchiesta, non era consapevole Store. Con questo meccanismo è Pny Store e Opificio. Da qui le tata sottratta al curatore fallimentare uno spacciatore che, alla vista
un garage ai Ponti Rossi dai delle vicende societarie nel loro stato possibile sottrarre un attivo di prime indagini delle Fiamme gialle e che invece ha consentito agli spe- della polizia, immediatamente
finanzieri della sezione di polizia complesso e, pertanto, il pm ha chie- circa due milioni della società Pny che hanno portato alla scoperta, defi- cialisti della guardia di finanza di faceva perdere le proprie tracce.
giudiziaria della Procura. L’ipote- sto e ottenuto dal gip la misura cau- Store, in fallimento, che sarebbe nita dagli inquirenti “fondamentale” ricostruire le vicende societarie di Indosso gli agenti hanno rinve-
si di reato è bancarotta fallimenta- telare del solo obbligo di firma spettato ai creditori. Particolare che è ai fini investigativi, di una copiosa entrambe le imprese coinvolte. nuto e sequestrato dieci grammi
re e post fallimentare con un pas- di cocaina ed il conseguente
sivo di quasi due milioni di euro: arresto.
avrebbero trasferito i beni da un ASFALTO DI SCANGUE ***
negozio di abbigliamento in piaz-
za Trieste e Trento ad un opificio Il 24enne era originario del capoluogo: all’alba di ieri si è ribaltato mentre era alla guida di una Smart
(sottraendoli alla massa fallimen- Scampia,
Incidente a Udine, napoletano senza scampo
tare). E’ quanto hanno accertato
le Fiamme gialle. Gli indagati, in
pratica, prima della dichiarazione
di fallimento di una società,
31enne in cella
sarebbero riusciti a “spogliarla” di
tutti i beni aziendali, riducendola Tra le ipotesi al vaglio della polizia stradale per stupefacenti
a una “scatola vuota” e sottraendo NAPOLI - In via Roma verso
così l’attivo da destinare ai credi-
tori. Quattro i provvedimenti cau-
non si esclude quella del ‘colpo di sonno’ Scampia, i carabinieri della stazione
NAPOLI - Un giovane di 24 anni, quartiere 167 impegnati in un servi-
telari: due ordinanze di custodia
cautelare agli arresti domiciliari Antonio Buonocore, originario di LA DINAMICA zio di controllo sul territorio finaliz-
Napoli e residente a Udine, è morto in zato alla repressione del fenomeno
sono state notificate a Sergio Buonocore è stato trovato dello spaccio di sostanze stupefacen-
Milano e Stefano Riccio e due di un incidente stradale avvenuto all’alba a morto all’interno dell’abita-
Nogaredo di Prato di Martignacco ti, hanno tratto in arresto Armando
obbligo di presentazione alla poli- colo dai sanitari del 118. Sul
Minichino, 31enne, del luogo, già
zia giudiziaria sono state recapita- (Udine). Il giovane, che era alla guida di posto sono intervenuti
una Smart - secondo la ricostruzione anche i vigili del fuoco. Le noto alle forze dell’ordine. L’uomo è
te a V. M. e F. C. Ecco in detta- stato colpito da ordine per la carcera-
glio la ricostruzione delle forze della Polizia Stradale di Udine, interve- cause dell’incidente sono al
nuta sul posto - ha perso il controllo del- vaglio della polizia stradale zione emesso il 9 aprile dalla procura
dell’ordine: le indagini, coordina- della repubblica di vasto. minichino
te dal procuratore aggiunto Fau- l’autovettura ed è finito fuori strada. dovrà espiare 2 anni e 8 mesi di
sto Zuccarelli, da novembre L’auto si è ribaltata più volte prima del- me della strada. Gli incidenti stradali, mila gli incidenti denunciati e quasi un quotidianamente sulle nostre strade, la reclusione e pagare una multa di
2009 hanno monitorato il falli- l’impatto contro alcuni alberi. Buonoco- inoltre, rappresentano la prima causa di milione i feriti. Tra le cause di questo Fondazione Ana ha deciso di sviluppare 12.000 euro per spaccio di stupefa-
mento della Pny Store srl (di re è stato trovato morto all’interno del- morte per i giovani. Basti pensare che dramma sociale figurano al primo posto un progetto di comunicazione integrata. centi. L’arrestato è stato successiva-
recente decretato dalla sezione l’abitacolo dai sanitari del 118. Sul oltre il 28% delle vittime della strada - i comportamenti scorretti dei conducen- Ancora una volta, come nelle recenti mente trasferito nella casa circonda-
Fallimentare del tribunale parte- posto sono intervenuti anche i Vigili del 1.339 persone - aveva meno di 30 anni ti: guida distratta, velocita' oltre i limiti campagne di comunicazione realizzate, riale di Poggioreale.
nopeo), che opera nel settore del- Fuoco. Le cause dell’incidente sono al e che tra gli under30 si sono registrati consentiti, abuso di alcol e droghe sono la Fondazione Ania non si è limitata a
l’abbigliamento al dettaglio con vaglio della Polizia Stradale, che esclu- ben 116.179 feriti, pari al 37,5% di fattori che provocano l’80% degli inci- parlare alla collettività di sicurezza stra-
negozio in piazza Trieste e Tren- de il coinvolgimento di terzi. Tra le ipo- quelli rilevati complessivamente in Ita- denti stradali. Va, inoltre, tenuto presen- dale, ma l’ha resa protagonista dell’an- ***
to. Dagli accertamenti contabili è tesi, vi sono un attimo di distrazione e lia. I dati raccolti dalle Compagnie di te che il 30% dei sinistri è determinato tologia “La vita è una cosa meraviglio-
stato possibile accertare lo stato di
dissesto finanziario per l’illecito
un colpo di sonno. In Italia il problema
dell’incidentalità stradale ha le propor-
Assicurazione sono i più completi per-
ché registrano ovviamente tutti i sinistri
da persone alla guida in stato psicofisico
alterato dall’assunzione di alcol e dro-
sa”, invitando tutti a lasciare testimo-
nianze, a inviare poesie, foto e fram-
Fuorigrotta,
comportamento degli indagati.
Secondo le risultanze investigati-
ve, ruolo centrale sarebbe stato
zioni di un’emergenza nazionale: nel
2008, si sono registrate ben 4.731 vitti-
e delineano un quadro molto più allar-
mante, visto che sono 3 milioni e 700
ghe (fonte: Istituto Superiore di Sanità).
Per arginare la strage che si consuma
menti del loro diario, per ricordare una
persona cara scomparsa in un incidente. cd e dvd ‘pirata’:
quello di Sergio Milano, ammi-
nistratore di fatto della Pny Store, POGGIOREALE PALLONETTO E BARRA
40enne nei guai
che con la complicità di un con- NAPOLI - In via Rossetti i carabi-
sulente finanziario, Stefano Ric-
cio, regolarmente iscritto all’albo
dei dottori commercialisti di
Tenta il furto di un’auto, fermato Evasione dai domiciliari, tre presi nieri del nucleo radiomobile di napo-
li hanno tratto in arresto per violazio-
NAPOLI - L’altro pomeriggio, ziotti hanno sorpreso Gallinari NAPOLI - Tre arresti per evasione. zione hanno tratto in arresto per eva- ne alla legge a tutela dei diritti d’au-
Napoli, è riuscito a portare al dis- gli agenti del commissariato di mentre stava scassinando l’au- E’ questo il bilancio di una opera- sione Raffaele Bottone, 34enne, del tore Salvatore D’Aniello, 40enne,
sesto finanziario la società. Mila- Poggioreale, hanno arrestato in tovettura di un auto parcheggia- zione dei carabinieri finalizzata alla luogo, sorpreso in stato di evasione
no abita in corso Garibaldi, Ric- del luogo, già noto alle forze dell’or-
cia Cimitero Israelitico, Vin- ta proprio vicino il cimitero repressione del fenomeno. Ieri notte dagli arresti domiciliari ai quali era dine. L’uomo è titolare di un eserci-
cio in via Nicotera a Santa Lucia. cenzo Gallinari, 33enne per ebraico con un cacciavite con- i carabinieri del nucleo operativo sottoposto per spaccio di stupefa-
I due, secondo quanto illustrato zio commerciale per la vendita di
tentato furto. In seguito al ficcato nella serratura dello della compagnia centro hanno tratto centi. Su via delle Repubbliche materiale e giochi elettronici sito in
dalla Procura della repubblica, clima di intimidazione svilup- sportello lato guida. L’uomo, in arresto per evasione S. L., 30 Marinare a Barra i carabinieri del
grazie a una serie di stratagemmi via rossetti. Nel corso di attività d’in-
patosi in ambito internazionale sorpreso quindi in flagranza di anni, residente al Pallonetto, sorpre- nucleo radiomobile hanno tratto in dagine i militari dell’arma hanno
finanziari abbastanza complicati, contro le strutture ebraiche pre- reato, è stato immediatamente so in stato di evasione dagli arresti arresto per evasione Francesco
sono riusciti a ‘spogliare’ la ditta notato diverse persone uscire dall’e-
senti in tutto il mondo, anche a arrestato. Dieci minuti dopo domiciliari ai quali era stato sottopo- Ruggiero, 41enne, del luogo, gia’ sercizio commerciale con molti cd
di abbigliamento prima che fosse Napoli la Polizia sta effettuan- l’arresto, gli agenti sono stati sto per oltraggio e resistenza a pub- noto alle ffoo, sorpreso in stato di
avviata la procedura fallimentare, e/o dvd, insospettiti i carabinieri
do una vigilanza straordinaria raggiunti dal proprietario del- blico ufficiale. Lo hanno sorpreso il evasione dagli arresti domiciliari ai hanno effettuato un controllo e lo
trasferendo tutto alla neonata srl nei pressi del locale Cimitero l’autovettura, una Seat Toledo, 30enne mentre stava acquistando quali era sottoposto per concorso in
Opificio, operante nello stesso hanno sorpreso all’interno del suo
Israelitico. Nell’ambito di que- il quale ha subito sporto denun- una dose di stupefacente. Al rione rapina. Tutti gli arrestati sono in negozio in possesso di 2.615 cd e
settore merceologico. Quest’ulti- sto particolare servizio, i poli- cia nei confronti di Gallinari. Traiano i carabinieri della locale sta- attesa di rito direttissimo.
ma, gestita sempre di fatto da dvd falsi e privi del bollino Siae
14 Venerdì 16 Aprile 2010 Napoli CRONACHE di NAPOLI

LA TESTIMONIANZA
LA MALAVITA La “gola profonda” è stata chiamata a deporre
nel processo di primo grado sul pizzo imposto
DI BARRA dal clan Aprea alle imprese che stavano realiz-
zando il centro commerciale in via Argine

IL PROCESSO LA ‘TASSA’ L’ALLENZA PALLONETTO


Un imprenditore vicino ai Come raccontato dal
Caso Calciopoli, Casalesi sarebbe stato
costretto a versare alla
collaboratore di giustizia
Peppe Manco, tra gli
Custodiva armi,
i pm: le nostre cosca degli Aprea il 3%
sui lavori che aveva otte-
Aprea e i Casalesi c’era
un rapporto di alleanza 37enne al pm:
nuto. Il particolare è e di intenti di affari. In
tesi più forti emerso dal racconto del
collaboratore di giustizia
qualche occasione gli
Aprea hanno fornito al
“Me le diedero
dopo l’udienza Giuseppe Manco, che
un tempo ha militato
boss Giuseppe Setola,
alla guida dell’ala stragi- un anno fa
di martedì scorso nelle fila della cosca
degli Aprea
sta, della cocaina per
uso personale Non ebbi soldi”
NAPOLI - Se l’intento era
quello di sparigliare le carte
il tentativo non è riuscito.
Le dichiarazioni del collaboratore di giustizia Giuseppe Manco in un processo per estorsione

Vittime eccellenti del racket per gli Aprea


Ne sono convinti gli inqui-
renti per i quali, dopo la
movimentata udienza di
martedì scorso al processo
“Calciopoli”, l’impianto
accusatorio resta ben saldo.
Anzi, a dar conto delle
indiscrezioni che trapelano

Pagava il pizzo una ditta vicina ai Casalesi


negli ambienti della procu-
ra, l’accusa ritiene di aver
incassato proprio da quel- NAPOLI (Marco
l’udienza persino un paio Cesario) - Quando è
di punti a favore. In primo stato arrestato, ha
luogo, le intercettazioni chiesto di poter parla-
“inedite”, trascritte dai con- re con un magistrato.
sulenti di Luciano Moggi Per chiarire la propria
e che la sua difesa ha chie-
sto di acquisire agli atti,
secondo i magistrati non
introducono nel processo
“I casertani imponevano ai propri uomini di rispettare le regole degli altri clan” posizione, per spiega-
re il perché in casa
sua fossero stati ritro-
di Manuela Galletta pizzo alle imprese impegnate nella realizza- vati un mitra Scor-
elementi tali da attenuare il
coinvolgimento dell’ex dg NAPOLI - Il particolare era affiorato dalle SANITA’ zione del centro commerciale non era stato
imposto esclusivamente dagli Aprea. A
pion, tre pistole e
cento cartucce e
della Juventus. Né le con- dichiarazioni rese dal collaboratore di giusti-
versazioni in cui compaio-
no altri dirigenti e esponen-
ti del mondo del calcio
zia Giuseppe Manco, un tempo al soldo
degli Aprea, ma una chiave di lettura chiara
Sorpreso a smerciare stupefacenti, monte c’era stato un accordo tra più famiglie
malavitose dell’area est di Napoli che s’era-
no divisi i proventi (circostanza già emersa),
proiettili di kala-
snikov. Mercoledì
sera Salvatore Gra-
(Facchetti, Moratti, Gallia-
ni, Cellino, Spalletti, ecc)
del rapporto tra la cosca di Barra e un
imprenditore di nome Salvatore vicino ai
Casalesi e al contempo vittima del clan par-
oggi la convalida del fermo per Leone particolare, questo, che ha spinto la magi-
stratura inquirente ad ampliare le indagini
sul caso. Poi la sua attenzione si è fermata
ziano (nella foto), 37
anni e non una mac-
aprirebbero scenari nuovi, NAPOLI (Laura Nazzari) - mo (residente al vico Calce nel chia sulla fedina
in quanto vi sarebbe la con- tenopeo non era stato offerto. Ci ha pensato sulla figura di Salvatore (di cui il collabora- penale, ha reso una
lo stesso Peppe Manco a chiarire la vicenda, Questa mattina affronterà la quartiere di Materdei) è stato
ferma della tesi del “così prima tappa dell’iter giudiziario notato mentre cedeva una confe- tore di giustizia non ricorda il nome), pure dichiarazione sponta-
fan tutti'”, ovvero che i con- a spiegare il perché quel Salvatore, che lui entrato nei lavori dell’Auchan. Ebbene,
avrebbe partecipato in qualche modo alla scaturito dalla sua cattura, vale a zione di marijuana ad un cliente. nea al magistrato
tatti con il mondo arbitrale dire l’udienza dedicata all’inter- I carabinieri sono prontamente Manco ha precisato che questa persona era inquirente al quale è
da parte dei vertici delle vicenda dell’estorsione alle imprese che sta- un uomo di fiducia dei Casalesi - sodalizio
vano realizzando il centro commerciale rogatorio di garanzia e alla con- intervenuti, riuscendo a bloccare stato assegnato il
società fossero un fenome- valida del fermo eseguito dai sia lo spacciatore che l’acquiren- con il quale gli Aprea erano in ottimi rappor-
“Auchan” in via Argine, era stato obbligato a ti tanto è vero che hanno fatto affari insieme caso. Assistito dagli
no generalizzato e non carabinieri del nucleo operativo te, un 30enne di Napoli che è avvocati Paolo e
un’esclusiva di Moggi. Il corrispondere una tangente agli Aprea ma e in qualche occasione i barresi hanno pure
nel contempo si sedeva, come un normale della compagnia Stella. Nella stato segnalato al prefetto come Paola De Giorgio,
punto, ha più volte sottoli- sala colloqui della casa circon- assuntore di sostanze stupefa- ceduto a Giuseppe Setola, il boss stragista,
neato la procura, non è que- affiliato, al tavolo delle trattative con i della cocaina per uso personale - ma nono- l’indagato ha spiegato
camorristi, vantando peraltro un rapporto dariale di Poggioreale, il 34enne centi. Alessandro Leone è stato che quelle armi gli
sto. Non sono assimilabili i Alessandro Leone comparirà poi sottoposto a perquisizione stante la sua importante amicizia, di cui gli
comportamenti che emer- privilegiato con i Casalesi. L’occasione per Aprea erano a conoscenza, era stata costretta erano state consegnate
gettare luce su questo aspetto si è presentata dinanzi al giudice per le indagini personale: addosso aveva 5,4 da terze persone oltre
gono dalle telefonate con le preliminari del tribunale di grammi di marijuana suddivisi a corrispondere ai barresi una tangente che
iniziative tendenti ad altera- mercoledì mattina, quando Giuseppe Manco ammontava al 3% sui lavori, quota pretesa un anno fa in cambio
è stato chiamato a testimoniare nel processo Napoli per rispondere dell’accu- in 8 bustine e 100 euro in con- di una promessa di
re i risultati dei campionati: sa di detenzione ai fini di spac- tanti, suddivisi in banconote di anche da altri costruttori. Ma come è possibi-
un conto è conversare al di primo grado per estorsione aggravata dalla le che gli Aprea non avessero avuto timore denaro che non è mai
matrice di stampo mafioso che vede sul cio di sostanze stupefacenti che piccolo taglio, denaro ritenuto
telefono, un altro stipulare gli è piovuta addosso mercoledì dagli uomini della Benemerita nel richiedere denaro a titolo estorsivo a una stato corrisposto. Da
accordi illeciti (che è la banco degli imputati Pasquale Aprea (fra- persona così vicina ad un clan tanto influen- allora, non solo non
tello del ras Giovanni detto ponta ’e curtiel- scorso. Difeso dall’avvocato provento dell'attività illecita di
principale accusa contestata Gandolfo Geraci, Leone spera spaccio. Dopo il fermo, su te? Peppe Manco ha risposto con poche ma ha visto i soldi che gli
nei capi di imputazione). lo) , Gennaro Ambrosanio, Ciro Manganaro, efficaci parole alla domanda: in buona spettavano per il pia-
Le 75 intercettazioni indi- Vincenzo Di Costanzo e l’imprenditore Vin- di riuscire a strappare dal gip disposizione del pubblico mini-
una misura restrittiva meno affi- stero della Repubblica di Napo- sostanza il collaboratore di giustizia ha chia- cere, ma più nessuno
cate dalla difesa di Moggi, cenzo Furia (impegnato nel settore del calce- rito che nelle fila dei Casalesi esiste una è andato a rivendicare
dunque, non “spostano struzzo). Convocato davanti ai giudici della littiva del carcere. Il 34enne è li, Alessandro Leone è stato tra-
stato fermato due giorni fa su sferito nel penitenziario di Pog- regola secondo la quale tutti gli imprenditori le armi e lui non sape-
alcunche”, così spiegò a undicesima sezione penale del tribunale di loro collegati devono pagare il pizzo se va come disfarsene.
caldo il pm Giuseppe Nar- Napoli dal pubblico ministero antimafia piazza della Sanità nel corso di gioreale dove resterà in attesa
un servizio antidroga degli della decisione del gip sulla con- vanno a lavorare in zone controllate da altri Le dichiarazioni sono
ducci. E il successivo accu- Maria Cristina Ribera (titolare delle indagi- sodalizi, e questo al fine di evitare contrasti finite agli atti del
rato esame delle telefonate ni), Peppe Manco ha anzitutto chiarito che il uomini della Benemerita. L’uo- valida del fermo.
tra i clan. fascicolo che questa
svolto dai pm avrebbe
rafforzato nei magistrati il mattina sarà vagliato
dal giudice per le
convincimento che si tratta
di telefonate irrilevanti sia
I pentiti stanno parlando dell’agguato al corso Ponticelli del novembre del 1989 indagini preliminari
del tribunale di Napo-
sotto il profilo penale sia
sotto l’aspetto investigati-
vo, e dunque un'arma spun-
tata nelle mani della difesa.
Strage davanti al bar ‘Sayonara’, li nel corso dell’u-
dienza dedicata all’in-
terrogatorio di garan-
E anche sulla telefonata
definita dalla difesa di
Moggi come “la madre di
tutte le intercettazioni” i
la verità dei Sarno 21 anni dopo zia e alla convalida
del fermo. Facile pre-
vedere le mosse della
difesa: alla luce della
magistrati ritengono di aver la verità su quella strage è dente del Comune di Napoli; condotta collaborativa
acquisito un dato certo: non Un commando di otto killer
venuta a galla. L’esercito dei fu identificato a fatica: aveva di Graziano e consi-
è l’allora dirigente dell’In- uccise sei persone Sarno pentiti ha ricostruito lo la faccia spappolata dai proiet- derato che il 37enne è
ter Giacinto Facchetti, alla scenario della faida di un ven- tili, e in tasca nessun docu- allo stato incensurato,
vigilia dell’incontro con la che si trovano fuori il locale tennio fa scoppiata a Ponticel- mento) e Gaetano Di Nocera gli avvocati Paolo e
Juventus, a fare il nome di li per il controllo del quartiere (di 56 anni, cassintegrato dello
Collina durante la conver- Due erano ritenuti vicini Paola De Giorgio
sazione con il designatore ed ha parlato anche del clamo- stabilimento siderurgico Italsi- potrebbero chiedere al
Paolo Bergamo. Dunque
all’allora boss Andreotti roso agguato in cui persero la der di Bagnoli). Fu un caso gip l’emissione di una
vita Antonio Borelli e Vin- che fece molto scalpore, e non Francesco Cirillo (oggi vice- paio di gionri prima il senato- misura restrittiva
non sarebbe l’ex nazionale, NAPOLI (Laura Nazzari) - capo della polizia), venne re Gerardo Chiaromonte,
scomparso nel 2006, a sug- cenzo Meo (ritenuti uomini di solo per il risalto mediatico meno estrema del car-
gerire a Bergamo di inseri- Una delle pagine più nere Andreotti), e Salvatore Bena- che venne dato a quella che fu rimosso dall’incarico, tra lo presidente della commissione cere. Salvatore Gra-
re il nome dell’arbitro nella della storia della criminalità glia (53 anni), Domenico ribattezzata la “strage di San sconcerto e le critiche di chi Antimafia, incontrò il questo- ziano è accusat di
griglia (“metti dentro Colli- organizzata napoletana. Al Guarracino (45 anni), Gaeta- Martino”. L’allora capo della sosteneva controproducente la re Antonio Barrel, il capo porto e detenzione
na...”, era la frase attribuita pari della faida di Scampia e no De Cicco (38 anni, dipen- Squadra Mobile di Napoli, rimozione del questore. Un della Mobile Cirillo, il prefet- illegale di armi. Intan-
a Facchetti dai consulenti della più vecchia strage di to Finocchiaro e i magistrati to vanno avanti le
di Moggi). Ma c’è un fatto Sant’Alessandro a Torre che coordinavano le indagini. indagini del commis-
nuovo - rilevano gli inqui- Annunziata. Correva l’anno LA CURIOSITA’ In quell’incontro Chiaromonte sariato San Ferdinan-
renti - emerso dall’udienza 1989. Fuori al bar “Sayonara” parlò di Ponticelli come di un do (guidato dal primo
di martedì la cui importan- di Ponticelli erano seduto quartiere “che è stato sempre
za probabilmente non è
stata compresa a pieno: per
intorno a un tavolo sei perso-
ne, due delle quali molto vici-
Evase dai domiciliari per scappare dalla compagna, rosso, un baluardo della
democrazia nella più grande
dirigente Pasquale
Errico), che stanno
la prima volta Moggi
avrebbe ammesso, sia pure
ne all’allora boss della zona,
Andrea Andreotti detto ’o
condannato a tre mesi e rispedito nella sua abitazione metropoli del Mezzogiorno”,
come se non sapesse che al
cercando di dare un
volto e un nome alle
persone che hanno
in modo implicito, il pos- cappotto. Era l’undici novem- NAPOLI - Tre mesi di reclu- argomentazioni difensive carabinieri della stazione Are- tempo Ponticelli era contesa
sesso di schede sim estere sione con la concessione degli sostenute dall’avvocato Carlo naccia, ha lasciato la propria consegnato le armi a
bre, un sabato sera qualunque. tra più famiglie: il boss storico Salvatore Graziano,
per conversazioni riservate. Ma in pochi istanti fuori a arresti domiciliari: è la con- Ercolino, ha usato la mano abitazione (dove era stato della zona Giorgio Norcaro,
Ciò sarebbe venuto alla danna stabilita dal giudice leggere nei confronti dell’im- ‘confinato’ per una contesta- residente al Pallonetto
luce dalle stesse domande quel locale si scatenò l’infer- Andrea Andreotti e gli emer- di Santa Lucia.
no. Un commando di sette- monocratico della prima putato, che ha al suo attivo zione di furto) dopo l’ennesi- genti Sarno, che, tornati in
della difesa dell’ex dg bian- sezione penale del tribunale di precedenti penali per reati ma discussione con la moglie. Secondo un iniziale
conero quando al colonnel- otto killer, giunti al corso Pon- libertà due anni prima dopo sospetto, che va con-
Napoli, al termine del proces- contro il patrimonio e la per- Il 34enne si è presentato negli
lo dei carabinieri Attilio ticelli a bordo di quattro mac- so per direttissima, nei con- sona. La procura, invece, uffici della stazione dei cara- una detenzione in carcere per fermato, le armi finite
Auricchio, che ha sottoli- chine, aprì il fuoco contro il fronti di Giovanni Boccia, il aveva invocato un anno e binieri dichiarando il reato la militanza nell’Nco, aveva sotto sequestro
neato che Moggi adopera- gruppo di avventori, amazzan- 34enne arrestato qualche gior- mezzo di reclusione con il tra- commesso e chiedendo di fondato un proprio sodalizio. potrebbero appartene-
va cautele ma allo scopo di doli tutti. Un’altra persona, no fa con l’accusa di evasione sferimento in prigione del essere portato in galera perché In seguito all’agguato il Pci re alla cosca degli
parlare in maniera riservata Antonio Cito, rimase ferita di dagli arresti domiciliari. Il 34enne. Boccia, secondo la vita in casa gli era impossi- organizzò addirittura una Elia egemone nel
di operazioni di calciomer- striscio. Fu l’inferno. Da allo- giudice, in accoglimento delle quanto è stato ricostruito dai bile dalla coniuge. manifestazione di protestazio- quartiere.
cato. ra sono passati ventuno anni e ne.
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Venerdì 16 Aprile 2010
13
EMERGENZA CRIMINALITA’
OPERAZIONE DELLA POLIZIA
LA MODALITA’

‘Nel mirino’
chi si recava
al lavoro
Gelsomino Persico Aruta in automobile
Leonardo, 32 anni Ciro, 39 anni Ferdinando, 32 anni
Abitano tutti nelle palazzi- Secondo la ricostruzione Le auto rubate o rapinate
ne della Masseria Cardo- della dinamica dei raid, i dalla ‘gang del sasso’
ne a Secondigliano, ma al tre si erano specializzati venivano proposte in
momento, per le azioni nel lanciare il sasso con- restituzione con il sistema
criminali del ‘terzetto’, non tro un’auto in transito per del ‘cavallo di ritorno’ e,
si può dire di collegamenti indurre l’automobilista a per gli inquirenti, in questo
tra gli arrestati e la mala- fermarsi convinto che comparto c’è certamente
vita organizzata della avesse un problema alla la mano della malavita
zona a nord della città sua vettura organizzata

GLI ASSALTI
Sono tutti residenti nella zona della Masseria Cardone, acciuffati dagli uomini della squadra mobile NAPOLI (rc) - I ‘bersagli ‘
della banda erano gli automi-

‘Gang del sasso’, tre in manette


bilisti, e questo è palese. Ma
Quali? Queli che si trovava-
no in strada attorno alle 5 o
le 6 del mattino, ovvero le
persone che si recavano al
lavoro. Era a quell’ora, in
quel momento, da Secondi-
gliano a Capodimonte, da

Il terzetto risponde delle accuse di furto, rapina ed estorsione in concorso Scampia a piazza Carlo II,
che la gang entrava in azio-
ne. Secondo la tecniche
adottte dai malviventi, anche
di Carlo Virno un incidente, un banale tam-
INCASTRATI ponamento, avrebbe potuto
NAPOLI - Una delle paran-
ze” di malviventi dediti a rapi-
Rapine violente Reazioni punite Avrebbero commesso
essere foriero di conseguen-
ze inimmaginabili e deleterie
ne e furti di auto con il collau- colpi dall’area nord al cen- per la sfortunata vittima della
dato sistema del lancio del Dodici i colpi all’attivo Quando la vittima tro storico della città ‘botta’. La tecnica era l’uovo
sasso ha finito di nuocere alla dei quali quattro ha reagito ed è stata di colombo. Bastava uncol-
collettività degli automobilisti definiti rapine percossa, per i tre po alla carrozzeria e il mal-
grazie alle indagini fatte dai capitato scendeva dall’auto
poliziotti della squadra mobi- con violenze ed otto è scattata l’accusa e, da solo o in compagnia,
le, indagine che ha portato furti con destrezza di rapina diventava ‘oggetto di aggres-
all’arresto di tre malviventi; sione’ da parte del malviven-
sono: Leonardo Gelsomino te di turno. Quella della
di 32 anni, Ciro Persico 39
anni e Ferdinando Aruta di
32 anni; abitano tutti nelle
12 8 banda del sasso è una tecnica
assolutamente nuova (quan-
to meno di pochi anni fa) e si
palazzine della Masseria Car- Nell’immagine l’uscita è sviluppata soprattutto nella
da questura il 32enne zona a nord della città. Non a
done a Secondigliano, ma al Ferdinando Aruta,
momento, per le azioni crimi- caso i tre arrestati nel corso
residente alla Masse- dell’ultima operazione della
nali del “terzetto”, non si può ria Cardone
dire di collegamenti con la squadra mobile della questu-
malavita organizzata. I tre si ra di Napoli provengono
erano specializzati nel lanciare dalla Masseria Cardone. I
il sasso contro un’auto in tran- malviventi in azione appro-
sito per indurre l’automobili- no’ e i questo comparto c’è dra mobile un cittadino do le strade non sono bloccate dette un valido impulso alle telare emessa dal giudice per fittano delle distrazioni, que-
certamente la mano della segnalò l’avvenuta aggressio- dal traffico. L’immediato investigazioni degli uomini le indagini preliminari presso sto è vero, ma soprattutto
sta a fermarsi convinto che della buona fede. Approfitta-
avesse un problema alla sua malavita organizzata. Le inda- ne, dopo il lancio del sasso, intervento dei poliziotti di una della squadra mobile. Questa il Tribunale di Napoli, hanno
gini hanno avuto inizio nel alla periferia di Arzano; i ban- ‘volante’ dell’Ufficio Preven- mattina gli uomini della squa- arrestato i tre pregiudicati Fer- no di momenti in cui qualcu-
vettura. Appena le vittime no potrebbe prendersela con
hanno fermato la sua corsa e settembre scorso quando alla diti solitamente entravano in zione Generale (primo diri- dra mobile, sulla base di dinando Aruta, Ciro Persico e
centrale operativa della squa- azione poco dopo l’alba quan- gente Maurizio Agricola) un’ordinanza di custodia cau- Leonardo Gelsomino. La la malasorte e, invece, si trat-
sono scese dalla vettura per ta di un vero proprio ‘dise-
constatare che cosa fosse acca- “paranza”, (non è l’unica che
gno’ un piano preciso. Se
duto sono state aggredite e agisce con il lancio del sasso), qualcuno trova ad esempio
rapinate. Lasciate in strada CONTROLLI A SCAMPIA OPERAZIONE A FUORIGROTTA effettuava le sue aggressioni la gomma dell’auto sgonfia,
perchè i banditi sono sempre nei pressi della rotonda di
riusciti a fuggire con l’auto del
rapinato. Si può dire di vittime
Fermati due pusher in trasferta Rissa, presi cinque clandestini Arzano, del corso Secondi-
gliano, della Calata Capodi-
è bene che si guardi intorno
prima di cambiarla. Una vera
e propria tecnica criminale
perché i poliziotti della squa- NAPOLI - In via Bakù i carabinieri del nucleo radio- NAPOLI - In piazzale tecchio i carabinieri del nucleo chino, di Piazza Carlo Terzo e consiste infatti nel ripulire
dra mobile che hanno indagato mobile di Napoli hanno tratto in arresto per detenzione radiomobile di Napoli hanno tratto in arresto per rissa di Capodimonte. Molte l’auto del malaccorto che
accusano i tre arrestati di aver di stupefacenti e concorso in istigazione Carmine aggravata, lesioni, resistenza a e inosservanza degli aggressioni con il lancio del armeggia con il crick senza
messo a segno 12 colpi dei Marano, 30enne, e Antonio Fasolino, 43enne, incen- obblighi di soggiorno Aziz Sidki, 40enne; Said Ait- sasso sono state segnalate aver chiuso portiere e baga-
quali quattro definiti rapine surato, entrambi di Avellino. I militari dell’arma hanno madjar, 42enne; Igor Matviy, 24enne; Yuri Vlajov, anche sui ricordi nella zona gliaio. Se poi si è in movi-
fermato i predetti in via Bakù per un controllo. Alla 40enne; Mroz Pavel, 37enne, iutti in Italia senza fissa periferica di San Giovanni a mento, può capitare che
con violenze ed otto furti con vista dei militari il Marano ha gettato dal finestrino dimora, privi di documenti, clandestini. I militari del-
destrezza. Dove la vittima ha Teduccio, in via Marina ed il malintenzionati che viaggia-
alcuni piccoli involucri, poi prontamente recuperati. l’Arma hanno sorpreso i predetti in piazzale tecchio via Galileo Ferraris; al
reagito ed è stata percossa è Marano era in possesso di 7,8 grammi di cocaina e 1,4 mentre, armati con bottiglie di vetro rotto, erano intenti no in sella a ciclomotori
scattata l’accusa di rapina. Le grammi di crack, nonchè della somma in denaro con- in una rissa scaturita per futili motivi. I carabinieri sono momento si esclude che i tre buchino la gomma con un
auto rubate e rapinate veniva- tante di 1.065 euro; Fasolino di 1,2 grammi di cocaina prontamente intervenuti per fermare i cinque, ma sono arrestati siano responsabili punteruolo e poi si affianchi-
no proposte in restituzione con e 0,4 di hashish ed è stato segnalato quale assuntore. stati aggrediti. anche di colpi fatti nelle sud- no per avvertire.
il sistema del ‘cavallo di ritor- dette strade.

BLITZ DEI CARABINIERI


In trappola sette persone, tre sono di origine napoletana ma residenti da tempo nel Milanese. Erano ‘specializzati’ in furti di autoarticolati
NAPOLI (rc) - Si è conclusa
con sette arresti in flagranza e
con il sequestro di 16 pacchi di
ricambi per auto e di pastiglie
per freni di marca ‘Ferodo’ -
per un valore di circa 20mila
Assalti ai tir, sgominata organizzazione
container, il romeno Gheorgh persona, e agivano di fatto su fenomeno, ma questa volta in be facendo largo una nuova velocissimi e ultraspecializzati,
pochi giorni fa l’operazione
che ha portato in manette ben
sette specialisti del ‘settore’.
Anche in quest’ultimo caso si
parlava napoletano. I sette -
secondo la ricostruzione della
euro, provento di una rapina a Anotoiu, classe 1971. “Tutti gli commissione”. Il modus ope- Emilia Romagna. Secondo gli banda di specialisti di assalti ai non attendono che un camioni- Stradale - per impossessarsi dei
mano armata avvenuta su un arrestati - spiega il comandante randi della banda era ricorrente investigatori della polizia stra- tir. Specialisti che, naturalmen- sta si fermi in un’area di sosta tir con il loro carico, non esita-
Tir nei pressi di Bollate nel feb- della Compagnia di Novara, e adeguabile a differenti tipi di dale in quella regione si stareb- te, parlano napoletano. “Sono per attaccare il carico. Spesso vano a picchiare e legare gli
braio scorso -, l’indagine dei capitano Silvio Mele - erano merce: dopo avere individuato e volentieri improvvisano veri e autisti. Li coglievano di sorpre-
carabinieri di Novara denomi- pluripregiudicati per reati di un container con il prodotto propri arrembaggi ai veicoli, sa mentre, di notte, dormivano
nata ‘Novara transport’, avviata droga, contro il patrimonio e la richiesto dal “committente” fino a costringere i camionisti nelle cuccette dei mezzi in
due mesi fa per contrastare i all’interno di un deposito, in a fermarsi. Come veri e propri sosta sull’autostrada Voltri-
crescenti furti ai danni di tir e meno di cinque minuti lo attac- pirati”. La stradale specifica Sempione, nel tratto tra Ovada
di capannoni appartenenti ad Cosmetici e Viagra cavano alla motrice guidata da inoltre che la tecnica è di ‘alto e Alessandria. La banda si era
alcune ditte di autotrasposto Anotoiu e facevano perdere le livello’: ci impiegano circa 15 divisa i compiti tra organizzato-
della zona. In seguito all’irru- I COLPI SU COMMISSIONE proprie tracce anche grazie minuti per ripulire il carico di ri, autori dei colpi, addetti alla
zione dei militari in un capan- I furti, anche su commissione, all’utilizzo di un’auto di picco- un tir (l’ultimo era uno di pel- logistica. La polizia di Alessan-
none di Solbiate Olona sono riguardavano qualsiasi genere la cilindrata che verificava le licce). “Si tratta di rimorchi dria ne ha identificati 16.
finiti in manette tre uomini di di merce dai ricambi di auto di vie di fuga percorribili. La per i quali le fasi di carico pos-
origini campane ma residenti lusso ai prodotti di cosmesi ricettazione avveniva principal- sono durare persino tre ore e


nel Milanese (Giuseppe Petito, fino alle pastiglie di Viagra mente nel Bresciano, ma diver- questo può dare il metro di
classe 1969, e i fratelli Raffae- si carichi arrivavano fino a come e quanto questa banda
le e Antonio De Angelis, Napoli. Agli arrestati, tutti in sia pericolosa”. Il tempo è la
rispettivamente del 1986 e del Il sequestro carcere a Busto Arsizio (Va), componente fondamentale, per-
1983), due bresciani (Vittorio sono stati sequestrati 10mila ché la merce recuperata dai I CANNOCCHIALI
Petrelli, classe 1941, ed Euge- REFURTIVA RECUPERATA euro in contanti. Ma dopo l’ul- camion, viene in breve tempo Nel bunker presenti
tima operazione che ha portato In seguito all’irruzione dei militari in un capannone di Solbiate immessa nel circuito della
nio Galleri, classe 1955), oltre Il blitz si è concluso con l’arre-
al proprietario del capannone, sto dei sette persone, il alla cattura di ben sette uomini Olona sono finiti in manette tre uomini di origini campane ma ricettazione. Il tempo è la chia- numerose vedette
ritenuti responsabili di assalti a residenti nel Milanese: Giuseppe Petito e i fratelli Raffaele e ve di tutto e proprio perché ne
Angelo Cirucca (classe 1950) sequestro di due automezzi
camionisti fermi nelle aree di Antonio De Angelis impiegò troppo: ci impiegò
per annunciare i blitz
e all’autista del camion con cui ed il rinvenimento di ingente
venivano compiuti i furti di quantitativo di refurtiva servizio, si ripresenta un nuovo circa mezz’ora. E’ solo di delle forze dell’ordine
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Venerdì 16 Aprile 2010
11
MARCO DI LAURO CESARE PAGANO PASQUALE SCOTTI
Manca ancora all’appello Marco Di Lauro, ricercato dal Nato il 22 ottobre 1969 a Napoli, è ricercato dal marzo del Nato l’8 settembre 1958 a Casoria , Pasquale Scotti è
2005 che deve scontare 14 anni. Nato il 16 giugno 2009 per associazione di tipo mafioso traffico internazionale ricercato dal 1985 per omicidio, occultamento di cadave-
1980 a Napoli è ricercato dal 2005, per associazione di di stupefacenti e altro. Cesare Pagano é nell'elenco dei 30 re e altro; nel 1990 sono state diramate le ricerche in
tipo mafioso e altro; il 17.11.2006 sono state diramate le latitanti di massima pericolosità facenti parte del “Program- campo internazionale per arresto ai fini estradizionali.
ricerche in campo internazionale, per arresto ai fini ma Speciale di Ricerca” selezionati dal Gruppo Integrato Era a capo di un gruppo all'interno della Nuova Camorra
estradizionali. Marco Di Lauro é nell'elenco dei 30 lati- Interforze. Dopo gli arresti effettuati nel corso dell’operazio- Organizzata di Raffaele Cutolo. Non si hanno sue notizie
tanti di massima pericolosità facenti parte del ‘Program- ne C3 che ha colpito duramente gli Amato-Pagano sarebbe certe da più di venti anni. Nel 1995 era stata segnalata la
ma Speciale di Ricerca” ora lui a capo della suddetta organizzazione criminale. sua presenza in Polonia.

Il numero tre dei Casalesi stanato a Lusciano dopo sette anni di latitanza

‘Asse’ tra clan dell’area nord


Equilibri, Panaro era l’anello
I rapporti con Di Lauro, Amato-Pagano, Sarno e Mazzarella
di Carlo Pisacane Dda arrivò ad una svolta, Sono spesso crocevia di orientale. Un pentito rac-
LO SCENARIO ottenendo l’arresto di oltre traffici di droga, e di armi. contò alcuni anni fa di un
NAPOLI - Latitanti alle quaranta affiliati ai Licciar- Secondo i carabinieri nel asse tra Schiavone e il clan
corde. Il ‘pugno di ferro’ di, ai Di Lauro e Nuvoletta. Giuglianese sono stati spo- Sarno. Un’operazione risa-
del governo contro la crimi- Furono svelate le rotte della stati i depositi e le raffinerie lente al maggio dello scor-
nalità organizzata sta lette- droga, i canali preferenziali di droga del gruppo Amato- so annno vide un esponete
ralmente decapitando le della camorra. Droga, soldi Pagano. Stessa cosa varreb- della mala casertana, Salva-
organizzazioni malavitose e camorra: la sintesi perfetta be per i Di Lauro, ma nel tore Orabona (definito da
Nell’immagine il
del Napoletano e del Caser- del malaffare. Oltre al clan Casertano, benché si tratti di alcuni collaboratori di giu-
momento del
tano. Il numero ‘tre’ dei Di Lauro anche i Licciardi un’ipotesi investigativa stizia un collettore di tan- trasferimento
Casalesi, Nicola Panaro, TERRITORIO di Secondigliano, i Nuvolet- ancora da accertare. Ma non genti) fino a quando il boss del boss Nicola
inserito nell’elenco dei tren- ta di Marano e i Casalesi ci sono rapporti solo con i Giuseppe Setola, alle 22.00 Panaro dopo la
ta latitanti più pericolosi Il Casertano e l’area dell’Agro aversano avevano clan dell’area nord. A perte del 12 dicembre del 2008, cattura a
d’Italia, è caduto nella rete a nord di Napoli interessi sostanziosi nel i Mallardo, confinanti e decise di farlo uscire dal Lusciano
tesa dalle forze dell’ordine. sono ‘legate’ comparto stupefacenti. Il legati ai Bidognettiani, i giro. Tendendogli un
Ed è successo in un fine era semplice: acquistare Casalesi avrebbero intessu- agguato. Il blitz in cui fu
momento particolare. ingenti partite di droga, smi- to rapporti anche con le coninvolto riguardava i
Ovvero proprio quando MALLARDO starle ai propri venditori al organizzazioni della mala Mazzarella.
alcune delle organizzazioni dettaglio e contare gli introi-
malavitose dell’area nord - ‘Doppio filo’ ti. ma per fare questo le tre ARRESTATA ANCHE LA DONNA CHE OSPITAVA PANARO NEL SUO APPARTAMENTO
secondo quanto accertato organizzazioni malavitose
dagli inquirenti - stanno Secondo gli inquirenti hanno dovuto organizzarsi.
spostando il proprio asse di
affari e le proprie coperture
sempre più a nord. A Nord
di Napoli c’è il Casertano e
nella zona Giuglianese
sarebbero insediati
i ‘bidognettiani’
Come quella di Ciruzzo,
anche le altre cosche si sono
dotate di fornitori e interme-
diari. Come quello del
Il rifugio del boss ‘a prova’ di intercettazioni
NAPOLI (rc) - E’ stata arrestata per favoreggia- inquirenti il braccio destro di Nicola Schiavone, di Casal di Principe -
questo significa Casalesi. milionario, anche gli altri mento la donna che ospitava nell’appartamento figlio del boss ‘Sandokan’ è stato arrestato dopo aveva cambiato molti
Una vicinanza geografica sodalizi criminali hanno di sua proprietà il latitante Nicola Panaro, ele- sette anni di ricerche grazie all’immagine cattu- rifugi ma aveva anche
favorirebbe gli scambi, una scelto le rotte ‘preferite’ per mento di spicco del clan dei Casalesi accusato di rata da una telecamera dei carabinieri montata di concepito i suoi due
vicinanza di interessi e far giungere in Italia le estorsione per il rifacimento della strada ex Alifa- fronte all’abitazione della donna. Il boss aveva figli maschi. La
quindi di convenienza ren- sostanze stupefacenti. Filoni na, associazione mafiosa e già condannato a 9 con sé 10mila euro in contanti, probabilmente il moglie aveva dato alla
derebbe facili, ma non si sa investigativi si intrecciaro- anni di carcere. Si tratta di Rosa Di Biase, 57 provento delle estorsioni commesse nell’agro luce già una bambina
quanto stabili, gli accordi no: portarono a covi di anni, nata a Isernia ma residente a Lusciano, nel Aversano dai suoi affiliati. Usava computer e di 7 anni nata poco
tra le organizzazioni del armi, villette utilizzate per Casertano, legata da vincoli parentali con la congegni elettronici che rilevavano la presenza di prima che il padre si
narcotraffico dell’area nord tenere summit in zone che moglie di Panaro. Nella sua abitazione in via ‘cimici’ o riuscivano ad entrare sulle frequenze rendesse latitante.
e quelli della provincia d’inverno sembrano quasi Goldoni, i Carabinieri di Casal di Principe - che della polizia, dei carabinieri e della guardia di Nicola Panaro, detto ‘Nicolino’, era convinto di
casertana. Il sospetto era deserte perché si popolano ieri mattina hanno ricevuto la visita dei vertici finanza, al punto da riuscire in tempo a capire essere al sicuro nel suo nascondiglio. Appassio-
sorto già anni fa. Polizia e soltanto nella stagione esti- dell’Arma - hanno trovato una copia delle chiavi che le Forze dell’ordine si trovavano nei pressi nato e competente di apparecchiature elettroni-
carabinieri indagavano sulla Nicola Panaro va. Dal Giuglianese spo- dell’appartamento in cui il latitante trascorreva la del suo appartamento. In sette anni di latitanza, che era fornito di strumenti che non consentiva-
faida e contemporaneamen- standosi sul litorale domi- sua latitanza. Per questo la Di Biase ha ammesso Panaro - cugino di Sebastiano Panaro condan- no le intercettazioni e di un impianto in grado di
te continuavano la lotta ai Era uno dei latitanti zio, tra Aversa e Castelvol- di aver ospitato il lontano parente al quale faceva nato all’ergastolo nel processo ‘Spartacus I’ e controllare i movimenti all’esterno del rifugio
gruppi di narcos e spaccia- più pericolosi turno: nella mappa dell’anti- anche da mangiare. Panaro, considerato dagli parente di una candidata alle elezioni comunali Nell’alloggio sequestrata anche una pen drive.
tori. Il 20 ottobre 2005, la mafia sono zone strategiche.
CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI

CNRapoli
ONANCord
HE
S.S. Sannitica km. 19,800 S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta 81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005 Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165 - 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org Sito web: www.cronachedinapoli.org

Venerdì 16 Aprile 2010 Pagina 15

Giugliano Il raid fallito nella filiale del Monte dei Paschi di Siena di via Aniello Palumbo. Indagano i carabinieri

Tentano il colpo in banca, vigilante in ospedale


La guardia giurata ferita alla testa e depredata della pistola. Ricoverata al San Giuliano: non è grave
di Marco Ferri quel punto i due malviven- me e poi si fanno conse-
ti, dopo essersi impossessa- gnare l’auto. Agiscono tra GIUGLIANO
GIUGLIANO - Tentano il ti della pistola d’ordinanza, via Colonne e via Campo-
colpo in banca: feriscono e
rapinano il vigilante della
pistola. E’ successo ieri
si sono dileguati.
Pacilio è stato trasportato
d’urgenza al vicino ospeda-
pannone.
Il ‘modus operandi’ è sem-
pre lo stesso. Le targhe
Rapina una donna e la ferisce,
pomeriggio poco dopo le
tre in via Aniello Palumbo.
Nel mirino dei malviventi
le San Giuliano. Stando ai
primi accertamenti avrebbe
riportato un trauma cranico
degli scooter sono ‘nasco-
ste’ dalla carta. Indossano
dei caschi integrali. Affian-
36enne finisce coi ferri ai polsi
la filiale del Monte Paschi e i medici gli hanno appli- cano la vittima di turno e il GIUGLIANO (rp) - Un liberiano di 36 anni residente a Castel-
Siena. I malviventi, infatti, cato dei punti di sutura, ma passeggero estrae la pistola volturno (Caserta), Michael Lucky (nella foto), è stato arresta-
hanno atteso che l’arrivo per fortuna non è in perico- e costringe il malcapitato a to per rapina ai danni di una cittadina nigeriana di 24 anni che
della guardia giurata per lo di vita. scendere dall’auto. Poi, il ha aggredito e mandato in ospedale minacciandola con la pisto-
poi entrare in azione. Sul posto sono giunti i passeggero una volta salito sella allo scooter. Appello visto qualche rapina ci può la per pochi euro. L’arresto è avvenuto a Varcaturo ad opera dei
Hanno avvicinato l’uomo e carabinieri della Compa- a bordo della vettura, si delle forze dell’ordine al aiutare a risalire agli auto- carabinieri della locale Stazione diretti dal maresciallo Michele
poi, minacciandolo con una gnia di Giugliano, diretti dilegua con la stessa, fine di poter incastrare gli ri. Collaborate per incastra- Membrino e coordinati dal capitano
pistola, gli hanno intimato dal capitano Alessandro seguito dal ‘compare’ in autori delle rapine: “Chi ha re gli autori”. Alessandro Andrei. L’uomo è stato
la consegna della pistola Andrei, che hanno avviato sorpreso dai militari nel corso di un
d’ordinanza. Luigi Pacilio, le indagini per risalire ai servizio di perlustrazione del territorio:
45 anni originario di due malviventi. Non si alla guida della sua autovettura aveva
Grumo Nevano, vigilante placa l’emergenza crimina- aggredito la nigeriana residente a Giu-
presso il Monte dei Paschi lità in città. In appena un gliano e con la minaccia della pistola le
di Siena di via Aniello mese sono stati messi a aveva rapinato la borsetta per poi darsi
Palumbo a Giugliano, è segno almeno dieci colpi: alla fuga. Notata la scena, i carabinieri
stato colpito alla testa dai 10 rapine di auto. Ad agire si sono messi all’inseguimento del
due malviventi. Il colpo è sono dei rapinatori che, in rapinatore che è stato raggiunto e bloc-
stato di un violenza tale sella a delle Honda Sh (uno cato sul viale dei Pini nord venendo
che il vigilante è caduto a è di colore grigio e l’altro immobilizzato solo dopo colluttazione.
terra privo di cosienza, a bianco), affiancano le vitti- Nel corso della successiva perquisizione i carabinieri hanno rin-
venuto e sequestrato la pistola usata per commettere la rapina
(un’arma giocattolo priva del tappo rosso) e la borsetta appena
GIUGLIANO rapinata contenente pochi euro e un telefonino. La vittima è
stata medicata in ospedale, l’uomo rinchiuso a Poggioreale.

L’interpellanza
presentata nel question Taglialatela: “Sono fortemente preoccupato, il
piano spiagge non riguarda solo la situazione
time dal consigliere dei concessionari ma va ben oltre. Significa

Salta il Piano spiagge, Castelluccio: non ci sono


restituire vivibilità alla fascia costiera e tutelare
Taglialatela (GpV) centinaia di posti di lavoro. Dopo un anno
siamo di nuovo punto e daccapo. Altro che
amministrazione del fare - ha tuonato il consi-
gliere di GpV - quest’amministrazione non è

i tempi per approvarlo entro l’inizio dell’estate


GIUGLIANO (antomangio) - “Anche que- capace di produrre un solo atto utile per la
st’anno non sarà varato il piano spiagge”. Ad città”. Gli interventi previsti dal piano spiagge
annunciarlo è l’assessore all’Urbanistica prevedono l’abbattimento delle mura che sepa-
Roberto Castelluccio (nella foto a sinistra) rano il panorama del mare e della spiaggia dagli
durante la seduta di question time tenutasi ieri occhi degli avventori del lungo mare. Le colon-
mattina. L’interpellanza sul tema è stata presen- ne di cemento dovranno essere sostituite da
tata da Domenico Taglialetala (nella foto a
destra) , consigliere di ‘Giugliano per la Vita’.
L’assessore all’Urbanistica: va sanata la situazione delle concessioni dei balneari vetrate che renderanno giustizia alla natura,
anche se usurpata. Lungo la strada accessibile
L’esponente della lista civica, nel suo interven- alle auto verrà creata una pista ciclabile che
to, ha ripercorso l’iter burocratico che ha visto flop”. “Il piano spiagge è stato ritirato dopo una decisione di ritirare il piano spiagge approvato sate, ma a tutt’oggi non c’è stata ancora nessu- prenderà sei metri di carreggiata. Saranno inol-
l’amministrazione prima approvare e poi ritira- nota inviataci dall’Agenzia del demanio che l’anno scorso al fine di porre rimedio a que- na comunicazione ufficiale. Quindi credo che tre restituite ai cittadini più spiagge libere e sarà
re in autotutela il piano spiagge, che mira a sta- sottolineava che la proroghe concesse ai pro- st’incredibile incongruenza. Abbiamo avviato sarà impossibile redigere il piano prima di que- possibile accedere al bagnasciuga anche attra-
bilire delle regole allo stato di incuria, abbando- prietari degli stabilimenti balneari erano infon- un tavolo di concertazione con il sindacato dei st’estate. Prima deve essere sanata la situazione verso i lidi privati. Dopo il flop dell’anno scor-
no e anarchia in cui versano le spiagge del lito- date in quanto molti di essi, dal 2001 al 2008, balneari e con tutti gli altri enti preposti - ha degli operatori. Se entro sette giorni la prefettu- so, i titolari degli stabilimenti sono preoccupati
rale. “Ad un anno dal mandato dato dalla giun- non avevano rinnovato la convenzione e quindi continuato Castelluccio - al fine di trovare il ra non procederà alla convocazione della confe- per la nuova stagione. Anche per quest’anno
ta al dirigente Assetto del territorio non sappia- non avevano il titolo del demanio - ha spiegato modo per regolarizzare la situazione degli ope- renza, provvederemo noi stessi a chiamare tutti l’atto che prevede la riqualificazione ambienta-
mo a che punto sia la predisposizione del piano l’assessore Castelluccio. Nessuno tecnico in ratori che non hanno i requisiti previsti. Abbia- le parti in causa e mettere nero su bianco un le della zona e la creazione di regole che possa-
- ha affermato Taglialatela - fra pochi giorni ini- questo arco di tempo ha provveduto ad accerta- mo chiesto alla prefettura di convocare una accordo il prima possibile - ha concluso l’asses- no rendere più vivibile e più usufruibile il lito-
zia la stagione balneare, rischiamo l’ennesimo re la sussistenza di tali titoli. Da qui la nostra conferenza dei servizi con tutte le parti interes- sore all’Urbanistica - . Furente la risposta di rale non entrerà in vigore.

Giugliano Il sindaco: non sappiamo se sarà un termovalorizzatore L’opposizione L’appello: tutelare la salute dei cittadini
Ecoballe, Pianese: costruiremo Di Girolamo (Idv): sarebbe il colpo Giugliano, aumento della Tarsu: protesta
l’impianto, va deciso il metodo di grazia ad un territorio martoriato con travestimento fuori la casa comunale
GIUGLIANO (am) - Insolita protesta
GIUGLIANO (anma) - “Non sappiamo lizzate le tecnologie più moderne e quelle ieri mattina all’esterno del municipio.
GIUGLIANO (am) - “Sarebbe l’ennesi- impianto che fungerà da valvola di sfogo Un cittadino, Tammaro Iavarone
che tipo di impianto sarà costruito, abbia- a minor impatto ambientale. Nei prossimi mo colpo di grazia per un territorio per alle emergenze delle altre regioni. Sap- (nella foto), si è travestito da ‘sacchet-
mo solo risposto ad una legge dello giorni - ha continuato Pianese - avremo anni già devastato dalle ecomafie e dal- piano tutti - ha affermato Di Girolamo - to della spazzatura’ per denunciare
Stato”. Queste le parole del sindaco di un confronto con il neo presidente della l’emergenza rifiuti”. Non una mezzi ter- che ci sono regioni d’Italia che stanno l’aumento del 30% della Tarsu. “Non
Giugliano Giovanni Pianese (nella foto) Provincia di Caserta Domenico Zinzi e mini Giuseppe Di Girolamo (nella foto) candendo in emergenza rifiuti come il solo riceviamo un servizio pessimo - ha dichiarato
alla replica dell’interpellanza presentata Luigi Cesaro per mettere a punto un consigliere comunale dell’Italia dei Valo- Lazio, la Calabria, la Puglia e la Sicilia. Iavarone - ma abbiamo subito un aumento sulle bollet-
dal consigliere dell’Italia dei Valori Giu- crono programma. Si potrebbe convocare ri ed ex assessore all’Ambiente sotto Non vorrei che i rifiuti di queste regioni te”.
seppe Di Girolamo sulla questione della un consiglio comunale congiunto dei due l’amministrazione Taglialatela. E’ forte- venissero smaltiti nell’impianto di Giu-
paventata ipotesi di costruire un termova- comuni coinvolti o un’assemblea dei capi- mente contrario alla decisione di costruire gliano. L’alternativa all’inceneritore c’è -
lorizzatore a ridosso tra il gruppo per prendere un inceneritore tra il Giu- prosegue Di Girolamo - Giugliano, cineforum al centro Uria:
territorio Giuglianese e una decisione concorda- glianese e Villa Literno. basterebbe procedere alla stasera la proiezione di ‘Into the wild’
quello di Villa Literno. “Il ta. La tecnologia “Sono molto preoccupato. bonifica di cava x e cava
decreto approvato dal potrebbe essere affidata A un mese dall’accordo z presso la Resit, così GIUGLIANO - Proiezione del film
Governo che ha posto fine a istituti di ricerca uni- non sappiamo ancora che come la magistratura ha “Into the wild” alle 19 stasera, al “Cen-
all’emergenza rifiuti ha versitari o grandi tipo di impianto sarà chiesto, e costruire una tro Uria” di Giugliano in via Madonna
previsto che tra la provin- società specializzate nel costruito. L’amministrazio- nuova cava che se ben del Pantano. La visione del film sarà
cia Casertana e quella campo dello smaltimen- ne è silenziosa, la Provincia gestita, potrebbe interrare seguita da una riflessione di Vittorio
Napoletana venisse costrui- to dei rifiuti. E’ certo - tace. I cittadini sono preoc- le balle di Taverna del re. Fiorese.Il film “Into the wild”, sceneg-
to un impianto che permet- ha concluso il sindaco - cupati di subire l’ennesima Il sottosegretario Berto- giato e diretto da Sean Penn, racconta i sogni, le inquie-
tesse di porre fine allo che in un modo o nel- beffa. Quello giuglianese è laso aveva promesso che tudini e gli errori di un ragazzo in viaggio verso la libertà
scempio delle ecoballe l’altro va risolta la que- un territorio che ha già sarebbe stata dedicata estrema alla ricerca di se stesso. L’ingresso è gratuito.
stoccate da anni a Taverna stione delle ecoballe di subito tanto, l’inceneritore una linea del termovalo-
del Re. Con l’accordo sot- Taverna del Re, vista sarebbe l’ennesima mortifi- rizzatore di Acerra per Giugliano, ieri all’Agorà la presentazione
toscritto con il sindaco di anche la procedura di cazione. Quest’amministra- smaltire le ecoballe di
Villa Literno - ha dichiara- infrazione aperta dagli zione fa tutto ed il contrario Giugliano. Poi all’im- dell’ultimo libro di Antonio Menna
to Pianese - non abbiamo fatto altro che organi europei nei nostri confronti”. L’ac- di tutto. Prima sottoscrive un accordo con provviso si scopre che non possono esse-
recepire la legge dello Stato e individuare cordo prevede che, individuato il sito, le Bertolaso per la riapertura di Taverna del re bruciate e viene stipulato un nuovo GIUGLIANO - E’ stato presentato ieri
un’area dove poter costruire l’impianto. amministrazioni locali procedano ad espe- Re, che prevede lo stanziamento di fondi accordo. A che gioco stanno giocando? nella sede di Agorà Vineria Libreria di
Di che tipo darà è ancora tutto in divenire. rire un bando esplorativo che verifichi la per la bonifica e lo smaltimento delle Invece di fare gli interessi dei cittadini, si piazza Matteotti il romanzo ‘Baciami
Le Province di Napoli e Caserta avevano disponibilità del mondo imprenditoriale ecoballe ad Acerra. Quest’accordo si è privilegiano gli affari dei privati” - ha molto’ di Antonio Menna. Sullo sfondo
invitato i due comuni a individuare even- del settore, a livello nazionale ed interna- rivelato carta straccia. Non solo non è concluso il consigliere dell’Idv che ha di un intreccio appassionante e raffinato,
tuali partners, anche privati, interessati a zionale, ad investire nella progettazione, stato bonificato un solo chilometro qua- attaccato l’amministrazione anche sui l’hinterland di Napoli, con i suoi sempli-
costruire l’impianto. Abbiamo comunque realizzazione e gestione di un impianto drato di territorio, ma ora ci troveremo ad diversi disservizi riguardanti l’appalto di ci invasi naturali, fatti di equivoci, uomini, donne, fiori di
sottolineato nell’accordo che saranno uti- dedicato allo smaltimento delle ecoballe. ospitare nel nostro territorio un nuovo igiene urbana. anarchia psicologica e sociale, verità col doppiofondo.
Un’altra importante prova d’autore di Antonio Menna.
16 Venerdì 16 Aprile 2010 Napoli Nord CRONACHE di NAPOLI

MUGNANO Oggi la proclamazione del sindaco nell’aula consiliare del Municipio


ACERRA
IL CASO Porcelli: nomina della giunta entro fine mese
MUGNANO (Mariano Fellico) - tutto in base alle procedure. E’ ovvio anche la riorganizzazione della mac-
“La giunta sarà nominata entro quin- - spiega - che tenteremo di mettere in china comunale: “Stiamo effettuando
Hanno versato all’interno dici giorni”. Lo afferma il neo sinda- atto i nostri programmi nel più breve delle valutazioni e ci baseremo sul
co di Mugnano Giovanni tempo possibile, ma di criterio della meritocrazia, non cam-
di un’aula del liquido infiammabile Porcelli (nella foto), già al certo ci saranno delle pro- biando di molto la struttura e poten-
lavoro per mettere su la cedure da attuare con ziandola dove occorre”. Poi sulla
Le fiamme non si sono propagate sua squadra di governo. bandi di gara, ma faremo giunta è chiaro: “Saranno otto gli
Questa mattina, infatti, ci del nostro meglio per assessori, personaggi tecnico-politici
e si sono spente da sole sarà la proclamazione del attuarli”. Una vittoria con- di comune accordo con i partiti della
primo cittadino presso tro l’avversario Massarel- coalizione di maggioranza”. Non si
di Marco Ferri l’aula consiliare del Comu- li che ha visto il sindaco esclude, tuttavia, il possibile ingres-
ne a partire da mezzogior- Porcelli batterlo di oltre so in giunta di un consigliere comu-
no. “Attueremo i punti che mille preferenze: “La nale. Ma il sindaco apre le porte agli
ACERRA - Raid incendiario alla ci siamo prefissati per i gente ha creduto nei nostri esponenti dell’opposizione: “Sono
scuola media Caporale. Nel mirino primi cento giorni di governo - assi- progetti e nella politica del cambia- pronto a discutere con l’opposizione
dei balordi il plesso di piazza Fal- cura il sindaco -, come il verde pub- mento e siamo stati ripagati per il dei progetti, l’importante che appor-
cone e Borsellino. Nessun danno blico e la viabilità, ovviamente il nostro impegno”. Ma tra i progetti tino dei benefici alla città”.
alla struttura. Gli inquiren-
ti della polizia non hanno
dubbi: è stato un atto van-
dalico. Hanno versato Nel mirino dei balordi il plesso di piazza Falcone e Borsellino. Nessun danno alla struttura
all’interno dell'aula del
liquido infiammabile. Le
fiamme non si sono propa-
gate e si sono spente da
sole. L’incendio, per for-
tuna, si è spento da solo.
La scoperta fatta questa
mattina alla riapertura del
Raid incendiario alla scuola media Caporale
plesso. Ennesimo atto
vandalico, dunque, contro
le scuole della città.
Secondo gli agenti del
Gli inquirenti della polizia non hanno dubbi: è stato un atto vandalico
commissariato di Acerra, diretti bersagli preferiti dei vandali. In POZZUOLI La manifestazione furori la sede. Il commissario Savarese: non firmerò queste delibere
dal vicequestore Lassandro, si questo senso si attende ancora che
sarebbe trattato di una bravata ad venga attivata la videosorveglian-
opera di ragazzini. Una volta sca-
valcato il muro di cinta, infatti, i
vandali avrebbero sollevato la tap-
parella e versato all’interno del-
za, così come nelle intenzioni del-
l’amministrazione comunale, che
ha anche avviato un’indagine di
mercato, pubblicando un avviso
Trasferimento degli infermieri, protesta dei precari dell’Asl
POZZUOLI (Alessandro Napoli- firmerò mai queste delibere. Per
l’aula, la numero 10, del liquido per le manifestazioni d’interesse tano) - Mattinata di tensione, ieri, quanto riguarda, poi, quella del-
infiammabile - benzina - appiccan- prima di avviare la procedura, nella sede della direzione generale l’unità extraregionale, mi sarei
do un principio d’incendio. Le mediante bando pubblico, per l’ac- dell’Asl Napoli 2 Nord, a Monte- fatto tagliare una mano piuttosto
fiamme hanno annerito il locale quisizione di un sistema di video- rusciello. A far surriscaldare gli che firmarla”. Le tre delibere,
senza, fortunatamente, espandersi sorveglianza contro atti vandalici. animi dei lavoratori precari impie- quindi, non sarebbero frutto della
al resto della scuola. Anzi, il rogo Su questo aspetto si registra ancora gati presso l’azienda sanitaria è volontà del commissario. Ma allo-
si sarebbe spento da solo dopo un grave ritardo da parte delle isti- stata la notizia riguardante il tra- ra, chi ha proposto questi tre
poco. La polizia ha anche trovato tuzioni politiche locali a quasi un sferimento di personale infiermie- nuovi arrivi? Il malumore dei
la bottiglia usata per la benzina. anno dall’insediamento a viale ristico, in direzione proprio del- lavoratori e soprattutto dei sinda-
Resta l’ennesimo atto vandalico della Democrazia. L’avviso scade l’Asl Napoli 2 Nord. Sarebbero cati si concentra proprio su questo
contro le scuole di Acerra, tra i il prossimo 30 aprile. state tre le figure previste, di cui punto. “Vogliamo sapere chi
una proveniente da territorio governa questa Asl - dichiara Sal-
extraregionale. Più precisamente vatore Altieri, segretario regiona-
dal Lazio. Quella che era inizial- le della Cisl-Fp - Se è il nuovo
mente soltanto una voce avrebbe commissario oppure se dobbiamo
poi trovato conferma - secondo contrattuale da tempo determinato ca all’interno dei locali che ospi- essere noi a farlo”. Altieri, poi,
quanto dichiarano le tre sigle sin- a indeterminato per 350 unità tano gli uffici della direzione tranquillizza tutti i lavoratori per
dacali, Cgil, Cisl e Uil - nel tra- lavorative. L’eventuale trasferi- generale, con il forte rischio di quanto riguarda la loro stabilizza-
sferimento delle delibere riguar- mento di nuove figure infermieri- arrivare all’occupazione degli zione. “Quel decreto non si tocca.
danti i “nuovi arrivi” agli uffici stiche - due intraregionali ed una stessi. “Vogliamo incontrare il Al commissario chiediamo non
competenti per la numerazione. proveniente da fuori regione - commissario Savarese - urlano i solo il ritiro di queste delibere, ma
La notizia ha mandato su tutte le sarebbe stata una decisione che il lavoratori - per chiedergli imme- anche di sospendere ogni iniziati-
furie i lavoratori precari dell’Asl i neo-commissario dell’azienda diatamente lo “stop” alle delibe- va del genere fino alla pubblica-
quali sono ancora in attesa della sanitaria, Alfredo Savarese, re”. Come mai era accaduto negli zione sul Burc del decreto sulla
pubblicazione sul Bollettino Uffi- avrebbe preso senza prima con- ultimi mesi, il neo-commissario stabilizzazione”. La promessa di
ciale della Regione Campania del sultare le sigle sindacali e senza Savarese ha accettato di parlare Alfredo Savarese ha poi riportato
decreto, firmato lo scorso 26 seguire i dovuti “passaggi”. Ieri con i lavoratori e subito ha rivolto la calma all’Asl, tra i suoi lavora-
marzo, che stabilisce il passaggio mattina, quindi, assemblea pubbli- loro una promessa solenne: “Non tori.

MELITO Il sindaco: “Ho una maggioranza larghissima. Faccio a meno dei voti di Esposito, Barretta e Federigo”

Amente: spero si plachino le polemiche nel Pd


MELITO (lm) - In via Di Gia- Marina Mastropasqua. sulla questione legata ai ‘nume- nuovo presidente. Ieri c’è stato in questi anni di opposizione se
Afragola, Comune ‘apre’ all’entrata
di un nuovo dirigente Area tecnica
como si continua a parlare di Avevo fatto un grosso sacrifi- ri’. “Qualcuno ha il coraggio di una riunione di maggioranza ed ne è fatta davvero poca. Anzi AFRAGOLA - Indetto un con-
numeri e proprio a i numeri fa cio, i consiglieri di maggioranza dire che andiamo avanti con i ho parlato con quasi tutti i con- gli esponenti della corso pubblico per l’assunzione a
ancora una volta riferimento il l’avrebbero votata all’unanimità numeri, dimenticando che negli siglieri. C’è un’ampia conver- minoranza mi
genza sul nome dell’ex consi- hanno soltanto tempo indeterminato di un diri-
sindaco Antonio Amente ma dall’altra parte non sono riu- ultimi mesi abbia espulso dalla gente Area tecnica nel ruolo orga-
(nella foto). “Questa mattina sciti a cogliere l’attimo. Aveva- maggioranza Esposito, Gio- gliere di Italiani nel mondo favorito. Esprimo
(ieri per chi legge, ndr) ho rice- no una grande occasione dopo vanni Barretta e Ciro Federi- Francesco Mottola, in queste solidarietà ai consi- nico del Comune, da assegnarsi in
vuto la telefonata del sottose- la sfiducia all’ex presidente go”. Amente ribadisce la ore passato nel Pdl. Sono con- glieri di opposizio- sede di primo incarico al settore
gretario Cosentino - ha esordito Giuseppe Patrizio Esposito, volontà di fare a meno dei loro vinto che Mottola sarà eletto al ne e agli ex della Area tecnica e Lavori pubblici.
il primo cittadino - mi ha defini- arrivata con 29 voti su 31, per voti in Assise e ribatte: “In primo scrutinio”. Il berlusconia- maggioranza che L’istanza di partecipazione alla
to ‘mito’ ed io non posso essere fare un’opposizione costruttiva compenso ci sono state le ade- no ha concluso punzecchiando dopo la vittoria di selezione deve essere presentata manualmente
che onorato di questo compli- ma non hanno saputo approfit- sioni di Capriello e Simeone e ancora una volta gli avversari: mia nipote si sono all’ufficio Protocollo dell’ente che ne rilascerà
mento. L’affermazione di tarne venendo meno ad interessi dovrebbe arrivare anche quella “Mi auguro che l’emorragia nel sentiti male ad ricevuta.
Mafalda Amente con 16473 del partito e soprattutto della cit- di Piscopo. Entro dieci giorni Pd si plachi. Non sarebbe sti- hanno dovuto contattare un
preferenze non ha precedenti. tadinanza”. Amente non le sarà convocato il Consiglio e si molante governare senza oppo- medico o ricorrere al ricovero
Mi fa sorridere chi parla di manda certamente a dire e torna procederà all’elezione del sizione anche se, a dire il vero, ospedaliero”. Afragola, lavori sulla Circumvallazione
risultati. Non voglio andare esterna: lunedì la conferenza dei servizi
oltre, non vorrei che qualcuno AFRAGOLA - Si terrà lunedì la
uscisse fuori di senno. Dopo lo
schiacciante successo alle MELITO Il giovane politico: “Cambia la forma ma non il concetto, Inm è da sempre parte integrante del Pdl” conferenza di servizi finalizzata
Regionali la mia maggioranza alla conclusione dell’Accordo di
esce ancor più rafforzata. Mi è Programma per l’approvazione del
giunta voce nelle ultime ore che
il Pd possa perdere ancora pezzi
perché dopo le uscite di Stefa-
no Capriello e Alessandro
Di Girolamo e Mottola passano nel Popolo della Libertà “Progetto per i lavori di realizza-
zione di opere stradali nell’area
compresa tra lo svincolo dell’Auto-
strada A16 Napoli-Canosa, e lo
Simeone, anche Gennaro MELITO (rp) - Ancora novità nostro sindaco Antonio ministrazione comunale, fanno svincolo della Sp1” (Circumvallazione esterna) per
Piscopo pare si sia dichiarato in consiglio comunale anche se Amente”. Per quanto riguarda i ancora ufficialmente parte del risolvere le problematiche della funzionalità traspor-
indipendente. Il Partito demo- in questo casa non riguardano gruppi consiliari questa non partito principe in Italia. Al tistica del territorio.
cratico è allo sfascio completo salti dall’altra parte della barrica- dovrebbe essere l’unica novità. momento la maggioranza è quin-
ed inoltre due democratici te e si trova difficoltà a definirli L’ex capogruppo dell’Unione di di composta da quattordici con-
hanno chiesto di passare in veri e propri cambi di casacche. Centro Carmine Sanarico ha da siglieri del Pdl (Alfonso Costa, Quarto, borse di studio 2008/2009:
maggioranza, ma ho preferito Il gruppo consiliare di Italiani poco sposato la causa proprio Felice Di Girolamo, Giuseppe pronto il bando in Municipio
tenerli in stand by. Se ne ripar- nel Mondo, composto dal capo- del Pdl e degli azzurri si appresta Barretta, Florindo Buffardi,
lerà dopo l’estate. A questo QUARTO - Novità in arrivo dal
gruppo Francesco Mottola e da a divenire il capogruppo in Assi- Marco Ponticiello, Antonio
punto il segretario cittadino, se Comune per gli studenti merite-
Felice Di Girolamo (nella foto), se già a partire dalla prossima Caputo, Pasquale Pietroluon-
in possesso di un minimo di voli residenti nella città quartese.
si fonde nel Popolo della seduta. Il Popolo della Libertà go, Giovanni Ferraro, Stefano
dignità politica, deve assoluta- Il capo sezione dei Servizi sociali
Libertà. Ad annunciarlo è pro- può contare su un numero record Chianese, Ciro Marano, Fran-
mente dimettersi”. Chi è causa ha reso pubblica l’iniziativa che
prio l’ex presidente della com- - ha dichiarato il giovane politico di consiglieri pari a sedici unità. cesco Amente, Gennaro Nap-
del suo male piange se stesso - indice un bando di concorso per
missione Lavori pubblici Felice - Noi siamo per una moltitudine In quattordici fanno parte della pello, Carmine Sanarico e Fran-
ha proseguito la tre volte fascia l’assegnazione di borse di studio
Di Girolamo. “Cambia la forma di idee che si fondono in un solo maggioranza amentiana, mentre cesco Mottola), uno dell’Udc
tricolore - Quelli del Pd non per l’anno scolastico 2008/09. La
ma non il concetto. D’altra parte progetto politico, che parte da Giuseppe Patrizio Esposito e (Corrado Corrado) e uno della
hanno saputo cogliere l’oppor- scadenza per la presentazione delle domande è pre-
il movimento politico Italiani nel Silvio Berlusconi ed arriva al Ciro Federigo, nonostante siano civica Uniti per Melito (France-
tunità. Due mesi fa avevo offer- vista per l’undici maggio a mezzogiorno, agli alun-
to la presidenza del Consiglio a mondo è parte integrante del Pdl grande Pdl melitese, guidato dal lontani dalle posizioni dell’am- sco Garzone).
ni meritevoli saranno assegnati dei fondi.
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Nord Venerdì 16 Aprile 2010
17
ACERRA Il colpo è stato messo a segno alla filiale del Banconapoli di corso Italia. Uno si è finto cliente ed ha minacciato i cassieri con un taglierino
GIUGLIANO
LA DECISIONE Rapina in banca, in quattro in fuga con oltre diecimila euro di bottino
ACERRA (rp) - Rapina al Banco di abbia preso in ostaggio un cliente e o un fasi della rapina un dipendente - non è
Napoli, bottino di oltre 10mila euro. Il dipendente. Intanto all’esterno della chiaro se fosse in servizio o meno - si è
raid è avvenuto intorno alle 15 nella filia- banca c’erano i suoi complici, tre e con il sentito male: l’uomo è stato soccorso da
le dell’istituto di credito del corso Italia volto coperto da un passamontagna, i un’ambulanza. Giallo sul ritrovamente di
all’orario di apertura pomeridiano. Erano quali armati di mitra e pistole, hanno un proiettile - forse calibro 7,65 - sulla
da poco passate le 3 di ieri pomeriggio bloccato il gabbiotto della vigilanza con porta d’ingresso della banca, che potreb-
I giudici del Riesame quando un commando di 4 persone ha
assaltato l’istituto di credito. Un bandito
delle zeppe e allo stesso tempo minaccia-
to la guardia giurata. Preso il bottino il
be appartenere a un’arma del commando
oppure a quella in dotazione al vigilante.
hanno scarcerato è riuscito ad entrare fingendosi un clien-
te. Nessun sospetto da parte della guardia
rapinatore è uscito dal locale (la porta
d’ingresso non può essere bloccata in
Sul posto sono giunti i carabinieri della
stazione di Acerra, ai quali sono affidate
le persone arrestate giurata. Il bandito, però, era armato di un
temperino che probabilmente teneva in
uscita) da dove era entrato poco prima. Il
quartetto di banditi è fuggito in direzione
le indagini, diretti dal comandante Vin-
cenzo Vacchiano e i colleghi del nucleo
nel blitz del mese scorso mano visto che la porta d’ingresso si è
aperta regolarmente. Una volta dentro è
Casalnuovo a bordo di una Toyota Yaris
nera. Qualcuno, però, è riuscito a prende-
operativo radiomobile di Castello di
Cisterna. I militari dell’Arma sono in
balzato repentinamente aldilà delle casse re il numero di targa: dalle immediate attesa di prendere visione delle immagini
per arraffare il contante. Non è chiaro se indagini la vettura è risultata rubata ad a circuito chiuso della banca che risulte-
durante i concitati momenti del raid Acerra lo scorso marzo. Nelle concitate ranno di sicuro ausilio alle indagini.

Clan Mallardo, in nove tornano in libertà


Restano in cella i fratelli del latitante Dell’Aquila, Domenico e Giovanni, accusati di camorra e riciclaggio
di Manuela Galletta GIUGLIANO MONTE DI PROCIDA
GIUGLIANO - L’inchiesta sugli investimenti
imprenditoriali in mezza Italia del clan Mallardo s’è
sgonfiata ieri mattina. I giudici della ottava sezione
Spaccio di stupefacenti, Terremoto, il Consiglio rinvia
penale, collegio A, del tribunale del Riesame di
Napoli hanno disposto la scarcerazione di nove inda- in 6 coi ferri stretti ai polsi la discussione sul rischio sismico
gati, ritenendo insussistenti gli elementi indiziari rac- MONTE DI PROCIDA (j.g.d.r.) - Continuano le
colti nei loro confronti. Bocciata, dunque, l’imposta- GIUGLIANO (am) - E’ stata denominata ‘Cross’
l’operazione antidroga eseguita all’alba di ieri a proteste di Giuseppe Pugliese, dopo la mancata
zione accusatoria sostenuta dall’Antimafia e cristal- discussione in consiglio comunale circa il rischio
lizzata nell’ordinanza di custodia cautelare in carcere Giuseppe Dell’Aquila Pietro Paolo Dell’Aquila Sala Consilina, a sud di Salerno, che ha visto impe-
gnati numerosi carabinieri della locale compagnia sismico che attanaglia anche Monte di Procida:
eseguita lo scorso 23 marzo. Bocciate le accuse di “Cosa dire, un’altra occasione persa per Monte di
associazione di stampo mafioso, di riciclaggio di nell’esecuzione di diverse ordinanze di custodia
cautelare in carcere per spaccio e detenzione di stu- Procida. Bertolaso ha inviato una nota chiara e
denaro sporco e di intestazione fittizia di beni che precisa ai comuni nelle zone a rischio sismico 1 e
erano state formulate sulla scorta di un articolato pefacenti. Le indagini, iniziate nel 2008 dai militari
dell’Arma del Nucleo Operativo e Radiomobile di 2, chiedendo oltre ad una vuota commemorazione
lavoro della Finanza che aveva spulciato i conti cor- una seria e scrupolosa analisi delle criticità e delle
renti delle imprese ritenute in odore di camorra non- Sala Consilina, vedono indagate 19 persone, delle
quali 14 residenti nel Vallo di Diano. L’operazione situazioni che determinano maggiore rischio.
ché quelli personali delle persone poi Documento nel quale si richiede una verifica e
finiti in cella. La libertà è stata restituita ha già portato, tra il 2008 ed il 2009, all’arresto, in
flagranza di reato, di 10 persone ed al sequestro di un’informativa circa le misure di sicurezza adottate
ai tre imprenditori ritenuti le menti del- dal comune per prevenire il rischio sismico. Infor-
l’espansione imprenditoriale dei Mal- Domenico Petito Antonio Pirozzi 107 grammi di cocaina, di 195 grammi di hashish,
di 9 cartucce per pistola ed una pistola semiauto- ma dell’esistenza di ingenti fondi per l’adeguamen-
lardo nel basso Lazio: Carmine Mai- to sismico degli edifici pubblici e privati e chiede
sto (difeso dagli avvocati Paolo Trofi- matica calibro 6,35. Sei i provvedimenti eseguiti
ieri mattina su richiesta della altresì una ricognizione degli
no e Marco Campora), Antonio edifici a rischio, anche di quel-
Pirozzi classe ’72 (difeso dagli avvoca- Procura della Repubblica di
Sala Consilina - dall’Ufficio li abusivi, chiedendo la reda-
ti Trofino e Campora), Domenico Peti- zione e l’aggiornamento del
to (difeso dagli avvocati Trofino e del giudice per le indagini pre-
liminari: arrestati Giuseppe piano di sicurezza comunale.
Sabato Graziano), Emilio D’Alterio Bertolaso però - continua il
(difeso dall’avvocato Michele Cerabo- Lisa, 49 anni di Sassano;
Mario Castaldo, 34 anni di capogruppo - commette un
na), Raffaele Carlino (difeso dall’av- errore imperdonabile: crede
vocato Cerabona), Antonio Pirozzi Giugliano; Antonio D’Alte-
Antonio Pirozzi Gaetano Abbruzzese rio, 52 anni, anch’egli di Giu- che si sta rivolgendo ad un
classe ’71 (difeso dagli avvocati Anti-
Il presunto mo D’Alterio e Giovanni Cappuc- gliano e gia’ detenuto. Domi- Sono del luogo
ciliari per Antonino Carillo,
comune normale. Non sa che
il nostro ente ha un piano d’e-
Pugliese (Svolta
cio), Gaetano Abruzzese, Gennaro mergenza vecchissimo, che Popolare) critica:
reggente Delle Cave e Pietro Paolo Dell’Aqui- 46 anni di Polla, agli arresti e di Pomigliano
domiciliari e obbligo di pre- non si è mai parlato di aggior-
della cosca la (fratello del latitante Giuseppe; dife-
sentazione alla polizia giudi- Le indagini narlo, che del rischio sismico la maggioranza
so dagli avvocati Raffaele Quaranta e
è attualmente Antonio Dell’Aquila). Il collegio ziaria per Sebastian Granata, iniziate due delle case abusive costruite ha rinviato
29 anni di Sala Consilina, e frettolosamente non se ne
difensivo ha contestato le risultanze
Mario Fummo, 59 anni di anni fa parla mai, che i nostri uffici il tutto tra sei mesi
ricercato investigative grazie al lavoro svolto da
Pomigliano D’Arco. Eseguite per fornire risposte del genere
un noto studio di commercialisti, che
dalle forze hanno in buona sostanza ribaltato. Con- Giovanni Dell’Aquila Domenico Dell’Aquila perquisizioni nei comuni di residenza degli arresta-
ti: Sala Consilina, Sassano, Pomigliano d’Arco,
avrebbero bisogno di mesi vista la loro patologica
lentezza. Ecco quindi che il consiglio comunale si è
fermate, invece, le accuse e la misura
dell’ordine restrittiva in carcere nei confronti dei Giugliano e Napoli. Le indagini hanno avuto inizio trasformato in una farsa dove la maggioranza in
quando i militari dell’Arma, a febbraio del 2008, a evidente imbarazzo ha cercato delle visibili scuse
fratelli Domenico e Giovanni Dell’A- alla inadeguatezza della risposta amministrativa
quila, fratelli del superlatitante Giuseppe Dell’Aquila seguito di una serie di servizi di osservazione e
pedinamento nei pressi del bar ‘My World’ di Sas- fornita in un’occasione tanto importante e delicata.
(nei confronti del quale è stato emesso un mandato di Addirittura si è rimandato tutto tra sei mesi,quando
cattura nell’ambito di questa indagine): i due sono sano, in provincia di Salerno, individuarono alcuni
pusher residenti nel Vallo di Diano, i quali avevano verosimilmente saremo alle porte di una nuova
accusati di associazione di stampo mafioso e di inte- campagna elettorale. Noi intanto abbiamo propo-
stazione fittizia di beni. Tra poche settimane verran- contatti con soggetti della vicina provincia di
Napoli ed in particolar modo dimoranti a Giuglia- sto,tra le altre cose, di evidenziare la criticità delle
no depositate le motivazioni del Riesame, poi i pub- vie di fuga inadeguate e di chiedere con forza l’a-
blici ministeri antimafia Maria Cristina Ribera, no e Pomigliano, che li rifornivano, periodicamen-
te, di hashish e cocaina. deguamento del gavitello in tempi brevi e certi”.
Paolo Itri e Giovanni Conso che hanno confeziona- Gennaro Antonio Delle Cave Carmine Maisto
to l’inchiesta decideranno le mosse da compiere.

Bacoli, ufficio postale: associazioni


Omicidio Falco, in otto rinviati a giudizio
QUALIANO (maga) - Otto rinvii a rati dai giudici decima sezione
giudizio per l’omicidio di Stefano Il 19enne fu assassinato a Qualiano in un agguato di camorra penale collegio E (presidente Ros-
in campo contro la chiusura Falco, il 19enne ammazzato in via sella Catena, a latere Ordituro e
Pozzo nuovo a Qualiano il 23 Barretta, Ciro Barretta e per i sezione della Corte d’Assise di Aschettino) il primo agosto dello
BACOLI - Si cerca la soluzione per marzo dello scorso anno nell’ambi- pentiti Salvatore D’Arbitrio, Gio- Napoli (presidente Eugenia Del scorso anno in seguito ad una riva-
evitare lo sfratto dell’ufficio postale di to della faida tra i Pianese e l’ala vanni Chianese e Ciro Cappiello: Balzo). Al cuore dell’inchiesta ci lutazione delle accuse. Gianluca
via Risorgimento, fissata per il prossi- scissionista dei D’Alterio-De Rosa. dovranno tutti difendersi dall’accusa sono intercettazioni telefoniche e D’Agostino, figlio del ras Gennaro,
mo 17 maggio e non aprile come era Nel primo pomeriggio di ieri il giu- di omicidio premeditato con l’ag- ambientali e le dichiarazioni rese è imputato di porto e detenzione
stato erroneamente riferito. Il proble- dice delle udienze preliminari Pia gravante dell’articolo sette della dai collaboratori di giustizia, ele- illegale di armi con l’aggravante
ma sollevato dall’associazione dei con- Diani della quarantesima sezione legge antimafia del 1991 per aver menti indiziari che il gup ha ritenuto della matrice camorristica (aggra-
sumatori Cittadinanza Attiva e dal sin- penale del tribunale di Napoli ha agito al fine di agevolare la cosca meritevoli di essere vagliati in un vante spazzata via dal Riesame):
dacato pensionati, lo Spi Cgil dell’area disposto il processo di primo grado dei D’Alterio-De Rosa. L’istruttoria processo e che saranno terreno di secondo la procura, il 20enne avreb-
flegrea, potrebbe avere uno sbocco se si riuscirà per Gennaro D’Agostino, Ciro dibattimentale prenderà il via il 23 scontro tra la procura e il collegio be fornito ai killer di
a trovare una mediazione tra Poste e proprietà. Pianese, Nicola Perillo, Aniello giugno dinanzi ai giudici della terza difensivo (composto, tra gli altri, Falco la pistola cali- Alla sbarra
Sulla vicenda è intervenuto il commissario pre- dagli avvocati Rosario Marsico, bro 9X21 con la
fettizio che si avvia a consegnare ad horas il Giovanni Alfano e Rosario consapevolezza che anche Pianese
comune nella mani del neoeletto sindaco. Pagliuca). Altri due imputati, inve- la pistola serviva per
ce, hanno scelto ed ottenuto di esse- compiere il delitto. accusato
Marano, randagismo in aumento: re giudicati con la modalità del rito Salvatore Barretta,
abbreviato, formula che in caso di invece, è stato accu- del delitto Landi
l’assessore Schettino scrive all’Asl condanna prevede lo sconto di un sato dai pentiti Chia-
terzo della pena. Il “processo nese e Cappiello di di Villaricca
MARANO - “Purtroppo stiamo registran- breve”, che si svolgerà esclusiva- essere stato presente
do un fenomeno anomalo che, secondo gli mente sul materiale “cartaceo” , si alla famosa riunione tenutasi in casa
esperti, si verifica spesso in tutte le realtà
in cui si passa alla raccolta differenziata. aprirà il 4 giugno: dinanzi al gup Pia del fratello Aniello nel corso della
Ovviamente, non possiamo immaginare di Diani torneranno, per la requisitoria quale si pianificò il delitto e di aver
fare dietrofront su una scelta di civiltà del pubblico ministero, Salvatore messo a disposizione del comman-
come questa e quindi stiamo sollecitando Barretta (32 anni di Calvizzano) e do la benzina necessaria per dare in
iniziative adeguate per fronteggiare l’in- Gianluca D’Agostino (20 anni di pasto alle fiamme il ciclomotore
cremento di randagi sul territorio”. Così l’assessore Giugliano, figlio del ras detenuto usato per compiere l’agguato non-
Renato Schettino (nella foto), si esprime sulla nuova Gennaro), accusati di aver avuto un ché gli indumenti indossati dai sica-
sollecitazione che ha trasmesso all’Asl Napoli 2 Nord ruolo marginale nel delitto e scarce- ri durante l’azione omicidiaria.
affinché venga implementata l’azione di accalappia-
mento dei cani pericolosi.
18 Venerdì 16 Aprile 2010 Napoli Nord CRONACHE di NAPOLI

EMERGENZA CRIMINALITA’ L’OPERAZIONE A CAIVANO


La donna avevava nascosto le dosi Il teatro del blitz è il parco Verde
di stupefacente in una borsa celata nella periferia della città a Nord di Napoli
alle spalle di una siepe considerata una florida base di ‘smercio’

L’operazione è stata messa a segno dagli agenti della sezione investigativa del commissariato di Afragola

Droga al parco Verde, spacciatrice in manette


Sorpresa con 27 bustine di marijuana pronte ad essere vendute. Si serviva di un motorino per incontrare i clienti
di Francesco Celardo cifico, la ventiseienne incontra per stra- portata negli uffici per gli accertamenti nascoste in un nascondiglio tra le aiuole


da un cliente fermo in una macchina di rito. Successivamente con l'accusa di sui marciapiedi.. Un sistema molto
CAIVANO - Dopo nemmeno un Dopo aver intascato la banconota rag- detenzione ai fini dello spaccio di proficuo che permette di gironzolare tra
mese finisce nuovamente in manette giungeva il punto dove nascondeva la sostanze stupefacenti, è stata tradotta al il parco verde eludendo qualsiasi tipo di
per spaccio di droga. Giuseppina droga. Successivamente veniva conse- carcere femminile di Pozzuoli. Mentre controllo. Il principio utilizzato e quasi
Amaro, ventiseienne recidiva del gnata al cliente. Ma l'intera scena non è l'acquirente è stato segnalato come sempre lo stesso. Quello di non farsi
parco verde si è fatta nuovamente sor- passata inosservata agli investigatori Giuseppina assuntore di sostanze stupefacenti. sorprendere con la droga in tasca ad un
prendere a cedere dosi di marijuana per che hanno subito bloccato la spacciatri- Amaro Dunque in meno di un mese e finita eventuale controllo da parte delle forze
strada. Siamo all'isolato B del parco ce mentre tentava di scappare. Bloccato due volte in carcere per spaccio di dell'ordine. Ma l'azione della vendita è
verde. Gli agenti della sezione investi- anche il cliente che aveva nelle tasche Il personaggio droga. La puscher secondo gli inqui- stata immediatamente notata dagli
gativa appartenenti al commissariato di la dose di droga. Effettuando alcune renti aveva messo in piedi un sistema investigatori del commissariato di
Afragola guidati dal vice questore perquisizioni, gli inquirenti hanno tro- E’ una 26enne molto dinamico della vendita dello stu- Afragola i quali sono subito intervenuti
Paolo Iodice intercettano la puscher a vato ventisette bustine di marijuana del posto già nota pefacente. Infatti, si serviva di un moto- per mettere fine all'ennesimo sistema di
bordo di un motorino mentre si orga- contenute all'interno di una busta abil- rino per incontrare i clienti. Dopo aver vendita della droga. Una situazione dif-
nizzava per la vendita dello stupefacen- mente nascosta nei giardinetti. Il tutto alle forze dell’ordine intascato in anticipo la somma di dena- ficile quella di Giuseppina Amaro con-
te. Ci troviamo do fronte all'ennesimo pari a trenta grammi di sostanza stupe- per reati simili ro, successivamente si rivedevano per tornata solo dalla vendita dello stupe-
caso di vendita della droga. Nello spe- facente. Ammanettata sul posto è stata la consegna della dose. Le dosi erano facente.

Caivano La protesta è scattata alle 6 del mattino fuori ai cancelli dell’azienda conserviera

Lavoro a ‘singhiozzo’, le tute blu


ex Cirio bloccano la produzione
I sindacati: “Mancano le commesse e non ci sono progetti”
CAIVANO (Piera Di Micco) - Scio- no i sindacalisti - l' imprenditore continua deriva dallo stare in cassa integrazione. esasperazione di vedersi negati dei diritti ignorare il sindacato, i lavoratori e i
pero ai cancelli della ex Cirio. L'altra a non voler comprendere che gli ammor- Non vogliamo pensare che motivazioni di (assenza di rotazione in cassa integrazio- diritti contrattuali. Siamo anche preoccu-
mattina, alle sei, i lavoratori della ex tizzatori sociali sono uno strumento rego- altra natura mettano a rischio una tale ne, mensa abolita, voci salariali eliminate pati, in verità, - concludono i sindacalisti-
Cirio di Caivano hanno fermato le lato da leggi e meccanismi precisi come realtà e non perseguire corrette relazioni dalla busta paga etc.) con le denunce e la di come si vorrà organizzare l'imminente
produzioni e sono scesi in sciopero a ad esempio, cosa di non poco conto, la sindacali possa ricadere sul destino dei chiamata dei carabinieri dimostra quanto campagna per il 2010.
difesa del posto di lavoro. E' da quasi rotazione degli addetti ovvero garantire a lavoratori e delle proprie famiglie”. la proprietà non vuole liberarsi della pro- Le premesse negative, dopo anche tutto
un anno che la Effequattro, che dopo tutti i dipendenti uguali diritti e "attenua- “Rispondere - infine - ad una manifesta- pria storia fatta si di grandi aziende e fat- quello che è successo l'anno scorso, ci
re" la decurtazione di salario che ne zione sindacale, provocata, dalla sola turati ma anche dalla evidente volontà di sono tutte".

AFRAGOLA
I cantieri sono aperti da mesi ma i restauri ancora non sono partiti. Disagi in città

I lavoratori
Lavori stradali fermi al palo, circolazione in tilt Pozzuoli, ambiente e territorio: proposte
Le arterie sono piene di buche, formano pozzanghere recando i
fastidiosi "bagni" stradali nei
e programmi del Coordinamento Flegreo
Hanno improvvisato in particolar modo via Saggese confronti dei pedoni costretti ad POZZUOLI (jgdr) – Si è svolta ieri
un blocco all’entrata arrangiarsi su quello che rimane sera, presso la sede storica dell’Art Gara-
AFRAGOLA (fc) - Lavori stra- del marciapiede. Insomma la ge” in Arco Felice, una riunione infor-
della fabbrica per contestare dali incompleti e la città va in IL CASO situazione e disperata. Secondo i mativa del Coordinamento civico fle-
tilt. Strade come percorsi di Sui marciapiedi ci cittadini colpiti nelle zone ritenu- greo. Il gruppo, da sempre attivo sul ter-
l’assenza di un piano aziendale guerra , manti stradali come sono ancora le reti te incomplete dai lavori, la situa- ritorio, ha discusso sulle problematiche
mulattiere di montagna. Sono i utilizzate per zione è ritenuta allarmante. ambientali che attanagliano l’intera area flegrea
lavori dimenticati dall'ammini- transennare la zona Lavori che dovevano durare cominciando una prima discussione.
mesi di lotte riuscì a rilevare, nel strazione comunale guidata dal e i materiali alcuni giorni invece si sono tra-
2008, la ex Cirio dalla bolognese sindaco senatore Vincenzo per eseguire i lavori sformati in una odissea pubblica.
Conserve Italia, avendo avviato una Nespoli. Tre mesi di cantieri mai partiti A rimetterci ovviamente è anche
cassa integrazione per ristrutturazio- stradali aperti e mai chiusi. il traffico cittadino alle prese con Casoria, ‘Che s’adda fa pe’ campà’:
ne, continua a lasciare a casa la mag- Eppure l'assessore ai lavori Pub-
ancora la restante parte dei mate- buche tanto che gli automobilisti
colonne di macchine che cerca- la commedia arriva al teatro Troisi
gioranza dei lavoratori fissi servendo- blici Aldo Casillo aveva stimato no di scansarsi i residuati rimasti
la fine del lavori in pochi giorni. riali che ancora si devono utiliz- devo effettuare degli slalom per sui marciapiedi. I disagi inco-
si nel contempo per le proprie attività zare. I cittadini si chiedono come cercare di scansare qualche CASORIA - Al teatro Troisi in via Leopar-
di cooperative. Momenti di tensione si E di giorni ne sono passati, e la minciarono subito dopo Natale. di a Napoli domani alle ore 21 e domenica
cittadinanza ne subisce i disagi. mai i lavori sono fermi al palo. fosso. Strade divenute oramai Il centro cittadino era completa-
sono avuti in prima mattinata quando Infatti, i cantieri aperti all'inizio impraticabili e prive di manuten- alle ore 18,30 il gruppo teatrale di Casoria
gli stessi addetti delle cooperative e Le vie interessate ai lavori sono mente bloccato. Il traffico in tilt Te.am. Teatro Amico presenta "Vedite che
diventate quasi impraticabili a di quest'anno non hanno trovato zione. Ed i disagi si fanno senti- procurò enormi disagi tali da
dei tir hanno rinunciato ad entrare nessuna conclusione. Ma il moti- re. Un problema quello dei lavori s'adda fa pe' campa'…" commedia in due
causa dei lavori fermi al palo. dover riaprire nuovamente via atti liberamente tratta da "Caviale e Lentic-
rispettando il disagio dei manifestanti Una situazione divenuta insoste- vo per la quale è scattata la pole- pubblici incompleti sempre al Francesco Russo interessata dal
e le ragioni della protesta, e la pro- mica e anche il semplice fatto centro dell'attenzione dei cittadi- chie" di Scarnicci e Tarabusi. Nel cast Lina Di Lauro,
nibile tanto che i cittadini hanno rifacimento stradale. Dalla casa Antonella Pecora, Rosario Pecora.
prietà ha chiesto l'intervento dei cara- protestato. Sui marciapiedi ci che in alcune strade come Via ni. Non si riesce nemmeno a comunale vi fu l'intervento del-
binieri. "Non è più possibile - hanno sono ancora le reti utilizzate per Morelli, via Della Resistenza, camminare a piedi. E la pioggia l'assessore al ramo il quale
riferito i segretari di categoria di Cgil rione Salicelle e le traverse di fa il resto. Sulle strade dove il
Cisl Uil: Ricci, Saggese, Fatoruso -
transennare la zona. Mentre nelle
Via Saggese sono colme di manto stradale è incompleto, si
affermò che in pochi giorni tutto Casalnuovo, incidente in scooter
altre zone della città, ci sono era finito.
assistere a questa discriminazione che all’Ipercoop: grave un finanziere
è nel contempo una palese irregola-
rità: utilizzare una cassa integrazione FRATTAMINORE CASANDRINO CASALNUOVO - Grave incidente
con soldi pubblici, lasciare a casa stradale all'interno del polo commerciale
lavoratori per "minacciata" mancan-
za di commesse, e, servirsi di società
Sfiducia al sindaco, tentenna Liguori Presentata la giunta, si inizia a lavorare Ipercoop di Afragola, al confine con
Acerra. Un maresciallo della guardia di
finanza residente a Casalnuovo ieri
e cooperative di servizi per svolgere FRATTAMINORE (tc) - confondendo l'attività ammini- CASANDRINO (Tc) - Presen- sessorato alle politiche sociali;
Dopo la bocciatura in Consiglio strativa e quella partitica del tata nella prima seduta del civi- Tammaro Migliaccio, l'asses- pomeriggio avrebbe perso il controllo
l'attività”. Il sito di Caivano della ex dello scooter sul quale viaggiava schiantandosi.
Cirio rappresenta, dopo l'emigrazione dell'istituzione della commissio- centrosinistra, in attesa di chissà co consesso la giunta che sorato ai lavori pubblici e viabi-
del gruppo AR a Foggia, una delle ne d'inchiesta sulle "manifesta- quali scadenze. Dopo l'uscita sosterrà il sindaco Antimo Sil- lità; Luca Morelli ha ricevuto la
poche realtà importanti in Campania zioni natalizie 2009", c'è una dell'Udeur dalla maggioranza, il vestre nel suo secondo manda-
to: Salvatore Picardi, detto "u'
delega al bilancio e programma-
zione economica. Il sindaco Sil-
Casalnuovo, lavori al corso Umberto:
del settore conserviero: per il 2010, insolita frenata nell'opposizione voto consiliare ha evidenziato
infatti, si prevede una campagna di che, all'indomani dell'assise, l'ennesima spaccatura nella mbiccius", ricoprirà il ruolo di vestre ha scelto per la nomina disagi per lo scorrimento veicolare
trasformazione di circa 2 milioni di aveva dato mandato al capo- maggioranza di Enzo Caso, vicesindaco con deleghe all'eco- della giunta il criterio dell'alter-
gruppo del Psi Enzo Fausto di consumatasi ad opera del consi- logia ed all'edilizia scolastica; ad nanza per permettere a tutti i CASALNUOVO - Sono regolar-
pomodori con 70 addetti fissi e 800 mente partiti lunedì mattina i lavori
redigere il documento di sfidu- gliere Maurizio Parolisi di Idv Angelo Chianese sono state consiglieri eletti di avere la
stagionali più l'indotto fatto di tra- affidate le deleghe all'urbanisti- necessaria visibilità amministra- di restauro del corso Umberto.
sporti, cooperative manutenzione e cia al sindaco. A tentennare è il che, per trasparenza, ha votato
consigliere del Mip Sossio favorevolmente all'istituzione ca, contenzioso ed affari genera- tiva. Fra due anni e mezzo ci Nonostante l’impegno della Polizia
pulizie. Le segreterie nazionali di Fai li; Salvatore Petito, si occuperà sarà poi il passaggio del testi- municipale, lo scorrimento veicolare
Flai Uila hanno l'altro giorno denun- Liguori, che tenta di spostare della commissione, cui si era
l'attenzione degli addetti ai lavo- detto favorevole anche l'asses- di sport, cultura e tempo libero; mone, come accaduto nel pre- ha subito non pochi problemi, in par-
ciato al Ministero del Lavoro tale Antonio Belardo, curerà l'as- cedente mandato. ticolar modo nel tratto che va da via Virnicchi
ri sul forum delle opposizioni, sore Crescenzo Saviano.
preoccupante situazione e - continua- fino ad arrivare a via Arcora.
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Nord Venerdì 16 Aprile 2010
19
EMERGENZA CRIMINALITA’ BLITZ A MARANO
L’arrestato è stato trasferito La macchina dotata di antifurto
nella casa circondariale satellitare era introvabile
di Poggioreale da oltre una settimana

L’operazione è stata messa a segno dai militari dell’Arma nell’ambito di un servizio di controllo lungo via Aldo Moro

Ricettazione d’auto, fermato un 48enne


L’uomo intercettato dai carabinieri ha cercato di darsi alla fuga. Bloccato dopo un breve inseguimento
di Ferdinando Orefice eseguite tutte le operazioni di militari dell’Arma maranesi di stava sostando e che a bordo carabinieri hanno eseguito degli
routine, è stato sottoposto al stringere i ferri attorno ai polsi di c’era una sola persona (Tufo). accertamenti, a seguito dei quali CASORIA
MARANO - Per circa una setti- fermo di indiziato di delitto per Tufo, stando quanto hanno reso Ma alla vista delle forze dell’or- hanno identificato l’uomo che la
mana un’auto rubata e munita di
antifurto satellitare è stata intro-
vabile. Non è stato possibile rin-
ricettazione. Per cui è stato tra-
sferito nella casa circondariale di
Poggioreale, nella quale ad acco-
noto le forze dell’ordine, si
sarebbe svolta in questo modo:
mentre una pattuglia stava ese-
dine il 48enne, che era nella
macchina rubata, l’ha immedia-
tamente messa in moto ed ha
guidava e poi che il telaio del-
l’auto era stato completamente
contraffatto. La data del furto del
Regolamenti comunali, è scontro
tracciarla in nessun modo, o
almeno così è stato fino a ieri,
quando i carabinieri della tenen-
glierlo ha trovato le guardie peni-
tenziarie, che dopo averlo preso
in consegna dalle mani degli
guendo un servizio di controllo è
stata contatta dalla centrale ope-
rativa, perché era quella più vici-
cercato inutilmente di scappare,
perché i carabinieri sono riusciti
a fargli arrestare la corsa dopo un
veicolo risale allo scorso 7 aprile,
giorno in cui una 52enne caserta-
na si è recata nella stazione loca-
tra gli anziani e l’amministrazione
za di Marano (diretti dal capitano uomini della Benemerita, gli na a via Aldo Moro, dove risulta- breve inseguimento. Difatti, c’è le dei carabinieri, dove ha sporto CASORIA (rano) - Non si difendere la propria dignità e
Andrei della compagnia di Giu- hanno fatto strada fino alla cella, va la presenza di un’auto rubata, stato poco da fare per il fuggiti- denuncia. Nel lasso di una setti- arrendono gli anziani che da a maggior ragione quan-
gliano) sono riusciti ad intercet- nella quale dovrà attendere di che era munita di un sistema vo, poiché la volante dell’Arma è mana, però, la donna si è vista
tarla a via Aldo Moro ed a bloc- essere chiamato a comparire d’antifurto satellitare; così i mili- riuscita subito a guadagnare ter- fare giustizia, perché le forze del- ritengono nullo il regolamen- do in spregio alle citate nor-
carla dopo un breve inseguimen- davanti alla toga di turno. Infatti, tari dell’Arma si sono immedia- reno e ad evitare che egli potesse l’ordine sono riuscite a ritrovare to approvato in consiglio mative un atto è palesemente
to. A bordo della macchina c’era nei prossimi giorni il 48enne tamente diretti sul posto ed dileguarsi per i dedali della citta- la sua auto, che a breve dovrebbe comunale per disciplinare le nullo. Ieri il sindaco ha dato
Gaetano Tufo (nella foto in maranese riceverà una “visita hanno notato che l’auto segnalata dina. Fermata la macchina, poi, i essergli anche restituita. iscrizioni al centro polivalen- il via alle adesioni su un atto
basso), 48 anni, che è stato straordinaria” nella sala colloqui te terza età di via Marconi palesemente nullo". Il primo
ammanettato e portato negli uffi- del penitenziario partenopeo, che stabilisce un minimo di cittadino in merito alla que-
ci dell’Arma, dove, una volta dove avrà il “faccia a faccia” con età di sessantacinque anni stione dichiara: "Sono aperte
il togato, che sovrintenderà l’u- per avere diritto di voto. "Il le iscrizioni per l'adesione al
dienza di convalida del fermo. regolamento approvato dal centro degli anziani. Abbia-
Sede in cui sarà deciso, sulla consiglio comunale - dichia- mo una norma votata e
base degli elementi di colpevo- ra la signora Nunzia che fre- approvata in consiglio comu-
lezza raccolti dagli inquirenti, se quenta il centro - si ricondu- nale. Abbiamo fatto un
per il presunto ricettatore sarà ce alla legge regionale del 18 manifesto con il quale comu-
lasciato in cella, se otterrà gli ottobre del 1989 abrogata e nicato che dal giorno 15
arresti domiciliari o se non verrà sostituita con la legge nume- avremmo provveduto a regi-
emessa alcuna misura restrittiva ro 11 del 2007. Dunque
nei suoi confronti. La retata qualsivoglia atto fondato su
improvvisata che ha permesso ai una legge abrogata risulta


nullo". Facendo riferimento
al consigliere comunale For-
CASORIA tunato Polizio che aveva
dichiarato che "è falso il rife-
rimento a regolamenti che Il centro
Il distributore sorge su un’area indicano un'età di cinquan-
tacinque anni perché nella
Anziani
di Casoria

di 1460 metri quadrati circondata quasi totalità dei regolamen-


ti varati nella Regione Cam- La polemica
da palazzi che affacciano pania il riferimento è all'età
pensionabile con la previsio- E’ scoppiata
ne della partecipazione nelle scorse settimane
direttamente su via Pietro Nenni anche ai residenti che non
hanno l'età dei sessantacin-
dopo una decisione
que anni con la preclusione dell’Ente
CASORIA (Raffaella Nola-
sco) - Gli abitanti di via Pietro
Nenni sono in rivolta. Un
distributore di benzina è stato
edificato nel bel mezzo del
lazione del distributore, espri-
mendo "indignazione per la
pratica relativa al rilascio del
permesso di costruire il distri-
butore di benzina in via
Pompa di benzina in centro, del voto per tali soggetti", la
signora Nunzia afferma: "E'
consigliabile che il consiglie-
re Polizio si decida a prende-
re atto di tutte le normative
strare le disponibilità delle
persone che vogliono aderire
al circolo per poi esaminarle.
centro abitato. Già prima del-
l'istallazione dell'impianto, i
residenti del posto avevano
indetto una petizione popolare
ed inviato alle autorità com-
Nenni". Come si evince anche
dai documenti sottoscritti e
presentati dai residenti della
zona alle autorità competenti,
il luogo in cui è sorto l'im-
i residenti sul piede di guerra sovranazionali, nazionali e
regionali e magari consultare
anche i portali, compreso
govern.it, che evidenziano
come per l'iscrizione ai centri
Alla luce della documenta-
zione, apposita commissione
verificherà se i candidati
hanno i requisiti adatti per
potersi iscrivere - prosegue
petenti un documento-denun-
cia nel quale avevano messo
pianto di distribuzione di car-
burante è un triangolo accer-
I manifestanti: “Abbiamo paura per la nostra salute” per anziani l'età prevista è di
55 anni. Le stesse richiamate
Ferrara - C'è stata una richie-
sta da parte di un gruppo di
in evidenza tutti i pericoli chiato dalle abitazioni e da un quella relativa alla quadratura diata dei lavori; l'acquisizione propri appartamenti chiuse. normative sono stata da otto anziani per abbassare l'età
ambientali e per la sicurezza supermercato. Inoltre nella dell'area. Il distributore da parte degli organi di poli- Inoltre il timore è che un pic- mesi inutilmente indicate al per l'iscrizione.
stradale derivanti dalla crea- denuncia si legge: "Si eviden- dovrebbe ricoprire un'area di zia della convenzione lottiz- cola scintilla possa causare sindaco, all'assessore al Tale richiesta è stata trasfe-
zione del distributore. Con il zia un vero e proprio abuso 1460 metri quadrati, ma dalle zatoria; permesso di costruire; l'irreparabile poiché il distri- ramo, alla dirigente del setto- rita alla commissione perti-
tempo i lavori per la costru- aver rilasciato un permesso a visure catastali (a detta dei titolo di proprietà. Oggi il butore si trova tra molteplici re, al presidente V commis- nente la quale la deve esami-
zione della pompa di benzina costruire alla Tamoil che non residenti) risulta che in realtà distributore è attivo e la rab- abitazioni. A ciò va aggiunto sione consiliare e a numerosi nare ed uscire con una solu-
sono andati avanti, ma neppu- è proprietaria dell'area e che i metri quadrati di proprietà bia dei cittadini è cresciuta, che la viabilità è pericolosa, consiglieri che, da parte loro, zione che a sua volta sarà
re i cittadini si sono fermati non poteva sottoscrivere la privata ammontano solo a poiché alle anomalie di carat- poiché si tratta ad una strada a hanno recepito l'errore gros- inviata in consiglio comuna-
ed hanno inviato esposti al convenzione lottizzatoria con 1000, ma su questi già sorge tere tecnico si aggiungono i scorrimento sulla quale non è solano dell'atto approvato" le per l'eventuale approva-
dirigente del settore urbanisti- il comune che,tra l'altro, non un altro fabbricato. Ciò porta danni che i residenti della possibile costruire corsie di Conclude la signora Nunzia: zione, ma in questo momen-
co, polizia municipale, carabi- poteva certamente monetizza- ad una disponibilità di soli zona subiscono. decelerazione ed accelerazio- "Voglio ricordare che qua- to il regolamento è unico:
nieri, commissariato, alla pro- re una piccola area verde in 600 metri per il distributore. Il cattivo odore derivante ne, ne consegue un grave lunque cittadino a cui viene quello votato in consiglio
cura della Repubblica, chie- una miriade di abitazioni Più volte i residenti hanno dagli idrocarburi costringe pericolo per la sicurezza stra- leso un diritto ha il dovere di comunale".
dendo accertamenti sull'istal- attorno". Altra anomalia è chiesto la sospensione imme- taluni a tenere le finestre dei dale.

CAIVANO
In giunta potrebbe finire Carlo Ciccarelli, Vincenzo Angelino, Mariaconsiglia Aquilone e Fabio Mariniello

Esecutivo, a giorni il sindaco scioglierà le riserve Pozzuoli, ‘NapuleTao 2010’: lo spettacolo


CAIVANO (Piera Di Micco) - che attendibili sembrano già
Da mercoledì alle 12,30 Anto- trapelare. Si parla di un ingres- CRISPANO
al Pala Trincone con i campioni dell’Asia
nio Falco è ufficialmente il sin- so in giunta da subito di Vin-
daco di Caivano. Si è celebrata
infatti la cerimonia di investitu-
cenzo Angelino che si dimette-
rebbe per andare a fare il vice-
Barra sarà confermato vice primo cittadino POZZUOLI - 'NapuleTao 2010', due giorni di sport
e spettacolo al Pala Trincone di Pozzuoli con i cam-
pioni dell'Asia. Venerdì 16 aprile, alle ore 10.30,
ra presso la sede del municipio sindaco. In consiglio subentre- CRISPANO (pdm) - Primo zioni, sembra che alcuni prece- nella Sala della Loggia del Maschio Angioino - in
in piazza cesare Battisti. Emo- rebbe Lorenzo Sivo. Maria- consiglio comunale dell'ammi- denti assessori riprenderanno le piazza Municipio, Napoli - verrà presentato il calen-
zione e commozione sul volto consiglia Aquilone anche nistrazione Esposito. Si terrà stesse deleghe, come Antonio dario della manifestazione 'NapuleTao 2010', pro-
della nuova fascia tricolore, potrebbe entrare in giunta così stasera alle diciannove (la Barra (vicesindaco nella prece- mossa dall'Associazione A.S.I.A. (Accademia Studi
come anche negli occhi dei come due tra Fabio prima convocazione). La nuova dente consiliatura), Vincenzo Interdisciplinari Arti marziali), nei giorni 1 e 2 mag-
tanti presenti che lo hanno Mariniello, Salvatore Fusco e amministrazione che siederà in Cennamo, che deteneva la gio all'interno del Pala Trincone di Monteruscello -
sostenuto durante tutto il pre- l'avvocato Mario Setola aula consiliare è composta da delega dell'urbanistica , Luigi Pozzuoli (Na).
corso elettorale. Nei prossimi dovrebbero essere gli assessori diciannove consiglieri e il sin- Capasso, già assessore alla
giorni verrà ufficializzata anche dell'Api dal momento che il daco. Dopo il consiglio comu- pubblica istruzione ed edilizia
la nuova amministrazione, con leader Giacinto Russo ha nale, inoltre il neo sindaco scolastica, nonché Marina
la convalida degli eletti. Un dichiarato che gli assessori Carlo Esposito ufficializzerà Cennamo, che nella passata Pozzuoli, musei aperti per la 12esima
consiglio comunale composto nuovo consiglio comunale, ver- saranno individuati in base alla anche i nomi ci coloro che for- consiliatura era assessore alla edizione della ‘Settimana della Cultura’
da diciassette consiglieri di ranno resi noti, a breve tempo i lista. Stesso criterio dovrebbero meranno la giunta comunale. cultura. Nella nuova ammini-
maggioranza mentre dodici nomi dei componenti della adottarlo anche gli altri partiti, Come dalo stesso dichiarato la strazione di Carlo Esposito non POZZUOLI - Si terrà, dal oggi al 25 aprile, la XII
saranno i componenti della giunta. Un nome certo, come ma per ora è tutto in itinere. settimana scorsa, si cercherà di sono riusciti a rientrare due dei Settimana della Cultura, con accesso gratuito a tutti
minoranza consiliare, tra cui dichiarato dallo stesso, sembra Per ora è fondamentale che la accontentare tutti, ovvero far in precedenti assessori, parliamo i musei pubblici. Sarà un week-end all'insegna della
Simone Monopoli, il candidato essere Carlo Ciccarelli, anche macchina amministrativa vada modo da creare le condizioni e di Salvatore Esposito (voti cultura a Pozzuoli.
a sindaco non eletto che ha se non è stata ad oggi resa nota a regime che si crei coesione in criteri giusti per coinvolgere 167), con delega all'ambiente e Oggi, alle ore 10, ci sarà l'incontro in via Terraccia-
concorso con Antonio Falco al la delega che andrà a ricoprire consiglio e successivamente si tutti gli eletti della nuova ammi- Angelo Gallo (voti 196), con no, dinanzi alle terme di Nettuno, per poi proseguire
ballottaggio dell'undici e dodici per il resto tutto ancora in alto penserà a stabilire un esecutivo nistrazione. Secondo indiscre- delega al commercio. il percorso nell'anfiteatro Flavio e poi la sosta per il
aprile. Oltre ai componenti del mare anche se alcuni nomi più stabile e duraturo. pranzo sul lungomare Yalta.
20 Venerdì 16 Aprile 2010 Napoli Nord CRONACHE di NAPOLI

CAIVANO - IL PROCESSO
MELITO Omicidio Genovese, il pm ha chiesto 22anni per Lionelli
LA CRONACA L’imputato in primo grado era stato assolto dall’accusa
CAIVANO (fo) - Per gli inquirenti faele Gargiulo (collaboratore di giu- te Pasquale Grimaldi, detto “tubet-
anche lui prese parte all’omicidio di stizia). Nelle prossime udienze, che tiello”. L’uomo di 37 anni, forse
Sabatino Genovese. Ed è per que- si svolgeranno il 20 ed il 22 aprile, però, non sapeva nemmeno che
sto che il procuratore generale, ieri, toccherà al collegio difensivo (com- aveva un conto in sospeso con la
a conclusione della requisitoria posto, tra gli altri, dai penalisti mala, ma per la legge della camorra
oltre ad invocare la conferma della Francesco Liguori, Paolo Sperlon- chi sbaglia paga e lui aveva com-
sentenza di primo grado per tutti gli gano ed Alberto Tortolano) discute- messo l’errore di vendere Grimaldi,
L’uomo è di Casavatore altri, per lui, Alfredo Lionelli, ha re davanti ai togati della terza corte dando il via libera ad Antonio Cic-
chiesto 22 anni di reclusione. Per d’Assise Appello di Napoli. La carelli per andare a stanarlo: avreb-
Bloccato dai carabinieri gli altri imputati, invece, sono state morte di Genovese risale al 3 set- be fatto una telefonata, nella quale
richieste le stesse condanne inflitte tembre del 1999, data in cui un avrebbe informato i sicari che
al rione 219: è stato rinchiuso a maggio dello scorso anno dalla gruppo di fuoco lo eliminò, mentre “tubettiello” stava senza il ‘ferro’.
terza corte d’Assise di Napoli: il si dirigeva a lavoro - la vittima Una chiamata, quella di Genovese,
nel carcere di Poggioreale carcere a vita per Giuseppe Iovinel- aveva cercato di chiudere con la che avrebbe consegnato letteral-
la ed Antonio Rauchi, 26 anni di mala ed aveva iniziato a fare l’im- mente Grimaldi nelle mani dei suoi
reclusione per Luigi Imparato ed bianchino - perché colpevole di sicari, che l’11 marzo del 1998 lo
infine 18 anni di reclusione per Raf- aver commesso uno sgarro: vendet- eliminarono.

Scoperto a spacciare, catturato un pusher


E’ stato sorpreso dai militari con quasi cento dosi tra crack e cocaina. Sotto chiave anche 290euro
di Ferdinando Orefice
CASAVATORE (Maria CASAVATORE di Casavatore ed era un sor-
MELITO - Ancora spaccio a via Lus- Paola Oliva) – Scoperto vegliato speciale visto che
semburgo, dove tante o forse troppe
volte avvengono degli episodi di com-
pravendita di droga. L’ultimo episodio è
mentre tenta di scippare al
mercato, arrestato 66enne di
Casavatore. Ieri mattina,
Scoperto mentre tenta il borseggio al mercato aveva precedenti specifici
per lo stesso reato di furto.
E’ così che l’uomo viene
avvenuto ieri, quando sotto gli occhi di
una pattuglia dei carabinieri della sta-
zione di Melito coordinati dai colleghi
durante la fiera bisettimana-
le, erano tante sono le per-
sone intente a fare compere.
Scippatore sessantaseienne finisce in manette condotto al carcere di S.
Maria Capua Vetere. Oggi
sarà processato per direttis-
della compagnia di Giugliano diretti dal Tra queste anche A. R., appena presi dalla tasca, che svolgono ogni volta il re e la curiosità delle perso- sima.
comandante Alessandro Andrei, si 64enne di Santa Maria quindi sottratti illegalmente servizio di controllo al mer- ne presenti in quel momento Non è ovviamente questo il
stava per consumare proprio uno scam- Capua Vetere, che era impe- alla vittima. Quanto avve- cato. Vedendosi in trappola alla fiera e degli esercenti. primo episodio di questo
bio droga-soldi: uno dei presunti pusher gnato ad intrattenersi tra le nuto richiama l’attenzione con le spalle al muro il L’uomo viene quindi arre- tipo avvenuto alla fiera ma
(per i militari dell’Arma erano due) bancarelle insieme alla delle persone presenti che 66enne di Casavatore ben stato con l’accusa di furto la costante presenza dei
stava per cedere una dose ad un acqui- moglie. Ad un certo punto immediatamente si accorgo- pensa di cercare di divinco- con destrezza. Il 66enne è caschi bianchi permette
rente. Sarebbe questa, quindi, la scena a però l’uomo si accorge che no di quanto stesse accaden- larsi, ad un certo punta sem- quindi portato al comando anche ai cittadini di esporsi
cui avrebbero assistito gli uomini della qualcosa non va per il verso do, anche a causa delle urla bra riuscirci ma A. R. lo di polizia municipale per come successo in questo
Benemerita, che sono entrati immedia- giusto, sente infatti una dell’uomo. Tra queste per- insegue per pochi metri e lo espletare le pratiche ed caso perché sanno bene di
tamente in azione, riuscendo, però, a mano frugare nella propria sone, poco distante dalla blocca di nuovo quasi subi- avviare tutta la procedura poter immediatamente chie-
bloccare solo uno dei presunti spaccia- tasca e, di scatto, si gira per scena, c’è anche una guar- to. Stavolta per Pizzone non del caso. Proprio immetten- dere l’intervento degli agen-
tori, perché l’altro è riuscito a dileguarsi capire cosa stia succedendo. dia giurata che prontamente ci sono vie di scampo. L’in- do il nome di Pizzone nella ti della Municipale. Ieri
nel nulla, come anche il loro “cliente”, Al suo fianco un coetaneo, interviene in aiuto di A. R., tervento degli agenti di banca dati gli agenti scopro- infatti, grazie alla sensibilità
che è riuscito a tagliare la corda, prima Gennaro Pizzone, nato a riuscendo così a bloccare il polizia municipale è imme- no che l’uomo è già noto di un cittadino, al sostegno
che i carabinieri gli piombassero addos- Napoli nel 1944 ma residen- malvivente. Immediatamen- diato. alle forze dell’ordine. di una guardia giurata e al
so. Così a finire in manette è stato solo te a Casavatore. Il 66enne te la guardia giurata si è Lo scippatore viene così Il malvivente era infatti sot- pronto intervento dei vigili
Carmine Addevico, 38enne viene così scoperto con in attivata per richiamare l’at- preso in consegna dai caschi toposto all’ordine di obbli- urbani il malvivente è finito
incensurato di Casavatore, al mano ben stretti i 35 euro tenzione dei vigili urbani bianchi. Il tutto tra lo stupo- go di soggiorno nel comune nelle mani della giustizia.
quale sono stati stretti i ferri
attorno ai polsi per il reato di
detenzione ai fini di spaccio CARDITO (Ciro Giuglia- blica che segue da vicino quadrati dove erano siste- pale di Cardito dimostra
di sostanze stupefacenti. CARDITO
no) - E' stato posto sotto l'attività investigativa che i mati anche residui di anche in questa occasione
Prima che venisse ammanet- sequestro il deposito di vigili urbani hanno avvia- gomme di proprietà di P. la particolare attenzione
tato, inoltre, l’uomo è stato
perquisito dalla testa ai piedi,
venendo trovato in possesso
Deposito fuorilegge pneumatici ubicato in via
Martin Luther King, in
prossimità dello svincolo
to. Da una prima e som-
maria ricognizione dei
fatti, la polizia municipale
D. L., 40 anni di Afragola.
Al momento viene avanza-
ta l'ipotesi di reato
con cui il Corpo vigila sul
territorio, a difesa della
legalità e dell'incolumità
di più di novanta dosi di
droga, più specificamente di
ben cinquantasette ‘palline’
di pneumatici, autostradale, a fianco del
vecchio tracciato della
Statale 87. A porre i sigilli
ha sequestrato all'interno
del capannone attrezzature
e circa mille pneumatici
ambientali. Il titolare è
stato denunciato dal
comando vigili alla procu-
pubblica. IL 40enne è
stato segnalato alla magi-
stratura di Napoli, compe-
di cocaina e quarantuno dosi

Carmine Addevico centi,


di crack. Le sostanze stupefa-
però, non erano l’unica scattano i sigilli sono stati i vigili urbani
del comando di Cardito,
guidati dal tenente Luigi
oltre a porre i sigilli alla
struttura di circa 230 metri
ra della Repubblica di
Napoli. La polizia munici-
tente per tali fattispecie di
reati, per violazioni al
Testo Unico sull'Ambiente
cosa che l’uomo deteneva, Palumbo (nella foto). Un e delle norme che regolano
38enne, scovato perché,
mentre cedeva niscitidella
sempre nel corso
della perquisizione, gli uomi-
Benemerita sono riu-
della polizia provvedimento, dopo il
blitz della municipale a
seguito di un esposto all'a-
il ciclo dei rifiuti e nei
suoi confronti, la magistra-
tura potrebbe constatare
alcune dosi
a trovare la somma in
denaro contante di 290 euro,
che è stata ritenuta dagli
municipale zienda sanitaria locale
Napoli 2 di Frattamaggio-
re, emesso per evitare l'in-
anche ulteriori violazioni
di carattere amministrativo
riferite alla regolare tenuta
di stupefacente investigatori il sicuro proven- quinamento ambientale sul dei registri e dei documen-
In fuga il complice todaldell’attività illecita gestita Il blitz è avvenuto dopo un esposto territorio comunale. Le ti obbligatori previsti dalla
presunto pusher casavato- indagini sono coordinate vigente normativa in mate-
rese. Terminata la perquisi- agli uffici dell’Asl di Frattamaggiore dalla procura della Repub- ria ambientale.
zione ed identificato, Adde-
vico è stato fatto salire a bordo della
volante, che è partita a sirene spiegate
alla volta di Napoli o meglio del quar-
tiere di Poggioreale. Di certo, però, non
per fare un giro turistico a bordo del-
l’auto dell’Arma, bensì per giungere a
Bacoli, Schiano: oggi la proclamazione
BACOLI (Josi Gerardo Della
via Nuova Poggioreale, dove al solo
udire della sirena si sono spalancate le Ragione) - Discussioni da bar e Entro una settimana dall’investitura ufficiale Monte di Procida, lavori stradali:
porte della casa circondariale parteno- silenzi post-elettorali. Si trascina
arriverà la composizione della squadra di governo continuano i lavori in via Pedicone
pea, dove ad attendere il 38enne c’erano senza troppe sorprese la settimana
le guardie penitenziarie. Se al momento successiva all’ultimo ballottaggio scita a recuperare i tremila voti di avrebbero riguardato le esigenze pri- MONTE DI PROCIDA (jgdr) –
della retata antidroga i militari dell’Ar- che, con una vittoria a dir poco svantaggio che lo dividevano dal più marie del paese, assolutamente trala- Continuano i lavori in via Pedicone
ma non fossero stati lesti e pronti ad schiacciante, ha permesso al consi- titolato avversario di centro-destra. sciate negli ultimi mesi. Rifacimento nel pieno centro urbano di Monte di
intervenire, probabilmente anche Adde- gliere provinciale di maggioranza, Difatti, conti e calcolatrice alla di alcuni manti stradali, provvedi- Procida. Cantieri i quali, così come
vico sarebbe riuscito a dileguarsi, per- Ermanno Schiano (nella foto in mano, a poco e nulla sembra essere menti che riguarderanno vivibilità annunciato dall’assessore ai lavori
ché lui, come anche il suo complice ed basso), di divenire il sindaco della servito l’appoggio esterno di alcune ed igiene le cose urgenti da trattare. pubblici della giunta Iannuzzi, saran-
il loro acquirente, ha cercato di scappa- città di Bacoli. Un successo, rag- realtà politiche le quali, dopo il risul- Abbastanza ingessato invece il no utili per la creazione di un nuovo
giunto con uno scarto sull’avversa- tato del primo turno, hanno in gran totoassessori. Quello che sembra parcheggio atto ad ospitare l’ingente
re a gambe levate e prima che fosse parte riposto i remi in barca in vista evidente è che Ermanno Schiano, a
troppo tardi. Invece, mentre loro sono rio in percentuale pari al 14%, che numero di autovetture che quotidianamente
ha così permesso al Popolo della di un ballottaggio dall’esito sconta- differenza del suo predecessore, attraversa quest’arteria. Qualche problema si
riusciti a farla franca, sparendo nel to. Ed è per questo che Si avvicina il Antonio Coppola, non andrà alla
Libertà di raggiungere una maggio- registra per la viabilità di auto e moto che quoti-
nulla, lui è stato braccato dai carabinie- ranza in Consiglio comunale garan- gran giorno per Ermanno Schiano, ricerca di super-esperti bensì sele-
ri, che ora sono anche sulle tracce del- dianamente attraversano l’importante arteria di
tita da ben dodici consiglieri. Risul- ormai pronto all’investitura ufficia- zionerà nomi vicini al partito che gli collegamento.
l’ignoto “collaboratore” del presunto tato inequivocabile il quale lascia le. Domani, infatti, con ogni proba- ha consentito la candidatura e la vit-
pusher casavatorese, il quale al momen- alla porta il Partito Democratico di bilità, il vincitore delle comunali toria. Insomma, entro poche setti-
to del fermo è stato trovato in possesso Carlo Giampaolo, nonostante una bacolesi sarà investito ufficialmente mane, Bacoli dovrebbe vedere inse- Bacoli, “Io ci sto”: nasce il primo
di quasi un centinaio di dosi di sostanze
stupefacenti (precisamente novantotto).
netta ed evidente rimonta, non è riu- del suo incarico. Da quel momento, diati giunta e Consiglio. Un’assise comitato civico di Salvatore Iliano
entro una settimana, così come pubblica all’interno della quale vi
Nei prossimi giorni, dunque, il 38enne aveva dichiarato da subito ai nostri saranno esponenti anche dell’Udc e
dovrà rispondere dell’accusa di deten- BACOLI (jgdr) – Si è svolta nella
microfoni, provvederà a formalizza- della lista civica Ci mettiamo la fac- serata di mercoledì, alla presenza di
zione ai fini di spaccio di sostanze stu- re la squadra che con lui dovrà cia la quale, in contrasto con i pro-
pefacenti, che gli inquirenti gli contesta- circa quaranta ragazzi, la prima riunio-
riportare Bacoli alla normalità. Nor- nostici, ha raggiunto circa mille voti ne pubblica del movimento “Io ci sto”.
no non solo alla luce delle dichiarazioni malità per cui sarà prevista una dele- e si è imposta come terza forza del L’incontro, presieduto dal giovane Sal-
dei carabinieri, bensì anche rifacendosi ga dallo stesso nome in giunta. Il paese dopo il Pdl ed il Pd. A casa vatore Illiano, è stato contraddistinto
alle prove raccolte dagli inquirenti: neo sindaco, sin dalle prime battute invece, con estremo clamore, sia da una lunga e dettagliata discussione
circa 25 grammi di droga, tra crack e della campagna elettorale, aveva Sinistra e Libertà che Italia dei circa il metodo da intraprendere per la
cocaina. annunciato, infatti, che i suoi primi Valori le quali non hanno raggiunto formazione di un comitato utile per rinvigorire la
provvedimenti da primo cittadino l’agognato seggio in Consiglio. coscienza civica cittadina.
CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI
S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org

Venerdì 16 Aprile 2010


CRdeOl NNolano
ACHE S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org

Pagina 21

NOLA NOLA
NOLA
IL CASO Pizzella: 2 consigli Spesa sanitaria
comunali non sostenibile,
Stanchi di una situazione al limite per discutere il sistema la battaglia
del sostenibile, i professionisti chiedono di videosorveglianza dei sindaci dell’area
la dislocazione della sezione NOLA (Antonio D’Ascoli) – Il pre- NOLA (adasc) - “Dalle casse dei
Comuni e dalle tasche degli utenti i
giudiziaria al collasso sidente del consiglio comunale,
Francesco Pizzella, risponde ai rilie- costi dei servizi ad anziani e disabi-
vi critici ed alle accuse lanciate da li”. I sindaci del Nolano ricorrono al
parte dell’opposizione, circa la man- Tar contro il decreto dell’ex Gover-
cata convocazione preliminare della natore della Campania “I cittadini
conferenza dei capigruppo, per l’esa- più bisognosi ed i portatori di handi-
me degli argomenti oggetto del con- cap saranno penalizzati dalle deci-
siglio dell’altra sera. “ Gli argomenti sioni che l’ex governatore della

Gli avvocati: chiudere la sezione lavoro


all’ordine del giorno – precisa il pre- Campania, Antonio Bassolino, ha
sidente Pizzella – erano capi già assunto in materia di assistenza
ampiamente discussi nelle commis- socio sanitaria”: quattordici Comuni
sioni ed in precedenti consigli comu- dell’area nolana impugnano il
nali. La convocazione ulteriore di un decreto del presidente della giunta
consiglio ad hoc su questi temi, si è regionale della Campania che il 4
resa necessaria solo per definire e febbraio scorso ha definito le tariffe
La provocazione dei togati: trasferire il dipartimento al tribunale di Napoli chiudere sul piano formale gli stessi.
Del resto, altra parte dell’opposizione
per le prestazioni erogate da resi-
denze sanitarie assistite e dai centri
ha rilevato come fosse stato inutile la diurni per anziani e disabili. La
di Danio Gaeta esposto relativo a un episodio dai disagi con cause a rilento e udien- no a rimettere in sesto la pianta convocazione del consiglio comunale
profili incredibili: tre magistrati ze sospese – si legge nella lettera organica. Tutto è ancora più grave decisione di presentare un ricorso al
su quei temi, visto che già trattati in Tar è stata presa nel corso di un
NOLA - “Bisogna chiudere la della sezione finiti contempora- dell’Apfn - la sezione Lavoro e perchè il tribunale di Nola altre occasioni. Va anche rilevato –
sezione lavoro e previdenza socia- neamente in maternità, un quarto Previdenza del Tribunale di Nola ‘dovrebbe’ fungere da baluardo di precisa ancora Pizzella – che il rego- coordinamento istituzionale, presie-
le del tribunale”. E’ l’ultima prote- ormai prossimo alla maternità e un continua ad andare alla deriva, nel legalità su un vasto territorio che lamento del consiglio impone che la duto da Arcangelo Annunziata,
sta, affidata ad una lunga lettera quinto magistrato che in tribunale totale disinteresse delle competen- coinvolge oltre 30 comuni e prima seduta di ogni mese debba trat- assessore alle politiche sociali del
inviata al presidente del palazzo di non è mai arrivato. Sullo sfondo ti istituzioni”. “Questa incresciosa mezzo milione di utenti. In parti- tare delle interpellanze. Ed è proprio Comune di Nola, attraverso il quale
giustizia nolano Massimo Fragola oltre 27mila procedimenti previ- situazione si sta ripercuotendo colar modo la sezione previdenza quello che io ho fatto”. Riguardo al gli amministratori locali hanno stig-
Rabuano, lanciata dagli avvocati denziali in corso e quasi 5mila negativamente su noi avvocati – si e lavoro che si trova a svolgere le rilievo sollevato da parte dell’opposi- matizzato il provvedimento ed
civilisti del foro di nola. La missi- cause di lavoro. Dopo l’esposto, e legge ancora nell’esposto - ormai sue funzioni nella zona delle gran- zione, in particolare dei consiglieri hanno dato mandato all’ammini-
va, recapitata martedì mattina a seguito di un lungo vertice nego- non possiamo più giustificare con i di fabbriche e dei mega centri Giannini, Ambrosio, Bruno, circa strazione comunale di Nola di pre-
sulla scrivania del presidente ziale nelle stanze di Palazzo Orsini clienti tali disagi, ed anzi ci mette commerciali. “La chiusura della l’inopportunità di convocare due con- disporre una delibera per contestare
Rabuano, è stata anche inoltrata tra il presidente Rabuano e i rap- in condizioni di assistere impotenti Sezione lavoro e Previdenza dal sigli (l’altro è quello tenutosi ieri formalmente quanto contenuto nel
per conoscenza alla corte d’Appel- presentanti dell’associazione, nel ad una difficoltà tangibile di fami- Tribunale di Nola – conclude il sera), sempre Pizzella risponde “ decreto. Per i sindaci del Nolano la
lo di Napoli e al ministro della mese di marzo il tribunale ha ten- glie con serie problematiche pato- comunicato dell’Apfn - con conse- Erano due consigli dalle tipologie decisione della Regione, oltre ad
Giustizia, Angelino Alfano. L’ini- tato di inviare un rinforzo: un giu- logiche a cui non possono far fron- guente trasferimento dell’ attività diverse. Se avessi convocato un essere unilaterale e non concertata,
ziativa è dell’associazione Avvo- dice preso da un’altra sezione. te per problemi economici”. Gli all’ efficiente ed organizzato Tri- unico consiglio comunale, avremmo scarica i costi di un servizio, dalla
cati previdenzialisti del foro di Paradosso estremo, la nuova ‘toga’ avvocati dunque chiedono con bunale di Napoli, almeno fino a avuto oltre dieci punti all’ordine del importante valenza sociale, esclusi-
Nola (Apfn) presieduti da Lucia chiamata a dar man forte ad una forza un cambio di rotta radicale e quando si provvederà a rimettere giorno. Insieme alle interpellanze, ci vamente sui Comuni o sugli utenti
Casaburo, che già nel mese di feb- sezione paralizzata non è mai arri- nella lunga missiva propongono di in sesto questa sezione, perché sarebbero stati anche argomenti di senza trasferire titolarità e compe-
braio avevano denunciato la situa- vata. Stanchi di una situazione al trasferire tutte le attività al tribu- riguarda le fasce sociali più deboli natura estremamente tecnica come la tenze e soprattutto senza trasferire le
zione al collasso della sezione limite del sostenibile, gli avvocati nale di Napoli. Una scelta momen- ed abbandonate, perché non per- questione della variante urbanistica risorse necessarie a fronteggiare la
lavoro e previdenza del tribunale. civilisti hanno chiesto la chiusura tanea che, però, potrebbe snellire mette che si accendino riflettori, per l’ampliamento di via Madonne maggiore spesa in un momento in
In quel caso l’Apfn era scesa in ufficiale dell’ ormai inutile sezio- il lavoro di una sezione ormai sembra davvero non interessare delle Grazie oppure quella relativa cui tutti i bilanci comunali sono in
campo consegnando nella cancel- ne giudiziaria. “Nonostante le con- paralizzata fino a quando le istitu- nessuno, comprese le istituzioni alla nomina del nuovo collegio dei forte sofferenza per i continui tagli
leria di piazza Giordano Bruno, un tinue segnalazioni circa i forti zioni competenti non provvederan- più prossime”. revisori dei conti. Di qui, la scelta di alla spesa pubblica. Il tutto compor-
convocare due consigli comunali, al terà disagi sia alle casse degli enti
fine di favorire una maggiore fluidità
nella discussione”. Poi lo stesso presi- locali sia ai cittadini, che vedranno
dente Pizzella evidenzia quelli che assottigliarsi l’offerta già scarsa di
NOLA (adsc) - Sono cominciati ieri i lavori per un centro commerciale naturale. Nella serie di
NOLA ristrutturare i munumenti cittadini in particolare le interventi di riqualificazione della città dell’area sono i criteri su cui si incardinano i servizi alla popolazione più svan-
taggiata e a rischio di esclusione
opere andranno a restaurare il monumento in di Nola si può ricordare tra gli ultimi quello di lavori di consiglio” E’ bene puntua-
lizzare – aggiunge ancora Pizzella – sociale. “L’azione giudiziaria – ha
Al via i lavori memoria di Morelli e Silvati, opera scultorea
donata al comune dalla Provincia. Una scultura
che si trova al centro della piazza, e che negli anni
piazza Orsini collocata tra il Tribunale e l’Univer-
sità Parthenope. Elogiando il
lavoro svolto nell’ultima con-
che in assise vengono portati per lo
più i temi già discussi e dibattuti nelle
sottolineato il sindaco di Casamar-
ciano, Andrea Manzi – dovrà essere
in ogni caso accompagnata da una
rispettive commissioni, al fine di ren-
di ristrutturazione è stata oggetto dell’inciviltà della popolazione
giovanile, che l’ha ricoperta di scritte. Ora sembra
che l’amministrazione al governo della città nola-
segna l’assessore ai lavori
pubblici, Antonio De Luca
ha confermato che “continua
dere i lavori dell’ assise funzionali ed
efficaci”. Ma dopo il fuoco incrociato
forte azione politica, unitaria, nei
confronti del neo Presidente della

per il recupero na si sia ravveduta sulle potenzialità di questo


pezzo del centro storico cittadino. Un intervento
l’opera di recupero delle
piazze cittadine. Come pro-
di parole e dichiarazioni, dallo scran-
no più alto del parlamentino cittadino
giunge anche un compiacimento
Giunta regionale per verificare ogni
possibilità di risoluzione della pro-
blematica”. “E’ necessario – ha evi-
del monumento che avrà dunque un duplice scopo. Oltre quello di
migliorare la viabilità della strada andrà anche ad
influire positivamente sulle attività commerciali
messo, un altro pezzo impor-
tante di Centro Storico sarà
restaurato e restituito alla
indirizzato a tutte le forze politiche. “
Ringrazio tutti i membri del Consi-
glio comunale – afferma in conclu-
denziato invece il primo cittadino di
Tufino, Carlo Ferone - porre in
essere ogni azione per evitare che la
in piazza che popolano la piazza. Anche questo progetto si
inserisce nella line apolitica da sempre adottata
dal primo cittadino Geremia Biancardi. in cam-
Città”. Ritornando sul merito
dei lavori De Luca ha aggiun-
to che sarà installata “una nuova fontana pubblica
sione Pizzella – perché hanno sempre
messo in condizione l’assise di deli-
berare su tutti gli argomenti posti
spesa sanitaria, mal gestita dalla
Giunta regionale uscente, possa

Orsini pagna elettorale promise di trasformare la città


bruniana in “un salotto”, in modo da contribuire a
e nuovi cestini per i rifiuti, sperando che, dopo, i
cittadini ci diano un concreto aiuto a preservare
all’ordine del giorno nei consigli
comunali fino ad ora convocati, col-
determinare sconquassi nei bilanci
comunali e soprattutto provocare
una riduzione della quantità e della
creare le condizioni necessarie per lo sviluppo di questo luogo”. laborando fattivamente a tale risulta- qualità dei servizi sociali erogati ai
to” cittadini utenti”.

NOLA - LA CRONACA
NOLA (rc) - Due ben congeniato, aveva-
Senegalesi in manette:
stavano per nasconde-
re un carico di pneu-
matici rubati in un
magazzino compiendo
Rapinano un camion di pneumatici no atteso due spedizio-
nieri tedeschi respon-
sabili del carico di
pneumatici, presentati
loro quali operatori
Gli eletti del Pdl si incontrano
e festeggiano a Roccarainola
un ragiro ai danni dei
trasportatori che li
hanno identificati. Il
valore del carico di
ruote rubate si aggira
In due si ritrovano coi ferri ai polsi della ditta destinataria
delle merce. I due
tedeschi persuasi dai
tre campani , si sono
convinti portando loro
ROCCARAINOLA - Dopo la brillante vittoria alle regio-
nali, che ha portato alla guida della Regione Campania il
neo presidente Stefano Caldoro, scardinando il sistema
Bassolino, i neo consiglieri eletti del PDL, Franco Nappi,
intorno ai 150 mila
euro. Beccati in fla-
Avevano atteso i 2 corrieri e si erano presentati come soci della ditta a cui era destinata la merce stessi il carico di
pneumatici presso il
Angelo Polverino, Daniela Nugnes tutti appartenenti
all’area Landolfi, si sono ritrovati al Saraceno di Roccarai-
nola per festeggiare la vittoria. Presenti all’ incontro anche
granza di reato Omo- diretto all’interporto pneumatici da un lonnandoli in uno dei sti in quel punto del magazzino di via l’ Onorevole Mario Landolfi ed il Senatore Coronella. Ad
rogbe di Nola, gli uomini autoarticolato, inco- tanti magazzini dispo- territorio cittadino. A Nazionale delle introdurre i lavori il dott. Lucio Amato presidente del con-
G o d - della Benemerita di seguito dell’arresto i Puglie. È ancora cac- siglio comunale di Cicciano che da vecchio amico dell’o-
spower, Casalnuovo, i quali militari hanno operato cia a l’uomo per i norevole Nappi ha tracciato l’ excursus politico dell’ ulti-
nigeria- hanno proceduto minuziose indagini militari di Casalnuovo mo decennio del neo consigliere Regionale.
n o , all’arresto in flagranza scoprendo che il tir di Napoli, che stanno
36enne di reato di Omorogbe che i due stavano seguendo le piste del
ed Eric Godspower, responsa- svuotando era stato terzo uomo datosi alla
A n o s, bili del reato di furto sottratto circa un’ora macchia. La merce Cicciano, questa sera la finale
sudane- aggravato in concorso. prima , dai due arre- recuperata totalmente del festival della musica
s e , I carabinieri di Casal- stati e da un terzo è stata restituita alla
33enne, nuovo erano impegnati complice,all’ingresso ditta alla quale origi- CICCIANO - Questa sera presso Santuario di Maria
entrambi in uno dei consueti del Cis di Nola. I tre nariamente era indiriz- SS degli Angeli a Cicciano, si prevedono numerose
s e n z a giri di perlustrazione ladri, secondo la rico- zata. I due arrestati partecipazioni in previsione della finale del Festival
f i s s a quando ,attraversando struzione degli inqui- trattenuti presso le della Musica e del concerto di Mimmo Dany. Questi
dimora. A compiere via Nazionale della renti avvenuta a segui- celle di sicurezza della sono gli otto finalisti della Categoria Ragazzi che si
l’arresto e sventare Puglie, hanno sorpreso to delle deposizioni caserma cittadina sono esibiranno stasera alle 21, nel viale del Santuario:
l’azione finale al colpo i due nigeriani mentre delle vittime, ha dimo- stati giudicati con rito Desiderio Vincenzo, Rega Tonia, Piciullo Rosa
compiuto ai danni di stavano scaricando strato che i tre, a direttissimo presso il Aurelia, Caliendo Antonella, Piccolo Giacomo,
un tir di pneumatici diverse decine di seguito di un raggiro foro di Nola. Ruotolo Alessia Maria, Esposito Raffaele, Buono-
mo Viviana. Concluderà la serata l’esibizone del
cantante neomelodico napoletano Mimmo Dany, che
presenta al pubblico il nuovo cd ‘o president’.
22 Venerdì 16 Aprile 2010 Nolano CRONACHE di NAPOLI

OTTAVIANO IL BLITZ
Nei primi mesi del 2010, tra Napoli L’azienda è risultata non conforme per carenze igienico
e provincia, sono state ispezionate 9 attività sanitarie. Il titolare della struttura è stato segnalato all’autorità
operanti nel comparto della distribuzione sanitaria per l’adozione dei provvedimenti di competenza

Le bottiglie sono state individuate in un deposito di alimenti annesso ad un supermercato, sequestrati anche 60 chilogrammi di pane privo di etichettatura

Maxi sequestro di acqua minerale


Ben 15mila le confezioni che erano stoccate in ambienti non idonei. Erano depositate sotto il sole e la pioggia
di Roberto Martucci zale, all’esterno di un scopo di vendita di alimenti L’operazione dell’Arma, occupano di distribuzione

OTTAVIANO - Sicurezza
supermercato ubicato in
pieno centro abitato ad
in cattivo stato di conserva-
zione mentre, contestual-
che ieri mattina ha portato
al maxisequestro delle con-
di acqua minerale ed otto di
esse sono risultate manche-
OTTAVIANO
alimentare: quindicimila
bottiglie di plastica conte-
nenti acqua minerale delle
Ottaviano e quindi esposte
alle intemperie, che posso-
no influire sulle caratteri-
mente, i Nas hanno provve-
duto al sequestro cautelati-
vo di tutta la merce, quindi-
fezioni di acqua minerale, è
inserita in un’incisiva e
costante attività di control-
voli sia dal punto di vista
amministrativo che da
quello igienico-sanitario
Associazioni sulle barricate:
più note etichette sono state
sequestrate dal Nucleo
Antisofisticazione del
stiche fisiche del prodotto,
e – hanno spiegato i milita-
ri – senza alcuna protezio-
cimila confezioni di acqua
minerale imbottigliata, il
cui valore è stimato in circa
lo del settore commerciale
ed in un più ampio giro di
ispezioni nel comparto ali-
tanto da costringere i tutori
della legge a mettere i
sigilli ad una di esse ed a
bisogna intensificare i controlli
comando carabinieri di ne dagli agenti atmosferici: diecimila euro. Nel corso mentare finalizzate alla sal- deferire all’autorità sanita- OTTAVIANO (Alcol) – volto Napoli e la sua provin-
Napoli, agli ordini del capi- quindi il cattivo stato sani- degli accertamenti, all’in- vaguardia della salubrita’ ria i titolari ed i responsa- ‘Bisogna intensificare i con- cia. Basti pensare che nei
tano Roberto Vergato, tario in cui erano conserva- terno dello stesso esercizio degli alimenti destinati al bili delle altre sette per gli trolli negli esercizi commer- primi mesi del 2010 l’ispezio-
perché accatastate in catti- te le bottiglie dev’essere commerciale, gli uomini consumo umano e quindi a adempimenti del caso. ciali che vendono generi ali- ne di 9 attività operanti nel
vo stato di conservazione, considerato come reato”. del Nucleo Antisofistica- tutelare la salute e l’incolu- Altre verifiche saranno
in violazione della normati- Del resto, è sotto gli occhi zione hanno messo sotto mità dei cittadini: da gen- attuate dai tutori della mentari per verificare il settore della distribuzione
va vigente sul mantenimen- di tutti gli acquirenti come chiave anche più o meno naio ad aprile di quest’an- legge nei prossimi giorni rispetto delle regole e quindi delle acque minerali ha fatto
to dei generi alimentari. su quasi tutti i contenitori sessanta chili di pane privi no, i controlli si sono ripe- presso altri esercizi pubbli- tutelare davvero la salute dei emergere irregolarità in otto
“Le confezioni d’acqua di acqua oligominerale dell’etichettatura (necessa- tuti anche in altri depositi ci della zona nel corso di consumatori: la nostra richie- casi. Una prassi, più che
erano depositate in un piaz- imbottigliata in vendita nei ria alla rintracciabilità dei del capoluogo partenopeo e una Task force che vedrà sta è quella di ispezioni e un’eccezione. Carenze di
supermercati sia posta la prodotti) prevista dalla della provincia ed i militari gli uomini del nucleo anti- verifiche nei supermercati carattere igienico, sanitario o
dicitura “conservare al legge a tutela del consuma- della Benemerita hanno sofisticazione impegnati a sempre più costanti e con sca- amministrativo: l’acqua
riparo dalla luce solare, in tore e che può considerarsi effettuato sopralluoghi e verificare lo stato di con- denza periodica e che le san- minerale, all’ombra del Vesu-
Il proprietario un luogo fresco, asciutto, come una ‘specie di carta controlli mirati su nove servazione degli alimenti zioni comminate a chi non vio, è pericolosamente a
pulito e senza odori”. Il di identità del prodotto’. attività commerciali che si venduti al pubblico. rispetta la legge siano sempre rischio. I controlli antisofisti-
della struttura titolare del supermercato, adeguate”, questo il commen- cazione da parte dei Nas di
è stato denunciato di cui non sono state ancora to di Giuseppe Ambrosio, Napoli non sono una eccezio-
rese note le generalità, è segretario regionale dell’asso- ne sul territorio nolano. Il
dai carabinieri stato denunciato dai carabi- ciazione Codici Campania –
nieri per la detenzione a Centro per i Diritti del Citta-
dino, che ha espresso la pro-
pria soddisfazione per la bril-
CASTELLO DI CISTERNA lante operazione durante la
quale i Nas hanno sequestrato
quindicimila bottiglie di
La banda aveva tenuto acqua minerale in cattivo
stato di conservazione.
Secondo Ambrosio, i dati
sotto sequestro 12 persone, divulgati dai carabinieri circa
l’esistenza di numerose atti-
Giuseppe Ambrosio
tra impiegati e clienti per circa vità commerciali non confor-
mi alla legge sono allarmanti:
“La nostra
richiesta è quella
un’ora nella filiale ad Avellino “è ora di riflettere – ha infatti
sottolineato – su un’illegalità di ispezioni
diffusa che non si può più tol- e verifiche
CASTELLO DI CISTER-
NA (rc) - Scacco alla banda
dei rapinatori del Banco
San Paolo di Napoli. A
pochi giorni dalla brillante
ti - consumavano, in data
31 marzo, una rapina all’a-
genzia del Banco San Paolo
di Napoli, ubicata in questa
Via San Francesco.
Rapinò una banca armato lerare nella gestione delle atti-
vità commerciali ed impren-
ditoriali: chi vende cibo deve
rispettare i clienti perché c’è
di mezzo la loro salute. L’o-
nei supermercati
sempre
più costanti”
operazione che ha portato
all’arresto di un pericoloso
malvivente che aveva rapi-
nato l’agenzia Credem, la
speciale sezione antirapina
L’agguerrita banda di rapi-
natori, particolarmente
esperti e scaltri , sotto la
minaccia di taglierini ave-
vano tenuto sotto sequestro
di taglierino, preso 36enne perazione dei carabinieri è
davvero lodevole: a loro va il
nostro plauso, per l’impegno
costante in questo settore così
delicato ed importante – ha
mese scorso proprio i militari
dell’arma misero a segno una
serie di operazioni contro il
pane abusivo in particolare
della Squadra Mobile, 12 persone, tra impiegati e ta esperienza professionale stata sequestrata la somma portare a termine due concluso il segretario regio- nella zona di Pollena Troc-
diretta dal dottore Picone, clienti, per circa un’ora ha permesso, nel giro di di 7.500 euro in banconote importanti operazioni con nale di Codici Campania – chia e Pomigliano dove il
ha assestato un nuovo nella banca, al fine di atten- pochi giorni di dare un di vario taglio, parziale l’individuazione di due ma è necessario prestare mag- fenomeno della vendita abu-
importante colpo alle bande dere l’apertura temporizza- volto ed un nome ai rapina- provento della rapina. bande di rapinatori che, in giore attenzione allo stato di siva è particolarmente diffu-
di rapinatori che negli ulti- ta delle casseforti; nella cir- tori. La recrudescenza del feno- diversificate circostanze conservazione di cibo ed so. Dalle analisi effettuate gli
mi tempi hanno operato nel costanza sottraevano la Il primo dei tre rapinatori: meno delle rapine in danno temporali, hanno rapinato acqua: i consumatori sono alimenti in cattivo stato di
capoluogo, traendo in arre- somma di circa 21.000, Francesco Floris Feltre, a di istituti di credito locali, le agenzie Credem e San chiamati a controllare scaden- conservazione possono pro-
sto un pericoloso malviven- allontanandosi con tutta seguito di un’incisiva atti- che nel decorso anno ha Paolo di Napoli. La brillan- ze ed etichette e le istituzioni vocare numerosi danni alla
ti. Si tratta di Francesco calma, senza destare vità investigativa è stato fatto registrare un sensibile te operazione è stata resa a dare la loro parte e ad inter- salute delle persone e sopra-
Floris Feltre di 36 anni, di sospetti, facendo perdere le individuato e catturato nel- abbattimento, rappresenta possibile grazie al costante venire prima che eventuali tutto non si conoscono gli
Castello di Cisterna, che proprie tracce. l’area di Castello di Cister- una delle priorità investiga- e prezioso coordinamento prodotti di pessima qualità esatti componenti non etichet-
unitamente ad altri due La tempestiva e tenace atti- na mentre gli altri due com- tive della Squadra Mobile investigativo del pubblico finiscano sugli scaffali”. Il tati cosa contraria la vendita
complici M.F., di anni 47, vità investigativa condotta plici sono allo stato indaga- della Questura di Avellino ministero Maria Luisa sequestro di Ottaviano va ad certificata dei prodotti assicu-
e F.R, di anni 42, entrambi dalla speciale sezione della ti. Nel corso della perquisi- che attraverso la brillante Buono, della locale Procura inserirsi in una lunga scia di ra gli acquirenti sulla genui-
originari di Castello di Squadra Mobile, forte di zione presso l’abitazione opera della speciale sezione della Repubblica diretta dal casi simili, che hanno coin- nità dei prodotti.
Cisterna - allo stato indaga- una consolidata e collauda- del malvivente arrestato, è antirapina, ha permesso di Aristide Romano.

POMIGLIANO - LA VERTENZA FIAT


L’azienda ha chiesto di condividere le condizioni per il rilancio del “Vico”: 18 turni e flessibilità in fabbrica, ma i metalmeccanici sollevano dubbi

Tensione tra operai e sindacati in vista della firma Festa dei Gigli di Brusciano,
POMIGLIANO (Domenico frontarsi sulle condizioni poste da pare, dovesse seguire la produ-
Andolfo) - Si avvicina l’incontro Fiat per il rilancio di Pomigliano. zione del segmento A. La nuova VOLLA
De Piscopo visita le associazioni
di Torino, quello in cui Fiat e sin- In attesa dell’assemblea, c’è Panda salverà il lavoro a Pomi-
dacati dovranno mettere la firma
definitiva al piano Fiat per Pomi-
molta tensione in fabbrica. Lo
stabilimento però è chiuso; quindi
gliano, mettendo fine al lungo
calvario di uno stabilimento da
Nuovo centro sociale, via libera al progetto BRUSCIANO -Tullio De Piscopo è stato in visita
all’Associazione del “Giglio della Gioventù” di Bru-
sciano. Ad accompagnare l’artista vi lo era storico
gliano, ma la tensione tra gli ope- commenti, scambi di vedute, tal- due anni senza piano industriale. VOLLA (Andrea Di Chiara) – nella zona, il centro sociale ivi
rai e tra i sindacati è molto alta. Il volta pesanti, avvengono in rete, Cambieranno però le condizioni socio fondatore della “Gioventù”, Antonio Di Palma,
Ha finalmente una fisionomia ubicato (il centro sociale anche nelle vesti di promoter culturale istituzionale, in
momento è molto delicato. Si è su facebook. A testimoniare il di lavoro degli operai che andran- ben definita il nuovo centro ‘Pasquale Cennamo’ che verrà
alla vigilia di un incontro che crescendo di tensione che c’è tra no a lavorare di notte e con cari- quanto Presidente del Consiglio Comunale di Bruscia-
sociale polifunzionale di tipo abbattuto) e gli spazi ad esso no, a favore della locale “Festa dei Gigli” dedicata a
deciderà le sorti dello stabilimen- operai e tra sindacati è un episo- chi di lavoro maggiori. Alla Fiom aperto a favore degli anziani, attigui per arrivare a delineare
to e dei suoi lavoratori. La Fiat ha dio delle scorse ore. Gerardo la richiesta aziendale assume le Sant’Antonio di Padova. In breve il circolo gialloverde
dei giovani, delle donne in diffi- una soluzione architettonica si è riempito di fan e curiosi, musicisti e cantanti, stu-
chiesto al sindacato di condivide- Giannone, rsu Fim, e la sua orga- sembianze di un diktat e, al coltà e dei disabili della cittadi- che, a sua volta, sia in grado di
re le condizioni per il rilancio del nizzazione, sono stati violente- momento, ha sospeso il giudizio denti di musica ed aspiranti artisti.
na dell’hinterland partenopeo generare nuove occasioni di
“Vico”: 18 turni e flessibilità in mente offesi in rete da un ope- definitivo, visto che ritiene inac- ed è quella disegnata nel pro- incontro e di aggregazione: a
fabbrica. Fim, Uilm, Fismic raio, vicino alla Fiom. Il clima è cettabili alcune condizioni, non getto realizzato da un architetto dirigere i lavori per la realizza- Nola, al via il ciclo di conferenze
hanno condiviso pienamente gli molto teso in fabbrica. In ballo praticate in altri stabilimenti. Gli giovanissimo, Luca Picardi, che zione del complesso polifunzio-
obiettivi dell’azienda. La Fiom c’è il futuro della fabbrica più altri sindacati confederali invece ha appena ventisette anni ed ha nale, che costerà due milioni di per ricordare il poeta Luigi Tansillo
invece vuole contrattare punto grande del mezzogiorno e dei credono che le condizioni non vinto il concorso di idee bandito euro e che dovrebbero partire a
per punto e ha chiesto di prolun- suoi quasi 5.000 operai. Se salta siano irricevibili in questo preciso dall’amministrazione comunale breve se la Regione deciderà di NOLA – In occasione del Quinto Centenario della nascita di
gare la trattativa fino al 21, l’accordo Pomigliano potrebbe o momento e sono fiduciosi di diretta dal sindaco Salvatore finanziare l’opera, sarà proprio Luigi Tansillo, l’Assessorato ai Beni Culturali del Comune di
dando, nel frattempo, la parola ai chiudere definitivamente o essere poterle migliorare e di non sot- Ricci. Nei mesi scorsi il gover- il giovane architetto a cui il Nola, in collaborazione con l’Università degli Studi di Napoli
lavoratori. La Fiom vorrebbe ridimensionata del 20%. Se inve- trarre diritti ai lavoratori. Gianno- no locale aveva bandito il con- governo locale ha già conse- “Federico II” e il 30° Distretto Scolastico di Nola, ha indetto
indire l’assemblea prima dell’in- ce le parti sociali dovessero rag- ne, operaio e Rsu Fim, nei giorni corso per la realizzazione di un gnato un premio di diecimila un ciclo di conferenze per ricordare la figura del grande poeta
contro di Torino. Il giorno utile giungere l’accordo si aprirebbe scorsi aveva detto: “le condizioni centro polifunzionale in via euro che costituiranno anche nolano del Rinascimento. Il primo incontro, tenuto dal Prof.
potrebbe essere il 20, giorno in una nuova storia produttiva a poste da Fiat non sono dissimili Verdi che sfrutti al meglio l’a- l’acconto per la direzione dei Tobia Toscano, Docente di Letteratura Italiana presso l’Ate-
cui si riapriranno i cancelli del Pomigliano, probabilmente da quelle vigenti in altri stabili- rea attrezzata a verde esistente lavori che gli sarà affidata. neo Napoletano, si terrà oggi alle ore 18:30 presso la Chiesa
Vico. I lavoratori vogliono con- lunga, se infatti alla Panda, come menti”. dei SS Apostoli in via San Felice a Nola.
CRONACHE di NAPOLI
Nolano Venerdì 16 Aprile 2010
23
LIVERI Inaugurato anche il cantiere per realizzare l’isola ecologica e per dare ancora più forza al paese ‘verde’
CAMORRA
L’ARRESTO Differenziata ed opere pubbliche, amministratori al lavoro
LIVERI (Alfonsina Della Gala) - Conti- spirituale ma anche economica”. Inaugu- Sarà realizzato nell’area produttiva di
nua la stagione delle opere pubbliche live- rato anche in questi giorni il cantiere per Liveri per garantire il fabbisogno energeti-
resi. Il sindaco Raffaele Coppola si dice realizzare l’isola ecologica, per dare anco- co alla pubblica illuminazione del com-
“soddisfatto di essere riuscito a portare ra più forza al paese “verde”. Ricordiamo plesso. “Le green tecnologies sono investi-
avanti, in tempi brevi, azioni concrete che anche che Liveri è stata più volte premiata menti che ci stanno molto a cuore e siamo
cambieranno il volto della nostra città, da Legambiente come comune riciclone, e perciò fieri di aver operato a Liveri e per
ridisegnandolo e rendendo migliore la vita cioè come comune che riesce a superare le Liveri nel rispetto dell’ambiente – conclu-
E’ stato raggiunto da un ordine di carcerazione dei nostri cittadini”. “Proprio in questi soglie minime di raccolta differenziata sta- de Coppola”. Affidati anche i lavori per
emesso l’8 aprile dalla Corte di appello giorni è stato aperto un nuovo cantiere
sullo scalone d’accesso al Santuario di
bilita dall’ente. “Per rendere ancora più
efficiente la nostra raccolta questo era un
nuovi loculi nel cimitero cittadino. In
corso l’appalto per l’affidamento dei lavori
perché responsabile di associazione Santa Maria a Parete. L’opera di riqualifi-
cazione prevede un miglioramento della
tassello che mancava, dice Coppola, ed
ora siamo ben lieti di essere riusciti ad
per la realizzazione dell’Asilo nido comu-
nale. Questo dovrà essere ubicato in via
per delinquere di tipo mafioso struttura – continua il primo cittadino – per
sostenere un rilancio del santuario anche
avviare i lavori di impianto”. La forte
attenzione all’ambiente è confermata dal-
Gaudiello, presso l’ex scuola media. Potrà
ospitare fino a 60 bambini, uno standard
in termine turistici. In modo da riproporre l’impianto fotovoltaico finanziato dalla altissimo, considerata l’ampiezza geogra-
in maniera adeguata, anche strutturalmen- Regione Campania, e che si presenta fica e la densità di popolazione del territo-
te, un nostra ricchezza che potrà essere come il più grande di tutto l’agro nolano. rio.

Preso uomo del clan Orefice


Il 48enne di Sant’Anastasia dovrà espiare la pena residua di 3 anni, 4 mesi e 28 giorni di reclusione
di Maria Benduce SANT’ANASTASIA CASAMARCIANO
SANT’ANASTASIA - In cella un altro gregario del clan
Orefice. Arrestato Vittorio Francato, 48 anni di Sant’Anasta-
sia, noto nel data base degli inquirenti, perché ritenuto affiliato
Il sindaco Esposito incontra Primiano e Manzi, è ancora
al sodalizio criminale “Orefice”. L’operazione disposta ai
danni di un altro affiliato del clan Orefice operante in molti i dipendenti del Municipio polemica per l’esito elettorale
comuni del Vesuviano, è stata eseguita dai militari della sta- CASAMARCIANO (Daniele Addeo) - Non si pla-
zione di san Sebastiano al Vesuvio. L’uomo deve espiare una SANT’ANASTASIA (mb) - Carmine Espo-
sito, nuovo sindaco della cittadina, incontra i cano le polemiche, a quasi un mese di distanza dalle
pena residua di 3 anni, 4 mesi e 28 giorni di reclusione. Ai elezioni comunali, per il verdetto che hanno visto vin-
danni del 48 enne, un ordine di carcerazione emesso lo scorso dipendenti comunali. Era a palazzo Siano, ieri
mattina il primo cittadino, colloqui e ascolti cente Andrea Manzi sul sindaco uscente Ferdinan-
8 aprile dalla Corte di Appello di Napoli, perché ritenuto do Primiano per soli 29 voti. Già l’8 aprile scorso,
responsabile di associazione per delinquere di tipo mafioso, dei dipendenti, un’incontro ‘sonda’ per entra-
re a contatto con la realtà della macchina come vi accennammo, Primiano fece ricorso al Tar
perdurata nel tempo e recidiva, per i reati a lui accreditati e per impugnare in toto il risultato elettorale delle ele-
consumati nella cittadina di Sant’Aanastasia , luogo originario amministrativa oggi guidata da Esposito, e
che a breve sarà da lui riorganizzata. Il lavoro zioni svolte il 28 e 29 marzo. Motivo del ricorso, si
del clan Orefice, e nei paesi limitrofi sin dal 1995. Francato, a legge nel comunicato, è la rilevanza di vistose e gra-
seguito dell’arresto, è stato tradotto dai militari presso le celle che si apre davanti alla legislatura a sigla
Esposito ( Pdl) non si mostra semplice dopo vissime irregolarità tali da falsare e rendere assoluta-
della casa circondariale di PoggioReale Napoli. Sette giorni mente inattendibile il risultato elettorale. Già nella
prima dell’arresto di Francato gli inquirenti di Castello di sette mesi di commissariamento. Il nastro di
partenza della nuova consilitura eletta lo scor- giornata di sabato nel fare il verbale il presidente ha
Cisterna hanno messo a segno un’ altro arresto agli Orefice, riportato che sono state autenticate erroneamente 37
quello di Carmine Beneduce , 46 enne so 12 aprile ancora non ha preso il via, ma le
visite prima dell’insediamento effettivo del schede (1050 al posto di 1013), aggiungendo poi a
detenuto in cella sino a qualche prima del penna sul verbale, che dovevano essere considerate
rientro nelle celle di Napoli , anche egli per sindaco sono numerose, forse per familiariz-
zare con l’ambiente comunale. A seguito della nulle poiché erroneamente timbrate. Poi, ancor prima
espiare un residuo di pena di 4 anni, 4 mesi delle operazioni di voto, sono state rilevate altre 112
e 18 giorni di reclusione, con la medesima conferma del centrodestra e della vittoria schede solo firmate,da considerarsi nulle che vanno ad
imputazione, associazione per delinquere di della carica a sindaco di Carmine Esposito, aggiungersi alle 37 del giorno prima. A parere dei
tipo mafioso. L’ordinanza a carico di Bene- oggi l’attesa è quella dell’investitura ufficiale ricorrenti è ragionevole ipotizzare una possibile altera-
duce, è stata emessa il 30 marzo scorso, alla carica che avverrà nei prossimi giorni e zione del verbale e che le schede irregolari possano
dalla procura generale di Napoli . Ma a dif- che concederà il passo ad identificare la figura esser ancora di più di quelle che risultano agli atti.
ferenza di Francato ritenuto solo un ‘solda- del vice sindaco, la composizione della nuova Inoltre delle schede dopo essere state votate sono state
to’ del clan , Beneduce è stato visualizzato giunta e l’avvio della nuova organizzazione

1
scrutinate prive di timbro quindi, si ritiene che il presi-
dagli inquirenti n come un elemento di spic- della macchina amministrativa che attende da dente, al momento del voto, non ha verificato l’auten-
co del clan “Orefice” operante a Sant’Ana- oltre sette mesi. Una vittoria schiacciante ticità della scheda stessa. Questo in soldoni è il ricorso
stasia ed in numerose cittadine limitrofe. Tra le azioni crimi- quella del Pdl, una dipartita per il centrosini- presentato da Primiano, un atto dovuto secondo lui, in
nose riconosciute al clan dall’associazione per delinquere di stra quasi inattesa a seguito della conduzione nome della legalità, della trasparenza e del bene del
stampo camorristico, all’estorsione, all’usura, al traffico e Il personaggio cittadina verificatasi per oltre due anni e paese. A questo, se ne aggiunge un altro notificato e
spaccio di sostanze stupefacenti, soprattutto cocaina, fino ai Vittorio Francato mezzo dall’ex sindaco Carmine Pone, anch’e- firmato ieri mattina da Giuseppe La Gala , candidato
I fatti

delitti in materia di armi e alla fittizia attestazione di beni e 48eenne detto ‘o mene- gli centrodestra, che ha condotto un ammini- non eletto, Marialuisa Manzi e Felicia Graziano in
attività imprenditoriali. Reati tutti aggravati dal metodo mafio- cone è residente a strazione travagliata per le numerose bagarre qualità di cittadini casamarcianesi. Anch’essi denun-
so. Un clan, presente ed attivo, quello dei Orefice, sorto ed Sant’Anastasia avvenute in seno alla coalizione e che hanno ciano le anomalie che ci sarebbero state e che merite-
egemone nel territorio anastasiano sino a qualche anno fa, condotto l’ex sindaco a sposare l’idea delle rebbero l’annullamento del verdetto espresso dalle
prima dei primi colpi inferti dagli inquirenti con l’arresto del dimissioni avvenute sette mesi fa, e che hanno urne poiché le irregolarità riportate nei ricorsi sono
boss Peppe, ora ergastolano. Una fase d’indebolimento della dato il passo al commissariamento cittadino e gravi e falsano completamente il risultato finale. Il 16

2
corazza criminosa che ha concesso l’entrata violenta nei la convocazione anticipata alle urne per l giugno sapremo se i ricorsi verranno accolti oppure
comuni del Vesuviano, ed anche a Sant’Anastasia del clan corsa a sindaco, interratosi con l’elezione respinti. Nel frattempo il sindaco Manzi ha convocato
capeggiato da Ciruzzo ‘o’ sindaco’, con roccaforte nel rione della nuova fascia tricolore. Oggi la cittadina per oggi alle ore 18:30, il primo consiglio comunale
De Gaspari di Ponticelli. Poi l’alleanza tra quelli di ponticelli e e gli elettori, ben oltre 8 mila per Esposito, del suo mandato. Oggetto della seduta sarà la ratifica
gli Orefice, voluta per preservare non solo l’egemonia sui ter- attendono che l’amministrazione entri nel delle cariche assegnate ai consiglieri di maggioranza.
ritori ma soprattutto i business malavitosi. I Sarno, dunque, i Il precedente ritmo incalzante del fare per un paese in Salvo sorprese, Coppola Clemente sarà vicesindaco,
nuovi padroni ed ai quali si sono gemellate le famiglie dei vari Il blitz a marzo 2006 portò alla affanno e desideroso di vedere quali saranno i Cavaccini Giovanni, ex sindaco dal 1995 al 2005, sarà
comuni creando le nuove compagini, diventando cosi Orefice- cattura di numerosi esponenti primi passi, progetti ed intenti organizzativi l’assessore ai lavori pubblici, Buono Francesco sarà
Terracciano-Arlistico, federati tra loro dal 2005 ed operanti del caln di Sant’Anastasia assessore al bilancio mentre Lucio Caccavale sarà
e Pollena Trocchia
ed amministrativi di colui, Esposito, si è defi-
nella zona vesuviana e in particolare nei comuni di Cercola, nito, “ uomo del rinnovamento. assessore all’urbanistica.
Volla, Pollena Trocchia ,Somma Vesuviana e Sant’Anastasia.

Un impianto per salvare ambiente e casse comunali


CICCIANO (rc) - Un impianto unico indirizzo e per individua-
Marigliano, fervono i preparativi per salvare ambiente e bilanci Cicciano, Caccavale: pronto il piano per la centrale per la produzione di biogas re il miglior modo per poter
comunali. Una nuova sfida per coordinatore del Tavolo dei nuova opportunità, in relazione chiudere al meglio il ciclo dei
per la competizione podistica combattere l’emergenza rifiuti e Comuni dell’Area Nolana, sia a esigenze di smaltimento rifiuti prevenendo e scongiuran-
nel contempo rispettare l’am- all’Agenzia Area Nolana, a dei rifiuti che di produzione di do nuove deleterie e dolorose
MARIGLIANO - Prima edizione della “Passeggiata per biente. E’ quella del sindaco del Campania Felix, ai sindaci di energia da fonti rinnovabili. Il emergenze, collaborando in
Casaferro” Si svolgerà il prossimo primo maggio a partire Comune di Cicciano Giuseppe Camposano, Carbonara, Cimiti- tutto porterà – secondo studi maniera proficua”. “Come
dalle ore 9:00 la prima edizione della “Passeggiata per Caccavale (nella foto a sini- Comune, ma anche come ambi-
Casaferro”, organizzata dall’associazione “Pro Borgo Casa- le, Comiziano, Liveri, Mariglia- recenti – a vantaggi ambientali
ferro” in collaborazione con la parrocchia di Santo Stefano stra) che ha scritto al sindaco no, Palma Campania, Roccarai- come la riduzione delle emis- to territoriale, credo che questa
e l’associazione sportiva Fiasp. L’evento, una manifestazio- del Comune di Nola Geremia nola, San Paolo Bel Sito, San sioni del gas serra e la riduzio- sia un’iniziativa da perseguire e
ne podistica amatoriale non competitiva ed aperta a tutti, è Biancardi, (nella foto a destra) Vitaliano, Saviano, Scisciano, ne del inquinamento dell’aria e sostenere – ha commentato il
il primo organizzato nell’ambito dell’edizione 2010 della Tufino, Visciano. vantaggi economici come la sindaco di Nola
“Sagra del Tarallo”. La passeggiata è aperta sia a singoliche Oggetto della mis- produzione di energia termica Geremia Bian-
ai gruppi. Le iscrizioni per i singoli si chiuderanno all’ora siva il progetto per che con impianti di medie o cardi –. Se si
della partenza, mentre i gruppi dovranno iscriversi entro il un impianto di pro- grosse dimensioni può produrre ragiona in questi
prossimo 28 aprile presso l’agenzia immobiliare . L’orga- duzione di energia anche energia elettrica, contri- termini, ovvero,
nizzazione garantiscecopertura assicurativa, assistenza elettrica da biogas buendo a limitare le emissioni non chiudendosi
medica, punti di ristoro e gadget a tutti i partecipanti. da biomasse Forsu di anidride carbonica rispettan- all’interno dei
(Frazione Organica do nel contempo anche gli propri confini,
del Rifiuto Solido impegni del Protocollo di tutta la comu-
Nola, i teatri entrano nella ‘rete’ Urbano) da realiz- Kyoto”. “Un altro indubbio nità, non solo
per avvicinare i giovani alla cultura zare nel territorio vantaggio economico che porte- nolana, potrà
nolano. La produ- rebbe la realizzazione di questo trarne dei bene-
NOLA - La mancanza di una seria politica di valorizza- zione di biogas da impianto – sottolinea Caccavale fici, anche perché, così facendo,
zione dei beni culturali ed una serie di brutte notizie hanno rifiuti solidi orga- – è l’abbattimento per i costi noi potremmo sviluppare tutta
scosso la cittadinanza : il certame bruniano è stato sospeso nici urbani biomas- della frazione dell’umido che la filiera del ciclo dei rifiuti in
per mancanza di finanziamenti, la Fondazione Giordano se – commenta il attualmente incidono in manie- proprio, con evidenti ed enormi
Bruno affossata, il parco archeologico è lettera morta, sindaco Caccavale ra esagerata sui bilanci comu- risparmi sia per i vari Comuni
l’anfiteatro continua ad essere preda dell’incuria, il museo - rappresenta un nali”. “E’ importante – scrive il sia, soprattutto, per i cittadini,
della cartapesta non riesce a vedere la luce. Mentre accade tema di grande primo cittadino di Cicciano che potrebbero pagare tariffe
tutto ciò ed importanti iniziative culturali restano al palo, il attualità e una Caccavale - condividere un sempre più basse.
Comune di Nola - nel silenzio generale - promuove il pro-
getto “Teatri in rete” per avvicinare il teatro ai più giovani,
affidandone la gestione alla società napoletana Newmedia.
CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI
S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org
Pagina 24
CNRapoli
ONASCud
HE S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org
Venerdì 16 Aprile 2010

Portici Nuova bufera su Palazzo Campitelli: domiciliari per Corrado Auricchio, indagati un altro funzionario e una cittadina

Corruzione, arrestato funzionario del Comune


Nel mirino delle fiamme gialle l’acquisto di un terreno. Agli atti numerose intercettazioni telefoniche
di Manuela Galletta espropriato nel 1988 insieme ad prietari del terreno ‘espropriato’ zione del gip avrebbe chiuso un

PORTICI - Dopo lo scandalo


dei dipendenti comunali assen-
un suolo più vasto ma che era
ritornato nella mani degli eredi
del proprietario perché Palazzo
l’indennizzo di 14mila euro. Il sì
politico viene formulato sulla
scorta di una relazione preparata
occhio sulla vicenda per l’amici-
zia che lo legava ad Auricchio.
Agli atti dell’inchiesta, racchiusa
S. Antonio Abate
teisti che nel marzo dello scorso
anno è culminato nell’arresto di
Campitelli non aveva corrisposto
la somma di denaro che spettava
dall’ufficio tecnico e firmata dal-
l’indagato che si è tolto la vita un
in otto pagine di ordinanza, un
ruolo centrale è giocato dalle
Le demolizioni sorvegliate da 400 agenti
36 persone (oggi tutte libere), su
Palazzo Campitelli si abbatte
una nuova bufera giudiziaria. Ieri
mattina il dirigente dell’ufficio di
ai titolari dell’area, né aveva
usato la zona. Su quel suolo cade
l’attenzione di un vicino di casa,
che chiede di poterlo acquistare
paio di settimane fa. Ebbene, a
dire della procura, in quella rela-
zione - che aveva tratto in ingan-
no i politici - era stato dichiarato
intercettazioni telefoniche,
numerosi dialoghi dai quali la
procura ha inteso evincere la
responsabilità delle persone
Abbattimenti, dopo le tensioni
Ragioneria del Comune di Porti-
ci, Corrado Auricchio, si è
visto consegnare dalla guardia di
finanza un’ordinanza di custodia
per seimila euro al fine di par-
cheggiare le auto di famiglia. I
possibili venditori prendono
tempo e spariscono nel nulla.
il falso, era stata dichiarata l’esi-
stenza dei presupposti per la cor-
responsione dell’indennizzo.
Corrado Auricchio avrebbe gio-
iscritte nel registro degli indagati.
Sulla vicenda è intervenuto il
primo cittadino Vincenzo
Cuomo: “Siamo di fronte a sto-
silenzio e rabbia dei comitati
cautelare agli arresti domiciliari Passa qualche mese e il candida- cato in questa storia un ruolo rie che scaturiscono da una lite SANT’ANTONIO cartelle esattoriali. Anche i
a firma del gip Alberto Capua- to all’acquisto scopre che il terre- decisivo: sarebbe stato lui a spin- privata di carattere condominia- ABATE (Antonio De rappresentanti dei comitati
no. In calce l’accusa di corruzio- no era stato venduto a Corrado gere per far ottenere i soldi alle le, che lambisce l’amministra- Simone) - Le ruspe sono hanno vissuto questa gior-
ne, ipotesi di reato contestate Auricchio per una cifra inferiore persone che gli avevano ceduto zione comunale per delle proce- entrate in azione alle prime nata con grande tensione e
anche altre due persone, indagate a quella da lui offerta: 5mila anni prima il terreno, e in cam- dure espropriative avvenute 22 luci dell’alba per buttare preoccupazione. “Alcune
a piede libero: Nicoletta B. (una euro. Siamo nel 2005, e fin qui bio del suo interessamento anni fa, nel 1988, materia di per giù cinque edifici abusivi. villette abbattute - afferma
privata cittadina) e G.M., il diri- che si è tolta la vita una decina di non accade nulla di grave. Il sarebbe riuscito ad acquistare il sé controversa dal punto di vista Tra questi, tre prime abita- Domenico Elefante,
gente dell’ufficio tecnico del giorni fa per vicende personali fatto penalmente rilevante, per la suolo ad un prezzo vantaggioso. giurisprudenziale. Attendiamo zioni, un capannone e una responsabile dell’associa-
Municipio. I riflettori della magi- non legate all’indagine. I fatti procura, si verifica tre anni più Il dirigente nella giornata di ieri è con fiducia e serenità l’esito mansarda appartenente alla zione Amici del Territorio -
stratura inquirente si erano accesi contestati ruotano attorno ad un tardi, quando l’11 febbraio del stato sospeso dal Comune. Più degli accertamenti e delle verifi- ditta privata Ipol spa e erano abitate da giovani
anche su una quarta persona, in fazzoletto di terra sito in Portici 2008 viene votata una delibera leggera, invece, la posizione di che da parte della magistratu- ceduta in fitto ai proprietari vedove e da un giovane
servizio presso l’ufficio tecnico, che il Comune di Portici aveva con la quale si riconosce ai pro- G.M., che secondo la ricostru- ra”. del Grand Hotel La Sonri- disabile che finirà in mezzo
sa. Tutto si è svolto senza alla strada. I politici sono i
particolari problemi dal principali responsabili di
punto di vista dell’ordine questo dramma - continua -
pubblico. Qualche momen- Per questo motivo chiede-
Torre Annunziata Manifestazione organizzata dopo l’apertura su Facebook di un gruppo a favore di Raffaele Marino to di tensione tra forze del-
l’ordine e cittadini si è vis-
remo a loro una soluzione.
Il nostro auspicio è che,

Minacce al magistrato, sit in davanti al tribunale suto soltanto poco dopo le


6 del mattino, quando i
carabinieri hanno compiuto
l’accesso a una villetta abu-
siva di via Marna. Tutto poi
così come già avvenuto in
altre occasioni, anche su
questa vicenda si possa
giungere quanto prima a
un decreto in modo da fer-
TORRE ANNUNZIATA (maga) - Forza, non lasciatevi intimidire, più coraggiosi!”. Chi ancora, come vento”. Ed invece l’esistenza di uomi- si è svolto senza alcun pro- mare subito le demolizio-
Una manifestazione dinanzi al palaz- siamo con voi”. Chi, come Amelia, Antonio, ringrazia “uomini come il ni che mettono a rischio la propria vita blema. Gli interventi hanno ni”. Sulla stessa lunghezza
zo di giustizia di Torre Annunziata invita la gente a non restare indiffe- magistrato Raffaele Marino”, perché per un’ideale, per sconfiggere la cri- interessato varie zone della d’onda è Giuseppe
per testimoniare pubblicamente soli- rente dinanzi a simili eventi perché “la senza persone del suo coraggio “la minalità organizzata che ha reso mala- città abatese: a partire da Comentale, presidente del-
darietà al procuratore aggiunto Raf- solitudine soffoca anche gli uomini rassegnazione prenderebbe il soprav- te terre come Torre Annunziata, dà via Marna, per proseguire l’associazione Arcobaleno.
faele Marino, destinatario lunedì ancora una speranza di rinascita. Una con via Paludicelle, via “Non può essere concepita
scorso di minacce di morte. L’iniziati- speranza che Pierpaolo Telese ha Scafati e via Croce Gragna- da parte dei cittadini la
va parte dalla Grande Rete, dal social LE REAZIONI intenzione di portare in piazza. “A no. Sui luoghi degli abbat- ripresa delle demolizioni
timenti sono stati impegnati da parte di istituzioni dello
network Facebook per l’esattezza,
dove nella giornata di mercoledì sera
Pierpaolo Telese ha fondato il gruppo
“Solidarietà al magistrato Raffaele
Solidarietà dalCsm, Cosentino: reagire questo punto, rompiamo gli indugi -
scrive il fondatore del gruppo - ‘Tra-
sferiamo la nostra solidarietà mate-
rialmente al Palazzo di Giustizia...
in tutto circa 400 tra poli-
ziotti, carabinieri, militari
della guardia di finanza e
Stato - afferma - pur sapen-
do che è intenzione del
governo adottare una legge
TORRE ANNUNZIATA (rp) - Il Consiglio Superiore della Magi- vigili urbani. Un’azione al riguardo. Sarebbe solo
Marino ed alla sua scorta” al grido di stratura ha espresso “piena e convinta solidarietà” ai magistrati Raf- Propongo ke Domenica 25 Aprile
“Basta con la Camorra...Basta con la faele Marino, procuratore aggiunto presso il Tribunale di Torre (festa della Liberazione) ci autocon- imponente dunque, conclu- l’ennesima beffa a danno
violenza...Basta con l’oppressione!!!”, Annunziata e Raffaello Magi, giudice presso il Tribunale di Santa vochiamo senza bandiere, senza sasi soltanto nel primo di tante famiglie composte
“..questo è il momento per cambiare Maria Capua Vetere, fatti oggetto nei giorni scorsi di gravi minacce distinzioni, ognuno solo con la pro- pomeriggio dopo aver da inermi e onesti lavorato-
definitivamente rotta… di far volare della criminalità organizzata. La notizia dei due episodi di intimida- pria faccia dinanzi al Tribunale per mandato giù le 5 costruzio- ri che, con sacrifici, limita-
alti i nostri sogni”. Oltre 500 le perso- zione, comunicata all’Assemblea plenaria dal consigliere Nicola Sini- manifestare il nostro convinto soste- ni. E’ stato rispettato in zioni e privazioni, hanno
ne che hanno aderito all’iniziativa in scalchi, è stata stigmatizzata dal vice presidente Nicola Mancino che gno al dr. Marino, alla magistratura pieno dunque il programma costruito una casa per sé o
24 ore, numerosi sono stati anche i ha sollecitato una presa di posizione collegiale. Solidarietà al procura- tutta, alle forze di Polizia per il loro stilato dai giudici della Pro- per i propri figli. A questo
messaggi lasciati sulla bacheca della tore aggiunto di Torre Annunziata, è stata espressa anche dal sottose- prezioso lavoro… per far sentire forte cura Generale di Napoli. punto - continua - le ulte-
pagina. C’è chi, come Maria Olim- gretario all’Economia e coordinatore regionale del Pdl della Campa- il nostro dissenso contro l’oppressio- Per gli interventi di ieri riori attività di demolizione
pia, si rivolge direttamente al magi- nia, Nicola Cosentino, per il quale “siamo in presenza di una intolle- ne e la violenza criminale… per dire il sono stati spesi circa programmate dalla Procu-
strato e agli uomini della sua scorta rabile sfida dei clan nei confronti dello Stato”. “Nonostante i risultati nostro convinto ‘no’ alla camor- 400mila euro, ottenuti dal ra generale, sembrano più
(pure loro nel mirino delle intimida- ottenuti sul fronte della lotta alla camorra dal Governo Berlusconi - ra…”. Da Torre Annunziata ad Anco- Comune attraverso mutui una sorta di accanimento
zioni): “Piena solidarità al valido e spiega il parlamentare - i ripetuti episodi di intimidazione di cui sono na è arrivato un fiume di messaggi con la Cassa depositi e pre- nei confronti della povera
coraggioso dott. Raffaele Marino e ai stati recentemente vittime alcuni magistrati campani ci impongono di con i quali si conferma la presenza stiti; il Comune si rivarrà gente, anziché una forma di
suoi valenti e fidati collaboratori per non abbassare la guardia, essendo il nemico da sconfiggere ancora fisica o anche solo quella morale per poi sui proprietari esigendo ripristino di giustizia e
un’azione ignobile che c’indigna. forte e ben organizzato”. questioni di distanza. il rimborso attraverso le legalità”.

SAN GIORGIO PORTICI

Due vetture parcheggiate in via De Luca distrutte ‘Mascabruno’, protocollata la disponibilità al rilascio
da un incendio doloso, scatta l’allarme vandalismo Intesa e collaborazione tra istituzioni e nuclei familiari Pompei, cittadini insoddisfatti dei vigili:
su Internet monta la protesta dei residenti
SAN GIORGIO A CREMANO (ca) gate in pochi secondi nonostante la PORTICI (rp) - Palazzo Mascabruno è famiglie non hanno né coscienza né
- Due auto in fiamme in via De Luca temperatura non molto elevata, rischia- ridotto ormai ad uno scheletro pericolan- volontà di resistere ad alcun tipo prov- POMPEI (rc) - I cittadini di Pompei fanno sentire la loro
strada limitrofa a Ponticelli. In merito vano infatti raggiunto i veicoli par- te. Un ammasso di cemento e calcestruz- vedimento - fanno sapere i protagonisti voce attraverso le pagine del social network Facebook per
stanno indagando gli investigatori. cheggiati accanto. Una delle vetture zo reso vivo in questi anni solo dalla pre- della vicenda -. Vogliono rispettare ed protestare contro il carente servizio offerto dalle forze della
Diverse le piste battute dagli investiga- vicine è stata investita dal fuoco. E’sta- senza di poche famiglie. Ventotto nuclei ottemperare a quanto loro impartito e polizia municipale. E’ stata pubblicata una breve nota dal
tori. E il problema rischia di trasfor- to necessario l’intervento di pompieri familiari, ognuno dei quali con storie di detto e per fare ciò stanno lavorando a titolo “Ormai a Pompei regna solo l’anarchia!”, in cui si
marsi in emergenza. Dalla ritorsione per domare le fiamme. Il lavoro dei sacrifici, dignità e talvolta sopravvivenza braccetto con l’amministrazione comu- parla dell’assenza dei vigili urbani sul territorio e a cui sono
personale all’atto di vandalismo. Non caschi rossi è andato avanti per circa economica alle spalle. Persone semplici, nale in quanto c’è ed è stata protocolla- seguiti tantissimi commenti di cittadini pompeiani concor-
si esclude anche l’ipotesi accidentale. un’ora, concludendosi alle prime luci ma soprattutto oneste che mai hanno ta la disponibilità al rilascio di immobi- danti con la nota pubblicata. I pompeiani si lamentano del
L’incendio è divampato poco dopo dell’alba. L’operato dei pompieri è avuto a che fare con la criminalità. Anzi. li”. Per loro il Comune ha assicurato un caos totale che regna per le strade della città: autovetture
l’una del mattino, quando presso il stato seguito da decine di persone che Hanno preferito ‘tirare a campare’ e resi- contributo pari al 50 per cento del cano- parcheggiate in divieto di sosta, automobilisti che litigano
distaccamento dei vigili del fuoco di si sono riversate in strada, attirate dal stere in abitazioni al limite del degrado ne che le stesse dovranno sostenere per i quotidianamente a via Lepanto per svoltare in controsenso a
Ponticelli è pervenuta la segnalazione capannello di persone formatosi in pur di non cedere a compromessi. Da prossimi tre anni, per un importo com- via Crapolla, e tante altre situazioni del genere che fanno
di un grosso rogo scoppiato nella città seguito allo scoppio dell’incendio. I oggi però tra le ventotto famiglie del plessivo di 10mila euro. Soldi che arri- andare il traffico in tilt e che paralizzano la città.
del corallo. Due utilitarie (una Punto vigili del fuoco hanno eseguito un ‘Mascabruno’ e la città di Portici c’è un veranno dai fondi messi a disposizione
ed una Smart) stavano bruciando. Ad accurato sopralluogo sulle vettura bru- cordone di solidarietà umana e istituzio- dalla Regione a favore degli sfrattati con
accorgersene per primi sono stati gli ciate. Sul posto nel frattempo sono nale che si sta concretizzando in soluzio- particolari situazioni di disagio e, in Torre Annunziata, via ai corsi gratuiti
automobilisti in transito nella zona. A giunte anche le auto della polizia. I ni positive - e si spera definitive - per parte, dall’assessorato alle Politiche per l’affido nell’ambito N15
quel punto sono stati allertati i mezzi di proprietari delle vetture sono stati garantire a chi ne ha diritto un alloggio Sociali. Ora resta solo l’attesa, è neces-
soccorso. I vigili del fuoco diretti dal ascoltati, Nessuno dei due pare abbia dignitoso. Se ciò sarà possibile il merito sario che l’iter venga portato a termine.
responsabile di distaccamento Ciro precedenti. E’ giallo sulle cause. L’ipo- andrà attribuito ai servizi sociali della Tutti - dal Comune alle famiglie - stanno TORRE ANNUNZIATA - Domani pomeriggio alle
Mirabile e dal capo squadra Fransce- tesi accidentale starebbe poco alla città della Reggia, all’architetto Improta lavorando perché la vicenda ‘Mascabru- ore 17, presso il Centro famiglie “Antonio Valle” di
sco Di Landro sono intervenuti dopo volta affievolendosi. E prendono corpo e all’assessore competente per materia no’ volga al termine. Perché quel palaz- Torre Annunziata, sito in Corso Umberto I al civico
pochi minuti. Nel frattempo anche il quelle dolose. Dal vandalismo alla Iodice. E non solo. Ad affiancare le zo pericolante possa essere finalmente 72, avrà luogo l’incontro di presentazione del “Per-
proprietario della vettura, residente in ritorsione personale. Pare infatti che la famiglie in questa ‘svolta’ c’è anche destinato ad altri usi e riqualificato, ma corso formativo per famiglie affidatarie”. La suddet-
zona, si è precipitato in strada per spe- Uno si stata la prima vettura a prendere l’impegno e l’abnegazione del loro lega- soprattutto affinché le famiglie che vi ta iniziativa è realizzata nell’ambito del Progetto
gnere gli incendi. Tentativo reso vano fuoco. E il problema delle vetture bru- le, l’avvocato Perna che quotidiana- hanno abitato possano vivere in alloggi “Affido familiare” dell’ambito Territoriale N15
dalle vaste proporzioni assunte dall’in- ciate rischia sempre più di trasformarsi mente assiste nelle pratiche burocratiche dignitosi così come fino ad oggi lo sono (Torre Annunziata, ente capofila, Boscoreale,
cendio. Le fiamme, che si sono propa- in emergenza. i lavori di sgombero dell’edificio. “Le state le loro condotte. Boscotrecase, Trecase) in collaborazione con la
Fondazione Giuseppe Ferraro onlus.
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Sud Venerdì 16 Aprile 2010
25
L’INDAGINE DELLA BENEMERITA IL MERCATO DEGLI STUPEFACENTI
L’accusa per tutti è di concorso Nel corso dei controlli
in smercio di ‘roba’, sono stati un pusher è stato fermato
trasferiti nel carcere di Salerno e un acquirente segnalato

Operazione dei carabinieri della tenenza di Scafati. In manette una coppia di fratelli del posto e due di Torre del Greco

Spaccio di droga, arrestati in quattro


Nell’abitazione di uno dei corallini rinvenuti un bilancino di precisione e 15 grammi di cocaina
di Antonio Scardi spaccio di sostanze stupefacenti, sostanze stupefacenti, Massimo Cri- cito invisibile di pusher possono fare
Pasquale Sorrentino, 30 anni, Giu- scuolo, incensurato, bloccato in corso parte tutti. Carne da macello da man-
TORRE DEL GRECO - Le recenti seppe La Spina, 37 anni di Torre del Nazionale, mentre cedeva una dose di dare in pasto alle cosche rivali o alle
inchieste della magistratura e le inda- Greco, Mario e Gennaro Carotenu- marijuana a un giovane del luogo. forze dell’ordine, comunque sempre
gini delle forze dell’ordine hanno to, entrambi di Scafati. Gli arrestati, a L’arrestato è stato tradotto presso la attente e presenti in maniera capillare
dimostrato come ormai sul fronte seguito di una perquisizione domici- casa circondariale di Salerno mentre sul territorio. Lo dimostrano gli oltre
dello spaccio di stupefacenti esista liare effettuata nell’abitazione di Sor- l’assuntore è stato segnalato ai com- cento arresti avvenuti dall’inizio del
una sorta di interscambio tra la mala- rentino, sono stati trovati in possesso petenti uffici per uso non terapeutico 2010 da parte della polizia e dei cara-
vita vesuviana e quella dell’agro di 15 grammi di cocaina suddivisa in di sostanze stupefacenti. Il mercato binieri. Ma per debellare definitiva-
nocerino-sarnese. A confermare quel- dosi, nonché un bilancino di precisio- della droga all’ombra del Vesuvio mente, cancellare in maniera drastica Pasquale Sorrentino Giuseppe La Spina Mario Carotenuto Gennaro Carotenuto
le che in principio erano solo ipotesi ne e materiale per il confezionamento sembra non voler far registrare battute il fenomeno dello spaccio da alcune
investigative il lavoro degli uomini ed il taglio, il tutto sottoposto a seque- di arresto. Se prima la vendita al det- zone del capoluogo campano, è IL FENOMENO I PERSONAGGI
della Benemerita e i numerosi arresti stro. Gli arrestati, sono stati trasferiti taglio di stupefacenti era una preroga- necessario che le istituzioni fornisca-
La vendita di stupefacenti al dettaglio Quelli finiti in manette grazie all’opera-
portati a termine nel corso degli ulti- presso la casa circondariale di Saler- tiva dei ‘guaglioni’ appartenenti ai no alternative non solo culturali ma resta una delle principali attività delle zione portata a termine dai carabinieri di
mi mesi. A Scafati, i carabinieri no. Sempre a Scafati i carabinieri clan della malavita organizzata, oggi formative e lavorative ai tanti giovani organizzazioni criminali in quanto garan- Scafati non appartengono ad una banda
hanno arrestato in flagranza di reato, della locale tenenza, hanno arrestato la polverizzazione del ‘sistema che vengono assoldati dalla crimina- tisce notevoli introiti nelle casse della di spacciatori legata alla criminalità orga-
per concorso in detenzione ai fini di in flagranza di reato, per spaccio di camorra’ ha dimostrato che dell’eser- lità organizzata. malavita nizzata

Torre del Greco Il gesto di una casalinga cinquantatreenne CASTELLAMMARE DI STABIA

E’ iniziata ieri dopo il restauro


Tenta di togliersi la vita sui binari la presentazione alla città
e ai fedeli della statua
della Circum, salva per miracolo di San Catello Patrono
CASTELLAMMARE DI STABIA (rc) - La statua di San
Catello ieri pomeriggio ha fatto ritorno a “casa”, presso la
Cattedrale di Castellammare di Stabia. La statua del Santo
Il convoglio le è passato sopra procurandole solo alcune ferite patrono della città delle acque era lontana dalla sua dimora
da quasi un anno perché trasportata a Vico Equense, nella
bottega “Breglia”, per un restauro. L’opera d’arte dal 1982
di Paola Russo donna ha tentato il suicidio. non sarebbe l’unica motivazio- investigatori a chiarire eventua- me speranze, la donna si è sal- non si sottoponeva ad una accurata opera di maquillagè, per
Stando ad alcune indiscrezioni, ne a sconvolgere R.L. al punto li strascichi della vicenda. For- vata. Inevitabile il caos genera- questo motivo il 19 gennaio scorso giorno è risultata assente
TORRE DEL GRECO - Si sembrerebbe che la donna sof- tale da fare un atto così estre- tunatamente, nonostante la tosi a seguito dell’incidente: la in occasione della cerimonia religiosa in onore di San Catel-
fa investire da un treno, mira- frisse già da tempo di depres- mo, sembrerebbe che dietro scena apparsa agli occhi di linea Napoli - Sorrento è stata lo. Ieri pomeriggio al termine della solenne cerimonia svol-
colosamente illesa. Era in sione, potrebbe, quindi, essersi l’atteggiamento della donna, ci macchinista e capotreno - non- interrotta per ore, in attesa del tasi presso la chiesa dei Santissimi Ciro e Giovanni a Vico
preda ad una forte depressio- trattato di un intenso attacco siano stati anche alcuni gravi ché dei numerosi passeggeri a nulla osta dalle autorità compe- Equense la statua è stata accompagnata in processione fino
ne la donna che nella matti- depressivo che l’ha poi spinta problemi legati al rapporto con bordo del treno diretto a Sor- tenti per ripristinare il passag- al piazzale della stazione. Dopo la processione la statua è
nata di ieri è ricorsa al suici- ad agire così. Ma la depressione suo marito. Saranno poi gli rento - abbia lasciato pochissi- gio dei treni. stata trasportata a Castellammare a piazza Giovanni XXIII.
dio, gettandosi sotto un treno Subito in suo onore una celebrazione eucaristica presso la
della Circumvesuviana, nel Cattedrale che ha dato la possibilità ai fedeli di rivedere l’ef-
tratto di binari compreso fra CAPRI fige del santo dopo il restauro conservativo. La statua seicen-
le stazioni di Via del Monte e tesca del Santo patrono sarà protagonista nei prossimi giorni
Sant’Antonio. Un tragedia Il tredicenne è stato accompagnato dai militari agli imbarchi dove l’attendevano i genitori di origini francesi di un tour in peregrinatio nelle varie parrocchie della città per
poter dare l’occasione ai fedeli di rivedere l’effige del santo
sventata, la donna R.L.

Si perde tra la folla, ragazzino trovato dall’Arma


53enne di origine torrese, restaurata e soprattutto di ricordare il messaggio di San
subito dopo essere stata inve- Catello ai cittadini stabiesi. Questo nell’ordine, l’itinerario:
stita dal treno è stata soccor- San Matteo alle Botteghelle (15-17 aprile), Santo spirito a
sa è trasportata presso il loca- Quisisana (17-19 aprile), Sant’Eustachio a Privati (19-22
le nosocomio. Un deciso aprile), San Nicola a Mezzapietra (22-24 aprile), Santissimo
taglio alla testa e varie contu- CAPRI (carlo virno) - Le bel- di 52 anni in preda al panico si tato in lacrime nella piazzetta tempo utile ad imbarcarsi sul- Salvatore a Scanzano (24-26 aprile), San Marco (26-29 apri-
sioni: queste le uniche conse- lezze di Capri distraggono le è recata dai carabinieri della vicino al terminal della funico- l’aliscafo delle 16,25 diretti in le), Sant’Antonio alla Tavernola (29 aprile-2 maggio). Al
guenze riportate a seguito del persone ed è capitato più volte locale stazione per denunziare lare. Trovato il ragazzino c’è Amalfi dove la famiglia di stra- termine di questa peregrinatio per le varie parrocchie della
suo tentativo di suicidarsi. che coppie di genitori nella l’accaduto. L’isola è stata lette- stato per i militari un “supple- nieri è in vacanza. Le persone città San Catello sarà riaccompagnato in processione nella
Stando a quanto riportato folla della piazzetta sono salite ralmente setacciata in cerca del mento di indagini”, infatti, che hanno seguito le fasi delle Cattedrale di piazza Giovanni XXIII. Vescovo di Castellam-
dalla polizia intervenuta tem- sulla funicolare per tornare agli ragazzino; la donna, insieme erano i genitori che non si tro- ricerche del tredicenne, quasi mare di Stabia, visse all’epoca dell’invasione longobarda,
pestivamente sul posto, la imbarchi e si sono persi i figli; con il marito, ha ripercorso vavano più perchè si erano tutte straniere, qualche com- durante il VI secolo. Viene ricordato anche come il “patrono
donne avrebbe atteso l’arrivo il 31 marzo, e non è stato il tutte le strade dell’escursione separati ed erano andati in mento sulla distrazione dei dei Forestieri” per la cordialità mostrata nei confronti dei
del treno al centro del bina- primo caso, una bambina di 8 fatta sull’isola; purtroppo per cerca del figlio; genitori e coniugi lo hanno fatto; ed i profughi e dei bisognosi.
rio, ma nell’impatto sarebbe anni si era persa mentre cam- un paio di ore si sono vissuti figlio devono ai carabinieri se commenti all’episodio non
caduta sotto la parte centrale minava con la famiglia nelle momenti di grande apprensione sono riusciti a “ricostruire” sono stati certo benevoli nei
del convoglio, dove dovrebbe stradine adiacenti alla storica fin quando i militari che si subito la piccola famiglie ed confronti della coppia di turisti
esserci uno spazio alto poco “piazzetta”; la bimba fu rin- erano attivati per ritrovare il anche perché, accompagnati che nella ressa, “storica” della
più di un metro, che le avreb- tracciata dai carabinieri e bambino non lo hanno intercet- dai carabinieri, sono riusciti in funicolare di Capri il ragazzino
be quindi salvato la vita. riconsegnata a genitori a dir dovevano tenerlo per la mano.
poco distratti; disse che si era I casi di bambini che si “perdo-
Naturalmente alla vista della
persa “per colpa dei genitori LA STATISTICA no” in strade affollate o nei
donna, il macchinista ha più
che camminavano lentamente Il 31 marzo, e non è stato il supermercati, ma vengono Sicurezza e controllo della velocità,
volte cercato di dissuaderla, primo caso, una bambina di 8
ma R.L. era immobile al cen- per vedere le bellezze di
anni si era persa mentre cam-
subito ritrovati, sono molto fre- sulla A3 attivo il ‘Safety Tutor’
tro del binario, decisa a porre Capri”. Ieri a Capri si è verifi- minava con la famiglia nelle
quenti; genitori distratti ce ne
fine alla sua vita. La tempe- cato un caso analogo; un ragaz- stradine adiacenti alla storica sono stanti ed una maggiore PORTICI - E’ attivo da mezzogiorno di mercoledì sull’au-
stiva frenata del convoglio e zino di 13 anni non è riuscito a “piazzetta”; la bimba fu rintrac- attenzione ai figli è auspicabi- tostrada Napoli-Salerno, il sistema Safety Tutor, nel tratto
la particolare caduta della salire sulla funicolare ed i geni- ciata dai carabinieri e riconse- le; se il bambino si vede solo compreso tra Scafati e Salerno. Il dispositivo, brevettato da
tori non si sono accorti di nulla gnata a genitori a dir poco tra tante gente che non conosce
donna hanno fatto si che pur distratti; disse che si era persa
Autostrade per l’Italia, sarà gestito dalla polizia stradale ed è
passandole sul corpo, il treno fino all’arrivo al porto; il loro “per colpa dei genitori che
potrebbe anche subire un trau- volto alla rilevazione della velocità media dei veicoli in un
non ha ucciso R.L. Non figlio di 13 anni si era smarrito camminavano lentamente per ma che lo accompagnerà a determinato tratto. Nella tratta da Scafati ad Angri le auto-
appena il convoglio si è arre- e la madre una turista francese vedere le bellezze di Capri” lungo. mobili potranno procedere ad una velocità massima di 100
stato, macchinista e capotre- km/h, mentre tra Cava dei Tirreni e Salerno la velocità mas-
no hanno estratto la donna sima consentita sarà di 80 km/h, velocità che si riduce sui
dai binari, conducendola CAPRI 70 km/h per i mezzi pesanti. I tutor sono stati installati in
presso la stazione dove ad direzione sud (ossia verso Salerno) al km 25+885 (in loca-
attenderla c’era già un’ambu-
lanza. La donna è stata soc-
corsa ed a seguito dei nume-
Maltempo e disagi, la conta dei danni lità Scafati); al km 30+500 (località Angri); al km 43+400
(località Cava de’ Tirreni) e al km 51+600.

rosi accertamenti la diagnosi CAPRI (rp) - Decine di interven- rispondenza di quest’albergo è sario Stefano Iuorio, e i vigili del Da Napoli a Sorrento guide in costume
non ha rilevato alcuna conse- ti da parte di vigili del fuoco, completamente esploso un tombi- fuoco. Le camionette dei pompie-
guenza grave, nonostante la forze dell’ordine e tecnici della no al centro della carreggiata: la ri del distaccamento di Capri, per rivivere i fasti del Barocco
ferita alla testa. Allertata la Gori per allagamenti e disagi sul- lava di acqua e fango ha invaso turno “D”, coordinate dal capo-
famiglia della donna, poco l’isola di Capri. Tombini in tilt, tutta la sede stradale. La polizia squadra Fiorentino e Medugno, SORRENTO - A Napoli sulle tracce di Masaniello e dei
dopo è giunta la figlia, anco- infiltrazioni d’acqua e alcuni tratti municipale, al comando del mag- non si sono fermate un secondo miti del “Grand Tour”, a Sorrento, accompagnati da una
ra sconvolta per quanto acca- di strade chiuse: l’improvviso giore Nicola Palma, ha subito accorrendo da un punto all’altro gentildonna in costume, per rivivere i fasti quotidiani della
duto a sua madre. Gli agenti maltempo che si è abbattuto la disposto a scopo precauzionale la dell’isola dove erano state segna- nobiltà: sabato e domenica “Barocco in scena” viaggia
del locale commissariato scorsa notte ha creato non pochi chiusura della strada per consenti- late situazioni di pericolo dovute ne. Intere strade, soprattutto le tre nella storia con quattro appuntamenti tra la città e la costie-
hanno effettuato i rilievi sul problemi. Traffico bloccato nella re ai tecnici della Gori, immedia- ad allaggamenti e infiltrazioni Provinciali, via San Francesco, ra. L’iniziativa firmata Campania-Artecard Plus (fino al 30
posto, mentre negli uffici di zona del porto, chiuso un ampio tamente accorsi, di procedere agli d’acqua. La rete di raccolta delle maggio in tutte le province) propone a Napoli sabato 17
via Don Giobbe Ruocco e via
via Marconi sono stati ascol- tratto di via Provinciale Marina interventi di ripristino. Sul posto acque pluviali non ha retto al aprile (e in replica sabato 8 maggio) una visita guidata
Acquaviva si presentavano in più nella Chiesa di San Gregorio Armeno, che custodisce
tati i vari testimoni, per cer- Grande dalla curva della Telecom una volante del commissariato di forte acquazzone e in molti tratti tratti impercorribili perchè invase
care di chiarire la dinamica all’hotel Jk Place. Proprio in cor- polizia, aghli ordini del commis- ha fatto emergere criticità e lacu- opere di Pacecco De Rosa, Nicola Malinconico e dello
da un fiume d’acqua. Spagnoletto, e nella Chiesa di San Paolo Maggiore.
dei fatti e le ragioni per cui la
26 Venerdì 16 Aprile 2010 Napoli Sud CRONACHE di NAPOLI

EMERGENZA CRIMINALITA’ CASTELLAMMARE, LA CRONACA


Il fenomeno nell’area stabiese Appena 72 ore prima nei guai
sta facendo registrare era finita anche la sorella
un preoccupante incremento di casi di un affiliato ai D’Alessandro

Allacciandosi abusivamente alla rete dell’Enel, alimentavano l’impianto di una pescheria in via Surripa. Scoperti dall’Arma

Furto di energia elettrica, tre fermi


Uno dei tre accusato anche di ricettazione, trovato in possesso di scatoli di scarpe provento di furto
di Antonio De Simone zione dell’energia consumata. affiliato al locale clan D’A- force dei carabinieri contro
BOSCOREALE Luigi Puglia è stato anche lessandro e attualmente dete- gli allacci abusivi alla rete
CASTELLAMMARE DI denunciato per ricettazione nuto per associazione a delin- elettrica nazionale ha prodot-
Operazione STABIA - Ennesimo blitz
contro i furti di energia elet-
poiché trovato in possesso di
numerose scatole di scarpe
quere di tipo mafioso. Rober-
ta Rotondale, titolare di un
to più di dieci arresti e altret-
tante denunce in poco più di
antidroga trica in città, tre persone fini-
scono in manette. I carabinie-
ri del nucleo operativo stabie-
risultate provento di un furto
perpetrato ieri ai danni del
negozio di calzature “Axa
bar situato in via Bonito, è
anche moglie di Augusto Bel-
larosa, ritenuto elemento api-
un mese. Un dato che fa ben
capire l’entità del fenomeno
diffuso nell’area stabiese e
Castellammare, giro di vite dei vigili:
in 4 giorni elevate trecentocinquanta multe
al ‘Piano Napoli’, se, agli ordini del capitano
Giuseppe Mazzullo e del
store” di Castellammare. I tre
arrestati sono stati portati
cale del clan D’Alessandro e
attualmente detenuto per traf-
nella zona dei Lattari. Locali
pubblici come bar, caffetterie,
CASTELLAMMARE - E’ stata inaugurata la fase della
coppia nei guai tenente Andrea Minella,
hanno arrestato Salvatore
nella locale compagnìa di
corso Alcide De Gasperi per
fico di stupefacenti. Nel corso
di una specifica attività d’in-
panifici e rosticcerie sono
finiti nelle ultime settimane tolleranza zero. La nuova era promossa dal comandante
dei vigili urbani, fresco di incarico, ha già portato i suoi
Maiello (51 anni) e Luisa gli accertamenti di rito. Da dagine i militari dell’arma, nel mirino delle forze dell’or-
risultati. La morsa dei controlli si è concentrata nel centro
BOSCOREALE (Roberto Sco- Esposito (47), entrambi sta- qui, sono stati trasferiti in accompagnati da tecnici veri- dine, ma non solo. La pratica cittadino, dove in quattro giorni sono state elevate trecen-
gnamiglio) - Droga nel rione biesi e titolari di una pesche- cella di sicurezza in attesa del ficatori dell’Enel, hanno pro- del furto di energia elettrica è tocinquanta multe.
‘Piano Napoli’, forze dell’ordine ria in via Surripa. In manette processo con rito direttissi- ceduto a un controllo dell’im- diffusa anche nelle abitazioni
all’opera a Boscoreale in due ope- è finito anche Luigi Puglia, mo. Sul loro capo pende l’ac- pianto elettrico del bar gestito di privati cittadini. Dalla peri-
razioni distinte portate a termine 51enne stabiese, incensurato. cusa di furto di energia elet- dalla Rotondale, riscontrando feria di Castellammare, Progetto Logos, successo per gli allievi
rispettivamente da polizia e cara- Con il supporto dei tecnici trica. Gli arresti di ieri sono un allaccio abusivo alla rete insomma, ai centri cittadini di
binieri. Due arresti, 105 grammi di dell’Enel i militari dell’Arma gli ultimi di una lunga scìa elettrica nazionale. I carabi- Gragnano, Santa Maria la della scuola media ‘Della Corte’
cocaina sotto chiave e 1500 euro hanno accertato che gli dovuta a questo tipo di reato. nieri hanno infatti accertato Carità e Sant’Antonio Abate:
sequestrati in quanto ritenuti pro- impianti elettrici della suddet- Appena mercoledì scorso che la Rotondale aveva abusi- ovunque i militari hanno POMPEI (mc) - Educazione civile e morale per i ragazzi
vento di attività illecita è il bilan- ta pescheria e dell’abitazione infatti finì in manette, sempre vamente installato un ridutto- riscontrato la presenza di della scuola media ‘Matteo Della Corte’ di Pompei. La setti-
cio totale delle due azioni antidro- di Puglia erano allacciati abu- per furto di energia elettrica, re di energia elettrica, in allacci abusivi. Le pene per i mana scorsa c’è stata una bella manifestazione conclusiva
ga eseguite dai tutori dell’ordine. sivamente alla rete elettrica Roberta Rotondale, 45 anni, modo tale da far risultare trasgressori variano da circa con premi, attestati e riconoscimenti ufficiali per tutti i ragaz-
Nella prima, messa in atto dagli nazionale. Il tutto, per evitare del luogo. La donna è sorella notevolmente ridotti i consu- sei mesi di carcere a diverse zi delle terze classi che hanno animato i contenuti del pro-
agenti del commissariato di poli- la registrazione e la fattura- di Elio Rotondale, ritenuto mi elettrici del bar. La task migliaia di euro di multa. getto Logos.
zia di Torre Annunziata agli ordini
del dirigente Rosaria Amato e
del vicedirigente Elvira Arlì,

Pompei
sono finiti in manette per deten-
zione illecita di stupefacenti ai fini TORRE DEL GRECO
di spaccio in concorso tra loro
Saverio Preveggenti, 34enne, e
Felice Alfano, 58enne. Entrambi Abbattimenti,
residenti a Boscoreale in via Sette-
termini, nel quartiere Villa Regina
di Boscoreale, sono stati notati nel
il sindaco Borriello
corso di un servizio di perlustra-
zione della polizia nel rione Piano
prova a fare
Napoli, rione popolare boschese
considerato dalla forze dell’ordine da mediatore
ad alto indice di criminalità e rite-
nuto una delle piazze di spaccio TORRE DEL GRECO (vero-
storiche dell’area torrese bosche- nica mosca) - Ruspe in azione
se. Gli agenti, entrati in azione nella città del corallo per abbatte-
intorno alle 10.15 della mattinata re costruzioni abusive, completate
di ieri, hanno notato dei movi- o anche in corso d’opera. Il prov-
menti sospetti tra i due. Immedia- vedimento parte dalla Procura di
tamente si sono avvicinati per un Napoli e non riguarda solo Torre
controllo, ma altrettanto repentina del Greco, ma anche Vico Equen-
è stata la reazione della coppia di se, Torre Annunziata, S. Antonio
uomini. In particolare Alfano si è Abate, e Pompei. Si tratta per la
posizionato col suo corpo davanti maggior parte di costruzioni abu-
ad una delle motociclette della sive ma che costituiscono per
pattuglia di polizia consentendo molti nuclei familiari la prima
così a Preveggenti, che aveva con
sé droga e denaro, di mettersi in
fuga. Nel giro di pochi secondi il
poliziotto in sella alla moto nel
lato posteriore è sceso dal veicolo,
ha inseguito Preveggenti e lo ha
Bondi e Caldoro in visita agli Scavi casa di riferimento, senza la
quale, sono in mezzo ad una stra-
da. Ed è proprio questa possibilità
che ha portato molti manifestanti
alcuni giorni fa a bloccare il traffi-
co in autostrada. Un lungo ser-

L’area affidata al tandem Fiori-Proietti


bloccato. Lo stesso è stato fatto da pentone di auto ha percorso a
un altro agente per quanto riguar- velocità ridotta il tratto autostrada-
da Alfano che dovrà quindi le tra Pompei e Torre del Greco,
rispondere anche del reato di resi- fermandosi proprio all’altezza
stenza a pubblico ufficiale. Una dell’uscita del Comune corallino.
volta acciuffati i due uomini, i Circa 200 persone a bordo di oltre
poliziotti sono passati alle perqui-
sizioni personali, rinvenendo
indosso a Preveggenti 29 dosi di
cocaina del peso di 5,3 grammi e
Il ministro: “Abbiamo lavorato con serietà per il rilancio del sito” 50 auto hanno bloccato per ore il
traffico lungo la A3, in direzione
Napoli. La protesta contro gli
abbattimenti è durata sino alle 10,
la somma di 205 euro. Successi- POMPEI (Mario Cardone) - Sarà vento di Resca è stato riservato al pera lirica nel Tetro Grande, visite dell’anno con incrementi che arriva- quando il corteo si è disperso
vamente la pattuglia ha eseguito Giuseppe Proietti, ad interim, il quadro delle iniziative di sostegno notturne negli Scavi, pista ciclabile, no al 15%. “Abbiamo lavorato con dopo una trattativa con gli agenti
anche le perquisizioni domiciliari: soprintendente archeologo della alla settimana della cultura. Fiori ha iniziative con le scuole) presentate serietà scrupolo e coscienza. - ha di polizia del commissariato di
in casa di Preveggenti, in partico- Sanp. Il segretario generale dei Beni fatto il bilancio della sua attività, che alla Fiera di Milano sotto l’etichetta riconosciuto nel suo intervento
lare in possesso della sua convi- Torre del Greco. Circa trenta per-
e le Attività Culturali siederà provvi- é destinata a perdurare un altro anno. “Pompei Viva”. Il Commissario Bondi - siamo qui non per fare pro- sone sono però state identificate e
vente, la polizia ha rinvenuto e soriamente sulla prestigiosa poltrona Precedentemente ha avviato una all’emergenza ha confermato l’im- paganda ma per illustrare i risultati
sequestrato altri 1300 euro ritenuti rischiano una denuncia per mani-
che è stata di brillanti studiosi da serie di iniziative promozionali nel pegno per l’apertura dell’archeori- del nostro intervento”. Il Ministro festazione non autorizzata e inter-
provento d’attività illecita. A Maiuri a Guzzo. Al suo fianco resta corso delle festività pasquali che storante (la gara d’appalto è in corso dei Beni Culturali ha ringraziato
distanza di poche ore l’operazione ruzione di pubblico servizio. “I
in sella Marcello Fiori per il terzo puntano all’incremento delle visite di svolgimento) per il prossimo pubblicamente il Commissario Fiori cittadini - afferma Domenico
dei carabinieri: cento grammi di
cocaina sotterrata in un’aiuola in anno (dopo Profili) nella posizione turistiche per la prossima stagione mese di giugno. Il dati statistici di e la soprintendente Maria Rosaria Elefante dell’associazione Amici
via Settetermini. Il ritrovamento di commissario di governo all’emer- estiva. Si tratta di una serie di mani- aumento delle visite turistiche sono Salvatore, in pensione da un giorno, del Territorio - hanno voluto
dei militari dell’Arma della com- genza per gli Scavi archeologici di festazioni ed interventi (concerti d’o- già positivi per i primi quattro mesi per l’attività svolta a favore del sito manifestare, liberamente, metten-
pagnia di Torre Annunziata diretti Pompei. Questo è il quadro della archeologico di Pompei. “Abbiamo do in tilt il traffico autostradale
dal capitano Luca Toti e dal direzione del sito culturale più getto- l’ambizione di applicare al mondo sulla Napoli-Salerno semplice-
tenente Francesco Panebianco nato d’Europa prospettato ieri dal dei Beni Culturali la politica del mente per rivendicare il diritto
rientra nell’ambito delle perlustra- Ministro per i Beni e le Attività Cul- POGGIOMARINO fare”. Ha dichiarato Bondi, che ha alla casa contro gli abbattimenti
zioni antidroga che da alcuni gior- turali Bondi che per il futuro ha detto che il segreto del successo è di delle case di necessità disposti
ni stanno coinvolgendo l’area tor-
rese-boschese. Il quantitativo di
dichiarato di preferire fondazione
per Pompei sul tipo di quella in esse- Turbativa d’asta, si allarga l’inchiesta unire alla cultura le capacità organiz-
zative. Riguardo ai fondi necessari
dalle procure su sentenze passate
in giudicato”. In merito alla que-
re al museo Egizio di Torino. Bondi per portare a regime i restauri nel
stupefacenti è stato rinvenuto in
via Settetermini, proprio all’altez-
za del ‘Piano Napoli’. Al suo
ha tenuto una conferenza stampa alla
Casina dell’Aquila insieme al presi-
che vede coinvolto Aniello Bifulco sito archeologico (in soprintendenza
la spesa stimata è di 250 milioni di
stione il primo cittadino Ciro
Borriello ha avuto un confronto
con Ugo Ricciardi, sostituto pro-
interno le stradine che dividono un dente della giunta regionale campa- POGGIOMARINO (rp) - Si le gare di appalto relative all’ag- euro) neanche a parlarne. “Il succes- curatore generale presso la Corte
caseggiato dall’altro sono contor- na, Stefano Caldoro, ed al direttore allarga l’inchiesta umbra che ha giudicazione della gestione dei so non è nella capacità di delibera- di Appello di Napoli, il Giudice
nate da decine di aiuole. In una di generale per la Valorizzazione del visto coinvolto in un presunto giro parcheggi comunali a pagamento. re finanziamenti ma in quella di
di turbative d’asta Aniello Assieme ad Ennio Bifulco, che ha autore dell’ordinanza. Nonostante
queste una pattuglia in servizio di Patrimonio Culturale, Mario Resca. spendere bene i soldi”. E’ la ricetta si tratti di abitazioni abusive, l’ab-
controllo nel rione ha rinvenuto e All’ordine del giorno la presentazio- Bifulco, noto nella cittadina vesu- ottenuto il beneficio degli arresti di Bondi e Fiori che, a parte il finan-
viana come Ennio, consigliere domiciliari, sono stati fermati i battimento di alcune di queste
sequestrato la cocaina racchiusa in ne della “XII Settimana della Cultu- ziamento di 40 milioni di euro da comporterebbe infatti molteplici
un involucro. Cento grammi di ra”, fissata dal 16 al 25 aprile, con comunale di maggioranza a Pog- due massimi dirigenti della parte della regione Campania hanno
giomarino. Bifulco lavora in una società coinvolta e altre due per- ripercussioni sociali, economiche,
polvere bianca divisa in dieci dosi ingresso gratuito nei musei statali. annunciato un progetto d’intesa con e di ordine pubblico. All’interces-
da dieci grammi ciascuno. Dosi Dopo l’incontro con i mass media le ditta nel settore della realizzazione sone, legate a vario titolo all’im- il Ministero della pubblica Istruzione
e della gestione delle aree di sosta presa. Non è chiaro quale sia stato sione di Ciro Borriello, il sostituto
quindi già confezionate e pronte tre personalità hanno visitato il Can- che dovrebbe portare altri 30 milioni Procuratore ha comunque rispo-
per la vendita. tiere evento dei Casti Amanti e la . Secondo l’accusa avrebbe colla- il ruolo del consigliere comunale di euro nelle casse del Commissaria-
borato nel tentativo di manipolare di Poggiomarino. sto picche.
Domus di Giulio Polibio. L’inter- to all’emergenza.
CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI

CROSNA C HE
S.S. Sannitica km. 19,800 S.S. Sannitica km. 19,800
Centro Tamarin - 81025 - Centro Tamarin - 81025 -
Marcianise (Ce) Marcianise (Ce)
Tel. 0823.581055 -
0823.581005 - 0823.821165

Sito web: www.cronachedinapoli.org

Venerdì 16 Aprile 2010


port Tel. 0823.581055 -
0823.581005 - 0823.821165

Sito web: www.cronachedinapoli.org

Pagina 27

IL NUOVO LEADER

Pronti i fiori d’arancio


con Michaela Hamsik,
mamma entro un mese

Nella foto a sinistra il centro-


campista del Napoli Walter
Gargano; sopra la sua futura
moglie Michaela Hamsik

NAPOLI, LA CARICA DEL MOTA


Europa e matrimonio
Hamsik saranno invitati oltre 300
persone. Ovviamente, oltre a
Marek Hamsik, saranno chiamati E’ UN EX CALCIATORE
a presenziare anche il resto dei
compagni di squadra del Napoli,
con i quali il Mota sta cercando di
regalare un sogno ai tifosi azzurri.
Chi accetterà l’invito si divertirà
Il cugino di Zuniga
a vivere l’esperienza di partecipa-
a Castelvolturno
Gargano tira la volata
re ad un matrimonio uruguaiano,
molto folcloristico, godendosi
anche il clima. Infatti, a dicem-
bre, mentre in Italia e soprattutto
in Slovacchia, si ‘battono i denti
per fotografarsi
col Pocho Lavezzi
per il freddo’, in Uruguay è esta-
te. Un’estate indimenticabile per
Gargano, che ha scelto il migliore
dei modi per ricaricare le batterie
Il turnover non lo coinvolge mai, ma il sudamericano sogna di centrare l’en plein: durante le vacanze natalizia. Ma
ogni cosa a suo tempo. Adesso
c’è da pensare ad aiutare il Napoli
il sesto posto, la nascita di Mathias, i Mondiali e le nozze in Uruguay a dicembre a centrare l’Europa.

di Antonello Auletta servare il settimo nel caso la da combattere per portare l’Uru-
Roma raggiungesse l’Inter in guay più avanti possibile. In Sud Con l’arbitro di Genova un successo sulla Juve e un pari a San Siro contro il Milan
NAPOLI - Il 2010 è l’anno più finale di Coppa Italia. Dalla qua- Africa Gargano ci andrà da papà.
importante della sua vita e Wal- lificazione in Europa League, Infatti a maggio è previsto l’arri-
ter Gargano non intende di certo
mollare sul più bello. Dopo aver
firmato a marzo il rinnovo del
infatti, dipende il destino del
Napoli nella prossima stagione.
La sconfitta di sabato scorso con-
vo di Mathias, il figlio che
nascerà dall’amore tra il Mota e la
slovacca Michaela Hamsik, la
A Bari c’è Bergonzi, gli azzurri sorridono NAPOLI (antorus) - Nella
pineta dell'Holiday Inn di
Castelvolturno, lì dove si scor-
NAPOLI (Giovanni Daniele) - Per Bari- alle partite dirette da Bergonzi. Come
contratto con il Napoli fino al tro il Parma ha quasi chiuso del sorella di Marek, suo compagno Napoli il designatore arbitrale Pierluigi dimenticare il successo al San Paolo gono le operazioni del Napoli
2010, il centrocampista uruguaia- tutto le porte della Champions. nel Napoli. Walter e Michaela, Collina ha deciso di spedire al Sa Nico- contro la Juventus del 27 ottobre 2007, c’è il sosia di Camilo Zuniga.
no si rimbocca le maniche per Gargano è stato tra gli ultimi a poi, approfitteranno delle vacanze la Mauro Bergonzi della sezione di quando il direttore di gara consesse due Si chiama Hector Fabio Aba-
Genova. Chissà che cosa ne penserà il penalty al Napoli. Uno inesistente, gua- dia Amaral. E’ il cugino del
centrare tutti gli obiettivi fissati, mollare e adesso insegue il riscat- estive per fare progressi nei pre- laterale destro che in estate il
tecnico del Napoli Walter Mazzarri, che dagnato da Lavezzi. Un altro se lo pro-
sia in campo che nella vita. Per to domenica a Bari per centrare parativi per il loro matrimonio in tra sabato e lunedì di accuse ai direttori curò Zalayeta, prima squalificato per Napoli ha prelevato dal Siena.
quanto riguarda l’aspetto profes- quantomeno l’Europa League Uruguay. Secondo i ben informa- di gara ne ha lanciate tante. Ma alla fine, simulazione e poi riabilitato. Con Ber- Ha 39 anni ma non li dimostra.
sionale, i prossimi due mesi entro il 16 maggio, la data del- ti, pare che la data delle nozze si con ogni probabilità il trainer, una volta gonzi, poi, gli azzurri hanno pareggiato a E’ ospite di Zuniga sulla collina
saranno fondamentali per la car- l’ultima giornata di campionato. siata fissata intorno al 21 dicem- letta, la designazione, si sarà sciolto in San Siro contro il Milan (1-1), il 21 di Posillipo. “Napoli? E’ bellissi-
riera del sudamericano. Prima di Dopo aver dato tutto per la causa bre, durante la sosta natalizia. un sorriso, anche perché Bergonzi ha marzo scorso. Completano il quadro dei ma”. E’ da pochi giorni all’om-
sempre portato fortuna al Napoli. Parte precedenti i successi con Pescara e bra del Vesuvio ed è già inna-
tutto c’è da trascinare il Napoli del Napoli, il Mota si concentrerà Secondo voci, pare che al matri- la sconfitta nella prima partita dopo il Chievo al San Paolo, il pari contro il morato di Napoli e del Napoli,
fino al sesto posto o almeno con- sul Mondiale in Sud Africa: c’è monio tra Gargano e ‘Miska’ ritorno in serie A al San Paolo contro il Vicenza (campo neutro) e la sconfitta di insomma. Il Pocho Lavezzi,
Cagliari, il Napoli è legato da bei ricordi Roma (Coppa Italia). vicino di casa di Zuniga, è il
suo preferito in maglia azzurra,
tanto che si fa scattare una
foto a fine allenamento, come
Attraverso il suo sito ufficiale, lo slovacco mette le cose in chiaro: “Dopo la sconfitta col Parma, il tecnico ci ha detto che bisogna tornare a giocare bene” si vede su www.napolimagazi-
ne.com. In Italia, oltre al paren-

Hamsik rivela: “Mazzarri ci ha spronati, dobbiamo tornare quelli di prima”


te Camilo, ha due idoli: Cordo-
ba dell’Inter e Yepes del
Chievo. Ex calciatore del
Deportivo Calì, serie A colom-
NAPOLI (Antonio Russo) - Marek pa del calcio invidia al Napoli. Nelle sedute testa infatti è alla concretizzazione dell’o- messo ad inizio primo tempo. Hamsik però, biana; un infortunio all’età di 25
Hamsik suona la carica attraverso il suo d’allenamento, a casa Napoli, in quel di biettivo concreto della qualificazione che ha le stimme del campione, sa bene che anni l’ha allontanato dal calcio
sito ufficiale, per adesso prettamente in lin- Castelvolturno, “mh17” è apparso uno dei all’Europa League. Mazzarri intanto se lo proprio contro i gialloblù di Guidolin ha giocato ma è rimasto nell’am-
gua slovacca. Traducendo la lingua del cen- più in palla. Marek ha tanta voglia infatti di coccola da diverse settimane. Lo considera fallito il match ball che poteva proiettare il biente della pedata internazio-
nale. E’ un enciclopedia del
trocampista con il vizio del gol, tra le righe, trascinare il Napoli in Europa… almeno in un esempio per il gruppo, perché Marek Napoli in piena corsa per la Champions calcio sudamericano, ed è
si tasta la grande sete di rivincita che ha Europa League. Non vuole fermarsi più il quando sbaglia non si abbatte e sa come League, e quindi ha estrema sete di riscatto. rimasto impressionato da
Marek, reduce dai tre gol consecutivi, e su predestinato che è da considerare una delle reagire. Al novantesimo ha segnato il gol Brama, la mezzala con il taglio del “mohi- Santacroce. Domenica non
azione, messi a segno con il Catania, la stelle annunciate dell’imminente mondiale del pari, su rigore, in casa contro la Roma. cano”, di segnare ancora una volta. Stavolta sarà a Bari, ma martedì, assie-
Lazio e il Parma. “Mazzarri in settimana ci sudafricano. Marek non ha nessuna voglia Al San Paolo, contro la Juventus, Hamsik vuole un gol da tre punti al San Nicola di me all’amico Yepes sarà uno
ha spronato a lungo. - dice Hamsik - Il di risparmiarsi per la sua Slovacchia, tutta- ha fallito un calcio di rigore, per poi riscat- Bari. Marek così è pronto a porsi il Napoli dei fortunati che assisterà a
nostro allenatore ci ha detto che dobbiamo via. Ha prima da pensare al Napoli, la squa- tarsi superando l’austriaco Manninger gra- sulle spalle. Proprio lui che è il centrocam- Inter-Barcellona. “Zapata dal-
tornare a giocare bene e ci ha spiegato che dra che l’ha fatto diventare un fenomeno zie a una pregevole incornata sotto la curva pista che segna di più nella serie A Tim: è il l’Udinese al Napoli? Non mi
solo attraverso il gioco e l’attenzione massi- planetario, prelevandolo dalla serie B itali- B. All’Olimpico con un tocco dolce ha rag- cannoniere interno, complessivamente, ma risulta. Io so che il difensore
ma possiamo tornare a segnare e a vincere”. ca, in quel di Brescia. Per l’estensione del giunto la Lazio, mentre nella disfatta con il anche in trasferta avendo realizzando la bel- andrà alla Juve”. Hai capito
Marek Hamsik Hector.
Avvisa così il Bari, il “17” che tutta l'Euro- contratto che lo lega al Napoli c’è tempo, la Parma si è riscattato del duplice errore com- lezza di sei gol on the road.
28 Venerdì 16 Aprile 2010
Calcio CRONACHE di NAPOLI

Il rush finale Il divieto di seguire la squadra a Bari


non ferma la carica dei supporter
Striscione LA CURIOSITA’ Durante le riprese dei dvd della ‘Scuola Calcio con il Napoli’
di incitamento
nei pressi
del Centro
Show di Lavezzi davanti
Sportivo
di Castelvolturno
alle telecamere
La città
invita gli azzurri Gag e risate mentre insegna
a non mollare dopo
il tonfo col Parma
di Antonio Russo
Lo striscione esposto dai tifosi del Napoli nei pressi del Centro Sportivo di Castevolturno a battere le punizioni
NAPOLI (antorus) – Ciak si con poca lena. Può fare molto di

IL NAPOLI
primo tempo) e punizio-
ne di Cigarini con Mar- gira… a casa Napoli. L’area più, il Fabio azzurro, considerando
NAPOLI – La sorpresa chini in porta per l’e- marketing del dottor Formisano sta che i suoi calci di punizioni non
dei tifosi. "Anche se in spulsione del napoletano preparando una collana di dvd. “A hanno impensierito Morgan De
trasferta non ci siamo, De Lucia. I due marcato- Scuola Calcio con il Napoli” che Sanctis. Il Pocho Lavezzi si è
vinci che in Europa ti ri non fanno parte del- uscirà a maggio: Mazzarri e gli divertito nel calciare dodici puni-
seguiamo”, firmato l’undici titolare. Maggio azzurri spiegano tutto il repertorio zioni: Eze ha segnato un solo gol e

La spinta dei tifosi:


ultras. E' il testo dello è indisponibile causa di un calciatore. Da martedì sono ha scheggiato una traversa con il
striscione che da ieri infortunio, ma a breve iniziate le riprese del nuovo pro- suo destro potente e velenoso. Il
pomeriggio capeggia sarà a disposizione di getto editoriale della direzione Pocho è stato protagonista di
all’esterno dell’Holiday Mazzarri, mentre Cigari- marketing del club partenopeo di diversi siparietti con Mazzarri, e
Inn Resort di Castelvol- ni, come di consueto,
turno, lì dove sorge il De Laurentiis. ha fatto sorridere i presenti per le
partirà dalla panchina e Al termine dell’allenamento pome- preparazioni ai tiri esibendosi in

andiamo in Europa
centro sportivo del club come il resto degli
del presidente Aurelio ridiano di ieri, la troupe ingaggia- un balletto e baciando il pallone.
azzurri dovrà farsi trova- ta dalla società si è intanto soffer- La seduta al tiro si è conclusa con
De Laurentiis. I tifosi re pronto se l’arrabbiato
del Napoli sono, insom- Mazzarri lo terrà oppor- mata sulle punizioni. Il trio pre- l’istinto del killer di Marek Ham-
ma, vicini alla squadra tuno. A Bari, pertanto, scelto non poteva che essere il “7, sik, il perfezionista. Lo slovacco
del cuore, e hanno messo bisogna nuovamente tor- 17 e il 27”. Lavezzi, Hamsik e d’oro ha iniziato la performance
da parte la sconfitta di nare alla vittoria “da Quagliarella si sono dilettati nel realizzando due punizioni di destro
sabato scorso contro il sferta europea, lì dove pieno agosto, a Londra, vittoria in trasferta che viaggio”. Per l’Europa, battere le punizioni dal limite, a a giro con De Sanctis immobile.
Parma. è rammarico tra non esistono le limita- contro il West Ham del- alla “banda Mazzarri” per mettere da parte il scavalcare e a superare la barriera A questo punto c’è stata una lunga
la tifoseria partenopea zioni per le trasferte, la l’ex numero 10 del manca dal 2-0 rifilato Parma, le tensioni delle meccanica di quattro unità. Mor- spiegazione sulle punizioni in due
per la limitazione dell’os- gens partenopea farà la Napoli Gianfranco allo sgangherato Livor- ultime ore, dando così gan De Sanctis in porta, chiara- di mister Mazzarri che hanno
servatorio sulle manife- differenza. In estate, per Zola. I tifosi azzurri no del presidente Spinel- una gioia immensa alla mente. Il primo a presentarsi alla infreddolito “mh17”. Mazzarri ha
stazioni sportive, del esempio, fecero il giro attendono il regalo: al li, datato 24 gennaio tifoseria che è rivale con battuta è stato Quagliarella, chiara- servito sette palle consecutive ad
ministero degli interni, del mondo le immagini San Nicola vorranno 2010. In quell’occasione il Bari da decenni, che mente con altri grilli per la testa, Hamsik ma il “17” ha fatto cilecca,
per l’impossibilità a dei supporter azzurri che vedere un Napoli nuova- segnarono Maggio peraltro ha la curva perché dovrà saltare per squalifica per rifarsi nella nona battuta, la
sospingere il Napoli al dettarono legge, per mente leonino e scaltro, (eurogol alla Van Basten gemellata con i campani tre gare di campionato, dopo l’e- decima la sbagliata nuovamente,
San Nicola di Bari. Dopo un’amichevole estiva, in in grado di tornare alla realizzato al termine del della Salernitana. spulsione per protesta rimediata come l’undicesima (nuovamente di
Udine, la tifoseria del sabato scorso nel match casalingo prima). Hamsik ha concluso la ses-
Napoli è stata penalizza-
ta, per intemperanze di LE SCELTE DI MAZZARRI con il Parma. L’asso stabiese si è sione di tiro con una perla: destro a
concesso in una breve spiegazione, giro nell’incrocio dei pali e doccia
una minoranza della tor- per poi calciare cinque punizioni meritata.
cida partenopea, sparsa in
Italia e in Europa. I tifosi
del Napoli non vanno più
in trasferta, a differenza
Campagnaro torna a sinistra
dei sostenitori della
Roma che, dopo i fattacci
di Livorno, hanno conti-
nuato a fungere da uomo
Santacroce vicino al rientro
in più, nelle gare da viag- NAPOLI (antorus) - Maz- L’argentino e Zuniga sugli esterni al San Nicola, nessuna novità: la coppia
gio per la Lupa di Clau- zarri tiene alta la tensione. d’interni sarà composta da
dio Ranieri che insegue il Il tecnico di San Vincenzo, l’italobrasiliano sogna una maglia da titolare Gargano e da Pazienza. In
clamoroso scudetto di che stasera alle 18 sarà alla attacco Hamsik e Lavezzi
rimonta a discapito del- Feltrinelli a Napoli, ha un Mazzarri cura soprattutto la ma al Napoli, così in difesa agiranno a ridosso del Tan-
l’Inter di Mourinho. Sarà chiodo fisso: non ci dorme fase difensiva, tuttavia, per- ci sarà la prima volta di que Denis che sogna un gol
Champions, o Europa la notte, infatti. Mazzarri ché sono state molteplici le Fabiano Santacroce nell’e- pesante per mettere da parte
League, poco importa, a vuole espugnare il San distrazioni in retroguardia ra Mazzarri. Il difensore il periodo no. Bisogna inol-
questo punto, la tifoseria Nicola di Bari, una tappa nell’ultima fase della stagio- lombardo andrà a posizio- tre dire che oltre a Liccardo
del Napoli, unica per la crocevia della stagione par- ne agonistica. Ieri la squadra narsi sul centrodestra, con e Maiello, da mesi aggregati
sua passionalità. Il len- tenopea. Con la possibile si è soffermata, comunque, Rinaudo in mezzo, e Grava stabilmente in prima squa-
zuolo bianco e verniciato finale di coppa Italia tra sul lavoro degli esterni. I sul centrosinistra, conside- dra, hanno lavorato a casa
d’azzurro la dice tutta. Il Inter e Roma sino al settimo laterali a Bari saranno Zuni- rando le squalifiche di capi- Napoli, all’interno dell’Holi-
popolo tifoso è pronto a posto si va in Europa Lea- ga, a destra, e Hugo Cam- tan Cannavaro e di Salva- day Inn di Castelvolturno
seguire il Ciuccio in gue. E’ un’occasione troppo pagnaro sul mancino. tore Aronica, quest’ultimo anche altri prospetti del set-
massa se Europa sarà. E’ ghiotta per il Napoli che Andrea Dossena è recupe- intanto ieri ha svolto il diffe- tore giovanile di Gigi Caffa-
noto che i napoletani con Mazzarri non vuole assolu- rato, e sta lavorando in renziato in palestra, assieme relli: il terzino della Prima-
il Napoli nel cuore sono tamente farsela scivolare tra gruppo, ma non offre ampie a Maggio, facendo esercizi vera Izzo, il centrocampista
sparsi nel vecchio conti- le mani. L’allenatore azzur- garanzie difensive all’alle- con la musica “r e b” in sot- della Primavera Palma, e il
nente, quindi in ogni tra- ro quindi cura il particolare. natore che ha ridato un’ani- tofondo. In mezzo al campo trequartista Iuliano. Gli azzurri davanti alle telecamere poste sul terreno di gioco per girare i dvd

Televisione
1 2 3
RAIUNO RAIDUE RAITRE RETE 4 CANALE 5 ITALIA 1 LA 7 SKYSPORT 1
10.00 Verdetto Finale 9.00 Pocoyo 9.25 Figu - Album di persone 10.15Carabinieri 4 10.00 TG5 - Ore 10 9.10 Capogiro 9.15 Omnibus Life 14.00 Highlights Serie A
10.50 Appuntamento al cinema 9.15 TgR Montagne notevoli 11.25Anteprima Tg4 10.35Grey's Anatomy 10.10Punto Tg 14.30 Goal Deejay
11.00 Occhio alla spesa 9.45 Cult Book Classic 9.30 Cominciamo bene Prima 10.05 Mattino Cinque 15.00 Fan Club Roma
11.30Tg4 11.30Grey's Anatomy 10.152 minuti un libro
13.30 Tg1 - Tg1 Focus 9.55 Meteo 2 10.10Cominciamo bene 11.00 Forum 13.00Studio Sport 15.30 Fan Club Napoli
14.00 Tg1 Economia 10.00Tg2punto.it 13.10Julia 11.55Vie d'Italia - Notizie sul 10.20Movie flash 16.00 Fan Club Fiorentina
13.00 Tg5 - Meteo 5 13.40American Dad 16.30 Fan Club Juventus
14.10 Bontà sua - Incontri tra 11.00I Fatti Vostri 14.00Tg Regione - Tg Regione traffico 14.05I Griffin 10.25Matlock
contemporanei 13.00Tg2 Giorno 13.40 Beautiful 17.00 Fan Club Milan
Meteo 13.50Il Tribunale di Forum - 14.35I Simpson 11.25Matlock 17.30 Fan Club Inter
14.30 Festa italiana 13.30Tg2 Costume e società 14.20Tg3 - Meteo 3 14.10 CentoVetrine
16.15 La vita in diretta Anteprima 15.00Kyle XY 13.00Movie flash 18.00 I Signori del Calcio
13.50TG2 Eat Parade 14.50TgR Leonardo 14.45 Uomini e Donne 19.00 Futbol Mundial
16.50 Tg Parlamento 14.00Il fatto del giorno 14.05Sessione pomeridiana: Tri- 16.00Zack e Cody al Grand 13.05The District
15.00TgR Neapolis 16.15 Pomeriggio Cinque Hotel 19.30 Preview Champions Lea-
17.00 Tg1 14.45Italia sul due 15.10Tg3 Flash L.I.S. bunale di Forum 14.05I giganti del West gue
17.10 Che tempo fa 16.10La signora del West 18.00 TG5 - 5 Minuti 16.50Zoey 101 20.00 SKY Calcio prepartita
15.15Trebisonda - La TV dei 15.35Sentieri 17.25Kilari 16.00Atlantide
17.15 La vita in diretta 16.55Cuore di mamma ragazzi 18.05 Pomeriggio Cinque 20.45 Serie A
18.50 L'eredità 18.00Meteo 2 15.50Gli invincibili 17.50Ben 10: Forza Aliena 18.00Relic Hunter 22.45 SKY Calcio postpartita
15.20Mystery after mystery 18.50 Chi vuol essere milionario 18.10I pinguini di Madagascar
20.00 Tg1 18.05TG2 Flash L.I.S. 18.50Anteprima Tg4 19.00Crossing Jordan 23.30 I Signori del Calcio
15.30Gnam 20.00 Tg5 - Meteo 5 18.30Studio Aperto - Meteo
20.30 Soliti ignoti 18.10Rai Tg Sport 15.35Superjob 18.55Tg4 - Meteo 4 20.00Tg La7
21.10 Ciak... si canta! 18.30Tg2 20.30 Striscia la notizia 19.00Studio Sport
23.15 Tg1 15.40La Melevisione 19.35Tempesta d'amore 20.30Otto e mezzo
18.50L'Isola dei Famosi 21.10 Ciao Darwin 6 - La regres- 19.25Sport Mediaset Web
23.20
0.20
TV7
L'appuntamento. Scrittori
19.40Squadra Speciale Cobra 11
20.30Tg2
16.00GT Ragazzi
16.10Trebisonda - La TV dei
20.30Walker Texas Ranger
sione
19.30La vita secondo Jim 21.10Exit Files SKYCINEMA 1
ragazzi 21.10Poseidon 20.05I Simpson 22.30Effetto Domino
in Tv 21.05Crimini - Niente di persona- 0.00 Matrix 20.30Cento x cento
0.50 Tg1 Notte - Tg1 Focus le 17.00Cose dell'altro Geo 23.10Guida al Campionato 23.35La Gaia Scienza
17.50Geo & Geo 1.30 Tg5 Notte - Meteo 5 21.10C.S.I. 15.35 Quel genio di Bickford
1.20 Che tempo fa 22.55Tg2 23.35I Bellissimi di Rete 4 22.10C.S.I. New York 1.25 Tg La7
19.00Tg3 2.00 Striscia la notizia 17.00 Io non ci casco
1.25 Appuntamento al cinema 23.10L'ultima parola 23.40Magnolia 23.05Fringe 1.45 Prossima fermata
1.30 Sottovoce 1.15 Tg Parlamento 19.30Tg Regione - Tg Regione 18.55 Ex
3.05 L'ultima donna 2.30 Mediashopping 0.05 Fringe 1.55 Movie flash
2.00 In Italia 1.25 L'Isola dei Famosi Meteo 21.00 Bible Code - Il segreto della
20.00Blob 4.45 Mediashopping 2.45 Cinque in famiglia 1.00 Poker1mania 2.00 La 25a ora - Il cinema Bibbia
2.35 Superstar 1.55 Meteo 2
3.00 Overland 5 2.00 Appuntamento al cinema 20.15Il principe e la fanciulla 5.00 Peste e corna e gocce di 3.30 Mediashopping 2.00 Studio Aperto - La giornata espanso 22.45 Sette anime
3.45 Il commissario Corso 2.05 Un cane sciolto 20.35Un posto al Sole 3.45 Una nuova vita per Zoe 2.15 24 0.50Il caso dell'infedele Klara
storia 3.00 Tv Moda 4.00 Otto e mezzo
4.40 All'ultimo minuto 2.50 New Stars Notte 21.05Tg3 5.15 Mediashopping 2.25Custody - Una scelta difficile
5.10 Homo Ridens 3.25 Un caso, una terapia 21.10Mi manda RaiTre 5.05 Come eravamo 3.45 Cotto e mangiato 4.40 2 minuti un libro 3.50Extra
5.45 Euronews 3.35 Tg2 Medicina 33 23.10Parla con me 5.40 Tg4 Rassegna stampa 5.30 Tg5 Notte - Meteo 5 4.00 Mediashopping 4.45 CNN News 3.55Poker Nights
30 Venerdì 16 Aprile 2010 Calcio CRONACHE di NAPOLI

Calcio Serie A I nerazzurri preparano


il controsorpasso in vetta

Il programma L’ex portiere ha militato in entrambe le squadre


SERIE A della 34ª giornata
LE PARTITE
Inter-Juve oggi ore 20.45
Chievo-Livorno domani ore 18
Catania-Siena domenica ore 15
Atalanta-Fiorentina
LA CLASSIFICA
Roma
Inter
Milan
Palermo
68
67
64
54