Sei sulla pagina 1di 19

Bersani apre a Casini. Polemichenel Pd.

Stop di Vendola e Di Pietro


Fioroni incerto. Tranquillo B.puoi governare altri cento anni y(7HC0D7*KSTKKQ( +z!#!?!#!;
www.ilfattoquotidiano.it
Nando dalla Chiesa LA CONVERGENZA
SONO ANDATE NELLA STESSA
LA CONVERGENZA DIREZIONE. NELLA SECONDA
REPUBBLICA MAFIA E POLITICA
HANNO REALIZZATO UNA
CONVERGENZA CHE OGGI
MAFIA E POLITICA PRESENTA AL PAESE
NELLA SECONDA REPUBBLICA IL SUO CONTO SALATISSIMO

WWW.MELAMPOEDITORE.IT WWW.MELAMPOEDITORE.IT

Domenica 19 dicembre 2010 – Anno 2 – n° 325 € 9,90 DVD + € 1,20 – Arretrati: € 2,00
Redazione: via Orazio n° 10 – 00193 Roma Spedizione abb. postale D.L. 353/03 (conv.in L. 27/02/2004 n. 46)
tel. +39 06 32818.1 – fax +39 06 32818.230 Art. 1 comma 1 Roma Aut. 114/2009

“È TUTTA COLPA
Giustizia privata
di Marco Travaglio

era un tempo in cui B. e i suoi cari dovevano

C’
DEGLI ITALIANI”
prima comprarsi i politici per farsi fare le
leggi e poi i giudici perché le interpretassero
nel senso giusto. Da sedici anni a questa
parte risparmiano un sacco di soldi, perché le leggi se
le fanno in casa e, quanto ai giudici, non c’è più
bisogno di comprarli: basta disarmarli e terrorizzarli.
Casomai non bastino, alla bisogna, le facce dei ministri
Il nuovo capo della L’incredibile scaricabarile del successore della Giustizia (tipo Castelli o Al Fano), ci pensano le
P3 e le P4 e, se non bastano neanche quelle, arrivano
Protezione civile di Bertolaso. Autostrade e ferrovie nel caos gli ispettori, assistiti dalla contraerea di tv e giornali.
Franco Gabrielli per il gelo annunciato. Migliaia di persone Prima o poi questi giudici capiranno come devono
comportarsi per campare sereni: arrestare e
se la prende
con i viaggiatori
abbandonate. Ma pagheranno solo loro condannare i poveracci, meglio se studenti o
immigrati; rilasciare e assolvere i ricchi e i potenti. Se
“imprudenti” proprio non capiscono, c’è sempre il segreto di Stato
(vedi Sismi, Abu Omar, Telecom). Oppure il Csm (vedi
Moretti e il sindaco Forleo, De Magistris, Nuzzi, Verasani e Apicella). Le
di Firenze Renzi intercettazioni vanno abolite, almeno quelle fatte dai
sotto accusa giudici. Tanto chi può se le fa da solo. Per esempio
Paolo Berlusconi, il fratello che in azienda ha la delega
di finire nei guai al posto di Silvio. È imputato per
avergli donato il nastro con la telefonata
Udi Furio Colombo Fassino-Consorte, mentre Silvio si è salvato dalla
ricettazione perché il file che gli portarono ad Arcore
MARCHIONNE era solo una copia dell’originale e dalla rivelazione di
E L’AGONIA segreto perché s’addormentò mentre l’intercettatore
Roberto Raffaelli tentava di farglielo ascoltare dal suo
DEL LAVORO pc, purtroppo impallato (la “nuova” Procura di Milano
s’è bevuta tutto). Così il Berluschino, come lo
Lva diaun’industria
Fiat non è il modello di
morente, pri-
diritti, senza sindacati e
chiamava Montanelli, stufo di prendere sberle per
conto di quell’altro e di essere quasi sempre assolto
sul punto di liquidare. Ciò nonostante le piene confessioni che rende ogni volta,
che Obama, l’ingenuo, ha ha deciso di fare finalmente qualcosa in proprio.
creduto è che la spinta del Secondo il suo ex socio Fabrizio Favata, Paolo B. chiese
lavoro italiano avrebbe salva- a Raffaelli di intercettare le telefonate della sua ex
to la Chrysler. pag. 14 z La trappola di ghiaccio sull’autostrada del Sole (FOTO ANSA) Calapà, Feltri, Monteverdi e Paolin pag. 2 - 3 z fidanzata, Natalia Estrada, che l’aveva appena mollato:
“Andai da Paolo – racconta Favata – e mi dice ‘Natalia
mi ha lasciato’. E io gli dico ‘mi spiace, ma sentire la
Natalia che parla col suo nuovo compagno non mi
SOFFIANO SUL FUOCO x Viminale minaccioso alla vigilia delle nuove manifestazioni degli studenti
sembra ti possa fare bene, comunque, se vuoi, chiedi a
Raffaelli’…”. È consolante comunque sapere che c’è

MARONI, CHIEDE LA GALERA almeno un Berlusconi favorevole alle intercettazioni:


Paolo. In forma strettamente privata, s’intende. Il suo
Giornale, noto tutore della privacy, ha preferito glissare
sull’imbarazzante notizia. E, per solidarietà, anche tutti

CHE PER LUI NON CI FU gli altri (tranne il Secolo XIX e il Fatto). Già ci pare di
sapere come finirà il processo per il nastro Unipol:
come quello per le tangenti alla Guardia di finanza, in
cui Paolo confessò di aver fatto tutto lui, poi i giudici
scoprirono che aveva fatto tutto Silvio e assolsero
Nel ’96 aggredì gli agenti che perquisivano Paolo, ma poi la Cassazione, spiritosa, scoprì che
la sede della Lega: condannato mancavano le prove anche per Silvio, così salvò
per resistenza a pubblico ufficiale l’intera famiglia, ma sputtanò Paolo che, ignaro della
propria innocenza, aveva confessato reati mai
Ora fa la morale a chi protesta contro commessi (dovette poi patteggiare la pena in un altro
la Gelmini. Alemanno rilancia: zona rossa processo, per non sfigurare in casa). Sempre a
extra-large Barbacetto e D’Onghia pag. 4 - 5 z proposito di giustizia privata, l’altro giorno la Corte dei
L’aggressione in via Bellerio, correva l’anno 1996 (FOTO ANSA) Conti ha condannato Saccà e Marano, i dirigenti Rai
che nel 2002 eseguirono l’editto bulgaro contro
Udi Luca Telese nciancimino jr La metamorfosi 5 Santoro, a pagare 110 mila euro a testa per il danno
arrecato all’azienda (che, non sembra, ma è pubblica).
BELPIETRO Riciclaggio: tutte Ma non sborseranno nemmeno un euro: la Rai li ha
coperti con l’assicurazione aziendale e pagherà pure
E FELTRI le intercettazioni gli avvocati. In fondo, i due avevano solo eseguito un
QUASI LIBERI del figlio di Don Vito ordine: l’editto di B., l’utilizzatore finale che non paga
mai il conto. Danneggi la Rai? Paga la Rai (tre volte:
Lillo pag. 7z
iberi, ma non troppo. Sfu- danno, risarcimento e spese legali). Il tutto avviene
L mata l’idea di un nuovo
quotidiano, i due direttoris-
sotto lo sguardo di un giudice della Corte dei Conti (un
non vedente, si presume) che partecipa stabilmente ai
simi, Maurizio Belpietro e CATTIVERIE Cda Rai. E che finora non ha trovato nulla da ridire su
Vittorio Feltri, si prendono il Fa talmente freddo quella strana assicurazione che accolla all’azienda i
20 per cento di Libero, il resto che Alemanno ha assunto danni che le causano i suoi dirigenti. Poi,
rimane saldamente nelle ma- all’Atac un suo zio eschimese naturalmente, tutti a indignarsi perché qualche
ni degli Angelucci. pag. 7 z (Davide Rossi – www.luttazzi.it) Disegni pag. VIII z studente incazzato non rispetta la legge.
pagina 2 Domenica 19 dicembre 2010

L’ E
SCARICABARILE SCARICABARILE

anno scorso l’emergenza Stato cercano di giustificarsi: “A causa di una pubblico il Governo ha portato il sistema al ppure i soldi per una manutenzione per esempio, nel 2009 è arrivato a 44 milioni di dovrebbe invece registrare nel 2010 qualche
Sempre lo stesso maltempo arrivò un po’ in ritardo repentina e anomala formazione di ghiaccio, si collasso. Raschia, raschia si è arrivati al fondo Dai binari e dall’asfalto all’altezza delle esigenze del meteo euro. Per Rfi, la società del gruppo Ferrovie “decina di milioni di perdita”, come ha detto il
rispetto quest’anno, ma più vicina sono verificate numerose rotture della linea del barile ed è bastata una giornata di neve a ci sarebbero. Le società pubbliche dello Stato ha un utile netto di 8 milioni di presidente Pietro Ciucci. ''La mancanza di
all’esodo natalizio: il 22 dicembre. Soliti disagi elettrica”. A distanza di un anno i problemi si dicembre, non esattamente un fatto insolito che hanno in mano le infrastrutture del euro. Atlantia, la società controllata dalla stanziamenti ordinari per il 2011 per nuovi
problema: arrivano ovunque: 350 treni soppressi, decine di ripetono e il Partito Democratico con ed imprevedibile, per spaccare il paese a utili miliardari trasporto macinano utili miliardari. Che, come famiglia Benetton che ha in gestione le interventi - ha detto sempre Ciucci - suscita
chilometri di code, centinaia di voli cancellati Matteo Mauri, responsabile trasporti del metà, bloccare il sistema dei trasporti e sembra evidente dalla cronaca, non vengono autostrade, ha avuto un utile 2009 di 691 forti preoccupazioni soprattutto per la
e addirittura l’impiego dell’esercito e dei partito, accusa il governo di tagliare i fondi: causare ai cittadini italiani danni e disagi spesi per assicurare il servizio anche quando milioni di euro. L’Anas, la società pubblica difficoltà di attuare gli interventi di
il freddo e l’inverno detenuti per spalare la neve. Le Ferrovie dello “A furia di sottrarre soldi al trasporto notevolissimi”. ma pochi investimenti piove e nevica. L’utile delle Ferrovie dello Stato, concessionaria della rete autostradale, manutenzione straordinaria sulla rete stradale”.

I professionisti del fare sconfitti


da una calamità: la neve a dicembre SOLI NEL DESERTO BIANCO
FERROVIE DELLO STATO Mauro Moretti PROTEZIONE CIVILE Franco Gabrielli do Gabrielli indisse qualche
Autostrade paralizzate,
Il monopolista Voleva fermare
giorno dopo una conferenza
stampa per spiegare urbi et orbi
che l'ordine di sequestro era
treni in ritardo, voli cancellati
venuto dalla Polizia giudizia-
ma nessuno ammette
dei treni l’emergenza ria, e che lui s'era limitato a da-
re indicazioni utili all'opera-
zione. Minacciò pure la quere-
la per diffamazione a una pic- di aver sbagliato
che non si scusa con un bollettino cola testata locale rea di aver-
gli attribuito la decisione.
i problemi. In Toscana non messaggio variabile erano quando Ferrovie, Anas, Auto-
di Stefano Feltri l debutto del nuovo capo “LA COSA davvero tragica è

I
soltanto le strade di Anas ave- semplicemente indicate 'code strade e Protezione civile si ri-
della Protezione civile, un’altra – spiega Piero Messi- vano problemi, ma anche a tratti'. Avevo le catene, ero troveranno nell’ufficio del mi-
n anno dopo l’unica dif- Franco Gabrielli, non è

U
na, giornalista che da anni se- quelle gestite direttamente tranquillo. Invece sono entra- nistro dei Trasporti Altero
ferenza è che Mauro Mo- esattamente da incorni- gue le vicende di Protezione dalla Regione". La controrepli- to nell'inferno”. Matteoli. La convocazione ur-
retti, gran capo delle Fer- ciare. A chi ieri gli domandava civile – Non dobbiamo scorda- ca locale non si è fatta atten- gente dei vertici è arrivata ieri
rovie dello Stato, sta zit- come fosse possibile restare re che il potere dell’ente è dere: ''Il presidente dell'Anas UN FATTO davvero inspie- in serata con una nota dell’uf-
to. Per il resto, lo scenario sem- intrappolati per ore e ore in pressoché assoluto, vista la dice una bugia. Non esistono gabile a sentire il capo della ficio stampa ministeriale che
bra lo stesso: arrivano le prime un’autostrada trasformatasi legge istitutiva e le più recenti strade gestite direttamente Protezione civile, Franco Ga- spiega come in quella sede si
nevi di dicembre e tutto si improvvisamente in pista da attribuzioni dell’epoca Berto- dalla Regione - ha risposto il brielli: allarmi precisi e ripe- farà “il punto sull'emergenza
blocca, gli orari dei treni diven- fondo, lui ha risposto serafi- laso. Il capo della Protezione governatore -. Dei disagi il di- tuti erano stati inviati a tutti maltempo e si verificheranno
tano soltanto un parametro co: “I disagi e le nevicate era- civile, con apposita ordinanza, rettore Ciucci risponderà alla per tempo, società autostrada- l'origine e le ragioni dei disagi
per misurare il ritardo, i binari La gaffe no state ampiamente segnala- Chi è senza peccato può dare ordini diretti perfino Procura della Repubblica''. In le in primis. Che con un ricavo per l'utenza”.
identici alle autostrade, cioè del Natale 2009 te in maniera puntuale e pre- scagli palle di neve alle forze armate, ed esigere supporto a Rossi è arrivato consolidato 2009 di 3,6 miliar-
intasati e inutili. cisa con una dettagliatissima l’intervento tempestivo dei quindi il senatore Pd Andrea di di euro, dei quali 2,9 in ar- MA C’È CHI non s’accon-

ERA IL 21 DICEMBRE
2009 quando Moretti, con quel-
la che qualcuno ha definito
“l’arroganza del monopolista”,
“ Consiglio
a chi prende
circolare a tutti gli enti. Se le
indicazioni fossero state se-
guite non ci saremmo trovati
in questa situazione. C'è stato
un sistematico disinteresse
“ Italiani
imprudenti,
militari là dove lo ritenga ne-
cessario”.
Insomma, se Gabrielli avesse
reputato davvero pericolosa la
situazione in Toscana avrebbe
Marcucci, concentrato soprat-
tutto su Moretti: "La Regione
Toscana paga 270 milioni di
euro per il trasporto ferrovia-
rio ma Trenitalia continua a
rivo dai pedaggi, poteva forse
investire qualcosa di più in si-
stemi di controllo e interven-
to d’urgenza. L'Ispettorato di
Vigilanza sulle Concessioni
tenta e chiede addirittura la
commissione parlamentare.
E’ il vicepresidente del Senato
Vannino Chiti, toscano doc, ri-
masto intrappolato tutta la
commentava così la cancella- il treno degli italiani che si sono messi si sono messi potuto fare ben altro che emet- non prevedere sistemi di ri- Autostradali dell'Anas (Ivca) notte mentre tentava di rag-
zione di 300 treni e la paralisi di in auto senza attrezzature ade- tere il solito bollettino di aller- di Chiara Paolin da tir e auto in panne. Mentre i scaldamento per gli scambi ha aperto una verifica ispet- giungere Firenze da Roma:
molti altri: “Per le lunghe per- di portare guate”. in auto senza ta con relativa circolare. mezzi di soccorso lavoravano che infatti, gelandosi, hanno tiva “atta a verificare l'operato “Non ho visto né camion spar-
correnze, nel caso dovesse sal- opo 24 ore da incubo, tra come potevano nella manifesta

D
Dopo aver speso milioni e mi- mandato in tilt il traffico. Il bi- delle società concessionarie gisale né spalaneve. Hanno
tare la rete elettrica e quindi il qualche coperta, AL PRIMO grande evento attrezzature lioni di euro per il sistema di poppanti fortunosamen- mancanza di coordinamento. nario unico, la vetustà dei tre- nella gestione delle emergen- fatto entrare in autostrada an-
treno fermarsi, il mio unico posto sotto la sua tutela, ovve- rilevamento meteo, spiega te nutriti con acqua zuc- ni per i pendolari, l’assoluta ze e individuare le eventuali che macchine e camion senza
consiglio a chi prende il treno è un po’d’acqua ro una nevicata neanche ecce- adeguate Messina, la Protezione ha il do- cherata e camionisti gen- IL PRIMO a indossare i guan- incapacità a gestire l’emergen- responsabilità da parte delle catene. Da tempo esiste una
quello di portare qualche co- zionale (30 centimetri a metà vere di fare tutto quanto è in tiluomini a regalare coperte, il toni è stato il governatore Enri- za non sono più sopportabili: società stessa circa il mancato richiesta per istituire una
perta, un po’ d’acqua e qualche e un panino dicembre), il successore di e catene suo potere per evitare situazio- serpentone toscano dell'A1 s'è co Rossi: “Denunceremo tutti dovremo rivedere tutti gli ac- rispetto della normativa” ha commissione d’inchiesta sulla
panino in più”. Soffrire senza
lamentarsi e senza chiedere
rimborsi. Dopo le proteste e al-
tre giornate di paralisi, almeno
il rimborso integrale del bigliet-

i collegamenti”. E tre righe do-
po ammette però che “non è
stato possibile garantire servizi
Guido Bertolaso spara a zero
sul popolo italiano: noti poeti
e navigatori, ma senza catene a
bordo, praticamente degli
sciagurati. E non è la prima vol-

avallò le regole ferree previste
per la vita sociale nelle tendo-
poli, mostrò poca simpatia per
ni come questa: “Non ci si può
limitare alle procedure di pras-
si: il linguaggio deve essere
meno burocratico e più com-
prensibile agli addetti ai lavori;
trasformato in ring scivoloso
per le massime autorità nazio-
nali, gelate da una normale ne-
vicata e subito pronte a incol-
parsi reciprocamente per quel-
alla procura della Repubblica:
Mauro Moretti di Ferrovie dello
Stato, Pietro Ciucci di Anas, e i
Benetton di Società per l'Italia -
ha detto Rossi dopo una notte
cordi”.

SOCIETÀ Autostrade ha
porto le sue scuse, ma tutti
hanno sottolineato come la
spiegato ieri una nota ufficiale
Ivca. Si capirà di più domani,
gestione delle autostrade:
questa è l’occasione giusta”.

to per l’assenza integrale del


servizio venne concesso, “co-
me segno di attenzione verso la
sostitutivi con autobus per
l’impraticabilità delle strade”.
ta che l’ex capo del Sisde (i ser-
vizi segreti civili) mostra il suo
carattere brusco, poco incline
riunioni spontanee e contesta-
zioni popolari, arrivando all’e-
pisodio clou del divieto di ac-
le indicazioni a chi ha respon-
sabilità dirette sul campo
(Anas, Autostrade per l’Italia,
le 15 ore di black out totale. Dal
pomeriggio di venerdì alla tar-
da mattinata di ieri nessuno ha
insonne e furibonda -. Sono loro
i colpevoli di quello che è ac-
caduto, chiederemo i danni e
chiusura tempestiva dei casel-
li avrebbe potuto limitare
enormemente il danno. “Vera-
38 KM 400
LA CODA SUL TRATTO
clientela”. La faccenda del pa-
nino e della coperta, si diceva
in quei giorni nei Palazzi roma-
ENRICO ROSSI, presidente
della Toscana, adesso vuole la
class action contro Moretti e Mi-
alle pubbliche relazioni. Carat-
teristiche abbondantemente
manifestate durante i suoi di-
cesso alla zona rossa nella do-
menica elettorale dello scorso
marzo, quando definì “di na-
Ferrovie dello Stato) molto più
determinate. Della serie: cari
Benetton, o chiudete i caselli
saputo come liberare la corsia
sud nel tratto Incisa-Valdarno
metteremo tutti davanti alle lo-
ro responsabilità”. Mentre an-
cora migliaia di persone resta-
mente sarebbe bastata una
scritta più chiara - ha detto alle
agenzie Samuele Piccoli, auto-
DELL’A1 TOSCANA PERSONE
ni, poteva costare il posto a Mo- chele Mario Elia, l’amministra- ciotto mesi di missione a L'A- tura politica” l’attività di aspor- entro un’ora o ci pensa l’eser- vano bloccate in auto o in sta- trasportatore riemerso dalle IN ATTESA
retti, per il quale era comunque
pronta una poltrona allettante,
tore delegato di Rfi, società del
gruppo Fs che gestisce la rete,
quila: nominato prefetto a po-
che ore dal terremoto, instau-
to macerie organizzata dai co-
mitati. Il sequestro di una quin-
cito, perché le infrastrutture
sono un bene di utilità pubbli-
Dopo il caos Sulla A1 auto
e camion hanno passato
zione tra Firenze e Arezzo, Luc-
ca e Siena, il direttore dell'Anas
nevi -. Mi sono messo in moto
alle 4,30 della notte tra vener- 24 ORE DI PARTIRE
quello allora di Guido Bertola-
so, capo della Protezione civi-
cioè i binari. Dice Rossi: “È un
disastro e tutto per pochi cen-
rò subito un rapporto difficile
con buona parte della cittadi-
dicina di carriole da parte della
Digos segnò definitivamente
ca e io devo preservarlo. Tutto
ciò si poteva fare. Anzi, si do-
immobili la notte tra venerdì 17
e sabato 18. A sinistra un fermo
Ciucci tentava subito la difesa
d'attacco: ''Prima di pensare a
dì e sabato, i messaggi alla ra-
dio erano tranquillizzanti. Ho
IL BLOCCO ALL’AEROPORTO
le. Invece Moretti regge, torna timetri di neve. Il servizio sul- nanza. In perfetta sintonia con la rottura tra aquilani in pro- veva proprio fare”. immagine di SkyTg24 (FOTO ANSA) procure, class action e quant'al- imboccato lo svincolo di Scan- DEI TIR SULLE STRADE DI PISA
la primavera e ricominciano le l'asse tirrenico si è bloccato fin la Protezione civile, Gabrielli testa e prefetto, specie quan- Chi. Pao. tro, bisogna pensare a risolvere dicci perché sul pannello a
inaugurazioni che a Silvio Ber- dalla mattina perché si sono
lusconi, indimenticato “presi- bloccati gli scambi che, come
dente-ferroviere” con cappello ho appreso, non sono dotati di IL SINDACO Matteo Renzi timetri furono 21. Le previsioni fiocchi, non si vedono sulle stra- mento all’altro, vista l’anormalità DIARIO DI BORDO 12 ore di traversata in Eurostar
d’ordinanza, piacciono tanto. sistemi di riscaldamento”. ufficiali ci davano massimo 5 de spazzaneve, camion getta sa- della situazione, possono avere
L’ultima, soltanto una settima-
na fa, per tagliare il nastro del-
l’atrio della stazione Tiburtina a
Niente è mutato, insomma, dal
2009 quando soltanto le Ferro-
vie Nord di Milano non si erano
Firenze, altro che centimetri. Difficile negare che
si tratti di un fatto eccezionale”.
Eppure, testimonia Spini, “la
le, vigili urbani in quantità neces-
saria”. Una situazione addirittura
da 8 settembre 1943 (istituzioni
‘comportamenti problema’ di
difficile gestione) mi risponde
che non può farci niente, perché Roma-Massa come Londra-Tokyo
Roma (il resto dei lavori è ben
lontano dalla conclusione).
fermate perché, come sembre-
rebbe naturale, quando scende
la temperatura i ferrovieri au-
rottamatore giustificazione del sindaco è dif-
ficile da accettare perché la città
si è bloccata subito: i disagi sono
che fuggono e cittadini abbando-
nati) secondo Luigi Ciolli dell’as-
sociazione Viverelacittà: “Nono-
i mezzi della Protezione civile so-
no impegnati nello spargimento
del sale, ma mi dice di stare tran-
di Cinzia Monteverdi “Se gli Eurostar viaggiano a velocità ridotta, i
regionali cosa faranno? Andranno in retromar-
ghiaccio. Mi domando: “Ma, mentre le ore
della notte avanzano, il ghiaccio non aumen-
17 DICEMBRE 2010: poco è
cambiato, questa volta la comu-
nicazione delle Fs di Moretti,
mentano i controlli sugli scam-
bi e la rete elettrica, l’altro gran-
de punto debole del sistema, serve uno spalatore cominciati prestissimo, non
quando la neve è arrivata a 25
centimetri”. Per Renzi, comun-
stante l’avviso neve non abbiamo
visto, nemmeno sui viali, partire
gli spargisale in modo da garan-
quillo dal momento che forse do-
po due o tre ore la neve si sarebbe
fermata. L’ultimo genitore è riu-
DRomaadatagiorni si sapeva che sarebbe arrivata l’on-
di maltempo. Eppure il mio viaggio da
verso Massa riesce a diventare un’o-
cia?”. Perché non bisogna dimenticare che, in
Italia, i Frecciabianca viaggiano sulla stessa
linea dei regionali. Interpreto, forse erronea-
ta?”. Si riparte dopo due ore circa da Cam-
piglia, lentamente, con il capotreno che già
annuncia che dovremo fermarci in diverse sta-
celebrato fino a pochi giorni fa con i cavi che diventano fragi- Quattro fiocchi non que, “quando qualcosa non fun- tire lo scorrimento del traffico. scito ad arrivare solo alle 9 di se- dissea estemporanea. Piena di punti interro- mente, l’annuncio dato alla stazione Termini zioni successive (non previste come fermate
per le acquisizioni societarie in lissimi in caso di ghiaccio. Già fanno una valanga di Giampiero Calapà assessore – dirà Spini – ha la de- ziona, il sindaco deve sempre as- Ore per fare qualche centinaio di ra, partito da casa, poco lontano, gativi, di personale delle Ferrovie dello Stato come la frase scritta sui pacchetti di sigarette: nel viaggio, ovviamente). Ma non basta, per-
cui ha impegnato il gruppo in un anno fa si erano bloccati gli lega alla Protezione civile, quin- sumersi la responsabilità. Ora metri. Autobus fermi ai lati di alle 5. Tutto è bene quel che fi- che cerca di svolgere il suo lavoro al meglio, ma “Nuoce gravemente alla salute”. Molto poco chè subito dopo arriva un altro annuncio del
Germania, è un po’ più tradizio-
nale. Chi cerca informazioni
sul sito di Trenitalia trova il mes-
saggio promozionale “Un au-
tunno con i fiocchi, tutta Italia a
scambi per il gelo, e lo stesso
sembra sia successo questa vol-
ta a Firenze, epicentro del caos
ferroviario. Bisogna aspettare il
bilancio 2010 per capire se e
“ Venticinque
centimentri! D
opo la bufera per il viaggio
ad Arcore la stella di Mat-
teo Renzi è oscurata da
una bufera vera: la nevica-
ta che ha gettato Firenze, la città
di penso che il responsabile sia
lo stesso sindaco, che in questi
mesi non ha mai voluto nomina-
re neppure un assessore all’am-
biente. È evidente che la città
spaliamo, poi verificheremo le
colpe. Ma l’idea che l’ammini-
strazione comunale sia la re-
sponsabile di ciò che ha diviso
l’Italia in questi giorni è poco più
ponti e strade. Ambulanze e auto
delle forze di polizia bloccate.
Servizi pubblici chiusi in antici-
po. Una situazione da 8 settem-
bre dove i cittadini si sono mobi-
nisce bene ma non siamo una so-
cietà civile ed evoluta”.

FEROCI le accuse registrate sul-


la bacheca Facebook di Renzi, tra
con i limiti degli strumenti a disposizione. Le
uniche vivande offerte sono a pagamento e
scarse. I passeggeri guardano l’ultima barretta
di cioccolata rimasta già con nostalgia. Il mio
treno, un Eurostar Frecciabianca (in realtà un
rassicurante per chi ha poco tempo per sce-
gliere cosa fare e se tornare a casa.
Ti ho detto che potrebbero esserci dei disagi,
ma ti vendo il viaggio ugualmente. Eppure era
prevedibile che a Livorno tutto poteva essere
capotreno. Sebbene la linea sia stata ripri-
stinata, il binario è unico e purtroppo è bloc-
cato da un guasto tecnico al treno che viaggia
dinanzi al nostro. Tutto fermo, chissà per quan-
to.
partire da 19 euro”. Ma per ca- quanto sono cambiate le risor- Record assoluto che amministra, nel caos. Per lui non era minimamente prepara- che una barzelletta, neanche litati per autogestirsi”. E Luciano cui c’è anche chi, come Silvia Intercity ridipinto) parte con dieci minuti di bloccato. Da ore. Se avessi saputo esattamen- Ci fermiamo nuovamente e lungamente alla
pire cosa è successo quando i se destinate da Rfi e Fs alla ma- “il Comune è parte lesa: abbia- ta, mancava il sale, gli spalaneve, troppo divertente”. Pieri del Centro malati autismo e Venturi, promette di andarsene, ritardo rispetto all'orario previsto. Nulla di gra- te cosa stava succedendo, potevo almeno sce- stazione di Vada. E ancora non sappiamo cosa
fiocchi sono arrivati davvero, si nutenzione e prevenzione dei degli ultimi 50 mo subito le conseguenze di un tutto”. psicosi infantile racconta ore di vero colpo al cuore per un sinda- ve, penso. gliere di non partire. Ma, nel dubbio, parto. ci aspetta. Ci si arrangia. Ci si addormenta. Io
deve rintracciare uno scarno danni da maltempo. Per ora, blocco assurdo”, ma domani in Renzi già ieri, con una nota su SEMPRE da sinistra, però, Ren- grande apprensione, perché i ge- co: “Con questa piccola-grande Cerco disperatamente di sentire gli annun- Accumuliamo altro ritardo durante il viaggio. Il mi sveglio a Livorno. Vado al bagno, nella mia
comunicato che, evitando ac- uno dei principi che dovrebbe- anni. Abbiamo Consiglio comunale il sindaco Facebook (dove non si contano le zi è attaccato dalla consigliera co- nitori nel pomeriggio non riusci- apocalisse (assolutamente pre- ci, che come sempre non si capiscono (alzate il meglio, però, avviene alla stazione di Cam- carrozza: quello degli uomini è fuori servizio e
curatamente di avanzare scuse ro guidare l’azione di Moretti del Pd dovrà parare le bordate proteste dei fiorentini contro la munale Ornella De Zordo: “Sot- vano ad arrivare per prendere i vedibile), la città di Firenze ha volume!). Ma ce la faccio: la voce dice che, piglia, in prossimità di Livorno. Il capotreno, con quello delle donne ha la porta bloccata: rimane
o promesse di risarcimenti, ri- resta più un auspicio che una responsabilità? dei gruppi di destra ma anche sua amministrazione), si difen- tovalutato e ignorato l’allarme loro figli: “È stato difficilissimo perso un’ottima occasione per causa maltempo, i treni Alta velocità ed Eu- tono rassegnato, annuncia che non sa nulla. sempre aperta. Dopo dodici ore di viaggio fi-
corda annuncia che “il Gruppo promessa: “I servizi ferroviari delle opposizioni di sinistra. de: “La neve ha fatto 25 centime- meteo che già dal primo pome- riuscire a parlare con un opera- distinguersi una volta tanto, non rostar subiranno qualche ritardo perché do- Non può darci alcuna informazione. Staremo nalmente, arrivo a casa. Sono le sette del mat-
Fs è impegnato a fare il massi- vengono erogati tutti i giorni Certamente L’ex ministro Valdo Spini si pre- tri, record assoluto degli ultimi riggio di giovedì annunciava 15 tore del Comune che, spiegata la solo per le glorie del passato. Gra- vranno viaggiare a velocità ridotta. La prima fermi alla stazione il tempo necessario per tino. Per non piangere, mi consolo con la ca-
mo per limitare i disagi ai viag-
giatori, garantendo comunque
dell’anno” (carta dei servizi
2010 di Rfi).
” para a inchiodare Renzi a re-
sponsabilità precise: “Nessun
50 anni. I fiorentini ricorderan-
no la gelata del 1985: allora i cen-
centimetri di neve (e non 5) an-
che in pianura. A 36 ore dai primi
situazione di emergenza e di ri-
schio (con soggetti che da un mo-
zie per aver alimentato la mia vo-
glia di vivere altrove”.
domanda che mi pongo è: “quanto ridotta?”.
Seconda domanda, pensando agli altri mezzi:
permettere che la linea venga ripristinata. Il
guaio è che a Livorno la linea è bloccata dal
bala: tutto sommato le Ferrovie dello Stato una
giustificazione ce l’hanno. Era venerdì 17.
pagina 4 Domenica 19 dicembre 2010

L’
SOFFIANO SUL FUOCO SOFFIANO SUL FUOCO

ex Capo della polizia – e attuale che lo scorso 17 giugno condannarono De Gennaro fatti posti in essere durante quell’operazione”, Colucci di ritrattare le sue dichiarazioni al processo alla scuola Diaz e sul ruolo giocato dall’allora capo strategia sarebbe stata messa a punto in una riunione
I giudici: “G8 di Genova direttore dell’Asi, l’organismo che a un anno e 4 mesi di reclusione con pena sospesa e ovvero durante l’irruzione alla scuola Diaz del 20 Diaz, così da scagionare completamente l’allora della comunicazione del Dipartimento di sicurezza privata tra Colucci e De Gennaro a Roma, un faccia a
coordina i servizi segreti dell’Aisi e non menzione sulla fedina penale. Assieme a lui fu luglio 2001. I giudici sottolineano come l’intero capo della polizia. E questo, secondo la Corte Roberto Sgalla. “Il capo ordinò - si legge nelle faccia che l’ex questore di Genova avrebbe evitato di
dell’Aise – Gianni De Gennaro, durante il G8 di condannato anche l’ex capo della Digos di Genova servizio di ordine pubblico si rivelò un “insuccesso” d’appello di Genova, fu un “delitto contro l’attività motivazioni della sentenza - a Colucci di rivedere le menzionare al processo, “ulteriore conferma della
De Gennaro mentì Genova “aveva con evidenza l'interesse a non fare all'epoca del G8 Spartaco Mortola, che ebbe 14 morì Carlo Giuliani, nella scuola Diaz non furono giudiziaria”. Colucci fu intercettato durante il precedenti dichiarazioni sulla questione Sgalla (vale a consapevolezza e volontà dell’imputato De Gennaro
trapelare un suo diretto coinvolgimento nella mesi. Secondo i giudici genovesi, De Gennaro trovati i black bloc. Erano dunque necessari processo mentre riferiva a Sparta Mortola che il dire sulla presenza sul campo del portavoce del capo della portata istigatrice e di suggerimento di una
vicenda Diaz”. Lo scrivono nella motivazione della dovette alterare “l’accertamento dei fatti, delle loro depistaggi. De Gennaro avrebbe freddamente “capo” gli avrebbe detto di “cambiare il tiro” sulla della polizia) per aiutare i colleghi imputati nel versione dei fatti al teste Colucci contrastante dalle
per salvarsi” sentenza i giudici della Corte d’appello di Genova modalità e delle responsabilità politiche e penali, dei ordinato all’ex questore di Genova Francesco ricostruzione della catena di comando nell'irruzione processo per l’irruzione nella scuola Diaz”. Questa precedenti dichiarazioni e con la realtà”.

Aggrediva i poliziotti
I cani sciolti se ricevute, tratteneva con la
L’aggressore di Cristiano, il ragazzo forza gli operanti afferrando la
romano di 15 anni che ha rischiato la caviglia dell’ispettore Mastro-
vita, mentre allontana con violenza stefano e poi le gambe dell’i-
un altro manifestante dalla spettore Amadu”. E lo sveni-
camionetta dei carabinieri FOTO EMBLEMA mento finale? Per i giudici è pro-
vato che Maroni “era caduto in

oggi fa il ministro di polizia


terra per un improvviso malore,
nella fase finale dell’accesso de-
gli operanti nella stanza da per-
quisire, circostanza attendibil-
mente confermata dal teste Nu-
voloni della Polizia, che lo aveva
Un lancio di pietre in mezzo agli agenti. Perché? Su Internet ogni giorno nuovi “spezzoni” di ciò che è accaduto in piazza il 14. Qui sopra soccorso, e forse colpito anche
involontariamente, in tale posi-
un uomo travisato che scaglia una pietra verso gli studenti. È in mezzo agli agenti, dopo il lancio si allontana in tranquillità
MARONI HA UNA CONDANNA DEFINITIVA zione, nella ressa creatasi sul
luogo, o già raggiunto, presumi-
PER RESISTENZA A PUBBLICO UFFICIALE

ZONA ROSSA
bilmente, da spinte nel corso
della vicenda che vedeva un ac-
calcarsi incontrollato di perso-
di Gianni Barbacetto ne di leghisti, tra cui Maroni, mentati dai filmati televisivi”. re: Maroni “viene disteso a terra ne, compresi giornalisti e sim-
che impedisce l’accesso alla Con fatica, gli agenti arrivano dall’agente Nuvolone, per poi patizzanti della Lega Nord”.
è un filo d’autolesioni-

C’
scala. Spintoni, parapiglia. Alla davanti all’ufficio di Marchini essere avviato al pronto soccor-
smo, nelle ultime scel- fine i poliziotti sfondano e rie- che devono perquisire. Lo tro- so, ove gli venivano riscontrate DRAMMATICO ed esilaran-

MANGANELLO NERO
te di Roberto Maroni, scono a salire. Ma Bobo, che in vano sbarrato. Sulla porta, un lesioni per le quali sporgeva te insieme. Comunque, “la resi-
leghista doc e ministro gioventù era stato militante di biglietto scritto a macchina: querela”. stenza” di Maroni e degli altri le-
dell’Interno. Sdegnato per le Democrazia proletaria, non de- “Segreteria politica - Ufficio ghisti “non risultava motivata
violenze degli studenti contro morde: “Il primo vero e proprio on.le Maroni”. La porta è sfon- FIN QUI la cronaca delle vio- da valori etici, mentre la provo-
la polizia durante la manifesta- episodio di violenza”, annotano data. “Operazione che tuttavia lenze contro la polizia del 18 cazione era esclusa dal fatto che
zione del 14 dicembre, indi- le cronache, “è compiuto da era ostacolata violentemente” settembre 1996. Segue inchie- non si era in presenza di un
gnato per le scarcerazioni dei Maroni che tenta di impedire la da Maroni, Bossi, Borghezio, sta e processo penale per resi- comportamento oggettivamen-
Manifestazioni degli studenti, stretta del sindaco di Roma ragazzi fermati quel giorno, og-
gi chiede che i violenti siano te-
salita della rampa di scale, bloc-
cando per le gambe gli ispettori
Calderoli e altri, “che aggrediva-
no principalmente il dottor Pal-
stenza a pubblico ufficiale. Il de-
putato Maroni nel processo
te ingiusto ad opera dei pubbli-
ci ufficiali”, i quali “erano co-
nuti in carcere. A dargli retta, si Mastrostefano e Amadu”. I due lauro e l’ispettore Amadu, il mente: sostiene, come un munque tenuti a portare a com-
Il Viminale: estendere il divieto per gli stadi alle piazze otterrebbe un risultato curio-
so: in carcere dovrebbe finire,
si divincolano e salgono, con
tutti i loro colleghi. Ma la squa-
quale veniva stretto fra gli impu-
tati Maroni, Martinelli e Bossi,
black-bloc qualunque, di essere
stato aggredito dai poliziotti.
pimento l’ordine loro imparti-
to”. Così le azioni violente com-
e restarci, lui stesso. Per via del- dra Maroni non si ferma: inse- che lo afferrava dal davanti, Ma in dibattimento viene dimo- piute da Bobo sono state ritenu-
di Silvia D’Onghia ti in grado di evitare il peggio. servizi di intelligence, ma una mob in tutta Italia, senza con- tato per le strade di Roma cen- valore di quell’immenso ser- le violenze esercitate nei con- gue gli agenti, li copre d’insulti, mentre il Martinelli lo prendeva strata “la non veridicità dell’as- te, si legge nella sentenza della
cosa è certa: la volontà è quella centrarsi solo sulla Capitale. Il tomila persone, e danno la col- pentone di gente. “La sensazio- fronti dei poliziotti un pome- tenta di bloccarli con la forza. alla spalle”. La sunto del Maroni”, poiché è Cassazione, “inspiegabili episo-
utti insieme faccia- IL QUESTORE di Roma, riggio del 1996.

“T
di evitare altre “piazze del Po- punto interrogativo rimango- li che è difficile far parlare una pa degli scontri al governo e al ne è non solo quella di non po- I cori ingiuriosi sono di- guerriglia fi- “documentato che nell’ascesa di di resistenza attiva, e proprio
mo paura”, gridava- Francesco Tagliente, non ama polo”, teatro degli scontri più no gli universitari. La volontà voce sola. clima di esasperazione che si è ter influire sulle decisioni – retti da Mario Bor- nisce con della rampa delle scale, trovan- per questo del tutto ingiustifica-
no gli studenti du- la definizione di “zona rossa”, violenti. E quindi tenere lonta- di fondo è sempre quella di creato. Nel mirino c’è anche la spiega Sara, della Rete degli ERA IL 18 SETTEMBRE e ghezio, mentre “nu- un malo- dosi a terra, e non per le percos- bili”. Condanna in primo grado
rante le ultime mani- ma ancora non si pronuncia e ni i manifestanti dal centro. An- mantenere la protesta entro i GLI STUDENTI continuano stampa, colpevole – secondo studenti medi –, ma anche Bobo Maroni era davanti alla se- merosi atti di ag- a 8 mesi. In appello a 4 mesi e 20
festazioni. E la sensazione è continua ad organizzare riu- che perché è questo che la po- confini pacifici, ma gli umori a dirsi “soddisfatti” della mani- loro – di aver oscurato, con la quella di non essere neanche de della Lega Nord in via Belle- gressione fisica e giorni, perché nel frattempo
che abbiano ragione, dopo gli nioni e sopralluoghi. Si analiz- litica chiede, a cominciare dal sono talmente tanti e trasversa- festazione del 14, che ha por- descrizione degli incidenti, il ascoltati”. “Auspichiamo – rio, a Milano. Alle 7 del mattino verbale nei con- era stato abrogato il reato di ol-
scontri del 14 dicembre e so- zano varie ipotesi, anche su un sindaco Alemanno che ieri ha hanno detto altri di loro riuniti la polizia si era presentata a per- fronti dei pubbli- traggio. La Cassazione confer-
prattutto in vista di martedì e diverso schieramento degli uo- incontrato Prefetto e Questore in assemblea al liceo Mamiani quisire, a Verona, uffici e abita- ci ufficiali” sono ma, commutando la condanna
mercoledì prossimi, con la ri- mini (il cui numero potrebbe e ha insistito sulla necessità di di Roma – di non trovare anco- zioni di Corinto Marchini, il ca- compiuti da Ma- in una pena pecuniaria di 5.320
forma Gelmini in Senato. La essere superiore a quello mes- allargare la zona off limits. Non ra una volta una città militariz- po delle “camicie verdi”, e di roni, ma anche da euro. Forse Bobo, prima di pon-
politica passa al contrattacco so in strada la settimana scor- solo: verranno identificati e de- zata e di poter manifestare libe- due leghisti a lui vicini, Enzo Umberto Bossi e tificare sugli scontri di Roma,
attraverso due espressioni, sa). Il dispositivo andrà calibra- nunciati tutti quei manifestanti ramente per le vie della città”. Flego e Sandrino Speri. Gli Roberto Calde- dovrebbe rileggere gli atti pro-
Daspo e zona rossa. to in base alle informazioni rac- che faranno parte di un corteo Un’ipotesi che, al momento, agenti erano stati mandati da roli: “Episodi cessuali e ripensare ai suoi com-
La prima circolava negli am- colte nelle prossime ore dai non autorizzato (81 quelli de- sembra un’illusione. Guido Papalia, procuratore del- tutti docu- portamenti guerriglieri.
bienti delle questure già da nunciati, anche con questa la Repubblica di Verona, che
qualche giorno, ma quasi a ipotesi, per il 14 dicembre). stava indagando sulla Guardia
mo’ di battuta. Poi venerdì è L’agenda del Palazzo E mentre il presidente del Se- Linea dura Nazionale Padana, sospettata di LE VIOLENZE E CHI Bobo, insieme
finita sulla bocca del sottose- e del movimento nato Schifani condanna “l’ec- nella Capitale essere “un’organizzazione pa- NON ASCOLTA: IL DIBATTITO
gretario Alfredo Mantovano cesso dell’uso della piazza co- ramilitare tesa ad attentare all’u- SUL FATTOQUOTIDIANO.IT a Bossi e
ed è diventata una cosa seria.
Tanto che ieri il ministro Ma-
roni, definendo l’ipotesi “inte-
ressante”, ha annunciato che
potrebbe essere inserita già
“ Martedì
e mercoledì le
me luogo di violenza”, gli stu-
denti si riorganizzano. Domani
sarà la giornata decisiva per co-
noscere l’intenzione delle va-
rie anime del movimento, ma
“ Denunciati
e identificati
nità dello Stato”. Marchini ave-
va un ufficio anche in via Belle-
rio, a Milano. Così due pattuglie
della Digos veronese arrivano
alle 11 alla sede della Lega e ten-
Guardia Nazionale
Padana
Era il 1996: il pasdaran
Ad “Annozero” il ministro La Russa ha
attaccato pesantemente le
manifestazioni di Roma. E in studio gli
studenti non hanno preso le distanze
dalle violenze. Cosa ne pensate? Sul
Calderoli, e la
guerriglia contro
nel ddl Sicurezza che ha co- nuove proteste: sembra certo, per mercoledì, tutti quelli che tano di entrare. Invano: i mili- Maroni assalta gli nostro sito già più di 3000 commenti.
minciato il suo iter in Senato. un corteo pacifico durante il tanti leghisti impediscono l’ac- agenti che perquisiscono Scrive Sergio: “Sono stati commessi la perquisizione
L’intenzione sarebbe quella di la riforma quale verranno lanciati “ogget- faranno parte cesso. Tornano il pomeriggio, la sede di via Bellerio atti incresciosi ma proprio per questo
estendere il divieto di accesso ti leggeri” e “colorati”, nean- con un provvedimento integra- per l’indagine un governo capace e intenzionato a nella sede della
alle manifestazioni sportive Gelmini va che uova, forse palloncini. La di cortei non tivo di perquisizione. Riescono sulla Guardia Nazionale governare dovrebbe ascoltare con
anche a quelle di piazza. Sem- Rete degli studenti medi orga- a fatica a entrare nell’androne, Padana molta attenzione”. Lega Nord
pre che ci sia una maggioranza in Senato nizzerà manifestazioni e flash autorizzati ma lì sono fermati da un cordo-
che la sostenga, ha aggiunto
Maroni. Sempre che sia costi-
tuzionale, verrebbe da dire.
Ma naturalmente la parola, ap-
” con il casco, nel video un saluto romano
Pestaggio ”
IERI E OGGI La peggio gioventù
pena pronunciata, ha incon-
trato il benestare di molti
esponenti del Pdl, a partire dal
capogruppo alla Camera, Fa-
GLI UNIVERSITARI: “QUEL VIOLENTO NON ERA NEL SERVIZIO D’ORDINE”. DOVREBBE COSTITUIRSI TRA POCHE ORE Alemanno-molotov e quegli 8 mesi in carcere
n singolo che ha perso la te- di Stefano Caselli no fu eletto segretario nazionale Fronte della Gioventù di via Som- di lanciare al suo indirizzo, colpen-
brizio Cicchitto, e dell’Asso-
ciazione nazionale funzionari “U sta”. Il ragazzo che martedì
scorso, durante la manifestazione
spedale San Giovanni, in attesa - do-
mani - di un intervento chirurgico).
“Nessuno gli ha chiesto niente”, ri-
domattina la famiglia di Cristiano
formalizzerà la denuncia, la Questu-
duto a terra, ma non ho fatto in tem-
po a rialzarmi”. Alcuni agenti si sono
he Gianni Alemanno protesti
del Fronte della Gioventù e ai cro-
nisti tornarono subito in mente
macampagna Sergio Mariani, per
aver partecipato all’aggressione
dolo, una pesante spranga di fer-
ro. Alemanno non riuscì a dile-
non autorizzata, e tentativo di
blocco di corteo ufficiale”. A Net-
di polizia.
E poi c’è la zona rossa, espres-
sione che riporta alla memo-
contro la Gelmini e il governo, ha
colpito con un casco la testa di Cri-
spondono i ragazzi a chi domanda
loro se l’aggressore facesse parte del
ra continua a ripetere di star valu-
tando una serie di situazioni.
avventati su di lui e lo hanno preso a
calci e manganellate. “All’inizio non
ho capito cosa stava accadendo –
Ci fermati
contro la scarcerazione di tutti
durante i disordini di Ro-
quegli otto mesi di carcere che il
trentenne futuro sindaco di Roma
dello studente Dario D’Andrea di
23 anni. Il gruppo di missini, giun-
guarsi e finì dentro, rischiando
l’imputazione di tentato omicidio.
tuno, infatti, è atteso il presidente
degli Stati Uniti George Bush e al
trentunenne segretario del Fronte
ria il G8 di Genova e che gli stu- stiano, 15enne del liceo romano servizio d’ordine. Eppure lui era lì, a FORSE anche quella di Riccardo Li prosegue – poi ho urlato: ‘Non ho ma del 14 dicembre è compren- si fece quando di anni ne aveva to al bar con l’intento di aggredire Incidenti di gioventù, figli di un’e- della Gioventù, con il Muro di Ber-
denti prendono come una ve- Mamiani, viene descritto così negli difendere le camionette dei carabi- Calzi, lo studente palermitano di 26 fatto niente’. Ma loro si accaniva- sibile. È pur sempre il sindaco del- soltanto ventitré. Correva l’anno D’Andrea, a causa della presenza poca in cui la violenza politica era lino ancora in piedi seppur scric-
ra provocazione. Roma ha co- ambienti universitari. Un trentenne nieri, insieme ad altri quattro o cin- anni arrestato con l’accusa di resi- no”. Riccardo è stato portato dap- la città, e quei venti milioni di dan- 1982, il Muro di Berlino era an- dei militari, dovette accontentarsi pane quotidiano per una buona chiolante, gli Stati Uniti non vanno
nosciuto, nelle ultime settima- non riconducibile all’estrema de- que manifestanti. Il stenza aggravata e prima in commissariato, poi – san- ni sono difficili da digerire. Lui nel cora ben saldo e l’allora giovane fetta di quella generazione. Forse molto a genio. I giovani missini in-
ne, due aree inaccessibili: stra, nè ai gruppi ultras, come si era video della violenza lesioni a pubblico guinante – accompagnato in ospe- 1990, quando ai margini della militante del Msi, avuta notizia del il sindaco ha a cuore che i giovani tendono impedire che il corteo
quella del 30 novembre, quan-
do Questura, Prefettura e
detto in un primo momento. Un
volto conosciuto dal movimento,
mostra anche uno
di loro che, con Cri-
“Un singolo che ufficiale e scarcera-
to grazie a un video
dale e medicato. In serata è arrivato
alla scientifica, dove è stato tratte-
“Pantera” prendeva parte da de-
stra alla protesta studentesca
colpo di Stato del generale Jaru-
zelski in Polonia, espresse tutta la
Nel 1982 d’oggi non ripetano gli stessi erro-
ri. In fondo fu lui stesso, nel 1988,
presidenziale raggiunga il cimite-
ro americano di Nettuno, visita ri-
senza che l’organizzazione giova-
nile missina critichi con durezza
Campidoglio chiusero fin dal-
le prime ore del mattino l’in-
ma non appartenente ad una strut-
tura specifica. Un habituè delle ma-
stiano a terra, sem-
bra fare il saluto ro-
ha perso girato con un tele-
fonino. “Quando
nuto in una camera di sicurezza con
un’altra quindicina di persone. “È
contro la riforma Ruberti, si limi-
tava a tuonare contro “il portato
sua indignazione lanciando una
molotov contro l’ambasciata del-
fu arrestato a dichiarare di aver imparato dal
carcere “che la violenza deve es-
tenuta offensiva “alla memoria di
migliaia di caduti che si sono bat-
l’operato delle forze dell’ordine,
colpevoli di aver “aggredito bru-
tero centro, da via dei Fori Im-
periali a gran parte del Lungo-
nifestazioni, ma non un iscritto al-
l’università. Nelle prossime ore po-
mano. Nelle imma-
gini si vede poi il li-
la testa”: una parte del cor-
teo si è spinta verso
stato il momento psicologicamente
più duro, non sapevamo neanche di
tecnocratico e privatizzante della
riforma sull’autonomia universi-
l’Unione Sovietica a Roma. Sarà
poi prosciolto, ma a nessun ma-
per i tafferugli sere assolutamente rigettata co-
me mezzo di azione politica”. Ri-
tuti per la dignità della patria,
mentre altri pensavano solo a
talmente i manifestanti, colpen-
doli con calci e pugni, con la ban-
trebbe costituirsi, anche perchè la tigio tra il gruppet- via del Corso da quali reati ci accusavano”. Riccardo taria, che favorisce l’omologazio- gistrato venne in mente di scarce- nunciare alla violenza sicuramen-
tevere, creando una città blin-
data, militarizzata e completa- polizia sembra aver ben chiaro di to di amici che di- la polizia ormai piazza del Popolo – da sei anni vive grazie alle borse di ne dei nostri atenei ai modelli eco- rarlo immediatamente; forse per all’ambasciata te, evitare di scontrarsi con le oggi
guadagnarsi i favori dei vincitori”.
I cittadini di Nettuno, che atten-
doliera usata come frusta fino a
colpire alcuni giovani con le radio
mente in tilt; e una seconda, chi si tratti. fende il trentenne e racconta al Fatto – io studio: è per questo che martedì si nomicistici pienamente funzionali via di quel precedente dell’anno tanto amate forze dell’ordine, for- dono con ansia il presidente Usa, in dotazione”. Il giorno dopo, a Mi-
quella del 14 dicembre, quan- gli altri studenti che sa chi è sono rimasto indie- trovava in piazza. Non si aspettava al sistema neocapitalistico”. Ma prima. Il 21 novembre 1981 Ale- Urss. Un anno se. Il 29 maggio 1989 Alemanno non la prendono granché bene, lano, si tiene un comizio in piazza
do ad essere inviolabili erano IERI gli studenti della Sapienza han- si scagliano contro tro. Poi è partita certo quel livello di scontro, non si forse – chissà – gli saranno tornati manno fu bloccato da due cara- ci ricasca: assieme ad altri dodici ma a disperdere i manifestanti ci Oberdan per esprimere solidarie-
le strade intorno agli obiettivi no preso le distanze da lui e dal suo di loro. La Procura Il ragazzo colpito una carica e tutti aspettava di tornare a casa con un in mente anni più lontani, quando binieri di fronte al bar “La Gaz- prima sprangata militanti viene arrestato con l’ac- pensano polizia e carabinieri. tà ai tredici camerati arrestati. Tra
sensibili, Camera e Senato. Ma gesto, che ha messo a rischio la vita di Roma ieri ha ac- hanno cominciato a dito fratturato e i punti in testa. uscire di galera non era mica così zella” nel rione Castro Pretorio, cusa di “resistenza aggravata a Questa volta Alemanno viene i relatori c’è il segretario regionale
neanche in questo caso si è sta- di Cristiano (tuttora ricoverato all’o- quisito il filmato, sarà operato correre. Io sono ca- Si. D’O. - G. R. Spe. facile. Nel maggio 1988 Aleman- assieme all’allora segretario del a uno studente pubblico ufficiale, manifestazione scarcerato dopo poche ore, non del Msi, Ignazio La Russa.
pagina 6 Domenica 19 dicembre 2010

M
OPPOSIZIONE?

entre a Roma la discussione mese, è cresciuta l’idea di ratificare con un Subito dopo Natale è previsto un
In Sicilia l’alleanza con è appena cominciata, nel Pd referendum la scelta. Il primo, non è andato esperimento analogo nei comuni della
siciliano la tensione è già troppo bene. Nella provincia di Enna, la provincia di Caltanissetta, mentre il 9 gennaio
esplosa. Lì, l’esperienza di governo con in consultazione promossa dal Pd Vladimiro il referendum si terrà a Caltagirone. Per
Lombardo c’è già centristi - in questo caso con l’Mpa di Crisafulli è finita con un plebiscito: hanno evitare che queste consultazioni rimangano
Raffaele Lombardo - è già passata alla prova votato più elettori che alle primarie e il 97 fini a se stesse, i parlamentari Enzo Bianco
dei fatti. Senza “autorizzazione” degli per cento ha detto che al governo con e Giovanni Burtone propongono di indire un
E agli elettori non piace elettori democratici. Così, nell’ultimo Lombardo non ci vuole stare. referendum su base regionale.

DIRNE UNA PER FARNE


ARRABBIARE CENTO
Flop della proposta di Bersani, tutti scontenti
di Paola Zanca pubblica. to strategia. Incurante di chi fa di invita Bersani a uscire “dalle
finta che non esista, prosegue secche di tatticismi e veti”. Se
vanti così, fino alla pros- RICORDATE BOCCIA?

A
il suo tour elettorale. Ieri era Di Pietro e i suoi erano in un
sima sconfitta. Il tenta- OSSESSIONE CENTRO nel Nord Est a dire che sarebbe momento di difficoltà, per le
tivo di sfiduciare Berlu- “Le elezioni si vincono con le meglio evitare che “la sinistra uscite di Scilipoti e Razzi che
sconi in Parlamento è alleanze e non va trascurato si consegni mani alzate” ai mo- hanno votato la fiducia a Ber-
fallito, e a guardare questa l'appoggio dell'Udc”: lo diceva derati. Ha lanciato il sito per la lusconi, Bersani è riuscito in
Il segretario Pd,
opposizione in balia delle Massimo D'Alema a gennaio. corsa a premier. Sinistra Ecolo- 24 ore a ridare loro il ruolo del-
Pier Luigi Bersani
mosse di Casini, cresce il le- Parlava di Francesco Boccia, il gia e Libertà, dice Gennaro Mi- l'antidoto agli inciuci.
( FOTO ANSA)
gittimo sospetto che potreb- “suo” candidato alle primarie gliore, consiglia di “evitare il
be fallire anche quello nelle pugliesi. “Nel voto di domeni- logoramento su ipotesi che I FINIANI NON CI STAN-
urne. Ieri, il segretario del Pd ca prossima in Puglia – lo so- non esistono”. Il sì di Casini, NO. ALMENO CON L’IDV
Bersani ha provato ad aggiu- steneva Enrico Letta – è in bal- appunto. Benedetto Della Vedova l'ave-
stare il tiro, dopo che la sua lo la possibilità per il centrosi- va già detto. Ieri lo ha ribadito il
apertura al Terzo polo il gior- nistra di fare le prove generali DI PIETRO: SCEGLIETE “duro e puro” Italo Bocchino:
no prima aveva scatenato il per l'alternativa a Berlusconi. ULTIMATUM IL 23/12 “Non ci alleiamo con la sini-
terremoto tra i vecchi alleati, Con la coalizione che si co- Il giorno della direzione nazio- stra”. L'unico percorso possi-
i militanti e anche alcuni pez- struirebbe attorno a Boccia si nale, mercoledì, l'Italia dei Va- bile lo spiega il Secolo d'Italia
zi di partito. Avverte gli “ami- pongono, a differenza di quan- lori si aspetta che i democratici nella sua lettura della proposta
ci” di Facebook di mattina: to accadrebbe con Vendola, le decidano “una volta per tutte del segretario Pd: “Bersani
comprate l'Unità, lì oggi spie- condizioni per vincere”. Finì da che parte stare”. De Magi- apre al Terzo polo e molla fatto al secondo dopoguerra: ne. Secondo La Stampa, la mi-
go che vogliamo allearci “con con l'Udc che andò da sola. stris chiede il “coraggio” di l'Idv”. Ma che la proposta non “I nostri padri, prima di fare le noranza interna (Fioroni in te-
chi vuole una nuova Italia” e Boccia perse, Vendola vinse non farsi tentare da “soluzioni abbia fatto breccia, lo capisci lotte partigiane, non si doman- sta) avrebbe già commissiona-
che “il Pd non insegue nessu- primarie ed elezioni. pasticciate e paludate”. Dona- dal sito di Fare Futuro, culla della davano ‘sei per la monarchia o to un sondaggio per capire se
no”. “Chi parla di insegui- riflessione inter- per la Repubblica?’. Prima libe- esiste lo spazio per un nuovo
menti di Casini contro Vendo- NOI BALLIAMO DA SOLI na al partito. Sul- rarono il Paese e poi iniziarono partito “a vocazione maggiori-
la e di altri simili arzigogoli
politicisti semplicemente
(CON LA BINETTI)
Le intenzioni dei centristi non
Il Web e il partito, Vendola la proposta di
Bersani, nel web
il confronto politico. Dobbia-
mo ragionare allo stesso mo-
taria”. Il Pd di Veltroni, per in-
tenderci. I rottamatori parlano
non ha capito un tubo”, dice
Bersani. Proviamo a fare un
sono cambiate. Ancora ieri Ca-
sini diceva “noi balliamo da so-
e l’Udc, Di Pietro e finiani magazine, non
c’è neanche una
do”. di “autoscissione”, quella che
Bersani avrebbe fatto aprendo
po’ di chiarezza. li, abbiamo un’interlocuzione riga. Colpo di LA FURIA SUL WEB al Terzo polo. Beato Enrico Let-
serena e seria sia con il Pdl che Nessuno apprezza grazia per gli “ex (E AL NAZARENO) ta, vicesegretario, che ieri ha
REPETITA IUVANT, col Pd, ma riteniamo che all’I- missini”, il riferi- I militanti gliel'hanno spiegato trovato il coraggio di pensare
MA IL PROGRAMMA? talia serva una nuova offerta l’apertura al Terzo Polo e mento che ieri il ieri su Facebook: “Ma siamo ai problemi del Milan: “Cassa-
La proposta di una grande “al- politica e non strade già battu- capogruppo matti?”. Ma anche dentro il par- no – ha detto – porterà casi-
leanza democratica” Bersani te che si sono rivelate fallimen- il sacrificio delle primarie Franceschini ha tito non tutti l'hanno presa be- no”.
l'aveva già fatta ad agosto. Il Po- tari”. Alle regionali sono quelli
lo della Nazione non era anco- che hanno fatto la politica del
ra nato ufficialmente, ma l'a-
stensione di Udc, finiani e Mpa
sulla mozione di sfiducia a Ca-
liendo aveva già fatto intrave-
“doppio forno”: alleati un po'
di qua e un po' di là. Aspettarli
decidere? Potrebbe essere
troppo tardi. Post scriptum. Ri-
Fassino ci prova: sindaco di Torino
dere la nascita del nuovo cen- cordate Paola Binetti? Il Pd ha L’EX SEGRETARIO DS ROMPE GLI INDUGI. PRIMARIE IL 27 FEBBRAIO
tro. Due giorni fa, dunque, Ber- appena smesso con i quotidia-
sani ha ripetuto un concetto ni “distinguo” dei teo-dem, si- giovanile comunista nel marie – dichiara Fassino – ver- breve presenteremo il nostro,
già chiaro: si vince tutti insie- curi di voler ricominciare? 1968, consigliere comunale so cui non posso che essere fa- sempre che il Pd non abbia la
me. È che nel frattempo nel Pd 1975 al 1985 con le giunte vorevole, poiché ho contri- sciagurata idea di dialogare
il programma è rimasto fermo VENDOLA AVANTI “rosse” di Diego Novelli, se- buito a fondare il Pd e a scri- con Futuro e Libertà. A quel
ai “titoli” che ha elencato ieri il TUTTA (A MANI BASSE) gretario della Federazione to- verne lo statuto e le regole”. punto non potremmo che an-
segretario nell'intervista a Re- Nemmeno Vendola ha cambia- rinese del partito dal 1983 al Hanno già annunciato la loro dare per la nostra strada”. Il ve-
1987, infine consigliere pro- candidatura l’ex presidente to a Fli è l’unica condizione
vinciale dal 1985 al 1990. del Consiglio regionale Davi- posta anche dalla Federazione
La disponibilità è stata an- de Gariglio, l’attuale vicepre- della Sinistra, che vedrebbe
Lega padrona nunciata ieri mattina durante sidente Roberto Placido e l’ex bene a Palazzo Civico il leader
la riunione dell’assemblea presidente dell’Atc (l’agenzia della Fiom Giorgio Airaudo
provinciale del Pd, nono- per la casa) Giorgio Ardito, che però, soprattutto a causa

AUGURI SECESSIONISTI Piero Fassino (FOTO EMBLEMA)


stante da Roma, pare, si pre-
messe per un ulteriore rin-
vio. Il rettore del Politecnico
tutti del Pd, ma non è escluso
che anche altri decidano di
competere (come Gianguido
della difficile trattativa in cor-
so con la Fiat su Mirafiori, non
ha intenzione di candidarsi.
di Stefano Caselli Francesco Profumo (ritirato- Passoni, attuale assessore al bi-
si dalla corsa quando sembra- lancio e portavoce di “Torino Unico spettro
iero Fassino ha finalmente va certa la sua candidatura Bene Comune”, network che
P sciolto la riserva e si can-
diderà a sindaco di Torino.
per il Pd, poi corteggiato dal
Terzo Polo e perfino dal Pdl)
riunisce un gruppo di giovani
esponenti della sinistra torine-
la Lega

Si avvera dunque lo scenario ha garantito che non tornerà se, dentro e fuori il Pd). Diffi- SECONDOi sondaggi in ma-
che molti avevano già deli- sui suoi passi. cilmente gli sfidanti riusciran- no al Pd Fassino, la cui candi-
neato mesi fa, nonostante no a insidiare Fassino, il vero datura, salutata con favore da
l’apparente disinteresse per Quattro sfidanti nodo è quello delle alleanze. tutto lo stato maggiore del par-
lungo tempo manifestato dal- alle primarie Il leader regionale Gianfranco tito, è stata fortemente voluta
l’interessato. Per l’ultimo se- Morgando, sulla falsariga di da Sergio Chiamparino, sareb-
gretario dei Ds è un ritorno: Bersani, apre al Terzo Polo, ma be in grado di vincere al primo
torinese doc (è nato nel 1949 NONOSTANTE la brusca l’Udc (alleato del Pd alle regio- turno.
ad Avigliana in bassa Val Su- frenata di Bersani, a Torino le nali di marzo) si sfila: “Per noi Perdere Torino, che il centro-
sa) iscritto alla Federazione primarie si faranno (il 27 feb- non cambia nulla –dichiara Al- sinistra governa ininterrotta-
braio) e saran- berto Goffi, numero uno del- mente dal 1993, sembra im-
no primarie di l’Udc in Piemonte – prosegui- presa ardua anche per questo
Al governo della città coalizione, no-
nostante la
remo il nostro percorso in au-
tonomia.
Pd, contando che il centrode-
stra passa buona parte del suo
dal ‘93, il centrosinistra mozione del-
l’onorevole
Entro la prossima settimana
indicheremo il nostro candi-
tempo a litigare su chi dovrà
sfidare Fassino (è in corso una
Stefano Espo- dato”. Soddisfatta Sinistra e Li- consultazione online tra elet-
Ecco il biglietto d’auguri spedito dal ministro
al momento non sito che mira- bertà: “Bene le primarie – tori e simpatizzanti). Il sogno
Calderoli: “Caro Gesù Bambino vorrei in regalo va a cancellar- commenta il coordinatore re- è Domenico Siniscalco, ma
l’approvazione del federalismo e per l’anno ha sfidanti. Potrebbe le: “Non ho dif- gionale Antonio Ferrentino – molti giurano che alla fine, co-
nuovo vorrei vedere tanti ministeri in Padania” ficoltà a sotto- quanto a Fassino è chiaro che me per la Regione, la spunterà
spuntarla il Carroccio pormi alle pri- non è il nostro candidato e a la Lega.
Domenica 19 dicembre 2010 pagina 7

L
I NUOVI MOSTRI

a “citazione del giorno” del nipote del dittatore Benito Mussolini e che
La Mussolini finisce Times, ieri era dedicata ad ha ricevuto il dono di un anello di design
Alessandra Mussolini e alla sua assieme ad altre 24 parlamentari. L’ultima
gratitudine nei confronti di Silvio Berlusconi citazione è per il primo ministro italiano:
nelle citazioni per aver ricevuto, assieme ad altre “Berlusconi - scrivono - è appena
parlamentari, un anello in regalo. Nelle sopravvissuto a un recente voto di sfiducia
dieci righe dedicate alla faccenda, i colleghi in mezzo a un presunto scandalo sessuale”.
del giorno di Time britannici spiegano che Alessandra è la Tutta pubblicità.

CIANCIMINO JR
approfittando della disattenzione
momentanea dei pm tra una pau-
sa e l'altra degli interrogatori. Uno
scenario poco credibile che sembra
un tentativo per accreditarsi agli
occhi di un ricco partner di affari.
Nella trascrizione sono molti i pun-

Sette milioni
ti in cui, a causa del basso tono di
voce, il testo è incomprensibile.
M No, però io me la vado a ve-
dere io nel registro! ...inc
...stanza... inc... per tutti, nella
stanza del pm. Non trovere-
sti... inc... di tutto, io negli uf-

di guai
fici di Ingroia tu digiti un no-
me... inc ...e gli puoi fare vita
morte e miracoli... inc... pro-
curatore capo... inc... c'è la
convergenza nazionale dei da-
ti... io vado sui dati di ricerca, ti
faccio vedere cosa c'è su que-
Indagini sul figlio di Don Vito sto?! Tran e ti stampano tutto,
quelle in corso e tutto. Io me
ne vado alla banca dati. Io ti

Massimo Ciancimino
avrebbe un “tesoro” a Parigi posso dire: ogni volta chiama-
vo a mia suocera e dice come
fai a saperlo? Perché io ho an-
di Marco Lillo Intercettato da un calabrese di Taurianova,
con un fatturato di 3,2 milioni
so ovunque... (...)
M Il 9 lui può prenderli e por-
in Italia con il contante, è de-
leterio... no io vado su tutti i
che le password per le ban-
che.... Io se gli digito un nome
assimo Ciancimino millanta di euro si occupa di movimen- tarli, si mette in macchina con giornali del mondo "Ciancimi- mi dice se c'è l'iscrizione in

M che spia di nascosto i


computer dei pm di Pa-
lermo per carpire loro
informazioni sulle indagini.
Massimo Ciancimino che si
di poter
consultare
tazione merci) Ciancimino
che programma con Strangi
un viaggio a Parigi. Non per far
distrarre la moglie come rac-
conta in giro, ma per far rien-
sua moglie e se ne va
S Per me va meglio
M (inc.)... fare entrare un'altra
persona... una volta che abbia-
mo messi questi cento... mi de-
no è andato a recuperare il te-
soro". Sono rovinato!
Poi Massimo Ciancimino parla del-
le sue disponibilità in Francia:
M Non ho problemi... Io ce ne
un'indagine anche dei vigili ur-
bani. È la banca dati del mini-
stero ...della Dda dell'Antima-
fia; ce li ha tutti i dati... la storia
di tutto e se c'è un'inchiesta. Se
vanta di tenere 7 milioni in ne- trare parte del suo tesoro. vi dare 70 di assegni, giusto? ho sette (milioni? ndr) Gino. ti serve saperlo io... quando ho
ro in Francia. Massimo Cianci- da Palermo Questo è il colloquio tra Cian- S Sì (inc)... Sono due tocchetti un attimo guardo ...no sennò
mino che vanta il suo ruolo di cimino (M) e Girolamo Strangi Non è chiaro a cosa serva questo (inc.) ...io ce ne ho un pacco regalo un iPhone a qualcuno e
icona del'Antimafia come uno la banca dati detto Gino (S): scambio di assegni. Comunque intero ancora è sotto vuoto... glielo faccio vedere
scudo per coprire le sue male- M Parto per Parigi il 6 e torno il Ciancimino, dopo aver concordato inc... la banca me li dà sotto- S Non sollevare un polverone
fatte. degli indagati 13. Tu che dici di fare Gino? Li l'operazione comincia a parlare vuoto 5 milioni... ho venduto M Se ho la maniera di vederlo
Dopo le notizie già pubblicate porto in Italia i miei 100 e poi li dei suoi problemi con i contanti. una società di gas in Sicilia, ab- da solo che... l'altra notte c'è
sulle sue fughe a Verona senza do a Paolo (il commercialista M Hai capito? A me non mi ser- biamo venduto a 128 milioni stata una riunione alla Dda nel-
scorta per programmare giri di alla Ndrangheta) anticipate ie- di Ciancimino, ndr)? A me non ve a un cazzo il contante, per- di euro a Gas Natural, sono an- la stanza del procuratore... mi
assegni con l'imprenditore le- ri dal Corriere della sera, e vi- mi piace che Paolo arriva fino a ché io devo pagare tutto con la dati a tutti i soci mica erano tut- lasciano loro nella stanza chiu-
gato al clan Piromalli Girolamo sionate dal Fatto Quotidiano as- Gioia Tauro... carta di credito e io, Gino, in te ti miei, una parte io. Soltanto sa per non farmi vedere dai
Strangi, ieri sono arrivate nuo- sestano un colpo durissimo al- S No deve arrivare... per forza. ho una fiducia cieca che dopo la vendita ci fu un'in- giornalisti e lo vede che sto al
ve rivelazioni dall'inchiesta la figura del figlio di don Vito. Qua non deve venire S Io sono una persona seria, chiesta ...inc ... questi sette computer... dice: lei è un ba-
della Procura di Reggio Cala- Il primo dicembre del 2010 al- M (...) Ti fidi a fare tutto questo Massimo miei in nero perché alcuni li stardo! Mi sono andato a vede-
bria. Le trascrizioni delle tele- le 12 e 15 la Polizia intercetta percorso in macchina con i M (Inc..) Io faccio tutto con ho spesi e poi sono rimasti e re tutti ...inc... investimenti di
fonate tra Ciancimino e Stran- negli uffici della cooperativa soldi? Io non ho problemi che carta, lascio tutto tracciato dopo io sono stato accusato di mia suocera. Che cazzo fa al
gi (indagato per appartenenza Gpl di Verona (amministrata sono con scorte e tutto... pas- (...) io è meglio che non ci giro riciclaggio e io devo documen- computer?! Io c'ho un rappor-
tare che tutta la mia vita è trac- to molto... mica mi nascondo.
ciabile (...) Io faccio quello che minchia

Feltri e Belpietro, “liberi” sulla carta S Io a Verona lascerei stare ...


non lo so se c'è qualcosa qua in
giro a Verona...capisci? Non lo
so...non si sa mai. Ci può esse-
voglio. Peggio per loro che mi
lasciano là... dimmelo in tem-
po però. Su di me Borsellino,
l'hai vista la tramissione? Sono
LORO IL 20% DEL QUOTIDIANO, I SOLDI ARRIVERANNO DAL FINANZIAMENTO E ANGELUCCI re qualche inchiesta un'icona per loro! Se io dico,
M Se hai problemi dimmelo! A mi vogliono fottere con una
di Luca Telese glia Angelucci. tratta di un congegno proprie- De Manzoni è notizia di ieri - Verona ti faccio nominare un minchiata, mi vogliono coin-
Mosse ben ponderate - per ca- tario molto delicato, e - per for- che nel nuovo supergionale avvocato che praticamente è il volgere e robe varie, loro... in

Aavevaquanto pare avevamo ca-


pito male. Vittorio Feltri
detto: “Potrei fondare
rità - molto redditizie, e sicu-
ramente oculate. Un potere
contrattuale molto forte. Ma il
za di cose - condizionato da di-
versi attori ed equilibri.
diventerà condirettore. L’inte-
ressato si trova in una condi-
zione che lo accomuna a molti
professore all'Accademia del-
la Guardia di finanza.
A questo punto Strangi si incurio-
gioco io c'ho molto di più di
un'inchiesta fiscale... e allora
gli dicono a quelli: guardate
un nuovo quotidiano”. E il dubbio resta. Come si può fare MA A PARTE questo pro- colleghi: ha lavorato sia con sisce e vuol sapere se davvero Cian- che è il nostro teste principale
modello? Il direttore de Il Gior- un giornale di destra, svinco- blema, l’operazione è già par- Feltri che con Belpietro ed è in cimino è in grado di conoscere det- d'accusa su quello che è suc-
nale aveva risposto senza esi- lato dalle appartenenze politi- tita, e procede aprendo la ottimi rapporti con entrambi. tagli sulle inchieste che lo riguar- cesso negli ultimi 20 anni non
tazioni: “Mi avete aperto gli che e corsaro, avendo come guerra a Il Giornale, con un altro Come nello scorso passaggio, dano. Ciancimino allora millanta di me lo screditate per una caz-
occhi voi: Il Fatto. Pochi redat- editore maggioritario e so- paradosso incrociato. Ad ago- ogni redattore strappato al poter accedere alle banche dati zata!
tori, opinioni forti, servizi stanziale un parlamentare del sto dell’anno scorso Feltri la- concorrente ha un doppio ef-
esclusivi, libertà”. Ovvero: Pdl leale con Berlusconi come sciava Libero con l’effetto di fetto: arricchire le proprie pa-
nessun padrone, e controllo Angelucci senior? E questo condannarlo a una possibile gine e indebolire quelle altrui.
del prodotto in mano a gior- non è l’unico problema. L’al- morte per svuotamento. Il L’altro obiettivo di calciomer- POLLAI TELEVISIVI
nalisti e lettori. Una operazio- tro gettito forte del quotidiano Giornale del neodirettore aprì cato messo nel mirino è “Il se-
ne diversa ma speculare, che
avrebbe dovuto differenziar-
sono i fondi del finanziamento
pubblico della Presidenza del
la campagna acquisti, portan-
dosi subito dietro firme come
gugio” Gian Marco Chiocci,
inchiestista di stanza a Roma,
Paragone
si da Il Giornale sul nodo della
proprietà. Evidentemente
non eravamo gli unici ad aver
Consiglio. Quest’anno i fondi
erano stati erogati ma conge-
lati per via del procedimento
quella di Marcello Veneziani
(e Libero, come è noto, fu sal-
vato solo dall’intervento di
che ieri glissava: “Non confer-
mo nulla”. E Sallusti? Conosce
troppo bene i suoi polli per ce-
vien di notte
capito questo, se è vero che il
TgLa7 diretto da Enrico Men-
tana aveva raccontato l’im-
in corso sulla Tosinvest da par-
te dell’Authority. Adesso cosa
accadrà con il nuovo assetto?
Belpietro). Adesso il gioco si
ribalta esattamente. Feltri va a
Libero portandosi dietro (di
dere alla logica del rilancio in-
discriminato (che fa alzare i
costi). Per ora tace e medita -
S i chiama “L’ultima parola” e chiude su
Raidue, mentre il sabato albeggia, il
pollaio politichese raccogliendo gli ultimi ti-
presa così: “Nasce un Fatto di Sarà considerato diverso da nuovo!) Veneziani, e strap- dicono i bene informati - un ratardi stremati da Vespa, Floris e compagnia.
destra?”. quello che aveva prodotto l’in- pando al giornale di via Negri colpo a sorpresa per spiazzare Oltre che per la consueta funzione soporifera
tervento dell’Agcom? I due su- un pezzo forte come Massimo tutti. il programma si segnala per l’incedere e la
NON A CASO, dunque, an- perdirettori, per aggirare l’in- postura in studio del conduttore, Gianluigi
che l’idea iniziale di Vittorio tervento devono costituire Il neoeditore Vittorio Feltri Paragone. Costui (sempre assai contento di
Feltri era quella di costituire
una società ex novo. Evidente-
una elaborata alchimia socie-
taria: da un lato fare in modo
Quest’anno essere Paragone) veste come un gagà e pas-
seggia avanti e indietro, forse per far scroc-
mente non deve esserci riusci-
to, perché l’impostazione ini-
che il quotidiano resti nelle
mani della Fondazione San
i fondi erano chiare le costose calzature. Ma, soprattutto,
Paragone ammicca ed è prodigo di sorri-
ziale si è successivamente cor-
retta con l’ipotesi di prendere
Raffaele (che attualmente lo
detiene, con l’escamotage for-
stati erogati sini. Felice di stare lì e compiacendosi con
i propri genitori per aver creato un tal
la maggioranza del capitale di male di “affittare” la testata da- portento: lui. Per il resto è una presenza
Libero. E adesso si parla di gli Angelucci). Dall’altro crea- ma congelati superflua. Venerdì di notevole c’era solo
un’altra prospettiva, del tutto re un patto di sindacatura che un montaggio alternato (e piuttosto infa-
diversa: ovvero che i due “su- garantisca a Feltri e Belpietro - per via del me) tra le parole di Di Pietro e gli scontri
perdirettori” entrino in pos- malgrado posseggano una di piazza a Roma. Paragone ha detto che
sesso del 20% del quotidiano, quota di minoranza - il control- procedimento era opera della redazione. Appunto.
con la quota di maggioranza lo della fondazione o della so-
saldamente in mano alla fami- cietà editrice. Come si vede si sulla Tosinvest
Spinoza.it : Mozione di sfiducia a Berlusconi:
314 “No” e 311 “ Oh, cazzo!”
a cura di Roberto Corradi

Buon Natale e quale ecco che spunta una Ruby salvata da


un premier di buon cuore. Perché l’e-
o se rimproverassimo qualcosa anche
all’avvocato con cui probabilmente si
ti. Minzolini ha diretto il Tg1 mandan-
do servizi sul baby ippopotamo pig-
meo, il Giornale se l’è presa con Fini
canze sciistiche e l’ha messo on line
dal sito del ministero. E Veltroni, oh
Walter, che doveva andare in Africa e
giziano Mubarak dovrebbe avere una consultò Scajola prima di parlare di
di il Misfatto nipote marocchina? E perché, comun- una casa a sua insaputa. Una casa a sua per una cucina Scavolini! Il direttore poi al massimo è andato ad Annozero.
dc que, tutto questo dovrebbe significa- insaputa, ma ci rendiamo conto?? So- dell’Asl di Pavia al telefono ha parlato Perché il Pd non è stato da meno del
re automaticamente amnistia? E chi lo no dei geni, sono dei grandi! E sono di sè come un capomafia per poi dire Pdl. Ha proposto come leader prima
oi del Misfatto abbiamo rischia-

N sa ma chi se ne frega! A noi va bene tan- agli inquirenti che fin Montezemolo, poi Profumo, e nel frat-
to grossissimo!! Se pur remota,
così! Perché Aldo Brancher non ha da piccolo si diverte tempo è riuscito a farsi su tutto oppo-
l’idea che questo Governo po-
sentito il bisogno di chiedere qual era così! E poi ancora sizione da sé. E quelli dell’Idv, allora,
tesse andare a casa l’abbiamo
il suo Ministero? Non si saprà mai ma Bertolaso che s’ fatto che si sono battuti perché gli altri par-
vissuta con orrore. Un esecutivo sen-
saremmo pazzi se ce ne lamentassimo dare delle ripassati- titi smettessero di candidare ignobili
za Berlusconi!!! Il Paese non è prepa-
ne in una palestra fuo- figuri... candidandoli loro?? Non è fa-
rato! E noi ancora meno! Nei sotto- ri orario da una pro- cile raggiungere simili vette di profes-
scala dei potenti si lavora giorno e fessionista (AAAAA+) sionismo! E’quasi come parlare di
notte, con turni massacranti, per chiamandole “ripassati- Bunga bunga, di Gheddafi in tournée
trovare geniali puttanate che ogni ne”. E Adro con relativo da noi per islamizzare le ghedaffine o
giorno portino l’Italia alla ribalta in- sindaco diventato famo- di Fini accortosi all’improvviso che
ternazionale e permettano a noi di fa- so per aver marchiato a Berlusconi è Berlusconi. Buon Natale
re il giornale. Tu sei lì che hai appena fuoco, il fuoco del sole a tutti. E un 2011 uguale uguale a que-
smesso di scompisciarti perché Ghe- delle Alpi, la scuola sto 2010. Vedremo annichilito il Pae-
dini ha definito Berlusconi “utilizzato- elementare! Frattini se, a quel punto, ma sai che Misfatti
re finale di escort” (concetto, filolo- poi ha realizzato un facciamo!!! Haivoglia!! Auguri... dicia-
gicamente, da mercato dell’usato) e reportage sulle sue va- mo.
pagina II Domenica 19 dicembre 2010 Domenica 19 dicembre 2010 pagina III

“COPPA
ITALIA”
di Bertolotti
&
De Pirro

di Marco Vicari piu' responsabile. Tante le crisi di coscienza.


Molti quelli che si sono recati da uomini di Chie-
Dicembre 2010: Il giorno della fiducia sa, per chiedere lumi. E che poi, accettando il

14 alla Camera. Tanti piccoli indizi fanno


sospettare che sia avvenuta una com-
pravendita di deputati. Scilipoti, per
esempio, ha mandato immigrati a manifestare a
consiglio, hanno investito tutto allo IOR.
Intanto fuori dal Parlamento scene da guerriglia.
Facinorosi vestiti di nero, con la spranga, sono
scesi in strada. Alemanno è intervenuto subito
di Stefano Ferrante

e ne sono otto che vengo-


illazione: “Il premier Berlusconi ha
ricevuto una delegazione di artiste
rimaste disoccupate. A loro, simbo-
mo una cinquantina di posti in più. E
voglio proprio vedere che succede”

“C
spiega il portavoce Bonaiuti. I boa-
suo favore davanti al Parlamento. E li ha pagati in abolendo la pausa caffè all'Atac. Immediata la so- no da me, ho passato la lo di intraprendenza in tempo di dif- tos danno come pronti a passare con
Tremonti Bond. (Ha comunque vinto la sua bat- lidarietà del Sindaco alle Forze dell'Ordine per notte a fare incontri”. E’ un ficoltà economica, il presidente del Berlusconi anche due deputati del
taglia a favore dell'agopuntura, tanti gli Italiani via dei tagli: "Ho assistito a scene da anni 70'. Gli Berlusconi euforico quel- Consiglio ha offerto candidature nel Pd, voluti in lista da Veltroni: Enrica
che ora la praticano su un bambolotto che gli so- infiltrati hanno ancora i pantaloni a zampa d’e- lo che di primo mattino si rivolge ai caso di voto anticipato”. Ma il pre- Risvanti, bisnipote di una vittima del
miglia). lefante e la parrucca con i capelli lunghi. Li vo- giornalisti abbassando il finestrino mier punta davvero ad allargare la Vajont, e Filippo Menardi, autore del
Ha votato la fiducia, tradendo FLI, anche Catia gliamo rinnovare 'sti travestimenti?!?" dell’auto blu all’uscita da palazzo maggioranza, con un rimpasto di go- cortometraggio che ha vinto nel
Polidori, cugina del patron di Cepu. Barbareschi A fine serata a Roma si è temuto addirittura il peg- Grazioli. Una dichiarazione che ha verno, grazie alla scissione di alcuni 2007 il Premio per il corto più corto
dice che le hanno fatto pressioni per le sue azien- gio. Poi, nonostante il caos, Lele Mora è riuscito subito scatenato la caccia ai parla- ministeri. “Stiamo pensando a un mi- (tredici secondi) al festival di Capal-
de. Il figlio di Bossi minacciava di chiedere il rim- ad arrivare con tre camion a Palazzo Grazioli. Lo mentari pronti a rafforzare la mag- nistero del Lavoro A-L, e a uno M-Z, si bio. E ci sarebbe anche un dipietrista
borso. staff del premier, però', ha regalato alle ospiti so- gioranza. I cronisti si sono accalcati occuperanno dei disoccupati divisi Amerigo Locascina, pranoterapeuta
Proposte indecenti sono arrivate anche allo stes- lo un ciondolo a forma di farfalla. Le consulenze attorno ad alcune giovani donne che secondo l’ordine alfabetico. Mentre di Lampedusa, che ha aderito al
so Barbareschi. Si trattava di una grossa occasio- parlamentari erano finite in giornata. poco dopo hanno lasciato la residen- per le infrastrutture potremmo fare gruppo di responsabilità nazionale
ne per la sua carriera. In cambio di un "sì" alla Il giorno seguente, tante le accuse al Viminale za romana del premier: “Noi no sa- tre dicasteri. Nord, Sud e Isole. Per di Scilipoti. Fini intanto studia le
fiducia, non avrebbero più trasmesso i suoi film. sulla gestione della sicurezza. Ma Maroni a sua pere niente, noi lavoravamo in night fare il ponte sullo Stretto gli ultimi mosse con gli altri tre iscritti di Fu-
In verità molti parlamentari incerti, in questi discolpa ha detto: "Non è stato il G8 di Genova. che ora chiuso. Noi brave a fare gio- due saranno coordinati da un sotto- turo e libertà: Bocchino, Granata e
giorni, si sono solo chiesti quale fosse la scelta Ancora non ho promosso nessuno". co “Fini-Fini”. E’ un po’ come Bun- segretario. E potremmo duplicare Barbareschi. L’attore-deputato non
ga-Bunga, ma più male” dichiara Ana pure l’Interno (1, pattuglie e scartof- si sente sconfitto: “Non mi era mai
Leskowna, dipendente fino a venti fie, e 2, livello avanzato con agenti successo di andare in televisione per
giorni fa del Lussuria di Grottafer- provocatori e intercettazioni illega- un mese di fila, in genere dopo due
rata. Immediata la precisazione di li) e gli Esteri ( Esteri vicini separati giorni mi cancellano i programmi
Palazzo Chigi, per allontanare ogni dagli Esteri lontani). Alla fine avre- per mancanza di pubblico”.

overa Roma nostra! Povera Roma! E'


Pgrottesco
quella che ci ha rimesso di più, dopo il omplimenti a Berlusconi che ce l'ha
spettacolo andato in scena a
Montecitorio. Alla notizia del voto di fidu-
cia, abbiamo visto noti parlamentari esul-
tare che neanche Tardelli nell'82. Da quel
momento è partito un attacco a Roma che
C fatta a restare in sella. E complimenti
anche al cavallo che ha ancora la for-
za di reggerlo. Silvio ha vinto per tre
voti la partita del 14 dicembre che si gio-
cava alla Camera. Una vittoria sul filo di
non si vedeva da tempo. La città è rimasta lana, anzi sul filo di grana. Qualcuno l'ha
offesa, ferita, sfregiata. La mattina dopo gli definita “vittoria di Pirro”, ma trattandosi chè: così dal portaborse passeremo al por-
scontri, ho attraversato in moto Ponte Mat- del Presidente del Milan qualcun altro l'ha tavalori.
teotti, faceva un freddo cane, ma la tra- chiamarla “vittoria di Pirlo”. Il risultato è Razzi: nomen omen. La sua partenza dal-
montana permetteva una visibilità da car- frutto della presa di posizione di otto de- l'IdV alla prima occasione propizia è stata
tolina, illuminata da un sole maestoso. Che putati che hanno votato in modo difforme rapidissima. È stato eletto all'estero con
meraviglia! Quanto sei bella, Roma. Ma po- dall'indicazione del loro gruppo di rife- 3.500 preferenze. Mi piacerebbe sapere
co più in là ecco i resti abbrustoliti della rimento. com'erano quelli a cui è stato preferito.
guerriglia. Purtroppo nel centro storico ci I nomi? Siliquini, Polidori, Catone, Calea- Scilipoti: a parte la somiglianza strepitosa
sono i Palazzi del Potere, dove si vedono i ro, Razzi, Scilipoti e Moffa. con Danny De Vito, già più volte rimar-
più brutti spettacoli, i peggiori film, in cui Grazie a loro, il Governo ha retto. Come cata, ha un cognome che richiama pupaz-
comparse e figurazioni speciali diventano dobbiamo considerarli? Eroi o emeriti pir- zi e cartoni animati. Per dire, ci sono i
star per un giorno. E che voi fa’? Oneri e due star recitano come se facessero il Dot- la? Ovviamente tutto dipende dal nostro Pokemon, i Teletubbies, i Numerotti, gli
onori dell'essere Capitale... Ma qui so’ solo tor Zivago. Il film comincia con l'inqua- personale punto di vista. Ma chi sono co- Antenati, i Pronipoti e gli Scilipoti... non
oneri, aò! E c'hai ragione, Roma, noi che te dratura del culo della Jolie. Prima delusio- storo? Conosciamoli meglio. suona uguale? Dopo il teatrino del 14 di-
volemo bene sappiamo che c'hai ragione. ne, dove sono finite quelle belle chiappe? Maria Grazia Siliquini e Catia Polidori: Do- cembre, ha fatto il cinema alla radio. Fu-
Nel Palazzo si festeggiava e tu piangevi. Nei Angioli’, magnatela 'na cosa, si no sparisci! po la donna cannone, ecco le donne boo- turo assicurato nello show businness di
giorni successivi al voto di fiducia, i son- L'attrice appare sciupata, al limite dell'a- merang del PdL. Partono ma ritornano. regime. Consiglio provino presso i labo-
daggi ci hanno informato che i partiti di noressia. E Johnny Depp poteva fare di più Certamente con la loro presenza la mag- ratori di Zelig off.
maggioranza sono in crescita. Diceva bene col personaggio che aveva a disposizione. gioranza ha due marce in più. Infine c'è Moffa che fa storia a sé. Potrem-
Flaiano: "Gli Italiani vanno in soccorso del Peccato, perchè la storia è bella, ma se- Catone: alla faccia del nome non è né Uti- mo definirlo il Re Tentenna. Ama sia Fini
vincitore". Con questo stato d'animo me ne condo me non è stata sfruttata al meglio. cense e nemmeno Censore e più che stoi- che Berlusconi e la cosa lo ha spinto ad
vado al cinema a vedere The Tourist. Lo Chi fa un figurone è Venezia, inquadrata e co sembra “pastoico”. Celebre il suo mot- abbandonare l'aula in preda al dubbio. Un
ammetto, se fossi stato più di buon umore fotografata alla grande. Ci sono anche di- to “Carthago prebenda est” . lottatore deciso. Potremmo chiamarlo
il film mi sarebbe anche piaciuto. Ma ac- versi attori italiani. Appena arriva Christian Calearo ha detto che è a Montecitorio per Jack La Moffa. Ha coraggio da vendere.
cigliato com'ero, devo dire che mi ha un De Sica, la gente ride anche se non c'è divertirsi. Una concezione della politica Infatti glielo hanno comprato. Più che di
po' deluso. Prima di tutto si capisce troppo niente da ridere. Il film è stato accolto tie- agghiacciante. La somiglianza con De Mi- Moffa si dovrebbe parlare di “moffetta”.
presto chi è Alexander Pierce, il losco per- pidamente negli USA. La produzione spera chelis rievoca discoteche e dolce vita. Ha Siamo messi male. Lo dico senza mezzi
sonaggio che tutti cercano. Secondo, i due di rifarsi in Europa, e la presenza della Jolie, costituito il Movimento di Responsabilità termini. Di questi tempi mi sovviene Ga-
attori principali, Johnny Depp e Angiolina di Depp, e addirittura di Brad Pitt per fare la Nazionale. Sono già in tre e lasceranno un ber e quello che diceva sugli artisti: ci
Jolie, mi sono sembrati svogliati, non in promozione, la dice lunga. Chissà se i tre segno. Il meno. sono artisti che vogliono passare alla sto-
sintonia col regista che peraltro ha un no- divi, andando in giro per Roma, hanno vi- Cesario: nomen omen. Ha dato un taglio ria e artisti che vogliono passare alla cassa.
me troppo lungo da ricordare: Florian Hen- sto la carbonella di quest'ultimo brutto all'Api. Un parto difficile. Credo che questo concetto calzi a pen-
kel von Donnesmarck. E dai, su! Come si martedì? E la gente avrà riconosciuto più Un discorso particolare lo meritano Razzi nello anche per i parlamentari attuali. Io
fa? Quest'ultimo gira il film in modo leg- loro o più le comparse di Montecitorio? e Scilipoti che sono usciti dall'Italia dei qui ho elencato quelli che passeranno alla
gero, al limite della commedia, mentre le Chissà? Valori per generare un nuovo tipo di lac- storia.
pagina IV Domenica 19 dicembre 2010

di Roberto Corradi ci sarebbe più questa paura, non


ci sarebbero questi diaframmi
l potere di sintesi, forse, è la forma di comunicazione migliore tra tutte che c’erano con questi misteri. Il

I quelle di cui si abbia notizia. Riuscire a riassumere suggestioni e immagini


in una parola o in un racconto che non preveda tempi da sequestro di
persona è una virtù di pochi. E così quando mi càpita di imbattermi in
“Era ormai domani. Quasi” di Enrico Vaime sono assalito dal dubbio di aver
trovato il mio romanzo ideale. Caustico eppure evoticativo, a volte affascinato,
mistero della donna, il mistero
del sesso, l’iniziazione erano co-
se lontanissime.
Il protagonista del tuo roman-
zo ha la voglia di non essere
più speso deluso, o forse disilluso, il protagonista ha tanti di quei punti in mai né banale né stupido,
comune con Enrico che parto per un approfondimento degli stessi con l’au- quindi prevenire la cosa che
tore medesimo approfittando anche dell’occasione per un chiacchierata sui può essere ridicola, smontan-
tanti bipedi umani implumi (lo cito sfacciatamente) che continuano a po- dola prima. Sei tu. Sbaglio?
polare la nostra cronaca. Quasi sempre... nostro malgrado. Mi viene naturale, non è un cal-
colo. Lo dà la casa.
Non è il tuo primo romanzo, questo. Questo non ti impedisce di vi-
No, infatti... di libri ne ho pubblicati una ventina. Di romanzi, fatti da vere le sensazioni ma ti mette
solo o con altri, come si diceva in confessione da ragazzi per gli atti al riparo da sorprese.
impuri, parecchi. Riparo formale, salvi la faccia ma
Qui però di atti impuri non ce ne sono. Anzi. C’è tutto un dentro è uguale. Poi, la molla del
mondo da scoprire, diciamo così. personaggio del libro che ne fa
Guarda, volevo raccontare un’iniziazione duplice. Il primo impatto un cucciolo di persona civile è la
visivo con la morte e il primo impatto visivo con una parte fem- curiosità che lo porta a superare le sue debolezze che lui conosce.
minile molto importante. E tutto questo senza ricorrere alla retorica Ma quando descrivi la gente pensi a qualcuno in particolare?
tipica di chi racconta le esperienze di un adolescente o poco più. Sì e no. Sai, esiste ancora la gente che racconta le barzellette. Gente
Cercavo una maniera leggera e divertente. Anche perchè mi in- che produce, nella vita, che fa, che potrebbe parlare d’ altro. E
teressava sputtanare leggermente il genere giallo. Tu sai che c’è invece si infila nel tunnel delle barzellette, della comicità. Che non
questo mito che chiunque scrive dica “C’ho un’idea per un giallo”... è satira o ironia. E’l’anticamera della pernacchia.
Ecco, non è vero. Le idee per il giallo ce le ha soltanto l’assassino. Eppure molta gente trova in queste cose motivi di unione.
L’idea che un racconto abbia una componente in più quando c’è Sì, pensando che l’unione faccia la forza. Ma non è vero niente,
qualche cadavere di mezzo o un mistero, la trovo un mezzuccio da l’unione fa confusione e basta. La gente si mette insieme perché
quattro soldi. comincia a sospettare l’orrore di sé.
Domanda pratica. Immagini quello che vuoi raccontare e poi Bellissima immagine.
descrivi quello che vedi? E’petroliniana. Gastone che non ha orore di se stesso. E’molto
Sì, lo vedo. Il che mi fa essere più che scrittore, sceneggiatore. La cinica. L’orrore di sé è la base della civilità, cioè soltanto chi ha, ogni
resa è poi una tecnica qualunque come le donne che sanno fare tanto, orrore di se stesso può migliorare.
l’uncinetto. Perché il personaggio del libro, avendo sempre il timore di
Il romanzo però non è autobiografico... poter avere orrore di sè, si ferma sempre...
Infatti. Le persone sono quelle, gli ambienti, il periodo, tutto cor- Prima. E prenderà delle smusate, chiaramente, nell’età adultà, qua-
risponde ma non è la mia storia. lunque sia il momento in cui arriva l’età adulta. Ma non ha im-
Storia che tra l’altro si intreccia quasi a sua insaputa, diciamo portanza. Il dubbio è fondamentale.
così. Cioè, lui fa poco, all’inizio. E Berlusconi, grande raccontatore di barzellette, ha dei dubbi
Ma uno a quindici anni che fa? I quindici anni di quando li ho avuti secondo te?
io valevano dieci di oggi. Non sapevamo niente anche perché non No. Berlusconi è convinto di essere perfetto. E’un genio che può
c’era niente da sapere. C’era un’atmosfera di tensione, di paura, di sembrare anche imbecille e nell’incertezza riesce a piazzare i suoi
attesa di qualcosa che doveva succedere e poi è successa... quindi articoli, le sue doti. Il suo problema è che accetterebbe anche di
era anche un periodo storico particolarmente difficile da far capire essere l’uomo che fa i rutti più forti, purché il numero uno, capisci?
a chi non c’era. Non ha delle preferenze. Un grande poeta? No, un grande ruttatore.
E questo che periodo storico è? Che sta succedendo? Cos’è Va bene lo stesso purché primo.
che può fare paura oggi? Ma c’è in giro qualcuno, parlo di politici, che interpreti un po’
Mi spaventa l’idiozia che sta dilagando. Se tu hai seguito sui giornali questo Paese per quello che è?
le parole riportate da alcuni degli onorevoli al centro della cronaca C’è un mondo palese che è vecchio, quello del quale sono gen-
di questi giorni, parole che credo siano tutte autentiche perché tilmente ospite, e poi c’è un mondo sommerso che è quello di
certe imbecillità non le puoi inventa’, beh quando arrivi a leggere il facebook, dell’elettronica che è un altro mondo, che vive in di-
tizio che dice : “Io mi sono allontanato dal mio partito perché non mensioni completamente diverse, che ha riferimenti completa-
valorizzavano i miei studi sulla cellulite” capisci di avere a che fare mente diversi dalla gente che non ha accettato il ricatto elettronico.
con gente che va studiata. Un altro ancora afferma di non essere E i due mondi non sono molto in contatto.
Pietro Micca che lancia la stampella. Voglio dire, lo sanno tutti che E il mondo elettronico... che caratteristiche ha?
era Enrico Toti. C’è stato quell’altro, quello eletto a San Giorgio a Beh, è fatto da persone che parlano tra di loro. Ormai si vive di blog
Cremano che ha detto “La gente ha fiducia in me perché sa che io ma non è così, non è vero. Ma vaglielo a spiega’. Sono io che sono
sono rimasto un demitiano puro!” tagliato fuori, che mi sono tagliato fuori.
Che culo! Però tu continui a parlare alla gente.
Ma cazzo, è l’unico. Neanche De Mita può fare una dichiarazione Sì ma continuo a parlare alla gente perché ci sono altri che con
così! Non lo può dire. Ecco, L’imbecillità, l’incultura mi offendono l’elettronica mi danno la possibilità di arrivare alla gente.
perché il contrario è il minimo che si possa chiedere a una per- Il tuo modo di comunicare però arriva a tutti.
sona. Sì, ma è vecchio, ha bisogno di mezzi che oggi non sono più ac-
Nel tuo libro c’è una donna con la parrucca con delle gret- cettati come i nostri. Io credo ancora nei congiuntivi, e da questo
tezze molto evidenti ma che paragonata a gente attualmente credo che non guarirò facilmente.
in circolazione, è sana. Cioè, forse il peggio che prima si po-
teva immaginare è meglio di quello che abbiamo a disposi-
zione adesso?
Sicuramente. C’è stato un cambiamento. La gente si lascia vivere e
ormai è arrivata a delle pulsioni basiche per cui piano piano per-
diamo la forma del linguaggio. Arriveremo a dire pappa, bunba,
fichi fichi, cacca, pupù, quelle cose lì... eliminando tutte le su-
perfetazioni analogiche.
Minzolini sta anche lavorando in questo senso?
stituendo tutti gli zerbini della si. Fini finirà per fare il secondo di Ca- d’assorbenti al Palazzo Senatorio (an- valanga questa società dei magnac- Minzolini è giusto che diriga il Tg1. Cioè, uno molto bravo perché
sua scala e sotto questo ricatto sini? Potrò, con questa angoscia, af- che per accontenta’ i parenti femmi- cioni, di amanti raccomandate, di deve dirigere il Tg1 che rappresenta questo Governo? Minzolini
mi darà sicuramente il voto fa- frontare il pranzo di Natale? Vogliate ne)! La Cicala vuole, sì, la distruzio- diamanti regalati, di parenti sistema- corrisponde all’attuale Governo.
vorevole. Ritorniamo a bomba! gradire anche questa: crimini e put- ne di questa società per edificarne ti, di partite ad ogni ora, di ririscotti, Allora dovremmo trovare un Governo adatto a uno bravo.
Come disse il Talebano. Il pri- tane, Silvio vuol dire fiducia. Assalto una nuova e migliore. Ma adesso fabifazi, frizzi, lazzi, amicidimarie, di Finora, purtroppo, è andata buca. Vedi, io trovo che questo Go-
mo interrogativo angosciante al camion della pasta precipitato dal stanno esagerando. Io non so più che annizeri, scazzottate, dipietri, larussi verno abbia scelto delle persone in linea con se stesso. Bondi alla
che mi frulla nella testa è: la bor- cavalcavia, roba da dopoguerra. Che fare. Adesso starò attento perché la e mignottate! cultura. Che una mente perversa ce l’abbia messo? Sì! E l’ha fatto
sa o La Vitola? Dopo gli interessi ne dite? E dove c’è Barilla, s’arraffa! cosa mi fa paura. apposta. La cultura va disprezzata perché se prendesse piede,
lenti scontri che l’hanno raggelata. legali, gli interessi moratori, gli inte- Un’altra frase angosciante, “media- Sono persino arri- questo tipo di ordinamento politico dovrebbe levarsi dai co-
Ma non solo l’ondata di freddo ressi zero, abbiamo gli interessi per- zione di Gianni Letta” e una che mi vati a dire, altra fra- glioni. E invece la cultura deve essere massacrata. E chi ci pos-
ha raffreddato le sue ali ma an- sonali. L’intermediario degli interes- rattrista veramente “se n’è andato il se sparata, che oc- siamo mettere? Bondi, un colpo da maestro.
che il gran vento provocato dal- si per le commissioni di petrolio e gas grande Black Edwards”. Sarà andato corre un approc- Ma secondo te Bondi ha mai avuto il dubbio di essere lì
l’intenso movimento di mazzet- da domani lo chiameremo Egreggio? a fa’compagnia a Mario. cio al Governo più per un motivo che non sia proprio dei più nobili?
te. Migliaia di parole si affastellano Ed ora una serie di aggettivi e sostan- Posso di’ una battuta satirica su Bar- onesto. Sarebbe No, no, no. Bondi non può avere dubbi con quella fronte
ozione di sfiducia. Cari Mi- nella mia mente in maniera confusa. spaziosa. E’un uomo senza dubbi. E’un uomo con-

M
tivi sparsi: affaristi, lobby, utilizzatori bareschi? Euh! Haivoglia! E’cosa una novità assolu-
sfattisti, la Cicala questa set- Ne elencherò alcune e il Misfattista, a finali, iniziali e temporanei. Partito buona e giusta! Barbareschi, terzo ta!! Nel frattempo vinto di essere buono. E invece, attenzione, Bondi
timana ha poche idee ma, suo piacimento, potrà costruirci so- della seconda chiama (e qui ho un Polo: “Sui temi etici, nulla in comu- B. dopo aver otte- secondo me può anche essere cattivissimo.
grazie a Dio, confuse! Tali e pra una frase. Premetto che anch’io, sussulto), partito dell’ultima sigaret- ne!” Comune, comune...! Oddio, a nuto la risicata fi- Un esempio della sua cattiveria?
quali a quello del nascente (?) Terzo in disaccordo col cesarismo del di- ta e, mi auguro, della scorreggia fi- proposito: e l’esposizione della mi- ducia, utilizzerà Beh, scrive le poesie! Quella è una forma
Polo. Idee che inserirò nella mia let- rettore del supplemento satirico, nale. Sedicenne con pala e ministro nicar all’Ara Pacis? Che gli hanno ac- quest ‘ultima di violenza inaudita. E le pubblica
terina a Babbo Natale. Ho detto ‘Na- creerò una terza pagina autonoma. senza vergogna. Vogliate gradire, cordato il permesso perché lui è più chance per finire con Mondadori.
tale’, non ‘Nasale’ perché quella che Una sorta di Terzo Polo della satira. poi, questa manciata che ve la spargo simpatico degli altri. Allora siccome in C o salire in A? Facendo un parallelo coi gior-
sta scendendo non è polvere ma ne- Cosa che credo otterrò sicuramente così, come una spolverata di pepe: il qui c’è uno stuolo di parenti, fra po- Chissà! Per que- ni nostri, l’iniziazione del
ve. in quanto nell’ultima riunione di Pil s’ammoscia, la cassa integrazione co vedremo una mostra di pentole al sto, caro Babbo protagonista sarebbe diver-
Se questa settimana la Cicala non condominio io ho provveduto perso- s’affolla, il debito si impenna e le tas- Palatino, un’ esposizione di tappeti Natale, ti chiedo di sa? Piero Scamarcio visto da theHand
canta, è anche per il freddo dei vio- nalmente a fargli un grande regalo so- se si ingrossano. Senza colpa dei tas- all’altare della Patria e una rassegna seppellire con una Completamente diversa. Non
pagina VI Domenica 19 dicembre 2010 Domenica 19 dicembre 2010 pagina VII

Artefatto:(Il/le)Magnate A UN PASSO DAL NATALE, SALUTO:


Tutti quelli che soffrono per un amore
impossibile, perché lui o lei è troppo gio-
vane o troppo vecchio o troppo bianco o
miamo da due mesi sperando che lei
venga al bar per una volta senza il ma-
rito, e poterle dire “Buongiorno, signo-
ra”.
troppo nero o troppo sposato o troppo
I GRANDI FRATELLI ricco o troppo povero o troppo maschio Spedite le vostre mail a:
Ho letto l’articolo di Giorgio Meletti, o troppo femmina. Saluto quelli che de- barbara.alber ti@ilmisfatto.it
autore de Il paese dei Moratti. Sono vono correre a casa trafelati, nascon- Al momento chi ha vinto è il Cavaliere,
sconvolto: così i fratelli Moratti dendo i segni dei baci. Saluto quelli che ma sembra una vittoria come Pirro
hanno minacciato azioni legali con- si amano in silenzio da 15 minuti o da poiché con sol tre voti non può avere
tro qualunque medium parli del li- 15 anni, e forse non se lo diranno mai. la certezza di far che qualche sbirro
bro? Quindi anche Il Fatto è nel mi- Saluto la ragazza amante di un uomo
rino per avere pubblicato l’articolo sposato, che soffre per anni vicino a un prima o dopo in prigion non lo accompagni.
di Meletti? vigliaccone che non lascerà mai la fa- Ma allora qual è il vero vincitore,
Volfango Lodoli, Roma miglia, e che della vedovanza perenne oltre a chi ottenne luridi guadagni
tutti. Ma non è illecito danneggiare la consola appena fatto l’amore, col trasformandosi in turpe traditore?
Secondo il diktat, anche tu che mi scri- un’opera dell’ingegno come qualsia- piantino da coccodrillo e parlandole be-
vi e io che ti rispondo. Non una vir- si altro prodotto in commercio? Non ne della moglie, la santa, colei che viene Caltagiron Casini è il sol che ha vinto
Cose buone dal mondo gola sfuggirà all’occhio dei due Gran- dovrebbe l’editore denunciare la mi- offesa (da lui: lei manco la conosce, che poiché tutti lo vogliono con loro.
di Fratelli, appostati coi loro fucili “le- naccia? Aggraverò la mia posizione c’entra?). Mando il mio saluto appassio- Il primo è l’omiciattolo dipinto

Anche gli zampognari gali”, pronti a sparare su qualsiasi co-


sa si muova. La censura oggi è la que-
rela, un manganello foderato. “Io so-
no ricco e ti mangio”. “La tua libertà
se dico che il libro è molto bello, serio,
pieno di passione? E le punizioni sa-
ranno comminate in ragione del nu-
mero delle citazioni? Il paese dei Mo-
nato alle coppie irregolari, all’uomo che
ama l’uomo, alla donna che ama le
donne, al bambino innamorato della
sua maestra, che muore di dolore quan-
che gli va promettendo ponti d’oro

per allargar la mini maggioranza.


Un altro è quel Gianfranco disastrato

con Casini. Fini resta finisce dove cominciano i miei soldi”.


Padroni di cose non le distinguono
dagli uomini, e vogliono possederli
ratti di Giorgio Meletti ed. Chiarelet-
tere, Il paese dei Moratti, Il paese dei
Moratti, Il paese dei Moratti….
do il fidanzato, l’adulto, all’uscita la vie-
ne a prendere. Un cenno d’intesa fra
noi, creature dell’inferno, che non dor-
che per la botta sull’abisso danza
da doppi traditori abbandonato.

Il terzo è l’ineffabile D’Alema,

con le pive nel sacco l’infinita rovina del Pd,


il qual con tutte le sue forze rema
perché il partito muoia lì per lì,

di Lia Celi Pier Casini lu centriste / fa lu Polu de la Nazione facendo capataz Pierferdinando.
Berlusconi pe´ dispette / je promette du' poltrone Per l’uomo che dai tempi del Kremlino
Da trent´anni è protagonista della politica. Pier Casini non ce casca / e la leadership s´intasca ogni giorno disastri va inventando
Ma dopo la sua scelta di opposizione costrut- Pier Casini sia lodato / lu nimiche del nano pelato sono demoni Vendola e Tonino.
tiva al governo Berlusconi, Pierferdinando
Casini è protagonista anche del folklore popo- Pier Casini da Bologna / nun appoggia lu Piddielle Cosa faran Pier Ferdinando e Cesa?
lare. Un´equipe di antropologi impegnata in Berlusconi satanasse / fa l´uocchiette a lu Rutelle Seguendo le istruzioni di Bertone
di RobCor Abruzzo ha scoperto che l´aitante leader cat- Pier Casini se ne frega / e si inciucia cu la Lega il pupillo vorranno della Chiesa
tolico, insidiato dal premier con mille tenta- Viva viva Pier Casini / che sfangula li pidiellini che vuole che governi il Capellone.
Autore ignoto - Il e/o Le magnate. Siamo in tempi non sospetti e l’artista decide di ritrarre un uomo, di zioni volte a conquistarne l´appoggio politi-
spalle, a colloquio con due fuggitive. La tensione della scena si taglia col coltello ma anche le braciole e le co, ha sostituito, nel repertorio dei cantasto- Pier Casini vuol trattare / co `a Diccì di Peppe Pizze Un brillante futuro si prospetta:
caciotte, di cui rimangono solo le scorze, non è che si sporzionino a ditate. Il fare dell’uomo è persuasivo rie, il tradizionale Sant´Antonio avversario Berlusconi gli offre in cambie / quattro escort co le ziz- Casini del Consiglio presidente,
e le convitate ostentano comportamenti differenti. La donna in primo piano non dissimula un interesse del demonio e perfino Antonio Di Pietro. ze a capo dello Stato Silvio o Letta,
fuori del comune. Si protende all’ascolto, sembra quasi voglia invitare l’interlocutore a ripetere e ripetere Gruppi di rustici cantori girovaghi, muniti di Pier Casini è tanto bbuone / le regala a Buttiglione la Camera al Pd…, ma quella ardente.
e ripetere fino a che non avrà recepito il messaggio. Quasi avesse a che fare col concetto di ripetente. zampogne e chitarre, attraversano le borgate Noi vogliamo Pier Casini / paladino de li beghini
L’altra, invece, fa la vaga, per usare un lessico piuttosto ricercato. Fa la vaga, si guarda intorno e aspetta un intonando stornelli che inneggiano alla stre-
segnale che l’aiuti a capire quale decisione prendere. Un segno celeste, un rumore, un bonifico. Chissà. nua resistenza di Casini, l´unico in grado di Pier Casini ad Annozero / è chiù fico de George Cluni GIANNI ALEMANNO CATIA POLIDORI
L’autore del quadro si vergognò a tal punto del suo vaticinio da decidere di cambiare vita, darsi alla rintuzzare le avances del diabolico Cavaliere. Berlusconi pe l´invidia / je interrompe la trasmissiuni Si è molto polemizzato in questi giorni La Polidori, esponente di Futuro e Liber-
macchia, farsi suora, qualsiasi cosa pur di ritrovare la dignità. Aò, certa gente è proprio strana! «Il difficile è usare questo ridicolo dialetto» A Casini nun je importa / l´indomani è a Porta a porta sulle centinaia d’assunzioni per chiamata tà, ci ha ripensato all’ultimo momento,
confessa uno dei cantastorie, che nella vita è Pier Casini per piacere / manda via lu Cavaliere diretta all’Atac e all’Ama, riguardanti ami- votando a sorpresa la fiducia al Governo.
professore associato di Tradizione musicale ci e parenti del suo entourage, ma Ale- Ha confessato che, poco prima d’entrare
centromediterranea. «Nessuno lo parla più, Pier Casini in confessione / parla male de lu guverne manno ha specificato di non saperne as- in aula, le é apparso Adriano Galliani cir-
nemmeno nei villaggi più sperduti, e i vecchi Ma lu prete lu minacce / «sta´ cu Silvie o vai all´in- solutamente nulla: meno male che è il Pri- confuso di luce: sorrideva e annuiva be-
ci pregano di tradurre il testo in italiano, o cor- ferne» mo cittadino, figuriamoci se era l’ultimo. nevolo con la testa. Inoltre, mettetevi nel
rono a cercarlo su Internet. Per non parlare Pier Casin nun se scompone / macché prete, è Ber- Alla Sinistra che cerca di sollevare un pol- suo tailleur: avrà avuto paura di scatena-
delle zampogne, ormai obsolete. Le contadine luscone verone, il Sindaco risponde che non é il re una “crisi al buio”, anche perché ap-
più anziane le scambiano per borsette di Dol- Pier Casini sii cortese / manda Silvie a quel paese. caso di scandalizzarsi, non è infatti acca- pena si spegne la luce, in genere, il Pre-
ce e Gabbana». Voglia di duto nulla fuori dal Comune: in effetti, le mier Berlusconi mette inevitabilmente
rinnovare l´antica musica- 854 assunzioni sono avvenute tutte in una mano al culo delle signore presenti.
lità abruzzese? «Veramente aziende municipalizzate. “Ogni cosa si è In tal senso, s’è parlato non a caso del
no» confida un altro canto- svolta in maniera trasparente – hanno timore di possibili “pressioni”. In molti
re, ricercatore di Storia del chiarito alcuni suoi stretti collaboratori – hanno insinuato pure che la bella Catia
canto popolare presso un all’Atac guidano gli autobus, bisogna sia stata minacciata di orribili ritorsioni
ateneo italiano «è che, do- sempre tenere la destra, è il regolamento dal Popolo delle Libertà, quali ad esem-
po l´esibizione, i contadini stradale che lo prevede, quindi è normale pio partecipare a tutte le prossime pre-
ci regalano vino, salami e che gli assunti siano stati scelti tra gente sentazioni del nuovo libro di Bruno Ve-
prosciutti che con il nostro che vota Pdl. All’Ama, invece, è stata rea- spa o addirittura leggerlo. In pochi avreb-
stipendio all´Università lizzata una funzionale, modernissima rac- bero resistito, francamente. L’onorevole
non potremmo mai per- colta differenziata: abbiamo preso solo Polidori, come Calearo, Scilipoti, Cesa-
metterci». Vi proponiamo persone raccomandate, a differenza di rio e gli altri parlamentari ribaltonisti, ha di Fulvia
alcuni degli stornelli casi- quelle che non lo erano”. Tutto è stato denunciato un profondo tormento inte- Abbate
niani più graditi: saranno chiarito, dunque. Dalla settimana prossi- riore, che l’ha portata alla tribolata scelta
una simpatica alternativa
alle solite carole natalizie
(per la musica, www.youtu-
ma, peraltro, la statua di Marco Aurelio in
Campidoglio sarà sostituita dal signor
Carmine Porcacchia, cugino del barbiere
di sostenere la maggioranza. Per rispetto
del generoso travaglio di questi nostri
rappresentanti, il gruppo misto, nel qua-
Eabitirano gli anni
Ottanta, gli
erano
be.com/watch?v=woSm- di un caposcorta, che ha tutti i requisiti, le andranno a posizionarsi, verrà ribat- “stretch” (cioè
BfuIfw8&feature=related). garantiscono in Comune, per sedere sul tezzato gruppo mesto. tiravano sui
cavallo bronzeo, dando il cambio al vec- fianchi),
Bonasera cari amice / donne e chio, logoro Imperatore. in via
uommeni leali del Pel-
Voi che Silvie Berluscone / lu da- ALBANO CARRISI GIULIO TREMONTI legrino c’era la casa di Giovanni Go-
reste a li maiali Non c’è pace a Sanremo: prima le pole- Viale del Tremonti: l’Ocse c’informa che ria, allora presidente del Consiglio, e
Basta co lu mal de panza / ve miche intorno alla ventilata esecuzione la pressione fiscale in Italia nel 2009 è cre- intanto Nicola di Bari cercava dispe-
purtamo la speranza di Giovinezza e Bella ciao sul palco del- sciuta al 43,5 del prodotto interno lordo, ratamente di rientrare a Sanremo, nel
La speranza è Pier Casini / che è l’Ariston, ora Albano Carrisi che annun- cosa che il nostro Ministro dell’Economia frattempo noi, le ragazze, non la da-
chiù furbe anche di Fini. cia di voler partecipare al Festival dei fiori aveva escluso categoricamente solo in ot- vamo perché ci era stato detto che co-
con un tragico brano d’impegno civile: tobre. Al tempo stesso, il tasso d’evasione sì faceva più fino. A Roma c’era il bar
manca solo il canto d’angoscia funebre fiscale è il più alto in Europa. “Non si trat- “Hemigway”, dove incontravi De Mi-
dei Boscimani sudafricani in gara tra le ta di disonestà – ha chiarito lo stesso Tre- chelis e Clio Goldsmith, oppure, pun-
nuove proposte, poi il quadro devastante monti – ma di un sentimento ben più no- tando al top, certi prof di filosofia ca-
di questa edizione 2010 sarà completo. Il bile: l’umiltà. Chi non denuncia il pro- labresi masochisti che frequentavano
cantante di Cellino San Marco ha annun- prio reddito reale, lo fa solo per non mor- il locale sicuri di non toccare mai fica.
ciato che la canzone con cui scenderà in tificare i meno fortunati, quelli che non Sempre a quel tempo, infatti, ottenere
lizza affronta il delicato tema della pro- arrivano a fine mese”. Qui, la voce del Mi- un pompino da Miss Universo risulta-
stituzione, un tempo scottante problema nistro ha tremato per la commozione. In va più facile di una pizza da “Baffetto”
sociale, oggi fondamentale sostegno mo- compenso, però, continua l’Ocse, siamo con le cameriere dell’esercizio com-
rale per le nostre istituzioni. L’accattivan- al penultimo posto tra i 33 Paesi membri merciale in questione. Dimenticavo:
di Sandra Amurri te motivetto dovrebbe essere contenuto per ciò che riguarda le prospettive del la- al tavolo accanto a quello di France-
nel nuovo cd di Albano dal titolo Fallicità voro giovanile. L’unica occupazione cer- sco Nuti, tavolta c’era Claudio Martel-
è chi compera e c´è chi si vende. C´è chi per restare li accompagnato da giovani amici av-

C’
e, secondo alcune indiscrezioni trapelate ta per i giovani, in questo momento nel
aggrappato al suo Ministero rispolvera un passato in- in settimana, conterrebbe un verso desti- nostro Paese, è quella di licei e Università, vocati con tanto di cane lupo. Quan-
fangato a vita dal presente. C´è chi partecipa a pro- nato a scuotere e commuovere l’intera grazie alla riforma Gelmini. Occorre una do sento dire a Roberto D’Agostino
grammi in tv che sembra aver fatto mille piste im- opinione pubblica: “ Coi tuoi sguardi diversa politica economica, non v’è dub- che quegli anni sono stati meraviglio-
biancate. C´è chi insulta e chi addirittura passa alle mani. C´è amore sbafi/ sei nipote di Gheddafi…”. bio: tanto per cominciare, a causa della si e che, magari potessimo tornare al
chi si dice talmente cambiato da aver perduto anche la memoria delle leggi che portano Continuando così, per quanto riguarda la crisi, è assolutamente necessario ridurre tempo stretch, e perfino a un Nicola
il suo nome. E c´è chi avendo finito parenti e amici da sistemare sta pensando di far popolare manifestazione canora riviera- gli sprechi. Con l’antipatia concentrata in Di Bari che nuovamente riprovi a farsi
assumere il proprio cane assicurando che ha un ottimo pedigree. C´è chi ha reclutato sca, sarà presto lecito attendersi vera- Tremonti, ad esempio, potevano essere prendere a Sanremo, corro a letto a
tutto il peggio che c’era a disposizione e si stupisce quando tradiscono mentre tornano mente di tutto, forse addirittura che Po- realizzati almeno altri tre ministri. Si trat- sognare un bel colpo di stato fascista
solo da dove provengono. La Pici Jena ha deciso di mimare quello che pensa per evitare via si presenti in concorso con una can- ta purtroppo di accortezze indispensabi- che riporti tutti in orbace.
di chiudere l´anno con parole impronunciabili. zone decente. Dove andremo a finire… li, vista l’attuale gravità della situazione. www.teledurruti.it
pagina VIII Domenica 19 dicembre 2010

- Wikileaks rivela: “Berlusconi - Vespa mostra il plastico di Montecito-


usa il suo potere per favorire rio. Dalla ricostruzione sembra si sia
Mediaset!” Certo che non gli trattato di un suicidio.
si può proprio tenere nasco- Venerdì 17 dicembre
sto niente a questo Assan- - Berlusconi: “Altri otto sono con me”. Se
ge! si conta anche Biancaneve.
Mercoledì 15 dicembre - Bagnasco benedice il voto di fiducia. Il
- La Polidori replica a Barbare- Vangelo, infatti, dice che non si può ser-
schi di non aver niente a che fa- vire Dio e Mammona, ma di Papino non
re con il CEPU. Ha preferito dare la fi- ne parla.
ducia a Berlusconi, per non saper leg- - Calcio. Il Bologna a Zanetti, ma man-
gere né scrivere. cano le firme. “Serve niente?” Hachie-
- Berlusconi ora pensa ad un allarga- sto Napolitano.
mento. Perché nel-
di Dario Vergassola un discorso di al- l’allungamento,
e Marco Melloni to profilo. Natu- ormai, non ci spe-
ralmente, il profilo ra più.
Sabato 11 dicembre non sarà il suo. - Berlusconi dice di
- I Finiani confermano d’essere tutti uniti Lunedì 13 dicembre avere ancora molti
sulla sfiducia. Bene. Attendiamo sfidu- - Voto di fiducia incerto fino alla fine. Non posti liberi nel Go-
ciosi. sai mai quando ti arrivano, i bonifici. verno. E comun-
- Manifestazione PD. Bersani sale sul - Alla Mussolini che lo interompeva Fas- que la Polidori e la
palco e si commuove per l’entusiasmo sino dà di nuovo della “vajassa”. Ales- Siliquini possono
della folla: per così poco. sandra ha reagito come: f.s. (dial.) Don- stare sulle sue gi-
- Napolitano in visita a Vienna. Un pia- na sguaiata e volgare incline al pette- nocchia.
cevole diversivo: le palle di Mozart an- golezzo e alla rissa. Giovedì 16 di- Misfatto numero 43, 19 dicembre 2010
ziché quelle di Berlusconi. - Berlusconi: “La notte porta consiglio”. cembre
Domenica 12 dicembre Lui, come sempre, ci tromberà su. - Berlusconi: "Uni- La copertina è di: Emanuele Fucecchi
- Fini avverte il Premier che, dal 15 di- Martedì 14 dicembre rò i moderati". Nel I cartelli di: theHand
cembre, FLI sarà all’opposizione. “Allo- - Al Senato fiducia scontata. Alla Came- senso che passerà
ra anche noi!” gli ha fatto eco Bersani. ra, invece, Berlusconi l’ha dovuta pagare a saldarli. Torniamo il 2 gennaio. Per tutte le
- Dieci anni fa la lobby Alemanno riempì a prezzo pieno. - Trovato il legame segnalazioni scriveteci a:
di parenti e amici l'Agricoltura.Serviva - Sudan. Donna frustata in strada. I po- tra PdL e CEPU. redazione@ilmisfatto.it
concime. liziotti ridono. Soprattutto quelli col cap- Ma il Trota conti-
- Berlusconi annuncia ai suoi per domani puccio e le manette. nua a negare. Buon Natale, Capodanno e feste circon-
vicine a tutti!

LA METAMORFOSI 5 - L'UDIENZA di Stefano Disegni


Domenica 19 dicembre 2010 pagina 9

STORIE ITALIANE

L’intellettuale
non gli tornavano. Poi, quan-
do meno te l’aspetti, ti piazza
su un post a mo’ di commen-
to, e con perfetta pertinenza,
le parole di una vecchia can-
zone. Il testo italiano. Ma an-
che il testo inglese, integrale,

vestito da vigilantes
e mica perché vada su google
(“ci vado solo quando ho dei
dubbi”), ma perché li sa tutti,
quei testi, puro patrimonio
personale. Insomma, gli pia-
ce scrivere. Forbito, elegante.
E non solo in rete.

MARIO, GUARDIA GIURATA CI STA PROVANDO an-


che da romanziere, da gialli-
CON IL PALLINO PER LA CULTURA Mario Uccella; nella foto grande fondina con pistola (FOTO MILESTONEMEDIA)
sta. Fin qui di libri ne ha scritti
due, Il tempo dileguato e Fino alla
fine del mondo. Mallopponi di
di Nando Dalla Chiesa li. Ecco, qui lo stereotipo fun-
ziona. Mario è di Napoli, e
rabbie e di speranze che deve
essergli sembrata bella e ro-
Napoletano di nascita, scrittore quattrocento e seicento pagi-
ne (“per ora, devo evitare di
atti a fidare delle guar- l’accento ancora lo tradisce. mantica non rispunti fuori. Il per passione, si è trasferito
V
arrivare a duemila”) ma con
die giurate. Ti illudi che Ma non arruolatelo negli ab- mito dell’eguaglianza, le lotte un certo stile sagace e irruen-
siano una delle poche bandoni scolastici. studentesche. E le compagne to. Triangoli amorosi imbevu-
certezze rimaste: basso di scuola e di università, che a Reggio Emilia per trovar lavoro ti della più recente storia ci-
titolo di studio e vocazione al FIGLIO DI UN AUTISTA di quel clima romantico de- vile, o la trama infinita e poco
rambismo. Una pistola nella dei mezzi pubblici, ha studi di vono avere fatto parte inte- fantascientifica dei misteri ita-
fondina che ti rende più forte rango alle spalle. Un ottimo grante. Basta vedere la tene- lia”. Una cooperativa di ser- post sembrano venire da un liani (“all’Addaura e via D’A-
e temibile degli altri, la frase liceo scientifico, il “Gramsci” rezza delle righe che ogni tan- vizi, con un ramo vigilanza. topo di biblioteca assai spe- melio però mi fermo”). Libri
sempre pronta per ogni abu- di Parco San Paolo (“eccelle- to dedica a loro, bellezze lon- Non si è fatto venire la puzza ciale, di quelli che divorano che autostampa: “Le case edi-
so, “non si alteri, non alzi la vo in storia e storia dell’ar- tane che non vorrebbe mai sa- al naso, si può benissimo fare tutti i libri su mafia, trame, trici volevano farsi i soldi per
voce”, il sogno di stendere te”), architettura alla Federi- per sfiorite, quando intervie- la guardia giurata anche dopo massoneria, corruzione. Nul- stamparmeli, allora ho deciso
un rapinatore in un conflitto co II, anche se gli è mancato il ne su un sito, su un blog, lui avere studiato architettura. Si la gli sfugge. Perciò eccolo che me lo facevo io e costava
a fuoco. Con il rovescio della rush finale, letture poliedri- che setaccia la rete come un può mettere quella divisa blu sempre pronto a correggere e di meno”. Li manda in giro al-
medaglia che ogni tanto ar- che che lo mettono in grado rabdomante tutti i giorni, alla così simile a quella dei cara- consigliare i suoi interlocuto- le persone che stima. Ma dà
riva sui giornali. La soffiata ai di discutere e sciorinar battu- ricerca di articoli, post, foto e binieri in ordine pubblico ri: quello è il fratello, hai sba- anche licenza di scaricarli dal
rubavalute, la finzione pru- te intinte nelle più varie di- filmati da consigliare ai suoi senza provare imbarazzo. gliato; quello è stato prosciol- suo sito, del primo ne sono
dente nel momento del pe- scipline. Nostalgia di Napoli? affini e sodali di passioni ci- to, attenzione; quello c’è den- già stati scaricati più di mille. I
ricolo. Poi d’improvviso co- E come non averne, infradi- vili. ANCHE PERCHÉ la fre- tro fino al collo altro che coin- lettori in genere apprezzano.
nosci il Mario e ti ritrovi con ciato nelle umide sere pada- Da Napoli alla fine se n’è do- quentazione ravvicinata con cidenza, ma ti sei dimenticato Quando poi sanno che chi ha
l’ennesima certezza in meno. ne? Come non averne guar- vuto andare. Niente lavoro. la sua terra gli ha reso ben di quella volta che? Tenace- allestito triangoli, trame gialle
Il Mario di cognome si chia- dando sopra di sé quel bel cie- “Mica potevo offrire alla mia chiaro che la vera rivoluzione mente, fieramente ostile ai e trame nere, in quell’italiano
ma Uccella e vive a Reggio lo bianco sporco compatto, ragazza che poi è Alda, la mia oggi (anzi, da tempo) è fare poteri spregiudicati che infe- perfetto e sornione (o impla-
Emilia. Fisico da lottatore, an- lui nativo di Fuorigrotta? Ma la attuale moglie, un destino di trionfare in questo paese la le- stano il paese, Mario di puro cabile, dipende) è una guar-
datura da peripatetico, sguar- nostalgia è anche della gio- precarietà. Lavoravo in nero galità, dovunque possa essere istinto (“sono un complotti- dia giurata, ci restano di sasso.
do dolce-ironico. Orari sbal- ventù, di una stagione lonta- in un’agenzia di patenti nau- difesa. Anche per questo Ma- sta”, ride) fu il primo a man- Strano paese questo in cui le
lati rispetto ai nostri. Turno na ormai più di due decenni. tiche, e ci facevo pure l’istrut- rio Uccella legge e studia con dare in rete l’opinione che persone colte fanno le guar-
al pomeriggio e infinite ve- Mario è sbucato nel ’77 ap- tore. La domenica andavo al avidità tutte le notizie che ar- dietro quella storia di “papi” e die giurate e fior di analfabeti
glie notturne: per dedicarsi a pena adolescente. Non c’è parco giochi, arrotondavo al- rivano su affari e delitti della di Noemi doveva esserci un violentano l’italiano dal go-
leggere, navigare e scrivere a quasi occasione, brandello di le giostre. Si vede che il lavoro camorra e sulla lotta dello Sta- retroterra intriso di vicende verno. Per favore, ridateci
sua volta. Origini meridiona- dialogo in cui quella storia di mi attendeva a Reggio Emi- to contro i clan. A volte i suoi giudiziarie locali, se no i conti una certezza.

I MANUALI D’INCHIESTA
DI EDITORI RIUNITI

Scorretta deve diventare l’informazione,


quando l’informazione corretta si sottomette al potere.
pagina 10 Domenica 19 dicembre 2010

ECONOMIA

UE, IL FONDO
NON FUNZIONA
Si sfalda già l’intesa sulle misure per evitare
il crac degli Stati dell’euro Una recente protesta contro l’Ue davanti al Parlamento di Dublino ( FOTO ANSA)

di Superbonus gnerà aumentare la dotazione mento anglo-franco-tedesco rica europeista dei comunicati economica e potrebbe segna- menticando che Elena Salga-
del Fondo salva Stati (Efsf) che verso la crisi ormai ha sempre ufficiali e stimano che la peni- re l’inizio della fine del sistema do, ministro delle Finanze spa-
apendo di doverla consu- sola iberica (Portogallo e Spa- monetario europeo. Madrid è gnolo, diceva ancora a novem-

S
invece è stato dichiarato suf- più le caratteristiche di un di-
mare nel 2014 comprere- ficiente dai leader, in attesa simpegno privo di un piano gna) sarà la prossima vittima di la sintesi dei problemi di que- bre: “La Spagna non è né l’Ir-
ste una conserva che re- della stabilizzazione del mec- coerente di sostengo al siste- una crisi finanziaria. È molto sta crisi: un modello economi- landa né la Grecia”. Non ci so-
ca la scritta “attenzione canismo di salvataggio nel ma europeo. Tanto che ieri i difficile che il governo lusita- co che non funziona più, un no molte illusioni da farsi: do-
potrebbe scadere nel 2013”? 2013. “Tutti sanno che quello leader di questi tre Paesi, con no possa accedere al mercato sistema bancario eccessiva- po la Spagna toccherà all’Italia
Se la risposta è no, state lon- che si è deciso non reggerà fi- Olanda e Finlandia, hanno nei prossimi mesi: il 90 per mente esposto alla bolla im- dimostrare agli investitori di
tani dai titoli di Stato dei Paesi no a gennaio e che dovranno chiesto al presidente della cento delle istituzioni finanzia- mobiliare che si è sgonfiata e essere in grado da sola di ripa-
europei che non hanno i conti essere prese nuove decisio- Commissione Ue José Barroso rie portoghesi pensano che la un alto tasso di disoccupazio- gare l’enorme debito pubblico
pubblici in ordine. ni”. di far dimagrire anche il bilan- propria nazione ricorrerà a ne persistente. che nei sette anni di governo
I grossi investitori, ragionando cio comunitario, oltre a quello breve al fondo di aiuti europeo di Berlusconi è cresciuto di
IL CONSIGLIO europeo di come gli avventori di un super- degli Stati membri: “L'impe- per un ammontare pari ad al- SALVARE LA SPAGNA ben 440 miliardi di euro. La
venerdì ha infatti sancito la mercato che devono compra- gno degli stanziamenti per il meno 60 miliardi di euro. Le con le ricette tedesche sempli- legge di stabilità, appena ap-
possibilità di costituire un fon- re le conserve, si terranno prossimo quadro finanziario banche spagnole sono in gran- cemente non è possibile, trop- provata dal Parlamento, è lar-
do a favore degli Stati in diffi- quindi lontani dalle emissioni pluriennale non dovrebbe su- dissima difficoltà, il costo del po grande per essere aiutata ri- gamente inadeguata per sce-
coltà ma da utilizzare esclusi- fatte dai PIIGS (Portogallo, Ir- perare il livello del 2013 e do- funding (raccolta) è schizzato chiederebbe uno sforzo da nario, le stime di crescita del
vamente come ultima risorsa landa, Grecia, Spagna e, pur- vrebbe avere un tasso di cre- ad oltre il 4 per cento per una parte della comunità interna- Pil sono ottimistiche e non ten-
possibile e con l’accordo una- troppo, anche Italia) nei pros- scita pari o inferiore al tasso di scadenza a 2 anni, quindi di zionale di almeno mille miliar- gono conto delle complicazio-
nime di tutti i membri dell’U- simi mesi e alleggeriranno il inf lazione”. molto superiore al tasso che di di euro. La diplomazia ita- ni e degli scossoni del mercato
nione. Nessuna novità e nes- portafoglio dai bond con sca- Gli analisti finanziari da tempo pagano i proprietari di casa sui liana non è riuscita a fermare finanziario. Berlusconi, all’u-
suna risorsa aggiuntiva per denze più lunghe. L'atteggia- non danno più peso alla reto- loro mutui. Una situazione in- questo processo disgregatore scita del vertice europeo, si è
Grecia, Irlanda, Portogallo e sostenibile che sembra avviar- e i comunicati ufficiali delle vantato del risicato successo
soprattutto nessun accenno al- si verso lo show down finale presidenza del Consiglio ap- ottenuto in Parlamento e ha in-
la situazione spagnola che ini-
zia ad essere preoccupante.
Gli operatori finanziari sanno che con la scadenza di 111 miliardi
di obbligazioni bancarie che
paiono fuori tono rispetto ai
problemi. I ministri si affolla-
vocato di nuovo gli eurobond,
il progetto di debito pubblico
Tanto che, secondo il presi-
dente dell’Eurogruppo (i Paesi
c’è poco da fidarsi delle garanzie dovranno essere rifinanziate
nei primi mesi del prossimo
no in televisione e continuano
ad affermare che “non abbia-
europeo sostenuto dall’Italia e
già bocciato dalla Germania.
dell’Eurozona) Jean Claude anno. La Spagna diventerà il mo fatto e non faremo la fine Non una parola sulla situazio-
Junker, tra pochissimo biso- europee, Spagna a rischio simbolo della fine di un’era della Grecia e dell’Irlanda”. Di- ne economica, solo una

MILLEPROROGHE
Lecca lecca

Ferrara-Marchionne, ULTIMA OCCASIONE PER SALVARE IL 5 PER MILLE


l’amore in ritardo di Stefano Feltri mento governativo di fine la Legge di Stabilità, ai 400 veranno nel milleproroghe
ORFANO DEL RAPPORTO PRIVILEGIATO con Silvio Berlusconi,
anno che serve a rinviare ri- ipotizzati”. Il Partito demo- adesso, si potrebbero ag-
el giro di un paio di giorni forme, prorogare norme in cratico si allarma: “Se il 5 per giungere a inizio 2011 quan-
reduce da una scappatella poco convinta con Gianfranco Fini e da
una tensione platonica mai consumata con Giulio Tremonti,
NTesoro,
si capirà se il ministro del
Giulio Tremonti, fa-
scadenza e spendere qual-
che soldo fuori dai vincoli
mille non viene rifinanziato
salta ogni principio di soli-
do il decreto dovrà affronta-
re il doppio passaggio par-
finalmente Giuliano Ferrara ha trovato il santo a cui votarsi:
Sergio Marchionne, l’amministratore delegato della Fiat. Dalle
ceva sul serio quando, scri- della Finanziaria. darietà”, dice l’onorevole lamentare in Camera e Sena-
colonne del Foglio si alza dunque il barrito dell’Elefantino: “Si può
vendo al Fatto Quotidiano, pro- Niente è scontato però, an- Pd, Enrico Farinone. Dalla to per essere convertito in
essere pro o contro, ma non si può ignorare la rivoluzione
metteva di riportare le risor- che se il ripristino delle ri- maggioranza Maurizio Lupi, legge. Ma è chiaro che più si
Marchionne”. La denuncia è di quelle che dovrebbero mobilitare
se destinate al 5 per mille da sorse vitali per le Onlus ha Pdl, assicura “A me risulta rimanda, più diventa difficile
le masse, scuotere le coscienze, allarmare gli osservatori
100 a 400 milioni di euro. un consenso trasversale, go- che la misura ci sarà anche trovare tra le pieghe del bi-
dell’Onu: “Siamo avvolti nella menzogna”. Secondo Ferrara la
“Stiamo cercando i fondi, verno incluso. La lista delle perché Tremonti si è impe- lancio i 300 milioni tolti al
cura Marchionne per l’economia italiana è “una notizia cubitale,
per martedì o mercoledì do- richieste per il milleproro- gnato ad inserirlo. È inutile fondo del cinque per mille in
che i giovani leoni, e meno giovani, di un giornalismo ridotto a
vremmo riuscire a trovarli, in ghe conta oltre 200 voci, fare polemiche”. commissione Bilancio alla
comunicazione spenta, ratifica di decisioni prese altrove,
tempo per il Consiglio dei gran parte di queste onero- Comunque il governo ha an- Camera per darli ai giornali
stentano a captare e rilanciare nel dibattito democratico
ministri”, assicura al Fatto il se. E soldi per tutti non ce ne che un piano B. Se i soldi per sussidiati dallo Stato, alle
italiano”. In pratica, Marchionne sta sconvolgendo l’economia
sottosegretario all’Econo- saranno, assicura Casero. Per il cinque per mille non si tro- scuole private.
italiana e nessuno se n’è accordo, assicura l’Elefantino. Dopo un
mia Luigi Casero, che per questo è risultata credibile la
momento di sbandamento, il lettore sotto choc per la
Tremonti segue i dossier di nota dell’Ansa di ieri pome-
rivelazione, metabolizza che, in realtà, di questo Marchionne
finanza pubblica. Sul tavolo
del governo, al prossimo
riggio in cui si riferiva, senza
dare i dettagli, che “da quan-
Il decreto sta per arrivare
qualcosa ha sentito. Nella sola rassegna stampa della Camera, per
dire, ci sono 5128 articoli su Marchionne nell’ultimo anno. Ma
Consiglio dei ministri, do-
vrebbe dunque arrivare il te-
to si apprende infatti non sa-
rebbe il decreto di fine anno
in Consiglio dei ministri ma ancora
forse Ferrara li ha letti solo di recente. E ci tiene a farcelo sapere.
sto del decreto milleproro- a riportare i fondi dagli at-
ghe, il tradizionale provvedi- tuali 100 milioni, fissati con non si sa se ci saranno i 300 milioni
Domenica 19 dicembre 2010 pagina 11

DAL MONDO

N
I GIORNI “CALDI” DI ASSANGE VENEZUELA
Chavez: 18 mesi
di poteri speciali

FINISCONO SUL GUARDIAN I l Parlamento del


Venezuela ha approvato
una legge che conferisce al
presidente Chavez di
governare per decreto per
Sul giornale inglese i verbali delle donne che lo accusano di stupro 18 mesi. Questi poteri
speciali permetteranno a
Chavez di emettere leggi in
campi che vanno dalla
di Giampiero Gramaglia quella del 13, avances, lei ci sta leggeri per metterle in cattiva lu- sicurezza alle tasse ai
ma gli chiede di mettersi il pre- ce. Fin qui, il rapporto della po- servizi pubblici.
arà anche libero, benché servativo, lui rifiuta, poi accetta lizia. Che non dona di certo al- L’opposizione è insorta,

S vigilato, dopo nove giorni


trascorsi in una guardina
britannica, ma non è certo
tranquillo, Julian Assange, il
fondatore di Wikileaks, l’uomo
“a malincuore”. Seguono sesso,
sonno, poi di nuovo sesso (ma
questa volta “rubato”, senza pro-
tezione e senza consenso). Il 20,
Miss A e Miss W s’incontrano, si
l’immagine di Assange, ma nep-
pure ne fa uno stupratore seria-
le. Però, la vicenda giudiziaria
cresciuta intorno alla denuncia
di Miss A e Miss W impedisce al
accusando Chavez di aver
voluto una misura
dittatoriale.

che pubblicando quasi 300mi- raccontano le reciproche espe- fondatore di Wikileaks di “spari-
la documenti del Dipartimento rienze, insistono con Assange re”, mentre la giustizia america-
di Stato americano ha messo a perché faccia il test dell’Hiv (lui na cerca di montare contro di lui
soqquadro la diplomazia inter- accetta, ma poi non lo fa perché accuse più pregnanti di quelle
nazionale. Dopo che lui ha pro- la clinica è chiusa) e infine vanno un po’ labili delle due donne.
messo nuove rilevazioni, con le a denunciarlo alla polizia. Subito
banche nel mirino, questa vol- dopo, raccontano tutto all’E- E I GUAI non vengono solo da
ta, Bank of America s’aggiunge xpressen, che esce con la storia il giudici e poliziotti: l’attacco di
alla lista delle organizzazioni fi- 21. Bank of America, dopo quelli di
nanziarie che tengono a secco L'avvocato svedese di Assange, MasterCard, Visa, PayPal a altri, ri-
Wikileaks, mentre trapelano Bjorn Hurtig, dice che le due schia di costringere Wikileaks al- USA
stralci di verbali della polizia donne volevano soprattutto “fa- l’apnea finanziaria. E la replica
svedese che dipingono il bion- re qualche soldo con un’intervi- via Twitter non pare destinata a Obama: pareggio
dino australiano, l’hacker degli sta” e “si volevano vendicare” lasciare il segno: i titolari di conti al Senato
hackers, come sessualmente del biondino. Obiettivi falliti en- correnti della Bank of America
“violento”. Ma Assange non ci
sta a subire; e a parole contrat-
tacca, accusando gli Stati Uniti
trambi, perché i soldi –ammesso
che ne abbiano intascati- e la
vendetta li stanno pagando un
sono stati invitati a ritirare i loro
soldi. Una mossa che il colosso fi-
nanziario teme meno delle carte
I l Senato Usa ha affossato
il “Dream Act” (la legge
del sogno) che prevedeva
di “maccartismo finanziario”, sacco cari, in termini di intrusio- di Wikileaks che lo riguardano e la regolarizzazione degli
in interviste ai media che l’in- ni nella loro privacy e ‘sputtana- che potrebbero uscire presto. O, immigrati irregolari
contrano nella campagna del mento’globale, visto che gli ami- magari, a questo punto, non usci- entrati negli Usa prima dei
Suffolk, dove è ospite, o sul ci di Assange non ci vanno giù re mai. 16 anni. Il presidente
piazzale della stazione di Diss. Julian Assange assapora Obama ha espresso tutto il
Il Guardian, che in questa storia di nuovo suo disappunto per l'esito
è all’avanguardia su tutti i fron-
ti, essendo stato fra i cinque
La Bank of America blocca il gusto della libertà;
in basso le sue due
del voto. Il provvedimento
vincolava la
giornali depositari in antepri-
ma dei documenti carpiti al Di-
i bonifici destinati accusatrici, Anna Ardin
e Sofia Wilèn.
regolarizzazione degli
immigrati minorenni
partimento di Stato, pubblica all'avere la fedina penale
invece verbali della polizia di a Wikileaks; In basso,
il documentarista pulita e aver frequentato il
Stoccolma, che illustrano in italo-svedese college o essersi arruolati
dettaglio le accuse di stupro e per il fondatore del sito è Erik Gandini, regista per almeno due anni. Alla
di violenza mosse ad Assange di “Videocracy” Camera la norma era
da due donne svedesi. “Maccartismo finanziario” (FOTO ANSA) passata, ieri al Senato no.
In compenso, Obama ha
Dieci giorni salutato come “storica” la
di seduzione “a tre”
IL REGISTA DI VIDEOCRACY Erik Gandini decisione con cui il Senato
ha deciso di votare sulla

IL RAPPORTOracconta per fi-


lo e per segno, in base alle testi-
monianze, dieci giorni “caldi”
“La Svezia? Non è un paese per razzisti” legge (già approvata dalla
Camera) che consente a chi
è esplicitamente
omosessuale di entrare
trascorsi tra seduzione, ammic- di Elisa Battistini dini non è sorpreso per la ragionevole democratici. Frasi come: “i musulma- nell'esercito.
camenti e rapporti sessuali più o reazione seguita all'attentato. ni sono responsabili dell’insicurezza
meno consensuali. I legali del opo l'attentato a Stoccolma di una “L'episodio è stato percepito come il del paese” sono inconcepibili. E in RUSSIA
fondatore di Wikileaks provano
a disinnescare lo “scoop”, dicen-
Ddemonizzato
settimana fa, in Svezia nessuno ha
gli immigrati. Anche se
gesto di un folle. Di un terrorista della
domenica”.
ogni caso il partito di Akesson ha già
fatto la prima figuraccia: durante una Anna la rossa
do, sempre al Guardian, che le ac- l'autobomba in pieno centro era ope- Nessuna tentazione di additare cerimonia ufficiale con il Vescovo di in politica con Putin
cusatrici avrebbero agito “per ra di un 29enne di origine irachena, un’eccessiva tolleranza nei con- Stoccolma lui e i suoi si sono presen-
gelosia”, o “per vendetta”, ma
soprattutto “per soldi”. Prima, a
dire il vero, avevano sostenuto
Abdulwahab Al-Abdaly, che poi si è
fatto esplodere. Anche se il giovane ha
consegnato il proprio “testamento” ai
fronti dei musulmani?
Assolutamente no. La Svezia, contra-
riamente all'immaginario, è un paese
tati in abiti folkloristici. Il che, in sé, è
una scena ridicola. Il Vescovo, nel suo
discorso, ha parlato poi del rispetto
A nna Chapman, la più
famosa delle spie
russe espulse dagli Usa nel
che le denunce erano una mac- forum radicali dell'islam, invitando a di immigrati. Qui sono arrivati decine per le diversità e di pari diritti per tut- giugno scorso, potrebbe
chinazione della Cia. Adesso, “eseguire attacchi” in nome di Allah. Il di migliaia di cileni dopo il golpe di ti. I Democratici di Svezia per protesta debuttare in politica nel
fanno un passo indietro: “Non è fatto è che il kamikaze (in Svezia dal Pinochet, quasi 100 mila bosniaci mu- si sono alzati e se ne sono andati. La partito di Vladimir Putin.
la Cia ad avere mandato un agen- 1992) ha agito da solo, senza legami sulmani durante la guerra dei Balcani. cosa non è piaciuta per niente all'o- Dopo essere stata decorata
te in minigonna”. Certo, la storia con la rete jihadista. Nel paese che a In questi anni sono arrivati afgani, ira- pinione pubblica. dal Cremlino come eroe
non è proprio limpida: vediamo settembre ha mandato in Parlamento cheni. Nessuno mette in discussione il Mi vuol dire che davvero la Svezia è nazionale, essere apparsa
insieme i dieci giorni che non il partito xenofobo di Jimmi Akesson, principio della solidarietà internazio- impenetrabile a idee razziste? senza veli in lingery sulla
avranno “sconvolto il mondo”, Democratici di Svezia, nessuno però nale, cara a Olof Palme. È un paese ossessionato dalla corret- copertina dell’edizione
come quelli di John Reed, ma ha criminalizzato gli iracheni o il mi- Un partito xenofobo però è riusci- tezza. Qui non si sgarra, ad esempio, russa di Maxim, “Anna la
che potrebbero sconvolgere la lione di immigrati che vivono nel pae- to a superare lo sbarramento del sui diritti delle donne: il femminismo rossa” starebbe pensando
vita di Assange. se. “Non siamo in Italia”, dice con un 4%, a entrare in Parlamento e ar- svedese non è una leggenda. La parità di entrare nell’ala
L'11 agosto 2010, Miss A (il certo sollievo il regista Erik Gandini. rivare al governo promettendo di tra i sessi è sacra. Chi viola una donna giovanile della Russia
Guardian non fa i nomi ma A è Che ha raccontato il berlusconismo in fermare “l'islamizzazione del pae- o la offende è messo al muro. La ac- Unita, lo schieramento
Anna Ardin e W è Sofia Wilen) dà Videocracy. Che è italo-svedese. E che se”. cuse mosse ad Assange, al di là di tutte politico al governo. Ieri la
le chiavi di casa al fondatore di ha scelto, 23 anni fa, di vi- Esistono svedesi frustrati le tesi complottistiche, qui sono del giovane e bella spia ha
Wikileaks, “perché sarebbe ri- vere a Stoccolma. “Perchè e insoddisfatti. L'elettore tutto verosimili. E sono indiscutibili i partecipato a una riunione
masta fuori per un po' di tem- la Svezia è un paese che medio di Akesson è un uo- diritti degli immigrati. Che vengono della frangia giovanile del
po”. Il 13, però, torna e i due permette ai giovani di fare mo tra i 30 e 40 anni, che accolti in modo efficiente e istituzio- partito.
escono insieme a cena. Al rien- cose impossibili in Italia. vive in piccoli centri, con nale.
tro, Assange fa qualche avances: Come guadagnare facen- un livello d'istruzione me- Ma l'integrazione funziona? AFGHANISTAN
lei prima rifiuta, poi acconsente, do documentari”. Con la dio bassa, disoccupato. Sul lungo periodo. Ai rifugiati lo Stato
ma pretende che l’uomo si met- Svezia, insomma, condivi- Ma qui basta una gaffes e garantisce la casa, l’assegno sociale e Alpini coinvolti
ta un preservativo, che risulta diamo solo la pressione fi- sei politicamente finito. lezioni di svedese. La difficoltà è so- in scontro a fuoco
bucato. Ma Julian non si ferma scale (loro secondi in Eu- Quando Akesson è stato cializzare. Spesso non si crea integra-
più e va fino in fondo. Nei sette
giorni successivi, l'australiano
continuerà a dormire a casa di
ropa, con il 46,4% e noi
terzi, con il 43,5%). E Gan-
eletto, l'establishment si è
vergognato. Ora è al go-
verno ma non credo che
zione perchè è difficile famigliarizzare
con gli svedesi. C'è un'accoglienza
funzionale ma fredda, che può creare
U no scontro a fuoco ha
coinvolto ieri mattina
gli Alpini italiani nella
Miss A. Il 14, entra in scena Miss l’esperienza del suo partito possa con- isolamento e i presupposti per gesti zona di Bala Murghab, in
W. Dopo un convegno organiz-
zato da Miss A., le due donne
“Dopo l’attentato solidarsi.
Non è che il malcontento, invece, è
folli. Ma gli immigrati, che sono il 10%
della popolazione, hanno le stesse op-
Afghanistan. L'azione è
durata alcune ore e ha visto
pranzano con l'australiano e con
altre persone del suo staff. As-
a Stoccolma nessuno destinato a crescere come in tutta
Europa?
portunità degli altri. È difficile che un
rifugiato politico, in Italia, diventi av-
il ritiro delle milizie
talebane. La Forza
sange e Miss W simpatizzano, Akesson si è “venduto” come quello vocato o medico. Qui è del tutto nor- internazionale (Isaf) ha
vanno al cinema e si ritrovano la ha criminalizzato che, a differenza degli altri, dice le co- male. Poi ci sono persone che non rie- invece confermato
sera ad una festa a casa di Miss A. se come stanno. Ma il consenso su ciò scono ad integrarsi. Ma nessuno pro- l'uccisione per errore di
Il 16, Miss W invita il fondatore di la comunità irachena che è giusto dire in pubblico è estre- cessa le comunità o le religioni perchè quattro soldati
Wikileaks a una cena “tete-a-te- mamente forte tra la gente e tra i po- una persona si è fatta esplodere nel dell’esercito afghano in un
te” a casa sua: scena analoga a o gli immigrati” litici, siano di centro destra o social- centro di Stoccolma. raid aereo nel sud.
pagina 12 Domenica 19 dicembre 2010

SECONDOTEMPO
SPETTACOLI,SPORT,IDEE
in & out

IL LIBRO

Muccassassina: Il 2011 di Sky


Paolo Rossi,
Le Tre Grazie
Il Louvre con
Provocazioni
Benedetto
Costanzo
In pensione

un muggito
Corrado sottoscrizione Marcucci come Larry
Guzzanti e web compra mette King? Ho
Celentano il quadro di la Treccani lasciato il mio
a “cartoon” Cranach sott’olio posto a Vespa

vi seppellirà Da nicchia di cultura omosessuale


a fenomeno di costume:
compie vent’anni la più trasgressiva delle serate romane (e non solo)
di Federico Pontiggia sta pensante: il Circolo di cultu- ma Moana Pozzi, Laura Betti e Qube di Portonaccio: c’è chi mate amici. Ce n’è da riempire nato Vitelli, passando per Philip-
ra omosessuale Mario Mieli, che Aldo Busi, sostenendo il Circolo muore (Versace e Lady D) e chi un album di famiglia, ovviamen- pe Antonello, Giovanni Cocco e

M
– siamo a fine ’90 – abbina alla Mieli e la prevenzione dell’HIV, festeggia l’opera prima (Ferzan te allargata, e qualcuno c’ha pen- Gambalvo&Napolitano – a scru-
lotta per i pari diritti di omo e che già si era portata via uno dei Ozpetek con Il bagno turco), chi si sato: torsi nudi e scolpiti, perle e tare gratuitamente volti, emozio-
transessuali, all’elaborazione nostri meglio scrittori, Pier Vit- spoglia (Centocelle Nightmare) slip, due danzatori campeggiano ni e make-up di questa XX stagio-
politica e all’assistenza sanitaria torio Tondelli. e chi se la dà a gambe (le Spice nel blu dipinto di blu della coper- ne. “Almeno una volta nella vita
il “governo” della notte. Dal Gri- Girls Baby e Sporty, vittime di tina, sopra una scritta rosa shoc- bisogna esserci stati a Muccas-
gionotte di Trastevere alla Cen- MA, PER DIRLA con Derek troppo affetto), mentre 3 è il nu- king, MUCASSASSINA. Edito da sassina. Meglio spesso…”, dice
trale del Latte di Piazza Vittorio Walcott, ora e sempre è feast on mero perfetto dei differenti Postcart (40 , con un ingresso la Praitano, e gli scatti che seguo-
fino, appunto, al Villaggio Glo- your life. Come party comanda: sound per ogni piano. Sembra ie- omaggio al venerdì del Qube), è no spiegano perché: tra palco e
bale, dove la serata ha l’impri- Halloween, Capodanno, Sanre- ri, ma è già domani: ricordi e spe- “un viaggio fotografico nel ve- retropalco, pubblico e artisti, il
matur di Luciano Parisi e il logo mo Drag e il primo Gay Pride ita- ranze, dancefloor e backstage, nerdì notte più trasgressivo d’I- party che muggisce si fa sentire,
ludico-ferale (creato da France- liano (’94). In cattedra sempre dragqueen e gogo-boys, e folla, talia”, con l’odierno art director eccome, nelle coreografie e nei
sco Simonetti e Rossano Mar- Luxuria, Muccassassina gioca tra folle, indifferenziate ma non in- Diego Longobardi e la presiden- chiaroscuri, le espressioni carpi-
chi) di una mucca con la falce. Il trash e underground, mixa extra- differenti, perché ogni venerdì te del Mario Mieli Rossana Prai- te e le pose esibite, i muscoli gon-
“vaccino” funziona: sulla pista vaganza e politica, approdando sera il Circolo si autofinanzia co- tano a fare le presentazioni e 21 fiati e l’ironia maliziosa.
uccassassina, tutto attaccato, si balla il vogueing lanciato da Ma- nella stagione ’96-’97 all’attuale sì, insieme a 4000 persone chia- fotografi – da Giorgia Alba a Re-
tutto d’un fiato. Eppure, sono donna, la creatività richiama, INSOMMA, nell’anno del co-
già passati 20 anni, 20 anni di tra gli altri, Roberto D’Agosti- ming out di Ricky Martin e della
movimento e cultura glbt, no, Nichi Vendola e Amanda professione di fede eterosessua-
gay-lesbo-bisex-trans, galassia Lear. Ma è solo l’inizio, e l’evo- le di Renato Zero, Muccassassi-
di orgoglio, dignità e solidarietà luzione è dietro l’angolo: nel na celebra i due decenni su carta
a geometrie variabili. In princi- ’93 la direzione artistica passa al (il volume è bello e patinato) e su
pio, fu il centro sociale Villaggio giovane transgender pugliese pista, con il dj Peter Rahuofer
Globale, l’ex mattatoio capito- Vladimir Luxuria, che apre la gueststar dell’anniversario, nuo-
lino che diede alla serata più tra- nicchia glbt a fenomeno di co- ve macchine sceniche, il solito
sgressiva dell’Urbe e – forse – stume, con l’odierna sala stam- entusiasmo e una dedica: “A co-
dell’Italia tutta, un titolo da pa vaticana (l’ex cinema Castel- loro che l’hanno ideata, a tutti
B-movie, da horror animalista: lo) per location e l’effetto flou quelli che vi hanno lavorato e an-
la vittima sacrificale si ribella al per parola d’ordine: “I gay cer- cora vi lavorano, e a tutti quelli
suo aguzzino, la vacca si fa kil- cavano visibilità, io ho cercato che la amano – scrive Longobar-
ler, muccassassina. Ma a spar- fosforescenza”. Sull’elettro-re- di – non solo come luogo d’in-
gersi non è il sangue, bensì il di- frain degli Snap, Rhythm is a trattenimento, ma come oasi di
vertimento, sorretto da una te- Dancer, Muccassassina richia- libertà. La libertà di essere se
stessi, senza condizionamenti e
senza paure”. Perché se que-
st’anno il Qube è stato bersaglia-
LUXURIA: era musica, to dalle bombe molotov dell’o-
mofobia, l’ambizione e la missio-
ne rimangono quelle delle origi-
impegno e sesso sicuro ni: Villaggio Globale. E allora un
muggito vi seppellirà.

VUnladimir Luxuria, sei stata direttore artistico di Muc-


cassassina. Per chi non c’è mai stato: cos’era?
posto allettante, divertente e con buoni spettacoli, ma Una foto
anche con un obiettivo culturale e sociale. Non l’abbiamo da “Mucassassina”
mai visto come un microcosmo con sessualità diversa. Era edito da Postcart
una bella combinazione tra corpi che si muovono e menti
che ragionano. All’una interrompevamo la musica e dal pal-
co parlavano di sesso sicuro (siamo stati pionieri in questo), Battutto il Mazembe 3 a 0 manna per l’Inter, al- come di consueto il migliore dei suoi.
di gay pride, di violenza omofoba. l’inizio persino guar- Gli avversari sparivano virtualmente
All’inizio non è stato facile
Infatti. I primi tempi eravamo al massimo duecento persone
MONDIALE DEI CLUB dinga nonostante il
4-3-3 scelto da Beni-
dal campo, mentre un irriconoscibile
Milito si divorava due gol in contropie-
e per non farsi vedere molti facevano dei lunghi giri intorno
all’isolato aspettando che fuori non ci fosse nessuno. L’INTER CENTRA tez. Pochi minuti, e i
nerazzurri si sono
de. Nella ripresa, Maicon (buono il suo
rientro) scheggiava il palo. Nel finale,
Ma presto tutto è diventato molto trendy
I Vip (a volte è diminutivo di vipere) i primi anni si volevano
assicurare che non ci fossero fotografi quando venivano da
IL QUINTO “TITULO” presi la partita, dila-
gando nelle voragini
lasciate dagli avver-
complice il calo dei nerazzurri, il Ma-
zembe si è reso pericoloso. Il bomber
Kaluyituka, solo davanti a Julio Cesar,
noi. Poi, più avanti, non venivano se non c’erano i fotografi: sari. Il tempo di sop- s’allargava troppo con il pallone, per
eravamo diventati cool. di Luca De Carolis portare l’ennesima invasione di cam- poi lasciarsi teatralmente cadere. Poco
Dopo una mezza legislatura e la vittoria all’Isola dei po di Mario Ferri, fan di Cassano che dopo l’attaccante costringeva il por-
Famosi cosa fa ora Luxuria? tornata in cima al mondo dopo 45 interrompe partite ad ogni latitudine, tiere a una deviazione ravvicinata. Ma a
Tante cose. Un programma radiofonico su Radio 101. A bre-
ve debutterò al teatro Forma di Bari e a marzo uscirà per
Èanno.anni, grazie al quinto trofeo in un
Meglio non poteva andare all’In-
e al 13’ l’Inter è passata in vantaggio.
Semplice l’azione: su lancio di Eto’o
segnare è stato il neo-entrato Biabany,
che su lancio di Stankovic s’infilava in
Bompiani il mio primo romanzo: “La madre promessa”. ter, che ieri ha vinto il Mondiale per verso l’area, un difensore avversario li- area e insaccava dopo aver scartato il
Ti manca la Camera? club ad Abu Dhabi, battendo per 3 a 0 sciava il pallone e Pandev ne appro- portiere. Il finale perfetto per l’Inter,
Vedo un parlamento popolato da trans-fughi. Tutta gente con gol di Pandev, Eto’o e Biabany il fittava, infilando alle spalle di Kidiaba. per la terza volta campione del mondo
assolutamente ligia al dovere, onesta e soprattutto “fedele”. fragile Tp Mazembe. Martedì scorso i Il Mazembe accusava il colpo, smar- dopo le due coppe Intercontinentali
Visto il livello, non penso di esserne più all’altezza. congolesi avevano stupito tutti elimi- rendo distanze e concentrazione. nel 1964 e nel 1965. La vittoria che ser-
fed. mel. nando i brasiliani dell’Internacional di Troppa grazia per l’Inter, che quattro viva a Benitez, in bilico dopo mesi con
Porto Alegre, ma ieri hanno mostrato minuti dopo ha piazzato il raddoppio troppe sconfitte e infortuni. Più lon-
grandi limiti, soprattutto in difesa. Una con un chirurgico diagonale di Eto’o, tane, nella notte mondiale.
Domenica 19 dicembre 2010 pagina 13

SECONDO TEMPO

IL PEGGIO DELLA DIRETTA

TELE COMANDO
TG PAPI
+ plice, solo in casa nostra chi
dovrebbe avere la responsabi- di Fulvio Abbate
Il peggiore spot
della storia
Marra, pensatore, scrittore contro le banche, già depu-

“Calamità lità è bravissimo a scaricare le


colpe su “quelli che si sono
messi in macchina”. È come
se Moratti dicesse: il prezzo
della benzina sale perché gli
Equalisistono, lo sapete, uomini
leggendari, in confronto ai
taluni soggetti in tran-
sito temporaneo – come lo
notevolmente convinto di sé.
Il titolo che fiammeggia sul
frontespizio segnala “La sto-
ria di Giovanni e Margherita”,
cui segue un distico, come di-
tato europeo eletto nelle fan-
tascientifiche liste di Forza
Italia, ma questi, lo ribadia-
mo, sono dettagli, nulla in
confronto alla soddisfazione

naturale” automobilisti si ostinano a fa-


re rifornimento.

T g3
Che sia vero o solo un fan-
stesso Silvio Berlusconi, sep-
pure maestro di ubiquità – di-
ventano figure secondarie,
dettagli della storia, pura so-
vrastruttura che mai davvero
re?, esplicativo, propedeuti-
co all’accesso al cosmo del-
l’autore: “Il modo di forma-
zione del pensiero”. Infatti il
pensiero che subito raggiun-
che riesce a consegnare l’ar-
rivo di uno spot dove la diva
Manuela presta il proprio vol-
to e soprattutto la propria vo-
ce alla divulgazione dell’ope-
di Paolo Ojetti naturale”. Il Tg1, senza esita- tasma apparso agli occhi di scalfirà il cielo profondo del ge l’osservatore, dinanzi a Ma- ra marriana. Perché ti dico
zioni, appoggia l’idea di Man- chi ha passato la notte di ve- rebus, dei misteri solidi e as- nuela, ma anche, e forse so- questo? Te lo dico a ragion ve-
g1 tovano: gli studenti come gli nerdì 17 (e poi dicono) prigio- soluti. Già, afferra il caso di prattutto del Marra medesi- duta: sono infatti bastati po-
T Immagina (da John Len-
non) che un giorno, tutti as-
ultras delle curve e poi passa
ai suoi servizietti preferiti:
niero dell’Autostrada, fatto sta
che un testimone racconta:
Alfonso Luigi Marra se vuoi
davvero incominciare a impa-
mo, riguarda l’essenza mon-
dana di quest’ultimo: chi sarà
chi passaggi del nostro spot
affinché la rete si sbizzarrisse
sieme, studenti e automobili- un’apparizione di Gasparri e “Eravamo lì, quando si è visto rare cos’è una figura, appun- mai, ‘sto Alfonso Luigi Marra. in decine di preziose “paro-
sti congelati, precari e disoc- Bonaiuti e i mille modi di cu- finalmente uno spazzaneve, to, suscettibile di leggenda, di Così i pensieri che visitano il die” davvero “de-motivazio-
cupati, operai sui tetti e quelli cinare lo zampone. preceduto da una pattuglia studio, di culto, di venerazio- profano, il cosmonauta del nali” dell’oggetto originario.
che hanno visto dare stipendi della stradale, l’unica. E die- ne. Forse è però il caso di pro- dominio pubblicitario, altri Colpa del Marra? Colpa di Ma-
solo amici e parenti di Bondi g2 tro, un’auto blu con un mini- cedere con ordine, comin- invece, al semplice suono di nuela? Colpa di un concorso
e Brambilla, i terremotati de
L’Aquila e gli alluvionati vene-
T Bianco, tg bianco candi-
do che ripercorre strade e au-
stro. Cos’ha più di me?”. La
cronache del Tg3 erano ric-
ciando dall’ultimo fotogram-
ma, dall’ultima stazione del
quel cognome, rammenteran-
no le paginate pubblicitarie
di colpa? Resta da aggiungere
che anche “Il labirinto fem-
ti si prendano per mano, ec- tostrade impraticabili o quasi, chissime, compresa una nostro viaggio. È di questi che sempre il Marra, una ven- minile” (altra implacabile
cetera eccetera, quel giorno camion di traverso, alberi “class action” contro Anas, giorni la presenza nelle più tina d’anni fa, seppe donare al opera mostrata) “uno straor-
sarà spettacolare. L’altra sera, spezzati, renne e slitte. Nel Autostrade, Ferrovie. Fra una prestigiose emittenti (non mondo sull’inserto culturale dinario epistolario d’amore in
tanto per dire, Berlusconi non paesaggio siberiano, la gente nevicata e l’altra scorrono an- certo nei peggior bar di Ca- “Tuttolibri”, dove c’era ap- sms”, un’opera, ci garantisco-
ha promesso milioni di spaz- emette nuvole di fumo, ma che le notizie (un’esagerazio- racas, come recita lo slogan punto, il suo volto e il suo vo- no, necessaria “per liberare la
zaneve e tonnellate di sale per non si tratta di vapore acqueo, ne) politiche: a destra, la Lega coniato per il rum dal poeta lume coevo, sempre lì, sem- società dallo strategismo (sic)
tutti, e qualcuno si è accorto si tratta di fumo per la rabbia smonta Berlusconi e i suoi ac- palermitano Gaetano La Ro- pre a mo’ di tavole della legge. sentimentale”. Se Ed Wood
che nulla funziona: ma il Tg1 di essere rimasta per 20 ore quisti salvavita; a sinistra, le sa) uno spot nel quale, ag- Se poi, roso dalla curiosità, vai seppe conquistare la palma
ha tagliato le testimonianze nelle auto freezer, con bambi- manovre di abbordaggio del giungendo mistero a mistero, a cercare dettagli ulteriori sul- del peggior regista cinemato-
più scomode dei sopravvissu- ni e nonni a bordo. Nessuno li Pd verso i nuovi centristi, met- leggenda a leggenda, stupore lo scrivente, scoprirai che è grafico di tutti i tempi, l’og-
ti per dare spazio al “governo ha informati, nessuno si è vi- tono in angolo il sogno di un’a- a meraviglia, cromakey a ce- un avvocato “cassazionista” getto di cui sopra può vantare
del fare” nella persona di sto né polizia né la protezione pertura a sinistra e archiviano rone, la procace Venere di La- sessantenne con studio a Na- l’oscar dello spot più brutto
Matteoli che convocherà i civile, nemmeno i cani San le “primarie” (vedi mai che tina, Manuela Arcuri, offre il poli specializzato in cause della storia. Alfonso Luigi, so-
vertici di Anas, Autostrade e Bernardo. Non che nel resto vince Vendola). La vera noti- suo ampio volto all’indirizzo no pur sempre soddisfazioni.
Protezione civile. Niente pau- dell’Europa settentrionale sia zia arriverà mercoledì, giorno degli ipotetici lettori di un’o- Manuela Arcuri Come dicono nell’Urbe, stac-
ra, non ci saranno responsabi- andata meglio, ma poche le del via alla “riforma” Gelmini. pera (l’ultima, supponiamo) è protagonista in tv ce!
li, questa è la solita “calamità polemiche. E come mai? Sem- E avverrà dalle piazze. del già citato Alfonso Luigi di una campagna di spot www.teledurruti.it

LA TV DI OGGI
I FILM LO SPORT
SC1= Cinema 1 SP1=Sport 1
SCF=Cinema Family
SCH=Cinema Hits SP2=Sport 2
SCM=Cinema Max
SCMa=Cinema Mania SP3=Sport 3
12.00 EVENTO Recita del- 13.45 VARIETÀ SPORTIVO 14.00 NOTIZIARIO TG 20.57 PREVISIONI DEL TEM- 20.30 NOTIZIARIO TG5 - 19.55 TELEFILM Il tenente
l’Angelus Quelli che... aspettano Regione - TG3 PO Meteo Meteo 5 Colombo 17.05 12 Round SC1 16.55 Calcio, Premier League
12.20 EVENTO Concerto di 15.40 VARIETÀ Quelli che 14.30 ATTUALITÀ In 1/2 h 21.00 NOTIZIARIO News 20.40 ATTUALITÀ Striscia 21.30 TELEFILM Il Commis- 17.10 L’erba di Grace SCMa 2010/2011 18a giornata
Natale il calcio e... 15.00 NOTIZIARIO TG3 lunghe da 24 la Domenica sario Cordier 17.15 Il riflesso dell’assassino SCM Chelsea - Manchester United
13.30 NOTIZIARIO TG1 - 17.05 RUBRICA SPORTIVA L.I.S. 21.27 PREVISIONI DEL TEM- 21.30 FILM The Family 23.20 RUBRICA SPORTIVA 17.45 Neverwas SCF (Diretta) SP3
TG1 Focus Rai Sport Stadio Sprint 15.05 ATTUALITÀ Alle fal- PO Meteo Man Controcampo 18.00 Lies and Illusions SCH 18.10 Basket, Serie A maschile
14.00 VARIETÀ Domenica 18.00 NOTIZIARIO TG2 de del Kilimangiaro 21.30 RUBRICA Ippocrate 1.15 NOTIZIARIO TG4
23.40 ATTUALITÀ Terra! 18.45 The Warlords SCMa 2010/2011 10a giornata Cana-
In - L’Arena Flash L.I.S. 18.00 CULTURALE Per un 21.57 PREVISIONI DEL TEM- 1.00 NOTIZIARIO TG5 Night News 18.55 Oscure presenze a Cold dian Solar Bologna - Armani
15.50 VARIETÀ Domenica 18.05 RUBRICA SPORTIVA pugno di libri PO Meteo Notte - Meteo 5 1.40 RUBRICA Ciak Speciale Creek SCM Jeans Milano (Diretta) SP2
In - Amori Rai Sport 90° Minuto 19.00 NOTIZIARIO TG3 - 22.00 ATTUALITÀ Inchiesta
16.15 VARIETÀ Domenica 19.05 VARIETÀ Stracult TG Regione - Meteo 1.30 ATTUALITÀ Striscia 1.45 FILM Fuga per un 18.55 Il cattivo tenente SC1 20.40 Calcio, Serie A
4 (Esteri) (REPLICA) la Domenica (REPLICA) sogno
In... onda per Telethon pillole 20.00 VARIETÀ Blob 19.30 Lucky, Re del deserto SCF 2010/2011 Posticipo
22.30 NOTIZIARIO News
18.50 GIOCO L’eredità 19.35 TELEFILM Squadra 20.10 ATTUALITÀ Che 19.35 Arizona Junior SCH 17a giornata Sampdoria -
lunghe da 24
Speciale Telethon Speciale Cobra 11 tempo che fa SP1
22.57 PREVISIONI DEL TEM- 21.00 Il Grande Joe SCF Genoa (Diretta)
20.00 NOTIZIARIO TG1 20.30 NOTIZIARIO TG2 21.30 ATTUALITÀ Elisir
PO Meteo 21.00 Squadra 49 SCM 20.55 Calcio, Liga 2010/2011
20.35 NOTIZIARIO SPORTI- 21.00 TELEFILM N.C.I.S. 23.20 NOTIZIARIO TG3 -
VO TG Sport 21.45 TELEFILM Castle TG Regione 23.00 RUBRICA Tempi 21.00 Houdini SCMa 16a giornata Real Madrid -
20.40 GIOCO Soliti ignoti 22.35 RUBRICA SPORTIVA 23.35 ATTUALITÀ L’alma- dispari (REPLICA) 19.00 CARTONI ANIMATI 19.00 REAL TV Chef per un 21.00 Gifted Hands SC1 Siviglia (Diretta) SP3
21.30 FICTION Paura di Rai Sport La Domenica nacco del Gene Gnocco 23.27 PREVISIONI DEL TEM- Tom & Jerry giorno (REPLICA) 21.15 Ultimatum alla Terra SCH 23.30 Calcio, Liga 2010/2011
amare Sportiva 0.35 NOTIZIARIO TG3 PO Meteo 19.35 FILM Dennis la 20.00 NOTIZIARIO TG La7 22.45 The Wrestler SCMa 16a giornata Espanyol -
23.30 ATTUALITÀ Speciale 1.00 NOTIZIARIO TG2 0.45 ATTUALITÀ TeleCa- 23.30 RUBRICA Tempi sup- minaccia a Natale 20.30 ATTUALITÀ In Onda 23.00 Hannah Montana: Barcellona (Replica) SP3
TG1 1.20 RUBRICA RELIGIOSA mere (REPLICA) plementari 21.25 DOCUMENTARIO 21.30 ATTUALITÀ Niente The Movie SCF 1.00 Calcio, Serie A 2010/2011
0.35 NOTIZIARIO TG1 Sorgente di vita 1.35 PREVISIONI DEL TEM- 0.00 NOTIZIARIO News Wild - Oltrenatura di personale (DIRETTA)
lunghe da 24 - Meteo 23.00 Legittima offesa SCM Anticipo 17a giornata Milan -
Notte 1.50 VARIETÀ Almanacco PO Meteo 3 0.30 VARIETÀ Saturday 0.15 NOTIZIARIO TG La7
1.00 RUBRICA Applausi 2.00 PREVISIONI DEL TEM- 1.40 RUBRICA Appunta- 0.30 RUBRICA Tempi Night Live 0.25 RUBRICA Innova- 23.05 The Ministers SCH Roma (Sintesi) SP1
2.15 RUBRICA Sette note PO Meteo 2 mento al cinema dispari (REPLICA) 1.50 RUBRICA Ciak Spe- tiON 0.25 Survival of the Dead SCM 1.30 Calcio, Serie A 2010/2011
2.35 ATTUALITÀ Così è la 2.05 FILM Tutto accadde 1.50 DOCUMENTI Fuori 1.00 NOTIZIARIO TG - ciale 1.00 FILM Bandito si... 0.40 Prove Apparenti SCMa 17a giornata Napoli - Lecce
mia vita... Sottovoce un venerdì orario. Cose (mai) viste Rassegna stampa - Meteo 1.55 FILM Old school ma d’onore 0.40 Deal - Il re del poker SCH (Sintesi) SP1

TRAME DEI FILM PROGRAMMIDA NON PERDERE


/ The Family Man  Elisir  Saturday Night Live
Tredici anni fa, Jack Campbell lasciava Torna in prima serata Michele Mirabella Torna la terza stagione dello show cult
Londra alla volta di New York promet- con “Elisir”. Nella puntata odierna si parla d’America, Saturday Night Live. Comico,
tendo alla sua fidanzata Kate che si di colesterolo con il prof. Filippo Crea, dissacrante, ambito, lo show che da 35 anni
sarebbero ritrovati entro un anno. Le responsabile del Dipartimento di Medicina anima le notti americane riprende in ver-
cose, evidentemente, sono andate in modo cardiovascolare del Policlinico Gemelli di sione italiana con lo stesso stile mettendo
diverso. Jack ora è un milionario pieno di Roma, che spiega quando il colesterolo è alla berlina la politica, l’attualità e la crona-
sè e in lui il ricordo di Kate è solo una “buono”e quando diventa invece un nostro ca. Protagonisti del programma saranno
sbiadita fotografia. Un giorno, sulla stra- nemico. Dal colesterolo all’ipertensione  L’Almanacco del Gene Gnocco Walter Nudo, Stefano Chiodaroli, Elenoire
/ Gifted Hands / Old school
da di casa, Jack si ferma in un negozio spesso il passo è breve. Quali segnali desta- Cosa c’è dietro la decisione dell’onorevole Casalegno,Alessandro Brunello,Tommy
Il dottor Ben Carson si reca in Germania Mitch, Frank e Beanie: 30 anni e una scel-
dove assiste a un acceso diverbio tra il no sospetti e a quali esami sottoporsi per dell’IdV Domenico Scilipoti di votare la Vee, Gigi Garretta, Pierluigi Oddi, Demo
per fare visita a una coppia, Peter e ta da affrontare.Diventare finalmente
proprietario e un ragazzo di colore... una diagnosi precoce? fiducia al governo? A “L’Almanacco del Mura, Carlo Pistarino e Ainette Stevens.
Augusta Rausch. Sono i genitori di due grandi o continuare a vivere come ai
gemelli siamesi nati uniti per la testa. Canale 5 21,30 Rai 3 21,30 Gene Gnocco” interviene in esclusiva un Italia 1 0,30
tempi della scuola? Metti sul piatto della
Carson sa bene che in questi casi un bilancia responsabilità contro diverti- protagonista della vicenda: la moglie del-
intervento chirurgico significa una con- mento e la scelta diventa scontata. I tre l’onorevole Scilipoti, che racconta i perché
danna a morte per uno dei due pazienti. decidono di rifondare la loro vecchia con- di quella decisione. Tra i protagonisti delle
Nonostante i rischi, però, Ben accetta di fraternita per andare a creare scompiglio rubriche: Monica Bellucci, Antonella Cleri-
operare. Ma si prende quattro mesi di in un college delle vicinanze. Ma per ci, Marcello Dell’Utri, Gabriele Muccino,
tempo per studiare una tecnica che gli quanto si può rimandare l’inesorabile Francesco Rutelli, mentre la presenza fem-
permetta di salvare entrambi i gemelli. ingresso nell’età adulta? minile è Veridiana Mellman.
Sky Cinema 1 21,00 Italia 1 1,55 Rai 3 23,35
pagina 14 Domenica 19 dicembre 2010

SECONDO TEMPO

FATTI di VITA
PIAZZA GRANDE É di Silvia Truzzi

GONNE
E DIRITTI UMANI
Il “lavoricchio” di Marchionne U na donna in ginocchio piange. Si dibatte perché due
poliziotti la stanno frustando. Mentre lo fanno ridono di
gusto, insieme a una piccola folla di curiosi. Succede in Sudan:
lo sappiamo perché un video girato di nascosto è stato
di Furio Colombo La strategia nione e liberazione. Marchion- aveva appena conseguito i risul- pubblicato su YouTube. Il sadismo ha molte facce, alcune sono
ne dice ai giovani, che frenetica- tati di cui parla La Stampa il 22 sottili e nascoste. Non questa: del resto le pubbliche esecuzioni
l 14 dicembre sarà ricorda- del manager Fiat? mente lo applaudono: “Il pro- luglio 2010, pur con tutte le pal-

I
hanno avuto in passato – e continuano ad avere – un grande
to come il 25 luglio di Sil- blema è che in Italia manca la vo- le al piede della intollerabile at-
vio Berlusconi. Dobbiamo È come se Muti glia e che abbiamo paura di cam- tività sindacale. Ora, qual è la ga-
seguito. Il governatore del Sudan ha spiegato i motivi della
fustigazione: “Questa donna è stata condannata in virtù della
ancora attraversare il pe- e Abbado, a cui biare. In questi giorni c’è una ranzia che offre Marchionne, ca-
legge islamica. C’è stato semplicemente un errore nel modo in
riodo Salò del suo governo e contrapposizione tra due mo- po di un’azienda non traboc-
cui la pena è stata inflitta”. La signora avrebbe violato la sharia
già Bondi sta supplicando di vengono affidate delli: uno difende il passato, l’al- cante di capitali? Che cosa sug-
per il modo “indecente” con cui si era vestita (sono considerati
non processarlo. Ma l’uscita di tro vuole andare avanti”. New gerisce al governo americano
Berlusconi, che cercherà di fa- le più grandi York, 10 dicembre 2010. Mar- che Marchionne salverà a sconci anche i pantaloni). La femminista Mariam al-Sadiq
re il maggior danno possibile, chionne incontra la presidente Chrysler? La risposta è: eviden- al-Mahdi, intervistata dal quotidiano ‘al-Sharq al-Awsat’ dopo
ormai è cominciata. Per questo orchestre di Confindustria Marcegaglia . temente il lavoro italiano. La Fiat la diffusione del filmato, ha spiegato che “si è calcolato che in
c’è chi, abituato a un legame non è il modello di un’industria un anno le sudanesi abbiano subito 600 mila frustate”.
forte, sta cercando il nuovo pa-
americane, morente, priva di diritti, senza Seicentomila, numero che non necessita di aggettivi. Il codice
Sceglierebbe
drone, affinché l’Italia non re- si dedicassero a la Chrysler sindacati e sul punto di liquida- penale introdotto nel 1991 – che ha parecchio incrementato la
sti orfana o venga occupata dal- re. Ciò che Obama, l’ingenuo, violenza contro le donne – è un gran vanto per il dittatore
le brigate Bersani o, peggio, denigrare la Scala ha creduto è che la spinta del la- Omar el Béchir, un signore ben protetto seppur inseguito dal
dalle formazioni Vendola. Ora, “SE MI COSTRINGETE a voro italiano e l’umanità del le- Tribunale internazionale per i genocidi in Darfur.
da alcuni giorni, il nuovo pa- o Santa Cecilia scegliere tra Fiat e Chrysler, scel- game tra persona e lavoro Cinquantadue persone, di cui 46 donne, hanno manifestato
drone è stato trovato. È Sergio go Chrysler”. Strana e azzardata avrebbero salvato la Chrysler. davanti al ministero della Giustizia contro questo indecente e
Marchionne. Non è allegro, dichiarazione, se si ricordano i Ciò che sta accadendo è strano e disumano spettacolo. Li hanno arrestati seduta stante, anche
non conosce barzellette, è om- fatti. La Chrysler, terza azienda assurdo. È come se Muti e Abba-
se “un’inchiesta è stata aperta”. L’alternativa è o tacere o
broso nella vita privata, sgarba- americana dell’automobile, era do, a cui vengono affidate le più
to (lui dice franco) nei rapporti sul lastrico. Erano già iniziate le grandi orchestre americane, finire in carcere. E nemmeno se non sei musulmano te la cavi: è
in pubblico. Sgarbato soprat- procedure di cessazione dell’at- perché i due maestri rappresen- successo a una sedicenne con gonna al ginocchio: cristiana,
tutto con i dipendenti, che – in tività. Il presidente degli Stati tano il livello alto della musica eppure frustata in base alla legge islamica. Due anni fa la
un’epoca di disoccupazione Uniti (non il mercato america- italiana, si dedicassero a deni- giornalista Lubna Ahmad Hussein fu pubblicamente punita per
massiccia – non hanno scam- no)si è presentato con capitale grare la Scala o Santa Cecilia. Mi aver indossato un paio di oltraggiosi pantaloni. La vicenda fece
po (e infatti molti tendono ad statale e un manager straniero. permetterò una citazione del- il giro del mondo. Dov’è lei oggi? Vive in Francia, in un esilio che
abbozzare) e questo sembra Perché Marchionne? Un mana- l’Avvocato Agnelli, a cui gli arti- nulla ha cambiato nelle suo Paese.
già un buon segno del vero ca- ger di grande azienda non è uno coli del Foglio attribuiscono giu- Chi invece non riesce ad uscire dal suo Paese, è la blogger
po, a cui si possono aggiunge- la rivoluzione di Marchionne scrittore che corre da solo per il stamente di avere iniziato e raf- Yoani Sánchez che per la nona volta in due anni si è vista
re l’idea ossessiva di essere il non va così, che nella versione Nobel. Marchionne era (è) il nu- forzato il rapporto tra la sua negare i documenti per espatriare da Cuba: doveva andare a
solo ad avere ragione e quella del Foglio ci sono salti e sopras- mero uno della Fiat, cioè del la- azienda e gli Stati Uniti. Un ami- ritirare un “pericoloso” premio in Olanda, ma resta a casa
di essere il protagonista di una salti e spostamenti fra prima e voro della Fiat, da Mirafiori a Po- co americano, notando che tan- sua. L’autrice di Generación Y (blog pluripremiato nel
rivoluzione. “Per chi ha le sca- dopo che sono come ridarsi le migliano. La Chrysler – che da ti italiani si presentavano agli mondo) però non desiste. Ha spiegato che a febbraio
tole piene della gigantesca in- carte al tavolo del poker finché tempo aveva tagliato salari e sti- eventi newyorchesi carichi di ti- cercherà di raggiungere la Spagna per ritirare un altro
termediazione di ceppo cor- ti vengono giuste. Sono spostati pendi e tolto ai suoi operai ogni toli manageriali e onorifici, ha
riconoscimento per la promozione dei Diritti umani,
porativo arriva un colpo stori- i fatti, le date, le sequenze cau- assistenza sanitaria, stava affon- osservato: “Ma lei è solo presi-
co (...) per ridefinire Occiden- sa-effetto della storia. dando. La Fiat, così come de- dente della Fiat!”. “E le pare po- assegnato dall’Università di Navarra.
te e capitalismo liberal demo- Qualcuno sa che sono stato per scritta da Marchionne (“sceglie- co?”ha risposto Agnelli. Eviden- Ecco “i diritti umani”: quando avranno più valore del denaro,
cratico alla luce dei default del una decina d’anni presidente re tra passato e futuro”) e narra- temente aveva un’altra idea del del potere, del petrolio sudanese? Forse quando davanti a un
debito sovrano e del peso or- della Fiat americana e tramite sia ta dal Foglio come “lavoricchio”, “lavoricchio” italiano. ministero ci saranno più di 52 coraggiosi che protestano
mai insostenibile del nostro verso governi americani che contro un’ingiustizia feroce.
modello di sviluppo. Se, alla fi- verso le aziende dell’auto di Illustrazione di Doriano Ma non è al martirio, alla
ne, questa linea aziendalista e quel Paese (anni ’70-’80), com- disperazione o al coraggio
produttiva di stampo america- presa la lunga trattativa Fiat-Ge- individuale che ci si può
no passa nell’industria mani- neral Motors. Ma la questione appellare. “Tutti gli esseri
fatturiera, si imporranno coe- non è mettere a punto qualche umani nascono liberi ed eguali
renze ad alto impatto politi- dettaglio che non torna nella in dignità e diritti. Essi sono
co”. “scoperta dell’America” di Mar- dotati di ragione e di
chionne o nella travolgente dan- coscienza e devono agire gli
Salvatore za del Foglio per il lavoro ameri- uni verso gli altri in spirito di
della patria? cano che spazza via l’Italia e la
fratellanza”. È il primo
politica. Per quel che riguarda la
politica italiana vista dall’opero- articolo della Dichiarazione
GIÀ, DOVE mettere la politica sa America, basta il durissimo universale dei diritti umani. La
con cui il vecchio padrone face- editoriale del New York Times, 15 Carta fondamentale è stata
va gran cassa e distraeva il Paese dicembre: “Non è il debito, è la siglata esattamente 62 anni fa
senza governare? Niente paura. corruzione che sta affondando a Parigi dalle Nazioni Unite
Qui, al tempo della grande rifor- l’Italia ad ogni livello di gover- (ne fanno parte sia Sudan che
ma, è l’azienda il motore che no. Una successione di scandali Cuba), eppure in troppi luoghi
muove la vita. “In politica si de- oltraggiosi, sfacciati conflitti di è solo carta straccia.
cide pochissimo delle questioni interessi, leggi speciali fatte per
di potere, giusto la politica este- proteggere il premier dai pro-
ra e la questione energetica cessi hanno sfiancato l’Italia,
(…)”. Ma il caso Marchionne in- umiliato il discorso politico,
segna: “Un imprenditore, da ca-
po della più vecchia e forte im-
presa manifatturiera italiana, di-
venta padrone di due mondi e,
in quanto tale, decide come si
svuotato le regole della legge”.
Dite che tutto ciò, nel suo orro-
re, ormai è acqua passata, e che
tutta l’attenzione adesso va de-
dicata alla rivoluzione america-
Calderoli, chi ha mentito?
Pubblichiamo una lettera del presidente dei to al ministero per la semplificazione e al mi- 26 al 28 marzo 2009, protocollo n.
organizzerà il lavoro secondo na di Marchionne? Prendiamo deputati Idv, Massimo Donadi, al presidente nistero della difesa, in cui è scritto che “il Co- 19/2009/OP, nel corso della quale si è pro-
una logica che ci sfugge com- per buona l’ipotesi. Ciò rende della Camera Gianfranco Fini mitato ha chiuso i lavori di collazione dell’in- ceduto al controllo formale delle norme pri-
pletamente e che travolge Con- ancora più rilevante la vera se- tero” corpus normativo in vista della conse- marie abrogate e si è chiusa la bozza dello
findustria, sindacati confederali quenza dei fatti. Potrebbe cam- di Massimo Donadi gna al Sig. Ministro della difesa prevista per il schema consegnato al Ministero. Non c’è l’a-
e concertazioni governative di biarne il senso. Vediamo. successivo lunedì 30 marzo 2009, alla data brogazione del decreto del 1948; 3) Il file in-
vecchia scuola”. Poi si arriva alla La Stampa, 22 luglio 2010. “Un entile Presidente Fini, le è ben noto del sabato 28 marzo 2009, h. 21.30, dopo formatico “sorgente” contenente la bozza
conclusione, che è l’incorona-
zione del nuovo capo: “Se tra
qualche anno diventeremo un
Paese in cui non dico che si la-
vora, ma si lavoricchia in modo
secondo trimestre eccezionale
per il gruppo Fiat, che ha supe-
rato tutte le attese di mercato.
Nel quartier generale della
Chrysler, dove si è svolto marte-
G che ad ottobre è stata illegittimamente
abrogato il reato di associazione mili-
tare con scopi politici (d.lgs. n. 43 del
1948) e che di questo ritengo essere respon-
sabile il Ministro per la semplificazione nor-
aver scrupolosamente controllato, quale ul-
timo adempimento, l’elenco delle fonti abro-
gate e che, a quella data, l’abrogazione in
questione non era presente in alcun modo
negli schemi”. Già da queste due lettere
dello schema su cui ha lavorato il Comitato
scientifico, che è un file legale che conserva
le tracce delle modifiche che si sono succe-
dute, delle persone che le hanno apportate e
dell’ora in cui sono state fatte. In questi do-
sensato (…) e in cui si guadagna dì il Cda del Lingotto, Sergio mativa. Il Ministro, che ci accusava di averlo emerge che o ha mentito il Ministro o hanno cumenti vi è la prova che il Ministro per la
e si consuma in modo propor- Marchionne è molto sicuro di attaccato ingiustamente, Le ha scritto in una mentito un magistrato del Consiglio Stato e semplificazione legislativa ha mentito al Par-
zionato alla ricchezza sociale sé. Fuma, beve caffè e snocciola lettera che mentire al Parlamento è un fatto gli altri quattro magistrati del Comitato lamento e che sua è la responsabilità dell’il-
prodotta (…) dipende dall’ipo- dati agli analisti. L’utile della ge- di tale gravità che se mai lo avesse fatto si scientifico, che non hanno smentito le affer- legittima abrogazione del reato di associazio-
tesi che il modello americano di stione ordinaria è più che rad- sarebbe prontamente dimesso. Nel corso mazioni del presidente della commissione ne militare con scopi politici. Ritengo che il
relazioni sociali spazzi via la no- doppiato”. della discussione sulla mozione, il Ministro tecnica. Ci sono tuttavia altri documenti in Ministro per la semplificazione normativa
stra comoda bardatura di conve- Panorama, 9 settembre 2010. ha mostrato il testo di uno schema di d. lgs, grado di dimostrare che il testo dello schema debba mettere a disposizione del Parlamen-
nienza e armonie prestabilite. Copertina: “Gli eroi bugiardi”. affermando che si tratta del “testo prodotto di decreto legislativo che il Ministro Calde- to i documenti che ho indicato per permet-
Questa è politica, queste sono le Ci sono le fotografie dei tre ope- dal Comitato scientifico, inviato alla concer- roli ha fornito ai deputati è falso. La prova di tergli di valutare i fatti nella loro successione
relazioni di cui abbiamo biso- rai Fiat, Ragozzino, Lamorte, Pi- tazione interministeriale con lettera del 21 ciò si trova nei tre seguenti documenti pro- e completezza. Le ho scritto questa lettera
gno”. gnatelli, licenziati da Marchion- aprile 2009” che già riporta il decreto legi- tocollati presso il Ministero della Difesa: 1) il con grande rammarico per la gravità che i fat-
Molti lettori hanno già capito ne per “sabotaggio” dopo aver slativo del 1948 tra quelli da abrogare. Ciò verbale della riunione plenaria del Comitato ti accaduti hanno per le istituzioni democra-
che sto citando due articoli de Il scioperato, prontamente rein- appare in netto e inconciliabile contrasto sia scientifico insieme con i tecnici dei ministeri tiche ed ho fiducia che questa vicenda, per
Foglio, 11 e 13 dicembre 2010, tegrati dal giudice del lavoro, con la lettera inviata a me e allo stesso mi- coinvolti, del 18 febbraio 2009, protocollo n. l’importanza che riveste, non venga ridotta a
entrambi in prima pagina. E eppure – contro il giudice del la- nistro dal magistrato che ha presieduto il Co- 16/2008/P, nella quale si è deciso il calenda- mera polemica politica strumentale. Mi au-
qualcuno di buona memoria de- voro – tenuti fuori dalla fabbri- mitato scientifico, sia con altra lettera datata rio futuro delle riunioni del Comitato; 2) il guro che in tutti sia forte il senso dello Stato e
ve aver pensato che la storia del- ca. Rimini, convegno di Comu- 6 ottobre 2010, inviata dallo stesso magistra- verbale della riunione plenaria svoltasi dal della difesa delle istituzioni.
Domenica 19 dicembre 2010 pagina 15

SECONDO TEMPO

IL FATTO di ieri 19 dicembre 1843

Firenze nel caos


MAIL BOX Dickens, l’uomo che inventò il Natale. Alias, come si dice, la
mitologia del Natale, con le sue impalpabili atmosfere di
letizia, il cliché avvolgente raccolto attorno ai fiocchi di
neve, ai rami di agrifoglio, al fumo delle caldarroste, ai
preziosi interni caldi delle case. Tutto già pennellato nella
favola “A Christmas Carol”, il Canto di Natale, che Dickens
mandò in libreria il 19 dicembre 1843, in edizione deluxe,
rilegata in oro e velluto rosso e illustrata dal grande John
Renzi si auto-rottami
Caro Direttore, troppo pre-
Furio Colombo

7 A DOMANDA RISPONDO Leech, vignettista del magazine satirico Punch. Racconto


tra i più visionari di Dickens costruito attorno alla figura di
sto forse, come spesso suc-
cede a sinistra, ci siamo inna- SERGIO D’ELIA Ebenezer Scrooge, avido e cinico strozzino, inseguito, in
una notte da incubo, dallo spettro di Jacom Marley, il socio
morto sette anni prima, lesto nel fargli balenare gli Spiriti
morati di Matteo Renzi, il cui
unico merito fino ad ora è sta-
to quello di spazzare via una
E LA CORTE DI ALEMANNO del Natale Passato, Presente e Futuro. Un gorgo di
fantasmi che in un tragitto allucinato inchioderà il vecchio
nomenclatura fiorentina che aro Colombo, ricordi la storia dell’estremismo extra-parlamentare di Scrooge ai suoi sordidi trascorsi e lo trascinerà verso la
non sopportava più nessuno.
Troppo poco, però, per farne
C di Sergio D’Elia, attaccato e
perseguitato quando era segretario
destra (salvo coloro che con dignità si sono
distaccati dal gioco) sono entrate, dai capi ai
conversione, facendolo volare su una festante Londra
natalizia, annebbiata dai vapori di tazze fumanti di ponce,
l’uomo nuovo, un ariete pron- d’aula alla Camera dei deputati gregari, nei principali rami di attività animata da gente che si scambia doni e festeggia con
to a scardinare i fortini ber- (epoca Prodi) per un passato di anni imprenditoriale del Comune di Roma, dai pudding e grog. Per Scrooge sarà il nuovo Natale della vita.
lusconiani e di riportare il Pae- di piombo pagato in carcere per trasporti ai rifiuti, più incarichi assortiti ma Il Natale universale di Dickens.
se al centrosinistra. La triste intero? Stranamente gli stessi meritevoli di posti in prima fila e di Giovanna Gabrielli
verità di queste ore ci dice, in- implacabili principi non valgono per conferenza stampa. La bonaria espressione
vece, che la Firenze sotto la la corte di Alemanno. In questa “parentopoli” copre qualcosa di molto più
guida di Renzi alla prima vera corte la militanza in gruppi vasto. Non un “rompete le righe” dei mento, che da essi l’autore svi-
emergenza è sprofondata sot- estremisti ti porta subito a una manipoli invecchiati dai tempi degli anni di L’abbonato luppa, in assenza, peraltro, di
to venticinque centimetri di buona posizione nelle aziende piombo. Piuttosto un “serrate le fila” per qualsiasi contraddittorio; consi-
neve. Che può anche essere municipalizzate. Due misure? entrare insieme con tutti gli onori. Ne è del giorno derata la gravissima lesione del-
un evento straordinario e im- Savino nato, di fatto, un concorso per titoli aperto la reputazione e dell’onore per-
previsto (o quasi), ma che ha soltanto agli ex delle squadre d’assalto più o sonale che attraverso questa
mostrato un’impreparazione RICORDO BENE la storia meno fasciste di un tempo. Il fatto è nuovo ENRICA & MARCO pubblicazione viene arrecata sia
totale di Palazzo Vecchio nella del Radicale Sergio D’Elia diffamato ogni sia a Roma che altrove e il tentativo di alla famiglia , anche con l’igno-
gestione dell’emergenza. È ve- giorno e ogni ora come se fosse un indagare insieme questo brutto ed Caro Direttore bile coinvolgimento di persone
ro che sbagliando s’impara, ma Cosentino che si sottrae, da deputato, evidentissimo presente con il “passato” di Padellaro non più in vita, sia alle società
un sindaco non può giustificar- all’arresto per camorra, come se fosse Rutelli e Veltroni appare un tentativo di e cari amici de “Il Fatto alla stessa riferite e, più, in ge-
si in questo modo. Semplice- fuggito dal carcere in cui, invece, aveva costruire un alibi. Se fosse già accaduto (ma Quotidiano”, dobbiamo nerale, alle persone che in que-
mente non può sbagliare, al- scontato tutta la pena per partecipazione a a quanto se ne sa non è vero) l’immagine sperare in Babbo Natale ste ultime e per queste ultime
trimenti c’è sempre una solu- gruppi armati negli anni Settanta. del sindaco apparirebbe peggiorata da un e ... nel “Fatto”!! hanno lavorato e tutt’ora lavo-
zione poco praticata in Italia, Stranamente e misteriosamente nei progetto preparato in anticipo e con cura, rano”.
ma molto in voga all’estero confronti di D’Elia non ha funzionato la proprio mentre il sindaco finge sorpresa e Auguri da due abbonati Distinti saluti.
che risolve problemi del ge- misura extra-large di garantismo e di minaccia punizioni. Diciamo che è un’altra pdf che non resistono e Avv. Antonino Menne
nere: dimissioni. Invece di anti-giustizialismo sbandierato brutta pagina nell’infelice rapporto italiano vi comprano anche in
pensare addirittura a guidare il continuamente dalla destra berlusconiana in fra cittadini e istituzioni. Ma la figura di edicola per conservare Prendo atto con piacere che
Paese, Renzi valuti bene se cui ogni disavventura con la giustizia è un Sergio D’Elia appare l’unica che, in questa la copia cartacea. l’intenzione di agire legalmente
crede ancora di esser in grado nastrino in più da aggiungere sull’uniforme . scena disordinata, merita rispetto. Tanti tanti auguri anche contri tutti i mass media che
di fare il mestiere più bello del Alemanno, dunque, ha avuto un maestro in dalla avessero dato “spazio e risalto”
mondo, cioé il sindaco di Fi- Berlusconi: perseguita chi vuoi ma salva Furio Colombo - Il Fatto Quotidiano nostra al mio libro viene riformulata in
renze, o se sia il caso di una sempre i tuoi. Però lo ha superato, impresa 00193 Roma, via Orazio n. 10 Aurora modo più ragionevole. Comunque
rottamazione anticipata. Altri non facile. Intere formazioni, capi e gregari, lettere@ilfattoquotidiano.it (in è l’avvocato Menne a insinuare
disastri? No, grazie. foto) cose quantomeno imprecise. Il
Sandro Bovolenta abbonata mio articolo riportava
pure integralmente il comunicato
lei. Saras come trasmesso
allo sciopero della fame, una samente, poi, da quanto sostie- Raccontati e manda una foto dall’agenzia Ansa. Attendo di
LA VIGNETTA battaglia nonviolenta relativa- ne l’autore dell’articolo, alcuna a:
abbonatodelgiorno@
sapere a quale mago rivolgermi
mente al mancato rispetto dei “minaccia” preventiva è stata per conoscere gli scritti
tempi per il rilascio del permes- perpetrata da coloro che rap- ilfattoquotidiano.it dell’avvocato Menne scartati
so di soggiorno, sulla quale Lei si presentano con la pubblicazio- dall’Ansa e quindi a lui solo noti.
è espresso pubblicamente pur ne del comunicato del 13 di- Attendo anche di sapere che
rifiutando di rispondere alle no- cembre scorso. I miei assistiti cosa ho scritto di così grave nel
stre lettere o di riceverci. Come hanno solo evidenziato agli or- ga rettificato quanto nell’artico- mio libro, a parte il fatto che non
allora, oggi torniamo a chiedere gani di stampa che non tollere- lo in oggetto falsamente espo- è piaciuto ai signori Moratti e
allo Stato di rispettare le sue ranno che, attraverso i mass sto, ripristinando la verità dei che, imparo oggi, per loro è
leggi e siamo pronti ad aiutare media, si confermino ed incre- fatti almeno in riferimento al lo- “ignobile” parlare di chi non è più
questo percorso, se necessario, mentino gli effetti lesivi di fatti ro comunicato del 13 dicembre in vita. Infine, è vero che nel mio
con la forza della nonviolenza. illeciti, penalmente e civilmente 2010, soprattutto riguardo alle libro non c’è contraddittorio, ma
Mario Staderini e Gaoussou Ouattar rilevanti, quali quelli posti in es- ragioni, poste a fondamento è la Saras che ha declinato le mie
(Radicali italiani) sere con la pubblicazione del li- delle azioni che gli stessi mi han- reiterate richieste. Il rifiuto di
bro del Meletti. Alcuna preven- no dato mandato di promuove- parlarmi doveva bastare a non
Diritto di Replica tiva inibitoria del diritto di cro- re a tutela dei propri diritti, nel farmi scrivere il libro?
naca, peraltro neppure possibi- medesimo comunicato così Giorgio Meletti
Scrivo in nome e per conto del le, era ed è nelle intenzioni dei chiaramente esposte: “stanti i
Dott. Gian Marco Moratti, in miei assistiti, che contrasteran- contenuti non veritieri del me-
proprio e quale Presidente di no, secondo anche l’orienta- desimo testo (vd. Libro “nel
Saras e del Dott. Massimo Mo- mento in merito alla Suprema Paese dei Moratti” … scritto da
ratti, in proprio e in quale Am- Corte di Cassazione, solo co- Giorgio Meletti ed edito da IL FATTO QUOTIDIANO
ministratore Delegato di Saras loro che assumendo acritica- Chiarelettere) e le tesi, gratuite via Orazio n. 10 - 00193 Roma
Spa e Presidente di Fc Interna- mente come veritieri, mentre e destituite di qualsiasi fonda- lettere@ilfattoquotidiano.it
zionale Milano, in merito all’ar- tali non sono, i contenuti del li-
ticolo pubblicato in data bro del Meletti, senza i neces-
17/12/2010 a firma di Giorgio sari approfondimenti e contrad- Direttore responsabile
Lettera aperta 810 i permessi rilasciati per mo- Meletti dal titolo “Moratti, la fa- dittorio tra le parti, contribui-
Antonio Padellaro
tivi sociali e umanitari, e hanno miglia che si crede intoccabi- ranno a loro volta a diffamarli.
al ministro Maroni riguardato pressoché in manie- le”. L’autore dell’articolo, e del libro Vicedirettore Marco Travaglio
Signor Ministro lo scorso 26 ra esclusiva vicende collegate a Non solo l’autore dell’articolo oggetto del medesimo comuni-
novembre Lei ha “invitato i cit- reati di sfruttamento della pro- ha, infatti, deliberatamente cato, persevera nella scelta di Caporedattori Nuccio Ciconte e Vitantonio Lopez
tadini extracomunitari che so- stituzione, riduzione in schiavi- omesso di dare conto, nella pre- falsare i fatti o di ometterne Progetto grafico Paolo Residori
no sfruttati a denunciare i loro tù e tratta di essere umani. sunta e “virgolettata” citazione scientemente alcuni che non Redazione
datori di lavoro” perché nella Questa applicazione contra le- testuale del comunicato, pro- giovano alle proprio tesi. Uni- 00193 Roma , Via Orazio n°10
legge Bossi-Fini “c’è la possibi- gem, oltre a delegittimare l’au- prio della parte nella quale, seb- tamente alle sue condotte pre- tel. +39 06 32818.1, fax +39 06 32818.230
lità per questo motivo di otte- torevolezza dello Stato, impe- bene sinteticamente, si enun- gresse, questi risponderà nelle e-mail: segreteria@ilfattoquotidiano.it
sito: www.ilfattoquotidiano.it
nere il permesso di soggiorno”. disce a migliaia di persone sfrut- ciavano le ragioni dei miei as- sedi opportune anche dell’arti-
Eppure l’articolo 18 è disappli- tate e spinte verso la clandesti- sistiti, ma ha ritenuto opportu- colo in oggetto, in quest’ultimo Editoriale il Fatto S.p.A.
cato dalle Questure, poiché il nità di emanciparsi da una cri- no sottolineare che le stesse caso solidamente con il diret- Sede legale: 00193 Roma , Via Orazio n°10
permesso non viene quasi mai minalità senza scrupoli. Come non fossero state addirittura tore responsabile del quotidia- Presidente e Amministratore delegato
concesso per situazioni di sfrut- ricorderà, l’anno scorso abbia- enunciate: “Non è detto per no e con il suo editore. Giorgio Poidomani
tamento in ambito lavorativo. mo condotto, insieme a oltre quali ragioni si voglia agire le- In ogni caso, i miei assistiti ri- Consiglio di Amministrazione
Nel 2009 sono stati solamente 300 immigrati che si sono uniti galmente contro il libro”. Diver- chiedono, mio tramite, che ven- Luca D’Aprile, Lorenzo Fazio, Cinzia Monteverdi, Antonio Padellaro
Centri stampa: Litosud, 00156 Roma, via Carlo Pesenti n°130,
20060 Milano, Pessano con Bornago , via Aldo Moro n°4;
Centro Stampa Unione Sarda S. p. A., 09034 Elmas (Ca), via Omodeo;
Abbonamenti Società Tipografica Siciliana S. p. A., 95030 Catania, strada 5ª n°35
Queste sono le forme di abbonamento • Abbonamento postale semestrale (Italia) Modalità di pagamento di pagamento, nome cognome, indirizzo, Concessionaria per la pubblicità per l’Italia e per l'estero:
previste per il Fatto Quotidiano. Prezzo 120,00 € • 4 giorni telefono e tipo di abbonamento scelto.
Poster Pubblicità & Pubbliche Relazioni S.r.l.,
Il giornale sarà in edicola 6 numeri Prezzo 170,00 € • 6 giorni • Pagamento direttamente online Sede legale e Direzione commerciale: Via Angelo Bargoni n°8, 00153 Roma
• Bonifico bancario intestato a:
alla settimana (da martedì alla domenica). Editoriale Il Fatto S.p.A., con carta di credito e PayPal. tel. + 39 06 68896911, fax. + 39 06 58179764, email: poster@poster-pr.it
• Modalità Coupon *
Per qualsiasi altra informazione in merito
Prezzo 320,00 € • annuale BCC Banca di Credito Cooperativo Distribuzione Italia:m-dis Distribuzione Media S.p.A.,
• Abbonamento postale annuale (Italia) può rivolgersi all'ufficio abbonati ai numeri
Prezzo 180,00 € • semestrale Ag. 105 Via Sardegna Roma
+39 02 66506795 - +39 02 66505026 -
Sede: Via Cazzaniga n°1, 20132 Milano
Prezzo 200,00 € • 4 giorni Iban IT 94J0832703239000000001739 tel. + 39 02 25821, fax. + 39 02 25825203, email: info@m-dis.it
Prezzo 290,00 € • 6 giorni • Abbonamento online PDF annuale +39 02 66506541 o all'indirizzo mail
Prezzo130,00 € • Versamento su conto corrente postale: abbonamenti@ilfattoquotidiano.it Resp.le del trattamento dei dati (d. Les. 196/2003): Antonio Padellaro
E' possibile pagare l'abbonamento annuale 97092209 intestato a Editoriale Il Fatto Chiusura in redazione ore 22.00
postale ordinario anche con soluzione Per sottoscrivere il tuo abbonamento, S.p.A. - Via Orazio n° 10, 00193 Roma * attenzione accertarsi prima che Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione al numero 18599
rateale: 1ª rata alla sottoscrizione, compila il modulo sul sito Dopo aver fatto il versamento inviare un la zona sia raggiunta dalla distribuzione de
2ª rata entro il quinto mese. www.ilfattoquotidiano.it fax al numero 02.66.505.712, con ricevuta Il Fatto Quotidiano

Potrebbero piacerti anche