Sei sulla pagina 1di 20

“Finché ci sono Annozero e Ballarò non pago più il canone”.

Lo annuncia B. Il premier dell’illegalità non si smentisce mai y(7HC0D7*KSTKKQ( +#!"!\!#![


www.ilfattoquotidiano.it

Sabato 14 maggio 2011 – Anno 3 – n° 114 € 9,90 DVD + € 1,20 – Arretrati: € 2,00
Redazione: via Valadier n° 42 – 00193 Roma Spedizione abb. postale D.L. 353/03 (conv.in L. 27/02/2004 n. 46)
tel. +39 06 32818.1 – fax +39 06 32818.230 Art. 1 comma 1 Roma Aut. 114/2009

NAPOLI RIFIUTA BERLUSCONI Salvate il soldato


Ray Ban
di Marco Travaglio

LA MORATTI IN BILICO I
Stanchi di finti miracoli sulla spazzatura, centinaia
l cabarettista che dirige inopinatamente il primo tg
del “servizio pubblico”, in arte Augusto
Minzolingua, indagato per peculato dalla Procura
di Roma per il sospetto che abbia sgraffignato 60
mila euro e rotti dalla carta di credito aziendale, si dice
“tranquillo”. Anzi, addirittura “sorride” perché “questa
di napoletani contestano il premier. A Milano nel Pdl è allarme notizia è finita sui media a due giorni dalle elezioni”, il
che ne rende “evidente la strumentalità politica”. Che
rosso e il sindaco per qualche voto in più grida: viva Bossi strano, non sapevamo che Minzolingua fosse candidato
alle comunali di Milano, Torino, Bologna o di Napoli.
Ignoravamo altresì che fosse un esponente politico,
B. insulta la Iervolino: ha paura se si guarda anche se questo è il suo sogno nel cassetto. Dunque
allo specchio. Oggi il premier proverà a violare stentiamo a capire perché mai la notizia non avrebbe
dovuto uscire “a due giorni dalle elezioni”.
il silenzio elettorale sfruttando lo scudetto del Milan. Comprendiamo invece il suo sgomento dinanzi a una
Donna Letizia adesso prova a corteggiare anche i notizia vera, che per uno abituato a falsi e tarocchi è una
grillini per evitare il ballottaggio. Pisapia lancia sorta di oggetto misterioso, infatti il suo Tg1 s’è ben
guardato dal darla. Di fronte a un’accusa così avvilente -
l’allarme: controlliamo i seggi pag. 2 - 3 - 4 z aver gonfiato le note spese aziendali, come un barbone
qualsiasi - uno normale si difenderebbe con le unghie e
con i denti, proclamando la propria innocenza e
precisando che mai si macchierebbe di simili
scorrettezze. Lui no, non ci pensa proprio. Anzi
impapocchia una “spiegazione”: “Dall'azienda mi era
stato dato un benefit in cambio dell'esclusiva (il
presidente Rai mi chiese di interrompere una
collaborazione con Panorama)… Poi il vertice Rai ha
scoperto, per usare un eufemismo, che quel benefit non
era compatibile con la politica aziendale. Una decisione
presa per iniziativa di un consigliere d'opposizione
legato all’Idv”. A parte il fatto che non esistono in Rai
consiglieri “vicini all’Idv”, come può una carta di
credito aziendale essere un “benefit”? In quale “azienda”
si possono spacciare per spese aziendali vacanze private
in orario d’ufficio? A questo punto, il geniale
Minzolingua piazza il colpo da maestro: “Ho già ridato
indietro alla Rai l'intera somma in questione”. Che è un
po’ come se uno, accusato di rapina in banca, si
Protesta nei pressi dell'ingresso dalla Mostra d'Oltremare dove si è svolta la manifestazione di difendesse dicendo: “Ho già ridato indietro alla banca
chiusura della campagna elettorale del Pdl con il premier Berlusconi (FOTO ANSA) l’intera refurtiva”. E pretendesse di esser assolto,
senz’accorgersi di avere bellamente confessato il reato.
Se le note spese per cui è indagato fossero regolari,
TV DI REGIME x Il direttore del Tg1 è indagato per peculato ma l’azienda tace perché mai restituire i soldi alla Rai? Minzolingua
aggiunge di avere “nel contempo avviato un’azione

MINZOLINI, SCANDALO RAI


legale di rivalsa nei confronti dell'azienda”. Cioè: il
dirigente di un’azienda viene preso col sorcio in bocca a
gonfiare le note spese e, invece di venire cacciato o
denunciato dall’azienda derubata, la denuncia lui.

PERCHÉ NESSUNO OSA TOCCARLO? nViale Mazzini


Mirabile anche la metafora guerresca con cui cerca di
nobilitare questa storiaccia di vil denaro: l’indagine, a
suo dire, sarebbe “l’ennesimo attacco in quel delta del
Mekong che è la Rai”. E lui, il soldato Ryan, anzi Ray Ban,
di Fabrizio d’Esposito
Se ne occupano magistrati, finanzieri Arriva il modello Lei è sotto attacco delle forze del Male: “Dopo l’inchiesta
e giudici della Corte dei conti. Tutto opo i tetti di scuole e univer- e per la terza rete
per le spese pazze con la carta aziendale D sità, adesso Bersani minaccia
di salire pure su quello dell’Ag- è subito rischio
della Procura di Trani, le polemiche dell’Usigrai, le
iniziative dell’Agcom è arrivato il turno della Procura di
Roma”. A questo punto, col dovuto tatto, qualcuno
Donadi (Idv): “È il protetto del capo” com. Contro Minzolini. pag. 6 z Tecce pag. 6z dovrebbe spiegare a questo bizzarro signore che le
indagini non nascono per partenogenesi, ma
solitamente perché qualcuno ha fatto qualcosa che non
MASSIMO Udi Luigi Zoja Udi Marco Filoni nsanità va. Se Minzo non avesse spiattellato il suo interrogatorio
www.mekkanografici.com

CARLOTTO
a Bonaiuti appena uscito dalla Procura di Trani, questa
BIN LADEN UN TRANS Pronto soccorso, non l’avrebbe indagato per fuga di notizie. Se non avesse

ALLA FINE DI UN GIORNO NOIOSO AUSTERO CHIAMATO gli infermieri


trasformato il Tg1 nella Pravda privata di B., l’Agcom
non avrebbe multato la Rai per 100 mila euro. E se non
E TRAGICO SPERANZA non ne possono più fosse andato in giro per il mondo con la carta di credito
aziendale quando risultava in redazione a Roma,
UN NOIR FEROCE C on l’uccisione di Bin La-
“C i sono molti che non osano
D’Onghia pag. 8z
nessuna procura si sognerebbe di indagarlo per
SULL’INTRECCIO den in America è risuona-
to un urlo calcistico. Il rauco
uccidersi per paura di quel-
lo che diranno i vicini”. Chissà,
peculato. Ma il soldato Ray Ban è in una botte di ferro: la

TRA POLITICA
Rai non solo non lo denuncia e non lo sospende (come
MASSIMO
CARLOTTO furore degli hooligans fa sen- magari è stata proprio la lettura CATTIVERIE aveva sempre fatto in casi analoghi, persino per Saccà).
E CRIMINALITÀ
ALLA FINE DI UN GIORNO NOIOSO
tire più normali il giubilo e lo di questa frase di Cyril Connolly Lele Mora: “Ruby andò ad Arcore Ma Panorama gli ha subito ridato la rubrica: così il conto
scempio riservato al cadavere ad aver influenzato un anonimo con due imprenditori”. Che suona della credit card lo paga B. Come dice Ellekappa,
NOIR
www.edizionieo.it di Mussolini. Al popolo su- quarantenne pugliese finito nel- molto meglio di “con due puttanieri”. “Minzolini è un giornalista autonomo e indipendente:
bentra la plebe. pag. 18 z le cronache. pag. 9 z (Elisabetta Orosei www.luttazzi.it) non si lascia assolutamente condizionare dalle notizie”.
pagina 2

M
VOTO IN BILICO

agdi “Democristiano” Allam, così lo quest’Europa che è un colosso di materialità assenteismo. Almeno una cosa l’assicura il povero
L’euroassenteista ha colpito ieri il fuoco amico di Libero. senz’anima, che si vergogna delle proprie radici Allam: “Non ho la minima intenzione di
Allam, infatti, si è candidato al comune giudaico-cristiane”. ricandidarmi”. Il punto è che via una poltrona ce ne
di Milano con la Moratti e ha dato un’intervista alla Un colosso di materialità che però alla fine del mese sarà sicuramente un’altra: quella di sottosegretario
Magdi Allam: “Almeno neonata web-tv del Riformista, poi ripresa dal gli garantisce 12mila euro di stipendio. Dimettersi? all’Immigrazione. Dopo i nove posti ai Responsabili,
quotidiano di Feltri e Belpietro. Ad Allam viene fatto Nemmeno per idea: “È il mestiere che mi permette tocca anche a lui. In fondo tollerare il bunga bunga
notare di essere tra gli eurodeputati più assenteisti. di mangiare, e continuerò a farlo sicuramente”. In può essere meglio dell’Europa materiale senz’anima.
mi dà da mangiare” Vergogna? Per niente: “Non mi riconosco in spirito, più che di persona, visto l’alto grado di fd’e

Bersani Pecorella La Russa I Democratici


“Due vittorie “Dico no ad attacchi “Una legge per “L’Agcom vigili
e due ballottaggi” personali” vincere con il 40%” sul premier in tv”

“N oi contiamo di ave-
re una vittoria a To-
rino e Bologna, vedremo se
“D ebbo dire che sono
abbastanza d’accor-
do sul fatto che è meglio par-
U na nuova legge sulle
elezioni amministrati-
ve: “Se un sindaco racco-
“B asta al dilagare sen-
za limiti di Berlusco-
ni su radio e tv”. Così il Pd
è al primo turno, perchè lare dei programmi che degli glie più del 40% e supera il ha protestato all’Agcom,
c’è molta frammentazione: attacchi di natura personale, secondo di più di dieci mettendo in guardia anche
tante candidature, tante li- ma questa è una mia visione punti - ha detto il ministro “dalla possibilità che possa
ste. E contiamo di giocarce- della politica”. Lo ha detto a della Difesa - dovrebbe ave- fare propaganda per lo
la al ballottaggio, a Milano Radio Radicale il deputato re la vittoria subito, senza scudetto del Milan o lunedì
e a Napoli”. del Pdl Gaetano Pecorella. ballottaggio”. per il processo Mills”.

MILANO, LA FIFA NERA


B. SI ATTACCA AL MILAN
Moratti ferma al 49%. Premier pronto a violare il silenzio elettorale
con la scusa dello scudetto. Allarme di Pisapia: attenzione alle schede
di Davide Vecchi tutto per tutto. La maratona giorni fa a Napoli. Così oggi, no- co: “Noi siamo il futuro, in effet- Umberto Bossi. Qui l’intoppo. Il decina di consiglieri (oggi la Le-
elettorale per Silvio Berlusco- nostante il silenzio elettorale, il ti lei potrebbe entrare in un senatur aveva garantito la sua ga ne ha solo uno in Comune:
el Pdl la paura non fa no- ni, infatti, non si è chiusa ieri, presidente del Consiglio e can-

N
gruppo di lavoro over 60”. Il sin- presenza per le 18.30. Puntuale Matteo Salvini) e non dico che
vanta, fa quarantanove. come per gli altri. Proseguirà didato come capolista al Comu- daco ha sorriso, mostrandosi Moratti è arrivata, ha temporeg- puntiamo a commissariare la
Per cento. Letizia Moratti anche oggi e lunedì. Ha infatti ne, interverrà ai festeggiamenti cortese: “Sembra un ragazzo giato, ha parlato dal palco e poi Moratti ma quasi”, afferma. E
è condannata al ballot- deciso di sfruttare due delle ca- ma in veste di presidente del per bene”, ha detto sfuggendo. chiuso gridando “viva Milano”. Bossi, poco dopo, conferma:
taggio. Lo dicono i sondaggi riche che ricopre con successi Milan. Lunedì mattina, invece, Ed è partita verso il tour de force Dei duecento leghisti presenti “Se vince lo fa grazie a noi. Il vi-
della fedelissima Alessandra alterni da decenni. Oggi pome- a urne ancora aperte (si vota fi- dell’ultima giornata di campa- nessuno ha applaudito. Ed allo- cesindaco leghista? È il mini-
Ghisleri. Mancano uno, due riggio travestirà il Pdl con ma- no alle 15), il Cavaliere sarà a gna elettorale. Conferenza ra ha obbedito alla richiesta di mo”. E storce il naso sull’attacco
punti percentuali, ballano tra i gliette rossonere per festeggia- palazzo di Giustizia per l'udien- stampa con Giulio Tremonti, in- Salvini di aggiungere “viva la Le- della Moratti a Pisapia.
15 e i 20 mila voti. E per otte- re lo scudetto prima a San Siro za del processo Mills nei panni contro pubblico con Ignazio La ga, viva Bossi” e le prime file
nerli il premier - che a Milano ha poi in piazza del Duomo. “Per di imputato (per corruzione). È Russa, aperitivo con concerto hanno reagito. Ma il capo del LUI NON PARLA. Lo fa Sal-
messo sul piatto la tenuta del vincere serve anche il voto dei la quinta volta in poche setti- organizzato dal Pdl in una via Carroccio è arrivato soltanto vini: “Non ci interessa chi fre-
governo - ha deciso di giocarsi il milanisti”, aveva detto due mane che Berlusconi arriva in del centro e poi il comizio con dopo. Se l’è riportata sul palco, quentava, pensiamo al futuro”.
Procura e finora ha trasformato l’ha baciata. Poche parole. Se Mentre Borghezio si dice con-
le udienze in show mediatici, non per ribadire che “noi stia- vinto che “alzare i toni non è ser-
L’accusa all’avvocato candidato l'ingresso in palco, dove im- Il sindaco mo con Berlusconi solo perché vito a nulla, non porterà nessun
provvisare comizi politici. L'u- ci dà i voti per fare le riforme”. voto in più, semmai ne fa per-
“STAI CON LA BANDIERA nica certezza è che non cerche-
rà i voti dei magistrati.
costretta a Punto. Mentre Moratti si è la-
sciata sfuggire un “non ho paura
dere qualcuno”. La Lega deve
ancora decidere però se sperare
DI HAMAS”: MA LA SANTANCHÈ corteggiare del ballottaggio, sono serena” in una vittoria al primo turno o
MA TUTTO è possibile. Del che tradotto nel linguaggio ber- andare al ballottaggio per far pe-
i grillini e a
SBAGLIA OSSESSIONE resto anche ieri ha ripetuto che
a Milano si deve vincere subito
per “dare forza” all’esecutivo. gridare dal
lusconiano significa ammissio-
ne di debolezza, nervosismo,
paura. L’ordine infatti è quello
sare ulteriormente il proprio so-
stegno. “Siamo noi che ci siamo
alleati con lei non viceversa, sia
Mentre Moratti corteggiava il di mostrarsi sicuri del successo chiaro” puntualizza Salvini. Che
candidato sindaco del Movi- palco: al primo turno, di darlo per seppur milanista domani molto
mento 5 Stelle. In un confronto scontato, certo, acquisito. “Vin- probabilmente non parteciperà
televisivo il sindaco uscente ha “Viva Bossi” cerà grazie a noi”, dice Mario alla festa rossonera. Il Carroc-
proposto a Mattia Calise di aiu- Borghezio. “Ha bisogno di uno cio, del resto, non condivide i
tarla, in caso di vittoria, parte- Lo sfidante: due punti percentuali, noi con- toni esasperati di Berlusconi ma
cipando a un gruppo di under tiamo di fare un bel botto qui a nessuno dice niente perché gli
A sinistra la bandiera di “Freedom Flottilla” disegnata da 25. Il 20enne ha risposto ironi- “Hanno paura” Milano, vogliamo almeno una uomini della Lega sono convinti
Vauro, a destra - inconfondibile - quella di Hamas

di Roberta Zunini Turatevi il naso


orse il sottosegretario Daniela Santanchè l’altra sera ad “An-
Festroflesse
nozero” voleva dimostrare al premier che lei le unghie ce le ha
di natura. Non come donna Letizia che le ha tirate fuori
in extremis nel faccia a faccia con lo sfidante Pisapia. Fatto sta che la
Radio Padania, autobavaglio nell’urna
Santanchè, anziché riuscire ad accusare l'aspirante sindaco di Mi- di Chiara Paolin Poi, il buio. Forum in sonno e lega Salvini, dimostratosi “as- tappeti taroccati, un alleato pe-
lano di terrorismo islamico, ha fatto mostra di malafede o di igno- pagina tristemente vuota. Ep- senteista e approssimativo” ricoloso e inutile. Foeura da i
ranza. Nel ricordare che la signora Moratti bene ha fatto ad at- l forum di Radio Padania Li- pure, di quante belle cose nelle aule comunitarie e poco pee!”. Discorsi pericolosi, ribal-
taccare Pisapia, la sottosegretaria ha rincarato la dose, spingendosi
addirittura nella zona più difficile del pianeta: il Medioriente. La
“I bera è momentaneamente
chiuso”. La scritta si compone
avrebbe potuto dibattere il po-
polo accompagnando il Car-
degno di co-pilotare la giunta.
La Comi ha pure aggiunto che il
toni e mal di pancia da tenere
sotto stretta osservazione alme-
crociata Santanchè ha agguantato una pagina di “Repubblica” del- sul sito leghista ripentendosi al- roccio alle urne: le case abusive protagonismo solitario della no nella settimana del voto. Un
la scorsa settimana su cui era stata pubblicata la foto del concerto l’infinito da domenica scorsa, di Berlusconi in Campania, gli Lega in Lombardia è decisa- bavaglio che la Padania libera to-
milanese che chiudeva un comizio elettorale di Pisapia. Unghie da forse perché il giorno prima ne exploit terroristici di Lady Leti- mente molesto: “Dove la Lega glierà dopo l’esito di Milano: in
felino nonché vista da rapace notturno, era riuscita a trovare in un erano successe di tutti i colori. zia in tivù, l’invasione dei clan- non si è alleata con il Pdl abbia-
angolo di quella foto, una nuova prova della passione di Pisapia per Scriveva giusto una settimana destini causa bombe su Ghed- mo avuto uno scontro forte,
il terrorismo: una bandiera di Hamas. Peccato che dopo lo stacco
pubblicitario Santoro abbia dovuto deluderla: “Vauro ci ha detto che
fa un Rickyross verde bile: “Bos-
si si è fumato il cervello, cos’è
dafi. “Purtroppo c’erano due o
tre scemi che davano fastidio, e
partito soprattutto da loro. Ab-
biamo sempre chiesto di allear-
Chiuso il forum
quella bandiera è della Freedom Flottila, e ne è certo perché l'ha
disegnata proprio lui”. Un attimo di smarrimento, poi le sue unghie
che ha duro? E pensare che lo
seguivo dalla fine degli anni Ot-
abbiamo dovuto chiudere la pa-
gina” spiega Matteo Salvini,
ci, ma hanno voluto andare da
soli. Ne prendiamo atto”.
leghista. Ma lo
riprendono a graffiare e la sua bocca ad accusare: “Allora tu hai le
mani sporche di sangue”. Il vignettista, seduto accanto in studio,
tanta, ma ora è irriconoscibile.
Nove sottosegretari immondi e
candidato al consiglio comuna-
le di Milano e alla poltrona di INSOMMA botte da orbi tra
scontro con il Pdl
rimane basito. La Freedom Flottila è il convoglio navale di attivisti che altri dieci in cantiere... incredi- vicesindaco, Pdl permettendo. onorevoli, figurarsi tra suppor-
lo scorso anno cercò di forzare via mare il blocco israeliano di Gaza. bile!”. Di rincalzo la nota etnica Perché se ieri la Moratti s’è pre- ters in pieno sballo pre-elettora- prosegue fuori
L’operazione si concluse con numerosi morti tra i militanti filopa- di Luigi (“Ma non dovevano di- sentata ai microfoni di TelePada- le. Qualche giorno prima del
lestinesi. Vauro ha contribuito a rinnovare la bandiera della Flottila, minuire i quaranta che ghe ma- nia lanciando un amichevole black out sul web, una signora onda. Letizia
disegnando un'onda che finisce a forma di colomba . Anche volendo, gnan sora all’uno che laòra?”) per “Ve saluedi tuecc” (saluti a tutti), artisticamente loggata come Ar-
non avrebbe potuto essere confusa con la bandiera di Hamas, per- finire con Docsog che lanciava on air rimbombava soprattutto temisia aveva posto il tema delle prova a far pace
ché quest'ultima è verde con al centro versetti coranici . Ma forse un “io non ci sto più” straccian- l’attacco dell’europarlamenta- alleanze: “Berlusconi è un poli-
Santanchè non lo sapeva. Le unghie non leggono. Graffiano. do virtualmente la tessera. re Pdl Lara Comi contro il col- tico inesistente, un venditore di in dialetto
Sabato 14 maggio 2011

L
VOTO IN BILICO

o stile è lo stesso dei manifesti di coltura per il terrorismo, si sono riciclati e Doppioni
“Libero” come Lassini: Roberto Lassini, quelli delle “Br fuori adesso militano in formazioni politiche diciamo La prima pagina
dalle Procure”. Questa volta a pure ‘regolari’ ”. Così invita i partiti a ripulirsi di “Libero” di ieri
commissionarlo è Libero che in prima pagina dalle “scorie rivoluzionarie”, che gli italiani replica i manifesti
via le “scorie piazza un “Via le Br dalle liste elettorali”. La tesi chiedono “un minimo di affidabilità”. E avverte: anti-magistrati
di Vittorio Feltri recita così: “Molti personaggi “Risulta che alcuni ex estremisti abbiano perso il comparsi a
che in passato frequentavano ambienti ai confini pelo ma non il vizio”. Un po’ come lui con il Milano qualche
rivoluzionarie” dalle liste della legalità, o addirittura considerati terreno di metodo Boffo. settimana fa

“Con loro è diventato l’Expo


Illustrazione di Marilena
Nardi. In basso, Umberto
Bossi (FOTO LAPRESSE) . A destra,
Carlo Petrini (FOTO LAPRESSE)

della mala e del cemento”


PETRINI: POTEVA ESSERE UNA RINASCITA
SI È FINITI A SPARTIRE POLTRONE
di Gianni Barbacetto “Un contenuto alto, quello di invece, che incrocia i saperi tra- fare il loro orticello... La città
Milano. L’idea era quella di rea- dizionali con la tecnologia più poteva diventare il simbolo di
e c’è un progetto su cui Le- lizzare un grande orto planeta-

S
moderna. La famiglia Obama ha una rinascita planetaria”. Inve-
tizia Moratti si è impegna- rio e mostrare tutta la filiera impiantato un orto alla Casa ce tre anni sono passati, la dire-
ta, in questi anni da sinda- della trasformazione dei pro- Bianca, a Londra si stanno im- zione dell’Expo è passata di ma-
co di Milano, è stato l’E- dotti della terra. Per far vedere pegnando a realizzare 2 mila or- no tre volte e il sindaco Moratti
xpo 2015. Quasi sempre assen- come le diversità agronomiche ti urbani entro il 2012. Negli Sta- non è riuscita a fare altro che
te dal Consiglio comunale, al- del pianeta si sposano con l’in- ti Uniti, patria dei supermarket, contendere poltrone e posti di
gida, lontana dai cittadini, di- telligenza degli uomini per tra- la vera novità sono i mercati potere. Il progetto è fermo. An-
sinteressata all’amministrazio- sformarsi in cibo. Questo era il contadini: 50 nel 1995, 400 nel zi, è stato snaturato. “Beppe Sa-
ne della città: ma sull’Expo ha progetto di Expo messo a pun- 2000, 12 mila oggi. Milano po- la, l’attuale direttore generale, è
concentrato le sue energie e lo to da Stefano Boeri e dagli altri trebbe diventare nel 2015 la ca- una persona per bene, però
ha coltivato come la sua grande quattro architetti che hanno pitale mondiale di questo mo- quello che manca è la capacità
occasione, il palcoscenico in- realizzato il masterplan”. vimento di ritorno alla terra, di affermare un progetto politi-
ternazionale da cui ricevere promuovendo l’agricoltura di co e culturale forte. Moratti ha
l’applauso per il suo impegno UN EXPO VERDE, arcadi- prossimità e le biodiversità. Lo passato questi anni a litigare sui
politico. co, antico, è stato detto. Poco può fare, anche perché la città problemi immobiliari con il
che più il premier sfida il Colle e urgenza dell'adesso” per moti- Proprio per questo, il suo fal- appetibile, “invendibile” ai pae- ha a disposizione il parco agri- presidente della Regione Ro-
non rispetta le regole elettorali vare la sua decisione di candi- limento risulta ancor più bru- si espositori. “Ma no”, ribatte colo sud Milano, che potrebbe berto Formigoni. E l’altro pro-
e più voti moderati si sposteran- darsi. Ha ricordato il sindaco ciante. Se c’è un progetto che è Petrini. “Un progetto moderno, diventare il tesoro della metro- tagonista silenzioso di questa
no nelle urne a favore del partito Greppi che, appena finita la imploso, questo è l’Expo. Un poli”. partita, il ministro dell’econo-
di Bossi. Moderati e di mediazio- guerra, decise di far ripartire Mi- fiasco planetario: in tre anni, E invece? Carlin Petrini alza gli mia Giulio Tremonti, giocando
ne, i nuovi toni del senatur. lano dalla ricostruzione di un Donna Letizia non è riuscita a occhi al cielo. “La politica non di sponda ha tenuto chiusi i ru-
Gli stessi scelti da Giuliano Pisa- luogo simbolico, La Scala. E ri- risolvere neppure il problema ha capito la modernità di que- binetti dei finanziamenti”.
pia. Il candidato sindaco del petuto le parole del Cardinale preliminare, quello della pro- sto progetto strategico. Pensa
centrosinistra ieri sera ha chiu- Martini come paradigma di un prietà delle aree su cui si svol- alle operazioni immobiliari e al NON CI SONO soldi, ripete
so la sua campagna elettorale modello attivo di vera sicurezza gerà l’esposizione universale cemento. La questione agricola Tremonti. “Ma l’Expo che ave-
con un concerto di Roberto sociale: “Chi non è figlio della del 2015. Trentotto mesi but- è ignorata dai partiti, di destra vamo immaginato, con Boeri e
Vecchioni in piazza del Duomo. casa dei diritti non può essere tati via: dal marzo 2008 a oggi, ma purtroppo anche di sinistra. gli altri consulenti internazio-
Ha parlato poco. Citando Mar- figlio della casa dei doveri”. il centrodestra alla guida di Co- Sono migliaia le aziende agrico- nali, è di gran lunga più econo-
tin Luther King con la “feroce mune, Provincia e Regione le che muoiono, chiudono le mico di quello che vogliono fa-
POI LA POLEMICA con gli non ha fatto altro che litigare stalle, falliscono i piccoli casei- re Moratti e soci. Certo, poi il
avversari e un appello a fare at- per assicurarsi il controllo del- fici... Nel pianeta c’è una situa- terreno dell’Expo dovrebbe ri-
tenzione ai seggi: “Hanno pau- l’evento e la spartizione delle Il presidente zione paradossale: si produce manere agricolo, dovrebbe es-
ra. Dalla Moratti mi aspetto le poltrone. E ha fatto di tutto per di Slow Food cibo che potrebbe sfamare 12 sere riconsegnato alla terra. In-
scuse, solo dopo ritirerò la que- trasformarlo in un affare. Inve- miliardi di viventi, ma un miliar- vece stanno a litigare sulla pro-
rela”. Pisapia ha poi espresso ri-
conoscenza a Napolitano, “per
il ruolo di garanzia e di stimolo
che sta svolgendo da anni affin-
ché il confronto politico si ispiri
stimenti previsti: 13 miliardi.
L’Expo delle biodiversità è di-
ventato l’Expo del cemento e
della ’Ndrangheta. Sconsolato
Carlin Petrini, il presidente di
“ Il progetto
è fermo,
do di uomini soffre la fame,
mentre un miliardo e settecen-
tomila soffre di obesità, proble-
mi cardiovascolari, ipernutri-
zione. E il 40% del cibo finisce
prietà e sulle volumetrie da co-
struire: è la vittoria del cemen-
to”. Petrini si ferma un attimo.
“Vorrei esprimere anche il mio
disgusto per come Moratti ha
ai valori della Costituzione”. In- Slow Food, che Letizia Moratti il Comune nella spazzatura. C’è un sistema attaccato Giuliano Pisapia. Io
somma, niente slogan, zero ner- aveva chiamato come consu- alimentare criminale”, sbotta parlo sempre con tutti, a destra
vosismo, nessuna paura e la cer- lente dell’evento. “Nutrire il pia- ha passato Petrini. “Questo era il grande te- e a sinistra, ma questa volta si è
tezza di andare al secondo tur- neta, energia per la vita: con que- ma planetario, sociale e cultu- andati oltre”. Poi torna all’E-
no. Che, per dirla con Pierluigi sto tema Milano ha partecipato il tempo rale dell’Expo, questa la grande xpo. C’è il progetto originario
Bersani, “è già una vittoria”. Nel nel 2007 alla gara internaziona- opportunità per Milano. Mica da recuperare. Moratti lo ha tra-
linguaggio berlusconiano, inve- le, contro la città turca di Smir- a litigare con volevamo fare una fiera strapae- dito. E nonostante ciò, l’Expo è
ce, significa sconfitta. Al qua- ne che aveva proposto il tema sana del cibo. Mica andavamo a stato il più bruciante dei suoi
rantanove per cento. della salute”, ricorda Petrini. Formigoni chiedere ai Paese espositori di fallimenti.

NON VOTATELA quinamento: le misure per


” TRIVULZIO& BAT CAVERNA di Ste.Fel.

I cattolici: “Cambiamo” sconfiggerlo sono “solo pro-


pagandate”, e in generale
La rimozione:
caso di debacle, la vulgata pop
tornerebbe utile nel sostenere
“l’attuale amministrazione è
uecentodiciannove. Sono i cattolici caratterizzata da ritardi, mancata traspa-
D milanesi che hanno scritto in un appel- renza nella gestione delle proprie attività,
casa mangia casa
un distacco netto dal Pdl rifocil-
lando il credo nel Senatur. “Spe-
riamo vada tutto bene - chiude
lo che a Milano serve “un cambiamento”. sperpero del denaro pubblico (laute con-
Hanno paura che “il disorientamento e la
sfiducia possano indurre alla rassegnazio-
sulenze e generosi stipendi ai manager),
inefficienze nelle procedure amministra-
P ersi nelle rievocazioni storiche degli
anni di Piombo, sia Giuliano Pisapia
che Letizia Moratti hanno dimenticato un tema
Salvini -. Certo la Moratti ha sba- ne” e facciano dimenticare quel “supple- tive che paralizzano la città (es. Expò che poteva essere decisivo nella campagna elet-
gliato: dobbiamo parlare di me- mento di responsabilità” che spetta ai 2015, scolmatore del Seveso)”. Come se torale per Milano: la casa. Perché la Moratti non
tropolitane e asili, altro che anni “cristiani”. Per questo sono intervenuti: non bastasse rilevano “uno scarso impe- ha tirato il suo affondo ricordando la compa-
’70. Comunque si può dire tutto domenica e lunedì si vota, riprendiamoci gno contro la corruzione, le infiltrazioni gna di Pisapia, la giornalista Cinzia Sasso, che
su Radio Padania, ai microfoni c’è la città. A firmarlo sono esponenti delle criminali e mafiose”. E il loro non è un giu- abitava nelle case del pio albergo Trivulzio con
più possibilità di gestire gli in- principali associazioni cattoliche e del vo- dizio circoscritto a Milano: è contro gli affitti scandalosamente bassi? Elencare le
terventi, sul forum è più difficile lontariato, ma anche del clero, “illumina- “quelli che governano qui e a Roma”, per- versioni contradditorie fornite dalla coppia
controllare”. A febbraio l’appli- to da quanto ci continua a indicare il no- ché “la vita privata e quella pubblica di chi avrebbe messo in un certo imbarazzo Pisapia.
cazione Facebook “Acciacca lo stro Arcivescovo Dionigi Tettamanzi”. governa deve essere d’esempio per tutti”. Che, a sua volta, avrebbe potuto infierire
zingaro” fece la sua comparsa Il nome di Pisapia non si avventurano a “Dobbiamo assumerci le nostre respon- evocando le meraviglie della Bat-Caverna
nel forum col seguente messag- farlo, ma l’elenco delle critiche “all’attua- sabilità e non voltarci dall’altra parte. Non meneghina arredata da Gabriele Moratti
gio: “Un gioco che appassiona le amministrazione” è una pietra tombale possiamo tacere”, si legge nell’appello (all’insaputa della mamma?) in spregio di
grandi e piccini, divertente e im- su Letizia Moratti. “Non si è fatta carico dei cattolici milanesi. Che chiudono con ogni norma urbanistica. Dietro l’apparente
pegnativo. Cosa aspetti? Tuffati delle necessità dei più deboli” e “i nuovi un invito “a riflettere e a decidere con di- scontro frontale di questi giorni, insomma,
anche tu nello splendido mon- poveri hanno richieste insoddisfatte (in scernimento, sapendo riconoscere nella regge un perverso fair play tra i duellanti: tu
do dei campi rom per poi bru- primis, una casa ad affitto equo)”. Ma non vita di ogni giorno quali sono i problemi non parli di casa mia, io non parlo della tua.
ciarli”. Allora nessuno pensò di solo. I 219 sono indignati anche per l’in- veri e quali le menzogne propagandate”. Altro che anni di Piombo.
chiudere baracca perché c’era-
no in giro degli scemi.
pagina 4 Sabato 14 maggio 2011

P
VOTO IN BILICO

romesse elettorali e promesse di dell’Adc di Francesco Pionati. E lo stesso Pionati, sottosegretari restino in Parlamento nei giorni
Posti di governo: poltrone: ieri Silvio Berlusconi - come annuncia con una dubbia motivazione: delle votazioni. Ciò significa sottrarre alla loro
incurante dei costi pubblici come dei “Dobbiamo aumentare il numero dei componenti attività come membri del governo 2-3 giorni
richiami del presidente della Repubblica - ha di governo in quanto, avendo modificato la nostra rispetto quello che avevano prima”. Non è mancata
presto Sottosegretari annunciato che presto farà due nuovi maggioranza in Parlamento, con una maggioranza una stoccata a Franco Cordero: “Ho letto un
sottosegretari: Giuseppe Galati sarà presto più coesa e più sicura politicamente dopo la articolo di un certo professor Cordero che mi
sottosegretario al Lavoro ha promesso durante una diaspora di Fini, ma numericamente minore, paragona a Hitler. Questi sono i moderati della
Galati e Pionati telefonata a Reggio Calabria alla manifestazione abbiamo bisogno che i nostri ministri, i nostri sinistra, che discendono dal Pci”.

NOI TI RIFIUTIAMO: NAPOLI


AI MIRACOLI DI B. NON CI CREDE PIÙ
Comizio con vecchia propaganda. E tante contestazioni
rio di barzellette. Molte già sen- una donna che cerca di sroto- giù con le promesse: i 72 punti
tite, come quella sulla Iervoli- lare uno striscione (“Silvio la annunciati dal candidato Let-
no, che “è incazzata perché vera metastasi d’Italia”) viene tieri e la sospensione della Tar-
quando si guarda allo specchio strattonata dal servizio d’ordi- su (la tassa dell’immondizia) fi-
vede la sua faccia”. Quella sulla ne, buttata a terra, portata fuo- no a quando Napoli non sarà
ragazza incontrata in aereo ri. Accanto a sé Berlusconi ha pulita. E poi leggi speciali per
“che legge con intensità un li- tutto il nuovo sistema di potere la città e un decreto (del quale
bro sull’amore. C’è scritto che della Campania: Nicola Cosen- non vi è traccia a Palazzo Chigi)
gli arabi sono infaticabili ses- tino, salvato dall’arresto per per la sospensione degli abbat-
sualmente, mentre i napoleta- camorra dal voto della Camera, timenti delle case abusive. E’
ni esprimono trasporto senti- Gigino Cesaro, che presiede la l’appello finale, quello che più
mentale”. Ebbene, dice Berlu- Provincia e ha problemi di ca- inquieta la Napoli civile. L’ap-
sconi, “io mi chiamo Moham- morra pure lui, Gianfanco Ro- pello al ventre molle della cit-
med Esposito”. tondi (raggiante quando Silvio tà, quello che vive sempre in
annuncia che aumenteranno i bilico tra legalità e illegalità.
ROBA VECCHIA, Berlu- posti di sottosegretario) e il Nel Padiglione 6 ci sono elet-
sconi è ormai ridotto come un giovane presidente della Re- tori di centrodestra che mo-
comico del “Salone Margheri- gione Stefano Caldoro. In sala, strano cartelli contro la Lega e
ta”, il vecchio café chantan di fremente, la giovanissima Calderoli per il loro maldipan-
Napoli, che ripete all’infinito il Francesca Pascale, oggi fa l’as- cia sulla sanatoria annunciata.
suo repertorio. Ottimismo è la sessore alla Provincia, ieri era Ma Berlusconi serra le fila:
Accanto un momento della contestazione di parola d’ordine. “Non siate la leader dei comitati “Silvio ci “Chiamate anche le vostre vec-
ieri. Sopra una signora che è stata ricoperta di musoni come quelli di sinistra manchi” e una apprezzata star- chie fidanzate, portatele a vo-
fischi e poi presa dalla sicurezza, strattonata e – dice il Cavaliere – loro sono lette di “Telecafone” (“si ab- tare.
trascinata fuori con la forza dal padiglione. In sempre tristi, antropologica- bassa la mutanda si alza l’audi- Dobbiamo vincere, Napoli
alto Berlusconi e Lettieri (FOTO ANSA) mente diversi da noi”. E ottimi- telle”, cantava). E’ la nuova Na- non può essere irriconoscente
smo trasuda il video che Gianni poli. Quella che Silvio vuole a verso il centrodestra e verso
Lettieri ha preparato per la sua tutti i costi. “Perché qui e a Mi- Silvio Berlusconi”. Perché lui
di Enrico Fierro spettacolo che mai il Cavaliere 600 di loro sono in cassa inte- campagna elettorale. Immagi- lano – scandisce – che si gioca ha ripulito la città in 58 giorni,
inviato a Napoli avrebbe voluto vedere, la mon- grazione, 2mila con l’indotto. ni da Napoli cartolina, pizza, la partita più importante. E’ im- ripete come un mantra. Men-
nezza c’è finanche a Fuorigrot- Un esercito di uomini senza al- pasta e putipù, colonna sonora portante vincere al primo tur- tre Napoli sommersa dai rifiuti
Q uando, passate le cinque del- ta, dove Silvio deve tenere il cuna prospettiva. E poi le di un inconsapevole Pino Da- no, perché da queste due città si prepara ad un’altra notte di
la sera, Silvio Berlusconi atter- suo comizio. E il volto dell’uo- “mamme vulcaniche”, donne niele, e poi Totò, la Loren-piz- verrà il sostegno al governo”. E roghi e diossina.
ra a Napoli è scuro in volto. La mo dei miracoli si rabbuia an- che da anni protestano contro zaiola, De Filippo (Luca, il fi-
città è ancora sommersa dai ri- cora di più quando gli uomini le discariche. “A munnezza glio di Eduardo, ha dichiarato il
fiuti, l’invio dell’esercito, mor- del suo staff gli comunicano portala ad Arcore”, urlano in suo voto per Morcone e il cen-
tificato dalla propaganda elet- che all’ingresso del Padiglione coro. Sono un centinaio di per- trosinistra), Peppe Barra (che
torale è stato un fallimento. E 6 della Mostra d’Oltremare do- sone, pochi giovani, tanti uo- ieri, invece, era al lungomare a
ora contro la monnezza si pro- ve tra poco dovrà parlare, ci so- mini oltre la quarantina. Come cantare per Luigi de Magistris),
testa, non solo nei quartieri po- no tafferugli e scontri con la i lavoratori della “Vodafone” e finanche la faccia di Giorgio
polari, ma al centro e nelle zo- polizia. “Sono i centri sociali”, quelli che implorano “non Napolitano viene usata per la
ne bene. Al Rettifilo la gente ha gli sussurra all’orecchio qual- chiudete il mercato del pesce, propaganda. Non ci sono i vol-
riversato cassonetti e sacchetti che zelante collaboratore. 400 lavoratori sono a rischio”. ti degli operai delle fabbriche
per la strada, così a via Arenella E’ la Napoli dei drammi sociali, di Calitri, Avellino, che sono
e Salvator Rosa, finanche i bor- NON È COSÌ . In strada ci so- alla quale Berlusconi risponde chiuse, fallite. Gianni Lettieri,
ghesi della Riviera di Chiaia no gli operai della “Fincantie- con le solite invettive (“toghe l’uomo nuovo destinato a far ri-
hanno dato vita al loro mon- ri”, azienda con forte parteci- rosse, Ballarò, Anno Zero, i co- nascere Napoli, è il proprieta-
nezza day. Un disastro, uno pazione dello Stato, da mesi munisti”) e un nutrito reperto- rio. Arriva Berlusconi e in sala

L’ULTIMA PROMESSA: FERMARE LE DEMOLIZIONI. ECCO COSA VUOLE SALVARE


Il quartiere tutto abusivo Negozi
abusivi, inquilini abusivi, ambulanti
abusivi. Abusive pure le strade.
A Casalnuovo hanno costruito
abusivamente un intero quartiere: e tutti
i tentativi di ripristinare la legalità sono
miseramente falliti. Quindi, meglio non
provarci nemmeno. FOTO EMBLEMA

Le case vacanza. Di necessità


Località di vacanza, anche Ischia non si
Case a bordo discarica fa mancare niente in termini di ecomostri
Evidentemente a Berlusconi le case edificate direttamente a bordo e costruzioni fuorilegge. Case da 200-250
discarica non dispiacciono. Le costruzioni abusive si sprecano nei mila euro, non certo piccole dimore per
quartieri popolari di Pianura, Marano, Camaldoli. Spesso seconde famiglie indigenti. E se le ruspe abbattono
case. Nella frazione di Varcaturo sono appena stati sequestrati 11 una casa, sull’altro versante dell’isola se
villini: il permesso era stato dato per edificare case coloniche. ne costruiscono di nuove con un’attività
Anche questo abusivismo di necessità?FOTO CONTROLUCA edilizia che non si ferma mai. FOTO CONTROLUCE

L’ecomostro fa 50 anni Sulla Costiera con Furore Miracolo monnezza


Siamo in campagna elettorale Alberghi da sogno, ville ”Libereremo la città dai
e Berlusconi parla di Napoli. abusive, mostri di vario genere: rifiuti”. Questa i napoletani
Ma non vorrà mica la costiera Amalfitana ha l’hanno già sentita: nel 2008 fu
sacrificare l’ecomostro di conosciuto negli ultimi anni uno dei cavalli di battaglia della
Vico Equense? Sta per fare 50 discutibili interventi edilizi. campagna elettorale. Il
anni ed è ancora lì, Come il Furore Inn Resort, un risultato è sotto gli occhi di
incompiuto, con le sue lussuoso hotel a cinque stelle, tutti: città è sommersa dalla
strutture di cemento armato a che è stato protagonista di una monnezza. Manda pure
vista, cinque piani, 18 mila lunga vicenda giudiziaria (ma l’esercito. Ma non si vede
metri cubi su un' area di 2 alla fine sono stati prosciolti FOTO ANSA
mila metri. Un grande alveare tutti gli imputati). E ogni
alto 16 metri. tanto qualcosa crolla. FOTO OLYCOM A cura di Wanda Marra
Sabato 14 maggio 2011 pagina 5

C
COMUNALI

omunali e non solo in Sardegna, papabile per la costruzione di centrali, dovrebbero andare in
In Sardegna alle urne perché nell’isola si vota anche un grazie alla sua scarsa sismicità, la poca seicentomila. Rispetto a
referendum consultivo sul densità di popolazione e la disponibilità di quello di giugno è
nucleare, in anticipo sul resto d’Italia che acqua. Si parla di tre, addirittura quattro comunque un referendum
anche per il referendum aspetta di sapere se a giugno potrà dare un strutture. Contro si è schierato un consultivo, quindi non a
parere sull’energia atomica. Il quesito è raggruppamento bipartisan, che coinvolge carattere vincolante. Nel
stato promosso dopo che alcune anche lo stesso presidente della regione, caso, nell’isola
consultivo sul nucleare indiscrezioni hanno dato l’isola come zona Cappellacci. Alle urne, per renderlo valido, voterebbero anche l’altro.

UN RAGAZZO SFIDA
VENT’ANNI DI CENTRODESTRAA Cagliari vince dal 1992
Ora temono il ballottaggio con il vendoliano Zedda Cagliari vista dall’alto (FOTO ANSA)

di Alessandro Ferrucci
inviato a Cagliari
di allora la spiaggia dei caglia-
ritani era bianchissima, sei
muretto o al bar. Chiedi cosa
fanno, e la risposta è sempre
restano pragmatici. A poche
ore dalle urne, però, legge il
La denuncia gomenti. Ma adesso non è il
momento, vediamo da lune-

agliari non è Milano,


chilometri e passa abbaglian-
ti, mentre ora è ancora sug-
la stessa: niente. Bevono Giornale diretto da Sallusti e della candidata dì”. Adesso bisogna stringere
le ultime mani, bloccare sgar-

C
Ichnusa, la birra isolana. Molti sorride, c’è un buon segnale:
Roma, Torino o Bolo-
gna. Sì, è un capoluogo
gestiva, ma è diventata grigia.
Eppure questo non sposta
di loro sono il bacino dal qua-
le intende attingere Massimo
un’intera pagina dedicata a
un candidato nella lista di Fli,
Zuncheddu: ri, sotterfugi. Bisogna monito-
rare cosa accade nelle perife-
di regione impegnata in voti. “È più importante con- Zedda, trentacinquenne delfi- tal Simone Spiga, reo di aver rie, convincere gli immanca-
una tornata regionale. Come quistare Sant’Elia, il quartiere no vendoliano, autore di una definito gli israeliani degli as- “A Sant’Elia bili delusi, gli arresi alla po-
Napoli ha il mare, “vive” sul- povero della città – spiega inaspettata vittoria alle prima- sassini. “Dimostra che il cen- litica, quelli che in Sardegna si
l’acqua. Ma qui ovunque è Claudia Zuncheddu, candi- rie di gennaio contro il can- trodestra ha paura – spiega è possibile auto-definiscono “disperati”.
isola: lingua, cultura, ricordi data per gli indipendentisti –, didato Pd, Antonello Cabras. Zedda –: il partito di Fini po- Quest’ultimi, giovedì, hanno
e dolori comuni. Un occhio chi vince qui ha in mano tut- Quando i democratici hanno trebbe ottenere anche il sette comprare un sfilato in diecimila per le stra-
diffidente verso il continen- to. E per un voto, mi dicono, scrutinato, hanno anche sco- per cento e mandare in crisi i de della città, accompagnati
te. Qui il voto si conquista bastano trenta euro”. perto due cose: la poca af- berlusconiani. Quindi, benis- voto a 30 euro” dalle famiglie, dai genitori,
ancora porta a porta, con la fluenza (5.700 schede) e l’e- simo così”. molti dei quali erano su una
stretta di mano, il proprio POVERTÀ è uguale a disoc- strema fragilità del partito. È ma questa è casa mia”. È un sedia a rotelle. Chiedevano
passato è fondamentale ed è cupazione. A Cagliari, tra i bastato un ragazzo organizza- ANCHE PERCHÉ il suo av- isola, anche per questo. un lavoro e una moratoria
impossibile bluffare: si sa tut- giovani, ha raggiunto il livello to, forte di un bacino di versario, il senatore Massimo Un isola che in caso di bal- contro le multe di Equitalia.
to di tutti. Dal 1992 vince record del 54 per cento, dieci 2.500-3.000 voti certi, per Fantola, 62enne dell’Udc, è lottaggio, potrebbe veder na- Sputavano contro politici e
ininterrottamente il centro- punti in in più rispetto alla mandare ko una struttura che esattamente il suo opposto, scere un accordo tra centro- sindacati. Da loro pensano di
destra, anche se è causa della stessa provincia, e basta cam- alle Politiche del 2008 aveva per storia politica. Ma ha una sinistra e fliniani. “Bè, con non poter più ottenere alcuna
peggior violenza perpetrata minare per strada, a qualun- ottenuto il 36,2%. Adesso peculiarità rivendicata: non molti dei loro leader nazionali risposta. Anche da loro tutti i
alla città: il ripascimento del que ora, per vedere i ragazzi Zedda ci crede. Intorno a lui ha voluto Berlusconi al suo – continua Zedda – abbiamo candidati pensano di dover ri-
Poetto, stagione 2002. Prima fermi a gozzovigliare su un sperano, non fanno proclami, fianco, gli ha detto “grazie, posizioni comuni su molti ar- partire.
pagina 6

“D
LA VOCE DEL PADRONE

ai primi dati del nostro suoi occhi. Fede l’ha dileggiata apertamente in pari a 2 minuti e 58 secondi. Tempo di parola 136
Zaccaria: “Nei telegiornali osservatorio risulta una diretta”. Lo denuncia Roberto Zaccaria, deputato secondi. Oltre all’atteggiamento quantomeno
presenza spaventosa di del Pd e coordinatore del gruppo di ascolto sul accondiscendente dell’intervistatore, con un ben
Berlusconi nei Tg, ma non solo. L’Autorità, pluralismo televisivo il quale rileva che “il resoconto visibile simbolo del Pdl dietro le spalle di Berlusconi.
spaventosa presenza intervenuta martedì e ormai in osservazione del Tg5 e del Tg4 certifica vistosamente l’abuso più La notizia relativa al presidente della Repubblica
quotidiana dei dati, non può non accorgersene e clamoroso a due giorni dal voto. Il Tg5 delle ore 20 viene data al secondo posto con una gerarchia che
non intervenire immediatamente. Le regole di l’altra sera dedica a Silvio Berlusconi, in apertura del la dice lunga sul rispetto per le istituzioni”. Per
del premier” equilibrio elettorale sono state stracciate sotto i telegiornale, un’intervista di dimensioni enormi: Bersani solo 69 secondi, Casini 24 e Vendola 22.

L’INTOCCABILE
Per le spese pazze di Minzolini si mobilitano Finanza, pm
e Corte dei conti. Ma lui rimane “direttorissimo”
opo i tetti di scuole e dossier Minzolini arriverà la di rivelare il carteggio avuto

D università, adesso Pier


Luigi Bersani minaccia
di salire pure su quello
dell’Agcom. Contro Augusto
Minzolini. Ma non perché il di-
prossima settimana, di merco-
ledì. La riunione è stata già con-
vocata ufficiosamente, con
prosieguo per giovedì e proba-
bilmente i consiglieri d’oppo-
con Masi nel marzo scorso, in
cui il dg parla di “incompren-
sioni amministrative” sul bene-
fit della carta di credito (spese
per 68 mila euro) concesso in
rettore iperberlusconiano del sizione, in primis Nino Rizzo cambio dell’esclusiva giornali-
Tg1 è indagato dalla procura di Nervo e Giorgio Van Straten, si stica. In pratica, Minzolini ri-
Roma per le spese pazze della esprimeranno per la sospen- nunciò a una rubrica su Pano-
sua carta di credito aziendale. sione cautelare del direttore rama. Tra consiglieri e dirigenti
A spingere il segretario demo- del Tg1. Altro non sarebbe pos- è affiorato il sospetto che la ri-
crat in alto verso il cielo che so- sibile, perché le coperture of- velazione di Minzolini, forse in-
vrasta l’Agcom è la multa che il ferte dall’ex dg Masi a Minzolini genua, forse no, sia una chia-
garante ha fatto al Tg1 perché affossarono a suo tempo l’ipo- mata in correità dell’ex dg. Di
non rispetta la par condicio. A tesi di un’inchiesta interna se- qui la sensazione che l’inchie-
favore del Cavaliere, ovvia- guita da un provvedimento di- sta romana possa allargarsi.
mente. Dice Bersani: “Vado sciplinare. Senza contare che lo stesso Ga-
sui tetti anche dell’Autorità ga- Ed è proprio del ruolo di Masi rimberti viene descritto come
rante delle comunicazioni che ieri si è discusso parecchio “incazzato nero” per la questio-
perché non è accettabile che al settimo piano di viale Mazzi- ne delle due lettere, di cui an-
Berlusconi faccia quel che ni. A colpire tutti, infatti, è stata che lui non sapeva nulla.
vuole alla modica cifra di qual- la decisione del direttorissimo In ogni caso, il presidente della
che multa che non fa fatica a Rai lascerà passare questo fine
pagare, nel caso di Mediaset, e settimana elettorale e poi deci-
nel caso della Rai fa pagare a
noi. Siamo all’assurdo: Minzo-
Multato perché derà se appoggiare la linea del-
l’opposizione di sospendere
lini rompe le regole sulla Rai,
gli danno la multa e la paghia-
non rispetta Minzolini. Decisivo sarà il ruo-
lo del nuovo dg Lorenza Lei, ap-
mo noi”.
A dire il vero, Minzolini di re-
la par condicio pena insediatasi. A lei toccherà
prendere l’eventuale provvedi-
gole sulla Rai ne ha rotte tante, mento, tenendo però conto
dall’inchiesta di Trani a quelle E Bersani dell’opinione della maggioran-
recente di Roma, con ispezio- za, che per il momento ha al- Il “direttorissimo”
ni, visite e controlli di finanzie- annuncia: cuna intenzione di mollare il di- Augusto Minzolini
ri, pm e Corte dei conti. Eppu- rettore del Tg1. Per il momen-
re è sempre lì, al suo posto. In- salgo sul tetto to. Poi dipenderà dagli sviluppi
(FOTO DLM)
In basso, Enrico
toccabile. Dopo la notizia che dell’inchiesta. Mentana (FOTO ANSA)
è indagato per peculato, alla dell’Agcom fd’e Nella pagina a fianco,
Rai ancora non si è mosso nul- il cavallo Rai (FOTO EMBLEMA)
la. Si aspetta la prossima setti- e Lorenza Lei (FOTO LAPRESSE)
mana, anche per scavallare il Enrico Mentana
primo turno delle amministra-
tive. Questione di opportuni-
tà. Dice Vincenzo Vita, senato-
re del Pd che fa parte della Vi-
gilanza Rai: “Minzolini intoc-
“B. adesso attacca anche la7? Qui siamo liberi”
cabile? Io credo che sia tocca- di Fabrizio d’Esposito Dirò una cosa che a voi apparirà come un misfatto. bertà è madre del successo. Il mercato conta. Se voi
bilissimo e mi auguro che il Minzolini è un cittadino come tutti e ha gli stessi di- del Fatto non vendeste così tanto non sareste così
cda voglia prendere in seria ercoledì sera, l’ultimo anatema. In collegamento ritti. rispettati. E io se facessi solo l’un per cento sarei so-
considerazione un atto di au-
totutela per l’azienda”. Cioè,
M telefonico con il candidato sindaco del centro-
destra a Cagliari. Agli zelanti ascoltatori ha conse-
In nome del garantismo.
Appunto. Ci mancherebbe che debba andare via per-
stituito. Il nostro lavoro è anche questo.
Per te il bicchiere è sempre mezzo pieno.
almeno la sospensione caute- gnato il solito compito: “Siate missionari di verità e ché c’è un’inchiesta in corso su di lui. Un po’ come il Diciamo la verità: noi siamo dei privilegiati. E io oggi
lare. Per quanto riguarda l’op- libertà contro le trasmissioni come Ballarò, Annozero e dossier contro Bianca Berlinguer al Tg3. Anche lì ci al TgLa7 faccio quello che cazzo voglio. Sono visi-
posizione parlamentare, Vita quelle di La7”. Il Cavaliere dixit. Enrico Mentana, in- sono delle accuse però nessuno ha detto che deve bilmente libero, senza collari.
promette: “Martedì prossimo ventore del Tg5, oggi dirige l’informazione di La7. essere sospesa. Solo lì, però. A Vanity Fair hai rivelato che hai ri-
porrò in commissione Vigilan- Direttore, adesso anche voi odiate il partito del- Un paragone improprio, che non regge. nunciato al Tg1.
za il tema delle dimissioni di l’amore. Certamente, ma hai capito quello che volevo dire. Le È accaduto tanto tempo fa, non è una storia di questi
Minzolini. Una questione più Posso dirti la verità? Sono vent’anni ormai che il pre- garanzie valgono in ogni caso, che indaghi o no una anni. Alla Rai c’è da sempre una spartizione politica e
che mai attuale, che non può mier fa questo giochino in campagna elettorale. Tira procura. non conviene avere un direttore che non va a votare
essere derubricata”. una linea sulla lavagna e fa l’elenco dei buoni e dei Il tuo terzismo non si smentisce mai. Eppure hai alle elezioni.
cattivi. Se questa si può chiamare politica.
VITA è il primo esponente del E tu sei tra i cattivi. Da un lato la macchina del fango, dall’altro la ricerca
Pd che parla dell’inchiesta di
Roma. Sinora si era fatta sentire
Non mi fa né caldo, né freddo.
Sei un giornalista atermico.
“Per me i suoi meticolosa di peli pubici tra le lenzuola di Berlusco-
ni. Il dibattito non è molto elevato.
solo l’Italia dei Valori, con An-
tonio Di Pietro e Pancho Pardi.
Sono vaccinato piuttosto e non mi
straccio le vesti. Non sono un eroe del-
rimproveri Altra risposta terzista. L’ex dg della Rai, Mauro
Masi, ha detto che la sinistra non ti ha voluto al-
Ecco Massimo Donadi, capo-
gruppo alla Camera, che ha
la libertà d’informazione e non consi-
dero una medaglia gli attacchi di Ber-
non sono la direzione del Tg3.
E io ho precisato che al direttore di Rai3, Ruffini, per
un’idea precisa dell’intoccabi- lusconi. accettare avevo posto due condizioni che sapevo im-
lità di Minzolini: “Oggi non esi- Il bavaglio non è una medaglia. una medaglia possibili: nomina all’unanimità nel cda e gradimento
ste un potere, un’autorità in Vediamo di intenderci, il richiamo al pieno della redazione. Impossibili perché il Pd, che
grado di fermare Minzolini, bavaglio spesso è un’esagerazione. E la retorica controlla Rai3, aveva già fatto il nome di Bianca Ber-
simbolo di tutte le tv, private e E il tg di Minzolini che nasconde le linguer.
pubbliche, asservite al volere notizie? anti-bavaglio Hai criticato l’Agcom sulla par condicio. Libero
di un uomo solo. Il direttore del Un caso diverso. Quello è un auto-ba- ha titolato: “Minzo, Carelli, Mentana. Direttori
Tg1 è protetto da Berlusconi vaglio. non mi piace” in rivolta contro il bavaglio al Cav”.
che deve a Minzolini gratitudi- Con tanti benefit. Ora però la pro- Mi è sembrata una cosa ridicola. Come si fa a chie-
ne infinita perché gli ha porta- cura di Roma indaga. dere un riequilibrio quando Berlusconi lo trovi nella
to su un vassoio d’argento il A Minzolini le carte di credito non portano fortuna. pagato. Prima via da Mediaset, poi un anno e politica, nella cronaca giudiziaria, nello sport. Come
principale telegiornale del Pae- L’inchiesta di Trani sull’Agcom prese le mosse da mezzo bloccato sulla soglia di La7 perché avevi si fa? Anche voi siete una conferma di quello che sto
se. Minzolini è lo strumento del un’indagine sull’American Express. Per il futuro gli litigato con Berlusconi. dicendo.
premier in Rai, il vero cancro consiglio di tenersene lontano. Io però non voglio Però quando sono stato a spasso nessuno si è indi- In che senso?
del Paese è questo. La timidez- giudicare, anche perché questo accordo che aveva gnato. Il Fatto tutti i giorni ha Berlusconi in prima pagina.
za del Pd? Forse sono preoccu- fatto viene usato da molti inviati della carta stampa- Detto questo. Non è una questione di par condicio? E poi io non mi
pati degli spazi di presenza nel ta. Non sono Gesù Cristo e non sono un predestinato. faccio dire da un’Autorità come devo fare il telegior-
tg”. In viale Mazzini, il nuovo Va sospeso dall’incarico perché indagato? Ognuno può scegliere i direttori che vuole e la li- nale.
Sabato 14 maggio 2011

G
LA VOCE DEL PADRONE

entile direttore, (…) nel mio rapporto rimettere in discussione titolo, orario, giorno di messa
Sgarbi: “Ci manca solo con la Rai non ho nulla da rimproverarmi in onda, argomento, diretta a cinque giorni dall’inizio
e ho lavorato con impegno e passione, del programma, dopo sei mesi di lavoro corretto e
senza assumere atteggiamenti o presumere di non coerente. Ci manca solo che mi chiediate di cambiare
mi chiediate di cambiare coinvolgere la rete o i vertici della televisione, sesso. (...) Sono disponibile a qualunque soluzione sia
assiduamente frequentati e informati. In particolare rispettosa della mia dignità e del mio lavoro.
Masi e Paglia. (...) Non ho neppure per un attimo Sconcertato, ma non pentito (di ciò che non ho fatto),
sesso”. Ma andrà in onda pensato che, nell’avvicendamento, avrei dovuto ti invio disorientati saluti. Vittorio Sgarbi a Lorenza Lei

Ministro del Biscione

Romani
non firma
Mediaset
ringrazia
di Sara Nicoli

Lgno”asciare la Rai “a bagno” il più


a lungo possibile. E con “ba-
s’intende senza risorse cer-
te, evitando di mettere mano a
quella lotta all’evasione del ca-
none che la farebbe risorgere in
un attimo, sana e – ovviamente
– competitiva. È Paolo Romani,
ministro dello Sviluppo economi-
co (ex Mediaset) che sta met-
tendo in pratica questa strategia
con una tattica vincente: fare ze- Il ministro Paolo Romani (FOTO DLM)
ro per mettere in salvo la tv pub-

Raitre così rischia


di Carlo Tecce blica dai conti in rosso (nel bilan- ne Rai direttamente dalla bollet-
debiti per 320 milioni, perdite ta elettrica indipendentemente
ddio ai teatrini tragicomi- per 180, gettito pubblicitario in dal gestore che la fornisce”. In-

A ci di Mauro Masi, la Rai di


Lorenza Lei vive una stra-
na luna di miele. Strana
perché il direttore generale, no-
minata anche con i voti del cen-
calo del 20%, evasione da cano-
ne pari al 28%, più del 50% in
alcune regioni del sud). Romani
ha rinunciato a inserire il canone
Rai all’interno della bolletta del-
vece no. Romani ha riposto la
penna e messo il possibile decre-
to nel cassetto. Perché? Perché
una Rai sotto giogo economico
fa un gran comodo al Cavaliere.

Nasce il modello Lei


trosinistra, è benedetta dal go- l’Enel. Che era già pronta. Studi Che ci guadagna attraverso Me-
verno, dai ministri, dal Vaticano di fattibilità mandati avanti dallo diaset (la svalutazione dell’ap-
e dal presidente Mediaset, Fede- stesso ministero in epoca diver- peal Rai sugli inserzionisti pub-
le Confalonieri. E la Lei rispon- sa (regnava ancora Claudio Sca- blicitari abbatte gli introiti da
de con sapienza ai suoi elettori, jola) avevano partorito un arti- spot a tutto beneficio del Biscio-
dentro e fuori viale Mazzini, per colato di legge che il ministro ne che, infatti, ha avuto un’im-
accontentare tutti e scontenta- avrebbe semplicemente dovuto pennata nel valore economico
re nessuno. Ma il “modello-Lei” fare proprio sotto forma di ddl degli ascolti) e la tiene con il guin-
può far molto male a Raitre. In- ordinario. Oppure addirittura zaglio corto sotto il profilo poli-
tanto, il nuovo direttore genera- per decreto. Il via libera era at- tico.
le appunta una medaglia al col-
lo del leghista Antonio Marano,
CON LA RIORGANIZZAZIONE IN SETTORI teso proprio per questi giorni,
dopo la tribolata firma del con- UNA RAI con il cappello in
già vicedirettore al palinsesto, tratto di servizio tra Rai e mini- mano che bussa alla porta del
ora con delega alle produzioni
televisive: studi, impianti, logi-
LA “RISERVA INDIANA” È IN PERICOLO stero. D’altra parte lo aveva
sbandierato Romani stesso, in
governo per non fallire è il sogno
che accarezza Berlusconi. E il
stica. Dialoga con i consiglieri un’intervista al Corriere della suo sodale Romani, da sempre
di opposizione, riprende l’im- Sera il 25 novembre 2010, di attivissimo nel servizio dei biso-
prendibile Vittorio Sgarbi e in- per la scadenza dei contratti e i to, la Lega Nord insiste per Gia- ro, senza moniti o prediche che voler “agganciare, attraverso il gni delle aziende della “real ca-
cassa le critiche dei giornali di ritardi di Masi: Fabio Fazio, Gio- nluigi Paragone, mentre i berlu- mi sembrano del tutto fuori luo- Milleproroghe e comunque en- sa”, anche stavolta ha dato prova
destra. La Lei lavora per una Rai vanni Floris, Milena Gabanelli e sconiani, oltre a Susanna Petruni go e irricevibili”. E poi fa intuire tro l’anno per decreto, l’imposi- di grande attivismo. Facendo, pe-
più di servizio pubblico, che Serena Dandini. Non è un miste- (Tg1), indicano Antonio Prezio- la soluzione legale: “Natural- zione del pagamento del cano- rò, male i suoi conti. Nel nuovo
vuol dire meno reality, più con- ro, nemmeno per la Lei, che Fa- si, ora al Giornale radio. A due set- mente di fronte a una frattura in- contratto di servizio tra Rai e Sta-
trollo. Così ha ricevuto il voto zio e Floris siano in trattativa con timana dall’insediamento, a de- sanabile non mancherò di riven- to è previsto che la Rai possa
unanime in Cda per la nuova di-
rezione intrattenimento, previ-
La7. Salutare senza polemiche
Che tempo che fa o Ballarò, se la Lei
stra o sinistra, il giudizio su Lo-
renza Lei è sospeso: si è compor-
dicare il mio lavoro e la mia cor-
rettezza con il conforto dei rap-
Stop chiedere conto al governo di un’e-
ventuale mancanza di introiti de-
sta a suo tempo in un piano in-
dustriale con Romano Prodi a
è più vicina di quanto sembri ai
desideri del Cavaliere, sarebbe
tata bene, dicono, vedremo.
Certo, anche Lei sa comandare.
porti continui, rispettosi e asso-
lutamente lineari con il direttore
ministeriale rivanti dal canone. Negli ultimi
due anni, infatti, la tv di Stato ha
Palazzo Chigi, che serve a divi-
dere le competenze e le respon-
un doppio successo: un modo
per promuovere i giornalisti Rai
Ha imposto a Sgarbi di smontare
la puntata su dio (in Vaticano
Masi”. Nel senso: o vado in onda
come deciso con Masi oppure
all’ipotesi sopperito con le risorse pubblici-
tarie alla sovvenzione dei pro-
sabilità. Ora dovrà indicare i di- (in onore del servizio pubblico) non erano felici…) e ripiegare facciamo una transazione, date- grammi di servizio pubblico,
rigenti, uno o forse due: corsa a e per risparmiare sui conti. Per- su donne e bellezza, addirittura mi i soldi che mi spettano e ar- di inserire quindi quelli finanziati solo attra-
tre, i berlusconiani Carlo Nar- ché senza decriptare le versioni di registrare per verificare i con- rivederci. Ieri in serata poi ci verso il canone (c’è la contabilità
dello e Gianvito Lomaglio op- su debiti e utili, viale Mazzini ha tenuti. Il sindaco di Salemi ha in- pensa il direttore di rete Mauro il Canone separata). E questo perché l’eva-
pure, scelta più apprezzata a si- un problema di liquidità e di rap- viato una lettera tra il docile e il Mazza, che con una telefonata al sione di questa tassa (“la più eva-
nistra, Giancarlo Leone. Poi porto con le banche. Il Fatto Quo- furioso: “Sono disponibile a qua- critico ricuce. Prima puntata in nella bolletta sa dagli italiani”, sempre parola
penserà a una struttura per i ra- tidiano è a conoscenza di una ri- lunque soluzione sia rispettosa onda il 18 maggio su Raiuno in di Romani) non ha portato il do-
gazzi, l’evento, l’informazione. chiesta dell’azienda a un istituto della mia dignità e del mio lavo- prima serata, tema: il padre. dell’Enel vuto nelle casse della Rai. Se que-
E i programmi di approfondi- sti mancati introiti dovessero ren-
mento, ipotesi sempre più for- dere la situazione insostenibile,
te, faranno riferimento ai diret-
tori dei telegiornali. Masi imma-
Via libera CENSURE FATTE IN CASA di E. N.
la Rai potrebbe anche impugna-
re il contratto di servizio davanti
ginava una Rai più burocratica del nuovo al Tar per ottenere dallo Stato
dove le regole erano le trappole
per i giornalisti sgraditi, la Lei
preferisce una Rai con tanti ca-
direttore NON LO SAPEVATE, MA C’È IL TG1... (cioè dal governo) quanto gli sa-
rebbe dovuto. Ma è un’ipotesi re-
mota. La strategia del governo,
on lo sapevate, ma c’è il Tg1, che che è partita la Mille Miglia e alcuni
porali e pochi generali.

MA CHE NE sarà di Raitre, un


generale N “un fantasma si aggira per la
California” ed è un insetto (una specie
piloti dei bolidi se piove a bordo usano
ombrelli e “sacchi della spazzatura sulle
infatti, è un’altra: portare la Rai
vicino al punto del default e con la
scusa di cambiare di corsa una
fortino inespugnabile per Berlu- alle trattativa di coleottero) che uccide le palme. Non gambe” e che c’è anche una “madrina gestione fallimentare, far dimet-
sconi, sorvegliato da Paolo Ruf- lo sapevate, ma c’è il Tg1, che Elisabetta tutte curve” (una specie di stanga). Non tere in anticipo (entro novembre)
fini? Ora con la riforma, in parte di Floris II d’Inghilterra è la regina più longeva lo sapevate, ma c’è il Tg1, che Lady i consiglieri di centrodestra del
approvata e in parte in cantiere, cda Rai, per arrivare ad un rin-
il direttore Ruffini sarà capo del e Fazio con La7 seconda solo (una specie di scoop) a
Vittoria. Non lo sapevate, ma c’è il Tg1,
Gaga (una specie di cantante) si è
esibita sulla Croisette a Cannes e invece
novo del consiglio e del direttore
canale e avrà il controllo delle ri- generale lontano da possibili ele-
sorse ma dovrà condividere la li- che al “Rimini Wellness” potete trovare nemmeno un cenno ai film del Festival. zioni anticipate, nella primavera
nea editoriale sull’intratteni- lussemburghese per un prestito attrezzi ginnici (una specie di elastici) Ps: questo è il riassunto dello slalom con del 2012. Così Romani non muo-
mento (e un domani sull’infor- di diversi milioni di euro. Per Rai- che si collegano direttamente alle ruote cui l’altra sera la redazione del Tg1 ha verà un muscolo per trovare una
mazione, chissà), anche se rassi- tre basta aspettare fine maggio, della vostra automobile oppure che evitato di dare la notizia (una specie di misura che metta un freno al tra-
curano avrà l’ultima parola. Co- limite insuperabile per i palinse- l’ultima frontiera è lo yoga della risata Godot da quelle parti) che Minzolini è collo dei conti con la scusa che
munque è un passaggio in più sti autunnali. Come sempre tra (una specie di yoga che fai ridendoci indagato. Non dovevate saperlo, per non si può “aiutare” chi continua
nella linea di comando, che in- un paio di settimana al massimo, a mandare in onda “quelli come
sopra). Non lo sapevate, ma c’è il Tg1, questo c’è il Tg1.
debolisce la sua autorità. A Rai- sapremo i candidati per il Tg2. Santoro”. E il “bagno” (di san-
tre c’è mezzo palinsesto in bilico Molto dipende dall’esisto del vo- gue) della Rai continua.
pagina 8 Sabato 14 maggio 2011

ITALIE

N
PRONTO SOCCORSO PARENTOPOLI ROMANA
Cinque indagati
all’Atac

E L’INFERMIERE A vviso di garanzia per


cinque ex dirigenti
del trasporto pubblico
romano: Adalberto
Bertucci e Antonio
Marsia (ex numeri 1 di

DISSE: “AIUTO” Atac e Trambus); Luca


Masciola, Riccardo Di
Luzio, e Vincenzo
Tosques (manager di
Trambus, Atac e
Metropolitana di Roma).
Una notte in un ospedale romano L’ipotesi è di abuso
d’ufficio: la Procura
indaga su presunte
tra infartuati e senzatetto irregolarità avvenute in
850 assunzioni per
chiamata diretta.
Tre neonati morti in poche ore per un virus nel reparto di neonatologia strane. “Al dolore e alla sofferenza
dell’ospedale di Pescara, un tumore al retto in fase terminale ci si abitua. Devi schermarti per
scambiato per un’infiammazione a Livorno, tempi di attesa infiniti per andare avanti, anche a costo di
un accertamento o per un ricovero, l’ambulanza che - come sembrare un po’ cinici”.
sembrerebbe anche nel caso del giornalista Lamberto Sposini - arriva Il pronto soccorso, visto dall’in- (FOTO EMBLEMA)
tardi. I cittadini conoscono bene i disservizi della sanità italiana. Ma terno, è un altro mondo: sì, ci so-
come si vive dall’altra parte della barricata? Cosa accade nei luoghi in
cui accedono 200 pazienti al giorno? Siamo andati a verificarlo.
no i disservizi, la carenza di per-
sonale, i macchinari antichi
Il sabato sera certamenti, ha solo mangiato
troppo. Una donna anziana, inve-
(“questo sterilizzatore tra un po’
esplode”), l’impossibilità di ga-
arrivano molti ce, viene ricoverata: ha già avuto
due infarti, tre angioplastiche.
di Silvia D’Onghia vi benissimo andare dal medico
curante, e per questo paghi la
rantire un’assistenza in tempi ra-
gionevoli. Ma ci sono anche gli
ragazzi: “Signorì, ho paura d’esse arivata”
ci dice mentre la accompagnano
a notte non si preannuncia prestazione. Una segnalazione scocciatori, quelli che bussano in reparto. Alle 2 giunge una CARCERI

L come una delle migliori: il non fa ben sperare: c’è stata una venti volte alla porta per chiedere il nuovo sballo donna di 40 anni. “Mi stavo ad-
Milan si sta giocando lo scu- rissa in piazza Mancini, ma per il notizie, quelli che “io sono arri- dormentando, quando ho sentito Sovraffollamento
detto all’Olimpico. Se non momento non si vede nessuno. vata prima della signora, non ca- è infilarsi un senso di pesantezza”. “Mi in- senza limiti
regge il sistema di sicurezza mes- pisco perchè debba passarmi dichi dove”, chiede l’infermiere,
la vodka
so in piedi dalla Questura, ne ve-
dremo delle belle. Sabato sera,
pronto soccorso di un ospedale
GLI INFERMIERI sono quat-
tro, uno in meno rispetto ai turni
mattina-pomeriggio: dovrebbero
avanti”, quelli che vogliono de-
nunciare un infermiere solo per-
chè si permette di scherzare. Ci nell’occhio
e giù con un infinito elenco di
“obiettivi sensibili”. Si arriva per-
sino al formicolio alle mani. “Do-
L a festa annuale della
polizia penitenziaria è
stata l’occasione per
di Roma, non lontano dall’Olim- essere 6-6-5, ma i tagli alla sanità sono quelli che si fanno refertare vrebbe essere un codice bianco – stilare un bilancio della
pico. Sala del triage (vietata ai significano anche questo. I medi- 56 volte per traumi accidentali ci racconta poi l’infermiere –, ma situazione delle carceri
cronisti), il luogo in cui ai pazien- ci sono tre: un internista, un or- procurati con le “cocce” (espres- neri. Si è persa stamattina in un come faccio a stare tranquillo? Se italiane. Il numero di
ti viene assegnato un codice di topedico, un chirurgo. Così capi- sione romana per indicare la scor- supermercato. Vi lascio i numeri. succede qualsiasi cosa pago io. detenuti è il più alto di
priorità. Se è rosso neanche te ne ta che, se c’è un brutto incidente za) del melone. Ci sono addirittu- Aiutatemi”. La signora è visibil- Ho dovuto fare tre assicurazioni”. sempre: 67510, a fronte di
rendi conto, perchè vuol dire stradale, bisogna chiamare l’altro ra quelli (quattro minorenni ita- mente agitata, un infermiere ten- Nel frattempo una turista danese 47543 posti
che stai per morire. Se è giallo, il chirurgo reperibile e augurarsi liani) che, ubriachi fradici, rom- ta di calmarla: “Ci porti una foto, si fa medicare le gambe: è caduta regolamentari. Dall’inizio
pericolo è comunque alto, ci che il paziente non muoia nel frat- pono le costole a un infermiere. adesso scrivo tutto su un foglio e in albergo e l’indomani deve ri- dell’anno i suicidi sono
possono essere complicazioni tempo. Nei momenti tranquilli La prima emergenza arriva intor- lo appendo”. Intanto suona il ci- partire. Per fortuna c’è chi parla stati 23 e gli atti di
gravi, hai la precedenza rispetto però si scherza. “La nostra non è no alle 23, in ambulanza: una si- tofono. L’infermiere apre. inglese. autolesionismo 1.858. Ma
agli altri due. Il verde è quello più una missione – confessa uno di lo- gnora asmatica tossisce tanto da In un momento di calma ci ac- il ministro Alfano rimane
comune, la prestazione è diffe- ro – è un lavoro come tanti altri”. non respirare. È un codice rosso, ENTRA trafelato un signore sul- compagnano a vedere il dormito- ottimista, confidando
ribile, anche se ce n’è bisogno. Se pensi che hanno in mano la no- passa velocemente, il tempo di la sessantina, sembra che a sen- rio: tre homeless dormono in sala nella “dedizione” degli
Se ti assegnano un bianco, pote- stra vita, queste parole suonano prenderne le generalità e compi- tirsi male sia lui. E invece subito d’attesa. Di solito sono di più e li- agenti per gestire
lare la scheda di ingresso. Tutto è dopo entra anche la moglie, che tigano per i posti. “Stando alla di- l’emergenza senza dover
informatizzato: il triage serve an- si tampona le labbra con un faz- rezione, ogni sera dovremmo ricorrere a indulti o
che a far sì che tutti coloro che zoletto. La donna è caduta per ‘triagiarli’ tutti. Ma sono sempre amnistie.
SCRIVONO Guidelli per avranno a che fare col paziente
sappiano se ha altre patologie o
strada e si è rotta il labbro. Niente
di grave, ma per il marito è in pun-
gli stessi e poi che scriviamo? Che
hanno solo bisogno di dormire?”. CASO MELANIA
se è allergico a farmaci. E in effetti to di morte. Lei non parla, lui sì: Alle prime luci dell’alba si metto-
nascondere Scajola è strano trovare tre persone, il “Abbiamo aspettato a vuoto l’am- no in fila per il bagno, si lavano e Il marito in tv
conducente di un taxi e due pas- bulanza, e allora siamo venuti a se ne vanno. ospite di Rete4
l Fatto ha pubblicato le fatture che svelano i lavori inediti di piedi. Ha perso tanto sangue, fate La notte scivola, si fanno le 4. “Aò,
Itazione
Anemone al Viminale quando c’era Scajola e un’intercet-
del 2009 nella quale Bertolaso diceva al telefono che i
seggeri (non parenti tra loro),
che - dopo essere stati tamponati
- arrivano in ambulanza e dichia-
qualcosa subito”. Inutile spiegar-
gli che il labbro è una regione va-
strano che so’ tutti sobri”. Un in-
fermiere non fa in tempo a dirlo al S alvatore Parolisi,
vedovo di Melania
ministri Tremonti e Scajola avevano trasferito 226 milioni di rano: “Siamo tutti allergici ai sul- scolarizzata e che è normale, il collega che si presenta una cop- Rea, ha concesso
euro ai cantieri del G8 per pagare le imprese (in testa Ane- famidici”. Un grande spavento e marito non si calma. E subito do- pia di ventenni. Parla lei, pupille un’intervista alla
mone). Il Ros identificava l’interlocutore solo come “dott. un paio di collari, niente di più. po i punti di sutura, arrivano pure dilatate e bocca impastata: “Sia- trasmissione “Quatro
Guidelli”. Bertolaso e Il Giornale hanno sostenuto che - es- Alle 24 arriva una signora anzia- i figli, che per un quarto d’ora si mo stati finora in un discopub e grado”: “Ho commesso
sendo Matteo Guidelli, un giornalista dell’Ansa - la notizia è na, insieme a lei la badante della fanno ripetere come disinfettare ora sento un rumore metallico degli errori” ha affermato,
una bufala. Purtroppo la notizia non era l’interlocutore ma sorella che, malata di Alzheimer, la ferita. Poi è la volta dei possibili nell’orecchio”. Nelle notti roma- “ma non hanno nulla a
l’oggetto della conversazione: Scajola nel 2009 ha trasferito i si è persa. “Vi dico come si chia- infartuati, una sfilza. All’una ar- ne questi due sono i più normali. che vedere con quanto
milioni usati per pagare Anemone, proprio l’uomo che nel ma, per favore controllate se è riva un uomo che è stato alla par- Perchè c’è persino chi si infila la successo a Melania”.
2004 pagò parte della sua casa. Guidelli non riportò il nome di stata ricoverata. Anche se forse tita e si è sentito male: lamenta vodka nell’occhio (la mucosa as- Intanto dall’esame sul
Scajola perché allora non era una notizia. Oggi sì. Anche se Il non è in grado di dire come si dolore allo stomaco (uno dei pos- sorbe prima): coma etilico e re- corpo della vittima non
Giornale non può scriverla. (m.l.) chiama. Allora vi indico come era sibili sintomi dell’infarto, ci spie- tina bruciata. Così, tanto per sbal- sono emersi elementi utili
vestita: giacca rossa, pantaloni ga un infermiere). Fatti tutti gli ac- larsi un po’. alle indagini.
Sabato 14 maggio 2011 pagina 9

ITALIE

IL RICATTO DI UN TRANS
TI SALVA LA VITA
Un video hard fa cambiare idea a un suicida
Che poi scopre di aver contratto l’Aids
di Marco Filoni la euro, oppure mandiamo il do e rigore, magari nella fore-
video a tutti i tuoi contatti”. E sta Aokigahara, tristemente
i sono molti che non così è stato. Tutti gli amici e

“C
nota per esser teatro di decine Illustrazione
osano uccidersi per conoscenti della rubrica dello di suicidi all’anno. di Emanuele
paura di quello che sfortunato pugliese ricevono Il nostro, invece, sceglie la sua Fucecchi
diranno i vicini”. il filmato con le perversioni personale “foresta”: Roma.
Chissà, magari è stata proprio del nostro. Vabbè, si dirà: e chi Chissà poi perché. Però, a
la lettura di questa frase di se ne importa? Non erano del guardar bene, una ragione sto-
Cyril Connolly – il grande cri- resto le ultime viziose volontà rica forse la si può trovare. Nel- in città, vide un’assemblea ed intanto, nel dubbio, va a ri- i rimbambiti non si suicidano.
tico letterario inglese, compa- di un autocondannato a mor- l’antichità romana (come an- entrò senza accorgersi che scuotere. Perciò prima di dar E il nostro amico deve essersi
gno di scuola di George Or- te? E invece no. A quel punto che in quella greca) vi sono sta- aveva ancora la spada al fianco. seguito al suo intento suicida, sentito decisamente un rim-
well – ad aver influenzato un gli intenti suicidi scompaio- ti un certo numero di suicidi a Appena gli fu fatto notare, la decide di assaggiare il suo pa- bambito. O almeno la riduzio-
anonimo quarantenne puglie- no. Ma non l’umana e bizzarra testa alta. Seneca, Lucano, Pe- estrasse e si uccise all’istante. radiso. Con tre transessuali. ne della moralità della sua vita
se finito nelle cronache. La tragedia. tronio, Cornelio Gallo, Lucre- Fatto sta che proprio questi lo deve aver riportato a mon-
settimana scorsa, infatti, deci- zia, Bruto e molti altri, prefe- MA SON PASSATI duemila due giorni finali di vizio sono, dane e più vitali urgenze. È
so a suicidarsi, prende l’auto PER CAPIRE com’è andata rirono l’estremo gesto a una anni. E con ogni probabilità, al tempo stesso, la fine e l’ini- proprio il ricatto, per una stra-
per spingersi a Roma. Una vol- al nostro sfortunato protagoni- morte indegna o indecorosa. nonostante non conosciamo zio della sua tragedia. È vero, na alchimia del paradosso, a
ta arrivato nella capitale, deve sta è necessario uno sforzo Vi furono anche i suicidi per le motivazioni dell’aspirante ora non vuole più suicidarsi. salvarlo dal suicidio. Preso dal
aver pensato: che fretta c’è? d’immaginazione. Bisogna coerenza. È il caso di Caronda suicida pugliese, non c’entra Per capirne il motivo, valgono panico, si rivolge alla polizia.
Così decide di abbordare tre provare a capire cosa può aver di Catania, grande legislatore nulla la coerenza. Eppure an- in questo caso le parole dello In lacrime racconta la storia, al-
trans. E con loro si rinchiude pensato in quei momenti. Si sa- ricordato per le sue leggi seve- che lui non è voluto esser da scrittore Jules Tellier: “Colui l’apparenza assurda. Scattano
per una due giorni a base di rà chiesto: e ora che si fa? come rissime: decise che durante le meno a una certa ritualità, ma che dà un valore troppo alto così le indagini, e alla fine le tre
sesso e droga. Ma una delle ci si suicida? Se fosse stato giap- assemblee pubbliche tutti co- tutta nostrana. Se i kamikaze alla gloria, all’amore, ecc., po- trans vengono arrestate e de-
trans, con la complicità delle ponese forse non avrebbe avu- loro che volevano proporre un fondamentalisti islamici sono trà desiderare di uccidersi per nunciate. Ed è proprio durante
altre due, gli prende il cellu- to problemi. Loro lo chiamano emendamento dovevano farlo spinti a sacrificarsi dalla pro- la rabbia di non ottenerli. Ma la perquisizione della loro casa
lare, lo filma in pose non pro- Seppuku. Oppure, più volgar- con una corda al collo, in mo- messa delle 72 vergini che lo basta che poi piombi in una te- che gli agenti della polizia tro-
priamente innocenti, e poi lo mente, Harakiri. È il suicidio ri- do tale da esser pronti nel caso aspettano nell’aldilà, anche il tra e triste indifferenza nei loro vano i risultati delle analisi del
ricatta. “O ci dai cinquantami- tuale, estetico, fatto con meto- fosse giudicato inutile e perdi- nostro amico pensa a una ri- confronti, e la perdita di ogni sangue delle tre, da cui risulta
tempo (forse per questo si ri- compensa. Ma, si sa, di questi ragione di vivere lo riavvicine- che sono sieropositive.
cordano pochissime discus- tempi la fiducia non la si con- rà alla vita: vivet quia vivae causas Si è soliti dire che la storia si
“50 mila euro o mandiamo sioni sulle sue leggi). Comun-
que Caronda, seppur severo,
ferisce così tanto su due piedi.
Nemmeno al divino. Quindi
perdiderit. La vita morale, ridu-
cendosi, smetterà di offuscar-
ripete due volte, una come tra-
gedia e l’altra come farsa. In
il filmato ai tuoi amici” era uomo di parola: aveva di-
sposto la pena di morte per chi
perché aspettare un premio
post mortem? Meglio assegnar-
gli la vita fisica. Attribuirà più
importanza a quest’ultima e
realtà la storia ci insegna che
molto spesso, come in questo
partecipasse armato alle as- lo subito, in anticipo. Una sor- percepirà meglio l’orrore di caso, farsa e tragedia vanno a
E la tragedia diventa commedia semblee. Una sera, tornando ta di caparra, una cambiale che vederla finire”. In altre parole, braccetto.

Le incredibili giravolte del caso Tedesco


TRE MESI FA LA PROCURA DI BARI NE HA CHIESTO L’ARRESTO: IL SENATO NON SA ANCORA CHE FARE
quando, il 20 aprile, arriva proprio la decisione del aspettiamo. Dai giudici però non è ancora arrivata
tribunale a cui Tedesco ha fatto appello: niente più nessuna risposta, la vicenda sembra andare per le
carcere, bastano i domiciliari. La relazione Li Gotti lunghe. E nel frattempo Tedesco ha impugnato la
di Paola Zanca va aggiornata, la domanda a cui l'aula deve rispon- sentenza in Cassazione: comprensibilmente, non
dere è un'altra. A quel punto i commissari sono vuole nemmeno i domiciliari. Che fare, quindi,
ualcuno li aveva avvertiti: attenzione, se ci
Qusciamo
mettiamo ad aspettare le sentenze, non ne
più. E avevano ragione: delle sentenze
precipitati nel dilemma: si tratta di una nuova au-
torizzazione a procedere o è la stessa di prima, sol-
tanto modificata? Si è scelta la seconda strada: re-
aspettare anche l'ultimo grado di giudizio?

LA GIUNTA sembra aver deciso di mettere da


attese, il caso Tedesco è finito ostaggio. Tre mesi spiro di sollievo, altrimenti bisognava ricomincia- parte le cautele. Trapela che l'orientamento del
fa i giudici del tribunale di Bari hanno chiesto per re tutto daccapo. presidente Marco Follini (Pd) sia quello di mettere
l'ex assessore alla Sanità pugliese (oggi senatore, Ma c'è un ma. Nel provvedimento, oltre a modi- la parola fine: è una questione di correttezza, non
autosospesosi dal Pd) la custodia cautelare in car- Il senatore Pd Alberto Tedesco (FOTO ANSA) ficare il carcere in domiciliari, il giudice avvisa i possiamo più aspettare. Martedì lo dirà in giunta.
cere per concussione. E solo questo martedì, do- senatori che sta ancora decidendo su un punto Se saranno tutti d'accordo, toccherà alla conferen-
po sette convocazioni, forse la Giunta del Senato de sia meglio aspettare la decisione del tribunale non da poco: deve dirimere un conflitto tra pro- za dei capigruppo calendarizzare la richiesta. E fi-
potrebbe decidere che è arrivato il momento di del Riesame, chi non giudica abbastanza gravi i rea- cura e tribunale. I pm hanno fatto appello contro nalmente l'aula voterà. Sempre che prima il tribu-
rispondere alla richiesta dei magistrati. ti di cui è accusato Tedesco. Relazione bocciata, la decisione del gip: sostengono che tra i reati da nale non sciolga il nodo dell'associazione a delin-
però, non significa sì all’arresto. Significa che la imputare a Tedesco ci sia anche quello di asso- quere. Un capo d'imputazione che la giunta non
UN MESE FA, la vicenda è stata al centro delle Giunta non ha espresso nessuna posizione: è tutto ciazione a delinquere. La relazione Li Gotti, a que- ha mai esaminato. A quel punto, fanno già sapere,
cronache di tutti i giornali. Dopo una lunga istrut- da rifare. Si decide che la nuova relazione la scri- sto punto, rischia di essere provvisoria: si fa votare “servono valutazioni politiche e giuridiche diver-
toria, in quei giorni la giunta doveva decidere il da verà il senatore Idv Luigi Li Gotti, vicepresidente il Senato sui domiciliari, e se poi c'è l'associazione se”.
farsi. Il 6 aprile, la querelle si conclude con un nulla della Giunta. Sarà un'informativa che andrà diret- a delinquere e torna la galera? I se-
di fatto: i leghisti non partecipano al voto, il Pd - a tamente al voto dell'Aula di palazzo Madama: non natori non se la sono sentita di por-
cui il segretario Bersani aveva lasciato “libertà di
coscienza” - boccia la relazione del Pdl che dice no
un testo che fa una proposta ai senatori (e che
quindi presuppone un accordo a quanto pare dif-
tare in aula una richiesta che po-
teva poi cambiare di nuovo. Così,
Martedì la Giunta decide il da farsi,
all'arresto. Poi, non se ne è più saputo nulla. Che è
successo? Cominciamo col ricordare che il Pd dice
ficile da trovare), ma un semplice resoconto dei
fatti che chiede ai senatori: autorizzate la custodia
hanno scritto al tribunale speran-
do li aiutasse a uscire dal tunnel:
sempre che prima dal Tribunale
no alla relazione del Pdl con le motivazioni più di- cautelare in carcere sì o no? È tutto pronto per es- quando decidete? - questo il teno-
verse: chi vuole il sì alla custodia cautelare, chi cre- sere messo nel calendario dei lavori del Senato re della domanda - se vi sbrigate, vi non arrivi un reato più grave
pagina 10 Sabato 14 maggio 2011

ECONOMIA

conti pubblici
LA THYSSEN KRUPP LASCIA L’ITALIA dc
L’imbarazzo
MA NON PER COLPA DI GUARINIELLO della crescita
di Stefano Feltri

autodifesa del ministro


Il gruppo mette in vendita tutto il settore inox, Terni compresa L’Tremonti
del Tesoro Giulio
è questa: “L’Italia
ha dei numeri di crescita.
Certo cresciamo meno
che pure porta due nomi di glo- nologicamente avanzati, finisco- preoccupi di “razionalizzare”, della Germania, che però 5
ria ottocentesca dell’industria no sulla bancarella, al miglior of- cioè di tagliare l’occupazione. anni fa andava meno forte
europea, ha emesso un verdetto ferente. dell’Italia. Noi dobbiamo
di condanna per tutto il Vecchio A Terni le reazioni sono tutte nel L’ASPETTO più critico, per i fare di più. Rispetto al
Continente. Vecchio, appunto, segno della preoccupazione. Per sindacati italiani, è aver scoperto Inghilterra e Francia i
e molto stanco. Venderà tutto certi aspetti l’allarme è esagera- ieri una delle delizie dell’integra- nostro numeri sono più o
per investire in regioni con pro- to. La Acciai Speciali Terni, ex zione europea. Il potente sinda- meno uguali”, ha ripetuto
spettive più interessanti: la Ci- azienda pubblica venduta ai te- cato dei metalmeccanici tede- ancora ieri mattina in un
na, il Brasile, gli stessi Stati Uni- deschi nel 1994 con un’opera- schi, la Ig Metal, che controlla di programma tv. E chi osa
ti. zione concepita dall’allora presi- fatto metà dei posti nel consiglio dire che c’è un problema di
É la globalizzazione, bellezza. Il dente dell’Iri Romano Prodi e di sorveglianza dell’azienda in crescita, è antipatriottico: “
problema Thyssen sta nelle ci- conclusa dal presidente del Con- base alla legge tedesca sulla co- i nostri detrattori sono i
fre. Nell’ultimo semestre il co- siglio Silvio Berlusconi, non è un gestione (la Mitbestimmung) si è detrattori non del governo
losso siderurgico ha venduto elettrodomestico che si spegne messa d’accordo con Hiesinger ma dell’Italia”.
acciaio per 23 miliardi di euro, per decisione di un consiglio e ha sottoscritto il suo piano sen- Alla lunga lista dei
3,5 dei quali di acciaio inox pro- d’amministrazione. Vende un za dire niente ai colleghi italiani, detrattori, quindi,
dotto dalla divisione Stainless terzo dell’acciaio inossidabile che pure, sospettosi, avevano bisognerebbe aggiungere
Global, di cui Terni fa parte. consumato dall’industria italia- chiesto di non firmare niente pri- l’agenzia statistica
na, ha dunque mercato, è effi- ma di aver discusso con il Comi- dell’Unione europea,
SULLO SFONDO c’è però un ciente, dispone di tecnologia e tato aziendale europeo. In una Eurostat, e la stessa
dato impressionante: dal 1 gen- di personale capace. nota Laura Spezia e Vittorio Bar- Commissione europea che
naio 2010 a oggi, in meno di un Ma i sindacati temono lo scena- di della Fiom si dicono “sconcer- ieri hanno presentato le
anno e mezzo, i debiti della Thys- rio di sempre, l’arrivo di un ac- tati”. É l’inizio di un duro braccio stime di primavera sulle
L’ingresso delle acciaierie di Terni del gruppo Thyssen (FOTO ANSA) sen Krupp sono esattamente tri- quirente che per prima cosa si di ferro. economie dei 27 Paesi
plicati, toccando la quota strato- membri.
di Giorgio Meletti Il sindacato sferica di 6,5 miliardi di euro. Il
debito è dovuto in parte agli in-
I problemi che
denunciano questi numeri
no schiaffone per la Con- tedesco IG Metal SPIAGGE concessioni non sono nuovi, ma è utile

U
vestimenti negli stabilimenti
findustria. E per tutti inox in Brasile e nello stato ame- ricordarli, soprattutto ora
quelli che si erano uniti al
coro “allarme giustizia”.
firma l’accordo ricano dell’Alabama, in parte al-
l’impennata dei prezzi delle ma- per 20 anni (invece di 90) che Tremonti evoca una
fitta nebbia semantica
Chi accusava il pubblico mini- terie prime che ha fatto gonfiare attorno al loro messaggio
stero torinese Raffaele Guari- senza dire niente il cosiddetto capitale circolan- rriva la versione definitiva del cosiddetto “decreto svi- (dice che “la crisi è
niello di mettere in fuga i capi-
tali stranieri, e la Thyssen Krupp ai colleghi te.
Per quadrare il cerchio Hiesinger
Aanniluppo”: il diritto di superficie per le spiagge sarà di 20
e non di 90 come prevedeva la bozza, per accon-
mutante). Vediamo:
secondo la Commissione
in primo luogo, con la sua osti- ha deciso di mettere in vendita tentare un po’ l’Europa che già protestava. Non c’è alcuna Ue l’Italia nel 2011
nazione di chiedere la condan- degli altri Paesi. attività che riguardano circa 35 stima di quanto gettito possa valere per le casse dello Stato crescerà dell’1 per cento,
na per omicidio volontario per mila dei 177 mila dipendenti del questa misura, i vantaggi sicuri sono tutti per i titolari de- ancora meno del già non
Harald Espenhahn - il manager Proteste italiane gruppo nel mondo, puntando a gli stabilimenti. Con pessimo tempismo, come ricordato eccitante 1,1 previsto dal
condannato a sedici anni e mez- incassare 10 miliardi di euro. É ieri dal Riformista, 9 senatori del Partito democratico ave- governo nell’ultimo
zo per la morte dei sette operai una vera rivoluzione culturale: vano presentato il 5 maggio una mozione per allungare i documento ufficiale, il
morti nel rogo di Torino il 6 di- di cui fa parte anche lo stabili- una roccaforte dell’industria eu- diritti degli attuali concessionari delle spiagge, prima fir- Def. Il debito pubblico
cembre 2007 - ha avuto ieri la mento di Terni. Niente a che ropea decide di allontanarsi dal- mataria il capogruppo Anna Finocchiaro. Si evidenziava il crescerà ancora, alla faccia
più beffarda delle risposte. spartire con le polemiche sulla la madre patria e di diventare cit- ruolo dei gestori nella “tutela dell’ambiente naturale co- del rigore di Tremonti,
Il numero uno del gruppo tede- giustizia italiana “troppo seve- tadina del mondo. E i gloriosi sta- stiero”. Per la verità, con l’allungamento delle concessio- toccando nel 2012 il picco
sco, Heinrich Hiesinger, ha an- ra”. Niente a che spartire con l’I- bilimenti inox di Bochum, Kre- ni (anche a 20 anni), tutti si aspettano colate di cemento. del 120 per cento del Pil
nunciato che metterà in vendita talia poco attrattiva per le azien- feld e Terni, con tutto l’orgoglio pria di iniziare a ridursi
tutto il settore degli acciai inox, de straniere. La Thyssen Krupp, operaio di essere efficienti e tec- impercettibilmente. La
soglia fissata dal nuovo
patto di Stabilità Euro Plus
LA PROCURA CHIUDE LE INDAGINI è del 60 per cento, siamo
fuori giusto di 900 miliardi

UNIVERSITÀ DI SIENA: “I RETTORI TRUCCAVANO I BILANCI” di euro. Ma niente paura,


dice il Tesoro, perché le
entrate stanno
aumentando (+4,6 per
di Daniele Martini maniera sistematica per anni e Gioia, avuto nel primo matri- stato nella realtà. Focardi cento nel primo trimestre
anni dai due rettori in concorso monio, Alessandro Pinciani, avrebbe agito deliberatamen- 2011 rispetto allo stesso
iocolieri dei bilanci più che è vice presidente pidiessino periodo del 2010). Ma
Gle accuse
Magnifici rettori. Stando al-
formulate dal sostitu-
con altre decine di persone. I
coinvolti sono 27, dal respon-
sabile dell’area contabile, Sal-
della giunta provinciale sene-
se.
te, pur sapendo come stavano
davvero le cose dopo averle ac-
certate “attraverso l’opera di
sempre la Commissione
avverte che gran parte del
to procuratore Francesca Fir- vatore Interi, a Monica San- una società di revisione, la Ma- risanamento previsto dalla
rao al termine di indagini par- tinelli, capo dell’ufficio bilan- SECONDO L’ACCUSA, il zars”. Focardi, poi, ci avrebbe manovra da 25 miliardi
tite nel 2008 e che Il Fatto ha po- cio. Fino ai direttori ammini- rettore Tosi avrebbe convocato aggiunto un carico da novanta approvata lo scorso anno
tuto consultare, i professori strativi, Antonio Maurizio addirittura riunioni ad hoc tra i con la firma nel 2006 di un con- dal governo si fonda su
Piero Tosi e Silvano Focardi Caronna prima e poi Loriano responsabili amministrativi e tratto di lavoro con i sindacati, entrate assai dubbie, come
alla guida dell’ateneo di Siena Bigi, anche quest’ultimo nome contabili dell’ateneo per rad- facendo apparire che sarebbe quelle derivanti dalla lotta
dal 1996 al 2010, sarebbero sta- assai famoso a Siena, dove è co- drizzare i conti. Durante questi stato applicato a 25 dipendenti all’evasione fiscale.
ti abilissimi funamboli della fi- nosciuto sia per i suoi legami incontri “veniva stabilito di e non a 61, com’era nella realtà, Problemi atavici, ma che
nanza creativa. Capaci di oc- con Comunione e Liberazione portare il bilancio in pareggio, con una spesa di 1 milione di iniziano a sembrare
cultare passivi e perdite e mae- sia per la vicinanza ad Alberto senza disavanzo di amministra- euro in 4 anni, che invece sa- davvero preoccupanti
stri nel far emergere entrate Monaci, esponente Pd, presi- zione, attraverso aggiustamen- rebbe risultata 6 volte superio- guardando i numeri di
con poste di fantasia. Abili a co- dente del Consiglio regionale ti e dolose correzioni di alcune Siena, piazza del Campo (FOTO LAPRESSE) re. Eurostat sulla crescita. A
struire attivi fantasma che an- della Toscana, e al vertice di poste”. Tosi avrebbe insistito parte Paesi tecnicamente
davano a coprire buchi preoc- una famiglia di politici. La com- perché fossero riportati “dati I DUE EX RETTORI saran- falliti come l’Irlanda e la
cupanti. Quelli sì reali, secon- pagna di Monaci, Anna Gioia, non rispondenti alla situazione poteva essere riscosso non es- no sentiti per l’interrogatorio Grecia, e la disastrata
do l’accusa. Dal 2002 al 2006 è consigliere comunale Pd a reale”. I sistemi usati erano sor- sendone mai neanche stato sol- di garanzia che dovrebbe svol- Spagna e la Romania
Tosi è stato anche presidente Siena e si presenta per la con- prendenti. Per esempio nel lecitato lo stanziamento e l’ero- gersi la prossima settimana, nessuno ha fatto peggio
della Crui, la Conferenza dei ferma alle elezioni di domani e 2005 venivano presentati co- gazione”. Nel 2003 e 2004 sot- forse per non creare interferen- dell’Italia nel primo
rettori delle università italiane, lunedì nella lista di Franco me posta attiva 4 milioni e mez- to la voce “Fondi qualità” erano ze con le elezioni di domani. trimestre 2011. Noi siamo
ed è noto a Siena oltre che per Ceccuzzi candidato sindaco, zo di euro in realtà incassati contabilizzati finanziamenti re- Tra le persone coinvolte nel- cresciuti dell’1 per cento,
le sue qualità di luminare della anche lui Pd. Il figlio di Anna molto tempo prima ed ottenuti gionali interrotti già diversi an- l’inchiesta ci sono anche le so- la Gran Bretagna dell’1,8,
medicina, anche come perso- dalla vendita di un immobile av- ni prima. relle Paola e Stefania Viviani pur essendo nel mezzo di
naggio legatissimo a Luigi venuta nel 2002. che non risultano dipendenti o una cura lacrime e sangue
Berlinguer, a sua volta rettore
dell’ateneo toscano prima del-
I magistrati Altrettanto di fantasia, secondo
l’accusa, sarebbe la somma di 8
TOSI AVREBBE addirittura
omesso di versare nel 2004 e
dirigenti dell’università di Sie-
na, ma in qualche modo hanno
più severa di quella
italiana. La Germania
lo stesso Tosi e ministro dell’I-
struzione nel governo di cen-
denunciano milioni e 300 mila euro indicata
nei residui attivi del 2003 e pre-
2005 le ritenute Inpdap, cioè i
contributi dovuti all’istituto di
a che fare proprio con le vota-
zioni. Entrambe gestiscono un
raggiunge addirittura il 4,8
per cento. Dettaglio: quel
trosinistra dal 1996 al 2000.
Sentito dal Fatto, il professor
entrate sentata sotto la voce “finanzia-
mento per l’edilizia universita-
previdenza dei dipendenti
pubblici, facendo gravare sulle
bar al numero 56 di via Roma,
all’interno dei locali delle facol-
poco di crescita che ci
ritroviamo, nota la
Focardi non ha voluto rilascia- ria da parte del ministero del- casse dell’ateneo un debito era- tà di Lettere e Ingegneria, con Commissione europea,
re dichiarazioni. inventate per l’Università”, ma la somma non riale di oltre 50 milioni di euro. una licenza che sarebbe stata dipende quasi per intero
sarebbe stata “mai stanziata dal- Succedendo a Tosi, Focardi se- affidata loro senza gara d’appal- dalle esportazioni, cioè
SONO GRAVI le accuse ri- mascherare un l’ente indicato come erogato- condo l’accusa avrebbe eredi- to e poi confermata alle stesse dalla crescita altrui. Gli
volte ai due ex Magnifici. In re”. Tale importo era contabi- tato i suoi metodi amministra- dopo lo svolgimento della gara. italiani, insomma, non si
pratica i bilanci consuntivi del- buco da decine lizzato ancora nel 2007 quando tivi facendo apparire nel bilan- Paola Viviani è moglie di David sono affatto accorti della
l’ateneo senese sarebbero stati “a distanza di 4 anni era del tut- cio 2007 un disavanzo di 5 mi- Chiti, presente nella lista del ripresa, sempre che si
falsificati secondo la Procura in di milioni to evidente che lo stesso non lioni e non di 21 come sarebbe candidato sindaco Pd. possa chiamarla così.
Sabato 14 maggio 2011 pagina 11

ECONOMIA

OPA PARMALAT,
sano nel prospetto che non in-
tendono modificare la politica
di acquisto del latte sin qui per- INSIDER di coppia
seguita da Parmalat. Una dichia-
razione che mira evidentemen-
te a tranquillizzare gli allevatori.
Intesa e la società sospetta

VIA LIBERA CONSOB


L’obiettivo di Lactalis, dicono, è igliaia di documenti fi-
quello di “creare un campione
di rilevanza mondiale con sede,
M nanziari, ma soprattutto
mail e comunicazioni inter-
organizzazione e testa in ne. Gli investigatori della Fi-
Italia”. nanza avranno molto da la-
Tutto pronto quindi? L’Opa è vorare per esaminare la mo-

A LACTALIS
già sui blocchi di partenza? A di- le di materiale raccolta nelle
re il vero non è ancora detta l’ul- perquisizioni di mercoledì, quando è entrata nel vivo l’in-
tima parola. E non tanto per chiesta per aggiotaggio e insider trading sulla scalata di Lac-
l’ormai remota possibilità che si talis a Parmalat. Nell’indagine sono coinvolte banche del ca-
materializzi una controfferta libro di Intesa insieme alle francesi SocGen, Crédit Agricole
sponsorizzata dal governo di e Lazard, ma sotto i riflettori sono finiti Fabio Canè e Pa-
Roma. L’ultima incognita arriva trizia Micucci, i due coniugi, entrambi indagati, schierati su
L’operazione parte il 23 maggio da Collecchio dove martedì si
riunirà il consiglio di ammini-
fronti opposti. Canè, top manager di Intesa, ha studiato a
lungo un’offerta per Parmalat. Sua moglie invece, dirigente
strazione di Parmalat per dare di punta di SocGen in Italia, assisteva Lactalis, che alla fine è
I francesi: compreremo latte italiano una propria valutazione sul
prezzo offerto da Lactalis. Que-
riuscito a spuntarla aggiudicandosi il 15 per cento dell’a-
zienda di Collecchio messo in vendita da tre fondi interna-
sto non è vincolante ma potreb- zionali. C’è il sospetto che dietro questa vittoria ci siano le
di Vittorio Malagutti ro uno in carica Enrico Bondi be comunque influire sull’esi- informazioni riservate passate alla Micucci dal marito.
Milano nominando un nuovo consiglio to dell’estenuante vicenda. I Il reato di insider trading di cui è sospettato Canè (per la
di amministrazione. 2,6 euro per azione messi moglie l’accusa è di aggiotaggio) risulta di per sè molto dif-
opo mesi di manovre die- Se tutti gli azionisti dovessero sul piatto dagli scalatori ficile da provare. Ancor più se le confidenze avvengono tra

D tro le quinte, tra indiscre-


zioni diffuse ad arte, gio-
chetti politici e trattative
più o meno segrete, su Parmalat
la parola passa finalmente al
aderire all'offerta, l'Opa verreb-
be a costare circa 3,4 miliardi di
euro a Lactalis. Una cifra a cui
andrebbero aggiunti almeno al-
tri 1,4 miliardi spesi per aggiu-
rappresentano un pre-
mio notevole rispetto alla
quotazione media del ti-
tolo Parmalat negli ultimi
12 mesi, ma risultano co-
coniugi. Fonti vicine a Intesa sostengono poi che Canè non
avrebbe potuto rivelare niente alla moglie perchè la banca
non aveva pronta alcuna offerta specifica per il 15 per cento
dei fondi. Questo andrà verificato dagli investigatori. La ban-
ca guidata da Corrado Passera era comunque pronta a
mercato. La Consob ieri ha dato dicarsi il 29 per cento che in munque inferiori ai 2,8 eu- scendere in campo nei giorni precedenti il convulso week
via libera al prospetto per l'of- francesi hanno comprato in ro per ciascun titolo incassa- end tra il 19 e il 21 marzo in cui la vicenda si è decisa. La
ferta pubblica d’acquisto pro- parte (il 15 per cento) dai tre ti dai tre fondi internazionali conferma arriverebbe anche dalla singolare storia di una so-
mossa dal gruppo francese Lac- fondi Mackenzie, Skagen e Ze- lanci. Il gruppo che il 22 marzo hanno ceduto il cietà battezzata Gennaio 2008. Una società controllata da
talis. L’operazione partirà il 23 nit e in parte rastrellato in Bor- nel 2010 ha realizzato un fattu- loro 15 per cento. Intesa che resta inattiva fino al 11 marzo quando viene af-
maggio a un prezzo di 2,6 euro sa. A conti fatti, quindi, la cam- rato di 10,4 miliardi con un mar- C’è quindi una disparità di trat- fidata a un commercialista di fiducia (Maurizio Salom). In
per azione per concludersi l’8 pagna d'Italia verrebbe a costa- gine industriale di 994 milioni e tamento tra i grandi operatori fi- quei giorni Intesa nomina anche un procuratore che am-
luglio. Di conseguenza all’as- re quasi 5 miliardi al gruppo un utile netto salito a 327 milio- nanziari e la massa degli azioni- plissimi poteri di gestione. L’incarico viene affidato proprio
semblea dei soci Parmalat del controllato dalla famiglia Be- ni dai 301 milioni del 2009. Il sti. Al momento non è perciò da a Canè. É Gennaio 2008 il perno societario attorno a cui si
25 giugno, quella posticipata di snier, una somma rilevante an- documento precisa poi che al escludere che i vertici di Parma- doveva organizzare la cordata italiana? Fonti di Intesa op-
due mesi grazie a un decreto ad che per un colosso come Lac- 31 marzo il debito finanziario di lat chiedano un aggiornamento pongono un no comment sulla questione. Due anni fa però
hoc del governo, la società tran- talis, il terzo al mondo per di- Lactalis è pari a 4,3 miliardi ed è del prezzo a 2,8 euro. A quel quando venne organizzata l’offerta per Alitalia il modus ope-
salpina si presenterà solo con la mensioni nel settore agroali- destinato a salire a quota 7 mi- punto vedremo se i francesi ti- randi fu esattamente lo stesso. La banca si affidò al medesimo
quota del 29 per cento accumu- mentare. liardi in caso di adesione all'Opa reranno diritto oppure decide- studio professionale. La società coinvolta si chiamava Set-
lata nei mesi scorsi. Una quota Il prospetto per l'Opa alza per la da parte di tutti i soci di Parma- ranno di aprire il portafoglio tembre 2008. Ancora adesso tra i soci della compagnia aerea
comunque sufficiente a farne il prima volta il velo sui numeri di lat. Particolare importante a per aumentare l’offerta. Il ritoc- c’è una Ottobre 2008 controllata da Intesa. Vit.Mal.
primo azionista, in grado quin- Lactalis, che finora non aveva proposito di italianità: i vertici co potrebbe arrivare a costare
di di mettere alla porta il nume- mai dato pubblicità ai propri bi- dell’azienda transalpina preci- circa 250 milioni.

VEGAS: LIGRESTI È BOLLITO QUINDI


UNICREDIT PUÒ SALVARLO La felicità della democrazia
di Giovanna Lantini che ha già dato tutte le sue azioni FonSai in
pegno a un pool di banche, Unicredit in pri-
Milano
Un dialogo
di Ezio Mauro
ma fila, a garanzia del finanziamento da oltre
iuseppe Vegas grazia Unicredit e i Ligresti 322 milioni del 2004, le cui scadenze sono
G che, grazie anche alla tempestività dell'I- state modificate grazie a un accordo legato a
svap, nel salvataggio di Fondiaria Sai rispar- doppio filo proprio con l'esenzione dall'Opa
mieranno almeno 450 milioni di euro. Ieri, sull'assicurazione. Che, come hanno rimarca-
e Gustavo Zagrebelsky
infatti, la Consob guidata dall'ex vice di Giu- to ieri i due gruppi, trova fondamento in una
lio Tremonti ha esonerato la banca milanese norma del regolamento emittenti in base alla
e la finanziaria della famiglia siciliana, Pre- quale la Consob può dare il via libera “in pre-
mafin, dall'obbligo di Opa in seguito alla ri- senza di una ricapitalizzazione della società
capitalizzazione del gruppo assicurativo. quotata” se questa “versa in una situazione di DISPONIBILE ANCHE
L'operazione annunciata il 23 marzo porterà crisi” comprovata da “richieste formulate da IN VERSIONE EPUB
nelle casse di FonSai fino a 460 milioni e, do- un'autorità di vigilanza prudenziale, nel caso
po un investimento di 170 milioni, vedrà di gravi perdite, al fine di prevenire il ricorso
Unicredit al 6,6 percento dell'assicurazione, all'amministrazione straordinaria o alla liqui-
mentre Premafin non scenderà oltre il 35 per dazione coatta amministrativa”. Richiesta
cento dall'attuale 41,6 per cento. L'istituto che è provvidenzialmente arrivata il 31 mar-
di credito e la holding hanno già siglato un zo. Una settimana dopo, cioè, la firma dell'ac-
patto di sindacato cui verranno apportate le cordo tra Unicredit e Premafin (subordinato
rispettive quote post ricapitalizzazione. Il all'esenzione) arrivato a cavallo tra l'imposi-
cambio di controllo, però, grazie al verdetto zione dell'Opa ai francesi di Groupama da
della Consob, non comporterà per i due soci parte della stessa Consob, con il conseguente
il lancio di un'Opa che agli attuali valori di svincolamento degli assicuratori transalpini,
mercato di FonSai, avrebbe superato quota e l'annuncio di FonSai di un bilancio 2010
«Questo dialogo
900 milioni di euro. chiuso con una perdita di 930 milioni e un ha un grande merito:
indebitamento di 1,57 miliardi. Con la deci-
SECONDO QUANTO comunicato ieri sione Consob di ieri, quindi, il legame tra i aiuta a pensare al riparo,
dalle stesse Unicredit e Premafin, il motivo di Ligresti e Unicredit, che vede la banca espo-
tanta grazia della Commissione risiede nello sta per circa 550 milioni verso le società della una volta tanto,
stato di crisi conclamato del famiglia del costruttore di origini si-
gruppo assicurativo e nella Salvatore Ligresti (F A ) ciliane, si fa sempre più stretto. In
OTO NSA dalla retorica.»
recente richiesta dell'Au- cambio dell'intervento, Piazza Cor-
thority di settore, l'Isvap ap-
punto, di procedere senza
dusio avrà tre consiglieri in FonSai e
un consistente premio se il titolo del-
Luciano Canfora
indugi a una ricapitalizza- l'assicurazione nel 2016 raggiungerà
zione. Alla quale Premafin determinati livelli.
non avrebbe certo potuto
far fronte da sola, visto che ANCORA a bocca asciutta, inve-
ha chiuso il 2010 con una ce, i francesi di Groupama, dopo che
perdita vicina al miliardo e
un debito di 1,9 miliardi e
la Commissione di Vegas, con un ver-
detto che aveva suscitato sorpresa Gli autori dialogheranno con Marco Revelli
per il suo rigore, ai primi di marzo
aveva fatto saltare l'intesa che senza al Salone del libro di Torino
L’offerta pubblica l'Opa avrebbe dovuto farli entrare in forze in
casa Ligresti. Niente esenzione, in quel caso, domenica 15 maggio ore 17.00 Sala Oval
d’acquisto non è anche perché secondo Consob l'accordo
avrebbe modificato in maniera rilevante gli
assetti di controllo di Premafin e l'ingresso dei
obbligatoria perché
la Premafin è in
francesi in FonSai non era un tassello di un più
ampio progetto condiviso con il gruppo Li- w w w. l a t e r z a . i t chiedi a un libraio
“comprovata crisi”
gresti. Del resto l'Isvap non era ancora inter-
venuta. Il mercato, che ieri ha colpito FonSai
con vendite per il 3,9 per cento, ringrazia. Editori Laterza
pagina 12 Sabato 14 maggio 2011

DAL MONDO

GAZA E I RAGAZZI ITALIANI


IL PREMIER ANP
FAYYAD
“LO STATO
CHE “RESTANO UMANI”
La carovana pacifista in nome di Vik Arrigoni arriva
PALESTINESE
NASCERÀ
nella Striscia dal valico egiziano di Rafah appena riaperto A SETTEMBRE”
di Alessio Marri Polonia, Francia e America. “È di Roberta Zunini
Gaza una follia tramutatasi in realtà –

orum è entrato a Gaza at-


puntualizza Simone, uno tra i re-
Iisralhapremier dell’Autorità nazionale palestinese, Salam Fayyad,
annunciato, in un’intervista al quotidiano progressista

C
ferenti principali dell'iniziativa –
traversando con successo varcando la soglia del valico di eliano Haaretz, che i palestinesi sono pronti per un proprio
il valico di Rafah. Formato- Rafah possiamo simbolicamen- Stato perché sono riusciti a creato le condizioni adatte: “La mis-
si spontaneamente nel te ricominciare l'opera di Vitto- sione è stata portata a termine. Se facciamo il paragone con la
mondo dell'attivismo politico rio che tragicamente l'ha per- nostra situazione pochi anni fa, c'è stato un cambiamento to-
romano a seguito della morte di corsa un'ultima volta in direzio- tale. C'è un senso di opportunità e ottimismo. Possiamo far-
Vittorio Arrigoni, il “convoglio ne opposta”. L'esito positivo del cela”. Il primo ministro - economista di formazione anglosas-
restiamo umani” ha ottenuto il complicato passaggio di frontie- sone, a lungo in forze presso gli organismi bancari internazio-
risultato tanto auspicato: rag- ra è riconducibile all'elevato gra- nali - in pochi anni è riuscito a risollevare l’economia dei Ter-
giungere la Striscia di Gaza per do di coordinamento internazio- ritori palestinesi, Gaza esclusa, vista la frattura, ricomposta solo
commemorare il cooperante nale su cui può contare il mondo 15 giorni fa, con Hamas, che controlla la Striscia dal 2007. Fa-
scomparso e dare seguito al suo dell'attivismo pro-palestinese. yyad è uno dei leader arabi più apprezzati nel mondo. Le voci
immenso lavoro intrapreso sul Un gioco di rilievo sotto questo circa un suo ritiro dopo l'accordo di riconciliazione fra Fatah e
territorio palestinese anche sot- punto di vista è stato giocato Hamas hanno portato all’apertura di pagine di suoi sostenitori
to i bombardamenti israeliani senz'altro da Osama Qashoo, mi- su Facebook nelle quali si chiede che rimanga al suo posto.
dell'operazione Piombo Fuso. litante di origine palestinese
amico e compagno di Vittorio in IN APRILE, I RAPPORTI DI BANCA MONDIALE e
SONO PIÙ DI SETTANTA i molte sue battaglie. “Entrare a Vittorio Arrigoni a Gaza (FOTO ANSA) A destra, Salam Fayyad (FOTO LAPRESSE) Fondo Monetario Internazionale, hanno certificato che le sue
partecipanti alla carovana paci- Gaza in questo modo è straordi- riforme hanno creato le condizioni per la nascita di uno Stato. La
fista che si è posta come punto di nario – ha commentato Osama – che se solo pochi giorni or sono, re con la popolazione palestine- dichiarazione unilaterale di una nazione Palestinese, non incon-
partenza il Cairo. Un gruppo as- avevamo governi di mezzo mon- come confermato dall'amba- se la nakba, ossia la catastrofe: tra i favori di gran parte della comunità internazionale, anche se
sai eterogeneo, composto per lo do contro di noi”. sciata italiana al Cairo, due gior- nel 1948, nell'arco di 6 mesi, l'e- la situazione sta mutando, a causa del fallimento dei negoziati di
più da attivisti per la Palestina, A vantaggio del convoglio paci- nalisti hanno atteso invano le au- sercito israeliano costrinse all'e- pace, dovuto alla palese intransigenza dell’israeliano Netanyahu
giovani dei centri sociali e ope- fista hanno sicuramente giovato torizzazioni per il valico da parte sodo forzato più di mezzo milio- sulle colonie ebraiche in Cisgiordania. Un cul de sac, quello crea-
ratori dell'informazione. La diversi fattori: l'atmosfera rivo- delle istituzioni egiziane. ne di arabi palestinesi. La caro- to dal premier israleliano, che sta mettendo in grave difficoltà il
maggior parte viene dalle realtà luzionaria che al Cairo tutt'ora si vana conta di rientrare in Italia presidente Usa, Obama, che avrebbe voluto essere protagonista
romane, anche se diversi ragazzi respira, la storica riconciliazio- CORUM SI TROVA quindi al- mercoledì, non prima di aver af- della pace isralelo-palestinese. Invece, proprio ieri, Obama ha
sono giunti anche da Napoli, Fi- ne tra le fazioni palestinesi di Ha- l'interno della Striscia di Gaza. fiancato all'interno della buffer subito un duro colpo a causa della decisione del suo emissario
renze, Torino e Milano. Nono- mas e Al Fatah e le dichiarazioni Molte le attività previste dall'or- zone (la zona controllata dai mi- per il Medio Oriente, George Mitchell di lasciare l’incarico. Il
stante l'organizzazione istintiva del ministro degli Esteri egizia- ganizzazione. Oltre alla serata di litari israeliani) i contadini pale- momento non poteva essere peggiore: giovedì, il presidente pro-
e apparentemente sbrigativa, si no Abil al-Arabi che ha aperto oggi, in cui ricadrà il trigesimo stinesi nella raccolta del grano e i nuncerà l’atteso discorso sui problemi dell’area. Intanto da do-
conta anche la partecipazione di formalmente il valico di Rafah la- dell’assassinio di Vittorio Arrigo- pescatori a largo delle coste di mani il presidente Giorgio Napolitano sarà in Israele e Cisgior-
internazionali provenienti da sciando spiazzata Tel Aviv. An- ni, la carovana potrà condivide- Gaza. giordania.
Sabato 14 maggio 2011 pagina 13

DAL MONDO

N
IL MONSIGNORE E GHEDDAFI PAKISTAN
Vendetta di
Al Qaeda: 87 morti

SMENTISCONO FRATTINI I Taliban hanno messo in


atto la loro prima
grande azione di vendetta
per la morte di Bin Laden:
almeno 87 persone, in gran
“Il raìs ferito”. Martinelli da Tripoli ‘rettifica’ il ministro parte reclute, sono morte e
oltre cento ferite in un
duplice attentato-kamikaze
in Pakistan. Nel mirino un
di Francesca Cicardi polemico vescovo, in buone re- DA PARTE SUA, il governo centro di formazione della
Bengasi lazioni con il governo libico, ha ribelle non ha mai chiesto aper- polizia a Shabqadar (30
aggiunto di ritenere che Ghed- tamente un attacco selettivo chilometri da Peshawar).
uesto venerdì si attendeva- dafi “sia a Tripoli, non ho ele- contro Gheddafi ma si è sempre “È stato per vendicare Bin

Q no sviluppi significativi a
Tripoli, dove i ribelli della
Cirenaica si aspettavano
che i loro compagni sarebbero
menti per afferma che sia andato
all'estero, e credo che sia in buo-
na salute”.
Ma il Colonnello dovrà comun-
mostrato speranzoso rispetto a
questa possibilità e allo stesso
tempo sostiene la necessità che
il Colonnello sia processato e pu-
Laden”, ha fatto sapere
Tehrik-i-Taliban Pakistan
(Ttp), gruppo Taliban
guidato da Baitullah
finalmente scesi in strada. C’e- que affrontare un mandato di ar- nito per i suoi crimini, commessi Mehsud e molto vicino ad
rano grandi aspettative dopo resto internazionale, opzione in più di 40 anni di dittatura e in Al Qaeda. “Attendetevi
che questa settimana si erano che prende peso man mano che particolare in più di due mesi di attentati ancor più grandi
registrati episodi di ribellione: i si avvicina lunedì, data in cui è guerra nei quali il governo di in Pakistan e Afghanistan”.
rivoltosi avrebbero alzato una previsto che il procuratore della Bengasi denuncia siano morte
bandiera rivoluzionaria su una Corte penale internazionale, più di 10.000 persone. Chris Ste-
base militare a ovest della città e Luis Moreno Ocampo, chieda 3 phen, non ha mancato di ricor-
si sarebbero verificati in alcuni mandati di arresto contro le dare ai ribelli che “tutti i crimini,
quartieri, ancora ieri, scontri tra “persone che avrebbero la re- commessi da entrambe le parti
le forze di sicurezza del regime sponsabilità maggiore” nei cri- in conflitto”, saranno puniti. L’ultima apparizione tv di Gheddafi. Nel riquadro, monsignor Martinelli
di Gheddafi e gli shabab (i ragaz-
zi armati) di Tripoli. Ma questi
incidenti isolati, anche se sem-
pre più frequenti, non sono an-
La tv libica Uno su 10 non ce la fa: “1.200
cora sufficienti per far tremare trasmette il
la roccaforte di Gheddafi, che
per ora trema solo sotto le bom- messaggio del
morti nel mare tra Africa e Italia” STATI UNITI
be della Nato.
Colonnello: di Michele de Gennaro segnalate sono state recuperate”. Un’altra imbar- Mississippi
DA QUANDO l’Alleanza ha Palermo cazione in difficoltà che trasportava 150 dispe- in piena
aumentato le sue operazioni nei rati è stata poi soccorsa a 100 miglia a nord di
Sono in un luogo
cieli di Tripoli, si sono fatte an-
che sempre più insistenti le voci
sulla sorte del leader libico: mor- dove non mi Sdelleono oltre 1.300 i migranti arrivati a Lampedu-
sa in nemmeno 24 ore. Quasi lo stesso numero
persone morte nella traversata dalle coste
Tripoli da una nave Nato che ha rifornito di cibo
e acqua le persone a bordo, tra cui 10 donne e 15
bambini. Il personale dell’Unhcr ha rintracciato
L a piena del Mississippi,
per quanto annunciata
e monitorata ora dopo ora,
to, ferito, nascosto nel deserto. E del Nord Africa all’Italia e Malta da fine marzo, in un campo-profughi in Tunisia 3 etiopi che fi- sta creando danni
ieri sera, dopo giorni di specu- potete colpire secondo i dati dell’Unhcr che riferisce di 12mila gurano tra i 9 sopravvissuti di un’imbarcazione superiori al previsto nel
lazioni, la tv ufficiale del regime persone giunte sulle rive dei due paesi europei e partita dalla Libia il 25 marzo con a bordo 72 per- Sud degli Usa, e la Louisiana
trasmetteva un breve messaggio della stima di decessi di uno su 10 di quelli che sone. Lo scafo era stato avvistato a due riprese da si prepara al peggio: il
audio del Colonnello, nel quale mini di guerra contro l'umanità tentano il viaggio. navi militari, che non si sono fermate, mentre un governatore Bobby Jindal,
Gheddafi assicurava che è vivo e commessi in Libia dall’inizio del- Delle 7 carrette del mare giunte sull’isola quella elicottero aveva gettato loro acqua e biscotti, ha ha annunciato che con
in luogo sicuro dove non può es- le rivolte di febbraio. I tre indi- più affollata era alla deriva a circa 25 miglia. Im- riferito uno dei sopravvissuti confermando altre ogni probabilità le autorità
sere raggiunto dai “crociati co- vidui potrebbero essere Ghed- barcava acqua e aveva il timone rotto. Aveva già testimonianze. Dopo oltre due settimane di de- saranno costrette a una
dardi”, riferendosi alla Nato. dafi, suo figlio Seif al Islam e il ca- cominciato ad affondare quando i 493 profughi riva l’imbarcazione è riapprodata in Libia. scelta dolorosa per cercare
Nel pomeriggio, era stato il mi- po dell’intelligence libica Abdul- sono stati tratti in salvo da una staffetta di 3 mo- di limitare le conseguenze
nistro degli Esteri italiano, Fran- lah al Senussi. Ocampo starebbe tovedette della Finanza e 3 della Guardia Costie- E IL MINISTRO DELL’INTERNO Maroni è del disastro annunciato: o
co Frattini, a lanciare l’allarme, lavorando “molto in fretta” – ra. In mattinata erano approdati altri 3 barconi tornato a puntare il dito contro l’Europa: “Finché rischiare l’alluvione
affermando che il leader libico speiga Chris Stephen, esperto le- con 265, 191 e 142 profughi, tra i quali numerose c’è la guerra in Libia non c’è modo di fermare gli “pesante” in città come
era ferito e si trovava fuori dalla gale che si trova a Bengasi -, per donne e bambini. E nel pomeriggio un altro sal- sbarchi. Per questo risollecitiamo un’azione forte Baton Rouge e New
capitale, secondo gli aveva rife- evitare che a Gheddafi sia offerta vataggio in extremis in alto mare di 162 migranti della diplomazia. L’Europa non sta facendo quello Orleans; oppure
rito il vescovo di Tripoli monsi- l’immunità, così come hanno che hanno seriamente rischiato di annegare. Se- che s’è impegnata a fare”. Una visione errata se- provocarne un’altra
gnor Martinelli. Ma Martinelli suggerito diversi Governi occi- condo Pietro Carosia del comando generale del- condo Oliviero Forti, responsabile nazionale im- altrettanto pesante in aree
smentiva poco dopo ai microfo- dentali, che vorrebbero vedere la Capitaneria di porto “non ci sarebbe nessun migrazione della Caritas: “È un movimento che meno popolate, ma
ni della Radio Vaticana: “Non ho una conclusione rapida al con- giallo sul barcone con 220 persone a bordo che non si arresterà con la fine del conflitto in Libia, intensamente coltivate.
mai affermato che Gheddafi sia flitto libico – di tipo diplomatico giovedì sera aveva lanciato l’Sos tramite un te- siamo di fronte a un riassetto di tutta l’area del
stato ferito in una forma grave o - se possibile. lefono satellitare mentre si trovava nelle acque Mediterraneo e a una ridefinizione del fenomeno NIGERIA
che sia morto, assolutamente”. Il tra la Libia e Malta: tutte le barche che sono state migratorio”.
Rapiti un italiano
I METODI SIRIANI PER FRENARE LA PROTESTA
e un britannico
U n italiano e un

Gli arresti preventivi del giovedì notte britannico che


lavorano per l’impresa di
costruzioni italiana B.
Stabilini sono stati rapiti a
di Franco Ragnoli finestre senza vetri e sulla cui entrata trasmette il notiziario, telefono e gno, consegna i miei fogli a ragazzo spiegazione di alcune foto e di un vi- Birnin Kebbi, nel nord
Damasco troneggia la foto dell'ex dittatore si- stampante. Un uomo sulla quaran- bilingue arabo-italiano che li deve deo sulle proteste pubblicato in Inter- ovest della Nigeria. Il
riano Hafez Al-Saad, padre dell'at- tina si presenta come il generale, tradurre. net del quale ignoravo l’esistenza. ministro degli Esteri
Frattini ha chiesto “il
Snotteono le ore dei fermi e degli arresti
preventivi, quelle che vanno dalla
di giovedì alla mattina di ve-
tuale presidente. Solo allora ho la
certezza che non si tratta di estre-
misti che mi hanno sequestrato per
senza divisa e con le pantofole ai pie-
di, che mi dice in un inglese incerto di
non preoccuparmi, mi spiega che si
Non mi hanno chiesto se volevo te-
lefonare. Ho scambiato solo qualche
parola con il traduttore, che mi ha rac-
Non mi è stato trovato addosso nulla
di grave e il pezzo incriminato sembra
non sia stato reputato così pericoloso
necessario silenzio”
stampa per favorire il
nerdì prima della messa in moschea chiedere un riscatto, gli indizi c’erano tratta di un controllo perché hanno contato nelle pause, quando il gene- a traduzione fatta. È stata la mia sal- lavoro diplomatico
di mezzogiorno. Sei raggiunto dagli tutti: parlano solo arabo, nessuno avuto la segnalazione che diffondo rale era chiamato al telefono, che era vezza, non avere nulla addosso, can-
agenti della polizia segreta che ti se- con la divisa, tutti con pistole e ka- false informazioni e mi mostra gli ar- stato prelevato da casa un’ora prima, cellare tutto appena non più neces- SVIZZERA
questrano in modi spicci e tolgono la lashnikov. Mi fanno entrare con la ticoli che avevo pubblicato qualche di fronte alla sua famiglia e senza sario: accortezze che hanno evitato
tua voce e faccia dalle proteste che faccia rivolta alla parete. Un luogo ora prima. Continuando a rassicurar- spiegazioni, al punto di aver pensato l’uso di metodi più violenti come Voto sul “turismo
ogni venerdì infiammano la Siria. A spartano, non pavimentato, tubatu- mi di non aver paura, con una smor- di finire in arresto senza aver mai pre- schiaffi o armi puntate in testa come della morte”
me è successo venerdì scorso, dopo re in evidenza e il buco di un ascen- fia sul viso simile a un sorriso mali- so parte alle proteste. Poi mi chiedono sappiamo accaduto ad altri.
aver assistito e raccontato la prima
manifestazione violenta a Dama-
sco. Nel mio caso lo scopo è intimi- Prelevato da
V oto sull'assistenza al
suicidio nel canton
Zurigo. Gli abitanti del
dirmi. Ho avuto la fortuna che nella
perquisizione non è mi stato trovato agenti in INTERNET arma a doppio taglio: cantone elvetico si
esprimeranno su due
nulla di compromettente. iniziative promosse dal

VENGO CHIAMATO al tele-


borghese, caricato così il regime spia gli oppositori partito dell’Unione
democratica federale (Udf,
fono da un ragazzo che mi chiede a connotazione cristiana)
dove mi trovo perché vuole parlarmi.
Lo vedo poco dopo che mi indica a
su un furgone, Ddellaiversamente da quanto accadde in controllo dei video caricati sulla rete ave-
Egitto, almeno durante i primi giorni vano deciso che il materiale era troppo
rivolta, in Siria cellulari e internet compromettente e pertanto avevano ta-
ed il Partito evangelico per
vietare e limitare
una dozzina di uomini in borghese interrogato non sono stati bloccati. “Non li hanno ta- gliato. Ad Assad non importa invece di l’assistenza al suicidio
che mi vengono incontro, uno ten- gliato per due ragioni”, dice al Fatto un perdere la faccia all’estero. A lui e al suo praticata da organizzazioni
dendomi la mano per prendermela e da un generale hacker siriano che chiede l’anonimato. La entourage interessa molto di più salvare il come Exit o Dignitas. Il
non mollare più la presa, altri due prima è quella più logica, a ben vedere: potere. “Per questo è meglio tenere attiva primo testo prevede di
che mi afferrano per la cintura dei Poi il rilascio “La polizia, lasciando la rete aperta, riesce la rete. Così sanno chi andare a colpire. chiedere al Parlamento di
pantaloni e un quarto che mi sfila lo a capire chi sono i dissidenti e gli oppo- Della reputazione all’estero non gliene è rendere punibile ogni
zaino dalla spalla. Mi buttano dentro sitori”. In effetti il ragionamento non fa mai fregato nulla”. La seconda ragione è forma d’istigazione e aiuto
un furgoncino bianco con sacchi del- sore mai installato. Dopo una nuova una piega. Il regime siriano è stato dun- che non è facile bloccare i cellulari per- al suicidio. L’altro vuol
la spazzatura neri ai finestrini. Mi se- perquisizione e una attesa di venti que più furbo di quello egiziano. Prima ché i siriani usano anche le reti mobili porre fine al cosiddetto
questrano portafoglio, macchina fo- minuti faccia al muro, mi conducono che Mubarak cadesse infatti gli addetti al giordane e libanesi. Rob. Zun. “turismo della morte”,
tografica, cellulare e computer. Scen- in una stanza con una lunga scriva- limitando l’aiuto al suicidio
diamo di fronte a un edificio con le nia piena di fogli e penne, una tv che a chi risiede nel cantone.
pagina 14 Sabato 14 maggio 2011

SECONDOTEMPO
SPETTACOLI,SPORT,IDEE
in & out

FESTIVAL DI CANNES

Nanni punzecchia Nadal


Batte Cilic
Giro d’Italia
Il belga De
Lady Gaga
La vuole
Ben Haper
Presenta a

i giornalisti. e l’influenza.
In semifinale
al Foro
Italico
Clercq beffa
Scarponi e
vince la 7ma
tappa
Tarantino
per il suo
nuovo
pulp-western
Millano il
suo album
correndo
sullo skate

Piccoli: “Non Nanni Moretti fotografato sulla Croisette prima della presentazione in concorso di “Habemus Papam” (FOTO LAPRESSE)

lascio il cinema”
di Federico Pontiggia mio Papa. Qui non ci sono intri- collega: “A differenza di Bunuel,
ghi, complotti, pacchetti di vo- non posso dire 'Grazie a Dio so-

“C
to”, precisa Nanni, ma tra gli no ateo': contrariamente agli
spettatori di credo protestante atei che dentro sono rimasti pro-
qualcuno lamenta “il cabaret, il fondamente cattolici, non provo
Fellini a San Pietro”. Vedremo, nessun tipo di astio”.
ma la lotta per la Palma dovrà ve-
dersela con qualche aspettativa IN ITALIA “Habemus Papam”
tradita: “Mi hanno rimproverato sta andando bene, non benissi-
di non aver fatto un film di de- mo (quasi 5 milioni di euro), ma
nuncia, toccando temi scottanti l’aria di Croisette potrebbe risve-
quali pedofilia e finanza. Ma per- gliare anche i neuroni più sopiti:
ché avrei dovuto raccontare “Ma è Wojtyla o Ratzinger quello
quel che si sapeva già? Sulla Chie- lì?”, chiede al marito una in-
sa di film realistico non ne baste- gioiellata e cinofila (pincher in
rebbe uno, ma a prescindere da- braccio) signora di Piacenza,
apisco perché Moretti non vo- gli scandali non lo volevo fare”. buttando l’occhio alle mani di
glia più parlare di politica: la Excusatio non petita o libero ar- Piccoli sulla locandina. Di secon-
presenza di Monsieur Berlusco- bitrio di chi a Cannes non solo è da casa sulla Cote d’Azur si fa
ni per lui è un dolore. E non solo di casa ma di stanza? Oggi non è dunque virtute, o almeno cano-
per lui, credo lo sia per molti ita- più tempo di girotondi e Caima- scenza: se per il tandem Moret-
liani, e anche per i francesi che no, e non habemus strali, ma so- ti-Piccoli sarà Inferno o Paradiso
sanno chi sia”. Parola di un gran- lo una constatazione su Cupolo- lo scopriremo solo il 22 maggio, in palestra, un nonno che si stru- la la regista, perché purtroppo la una sezione importante, non
de attore francese, Michel Pic- ne e Palazzo : “Le gerarchie ec- ma dovessimo scommettere og- scia sulla nipotina e uno smar- storia è vera. Per piccini (e anche marginale”. Sarà, nel frattempo
coli, che con il nostro cinema ha clesiastiche sono sempre inter- gi l’euro andrebbe per l’attore, il tphone per cui si può perfino grandi) oggi arrivano Johnny Kim Ki-duk riflette sulla sua de-
una lunga conoscenza, ora rin- venute nella vita politica italiana, Piccoli grande uomo. Nella “cor- “succhiare”. Un inferno, senza Depp e i Pirati dei Caraibi a ras- pressione (“Non faccio film da
novata per “Habemus Papam”. ma ora queste indicazioni vengo- te dei grandi”, secondo Le Figa- alcun divieto di infierire sui mi- serenare le acque, ma a scottare tre anni”) in una catapecchia,
A esporsi è lui, e solo lui, perché no recepite con più agitazione”. ro, entra anche Maiwenne, 35 nori, ma c’è speranza: “I più la Croisette è già un dubbio: per- per un’ora e 40 minuti: “Ari-
viceversa Nanni su B. rimanda a Insomma, Nanni ha deciso che anni e già tre film, l’ultimo in grandicelli dei miei attori hanno ché il magnifico “Restless” di rang”, nome collinare per un
quanto già detto proprio a Can- se parla solo del suo film lo si ve- Concorso: Polisse non fa sconti, detto di aver accettato il film per Gus Van Sant non è in Concorso, film piatto. Almeno, di umore.
nes “nel ’94, nel ’98 e nel 2001”: de di più, e per fare professione tra il feto abortito di una ragaz- solidarietà con i bambini che ma in apertura del Certain Re- (ha collaborato Anna Maria Pasetti)
tre stazioni della Via Crucis, per- di ateismo ricorre a un illustre zina violentata, abusi su minori avevano passato quei guai”, rive- gard? Il regista si schermisce: “E’
ché “un artista e un cittadino po-
litico come Moretti oggi è sfian-
cato”. Viceversa, questo Papa L’anticipazione
straniero regna e, parlando del
suo già celebre urlo che acco-
glie l’acclamazione, non lesina
sull’ironia: “Ho dovuto ripeter-
lo venti volte per trovare quello
“Mai una predica contro gli evasori”
giusto. Non solo, mi è stato an- Tutto è grazia gliare bersaglio, sbagliare della Chiesa non ha questa va- una condanna per chi non paga luzionario.
che chiesto di rifarlo in una trat- Adriana Zarri, strada, modo di vivere. È ve- lenza di rottura di un rapporto le tasse... Per concludere questo di-
toria”. E’ in forma strepitosa ALIBERTI EDITORE, ro? con Dio, ma di un rapporto con Lo hai scritto in un tuo re- scorso mi sembra utile ri-
l’85enne Piccoli, smentisce 106 PAGINE, 9 EURO C’è da dire che certe cose che una società. C’è lo stesso il sen- cente articolo su “Rocca”. A portare un’affermazione del
l’addio al cinema (“Se Nanni mi noi consideriamo peccamino- so del disordine. questo proposito ha destato cardinal Martini nel suo ulti-
richiama sono pronto”) e si can- se una volta non lo erano. Una Il peccato come senso del scalpore l’inchiesta fatta da mo libro:
dida alla palma per il miglior at- Esce in libreria “Tutto è grazia” volta la Chiesa non condanna- disordine? un giornalista laico, Curzio La Chiesa di Gesù Cristo deve
tore. Moretti prima incassa il di Adriana Zarri (Aliberti), va la schiavitù, per esempio Se no non ci sarebbero le leggi Maltese, in cui si sottolinea- contribuire a rendere il mondo
tutto esaurito in conferenza l’ultima intervista concessa a (vedi san Paolo, la lettera a Fi- di uno Stato laico, se non ci fos- va il non pagamento delle più giusto e più pacifico. Se-
stampa (raro per les italiens), Domenico Budaci dalla teologa lemone). se questa consapevolezza della tasse da parte della Chiesa condo la Bibbia, la giustizia è
poi di fronte a un manipolo di recentemente scomparsa. C’è poi il peccato come rottura rottura di un ordine che non sa- istituzione. Sono problemi più del diritto e della carità: è
cronisti non smette di tormen- Anticipiamo di seguito il capitolo di donazione, di comunione. Il rà più considerato da uno Stato complessi che meriterebbe- l’attributo fondamentale di
tare un filo di plastica: “Perché i intitolato “Il peccato”. peccato è andare contro Dio e laico un ordine divino, ma un ro un approfondimento da Dio. Giustizia significa un im-
girotondi? Perché non rendo contro il volere di Dio, ma a me ordine umano. parte di tutto il popolo di pegno attivo e audace perché
pubblica la sceneggiatura con di Adriana Zarri non piace questa parola. Me- Si parlava prima di “valori Dio. Al di là delle critiche ciò tutti possano convivere in pa-
tutti i dialoghi? Ma quanto sei glio contro l’amore. non negoziabili”, di diritti che va affermato con forza è ce. La giustizia deve vegliare af-
antipatico, ma quanto sei stron- uoi dire qualcosa sul senso E poi c’è il peccato come umani. In questo senso può che i cristiani debbono sem- finché il diritto, come è formu-
zo? In Italia mi chiedono questo,
qui invece il film torna al suo po-
Vconsiste?
del peccato? In che cosa
Un’inchiesta re-
rottura della relazione tra
gli uomini a tutti i livelli (dal-
essere peccato non pagare
le tasse, non rispettare le
pre rispettare le leggi e i di-
ritti fondamentali sanciti
lato nelle leggi, consenta a tutti
gli uomini un’esistenza digni-
sto: un film è un film”. cente ha confermato che le la violenza fino all’offesa leggi, lasciarsi corrompere o dalla nostra Costituzione. tosa. Gesù ha dato la sua vita
persone non vanno quasi più personale. Su questo l’Evan- non praticare la giustizia. Certamente. Bisogna, però, di- per la giustizia(...). Chi inter-
MENTRE PER PICCOLI ha a confessarsi. Cosa ne pensi? gelo è chiaro!). All’interno della Chiesa evi- re che oggi c’è una maggiore viene al fianco degli uomini,
solo elogi: “Ha una straordinaria Ti dirò che io mi confesso di ra- Certo. Nel momento in cui si dentemente c’è un malcostu- presa di coscienza su questi che sono pecore senza pasto-
capacità di entrare subito in sin- do (un paio di volte all’anno sì e rompe l’armonia con Dio, la si me dei peccati sopravvalutati e problemi. Penso, ad esempio, a re, e li riunisce rendendoli con-
tonia. Senza di lui, questo film sa- no). C’erano dei santi che si rompe anche con gli uomini. dei peccati sottovalutati. Men- don Luigi Ciotti. Lui sta dedi- sapevoli, diventa pericoloso
rebbe stato certamente più mi- confessavano tutti i giorni. Ce Il peccato esiste anche fuori tre facciamo un dramma dei cando la vita alla lotta contro agli occhi dei potenti. I cristia-
sero”. Croce e delizia di Habe- n’era uno che si confessava due dalla Chiesa? peccati sessuali, per esempio, ogni forma di illegalità. Non ci ni che adottano “l’opzione a fa-
mus Papam è lo humour, la vis volte al giorno. Credo che que- Certamente! Fuori dalla Chiesa non parliamo mai dei furti, del- avevo mai pensato, ma combat- vore dei poveri” di Gesù devo-
ironica che trova domicilio Ol- sto sia una stortura. lo chiamano colpa, reato. Non la corruzione o delle tasse. Io tere contro l’illegalità per affer- no ancora oggi aspettarsi delle
tretevere: “E’ il mio Vaticano e il Si dice che il peccato sia sba- vedo cosa cambia. Al di fuori non ho mai sentito in predica mare la giustizia è un atto rivo- persecuzioni.
Sabato 14 maggio 2011 pagina 15

SECONDO TEMPO

DIRITTI TV A Firenze
L’Italia

UN CALCIO AI MINORI
I grandi club fuori dalla Champions League
dei Grandi
Fratelli è
diventata
un’operetta
sperano di rifarsi a spese delle provinciali di Giorgio Cerasoli

nche il mondo dei rea-

di Alfredo Faieta
Milano

alcio italiano sull’orlo di


sempre nei primi nove mesi del-
l’esercizio in corso. Nell’anno
precedente le perdite erano pari
a 2,4 milioni. Con l’arrivo di Tho-
“sostenitori” delle varie squadre.
Chi ne ha di più prende più soldi.
Facile, all’apparenza. Ma sul co-
si” troppo sfavorevole alle big ha
frenato fino all’11 maggio scorso
la presa di una posizione defini-
tiva, con il presidente Maurizio
blea, ma la stessa corte pur acco-
gliendo alcune istanze non si è
potuta spingere fino a bloccare
A lity ha il suo inaspetta-
to ma rigoroso spazio
nel programma del
74° Festival del Maggio Mu-
sicale Fiorentino, atteso ap-

C
me si debbano calcolare i soste- tutto, anche per un pronuncia-
una crisi di nervi. E fossero mas Di Benedetto si spera che le nitori si è scatenata una bagarre Beretta che ha mediato fino all’ul- mento non sfavorevole della Cor- puntamento che si è inau-
solo i nervi a saltare in que- cose cambino. infernale. La legge prescrive che i timo per cercare una soluzione te federale calcistica. Ma lo stallo gurato nel capoluogo tosca-
sti giorni in Lega di Serie A sostenitori li misurino contino che salvaguardasse anche gli in- che si era venuto a creare non no lo scorso 28 aprile con la
dove si è consumata una spacca- PER IL MILAN dello scudetto, tre società demoscopiche sulla teressi delle grandi, messe sotto permetteva di prendere una de- spettacolare “Aida” di Giu-
tura tra le cinque big del campio- arrivato la scorsa settimana gra- base di metodologie proposte e scacco grazie ad un sistema di vo- cisione definitiva e l’11 maggio le seppe Verdi diretta da Zu-
nato - Milan, Inter, Juventus, Ro- zie al pareggio con la Roma, il bi- votate dall’assemblea di Lega. Le tazione interno alla lega che le piccole società hanno di fatto bin Mehta e con la regia di
ma e Napoli - e le 15 provinciali, lancio 2010 ha comunque un pas- tre società scelte - Doxa, Crespi sfavorisce perché ogni squadra, preteso che Beretta si esprimesse Ferzan Ozpeteck. Nella se-
le piccole che fanno da contor- sivo di 69,7 milioni di euro; nel ricerche e Sport+Markt – sono in- indipendente dal blasone e dai ri- sulla delibera che accettava le tre zione del programma dedi-
no alla lotta per lo scudetto ma 2009 grazie alla vendita di Kakà la dividuate però dalle 15 piccole, sultati di campionato, ha diritto società demoscopiche. In consi- cata alle opere infatti il ca-
spesso ne decidono le sorti con perdita fu contenuta a 9,8 milioni sulla base di metodologie che ad un voto. Le grandi avevano già glio erano 5 contro 5 e il voto di polavoro verdiano è affian-
qualche sgambetto. L’oggetto di euro. Avercene di capolavori di presumibilmente le favoriranno. fatto ricorso anche all’Alta corte Beretta, favorevole alle provin- cato - oltre che dall’Incoro-
del contendere sono i diritti te- tal fatta da mettere all’asta ogni Ci si giocano 200 milioni di euro, del Coni contro alcune decisioni ciali, ha consumato la rottura. Lu- nazione di Poppea diretta
levisivi: una torta da 800 milioni anno. Ma di brasiliani come l’at- che sono ossigeno soprattutto sui diritti tv prese in aprile dall’as- nedì è prevista un’altra assem- da Alan Curtis, che debutte-
di euro per le prossime due sta- taccante del Real Madrid ne na- per quelle squadre che devono sem- blea e sarà battaglia, ma nel frat- rà il prossimo 18 giugno –
gioni calcistiche della quale le 15 scono pochi. L’Inter, com’è noto, competere anche in Europa (e tempo l’amministratore dell’In- anche da un lavoro com-
piccole vorrebbero una fetta più è stata negli anni campione di di- quest’anno è stata una disfatta ter Ernesto Paolillo ha minaccia- missionato per l’occasione,
grande di quella attuale. Ma se savanzi e ricapitalizzazioni della per il nostro calcio) e che han- to di escludere le piccole dal cal- in piena continuità con la li-
non si procederà com’è sempre famiglia Moratti, oltre che cam- no bisogno di forti disponibili- ciomercato con le grandi. Gallia- nea che il Maggio Musicali
stato, e cioè con il grosso alle pione d’Italia con i suoi 5 scudetti tà per fare campagna acquisti ni del Milan ha minacciato di por- sta seguendo da diversi an-
squadre blasonate, alle crisi di consecutivi. adeguata, avendo i bilanci for- tare Beretta in tribunale e Andrea ni, con un’attenzione dun-
nervi delle big per questa spac- Con queste cifre davanti è più fa- temente passivi. Agnelli di uscire dalla Lega per ap- que non secondaria alla mu-
catura si sommeranno anche cile capire cosa stia succedendo prodare in chissàò quale altro sica contemporanea. Que-
quelle finanziarie, già pesanti. in Lega, dove c’è da spartirsi i fa- LA PROSPETTIVA campionato estero. Ma la Lazio, st’anno la scelta è caduta sul
mosi 800 milioni. Il 75 per cento di una “conta tifo- prima delle piccole, nei primi no- compositore Luca Mosca e
BASTA METTERE in fila po- è assegnato dalla legge Melandri Maurizio ve mesi dell’esercizio ha prodot- sul suo librettista Gianluigi
chi numeri per comprendere il del 2008 sulla base di rigidi mec- Beretta, Lega to un utile di 5 milioni circa. Non Melega, una coppia ben
problema che alcune squadre canismi, mentre il 25 per cento Calcio (FOTO LAPRESSE) sarà che qualcuno voglia iniziare collaudata, come dimostra-
hanno davanti. Quarantre milio- sulla base dei relativi bacini d’u- a premiare le proprie virtù, e non no precedenti lavori quali il
ni di euro sono le perdite nette tenza. In altre parole, contando i i vizi altrui? “Signor Goldoni” (in scena
accumulate dalla Juventus nei nel 2007 alla Fenice di Ve-
primi nove mesi dell’esercizio nezia) o quel “Mr. Me” che
2010- 2011, che si chiuderà a fine
giugno, e che quasi certamente
Il nodo L’Inter già nel 2004 molti ricorde-
ranno per la satira contro
costringerà l’azionista di maggio-
ranza Exor (famiglia Agnelli) a
è la conta dei minaccia come Berlusconi. Mosca e Mele-
ga hanno deciso dunque di
procedere a un aumento di capi-
tale per ripianare le perdite e for-
“sostenitori” ritorsione di portare in scena non solo il
prodotto televisivo che im-
nire mezzi freschi per la gestione. perversa ormai nella televi-
Tra l’altro il 7,5 per cento delle ma è scontro non fare sione del nostro paese, ma
quote bianconere è in mani libi- anche di mettere a nudo la
che, e ben difficilmente potran- sui sondaggisti calciomercato stessa società italiana che
no essere coinvolte nell’aumen- emerge da questo tipo di
to. Nello stesso periodo dell’an- che devono fare con le squadre trasmissioni. Ecco dunque
no precedente l’utile era di 14 mi- “L’Italia del destino”, un
lioni. 30 milioni di euro di perdite lo studio più piccole “Real-Italy”, ovvero una
nette accumulate dalla Roma moderna operetta in un at-
to che già nel titolo si ricol-
lega al 150° anniversario

Quello stand è una Loggia dell’Unità d’italia: “Mosca e


io – spiega Gianluigi Melega
– siamo partiti pensando
cosa rappresentava il 1861
LA MASSONERIA HA FATTO IL SUO DEBUTTO AL SALONE CON UNO SPAZIO TUTTO SUO e cosa aveva fatto Verdi. Eb-
bene allora questo musici-
di Silvia Truzzi pure numero 13, le tirate d’orecchi il risultato sono sbadigli, molto rumo- sta aveva scritto “La forza
inviato a Torino continuano. Un incontro pomeridia- re di sottofondo per nulla, cene in cui del destino”, allora ci siamo
no mette insieme due iniziative. Una parlare del tempo diventa salvifico. detti “perché non prendia-
a mostra sui 150 anni di Italia let- Ma non tutto è perduto (almeno si mo oggi una compagnia di
Lpazzata,
teraria si è presa più di una stra-
l’ultima da parte di un delu-
degli studenti che alla Cattolica di Mi-
lano frequentano il laboratorio di Edi-
toria di Roberto Cicala e che hanno
spera), basta guardare gli adolescenti
che ascoltano a bocca aperta le verità
‘guitti’ italiani di oggi che
metta in scena ‘La forza del
so Sebastiano Vassalli che, sussurri di realizzato con Educatt un libro sui li- della poetessa Patrizia Valduga: “Non destino’ di Verdi”? Questo è
Salone, non si farà proprio vedere da bri “che hanno delineato l’identità na- si ha paura di morire se si vive nel pre- (FOTO ANSA) stato il germe iniziale dell’i-
queste parti: nel totem che illustra la zionale” (per inciso: metodo e ricerca sente”. Oppure sfogliare la selezione dea. Poi ragionandoci so-
sua Chimera il borgo di Zardino è stato bibliografica molto scrupolosi, spia- degli universitari milanesi: oltre alle temente provoca una nuova e inspe- pra abbiamo pensato che
storpiato in Zandrino. Un refuso è le- ce non poter dire sempre lo stesso del- scelte prevedibili, alcune deviazioni rata popolarità. Fa bene al cuore del l’opera di oggi è, per eccel-
cito, chi non fa non sbaglia. E bene la mostra del Salone). Circa cinquanta sono curve intelligenti, vedi le Favole al paese addormentato, patria dell’egoi- lenza, la televisione. Da lì
dice Ernesto Ferrero quando ricorda le opere selezionate, una testimonian- telefono di Gianni Rodari e la Storia d’I- smo sociale, teatrino dello squallore siamo partiti e l’abbiamo
che “il Salone è il più grande evento za di ragazzi che nel 2011 hanno “la talia a fumetti di Enzo Biagi. dove un moralista è peggio di quella chiamata “L’Italia del desti-
culturale popolare d’ Europa”. “Erra- stessa età di Mameli quando compose igenista (dentale). Clima cupo e insi- no” con riferimento all’o-
re è umano”, dichiara d’altro canto l’Inno e di Leopardi quando si accinse LA SECONDA parte dell’incontro diosi revisionismi, non a caso ieri le pera di Verdi, pensando an-
Stefano Mauri al Corriere che ha la for- allo Zibaldone“. Ci sono anche i Promes- dà la parola a un’idea dell’editore agenzie battevano trionfanti la notizia che a come è finita la nostra
tuna di ottenere una risposta dal pre- si Sposi, soppressi per questioni di da- Giunti. Un catalogo dei volumi di che al Salone ha fatto il suo debutto la nazione dopo 150 anni...”.
sidente di Gems, “ma per fare vera- tazione dai Soloni del Salone: “È cu- qualsiasi epoca “rappresentativi del- massoneria con uno spazio espositivo Domani dunque il debutto
mente casino ci vuole un comitato”. rioso che il capolavoro di Manzoni, in l’identità nazionale”, ottenuto grazie della Gran Loggia d'Italia “dove saran- di questo lavoro che ha co-
cui batte il cuore dell’Unità, nato in a un “referendum” che ha coinvolto no presentati libri, documenti storici, me protagonisti i concor-
L’ALLUSIONE è all’assise che ha una stagione in cui si poneva il pro- 164 librerie Giunti, 8 Melbook store, pubblicazioni, documentari, oggetti renti di un reality show, con
preso le decisioni sulla mostra, la qua- blema dell’identità di una terra divisa, scuole e biblioteche. Diecimila sche- simbolo della comunione massoni- tutta la loro arroganza e
le forse ha la maggior pecca nel tirar- oggi a abbia perso il suo smalto”, sot- de raccolte in un mese e mezzo, den- ca”. Ma proprio di fronte allo stand ignoranza. Il reality – ag-
sela un po’ troppo presentandosi co- tolinea Cicala. Nell’Italia preunitaria tro le preferenze di chi i libri li legge. con il grembiulino - nei particolari giunge Melega – fa breccia
me “la prima, articolata iniziativa con l’analfabetismo della popolazione si Ecco il podio: primo classificato Ales- (geografici) c’è Dio - ieri è stato pre- specie nelle fasce cultural-
cui il nostro Paese legge un secolo e aggirava attorno al 70 per cento: Ren- sandro Manzoni (Promessi sposi), se- sentato un altro esordio: “Trame. Fe- mente più indifese. Abbia-
mezzo della propria storia, cultura, zo e Lucia non sapevano né leggere né condo Dante Alighieri (La divina com- stival dei libri sulle mafie”, prima ras- mo persino una scena in cui
costume e creatività attraverso la spe- scrivere, faceva notare Calvino. E il lo- media), terzo Primo Levi (Se questo è un segna sul tema in Italia, che si svolgerà facciamo un test culturale
cola del libro” (testuale dal comuni- ro “analfabetismo agisce in un mondo uomo). Ma c’è un titolo, un “autori va- dal 22 al 26 giugno nel centro storico dei protagonisti, che ha un
cato stampa). Critiche agli elenchi in cui la scrittura si para sempre da- ri”, ignorato dagli smemorati di Tori- di Lamezia Terme. E stamattina Micro- esito catastrofico, ma d’al-
sbilenchi, ai grandi esclusi, agli ingres- vanti, a separarli dal loro sogno”. Oggi no e sta in 24esima posizione: la Co- mega festeggerà i suoi primi 25 anni tra parte questo è quello
si abusivi (Paolo Villaggio, per dirne Renzo e Lucia sanno scrivere. Forse stituzione della Repubblica italiana. La (alle 10.30 in Sala gialla) con Paolo che vediamo normalmente
una, ha spiegato alla Stampa di essere pensare un po’ meno, in un tempo in censura produce sempre i propri an- Flores d’Arcais, Marco Travaglio, Mar- in televisione, ovvero nella
imbarazzato perché nei 150 Superli- cui l’analfabetismo intellettuale ha ticorpi e la frusta sulla Carta che il po- gherita Hack e Pierfranco Pellizzetti. realtà: ci sono dei buchi cul-
bri c’è anche Fantozzi). E di venerdì, rincoglionito più di una generazione: tere vuol sempre più straccia, eviden- Titolo: la scrittura e l’impegno. turali terrificanti!
pagina 16 Sabato 14 maggio 2011

SECONDO TEMPO

SALISCENDI

TELE COMANDO
TG PAPI
+ suo reato: voto di scambio, tu
metti la croce sul Pdl e io met- di Carlo Tecce
Ammiraglie
gemelle
liani hanno smesso di guar- to sportivo è a pagamento. E

Barzellette to una croce sulla casa abusi-


va. Sul fisco, deraglia: se lo
fanno vincere anche a Milano
toglierà “la tassa sul reddito”.
Gianni Letta non dovrebbe
na coppia che scoppia è
Ui due,
un trauma. E pensare che
virtualmente rivali,
condividono la notte e il
dare Canale 5 e Ra 1 che,
soltanto nel 2001, rappre-
sentavano il 50 per cento
del pubblico. I giovani di
Mediaset sono cresciuti con
la quantità ha sostituito la
qualità: i contenitori pome-
ridiani durano ore e ore,
sempre più piegati ai gossip
e ai pettegolezzi.

e “galanterie” mai lasciarlo solo. Mai.

T g3 Da mezzanotte ha
chiuso la bocca, ma ieri
ha fatto in tempo – nel servi-
giorno del palinsesto. Si
scambiano giornalisti, con-
duttori, programmi. Uno
razzola la pubblicità, l’altro
trasmette la Nazionale. Uno
il tempo, il 30 per cento di
chi seguiva Canale 5 nel
2001 aveva tra i 25 e i 34
anni, oggi aumentano gli an-
ziani, punto di riferimento
Canale 5 e Rai 1 rifiutano (o
non la cercano) l’innovazio-
ne per ripetere la dodicesi-
ma stagione del Grande Fra-
tello o la sessantesima di
di Paolo Ojetti il Tg1 aveva censurato l’inda- zio di Alessandra Carli – a censura le notizie al Tg5, per Rai 1. Miss Italia.
gine sul peculato di Minzoli- sparare sui “comunisti”, su l’altro pure, al Tg1. Quando il duopolio Rai e Spesso sono costretti a lan-
g1 Hitler si era limitato a ni. Ci scusiamo con gli inte- Anno Zero e Ballarò (si è sal- Uno ti toglie il sonno con le Mediaset era forte, senza il ciare una trasmissione più o
T scriverlo sul Mein Kampf
dopo il fallito putsch di Mona-
ressati: i lettori e Minzolini. vato l’Infedele). Poi il “pre-
mier” ha riesumato alcune
telepromozioni, l’altro ti in-
duceva a dormire con Porta
satellite e il digitale, le due
reti potevano proporre al te-
meno nuova, quasi fosse un
esperimento, e poi a ritirarla
co a proposito degli ebrei. g2 Gli ultimi fuochi si so- vecchie barzellette (a Napoli a Porta. Uno ha Forum, l’al- lespettatore una o due scel- perché gli ascolti non rispet-
Berlusconi invece lo dice “a
tutto campo”, che è uno dei
T no sparati al di fuori del
cerchio dei telegiornali, in
poteva andare con Apicella,
perché no?). Ma è stato anche
tro Verdetto Finale. Che so-
no la stessa cosa, ma pazien-
te, un po’ di informazione
politica e un po’ di intrat-
tano la pubblicità prevista.
La lenta corsa all’indietro è
luoghi comuni preferiti da talk show canonici e altri mar- contestato da un centinaio di za, i due si vogliono bene. tenimento o viceversa. Ora ormai finita: toccare il 19 0 il
Sonia Sarno: quelli che non ginali e corsari. Questo de- “mamme vulcaniche” e altri Viva l’amore. C’è un rappor- che le scelte sono decine 18 per cento di share in me-
la pensano come lui sono “an- centramento mediatico ha che ormai vengono chiamati to speciale tra Canale 5 e fanno del masochismo. Con- dio significa esporsi all’e-
tropologicamente diversi” e mostrato che – appena ci si tutti, senza distinzioni, “fran- Rai 1, le reti ammiraglie di tinuano a trattare in simul- vento sul satellite e accom-
“godono a fare del male”, sa- smarca dal rito microfo- ge” o “centro sociali”, con viale Mazzini e Mediaset, un tanea lo stesso argomento, pagnare la caduta verticale
dici più di Vlad l’Impalatore. no-in-bocca-dimmi-quel- striscioni arguti: “Ti rifiutia- tempo insieme per la gloria, basta vedere Matrix e Porta di tutti i canali generalisti.
In più, come già ha detto l’o- lo-che-ti-pare - persino alcuni mo”. In ogni caso, il Tg3 ri- oggi insieme per la disgra- a Porta che celebrano in Il futuro è il canale tematico
mino che magia le mentine, esponenti politici con i quali spetta con attento puntiglio zia. simbiosi la cronaca nera, op- e su misura, per bambini, ca-
“puzzano”. E, come, si com- nessuna persona ragionevole la graduatoria: Berlusconi, In dieci anni perdono 5 pun- pure spacciano la stessa fin- salinghe, sportivi, appassio-
plimentò con Rosy Bindi prenderebbe un caffè, di col- Bersani, Lega, Terzo Polo, Di ti share a testa, Canale 5 pas- zione con i premi di Carlo nati di arte, musica, cinema.
(“più bella che intelligente”), po sembrano umani e persi- Pietro, Grillini. I quali, come sa dal 23,5 per cento al 18 Conti e Gerry Sconti, un Ma è stupido credere che
così è stato galante con Rosa no intelligenti. Come riferiva ha fatto notare Mariella Ven- (aprile), Rai 1 dal 24 al 19. modello con luci americane Rai 1 e Canale 5 siano al ca-
Russo Jervolino: “Sapete per- il Tg2 nel servizio pomeridia- ditti, sono ormai un vero mo- L’andamento è simile anche che è soltanto un verso al polinea con i mezzi e le fre-
ché è sempre arrabbiata? Per- no di Maria Antonietta vimento nazionale: “C’è un in disgrazia, sintomo che i Rischiatutto di Mike Bon- quenze che possiedono, for-
ché si guarda allo specchio”. Spadorcia (ma perché non giovane grillino in ogni ango- due canali sono quasi iden- giorno. se l’editore in comune, un
Insomma, le donne o Ruby o rinforzano il pastone con lo dello stivale che si presenta tici, offrono ai telespettatori Le serie televisive costano po’ imprenditore brianzolo
cacca. C’erano anche gli altri. qualche collegamento dal vi- senza le furbizie della politi- trasmissioni decotte che molto e vanno male, l’even- un po’ presidente del Con-
Bersani era a Bologna, ma ri- vo, qualche diretta mordi e ca”. Da questa mattina, come stancano perché sanno di siglio, per fare i suoi interes-
preso in una piazza desertifi- fuggi? La televisione è vita), la si dice retoricamente, si ri- vecchio. Bruno Vespa, si ha rovinato entrambi.
cata, sembrava Cernobyl. Ieri conclusione di Berlusconi era flette e si aspettano i verdetti. La platea televisiva cambia, volto storico (Elaborazione dati Auditel
non abbiamo fatto notare che a Napoli, dove ha reiterato il E si spera. ma più di due milioni di ita- dell’Ammiraglia Rai Studio Frasi).

LA TV DI OGGI
11.00 RUBRICA Appunta- 11.15 ATTUALITÀ Mezzo- 14.50 RUBRICA SPORTIVA 20.57 PREVISIONI DEL TEM- 9.45 TELEFILM Il Mammo 13.55 EVENTO SPORTIVO 11.30 NOTIZIARIO TG4 - 11.00 DOCUMENTARIO
mento al cinema giorno in famiglia Magazine Champions League PO Meteo 10.15 FILM I ragazzi della Motomondiale 2011 GP Meteo La7 Doc "Couples & Duos"
11.10 RUBRICA 7+ 13.00 NOTIZIARIO TG2 15.20 NOTIZIARIO TG3 21.00 NOTIZIARIO News mia vita Francia: Prove Classe 12.00 TELEFILM Wolff - Un 11.25 TELEFILM Ultime dal
12.00 VARIETÀ La prova 13.25 RUBRICA SPORTIVA L.I.S. lunghe da 24 13.00 NOTIZIARIO TG5 - MotoGP - Prove Classe poliziotto a Berlino cielo "La fuga del coni-
del cuoco Dribbling 15.25 EVENTO SPORTIVO 21.27 PREVISIONI DEL TEM- Meteo 5 125cc - Prove Classe 13.00 TELEFILM Distretto glietto" "Un ospite regale"
13.30 NOTIZIARIO TG1 14.00 VARIETÀ Top of the Ciclismo, 94º Giro d'Italia PO Meteo 13.40 FILM Il fascino di Moto2 (DIRETTA) di Polizia 9 13.30 NOTIZIARIO TG La7
14.00 RUBRICA Easy Driver Pops 2011 8a tappa: Sapri - Tropea, 21.30 RUBRICA Meridiana Grace 16.00 EVENTO SPORTIVO 13.50 REAL TV Forum: ses- 13.55 TELEFILM Dio vede e
14.30 VARIETÀ Le amiche 16.15 TELEFILM La signora 217 Km (DIRETTA) - Scienza 1 15.30 ATTUALITÀ Verissi- Tennis, Internazionali BNL sione pomeridiana del provvede "Vicini di convento"
del sabato in giallo 17.10 RUBRICA SPORTIVA 21.57 PREVISIONI DEL TEM- mo - Tutti i colori della d'Italia 2011 Dal Foro Ita- Sabato "Il principe azzurro"
17.00 NOTIZIARIO TG1 - 17.00 RUBRICA Sereno Processo alla tappa PO Meteo cronaca (ULTIMA PUNTATA) lico - Roma Seconda Semi- 15.15 FILM Poirot: Il 16.00 FILM Il fiume dell'ira
Che tempo fa variabile 18.05 RUBRICA SPORTIVA 22.00 ATTUALITÀ Inchiesta 18.50 GIOCO Chi vuol finale Femminile (DIRETTA) ritratto di Elsa Greer 18.05 TELEFILM Relic Hun-
17.15 RUBRICA RELIGIOSA 18.00 NOTIZIARIO TG2 90° Minuto - Serie B 3 (Interni) (REPLICA) essere milionario 18.30 NOTIZIARIO Studio 17.00 TELEFILM Detective ter "La suora decapitata"
A sua immagine L.I.S. - Meteo 2 19.00 NOTIZIARIO TG3 - 22.30 NOTIZIARIO News 20.00 NOTIZIARIO TG5 - Aperto - Meteo Monk "Il giorno della bandiera"
17.45 DOCUMENTARIO 18.05 RUBRICA Crazy TG Regione - Meteo lunghe da 24 Meteo 5 19.00 CARTONI ANIMATI 18.55 NOTIZIARIO TG4 - 20.00 NOTIZIARIO TG La7
Passaggio a Nord Ovest Parade 20.00 ATTUALITÀ Blob 22.57 PREVISIONI DEL TEM- 20.30 ATTUALITÀ Striscia Scooby Doo Meteo 20.30 ATTUALITÀ In Onda
18.50 GIOCO L'eredità 18.35 TELEFILM Primeval presenta Vota Antonio PO Meteo la Notizia - La voce del- 19.25 FILM Cani dell'altro 19.35 SOAP OPERA Tempe- "L'era dell'Homo Videns"
20.00 NOTIZIARIO TG1 19.30 TELEFILM Squadra 20.10 ATTUALITÀ Che 23.00 RUBRICA Consumi e l'improvvidenza mondo sta d'amore 21.30 TELEFILM L'ispettore
20.30 NOTIZIARIO SPORTI- Speciale Cobra 11 tempo che fa consumi 21.10 REALITY SHOW Ita- 21.10 FILM Underdog - Sto- 20.40 TELEFILM Walker Barnaby "Omicidi sul cam-
VO Rai TG Sport 20.25 Estrazioni del Lotto 21.30 DOCUMENTARIO 23.27 PREVISIONI DEL TEM- lia's got talent ria di un vero supereroe Texas Ranger po da golf"
20.35 GIOCO Affari tuoi 20.30 NOTIZIARIO TG2 Ulisse: Il piacere della PO Meteo 0.30 VARIETÀ Chiambret- 22.50 EVENTO SPORTIVO 21.30 FILM Il momento di 23.30 TELEFILM Medical
21.10 VARIETÀ Me lo dico- 20.55 EVENTO Eurovision scoperta 23.30 RUBRICA Tempi sup- ti Night & Day - Solo per Tennis, Internazionali BNL uccidere Investigation "Mission La
no tutti Song Contest - Düsseldorf 23.25 NOTIZIARIO TG3 - plementari numeri uno d'Italia 2011 Dal Foro Ita- 0.20 FILM Il commissario Roca - prima parte"
23.40 RUBRICA Italia mia, 2011 (DIRETTA) TG Regione 23.57 PREVISIONI DEL TEM- 1.30 NOTIZIARIO TG5 - lico - Roma Seconda Semi- Wallander - Il punto 0.30 NOTIZIARIO TG La7
esercizi di memoria 0.25 RUBRICA SPORTIVA 23.45 ATTUALITÀ Un gior- PO Meteo Meteo 5 Notte finale Maschile (DIFFERITA) debole 0.40 ATTUALITÀ M.O.D.A
0.25 RUBRICA Cinemato- Sabato Sprint no in Pretura 0.00 NOTIZIARIO News 2.00 ATTUALITÀ Striscia 0.30 RUBRICA SPORTIVA 2.05 NOTIZIARIO TG4 1.25 FILM Come all'infer-
grafo 1.10 NOTIZIARIO TG2 0.45 NOTIZIARIO TG3 lunghe da 24 la Notizia - La voce del- Studio Sport XXL Night News no - A Glimpse of Hell
1.15 NOTIZIARIO TG1 1.20 RUBRICA TG2 Storie - 0.55 RUBRICA TG3 0.27 PREVISIONI DEL TEM- l'improvvidenza (REPLICA) 1.30 ATTUALITÀ TV 2.30 MUSICA Festivalbar 3.10 DOCUMENTI La7
Notte - TG1 Focus I racconti della settimana Agenda del mondo PO Meteo 2.20 FILM La banda Moda (REPLICA) 1991 - La Finale Colors

TRAME DEI FILM PROGRAMMIDA NON PERDERE


/ Underdog  Che tempo che fa  Ulisse: Il piacere della scoperta
Shoeshine è un cane di razza beagle, Renato Zero è l’ospite d’eccezione di Questa sera Alberto Angela accompa-
giovane e senza fissa dimora, che un “Che tempo che fa”. Renato Zero, il gna gli spettatori in viaggio nel passato
giorno finisce tra le grinfie del Dr. Bar- cantautore più eccentrico, innovativo e per raccontare com’è nata la Civiltà.
sinter, uno scienziato pazzo sempre alle provocatorio del panorama musicale Come si è passati dai cacciatori di
prese con nuovi esperimenti genetici. italiano, parla del suo nuovo progetto, mammut ai faraoni? La storia delle po-
Shoeshine riece a scappare, ma a causa Sei Zero, triplo DVD pubblicato il 10 polazioni che vissero 12.000 anni fa,
di un incidente, si ritrova a possedere maggio in tiratura limitata e numerata. alla fine della Preistoria, grazie alle
dei superpoteri che lo trasformano in E poi Elvira Dones, scrittrice e docu- quali si arriva all’invenzione dell’agri-
/ La banda dei coccodrilli / Il momento di uccidere  Eurovision Song Contest
Underdog. Come ogni supereroe che si mentarista albanese, dal 24 aprile è in coltura.E’ proprio in quel periodo che
Otto ragazzi e una ragazza. Sono loro i Canton, Mississippi.Tonya Hailey, una Torna con Raffaella Carrà la grande
rispetti, anche lui ha un meraviglioso libreria con “Piccola guerra perfetta”, l’uomo fa un’altra grande invenzione:
“coccodrilli”, la banda del quartiere. Si bambina di 10 anni, viene brutalmente musica de L’Eurovision Song Contest,
costume e una difficile missione... quella combattuta in Kosovo. l’arco, un’arma molto utile per cacciare.
conoscono da sempre, tranne Kurt: lui è violentata da due razzisti, James Louis la più importante manifestazione cano-
il nuovo arrivato, da anni è su una sedia Italia 1 21,10 Willard e Billy Ray Cobb. Più tardi,
Rai 3 20,10 ra europea ospitata quest’anno a Düs-
Rai 3 21,30
rotelle e non è stato facile convincere la mentre il corpo straziato e in fin di vita seldorf, in Germania. In gara 43 Paesi,
banda a considerarlo “uno di loro”. Ma della piccola viene trasportato d'urgen- con altrettanti artisti selezionati. L’Ita-
Kurt ha un asso nella manica. Una not- za in ospedale, i due si scolano birra al lia torna all’Eurovision Song Contest,
te un negozio viene rapinato e Kurt bar raccontando le proprie “eroiche” dopo 13 anni di assenza: a rappresen-
spia i ladri con il suo telescopio. Questa gesta. Carl, il padre di Tonya, vuole evi- tarla, Raphael Gualazzi, che con la sua
è l'occasione che aspettava: può dare tare che una simile ingiustizia si ripeta. “Follia d’amore”ha fatto incetta di pre-
informazioni importanti ai Coccodrilli. L’uomo uccide i due assalitori... mi all’ultimo Festival di Sanremo.
Sky Cinema Family 21,00 Rete 4 21,30 Rai 2 20,55
Sabato 14 maggio 2011 pagina 17

SECONDO TEMPO

feedback$
MONDO
CAMPAGNA FB CONTRO GOOGLE
WEB
di Federico Mello
è “TRASPARENZA E DIRITTI CIVILI” IN RETE
LE ASSOCIAZIONI SCRIVONO ALL’AGOM
Apertura di un dialogo con l’Autorità e “maggiore
trasparenza per tutelare i diritti civili in Rete”: sono le
richiesta contenute in una lettera aperta al presidente e ai
consiglieri dell’Agcom siglata da associazioni come
Adiconsum, Agorà digitale, Altroconsumo e
Assoprovider, in cui si avanzano “perplessità sulla
Commenti al post su
ilFattoQuotidiano.it:
“Santanchè: ‘Pisapia
amico di Hamas’. Ma
sbaglia bandiera”
di Luigi Franco
proposta di nuovo regolamento” sul diritto d’autore sulle

Fango è “15 BOCCIOFILE E 10 BALERE”


LA CAMPAGNA ELETTORALE DI FASSINO
Anche su Twitter, il Pd e i suoi dirigenti non
cui linee è già stata realizzata una
consultazione pubblica. “Oltre 70.000
cittadini – si legge nel testo – hanno
sottoscritto appelli rivolti a sospendere l’iter
della proposta”. Per le associazioni il
è PREFERISCO avere
amici filo-palestinesi e non
amici filo-mafiosi... ne
conoscete qualcuno?!? :-D
Leo___

digitale rinunciano alla vocazione di “partito


bocciofila”. Piero Fassino ha festeggiato la
chiusura della campagna elettorale
per la corsa alla poltrona di
sindaco di Torino con un
regolamento deve garantire che su Internet ci
sia il giusto equilibrio tra i diversi interessi. è LA SANTANCHÈ
esempio (non unico
purtroppo) di zero politico
assoluto, vuoto pneumatico.
ià il film “The social net- cune mail scambiate con l’agen- messaggio ai suoi 6000 follower:
Gfondazione
work”, tutto incentrato sulla
di Facebook, aveva
zia di pubbliche relazioni – che
non aveva dichiarato di lavorare
“In questi 5 mesi di campagna
elettorale ho percorso 10.780
Addestrata ad interrompere
gli avversari con ogni falsa
argomentazione senza mai
illuminato Mark Zuckerberg di per Facebok. Al blogger era stato chilometri in 1.400 appuntamenti portare uno straccio di
una luce tanto geniale quanto si- chiesto, senza tanti giri di parole, tra cui 15 bocciofile e 10 balere”. proposta politica, che non sia
nistra. Ma l’ultima vicenda di di firmare un editoriale scritto Dalle sale da ballo e i campi di l’odio, di volta in volta, contro i
cronaca che riguarda il sito blu dall’agenzia stessa che insinuava bocce ai 140 caratteri di Twitter, di comunisti, i musulmani, i gay,
da 700 milioni di iscritti, è desti- come “Google Circle” – uno stru- certo al candidato democratico ecc.
nata a lasciare un’ombra indele- mento che permette a chi ha un non hanno fatto difetto fantasia e Michelangelo1
bile sulla reputazione del miliar- account Gmail di visualizzare “crossmedialità”. (Tom. Rod.)
dario ventiseienne . contenuti di carattere pubblico è MA quand’anche Pisapia
Come rivelato dal Daily Beast, Fa- degli amici – costruisse “un dos- fosse stato realmente amico di
cebook, più volte nel mirino del- sier su milioni di utenti”. Il blog- Hamas, questo scandalo
la stampa e degli utenti per una ger ha insistito per sapere il no- enorme ed irripetibile a parole
scarsa attenzione alla privacy me del committente e, svelato il dove sarebbe?
(“la privacy è un concetto supe- ruolo del social network, ha pub- Paolobitta
rato” una dichiarazione di Zuc- blicato le informazioni in suo
kerberg), ha pianificato una cam- possesso. La reciproca antipatia è QUESTA è la politica al
pagna di stampa cercando di tra Google e Facebook con que- servizio dei cittadini: buttiamo
convincere alcuni giornalisti a sta ultima vicenda diventa aperta fango sull’avversario,
scrivere articoli negativi nei con- ostilità. I due player si contendo- distruggiamolo a due giorni dal
fronti della gestione della priva- no il mercato della pubblicità voto. Poi avrà tutto il tempo
cy di Google. Per l’occasione era online: secondo le proiezioni, per querelare. È politica
stata ingaggiata la società di pub- Google nel 2011 avrà il 43,5 per questa??
bliche relazioni Burson-Marstel- cento del mercato Usa, mentre Fferrante
ler già utilizzata per Hillary Clin- Facebook, seppur in crescita, si
ton nella campagna per le presi- fermerà al 7,7 per cento. Per re- è IL PDL manda Santanchè.
denziali 2008. La storia è venuta cuperare, devono avere pensato Bene. Fatti loro. Bisogna solo
fuori quando Christopher So- a Facebook, cosa c’è di meglio di ignorarla, non replicare mai
ghoian, un blogger spesso criti- un po’ di fango digitale? Mark Zuckerberg; Larry Page, alle stupidaggini che dice, far
co con Google, ha pubblicato al- f.mello@ilfattoquotidiano.it co-fondatore e Ceo di Google; il sito finta che non ci sia. Se si
di Christopher Soghoian, il blogger che ha risponde, vuol dire che la si
svelato la vicenda; Jeff Bezos di Amazon prende sul serio. E questo è
francamente impossibile.
I FILM LO SPORT Benedetto Semino

SC1= Cinema 1
SCH=Cinema Hits
SCF=Cinema Family
SCC=Cinema Comedy
SP1=Sport 1
SP2=Sport 2
I “SINDACI” DEL WEB è NON SO perchè ma ogni
SCP=Cinema Passion SCM=Cinema Max SP3=Sport 3
SU FB VINCE DE MAGISTRIS volta che vedo la Santanchè in
Luigi De Magistris, candidato sindaco a tv mi viene in mente Crudelia
17.45 Gigolò per sbaglio SCC 15.25 Calcio, Bundesliga
Napoli per l’Idv, per ora porta a casa una vittoria: de mon della carica dei 101. Mi
17.50 Prova a volare SCF 2010/2011 17a giornata ritorno
è già “sindaco”, infatti, almeno sul web. Lo rileva un’analisi sembra proprio uguale persino
19.10 Che fine hanno fatto i Borussia Dortmund - Eintracht
condotta dall’Istituto Cattaneo di Bologna, da anni uno dei nel modo di esprimersi.
Morgan? SCP Francoforte (Diretta) SP3 barometri più accreditati della politica italiana. Sotto il Celtic
19.10 Genitori e figli: agitare 15.55 Calcio, FA Cup coordinamento di Lorenzo Mosca, dell’Università di
bene prima dell'uso SC1 2010/2011 Finale Manchester Roma Tre, ha analizzato la campagna elettorale online di è PERSINO il timbro di
19.15 Homicide SCM City - Stoke City (Diretta) SP1 110 candidati a sindaco nei dodici Comuni con oltre voce nasale, mi sembra
19.20 Fratelli d'Italia SCC 16.10 Rugby, AVIVA Premiership 100mila abitanti nei quali si vota domenica e lunedì. Al di là proprio il suo...
19.25 Alvin Superstar 2 SCF 2010/2011 1a Semifinale di alcuni casi, gli strumenti di comunicazione via web sono Syd
19.30 A Christmas Carol SCH Leicester Tigers - Northampton utilizzati, secondo il Cattaneo, molto meno di quelle che
21.00 Vento di passioni SCP Saints (Diretta) SP2 sarebbero le loro potenzialità e comunque vanno forte più è ANCH’IO ieri sera ho
21.00 Shaolin Soccer SCC 18.35 Automobilismo, Ferrari al Sud che al Nord (anche per compensare - suggerisce il pensato la stessa cosa, sempre
21.00 L'implacabile SCM Challenge 2011 SP2 Cattaneo - una minore diffusione di sedi fisiche di partito) più simile a crudelia de mon,
21.00 Prima tv La banda dei 20.00 Tennis, ATP World Tour e vedono più attivi i candidati di centrosinistra. Su ma plastificata.
coccodrilli SCF Masters 1000 2011 Roma: Facebook De Magistris è isolato al comando con Zar7
21.10 Forrest Gump SCH seconda semifinale (Diretta) SP2 141mila sostenitori, seguito a grande distanza dal
21.10 Basilicata coast to coast SC1 20.40 Calcio, Serie A 2010/2011 sindaco uscente di Salerno Vincenzo De Luca (Pd) è SE FOSSI in Pisapia, io
22.35 Mela e Tequila SCC Anticipo 18a giornata ritorno con 74.350 supporter, e dal milanese Giuliano querelerei anche lei.
22.45 L'asso del Go-Kart SCF Milan - Cagliari (Diretta) SP1 Pisapia, che può contare su 19.626 voti virtuali. Gli Paolo
22.50 Il mondo dei replicanti SCM 22.00 Calcio, FA Cup altri, praticamente, non superano la soglia
23.00 Il 7 e l'8 SC1 2010/2011 Finale Manchester psicologica dei 5mila, attorno alla quale si attestano è MA POSSIBILE che
23.20 Và dove ti porta il cuore SCP City - Stoke City (Replica) SP3 Fassino, Merola e Matteucci (candidati Pd di Torino, persone come questa possano
23.40 Crossing Over SCH 22.30 Basket, NBA 2010/2011 Bologna e Ravenna). Se invece si prende in esame ancora permettersi di dire
0.20 Una notte con Beth Playoff, Semifinale di Conference Youtube, la piattaforma per condividere i video, c'è la tutte le falsità che vogliono e la
Cooper SCF Gara 6 Memphis Grizzlies - riscossa del movimento cinque stelle. Vittorio Bertola, rabbia e il disgusto non abbia
0.25 Guardami SCM Oklahoma City Thunder candidato del movimento di Beppe Grillo a Torino, è in ancora preso il sopravvento su
0.40 Fa' la cosa sbagliata SC1 (Replica) SP2 fuga con 468mila visualizzazioni, seguito, a distanza, dal chi come me non le sopporta
solito De più. Non siamo come questi
Magistris (quasi è SFIDA CYBER-SICUREZZA che ci ” governano” siamo
100mila), che LA NUOVA PROPOSTA DI OBAMA migliori e dobbiamo
RADIO mette in fila il tandem
milanese
Moratti-Pisapia e i
Chiuso il capitolo Bin Laden, la Casa Bianca si
appresta a presentare una nuova proposta
per migliorare la cybersicurezza e tutelare
dimostrarlo al più presto se no
ci fagociteranno e quello che
rimarrà di noi sarà solo una
è I BIG AL G8 DI INTERNET
A “In Europa” protagonista IL 24 E 25 MAGGIO A PARIGI
seguaci di Grillo di
Bologna e Milano,
l’economia. “La proposta – ha dichiarato un
rappresentate della presidenza – crea il
poltiglia senza valore.
Plat one
Vincent Van Gogh Mark Zuckerberg (Facebook), Eric
Schmidt (Google) e Jeff Bezos
Massimo Bugani e giusto equilibrio fra rafforzare la sicurezza, la
Mattia Calise. tutela della privacy e le libertà civili e è ECCO l’ennesima prova
Il pittore olandese Vincent Van Gogh sarà protagonista (Amazon) saranno tra i partecipanti
sostenere la crescita” (nel 2010 gli attacchi dell’ignoranza di questa donna
della puntata di “In Europa”. Umberto Broccoli aprirà dell’eG8, il vertice dei protagonisti di
informatici sono costati alle aziende che partecipa a certi show non
con una lettera che l’artista scrisse alla sorella Wil il 20 Internet organizzato a Parigi dal
americane una media di 7,2 milioni di dollari per informare ma solo per fare
maggio 1890. Seguirà uno stralcio della lettera inviata presidente francese Nicolas Sarkozy il 24 e 25 maggio
per incidente). L’amministrazione propone caciara e portare disturbo,
dal villaggio di Auvers sur Oise alla signora Ginoux. prossimo, appena prima il vertice dei capi di Stato del G8 a
di semplificare e standardizzare la normativa sparando cavolate, bugie e
Infine, l’ultima lettera scritta al fratello Theo il 24 Deauville. Lo ha confermato lo stesso inquilino dell’Eliseo,
a livello nazionale visto che attualmente altre cose meschine.
luglio 1890. Per l’attualità europea Tiziana Di Simone in un messaggio pubblicato sulla Facebook. “Libertà,
vigono 47 leggi statali. Secondo le nuove Marcello301
intervisterà Antonio Tajani, in diretta dal nuovo studio crescita economica, educazione: su tutte le questioni
norme, inoltre, il Dipeartimento di Sicurazza
radio realizzato presso lo Spazio Europa di Roma dalla legate a Internet verranno a confrontarsi i grandi attori
Nazionale potrà intervenire se richiesto e è DATO CHE dare
rappresentanza in Italia della Commissione europea. francesi ed europei” scrive il presidente francese . 1.000
chiarisce il tipo di assistenza che il dell’assassino o del terrorista
All’ inaugurazione mercoledì 27 aprile 2011, erano pre- imprenditori di Internet, operatori di telecomunicazioni,
dipartimento può fornire. Le imprese, gli in tv, sbandierando strani
senti il vicepresidente della Commissione europea Anto- gestori di tecnologie e produttori di contenuti saranno
stati e i governi locali dovranno convidere le teoremi nati dalla sua povera
nio Tajani, i vicepresidenti del Parlamento europeo presenti a Parigi nella due giorni di dibattiti e incontri sul
informazioni a loro disposizione su minacce mente come prove, credo sia
Roberta Angelilli e Gianni Pittella, il presidente della ruolo della Rete nella crescita e nello sviluppo globale.
cybernetiche o attacchi. Ma la condivisione abbastanza per una denuncia di
RAI Paolo Garimberti e il consigliere d'amministrazio- di queste informazioni, assicura Obama, diffamazione spero che Vauro,
ne Angelo Maria Petroni. avverrà nel rispetto della privacy e delle oltre che Pisapia, la querelino.
Radiouno 9,34 libertà. Pierfranco
pagina 18 Sabato 14 maggio 2011

SECONDO TEMPO

battibecco
PIAZZA GRANDE É di Massimo Fini

USA: CHI È
IL TERRORISTA?
Bin Laden, il fascino dell’austero L’ Occidente si considera una “cultura superiore” (nuovo
conio del razzismo, essendo diventato quello classico
impresentabile dopo Hitler), ritiene di avere i valori migliori,
anzi assoluti, e quindi il dovere morale di imporli, abbattendo
di Luigi Zoia* Nel settembre 2001 ogni spazio e ogni mente; se dittature, autocrazie, teocrazie e quei Paesi, come l’Afghanistan
l’autocontrollo è ridicolizza- talebano, dove si pratica l’intollerabile sharia (ma la sharia non
on l’uccisione di Bin esercitavo come

C
to e relegato a superstiziosa c’è anche in Arabia Saudita? E che c’entra? Quelli sono alleati).
Laden, in America è ri- pratica medievale, gli anti-
suonato l’urlo calcisti- psicoanalista chi bisogni corrispondenti
E vediamola allora, a volo d’uccello, la storia della “cultura
superiore”. Dal 1500 al 1700 portoghesi, spagnoli e inglesi si
co. Il rauco furore de- a New York: non scompaiono. Cancellati
specializzarono nella tratta degli schiavi (la schiavitù era
gli hooligans fa sentire più dalla coscienza e dal discor-
scomparsa da mille anni, col crollo dell'impero romano). Ma
normali il giubilo e lo scem- il Maestro del so comune, sprofondano
nel 1789 arrivò la Rivoluzione francese con i suoi sacri
pio riservati al cadavere di nell’inconscio dove vivono
Mussolini. È quasi un costo Male appariva una esistenza nevrotica e principi: libertè, egalitè, fraternitè. Peccato che l’800 sia
della libertà di espressione Era l’apparizione non solo – imprevedibile: come quelle stato il secolo del colonialismo sistematico europeo. I “sacri
e della democrazia quando, come amante o non tanto – di un maschile figure del nemico che, nelle principi” non valevano per gli altri. Gli Stati Uniti, gli attuali
come diceva Hannah Aren- irresistibile. “Rivelava” un immagini notturne di nor- campioni della morale occidentale, hanno alle loro origini un
dt, al popolo subentra la
misterioso intero mondo sottratto alla mali cittadini americani, di- genocidio infame e vile (winchester contro frecce) che non
plebe. Un regresso rispetto e tragico, frenesia del momento e venivano paradossalmente disdegnava l’uso delle “armi chimiche” dell’epoca (whisky).
all’antichità. Ulisse proibiva identificato con una causa “positive”, medicina sponta- Sono stati gli unici, in epoca moderna, a praticare, sul proprio
a Euriclea di esultare sui terrificante eterna. Guai, però, a ricono- nea che ripropone qualità territorio, la schiavitù, abolita solo nel 1865 e hanno avuto
Proci uccisi (Odissea XXII, scerlo direttamente, come umane con supponenza tra- l’apartheid fino a 50 anni fa. Nelle ultime fasi della seconda
520); la Bibbia ordinava di ma irresistibile fece Susan Sonntag che fu scurate. guerra mondiale questi corifei dei “diritti umani”
non gioire per il nemico crocefissa quando disse che Bin Laden è morto, e questa bombardarono Berlino, Dresda, Lipsia mirando
che cade (Proverbi 24, l’America aveva trovato un effettivamente è una libera- appositamente ai civili, fra cui fecero milioni di morti, “per
17). do qualcosa dell’antico ri- nemico coraggioso (New zione. Ma il bisogno di uno
fiaccare il morale del popolo tedesco” come dissero
Il decennio sospeso tra spetto per l’avversario. Yorker 24 settembre 2001). stile non strillato, di una ri-
l’11 settembre e la morte Ma neppure un presidente cerca del senso anziché de- esplicitamente i loro comandi e sono l’unico Paese al mondo
di Bin Laden è iniziato con degli Stati Uniti può elimi- QUELLO a cui non si può gli oggetti, persino di una ad aver usato l’Atomica. Sgretolatosi il contraltare sovietico
dibattiti sullo “Scontro di nare un’altra figura: quella sfuggire non è tanto Bin La- austerità, non può morire. hanno inanellato, in vent’anni, cinque guerre. Il primo
Civiltà”. Le generazioni collettiva – non visiva ma den, quanto un inconscio Sarebbe meglio esserne più conflitto del Golfo poteva avere qualche ragione perchè
giovani dell’Islam hanno al onirica, tremenda ma auste- collettivo che è contrappe- coscienti, prima che un al- Saddam aveva invaso il Kuwait, peraltro uno Stato fasullo
contrario avviato una “in- ra, aristocratica e seducente so allo starnazzare del gior- tro principe delle tenebre si creato nel 1960 per gli interessi petroliferi Usa. Ma le guerre
tegrazione di civiltà” che – di un uomo che aveva di- no. Se la voce calma e con- insinui in questi spazi psi- bisogna anche vedere come le si fanno. Per non affrontare fin
avvicina: simile a quella dei stillato l’odio in apparente tenuta (non garanzia, però chici disponibili e li riempia da subito l’imbelle esercito iracheno bombardarono per tre
giovani cinesi nel 1989, calma sapienziale. Che ave- premessa di saggezza) con messaggi di morte. mesi le principali città dell’Iraq. Sotto le luminarie che ci fece
quando sorpresero il mon- va quasi proposto un ideale scompare in favore del vedere il prode Del Noce morirono 160 mila civili, di cui
do da piazza Tienanmen. Il estetico alternativo: non ne- chiasso e dell’urlo; se la fre- * Psicoanalista e saggista, 32.195 bambini (dati del Pentagono). 32.195 bambini.
mondo arabo non partori- cessariamente antimoder- nesia cancella il gesto distac- curatore di una raccolta Quando lo scrivo o lo dico mi immagino che i miei
sce dalla testa ma dalla ba- no, ma sprezzante dei tem- cato; se la misura è sostituita di saggi psicologici sugli connazionali, “italiani brava gente”, siano percorsi da brividi
se. Venera eroi privati, co- pi, a-moderno. Nel settem- da oggetti che invadono attentati dell’11/9/2001 di orrore. Ma non è così. In questo momento, a detta della Tv
me il giornalista che lancia bre e nell’ottobre 2001 lo
(FOTO ANSA) di Stato, gli italiani e le italiane sono dilaniati dal lacerante
la scarpa a Bush o il frut- sceicco – attraverso video-
tivendolo tunisino che si riproduzioni continuamen- dilemma: “Poichè la moda quest’anno non ha dato
da fuoco come ultima re- te trasmesse, con eloquio indicazioni, quale dovrà essere la lunghezza della gonna la
sistenza contro le anghe- senza compromessi ma sua- prossima estate: al ginocchio, sopra, sotto, mini, maxi?”.
rie. Disorientato da questi dente – riempiva l’immagi- Poi c’è stata l’aggressione alla Serbia del tutto immotivata
sviluppi spontanei, non nario di assurda meraviglia. (“Gli stupri etnici! Gli stupri etnici!”. I debosciati occidentali,
riuscendo più a “bucare lo che vanno a comprare le bambine e i bambini a Phuket,
schermo” né a colludere A QUEI TEMPI esercita- proiettano la loro ombra: vedono stupri dappertutto). I morti
con l’inflazione sensazio- vo come psicoanalista a furono 5500. In Afghanistan sono, per ora, 60 mila, la
nalista dei media, Bin La- New York. Ho potuto con- maggioranza provocata, secondo un rapporto Onu del 2009,
den era già morto prima di frontarmi con colleghi pro- dai bombardieri Nato, spesso droni, aerei senza equipaggio
venire ucciso. Prima di prio sulla invadenza di que- teleguidati da Nellis nel Nevada. Gli occidentali, si sa, hanno
scomparire come corpo, la sto fantasma: con sorpresa, uno stomaco delicato, gli fa orrore il corpo a corpo, il sudore,
primavera araba lo aveva imbarazzo e paura, Bin La- la vista del sangue. Gli sembra più morale schiacciare un
dissolto come immagine den appariva come amante bottone, fare qualche decina di morti a 10 mila chilometri di
collettiva. misterioso e tragico, terrifi-
distanza e poi andarsene a cenare a casa. In Iraq i morti sono
cante ma irresistibile, nei so-
COME AVEVA potuto oc- gni di non poche donne. stati 170 mila. Il calcolo è stato fatto, in modo molto
cupare tanto spazio nel no- Nessuna sognava Bush, che semplice, da una rivista medica inglese confrontando i decessi
stro immaginario? La prima compariva in televisione degli anni di Saddam con quelli degli anni dell’occupazione .
ragione è chiara a tutti. Con con frequenza ancora supe- Per la Libia i calcoli li faremo alla fine. Rimaniamo sul certo.
la paura. Una paura di gene- riore. Il nuovo Maestro del Le cinque guerre occidentali hanno causato circa 400 mila
re particolare. Indefinibile e Male portava un imbaraz- vittime civili, il terrorismo internazionale circa 3500. Un
incontenibile, come la nu- zante bene alla loro anima. rapporto di 110 a uno. E allora chi è il terrorista?
vola in cui si sono dissolte le
maestose Torri Gemelle.
Apocalittica, nemesi che
piomba dal cielo a punire
l’arroganza di un mondo –
quello americano – che con-
quista lo spazio con i grat-
tacieli, l’aviazione, i satelliti,
Diritti tv? Misuriamoli sui gufatori
che eleva simbolicamente al di Nanni Delbecchi bero dal cappellino limitassimo a “sostenere”, mai tutto questo sarebbe
cielo le sue superiorità. double-face al cusci- stato possibile. Solo a Emilio Fede può venire in
La seconda ragione è la sua uest'idea dei club medio-piccoli della serie A netto sfoderabile, fino

Q
mente di passare dalla Juventus al Milan nel mo-
immaterialità, per molti di separare il “tifoso del cuore” dal “tifoso al carnet del sostenito- mento in cui passa a sua volta alle dipendenze di
aspetti parente della prima. sostenitore” o “tifoso-simpatia”, capace di re, visto che una sola Berlusconi. E lo stesso B. è effettivamente un ac-
Il corpo di Bin Laden non appassionarsi, oltre che per una “grande”, tessera sarebbe insuffi- ceso “sostenitore” sia di Ruby, sia di Nicole Minetti,
era solo materialmente inaf- anche che per squadre minori è un'idea che sa- ciente. Ma c'è molto di sia di Raffaella Fico e di tante altre. Eppure, perfino
ferrabile, ma anche simbo- rebbe piaciuta a Don Ferrante per la sua aristote- più. Con tutto il rispet- lui, tifa solo Milan.
licamente ascetico, alto e lica profondità di pensiero. I famosi bacini d'uten- to per Aristotele, per No, la strada non è questa. Se proprio si vogliono
sottile come un grattacielo za che quantificano l'enti- Don Ferrante e anche allargare i bacini d'utenza ad uso dei diritti calcistici
dello spirito, occultato da tà dei diritti televisivi si do- per Walter Veltroni, in- i sondaggisti dovrebbero puntare su una ben diver-
drappi, circoscritto da mo- vrebbero definire anche in Il tifoso-sostenitore superato “tifoso-simpatia” del Pd (“Sono sa categoria: quella del “tifoso-gufatore”. Ecco un
vimenti maestosi. Su questa base a questi sostenitori dentro, ma anche fuori”), quel terzismo tipo che non solo esiste davvero, ma è molto più
evanescenza, ha fatto notare che -sostiene l'avvocato è un’idea irreale strisciante e paraculo che alligna così fe- diffuso di quanto ci dicano le stime ufficiali. Per
Belpoliti, si sono sintonizza- Campoccia, legale dell'U- licemente in altri campi della nostra vita, esempio, l'essere tifosi dell'Inter convive perfetta-
ti gli americani facendone dinese- “seguono da casa perché al tifo non nel calcio non ce la fa ad attecchire. Que- mente con l'essere gufatori della Juventus, del Mi-
svanire definitivamente il la partita della squadra con si comanda. Solo sto è stato e rimane il Paese degli Inte- lan, della Roma, e potremmo senza problemi allun-
cadavere. Diversamente da la quale sentono comun- risti, dei Milanisti, degli Juventini, dei La- gare la lista.
Piazzale Loreto, tappa finale que un legame” (per esem- a Emilio Fede può ziali e del Romanisti, forse le sole cate- Per gufare non solo ci si mette davanti alla tv, ma si
del corpo di Mussolini sbal- pio, la squadra della città o gorie ontologiche che abbiano resistito prendono le stesse precauzioni e si praticano gli
lottato fra spinte diverse e del paesello natio). venire in mente di al crollo di tutti i cieli e di tutte le radici. stessi riti riservati alla squadra del cuore, anche per-
improvvisazioni, la regia Belle parole e nobili prin- ché sono queste le gioie più frequenti che da qual-
unificata di Obama ha sot- cipi. Però, come spesso ca- passare dalla Juve al D'ALTRONDE il vero tifo calcistico è che tempo a questa parte ci riserva il il calcio ita-
tratto il nemico alle imma- pita ai principi troppo no- Milan nel momento tale proprio perché non ammette simpa- liano. Sono sei anni che gli Juventini tirano avanti
gini: ha negato ai suoi no- bili, un filo lontani dalla tie né pensieri laterali, e con la maglia del quasi solo così: gufando. E pur di gufare, va bene
stalgici il culto di un sepol- realtà. Intanto ci sono da in cui passa alle cuore ogni scarrafone è bello a mamma tutto: più la squadra avversaria di quella contro cui
cro noto e ai vendicatori valutare i tanti problemi sua, noi interisiti abbiamo trepidato per si gufa è piccola, meglio è. Forse l'avvocato Cam-
americani le riproduzioni pratici legati al “tifoso so- dipendenze Darko Pancev, Vampeta e Roy Hodsgon, a paccia e i suoi colleghi farebbero bene a rivedere
del volto massacrato. Ha of- stenitore” di più di una riprova che a volte l'amore è orbo, ma il tutta la faccenda sotto questa nuova luce; allo stadio
ficiato il trionfo recuperan- compagine, che andreb- di Berlusconi tifo è proprio cieco come una talpa. Se ci l'ultima a morire non è la speranza, ma il corvo .
Sabato 14 maggio 2011 pagina 19

SECONDO TEMPO

MAIL BOX
LA VIGNETTA

Quando la Santanché
attaccava Berlusconi
Peccato che giovedì ad Annozero a
Furio Colombo

7 A DOMANDA RISPONDO
nessuno dei partecipanti sia venuto
in mente di ricordare alla “signora” LA
Santanchè che esattamente tre an-
ni fa entrava trionfalmente in Par-
lamento alla testa di un partito co-
PROFEZIA
stituito ad hoc, con una percentua- aro Colombo, il fatto nuovo coloro che avrebbero dovuto essere a Roma
le di voti da prefisso telefonico in-
ternazionale, come “capolista”
C non è che ci sia una profezia (il
terremoto) e che tante persone la
quel giorno e non si sono presentati. Ripeto,
però che non c’è alcuna ragione di
candidata alla presidenza del Con- prendano sul serio. Il fatto nuovo è ironizzare su chi è spaventato. C’è da
siglio in contrapposizione proprio che i media, chi mostrando scandalizzarsi e da protestare per stampa
a Berlusconi e con al primo punto preoccupazione, chi fingendo di e televisioni che hanno dato un contributo
del suo rivoluzionario programma: sorridere, hanno fatto un vero e potente alla diffusione della superstizione.
“a Berlusconi non la darò mai”... proprio count-down. E c’è chi ha Chi lo ha fatto sapeva bene che in rete si
Cosa è successo in questi tre anni trovato una sorta di conferma nel mente, come nella vita, ma in grande,
per farla transitare, armi e bagagli, terremoto spagnolo. Non è un perché le dimensioni e la ripetizione della
alla sua corte? errore grave da parte dei media? “profezia” diventano subito immensi e
Mario Vietri continuano ad allargarsi. Sapeva che niente
Oscar è contagioso come la paura, soprattutto
Il voto, l’ultimo quando l’evento si ammanta di aspetti
strumento che ci rimane CREDO che si debba distinguere fra implicitamente religiosi. Sapeva che la
“sociologia della credenza” ovvero parola stessa, “profezia” ha una sua forza Ma il reato c’è: “Non v’è dubbio – Resta a questo punto da capire che
Nell’ultimo giorno di campagna conoscere e dar conto di uno strano modo comunicativa radicata altrove che rende stabilisce il giudice – che le accuse cosa intendano rettificare l’on.
elettorale mi sembra importante di usare la rete per far correre dicerie non si molto autorevole ciò che si spaccia con formulate dal Cavallari nei confronti D’Alema e i suoi disinformati avvocati
invitare tutti a recarsi alle urne. Il sa quanto organizzate, ma che non si questo nome. Ma allo scandalo per il dei politici appaiono intrinsecamente e, soprattutto, quale sia il loro
voto, soprattutto quello ammini- fermano più, e una vera e propria servizio che gran parte dei media si è attendibili: sia perché promanano da concetto della “correttezza
strativo, dove sopravvive la possi- sponsorizzazione dell’evento immaginato e prestato a rendere a una diceria, forse persona che, accusando, dell’informazione”, visto che qui
bilità di esprimere una preferenza, immaginario, in modo da provocare stati inventata a freddo e di proposito (certo un contestualmente accusa se stesso dei l’unica scorrettezza accertata è
è il solo strumento che abbiamo d’animo che rasentano il panico. L’effetto è esperimento riuscito) si aggiunge la medesimi reati; sia perché la sua quella dell’on. Massimo D’Alema.
per poter dare un segnale, in un molto facile in un periodo della storia e constatazione della solitudine che è il modo ricostruzione ha trovato una serie di Fq
momento estremamente dram- della condizione del mondo (il mondo, non prevalente di vivere. Non nel senso di non precisi e puntuali riscontri... Le
matico e delicatissimo. E questo se- solo l’Italia) in cui ogni cosa è vera e ogni comunicare, ma in quello, più profondo e
più vicino al panico, di scoprire di non
accuse, sufficientemente Il Salone
gnale, a mio parere non è l’asten- cosa è falsa. Però confesso che anch’io sono circostanziate, hanno investito allo
sione, ma il suo contrario. Votare stato stupito della tecnica neanche tanto essere parte di alcuna comunità, di stesso modo sia uomini politici di Bondi
massicciamente e in modo libero. Il velata con cui giornali e telegiornali hanno prendere atto che devi decidere, senza dell’area di governo che esponenti Egregio Direttore, tanta è la voglia
cambiamento deve pur cominciare fatto da diffusori alle dicerie della rete con neanche il conforto di un po’ di humour e di delle forze dell’opposizione, sicché di mettermi in cattiva luce che nuo-
da qualche parte. una vera e propria discussione su dati e una bella risata in comune. Tocca a te può fondatamente escludersi che vamente leggo sulle pagine del gior-
Andrea Di Meo fatti come se si trattasse di cose vere o decidere, da solo e con i tuoi, se scappi o Cavallari sia stato mosso da intenti nale che Ella dirige una informazio-
verosimili. Diciamo che, in questo caso, gli resti. E, come direbbe Celentano nella bella calunniosi o abbia inteso operare una ne totalmente falsa. L’articolista
Il Secolo effetti gravi della responsabilità dei media si canzone di Paolo Conte, “neanche un prete
per chiacchierar”. Poco, come punto di
scelta, in vista di possibili vantaggi. scrive, in un pezzo dedicato al Sa-
sono visti solo in piccola parte, perché un Né va trascurato di rilevare che uno lone del libro di Torino, che Bondi
che non c’è più enorme gossip riguardava un luogo solo e arrivo della famosa “civiltà occidentale” degli episodi di illecito finanziamento “da ministro non c’era mai venuto”.
C’era una volta Il Secolo d’Italia, di creava un naturale disinteresse, una fatale (con annesso dibattito sulle radici). riferiti dal Cavallari (corresponsione Sarebbe bastato spendere qualche
cui io ero affezionato lettore. disattenzione, da tutti gli altri. E così ci di un contributo di lire 20 milioni in minuto in più per verificare l’infon-
Quello della direzione Perina-Lan- limitiamo a un quindici per cento di assenze Furio Colombo - Il Fatto Quotidiano favore del Pci) ha trovato sostanziale datezza della notizia. Spiace dover
na, quello della destra legalitaria, dal lavoro e da scuola a Roma, e una 00193 Roma, via Valadier n. 42 conferma, pur nella diversità di taluni ancora una volta constatare l’ine-
sociale e laica. Quello in cui si po- pioggia di scuse imbarazzanti da parte di lettere@ilfattoquotidiano.it marginali elementi circostanziali, sattezza e animosità che trapela dal-
teva parlare di tutto, in cui non c’e- ‘hinc et inde’ riferiti, nella leale le notizie che mi riguardano.
rano pregiudizi ideologici per un dichiarazione dell’on. Massimo Sandro Bondi
dialogo serio e costruttivo con l’al- D’Alema, segretario regionale pro
tra parte politica. Flavia Perina e Lu- tempore del Pci”. D’Alema ha L’onorevole ci fu da ministro nel
ciano Lanna sono riusciti a rilancia-
re quella testata ormai ferma e vec- IL FATTO di ieri14 Maggio 1922 soltanto a Bari. Francesco Cavallari,
re delle cliniche private pugliesi, che
tentato, peraltro con scarsa
convinzione, di accreditare la tesi che
2009, ci scusiamo con i lettori e
l’interessato per l’errore. Dovuto al
chia, attestata su posizioni anacro- Si erano scambiati offese al vetriolo. Lui, Mario Missiroli, patteggerà una condanna per il contributo era di 5 milioni, così da ricordo che l’anno scorso il ministro
nistiche. Poi, la Perina è stata messa il giornalista antimussoliniano, dalle colonne de “Il concorso esterno in associazione farlo rientrare nell’ipotesi di non intervenne a Cannes perché
alla porta senza tanti complimenti Secolo”, di cui era direttore, aveva definito i fascisti mafiosa con la Sacra Corona Unita, il finanziamento illecito depenalizzata offeso dal “Draquila” di Sabina
per meri interessi di bottega par- “schiavisti agrari” e Mussolini, a muso duro, su “Il 19 aprile 1994 rivela alla Procura di nel 1981. Ma – ricorda il giudice – Guzzanti e nemmeno al Salone di
titica. E dove sarebbe la libertà d’in- Popolo d’Italia” gli aveva risposto, dandogli del “per fido Bari: “Non nascondo che in una “l’on. D’Alema non ha escluso che la Torino dove era atteso dagli editori
formazione? Io, uomo di destra, re- gesuita e solennissimo vigliacco”. Insulti incrociati circostanza particolare ho dato un somma versata dal Cavallari fosse che tremavano sotto la minaccia del
puto ciò che sta al governo lonta- destinati a finire in un vero e proprio duello a fil di spada.
contributo di 20 milioni al Partito stata proprio dell’importo da decreto bavaglio che rischiava di
nissimo dalla mia parte politica, comunista. D’Alema è venuto a cena quest’ultimo indicato (lire 20 mandarli tutti in rovina.
Per Benito, habitué di sfide armate, come nel caso
quella autentica, quella che parla di a casa mia e alla fine della cena io milioni)”. Il leader Ds, quand’era Si.T
dell’anarchico Libero Merlino e di Claudio Treves, una
Pound, Cioran, Nietzsche o Mishi- spontaneamente mi permisi di dire, stato interrogato, si era “riservato” di
ma e non di leggi ad personam. Il delle tante tenzoni. Per Missiroli, intellettuale timido e poiché eravamo alla campagna dimostrare la veridicità della sua
grande Indro Montanelli disse: “io fragile, un sorprendente scatto da leone. Ma tant’è, il 14 elettorale del 1985, che volevo dare versione “riduttiva”. Ma poi se n’era
continuo a professarmi uomo di maggio 1922, a Milano, su un prato di San Siro, il duello si un contributo al Pci”. Una mazzetta dimenticato: “sebbene vi sia stata
destra: ma la mia destra non ha fece per davvero, con tanto di testimoni, padrini e, che D’Alema si guardò bene dal una esplicita riserva al riguardo, non IL FATTO QUOTIDIANO
niente a che fare con quella ‘patac- clausola severa, spada invece di sciabola. Sette assalti registrare sul bilancio del Pci, è stata fornita prova del dedotto via Valadier n. 42 - 00193 Roma
ca’ di destra che ci governa”. La mia per 45 minuti di scontro, con Mussolini costretto a violando la legge sul finanziamento assunto difensivo”. Fin qui i fatti. lettere@ilfattoquotidiano.it
solidarietà va a Flavia Perina e Lu- battersi con la spada spezzata e Missiroli, digiuno in dei partiti. Sentito dai pm dopo la
ciano Lanna, e a chi, come loro, fatto d’armi al punto da aver fatto un corso accelerato di confessione di Cavallari, ammise
continua a fare un giornalismo di scherma col celebre spadaccino Mangiarotti, finito alle cena e contributo. Ma del suo
corde con una vistosa ferita all’avambraccio. Tra i due Direttore responsabile
ottima qualità fuori da ogni logica di interrogatorio nessuno, nonostante
potere. nessuna riconciliazione. Solo una battuta postuma di gli sforzi, riuscirà mai a rintracciare il Antonio Padellaro
Giorgio Mari Missiroli che, anni dopo, “infilzerà” il Duce verbale. Alla fine la Procura ritiene le Vicedirettore Marco Travaglio
definendo“taglio cesareo”, la ferita subita. dichiarazioni di Cavallari
Diritto di Replica Giovanna Gabrielli “intrinsecamente attendibili”: Caporedattori Nuccio Ciconte e Vitantonio Lopez
Progetto grafico Paolo Residori
d’altronde lo stesso D’Alema le
La prescrizione conferma. Ma il suo reato – scrivono i Redazione
00193 Roma , Via Valadier n°42
ché nell’indagine menzionata; non hanno ricevuto condanne per fatti pm alla fine dell’indagine - “risulta
di D’Alema risultando mai neppure indagato, accertati in via definitiva rappresen- estinto per intervenuta prescrizione”, tel. +39 06 32818.1, fax +39 06 32818.230
Con riferimento alla notizia apparsa l’on. D’Alema non può aver bene- ta una grave violazione dell’obbligo il che “preclude ogni ulteriore e-mail: segreteria@ilfattoquotidiano.it
sito: www.ilfattoquotidiano.it
sul “Fatto” secondo la quale l’ono- ficiato della prescrizione, tanto me- di correttezza dell’informazione. accer tamento”. Di qui la richiesta di
revole D’Alema avrebbe beneficia- no per un reato che a suo carico non avv. Gianluca Luongo, archiviazione inoltrata il 28 marzo Editoriale il Fatto S.p.A.
to della prescrizione nell’ambito di è mai stato neppure ipotizzato e che legale di Massimo D’Alema 1995 e accolta il successivo 25 Sede legale: 00193 Roma , Via Valadier n°42
una indagine per un presunto finan- invece il quotidiano riferisce come giugno dal gip Concetta Russi. Presidente e Amministratore delegato
ziamento illecito al partito, si pre- addirittura “accertato”; la scelta di Strano che l’avvocato di Massimo Motivo: “Il reato è estinto per Giorgio Poidomani
cisa quanto segue: l’on. D’Alema accomunare nel medesimo articolo D’Alema non sia al corrente di una intervenuta prescrizione, rendendo Consiglio di Amministrazione
non è mai stato imputato di alcun- l’on. D’Alema a parlamentari che vicenda piuttosto nota, e non superfluo ogni approfondimento”. Luca D’Aprile, Lorenzo Fazio, Cinzia Monteverdi, Antonio Padellaro
Centri stampa: Litosud, 00156 Roma, via Carlo Pesenti n°130,
20060 Milano, Pessano con Bornago , via Aldo Moro n°4;
Centro Stampa Unione Sarda S. p. A., 09034 Elmas (Ca), via Omodeo;
Abbonamenti Società Tipografica Siciliana S. p. A., 95030 Catania, strada 5ª n°35
Queste sono le forme di abbonamento • Abbonamento postale semestrale (Italia) Modalità di pagamento di pagamento, nome cognome, indirizzo, Concessionaria per la pubblicità per l’Italia e per l'estero:
previste per il Fatto Quotidiano. Prezzo 120,00 € • 4 giorni telefono e tipo di abbonamento scelto.
Poster Pubblicità & Pubbliche Relazioni S.r.l.,
Il giornale sarà in edicola 6 numeri Prezzo 170,00 € • 6 giorni • Pagamento direttamente online Sede legale e Direzione commerciale: Via Angelo Bargoni n°8, 00153 Roma
• Bonifico bancario intestato a:
alla settimana (da martedì alla domenica). Editoriale Il Fatto S.p.A., con carta di credito e PayPal. tel. + 39 06 68896911, fax. + 39 06 58179764, email: poster@poster-pr.it
• Modalità Coupon *
Per qualsiasi altra informazione in merito
Prezzo 320,00 € • annuale BCC Banca di Credito Cooperativo Distribuzione Italia:m-dis Distribuzione Media S.p.A.,
• Abbonamento postale annuale (Italia) può rivolgersi all'ufficio abbonati ai numeri
Prezzo 180,00 € • semestrale Ag. 105 Via Sardegna Roma
+39 02 66506795 - +39 02 66505026 -
Sede: Via Cazzaniga n°1, 20132 Milano
Prezzo 200,00 € • 4 giorni Iban IT 94J0832703239000000001739 tel. + 39 02 25821, fax. + 39 02 25825203, email: info@m-dis.it
Prezzo 290,00 € • 6 giorni • Abbonamento online PDF annuale +39 02 66506541 o all'indirizzo mail
Prezzo130,00 € • Versamento su conto corrente postale: abbonamenti@ilfattoquotidiano.it Resp.le del trattamento dei dati (d. Les. 196/2003): Antonio Padellaro
E' possibile pagare l'abbonamento annuale 97092209 intestato a Editoriale Il Fatto Chiusura in redazione ore 22.00
postale ordinario anche con soluzione Per sottoscrivere il tuo abbonamento, S.p.A. - Via Valadier n° 42, 00193 Roma * attenzione accertarsi prima che Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione al numero 18599
rateale: 1ª rata alla sottoscrizione, compila il modulo sul sito Dopo aver fatto il versamento inviare un la zona sia raggiunta dalla distribuzione de
2ª rata entro il quinto mese. www.ilfattoquotidiano.it fax al numero 02.66.505.712, con ricevuta Il Fatto Quotidiano

Potrebbero piacerti anche