Sei sulla pagina 1di 24

Poste Italiane spa

Sped. abb. postale


DL 353/2003
(conv. in L.
27/02/2004 n. 46)
art. 1, comma 1
cn/fc/giornale locale
Redazione:
via don Minzoni, 47
47521 Cesena
tel. 0547 1938590
fax 0547 328812

Giornata dei migranti 7

Diocesi

Riprendono
i Dialoghi
con la citt

Nuovi fondi
per la E45
La storia infinita

omenica 15 gennaio alle


15 nella chiesa di Santo
D
Stefano di Cesena si celebra

gli appuntamenti in
Nellaula maTgnarecalendario.
di Psicologia il primo in-

re gare di appalto dellAnas per grandi lavori


Tdi manutenzione
ordinaria

anche in Diocesi la Giornata mondiale

contro marted 31 gennaio


con Ema pesciolino rosso

e straordinaria. Interessati anche i tratti nel cesenate

Il patto con i lettori

anno L (50 nuova serie)

numero 1 - contiene I.P.


euro 1,30

Territorio

Il vescovo Douglas:
Nessuno straniero
nella comunit

Editoriale

Gioved
12 gennaio 2017

12

In allegato
ENCUENTROS
notiziario
speciale
missione
dellIstituto
Lega
Suore della
Sacra famiglia

Giovani e lavoro: addio al posto fisso, lorizzonte intercontinentale

di Francesco Zanotti

iamo arrivati alla post verit e alle fake


news (le notizie false). Vado in prestito da
un titolo di Avvenire di gioved 5 gennaio.
Il pezzone che segue di Chiara Giaccardi,
esperta di mass media e docente alluniversit
Cattolica di Milano. Visto che siamo nellera
dellarroganza leggo ancora sul quotidiano
cattolico - e proliferano le bufale, occorre
attrezzarsi per porre rimedi allinvadenza e
alla prepotenza altrui. Prudenza, rispetto e
consapevolezza del limite, sono gli antidoti
proposti dalla Giaccardi che invita anche a
riscoprire lascolto, il silenzio, il mistero.
Se tutto quanto fa rumore e ormai si convive
con il chiasso, noi desideriamo andare
controcorrente, tentando limpossibile.
Ragioniamo con pacatezza. Ci confrontiamo
cercando di non sovrapporci e di non
prevaricare. Possono sembrare illusioni. Noi
crediamo siano vie percorribili.
Lo diciamo allinizio di un nuovo anno, nel
momento in cui si stabilisce un patto con i
lettori, con gli abbonati in maniera
particolare, a cui chiesta una nuova
adesione o una conferma. S, perch chi
decide di fidarsi per un intero anno come se
scommettesse al buio. Mi fido di te e ci
investo sopra il contratto non scritto, anche
se la somma modesta in valore assoluto, ma
non per tutte le tasche.
Siamo al giro di boa del 50esimo per il
Corriere Cesenate della nuova serie, come
indichiamo in prima pagina. Non
celebreremo festeggiamenti particolari. Li
abbiamo fatti, giustamente aggiungo, nel 2011
per i 100 anni dalla prima uscita. Siamo anche
al 15esimo anno della prima vera redazione,
ora nella nuova e accogliente sede di via don
Minzoni, allinterno della curia. Una novit
non da poco che ci vede insieme a tutti gli
altri uffici pastorali della Diocesi. Un segno di
ununione e di una condivisione concreta, ora
tangibile anche fisicamente.
Davanti abbiamo tante sfide, come accennavo
allinizio. La prima, e fondamentale, quella
del rispetto massimo di chi ci legge. Cerchiamo
di porci senza verit preconfezionate, animati
dal desiderio di suscitare domande, di
ragionare su soluzioni praticabili, di favorire
incontri tra posizioni diverse. Facile da
scrivere, molto pi complicato da realizzare. I
nostri lettori, assicuriamo, possono stare certi:
questo lanimo che ci muove, ogni giorno, sia
per aggiornare il sito, sia per impostare luscita
settimanale.
In primavera ospiteremo a Cesena un
appuntamento di rilievo nazionale. Si terr in
citt, dal 21 al 28 maggio, il Festival della
comunicazione. Vivremo insieme otto giorni
densi di appuntamenti, incontri, dibattiti,
spettacoli aperti a tutti.
Come appena accennato, e come sempre, un
anno da vivere ancora insieme. Intensamente.

Quo
vado?
UNIMMAGINE DEL MONTIANESE
RICCARDO LISI IN NUOVA ZELANDA
(CFR. PAG. 5)

Il film di Checco Zalone, da cui abbiamo preso il titolo, calza a pennello con
la fuga allestero dei giovani italiani di oggi, cesenati compresi. La carenza
di posti di lavoro si sta facendo ormai drammatica. Formiamo generazioni
di ragazzi davvero in gamba nei settori pi diversi e poi ce li facciamo
scappare.
Nel Primo piano di questa settimana raccontiamo altre storie. Andiamo da
chi si ingegna con la pizza in Nuova Zelanda a chi, partita da Scienze degli
Alimenti di Cesena, ora si occupa di controllo di qualit negli Usa. Per finire
con un giovane di Montaletto, uscito dal Versari e dallIsia di Faenza che
fa il designer in Olanda.
Primo piano alle pagg. 4 e 5

Gambettola
A colloquio
con la referente
della Caritas

Spettacoli
R-esistenze
Quattro film
per il dialogo

16 Sarsina

17

La Basilica
Santuario
della fragilit

19 Pagina aperta 23
Consegna posta
Ritardo
continuo

Opinioni

Gioved 12 gennaio 2017

Uno spazio nel cuore per i profughi


C

FOTO AFP/SIR

aro Francesco,
ho deciso di scriverti e di raccontarti quanto accaduto nelle mia scuola in questi
ultimi mesi dopo aver letto la lettera scritta dai bambini della scuola elementare di San
Vittore, i quali raccontano ci che hanno vissuto con alcuni profughi. davvero interessante
e utile condividere esperienze cos significative sul tuo giornale.
Grazie all'approvazione di un progetto Erasmus dal titolo On the Move, all'inizio di ottobre,
nella scuola media dove lavoro (viale della Resistenza, ndr), con alcuni colleghi, abbiamo
cominciato a lavorare concretamente sulle tematiche principali (le attivit sono state
prevalentemente svolte in lingua inglese): l'importanza del movimento, sia in senso letterale
che figurato, le diverse forme di migrazioni e spostamenti nel passato e nel presente.
Abbiamo esplorato i motivi per cui le persone si spostavano nel passato e per cui si spostano
oggigiorno, in particolare le migrazioni causate dalla mancanza di lavoro, migrazioni forzate
a causa di guerre, persecuzioni religiose o politiche, spostamenti per motivi culturali o di
studio, i lunghi pellegrinaggi. Abbiamo cercato di capire i motivi che spingevano i pellegrini a
percorrere tanti chilometri in condizioni a volte molto difficili e pericolose e li abbiamo messi

Lesperienza degli alunni della scuola media di viale della Resistenza che attraverso il progetto
Erasmus On the Move hanno avuto la possibilit di incontrare due immigrati che hanno trovato
rifugio in Italia, dopo aver compiuto un viaggio lungo e pericoloso, rischiando di morire.
Nonostante le storie drammatiche sono felici di essere vivi, grati per aver incontrato persone
che li hanno accolti

Tempo di bilanci e verifiche

La fotografia

I discorsi di fine anno: un 2017


generativo, non divisivo
fine anno, tempo di bilanci e verifiche sul periodo
appena trascorso, che per la politica stato a dir
poco movimentato con il referendum
costituzionale. Il presidente della Repubblica e il
presidente del Consiglio, nei loro discorsi di fine anno, si
sono concentrati sugli stessi temi: giovani, lavoro, sud, legge
elettorale. Sono quattro temi tutti figli, in modo diretto o
indiretto, della riforma sottoposta ai cittadini il 4 dicembre.
E' indubitabile che dal sud e dai giovani sia arrivata (con
numeri maggioritari) una forte bocciatura del disegno di
cambiamento proposto dal governo Renzi. La scelta di
anticipare le riforme prima di modificare la Costituzione ha
lasciato sul tavolo una serie di problemi aperti di difficile
soluzione. Prendiamo le politiche attive per il lavoro: si era
impostata la riforma pensando che la competenza in
materia fosse gi ritornata allo Stato, impiegando un anno
per far partire un'agenzia nazionale e portando al collasso le
Province con l'idea che sarebbero state cancellate. Gli
interventi sono costati tanto in termini di bonus rivolti alle
aziende, senza aver saputo incidere nella creazione di un
sistema evoluto di garanzie nell'aiuto alla ricerca di lavoro
(l'Italia spende dieci volte meno della Germania su questo
fronte). La mancanza di questo tassello, in assenza delle
forme di assunzione pi flessibili eliminate con il jobs act,
concorre al cortocircuito contratti-voucher-sommerso che
dovr essere affrontato nell'anno nuovo, incalzati dai
referendum abrogativi proposti dalla Cgil con una raccolta
di tre milioni di firme su articolo 18, voucher e appalti.
Problema analogo per la legge elettorale: l'approvazione
dell'italicum prima del referendum ha prodotto il risultato
di avere due sistemi di voto diversi per Camera e Senato. Il
2017 sar l'occasione per dare all'Italia un sistema di voto in
cui i cittadini possano tornare a scegliere i propri
rappresentanti con un voto di preferenza (basta con le liste
bloccate) e con un premio di maggioranza giusto (basta
porcellum)? L'aspettativa dei cittadini che si sono
riavvicinati alla partecipazione nelle scelte politiche quella
di vedere messi da parte conflitti e divisioni per una
rinnovata capacit di generare processi. Non c' bisogno di

Sempre suggestivo il grande presepe animato realizzato a Gambettola da Luciano e Marco Fantini e sostenuto dallassociazione Folclore gambettolese. Molto numerosi i visitatori anche per
ledizione 2016 ambientata a Gatteo.
Nella foto, ancora protagonista il nostro giornale accanto al maestro Secondo Casadei e alla soprano Lina Pagliughi, personaggi ben
noti oltre la Romagna, entrambi originari di Gatteo.
aprire un altro campo di battaglia partitico e ideologico nei primi mesi
dell'anno. Serve un Parlamento che ascolti le istanze di chi ha votato il 4
dicembre e di chi ha raccolto le firme per questi nuovi referendum.
Durante il Te Deum papa Francesco ha ricordato a tutti quanti di non essere
come il locandiere di Betlemme (qui non c' posto): aCi chiesto di
prendere ciascuno il proprio impegno, per poco che possa sembrare, di
aiutare i nostri giovani a ritrovare, qui nella loro terra, nella loro patria,
orizzonti concreti di un futuro da costruire.
William Casanova

a confronto con i pellegrini moderni.


Abbiamo parlato di Canterbury e San
Thomas Becket, del cammino di
Santiago, ma anche del cammino di San
Vicinio e della nascita del culto del santo
nella valle del Savio. ()
L'esperienza pi ricca di significato
stata quella che ha riguardato la
questione dei profughi e rifugiati, un
argomento sul quale abbiamo lavorato
in modo concreto. Infatti, grazie al
padre di una nostra alunna che e'
responsabile di un hub in cui vengono
accolti i profughi, ci stata offerta
l'opportunit di incontrare due persone
che hanno trovato rifugio in Italia.
Entrambi hanno compiuto un viaggio
lungo e pericoloso, durante il quale sono
stati torturati e hanno persino rischiato
di essere uccisi. Sono infatti dovuti
passare per la Libia, definita 'terra di
morte'. Anche loro, come i profughi
incontrati dai bambini di San Vittore, si
sono imbarcati su un gommone e anche
in questo caso la traversata stata
piuttosto pericolosa. Nonostante
abbiano vissuto storie drammatiche,
abbiano una grande nostalgia delle
famiglie di origine e nonostante non
posseggano nulla, nemmeno i vestiti che
indossano, sono felici! Sono felici di
essere vivi, grati per avere incontrato
persone che li hanno accolti. Hanno
ripetuto infinite volte queste parole:
'thanks God' e 'we're happy'. I nostri
ragazzi sono rimasti molto colpiti dalla
loro testimonianza (oltretutto anche
questo incontro si svolto in inglese).
Per la prima volta si sono trovati di
fronte a persone vere, concrete, con una
storia drammatica. Alcune ragazze si
sono commosse. Ho visto lacrime
scendere sui loro volti. ()
Al termine della settimana Erasmus
abbiamo messo in scena uno spettacolo
teatrale in cui i nostri ragazzi si sono
messi nei panni, non solo dei pellegrini,
ma anche dei profughi, ed stato
davvero commovente vederli, ma
soprattutto ascoltare le loro riflessioni su
questioni cos attuali e 'scottanti'.
Quando incontri questi uomini in carne
e ossa tutti i clich cadono e non si pu
fare a meno di pensare alle parole del
film Fuocoammare: Se un uomo un
uomo non pu non aiutare questi
uomini.... Con tutto questo non
pretendiamo certo di dare consigli su
come affrontare la questione dei
profughi e non vogliamo assolutamente
giudicare chi non favorevole ad
accoglierli.
Si fa spazio nel cuore quando si certi
del proprio valore, quando si certi di
essere amati e credo di poter affermare
che i nostri ragazzi, nel loro piccolo,
abbiano fatto uno spazio nel loro cuore
per questi uomini.
Un caro saluto.
Roberta Zoffoli

Primo Piano

Gioved 12 gennaio 2017

orniamo a parlare di giovani allestero. Lo abbiamo fatto di recente (il 3


novembre scorso) con
due 25enni, Gloria Lisi di
Montiano, architetto ora a Berlino, e Simone Bianconi di Cesena, a Chicago per un dottorato di ricerca, in una delle
universit ai vertici delle classifiche mondiali.
Torniamo con un Primo piano
perch il tema di estrema attualit. Sono ormai tantissimi

| Giovani emigrano. La grande fuga


i nostri ragazzi, spesso tra i
migliori, che dopo ventanni di
studio in patria, ottimi voti,
lauree specialistiche ed esperienze allestero sono costretti
a emigrare per cercare un minimo di soddisfazione e motivazioni adeguate.
La carenza di occasioni di lavoro alle nostre latitudini or-

mai diventata una costante.


Questo fatto, ormai drammatico, come i dati diffusi luned
scorso hanno mostrato per
lennesima volta, non pu lasciarci indifferenti. Tutti quanti, a responsabilit diverse, siamo chiamati a mettere in campo ogni strumento per arginare questa fuga, un autentico

di Francesco Zanotti

harakiri per la nostra societ e


la nostra convivenza. Pare assurdo investire, e investire bene visto il livello di preparazione dei nostri giovani, per poi
lasciarseli scappare. Un assurdo a cui occorre porre rimedio,
prima che sia davvero troppo
tardi.
Intanto, comunque,

Chiara DAmicis, 25 anni,


frequenta Scienze degli Alimenti
a Cesena. Per studio e lavoro
ha gi fatto varie esperienze
tra Parigi, Pennsylvania,
New Jersey e NewYork.
Si occupa di Controllo Qualit

Che consigli ti senti di dare a chi si iscrive


alluniversit ora?
Sicuramente a chi sta pensando di iscriversi
alluniversit consiglio di non vederla solo
come"altri cinque anni sui libri", ma come
unopportunit per fare esperienze diverse, di
vita. Non posso assicurare che per tutti gli anni
delluniversit siano stati emozionanti e pieni.
Dipende sempre da come si decide di impiegare
il proprio tempo e le proprie risorse.

Europa e Usa
Lavorare
allestero
bello
C

hiara DAmicis ha 25 anni e vanta


gi diverse esperienze allestero.
nata e cresciuta a Cesena e
Cannuzzo, nel territorio comunale di
Cervia, dove abita adesso. Ha trascorso gli
anni delluniversit in zona perch
frequenta Scienze degli Alimenti, a
Martorano di Cesena. Le mancano un
paio di mesi alla laurea magistrale che
arriver in marzo.
Chiara, raccontaci del tuo impatto con il
mondo delluniversit.
Il mio percorso universitario stato
assolutamente positivo e pieno di
esperienze nuove a livello di
apprendimento, amicizie, rapporto con i
professori. Ma la cosa che ha reso questi
cinque anni di gran lunga pi
emozionanti stata lopportunit di
unire lo studio e il lavoro allamore per il
viaggiare. Ho vissuto esperienze di studio
e lavorative in Europa, a Parigi, ma

registriamo quanto le nuove


leve di italiani si facciano
apprezzare nel mondo. Sia che
si occupino di ricerca a livello
universitario sia che si
ingegnino con il design o con
la cucina, come le esperienze
di questa settimana
evidenziano.
E non finita qui, perch la
nostra ricerca prosegue e le
segnalazioni continuano.
Abbiamo gi altre storie
pronte da raccontare.

Come mai New York?


Ho deciso di focalizzarmi principalmente sugli
Stati Uniti perch mi sono sempre trovata bene
con le persone, lo stile di vita e perch amo
follemente New York. Questo il motivo per cui
ho deciso di venire qui.

soprattutto in Usa,
principalmente a New
York City e in
Pennsylvania.

Qual stata lesperienza


che pi interessante?
Tra queste, lesperienza
pi significativa che ho
vissuto stata quella con
cui tutto cominciato, i
tre mesi trascorsi a New York con il fine di
migliorare la conoscenza dellinglese. Ho
frequentato una scuola di lingua inglese
in piena Times Square, frequentata da
studenti da tutto il mondo. Ho passato tre
mesi unici, in una citt che non stanca
mai, nemmeno con 15 gradi sotto zero,
con persone che a distanza di quasi tre
anni fanno ancora parte della mia vita,
nonostante vivano in Germania, Brasile,
Korea. stata la prima vera esperienza
non solo fuori casa, ma anche fuori Italia
e fuori Europa. Mi ha lasciato
indipendenza, sicurezza e voglia di
vivere. Ho poi trascorso unestate
memorabile nel profondo della
Pennsylvania, svolgendo la ricerca per la
tesi magistrale, dove ho conosciuto da
vicino il mondo universitario americano,
molto diverso dal nostro.
Di cosa ti occupi?
Recentemente sono stata qualche mese a

Parigi a svolgere un tirocinio in


unazienda alimentare che si occupa di
import di prodotti europei (Italia,
Francia, Spagna, Belgio). Negli Usa e
mi occupo di Controllo Qualit. Cos ho
avuto modo di approcciarmi al mondo
del lavoro allestero. Inutile dire quanto
interessante e diverso sia stato. Quel
tirocinio mi ha portata dove sono ora:
Secaucus, New Jersey. A 15 minuti di
pullman da New York. Lavoro sempre per
la stessa azienda e sono qui con un visto
di un anno. Ovviamente le mie
responsabilit nel Controllo Qualit sono
decisamente aumentate e riesco a gestire
svariati problemi/analisi.
Come giudichi queste opportunit?
Le giudico grandiose. Danno modo di
unire lutile al dilettevole, di
sperimentare posti nuovi, conoscere
persone nuove, di venire a contatto con
"mondi" di cui si parla molto, ma che
possono confermare o sorprendere le
nostre aspettative. Per esempio: Parigi e i
francesi, esattamente come descritti e
chiacchierati: Parigi magica, i francesi la
rovinano. Scontrosi e per niente
amichevoli. New York e lAmerica. New
York grandiosa, sempre, a qualsiasi ora e
anche dopo mesi e tantissime
esplorazioni. LAmerica in s variegata e
molto pi multiculturale di quanto si
pensi.

Ponte Giorgi

Piatti tipici romagnoli, accompagnati da pizzichi


di novit e voglia di scoprire sapori particolari.
Pasta fatta in casa e dolci scrupolosamente
secondo le ricette delle nostre nonne

Ristorante Albergo Bar


47020 Cella di Mercato Saraceno (Fc)
Tel. 0547 96581-96563 - fax 0547 96636
pontegiorgi2004@libero.it Facebook: Pontegiorgi Risto

Vogliamo parlare delle difficolt?


Non mai tutto oro quello che luccica. Lavorare
e vivere con una lingua che
non la tua richiede almeno il doppio delle
energie rispetto a lavorare e vivere in Italia.
Inoltre richiede molti sforzi anche a livello di
amicizie e di relazioni con persone con cui
condividere il tuo tempo. in questi momenti
che si realizza quanto spesso si dia per scontata
vicinanza della famiglia e degli amici di lunga
data. questa la parte che manca di pi, in
particolare in occasioni come la festa del
Ringraziamento quando tutti si ritrovano con la
famiglia per pasti senza fine e tu non hai con
chi condividere queste occasioni. Per non
parlare della cucina. Nessuna pizza sar mai
buona quanto la mia pizza preferita, e nessun
piatto sar mai paragonabile ai cappelletti in
brodo di carne della domenica o alle tagliatelle
di mia nonna.
Che programmi stai facendo ora?
I miei programmi attuali sono confusi e in
elaborazione. Mi piacerebbe fare carriera e
avere un buon lavoro che mi soddisfi, ma
questo significa mantenere molte opzioni
aperte che potrebbero essere ovunque. Sono
giovane e questi sono gli anni in cui lesperienza
si acquisisce e si costruiscono le basi per un
futuro soddisfacente. Allo stesso tempo sono gli
anni in cui si hanno meno vincoli e assoluta
libert di spostarsi e viaggiare. Mi piacerebbe
avere una posizione che mi piace in Italia,
sarebbe la prima scelta, ma come ho gi detto
non voglio focalizzarmi solo su questa, per
adesso. Penso che nel momento in cui avr una
posizione affermata con anni di buona
esperienza, avr senzaltro un accesso pi facile
in molte occupazioni e potr essere pi
esigente in quanto a scelta del dove o del come.

Primo Piano

Un pizzaiolo ad Auckland
Neozelandesi presi per la gola
Lesperienza di Riccardo Lisi di Montiano che in Nuova
Zelanda ha lavorato nel campo della ristorazione.
Viaggiare ti cambia. Inizi a ragionare in modo diverso

iccardo Lisi, montianese di 22 anni,


tornato in Italia per Natale, dopo un
anno di lavoro come pizzaiolo in
Nuova Zelanda.
Diplomato allistituto Comandini di
Cesena, ha iniziato a fare la pizza
nellattivit di famiglia a Budrio di
Longiano, coltivando nel frattempo il
desiderio di viaggiare per conoscere altre
culture e fare nuove amicizie, seguendo le
orme della sorella Gloria, classe 1991, che

vive unesperienza di lavoro in uno studio


di architettura a Berlino (intervista sul
Corriere Cesenate del 3 novembre 2016).
Sono partito da Montiano per la Nuova
Zelanda con alcuni amici il 1 dicembre
2015 - racconta Riccardo -. Grazie al fatto
di sapere fare la pizza, pur avendo un
inglese di livello scolastico, ho trovato
lavoro in soli due giorni. Allestero i
lavoratori italiani sono ben visti.
Riccardo ha lavorato per un anno in due
ristoranti napoletani ad Auckland, la citt
pi grande della Nuova Zelanda. Ha avuto
lopportunit di lavorare accanto ad altri
italiani e ha insegnato a fare la pizza ai neo
zelandesi.
Ho imparato tantissime cose sulla cucina
italiana - dice Riccardo -. Mi sento molto
cresciuto anche a livello professionale.
Lavorando circa 60 ore a settimana, sono
riuscito a mantenermi e a risparmiare
qualcosa. In Nuova Zelanda ci sono molte
pi possibilit per i giovani. Basta avere
unidea e qualcuno ti aiuta a realizzarla.
Mi sono trovato molto bene - aggiunge -.
Ho visitato posti bellissimi: vulcani, laghi,

In Olanda
un designer
con il gusto
delMade in Italy

Gioved 12 gennaio 2017

ghiacciai. La Nuova Zelanda un paese


poco popolato e la natura
incontaminata.
Ho vissuto momenti difficili - ammette -.
Finch sei a casa c sempre qualcuno che
pu aiutarti, quando sei solo e lontano
devi ingegnarti e metterti in gioco. In
Nuova Zelanda le persone sono molto
amichevoli e accolgono gli stranieri senza
problemi. Ho chiesto dei favori e sono
stato aiutato.
Riccardo invita tutti i giovani a provare
unesperienza allestero: Viaggiare ti
cambia. Inizi a ragionare in modo diverso.
Puoi anche scoprire che lestero non fa per
te e impari a valorizzare quello che hai in
Italia.
Per Riccardo in vista una nuova
avventura: Conosco pizzaioli a Dubai e a
Ibiza. Mi piacciono anche il Regno Unito,
il Canada e lAustralia, ma vorrei arrivarci
con un ottimo inglese. Vedere il mondo mi
piace e, come pizzaiolo, posso trovare
facilmente lavoro nella ristorazione
italiana.
Matteo Venturi

UNO DEGLI OGGETTI CREATI DA PAZIENZA


GIJS BAKKER STUDIO
PORSCHE BRACELET 2015
RENDERING BY FEDERICO PAZIENZA

Federico Pazienza, classe 1990, dopo il diploma


in grafica allistituto professionale Versari di Cesena
e la laurea allIstituto superiore industrie artistiche
di Faenza sta vivendo esperienze allestero. Lavora
come professionista fra Rotterdam e Amsterdam
disegnando gioielli, ceramica e arredamento

successo un po tutto per


caso. Non ho scelto di andare
allestero. Sono partito per
imparare linglese. Poi sono rimasto fuori
Italia. Adoro Cesena e Cesenatico, ma mi
rendo conto che ho bisogno di respirare
pi in grande. Federico Pazienza, classe
1990, racconta di s in redazione, nei
giorni di vacanza per il Natale.
Federico nato a Lucera, in provincia di
Foggia, ma ormai romagnolo doc. Il
padre il capostazione di Ravenna, la
madre lavora da anni nelle carceri di
Rimini. La famiglia vive a Montaletto di
Cervia, alle porte del territorio cesenate.
Infatti Federico ha frequentato le scuole
medie nella frazione di San Giorgio. In
seguito si iscritto al liceo Scientifico di
Cesena.
In prima liceo sono stato bocciato racconta con candore e senza cercare
scusanti -. Mi decisi per listituto
professionale Versari, indirizzo grafico.
In quegli anni giocavo a rugby. Tra
allenamenti e partite, ero molto
impegnato. Mi piaceva il disegno a mano
libera. Il Versari mi piacque subito,
tanto vero che alla fine del primo anno,
studiai unestate intera per sostenere un
esame integrativo. Passai direttamente in
terza. L fu la mia fortuna. La classe che
mi accolse fu fantastica. Incontrai
persone con le quali potevo condividere
il mio amore per la grafica e la fotografia.
Ci si poteva mettere subito alla prova,
davanti a un pc.
Anche gli insegnanti giocarono la loro
parte nella crescita di Federico. Lui oggi
ricorda il professor Francesco Minotti, di
marketing, pubblicit e fotografia. Ma
tutti, tiene a precisare, per me furono
ottimi insegnanti. Cos come lIstituto
superiore industrie artistiche (Isia) di
Faenza. Una scuola a cui devo

Ho un sogno - dice
Federico - mi
piacerebbe lavorare
per le eccellenze
di casa nostra e farle
conoscere fuori
dallItalia. Prendo
un dettaglio dalla
storia, come
ad esempio
le ceramiche
della mia nonna,
e poi ci lavoro sopra

tantissimo. Gli
ammessi
furono solo 30
su 110
domande. Si
stava in aula
dalle 9 alle 18,
ogni giorno. E
io facevo il
pendolare.
Ma
lesperienza
Erasmus che
cambia il corso
allesistenza di
RICHARD HUTTEN STUDIO
Federico. Finii
LAYERS CLOUD CHAIR 2014
in Finlandia, a
FOTO BY CASPER
Kuopio, la
capitale della regione dei laghi. Vi rimasi
da gennaio a luglio. Fu per me un
momento importante per conoscermi. L
si lavorava tantissimo a mano. Feci un
corso di designer-gioiello e uno sul vetro
soffiato. Si lavorava molto sui materiali.
Al rientro in Italia, per il terzo anno,
arrivano le esperienze pi piene. Dalla
progettazione al prototipo fino alla cura
della presentazione dei lavori. Poi, dopo
la laurea triennale, la partenza per
Londra. La city non per nulla semplice
neppure per Federico, ma intanto
migliora il suo inglese. Dopo quasi un
anno in Inghilterra, di nuovo una
partenza: questa volta la destinazione
lOlanda.
Questa diventa presto la nuova patria per
Federico che afferma: Mi piace questo
mondo e questo Paese. Dopo il primo
volo in assoluto, quello in Finlandia,
ormai sa maneggiare bene linglese e si
sa orientare negli aeroporti di tutta
Europa. Lavora per gallerie e mostre, con
noti designer, tra cui Gijs Bakker che lo
invita a un colloquio a casa sua,

unabitazione che un museo, dice


Federico.
Aumentano le esperienze di lavoro.
Cresce la notoriet e anche il desiderio di
mettersi in gioco. Ora lavoro come
professionista fra Rotterdam e
Amsterdam. Disegno gioielli, ceramica e
arredamento. Collaboro con due diversi
studi. Ho una mia collezione di gioielli.
Ho un sogno: mi piacerebbe lavorare per
le eccellenze di casa nostra e farle
conoscere fuori dallItalia. Prendo un
dettaglio dalla storia, come ad esempio
le ceramiche della mia nonna, e poi ci
lavoro sopra.
Ormai Federico ne ha fatta di strada,
anche se ancora giovanissimo. Ha
cambiato dieci coinquilini in tre anni,
ma questo fatto per lui stato molto
stimolante, racconta.
Quando a casa gira con la sua Citroen
Diane 2Cv del 1977, un regalo di pap
quando Federico aveva solo 16 anni. Una
passione forte, come quella per il design
e litalianit che si ritrova in tutto quello
che faccio. Ricorda anche i momenti
difficili, come quelli in cui si ritrov
senza piatti, materasso e conoscendo
molto poco di inglese. Dovevo anche
cucinare. Mamma mia, mi dicevo. Chi
me lo ha fatto fare?.
Eppure, quando ti metti in gioco conclude - le cose succedono. Se stai
qua, frequenti gli amici delle superiori e
rischi di diventare un po ciabattone. Va
bene lo stesso, per carit, anche perch
in Romagna si sta benissimo. Vorrei
ricordare a quanti fanno scelte in vista
del futuro che sono stato assunto in
Olanda perch avevo un inglese fluente.
Se si sbatte il naso con stranieri, una
lingua nuova in un mese si impara.
Parola di Federico. Provare per credere.

Vita della Diocesi

Gioved 12 gennaio 2017

NOTIZIARIO DIOCESANO

IL GIORNO
DEL
SIGNORE

Festa di San Mauro vescovo


Patrono secondario della Diocesi
Domenica 22 gennaio Messa in Cattedrale
presieduta dal vescovo emerito di Makeni Giorgio Biguzzi
San Mauro,
mentre cercava il
tempo libero per
la vita
contemplativa,
non abbandon
mai quella
attiva, n smise
mai la
contemplazione,
e cos, in certo
modo, per una
via aurea
penetr nel
Regno celeste.
Domenica 22
gennaio la
Diocesi di
Cesena-Sarsina
celebra la festa
di San Mauro
vescovo, patrono
secondario della
Diocesi.
Alle 18, in
Cattedrale a Cesena, il cesenate vescovo emerito di Makeni
(Sierra Leone) monsignor Giorgio Biguzzi
presieder la Messa nel 30esimo anniversario
dellordinazione episcopale.
Durante la Messa verranno consegnate le offerte raccolte in
occasione del tempo di Avvento e Natale 2016
a favore delle attivit pastorali del Centro catechistico
e della Casa della carit della missione diocesana di
Carupano in Venezuela, dove operano don Derno Giorgetti,
sacerdote fidei donum e la comunit delle Suore francescane
missionarie del Santissimo Sacramento.

Ges cambia la condizione delluomo e del mondo intero


Domenica 15 gennaio (Anno A)
2 Domenica Tempo Ordinario
Is 49,3.5-6; Sal 39; 1Cor 1,1-3; Gv 1,29-34

l Vangelo della seconda domenica del tempo


ordinario parla del battesimo di Ges.
Levangelista Giovanni, a differenza di Matteo
il cui racconto abbiamo ascoltato domenica
scorsa, non descrive come avvenuto, ma
propone la scena dellincontro tra il Battista e
Ges. il Signore che va verso di lui e il Battista
lo vede, riconosce in Lui linviato di Dio e lo
presenta con queste parole: Ecco lagnello di
Dio, colui che toglie il peccato del mondo!. Ges
colui che cambia la condizione delluomo, il
suo cuore e anche quella del mondo intero,
quindi anche della politica, delleconomia, delle
istituzioni. Si addossato tutto il peccato del
mondo, di cui vediamo chiaramente le
conseguenze nel male in cui siamo immersi,
purificandolo attraverso il suo sacrificio,
inchiodandolo alla croce. Il Signore si
incarnato con una missione precisa: liberare il
mondo dalla schiavit del peccato. E lha fatto
amando, come ha ricordato papa Francesco
nellAngelus di domenica 19 gennaio 2014. Non
c altro modo di vincere il male e il peccato se
non con lamore che spinge al dono della propria
vita per gli altri. Giovanni Battista ha visto e
testimonia che Ges l'unico salvatore del
mondo, senza confusione di ruolo e di missione:
Questi il Figlio di Dio. Limmagine del Messia
come un agnello potrebbe stupire perch subito
pensiamo a una creatura debole, fragile, docile,
indifesa, remissiva. Papa Francesco nellAngelus
sopracitato ha posto una domanda: Che cosa

significa per la Chiesa, per noi, oggi,


essere discepoli di Ges Agnello di Dio?.
E la risposta ci rimanda proprio alle
caratteristiche dellAgnello: Significa
mettere al posto della malizia
linnocenza, al posto della forza lamore,
al posto della superbia lumilt, al posto
del prestigio il servizio. Durante il
Tempo ordinario, appena iniziato, siamo
invitati a contemplare gli insegnamenti e
le opere del Signore durante la sua vita
pubblica per diventare sempre pi
somiglianti a Lui. Dopo il battesimo,
Ges ha portato a tutti lamore di Dio che
salva. Da Lui occorre apprendere come
fare per aiutare, soccorrere, sollevare,
integrare, farsi carico dei pesi degli altri
annunciando con coraggio la gioia del
Vangelo. Ges, il Figlio inviato dal Padre,
realmente linizio del tempo della
misericordia per tutta lumanit!, ha
affermato nellUdienza generale del 6
aprile scorso il Santo Padre. Con la
salvezza da Lui portata la nostra vita
quotidiana, il nostro lavoro, le nostre
gioie, le nostre speranze e le nostre
angosce diventano il luogo della nostra
santit.
NellAnno Santo della Misericordia
abbiamo meditato pi volte il fatto che
tutti siamo peccatori, ma tutti abbiamo
la possibilit di ricevere il perdono che
la misericordia di Dio perch ogni
peccato stato portato da Cristo sulla
croce.
Marco Castagnoli

La Parola
di ogni giorno
luned
16 gennaio
san Marcello
papa
Eb 5,1-10; Sal 109;
Mc 2,18-22
marted 17
santAntonio ab.
Eb 6,10-20;
Sal 110;
Mc 2,23-28
mercoled 18
santa Prisca
Eb 7,1-3.15-17;
Sal 109; Mc 3,1-6
gioved 19
san Mario mart.
Eb 7,25-8,6;
Sal 39; Mc 3,7-12
venerd 20
santi Fabiano
e Sebastiano
Eb 8,6-13; Sal 84;
Mc 3,13-19
sabato 21
santAgnese
Eb 9,2-3.11-14;
Sal 46; Mc 3,20-21

A MESSA DOVE

Messe feriali
a Cesena
7.00 Cattedrale, Cappuccine,
Cappella dellospedale
7.30 Basilica del Monte
7.35 Chiesa Benedettine
8.00 Cattedrale, San Paolo,
Addolorata
8.30 Madonna delle Rose,
San Rocco, SantEgidio,
cappella del cimitero,
Santo Stefano, Case Finali,
Ponte Pietra
9.00 Suffragio, Addolorata
9.30 Osservanza
10.00 Cattedrale
18.00 Cattedrale, Madonna
delle Rose, San Domenico,
San Paolo, Osservanza,
San Rocco, SantEgidio
18.30 San Pietro, Ponte Pietra,
San Bartolo, Santa Maria
della Speranza, Cappuccini
19.00 Tipano
20.00 Gattolino
20.30 San Giovanni Bono,
San Pio X

Sabato e vigilie
15.00 Formignano,
Cappella cimitero Cesena
15.30 Macerone (Lieto Soggiorno)
17.00 Case Finali,
Capp. ospedale Bufalini
Luzzena (1 sabato mese),
Bora (2 sabato mese)
17.30 Santuario del Suffragio
Santuario dellAddolorata,
San Carlo, San Vittore
18.00 Cattedrale, San Domenico,
Santo Stefano, San Paolo,
San Rocco, Osservanza,
Villachiaviche,
Madonna delle Rose,
San Mauro in Valle,
Diegaro, Borello,
Torre del Moro,
San Giorgio
18.30 Convento Cappuccini,
San Pietro, SantEgidio,
Santa Maria della Sper.
Bulgarn
19.00 Tipano
20.00 Ruffio, Calisese, Pioppa,
Pievesestina, Ponte Pietra,
San Pio X, Ronta,
San Giovanni Bono,
Gattolino, Bulgaria

Messe festive
7.00 Cattedrale
7.30 Santuario dellAddolorata,
Cappuccine, Martorano,
Calabrina, Villachiaviche
8.00 Basilica del Monte,
San Pietro, San Pio X,
Santa Maria della Sper.
San Mauro in Valle,
San Giovanni Bono,
Calisese, Torre del Moro,
Madonna del Fuoco,
Macerone, Borello
8.30 Cattedrale, San Rocco,
Case Finali, Tipano,
Gattolino, Ponte Pietra,
San Cristoforo, Roversano
8.45 San Giuseppe (Cesena
corso Comandini),
San Martino in Fiume
9.00 Chiesa Benedettine,
Santo Stefano,
San Bartolo, San Paolo,
San Domenico, Diegaro,
Pievesestina, SantEgidio,
Capannaguzzo,
Bagnile,
Santa Maria Nuova,
San Vittore, San Carlo,
Ruffio, Bulgaria
9.30 Cappella del cimitero,
Santuario dellAddolorata,
Madonna delle Rose,
Osservanza, Villachiaviche,
Montereale, San Tomaso
9.45 Bulgarn
10.00 Cattedrale, Case Finali,
San Rocco, San Pietro,
Santa Maria
della Speranza, Ronta,
Torre del Moro, Carpineta,
Cappuccini, San Pio X,
SantAndrea in B.,
10.30 Santuario del Suffragio,
Casalbono
11.00 Santuario Addolorata,
Basilica del Monte,
Osservanza,
San Domenico
Santo Stefano,
San Paolo,
San Bartolo, Villachiaviche,
SantEgidio,
San Giovanni Bono,
Calabrina, Calisese,
Gattolino, San Giorgio,

11.10
11.15
11.30

15.00
17.00
18.00
18.30
19.00

Madonna del Fuoco,


San Mauro in Valle,
Pievesestina, Pioppa,
Ponte Pietra, Bulgaria,
Borello, San Carlo,
San Vittore, Tipano,
Macerone, Capannaguzzo
Torre del Moro
Madonna delle Rose,
Diegaro, Martorano
Cattedrale, San Pietro,
Istituto Lugaresi,
San Rocco, Case Finali,
Santa Maria della
Speranza, San Pio X
Cappella del cimitero
Cappella ospedale Bufalini
Cattedrale,
San Domenico, Osservanza
Convento Cappuccini,
San Pietro, SantEgidio,
Ponte Pietra
San Bartolo, Villachiaviche

Comuni del
comprensorio
Bagno di Romagna
ore 17,30 (sabato);
11,15 / 17,30
San Piero in Bagno:
chiesa parrocchiale
ore 18 (sabato);
8 / 11 / 17.
Chiesa San Francesco:
10 / 15,30
Ospedale Angioloni:
ore 16 (sabato)
Selvapiana: 11,15
(20,30 sabato);
Acquapartita: 9
Valgianna: 10
Bertinoro
Santa Maria Nuova: 9,
10,30 (19 sabato)
Cesenatico
Sabato: 16,30 Boschetto,
San Giuseppe;
17,30 Conv. Cappuccini,
Santa Maria Goretti;
18 San Giacomo;
18,30 Valverde,
20 Sala;
20,30 Santa Maria Goretti

Festivi:7,30 Bagnarola;
8 Santa Maria Goretti,
San Giacomo;
8,30 Sala;
9 Cappuccini,
San Giuseppe;
9,15 San Pietro;
9,30 Valverde;
9,45 Cannucceto;
10 Villalta;
10,30 Cappuccini,
San Giuseppe;
11 San Giacomo,
Boschetto, Sala;
11,15 Bagnarola,
Santa Maria Goretti;
17,30 Cappuccini;
18 San Giacomo
Civitella di Romagna
Giaggiolo: 9,30
Civorio: 9
Gambettola
chiesa SantEgidio abate:
8,30 / 10 / 11,15 / 17.
Consolata: 19 (sabato);
7,30 / 9,30

Mercato Saraceno
10.00; Ciola: 8,30
Linaro: 11,15;
Monastero
di Valleripa: 9;
Montecastello: 11
Montejottone: 8.30
Montepetra: 8.30
Piavola: prefestiva sabato
ore 18 (San Giuseppe),
9,30 chiesa parrocchiale;
Pieve di San Damiano
11,30;
San Romano: 11;
Taibo: 10
Montiano
ore 20 (sabato); 9.
Montenovo:
ore 18 (sabato), 10,30
Roncofreddo
Sorrivoli: 11,15;
Diolaguardia: 9;
Gualdo: 18 (sabato), 11;
Bacciolino: 9,30

Sarsina
Concattedrale: 7 / 9 /
11 / 17; Casa di Riposo:
ore 16 (sabato);
Tavolicci: 10,30 (liturgia
della Parola con Eucar.);
Ranchio: 20 (sabato), 11;
Sorbano: 9.30;
Turrito: 17 (sabato), 10;
San Martino in Appozzo: 9
(liturgia della Parola con
Eucaristia); Quarto:
10,30; Pieve di Rivoschio:
15,30; Romagnano:
11,15; Pagno: 16
(seconda dom. del mese).
Verghereto
ore 16 (sabato), 9,15;
Balze (chiesa parr): 11,15;
Montecoronaro: 9,45;
Montecoronaro orat. Ville
(al sabato): 16;
Alfero: 17 (sab.); 11,15;
Pereto: 10;
Riofreddo: 10;
Corneto: 11

Gatteo
ore 20 (sabato);
9 / 11
SantAngelo: 18,30
(sabato); 9,30, 11;
Casa di riposo: 8,45.
Istituto don Ghinelli: 18,30
(sabato), 7,30
Gatteo Mare: Sabato 16;
Festivi 8 / 10 / 11,15
Longiano
Sabato:18 Santuario
SS. Crocifisso;
18,30 Crocetta;
20 Budrio
Festivi: ore 7,30 Santuario
SS. Crocifisso;
8 Budrio; 8,30 LongianoParrocchia; 9,30 Budrio,
Santuario SS. Crocifisso;
9,45 Balignano;
10 Badia, Montilgallo;
11 Budrio, LongianoParrocchia, San Lorenzo in
Scanno;
11,15 Crocetta;
18 Santuario Crocifisso

DIOCESI DI CESENA|SARSINA - SETTIMANALE DI INFORMAZIONE FONDATO NEL 1911

Queste cose vi scriviamo, perch la vostra gioia sia piena (1Gv 1,4)
Direttore editoriale
Piero Altieri
Direttore responsabile
Francesco Zanotti
Vicedirettore
Ernesto Diaco
Membro della
Federazione
Italiana
Settimanali
Cattolici
Associato
allUnione
Stampa
Periodica
Italiana

Testata che fruisce


di contributi di cui
allart. 3 comma 3 della
legge n. 250 del 7/8/1990
Giornale locale ROC
(Registro degli operatori
di comunicazione)

Redazione, Segreteria e Amministrazione


via del Seminario, 85,
47521 Cesena (Fc) tel. 0547 300258,
fax 0547 328812,
www.corrierecesenate.it
Conto corrente postale n. 14191472
E-mail: redazione@corrierecesenate.it
Abbonamenti
annuo ordinario euro 48;
sostenitore 70 euro;
di amicizia 100 euro;
estero (via aerea) 100 euro.
Settimanale dinformazione
Autorizz. Trib. Forl n. 409, 20/2/68 Iscrizione al Registro nazionale
della stampa n. 4.234
Editore e Propriet
Diocesi di Cesena-Sarsina
Stampa
Rotopress
via Brecce - 60025 Loreto (Ancona)
www.rotoin.it

Tiratura del numero 46 del 22 dicembre 2016: 7.888 copie


Questo numero del giornale stato chiuso in redazione
alle 18 di marted 10 gennaio 2017

Vita della Diocesi

obbiamo ringraziare il
santo padre Francesco
che, nel messaggio per la
Giornata mondiale del
rifugiato e del migrante di
questanno, ha concentrato
lattenzione di tutti noi sui
migranti minorenni, sui
bambini che, proprio perch
pi deboli, soffrono pi di
tutti. Egli ha legato tale
attenzione al mistero
dellIncarnazione, al santo
Natale che in questi giorni
stiamo celebrando: Dio si
fatto uno di noi, in Ges si
fatto bambino e lapertura a
Dio nella fede, che alimenta la
speranza, si declina nella
vicinanza amorevole ai pi
piccoli e ai pi deboli.
Il Papa sottolinea che i
migranti minorenni sono tre
volte indifesi perch minori,
perch stranieri e perch
inermi. Essi, mentre si
affacciano alla vita, sono
invisibili e senza voce: la
precariet li priva di
documenti, nascondendoli agli

Gioved 12 gennaio 2017

MESSAGGIO DEL VESCOVO DOUGLAS IN OCCASIONE DELLA GIORNATA DELLE MIGRAZIONI (15 GENNAIO 2017)

La Chiesa incoraggia a riconoscere


il disegno di Dio anche in questo fenomeno
Nessuno straniero nella comunit cristiana
occhi del mondo; lassenza di
adulti che li accompagnano
impedisce che la loro voce si
alzi e si faccia sentire.
In tal modo, i minori migranti
finiscono facilmente
nei livelli pi bassi del
degrado umano, dove
illegalit e violenza bruciano
in una fiammata il futuro di
troppi innocenti, mentre la
rete dellabuso dei minori
dura da spezzare.
Sono tutti motivi che rendono
particolarmente toccante il
tema di questanno. E noi con
le nostre forze spirituali,
morali, culturali e sociali
vogliamo renderci sempre pi

consapevoli che il fenomeno


migratorio ci sollecita ad
accogliere con cuore e
disponibilit sempre
maggiore questi fratelli che
sbarcano sulle nostre coste e
bussano alle nostre porte.
Bisogna considerare questo
fenomeno un vero segno dei
tempi. La Chiesa incoraggia a
riconoscere il disegno di Dio
anche in questo fenomeno,
con la certezza che nessuno
straniero nella comunit
cristiana, che abbraccia ogni
nazione, razza, popolo e
lingua (Ap 7,9).
Ha scritto un pastore della
Chiesa cattolica: Nella nostra

societ si intimamente
convinti che il bambino
non nutra molto
interesse per Dio. Non ne
capisce nulla ed
davvero troppo piccolo
per convincerlo che
dobbiamo ascoltarlo
Gli apostoli sembrano
condividere in parte tale
opinione (cardinale G.
Danneels). Ma Ges disse
loro: Lasciate che i
bambini vengano a me
(Mt 19,14). Non rubiamo
loro la gioia di gustare
lamicizia con Ges.
Douglas Regattieri
vescovo

Il 4 febbraio
Assemblea el
diocesana ettiva

Tre gli
appuntamenti
che
accompagnano il
cammino di Ac:
lo spettacolo con
lattore Roberto
Mercadini
Felicit for
dummies
sulle relazioni,
la veglia per la
pace in
Cattedrale
e lassemblea
diocesana
che elegger
il nuovo
Consiglio

Laici in 3D,lAzione Cattolica


rimette le gemme

l nuovo anno porta con s aria nuova per lAzione Cattolica di CesenaSarsina. tempo di cambiamenti, di nuovi progetti, di rinnovare la
responsabilit di laici impegnati in tre dimensioni: la relazione spirituale con
Dio, la formazione personale, la cura dellaltro che ci cammina accanto.
Tre appuntamenti principali
accompagnano il cammino della
Nella serata di sabato 21 gennaio il
nostra Ac in questo tempo di rinnovo:
Palazzo del Ridotto, in centro a
sabato 21 gennaio un momentoCesena, ospiter dalle 21 Felicit for
spettacolo aperto a tutto il
dummies (felicit per negati),
comprensorio cesenate, Felicit for
monologo semi serio di e con Roberto
dummies con Roberto Mercadini;
Mercadini incentrato sul senso della
venerd 27 la tradizionale veglia per la
felicit e del benessere quotidiano.
pace guidata dal vescovo; il culmine
Abbiamo scelto Mercadini perch
sabato 4 febbraio con levento clou,
bravo, spiega la presidente diocesana
lassemblea diocesana elettiva.

La tenerezza di Dio S
anima
di ogni vocazione
Incontro
con monsignor
Rocchetta

di Ac Carmelina Labruzzo. un
monologo quasi vocazionale. Parla di
relazioni, di cura del dialogo e della
felicit che ci cui siamo chiamati.
Il venerd successivo alle 21 in
Cattedrale a Cesena il popolo di Ac si
riunir per pregare per la pace,
accompagnati dal vescovo Douglas
Regattieri.
Infine sabato 4 febbraio dalle 15
presso il Seminario di Cesena si
svolger la grande assemblea elettiva,
durante la quale verr eletto il
consiglio diocesano che sar in carica
per i prossimi tre anni e sar votato il
documento assembleare; a seguire
cena e festa insieme. Lassemblea
aperta alla comunit cesenate e in
particolare vi partecipano i delegati
parrocchiali inviati in base al numero
dei soci di ogni associazione. Fra
relazioni e bilanci dellultimo triennio
e momenti di condivisione, sar
possibile per i delegati votare al seggio
per eleggere sei rappresentanti per il
settore Acr, sei per i giovani e sei per
gli adulti, i quali andranno a comporre
il prossimo consiglio, con la guida
dellassistente generale. Dal consiglio
uscir poi una terna di proposte per il
nuovo presidente diocesano da
sottoporre allapprovazione del
vescovo.
LAc rimette le gemme, commenta
Carmelina. Daremo nelle mani del
nuovo consiglio lAc dei prossimi anni,
da custodire e rinnovare per portarla
sempre fresca allanniversario dei 150
anni di associazione. Sogniamo la
Chiesa e il mondo cos come li sogna
papa Francesco e vogliamo stare
dentro a questi tempi, un po bui,
lasciando spazio per sognare.
Lassemblea - conclude - il momento
in cui le generazioni si parlano, si
guardano in faccia e si custodiscono a
vicenda.
Claudia Coppari

abato 14 gennaio,
allinterno del percorso
dedicato alle giovani famiglie e
alle coppie di danzati che si
tiene presso il Santuario del
Santissimo Crocisso di
Longiano, sar proposto
lincontro dal titolo La
tenerezza di Dio anima di ogni
vocazione nella Chiesa.
Interviene in qualit di
relatore monsignor Carlo
Rocchetta, teologo e fondatore

del Centro familiare Casa della


Tenerezza di Perugia, comunit
impegnata nella formazione e
nellaccompagnamento di
danzati, coniugi in difficolt e
ragazzi problematici.
Monsignor Rocchetta aiuter le
coppie a riettere su come una
comunit nella quale la
tenerezza diventa lanima, il
cuore pulsante del rapporto tra
marito e moglie, tra genitori e
gli, tra fratelli e sorelle, una

La Caritas diocesana e gli Uffici pastorali Migrantes, Ecumenico e


Missionari invitano a celebrare la
GIORNATA MONDIALE
DEL MIGRANTE E DEL RIFUGIATO
domenica 15 gennaio
a Santo Stefano di Cesena
(via Friuli, zona Stadio).
Alle 15 Messa presieduta dal vescovo
Douglas Regattieri; a seguire, incontro di festa nel teatro della parrocchia.

In breve
Rinnovamento
nello Spirito Santo
Domenica 22 gennaio presso il Centro residenziale
Renzo Navacchia in via Boscone 950, a
SantEgidio di Cesena, ci sar un momento di
crescita e fraternit sulla parola di 2 Corinzi, 99:
Sta scritto infatti: ha largheggiato, ha dato ai
poveri, la sua giustizia dura in eterno. Sar
presente don Ivan Fattori, della Diocesi di San
Marino-Montefeltro. Alle 15 accoglienza,
preghiera comunitaria e carismatica,
insegnamento. Alle 18 celebrazione della Messa;
alle 19 cena insieme.
Lincontro, aperto a tutti, promosso dal
Rinnovamento nello Spirito Santo gruppo Divina
Misericordia.

Operatori pastorale
familiare, incontro
con il direttore don Gentili
Lufficio diocesano per la Pastorale Familiare
mercoled 18 gennaio, alle 21 nellauditorium del
Seminario di Cesena, organizza per tutti gli
operatori di pastorale familiare (equipe che
guidano gli incontri in preparazione al
Sacramento del matrimonio,
referenti/responsabili di gruppi famiglia, ecc..)
un incontro sullAmoris Laetitia con don Paolo
Gentili, direttore dellUfficio nazionale di
Pastorale Familiare della Cei, che ha vissuto molto
da vicino i due Sinodi sulla famiglia e aiuter ad
allargare lo sguardo della pastorale.

In Seminario a Cesena

Due giorni di formazione


del presbiterio
ercoled 18 e gioved 19 gennaio, in
M
Seminario a Case Finali di Cesena, i
sacerdoti, diaconi e religiosi della Chiesa
di Cesena-Sarsina vivranno la due giorni di
formazione.
Guider le due mattinate don Paolo
Gentili, direttore dellUfficio nazionale
della Cei per la pastorale della famiglia. Si
approfondir lEsortazione apostolica
Amoris laetitia di papa Francesco negli
aspetti pi prettamente legati alla
pastorale familiare.

comunit che in qualche misura, per quanto


possibile umanamente, riproduce quel mistero di
amore che costituisce lessere di Dio. La famiglia,
infatti, pu essere riesso storico del mistero
ineffabile della Trinit. Dalla tenerezza dipende
la felicit stessa dei coniugi, la felicit stessa dei
gli.
Lincontro sulla tenerezza, forza dellamore
umile, si terr nei locali adiacenti al convento dei
frati di Longiano in via Decio Raggi, con inizio
alle 15 e termine previsto per le 19 circa.
Per informazioni: Marzia Ortolani, 338 9227863,
ortolanimarzia@gmail.com.

Vita della Diocesi

elle sue geniali riflessioni


sul tempo santAgostino
scrive che la memoria
il presente del passato
(praesens de praeteritis
memoria: Confessiones, XI, 20,
26). Essa si esplica
raccontando la storia: lo fa
anche san Paolo, come ci
attestano gli Atti degli apostoli
(13, 13-25). Papa Francesco
(meditazione mattutina in
Santa Marta, 30 aprile 2015) ha
definito la memoria un
parametro fondamentale del
cristiano.
Allinizio del nuovo anno
vale dunque la pena
scandagliare il passato per
richiamare alla memoria del
2017 alcune figure che
appartengono alla nostra storia
cristiana e che meritano
dessere evocate. Vogliamo
qui rassegnarle brevemente,
per riprenderle e approfondirle
via via a beneficio comune:
con la gratitudine
che sempre la comunit nutre
per coloro che ci hanno

ESPLORANDO NELLA STORIA DELLA CHIESA DI CESENA-SARSINA


Papa Braschi Pio VI, don Carlo Baronio,
i vescovi Augusto Gianfranceschi
e Luigi Amaducci: le ricorrenze per il 2017
preceduto con il segno della fede e
dormono il sonno della pace, soprattutto
per chi lha guidata nella paternit.
Tre secoli fa, il 25 dicembre 1717,
nasceva Giovanni Angelo Braschi, il futuro
Pio VI e primo papa cesenate.
Il suo pontificato appartiene ai pi lunghi,
ma anche ai pi travagliati: controversie
dottrinali, giurisdizionalismo, scisma
rivoluzionario francese, razionalismo
illuministico, infiltrazioni giansenistiche,
tensioni con lAustria, discesa di
Napoleone Bonaparte in Italia, cessione
delle legazioni, esilio forzato, prigionia e
morte a Valence nel Delfinato.
Non mancano ombre nellultimo
pontefice del vecchio regime:
ma Pio VI, pur stordito dalla bufera della
rivoluzione, affronta con grande dignit

una prova durissima per lui e per la Chiesa


tutta.
L11 maggio ricorderemo il 130 di nascita
del Servo di Dio canonico Carlo Baronio,
nato a Cesena nel 1887. Il 3 febbraio
faremo memoria del 60 di elezione di
Augusto Gianfranceschi a vescovo di
Cesena (1957): intelligente pastore
del Concilio, regger la Chiesa
di san Mauro per ventanni, fino alle
dimissioni nel 1977, allorch
il 28 maggio di quellanno gli succede
monsignor Luigi Amaducci (del quale
ricorre dunque il 40 di elezione). Molti di
noi - che ricordano bene il ministero
episcopale di Augusto e Luigi - non hanno
dimenticato quel magistero e camminano
sulle loro orme.
Marino Mengozzi

Gioved 12 gennaio 2017

Siamo tutti fragili


Dialoghi
con la citt
Lasciami volare
Il 31 gennaio il primo incontro
nellaula magna di Psicologia
A ne mese si ricomincia. Con inizio alle 21,
marted 31 gennaio si terr il primo di tre
incontri dei Dialoghi con la citt in calendario
per il 2017. Promossi dalla nostra Diocesi,
tornano dopo un anno di assenza con un
titolo che far da lo conduttore: Siamo tutti
fragili, in linea con il tema dellanno
pastorale proposto dal vescovo Douglas alla
comunit cristiana di Cesena-Sarsina.
Due serate si terranno nellaula Magna della
facolt di psicologia, a Cesena (di fronte alla
stazione ferroviaria), quella del 31 gennaio e
quella del 31 marzo. Il 20 febbraio ci si
trasferir in centro citt per una tavola
rotonda con associazioni di volontariato che
si occupano di povert e di emarginazione
sociale nel nostro territorio. Ci si
confronter su Solidariet in campo, per
sconggere lindifferenza, quella terribile
malattia dalla quale mette sempre in guardia
papa Francesco.
Ma torniamo alla serata desordio. Marted 31
gennaio si parler di Lasciami volare,
tema proposto da Gianpietro Ghidini, un
pap che gira lItalia per raccontare quanto
gli accaduto dopo la tragica morte del glio
sedicenne. la storia di Ema pesciolino
rosso, molto nota negli ambienti che si
occupano di educazione delle nuove
generazioni. Lasciami volare - dialogo per i
gli anche il titolo di un libro che pap
Gianpietro ha scritto con Marcello Riccioni.
Ma anche un libro che si occupa di dialogo
per i genitori, perch, come scrive il pap di
Emanuele nel suo blog essere genitori
difficile, non te lo insegna nessuno, non c
nessuna scuola da frequentare.
Venerd 31 marzo, con inizio sempre alle 21,
per lultima serata della serie 2017 sar a
Cesena il cardinale Gianfranco Ravasi, noto
biblista e teologo, presidente del Ponticio
consiglio della cultura. Il porporato tratter il
tema Uomo e donna. Dalla Bibbia allAmoris
Laetitia.
Tre appuntamenti diversi. Tre serate da non
mancare, anche perch alla ne Siamo tutti
fragili e abbiamo tutti da imparare. Sempre.

tutta la Cristianit, pesantemente appesantita dal vivere


secondo il mondo e non secondo il Vangelo del Signore,
sentiva, ora qua ora l, con diverse intensit, lurgenza
della Riforma, tornare a vivere secondo la logica del
Vangelo e non secondo le suggestioni della mondanit.
Lutero, in quellanno desideroso di dare un suo
contributo allopera della Riforma, affid al vescovo di
Wittenberg le 95 tesi, come invito a una riflessione
teologica che a partire dalla dottrina delle indulgenze,
riscoprisse la profonda ricchezza della misericordia
salvatrice e gratuita che Cristo Ges ci dona
incontrandolo nella fede, la fede alimentata dalla Parola
di Dio, commentata dagli antichi Padri della Chiesa.
Da quel gesto, per, sinceramente voluto da Martin
Lutero per la Riforma della Chiesa, ne poi seguita una
storia che ha segnato linizio della Riforma Protestante e
tutto un percorso che lungo i secoli ha visto laggravarsi
ostile della inconsutile tunica di Cristo! che neppure i
soldati romano, ai piedi della Croce vollero lacerare!
Leditrice Queriniana di Brescia ha messo in catalogo un
piccolo (come mole) ma intensissimo volume scritto dal
cardinale tedesco Walter Kasper, gi vescovo di Stoccarda
(Germania) poi presidente del Pontificio Consiglio per la
a mercoled 18 a
promozione della Unit dei Cristiani e delle relazioni
mercoled 25
religiose con lEbraismo; il titolo Martin Lutero. Una
gennaio, secondo
prospettiva ecumenica. Lautore non solo riassume con
una tradizione
simpatia la storiografia che a partire dagli anni Trenta del
consolidata, tutto il
secolo scorso ha messo in cantiere (vi partecipano autori
mondo cristiano - o per
cattolici e protestanti) una rivisitazione critica della
meglio dire quanti si
biografia di Martin Lutero, dei suoi primi seguaci e delle
riconoscono come
loro istanze riformatrici. Il radicalizzarsi poi di queste in
discepoli del Signore
contrapposizione ai richiami e poi
Ges - si convocano per condanne della Curia Romana in un
Settimana di preghiera per lunit dei cristiani
una settimana di preghiera per invocare da Dio il dono dellunit.
contesto culturale che voleva scrollarsi di
18-25 gennaio 2017
Consapevoli delle tante dolorose vicende che lungo i secoli li hanno spinti a
dosso la ormai obsoleta e nei suoi tempi,
Lamore di Cristo ci spinge alla riconciliazione
dimenticare la preghiera del Divino Maestro, nel Cenacolo a Gerusalemme, a
tuttavia, splendida sintesi teologica
conclusione della Cena pasquale: Padre, ti prego perch tutti siano una sola
elaborata dalla Scolastica Medievale, un
La Chiesa cristiana avventista del 7 giorno, la Chiesa
cosa; come tu, Padre, se in me e io in te, siano anchessi in noi, perch il
ritorno alle fonti; in un contesto politico
cattolica diocesi di Cesena-Sarsina, la Chiesa Romena unita
mondo creda che tu mi hai mandato.
che vedeva la volont della Nazione
con Roma, Greco cattolica di Cesena, la parrocchia
Aggredita la Unit, accampando ciascuno proprie ragioni per contrapporsi
tedesca governata dai suoi principi, decisa
ortodossa romena San Apostolo Timoeo di Cesena
agli altri non pi ritenuti fratelli, stata compromessa la grande impresa
ad affrancarsi dal disegno dellimperatore
della Evangelizzazione. E Satana pu andare in ferie. Superando antichi
Carlo V che voleva ricompaginare lunit
propongono un
pregiudizi, scambiandoci il perdono per le offese e le calunnie che hanno
della Res Publica christiana sotto la sua
compromesso lunit della famiglia dei figli di Dio, ritroviamoci a pregare
egida imperiale, anche per affrontare le
INCONTRO ECUMENICO DI PREGHIERA
perch il Signore converta i cuori, rendendoci disponibili ad accogliere il dono minacce dellImpero turco E da allora,
venerd 20 gennaio alle 20,45
dellunit con Lui e con i fratelli, capaci cos, sorretti dallo Spirito della
purtroppo, il frammentarsi di quella Unit
Pentecoste, di uscire verso le periferie del mondo, incontro a coloro che sono dellEuropa verso la quale, oggi,
nella chiesa dei Cristiani Avventisti del 7 giorno
cacciati ai margini della societ e dellesistenza dai nostri pesanti egoismi.
faticosamente tendiamo.
(via Gadda, 300, Cesena, zona Terrazze)
necessario tuttavia rivisitare la storia plurisecolare che ha segnato e
Una rivisitazione che non pu, tuttavia,
con la partecipazione di:
determinato tante tristissime divisioni e lacerazioni. Per quanto riguarda la
anzi deve prendere atto degli sviluppi che
- Douglas Regattieri, vescovo della Diocesi di Cesenastoria vissuta dalle Chiese cristiane dOriente, suggeriamo il ben documentato la Riforma ebbe nel mondo protestante
Sarsina
libro di Paolo Siniscalco che riporta in copertina appunto il titolo Le antiche
e in campo cattolico con la provvidenziale,
- Giuseppe Cupertino, pastore Chiesa Cristiana Avventista
Chiese Cristiane dOriente - Un cammino millenario, edito da Citt Nuova.
seppur ritardata, Controriforma Tridentina.
del 7 Giorno
Una storia che prende lavvio ben prima dello scisma dOriente (1054): da
Una prospettiva ecumenica, sottotitola
- David Mihai, parroco della Chiesa Romena unita con
allora le Chiese della Ortodossia facenti capo al patriarca di Costantinopoli cui il suo scritto il cardinale Kasper.
Roma, greco cattolica di Cesena
riconoscono un primato che deve coordinare (ma quanta fatica!) la sinodalit Ritornati a leggere assieme la Bibbia, a
- Silviu Sas, parroco della parrocchia ortodossa rumena in
che sostiene e guida il governo pastorale della Chiesa, e con lui i patriarchi
porci in ascolto orante della Parola di Dio,
Cesena.
delle Chiese del Vicino Oriente cui in seguito si unita la Chiesa Ortodossa di
intraprendendo, fraternamente uniti,
Seguir un momento conviviale.
Russia. Lungo lelenco di queste Chiese; un elenco che si estende a quelle che quelle opere di misericordia che ci fa
si sono separate non riconoscendosi nei decreti dei primi concili ecumenici.
testimoni credibili del Vangelo; impegnati,
ALTRE CELEBRAZIONI:
Un elenco che sentiamo dire dagli schermi della Tv nei tempi ormai lunghi
in obbedienza a Dio nostro Padre e
- Mercoled 18 gennaio alle 14,30: celebrazione della Santa
della tragedia che sta devastando il Medio Oriente, colpendo a morte,
Creatore, nella custodia vigilante del
Liturgia della Chiesa Greco Cattolica Ucraina nella chiesa
costringendo alla fuga tanti nostri fratelli di quelle Chiese nate fin dai primi
Creato. Costruendo la pace nella giustizia e
di SantAnna, in piazza del popolo a Cesena.
tempi della Evangelizzazione. Ne scaturito lEcumenismo del Sangue, come nella verit, liberi da ogni vincolo di potere
- Sabato 21 gennaio alle 11: Servizio di culto nella chiesa
si profeticamente espresso papa Francesco.
mondano, riprendiamo il cammino
Cristiana Avventista, in via Gadda 300 (zona Case Finali di
Colpiti dalla violenza del fondamentalismo islamico perch cristiani, a
dellecumenismo
Cesena).
prescindere dalla loro appartenenza alla Chiesa copta dEgitto, alle variegate
verso quella Unit che Dio ci dona,
- Domenica 22 gennaio alle 10: Celebrazione della Santa
Chiese della Siria e dellIraq, dellArmenia, della Georgia
ma che affida alle nostre responsabilit.
Liturgia nella Festa di San Timoteo, patrono della Chiesa
Rileggendo le pagine che hanno scandito la loro storia, con loro,
Sono stati questi i sentimenti che hanno
ortodossa di Cesena, nella chiesa dellIstituto Lugaresi di
continueremo a percorrere quel cammino che la Provvidenza sta tracciando
ispirato papa Francesco, partecipando,
Cesena.
per i nostri passi.
nellautunno scorso, in Svezia, alla
- Domenica 22 gennaio alle 15: Celebrazione della Divina
Come sapientemente ci richiama (nonostante le obiezioni di prelati zelanti, e memoria storica di quanto accaduto nel
Liturgia della Chiesa Greco Cattolica Romena parrocchia
con loro ritardati intellettuali-giornalisti!) papa Francesco facendosi eco dei
lontano 1517.
La Fonte Vivificante, presso Santa Maria Nascente di
suoi immediati predecessori.
A pi di pagina sono citate le opere (anche
Boccaquattro, a Cesena.
Un altro sussidio per vivere le speranze dellEcumenismo, volgendo il nostro
in traduzione italiana) che hanno animato,
- Domenica 22 gennaio alle 18: Festa di San Mauro, liturgia
sguardo fraterno alle Chiese nate e cresciute nel contesto della Riforma
anche recentemente, questa ricostruzione
eucaristica cattolica nella Cattedrale di Cesena.
protestante. Nellanno appena iniziato si fa memoria dei cinquecento anni
storiografica.
della Riforma voluta dal monaco tedesco Martin Lutero. Si era nellanno 1517;
Piero Altieri

Piccolo viaggio in libreria


per conoscere la storia della
Chiesa dOriente e della
Riforma protestante.
Gli appuntamenti
della Settimana di preghiera
per lunit dei cristiani
(dal 18 al 25 gennaio)

Invochiamo
il Signore
per il dono D
dellunit

Attualit

Gioved 12 gennaio 2017

A sostenerlo Gilles Kepel, islamista ed esperto del mondo arabo


Ma lEuropa in affanno e non riesce a garantire lavoro e accoglienza a tutti

Noncnessunaequazione
tramigrazioneeterrorismo
N

o, non c una equazione tra migrazione e terrorismo perch


non tutti i migranti sono terroristi e non tutti i terroristi sono
migranti. Ma lEuropa in affanno e non riesce a garantire
lavoro e accoglienza a tutti. In Francia e in Germania stanno avendo
sempre pi successo i movimenti della estrema destra, ma generare una
frattura dividendo da dentro le societ europee lobiettivo primario dei
terroristi. E le Chiese cristiane? Sono un bersaglio del terrorismo. Questa
una cosa che cambia tutto. Sono alcune delle linee guida che Gilles
Kepel (in foto), islamista e uno dei massimi esperti del mondo arabo, ha
dato marted 10 gennaio ai vescovi cattolici e ai metropoliti ortodossi
riuniti a Parigi per il V Forum cattolico-ortodosso europeo su LEuropa di
fronte alla minaccia del
terrorismo fondamentalista e il
valore della persona e della
libert religiosa.
Professore, siamo di fronte a
lupi solitari o a una strategia
pianificata?
No, non sono lupi solitari. una
strategia reticolare. A differenza
della generazione precedente di
al Qaeda, il jihad di terza
generazione parte dal basso e
non dallalto. uno jihadismo
che considera come suo
bersaglio lEuropa come il
ventre molle dellOccidente e
tenta di utilizzare una parte della giovent musulmana europea, quella
non integrata nelle societ europee.
Il loro bersaglio di fratturarle da dentro. Da una parte una popolazione
musulmana che vogliono ristrutturare come comunit chiusa allaltro, che
considera laltro come empio e
come apostata. Dallaltro lato una
di poveri migranti che fuggono dai
destra estrema in crescita,
loro Paesi, perch l non c pi
xenofoba, che considera i
possibilit di vivere. In Siria, ad
musulmani come non europei.
esempio, a causa dei
Questo il nostro pericolo
bombardamenti, del crollo delle
principale nelle societ europee.
case, della violenza. Ma al
No, non sono lupi solitari, sono
contempo lEuropa non ha pi
organizzati in modo reticolare, non
capacit di accogliere questi
c gerarchia. Funzionano
migranti anche se loro pensano che
attraverso le reti sociali, messaggi,
questa possibilit ci sia. Anche un
Facebook, Twitter. Si muovono
Paese come la Germania, con la sua
sotto i radar dei servizi segreti. Ma
potenza economica e la sua politica
nello stesso tempo non sono
di educazione per i migranti, ha
perfettamente organizzati e
difficolt terribili. La stessa
strutturati.
cancelliera Merkel ha problemi per
la sua rielezione perch la presenza
Il 15 gennaio si celebra la Giornata
tra i migranti di una minoranza di
mondiale delle migrazioni. C
terroristi e malviventi ha provocato
equazione tra migrazioni e
la crescita di partiti della destra
terrorismo?
estrema.
No, perch non tutti i migranti
sono terroristi e tutti i terroristi non
La morte di padre Hamel a Rouen.
sono migranti. Ma il problema
E poi le stragi di Nizza e Berlino.
credo sia un altro e cio che
normale che la paura cresca in
affrontiamo due sfide nello stesso
Europa. I populismi danno le loro
tempo. Abbiamo la sfida della
risposte. Ma come si vince
migrazione con migliaia e migliaia

il Periscopio

veramente la paura?
una domanda difficile, se conoscessimo
la risposta vinceremmo tutte le elezioni.
Laccoglienza non si pu fare se non c la
possibilit economica di lavorare e questo
un vero problema. Bisogna sicuramente
risolvere la questione umanitaria e cio
salvare questi poveri migranti che
rischiano di morire nel mare, ma poi
quando arrivano sulla terraferma tentano
di raggiungere lEuropa del Nord.
Abbiamo in Francia il problema di
Calais. Credo che fermare
limmigrazione in mare sia una
necessit umanitaria. Laltra
trovare le possibilit di lavorare per
questi migranti. Questo lo sforzo
che sta facendo la Germania ma i
risultati non si vedranno prima di
un paio di anni. Nel frattempo
credo che la situazione sar molto
difficile soprattutto se aumenta il
fenomeno del terrorismo.
Lattentato di Berlino da questo
punto di vista rappresenta una
sfida importante.
Lei stato ospite di un Forum qui
a Parigi dove sul tema del terrorismo
stanno discutendo cattolici e ortodossi
dEuropa. Quale ruolo possono giocare le
chiese cristiane?
Le chiese cristiane sono un bersaglio del
terrorismo. E questo cambia tutto. Credo
che in Francia lassassinio di padre Hamel
sia stato un trauma non solo per i
cattolici, ma per tutta la societ.
Assistiamo a quello che possiamo definire
come un sentimento di ritorno di
unidentit cristiana. Ne in qualche
modo un segno anche la vittoria di Fillon
alle primarie delle destra francese. Due
giorni fa Fillon si definito cristiano ed
la prima volta che un candidato alla
presidenza francese si sentito in dovere
di farlo. Questo probabilmente cambia la
situazione.
Creare ponti. una delle prerogative del
mondo ecumenico?
S, costruire ponti importante. Ma il
ponte non un oggetto per se stesso. Il
ponte parte da un punto per arrivare a un
altro. Certo il ponte consente il transito, di
non cadere e morire nel fiume, ma la
questione definire il punto di arrivo. Se
la Chiesa pronta ad aiutare i migranti,
una bella cosa. Ma per andare dove, verso
quale destino? C un problema di realt.
M. Chiara Biagioni

Villaggio globale
di Ernesto Diaco

COSA C DIETRO
ALLE SCELTE TELEVISIVE
Il record di
ascolti collezionato il 27
dicembre dal
documentario
di Alberto Angela Stanotte
a San Pietro
ha sorpreso
molti: i sei milioni di spettatori che ha tenuti incollati al
video, con una media che ha sfiorato il 26 per
cento di share, surclassano i quattro milioni
di Masterchef e Braccialetti rossi, e guardano
da vicino i 7 milioni raggiunti dalla recente
serie sui Medici e al 30 per cento di share
delle fiction con Terence Hill.
Non solo: il programma del noto divulgatore
scientifico stato molto seguito anche da
una fetta di pubblico composto da giovani e
giovanissimi. Il viaggio notturno tra le meraviglie vaticane, infatti, stata la trasmissione
pi commentata sui social network e sui
giornali, dove molti critici televisivi hanno
parlato di una produzione di alta qualit,
espressione di una bella e rara pagina della tv
italiana.
Il successo di Angela porter a dare maggior
spazio a scienza e cultura sui teleschermi,
anche in reti e fasce orarie solitamente riservate allintrattenimento leggero? questo
che vogliono i telespettatori: pi arte, cultura
e spiritualit in prima serata? Non facile rispondere a queste domande, n prevedere le
scelte future della Rai e di altri network. Le
cifre relative agli ascolti farebbero immaginare di s. Ci sono per altri fattori che influenzano i palinsesti, come ben illustrava il
massmediologo Armando Fumagalli su Avvenire il 17 dicembre scorso in un lungo articolo dal titolo significativo: Qualit, gender
e nichilismo: il pensiero unico delle serie tv.
Lo studioso dellUniversit Cattolica prendeva in esame le produzioni internazionali
confezionate per le reti generaliste e per i canali a pagamento. Entrambe le tipologie di
serie tv, infatti, hanno un ruolo molto importante nel panorama culturale contemporaneo, in particolare per quanto riguarda i
consumi culturali dei giovani e dei giovani
adulti. I modelli di business che le ispirano,
per, sono profondamente diversi. Nelle reti
in abbonamento la quantit di ascolti
meno rilevante: ci che risulta pi decisivo
che le proprie trasmissioni facciano parlare
di s. Tipico esempio il caso di The young
Pope, che gi dalla seconda puntata ha dimezzato il milione di ascolti dellesordio, ma
ha tenuto banco a lungo sui vari media.
Cos, in questi canali facile che si scivoli su
terreni trasgressivi e culturalmente polarizzati concludeva Fumagalli: il primo obiettivo dare notoriet alla rete e portare avanti
battaglie culturali che vengono ritenute importanti, come la critica ai tradizionali valori
della famiglia, della fede religiosa, della differenza sessuale.

di Zeta

Nei giorni di Natale recapitata una lettera agli utenti


Dopo un anno occorre sostituire di nuovo i misuratori dei consumi

Cambio di contatore, i dubbi restano

11

n carissimo amico, questa volta non il solito Pino, mi ha allungato in


redazione una lettera davvero curiosa. La missiva datata 22 dicembre
2016, scritta pochi giorni prima di Natale. Loggetto chiarissimo:
sostituzione contatore elettronico del gas. Il mittente Inrete distribuzione
energia Spa, socio unico Hera Spa, la cui sede a Bologna.
Per farla breve, si tratta della societ che per conto di Hera gestisce la distribuzione
del gas ed controllata da Hera stessa che infatti il socio unico, come indicato
nella lettera. Inrete, nel corso del 2015 ha installato allutente destinatario della
comunicazione di fine danno un nuovo contatore elettronico del gas che, come si
legge, ora per dobbiamo sostituire, sempre gratuitamente, in quanto il gruppo di
misura presenta alcune problematiche nella fase di trasmissione dei dati di
consumo.
Seguono poi le istruzione per i contatti con loperatore che si recher sul posto per
la sostituzione effettiva. Laccessibilit al contatore fondamentale e la presenza
del titolare non necessaria. Quindi, una serie di suggerimenti per come riattivare
lutenza, purch si sia in possesso della chiave del rubinetto di arresto della
valvola posta a monte del contatore. E qua gi uno andrebbe in difficolt, ma
niente paura. Qualora non si fosse presenti al momento della sostituzione del
contatore, loperatore lascer copia della chiave del rubinetto di arresto della
valvola fascettata sullattacco a monte del contatore.
Vabb, mi pare di capire che non dovrebbero esserci problemi, se uno riesce a

districarsi tra rubinetti vari.


Ma la vera questione, anche
banale se vogliamo, ma fino a un
certo punto, starebbe nei costi
delloperazione, vista laltra
recente sostituzione del contatore
stesso.
E viene il capoverso finale della
lettera. Nello scusarci per il
disservizio arrecato, si sottolinea
ancora, che la sostituzione del
contatore, funzionante
correttamente a livello di
QUIFINANZA.IT
rilevazione
di consumi, si rende necessaria
per ripristinare la funzionalit
della telelettura che consentir di acquisire
un dato di lettura reale, anche in caso
di assenza del cliente finale, consentendo al Suo (altra maiuscola dopo quella riservata al
Gentile Cliente, ndr) venditore di emettere fatture basate su consumi reali.
Che dire di pi? Lamico che mi ha consegnato il foglio, con il testo qui in parte riportato,
era molto perplesso. Sono i dubbi delluomo della strada che si domanda se le fatture
emesse per un anno erano esatte e regolari (immagino di s) e se tutte queste sostituzione
siano davvero senza costi, anche se effettuate senza carichi diretti per lutente.
Ammetto che a me, leggendo e rileggendo il testo, i dubbi sono rimasti. Dimenticavo: buon
anno a tutti! (956)

12

Cesena

Gioved 12 gennaio 2017

Nuovo Consiglio provinciale


La maggioranza cesenate
I

Osservanza| In 75 al cenone di solidariet

NON PER TUTTI LE FESTIVIT NATALIZIE RAPPRESENTANO UN MOMENTO DI GIOIA. NON LO PER CHI VIVE
UNA CONDIZIONE DI DIFFICOLT, PER GLI ANZIANI SOLI, POVERI E MIGRANTI. Proprio per loro la comunit
parrocchiale dellOsservanza, in collaborazione con il centro di ascolto della Caritas e San Vincenzo, ha organizzato il tradizionale cenone di solidariet di San Silvestro. Alliniziativa hanno partecipato 75 persone, mentre una
quindicina erano i volontari impegnati nel servizio in cucina e ai tavoli. La serata stata allietata da musica, karaoke, tombola e si conclusa in allegria dopo il brindisi di mezzanotte.
Come sempre generosa stata la disponibilit delle attivit commerciali che hanno fornito gratuitamente i prodotti alimentari per allestire il cenone. Si tratta di Zoffoli banane, Cooperativa macellai Cem, salumificio Delvecchio, salumificio Faggioli, Avicoop di Amadori, Apofruit, Conad Ponte Abbadesse, panificio Rossi, pasticceria
Claudio, pasticceria Romagna, Orogel, Cantina sociale Cesena, Centrale del latte Cesena, Societ agricola fungo
Cesena, Daniele e Rumagnol, pastificio La Fenice, Terranova formaggi, cantina Il glicine e Martini alimentare.

l fallimento dellipotesi di riforma


costituzionale, bocciata dal referendum
del mese scorso, ha tenuto in vita le
Province. Le quali per, a partire dal 2014,
hanno Consigli provinciali non pi eletti dai
cittadini ma dai sindaci e dai consiglieri
comunali del territorio. Con un meccanismo
strano: ogni voto espresso da un sindaco o da
un consigliere "pesa", in misura maggiore o
minore, a seconda della popolazione del
Comune del quale rappresentante.
Domenica 8 gennaio in provincia di ForlCesena hanno votato 300 persone su 409
aventi diritto. Non stato rinnovato il
Presidente (resta il sindaco di Forl Davide
Drei, eletto a fine 2014) ma solo i 12 consiglieri
provinciali, soggetti a mandato biennale.
Hanno preso parte alle elezioni tre liste: una
cesenate e una forlivese, senza distinzioni
politiche, oltre a una lista esplicitamente di
centro-destra (parte di Forza Italia, Fratelli
dItalia e Lega Nord). Ogni elettore poteva

Tre gare dappalto dallAnas per la sede stradale e la segnaletica


SVINCOLO DELLA E45
A CANILI DI VERGHERETO

E45-E55
Fondi per la manutenzione
di una storia senza fine
S

e i sogni possono anche restare


chiusi in un cassetto, certi problemi
non si possono proprio nascondere
sotto il tappeto. Per questo, nonostante
sia ormai tramontata la speranza di avere
ununica autostrada tra Roma e Venezia
(con la riqualificazione dellE45 e la
costruzione di una variante alla statale
Romea), non certo venuta meno la
necessit di mettere mano alla disastrata
superstrada che collega Ravenna a Orte
passando per Cesena.

ANNIVERSARIO

Laccantonamento del project financing


autostradale, al contrario, ha reso ancora
pi urgente lavvio di nuovi lavori su
quella che ufficialmente conosciuta
come Strada statale 3 bis. Lavori che
potranno presto partire grazie a tre gare
dappalto emesse dallAnas, per la sede
stradale e la segnaletica.
Interventi per 169 milioni di euro, parte di
quello che il presidente Anas Gianni
Vittorio Armani ha definito Il pi
importante investimento mai destinato a

RINGRAZIAMENTO

18 gennaio
1992
18 gennaio
2017
Aiutaci a costruire insieme il tuo regno, fino
al giorno in cui verremo davanti a te nella
tua casa, santi tra i santi, con la beata Vergine Maria, gli apostoli e i nostri fratelli defunti che raccomandiamo alla tua
misericordia
(Dalla liturgia)
Nel segno della fede cristiana,
grati al Signore per averlo avuto come
marito e padre, Maria Santa, Ernesto
e don Pier Giulio desiderano fare memoria di

ANTONIO DIACO
a venticinque anni dal suo passaggio alla
vita eterna. Ringraziando quanti si uniranno
alla loro preghiera, invitano alla Messa che
sar celebrata mercoled 18 gennaio alle
18,30 nella chiesa parrocchiale di San Bartolo di Cesena.

Giuliana e Armando Brigliadori con


le loro famiglie commossi per la numerosa e affettuosa partecipazione
ai funerali del caro babbo

GUIDO
nellimpossibilit di farlo personalmente, di cuore ringraziano quanti
hanno voluto stringersi loro attorno
nel doloroso momento del distacco
terreno.
Bulgarn di Cesena
9 gennaio 2017

questa infrastruttura. I bandi, infatti,


fanno parte di un piano pi ampio di
manutenzione straordinaria (partito nel
marzo 2016) dal valore complessivo di 1,6
miliardi di euro, comprendente il
risanamento profondo della
pavimentazione, lammodernamento
delle barriere di sicurezza, il risanamento
di viadotti e gallerie, ladeguamento degli
impianti tecnologici e altri interventi.
Altri 55 milioni di euro di interventi sulla
pavimentazione sono poi in corso di
aggiudicazione: La E45-E55 un
itinerario strategico - ha aggiunto il
presidente Anas - con flussi di traffico in
costante aumento, sul quale opportuno
investire in quanto costituisce lunica
direttrice nord-sud del paese senza
pedaggio e il percorso principale verso i
paesi dellEst Europa.
Le aziende interessate hanno tempo fino
al 30 gennaio per partecipare ai bandi. Il
primo riguarda, in particolare, la
manutenzione straordinaria del corpo
stradale per un valore di 100 milioni di
euro suddivisi in cinque lotti, dei quali
uno da 15 milioni e uno da 25 milioni di
euro in provincia di Forl-Cesena.
Il secondo appalto riguarda lesecuzione
dei lavori di manutenzione straordinaria
del corpo stradale lungo la tratta E55, da
Cesena al confine regionale con il Veneto,
per un valore di 60 milioni di euro (38
milioni dei quali tra Cesena e Ravenna).
Il terzo bando riguarda la manutenzione
straordinaria della segnaletica verticale
sulla tratta E45 da Orte a Cesena, per 9
milioni di euro in tre lotti (3 milioni dei
quali nel tratto romagnolo).
MiB

esprimere una sola preferenza.


La lista cesenate ha eletto sei consiglieri (Lina
Amormino, Davide Ceccaroni, Matteo
Gozzoli, Chiara Santero, Cristina Nicoletti,
Monica Rossi), quella forlivese cinque
(Daniele Valbonesi, Giorgio Frassineti, Mauro
Grandini, Gabriele Zelli, Fabio Fabbri), la lista
di centrodestra "puro" un solo consigliere
(Deniel Casadei di Gatteo). Il territorio
cesenate ha totalizzato cos 7 consiglieri su 12
(due di Cesena, due di Cesenatico, due del
Rubicone, uno della Valle Savio).
A livello politico il centrosinistra esprime
nove consiglieri mentre il centrodestra tre.
La vera sfida ora, per la Provincia, sar fare i
conti con le proprie casse dissestate. La
Regione, infatti, si ripresa alcune deleghe in
precedenza attribuite alle province
(trasferendo il relativo personale), ma agli
enti provinciali restano competenze
importanti, dalledilizia scolastica alla
gestione delle strade provinciali.

Nuovi corsi serali


Universit
per la formazione degli adulti
Dopo la prima ondata di corsi per la formazione
degli adulti, promossi dallAssociazione culturale
Dante Alighieri di Cesena e partiti nel mese di
ottobre, ci si appresta allavvio di altre attivit
corsuali assai interessanti. Nellambito dei corsi sul
benessere troviamo la proposta del tai chi chuan,
ginnastica dolce e armoniosa adatta a tutte le et,
e di un corso di erboristeria, fitoterapia e
omeopatia, al fine di approfondire i temi della
prevenzione e dei rimedi naturali per il benessere
piscofisico.
Per quel che riguarda i corsi vari, si ricorda il
consulting Come trovare lavoro nellepoca 2.0, il
laboratorio teatrale con gioco di ruoli e
immedesimazione, il laboratorio di dizione e
lettura espressiva per cominciare o completare un
percorso di educazione vocale, i corsi di fotografia
di primo e secondo livello, un corso di professional
organizer, per stimolare le capacit organizzative
della persona assistendola nel ritrovare il proprio
equilibrio e a restituire ordine, massimizzando le
proprie risorse, di balli irlandesi, per conoscere e
praticare la tradizione popolare di danze in set
ancora in uso oggi, di corsi di informatica di primo
livello, intermedio e avanzato.
Infine, per i corsi di cultura generale, si segnala la
proposta di un corso intitolato Uno sguardo sul
mondo, volto a fornire gli strumenti interpretativi
di base per comprendere le questioni internazionali
(si esaminer il capitolo della guerra fredda e della
sua eredit, senza dimenticare il terrorismo, la
crescita della Cina, la politica estera americana ed
europea).
Per informazioni e iscrizioni, rivolgersi alla
segreteria dellassociazione, aperta dal luned al
venerd, dalle 8,30 alle 12,30, tel. 0547 330678,
340 5562024, associazionealighieri@yahoo.it,
www.associazionealighieri.it.

RINGRAZIAMENTO

Per il premuroso e costante lavoro


compiuto negli anni,
la famiglia Brigliadori
desidera rivolgere
un sentito ringraziamento
agli infermieri
dellassistenza domiciliare
dellUsl di Cesena
che mai hanno fatto mancare
al caro babbo

GUIDO
le cure necessarie,
laffetto e il calore umano.

Bulgarn di Cesena
9 gennaio 2017

via Marinelli, 6 - 47521 CESENA (Fc)


tel. +39 0547 29730 - fax +39 0547 21141
e-mail: comce@comce.it Web: www.comce.it

Progettazione e fornitura
chiavi in mano Impianti:
PETROLCHIMICI
AGROALIMENTARI
ECOLOGIA
DEPURAZIONE
ACQUEDOTTI
METANODOTTI
in ITALIA... nel MONDO

Cesena

Gioved 12 gennaio 2017

A fine 2016 il sindaco Paolo Lucchi ha incontrato la stampa locale

13

In breve
La famiglia imperfetta
Incontro a Cesena

IL SINDACO DI CESENA PAOLO LUCCHI


INSIEME A RAPPRESENTANTI DI GIUNTA
AL BRINDISI DI FINE ANNO

Libro dei sogni e dei bisogni


Il bilancio del Comune

gni giorno ci sono situazioni migliorabili. Lo ha detto il 28 dicembre


il sindaco di Cesena Paolo Lucchi, al consueto appuntamento di fine
anno con i giornalisti. Quello che pi mi fa soffrire - ha aggiunto - la
mancanza di lavoro. Non poter rispondere a chi mi chiede un aiuto in tal senso.
un Lucchi che sfodera sicurezza e numeri di tutto rispetto (193 incontri
pubblici, 190 incontri esterni, 172 incontri interni, 872 incontri diretti con i
cittadini, solo per citarne alcuni) quello che si presentato al confronto con la
stampa locale. Il suo un impegno costante che inizia fin dalle prime ore del
mattino. Ho risposto a circa 10mila email in un anno - confida - e lo faccio a
comincare dalle cinque. Anche questo un modo per fare raffreddare i cittadini
pi agguerriti che, quando notato lorario delle risposte del primo cittadino,
mutano subito latteggiamento. Daltronde, aggiunge Lucchi, chiunque segnala
un disservizio fa un regalo allAmministrazione.
Siamo anche a met mandato e il sindaco non si fatto sfuggire loccasione per
un bilancio della legislatura fin qui vissuta. Ci che stato realizzato sotto gli
occhi di tutti - ha proseguito -. Quindi
insieme sui prossimi due anni e
guardiamo avanti a ci che resta da
mezzo. Non sar certo il libro dei
realizzare e a ci che lasceremo a chi
sogni. Mi basterebbe che fosse il
verr dopo di noi. Il 16 gennaio in
libro dei bisogni della nostra gente.
Consiglio comunale ci sar un
Riguardo al nuovo ospedale, Lucchi ha
confronto con le forze politiche su
anticipato che a breve ci sar la
quanto rimane da realizzare. Nel
delibera per lindividuazione dellarea.
Piano di mandato 2014-2019 non cera
Poi si proceder con la progettazione.
il nuovo ospedale, ora invece
Con lo spostamento dellospedale si
presente. il momento di ragionare

a Biblioteca Malatestiana di
Lsvariata
Cesena si arricchisce di una
quantit di documenti

Nuovi manoscritti
per la Malatestiana

manoscritti che compongono


larchivio dei conti Guidi di Cesena
nel periodo tra il XVIII e il XIX
secolo, appartenenti alla famiglia
toscana dei Bini Smaghi Bellarmini.
Alcuni di questi carteggi storici di
grande importanza per la
conoscenza di Cesena sono esposti
presso la biblioteca. Tra i vari
documenti si possono ricordare un
Registro delle entrate e uscite del

potr parlare di una Casa della salute


per Cesena da realizzare nllattuale
Piastra del Bufalini in cui convogliare
gli uffici e i servizi sparsi in citt.
Negli auspici del sindaco c anche la
nascita di una Consulta del lavoro e
delleconomia, sulla scorta di quanto
avviene con la Consulta
dellagricoltura.
Lucchi poi non si sottratto ai temi
pi strettamente politici. Rilanciare il
dibattitto politico a Cesena. Dibattitto
al quale lAmministrazione non si
mai sottratta, come avviene ad
esempio nella quotidianit dei
rapporti con i cittadini che si
incontrano lungo la strada o dialogano
in Rete.
Non mancata una frecciatina ai
gruppi di minoranza in Consiglio
comunale che di recente hanno
disertato il dibattito in una sorta di
Aventino cesenate. Il Consiglio
comunale il luogo in cui ci si
confronta - ha ribadito Lucchi -. Al
consigliere regionale Bertani del
Movimento 5 Selle ho mandato 10 sms
ai quali deve ancora rispondere. Faccio
fatica a comprendere chi stato eletto
e sta fuori dal Consiglio comunale.
Forse andrebbero meglio meno
comunicati stampa e pi incontri con i
cittadini.
Infine, sulla questione profughi nella
frazione di Borello Lucchi stato
lapidario: La decisione stata presa.
Saranno cinque i profughi accolti, per
una prima fase sperimentale. In totale
nel nostro territorio ce ne sono 230 e
non ci sono problemi.

1780 appartenuto al cardinale


Rolando Guidi, alcuni documenti
relativi allinvestitura dei feudi degli
anni 1611-1723 e un prezioso
volume che raccoglie le piante
catastali dei beni rurali della
famiglia. Tutto limportante
materiale storico dato in comodato
duso alla Biblioteca Malatestiana
per nove anni rinnovabili: in cambio
un gruppo di ricercatori avr cura di
catalogarlo e interpretare le
informazioni ivi contenute per gli
anni di pertinenza. I preziosi

La neuropsichiatra
infantile e
saggista Mariolina
Ceriotti Migliarese
terr un incontro
aperto a tutti
venerd 13 gennaio
alle 21 nella sala
Mondardini del
Seminario di
Cesena (via del
Seminario, 85).
Lincontro
promosso dalla
Fondazione
Almerici Liceo Scientifico sportivo e europeo,
Associazione Genitori Scuole Cattoliche,
Fondazione Sacro Cuore e Liceo delle Scienze
Umane Immacolata.

A Villachiaviche
la festa di SantAntonio
La parrocchia di
Villachiaviche di
Cesena si prepara
a vivere la festa di
SantAntonio
Abate, sabato 14 e
domenica 15
gennaio.
Sabato alla Messa
delle 18 e
domenica alle
messe delle 7,30,
9,30, 11 e 19 sar
benedetto e
distribuito il pane.
Alle 12,15 sul sagrato, la Benedizione degli
animali. fissata per sabato alle 19.30, la
cena di beneficenza per ristrutturare il teatro
parrocchiale. Le opere di muratura sono
terminate, ora si passa allimpiantistica:
scopo della cena recuperare fondi per
limpianto di riscaldamento del teatro stesso.
La cena si svolger nella adiacente sala degli
alpini. Occorre iscriversi da Patrizia 342
0624996 entro venerd 13 gennaio. Chi
volesse dare una mano per il servizio
pregato di comunicarlo alliscrizione. La cena
sar gratis fino allultimo anno di asilo,
coster 10 euro fino alla terza media, 18 euro
per ragazzi delle superiori e adulti.

manoscritti non potranno essere


subito oggetto di indagine e di
conoscenza della citt, perch prima
i ricercatori dovranno sistemare la
mole del materiale. Come ha
riconosciuto Elisabetta Bovero,
dirigente della Malatestiana, dovr
passare molto tempo perch i
ricercatori possano dare ai
documenti lattenzione che la loro
qualit storica merita. Larchivio nel
corso degli anni ha avuto varie
vicissitudini, in quanto era
conservato nella villa I Tattoli in

Val di Pesa in provincia di Firenze,


ma non per questo completamente
al sicuro infatti durante la guerra,
dice larchitetto Alessio Caporali, la
villa venne occupata dai tedeschi
che saccheggiarono la dimora e
dispersero la documentazione nei
campi. I documenti pi importanti,
tuttavia, vennero nascosti dalla
padrona di casa e raccolti in alcune
casse collocate in luoghi sicuri. Solo
nellottobre del 2012 si proceduto
al riordino del materiale.
Paolo Turroni

Organizzazione Tecnica Brevivet, Brasini Viaggi, Robintur Viaggi, IOT - Polizza assicurava R.C. Allianz n. 74372043

PELLEGRINAGGIO DIOCESANO A LOURDES

Quaro giorni dal 18 al 21 luglio 2017, presieduto dal vescovo Douglas Regaeri
Trasferimento in pullman per laeroporto - Voli da Bologna, trasferimenti a Lourdes Hotel tre o quattro stelle, pensione completa - Accompagnatore e assistenza spirituale Assicurazione sanitaria, bagaglio e annullamento. PROGRAMMA IN PREPARAZIONE

PELLEGRINAGGIO A FATIMA
Quaro giorni dal 19 al 22 aprile 2017

Pullman per laeroporto - Voli di linea - Hotel tre stelle - Pensione completa e bevande - Visite di Fama,
Batalha e Lisbona con guida - Assistenza religiosa. Quota da 595 euro

PELLEGRINAGGIO IN ARMENIA E GEORGIA


Dal 25 aprile al 3 maggio 2017

Un viaggio alla scoperta dellArmenia e della Georgia, le perle del Cuacaso sulla Vita della Seta.
Programma promosso dalla Diocesi di Faenza-Modigliana
da richiedere al nostro Ucio pellegrinaggi

14

Gioved 12 gennaio 2017

Cesena
Ceas

Domenica 22 gennaio alle 21 al teatroBonci


con la musica della Reunion Big Band

6mila ragazzi
a scuola di ambiente

Concerto a tutto jazz


per Marco Tamburini
U

n concerto per Marco. E per


Marco si intende il cesenate
Marco Tamburini, il famoso
musicista jazz morto in seguito a
incidente stradale nel maggio 2015. I
suoi amici, insieme alla Reunion Big
band e alla onlus Casa dellAccoglienza
Luciano Gentili di SantEgidio di
Cesena daranno vita al Concerto per
Marco Tamburini. Levento si svolger
quale debito di riconoscenza verso un
amico fraterno e un cittadino illustre. Il
concerto nasce dal desiderio di rendere
omaggio a Marco e alla sua musica.
Un modo per sentirlo vicino - dicono
gli organizzatori - e per potergli dire
quanto manca la sua presenza sia
umanamente sia come musicista.
La onlus Casa dellAccoglienza si
impegnata per raccogliere la
disponibilit di musicisti, in particolare
tramite il professor William Tafani, col
quale Marco ha condiviso amicizia e
studi musicali, in modo da organizzare
un concerto a lui dedicato nel teatro
della sua citt, il Bonci. Attraverso la
medesima onlus, grazie al suo
presidente Alfonso Ravaioli, gli amici di
Marco sono entrati in contatto con
lassessorato alla cultura del Comune
di Cesena, ottenendo il patrocinio per
levento da parte dellAmministrazione
comunale e lagibilit del teatro per il
22 gennaio 2017. Si sono offerti come
sponsor Romagna Iniziative e
Teleromagna.
Marco Tamburini stato ideatore e
direttore del progetto Reunion Big
Band che nacque a Bologna nel 1999.
Reunion perch lintento di Marco era
quello di riunire alcuni tra i migliori
musicisti jazz tra lEmilia Romagna e la
Toscana. Molti sono i nomi conosciuti,
tra cui Piero Odorici e Roberto Rossi,

Il ricavato andr alla onlus


Casa dellaccoglienza
Luciano Gentili.
Il musicista e compositore
Tamburini, deceduto
nel maggio 2015
in seguito a incidente
stradale, era originario
di SantEgidio di Cesena

Grazie ai progetti del Centro


di educazione ambientale

MARCO TAMBURINI
AVEVA 56 ANNI

che hanno collaborato con Marco agli


arrangiamenti dei brani, Luca
Marianini, Nico Gori, Nico Menci,
Stefano Paolini, Paolo Ghetti, Fabio
Petretti, Dario Cecchini e tutti gli altri.
Il progetto si concretizz nell autunno
del 1999 al Chet Baker Jazz Club di
Bologna, dove la Big Band si esib due
volte al mese per lintera stagione. Fu
loccasione per costruire un gruppo
affiatato e compatto con lo scopo
comune di creare unorchestra jazz che
potesse riproporre i grandi standard
della tradizione swing e
contemporaneamente dare spazio ad
arrangiamenti di brani originali scritti
dai componenti della Reunion.
Limpostazione del gruppo poneva e
pone le sue basi nella tradizione della
big band a partire da Count Basie e si
arricchito attraverso la curiosit
musicale e i suggestivi brani di Marco
Tamburini di un panorama sonoro a
360 gradi nella musica: dalla classica, al
jazz afroamericano, a quello europeo.
La Reunion si esib in vari festival e jazz
club e dopo una lunga pausa torn sul
palco nellestate del 2012 al Narni
Black Festival, accompagnando Dee
Dee Bridgewater.

Marco Tamburini stato uno dei


musicisti jazz pi importanti della
scena italiana e internazionale, il suo
talento e la professionalit sono
sempre emersi nei progetti in cui lui
credeva come la sua Reunion Big Band.
La grande umanit che lo
caratterizzava gli ha permesso di
costruire gruppi coesi tra colleghi e
dare spazio a molti giovani per fare
esperienza e apprendere larte della
musica. La Reunion vuole con questo
concerto proprio nella sua citt natale
dire un sentito grazie a Marco per aver
creato tutto questo e per avere
condiviso gli anni passati insieme.
Biglietteria: Botteghino teatro Bonci,
piazza Guidazzi, Cesena, tel. 0547
355959: dal marted al sabato, dalle 10
alle 12,30 e dalle 16,30 alle 19. Il giorno
dello spettacolo dalle 20. Biglietto
intero: 15 euro; ridotto 12 euro,
loggione 10 euro, speciale giovani 10
euro. Il ricavato della serata, coperte le
spese, sar devoluto alla onlus Casa
dellaccoglienza Luciano Gentili per
la realizzazione del progetto
Cristoforo e per il sostegno alle
famiglie dei malati ricoverati in
ospedale.

Record di adesioni ai progetti didattici proposti


per il 2017 dal Centro di Educazione alla
sostenibilit (Ceas) del Comune di Cesena.
Questanno alle varie iniziative parteciperanno
quasi 6400 giovanissimi cesenati, fra allievi delle
materne, delle elementari, delle medie e delle
superiori.
Nei primi mesi dellanno scolastico i vari progetti
sono stati presentati alle scuole che hanno scelto
a quali aderire, e con la ripresa delle lezioni dopo
la pausa natalizia si entra nella fase operativa che
si protrarr no alla ne dellanno.
Molto articolato il ventaglio dei progetti proposti
dal Ceas, che spaziano dalleducazione alimentare
alla mobilit sostenibile, dalla raccolta
differenziata alla biodiversit.
Il maggior numero di partecipanti (oltre 2.600) si
registra sul versante della mobilit: 45 classi, per
un totale di 861 alunni, hanno aderito al progetto
Siamo nati per camminare coordinato dalla
cooperativa Controvento e a cui si lega lattivit
dei Piedibus, mentre sono ben 1800 i bambini (di
cui 600 delle materne e 1200 delle primarie) che
incontreranno lAmico Vigile e impareranno cos
le regole da seguire per strada.
Molto gettonati, con oltre 2mila adesioni, anche i
laboratori legati a Differenziamoci, progetto
sulla raccolta differenziata pensato in particolare
(ma non solo) per i quartieri dove sta partendo o
appena partito il nuovo servizio di raccolta.
Oltre 730 ragazzi, appartenenti a 41 classi,
invece, parleranno di educazione alimentare e
sostenibilit con il progetto Che cavolo mangi,
curato da Alimos.
Andranno alla scoperta delle biodiversit urbane
i 310 alunni delle 15 classi che hanno scelto il
progetto Citt nascosta a cura di Via Terrea,
mentre sono otto le classi (per un totale di oltre
170 ragazzi) che andranno A scuola di Energia,
con il coordinamento di Anima Mundi. Nel parco
Ippodromo si svolger lattivit del progetto
ScuolaNelBoschetto, a cura dellassociazione
Soffi di terra, a cui parteciperanno 56 bambini
delle elementari e un centinaio di piccoli della
materna. Inne, sono circa 150 gli studenti delle
medie e superiori che si cimenteranno con il
progetto Studenti in rete contro la zanzara
tigre.

SantAndrea in Bagnolo| Rassegna di presepi

NELLA PARROCCHIA DI SANTANDREA IN BAGNOLO SI CONCLUSA NEI GIORNI SCORSI LA TERZA EDIZIONE
DELLA RASSEGNA DI PRESEPI ARTIGIANALI COSTRUITI COME PEZZI UNICI DA LORENZO TEODORANI E DELLA
COLLEZIONE PERSONALE DI FRANCA ROSSI DI CARTOLINE E LETTERINE NATALIZIE DAI PRIMI DEL 900 FINO
AL 1970.
Luned scorso, 9 gennaio, alla presenza della presidente del Quartiere Dismano Laura Bondanini e della consigliera Emanuela Severi sono state ufficializzate le premiazioni dei 24 bambini dai 6 ai 10 anni che hanno partecipato al concorso Disegna il tuo presepe dai 6 ai 10 anni. Di seguito lelenco dei primi classificati. Al primo posto
Emma Arrigoni, al secondo Alberto Lucchi e al terzo Paola Amadori. Gli organizzatori ringraziano tutti per la partecipazione e danno appuntamento al prossimo anno.

Proiezione
unica
al cinema Victor

uned 16 gennaio
LCineTeatro
alle 21 presso il
Victor (in
via San Vittore 1680,
Cesena) alla
proiezione unica del
lm "I volti della Via
Francigena", un
documentario italiano
indipendente
distribuito da
"Cineama" nei cinema

di tutta Italia. Il lm
racconta i luoghi e le
persone che popolano
un meraviglioso
cammino italiano
millenario: la Via
Francigena (al link
maggiori informazioni
sul lm:
http://www.viafrancig
enadocumentary.com
/).

Cesenatico

Merito scolastico
Premi ai migliori studenti
Si terr sabato 14 gennaio al Palazzzo delTurismo la XXIV edizione della
giornata organizzata dallIstituto statale di Istruzione superioreL.Da
Vinciin collaborazione con la Croce Rossa e la pittrice Franca Pericoli

tudiare conviene sempre. A volte


limpegno viene anche riconosciuto.
LIstituto statale di Istruzione
superiore Leonardo da Vinci di
Cesenatico, come da consolidata
tradizione, organizza la Giornata del
Merito Scolastico giunta questanno alla
XXIV edizione. La manifestazione in
programma sabato 14 gennaio 2017 alle
10,30 presso la Sala congressi del Palazzo
del Turismo di Cesenatico.

Gioved 12 gennaio 2017

Liniziativa resa possibile grazie alla


proficua collaborazione instauratasi da
vari anni con il Comitato locale di
Cesenatico della Croce Rossa e con la
pittrice cesenaticense Franca Pericoli.
La locale Croce Rossa Italiana elargisce
sette borse di studio ad alunni individuati
per le attivit di volontariato svolte e per il
tipo di composizione del nucleo familiare.
In questo modo con sensibilit e
lungimiranza, ha voluto essere vicina alle
famiglie e agli studenti, con un apporto
concreto e significativo. La pittrice
cesenaticense Franca Pericoli elargisce
due borse di studio alle alunne Samantha
Dellapasqua dellIstituto Tecnico
Economico G.Agnelli e Giulia Pretalli del
Liceo E.Ferrari che hanno conseguito
brillanti risultati nellanno scolastico
2015/16 e che si sono particolarmente
distinte nelle discipline artistiche.
Un particolare ringraziamento - fanno
sapere gli organizzatori - va alla Banca di
Credito Cooperativo di Sala che,
collaborando da lungo tempo con
lIstituto, curer lallestimento di un buffet

Assegnate
borse di studio

Boschetto, due rinforzi


per la comunit

ANNIVERSARIO

Beati i puri di cuore


perch vedranno Dio
11 gennaio 1999
11 gennaio 2017

Nel 18esimo anniversario


di

LUIGI PRESEPI
la moglie Carmen e i figli
lo hanno ricordato
con immutato affetto
nella celebrazione
eucaristica celebrata
mercoled 11 gennaio nella
chiesa di Santa Maria
del Rosario
a Sala di Cesenatico

A giovani soci e a figli


di soci della Bcc di Sala
La Banca di Credito Cooperativo di Sala ha
consegnato le borse di studio a dodici

Nella parrocchia che si


trova vicino allospedale,
dal dicembre scorso,
don Gian Piero Casadei
subentrato
a don Giorgio Zammarchi
Continua a celebrare la liturgia e il suo
apostolato aiutando don Marco
Muratori nelle impegnative parrocchie
di Gatteo e SantAngelo in Salute. Alla
nuova difficile situazione che si
venuta a creare, pare tuttavia che la
Divina Provvidenza ci abbia messo
una pezza, inviando in loco due frati,
padre Sergio e padre Serafino
dellordine dei Frati minori Della
Porziuncola, gi presenti in Italia da
diversi anni. questultima
annotazione che subito sollecita
qualche curiosit. Si tratta di religiosi
di origine africana, precisamente
congolese, e non giovanissimi, (sono
quasi coetanei di don Gian Piero),
entrati a far parte della comunit dallo

scorso dicembre. Il 1 gennaio,


solennit di Maria madre della Pace,
padre Sergio ha celebrato la Messa tra
lo stupore dei numerosi turisti che si
trovavano a Cesenatico per festeggiare
il capodanno, partecipando alla
solenne liturgia nella bella chiesa a
Boschetto, gremita come si conviene
durante le festivit natalizie. Certo il
passaggio dal pallore di don Giorgio al
viso color mogano dai riflessi bluastri
di padre Sergio per lo meno
appariscente e richiama alla mente le
parole del Vangelo verranno dai
confini della terra a ricordarci che
siamo diventati noi gli abitanti di una
nuova area di missione.
Ferruccio Dominici

Sala, un nuovo defibrillatore


a disposizione dei cittadini
N

ei giorni scorsi stato donato un


Dae (defibrillatore automatico
esterno) alla parrocchia di Sala. Il
parroco don Luca Baiardi, entusiasta del
dono, porr il Dae a disposizione della
comunit. Il gesto garantisce la presenza,
nel territorio di Sala e non solo, di un
nuovo strumento di soccorso sempre pi
indispensabile. In alcuni casi avere a
disposizione un defibrillatore pu fare la
differenza. necessario ora trovargli
giusta collocazione.
In collaborazione con i responsabili della
Croce Rossa stata individuato un luogo
per il suo posizionamento: le mura del
cimitero, sul confine con le mura della
chiesa. La posizione sembra ottimale
perch, fanno sapere i responsabili, l
vicino ubicato un lampione pubblico
che lo rende ben visibile. Si pu cos
accedere al defibrillatore da tutte le

con brindisi finale.


Nel corso della stessa cerimonia saranno
consegnati i diplomi ai 171 alunni che
hanno superato lesame di stato nellanno
scolastico 2015/2016: 14 alunni hanno
ottenuto il massimo dei voti, di cui quattro
con la lode: Delielena Poli e Filippo
Venturi dellindirizzo scientifico, Giulia
Raffaella De Luca e Andrea Pracucci
dellindirizzo amministrazione, finanza e
marketing. Gli altri centisti sono:
Federico Cichetti, Martina Foschi, Luca
Perini, Chiara Pollini, dellindirizzo
scientifico; Sara Morelli, Camilla Sanzaro,
Marzia Mauri, Elisa Tronetti, dellindirizzo
turismo; Nathan Robert Bursic e Fan Yang
dellindirizzo amministrazione, finanza e
marketing.
Saranno presenti alla manifestazione i
responsabili scolastici e le autorit locali, i
responsabili della Croce Rossa Italiana sezione di Cesenatico, la pittrice Franca
Pericoli nonch alcuni membri delle
Commissioni desame e gli alunni con le
rispettive famiglie, che rimangono i veri
protagonisti della cerimonia.

Ragazzi in gamba

Sono sacerdoti congolesi. Appartengono


ai Frati minoriDella Porziuncola

una delle verit fondamentali: la


Chiesa in cammino dagli albori
in Palestina, fino alla fine dei
tempi. Anche nella diocesi di CesenaSarsina il vescovo Douglas, vista anche
la mancanza di sacerdoti, ha disposto
nuovi avvicendamenti di parroci. A
Cesenatico, con il pensionamento di
don Giorgio Zammarchi, la parrocchia
di Boschetto stata affidata alla guida
spirituale del parroco di San Giacomo,
don Gian Piero Casadei. Don Giorgio,
originario di Gatteo, ha esercitato il
suo apostolato sacerdotale in varie
parrocchie, compresa una ventennale
esperienza missionaria in terra
dAfrica. Negli ultimi dieci anni ha
retto la parrocchia di Santa Maria
Madre della Chiesa in Boschetto
prodigandosi tra lassistenza ai malati
nel vicino ospedale G. Marconi, la
chiesa di Valverde, particolarmente
frequentata dai turisti nella stagione
estiva e, naturalmente, la nuova
grande chiesa di Boschetto. Salutato
festosamente dai parrocchiani a fine
novembre, ha definitivamente lasciato
la parrocchia il 1 dicembre scorso.

15

direzioni, rendendo lapparecchio di facile


fruizione per chiunque ne avesse
necessit. necessaria una colonnina
(o teca) che possa contenerlo,
allarmata e in possesso della relativa
segnaletica. La comunit di Sala si sta
attivando per alcune iniziative di
raccolta fondi per ultimare la
sistemazione dellattrezzo. Per questo
nelle domeniche del 15 e 22 gennaio
(dalle 9 alle 12) stato organizzato,
sul piazzale della chiesa, un momento
comunitario di vendita torte per
raccogliere quanto necessario per
procedere agli acquisti delle parti
mancanti.
Il passo successivo sar quello di
procedere con le dovute
autorizzazioni, in collaborazione con
alcuni tecnici comunali. Verranno
inoltre organizzati corsi per abilitare i

studenti meritevoli. Nei giorni scorsi,


presso il teatro comunale di Cesenatico, si
svolto un suggestivo concerto della
BigBand. Molte persone hanno
partecipato alla serata che prevedeva
come momento clou la consegna di borse
di studio per merito scolastico da parte
della Bcc di Sala ai figli dei soci e ai
giovani soci.
Oltre al presidente della Bcc di Sala,
Patrizio Vincenzi, era presente allevento
anche il presidente della Banca di Credito
Cooperativo Romagna Est, Corrado Monti.
I due presidenti hanno sottolineato la
nascita, dal 2 gennaio, del nuovo istituto
di credito, una nuova realt bancaria
sempre nellambito del Credito
Cooperativo. frutto della fusione delle
due banche ed stata denominata
RomagnaBanca Credito Cooperativo.
Gm

cittadini alluso del Dae. A questo proposito una


iniziativa simile stata organizzata nellautunno
scorso dal Comitato genitori di Sala presso la
Scuola primaria del paese. Si trattato del primo
corso sulluso del defibrillatore con la
collaborazione della cooperativa Salvamento
Romagna e dellistruttore Irc Antonio Russo per
capire come intervenire subito in caso di
emergenza, specialmente nei primi minuti di
arresto cardiaco.

16

Valle del Rubicone

Gioved 12 gennaio 2017

Gatteo. Il Consiglio ha approvato anche il bilancio di previsione 2017. Critiche le opposizioni che hanno votato contro la manovra

Un milione e 700mila euro di lavori pubblici triennali


A
pprovati nei giorni scorsi dal
Consiglio comunale di Gatteo il
programma triennale dei lavori
pubblici e il bilancio di previsione 2017.
Per lanno in corso sono stanziati 100mila
euro per i primi lavori di innalzamento
degli argini del Rigossa.
Per il 2018 sono predisposti 700mila euro
per la riqualificazione di via Garibaldi e
piazza Vesi, la ristrutturazione generale
della viabilit del centro, il secondo
stralcio dei lavori di contenimento del
Rigossa, la riqualificazione di via Rodari e
via Fiumicino, il miglioramento sismico

della scuola De Amicis.


Per il 2019 si prevede, per un totale di 900mila euro, la terza tranche dei lavori
agli argini del Rigossa, la costruzione di un punto di accoglienza turistico per
autobus in via Europa, il recupero del castello Malatestiano, lasfaltatura di via
Rubicone nel tratto compreso tra via Fiume e Gatteo Mare.

Il totale delle opere programmate nel


triennio di 1 milione e 700mila euro. La
gran parte di questi sono stanziamenti di
bilancio, mentre le risorse per lintervento
in piazza Vesi (200mila euro) vengono da
un accordo pubblico-privato.
Il sindaco Gianluca Vincenzi ha
comunicato che per la mancata
tempestivit del nostro ente, la candidatura
ad avere un finanziamento del Credito
sportivo per la scuola di Gatteo Mare (vedi
Corriere Cesenate dell8 dicembre 2016,
ndr) non stata accolta.
Il bilancio di previsione 2017 si attesta sui
15 milioni e 500mila euro. Le entrate
tributarie ammontano a circa 7 milioni di
euro.
Per i cittadini di Gatteo le tasse rimarranno
quelle del 2016: addizionale Irpef dello 0,8

per cento, aliquote e detrazioni Imu, Tasi e


Tari invariate. Confermata anche limposta
di soggiorno.Ai documenti andato il voto
contrario delle opposizioni. Tonino Venturi
(Movimento 5 Stelle) ha dichiarato: A
livello formale il bilancio di previsione
senzaltro corretto. A livello programmatico
non collima con il nostro programma. Una
diminuzione della pressione fiscale, che
una delle pi alte della provincia, non
stata presa in considerazione. Franco Neri
(Bella Gatteo) ha detto: Vediamo con
molto rammarico che il miglioramento
sismico alla scuola De Amicis stato
inserito nel secondo anno.
La fantapolitica non possibile - ha
ribattuto il sindaco -. Ogni previsione deve
avere copertura finanziaria e realizzabilit.
Matteo Venturi

Gambettola. Ramona Baiardi racconta le attivit


svolte nel 2016 e lancia le sfide future

Caritas parrocchiale
Sempre a fianco degli ultimi
Q

uando un anno termina si fanno bilanci e si


valuta lefficacia delle attivit svolte. Ci accade
in tutte le famiglie cos come nelle diverse
associazioni e nei diversi gruppi, nelle piccole e nelle
grandi aziende. Anche la Caritas parrocchiale di
Gambettola ha tracciato il bilancio dellanno appena
concluso. Ne abbiamo parlato con la referente
Ramona Baiardi.
Quante sono le famiglie che state seguendo e quali sono
i problemi pi comuni?
Sono oltre 40 le famiglie che stiamo affiancando, per un
totale di 143 persone delle quali il 47% rappresentato
da minori. I bisogni pi frequenti sono soprattutto
materiali: povert economica, disagio occupazionale
(perdita del lavoro di uno o entrambi i coniugi),
problemi abitativi e familiari. La verit che in molti casi
questi problemi si sommano rendendo la situazione pi
complessa.
Come composta la cittadinanza di chi si rivolge alla
Caritas attraverso i colloqui?
Nellanno appena concluso abbiamo effettuato 269
colloqui. Nel 68% dei casi una donna della famiglia che
si rivolge a noi. Nel 75% dei casi si tratta di una famiglia
con figli. Nella met di queste famiglie i genitori sono
coniugati, per 12% si tratta di nuclei monogenitoriali a
seguito di separazione. Poi ci sono anche le persone sole.

Domenica 15 gennaio alle 15

La parrocchia di Budrio
celebra SantAntonio
a notte in cui gli animali parlano si avvicina e la
comunit parrocchiale di Santa Maria Cleofa in
Budrio si appresta a celebrare la festa di SantAntonio
Abate. In onore del santo e alla tradizione, domenica
prossima 15 gennaio (alle 15) sul sagrato della chiesa di
Budrio, verr invocata la protezione di SantAntonio sugli
animali domestici, il bestiame e il
lavoro dei campi. Un tempo venivano
benedetti agnelli, vitelli, cavalli e
animali dallevamento. Oggi vengono
portati pi che altro cani e gatti,
criceti e pesci rossi. Il significato
comunque lo stesso: la fede
contadina, un tempo, si rivolgeva a
Dio perch benedicesse e
proteggesse quegli animali per
mezzo dei quali luomo si procura il
sostentamento necessario, nella
fatica di ogni giorno. E oggi, pur
essendo mutati i rapporti, resta il
desiderio di fede di benedire gli

Oltre 40 le famiglie seguite


per un totale di 143
persone. In aumento
la percentuale degli italiani

ALCUNE VOLONTARIE DELLA CARITAS


DI GAMBETTOLA

Riguardo alla cittadinanza degli utenti, in questo ultimo


anno, registriamo laumento di nigeriani passati dal 10%
del 2015 al 22% del 2016, la stessa percentuale dei
cittadini marocchini che sono una comunit presente da
anni nel nostro territorio. Resta rilevante la percentuale
di utenti italiani (26%) che rappresenta il gruppo pi
numeroso. Con percentuali minori vi sono bulgari,
polacchi, albanesi, tunisini, domenicani e ivoriani.
In cosa consiste il sostegno che fornite?
In pacchi di aiuto alimentare e beni di prima necessit.
Forniamo anche buoni spesa agli indigenti. Nel 2016
sono stati confezionati e consegnati 272 pacchi aiuto,
quasi in linea (+2) rispetto allanno precedente.
Lerogazione di buoni spesa, lacquisto di beni mancanti
e, nei casi pi gravi, il pagamento di utenze hanno
comportato limpiego di circa 8.500 euro. I buoni spesa
sono spendibili nei supermercati del territorio, ma non
consentono lacquisto di nessun alcolico.
Oltre a questo la Caritas di Gambettola quali altre

animali da compagnia: nel suo


compito di custode del creato
luomo si trova accanto
compagni di strada che
condividono con lui lalito di
vita, esseri viventi ai quali ha
imposto un nome. I
festeggiamenti per il santo
continueranno il 17 gennaio,
alle 15,30, con la messa
dedicata a SantAntonio nella
chiesa parrocchiale di Budrio e
la distribuzione del tradizionale
panino benedetto.

attivit svolge?
Diamo sostegno alle iniziative del Tavolo della
Solidariet, attivo dal 2009, che vede lavorare insieme la
Caritas e le associazioni gambettolesi. Nei primi giorni di
gennaio stato concretizzato il sostegno al Comune
terremotato di SantAngelo in Pontano (Macerata),
mediante la consegna di 10mila euro da destinare a
progetti di riqualificazione scolastica. Inoltre portiamo
conforto agli ammalati e alle persone sole.
Quali i propositi per questo nuovo anno?
Un dossier pubblicato di recente dal titolo Poveri Noi
dice che in dieci anni il rischio di povert assoluta in
Italia pi che raddoppiato e colpisce in particolare le
famiglie di operai. Quindi c ancora tanto da fare oltre a
quello che gi stiamo facendo. Proseguiremo il dialogo
con tutti allinterno del Tavolo della Solidariet, per
camminare insieme con iniziative che pongano al centro
la persona e combattere le tante disuguaglianze cui
cerchiamo, nel nostro piccolo, di fare fronte.
Piero Spinosi

LONGIANO | Presepe vivente, Ges nigeriano

Presepe vivente il pomeriggio dellEpifania a Longiano. I ragazzi della parrocchia San


Cristoforo hanno fatto rivivere il primo presepe della storia, realizzato da san Francesco
di Assisi a Greccio nel 1223. Nei panni di Ges bambino cera Blessed, figlio di una delle
ragazze nigeriane richiedenti asilo ospitate a Longiano.La festa dei Magi, cio dei popoli
che vengono a Betlemme ad adorare il Messia, ci richiama al dovere dellaccoglienza,
hanno detto gli organizzatori citando il vescovo Douglas.

Valle del Savio

Gioved 12 gennaio 2017

17

Sanit in valle. Gli interventi del sindaco di Bagno di Romagna Marco Baccini e dellassessore
ai Servizi sociali di Mercato Saraceno Marika Gusman sul piano dellAusl Romagna

Riorganizzazione ospedaliera, salvaguardata lassistenza sanitaria

l piano di riorganizzazione ospedaliera


dellAusl Romagna e gli interventi realizzati nel corso del 2016, secondo il sindaco di Bagno di Romagna Marco Baccini e
lassessore ai servizi sociali e sanitari di Mercato Saraceno Marika Gusman, consentono di ritenere sostanzialmente salvaguardato il livello dellassistenza sanitaria in Altosavio, presso lospedale Angioloni e presso lospedale di comunit Cappelli.
Allospedale Angioloni - precisa Baccini - il
Pronto soccorso gi da qualche anno trasformato in punto di primo intervento (un
posto di prima accoglienza per valutare entit e gravit del bisogno sanitario, ndr). Con
questo piano non c una declassificazione.
I posti letto vengono mantenuti come numero complessivo, mentre alcuni posti vengono trasformati da lungodegenti ospedalieri a posti di ospedale di comunit

Sisma e solidariet
Da Sarsina
a SantAngelo
di Amatrice
Donati fondi
per la ricostruzione
Domenica 8 gennaio gli assessori Gianluca Suzzi
e Enrico Cangini, insieme ai rappresentanti della
Misericordia di Sarsina, delle Pro-Loco di
Sarsina e Ranchio, e della parrocchia di
Quarto, hanno incontrato il presidente
dellassociazione Amici di SantAngelo di
Amatrice per discutere della possibilit di
finanziare alcuni progetti, coi soldi raccolti nelle
numerose iniziative svolte sul territorio

comunale. Tra i soggetti coinvolti, oltre a quelli


citati sopra anche il Comune di Sarsina, la Bcc
di Sarsina e molti privati cittadini. SantAngelo
la frazione dove molti cittadini sarsinati hanno
prestato servizio e la popolazione ha necessit
di risistemare molti beni comuni. Si valutato di
poter finanziare lampliamento della cucina
della sede dellassociazione o di ricostruirne il
porticato.

Soprattutto - conclude Baccini - abbiamo


chiaramente espresso la volont di mantenere il presidio ospedaliero col reparto di
Medicina interna e il suo primario.
I 24 posti letto complessivamente rimangono, con una trasformazione di otto posti che
da posti-letto del reparto di Medicina interna per lungodegenti in posti-letto di tipo intermedio, gestiti dai medici di medicina generale e riservati a pazienti in dimissione
che hanno bisogno di qualche periodo di
assestamento non tanto sotto il profilo sanitario quanto sotto quello socio-assistenziale.
Nel corso dellanno, inoltre, ha evidenziato
Baccini nei suoi incontri nelle frazioni, si
provveduto a gestire e monitorare il nuovo
servizio notturno del 118, con linvio della
seconda ambulanza da Mercato Saraceno, a
copertura del territorio quando viene im-

pegnata lambulanza presso lAngioloni.


Contemporaneamente parte unambulanza da Cesena per rimpiazzare lambulanza
uscita da Mercato Saraceno.
E si continuata a garantire la presenza del
medico generico in ambulatorio anche nella localit di Bagno di Romagna, nonostante durante lanno sia andato in pensione il
medico che storicamente svolgeva servizio nella localit.
Per il Cappelli di Mercato Saraceno, spiega Marika Gusman, questo riordino prevede il mantenimento del Punto di primo intervento territoriale H24 gestito da medici
di continuit assistenziale e lattivazione di
ulteriori due posti letto di cure intermedie
per l Ospedale di Comunit, oltre ai 4 precedenti.
Prossima tappa importante sar lapprovazione del Piano attuativo locale (Pal), stru-

mento che sar il frutto, si auspica, dello


stesso percorso di confronto e condivisione
che ha portato allapprovazione delle linee
di riordino e che affronteremo con lo stesso
intento di preservare tutti i servizi socio-sanitari esistenti al Cappelli e laddove possibile di potenziarli.
Alberto Merendi

Una riflessione sul tema indicato dal vescovo


nelle linee pastorali per lanno 2016-2017

Basilica di Sarsina
Santuario della fragilit
N

oi abbiamo un tesoro in vasi


di Creta. Educare alla fede
nella fragilit. Sono le linee
pastorali per lanno 2016-2017 scelte dal
vescovo Douglas per la diocesi di CesenaSarsina. Un tema delicato e prezioso
quello della fragilit, che dimensione
umana e trasversale perch tocca ogni
ambito dellesistenza e tutti gli uomini,
scrive il presule. Un tema fatto proprio
dai sacerdoti della Concattedrale di
Sarsina. Don Fiorenzo Castorri, esorcista
della diocesi e delegato vescovile per il
culto di San Vicinio, ha definito la chiesa
sarsinate come santuario della fragilit.
Ringrazio il vescovo per aver scelto
questo argomento - sono le parole di don
Castorri -. Noi sacerdoti qui a Sarsina
sperimentiamo la fragilit dellesistenza
ogni giorno e viviamo con i fragili. Ma
chi sono questultimi? Si tratta di coppie
di sposi in crisi, famiglie divise, genitori
invasivi nei confronti dei figli. Sono le
persone sole, che sperimentano un
isolamento esistenziale impressionante;
giovani a cui la societ del benessere e del
consumismo, disumana e
disumanizzante, ha tagliato le gambe e

A FIANCO UNA VEDUTA DELLA FACCIATA


DELLA MILLENARIA BASILICA
CONCATTEDRALE DI SARSINA

manifestano debolezza e fragilit,


faticando nella vita affettiva; sono anziani
che non hanno accolto la loro vecchiaia
e la solitudine li opprime. In comune
hanno che sono lontani da Dio. Sono
persone piene di affanni, dolori, paure,
bisognose di amore.
Vengono a chiedere - continua don
Castorri - se sono vittime di una fattura,
se nella loro vita c intromissione
demoniaca. In realt la presenza
demoniaca rara. Si tratta per lo pi di
persone che si lasciano condurre da
dinamiche quotidiane che allontanano
dal vero amore che solo Dio pu dare.
Quando si lontani da Dio arrivano la
cattiveria, la divisione, lodio, la vendetta,
la superbia. Sono tutti sinonimi di
diavolo.
Noi qui li accogliamo e li ascoltiamo,
sapendo che sono spesso vittime di
questa societ che parla solo di
benessere, che illude, delude, schiavizza.

Un grande presepe
con materiale di riciclo

Calbano in festa
La comunit celebra
SantAntonio Abate

ar visitabile fino al 29 gennaio il presepe realizzato dai


bambini dellUnit pastorale mercatese, allestito con
materiale di riciclo presso la chiesa parrocchiale di
Taibo.
Coordinatrici della rappresentazione le catechiste che
hanno seguito 140 bambini dai 7 agli 11 anni. Sono stati
coinvolti anche i genitori.
Mamme, nonne e zie
hanno svolto un prezioso
di persona che di animale,
lavoro di taglio e cucito degli non colorata, ma rivestita
abiti, ha spiegato Viviana
da una calza da donna.
Bonetti, una delle
Si trattato di un grande
catechiste. I materiali
lavoro di squadra. I bambini
utilizzati sono stati bottiglie
hanno lavorato con
di plastica, calze rotte,
impegno e soddisfazione.
stoffe, lana. Fino al lavoro
formato da 140 statue
finale davvero suggestivo.
(ognuno dei 140 bambini ha
Lunico particolare non
portato la propria statua al
riciclato di tutti i personaggi
presepe) e 27 pecore. I
la testa formata da palline
bambini sono stati divisi in
di polistirolo di varie misure. nove gruppi. Ogni educatore
Ogni palla di polistirolo, sia
adulto per gruppo stato

Proponiamo loro Ges Cristo, tramite un


cammino di fede. Per intercessione di San
Vicinio la gente se vuole pu incontrare
lamore di Dio che si rende presente nel
ministero del sacerdote che consola.
Non basta una preghiera, una
benedizione o un esorcismo. Si tratta di
rivedere e ripensare il proprio stile di
vita, lavorando su di s, ritrovando la
propria autostima, proponendosi di
amarsi, ritessere e ricostruire i legami
coniugali. La gente non sempre
contenta di questa medicina perch non
vuole cambiare, non vuole mettersi in
gioco, come se la responsabilit fosse
sempre di qualcun altro. Invece sarebbe
salutare mettere Dio al centro della
propria vita facendo un cammino di fede
nella propria parrocchia o in un gruppo e
farsi guidare da un sacerdote o da una
guida spirituale. Cos si potrebbe dare
una svolta alla propria vita.
Mm

affiancato da educatori
giovani che si sono mostrati
partecipi e molto entusiasti
dellesperienza.
Il parroco don Claudio
Canevarolo, il giorno
dellallestimento ha
chiamato gruppo per
gruppo affinch portassero
le loro statue sotto ai loro
occhi. Cos facendo in poco
tempo si delineato un
grande presepe. Don
Claudio ha apprezzato

limpegno di tutti e ci ha
fatto i complimenti per il
risultato ottenuto facendo
lavorare cos tanti bambini.
stato un lavoro ideato
con cura e il percorso stato
arricchente e piacevole. I
bambini stessi sono rimasti
stupiti del risultato finale
che rester loro impresso
perch hanno sperimentato
e manipolato materiali
diversi per raggiungere uno
scopo comune.

Come da tradizione domenica 15 gennaio


gli abitanti del piccolo borgo che sovrasta
Sarsina celebreranno la festa di
SantAntonio Abate. Lappuntamento
per le 15,30 per la Messa. Durante il canto
dellinno del santo verranno distribuiti i
panini benedetti, con possibilit di
baciare la reliquia del santo. Calbano ha
origini antiche. nel X secolo vede
lerezione del castello che nel 1220 andr
sotto la chiesa sarsinate. (Db)

18

Solidariet

Gioved 12 gennaio 2017

Sottoscritto da Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena, Fondazione


Romagna Solidale
e Diocesi
di Cesena-Sarsina.
di 60mila euro
la dotazione iniziale

PoliclinicoGemelli

Il cinema in ospedale
fa bene ai piccoli pazienti
CESENA, 4 GENNAIO 2017, SEDE FONDAZIONE
CASSA DI RISPARMIO DI CESENA: LA FIRMA
DEL FONDO DI SOLIDARIET

Un fondo di solidariet
a sostegno delle persone pi fragili
U

n Fondo di solidariet per il territorio. quello presentato nei giorni


scorsi in conferenza stampa dal presidente della Fondazione Cassa di
Risparmio di Cesena, Bruno Piraccini, dal presidente della Fondazione
Romagna Solidale, Arturo Alberti e dal vescovo Douglas Regattieri. Con loro il
direttore della Caritas diocesana, Ivan Bartoletti Stella. La Caritas partner del
progetto per le richieste segnalate suo tramite, attraverso il centro di ascolto e le
parrocchie.
La dotazione iniziale di 60mila euro, ma il Fondo verr incrementato strada
facendo - ha assicurato Piraccini -. Questo Fondo si aggiunge al tanto che gi si
fa sul territorio. Lidea nostra quella di andare incontro ai bisogni delle singole
persone e delle famiglie per le piccole spese che non si riescono a sostenere,
visto che lemergenza dovuta alla crisi non accenna a diminuire.
Anche se abbiamo meno risorse rispetto al passato - ha aggiunto Piraccini cerchiamo di non perdere di vista
istruzione. previsto anche un limite
queste situazioni. Inoltre siamo anche
massimo per intervento: mille euro
turbati, e qui parlo come
allanno per ogni assistito ed
imprenditore, dal non poter fornire
richiesta la residenza a Cesena, o nei
risposte a chi chiede lavoro.
territori limitrofi, da almeno un anno.
Il Fondo non proceder a erogazioni
Questo un tentativo con il quale diretti di denaro, ma provveder al
ha detto Alberti - cerchiamo di
pagamento di canoni e utenze relative
mettere in rete le risorse. E ci non
allabitazione, interventi sanitari non
vale solo per gli enti donatori, ma
coperti dalla sanit pubblica,

Pagamento prestazioni
pensionistiche anno 2017
Nellambito della razionalizzazione delle
procedure di pagamento dellInps, stato
stabilito che [], al ne di
razionalizzare e uniformare le procedure e
i tempi di pagamento delle prestazioni
previdenziali corrisposte dallInps, i
trattamenti pensionistici, gli assegni, le
pensioni e le indennit di
accompagnamento erogate agli invalidi
civili, nonch le rendite vitalizie dellInail
sono posti in pagamento il primo giorno
di ciascun mese o il giorno successivo se
festivo o non bancabile, con un unico
mandato di pagamento ove non esistano
cause ostative. A decorrere dallanno
2017, detti pagamenti sono effettuati il
secondo giorno bancabile di ciascun
mese.

Pensionati Cisl,
Tempo di congressi
Il 2017 per la Fnp (Federazione
Nazionale Pensionati Cisl) lanno in cui si
svolgeranno i congressi che
coinvolgeranno tutti gli iscritti dellarea
romagnola (Ravenna, Forl/Cesena e
Rimini).
Il periodo congressuale costituisce la pi
importante occasione di confronto e di
dibattito allinterno della Fnp. Gli iscritti
voteranno il nuovo gruppo dirigente e
vericheranno il risultato
dellunicazione territoriale allo scopo di
formulare un progetto di miglioramento
del servizio sindacale offerto agli iscritti.
Il congresso loccasione per dare voce
alle istanze degli iscritti, cosa che
permetter di proseguire sulla strada
della difesa dei nostri diritti. Lassemblea
loccasione per discutere i problemi dei
pensionati, eleggere i nuovi organismi
direttivi e scegliere i delegati che

anche per quelli beneficiari. Mettere


insieme una fatica, ma ha uno scopo
positivo. Abbiamo il patrocinio del
Comune di Cesena, nellottica della
sussidiariet e di sostegno al bene
comune.
La Caritas accompagna, sta vicino.
Non solo interviene nellemergenza.
Lo ha detto in conferenza stampa il
vescovo di Cesena-Sarsina, monsignor
Douglas Regattieri, che ha anche
ricordato il grande impegno della
Caritas diocesana e delle sue
articolazioni nelle sei Zone pastorali,
tutte con diaconie della carit. Una
vera emergenza oggi, ha sottolineato il
direttore Caritas Bartoletti Stella,
laccoglienza di secondo livello, una
volta riconosciuto lo status di
rifugiato. I poveri non hanno colore,
ha concluso. Come dire, nessuno pu
chiamarsi fuori davanti a un bisogno
emergente.

NOTIZIARIO PENSIONATI
rappresenteranno i pensionati iscritti ai vari
livelli congressuali.
Tutti i pensionati in regola con il
tesseramento 2016 sono invitati a
partecipare nella loro zona di competenza:
- Area Cesena: iscritti di Cesena e Montiano:
a Cesena, venerd 13 gennaio alle 15 nella
sala Vaienti (sede Cisl Cesena, via Renato
Serra, 15).
- Iscritti di Bagno di Romagna e Verghereto:
a San Piero in Bagno, nella sala coniliare in
piazza Martiri del 25 luglio 1944, venerd 20
gennaio alle 15.
- Iscritti di Sarsina e Mercato Saraceno: a
Sarsina (circolo culturale, via Roma), marted
24 gennaio alle 15.
- Area Rubicone, iscritti di Gambettola e
Longiano: a Gambettola, al Centro sociale di
via Ravaldini, mercoled 11 gennaio alle 11
- Iscritti di Cesenatico: a Cesenatico, al
Centro anziani in via Torino 9, gioved 19
gennaio alle 10.
- Iscritti di Savignano, Borghi, Sogliano,
Roncofreddo, San Mauro Pascoli e Gatteo: a
Savignano, nella sala Cisl di via Donizetti 2123, luned 30 gennaio alle 9,30.

Riforma del Bonus elettrico


Sono state introdotte modiche allo sconto
che possibile ottenere in bolletta per i
clienti in condizioni di disagio economico.
In particolare, dal 1 gennaio 2017, il valore
della compensazione di spesa per la fornitura
di energia elettrica a favore dei clienti
economicamente svantaggiati tale da
conseguire una riduzione di spesa dellutente
medio, al lordo delle imposte, dellordine del
30 per cento.

Assistere a un lm, pur se ricoverati in


ospedale, unesperienza terapeutica che
aiuta a ridurre la percezione del dolore,
portando sollievo ai malati e alle loro
famiglie. Lo confermano i primi dati del
progetto di ricerca coordinato da Celestino
Pio Lombardi, della Fondazione Policlinico
Universitario A. Gemelli di Roma e
responsabile scientico di MediCinema. Lo
studio, la cui prima fase si concluder nel
mese di marzo 2017, sta coinvolgendo 240
pazienti del Gemelli, di cui 120 sono bambini.
Dalle prime evidenze sottolinea Lombardi
misurando una serie di parametri
psicologici e psicomotori, risulta un
miglioramento tra il 20 e il 30 per cento nella
percezione del dolore nei pazienti che hanno
fatto esperienza della terapia con cinema.
Questo studio sperimentale nasce allinterno
della prima vera sala cinematograca in un
ospedale italiano aperta ad aprile 2016
allottavo piano del Policlinico A. Gemelli
grazie al sostegno di The Walt Disney
Company Italia e alla generosit di migliaia di
persone. La sala cinematograca un
progetto voluto da MediCinema Italia onlus e
dalla Fondazione Policlinico Universitario A.
Gemelli di Roma, che ora grazie al sostegno
del Segretariato sociale lanciano una nuova
campagna di raccolta fondi attraverso le reti
Rai no a domenica 15 gennaio con sms
solidale 45514.
Nel 2017 le risorse saranno destinate al
perfezionamento della sala, ad assicurare
continuit di offerta di lm, con titoli adatti a
pazienti adulti e bambini, e a sviluppare la
ricerca, avviata di recente, con lo studio
scientico sugli effetti della terapia con
cinema, affinch il modello del Gemelli possa
essere replicato in tanti altri ospedali italiani.

a cura del Sindacato Pensionati FNP CISL


(tel. 0547 644611 - 0547 22803)
e per il Patronato INAS CISL
(tel. 0547 612332) via R. Serra, 12 - Cesena

Legge di Bilancio 2017: disposizioni in materia fiscale


RIDUZIONE CANONE RAI: Per il 2017 si dispone la riduzione da 100 a 90 del canone Rai per abbonamento privato.
CONFERMA BLOCCO DEGLI AUMENTI DEI TRIBUTI E DELLE ADDIZIONALI REGIONALI E COMUNALI:
Per lanno 2017 viene confermato il blocco degli aumenti dei tributi e delle addizionali regionali e comunali. Viene inoltre confermata, sempre per il 2017, la maggiorazione della Tasi gi disposta per il 2016, con
delibera del consiglio comunale.
NO TAX AREA PER I PENSIONATI: Si stabilisce una disciplina uniforme per le detrazioni dall'imposta lorda
IRPEF spettanti con riferimento ai redditi da pensione (cd. no tax area per i pensionati), estendendo ai soggetti di et inferiore a 75 anni la misura delle detrazioni gi prevista per gli altri soggetti, pari a:
a) 1.880 euro, se il reddito complessivo non supera 8mila euro. Lammontare della detrazione effettivamente spettante non pu essere inferiore a 713 euro;
b) 1.297 euro, aumentata del prodotto fra 583 euro e limporto corrispondente al rapporto fra 15mila euro,
diminuito del reddito complessivo, e 7mila euro, se lammontare del reddito complessivo superiore a
8mila euro ma non a 15mila euro;
c) 1.297 euro, se il reddito complessivo superiore a 15mila euro, ma non a 55mila euro.
La detrazione spetta per la parte corrispondente al rapporto tra limporto di 55mila euro, diminuito del
reddito complessivo, e limporto di 40mila euro.
ELIMINAZIONE AUMENTI ACCISE E IVA PER IL 2017: Rinvio al 2018 degli aumenti Iva introdotti dalla
legge di stabilit 2015 (cd. clausola di salvaguardia) con la contemporanea soppressione degli aumenti di
accise introdotti dalla legge di stabilit 2014 con riferimento al 2017 e 2018. Inoltre, viene introdotto un
nuovo aumento dell'Iva di 0,9 punti percentuali dal 1 gennaio 2019 (cio fino al 25,9 per cento, qualora nel
2018 non si provveda a sterilizzare il previsto aumento del 3 per cento).

La richiesta di accesso alla compensazione riferita a una sola


fornitura di energia elettrica a uso domestico nella titolarit di
uno dei componenti di un nucleo familiare in possesso dei
requisiti Isee.
Inoltre, dal 1gennaio 2017, il valore Isee per avere accesso
alle agevolazioni incrementato da 7.500 euro a 8.107,5 euro.
Successivamente, con cadenza triennale lAutorit aggiorner

il tetto Isee sulla base del valore medio dellIndice


nazionale dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e
impiegati in ciascun triennio di riferimento.
LAutorit, con cadenza annuale, effettuer il monitoraggio
della misura e ne trasmetter gli esiti al Ministero dello
sviluppo economico, al ne delladozione di eventuali
disposizioni modicative e integrative.

Cultura&Spettacoli
Ivanov
di Cechov
in scena
alBonci

a prima opera teatrale di Anton Cechov, uno dei


Lprotagonista
massimi autori di teatro dogni tempo, vede come
Ivanov, un uomo fallito, incapace di
fronte alla vita. Filippo Dini, regista e interprete dello
spettacolo, cos descrive Ivanov: la fine di ogni
amore, non disillusione o delusione, ma la fine di
ogni amore, per le leggi umane e divine, per gli
uomini, per gli ideali, e quindi la fine di ogni
speranza. Intorno a lui si muove una societ priva di
ideali e senza prospettive, un universo di figure
grottesche. Pu sembrare facile rileggere a posteriori
un simile testo, vedendo in esso lanticipazione della

R-esistenze
La fragilit
si incontra al cinema
La rassegna cinematografica promossa dallUfficio
Catechistico della Diocesi di Cesena-Sarsina
in collaborazione con Cesena Cinema. Quattro
appuntamenti, a ingresso gratuito, alla Sala Rossa
del cinema San Biagio in via Aldini, a Cesena

Sabato 21 gennaio alle 17 il


prossimo appuntamento con il
film-documentario di Maurizio
ZaccaroLa felicit umana:
una testimonianza di artisti,
filosofi, economisti e gente
comune sul tema della felicit

Ufficio Catechistico di CesenaSarsina in collaborazione con


Cesena Cinema, propone
presso il Cinema San Biagio una
rassegna cinematografica sul tema
della fragilit dal titolo R-esistenze.
Quattro appuntamenti con la
proiezione di film sulle tematiche della
fragilit accompagnate
dallintroduzione di Andrea Canevaro, pedagogista e professore
ordinario presso lAteneo di Bologna, autore di numerosi saggi tra i
quali il libro dal titolo Nascere fragili, processi educativi e pratiche di
cura.
Lodore della Notte di Claudio Caligari stato il primo film proposto in
rassegna luned 9 gennaio. Nellintrodurre il professor Canevaro ha
richiamato lattenzione del pubblico su come si senta diffusamente la
necessit di mascherare le proprie fragilit e di come al contrario
sarebbe pi facile ammettere tutti di avere delle fragilit. La fragilit
dimensione umana trasversale perch tocca ogni ambito dellesistenza
e tutti gli uomini. Come avviene per la felicit, anche lesperienza del
limite e del dolore ci accomuna tutti.

catastrofica fine dellimpero russo, ma sta di fatto


che, con un talento da rabdomante, Cechov ha
saputo antivedere, in quella umanit sullorlo del
baratro, limminenza di una catastrofe: le rivoluzioni
europee che di l a poco avrebbero spazzato via tutto
il mondo conosciuto fino a quel momento.
Lo spettacolo sar in scena da gioved 12 a domenica
15 gennaio. Biglietti da 25 a 15 euro. Info: tel. 0547
355959, info@teatrobonci.it.
Da venerd mattina, come di consueto, si potr leggere la recensione dello spettacolo sul sito del giornale.
Paolo Turroni

Il secondo appuntamento di REsistenze previsto per sabato 21


gennaio alle 17 con la visione del filmdocumentario di Maurizio Zaccaro La
felicit umana. Si tratta di una raccolta
di testimonianze di artisti, filosofi,
economisti e gente comune sul tema
della felicit. Tante le testimonianze in
cui si colgono, oltre alle aspirazioni a
stare bene, anche le paure di ci che
pu compromettere questa condizione.
Naufraghi resistenti il titolo del
docu-film prodotto da Impronta
Gruppo Multimedia e in programma per
sabato 28 gennaio alle 17. Essere
marginali e scoprire di non essere soli,
da sempre. Un percorso di
consapevolezza e utilit sociale. Questo
documentario fa parte di un progetto
proposto dal Centro Studi Universit
della Marginalit dedicato a una
problematica che merita di essere
compresa e studiata nelle sue
caratteristiche peculiari, partendo dal
semplice assunto che i marginali
possono essere i migliori esperti in
materia di povert ed esclusione. Nel
documentario i protagonisti raccontano
la loro esperienza di vita e le loro
riflessioni sullessere marginali in una
societ spesso indifferente e cinica nei
rapporti con laltro.
Dalle riflessioni scaturiscono domande:
siamo soli o forse nella storia possiamo
trovare altri esempi di marginali che si
sono opposti al potere e che hanno
trasformato la loro marginalit in una
battaglia di resistenza per difendere le
loro idee e quelle dei pi deboli?
Durante la proiezione sar presente
Fabrizio Varesco.
La rassegna cinematografica REsistenze si conclude luned 30 gennaio
con il film Vivere di Judith Abitbol,
con inizio alle 20,30. Il film mostra
lamore straordinario tra Ede Bartolozzi
nei suoi anni di malattia e sua figlia
Paola, con la famiglia, gli amici, i vicini,
gli abbracci, i corpi, i visi e le mani. Una
testimonianza di quello che rester:
limmensa gioia di vivere e di avere
amato.
Tutte le proiezioni della rassegna
cinematografica proposta dallUfficio
Catechistico sono a ingresso gratuito e
si svolgono presso la Sala Rossa del
Cinema San Biagio, a Cesena, in via
Aldini 24. R-Esistenze su facebook.

alla Libreria cattolica SAN GIOVANNI corso Sozzi 39, tel. 0547 29654, Cesena (nuova sede)
SOLO LAMORE CREA
Le opere
di misericordia spirituale
di Fabio Rosini
Edizioni San Paolo - 9,90 euro
La felicit pi profonda, nella
vita, prendersi cura di qualcuno
una delle frasi del libro Solo
lamore crea. Le opere di misericordia spirituale di don Fabio Rosini.
Intossicati come siamo da luoghi
comuni buonisti, da surrogati e
caricature di sentimenti, non sappiamo pi cosa sia veramente la
misericordia. Troppo spesso la
confondiamo con un generico
sentimento di piet, perdono o
accoglienza in bala dei nostri
umori. Ma la misericordia, come

Gioved 12 gennaio 2017

19

Cinema
di Filippo Cappelli
Eliseo (Cesena), Aladdin (Cesena),
Uci Cinema (Savignano sul Rubicone)

ASSASSINS CREED
di Justin Kurzel
un grosso rischio mettere insieme una storia usando il team di sceneggiatura dei film
delle gemelle Olsen, di Exodus Dei e Re e
di Allegiant. Il rischio, inoltre, si fa ancora
pi deciso se a guidare il progetto si inserisce
un regista dallo stile e dalla messa in scena
sofisticate, narratore per silenzi ed ellissi.
Nasce sotto questi auspici, con un all-in arrischiato, il film Assassins Creed, ispirato allomonimo videogame. Ne esce un oggetto
stranissimo, forse bello, sicuramente originale.
La trama: omicida prossimo alla pena capitale, Callum Lynch viene segretamente salvato dalla Abstergo Industries, multinazionale
scientifica nonch copertura moderna del
misterioso Ordine dei Templari. Attraverso
lAnimus, macchinario capace di riportare in
superficie le memorie genetiche e di far rivivere i ricordi di antichi antenati, Lynch scopre
di discendere da un membro dellOrdine
degli Assassini, Aguilar de Nertha, vissuto
nella Spagna del XV secolo, durante il periodo
buio dellInquisizione. La sua missione era
quella di proteggere la Mela dellEden, depositaria del primo seme della disobbedienza
umana, strumento attraverso il quale i Templari avrebbero definitivamente controllato il
libero arbitrio dellintera umanit. Rivivendo
le memorie di Aguilar, Callum Lynch far sue
le abilit necessarie per continuare a tenere
testa ai Templari, da sempre nemici degli Assassini, ancora in cerca della preziosa mela...
Se la serie videoludica di Assassins Creed
forse la pi celebre al mondo, il film non sembra destinato ad avere la stessa fortuna. Il
prodotto interpretato da Michael Fassbender,
diretto da Justin Kurzel e supervisionato dalla
stessa Ubisoft (casa produttrice del videogioco e detentrice del marchio), mantiene
inalterata la struttura transtemporale che, da
sempre, ha contraddistinto le dinamiche
dellaction/adventure spostandosi per nella
cornice della Spagna del XV secolo. La scenografia e la scelta dello sfondo storico assai
accattivante, la fotografia polverosa funziona,
combattimenti e inseguimenti appassionano,
e le luci naturali curano il binomio fra realismo e virtualit in modo estremo. Nel bene e
nel male. Dopotutto, chi ha visto il Macbeth
di Kurzel sa bene quale sia il suo pi grande
difetto, cio quanto sia innamorato del proprio stile e delle proprie soluzioni. Quando
poi lo stile rischia di scalzare la vicenda arrivano i problemi: i fatti si susseguono meccanicamente e i personaggi restano in
superficie, assai poco definiti. In questo rimbalzo temporale compare un Fassbender accigliato e incappucciato che va e viene da una
dimensione allaltra, creando un bel po di
confusione. Ma alla fine il film funziona. Sar
per latmosfera e la forza con cui il regista se
ne prende cura, fino alla ricerca di soluzioni
originali e particolari, ma lintrattenimento si
lega con un buon prodotto che riesce a far di-

Libreria San Giovanni


ORARI DI APERTURA

dal luned al sabato


ben dimostra questo libro in cui c molta Parola di
Dio e tanta umanit, ben altra cosa. un atto,
dalle 9 alle 12,30 e dalle 16 alle 19;
unopera, una sapienza, una cura, il frutto
gioved dalle 9 alle 12,30
di una relazione con laltro. Non sorge dalluomo,
(pomeriggio chiuso)
ma dalla relazione con Dio, unopera di Dio
nelluomo.
Soffermandosi sulle singole opere di misericordia spirituale, inseparabili
da quelle corporali, don Fabio aiuta a capire come non si pu vivere senza misericordia, perch la felicit pi profonda, nella vita, prendersi cura di qualcuno. Solo lamore vero d la felicit vera. Come ebbe a dire san Massimiliano Kolbe prima di essere ucciso ad Auschwitz,
Solo lamore crea!, solo lamore d forma meravigliosa a tutto ci che compiamo. Le nostre
opere possono essere anche piccole, ma se nascono da Dio salvano il mondo, perch gli
danno sapore.
Monsignor Matteo Zuppi nella prefazione sottolinea che le pagine scritte di questo libro
in realt parlano, e sono rivolte a tutti () anche ai preti e agli educatori che invece
di legare a Cristo si preoccupano del loro ruolo e della considerazione;
ai genitori che scappano dalla responsabilit; ai cristiani intossicati da luoghi comuni buonisti, surrogati e caricature di sentimenti e scelte vere. La misericordia, infatti, unassunzione
di Dio, pagata a caro prezzo, che porta in alto, fa sentire davvero amati
e insegna a trovare risposte allamore per laltro, senza paure e falsi rispetti.
La misericordia libera dalla falsa religione dellindividualismo, per cui ti lascio solo,
magari con tanta buona educazione o con anonime e asettiche verit virtuali.
Misericordia farsi carico dellaltro, scelta di Dio che diventa la nostra scelta, mia e sua allo
stesso tempo.

20

Cesena&Comprensorio

Gioved 12 gennaio 2017

CESENA
Concerto a San Rocco
Per la campagna Tende Avsi 2016-2017 che
nanzia progetti di solidariet in Italia e nel
mondo, sabato 14 gennaio alle 21 nel teatro
parrocchiale di San Rocco avr luogo il concerto
Le canzoni della nostra storia. Si esibiranno
Gigi Candoli (voce e chitarre), Fabrizio Fabbri
(basso), Francesco Gobbi (voce e tastiere),
Giovanni Taioli (batteria e percussioni) e Andrea
Zanchini (sassofono).

Antiquariato musicale
La prima mostra mercato di antiquariato
musicale si svolger a Cesena Fiera sabato 14 e
domenica 15 gennaio dalle 9 alle 19. Sar
rappresentato tutto il mondo della musica
depoca: strumenti originali e riproduzioni di
quelli antichi, esperti restauratori, editoria e
iconograa musicale antica, strumenti musicali
meccanici tra Settecento e Ottocento,
oggettistica varia. Nella rassegna sono
coinvolte istituzioni e scuole di liuteria.
Ingresso 3 euro.

Lezioni allUte
Riprenderanno marted 17 gennaio le lezioni
del 2 ciclo dellAnno accademico 2016-2017
dellUniversit della terza et. Alle 15 nella
sala Nello Vaienti della Cisl don Filippo
Cappelli tratter il tema La difficolt e la
bellezza della sintesi: i cortometraggi e la
modernit di una forma darte emarginata
(parte II).

Al Victor
Cenerentola di Disney
Ricca programmazione cinematograca al
Victor di San Vittore. Gioved 12, venerd 13,
sabato 14, domenica 15 e marted 17 gennaio
alle 21 in visione il lm drammatico di Clint
Eastwood Sully. Ingresso 3,50 euro.
Unica proiezione sabato 14 alle 16 del celebre
lm di Walt Disney Cenerentola e luned 16
alle 21 del documentario di Fabio Dipinto I
volti della via Francigena. Ingresso 5 euro.
Domenica 15 gennaio alle 15 e alle 17 sullo
schermo il lm danimazione Rock dog.
Ingresso 3,50 euro.

Arte e letteratura
Proseguono nellaula magna della Malatestiana
i corsi di arte e letteratura a cura
dellassociazione cesenate Amici dellarte. Le
lezioni tenute da Renzo Golinucci si
svolgeranno i mercoled alle 17 dal 18 gennaio.
Per la letteratura parler degli autori italiani da
Gabriele DAnnunzio a Eugenio Montale; per
quanto riguarda larte illustrer autori stranieri
contemporanei e quelli italiani del Novecento.

Commedia dialettale
al Bogart
Proseguono al cine-teatro Bogart di SantEgidio
gli spettacoli del 25esimo festival della
commedia dialettale romagnola. Sabato 14
gennaio alle 21 la compagnia La mulnela di
Poggio Torriana presenter A caval dun brc,
due atti comici di Stefano Palmucci. Regia di
Renato Carichini. Ingresso 7 euro. Lo spettacolo
sar preceduto dalla lettura di poesie dialettali.

Le rivoluzioni nellarte
Una lezione sullarte sar tenuta da Marco
Vallicelli nella sala Eligio Cacciaguerra del
Credito cooperativo romagnolo in viale Bovio.
Gioved 19 gennaio alle 20,45 parler di Guido
Cagnacci (Santarcangelo di Romagna 1601Vienna 1663) Il Caravaggio di Romagna che
ebbe contatti col Guercino e Guido Reni. Si
tratta del 3 incontro organizzato da Adarc ed
Endas Cesena.

Gambettola

Gambettola

Cesenatico

Spettacolo a due voci

Conferenze sul mosaico

Musica e canti

A cura dellUniversit per gli adulti al museo


della Marineria terr un ciclo di conferenze
Maria Grazia Maioli. Gioved 12 gennaio alle
16 parler del Mosaico romano in bianco e
nero; gioved 19 del Mosaico gurato e
gioved 26 del Mosaico africano. Sabato 28
la conclusione con la visita guidata
allAntiquarium in via Armellini nel Palazzo
degli Anziani.

Brani di Rossini, Mozart, Somis, Vivaldi, Cirri e SaintSaens saranno eseguiti, sabato 14 gennaio alle 21,30,
da Sebastiano Severi al violoncello e Luca Bandini al
contrabbasso. Il concerto Il cigno e lelefante avr
luogo nellex macello comunale in via Roma a cura
dellassociazione Treesessanta in collaborazione con
LArchigiano di Andrea Proietti. Domenica 15 gennaio
dalle 14,30 al centro sociale Antonio Ravaldini si
esibiranno gruppi di Pasquaroli.

Al teatro comunale, venerd 13 gennaio


alle 21, sar in scena lo spettacolo
Tpperuer, con laccento sulla A con
Monia Visani e Andrea Rizzi. Sketch
esilaranti e brani delle cantanti pi
celebri, eseguiti con la tecnica del canto
a cappella, cio senza lausilio di
strumenti musicali. Ingresso 8 euro; 6
per under 18 e over 65.

CESENATICO, al via la stagione teatrale. Musica classica, tributo a De Andr,


spettacoli di artisti, jazz, musical e una rassegna intitolata a Dario Fo e Franca Rame

Un Comunale per tutti i gusti


C
on la musica classica dellensemble
Porto di Leonardo si aperta ufficialmente, lo scorso 6 gennaio, la stagione 2017 del teatro Comunale di Cesenatico.
Il concerto fa parte della rassegna Cesenatico classica, curata dallassociazione Porto di Leonardo con la direzione artistica
del cesenaticense Thomas Cavuoto, viola
alla Scala di Milano.
La rassegna include altri tre appuntamenti.
Il 27 gennaio, alle 21, il clarinettista Fabrizio
Meloni, accompagnato dal pianista Takahiro Yoshikawa, presenter il suo ultimo disco inciso per Deutch Grammophone.
Il 3 febbraio, sempre alle 21, ci sar un concerto barocco eseguito da due viole da gamba, Antonio Mostacci e Rosa Helena Ippolito.
La rassegna si chiuder la sera del 17 febbraio con un concerto dedicato a Italo

Caimmi, storico contrabbassista cesenaticense, eseguito dal forlivese Pino Ettorre, primo contrabbasso alla Scala.

Diversi gli appuntamenti in calendario, oltre alla classica. Sabato 14 gennaio il cantautore Andrea Amati e la sua band metteranno in rilievo la parte pi sarcastica dellopera di Fabrizio De Andr con il concerto-tributo Attenti al gorilla.
Lassociazione Mikr torner sul palco del
Comunale con la rassegna Consonanti,
cinque appuntamenti con lattore cesenate
Roberto Mercadini e altri artisti del territorio.
Verranno riproposte anche la rassegna Jazzenatico, con tre concerti jazz (il 17 marzo
sar di scena il trombettista statunitense
Jimmy Owens), e quella dedicata al musical, con lo spettacolo Memphis di Ivan
Boschi, in programma dal 23 al 26 febbraio.
In cartellone anche una rassegna intitolata
a Dario Fo e Franca Rame con tre spettacoli teatrali e unesposizione alla galleria Comunale dall8 marzo.
Matteo Venturi

Longiano

Gatteo

Longiano

Festa della Pasquela

Visite guidate e laboratori

Dialetto al Petrella

In piazza Vesi si svolger domenica


15 gennaio dalle 14,30 la festa della
Pasquela organizzata
dallassociazione Il Castello e
dintorni. Con gruppi di pasquaroli,
tombola, musica col cantante Veris
Giannetti e la partecipazione di
Sgabanaza. Saranno distribuiti
dolcetti, cantarelle, castagne e vin
brul.

La fondazione Tito Balestra ha programmato per domenica 15


gennaio alle 15 la visita alla mostra Il libro dartista ovvero
larte del libro al Castello malatestiano. Si tratta di 4
capolavori con incisioni e litograe originali di Matisse,
Picasso, Mir e Calder a cura di Giuseppe Appella, Flaminio e
Massimo Balestra. Alle 17,30 la visita alla mostra di Mario
Nanni con laboratorio di sculture a cura di Giulia Soldati e
Ilaria Tait. Ingresso 5 euro. Si potr realizzare una scultura
ispirandosi alle opere in esposizione. Le mostre sono aperte
no al 31 gennaio.

Secondo spettacolo domenica 15 gennaio


alle 15 della XVI rassegna di teatro
dialettale promossa dalla lodrammatica
longianese Hermanos. La compagnia
Del Borgo di Faenza porter in scena
Sa so amal, al so pu me!, tre atti
tradotti e adattati da Luigi Antonio
Mazzoni dalla celebre commedia di
Molire. Regia di Rita Gallegati. Ingresso
6 euro.

Roncofreddo

Mercato Saraceno

Longiano

Spettacolo di Marco Brambini

Sette capolavori sullo schermo

Dialetto al Castello

La rassegna Il gigante buono promossa


dalla societ cooperativa sociale onlus
Koin fa tappa al Palazzo della Rocca.
Domenica 15 gennaio alle 16,30 la
compagnia La Cumpa presenter Vietato
ai maggiori di 18 anni (se non
accompagnati da minori): un invito a
tornar bambini per aiutare i bambini a
diventare adulti. Ingresso 4 euro.

Al cinema Dolcini arriva il Cinema ritrovato,


una rassegna di lm in versione restaurata
realizzata dal Comune tramite lassociazione
culturale Cinecircolo Fuoriquadro di
Bagnacavallo e la collaborazione della Cineteca
di Bologna.
Luned 16 gennaio alle 21 in visione il lm
americano del 1939 Il mago di Oz di Victor
Fleming. Ingresso 5 euro, ridotto 3.

Nella Giornata nazionale del dialetto,


nella sala dellArengo del Castello
malatestiano marted 17 gennaio alle 21
saranno lette poesie con
Maurizio Balestra, Giancarlo Biondi,
Maurizio Cerioni, Miro Gori,
Giorgio Magnani, Fabio Molari, Marino
Monti e Lorenzo Scarponi. Lingresso
libero.

asce dallesperienza personale e dalla


N
passione per le storie dei genitori di Leonardo,
Spettacolo un bimbo nato di 28 settimane nellaprile 2011, lo

teatrale
(non)
troppo
presto

Neonatale dellospedale Bufalini, che per Giulia


e Mattia stata come una seconda casa e una
famiglia per quasi due mesi. Parte del ricavato
spettacolo beneco (non) troppo presto.
sar devoluto al reparto cesenate.
Avventure di bambini nati prima in programma
Lo spettacolo, con musiche dal vivo, racconta
gioved 26 e venerd 27 gennaio alle 21, al teatro lesperienza delle settimane passate in Terapia
Bogart di Cesena (via Chiesa SantEgidio 110).
Intensiva Neonatale attraverso gli occhi dei
Uno spettacolo messo in scena della Compagnia
bambini prematuri, che nelle loro culle termiche
teatrale cesenate Quinte Strappate, con testo e
inizieranno a chiedersi cosa gli riservi il futuro, a
regia di Giulia Del Cherico e Mattia Follari, genitori fantasticare su cosa gli sia accaduto e su quali
di Leonardo, e nalizzato a informare e
avventure dovranno affrontare.
sensibilizzare sul tema della prematurit e
Per info e prenotazioni: Mattia 329 6825922
raccogliere fondi a favore della Terapia Intensiva fb.me/nonetroppopresto

Sport
Basket promozione
I cesenati spengono
la Stella Rimini
aiuscola prestazione della
M
Cesena Basket 2005 che
nella prima del nuovo anno
scongge (89-64) la Stella Rimini,
2 in classica e unica ad aver
battuto la capolista Russi. Una
prestazione perfetta in attacco e
in difesa che ha permesso di
superare i riminesi, in evidente
difficolt dopo un primo quarto
in equilibrio.
Uno scatenato Federico Rossi
(classe 2000) inla 17 punti nella
prima met di gara e spinge
Cesena a distanze gi
considerevoli. tutta la squadra a
girare come un orologio svizzero e
i pochi tentativi di rimonta dei
riminesi, nervosi e scorbutici,
sono respinti con grande
decisione, tanto da far segnare
labissale distanza nale del tutto
non pronosticabile.

Gioved 12 gennaio 2017

Pallavolo B1 femminile

Il Volley Club cade in trasferta


Con Firenze spareggio
on un organico in emergenza, e contro i favori del
pronostico, il Volley Club Cesena ha perso ma ha tenuto
testa, in trasferta, al Moie di Maiolati, sesta forza del
campionato di B1, posizionata in classica subito dietro le big. Le
cesenati, prive dellinfortunata regista Bertolotto, hanno
cercato di giocare la carta delleffetto sorpresa, ma la
concretezza delle padrone di casa emersa tanto da imporsi per
3-1 (21-25, 25-21, 25-18, 25-12).
stato il set dapertura a regalare le emozioni pi belle al Volley
Club che, in rimonta da 8-6 a 13-16, ha messo alle corde le
marchigiane. Lo strappo nale (21-17) ha consentito di condurre
in porto il parziale, spostando lequilibrio della contesa. Sotto di
un set, le padrone di casa si sono riorganizzate, anche se le
ragazze di Andrea Simoncelli hanno messo in mostra unottima
personalit pure in avvio di secondo set (5-8). Quando Moie ha
capito che il match gli stava sfuggendo di mano, ha stretto i
tempi, organizzando la rimonta (16-14 e 21-17).
Ora il Volley Club Cesena, che vanta tre punti di margine sulla
zona retrocessione, deve necessariamente concentrarsi sullo
scontro diretto di domenica prossima quando, al Carisport, sar
di scena Firenze, penultimo della classe.

Calcio a 5
Prezioso pareggio
per la Futsal Cesena
a Futsal Cesena riuscita a
compiere limpresa sul campo
del Tenax Sport rimontando tre
gol negli ultimi 5 minuti del secondo
tempo. I bianconeri hanno
pareggiato 6-6 contro una squadra
messa bene in campo e spinta
dallentusiasmo del proprio pubblico.
Nel primo tempo la squadra di
Placuzzi a passare in vantaggio
grazie al bomber Cesetti. Il primo
tempo termina sul 3-3. Nel secondo
tempo sembra esserci solo il Tenax in
campo, che arriva sul 6-3. Quando la
gara sembra segnata, i bianconeri
hanno accorciato le distanze al 15
con Cesetti. Dopo appena un minuto
Pasolini sbaglia un tiro libero ma si fa
perdonare pi tardi con un eurogol,
ssando il risultato sul 6-5. Al 19 lo
stesso Pasolini gela il pubblico
marchigiano segnando il 6-6.

nno nuovo, vita nuova? Come


sempre lo dir il campo. Ci che
certo che il Cesena una vita
nuova la cerca soprattutto in trasferta,
dove i punti mancano da ben sei gare
lontano dalla Romagna. Con la sosta
invernale ancora in corso (il Cesena
riprender luned 23 gennaio alle 20,30
da Perugia) il calcio giocato per i
bianconeri si chiama Sassuolo. Col
gustoso antipasto pre-campionato
contro una squadra di serie A, il Cesena si
cimenter nel quarto turno di Coppa
Italia a eliminazione diretta. Si giocher il

18 gennaio al Mapei Stadium di Reggio


Emilia contro i neroverdi emiliani allenati
da Di Francesco. Unoccasione per vedere
allopera anche chi ha meno giocato
durante il girone dandata, ma anche un
test probante per vedere a che punto
sono quei giocatori dai quali ci si attende
molto di pi in vista della seconda parte
di torneo cadetto. Intanto la Coppa Italia,
in caso di passaggio al turno successivo,
darebbe uniniezione di fiducia non da
poco nel serbatoio della squadra di
mister Camplone, impegnato a risolvere
gli oramai atavici problemi con le

Rugby serie B

Calcio serie B. Il Cesena atteso dal Sassuolo nel match di Coppa Italia

Vittorie in trasferta cercasi


Intanto Djuric se ne va
A

21

trasferte. Vero che a Empoli, sempre in


Coppa e sempre contro una squadra di
serie A, il Cesena era riuscito a vincere ai
supplementari, ma le trasferte che
contano sono quelle di campionato. E
allora nel gelo di Perugia il 23 gennaio, i
bianconeri dovranno sciogliere il
ghiaccio che li tiene incagliati
mentalmente ogni qual volta si viaggi
fuori dal Manuzzi Orogel Stadium. Al giro
di boa, il Cavalluccio Marino ci era
arrivato un po fiacco: quintultimo posto
in piena zona play-out con soli 22 punti
allattivo. Pochi, troppo pochi per una
squadra che poteva e doveva fare di pi.
Risolto parzialmente il problema
casalingo (4 vittorie su 4 sotto il regno
Camplone), continua il digiuno fuori casa
con soli 3 punti incamerati in tutta
landata. Un bottino magrissimo che il
Cesena tenter, non senza insidie, di
rinvigorire al Curi di Perugia. In classifica
solo Pisa e Avellino (21 punti), Ternana
(20), e Trapani (13) hanno saputo far
peggio dei romagnoli. Gennaio intanto,
come tutti gli anni, il mese del mercato
di riparazione. Con levolversi della
situazione in entrata sempre subordinata
alla "contingecy" aziendale, il colpo pi
altisonante in uscita stato quello di
Milan Djuric, ceduto per 1,8 milioni al
Bristol City, compagine che milita in
Championship, la serie B inglese. Il suo
trasferimento in terra dAlbione ha
contribuito a dare nuova linfa alle sempre
esauste casse del sodalizio cesenate,
impegnato ormai da pi di 4 anni a
vincere la partita pi importante: quella
della sopravvivenza fuori dal campo.
Eric Malatesta

Il Romagna Rfc apre lanno


con una sconfitta
i chiude con una scontta la prima prova del
S
nuovo anno. Il Romagna Rfc cade sul campo
dellAmatori Parma, scontto per 30-5.
una giornata no per i galletti. Solo a met del 2
tempo mettono a segno lunica meta dellincontro,
ma non basta a raddrizzare una gara condizionata
dalle 4 mete messe a segno dai padroni di casa nel
1 tempo. Il Romagna resta fermo a 29 punti in
classica, confermando il 6 posto, ma perdendo
terreno dal gruppo di testa che vede al comando il
Bologna 1928 a quota 42. Nel prossimo turno
(domenica 15 gennaio alle 14,30) i galletti saranno
impegnati allo stadio del Rugby di Cesena contro
lUnion Rugby Viterbo.

Atletica Endas
Inizio scoppiettante
Primo weekend di gare indoor per gli atleti
cesenati dellAtletica Endas Cesena scesi al
Palaindoor di Ancona per lesordio al coperto
del 2017.
Sabato 7 gennaio i neo allievi Lorenzo
Sacchetti e Matteo Fantini si sono messi in
mostra nel salto in lungo. Lorenzo con 6.43m,
a 10cm dal personale dello scorso dicembre,
ha staccato il biglietto per la partecipazione
ai campionati italiani di categoria. Il
compagno Matteo non stato da meno: ha
eseguito una serie di salti tutti sopra i 6m e
molti sopra i 6.20, chiudendo con 6.25m,
record personale di 17cm, a soli 15cm dal
minimo di categoria.
Nei 60m Marco Maldini corre due volte in
7"18, vicinissimo al suo personale e al minimo
junior. Record personale in batteria per
Valentina Mordenti che taglia il traguardo
fermando il crono a 8"49. Esordio nei 400m
per la saltatrice Sofia Boschi che corre il suo
primo doppio giro di pista in 1:09"26.
Anche domenica 8 gennaio i ragazzi non
hanno deluso le aspettative. Soa Boschi va in
nale nel salto il lungo, settima con 4.77m.
Lostacolista Federico Albano lunico iscritto
nei 60hs allievi. Aveva un record personale di
9"19. In batteria ha assaggiato la pista
correndo in 8"57 e in nale, correggendo la
partenza e stimolato dal tempo gi ottenuto,
ha distrutto il suo nuovo personale correndo
in solitaria in 8"34. Un bel tempo che per il
momento lo pone al 2 posto fra gli allievi in
Italia, il minimo abbondante per i campionati
italiani di categoria.
Federico ha esordito anche nel salto triplo,
saltando un bel 12.35m, arrivando 2 nella
gara vinta dal compagno Matteo Fantini che
balza a 12.49m, record personale. Per
entrambi, prima volta sopra il muro dei 12m.

SAN MARTINO IN FIUME (Cesena): immersa nel verde in


posizione tranquilla, villa composta da due unit abitative indipendenti con buone rifiniture su di un lotto di terreno di mq.
3000. Gli immobili rispettivamente misurano 248 mq. commerciali e si sviluppano su tre livelli. Ciascuno composto da: al
piano terra portico, ingresso indipendente, salone, cucina, ripostigli e servizi; al primo piano tre camere da letto, bagno, ampio
terrazzo; al piano interrato cantina/lavanderia e tavernetta.
Completano la propriet un ampio giardino alberato e un garage
esterno per due auto. 540.000
RIF. 2052 - CLASSE ENERGETICA G

MADONNA DELLE ROSE (Cesena):


villetta abbinata dangolo di recente costruzione con ampia corte e giardino.
Si caratterizza per lottima posizione residenziale, in quanto poco distante dal centro storico ma collocata in zona silenziosa
e di pregio.
La villetta sviluppata su pi livelli e si
compone di soggiorno, cucina, 3 camere
da letto, servizi, balconi, ampio sottotetto,
cantina, garage. Limmobile stato costruito con normative antisismiche e risulta dotato di buone finiture e di impianti
a norma. INFO IN UFFICIO
RIF. 2108 - CLASSE ENERGETICA D

TIPANO (Cesena): in zona residenziale a pochi minuti dai principali servizi


e dal centro citt, villetta a schiera di
ampie dimensioni in buono stato duso e
disposta su quattro livelli.
Limmobile composto da ingresso indipendente, sala con camino, cucina, 3
camere da letto, studio, 3 bagni, sottotetto, 4 balconi, garage, ampia cantina
che potrebbe essere trasformata in comoda tavernetta, giardino e corte privata. 330.000
RIF. 1589 - CLASSE ENERGETICA B

22

Sport Csi

Gioved 12 gennaio 2017

Pagina a cura del Centro Sportivo Italiano


Comitato di Cesena

Il 29esimo Torneo open stato vinto dal maestro cubano Gustavo Licor di San Leo.Terzo classificato Rino Giovanardi di Gambettola

Scacchi, conclusi i tornei di Natale e della Befana

terminato il 20 dicembre
scorso il 19esimo Torneo
Open di Natale,
organizzato dal circolo
scacchistico Paul Morphy,
affiliato al comitato cesenate
del Csi. Trenta i partecipanti
che dal 25 settembre si sono
ritrovati presso la sede del
circolo in via Lugaresi, 202 a
Cesena, per disputare gli 8
turni di gioco in incontri
programmati nelle giornate di
marted e venerd. LOpen di
Natale uno dei tornei di scacchi pi importanti del cesenate e attira giocatori
anche dalle provincie limitrofe. La partecipazione richiede un impegno costante
che dura un mese e, per ottenere i massimi punteggi e ambire alle prime posizioni,
bisogna partecipare a ogni turno di gioco.
Ha vinto, imbattuto, per la terza volta consecutiva, il maestro cubano Gustavo Licor
di San Leo, che ha preceduto nellordine Luca Forgione anche lui di San Leo e Rino
Giovanardi di Gambettola.
I VINCITORI
DEL TORNEO
DI SCACCHI

Nella categoria n.c. (non classificati) il primo


posto va ad Andrea Cavalieri, cesenate, il
secondo a Jordan Psaltirov, di Gambettola e il
terzo al giovane e promettente Alessandro
Aldovini, di 11 anni, che ha iniziato a giocare
da poco pi di un anno, anchegli di Cesena.
A questi 30 giocatori, venerd 23 dicembre,
giorno della proclamazione e premiazione, si
sono uniti altri amici scacchisti del circolo
Paul Morphy per una conviviale a base di
panettone e torrone da degustare fra una
partita e laltra.
Lattivit del Circolo stesso continuata nei
primi giorni del 2017 con la disputa del
torneo della Befana, tenutosi sabato 7
gennaio sempre nella sede sociale. Il torneo,
aperto a tutti, prevedeva lo svolgimento di
sei partite per ciascun giocatore, applicando
il sistema italo-svizzero, con un tempo di
riflessione di quindici minuti a testa. La
competizione, che si svolta in un clima

La Societ cesenate con 24 punti prima nella classificaEccellenza. A tre punti di distanza la Pol. Boschetto di Cesenatico

rilassato, senza nulla togliere alla vena


agonistica dei giocatori, ha coinvolto 26
persone, facendo registrare il successo finale
di Marco Landi, di Ravenna, socio da anni
del circolo Paul Morphy; il secondo posto di
Gianni Andreoli, cesenate, bravo sia nel
gioco degli scacchi che nellaltra sua
passione, la maratona e la terza piazza di
Idio Casadei, di Imola. Primo nella categoria
terze nazionali giunto Claudio Pichi,
ravennate, e tra i giocatori senza categoria
nazionale Francesco Rossi, di Castrocaro
Terme.
Il torneo stato, come consuetudine,
allietato da un rinfresco.
Prossimo appuntamento venerd sera 27
hennaio con un altro torneo semilampo,
mentre a febbraio inizier il torneo sociale
per i non classificati e per le terze nazionali.
Patrizio Di Piazza
segretario del circolo scacchistico
Paul Morphy

Secondo raduno

ttanti
e
l
i
d
o
t
a
n
o
i
p
48esimo Cam

Fat bike

Il G.S. Pioppa
campione dinverno
N

el fine settimana prima di Natale


terminato il girone di andata del
48esimo campionato di calcio a 11
dilettanti, promosso dal Centro Sportivo
Italiano di Cesena. il G.S. Pioppa che si
laurea campione dinverno,
mantenendo la testa della classifica di
Eccellenza con 24 punti e lasciando a
tre lunghezze di distanza limmediata
inseguitrice, la Pol. Boschetto di
Cesenatico.
Il Campionato dilettanti di calcio del Csi
cesenate pu considerarsi a tutti gli
effetti uno dei principali campionati
dilettanti del nostro territorio.
Vi partecipano 44 squadre suddivise in
quattro gironi. Grazie ai meccanismi di
promozione e retrocessione, tipici dei
campionati maggiori, il livello agonistico
delle gare si mantiene molto elevato in
quanto col tempo il valore delle squadre

diventato omogeneo in ogni girone. La


serie Eccellenza il raggruppamento
pi importante, anche se non meno
rilevanti risultano la serie A, guidata dal
Montaletto Truky Cervia, la serie B
girone A, con lo Sporting Galeata a
dominare la classifica e la serie B girone
B con la Pol. Il Compito di Capanni a
chiudere in testa il girone di andata.
La speciale classifica cannonieri vede in
testa a pari reti segnate per la serie
Eccellenza Mondardini L. (G.S. Pioppa)
e Braghittoni G. (Pol. Boschetto) con 8
goal, nella serie A Bartolini S. (Pol.
Forza Vigne) a guidare la classifica con
10 reti, mentre nella serie B del girone
A, Landi M. (Lsd Predappio) e nel
girone B Maruca A. (Pol. Il Compito)
sono in vetta con 11 reti ciascuno.
Dopo la sosta invernale il Campionato
Dilettanti riprender il 18 febbraio e nel

frattempo si giocher la prima fase della


29esima Coppa Calcio Csi Gianfranco
Valentini, alla quale hanno aderito 40
formazioni suddivise in otto gironi da
cinque squadre e che si incontreranno in
gare di sola andata. Si qualificheranno
alla seconda fase le prime due
classificate di ogni girone. Le sedici
squadre cos determinate si
incontreranno in gare a eliminazione
diretta fino a proclamare la vincente di
questo prestigioso torneo. Da tener
presente che dalla seconda fase in poi le
gare si disputeranno durante la
settimana, in notturna, perch saranno
in contemporanea al campionato
dilettanti Csi, che si disputa nei fine
settimana.
Nella foto, Il G.S. Pioppa, campione dinverno 2016/2017.

Domenica 15 gennaio
appuntamento
in Campigna
Domenica 15 gennaio, con ritrovo e
iscrizioni alle 9 e partenza prevista per le
9,30 presso gli uffici in Campigna del
Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi,
avr luogo il secondo raduno di fat bike.
Questo nuovo tipo di bicicletta
rappresenta unevoluzione delle
tradizionali mountain bikes
per raggiungere quelle performances
che le stesse non riescono
a ottenere: la sezione maggiorata dello
pneumatico consente unaderenza
assoluta, mentre la bassa pressione (che
pu variare da uno 0,5 a 1,0 bar)
permette di galleggiare
su superci morbide (come neve, fango o
sabbia) o particolarmente sconnesse,
come i greti dei umi o le traversine dei
binari.
Il terreno su cui si misureranno
nel nostro caso la neve
e il giro guidato avr una durata di circa
tre ore, con punti di ristoro ubicati lungo
il tragitto.
Levento stato organizzato dalla
Polisportiva De Amicis-Anomalo Team in
collaborazione con il Parco Nazionale
delle Foreste Casentinesi e Baldini Bike
Shop.
Per informazioni ci si pu rivolgere al
335 342968.

Pagina aperta

Il direttore risponde

Gioved 12 gennaio 2017

23

LOcchio indiscreto

Poste: prosegue la consegna a singhiozzo


I giorni alterni? Un progetto da rivedere

aro direttore, a seguito della mia lettera del settembre scorso in cui lamentavo lenorme ritardo con cui il
servizio postale consegna riviste, settimanali e altro... il disagio sta continuando ancora. Della serie, il peggio non ancora
arrivato. A questa data (il 6 gennaio, ndr)
non mi stato ancora consegnato il numero
uscito prima di Natale; per seguire le notizie, gli appuntamenti diocesani devo consultare il vostro sito....
Di conseguenza, e con una certa sofferenza,
con questa mia comunicazione disdico il
mio abbonamento al Corriere Cesenate()
Un abbonato di Longiano

arissimo direttore, scrivo per comunicare che, dopo quasi quindici anni di
abbonamento al vostro, anzi al NOSTRO amatissimo settimanale diocesano,
sto pensando seriamente di non rinnovare
labbonamento annuale per l'anno 2017.
Non certo per le vostre inadempienze o incompetenze (che non esistono proprio), ma
per motivi di rispetto, da parte del PESSIMO
servizio delle Poste Italiane, nei miei confronti in qualit di lettore del NOSTRO pregiatissimo settimanale: durante lanno
appena trascorso, il settimanale al quale
sono felicemente abbonato da cos tanti
anni, mi stato recapitato per Posta, diverse
volte, il luned mattina, e quando andava
bene, al sabato mattina. Rarissimamente il
recapito avvenuto nel giorno (che dovrebbe essere) consueto, vale a dire il gioved.
Durante il 2016 mi stato recapitato addirittura il gioved successivo, con ben una settimana di ritardo. Un paio di volte mi era
arrivata la copia della settimana precedente
assieme a quella della settimana in corso. Il
massimo si raggiunto quando per due
volte non ho ricevuto nessuna copia del settimanale, e non perch il nostro giornale
fosse chiuso per una settimana, come giustamente pu capitare d'estate o nei periodi
festivi come il Santo Natale o la Santa Pasqua; anche perch, prima del gioved successivo, quando non vedevo la copia del
settimanale nella buchetta, correvo alla mia
edicola di fiducia e acquistavo cos la copia
dispersa da Poste Italiane. ()
Non rinnover labbonamento per il 2017.

Non sopporto lidea che un giornale che


viene stampato il marted sera, non riesca
ad arrivare in tempo a Gambettola, a pochi
chilometri di distanza da dove viene consegnato, come so, il mercoled mattina. ()
Tanti cari auguri a tutti voi e buon lavoro.
Un abbonato di Gambettola
Carissimi amici, carissimi abbonati, pubblico volentieri le vostre email omettendo i
vostri nomi per motivi di riservatezza.
Siamo tutti rammaricati per come funziona il sistema di recapito a domicilio
dopo che Poste Italiane ha deciso per
ladozione dei famosi, ormai famigerati,
giorni alterni. C solo un dato ormai certo:
la corrispondenza, quando arriva, in molti
e fin troppi casi, arriva con ampio ritardo.
Stiamo lavorando da mesi con persone di
buona volont di Poste Italiane. Stiamo facendo di tutto perch i disagi siano ridotti
a casi minimi. Non riusciamo ad andare a
regime con una consegna che sia accettabile. Non ci si riesce, con questo sistema che
da tempo ho definito a scacchiera. Il recapito una settimana di luned, mercoled
e venerd e quella successiva il marted e il
gioved pone problemi non semplicemente
risolvibili. E i vostri scritti, emblematici di
numerosi altre segnalazioni che giungono
ogni giorno, lo dimostrano con estrema
evidenza. Solo chi non vuole vedere non
vede.
Da parte nostra non sappiamo pi che
fare. Abbiamo lavorato sugli indirizzi seguendo le indicazioni forniteci da Poste
Italiane, per favorire lo smistamento dei
pacchi da consegnare ai singoli postini. Il
giornale il frutto di un lavoro che si
svolge a catena. Se un anello si interrompe,
tutto il resto viene sprecato. Non so pi che
dirvi, se non assicurarvi che in ogni sede
faremo sentire la nostra voce, come ho fatto
nei sei anni di impegno in prima linea e su
tutti i tavoli istituzionali con Governo, Parlamento, Agcom e Poste. Vi chiedo, se potete, di non abbandonare il sostegno, oltre
allamicizia che so sincera, al nostro giornale. Cerchiamo di trovare insieme delle
soluzione praticabili.
A presto, quindi.
Francesco Zanotti
zanotti@corrierecesenate.it

SantAngelo di Gatteo
La classe delle elementari
si ritrova dopo quarantasei anni
Dopo 46 anni si ritrovata nei giorni scorsi alla Vecchia Officina di Gatteo, la classe di quarta e quinta elementare di SantAngelo di Gatteo
(foto).
Era dal 1970 che non si vedevano tutti assieme, e questo ritrovo servito a
ricucire tutti questi anni nei quali, per impegni familiari e di lavoro, si
erano persi di vista.
stata anche una grande sorpresa per il maestro Aureliano Casadei, di 83
anni, ritrovarsi con tutta la sua classe al completo, che gli ha consegnato
una targa per ringraziarlo con gratitudine e affetto per gli insegnamenti e
per lesempio educativo ricevuto.
Unaltra particolarit stata la torta che illustrava perfettamente la fotografia della quarta elementare, rigorosamente in bianco e nero.
Al ritrovo erano presenti: Massimo Vincenzi, Andrea Drudi, Sandro Boschetti, Andrea Paolucci, Stefano Belletti, Roberto Aprili, Vittorio Orlandi,
Nazario Buda, Paride Zanuccoli, Giuliana Abbondanza, Elsa Tiberti, Antonietta Belletti, Carla Stambazzi, Antonietta Di Zeo, Patrizia Zanuccoli, Luciana Fabbri, Bruna Bocchini, Letizia Platia, Verdiana Mazzolini,
Antonella Bertineschi, Edda Sarpieri. Mancavano per contrattempi, Alberto Bigucci, Maura Ravegnini e Michele Guidi.
E.T.

Una lavatrice in strada. Lasciarla abbandonata che senso pu avere? Il


senso civico, quello s, scocciato.
La foto stata scattata pochi giorni fa in via Pascoli a Cesena, a due passi
dal centro storico.

La bellezza si fa strada
La parrocchia di San Carlo di Cesena
in visita al Sancarlone
Nelle giornate di marted 3 e mercoled 4 gennaio scorse, 19 ragazzi delle superiori di San Carlo di Cesena, accompagnati dal parroco don Giovanni Savini
e da un educatore, hanno visitato la citt di Arona, in provincia di Novara, per
vedere da vicino la statua di San Carlo Borromeo denominata Sancarlone
per le sue dimensioni eccezionali.
la prima volta che una rappresentanza della comunit parrocchiale prega ai
piedi della grande statua del suo patrono e ad esso affida le sue intenzioni. Il
gruppo ha poi visitato la citt di Novara, incontrando alcuni ragazzi della comunit parrocchiale di don Franco e scambiando con essa significative esperienze. Successivamente si recato presso lisola di San Giulio, sul Lago dOrta,
per assistere allincontro-testimonianza di suor Maria Aurora (giovanissima
monaca benedettina che vive lesperienza della clausura) e per visitare le meravigliose isole del Lago Maggiore, allinsegna del tema della due giorni La
bellezza si fa strada, dove tale bellezza (dal sanscrito bel- casa, el- Dio,
za- brilla e perci la dimora in cui Dio brilla) sembrava traboccare da ogni
luogo visitato.
Lorenzo Buratti