Sei sulla pagina 1di 32

Poste Italiane spa Giovedì

Sped. abb. postale 30 agosto 2018


DL 353/2003 anno LI (51° nuova serie)
(conv. in L. numero 29
27/02/2004 n. 46) euro 1,30
art. 1, comma 1
cn/fc/giornale locale
Redazione:
via don Minzoni, 47
47521 Cesena
tel. 0547 1938590
fax 0547 328812 29
Territorio 8-13-14 Vita della Chiesa 16 Attualità 17
AgriRomagna
Parrocchie Papa Francesco Sarà dedicato
e comunità in Irlanda a Wojtyla Inserto speciale
in festa con le famiglie il Meeting 2019 8 pagine
dedicate
A Calisese-Casale, Cala-
brina, Diegaro, Ronta,
Sant’Egidio, Gambettola e
Iblino,
l 24esimo viaggio aposto-
lico del Pontefice, a Du-
è stato segnato dalla
“N acque il tuo nome da
ciò che fissavi”. È un
verso poetico del Papa san-
ad agricoltura
alimentazione
Gualdo appuntamenti fino richiesta di perdono per gli to ad aver ispirato l’edizio- e ambiente
al 10 settembre abusi nella Chiesa ne del quarantennale

Editoriale Tracciamo un primo bilancio della stagione turistica. Parlano gli operatori
Le maggioranze e noi
di Francesco Zanotti UN BAGNO DI CESENATICO AL TRAMONTO
(FOTO MAURIZIO FRANZOSI)

T
riste e vergognoso, al limite della
sopportazione. Così ha scritto il
direttore di Avvenire, Marco Tarquinio,

Ciao mare
nell’editoriale pubblicato venerdì 24 agosto,
ancora nel pieno della crisi dei profughi
eritrei quasi prigionieri sulla nave italiana
Diciotti, ormeggiata nel porto di Catania.
“Nessun essere umano – ha proseguito
Tarquinio nel suo affondo per il quale non ha
lesinato spazio, visto il tema così tragico e
dibattuto – può essere lasciato o rigettato nel
pericolo, che si tratti del mare o di lager
altrui. A nessun essere umano può venire
negato il diritto di essere guardato in faccia e
di essere riconosciuto – bambino, donna,
uomo – nella sua condizione reale e nella
verità del suo bisogno … con un ministro e
capopartito che li rifiuta e li irride,
minacciando una crisi di governo”.
I migranti come mezzo di ricatto. A questo
siamo giunti. Come merce di scambio. Come
leva per spostare equilibri politici, per creare
e trovare consenso, per sollevare la gente
contro altra gente, poveri contro altri poveri,
gli uni contro gli altri, con l’unico obiettivo di
aggiungere proseliti alla propria parte, allo
schieramento che oggi pare andare per la
maggiore nel nostro Paese.
Ma dove stiamo andando a finire? Molti si
vergognano di questa situazione assurda per
un popolo, quello italiano, di solito
accogliente e ben disponibile verso
chiunque. Pare, comunque, che anche tra i
credenti la maggioranza sia orientata sulle
posizioni del ministro e vicepremier Matteo
Salvini. Un fatto che scuote ancor più le
coscienze.
Molti fanno leva sulle maggioranze.
Tantissimi le tirano in ballo, a proposito della
delicatissima questione migranti: “i più la
pensano così, vogliono che questi neri stiano
a casa loro. Noi qua abbiamo già i nostri
pensieri, le nostre difficoltà nel trovare
occupazioni. E poi delinquono, se la godono,
stanno tutto il giorno al cellulare. Non
lavorano”. Questi sono alcuni ragionamenti
che si colgono tra la gente comune e si
leggono sui social dove emerge il lato Dopo il temporale di sabato, l’estate riprende vigore, ma è già tempo di
peggiore del nostro sentire.
Ah, ma la maggioranza… Sì, le maggioranze, bilanci. Oltrepassato il Ferragosto, gli addetti ai lavori cercano di tirare le Diocesi 7 Cesena 9
i consensi, i voti, i favori dell’opinione somme della stagione, anche perché il più viene considerato acquisito. I “Teen Star” A colloquio
pubblica. Chi l’ha detto che le maggioranze
hanno ragione? Con le maggioranze si
numeri fin qui noti dicono di un 2018 al ribasso rispetto all’anno scorso Un progetto con le presidi
governa, ma non è poi detto che lo si faccia che era stato molto buono. Il meteo non ha aiutato gli operatori turistici per la persona dei tre Licei
bene. Nell’epoca dei consensi costruiti della Riviera e neppure lo stato del mare. Le alghe e la mucillagine hanno
online dove spopolano slogan sguaiati, il
rischio del poco raziocinio è dietro l’angolo. rovinato diverse giornate nel clou dell’estate, con lamentele dei turisti. Le
Ricordo un precedente famoso: nostro presenze, a Cesenatico e dintorni, ci sono state. Manca però la promozione Cesenatico 12 Attualità 17
Signore fu appeso a una croce a furor di del territorio, dalla montagna al mare. Occorrerebbe un coinvolgimento di
popolo, con il governante dell’epoca che se Ex colonie Nave Diciotti
ne lavò le mani per non contraddire le masse tutti per sostenere il cesenate, un autentico pezzo di paradiso dalla costa Fra degrado L’accogliena
inferocite. E noi, oggi, da che parte vogliamo ai monti. Primo piano alle pagg. 4 e 5
schierarci? e nuovi progetti nelle Diocesi
Opinioni Giovedì 30 agosto 2018 3

INCONTRO IGLIE A Dublino un profumo nuovo


DELLE FAM
U
n ciclone di famiglie ha, in maniera benefica, invaso le vie e i parchi Papa Francesco ha svegliato l’Irlanda!
di Dublino (Irlanda) la scorsa settimana per il IX Incontro Sabato scorso lo stadio del Croke Park in
mondiale. Tre giorni di Congresso con testimonianze, relazioni, poche ore è stato invaso da oltre 40mila
tavoli di confronto per dire che “il Vangelo della famiglia è gioia per irlandesi riempiendo gli spalti di colori,
il mondo”. di luci e di festa. Si sono aggiunti alle
Non si è trattato di una serie di parole. Piuttosto, volti con gli occhi a oltre 20mila persone provenienti da
mandorla, ritmi africani, sorrisi statunitensi (era il gruppo più numeroso), e tutto il mondo. Ogni settore aveva
anche molti italiani ed europei hanno reso l’Irlanda una vera famiglia. È stato centinaia di giovani irlandesi vestiti di
bello osservare bambini e ragazzi che con i loro genitori giocavano azzurro che vivacizzavano l’atmosfera
piacevolmente insieme con i tanti sacerdoti e vescovi, in questa terra ferita con danze e canti, mentre i vescovi e i
dagli scandali. D’altra parte, qui, l’inverno della secolarizzazione è arrivato cardinali, sotto un vento sferzante, si
prima, trasformando alcune chiese del centro in pub o ristoranti di lusso, sedevano tra le famiglie e i bambini.
altre in musei. Eppure, in questi giorni, le nostalgie dei cattolici irlandesi si Testimonianze di sposi provenienti da
sono trasformate in un sogno a occhi aperti. tutto il mondo hanno detto con la loro
vita che è possibile ritrovare l’unità fra
Testimonianze di sposi provenienti da tutto il mondo marito e moglie, superare crisi
economiche e affettive, aprirsi
hanno detto con la loro vita che è possibile ritrovare all’accoglienza di chi ha più bisogno. La
Chiesa irlandese oggi sta rinascendo
DUBLINO (IRLANDA), DOMENICA 26 AGOSTO l’unità fra marito e moglie, superare crisi economiche attraverso il pane della fraternità
PAPA FRANCESCO CELEBRA LA MESSA IN PHOENIX PARK universale, che qui si è potuto
(FOTO VATICAN MEDIA/SIR) e affettive, aprirsi all’accoglienza di chi ha più assaggiare in abbondanza.
bisogno. La Chiesa irlandese sta rinascendo Proprio durante il Festival delle Famiglie
abbiamo avuto una buona notizia: i 150
profughi della nave Diciotti non
dovranno più vagare senza meta. Circa
25 li ospiterà l’Albania (poveri che
La politica dopo Genova La fotografia aiutano i poveri), altrettanti l’Irlanda
(qui il Papa ha toccato i cuori), e un
centinaio le comunità della Chiesa
Responsabilità e rinascita cattolica italiana, che da sempre nelle
parrocchie e tra i fedeli fa accoglienza. È
i può essere protagonisti grazie a quello che si fa, ma come stare dentro il miracolo della

S anche malgrado quello che si fa. Sembra sia quello che


sta capitando all’Unione Europea, additata da molti a
protagonista negativa di questa stagione dell’Europa,
trascurandone aspetti positivi o imputandole responsabilità
che non ha o che avrebbe gestito male. Ne è un esempio
moltiplicazione dei pani. Papa
Francesco infatti, dopo i canti e le ricche
testimonianze, si è messo a dialogare
con le famiglie, come fossimo sul prato
insieme a Gesù. Con la sua tenerezza ha
l’atteggiamento verso l’Ue dell’attuale Governo italiano e la risollevato gli animi dicendo: “Siete
tragedia di Genova è stata solo l’ultima occasione per provare a stanchi? Lo sono anch’io”.
scaricare sull’Ue responsabilità della politica italiana, passata e Non parlava solo di una stanchezza
presente, speriamo non anche futura. fisica. Dublino infatti era bloccata e
Dura da anni il rimprovero all’Ue per la politica di austerità migliaia di genitori, per partecipare al
promossa durante la crisi economica dell’ultimo decennio. Festival delle famiglie, hanno dovuto
Vi sono buone ragioni a sostegno di questa critica: è solo in fare 5 km a piedi con passeggini e
parte sbagliato il bersaglio, individuato nei Palazzi di Bruxelles carrozzine e bambini al seguito, come
dove opera la tanto deprecata euro-tecnocrazia, dimenticando un grande pellegrinaggio. Quello che
che questa si limita ad eseguire le decisioni prese dai politici intendeva il Papa era una stanchezza
nazionali, quelli italiani compresi. Decisioni che risalgono interiore, quella che si avverte quando i
indietro nel tempo, quando vennero sottoscritti i Trattati, problemi economici, le lacerazioni
quello di Maastricht in particolare, con il suo corteo di A CESENA, DA MARTEDÌ 28 AGOSTO, VIA ROVERSANO È TORNATA PERCORRIBILE. affettive, le situazioni difficili di salute,
parametri e vincoli per la finanza pubblica, aggravati SI SONO CONCLUSI I LAVORI DI RIPRISTINO, ALL’ALTEZZA DELLA CENTRALE ELET- procurano una sorta di tristezza
TRICA BRANZAGLIA, DELLA FRANA CHE IL 15 AGOSTO ERA CADUTA SULLA CAR-
successivamente da accordi inter-governativi, come il Trattato REGGIATA. NELLA FOTO, IL SOPRALLUOGO DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE. paralizzante.
internazionale “fiscal pact” del 2012 o prima ancora, in materia È li che il Vangelo illuminando la croce
di asilo, dal Trattato di Dublino in vigore dal 1997. diviene antidoto, cura le ferite e
Lunga sarebbe la lista dei patti sottoscritti per l’Italia dai restituisce la gioia.
governi che si sono succeduti e che l’hanno impegnata politica di austerità imposta da Bruxelles o che sarebbero state fatte C’era una densa aria di fraternità sabato
istituzionalmente, salvo revisioni o interpretazioni condivise. mancare all’Italia risorse europee per intervenire sulle infrastrutture dei sera e, aldilà delle lingue e dei colori
La pressione migratoria, peraltro allentatasi negli ultimi tempi, trasporti. A questa accusa la Commissione europea ha risposto della pelle differenti, negli occhi si
non ha allentato le tensioni tra Roma e Bruxelles, accusata di tempestivamente, ricordando i miliardi di euro messi a disposizione leggeva la corrispondenza dell’altro.
aver lasciata sola l’Italia, in nome di regole da essa stessa dell’Italia per questi interventi, trascurando per eleganza di menzionare C’era soprattutto un vero clima di festa.
sottoscritte e diventate nel frattempo inique. Di qui l’insistenza l’alta percentuale di Fondi europei assegnati al nostro Paese e tuttora in Davvero, come ha detto papa Francesco
per rivederle ottenendo, in attesa di una loro revisione, misure attesa di essere utilizzati, senza dimenticare però di fare osservare che il al Croke Park, “voi famiglie siete la
di sostegno finanziario sia diretto che indiretto, accordando rispetto dei parametri e vincoli finanziari sottoscritti non privavano speranza della Chiesa e del mondo”.
all’Italia significativi margini di flessibilità nell’azione di rientro l’Italia di definire sovranamente le proprie priorità, a cominciare da Domenica poi, al termine della Messa al
dalle sue difficoltà finanziarie, a cominciare dalla riduzione del un’equilibrata politica di bilancio che adesso qualcuno è pronto a Phoenix Park, è stato annunciato che fra
suo imponente debito pubblico. dissestare ulteriormente con spese prive di coperture. tre anni l’Incontro mondiale si terrà a
In tale contesto, suona stonata la sortita di quanti nel governo “Genova per noi” dovrebbe essere l’occasione per un serio esame di Roma. Lì, su molte famiglie italiane
non hanno esitato a cavalcare la tragedia del ponte crollato a coscienza sulle nostre proprie responsabilità, traendone urgenti inzuppate dalla pioggia, nel volto è
Genova per addossare all’Ue responsabilità che sarebbe meglio conclusioni operative: sarebbe la sola risposta dignitosa di “noi per apparso nuovamente il sole.
cercare in casa nostra, se vogliamo salvare lo straccio di Genova”. Paolo Gentili
credibilità che ci resta. Dire che il ponte sarebbe crollato per la Franco Chittolina
4 Giovedì 30 agosto 2018 Primo piano

✎ Copiare è bello Più promozione e idee nuove, le soluzioni proposte dagli operatori
Dopo il temporale di sabato pomeriggio,
l’estate pare riprendere vigore, con un bel
sole che sale alto nel cielo. In ogni caso è Secondo i bagnini
già tempo di bilanci. Oltrepassato il Fer-
ragosto, tutti gli addetti ai lavori cercano è stata una stagione
di tirare le somme della stagione, anche
perché ormai il più viene considerato ac- “altalenante”.“Forse
quisito. Rimangono scampoli di agosto e
un po’ di settembre, con le giornate molto - dicono - ci eravamo
più brevi, il fresco della sera e l’utenza
che si fa più anziana, con i gruppi di abituati bene l’anno
pensionati di solito meno propensi a
spendere. scorso e avevamo
I numeri fin qui noti dicono di un 2018
al ribasso rispetto all’anno precedente aspettative
che, occorre ammetterlo, era stato molto IL MOLO DI LEVANTE A CESENATICO
buono. Il meteo non ha aiutato gli ope-
(FOTO DI MAURIZIO FRANZOSI) eccessive”
ratori turistici della nostra Riviera e nep-
pure lo stato del mare. Le alghe prima e
la mucillagine poi hanno rovinato diver-
se giornate nel clou dell’estate, con molte
lamentele da parte dei turisti che sconso-
lati si limitavano a osservare le onde in
maniera malinconica. L
a Riviera, in attesa di dati
ufficiali sui flussi turistici, fa
i conti con una stagione
estiva descritta da tutti gli
La riviera non brilla
In ogni caso le presenze, a Cesenatico e
dintorni, ci sono state. Manca la promo-
zione del territorio, come ricorda Baroc-
ci, presidente dell’Adac Federalberghi. Ci
operatori del settore come
modesta, se confrontata con
quella eccellente del 2017.
Per Simone Battistoni, presidente
e rimpiange il 2017
si affida, ancora, all’iniziativa dei singo- della Cooperativa bagnini di
li, mentre occorrerebbe un coinvolgimen- Cesenatico, quella che si sta da un calo delle presenze, che c’è abituati a un calo strutturale delle
to da parte di tutti per sostenere il com- chiudendo è una “stagione in stato, quanto da altri fattori”. presenze. La gente oggi conosce il
prensorio cesenate, un autentico pezzo di chiaroscuro, discreta, ma non Spiega Barocci: “Passata la paura del mondo e si muove con facilità. La
paradiso dal mare ai monti, come molti straordinaria. Nel 2017 abbiamo terrorismo, la gente ha ripreso a chiave sta tutta nella promozione. Se
confermano dopo averlo scoperto. avuto quattro mesi di bel tempo. muoversi, prediligendo mete estere, promuoviamo, vendiamo. Deve
Non migliora neppure l’entroterra, an- Quest’anno il clima è stato nella come l’Egitto, che hanno saputo passare il messaggio che a Cesenatico
che se le realtà dei b&b e degli agrituri- media”. promuoversi. Se non ci facciamo la vacanza è bella, sicura, senza
smi è ormai un dato acquisito, destinato Battistoni non parla di stagione conoscere non vendiamo. pensieri”.
a crescere di anno in anno. Se le cifre di- negativa, ma rileva che “in alcuni Promuovere la città di Cesenatico è il Esprime una certa “rassegnazione”
cono di un aumento in regione per la momenti si è registrato un calo”, problema principale”. Giancarlo Andrini, presidente
collina e la montagna, non altrettanto si specificando che “la contrazione Altra complicazione per Barocci ha Confcommercio Cesenatico. Per
può dire della Valle del Savio, come indi- delle presenze ha riguardato avuto a che fare col clima: Andrini la cifra della stagione è
chiamo in questo Primo piano. soprattutto i primi 15 giorni di “Quest’anno il caldo è stato afoso. I “l’incertezza, da quella del meteo, a
Appare chiarissimo a tutti, ma lo andia- agosto”. I bagnini, a un mese dalla villeggianti non hanno trovato la quella politica, a quella legata al
mo dicendo da anni, che non si può stare chiusura degli stabilimenti, tipica brezza marina. In più, a causa settore della balneazione in merito
senza fare nulla. Occorre ingegnarsi. Pro- descrivono nel complesso la delle alghe, il mare non è stato all’attribuzione delle concessioni
prio come è accaduto a Cesenatico dove, stagione come “altalenante”. limpido ed era fatica fare il bagno. La demaniali che scadranno nel 2020”.
sulla spiaggia di Ponente, è diventato un “Forse - dicono - ci eravamo gente non è venuta o è tornata a casa Aggiunge Andrini: “Da una parte
luogo alla moda il “Sand gate”. L’idea è abituati bene l’anno scorso e senza il sorriso. È stata una stagione dipendiamo dal meteo. Le previsioni
geniale e il riscontro, da parte della gen- avevamo tutti aspettative brutta da questo punto di vista, non del tempo condizionano troppo la
te, è stato davvero notevole. Non si paga- eccessive”. tanto dal lato economico. Non si vive nostra vita e le nostre vacanze.
no i lettini, si sta in compagnia, si gode Dello stesso avviso Giancarlo di solo pane, ma anche della Dall’altra abbiamo bisogno di idee
della bellezza della natura, si ascolta Barocci, presidente di Adac soddisfazione dei clienti che non si nuove, di una politica locale
della buona musica dal vivo. Un luogo Federalberghi Cesenatico. “Dopo misura coi numeri”. coraggiosa che favorisca
adatto a tutti e per tutte le tasche. Un’at- l’ottima stagione 2017 - dice - Barocci dice di guardare al futuro l’innovazione e dia opportunità a chi
tività da cui prendere esempio, per guar- eravamo tutti molto speranzosi. “con speranza, senza piangersi ha idee nuove da sperimentare”.
dare avanti e non continuare a piangersi La delusione non è venuta tanto addosso” e spiega: “Ormai siamo Matteo Venturi
addosso.

A Cesenatico in zona colonie c’è un angolo di paradiso dove la natura è rispettata

I
l luogo è di quelli che non ti aspetti della ristrutturazione. Sono previste un
sulla riviera romagnola. Specie a numero esorbitante di costruzioni con
Cesenatico. sotterranei a due metri dal mare che
Incastonato tra la battigia - che di dovrebbero resistere all’acqua salata.
rumoroso produce solo l’infrangersi delle Locali che peraltro - osserva -
onde sulla sabbia - e il parco di giochi rimarrebbero sfitti perché rispondono a
d’acqua Atlantica i cui suoni però non lo un modello di turismo morto e sepolto.
raggiungono, forse non si arrischiano, il Perché invece non recuperiamo
Sand Gate è diventata la meta glamour l’esistente e non lo destiniamo ad altro
dell’estate 2018. utilizzo? Renzo Piano insegna”.
Protetto da una duna di sabbia che offre Paghebbero dazio, continua, anche le
accesso al mare attraverso un cancello piante che vivono nella zona. “La
con pali di castagno portati apposta dalla manutenzione delle piante è
Toscana, il bagno di modaiolo ha ben impegnativa. Io me ne occupo

All’ombra dei
poco. Anzi. personalmente. È necessaria per
Molto silenzio, tanta natura. Oltre al mare mantenerle in buone condizioni” spiega
e alla sabbia, ci sono querce, ginko l’imprenditore che ha ’resistito’ alle varie
biloba, rubini, platani argentati, piante offerte ricevute di trasformare il bagno in
vecchie anche di quarant’anni che un crogiuolo di feste, eventi e servizi

ginkgo biloba
offrono la loro ombra gratuitamente, così aggiunti e connessi. “Mi sono sempre
come i lettini e gli ombrelloni di paglia rifiutato. Forse mi sarei arricchito, ma
messi a disposizione fino a esaurimento. non è quello che cerco. Faccio questo per
Ci sono le docce e i servizi igienici; c’è lo passione. Mi accontento di recuperare la
spazio per stendere teli e stuoini. E per semplicità, proporre le musiche che dico
fare amicizia ascoltando buona musica io, nel modo che mi piace. Non c’è
dal vivo (tutti i mercoledì, i venerdì e i spirito del posto è rimasto lo stesso. “Il luogo è bello di per sé - dice Sapìa -. Ho cercato di ricchezza più grande della serenità e della
sabati estivi, salvo ovviamente rispettare la natura e di renderla protagonista, evitando ombrelloni appiccicati e strutture pace. Lo leggo nelle persone che vengono
maltempo). artificiali. Ho ricostruito una duna, caratteristica che probabilmente apparteneva qui questo bisogno di stare bene e in pace
Da tre anni Brujo Sapìa, cesenate, gestore anticamente al litorale romagnolo da Rimini a Marina di Ravenna che poi si è andata con se stesse e di avere un luogo in cui
di questo angolo di paradiso a ridosso perdendo. Ho impostato un’autogestione controllata (non si introducono bevande o cibi incontrarsi. Oggi vanno all’Iper per
dell’area delle colonie, propone un modo dall’esterno, ci sono i punti ristoro, e chi arriva prende il lettino e lo ripone prima di incontrarsi. Non ci sono più le piazze e i
diverso di fruire la spiaggia. Un modo che andarsene lasciando in ordine, ndr) che finora ha funzionato. Non controllo nessuno, ma non ritrovi…”.
evidentemente piace a molti. Senza ho mai avuto disordini, risse o altro. Do tanto ma ricevo tanto: chi viene qui capisce la Il prossimo appuntamento musicale è
alcuna forma di pubblicità ma solo filosofia e mi sostiene”. per venerdì 31 agosto. Alle 21,30 Patrizio
tramite passaparola, il Sand Gate è Un cruccio Sapja però ce l’ha. È il progetto che da anni incombe su questa zona (vedi Fariselli presenterà in anteprima il nuovo
frequentatissimo. Da giovani in l’articolo a firma di Matteo Venturi a pagina 12), un progetto che lui definisce “speculativo” e album degli Area “100 Ghosts”. Un
particolare, ma anche da famiglie con al quale si sta opponendo con tutti i mezzi e in tutte le sedi legittimi e possibili, che vedrebbe concerto per voce e pianoforte con
bambini. alcune ex colonie - che versano oggettivamente in stato di abbandono e degrado - Claudia Tellini. Ingresso libero.
Quest’estate la tendenza è esplosa, ma lo trasformarsi in appartamenti. “Un’operazione all’apparenza speculativa, dietro il paravento Mariaelena Forti
Primo piano Giovedì 30 agosto 2018 5

In Valsavio scarseggiano i turisti stranieri e“tiene”la ricezione“alternativa” Statistiche


■ Tendenze
Mare o montagna? In
Romagna va l’Appennino
L’estate sta finendo e al mormorio continuo
delle spiagge sovraffollate fino a tarda sera,
quando giù per il mare si diffonde la musica
dei chiringuiti, subentra il nostalgico
silenzio di fine stagione, momento dei primi
resoconti. Il mese di agosto in Romagna
traina l’intera stagione balneare grazie
all’incremento dei turisti stranieri e italiani.
Stando a un’indagine condotta dal Centro
Studi Cna in collaborazione con Cna Turismo
e Commercio, i turisti registrati in Riviera
solo in agosto sarebbero 14,6 milioni, con
una crescita del 5,8 per cento sullo stesso
mese dello scorso anno. La vacanza al mare
è la più gettonata dai turisti italiani,
seguita da borghi, montagna e centri

Nell’Appennino cesenate
termali. Gli stranieri invece preferiscono le

I
l 2018 sembra un anno boom per il
turismo italiano e regionale, città d’arte. “Questo elemento - sostiene
soprattutto per il turismo dei borghi Marco Laghi, responsabile di Cna Turismo e
e dell’entroterra, ma per quello che Commercio Forlì-Cesena - è interessante

il boom ha da venire
riguarda l’Appennino cesenate il perché il movimento turistico si sta
“boom” deve ancora arrivare. evolvendo verso forme meno stanziali.
Agli inizi di agosto la Regione ha diffuso Quindi la pianificazione promozionale deve
dati che registrano forti incrementi nelle tenerne conto”. Un ulteriore dato emerge
presenze turistiche, e cioè nelle notti di A giugno Bagno di Romagna chiude con un -1,7 per cento con riferimento al 15 per cento di
pernottamento di ospiti presso le “escursionisti”, ossia coloro che
strutture ricettive. contro un + 10 per cento del comparto Appennino integreranno abitualmente la propria
L’andamento coinvolge pienamente vacanza, cogliendo l’occasione del
l’offerta turistica dell’Appennino e delle
e un + 7,9 per cento del comparto termale regionale soggiorno nelle mete principali per
località termali. compiere escursioni e visite. Tendenza
Dall’inizio dell’anno a fine giugno il A tutto giugno il Comune di Bagno di agosto e settembre forniranno un quadro se molto in voga già dal 2017 e strettamente
comparto ricettivo appenninico in Romagna chiude con un calo delle presenze non finale sicuramente decisivo per ciò che correlata alla crescita attrattiva degli
Regione ha visto crescere gli arrivi di turistiche dell’1,7 per cento e il Comune di riguarda le valutazioni sull’andamento della alloggi agrituristici. Secondo i dati
turisti del 5,4 per cento e le presenze del Verghereto registra un aumento dello 0,2 stagione turistica, ma già questi dati elaborati da Unioncamere Emilia Romagna
10 per cento (e quindi gli ospiti arrivati per cento, rispetto a un incremento possono offrire materia di riflessione. nelle province di Forlì-Cesena e Rimini sono
hanno soggiornato mediamente più a regionale del 10 per cento del comparto Almeno fino a giugno l’Appennino e le presenti 186 agriturismi che dispongono di
lungo che nel passato). Appennino e del 7,9 per cento del comparto terme d’Alto Savio non hanno “tirato” come 2290 posti letto. Nell’ultimo anno queste
E anche l’offerta termale ha visto un termale. nelle altre parti della Regione. E il strutture hanno registrato una crescita pari
incremento nel numero degli arrivi I Comuni di Mercato Saraceno e di Sarsina, “contenimento” della situazione è dovuto in al 2,5 per cento. Tra i comuni dove più alta è
(+19,3 per cento) e nelle presenze (+7,9 ai fini della raccolta dei dati statistici su buona parte all’incremento di presenze la diffusione di tali strutture, gli incrementi
per cento). Altra conferma arriva da una arrivi e presenze di turisti, sono raggruppati registrato nelle strutture ricettive extra maggiori spettano a Bagno di Romagna
indagine previsionale di Cna Turismo e dalla Regione alla voce “località collinari”, alberghiere (campeggi, eccetera), mentre (con 15 unità) e a Cesena (10 unità). Nei
commercio di inizio agosto che un ambito (comprendente tra gli altri anche nelle tradizionali strutture alberghiere la tempi recenti in Romagna turismo balneare
sottolineava come il turismo alternativo i Comuni di Borghi, Roncofreddo e tendenza è al calo. e attrazione naturale e artistica procedono
e dell’entroterra “tirasse” di più, rispetto Sogliano) che da inizio anno a fine giugno in Si conferma inoltre la scarsissima presenza di pari passo. Il dato importante è che la
al turismo balneare. Provincia di Forlì-Cesena ha fatto registrare di turisti stranieri, i cui soggiorni tendono Riviera cresce, ma non è sola. Le altre
Se questi sono i dati e le previsioni di un +0,8 per cento nei pernottamenti nelle ancora a calare mentre in altre località destinazioni in regione attraggono molto di
carattere regionale e nazionale, la realtà strutture ricettive. dell’Appennino gran parte dell’incremento più: le città d’arte segnano un +10,1 per
dell’Appennino cesenate è però meno La Regione dunque cresce e l’Appennino di presenze va attribuito proprio cento di presenze, l’Appennino +10 per
positiva e le valutazioni si devono fare cesenate rimane stabile, con leggera all’aumento di turisti stranieri. cento, le terme +7,9 per cento.
più prudenti. tendenza al calo. È chiaro che i numeri di Alberto Merendi Alessandro Notarnicola

Una campagna di crowdfunding per promuovere il turismo in valle Enti pubblici


■ “L’altra Romagna”
Quanti hanno sostenuto la tua impresa
3.0?
Un pubblico davvero ampio, da privati a
imprenditori locali che hanno App, guide e bandi,
scommesso in questa novità che se andrà
in porto proseguirà anche in altre città
purchè se ne parli
del nostro territorio. E non meno dal mio Il turismo è una delle forme di sviluppo
Comune. integrato del territorio e al Gal lo sanno bene.
Nella programmazione strategica attiva fino al
Chi sono i maggiori sostenitori? 2020, “L’altra Romagna”, agenzia di gestione
La Bcc di Sarsina, la B.R.Plast srl, azienda dei fondi europei per le aree pede-collinari,
che si occupa di rigenerazione, riciclo e collinari e montane delle province di Forlì-
commercio di materie plastiche, Meg Cesena e Ravenna, ha destinato un consistente
arredamenti di Montecastello, Il Mulino impegno nella promozione del territorio ben
D’Ortano di Linaro e il Calzaturificio sapendo, come dice il direttore Mauro
Jenny. Tutte realtà, d’impresa e non, che Pazzaglia, che “lo sviluppo dell’agricoltura e
hanno fatto squadra per il bene e per lo delle attività ad essa connesse passa anche da
sviluppo della terra in cui lavorano. lì”. Tra i progetti già realizzati, una
pubblicazione distribuita in 9 mila copie come
Su cosa ti concentri nel video? supplemento alla rivista PleinAir, la Bibbia dei
Sulle bellezze artistiche e naturali del camperisti, con info su aree di sosta, camper

Ciak si gira a Mercato


territorio. Ho ingaggiato 2 persone che service e zone parcheggio disponibili anche in
sono i protagonisti del cortometraggio. agriturismi privati; l’ App “L’altra Romagna”
Comincia che è inverno e un ragazzo si che descrive tutti i punti di interesse storico,
addormenta stringendo tra le mani un culturale e ambientale del territorio. “Chi
libro sulla storia di Mercato Saraceno. Il arriva in Appennino - sottolinea Pazzaglia -

I
primi a dover promuovere il territorio sulle bellezze naturali e storico-artistiche suo sogno lo porta a viaggiare in Vespa deve avere a disposizione uno strumento di
dovrebbero essere i giovani. A dirlo a di Mercato Saraceno”. Su 5 mila euro negli angoli più straordinari del Comune conoscenza che riguardi anche i prodotti tipici
più riprese sono le associazioni di necessari, il giovane ne ha raccolti 6350 e tra feste, Chiese e locali caratteristici, ma del territorio dato che la vacanza è sempre più
categoria soprattutto se in assicura che la somma in eccesso sarà sul più bello si risveglia ed è Natale. e prima, una esperienza”. E ancora un bando
riferimento all’entroterra romagnolo. destinata alle scuole del territorio. (in scadenza a metà settembre) rivolto alle
Nella Valle del Savio c’è chi come Anche un volto famoso promuoverà pubbliche amministrazioni per ottenere fondi
Marcello Veggiani, titolare del Caffè Perché il turismo va supportato da un Mercato.. da destinare all’ammodernamento e alla
Ragno, storico bar di Mercato Saraceno, video? Esatto, sarà l’attrice Debora Villa a manutenzione dei sentieri, dei percorsi, dei
non se lo è fatto ripetere una seconda Oggi i contenuti multimediali arrivano chiudere il video promozionale che sarà Cammini e delle piste ciclabili e il progetto
volta e ha dato avvio a una campagna di prima di ogni altra iniziativa. Una volta presentato l’8 settembre in occasione “Faro” che punta a portare la banda larga nei
promozione turistica. lanciati sul web, attraverso le varie della festa patronale di Santa Maria centri storici dell’Appennino per far sì che
“Nel maggio scorso - racconta il giovane - piattaforme social, arrivano dappertutto Nuova alle 20 nella sala consigliare di entrino in rete con i circuiti dei visitatori.
ho lanciato una campagna di e agiscono da megafoni. Mercato Saraceno. Perché la pubblicità, si sa, è l’anima del
crowdfunding per produrre un video Alessandro Notarnicola turismo.
Mariaelena Forti
6 Giovedì 30 agosto 2018 Vita della Diocesi

✎ NOTIZIARIO DIOCESANO
Tre giorni di aggiornamento del clero IL GIORNO
In Seminario a Cesena, dal 17 al 19 settembre
I sacerdoti, diaconi e religiosi vivranno da lunedì 17 a mercoledì
DEL
19 settembre la tre giorni di aggiornamento del clero in
Seminario a Cesena.
SIGNORE
Lunedì 17 settembre monsignor Fabiano Longoni, direttore
dell’Ufficio nazionale della Cei per i problemi sociali e il lavoro, La buona notizia proclamata da Gesù restituisce volontà di vivere
terrà una relazione sui temi dell’azione pastorale dei sacerdoti e
la dottrina sociale della Chiesa. Domenica 2 settembre
Martedì 18 settembre Marco Castagnoli, direttore dell’Ufficio 22esima domenica Tempo Ordinario - anno B La Parola
diocesano per i problemi sociali e il lavoro, illustrerà le iniziative Dt 4,1-2.6-8; Sal 14; Gc 1,17-18.21-22.27; di ogni giorno
promosse dalla Commissione “Gaudium et spes”.
Mercoledì 19 settembre il vescovo Douglas presenterà le Linee
Mc 7,1-8.14-15.21-23 lunedì 3 settembre
san Gregorio
pastorale dell’anno 2018-2019 “‘Lo pose nel giardino perché lo

N
el Vangelo di oggi Gesù non Magno
custodisse e coltivasse’. Educare alla vita buova nel Vangelo nel pretende di cancellare le tradizioni 1Cor 2,1-5; Sal 118;
lavoro e nella festa”. culturali del suo popolo, cerca solo Lc 4,16-30
di combattere il concetto legalista di
Spazio Ascolto Famiglia purezza che discrimina ed esclude. martedì 4
Dall’Ufficio per la Pastorale della Famiglia I discepoli non compiono le norme di santa Rosalia
purezza perché hanno già cominciato a 1Cor 2,10-16;
un aiuto alla persona, alla coppia, liberarsi delle leggi che schiavizzano e Sal 144; Lc 4,31-37
alla famiglia non sono a servizio della vita.
Lo Spazio Ascolto Famiglia offre alle In questo modo Gesù risponde alla mercoledì 5
persone in difficoltà un luogo di critica di scribi e farisei ricorrendo santa Teresa
accoglienza, ascolto, confronto e prima di tutto alla Scrittura là dove la esce dal cuore. È dal cuore che escono di Calcutta
orientamento, anche in una dimensione tradizione profetica condanna l’ipocrisia le intenzioni cattive. 1Cor 3,1-9; Sal 32;
spirituale. Si rende disponibile per una di un culto senza giustizia e di credenti Improvvisamente tutto cambia! Lc 4,38-44
relazione d’aiuto, nelle situazioni di crisi e di difficoltà, di della Parola senza coerenza di vita. Attraverso la fede in Gesù è possibile
disorientamento e di incomprensione. Spazio Ascolto In secondo luogo, Gesù si rifà a fatti conseguire la purezza e sentirsi bene giovedì 6
Famiglia è a disposizione di persone, coppie e famiglie che concreti della vita quotidiana per davanti a Dio. La buona notizia san Zaccaria
vivono situazioni di disagio relazionale, anche legato smascherare l’ipocrisia di coloro che proclamata da Gesù libera la gente da sant’Umberto
all’esperienza della separazione e del divorzio. Gli operatori controllano la legge per manipolarla. uno stato di difesa e di paura e 1Cor 3,18-23; Sal 23;
di Spazio Ascolto Famiglia sono consulenti familiari Rivolgendosi alla folla dice: “Non c’è restituisce loro la volontà di vivere, la Lc 5,1-11
volontari, diplomati alla scuola Sicof (Scuola italiana nulla fuori dell’uomo che, entrando in gioia di essere figli di Dio.
consulenti familiari), sensibili al bene della famiglia, formati lui, possa contaminarlo”. Gesù apre un Ciò che rende pura una persona è venerdì 7
sulle problematiche del disagio familiare e relazionale e nuovo cammino perché la gente si l’amore, la solidarietà, la giustizia, la santa Regina verg.
all’ascolto empatico. avvicini a Dio. Dichiara puri tutti gli misericordia, il dono di sé. I farisei 1Cor 4,1-5; Sal 36;
Il servizio è offerto gratuitamente su appuntamento, il alimenti affermando che nessun erano giudei praticanti, però la loro Lc 5,33-39
lunedì, giovedì, venerdì, dalle 15 alle 18, presso l’Istituto alimento che entra nell’essere umano fede era slegata dalla vita della gente,
Ancelle del Sacro Cuore, via San Carlo 316, San Carlo di può renderlo impuro, perché non arriva per questo Gesù li critica. sabato 8
Cesena. Per appuntamento, telefonare al 346 3694421 (ore al cuore, ma allo stomaco e finisce E oggi Gesù ci criticherebbe? natività B.V. Maria
10-17). Info: www.noifamiglia.it; spazioascoltofam@tiscali.it nuovamente fuori dell’essere umano. Ciò Fany Cordon Mi 5,1-4a; Sal 12;
che rende impuro, dice Gesù, è ciò che suore della Sacra Famiglia Mt 1,1-16.18-23

✎ A MESSA DOVE (La cura nell’aggiornamento degli orari è sempre massima. Ci scusiamo per eventuali disguidi)

Messe feriali 18.30 Convento Cappuccini,


San Pietro, Case Finali,
San Pio X, San Giorgio,
Ronta, Sant’Andrea in B.,
Cesenatico
Sabato: 17,30 Conv. Cappuccini,
11 Budrio, Balignano,
San Lorenzo in Scanno;
Roncofreddo Sorrivoli: 11,15;
Diolaguardia: 9;
a Cesena Sant’Egidio, Villachiaviche,
Santa Maria della Sper.,
Bulgaria, San Mamante Boschetto 11,15 Crocetta; Gualdo: 18 (sabato), 11;
6.30 San Domenico (giovedì) 10.30 Santuario del Suffragio, 18,30 Valverde, 18 Longiano Santuario Sarsina
7.00 Convento Cappuccine, San Rocco, Ponte Pietra Torre del Moro, Casalbono San Giuseppe Mercato Saraceno Concattedrale: ore 18
19.00 Osservanza,
Cappella dell’ospedale Tipano, Bulgarnò 11.00 Santuario Addolorata, 20 Sala ore 18 a San Damiano di (sabato); 7 / 9 / 11 / 18;
(da lunedì a venerdì) Basilica del Monte, 20,30 Bagnarola, Mercato Saraceno Casa di rip.: 16 (sabato);
20.00 Pioppa, Ruffio,
7.30 Basilica del Monte, Pievesestina San Domenico, Santa Maria Goretti (al sabato); Tavolicci: 10,30 (liturgia
San Mauro in Valle, 20.30 San Pio X, Martorano, San Paolo, Sant’Egidio, 21 Boschetto, Santa Maria Nuova 10; della Parola con Eucar.);
Martorano San Giovanni Bono, San Bartolo, San Pietro, San Giacomo, San Pietro Pieve di San Damiano Ranchio: 20 (sabato), 11;
7.35 Chiesa Benedettine Gattolino, Calisese, Santo Stefano, Festivi:8 Bagnarola, San Giacomo, 11,30; Linaro: 11,15; Sorbano: 9.30;
8.00 Cattedrale, Torre del Moro, Ronta, Villachiaviche, San Giorgio, Santa Maria Goretti prima domenica mese: Turrito: 17 (sabato), 10;
San Paolo, Addolorata, San Mauro in Valle Calabrina, Calisese, 8,30 Sala, Boschetto 8,30 a Montejottone e Cella; San Martino in Appozzo: 9
Villachiaviche Gattolino, Ponte Pietra, 9 Cappuccini, Valverde, seconda, terza e quarta (liturgia Parola con Eucaristia);
8.30 Madonna delle Rose,
San Rocco, Sant’Egidio,
Messe festive Madonna del Fuoco,
San Mauro in Valle,
San Giuseppe
9,15 San Pietro
domenica: 8,30 a Taibo;
terza domenica: 8,30 a
Quarto: 10,30; Pieve di
Rivoschio: 15,30;
Santo Stefano, Case Finali, 7.00 Cattedrale, San Mamante Pioppa, San Carlo, 9,45 Cannucceto Ciola;Valleripa: 9; Romagnano: 11,15;
Ponte Pietra 7.30 Santuario dell’Addolorata, San Vittore, Tipano, 10 Villamarina, Villalta Montecastello: 11 Pagno: 16 (seconda dom).
9.00 Suffragio, Addolorata Cappuccine, Martorano, Macerone, Capannaguzzo 10,30 Cappuccini, Montepetra: 8.30 Verghereto
9.30 Osservanza Calabrina, Villachiaviche 11.15 Madonna delle Rose, San Giuseppe Piavola: prefestiva sabato ore 16 (sabato), 9,15;
10.00 Cattedrale 8.00 Basilica del Monte, Martorano, Diegaro 11 San Giacomo, Sala, ore 18 (San Giuseppe), Balze (chiesa parr): 11,15;
17.00 Cappella del cimitero San Pietro, San Pio X, 11.30 Cattedrale, Santa Maria Boschetto 9,30 chiesa parrocchiale; Montecoronaro: 9,45;
18.00 Cattedrale, Santa Maria della Sper. della Speranza 11,15 Santa Maria Goretti, San Romano: 11 Montecoronaro orat. Ville
San Domenico, San Paolo, San Mauro in Valle, 17.00 Cappella cimitero urbano Bagnarola Montiano (al sabato): 18;
San Rocco San Giovanni Bono, Cappella ospedale Bufalini 17,30 Cappuccini ore 20 (sabato); 9. Alfero: 17 (sab.); 11,15;
18.30 San Pietro, Sant’Egidio, Calisese, Torre del Moro, 18.00 Cattedrale, San Domenico 18,30 Valverde, San Giuseppe Montenovo: ore 18 Pereto: 10; Riofreddo: 10;
Cappuccini, Ponte Pietra, Madonna del Fuoco, 18.30 Convento Cappuccini, Zadina (park hotel Zadina), (sabato), 10,30 Corneto: 11
Santa Maria della Sper. Macerone, Bulgaria, San Pietro, Sant’Egidio, 21 San Giacomo
19.00 Tipano Gattolino San Rocco, Ponte Pietra
20.00 San Vittore, Gattolino, 8.30 Cattedrale, San Rocco, 19.00 Osservanza Civitella di Romagna
Martorano (ven.) Case Finali, 20.00 San Bartolo, Giaggiolo: 10,15
20.30 San Giovanni Bono, Tipano, San Cristoforo, Villachiaviche Civorio: 9 SETTIMANALE DI INFORMAZIONE DELLA DIOCESI DI CESENA-SARSINA FONDATO NEL 1911
Villachiaviche, San Pio X, Roversano
“Un po’ di lievito fa fermentare tutta la pasta” (Gal 5,9)
Torre del Moro, 8.45 San Martino in Fiume Gambettola
San Mauro in Valle (merc. e ven.) 9.00 San Giuseppe (Cesena chiesa Sant’Egidio abate: Direttore responsabile Redazione, Segreteria e Amministrazione
corso Comandini),
chiesa Benedettine, Comuni del 20,30 (sabato); 8,30 /
10,30 / 18. Consolata:
Francesco Zanotti
Editore e Proprietà
via don Minzoni, 47
47521 Cesena (Fc) tel. 0547 1938590,

Sabato e vigilie San Bartolo, San Domenico, comprensorio 19 (sabato); 7,30 / 9,30 Associazione diocesana
Corriere Cesenate
fax 0547 328812,
www.corrierecesenate.it
Santo Stefano, Conto corrente postale n. 14191472
7,30 San Mauro in Valle via don Minzoni, 47
Sant’Egidio, Bagno di Romagna Gatteo ore 20 (sabato); 47521 Cesena (Fc) E-mail: redazione@corrierecesenate.it
8,00 San Paolo Ponte Pietra, San Paolo, ore 17,30 (sabato); 9 / 11 Abbonamenti
8,30 Madonna delle Rose, Presidente: Marco Muratori annuo ordinario euro 48;
San Bartolo, Diegaro, Pievesestina, 11,15 / 17,30 Sant’Angelo: 18,30 (sab.); Consiglieri:
Capannaguzzo, Bagnile, San Piero in Bagno: 10; Casa di riposo: 9. sostenitore 70 euro; di amicizia 100 euro;
Cappella cimitero urbano Walter Amaducci (vice presidente) estero (via aerea) 100 euro.
15.00 Formignano Santa Maria Nuova, chiesa parrocchiale Istituto don Ghinelli: 18,30 Ernesto Giorgi (segretario)
Pier Giulio Diaco Settimanale d’informazione
15.30 Macerone (Lieto Soggiorno) San Vittore, San Carlo, ore 18 (sabato); (sabato), 7,30 Autorizz. Trib. Forlì n. 409, 20/2/68 -
Ruffio, Borello 11 / 18. Gatteo Mare: sabato 16; Andrea Budelacci
17.00 Cappella cimitero Cesena, Iscrizione al Registro nazionale
Capp. ospedale “Bufalini”, 9.30 Cappella del cimitero, Chiesa San Francesco: Festivi 8 / 11,15 Testata che percepisce
della stampa n. 4.234
Luzzena (1° sabato mese), Santuario dell’Addolorata, 8 / 10 / 15,30 i contributi pubblici all’editoria Stampa
Bora (2° sabato mese) Madonna delle Rose, Ospedale “Angioloni”: Longiano Rotopress www.rotoin.it
17.30 Santuario del Suffragio Il Corriere Cesenate, tramite la Fisc via Brecce - 60025 Loreto (Ancona)
Osservanza, Villachiaviche, ore 16 (sabato) Sabato:18 Sant. SS. Crocifisso; (Federazione Italiana Settimanali Cattolici)
18.00 Cattedrale, San Domenico, Montereale, San Tomaso Selvapiana: 11,15 18,30 Crocetta; ha aderito allo IAP (Istituto Associato
Madonna delle Rose, dell’Autodisciplina Pubblicitaria) all’Unione
Santuario dell’Addolorata, 9.45 Bulgarnò (20 sabato); 20 Budrio accettando il Codice di Autodisciplina Stampa
Periodica Italiana
Santo Stefano, 10.00 Cattedrale, Case Finali, Acquapartita: 9 Festivi: ore 8 Budrio; della Comunicazione Commerciale.
Membro
San Paolo, San Rocco, Valgianna: 10 8 Longiano-Parrocchia; Giornale locale ROC (Registro della Federazione Italiana
San Mauro in Valle, San Giovanni Bono, Bertinoro 9,30 Longiano-Santuario, degli operatori di comunicazione) Settimanali Cattolici
Diegaro, Santa Maria della Sper., Santa Maria Nuova: Budrio; Tiratura del numero 28 del 23 agosto 2018: 7.415 copie
San Vittore, Carpineta, Cappuccini, 9 / 10,30 (19 sabato) 10 Badia, Montilgallo; Questo numero del giornale è stato chiuso in redazione
Borello, San Giorgio alle 18 di martedì 28 agosto 2018
Vita della Diocesi Giovedì 30 agosto 2018 7

PSandirosegue il fitto calendario tradizionale pellegrinaggio In breve


SARSINA eventi della festa di
Vicinio, patrono della
al Monte
di San Vicinio.

■ Esperienza
diocesi di Cesena-Sarsina e Due gruppi partiranno alle
Per il patrono della città di Sarsina. Dopo
gli appuntamenti di martedì
18 dalla chiesa di Taibo e
dalla basilica concattedrale
pellegrinaggio e di mercoledì cui ha preso
parte anche il vescovo
di Sarsina. Alle 21
all’oratorio di San Vicinio il di preghiera
al Monte Douglas che ha presieduto la
solenne concelebrazione
vescovo monsignor Douglas
Regattieri presiederà la Lunedì 3 settembre
eucaristica animata dalla celebrazione della Messa, in Seminario a Cesena
di San Vicinio Corale di Sarsina, sabato 1
settembre è in calendario il
seguita da un momento di
fraterno ritrovo. Il Servizio diocesano di animazione spirituale
(Sedas) invita a vivere un’esperienza di
preghiera guidata dal vescovo Douglas “Lode di
Gesù al Padre”. L’appuntamento è per lunedì 3
settembre alle 20,45, in Seminario a Cesena (via
del Seminario, 85, zona Case Finali di Cesena).

Con il Teen Star quando lei mi parlava del corso, emergeva


con evidenza che in quei giorni era
accaduto qualcosa di importante, che
aveva destato in lei una sorpresa. E ho
capito che avevo bisogno di andare a
■ Incontro
Un progetto in campo fondo e di andare a vedere quello che lei
mi stava raccontando e non fermarmi al
suo racconto.
Quando ho partecipato al corso il primo
matrimoniale
Week end sposi
Le prossime date
per l’unità della persona fatto che è accaduto è stato incontrare
Pilar, che ha introdotto me e tutti gli altri
partecipanti a una più profonda
conoscenza di sé; conoscenza su tutti gli
La comunità di Incontro matrimoniale si rivolge
agli sposi che vogliono vivere profondamente il
Sacramento del matrimonio, alle coppie di
aspetti che caratterizzano l’essere umano, conviventi che desiderano prendersi cura della
A Cesena inizia un corso di formazione a cui fisico, biologico, psicologico, razionale, loro relazione.
spirituale. È come se in quei giorni fosse Il We è un’occasione per la coppia, di dedicarsi
partecipano 65 tra educatori, insegnanti e genitori. rinata in modo significativo la curiosità del tempo (cosa molto difficile nella routine
verso la mia umanità in tutti i suoi aspetti, quotidiana). Inoltre è un’esperienza arricchente
La testimonianza di Giulia a un recente incontro per cui alcune domande molto semplici, per gli sposi, che stimola a migliorare l’ascolto e
ma che tante volte non ci facciamo, come:
all’interno del Meeting di Rimini io chi sono, perché sono fatta in un certo
la comunicazione nella relazione di coppia.
È un’esperienza aperta anche a preti e religiosi
modo, che scopo ha l’essere fatta in che desiderano vivere pienamente la loro
questo modo, sono venute a galla e hanno vocazione del Sacramento dell’Ordine.
preso importanza per la mia vita. Le date dei prossimi We Sposi di Incontro
La novità che ho visto nell’incontro con matrimoniale:
Pilar è stato di avere incontrato una - 28-29-30 settembre, a Saludecio (Rimini);
persona che ha tolto quel velo di - 12-13-14 ottobre, a San Mauro Mare (Fc);
imbarazzo che si può avere quando si - 9-10-11 novembre, a Idice (Bologna);
tratta il tema dell’affettività e della - 23-24-25 novembre, a San Mauro Mare (Fc).
sessualità, di cui tante volte non si parla o Per info: Italo e Patrizia Giannini, 339 6070802
per poca conoscenza o per una certa www.incontromatrimoniale.org
discrezione. Ho visto in lui una persona
non timorosa, senza vergogna di quelle
domande, esigenze e anche confusioni
che possono emergere quando ci si
■ Retrouvaille
imbatte nel desiderio di amare e di essere ‘Salvagente’ per matrimoni
amati. E per me questo è stato
rivoluzionario. Da qui è nata l’idea di
in difficoltà
invitare Pilar e da qui è nata anche l’idea Un week end a Bologna
del titolo, l’unità della persona, perché ho
potuto accorgermi sempre di più che tutti Il Programma Retrouvaille è un’opportunità
gli aspetti della mia vita, e questa offerta alle coppie che stanno vivendo
l’esperienza di un matrimonio sofferente. Si

I
nizia in questi giorni a Cesena un corso di formazione Teen Star a cui componente affettivo-sessuale in modo
partecipano 65 fra educatori, insegnanti, genitori, provenienti da varie decisivo, hanno a che fare con il mio tratta di un percorso alla pari tra coppie che
città. Il vescovo Douglas li accoglierà e saluterà nei locali del Seminario, destino e con il mio desiderio di felicità. hanno sperimentato difficoltà più o meno gravi
giovedì 30. Aver incontrato Pilar per me è stata nel loro matrimonio e le hanno superate, e altre
Il significato e la finalità dell’evento possono essere raccontati l’occasione di veder incarnata in una coppie che stanno vivendo le loro stesse
efficacemente dalla testimonianza di Giulia, una studentessa di Milano, persona la possibilità di non accontentarsi difficoltà. Retrouvaille è un programma pensato
che ha introdotto un incontro sull’argomento all’appena concluso Meeting rispetto a questo aspetto della vita, ma di per rispondere a un bisogno specifico di aiuto a
di Rimini. L’incontro, dal titolo “L’unità della persona”, si avvaleva della poter vivere la propria dimensione queste coppie sposate con Sacramento,
partecipazione di Pilar Vigil, ginecologo e responsabile internazionale del affettivo-sessuale dentro un orizzonte civilmente o conviventi stabili, sull’orlo della
Progetto “Teen Star”. infinito, senza rinunciare al desiderio separazione o anche già separate e/o divorziate,
infinito che si ha di essere amati”. che desiderino darsi un’altra possibilità nella
“Sono Giulia, studentessa universitaria all’utimo anno di lettere e filosofia. E loro relazione.
voglio raccontare il perché di questo incontro e di questo titolo. Nasce dalla Chi fosse interessato può vedere il video Per le coppie residenti in Emilia Romagna, il
mia esperienza di partecipazione a un corso Teen Star, che è un corso di dell’incontro “L’unità della persona” prossimo corso si terrà dal 22 al 24 settembre a
formazione per poter educare all’affettività e sessualità e dall’incontro con sul sito Bologna.
Vigil Pilar, che conduceva il corso. Ne avevo sentito parlare da un’amica, e www.youtube.com/user/meetingdirimini. Per info: 346 2225896; info@retrouvaille.it;
www.retrouvaille.it

Organizzazione Tecnica Brevivet, Robintur Viaggi, IOT, Ariminum Travel, Brasini Travel - Polizza assicurava R.C. Allianz n. 74372043

PELLEGRINAGGIO
IN TERRA SANTA
Oo giorni, dal 16 al 23 novembre 2018
Presieduto dal nostro vescovo monsignor Douglas Regaeri
Volo di linea da Bologna: trasferimento in pullman per l’aeroporto. Inerario: Nazareth, Monte Carmelo, Cafar-
nao e i Santuari del Lago di Tiberiade, Hebron, Gerico, Betlemme, Gerusalemme
Pensione completa, ingressi, accompagnatore e guida, assicuraz. sanitaria e annullam. da 1.180 euro

PELLEGRINAGGIO INTERDIOCESANO: CONCORDIA E AQUILEIA


Lunedì 8 oobre 2018 - Guidato da Livio Corazza, vescovo di Forlì-Bernoro
Partenza da Forlì. Visite guidate, pranzo con bevande incluse 70 euro
8 Giovedì 30 agosto 2018 Cesena

servizi online sono ormai una realtà diffusa, anche nei accesso sono decadute. Dovranno chiederne di nuove allo modo autonomo e gratuito ben 5.290 certificati. Numeri
Ipiùrapporti con la Pubblica amministrazione. A Cesena da
di 10 anni è possibile chiedere certificati, avviare
Sportello facile, che rilascerà loro delle credenziali di tipo
Federa (il sistema di accesso unificato della Regione
che non stupiscono se si pensa che Cesena, nell’ottobre
2002, fu la prima città italiana a fornire gratuitamente ai
pratiche, pagare multe o cambiare la residenza Emilia-Romagna). propri cittadini un domicilio digitale per mezzo della
direttamente dal computer di casa. Ora però, per gli Altri utenti (quelli che già disponevano di credenziali Posta elettronica identificata (Pei), antenata ormai
11mila utenti attivi, è arrivato il momento di cambiare le Federa) non dovranno cambiare username e password, ma dismessa dell’attuale Posta elettronica certificata (Pec).
credenziali di accesso. I più fortunati dovranno “solo” saranno comunque costretti a recarsi allo Sportello facile Tramite Pei, già 15 anni fa, si potevano consultare i propri
recarsi in Comune, mentre 5mila persone cambieranno muniti di carta d’identità e numero di telefono cellulare. dati anagrafici ed elettorali, stampare gratuitamente
pure username e password. Così facendo la loro utenza Federa diventerà compatibile certificati con valore legale, iscriversi all’albo degli
Servizi comunali Il cambio sarà radicale per chi, come i genitori di bambini
al nido o all’asilo, paga abitualmente i servizi scolastici
con il sistema nazionale Spid, garantendo l’accesso in
futuro non solo ai servizi pubblici dell’Emilia Romagna,
scrutatori di seggio e persino ottenere gratuitamente il
rinnovo della carta d’identità.
online sulla piattaforma e-Civis (che lo scorso anno ha gestito
l’83 per cento di tutte le iscrizioni alle materne
ma dell’Italia intera (come Inps o Agenzia dell’Entrate).
A oggi sono una sessantina i servizi online a disposizione
Le nuove credenziali Federa promettono nuove meraviglie
digitali, per relegare una volta per tutte le file
Le novità comunali). Si tratta di 5mila famiglie le cui credenziali di dei cittadini cesenati che, nel 2017 hanno richiesto in all’anagrafe nell’album dei ricordi. MiB

Ancora feste
parrocchiali
Le comunità
si incontrano
Pellegrinaggi a piedi, fuochi d’artificio, ella settimana dal 19 al 26 agosto, la parrocchia di Villachiaviche ha svolto l'annuale camposcuola della
celebrazioni con gli ammalati, N comunità. Erano presenti 160 persone, di cui 70 ragazzi del dopo Cresima fino ai giovani lavoratori, più famiglie gio-
vani e adulti. Si è svolto a Madonna di Campiglio, compiendo favolose camminate come i 5 laghi, il rifugio Tuckett, il lago
presentazione di libri, camminata delle Malghette, il rifugio Montagnoli, la visita in pullman all'eremo di San Romedio distante oltre un ora di auto. Il
solidale, stand gastronomici, ‘frustatori’ tema che il parroco ha voluto trattare è stato accompagnato con le testimonianze di conversione dell'attrice Claudia Koll,
e commedie, rappresentazioni, ballerini e di Don Milani, di Annalena Tonelli. Una grandiosa esperienza che è stata preparata dai ragazzi che quotidianamente,
giochi per famiglie. Tutti gli appuntamenti più ore al giorno, si ritrovavano dal mese di giugno in parrocchia per preparare i cartelloni dei gruppi (divisi in pelle-
delle feste di Casale e Calisese, Calabrina, grini e missionari), lo slogan e il distintivo del gruppo. Ogni serata era animata da spettacoli di notevole impegno, che
verranno riproposti per i genitori durante la festa parrocchiale di ottobre. I ragazzi hanno preparato una video - can-
Diegaro, Ronta e Sant’Egidio zone come invito al camposcuola, che si può visualizzare su YouTube digitando “camposcuola 2018 villachiaviche”.

Casale e Calisese momento di festa insieme con la distribuzione dei doni. bambini, con giochi di legno e truccabimbi.
“Rallegratevi ed esultate” è sulle parole di papa Francesco con le quali apre Mercoledì 5 alle 20 preghiera del rosario e Messa. Si terrà Nel pomeriggio si terrà il momento di
l’esortazione apostolica Gaudete et exultate che prende il via la festa nelle poi la serata dei giovani alle 21 con cineforum sul tema animazione storica: “Ronta history, i Romani
comunità di Casale e Calisese che si terrà dall’1 al 9 settembre. “Festa e lavoro”. Giovedì 6 settembre alle 15 si rinnova tra noi” in collaborazione con le associazioni
Si parte da Casale sabato 1 settembre con la festa in onore della Madonna l’appuntamento con rosario e Messa alla chiesina a cui Legio sesta ferrata e Terre centuriate. Alle 18
del Parto. Alle 20,30 allieterà la serata il gruppo “Radioline” e saranno attivi seguirà l’adorazione eucaristica. In serata alla chiesa prenderà il via lo spettacolo dei ballerini di
gli stand della pesca lotteria e della piadina. Domenica 2 settembre alle 10 parrocchiale rosario e Messa dalle 20. Venerdì 7 settembre “Amici della danza - Havana club latino”. Da
sarà celebrata la Messa e nel pomeriggio giochi a premi dalle 15,30. Fino a giornata di preghiera per tutta la comunità dalle 8 alle 20 venerdì 7 sarà attivo lo stand gastronomico
tarda sera musica e ballo con l’orchestra Edmondo Comandini. con esposizione eucaristica alla chiesina. “Chi non potrà con specialità romagnole e domenica sera ci
Durante il week end sarà attivo lo stand con piadina e affettati e la pesca. essere presente in chiesa - scrive nel programma don sarà anche l’apertura dello stand con piadina.
Lunedì 3 settembre alle 20,30 sarà celebrata la Messa per i defunti a cui Werther Domeniconi, parroco di Diegaro - trovi un
seguirà la processione con l’immagine della Madonna del Parto. A Calisese, momento di sosta per mettersi in unità di preghiera con i Sant’Egidio
dove si terrà la festa in onore del nome di Maria, mercoledì 5 settembre alle fratelli”. Alle 20 dopo il rosario e Messa, è in programma la “Tu sei prezioso ai miei occhi” è il tema della
20 si terrà la Messa alle 21e a seguire la presentazione del libro di poesie di tradizionale processione con la statua della Madonna per le festa che la comunità parrocchiale di
don Ernesto Giorgi. Giovedì 6 alle 20 è previsto il pellegrinaggio a piedi a vie di Diegaro (via Chiesa e vie Canapino e Alessandrini, Sant’Egidio vivrà dall’1 al 10 settembre.
Madonna dell’Ulivo con partenza dalla celletta “Mulino Vecchio”. All’arrivo chiesa). Nella giornata sarà portata la comunione agli Sabato 1 settembre alle 18,30 il parroco don
all’oratorio, celebrazione della Messa. Venerdì 7 settembre dopo la Messa anziani e malati. Gabriele Foschi presiederà la Messa nella festa
delle 20 ci sarà lo spettacolo del gruppo “Kara baby rock’n roll”. Nella Sabato 8, festa liturgica della Natività di Maria Vergine liturgica di Sant’Egidio abate. Domenica 2 alle
giornata di venerdì è prevista la finale del torneo di pallavolo e calcetto patrona della parrocchia di Diegaro, le celebrazioni 16 la comunità tutta è invitata a partecipare
femminile organizzato dalle ragazze di Calisese. Sabato 10 la Messa sarà inizieranno alle 9,30 con rosario e Messa nella chiesa alla Messa durante la quale verrà impartito
sempre alle 20 e a seguire si potrà ballare e cantare con l’orchestra di Mirco parrocchiale e alle 16 si terranno rosario e Messa con l’unzione degli infermi.
Gramellini. Domenica 10 settembre le Messe saranno alle 8 e alle 11. Nel matrimonio alla chiesina. Sarà aperta la mostra delle “foto Giovedì 6 settembre alle 19,30, negli ambienti
pomeriggio alle 15,30 sarà celebrata la Messa con l’unzione degli infermi dei ricordi”. Alle 19 aprirà lo stand gastronomico (attivo parrocchiali, serata “Sguardo d’Insieme”
per gli anziani e gli ammalati. A seguire ci sarà la festa con anziani e anche domenica) con piatti speciali hamburger e cinghiale curata dal gruppo scout. La sera successiva, 7
ammalati e si svolgerà il VII Torneo di calcetto “Memorial Gianni Paganelli”. e alle 21 sono in programma lo spettacolo dei ballerini settembre, con partenza alle 20,45,
In serata spettacolo della Pizzica Antidotum “Viaggio nel sud” con “Cara baby rock n’roll” e la festa dei pacchi. processione con la statua di Maria (percorso:
intermezzi di Gianni Baiardi “Dico delle storie”. La festa si concluderà con Domenica 9 settembre le Messe saranno alle 9 e alle 11,15. via Chiesa, via Lugo, via Morciano, via Dei
l’estrazione della lotteria e i fuochi d’artificio. Da venerdì sarà attivo lo Dopo le celebrazioni saranno offerte torte fatte in casa dalle Fiori, via Borghi, via Viserba, via Cerchia, via
stand gastronomico organizzato in collaborazione con Avis Calisese. mamme della comunità (offerta libera). Torriana).
Domenica si terrà la prima edizione della camminata Sabato 8 settembre, dalle 17 alle 18,30 dei
Calabrina “Diegaro Solidale”. Alle 9,30 è prevista la registrazione dei sacerdoti saranno in chiesa a disposizione per
“Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare”: ecco partecipanti, alle 10,15 la partenza sono previsti due confessioni. Alle 19 l’apertura dello stand
il tema al centro della festa della comunità di Calabrina-Villa Calabra in percorsi: uno lungo di 9 Km e il secondo più breve di 4 Km gastronomico curato dal Club “Forza Cesena -
programma dal 30 agosto al 2 settembre. “Quest’anno - si legge nella lettera (saranno organizzati dei punti ristoro lungo il percorso e un Sant’Egidio (saranno serviti tortellini, piadina
inviata ai parrocchiani - la festa affronterà temi quali l’affettività e la pasta-party finale). Parte del ricavato verrà devoluto al con salsiccia e affettato).
fragilità. L’immagine del marinaio che non sa dove navigare in mare aperto progetto “La mia mamma è bellissima” dell’Istituto Durante la Messa delle 11 di domenica 9
è molto suggestiva e la sentiamo molto vera se non abbiamo una “bussola” oncologico romagnolo. In serata ci sarà la possibilità di settembre ci sarà la presentazione alla
che ci indica la rotta con certezza. La nostra bussola è l’Amore come cenare allo stand gastronomico con piatti speciali (paella e comunità dei candidati ai sacramenti; nel
relazione con se stessi, con gli altri e con Dio”. filetto di maiale all’aceto balsamico). Alle 21 “Camilla & pomeriggio, alle 15 nel campo sportivo,
La quattro giorni di festa avrà inizio giovedì 30 agosto alle 21,15 con la bomboloni alla crema” proporranno le musiche degli anni momento di gioco e condivisione con “San Zili
presentazione del volume “La bellezza dell’amore” in compagnia ’60, ’70, ’80. Ci sarà l’esposizione di una mostra di pittura e par tot. Le famiglie si mettono in gioco”. Alle 19
dell’autore don Agostino Tisselli. Venerdì 31 agosto alle 20,30 è in sarà allestita anche questa sera “la festa dei pacchi”. apertura dello stand gastronomico (tortellini e
programma la finale del torneo di beach tennis. Sabato 1 settembre dalle 19 strozzapreti; fritto di pesce e verdure; piadina
apertura dello stand gastronomico e alle 21,15 musical “Shrek”; a seguire il Ronta con salsiccia e affettato)
dj set con musica anni ’80. Tutto è pronto a Ronta per l’inizio della festa che si terrà dal Nei giorni della festa è aperta la pesca di
Domenica 2 settembre le attività prenderanno il via dal pomeriggio con la 6 settembre presso il campo sportivo della chiesa. Giovedì 6 beneficenza.
prima edizione del torneo di calcetto “Memorial don Ettore Bagnolini”. Alle settembre si terrà la processione e a seguire la Lunedì 10 settembre alle 18,30, celebrazione
16,30 si terrà la caccia al tesoro “Alla torre del leone”. Alle 19 apriranno gli Spaghettombola. Venerdì 7 settembre alle 17 si apriranno le della Messa alla quale sono invitati in modo
stand gastronomici e alle 21,15 musica dal vivo con Juke box live e le iscrizioni alla podistica Uisp “Corri l’estate 2018”. Alle 19 è particolare tutti i volontari della comunità
migliori hit dagli anni ’60 a oggi. in programma il fischio di partenza e alle 21 serata in parrocchiale.
musica con “Ronta rock”. Sabato 8 settembre alle 10 sarà Gli appuntamenti comunitari proseguono poi
Diegaro celebrata la Messa. Alle 20 si terrà l’esibizione del gruppo per il mese di settembre, mese durante il quale
Al via gli appuntamenti della festa alla parrocchia di Diegaro dedicata alla frustatori Cassani e alle 21,30 ci sarà Ronta Comedy, “Un riprendono tutte le attività della parrocchia.
Natività di Maria Vergine. Denso il programma religioso. Si parte domenica brench ad bucalun” della compagnia “Qui dla barcarola”. Durante le Messe di domenica 23 settembre, in
2 settembre con le Messe alle 9 e alle 11,15 e in serata rosario e Messa con Alle 23 è previsto lo spettacolo pirotecnico. particolare, verranno raccolte le “Borse della
adorazione a partire dalle 20. Animerà la celebrazione il gruppo Regina Domenica 9 dopo la Messa delle 10 seguirà la benedizione solidarietà” in precedenza distribuite alle
della Pace. dei conducenti e degli automezzi. Alle 12 la giornata famiglie. Nei giorni da venerdì 28 a domenica
Lunedì 3 settembre alle 20 è in programma la Messa e a seguire presso il prosegue con il pranzo insieme (entro il 5 settembre 30 settembre, nel cortile della parrocchia,
seminario di Cesena incontro di formazione con suor Ornella. prenotarsi da Marinella 340/2598529). Alle 15,30 si terrà la torna il “Mercatissimo dell’usato” per una tre
Martedì 4 alle 15 preghiera del rosario e Messa presso la chiesina di Diegaro festa degli anziani con la Messa e l’unzione degli infermi. A giorni di educazione al riuso e condivisione.
e sarà conferito il sacramento dell’unzione degli infermi. Seguirà un partire dalle 16,30 saranno organizzate attività per i a cura di Barbara Baronio
Cesena Giovedì 30 agosto 2018 9

Ciclovia A passo di cicloturista, lento ma costante,


prosegue l’iter burocratico della ciclovia
e mezzo fin quasi a Molino Cento, è stato
approvato nel dicembre scorso. Quello
Comune. I cittadini interessati potranno
visionare il progetto fino al 6 settembre,
del Savio. Un progetto che permetterà di definitivo ha ricevuto invece il via libera in mentre per presentare eventuali osservazioni
del Savio saltare in sella sulla via dei Romei,
inforcando la bicicletta al ponte Vecchio in
aprile, appena in tempo per la trasmissione
dello stesso in Regione (che finanzia questo
(allo Sportello facile o alla mail Pec del
Comune) ci sarà tempo fino al 5 ottobre.
Arriva direzione sud lungo un affascinante
percorso naturale.
pezzetto di pista per due terzi, con un
contributo di 400mila euro).
Il progetto complessivo della pista ciclabile è di
15 chilometri e si estende fino alla frazione di
Si tratta di uno dei quattro interventi sulle All’appello mancava però ancora un Borello, per un costo complessivo di due
la variante piste ciclabili messi a bilancio dal Comune passaggio chiave: la variante al Piano milioni e mezzo di euro. Il primo stralcio,
di Cesena per il 2018 (assieme regolatore, che permetterà l’esproprio delle quello approvato e aperto alle osservazioni, è
al Piano all’estensione del percorso sul Cesuola, alla
Torre del Moro-Diegaro e alla
aree necessarie sull’argine del fiume Savio.
Gli elaborati di progetto e la variante al Prg
di 2,5 chilometri: dal Ponte Vecchio fino a via
Ancona, dopo aver percorso la via Savio in San
Capannaguzzo-Bulgarnò). Il progetto di sono stati depositati nei giorni scorsi presso Michele e la passerella di Romagna Acque sul
regolatore massima del primo stralcio, due chilometri il settore Infrastrutture e Mobilità del fiume Savio.

Lunedì 17 settembre riaprono le scuole. A colloquio con le tre presidi, di nuova nomina, Simonetta Bini,
Valentina Biguzzi e Lorenza Prati che hanno preso servizio rispettivamente al Liceo classico, delle scienze
umane e socio economico “Vincenzo Monti”; al linguistico “Ilaria Alpi” e allo scientifico “Augusto Righi”

A ciascun liceo la sua dirigente


C
ambio alla guida dei tre licei
statali di Cesena.
Dal primo settembre alla Dove non c’è il preside
dirigenza del liceo “Vincenzo
Monti” che oggi raccoglie gli indirizzi c’è il reggente
classico, delle scienze umane e socio
economico a Giancarlo Domenichini
succederà Simonetta Bini.
Quest’ultima lascerà il linguistico “Ilaria
Alpi” dove arriverà Valentina Biguzzi.
L’ ufficio scolastico regionale
dell’Emilia Romagna ha ema-
nato martedì 28 agosto il decreto
Infine Lorenza Prati, oggi dirigente al con cui vengono conferiti ai diri-
professionale di Stato “Versari Macrelli”, genti gli incarichi di reggenza delle
passerà al liceo scientifico “Augusto Istituzioni Scolastiche che non han-
Righi” che la dirigente Dea Campana no un dirigente titolare.
saluta dopo oltre una decina di anni. Solo nella nostra provincia le scuole
Non si conoscono i criteri con cui il di ogni ordine e grado andate in
provveditorato effettua le sue scelte, ma reggenza sono 24.
pare proprio che nel processo Nello specifico ecco le nuove asse-
decisionale si sia guardato anche alle gnazioni a Cesena e nei comuni vi-
competenze dei dirigenti. Non pare un cini.
caso infatti che la Bini, docente di In città la direzione didattica n. 2 è
lettere e grande appassionata di Dante, andata a Marcella Di Damiano (ti-
sia passata al Monti; alla Prati, tolare della direzione didattica n.
ingegnere, sia stato affidato lo IN ALTO, DA SINISTRA: 7).
Scientifico e alla Biguzzi, già docente SIMONETTA BINI, PRESIDE AL LICEO La direzione didattica n. 3 resta a
d’inglese, sia andato il Linguistico. “VINCENZO MONTI”; Giuseppe Messina che dal primo
Il fatto che siano tutte e tre donne non VALENTINA BIGUZZI, AL LICEO LINGUISTICO settembre sarà dirigente titolare al
deve stupire. “Quello che sta avvenendo “ILARIA ALPI” professionale Versari-Macrelli di
a Cesena - spiega la Bini - è il riflesso di E QUI A LATO, LORENZA PRATI Cesena.
un trend nazionale. Se guardiamo i AL LICEO SCIENTIFICO “AUGUSTO RIGHI” La direzione didattica n. 4 va a Si-
numeri del reclutamento dei dirigenti monetta Ferrari (titolare direzione
nei concorsi la grande maggioranza è didattica n. 5).
donna. Anche nell’ultima preselezione dolorosamente interrotto questa A Mercato Saraceno l’istituto com-
per il concorso da dirigenti del 23 luglio estate”. prensivo Valle Savio mantiene la
scorso il maggior numero di candidati è Molto emozionata e contenta di reggenza di Loredana Aldini (tito-
stato quello delle docenti donne tra i 45 ritornare a lavorare a Cesena è la lare a Cesenatico della direzione di-
e 49 anni, conseguenza ovvia visto dirigente Valentina Biguzzi, classe 1971, dattica n. 2); quello di Bagno di Ro-
anche la prevalenza di insegnanti sposata, ha all’attivo un ricco magna è stato assegnato a Lorenza
donne in tutti gli ordini di scuola”. curriculum di specializzazioni sia Prati con titolarità allo scientifico
Simonetta Bini, classe 1961 è sposata, nell’ambito della comunicazione delle “Righi” che a Bagno ha una succur-
ha una figlia Silvia ed è anche nonna lingue moderne che in quello educativo sale.
del piccolo Riccardo. Con l’ultima ed è entrata di ruolo come dirigente L’istituto comprensivo di Savignano
nomina è al suo terzo incarico nell’ultima tornata concorsuale del sul Rubicone (guidato da Domenico
dirigenziale. Dopo una lunga 2012. La Biguzzi, già docente di inglese, Guarracino da quest’anno a Raven-
esperienza di insegnamento di Lettere ha lavorato in tutti gli ordini di scuola. Giovanni, conosce molto bene il Righi, la na all’Itc Ginanni) è andato a Gio-
Italiane e Latino presso il Liceo “Si tratta di un bagaglio esperienziale scuola frequentata da due dei suoi tre figli. vanni Maria Ghidetti, già dirigente
Scientifico di Forlì, ha vinto il concorso che mi è stato molto utile nei miei La Prati dopo la laurea in ingegneria, è all’istituto superiore Leonardo Da
per dirigente scolastico entrando in incarichi dirigenziali. Entrare all’Alpi è entrata in ruolo come docente di Vinci di Cesenatico. Quello di Gat-
ruolo nel 2007 presso l’Istituto senza dubbio il coronamento dei miei Topografia per l’istituto tecnico per teo resta affidato a Francesca Ange-
Superiore di Cesenatico e dal settembre studi e delle mie passioni. Entro in una Geometri di Cesena a cui ha sempre lini, confermata titolare all’Istituto
2013 è preside del nuovo linguistico, a scuola dalla forte vocazione affiancato anche la libera professione di comprensivo di Gambettola.
Cesena. internazionale, linguistica e fortemente ingegnere. Dal 2012, anno di avvio della Le scuole medie di Cesena andate in
“Ho avuto il privilegio - scrive la Bini specialistica, un esempio unico nel sua carriera dirigenziale, per tre anni è reggenza sono quella di Via Anna
nel suo messaggio di saluto - raro nel territorio, e questo mi rende molto stata alla guida dell’istituto comprensivo di Frank (che vedeva la direzione di
lavoro di un dirigente scolastico, di felice”. Mercato Saraceno e in reggenza in quello Jaime Amaducci passato all’istituto
essere alla guida del Liceo Linguistico Dal primo anno di incarico la Biguzzi è di Sarsina. Poi ha guidato il professionale comprensivo di San Mauro Pascoli)
nel momento fondativo. Contribuire stata dirigente all’istituto comprensivo Versari-Macrelli per altri tre anni. “Il Righi e che da quest’anno è affidata a Si-
alla crescita e all’affermazione “Rosetti” di Forlimpopoli e in reggenza è una scuola molto apprezzata sul monetta Bini (titolare al Liceo
dell’istituto, con il contributo a quello di Meldola. “Se da una parte vi territorio e offre sperimentazioni di alto Monti di Cesena) e quella di Via Pa-
programmatico, progettuale e creativo è tanta soddisfazione per il nuovo livello. Mi sono già incontrata e sentita scoli, prima guidata da Sabrina
di docenti competenti e motivati incarico, dall’altra so che anche diverse volte con la dirigente Campana e Rossi, passata all’istituto compren-
(’giovani nel cuore’, indipendentemente quest’anno si riproporrà per i dirigenti con la referente della succursale di Bagno sivo di Longiano, da quest’anno in
dall’età), e con la partecipazione del territorio il problema delle di Romagna, la professoressa Nardi. reggenza a Mauro Tosi già dirigente
convinta di tutto il personale, è stata reggenze. Attualmente sono 24 le scuole L’esperienza al Versari-Macrelli è stata titolare dell’Istituto Marie Curie di
un’esperienza unica. Partiti ’poveri ma senza dirigente. C’è la speranza che il molto impegnativa, formativa e al Savignano.
belli’, con un’ipotesi positiva tutta da concorso attualmente in atto possa contempo entusiasmante. Mi ha permesso A Cesenatico la scuola media Dante
sviluppare, abbiamo visto il numero andare a colmare questa grave lacuna, di crescere nell’attenzione alla persona, di Arfelli mantiene la reggenza di Ma-
degli alunni più che raddoppiato, ma per quest’anno di certo avremo affrontare le diverse necessità, mai banali, ria Stella Grandi, titolare alla dire-
nonostante i gravissimi problemi tanti dirigenti con una reggenza. Siamo che ogni giorno si sono presentate. Spero zione didattica n. 1 di Cesenatico.
logistici dei primi anni. Con un poco di servitori dello Stato e se lo Stato ci che le competenze acquisite mi aiutino ad Valentina Biguzzi, dirigente en-
commozione, dico un sincero grazie a chiede la disponibilità è giusto operare affrontare anche il lavoro che mi attende al trante al Linguistico Alpi di Cesena,
tutti per questa ineguagliabile per il bene comune, anche se sarebbe Righi. In questo primo anno, dedicherò avrà anche la reggenza all’Istituto
esperienza. Un pensiero particolare va meglio potersi dedicare alla propria particolare attenzione alla conoscenza comprensivo Rosetti di Forlimpopo-
poi agli studenti. Porto con me anche il scuola al 100 per cento”. della scuola e delle persone che la li dove è stata la titolare per sei an-
ricordo di Lisa, la nostra studentessa Lorenza Prati, classe 1961 sposata e frequentano e vi lavorano”. ni.
eccellente, il cui cammino è stato così madre di Emanuele e dei gemelli Luca e Barbara Baronio Bab
Cesena Giovedì 30 agosto 2018 11

L’evento di domenica 2 settembre, in Biblioteca a Cesena, inaugura Aveva 93 anni


le manifestazioni in calendario per i 600 anni dalla nascita di Novello Malatesta
DA SINISTRA, MARINO MENGOZZI,
VICEPRESIDENTE DEL COMITATO SCIENTIFICO
DELLA BIBLIOTECA, L’ASSESSORE ALLA
CULTURA CHRISTIAN CASTORRI
ED ELISABETTA BOVERO, DIRIGENTE DEL
SETTORE CULTURA DEL COMUNE DI CESENA

oscritti ebraici
Man seicentesimo
della nascita di
Novello
Malatesta si
■ In memoria
pensò a come
implicare il
di suor Piera Foschi
deposito della biblioteca Malatestiana. Originaria di Pievesestina
L’attenzione si è concentrata sul gruppo
di sette codici ebraici di straordinaria era nell’ordine
importanza, ma anche sul piccolo
patrimonio di frammenti ebraici (13
del Cottolengo

Cesena ebraica, fra carte dell’archivio di Stato di Cesena, 9 Si è spenta all’età di 93 anni, nella “Casa
dall’archivio storico diocesano)”. A dirlo, Cottolengo” di Venezia, suor Piera Foschi
nel corso della conferenza di (Natalina), nata e cresciuta nella parrocchia
presentazione tenutasi lunedì nella sala di Pievesestina di Cesena.

e codici, un convegno
lignea della Malatestiana è stato il Nel 1955 si è consacrata al Signore entrando
professore Marino Mengozzi, nell’ordine di San Giuseppe Benedetto
vicepresidente del comitato scientifico Cottolengo.
della Biblioteca, che ha anche parlato di Per 63 anni ha servito gli ammalati, i poveri,
un piccolo fondo appartenente alla i più fragili: prima nell’ospedale “Baccarini”
di Russi (Ra) e poi a Ponte di Piave (Tv) nella

N
el Quattrocento a Cesena risiedeva una florida comunità ebraica, circa una famiglia Saralvo, deportata e sterminata
decina di famiglie, punto di attrazione culturale per l’intera città e per tutto il nel 1944 nel campo di concentramento di comunità di sorelle a riposo, che serviva con
territorio. Auschwitz, e donato alla Malatestiana. dedizione grande, compiendo ogni servizio
Proprio al quindicesimo secolo risale il primo rapporto tra alcuni manoscritti ebraici e Nel corso del convegno, a cui sia nell’ambiente che nell’assistenza con
la biblioteca Malatestiana riscoperto oggi in occasione della Giornata europea della prenderanno parte i massimi esperti della serenità e gioia.
cultura ebraica a cui la città del Savio parteciperà quest’anno per la prima volta. Si cultura ebraica, saranno analizzati epoca, Dal 2000 era nella “Casa Cottolengo” di
intitolerà “Cesena ebraica. Un percorso fra carte e codici” il convegno di studi che si contenuti e provenienza dei sette Venezia, dove ha continuato ad amare e
terrà nella mattina di domenica 2 settembre, dalle 9, nella sala Lignea della biblioteca, manoscritti. “Si tratta - ha specificato servire le Sorelle suore, nonostante la cecità
occasione durante la quale sarà inaugurata, nella Sala Piana, una mostra con lo stesso Elisabetta Bovero, dirigente del settore che non limitava il suo grande cuore.
titolo, che fino al 20 settembre esporrà i Cultura del Comune di Cesena - di Dopo la Messa di suffragio celebrata venerdì
codici ebraici della biblioteca e cornice degli eventi promossi dalla volumi che spaziano dalla medicina ai 24 agosto nella “Casa Cottolengo” di
frammenti ebraici provenienti dagli “Malatestiana” per celebrare i 600 anni testi sacri che fanno parte del patrimonio Venezia, la salma di suor Piera è tornata
archivi di Stato e della Diocesi. dalla nascita di Novello Malatesta, che locale”. In particolare, ha spiegato la nella sua Pievesestina, dove i fratelli Marino
Un appuntamento importante che se da proseguiranno fino al 20 novembre con stessa responsabile, successivamente alle e Antonio, insieme alle famiglie e agli amici
una parte riscopre la storia della città, l’undicesima edizione del premio iniziative del seicentesimo dalla nascita l’hanno salutata sabato mattina 25 agosto
che nel Quattrocento a livello culturale dedicato al primo proprietario del di Novello Malatesta il piccolo fondo nella Messa funebre nella chiesa
era fortemente animata da una patrimonio librario cesenate. culturale di Saralvo sarà sottoposto al parrocchiale. Il feretro riposa nel cimitero di
cinquantina di ebrei riuniti in circa dieci “Quando abbiamo pensato alla serie di restauro. Pievesestina.
famiglie, dall’altra si inserisce nella iniziative da collocare nell’ambito del Alessandro Notarnicola La Messa di Settima verrà celebrata a
Pievesestina domenica 2 settembre alle 9.
12 Giovedì 30 agosto 2018 Cesenatico

il 20 luglio e il 20 agosto. Da qui la turistici e le varie manifestazioni che si


Posto estivo di Polizia richiesta ufficiale del sindaco di
“riconsiderare sia il tempo di apertura del
organizzano, ritengo che richiedere al
Ministero dell’Interno un’apertura del
Il sindaco scrive al Ministero posto estivo di Polizia di Cesenatico, sia il
numero di uomini ad esso assegnati per
Posto estivo dal 1° luglio al 31 agosto
rappresenti una scelta di buon senso che va
fronteggiare i picchi di presenza della nell’interesse non solo della nostra
Le richieste: l sindaco di Cesenatico Matteo Gozzoli ha stagione estiva”. comunità ma di tutto un territorio che
“Riconsiderare sia Idell’Interno
scritto nei giorni scorsi al Ministro
e ai parlamentari del territorio
“Sulla sicurezza - spiega Gozzoli - non
possono esserci divisioni, ma occorre
accoglie circa 5 milioni di presenze
turistiche all’anno. Sono a disposizione per
il tempo di apertura,
sia il numero per affrontare il tema del Posto estivo di lavorare tutti insieme per il bene del incontri, confronti e tavoli di lavoro e mi
Polizia. Nel 2017 e nel 2018 è rimasto territorio provinciale che si affaccia sulla auguro che anche i nostri rappresentanti
di uomini ad esso aperto, nei locali di via Leonardo da Vinci, costa. Per chi conosce un po’ Cesenatico e i alla Camera e al Senato si facciano carico di
FOTO MAURIZIO FRANZOSI assegnati” per un solo mese, nel periodo compreso tra Comuni vicini, l’andamento dei flussi questa importante tematica”.

Ex colonie marine
Fra degrado urbano
e progetti per il futuro
Sono concentrate in due aree. A Ponente la situazione
più critica. I proprietari sono diversi, ma nessuna fa capo
al Comune, il cui spazio di manovra è molto limitato

E
mblema di una formula di
turismo che non c’è più.
Sono le colonie di
Cesenatico, che dopo il FOTOSERVIZIO SULLE COLONIE ABBANDONATE DI PONENTE (AMBITO 1) DI MAURIZIO FRANZOSI
boom vissuto fra gli anni ’50 e ’80 del
secolo scorso, oggi rimangono in difesa delle abitazioni e di un parco a mare. Per quanto riguarda gli ambiti 2 e 3, la
buona parte fatiscenti casermoni Alle spalle, nuovi alberghi, residence, situazione è diversa. Le colonie sono quasi
abbandonati. Nella cittadina sono appartamenti e attività commerciali, tutte attive. L’unica dismessa è l’ex Indap,
concentrate in due aree. A Ponente, mantenendo invariati i volumi attuali. Il di proprietà dell’Inps. Per queste, il
da via Cavour al canale Tagliata, si Comune mette in gioco l’area delle ex serre Comune ha promosso, nell’ultima variante
contano 38 colonie. A Levante, in comunali per parcheggi. Il termine per al Piano regolatore, accordi operativi con i
zona Villamarina-Valverde, se ne presentare osservazioni all’accordo di privati per consentire recuperi e cambi
trovano 10. I proprietari sono diversi, programma, aggiornato d’uso degli edifici esistenti. In contropartita
ma nessuna fa capo al Comune, il cui dall’Amministrazione Gozzoli, è scaduto arriverebbero risorse per progetti di
spazio di manovra è molto limitato. domenica 26 agosto. Se c’è la volontà di riqualificazione pubblica che riguardano il
Nei giorni scorsi i Carabinieri La situazione più critica è a Ponente. andare avanti, i privati avranno un anno e rifacimento di via Colombo (manto
Nei giorni scorsi, in risposta ad sei mesi di tempo per iniziare i lavori. Si stradale, pista ciclabile, sottoservizi e
di Cesenatico hanno rilevato alcune segnalazioni pervenute dai tratta di un investimento non indifferente, marciapiedi) e l’eventuale prolungamento
occupazioni abusive cittadini, i Carabinieri di Cesenatico che si aggira sui 100 milioni di euro, al 90 della duna dell’ambito 1.
hanno controllato la zona rilevando per cento a carico degli stessi privati. A Levante, la situazione è più tranquilla ma
di stabili abbandonati occupazioni abusive, da parte di tutto è fermo con le
extracomunitari in regola con i quattro frecce, dal
documenti identificativi, nella momento che buona
di Matteo Venturi colonia “Santarcangiolese” e nella parte dei fabbricati in
“Bambini di San Francesco”. degrado è legata al
Negli anni le Amministrazioni hanno presentato vari progetti di recupero per la fallimento della
rigenerazione delle colonie di Ponente, attualmente suddivise in due ambiti. Per società Fincarducci.
quanto riguarda il primo ambito, da via Cavour a via Magellano (zona Atlantica), Discorso diverso per
sta andando avanti un progetto di recupero che risale all’Amministrazione l’ex colonia Prealpi,
precedente. Si tratta di un accordo di programma fra Comune, Provincia e confiscata alla
privati, a cui hanno aderito 13 delle 14 colonie esistenti: “Paolo VI”, “Leone XIII” e criminalità
“Daniela” (della Cesenatico Resort srl), “Bambini di San Francesco” (della organizzata e già
FonteMare srl), “Mare e Sole” (della società immobiliare Esmeralda), “Ave Maria” abbattuta, per la
(della Eurocolumbus srl), “Santarcangiolese”, “Adriatica”, “Perugia” e “San Pietro” quale si è in attesa del
(di competenza di un curatore fallimentare), “Clara” e “Perazzolo” (della società nulla osta dello Stato
Cabit srl), “Ferrarese” (della Zanigni snc). per procedere con
L’accordo, da cui rimane fuori l’area “Gori”, prevede l’abbattimento delle colonie progetti di edilizia
esistenti, il recupero di 80 metri dell’arenile e la realizzazione di una duna a residenziale pubblica.

Borella | I cento anni di nonna Maria Atlantica Bookcrossing


Parco acquatico Arrivano
Gran finale le casine dei libri
di stagione
L’
assessorato alle
Politiche giovanili
i concluderà domenica 2 del Comune di
S settembre la stagione 2018 di
Atlantica, il parco acquatico di
Cesenatico, in
collaborazione con la cooperativa “La Vela”,
Cesenatico. Durante la giornata, ha avviato nei giorni scorsi un progetto di
oltre ai balli di gruppo, alle “bookcrossing”, un sistema di condivisione,
attività dedicate ai più piccoli e basato sulla libera donazione e circolazione
all’appuntamento con le onde di libri, che ha lo scopo di rendere sempre
nella grande piscina centrale, più accessibile e fruibile la lettura e
ritornerà il concorso “Miss e l’informazione in diversi luoghi della città.
Mister Atlantica”. I pretendenti al L’iniziativa consiste nell’installazione nei
titolo dovranno dimostrare vari quartieri di alcune “casine” (come quella
simpatia e voglia di mettersi in in foto). Chiunque vorrà leggere qualcosa,
gioco. potrà recarsi in una di queste postazioni e
C’ERA ANCHE IL SINDACO MATTEO GOZZOLI SABATO 25 AGOSTO, NELLA FRAZIONE DI BO- Non mancheranno i momenti ritirare gratuitamente un libro per poi
RELLA PER FESTEGGIARE I 100 ANNI DELLA SIGNORA MARIA GIUNCHI. dedicati alla musica e restituirlo una volta letto, oppure tenerselo
A circondarla, l’affetto dei tanti parenti e amici che si sono ritrovati per farle festa. Nonna Maria è all’intrattenimento con gli donandone un altro in cambio.
stata festeggiata da tutta la frazione di Borella, dove vive con la numerosa famiglia. Assieme al animatori Omar Ravaioli, Nicole Già attive nel parco pubblico “Grande
primo cittadino erano presenti Bruna Bonoli, presidente del comitato di Zona Borella-Villalta e Castellucci, Sonia e Letizia Fabbri Torino” di via Abba e in piazza Macrelli in
Maria Rita Sirri, consigliere comunale. “In questo giorno molto speciale - ha commentato Gozzoli - che proporranno coreografie zona peep, è prevista l’installazione di altre
l’Amministrazione comunale e tutta la comunità di Cesenatico porgono a nonna Maria gli auguri tratte dai migliori musical di “casine” a Zadina, a Villalta e a Cannucceto.
più belli e sentiti per questo straordinario traguardo”. Broadway.
a cura di
Alessandro Notarnicola

Anno 2 - n. 6 ◆ Giovedì 30 agosto 2018

Alimentazione 2 Ambiente 3 Agricoltura 5


Sbarca in Riviera Dissesti in Italia Si vendemmia
la guida In pericolo In campo
sul mangiar bene il Ravennate i sommelier
ibo, cultura e ono 2.659 i a storici custodi
Ctrinomio
turismo. Un
che si trova
S“idrogeologico”.
residenti a rischio D della tavola a
esperti di vini.
alla base del volume di Allarme lanciato lo In Romagna
cucina pubblicato da scorso luglio alla l’Ais presenta
Veronica Frison Camera dei Deputati la guida 2018

PARCO NAZIONALE
DELLE FORESTE
CASENTINESI

A difesa
del canyon
Il punto simi uccelli e non ci sono più pesci; lo schiamazzo di gente che
batte i caschi in acqua, come se si trovasse in un qualsiasi ac-
difesa del suolo, dalla tragedia delle gole del Raganello in Cala-
bria, con un confronto con il Parco delle Foreste Casentinesi che
quapark, deve essere eliminato o quantomeno ridimensionato”. si estende lungo l’Appennino tosco-romagnolo, al rischio idro-

E manuele Pisarra, blogger calabrese, nel


mese di aprile, alle porte della stagione
estiva, sul suo blog scriveva: “Il Canyon del Ra-
Andando oltre quello che è avvenuto nel Parco nazionale del
Pollino, in Calabria, sarebbe bene domandarsi se per il bene del
turismo e della promozione del territorio si debba snaturare il
geologico del territorio ravennate. La città di Teodorico e la sua
provincia, stando all’Istituto per la protezione e ricerca am-
bientale, è al primo posto per il rischio alluvioni in regione come
ganello ha bisogno di un regolamento perché naturale corso della natura. Spesso “parco naturale” diventa si- compare nel recente “Rapporto sul dissesto idrogeologico in Ita-
negli ultimi anni l’afflusso indiscriminato di vi- nonimo di “Acquapark”, laddove svaniscono i valori del rispetto lia 2018”. Con una pericolosità idraulica elevata per il 22,3 per
sitatori ha notevolmente contribuito a modifi- della “casa comune” e delle specie che la abitano e prevalgono cento delle aree, media per il restante 80 per cento, Ravenna oc-
care l’assetto ambientale del torrente. Noi di l’aspetto ludico e la corsa alla foto più bella da postare sui social cupa il primo posto in regione per l'allarme alluvioni. Va me-
Civita, che qui siamo cresciuti e lo abbiamo scattata a ogni costo pur accedendo in aree che a dirla tutta do- glio per quanto riguarda invece il pericolo frane che risulta
esplorato sin da ragazzi, abbiamo le prove di vrebbero essere inesplorabili. In questo sesto numero di Agri- elevato solo per il 6,5 per cento del territorio, in particolare nei
questo cambiamento. Sono scomparsi tantis- Romagna particolare spazio è dato alla terra e alla sacrosanta comuni di Brisighella, Riolo Terme e Casola Valsenio.
II Giovedì 30 agosto 2018 AgriRomagna

Mangiare bene
in Riviera
Arriva la guida
per tutti i sapori
Il volume è suddiviso in: colazione, pausa pranzo, locali
da aperitivo, cena romantica, pizza wow, dove mangiare
il pesce, la piada, cucina naturale veg, sushi addicted,
street food, Istagram spot, storie d’amore ai fornelli. I
luoghi sono: Rimini, Santarcangelo, Cesenatico e Cesena
FOTO SCATTATA
A PANENOSTROLAB,
A RIMINI

U
na guida per mangiar bene e per
sapere dove poter spizzicare senza
incorrere in intoppi poco
gradevoli. Un vademecum tra i fornelli e mentre facevo l’università e una scoperta curiosa, un modo
i locali della Riviera realizzato dalla studiavo. Il cibo è sempre per sperimentare cose nuove e
blogger Veronica Frison (nella foto) che venuto prima di tutto il resto, e rompere la monotonia delle
da diversi anni gestisce il blog mi sarebbe piaciuto tantissimo proprie abitudini, va pur
“www.cucinopertescemo.it”, e che continuare nella produzione... sempre bene. Per tanti altri è
adesso si è voluta fare un regalo anzi, confesso che è ancora il ininfluente, anzi. Mi preoccupa
realizzando una guida “Mangiare in sogno della mia vita un giorno perché stanno spopolando
riviera - istruzioni per l’uso”, nelle cui avere un localino mio. La sempre più le aziende e i lavori
pagine descrive la sua terra in modo passione per la fotografia è di network marketer, addetti
molto personale. Un racconto rivolto nata con il blog, dall’esigenza alla vendita di sostitutivi dei
principalmente ai turisti curiosi che nel di ricordare e immortalare i pasti con i cosiddetti “beveroni
corso del loro soggiorno in Romagna momenti più significativi legati proteici”. Sicuramente
possono conoscere sapori, colori, al cibo. Anche in vacanza, è rappresentano una dieta
profumi della cordialità dei romagnoli. molto più probabile che io alternativa, ma sono
ricordi tutti i piatti che ho spaventata dalle persone che
Come cambia negli anni la geografia mangiato rispetto alle località non hanno nessun problema e
dell’offerta turistica legata al cibo? viste, è una leggera ossessione, preferiscono per cena un
È una bella domanda. In realtà la guida diciamo così. beverone al posto di
descrive i posti che piacciono a me, e un’insalata, una fetta di carne,
che sono da un lato i ristoranti della Sempre di più al giorno d’oggi qualcosa di preparato.
tradizione romagnola più vera, quelli si parla di cucina. Come è cam-
che come si dice oggi frequentano i biato il rapporto dell’uomo Con la tua definizione “anima
locali, quelle chicche di autenticità pura con il cibo? affettiva” cosa intendi?
che si spera sempre di trovare quando si “Il cibo è sempre venuto Non è cambiato per tutti allo Il cibo è il più importante
va in vacanza in qualche posto. stesso modo. Quello che per elemento di identità culturale
Dall’altra parte Mangiare in Riviera prima di tutto il resto, me è già passato di moda in di un popolo. E per anima
descrive anche le nuove tendenze legate e mi sarebbe piaciuto tantissimo cucina per tanti altri affettiva intendo che certi cibi,
al cibo, i nuovi concept, i format che rappresenta una novità, e la certe preparazioni sono in
stanno spopolando di più, le infinite continuare nella produzione... cosa può andare avanti anche grado di scatenare in noi
proposte di brunch, colazioni anzi, confesso che è ancora per anni. Da una parte si sta emozioni forti, di
alternative, pranzetti healthy, aperitivi e sviluppando una nicchia di riconoscimento. Molti sono più
cene da Cesena e Cesenatico fino a il sogno della mia vita persone giovani - quelli che evocativi di altri, certo. Mi
Riccione. un giorno avere un localino mio”. vengono chiamati foodies - per viene in mente a quando si va
cui il cibo è una ricerca all’estero e nell’aria si respira
Il volume prende avvio dall’esperienza A dirlo è Veronica Frison continua, un modo per scoprire un profumo che ci ricorda un
decennale del blog da te curato. Come curatrice del blog luoghi, per conoscere se stessi. piatto di casa, o quando vado
nasce questa doppia passione per foto- Per me il primo criterio con cui in vacanza e una persona del
grafia e alimentazione? “www.cucinopertescemo.it” scelgo una vacanza è il cibo, posto è impaziente di farmi
C’è sempre stata. Ho lavorato in cucina e autrice della guida gastronomica rispetto alle tradizioni del assaggiare una loro specialità:
per cinque anni e per altri due in un posto e della cucina. Per tanti quella è l’anima affettiva del
laboratorio di pasticceria, il tutto tutta made in Romagna altri (la maggior parte) il cibo è cibo.
AgriRomagna Giovedì 30 agosto 2018 III
uovi macchinari, attrezzature e immobili coinvolte è il bando più complesso e
Territorio N produttivi per impianti di lavorazione e
trasformazione o progetti di ricerca sui prodotti
importante di tutto il Psr - sottolinea
l’assessore regionale all’Agricoltura, Simona
Agricoltura
o sul packaging. Sono 55 i progetti di filiera Caselli -. Diamo contributi per sostenere
e innovazione finanziati, che coinvolgono 1.328 aziende
agricole dell’Emilia Romagna e 99 imprese di
investimenti che andranno a incrementare la
competitività del settore agricolo regionale e
Premiati trasformazione e commercializzazione. È l’esito
dell’ultimo bando del Programma di sviluppo
fungeranno anche da volano per gli altri settori
dell’economia dell’Emilia Romagna. Questi 360
rurale relativo ai progetti di filiera, che stanzia milioni di euro sono un’iniezione fortissima per
ben 55 progetti 134 milioni di euro e attiva un volume di
investimenti complessivi per 361 milioni di
l’agroalimentare e danno la misura della
vitalità del settore e della propensione delle
di filiera euro.
“Per le risorse impegnate e il numero di aziende
aziende emiliano-romagnole a guardare al
futuro”.

Sono 2.659 i residenti della provincia che si trovano in aree a elevato rischio di
frana. A essere giudicato a rischio medio di alluvioni è l’89 per cento degli edifici ■ Dalla Regione
Dissesto idrogeologico in Italia 1,25 milioni
Per il comparto
bieticolo-saccarifero
A rischio il territorio ravennate La regione Emilia Romagna è intervenuta a
favore del settore bieticolo-saccarifero in
difficoltà mettendo a disposizione 1,25 milioni
di euro di risorse proprie per la concessione ai
produttori agricoli di un aiuto per ogni ettaro

S
i aggiorna lo scenario
del dissesto FOTO DI UN RECENTE DISSESTO di superficie coltivata nel 2018.
idrogeologico in Italia: IN TERRITORIO RAVENNATE Si tratta di una misura di sostegno di carattere
nel 2017 è a rischio il 91 per straordinario motivata dall’esigenza di
cento dei comuni italiani (88 salvaguardare un settore di grande rilevanza
per cento nel 2015) e oltre 3 per l’agroalimentare dell’Emilia Romagna, sia
milioni di nuclei familiari sotto il profilo economico, sia occupazionale,
risiedono in queste aree ad messo in crisi dalla cessazione del regime
alta vulnerabilità. Aumenta la comunitario delle quote zucchero e
superficie potenzialmente dall’aggressiva politica dei prezzi praticata
soggetta a frane (+2,9 per dalle più importanti imprese saccarifere dei
cento rispetto al 2015) e quella Paesi nordeuropei. Una coltura, la
potenzialmente allagabile barbabietola, che oltretutto assicura
nello scenario medio (+4 per notevoli vantaggi ambientali nell’ambito di
cento). È il bilancio del una corretta rotazione colturale.
rapporto Ispra, l’Istituto per L’intervento, che dà concretezza all’adesione
protezione e riserva da parte della Regione al “Patto in difesa
ambientale, presentato a fine dello zucchero” made in Italy lanciato nei
luglio alla Camera dei Deputati mesi scorsi da Coprob, la principale industria
saccarifera nazionale con due zuccherifici a
Minerbio (Bo) e Pontelongo (Pd), si tradurrà
molto elevata e più del 9 chilometri quadrati, quasi Non suscita meno nell’erogazione di un contributo una tantum
Il dissesto idrogeologico per cento (oltre 1 milione) tutti parte dei comuni apprensione invece il dato fino a 150 euro all’ettaro alle imprese agricole
che quest’anno hanno seminato barbabietola.
è l’insieme dei processi in zone alluvionabili nello montani di Brisighella, della pericolosità
Un aiuto in regime cosiddetto “de minimis”,
scenario medio. Riolo Terme e Casola idrologica, giudicata
morfologici che hanno Non è del tutto felice il Valsenio): numeri bassi se elevata nel 22,3 per cento cioè entro il tetto massimo di 15mila euro di
un’azione distruttiva in conto presentato alla città rapportati alle vicine dei casi, e media sostegno finanziario complessivo incassato
dalla stessa impresa nell’ultimo triennio anche
termini di degradazione bizantina, e più in generale province di Bologna e Forlì- nell’80 per cento
sotto altre forme, in ossequio alla normativa
all’intero territorio Cesena, dovuti soprattutto (le percentuali talvolta si
del suolo e indirettamente ravennate. Stando al alla ridotta porzione di sovrappongono): europea. La seconda condizione da rispettare
nei confronti dei manufatti resoconto la provincia di territorio montagnoso è il valore più alto d’Italia per ricevere l’aiuto è l’uso di semente
Ravenna, per quanto ravennate. Nel complesso dopo quello della vicina certificata e di varietà adatte all’industria
riguarda il rischio di sono circa 2.659 i residenti Ferrara. saccarifera e alla zona di coltivazione, per
alluvioni, si presenta come della provincia che Percentuali che fanno sì garantire il massimo dei vantaggi di carattere
che vede complessivamente, il la parte d’Italia più esposta risiedono in aree a elevato che il dato aggregato di ambientale che la barbabietola da zucchero è
16,6 per cento del territorio al pericolo di finire rischio di frana (1100 gli pericolosità idrologica e da in grado di assicurare sia in termini di
nazionale mappato nelle classi sommersa. edifici nelle stesse frana si spinga all’86,4 per conservazione delle caratteristiche
a maggiore pericolosità per Al suo fianco si colloca il condizioni). Preoccupa cento, secondo ancora una agronomiche dei suoli, sia per prevenire
frane e alluvioni (50 mila territorio di Roma Capitale. inoltre, nelle aree collinari, volta solo a Ferrara, e di l’insorgenza di problematiche fitosanitarie.
chilometri quadrati). Stando ai A Ravenna la pericolosità il numero di beni culturali poco superiore alla lontana Le domande possono essere presentate fino
nuovi dati, quasi il 4 per cento da frana risulta classificata esposti a questo rischio Aosta. Ad essere giudicato a al 21 settembre attraverso l’apposito sistema
degli edifici italiani (oltre 550 come “molto elevata” solo geologico: ben 136, pari al rischio medio di alluvioni è informativo predisposto da Agrea
mila) si trova in aree a nel 6,5 per cento del 5,8 per cento dei addirittura l’89 per cento (http://agrea.regione.emilia-romagna.it), che
pericolosità da frana elevata e territorio (pari a 121 monumenti della provincia. degli edifici. provvederà anche al pagamento dei contributi
agli agricoltori.

via Melona, 830


47522 Ronta di Cesena
Tel. 0547 353413 - berlini@libero.it
IV Giovedì 30 agosto 2018 AgriRomagna

Il parco nazionale delle Foreste Casentinesi si estende su oltre 36 mila ettari tra Emilia Romagna e Toscana
............ A seguito dei fatti avvenuti
Escursioni
..................
nelle gole del Raganello,
in Calabria,
lo scorso 21 agosto, i vertici
dell’area naturale
tosco-romagnola
chiariscono quelli che
potrebbero essere i rischi
per i visitatori: crolli
di piante e incontri
con la fauna locale

Tragedia del Pollino.“Nessun rischio (lupi e cinghiali).


Sono infatti circa 100 mila
le cadute di alberi e rami
per l’Appennino tosco-romagnolo” nel corso di ogni anno

Q
uello che è accaduto nel Parco promozioni. Dall’altro siamo
nazionale del Pollino non potrà
Non è il caso di parlare di sciatteria. protagonisti di un’evoluzione del
verificarsi entro i confini del Parco
nazionale delle Foreste Casentinesi
In questi casi bisognerebbe turismo da parte dei giovanissimi che
desiderano allontanarsi dalle tecnologie
Monte Falterona e Campigna essendo fare meno politica mettendosi una mano rifugiandosi in aree naturali, oasi di
questo fazzoletto di terra tosco- pace”. Secondo Baccini, il Parco resta
romagnolo caratterizzato da una sulla coscienza e mettendosi al lavoro ancora oggi una pedina da valorizzare
morfologia differente. Come spiegano i ancora. “A seguito dei fatti avvenuti in
responsabili dell’area protetta italiana per attuare politiche di controllo Calabria – aggiunge – dobbiamo ancora
istituita nel 1993 ed estesa sulle aree naturali e sulle città di più guardare i cambiamenti climatici
sull’Appennino tosco-romagnolo, i e regolamentare questo aspetto a livello
torrenti corrono lungo le foreste e non politico”.
sono racchiusi all’interno di gole che nel Proprio la politica è intervenuta sulla
caso di piene potrebbero rivelarsi vere e forti raffiche di vento che provocano sono ritenuti possibili. La tragedia del tragica vicenda nella persona del
proprie prigioni per escursionisti e circa 100 mila schianti di piante ogni Pollino è arrivata in un momento in cui il ministro dell’Ambiente Sergio Costa che
visitatori, come avvenuto nel canyon anno. In inverno – precisano – Parco nazionale delle Foreste Casentinesi recandosi sul luogo ha parlato di
calabrese. La paura è tanta a seguito della soprattutto a seguito di maltempo o di sta ottenendo un particolare successo negligenza. “Basta morti per colpa della
tragedia avvenuta a Civita, in Calabria, nevicate, avventurarsi all’interno di una turistico, in vetta l’invaso di Ridracoli, a sciatteria nella gestione del territorio”,
ma preannunciata da un’allerta meteo foresta di abeti e pini soggetti a differenza degli anni passati. ha detto in riferimento alle 10 persone
gialla che non aveva destato particolare sradicamento non è consigliabile, ad “L’Appennino – spiega Marco Baccini, morte dopo essere state travolte dalla
preoccupazione nelle guide o negli esempio”. Ulteriori rischi possono essere sindaco di Bagno di Romagna e attuale piena del torrente Raganello. “L’Italia si è
organi competenti. “Il rischio maggiore dovuti agli improvvisi incontri con la presidente del Parco fino a nuova stancata di piangere i morti”, ha
per le condizioni meteo – spiegano i fauna locale, cinghiali e lupi che nomina – sta vivendo una nuova età del aggiunto Costa comunicando di aver
dirigenti dell’area che si estende per una potrebbero reagire in modo turismo. Collego questo dato a due aperto un fascicolo amministrativo
superficie di 36.426 ettari, 18.696 dei imprevedibile alla vista di folti gruppi di aspetti: da una parte a una politica anche presso la prefettura di Cosenza
quali sono compresi nel versante uomini. Tuttavia, è chiaro che fenomeni del Comune di Bagno di Romagna che parallelamente all’apertura del fascicolo
romagnolo – può essere rappresentato da come quello verificatosi in Calabria non promuove l’area con iniziative e penale.
AgriRomagna Giovedì 30 agosto 2018 V

L’esercito
dei sommelier
made
in Romagna
Sono complessivamente 106 le eccellenze,
i vini valutati con il punteggio massimo
dai sommelier Ais della regione. Lo dice la
quindicesima edizione della guida enologica

U
n tempo erano i custodi della tavola, il racconto di questa produzione
eleganti ombre che suggerivano i significativa. Annoveriamo una tradizione
vini più nobili e ricercati ai lunga quarant’anni. Siamo stati i
commensali. Apprezzati dai nobiluomini propulsori della didattica tradizionale. A
e oggetto di fascino delle dame di corte, i Cesena si è sviluppato l’abbinamento
sommelier sono da sempre figure d’elite cibo-vino nel 1977. Dal 1975 prende avvio
della tradizione della tavola. In epoca la storia di Ais Romagna. Date che
classica erano i patrizi ad assumersi tale dimostrano come i romagnoli abbiano da
incarico, ma solo nella seconda metà sempre apportato delle innovazioni a
dell’Ottocento, con lo sviluppo della livello internazionale.
ristorazione, queste figure sono diventare
di rilievo, da Marin Sanùdo a Gaspare Come definisce il sommelier?
Contarini. Oggi in Romagna sono 1250, a Secondo me la figura del sommelier è
modo loro quasi un esercito. A sulla fascia dei consulenti. Oggigiorno
rappresentarli è il cesenate Roberto capita che i gestori di attività commerciali
Giorgini, confermato per il prossimo si improvvisino sommelier, alcuni
quadriennio, che in queste settimane preparandosi, altri no. Nella stragrande
presenta la guida ai vini “Emilia maggioranza ci sono figure preparate
Romagna da Bere e da Mangiare 2018- perché negli ultimi tempi c’è una richiesta
19” (PrimaPagina editore), l’unica nel sempre maggiore come consulenza.
panorama nazionale esclusivamente IL CESENATE ROBERTO GIORGINI CON ANNALISA BARISON,
PRESIDENTE AIS EMILIA
dedicata all’enologia regionale con oltre Quando nasce la sua passione per
mille etichette descritte e degustate dai il vino?
sommelier di Ais Romagna ed Emilia. appuntamento, nel periodo natalizio, in Ero un ragazzino. Avevo 12 anni e abitavo
Una pubblicazione di una riviera accogliente per gli ospiti delle sopra un negozio di generi alimentari
Presidente su cosa si concentra questa feste di fine d’anno. Dopo l’esordio a dove si imbottigliava il vino e il marsala.
“Bibbia a 360 gradi del vino”? trecentosessanta pagine Imola, Cesenatico e Forlimpopoli, Questa bottega era gestita da un
Circa 260 cantine della regione sono unica nel panorama Tramonto DiVino è ritornato dopo vecchietto che mi chiamava sempre per
inquadrate dalla lente di ingrandimento. Ferragosto sabato 25 a Rimini. Il prossimo imbottigliare. Da lì ci sono stati i primi
A queste si aggiunge una sezione dedicata nazionale esclusivamente appuntamento è per mercoledì 29 sorsi che hanno svegliato gli istinti. Poi
agli olii di qualità e un focus sui prodotti dedicata all’enologia settembre a Ferrara. Altre quattro tappe dalla passione per il sapore all’amore per
Dop e Igp dell’Emilia Romagna. accompagneranno i winelover alla fine la materia fino ad arrivare all’età adulta.
Complessivamente 106 sono le eccellenze regionale con oltre 1.000 dell’estate e daranno il benvenuto
valutate con il punteggio massimo dai etichette descritte e all’autunno: giovedì 13 settembre Il suo vino preferito?
sommelier Ais Emilia e Romagna. Tra appuntamento a Zola Predosa (Bologna), Difficile esprimere una predilezione. Mi
queste 2 nel Ravennate, 27 nel Forlivese, 7 degustate alla cieca dai sabato 16 settembre a Fontanellato appassiona di più l’albana in tutte le sue
nel Cesenate, 3 nel Riminese. sommelier di Ais. Circa 260 (Parma), sabato 22 settembre a declinazioni. È un prodotto che ha una
Scortichino e venerdì 28 settembre ultima caratteristica che non si avvicina a nessun
Un resoconto dei sapori o anche le cantine sotto la lente di tappa a Piacenza. altro vino. Mi dà emozioni. Credo però
turistico? ingrandimento. Una sezione che la conoscenza enologica sia qualcosa
La Guida viaggia in giro per l’Emilia e la Quanto è importante la tradizione vitivi- che porta ciascuno di noi a scendere a
Romagna nel tour del gusto di Tramonto dedicata agli olii di qualità e nicola in Romagna? contatto con la natura, la cultura, le
DiVino. Nove le tappe previste per un focus sui prodotti Dop e Questa guida è un po’ il resoconto di tradizioni e le bellezze enogastronomiche
l’edizione estiva di Tramonto DiVino e un quello che la tradizione ci offre, ma anche di queste terre.
Igp dell’Emilia Romagna
VI Giovedì 30 agosto 2018 AgriRomagna

Tutto pronto G randi personaggi del mondo dello


spettacolo, della televisione e del cinema
un’area dedicata al mercato dei prodotti tipici
locali e alla loro degustazione in loco. Gli
continuano a investire e innovare nella loro
impresa, utilizzando pratiche agronomiche
animeranno la Settimana del Buon Vivere che agriturismi con i propri agrichef e le aziende compatibili con la tutela dell’ambiente e della
per la quest’anno è in programma a Forlì, e non
solo, dal 23 al 30 settembre.
agricole di Campagna Amica proporranno la
vendita diretta, degustazioni e
biodiversità. La tipicità e la genuinità
dell’offerta enogastronomica locale saranno
Settimana Pippo Baudo, Peppe Vessicchio, Pupi Avati e
Leonardo Manera sono solo alcuni dei nomi
somministrazione non assistita di cibo da
strada a km0 e filiera corta, realizzato con i
rappresentate dalle aziende aderenti a Cna
Agroalimentare, che proporranno un paniere
presenti nel calendario degli eventi previsti. prodotti tipici del territorio, compreso anche di cibi, di vini e bevande espressione di sapori
del Buon Una serie di mostre, incontri e di dibattiti il pesce azzurro, frutta di stagione, olii tipici, unici. I curiosi saranno accolti dagli
coinvolgeranno i visitatori. Di particolare salumi e formaggi, paste, dolci e vini. I ambasciatori di prodotti che racconteranno il
Vivere rilievo è l’appuntamento di domenica 23
settembre “Dalla terra alla tavola” con
produttori della rete di Campagna Amica sono
imprenditori dotati di un codice etico che
gusto, il lavoro, le tradizioni e la cultura della
terra di Romagna.

SALVAGUARDIA
DEI PRODOTTI LOCALI ✎Non solo cibo
A colloquio La Condotta Slow Food Cesena è og-
gi un’importante realtà sul territo-
con Luca Toni rio e conta tra le azioni svolte in col-
laborazione con la Confesercenti
eletto a fine aprile Cesenate il Festival Internazionale
del Cibo di Strada, lo Sposalizio del-
nuovo fiduciario la Piadina e Piadina d’Autore. Tra le
tante iniziative vanno ricordate le
della Condotta serate su temi specifici e i gemellag-
gi gastronomici tra ristoratori di di-
verse regioni. Si sono tenuti anche
momenti conviviali di raccolta fon-

Slow Food di per vari progetti e organizzazio-


ni, ad esempio le recenti donazioni
per l’acquisto di attrezzature al re-
parto di Lungo Degenza del Bufali-
ni e di sostegno al progetto “Un Fu-

tutela turo per Amatrice”. La Condotta ha


partecipato a molti dei progetti pro-
posti dalla sede centrale nazionale.

i produttori la sua produzione e


commercializzazione.
vino, olio e pasta, che informano a 360 gradi
sul mondo che ruota loro attorno.

“U
n palato educato deve Come si traduce sul territorio cese- Che ruolo avete nel mettere in contatto
essere accompagnato da un nate? produttori locali e consumatori?
cervello pensante”. È questo Slow food salvaguarda i prodotti Tutelando i produttori che lavorano bene si
il messaggio lanciato da Luca Toni locali, da mantenere per la cultura del ricorrente e continuo, soprattutto per dà loro l’opportunità di formare una
(nella foto), fiduciario della condotta territorio, con il progetto dei “presidi”. le generazioni a venire. Stando più comunità. Inoltre, rendendo note le
cesenate dell’organizzazione A Cesena esiste il presidio più piccolo attenti a come mangiamo, coltiviamo specialità locali, si fa in modo che i
internazionale Slow food. al mondo, quello della pera o compriamo il cibo, avremo ricadute consumatori le vadano a cercare. Una
La proposta è quella di uno stile di cocomerina dell’Alta Valle del Savio, le dal punto di vista della salute, delle consapevolezza da infondere anche in chi
vita sano, di cui gusto e convivialità cui piante sono state ripopolate per tradizioni del nostro territorio, ha un’attività commerciale: a Cesena ci
sono il mix vincente, tutelare questo frutto. I presidi sono nonché degli aspetti commerciali sono negozi che vendono alimenti nostrani
affinché il momento del cibo venga un’eccellenza “certificata” attraverso riguardanti i produttori locali. Non e che selezionano accuratamente i
condiviso con piacere, nel rispetto di un percorso preciso, ma non significa serve che tutti coltivino un orto in produttori agricoli. Siamo un territorio sano
chi produce, in armonia con che siano gli unici prodotti casa, ma bisogna essere consapevoli e avanti da questo punto di vista rispetto
l’ambiente e custodendo le tradizioni d’eccellenza. delle proprie scelte. alle omologazioni che si trovano altrove.
territoriali.
In che senso? Un’educazione che coinvolge sia A ottobre la condotta cesenate organizzerà
Quali sono i valori che trasmettete? Anche altre iniziative, quali la adulti che bambini? il Festival internazionale del cibo di strada.
Il nostro cardine è la filosofia del “Piadina d’autore” o la “Festa del Sì, ad esempio il progetto dell’orto in Cosa unisce la filiera locale
“buono, pulito e giusto”. Il cibo deve porcospino”, valorizzano e condotta, già sviluppato a Macerone, allo street food?
essere “buono”, cioè deve avere un promuovono prodotti identitari permette ai bambini di fare l’orto a In primis la piadina, all’origine di questo
sapore autentico e genuino, che assoluti, come la piadina dei chioschi scuola e di vedere con immediatezza festival. Il nostro cibo identitario di strada
corrisponda all’identità del territorio. e il porcospino, dolce storico di cosa vuol dire coltivare ciò che si per eccellenza, tatuato sulla nostra pancia,
“Pulito”, vuol dire attento alla sua Mercato Saraceno. mangia. Al contempo si tramanda come conferma il numero di chioschi. Ma
produzione su un piano di una tradizione, attraverso il anche altri cibi di strada vanno raccontati e
ecosostenibilità. Un cibo “giusto” Come avvicinate le persone alla vo- coinvolgimento di genitori o nonni. valorizzati, ad esempio il cono di fritto di
invece è ottenuto da un’equa stra filosofia? Per gli adulti ci sono i “Master of pesce di Cesenatico.
distribuzione della ricchezza durante Attraverso l’aspetto educativo, food”, corsi formativi su prodotti quali Rebecca Cambrini
AgriRomagna Giovedì 30 agosto 2018 VII

Il fogliettone di Gabriele Papi


Storie di vino che non ti aspetti
Carrellata dai tempi antichi ai giorni nostri, con sorsi e brindisi di Cesena
avvero antica è la storia del vino. E’ stato emozionante per gli appas- tato “De Agricoltura” di Pier Crescenzi. Tuttavia,
D sionati di archeologia sapere della scoperta di una primordiale azienda
vinicola trovata in Armenia, presso il villaggio di Ameri in una grotta del
tornando all’oggi, non credete a storielle tipo
:“quando ti offrono vino sei in Romagna”; sono
Caucaso. Tecnologia neolitica ma appropriata: vasche in pietra per la pigia- “pataccate” da Romagna da cartolina, marke-
tura scolanti in giare. Altre giare per la fermentazione con ancora residui di ting di bassa lega. Tipiche di simpatici ruspan-
raspi e di acini di uva rossa. Mancavano soltanto etichette rupestri: “Vino toni che tuttora credono che la Romagna sia
rosso Armeno, 4000 a.C.”, ma sarebbe stato chiedere troppo. Del resto la Bib- l’ombelico del mondo: ma figuriamoci…
bia è colma di citazioni sul vino: dalle lodi all’uva fino a lungimiranti con-
danne per le bevute smodate, stato di ebbrezza. Fu Noè – capostipite DAGLI ANTICHI BRINDISI AI MODERNI
dell’umanità rinnovata- il primo viticoltore (Genesi, 20-21): piantò una GOTTINI, OSTERIA PERDITEMPO
vigna, fece il vino. E si prese una sbornia solenne. Il buon Noè merita atte- Palazzo Albornoz è tuttora la denominazione
nuanti rispetto alle aggravanti: doveva prenderci le misure. Di questa piccola del Palazzo del Municipio. Questo perché fu il
disavventura dovette ricordarsi Benedetto da Norcia (VI secolo) nel redi- cardinale Egidio Albornoz, legato pontificio, nel
gere la sua mirabile “Regola”, divenuta norma per il cammino monastico lontano 1300 a erigere il palazzo - poi trasfor-
dell’Occidente grazie alla capacità di regolare la complessa vita quotidiana mato nei secoli - del governo cittadino. Stando
di un’abbazia (non a caso, oggi, la regola benedettina è studiata dai mana- alle antiche cronache Albornoz, governatore ri-
ger più avveduti). Ecco dunque, tornando al vino, l’efficace precetto dettato è anche in Biblioteca Malatestiana nella bella traduzione con tenuto di buon senso, prima di lasciare Cesena
dal capitolo 52 della Regola. Dice, in buona sostanza, Benedetto: i monaci testo latino a fronte, dei Millenni di Einaudi). Non sappiamo offrì come commiato ai maggiorenti della città
non dovrebbero bere (pochi sono i santi); poiché però gran parte dei monaci se erano vini bianchi o rossi. Sappiamo che la gradazione al- una “balsamellata”. Niente a che vedere con la
beve vino ecco la buona misura. Un quartino di vino, non di più. Regola, colica del vino di allora era più alta di quella attuale, tanto moderna balsamella, buon condimento per la-
tutto sommato, valida ancora oggi. che il vino era sempre miscelato con acqua, metà e metà, per sagne e altre vivande. Il termine antico viene da
evitare rapide “ciucche”. In ogni caso, la conferma che le “balsamèna”, antico vitigno, vino nero frizzante,
“CESENATIA”, I VINI DI CESENATI RINOMATI GIÀ 2000 ANNI FA dolci colline romagnole sono sempre state vocate a buoni vi- buon brindisi. Nell’attuale “revival” delle osterie,
L’Igp (identificazione geografica protetta) la conoscevano già gli antichi tigni. Se per aspettare la denominazione Sangiovese biso- ci permettiamo di dare un consiglio, riferito alla
romani, nostri avi, 2000 anni fa. Abbiamo, al riguardo, un testimone d’ec- gnerà aspettare il 1700, altri vini romagnoli era già noti secoli Osteria del Perditempo, rinata in via Montalti,
cezione: il grande Plinio e la sua enciclopedica “Storia Naturale”. Dove prima. Ad esempio il “trebolanus”, il trebbiano, vino di nel complesso di Casa Bagioli, di fianco alla Bi-
racconta, antesignano dei moderni sommellier, gli 80 vitigni e i 135 vini pronta beva, vitigno anticamente diffuso nell’Italia Centrale, blioteca. Il gestore ha poi il buon gusto di pro-
più famosi dell’Impero Romano di allora. Tra questi, elenca anche i “Cese- caro ai legionari romani. Notevole anche il “pedigree” dell’al- porre gottini (quintini) di vino delle nostre
natia”, i vini di Cesena (“Storia Naturale, libro XIV, 67- 68: volendo, il testo bana, già nota per la sua bontà dal XIII secolo, grazie al trat- colline a modico prezzo.

◆ Dall’8 settembre Lugo ospita una“dieci giorni”sull’agricoltura


Bassa Romagna
gianato artistico, sposi-co-
smesi-benessere, food e ri-
storazione, associazioni,
concessionarie auto, com-
Supplemento mensile
del settimanale Corriere Cesenate in fiera mercio, edilizia, industria
alimentare, servizi, start-up,
tempo libero e turismo, vi-
vaismo e giardinaggio.

“B
assa Romagna in Fiera", 27esi- Tra le novità c’è l’area Food e
Direttore responsabile ma edizione della biennale de- tegico per lo ristorazione, ospitata in
Francesco Zanotti
dicata ad agricoltura, artigiana- sviluppo eco- piazza Martiri, che vedrà il
Redazione, Segreteria e Amministrazione to, industria e commercio, torna nel cen- nomico e so- coinvolgimento dei ristora-
via don Minzoni, 47 tro storico di Lugo dall’8 al 16 settembre ciale della tori del territorio. Ricco an-
47521 Cesena (Fc) tel. 0547 1938590, con un’area espositiva che ospiterà per Bassa Roma- che il calendario degli even-
fax 0547 328812,
www.corrierecesenate.it dieci giorni eventi che valorizzeranno le gna. ti. Nei dieci giorni della
Conto corrente postale n. 14191472 eccellenze dei nove Comuni dell’Unione. La Fiera pre- biennale si alterneranno di-
Per la prima volta, alla presenza del presi- vede que- verse iniziative dedicate a
E-mail: redazione@corrierecesenate.it dente della regione Stefano Bonaccini, si st’anno cultura, spettacoli, intratte-
agriromagna@corrierecesenate.it
presenteranno le grandi aziende del terri- un’area espo- nimento e approfondimen-
Editore e Proprietà torio. sitiva più to nella cornice del Pava-
Associazione diocesana Corriere Cesenate La Fiera nasce e si sviluppa soprattutto per grande, di 15mila mq, necessaria per l’al- glione, nelle piazze adiacenti e negli spa-
Autorizz. Trib. Forlì promuovere le attività imprenditoriali del- to numero di richieste espositive e il suc- zi creati ad hoc dagli sponsor e dalle asso-
Stampa
la Bassa Romagna, ma nel tempo è diven- cesso delle passate edizioni. Saranno 200 ciazioni coinvolti. Per l’occasione il mo-
Rotopress, via Brecce - 60025 Loreto (Ancona) tata un’occasione per promuovere il terri- gli espositori presenti nelle 15 aree tema- numento dedicato a Francesco Baracca
www.rotoin.it torio a 360 gradi, coinvolgendo anche le tiche selezionate per valorizzare le eccel- (nella foto) si trasformerà in uno speciale
eccellenze della Bassa Romagna. La Bien- lenze del territorio: agricoltura, arreda- palcoscenico per spettacoli, dibattiti ed
nale si inserisce all’interno del Patto stra- mento, artigianato, aree shopping e arti- esibizioni.
Valle del Rubicone Giovedì 30 agosto 2018 13

Dall’1 al 9 settembre saranno festeggiati i patroni sant’Egidio abate


e Madonna delle Grazie. Sabato 8 le celebrazioni col vescovo Douglas

Parrocchia di Gambettola
Nove giorni di eventi
a comunità di Gambettola, Messa nel campo sportivo. Al 8920321 (Daniele), 335 227758

L dall’1 al 9 settembre, festeggia i


patroni sant’Egidio abate,
titolare della parrocchia, e la
termine, processione verso la chiesa
dove, sul sagrato, saranno benedetti
l’acqua, il pane, l’uva e l’intera
(Bruno), 329 8959360 (Sanzio) e 349
2902782 (Alessandro). In caso di
pioggia la manifestazione si
Madonna delle Grazie. comunità. Da lunedì 3 a venerdì 7 svolgerà al coperto. Mercoledì 5
“Vogliamo essere una parrocchia settembre, alle Messe delle 8,30 e settembre alle 21 il gruppo comico
aperta, missionaria e accogliente - delle 20, le riflessioni saranno dialettale “De Bosch” proporrà due
fa sapere il parroco don Tonino guidate dai fratelli di San Francesco farse tratte dal suo repertorio.
Domeniconi - anche grazie ai nuovi di Cesenatico. Giovedì 6 settembre serata
locali del centro polivalente. A oggi, Sabato 8 settembre, solennità della danzante con il Centro studi danza
stiamo completando il cine-teatro Madonna delle Grazie, le Messe di Eleonora Pandolfini. Venerdì 7
NELLE FOTO: SOPRA, FACCIATA DELLA CHIESA PARROCCHIALE, che contiamo di inaugurare in saranno alle 8,30, 10,30 e 16,30, settembre alle 21 musica con
SOTTO, CARRELLATA DI PREMI DELLA “MARAFFA IN PIAZZA” autunno. Mi sia concesso di quest’ultima solenne e presieduta l’orchestra “Grande evento” di
rivolgere un appello per aiutare la dal vescovo Douglas. Alle 17,30 la Moreno il Biondo. Sabato 8
parrocchia a sostenere le spese fatte processione lungo corso Mazzini settembre, festa patronale, alle 21
e quelle ancora da fare tramite le accompagnata dal corpo bandistico suoneranno i “JBees”. Alle 23,30
due modalità proposte, cioè “Città di Gambettola”. gran finale con lo spettacolo
acquistando un “mattone” virtuale Il programma ricreativo inizierà pirotecnico. Domenica 9 settembre,
(ne sono rimasti una sessantina venerdì 31 agosto alle 21 presso il serata giovani. Dalle 19 cena a tema
disponibili) con una donazione circolo Anspi con il torneo di “Grease” a base di hamburger, hot
minima di 200 euro (deducibili Burraco (info e prenotazioni dog e patatine. Alle 21 la musica dei
nella dichiarazione dei redditi) o whatsapp: 338 5878012). Lunedì 3 e “Funk Soul Brothers” e dalle 21,45
donando il 5xmille a favore della martedì 4 settembre alle 20,30, alle 23,45 dj set.
parrocchia di Gambettola”. nell’arena Fulgor si svolgerà la Dal 5 al 9 settembre saranno in
Il programma religioso della festa “Maraffa in piazza” per 64 coppie funzione la tradizionale pesca di
inizierà sabato 1 settembre, quando con premi quali tele stampate beneficenza, i giochi e lo stand
si ricorderanno sant’Egidio abate e “Pascucci”, biciclette “de strazer” gastronomico (dalle 19) con
la giornata per la custodia del nuove con baldacchino, salumi e specialità romagnole e di pesce.
creato. Alle 20,30 è in programma la formaggi. Per info e iscrizioni: 348 Piero Spinosi

Esposto della minoranza sul campanone e critiche alla nuova illuminazione Accademia Filopatridi
NUOVA ILLUMINAZIONE DEL CENTRO Il secondo tema di dibattito riguarda la
nuova illuminazione pubblica. Nelle ■ Savignano
scorse settimane è avvenuta la
sostituzione di una parte dei corpi Addio a Roberto Valducci
luminosi del centro cittadino a cura di
Hera luce, azienda vincitrice e unica
concorrente della gara di appalto. Oltre a
intervenire sui 1.500 punti luce per
ridurre i consumi, il progetto prevede la
realizzazione di alcune opere a valore
aggiunto quali venti telecamere di
videosorveglianza e un sistema di
illuminazione del castello con la
possibilità di cambiare colore in
concomitanza di particolari eventi. Lutto nel mondo dell’imprenditoria e della
La nuova illuminazione a led del borgo, cultura. Mercoledì 22 agosto è morto
TORRE CIVICA DEL CASTELLO più fredda delle vecchie lampade a vapori all’Hospice di Savignano, Roberto Valducci
di sodio, ha scatenato una serie di (nella foto d’archivio, in piedi nella sede

Campane e lampioni commenti non lusinghieri nei luoghi di


incontro (fisici e digitali). Di questi si è
fatto portavoce il consigliere Valerio
Antolini (Longiano Comune) che parla di
dell’Accademia dei Filopatridi). Nato il 13
marzo di 85 anni fa a Fenili di Gatteo, visse per
buona parte dei suoi anni a Savignano sul
Rubicone.

Clima caldo a Longiano “illuminazione più consona a una zona


industriale che a un centro storico. È
stata scelta una soluzione cromatica che
non valorizza l’ambiente ma lo deprime”.
Per Antolini “alla questione estetica si
Perito chimico, ha ricevuto la laurea honoris
causa in farmacia a New York. La sua prima
esperienza nel settore farmaceutico risale al
1977 con l’Euderma, a Cesarolo di Rimini. Nel
1997 a Caliungo di San Marino fondò la

S
ono due gli argomenti che hanno peculiari del nostro territorio”. aggiunge quella economica”. Il Valpharma, il cui nuovo stabilimento vide la
infiammato l’estate longianese. Il Nei giorni scorsi il gruppo consiliare consigliere di minoranza, che accusa il luce nel 2002 a Ponte Messa (Pennabilli).
primo riguarda il suono delle Longiano Comune ha reso noto di aver Comune di “servilismo” nei confronti di L’impresa vanta un fatturato di oltre 50 milioni,
campane della torre civica del castello inviato un esposto ufficiale al Comune in Hera, critica il costo eccessivo con 400 dipendenti. Valducci era anche
Malatestiano. Confrontate le ragioni di cui si chiede di verificare, tramite Arpae, dell’operazione: “L’importo presidente di Erba Vita Group e, nell’ambito
chi in paese chiedeva di spegnere o se i decibel prodotti dal “campanone” dell’investimento dichiarato a carico di della cultura, dal 20 agosto 2013, della
ridurre il rintocco del “campanone” nelle sono nella norma, dal momento che “le Hera luce è di un milione e 300mila euro, plurisecolare Rubiconia Accademia dei
ore notturne, tirando in ballo il rispetto emissioni sonore, misurate con strumenti in cambio del quale il Comune di Filopatridi con sede a Savignano.
del riposo, e chi si opponeva invocando amatoriali, hanno dato come risultato Longiano si è impegnato a pagare In tanti hanno preso parte all’ultimo saluto che
storia e tradizioni del borgo, il sindaco valori ben oltre i limiti consentiti”. La 220mila euro all’anno per 20 anni. In si è svolto giovedì 24 agosto nella chiesa di
Ermes Battistini, a metà luglio, era giunto proposta del gruppo di minoranza è di buona sostanza, l’ente verserà un totale Santa Maria di Castelvecchio a Savignano sul
alla decisione di “mantenere invariato il “rendere il suono accettabile anche nelle di 4 milioni e 400mila euro, rimanendo Rubicone. Durante l’omelia del rito funebre,
suono prodotto dal campanone” in ore notturne. Nulla di più che abbassarne legato al fornitore per 20 anni”. l’ex parroco don Silvano Rughi, legato da una
quanto fra “le caratteristiche storiche e il volume, come buonsenso vorrebbe”. Mv lunga amicizia all’imprenditore e alla sua
famiglia, ha detto: “Roberto Valducci ha fatto
del bene in silenzio. Nei miei numerosi viaggi in
Africa, presso la missione di Marilena Pesaresi a
Mutoko, in Zimbabwe, ho visto i camion di
spesso, da grande e ricambiato affetto. definitivo a un nuovo medico di
Longiano, il dottor Guidi La nostra più grande ambizione è solo
quella di lasciare professionalmente, e
medicina generale” saranno “d’ufficio
assegnati al dottor Salvatore Scazzi
Valpharma con i medicinali anti Hiv. Poteva
sembrare uno di poche parole, ma davanti al
Signore conta il cuore, quello che l’uomo si
a settembre va in pensione non solo, un buon ricordo”.
L’Ausl della
che svolgerà la propria attività, quale
medico incaricato provvisorio presso il
porta dentro”.
Affettuoso l’omaggio dei dipendenti di
Romagna ha inviato medesimo ambulatorio a Longiano in Valpharma che hanno voluto ricordare il buon
opo oltre 40 anni di servizio a Longiano come nei giorni scorsi piazza Tre Martiri , 10/A”. L’Ausl
D medico di base, il dottor Luciano Guidi (nella
foto), dal prossimo 1 settembre, sarà in pensione.
una lettera ai
numerosi pazienti
informa che è “possibile effettuare una
scelta diversa a favore dei medici di
umore, l’allegria, la giovialità, l’ottimismo
dell’imprenditore. “Un personaggio geniale,
che amava raccontare barzellette - ha detto
“Tutto quello che abbiamo dato come impegno e di Guidi, medicina generale disponibili, una giovane dipendente dall’altare - che si
disponibilità - fanno sapere Guidi e la moglie Nadia informandoli che presentandosi muniti di tessera divertiva al lavoro e consigliava a tutti di fare
che lo aiutava - è stato ampiamente ripagato dalla “in attesa di sanitaria, agli sportelli Scelta e revoca altrettanto. Ci mancherà tanto”.
fiducia riposta in noi, dal reciproco rispetto e, conferire l’incarico medico”.
14 Giovedì 30 agosto 2018 Valle Savio

In breve A Gualdo comunità parrocchiale in festa


■ Sarsina ntra nel vivo “Gualdo in festa”, appuntamento alle 18 la messa prefestiva e alle 21 spettacolo con

La Pietà di Tito Chini E della parrocchia della Beata Vergine di Loreto


iniziata lunedì 27 agosto. Oggi, giovedì 30
agosto, alle 20 si svolgerà la processione di Bivio a
la band Ellemono. Domenica 2 settembre alle 11 si
celebrerà la Messa solenne, alle 12 il pranzo
comunitario e poi balli e musiche con Luca Olivieri.
Per il secondo anno consecutivo, la direzione del Gualdo accompagnata dalla banda “Città di Dalle 19 alle 20,30 intermezzo con Mariposa. In
Museo di Saludecio e del Beato Amato (Santo Sarsina” che a seguire intratterrà il pubblico con programma nel pomeriggio anche la finale del
Amato Ronconi da Saludecio), rimarcando gli canti e musiche. Venerdì 31 agosto saranno torneo di calcetto del “Campanile” e la mostra di
interessanti punti protagonisti i bambini al Minifestival diretto da moto d’epoca. Stand gastronomico aperto dalle 19,
di condivisione con Mirco Mazzi, con inizio alle 21. Sabato 1 settembre pesca di beneficenza e mercatino della solidarietà.
il Museo diocesano
d’arte sacra di
Sarsina, quali la
tutela dei valori e
delle opere del
A San Piero in Bagno un incontro sul terremoto del 1918
territorio,
l’analogia tra le
due collezioni e
l’ideale
parallelismo tra i stava tenendo per festeggiare la fine
pellegrinaggi che della guerra.
attraverso San Per verificare insieme come ricordare
Vicinio vedono l’evento del terremoto del 1918, che
nella cattedrale di segnò un passaggio significativo e di
Sarsina una meta trasformazione per comunità e paesi
religiosa e così l’associazione Acli Altra Terra ha
anche nel santuario del Santo pellegrino Amato promosso un incontro con istituzioni e
Ronconi a Saludecio, ha inteso concretizzare associazioni per giovedì 30 agosto alle
questa similitudine prestando l’opera grafica di 20,30 nella sala parrocchiale di San
Tito Chini raffigurante una intensa Pietà. Piero in Bagno.
Tito Chini (Firenze, 1989-Desio, 1947), figlio di L’incontro è aperto a tutte le persone
Chino Chini ed erede dalla grande manifattura interessate a offrire suggerimenti e
LA PIAZZA DI SAN PIERO IN BAGNO NEL 1925 collaborazione.
Chini di Borgo San Lorenzo, fu un artista FOTOGRAFIA TRATTA DAL BLOG “CESENA DI UNA VOLTA”
poliedrico che si cimentò Il terremoto, secondo i dati riportati nel
nell’arte della ceramica, del vetro, della pittura e “Catalogue of strong italian
dell’architettura. Tra le architetture più note, il earthquakes”, avvenne esattamente alle
Padiglione delle Terme di Castrocaro in Romagna.
Il disegno della Pietà, con il Corpo di Gesù Cristo
sorretto da Dio Padre, è un bozzetto
definitivo per una vetrata, la cui collocazione è
Ricordando quando 15,12 del 10 novembre 1918, con una
intensità di 5.9.
A Bagno di Romagna morì una persona
nell’abitato e 5 nella campagna
attualmente ignota; è un disegno a tempera, con
tratti a pastello colorato, su cartone, databile al
1930 circa e nel quale è possibile riconoscere
tutta una serie di riferimenti con l’arte antica
la Valle tremò forte circostante, a San Piero morirono una
persona in paese e due nella campagna.
Tra i primi interventi di soccorso da
parte delle autorità quelli per assicurare
(Federico Zuccari). riparo ai senzatetto; a Bagno di

I
L’esposizione dell’opera grafica a Sarsina è curata l terremoto che sconvolse tutto enormi difficoltà sociali ed economiche, Romagna furono provvisoriamente
dal direttore del Museo di Saludecio e l’Appennino forlivese e cesenate il 10 cambiarono il volto dei paesi, con tanti alloggiati nello stabilimento termale, a
del Beato Amato, Marco Musmeci. novembre 1918 fu un vero disastro beni pubblici, religiosi ed artistici Montecoronaro fu allestito un campo di
per morti, feriti e distruzioni. irrimediabilmente distrutti. fortuna e “si provvide a riparare

■ San Piero
Paesi e famiglie non fecero in tempo a A San Piero e dintorni, così si ricorda, immediatamente gli edifici meno
gioire per la fine della “Grande guerra” nonostante fortissimi danni e danneggiati per poterli utilizzare come
che subito si trovarono alle prese con distruzioni nell’abitato i morti furono alloggi d’emergenza”.
Festa di Sant’Antonio ulteriori gravissime difficoltà. pochi per una fortunata coincidenza. Nel giugno 1919, meno di un anno
Tra i Comuni più duramente colpiti ci Quasi tutta la popolazione, infatti, al dopo, l’area fu nuovamente e
Domenica 2 settembre presso la chiesa di San
furono quelli di Bagno di Romagna e di momento della maggiore scossa si ulteriormente danneggiata da un altro
Francesco si celebra la festa di Sant’Antonio di
Verghereto. trovava nella piazza Grande ad ascoltare forte terremoto.
Padova.
I lunghi anni della ricostruzione, tra il concerto che la banda Santa Cecilia Alberto Merendi
Giovedì 30 e venerdì 31 agosto, in preparazione
alla festa, si celebrano Messe alle 8 e alle 17.
Sabato 1 settembre le celebrazioni sono previste
per le 8 e le 15,30, con omelia di don Andrea
Bianchi. Domenica 2 settembre alle 10 è in
Confartigianato per il sociale onfartigianato per il sociale, il cesenate Stefano Bernacci ha
programma la celebrazione della Messa solenne,
alle 16 la benedizione dei bambini e alle 17 la
Messa seguita alle 18 dalla processione per le vie
del paese con l’immagine del Santo, dona tre nuovi defibrillatori
C braccio della solidarietà
dell’Associazione di
imprenditori artigiani, ha consegnato
ricordato che una percentuale dei
ricavi di Confartigianato vengono
reinvestiti nel sociale. Il sindaco
al Comune di Bagno di Romagna tre Marco Baccini si è assunto l’impegno
accompagnata dalla banda musicale “Santa
moderni defibrillatori. "I defibrillatori di finanziare corsi per addestrare
Cecilia”.
- spiega il responsabile persone all’uso del defibrillatore. Gli
Domenica sera, come sempre, all’interno del
Confartigianato Valle del Savio apparecchi sono in grado di
convento di San Francesco si terrà una festa
Pierluigi Battistini - verranno diagnosticare autonomamente, a
conviviale. I Missionari del Preziosissimo sangue,
sistemati in piazza Martiri a San Piero, contatto con la persona interessata,
che curano chiesa e convento, ringraziano quanti
in piazza Dante a Bagno di Romagna e se si tratta di una situazione che
collaborano alla buona riuscita della festa.
nel parco di Acquapartita". Il richiede l’intervento della "scossa" o
(Al.me.)
segretario della Confartigianato meno. Alberto Merendi

SERVIZIO
CIVILE
Sette posti al Comune
di Mercato Saraceno
Ponte Giorgi

I
l comune di Mercato Saraceno propone anche
per il 2018 due progetti di volontariato, dedicati
alla sostegno dei ragazzi in età scolare e alla
valorizzazione del patrimonio culturale e della
identità.
Tre i posti disponibili per il progetto culturale “La
stori@ siamo noi”, per la valorizzare del patrimonio
culturale e lo sviluppo di un maggior senso di
appartenenza al territorio. La Biblioteca comunale
sarà il fulcro di questo progetto.
Il progetto “Insieme...a piccoli passi” si svolgerà
invece presso la scuola media Zappi e la scuola
primaria Ricchi e richiederà la presenza di quattro Piatti tipici romagnoli, accompagnati da pizzichi
volontari impiegati nel sostegno scolastico ai di novità e voglia di scoprire sapori particolari.
bambini più in difficoltà, a supporto del loro
apprendimento. Le domande, da presentare Pasta fatta in casa e dolci scrupolosamente secondo le ricette
secondo la modulistica scaricabile dal sito del delle nostre nonne
comune, devono pervenire entro venerdì 28
settembre alle ore 23.59. La convocazione per la
selezione sarà martedì 9 ottobre 2018. È previsto un Ristorante Albergo Bar
impegno di 12 mesi per 30 ore settimanali con un
compenso di 433,80 euro mensili. 47020 Cella di Mercato Saraceno (Fc)
Tel. 0547 96581-96563 - fax 0547 96636
pontegiorgi2004@libero.it Facebook: Pontegiorgi Risto
Radici&Futuro Estate Giovedì 30 agosto 2018 15

STORIE E MITI. Continua dalla scorsa settimana il racconto di quando


la nota attrice si fermò nella cittadina della bassa per girare alcune
scene di un film. Le lamentele delle vecchiette al parroco: “Se la
vedesse, padre, tutta rossa, tutta sfacciata, una diavola!”

Sophia Loren sconvolse i costumi di Lugo


tanto che dovette pensarci il parroco
Q COLAZIONE TRA LE RIGHE
uesta settimana continuiamo il nostro
resoconto sulla permanenza della diva Sophia
Loren in Romagna per le riprese del film
Racconto: Serena Menghi
"Boccaccio 70".
Foto: Denise Biondi
I lughesi durante le riprese si dimostrarono tranquilli,
allegri e anche burloni, tanto che la stessa Loren rimase Ricetta: Marika Lombardi
molto colpita dalla compostezza dei cittadini nei suoi
confronti, nonostante indossasse una camicetta dalla
scollatura vertiginosa e una sottanina appena
sufficiente a modellare i suoi fianchi. L’episodio girato a Quando il rumore dei pensieri che bussano alla
Lugo, nella proiezione dell’intero film, dura circa finestra ha la meglio sul sonno, aprire gli occhi
mezz’ora e prende spunto da un fatto di cronaca lentamente e rimanere a letto ancora un po’.
accaduto poco tempo prima a Trieste, dove una Mescolare il bianco del soffitto ai ricordi mi-
cassiera di un bar si sarebbe proposta come premio di gliori e aggiungere il sorriso incontrollato del
una lotteria. Lo stesso Vittorio De Sica dichiarò che riassaggiare i sapori passati.
Lugo era "ideale per il carattere della sua gente e per il Montare il tutto insieme al presente, immagi-
suo gusto per le cose proibite". nando di coglierne i frutti più dolci, dai rami
La trama del film la conoscete tutti. Sophia Loren è Zoe, che la luce del giorno proietta sulla parete della
una napoletana dotata di un fisico procace e stanza.
appariscente, adatto per attirare sanguigni clienti alla Aggiungere poi un bicchiere di certezze e una
sua baracca del "tiro a segno". Il suo sogno però è buona dose di piccoli piaceri quotidiani.
quello di mettere insieme quanto basta per il suo Cuocere la felicità e tagliarla a pezzetti.
riscatto sociale, così per aumentare i guadagni si Da servire a piccole dosi, quando fuori - o den-
propone come premio di una lotteria. Ovviamente tro - piove.
anche i lughesi sperano di vincere per potere passare
una notte d’amore con lei. Un gruppo fa incetta dei
biglietti della riffa certo che il vincitore sarebbe stato
uno di loro.
Quadrotti
Purtroppo le cose non andranno secondo le
aspettative. Avviene infatti che un toro fugga e si diriga
di torta Paradiso
verso il luna park. Qui adocchia Zoe, vestita di rosso e la
prende di mira. A salvarla sarà il coraggio di un giovane
aitante del posto, Geno, e così tra i due scoppia l’amore.
Invece, per quanto riguarda la lotteria vera e propria,
con grande disappunto dei baffuti lughesi, il biglietto
vincente non finirà nelle loro mani, ma in quelle di un
timido e imbranato sacrestano detto "Cuspet", che così parroco promise che sarebbe andato personalmente a
diviene l’oggetto di pressioni a non finire dagli altri che protestare e la sera stessa si presentò sul set in piazza
gli offriranno danaro e favori purché dia loro il biglietto Garibaldi. Si avvicinò senza problemi, grazie alla tonaca,
vincente. Ma il sacrestano rifiuta e si reca allo stand del tiro a segno dove era Sophia Loren ed ella,
all’appuntamento. convinta che si trattasse di una comparsa vestita da prete,
Il finale è notissimo ed è inutile ricordarlo qui. Vale la ammiccando gli avrebbe chiesto: "Un paio di colpetti,
pena soffermarci sulle lamentele di alcune vecchiette monsignore?". Alcuni testimoni riferiscono che il parroco
fatte direttamente al parroco: "Se la vedesse, padre, fu sul punto di svenire!
tutta rossa, tutta sfacciata, una diavola!". Così il buon Diego Angeloni

Ingredienti:

Le cose dei nonni La soluzione a “Le cose dei Proverbio 2 uova


120 gr di zucchero di canna
nonni” della scorsa settimana,
Al doni da e poch unor, 250 gr di farina integrale
è: e’ sbatipan al veggia la nota 120 ml di acqua tiepida
(il battipanni e simili). e al dorm a e sol. 6 gr di bicarbonato di sodio + 30 ml di succo di
La soluzione esatta è stata data Le donne dal poco onore limone (in alternativa 1 bustina di lievito per
per primo da Stefano Casalboni: vivono di notte dolci)
vince il libro “Te lo do io il bar- e dormono di giorno. Miele e noci qb (facoltativo)
bone” da ritirare in redazione,
via don Minzoni 47, Cesena. Se dovessimo applicare questo
Tra i partecipanti che hanno detto alla realtà della nostra ri- Procedimento:
dato la soluzione esatta, è stata viera, non troveremmo nep- Montare con una frusta elettrica le uova e lo zuc-
sorteggiata Adriana Baldoni. pure una donna degna di chero, unire la farina e infine l’acqua.
Vince un vassoio di 10 bombo- onore. Potete usare come agente lievitante il sodio e il
I nostri lettori sono invitati a indovinare l’oggetto loni della tradizione da ritirare In realtà il proverbio andava succo di limone, oppure per avere una torta più
della memoria. Che cosa è? La soluzione, rigorosa- presso la pasticceria bene una volta, quando chi si soffice una classica bustina di lievito per dolci.
mente in dialetto, va comunicata alla redazione (re- “Caffè le millevoglie”, alzava col sole già alto per es- Cuocere a 180° statico, forno preriscaldato, per
dazione@corrierecesenate.it, viale Abruzzi 233 sere andato a letto a tarda ora 45 minuti.
tel. 0547 1938590). angolo via Lazio a Cesena era da considerarsi uno “strò- Tagliare la torta a quadrotti e potete servirla con
Primo premio: un libro. sciavita” (sprecavita). Figuria- miele e noci o frutta fresca.
(zona stadio), entro il giovedì
Premio a sorteggio fra tutti i partecipanti: moci se poi era una donna!
successivo la pubblicazione
un vassoio di bomboloni. D. A.
del vincitore.

Ingredienti per 4 persone: 4 cucchiai di olio extravergine di oliva


E... state in cucina 4 pomodori grossi e maturi
2 cipolle
80 gr di pecorino grattugiato
4 foglie di basilico
di Giusi Canducci 2 fette di pane casereccio tostato sale, pepe

Tagliare grossolanamente la cipolla e farla rosolare con l’olio in un tegame con i


bordi alti.
Crema di pomodoro Aggiungere i pomodori spezzettati, il sale, il pepe, il basilico e far cuocere fino a
quando il sugo sarà bello asciutto.

Q uesta minestra poverissima è ot-


tima se preparata in piena estate,
quando i pomodori sono maturi e
Coprire il tutto con circa 1,5 litri di acqua e portare a bollore; far cuocere per
circa mezz’ora.
Ultimata la cottura, frullare con un frullatore a immersione fino a ottenere una
dolci. crema vellutata; se è necessario, passare con un colino per eliminare tutti i resi-
Se a qualcuno dovesse venire in mente dui di buccia e di semi.
di sostituire il pomodoro fresco con la Servire la crema tiepida cosparsa di pecorino grattugiato, con crostini di pane
passata o con del pomodoro in scatola, casereccio tostato e un filo d’olio evo crudo.
otterrebbe un pessimo risultato.
16 Giovedì 30 agosto 2018 Vita della Chiesa

Fra i temi, la richiesta di perdono per il“grave scandalo”degli abusi America Latina
FOTO VATICAN MEDIA/SIR
■ Medellín
Cinquant’anni dal Congresso

rancesco
Papa F
Si è concluso lo scorso 26 agosto a Medellín
(Colombia) il congresso latinoamericano
“Medellín cinquant’anni: profezia, comunione,
partecipazione”, promosso dal Celam (Consiglio
episcopale latinoamericano), dall’arcidiocesi di
Medellín, dalla Clar (il coordinamento
latinoamericano dei religiosi e delle religiose) e

In Irlanda la festa delle famiglie dalla Caritas latinoamericana. La concelebrazione


conclusiva è stata presieduta dal cardinale Rubén
Salazar Gómez, arcivescovo di Bogotá e presidente
del Celam. Nell’omelia il porporato ha sottolineato
che “credere nel Signore non è solo accettare una
dottrina o adottare un’etica”, ma soprattutto è

L
a centralità della famiglia per la distacco e l’imbarazzo e a fare pace”. Poi introduce la messa, aggiunge: l’incontro “con un avvenimento, con una persona
Chiesa e per la società, perché le Francesco richiama le tre parole che “Chiediamo perdono per gli abusi in viva”, che dà significato alla nostra esistenza, “un
famiglie “generano pace, bisogna imparare in famiglia - “scusa”, Irlanda, abusi di potere e di coscienza, incontro personale con il Risorto” che avviene
insegnano l’amore, l’accoglienza, “per favore” e “grazie” - ribadendo che “i abusi sessuali da parte di membri attraverso la famiglia, il lavoro, la società. La
il perdono, i migliori antidoti contro figli imparano a perdonare quando qualificati della Chiesa. In modo Messa si è conclusa con un momento di invio
l’odio, il pregiudizio e la vendetta che vedono che i genitori si perdonano tra speciale chiediamo perdono per tutti gli missionario, rivolto dal cardinale Salazar ai
avvelenano la vita di persone e di loro”. abusi commessi in diversi tipi di vescovi, ai sacerdoti, ai fedeli presenti. A tutti è
comunità”. E la richiesta di perdono per Nella Messa conclusiva di domenica al istituzioni dirette da religiosi e da stata consegnata una croce come segno di essere
gli “abusi su minori da parte di membri Phoenix Park di Dublino, davanti a circa religiose e da altri membri della Chiesa. discepoli missionari della Chiesa latinoamericana,
della Chiesa incaricati di proteggerli ed 300mila fedeli, il Papa ricorda che “il E chiediamo perdono per i casi di come impegno a essere una Chiesa missionaria
educarli”, che delinea un “fallimento compito di dare testimonianza alla sfruttamento lavorativo a cui sono stati “povera per i poveri, in costante conversione
delle autorità ecclesiastiche - vescovi, Buona Notizia non è facile”: “ci saranno sottoposti tanti minori. Chiediamo pastorale e in dialogo con il mondo”.
superiori religiosi, sacerdoti e altri - sempre persone che si opporranno”. perdono per le volte in cui come Chiesa Numerosi nel corso dei tre giorni di convegno,
nell’affrontare adeguatamente questi Fin dal primo discorso in terra non abbiamo offerto ai sopravvissuti di caratterizzati dalla tradizionale scansione
crimini ripugnanti ha giustamente irlandese, Francesco definisce con qualsiasi tipo di abuso compassione, metodologica del “vedere-giudicare-agire”, gli
suscitato indignazione e rimane causa chiarezza i tratti penitenziali della visita: ricerca di giustizia e di verità, con azioni spunti di carattere teologico e pastorale. Tra
di sofferenza e di vergogna per la “Considerando la realtà dei più concrete. Chiediamo perdono. questi, l’intervento della teologa brasiliana María
comunità cattolica”. Sono i due temi che vulnerabili - dice alle autorità, ai Chiediamo perdono per alcuni membri Clara Lucchetti Bingemer sul rapporto tra la
hanno caratterizzato la visita di papa rappresentanti della società civile e ai della gerarchia che non si sono fatti Conferenza di Medellín e il magistero di papa
Francesco in Irlanda, il 25 e il 26 agosto, membri del corpo diplomatico - non carico di queste situazioni dolorose e Francesco. Cinquant’anni fa lo sguardo dei vescovi
24° viaggio apostolico per un totale di 36 posso che riconoscere il grave scandalo che sono rimasti in silenzio. Chiediamo si incentrò sull’opzione per i più poveri e la Chiesa
Paesi visitati. L’occasione è stata fornita causato in Irlanda dagli abusi su minori perdono. Chiediamo perdono per i latinoamericana cessò di essere un riflesso della
dall’Incontro mondiale delle famiglie, da parte di membri della Chiesa bambini che sono stati tolti alle loro Chiesa europea, per essere invece “fonte di un
che si è tenuto a Dublino dal 22 al 26 incaricati di proteggerli ed educarli”. “Il mamme, e per tutte quelle volte in cui si nuovo modello ecclesiale”. Oggi papa Francesco dà
agosto, dal titolo “Il Vangelo della fallimento delle autorità ecclesiastiche - diceva a tante ragazze-madri che vita con il suo magistero alla stessa opzione
famiglia: gioia per il mondo” sullo vescovi, superiori religiosi, sacerdoti e provavano a cercare i loro figli dai quali preferenziale, in continuità con la Conferenza del
sfondo dell’esortazione apostolica post- altri - nell’affrontare adeguatamente erano state separate, o ai figli, che 1968.
sinodale Amoris Laetitia. questi crimini ripugnanti ha cercavano le loro mamme, si diceva che Padre Pedro María Trigo Durá, teologo gesuita
Ed è proprio la parola “famiglia” che giustamente suscitato indignazione e era peccato mortale: questo non è venezuelano, ha messo in evidenza che la “volontà
ritorna con più frequenza (115 volte) nei rimane causa di sofferenza e di peccato mortale, è il quarto di Dio per l’America Latina è lo sviluppo integrale,
sette interventi pubblici del Santo Padre, vergogna per la comunità cattolica. Io comandamento. Chiediamo perdono. Il e pertanto la Chiesa è chiamata a favorire la
seguita da “amore” (75), “vita” (69), “Dio” stesso condivido questi sentimenti”. Signore mantenga e faccia crescere realizzazione della persona umana a partire da
(56) e Chiesa (39). “Non esiste una Quindi il Papa richiama la Lettera al questo stato di vergogna e di uno sviluppo integrale, tenendo conto che la vita è
famiglia perfetta. Senza l’abitudine al Popolo di Dio, nella quale “ho ribadito pentimento, e ci dia la forza per dentro la storia”. Cristiano Morsolin, esperto di
perdono, la famiglia cresce malata e l’impegno, anzi, un maggiore impegno, impegnarci affinché mai più accadano diritti umani in America Latina, sottolinea al Sir da
gradualmente crolla”, dice il Papa alle per eliminare questo flagello nella queste cose e perché si faccia giustizia”. Bogotá: “Mi colpisce molto che insieme ai relatori
migliaia di famiglie riunite al Croke Park Chiesa; a qualsiasi costo, morale, e di Infine, con i vescovi irlandesi nel sia stato invitato padre Pedro Trigo, ottantenne
Stadium di Dublino. Il perdono, infatti, sofferenza”. Dopo aver incontrato convento delle suore domenicane, tira gesuita venezuelano del Centro Gumilla di
“è un dono speciale di Dio che guarisce riservatamente per un’ora e mezza otto le somme della visita: “In Irlanda, come Caracas, con padre Gustavo Gutiérrez tra i
le nostre ferite e ci avvicina agli altri e a sopravvissuti irlandesi agli abusi, altrove, l’onestà e l’integrità con cui la maggiori esponenti della Teologia della
lui. Piccoli e semplici gesti di perdono, Francesco avverte prima della recita Chiesa decide di affrontare questo Liberazione. Il congresso di Medellín riporta alla
rinnovati ogni giorno, sono il dell’Angelus che “questa piaga aperta ci capitolo doloroso della sua storia può radice storica dell’opzione preferenziale dei poveri
fondamento sul quale si costruisce una sfida ad essere fermi e decisi nella offrire un esempio e un richiamo e la ri-attualizza con il magistero di Papa
solida vita familiare cristiana. Ci ricerca della verità e della giustizia” e all’intera società”. Francesco, anche in chiave non eurocentrica”.
obbligano a superare l’orgoglio, il poco dopo, nell’atto penitenziale che Riccardo Benotti www.agensir.it

Missioni ❚❚ L’immagine uscirà per la prima volta dal Portogallo dopo il 2000
■ Chiesa in Cina
Il paradigma dell’Amicizia La Madonna di Fatima alla Gmg di Panama
Alla condizione del cristianesimo in Cina è stata
riservata un’attenzione particolare durante le a prima e storica immagine della Ma- za dell’evento mondiale, soprattutto in rap-

L
FOTO SIR
Giornate nazionali di formazione e spiritualità donna di Fatima, creata seguendo le in- porto a san Giovanni Paolo II, ideatore del-
missionaria dal titolo “Giovani per il Vangelo. dicazioni da suor Lucia e incoronata nel le Gmg, la cui devozione per la Vergine di
Rinnovarsi tutti nella Parola di Gesù” dal 26 al 1947 dall’arcivescovo di Évora, venerata da Fatima è nota. Un’altra causa è la profonda
29 agosto. L’Ufficio Cei per la Cooperazione ottant’anni nel santuario portoghese e in devozione dei fedeli panamensi. L’immagi-
missionaria tra le Chiese, organizzatore varie peregrinazioni, sarà presente alla ne della Vergine arriverà a Panama il 21 gen-
dell’evento, ha riunito alla Domus Pacis di Assisi Giornata mondiale della gioventù che si ter- naio alle 17,15 e rimarrà nella città centroa-
i 230 partecipanti arrivati dalle diverse diocesi rà a Panama dal 22 al 27 gennaio 2019. La mericana fino alle 17 del 29 gennaio. Du-
italiane. A relazionare in aula è stato padre notizia è stata data nei giorni scorsi, nel cor- rante la sua permanenza a Panama sarà ini-
Gianni Criveller, docente universitario in Cina. so di una conferenza stampa, dall’arcive- zialmente custodita nella chiesa di Lourdes,
Oggi sono circa 70 milioni i cristiani cinesi (più scovo di Panama, monsignor José Domingo per poi essere portata, a partire da martedì
del 5 per cento della popolazione), di cui 12 Ulloa Mendieta. Sarà la prima volta dal 2000 22 gennaio, nel parco del Perdón, nella cap-
milioni cattolici. “La Chiesa in Cina c’è - ha detto che l’immagine esce da Fatima. La rettoria pella del Santissimo, vegliata dalle suore di
il relatore - e non sta nelle catacombe, né nella del Santuario aveva deciso che l’immagine Madre Teresa. Nel parco si svolgeranno va-
carceri. La Chiesa in Cina è una, anche se ci sono sarebbe rimasta a Fatima, dopo aver pere- ri momenti legati al programma della Gmg,
delle divisioni. La missione che oggi in Cina ha grinato per 64 Paesi. L’eccezione è rappre- a partire dalla Messa iniziale. L’immagine
più successo è quella fondata sull’amicizia: la sentata dalla Gmg del 2019. sarà poi presente il sabato e la domenica al-
’febbre cristiana’ nasce da un passaparola tra Nel corso della conferenza stampa è stato la veglia (durante la quale sarà recitato il Ro-
amici e colleghi. Insomma, l’amicizia è una via diffuso un video del rettore del santuario, sario) e alla Messa finale di domenica 27
della missione”. padre Carlos Cabecinhas, il quale afferma gennaio.
che la decisione è stata presa per importan- www.agensir.it
Attualità Giovedì 30 agosto 2018 17

Villaggio globale
Meeting di Rimini
messaggi di papa Francesco e del presidente
Sergio Mattarella, i quali, ciascuno dalla di Ernesto Diaco
propria prospettiva, hanno ripreso il titolo
della manifestazione. Il “la” è stato dato poi
dall’intervento inaugurale del nunzio negli

Prossima edizione Usa Christophe Pierre, quando ha ricordato


che “la vera rivoluzione è quella del cuore.
Non possiamo costringere nessuno a
credere, soprattutto non i giovani”, perché la
DON GENNARO MATINO
E LA RETE, UN PASSO INDIETRO
E DUE AVANTI

dedicata a Wojtyla fede è una vita nuova che si comunica per “Cari amici, presto la-
grazia, e quindi solo “attraverso la scerò questo spazio. In-
testimonianza della nostra vita”. venterò qualcosa di
È stato anche il Meeting di Giobbe, l’uomo nuovo per comunicare
che non vuole sfuggire alle domande con chi vorrà. Penso che
Si è conclusa sabato 25 agosto l’edizione numero 39 drammatiche della vita, a cui sono stati Facebook, che pure ha
contribuito a cambiare il
dedicati la principale mostra e un grande
della manifestazione. Folte le presenze. Il bilancio incontro. mondo, nel frattempo lo stia cambiando in
degli otto giorni e le anticipazioni del 2019 In pieno accordo con lo spirito e il titolo del peggio!”.
Meeting anche “Attraverso il mare del È quanto scriveva il 31 luglio scorso sulla
desiderio”, rappresentato domenica 19 sulla propria “bacheca” don Gennaro Matino
piazzetta sull’Acqua al Ponte di Tiberio. “Uno (nella foto), sacerdote napoletano noto al
spettacolo che lega il destino del singolo e le grande pubblico per i suoi libri e articoli su
forze che muovono il mondo”, racconta il temi di spiritualità e attualità. Don Gennaro
responsabile degli spettacoli del Meeting non disdegna la presenza online, come di-
Otello Cenci. “Il testo, tratto da Paul Claudel mostra la sua attività pressoché quotidiana
nel 150mo anniversario della nascita, grazie sui social network, su YouTube e alcuni gior-
anche alla nuova traduzione, è stato nali digitali. Anche per questo il suo annun-
rappresentato per la prima volta in Italia, per cio ha suscitato le reazioni dispiaciute fra i
di più valorizzando il rapporto con Rimini numerosi follower che seguono i suoi inter-
attraverso la spettacolare location”. venti in questi spazi, purtroppo sempre più
Quanto alle cifre, per gli organizzatori “la invasi da parole ostili e attacchi squilibrati.
39esima edizione mostra che il Meeting, Quello di Matino, però, non è tanto il rico-
nella sua formula rinnovata che ha noscimento di una sconfitta e la volontà di
scommesso su aree e spazi tematici, si gettare la spugna. La sua scelta risponde sì
consolida anche nei numeri. Folte le all’esigenza di “fare pulizia” – espressione
presenze (ne fa fede il numero di scontrini
ormai alquanto in voga anche sui social
della ristorazione, superiore del 5 per cento
rispetto al 2017), il fundraising che tocca un network – ma soprattutto al desiderio di ri-
nuovo record con 120mila euro di raccolta dare spazio alla voglia di confrontarsi in
(centomila l’anno scorso), e naturalmente i modo equilibrato e razionale.
234 incontri (quasi raddoppiati i 118 Più che un addio, dunque, è un rilancio. “So
dell’anno scorso) con 528 relatori (327 nella che in questi anni abbiamo creato una co-
scorsa edizione), le 14 esposizioni, i 18 munità di persone diverse per raccontarci
a commozione di fronte alla bellezza, spettacoli, le 32 manifestazioni sportive. Il parole e storie”, scrive. “So anche quanta

L la felicità come abbraccio, lo scoprire


se stessi nell’incontro con l’altro.
L’edizione del Meeting di Rimini che si è
tutto in 130mila metri quadrati di Fiera
(21mila dedicati alla ristorazione), con
l’apporto di 2.927 volontari, il vero cuore
sofferenza e solitudine si nasconda dietro
un messaggio, una frase. So quanti davvero
amano il differente scambio nel rispetto
chiusa sabato 25 agosto, fin dalla scelta pulsante della kermesse che ne mostra della parola contraria. Rispetto appunto.
del titolo (“Le forze che muovono la storia l’aspetto di gratuità”. Non volgarità! So che il momento storico
sono le stesse che rendono l’uomo Quanto al capitolo costi, il Meeting 2018, ha che stiamo vivendo è difficile, per tanti, per
felice”), ha scommesso sull’unico fattore un budget di 5 milioni 972mila euro. Le diversi motivi”. Per questo, prosegue, “sto
che muove davvero la storia in modo entrate principali sono i servizi di pensando con alcuni amici a creare da set-
positivo e duraturo: la persona. comunicazione per le aziende (3 milioni e tembre uno spazio di confronto in rete che
“Non c’è formula o algoritmo che tenga - 550mila euro) e gli introiti dalla ristorazione permetta nella serena e forte e coraggiosa
spiega Giorgio Vittadini, presidente della (1 milione e 104mila euro). libertà di parola la voglia di confrontarsi
Fondazione per la Sussidiarietà -. Per Accompagnando e vivendo da tanti anni senza sudiciume, senza quell’arte vigliacca
contrastare il declino occorre puntare l’evoluzione e i problemi del Paese, il di nascondersi dietro nomi di facciata per
sulla persona, dare spazio al racconto di Meeting si avvia a concludere il quarto aggredire, senza il desiderio di sopprimere il
chi diventa imprenditore di se stesso decennio della sua storia. È stato reso noto diverso pensiero. Uno spazio evangelico
anche nella ricerca del lavoro, favorire il che il titolo della quarantesima edizione del oltre il Vangelo, uno spazio spirituale oltre
dialogo tra persone di diversa religione, Guarnieri: “Se nel 2018 Meeting per l’amicizia fra i popoli, che si la religione, politico oltre i partiti che sappia
cultura, orientamento politico. Otto terrà nella Fiera di Rimini dal 18 al 24 agosto
giorni di Meeting dimostrano che tutto abbiamo messo al centro 2019, sarà “Nacque il tuo nome da ciò che
restituirci la dignità della differenza, la bel-
lezza dell’ascoltarsi per dirsi, per darsi, per
questo è pratica vissuta e contributo reale la persona, l’uomo che fissavi”. “È un verso di una poesia di Karol
ritrovarsi”.
alla vita del Paese, non utopia. Non a caso Wojtyla - spiega la presidente della
l’edizione di quest’anno ha rappresentato cerca la felicità e fa Fondazione Meeting Emilia Guarnieri -. L’appuntamento è a tutti gli “amici diversa-
mente lontani, vicini, comunque nel sogno
il segnale della ripartenza dopo la esperienza di essa, l’anno Quindi nel 2019 avremo un titolo in piena
mai consumato di un uomo migliore, un
tragedia di Genova, attraverso la presenza continuità con i contenuti di quest’anno. Se
del presidente Toti, del sindaco Bucci, dei prossimo andremo a fondo nel 2018 abbiamo messo al centro la mondo senza confini, senza barriere dove
parlamentari, ma anche il momento di per scoprire da dove può persona, l’uomo che cerca la felicità e fa valga per tutti: ‘Non fare agli altri quelli che
una riflessione organica su quanto esperienza di essa, l’anno prossimo andremo non vuoi sia fatto a te’ e se ci riesci ama e
accaduto, con le voci del Porto di Genova, nascere la fisionomia ulteriormente al fondo per scoprire da dove vivi perché senza amore non sei nessuno e
dei terminalisti, di Rfi”. della persona” può nascere il volto, la fisionomia della nessuno resti”.
Il Meeting 2018 si era aperto con i persona”. Settembre ormai è alle porte, sarà interes-
sante vedere cosa uscirà dalla penna digi-
tale di don Gennaro. Ne riparleremo.

Don Ivan Maffeis spiega come si svolgerà l'accoglienza da parte della Chiesa italiana
Nave Diciotti, Cei:“La nostra è una risposta di supplenza”
a Chiesa italiana accoglie buona parte dei con comunicati e appelli generici ma di inter- quelli che hanno necessità di essere accolti,

L migranti della nave Diciotti, rimasta ferma


una settimana al porto di Catania. Nella zo-
na dei Castelli Romani si trova il centro di acco-
venire offrendo una disponibilità all’acco-
glienza concreta, fattiva e immediata.
non abbiamo fatto una questione di numeri.
Nel momento in cui andiamo a redistribuire le
persone sul territorio, l’applicazione del pro-
glienza. Da qui i migranti saranno trasferiti nelle C’è un rischio che i migranti siano usati come tocollo dipenderà da situazione a situazione.
tante diocesi che si sono messe a disposizione mezzo di ricatto per smuovere l’Europa al- Questo è positivo perché si cercherà di fare
spontaneamente. Don Ivan Maffeis, sottosegre- l’accoglienza? progetti mirati che salvaguardino l’integrità
tario della Cei e direttore dell’Ufficio nazionale La Chiesa è intervenuta proprio per sblocca- della famiglia, ad esempio con i ricongiungi-
per le comunicazioni sociali, ribadisce: “Questa è re questa situazione. Il governo pretendeva, menti familiari.
una risposta di supplenza. Non è ’la risposta’. La anche giustamente, il coinvolgimento del-
risposta di un Paese democratico matura attra- l’Europa per una redistribuzione dei migran- Il grande nodo da sciogliere è però la Riforma
verso ben altri processi. Ma anche risposte di so- ti e per affrontare in maniera comunitaria un del Regolamento di Dublino.
lidarietà e di umanità come questa possono aiu- fenomeno di portata enorme. D’altra parte è Non c’è dubbio. Siamo davanti a un fenome-
tare a sviluppare una cultura dell’accoglienza”. ovvio che per arrivare a concordare una poli- no enorme che non è più di emergenza. Pos-
tica comunitaria su un tema come quello del- siamo essere talmente miopi da chiuderci in
Perché la Chiesa italiana ha scelto di accogliere le migrazioni non possiamo servirci di gente una Europa fortezza ma in questo caso, oltre
i migranti della nave Diciotti? in fuga dalla guerra o da situazioni di perse- a lasciare fuori le persone, moriamo noi den-
È stata una scelta della presidenza Cei, legata al- cuzione. tro. Oppure possiamo, con tutta la disponibi-
la volontà di uscire da una situazione di stallo in lità possibile, trovare delle vie per affrontare il
cui queste persone erano da diversi giorni. Da- Quante persone saranno accolte dalla Chie- tema secondo legalità e sostenibilità e met-
FOTO AFP/SIR vanti a una situazione insostenibile dal punto di sa italiana e come? terci in gioco.
vista umanitario si è scelto di non andare avanti La Chiesa italiana è disposta a prendere tutti Patrizia Caiffa
18 Giovedì 30 agosto 2018— Solidarietà

Villalta di Cesenatico| Una festa che fa bene


“Orizzonti”al Meeting
D
urante la settimana del
Meeting per l’amicizia fra i
popoli di Rimini,
l’associazione onlus cesenate
“Orizzonti” ha organizzato una
cena (nella foto di Pier Giorgio
Marini) con molti ospiti che hanno
avuto l’opportunità di raccontare
la loro esperienza in modo
semplice, ma molto significativo.
Erano presenti: don Leo Marius,
responsabile del movimento di
Comunione e Liberazione in
Venezuela, col fratello Alejandro, PIPPO FOTO
fondatore dell’associazione “Trabajo y Persona”; padre Giorgio Jahola di
Karakosh, Iraq; padre Joseph Pilla dalla Nigeria e Mireille dal Camerun,
responsabile del centro “Edimar” per il recupero dei ragazzi di strada a Yaoundè; NONA EDIZIONE PER L’EVENTO BENEFICO “VILLALTA FA FESTA E...”. L'associazione no profit Chi
padre Bernardo Cervellera, direttore della agenzia Asia News, che ha evidenziato Burdél è tornata a organizzare, domenica 26 agosto al parchino di Villalta, con il patrocinio del Co-
la silenziosa, ma gravissima persecuzione dei cristiani in Cina; Monica Poletto, mune di Cesenatico e di Pediatria a misura di bambino, una giornata di festa con gastronomia e
responsabile nazionale della CdO non profit. spettacoli folk. Il ricavato andrà ad aiutare Michael Mazzini, un bambino di 11 anni di Calisese di
Dalle testimonianze di tutti è emerso il grande lavoro missionario della Chiesa Cesena, affetto da mucopolissaccaridosi, una rara malattia genetica che ha portato Michael alla
nel mondo. Come sottolineato da padre Jahola, “la Chiesa dà respiro alla gente e perdita dell’udito e del linguaggio. “Succede spesso che si usino mille parole e non ci si capisca,
offre una speranza vera che non delude”. mentre invece può bastare uno sguardo per dire tanto. Questo è quello che ci è capitato di pen-
sare incontrando Michael”, hanno spiegato Chi Burdél.

Servizio civile universale presentazione delle domande è fissata al


28 settembre 2018.
“Il Servizio civile - ricorda il presidente
del Coordinamento provinciale enti di
prossime settimane saranno organizzati
incontri informativi in cui saranno
presentati i vari progetti da parte degli
enti.

Si cercano 200 giovani


Servizio civile di Forlì-Cesena, Raoul Per informazioni è possibile contattare il
Mosconi - è un’esperienza di solidarietà, Coordinamento provinciale degli enti di
di partecipazione attiva e di crescita Servizio civile (Copresc) con sede a Forlì
personale, che prevede il coinvolgimento in piazza Morgagni, 2 (tel. 340 9623056) e
dei giovani in interventi sociali e a Cesena in via Serraglio, 18 presso
Pubblicati i bandi 2018 per ragazzi e ragazze dai 18 ai 28 anni culturali, progettati da enti pubblici e Assiprov (tel. 392 2936588). È possibile
privati”. avere informazioni direttamente dagli
La scadenza per le domande è fissata al 28 settembre La durata del servizio è di 12 mesi per i enti proponenti.
Nel cesenate sono disponibili 41 posti in enti pubblici e 160 in privati progetti ordinari e di minimo 8 mesi per Questi nel dettaglio: Arci, associazione
quelli sperimentali. Ai volontari attivi in Anffas, associazione Comunità Papa
Italia sarà corrisposto un assegno Giovanni XXIII, associazione “Homo
ono stati pubblicati nei giorni mensile di 433,80 euro. Viator. Per l’umanità in crescita”, Ausl

S scorsi i bandi 2018 del


Dipartimento della gioventù e del
Servizio civile nazionale, oltre che
Per la Provincia di Forlì-Cesena i posti a
bando sono 465 per un totale di 64
progetti presentati da 36 enti del
della Romagna, Caritas, Comune di
Mercato Saraceno, Comune di San Mauro
Pascoli, Comune di Sarsina, Comune di
delle regioni e province autonome, territorio. Savignano sul Rubicone, cooperativa
per la selezione di 53.363 volontari, Nel cesenate sono disponibili 41 posti in sociale “Amici di Gigi”, cooperativa
dai 18 ai 28 anni da impiegare in enti pubblici e 160 in enti privati. Nello sociale “Equamente”, cooperativa sociale
progetti di Servizio civile universale in specifico: 84 posti nel settore “Libra”, fondazione Avsi, fondazione
Italia e all’estero. L’invito è rivolto ai “assistenza”, 98 nel settore “educazione e Enaip, fondazione del Sacro Cuore
giovani di età compresa tra i 18 e i 28 promozione culturale”, 19 nel Cesena, Istituto oncologico romagnolo
anni. La scadenza per la “patrimonio artistico e culturale”. Nelle (Ior), Unione Rubicone e Mare.

NOTIZIARIO PENSIONATI
Prestito vitalizio ipotecario a cura del Sindacato Pensionati FNP CISL
Come funziona e quali sono (tel. 0547 644611 - 0547 22803)
i principali rischi e per il Patronato INAS CISL
(tel. 0547 612332) via R. Serra, 12 - Cesena
Il Consiglio nazionale del notariato e
le Associazioni dei consumatori, tra
cui Adiconsum, l’associazione a di ulteriori garanzie di terzi più
protezione dei consumatori della giovani, come ad esempio i figli. È Disoccupazione Naspi. Le domande dal 3 settembre
Cisl, hanno di recente presentato a una possibile alternativa allo
Roma un vademecum dedicato al strumento della vendita della Dal prossimo 3 settembre è possibile presentare do- giustificato motivo oggettivo (soppressione del
“Prestito vitalizio ipotecario” (Pvi) nuda proprietà dell’immobile (pur manda per la Naspi (Indennità di disoccupazione). posto, sopravvenuta inidoneità fisica, scarso rendi-
per orientare i cittadini verso una con riserva del diritto di usufrutto I potenziali beneficiari sono: tutti i lavoratori dipen- mento, carcerazione, forza maggiore, termine dei
scelta consapevole delle opportunità o abitazione) offerta a una denti, senza alcuna distinzione tra coloro che hanno lavori nei cantieri, impossibilità ad essere impiegati
e dei rischi che offre questo categoria di cittadini, quelli di età un contratto a tempo indeterminato o determinato; in altre mansioni nell’azienda…). Il lavoratore deve
strumento finanziario riservato agli superiore a 60 anni per risolvere gli apprendisti; i soci di cooperative di produzione far valere almeno 13 settimane di contribuzione nei
over 60. problemi di liquidità, non avendo di lavoro; i lavoratori a tempo determinato delle 4 anni precedenti l’inizio del periodo di disoccupa-
Il prestito vitalizio ipotecario (l. praticamente alcuna possibilità di aziende pubbliche o esercenti pubblici servizi e il zione e 30 giornate di lavoro effettivo, a prescindere
44/2015) è un finanziamento accesso al credito bancario se non personale artistico con rapporto di lavoro subordi- dal minimale contributivo, nei 12 mesi che prece-
concesso da banche o intermediari attraverso la cessione del quinto nato che perdano involontariamente il proprio la- dono l’inizio del periodo di disoccupazione.
finanziari a persone di età superiore della propria pensione. voro. Sono invece esclusi: i lavoratori a tempo Si può presentare domanda presso la sede Cisl Ce-
a 60 anni compiuti, garantito da Sono state però sollevate molte indeterminato delle pubbliche amministrazioni; gli sena in via Renato Serra, 15 (telefono: 0547 644611;
ipoteca di primo grado iscritta su un critiche in merito all’estrema operai agricoli a tempo determinato o indetermi- fax: 0547 611220) dal lunedì al giovedì dalle 8,30 alle
immobile a uso residenziale a variabilità delle spese accessorie nato per i quali continua ad applicarsi la previgente 13; il martedì anche dalle 14 alle 18,30 e il giovedì
garanzia della restituzione del e dei costi elevati di perizia, oltre normativa. Non possono beneficiare della Naspi i la- anche dalle 15 alle 18,30.
prestito, degli interessi e delle spese. alle polizze aggiuntive che alcuni voratori che cessano per dimissioni volontarie o per Sono necessari i seguenti documenti:
La casa costituisce la garanzia istituti impongono a titolo di risoluzione consensuale, salvo che quest’ultima sia 1) documento d’identità e codice fiscale;
ipotecaria del prestito vitalizio garanzia. Quello che in sostanza è intervenuta a seguito di procedura di conciliazione 2) permesso/carta di soggiorno;
ipotecario. L’ipoteca viene iscritta nei emerso è che le stesse banche presso la Direzione territoriale del lavoro. 3) copia/e del/dei contratto/i di lavoro;
pubblici registri immobiliari con atto forniscono informazioni poco I requisiti soggettivi soggettivi sono: perdita invo- 4) copia della busta paga;
ricevuto o autenticato dal notaio, che esaustive, rendendo questo lontaria dell’occupazione; risoluzione consensuale 5) lettera di licenziamento e periodo di preavviso;
è un pubblico ufficiale imparziale. strumento finanziario non esente
del rapporto di lavoro solo se questa è intervenuta 6) codice Iban (banca o Poste) per l’accredito delle
L’importo finanziabile come prestito da rischi e aspetti negativi che in
nell’ambito della procedura di licenziamento per spettanze compilato su Modello SR163.
vitalizio ipotecario è una percentuale un certo senso sono ad esso
del valore dell’immobile che cresce connaturati e che vanno
gradualmente con l’età del attentamente considerati. In più
richiedente, per cui si va dal 15%- le banche applicano nei fatti tutta eredi, e così via. componenti familiari. Riteniamo contrastare il crescente fenomeno
25% con 60 anni di età al 50%-60% una serie di limitazioni aggiuntive Come organizzazione dei pensionati altresì che altre siano le soluzioni dell’eccessivo indebitamento delle
con 90 anni di età. Più è alta l’età del a propria discrezione, riducendo prendiamo atto di quest’opportunità che, insieme a Governo e Istituzioni, famiglie anziane per far fronte ad
richiedente, più alto sarà il di parecchio il numero di finanziaria offerta agli anziani, il Sindacato debba trovare per far esigenze improvvise di liquidità.
finanziamento concesso. potenziali beneficiari. Alcuni indubbiamente da perfezionare a livello fronte alla generale emergenza Pensiamo, ad esempio, alle molte
Uno degli aspetti positivi messi in istituti, ad esempio, richiedono di legislativo; tuttavia ribadiamo che si economico sociale in atto nel nostro donne anziane sole e/o vedove che
luce è che questo strumento soddisfare i requisiti di reddito o tratta di uno strumento che deve essere Paese: in particolare, dobbiamo non sanno come far fronte ai costi di
consente ai soggetti di età non più di avere uno storico creditizio non valutato con un’attenta e consapevole continuare in modo determinato la gestione e di manutenzione
giovanissima di accedere a un negativo, o ancora, di risultare considerazione per le conseguenze nostra politica di rafforzamento e straordinaria del proprio immobile, il
finanziamento bancario in maniera residente nell’immobile ed future che ne possono derivare sia per lo salvaguardia dei redditi, soprattutto più delle volte sito nei centri storici
autonoma, vale a dire, senza bisogno ottenere il consenso scritto degli stesso soggetto anziano sia per i suoi dei redditi da pensione, al fine di delle città.
Cultura&Spettacoli Giovedì 30 agosto 2018 19

Dodici gli spettacoli della 58esima edizione del cartellone nell’arena Cinema di Filippo Cappelli
plautina di Calbano di Sarsina. Tracciamo un bilancio della rassegna
Aladdin, Eliseo (Cesena)
Uci Cinema (Savignano sul Rubicone)
HOTEL TRANSYLVANIA 3
Una vacanza mostruosa

Plautus di Dženndi Tartakovskij


Arriva al terzo capitolo il “caravan” dei mostri
dalla Transilvania. E va ancora a segno con

Festival
una serie di gag e una trama che si distacca
dai precedenti.
La trama: Dracula, detto “Drac” (a cui offre la
voce l’attore Claudio Bisio) ha il desiderio di
una nuova compagna. È però frenato nella ri-
cerca dal ricordo della moglie defunta e la ne-
cessità di essere vicino alla figlia Mavis (voce
di Cristiana Capotondi), al genero e al nipo-
tino. Sarà proprio Mavis a spingere il babbo e
la combriccola di mostri amici verso una cro-
ciera di tutto riposo, per distrarre tutta la fa-
miglia dalle incombenze. Ma sembra scattare

Teatro classico, buona l’edizione una romantica scintilla proprio fra Drac e l’av-
venente capitano della nave, Ericka...
Tre anni fa, quando raggiunse un buon suc-
cesso con “Hotel Transylvania 2”, il regista
Genndy Tartakovsky sembrò pronto a dedi-

I
l Plautus Festival di Sarsina, che si è teatrale del romanzo che lo rivelò al Entrando brevemente nel merito dei carsi a un progetto cinematografico più per-
concluso da pochi giorni, si è rivelato pubblico nel 1904 e che consente ai registi singoli spettacoli, c’è da sottolineare che sonale, dichiarando che i suoi giorni nel
una volta di più come la una più ampia possibilità di intervento sul “Troiane” di Seneca, allestito piuttosto
mondo di Drac e dei mostri erano terminati.
manifestazione estiva dedicata al testo, che comunque ha evidenziato i bene, costituito in pratica da una serie di
teatro classico e di tradizione più contenuti delle tematiche pirandelliane: la monologhi delle varie protagoniste, la Poi le cose sono cambiate, i progetti non
importante della Romagna. storia dell’uomo che si finge morto per moglie e le figlie di Priamo, era destinato hanno trovato grande riscontro e a oggi si è
Il numero complessivo degli spettatori è rinascere libero; un ribelle che tenta di alla lettura e non alla recitazione. Molto preferito continuare sul film d’animazione ad
stato complessivamente soddisfacente, sottrarsi alle maschere e alle convenienze applaudito Edoardo Siravo nel ruolo di un alto budget. Con il solito tocco personale. Se
solo di poco inferiore a quello dello scorso sociali per essere, con un altro nome, cinico e intransigente Ulisse. c’è qualcosa di buono in Tartakovskij è quello
anno. La spiegazione è abbastanza esclusivamente se stesso; in realtà uno Altrettanto valida è stata la tragedia di non appoggiarsi né alla scuola Warner né
semplice: è mancato uno spettacolo che sconfitto dalla prova, al di fuori dello stato “Antigone” di Sofocle riadattata in modo alla scuola Disney: il suo gusto per il grotte-
garantisse il tutto esaurito sia per tipologia civile e dalla società. Con un bravo Pino tale da fare di Creonte (interpretato da un sco, per i movimenti dei personaggi che sfi-
(una commedia brillante, ad esempio) sia Quartullo molto applaudito. convincente Massimo Venturiello) il dano la fisica, per le stupidaggini esagitate, le
per la presenza di un attore di forte Per il resto si può tranquillamente protagonista principale al posto di smorfie e ogni forma di compiacimento gra-
richiamo, come invece accaduto lo scorso concludere che l’eterno fascino delle Antigone. Più difficile da seguire “La morte fico espressionista sono quelli dei fratelli Flei-
anno con lo spettacolo di Lorella tragedie greche con i grandi personaggi del della Pizzia” che consisteva nella lettura da scher più visionari. Ci sono gli autori di Betty
Cuccarini. Ciononostante la presenza di mito travolti dalle guerre e dal fato parte di Daniele Pecci, accompagnato da Boop e dei corti in Technicolor di Braccio di
spettatori è stata buona, nonostante inesorabile, dibattuti fra ragione di stato e una violoncellista, di un ironico testo di Ferro dietro alle follie di questo come degli
l’assenza di attori di grido, come si è detto, ragioni del cuore, continuano a coinvolgere Friedric Durrenmat, una lettura altri Hotel Transylvania, soprattutto quando
e un cartellone non molto variegato. ed emozionare e che gli inganni e i dissacratoria del mito di Edipo. Tartakovsky non si regola e preme il pedale
Dato per scontato che le commedie di divertenti equivoci dei personaggi di Pubblico molto soddisfatto per “Orestea”, dell’acceleratore fino a digressioni gratuite e
Plauto non debbono assolutamente Plauto continuano a divertire anche il più la celebre trilogia di Eschilo (Agamennone, alla creazione di un villain davvero assurdo.
mancare, possibilmente ampliando un po’ smaliziato pubblico di oggi. Coefore, Eumenidi) condensata pur Bisogna ricordare, dopotutto, che “Hotel Tran-
la scelta (cinque “Miles mantenendo intatta tutta la sylvania” è sempre stato un vero capolavoro
Gloriosus” negli ultimi sette vicenda e, possiamo dal punto di vista tecnico, con animazioni dif-
anni di festival sono forse
troppi, a meno che non si Servizio civile al Plautus Festival aggiungere, la suggestione.
Applausi scroscianti anche per
ficilissime e forse il maggior numero di perso-
naggi presenti in scena di sempre.
voglia fare di questa celebre Elisabetta Pozzi che a pochi Reinterpreta personaggi stra-conosciuti e
commedia un appuntamento Otto posti per svolgere il servizio civile al Plautus Festival. L’occasione anni di distanza ha riproposto stra-amati dal pubblico e lo fa con una buo-
fisso come l’”Aida” all’arena di viene dalla pubblicazione del bando 2018 per la selezione di 1.451 “Cassandra”, un assemblaggio nissima efficienza, soprattutto per quanto ri-
Verona) c’è da rilevare che ben volontari da impiegare in progetti di servizio civile nella regione Emilia di testi letterari su questo
guarda quelli secondari come Frankenstein, la
cinque altri spettacoli erano Romagna. personaggio.
costituiti da tragedie greche o Il Comune di Sarsina è incluso nel bando per l’attuazione di due progetti Resta da dire sulle tre Mummia, Wayne e l’Uomo Invisibile. Ogni in-
di argomento simile. In questo che impiegheranno 12 volontari. Uno dei due, denominato commedie di Plauto: quadratura, anche nelle parti di transizione,
modo lo spettacolo più “Acculturiamoci”, riguarda attività di carattere culturale e, quindi, accettabile “Pseudolo” con viene studiata per risultare divertente anche e
“moderno” è stato “Il fu Mattia anche di collaborazione all’organizzazione del Plautus Festival. Il Ettore Bassi; molto bello il soprattutto nei suoi paradossi logici.
Pascal” di Luigi Pirandello; il termine per la presentazione della domanda è fissato al 28 settembre “Miles gloriosus” Anche la trama riceve un discreto scossone: la
che è tutto dire. Lo spettacolo 2018, è previsto l’impiego di otto volontari. Possono partecipare i con Flavio Albanese, uno degli Sony colpisce ancora con una storia dalla
ha riscosso un lusinghiero giovani dai 18 ai 28 anni. La durata del servizio è di 12 mesi con un spettacoli più azzeccati della grande linearità, quasi banale e prevedibile
successo di pubblico sebbene compenso mensile di 433,80 euro. rassegna che ha riscosso nei suoi passaggi, ma con un divertimento
non si trattasse una delle Per info e presentazione delle domande si può accedere al sito web del grande successo; formato famiglia che non annoia. È l’esame di
famose commedie del grande Comune di Sarsina www.comune.sarsina.fc.it/serviziocivile/bando.htm, più modesta la realizzazione di maturità per il franchising della Sony che per
autore siciliano. Era solo una oppure: Giampaolo Bernabini (tel. 0547 94901, interno 130); mail: “Aulularia”. l’uscita lascia il periodo di sicuro effetto di
rielaborazione in forma serviziocivile@comune.sarsina.fc.it. Piergiorgio Pelliccioni Halloween per competere con il gigante Di-
sney e il suo “Gli Incredibili 2”. La battaglia è
iniziata insomma...

alla Libreria cattolica SAN GIOVANNI corso Sozzi 39, tel. 0547 29654, Cesena

KINSHASA CRISTO NELLA CHIESA L’ESPERIENZA DELL’AMORE


Una storia di adozione Robert Hugh Benson Jason Evert
Massimo Vaggi
Editore: Fede & Cultura (17 euro) Editore: Fede & Cultura (12 euro)
Editore: Interlinea (15 euro) Solo la Chiesa cattolica può Il sesso è una cosa cattiva? Ma se
Il 25 settembre 2013 le autorità della Repub- definirsi la vera Chiesa, voluta lo fanno tutti? Cosa c’è di sba-
blica Democratica del Congo sospendono e fondata da Gesù Cristo: in gliato nella pornografia? Come è
l’uscita dal Paese dei bambini che, in forza di questo saggio il sacerdote possibile essere felici senza fare
una sentenza di adozione internazionale, convertito dall’anglicanesimo sesso?
sono in attesa di raggiungere i genitori. Inizia Robert Hugh Benson risponde A queste e altre domande ri-
così per oltre 100 famiglie italiane e per i loro alle argomentazioni di chi ac- sponde questo libro, nato dalla
figli un lungo periodo di angoscia e incer- cusa i cattolici di scarsa de- lunga esperienza di Jason Evert
tezza, durante il quale si verificano i fatti che mocrazia e tolleranza e di aver e gli adolescenti durante i suoi
nel romanzo sono raccontati in un modo rela- favorito così la sempre mag- seminari sulla castità e il cor-
tivamente libero, ma che nulla toglie alla loro veridicità. L’autore giore scelta del motto “Cristo retto utilizzo della sessualità.
narra della polvere dei mercati di Kinshasa, dei bambini che vivono sì, Chiesa no”. Il cattolicesimo Il suo è un approccio positivo,
nelle strade, degli istituti e delle persone che tra innumerevoli diffi- è invece l’unica forma di cri- che propone una serie di consi-
coltà offrono loro protezione. stianesimo veramente universale che sa accogliere e gli per vivere bene l’amore: un
Racconta di un crimine e di un’inchiesta inconsueta, che non si af- valorizzare tutti gli uomini, indipendentemente dalla amore grande, vero, bellissimo e per questo impegnativo,
fida all’evidenza delle prove, ma al potere della parola. Una narra- loro nazione di provenienza, dal ceto sociale e dalle come sono tutte le cose appassionanti. Jason Evert (1975),
zione drammatica che tuttavia, nella dimensione sorprendente capacità personali. Infatti, la Chiesa è un grande corpo americano, diffonde la virtù della castità ai giovani in-
delle motivazioni che muovono i protagonisti, propone alle nostre in cui Cristo gioca un ruolo essenziale, vivificandola e sieme a sua moglie Crystalina con cui si è sposato nel
fragili certezze un’inversione di significati e valori. parlando a tutti quelli che accolgono la sua Parola. 2003.
20 Giovedì 30 agosto 2018 Cesena&Comprensorio

CESENA Cesenatico ◗ Gatteo a Mare ◗ Gambettola ◗


Alla scoperta della città Auto d’epoca 62esima Mostrascambio
Topi da biblioteca Avrà luogo dal 30 agosto all’1 settembre la Si terrà Lungo le vie e nelle piazze del centro storico, sabato 1 e
rassegna “P-assaggi di mare-impariamo con i in viale Giulio Cesare il XII domenica 2 settembre, avrà luogo la 62esima edizione
Sarà inaugurata domenica 2 settembre alle 18 pescatori” alla scoperta della marineria autoraduno della “Mostrascambio di auto-moto d’epoca e cose del
alla galleria comunale Pescheria la mostra “Topi locale. In programma un giro lungo il canale d’auto d’epoca passato”. Oltre 700 gli espositori provenienti dall’Italia e
da biblioteca” realizzata a cura di Rad’Art project. leonardesco, una caccia al tesoro in notturna, domenica 2 settembre dall’estero. Anche i bambini avranno un loro spazio in
Le opere sono degli artisti Joana Baygual laboratori didattici e degustazione di prodotti dalle 16 alle 23,30 piazza Cavour. La manifestazione partirà sabato alle 7 e
(Andorra), Rosa Brugat (Girona), Rosò Cusò ittici locali, alla scoperta delle tartarughe a cura dell’Auto moto club si protrarrà fino a tarda sera. Domenica riapertura alle 7.
(Barcellona), Marisa Gonzales (Madrid), Myriam marine dell’Adriatico. Sabato 1 settembre alle città di Cesena Alle 9 partirà da piazza Boario la 31esima edizione de
Lambert (Montréal), Matilde Obradors 21,30 visita guidata al Museo della Marineria “Dario Ambrosini”. “Zir de Bosch” per auto e moto d’epoca e nel pomeriggio
(Barcellona), Anton Roca (Cesena), Merce e laboratorio sui nodo marinari. L’ingresso è libero. passerella finale e premiazione degli equipaggi.
Rodriguez (Cordoba) e Aureli Ruiz (Reus-
Catalogna). Si potrà visitare fino al 30 settembre

◗ ◗
il martedì, giovedì e venerdì dalle 16,30 alle
19,30; il mercoledì, sabato e la domenica dalle Longiano Mercato Saraceno
10,30 alle 12,30 e dalle 16,30 alle 19,30.
Commedia dialettale Danza, musica e sport
Sere d’estate In piazza Tre Martiri domenica 2 settembre alle Nel centro storico venerdì 31 agosto alle 21
21 la filodrammatica longianese “Hermanos” avrà luogo uno spettacolo di danza, teatro e
con gli Amici della presenterà la commedia di Giusi Canducci “La musica realizzato da “CreaChorea danza” di
Musica suocera”. Lo spettacolo era in programma
domenica 26 agosto per la festa parrocchiale,
Bologna, a cura di Monica Giannini e Francesco
Quero. Sabato 1 e domenica 2 settembre sulla strada provinciale Tombetta a Linaro, a
Sarà il coro lirico degli Amici della Musica il ma è stato rinviato a causa del maltempo. Gli cura della Pro loco, si svolgerà “Linarace 2018”, una gara di caratelle, una corsa di
protagonista dell’ultima serata della rassegna interpreti sono Giusi Canducci, Mario Ronchi, carrioli a livello nazionale e internazionale. In piazza Petrucci nel centro storico
musicale “Sere d’estate” organizzata Luca Orlandi, Mariarosa Parini, Pio Rocchi, mercoledì 5 settembre alle 21 si terrà uno spettacolo musicale dal vivo a cura
dall’associazione Amici della Musica “Alessandro Piero Coli, Mirco Procucci, Fiorella Bencivenga. dell’associazione “Dalla padella alla brace”.
Bonci” di Cesena. L’appuntamento è per giovedì
30 agosto alle 20,30 al chiostro di San Francesco.
Insieme al coro, sul palco, ci saranno il tenore
Renato Bartolini, il soprano Ilaria Ceccarelli, il
mezzosoprano Daniela Pini, il basso Roberto
Gentili. Accompagnamento al pianoforte di Pia
◆ Sabato 1 settembre alle 21 a San Mauro Pascoli la premiazione con Mercadini
Premio Pascoli di poesia
Zanca. Dirige il maestro Barbara Amaduzzi. In
programma brani di Giuseppe Verdi, Gaetano
Donizetti, Franz Lehar e Georges Bizet.
Ingresso offerta libera.

A Cesena l’1 e 2 settembre


I vincitori della 12esima edizione
S
econdo Giovanni Pascoli “il poeta è colui che
Prosegue la Festa Solidale esprime la parola che tutti avevano sulle labbra
e che nessuno avrebbe detta”. Tre poeti, la paro-
della Chiesa Avventista la, l’hanno “detta” meglio di tutti tra i 163 partecipan-
ti da tutta la Penisola: Giancarlo Pontiggia, Gianni
rosegue sabato 1 e domenica 2 settembre la Fucci, Angela Bonanno. Sono i vincitori della XVII edi-
P 19esima Festa Solidale organizzata
dall’agenzia Avventista Adra. L’appuntamento,
zione del Premio Pascoli di Poesia, promosso dagli in-
dustriali di Sammauroindustria e per questo definito
avviato nel fine settimana del 25 e 26 agosto, si il “Campiello della poesia”.
svolge negli spazi adiacenti alla sede in via C.E. Due le sezioni del premio. In quella in Lingua (2mila
Gadda, a Cesena (presso il supermercato Conad euro, opere edite non prima del 1 magio 2016) pre-
di Case Finali). Quest’anno sarà affrontato il miato è Giancarlo Pontiggia per l’opera “Il moto del-
tema del bullismo. Le risorse raccolte durante la le cose” (Mondadori, 2017). La sezione è promossa da
festa saranno destinate alla scuola media “Tito Romagna Banca.
Maccio Plauto” del quartiere per sostenere Nella sezione Dialettale (2mila euro, opere edite non
psicologi e animatori per un percorso di prima del 1 maggio 2014) premio ad Angela Bonanno
formazione con le classi dell’istituto. Ogni serata con “Strammata” (Forme Libere, 2017).
sarà introdotta dall’esibizione di formazioni Novità di questa edizione un Premio speciale della
musicali della scuola media “Tito Maccio Plauto” giuria a Gianni Fucci per l’opera poetica in dialetto.
di Cesena. L’autore santarcangiolese non è nuovo al Premio Pa-
Sabato 1 settembre alle 11,15 riflessione “La scoli, vincitore dell’edizione 2006 nella sezione dia-
regola d’oro di Gesù Cristo”, a cura di Dag lettale ex aequo con Giovanni Nadiani.
Pontvik, direttore nazionale Adra Italia. Alle 21, La serata di premiazione si svolgerà sabato 1 settem-
“Trio Nanni Signorini”, con la partecipazione di bre alle 21 a Casa Pascoli di San Mauro Pascoli, con lo
Piero Focaccia, “Per quest’anno non cambiare, spettacolo di Roberto Mercadini “La bellezza delle pa- LUCIANA GARBUGLIA, SINDACO DI SAN MAURO PASCOLI, INSIEME A GIANFRANCO MIRO
GORI, GIÀ SINDACO DI SAN MAURO PASCOLI, SAGGISTA E POETA, TRA I COMPONENTI
stessa spiaggia stesso mare!”. role”. Ingresso libero. DELLA GIURIA
Domenica 2 settembre, alle 19 polenta Il Premio è promosso da Sammauroindustria, l’asso-
preparata e servita dagli alpini; alle 21 “Attenti a ciazione pubblico-privato che raggruppa i principali
quei due… forse tre”: ritorno alla musica degli esponenti del mondo imprenditoriale della calzatura le incremento di opere partecipanti, 163, di cui 32 in dialetto e 131 in lin-
anni Sessanta. (e non solo). Il Premio in questa edizione si è avvalso gua. Nell’ultima edizione (anno 2016) complessivamente erano state 91
Ogni giorno, dalle 18,30 alle 21, laboratori per del sostegno di Orogel nella promozione dell’evento. le opere partecipanti.
bambini e gonfiabili. Dalle 18: libreria/biblioteca Il Premio Pascoli contempla anche un premio inter- La giuria che ha vagliato le opere è composta da Daniela Baroncini (Uni-
Avventista, stand associazioni di volontariato, nazionale alla carriera a discrezione della giuria e il versità Bologna, presidente giuria), Franco Brevini (Università Berga-
marciapiede didattico. Apertura risto-bar alle Premio all’Opera prima a cadenza biennale. mo), Gualtiero De Santi (Università Urbino), Gianfranco Miro Gori (sag-
18,30 e bomboloni caldi dalle 21,30. La diciassettesima edizione ha registrato un notevo- gista, poeta) e Piero Meldini (scrittore).

Credito Cooperativo Romagnolo | Il direttore incontra i soci... a Ronta Domenica 2 settembre


AL CIRCOLO DI RONTA MOMENTI DI
DIALOGO TRA IL DIRETTORE GENE- A Sogliano al Rubicone
RALE GIANCARLO PETRINI E I SOCI
DEL CREDITO COOPERATIVO ROMA-
la festa campestre
GNOLO. Dopo aver incontrato i soci
di Gatteo, Cesena e San Carlo, si è
alle sorgenti dell’Urgòn
giunti al quarto incontro svoltosi a
Ronta lo scorso 22 agosto presso il
circolo Endas “La Palazeta”, dove
SdellaiMeloni.
svolgerà domenica 2 settembre dalle 15
tradizionale “Festa campestre” al Passo
Vari sono gli eventi in
sono intervenute oltre 70 persone. programma. Fiorenzo Montalti presenterà
Gli incontri sono un’occasione di una serie di pannelli dedicati ai giochi d’una
confronto e vicinanza verso i propri volta. Saranno premiate le poesie
soci e componenti dei comitati locali “Urgonautiche” e verrà assegnato il titolo di
Ccr. “Argonauta 2018” a una personalità del
Per mantenere un rapporto limpido e territorio impegnata nei campi
duraturo coi propri soci, il Credito dell’economia, politica e cultura. Sarà
Cooperativo Romagnolo organizza in- presentato il volume “San Martino” edito
contri aperti al pubblico dove si ap- recentemente dall’associazione “Pro
profondiscono temi economici attuali Rubicone” di Calisese. Nel pomeriggio
come la situazione del credito coo- saranno presenti i soci dell’associazione
perativo locale e nazionale, l’immi- “Rover Joe” con i mezzi militari della
nente riforma del sistema Bcc e la seconda guerra mondiale. Il gruppo
nuova collaborazione con il Gruppo radioamatori renderà possibile comunicare
Bancario Iccrea, a cui il Credito Coo- con tutto il mondo tramite un ponte radio.
perativo Romagnolo ha aderito. La novità di quest’anno è la partecipazione
Al termine dell’incontro la banca ha del Motoclub di Budrio di Longiano
offerto un piccolo rinfresco. capitanato dal parroco don Filippo Cappelli.
Sport Giovedì 30 agosto 2018 21

Il Volley Club Cesena torna Rubini dal San Lazzaro; dell’alzatrice Chiara
Drapelli; e della centrale Elisa Donarelli.
Vanno poi registrati i rientri in bianconero di
dalle vacanze in bianconero Martina Furi e di Nicole Marchi.
Confermato il tecnico Andrea Simoncelli,
affiancato dal vice Marco Giulianelli, in
acanze finite per il Volley Club Cesena di B1 femminile. Il team arrivo dalla Stella Rimini.

V bianconero - che ha appena ufficializzato i nuovi colori sociali per


sottolineare ancor di più l’identità territoriale e per rappresentare
una vicinanza concreta alla dirigenza del nuovo Cesena Fc - ha iniziato gli
Il Volley Club Cesena disputerà le gare
casalinghe al Carisport, la domenica
pomeriggio alle 17.30 ed è stato inserito nel
allenamenti in vista della quarta consecutiva stagione nel massimo girone C di serie B1. L’esordio stagionale è in
campionato cadetto. calendario per sabato 13 ottobre, a
Il nuovo roster è stato caratterizzato dagli arrivi della schiacciatrice Giulia Castelfranco Sotto (Pisa).

Finalmente i tifosi
potranno assicurarsi
un posto per seguire
Campagna abbonamenti al via LA FORMAZIONE DEL CESENA FC
NELLA PARTITA CON IL MANTOVA (PIPPO FOTO)

tutti i match casalinghi


dei bianconeri Il Cesena Fc punta ai 5 mila
F
inalmente i tifosi del Cesena I tifosi che negli anni
avranno modo di aiutare passati possedevano un
concretamente la società e di abbonamento avranno
assicurarsi un posto per vedere diritto a sfruttare un
tutte le partite in casa dei bianconeri. periodo di prelazione (fino
Nella conferenza stampa di martedì 28 al 6 settembre) in cui sarà
agosto, il presidente Patrignani ha possibile mantenere il
annunciato che da ieri, mercoledì 29, è proprio posto all’interno del
possibile abbonarsi per i match Manuzzi: basterà
casalinghi della prossima stagione di presentare il segnaposto
Serie D (anche se non si sa ancora in utilizzato fino a dodici mesi
quale girone finiranno i bianconeri). fa. L’abbonamento
Il luogo in cui svolgere questa pratica è assicurerà agli appassionati
il solito, cioè la sede del Coordinamento un seggiolino nello stadio,
Club Cesena in via Tito Macio Plauto ma non garantirà una
540, angolo via Roncofreddo; i prezzi collocazione per i match
sono disponibili sul sito ufficiale del che si disputeranno fuori dal Manuzzi,
club (calciocesena.com). L’obiettivo all’interno del quale i lavori dovrebbero
dichiarato è quello di raggiungere i terminare ad inizio ottobre. Si tratterà probabilmente a offerte speciali
5.000 abbonati, un numero alto per la presumibilmente di un paio di gare che per gli abbonati.
categoria ma alla portata di una società si svolgeranno in campo neutro, per le Andrea Pracucci
che vanta un seguito così ampio. quali, comunque, la società penserà

Basket serie B

Europei del trotto prova coi rispettivi guidatori: Uragano Trebì


(Vecchione), Arazi Boko (Gocciadoro),
Testimonial Ok (Dell’Annunziata), Tessa Ob
Sonic (Di Nardo), Tango Negro (Lombardo),

Conto alla rovescia Peace of Mind (Guzzinati), Satanasso Fi


(Cheli), Pantera Del pino (Legati), Tarim
(Esposito), Deimos Racing (Bellei), Ulena Car
(Baldi) e Tina Turner (Lo Verde). Nella
seconda i cavalli si sfideranno a numeri
Grande attesa per l’edizione 2018 del campionato internazionale invertiti. Il Campionato Europeo di Trotto è
una delle corse più importanti del panorama
Si tratta di una delle corse più importanti del panorama italiano del trotto italiano ed europeo. La serata si
ed europeo e si svolgerà all’Ippodromo del Savio prospetta vivace e saranno tanti gli ospiti Il settembre caldissimo
eccellenti e gli eventi collaterali.
"Il successo della scorsa edizione del dei Tigers Cesena

È
tutto pronto per l’edizione 2018 del Campionato e il desiderio di essere sempre
Campionato Europeo di Trotto presenti sul territorio per dare vita a eventi di educi dal ritiro in Alta Val Badia dove i
Orogel che si svolgerà la sera di
sabato 1 settembre all’Ippodromo del
Savio. Si tratta della sua 84esima edizione
valore - spiega Bruno Piraccini,
amministratore delegato Orogel - sono le
ragioni per cui abbiamo scelto di
R Tigers Cesena sono stati accolti da
un’inattesa nevicata fuori stagione, ora
li aspetta un settembre caldissimo. Domenica
all’interno di 10 corse. Occorre vincere due sponsorizzare anche quest’anno la serata più 2 una festa al Bagno Praja Do Jacarè 167 a
prove su tre. La bella si farà se i vincitori attesa della stagione del trotto cesenate". Cervia. Mercoledì 5, con palla a due alle 19 al
delle prime due gare saranno diversi. Vi Anche Tomaso Grassi, presidente di Carisport in una amichevole contro la Ozzano.
parteciperanno cavalli indigeni e stranieri di HippoGroup Cesenate conferma "la grande Venerdì 14 settembre alle 19, al Chiosco
4 anni e oltre sui 1660 metri della pista. capacità attrattiva che i grandi eventi ippici Savelli la presentazione della squadra seguita
Questo l’ordine dei partenti nella prima esercitano su pubblico e aziende". dal torneo ufficiale sabato 15 e domenica 16
al Carisport.

Calcio a cinque Ciclismo 1 Ciclismo 2 Calcio serie D


Fiumicinese Geremia Saragoni La Savignanese
sul podio con al terzo posto incontra il Cesena Fc
Garuffi e Casadei per la Fausto Coppi
A
l Comunale di
Savignano sul
llievi della Fiumicinese-Fait erzo Rubicone domenica

A Adriatica sul podio domenica


26 agosto a Corinaldo
(Ancona) nella gara di 70
T posto
per
l’esordiente
26 agosto è iniziata la
stagione 2018/19 della Asd
Savignanese, nel primo turno
chilometri percorsi alla media di 1° anno di Coppa Italia Serie D.
Futsal si rinnova oraria dei 38,889. Simone Garuffi è
giunto secondo al traguardo a 55”
Geremia
Saragoni,
Con un tempo per parte, è
stata alla fine premiata la Savignanese, più cinica nel
Arrivi dal Giappone dal vincitore, il marchigiano che corre concretizzare le occasioni create. Messa subito a frutto tutta
Gianmarco Garofoli e si è tra le file della Fausto Coppi di l’esperienza di Longobardi, che prima si è procurato
yuji Kagiya , classe 98, è classificato al terzo posto Mattia Cesenatico. scaltramente il rigore, e poi ha realizzato, per l’1-0

R ufficialmente un giocatore della


Futsal Cesena. Atterrato in Italia,
sarà a disposizione di mister Mascarucci a
Casadei della Fiumicinese-Fait
Adriatica a 1’49. La corsa si è
svolta sotto la pioggia. Dopo i
Domenica 26 agosto a
Sant’Andrea di Perugia il
savignanese ha guadagnato il
definitivo, mostrando tutta la sua freddezza. Da segnalare,
per i locali, anche le prestazioni di Brigliadori e Vandi, tra i
più positivi insieme a Pazzini, in grado di trasmettere
partire dal primo giorno di preparazione. primi giri in pianura senza nulla di suo primo podio. La gara di 32 sempre grande sicurezza a tutta la linea difensiva.
Si tratta del terzo giapponese nella concreto, all’inizio della prima chilometri alla media dei 32,903 Al secondo turno, domenica 2 settembre, la Savignanese
storia del Futsal Cesena. ascesa prende il largo la coppia orari è stata vinta in solitaria incontrerà il Cesena. “Mi hanno comunicato che sono
per dare poi il massimo in campo”. formata dal vincitore e da Simone dall’umbro Tommaso Brunori, attese da Cesena almeno 1500 persone” spiega il presidente
Tra le new entry, altri giovanissimi: Garuffi, ma sull’ultima salita lasciando a 30” il secondo Marco Marconi che - al momento in cui si scrive - è alle
Edoardo Bonetti, classe ’99 che arriva Gianmarco Garofoli lascia il arrivato, l’abruzzese Simone prese con la ricerca di un campo di gioco poiché il Capanni
dal Forlì e Alessandro Spada, classe ’98, compagno di fuga e va a vincere in Piano, che ha superato allo di Savignano non è ancora omologato per la serie D. (Ez)
in prestito dall’Imolese. solitaria. (Ts) sprint tutto il gruppo. (Ts)
Sport Csi
Pagina a cura del Centro Sportivo Italiano
22 Giovedì 30 agosto 2018 Comitato di Cesena

i è svolta domenica 12 agosto, a affiliato al comitato cesenate del Csi,


S Gambettola, presso la biblioteca reduce dal torneo nazionale under 16 che si è svolto in
“Assalto comunale gentilmente concessa
dall’amministrazione comunale della città,
Calabria, dove è arrivato primo nella sua categoria
(Under 14).
l’undicesima tappa del torneo scacchistico Al secondo posto si è classificato Idio Casadei di Imola
alla Rocca” “Assalto alla Rocca”,
iniziativa che dalla primavera all’autunno
e al terzo Marco Landi di Ravenna.
Il prossimo appuntamento del torneo sarà domenica
Gli scacchi interessa quindici diverse località
romagnole.
15 settembre a Santa Maria Nuova.

Il successo finale è arriso


a Gambettola a Kirk Kacani di Cesena, Nella foto, da sinistra. Kirk Kacani, Idio Casadei,
socio del circolo scacchistico “Paul Morhy”, Marco Landi.

Due i partecipati appuntamenti promossi dall’Usd San Marco: 700 i ciclisti alla Gran Fondo In breve
ciclo turistica Città di Cesena e 350 i bikers della gara di mountain bike in notturna
■ Saraghina Tour
a Viserba
Cicloturistica
“Dalle vette al mare
In bici per unire”
Domenica 2 settembre, nell’ambito del
circuito cicloturistico organizzato dal
Centro Sportivo Italiano e denominato
“Dalle vette al mare - In bici per unire”, che
tocca con otto appuntamenti località
montane e marine della Romagna, si
disputerà, a cura dell’Asd Viserba Bike

Un’estate Team, “Saraghina Tour”, la cicloturistica di


Viserba, terzultima tappa.
La partenza e le iscrizioni avverranno dalle
7,30 alle 8,30 a Viserba, in piazza Pascoli e
a Savignano sul Rubicone, presso il castello

a tutta bici
di Ribano.
Sono previsti la colazione alla partenza,
punti di ristoro lungo il tragitto e all’arrivo
a Viserba, con il saraghina party dalle 11.
I percorsi saranno tre a misura di ogni
ciclista amatoriale: easy (55 chilometri
complessivi e 450 mt. di dislivello); light
In contemporanea alla gara in mountain bike si
A
fine luglio si è svolta una settimana di iniziative sportive, (90 chilometri e 1.390 mt. di dislivello) e
organizzate dalla locale Usd San Marco di Cesena sotto è disputata la serata finale dell’iniziativa relativa Hard (105 chilometri e 1.750 mt. di
l’egida del Centro Sportivo di Cesena, culminata nell’ormai dislivello).
tradizionale Gran Fondo Ciclo turistica Città di Cesena, evento di
alle Camminate del Venerdì, nata da un’idea
punta nel firmamento cicloturistico regionale. di Vanni Zanfini, manager del Conad di Case
Finali di Cesena in collaborazione con
■ Gruppo arbitri
Si è cominciato giovedì 26 luglio con l’affascinante gara di
mountain bike in notturna, che ha permesso ai 350 bickers iscritti la San Marco e con il quartiere Fiorenzuola,
di godersi i suggestivi percorsi in sterrato nelle colline cesenati,
perfettamente segnalati dalle persone addette dell’Usd San Marco, con l’aiuto di Living Sport, Fornetto e Audio Pro Chiusura di stagione
veri e propri professionisti in questo campo. Il ristoro nella piazza
di Montiano e il fornitissimo pasta party conclusivo nella che hanno reso questo appuntamento una manifestazione “con il botto”
parrocchia di Case Finali hanno chiuso il cerchio della prima che ha prevaricato i confini cesenati e che ha fatto conoscere Tre sono stati gli arbitri del Centro Sportivo
riuscitissima manifestazione. la nostra città e valorizzato le bellezze delle sue magnifiche Italiano di Cesena, con la qualifica di
In contemporanea si è disputata la serata finale dell’iniziativa colline. “nazionale”, che sono partiti alla volta di
relativa alle Camminate del Venerdì, nata da un’idea di Vanni Sei diversi percorsi hanno soddisfatto qualsiasi ciclista che ha Montecatini per le finali nazionali open Csi,
Zanfini, manager del Conad di Case Finali in collaborazione con la partecipato a questa giornata dedicata alla passione delle due accompagnati dal responsabile della
San Marco e con il quartiere Fiorenzuola e con l’encomiabile aiuto ruote, dalla Musella al Monte Mercurio, dal Monte Cavallo a commissione cesenate calcio Adriano
di Living Sport, Fornetto e Audio Pro. Centocinquanta camminatori Monteleone, dal percorso di 125 km a quello del Giro del Flamminj, chiamato a far parte della
si sono uniti ai ciclisti in mountain bike, dando vita a una festa che Buon Gustaio di 60 km. Commissione Tecnica Nazionale Calcio.
ha avuto come comune denominatore lo sport. Da rammentare I volontari della San Marco, organizzando con maestria i vari Che gli arbitri del Csi Cesena fossero
inoltre che il contributo richiesto per la partecipazione alla ristori e l’arrivo, hanno messo la classica ’ciliegina sulla torta’ tecnicamente validi lo avevamo sempre
camminata è stato interamente devoluto all’associazione Amrer (da ricordare che una parte della quota di iscrizione ha supposto in virtù delle tante chiamate a
per l’acquisto di un capillaroscopio, strumento indispensabile per contribuito a sostenere un’iniziativa encomiabile come dirigere gare regionali e interregionali.
la diagnosi preventiva delle malattie reumatiche. quella di “Sentieri puliti”). Riempie comunque d’orgoglio il
Si è arrivati così a domenica 29 luglio, l’appuntamento più Erano presenti alla manifestazione il vice presidente e responsabile del Gac Valerio Fabbri e il
importante: la Gran Fondo Cicloturistica, con la presenza di ben direttore area tecnica del Csi Cesena Renato Quadrelli, il presidente del Csi di Cesena Luciano Morosi
700 ciclisti provenienti da varie regioni italiane (Trentino, Veneto, responsabile del ciclismo Csi regionale Fabrizio Merli e il vedere come questa valenza tecnica sia
Marche, Umbria, Toscana, oltre naturalmente l’Emilia Romagna), presidente del comitato di Forlì Stefano Gurioli. riconosciuta anche a livello nazionale.
Vito Perna è stato designato ad arbitrare la
finale per l’assegnazione del titolo di calcio
a 11, vinta per 2 a 0 dalla Asd Lazise di
Verona contro la San Filippo Neri di Roma.
Roberto Riceputi è stato chiamato come
primo arbitro della semifinale sempre del
calcio a 11 e Simon Babini ha arbitrato una
semifinale del Calcio a 5.
Dall’11 al 15 luglio Montecatini Terme ha
ospitato le finali dei campionati nazionali a
squadre delle categorie “top junior” e
“open”. Provenienti da 18 regioni, 1.220
atleti sono scesi in campo per il gran finale
di stagione del Csi a disputarsi 10 scudetti
nazionali: cinque titoli nel calcio, quattro
nel volley e uno nel basket.
Pagina aperta Giovedì 30 agosto 2018 23

✎ Il direttore risponde  L’Occhio indiscreto


Nell’era del cittadino che vive in un villaggio sconosciuto
è difficile trovare ancora il senso della comunità

Degrado al Parco Ippodromo: bidoni pieni, bottiglie e immondizia abbandonata. Non è un bel
vedere quello che accade nel polmone verde più grande di Cesena.
A segnalare la situazione, più critica nell’area per bambini e nelle dune verdi frequentati da
ragazzi, è una residente della zona.

Cesena dimentica Giorgio Gabellini?


Caro direttore, mi si consenta di intervenire per l’ultima volta sul “caso Gabellini”, immaginan-
domi uno stato d’incredula perplessità dell’artista cesenate che dalla sua nuvoletta lassù tutto
vede e tutto legge. E ritengo che sarà rimasto un po’ frastornato dal titolo dell’articolo di Giorgia
Canali sul “Corriere Romagna” di domenica scorsa sui troppi diventati troppo pochi a propo-
sito di mostre e ricordi su di lui. Perché, si sarà domandato il nostro Giorgio, tra i “troppi” che
volevano ricordarmi e onorarmi per il mio centesimo compleanno, non si sono mostrati i rap-
presentanti delle istituzioni comunali?
Certo gli sarà sembrato strano che i titolari cesenati della cultura (così prodighi di tributi con
taluni artisti locali) non abbiano segnato nel calendario degli eventi ufficiali per il 2018 la ri-
correnza del centenario gabelliniano e previsto un’adeguata iniziativa.
Per quanto mi riguarda, all’artista invio il più sentito saluto e gli dedico il mio (ormai scaduto)
progetto espositivo. Lui sa che nell’anno che verrà difficilmente potrò essere tra i “troppi” o i
“troppo pochi” se mai sul “maestro della caricatura” qualcosa a Cesena (come sinceramente
spero) si farà.
Orlando Piraccini, studioso d’arte

Salvata una vita grazie al defibrillatore


Caro direttore,
la comunità parrocchiale di Sant’Egidio di Cesena ringrazia il Club Forza Cesena Sant’Egidio e
Stefano Fantini di Allianz Assicurazioni per aver donato due anni fa un defibrillatore. Questo
strumento, nei primi giorni di agosto, ha permesso di salvare la vita a un uomo colpito da ma-
lore cardiaco mentre si trovava vicino al campo da tennis adiacente alla parrocchia.
Il tempestivo intervento di due persone abilitate all’utilizzo del defibrillatore (una in partico-
Immigrati: che significa integrare e accogliere? lare aveva frequentato il relativo corso, nel momento dell’acquisto e del posizionamento negli
Caro direttore, spazi parrocchiali) ha dimostrato che la presenza di tale dispositivo medico nei centri di aggre-
le polemiche di questi ultimi tempi sugli immigrati mi hanno interrogato molto come cristiano gazione è fondamentale per salvare vite. Il paziente è stato poi soccorso dal personale del 118, e
e vorrei condividere una riflessione che parte dalla mia esperienza personale. nei giorni successivi la moglie ha ringraziato per il pronto e fondamentale intervento.
Mio padre tra gli anni 50 e 60 è partito dalla Calabria verso la Svizzera per cercare un lavoro di- Attraverso il Corriere Cesenate un nostro grande ‘grazie’ va a chi ha contribuito al suo acquisto,
gnitoso che gli permettesse di poter guardare al futuro con speranza. Dopo essersi sposato ha por- a tutte le persone che si sono impegnate a impararne il corretto uso e a chi l’ha utilizzato in
tato anche mia madre in Svizzera e lì dopo qualche anno siamo nati io e mio fratello. quella situazione che poteva avere risvolti più drammatici.
In un paese come gli Stati Uniti sarei diventato automaticamente cittadino svizzero per effetto
dello ius soli, ma in Svizzera per diventare cittadini c’è una procedura lunga e complessa. In que-
gli anni non c’era lavoro e partire per un altro paese sembrava l’unica soluzione possibile per
poter avere un futuro dignitoso. Oggi queste persone vengono chiamate migranti economici.
Aneddoti e tradizioni di Diego Angeloni
Certo la situazione dei miei genitori non può essere paragonata a quella di tante persone che in
questi anni hanno attraversato il mare Mediterraneo anche morendo. Un italiano a quei tempi
partiva sapendo che comunque c’era molto spesso qualcuno in un altro paese ad “aspettarlo” per Giuseppe Garibaldi, l’eroe dei Due Mondi, in Romagna
accoglierlo e inserirlo in un mondo totalmente nuovo. Si partiva per viaggi in nave o in treno che
duravano decine e decine di giorni senza sapere più nulla di queste persone per lungo tempo. La
mia nonna quando raccontava di questi episodi aveva sempre una ferita dentro al cuore che non
Q uesta settimana voglio dedicare la
rubrica al circolo Endas di Martorano
in barba alla legge e in bande sempre più
numerose, assaltano case di città o di
si è mai rimarginata. di Cesena. campagna certi di non trovare resistenza
Dopo poco tempo dalla mia nascita a un certo punto tutto è cambiato perché nonostante quasi Giuseppe Garibaldi nella sera tra il 14 e 15 apprezzabile e si spingono fino a seque-
20 anni di lavoro in Svizzera mio padre, con un gesto di coraggio ancora più grande del precedente agosto 1849, aiutato da Pio Cicognani, strare intere cittadine. Tra di loro comin-
viaggio all’estero, ha riportato la mia famiglia in Italia (a Forlì) per ricominciare tutto dall’ini- Antonio Plazzi, Pietro Ortolani, Carlo Ca- cia ad affermarsi la figura inquietante di
zio. paccini e diversi altri repubblicani, passò Stefano Pelloni il Passatore, detto anche
Ho sempre chiesto ai miei genitori il motivo di questa scelta e loro mi hanno sempre risposto in di nascosto ai papalini e alle spie au- Stuvanè Malandri. Egli ha già compiuto
sintesi “Non volevamo che i nostri figli diventassero svizzeri e che crescessero in quel paese”. Non stroungariche, da Ravenna a Forlì. Una numerose “imprese” e assaltato Bagnara
vorrei che qualcuno si sentisse offeso rispetto a questa affermazione, loro stessi hanno dei bellis- spia intercetta Pio Cicognani alla Cosina nel febbraio del ’49 . Ai primi di luglio,
simi ricordi di luoghi e persone, ma in questa frase c’è qualcosa che forse è legato anche agli eventi di Faenza e lo sorveglia. Quasi in ogni dopo la caduta della Repubblica Romana,
che stiamo vivendo. città italiana si può trovare una lapide su Garibaldi è in fuga verso il settentrione
La motivazione economica per i miei genitori era certamente un fattore importante per emigrare, cui sta scritto: “Giuseppe Garibaldi è pas- d’Italia incalzato dalle truppe francesi ac-
ma non era l’unico fattore di cui tener conto nella loro vita. Soprattutto mia madre non riusciva sato di qua”. Sembra che il condottiero, corse in aiuto di Pio IX. La sua armata
a vedere in quella società qualcosa che la attirasse fino in fondo come ciò che aveva visto nel suo nella sua romantica e avventurosa vita, piano piano si sfalda. Ai primi d’agosto
paese. C’era un modo di vedere la vita, il lavoro, l’educazione dei figli, la religione, gli amici che non abbia fatto altro che transitare di Garibaldi, accerchiato dagli austriaci si ri-
non corrispondeva all’esperienza che aveva fatto nel suo Paese e considerando questo un valore città in città per lasciarvi un segno del suo fugia a San Marino. Scioglie ciò che gli
non ha voluto che i suoi figli rinunciassero a questa esperienza. passaggio. Eppure è vero che l’eroe dei resta della truppa e, imbarcatosi con
Potrei riassumere questo sentimento in concetti come cultura, società, nostalgia, famiglia, italia- Due Mondi ha percorso più volte la peni- pochi volontari da Cesenatico, cerca di
nità, ma nulla potrebbe veramente spiegare bene quell’esperienza che lei riteneva fondamentale sola. È passato anche da noi, in Romagna, raggiungere Venezia. Ma in mare aperto è
e irrinunciabile per i propri figli. la prima volta nel 1849. La Romagna, contrastato da alcune navi da guerra ed è
Insomma, sarà banale e forse anche un po’ controcorrente dirlo, ma l’aspetto economico non può dopo l’euforia del 1848 e della raggiunta costretto a prendere terra nelle valli di Co-
essere l’unico elemento attraverso il quale può essere giustificata una migrazione, perchè quel libertà, soffre ora la riconquista delle sue macchio, a Magnavacca. Inizia qui quella
tipo di migrazione può essere temporanea per dare un respiro e un sostentamento alle persone che città da parte delle truppe austroungari- che ormai è nota a tutti come “trafila ga-
hanno bisogno, ma fare parte di una società, essere integrato è una questione molto più com- che e il ripristino dello Stato Pontificio. Gli ribaldina”. I patrioti di Romagna, alcuni
plessa che avere uno stipendio, un piatto da mangiare e un lavoro. Nessuna persona intelligente austriaci sono a Faenza e a Forlì il 19 mag- conosciuti e altri meno, gli erigono a pro-
può pensare che dando queste cose tutti i problemi migratori si risolvano automaticamente. gio 1849. Nel giugno dello stesso anno tezione una cortina fatta di luoghi nasco-
L’esperienza dei miei genitori mi dice proprio questo. viene promulgata la “legge stataria” che sti, di uomini fidati, di spostamenti mirati
A parte una prima accoglienza, spesso fatta male e sfruttata economicamente dagli stessi ita- commina la fucilazione per direttissima e lo sottraggono alla polizia austrounga-
liani, cosa è stato fatto per accompagnare, sistemare e integrare? a chi detiene armi da fuoco o da taglio, rica e papalina. In quei giorni esaltanti e
Cosa vuol dire allora integrare ed accogliere? anche se per scopo difensivo. La sicu- drammatici Garibaldi perde la moglie
Con amicizia rezza e l’ordine nei territori pontifici è as- Anita e vengono catturati e fucilati alcuni
Domenico Tallarico sicurata dalla Guardia Civica istituita da patrioti che sono stati con lui fino all’ul-
Pio IX nel luglio del 1847: una truppa ete- timo. La sera del 14 agosto, dopo essere
Carissimo Domenico, la versione integrale della tua lettera è pubblicata online. Per una breve rogenea, mal vestita e mal armata. stato nascosto nel ravennate per circa
risposta, ti rimando all’editoriale che puoi leggere in prima pagina e a quanto la Cei ha messo Tutto ciò naturalmente facilita il compito dieci giorni, aiutato da numerosi patrioti,
in campo in questi ultimi giorni con azioni concrete, senza troppe parole. ai briganti i quali, armati di tutto punto, Garibaldi si sposta da Ravenna a Forlì.
Alla prossima. Fz