Sei sulla pagina 1di 24

Poste Italiane spa Giovedì

Sped. abb. postale 7 marzo 2019


DL 353/2003 anno LII (52° nuova serie)
(conv. in L. numero 9 - contiene I.R.
27/02/2004 n. 46) euro 1,30
art. 1, comma 1
cn/fc/giornale locale
Redazione:
via don Minzoni, 47
47521 Cesena
tel. 0547 1938590
fax 0547 328812 9
Diocesi 6 Diocesi 7 Valle Savio 14
In allegato
Al Monte il ritiro Quaresima E45, incontro
dei politici Il vescovo invita al Ministero il questionario
e operatori sociali alla festa Sindaci delusi Nuntius
L’invito a compilarlo
D omenica mattina 10 mar-
zo il vescovo Douglas pro-
porrà la meditazione “Non di
“S iate tutti lieti”. È que-
sto il messaggio lan-
ciato dal presule attraverso
L’ atteso appuntamento
di martedì 5 marzo ha
disatteso la delegazione ro-
e a riconsegnarlo in parrocchia
solo pane vivrà l’uomo”. Alle 8 la meditazione distribuita magnola. Assente il mini- servizio a pag. 8
la Messa in Basilica nelle parrocchie e in Curia stro del lavoro Di Maio

Editoriale IMMIGRAZIONE. Diverse le reazioni al documento firmato dal vescovo e dai direttori Caritas
Solo “Nummeri”
di Francesco Zanotti

T
Da questa parte
roppo belle. Troppo attuali. Non posso
non usarle. Così questa settimana
vado a prestito da due autori. Il primo
è il poeta romano Trilussa. Il secondo è don
Claudio Stercal di Milano che ogni lunedì
diffonde via email un pensiero per l’inizio
della settimana. Meritano un minuto del
nostro tempo.
Iniziamo con la poesia “Nummeri”.
«Conterò poco, è vero: / – diceva l'Uno ar
Zero – / ma tu che vali? Gnente: proprio
gnente. / Sia ne l’azzione come ner pensiero
/ rimani un coso vôto e inconcrudente. / Io,
invece, se me metto a capofila / de cinque
zeri tale e quale a te, / lo sai quanto divento?
Centomila. / È questione de nummeri. A un
dipresso / è quello che succede ar dittatore /
che cresce de potenza e de valore / più so' li
zeri che je vanno appresso» (Trilussa, Poesie
scelte, vol. II, Milano 19715, p. 277).
Ecco il commento di don Stercal. Intitolata
Nummeri, questa breve poesia fu scritta nel
1944 dal poeta romano Carlo Alberto
Camillo Mariano Salustri (Roma 1871-
1950), più noto come Trilussa, anagramma
del suo cognome. Si intuisce facilmente la
pungente e amara ironia contro ogni forma
di dittatura – in particolare quelle del suo
tempo – e le irrazionali dinamiche che spesso
il potere è in grado di suscitare.
A distanza di qualche decennio e in
situazioni auspicabilmente diverse, la poesia

per vocazione
conserva, però, tutta la sua attualità. Suona
come un sapiente monito rivolto a coloro che
si mettono alla guida di altri solo per
ambizione o interesse personale e contiene
anche un dovuto rimprovero per coloro che,
con non minore leggerezza e superficialità, si
mostrano incapaci di riconoscere le persone
che meritano davvero di essere seguite.
Mi limito a una brevissima riflessione. Si
tratta sempre di numeri, ma la loro
posizione conta, anche parecchio.
Incredibili le pennellate di Trilussa nel breve
spazio di qualche verso romanesco. FOTO ARCHIVIO SIR
Sorprendente anche come fa comprendere
in maniera davvero efficace che succede
quando ci si accoda senza comprendere I vescovi non devono fare politica, sostengono alcuni. “Ci occupiamo del-
quel che si fa. Quando non ci si rende conto Cesena 11 Coupon 11-19
delle conseguenze delle proprie azioni. Si l’uomo e di tutto quello che lo riguarda – ha precisato alcuni giorni fa
rischia spesso di assegnare peso a chi monsignor Regattieri ai giornalisti a margine della presentazione alla Campagna di Russia FilmFamily
varrebbe quasi nulla, di moltiplicare il Salvo grazie alla al cinema Victor
vuoto. Sarebbero solo numeri. E invece stampa del progetto Nuntius (cfr pag. 8) -. E ci interessa ogni problema
basta poco, molto poco. È sufficiente attinente a tutto ciò che è umano. A quel punto diventa anche nostro. In Madonna del Monte con il Corriere
accodarsi, proprio come succede spesso questo senso facciamo politica”.
attorno a noi. Anzi, capita anche a noi.
Allora occorre vigilare, come ha ricordato È anche il partito delle parrocchie, come scriviamo nel Primo piano di
qualche settimana fa a Cesena l’ex questa settimana. Quello di chi si interroga sul mondo dei giovani co- Valle Savio 14 Pagina aperta 23
presidente della Corte costituzionale Cesare
Mirabelli. Davanti a ciò che non possiamo stretti a emigrare, su quello del lavoro che viene meno e sui migranti Bagno di Romagna Legge regionale
arginare con le nostre sole mani, almeno che molti non vorrebbero accogliere. È l’impegno della Chiesa e dei cri- Festa del Perdono Più attenzione
vigiliamo. Anche di notte, magari. Ma
almeno vigiliamo.
stiani. Non da ora, ma da sempre. Primo piano alle pagg. 4 e 5 con il vescovo per evitare derive
Opinioni Giovedì 7 marzo 2019 3

POLITICA L’Europa è nata cristiana


D alla storia sappiamo che sia Paolo, “apostolo delle genti”, sia Pietro,
“apostolo tra i circoncisi”, terminarono a Roma con il martirio la loro
missione terrena. Ed è da Roma che il cristianesimo si propagherà lungo
le tante strade romane fino a raggiungere, dopo le varie sedi del Medio Oriente, il
lingue e tradizioni, uniti però nella
stessa fede e nella medesima Chiesa.
Questa è storia innegabile. Per cui non si
comprende come l’illuminista Valery
mondo allora conosciuto. Solo dopo tre secoli “la Chiesa dei martiri”, con l’editto Gircard d’Estaing incaricato nel 2003 di
di Costantino (Milano 313), la fede cristiana viene dichiarata “lecita” e, con stilare una bozza di Costituzione
quello successivo di Teodosio (Tessalonica 380), diventa “religione di stato”. Ma Europea oltre al contributo della cultura
sono soprattutto la fede e lo zelo missionario di apostoli divenuti poi vescovi e di greca e romana non abbia fatto cenno
tanti ordini religiosi, in particolare dei benedettini, a radicare nel territorio la alle “radici cristiane” dell’Europa,
“buona novella” del cristianesimo, dopo la predicazione apostolica che ha nonostante l’insistenza di san Giovanni
interessato l’Italia meridionale e la Spagna. Paolo II. Purtroppo le divisioni interne
Quando Carlo Magno, nel Natale dell’anno 800, viene incoronato da papa Leone nella Chiesa, rivelatesi già nei primi
III a Roma imperatore del Sacro Romano Impero la religione cristiana aveva già tempi, soprattutto con l’arianesimo (IV
raggiunto e unificati popoli e nazioni di diversa lingua e provenienza. secolo), ma poi, con lo scisma d’Oriente
E cristianizzare ha significato svegliare in ogni uomo e donna la convinzione per ragioni di primato (ortodossia, 1054)
della dignità della persona umana, di un destino superiore alle faticose e e con la separazione della Germania e
transitorie esperienze umane, creando anche legami tra popoli di diverse origini, del nord Europa per ragioni polilitco-
religiose (protestantesimo, 1517 con
Martin Lutero) hanno inferto profonde
UNA MANIFESTAZIONE PRO EUROPA (FOTO AFP/SIR) Ha prevalso un pragmatismo efficientistico ferite nella stessa unità europea.
Successivamente l’illuminismo
Occorre recuperare ideali e valori nativi agnostico e la rivoluzione bolscevica e,
negli ultimi tempi, il secolarismo, la
globalizzazione econonica e il
consumismo materialista hanno

L’ angolo
di Frensis La poesia
condizionato e modificato mentalità e
atteggiamenti fino a pensare e agire
“come se Dio non esistesse”.
I nazionalismi esasperati e le pretese
La crepa e la ferita egemoniche ci hanno portato nel secolo
scorso a due guerre mondiali (1914-
La responsabilità ripudiata 1918 e 1939-1945) con distruzioni
Di tanto in tanto l’idea ci assale immani, da cui è maturato il bisogno di

U na generazione di adulti-adolescenti. Su queste


colonne la questione è stata affrontata in diverse
occasioni. Ed è trattata anche questa settimana a
pagina 15, “Colazione tra le righe”, il coraggio di ricominciare,
di essere sbagliati, con una fenditura,
una crepa profonda nel muro della vita.

E ci sovviene il male di vivere


ritrovare la necessaria unità, di
ricomporre valori umani superiori,
comuni e condivisi. Da qui il processo di
unità europea, iniziato con la Ceca
e a pagina 19 con la recensione del libro del cardinale Scola, e il rivo strozzato di Montale, (Comunità del carbone e dell’acciaio,
in cui si parla di deresponsabilizzazione. La faccenda è ma di questo si tace, meglio non parlare. 1951) e proseguito con la Cee
scomoda, se non scomodissima per tanti di noi, adulti in (Comunità economica europea, 1957) e
cerca di identità, sballottati tra i troppi impegni quotidiani a la Ue (Unione europea, 1992). Un
cui domandiamo di riempire un'esistenza che a volte rischia
Perché quella ferita? Se non ci fosse processo voluto da spiriti forti e uniti, di
di girare a vuoto. La questione è quella che attiene alla non avremmo bisogno di niente, diversa provenienza: il francese Robert
responsabilità. Una parola sola, carica di infiniti significati. ma perché allora aspettiamo Schuman, il tedesco Konrad Adenauer e
Oggi ripudiata, se non scaricata, appena se ne avverte il - come una promessa sottaciuta - l’italiano Alcide De Gasperi, tutti
sentore. Nessuno la vuole. Nessuno la cerca. Tutti qualcosa o qualcuno ferventi cristiani e colloquianti in lingua
adolescenti perenni, attenti solo a rimanere in forma tra che ci guarisca e si prenda di noi cura? germanica.
palestra e diete ferree, ma mai, o quasi mai, che qualcuno Dopo un faticoso e di per sè fruttuoso
dica: "Sì, sono stato io. Forse mi sono sbagliato". Invece no. Qualcuno ha scritto: cammino iniziale, sono state perse nel
Tutti a difendersi, a cercare conforto dalla mamma (oggi gli Dio passa attraverso le ferite. tempo molte spinte ideali e ha prevalso
amici/cortigiani), una di quelle che consolano senza Che sia, questa crepa, un pragmatismo efficientistico con la
chiedere conto di cosa sia veramente successo. La verità una lacerazione necessaria? preminenza dell’economia e, ancora
resta esclusa da questo cerchio magico. Proprio come peggio, della finanza. L’Europa sociale
quando a scuola si difendevano a prescindere i compagni di invece ha piuttosto battuto il passo. Ora
classe, anche quando l'avevano combinata grossa. È forse un’àncora di salvezza occorre recuperare ideali e valori nativi
Sono trascorsi trent'anni invano, per tanti di noi (mi ci metto quel pertugio, quella falla e primari. Nazionalisti e sovranisti
anch'io altrimenti mi attiro le ire dei miei coetanei) e il da cui aspettarsi un fiotto di grazia vorrebbero che ci si chiudesse nella
rischio evidente è che questo atteggiamento si propaghi che possa entrare e fecondare difesa. Federalisti e progressisti
anche a chi aveva tentato, nei decenni scorsi, di crescere e di la nostra terra inaridita. vorrebbero ritrovare l’unità inclusiva.
uscire dal bozzolo. Invece molti sono passati da quello della Franco Casadei La Chiesa, da parte sua, ha il compito di
madre a quello degli amici, dei parenti, degli amici di amici raggiungere un costruttivo ecumenismo
che, sollecitati online, formulano assensi sperticati a suon di e di dare speranza motivata. Gli egoismi
emoticon e di proclami. Un po' come accade col governo in non hanno mai portato lontano. Anzi,
Italia e non solo. Tanti spot, poca sostanza. Molte emozioni, fa? E la responsabilità chi se la prende? Chi ha il coraggio di esporsi e di dire: hanno sempre mortificato dignità e
meno raziocinio. può darsi mi sia sbagliato. Non sia mai. Nel tempo dei perfetti, di chi è al fratellanza umane. Un sano realismo
Una deriva frequente a cui è fatica sfuggire. Basta guardarsi vertice del successo ed è sempre il più bravo, il più bello, il migliore, chi mai con forti ideali porta invece verso il
attorno. Basta vedere l'alleanza educativa smarrita tra ammette una debolezza, una mancanza, senza scaricare colpe su altri e rispetto e la coscienza della dignità
scuola/famiglia/parrocchia. Un tempo ci si aiutava a far senza cercare scappatoie? umana e verso una condivisa
crescere le nuove generazioni. Oggi ci si fa la guerra, tutti in Difficili questi tempi. Per tutti. Difficile capirli e interpretarli. Anche noi ci prosperità.
trincea, l'un contro l'altro, quasi sempre. mettiamo del nostro. Inutile nascondersi. Sarebbe più serio prenderne Silvano Ridolfi
E la verità dei fatti, quelli che più nessuno ricorda, che fine coscienza.
4 Giovedì 7 marzo 2019 Primo piano

MONTECASTELLO. Almeno un centinaio i partecipanti all’incontro sui migranti

“I
buonisti” della vallata, quelli veri, segnati e rimarranno segnati, come capita a
ci mettono la faccia. Erano ognuno di noi”.
almeno un centinaio i “Cosa possiamo fare noi?”, ha chiesto.
partecipanti all’incontro “Abbiamo bisogno di una famiglia, per un
promosso venerdì 1 marzo a periodo di accoglienza. Chi ci sta?”
Montecastello dalle Caritas della Valle del Savio e L’avvocato Laila Simoncelli ha spiegato cosa è
dall’associazione Papa Giovanni XIII per una cambiato rispetto a prima con l’introduzione
informazione sugli aspetti legali e sociali che del “decreto sicurezza” Tra progressiva
riguardano l’accoglienza ai migranti, presente diminuzione dell’accoglimento di domande di
anche il sindaco di Mercato Saraceno Monica riconoscimento dello status di rifugiato da
Rossi. parte delle Commissioni prefettizie,
Dopo gli incontri della Zona Pastorale sulla diminuzione dei tempi di permanenza,
lettera pastorale del vescovo e sul lavoro, questa modifica e poca chiarezza nei requisiti per
iniziativa sui migranti, e la prossima in ottenere lo status di rifugiato, “nella
programma sul tema della festa, ormai si può prospettiva futura l’unica soluzione sono i
dichiarare che l’unico “partito” o aggregazione
che lavora in unione lungo tutta la vallata è “il
partito delle parrocchie”.
Questi “buonisti” delle Caritas, come sottolineato
C’è bisogno dormitori”, in attesa della realizzazione dei
Centri per il rimpatrio (Cpr) che si dovrebbero
istituire in ogni Regione.
“Bisogna parlarne - ha concluso - superare i

Chi ci sta?
dal direttore Caritas Cesena Ivan Bartoletti Stella, luoghi comuni, chiedere con forza che
non sono mossi da volontà di contrapposizione vengano rilasciati i permessi di soggiorno,
politica, ma semplicemente dal desiderio “di creare movimenti di cittadini.
essere fedeli a Gesù Cristo”, come titola il L’Europa con 510 milioni di abitanti non è
documento del vescovo Douglas Regattieri capace di accogliere 56.000 persone chiuse nei
(delegato della Conferenza episcopale regionale lager libici? Gli italiani andati all’estero
per il servizio della carità) e dei direttori delle 15 dire, ha presentato la sua “carta di quest’anno sono stati 235.000.”
Caritas diocesane della Regione. identità”: casa-famiglia di 9 persone, Le Caritas della vallata sono impegnate a
Dopo il saluto di Francesca Fabbri della Caritas di 162 persone accolte in oltre 30 anni, continuare a lavorare insieme, a incontrare i
Mercato Saraceno, Bartoletti Stella ha portato il segue il centro di accoglienza cittadini, i Comuni, le associazioni, per una
saluto del vescovo. “Siamo qui per essere migranti nella canonica di Bagnile di mappa delle situazioni di bisogno della vallata,
accoglienti nella sequela di Cristo - ha aggiunto -. Cesena. per vedere cosa si può fare.
E che non succeda che ci battiamo per accogliere “In questi due anni neanche uno è Anche se il numero delle famiglie straniere
questi nostri fratelli e ci dimentichiamo di quelli stato messo in strada”, ha aggiunto, seguite soprattutto con aiuti in generi di prima
che abbiamo in casa”. “mentre col decreto sicurezza si necessità è leggermente superiore (all’incirca il
Giorgio Pollastri, della Papa Giovanni XXIII, è vogliono chiudere proprio questi 60 per cento del totale) sono numerose anche
arrivato con un gruppo di migranti che hanno piccoli centri. Dobbiamo capire le famiglie italiane, soprattutto con
brevemente raccontato la loro esperienza. Ma questi uomini che hanno delle loro problematiche di solitudine o di dipendenze.
prima Pollastri, da persona del fare più che del storie, hanno ferite che li hanno Alberto Merendi

Sostegno dal mondo cattolico locale impegnato risultato di portare i migranti


nell’illegalità e
nell’emarginazione”.
persistente richiamo a spalancare i
confini a un numero
inimmaginabile di immigrati, si
Punto di vista condiviso anche da dovrebbe riflettere sulle parole di

“Parole coraggiose”
Battistini e Santero, che invitano San Giovanni Paolo II nel discorso
tutti ad ascoltare la voce di quanti, al IV Congresso mondiale delle
con coraggio, esprimono con migrazioni del 1998, dove si
umanità le proprie riflessioni: “Chi affermava: ’il diritto primario
sostiene le ragioni del decreto dell’uomo è di vivere nella propria

Ma c’è chi dice no cosiddetto sicurezza mostra una


concezione antropologica chiusa,
centrata sull’individuo e non sulla
persona, dell’uno vale uno
sradicato da un contesto di
patria: diritto che diventa effettivo
solo se si tengono costantemente
sotto controllo i fattori che
spingono all’emigrazione’,
principio ripreso da Benedetto XVI
umanità. Eravamo un popolo nel 2013 nel messaggio per la

D
iverse le prese di responsabilità, l’invito a batterci povero che si credeva ricco ed Giornata mondiale del migrante e
posizione a sostegno Le molte reazioni contro questa legge - concludono i accoglieva e soccorreva chi era in del rifugiato, dove ha sostenuto il
del documento Ceer-
Caritas regionali da
al testo firmato popolari - utilizzando l’obiezione
di coscienza nei confronti di
difficoltà; ora la destra al governo
vuole far credere che un paese
’diritto a non emigrare, cioè a
essere in condizioni di rimanere
parte di alcuni esponenti del
mondo cattolico locale
dal vescovo Regattieri norme che richiedono il non
rispetto della vita delle persone. Il
ricco sia diventato povero di
solidarietà, e per alimentare il
nella propria terra’”.
Sul tema si è espressa anche
impegnato in politica o nel e dai direttori Caritas nostro auspicio è che l’appello proprio consenso incita gli uni l’associazione culturale Benigno
sociale. Ricordiamo che il testo possa essere accolto da tutta la contro gli altri. Anche contro le Zaccagnini: “non possiamo che
firmato dal vescovo Douglas Critica la Lega comunità cristiana cesenate e Caritas”. condividere e fare nostro l’appello
Regattieri in qualità di delegato anche, a livello politico, dal gruppo In argomento è intervenuta, con del vescovo Douglas e della Chiesa
della Conferenza episcopale indebita intrusione e pericolo”. di cattolici che ha deciso di segno opposto ai precedenti emiliana e romagnola, unendoci
regionale per il servizio della “Sembra - proseguono - non sia schierarsi localmente con la Lega”. commenti riportati, la Lega alle altre realtà del mondo cattolico
carità e dai direttori delle molto popolare oggi la pratica Di documento “coraggioso e Romagna, come recita una nota locale che si sono già espresse in
Caritas regionali, esprime un della solidarietà e positivo” parlano anche esponenti firmata dal consigliere regionale merito. A distanza di secoli le
parere negativo nei riguardi del dell’accoglienza verso chi è Pd, con la consigliera regionale Lia Massimiliano Pompignoli, dalla parole del Vangelo possono
cosiddetto Decreto sicurezza, povero e svantaggiato. Noi Montalti, il vicesindaco Carlo segretaria provinciale di Forlì- apparire a qualcuno il frutto di un
arrivando a invitare i fedeli alla condividiamo in pieno il Battistini e la consigliera comunale Cesena Andrea Cintorino e da altro tempo. Eppure per noi
“disobbedienza civile” (cfr. giudizio negativo nei confronti Chiara Santero. La Montalti ricorda Antonella Celletti, responsabile credenti sono Parole di Vita.
Corriere Cesenate del 21 del decreto sicurezza, fiore il ricorso alla Corte Costituzionale Enti Locali della Lega Romagna. Duemila anni fa, per citare una
febbraio 2019). all’occhiello della Lega e in promosso dalla Regione contro “Quello che constatiamo è il parabola riportata dell’evangelista
Tra i primi a esprimersi sono particolare del suo leader parti del decreto sicurezza, mancato riconoscimento delle Luca, né i sacerdoti né i leviti si
stati i Popolari per Cesena Salvini, perché costringe le parlando di “risposta prerogative e delle peculiarità di fermarono ad aiutare l’uomo
(guidati da Gilberto Zoffoli) che amministrazioni locali a propagandistica alla sicurezza uno Stato laico che ha dei doveri e mezzo morto incappato nei
definiscono il documento mettere sulla strada persone già percepita, che aggrava in realtà degli obblighi - si legge nel briganti. Fu un samaritano, popolo
coraggioso: “va controcorrente, in estrema difficoltà e l’insicurezza reale nel nostro Paese, documento leghista - come la odiato dai giudei, a soccorrerlo.
in un momento in cui molti si precarietà, con la conseguenza abrogando la protezione difesa del territorio, della sicurezza Oggi, come allora, dobbiamo
rinchiudono in se stessi, di aumentare l’insicurezza e la umanitaria e smantellando il e del bene del popolo italiano, che essere pronti ad aiutare il nostro
alzando muri e guardando al disgregazione sociale”. sistema di accoglienza e sono diversi rispetto a quelli della prossimo senza distinzione di
diverso da noi come fonte di “Raccogliamo, con umiltà e integrazione diffuse, con il solo Chiesa. Di fronte all’ossessivo e popoli e leggi”. (MiB)
Primo piano Giovedì 7 marzo 2019 5

N ✎ | Le coscienze che si muovono


on si fermano le nostro territorio e di chi lo
reazioni al documento di Francesco Zanotti abita e di chi lo sceglie per
firmato dal vescovo venirci a vivere. Nessuno
Douglas e dai 15 escluso. È l’impegno dei
direttori delle Caritas da parte dei sindaci e dei delle questioni. E ci interessa ogni problema cristiani, non da oggi, ma da
diocesane dell’Emilia presidenti delle Regioni ha I vescovi non devono fare che lo riguarda e che a quel sempre. Quello di prendersi
Romagna. Il no pronunciato creato dibattito e suscitato politica, sostengono alcuni. “Ci punto diventa anche nostro. In cura di chi ci vive accanto. Di
contro il cosiddetto “Decreto commenti. Era inevitabile. Ma occupiamo dell’uomo e di tutto questo senso facciamo chi opera, soffre, gioisce e spera
sicurezza” per contrastare il anche giustamente si è aperto quello che lo riguarda - ha politica”. con noi e vicino a noi. Un
quale si è invocata una sorta di un confronto, possiamo precisato alcuni giorni fa È il partito delle parrocchie, impegno incessante, non a
disobbedienza civile da aggiungere. Un testo del genere monsignor Regattieri ai come scriviamo anche in corrente alternata, a chiamata
realizzare con l’obiezione di non poteva lasciare giornalisti a margine della questo Primo piano. Quello o per opportunismo. Accanto
coscienza e l’appoggio al indifferenti. Ha scosso le presentazione alla stampa del messo in pista da chi si agli ultimi, per vocazione, per
ricorso alla Corte costituzionale coscienze ed è entrato nel vivo progetto Nuntius (cfr pag. 8) -. interessa alle vicende del scelta, per condivisione.

Non si può fare FOTO ARCHIVIO SIR

una legge contro


l’uomo in difficoltà
Sul Decreto Sicurezza e sull’invito del vescovo Douglas
e dei direttori delle Caritas regionali alla "disobbedienza
civile" la lettera di Giorgio Pollastri della Comunità
fondata da don Oreste Benzi

C
aro direttore, in uno stato democratico come il nostro e in Europa,
abbiamo tanti doveri e tanti diritti. La libertà è sacrosanta e la libertà
di vivere ciò che si dice è sacrosanta. La libertà di fare una legge
anche sbagliata è sacrosanta. Ma anche la libertà di avere nella vita
un’altra idea e di vivere l’idea diversa è sacrosanta. Tutto questo partendo
dalla persona, da noi persone.
La libertà di costruire un mondo che non sia soggetto ad una legge sbagliata
che tocca la profondità dell’uomo è sacrosanta. Non si può fare una legge
contro l’uomo (maschio e femmina) in difficoltà, che cerca accanto a noi un
futuro semplice e migliore, chiunque esso sia. Per tanti politici e uomini e
donne è facile dire a parole e slogan “prima gli italiani”, e anche “quando lo sempre lui ha fatto fatica ad avere un giovani con problemi nella loro famiglie,
vedrò con i miei occhi, potrei anche crederci, ma non è vero”. Vi stanno riconoscimento umanitario di due anni con migranti, con i senza tetto e senza
confondendo. Di migranti non ne stanno arrivando e non esiste il problema dal nostro Stato. Ora se non riesce a casa e nel lavoro. Siamo in più di 110
emergenza. commutare il permesso di soggiorno in persone che ogni giorno vivono insieme
Stiamo facendo impazzire tanti giovani migranti. Non capiscono più cosa permesso di lavoro, dovrà rimanere in per cercare in tutti i modi di volersi bene.
sta succedendo e la loro testa va in tilt. Italia clandestino perché non sono più La diocesi in questi tre anni ha
Per la Chiesa universale Sono venuti da noi per trovare qualcosa riconosciuti i permessi umanitari. Sono contribuito in modo forte con la
e per la Chiesa locale di diverso che non sia violenza, due anni che lavora onestamente e paga Comunità Papa Giovanni alla
inganno, guerra, fame e calamità. le tasse. Stiamo scherzando, vero? realizzazione di una casa famiglia, di
c’è una spinta concreta Sappiamo tutti che per avere i nostri Per la Chiesa universale e per la Chiesa un’accoglienza temporanea per la notte
nel vivere il Vangelo telefonini, per avere il caffè, per avere locale condotta dal nostro vescovo per chi non aveva una casa (in
l’energia elettrica tutti i giorni a volontà, Douglas c’è una spinta concreta nel collaborazione di Comunità accogliente
in Gesù, che ha attratto per girare in auto, per vestirci di cotone, vivere il Vangelo, in Gesù. Gesù ha ente che comprende una rete di realtà
i disperati e i poveri abbiamo creato un esercito di poveri di attratto tutti i disperati e i poveri, e non diverse ma che hanno in comune
disperati di violentati e facciamo una ha mai fatto differenza. Ma non solo. l’umanità, la dignità, la giustizia e
legge che, dopo averli ridotti in povertà Questa forte attrazione ha portato e l’accoglienza, appunto) all’apertura di
e alla schiavitù, li butta in mezzo alla strada? Ma stiamo scherzando? porta anche oggi tante persone un Cas per l’accoglienza di migranti e
Abbiamo inventato anche la schiavitù sessuale. Facciamo venire dall’Africa bisognose a rimettersi in piedi ed essere ultimamente l’apertura di una casa
donne e bambine e le obblighiamo a vendere la propria persona per pochi migliori di tantissime altre, che accoglienza notturna permanente.
euro. Sapete a chi? A noi europei sposati, anziani, giovani e poi le apparentemente conducono una vita Queste non sono parole. È una scelta che
chiamiamo “puttane”. E c’è qualcuno che ci vuole raccontare che sono loro “normale”. la Chiesa e il nostro vescovo Douglas
che lo fanno liberamente. Ma qualcuno ha mai parlato con una donna La associazione Comunità Papa stanno facendo e vivendo in questa
schiava? Avete mai visto sulla schiena di una nigeriana un’impronta di ferro Giovanni XXIII fondata da don Oreste diocesi. La Chiesa ha tante turbolenze e
da stiro bollente perché si rifiutava di andare a vendersi in strada? Benzi nella diocesi di Cesena-Sarsina è lo sappiamo tutti. Ognuno di noi è
Avete mai visto un ragazzo africano che a 8 anni è rimasto non vedente a un presente e condivide la vita con tante chiamato a vivere il Vangelo, con la
occhio per la varicella? E sempre lui nato con una malformazione allo persone: tossicodipendenti, alcolisti, propria originalità.
sterno molto fastidiosa. E ancora lui è arrivato a Lampedusa su un persone con disabilità grave e Grazie per l’ospitalità.
gommone con una ferita lunga 34 centimetri da dove usciva la sua pancia. E gravissima, con mamme e bambini, Giorgio Pollastri
6 Giovedì 7 marzo 2019 Vita della Diocesi

✎ NOTIZIARIO DIOCESANO IL GIORNO


Veglia di preghiera di inizio Quaresima
Nella Concattedrale di Sarsina, sabato 9 marzo alle 20,45 DEL
Il vescovo Douglas presiederà la Veglia diocesana di Quaresima,
sabato 9 marzo alle 20,45 nella Concattedrale di Sarsina.
SIGNORE
Al momento di preghiera sono particolarmente invitati i giovani
e gli adolescenti. Preghiera, penitenza e carità per il tempo forte di Quaresima
Al termine della preghiera comunitaria, ognuno potrà pregare
Domenica 10 marzo
La Parola
personalmente e celebrare il sacramento della Confessione.
1ª Domenica di Quaresima - anno C
l’uomo cadde nell’inganno di poter di ogni giorno
diventare come Dio e mettersi al suo
Dt 26,4-10; Salmo 90; Rm 10,8-13; posto. Gesù smaschera anche l’ultima lunedì 11 marzo
Ritiro degli operatori Lc 4,1-13 follia, quella di sopprimere il padre, san Costantino
impegnati in campo sociale e politico “tentandolo”. Lv 19,1-2.11-18;

B
All’Abbazia del Monte, la mattina di domenica 10 marzo asta un lampo per vedere “tutti i regni Dopo queste, ogni altra tentazione è Sal 18; Mt 25,31-46
della terra”; anche per precipitare esaurita, disinnescata, smascherata,
Riflessione a cura del vescovo Regattieri e testimonianza nella tentazione. A Gesù è sufficiente vinta. Satana fugge. Per tornare ancora, martedì 12
di Filippo Pieri, nuovo segretario generale Cisl Emilia Romagna l’istante della Parola vissuta nella volontà di con la stessa mercanzia. Troverà la stessa san Massimiliano
Dio per resistere e vincere Satana. moneta a pagarlo: il corpo e il sangue del Is 55,10-11;
Domenica 10 marzo presso l’Abbazia del Monte si svolgerà il Nella tentazione, Dio non manca, non è figlio abbandonato fra le braccia del Salmo 33;
tradizionale ritiro degli operatori impegnati in campo sociale e staccato, altrove. Satana ha portato Gesù nel padre. Mt 6,7-15
politico promosso dall’Ufficio diocesano per i problemi sociali e deserto, “lontano” da tutto e da tutti, ma Il senso dei quaranta giorni è nella
il lavoro. Tema del ritiro è “Non di solo pane vivrà l’uomo”. Alle 8 non da Dio. Lo Spirito è con Gesù. E Dio è tensione verso il giorno di Pasqua; mercoledì 13
il vescovo Douglas presiederà la Messa in basilica; alle 9,15 nella accanto a noi, vicino nella prova e nella Quaresima è tempo forte – “serio” – san Ruggero
sala Pio VII il vescovo guiderà la meditazione e a seguire si tentazione. Non è vero che ci ha rispetto al tempo “debole” in cui spesso Gio 3,1-10; Salmo 50;
ascolterà la testimonianza del cesenate Filippo Pieri, abbandonato. Gesù, dinanzi alla lusinga di affoghiamo, per convincerci a tornare al Lc 11,29-32
recentemente eletto nuovo segretario generale del sindacato Satana, resta figlio obbediente del Padre. Signore, in-vertendo la strada, con-
Cisl Emilia Romagna. La conclusione è prevista per le 12. Anche noi restiamo figli di Dio. Tutte le vergendo su Cristo. Non da soli, perché giovedì 14
tentazioni vorrebbero mettere in crisi il mai siamo persi dallo sguardo di Dio, il san Matilde
rapporto di paternità-figliolanza tra Dio e solo che merita di essere corrisposto per Est 4,17;
Don Luigi Ciotti ai “Dialoghi con la città” noi, come quelle che hanno provato Gesù
dall’inizio fino all’epilogo della croce.
avere felicità e salvezza.
Preghiera, penitenza e carità fanno la
Salmo 137;
Mt 7,7-12
“Il lavoro è un diritto di tutti” il titolo dell’incontro del 25 marzo Gesù è tentato nella sua persona, persino Quaresima perché fanno il cristiano. Non
Terzo e ultimo appuntamento con la nell’istinto naturale di sopravvivenza, con la sono prove, ma chance, fortune. La venerdì 15
rassegna “Dialoghi con la città” che per richiesta di trasformare in pane la pietra. E preghiera è dialogo d’amore, san Luisa de M.
questa edizione ha avuto come titolo lui ricorda che la vita dell’uomo non è tutta cominciando ad ascoltare nel cuore la sua Ez 18,21-28;
“Il lavoro è per l’uomo”. nel pane. voce e la sua Parola. Preghiera è dire al Salmo 129;
Lunedì 25 marzo alle 21, nell’aula Poi gli viene offerto quello che nessuno è Padre: non abbandonarci nella Mt 5,20-26
magna della facoltà di Psicologia, a capace di rifiutare: tutto il mondo, con lui al tentazione. La penitenza è libertà perché
Cesena (di fronte alla stazione primo posto assoluto. E Gesù torna a dare nulla ci occorre e tutto è in Dio. La carità sabato 16
ferroviaria), il fondatore del “Gruppo ordine alle cose, restituendo a Dio il è la prassi e il vestito della festa, che è san Ciriaco
Abele” e di “Libera” don Luigi Ciotti primato. Infine, è messo in crisi il rapporto ogni giorno. Anche questi quaranta, uno Dt 26,16-19;
proporrà una riflessione su “Il lavoro è tra Gesù e il Padre, rinnovando il dramma ad uno. Salmo 118;
un diritto per tutti”. della competizione dell’origine, quando Angelo Sceppacerca Mt 5,43-48

✎ A MESSA DOVE (La cura nell’aggiornamento degli orari è sempre massima. Ci scusiamo per eventuali disguidi)

Messe feriali Villachiaviche,


Santo Stefano, San Paolo,
Sant’Andrea in B.,
San Mamante
Cesenatico
Sabato:16 Villamarina
Mercato Saraceno
ore 18 a San Damiano di
Roncofreddo Sorrivoli: 11,15;
Diolaguardia: 9;
a Cesena Santa Maria della Sper.,
San Mauro in Valle,
10.30 Santuario del Suffragio, 16,30 San Giuseppe Mercato Saraceno Gualdo: 18 (sabato), 11;
6.30 San Domenico (giovedì) Diegaro, Torre del Moro, Casalbono 17,30 Conv. Cappuccini, (al sabato); Sarsina: Concattedrale: ore 17
6.50 San Carlo Borello, San Giorgio 11.00 Santuario Addolorata, Boschetto, Santa Maria Nuova, 10; (sabato); 7,30 / 9 / 11 /
7.00 Convento Cappuccine, 18.30 Convento Cappuccini, Basilica del Monte, Santa Maria Goretti Pieve di San Damiano 17; Casa di rip.: 16
Cappella dell’ospedale San Pietro, Sant’Egidio, San Domenico, 18 San Giacomo 11,30; Linaro: 11,15; (sabato); Tavolicci: 10,30
(da lunedì a venerdì) Ponte Pietra, Bulgarnò San Paolo, Sant’Egidio, 18,30 Valverde prima domenica mese: (liturgia della Parola con
7.30 Basilica del Monte, Tipano San Bartolo, 20 Sala 8,30 a Montejottone e Cella; Eucar.); Ranchio: 20
San Mauro in Valle, 20.00 San Pio X, Pioppa, Santo Stefano, Festivi:8 Bagnarola, San Giacomo, seconda, terza e quarta (sabato), 11; Sorbano:
Martorano Ruffio, Pievesestina, Villachiaviche, San Giorgio, Santa Maria Goretti domenica: 8,30 a Taibo; 9.30; Turrito: 17 (sabato),
7.35 Chiesa Benedettine Calisese, Gattolino Calabrina, Calisese, 8,30 Sala, Boschetto terza domenica: 8,30 a 10; San Martino in
8.00 Cattedrale, 20.30 Ronta Gattolino, Ponte Pietra, 9 Cappuccini Ciola;Valleripa: 9; Appozzo: 9 (liturgia Parola
San Paolo, Addolorata, Madonna del Fuoco, 9,15 San Pietro Rontagnano: 9; con Eucaristia); Quarto:
Villachiaviche,
Capannaguzzo (solo sabato),
Messe festive San Mauro in Valle,
Pievesestina, Bulgaria,
9,30 Valverde
9,45 Cannucceto
Montecastello: 11,15
Montepetra: 8.30
10,30; Pieve di Rivoschio:
15,30; Romagnano:
8.30 Osservanza, 7.00 Cattedrale, San Carlo Pioppa, San Carlo, 10 Villamarina, Villalta Piavola: prefestiva sabato 11,15; Pagno: 16 (sec. dom)
Madonna delle Rose, 7.30 Santuario dell’Addolorata, San Vittore, Tipano, 10,30 Cappuccini, ore 18 (San Giuseppe), Verghereto
San Rocco, Sant’Egidio, Martorano, Calabrina, Macerone, Capannaguzzo San Giuseppe 9,30 chiesa parrocchiale; ore 15 (sabato), 9;
Santo Stefano, Case Finali, Villachiaviche 11.10 Torre del Moro 11 San Giacomo, Sala, San Romano: 11 Balze (chiesa parr): 11,15;
Ponte Pietra 8.00 Basilica del Monte, 11.15 Madonna delle Rose, Boschetto Serra: 15 Montecoronaro: 10;
9.00 Suffragio, Addolorata San Pietro, San Pio X, Martorano, Diegaro 11,15 Santa Maria Goretti, Montiano Montecoronaro orat. Ville
10.00 Cattedrale Santa Maria della Sper. 11.30 Cattedrale, San Pietro, Bagnarola ore 20 (sabato); 9. (al sabato): 16; Alfero: 17
15.00 Cappella del cimitero San Mauro in Valle, Osservanza, San Rocco, 17,30 Cappuccini Montenovo: ore 18 (sab.); 11,15; Pereto: 10;
18.00 Cattedrale, Calisese, Torre del Moro, Case Finali, San Pio X, 18 San Giacomo (sabato), 10,30 Riofreddo: 10; Corneto: 11
San Domenico, San Paolo, Madonna del Fuoco, Santa Maria della Sper. 18,30 Zadina (hotel Zadina)
San Rocco, Macerone 15.00 Cappella cimitero urbano Civitella di Romagna
Santa Maria della Sper. 8.30 Cattedrale, Cappuccine, 17.00 Cappella ospedale Bufalini Giaggiolo: 10,15
18.30 San Pietro, San Bartolo, San Rocco, Case Finali, 18.00 Cattedrale, San Domenico Civorio: 9
Sant’Egidio, Cappuccini, Tipano, San Cristoforo, 18.30 Convento Cappuccini, Gambettola
Ponte Pietra, Tipano Gattolino, Roversano San Pietro, Sant’Egidio, chiesa Sant’Egidio abate: SETTIMANALE DI INFORMAZIONE DELLA DIOCESI DI CESENA-SARSINA FONDATO NEL 1911
20.00 San Pio X, San Vittore, 8.45 San Martino in Fiume Ponte Pietra 8,30 / 10 / 11,15 / 17. “Un po’ di lievito fa fermentare tutta la pasta” (Gal 5,9)
Gattolino, Torre del Moro, 9.00 San Giuseppe (Cesena 19.00 San Bartolo, Consolata: 19 (sabato);
Capannaguzzo (da lun a ven), corso Comandini), Villachiaviche 7,30 / 9,30 Direttore responsabile Redazione, Segreteria e Amministrazione
Francesco Zanotti via don Minzoni, 47
Pievesestina, Martorano (ven.) chiesa Benedettine, Gatteo ore 18 (sabato); 47521 Cesena (Fc) tel. 0547 1938590,
Editore e Proprietà
20.15 San Carlo
20.30 Villachiaviche,
San Bartolo, San Domenico,
Santo Stefano, San Paolo, Comuni del 9 / 11
Sant’Angelo: 18,30 (sab.);
Associazione diocesana
Corriere Cesenate
fax 0547 328812,
www.corrierecesenate.it
San Mauro in Valle (merc. e ven.) Sant’Egidio, Ponte Pietra, comprensorio 10; Casa di riposo: 9. via don Minzoni, 47
47521 Cesena (Fc)
Conto corrente postale n. 14191472
E-mail: redazione@corrierecesenate.it
Diegaro, Pievesestina, Istituto don Ghinelli: 18,30
Sabato e vigilie Capannaguzzo, Bagnile, Bagno di Romagna (sabato), 7,30 e 10 Presidente: Marco Muratori
Consiglieri:
Abbonamenti
annuo ordinario euro 48;
7.30 San Mauro in Valle Santa Maria Nuova, ore 18,30 (sabato); Gatteo Mare: sostenitore 70 euro; di amicizia 100 euro;
8.00 San Paolo San Vittore, San Carlo, 11,15 / 18,30 Festivi 8 / 11,15 Walter Amaducci (vice presidente) estero (via aerea) 100 euro.
Ernesto Giorgi (segretario)
8.30 Madonna delle Rose, Ruffio, Bulgaria, Borello San Piero in Bagno: Longiano Pier Giulio Diaco Settimanale d’informazione
San Bartolo, 9.30 Cappella del cimitero, chiesa parrocchiale Sabato:18 Longiano-Santuario; Andrea Budelacci Autorizz. Trib. Forlì n. 409, 20/2/68 -
Cappella cimitero urbano Iscrizione al Registro nazionale
Santuario dell’Addolorata, ore 17 (sabato); 18,30 Crocetta; della stampa n. 4.234
15.00 Cappella cimitero Cesena, Madonna delle Rose, 8 / 11 / 17. 20 Budrio Testata che percepisce
Formignano i contributi pubblici all’editoria Stampa
Villachiaviche, Chiesa San Francesco: Festivi: 7,30 Longiano-Santuario, Rotopress www.rotoin.it
15.30 Macerone (Lieto Soggiorno)
17.00 Capp. ospedale “Bufalini”, Montereale, San Tomaso 10 / 15,30 ore 9 Budrio; Il Corriere Cesenate, tramite la Fisc via Brecce - 60025 Loreto (Ancona)
(Federazione Italiana Settimanali Cattolici)
Case Finali, 9.45 Bulgarnò Ospedale “Angioloni”: ore 8,30 Crocetta; ha aderito allo IAP (Istituto Associato
Luzzena (1° sabato mese), 10.00 Cattedrale, Case Finali, ore 16 (sabato) 9,30 Longiano-Santuario; dell’Autodisciplina Pubblicitaria) all’Unione
accettando il Codice di Autodisciplina Stampa
Bora (2° sabato mese) San Pietro, San Rocco, Selvapiana: 11,15 10 Longiano parrocchia, Periodica Italiana
della Comunicazione Commerciale.
17.30 Santuario del Suffragio, Torre del Moro, (20 sabato); Badia, Montilgallo; Membro
Santuario dell’Addolorata, Giornale locale ROC (Registro della Federazione Italiana
San Giorgio, Acquapartita: 9 11 Budrio; degli operatori di comunicazione) Settimanali Cattolici
San Vittore San Giovanni Bono, Valgianna: 10 11,15 Balignano,
18.00 Cattedrale, San Domenico, Santa Maria della Sper., Bertinoro San Lorenzo in Scanno, Tiratura del numero 8 del 28 febbraio 2019: 7.110 copie
Osservanza, San Rocco, Questo numero del giornale è stato chiuso in redazione
Carpineta, Cappuccini, Santa Maria Nuova: Crocetta; alle 18,30 di martedì 5 marzo 2019
Madonna delle Rose, San Pio X, Ronta, 9 / 10,30 (19 sabato) 18 Longiano-Santuario
Vita della Diocesi Giovedì 7 marzo 2019 7

In breve
Per il cristiano
Tre parole identificano bene il significato
cristiano della festa, aggiunge il vescovo
Douglas: “gioia, riposo e solidarietà. Pellegrinaggi a Longiano
“Siate tutti lieti”, nel primo giorno della
settimana (la domenica), riporta il nei venerdì di Quaresima

ogni giorno vescovo citando la Didascalia degli


Apostoli. E nella domenica “la Messa sta
al centro. Così la famiglia partecipando
all’Eucaristia domenicale si rinnova, si
Le Zone pastorali e i fedeli del comprensorio si
alterneranno in pellegrinaggio al Santuario del
Santissimo Crocifisso di Longiano nei venerdì di
Quaresima. Venerdì 8 marzo monsignor

è una festa
rianima, si ringiovanisce, si rigenera e, Francesco Lambiasi, vescovo di Rimini, presiederà
con la famiglia, tutta la comunità”. Per la Messa per la Zona pastorale di via Cesenatico,
questo “suggerisco alle nostre famiglie Cervese e Ravennate. Venerdì 15 marzo a
cristiane di prepararsi a casa, se possibile, presiedere l’Eucaristia per i fedeli di Savignano
con la lettura dei testi biblici”, per una sul Rubicone, Roncofreddo, Borghi e Sogliano
Pubblicata la meditazione di Quaresima del vescovo celebrazione che vuole essere “piena, sarà fra Mauro Gambetti, custode del Sacro
consapevole, attiva e fruttuosa”. convento di Assisi.
Douglas. “Siate tutti lieti” è l’invito rilanciato dal Il vescovo prende anche in
presule. Copie della meditazione sono in distribuzione considerazione la partecipazione alla
veglia e al triduo pasquale. “Mettiamo in
Apostolato biblico
nelle parrocchie e nell’ufficio di segreteria in Curia in calendario la nostra partecipazione
via don Minzoni, 47, a Cesena convinta e attiva”. Poi subito si chiede, Tempo di Quaresima
viste le tante vacanze nel periodo
pasquale e una mentalità corrente che Il Vangelo commentato
Indicati tre atteggiamenti rema contro: “è un sogno troppo alto,
dai giovani
da seguire: impossibile da realizzare?”. Allora fa
anche un appello “alle famiglie cristiane, l Settore Apostolato Biblico dell’Ufficio
una gioia permanente, anche alle associazioni cattoliche” per la
partecipazione al triduo. “Partecipare
Iquesto
Catechistico diocesano propone anche per
tempo di Quaresima il commento ai
una sicurezza interiore soprattutto alla Veglia pasquale è la logica Vangeli delle prime cinque domeniche in formato
e una tenerezza combattiva conseguenza di chi si è messo in video.
cammino con l’itinerario quaresimale”. Lo si può ascoltare e vedere, a partire dal venerdì
“Credo che si possa dire - mette in precedente la domenica di Quaresima, dalla

V
enite alla festa. L’invito del evidenza il vescovo quasi in fondo al pagina Facebook del sito (www.ucdcesena.it),
vescovo Douglas è chiaro: “anche documento - che per il cristiano ogni dal canale Youtube di Morena Laurentini oppure
il cammino della Quaresima che giorno è Pasqua. Il cristiano fa festa può essere inviato tramite Whatsapp (contattare
stiamo per iniziare è segnato dalla festa, sempre perché sempre è Pasqua. Ecco Bruna, 338 876 5775).
perché è un viaggio verso la grande festa perché la croce è gemmata (quella Quest’anno il commento è curato da un gruppo
cristiana che è la Pasqua. La Quaresima riportata in copertina, dalla pieve di di giovani della Diocesi, coordinati da don
è metafora della vita; è un cammino Monte Sorbo, ndr). La nostra è una Fabrizio Ricci (parroco dell’Osservanza e di San
verso la gioia, verso la luce. Perciò, spiritualità pasquale”. E poi tre Giovanni Bono, direttore dell’Ufficio dell’Ufficio
sempre festa”. Pare una contraddizione atteggiamenti conseguenti: una gioia diocesano per la pastorale universitaria) che ci
all’avvio del periodo di penitenza, permanente, una sicurezza interiore e propongono con semplicità, entusiasmo e
quello che per 40 giorni ci prepara alla una tenerezza combattiva. “La vita spregiudicatezza, attraverso il loro tipico
Pasqua di Resurrezione. cristiana - riporta in vescovo citando linguaggio, come il Vangelo tocca e interroga la
Ma per il cristiano, tutta la vita è festa perché “andiamo da lui e perché il l’esortazione apostolica Gaudete et loro vita.
Signore stesso è la festa per eccellenza. E poiché il Signore è con noi fino exsultate di papa Francesco - è un Insieme al Sussidio biblico (reperibile in Curia
alla fine del mondo, già ora su questa terra saremo nella gioia per combattimento permanente. Si presso la sede dell’Ufficio Catechistico in via don
celebrare poi nei cieli la festa perfetta”. Quindi, come dice il Vangelo, richiedono forza e coraggio per resistere Minzoni, 47) è certamente uno strumento
l’invito è chiaro: venite alle nozze, voi tutti, nessuno escluso. Tutti sono alle tentazioni del diavolo e annunciare il prezioso che chiunque può utilizzare per il
invitati. Vangelo. Questa lotta è molto bella, proprio percorso personale o di gruppo.
Dopo la meditazione sul lavoro, quella scritta da monsignor Regattieri in perché ci permette di fare festa ogni volta “Siamo grati a questi giovani della loro
occasione dello scorso Avvento, in preparazione al Natale, ora il vescovo si che il Signore vince nella nostra vita”. disponibilità a mettersi in gioco - è la nota
sofferma sulla festa, visto il tema dell’anno pastorale dedicato appunto a Infine la carità verso i poveri, un modo stampa dell’Ufficio catechistico - e siamo altresì
lavoro e festa insieme. “Non è la festa - sottolinea il presule - una per vivere in maniera piena la festa. La convinti che questo appuntamento possa essere
sospensione dei ritmi della vita normale, ma un rendere vera la vita raccolta di Quaresima sarà destinata alle un piccolo primo passo verso la loro
quotidiana in tutto quello che ci presenta, di bene e di meno bene. Di Diaconie della carità (cfr. pag. 8) per le valorizzazione nella Diocesi, come ci ha ribadito
dolore e di gioie”. Un dono inaspettato dal momento che Cristo è risorto, attività di ascolto e sostegno dei bisogni più volte sia papa Francesco sia il recente Sinodo
“un anticipo della festa esterna”. presenti nelle diverse zone pastorali. sui Giovani”.

Diocesi di Cesena-Sarsina
Commissione “Gaudium et Spes” per i problemi sociali, il lavoro, la giustizia, la pace, la salvaguardia del Creato

Domenica 10 marzo
Abbazia di Santa Maria del Monte (Cesena)
“Non di solo pane vivrà l’uomo” (Mt 4,4)
RITIRO DEGLI OPERATORI
IMPEGNATI IN CAMPO SOCIALE E POLITICO
Domenica 10 marzo presso l’Abbazia di Santa Maria del Monte, a Cesena, si terrà
l’annuale ritiro promosso dalla Commissione diocesana Gaudium et Spes e rivolto in
particolar modo a tutti gli operatori impegnati in campo sociale e
politico. Tra i compiti principali della Gaudium et Spes, vi è quello di affrontare le
questioni socio-politiche della nostra società secondo lo Spirito e gli
orientamenti della Dottrina Sociale della Chiesa.
ore 8,00 Messa in Basilica presieduta dal vescovo DOUGLAS REGATTIERI
ore 9,15 Introduzione e riflessione guidata
(fino alle 12)
dal vescovo di Cesena-Sarsina DOUGLAS REGATTIERI:
“Non di solo pane vivrà l’uomo” (Mt 4,4)
Testimonianza di FILIPPO PIERI, cesenate,
nuovo segretario generale del sindacato Cisl Emilia Romagna
FOTO ARCHIVIO SIR
Dibattito
8 Giovedì 7 marzo 2019 Vita della Diocesi

Nuntius rosegue la diffusione del progetto Nuntius. Il questionario è allegato


Pdiffondiamo
questa settimana al nostro giornale. Grazie a questo abbinamento ne
dei pareri.
Ricordiamo, come scritto nel Primo piano della scorsa
7.200 copie. Altre 7-8.000 ne vengono distribuite nelle settimana, che “il desiderio è quello di continuare sempre più a
In allegato parrocchie e nei luoghi di maggior afflusso, come ad esempio il santuario
del Crocifisso di Longiano dove per i venerdì di Quaresima arrivano
vivere nella sinodalità, nell’urgenza di un lavoro pastorale più
comunitario e più condiviso”. È così che è nata ed è maturata
il questionario migliaia di persone. La riconsegna può essere effettuata in parrocchia.
Continua la raccolta dei dati tramite la compilazione online, accedendo
l’idea di un questionario per raccogliere da tutti, in modo molto
libero e spontaneo, pareri, osservazioni e suggerimenti sui vari
dal nostro sito www.corrierecesenate.it. Sono stati oltre duecento quelli aspetti della vita diocesana”, per “mettersi in ascolto di tutti” e
sulla vita che si sono accinti a rispondere alle 22 domande poste, e solo nel giro dei per “essere sempre più efficaci nell’annuncio del messaggio
primissimi giorni. Per la compilazione c’è tempo fino al 30 aprile. Nelle evangelico”. Senza avere risposte preconfezionate. Senza
diocesana prossime settimane verranno organizzate raccolte di informazioni grazie
anche a gruppi di volontari che provvederanno ad aiutare nella stesura
cercare consensi aprioristici. Solo per cercare di arrivare alle
periferie, tutte, quelle geografiche e quelle esistenziali.

Compito principale è quello di favorire e seguire la nascita e il coordinamento delle Caritas parrocchiali, assieme al In breve
compito di promuovere la formazione, gestire il Centro di ascolto zonale, sostenere uno stretto legame e collaborazione
con la Caritas diocesana. Ogni diaconia è guidata da un Consiglio diaconale zonale, con un diacono responsabile Esercizi spirituali serali
di Quaresima
Diaconie della carità “La bisaccia del pellegrino”. È questo il titolo e il
tema scelto per la settimana di esercizi spirituali

Per una Chiesa


serali di Quaresima che guiderà il vescovo
Douglas Regattieri per tutti i fedeli della Diocesi
di Cesena-Sarsina. Cinque serate, da lunedì 11 a
venerdì 15 marzo, da dedicare all’ascolto, alla

attenta ai bisogni meditazione e alla preghiera.


“Un ciottolo del lago di Tiberiade; Un ciuffo
d’erba del Monte delle Beatitudini; Un frustolo

N
ella nostra diocesi le Diaconie della di pane avanzato dalla moltiplicazione dei pani;
carità sono state avviate da alcuni La raccolta di Quaresima sarà devoluta alle DIACONIE DELLA CARITÀ Una scheggia della croce; Un sassolino caduto
anni, rese ufficiali dal vescovo a sostegno delle attività di ascolto e raccolta dati dei Centri Caritas dalla pietra sepolcrale”: sono queste le
Douglas con la nota pastorale della Per offerte: immagini per i cinque passi che saranno
Quaresima del 2017 “L’amore di Cristo ci - Segreteria Caritas diocesana, via don G. Minzoni 25, Cesena (tel. 0547 22423). proposti, uno per ciascuno degli incontri. Ogni
possiede”. In quel documento è riportato - Caritas diocesana IBAN: IT08M0623023900000030363194) sera gli esercizi prevedono un primo momento
anche lo Statuto della Caritas diocesana, - Ass. Mater Caritatis IBAN: IT0810623023900000030608122 (deducibili) dedicato all’annuncio e agli spunti di riflessione
il cui art. 9 recita: “Sono costituite le - Parrocchie, associazioni, sngoli: da consegnare durante la Messa crismale in che verranno dati dal vescovo Douglas. A
Diaconie della carità. Sono sei, Cattedrale mercoledì 17 aprile seguire verrà proposto un tempo per la
corrispondenti alle sei zone pastorali preghiera silenziosa con l’Adorazione
della diocesi”. Eucaristica e la meditazione personale.
Compito principale delle diaconie è diaconi permanenti, perché ad essi, fin sua fase conclusiva, aveva due scopi: Ciascun partecipante che lo desiderasse potrà
quello di favorire e seguire la nascita e il dalla loro istituzione, è affidato in modo primo la formazione all’ascolto dei essere accompagnato personalmente con la
coordinamento delle Caritas parrocchiali, preminente il servizio della carità, senza volontari delle Caritas parrocchiali, possibilità di accostarsi al sacramento della
insieme al compito di promuovere la che venga escluso un servizio in altri secondo la formazione e l’addestramento Confessione o avere un colloquio con i sacerdoti
formazione, gestire il Centro di ascolto ambiti pastorali. I sei diaconi referenti all’utilizzo della piattaforma informatica o il vescovo. Saranno a disposizione anche
zonale, promuovere uno stretto legame e sono anche membri del Consiglio della Ospoweb per la raccolta dei dati relativi ai alcune coppie di sposi, sempre per il confronto
collaborazione con la Caritas diocesana. Caritas diocesana al fine di rendere più servizi erogati nelle singole Caritas personale.
Ogni diaconia è guidata da un Consiglio concreta la collaborazione e la parrocchiali o interparrocchiali. Gli esercizi spirituali serali sono organizzati con
diaconale zonale, con un diacono comunione. C’è un’unica Caritas - quella Il cammino delle diaconie è stato avviato. la collaborazione del Servizio diocesano di
responsabile, i diaconi della zona, il della nostra Chiesa di Cesena-Sarsina - La strada da percorrere non è né breve, né animazione spirituale.
vicario della zona, due rappresentanti che opera a vari livelli, ma che ha lo sempre agevole, ma alcuni traguardi già Tutti gli incontri si terranno presso i locali del
laici delle Caritas parrocchiali e un stesso fine, quello di esprimere la raggiunti ci confortano e ci confermano Seminario vescovile di Cesena in via del
rappresentante dei religiosi. Dice il diaconia della carità di tutta la comunità. nella volontà di continuare. Anche la Seminario 85, con inizio alle 20,45 e termine
vescovo nella sua nota: “Ho affidato a sei È sul solco delle Diaconie della carità che scelta di destinare alle Diaconie della previsto per le 22,30.
diaconi permanenti il compito è stato attivato il progetto “Granello di carità il frutto della Quaresima di Per informazioni, rivolgersi presso la Curia
dell’animazione della carità in ogni zona senape 2.0”, in continuità con un quest’anno vuole esprimere questo. vescovile ai numeri 0547 1938511 e 333
pastorale in collaborazione e in precedente progetto che aveva obiettivi Ivan Bartoletti Stella 3901623.
comunione con la Caritas diocesana”. Sei ancora più ampi. Il progetto, ormai nella direttore Caritas diocesana

“La famiglia, cellula vitale della società” il tema dell’intervento del professor Pierpaolo Donati
al quarto incontro della Scuola di Dottrina sociale
“In Italia non si ragiona il segreto è la relazione” ha
puntualizzato con decisione “e
questo è ancor più vero quando si
parla dei figli. I genitori possono

per relazioni, essere delle brave persone, ma i figli


vogliono vedere quella relazione,
crescere nella relazione, altrimenti
non potranno essere davvero felici”.

ma per individui” Il reddito di cittadinanza come drammatico esempio


Una possibilità efficace anche al di
fuori della dualità maschile e
femminile? Il sociologo sgombra il

D
oveva essere la prima delle lezioni programmate, campo da ogni dubbio: “Non c’è nessun’altra forma
slittata poi per motivi d’agenda. “Nessuno può fare di una visione che“anziché tendere al sostegno della associativa che possa svolgere la funzione della famiglia”.
quello che fa la famiglia - ha detto con convinzione La stessa cosa vale per la relazione eterosessuale che non
Pierpaolo Donati, sociologo di caratura internazionale e
famiglia come soggetto indipendente, si rivolge può essere assimilata a quella omosessuale. Questo è vero
professore presso l’Università di Bologna, martedì della all’individuo”amplificando la sua singolarità. perché il bi-morfismo sessuale è fondamentale per lo
scorsa settimana alla Scuola diocesana di Dottrina sociale “Se non comprendiamo che la famiglia è un bene sviluppo del pensiero umano: i codici simbolici maschile e
della Chiesa - e stasera ne comprenderemo i motivi. Non relazionale non ne usciamo vincitori. Il segreto è la femminile sono alla base del funzionamento del nostro
sulla base di una costruzione culturale, bensì di una pensiero. Lo dice molto bene l’antropologia, oltre che la
eredità storica e di una evidenza scientifica”. Una relazione relazione. E questo è ancor più vero quando si parla dei figli” conferma delle ricerche empiriche.
che non si è imposta solo per l’urgenza di recuperare, Una comprensione possibile attraverso la prospettiva
seppur con fatica, un modello familiare al quale tendere, tutta la struttura. “Come non accorgersi - ha incalzato ontologica del genoma sociale della famiglia: “Come per le
quanto piuttosto di riscoprire la sorgente di ogni germe di Donati - di questi pericoli quando lo Stato vuole sottrarre cellule o per gli atomi sono necessari strumenti adatti alla
bene: relazionale, generativo e sociale. “Se indaghiamo il alla famiglia le competenze educative che le spettano? loro conoscenza, così per la famiglia si possono
livello di soddisfazione degli italiani - ha affermato Donati Come pretendere che si concili la vita familiare con quella comprendere le specifiche peculiarità attraverso quattro
commentando i dati Istat - la voce che riceve più consensi lavorativa, quando i ritmi produttivi costringono i genitori fattori costitutivi quali il dono, la reciprocità, la sessualità
non è la condizione economica (circa 59 per cento) e a orari di lavoro incompatibili con la cura delle relazioni e coniugale e la generatività”. Se la famiglia è così vitale
nemmeno il lavoro (attorno al 77 per cento), ma proprio la dei figli? O quando i sistemi giuridici e di welfare esaltano i come mai allora si è abdicato alla sua educazione e
famiglia, con una soddisfazione pari al 90 per cento”. Un diritti dell’individuo, ignorando la solidarietà familiare?”. E promozione? “Per due motivi: il primo perché in Italia
dato che stride se si pensa alla narrazione dominante che tira in ballo il reddito di cittadinanza come drammatico l’articolo 29 della Costituzione è disapplicato. Solo la
propone sempre più episodi di separazioni, conflitti o esempio di una visione che “anziché tendere al sostegno provincia di Trento ha compiuto vere politiche family
violenze domestiche. della famiglia come soggetto indipendente, si rivolge friendly. Secondo perché anche come Chiesa abbiamo
“Oggi i drammi che affliggono la famiglia sono per lo più di all’individuo” amplificando la sua singolarità. “In Italia delle lacune e delle responsabilità non ottemperate a
tre tipi - ha proseguito il professore -: l’alimentarsi della purtroppo non si pensa mai alla famiglia come a un partire dai corsi per fidanzati”. “Bisognerebbe dire a chi si
cultura del dubbio e del sospetto, la critica alla differenza insieme. Non ragioniamo per relazioni, ma per individui”, sposa – conclude – di non compiere il passo perché
uomo e donna oltre che al maschile e al femminile e infine ha affermato con amarezza. innamorati dell’amore, ma per il bene della relazione e dei
la negazione della famiglia stessa come soggetto sociale”. Che fare per risollevare questo orizzonte di povertà frutti che ne deriveranno. Infatti come insegnava
Un concorso di colpa che trova sia nel Mercato che nello sociale? La risposta trova le sue radici nella cultura della Benedetto XVI nella Deus caritas est l’amore non è un
Stato i suoi complici, diventando anch’essi operatori di relazione. “Se non comprendiamo che la famiglia è un sentimento, bensì una relazione”.
quella mercificazione e privatizzazione che ne indebolisce bene relazionale non ne usciamo vincitori. Lo dico ancora: Enrico Castagnoli
Cesena Giovedì 7 marzo 2019 9

Gianpiero Giordani, un uomo amante del territorio


L
a notizia della morte di Gianpiero Giordani, 62enne funzionario della Confesercenti Cesenate, enogastronomici ma, soprattutto,
avvenuta nella sera di giovedì 28 febbraio, ha suscitato cordoglio e commozione nei vari ambiti una passione per il territorio, i suoi
in cui Giordani operava. Il funerale è stato celebrato nel pomeriggio di martedì 5 marzo a prodotti, le donne e gli uomini che
Mercato Saraceno dal parroco don Claudio Canevarolo e concelebrato da don Fabrizio Ricci. li tutelano, che ne hanno fatto un
uomo fondamentale per l’identità
Di seguito pubblichiamo il ricordo del sindaco di Cesena Paolo Lucchi. del cesenate. Basti solo pensare a
Ci ha lasciati un uomo speciale, Gianpiero Giordani, funzionario della Confesercenti. A lui, alla sua cosa significhi per la città di
inventiva e capacità relazionale, dobbiamo tante manifestazioni di valorizzazione dei nostri prodotti Cesena il successo del “Festival
Internazionale del cibo di strada”,
che si tiene nella prima settimana
di ottobre, e al fatto che
l’intuizione che nel 2000 -
Fra le novità in vista, il trasloco da Calisese ai nuovi locali a Case Missiroli partendo dal prodotto più
“nostro”, la piadina - portò prima a
sognarlo e poi a realizzarlo (con
nuova struttura ancora da edificare. tutte le variabile di questi anni,
“L’edificio sarà adiacente a un nuovo che lo hanno fatto crescere
supermercato voluto da Arca di Longiano. continuamente, facendone un
In questa palazzina Avis ha acquisito un format imitato senza successo da
piano di 600 metri quadri a cui si tanti e invidiato da tutti), si deve a
sommeranno i 150 di un’autorimessa”. A lui e a Renato Salvo. Ma è stata la
dirlo è il presidente Fausto Aguzzoni voglia di fare di Gianpiero a
spiegando che al momento non è ancora consentirne lo sviluppo continuo,
chiaro se Avis resterà nella sede di Cesena grazie alla cura di ogni particolare,
dove è presente dal 6 agosto 1999. affiancata dalla creatività
Ai traslochi si aggiunge la grande novità del evidenziata in tante altre iniziative
2019, ossia l’acquisizione della gestione tutte profondamente “made in
diretta del punto di prelievo dell’ospedale Cesena”, come “Piadina d’autore” e
“Bufalini”. “Attualmente - specifica lo stesso “Lo sposalizio della piadina”, che
Aguzzoni - non siamo un’unità di raccolta: spesso sintetizzano pezzi di arte,
ci occupiamo della chiamata del donatore cultura, gastronomia del nostro
I DONATORI PREMIATI DURANTE L’ASSEMBLEA AVIS e della sensibilizzazione al dono del territorio.
DI DOMENICA 3 MARZO, ALL’HOBBY 3 DI CESENA sangue, ma a oggi la raccolta è in capo Così come a lui dobbiamo
all’azienda Usl. Per la raccolta periferica l’impegno a creare un presidio
immettiamo medici e infermieri, invece da Sloow Food nel cesenate, sin da

Punto di prelievo Avis luglio la gestione della raccolta sarà tutta in


capo all’Avis come avviene già a Forlì e a
Ravenna”.
quando ancora Slow Food non era
l’associazione riconosciuta di oggi.
A “Gianpi” volevo bene, poiché la

Gestione diretta del Bufalini


Inoltre, non sono poche le iniziative sua dolcezza, affiancata a
proposte per sensibilizzare la cittadinanza un’ironia indistruttibile, ne hanno
cesenate al dono di sangue e plasma con sempre fatto un uomo con il quale
un’attenzione particolare rivolta ai giovani era piacevole stare. Mancherà a

U
na sede nuova e più grande e un italiani: 26 comunitari e 32 extra- per avvicinarli alla prima donazione, ma tanti, con quel sorriso dolce e
rapporto diretto con il donatore. comunitari. anche per mantenere la fidelizzazione degli scanzonato che nascondeva una
Parte da questi due obiettivi il Cuore dell’attività è certamente l’attuale attuali donatori. Particolare rilevanza sarà volontà di ferro”.
2019 dell’Avis comunale di Cesena che punto di prelievo di Calisese (1.200 data ai tre progetti scolastici che
con un anno forte alle spalle si prepara donazioni solo nel 2018) che raccoglie i coinvolgeranno le scuole medie inferiori Tanti i messaggi di cordoglio giun-
ad affrontare mesi certamente carichi di donatori del quartiere Rubicone, ma con il concorso di disegno “Solidarietà e ti in redazione per la morte di
sfide, molte delle quali esposte anche di Bulgarnò, Longiano, dono del sangue” per la creazione del Gianpiero Giordani. Sul sito
domenica 3 marzo in occasione della Roncofreddo, Gambettola e Montiano. calendario Avis, con il 18esimo concorso www.corrierecesenate.it abbiamo
60esima assemblea dei soci. Proprio la ex sede della Gommaria è al delle scuole medie superiori “Carlo Carli” pubblicato quello della Confeser-
Da 61 anni presente a Cesena, Avis oggi centro dei cambiamenti che incentrato sull’esperienza del dono intesa centi Cesenate, dei sindaci di Ba-
conta 3.922 donatori attivi, a fronte dei interesseranno Avis. Entro il 31 come scelta responsabile che può gno di Romagna, Marco Baccini e
3.602 del 2015, e ben 13.454 donazioni dicembre infatti l’associazione dovrà cambiare la vita, e infine il concorso Mercato Saraceno Monica Rossi,
totali nel comprensorio cesenate. A abbandonare la vecchia casa cittadino letterario. di Slow Food di Cesena.
questi si aggiungono 58 donatori non trasferendosi a Case Missiroli in una Alessandro Notarnicola

aggiunta anche a Cesena, come nel resto dell’Emilia Nel dettaglio, a dicembre 2018 le coperture dei bambini quindi nati nel 2015, quest’ultimo dato
R Romagna, la soglia del 95 per cento di copertura vaccinale
che garantisce la cosiddetta “immunità di gregge” dei bimbi e
cesenati di 24 mesi per poliomielite, difterite, tetano ed
epatite B hanno raggiunto, rispettivamente, il 95,3 per
raggiunge la percentuale del 94,2 per cento. In
Emilia Romagna tutte le vaccinazioni previste
Vaccinazioni bimbe nati nel 2016. L’obiettivo è centrato per tutte le
vaccinazioni rese obbligatorie dalla legge regionale per la
cento, 95,2 per cento, 95,3 per cento e 95,2 per cento
(erano ferme al 91,4 per cento, 91,2 per cento, 92,2 per
dal Piano nazionale di prevenzione vaccinale
per l’età pediatrica sono assicurate senza tempi
frequenza al nido: difterite, tetano, poliomelite, epatite B. Per cento e 90,8 per cento). L’emofilo B è passato dal 90,4 per di attesa. E anche per l’anno scolastico
Raggiunta quelle aggiunte dalla successiva normativa nazionale (senza cento al 94,6 per cento e la pertosse si è attestata al 95,2 2019/2010 c’è lo scambio diretto tra scuole e
considerare la varicella, obbligatoria solo per i nati nel 2017) il per cento (era 91,2 per cento). Forte balzo in avanti per il Ausl degli elenchi di tutte le iscritti. Pertanto i
l’“immunità muro del 95 per cento è superato per la pertosse, quasi per
l’emofilo B, e non ancora per il vaccino Mpr (contro morbillo,
vaccino Mpr che era sceso a un livello molto basso anche
per la forte influenza - in particolare nell’area del Rubicone
genitori non dovranno presentare il certificato
vaccinale al momento dell’iscrizione, ma sarà la
di gregge” parotite e rosolia), che registra comunque una significativa
accelerazione.
- dei comitati per la libertà di scelta vaccinale: dall’80,6
per cento arriva al 91,7 per cento. Per i bambini di 36 mesi,
scuola ad acquisire le informazioni necessarie
direttamente all’Ausl. Francesca Siroli

ANNIVERSARIO

Nessuna traccia all’aula del Nuti in Malatestiana, risalirebbero al 1200


circa, antecedenti dunque all’epoca in cui visse il
signore di Cesena. Nella mattinata di lunedì con una
modesta cerimonia il sindaco Paolo Lucchi e l’assessore

di Novello Malatesta alla cultura Christian Castorri, accompagnati dalla


dirigente della Biblioteca Elisabetta Bovero, dal
funzionario dell’edilizia pubblica Ivano Piraccini, dal
professore Marino Mengozzi, vicepresidente del
Comitato scientifico della Malatestiana e dalla
Le presunte spoglie tornano al loro posto. Resta un alone di mistero attorno dottoressa Paola Errani, responsabile del servizio
ai resti di Novello che nel 1465, alla sua morte, era stato sepolto all’esterno conservazione della Biblioteca, hanno riposto l’urna
contenente i resti dell’uomo per tanto tempo ritenuto
della chiesa di san Francesco, oggi non più esistente, e poi trasferito nel Novello Malatesta e la lapide nella nicchia originaria
1811 per volontà di un gruppo di cesenati all’interno della Biblioteca consentendo alla ditta Ahrcos di completare il fissaggio
della lapide eseguito con malta a base di calce naturale. Venerdì 8 marzo ricorre il primo
anniversario della morte del

S
e ne riparlerà con l’avvio dei lavori delle tre piazze atteso per il 2020. “È davvero remota l’idea che i resti di Novello Malatesta
Di Novello Malatesta ancora nessuna traccia e in qualche modo si possano essere da qualche parte là fuori”, ha spiegato il professor LINO BISULLI
erano illusi di averlo ritrovato i suoi concittadini cesenati quando professor Mengozzi aggiungendo che “ci sono stati
circa un anno fa, tra l’8 e il 10 febbraio, dopo una serie di lavori condotti troppi maneggiamenti del suolo negli anni”. Resta, per La famiglia lo ricorda con
dalla ditta Ahrcos sulla parete di fondo della Malatestiana nell’aula del ora, un alone di mistero attorno ai resti di Novello che una Messa presso la Cattedrale
Nuti, l’urna rinvenuta dietro la lapide è stata portata alla luce e analizzata nel 1465, alla sua morte, era stato sepolto all’esterno di Cesena sabato 9 marzo alle 10
nel suo contenuto. Al suo interno due suole in cuoio, due cilindri metallici della chiesa di san Francesco, oggi non più esistente, e Caro Lino, ti ricordiamo
con i documenti inseriti nell’urna nel 1812 e nel 1905, resti animali e poi trasferito nel 1811 per volontà di un gruppo di come persona mite, buona, generosa,
anche umani ma non appartenenti al rampollo della casata che con ogni cesenati all’interno della Biblioteca. Non resta che illuminata da una fede profonda
probabilità morì il 20 novembre 1465 a 47 anni, dopo una lunga malattia. attendere e vedere se realmente il tempo, e i lavori delle e sincera,
L’esame antropologico dello scheletro ha permesso di stabilire che i resti tre piazze, restituiranno mai alla città il suo antico obbediente alla volontà del Signore.
contenuti nell’urna, oggi ricollocata nella medesima posizione in fondo signore. Ale.Not. Rimarrai sempre nei nostri cuori
Cesena Giovedì 7 marzo 2019 11

Andar per erbe quasi dimenticate dai moderni mercati.


Il gruppo naturalistico “La Gramegna”,
venerdì 22 marzo dalle 20,30 alle 22,30.
Domenica 24 marzo, nella mattinata, si
affiliato all’Endas di Cesena, con sede svolgerà un’uscita di gruppo nelle colline di
Lezioni, uscite e cena presso il circolo Hobby Terza età
organizza un corso base per riconoscere
Cesena per riconoscere “dal vivo” le erbe
studiate.
Organizzato da“La ndar per erbe” è un le erbe commestibili spontanee del Domenica 31 marzo si terrà una cena sociale,
Gramegna”, inizia
venerdì 8 marzo a
“A modo semplice e
piacevole per riscoprire
nostro territorio, come la Silene Vulgaris
(gli “stridoli”), o il Papaver rhoeas (“al
naturalmente a base di erbe, aperta a tutti.
Il corso, ad eccezione della partecipazione alla
Cesena il corso per gesti e usanze delle nostre rosli”), o ancora il Tragopogon cena, è gratuito, previa iscrizione
conoscere le erbe nonne e, nello stesso porrifolius (la “barba di becco”). all’associazione “La Gramegna” (20 euro);
commestibili tempo, per conoscere le Il corso si articola in tre incontri teorici iscrizione che permette, per un anno, la
proprietà alimentari di che si terranno in sede (via A. Gramsci, partecipazione a tutte le attività del gruppo.
spontanee piante spontanee, umili e 293 Cesena) venerdì 8, giovedì 14 e Per informazioni e iscrizioni: 331 6468977.

❚❚ È stato vescovo a Cesena dal 1957 al 1977 In breve


Incontro con Gianna Jessen
Intitolato a Gianfranceschi al teatro Verdi
il giardino alle spalle Gianna Jessen, nata a Los Angeles nel 1977,
sarà a Cesena per dare testimonianza:
sopravvissuta a un aborto, racconterà la sua

della Cattedrale esperienza.


L’appuntamento, promosso dal Popolo della
famiglia, si terrà al teatro Verdi sabato 16 marzo
alle 17,30.

S
arà intitolato a monsignor Augusto Gianfranceschi
Gianfranceschi, vescovo di Cesena ha dato al bene
dal 1957 al 1977, il giardino colloca- della città, non solo in ambito religioso, ma però perché enti religiosi e parrocchie ven- Apicoltura urbana
to in prossimità dell’abside del Duomo, in anche sociale e civile. Ricordiamo, ad dessero ai lavoratori agricoli i poderi di lo- Corso teorico e pratico
piazza della Libertà: a stabilirlo la delibera esempio, che si schierò pubblicamente a ro proprietà, diede impulso alla costruzio-
approvata nei giorni scorsi dalla Giunta co- sostegno dei lavoratori della Sacim e de- ne di abitazioni da affittare a prezzi modi- all’Agrario e al Lugaresi
munale. l’Arrigoni. In particolare, quando questi ul- ci, per contribuire a risolvere il problema Entra nel vivo il progetto europeo “BeePathNet
"Era stato don Piero Altieri - riferiscono il timi proclamarono uno sciopero a oltranza della mancanza di alloggi, e fu determi- – Building and Connecting Urban Bee-Aware
sindaco Paolo Lucchi e il vicesindaco Car- e occuparono la fabbrica per difendere il nante nello spingere enti religiosi e parroc- Cities in Europe” (Promuovere e connettere città
lo Battistini - a suggerire che si intitolasse loro posto di lavoro nel momento di mag- chie a collaborare con il Comune per repe- sensibili al tema dell’apicoltura urbana in
un luogo di interesse a monsignor Gian- giore crisi dell’azienda, il vescovo Augusto rire i locali necessari all’insediamento di Europa), nato per promuovere strategie per lo
franceschi, che fu per vent’anni vescovo di celebrò una Messa all’Arrigoni e in quel scuole e servizi sociali. La scelta di dedica- sviluppo dell’apicoltura urbana e di cui è
Cesena e a cui, il 24 giugno del 1977, venne frangente donò il suo anello episcopale per re alla sua memoria l’area verde alle spalle partner il Comune di Cesena.
conferita la cittadinanza onoraria. Abbia- il fondo di solidarietà istituito a sostegno della Cattedrale, a due passi dal Vescovado Per conoscere da vicino il mondo delle api e il
mo subito condiviso questa richiesta, te- degli operai in sciopero. Monsignor Gian- dove visse e operò, ci pare una scelta parti- positivo impatto ambientale generato da questi
nuto conto del contributo che monsignor franceschi agì anche su altri fronti: si ado- colarmente adatta". insetti, l’istituto Lugaresi di Cesena, l’istituto
Agrario di Cesena e l’associazione Forlivese
Apicoltori organizzano un corso teorico-pratico

Ritorno dalla ritirata di Russia di apicoltura, in programma dall’8 marzo al 17


aprile.
Strutturato su un totale di 8 appuntamenti, il

con l’invocazione corso prevede cinque lezioni teoriche (8-13-20-


27 marzo e 10 aprile) all’Istituto Agrario e tre
lezioni pratiche (15 marzo e 3-17 aprile) presso
della Madonna del Monte l’apiario urbano dell’Istituto Lugaresi.
Tra gli argomenti trattati la biologia dell’ape e
la sua vita nell’alveare, con un
approfondimento di tutte le attività che vedono

R
icorre in questi giorni il primo protagonista questa struttura naturale,
anniversario della morte di Ivo dall’impollinazione alle tecniche e ai materiali
Giannini (nella foto, 27 luglio 1921- necessari per la smielatura. I partecipanti al
11 marzo 2018), uno dei pochi soldati che corso avranno anche la possibilità di assaggiare
riuscì a fare ritorno a casa dalla tragica e analizzare diversi tipi di miele, imparare
ritirata di Russia, perpetrata lungo il fiume l’etichettatura e i trattamenti sanitari
Don nel terribile inverno 1942-1943. dell’apiario e conoscere le preparazioni a base
Riordinando le carte di famiglia, il figlio di cera d’api.
Enzo ha trovato l’appunto autografo del Il corso prevede la formazione di due gruppi,
babbo nel quale viene ricordato come la suddivisi su orari diversi: dalle 14 alle 16 e dalle
Madonna del Monte, da lui invocata in 18,30 alle 20,30 all’Istituto Agrario; dalle 13,30
quei terribili giorni, gli abbia consentito di alle 14,30 e dalle 14,30 alle 16 all’Istituto
fare ritorno a casa sano e salvo. Dei Lugaresi.
centotrenta soldati componenti il reparto Il costo di iscrizione è di 80 euro.
di cui faceva parte Giannini erano rimasti soltanto in dodici. Informazioni e iscrizioni: Istituto Lugaresi,
Ben volentieri riportiamo una ricostruzione grafica con la preghiera di via Canonico Lugaresi 202;
Ivo e con la visione della Madonna del Monte nella desolata pianura bcity.cesena@gmail.com - 333 8196039 –
russa coperta di neve: "All’orizzonte vedevo sempre una piccola collina Facebook: bcity apiario urbano cesena.
con l’abbazia del Monte con la sua Madonnina, aprivo appena la bocca
per invocarla: "Aiutami". Ed eccomi qua, mi ha salvato.

Torneo Maraffone | I vincitori


The Wife
Vivere
nell’ombra Coupon valido
per max 2 ingressi alla rassegna
al prezzo di 2,50 euro a persona
FILM FAMILY
Parliamo di famiglia al cinema
Quando 2 è un numero infinito
Genere: Drammatico (Usa, Svezia, Gran Breta- Ciò che il tempo non dice dell’amore
SONO DORIANO GABANINI E LIVIERO MAZZOTTI, SOCI DELLA FILIALE gna, 2017). Durata 100 minuti.
DEL CCR DI DIEGARO, I VINCITORI DELLA TREDICESIMA EDIZIONE Film tematici per riflettere sulle problematiche familiari
DEL TORNEO DI MARAFFONE ORGANIZZATA DAL CREDITO COOPERA- Ribellandosi a un ruolo che la vorrebbe rele- in modo piacevole e approfondito,
TIVO ROMAGNOLO. La fase finale si è svolta venerdì 1 marzo, presso il con la guida di don Filippo Cappelli
Mercato Coperto di Cesena, dopo le eliminatorie che hanno visto sfi- gata dietro le quinte, fra umili mogli che vi-
darsi nelle varie partite a colpi di “striscio, busso e volo” oltre 110 cop- vono nell’ombra dei mariti vincitori, Joan ● lunedì 11 marzo alle 20,45
pie formate da soci del Credito Cooperativo Romagnolo in sei sedi di
gioco dislocate sul territorio. Premiate tutte le 16 coppie finaliste e targa diverrà protagonista attraverso la sua grazia al Cinema “Victor”
speciale per la coppia vincitrice consegnata dal presidente della Banca e il suo fascino mai scalfito dal tempo. di San Vittore di Cesena
Valter Baraghini e dal vice presidente Giancarlo Babbi.
12 Giovedì 7 marzo 2019 Cesenatico

Lavoro Sport Solidarietà


Cercasi impiegati Podismo Genitori sul palco
La Cesenatico servizi Gambe in spalla per la piccola Anita
assume personale attraversando la città
N
on sono attori professionisti
ma, spinti dall’entusiasmo
a società Cesenatico servizi srl ha ambe in spalla domenica 10 per una buona causa,
L pubblicato sul proprio sito web
(www.cesenaticoservizi.it) e su
G marzo per la 31esima edizione di
Attraverso Cesenatico, evento
sfidano il palcoscenico senza
paura. Sono “I Palconauti”,
quello della società Randstad Italia podistico che dà il “la” alla stagione dinamica associazione formata
(www.randstad.it), che gestisce la sportiva della città. Punto di partenza da genitori di Cesenatico che, per I “PALCONAUTI”
procedura, nuovi bandi per la e arrivo sarà lo stadio Moretti dove, dare continuità a un progetto
formazione di graduatorie volte dalle 8, sarà allestito il parterre con artistico iniziato alcuni anni fa, tornano sul palco del Teatro comunale di Cesenatico
all’assunzione delle figure di impiegato l’area servizi dedicata ai partecipanti. con un nuovo show.
amministrazione del personale e di In programma, dalle 10, un gara Si intitola “Sei cuori in un capanno” lo spettacolo musicale che, dopo mesi di dura
impiegato amministrativo apprendista. competitiva di 10 km, attraverso i preparazione, propongono alla città in quattro rappresentazioni, dal 10 al 12 marzo.
Le domande, i cui moduli sono allegati luoghi più caratteristici di Cesenatico, L’evento, che gode del patrocinio del Comune di Cesenatico, avrà una valenza benefica.
ai bandi, vanno presentate entro le 12 e una corsa ludico motoria di 4,5 km. L’intero incasso verrà devoluto ad Anita, una bambina di Cesenatico affetta dalla
del prossimo 20 marzo presso gli uffici L’anteprima della manifestazione sindrome di Pitt-Hopkins, una rara malattia genetica, causata da un’anomalia del
della società Randstad Italia, con sede andrà in scena alle 14 di sabato 9 cromosoma 18, che colpisce solo 500 persone in tutto il mondo.
a Cesena in via Cattaneo 667, tramite marzo con la Cesenatico Kids Run. Lo spettacolo, diretto da Alessandra Minghetti, è una commedia musicale che narra le
consegna a mano o raccomandata con Dedicata ai più piccoli, si svolgerà divertenti peripezie di un gruppo di grezzi pescatori di Cesenatico che si innamorano di
ricevuta di ritorno. sulla pista di atletica, all’interno dello alcune ragazze “perbene”.
Non saranno prese in considerazione stadio Moretti. Si parte domenica 10 marzo con un doppio appuntamento: alle 16,30 e alle 20,30. Si
domande inviate o consegnate Organizza il gruppo podistico Atletica replica lunedì 11 marzo alle 20,30 e si conclude martedì 12 marzo alla stessa ora.
direttamente Cesenatico con il patrocinio del Per prenotazioni, telefonare al 349 4354666 (dopo le 14).
alla Cesenatico servizi srl. Comune.

Comune in aiuto di 34 nuove attività. Impegno confermato per il 2019 Comitati di zona
RAPPRESENTANTI DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE,
DELLE ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA E DELLE IMPRESE GIOVANILI
“Con questo bando - ha detto il
vicesindaco Mauro Gasperini - abbiamo ■ Quartiere di Sala
voluto valorizzare il centro storico e
sostenere l’imprenditoria giovanile e Presentata la ciclovia
femminile. Circa un terzo sono imprese
il cui titolare o la metà dei suoi soci è di lungo il torrente Pisciatello
genere femminile”. “Cesenatico si rivela Ciclovia del Pisciatello al centro dell’incontro fra
in controtendenza - ha aggiunto Amministrazione comunale e quartiere di Sala.
Gasperini - in quanto, secondo i dati All’assemblea pubblica organizzata a fine
elaborati da Unioncamere, l’Emilia febbraio dal presidente del Comitato di zona,
Romagna è maglia nera in Italia per il William Spinelli, erano presenti più di cento
numero di imprese giovanili attive”. persone. Al cineteatro Letizia il sindaco Matteo
Il sindaco Matteo Gozzoli ha ricordato Gozzoli, l’assessore ai lavori pubblici Valentina
che “tra le priorità di mandato Montalti e il progettista Loris Venturini hanno
dell’attuale Amministrazione vi è quella presentato il progetto preliminare della ciclovia,
di facilitare le opportunità di un piano di 11 chilometri di mobilità sostenibile
occupazione e di imprenditorialità”. di cui si discute da tempo e che dovrebbe essere
In arrivo per il 2019 un secondo bando, realizzato nel 2020. Si tratta di un intervento da

Giovani e imprese per il quale sono stati messi a


disposizione 30mila euro (5mila in più
rispetto allo scorso anno). Riccardo
Benzi, coordinatore dell’ufficio Attività
un milione di euro, di cui 600mila euro messi dal
Comune e 400mila euro finanziati dalla Regione
Emilia-Romagna, volto a collegare Cesenatico a
Cesena e mettere in sicurezza alcuni tratti di via

Una boccata d’ossigeno economiche del Comune, ha spiegato


che “saranno esclusi il commercio
ambulante e l’agricoltura, mentre
potranno accedervi le imprese che
Campone Sala e via Canale Bonificazione, con
lavori di ricucitura delle ciclabili già esistenti.
Durante la serata è stato comunicato ai residenti
che, nei prossimi mesi, Hera e Provincia
hanno già ottenuto il contributo nel interverranno per asfaltare via Campone Sala.

U
na boccata d’ossigeno per le ottobre 2016 e il 31 agosto 2018, con 2018”. Il Comune, da parte sua, estenderà a Sala il
giovani imprese di Cesenatico. Lo sede (legale o operativa) a Cesenatico, i Una volontà, quest’ultima, salutata con nuovo progetto di videosorveglianza,
scorso 1° marzo, in Municipio, cui titolari o soci avessero meno di 40 favore dalle associazione di categoria coinvolgendo tutta la frazione, dalla rotonda di
Amministrazione comunale, anni. coinvolte (Confcommercio, Villalta fino al confine con il Comune di Gatteo.
imprenditori e associazioni di categoria Sono 34 (su 35) le neoimprese che hanno Confartigianato e Confesercenti), Dal presidente del quartiere Spinelli è andato il
hanno fatto il punto sul primo bando a potuto beneficiare di un contributo concordi nel sottolineare l’alto “indice di ringraziamento pubblico “al sindaco Matteo
favore dello sviluppo di nuove attività ed medio di oltre 700 euro. Le attività che mortalità delle imprese nei primi tre Gozzoli e all’assessore Valentina Montalti per
è stato confermato l’impegno per il 2019. hanno ottenuto il riconoscimento sono anni di vita”. Fra le criticità evidenziate aver accolto la nostra richiesta di un percorso
L’avviso pubblico, pubblicato la scorsa di vario genere, dal commercio di dai giovani imprenditori, i “costi ciclopedonale che da anni veniva sollecitato con
estate, metteva a disposizione 25mila vicinato ai servizi alla persona, con una eccessivi degli affitti in centro, che tanto di raccolta firme, nello specifico 900,
euro di risorse comunali per il sostegno prevalenza di attività di piccola sfiorano i 3mila euro mensili per locali di facendoci capire che l’Amministrazione è
all’imprenditoria giovanile e prevedeva ristorazione. Le dimensioni degli spazi 80 metri quadri” e la marcata propensa ad andare avanti con altri interventi
che potessero accedere alla richiesta di delle attività variano dai 10 ai 200 “stagionalità delle imprese”. per la messa in sicurezza della frazione”.
contributi le imprese costituite tra il 1° metri quadri. Matteo Venturi Mv
Valle del Rubicone Giovedì 7 marzo 2019 13

Roncofreddo Unione Comuni Longiano San Mauro Pascoli


Elezioni comunali Fondi regionali Il Duce non è più A Villa Torlonia
Bulbi non prova il bis per un centro cittadino
Roncofreddo si scaldano i BARTOLINI antiviolenza onorario nasce il Parco poesia
A motori in vista delle
elezioni comunali della
prossima primavera. F ondi regionali per avviare un
centro antiviolenza per le donne
l Consiglio comunale di
Icittadinanza
Longiano ha revocato la A Villa Torlonia di San Mauro Pascoli nasce il
Parco poesia Pascoli con il museo
Il sindaco uscente Massimo e per i loro bambini. Il progetto onoraria al multimediale pascoliano, la sala del Teatro e
Bulbi, già presidente della presentato dall’Unione Rubicone e Duce. Nei mesi scorsi il nuove sale espositive. Villa Torlonia, luogo della
Provincia, nei giorni scorsi ha Mare si è classificato primo in longianese Giorgio Magnani, memoria e della poetica pascoliana, riapre al
confermato di non correre per un Regione nel bando destinato appassionato di storia pubblico e si veste di nuovo. L’inaugurazione
secondo mandato. all’apertura di nuovi centri, locale, esaminando le ufficiale si terrà sabato 23 marzo alle 16. A
Il centrosinistra si coalizzerà ROCCHI ricevendo dalle casse della Regione delibere consiliari di quasi seguire, nella sala delle Tinaie, aprirà la mostra
attorno a Sara Bartolini, classe Emilia-Romagna 17.990 euro a un secolo fa, ne aveva sulla storia del sandalo “Dagli eroi alle dive” e
1979, attuale vicesindaco con deleghe a cultura, copertura dell’80 per cento dei scovata una, datata 16 sarà varato il nuovo Museo multimediale
scuola, volontariato e politiche sociali. costi, stimati complessivamente in maggio 1924, con la quale il pascoliano. In serata, dopo il rinfresco, dalle 20,
Già noto il nome dello sfidante che guiderà una 22.500 euro. Nel 2018 l’Unione dei Consiglio comunale di spettacolo pirotecnico e concerto dei Quintorigo.
lista civica. Si tratta di Odo Rocchi, classe 1958, da Comuni aveva già ricevuto 37mila Longiano conferiva la I festeggiamenti proseguiranno il 24 e il 25
pochi mesi in pensione dopo una lunga esperienza euro dalla Regione per il progetto cittadinanza onoraria a marzo con altri eventi culturali.
amministrativa. Per anni responsabile dei Servizi “Insieme contro la violenza”. Benito Mussolini. Il recupero e la riqualificazione degli spazi di
demografici del Comune di Borghi, è già stato In corso le prime riunioni operative Da qui la presentazione, a Villa Torlonia, per 1,5 milioni di euro totali, sono
primo cittadino di Roncofreddo dal 1995 al 2004. con i partner (l’associazione firma dello stesso Magnani, stati realizzati grazie a un contributo di 452mila
Dal 2016 è il presidente delle Acli di Forlì-Cesena faentina Sos donna, la riminese di una richiesta ufficiale di euro, che il Comune di San Mauro Pascoli è
e dal 2017 è nel direttivo regionale del Forum delle Rompi il silenzio e l’imolese Trama revoca, discussa e votata riuscito ad aggiudicarsi attraverso un bando
Associazioni familiari. di terre) e i sopralluoghi per avviare all’unanimità dall’attuale europeo, e di altri 250mila euro di risorse
il nuovo servizio di accoglienza. Consiglio comunale. regionali destinate al museo multimediale.

Escalation di furti a febbraio. Le risposte di amministratori e istituzioni Appuntamenti


cittadini, mentre Forza Nuova ci ha
messo provocatoriamente il cappello ■ Longiano
inviando a Giovannini una tessera del
partito a titolo di iscrizione d’ufficio per Incontro con Rocchetta
le “ronde” notturne, da cui però il sindaco Monsignor Carlo Rocchetta, fondatore della Casa
piddino ha subito preso le distanze. della tenerezza di Perugia, sarà a Longiano sabato
Il tutto a riprova che, la si veda da destra 9 marzo. Presso i locali del convento del
o da sinistra, la questione della sicurezza Santissimo Crocifisso, dalle 15,30 alle 18,30,
a Savignano e, in generale nel Rubicone, guiderà un incontro formativo per famiglie e
non può essere gestita - quantomeno in fidanzati sul tema “Cambia la coppia. Salta nel
questa fase - come ordinaria buio e riscopri l’amore”.
amministrazione. Le biciclettate hanno L’appuntamento è proposto dalle comunità
sortito l’effetto desiderato, destando francescane dei frati e delle suore di Longiano,
attenzione e interesse. Motivo per il assieme all’associazione “Homo viator. Per
quale “per il momento - informa il l’umanità in crescita”.
BICICLETTATA A PRESIDIO DEL TERRITORIO sindaco - non ce ne sono altre in
DEL SINDACO DI SAVIGNANO FILIPPO GIOVANNINI

■ Gambettola
programma”.
Ci sarà invece un Consiglio comunale

Sicurezza nel Rubicone straordinario sul tema, aperto alla


cittadinanza, cui parteciperanno il
prefetto Antonio Corona, il questore
Loretta Bignardi e i comandanti
L’ultimo Metrofestival
Al via a Gambettola l’ultima rassegna

Per forza in prima linea provinciali dei Carabinieri e della Guardia cinematografica Metrofestival, prima della pausa
di Finanza. L’incontro, con data da estiva. La multisala “Abbondanza” in corso Mazzini
definire, si terrà la prossima settimana. propone la visione in abbonamento di pellicole
C’è anche un’ordinanza, fresca di d’essai, nelle serate del giovedì e venerdì, con
emissione, a cura del questore, proprio a proiezione unica a partire dalle 21. Il cartellone di
marzo e aprile prevede 8 film al costo totale di 8

I
l mese di febbraio ha segnato per il Al punto che, il 25 febbraio, spiega lo seguito della richiesta di aiuto su due
Rubicone una vera e propria stesso sindaco “ci siamo riuniti e ci siamo ruote lanciata dagli amministratori “per euro. Questo il calendario completo: il 7 e l’8
escalation di furti o tentativi di furti. detti che dovevamo fare subito qualcosa servizi straordinari per le prossime marzo “Cold war” di Pawel Pawlikowski; il 14 e il
Solo tra il 23 e il 25 sono stati quattro gli per dare un segno di vicinanza ai settimane per contrastare il fenomeno 15 marzo “La donna elettrica” di Benedickt
episodi di criminalità: furto al lago cittadini”. dei furti in abitazione e dei reati predatori Erlingsson; il 21 e il 22 marzo “Il gioco delle
Pascoli di San Mauro Pascoli, irruzione È nata così la pedalata notturna per la in genere”. coppie” di Olivier Assayas; il 28 e il 29 marzo “Un
nell’azienda “La legnami” e allo sicurezza per le vie del paese a cui, oltre Per Giovannini, che ha confermato la sua piccolo favore” di Paul Felg; il 4 e il 5 aprile
scatolificio “Ceccarelli” e assalto al ad assessori e consiglieri, ha preso parte candidatura alle amministrative della “Lontano da qui” di Sara Colangelo; l’11 e il 12
bancomat della Romagna Est di via Rio qualche cittadino. La prima è stata prossima primavera, il problema della aprile “Se la strada potesse parlare” di Barry
Salto, a Savignano. effettuata il 26 sera, seguita da una sicurezza è risolvibile, “implementando Jenkins; il 18 e il 19 aprile “Il testimone invisibile”
Gli ultimi quattro mesi, conferma il replica la sera successiva e poi da una la videosorveglianza, aumentando i di Stefano Mordini; il 25 e il 26 aprile “Vice -
primo cittadino di Savignano Filippo pioggia di reazioni, nonché uscite sui gruppi di controllo del vicinato e con L’uomo nell’ombra” di Adam McKay.
Giovannini, “sono stati particolarmente giornali, tv e social. Pare che la mossa sia forze dell’ordine attente”. Per abbonamenti, contattare lo 0547 53249 o il
’sfortunati’ sotto il profilo della sicurezza”. stata apprezzata dalla maggior parte dei Mariaelena Forti 370 3192024. (Ps)

L’edizione 2019, organizzata da Gambettola eventi, è in programma il 22 e il 28 aprile. Nonostante le difficoltà, saranno quattro i carri di prima fascia

Cantiere Carnevale, a Gambettola fervono i preparativi


L
a macchina Sanulli. Se a maggio sono previste le Il gruppo Amici della scuola, con capocarro
organizzativa si è elezioni per il rinnovo del sindaco e del Denis Togni, ha scelto Super Mario, il noto
rimessa in moto. I Consiglio comunale, entro la fine dell’anno personaggio dei videogiochi della
quattro gruppi di prima si dovrebbe procedere con il rinnovo del Nintendo. I Giovani tonici, con Michael
fascia sono al lavoro per consiglio direttivo dell’associazione Beaulardi capo carro, puntano su Ralph
preparare i grandi carri Gambettola eventi. Spaccatutto, cartone animato della Disney.
allegorici per il Carnevale di La partecipazione dei gruppi di prima I Ragazzi di Sala, con Gabriele Gardini
Gambettola, le cui sfilate fascia non è mai scontata. Ogni anno è capo carro, proporranno Frankenstein
sono in programma il 22 sempre più difficile trovare sponsor, Junior e il Bar Malatesta, con capo carro
aprile (Lunedì dell’Angelo) e collaborazioni e artigiani. Il rammarico Daniele Malatesta, rivisiterà la saga
domenica 28 aprile. principale che regna fra i quattro gruppi è cinematografica dei Pirati dei Caraibi.
CARRISTI AL LAVORO Sebbene, con l’arrivo della quello di non essere riusciti a coinvolgere e A questi si aggiungeranno i carri di seconda
Quaresima, il periodo del attrarre nuovi giovani a condividere il loro fascia provenienti dai carnevali dei Comuni
carnevale sia finito, nei capannoni comunali di via Guglielmo Marconi, il gruppo entusiasmo per consentire alla del circondario e da fuori provincia.
Amici della scuola, I Giovani tonici, i Ragazzi di Sala e quelli del Bar Malatesta - i manifestazione di andare avanti. Alla manifestazione saranno ospitati da
quattro gruppi di prima fascia che hanno confermato la loro partecipazione - Nonostante le difficoltà, anche quest’anno Gambettola Eventi bambini e famiglie di
stanno lavorando alacremente all’allestimento dei propri carri per il Carnevale di Gambettola riuscirà a proporre il Carnevale Sant’Angelo in Pontato, Comune
Gambettola 2019. La manifestazione di quest’anno, che è organizzata più bello della Romagna. Ancora una volta i marchigiano colpito dal terremoto
dall’associazione Gambettola eventi, segna il termine di mandato dell’attuale colori e i movimenti dei quattro carri di nel 2016.
presidente, Davide Ricci, che coincide con il fine mandato del sindaco Roberto prima si rifanno al mondo della fantasia. Piero Spinosi
14 Giovedì 7 marzo 2019 Valle del Savio

Festa grande a Bagno di Romagna

La Perdonanza
dove risiedono le radici
della comunità
V
enerdì 8 marzo a Bagno di
Romagna si celebra la Festa Sul sito del Corriere Cesenate
del perdono con la Messa
nella basilica di Santa Maria all’indirizzo www.corrierecesenate.it
Assunta alle 11,15, presieduta dal nella sezioneValle del Savio, si può
vescovo di Cesena-Sarsina Douglas
Regattieri e la partecipazione anche leggere il testo integrale della disamina
degli studenti delle scuole del dedicata alla Festa del perdono
territorio e della corale parrocchiale.
Alle 16 la solenne processione con il
crocifisso lungo le vie del paese. Domenica 10 marzo alle plenaria, cioè l’assoluzione della pena dovuta per i e il superamento della “rottura”, derivante dal peccato:
11,15, il parroco, monsignor Alfio Rossi, presiederà la peccati commessi, a tutti coloro che si saranno avvicinati concetto ripreso da Paolo VI che ne approfondì il salvifico
santa Messa e alle 19 si effettuerà il bacio al crocifisso. Da al sacramento della Confessione e nella Comunione al valore nell’indire appositamente il Giubileo del 1975. E
tantissimo tempo si vive e si concede la Perdonanza nel corpo e al sangue di Cristo. Due sono a questo proposito i non è forse sulla stessa linea di amore che anche papa
territorio bagnese, strumento per riscoprire e vivere il simboli della devozione popolare: il sacro corporale e il Francesco abbia aperto, nel dicembre 2015, l’Anno santo
sacramento della Confessione, cioè della Misericordia e crocifisso ligneo a grandezza naturale risalente al della misericordia? La Festa del perdono è stata
del Perdono divini. Tutto ciò ha contribuito a rafforzare la Quattrocento. La devozione a esso permette di soddisfare anticipata domenica 3 marzo dalla consacrazione del
fede e a far divenire i sentimenti religiosi un elemento in anticipo il precetto pasquale. Del miracolo eucaristico nuovo altare della Chiesa di Santa Maria Assunta a cura
identitario del territorio dell’Alto Savio. Quando ci si si sa con certezza che avvenne nel lontano 1412, quando del vescovo Regattieri. La cerimonia è stata animata dalle
chiede, nei dibattiti culturali odierni, perché il il monaco camaldolese Lazzaro, veneto, mentre era corali di Bagno di Romagna e di San Piero e ha visto la
sentimento della fede sia ancora così forte nei territori intento a “celebrare il divino Sacrificio, fu occupata la sua partecipazione di tutte quelle persone che con dedizione
della montagna occorrerebbe semplicemente andare a mente, per opera diabolica, da un forte dubbio intorno e con spirito di servizio si sono rese disponibili per
studiare le sane radici culturali e religiose delle alla reale presenza di Gesù in Sacramento; quand’ecco montare l’altare. Monsignor Alfio Rossi auspica
popolazioni montane: la Festa del perdono è una delle vide mettersi in ebollizione le sacre specie, riversarsi fuori vivamente che la ricorrenza solenne del Perdono
risposte a questi interrogativi. Ci sono delle radici che dal calice e spandersi sopra il Corporale in forma di vivo e rappresenti una nuova tappa del percorso spirituale e
non si possono indebolire: il Perdono è indubbiamente palpitante sangue”. La Perdonanza venne istituita morale verso “una società dell’amore che sappia
una di quelle radici per i cristiani di Bagno di Romagna. ufficialmente nel 1294 da papa Celestino V che introdusse accantonare l’io egoista e individualista”.
La festa si struttura nella concessione dell’Indulgenza il concetto chiave di “riconciliazione” tra Dio e gli uomini Robert Lolli

Parzialmente positivo
l’esito
dell’appuntamento
I sindaci all’incontro L’INCONTRO SVOLTOSI NELLA SALA GIUGNI
NELLA SEDE MINISTERO DEL LAVORO E DELLE
POLITICHE SOCIALI A ROMA
romano
per l’emergenza E45 con il ministro che non c’era
L
a montagna è andata a Maometto ma hanno visto crollare il fatturato. Che erano francamente
Maometto non c’era. E così martedì 5 quelle che ci stavano più a cuore. È un ci ha molto
marzo a Roma la delegazione rimpallo di responsabilità tra Ministeri che ci sorpreso e
romagnola che si è recata al tanto ha sorpresi”. che ha anche
atteso appuntamento con il ministro del Nella Sala Giugni, sede dell’incontro, c’erano causato un
Lavoro e delle Politiche sociali Luigi Di Maio anche i rappresentanti delle Regioni Emilia- ’nulla di
si è dovuta accontentare di parlare con Romagna, Toscana e Umbria e una folta fatto’ per una
Pasquale Staropoli, vice capo di delegazione di amministratori romagnoli: parte delle
Gabinetto del ministero. oltre ai già citati, Paolo Lucchi, sindaco di nostre
“Un incontro parzialmente positivo - Cesena, Quintino Sabattini, sindaco di richieste.
sottolinea il sindaco di Bagno di Romagna Sogliano al Rubicone, Guglielmino Cerbara, Quel che ci
Marco Baccini, presente all’incontro per sindaco di Sant’Agata Feltria, Valerio Cangini interessava
l’Unione Valle Savio insieme a Enrico in rappresentanza del mondo delle imprese, era portare a
Cangini, Enrico Salvi e Monica Rossi -. Il Roberto Salvi in rappresentanza del mondo casa risorse per le imprese del nostro indebolimento della nostra economia, cui
ministero del Lavoro si è impegnato a del lavoro, assieme a Marcello Borghetti, i territorio (quelle dell’autotrasporto, in non vogliamo assistere con le mani in mano.
garantire contributi per 8 milioni ai Sindacati nazionali e di Inps. particolare, che con la chiusura dell’E45 E così è stato solo in parte, purtroppo. Noi
lavoratori e alle imprese già sospese. Ciò “Attendavamo da tempo questa hanno un danno mensile valutabile secondo non molliamo e già domattina (mercoledì 6
avverrà tramite inserimento del relativo convocazione e pensavamo di poterci Unioncamere Emilia-Romagna di circa 5 marzo, ndr) chiederemo un nuovo incontro
emendamento nel “Decretone sul reddito di confrontare con il ministro Di Maio, ma così milioni di euro e quelle del turismo, che al ministro Di Maio, il quale non potrà che
cittadinanza e quota 100”. Nulla ha invece non è stato. Un segno di scarsa attenzione, pagano dazio per quasi 800.000 euro al affrontare sul serio una situazione che sta
deciso per le tante imprese artigianali, dopo che l’incontro era stato richiesto da 22 mese). Non vogliamo infatti che questa fase mettendo in difficoltà sin troppe imprese”.
commerciali, turistiche, dell’autotrasporto Sindaci romagnoli, toscani e umbri, che di difficoltà si consolidi con un Mariaelena Forti
che stanno sostenendo costi aggiuntivi e

Verso le amministrative La Festa della donna a Sarsina


In breve
■ Ritiro spirituale Due donne per il Comune Una settimana in rosa
Con suor Gloria Riva
Le parrocchie della Zona pastorale sarsinate
di Mercato Saraceno Il cartellone a cura della città
- Alta valle del Savio si incontrano domenica
ristina Santucci e Ombretta Farneti sono rispettivamente candidate a arsina ha preparato un ricco calendario di eventi dal 7 al 10
10 marzo alla chiesa parrocchiale di San
Piero in Bagno per un ritiro in preparazione C sindaco e a vicesindaco di Mercato Saraceno per la lista civica ’Cambia
Mercato’”.
S marzo per festeggiare la Festa della donna.
Il programma, costruito dalla collaborazione fra
alla Pasqua. In programma dopo la
meditazione guidata da suor Maria Gloria La presentazione è avvenuta sabato 2 marzo nello storico Bar Ragno alla Amministrazione comunale, direzione e personale del museo
Riva su “Il lavoro e la festa nell’arte”, alle presenza dell’onorevole Jacopo Morrone, segretario della Lega Romagna, archeologico, Pro Loco, Consulta delle donne e Comitato
16,30 l’adorazione eucaristica e alle 17,15 i Marco Casali per Forza Italia e Gloria Cassinadri per Fratelli d’Italia. genitori, si apre giovedì 7 marzo alle 20,30 nella sala espositiva
vespri. Alle 17,30 momento di fraternità Cristina Santucci, 49 anni, laureata, residente a Taibo, è anche presidente del Centro studi Plautini, in via IV novembre, con “Aspettando l’8
nella sala parrocchiale. Disponibile un dell’associazione del Cammino di San Vicinio. Consigliera comunale di marzo”, intervista a quattro donne a cura di un misterioso joker.
servizio di baby sitter. (Al.me.) area centro destra dal 2004 al 2009, non ha mai avuto tessere di partito. A seguire, prelibato buffet a cura delle donne della Consulta
Alla sua presentazione hanno partecipato anche il vicesindaco di Sarsina (ingresso libero).

■ Gruppo alpini
Gianluca Suzzi e amministratori del Comune di Novafeltria. Venerdì 8 marzo alle 20,45 presso il teatro “Silvio Pellico” si
“Cambia Mercato - Cristina Santucci Sindaco”, ha detto la candidata, terrà lo spettacolo teatrale “Perché femmina”, con la regia e la
mette al primo posso il benessere, le scuole, la sanità, asili nido, servizi, partecipazione di Silvia Severi. A seguire brindisi e omaggio
La giornata ecologica strade. Gli incontri con le frazioni inizieranno il 13 marzo da Bora, presso floreale (evento a cura dell’associazione culturale “Il
Il gruppo alpini promuove per domenica 10 la trattoria “Da Paco”. Santucci e Farneti sono unite da stima e amicizia e garbuglio”). Sabato 9 marzo alle 17 visita guidata al museo
marzo la Giornata ecologica per difendere il hanno assicurato una stretta collaborazione e impegno. archeologico nazionale a cura di Stefania Perini. A seguire,
territorio. Il ritrovo è per le 8 in piazza “C’è la possibilità - hanno concluso - di liberare questa terra di Romagna, concerto della pianista Maria Elena Ceccarelli e aperitivo.
Mazzini provvisti di guanti e stivali. In caso di condividere le scelte coi cittadini, di contrastare le scelte imposte Domenica 10 marzo alle 10 visita guidata e ingresso gratuito al
di maltempo l’iniziativa sarà rinviata a dall’alto, dall’Unione o dalla Regione”. museo, a cura dei volontari della Pro Loco di Sarsina.
domenica 17. (Al.me.) Mariaelena Forti e Alberto Merendi Partecipazione e ingresso gratuiti.
Radici&Futuro Inverno Giovedì 7 marzo 2019 15

LE “COSE DEI NONNI”ASSEGNANO IL CINQUECENTESIMO BOMBOLONE. Un ringraziamento


ai tanti affezionati lettori. Al “Caffè le mille voglie pasticceria” di Cesena si è svolta la simpatica e
golosa cerimonia. Il pasticciere Aurelio Tramonti detiene la ricetta tradizionale

Ricetta e passione per la tradizione


Quando (anche) il bombolone è arte COLAZIONE TRA LE RIGHE
Racconto: Serena Menghi
Foto: Denise Biondi

U
na bella coincidenza martedì scorso, martedì “lovo”, Ricetta: Marika Lombardi
ultimo giorno di carnevale, si è consumato un rito.
Abbiamo consegnato a un affezionato lettore estratto a
Scaldare il motore dell’anima, spegnendo la rab-
sorte fra i partecipanti al gioco “le cose dei nonni”, un vassoio
bia, e unire l’amara consapevolezza dell’errore.
contenente il cinquecentesimo bombolone. Un primo
traguardo della pagina “radici e futuro” che meritava di essere Mescolare bene e lasciar raffreddare lo spirito.
festeggiato. L’appuntamento con il fotografo Urbano e il Bagnare le guance di dispiaceri passati e farne
fortunato lettore è alle 9. La pasticceria/santuario, è fuori mano, uno strato in fondo al cuore.
e non è agevole da raggiungere in auto, ma il sacrificio vale la Mescolare poi il perdono e la voglia eterna di ri-
pena. All’angolo fra via Lazio e viale Abruzzi in zona stadio a nascita, creando un altro solido strato.
Cesena troverete il “Caffè le mille voglie pasticceria”. Ad Continuare così, per tutta la vita, tra una spolve-
accogliervi c’è Aurelio Tramonti, un ragazzone alto oltre un rata di amaro e il coraggio di ricominciare.
metro e novanta, che dopo aver imparato i segreti del mestiere a
Faenza come allievo del titolare del forno “Quarantini”, si dedica Tiramisù alla ricotta e cacao
dal 1992 solo ai dolci. Aurelio confeziona il vero bombolone.
Parte dalla pasta semidolce, da non confondere con la tipica
pasta di brioche che gli altri pasticceri usano per volgare
comodità; la crema deve essere pastosa alla vaniglia al sentore
di limone, e deve venir fuori quando si dà il primo morso; lo
zucchero deve essere idroscopico e non semolato. I dischetti di
pasta dal peso di 80 grammi e tirati allo spessore di 5 mm,
vanno poi fritti in abbondante olio. Io arrivo mezz’ora prima
dell’appuntamento.
Per me la mattina non
c’è nulla di più IL PASTICCIERE AURELIO TRAMONTI DEL “CAFFÈ LE MIL-
appagante che fare LEVOGLIE” DI CESENA, NEL GESTO FECONDO DI ZUCCHE-
colazione al bar. Un RARE I BOMBOLONI (FOTO SANDRA E URBANO-CESENA)
po’ per pigrizia, un po’
perché è un rito che anonimo, qualunque. No. Pretendo un bombolone
riesce a riconnettermi tradizionale, unico, che valga il sacrificio del viaggio. Ingredienti per 2 persone:
con il giorno che Quando mangio un bombolone spesso ricordo la mia 1 pacchetto di pavesini
inizia in modo dolce: nonna Iolanda, la prima che mi accompagnò a 200 gr di ricotta
seduto al tavolino, il prenderne uno dalla brava vecchietta che aveva il 2 cucchiai di zucchero
giornale per leggere le carretto delle delizie all’angolo fra corso Sozzi e via 1/2 bicchiere di latte
prime notizie da una Uberti, a Cesena. Un consiglio ai nonni: portate i 2 cucchiai di cacao amaro
parte e il vassoio con vostri nipoti a scovare i bomboloni della tradizione e
il cappuccino, sarete ricordati per sempre. Mangiare un bombolone
Procedimento:
preferibilmente non è arte facile: bisogna equilibrare nella mano il
bollente, con non peso del bombolone, cercare di dare il primo morso Scaldare il latte in un pentolino, spegnere il
molta schiuma e una delicatamente, quasi religiosamente, per non far fuoco e unire il cacao amaro. Mescolare bene e
bella spolverata di strabordare la crema da ogni parte. Molto difficile ma, far raffreddare. Bagnare i pavesini nel latte e
cacao amaro, e un con un po’ di allenamento, ci si può riuscire. cacao e fare un primo strato nel bicchiere. Me-
bombolone dolce Il bombolone, se ben fatto, è capace di riconciliare col scolare insieme la ricotta e lo zucchero e fare un
dall’altra. Non un mondo. primo strato con la crema. Continuare così con
bombolone comune, Diego Angeloni un altro strato e spolverare con cacao amaro.

Le cose dei nonni A Gabriele Valentini la golosità numero 500


La soluzione a “Le cose dei
nonni” della scorsa settimana,
è: La caveja (elemento che fis-
sava il giogo al timone del carro
trainato dai buoi. È poi diven-
tato il simbolo dell’identità ro-
magnola).
La soluzione esatta è stata data
per prima da Annamaria Ba-
iardi (vince il libro “Te lo do io il
barbone”, da ritirare presso la re-
dazione del Corriere Cesenate in
via don Minzoni, 47, a Cesena).
Tra i partecipanti
che hanno dato la soluzione IL NOSTRO LETTORE VALENTINI INSIEME AL PASTICCIERE AURELIO E ALLA
esatta, è stato sorteggiato MOGLIE MARA (E NELLA FOTO A SINISTRA, CON DIEGO ANGELONI). NEL VAS-
SOIO IL BEL TRAGUARDO DEI 500 BOMBOLONI DISTRIBUITI IN OLTRE UN
Gabriele Valentini. ANNO DELLA RUBRICA “LE COSE DEI NONNI” (OGNI SETTIMANA, UN VAS-
Vince i bomboloni e varie golo- SOIO DI 10 BOMBOLONI A SORTEGGIO TRA I PARTECIPANTI AL GIOCO CHE
sità carnevalesche. RIPRENDERÀ LA PROSSIMA SETTIMANA). SUL SITO WWW.CORRIERECESE-
NATE.IT FOTOGALLERY A CURA DI SANDRA E URBANO CESENA

Ingredienti per 4 persone


L’azdora di Romagna 320 gr di garganelli al-
l’uovo
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
½ bicchiere di vino bianco secco
di Giusi Canducci 200 gr di radicchio rosso sale, pepe
di Chioggia 1 cucchiaio di besciamella
200 gr di salsiccia (facoltativo)

Garganelli radicchio e salsiccia In una padella abbastanza ampia mettere l’olio e la salsiccia
senza pelle, sbriciolarla bene con una forchetta e farla rosolare
I garganelli sono una pasta tipicamente romagnola. La si pre-
parava quando si facevano i cappelletti e a un certo punto fi-
niva il “compenso”. I piccoli quadratini di sfoglia già tagliati
a fuoco vivace. Sfumare con il vino bianco e quando sarà ben
evaporato aggiungere il radicchio tagliato a listarelle. Far ro-
solare pochi minuti, aggiustare di sale e pepe.
venivano arrotolati su se stessi e passati sul pettine (quello da Nel frattempo cuocere i garganelli in abbondante acqua sa-
cucina ovviamente) diventando così una sorta di maccheron- lata, scolarli al dente e farli saltare in padella con il sugo.
cino rigato. Oggigiorno si trovano ovunque e di ottima qualità, Se si vuole si può aggiungere un cucchiaio di besciamella per
quindi non vale più la pena prepararli in casa in quanto richie- legare il tutto.
dono molto tempo e altrettanta manualità.
16 Giovedì 7 marzo 2019 Vita della Chiesa

● Appuntamento il 14 marzo ● Dalle 19 alle 20 monsignor ● Dalle 21 alle 22 monsignor Vaticano


nell’Aula magna dell’Issr, Mario Toso parlerà Zuppi tirerà le somme
in via Lunga 47 di “Cattolici e politica” sul Sinodo dei giovani ■ Papa Pio XII
Archivi aperti dal 2020
Istituto Sant’Apollinare “Ho deciso che
l’apertura degli
Archivi vaticani per il

A Forlì una giornata di studio Pontificato di Pio XII


avverrà il 2 marzo
2020, a un anno
esatto di distanza
dall’ottantesimo

G
iornata di studio, giovedì 14 ma va in profondità scorgendo la anniversario
marzo, dalle 19, presso l’Aula presenza e l’azione di Dio in loro. dell’elezione al
magna dell’Istituto superiore Monsignor Zuppi parlerà del frutto più Soglio di Pietro di
di Scienze religiose (Issr) di importante lasciato dal sinodo, il Eugenio Pacelli”. Lo ha annunciato lunedì scorso
Forlì. Due i temi di attualità che saranno “camminare insieme con i giovani”. Non papa Francesco, ricevendo in udienza, nella Sala
affrontati, in via Lunga 47. Dalle 19 alle si tratta di fare “un’opzione preferenziale Clementina del palazzo apostolico vaticano, gli
20, si parlerà di cattolici e politica, a per i giovani”, ma di fare una scelta di officiali dell’Archivio segreto vaticano.
cent’anni dall’appello di don Luigi sinodalità, dove i giovani, in un insieme Sarà aperta “alla consultazione dei ricercatori la
Sturzo “A tutti gli uomini liberi e forti”. Il ecclesiale che raccoglie ogni battezzato, documentazione archivistica attinente al
secondo tema, in programma dalle 21 sono i protagonisti. Per Zuppi nessuno Pontificato di Pio XII, sino alla sua morte,
alle 22, verterà sul Sinodo dei giovani, da nella Chiesa è un semplice avvenuta a Castel Gandolfo il 9 ottobre 1958”.
poco celebrato in Vaticano. “destinatario”: tutti abbiamo qualcosa da “Assumo questa decisione sentito il parere dei
“A tutti gli uomini liberi e forti, che in SOPRA, MONSIGNOR MARIO TOSO, VESCOVO dare e qualcosa da ricevere, a partire dai
DI FAENZA-MODIGLIANA; SOTTO, MONSIGNOR miei più stretti collaboratori, con animo sereno e
questa grave ora sentono alto il dovere di MATTEO M. ZUPPI, ARCIVESCOVO DI BOLOGNA giovani. Non si possono problematizzare fiducioso - ha spiegato il Pontefice - sicuro che la
cooperare ai fini superiori della Patria, i giovani perché si sono allontanati dalla seria e obiettiva ricerca storica saprà valutare
senza pregiudizi né preconcetti, Chiesa. Va verificata e rilanciata la nella sua giusta luce, con appropriata critica,
facciamo appello perché uniti insieme qualità evangelica della Chiesa nel suo momenti di esaltazione di quel Pontefice e,
propugnano nella loro interezza gli ideali insieme. La comunione ecclesiale non è senza dubbio, anche momenti di gravi difficoltà,
di giustizia e libertà”. Iniziava con queste solo un presupposto, ma è la prima e più di tormentate decisioni, di umana e cristiana
parole l’appello che don Luigi Sturzo e la importante forma di testimonianza e prudenza, che a taluni poterono apparire
commissione provvisoria del Partito base per ogni opera missionaria. reticenza, e che invece furono tentativi,
popolare, riuniti in una stanza Il brano evangelico di Emmaus è il filo umanamente anche molto combattuti, per tenere
dell’albergo Santa Chiara di Roma, a conduttore del documento finale. Le tre accesa, nei periodi di più fitto buio e di crudeltà,
pochi passi dal Pantheon, rivolgevano a parti del Documento finale si rifanno ai la fiammella delle iniziative umanitarie, della
tutti gli italiani il 18 gennaio 1919. Era la tre momenti fondamentali dell’episodio. nascosta ma attiva diplomazia, della speranza in
fine del non expedit, il divieto per i Gesù che cammina con loro, possibili buone aperture dei cuori”.
cattolici di partecipare alla politica ascoltandoli con dolcezza e lasciando La Chiesa, ha chiarito Francesco, “non ha paura
nazionale. che si esprimano dal loro cuore confuso; della storia, anzi, la ama, e vorrebbe amarla di
A Forlì ne parlerà monsignor Mario Toso, 2018, oltre che i principi della Dottrina Gesù annuncia e spezza il pane, più e meglio, come la ama Dio. Con la stessa
vescovo di Faenza-Modigliana, autore sociale della Chiesa. riorientando la loro vita; i discepoli fiducia dei miei predecessori, apro e affido ai
del volume, fresco di stampa, “Cattolici e A monsignor Matteo Maria Zuppi, ripartono e testimoniano il loro incontro ricercatori questo patrimonio documentario”.
politica”. Monsignor Toso è convinto che arcivescovo di Bologna, a Forlì verrà con Gesù. È la storia della Chiesa, la Da Francesco il ringraziamento agli archivisti
sia necessaria una nuova stagione di chiesto un intervento sul Sinodo dei storia di ogni comunità. È anche la storia vaticani “per il paziente e scrupoloso lavoro che
impegno dei cattolici in politica, una vescovi sul tema dei giovani, a cui lo di ogni giovane. La narrazione avete svolto in questi ultimi dodici anni, e che in
presenza nel sociale meno frammentata stesso Zuppi ha partecipato come evangelica è attuale. Gesù spezza il pane parte ancora state svolgendo, per ultimare la
e dispersa, più compatta e generativa. membro nominato dal Santo Padre. per noi come lo ha fatto per quei preparazione”.
Nel suo libro il vescovo di Faenza- Il Documento finale del Sinodo è una discepoli la sera di Pasqua. Il significato “Il vostro - ha aggiunto il Santo Padre - è un
Modigliana, dopo aver analizzato il mappa aggiornata sui giovani. Li ritiene profondo di tutto ciò sta in un cammino lavoro che si svolge nel silenzio e lontano dai
risultato delle elezioni del 4 marzo 2018 soggetti capaci di scelte, in grado di che dobbiamo fare insieme con i giovani clamori, coltiva la memoria, e in un certo senso
e le cause, a suo modo di vedere, sognare cose grandi, abitati della e con Dio. mi pare che esso possa essere paragonato alla
dell’irrilevanza dei cattolici in politica, presenza di Dio, che a volte va risvegliata Per informazioni sulla giornata di coltivazione di un maestoso albero, i cui rami
richiama le parole pronunciate dal con una pastorale capace di proposte studio: 0543 704104; sono protesi verso il cielo, ma le cui radici sono
cardinal Gualtiero Bassetti alla 71esima significative e graffianti. Il Documento segreteria@issrapollinare.it; solidamente ancorate nella terra”.
Assemblea generale della Cei del maggio non nasconde le debolezze dei giovani, www.issrapollinare.it. www.agensir.it

l 6 marzo, Mercoledì delle ceneri, con delle foto e delle stories. Il canale minuto. Il testo completo del Vangelo e Ad affiancare Pompei in questo progetto
I“Godl’inizio della Quaresima, è ripartito
morning - Un buongiorno da Dio”,
Telegram, utilizzato per le scorse
edizioni e che ha registrato migliaia di
della meditazione del giorno saranno
pubblicati sul sito www.gmpompei.it.
anche la diocesi di Nola.
“Lo scopo dell’iniziativa - spiega don
iniziativa del Servizio per la pastorale iscritti, rimarrà attivo e aggiornato, A commentare il Vangelo del 6 marzo è Ivan Licinio, responsabile della
giovanile della prelatura di Pompei, per come anche il profilo Twitter e la pagina stato Riccardo Insero, presidente Pastorale giovanile di Pompei - è
diffondere il Vangelo sui social. Facebook. nazionale della Gioventù francescana. A invitare i giovani a conoscere Gesù,
Tante le novità per questa edizione. La Altra novità è la scelta dei giorni. seguire, altri nomi di spicco come fra essere suoi testimoni nonostante le
prima riguarda la piattaforma social Quest’anno God morning ha scelto di Pietro Isacco, rettore del santuario di distrazioni che cercano di allontanarci
sulla quale sarà inviato il versetto del soffermarsi su mercoledì, venerdì e San Francesco e Sant’Antonio di Cava da Lui. Ognuno di noi prenda i ’consigli’
God Morning Vangelo e il commento. God morning
nasce per far incontrare i giovani e la
domenica. Gli spunti di riflessione sul
Vangelo del mercoledì e del venerdì
de’ Tirreni; don Michele Falabretti,
responsabile del Servizio per la
offerti da Dio e provi a lasciarsi guidare
da Lui nelle scelte, nei dubbi, nelle
Parola di Dio attraverso i social media e, arrivano su Instagram, attraverso una pastorale giovanile della Conferenza relazioni, nei gesti e negli
Quaresima social attualmente, quello più abitato dalle
nuove generazioni è Instagram, il social
storia, mentre la domenica, si ha un
video-commento della durata di un
episcopale italiana; la giornalista
Antonella Ventre, volto noto di Tv2000.
atteggiamenti”.
Gigliola Alfaro
Attualità Giovedì 7 marzo 2019 17

con il pensiero, i valori e lo stile di don Benzi alla guida della “Papa
Un premio internazionale dedicato impegno incarnati dal sacerdote dalla
tonaca lisa.
Giovanni”.
Le candidature al “Premio internazionale
alla figura di don Oreste Benzi “In questa prima edizione il premio verrà
assegnato a chi ha speso la sua vita tra i
Don Oreste Benzi. Dalla parte degli
ultimi. Anno 2019” potranno essere
giovani. I ragazzi sono in costante ricerca effettuate da chiunque sul sito
La prima edizione stata lanciata la prima edizione del di risposte alle domande esistenziali e al www.fondazionedonorestebenzi.org
è riservata È premio intitolato a don Oreste Benzi
(1925-2007), fondatore della Comunità
proprio bisogno di infinito, ma oggi sono
spesso abbandonati a loro stessi, senza
entro il prossimo 15 marzo. Il premio è
promosso dalla fondazione “Don Oreste
a chi ha speso
la sua vita tra i giovani Papa Giovanni XXIII. Il riconoscimento punti di riferimento. Proprio con i Benzi”, un nuovo ente nato con l’obiettivo
verrà assegnato a personalità o preadolescenti, a volte terra di nessuno, di promuovere, approfondire e divulgare
Candidature online associazioni che si siano particolarmente don Benzi iniziò la sua attività”, spiega l’opera ed il pensiero del sacerdote
entro il 15 marzo distinte in attività e opere in coerenza Giovanni Paolo Ramonda, successore di riminese.

Caporalato
Elezioni politiche
dell’offerta politica. Da un parte e dall’altra
quel che si vede è un’Armata Brancaleone.
Basti pensare, per esempio, che in Sardegna
il centrodestra era costituito da 11 liste. ■ Agro Pontino
Molto spesso quelle che si definiscono liste

Dopo un anno civiche sono in concreto dei gruppi di


interesse. Il consenso viene costruito intorno
a interessi microsettoriali e lo hanno capito
anche i grillini che per la prima volta hanno
Tra i braccianti Sikh

solo“tribù di fedeli”
preso in considerazione la possibilità di
apparentarsi con altre liste. È il fallimento
del ’partito a vocazione maggioritaria’, per
usare un’espressione nota. Ci troviamo
davanti a federazioni di tribù di fedeli a
Il 4 marzo 2018 ha cambiato la geografia politica questo o a quello e diventa sempre più
difficile governare. FOTO SIR
Il punto con Paolo Pombeni, autorevole politologo, Bisognerà attendere i prossimi
appuntamenti elettorali per verificare queste
in vista del voto europeo del prossimo maggio tendenze.
Nelle campagne dell’Agro Pontino, in provincia di
Latina, migliaia di braccianti Sikh, giunti in
queste zone da decenni, sono impiegati in
FOTO ARCHIVIO SIR Che cosa si aspetta riguardo alla condizioni di sfruttamento. Non solo
partecipazione al voto? Le ultime regionali nell’agricoltura, ma anche nelle stalle con il
hanno fornito dati contrastanti... bestiame. Lavorano tutti i giorni, festivi compresi,
Per le europee c’è un grande punto di da un minimo di 12-14 ore fino a 16-18 ore al
domanda. Non mi pare che al momento ci giorno. Guadagnano nemmeno 4 euro l’ora. A fine
sia molta consapevolezza sul significato di mese, se va bene, riescono a mettere insieme uno
queste elezioni. Per quanto riguarda stipendio di 800 euro. A volte in nero, a volte con
l’affluenza alle urne, sarà interessante contratti che regolarizzano solo la metà delle
verificare quello che accadrà laddove il voto giornate lavorate, a volte con affiancata lettera di
europeo coincide con quello locale. licenziamento da firmare in bianco appena
assunti. Alcuni sono inseriti nel territorio e sono
Il raffronto con il voto di un anno fa riusciti a far arrivare dal Punjab indiano anche le
suggerisce un altro tema di fondo: famiglie. Altri vivono in baracche o container
l’estrema volatilità dei consensi elettorali... senza acqua ed energia elettrica, pagando affitti
È un altro aspetto su cui i partiti si ostinano a irragionevoli. Il caporalato e le mafie della zona
non ragionare. Siamo dentro una grande fanno affari d’oro in queste zone.
un anno dalle elezioni che il 4 marzo 2018 hanno cambiato la geografia transizione e gli elettori, non sapendo dove si

A politica italiana, facciamo il punto con Paolo Pombeni, storico e politologo


tra i più autorevoli del nostro Paese. Un’analisi che tiene conto dell’esito
delle recenti elezioni regionali e guarda inevitabilmente al voto europeo del
andrà a finire, si buttano un po’ di qua e un
po’ di là, alla ricerca di quel che sembra più
convincente e tranquillizzante.
Dopo un grande sciopero in piazza a Latina il 18
aprile del 2016, con oltre 4mila braccianti Sikh,
qualcosa ha iniziato a muoversi. Molti hanno
avuto il coraggio di denunciare lo sfruttamento e
prossimo maggio. al Tribunale di Latina sono arrivate 150 denunce.
È come se si fosse persa la capacità A fianco agli uomini sfruttati c’è anche un prete
Nel giro di un anno i rapporti di forza tra i due partiti che avevano di convergere su un progetto condiviso diocesano impegnato nell’associazione Libera di
parzialmente vinto le elezioni politiche si sono ribaltati. Com’è stato possibile? in grado di stabilizzare il sistema? don Luigi Ciotti. Si chiama don Francesco Fiorillo,
I risultati del 4 marzo 2018 sono derivati da due dinamiche di fatto convergenti: Le propongo due esempi tipici. Primo, il indossa il copricapo come i Sikh e le sue parole
la richiesta di un ricambio radicale di classe dirigente e un moto di protesta fallimento dell’ipotesi di riforma sono sincere e appassionate. “Il vero problema in
collegato a un sentimento di insoddisfazione generale. La prima spinta ha costituzionale. Si è parlato per anni della Italia non sono i migranti ma i mafiosi - dice il
portato verso la Lega, a cui gli elettori hanno attribuito la capacità di esprimere necessità di aggiornare il funzionamento di religioso -. Il vero corto circuito è la solitudine.
una classe dirigente alternativa, in virtù delle esperienze di governo nazionale e alcune istituzioni e poi, quando è arrivato il Contro le mafie vince il ’noi’, la corresponsabilità”.
locale. La seconda ha invece premiato il Movimento 5 Stelle. Con il passare del momento di cambiare, tutto si è bloccato. Don Fiorillo lancia un forte appello al coraggio:
tempo, però, la protesta generica esige delle risposte e il M5S non è stato in Secondo, l’autonomia differenziata. Anche in “Oggi non si può più essere neutri, bisogna
grado di diventare una forza di governo, anche perché non ha gli uomini. questo caso si è parlato per anni della decidere da che parte stare ed alzare la voce,
Quindi, dei due fattori decisivi nel voto di un anno fa, è rimasto soltanto quello necessità di superare il centralismo e poi, perché di prudente silenzio ce n’è già troppo. Il
che alimenta il vantaggio della Lega. arrivati al dunque, è emersa la paura di sacerdote ci tiene a sconfessare “chi pensa che ci
spaccare il Paese, come se il Paese oggi fosse sia un conflitto tra religioni: l’autentica
Dopo le elezioni regionali in Abruzzo e in Sardegna, qualche analista ha realmente unito. Quel che voglio dire è che religiosità è mettersi insieme al servizio della
abbozzato l’ipotesi di un ritorno al bipolarismo di tipo tradizionale, non si può tenere tutto fermo. Il rischio è di giustizia”. Non basta indignarsi, bisogna
tra centrodestra e centrosinistra. Le sembra un’ipotesi realistica? incrementare la palude in cui già ci troviamo. impegnarsi”.
Nelle due tornate regionali a me pare che emerga piuttosto una frammentazione Stefano De Martis Patrizia Caiffa

Organizzazione Tecnica: Viaggi Coop-Cesena, Ariminum Travel - Polizza assicurava R.C. Allianz n. 74372043

PELLEGRINAGGI 2019 IN COLLABORAZIONE CON ARIMINUM TRAVEL


- TERRA SANTA: 8 giorni, dal 25 aprile al 2 maggio - volo da Bologna e Tour classico da 1.340 euro
- LOURDES: 4 giorni, dal 27 al 30 aprile, volo da Rimini, pensione completa da 660 euro
- FATIMA: 4 giorni, dal 29 aprile al 2 maggio, volo da Bologna, pensione completa da 615 euro
- TOUR POLONIA: 5 giorni, dal 22 al 26 maggio, pullman da rimini e volo da Bologna da 730 euro
- TERRA SANTA: 8 giorni, dal 12 al 19 agosto, volo da Bologna e Tour classico da 1.340 euro
- REPUBBLICHE BALTICHE (Pellegrinaggio diocesano di Rimini, presieduto dal vescovo Francesco Lambiasi)
- 8 giorni, dal 12 al 19 seembre, volo da Rimini, pensione completa
- Tour in pullman: Kaunas, Riga, Tallin, Sigulda, Jurmala, Vilnius da 1.390 euro

PELLEGRINAGGIO IN TERRA SANTA: DIOCESI DI CESENA-SARSINA


Oo giorni, dal 24 al 31 oobre, Voli di linea da Bologna: trasferimento in pullman per Bologna, pensione completa,
ingressi, accompagnatore e guida, assicurazione sanitaria e annullamento. Inerario: Nazareth, Monte Carmelo,
Cafarnao e i Santuari del Lago di Tiberiade, Hebron, Gerico, Betlemme, Gerusalemme
18 Giovedì 7 marzo 2019 Solidarietà

Apeiron Ausl Cesena | Carnevale di solidarietà


A pranzo LiberaMente
per il Nepal Donazione
alla Pediatria
A
tavola per
aiutare le
donne del uova donazione a favore della
Nepal (foto).
L’associazione cesenate Apeiron organizza un
N Pediatria e Terapia intensiva
neonatale e pediatrica
pranzo di solidarietà con menù romagnolo. dell’ospedale Bufalini di Cesena. A
L’appuntamento è per domenica 10 marzo dalle fine febbraio la solidarietà è giunta
12,30 all’osteria L’albero dei pavoni a Montenovo di dall’associazione LiberaMente che,
Montiano. Sarà l’occasione per condividere le con il ricavato dello spettacolo
attività portate avanti negli ultimi mesi nel Paese benefico organizzato lo scorso
alle pendici dell’Himalaya, dove Apeiron opera dal dicembre al Teatro Bogart, ha
1996 accanto alle donne con progetti di donato al reparto cesenate due FOTO SANDRA E URBANO CESENA
alfabetizzazione, formazione professionale e saturimetri del valore di 1.000 euro.
microcredito, accompagnandole nel lungo percorso L’Azienda Usl della Romagna e tutta SONO OLTRE SETTEMILA GLI EURO RACCOLTI CON LA FESTA DI CARNEVALE ANDATA
verso l’indipendenza economica e il riscatto l’equipe, in una nota, ringraziano IN ONDA LA SERA DEL 28 FEBBRAIO AL TEATRO VERDI DI CESENA.
sociale. I fondi raccolti durante la giornata saranno “per questa nuova donazione Lo comunicano i sette club service della città con l'associazione Valori e libertà, al ter-
destinati alla costruzione di un nuovo edificio per il l’associazione LiberaMente, che da mine dell'appuntamento di divertimento e musica organizzato per raccogliere fondi a fa-
progetto Casa Nepal, la struttura di accoglienza per anni collabora attivamente per vore dell'assistenza infermieristica domiciliare dell'Asl Romagna-Cesena. Nello specifico,
donne vittime di violenza e discriminazione che sostenere l’ospedale, arrivando a il ricavato servirà ad acquistare un ecografo, strumento che permette di evitare lo spo-
l’associazione gestisce nella capitale Kathmandu. devolvere ai reparti di Terapia stamento di pazienti, spesso infermi, dal proprio domicilio per effettuare analisi.
Per prenotazioni: 340 3192188. intensiva neonatale e Geriatria Alla serata hanno preso parte 200 persone, che hanno partecipato prima alla cena di
Fs donazioni per un valore complessivo beneficenza e poi al ballo in maschera, grazie alla musica del gruppo Herpes di Cervia-
di circa 10mila euro”. Milano Marittima.

❚❚ Lions club Cesena Cesena Cesenatico


Valori e libertà
Prevenzione Torneo di Burraco
pro sitting volley
Progetto L ’ associazione Valori e
libertà organizza per

nelle scuole CATERINA LUCCHI (PRESIDENTE LIONS CLUB),


ANTONELLA FUCCIO (SOCIA)
E VALERIA CANDUCCI (PSICOLOGA
domenica 17 marzo un
torneo benefico di
burraco. Si svolgerà a
partire dalle 15,30 presso
Uno strumento salvavita
il ristorante “Fuoriporta”, per i ragazzi di Villalta
È
ripartito lunedì 4 marzo, presso la scuola media Quest’anno il progetto cesenate è rivolto a 75 ra- in piazzale Berlinguer
“San Domenico” di Cesena, il progetto educati- gazzi della seconda media “San Domenico” e ai lo- 100, a Cesena. La quota n nuovo defibrillatore a Cesenatico. È stato
vo “Martina”, un service sull’importanza della
prevenzione e dell’educazione alla salute che il Lions
ro genitori. Il progetto si svolge con 3 incontri da 2
ore, in ogni classe, condotti da una psicologa.
di iscrizione è di 15 euro
a persona, comprensiva
U donato nei giorni scorsi dall’associazione
Chi Burdél e dai dirigenti dell’ex società sportiva
club Cesena promuove presso le scuole dal 2016. Durante il percorso verranno realizzate dai ragaz- di buffet. Sporting Villalta. Alla presenza del sindaco
Il progetto è nato in Veneto una decina di anni fa in ri- zi pubblicità progresso sulla corretta alimentazio- L’intero incasso sarà Matteo Gozzoli e della dirigente scolastica
cordo di una giovane donna, Martina, colpita da un tu- ne e sul galateo alimentare. Al termine del percor- devoluto alla squadra di Loredana Aldini, è stato installato presso la
more al seno all’età di 28 anni, che durante la sua ma- so si svolgerà un incontro finale rivolto alle fami- sitting volley di Cesena, scuola primaria “Ricci-Ortali” di Villalta.
lattia aveva ripetutamente chiesto che i giovani venis- glie, in cui la psicologa spiegherà il lavoro fatto in come contributo Lo strumento salvavita è adatto sia per gli adulti
sero informati ed educati ad avere maggior cura della classe, il medico oncologo Irst spiegherà gli aspet- all’acquisto di un mini sia per i bambini.
propria salute. Gli obiettivi del progetto sono quelli di ti scientifici della corretta alimentazione, come bus con pedana laterale Si tratta dell’ennesimo traguardo raggiunto da
portare a conoscenza dei ragazzi le modalità di lotta ai presidio fondamentale per la prevenzione di nu- per disabili. Chi Burdél, associazione non profit nata nel
tumori e informarli sulla possibilità di evitarne alcuni, merose patologie, tra cui i tumori, infine si visio- Per informazioni e 2010 nella frazione di Villalta e impegnata in
adottando corretti stili di vita e alimentari. neranno tutte le pubblicità progresso realizzate. iscrizioni: 340 6274757. vari progetti di solidarietà e beneficenza.

NOTIZIARIO PENSIONATI
“Estate INPSieme” a cura del Sindacato Pensionati FNP CISL
Pubblicato il bando (tel. 0547 644611 - 0547 22803)
e per il Patronato INAS CISL
Come ogni anno, è stato pubblicato (tel. 0547 612332) via R. Serra, 12 - Cesena
il bando di concorso “Estate
INPSieme senior 2019” per
l’assegnazione di contributi per sperimentazione dell’Ape
soggiorni in Italia e all’estero nei sociale. Reddito di cittadinanza, domande al via
mesi di luglio, agosto e settembre Anche quest’anno possono
2019. presentare domanda di Che cos’è e come funziona sociale, seguendo un percorso di riqualificazione
Il bando è rivolto a: riconoscimento delle condizioni Il Reddito di cittadinanza (Rdc) è un sussidio desti- professionale firmando un “Patto per il lavoro”. Si
- pensionati iscritti alla Gestione di accesso al beneficio tutti i nato alla fascia di popolazione che si trova sotto la potrà rifiutare un’offerta al massimo due volte. La
unitaria delle prestazioni creditizie soggetti che, nel corso del soglia della povertà assoluta, che in base alla defini- prima potrà essere fatta entro 100 chilometri dalla
e sociali, coniugi e figli conviventi 2019, ne maturino i prescritti zione dell’Istat ha a disposizione meno di 780 euro al residenza, la seconda entro 250 chilometri, la terza
disabili; requisiti e condizioni. mese. su tutta Italia. Superati 12 mesi anche la prima of-
-pensionati utenti della Gestione Il 31 marzo 2019 è la prima Il reddito di cittadinanza e la pensione di cittadi- ferta sarà entro 250 chilometri e dopo 18 mesi su
dipendenti pubblici, coniugi e figli scadenza utile entro cui gli nanza, destinata agli over 67, sono integrazioni al tutto il territorio nazionale. Per le famiglie con per-
conviventi disabili; interessati possono inoltrare reddito per raggiungere questa soglia. Una somma sone con disabilità, le offerte di lavoro non potranno
- pensionati della Gestione fondo all’Inps, anche tramite il integrativa sarà riconosciuta alle famiglie che hanno mai superare i 250 chilometri.
ex Ipost, coniugi e figli conviventi patronato Inas Cisl, istanza di al loro interno una persona diversamente abile. Il beneficio economico sarà erogato attraverso una
disabili. verifica delle condizioni per
Quali sono i requisiti: carta prepagata di Poste italiane e ai suoi beneficiari
La domanda dovrà essere trasmessa accedere all’Ape sociale. In
- cittadinanza italiana o dell’Unione europea o con sono estese le agevolazioni relative alle tariffe elet-
entro le 12 del 25 marzo 2019. questo caso, entro il 30 giugno
2019, l’istituto dovrà premesso di soggiorno di lungo periodo; triche e gas.
comunicare ai richiedenti l’esito - residenza in Italia per almeno 10 anni, di cui gli ul-
dell’istruttoria delle domande timi due in via continuativa; Esempi di calcolo del beneficio
di verifica. - valore Isee inferiore a 9.360 euro; • Una persona che vive da sola avrà fino a 780 euro
Possono presentare domanda di - patrimonio immobiliare, esclusa la prima casa di al mese di RdC;
verifica delle condizioni di abitazione, di 30.000 euro • una famiglia composta da 2 adulti e 2 figli mino-
accesso all’Ape sociale anche - patrimonio finanziario non superiore a 6.000 euro, renni avrà fino a 1.180 euro al mese di RdC;
tutti coloro che hanno accresciuto di 2.000 euro per ogni componente del • una famiglia composta da 2 adulti, un figlio mag-
perfezionato i requisiti, rimasti nucleo familiare, e che può arrivare fino a 20.000 per giorenne e un figlio minorenne avrà fino a 1.280
invariati, negli anni precedenti le famiglie con persone disabili. euro al mese di RdC;
e che non hanno inviato la Non si potrà accedere al beneficio se un componente • una famiglia composta da 2 adulti, un figlio mag-
relativa domanda, nonché i del nucleo si è dimesso dal proprio lavoro nei 12 giorenne e 2 figli minorenni avrà fino a 1.330 euro al
soggetti decaduti dal beneficio mesi precedenti alla richiesta, se negli ultimi due mese di RdC.
(ad esempio, per il superamento anni si è acquistata un’automobile oltre 1.600 cc di
Ape sociale dei limiti reddituali annuali) che cilindrata o di una moto oltre i 250 cc o un’imbarca- Come richiederlo
Termine ultimo intendono ripresentare zione. Escluso anche chi è in carcere e chi è ricove- Si può inviare la richiesta a partire dal 6 marzo in
domanda. rato in una struttura sanitaria pubblica (lunga tutte le sedi Caf Cisl. Al momento della domanda, è
Per effetto dell’entrata in vigore del Tutti gli interessati possono degenza). necessrio presentare l’Isee 2019.
Dl 4/2019, che ha dettato contattare il patronato Inas Cisl Chi otterrà il reddito verrà contattato dai Centri per Per informazioni è possibile contattare la sede Caf
“Disposizioni urgenti in materia di per ulteriori informazioni e l’impiego e dovrà aderire a un percorso di accompa- Cisl più vicina per ricevere assistenza gratuita per la
reddito di cittadinanza e di consulenza per quanto riguardo gnamento all’inserimento lavorativo e all’inclusione compilazione dell'Isee e della domanda di RdC.
pensioni”, è stato prorogato al 31 l’inoltro della domanda
dicembre 2019 il periodo di all’Inps.
Cultura&Spettacoli Giovedì 7 marzo 2019 19

❚❚ Scritto da Samuele Lucchi, cesenate di origine e bolognese di adozione Cinema di Filippo Cappelli

Chicchi di riso vuole ringraziare i santi da lui invocati.


Vuole salire sul Monte Bianco per portare
un’immagine particolare della Madonna,
e del ghiaccio della cima a valle per uno
San Biagio (Cesena)

sul Monte Bianco che come lui amava la montagna.


Nello zaino Samuele mette anche del riso,
tanti chicchi quanti sono stati gli amici che
Uci Cinema (Savignano sul Rubicone)
DOMANI
È UN ALTRO GIORNO
Libro-testimonianza lo hanno sostenuto. È un miracolo il suo? O
è la metafora della vita, sua e nostra? Av-
venturarsi nella pagine di Samuele signifi-
di Simone Spada
Quando due mattatori del cinema ita-

S
alire in montagna costa sempre fatica. videre la vita, ca rivivere un’esperienza intensa, a tratti
Lo sanno bene gli appassionati delle vet- che sul finire drammatica, da cui tutti abbiamo da rac- liano come Valerio Mastandrea e Marco
te. Arrivare in cima al Monte Bianco è un del 2012 in un cogliere germi di speranza. “Mi senti- Giallini si mettono insieme nello stesso
sogno per tanti che sudano su sentieri, ghiac- attimo si trova catapultato in una dimensione vo preferito dal Signore - si legge nel volu- film salvano una trama che potrebbe
ciai, vie ferrate e arrampicate. Rimane pur inattesa. Gli si presentano davanti un paio di me -. Stavo venendo fuori da una malattia anche essere semplice. E fondamental-
sempre la cima più alta d’Europa con i suoi operazioni alla testa per cercare di contenere che raramente lascia scampo, e invece par- mente pretenziosa. Ne esce così, grazie a
4810 metri. Allora pensiamo a quello che ha due aneurismi. In certe situazioni non è per lavo, vedevo, camminavo. Stavo assisten- quel lavoro dell’attore di cui anche il ci-
potuto significare per Samuele Lucchi, cese- nulla semplice decidere come orientarsi. Gli do a un miracolo sia per la guarigione sia nema è fatto, una commedia ironica e
nate trapiantato a Bologna, che a quella quo- amici vecchi e nuovi gli si stringono attorno, per una presa di coscienza di come tutto ci drammatica allo stesso tempo. Questo è
ta ci è arrivato dopo due interventi molto de- medici compresi. La famiglia fa quadrato. I ri- è donato e tutto diventa offerta”. “Domani è un altro giorno”, adattamento
licati alla testa e dopo essere stato tra la vita e schi sono altissimi, ma non si possono evita- Da non perdere. Fz italiano di “Truman – Un vero amico è
la morte. Le pagine del volume “Chicchi di ri- re. La prima operazione riesce. Il recupero è per sempre”, film spagnolo di Cesc Gay
so sul Monte Bianco” (124 pagine, Itaca edi- difficile e le medicine hanno effetti collaterali Il libro “Chicchi di riso sul Monte Bian- uscito nel 2015.
zioni, 2019, 12 euro) raccontano la storia di indesiderati. Il secondo intervento, dopo oltre co” (Itaca) è in vendita in tutte le librerie La trama: il film racconta i quattro giorni
questo insegnante di educazione fisica (clas- un anno, è ancora più invasivo. Ma non si può e nella libreria cattolica “San Giovanni” della vita di due amici di lunga data:
se 1973), con moglie e due figli con cui condi- sfuggire. Alla fine tutto torna, ma Samuele in corso Sozzi 39, a Cesena. Tommaso (Mastandrea) è ricercatore uni-
versitario, vive da anni in Canada dove si
è costruito una famiglia; Giuliano (Gial-
lini) invece fa l’attore e vive a Roma con
Al cinema di San Vittore quattro proiezioni Pato, un bovaro bernese. Non si vedono
da molto tempo, ma nel momento in cui
con tematiche dedicate a un tema importante Tommaso apprende delle gravi condi-
zioni di salute di Giuliano, colpito da un
tumore ai polmoni, non esita a vincere la

FILMFAMILY AL VICTOR
sua fobia per gli aerei e a volare dal-
l’amico che ha deciso, dopo un anno di
inutili cure, di interrompere la chemiote-
rapia. I due, che hanno caratteri opposti

La famiglia sul grande schermo (più estroverso Giuliano, molto più


chiuso Tommaso), si troveranno così a
rinsaldare il loro trentennale rapporto in
quelli che saranno i quattro giorni più
difficili della loro amicizia. Mentre i ri-
cordi di una vita affiorano prepotenti fra

Q
uattro film per pensare la
Primo appuntamento lunedì 11 marzo alle 21
famiglia. La nuova edizione del
’FilmFamily’, cineforum con
loro, sarà necessario affrontare alcune in-
combenze impellenti, come trovare una
con “The Wife - Vivere nell’ombra”. A pag. 11 il coupon-sconto
tematiche sociali dedicate alla famiglia, sistemazione a Pato, andare a trovare per
torna per l’ottavo anno consecutivo l’ultima volta il figlio che studia a Barcel-
nella ormai storica sala del ’Victor’ di
per i lettori. Ogni film sarà introdotto da don Filippo Cappelli lona, magari riuscendo a dirgli come
San Vittore di Cesena. L’appuntamento, stanno effettivamente le cose e, soprat-
previsto per quattro lunedì fra marzo e protagonista attraverso la sua grazia e il della libertà in un mondo oggi tutto, cercare di capire qual è il modo giu-
aprile sempre alle 21, prevede una suo fascino mai scalfito dal tempo. prigioniero, se non altro nel pensiero. sto per dirsi addio…
breve introduzione con qualche linea di Lunedì 18 marzo si continua con “In Infine l’ultimo appuntamento sarà l’8 Un film intelligente quello di Simone
lettura, la visione del film e, infine, una viaggio con Adele” di Alessandro aprile con “Ben is back” di Peter Spada. Prende il meglio da Cesc Gay e la-
discussione per condividere le proprie Capitani: il film tratta con delicatezza Hedges: è la storia di un adolescente scia liberi nelle interpretazioni: Giallini è
esperienze e suggestioni. del rapporto sepolto dal tempo, oltre la che sta cercando di disintossicarsi. Il istrionico al punto giusto, senza andare
Ogni film sarà accompagnato da una memoria stessa, fra un padre ignoto e giorno di Natale decide di uscire dalla mai sopra le righe e dimostrando le sue
scheda di lettura appositamente una figlia mai conosciuta. Con comunità per passare le feste in grandi capacità interpretative. Mastan-
preparata. Per il ciclo di quest’anno è leggerezza il film trova lo spazio per famiglia. La madre Holly, sorpresa, lo drea è ancora una volta perfetto nel dare
stato scelto il tema dal titolo: “Quando essere decifrato, aprire una breccia. Al accoglie a braccia aperte, ma capisce
voce al più silenzioso e riflessivo Tom-
2 è un numero infinito - Ciò che il centro c’è la maturazione quasi fuori presto che qualcosa non va.
maso mentre affronta la perdita. Il testo
tempo non dice dell’amore”, e si tempo massimo di un uomo antipatico, Tutti i cineforum saranno condotti e
concentra sui rapporti d’amore al preso da sé e dalla sua carriera, burbero guidati da don Filippo Cappelli, con la su cui i due si trovano a dibattere è ben
vaglio degli anni. e pieno di ansie, ma capace di collaborazione del settimanale Corriere ritagliato, ed entrambi sono capaci di svi-
Il primo film in programma, per lunedì riscoprirsi padre, nonostante tutto. Cesenate. Il biglietto per la visione luppare una grandissima chimica. E ben-
11 marzo, sarà “The Wife - Vivere Dopo la sosta di un paio di settimane si singola è di 3,50 euro. Con il coupon del ché il film sia destinato a non raggiungere
nell’ombra” di Björn Runge: riprende il 1° aprile con “Il verdetto” di Corriere Cesenate (vedi pag. 11), da la misura e l’empatia dell’originale, que-
ribellandosi a un ruolo che la vorrebbe Richard Eyre, in cui il film offre una ritagliare e presentare alla cassa, il sta storia di amicizia maschile si dimostra
rilegata dietro le quinte, fra le umili riflessione e una catarsi, insieme a un costo scende a 2,50 euro. fortissima e capace di funzionare anche
mogli che vivono all’ombra dei mariti invito a liberarsi dalla schiavitù del L’abbonamento per la visone di tutti i se, come in questo caso, se ne accentua la
vincitori, Joan diverrà la vera pensiero imposto. È la celebrazione quattro film è di 10 euro. componente di commedia amara. Uma-
nissimo, nonostante tutto. Vale la pena
dedicargli una serata.

alla Libreria cattolica SAN GIOVANNI corso Sozzi 39, tel. 0547 29654, Cesena - facebook Libreria S Giovanni - @LibreriaSGiovanni

ANNUNCIARE CRISTO FRA ME E TE


NEL CAMBIAMENTO D’EPOCA Marco Erba
Angelo Scola Editore: Rizzoli (16 euro)
Editore: Itaca (Castel Bolognese, 12 euro) Fra me e te c’è un abisso. Anche se hai il mio stesso
“Partecipare per affinità all’evento unico e sguardo pieno di domande.
singolare di Gesù Cristo in qualunque E poi dicono che il destino non esiste. E allora com’è che
tempo e luogo – questa è l’esperienza cri- sono qui con questa ragazza alla quale non stavo minima-
stiana – esprime la più imponente prova mente pensando mezz’ora fa? E com’è che non provo più
della credibilità della Chiesa”. (Angelo rimorso? E com’è che passo dopo passo, parola dopo pa-
Scola) rola, tutto sta cambiando colore?
In questi esercizi predicati a sacerdoti il Edo è arrabbiato. Detesta i suoi professori – Voldemort, la
cardinale Scola affronta il tema dell’an- Frigida, il Cetaceo. Non ha veri amici. Odia Cordaro, la sua
nuncio di Cristo in un’epoca che ha già su- città. Perché è caotica e sporca, ma soprattutto perché è
perato il secolarismo ed è entrata nella piena di stranieri. E lui gli stranieri non li può vedere, in
fase della deresponsabilizzazione: l’uomo particolare i cinesi. Finché non incontra Yong. Chiara è una brava ragazza, fa volonta-
non risponde più alla chiamata della vita. riato, ha voti altissimi a scuola. Tiene un diario intitolato Memorie di un bruco sognatore.
Ma l’uomo è definito da vocazione e com- Per gli adulti è una da additare come esempio; per i suoi compagni è troppo seria. Finché
pito. Per questo ogni tempo è propizio per non scopre Facebook. Raccontata a due voci, una storia che impasta amore, amicizia,
annunciare Cristo, perché il cuore del- pregiudizio; che trascina il lettore fino all’ultima pagina con continui colpi di scena; che
l’uomo è sempre pronto per accogliere la fa emozionare, ricordare, sognare; che scatta una fotografia nitidissima della vita tra i so-
vita nuova che sgorga da Lui. cial network, la scuola, i genitori; che mette a nudo il razzismo dei finti forti e il coraggio
Introduzione e conclusione di Julián Carrón. dei fragili. Che fa diventare adolescente anche chi non lo è mai stato.
20 Giovedì 7 marzo 2019 Cesena&Comprensorio

CESENA Cesenatico ◗ Budrio di Longiano ◗ A Cesena il 10 marzo


Musical e jazz Vègia alla masòuna
In bici e a piedi per la nuova
Marzo delle donne Al Comunale, sabato 9 marzo alle 21, la compagnia Al “Circolino” parrocchiale di Budrio (via
Letture, concerti, informazioni e sport le
“Teatro Alfieri” presenterà “Chicago the musical-A Massa, 2222) si rivive l’atmosfera delle veglia segnaletica della Centuriazione
tribute to Will Roberson”. Un omaggio a William nelle stalle con la rassegna “Vègia alla
proposte dell’Assessorato comunale alle Weldon Roberson, artista del musical a Broadway, masòuna”. Il quarto e ultimo appuntamento n pomeriggio alla riscoperta della centuriazione
politiche delle differenze in collaborazione con
le associazioni del territorio per l’edizione 2019
morto nel 1917 a 55 anni nel Connecticut,
forlivese d’adozione. Giovedì 14 marzo alle 21,15,
si terrà venerdì 8 marzo alle 21 con una
serata in allegria con le zirudele di Umberto
U cesenate con l’inaugurazione della segnaletica
lungo il VI Kardines di via Calabria. L’appuntamento con
di “Marzo delle donne”. Domenica 10 marzo alle per la sesta edizione del festival Jazzenatico, sul Carlini e la fisarmonica di Santino Neri. la storia è per domenica 10 marzo dalle 14,30 alle 17 ed
17 nell’aula magna della Malatestiana avrà palco Rossana Casale (voce), Emiliano Begni al Presenta Giuliano Gasperini. L'ingresso è è organizzato dall’associazione “Terre centuriate
luogo il tradizionale “Concerto dell’8 marzo”. pianoforte e Aldo Mella al contrabbasso. libero. Alle donne sarà donata la mimosa. cesenati” in collaborazione con l’associazione “Il
Mercoledì 13 marzo alle 9,30 si svolgerà Trifoglio di Villa Calabria”, della Legio VI Ferrata e dei
l’incontro organizzato da Cgil, Cisl e Uil su quartieri Cervese Nord e Al mare. Due i punti di
“Maternità: diritti e tutele del nuovo congedo”. partenza: per chi intende percorrere il tratto interessato
Venerdì 8 marzo appuntamento con Camminando
con le Wir”. La partenza alle 19,30 dalla Bottega
equamente in via Carbonari.
Gambettola ◗ Gatteo ◗ a piedi la partenza è fissata alle 14,30 da San Giorgio via
F.lli Latini 24. Chi predilige la biciletta, ritrovo alla
stessa ora partendo da Ponte Pietra dal parco della Casa
Recital di Maria Pia Timo Festival della canzone
Rossa (via Cesenatico 1795). Entrambi i gruppi
Musica e danza Andrà in scena al Comunale, venerdì 8 marzo
alle 21, lo spettacolo “Doppio brodo show. Il
Prenderà il via domenica 10 marzo alle 16
al teatro “Pagliughi” la 36esima edizione
percorreranno un tratto di via Calabria effettuando una
sosta a fine didattico sulla segnaletica nella
Le ultime due Sonate di Franz Schubert saranno manuale della donna imperfetta” con Maria Pia del Festival di Gatteo. Si svolgeranno le centuriazione. Alle 15,30 arrivo al parco dell’ex scuola
eseguite al teatro Bonci domenica 10 marzo alle Timo. È uno spettacolo tra reading, lezione semifinali delle categorie Between (12-15 elementare di Villa Calabria dove i rievocatori delle Terre
21. Al pianoforte Andrea Lucchesini. A introdurre culinaria e monologo comico che racconta anni) e Big (16 e oltre). La manifestazione centuriate e i legionari della Legio VI Ferrata
ogni brano sarà con un testo originale Sandro testimonianze delle ultime donne di un’epoca è organizzata dall’associazione eseguiranno la cerimonia dell’assegnazione dei terreni
Cappelletto, scrittore e critico musicale. Lunedì che va scomparendo: l’azdora, le nonne, le “Diffusione Musica” in collaborazione con ai coloni e ai legionari congedati. L’inaugurazione
11 marzo alle 21 il Balletto di Roma porterà in donne di casa e di campagna contrapposte alle Radio Icaro Rubicone. Le semifinali avverrà intorno alle 16 con il saluto
scena lo spettacolo “Giulietta e Romeo”, due atti mogli-madri lavoratrici angustiate di oggi. domenica 17 marzo. Ingresso 8 euro. dell’Amministrazione. Alle 16,45, dopo un ristoro,
liberamente ispirati alla tragedia di William rientro sullo stesso percorso.
Shakespeare. Le musiche sono di Sergej
Prokof’ev, le coreografie di Fabrizio Monteverde.

Le fotografie di Guido Guidi ❚❚ Cesena e Cesenatico, al lavoro e a scuola in bicicletta. Bando e incentivi
Nell’aula magna della Malatestiana, sabato 9
marzo alle 17, sarà presentata “Per strada”,
un’opera in tre volumi che raccoglie 285
fotografie realizzate da Guido Guidi tra il 1980 e
il 1994, lungo la via Emilia e attraverso le
CambiamoMarcia
D
campagne circostanti. Interverranno Otello opo il grande successo ottenuto nel tecipazione secondo le condizioni indi-
Brighi, urbanista, Giordano Conti dell’Università corso della sua prima edizione cate nel bando di partecipazione pub-
di Bologna, Antonello Frongia di Università “Cambiamo marcia”, il progetto in- blicato sul sito del Comune di Cesena
Roma Tre e Laura Moro, direttrice dell’Istituto tegrato dei Comuni di Cesena e Cesenati- (www.comune.cesena.fc.it) e, per quan-
per i beni culturali dell’Emilia Romagna. co, co-finanziato dal Ministero dell’Am- to riguarda Cesenatico, contattare l’Uf-
biente e della Tutela del Territorio e del ficio ambiente, tel. 0547 79250. Possono
Mare nell’ambito del “Programma speri- candidarsi lavoratori (dipendenti o libe-
Leonardo da Vinci mentale nazionale di mobilità sostenibile ri professionisti) residenti a Cesena. Po-
e la Romagna casa-scuola e casa lavoro”, ha registrato tranno aderire anche gli studenti cese-
un’ottima ripartenza. Per il secondo anno nati, purché maggiorenni. Requisito fonda- un tetto massimo di 50 euro al mese.
A cura dell’Università della terza età, venerdì 8 consecutivo le due città, pioniere dell’ini- mentale per tutti: la volontà di modificare le Gli utenti ammessi saranno contat-
marzo alle 15,30 nella sala “Nello Vaienti” della ziativa che ha l’obiettivo di favorire con in- proprie abitudini di spostamento, abbando- tati via e-mail per confermare la lo-
Cisl in via Renato Serra, l’architetto Pino centivi economici scelte di mobilità soste- nando l’auto o la moto, per impegnarsi a rag- ro domanda e concordare il percor-
Montalti terrà una lezione su “Nel nibile, individuali e collettive, hanno così giungere il posto di lavoro o la scuola peda- so casa-lavoro o casa-scuola e la cor-
Cinquecentenario della morte: Leonardo da Vinci rinnovato l’invito ai propri cittadini a par- lando. La durata del progetto è di sette mesi, rispondente distanza chilometrica,
e la Romagna”. Martedì 12 marzo alle 15,30 nella tecipare a “CambiamoMarcia” estenden- da aprile a ottobre, con un allungamento di che servirà per calcolare l’incentivo.
sala Dallapiccola del Conservatorio musicale il dolo questa volta anche agli studenti. Un due mesi del periodo di erogazione degli in- Il numero di partecipanti e l’impor-
professor Gabriele Raspanti parlerà di “Musica inizio con il botto: per Cesena le iscrizioni centivi. Per ogni lavoratore o studente che de- to dell’incentivo riconosciuto a cia-
oltre i confini, esotismo ed Europa ’ante litteram’. si sono aperte venerdì 1 marzo, e subito so- cide di abbandonare gli spostamenti a moto- scuno è condizionato dalla disponi-
“Les Indes Galantes” di Jean Philippe Rameau no pervenute 118 candidature di aspiranti re per inforcare la bicicletta, è previsto un in- bilità economica, fino a esaurimen-
(1735)”. ciclisti. Ci sarà tempo fino a domenica 10 centivo di 25 centesimi per ogni chilometro to delle disponibilità finanziare per
marzo per presentare le domande di par- del percorso da casa al lavoro (o a scuola), con l’anno 2019.
Commedia dialettale
Un altro spettacolo comico al cineteatro Bogart
di Sant’Egidio sabato 9 marzo alle 21. La
Gatteo ◗ Longiano ◗ Mercato Saraceno ◗ Sogliano al Rub. ◗
filodrammatica longianese “Hermanos” Viaggio nella letteratura Incontro con Enrico Galiano Concerto dei Saxina Spettacolo al Comunale
presenterà “Fat vera mai suzest”, tre atti brillanti Terzo appuntamento con il ciclo di “Gatteo Gli alunni delle classi 2ª e 3ª Una serata di musica al Dolcini l’8 Un adattamento da parte di
di Giusi Canducci che cura anche la regia. lectures” organizzato dalla biblioteca in della scuola media, marzo nella festa internazionale Edoardo Erba de “Le allegre comari
Ingresso 7 euro, ridotto 6. Si aprirà la serata con collaborazione con l’associazione “Mikrà” dopo aver letto e fatto un lavoro della donna. Si esibirà il gruppo dei di Windsor” di William Shakespeare
la lettura di poesie dialettali. di Roberto Mercadini. Giovedì 14 marzo critico sul romanzo “Tutta la vita Saxina con otto saxofonisti e una sarà portato in scena al teatro
alle 21 nella biblioteca comunale che vuoi” di Enrico Galiano, batteria. Il concerto sarà preceduto “Elisabetta Turroni” sabato 9 marzo
Cinema per famiglie “Giuseppe Ceccarelli” la scrittrice e
blogger Enrica Tesio darà qualche
insegnante e scrittore, lo
incontreranno. L’autore
e seguito dalla musica di dj Fabio
Comandini. Si potrà usufruire di
alle 21. Interpreti Mila Boeri,
Annagaia Marchioro, Chiara Stoppa,
Prenderà il via con la proiezione del film “Ralph anticipazione del suo nuovo libro dal titolo interverrà sabato 9 marzo un’apericena preparata dai gestori Virginia Zini e Giulia Bertasi. La
spacca Internet” di Phil Johnston il ciclo di paradossale “Gli adulti non esistono. dalle 9,30 nella sala del servizio bar. regia è di Serena Senigaglia.
appuntamenti al cinema Astra in viale Riflessioni tra bambini con le rughe”. San Girolamo. Ingresso unico 5 euro. Ingresso 15 euro, ridotto 12.
Osservanza, promosso dall’associazione Afi e dal
centro famiglie “Benedetta Giorgi”. Sarà sullo
schermo sabato 9 marzo alle 16,30, domenica 10
alle 14,30 e alle 16,30. Ingresso 3,50 euro. Sono
previsti sconti per le famiglie numerose. Lunedì 18 marzo in Seminario Incontro alla“Scuola di economia”a Forlì
Cesena nei racconti Costruire lo ZeroSei Innovazione, nuovi modelli di raccolta capitali
Nella sala “Biagio Dradi Maraldi” della Le scuole materne e ruolo del moderno“filantropo”
Fondazione della Cassa di Risparmio di Cesena,

Q
uali modelli di governo delle imprese e di raccolta dei capitali?
martedì 12 marzo alle 16, Guido Pedrelli si aggiornano in un convegno Quale il ruolo del venture capital e dell’impact investing?
presenterà il suo romanzo “Evelina” (Il Ponte Domande che coinvolgono la mission aziendale e la sua
Vecchio, 2011). Si tratta della storia di una nsegnanti delle scuole materne aderenti alla Fism Forlì- componente etico sociale, i meccanismi di distribuzione della
donna ai primi anni del Novecento che deve
scegliere tra l’amore per la figlia e la passione
I Cesena (Federazione italiana scuole materne) si
aggiornano. Si terrà lunedì 18 marzo, dalle 17 alle 19,30
ricchezza, la capacità competitiva e innovativa, le nuove esperienze di
approccio al mercato e di finanziamento.
per l’uomo della sua vita. Una vicenda che si nell’auditorium del Seminario diocesano (via del Confcooperative di Forlì-Cesena invita a un momento di
svolge nel periodo drammatico della “Settimana Seminario 85, a Cesena) il convegno “Costruire lo ZeroSei. approfondimento su esperienze che stanno dando risposte originali al
rossa” del giugno 1914 e della Grande guerra Curricolo e identità educative nella realizzazione del sistema imprenditoriale ed economico, coinvolgendo nella riflessione
(1915-18). Leggerà alcuni brani Lelia Serra. sistema integrato di educazione e di istruzione 0-6 anni”. il fondatore della prima esperienza italiana di “Venture Philanthropy”
Dopo i saluti di don Marco Muratori (presidente Fism Forlì- Luciano Balbo. Con l’ideatore e presidente di “Oltre Venture” si parlerà
Cinema e teatro al Victor Cesena), di Simona Benedetti (assessore ai servizi per le di Impact Investing, del ruolo del filantropo nel mondo
persone) e di Giuseppe Pedrielli, dirigente dell’Ufficio VII contemporaneo, del sostegno a progetti e imprese che producono
Al cineteatro di San Vittore, giovedì 7, venerdì 8, ambito territoriale Forlì-Cesena, vi sarà l’introduzione del innovazione sociale e a
domenica 10 e martedì 12 marzo alle 21 sarà presidente reginale Fism Luca Iemmi. modelli che promuovono benessere e recano benefici alla comunità.
proiettato il film “Ricomincio da me” di Peter A seguire, gli interventi di Aldo Fortunati, direttore A confrontarsi su venture capital, innovazione, competitività,
Segal. Domenica 10 alle 15 e alle 17 sullo dell’area educativa dell’Istituto degli Innocenti, docente cooperazione e governance saranno, insieme al fondatore di Oltre
schermo il film d’animazione “Mia e il leone dell’Università di Firenze, su “Lo 0/6 dalle parole ai fatti. Venture, Maurizio Gardini, presidente nazionale di Confcooperative,
bianco” di Gilles de Maistre. Ingresso 3,50 euro. Numeri, criticità e prospettive per la costruzione del Massimo Spisni, ordinario di Finanza aziendale, sollecitati dalle
Sabato 9 alle 21, per “Teatro d’improvvisazione” sistema integrato”; Maria Pia Babini, dirigente settore domande del giornalista
la sfida finale in cui due squadre si pedagogico Fism di Bologna, su “Una continuità di Mario Russomanno. L’incontro si svolge alle 16 di venerdì 8 marzo a
contenderanno il titolo di “Theatro Cup 2019”. sguardo: l’esperienza 0-6 nella Fism di Bologna”. Forlì, aula “Gino Mattarelli” della Scuola di Economia
Ingresso 10 euro. Coordina Paola Ombretta Sternini, preside dell’Istituto in piazzale della Vittoria 15. La partecipazione è libera e gratuita.
Sacro Cuore, di Cesena.
Sport Giovedì 7 marzo 2019 21

LA PARTENZA DELLA NOVE COLLI


(PIPPO FOTO, ARCHIVIO)
La Nove colli cambia percorso Talamello, si dirigeranno verso
Novafeltria, passeranno dal centro storico
giovamento. Senza, ovviamente,
dimenticare le bellezze storiche di
in direzione Cà Migliore, Cà d’Ambrogio, Talamello e Novafeltria che i novecollisti
e diventa più bella per poi ricongiungere il percorso
originario a Cà Bretello, sulla salita che
potranno ammirare prima di affrontare la
settima salita di giornata.
La Nove colli cambia percorso. Novità in arrivo per la nuova edizione porta a Pugliano. Restano confermate le 9 griglie di
della gara che porta ogni anno a Cesenatico migliaia di ciclisti e Una decisione sviluppata in partenza lungo il portocanale di
appassionati da tutto il mondo per un week end di festa e sport. collaborazione con i comuni delle località Cesenatico, dalle quali all’alba del 19
Si tratta di una variante sull’itinerario, solo 700 metri in meno interessate che renderà anche più sicura maggio partirà il serpentone che
rispetto al percorso originario, ma che renderà ancora più la manifestazione. inonderà l’entroterra romagnolo lungo i
spettacolare la decana delle Granfondo. Si eviterà, infatti, un tratto di asfalto in due percorsi, fino all’arrivo sul lungomare
La modifica riguarda il percorso lungo. Scendendo dopo la salita di precarie condizioni, e la gestione della Carducci dove la festa del Pasta Party
Perticara i granfondisti svolteranno verso la località turistica di sicurezza relativa alla viabilità ne trarrà aspetterà tutti i partecipanti.

Nella partita di domenica


scorsa il Cesena ha
battuto l’Isernia 3-1. Il
Calcio, serie D. Un Cesena IL SECONDO GOL DI ALESSANDRO
prossimo match si gioca
contro la Savignanese da brividi e da talento ( PIPPO FOTO)

SERIE D. Dal Rubicone


B
isogna dire la verità, dopo il gol giochi
dell’Isernia - che domenica nella
San Mauro si salva scorsa è passato in vantaggio al ripresa
3’ con un bel destro di Petitti - la con un
Savignano perde paura che i bianconeri potessero cadere rigore
Con un pareggio giunto di in un vortice di insicurezza e segnato
extremis (al 94’) da Zuppardo, su vulnerabilità era venuta a tanti. La senza
magistrale cross di Lorenzo squadra di Angelini, però, può contare esitazioni.
Lombardi, la Sammaurese si è su alcuni talenti che - come ribadito Essere
salvata 1-1 nel derby giocato in tante volte su queste pagine - non davanti a
casa contro il Forlì domenica 3 hanno eguali nella categoria. tutti, con il
marzo. Basterebbe citare il binario di sinistra, vento in
Ko invece per la Savignanese che a quello formato da Valeri e Alessandro, faccia, non è un’impresa facile. Così incredibile e si sta esaltando nel confronto
Giulianova ha ceduto 2-1 con il per poter trovare in pochi istanti il possono capitare lievi sbandate, a distanza con i romagnoli. Mancano otto
Real Giulianova dopo le ultime tre valore aggiunto di questa rosa. Una momenti di incertezza, istanti di partite alla fine del girone di ritorno: tre in
vittorie consecutive. Il prossimo coppia che anche nell’ultimo weekend ansia. Con giocatori del genere nella casa contro Pineto, Montegiorgio e
sarà un fine settimana di riposo in ha tolto le castagne dal fuoco per i propria rosa, però, è più facile Castelfidardo; le altre in trasferta tra
attesa del big match contro il bianconeri: il numero 10, in particolare, superarli. E dopo ogni partita si è un Savignano, Campobasso, Vasto, Notaresco
Cesena, primo in classifica. è stato superbo protagonista po’ più vicini all’obiettivo: il e Giulianova. Speriamo che, proseguendo
Entrambe le squadre torneranno dell’incontro segnando la rete del Cavalluccio al momento gode ancora sulla carreggiata, il percorso diventi
in campo domenica 17 marzo. pareggio, servendo sui piedi di Valeri il di 5 punti di vantaggio sul Matelica, sempre più agevole.
pallone del vantaggio e concludendo i che sta dimostrando una forma Andrea Pracucci

Sul Filo
Il Trofeo Benedetto iscrizioni sono aperte fino al 15 marzo, le
iscrizioni dall’1 al 30 aprile) è fissato per giovedì
21 marzo alle 20,45 presso il seminario. Il Trofeo
del fuorigioco
accende i motori Benedetto è promosso dalla Pastorale giovanile
diocesana in collaborazione con Azione cattolica
di Filippo Cappelli

Il Trofeo Benedetto scalda i motori. L’edizione


2019, in programma dal 26 maggio al 30 giugno,
giovani e si avvale della collaborazione del
Centro sportivo di Cesena, del Centro sportivo
Romagna Centro, il ristorante Martoranello e di
M ens
sana.
Ora serve
vedrà gli adolescenti e giovani delle parrocchie e tutte le parrocchie della diocesi. Nasce con questo. Dato
associazioni della diocesi di Cesena Sarsina l’obiettivo di far vivere ai partecipanti per certo che
impegnati in varie competizioni tra calcio a 7 e un’esperienza autentica di relazione e amicizia. alla fine
calcio a 5 maschile, pallavolo e basket misti. Per ulteriori informazioni, rivolgersi alla dell'anno il
Il primo incontro di formazione, rivolto ai segreteria del servizio diocesano per la Cesena sarà
responsabili delle squadre pre-iscritte (le pre- pastorale giovanile: serviziopgx@gmail.com in serie C (se
non fosse sul
Rugby, serie B Basket
campo c'è
sempre la
possibilità
I Tigers incontrano dell'acquisto
dei
il Rekico Faenza ripescaggi) i
bianconeri

V
into il primo turno 59-56 continuano a
contro il Salerno, primi a veleggiare a
qualificarsi alle suon di vittorie verso la promozione, pur
semifinali di Coppa con un Matelica prodigioso che inanella
Italia, gli Amadori Tigers Cesena la nona vittoria consecutiva e si mantiene
hanno staccato il pass per la in scia a 5 punti dal cavalluccio. Però ora
finale di Coppa Italia sabato serve la testa. Il fisico c'è tutto: la partita
Il Romagna Rfc vince ancora scorso a Porto San Giorgio
aggiudicandosi anche il derby tutto romagnolo contro la Rekico Faenza
con l'Isernia di domenica scorsa è stata
vinta grazie ai singoli 'fuori categoria' del
e si tiene agganciato alla vetta per 75-50. Il sogno di vincere è sfumato però sul più bello domenica 3
marzo al PalaSavelli di Porto San Giorgio davanti ad una Paffoni, già
Cesena (leggi Alessandro...). Dopo aver
impattato male l'inizio ed aver subito gol
omenica 3 marzo il Romagna Rfc è uscito campione in carica che ha vinto 81-72. Si è conclusa così la tre giorni di al pronti-via, i bianconeri si sono gettati

D vittorioso dalla prova in trasferta con la Reno


Bologna: con 6 mete i galletti si sono imposti
per 34-12 conquistando 5 punti preziosi per tenersi
basket marchigiana che ha visto la Amadori Tigers Cesena vivere una
esperienza importante per la crescita del gruppo. Ora c’è da
metabolizzare la sconfitta in finale concentrandosi sul buono visto
con furore alla ricerca del pareggio ma
con poca testa e molta confusione.
Servivano uomini d'ordine e così è stato,
agganciati alla vetta, sempre a meno due dal contro Faenza, prossima avversaria in campionato, al Carisport, ma sarebbe servita molta più attenzione e
Florentia e appaiati al Civitavecchia. domenica 10 marzo alle 18. controllo su una partita in cui era
Con questo risultato il Romagna ha centrato L’impianto di Piazzale Paolo Tordi per l’occasione aprirà l’ingresso ovest necessario far punti per tenere a distanza
l’obiettivo e ripreso nel migliore dei modi il cammino ai tifosi di Faenza. Alla tifoseria ospite verrà riservata la tribuna nord la squadra marchigiana. Ora si potrà
in campionato dopo la pausa: cammino che posta sopra al palco Vip. Per i tifosi di Cesena sarà possibile acquistare i tirare un po' il fiato in virtù della pausa di
proseguirà domenica 10 marzo con la prova biglietti all’ingresso est. Questi i prezzi: tribuna centrale numerata intero questa domenica. Se ne sentiva il bisogno.
casalinga con l’Amatori Parma (nella foto d’archivio 15 , ridotto 12 ; distinti intero 10 , ridotto 8 ; curva intero 7 , ridotto 5 . Più per la testa che per le gambe.
di Filippo Venturi, la partita di andata).

Volley/1 ◗ Volley/2 ◗ Basket/1 ◗ Basket/2 ◗ Nordic walking ◗


Cesena espugna Ancona Bellaria batte Rubicone Siropack Nuova Virtus perde Cesena basket 2005 vince Corso con Mara Fullin
Sabato 2 marzo l’Elettromeccanica Non è riuscita alla formazione femminile Una Siropack Cesena non in forma Cesena basket 2005 infila il terzo Sarà Mara Fullin, maestro Fidal Sinw, a
Angelini Cesena ha espugnato 3-1 del Rubicone in Volley la rivincita domenica 3 marzo ha ceduto il passo successo consecutivo per 60-56, tenere il corso base di Nordic Walking il 9
l’Ancona, conquistando la 14esima casalinga contro la Gut Chemical 45-52 ad una Valtarese che crede sorpassando nel finale gli ospiti e il 10 marzo. Primo ritrovo sabato alle
vittoria nel campionato di B1 Bellaria Igea Marina che sabato 2 ancora nella salvezza senza passarci bolognesi giunti al Palaippo dopo la 14,15 presso il centro sportivo Nuova
femminile, e avvicinando a -1 la marzo si è aggiudicata l’incontro della per la via dei play out. Il prossimo larga vittoria di Ferrara. Risultato che ha Virtus Cesena Nordic walking a Ponte
seconda posizione. Sabato prossimo 18esima giornata del campionato di appuntamento con la pallacanestro lanciato Cesena in settima posizione nel Abbadesse, per la consegna dei
alle 21, al Carisport, match serie C femminile per 3-1. In arrivo la femminile di serie B è per venerdì 8 campionato di serie D, a pari punti con bastoncini. È necessaria la prenotazione
casalingo contro le toscane del trasferta a Massalombarda contro la marzo alle 21 a Puianello (Re) di Granarolo e gli stessi Gardens. Sabato 9 via mail a nordicwalkingnvc@gmail.com
Quarrata, quartultime in classfica. MassaVolley sabato 9 marzo alle 18. fronte ai Giullari del Castello. marzo incontro a Riccione alle 21. o telefonando al numero 335-7257707.
Pagina a cura del Centro Sportivo Italiano
22 Giovedì 7 marzo 2019 Sport Csi Comitato di Cesena

Calcio a 5 Under 8 | Vince la Pol. Longianese


DOMENICA 24
FEBBRAIO PRESSO LA
PALESTRA DI
BAGNAROLA DI
Coppa di calcio “Valentini”
Al via gli ottavi di finale del torneo intitolato al dirigente del Csi
CESENATICO SI È
CONCLUSO IL TORNEO
INVERNALE DI CALCIO LA POLISPORTIVA SIDERMEC F.LLI VITALI
GIOVANILE A 5,
RISERVATO ALLA
CATEGORIA “ PRIMI
CALCI-UNDER 8”.
Sei le squadre
partecipanti, suddivise in
due raggruppamenti: il
girone “A” era composto
dal Granata “A” di
Bagnarola, dal Ponte
Pietra e dal Dismano
(entrambe società
cesenati); il girone “B” dal
Granata “B”, dalla Pol.
Forza Vigne di Cesena e
dalla Pol. Longianese.
Nella finale valevole per il
primo posto la Pol. Longianese ha prevalso con un largo punteggio, 6 a 1, sul Ponte Pietra.
Nella foto, la Pol. Longianese, vincitrice del torneo invernale di calcio a 5 giovanile,
categoria “Primi Calci-Under 8”.
i è conclusa la prima fase a

Vi hanno partecipato le parrocchie


di San Giovanni Bono
S gironi della Coppa di calcio
dilettanti “Gianfranco
Valentini”(in memoria di un ex
dirigente, arbitro, nonché per vari
anni presidente del comitato
di Ponte Abbadesse, Sant’Egidio abate, cesenate del Csi), giunta alla sua
30esima edizione e alla quale
Santa Maria diVillachiaviche (tutte e tre erano iscritte inizialmente ben 32
di Cesena), San Cristoforo di Borghi, squadre provenienti da vari
territori romagnoli.
Sacro Cuore di Macerone La seconda fase è costituita dagli
ottavi di finale che si disputano a
e San Lorenzo di Sogliano al Rubicone gara unica, alle 21, in base ai
seguenti accoppiamenti scaturiti

Calcio negli Oratori dal relativo sorteggio: mercoledì


13 marzo l’Us Capannaguzzo se la
vedrà nel campo amico con la Pol.
Rumagna (entrambe le società
Le finali locali SQUADRA DELLA PARROCCHIA
DI BAGNAROLA (CESENATICO sono cesenati), l’Atletico Piavola
di Mercato Saraceno ospiterà in
casa il Cella Ponte Giorgi, la Valle
’86 di Savignano sul Rubicone

S
in dalla stagione 2012/2013 - e quindi quest’anno per la settima volta - (Palermo) e dall’oratorio della
Tim, Lega Serie A e Centro Sportivo Italiano sono scesi in campo insieme parrocchia di San Michele e Santa Rita sarà opposta all'Antistadio di
per sostenere la Junior Tim Cup - il Calcio negli Oratori. di Milano. Savignano al Montaletto Helville
La Junior Tim Cup è un Torneo di calcio a 7 under 14 che incarna lo spirito del Per il Csi di Cesena la società di serie A di Cervia e la Pol. Sidermec di
motto “Il calcio è di chi lo ama”, promuovendo così la buona pratica sportiva di riferimento è la Spal di Ferrara, in Sant’Angelo di Gatteo affronterà
fatta di valori, lealtà e divertimento puro. Nelle precedenti edizioni ha visto il quanto il comitato cesenate partecipa l’Asics Cannucceto nell’impianto
coinvolgimento di 64.950 ragazzi di tutta Italia, quasi 4.798 oratori e ogni anno alla Junior Tim Cup insieme ai sintetico di Gatteo Mare.
regala un grande sogno agli oratori delle città della Serie A Tim coinvolte. La Comitati Csi di Ferrara e Modena. Mercoledì 19 marzo, sempre alle
domenica gli stadi del grande calcio aprono le loro porte a due oratori della Mercoledì 20 febbraio, presso 21, il Climagas Ponte di Cesena
Junior Tim Cup che disputano un incontro per ciascuna città durante il pre- l’impianto sportivo “Maraldi” di Ponte giocherà in casa con la Pol.
partita dei match del campionato ufficiale. Grazie al contributo di Tim come Abbadesse di Cesena, si è disputata la Boschetto di Cesenatico, la Pol. Il
sponsor e ai proventi delle multe comminate a società e giocatori di Serie A, finale della fase locale della Junior Tim Circolo Sarsina tra le mura
sono realizzati dei nuovi “campetti di gioco” presso oratori bisognosi. Il primo a Cup, alla quale hanno partecipato 6 amiche con il Club Juventinità di
beneficiarne è stato l’oratorio Don Guanella di Scampia (Napoli), seguito poi parrocchie: San Giovanni Bono di Forlimpopoli, il Refugium
dalla parrocchia Santissimo Redentore a Monserrato (Cagliari), dalla parrocchia Ponte Abbadesse, Sant’Egidio Abate, Corpolò di Rimini nel proprio
San Giuseppe di Lagaccio a Genova, dall’oratorio San Sergio I Papa a Brancaccio Santa Maria Ausiliatrice di terreno con la Pol. Il Compito di
Villachiaviche (tutte e tre di Cesena), Savignano sul Rubicone e infine il
San Cristoforo di Borghi, Sacro Cuore Villachiaviche 2015 di Cesena in
SQUADRA DELLA PARROCCHIA DI PONTE ABBADESSE (CESENA) di Macerone e San Lorenzo di casa, al Centro Sportivo
Sogliano al Rubicone. In palio la Frutipalina, con la Pol. 2000
qualificazione alla fase regionale da Cervia.
disputarsi contro la parrocchia o Le partite sono a eliminazione
oratorio del Comitato Csi di Modena. diretta. In caso di parità al
La vincente di questa gara potrà termine dei tempi regolamentari,
accedere alle finali nazionali in per determinare la squadra
programma dal 24 al 26 maggio a vincente si procederà
Firenze. Alla finale nazionale saranno direttamente con i calci di rigore.
ammessi 14 giocatori e 2 dirigenti La programmazione della
della squadra qualificata, con oneri a competizione prevede la disputa,
carico dell’organizzazione nazionale. entro il mese di marzo, dei quarti
La parrocchia di San Filippo e di finale con gara unica a
Giacomo di Bagnarola ha battuto per eliminazione diretta, in campo
13 a 1 la parrocchia di San Giovanni neutro, così pure le semifinali da
Bono di Ponte Abbadesse. Un così svolgersi entro il mese di aprile,
ampio risultato dimostra la mentre la finale valevole per il
superiorità della squadra di Bagnarola primo posto è fissata per
nei giovani giocatori under 14. Il tutto mercoledì 17 aprile alle 21 in un
fa ben sperare per la qualificazione terreno di gioco ancora in via di
alla finale nazionale. definizione.
Pagina aperta Giovedì 7 marzo 2019 23

✎ Il direttore risponde  L’Occhio indiscreto


Un progetto di legge regionale con diverse incoerenze
Un’iniziativa legislativa che appare intrisa di ideologia

Non è mai troppa la bellezza degli alberi in fiore (in questo caso sono albicoc-
chi) che ci regala questa anticipata primavera. La si coglie nello scatto di Pippo
Foto, realizzato procedendo dalla rotonda Giulio Natta alla rotonda Emilio
Segre verso l’ingresso dell’autostrada A14.

ficati. Presenti anche i professori Franco Antonelli e Bruno Signorini, rispettivamente inse-
gnanti di Educazione fisica e Inglese con i quali alcuni dei partecipanti hanno trascorso
un’indimenticabile settimana bianca.
All’ingresso della sala che ha ospitato l’allegra compagnia, posta su due tavoli, la giganto-
grafia della foto di rito scattata nell’anno scolastico del diploma (1974/75). Se per alcuni il
tempo sembra essersi quasi fermato, per altri è risultato difficoltoso il riconoscersi, ma
negli occhi di tutti si leggeva la gioia di essersi rivisti. Immancabili i ricordi goliardici del
periodo scolastico uniti a quelli di gratitudine rivolto agli insegnanti defunti che ci hanno
trasmesso, oltre all’interesse per la materia, valori importanti come il rispetto e l’aiuto reci-
proco. Al momento conviviale si sono aggiunti alcuni coetanei con i quali abbiamo condi-
viso solo il triennio.
Nel salutarsi è nato in tutti i partecipanti il desiderio di ripetere le emozioni e la gioia vis-
sute nella serata, ma a breve, perché l’anagrafe non consentirà di aspettare altri 44 anni.

Piero Spinosi

Il liceo “Almerici” ha incontrato Daniele Mencarelli


Mercoledì 27 febbraio i ragazzi di
seconda del liceo scientifico spor-
tivo ed europeo “Almerici” hanno
incontrato il poeta e scrittore ro-
mano Daniele Mencarelli. Dopo
aver letto in classe il romanzo La
casa degli sguardi, storia della ri-
nascita di Daniele dalla dipen-
denza da alcol, l’autore ha accolto
il nostro desiderio di conoscerlo.
L’incontro, della durata di due ore,
è stato un confronto, libero e vero,
tra i ragazzi e le loro domande e le
risposte dell’autore, frutto della
sua esperienza, in parte raccontata nel libro. Incontro intenso e memorabile.

Zeffirino Re è stato uno studioso e attivo cesenate


Egregio direttore,
vorrei far seguito alla lettera di Maurizio Benvenuti pubblicata sul numero scorso.
A quanto mi risulta, per i cesenati del centro storico, il nome in dialetto di Cesena è "Ci-
sena".
Il motivo primo di questa mia lettera, però, è chiarire chi è stato Zeffirino Re.
Zeffirino Re non è un Signor Nessuno. È stato un notevole studioso e professore di italiano,
segretario in alcuni Comuni del circondario, cancelliere in alcune città della Romagna e
Marche. Traduttore di opere greche e latine (Anacreonte e Giovenale). Fu oppositore al po-
tere temporale della Chiesa e si rifiutò, unitamente a Maurizio Bufalini, di omaggiare con
una pubblicazione il Papa Pio IX di passaggio a Cesena. Morto a Fermo nel marzo del 1864
Ancora insieme a 44 anni dal diploma al Comandini (nacque nel 1782), di lui dissero che "non meno dello studio amò l'Italia e con immensa
gioia la vide risorgere alla libertà". Io abito nella sopra citata via e ho scoperto il motivo per
Con qualche capello
cui molti la scrivono come "via Re Zeffirino": lo stradario delle Poste Italiane lo indica pro-
grigio in più o qualche
prio come Re Zeffirino, come se "Re" fosse un titolo e non il suo cognome.
capello in meno, ma
Cordiali saluti.
con il comune deside-
Alda Taioli
rio di rivedersi, si sono
ritrovati venerdì 22
febbraio, presso l’agri-
Ciséna o Cisàina? Non si parla “per legge”
turismo “Divino” di
Caro direttore, in merito al referendum: Ciṣéna o Ciṣàina, mi vien da ridere al solo pen-
Roncofreddo, a di-
siero, che per legge o per volere di qualcuno si voglia imporre il modo di parlare e scrivere
stanza di 44 anni, i di-
in una certa maniera piuttosto che in un’altra. Sappiamo bene tutti che la lingua roma-
plomati della quinta
gnola è unica pur avendo una infinità di parlate (pronunce), di qua o di là da un fiume, da
sperimentale dell’Ip-
una parrocchia all’altra, a distanza di cinque chilometri, la stessa parola si pronuncia diver-
sia “Ubaldo Coman-
samente. Il volere omologare o costringere, a cambiare la fonia del parlare a quei pochi ro-
dini” di Cesena. Il
magnoli che sono rimasti radicati al loro paese natio mi sembra fuori luogo. Ai giovani di
biennio superiore era
oggi, la lingua del dialetto è come il russo, l’arabo, o lo spagnolo, una materia in più da
stato istituito nel-
dover studiare, mentre per gli appassionati o i cultori del dialetto romagnolo lasciamoli
l’anno scolastico pre-
esprimere nel modo che hanno imparato dai più anziani.
cedente, formando
A Cesena in Malatestiana abbiamo la fortuna di avere un poema scritto oltre quattrocento
una classe quarta
anni fa, in dialetto romagnolo da un anonimo di San Vittore, d’accordo che il dialetto di Ce-
dall’unione di due se-
sena città non fosse neanche allora uguale, ma abbiamo un punto di partenza. Invito a leg-
zioni. Di conseguenza,
gere quella bella storia paesana e constatare che già nei due sonetti preliminari al poema
si era formata una
Pulon matt cantalena aroica l’autore, Cesena lo scrive “Csena” ed evidentemente si pro-
classe di 32 alunni.
nuncia Cisena e mai Chisena e tanto meno Cisaina.
All’appello della serata
Grazie dell’attenzione.
conviviale solo 7 sono
Giuliano Biguzzi
risultati assenti giusti-