Sei sulla pagina 1di 24

Poste Italiane spa Giovedì

Sped. abb. postale 10 gennaio 2019


DL 353/2003 anno LII (52° nuova serie)
(conv. in L. numero 1
27/02/2004 n. 46) euro 1,30
art. 1, comma 1
cn/fc/giornale locale
Redazione:
via don Minzoni, 47
47521 Cesena
tel. 0547 1938590
fax 0547 328812 1
Diocesi 7 Diocesi 8 Rubicone 13 Chiesa 16
Gmg Panama Ora di religione Il premio Il “No” del Papa
I cesenati Agli studenti “Nemo propheta” a nazionalismi
in partenza piace sempre a padre Faedi e populismi

A pochi giorni dall’avvio


del raduno mondiale
dei giovani, don Marcello
L’ insegnamento della reli-
gione tra i banchi di scuo-
la raccoglie riscontri positivi
M issionario della Con-
solata e amministra-
tore apostolico in Mozam-
R icevendo in udienza il
Corpo diplomatico, Fra-
nesco è tornato a parlare
Palazzi racconta l’attesa e i sul territorio. A darne con- bico, riceverà il riconosci- della “crisi della credibilità
preparativi ferma sono i dati dell’Irc mento a Gambettola della politica” odierna

Editoriale Torna d’attualità il delicato rapporto tra chiusure domenicali e richieste delle aziende commerciali
Anno nuovo, questioni vecchie
di Francesco Zanotti

A
nno nuovo, questioni vecchie. O meglio
ancora, metodi vecchi. Il 2019 si è aperto

Il riposo
da pochi giorni e come sempre accade si
porta con sé le migliori aspettative possibili. Ci
siamo scambiati gli auguri e lo abbiamo fatto
pensando a un futuro carico di novità positive.
Poi ci risvegliamo dalla sbornia dei giorni di
festa e ci rendiamo conto che siamo chiamati
a fare i conti con la realtà.
Ci piace essere realisti. Anzi, lo vogliamo
essere. Ne va della nostra credibilità, di
persone prima, di giornalisti poi. Ovviamente
anche i nostri auguri vanno per un 2019

Una chimera
portatore di pace e di serenità per tutti i nostri
lettori e non solo. Le vicende di questi ultimi
giorni legate ai 49 migranti abbandonati nel
mare Mediterraneo su due navi che nessuno
vuole accogliere sono un segnale che definire
inquietante appare fin troppo scontato.
Che scriverà chi dovrà mettere insieme i libri
di storia? Che diranno di noi le prossime
generazioni? Che giudizio daranno di questi
anni inospitali? Che si dirà di questi nuovi
muri dopo che per anni siamo inorriditi
pensando a quello di Berlino e al blocco
dell’ex Unione sovietica? Quale impronta
lasceremo nella storia? Vivere il quotidiano ci
impone un giudizio sulle scelte da compiere. E
ogni scelta non è mai banale.
Per rimanere ai fatti di casa nostra, l’ultimo
giorno dell’anno è stata varata la famosa legge
di bilancio. Si è trattato di una corsa contro il
tempo, ma alla fine l’esecutivo guidato da
Conte ce l’ha fatta a evitare l’esercizio
provvisorio. Messa in soffitta la tanto
sbandierata soglia del 2,4 per cento quale
rapporto tra deficit pubblico e Pil, si è arrivati
a un compromesso con l’Ue fissato nel 2,04.
Anche gli annunci più strombazzati sono stati
sacrificati pur di non rompere con i partner
continentali e pur di poter portare a casa i due
obiettivi più obiettivi che mai: quota 100 per le
pensioni e il reddito di cittadinanza.
Gli esperti dicono che nonostante la volumosa
manovra economica (il solo FOTO ARCHIVIO SIR
maxiemendamento consta di ben 1.143
commi) tanto resta ancora da scrivere. Ora
sono state delineate le cornici, ma i quadri Siamo ormai tutti americani, almeno negli stili di vita. E lo siamo anche
sono da mettere insieme nei dettagli. Quello Diocesi 8 Cesena 11
che appare evidente è che il governo giallo- quando andiamo a fare la spesa. Sembravano storie di fantascienza
verde ha voluto fare di tutto pur di mantenere quelle raccontate da chi tornava tempo fa da un viaggio negli Usa: “Là Dialoghi con la città Amministrative
fede ai due obiettivi tanto pubblicizzati in Primo ospite Liste e partiti
campagna elettorale. Alle porte ci sono le
si va a fare acquisti anche alle due di notte, senza soste” nei centri com-
elezioni europee e ogni altra considerazione merciali aperti 24 ore al giorno e sette giorni su sette. il cardinale Turkson scaldano i motori
passa in secondo piano rispetto a questo Ora questa realtà è stata importata anche in Italia. La concorrenza delle
appuntamento. Che poi si tolgano risorse alle
nuove generazioni, si tassino sempre i soliti, si vendite online è un evento nuovo che impone atteggiamenti nuovi,
favoriscano le spese correnti rispetto agli anche in chi opera nel commercio. Il mondo cambia in maniera vorti- Solidarietà 12 e 18 Valle Savio 14
investimenti e si faccia terra bruciata del cosa, ma le persone meritano comunque attenzione. Nel Primo piano il Tempo di Natale Lavoro e pensioni
sostegno all’editoria… beh, queste sono
considerazioni troppo sofisticate che resoconto del dibattito promosso in centro dal nostro giornale nei giorni Pranzi con i ‘fragili’ A Verghereto
richiedono più di uno proclama postato su antecedenti il Natale. Primo piano a pag. 5 e raccolte fondi i redditi più bassi
Facebook.

via Kennedy, 30
47035 Gambettola (Fc)
Tel. e fax 0547 58625
promoinfissi@gmail.com
www.promoinfissi.ifortinfissi.it
Opinioni Giovedì 10 gennaio 2019 3

Accoglienz
a
La diversità è ricchezza per tutti
orti chiusi e cuori aperti”. Così il nostro ministro degli Esteri Matteo ripetizione che si vogliono rispettare le

“P Salvini sintetizzava mesi fa il succo della politica italiana di accoglienza


nei confronti di migranti e profughi che dal Terzo Mondo stanno da
tempo bussando per una ospitalità nel Vecchio Continente. Non sono un
economista né un politico - categorie che seguo con rispetto e interesse - e mi
promesse fatte agli elettori, rastrellando
soldi ovunque. Anche Erode a
malincuore fece tagliare la testa al
Battista soltanto per non venir meno a
addentro in alcune considerazioni con l’ausilio del buon senso. A questo un giuramento fatto. In questa
riguardo mi vengono sempre in mente le parole del Giusti che scriveva: “il buon situazione non fa meraviglia che gli
senso che fu già caposcuola, or non lo è affatto; la scienza, sua figliola, l’ha ucciso sbarchi siano notevolmente ridotti e, in
per veder com’era fatto”. Ritengo che i due termini sopra accennati - porte chiuse parte, anche i naufragi in mare. Ma il
e solidarietà - difficilmente possano marciare uniti perché, a non troppo lungo problema resta. E non si può
andare, uno dei due verrà di fatto escluso. Sarebbe come dire a uno che si trova certamente contestare che queste
in seri guai: mi dispiace, ti capisco, ma non posso fare nulla; veditela tu. Quel tale persone, siano essi profughi o migranti
potrebbe giustamente rispondere: grazie, ma che me ne faccio della tua (distinzione giusta, ma nella prassi
compassione? Ritengo giusta la nota riflessione che cita gli statisti come coloro senza senso) si siano messi in mare a
che guardano alle prossime generazioni e i politici che si interessano alle cuor leggero quando essi manifestano
prossime elezioni. E questo è evidente anche nella continua, ossessionante una secolare ingiustizia nella
partecipazione ai beni della terra e allo
sfruttamento delle materie prime che
Il migrante è una persona portatrice di valori producono. Un’assurdità economica e
LA NAVE SEA WATCH 3, BLOCCATA AL LARGO DELLE COSTE un’ingiustizia sociale sotto gli occhi di
DI MALTA CON 32 PERSONE A BORDO (FOTO SIR) che noi abbiamo messo da parte con il benessere tutti, ma che non vogliamo vedere.
E qui si impone un discorso
sull’integrazione, concetto basilare per
un corretto dialogo e un fecondo
inserimento nella società di
accoglienza. Quando si dice di un
Il discorso di Mattarella La fotografia immigrato che è molto bravo e gradito
lo si qualifica dicendo: “è come uno di
noi”. Ma proprio qui sta l’inganno di
Un impegno per il nuovo anno un’integrazione mal intesa: quel
migrante non è più se stesso, ha

I l discorso di fine anno del presidente della Repubblica ha


avuto grandi ascolti in televisione e uno straordinario
seguito sui social network. Un risultato che - anche
tenuto conto del carattere tradizionale dell’appuntamento e
soffocato i valori che lo avevano
formato come persona. L’integrazione
non è un processo univoco, bensì
bilaterale. È un dare e un ricevere
del profilo sobrio e rigoroso di Sergio Mattarella - nell’armonia di un quadro comune di
rappresenta di per sé un segnale confortante per l’anno regole condivise (la Costituzione). Il
appena iniziato. E dovrebbe indurre i politici italiani, spesso modello Riace che aveva risollevato un
ossessionati dalle dinamiche del consenso internettiano, a paese dal suo abbandono è stato
non archiviarlo frettolosamente dopo i commenti di affossato contestando abusi e soprusi,
circostanza. Evidentemente, nonostante tutto, nel Paese per altro ancora da dimostrare. Così il
sono vive un’attesa e un’attenzione per voci autorevoli, paese è tornato nella palude politico-
capaci di rappresentare un punto di coagulo al di là degli culturale di prima.
schieramenti e uno stimolo alla riflessione che vada oltre Il migrante è una persona portatrice
l’isteria della comunicazione a getto continuo. anche di valori a noi non ben conosciuti
Nelle parole del capo dello Stato non sono mancati i o messi da parte dal benessere.
riferimenti puntuali ai temi dell’attualità politica, dalle Pensiamo alla famiglia, alla solidarietà
imposte sul volontariato e il no profit (“vanno evitate tasse interfamiliare, al lavoro e al benessere
sulla bontà”), alle forzature per l’approvazione della legge di non come fine, ma come strumento,
bilancio e al rapporto con la Ue, tanto più in vista delle solo per citarne alcuni. Anni fa don
prossime consultazioni europee (“la campagna elettorale si PROSEGUE ANCHE NEL 2019 LA NOSTRA CAMPAGNA “NATURA SPETTACOLO”. NELLA Tonino Bello, l’indimenticato vescovo di
svolga con serenità e sia occasione per un serio confronto FOTO, DI FIORENZA MAZZOTTI, IL MARE D’INVERNO. PANORAMA MOZZAFIATO CON IL Molfetta, parlava di “convivialità delle
GRATTACIELO DI CESENATICO COSÌ COME SI PRESENTAVA DOMENICA 6 GENNAIO.
sul futuro dell’Europa” che è la dimensione in cui anche culture”. Perché la terra è di Dio e Dio
l’Italia “ha scelto di investire e di giocare il proprio futuro”). l’ha data all’uomo che Lui ha creato
Il presidente della Repubblica ha indicato altresì alcune espiatorio delle paure collettive. come unità (la famiglia umana). Poi
questioni cruciali: “La mancanza di lavoro che si mantiene a Ma i destinatari privilegiati del discorso del capo dello Stato non sono sono venute divisioni, possessi esclusivi
livelli intollerabili. L’alto debito pubblico che penalizza lo stati i politici. Dal Quirinale, “casa di tutti gli italiani”, Mattarella si è e società impermeabili. Guardando
Stato e i cittadini e pone una pesante ipoteca sul futuro dei rivolto in primo luogo all’insieme dei concittadini, dando voce a anche la storia, il Paese a lungo più ricco
giovani. La capacità competitiva del nostro sistema quell’esigenza “di sentirsi e di riconoscersi come una comunità di vita” e più forte, nel bene e nel male, sono gli
produttivo che si è ridotta, pur con risultati significativi di che ha potuto anche personalmente cogliere nei tanti incontri dell’anno Stati Uniti di America formati
imprese e di settori avanzati. Le carenze e il deterioramento appena trascorso. Un desiderio di unità non irenico o totalitario, come in dall’insieme di diverse culture e
di infrastrutture. Le ferite del nostro territorio”. Non ha certo modo di concepire l’idea di popolo, ma che richiede di “essere tradizioni. “Ex pluribus unum”, ossia
eluso, anzi, ha affrontato di petto proprio nella prima parte consapevoli degli elementi che ci uniscono” e di “battersi, come è giusto, l’unità dai tanti, è il suo motto.
del discorso, il tema più suscettibile di strumentalizzazioni per le proprie idee”, rifiutando però “l’astio, l’insulto, l’intolleranza”. La diversità è ricchezza. E credo che la
ideologiche, quello della sicurezza, che “si realizza, con Oltre i germi del cattivismo rilevati e denunciati dal Censis, il presidente Chiesa con il suo principio di rapporto
efficacia, preservando e garantendo i valori positivi della della Repubblica ha ricordato che “il nostro è un Paese ricco di vitale tra i suoi membri e il suo
convivenza”. Con un augurio di buon anno “ai cinque solidarietà”. E nel suo invito a “non aver timore di manifestare buoni Fondatore, la comunione, possa dare
milioni di immigrati che vivono, lavorano, vanno a scuola, sentimenti che rendono migliore la nostra società”, l’Italia “che ricuce e qualche indicazione anche ai politici
praticano sport, nel nostro Paese” che è tutto un che dà fiducia” può trovare un incoraggiamento a far sentire più forte la per una giusta integrazione.
programma rispetto al tentativo, riapparso già in questi propria voce. Sarebbe un bell’impegno per il nuovo anno. Silvano Ridolfi
primi assaggi del 2019, di fare dei migranti il capro Stefano De Martis
Sito internet
DIOCESI DI CESENA-SARSINA www.corrierecesenate.it
Siamo presenti
campagna anche su Facebook e su Twitter
abbonamenti con lʼaccount @ccesenate

2019 Per info: redazione Corriere Cesenate,


via don Minzoni, 47 - Cesena
tel. 0547 1938590
Settimanale d’informazione fondato nel 1911 redazione@corrierecesenate.it

Un nuovo anno
da vivere
insieme

in omaggio
agli abbonati
lʼedizione digitale
per pc, tablet
e smartphone
Per leggere il giornale
già dalle 12
del mercoledì

foto mema studio


cesenatico

Territorio, Chiesa, opinioni, sport, cultura, solidarietà, attualità


Ogni giovedì in edicola. Ogni settimana a casa tua
COME ABBONARSI QUOTE ABBONAMENTO (invariate)
● Utilizzando il bollettino di C.C.P. n. 14191472,
intestato a Corriere Cesenate, via don Minzoni 47, Cesena ● Ordinario: 48 euro
● Presso la redazione del Corriere Cesenate, in via don Minzoni 47, Cesena ● Sostenitore: 70 euro
● Alla libreria cattolica “San Giovanni”, corso Sozzi 39, Cesena ● Amico: 100 euro
● Con bonifico bancario. Beneficiario: Associazione Diocesana Corriere Cesenate.
Banca: Credito Cooperativo Romagnolo - Bcc di Cesena e Gatteo, sede di Cesena ● Estero: 100 euro
Iban: IT 51 S 07070 23900 000000855057
Primo piano Giovedì 10 gennaio 2019 5

✎ IL COMMENTO | Proseguire il cammino intrapreso


i portano i bambini al sviluppare posti di lavoro. La

“S centro commerciale.
Una volta si portavano
al parco. I figli imparano che
concorrenza del mercato online,
aperto 24 ore al giorno per 365
giorni all’anno, è un fatto nuovo
bisogno spendere, che quel che per il quale non si aspettano più La battaglia da combattere non dignità delle persone e di degli ultimi anni di cui non si
conta è avere soldi”. Lo dicono i tempi del fornaio sotto casa”. è per nulla semplice e il dibattito salvaguardare anche la crescita può non tenere conto.
due mamme che lavorano in “Secondo me - aggiunge una proposto dal nostro giornale nei delle imprese non è detto che In ogni caso, un seme è stato
attività spesso aperte anche di delle due - molta responsabilità giorni precedenti il Natale ha non possano coesistere. Il diritto gettato. La strada intrapresa non
domenica. I loro sono sfoghi sta anche in chi si reca a fare la fornito l’occasione per un al riposo domenicale non è è semplice, ma neppure
personali. “Con questo sistema spesa nei giorni di festa. Inutile confronto serio e sereno da cui banale, così come è non è impossibile. Intanto ci abbiamo
del sempre aperto è diventato poi dire: poverina che ti tocca sono scaturite idee per un lavoro trascurabile neppure la provato. Ora la vera sfida è
tutto scontato, sempre lavorare… Poverina un cavolo, da portare avanti assieme. sostenibilità delle imprese che quella di proseguire sul
disponibile - dicono le due visto che sei qui a fare la Le distanze sembrano lontane, hanno bisogno di rimanere sul cammino intrapreso.
donne -. Come il pane precotto, spesa…”. ma il desiderio di rispettare la mercato anche per creare e Fz

Hanno partecipato a un dibattito sul tema, organizzato dal nostro giornale, il sindaco
di Cesena Paolo Lucchi, l’avvocato Roberto Iacuzzi, Gianluca Bagnolini (Cisl),
Corrado Augusto Patrignani (Confcommercio cesenate) e Luca Panzavolta, a.d. di Cia/Conad

Feste e negozi aperti, il dilemma


“S
iamo aperti anche il 6 smartphone erano all’inizio.
gennaio, fino alle 22” L’online era una cosa esotica. Tra
Questa la 10 anni la spesa ce la porteranno a
tambureggiante casa i droni. Se i negozi restano
pubblicità radiofonica di una nota aperti le domeniche è perché la
marca di divani che fino alla scorsa gente ci va: la metà dei negozi
settimana annunciava, come Conad la domenica chiude perché
ormai sanno tutti, imperdibili non vi è bisogno di stare aperti. Il
sconti. Da non perdere neppure problema è che se resti aperto hai
per l’Epifania, nel giorno in cui si domanda. Chiudere la domenica
fa memoria della manifestazione significherebbe minori posti di
al mondo, attraverso i Magi, di lavoro: supermercati, negozi e
nostro Signore Gesù Cristo. outlet hanno spazi precisi e dietro
Davanti a questo dilagare di al banco ci sono le stesse persone.
annunci e allo strapotere dei Il fatturato perso la domenica l’hai
media, rimane il dilemma: perso, non si recupera. Sono dati
chiudere o rimanere aperti? statistici. Una completa chiusura
Questo dubbio interessa da anni il andrebbe a danneggiare una parte
mondo del commercio e della di cittadini che in quelle aperture
grande distribuzione rendendo trovano una risposta a un loro
esercenti, sindacati e associazioni bisogno e danneggerebbero un
di categoria protagonisti di un settore economico. Bisogna
dibattito che si scalda soprattutto a CESENA, 21 DICEMBRE 2018. SEDUTI, DA SINISTRA: GIANLUCA BAGNOLINI, IL SINDACO LUCCHI, stabilire quali sono le giornate
LUCA PANZAVOLTA, ROBERTO IACUZZI, CORRADO AUGUSTO PATRIGNANI.
ridosso delle festività natalizie, e IN PIEDI, IL DIRETTORE DEL CORRIERE CESENATE FRANCESCO ZANOTTI (FOTO PIER GIORGIO MARINI) festive, i motivi per i quali è
non solo. Anche quest’anno opportuno restare chiusi e deve
associazioni di categoria e essere per tutti, anche per i
sindacati sono scesi in campo per comuni turistici. Nessuno ci
puntare il dito contro l’apertura no di Santo Stefano? È il profitto arrivati i 5 Stelle al Governo, si noi lo invitiamo a farlo perché impedisce di tornare indietro
del 26 dicembre, Santo Stefano, del il valore supremo di questa no- sarebbe smesso di tenere riteniamo che nell’economia imponendo a un negoziante di
centro commerciale di Savignano stra società? Dopo gli anni di aperte le attività la domenica. I reale il profitto non debba stare chiuso, ma il mondo procede
sul Rubicone “Romagna shopping conquista dei diritti da parte dei sondaggi hanno dimostrato superare il senso di umanità - verso un’altra direzione. Il
Valley”. Il tema delle aperture lavoratori, anche a costo di non altro, così ha mutato subito la ha aggiunto Bagnolini della Cisl problema non è difendere i diritti
straordinarie e delle chiusure dei pochi scontri, ora stiamo rimet- sua posizione. Si devono fare Romagna -. Le imprese devono dei cittadini, ma di rimanere al
negozi di vicinato e dei centri tendo tutto in gioco. Il consumi- scelte tenendo conto della ricercare una nuova strada passo con i tempi che mutano a
commerciali, le moderne smo, che termina con ismo, ha realtà dei fatti e dei propri verso una responsabilità sociale una velocità impressionante. E
cattedrali del commercio, assonanza con altri termini, tut- valori. Uno riguarda la tutela che non può essere solo quella, mentre lo diciamo, sono cambiati”.
coinvolge anche le domeniche e i ti negativi, che portano il mede- del nostro commercio a cui faceva riferimento il
singoli giorni festivi, si pensi al simo suffisso. E il consumismo conoscendo la fase che viviamo sindaco Paolo Lucchi, dovuta Corrado Augusto Patrignani,
primo maggio o al 2 giugno. A tal non è un valore, ma un disvalo- e che non ci consente di alla tutela dei dipendenti, ma Confcommercio cesenate
proposito venerdì 21 dicembre re. Allora non possiamo non stabilire regole uguali per tutti. che preveda precise linee di “Tutto è in continua mutazione -
piazza della Libertà, negli spazi chiederci: vogliamo aumentare Ai commercianti è necessario indirizzo. Negli anni è andato ha proseguito Augusto Patrignani
messi a disposizione dalla Conad, il profitto o la qualità delle no- dare l’opportunità di perso il valore di quella presidente della Confcommercio
ha ospitato un forum stre relazioni umane? Per non autorganizzarsi senza rappresentanza legata a un cesenate -. Oggi tutto è
sull’argomento organizzato dal parlare dei diritti di partecipare a affrontare il dibattito con associazionismo confederale globalizzato e dobbiamo fare i
Corriere Cesenate. Al dibattitto funzioni religiose assieme alla forzature. Rispettare i diritti dei che richiami in causa le conti con aspetti inediti del
hanno partecipato l’avvocato propria comunità di apparte- lavoratori è un altro dei valori associazioni di categoria. Oggi mercato. È un mondo grande che
Roberto Iacuzzi in rappresentanza nenza”. da non trascurare. Ci si è necessario ricercare un ha bisogno di un punto di
dei 1.087 cittadini che firmarono dovrebbe orientare verso una equilibrio. Per questa ragione le equilibrio e di attori che vadano
nel 2009 una petizione contro le Paolo Lucchi, regola che più o meno dica organizzazioni sindacali hanno incontro alle varie esigenze, che
aperture domenicali, il sindaco di sindaco di Cesena aperture ampie esclusi i giorni presentato una proposta alla sono molto diverse. Dignità al
Cesena Paolo Lucchi, il “Negli ultimi 10 anni credo di che hanno un valore identitario Commissione parlamentare lavoro, alle imprese, equilibrio e
sindacalista della Cisl Gianluca essere stato a casa la domenica in cui tutti dovrebbero che prevede 12 domeniche di pluralismo nella distribuzione dei
Bagnolini, il presidente della forse 10 volte - ha fatto notare il rimanere chiusi. Per questi lavoro e chiusure nel corso servizi. Questi i punti attorno ai
Confcommercio cesenate Corrado sindaco Paolo Lucchi -. Mia motivi ritengo che la proposta delle festività. Non si può quali andrebbe introdotto un
Augusto Patrignani e moglie per sei mesi l’anno del Governo non sia scivolare nel confondere i dibattito tra le parti sociali. Non è
l’amministratore delegato di lavora 7 giorni alla settimana. organizzabile tanto sul versante settori essenziali (sicurezza e scontato che un’impresa entri nel
Cia/Conad Luca Panzavolta. Ci siamo organizzati come delle chiusure/aperture nei sanità e quelli legati alle attività mercato e faccia subito business.
fanno migliaia di cesenati. Per festivi e la domenica quanto sul ricreative) con i settori Oggi il mercato, locale e nazionale,
Roberto Iacuzzi, le aperture domenicali, a mio fronte delle attività online commerciali. Rispetto al richiede sacrifici e tempi lunghi
avvocato avviso occorre osservare due italiane che la domenica non commercio, penso che l’essere per gli affari. Per questo è doveroso
“La vera questione - ha tenuto a pre- regole: la prima è quella del dovrebbero lavorare. Questo umano non potrà mai perdere gestire le proprie attività in
cisare Iacuzzi, coordinatore di quel rispetto dei dipendenti, degli significherebbe che le altre la sfida con le macchine. Ma funzione di quello che il mercato
movimento spontaneo che si creò orari, delle retribuzioni e delle piattaforme del mondo all’essere umano va data la richiede. Ma allora, il punto di
sulla proposta di ampliare le aper- date, fondamentale per il potrebbero farlo. Creeremmo possibilità di valorizzare le incontro quale potrebbe essere? A
ture festive nei centri commerciali. nostro Paese: Natale, 25 aprile, uno svantaggio competitivo per proprie caratteristiche: qualità, mio avviso ci devono essere
Nulla a che vedere con quel che av- primo maggio e 2 giugno. A le imprese italiane. Se chiudono vendita assistita e rapporto assunzioni, eque retribuzioni e
venne in seguito con la liberalizza- questo si aggiunge la tutti la domenica molti giovani umano”. utili da ampliare per l’azienda. Si
zione del commercio introdotta dal competitività dell’E-commerce, passerebbero quella giornata a potrà anche tenere aperto di
governo Monti con il decreto “Sal- le vendite online, che cresce del comprare online nei siti Luca Panzavolta, domenica, con regole uguali per
va-Italia” del 2012 - è che tipo di so- 10 per cento al mese. Vale la stranieri. Ci vuole buon senso ad di Cia/Conad tutti. Credo che rispetto a 50 anni
cietà desideriamo costruire. È que- pena proteggere anche in garantendo opportunità alle “È cambiato il mondo negli fa la qualità della vita sia
sta la domanda di fondo. Ma è mai questo senso le attività imprese e diritti a chi lavora”. ultimi anni - ha detto con migliorata per tanti. Aiutiamoci,
possibile leggere qui accanto di commerciali. Non sono poi nettezza Luca Panzavolta della allora, guardando avanti.
aperture anche nel giorno di Natale d’accordo con la proposta del Gianluca Bagnolini, Cia/Conad -. Il problema non è Adottiamo equilibrio, buon senso
e di tutti gli altri i giorni, dalle 9 alle ministro del lavoro Luigi Di sindacalista Cisl fare profitto la domenica, ma è e dignità per tutti, nessuno
23? E pure per il 26 dicembre, gior- Maio che ci ha spiegato come, “Il lavoratore si può astenere e sopravvivere. Nel 2009 gli escluso”.
6 Giovedì 10 gennaio 2019 Vita della Diocesi

✎ NOTIZIARIO DIOCESANO IL GIORNO


Battesimo del Signore, Giornata di preghiera
con migranti e rifugiati DEL
Domenica 13 gennaio alle 15 Messa a Santo Stefano di Cesena
Domenica 13 gennaio (Battesimo del Signore), la Diocesi di
SIGNORE
Cesena-Sarsina celebra una Giornata di preghiera con migranti
e rifugiati. L’appuntamento è per le 15 con la celebrazione della L’uomo non è soltanto terra e fango, ma cielo e luce
Messa nella chiesa di Santo Stefano, a Cesena (via Friuli 153,
Domenica 13 gennaio
La Parola
vicino allo stadio). Seguirà un momento di condivisione per una
Battesimo del Signore - anno C
andavano a farsi battezzare al fiume di ogni giorno
conoscenza reciproca in preparazione della “Giornata mondiale Giordano. L’incomparabilmente Santo si
del migrante e del rifugiato” che si terrà, per indicazione di papa Is 40,1-5.9-11; Salmo 103; è unito ai peccatori, rivelando così il vero lunedì
Francesco, il 29 settembre 2019. Il pomeriggio si concluderà con Tt 2,11-14; 3,4-7; Lc 3,15-16.21-22 volto di Dio. Lo ha fatto durante tutta la 14 gennaio
un momento conviviale. sua vita, fino a morire sulla croce in san Modesto

L
a gente del popolo andava a farsi mezzo a due ladroni, prendendo su di sé Eb 1,1-6; Salmo 96;
battezzare da Giovanni. Oggi, in mezzo il peso di tutti i peccati dell’umanità. Mc 1,14-20
Festa di San Mauro vescovo a quella fila, si presenta Gesù. Quello La colomba che scende dal cielo, segno
patrono secondario della Diocesi del Battista era un battesimo di acqua, dello Spirito Santo, è come la colomba di martedì 15
Domenica 20 gennaio alle 18 in Cattedrale Messa solenne segno di penitenza e conversione; quello del Noè che annunciava la fine del diluvio e il san Romedio eremita
Cristo è di fuoco, col cielo che si apre e lo ritorno dell’armonia, della vita e della Eb 2,5-12; Salmo 8;
e ordinazione di tre diaconi permanenti Spirito che scende, per noi segno efficace di pace, perché la missione di Gesù è quella Mc 1,21-28
Il patrono San Mauro vescovo sarà perdono e speranza certa di vita eterna. Il di riconciliare tutti gli uomini con Dio e
ricordato durante la Messa solenne che il cielo si aprì per noi grazie alla sua tra loro; come la colomba del Cantico dei mercoledì 16
vescovo Douglas presiederà in Cattedrale risurrezione, nella quale entriamo col Cantici, simbolo del popolo di Dio unito san Marcello papa
a Cesena domenica 20 gennaio alle 18. sacramento del Battesimo. a lui quale sposa con lo sposo, perché la Eb 2,14-18; Salmo 104;
All’interno della celebrazione si terrà il Papa Benedetto, in questa festa, missione di Gesù è quella di convocare Mc 1,29-39
rito della sacra ordinazione di tre nuovi amministrando il battesimo a un gruppo di ed edificare la Chiesa, chiamata alla
diaconi permanenti: Francesco Cicero, bambini, indicava Gesù che “stava in comunione con Dio, alla festa delle nozze giovedì 17
della parrocchia di Cannucceto preghiera”: “Gesù parla col Padre suo. E eterne. L’uomo non è soltanto terra e sant’Antonio abate
(Cesenatico); Giuseppe Massimo siamo sicuri che Egli ha parlato non solo per fango, ma cielo e luce; non solo carne e Eb 3,7-14; Salmo 94;
Giannini (di Sarsina) e Roberto sé, ma anche di noi e per noi; ha parlato pesantezza, ma coscienza segnata dal Mc 1,40-45
Maddalena della parrocchia di San Domenico (Cesena). anche di me, di ognuno di noi e per ognuno destino di un’impareggiabile ascesa.
Durante la Messa, al momento della presentazione dei doni, un di noi”. Come su Gesù, il cielo si apre sopra “Ospitiamo in noi delle bestie selvagge; venerdì 18
rappresentante di ogni comunità porterà all’altare e consegnerà di noi nel Sacramento. “Quanto più viviamo ma ogni creatura ragionevole, uomo o santa Prisca verg.
al vescovo il frutto della raccolta di carità dell’Avvento 2018. in contatto con Gesù nella realtà del nostro donna che sia, possiede la capacità di Eb 4,1-5.11; Salmo 77;
Quanto raccolto sarà devoluto a favore della missione diocesana Battesimo, tanto più il cielo si apre sopra di amare Dio e gli esseri” (Sant’Antonio). Mc 2,1-12
di Carupano, in Venezuela, dove opera il sacerdote fidei donum noi”. Il cielo si apre per farci udire la stessa E Gregorio di Nazianzo: “Onoriamo in
don Derno Giorgetti. La comunità di Cesena-Sarsina è accanto voce del Padre che in quel giorno disse a questo giorno il battesimo di Cristo … sabato 19
ai cristiani di quel martoriato Paese latico-americano Gesù: “Tu sei il mio figlio prediletto”. Tutto è stato fatto perché voi diveniate san Mario martire
sostenendo vari progetti presenti all’interno della Casa della Il Padre ci dice: “Tu sei il mio figlio”. Nel come altrettanti soli, cioè forza vitale per Eb 4,12-16; Salmo 18;
carità “Sant’Ana” quali la mensa giornaliera per i poveri e il battesimo siamo divenuti “da figli di genitori gli altri uomini. Siate luci perfette dinanzi Mc 2,13-17
banco dei farmaci, venendo incontro alla popolazione che soffre umani, anche figli di Dio nel Figlio del Dio a quella luce immensa. Sarete inondati
le conseguenze della crisi umanitaria che ha colpito il vivente”. Figli nel Figlio, “confusi” con lui, del suo splendore soprannaturale”.
Venezuela. come lui si era “mescolato” ai peccatori che Angelo Sceppacerca

✎ A MESSA DOVE (La cura nell’aggiornamento degli orari è sempre massima. Ci scusiamo per eventuali disguidi)

Messe feriali Villachiaviche,


Santo Stefano, San Paolo,
Sant’Andrea in B.,
San Mamante
Cesenatico
Sabato:16 Villamarina
Mercato Saraceno
ore 18 a San Damiano di
Roncofreddo Sorrivoli: 11,15;
Diolaguardia: 9;
a Cesena Santa Maria della Sper.,
San Mauro in Valle,
10.30 Santuario del Suffragio, 16,30 San Giuseppe Mercato Saraceno Gualdo: 18 (sabato), 11;
6.30 San Domenico (giovedì) Casalbono 17,30 Conv. Cappuccini, (al sabato); Sarsina
6.50 San Carlo Diegaro, Torre del Moro, 11.00 Santuario Addolorata, Boschetto, Santa Maria Nuova, 10; Concattedrale: ore 17
Borello, San Giorgio
7.00 Convento Cappuccine, 18.30 Convento Cappuccini, Basilica del Monte, Santa Maria Goretti Pieve di San Damiano (sabato); 7,30 / 9 / 11 /
Cappella dell’ospedale San Pietro, Sant’Egidio, San Domenico, 18 San Giacomo 11,30; Linaro: 11,15; 17; Casa di rip.: 16
(da lunedì a venerdì) San Paolo, Sant’Egidio, 18,30 Valverde prima domenica mese: (sabato); Tavolicci: 10,30
Ponte Pietra, Bulgarnò
7.30 Basilica del Monte, Tipano San Bartolo, 20 Sala 8,30 a Montejottone e Cella; (liturgia della Parola con
San Mauro in Valle, 20.00 San Pio X, Pioppa, Santo Stefano, Festivi:8 Bagnarola, San Giacomo, seconda, terza e quarta Eucar.); Ranchio: 20
Martorano San Giovanni Bono, Villachiaviche, San Giorgio, Santa Maria Goretti domenica: 8,30 a Taibo; (sabato), 11; Sorbano:
7.35 Chiesa Benedettine Ruffio, Pievesestina, Calabrina, Calisese, 8,30 Sala, Boschetto terza domenica: 8,30 a 9.30; Turrito: 17 (sabato),
8.00 Cattedrale, Calisese, Gattolino Gattolino, Ponte Pietra, 9 Cappuccini Ciola;Valleripa: 9; 10; San Martino in
San Paolo, Addolorata, 20.30 Ronta Madonna del Fuoco, 9,15 San Pietro Rontagnano: 9; Appozzo: 9 (liturgia Parola
Villachiaviche,
Capannaguzzo (solo sabato), Messe festive San Mauro in Valle,
Pievesestina, Bulgaria,
9,30 Valverde
9,45 Cannucceto
Montecastello: 11,15
Montepetra: 8.30
con Eucaristia); Quarto:
10,30; Pieve di Rivoschio:
8.30 Osservanza, 7.00 Cattedrale, San Carlo Pioppa, San Carlo, 10 Villamarina, Villalta Piavola: prefestiva sabato 15,30; Romagnano:
Madonna delle Rose, 7.30 Santuario dell’Addolorata, San Vittore, Tipano, 10,30 Cappuccini, ore 18 (San Giuseppe), 11,15; Pagno: 16 (sec. dom)
San Rocco, Sant’Egidio, Martorano, Calabrina, Macerone, Capannaguzzo San Giuseppe 9,30 chiesa parrocchiale; Verghereto
Santo Stefano, Case Finali, Villachiaviche 11.10 Torre del Moro 11 San Giacomo, Sala, San Romano: 11 ore 15 (sabato), 9;
Ponte Pietra 8.00 Basilica del Monte, 11.15 Madonna delle Rose, Boschetto Serra: 15 Balze (chiesa parr): 11,15;
9.00 Suffragio, Addolorata San Pietro, San Pio X, Martorano, Diegaro 11,15 Santa Maria Goretti, Montecoronaro: 10;
10.00 Cattedrale Santa Maria della Sper. 11.30 Cattedrale, San Pietro, Bagnarola Montiano Montecoronaro orat. Ville
15.00 Cappella del cimitero San Mauro in Valle, Osservanza, San Rocco, 17,30 Cappuccini ore 20 (sabato); 9. (al sabato): 16; Alfero: 17
18.00 Cattedrale, Calisese, Torre del Moro, Case Finali, San Pio X, 18 San Giacomo Montenovo: ore 18 (sab.); 11,15; Pereto: 10;
San Domenico, San Paolo, Madonna del Fuoco, Santa Maria della Sper. 18,30 Zadina (hotel Zadina) (sabato), 10,30 Riofreddo: 10; Corneto: 11
San Rocco, Macerone 15.00 Cappella cimitero urbano Civitella di Romagna
Santa Maria della Sper. 8.30 Cattedrale, Cappuccine, 17.00 Cappella ospedale Bufalini Giaggiolo: 10,15
18.30 San Pietro, San Bartolo, San Rocco, Case Finali, 18.00 Cattedrale, San Domenico Civorio: 9
Sant’Egidio, Cappuccini, Tipano, San Cristoforo, 18.30 Convento Cappuccini, Gambettola
Ponte Pietra, Tipano Gattolino, Roversano San Pietro, Sant’Egidio, chiesa Sant’Egidio abate: SETTIMANALE DI INFORMAZIONE DELLA DIOCESI DI CESENA-SARSINA FONDATO NEL 1911
20.00 San Pio X, San Vittore, 8.45 San Martino in Fiume Ponte Pietra 8,30 / 10 / 11,15 / 17. “Un po’ di lievito fa fermentare tutta la pasta” (Gal 5,9)
Gattolino, Torre del Moro, 9.00 San Giuseppe (Cesena 19.00 San Bartolo, Consolata: 19 (sabato);
Capannaguzzo (da lun a ven), corso Comandini), Villachiaviche 7,30 / 9,30 Direttore responsabile Redazione, Segreteria e Amministrazione
Francesco Zanotti via don Minzoni, 47
Pievesestina, Martorano (ven.) chiesa Benedettine, Gatteo ore 18 (sabato); 47521 Cesena (Fc) tel. 0547 1938590,
Editore e Proprietà
20.15 San Carlo
20.30 Villachiaviche,
San Bartolo, San Domenico,
Santo Stefano, San Paolo, Comuni del 9 / 11
Sant’Angelo: 18,30 (sab.); Associazione diocesana fax 0547 328812,
www.corrierecesenate.it
San Mauro in Valle (merc. e ven.) Sant’Egidio, Ponte Pietra, comprensorio 10; Casa di riposo: 9.
Corriere Cesenate
via don Minzoni, 47 Conto corrente postale n. 14191472
E-mail: redazione@corrierecesenate.it
Diegaro, Pievesestina, Istituto don Ghinelli: 18,30 47521 Cesena (Fc)
Sabato e vigilie Capannaguzzo, Bagnile, Bagno di Romagna (sabato), 7,30 e 10 Presidente: Marco Muratori
Abbonamenti
annuo ordinario euro 48;
7.30 San Mauro in Valle Santa Maria Nuova, ore 18,30 (sabato); Gatteo Mare: Consiglieri: sostenitore 70 euro; di amicizia 100 euro;
8.00 San Paolo San Vittore, San Carlo, 11,15 / 18,30 Festivi 8 / 11,15 Walter Amaducci (vice presidente) estero (via aerea) 100 euro.
8.30 Madonna delle Rose, Ruffio, Bulgaria, Borello San Piero in Bagno: Longiano Ernesto Giorgi (segretario)
Pier Giulio Diaco Settimanale d’informazione
San Bartolo, 9.30 Cappella del cimitero, chiesa parrocchiale Sabato:18 Longiano-Santuario; Andrea Budelacci Autorizz. Trib. Forlì n. 409, 20/2/68 -
Cappella cimitero urbano Santuario dell’Addolorata, ore 17 (sabato); 18,30 Crocetta; Iscrizione al Registro nazionale
15.00 Cappella cimitero Cesena, della stampa n. 4.234
Madonna delle Rose, 8 / 11 / 17. 20 Budrio Testata che percepisce
Formignano Villachiaviche, Chiesa San Francesco: Festivi: 7,30 Longiano-Santuario, i contributi pubblici all’editoria Stampa
15.30 Macerone (Lieto Soggiorno) Rotopress www.rotoin.it
17.00 Capp. ospedale “Bufalini”, Montereale, San Tomaso 10 / 15,30 ore 9 Budrio; Il Corriere Cesenate, tramite la Fisc via Brecce - 60025 Loreto (Ancona)
9.45 Bulgarnò Ospedale “Angioloni”: ore 8,30 Crocetta; (Federazione Italiana Settimanali Cattolici)
Case Finali, ha aderito allo IAP (Istituto Associato
Luzzena (1° sabato mese), 10.00 Cattedrale, Case Finali, ore 16 (sabato) 9,30 Longiano-Santuario; dell’Autodisciplina Pubblicitaria) all’Unione
San Pietro, San Rocco, Selvapiana: 11,15 10 Longiano parrocchia, Stampa
Bora (2° sabato mese) accettando il Codice di Autodisciplina Periodica Italiana
Torre del Moro, (20 sabato); Badia, Montilgallo; della Comunicazione Commerciale.
17.30 Santuario del Suffragio, Membro
Santuario dell’Addolorata, San Giorgio, Acquapartita: 9 11 Budrio; Giornale locale ROC (Registro della Federazione Italiana
degli operatori di comunicazione) Settimanali Cattolici
San Vittore San Giovanni Bono, Valgianna: 10 11,15 Balignano,
18.00 Cattedrale, San Domenico, Santa Maria della Sper., Bertinoro San Lorenzo in Scanno, Tiratura del numero 45 del 20 dicembre 2018: 7.377 copie
Osservanza, San Rocco, Carpineta, Cappuccini, Santa Maria Nuova: Crocetta; Questo numero del giornale è stato chiuso in redazione
Madonna delle Rose, alle 19 di martedì 8 gennaio 2019
San Pio X, Ronta, 9 / 10,30 (19 sabato) 18 Longiano-Santuario
Vita della Diocesi Giovedì 10 gennaio 2019 7

Si terrà dal 22 al 27 gennaio, nel piccolo Stato di Panama la 34esima Giornata In breve
Gmg mondiale della Gioventù. A colloquio con don Marcello Palazzi, parroco di Case
Finali e responsabile della pastorale giovanile regionale. Quattro giovani da Cesena Caritas diocesana
Mercatino d’inverno

“Il Papa parlerà al cuore dei giovani” Riapre sabato 12 gennaio il mercatino
che la Caritas diocesana allestisce
periodicamente negli spazi del loggiato
del vescovado, accanto alla Cattedrale di
Cesena.

M
ancano ormai solo possibili. So che il vostro Il mercatino sarà aperto fino a sabato 19
pochi giorni alla Gmg di direttore Francesco Zanotti gennaio, dalle 9 alle 12,30 e dalle 15,30
Panama, un evento che sarà al nostro seguito. Sono alle 19,30 (chiuso il giovedì pomeriggio e
per la prima volta nella storia di certo che lui vi terrà la domenica).
questi grandi raduni di giovani informati. Con un’offerta minima è possibile
con il Pontefice si preannuncia acquistare capi di abbigliamento uomo-
senza numeri di presenze Quali le attese e le preoccu- donna in un vasto assortimento.
superiori al milione. Eppure pazioni maggiori? Il ricavato sarà destinato ai vari servizi
l’attesa cresce, anche negli È una Gmg particolare, di del Centro d’Ascolto e prima Accoglienza
italiani che hanno deciso di rappresentanza. La Caritas (via Don Minzoni, 25, Cesena).
partire nel cuore dell’inverno. partecipazione avverrà in
Abbiamo sentito don Marcello gran parte attraverso i diversi
Palazzi, responsabile regionale modi di incontro digitali. Unitalsi, a Gambettola
della pastorale giovanile Come per ogni Gmg, dopo la Giornata
dell’Emilia Romagna. A Bologna per seguire in diretta la Gmg aver fatto tutto il possibile, c’è
la certezza che la Provvidenza del Ringraziamento
Don Marcello, quali i numeri giovani di Cesena-Sarsina e di altre diocesi dell’Emilia Romagna non ci abbandonerà.
dalla regione e quale il cammino
di avvicinamento alla Gmg?
Iche(Bologna, Ravenna-Cervia, Parma, Forlì-Bertinoro, Cesena-Sarsina)
non parteciperanno alla Giornata mondiale della gioventù, in Hanno ancora senso questi
I soci e simpatizzanti dell’Unitalsi si
ritroveranno assieme agli amici del
Centro volontari della sofferenza di
Quali anche le presenze da Cese- programma a fine gennaio a Panama, potranno viverla a distanza grandi raduni di giovani nell’era di Gambettola domenica 13 gennaio alle 15,
na-Sarsina? grazie all’evento “Live from Panama” che si terrà sabato 26 e domenica internet? nella parrocchia di Gambettola (piazza
Dall’Emilia Romagna partiremo 27 gennaio all’Unipol Arena di Bologna. Panama non sarà un grande Cavour, 7) per la celebrazione della Messa
in 45, da 9 diverse Diocesi. Come La due giorni prenderà il via sabato 26 gennaio con workshop sulla raduno. Avrà forse la di Ringraziamento. La Messa sarà
preparazione per il gruppo speranza; i giovani saranno coinvolti dalle attività sul tema del sogno partecipazione minore della storia presieduta da don Firmin Adamon,
regionale abbiamo fatto una e del futuro proposte in alcuni stand. Alla sera ci si preparerà al delle Gmg. C’è grande bisogno oggi nominato dal vescovo Douglas nuovo
serata a Forlì e una prossima collegamento con Panama con una festa in cui verranno ripercorse le più che mai di vivere le relazioni assistente ecclesiastico.
venerdì 11 gennaio si terrà a prime giornate vissute da papa Francesco a Panama. Ci saranno anche dirette di incontri fisici. Vero è che Il pomeriggio proseguirà nel salone
Ravenna. momenti di musica e testimonianze. Intorno alla mezzanotte il le modalità si sono moltiplicate e polivalente per il gioco della tombola e
Di Cesena partecipo io e quattro collegamento con Panama, dove il Papa celebrerà la veglia di che le nuove generazione stanno merenda.
giovani: Massimiliano Bertozzi preghiera. Al termine verrà offerta la possibilità di confessioni e di privilegiando altre modalità. A Per info e aiuto trasporto: Umberto
(di Crocetta di Longiano), dialoghi personali per tutta la notte. Bologna il 26 e 27 gennaio è Gaggi, 329 6484483, Giovanna Baiardi,
Martina Lombardi e Nicola La giornata di domenica avrà al centro la celebrazione eucaristica organizzato un evento all’Unipol 333 2995808.
Buratti, della parrocchia di presieduta da monsignor Luigi Bettazzi, uno degli ultimi vescovi arena per giovani dai 16 ai 35 anni
Longiano, Mauro Forlivesi di partecipanti al Concilio Vaticano II. “È stato scelto lui - spiega don per seguire la veglia con il Papa e
Martorano. Giovanni Mazzanti, direttore dell’Ufficio di pastorale giovanile di l’ultima giornata di Panama.
Bologna - proprio perché testimone di un tempo simile a quello
Cosa vi attende al vostro arrivo attuale, quello del Concilio. Oggi come allora la Chiesa sente il bisogno Il Papa e i giovani: come vedi il loro
nel Paese centroamericano?
L’accoglienza tipica della cultura
di rinnovarsi, lasciandosi aiutare dallo Spirito a riscoprire, attraverso i
giovani, ciò che la tiene sempre giovane”. “Il Papa - prosegue don
rapporto, a 5 anni e mezzo dall’ele-
zione?
Dal 5 febbraio
latino-americana, ma anche di Mazzanti - ha inviato gli anziani a sognare perché i giovani possano Siamo nell’anno del Sinodo e del
qualche italiano che risiede a
Panama. Ricordo molto bene
profetizzare. Ecco il motivo per cui abbiamo desiderato avere con noi
un anziano che ha saputo e sa ancora sognare”.
post sinodo. Prima della Pasqua,
papa Francesco dovrebbe ■ Scuola
quello che accadde nel 2013 in Per info e iscrizioni: Servizio diocesano per la pastorale giovanile, consegnare l’esortazione post
Brasile, in una situazione per
alcuni aspetti simile. Ci
serviziopgx@gmail.com - 328-1891770. sinodale. Papa Francesco, che ha la
capacità di parlare al cuore dei
di Dottrina sociale
attendono anche gli altri giovani
italiani con i quali staremo permanenza a Panama. in diretta attraverso tante
giovani, non perderà l’occasione
per fare incontrare i loro desideri della Chiesa
insieme nelle due settimane di Il resto ve lo racconteremo modalità che oggi sono con quelli del Buon Pastore. Aperte le iscrizioni
Cinque serate in Seminario
Sono aperte
le iscrizioni
La testimonianza di Paul Bhatti, fratello del servo di Dio Shahbaz, raccontato episodi della loro infanzia che ha
alla Scuola
di Dottrina
a conclusione della Marcia della Pace, martedì 1 gennaio compreso solo dopo la morte del fratello,
ma ha anche cercato di imitare
sociale della
Chiesa
FOTO proseguendo la sua opera prima come organizzata
PIER GIORGIO MARINI politico e poi attraverso un’associazione a dalla
lui dedicata. “Shahbaz - ha raccontato il commis-
fratello - vedeva l’uomo, prima di tutto, in sione
ogni persona che incontrava fosse un diocesana
mendicante o uno zingaro e non ha mai “Gaudium et
cercato per sé la carriera politica, il potere, Spes”.
ma impegnarsi per le minoranze era il suo La commissione dell’Ufficio diocesano di
desiderio”. È stato così il primo pakistano a Pastorale sociale ha fra i suoi compiti
essere nominato ministro delle minoranze e quello di promuovere una riflessione sui
grazie alla sua azione ora i cristiani possono problemi socio-politici della nostra società
sedersi in senato. “Beato il politico che e suscitare iniziative di formazione alla
lavora per il bene comune e non per il Dottrina sociale della Chiesa.
proprio interesse”. Shahbaz ha lasciato A tale scopo, raccogliendo l’invito rivolto
scritto nel suo testamento: “Non voglio da papa Francesco in visita a Cesena l’1
popolarità, non voglio posizioni di potere. ottobre 2017 a prepararsi adeguatamente

Pace e politica per il bene comune Voglio solo un posto ai piedi di Gesù”.
“Ricordo che - ha aggiunto Paul - già prima
dell’assassinio del 2011 noi eravamo
preoccupati per lui. Lui rispondeva che la
e a impegnarsi in campo politico, viene
proposta questa scuola a durata biennale
di approfondimento del Magistero sociale.
Le lezioni si svolgeranno presso il

O
ffrire la pace in qualsiasi luogo si è autentici di Dio Padre che vuole il bene e la vera morte non sarebbe stata la sua Seminario diocesano a partire da martedì 5
chiamati ad abitare, a tutte le persone felicità della famiglia umana”. Artigiani della uccisione, ma abbandonare il Pakistan”. febbraio 2019 dalle 20,30 alle 22,30.
che incontriamo è il cuore della pace come Paul Bhatti, di cui in Cattedrale “Dopo l’assassinio - ha proseguito il medico Il primo relatore sarà l’economista
missione dei seguaci di Cristo. La riflessione abbiamo ascoltato la testimonianza. Medico - volevamo lasciare il nostro Paese, ma ho Leonardo Becchetti. Al termine del biennio
che il Pontefice ci ha proposto quest’anno e per qualche anno impegnato visto tantissima gente che piangeva e che sarà rilasciato un attestato di
ha il suo centro nella relazione tra pace e politicamente come ministro dell’Armonia voleva che io continuassi la sua opera. Tra partecipazione.
politica, come condizione per costruire il nazionale e degli Affari delle minoranze in questi, anche diversi musulmani”. “Mio È possibile iscriversi inviando nome,
bene comune. “Ognuno può apportare la Pakistan è il fratello maggiore di Shahbaz fratello ha vissuto l’attività politica con lo cognome, indirizzo e-mail e recapito
propria pietra alla costruzione della casa Bhatti, il ministro cristiano cattolico, martire spirito della sequela di Cristo, e da ministro telefonico a: pastoralesociale@cesena-
comune” e la politica è buona nella misura della politica. Shahbaz fu ucciso dagli non si è tirato indietro quando si è trattato sarsina.chiesacattolica.it oppure tramite
in cui ognuno fa la sua parte per la pace. estremisti islamici nel marzo del 2011 dopo di difendere Asia Bibi, e altri condannati a sms al numero 338 4649668 e versando
L’impegno per il bene comune, mettendo in essersi speso per la libertà religiosa e la morte ingiustamente per blasfemia”. In una quota di iscrizione annuale di 50 euro
pratica virtù come giustizia, equità, rispetto difesa dei cristiani e delle minoranze del questa testimonianza trovano conferma le da versare tramite bonifico all’Iban
reciproco, sincerità, onestà, fedeltà, è un Pakistan ed ora è venerato come Servo di parole di papa Francesco: “La pace è frutto IT03C0200823907000004512488 (diocesi
programma, come ricordato anche in Dio. La testimonianza ascoltata ci ha fatto di un grande progetto politico che si fonda Cesena-Sarsina) specificando nella causale
occasione del discorso fatto in piazza del cogliere la concretezza delle “beatitudini del sulla responsabilità reciproca e “nome e cognome – Scuola di dottrina
Popolo durante la visita alla nostra città, in politico”, proposte dal cardinale Van Thuan. sull’interdipendenza degli esseri umani. Ma sociale”.
cui si possono ritrovare politici di diverse Paul ci ha presentato come Shahbaz fin da è anche una sfida che chiede di essere La scuola si attiverà con un minimo di 15
appartenenze partitiche e religiose. Oggi più bambino aveva deciso di dedicare la sua vita accolta giorno dopo giorno. La pace è una iscritti. Non è prevista la figura
che mai servono “artigiani della pace” “che alle persone più deboli, discriminate per conversione del cuore e dell’anima”. dell’uditore.
possano essere messaggeri e testimoni varie ragioni: culturali, religiose, sociali. Ha Marco Castagnoli
8 Giovedì 10 gennaio 2019 Vita della Diocesi

Insegnamento della religione cattolica nelle scuole, così i dati del territorio Dialoghi con la città
2017-18
■ Il lavoro
è per l’uomo
Il cardinal Turkson
al primo incontro
Degno di nota invece è il calo di avvalentisi di venerdì 1 febbraio
Una scelta che piace concentrato nella secondaria di 1° grado (cui
corrisponde per fortuna una ripresa in
quella di 2° grado).
Complessivamente, alla luce dei dati
Tornano i "Dialoghi con la città". Per
l’edizione 2019 il tema scelto è in linea
con quello dell’anno pastorale: "Il lavoro
è per l’uomo".
registrati, anche quest’anno possiamo essere
Sono tre gli incontri in calendario. Tutti

D
all’analisi dei dati relativi alla scelta positivo nella Scuola dell’Infanzia, dove si soddisfatti della tenuta dell’ora di religione.
dell’insegnamento della religione registra un aumento dell’1,5 per cento Nel complesso si può ritenere quindi che il avranno inizio alle 21.
cattolica (Irc) nell’anno scolastico degli studenti che si avvalgono dell’Irc, dato relativo alla scelta dell’Irc nella Diocesi Si aprirà la serie venerdì 1 febbraio. In
2018-2019, emergono anche quest’anno dato che rappresenta un’inversione di di Cesena-Sarsina rappresenti una conferma Cattedrale a Cesena su "Lavoro, festa e
segnali abbastanza positivi. tendenza rispetto agli anni scorsi. della fiducia da parte di alunni e genitori nei sviluppo umano integrale" interverrà il
Se da un lato infatti assistiamo a un calo A questo si aggiunge la sostanziale confronti di questa disciplina e di chi la cardinale Peter Turkson, prefetto del
complessivo dello 0,9 per cento, andando conferma di stabilità nella scuola insegna. Dicastero dello sviluppo umano integrale.
ad analizzare i dati nei singoli ordini di secondaria, tendenza ormai stabile da don Giordano Amati (direttore Ufficio Irc) La seconda serata si terrà lunedì 25
scuola, troviamo un segnale molto molti anni. Giuseppe Cantarelli (segretario) febbraio. Nel salone del Palazzo del
Ridotto, a Cesena, lo scrittore/insegnante
e opinionista Eraldo Affinati tratterà il
P ubblichiamo stralci del messaggio della presidenza della Cei
reso noto in vista della scelta di avvalersi dell’insegnamento
della religione cattolica nell’anno scolastico 2019-2020.
ressante e utile in ambito sociale ed ecclesiale. In vari contesti si regi-
stra una scarsa attenzione al loro grido, in particolare a quello dei
più poveri e sfruttati, e anche la mancanza di adulti disponibili e ca-
tema "La responsabilità del futuro".
La rassegna di quest’anno si concluderà
lunedì 25 marzo quando a Cesena,
Cari studenti e cari genitori, (…) Frutto della revisione del Concor- paci di ascoltare” (Documento finale, 27 ottobre 2018, 7). Tale ri- nell’aula Magna della facoltà di Psicologia,
dato del 1984, questo insegnamento si è ormai consolidato come ap- chiamo può e deve interessare tutto il mondo della scuola, ma al suo don Luigi Ciotti, fondatore del "Gruppo
prezzata componente del curricolo scolastico ed è scelto da una interno l’Irc intende essere proprio un’occasione di ascolto delle do- Abele" e di "Libera", parlerà del "lavoro
maggioranza ancora cospicua di studenti e famiglie, che vi trovano mande più profonde e autentiche degli alunni, da quelle più inge- come diritto per tutti".
risposta soprattutto in termini di formazione personale, di proposta nuamente radicali dei piccoli a quelle talora più impertinenti degli
educativa e di approfondimento culturale. (…) Tra le numerose te- adolescenti. Le indicazioni didattiche in vigore per l’Irc danno
matiche discusse, ci sembra importante evidenziare il richiamo le- ampio spazio a queste domande; a loro volta, gli insegnanti di reli-
gato alla domanda di ascolto che viene dal mondo giovanile. gione cattolica sono preparati all’ascolto, presupposto per sviluppare
Scrivono infatti i vescovi (nel documento redatto al termine del re- un confronto serio e culturalmente fondato. (…) L’Irc è il luogo più
cente Sinodo dei vescovi sui giovani, ndr) “I giovani sono chiamati a specifico in cui, nel rigoroso rispetto delle finalità della scuola, si può
compiere continuamente scelte che orientano la loro esistenza; affrontare un discorso su Gesù. Come insegna papa Francesco, non si
esprimono il desiderio di essere ascoltati, riconosciuti, accompa- tratta di fare proselitismo, ma di offrire un’occasione di confronto
gnati. Molti sperimentano come la loro voce non sia ritenuta inte- per lasciare che ognuno possa trovare risposte convincenti.

Vescovo Douglas | In visita in India


PARTITO IL 2 GENNAIO, SI
CONCLUDERÀ IL 14 GEN-
NAIO IL VIAGGIO DEL VE-
SCOVO DOUGLAS NELLO
STATO DEL KERALA, IN
INDIA. Con lui ci sono l'eco-
nomo diocesano don Marco
Muratori e un sacerdote
della diocesi di Carpi, di ori-
gini indiane, don Alex. L’im-
magine ritrae il presule con i
seminaristi e il vescovo della
Diocesi di Punalur, monsi-
gnor Selvister Ponnumuthan.
Altre foto e informazioni si
possono trovare sul sito
www.corrierecesenate.it /
sezione Diocesi.

SEDAS, INCONTRO DI PREGHIERA IN SEMINARIO


Per lunedì 14 gennaio il Servizio diocesano per l’animazione spirituale
propone un incontro di preghiera sul libro del Deuteronomio dal titolo
“Preghiera e lavoro”.
La proposta del Sedas vuole essere una vera e propria scuola di
preghiera fatta attraverso un’esperienza diretta ma accompagnata, con
l’obiettivo di proporre a ciascuno un momento vissuto e, allo stesso
tempo, arricchente dal punto di vista degli strumenti appresi.
Gli appuntamenti di esperienza di preghiera sono aperti a tutti e si
rivolgono in particolare a coloro che sentono il desiderio di vivere un
momento di preghiera comunitario e il bisogno di acquisire gli
strumenti per accostarsi in modo più consapevole alla preghiera
personale. Se la preghiera è opera dello Spirito e incontro di Amore che
tocca le parti più intime e vitali della persona e della comunità, allo
stesso tempo essa richiede metodo, impegno, tempi e spazi dedicati in
cui favorire soprattutto un atteggiamento di silenzio, ascolto,
ringraziamento, adorazione. La proposta di esperienza di preghiera è
consigliata come supporto e formazione per coloro che svolgono un
servizio nella propria comunità di riferimento, agli operatori pastorali,
a componenti di movimenti, associazioni e parrocchie.
L’incontro di lunedì 14 gennaio sarà guidato da don TheoKoutchoro e
si terrà negli ambienti del Seminario di Cesena (via del Seminario, 85,
zona Case Finali) con inizio alle 20,45.

16 e 17 gennaio ◗ dell’arcidiocesi di Bologna,. Proporrà


Clero, due giorni di formazione
in particolare la riflesisone su “Le
I sacerdoti, diaconi e religiosi di Cesena- figure bibliche di accompagnamento”.
Sarsina sono invitati alla due giorni di Giovedì 17 gennaio don Franco
formazione che si terrà mercoledì 16 e Magnani, direttore dell’ufficio liturgico
giovedì 17 gennaio in Seminario a Cesena. nazionale della Cei, rifletterà su “Il
L’appuntamento è per le 9,15 con la dono della liturgia nella vita della
celebrazione dell’Ora Media. Mercoledì 16 Chiesa. Quali prosepttive e scelte
gennaio sarà presente don Maurizio pastorali con la pubblicazione della
Marcheselli, vicario episcopale per la terza edizione italiana del Messale
cultura, Università e scuola Romano?”.
Cesena Giovedì 10 gennaio 2019 9

La cesenate Giada Domeniconi ha scritto In breve


un libro per denunciare l’amore distorto Pasquella, rassegna
al teatro “Bogart”

“Oggi spesso le donne Tradizionale appuntamento con la


rassegna dei pasquaroli, domenica 13
gennaio alle 20,45 al cine-teatro
“Bogart” di Sant’Egidio di Cesena

non sanno di essere vittime” (accanto alla chiesa parrocchiale).


Cinque i gruppi di pasquaroli che si
alterneranno sul palco sulle note del
beneaugurante canto della “Pasquella”,
oltre a brani della tradizione

“È
vietato morire per amore”. È un biografico? romagnola. I gruppi saranno quelli di
Sabato 24 novembre, alla vigilia Ho scritto ciò che ho visto e ascoltato. In Sant’Egidio (gruppo giovani), di Ponte
della Giornata mondiale contro ciascun capitolo viene dato spazio a tratti Abbadesse, di Diegaro e di Longiano. I
la violenza sulle donne molti studenti di violenza fisica e psicologica perpetrata Cantori delle Tradizioni di Viserba di
cesenati si sono dati appuntamento alla per mano di uomini violenti, possessivi, Rimini proporranno alcuni brani che nei
Barriera per dire un “No” netto e corale alla alcolisti, manipolatori. primi decenni del secolo scorso si
violenza, qualunque essa sia. L’Emilia è più solo tuo. Diventa anche di altri che cantavano e ballavano nelle sere di
Romagna è una delle regioni dove i tassi di Chi sono gli uomini che usano violenza? sono un supporto e che possono aiutarti a “veglia”.
violenza contro le donne sono più alti in Compagni e mariti. L’uomo violento non trovare gli strumenti per uscirne. Nell’intervallo saranno offerti vin brulè
Italia, ma è anche la prima per le denunce sa che cos’è l’amore vero e manipola la sua e ciambella. Ingresso a offerta libera (il
di violenze sessuali (15,6 ogni centomila compagna dicendole “Sei tu che non Cosa pensano le donne di cui scrivi? ricavato sarà devoluto in beneficenza).
donne), percosse (28,6), lesioni dolose capisci”. Si tratta di personalità complesse Ho avuto modo di parlare con loro e ho
(89,6) e la quarta per i femminicidi (0,6 su che si attaccano a donne più fragili. Tante deciso di scrivere quando ho capito che la
centomila). Cifre che trovano spazio in volte la violenza prende avvio da persone cosa veniva banalizzata. La vittima spesso Giochi di società
“Sei. Il centro del tuo essere”, libro di Giada con problematiche di per sé mai risolte e non sa di esserlo e si lascia sopraffare da Un pomeriggio
Domeniconi (nella foto), 24enne cesenate riversate su una donna. sensi di colpa infondati.
che dopo essere stata testimone diretta di al Cantiere 411
violenza ai danni di donne, ha raccolto Solo negli ultimi anni le donne denuncia- Le donne “ferite” sono supportate sul terri- Domenica 20 gennaio, a partire dalle
diverse esperienze in un diario. no di più, ma non è abbastanza. Per quale torio? 15, negli spazi del centro educativo “Il
ragione? Alcuni Centri donna si muovono abbastanza Cantiere 411” in via Mami 411, a Cesena,
Da dove nasce l’idea di scrivere un ro- Il più delle volte non sono consapevoli di bene, un esempio è quello di Cesena. Anche si terrà un pomeriggio di giochi di
manzo su un tema così delicato? quello che accade e non sanno di essere se non so fino a che punto le persone si società, con possibilità di giochi per
È un argomento attuale che tocca tutte le vittime e prigioniere. Per questa ragione interessano realmente. Il problema è che ogni età, animazione per i più piccoli e
donne, anche coloro che non hanno nel libro mi concentro sulla donna che questi enti restano molto esterni e se non sei merenda. Ingresso a offerta libera. Il
subito nessun tipo di violenza verbale o cerca uno strumento per uscire da una tu ad avvicinarti a loro, non si avvicinano. ricavato sarà devoluto per le attività del
fisica. Ho scelto di dare a questo mio situazione senza fine. È estremamente Non dobbiamo mai stancarci di risvegliare le centro educativo Il Cantiere.
secondo libro la forma di un diario: un importante confessare quanto sta coscienze: ripeto spesso non denunciano Per info: 380 2120262,
flusso di coscienza dove la donna parla accadendo a qualcuno perché così perché non sanno. ass.ilpellicano@tiscali.it
della sua esperienza. facendo inizi a liberarti di un peso che non Alessandro Notarnicola

Lunedì 14 gennaio Pievesestina | Un doposcuola... per piccoli e grandi


Liceo “Almerici”,
ultimo open night

L’
ultimo “Open Night” del
Liceo Scientifico
Almerici, con indirizzo
sportivo e tradizionale, si terrà
lunedì 14 gennaio, dalle 18 alle
21, presso la sede nell’ex
Seminario diocesano.
“Proponiamo a tutte le famiglie
interessate di prendere in seria considerazione per i propri figli l’offerta
formativa di questa scuola in questo momento di grande emergenza
educativa”, dicono dal Consiglio di amministrazione della scuola.
Il liceo “L. Almerici”, naturalmente aperto a tutti, è nato e prosegue la
propria attività grazie all’impegno del vescovo Douglas e della comunità
diocesana che hanno fortemente avvertito la necessità di proporre ai
giovani un percorso educativo e formativo che metta al centro la persona, STARE INSIEME, PICCOLI E ANZIANI, PER UN “C’ENTRO” DI GIOIOSA CONDIVISIONE. LO SPAZIO CHE LA CO-
vista nel suo contesto familiare, con tutte le attese, i desideri, le tensioni MUNITÀ DI PIEVESESTINA E OROGEL HANNO ORGANIZZATO PER IL DOPOSCUOLA APERTO AI FIGLI DEI DI-
emotive e il bisogno di valorizzazione propri dell’età giovanile. PENDENTI DELL’AZIENDA CON SEDE NEL TERRITORIO SI È APERTO AGLI ANZIANI DELLA PARROCCHIA CHE
Il preside e gli insegnati sono quotidianamente impegnati a creare una vera OGNI DUE SETTIMANE SI RITROVANO, A CUI PARTECIPANO ANCHE DIVERSI OSPITI DELLA CASA DI RIPOSO
e propria “comunità educante” che comprenda docenti, ragazzi, famiglie e i “LA MERIDIANA” DI SANT’ANDREA IN BAGNOLO.
responsabili della gestione del liceo. La foto si riferisce in particolare al mercoledì precedente il Natale: dopo aver giocato insieme a tombola e aver
Il 14 gennaio sarà un’occasione preziosa per capire meglio il progetto fatto merenda, la visita di Babbo Natale ha allietato tutti, piccoli, grandi e grandi grandi. “La condivisione degli
scolastico del liceo. spazi e del pomeriggio, tra giochi, canti e scenette, è un momento atteso di crescita e sana allegria: i bambini
aspettano e accolgono i nonni, e gli anziani trascorrono in allegria il pomeriggio”. (Sa.L.)
10 Giovedì 10 gennaio 2019 Cesena

Palazzo Guidi N uova vita per l’ex Centro per le Famiglie in via Ex (che avrà a disposizione un locale di 27 mq), l’Associazione
Tiro a Segno e per l’ala di Palazzo Guidi che fino Mazziniana “Ugo La Malfa (due locali per un totale di 74
secondo anno il canone di concessione sarà aggiornato
sulla base dell’indice Istat. A garanzia degli obblighi
ad alcuni mesi fa ospitava gli uffici della Statistica. mq) e il Centro immersioni Cesena (un locale di 37 mq). contrattuali, i concessionari dovranno effettuare una
e l’ex Centro Entrambi gli immobili, di proprietà comunale, erano Le quattro associazioni sono state individuate al termine di fidejussione per un importo pari a un’annualità del
rimasti vuoti dopo il trasferimento dei servizi che li un’istruttoria che ha portato anche a definire canone. Utenze e manutenzioni ordinarie sono a loro
per le famiglie occupavano, e ora si apprestano a diventare sede di l’abbinamento con i locali disponibili per la concessione e carico.
associazioni. la percentuale di riduzione rispetto al canone di mercato, Stesse condizioni sono previste per l’Anpi - Associazione
Più precisamente, negli spazi all’ultimo piano di così come previsto dal regolamento del Patrimonio. Nazionale Partigiani d’Italia, che dovrà lasciare l’attuale
nuove“Case Palazzo Guidi, fino allo scorso anno occupati dalla Ciascuna di loro pagherà un canone di concessione, sede situata nell’edificio “Barriera Ponente” e a cui
Statistica, si insedieranno l’Associazione del Parco ribassato rispetto ai canoni di mercato con una saranno affidati due locali al primo piano di Palazzo
delle associazioni” Naturale del Fiume Savio (che avrà a disposizione percentuale di riduzione che può andare dal 50% al 90%. Guidi, con un canone annuo di concessione di 707,52
due locali per un totale di 88 mq), il Camping Club I locali vengono concessi per nove anni, e a partire dal euro (-90%).

Il sindaco Paolo Lucchi, nell’incontro di fine


2018 con la stampa, ha tracciato un bilancio di
un anno e dei due mandati a guida della città
“Esperienza bellissima
Giusto smettere dopo 10 anni”
“La visita del Papa - ha aggiunto il sindaco - è uno di quegli eventi
“È
stata un’esperienza
bellissima, fantastica. che non si può catalogare. È fuori dall’ordinario, sia per il fatto in sé,
Concordo con la sia per quello che ha comportato come organizzazione e per quello
legge sui sindaci. Due mandati che ci ha chiesto di mettere in campo insieme a tanti altri con noi.
vanno bene. L’incarico di primo
cittadino deve avere una Poi Francesco ci ha chiesto di fermarci e riflettere. Non dobbiamo
conclusione, anche perché dieci dimenticarci di non balconare”.
anni valgono come venti”. L’ha
detto nei giorni precedenti il Natale in conferenza stampa
il sindaco Paolo Lucchi nel consueto incontro di fine anno
con i giornalisti (nella foto, insieme a buona parte dei Poi Francesco ci ha chiesto di fermarci e riflettere. Non locale, certamente, ma a giugno farò il barista
componenti della Giunta). “Cosa farò dopo? Non sono dobbiamo dimenticarci di non balconare. Ci ha nell’albergo di mia moglie e da luglio tornerò alla
ricco di famiglia. Ho bisogno di lavorare. Lavorerò”. domandato, in buona sostanza, di essere protagonisti”. Confesercenti”.
Lucchi, che era accompagnato da gran parte della giunta, E il prossimo sindaco che dovrà fare? “A mio avviso dovrà “Negli ultimi anni abbiamo scoperto la crisi - ha concluso
ha tracciato una sorta di bilancio dei dieci anni trascorsi a guardare avanti - ha risposto Lucchi - in continuità con Lucchi -. E questa ha fatto aumentare la rabbia e la
palazzo Albornoz. I numeri riguardanti gli eventi, le quanto fatto finora perché la nostra è una comunità cattiveria. Le condizioni si sono fatte più difficili. Però
inaugurazioni, le presenze sono impressionanti, come vivacissima dai valori forti e questi valori sono da nelle nostre frazioni ancora si vive bene e chi ci abita non
sempre. Eccone alcuni del 2018: 361 riunioni, 195 rispettare. E poi credo che occorra sempre essere seri, le abbandona. Il centro storico mantiene la sua
iniziative pubbliche e 610 cittadini ricevuti in onesti e non promettere ciò che non si può realizzare. Il attrattività, anche se ha mutato le funzioni: si
appuntamento. Anche sul fronte della comunicazione non sindaco non può mai scaricare le colpe sugli altri”. chiuderanno esercizi commerciali e si apriranno bar e
c’è da scherzare. Nel 2018 sono stati inviati 1507 “Rifarei piazza della Libertà - ha aggiunto il primo ristoranti”.
comunicati e si sono svolte 69 conferenze stampa. Dal cittadino sollecitato dai giornalisti -. Il giudizio mi pare È seguito un brindisi finale, di augurio per il Natale alle
2009 ad oggi i comunicati inviati sono stati 13.270, un stia cambiando. Pochissimi ormai rimpiangono il porte e per il nuovo anno. Un brindisi di saluto per il
numero impressionante per una città come Cesena. parcheggio. Poi, sì, ho rimpianti: penso a tutte quelli che sindaco Lucchi che vede molto incerta la campagna
“La visita del Papa - ha aggiunto il sindaco - è uno di hanno chiesto aiuto per il lavoro. Oggi abbiamo migliaia di elettorale anche se, ha detto, “il voto di marzo ha mutato
quegli eventi che non si può catalogare. È fuori persone fragili. L’ospedale cambierà il volto di questa città tutto lo scenario politico che ha reso necessario un
dall’ordinario, sia per il fatto in sé, sia per quello che ha e della sanità in Romagna. Un investimento di 156 milioni cambiamento di pensiero”. Un’eredità non da poco per
comportato come organizzazione e per quello che ci ha di euro, una cifra enorme. Nella prossima campagna chi si accinge a mettersi in lizza per la poltrona da primo
chiesto di mettere in campo insieme a tanti altri con noi. elettorale seguirò da un angolo. Ma seguirò la politica cittadino.

“Dante Alighieri”
■ Università per adulti
Nuovi corsi serali
Dopo la prima ondata di corsi per la formazione degli
adulti promossi dall’associazione culturale “Dante
Alighieri” di Cesena e partiti nel mese di ottobre, ci si
appresta all’avvio di altre attività corsuali.
Per quello che riguarda i corsi di cultura generale,
ricordiamo due corsi letterari: il primo relativo alle
metamorfosi del mito, percorsi nella letteratura
dall’antichità ai giorni nostri, e il secondo che consiste
in tre aperitivi letterari sulla cultura romagnola, un
corso sulla “Bugia perfetta”, ossia l’acquisizione di un
metodo per far sì che un racconto, anche di fantasia,
assuma una dimensione veritiera e credibile, due corsi
di grafologia sulla scrittura e il carattere e sul
temperamento della scrittura e inoltre un laboratorio
Si confezionano di dizione e lettura espressiva.
cesti con frutta Per quanto riguarda i corsi di lingua straniera viene
proposto un corso di travel english (corso situazionale
e verdura di sopravvivenza per il turista che si reca all’estero),
mentre per le attività informatiche si parla di un corso
di stagione di informatica di base.
Viene inoltre proposto un corso per la conoscenza
della birra con relativa degustazione, un corso di base
pratico di fotografia digitale, corsi di erboristeria e
fitoterapia, un corso sulla conoscenza delle spezie, un
corso di training autogeno “superiore-meditativo” e
sull’accrescimento del potere personale per diventare
una persona di valore, un corso di yoga della risata,
una proposta di gestione dell’ansia e degli attacchi di
panico e un corso di miglioramento e riattivazione
Effettuiamo servizio di consegna a domicilio per bar, ristoranti, alberghi e catering delle potenzialità della memoria. Inoltre, due corsi
musicali di avviamento alla chitarra e al pianoforte.
Contattateci per un listino personalizzato! Per informazioni e iscrizioni occorre rivolgersi alla
segreteria dell’associazione, aperta tutte le mattine
dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12, tel. 0547 330678,
BRUNELLI DANIELE srl via Quinto Agostini, 90, 47521 Cesena - tel. 0547 303253, fax 0547 304584 340 5562024, e-mail associazionealighieri@yahoo.it,
info@gruppobrunelli.it, www.gruppobrunelli.it www.associazionealighieri.it.
Cesena Giovedì 10 gennaio 2019 11

Basilica del Monte L


a mattina di domenica 30 dicembre la
comunità monastica del Monte di
Cesena ha voluto festeggiare la grande
famiglia che è nata attorno al monastero.
Inoltre, al termine della liturgia, c’è stata la
Promessa di oblazione al Monastero
dell’ingegner Carlo Sacchetti e di un
sacerdote della Diocesi di Rimini. Ha

Un anno da celebrare
Durante la Messa di domenica 30 dicembre, presieduta dal vescovo Douglas si sono ricordati
Il 2018 è stato pieno di significativi
avvenimenti che hanno arricchito
spiritualmente e operativamente questa
realtà molto legata alla Diocesi di Cesena-
Sarsina.
animato la liturgia la Corale la Gregoriana.
Infine, don Gabriele e il priore di
Casalbordino don Paolo, legale
rappresentante del monastero cesenate,
hanno ricordato i laici, ringraziandoli per il
il 50esimo di ordinazione sacerdotale e il 25esimo di professione monastica del priore dom Durante la Messa delle 11, presieduta dal loro volontario operato, che contribuisce a
Gabriele. Si sono anche ricordati i 50 anni di professione monastica di madre Paolina, vescovo Douglas si sono ricordati il 50esimo vitalizzare l’abbazia.
badessa del Monastero dello Spirito Santo di via Celincordia di ordinazione sacerdotale e il 25esimo di
professione monastica del priore dom AL TERMINE DELLA LITURGIA, C’È STATA LA
PROMESSA DI OBLAZIONE AL MONASTERO DEL
Gabriele. Si sono anche ricordati CESENATE INGEGNER CARLO SACCHETTI
i 50 anni di professione
monastica di madre Paolina,
badessa del Monastero dello
Spirito santo di via Celincordia,
a Cesena. Con loro si è fatta
memoria anche dell’ordinazione
sacerdotale di don Carlo
Veronese, che ora fa parte della
comunità monastica, la
professione semplice di don
Agostino (Andrea) e don
Benedetto (Mariano).

C’È FERMENTO. Dal centrodestra a Cesena Siamo Noi, fino alla lista civica guidata da Davide Fabbri

L Elezioni
iste civiche vere e presunte, Cesena Siamo Noi, sul quale imbastirà
movimenti, comitati di cittadini: un dialogo con le altre forze politiche,
in vista delle elezioni sono sette: scuola, casa, cultura,
amministrative di maggio il panorama sicurezza, cura del territorio,

amministrative,
politico cesenate è in fermento. partecipazione, ambiente e lavoro.
Il centrodestra sembra orientato a Allo stesso tempo, nel mondo che non
dare la propria benedizione alla si riconosce nei partiti tradizionali,
candidatura del civico Andrea Rossi, comincia a strutturarsi anche la lista
direttore del Mercato Coperto e socio civica “Cesena in Comune” che
della società che gestisce Teatro Verdi
e Cantera. Una candidatura che fa
storcere il naso agli attuali consiglieri,
ma che permetterebbe di imbarcare
arriviamo propone come sindaco il blogger
Davide Fabbri. Già consigliere
comunale dei Verdi per 17 anni (1992-
2009), nel 2014 appoggiò dall’esterno
nell’alleanza la Lega. La nascente lista la nascita di Cesena Siamo Noi, dal
civica di Rossi comunque (ancora quale si è successivamente
senza nome e simbolo) cercherà di allontanato. Ora si prepara a correre
ritagliarsi il più possibile un ruolo con la sua lista, forte del sostegno di
autonomo dai partiti tradizionali. una ventina di attivisti e oltre
Sul fronte civico propriamente detto si duecento cittadini che hanno
colloca invece, senza ombra di dubbio, sottoscritto in pochi giorni l’appello
la lista Cesena Siamo Noi. Nata cinque per la sua candidatura a sindaco:
anni fa da un insieme di cittadini “Siamo persone innamorate di
impegnati, ex grillini e ambientalisti, Cesena, di questa città, di questo
si è rivelata tutt’altro che un fuoco di territorio. Desideriamo un risveglio di
paglia. Oltre al rappresentante eletto cittadini attivi. Per fare tutto ciò,
in Consiglio comunale infatti (Vittorio occorre spendersi per il bene comune.
Valletta, al quale è subentrata due FOTO ARCHIVIO PIER GIORGIO MARINI Per una città dei doveri e dei diritti,
anni fa Vania Santi), Cesena Siamo Noi non più dei favori, crediamo che sia
si è costituita in associazione, ha indispensabile realizzare una Lista
aperto un Urban center in galleria Oir, istanze e sollecitazioni. Vogliamo che nasca politiche, Partito democratico incluso. civica plurale, inclusiva,
si è prodigata nell’organizzazione di un dialogo tra i cittadini cesenati, con le Quell’incontro però, a quanto si ambientalista”. Fabbri, che negli anni
decine di incontri sul territorio. diverse realtà politiche, imprenditoriali, apprende da fonti di entrambe le scorsi si è distinto anche per le sue
Il prossimo appuntamento per la lista associative, culturali, nel segno della parti, non si è tradotto in un accordo a battaglie in difesa dei risparmiatori
civica è giovedì 10 gennaio alle 20,30 al trasparenza e delle cose concrete, per causa della richiesta di netta della Cassa di Risparmio di Cesena, ha
palazzo del Ridotto. Qui incontrerà confrontarsi sulle scelte da fare per discontinuità rispetto all’operato della presentato nei giorni scorsi il simbolo
“tutte le forze politiche che vogliono rilanciare la nostra città”. Giunta uscente, in particolar modo nel della lista, pronta ora a partire con
impegnarsi per il futuro della città e i Il momento pubblico è stato comunque campo della Cultura. I temi proprie iniziative sul territorio.
comitati civici che vogliono presentare preceduto da incontri riservati con le forze fondamentali posti sul tavolo da MiB
12 Giovedì 10 gennaio 2019 Cesenatico

Boschetto | Epifania per i più poveri Sport | Targa ai fratelli Boschetti


LA CARITAS DI CESENATICO HA ORGA-
NIZZATO DOMENICA 6 GENNAIO, FESTA
DELL’EPIFANIA, IL TRADIZIONALE
PRANZO DI SOLIDARIETÀ NEI LOCALI
DELLA PARROCCHIA DI BOSCHETTO.
Giunto alla 17esima edizione, il momento
conviviale era rivolto alle persone più di-
sagiate del territorio. Le prenotazioni
erano oltre 200. Presenti circa 160 com-
mensali, fra cui l’assessore ai servizi so-
ciali del Comune Stefano Tappi.
A tavola anche una rappresentanza dei
profughi che mi dormivano nella zona
delle ex colonie.
Nel suo intervento, Valerio Navarra, re-
sponsabile della Caritas di Cesenatico, ha
sottolineato come per la prima volta in
città la Caritas, in collaborazione con il UN RICONOSCIMENTO PER DUE FRATELLI. Nei giorni scorsi il sindaco di Cesenatico Mat-
Comune, sia riuscita a dare un letto caldo teo Gozzoli e l’assessore allo sport Gaia Morara hanno ricevuto in Comune i fratelli cesena-
a chi dormiva fuori. “Abbiamo reperito - ha ticensi Margherita e Lorenzo Boschetti, campioni di Sup Wave e Kitesurf.
detto Navarra - 15 posti letto in strutture Margherita, 22 anni, ha difeso il titolo italiano di Sup Wave già conquistato nel 2017, in oc-
ricettive, posti tutti occupati. Questo com- casione dei Fisw Surf Games disputatisi il 28 novembre scorso a Capo Mannu in Sardegna.
porta un impegno finanziario non indiffe- Il diciannovenne fratello Lorenzo si è laureato campione italiano 2018 di Sup Wave, sempre
rente. In questo modo Cesenatico si è a Capo Mannu, campione nazionale 2018 di Kitesurf under 19, ai Campionati italiani che
resa ospitale non solo verso i turisti ma si sono svolti a Viareggio lo scorso settembre, e campione d’Italia del circuito a tappe di
anche verso gli ultimi, coloro che non Kite foil. Nella foto, la consegna ai fratelli Boschetti (al centro) da parte di Gozzoli e Morara
hanno voce”. di una targa come riconoscimento “per i brillanti risultati sportivi conseguiti”.

Il Flag Costa dell’Emilia Romagna ha assegnato oltre 437mila euro Sala di Cesenatico
banchine.
“Questa seconda progettualità - spiega ■ Lavori pubblici
l’assessore ai Lavori pubblici Valentina
Montalti - rappresenta una necessità nata Nuovi allacci per l’acqua
dallo studio di fattibilità che il gruppo di
lavoro del Feamp aveva evidenziato a
completamento della strategia di
riqualificazione. Ci tengo a ringraziare
tutti coloro che hanno lavorato al
progetto, dal consigliere con delega
Mario Drudi al progettista Vito Aliquò”.
“In un biennio - sottolinea il sindaco
Matteo Gozzoli - dai bandi Feamp e Flag,
l’Amministrazione ha ottenuto oltre Con la fine del 2018 si sono conclusi i lavori,
1.160mila euro cofinanzianti con circa iniziati lo scorso settembre, per la
600mila euro di risorse comunali. A sistemazione della rete idrica di via
FOTO ARCHIVIO MAURIZIO FRANZOSI questi numeri, che da soli descrivono la Campone Sala (nella foto), dal civico 54
nostra strategia sull’area portuale, vanno all’incrocio con via Canale Bonificazione, a

Area produttiva del porto aggiunti i fondi regionali per il dragaggio


del porto”.
“L’arrivo di 437.116 euro di fondi Flag per
il proseguimento dei lavori di
Cesenatico.
L’intervento, concluso in lieve anticipo
rispetto ai tempi previsti, si era reso
necessario per dare una risposta alle

Nuovi fondi per il cantiere riqualificazione e messa in sicurezza


della zona mercatale, non può che
renderci soddisfatti”, dice la consigliera di
opposizione Giulia Zecchi (Lega) che,
criticità del sistema idrico della zona e aveva
l’obiettivo di eliminare le rotture della
tubazione di allaccio in polietilene,
sostituendola con un tubo in multistrato,
riferendosi ai 200mila euro aggiunti dal molto più resistente. I lavori hanno

F
ondi europei e regionali per il porto 200mila euro, è già inserita nel bilancio di Comune, coglie l’occasione per segnalare comportato il rifacimento completo di circa
di Cesenatico. È stato finanziato un previsione del Comune di Cesenatico. la bocciatura in Consiglio comunale di 90 allacci di utenza acqua sulla via Campone
progetto da 650mila euro per il Lo scorso luglio la Giunta aveva “un ordine del giorno della Lega che Sala, per una lunghezza complessiva del
rifacimento dei sottoservizi, della approvato il progetto esecutivo per la chiedeva di estendere, fino alle festività di tratto di strada interessato dai lavori di circa
pavimentazione e per l’installazione di partecipazione al bando promosso dal Pasqua, la prima ora di sosta gratuita nei 2 km. L’importo dell’intervento ammonta a
telecamere e sistemi di sicurezza con la Flag Costa dell’Emilia Romagna, con un parcheggi del centro. Se accolta, la 100mila euro, ai quali andrà sommato il
regolamentazione degli accessi mediante progetto di completamento della proposta avrebbe rappresentato una costo del rifacimento del tappeto stradale,
sbarre automatiche. strategia di riqualificazione della parte boccata d’ossigeno per le attività del che sarà eseguito, per consentire la
Nei giorni scorsi il Flag Costa dell’Emilia produttiva del porto sull’asta di Ponente. centro storico. Mi auguro che la prossima stabilizzazione e il completo assestamento
Romagna ha notificato al Comune L’area in questione è limitrofa a quella del volta le risorse si trovino anche per questi del materiale di riempimento dello scavo,
l’assegnazione di 437.116 euro per il cantiere Feamp già in corso, per il quale piccoli interventi che potranno non entro l’autunno 2019, come concordato da
cofinanziamento di un intervento di sono stati stanziati nel 2016 più di un figurare nelle prime pagine dei giornali Hera con l’Amministrazione provinciale e
ammodernamento dell’area produttiva milione e 100mila euro per la ma che fanno benne a tutta la comunità”. quella comunale, consentendo un intervento
del porto. La restante somma, pari a circa riqualificazione e l’innalzamento delle Mv risolutivo sul tratto interessato dai lavori.

Approvato il nuovo atto di indirizzo. Fra gli obiettivi, ottenere più stelle. Incentivi agli accorpamenti e alla riqualificazione di strutture dismesse

Il Comune punta alla riqualificazione degli alberghi


l Consiglio comunale di Cesenatico ha idrogeologica; il recupero di situazioni in esistenti. Altri incentivi riguarderanno chi

I approvato a fine 2018 “Hotel+”, il


nuovo atto di indirizzo per il recupero
e il rilancio delle strutture ricettive
stato di degrado e abbandono;
l’eliminazione delle barriere architettoniche;
un’elevata qualità edilizia, con ricerca e
intende riqualificare strutture ricettive
dismesse o chiuse in situazione di degrado.
Le deroghe al Piano regolatore del 1998
presenti. applicazione di criteri progettuali e previste all’interno dell’atto di indirizzo
A Cesenatico, su 360 strutture ben 344 costruttivi orientati alla biocompatibilità e riguardano l’indice di utilizzazione fondiaria,
sono alberghi, 5 sono alberghi con all’ecosostenibilità; il decongestionamento il numero di piani fuori terra (oggi il
annessa residenza turistico alberghiera degli spazi esterni; il recupero di superficie massimo è 6, si prevede di arrivare a 8), il
(Rta) e 11 sono le Rta. Levante, Valverde scoperta e valorizzazione dei varchi visivi; il rapporto di visuale libera, le dotazioni di
e Villamarina sono le zone con maggior complessivo miglioramento dell’offerta spazi a servizio e i parcheggi pertinenziali.
IL GRAND HOTEL DI CESENATICO densità alberghiera. Il predominio dei 3 ricettiva, anche commisurata “Hotel+” avrà validità nel periodo transitorio
FOTO MAURIZIO FRANZOSI
stelle è netto con 217 strutture, 75 sono i nell’incremento del numero di stelle. che precede l’approvazione del nuovo Piano
due stelle, 46 a una sola stella, 21 i 4 Se i progetti presentati dagli imprenditori urbanistico generale.
stelle e una struttura a 5 stelle. La maggioranza delle strutture possiede meno di 40 dovessero raggiungere la maggior parte di Per il sindaco Matteo Gozzoli, è soprattutto
camere e 152 sorgono su lotti con dimensioni inferiori ai mille metri quadri. questi obiettivi, l’Amministrazione ha l’adeguamento sismico delle strutture
L’atto di indirizzo si concretizza in una griglia di nuove possibilità che predisposto una serie di bonus volumetrici ricettive “una necessità forte per un paese
l’Amministrazione mette a disposizione degli imprenditori che vorranno finalizzati a incentivare ristrutturazioni, che vive di turismo e i cui hotel sono nati,
intervenire sulle strutture ricettive per rinnovarle e riqualificarle. Gli obiettivi fissati demolizioni e accorpamenti. Gli interventi per la stragrande maggioranza, prima del
sono: l’adeguamento o miglioramento sismico delle strutture; l’ottenimento di maggiormente incentivati saranno gli 1983, anno di entrata in vigore della norma
elevate prestazioni di efficientamento energetico; la riduzione della vulnerabilità accorpamenti tra due o più strutture ricettive anti sismica”.
Valle del Rubicone Giovedì 10 gennaio 2019 13

Savignano Longiano / Cultura Savignano Gambettola


Lutto cittadino Fondazione “Tito Balestra” Filopatridi
per il piccolo Khadim “La navigazione
investito da un’auto in festa per il trentennale nel mondo antico”
on si ferma la sequenza di n anno di festeggiamenti per il trentennale della fondazione iprendono le attività culturali
N vittime della strada che ha
straziato Savignano sul Rubicone
U “Tito Balestra” di Longiano. La Fondazione deve il nome e
gran parte delle opere che ospita a Tito Balestra (Longiano 1923-
R della Rubiconia Accedemia dei
filopatridi di Savignano sul
negli ultimi mesi. Venerdì 4 1976), poeta e amante dell’arte. È del 1989 il riconoscimento Rubicone. Alle 10 di domenica 20
gennaio è morto sulla via Cagnona giuridico da parte del presidente della Repubblica e il trasferimento gennaio, nell’Aula magna in piazza
il piccolo Khadim Ndiaye, che
avrebbe compiuto 4 anni il 23
della collezione dalla sede temporanea in via Giovanni XXIII ai
locali del Castello malatestiano.
Borghesi, il professor Stefano Medas
parlerà sul tema “La navigazione nel
La maraffa della Caveja
gennaio. Secondo le ricostruzioni,
il bambino sarebbe stato investito
I primi eventi del trentennale sono in calendario sabato 12 e
domenica 13 gennaio. Sabato alle 16,30, presso la sala dell’Arengo
mondo antico”.
Medas (Fano, 1966), si è laureato in
Il trofeo va ai Casali di Sala
mentre stava attraversando la del castello, Giulia Napoleone e Rosa Pierno converseranno a Storia antica all’Università di ei locali del centro parrocchiale Fulgor a
strada per raggiungere il padre,
uscito dall’auto.
margine del libro d’artista, manoscritto di Giulia Napoleone, “Tito
Balestra, una voragine il tempo” e della nota critica di Rosa Pierno
Bologna e ha ottenuto il dottorato di
ricerca in Storia presso l’Università
N Gambettola, si è svolto nei giorni scorsi il
26esimo torneo sociale di Maraffa, organizzato
In paese è in corso una raccolta sul libro di Tito Balestra “Se hai una montagna di neve tienila delle Isole Baleari. Da oltre vent’anni da RomagnaBanca. Al termine della kermesse
fondi presso l’associazione all’ombra” (1979). Domenica 13 gennaio alle 17, nella stessa sala, lavora nel campo dell’archeologia che ha visto 128 iscritti, è risultata vincitrice la
senegalese “Bollo”, per provvedere torna la rassegna di musica da camera “I concerti dell’Arengo”. subacquea e navale e ha diretto oltre coppia formata da Dino e Guerrino Casali di Sala
alle spese del rimpatrio della L’ensemble femminile “Porto di Leonardo” di Cesenatico propone sessanta campagne di scavo su relitti di Cesenatico (nella foto con il vicepresidente di
salma che sarà sepolta in Senegal, un repertorio per coro femminile a cappella e coro femminile e siti sommersi, in particolare nella RomagnaBanca, Patrizio Vincenzi) che si è
suo Paese di origine, come vuole accompagnato da arpa, dando origine a una trama che dipana laguna e nel mare di Venezia. Dal aggiudicata il trofeo (la Caveja). Sul gradino più
l’usanza. attraverso varie epoche il suo filo, toccando dal 1.500 al 1.900 vari 2007 è presidente dell’Istituto alto del podio del “Torneo di consolazione” è
Il giorno del rimpatrio sarà nodi emblematici della musica polifonica. L’ingresso al concerto è italiano di Archeologia ed etnologia salita la coppia formata da Daniele Fantini e
indetto lutto cittadino. (MaFo) gratuito con prenotazione obbligatoria allo 0547 665860. (Mv) navale. È anche istruttore di vela. Quinto Pieri di Bulgarnò. (Ps)

La premiazione l’11 gennaio al Metropol PADRE SANDRO FAEDI MENTRE TIENE


UNA TESTIMONIANZA A VERCELLI NEL 2011
Longiano
(FOTO ARCHIVIO CMD VERCELLI)

■ Teatro dialettale
Padre Sandro Faedi Al via la nuova rassegna

“Nemo propheta”
Il missionario
S
i svolgerà venerdì 11 gennaio alle
20,45 nel cineteatro Metropol, in
corso Mazzini a Gambettola, la della Consolata,
Rassegna di teatro dialettale al “Petrella” di
serata di premiazione del “Nemo legato a Gambettola, Longiano. Organizzata da 18 anni dalla
propheta in patria 2018” che sarà
assegnato a padre Sandro Faedi. è amministratore filodrammatica longianese “Hermanos”, ritorna
per cinque domeniche con appuntamenti alle 15.
Il premio, giunto alla ventiquattresima apostolico della diocesi Il prezzo è di 6 euro (settore unico) per spettacolo.
edizione, è stato istituito dal gruppo
culturale Prospettive nel 1991 (fino al di Tete in Mozambico I primi a esibirsi, domenica 13 gennaio, saranno
gli attori della “Compagnia della speranza” di
2010 con cadenza annuale, poi Savignano sul Rubicone che proporranno “Vlen pri
diventata biennale), ed è riservato a Madonna Consolata ed è molto legato a Nampula, sempre in Mozambico. Per sórg”, tre atti di Antonella Zucchini. Domenica 20
cittadini nati o vissuti a Gambettola, o Gambettola. La sua famiglia per anni ha farsi un’idea, la diocesi di Tete si estende gennaio sarà la volta del “Piccolo teatro” di
che comunque abbiano avuto a che fare gestito un rinomato forno in piazza II su un territorio di 100mila chilometri Ravenna con la commedia “E parsot de signor” di
con la cittadina, e che si sono distinti Risorgimento e tuttora vi risiedono i quadrati (quattro volte la Sicilia) e conta Giovanni Spagnoli. Domenica 27 gennaio salirà sul
nell’impegno sociale, culturale, parenti. È nato a Gatteo il 2 ottobre 1947 274mila battezzati su una popolazione palco la compagnia teatrale “Jarmidied” di Rimini
sportivo, artistico o professionale. ed è stato ordinato sacerdote il 16 di oltre un milione e 700mila abitanti. che presenterà “La fein de’ mònd”, tre atti di Guido
A distanza di venti anni - nel 1999 fu dicembre 1972. È subito partito per la La serata di premiazione dell’11 gennaio Lucchini. Gli ultimi a esibirsi saranno i “Giovani di
assegnato a padre Antonio Bellagamba - missione. Alternando periodi di sarà coordinata da Ramona Baiardi del Chiusura” di Imola che proporranno il 3 febbraio
è ancora un uomo di Chiesa, un presenza in Italia, ha prestato servizio gruppo culurale “Prospettive”. Vedrà la “L’ingarboj”, tre atti di Silvio Zambaldi per la regia
missionario della Consolata, a essere prima in Venezuela e poi in Mozambico, partecipazione della corale polifonica di Luciano Farnè.
stato scelto come destinatario del dove assieme ad altri confratelli della “Antonio Vivaldi” di Gambettola, del Il pomeriggio di domenica 10 febbraio sarà
premio. Si tratta di padre Sandro Faedi. Consolata è stato impegnato per anni gruppo di percussioni composto da dedicato alle premiazioni della rassegna.
Questa la motivazione scelta dalla nella parrocchia e nel centro Daniele Cinzi, Federico Lapa e Walter Nell’occasione, gli “Hermanos” di Longiano (nella
giuria: “Instancabile messaggero di catechistico del villaggio di Guiua. Traversa e la proiezione di immagini foto, in scena), proporranno fuori concorso, per la
speranza e di pace, in costante Attualmente si trova in Mozambico originali del continente africano prima volta, “As avde’ fantesma”, tre atti di
cammino verso i più bisognosi. Una vita dove, dal 2017, ricopre l’incarico di gentilmente concesse da Carlo Antonio. Giovanni Spagnoli con Patrizia Bissoni, Giusi
al servizio dell’altro per costruire un amministratore apostolico della diocesi L’organizzazione ha il sostegno del Canducci, Piero Coli, Luca Orlandi, Mirco Procucci e
futuro in territori difficili ai confini del di Tete, in sostituzione di un altro Comune di Gambettola e del Credito Patrizia Ronchi. Al termine di tutti gli spettacoli
mondo”. missionario della Consolata, padre cooperativo romagnolo. sarà offerta una merenda nel ridotto del teatro.
Padre Sandro Faedi è missionario della Inàcio Saure, nominato arcivescovo di Piero Spinosi Mv

Gambettola | Corpo bandistico in rosa Gatteo | Sport, premiato Luca Pacioni


PIPPO FOTO

OMAGGIO DI MAURO RICCI A CLAUDIA POZZI


(FOTO MARIO GAMBETTOLA)

PASSAGGIO DI BACCHETTA PER IL CORPO BANDISTICO “CITTÀ DI GAMBETTOLA”. L’occasione è PIAZZA VESI GREMITA IL POMERIGGIO DELL’1 GENNAIO PER L'EVENTO “BUON ANNO GATTEO”.
stato il concerto di fine anno che si è tenuto in un gremito teatro comunale lo scorso 28 dicembre. La tradizionale festa di inizio anno è stata animata da Moreno il Biondo e dall'orchestra “Grande
Claudia Pozzi, quarantatreenne di San Mauro Pascoli, ha preso il posto alla direzione sostituendo il evento”. Ospite d’eccezione il cantautore Andrea Mingardi. Sul palco anche i “Roxy bar”.
cesenate Mauro Ricci, che ha lasciato l’incarico per impegni professionali. Nel corso della serata, i L’evento è stato l'occasione per il conferimento ufficiale del premio “Gatteo terra dei talenti”, isti-
due direttori si sono alternati nella direzione concludendo con il brano dei saluti finali diretto da tuito dall’Amministrazione comunale allo scopo di gratificare con un segno tangibile l’attività di chi
entrambi, sottolineato dagli applausi scroscianti del pubblico. Il presidente del sodalizio gambetto- si sia distinto nella vita per il nome di Gatteo. La Giunta e il sindaco Gianluca Vincenzi - sul palco
lese, Antonio Baldini, ha ringraziato il maestro Ricci per l’impegno profuso in questi anni di dire- anche l’onorevolea Jacopo Morrone - hanno premiato Luca Pacioni (25 anni), corridore professio-
zione e per aver contribuito alla nascita della Big Strazz Band. Nel formulare gli auguri alla nuova nista gatteese, che nel 2018 ha ottenuto tre vittorie per la squadra Wilier Selle Italia. La candida-
direttrice, ha precisato che nei 156 anni di storia è la prima volta che una donna è alla direzione tura è stata sostenuta da 120 firmatari su proposta di Donatella Grilli del centro culturale “Il
della banda, dicendosi certo che contribuirà a far crescerne ulteriormente il livello qualitativo. (Ps) Tralcio” e da Silvana Montalti della Var (Volontari aiuto responsabili), associazione ragazzi.
14 Giovedì 10 gennaio 2019 Valle Savio

Un 2019 T urismo e commercio affrontano il


nuovo anno tra sofferenze e speranze.
riguarda la tradizionale ricettività
alberghiera.
Cangini -. È stato un bel momento di
condivisione a cui ha partecipato gran
Sarsina
Non abbiamo ancora ingranato la marcia Il periodo natalizio, con gli eventi e le parte della comunità”.
di ripresa per partire, il motore è acceso ma la
macchina rimane ferma.
iniziative, potrebbe aver “pareggiato” il
conto coi numeri dello scorso anno, ma a
Quanto al commercio il 2018 si è chiuso
con la chiusura di alcuni esercizi anche
all’insegna Mentre da altre parti la macchina va.
È un po’ il caso dell’andamento della
quanto pare in Regione complessivamente
l’andamento 2018 è stato positivo e
storici, come il negozio dell’Itala
Bendoni, in Piazza Allende a San Piero, ■ Don Quintino
del turismo stagione turistica, in particolare per
quanto riguarda Bagno di Romagna.
quindi si è un po’ segnato il passo.
Tra i vari eventi delle feste da ricordare il
un’attività di famiglia iniziata a fine ’800.
Ma anche con la “ripresa” di qualche altra Un convegno lo ricorda
Siamo arrivati a fine ottobre (ultimi dati successo della seconda edizione del attività, come l’unico negozio di a cinquant’anni dalla morte
e del disponibili) con un leggero arretramento
sui pernottamenti complessivi nelle
Capodanno in piazza a Sarsina, col
sindaco Enrico Cangini che ringrazia Pro
alimentari in Piazza Mazzini a Mercato
Saraceno, che dal 2 gennaio viene gestito
commercio strutture turistiche del Comune termale,
evidente in particolare per quel che
Loco e sponsor”. Abbiamo visto piazza
Plauto gremita - commenta soddisfatto
dalla ventenne Alessia Andreotti.
Alberto Merendi

I dati sono stati presentati in uno studio Uil relativo al territorio cesenate
segnala una difficoltà del cesenate nel
suo complesso, cosa si dovrebbe dire per
la situazione ad esempio del Comune di
Verghereto?
Oltre ad avere un numero di redditi da
pensione pari al numero dei redditi da
lavoro dipendente, questi ultimi sono i ercoledì 26 dicembre, a 50 anni esatti
redditi mediamente più bassi dell’intero
comprensorio, e con un gap consistente.
M dalla morte, in Basilica Concattedrale a
Sarsina si è tenuto un incontro di ricordo e
Rispetto ai 20.876 euro di imponibile commemorazione del Servo di Dio don
medio dei cittadini di Cesena, ed ai Quintino Sicuro, eremita e ricostruttore di
19.373 della media del cesenate nel suo Sant’Alberico, con gli interventi di Marino
complesso, il reddito medio denunciato Mengozzi, direttore dell’Ufficio Arte Sacra e
dai lavoratori del Comune di Verghereto è Beni Culturali della Diocesi, don Ezio
di 15.757 euro, il più basso dell’intero Ostolani, primo Postulatore della causa di
territorio. beatificazione, e di Massimo Scarani,
Il reddito medio dei lavoratori dipendenti presidente dell’associazione don Quintino

Lavoro e pensioni inValle Savio per Sarsina è di 17.288 euro, per Bagno di
Romagna di 17.458 euro, per Mercato
Saraceno di 18.654 euro.
Se a Verghereto il numero dei redditi da
di Sarsina. Oltre al vescovo di Cesena-
Sarsina monsignor Douglas Regattieri, che
ha presieduto la celebrazione eucaristica

AVerghereto i redditi più bassi pensione è pari a quello dei redditi da


lavoro dipendente (100%), a Bagno di
Romagna è l’87,09%, a Sarsina è l’85,50%.
seguita agli interventi, hanno partecipato
tanti fedeli e parroci del mercatese, del
sarsinate e il coordinatore della Zona
pastorale Sarsinate-Alta Valle del Savio
A Cesena è pari al 72,71% ed a Gatteo don Rudy Tonelli, parroco di San Piero. La

A
nche dai dati relativi ai redditi quote di redditi da pensione rispetto ai addirittura al 45,93%, a testimonianza di Zona Pastorale aveva già promosso a fine
dichiarati dai contribuenti arriva redditi da lavoro dipendente. una realtà “ricca” di lavoratori e “povera” settembre un partecipato pellegrinaggio
una ulteriore conferma della A Verghereto, per esempio, il numero dei di pensionati. da Balze fino all’eremo, per una preghiera
situazione di svantaggio dei territori contribuenti che ha denunciato reddito Come evidente tra realtà dell’alta valle e davanti al sepolcro di don Quintino.
collinari e montani. da pensione è esattamente pari al resto del territorio si mantiene un “gap” Presenti i sindaci di Verghereto Enrico
Se in media i redditi dei lavoratori numero dei contribuenti con reddito da consistente. Salvi, di Sarsina Enrico Cangini, di Mercato
dipendenti del cesenate sono più bassi di lavoro dipendente, 661 e 661. I vari progetti e le iniziative su “Quale Saraceno Monica Rossi. Marino Mengozzi
circa 3.000 euro rispetto alla media I dati riguardano le dichiarazioni dei futuro per la montagna” promossi dai ha ripercorso la storia della presenza di
regionale, i redditi per i lavoratori dei redditi relative al 2016 e sono stati Comuni montani dell’Unione dei don Quintino all’eremo e della vicinanza e
nostri Comuni di collina e montagna recentemente presentati in uno studio Comuni e che hanno visto una prima fase sostegno col quale l’accolse l’allora
sono a loro volta più bassi e in maniera della Uil relativo al territorio cesenate. concludersi nella primavera del 2017 vescovo di Sarsina, monsignor Carlo
consistente rispetto a quelli di Comuni Se il reddito medio dei lavoratori hanno urgentemente bisogno di vedere la Bandini. Don Ezio Ostolani ha ricordato la
“più ricchi” come Cesena e Longiano. dipendenti del cesenate nel suo partecipazione convinta di tutti e di costante della preghiera e del lavoro, che
E la composizione demografica che vede complesso, pari a 19.373 euro, è inferiore passare dalle enunciazioni e dagli studi ai riempiva le giornate di don Quintino “senza
consistenti quote di persone anziane e sia al dato medio regionale (22.205 euro) fatti. risparmiarsi, portando il materiale
“poco attive” viene evidenziata dalle che al dato nazionale (20.680 euro), e Alberto Merendi necessario per la riparazione dell’eremo a
spalla lungo la mulattiera”. Massimo
Scarani ha ricordato la sua assidua
frequentazione dell’eremo, dal 1962, e
Ultimi presepi er domenica 13 gennaio sono almeno due della Solidarietà per la conclusione della 11°
l’incontro con don Quintino, “una figura

in mostra P le iniziative legate alla valorizzazione della


tradizione natalizia del Presepe. Da un lato a
edizione de “Il Presepe in Famiglia”. La
commissione ha visionato i vari Presepi, come al
straordinaria - ha detto Scarani - il cui
incontro lasciava un segno profondo”. Al
termine della celebrazione il vescovo
San Piero si concluderà la rassegna “Il Presepe solito almeno un centinaio, ed a tutte le famiglie Douglas ha confermato che il postulatore
in famiglia” col ritrovo e la premiazione finale partecipanti verrà rilasciato un attestato di della causa di beatificazione sta
ed a Linaro sarà possibile per l’ultima volta partecipazione: alle tre migliori realizzazioni esaminando la testimonianza di un
ammirare i “Presepi nel Borgo”. Qui i visitatori verrà consegnata una targa ed altri premi sono possibile miracolo e che ormai potrebbe
saranno accolti con dolci, tè e brulè nella sala previsti. Tra i presepi originali anche quest’anno essere vicino il momento in cui,
parrocchiale, dove è anche allestita una mostra si segnala quello della famiglia Carretta, con la riconosciuto il miracolo, il Servo di Dio
fotografica. Natività allestita ed arrivata… in bicicletta, a diventerà “Venerabile”.
A San Piero domenica alle 15 ci si ritrova presso ricordare la passione ed i successi di gioventù di Al.Me.
la sede del Centro Ricreativo Culturale di Via “Carlino”, deceduto nel 2016.

Mercato Saraceno
In tanti per l’ultimo saluto
Ponte
al vicesindaco Luciano Casali Giorgi
I
l periodo delle festività natalizie ha riservato tristezza e dolore alla
comunità mercatese per la morte del vicesindaco Luciano Casali,
conosciuto anche per la sua costante partecipazione negli anni
alla vita sociale, politica e culturale del paese.
Casali è deceduto nella prima mattinata del 24 dopo un intervento
subito per un malore accusato nei giorni precedenti. Aveva appena
compiuto 59 anni. Era funzionario del Servizio tecnico di Bacino Romagna ed in Amministrazione
aveva le deleghe per Lavori pubblici, urbanistica, edilizia scolastica, Protezione civile, gestione del
territorio e dissesto idrogeologico. Dalla giornata del 26 numerosissimi cittadini hanno potuto
recare il loro omaggio presso la camera ardente, in Municipio, e il 27 con rito civile si è celebrato il
funerale. Dai ricordi di colleghi amministratori, amici, colleghi di lavoro, parenti, è emersa la figura Piatti tipici romagnoli, accompagnati da pizzichi
di una persona con una grande passione per Mercato Saraceno, passione che l’ha accompagnato di novità e voglia di scoprire sapori particolari.
fino all’ultimo istante. Alle esequie hanno partecipato tra gli altri l’Assessore regionale Emma Petitti,
l’europarlamentare Daniele Zoffoli, gli amministratori di tutta la valle. Pasta fatta in casa e dolci scrupolosamente secondo le ricette
Il primo saluto, da cittadino ed amico, è stato quello del parroco don Claudio Canevarolo, che ha delle nostre nonne
ricordato gli incontri e la collaborazione anche per i lavori della torre-campanile. “Lascia un vuoto
incolmabile - aveva commentato il sindaco Monica Rossi -. Per me e per l’intera Giunta in questo
momento c’è solo tristezza, uno smarrimento enorme”. Al dolore per la scomparsa si è aggiunto il Ristorante Albergo Bar
rammarico per Casali di non aver potuto vedere il completamento di alcune opere per cui si era 47020 Cella di Mercato Saraceno (Fc)
molto impegnato ed ora in dirittura d’arrivo, come il completamento degli appartamenti all’ex
Ahena e i lavori di riqualificazione al centro sportivo. Tel. 0547 96581-96563 - fax 0547 96636
Al. Me. pontegiorgi2004@libero.it Facebook: Pontegiorgi Risto
Radici&Futuro Inverno Giovedì 10 gennaio 2019 15

PREVEDERE IL TEMPO ATMOSFERICO IN ROMAGNA RAPPRESENTAVA UN VERO


MITO. Riconoscere i venti dalla prima folata era di fondamentale importanza.
Immaginiamoci in piazza del Popolo, a Cesena, con la capacità di prevedere il meteo

“E Travarson”, quel vento che soffia


da sud sud-ovest e non porta mai nulla di buono
COLAZIONE TRA LE RIGHE
I
l mito della meteorologia attraverso la tradizione
popolare romagnola. In Romagna si parlava del “tempo”
più che in Gran Bretagna gli inglesi. Racconto: Serena Menghi
Poter prevedere la pioggia, il freddo, il caldo, il gelo ed Foto: Denise Biondi
evitare le calamità atmosferiche per i nostri nonni era Ricetta: Marika Lombardi
fondamentale per la sopravvivenza. Molti di voi
ricorderanno che già ci eravamo interessati alle previsioni
del tempo mediante le “giornate indicatrici” delle calende.
In quell’occasione gli ospiti della Fondazione “Maria
Fantini”, di Cesena, che io definii i meteorologi della Procurarsi una giornata tiepida e ½ cucchiaino di
tradizione, osservarono le giornate dal 1° al 24 gennaio e sole. Poi liberarsi di tutte le spine, fino a ottenere
formularono previsioni di massima relative a ognuno dei un mattino bello liscio.
mesi dell’anno. In attesa di poter pubblicare questo Sistemare la carta sul tavolo con sopra le rose ap-
prezioso bollettino anche per il 2019, sonderemo altre pena comprate, arrotolandole in essa come a rin-
possibili fonti di previsione atmosferica. Una previsione calzare il letto di chi ami, curandosi che l’orlo del
spicciola può essere fatta anche attraverso i venti. È proprio lenzuolo sia perfetto.
a tal proposito che ora tratterò delle caratteristiche di tutti i Abbondare di creatività e dare forma alla composi-
venti conosciuti da secoli dai nostri predecessori. Per zione.
rendere comprensibile a tutti voi quello che andrò ad A questo punto, riempire un vaso di soddisfazione
esporre, immaginate uno scenario molto familiare, la e porre il mazzo di rose al centro del salotto.
nostra bella piazza del Popolo, a Cesena. Immaginate di Ammirare a 360°, da diverse angolazioni.
essere a fianco
PIAZZA DEL POPOLO, A CESENA, CON LA alla fontana
FONTANA MASINI AL CENTRO DI UNA ‘RO-
MAGNOLISSIMA’ ROSA DEI VENTI Masini e di avere
lo sguardo
puntato verso i
portici, cioè a
Rose di marmellata
Nord, ora
immaginate di “Bura” un vento che porta le caratteristiche piogge che
essere investiti da durano tre giorni; da Nord Nord-Est soffia e “Ziriot” il
folate di vento; vento di Cervia che porta buon tempo; da Est spira e
pochi sapranno “Vent ad levant” che è rasserenatore; da Sud Sud-Est
riconoscerlo e troviamo e “Rimnes” il vento di Rimini che
soprattutto generalmente porta bel tempo e la pioggia solo per
indicarne le brevi periodi; da Sud soffia la “ Curena” che in autunno
conseguenze e primavera porta la pioggia e in estate calura e gran
pratiche nel breve secco; da Sud Sud-Ovest ci giunge e “Travarson” che
periodo, questo non porta mai nulla di buono. Infatti così si diceva “L’è
naturalmente poc quell ad bon”; a Ovest troviamo e “Vent ad Fenza”
prima di aver che è freddo, ma porta il bel tempo; per ultimo da Nord
proseguito nella Nord-Ovest ci arriva e “Vent de Mel-canton” da sempre
lettura di questo temuto in quanto portatore di tempeste e uragani. Per
semplice oggi ci fermiamo qui, con la speranza di essere stati
“trattatello”. A sufficientemente chiari.
Ingredienti per 9 rose:
Nord troviamo la Diego Angeloni
200 gr di farina di tipo 1
80 ml di acqua
20 ml di olio extravergine d’oliva
Le cose dei nonni La soluzione a “Le cose dei
nonni” della scorsa settimana, è: Proverbio 1 pizzico di sale
1/2 vasetto di marmellata a scelta (io ho usato
Scaldén (scaldino in terracotta la marmellata alle more)
E bsogna fe quell ch sta ben, e no quell
smaltata (decorato in esterno con
ch s po’ fè. Precedimento:
festoni in rilievo. Veniva riempito di
Chi ch an s cuntenta d l unest, perd e Impastare la farina, con il sale, l’olio e l’acqua e
braci e tenuto in grembo per riscal-
mandgh e pu enca e rest. ottenere un composto liscio da far riposare 30
darsi le mani). La soluzione esatta è
A fè quell ch an s dev, l’intarven quell ch minuti in frigorifero.
stata data per primo da Primo Gian-
an s cred. Stendere la sfoglia e rifare delle strisce di 5 cm e
nini: vince il libro “Te lo do io il bar-
“Bisogna fare quello che sta bene, e non lunghe circa 20 cm.
bone” da ritirare in redazione, via
quello che si può fare”; facciamo quello Stendere la marmellata sulla sfoglia e piegare
don Minzoni 47, Cesena.
che è giusto e buono e non tutto quello 1/2 cm di sfoglia nel bordo inferiore per rica-
Tra i partecipanti che hanno dato la
che i nostri mezzi economici ci con- vare un orlo.
soluzione esatta, è stata sorteggiata
sentono. Arrotolare le strisce su se stesse e mettere in
Serena Ottaviani.
I nostri lettori sono invitati a indovinare Vince un vassoio di 10 bomboloni “Chi non si accontenta dell’onesto, una teglia da forno o uno stampo da budini e
l’oggetto della memoria. Che cosa è? perde il manico e anche il resto”: voler infornare a 180° per 15-20 minuti.
della tradizione da ritirare presso la guadagnare oltre l’onesto prima o poi ti
La soluzione, rigorosamente in dialetto,
pasticceria “Caffè le millevoglie”, fa perdere tutto. “A fare quello che non
va comunicata alla redazione
viale Abruzzi 233 angolo via Lazio a si deve, interviene quel che non si
(redazione@corrierecesenate.it,
tel. 0547 1938590). Cesena (zona stadio), crede”; quando si fa quel che non si
Primo premio: un libro. Premio a sorteg- entro il mercoledì mattina succes- deve, si possono avere conseguenze
gio fra tutti i partecipanti: un vassoio di sivo la pubblicazione del vincitore inaspettate.
bomboloni. (previa prenotazione). D. A.

Ingredienti per 4 persone


L’azdora di Romagna 1 stinco di vitello 2 foglie di salvia
di Giusi Canducci (oppure 2 di maiale) 1 bicchiere di vino bianco secco
50 gr. di burro ½ litro di brodo
1 rametto di rosmarino sale
2 foglie di alloro pepe

Stinco arrosto In un tegame a bordo alto scaldare il burro e rosolarvi bene lo stinco su
tutti i lati. Aggiungere rosmarino, alloro e salvia e sfumare con il vino.
Quando tutto il vino sarà evaporato aggiustare di sale e pepe e coprire con
L o stinco di maiale o di vitello oggigiorno lo
si trova sul menù in molti ristoranti du-
rante tutto il periodo invernale. Tuttavia, fino
il brodo caldo.
Continuare la cottura a fiamma molto bassa per un paio d’ore o fino a
a non molto tempo fa era un piatto riservato quando la carne risulterà morbidissima. Se necessario, aggiungere altro
alle festività natalizie. Probabilmente si tratta brodo.
di una tradizione che arriva dai Paesi del Quando lo stinco è cotto disporlo sul piatto di portata con un contorno di
nord, ma visto la bontà di questo piatto noi lo patate arrosto. Filtrare il fondo di cottura e se necessario farlo restringere
facciamo nostro con molto piacere. un po’ e servirlo a parte come salsa di accompagnamento.
16 Giovedì 10 gennaio 2019 Vita della Chiesa

La vita è un dono all’aziendalismo e al profitto a tutti i costi.


“La vita è dono di Dio”, esordisce Bergoglio, e
proprio per questo “l’esistenza non può essere
considerata un mero possesso o una proprietà
religione. Il suo esempio continua a
guidarci nell’aprire orizzonti di gioia e di
speranza per l’umanità bisognosa di
comprensione e di tenerezza, soprattutto

Non è proprietà privata privata, soprattutto di fronte alle conquiste della


medicina e della biotecnologia che potrebbero
indurre l’uomo a cedere alla tentazione della
manipolazione dell’albero della vita”.
La cura dei malati ha bisogno di professionalità e
per quanti soffrono”.
“Il volontario - scrive Francesco - è un
amico disinteressato a cui si possono
confidare pensieri ed emozioni; attraverso
l’ascolto egli crea le condizioni per cui il
Diffuso il messaggio del Pontefice per la Giornata del malato di tenerezza, di gesti gratuiti, immediati e semplici malato, da passivo oggetto di cure, diventa
come la carezza: di fronte alla cultura dello scarto soggetto attivo e protagonista di un
(11 febbraio).“Le istituzioni sanitarie cattoliche dovrebbero e dell’indifferenza - l’appello - il dono va posto rapporto di reciprocità, capace di
salvaguardare la cura della persona più che il guadagno”, il monito come il paradigma in grado di sfidare recuperare la speranza, meglio disposto ad
l’individualismo e la frammentazione sociale accettare le terapie”.
contemporanea, per muovere nuovi legami e varie “La dimensione della gratuità dovrebbe

“L
FOTO CALVARESE/SIR a vita è un dono di Dio, forme di cooperazione umana tra popoli e animare soprattutto le strutture sanitarie
non è “proprietà privata”. culture”. Donare non è regalare, precisa Francesco, cattoliche” è l’esortazione contenuta nella
Nel messaggio per la è “prima di tutto riconoscimento reciproco, che è parte finale del Messaggio per la Giornata
Giornata mondiale del malato, che si il carattere indispensabile del legame sociale”. mondiale del malato, in cui il Papa ribadisce
celebra l’11 febbraio in forma solenne “Ogni uomo è povero, bisognoso e indigente”, in che queste “sono chiamate a esprimere il
a Calcutta, papa Francesco individua ogni fase della sua vita, il dato antropologico di senso del dono”, in risposta “alla logica del
nella logica del dono l’antidoto alla partenza, che a partire dal senso del limite “ci profitto a ogni costo, del dare per ottenere,
“cultura dello scarto e invita a rimanere umili e a praticare con coraggio dello sfruttamento che non guarda alle
dell’indifferenza”, e indica in Madre la solidarietà, come virtù indispensabile persone”. “Le istituzioni sanitarie cattoliche
Teresa il “modello” di carità verso i all’esistenza”. non dovrebbero cadere nell’aziendalismo,
poveri e i bisognosi. Un “grazie” ai “Santa Madre Teresa ci aiuta a capire che l’unico ma salvaguardare la cura della persona più
volontari e un monito alle strutture criterio di azione dev’essere l’amore gratuito verso che il guadagno”, la raccomandazione.
sanitarie cattoliche: no tutti senza distinzione di lingua, cultura, etnia o www.agensir.it

Papa Francesco ha ricevuto in udienza i membri del corpo diplomatico Bologna


FOTO VATICAN MEDIA/SIR
■ “Devotio”
Oggetti sacri e servizi in fiera

Dal 17 al 19 febbraio, presso il Quartiere fieristico

Vaticano di Bologna, si terrà la seconda edizione di


Devotio, esposizione di prodotti e servizi per il
mondo religioso. La manifestazione, che si
svolgerà nei padiglioni 33 e 34 di Bologna Fiere
rappresenta una nuova occasione di dialogo tra il
mondo della produzione, della progettazione e
dei servizi con le istituzioni ecclesiastiche e gli

No a populismi e nazionalismi
addetti ai lavori.
Devotio, patrocinata dal Pontificio consiglio della
cultura del Vaticano, l’Ufficio liturgico nazionale
della Conferenza episcopale italiana, la Diocesi di
Bologna, l’Ordine degli architetti, la Fisc
(Federazione italiana settimanali cattolici) e

P
opulismi e nazionalismi: due interlocutori, la disponibilità a un occorre “una risposta comune, Assoreli, espone le novità della produzione
“pulsioni” che hanno minato la confronto leale e sincero e la volontà di concertata da tutti i Paesi, senza dall’arredamento ai complementi,
Società delle Nazioni e che accettare gli inevitabili compromessi che preclusioni e nel rispetto di ogni dall’impiantistica alle tecnologie, dagli oggetti ai
riappaiono oggi, indebolendo il nascono dal confronto tra le parti. legittima istanza, sia degli Stati, sia dei paramenti liturgici, dalle vetrate ai mosaici,
multilateralismo da essa inaugurato un Laddove anche uno solo di questi migranti e dei rifugiati”, partendo dai due dall’arte sacra all’architettura, senza trascurare il
secolo fa e gettando la politica in una elementi viene a mancare, prevale la Global compacts siglati a Marrakech. settore dei servizi e il mondo dell’articolo
“crisi di credibilità”. È la lucida analisi ricerca di soluzioni unilaterali e, in “Gli abusi contro i minori costituiscono devozionale che vede in mostra immagini sacre,
che fa da sfondo al sesto discorso del ultima istanza, la sopraffazione del più uno dei crimini più vili e nefasti possibili. rosari, medagliette, prodotti editoriali, icone,
Papa al corpo diplomatico, lunedì 7 forte sul più debole”. Essi spazzano via inesorabilmente il gadget e souvenir. Ci sarà posto anche per la
gennaio, durato più di un’ora e Alla “globalizzazione sferica”, che livella meglio di ciò che la vita umana riserva a proposta culturale Devotio Lab, articolata sul
lungamente applaudito in Sala Regia. le differenze, è preferibile una un innocente, arrecando danni tema “Liturgia e accoglienza. Rendere accessibile
Punto di riferimento il “memorabile globalizzazione “poliedrica”, che le irreparabili per il resto dell’esistenza”. l’inaccessibile”.
discorso” di Paolo VI, primo Papa a valorizza. “Alla politica è richiesto di Sono nette e inequivocabili le parole Le giornate di Devotio saranno caratterizzate da
prendere la parola all’Assemblea delle essere lungimirante e di non limitarsi a dedicate dal Papa a “una delle piaghe del cinque incontri che vogliono proporre una
Nazioni Unite. Nella parte centrale del cercare soluzioni di corto respiro”, il nostro tempo, che purtroppo ha visto riflessione su alcune modalità ed esigenze di
discorso, come nei precedenti, Francesco monito di Francesco. protagonisti anche diversi membri del accoglienza che la Chiesa vive quotidianamente
ha richiamato ancora una volta “Dare voce a chi non ha voce”, in clero”. “La Santa Sede e la Chiesa tutta nell’epoca contemporanea.
l’attenzione dei governi affinché si presti particolare alle “vittime delle altre guerre intera si stanno impegnando per Domenica 17 febbraio si terrà l’incontro “Le
aiuto “a quanti sono dovuti emigrare a in corso, specialmente di quella in Siria, combattere e prevenire tali delitti e il loro braccia aperte del Crocifisso” sul significato
causa del flagello della povertà, di ogni con l’immenso numero di morti che ha occultamento, per accertare la verità dei pastorale del gesto di accoglienza rappresentato
genere di violenza e di persecuzione, causato”, l’ennesimo appello alla fatti in cui sono coinvolti ecclesiastici e dalle braccia aperte del Crocifisso e sulle
come pure delle catastrofi naturali e degli comunità internazionale “perché si per rendere giustizia ai minori che hanno rappresentazioni artistiche che nei secoli passati
sconvolgimenti climatici, e affinché si favorisca una soluzione politica ad un subìto violenze sessuali, aggravati da sono state proposte. Al termine sarà inaugurata la
facilitino le misure che permettono la conflitto che alla fine vedrà solo abusi di potere e di coscienza”, sottolinea mostra “La bellezza del Crocifisso” dove saranno
loro integrazione sociale nei Paesi di sconfitti”. La Santa Sede auspica “che Francesco citando l’imminente esposte le opere realizzate dai giovani artisti
accoglienza”. Sono 183 gli Stati che possa riprendere il dialogo fra Israeliani e appuntamento da lui convocato in nell’ambito dei “Percorsi di riavvicinamento:
attualmente intrattengono relazioni Palestinesi, così che si riesca finalmente Vaticano a febbraio, che vuole essere “un artisti contemporanei a confronto con il mistero
diplomatiche con la Santa Sede, cui a raggiungere un’intesa e dare risposta ulteriore passo nel cammino della Chiesa cristiano”. Lunedì 18 febbraio con l’incontro della
vanno aggiunti l’Unione europea e il alle legittime aspirazioni di entrambi i per fare piena luce sui fatti e lenire le mattina “Spazi del commiato e riti per le esequie
Sovrano militare ordine di Malta. popoli, garantendo la convivenza di due ferite causate da tali delitti”. cristiane in una società multireligiosa” e del
“Il riapparire oggi di tali pulsioni sta Stati e il conseguimento di una pace Nella parte finale, il Papa condanna il pomeriggio “Rinati dall’acqua e dallo spirito: arte
progressivamente indebolendo il sistema lungamente attesa e desiderata”. ricorso alle armi nucleari e la tendenza e catechesi - percorsi battesimali” sarà l’occasione
multilaterale, con l’esito di una generale “Sono consapevole che le ondate ad “armarsi sempre di più”, e definisce per fare una riflessione sul come proporre e
mancanza di fiducia, di una crisi di migratorie di questi anni hanno causato urgente un accordo sulla cura affrontare i momenti cardine della vita cristiana
credibilità della politica internazionale e diffidenza e preoccupazione tra la dell’ambiente e il cambiamento del battesimo dei bimbi e dell’ultimo saluto dei
di una progressiva marginalizzazione dei popolazione di molti Paesi, specialmente climatico. defunti. Infine martedì 19 febbraio si discuterà di
membri più vulnerabili della famiglia in Europa e nel Nord America, e ciò ha Infine, un messaggio all’Europa, affinché “Liturgia e disabilità negli spazi ecclesiali” e de “Il
delle nazioni”. spinto diversi governi a limitare fugga la tentazione di “erigere nuove riscaldamento delle chiese storiche”.
Così il Papa mette in guardia dai due fortemente i flussi in entrata, anche se in cortine”, 30 anni dopo la caduta del Muro La proposta culturale di Devotio si completa con lo
“ismi” tornati in auge sullo scacchiere transito”, l’analisi di Francesco sul tema di Berlino, e uno all’Italia, perché spazio mostra “Liturgia e accoglienza” con gli
geopolitico. Premessa, invece, delle migrazioni: a una questione così “mantenga vivo quello spirito di fraterna scatti di Giorgio Barrera e un punto di consulenza
indispensabile del successo della universale “non si possano dare soluzioni solidarietà” che l’ha sempre per sacerdoti e operatori pastorali che desiderano
diplomazia multilaterale “sono la buona parziali”, il riferimento alle recenti contraddistinta. confrontarsi su casi concreti di gestione degli
volontà e la buona fede degli emergenze, per fronteggiare le quali M.Michela Nicolais spazi liturgici.
Attualità Giovedì 10 gennaio 2019 17

Il vescovo di Acireale fa il punto della situazione nelle zone colpite dal sisma dello scorso 26 dicembre: “La casa è una esigenza primaria”

Terremoto, si contano i danni ai piedi dell’Etna


obbiamo fare i conti lesionate, anche gravemente”. C’è occorre aspettare i sopralluoghi”. “La

“D con grandi incertezze


che, come è normale
che sia, scoraggiano un po’ tutti.
ancora un forte disagio e, con la fine
delle festività, cresce la voglia di far
presto. “Le richieste di controllo degli
gente - dice il vescovo - ci chiede di
avere un posto in cui pregare”. Così a
Pennisi e Findaca, dove don Mirco
Per far fronte a questa immobili fioccano e le squadre, formate Barillari, per le festività, ha celebrato
situazione, ci si sta impegnando da Vigili del fuoco, Genio civile, Messa all’interno di un plesso scolastico.
in una ricognizione dei danni Protezione civile e Comune, sono a un Il campanile della sua chiesa è crollato,
più precisa e veloce possibile, quinto rispetto alle richieste presentate. distruggendo anche la canonica e
che potrà aprire la via alla Non si sa quanto tempo sarà necessario lasciandolo illeso solo perché al muro al
ricostruzione e alla ripresa”. e anche il dopo è incerto. Gli anziani e i quale era appoggiato il suo letto ha retto
Dopo le feste, quando la vita pensionati riusciranno a ricostruire? E la al colpo. “Dormo nella casa del clero, a
FOTO AFP/SIR) riprende i ritmi della ricostruzione - si chiede il presule - un quarto d’ora di distanza da Pennisi,
quotidianità feriale, monsignor potrà avvenire negli stessi luoghi?”. ma - dice il sacerdote - praticamente
Antonino Raspanti, vescovo di Acireale, fa il punto della situazione nelle Monsignor Raspanti evidenzia che vivo ospite delle famiglie della frazione.
zone ai piedi dell’Etna colpite dal sisma dello scorso 26 dicembre. “insieme alle abitazioni, sono rimaste Loro hanno bisogno di una parola di
“Ci sono prima di tutto le persone, con le loro esigenze e le loro difficoltà ferite chiese, canoniche e oratori. In conforto, di una presenza, e io ho
legate alla casa e ci sono anche le difficoltà della Chiesa e dei parroci. Per alcune strutture i danni sono stati subito bisogno di loro. Cerco di dare loro
quanto riguarda le persone - dice monignor Raspanti - la macchina della evidenti perché seri e strutturali. consolazione, come cerco di darla a me
Protezione civile, pur con qualche piccolo disguido, funziona, ma non Richiederanno interventi lunghi e stesso. Anche io sono terremotato”.
basta a frenare lo scoramento. Molte case sono rimaste in piedi, ma sono costosi. In altre ci sono lesioni, ma Maria Chiara Ippolito

Per passare dalle community alle comunità

Il giornalista è chiamato
a fare rete sul territorio
Il 25 gennaio i giornalisti
S
empre di più il giornalista è
chiamato a svolgere un servizio
importante, quello di fare rete, dell’Emilia Romagna saranno
fare comunità, in un momento in cui
tutto sembra fluido e liquido. Per
a Forlì in occasione della festa
aiutare a comprendere e a svolgere del patrono san Francesco di Sales
questo lavoro, che è un vero e e del centenario del settimanale
proprio servizio, addirittura una
missione, il prossimo incontro diocesano “il Momento” ALCUNE TESTATE FISC (FOTO SICILIANI-GENNARI/SIR)
regionale per i giornalisti dell’Emilia-
Romagna si svolgerà venerdì 25
gennaio 2019 dalle 15 alle 19 a Forlì, nel Salone Interverranno, fra gli altri, Giovanni Rossi, presidente tempo stesso di solitudine, di azioni e di reazioni
comunale, in piazza Saffi 8, in occasione della festa del Ordine dei giornalisti dell’Emilia-Romagna, Marco individuali, è necessario fare squadra, lavorare insieme,
patrono dei giornalisti, san Francesco di Sales, e del Tarquinio, direttore di Avvenire, don Ivan Maffeis, rimodellare la presenza dei vari media anche con
centenario del settimanale della diocesi di Forlì- direttore Ufficio comunicazioni sociali Cei. imprese editoriali capaci di essere sostenibili e di vivere
Bertinoro “il Momento”. In questo tempo di cambiamento in cui i nuovi mezzi di le sfide del tempo di oggi.
Il percorso, iniziato a Bologna e proseguito in altre città e comunicazione, in particolare i social network, sono L’Ufficio regionale comunicazioni sociali Ceer si è
diocesi, giungerà quest’anno alla quindicesima edizione. diventati le “comunità” del nuovo millennio dove incontrato lo scorso 7 dicembre a Bologna insieme a
L’incontro regionale, aperto a tutti, è organizzato da: sempre più si svolgono la vita, le relazioni e le monsignor Matteo Zuppi, arcivescovo di Bologna e
Ufficio comunicazioni sociali Ceer, Ordine dei giornalisti conoscenze, occorre offrire una comunicazione al presidente della Conferenza episcopale Ceer, e a
Emilia-Romagna, in collaborazione con Fisc, Ucsi, Gater, servizio delle persone e del territorio, basata sul monsignor Tommaso Ghirelli, vescovo di Imola e
Acec, GreenAccord, con il patrocinio del Comune di racconto del quotidiano e della cronaca, nella continua delegato per le comunicazioni sociali Ceer, nell’ottica di
Forlì, l’ospitalità della diocesi di Forlì-Bertinoro e del “sfida” tra mezzi di comunicazione tradizionali e social lavorare insieme, aiutare le singole realtà e le persone a
settimanale “il Momento” e avrà come titolo “Dalle media e nell’ottica di un nuovo modello integrato. Per svolgere un servizio per un’informazione responsabile
community alle comunità. Il servizio del giornalista per un’informazione capace di “fare rete”, costruire che sappia raccontare la vita della gente e del territorio.
fare rete”. comunità, valorizzare l’apprendimento delle notizie Nella rivista “Il Nuovo Areopago” verranno raccolti gli
Al convegno, che è anche corso di formazione per senza stimolare gli istinti, ma accrescendo il valore atti del convegno che si svolgerà a Forlì il 25 gennaio e
giornalisti con l’acquisizione di crediti professionali, dell’interazione intesa come ascolto, dialogo e sono già stati pubblicati quelli dell’incontro del 26
previa iscrizione sulla piattaforma Sigef, sarà anche opportunità di incontro. Nel tempo della “socialitudine”, gennaio 2018 a Imola su “Notizie false, deontologia e
ripreso il messaggio di papa Francesco per la 53esima in cui gli strumenti tecnologici creano un nuovo giornalismo per la pace”.
Giornata mondiale delle Comunicazioni sociali. ambiente fatto di socialità, le communities appunto, e al Alessandro Rondoni
18 Giovedì 10 gennaio 2019 Solidarietà

Maratona Alzheimer Croce Verde


Pronto intervento
Raccolti 50mila euro sanitario
Al via il corso
L’
evento Maratona Alzheimer dello scorso 16 settembre è
riuscito a generare 50mila euro a beneficio del “Fondo orso di pronto intervento
Alzheimer 360°” per diverse attività di assistenza,
prevenzione e ricerca.
C sanitario (Pis) organizzato
dalla Croce Verde di Cesena e
Lo ha comunicato al termine del 2018 l’associazione “Amici di tenuto da medici e istruttori
Casa insieme”. Settima edizione della manifestazione organizzata PARTENZA DELLA MARCIA “MARATONA ALZHEIMER” 2018 Anpas. Il programma prevede otto
dall’asd Maratona Alzheimer lezioni di due ore ciascuna che si
da record. svolgeranno a partire da mercoledì
La cifra raccolta è destinata a Già aperte le iscrizioni della malattia di Alzheimer e delle Una parte del contributo destinato 16 gennaio alle 20,30 presso la
sostenere il progetto “Città alle gare competitive altre forme di demenza. Dal 2013, alla ricerca è stato donato dalle sala del quartiere Fiorenzuola, in
amica delle persone con grazie al contributo annuale di Associazioni Alzheimer romagnole e via Moretti 261, a Cesena. Le date
demenza” e alle attività del 2019 che si svolgeranno Maratona Alzheimer, sono nati i raccolto personalmente dai runner successive saranno: 23 e 30
assistenziali dedicate ad il prossimo 15 settembre Laboratori Benessere che hanno solidali che si sono impegnati in gennaio; 6, 13, 20 e 27 febbraio; 6
anziani in difficoltà che sono coinvolto centinaia di persone nel prima linea in una raccolta fondi marzo. Al termine del corso, si
svolte dall’associazione “Amici territorio. legata alla loro corsa. terrà un esame finale per il rilascio
di Casa insieme” a supporto di Alto Savio a San Piero in Bagno, Infine una parte del contributo In questi giorni hanno aperto le dell’attestato. È richiesta la
chi vive con la demenza. Si Convivium a Cesena e Sarsina, continuerà a finanziare il progetto iscrizioni alle gare competitive del partecipazione minima a 5 moduli.
tratta di appuntamenti a i laboratori RiattivaMente. triennale di ricerca della Fondazione 2019 che si svolgeranno il 15 Per iscriversi, contattare
cadenza settimanale di Un contributo importante è Iret onlus, avviato da giugno 2017, in settembre e alcune persone sono già l’associazione ai numeri 0547
condivisione e riattivazione destinato al tema della cui si studiano le alterazioni cerebrali corse a iscriversi, segno che la 632615 o 339 7930944,
cognitiva presso il Caffè Dolcini prevenzione, fondamentale per a livello cellulare prima che si Maratona Alzheimer è entrata nel o inviare un’e-mial a:
a Mercato Saraceno, il Caffè contrastare la manifestazione manifestino i sintomi dell’Alzheimer. cuore della gente. croceverde.cesena@libero.it.

Cesena | Cena all’Ossevanza Parrocchie Cesena | Tifo e solidarietà


Per il Camerun
fondi dal burraco
di Bulgarnò
ono state 49 le coppie che hanno
S partecipato lo scorso 30
dicembre, nei locali del circolo
parrocchiale di Bulgarnò, al trofeo
benefico di burraco.
L’intera cifra raccolta, 1.050 euro,
sarà destinata a un progetto avviato
in Camerun da don Gaetan Bissa,
sacerdote che ha prestato servizio
ALLA PARROCCHIA DELL’OSSERVANZA SI È RINNOVATO L’APPUNTAMENTO per alcuni anni a Gambettola e a
CON IL TRADIZIONALE CENONE SOLIDALE DI CAPODANNO. Un’iniziativa, Bulgarnò.
ideata dall’ex parroco padre Giovanni Bianchi, che si perpetua da anni, ri- Entro la fine di gennaio, i coniugi
volta a quanti sono soli o non possono permettersi di festeggiare l’arrivo del Marino Balzani e Maria Tilde QUANDO IL TIFO FA RIMA CON SOLIDARIETÀ. Domenica 23 dicembre la
nuovo anno, donando loro momenti di serenità. Sono stati una settantina i andranno in Africa e consegneranno tensostruttura della parrocchia di Sant’Egidio di Cesena ha ospitato il pranzo
partecipanti che hanno affollato il salone parrocchiale la sera del 31 dicem- il ricavato nelle mani di don Gaetan, solidale organizzato dal Club Forza Cesena Sant’Egidio che ha sede nella
bre: italiani e stranieri dei centri di accoglienza Caritas e alcune famiglie assi- che sta costruendo nel Paese parrocchia e che conta 200 iscritti. Assieme al Kick off e a Torcida Bianco-
stite dalla San Vincenzo. Grande è stata la disponibilità dei volontari, una africano un centro per aiutare le nera compongono l’associazione Insieme per il Cesena.
trentina, impegnati in cucina e a servire a tavola. Ad allietare i presenti, tom- ragazze madri. A questa somma si Oltre 180, in particolare anziani e persone sole, hanno preso parte al pranzo
bola, canti e musica. Molte le attività del territorio che hanno donato la quasi aggiungeranno altre offerte raccolte preparato dai volontari e aperto con un saluto augurale del vescovo Douglas
totalità degli alimenti utilizzati per preparare il menù. A loro e ai volontari è dall’associazione “Ponti di Regattieri. Il momento di solidarietà è proseguito in un clima di allegra condi-
andato il ringraziamento del parroco don Fabrizio Ricci. (Fs) solidarietà”. visione con il gioco della tombola.

NOTIZIARIO PENSIONATI
Pensioni, Cisl e Fnp: a cura del Sindacato Pensionati FNP CISL
“Pronti alla mobilitazione” (tel. 0547 644611 - 0547 22803)
e per il Patronato INAS CISL
“Abbiamo appreso in queste ore che dal (tel. 0547 612332) via R. Serra, 12 - Cesena
2019 i pensionati saranno ancora una
volta penalizzati perchè, a differenza di
quanto previsto, non verrà ripristinata la recupero del potere di acquisto delle
rivalutazione delle pensioni secondo i pensioni è stato posto con forza e In Emilia-Romagna cancellato il ticket per ricette e visite
meccanismi più equi della legge questa non è la risposta che ci
388/2000 ma interverrà un nuovo aspettavamo dal Governo rispetto FOTO PIXABAY.COM Dal 1° gennaio specialistiche i componenti delle famiglie con al-
sistema di riduzione della perequazione alla quale siamo pronti a promuovere 2019 sono circa 1,2 meno due figli a carico. Un beneficio che interesserà
per le pensioni superiori a 1.500 euro forme di mobilitazione e di lotta”. milioni i cittadini circa 330mila famiglie emiliano-romagnole, pari a
lordi al mese da cui il Governo conta di dell'Emilia-Roma- 1,1 milioni di residenti.
ricavare buona parte dei risparmi per Le priorità pensionistiche gna, con reddito fa- In sintesi, viene cancellata la quota aggiuntiva sui
finanziare le altre misure promesse. secondo Loris Cavalletti miliare annuo farmaci (fino a 2 euro a confezione, con un tetto
Questo è inaccettabile - hanno inferiore a 100mila massimo di 4 euro a ricetta) e sulle prestazioni spe-
dichiarato Annamaria Furlan e Gigi
e Gigi Bonfanti (Fnp)
euro, che non pa- cialistiche (fino a 10 euro a ricetta). A beneficiarne
Bonfanti, segretaria generale della Cisl e “La messa in discussione della gheranno più la 1,2 milioni di persone. Via anche il ticket base da 23
segretario generale dei pensionati della reversibilità da parte dell’Ocse per quota aggiuntiva euro per le prime visite specialistiche. La misura ri-
Confederazione di via Po -. Da anni la Cisl ridurre i costi, perchè sui farmaci e sulle prestazioni specialistiche. guarda tutti i componenti delle famiglie con almeno
e la Fnp chiedono con forza che venga l’allungamento della vita dispone sia
Non pagheranno più il ticket base per le prime visite due figli a carico.
finalmente riconosciuto ai trattamenti pagata per molti anni al coniuge
pensionistici un meccanismo di superstite, è inaccettabile”.
rivalutazione che effettivamente Così Loris Cavalletti, responsabile
risponda ai bisogni di milioni di Fnp Emilia Romagna, al Consiglio 50% dell’importo. Gigi Bonfanti, segretario mobiliterà assieme a Cgil e Uil, per amministrazione fino a novembre e ci
pensionati e di pensionate e che generale dei Pensionati Cisl Emilia generale Fnp nazionale, nel suo intervento sollecitare un cambio di passo nella sono risorse insufficienti per il rinnovo
permetta davvero di non far perdere il Romagna, cui ha partecipato il insiste sulla necessità di chiedere con forza linea di questo Governo”. Lo sottolinea dei contratti pubblici. Senza una vera
potere di acquisto delle pensioni, come segretario generale nazionale Gigi al Governo la rivalutazione delle pensioni. la segretaria generale della Cisl, riforma organica ed equa del fisco c’è il
di fatto oggi accade. E invece la risposta Bonfanti. “Le pensioni - rimarca Bonfanti - sono un Annamaria Furlan. “Ci sono molte ombre rischio fondato di un aumento della
del “Governo del cambiamento” si “In primis - spiega Cavalletti - perché salario differito e l’adeguamento e poche luci in questa Legge di bilancio, pressione fiscale, in particolare a livello
omologa alle prassi degli ultimi Governi: toglie al soggetto debole e già all’inflazione è un diritto, non elargizione che non è stata il frutto di un confronto e locale, un fatto che rischia di penalizzare
colpire e fare cassa con i pensionati colpito dalla perdita del coniuge, assistenziale”. “Bisogna fare chiarezza sulla di un necessario patto per la crescita con i redditi già tartassati di lavoratori,
ancora una volta e non agire in modo anche il sostegno economico. Poi spesa pensionistica, cominciando con il il sindacato e le altre parti sociali. È una pensionati e famiglie. Vedremo quale
forte e determinato, ad esempio, contro perché la reversibilità dell’assegno separare la previdenza dall’assistenza, i cui Legge di bilancio molto debole che non sarà il legame tra il reddito di
l’evasione fiscale. Poco importa che le pensionistico è sostenuta da costi vanno imputati alla fiscalità generale e affronta le urgenti e profonde necessità cittadinanza e le politiche attive del
nuove regole abbiano modulato contributi già pagati, anche al fine di quindi non possono più essere coperti dai espresse dai territori, dal lavoro, dalle lavoro, mentre la quota 100 per le
leggermente la riduzione percentuale sostenere il coniuge superstite”. contributi assistenziali versati dai categorie più deboli. Non si punta sullo pensioni è certamente un canale in più
prevista dalla legge in vigore fino al “Questo provvedimento - osserva lavoratori”. sviluppo e sugli investimenti produttivi. di flessibilità in uscita, anche se le
2018 per gli assegni fino cinque volte il Cavalletti - penalizza soprattutto le Le risorse per gli investimenti, già donne e i giovani restano i soggetti
trattamento minimo. È il meccanismo donne, i soggetti più deboli perché, Furlan, Legge di bilancio: limitate, sono drasticamente ridotte, penalizzati dall’attuale sistema
che è profondamente sbagliato, perchè vivendo più a lungo, più facilmente “Occasione sprecata per il Paese” bloccando così gli interventi in previdenziale. È una Legge di bilancio
colpisce per intero il complesso dei restano vedove e spesso senza infrastrutture materiali e sociali a partire senza un disegno strategico di sviluppo,
trattamenti pensionistici e non procede reddito proprio perché si sono “La Legge di bilancio approvata dal da sanità e istruzione. che colloca per il 2020 e 2021 sulle
in modo progressivo. Nella piattaforma sacrificate una vita per la famiglia”. Parlamento è purtroppo un’occasione Si fa cassa tagliando l’adeguamento spalle degli italiani un debito di oltre 50
unitaria di Cgil, Cisl, Uil il tema di una Già nel tempo la reversibilità è stata sprecata per il nostro Paese. Per questo a all’inflazione per le pensioni, si bloccano miliardi in virtù delle clausole di
perequazione delle pensioni equa e il ridimensionata e in media copre il gennaio la Cisl non starà ferma, ma si le assunzioni nella Pubblica salvaguardia”.
Cultura&Spettacoli Giovedì 10 gennaio 2019 19

Rassegna dialettale al“Bogart”: si apre con il gruppo“De Bosch” Cinema di Filippo Cappelli
aranno due farse del gruppo dialettale “De’ Bosch” di Dieci gli appuntamenti che ogni sabato alle 21, vedranno
S Gambettola (nella foto) ad aprire la 27esima edizione
del Festival della Commedia comica dialettale romagnola,
salire sul palco le compagnie dialettali del territorio: la
sera di sabato 19 gennaio sarà la volta della compagnia Eliseo, Multisala Aladdin (Cesena)
al teatro “Bogart” di Sant’Egidio di Cesena. “Jarmidied” di Rimini e a seguire il “Gad città di Lugo”, Uci Cinema (Savignano sul Rubicone)
L’appuntamento è per sabato 12 gennaio alle 21. La “Qui de funtanon” di Faenza, l’Accademia reggiana del
rassegna è organizzata dal cine-teatro Bogart in vernacolo”... in una carrellata di teatro e dialetto che ACQUAMAN
collaborazione con l’associazione teatrale “La Broza”. È assicureranno serate all’insegna delle più belle tradizioni di James Wan
dedicata ad Andrea Lelli, regista e attore della compagnia romagnole. Ingresso: 7 euro; ridotto (ultra 65enni e
“La Broza” deceduto nel 2017. donatori Avis) 6 euro. Per info: 342 0046238. I personaggi dei fumetti al cinema hanno rag-
giunto negli ultimi anni un livello altissimo.
Eppure all’interno di prodotti più o meno di
qualità e tutto sommato gradevoli, a volte si
trova il film che non ci si aspetta. Nel bene e

Cesena ha ospitato un evento di prestigio nel male. Il sesto capitolo del DC Extended
Universe è stato un rischio. Già dalle prime
uscite, con personaggi del calibro di Super-
man e Batman, si è avuta una certa freddezza.

“La leggenda del serpente Ma come ha insegnato ‘Ant-man’, a volte sono


i personaggi minori che regalano le sorprese
più impreviste: così, mentre per l’Avenger in

bianco” incanta il pubblico miniatura, per esempio, si è puntato sull’iro-


nia, per l’atlantideo la scelta è ricaduta sul-
l’avventura, raccontata con un pizzico di
kitsch, ed in entrambi i casi si è fatto centro.

del teatro Bonci Le difficoltà dietro al progetto di un film dedi-


cato ad Aquaman erano però molteplici: oltre
ad un sistema produttivo e strutturale diverso
rispetto alla Marvel, il personaggio di Aqua-

G
rande successo al teatro Bonci di man non è conosciuto come i suoi colleghi
Cesena per le uniche due date in L’opera, interpretata dalla della Justice League ed è dotato di poteri e vi-
Italia dell’opera “La leggenda del compagnia dell’Opera di cende che spesso risultano poco accattivanti
serpente bianco”, un classico spettacolo per il grande pubblico. La trama: nato dal-
della Compagnia nazionale dell’Opera di Pechino, è andata in scena l'unione del papà guardiano di un faro e di
Pechino, andata in scena sabato 5 e sabato 5 e domenica 6 gennaio Atlanna (Nicole Kidman), atlantidea ribelle,
domenica 6 gennaio facendo il sold out. Arthur (Jason Momoa) è dotato di poteri e
Si tratta del primo esempio di opera forza straordinari, specie nell'elemento
cinese giunta in Occidente nel 1955, danza, il canto, la recitazione, le azioni facilitando l’identificazione del acqua. Convinto che il popolo sommerso
quando il regista Mei Lanfang (1894 - acrobatiche, la musica: è tutto insieme, e personaggio da parte dello spettatore e abbia giustiziato sua madre per aver dato alla
1961) portò la sua versione del dramma si può osservare l’interprete che ha permettendo a un solo attore di luce un bastardo, non vorrebbe accettare il
in Unione Sovietica prima e in Europa cantato per dieci minuti a gola spiegata impersonare vari ruoli; nel teatro cinese suo destino di re di Atlantide, trono usurpato
poi. L’opera descrive l’incontro tra la iniziare una serie di complicate mosse di non ci sono le stesse maschere, ma il dal fratellastro Orm (Patrick Wilson). La trama
Dama Bianca, un’incantevole donna danza acrobatica da lasciare senza fiato lo trucco utilizzato, così forte e delineato ha, del film non punta sull’originalità ed appare
sotto le cui sembianze si nasconde lo spettatore. Passato il primo momento di approssimativamente, lo stesso effetto, piuttosto scontata. Così il regista Wan ha de-
spirito del Serpente Bianco, e Xu Xian, un straniamento, ci si rende conto che la l’identificazione è immediata e ciso di stupire il pubblico costruendo un
giovane uomo. I due si innamorano e si profonda differenza fra il teatro orientale l’attenzione, più che sulla fisionomia mondo nuovo, il regno di Atlantide, caratte-
sposano. Il monaco Fahai, però, invidioso e quello occidentale è il simbolismo. Non dell’attore, può concentrarsi sulle sue rizzato da un’ambientazione subacquea mae-
del loro amore, escogita numerose si cerca, per nulla, di imitare la realtà. movenze. Forse era lo stesso nell’antica stosa e credibile, al contempo tradizionale e
trovate per ostacolarli, col fermo intento Durante il grande combattimento della Grecia: di sicuro raramente si sono visti futuribile e attenta a rendere i movimenti cre-
di porre fine alla loro unione. In seconda parte non ci saranno veri colpi gesti più eleganti, raffinati, perfettamente dibili e coinvolgenti. Wan ha anche il grosso
conclusione, la Dama Bianca confessa la fra la Dama Bianca, sua sorella Blu e i esatti nella capacità degli interpreti di merito di dar vita ad un ottimo personaggio,
verità a Xu Xian ed entrambi riescono a monaci guerrieri che vogliono misurare le forze. Un sovrano ordine, un che appassiona fin da subito, senza distur-
esprimere i loro sentimenti più autentici. sconfiggerle. I colpi ci saranno, ma autocontrollo pressoché assoluto: solo
bare neppure negli elementi più kitsch (la Si-
L’opera di Pechino, di cui la versione di saranno simbolici. Un punto di contatto così si riesce a vincere la propria fisicità,
cilia è stereotipata in modo davvero barbaro,
Mei Lanfang rappresenta l’ultima fra Oriente e Occidente è l’uso della o, meglio, a incanalarla in modo efficace e
ad esempio). Funziona perfettamente anche
incarnazione, è un’unione di tutte le maschera. Nel teatro greco e latino la suggestivo.
forme artistiche in un unico corpo. La maschera copriva il volto dell’interprete, Paolo Turroni il cast (anzi, si sarebbe potuto concedere più
visibilità a Dafoe e la Kidman) senza contare
che alcuni cameo sono davvero godibili.
‘Aquaman’ è una bella sorpresa nell'ambito
del DC Estended Universe, probabilmente
anche inaspettata, che il pubblico ha già pre-
miato come il film più redditizio dell'intero
Mostra Sughi, aperta fino donare alla città di Cesena per ricordare il
novantesimo anniversario di nascita del padre, franchise. Nonostante qualche sbavatura e
qualche tema che poteva essere approfondito
avvenuta il 5 ottobre 1928. Realizzate dai primi anni
a domenica 3 febbraio Sessanta fino al 2009, le opere costituiscono una
preziosa documentazione del percorso artistico
un po' di più (per esempio quello della cre-
scita e dell’accettazione del proprio retaggio,
e opere grafiche di Alberto Sughi resteranno compiuto dall’artista cesenate in ambito grafico e oppure quello dell'inquinamento dei mari) ri-
L esposte nella Galleria del palazzo del Ridotto fino
a domenica 3 febbraio. La chiusura della mostra,
andranno ad accrescere la collezione della
Pinacoteca comunale, dove già sono conservati
sulta essere probabilmente il miglior film DC
prodotto finora, grazie alla coerenza del-
prevista per il 6 gennaio scorso, è stata prorogata alcuni dipinti del Maestro. La mostra può essere l'opera in generale e alle scelte stilistiche in-
fino al 3 febbraio. visitata tutti i giorni dalle 16,30 alle 19,30; il dovinate dagli autori. Che poi questa sorte sia
Ciò può consentire a molti di visitare ancora le 80 mercoledì, il sabato e la domenica anche al mattino toccata ad uno dei personaggi meno in vista
opere grafiche - tra litografie, serigrafie e acqueforti dalle 10,30 alle 12,30; lunedì chiuso. del mondo DC, non può che far ancora più
- che Serena e Mario Alberto Sughi hanno voluto L’ingresso alla mostra è gratuito. piacere.

alla Libreria cattolica SAN GIOVANNI corso Sozzi 39, tel. 0547 29654, Cesena - facebook Libreria S Giovanni - @LibreriaSGiovanni Saldi
anche in libreria
LEONE e timido, sottile come un giunco. Un Fino al 26 gennaio sconto
Paola Mastrocola giorno, in mezzo a tutta la gente che del 15% su una selezione di titoli
Editore: Einaudi (10 euro) passa, alle auto, sotto le luci e 10% su una selezione di oggetti
intermittenti degli alberi di Natale, si
Paola Mastrocola ha scritto una storia realistica e allo stesso mette a pregare. E la madre scopre, con
tempo magica, in cui tutti cambiano senza sapere perché. Un stupore e vergogna, che lo fa spesso, un po' ovunque. Si apparta, s'inginocchia, e
romanzo essenziale e profondo, capace di sorprendere a ogni prega. Per strada, al cinema, in bagno. Prega quand'è preoccupato, quando gli
riga sul piano umano e letterario. Fino a un diluvio universale in manca la nonna e il gioco del comò. O quando vorrebbe un bacio. O quando
minore, piccolo e gentile, che non distrugge niente ma rinnova e desidera aiutare qualcuno. La voce circola in fretta. Leone diventa «il bambino che
addolcisce il colore delle cose. Lo spettacolo del mondo nelle prega», lo scandalo della scuola, del quartiere intero. Molti lo deridono, ma molti,
mani di un bambino. Leone ha sei anni e ogni tanto, senza una anche, iniziano a confessargli i loro desideri.
ragione, si mette a pregare nei luoghi piú impensati. Lo fa Come fa la vita, Leone può esaudire le richieste o deluderle, avverare i sogni o
perché ha paura, perché desidera, perché si sente solo? Sua madre, che non crede, lasciarli inesauditi.
continua a interrogarsi, mentre vive la sua vita frenetica di donna separata, tutta presa
dal lavoro e dalle fatiche quotidiane. Leone prega, e le cose che chiede un po' si
avverano. Si sarebbero avverate comunque? E quanto conta il filo segreto che lega una LE PAROLE SCAPPATE
nonna e un nipotino? L'unica certezza è che il mondo intorno cambia, e nessuno sarà Arianna Papini
piú com'era. Paola Mastrocola ha scritto un romanzo sul potere dirompente del credere Editore: Coccole Books (12 euro)
in qualcosa. E noi lettori siamo chiamati a chiederci cosa sia questa preghiera ingenua e
laica, questo gesto così spontaneo e naturale che riguarda tutti noi, al di là di qualsiasi Un bambino dislessico e una nonna malata di Alzheimer.
fede. Quale sia l'essenza della magia che, a volte, sembra circondare le nostre vite. Un Due vite complesse, dense, che non trovano definizione
quartiere che si chiama il Bussolo e può essere ovunque, in qualsiasi città. Oggi, ai giorni nelle parole che ai due fuggono, in modi diversissimi e
nostri. Una madre e un figlio. Lei, Katia, una donna sola di trentasei anni, presa dal altrettanto dolorosi, ma che attraverso l'arte e la narrazione
lavoro, separata dal marito, pochi soldi, poco tempo, sempre di corsa, appesa a sogni si uniscono trovando la via comune dell'aiuto reciproco
nebulosi che non osa sognare fino in fondo. Lui, Leone, un bambino di sei anni solitario e della convivenza con la propria diversità.
20 Giovedì 10 gennaio 2019 Cesena&Comprensorio

Rocka in Vidia: C ontinua Rocka in Vidia, la rassegna di concerti di


tribute band al Vidia Club di San Vittore di Cesena.
omaggio valida per due persone per partecipare a un
concerto a scelta. Il free pass per una serata è da
Rocka in Vidia è l’edizione invernale della popolare richiedere presso una filiale Ccr oppure tramite il sito
ingressi omaggio rassegna musicale Rocca in Concerto, dedicata ai tributi
e organizzata dall’associazione MicaPoco, che da ben
www.ccromagnolo.it o pagina Facebook ed è valido solo
per i clienti di età sotto i 35 anni compresi. I biglietti
per clienti under 35 dodici anni raccoglie centinaia di appassionati della
musica rock.
omaggio saranno disponibili fino a esaurimento.
I concerti iniziano alle 22 e il biglietto intero costa 7
Le prossime date al Vidia Club sono sabato 26 gennaio e euro. Oltre all’omaggio, i clienti titolari di carta
del Credito cooperativo 16 marzo; la prima dedicata ai Foo Fighters e la bancomat o carta di credito del Credito Cooperativo
seconda agli AC/DC. Romagnolo hanno diritto a una riduzione del valore di 2
romagnolo Per tutti i clienti del Credito cooperativo romagnolo che
hanno meno di 35 anni è possibile richiedere la tessera
euro sul prezzo intero.
Per info 3383549375 info@micapoco.it

CESENA
Cesenatico ◗ Cesenatico ◗
Musical al Comunale Musica classica
La compagnia Teatro delle Forchette, sabato 12 gennaio Concerto di musica classica,
Spettacolo di danza alle 21, porterà in scena al Comunale di Cesenatico domenica 13 gennaio alle 17
“Cabaret”, ambientato nella Berlino del 1931. Sul palco al teatro comunale.
al teatro Bonci Stefano Naldi, Alessandra Casadei, Andrea Bedei, Kate Parteciperanno l’Orchestra da
Al teatro Bonci, venerdì 11 gennaio alle Cartwrigt, Giuseppe Verrelli, Chiara Costa, Stefano Burchi, camera di Rimini, diretta da
21, il Balletto di San Pietroburgo proporrà Alice Liverani, Laura Cappelli, Alice Bertaccini, Benedetta Stefano Pecca, con Thomas
“La bella addormentata”, uno dei Benedetti, Sara Zecchini, Jessica Ragazzini, Marco Cavuoto alla viola, il soprano Caterina Tonini e il coro “Ad Novas” di
capolavori di Pyotr Ilyich Tchaikovsky. Le Ceragioli, Luis Pan Venezia e Lorenzo Briganti. Regia di Cesenatico diretto da Monica Poletti. In programma brani di Georg
coreografie sono di Marius Petipa. Stefano Naldi. Direzione musicale di Vanni Crociani. Telemann, Alessandro Rolla, Paul Hindemith, Wolfgang Amadeus
Ingresso palchi e platea 16 euro, loggione 11. Mozart ed Edvard Grieg. Posto unico 10 euro.
Lirica e cinema
al Victor di San Vittore
Al Victor di San Vittore, lunedì 14 gennaio
alle 20,30, si potrà assistere a “Carmen”
◆ Dal 10 al 12 gennaio, eventi a Savignano, Cesena e Rimini
del compositore francese Georges Bizet,
dall’Opéra national de Paris. Direttore
Lorenzo Viotti. Ingresso 10 euro.
Il cammino dei Cesari
Sullo schermo giovedì 10, venerdì 11,
sabato 12, domenica 13 e martedì 14 alle
21 il film “Il testimone invisibile” di
Stefano Mordini. Domenica 13 alle 15 e
Gli appuntamenti
alle 17 in visione il film d’animazione “Il

A
prescindere dalle diatribe su quale sia il ve- vivrà la
Grinch”. Ingresso 3,50 euro. ro “Rubicone” varcato da Giulio Cesare il 10 “Notte in-
gennaio del 49 a.C., tre diverse Amministra- quieta di
Le fotografie zioni comunali e varie associazioni uniscono le Cesare,
forze per organizzare un inedito evento celebrati- perso tra
di Guido Guidi vo. la Centu-
Dal 10 al 12 gennaio debutta “Il cammino dei Ce- riazione e
Sarà presentata sabato 12 gennaio alle 17
sari”, dove “Cesari” non fa solo riferimento al no- i suoi
nell’aula magna della Malatestiana
me degli imperatori romani, ma è anche l’acroni- pensieri”,
l’opera in tre volumi “Per strada” che
mo di Cesena, Savignano e Rimini. Sono questi i una cam-
raccoglie 285 fotografie realizzate da
tre Comuni che, con il patrocinio della Destina- minata aperta a tutti al seguito delle asso- ce artistiche durante il cammino e
Guido Guidi tra il 1980 e il 1994.
zione turistica Romagna, faranno rivivere l’impor- ciazioni XIII Legio Gemina Ariminum e Ter- la degustazione di pietanze tipiche
Interverranno Otello Brighi, urbanista,
tante pagina di storia scritta oltre duemila anni fa. re centuriate cesenati. Partendo dalla chie- della Roma imperiale.
Giordano Conti dell’Università di Bologna,
Ricco il calendario degli eventi al via nella matti- sa di Gattolino, sarà possibile seguire il cor- La conclusione dell’evento è pre-
Antonello Frongia dell’Università di Roma
nata di giovedì 10 gennaio, data in cui, all’alba, se- teo dei legionari ammirando oggetti, armi, vista a Rimini sabato 12 gennaio. A
tre e Laura Moro, direttrice dell’Istituto
condo le cronache, Cesare, in cammino da Raven- vestiario ed equipaggiamenti il più possibi- partire dalle 20 si potrà cammina-
per i beni culturali della Regione Emilia
na verso Rimini, varcò il confine del Rubicone sfi- le fedeli agli originali. re assieme ai legionari dalla piaz-
Romagna.
dando il veto del Senato romano. Al museo del Venerdì 11 gennaio di nuovo in marcia. Do- zetta della Chiesa ortodossa delle
Compito di Savignano i bambini delle elementari po la visita guidata prevista per le 19 al nuo- Celle alla centrale piazza Tre Mar-
Il piacere incontreranno i legionari grazie alla cooperativa vo allestimento del Museo archeologico del tiri, dove, alle 22, si terrà la rico-
Koiné. In piazza Borghesi gli studenti delle supe- Compito di Savignano, alle 20 è in program- struzione dell’arringa di Cesare al-
della lettura riori vivranno un’esperienza storica in modo inte- ma una camminata “Sulle tracce di Cesare” la Legio XIII davanti al suggestum.
A cura dell’Ute, martedì 15 gennaio alle rattivo grazie ad Agt (Associazione guide turistiche dal Compito al Ponte romano sul Rubicone. La partecipazione a tutti gli eventi
15,30 nella sala “Nello Vaienti” della Cisl della Romagna). Scortati dai legionari, sarà possibile percor- è gratuita.
in via Renato Serra, la dottoressa Loretta La sera del 10 gennaio, dalle 20,30, a Cesena si ri- rere circa 3 chilometri con varie performan- Mv

◗ ◗
Righetti terrà una lezione sul tema
“Nessun uomo è un’isola, ogni libro è un Cesenatico Gambettola
mondo. Il piacere della lettura e gli
strumenti per costruirlo e coltivarlo”. Si Monologo di Simone Cristicchi Omaggio a De Andrè
GAMBETTOLA
tratta della prima lezione delle 39 del
secondo ciclo del 31esimo anno Terzo appuntamento al comunale della rassegna Artenovecento e Ilario Sirri, “Natale insieme”
accademico 2018-2019. “Naufràgi”. Giovedì 17 gennaio alle 21 Simone
Cristicchi presenterà “Li Romani in Russia”. Regia
sabato 12 gennaio alle 21 al
teatro comunale, presenteranno
Ultimi appuntamenti
di Alessandro Benvenuti. Tratto dall’omonimo un concerto spettacolo ispirato A Gambettola domenica 13 gennaio dalle 14,
Pagliacci poema di Elia Marcelli, il monologo racconta al disco di Fabrizio De Andrè presso il centro sociale “Antonio Ravaldini” in
piazza Cavour, ci sarà la Festa della Pasquella con i
in scena al Bonci l’orrore della guerra. Un teatro civile che usa la
metrica dell’ottava classica, quella dei grandi
“Non al denaro, non all’amore
né al cielo” e all’antologia di canti benauguranti dei pasquaroli e polenta per
Domenica 13 gennaio, alle 21, al teatro poemi epici e il dialetto romanesco, la lingua del Spoon River. Ingresso 12 euro, tutti. Nella stessa giornata, in piazza Foro Boario,
Bonci di Cesena va in scena la prima opera Belli. Ingresso platea e palchi 10 euro, loggione 8. ridotto 10. davanti alla capanna della Grande presepe animato
del 2019 Pagliacci di Leoncavallo, meccanico, dalle 15,30 ci sarà la Rassegna dei
organizzata dall’associazione La Pomme in pasquaroli, a cura dell’associazione Folclore
collaborazione con il comune di Cesena ed
Ert. Sul palco saliranno Nedda/Colombia
Raffaella Battistini, Anio/pagliaccio
Gatteo ◗ Gatteo ◗ gambettolese che offrirà degustazioni e vin brulè a
tutti i presenti. Il trenino girerà per le vie del paese
per la gioia di grandi e piccini.
Gianluca Zampieri, Tonio/ Beppe Maurizio
Guida alla lettura La festa della Pasquela
Leoni, Arlecchino Silvano Paolillo, Silvio Sono stati programmati quattro incontri Si terrà domenica 13 gennaio dalle
Giulio Boschetti, Coro di Verona e Maria di promozione alla lettura che si 14,30 in piazza Vesi l’intrattenimento
“Metrofestival”
Callas di Cesena orchestra Città di Ferrara terranno alla biblioteca comunale tradizionale della Pasquela con i cori Rassegna di inizio anno
direttore Lorenzo Bizzarri regia Giammaria “Giuseppe Ceccarelli”. Il primo dei Pasquaroli del paese e dei dintorni,
Romagnoli. Nella multisala Abbondanza, in corso Mazzini a
appuntamento è fissato a giovedì 10 lo spettacolo comico di Sgabanaza, la
Prezzi: intero (platea e palchi) 35 euro; Gambettola, proseguono le proiezioni del
gennaio alle 21 con Roberto Mercadini musica e merenda con cantarelle, vin
ridotto (palchi laterali) 30 euro; loggione Metrofestival, la rassegna cinematografica che
“Sulla realtà. Scienziati, storici, cronisti, brulè e la tombola finale. L’organizza
28 euro. Per info e prevendita biglietti: propone la visione in abbonamento di 7 pellicole di
testimoni”. l’associazione “Il Castello e dintorni”.
botteghino teatro Bonci, piazza Guidazzi, qualità al costo di 7 euro, nelle serate del giovedì e
Cesena, tel. 0547 355959; dal martedì al del venerdì con proiezione unica alle 21.


sabato dalle 10 alle 12,30 e dalle 16,30 Questo il calendario della prime rassegna del 2019:
alle 19; il giorno dello spettacolo dalle 20. Longiano giovedì 10 e venerdì 11 gennaio “Euforia” di Valeria
Golino; il 17 e il 18 gennaio “Troppa grazia” di
Concerto al Petrella Gianni Zanasi; il 24 e il 25 gennaio “Tre volti” di
Diletto Sul palco del teatro comunale, venerdì
Jafar Panahi; giovedì 31 gennaio e venerdì 1
febbraio “Le ereditiere” di Marcelo Martinessi; il 7 e
dialettando 11 gennaio alle 21, terranno un
l’8 febbraio “Disobedience” di Sebastiàn Lello; il 14
concerto Cristina Donà (voce e
Promossa dall’associazione Pro Rubicone, e il 15 febbraio “Non ci resta che vincere” di Javier
chitarra) e Saverio Lanza (pianoforte e
si terrà domenica 20 gennaio dalle 15, Fesser; il 21 e il 22 febbraio “Conta su di me” di
chitarra) che presenteranno le canzoni
negli ambienti del Bar Acli di Calisese, la Marc Rothemund; giovedì 28 febbraio e venerdì 1
degli ultimi due album composti:
rassegna di poesie in dialetto romagnolo e marzo “La prima pietra” di Rolando Ravello. Per
“Torno a casa a piedi” e “Così vicini”.
in italiano “Diletto dialettando”. Ingresso prenotazioni: 0547 53249.
Ingresso 16 euro.
libero. Ps
Sport Giovedì 10 gennaio 2019 21

Calcio serie D
Sammaurese
Un’Epifania che porta punti
e Savignanese Ancora vincenti i bianconeri
U I
n inizio diverso per la l Cesena non si ferma più. La sesta contenere gli attacchi
Sammaurese e la vittoria di fila, arrivata domenica avversari. Domenica
Savignanese che domenica 6 scorsa grazie alla vittoria per 3-1 prossima i bianconeri
gennaio nel corso della ventesima contro l’Avezzano, è l’ennesimo manifesto scenderanno in campo
giornata di campionato hanno di superiorità dei bianconeri che nella trasferta contro
disputato due partite giocando attualmente si trovano al primo posto con l’Olympia Agnonese,
contro il Montegiorgio e il 7 lunghezze di vantaggio sul Matelica aspettando l’atteso match
Santarcangelo. Due destini che si secondo. che mercoledì 16 gennaio
oppongono all’interno della serie Alessandro e Riccardo sono sempre più metterà di fronte il
D: da un lato quello della protagonisti: le qualità tecniche del primo Cavalluccio e il principale
Sammaurese che al quarto minuto e la freddezza sottoporta del centravanti avversario per la COL NUMERO 29 IL CENTROCAMPISTA DEL CESENA FRANCESCO
CAMPAGNA (PIPPOFOTO)
è stata trafitta da un calcio di stanno letteralmente trascinando la promozione, quel Matelica
Sbarbati e senza poi riuscire a squadra di Angelini, mascherando anche che nelle ultime giornate ha
pareggiare nel resto della partita. una fragilità difensiva che l’ex-tecnico del perso parecchio terreno dai L’arrivo di Fortunato ha portato qualità e
Dall’altro lato la Savignanese è Santarcangelo non è ancora riuscito a romagnoli. Una vittoria contro i inserimenti a centrocampo; quello di Rutjens ha
partita con il piede giusto e sistemare. marchigiani potrebbe essere la dato maggiori certezze all’instabile linea
rifilando due reti al Santarcangelo Il ritorno di Valeri potrà essere molto utile rampa di lancio definitiva per la difensiva; Marfella ha ridato verve sulla fascia. E
che ai guai societari ha dovuto in questo senso: nelle ultime settimane, promozione, obiettivo sempre più non si è ancora visto un pezzo importante come
sommare un brutto finale di infatti, l’assenza del terzino sinistro ha concreto e che sembra essere l’attaccante De Angelis. Insomma: tutto sembra
partita con cartellino rosso per costretto a giocare nel suo ruolo calciatori ampiamente alla portata della procedere bene.
Gaiola e Galloppa. inadatti come Ciofi - un difensore centrale squadra, ben rafforzata in questa Ma occhio ad abbassare la guardia proprio
- causando carenze pesanti nello sviluppo sessione di mercato invernale dal adesso.
della manovra e nella capacità di direttore sportivo Pelliccioni. Andrea Pracucci

Prossimo appuntamento domenica 13 gennaio al Pala Sgr di Santarcangelo Sul Filo del fuorigioco
di Filippo Cappelli
out. Cesena ha reagito riuscendo a
non far scappare via gli ospiti. Un
fallo antisportivo di De Nicolao ha
permesso a De Fabritiis di
accorciare e, a 3’22’’, è stato Michael
Sacchettini a segnare il 28 – 27
partendo dall’arco in palleggio per
U na leggenda spagnola
racconta che il verso
cupo del gufo
rappresenta il lamento delle
anime ormai trapassate.
arrivare al ferro. Questo dopo due Sarebbe proprio il suo canto
ottime difese della Amadori. nel buio ad essere messaggero
Padova è rimasta a galla con il tiro di solitudine, disgrazia e
da 3. Il terzo quarto è stato quello sfortuna. Alle nostre latitudini
decisivo. Ad aprirlo è stato Brkic ‘gufare’ spesso denota il dire
con un pick and pop da 3 punti. È l’innominabile o, meglio,
proprio il tiro dall’arco dei Tigers a qualcosa che ci si aspetta e
segnare il terzo quarto. Padova ha desidera. Mantenere nel
provato a resistere ma a 4’13’’ segreto e nel non detto il sogno
Cesena ha cominciato a prendere il aiuterebbe il suo realizzarsi,

Un ottimo inizio del 2019 volo con le bombe in sequenza di


Brkic e Battisti. È il primo massimo
vantaggio a +7, 56-49. I Tigers
mentre pronunciarlo ad alta
voce significherebbe rispedirlo
fra le fantasticherie, rendendo
hanno rasentato la perfezione in vani gli sforzi per la sua
per gli Amadori Tigers Cesena difesa recuperando palle
fondamentali mentre a Padova si è
spenta la luce. De Fabritiis, mai
realizzazione. Per fare un
esempio: il Cesena primo in
campionato, il Cesena che

U
n’Epifania dolcissima per gli chirurgica e ha toccato la doppia canestri banali per lui, ha segnato il scala in serie C con agilità e così via.
Amadori Tigers Cesena che cifra subito nel primo quarto. 49-59, sempre dall’arco, e dopo il Di solito si tende a essere prudenti, almeno con le parole. È
sul campo di “casa” del Pala Cesena ha giocato compatta fallo tecnico a coach Rubini Raschi un bene. Dopo le tante legnate ricevute, che avrebbero
Sgr di Santarcangelo hanno fruendo della buona prestazione a ha imbucato dalla lunetta il 49-60. abbattuto un cavallo robusto e nel fiore degli anni, il
raggiunto la vittoria e il primato in rimbalzo e in difesa. Padova però La schiacciata di Papa su assist Cesena ha imparato suo malgrado che usare riflessione e
classifica. Le tigri di coach Di non è rimasta a guardare e, delizioso di Raschi è valsa il 49-62 a cautela nelle vicende del mondo, non solo giudiziarie e
Lorenzo hanno sfoderato una prova incassato il 20 – 16 dei primi 10 2’29’’ dall’ultimo mini intervallo. fiscali, è una virtù da tutelare. Però, diciamolo, sentire dopo
di carattere spazzando via Padova e minuti è rientrato in campo dopo il Padova non ha fatto più resistenza la vittoria di domenica con l’Avezzano (e la contemporanea
spaccando il match nel terzo primo mini intervallo aggredendo e i tiratori cesenati hanno sconfitta del Matelica) la Curva Mare intonare ‘La capolista
quarto. Il tutto mentre Bernareggio Cesena in difesa. Discontinua in festeggiato fino all’88 a 71 del se ne va’, è stata una vera gioia per il cuore. Un balsamo.
si prendeva lo scalpo dei attacco, con palle perse in punteggio definitivo. L’Amadori Dopo tanto, troppo tempo. Ora sono sette punti di
Raggisolaris Faenza consegnando sequenza, e poco incisiva in Tigers Cesena ha chiuso quindi in vantaggio sulla seconda in classifica e almeno quattordici
nelle mani della Amadori il primo attacco, il Cesena ha visto il Padova testa il girone di andata ed dalle altre. E mercoledì 16 andrà in scena proprio lo scontro
posto in classifica. L’avvio è piazzare il break valso il sorpasso. A incrocerà Salerno nel primo turno diretto, che poi tanto diretto non è, col Matelica. In ogni
avvenuto nel segno di Raschi che 9’13’’ dall’intervallo lungo, sul 20 – di Coppa Italia a Porto Sant’Elpidio caso, pur gufando ma con la liberazione nel cuore, si può
ha colpito dall’arco con precisione 23, Di Lorenzo è costretto al time venerdì 1 marzo. dire che il campionato sia finito. Non sono mai stato così
arrischiato lo ammetto. Ma non sono neppure mai stato
così certo di qualcosa.
22 Giovedì 10 gennaio 2019 Sport Csi

Classifica Calcio dilettanti. Il punto


A
pprofittiamo della pausa relativa alle feste natalizie dieci sulla Forlivese e la
e di fine anno per fare il punto della situazione sul Pol. San Carlo di
50esimo campionato di Calcio Dilettanti, Cesena. Più lontane la
organizzato dal Centro Sportivo Italiano di Cesena. Pol. Il Circolo Sarsina,
Si sono presentate al via 39 squadre, equamente l’Ideal Sport Bulgaria e
suddivise nel girone “Eccellenza” e nelle serie “A” e “B”. l’Ac Fiumicinese che fa
Questa competizione calcistica è fra le più importanti del riferimento alla zona del
comprensorio cesenate e si configura come un vero e Rubicone.
proprio campionato romagnolo di categoria, vista la Infine, per quanto
provenienza delle società iscritte: oltre a compagini riguarda la serie cadetta
provenienti da Cesena, annoveriamo formazioni di Forlì, che registra l’adesione
Forlimpopoli, Cesenatico, Cervia, Gambettola, di 13 compagini, il San
Savignano sul Rubicone, della Vallata del Savio e del Cristoforo 1985 di
territorio riminese. Cesena la fa da padrone,
Per quanto concerne la serie “Eccellenza”, che vede LA SQUADRA DELLA POL. SIDERMEC F.LLI VITALI, CHE PARTECIPA ALLA SERIE “EC- con ben nove lunghezze di vantaggio
l’adesione di 13 squadre in lotta per la conquista del CELLENZA” DEL CAMPIONATO DI CALCIO DILETTANTI sulla Pol. Rumagna, dieci sul
titolo di campione provinciale, troviamo una situazione Villachiaviche 2015 (entrambe le
estremamente fluida. In testa c’è una coppia formata (entrambe devono ancora recuperare due incontri). Nettamente più società sono cesenati) e dodici nei
dalla Pol. Sidermec F.lli Vitali di Gatteo Mare (con una distanziate risultano il Refugium Corpolò di Rimini, il Climagas Ponte Pietra di confronti del Club Juventinità di
gara in meno) e dalla Valle ’86, che proviene dalla zona Cesena e il Cella Ponte Giorgi. Forlimpopoli. Più distanti si trovano
del Rubicone (quest’ultima al suo attivo una partita in Nella serie “A”, composta da altrettante formazioni, la Pieve CU29 Lattoneria di la Pol. 2000 Calcio Cervia, l’Ac Pl.
più). Seguono a una sola lunghezza la Pol. Boschetto, Cesena occupa la prima piazza con cinque punti di vantaggio sulla Pol. Il Ranchio e il Mazapegul Brew-Pub di
campione uscente e a due l’Us Mercatese 1935 Compito di Savignano sul Rubicone, sei nei confronti dell’Asics Cannucceto e Galeata.

Caratterizzato dai festeggiamenti per il 70esimo anniversario di nascita Scacchi


Classifica del torneo
nazionale Vittorio Bosio, l’assistente Open di Natale
ecclesiastico nazionale don Alessio
Albertini, il presidente regionale È terminato a
Raffaele Candini e tutti i presidenti metà
dei comitati della regione Emilia dicembre il
Romagna, oltre alle personalità locali, torneo open
quali Douglas Regattieri, vescovo di di Natale,
Cesena-Sarsina, Paolo Lucchi, manifesta-
sindaco di Cesena e Christian zione
Castorri, assessore allo sport. scacchistica
Nel 2018 inoltre al Csi di Cesena si è organizzata
tenuto il primo corso di contabilità da più di
gestionale organizzato dal Csi vent’anni dal
nazionale, al quale hanno circolo Paul
partecipato tutti i comitati della Morphy di
Regione. Cesena, affiliato al comitato Csi della
Il comitato infine è stato presente a nostra città.
Quest’anno i partecipanti sono stati 23,

2018, un anno positivo eventi importanti come S-Factor a


Roma, a “Dare il meglio di sé” a
Bologna e al Meeting nazionale
dirigenti ad Assisi.
L’anno poi si è chiuso con l’ultima
provenienti dalle province di Forlì-Cesena,
Rimini e Ravenna.
Primo classificato è risultato Andrea
Vincenzi di Cesenatico, che ha replicato il

per il Csi di Cesena ciliegina: il superamento del limite


record di 10mila tesserati. È, questo,
un traguardo inseguito negli ultimi
tempi e finalmente raggiunto, a
successo ottenuto lo scorso anno e
preceduto nell’ordine Andrea Cavalieri e
Fausto Quercioli, entrambi cesenati.
Per quanto concerne la categoria “Non
classificati” la vittoria finale è stata

A
l termine del 2018 Luciano anniversario di vita, con il logo riprova della vitalità ed energia
Morosi, presidente del specifico stampato sugli striscioni dell’associazione cesenate, di ottenuta da Yordan Psaltirov di
comitato cesenate del Csi, ha che hanno accompagnato in ogni dimensioni medio-piccole a Gambettola, il secondo posto da Piero
voluto tracciarne una sorta di manifestazione, in ogni finale, tutte le paragone di altre realtà cittadine di Ricci e il terzo da Alberto Aldovini, tutte e
bilancio consuntivo, da cui emergono attività sportive promosse, fino respiro metropolitano. due di Cesena.
davvero parecchi motivi di all’evento clou del convegno che si è Nella categoria della ”Terza nazionale“ la
soddisfazione per la dirigenza svolto a Palazzo Ghini. Nella foto: l’intervento del vescovo di prima posizione è andata ad Agostino
dell’associazione sportiva della Il 2018 è stato l’anno in cui il Cesena-Sarsina al convegno del Csi Gerace di San Leo.
nostra città. comitato cesenate si è posto Cesena, svoltosi in occasione dei Il torneo si è giocato, tra novembre e
Il 2018 infatti è stato un anno all’attenzione del Csi nazionale e festeggiamenti del 70esimo del dicembre, nelle serate del martedì e del
importante per il Centro Sportivo regionale, chiamando a partecipare comitato del Csi di Cesena (6 ottobre venerdì sera e ogni giocatore
Italiano di Cesena, all’insegna del 70° al 70esimo compleanno il presidente 2018, Palazzo Ghini di Cesena). ha disputato una partita da 90 minuti a
testa.

Beach tennis Amaducci”, che registra l’adesione in un solo


girone di 9 formazioni. Nettamente in testa c’è il
maschile,giunto anch’esso alla sua ottava
edizione, cui partecipano otto formazioni, la
New Team di Cesenatico, che precede di dodici prima piazza è occupata da una coppia formata
attività di beach tennis,disciplina giovane per il lunghezze Le Noire di Savignano sul Rubicone, dal Gp Vigne Nolorico (che ha una partita ancora
L’ comitato cesenate del Csi che ha avuto negli
ultimi anni un buon incremento di adesioni
di diciassette una coppia formata dal Crb
Academy di Cesena e dal Sole Rosso di Bellaria.
da recuperare) e dal Tie Break Team, campione
uscente (tutte e due sono cesenati). Seguono a
interessando, oltre al comprensorio di Cesena, anche Più distanti troviamo il Cardo di Cervia, tredici punti di distanza l’Us Bernardini Divise,
la zona del Rubicone e i territori ravennati e riminesi, campione uscente, il B.T. Crew, le Beach Coins anch’essa di Cesena, e a ventitrè il Bagno
ha rispettato la pausa delle feste natalizie. (entrambe cesenati), mentre chiudono la Adriatico 62 di Rimini. Più lontane sono gli
È questa l’occasione per dare un’occhiata alle classifica le Sportive Dentro di Gambettola e l’Us Smashers, compagine cesenate, il Gparts-Safe di
classifiche delle relative competizioni, incominciando Mai Na’ Gioia di Forlimpopoli. Cesenatico, l’Us F.lli Amaducci e il Bar Santi
dall’8° campionato femminile “5° Trofeo F.lli Per quel che riguarda il campionato 1976 di Savignano sul Rubicone.
Pagina aperta Giovedì 10 gennaio 2019 23

✎ Il direttore risponde  L’Occhio indiscreto


Torniamo ai vecchi videogiochi, quelli che hanno un inizio e una fine
Torniamo al vero divertimento che non può creare dipendenza

Una gentile abbonata ci ha segnalato l’incrocio ritratto nella foto da noi scat-
tata due giorni fa a Cesena. In effetti il cartello di dare precedenza presente su
via Cacciaguerra pare di troppo, visto che chi proviene da via Mameli si trova
con uno stop e visti i sensi unici presenti in loco.

Due allarmi: a Cesena, il degrado vicino alle suore


e la chiesetta della Madonna della Neve, a Cesenatico
Carissimo Francesco,
nei giorni fra Natale e Capodanno, quando le luminarie si sprecano e si sprecano pure tante
risorse in cibo e regali, sento più forte il contrasto con chi (o che cosa) rimane nell’ombra, in
silenzio, senza nessuno che presti la propria voce, distratti come siamo dai “grandi” eventi,
dalle riforme “epocali”, dalle dichiarazioni roboanti dagli insopportabili esibizionismi di
troppi “cinguettii”.
Consentimi, allora, di riportare alla tua attenzione e, se lo riterrai, per il tramite del Corriere
Cesenate, a quella dei lettori, due piccoli fatti a proposito dei quali tante volte ho cercato di
farmi portavoce, di suscitare l’attenzione da parte di chi può fare qualcosa di concreto e non
solo chiacchiere.
1) L’insostenibile situazione di disagio che da parecchi anni le Suore e le Ospite dell’Istituto
delle Sorelle dei Poveri di Santa Caterina da Siena, nel cuore della nostra civilissima e sorve-
gliatissima Cesena (da quanto sento parlare di 450 telecamere nel centro abitato?) devono
sopportare per la presenza di un manipolo di personaggi che, specialmente durante i mesi
estivi, ma anche nelle gelide serate d’inverno, disturbano e rendono impossibile il riposo
delle anziane ospiti, diverse delle quali inferme.
Nel cortile interno piove di tutto (bottiglie di birra, sassi, siringhe, preservativi e via discor-
rendo); il muro e la porta che si affacciano sulle mura sono completamente ricoperti di graf-
fiti e scritte oscene che sono sotto gli occhi e gli obiettivi fotografici di tutti. Le suore non
possono ripulire perché dopo poche ore tutto è nuovamente imbrattato; i vicini testimoniano
di danni alle auto in sosta e di scene che, una volta, erano definite generosamente “a luci
La 5ª di Savignano rosse”. Di telecamere neppure l’ombra, né si sa se saranno installate.
Suore e vicini dovrebbero ogni volta (quasi quotidianamente, quindi), telefonare alle Forze
quarant’anni dopo dell’Ordine e alla Polizia Municipale per richiedere l’intervento e sporgere ogni volta denun-
Un ritrovo all’insegna dell’amicizia e dell’empa- cia scritta. In almeno 3-4 anni, da quando il problema fu sollevato (anche da me e dall’Ute),
tia per la 5ª A classe 1979 che ha festeggiato al non si è giunti alla soluzione del problema che rimane, credo, di “ordine pubblico”, in quanto
ristorante Grottino di Savignano per la prima gli schiamazzi e il resto avvengono su suolo pubblico e, cosa gravissima, a pochissimi metri
reunion dopo 40 anni dalla fine della quinta ele- dalle stanze nelle quali dovrebbero riposare le ospiti anziane dell’Istituto.
mentare con la maestra Gilberta Ferri in Treg- Le Suore sono abbandonate a loro stesse e soffrono della situazione di disagio assieme alle
giari. Gli ex alunni si sono scambiati gli auguri Ospiti. Periodicamente la cosa torna all’attenzione pubblica, qualche tempo fa con la con-
anche per perché hanno compiuto nel 2018 il temporanea pubblicazione di foto e articoli sulla stampa cesenate al completo: poi... il silen-
giro di boa dei 50 anni; l’ultimo di loro, Stefano zio è tornato a regnare sovrano.
Sacchini, il 22 dicembre. Presente all’incontro 2) Di tutt’altro tenore l’ennesima segnalazione che mi sento di fare, a proposito della chiesina
anche la maestra. Nell’occasione la classe ha vo- della Madonna della Vena di Cesenatico.
luto ricordare anche i compagni che li guarda- L’occasione mi è data da un documento inviatomi qualche tempo fa dall’amico Ferruccio Do-
vano dal cielo, Roberto Lelli e Roberto Pasini. minici di Cesenatico, anch’egli impegnato a strappare la chiesina al suo destino che pare
Gli alunni, in ordine alfabetico, ritratti nella fo- ormai inevitabile. Si tratta del resoconto della Visita pastorale di monsignor Giovanni Cazzani
tografia di allora, erano sono Massimo Venturini, Marisa Bertani, Monica Ronchi, Simona Bel- “Vescovo degnissimo di Cesena”, aperta il 16 luglio 1905 a Cesenatico: leggiamo che “In que-
lavista, Carmen Neri, Monica Canducci, Alida Gattei, Micaela Branducci, Roberta Magnani, sta parrocchia vi è l’Oratorio di S. Maria delle Grazie, posto a capo la Vena, sulla strada che
Anna Gattei, Roberto Pasini, Monica Beaulardi, Cecilia Battistini, Roberto Lelli, Fabio Acciarri, conduce a Cesena e dista da questo paese circa mezzo chilometro...”. (...)
Alfio Cesaretti, Giuliano Ciappini, Cristina De Paoli, Eugenio Barilli, Pierluigi Buratti, Gianluca Un altro anno è trascorso invano e il destino pare segnato nell’indifferenza di tanti: gli inter-
Galassi, Giancarlo Gobbi, Gianni Angeli, Luciano Pagano, Stefano Sacchini e Gregorio Petucco. venti e le dichiarazioni non mancheranno quando ormai sarà troppo tardi.
La 5 A ha già stato fissato il prossimo appuntamento per il 2019, in occasione del Carnevale, Ti ringrazio per l’attenzione. Un cordiale saluto.
Daniele Vaienti
tutti in maschera. presidente Università della Terza Età

I sacerdoti fidei donum don Derno Giorgetti e don Giorgio Bissoni scrivono dalla missione diocesana di Carupano

Il Natale in Venezuela, Paese delle realtà assurde


D
i seguito pubblichiamo il testo arrivato in Eppure tutto seguirà come prima. Dico-
redazione nei giorni precedenti il Natale e no che l’ombra dei colossi cinesi e russi
firmato dai due sacerdoti diocesani che operano arrivi fino in Venezuela. Ci sono anche
nella Diocesi di Carupano, nella parrocchia di Playa piccole proteste, ma per cose insignifi-
Grande, nel nord est del Paese sudamericano del canti: i regali del presidente, la mancan-
Venezuela. za di gas e benzina; file enormi davanti
le banche; la scarsità dell’acqua e la luce
Siamo nel paese delle cose assurde: due milioni e mezzo che va e viene. Però dopo tutto, il popolo
di venezuelani se ne sono andati, anzi fuggiti. L’inflazio- ha deciso di fare festa lo stesso. La Chiesa
ne è arrivata al milione e trecentomila per cento e il go- ne è complice perché in tutti i settori, a
verno non ne sembra affatto preoccupato. Verrebbe da qualsiasi ora del giorno e della notte, ci
dire che tutto è tranquillo. Tutto viene importato dalla siamo fatti sentire con i nostri megafoni
Cina, anche l’aria, ma si tratta di un aria che toglie il re- e con i nostri canti di Natale. La gente ha
spiro, la voglia di pensare e la voglia di lavorare: chi ne partecipato più dell’anno scorso. Questa
aveva voglia, infatti, se ne è andato. è la realtà, e in questa realtà nasce il Fi-
È vero, se ne sono andati: subito te ne accorgi perché i fi- glio di Dio e figlio di Maria. Non resta
gli, i fratelli dei tuoi amici non ci sono più. L’inflazione non è un problema sesso del “nuovo” presidente, che poi è che pregare insieme: “Gesù, Signore no-
riservato agli esperti; la nuova moneta – “el bolivar soberano”, risultato dei sempre quello vecchio. Il Parlamento la stro, vieni presto!”
cinque zeri tolti al precedente bolivar - già non vale più niente, e perciò si ri- dichiarerà illecita; molte nazioni non ri- Auguroni e abbracci a tutti.
torna a far spesa con una sporta di soldi. Sull’avvenire del Venezuela sembra conosceranno Maduro come presidente. Don Derno Giorgetti
scendere un silenzio di tomba: è vero, il dieci gennaio ci sarà la presa di pos- Molti ambasciatori ritorneranno a casa. e don Giorgio Bissoni