Sei sulla pagina 1di 24

Poste Italiane spa Giovedì

Sped. abb. postale 31 gennaio 2019


DL 353/2003 anno LII (52° nuova serie)
(conv. in L. numero 4
27/02/2004 n. 46) euro 1,30
art. 1, comma 1
cn/fc/giornale locale
Redazione:
via don Minzoni, 47
47521 Cesena
tel. 0547 1938590
fax 0547 328812 4
Diocesi 6 Diocesi 3 e7 Cesena 9 Cesena 11
Dialoghi con la città È vita, è futuro “Ritirati sociali” È morto
Il cardinal Turkson Le celebrazioni Torna il Festival don Gino Amadori
al primo incontro della Giornata della Salute digitale Aveva 90 anni

Vl’intervento
enerdì 1 febbraio alle 21
in Cattedrale a Cesena
del porporato su
IdìnGiornata
occasione della 41esima
della vita, vener-
8 febbraio in Seminario a
A nche quest’anno Psi-
chedigitale da lunedì 4
febbraio proporrà una serie
U n nuovo lutto ha colpi-
to il clero diocesano. È
stato parroco di San Gio-
“Lavoro, festa e sviluppo Cesena ci sarà un incontro di incontri per riflettere sul- vanni Bono in Ponte Abba-
umano integrale” con Irene Pivetta dell’Mpv le dipendenze 4.0 desse per quasi 60 anni

Editoriale
Maria, la nuova influencer La prossima Gmg si terrà nel 2022 in Portogallo e si dividerà tra Lisbona e Fatima
di Francesco Zanotti

A
L’adesso
Panama non ci sono molti monumenti.
Lo dice don Michele Falabretti,
responsabile del servizio nazionale per la
pastorale giovanile, al termine della Messa di
lunedì mattina con la quale si chiude la Gmg
degli italiani, qui a Panama. Lo dice davanti
all’arcivescovo Ulloa, quello che ha ospitato
papa Francesco. Poi aggiunge: “Il monumento
più bello è stata la gente di questa città e di
questo Paese che ci ha accolto in una maniera

di Dio
straordinaria”.
È stata la Gmg degli incontri, come è successo
nelle altre occasioni, certamente. Stavolta,
però, i volti e i rapporti con le persone sono
stati ancora più decisivi delle precedenti
edizioni. I padroni di casa hanno aperto le loro
abitazioni e si sono prodigati come nessuno si
poteva attendere. Lungo le avenida e nei locali
il bienvenido accompagnato da un sorriso lo
davano tutti, poliziotti e militari compresi.
Ognuno qua si è sentito accolto, coccolato,
voluto bene. Le ampie distanze che separano
l’Europa da questo piccolo Paese del Centro
America si sono subito colmate grazie al calore
di questa gente generosa.
Il resto lo hanno fatto i ragazzi, con
l’entusiasmo della gioventù e la baldanza delle
grandi attese. Le parole e i gesti di papa
Francesco sono stati forti e senza mediazioni.
Dall’indifferenza soddisfatta e anestetizzante
della società odierna all’invito a farsi
protagonisti della propria vita. Da un’esistenza
appesa a una nuvola alla decisione di mettersi
in movimento sull’esempio del sì di Maria,
quello che ha accompagnato le intense
giornate della Gmg.
Lei, Maria, la influencer di Dio, è stata
richiamata in ogni istante. Lei che disse sono la
serva del Signore, si faccia di me quello che hai
detto, è stata proposta come inedito modello ai
giovani di oggi. Il fatto, a ben pensarci, ha
dell’incredibile. Eppure, giovani da tutto il
mondo, da oltre 150 Paesi diversi, hanno
ascoltato questo invito controtendenza. Lo
hanno fatto proprio e ora lo portano a casa, FOTO SICILIANI-GENNARI/SIR
consapevoli che dopo Panama nulla è più
come prima. La vostra vita è adesso, nell’oggi di
Dio, ha detto Francesco ai 700 mila alla Messa Una festa nella festa sotto il cielo di Panama City. Si è conclusa, anche
di domenica mattina, sull’immenso metro park Cesenatico 12 Montiano 13
ribattezzato per l’occasione campo Juan Pablo per i ragazzi della nostra Diocesi, la Giornata mondiale della Gioventù
II. Adesso, non domani, in un futuro del quale nel Paese centroamericano. Comune al lavoro Fondi 8xMille
nessuno dà certezze. Guardate all’esempio di per la chiesetta Restaurata
Maria che si è fidata e ha ricevuto il centuplo, Nella Messa conclusiva della Gmg di domenica 27 gennaio papa Fran-
tanto di più rispetto a quanto rischiato. cesco ha esortato i giovani a vivere la loro età non come in una “sala della Vena la “Cisuleina”
Ho chiara un’immagine, tra le mille che d’attesa”, ma vivendo l’oggi. “Cari giovani – ha sottolineato – non siete
popolano mente e cuore in questi giorni
convulsi e stupendi, qui a Panama city. Davanti il futuro, ma il presente, non siete il futuro di Dio ma l’adesso di Dio”.
alla statua di santa Maria la Antigua, nella Nel Primo Piano di questa settimana ripercorriamo i momenti salienti Valle Savio 14 Comprensorio 20
cattedrale della capitale panamense, due Disagi E45 Rockin’1000
giovani si inginocchiano e pregano abbracciati. della settimana appena trascorsa con le testimonianze dei quattro ra-
Sono l’istantanea di questa Gmg: per andare gazzi cesenati che vi hanno preso parte. 250 mila euro Tutto pronto
per le vie del mondo, meglio affidarsi a chi ti Primo Piano alle pagg. 4 e 5 a imprese e famiglie al teatro Verdi
vuole bene.
Opinioni Giovedì 31 gennaio 2019 3

Giornata
per la vita Denatalità, è in gioco il futuro
D omenica 3 febbraio la Chiesa italiana celebra la Giornata per la vita. È la
41esima, poiché fu istituita nel 1979, all’indomani dell’approvazione
della legge che ha permesso in Italia l’eliminazione di quasi 6 milioni di
bambini con l’aborto, chiamato con l’eufemismo “interruzione volontaria della
giovani, nel messaggio si esprime
preoccupazione perché “La mancanza
di un lavoro stabile e dignitoso spegne
nei più giovani l’anelito al futuro e
gravidanza”. Così la Chiesa italiana ha voluto che tutti i fedeli ricordassero ogni aggrava il calo demografico, dovuto
anno il dramma dell’aborto e ha indicato un preciso giorno dell’anno in cui anche ad una mentalità antinatalista
celebrare la vita concepita: la prima domenica di febbraio. che, non solo determina una situazione
Per l’occasione, il Consiglio permanente della Conferenza episcopale italiana in cui l’avvicendarsi delle generazioni
offre a tutti un tema su cui riflettere. Il primo, indimenticabile, nel 1979 fu “La non è più assicurato, ma rischia di
Vita è sacra”. Nei titoli delle lettere del 2003 e del 2004, “Della Vita non si fa condurre nel tempo a un
mercato” e “Senza figli non c’è futuro”, si nota la preveggenza e l’attualità sulle impoverimento economico e a una
tristi realtà dell’utero in affitto e sulla denatalità. perdita di speranza nell’avvenire”.
“È vita, è futuro”, il titolo del messaggio della Cei per quest’anno. Un pensiero Giancarlo Blangiardo, professore di
particolare è stato rivolto per la cura delle persone anziane, “memoria del Demografia, ci fa un quadro desolante:
popolo”, nostre radici e guide anche per le nuove generazioni. A proposito dei nel 2017 si contano 458mila nati; per il
2018 si parla di un ulteriore calo di
La legge sull’aborto ha creato una “mentalità 16mila nati, a fronte di 2mila persone
morte in più di quelle nate (dati del
abortista” per la quale c’è la convinzione 2017).
FAMIGLIA ACCOGLIE IL NUOVO NATO (FOTO PIXABAY.COM) La Legge sull’aborto ha creato nella
che tutto ciò che è legale sia giusto popolazione una “mentalità abortista”
per la quale c’è la convinzione che
tutto ciò che è legale sia giusto. Con la
convinzione che i diritti e la volontà
della donna e della coppia debbano
prevalere sulla vita in grembo,
Nota politica La fotografia piccolissima, senza voce, senza diritto
alcuno (ma, urliamolo: è uno di noi!), si
commettono i delitti più atroci. Papa
Il ruolo dei sindacati Francesco parla di “piaga dell’aborto,
che non è un male minore, è un
l cambio alla guida della Cgil, con il nuovo segretario crimine”.

I Maurizio Landini, e l’ormai imminente manifestazione


unitaria del 9 febbraio possono segnare l’inizio di una
nuova fase per i principali sindacati italiani. La crisi in cui si
dibattono viene da lontano, dalle trasformazioni che hanno
A conclusione del loro messaggio, i
vescovi italiani scrivono: “La vita fragile
si genera in un abbraccio; la difesa
dell’innocente che non è nato deve
investito la stessa “forma” del lavoro, a cui queste essere chiara, ferma e appassionata,
organizzazioni non sono finora riuscite a rispondere in perché lì è in gioco la dignità della vita
maniera complessivamente efficace. Questo fattore umana, sempre sacra”.
specifico, però, oggi si intreccia con il momento più acuto di I Centri di aiuto alla vita, il Movimento
una generale crisi dei soggetti della rappresentanza per la vita italiano e le altre realtà
collettiva. Tale crisi ha coinvolto anche i sindacati che pure nazionali per la vita si impegnano
hanno mostrato una capacità di tenuta molto superiore a perché ogni comunità parrocchiale,
quella - per esempio - dei partiti politici tradizionali. Cgil, almeno in quella Giornata, si fermi a
Cisl e Uil possono ancora vantare tredici milioni di iscritti, in riflettere sul valore della vita umana
calo e con una forte componente di pensionati, ma si tratta concepita.
pur sempre di un’aggregazione estremamente rilevante. Nei 342 Centri di aiuto alla vita attivi in
La manifestazione del 9 febbraio ha come bersaglio la Italia (il primo fu fondato nel 1975), nel
manovra economica. Si tratta del primo momento di scontro solo 2017 sono stati aiutati a nascere
frontale con un potere politico nuovo, detenuto da forze che CATTEDRALE 8.540 bambini, grazie anche al Progetto
puntano ideologicamente a scavalcare le mediazioni sociali DI Gemma, creato per aiutare le mamme
SANTA MARIA
in nome di un rapporto diretto tra leader e “popolo” e LA ANTIGUA, con difficoltà economiche, alle quali i
coltivano la tentazione di un nuovo statalismo che tende a PANAMA CITY tanti bravissimi volontari danno
saturare gli spazi di dinamismo della società civile. (FOTO sostegno psicologico, medico, logistico.
Questi nodi sono emersi con evidenza nell’elaborazione e F. ZANOTTI) Il Movimeno per la vita può contare
nel varo della manovra economica. Il governo - che in un anche su numerosi giovani, impegnati
certo momento aveva dato l’impressione di voler riaprire i e sorridenti: ecco il nuovo popolo della
canali di comunicazione - è andato avanti per la sua strada e la necessità di un loro profondo rinnovamento (magari a partire da una vita, di cui parlerà la 23enne Irene
senza riconoscere ai soggetti sociali, sindacati e non solo, il rigorosa autocritica) non può costituire un alibi per scorciatoie dirigiste. Il Pivetta venerdì 8 febbraio in Seminario.
ruolo di interlocutori significativi. Gli stessi sindacati Paese ha bisogno dei sindacati così come di tutte quelle realtà in cui i Per dirla con i vescovi, “Incoraggiamo
peraltro hanno faticato a prendere le misure del rapporto cittadini si organizzano autonomamente e liberamente per partecipare in quindi la comunità cristiana e la
con la nuova maggioranza e ne è un sintomo anche il fatto modo consapevole alla vita collettiva. È la visione di una società in cui - lo società civile ad accogliere, custodire e
che la manifestazione sia stata convocata dopo ha scritto in una lettera pubblica la segretaria generale della Cisl, promuovere la vita umana dal
l’approvazione della manovra economica e non durante il Annamaria Furlan - “ la giustizia sociale, l’opportunità di una formazione concepimento al suo naturale termine.
suo percorso, com’era avvenuto nell’ottobre 2017 quando a per tutti, il dovere umanitario all’accoglienza e all’inclusione sociale sono Il futuro inizia oggi; è un investimento
Palazzo Chigi c’era Paolo Gentiloni. gli strumenti per un nuovo modello alternativo al populismo, nel presente, con la certezza che la Vita
Ma quale che sia il giudizio sul merito della manovra e sui valorizzando la partecipazione dei lavoratori e il ruolo dei corpi sociali è sempre un bene, per noi e per i nostri
contenuti della mobilitazione del 9 febbraio, la partita che si che sono indispensabili, come ha ricordato il nostro presidente della figli. Per tutti. È un bene desiderabile e
gioca sul ruolo dei sindacati è più grande degli schieramenti Repubblica, Mattarella, per favorire la coesione sociale, l’equità ed il conseguibile”.
e delle maggioranze. La loro presenza è un ingrediente progresso economico del nostro Paese”. Anna Maria Amaducci
fondamentale per il buon funzionamento di una democrazia Stefano De Martis
4 Giovedì 31 gennaio 2019 Primo Piano

Sono rientrati lunedì sera i quattro ragazzi della diocesi di Cesena-Sarsina che, insieme a don Marcello
Palazzi, hanno partecipato alle giornate di Panama I RAGAZZI DI
RITORNO
DALLA GMG

“Alla Gmg ogni muro DA SINISTRA,


NICOLA BU-
RATTI, MAURO
FORLIVESI,
MARTINA LOM-

viene abbattuto” BARDI, MASSI-


MILIANO
BERTOZZI. LI
HA ACCOMPA-
GNATI DON
MARCELLO PA-
“Abbiamo vissuto due realtà completamente LAZZI, RE-

S
ono tornati in Italia lunedì sera i
SPONSABILE
quattro giovani della nostra diverse. La prima settimana, a LasTablas-Chitrè, DELLA PASTO-
Diocesi che hanno partecipato
alla Gmg di Panama. Si tratta di
abbiamo vissuto a contatto con la terra, con la RALE GIOVA-
NILE
Massimiliano Bertozzi, Nicola popolazione e i costumi locali. La seconda REGIONALE E
Buratti, Mauro Forlivesi e Martina settimana, in centro a Panama City, abbiamo PARROCO A
Lombardi. Tre di loro risiedono a CASE FINALI DI
sperimentato una realtà e un’accoglienza diverse. CESENA
Longiano: Nicola e Martina sono A LasTablas ci siamo sentiti molti accolti”
della parrocchia di San Cristoforo,
mentre Massimiliano è di Crocetta.
Mauro viene da Martorano di Cesena. Ad abbiamo sperimentato una realtà e un’accoglienza gesti e alle parole del Papa, sono stato stupito dalla
accompagnarli, don Marcello Palazzi, direttore diverse. A Las Tablas ci siamo sentiti molti accolti. Nella bellezza del mondo che si incontra in un unico luogo.
dell’ufficio diocesano per la Pastorale giovanile. grande città questa relazione con la gente viene un po’ a Alla Gmg siamo tutti fratelli, senza distinzione. Ogni
Al rientro, abbiamo contattato i quattro giovani per mancare. Nel complesso è stata un’esperienza muro viene abbattuto. Questo è l’aspetto che più ho
raccogliere “a caldo” qualche valutazione dell’esperienza veramente bella. Tantissimi i giovani con cui ci siamo colto a Panama rispetto alla Gmg vissuta a Cracovia nel
vissuta. relazionati e, fra noi, abbiamo fatto gruppo. 2016.

Mauro: È stata un’esperienza fantastica per la solidarietà Nicola: I disagi del lunghissimo viaggio oltreoceano sono Massimiliano: È stata una grande esperienza, non tanto
e la vicinanza delle famiglie che ci hanno spalancato le stati annullati dalla grandissima familiarità che le a livello “turistico”, quanto a livello umano. Le persone ci
loro porte, per i luoghi che abbiamo visitato, alcuni dei persone di Panama ci hanno riservato. Per quello che mi hanno trattato come loro familiari e ci hanno accolto
quali molto poveri, per l’accoglienza ricevuta e la riguarda, gli ultimi due giorni della Gmg ho avuto la come “doni di Dio”. Mi ha stupito il fatto che tutti ci
commozione nell’allontanarci da loro. febbre e la famiglia di Panama City che mi ospitava mi fermavano per strada come fossimo delle celebrità. Per i
ha trattato e curato amorevolmente come un figlio. Ho panamensi questa Gmg è stata una “Grazia”. In questo
Martina: Per quanto mi riguarda, è stata un’esperienza toccato con mano una grandissima disponibilità e memento si sentono particolarmente amati da Dio per
di crescita personale. Soprattutto perché abbiamo apertura verso il prossimo che non conoscevo. l’opportunità che, grazie al Papa, hanno avuto. Per noi
vissuto due realtà completamente diverse. La prima L’esperienza della Gmg è unica. Mi ha formato questa esperienza è stata fantastica. Non ci sono parole
settimana, a Las Tablas-Chitrè, abbiamo vissuto a tantissimo anche dal punto di vista della fede e della per descrivere quanto le famiglie ci abbiano dato. La loro
contatto con la terra, con la popolazione e i costumi preghiera. Papa Francesco ha puntato molto sul valore ospitalità rimarrà impressa a lungo nei nostri cuori.
locali. La seconda settimana, in centro a Panama City, della preghiera e dell’adorazione eucaristica. Oltre ai Matteo Venturi

Nell’estate 2022
La Gmg a Panama city
ufficiale, ma la
prossima Gmg
si terrà con ogni
probabilità a ■ A Lisbona e a Fatima
vista da El Chorrillo
Lisbona e avrà
Fatima come Il Portogallo ospiterà
meta la prossima Gmg
privilegiata dei
“Questa Gmg corrisponde a una cosa relativamente

Dove vivono gli ultimi


pellegrini.
Siamo vicini ai nuova cui stiamo assistendo in Portogallo ed è lo
grattacieli e al slancio missionario della gioventù cattolica,
centro della soprattutto nelle Università. È una cosa nuova.
Sembra che siano stati i giovani stessi a convincere

di questa grande città


city. Poche
strade più in là il Papa a fare da noi una Gmg”. Lo dice il cardicale
ci sono gli uffici Manuel José Macário do Nascimento Clemente,
delle maggiori patriarca di Lisbona, commentando la notizia della
banche al sede della prossima Gmg che sarà proprio la capitale
“Ci sentiamo in sintonia con il Papa e con il Vangelo”. Lo dice mondo e le firme più note, tra cui tanti portoghese. Soffermandosi sull’organizzazione, il
Gabriel Rodriguez, brasiliano, a Panama con un gruppo di altri marchi italiani, in specie di moda. Ma qui, porporato spiega che “siamo già partiti”. “E siamo
partiti con la collaborazione assolutamente
nel Chorrillo, occorre stare attenti. Gli
25 giovani provenienti dalla capitale Brasilia che sono stati abitanti dei quartieri benestanti non si necessaria delle autorità perché per fare una Gmg
ospitati nel quartiere più povero della capitale arrischiano a transitare in queste vie. Le occorre organizzare tutta una logistica”. “Questo si
case hanno il tetto in lamiera, i panni stesi può fare solo con una autorizzazione e una
inondano i balconi, le auto arrancano collaborazione attiva delle autorità”, osserva il
come possono, rattoppate alla meno patriarca, segnalando la presenza a Panama del
peggio. I negozi somigliano a quelli dei sindaco di Lisbona e del presidente del Portogallo.
barrio sudamericani, dall’igiene Sulla scelta del Papa per la Gmg del 2022, il card.
improbabile e le vetrine inesistenti. Frotte Clemente spiega che il pontefice è stato “sensibile
di ragazzini sciamano nelle vie dove corre alla collaborazione con i Paesi africani di
acqua sporca. Pochi forse vanno a scuola, espressione portoghese: perché siamo molto vicini
ma tutti sono dotati di smartphone, uno all’Angola, a Capo verde, alla Guinea, al Mozambico
strumento indispensabile a ogni latitudine. e questa vicinanza è molto importante visto che, per
Marivella (foto sotto), due figlie e due adesso, non ci sono le condizioni per fare una
nipoti, è seduta fuori casa. “Cosa dice della Giornata in Africa”. “Credo che questo aspetto abbia
visita del Papa?”, le chiediamo a bruciapelo. contato sulla decisione del Papa. Sono tantissimi gli
Si accalora subito e diventa un fiume in africani che vivono a Lisbona”.
piena: “Francesco qui a Panama è per me “A Fatima prevederemo certamente eventi, ma non
una gioia immensa. Un fatto bellissimo. quelli centrali della Gmg, che saranno a Lisbona. La
Sono andato a vederlo giovedì sulla Cinta vicinanza della Spagna, la possibile presenza di
costera. È stata un’emozione fortissima, brasiliani e africani di espressione portoghese, la
irripetibile. Un fatto straordinario”. Poi presenza di turisti, dato che sarà in estate, lasciano
mostra con orgoglio la sua famiglia e posa presagire grandi numeri”, spiega il porporato.
L’attesa è per “più di un milione di giovani”.

“C
i sentiamo in sintonia con il Papa e con il Vangelo”. Lo dice volentieri per uno scatto che la immortala
Gabriel Rodriguez, brasiliano, a Panama con un gruppo di altri 25 nelle immagini di questa Gmg 2019.
giovani provenienti dalla capitale Brasilia. Sono in partenza per Le figlie con i bimbi si allontanano piano
andare alla veglia con Francesco. In questi giorni sono stati ospitati nei locali piano: non dicono nulla, non vogliono
della parrocchia di Nostra Signora di Fatima che si trova nel quartiere El parlare con chi viene dall’Europa. Non lo
Chorrillo, il più povero e anche il più malfamato della metropoli. dicono, ma lo fanno intendere molto bene.
“Abbiamo dormito in terra, proprio come narra il brano tratto dall’evangelista Dopo la foto, si alza anche Marivella. Si
Matteo (8,20): Il Figlio dell’uomo non sa dove posare il capo. Noi qui incammina dietro ai suoi. Ci passa accanto
l’abbiamo sperimentato. Abbiamo lavorato due anni per pagarci questo e dice di fare attenzione. “State attenti”,
viaggio alla Gmg che ci è costato alcune migliaia di dollari. Ma volevamo ripete sottovoce. Il tempo per parlare è
esserci e siamo felici per quanto qua abbiamo vissuto”. scaduto, ma nel cuore le rimarranno le
I poliziotti all’ingresso del quartiere sconsigliano dall’avventurarsi oltre. “È immagini del Papa a casa sua, a due passi
molto pericoloso. Meglio tornare indietro”. Insistiamo (mi accompagna da El Chorrillo, il quartiere in cui abita e
Renato Scaini di Gambettola che viva qua con la famiglia da cinque anni e mi spera. Adesso anche un po’ di più.
fa da autista e traduttore) per arrivare almeno ai locali della vicina parrocchia Francesco Zanotti
che, guarda caso, è dedicata a Nostra Signora di Fatima. Ancora non è da Panama City
Primo piano Giovedì 31 gennaio 2019 5

Papa Francesco ai giovani A Panama iale dei giovani


a Giornata mond
l
“Voi non siete
il futuro, siete
l’adesso di Dio”
Da Panama, città-istmo tra due Oceani, “hub”
della speranza, papa Francesco sprona i giovani
a essere protagonisti di “una nuova Pentecoste”
per la Chiesa e il mondo, facendo sedimentare
l’esperienza vivificante del Sinodo e mettendosi in 700MILA I GIOVANI DI 150 PAESI DEL MONDO HANNO PARTECIPATO A PANAMA ALLA GIORNATA MONDIALE DEI
cammino per Lisbona, sede nel 2022 della 37ª Gmg GIOVANI, DAL 22 AL 27 GENNAIO (FOTO SICILIANI-GENNARI/SIR)

Q
uattro abbracci con i giovani, tre parole “Perché voi, cari giovani, non “Abbracciare la vita come viene”, l’altro
d’ordine ricorrenti: amore, passione, siete il futuro, ma l’adesso di invito: anche quella di chi è disabile o in
concretezza, per realizzare insieme un Dio”, l’appello del Papa: “Lui vi prigione. Ed è stato proprio il Papa a dare
sogno comune chiamato Gesù. Questa, convoca e vi chiama nelle l’esempio, nelle due “prime volte” di una
in sintesi, la Gmg di Panama, in cui Francesco ha vostre comunità e città ad Gmg: la visita al carcere minorile di Pacora,
esortato i giovani a prendere coscienza di andare in cerca dei nonni, dove ha celebrato con i giovani detenuti la
un’urgenza: “Voi non siete il futuro, siete l’adesso degli adulti; ad alzarvi in piedi liturgia penitenziale e nella visita alla Casa
di Dio”. L’esempio da seguire è quello di Maria, la e insieme a loro prendere la Hogar del Buen Samaritano, dopo la Messa
più grande “influencer” della storia all’insegna parola e realizzare il sogno con dell’ultimo giorno, per stare vicino a 60
del primato della concretezza del reale sul cui il Signore vi ha sognato. ragazzi in difficoltà, tra cui alcuni malati di
mondo spesso illusorio e fuorviante del digitale. Non domani ma adesso”. Aids, vera piaga di questo angolo del
Ma anche quello di Oscar Arnulfo Romero, il suo “Sentite di avere una missione Centroamerica. Nella Via Crucis nel Campo
“sentire con la Chiesa” come bussola per e innamoratevene, e da questo San Juan Pablo II, il parco urbano di Panama
testimoniare da cristiani nelle sfide poste dal dipenderà tutto”, la consegna che porta il nome dell’ideatore della Gmg,
mondo. Dalla città-istmo tra due oceani, definita al popolo giovane: “Potremo Francesco ha recitato una grande e intensa
“hub” della speranza, Francesco sprona i giovani “La ricchezza avere tutto, ma se manca la passione dell’amore, preghiera dove ha ricordato che il Calvario di
a essere protagonisti di “una nuova Pentecoste” dell’ascolto tra mancherà tutto. Lasciamo che il Signore ci faccia Gesù si prolunga in tutti i dolori del mondo:
per la Chiesa e il mondo, facendo sedimentare generazioni, innamorare!”. dall’aborto al femminicidio, dalla violenza
l’esperienza vivificante del Sinodo sui giovani e agli abusi, dal bullismo alle “reti di gente
mettendosi in cammino per Lisbona, sede nel la ricchezza “Dio è reale perché l’amore è reale, Dio è senza scrupoli - tra di loro si trovano anche
2022 della 37ª Giornata mondiale della gioventù. dello scambio e il valore concreto perché l’amore è concreto”, la tesi di persone che dicono di servirti, Signore -, reti
di riconoscere che Francesco, che chiede ai giovani un “sì” per “una di sfruttamento, di criminalità e di abuso,
“Uno dei frutti del recente Sinodo è stata la ric- nuova Pentecoste al mondo e alla Chiesa”. Non che mangiano sulla vita dei giovani”.
chezza di poterci incontrare e, soprattutto, abbiamo bisogno domani, ma adesso, perché per Dio non c’è un
ascoltare”. gli uni degli altri, “frattanto”: nel “frattanto” i sogni perdono quota “Ognuno di noi è molto di più delle sue
Nella Messa al Metro Park, occasione per il che dobbiamo sforzarci e diventano “illusioni rasoterra”, piccole e tristi. etichette”, il monito dal carcere minorile di
quarto e ultimo abbraccio con i giovani per la di favorire canali Pacora, esempio di eccellenza
Gmg di Panama (erano circa 700mila) - come “Senza lavoro, senza istruzione, senza comunità, nell’inclusione, nel reinserimento e
aveva già fatto nel suo primo abbraccio con loro, e spazi in cui senza famiglia”: sono i quattro “senza” che nell’integrazione: “Una società si ammala
per la cerimonia di apertura ufficiale - il Papa ha coinvolgerci nel “uccidono”. Li elenca il Papa rispondendo alle quando non è capace di far festa per la
tracciato un “filo rosso” tra il Sinodo sui giovani e sognare e costruire domande dei giovani, durante la Veglia al Metro trasformazione dei suoi figli: una comunità
la Gmg da lui fortemente voluta in questa Park: “Senza istruzione è difficile sognare il si ammala quando vive la mormorazione che
piccola, ma strategica periferia che fa da cerniera il domani già da oggi” futuro; senza lavoro è molto difficile sognare il schiaccia e condanna, senza sensibilità”.
alle due Americhe. “La ricchezza dell’ascolto tra futuro; senza famiglia e comunità è quasi Ritornano alla mente le parole pronunciate
generazioni, la ricchezza dello scambio e il valore “Non basta stare impossibile sognare il futuro. Perché sognare il nel primo abbraccio di Pietro al popolo
di riconoscere che abbiamo bisogno gli uni degli tutto il giorno connessi futuro significa imparare a rispondere non solo giovane di Panama: “Siete veri maestri e
altri, che dobbiamo sforzarci di favorire canali e perché vivo, ma per chi vivo, per chi vale la pena artigiani della cultura dell’incontro”. Ancora
spazi in cui coinvolgerci nel sognare e costruire il per sentirsi riconosciuti di spendere la vita”. Come aveva già fatto nel suo una volta, come al Sinodo, i giovani salgono
domani già da oggi”, l’elenco di Francesco di cui i e amati. primo giorno a Panama, Francesco torna sul in cattedra. È da loro che gli adulti devono
giovani e la Chiesa, in relazione reciproca, sono Sentirsi considerato primato del reale sul virtuale, di cui la imparare: per una “politica autenticamente
chiamati a far tesoro: “Ma non isolatamente, “testimonial” più celebre è Maria: umana” che dica “no” alla corruzione, per
uniti, creando uno spazio in comune. Uno spazio e invitato a qualcosa “Non basta stare tutto il giorno connessi per accogliere, promuovere, proteggere e
che non si regala né lo vinciamo alla lotteria, ma è più grande sentirsi riconosciuti e amati. Sentirsi considerato integrare i migranti, molti dei quali hanno
uno spazio per cui anche voi dovete combattere”. che stare nella rete” e invitato a qualcosa è più grande che stare nella un volto giovane.
rete”. M. Michela Nicolais

Durante il viaggio di ritorno da Panama a Roma, il Papa ha incontrato i giornalisti per una conferenza stampa ’volante’.Tra i temi trattati, l’attenzione ai migranti e al dramma dell’aborto

“Cuore aperto e memoria. Prudenza e realismo”


“C
uore aperto” e “memoria” per accogliere, della Santa Sede, Alessandro Gisotti. della misericordia è per tutti, anche per la
ma anche “prudenza” e “realismo”. Sono Interpellato sul tema delle gravidanze precoci - persona umana che è in gestazione. Dopo
gli atteggiamenti raccomandati per 10mila lo scorso anno in America Latina - questo fallimento, c’è pure misericordia. Ma
affrontare un “problema molto complesso” come quello delle migrazioni, “sul quale si Francesco ha risposto, secondo quanto una misericordia difficile, perché il problema
deve parlare senza pregiudizi”. Lo ha ribadito il Papa, nella conferenza stampa sul volo di riferisce Andrea Tornielli, direttore editoriale non è dare il perdono ma accompagnare una
ritorno da Panama a Roma, lunedì 28 gennaio. “Ci vuole memoria”, ha esordito del Dicastero per la comunicazione, su Vatican donna che ha preso coscienza di avere
Francesco: “Bisogna domandarsi se la mia patria è stata fatta da migranti. Noi argentini, news: “Credo che nelle scuole bisogna dare abortito. Sono drammi terribili. Una donna
tutti migranti. Gli Stati Uniti, tutti migranti. Poi le parole che io uso: ricevere, il cuore l’educazione sessuale. Il sesso è un dono di Dio quando pensa quello che ha fatto… Bisogna
aperto per ricevere. Accompagnare, far crescere e integrare”. “Il governante deve usare la non è un mostro. È il dono di Dio per amare e essere nel confessionale, lì devi dare
prudenza, perché la prudenza è la virtù di chi governa”, la raccomandazione del Papa: “È se qualcuno lo usa per guadagnare denaro o consolazione e per questo ho concesso a tutti i
una equazione difficile”. “A me viene in mente l’esempio svedese che negli anni ’70, con sfruttare l’altro, è un problema diverso. preti la facoltà di assolvere l’aborto per
le dittature in America Latina ha ricevuto tanti immigrati, ma tutti sono stati integrati. Ma Bisogna offrire un’educazione sessuale misericordia. Tante volte, ma sempre, loro
gli svedesi l’anno scorso hanno detto: fermatevi un po’ perché non riusciamo a finire il oggettiva, come è, senza colonizzazioni devono ‘incontrarsi’ con il figlio. Io tante volte,
percorso di integrazione. E questa è la prudenza del governante. È un problema di carità, ideologiche. Perché se nelle scuole si dà quando piangono e hanno questa angoscia, le
di amore, di solidarietà”. “Le nazioni più generose nel ricevere sono state l’Italia e la un’educazione sessuale imbevuta di consiglio così: tuo figlio è in cielo, parla con
Grecia e anche un po’ la Turchia”, ha ribadito il Papa: “La Grecia è stata generosissima e colonizzazioni ideologiche, distruggi la lui, cantagli la ninna nanna che non hai
anche l’Italia, tanto. È vero che si deve pensare con realismo”. “Il modo di risolvere il persona. Il sesso come dono di Dio deve essere potuto cantargli. E lì si trova una via di
problema delle migrazioni è aiutare i Paesi da dove vengono i migranti”, ha suggerito educato, non con rigidezza. Educato, da riconciliazione della mamma col figlio. Con
ancora Francesco: “Vengono per fame o per guerra. Investire dove c’è la fame, l’Europa è ‘educere’, per far emergere il meglio della Dio, la riconciliazione c’è già, Dio perdona
capace di farlo, e questo è un modo per aiutare a crescere quei Paesi. persona e accompagnarla nel cammino”. sempre. Ma anche lei deve elaborare quanto è
“Il dramma dell’aborto, per capirlo bene, bisogna stare in un confessionale”. Lo ha detto Quanto alle parole molto forti sull’aborto, accaduto. Il dramma dell’aborto, per capirlo
il Papa, che ha dialogato per cinquanta minuti con i giornalisti, in volo da Panama a pronunciate da un giovane durante la Via bene, bisogna stare in un confessionale.
Roma, nella prima conferenza stampa guidata dal direttore ad interim della Sala Stampa Crucis, il Papa ha commentato: “Il messaggio Terribile”.
6 Giovedì 31 gennaio 2019 Vita della Diocesi

✎ NOTIZIARIO DIOCESANO IL GIORNO


“Lavoro e festa” nei Dialoghi con la città
Venerdì 1 febbraio alle 21 in Cattedrale DEL
incontro con il cardinale Peter Turkson
Tornano i “Dialoghi con
SIGNORE
la città”. Per l’edizione
2019 il tema scelto è in Il progetto di Dio, la salvezza per tutti
linea con quello Domenica 3 febbraio
La Parola
dell’anno pastorale: “Il
4ª Domenica del Tempo Ordinario - anno C
comprendere il suo messaggio, ma di di ogni giorno
lavoro è per l’uomo”. avere interessi concreti dalla sua fama;
Sono tre gli incontri in Ger 1,4-5.17-19; Salmo 70; pensano ai vantaggi materiali da ottenere lunedì
calendario. Tutti 1Cor 12,31 - 13,13; Lc 4,21-30 dal fatto di avere un concittadino 4 febbraio
avranno inizio alle 21. importante. Gesù se ne rende conto e li san Gilberto

L
Si aprirà la serie venerdì a storia della salvezza è la storia delude. Citando la vicenda del profeta Eb 11,32-40; Sal 30;
1 febbraio. In Cattedrale dell’amore di Dio per l’umanità, che Elia, annuncia la verità della sua Mc 5,1-20
a Cesena su “Lavoro, giunge a pienezza in Gesù, venuto a missione: lui non è venuto per piccoli
festa e sviluppo umano “sposare” l’umanità. Il suo progetto di interessi locali, ma per una scelta martedì 5
integrale” interverrà il cardinale Peter Turkson (nella foto salvezza si realizza anzitutto attraverso la d’amore verso tutta l’umanità, a partire sant’Agata vergine
d’archivio Sir), prefetto del Dicastero dello sviluppo umano sua Parola che compie le profezie, dalle categorie più povere e sofferenti Eb 12,1-4; Sal 21;
integrale. proclamando l’anno di grazia del Signore, della società, le vedove e i lebbrosi. Mc 5,21-43
La seconda serata si terrà lunedì 25 febbraio. Nel salone del cioè la salvezza preannunciata dai profeti. I L’entusiasmo iniziale dei nazaretani si
Palazzo del Ridotto, a Cesena, lo scrittore/insegnante e testi biblici di questa domenica portano tramuta in odio, al punto di tentare mercoledì 6
opinionista Eraldo Affinati tratterà il tema “La avanti l’annuncio della salvezza – dato nelle perfino di ucciderlo. I brani di Geremia e santi Paolo Miki e c.
responsabilità del futuro”. due domeniche precedenti – narrandone Luca illuminano il significato e lo scopo Eb 12,4-7.11-15;
La rassegna di quest’anno si concluderà lunedì 25 marzo una caratteristica essenziale. del progetto di salvezza che Dio intende Sal 102; Mc 6,1-6
quando a Cesena, nell’aula Magna della facoltà di Psicologia, È il brano di Geremia a manifestare quello realizzare attraverso Gesù: sarà una
don Luigi Ciotti, fondatore del “Gruppo Abele” e di “Libera”, che sarà un dato che ritorna nelle vicende salvezza universale, attenta a ogni giovedì 7
parlerà del “lavoro come diritto per tutti”. storiche successive: l’incomprensione e persona umana, a partire dai più san Teodoro
l’opposizione al progetto di Dio da parte di sofferenti. Per questo sarà anche una Eb 12,18-19.21-24;
coloro che, invece, dovrebbero accoglierlo salvezza ostacolata, combattuta e Sal 47; Mc 6,7-13
“Sinodalità” al Consiglio pastorale diocesano con gioia. Geremia, “conosciuto” e
consacrato da Dio come profeta fin dal seno
rifiutata da molti.
Il messaggio e il progetto di Dio non venerdì 8
Appuntamento per domenica 10 febbraio alle 15 in Seminario materno, portando la Parola di Dio, troverà possono essere ostacolati dai piccoli san Girolamo
Nuovo appuntamento del Consiglio pastorale diocesano, ostacoli nel popolo d’Israele, che gli farà progetti umani. Chi vuole essere di Cristo Emiliani
domenica 10 febbraio alle 15 negli spazi del Seminario. In guerra, ma sarà sostenuto da Dio: “Io sono non può pretendere di adeguare l’amore Eb 13,1-8; Sal 26;
particolare, il vescovo Douglas propone al Consiglio pastorale con te per salvarti”. Geremia è quindi scelto universale e salvifico portato da Gesù Mc 6,14-29
diocesano di tornare a riflettere sul tema della “Sinodalità” con da Dio per preannunziare la vicenda del sulla terra agli interessi di qualche uomo
particolare riferimento agli organismi e strutture di futuro Messia, che troverà opposizione e di qualche potere di questa terra. I sabato 9
partecipazione (Zona pastorale, Unità pastorale, Consiglio proprio nel popolo di Israele. brani di questa Messa segnalano che la san Rinaldo
pastorale parrocchiale, Consiglio per gli affari economici) con È quanto appare nel brano di Luca. I missione di Gesù non avrà vita facile; in Eb 13,15-17.20-21;
l’ascolto di esperienze positive, diffocoltà, proposte... concittadini di Gesù sono meravigliati delle qualche modo preannunciano quella che Sal 22; Mc 6,30-34
Dopo i lavori in assemblea, il vescovo presenterà la traccia per il “parole di grazia” che escono dalla sua ne sarà la fine terrena: il rifiuto di Gesù e
tema del prossimo anno pastorale 2019-2020. bocca. Solo che a loro interessa non di la sua condanna. Vincenzo Rini

✎ A MESSA DOVE (La cura nell’aggiornamento degli orari è sempre massima. Ci scusiamo per eventuali disguidi)

Messe feriali Villachiaviche,


Santo Stefano, San Paolo,
Sant’Andrea in B.,
San Mamante
Cesenatico
Sabato:16 Villamarina
Mercato Saraceno
ore 18 a San Damiano di
Roncofreddo Sorrivoli: 11,15;
Diolaguardia: 9;
a Cesena Santa Maria della Sper.,
San Mauro in Valle, 10.30 Santuario del Suffragio, 16,30 San Giuseppe Mercato Saraceno Gualdo: 18 (sabato), 11;
6.30 San Domenico (giovedì) Diegaro, Torre del Moro, Casalbono 17,30 Conv. Cappuccini, (al sabato); Sarsina: Concattedrale: ore 17
6.50 San Carlo Borello, San Giorgio 11.00 Santuario Addolorata, Boschetto, Santa Maria Nuova, 10; (sabato); 7,30 / 9 / 11 /
7.00 Convento Cappuccine, 18.30 Convento Cappuccini, Basilica del Monte, Santa Maria Goretti Pieve di San Damiano 17; Casa di rip.: 16
Cappella dell’ospedale San Pietro, Sant’Egidio, San Domenico, 18 San Giacomo 11,30; Linaro: 11,15; (sabato); Tavolicci: 10,30
(da lunedì a venerdì) Ponte Pietra, Bulgarnò San Paolo, Sant’Egidio, 18,30 Valverde prima domenica mese: (liturgia della Parola con
7.30 Basilica del Monte, Tipano San Bartolo, 20 Sala 8,30 a Montejottone e Cella; Eucar.); Ranchio: 20
San Mauro in Valle, 20.00 San Pio X, Pioppa, Santo Stefano, Festivi:8 Bagnarola, San Giacomo, seconda, terza e quarta (sabato), 11; Sorbano:
Martorano San Giovanni Bono, Villachiaviche, San Giorgio, Santa Maria Goretti domenica: 8,30 a Taibo; 9.30; Turrito: 17 (sabato),
7.35 Chiesa Benedettine Ruffio, Pievesestina, Calabrina, Calisese, 8,30 Sala, Boschetto terza domenica: 8,30 a 10; San Martino in
Calisese, Gattolino
8.00 Cattedrale, 20.30 Ronta Gattolino, Ponte Pietra, 9 Cappuccini Ciola;Valleripa: 9; Appozzo: 9 (liturgia Parola
San Paolo, Addolorata, Madonna del Fuoco, 9,15 San Pietro Rontagnano: 9; con Eucaristia); Quarto:
Villachiaviche,
Capannaguzzo (solo sabato),
Messe festive San Mauro in Valle,
Pievesestina, Bulgaria,
9,30 Valverde
9,45 Cannucceto
Montecastello: 11,15
Montepetra: 8.30
10,30; Pieve di Rivoschio:
15,30; Romagnano:
8.30 Osservanza, 7.00 Cattedrale, San Carlo Pioppa, San Carlo, 10 Villamarina, Villalta Piavola: prefestiva sabato 11,15; Pagno: 16 (sec. dom)
Madonna delle Rose, 7.30 Santuario dell’Addolorata, San Vittore, Tipano, 10,30 Cappuccini, ore 18 (San Giuseppe), Verghereto
San Rocco, Sant’Egidio, Martorano, Calabrina, Macerone, Capannaguzzo San Giuseppe 9,30 chiesa parrocchiale; ore 15 (sabato), 9;
Santo Stefano, Case Finali, Villachiaviche 11.10 Torre del Moro 11 San Giacomo, Sala, San Romano: 11 Balze (chiesa parr): 11,15;
Ponte Pietra 8.00 Basilica del Monte, 11.15 Madonna delle Rose, Boschetto Serra: 15 Montecoronaro: 10;
9.00 Suffragio, Addolorata San Pietro, San Pio X, Martorano, Diegaro 11,15 Santa Maria Goretti, Montiano Montecoronaro orat. Ville
10.00 Cattedrale Santa Maria della Sper. 11.30 Cattedrale, San Pietro, Bagnarola ore 20 (sabato); 9. (al sabato): 16; Alfero: 17
15.00 Cappella del cimitero San Mauro in Valle, Osservanza, San Rocco, 17,30 Cappuccini Montenovo: ore 18 (sab.); 11,15; Pereto: 10;
18.00 Cattedrale, Calisese, Torre del Moro, Case Finali, San Pio X, 18 San Giacomo (sabato), 10,30 Riofreddo: 10; Corneto: 11
San Domenico, San Paolo, Madonna del Fuoco, Santa Maria della Sper. 18,30 Zadina (hotel Zadina)
San Rocco, Macerone 15.00 Cappella cimitero urbano Civitella di Romagna
Santa Maria della Sper. 8.30 Cattedrale, Cappuccine, 17.00 Cappella ospedale Bufalini Giaggiolo: 10,15
18.30 San Pietro, San Bartolo, San Rocco, Case Finali, 18.00 Cattedrale, San Domenico Civorio: 9
Sant’Egidio, Cappuccini, Tipano, San Cristoforo, 18.30 Convento Cappuccini, Gambettola
Ponte Pietra, Tipano Gattolino, Roversano San Pietro, Sant’Egidio, chiesa Sant’Egidio abate: SETTIMANALE DI INFORMAZIONE DELLA DIOCESI DI CESENA-SARSINA FONDATO NEL 1911
20.00 San Pio X, San Vittore, 8.45 San Martino in Fiume Ponte Pietra 8,30 / 10 / 11,15 / 17. “Un po’ di lievito fa fermentare tutta la pasta” (Gal 5,9)
Gattolino, Torre del Moro, 9.00 San Giuseppe (Cesena 19.00 San Bartolo, Consolata: 19 (sabato);
Capannaguzzo (da lun a ven), corso Comandini), Villachiaviche 7,30 / 9,30 Direttore responsabile Redazione, Segreteria e Amministrazione
Francesco Zanotti via don Minzoni, 47
Pievesestina, Martorano (ven.) chiesa Benedettine, Gatteo ore 18 (sabato); 47521 Cesena (Fc) tel. 0547 1938590,
Editore e Proprietà
20.15 San Carlo
20.30 Villachiaviche,
San Bartolo, San Domenico,
Santo Stefano, San Paolo, Comuni del 9 / 11
Sant’Angelo: 18,30 (sab.);
Associazione diocesana
Corriere Cesenate
fax 0547 328812,
www.corrierecesenate.it
San Mauro in Valle (merc. e ven.) Sant’Egidio, Ponte Pietra, comprensorio 10; Casa di riposo: 9. via don Minzoni, 47
47521 Cesena (Fc)
Conto corrente postale n. 14191472
E-mail: redazione@corrierecesenate.it
Diegaro, Pievesestina, Istituto don Ghinelli: 18,30
Sabato e vigilie Capannaguzzo, Bagnile, Bagno di Romagna (sabato), 7,30 e 10 Presidente: Marco Muratori
Consiglieri:
Abbonamenti
annuo ordinario euro 48;
7.30 San Mauro in Valle Santa Maria Nuova, ore 18,30 (sabato); Gatteo Mare: sostenitore 70 euro; di amicizia 100 euro;
San Vittore, San Carlo, 11,15 / 18,30 Festivi 8 / 11,15 Walter Amaducci (vice presidente) estero (via aerea) 100 euro.
8.00 San Paolo Ernesto Giorgi (segretario)
8.30 Madonna delle Rose, Ruffio, Bulgaria, Borello San Piero in Bagno: Longiano Pier Giulio Diaco Settimanale d’informazione
San Bartolo, 9.30 Cappella del cimitero, chiesa parrocchiale Sabato:18 Longiano-Santuario; Andrea Budelacci Autorizz. Trib. Forlì n. 409, 20/2/68 -
Cappella cimitero urbano Iscrizione al Registro nazionale
Santuario dell’Addolorata, ore 17 (sabato); 18,30 Crocetta; della stampa n. 4.234
15.00 Cappella cimitero Cesena, Madonna delle Rose, 8 / 11 / 17. 20 Budrio Testata che percepisce
Formignano i contributi pubblici all’editoria Stampa
Villachiaviche, Chiesa San Francesco: Festivi: 7,30 Longiano-Santuario, Rotopress www.rotoin.it
15.30 Macerone (Lieto Soggiorno) Il Corriere Cesenate, tramite la Fisc
17.00 Capp. ospedale “Bufalini”, Montereale, San Tomaso 10 / 15,30 ore 9 Budrio; via Brecce - 60025 Loreto (Ancona)
(Federazione Italiana Settimanali Cattolici)
Case Finali, 9.45 Bulgarnò Ospedale “Angioloni”: ore 8,30 Crocetta; ha aderito allo IAP (Istituto Associato
Luzzena (1° sabato mese), 10.00 Cattedrale, Case Finali, ore 16 (sabato) 9,30 Longiano-Santuario; dell’Autodisciplina Pubblicitaria) all’Unione
Stampa
San Pietro, San Rocco, Selvapiana: 11,15 10 Longiano parrocchia, accettando il Codice di Autodisciplina
Bora (2° sabato mese) della Comunicazione Commerciale.
Periodica Italiana
17.30 Santuario del Suffragio, Torre del Moro, (20 sabato); Badia, Montilgallo; Membro
Giornale locale ROC (Registro della Federazione Italiana
Santuario dell’Addolorata, San Giorgio, Acquapartita: 9 11 Budrio; degli operatori di comunicazione) Settimanali Cattolici
San Vittore San Giovanni Bono, Valgianna: 10 11,15 Balignano,
18.00 Cattedrale, San Domenico, Tiratura del numero 3 del 24 gennaio 2019: 7.132 copie
Santa Maria della Sper., Bertinoro San Lorenzo in Scanno, Questo numero del giornale è stato chiuso in redazione
Osservanza, San Rocco, Carpineta, Cappuccini, Santa Maria Nuova: Crocetta; alle 18 di martedì 29 gennaio 2019
Madonna delle Rose, San Pio X, Ronta, 9 / 10,30 (19 sabato) 18 Longiano-Santuario
Vita della Diocesi Giovedì 31 gennaio 2019 7

Venerdì 8 febbraio alle 21, in Seminario, l’ incontro“Accogliere la vita: primo passo per il futuro” Dal 5 febbraio
Corso di formazione
per volontari, ■ Scuola
per chi ama la vita
e vuole sostenerla
di Dottrina sociale
della Chiesa
Il Centro di aiuto alla Vita che ha
sede a Cesena propone un corso
Aperte le iscrizioni
di formazione aperto a tutti, Sono aperte le iscrizioni alla Scuola di Dottrina
gratuito. Il corso si terrà presso il sociale della Chiesa organizzata dalla commis-
Seminario diocesano (via del sione diocesana
Seminario, 85) a Cesena, con “Gaudium et Spes”.
inizio venerdì 8 febbraio alle 21: La commissione
Irene Pivetta, responsabile dell’Ufficio diocesano di
nazionale giovani del Movimento Pastorale sociale ha fra
per la Vita, “Accogliere la vita: i suoi compiti quello di
primo passo per il futuro”. Il promuovere una
secondo incontro sarà sabato 9 riflessione sui problemi
febbraio alle 9: sempre la socio-politici della

Giornata per la Vita dottoressa Pivetta illustrerà le


finalità del Centro di aiuto alla
Vita (Cav) e le motivazioni dei
volontari.
nostra società e
suscitare iniziative di
formazione alla
Dottrina sociale della Chiesa. A tale scopo,

Gli appuntamenti in Diocesi Venerdì 15 febbraio alle 21, il


dottor Bruno Mozzanega parlerà
di “Il problema della
contraccezione nella
raccogliendo l’invito rivolto da papa Francesco
in visita a Cesena l’1 ottobre 2017 a prepararsi
adeguatamente e a impegnarsi in campo
politico, viene proposta questa scuola a durata
procreazione responsabile”. biennale di approfondimento del Magistero

S
i celebra domenica 3 febbraio, bambini. Venerdì 1 marzo alle 21: la sociale.
nelle parrocchie, la Giornata Venerdì 8 febbraio alle 21 nel teatro dottoressa Angela Fabbri, Le lezioni si svolgeranno presso il Seminario a
per la vita. La giornata sarà del Seminario, a Cesena, Irene presidente del Cav di Forlì, “Come partire da martedì 5 febbraio, dalle 20,30 alle
preceduta da due appuntamenti. Pivetta, 23enne, neolaureata in gestire il primo colloquio con una 22,30. Il primo relatore sarà l’economista
Sabato 3 febbraio alle 18 in Lettere e responsabile nazionale dei madre in attesa di un bimbo non Leonardo Becchetti. È possibile iscriversi
Cattedrale a Cesena, il vescovo GiovaniProLife del Movimento per la programmato”. inviando nome, cognome e recapito telefonico
Douglas Regattieri presiederà la Vita italiano, testimonierà la propria Venerdì 22 marzo, alle 21 “Il a: pastoralesociale@cesena-
Messa durante la quale amministrerà esperienza e introdurrà il dibattito secondo colloquio e sarsina.chiesacattolica.it oppure tramite sms al
il sacramento del Battesimo e con una riflessione su “Accogliere la l’accompagnamento”. Venerdì 5 338 4649668 e versando una quota di iscrizione
benedirà le mamme in attesa. Alla vita: primo passo per il futuro”. Poi si aprile, “L’ascolto si impara”, di 50 euro da versare tramite bonifico all’Iban
celebrazione sono particolarmente aprirà il dialogo tra i giovani (e meno visione del filmato “Crescendo”. IT03C0200823907000004512488 specificando
invitate tutte le famiglie con giovani) presenti. Per info e iscrizioni: 349 0981604. nella causale “nome e cognome – Scuola di
dottrina sociale”.

Domenica 3 febbraio alle 18


Giornata della vita consacrata
Celebrazione in Cattedrale
Domenica 3 febbraio, durante la Messa delle
18 in Cattedrale a Cesena, i consacrati e le
consacrate rinnoveranno l’impegno di una
risposta ardente, generosa e fedele al Signore
della vita.
La celebrazione della Giornata mondiale della
vita consacrata, sarà presieduta dal vescovo
Douglas insieme a don Mario Morigi e a tutti i fratelli sacerdoti presenti. La
Messa sarà preceduta dalla recita dei Vespri, alle 17,30.
La finalità dell’incontro è per esprimere meglio il grande mosaico della Vita
consacrata, vivere la comunione riscoprendo l’unica chiamata nella
diversità dei carismi: vita monastica, istituti apostolici maschili e
femminili, istituti secolari, Ordo Virginum, eremiti, associazioni diocesane
di fedeli che praticano i consigli evangelici.
I consacrati, come Simeone e Anna nel tempio, sono segno dell’attesa e del
desiderio di Dio che abita nel fondo del cuore di ogni uomo. Con la loro
vita vissuta in castità, povertà e obbedienza indicano il primato di Dio nella
storia e annunciano con la vita, le parole e i gesti di carità, il suo Regno che
viene.
“Ogni persona consacrata è un dono di Dio, un dono di Dio alla Chiesa, un
dono di Dio al suo popolo in cammino”, ha sottolineato papa Francesco.
“C’è tanto bisogno di queste presenze, che rafforzano e rinnovano
l’impegno della diffusione del Vangelo, dell’educazione cristiana, della
carità verso i più bisognosi, della preghiera contemplativa; l’impegno della
formazione umana, della formazione spirituale dei giovani, delle famiglie;
l’impegno per la giustizia e la pace nella famiglia umana”.
La Vita Consacrata - come insistentemente ricordano i Documenti del
Magistero ecclesiale - dalla costituzione dogmatica Lumen Gentium del
Concilio Vaticano II, dove si afferma che “lo stato costituito dalla
professione dei consigli evangelici appartiene fermamente alla vita e alla
santità della Chiesa”, all’esortazione apostolica Vita Consecrata di Giovanni
Paolo II, che definisce “la professione dei consigli evangelici parte
integrante della vita della Chiesa” - è dono misterioso del Signore che
riguarda tutti. “La Chiesa non può assolutamente rinunciare alla vita
consacrata, perché essa esprime in modo eloquente la sua intima essenza
“sponsale” (…). C’è bisogno infatti di chi presenti il volto paterno di Dio e il
volto materno della Chiesa, di chi metta in gioco la propria vita, perché
altri abbiano vita e speranza” (VC, 105).

Mercoledì 13 febbraio ◗
Lourdes, in Malatestiana
incontro con l’autore
Filippo Anastasi, giornalista e scrittore,
presenterà il suo libro “I misteri di
Lourdes. Dentro il miracolo”,
mercoledì 13 febbraio alle 17,30
nella sala lignea della Biblioteca
Malatestiana, a Cesena.
L’appuntamento, aperto a tutti, è
promosso dalla sezione cesenate
dell’Unitalsi e dal Corriere Cesenate.
Cesena Giovedì 31 gennaio 2019 9

In breve
San Biagio
chedigitale Festa a Bulgaria
Psi Domenica 3 febbraio si celebra la Festa di
San Biagio vescovo e martire, patrono
dell’Ufficio nazionale per l’educazione, la della parrocchia di Bulgaria.
scuola e l’Università della Cei, ed Elvis Le Messe saranno celebrate alle 9 e 11;
Mazzoni, professore associato di Psicologia 15,30 presieduta dal vescovo Douglas. Al
dell’UniBo, martedì 5 vedrà protagonisti 350 termine delle celebrazioni ci sarà la
studenti del “Versari-Macrelli” e dell’Istituto tradizionale benedizione di frutta, dolci e
superiore “Pascal-Comandini” che della gola con l’imposizione delle candele
rifletteranno nell’Aula magna di Psicologia benedette.
sui rischi della vita digitale insieme al Nella serata di sabato 2 e domenica 3
personale informatico della Questura di febbraio alle 20,30, presso il bocciodromo,
Forlì-Cesena. la “Compagnia Instabile di Bulgaria”
Mercoledì 6 invece nella Sala Cacciaguerra presenta la commedia dialettale “Perlita,
della Banca di Credito cooperativo alle 20,30 un condominio ad zità” di Dino Bartolini.
Francesco Rasponi e Michele Sanza
concentreranno il dibattito sui “ritirati
sociali”. Il calendario di eventi proseguirà Preghiera per la vita
DA SINISTRA VALTER BARAGHINI, FRANCESCO POSTIGLIONE, FRANCESCO RASPONI giovedì 7 febbraio alle 15 nell’Anfiteatro davanti al “Bufalini”
ED ELVIS MAZZONI Pombeni di Cesena con il focus sul ruolo
della scuola nell’educare i nuovi cittadini Venerdì prossimo 1 febbraio, alle 6,45, ci

Iphone-bimbi e ritirati sociali digitali, e venerdì 8 febbraio a palazzo sarà il consueto appuntamento diocesano
Dolcini di Mercato Saraceno alle 20,30 si di preghiera per la vita nascente, davanti
terrà una show-conference che vedrà all’ingresso principale dell’ospedale
protagonisti gli esperti di Psichedigitale con “Bufalini” di Cesena.

Rasponi:“Famiglie a rischio” gli artisti della compagnia Nodi Playback


Factory.
Infine, nella mattinana di sabato 9 febbraio
alle 9,30 sempre nella biblioteca
Il momento di preghiera, promosso
dall’associazione Papa Giovanni XXIII, si
tiene ogni primio e terzo venerdì del mese,
alle 6,45.

L’
umanità è cambiata e a determinare questo mutamento considerevole Malatestiana ci sarà una tavola rotonda sulla
sono state le tecnologie nei confronti delle quali spesso gli uomini si legano
in un rapporto di pseudo-dipendenza. Sarà questo il tema con cui lunedì 4
relazione che intercorre tra i piccoli e le
nuove tecnologie alla presenza di esperti e
Pellegrinaggio
febbario, alle 16,30, nella biblioteca Malatestiana di Cesena, sarà introdotta pediatri. Per concludere una festa per in Terra Santa
la seconda edizione del Festival della Salute digitale ideato nel 2018 dall’Associazione celebrare il primo anno del Centro d’ascolto
’Psichedigitale’ fondata dallo psicoterapeuta Francesco Rasponi. Il Festival, che si Psichedigitale che in questi dodici mesi ha Conoscere i luoghi della nostra fede
concluderà sabato 9 febbraio, è anche organizzato dal dipartimento di Psicologia avuto luogo negli spazi del Mercato Coperto andando sulle tracce della storia di Gesù.
dell’Università di Bologna, dall’Asl Romagna, dal Comune di Cesena, con il supporto concessi all’Associazione dal Ccr. “In questi Dal 14 al 21 luglio partirà da Cesena, con
del Ccr, di Romagna Iniziative e del Corriere Cesenate. “Il Credito cooperativo mesi sono state circa 27 le famiglie che da volo da Bologna, il Pellegrinaggio in Terra
romagnolo crede nell’importanza delle tecnologie ma soprattutto nella Cesena, e non meno da Bologna e Rimini, ci Santa che comprende il classico itinerario
consapevolezza di famiglie, educatori e giovanissimi nell’utilizzo delle stesse ed è per hanno chiesto consulenze”, ha affermato arricchito da due speciali escursioni a
questo che ha deciso di sostenere per il secondo anno l’associazione Psichedigitale Francesco Rasponi presentando la seconda Masada ed a Hebron. La quota di
nella realizzazione del Festival, per approfondire e affrontare i comportamenti legati edizione del Festival. “Vista la grande partecipazione a persona è di 1.190 euro
all’uso delle tecnologie”, ha spiegato il presidente Valter Baraghini aggiungendo che attenzione che abbiamo riscontrato, con una quota di iscrizione di 40 euro. La
l’utilizzo consapevole di computer, tablet e telefonini per le attività più disparate è un quest’anno riproponiamo in Festival perché somma complessiva comprende il
tema assolutamente attuale che può lo scorso anno è andato benissimo. trasferimento in pullman da Cesena
trasformarsi in problema, o ancora solo in Italia conterebbe tra gli 80 mila e i 100 Al centro una tematiche che non smetterà all’aeroporto di Bologna, e ritorno, volo
peggio in una dipendenza. mila interessati. Numeri che evidenziano la nei prossimi anni di stancarci perché stiamo Alitalia fino a Tel Aviv, e ritorno. Agli
Non è un caso che al centro del fitto gravità di una situazione che coinvolge assistendo a una digitalizzazione dell’uomo iscritti sarà riservato inoltre il trattamento
calendario di eventi ci siano “ritirati l’intero nucleo familiare e il mondo della ma dobbiamo capire quando questi di pensione completa dalla cena del primo
sociali”, ossia tutti quei ragazzi, spesso scuola. Ragazzi, genitori e professori saranno strumenti 4.0 possono essere un’opportunità giorno alla prima colazione dell’ottavo.
adolescenti che vanno dagli 11 ai 16 protagonisti di tutti gli incontri programmati di crescita e quando una fonte di disagio e di Comprese nel pacchetto anche tutte le
anni, che non escono più di casa e che in questa seconda edizione. Il Festival, dopo malessere”, hanno concluso Rasponi e visite e le due escursioni.
si incontrano in chat virtuali. Un l’apertura alle 16,30 di lunedì 4 febbraio alla Mazzoni. Per info: Viaggi Coop (ex Veneri), tel.
fenomeno sempre più diffuso che presenza di Ernesto Diaco, direttore Alessandro Notarnicola 0547 610990.

Gli studenti cesenati verso la Maturità 2019


“Giovani e realtà: le grandi
sfide”. Al via gli eventi
del “Campo della Stella”

I
n questo anno, che segna l’avvio di un
nuovo modello per l’esame di maturità,
ritornano le iniziative di
approfondimento culturale e critico
proposte dal Centro culturale “Campo
della Stella”, in collaborazione con
l’associazione professionale Diesse e il
Credito cooperativo romagnolo. Come per
tradizione, anche quest’anno il
programma sarà costituto da una serie di
appuntamenti tutti pensati per avviare i maturandi all’esame di Stato. Le
iniziative saranno indirizzate agli studenti di tutte le scuole superiori della
Provincia e ai loro insegnanti. “Giovani e realtà: le grandi sfide” sarà nelle
prossime settimane il tema che fornirà il filo conduttore a tutto il ciclo.
Si parte venerdì 1 febbraio alle 10,30 al cinema Eliseo (viale Carducci) con la
proiezione del film “Un sacchetto di biglie” di Christian Duguay. Si continua con
il ciclo di conferenze tenute presso la sala “Cacciaguerra” (viale Bovio 72,
all’interno del Credito cooperativo romagnolo), per quattro martedì alle 15: il 5
febbraio Mario Gargantini interverrà su “Esplorare lo spazio: dalla Luna agli
esopianeti”, il 12 febbraio Andrea Caspani su “Tra ’68 e 89: i giovani e il
desiderio della rivoluzione”, il 19 febbraio Paolo Terenzi su “L’Europa e la sfida
dei populismi” e il 26 febbraio Gianfranco Lauretano su “L’assoluto e la realtà
nella poesia italiana moderna”.
Giovedì 7 marzo, al cinema Eliseo, sarà la volta della proiezione di “A quiet
passion”, il biopic dedicato a Emily Dickinson. Il ciclo si concluderà con un
concorso di scrittura argomentativa sulla tematica proposta, che premierà con
un premio in denaro i migliori elaborati e premierà la classe e le scuole che si
sono distinte per la partecipazione.
Il centro culturale “Campo della Stella” è nato a Cesena nel 1983 e da allora si
rivolge soprattutto al mondo della scuola attraverso le proposte per “maturandi”
evolutesi negli anni fino a dar luogo a una annuale manifestazione primaverile
che, articolata in una rassegna cinematografica, un ciclo di lezioni, il concorso
di scrittura saggistica “La memoria del Novecento” e la pubblicazione annuale
degli atti, ha lasciato un segno in generazioni di studenti cesenati.
10 Giovedì 31 gennaio 2019 Cesena

Dal mondo
Vigne. Realizzato dalla Van Den Borre di Treviso, il parco si inserisce
nel disegno complessivo del quartiere progettato dall’architetto Gabrielli

Aspettando il Quartiere Novello


arrivano parco e piste ciclabili Gli atleti della Trifit
insieme per la Bolivia
P
oco più di 3,4 ettari di verde, giochi e piste ciclabili nella zona sud delle
Vigne, già a disposizione di tutti. Il quartiere Novello, progetto ormai
mitologico, ancora non c’è. Ma il parco del nuovo quartiere, poco più di
✎Il binario morto N on è la prima volta che il popolo delle
palestre si riunisce per una giusta causa.
3,4 ettari di verde, giochi e piste ciclabili nella zona sud delle Vigne, è già pronto Arriva dalla palestra “Trifit” di Cesena l’iniziativa
e fruibile da tutti. Permette un collegamento rapido a pedoni e ciclisti dalla zona Il binario morto delle Vigne, tra la via Mon- benefica a favore della Bolivia e della Fondazione
dell’ex Mercato ortofrutticolo (accanto ai cosiddetti “palazzoni dei ferrovieri”) tecatini e la via Adone Zoli, ha affascinato Pietro Gamba Onlus che opera nel Paese
fino all’ingresso nord della Stazione e da lì, grazie alle ciclabili esistenti, al centro generazioni intere di bambini. Molti dei latinoamericano dal 1985 prestando cure
Montefiore. piccoli abitanti del “Bronx Vigne”, com’era mediche e assistenza sanitaria. Con una
Il taglio del nastro è avvenuto la settimana scorsa, alla presenza del sindaco di conosciuto questo quartiere di Cesena fino donazione simbolica da parte dei clienti abbonati
Cesena Paolo Lucchi, della Giunta comunale al gran completo e dell’assessore agli anni ’80, hanno giocato sulle sue tra- alla palestra, che hanno ricevuto in cambio una t-
regionale alla Programmazione territoriale Raffaele Donini. I due milioni di euro versine inutilizzate fingendo l’incontro con shirt personalizzata, l’impegno dei tre fondatori
di costo dell’opera, infatti, treni fantasma o immaginando fughe sul Emanuele Gollinucci, Valentina e Martina Facciani
sono stati coperti ponte di “Stand by me”. Ora quel binario ha ottenuto un grande riscontro. “Qualcuno una
interamente da un morto se n’è andato per sempre: morto e se- volta mi disse che una vita egoistica non dà nulla,
contributo della Regione polto. Sepolto dalla terra del primo stralcio solo l’incontro con un’altra cultura, con la
Emilia-Romagna. del nuovo parco Novello, assieme alle picco- diversità e con chi ha bisogno, ci rende più ricchi
Donini ha sottolineato come le diramazioni che un tempo permettevano - commenta Emanuele Gollinucci di Trifit - ed è
l’intervento sia del tutto in ai treni di uscire dai binari della linea prin- anche per questo che abbiamo deciso di aiutare il
linea con la nuova legge cipale per accedere, dopo aver incrociato a medico Pietro Gamba in tutte le attività con cui si
regionale sull’urbanistica: “Si raso via Montecatini senza alcun passaggio scontra quotidianamente in Bolivia”. I tre con
tratta di una ricucitura di a livello, alla sottostazione elettrica delle l’aiuto dei clienti dunque sono riusciti a
elementi della città nel segno Ferrovie dello Stato o al magazzino orto- racimolare 950 euro, una somma che andrà a
della rigenerazione urbana”. frutticolo “Capo”. Pochi sanno che quel bi- sostenere l’iniziativa ’Il Medico dei Campesinos’
Il parco si estende per 650 nario, un tempo, era molto più lungo. Pri- che si aggiunge ad altri momenti di sensibilità
metri circa, dall’inizio di via ma della nascita del quartiere Vigne (il cui anche sul territorio di Cesena già manifestati dai
Montecatini (curvone di via nucleo centrale sorse tra il 1956 e il ’60 con fondatori della palestra Trifit. La Fondazione
XXV Aprile) all’ex Mercato residenze popolari Ina Casa), il binario si Pietro Gamba dal 1985 nel paese di Anzaldo si
ortofrutticolo di via allungava fino all’odierno parco Iqbal Ma- occupa di aiuto medico per gli indios della
Ravennate. In futuro, una shih (asilo Vigne Parco) per poi piegare regione in un territorio tra i più poveri e depressi
volta costruite le case a nell’attuale via Terzo Domeniconi termi- del paese.
prezzo calmierato del nando la corsa all’altezza dell’odierna via
Novello, il parco raggiungerà i Amedeo Grassi. Questo lungo percorso è
sei ettari, mentre la pista ciclabile si scolari della vicina scuola elementare chiaramente visibile dalle foto scattate dai
connetterà ai percorsi esistenti lungo
l’argine del fiume Savio.
delle Vigne, era nato al momento del
bando. E se i ritardi dell’area
bombardieri inglesi della Raf (Royal Air
Force) impegnati a martellare di bombe la
Mostra fotografica
Largo fino a 100 metri, nel punto più continueranno con questi ritmi, zona dello scalo ferroviario cesenate dal
ampio, conta 339 alberi (in futuro
saranno un migliaio), 5525 arbusti, 18
probabilmente saranno loro, tra una
ventina d’anni, le prime giovani
maggio al settembre 1944. Già dopo la guer-
ra, tuttavia, il binario venne troncato più o
Danza ed emozioni
giochi installati, un campo da coppie a poter usufruire dei tanto meno all’altezza alla quale è rimasto per a Palazzo Albornoz
pallacanestro e quattro fontanelle agognati appartamenti ad affitto decenni, almeno fino allo scorso anno. Lo si
(tutte, al momento, fuori uso). calmierato con possibilità di riscatto può notare dalle foto aeree scattate nel 1954 La danza entra nei musei cesenati. Da
Ad oggi, in pieno inverno, l’area si (social housing). Le dichiarazioni della (due anni prima dell’avvio dei lavori al sabato 2 febbraio a venerdì 1° marzo
presenta inevitabilmente un po’ Giunta comunale dell’aprile 2018, quartiere Vigne) dal Gruppo aereo rilevatore nel Salone principale del palazzo
spelacchiata, ma ogni critica in questo infatti (“primi alloggi pronti nel dell’Istituto geografico militare italiano. Do- comunale di Cesena sarà allestita la
senso è prematura. Basti pensare al 2020”), si sono rivelate solo delle pie po il trasferimento dell’ex mercato ortofrut- mostra fotografica “Emozioni in
parco Fornace Marzocchi (il intenzioni: “Ad oggi non è possibile ticolo (negli anni ’90) e di gran parte dei movimento là, dove il tempo sembra
cosiddetto “bacino” delle Vigne), delineare un cronoprogramma” ha magazzini della frutta, con l’interramento essersi fermato” di Marco Boschetti.
inaugurato nell’autunno 1998 tra le ammesso a margine della cerimonia del binario morto le Vigne perdono una del- L’inaugurazione dell’esposizione
polemiche e divenuto nel giro di l’assessore alla Qualificazione urbana le ultime vestigia del proprio passato indu- avverrà sabato 2 febbraio alle 10. La
pochi anni una delle più apprezzate Orazio Moretti. striale, a pochi metri tra l’altro dall’area in mostra nasce dall’idea di Boschetti,
aree verdi della città. In attesa che vada a compimento cui sorgeva la raffineria dello zolfo della so- fotografo amatoriale con la passione
Realizzato dalla Van Den Borre di questo maxi-intervento da oltre 53 cietà Montecatini (gravemente danneggiata per la danza, disciplina coltivata dal
Treviso, su progetto dell’architetto milioni di euro (in gran parte in capo a dalla guerra e chiusa nel 1964) che ha dato figlio Enrico. Le emozioni che si
Andreas Kipar, il parco del Novello si Cassa depositi e prestiti), già oggi il nome alla via omonima. Dopo anni di ce- intrecciano sul volto del ragazzo
inserisce nel disegno complessivo del comunque le Vigne possono godere di mentificazione l’inaugurazione di un parco mentre si allena o si esibisce, in una
quartiere dell’architetto Simona un nuovo parco e di un collegamento è comunque un fatto positivo. E se di Vigne alternanza di allegria, ansia e vitalità,
Gabrielli, vincitrice del concorso nel verde tra pezzi del quartiere nell’area c’è rimasto solo il nome del quar- ispirano il titolo della mostra. L’autore
bandito nel lontano 2007, ben dodici storicamente distanti tra loro. E non è tiere, con il Novello queste sono comunque indaga le ombre ancora più della luce,
anni fa. Nessuno dei bambini presenti poco. riuscite a garantire un’ultima vendemmia. cerca nelle sue immagini colori
alla cerimonia d’inaugurazione, Michelangelo Bucci MiB inusuali, riflessi diversi da quelli
proposti dalla luce del sole.
Cesena Giovedì 31 gennaio 2019 11

In breve
In memoria di don Gino Amadori cattolici", un’associazione molto
numerosa in quei tempi. ■ Madonna
Pastore ed educatore Vice direttore dell’istituto Almerici che da
pochi anni aveva riaperto i battenti, dopo
la parentesi della guerra dove si era
trasferito l’ospedale civile "Maurizio
del Fuoco
In parrocchia
a Ponte Abbadesse Bufalini", accompagnato dalla fraterna
amicizia del direttore don Gino Baldacci e
dal giovane Alfiero Milandri, in quei
giorni assistente dei ragazzi dell’istituto,
la festa della patrona
Tutto è pronto nella comunità parrocchiale di
Madonna del Fuoco per le celebrazioni della

per quasi sessant’anni accolse l’invito del vescovo Augusto


Gianfranceschi a impegnarsi per la nuova
parrocchia di Ponte Abbadesse, dedicata
all’eremita San Giovanni Bono. Successe a
don Sante Fabbri.
patrona.
Venerdì 1 febbraio alle 17,30 sono in
programma Rosario e Messa nella cripta. Sabato
2 febbraio alle 8 Rosario e Messa in cripta e alle
14,45 si terrà la prima confessione dei bambini
Aveva compiuto 90 anni In questa valle dove scorre il torrente di 3ª e di 4ª elementare; seguirà la festa
l’estate scorsa. Attento in Cesuola e dove si era allungata nel
dopoguerra la periferia nord della città,
insieme nel salone parrocchiale.
Domenica le Messe saranno negli orari
particolare al mondo oltre i confini della parrocchia consueti, alle 11 la Messa solenne sarà
dell’Osservanza, don Gino profuse con
giovanile, ha promosso generosità e buoni frutti le sue doti di
celebrata dal vescovo Douglas. La domenica
insieme proseguirà con il pranzo nel salone
numerose iniziative, pastore ed educatore, attento in modo parrocchiale.
particolare al mondo dei giovani. Quante
facendo della parrocchia iniziative per avvicinarli alla fede, nella
Per prenotazioni: 339 3195340. (B.B.)

un punto di riferimento parrocchia: iniziative sportive, in teatro,

per tutto il quartiere. Il


festival della canzone romagnola, gite ai
grandi santuari d’Italia e d’Europa,
■ Welfare generativo
estemporanee d’arte cui hanno
funerale è stato celebrato partecipato pittori di tutta la regione. La di comunità
dal vescovo Douglas parrocchia divenne così un punto di
Incontro con il direttore
riferimento per tutto il quartiere.
mercoledì 30 gennaio Il metodo pastorale allora si ispirava ai della Fondazione Zancan
programmi proposti dall’Azione Cattolica
diocesana. Una nuova proposta a sostegno del territorio,

N
ella notte incontro a lunedì 28 gennaio scorso, ha concluso il suo Vennero poi gli anni della crisi, ma don da welfare aziendale a welfare di comunità, in
cammino su questa terra don Gino Amadori. Il Presbiterio diocesano, Gino seppe, seppure con fatica, rianimare un incontro in programma a Cesena giovedì 31
con la presidenza del vescovo Douglas, ha celebrato la liturgia la comunità affidata alle sue cure. gennaio.
funebre nella "sua" chiesa di Ponte Abbadesse, nel primo pomeriggio di Comunità che continuava a frequentare L’appuntamento, previsto il 31 gennaio alle
mercoledì. la chiesa parrocchiale nel frattempo 17,30 nella sala “B. Dradi Maraldi” della
Don Gino è nato il 7 giugno 1928. La sua famiglia abitava nella parrocchia arredata con molteplici opere d’arte. Fondazione Crc (via Tiberti 5, primo piano),
di San Vittore. In quei giorni era parroco don Primo Scarpellini. Tempi Lunghi anni di buon lavoro pastorale, fino sarà occasione per i rappresentanti delle
fecondi di vocazioni al ministero sacerdotale e alla vita religiosa. Don Gino al 2004, quando il vescovo Antonio imprese, delle associazioni e per tutta la
ricordava con riconoscenza la sua parrocchia di origine come primo Lanfranchi accettava, in ossequio alle cittadinanza per approfondire l’evoluzione del
seminario di formazione e di attenzione per la ricchezza della vita norme canoniche, le sue dimissioni, welfare da aziendale a welfare di comunità. Si
pastorale. Seguirono poi gli anni vissuti nel seminario diocesano e, nel nominandolo, peraltro, amministratore parlerà di come un welfare basato quasi
secondo dopoguerra, nel Pontificio seminario regionale di Fano e poi di parrocchiale. Impegno durato fino al esclusivamente su uno Stato che raccoglie e
Bologna. E non di poco conto i mesi estivi nella villa di Carpineta, dove don 2017, quando gli è succeduto don distribuisce risorse tramite il sistema fiscale e i
Gino già esprimeva con gli altri seminaristi del liceo e della teologia, a Fabrizio Ricci, nel frattempo nominato trasferimenti monetari possa svilupparsi in un
vantaggio dei più giovani, la ricchezza delle sue doti organizzative e di parroco dell’Osservanza. Don Gino ha poi welfare che sia in grado di rigenerare le risorse
comunicazione. Ancora, ricordiamo le recite nel piccolo teatro, frequentate continuato a godere della cordiale (già) disponibili, responsabilizzando le persone
anche da tante famiglie del vicinato. ospitalità della famiglia di sua sorella, fino che ricevono aiuto, al fine di aumentare il
Fu ordinato sacerdote il 29 giugno 1953, era nostro vescovo monsignor al suo transito. rendimento degli interventi delle politiche
Vincenzo Gili. Nei primi anni fu nominato cappellano per le parrocchie, Ora riposa nel cimitero urbano, nell’area sociali a beneficio dell’intera collettività.
successivamente, di San Carlo, Gattolino, Sala di Cesenatico. Dal 1956 al detta "campo dei preti", in attesa della L’intervento di Vecchiato sarà preceduto dai
1960 a San Mauro in Valle. Nel frattempo fu vice assistente diocesano delle Risurrezione nell’ultimo dei giorni saluti d’apertura di Guido Pedrelli, presidente
donne di Azione Cattolica (dal 1957 al 1959), per il ramo "fanciulli Piero Altieri Fondazione Cassa di Risparmio Cesena, e di
Arturo Alberti, presidente fondazione Romagna
Solidale.
Dal 2017 è operativo un coordinamento fra le

ANNIVERSARIO ANNIVERSARIO 27 gennaio | Giornata della Memoria realtà filantropiche nell’ambito sociale
Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena,
Fondazione Romagna Solidale e Fondazione
Fruttadoro Orogel.
Si tratta di un nuovo modo per attivare
interventi a contrasto delle emergenze sociali
del territorio che deriva dalla volontà comune
di facilitare un lavoro collettivo più efficace e
incisivo nell’ambito della sanità, dell’assistenza
e del volontariato tramite lo scambio
d’informazioni, lo studio di problematiche di
comune interesse e l’elaborazione di proposte
di eventuali iniziative comuni.

ROMANO RICIPUTI ■ La vita


6/2/2016 - 6/2/2019 don DANTE MORETTI
Le anime dei giusti sono 2/2/1999 - 2/2/2019 di Maurizio Bufalini
nelle mani di Dio (Sap 3,1)
Nel ventesimo anniversario Incontro al teatro Verdi
Solo con questa certezza della morte Nell’anno in cui la casa natale viene
possiamo affrontare lo ricordano i familiari, riconsegnata alla città, Cesena ricorda la vita di
ogni giorno l’infinito dolore i parenti e gli amici Maurizio Bufalini, medico, pedagogo e studioso
per la tua dipartita. Una Messa di suffragio politico con uno spettacolo teatrale di e con
I tuoi familiari TANTI BAMBINI E TANTI GONFALONI, PER UNA PARTECIPAZIONE ATTENTA,
sarà celebrata NEL SEGNO DELLA MEMORIA. Sabato mattina 26 gennaio, in piazza Bufalini Michele Di Giacomo, la partecipazione di Mattia
Una Messa a suffragio nella chiesa parrocchiale (davanti alla biblioteca Malatestiana) per la celebrazione della Giornata della Bartoletti Stella, un video di Emilio Rossi e le
sarà celebrata di Gattolino Memoria, quest’anno anticipata di un giorno. I bambini delle scuole elemen- musiche di Livia Malossi.
martedì 5 febbraio alle 7,30 domenica 3 febbraio tari “Munari” di Sant’Egidio e “Collodi” di Villachiaviche hanno letto e interpre- Si svolgerà al teatro Verdi mercoledì 6 febbraio
nella chiesa di Martorano alle 11 tato alcuni brani del libro di Liliana Segre “Scolpitelo nel vostro cuore”. alle 21.
Intermezzi musicali del gruppo musicale dei Siman Tov.
12 Giovedì 31 gennaio 2019 Cesenatico

Lavori pubblici Fornaci romane Colletta | La solidarietà dei quartieri


“Ca’ Turchi”
Rimesse in funzione
le pompe idrovore
seguito di segnalazioni di
A allagamenti, nei giorni scorsi i
tecnici sono intervenuti per
controllare lo stato dell’impianto
idrovoro che garantisce l’area della
Vena Mazzarini e piazza Marco Polo fornace romana, risalente a circa
2mila anni fa, di “Cà Turchi” nel
Nuovi impianti di illuminazione a led podere Fornari.
“È stata ripristinata la pompa di
ono partiti lunedì scorso i lavori per l’installazione di sollevamento che si era bloccata,
S nuovi impianti di illuminazione a led nel tratto della
vena Mazzarini, ricompresa tra viale Trento e via Bologna, e
forse a causa del freddo - fa sapere il
sindaco Matteo Gozzoli -. Le fornaci
in piazza Marco Polo a Ponente. sono tornate asciutte. Nel frattempo GRANDE GENEROSITÀ DEI CITTADINI DI CESENATICO PER L'INIZIATIVA BENEFICA “LA SOLIDA-
Entrambe le aree erano state oggetto di diverse attendiamo l’investimento della RIETÀ SI FA IN OTTO”. La seconda edizione della colletta alimentare organizzata dal Comune con
segnalazioni da parte dei Comitati di zona. Soprintendenza che ha in custodia gli otto Comitati di Zona si è svolta sabato scorso 19 gennaio. Quanto raccolto sarà devoluto a
Gli importi dei lavori sono stimati rispettivamente in 48mila l’area. Vista l’importanza che quattro associazioni di volontariato locali: Caritas, Croce rossa, “I bambini al primo posto” e San
e 10mila euro. Per quanto riguarda l’area della vena ricopre questo sito archeologico , Vincenzo de' Paoli. Nei giorni scorsi il Comune ha diffuso i risultati dell’iniziativa. Sono stati raccolti
Mazzarini è prevista la realizzazione di fori lungo il muretto cerchiamo sempre di collaborare per 2.279 pacchi di pasta, 5 sacchi di pasta mista da 5 kg, 200 pacchi di riso, più di 1.000 barattoli
che separa la zona passeggiata dalle aiuole, propedeutici fare in modo che l’area sia sempre di legumi e piselli, 280 scatole di tonno, 255 di biscotti, oltre 500 prodotti per l’infanzia, 330 pro-
all’installazione dei nuovi pali che saranno fissati al più conosciuta ed entri in percorsi dotti vari per l’igiene personale e della casa. I donatori hanno dimostrato anche una sensibilità per
muretto esistente, tramite l’impiego di fiale chimiche. storico-culturali e turistici”. le persone celiache, regalando 70 scatole di vari prodotti a loro dedicati (come pasta e latte).

Il Comune è al lavoro per tutelare l’oratorio della Madonna della Vena Concorsi
nel 1995 fu sconsacrata e la statua della
Vergine fu trasferita nella nuova chiesa di ■ Cesenatico Servizi
Santa Maria Goretti.
Da più parti si levano appelli per salvare Nuovi posti e polemiche
la chiesetta. Da anni trovano spazio La società partecipata Cesenatico Servizi srl
anche sulle pagine del nostro giornale. La avvierà nei prossimi giorni la selezione di
sensazione è di una corsa contro il tempo personale al fine di nuove assunzioni.
per evitare il peggio. “Il Cda - si legge in una nota - con
“L’obiettivo dell’Amministrazione l’approvazione del budget 2019 e triennale
comunale è il recupero dell’area della 2019-2021 ha individuato le figure da
chiesetta della Vena - fa sapere il sindaco selezionare e inserire in organico. Dopo
Matteo Gozzoli -. Il bene è tutelato dalla anni in cui si sono avute solo uscite di
Soprintendenza e necessita di un personale, la società inverte la rotta e
restauro conservativo. Per Cesenatico è comincia a inserire nuove figure in un’ottica
un pezzo di storia che non deve andare di riorganizzazione del lavoro”.
perduto”. La selezione avverrà mediante bandi
FOTO MEMASTUDIO
La strada tuttavia non sembra in discesa. specifici, a cura di un’agenzia esterna, che
“Molte proposte che abbiamo ricevuto usciranno a febbraio, finalizzati alla

Corsa contro il tempo non sono attuabili - spiega il sindaco -. Ci


sono stati chiesti permessi per costruire
appartamenti e villette nel terreno dietro
la chiesa in cambio della riqualificazione
formazione di graduatorie.
Nei giorni scorsi il Movimento 5 stelle aveva
sollevato alcune perplessità riguardo alla
trasparenza della procedura (che

per salvare l’antica chiesa della stessa e della sua cessione al


Comune. Nel Piano regolatore - spiega
Gozzoli - la previsione dell’area è
agricola. Non sono possibili nuove
costruzioni, anche per la delicatezza
avverrebbe a discrezione del Cda della
partecipata, un “organo politico nominato
del sindaco” e composto da “figure di spicco
dal Partito Democratico”) e la reale
necessità di nuove assunzioni “per una
entre da Montiano giunge la dal punto di vista idrogeologico. Accanto della zona, dove, a breve, partiranno i società che presenta a bilancio già più di 1

M notizia del restauro della chiesetta


- di proprietà parrocchiale - della
Madonna di Fatima (vedi pag. 13), a
alla chiesa-oratorio, a navata semplice,
c’è una casa colonica, anch’essa
diroccata. Eretto nel XVII secolo, il
lavori di messa in sicurezza idraulica”.
Nel caso in cui non si trovassero
soluzioni coi privati, l’Amministrazione
milione e 300 mila euro di costi del
personale”.
A risposta delle critiche, è intervenuto il
Cesenatico si cercano soluzioni per piccolo oratorio era dedicato alla Beata sta valutando la possibilità di una sindaco Matteo Gozzoli, che, in una nota,
salvare quella della Madonna della Vena. Vergine delle Grazie, rappresentata da permuta: “scambiare col privato precisa: “Si tratterà di una procedura
L’edificio, fatiscente e pericolante, si trova una statua in terracotta (probabilmente quell’area con un’altra di proprietà trasparente, che produrrà una graduatoria
all’ingresso di Cesenatico, alla fine del del secolo precedente) che era posta in comunale - prospetta Gozzoli - per stilata da un’agenzia specializzata sulla
canale della Vena, prosecuzione del Porto una nicchia sopra l’altare. permettere al Comune di investire nel base di test pratici e psico-attitudinali
canale in direzione Cesena. Con la costruzione della chiesa recupero”. Il progetto è di “rimettere in sviluppati da una commissione composta
Il bene, caro alla memoria di generazioni parrocchiale nel quartiere Madonnina, la funzione dal punto di vista religioso lo esclusivamente da tecnici.Affermare che le
di cesenaticensi, è vincolato dalla chiesetta della Vena, in passato meta di spazio e di affiancargli una mensa per i assunzioni saranno a descrizione del Cda,
Soprintendenza, ma sorge su un terreno pellegrinaggi, perse ogni funzione e poveri”. oltre a non essere ammesso dalle norme,
di proprietà privata, in un’area delicata venne abbandonata a se stessa, tanto che Matteo Venturi non corrisponde al vero”.

DIOCESI DI CESENA-SARSINA
campagna
Sito internet www.corrierecesenate.it
foto mema studio Siamo presenti anche su Facebook e su Twitter
bonamenti 2019 cesenatico con lʼaccount @ccesenate
ab
Per info: redazione Corriere Cesenate,
via don Minzoni, 47 - Cesena
tel. 0547 1938590
Settimanale d’informazione fondato nel 1911 redazione@corrierecesenate.it

in omaggio agli abbonati lʼedizione digitale per pc, tablet e smartphone


Per leggere il giornale già dalle 12 del mercoledì
Un nuovo Territorio, Chiesa, opinioni, sport, cultura, solidarietà, attualità
anno Ogni giovedì in edicola. Ogni settimana a casa tua
COME ABBONARSI
da vivere ● Utilizzando il bollettino di C.C.P. n. 14191472,
intestato a Corriere Cesenate, via don Minzoni 47, Cesena
QUOTE ABBONAMENTO
● Ordinario: 48 euro

insieme ● Presso la redazione del Corriere Cesenate, in via don Minzoni 47, Cesena
● Alla libreria cattolica “San Giovanni”, corso Sozzi 39, Cesena
● Con bonifico bancario. Beneficiario: Associazione Diocesana Corriere Cesenate.
● Sostenitore: 70 euro
● Amico: 100 euro
Banca: Credito Cooperativo Romagnolo - Bcc di Cesena e Gatteo, sede di Cesena ● Estero: 100 euro
Iban: IT 51 S 07070 23900 000000855057
Valle del Rubicone Giovedì 31 gennaio 2019 13

Montiano ◗ Badia di Longiano ◗ Gatteo ◗


Taglio del nastro in Comune Si festeggia la Madonna del Fuoco A sostegno della Senologia di Santarcangelo
Sarà inaugurata alle 10,30 di sabato 2 La parrocchia di Badia celebra la festa della Madonna del Fuoco e quella della famiglia. L’Amministrazione comunale di Gatteo, con delibera di Giunta del
febbraio la sede comunale, al termine delle Domenica 3 febbraio nella Messa delle 10 sarà fatta una preghiera particolare per le 25 gennaio 2019, sostiene ufficialmente la raccolta firme
operazioni di restauro. Sarà presente il coppie che ricordano un importante anniversario di matrimonio. Al termine della promossa dall’associazione “il Punto rosa” a difesa del reparto di
presidente della Regione Stefano Bonaccini. celebrazione, queste saranno omaggiate con pergamena e fiori e prenderanno parte al chirurgia senologica dell’ospedale Franchini di Santarcangelo.
Alle 16,30 sarà inaugurata la “Biblioteca pranzo della comunità. L’associazione è nata su iniziativa delle pazienti dell’Unità
ragazzi”, un nuovo spazio ricavato Giovedì 31 gennaio alle 20 sarà celebrata la Messa in onore della Madonna del Fuoco. A senologica del Franchini per supportare le donne operate di
all’interno dello stesso palazzo comunale. seguire, le confessioni con vari sacerdoti a disposizione. Venerdì 1 febbraio i parrocchiani tumore al seno. La petizione è conseguente all’avvio da parte di
In programma, oltre al taglio del nastro, sono invitati all’incontro alle 21 in Cattedrale a Cesena col cardinale Peter Turkson sul Ausl Romagna di una riorganizzazione degli spazi destinati al
letture animate e merenda. tema “Lavoro, Festa e sviluppo umano”. reparto di Chirurgia senologica dell’ospedale di Santarcangelo.

Il restauro della chiesetta dedicata alla Madonna di Fatima partirà Longiano


Montiano in febbraio. L’intervento è realizzato con il contributo dell’8xmille
■ Inaugurazione
Al via i lavori alla“cisuleina” Piazzetta dedicata agli Ebrei
Una “piazzetta degli
Ebrei” a Longiano.
L’inaugurazione è
avvenuta sabato
a chiesetta dedicata alla

L
INTERNO DELLA CHIESETTA scorso, in occasione
Madonna di Fatima, nel DELLA MADONNA DI FATIMA del Giorno della
centro storico di DI MONTIANO Memoria, da parte
Montiano, sarà presto tirata a dell’Amministrazione
nuovo. Partiranno il prossimo comunale, alla
4 febbraio i lavori di “restauro presenza di una
scientifico” al piccolo edificio settantina di ragazzi
di culto di via Cesare Battisiti, di terza media.
di proprietà della parrocchia Il piazzale, che si
di Sant’Agata. trova nel centro
“Nei giorni scorsi - fa sapere storico, a due passi
il parroco don Domenico dal Castello
Altieri - abbiamo portato via malatestiano, da
tutto ciò che era in chiesa per sempre era indicato
poter procedere con i lavori. dai residenti come “piazzetta degli Ebrei” ma
Questi inizieranno dal tetto e ancora mancava la denominazione ufficiale. La
riguarderanno tanto la stessa piazzetta è delimitata dal vicolo degli
facciata esterna quanto gli Ebrei, una traversa con scalette che unisce via
interni, dove saranno Santa Chiara e vicolo Giannini. Documenti storici
recuperati i colori originali.
Abbiamo effettuato saggi Sant’Agata, parrocchia in festa attestano la presenza in quella zona del paese,
dal XIV al XVI secolo, di una comunità ebraica.
sulle fondamenta, che Quella del prestito era l’attività più esercitata.
risultano solide. Si tratta di a parrocchia di Montiano festeggia la patrona sant’Agata
una bella cappella -
commenta don Altieri -.
Ldonvergine e martire. Sabato 2 febbraio alle 20 il parroco
Domenico Altieri celebrerà la Messa della Candelora.
Nel dopoguerra la chiesa,
elevata a santuario, diventa
Probabilmente fu ghetto chiuso con mura e
portoni fino all’espulsione avvenuta nel XVI
secolo.
Restaurata lo sarà ancora di A seguire, nella sala “da Giampa”, sarà offerta polenta meta di pellegrinaggi dalle La dedica della piazzetta si rivela più che altro
più”. con salsiccia. L’ingresso è a offerta libera. varie parrocchie della simbolica, dal momento che Longiano non
I lavori, diretti dall’architetto Martedì 5 febbraio, memoria liturgica di sant’Agata, il Diocesi. Nel 2002 diventa conobbe cittadini ebrei catturati e deportati per
Gabriele Borghetti, sono stati vescovo Douglas Regattieri presiederà la Messa alle 20 ufficialmente di proprietà la Shoah e non è documentata una presenza
affidati alla ditta “Antonini” nella chiesa parrocchiale di Montiano. La festa continuerà della parrocchia di semita nel borgo collinare successiva al XVI
di Sarsina. L’intervento è sabato 9 e domenica 10 febbraio con attività pomeridiane Sant’Agata per usucapione. secolo. Del resto, lo stesso sindaco Ermes
realizzato con il contributo per i bambini del catechismo e intrattenimento per tutti Aperta al culto, viene Battistini ha tenuto a precisare che la piazzetta
dell’8xmille alla Chiesa nel teatro parrocchiale. utilizzata per varie intende commemorare “tutti gli ebrei vittime di
cattolica. celebrazioni, legate ingiustizie nel corso dei secoli”, un “ricordo non
La “cisuleina” - così è soprattutto al mese mariano fine a se stesso, per evitare che certe tragedie si
chiamata con affetto dai dell’Ottocento vive un l’oratorio viene dedicato a di maggio. ripetano”. Gli ha fatto eco l’assessore alla scuola
montianesi - o santuario di periodo di abbandono. “Nostra Signora di Nel 2017, in occasione del e alle politiche sociali Marika Simonetti: “Oggi, a
Santa Maria di Fatima, nasce Nel 1939, con la nascita Fatima”. Nell’abside sono centenario delle apparizioni soli 74 anni dall’Olocausto, stiamo assistendo a
nel 1709 come oratorio dell’istituto “Figli del collocate le statue dei tre di Fatima, lo storico locale una crescita del negazionismo e
privato della famiglia popolo” a opera di don pastorelli inginocchiati Giorgio Bolognesi ha dato dell’antisemitismo. L’odio verso gli ebrei si
Quadrelli, intitolato alla Carlo Baronio, l’oratorio si davanti alla Vergine. alle stampe il volumetto mostra in costante crescita, riaprendo una ferita
“Madonna dei Tre Monti”, dal apre al culto e il palazzo Durante il conflitto la “Nostra Signora di Fatima”, mai davvero rimarginata”. Ines Briganti,
titolo di un antico dipinto qui attiguo diventa sede del gente accorre numerosa stampato da “La Pieve” di presidente dell’Istituto storico della Resistenza e
conservato. Sotto alla collegio. per invocare la pace. I Villa Verucchio, con vari dell’Età contemporanea di Forlì-Cesena, ha messo
pavimentazione sono state Il 13 ottobre 1942, in piena parenti dei soldati aneddoti legati alla in guardia i ragazzi presenti dal “rischio terribile
rinvenute tombe di membri guerra mondiale, su appuntano le foto dei cari “cisuleina” tanto cara ai dell’indifferenza” e ha indicato la “conoscenza”
della famiglia Quadrelli. iniziativa del parroco don al fronte al manto della montianesi. come principale medicina per combatterla.
Nella seconda metà Colombo Spadazzi, Vergine. Matteo Venturi Mv

❚❚ Gambettola Longiano

La Consolata
per i seminaristi
in Kenya I SEMINARISTI DELL’ALLEMANNI HOUSE COMMUNITY DI NAIROBI (KENYA)
Le “veglie nelle stalle”
rivivono al Circolino di Budrio
S
i è svolta domenica pomeriggio 27 zione del ricavato leggendo una lettera in- vamento di polli, capre e maiali per la
gennaio, nel salone dell’Istituto mis- viatagli da padre Symphoriem, da Nairobi. carne e mucche per il latte. In questo l “Circolino” parrocchiale di Budrio si rivive
sioni Consolata di Gambettola, una
tombolata di beneficenza il cui ricavato sa-
Di seguito, i passaggi salienti. “Vi scrivo dal
Seminario teologico della Consolata di Nai-
contesto vorrei chiedere se la vostra co-
munità potesse darci un aiuto finanzia-
A l’atmosfera delle veglia nelle stalle di una
volta con la rassegna “Vègia alla masòuna”.
rà devoluto all’autosostentamento dell’Al- robi dove sono stato destinato come for- rio. Con la speranza di poter fare una vi- Il primo appuntamento si è svolto venerdì
lemano House Community, il Seminario matore dei nostri futuri missionari. Attual- sita alla vostra comunità a fine marzo scorso. A intrattenere i presenti, la fisarmonica di
teologico dell’Istituto missioni Consolata mente abbiamo 32 studenti, di cui 28 in- quando sarò in Italia, a Roma, per un in- Santino Neri, la conduzione di Giuliano Gasperini
di Nairobi (Kenya). terni e 4 esterni che fanno l’anno di servi- contro di formatori. Ringraziandovi per e le poesie di Daniele Casadei e (da sinistra,
In tanti hanno partecipato al pomeriggio zio nelle comunità e nelle nostre missioni. quanto potrete fare, vi saluto con un for- nella foto). La prossima “vègia” sarà venerdì 15
proposto dal gruppo “Amici della Consola- I costi sono molto elevati. Per contribuire te abbraccio”. febbraio alle 21 con le zirudele di Mauro
ta”. A conclusione delle tombole, padre An- all’autosostentamento ci stiamo impe- Il ricavato della tombolata che sarà de- Vannucci e la pianola di Tommaso Balestri.
gelo Baruffi, a nome della comunità dei gnando con i seminaristi a realizzare lavo- voluto all’Allemano House Community Gli appuntamenti successivi saranno il 22
missionari della Consolata presenti a Gam- ri materiali nei tempi liberi dalla scuola, co- ammonta a 1.069 euro. febbraio e l’8 marzo. Occasioni per tornare,
bettola, ha spiegato ai presenti la destina- me coltivazioni per frutta e verdura, alle- Piero Spinosi almeno per una sera, indietro nel tempo.
14 Giovedì 31 gennaio 2019 Valle del Savio

D E45.Tele-scuola
opo l’alternanza scuola-
lavoro a Bagno di Romagna si
sperimenta l’alternanza
scuola-telescuola, tra lezioni in aula
e lezioni a distanza in

“Così riduciamo
videoconferenza.
Il viadotto Puleto sulla E45 è stato
chiuso il 16 gennaio, con grave
disagio tra gli altri per le decine di
studenti che dall’Alto Savio

le distanze”
frequentano Scuole Superiori in
Toscana e in Umbria, e con giovedì
24 si sono attivate lezioni a distanza
in video conferenza che permettono
a 17 ragazzi in tutto di seguire le
lezioni da San Piero e Bagno di
Romagna.
La pronta organizzazione della la nuova realtà per l’utilizzo dell’aula di informatica, per il
“telescuola”, con l’impegno diretto momento si sta cercando di evitare grossi disagi ai ragazzi
del sindaco Marco Baccini, che dovrebbero fare giri e orari massacranti per andare in
dell’assessore Enrico Spighi, dei Toscana.
dirigenti scolastici della Toscana, “Nonostante sia impazzito per organizzare le lezioni a
della dirigente scolastica distanza - conclude l’assessore Spighi - sarei ben contento
dell’Istituto comprensivo di Bagno se tra due giorni non ce ne fosse più bisogno, perché
di Romagna, Lorenza Prati e della vorrebbe dire che i collegamenti con la Toscana sono
vicepreside Daniela Corzani, ha ripresi”.
trovato subito numerosi Alberto Merendi
apprezzamenti da genitori e
cittadini.
Dopo la prima settimana di
esperienza le cose sembrano andare
bene.
“I 12 ragazzi del Liceo artistico e E45, stato d’emergenza regionale
dell’Istituto professionale di
Sansepolcro - spiega l’assessore
Spighi - seguono le lezioni dall’aula
di informatica della scuola media a
Bagno di Romagna, collegati con
Skype con l’aula a Sansepolcro.
Arrivano 250 mila euro
per imprese e studenti
Ogni studente ha un tablet.
Sono stati formati tre gruppi, uno
coi ragazzi di prima e uno coi
ragazzi di seconda del Liceo
artistico e uno coi ragazzi del
Professionale.
A Sansepolcro i professori
I cittadini danneggiati
“L
conducono la lezione e vengono a nostra priorità è andare
ripresi dalla videocamera frontale incontro a imprese e
del computer. lavoratori”. Questo il commento dalla chiusura della
Immagini e parole vengono del presidente della Regione Stefano superstrada potranno
trasmesse in diretta e il sistema è Bonaccini, per la seconda volta a Cesena
interattivo. nel giro di una settimana, appena uscito presentare domanda per i
I professori possono dialogare e fare dall’incontro di venerdì 25 gennaio con i fondi al proprio Comune
domande ai ragazzi nell’aula di sindaci e i rappresentanti del tessuto
Bagno e i ragazzi a loro volta economico della Valle del Savio sui economiche. Al loro fianco trovano però anche ai territori non montani toccati
possono intervenire in diretta. problemi scaturiti dalla chiusura la Regione che, grazie allo stato dalla chiusura della superstrada (intera
Inoltre, quando i professori dell’E45. Ad oggi non si sa ancora quando d’emergenza disposto il 24 gennaio, ha Valle Savio, Cesena, Sogliano al Rubicone,
utilizzano la Lim (la Lavagna sarà riaperta la superstrada, interrotta dal messo a disposizione primi fondi per Roncofreddo e Sant’Agata Feltria). Per gli
interattiva multimediale, n.d.r.), lo 16 gennaio scorso poco dopo Canili di 250mila euro. Tra pochi giorni le imprese studenti dei Comuni di Bagno di
schermo può essere direttamente Verghereto, al confine tra Romagna e e i cittadini danneggiati dalla chiusura Romagna e Verghereto che studiano in
collegato e trasmesso ai video dei Toscana, per il sequestro del viadotto della superstrada potranno presentare Toscana, inoltre, la Regione è pronta a
tablet”. Puleto da parte della Procura di Arezzo. E domanda per i fondi al proprio Comune. rimborsare i costi delle lezioni a distanza
Anche se i collegamenti tramite nemmeno come sarà riaperta, se solo al Le pratiche saranno poi girate allo o del pernotto in convitti. Per ultimo, la
Skype erano andati un po’ in disuso, traffico leggero oppure ad una sola corsia sportello Facile del Comune di Cesena, Regione ha chiesto al Governo (assieme a
i ragazzi, così abituati a social, per senso di marcia (come si fece per il capofila dell’Unione dei Comuni, per le Toscana e Umbria) la deliberazione dello
smartphone e simili hanno fatto viadotto Fornello qualche anno fa). “I verifiche del caso. Le Amministrazioni stato di emergenza nazionale, un
presto a capire bene il meccanismo. tecnici Anas e quelli della Procura si sono dell’Unione hanno condiviso, in questo provvedimento che, se concesso,
Un’altra “aula” è stata allestita nella incontrati - ha detto ai giornalisti il senso, un protocollo con sindacati e aprirebbe più di uno spiraglio all’arrivo di
sala consiliare, dove 5 ragazzi sindaco di Bagno di Romagna Marco associazioni di categoria per la nuove risorse: “Non ho dubbi che a breve
dell’Alberghiero di Caprese Baccini - ma per un’eventuale presentazione delle domande e il il ministro Luigi Di Maio sceglierà di
Michelangelo hanno cominciato a provvedimento bisogna aspettare monitoraggio delle stesse. Bonaccini ha convocarci - ha commentato il sindaco
seguire le lezioni a distanza, tre ancora”. Nel frattempo, la Valle Savio e poi previsto di estendere il Paolo Lucchi - come gli abbiamo chiesto
giorni la settimana. l’intera Italia centrale patiscono una dimezzamento dell’Irap 2018, previsto sin dalla chiusura del viadotto Puleto”.
“Qui il collegamento avviene con il chiusura dalle pesanti conseguenze inizialmente per i comuni montani, MiB
collegamento tramite Skype ad
unico computer e la proiezione su
schermo grande con video
proiettore”.
Alla buona riuscita del tutto
collaborano anche i volontari
dell’Auser, che tramite convenzione
Rontagnano in festa per il patrono san Biagio
col Comune, assicurano presenza e omenica 3 febbraio la intorno alle 16,30, il India, nella casa madre di
sorveglianza nell’aula della scuola
media, e i genitori dei ragazzi
D comunità di
Rontagnano festeggia il
pomeriggio si arricchirà
della testimonianza
Calcutta. Nell’estate 2018 il
gruppo culturale
dell’Alberghiero di Caprese, che si patrono San Biagio. Durante missionaria dei parrocchiani rontagnanese ha promosso
alternano per la presenza nelle la celebrazione della Messa, Alberta e Adriano e una cena di beneficenza nel
giornate di lezioni a distanza nella il cui inizio è previsto per le Bizzocchi (entrambi nella corso della quale sono stati
sala consiliare. 15,30, ci sarà la benedizione foto) che nell’ottobre raccolti i fondi che i coniugi
Nonostante ci sia un po’ di disagio delle gole e delle caramelle scorso hanno vissuto oltre Bizzocchi hanno poi
per tutti, con le classi della scuola (San Biagio è il protettore un mese a servizio delle consegnato alle suore, in
media che si devono coordinare con delle gole). Più tardi, suore di Madre Teresa, in India.

opo Montiano, lo ’Sportello facile’ alle 12 e dalle 15 alle 17, venerdì dalle 9 inerenti all’anagrafe, stato civile, di rivolgersi agli sportelli di entrambi i
D approda a Bagno di Romagna. “Il
servizio partirà le prime settimane di
alle 13 e sabato dalle 9 alle 12, per un
totale di 19 ore con possibilità di
elettorale, documentazione
amministrativa, scuole, mobilità. I
comuni. Rimane indietro Mercato
Saraceno, dove l’attivazione era prevista
febbraio, abbiamo allestito le due ampliamento. Prosegue così il percorso procedimenti sono avviati tramite lo nel 2018. “Il comune ha avuto problemi
postazioni, installato il software e attivato nell’estate del 2017 con la firma sportello e dirottati agli uffici di back di personale e abbiamo pianificato
provveduto alla formazione del della convenzione siglata fra l’Unione office competenti. La collaborazione tra l’avvio quest’anno”, spiega Francioni. Ma
personale”, conferma Alessandro Valle Savio e i comuni di Bagno di Cesena e Bagno di Romagna non si si tratta di un’esperienza destinata ad
Francioni, dirigente del settore Servizi al Romagna, Mercato Saraceno e Montiano esaurisce qui. Qualora se ne renda estendersi. “Sarsina e Verghereto al
cittadino e innovazione tecnologica del per la gestione di un servizio analogo a necessario, quest’ultimo potrà avvalersi, momento rimangono alla finestra -
comune di Cesena che ha esportato il quello che lo ’Sportello facile’ offre ai per la gestione, del personale di Cesena informa il dirigente per partecipare a un

Lo “Sportello” progetto. Nella fase sperimentale, sarà


disponibile il lunedì dalle 9 alle 12,
cesenati da cinque anni. E’ uno sportello
polivalente in cui sono erogati tutti i
in caso di sostituzione ferie e malattie.
Inoltre dopo la sperimentazione, si
bando del Ministero degli Affari regionali
per l’esportazione di modelli di qualità”.

arriva a Bagno mercoledì dalle 9 alle 13, giovedì dalle 9 servizi di diretto interesse dei cittadini valuterà se dare la possibilità ai cittadini Francesca Siroli
Radici&Futuro Inverno Giovedì 31 gennaio 2019 15

IL MITO DELLE CALENDE. Compiono sedici anni le previsioni metereologiche


degli ospiti della Fondazione “Maria Fantini” di Cesena. L’animatore e promotore
delle ‘osservazioni’ Paolo Ricchi passa il testimone alla giovane Manuela Rossi

I responsi delle calende


diventano una tradizione di Cesena COLAZIONE TRA LE RIGHE
Racconto: Serena Menghi
Foto: Denise Biondi

N
onostante il pensionamento dello psicologo Paolo Ricetta: Marika Lombardi
Ricchi coordinatore del gruppo dei meteorologi
della tradizione, per il sedicesimo anno siamo in “Che cos’è la libertà, nonno?”.
grado di farvi conoscere i risultati dell’attenta “Chiudi gli occhi. Immagina di cogliere tutte le strade
osservazione e interpretazione delle “calende” e dei del mondo, una dopo l’altra, e di arrotolarle come
“calendrini” da parte degli ospiti della “Fondazione Maria chiocciole sul palmo della mano. Hai fatto? Bene. Ora
Fantini” di Cesena. infornale dentro di te e accendi i sensi. Con tocco leg-
Negli anni ho scritto della capacità che i nostri gero, ragazzo, e infinita pazienza”.
“meteorologi della tradizione” hanno di prevedere “Ho fatto nonno, le ho infornate. E adesso?”.
l’andamento dell’annata attraverso l’attento studio delle “Qual è quella che preferisci?”.
“calende”. Prima cosa raccogliere i dati. Si è osservato il “Non saprei. Non lo so proprio”.
tempo dall’1 al 12 gennaio le “calende”, e dal 13 al 24
“Quando le avrai assaggiate tutte, allora sarai libero
gennaio i “calendrini”, alle sei del mattino e al tramonto. Il
di scegliere”.
giorno 25, “San Paolo dei segni”, si è scrutato e annotato
tutte le variazioni meteorologiche, ora per ora, dalle sei
alle diciotto. Il compito, tenuto conto dell’età e degli LE ‘METEOROLOGHE DELLA TRADIZIONE’ DELLA CASA RESI-
Tagliatelle dolci al forno
acciacchi degli amici meteorologi non è stato affatto semplice. DENZA PER ANZIANI “MARIA FANTINI”, INSIEME ALLA DIRET-
La giovane psicologa Manuela Rossi, dopo aver raccolto la TRICE MARZIA BARDUCCI (A SINISTRA, IN PIEDI) E ALLA
pesante PSICOLOGA MANUELA ROSSI (A DESTRA, IN PIEDI)
eredità di chi
l’aveva si è esaurito con la semplice raccolta dei dati, i quali,
preceduta, una volta disponibili, devono essere interpretati
grazie secondo gli antichi dettami della tradizione.
all’informatica Ora, mese per mese, i pronostici: fra parentesi
ha predisposto troverete il giudizio sintetico della quattro osservazioni
modelli effettuate. Febbraio si prevede tempo bello nella prima
giornalieri per parte e cattivello sul finire (sole, sole, nuvoloso,
le varie pioggia). Marzo si prevede tendenzialmente bello
Ingredienti per 20 rotoli:
osservazione, nella prima parte e disastroso nella seconda
più un quadro quindicina con primavera in forte ritardo (sole, sole, 150 gr di farina integrale
riassuntivo per neve, neve). Aprile sarà variabile, ma ci farà vedere 150 gr di farina 00
le annotazioni anche il sole anche se sarà discretamente freddo (sole, 80 gr di zucchero di canna
orarie del 25 sole, pioggia, pioggia). Maggio sarà variabile, noi 40 ml di olio di semi di girasole
gennaio, San speriamo nel sole tenendo d’occhio l’ombrello (sole, scorza di mezza arancia e mezzo limone
Paolo dei segni sole, nuvoloso, nuvoloso). 1 cucchino di lievito per dolci
(quest’anno Giugno sarà molto incerto, partirà bene e potremmo spremuta di 1 arancia
San Paolo ha andare al mare, ma sul finale ci rovinerà la tintarella 50 ml di acqua
fatto registrare (sole, sole, pioggia, pioggia).
una mattinata Come sarà l’estate? Luglio e agosto saranno caldi e Procedimento:
coperta a tratti faranno fare buoni affari alla nostra riviera? La Mescolare insieme l’olio e lo zucchero, unire le scorze di
nuvolosa e sole vendemmia come sarà? Avremo l’estate di San Martino agrumi e la farina poco per volta. Aggiungere il lievito, la
tutto il e la neve a Natale? A queste domande daremo risposta spremuta e l’acqua. Stendere l’impasto ottenuto con un
pomeriggio). la prossima settimana con i responsi delle calende da matterello in una sfoglia sottile. Con una rotella tagliare
Naturalmente luglio a dicembre. delle strisce lunghe 20 cm circa e arrotolarle. Infornare a
il compito non Diego Angeloni 180° per 10 minuti forno ventilato.

Le cose dei nonni La soluzione a “Le cose dei


nonni” della scorsa setti- Proverbio
mana, è: E’ strenz limon (lo
spremi limone). La soluzione L’è méj lugré dal schérp e che di linzùl.
esatta è stata data per prima da È meglio consumare le scarpe che i len-
I nostri lettori sono invitati Patrizia Roverelli: vince il libro zuoli.
a indovinare l’oggetto “Te lo do io il barbone” da riti-
della memoria. Quello di questa rare in redazione, via don Min- La scorsa settimana ho comprato un paio
settimana ci è stato inviato dal- zoni 47, Cesena. di scarpe senza prima provarle confidando
l’affezionata lettrice Enrica Cam- Tra i partecipanti che hanno nel numero e nell’estetica.
pana, di San Vittore di Cesena. dato la soluzione esatta, è stata Le ho messe un’ora e i piedi erano piagati.
Che cosa è? sorteggiata Palma Orlandi. Conclusione: erano da buttare. Tutti siamo
La soluzione, rigorosamente Vince un vassoio di 10 bombo- d’accordo con il proverbio di questa setti-
in dialetto, loni della tradizione da ritirare mana: è senz’altro meglio consumare le
va comunicata alla redazione presso la pasticceria “Caffè le scarpe piuttosto che consumare le len-
(redazione@corrierecesenate.it, millevoglie”, viale Abruzzi 233 zuola a causa di lunghe malattie.
tel. 0547 1938590). angolo via Lazio a Cesena Io a tal proposito aggiungerei che oltre le
Primo premio: un libro. (zona stadio), scarpe è sicuramente meglio consumare
Premio a sorteggio entro il mercoledì mattina suc- tante tovaglie per aver fatto onore alla ta-
fra tutti i partecipanti: vola.
cessivo la pubblicazione del
un vassoio di bomboloni. vincitore (previa prenota-
D. A.
zione).

Ingredienti per 4 persone


L’azdora di Romagna 200 gr di Parmigiano Reggiano grattugiato
100 gr di pane comune grattugiato
sale
pepe
di Giusi Canducci 3 uova 1,5 litri di brodo di carne
noce moscata

In una ciotola mettere il Parmigiano, il pane, le uova, la noce moscata grattugiata


(per la quantità regolatevi a seconda del vostro gusto), un pizzico di sale e un piz-
Passatelli in brodo zico di pepe. Mescolare il tutto fino a ottenere un impasto sodo e ben compatto, av-
volgerlo nella pellicola e lasciarlo riposare al fresco per almeno due ore.
È un piatto conosciuto e gustato in tutta la
Romagna. Ogni massaia lo prepara e
ognuna di esse ha il suo segreto per renderlo
In un tegame dai bordi alti mettere il brodo di carne e portarlo a bollore.
Con l’apposito ferro formare i passatelli della lunghezza desiderata, oppure usare
uno lo schiacciapatate.
speciale. Così, con il passare del tempo, ne
Mettere l’impasto all’interno dello schiacciapatate e lasciare cadere i passatelli di-
abbiamo viste versioni completamente stra-
rettamente nel brodo bollente tagliandoli con un coltello alla lunghezza desiderata.
volte. Quella originale è estremamente sem-
Lasciare cuocere fino a quando risalgono in superficie.
plice e sicuramente buonissima, ma
Spegnere la fiamma e far riposare per 5 minuti prima di servire.
purtroppo qualcuno l’ha dimenticata.
16 Giovedì 31 gennaio 2019 Attualità

Filippine, attentato in Cattedrale giorni dopo il plebiscito sulla ’legge


organica di Bangsamoro’”. I vescovi che
mani con quelle di tutte le comunità
musulmane e indigene che sono a favore
in questi giorni sono riuniti in della pace nella difesa contro
I vescovi: “Pregare per la pace” assemblea plenaria a Manila (26-28
gennaio), riferiscono di aver ricevuto la
l’estremismo violento”, proprio nel
momento in cui si apre “una nuova fase
notizia dell’attentato da padre Romeo S. del processo di pace con la creazione
Per il Paese si apre nsieme alle condoglianze per i Saniel, amministratore apostolico della Regione autonoma di Bangsamoro
una nuova fase con Iesplosioni
“numerosi soldati e civili uccisi” nelle
nella Cattedrale del Carmelo,
di Jolo.
Nel messaggio, che porta la firma di
nel Mindanao musulmano (Barrm)”. Dai
vescovi l’auspicio che “tutte le nostre
la Regione autonoma
di Bangsamoro a Jolo, durante la Messa di domenica 27 monsignor Romulo G. Valles, arcivescovo religioni di pace possano guidarci nella
gennaio, i vescovi delle Filippine in un di Davao e presidente della Conferenza ricerca di un futuro più luminoso per i
nel Mindanao messaggio “condannano questo atto di episcopale delle Filippine, si chiede “ai popoli di Mindanao”.
FOTO SIR in zona musulmana terrorismo che si è verificato solo pochi nostri fratelli cristiani di unire le loro www.agensir.it

Monsignor Parra, VENEZUELA, 24 GENNAIO


PROTESTE IN PIAZZA
(FOTO AFP/SIR)
arcivescovo di Coro
(Venezuela),
parla della situazione
critica del Paese:
“Maduro si ritiri
per il bene del popolo”

Venezuela
Il ruolo
profetico chi con una parte, chi
con l’altra. Come usci-
re da questa situazio-
ne? Cosa vuole dire al
situazione. E chiedo, prego, supplico le
autorità del Venezuela e le autorità
internazionali, che pensino al popolo,
pensino a quello che ha spinto il
Credo che di fronte all’immensa
maggioranza del popolo venezuelano che ha
manifestato in questa maniera, io mi
ritirerei. Non mi vogliono, non sto facendo

della Chiesa mondo?


Quello che vorrei dire
al mondo e a tutti
indifferentemente: non
si lascino prendere da
popolo. Non pensino agli interessi
personali o di partito, o di gruppo. Il
nostro popolo è sceso in piazza - e si è
detto che non si era mai vista una
manifestazione così grande - perché è
bene? Se voglio bene al popolo, io mi ritiro.
Quello che chiederei a Maduro è: per favore
pensi a questa possibilità. Si renda conto che
il popolo non è d’accordo con la politica che
sta portando avanti e che, per favore, passi la
questo sentimento stanco. Quello che il popolo sta mano a un’altra persona che può risolvere i
egoistico che difende il dicendo è che è stanco di vivere una problemi che abbiamo.

U
n appello al presidente proprio punto di vista, la propria situazione così critica come quella che
Maduro perché, per il bene posizione ma pensino al popolo, stiamo vivendo. Un Paese così ricco Questa è la posizione anche della Chiesa
del popolo venezuelano, perché chi sta soffrendo è il popolo. che sta vivendo una povertà estrema. venezuelana?
faccia un passo indietro e Non stanno soffrendo i presidenti né Chiediamo, allora, a tutti gli attori La posizione della Chiesa venezuelana è
una richiesta ai leader mondiali chi occupa posti importanti. Chi sta politici di pensare al popolo e che chiara. Come abbiamo detto in vari
perché non perseguano solo gli soffrendo è il popolo povero. Faccio un trovino le soluzioni perché il popolo comunicati, riteniamo che le elezioni con cui
interessi personali ma pensino al appello alle autorità di sicurezza del non soffra più quello che sta soffrendo. è stato eletto il signor Maduro, non erano
popolo. È un fiume in piena Venezuela: per favore, non trattate con legali. Erano illegittime innanzitutto perché
monsignor Mariano Parra, arcivescovo violenza il popolo che sta Molti ragazzi presenti alla Gmg ci non c’erano le condizioni legali con le quali
di Coro (Venezuela). A margine della manifestando, soprattutto il popolo hanno detto che la loro speranza è che si possono svolgere le elezioni. In secondo
Gmg, si sofferma a parlare della povero dei nostri quartieri. si esca presto da questa situazione e luogo: ha vinto le elezioni con una
difficile situazione socio-politica del Se sta manifestando, è perché sta che Maduro faccia un passo indietro... percentuale così tanto bassa che si deve
Paese. Monsignor Parra è a Panama vivendo la fame, la mancanza di Credo che sia proprio così. Mi ricordo rendere conto che non ha l’appoggio del
insieme ai giovani venezuelani. Ha medicine, una situazione orribile dal della storia del Venezuela. Si racconta popolo. Quello che diciamo e ripetiamo,
partecipato lo scorso ottobre al Sinodo punto di vista socio-politico. Ha tutto che il 19 aprile del 1810, quando come vescovi, è di cercare la soluzione a
dei vescovi sui giovani. Ma la gioia il diritto di manifestare, non possiamo Vicente Emparam si rese conto che questo problema perché quello che ha fatto
della Gmg è stata travolta dalle notizie impedire di farlo. non era più ben voluto dal popolo di fino a oggi non soddisfa il popolo
che, in questi giorni, giungono dal quel tempo, disse: “se il popolo non mi venezuelano. Pertanto, si ritiri! La cosa più
Paese. Ha paura di una guerra civile? vuole, neanche io lo voglio governare”. logica è che faccia un passo indietro. Dica:
Ho paura che scoppi una violenza Personalmente io non vorrei più lo non sono voluto, non ho fatto bene, me ne
Monsignor Parra, due presidenti e molto grande. Non so se chiamarla scettro del comando e sacrificherei la vado.
Paesi del mondo che si sono schierati guerra civile. Ma ho molta paura della mia posizione a beneficio del popolo. M. Chiara Biagioni

PSICOLOGIA della vita quotidiana


a rubrica, tenuta da Mirella Montemurro (psicologa/psicoterapeuta), si zione dalle svariate forme di depressione clinica vera e propria.
L propone di osservare il mondo attraverso una “lente” psicoanalitica. Ogni
ultima settimana del mese, la rubrica parla di temi della vita quotidiana: re-
Esistono molte tipologie di depressione clinica, da quella più eclatante che
viene descritta soprattutto dal punto di vista sintomatico, la cosiddetta De-
lazioni, educazione dei figli, fatti di cronaca locale e nazionale, funziona- pressione maggiore, dove la persona perde la voglia di vivere, a forme più ma-
mento psichico, disagi psicologici e loro cura. scherate, dove il soggetto fa fatica ad accettare di essere depresso e reagisce
facendo molte cose ma in realtà avendo un senso di depressione interna.
La psicoanalisi distingue due forme principali di depressione. Una tipologia, la
La depressione Depressione melanconica o introiettiva, si caratterizza dal rivolgere contro di
La depressione è il disturbo dell’umore che costituisce una delle più serie sé le delusioni e frustrazioni dell’ambiente, associandosi a sensi di colpa e fal-
emergenze sanitarie, sociali ed economiche nel mondo contemporaneo. Se- limento. Un’altra forma, la Depressione da Disturbo del sé, si caratterizza per
condo l’Oms(Organizzazione mondiale della Sanità) nel mondo ne sono affetti problematiche legate al senso di identità personale che fatica a svilupparsi. In
circa 350 milioni. Nel 2020 si prevede che sarà la seconda malattia più diffusa questa tipologia, molto diffusa nella nostra società, la persona soffre di sensi
dopo le patologie cardiovascolari. Circa un italiano su cinque è affetto da di- di vuoto.
sturbi psicologici e in particolare da depressione. Diversamente da altri Paesi, La depressione non deve mai essere sottovalutata. Spesso il depresso non ha le
in Italia si tende a usare prevalentemente un trattamento psicofarmacologico energie psichiche per chiedere aiuto. Un ruolo fondamentale per l’avvio del
senza associarlo a una psicoterapia. Questo tipo di trattamento risolve solo di- processo di cura può essere svolto dai familiari e dalle persone vicine.
sturbi sintomatici e non va a risolvere le origini e le cause della depressione. Per poter sradicare il disturbo all’origine si consiglia di associare sempre alla
I dati statistici confermano che nel nostro Paese si fa un uso degli psicofar- terapia psicofarmacologica una psicoterapia psicoanalitica, psicodinamica o,
maci con una media quattro volte superiore a quella europea. meglio, una vera e propria psicoanalisi.
È importante distinguere le normali fluttuazioni dell’umore che ci riguardano Mirella Montemurro
tutti: sensazioni temporanee di tristezza, disagio per una perdita o frustra- mirellamontemurro@gmail.com
Attualità Giovedì 31 gennaio 2019 17

Nave Sea Watch 3 “Pur condividendo che la risposta a un fenomeno


così globale come quello migratorio chiama in causa Villaggio globale
tutti i Paesi europei, il dramma che si consuma di Ernesto Diaco
L’intervento della Chiesa davanti alle nostre coste non può lasciarci in
silenzio”. Così monsignor Stefano Russo, segretario
generale della Cei, spiega la disponibilità della
el momento in cui andiamo in stampa non si è Chiesa a farsi carico - attraverso Caritas Italiana - dei CONTRO LA SOLITUDINE
N ancora risolta l’odissea dei 47 migranti - tra cui
13 minori - a bordo della Sea Watch 3, la nave che da
minori che si trovano a bordo della nave Sea Watch.
“La nostra voce - aggiunge Russo - si unisce a quella
MENO LIKE E PIÙ AMEN
La lotta alla solitudine
giorni è ancorata al largo di Siracusa, in acque della Chiesa di Siracusa, come pure di altre umana, anche con
territoriali, ma alla quale non è stato ancora Istituzioni, Associazioni e Comunità che si l’aiuto delle tecnologie
consentito l’attracco in un porto sicuro del riconoscono impossibilitati a distogliere
FOTO SIR digitali, è il primo
Mediterraneo. ulteriormente lo sguardo da queste vittime”.
aspetto affrontato da
papa Francesco nel suo
messaggio per la pros-
sima Giornata mondiale delle comunica-
zioni sociali, pubblicato il 24 gennaio scorso.

Asia Bibi hanno disposto maggiori misure di


sicurezza, specie nelle aree abitate dai
cristiani e dalle altre minoranze, temendo
massacri anticristiani.
A novembre le autorità pachistane hanno
La preoccupazione del Papa è ben fondata:
nell’era digitale la solitudine non è affatto
scomparsa, anzi! Il Censis attesta che la
metà degli italiani resta da solo per cinque

Corte suprema Pakistan arrestato oltre 150 manifestanti appartenenti


a gruppi radicali che avevano manifestato
contro l’assoluzione di Asia Bibi, imponendo
loro anche il risarcimento nei confronti di
ore al giorno. Una buona parte delle quali, si
può facilmente dedurre, è trascorsa davanti
a uno schermo. Il fatto poi che il selfie sia di-
venuto uno dei simboli del nostro tempo - o

conferma l’assoluzione quanti erano stati feriti o danneggiati nel


corso delle proteste. Poi per calmare le folle,
il governo ha accettato la petizione, oggi
rigettata, che chiedeva il riesame della
del narcisismo oggi imperante - dice più del
desiderio di contatto umano e di relazioni
significative, piuttosto che del loro realiz-
zarsi.
sentenza.
Aiuto alla Chiesa che soffre: “Vittoria della libertà Nei prossimi giorni si temono nuove proteste
È comunque vero che, se si sfugge alla tenta-
zione di mettere il contenitore (ossia le in-
religiosa che chiude un capitolo doloroso, ad opera dei fondamentalisti, ma resta la
certezza che Asia Bibi sarà ben presto, e
numerevoli piattaforme dei social network)
al posto del contenuto, la rete digitale è –
ma ve ne sono milioni di altri ancora aperti” stavolta davvero, libera e che saràcostretta ad come scrive il Pontefice - “una fonte di co-
abbandonare il proprio Paese, dove per i noscenze e di relazioni un tempo impensa-
“presunti blasfemi”, anche se assolti, il bili”. Per questo egli insiste sul fatto che
rischio di omicidi extra-giudiziali rimane “siamo membra gli uni degli altri” e respon-
altissimo. sabili nei loro confronti anche quando
Da sempre al fianco della famiglia di Asia, la
siamo online. “È chiaro - prosegue il Santo
Fondazione pontifica Aiuto alla Chiesa che
Padre - che non basta moltiplicare le con-
soffre (Acs), afferma che la conferma
dell’assoluzione di Asia rappresenta “una nessioni perché aumenti anche la compren-
vittoria del diritto e soprattutto la vittoria di sione reciproca”.
un Pakistan che ha dato prova di non volersi È significativa, a questo proposito, la deriva
arrendere al fondamentalismo”. lessicale che sembra aver preso l’uso del
Al tempo stesso Acs si augura che “quelle verbo condividere, certamente tra i preferiti
stesse persone che oggi esultano per Asia, da nel vocabolario dell’homo digitalis. Questo
domani si impegnino con la stessa tenacia in termine viene usato sempre meno per indi-
difesa degli altri cristiani ancora oggi in care l’accordo fra due persone (“condivido le
carcere in Pakistan con la medesima accusa tue idee”) e sempre più come sinonimo di
appendere qualcosa in bacheca, gettandolo

L
a Corte suprema del Pakistan mette finalmente la parola fine all’ingiusta di blasfemia, che sono 187 secondo i dati
condanna ai danni di Asia Bibi (foto), la donna cristiana accusata di della Conferenza episcopale pachistana”. Acs nel vortice della “discussione” o esponen-
blasfemia nel 2009 e in seguito condannata a morte in primo e secondo invita la “comunità internazionale, il cui dolo allo sguardo di chi si affaccia alla fine-
grado. Il 29 gennaio il massimo tribunale pachistano ha respinto una ruolo è stato fondamentale in questa stra virtuale. In questo modo, si potrà
petizione che chiedeva il riesame della sentenza di assoluzione. vicenda” a “continuare a esercitare pressione ottenere un’interazione con gli altri, cosa
La sentenza era stata resa nota dalla Corte suprema il 31 ottobre 2018, dopo che sulle istituzioni pachistane, affinché si possa ben diversa dalla partecipazione.
l’8 ottobre si era tenuta a Islamabad l’udienza definitiva del caso. Allora il finalmente attenuare la portata dell’abuso La prima è quella che si esprime soprattutto
presidente della Corte suprema Mian Saqib Nisar e i giudici Asif Saeed Khosa - della cosiddetta legge antiblasfemia”. con i “like”, che ci restituiscono appena il
divenuto nei giorni scorsi nuovo presidente della Corte Suprema - e Mazhar “Oggi - conclude la Fondazione - il nostro senso di essere stati visti e apprezzati. La se-
Alam Khan Miankhel avevano ascoltato per oltre tre ore e mezza il collegio pensiero va ad Asia, alle sue figlie e a suo conda, ovvero la partecipazione profonda o
difensivo di Asia, guidato dal musulmano Saif ul-Malook, presentare la vicenda marito che abbiamo sostenuto e con i quali l’adesione dello spirito, è meglio espressa
della donna, sostenendo come le prove, che esattamente 8 anni prima avevano siamo stati costantemente in contatto in dall’ “amen” che manifesta la comunione di
portato ad un verdetto di colpevolezza, fossero insufficienti. questi anni. Lo scorso 24 febbraio eravamo persone libere.
Grande era stata la gioia di suo marito Ashiq e delle sue due figlie Eisham ed presenti quando il Santo Padre ha donato ad Francesco in questo è chiarissimo: se inter-
Esha. “Ancora non posso credere che potrò davvero riabbracciare mia madre”, Eisham, a Roma per partecipare a un evento net è usato come prolungamento o come at-
aveva detto Eisham, la figlia minore della donna che aveva soltanto 9 anni di Acs, un rosario per la sua mamma. Noi tesa di un incontro in carne ed ossa, allora
quando ha visto per l’ultima volta la madre libera. siamo convinti che sia stato grazie a quel
non tradisce se stesso ed è una risorsa per la
Ma il sogno della ragazza finora non si è realizzato. Asia è stata scarcerata il 9 rosario se Asia ha trovato la forza di
comunione. Se una famiglia usa la tecnolo-
novembre, dopo 3.429 giorni di carcere, e condotta in una località segreta dove si affrontare gli ultimi mesi di ingiusta
trova assieme al marito. A tutt’oggi non ha ancora incontrato le figlie che da prigionia e queste ultime settimane tra paura gia per essere più collegata, per poi incon-
diversi giorni si trovano all’estero. e incertezze. E con quello stesso rosario ora trarsi a tavola e guardarsi negli occhi, allora
Dopo il 31 ottobre, gli islamisti che già prima del verdetto avevano minacciato di pregherà finalmente libera assieme alla sua è una risorsa. Se la rete è occasione per avvi-
morte i giudici della Corte Suprema e chiesto a gran voce l’impiccagione di Asia, famiglia”. cinarmi a storie ed esperienze di bellezza o
hanno dato vita a violente manifestazioni di piazza. Le autorità pachistane Marta Petrosillo di sofferenza fisicamente lontane, per pre-
gare e riscoprire ciò che ci unisce, allora è
una risorsa.

Centinaia le vittime travolte da una colata di fango nella cittadina di Brumadinho. Il vescovo:“A rimetterci sono i poveri, mentre c’è chi fa grandi profitti”

Crollo diga in Brasile.“Politica mineraria da ripensare”


entinaia di vittime innocenti, travolte da “Per noi questa tragedia è un grande peso. stabilimento estrattivo, sulla Sierra de

C una colata di fango che ha, e non può


non avere, dei precisi colpevoli. La
piccola cittadina di Brumadinho e, con essa,
Dimostra che non abbiamo imparato la
lezione dopo quanto abbiamo vissuto tre
anni fa”. Lo afferma, con grande amarezza,
Piedade, a ridosso del Santuario
dell’Addolorata. Con la nostra associazione
ambientale e con la Pontificia Università
tutto il Brasile si interrogano, ancora scossi, dom Walmor Oliveira de Azevedo, Cattolica di Belo Horizonte faremo di tutto
sulla tragedia avvenuta venerdì scorso, all’ora arcivescovo di Belo Horizonte, capitale del per aprire una nuova discussione”.
di pranzo, nella miniera di ferro Córrego do Minas Gerais, l’arcidiocesi nel cui territorio Dom Oliveira de Azevedo, sabato sera, ha
Feijão di proprietà della Vale S.A. di trova Brumadinho. L’arcivescovo non ha celebrato la messa a Brumadinho, di fronte a
La rottura di due dighe del bacino che dubbi: “Non è sufficiente arrivare a spiegare una comunità scossa. “Ho cercato di portare
contiene gli scarti minerari ha causato le ragioni tecniche per cui tutto ciò è la luce della speranza di Cristo, cuore del
l’ondata che ha provocato la “distruzione avvenuto. La verità è che non abbiamo una mondo. Stiamo in tutti i modi cercando di
FOTO SIR
totale” del territorio circostante: 58 le vittime politica mineraria adeguata, a rimetterci dare consolazione e solidarietà, ma allo
accertate secondo le cifre dei Vigili del fuoco. sono i poveri, i sofferenti, mentre c’è chi fa stesso tempo insistiamo per aprire un
La drammaticità del bilancio sta, ancora di più, nel numero dei dispersi: 305 le grandi profitti, senza investire sulla cammino nuovo, altrimenti continueremo a
persone che mancano all’appello. Senza considerare il consistente danno ecologico. sicurezza. Il Governo, a tutti i livelli, federale scrivere pagine come questa. Servono
Una catastrofe, ma non una fatalità. Come non lo era stata l’altra tragedia e statale, deve ripensare la politica cambiamenti profondi, sia a livello
mineraria, che si era verificata poco più di tre anni fa, il 5 novembre 2015, a mineraria”. legislativo, sia a livello di cultura e mentalità,
Mariana, sempre nello stato brasiliano di Minas Gerais, a 150 chilometri di distanza, Purtroppo tutto sembra portare verso una va promosso lo sviluppo integrale della
con 19 vittime e un enorme inquinamento. Secondo l’Agenzia nazionale dell’acqua direzione opposta: “Proprio il giorno della persona”.
sono 54 le dighe di questo tipo a rischio, in tutto il Brasile. tragedia è stata data un’altra licenza per uno Bruno Desidera
18 Giovedì 31 gennaio 2019 Solidarietà

Dieci gli appuntamenti, a Cesena dal 15 febbraio, per prevenire disturbi di memoria. Successo per la campagna di crowdfunding a sostegno di“Convivium”

Amici di Casa insieme,“Laboratorio benessere”al via


L
a onlus Amici di Casa insieme di dell’Emilia Romagna attraverso campagne
Mercato Saraceno organizza a Cesena di crowdfunding territoriale. “Amici di Casa
un percorso per la prevenzione dei insieme” ha aderito con il progetto di
disturbi di memoria, rivolto a persone adeguamento della cucina di “Convivium”. I
con più di sessant’anni. partecipanti sono persone con Alzheimer o
Dieci appuntamenti, a partire dal 15 febbraio, con demenza, anziani fragili o soli che
in cui, in maniera coinvolgente e interattiva, collaborano insieme alla realizzazione del
verranno esplorati i fondamenti di uno stile di pranzo, con modalità familiari e informali,
vita sano che aiuti a mantenere in salute ognuno in base alle sue potenzialità. Oggi
corpo e mente. l’esperienza si svolge a Cesena e a Sarsina
Il corso, denominato Laboratorio Benessere, si ed è in programma di farla partire anche a
svolgerà presso la sede di Assiprov, in via Cesenatico.
Serraglio 18 a Cesena, ogni venerdì dalle 9,30 La campagna, dal titolo “Un pranzo in
alle 11 fino al 19 aprile. I partecipanti compagnia fa passare la malinconia e
riceveranno informazioni e stimoli utili per mantenere in forma la memoria, Cesena (nella foto, i partecipanti contrasta la malattia”, è iniziata lo scorso
seguire buone abitudini alimentari, muoversi con piacere e rogolarità, coltivare il ringraziano). novembre sulla piattaforma Ginger e, in
proprio benessere. Tutto è cominciato con la proposta venuta poco tempo, ha raggiunto l’obiettivo
I posti sono limitati. Per partecipare è necessario iscriversi al 320 6967089 dal Credito cooperativo romagnolo di principale di 3mila euro, superandolo e
(dottoressa Mariagiovanna Bonasso). La stessa associazione fa sapere che si è da aderire al progetto “Coltiviamo buone idee”, arrivando a 4.140 euro per coprire anche il
poco conclusa la campagna di crowdfunding a favore del progetto “Convivium” di per il sostegno alle piccole associazioni costo della spesa per i pranzi di tutto il 2019.

Presidenza Assiprov tumori. Come vicepresidente vicario è


stato riconfermato Gilberto Bagnoli
(candidato dall’Associazione Centro di
aiuto alla vita di Forlì). Sono stato
consapevoli che non sapremo quanto
resteranno in carica, perché entro il 2019
dovremo procedere alla creazione del Cvs
Romagna come previsto dal Codice del

Leonardo Belli fa il bis


nominati anche i 12 componenti del Terzo settore (D. Lgs 117/2017)”.
consiglio direttivo, 6 per il comprensorio “Anche per questo mandato - scrive Belli
forlivese (compreso il vicepresidente in una nota - vorrei rinnovare il mio
vicario), 6 per quello cesenate. impegno e quello del Consiglio direttivo
Sono stati eletti come consiglieri del appena eletto a favore del volontariato
A seguito dell’assemblea ordinaria per il rinnovo delle cariche, comprensorio forlivese: Fabio Fabbri locale, che è molto vivo e ricco e merita
(associazione Solindi), Gabriella Fabbri tutta la nostra attenzione. Il principio che
è stato confermato il cesenate dell’Arrt.“Entro il 2019 - spiega - (Wwf Forlì-Cesena), Barbara Matteucci abbiamo sempre seguito e che
dovremo procedere alla creazione del Cvs Romagna” (Nva, Nucleo volontari antincendio continueremo a seguire è quello di
Modigliana), Gianni Matteucci (Gli ascoltare e concretizzare i suggerimenti
Elefanti), Cinzia Sgarzani (Il Filo di provenienti dalla base associativa. Il

N
ei giorni scorsi, presso l’Auditorium stagno). nostro Csv può offrire un contributo
Cariromagna di Forlì, ha avuto luogo Per il comprensorio cesenate: Carla Benelli significativo non solo alle associazioni e ai
l’assemblea ordinaria per il rinnovo Tabarri (Homo Viator), Paolo Brunetti (Arci volontari, ma all’intera comunità,
delle cariche sociali di Assiprov, Centro di solidarietà cesenate), Patrizia Fagioli (Aca, veicolando e diffondendo valori
servizi per il volontariato della provincia di Associazione cerebrolesioni acquisite), socialmente importanti come la
Forlì-Cesena. Giuliano Gasperini (Croce Verde di generosità, il rispetto dei diritti,
Per il triennio 2019-2021 è stato Gambettola), Edo Nicolini (Avis Cesena) e l’attenzione ai bisognosi, l’inclusione
proclamato e riconfermato alla guida di Giovanni Tesei (Il Disegno). sociale, il contrasto alle varie forme di
Assiprov il cesenate Leonardo Belli (foto), “Il futuro è incerto - fa sapere il presidente povertà e la gratuità. Siamo al servizio del
presidente uscente e candidato Belli -. Abbiamo preferito convocare volontariato e di tutti coloro che ogni
dall’Associazione romagnola Ricerca l’Assemblea e rinnovare gli organi sociali, giorno si spendono per gli altri”.

NOTIZIARIO PENSIONATI
Perequazione pensioni 2019 a cura del Sindacato Pensionati FNP CISL
Pubblicato il Decreto (tel. 0547 644611 - 0547 22803)
e per il Patronato INAS CISL
È stato pubblicato nella Gazzetta (tel. 0547 612332) via R. Serra, 12 - Cesena
Ufficiale n. 275 del 26 novembre
2018 il Decreto 16 novembre 2018
del Ministero dell’Economia e delle Governo, del sistema di calcolo di
finanze, di concerto con il Ministero rivalutazione che prossimamente Sindacati uniti in Piazza del Popolo a Roma il 9 febbraio
del Lavoro e delle Politiche sociali, entrerà in vigore auspicando che,
che stabilisce “il valore della anche in ragione dei contenuti Care amiche e cari amici, strazione e dal rinnovo
variazione percentuale, salvo dell’Accordo 2016 sulle pensioni nei mesi di novembre e di- dei contratti pubblici.
conguaglio, per il calcolo tra governo e sindacati, venga cembre abbiamo incon- Purtroppo le nostre posi-
dell’aumento di perequazione delle ripristinato il meccanismo di trato migliaia di delegati e zioni non hanno trovato
pensioni spettante per l’anno 2018 indicizzazione introdotto dalla fatte centinaia di assem- ascolto sia in sede di ap-
con decorrenza dal 1° gennaio 2019, legge 388/2000, ben più blee che hanno espresso provazione della mano-
nonché il valore definitivo della favorevole rispetto a quello con chiarezza l'insoddisfa- vra sia nella discussione
variazione percentuale da attualmente in vigore (legge zione rappresentata dalle dei primi decreti succes-
considerarsi per l’anno 2017 con 147/2013). misure contenute nella sivi, a partire dal reddito
decorrenza dal 1° gennaio 2018”. legge di stabilità finanzia- di cittadinanza
Pertanto, a decorrere dal 1° gennaio Bollette telefoniche, il Tar: ria presentata e approvata e quota 100.
2019, l’indice da applicare per il le compagnie rimborsino dal Governo. Nello stesso Per questo motivo, i se-
calcolo della perequazione delle
tempo, sempre nel mese di dicembre, i segretari ge- gretari generali di Cgil, Cisl e Uil hanno formalizzato
pensioni è determinato, in via Risolta la questione delle
previsionale, nella misura pari a + bollette del telefono fisso nerali di Cgil, Cisl e Uil hanno incontrato il presi- la decisione di organizzare una grande manifesta-
1,1 per cento, salvo conguaglio da fatturate ogni 28 giorni con un dente Conte rappresentando le nostre priorità e le zione unitaria, preceduta da un corteo, che si svol-
effettuarsi il prossimo anno. esborso per i consumatori a fine nostre richieste, presenti nella piattaforma unitaria, gerà nella mattinata del 9 febbraio 2019 in piazza del
Per quanto riguarda invece il valore anno dell’8,6 per cento in più. Il in cui si rilancia una visione diversa di crescita del Popolo a Roma. Una manifestazione che impegnerà
definitivo dell’indicizzazione delle Tar del Lazio, a cui si erano Paese poggiata sul lavoro, sugli investimenti pub- tutte le strutture confederali e di categoria a ogni li-
pensioni per l’anno 2018, è rivolte le maggiori compagnie blici e privati (a partire dalle infrastrutture), su un vello e che si pone l'obiettivo di rilanciare le nostre
confermato il valore percentuale telefoniche Tim, Vodafone, Wind fisco più giusto ed equo, sulla rivalutazione delle giuste rivendicazioni attraverso un’iniziativa che
dell’1,1, fissato in via previsionale lo 3 e Fastweb per contestare la pensioni e sulla valorizzazione degli assi strategici farà della partecipazione attiva e responsabile il suo
scorso anno. In questo caso, nel delibera n. 121/17/Cons per la tenuta sociale del Paese a partire dal welfare, messaggio più significativo.
mese di gennaio 2019, l’Inps non dell’Autorità per le garanzie nelle dalla sanità, dall'istruzione, dalla Pubblica ammini- Pensionati Fnp Cisl
procede ad alcun recupero a titolo di Comunicazioni che le obbligava a
conguaglio sugli assegni ritornare alla fatturazione
pensionistici. Attualmente, con il mensile e a rimborsare quanto ai consumatori saranno accreditate Furlan: “Profughi Sea Watch “un male sociale”, come ha detto
valore previsionale di riferimento indebitamente percepito dai direttamente sulle prossime bollette, vanno accolti” papa Francesco. Ma è anche la
dell’1,1 per cento per l’anno 2019, consumatori, ha rigettato senza bisogno di compilare moduli o lezione di una comunità siciliana che
gli importi, perequati, definitivamente il loro ricorso. Il inviare reclami; saranno restituite le “Fateli sbarcare, quell’appello così a Pozzallo, a Lampedusa e in altre
rispettivamente sono: del Tar ha disposto l’applicazione somme pagate ingiustamente dal 23 esplicito sulle lenzuola esposte sui città di mare, da anni affronta
Trattamento minimo Inps, pari ad della delibera Agcom anche per giugno 2017. Quindi, verificare balconi di Siracusa è stato un l’emergenza degli sbarchi con
513,00 euro; della Pensione sociale la parte relativa ai rimborsi, che l’avvenuto accredito sulla bolletta entro segnale di speranza, in un’Europa umanità, solidarietà e soprattutto
Inps, pari ad 377,43 euro; devono essere accreditati ai la data del 31 dicembre 2018 e in caso egoista, chiusa nelle sue paure, con grande senso di responsabilità”.
dell’Assegno sociale Inps, pari ad consumatori entro il prossimo 31 contrario rivolgerti alla sede Adiconsum nell’indifferenza, nel suo ostracismo Così dalle pagine del quotidiano La
457,98 euro. Per le restanti pensioni, dicembre. più vicina per ricevere opportuna ideologico. È il simbolo di un Paese Sicilia la segretaria generale della
si attende la definizione, da parte del Ecco cosa sapere: le cifre dovute assistenza. che non vuole considerare i migranti Cisl, Annamaria Furlan.
Cultura&Spettacoli Giovedì 31 gennaio 2019 19

La mostra sarà aperta dal 9 al 14 febbraio a Palazzo Ghini Cinema di Filippo Cappelli

riaccade fra le persone e rende ancora Eliseo e Aladdin (Cesena), Uci Savignano
desiderabile la vita.
Nel reparto di Terapia intensiva neonatale GLASS
di Cesena, accanto alle fotografie dei di M. Night Shyamalan
bimbi curati c’è, sottolineato in rosso, un
passo della preghiera di San Bernardo alla Una delle più alte riflessioni sul cinecomic e la
dinamica dei supereroi muove le sue corde con
vergine Maria del Paradiso di Dante: “Se’
‘Glass’. È l’ultimo capitolo del trittico (nato con
di speranza fontana vivace…”. Partendo ‘Unbreakable’ del 2000 e proseguito con ‘Split’
da questa posizione le risorse della del 2017), per riunire su un ultimo giro di giostra
persona sono inaspettate e incredibili. gli iconici personaggi. Questa volta la visione di
Nel mio lavoro ho visto sopravvivere Shyamalan travalica il confine fra eroe e villain
bambini che una malformazione dei fumetti, con un colpo di coda riesce a met-
congenita avrebbe dovuto portare a tere i tre protagonisti sullo stesso piano, azzera le
morte nel 100% dei casi. Ho visto genitori loro differenze mettendo in luce il filo che li uni-
condividere con noi medici il cammino sce. Tutti loro sono diversi e questo fa paura al

Il mistero di Giobbe della loro figlia verso la morte in un


atteggiamento tale da poter dire: “…non
avete potuto guarire C. ma avete guarito
resto dell’umanità che li vede come una minac-
cia, come un pericolo. Non importa se le loro
azioni siano volte alla difesa del cittadino, o lo

e l’enigma della sofferenza noi”. Philippe Forest in “Tutti i bambini sacrifichino sull’altare della Bestia o portino ad
tranne uno” racconta “il lungo anno in un disastro ferroviario. A far temere è la loro
cui morì nostra figlia fu il più bello della anormalità, e in quanto tali vanno messi in gab-
mia vita. Ci auguravamo che non finisse bia. La trama: ‘Glass’ è il crossover/sequel di due
thriller già diretti dallo stesso regista, ovvero i già
mai, durasse un secolo o due almeno…”.
richiamati ‘Unbreakable - il predestinato’ e

D
a sabato 9 a lunedì 18 febbraio nel Salone di palazzo Ghini, a Cesena, sarà Certo è che quando la morte accade è ‘Split’. Non è necessario vederli per seguire in
esposta la mostra itinerante del Meeting 2018 dal titolo “C’è qualcuno che necessario lasciare spazio e tempo alla modo superficiale ‘Glass’, ma aver apprezzato i
ascolta il mio grido? Giobbe e l’enigma della sofferenza” a cura di Ignacio domanda di senso dei famigliari, primi due è la conditio sine qua non sarà possi-
Carbajosa e Guadalupe Arbona. “Quel che ferisce è ciò che nella vita vi è di ineluttabile: Vincendo la difficoltà di stare lì, senza la bile apprezzare le sottili sottotrame dell’ultimo
sofferenza diffusa ovunque, sofferenza degli inermi e dei deboli. Nnulla può cambiarsi difesa del ruolo o della tecnica capitolo. Quasi vent’anni dopo lo scontro con lo
nel senso che non la si può toglierla di mezzo…è qui sta la gravità della cosa…”. terapeutica; tutti noi abbiamo imparato spietato ‘uomo di vetro’, alias Elijah Price (Sa-
Romano Guardini così descrive il problema del male e della sofferenza innocente che che nel momento buio della perdita, le muel L. Jackson), David Dunn (Bruce Willis)
sempre ha interrogato l’essere umano. Ma mentre l’orizzonte greco è un orizzonte persone vogliono questo, anche se guarda per caso un notiziario in una tavola
tragico, dove l’elemento del dolore è costitutivo della stessa esistenza senza attinenza apparentemente chiedono altro e alla calda: il feroce killer smascherato in Tv non è
alla giustizia, quanto più viviamo l’esperienza di intimità con Dio tanto più emerge domanda “Perché dottore è altri che Kevin Wendell Crumb (James McAvoy),
prepotentemente la domanda: come può un Dio buono permettere questo? Il libro avvenuto…perché non l’avete salvata? dominato dalla feroce ‘Bestia’ che ha seminato
biblico di Giobbe ripropone il grido di tutti noi che chiediamo a Dio conto delle sue “Non vogliono una risposta tecnica, morte nel seminterrato dello zoo dove lavorava.
azioni. Dio non risponde direttamente alla domanda di Giobbe ma lo mette davanti motivata e sensata, ma un abbraccio. Un Dopo questi eventi, raccontati in Split, ritro-
alla creazione in tutta la sua stupefacente bellezza, plasticamente evocata da 5 minuti altro tempo ci sarà per le necessarie viamo un Dunn che mette a frutto i suoi poteri
del video tratto dal film “Tree of life” e che accompagna la mostra. Posto di fronte al spiegazioni e i nessi di causalità. Mi è come vigilante, aiutato dal figlio ormai adulto, e
si trova ormai sulle tracce di Crumb, nel frat-
Mistero, Giobbe capisce: “Ti conoscevo per sentito dire. Ora i miei occhi ti hanno capitato di essere costretto ad tempo pronto a sacrificare alla Bestia altre ra-
veduto”. È la stessa esperienza che racconta Mario Melazzini, il medico colpito da una abbracciare un padre, fra l’altro già noto gazze prese in ostaggio. Lo scontro a due si
grave malattia degenerativa, che sarà presente il 6 febbraio al Palazzo del Ridotto alla alla giustizia, che aveva perso la testa alla avvicina, pronto a diventare un duello definitivo
presentazione della mostra: “…ad un certo punto ho capito l’essenza dell’esistere: è notizia della morte della figlia e voleva far a tre quando Crumb e Dunn verranno rinchiusi
tutta una questione di sguardi e di prospettiva. La sofferenza, il dolore non è male a sé ed altri, ma in quell’abbraccio è nello stesso Istituto psichiatrico in cui si trova
desiderabile, né augurabile, però può far parte del nostro percorso come un valore scoppiato in un pianto dirotto, Price... Utilizzando footage dei due film prece-
aggiunto”. La malattia è una prova, abbandonandosi completamente, senza denti, Shyamalan porta a conclusione (forse...) la
perché l’uomo ama la vita e Dio lo trovare il bello…il dono di scoprire la forza difese o ritegno. Ci auguriamo che la sua riflessione sul concetto filosofico di fumetti e
chiama alla vita e soprattutto noi di mio marito, la tenerezza di mia cognata, mostra sia un’occasione per riflettere supereroi: lo fa naturalmente cercando di man-
medici abbiamo il dovere di curare, la determinazione di mia sorella, i nonni sulla nostra condizione di uomini, tutti tenere vive le atmosfere di profondità e scavo
guarire e amare la vita e, se la salute positivi e vicini … per sperare devo trovare incamminati verso un destino buono e psicologico, quasi a volersi affrancare dalla spet-
non torna, è perché la salvezza si fa il bello”, racconta Matilde D’Errico in una sostenuti da quella Presenza in tacolarità banalmente prevedibile della maggior
definitiva. lettera a Repubblica. La domanda di senso qualunque avversità della vita verremo a parte dei comic-movie. Se in ‘Unbreakable’ assi-
“Il dono non è il cancro che ha mio e qualcosa che ne evochi la risposta trovarci. E’ possibile prenotare visite stevamo al confronto tra un personaggio, Dunn,
figlio, ma cogliere nella bufera qualcosa possono dunque ritrovarsi dentro guidate alla mostra. Per info: 3398395491 che scopriva in modo riluttante di avere dei po-
teri, e un altro, Price, che per affermare la pro-
che ne dia un senso, per sperare devo un’amicizia vera che in quel contesto Augusto Biasini
pria convinzione sull’esistenza dei supereroi
non si faceva scrupolo di architettare veri e pro-
pri piani terroristici, in ‘Split’ deflagrava l’appa-
rentemente incontrollabile schizofrenia di
Crumb, serial killer capace di trasformarsi in 23
personalità differenti: ‘Glass’ è la definitiva ri-

“L’Europa in tasca”, al via un corso per conoscere l’Ue composizione dei vari frammenti presentati e
sfracellati nei due film precedenti, l’incontro tra
la megalomania del menomato e l’esplosività
i nastri di partenza un corso gratuito sulle nell’ambito della programmazione 2014-2020, animalesca della Bestia, l’alleanza tra i villain
A tecniche di euro-progettazione per giovani
fra i 18 e i 30 anni residenti nei comuni
rafforzando il senso di cittadinanza europea
nelle nuove generazioni e incoraggiando la
che solamente l’eroe solitario, il predestinato, un
tempo guardia di sicurezza allo stadio di Phila-
dell’Unione Valle Savio. Trenta i posti nascita di processi di progettazione europea a delphia, ora titolare di un negozio di strumenti
disponibili, e per iscriversi c’è tempo fino al 4 livello locale. I primi due moduli si di sorveglianza, può provare a contrastare. Ma
febbraio. L’obiettivo del corso è favorire, svolgeranno a San Piero in Bagno, i rimanenti questa è semplicemente la superficie del vetro. Il
soprattutto fra i giovani, la conoscenza due a Mercato Saraceno. film si snoda in profondità psicologiche assai più
ampie, e raccoglie un intero disegno di nuove
dell’Europa, dei suoi meccanismi di Per info sul corso: tel. 0547 356447; e-mail:
suggestioni. Sorprendente e splendido. Da ve-
funzionamento e delle opportunità comandini_m@comune.cesena.fc.it). dere.

alla Libreria cattolica SAN GIOVANNI corso Sozzi 39, tel. 0547 29654, Cesena - facebook Libreria S Giovanni - @LibreriaSGiovanni

AUSCHWITZ NON VI AVRÀ IN SVIZZERA LA CIOCCOLATA È PIÙ BUONA


Una famiglia di ebrei italiani in fuga Marta Palazzesi
dalla persecuzione nazifascista Editore: Einaudi Ragazzi (10,00 euro)
Guido Hassan - Giuseppe Altamore Carlo vive in una fattoria sulle montagne sopra
Editore: San Paolo Edizioni (18 euro) Varese insieme ai genitori. Per lui la guerra è
qualcosa di vago e lontano, ma tutto cambia
Settembre 1943. Dopo l'annuncio dell'armistizio, si quando scopre un bambino nascosto nei boschi
scatena la furia nazifascista con la caccia all'ebreo. che circondano la sua casa. Volpe ha pochi anni
Sulla sponda piemontese del lago Maggiore, i nazisti più di Carlo e gli racconta tutto quello che lui,
della 1ª Divisione Panzer SS “Leibstandarte SS Adolf bambino ebreo, è stato costretto a subire
Hitler” catturano, depredano e uccidono uomini, dall'entrata in vigore delle leggi razziali. La
donne e bambini. Alla fine le vittime ebree finite nel speranza è una sola: riuscire a raggiungere la
lago saranno almeno 57. Guido Hassan e la sua “ramina”, la rete che separa l'Italia dalla Svizzera.
famiglia sfuggono miracolosamente al Sono in tanti a cercare di farlo, e sono in tanti a
rastrellamento. venire traditi senza pietà dai passatori che, pur di
Sfuma la possibilità di fuga nella vicina Svizzera e intascarsi la taglia, consegnano gli ebrei alle
per salvarsi Guido, la sorella Fiorella e i genitori si nascondono come topi per mesi in autorità a pochi metri dalla salvezza.
una cantina di Crema grazie al buon cuore di un orefice del luogo, Ernesto May. In Una storia sul confine tra il bene e il male: la
seguito, in una gelida notte d'inverno, riusciranno a oltrepassare il confine con la storia di un bambino che sapeva da che parte si
Svizzera. La storia di questa famiglia ebraica, che inizia nella Libia occupata dal trovasse l'uno e da che parte si trovasse l'altro, e
regime fascista, è densa di colpi di scena, a partire da un matrimonio che l'allora di come cercò di ricordarlo agli adulti, che quel confine lo avevano tracciato, ma
governatore di Tripoli Italo Balbo cercò di contrastare con tutti i mezzi. Prefazione chissà perché non erano più in grado di vederlo.
della senatrice Liliana Segre. Età di lettura: da 8 anni.
20 Giovedì 31 gennaio 2019 Cesena&Comprensorio

CESENA Gatteo ◗ Longiano ◗ Longiano ◗


Teatro per le famiglie Concerto al Petrella Ridere con il dialetto
Norma di Vincenzo La sesta rassegna “Il Gigante Buono” In anteprima al Petrella, venerdì 1° febbraio alle Al Petrella, domenica 3 febbraio alle 15,
approderà domenica 3 febbraio alle 16,30 al 21, Vincenzo Vesi presenterà il suo nuovo album per la XVIII rassegna di teatro dialettale
Bellini teatro parrocchiale “Lina Pagliughi”. Andrà “Vasi Comuni Canti 2019” con una nuova band. È organizzata dalla filodrammatica longianese
in scena lo spettacolo “Cuochi da cuochi. La composta da Vincenzo Vasi (composizione, voce, “Hermanos”,
Al Victor di San Vittore, lunedì 4 febbraio
combriccola dei Lillipuziani”. Una sfida theremin elettronica, giocattoli), Giorgio la compagnia “Dei giovani di chiusura”
alle 20,30 dal teatro di Liegi sarà in visione
culinaria tra il nipote di Pellegrino Artusi e Pacorig (piano Rhodes, synth), Enrico Terragnoli di Imola porterà in scena
l’opera lirica in due atti di Vincenzo Bellini
l’assistente Federico Rana. Saranno artefici (chitarre), Salvatore Lauriola (basso elettrico, la commedia “L’ingarboj”,
“Norma”. Ingresso 10 euro.
e vittime di una serie di esilaranti synth), Gaetano Alfonsi (batteria). Posto unico tre atti di Silvio Zambaldi con la regia di Luciano
Sullo schermo giovedì 31 gennaio, venerdì
inconvenienti. Ingresso 4 euro. 16 euro. Farnè. Ingresso 6 euro.
1, sabato 2, domenica 3 e martedì 5 febbraio
alle 21 il film di Giovanni Veronesi “I
moschettieri del re”, ispirato ai romanzi di

◆ Si tratta di Rock Together, la tappa invernale del concertone estivo


Alexandre Dumas.
Domenica 3 alle 15 e alle 17 sarà proiettato
“Spider-Man un nuovo universo” un film di
fantascienza. Ingresso 3,50 euro.

Dostoevskij e Tolstoj Rockin’1000


L’associazione cesenate “Amici dell’arte” ha
programmato cinque incontri col professor
Renzo Golinucci sulle opere di Dostoevskij e
Tolstoj. Avranno luogo alle 17 nella sala
al teatroVerdi di Cesena
S
i rinnova il tradizionale appuntamento in- sionisti
“Eligio Cacciaguerra” del Credito vernale con Rockin’1000 che, dall’anno del- del mon-
cooperativo romagnolo in viale Bovio. la sua fondazione nel 2015, organizza ogni do della
Venerdì 1° febbraio parlerà di “Memorie del anno una rèunion nel mese di febbraio per per- musica
sottosuolo”; venerdì 8 di “Delitto e castigo; mettere a tutti coloro che hanno partecipato al- che rac-
venerdì 15 de “I fratelli Karamazov”; l’evento estivo e a tutti gli appassionati di musi- conte-
venerdì 22 di “Guerra e pace”; venerdì 1° ca, di trascorrere una serata riproducendo tutti i ranno
marzo di “Sonata a Kreutzer. La morte di classici del rock. esperien-
Ivan Il’ic”. Quest’anno l’evento prende il nome di Rock To- ze, pro-
gether: l’appuntamento è fissato per sabato 16 cessi, re-
Letteratura e storia febbraio al Teatro Verdi, ma in questa quarta edi- troscena
zione sono attese grandi novità. Per la prima vol- e daran-
Nella sala “Nello Vaienti” della Cisl in via ta, la reunion di Rockin’1000 avvierà il concerto- no consi-
Renato Serra, venerdì 1° febbraio alle 15,30 ne già dal pomeriggio. Il gruppo creato da Fabio gli ai mu-
a cura dell’Ute, Giuseppe Ghini, docente Zaffagnini ha organizzato una serie di incontri ai sicisti su
all’Università di Urbino, terrà una lezione quali prenderanno parte artisti e grandi profes- come
sul tema “La letteratura e l’altro”. Martedì 5 promuoversi e crescere. Nella sala principale, dalle 23, si terrà il
febbraio alle 15,30 l’archeologa Maria Nasce così Rockin’1000 classroom, concerto dei “Cacao Mental”, progetto
Grazia Maioli parlerà su “I popoli ’barbari’ un vero e proprio “evento nell’even- musicale che fonde generi diversi fra lo-
alla frontiera del Reno: da Teutoburgo a to” al quale parteciperà, fra gli altri, ro come cumbia e musica elettronica e,
Colonia”. Cesereo, il celebre chitarrista degli a seguire, si continuerà a ballare grazie
“Elio e le storie tese”. Complessiva- al dj set organizzato dal Verdi. Inoltre, a
Commedia dialettale mente sono previsti sei incontri e al partire dalla mezzanotte, nel retropal-
termine di ciascuno sarà possibile ri- co, è in programma il “Rotation Stage”
Continuano al cineteatro Bogart di volgere domande direttamente ai va- dove verranno montati i classici stru-
Sant’Egidio gli spettacoli in dialetto ri ospiti. L’inizio è previsto per le 14 e menti di una rock band e i mille si esibi-
romagnolo. Sabato 2 febbraio alle 21, la si andrà avanti fino alle 20. L’evento ranno, cambiando formazione di volta
compagnia “Qvì de Fontanò” di Faenza è aperto a tutti, ma per poter parte- in volta e riproponendo i brani che han-
presenterà “Un bon lavor” due atti brillanti cipare è necessario munirsi di bi- no fatto la storia della musica. Rock To-
scritti e diretti da Angelo Gallegati. Ingresso glietto, acquistabile sul sito di Roc- gether è realizzato da Rockin’1000 in
7 euro, ridotto 6. Ogni spettacolo sarà kin’1000 al prezzo di 40 euro. collaborazione con Portofranco Rock
preceduto dalla lettura di poesie dialettali. A partire dalle 21 è prevista una cena Party. L’evento è aperto a tutti: per poter
Prenotazioni al 342 0046238. a buffet organizzata dallo staff del partecipare occorre acquistare il bigliet-
teatro (su prenotazione, al prezzo di to sul sito www.rockin1000.com.
Omaggio 25 euro) per poi proseguire con tan-
ta musica. Lorenzo Aromanno
a Marlene Dietrich
Al teatro Bonci, domenica 3 febbraio alle 21,
Ute Lemper racconterà la storia di Marlene,
Cesenatico ◗ Sogliano al Rub. ◗ San Piero in B. ◗
cantando le sue canzoni più belle che hanno Musica e favole Duetto musicale Festa a Montegranelli
segnato i vari capitoli della sua vita, dagli
anni del Cabaret berlinese alle Al Comunale, venerdì 1° febbraio alle 21, a cura della Cooperativa stabilimenti Il teatro comunale “Elisabetta Domenica 3 febbraio, ricorrenza di
collaborazioni con Burt Bacharach. balneari, sarà reso omaggio a “Demetrios Stratos…40 anni dopo”. Nato in Turroni” sabato 2 febbraio alle 21, San Biagio, la piccola comunità di
Grecia nel 1945, morto a New York nel 1979, è stato cantante dei “Ribelli” e ospiterà Tino Caspanello e Cinzia Montegranelli, il cocuzzolo che
degli “Area”. Sul palco Chicco Capiozzo alla batteria, Daniele Santimone alla Muscolino nello spettacolo “Mari” sorveglia l’incrocio tra strada del
I quarant’anni chitarra, Fabio Russo alle tastiere, Milco Merloni al basso e contrabbasso e che ha ricevuto nel 2003 il Premio Carnaio e strada di fondovalle,
Alan Bedin, voce e alla ghironda. Posto unico 10 euro. Sabato 2 febbraio alle speciale della giuria di Riccione festeggia il patrono. Nell’occasione
del Centro cinema 21 omaggio a Bruce Springsteen e alla musica tradizionale americana teatro. Si tratta di un delizioso si celebra la Messa alle 17 nella
Due mostre saranno inaugurate domenica 3 (registrazione album live). Ingresso palchi e platea 13 euro, loggione 10. duetto musicale in dialetto chiesa intitolata al Santo. Seguirà
febbraio per i “40 anni del Centro cinema Spettacolo per le famiglie domenica 3 febbraio alle 16 con “Storie da messinese dedicato all’amore. un rinfresco per tutti, per
(1979-2019). Una è allestita al foyer del mangiare” con Di Carla Taglietti e Valentina Turrini. Ingresso 6 euro, ridotto 5. Ingresso 15 euro, ridotto 12. continuare la festa e l’incontro.
teatro Bonci fino al 31 marzo. È dedicata
agli attori e ai registi passati al San Biagio,
con foto di Raffaele Capponcelli/Pippo foto
e di Alberto Maraldi. La seconda fino alla
fine di aprile al San Biagio con una ventina
di foto in bianco e nero sui divi di MARINA
Hollywood. 100mila euro per la start up cesenate
arina, startup
Incontro con l’autore
Si terrà nell’aula magna della Malatestiana
M cesenate che per
prima ha portato la
domenica 3 febbraio alle 17 un altro sharing economy in
incontro della rassegna letteraria “Risvolti”. spiaggia nel 2017,
Fabio Cremonesi, traduttore di Kent Haruf, ha chiuso un giro di
presenterà “Vincoli. Alle origini di Holt (Nn finanziamento da
editore). È il primo romanzo dello scrittore 100 mila euro. Le
americano (1943-2014). risorse saranno
utilizzate dai giovani
fondatori per
Cesena nei racconti migliorare l’app per
Martedì 5 febbraio alle 16 nella sala “Dradi smartphone (in
Maraldi” in corso Garibaldi 18 (palazzo grado di gestire gli ombrelloni prenotati stagionalmente negli
Credit Agricole) la Fondazione Cassa di stabilimenti balneari) e per espandersi sulle coste di Marche,
Risparmio di Cesena in collaborazione con Puglia e Toscana. Nata nel 2017 a Cesena nell’incubatore
l’associazione “Te ad chi sit e fiol?” presenta digitale CesenaLab, Marina dà ai clienti stagionali la
il volume “Verecondo l’orefice ed il sacco dei possibilità di mettere a disposizione il loro ombrellone nei
Bretoni”. di Carlo Marchi. Il libro sarà giorni in cui non lo utilizzano, i bagnanti possono prenotarlo a
presentato da Andrea Sirotti Gaudenz; prezzo ridotto e lo stagionale riceverà buoni acquisto per
seguiranno letture di Lorenzo Pieri. prodotti e servizi nello stabilimento balneare. Il 2018 è stato il
L’appuntamento è il primo degli incontri suo secondo anno di attività con risultati oltre ogni
previsti del ciclo “Cesena nei racconti”. aspettativa, con oltre 6mila download, 90 stabilimenti affiliati
e più di mille prenotazioni.
Sport Giovedì 31 gennaio 2019 21

Amadori Tigers vincenti Basket


Incidente
Il Cesena piange
volano in trasferta Vittorio Zanetti

C
resciuto nel Forlì

V
ittoria agevole domenica 27 gennaio per l’Amadori Cesena con cui ha
che ha vinto con un 81-68 finale su una Crema in seria debuttato in serie C
emergenza, decimata da virus e influenza. Lombardi senza nel 1960 e passato per
Toniato e Brighi. Cesena, senza Papa e con Raschi in panchina per due anni al Parma,
onor di firma, pesca dal mazzo la straordinaria serata di Michael Vittorio Zanetti era
Sacchettini, autore di 27 punti. Di Lorenzo assegna il quintetto a approdato al Cesena nel
Ferraro, Trapani, De Fabritiis, Frassineti e Sacchettini. La partita ha 1967 da capitano e
visto un inizio soft capitanata per Cesena da un Sacchettini tirato a vincendo un altro campionato di serie C nel 1967-1968. Lo
lucido e da Trapani. Il primo quarto si è concluso con un risultato contromisure e a 1’49’’ dall’ultimo ricorda con stima e affetto la grande famiglia del Cesena Fc
di 22 - 17. Il secondo quarto si è aperto con la coppia Sacchettini - mini intervallo Di Lorenzo ha inserito che stringendosi al dolore della famiglia ne ha sottolineato il
Brkic che ha messo in difficoltà gli avversari. Sul 28 - 25 coach Di il giovanissimo Filippo Rossi. ruolo centrale nella realtà bianconera. “Fu tra i protagonisti
Lorenzo ha chiamato time out, Enihe ha colpito dall’arco subito L’ultimo quarto è ottimamente gestito della promozione in serie B - si legge in una nota diffusa -
dopo e, sulla persa successiva di Frassineti, Montanari ha regalato da coach Di Lorenzo e il numeroso ottenuta al termine di quel campionato. Nel Cesena militò
agli ospiti il 30 pari a 5’27’’ dalla pausa lunga. pubblico del Carisport si è così goduto anche nei tre successivi tornei cadetti, arrivando a
Le squadre mettono allora in campo una serie di sorpassi e una bomba di Sacchettini e un finale collezionare 126 presenze”. È morto sabato 26 gennaio
controsorpassi e a poco più di un minuto di fine secondo quarto di partita coi fiocchi. all’età di 76 anni l’ex calciatore a seguito di un incendio
De Fabritiis si è alzato dalla panchina e a freddo ha colpito Adesso i ragazzi torneranno in campo scoppiato nel suo appartamento in centro storico a Forlì.
dall’arcoper il 35-33. Il terzo quarto è quello nel quale Cesena ha per una doppia trasferta dall’elevato Trovato privo di sensi in bagno e ricoverato d’urgenza
dato una vera svolta alla partita. coefficiente di difficoltà: la prima all’ospedale “Bufalini”, Zanetti al suo arrivo al nosocomio
Un doppio Brkic da 5 punti ha aperto un parzialone da 17-0 per i mercoledì 30 gennaio a San cesenate versava in gravi condizioni dovute alle ustioni
padroni di casa. Trovano punti Battisti, De Fabritiis e un ottimo Vendemiano e la seconda sabato a riportate e all’intossicazione da fumo che aveva inalato.
Ferraro, utilissimo anche nel lavoro sporco. Crema non trova Milano.

Mister Angelini: “Sapevo che la gara sarebbe stata dura” Sul Filo
del fuorigioco
mai abbassare la guardia, nemmeno di Filippo Cappelli
quando il traguardo sembra ormai
scontato. Per la verità, bisogna
spezzare una lancia in favore dei
bianconeri: soprattutto nel secondo
tempo il Cesena ha letteralmente
L a giustizia
alla fine
viene
dominato la partita, costruendo un ristabilita.
gran numero di occasioni sprecate Nella vita di
poi da un inaspettatamente tutti i giorni:
impreciso Ricciardo e neutralizzate sempre. Forse
dal portiere della Sangiustese, mutilata,
Chiodini, autore di una performance insanguinata,
di altissimo livello. Al termine del tarpata dal
campionato mancano una quindicina senso di
di partite e il Cesena ora si deve vendetta:
dimostrare un abile amministratore, comunque, ci si
PIPPOFOTO ponderando energie psicofisiche e prova. Nel
alimentando il fuoco della calcio è più
motivazione - quest’ultimo, complicato. I

Bianconeri “salvi” probabilmente, il punto più


complicato.
Il Matelica infatti non è un avversario
da sottovalutare, anche perché la
più ottimisti spiegano che ‘alla fine
errori e favori si equivalgono’. I più
pessimisti invece raccontano che la dea
bendata si accasi sempre fra quelle due

grazie al destro di Munari striscia di risultati positivi portata a


casa nei primi mesi di competizione -
solo due sconfitte tra settembre e
inizio dicembre - presenta
tre squadre e lì rimanga comodamente
fino alla fine del campionato.
Sia come sia, è stato un vero piacere per i
tifosi del Cesena esultare al gol di
chiaramente una formazione in Munari in quella stregata Cesena –

P
erò, quanto dev’essere difficile Munari (nella foto) dopo un’azione grado di dar filo da torcere anche ai Sangiustese di sabato scorso. Dopo la
fare l’allenatore. Come motivare caotica nell’area dei marchigiani. La più forti della classe, come i rete fenomenale di Cheddira i
al massimo i giocatori quando a squadra di mister Senigagliesi infatti marchigiani hanno dimostrato bianconeri hanno lottato come leoni per
diversi mesi dalla fine del ha portato uno stile di gioco vivace in persino all’Orogel Stadium. riuscire a rimettere in sesto la partita.
campionato hai un cospicuo Romagna, colpendo nel primo tempo Avere un grande vantaggio non Ma era una di quelle giornate in cui la
vantaggio sugli inseguitori, appena con un grande gol di Cheddira, che comporta solo privilegi: c’è una palla proprio non vuol saperne di
sconfitti in uno scontro diretto? ha spedito all’incrocio il pallone con pressione da saper gestire, serve entrare. Capita. Ci ha pensato Munari al
Angelini c’è riuscito solo in parte: un sinistro angolato dopo uno slalom entrare nella testa dei giocatori e 97°. Sì, al 7° minuto di recupero.
sabato il Cesena ha pareggiato contro tra difensori e portiere bianconeri. iniettare sicurezza e forza di volontà. Quando già molti tifosi avevano
la Sangiustese al Manuzzi, Anche in Serie D, quindi, valgono le Però, quanto è difficile fare guadagnato la via del ritorno e gli spalti
recuperando il gol di svantaggio solo stesse leggi vigenti nel mondo del l’allenatore. cominciavano a svuotarsi. Era freddo,
all’ultimo istante con il destro di calcio professionistico: non si può Andrea Pracucci ma nessuno l’ha sentito in quel
momento. Potete immaginare qualcosa
di più bello?

Calcio serie D Ciclismo | Alice Bike Myglass, gli juniores si presentano


Un pareggio LA SQUADRA CICLISTICA JU-
NIORES ALICE BIKE MYGLASS PIPPOFOTO

per due partite È STATA PRESENTATA UFFI-


CIALMENTE DOMENICA 27
GENNAIO ALLE 15,30 AL

D
ue pareggi e due
partite. Sono state MUSEO DELLA MARINERIA DI
ancora una volta CESENATICO. HANNO PARTE-
protagoniste della serie CIPATO I DUE SPONSOR PRIN-
D Sammaurese e CIPALI ALICE BIKE CON ALICE
Savignanese che ZOFFOLI E ALESSIA SEGESTA
domenica 27 gennaio PER MYGLASS e i nuovi inseriti
hanno fronteggiato nella maglia: l’azienda vinicola
rispettivamente l’Olympia Agnonese e l’Isernia. Dopo la Amarcmand e il Ristorantino di
vittoria di Giulianova, questo pareggio costa alla Sammaurese Cesenatico. Erano presenti con
una posizione di tutto rispetto che la mette al riparo da il presidente della società
eventuali sorprese. I romagnoli hanno condotto con autorità Maria Sberlati e il marito Vitto-
sino all’intervallo senza correre grandi pericoli. Nella ripresa la rio Savini, il sindaco Matteo
compagine guidata da Foglia ha cercato di rimettersi in Gozzoli, l’assessore allo Sport
carreggiata e, al minuto 20, ha trovato il pareggio, firmato su Gaia Morara, Maria Rosa Mon-
rigore da Ricciardi (65’). I giallorossi tuttavia si sono fatti ferrari del Comitato regionale,
valere con Diop e Pieri a cui si deve la rete che ha garantito l’1- Marino Amadori, direttore tec-
1 finale. nico della nazionale under 23,
Un pareggio guadagnato in terra molisana anche dalla il corridore professionista di Sala Manuel Senni, la famiglia Pantani, il giudice di gara Ravaglia e la squadra
Savignanese che nel quinto incontro di gennaio conferma un degli allievi col direttore sportivo russo Piotr Ugrumov che è gemellata con quella di Cesenatico. Nelle gare per
risultato positivo. È grazie a Michael Noschese che i gialloblù juniores nella stagione 2019-2020 gareggeranno i ciclisti (nella foto, da destra) Mattia Casadei, Patrick Della
hanno risposto al gol di Petitti. Chiesa, Davide Crociati, Alessio Grillini, Matteo Negrini, Elia Bonacci, Patrick Casadio, Andrea Ostolani, Mattia
Urbinati, Marco De Angeli e Sedrit Facja. (Terzo Spada)
Pagina a cura del Centro Sportivo Italiano
22 Giovedì 31 gennaio 2019 Sport Csi Comitato di Cesena

PEDALANDO CON GUSTO Il calendario è riservato


alle società affiliate alla
Federazione Ciclismo o
a uno degli enti di

Il calendario ciclistico su strada promozione sportiva


convenzionati con la
Federazione stessa. La
partecipazione a ogni
Il circuito è composto da sette gare che coinvolgono diverse località singola manifestazione
romagnole. Primo appuntamento l’1 maggio a Panighina di Bertinoro è aperta a tutti gli atleti
delle società, in regola
con “La Passionaria”, organizzata dal Csi di Forlì con il tesseramento per
l’anno in corso.

N
on si è spenta ancora l’eco degli ultimi appuntamenti ciclistici della stagione Oltre alle premiazioni
2018, che la commissione ciclismo del comitato cesenate del Csi, coordinata previste per ciascun
dall’infaticabile Fabrizio Merli, annuncia il calendario su strada del 2019 Le ultime tre manifestazioni sono evento, saranno premiate, al termine
“Pedalando con gusto Tour”. relative alla 4ª edizione del “Saraghina dell’ultima tappa: le prime dieci società
Si tratta di un’opportunità di promozione di tale disciplina così affascinante che dà Tour”, in programma l’1 settembre a della classifica generale, le prime
vita a proficue modalità di aggregazione sportiva e condivisione di belle esperienze. Viserba di Rimini e indetto dall’Asd cinque società della classifica Csi con il
Il circuito è composto da sette appuntamenti che toccano diverse località Viserba Bike Team; al “1° Memorial complessivo maggior numero di iscritti
romagnole. Si parte, ed è una novità assoluta, l’1 maggio a Panighina di Bertinoro Luigi Collavo”, promosso a Forlì il 14 e i primi 5 uomini e le prime cinque
con “La Passionaria”, indetta dal Csi di Forlì. L’appuntamento successivo è per il 30 settembre dal comitato forlivese del Csi donne con il maggior numero di
giugno con la gara cesenate a cura del Cc Racing Asd; si prosegue il 4 agosto con la 6ª e infine - altra novità di quest’anno - il partecipazioni.
“Gran Fondo Cicloturistica Città di Cesena”, promossa dall’Usd San Marco di Cesena 5 ottobre la pedalata di beneficenza a
e l’11 agosto con “Il Piccolo Inferno di Romagna” a Forlì, organizzato dal comitato Csi San Zaccaria di Ravenna, a cura Nella foto, la Gran Fondo Cicloturistica
di quella città. dell’Asd San Zaccaria. “Città di Cesena” dello scorso anno.

Corsi Allenatori di calcio, calcio a 5 e pallavolo cercansi


I
l Csi della regione Emilia Romagna propone un’iniziativa formativa di rilievo, organizzando tre corsi di allenatori nelle discipline del conseguito un Master di II livello in
calcio, calcio a 5 e pallavolo presso la sede del comitato forlivese del Csi. nutrizione e dietetica clinica e
Per quanto concerne il primo verranno trattati argomenti relativi all’area psico-pedagogica, dove interverranno Sara Tomidei, laureata l’infermiere Fabio Maraldi, docente
in Pedagogia, che ha al suo attivo un Master in pedagogia Clinica ed è vicepresidente del Csi di Forlì; Silvia Montanari, laureata in all’Unità operativa del 118 Romagna.
Sociologia, specializzata in Comunicazione, con un Master in Coaching e dinamiche di gruppo; Chiara Di Meo, laureata in psicologia Per l’area tecnica, interverrà Raffaele
clinica e di comunità; argomenti riguardanti l’area medica, con Stefania Raimondi, medico specialista in Medicina dello Sport, che ha Matulli, insegnante di educazione
fisica, allenatore di calcio e preparatore
atletico, delegato per l’attività di base e
scolastica della federazione italiana
gioco calcio e docente formatore ai
corsi del Coni-Figc; Mario Palermo,
Quindici le formazioni responsabile della commissione
Tecnica calcio e consigliere del Csi
che danno vita forlivese e Simone Monti, laureato in
a due raggruppamenti Scienze motorie.
Il programma del corso prevede sabato
2 febbraio dalle 9 alle 13 l’illustrazione
del progetto sportivo-culturale del Csi e
Collinello Calcio 1964, mentre chiude la della storia dell’associazione, nonché
classifica la Pol. Il Circolo Sarsina. del ruolo dell’educatore sportivo e lo
Nel girone “B” l’Enterprise Forlì, sviluppo dell’identità sociale.
campione uscente, occupa la prima Domenica 10 febbraio dalle 9 alle 12 si
posizione e precede di sei punti il Brugna parlerà della preparazione atletica.
Evolution Soccer di Bellaria (che deve Domenica 17 febbraio (con lo stesso
recuperare una partita), di nove orario) delle dinamiche di gruppo.
l’Associazione Homo Viator di Longiano e Domenica 24 febbraio dalle 9 alle 12 di
di undici lo Space Jammin Osiris di nozioni di primo soccorso e sabato 2
Sant’Arcangelo di Romagna. Più lontane marzo dell’alimentazione nello sport.
l’Us Pagigi di Cesenatico, I Diavoli Rossi Sabato 16 e 30 marzo e sabato 13 aprile,
di Longiano e, appaiate all’ultimo posto dalle 9 alle 13 si affronteranno
la Pol. Sala di Cesenatico e l’Atletico argomenti inerenti l’allenamento e il
Flamingo di Gatteo. regolamento.
Per quel che concerne il corso per

CALCIO A 7 MASCHILE Nelle foto, la squadra della Sala Alcoli-


ca,in testa al girone “A” del campionato
di calcio a 7 maschile e la squadra del-
l’Enterprise Forlì, che occupa la prima
allenatori di calcio a 5 l’unica variante
rispetto al corso per allenatori di calcio
è costituita dalla presenza nell’area
tecnica di due nuovi esperti: Giacomo

Le classifiche del campionato posizione nel girone “B” del campionato


di calcio a 7 maschile.
Abate, insegnante di educazione fisica,
allenatore di calcio a 5, coordinatore
della formazione regionale Csi,
formatore della Scuola nazionale
educatori sportivi del Csi, e di Roberto

L
e società iscritte all’attività complessivamente quindici Monti, formatore Regionale Csi di calcio
di calcio a 7 maschile, formazioni che danno vita a a 5. Le date e gli orari degli incontri
promossa dal comitato due distinti raggruppamenti. sono gli stessi del corso di calcio.
cesenate, stanno disputando in Per quanto concerne il girone Infine, per ciò che interessa
questo periodo invernale la “A”, troviamo in testa la Sala il corso per allenatori di pallavolo,
Coppa, giunta alla sua 13ª Alcolica di Cesenatico, che ha nell’area tecnica ci sarà la presenza
edizione. Pertanto il relativo due lunghezze di vantaggio di Alessandro Medri, docente nazionale
campionato, di cui si celebra la sulla Romagnano F.lli Soldati, della Federazione Italiana Pallavolo.
17ª edizione, è temporaneamente sei sulla Falegnameria Lucchi e Anche per questa iniziativa
sospeso. sette sul Gp Vigne C/7 vengono confermate le date e gli orari,
Ne approfittiamo per fare il punto (entrambe le compagini sono eccettuati gli ultimi due incontri del
della situazione della cesenati). Più distanti risultano programma tecnico, che verranno
competizione, cui sono iscritte il Montenovo-Montiano e il effettuati sabato 6 aprile e 27 aprile.
Pagina aperta Giovedì 31 gennaio 2019 23

✎ Il direttore risponde  L’Occhio indiscreto


Don Derno Giorgetti e don Giorgio Bissoni dal Venezuela: La neve e le giornate fredde ma
serene dei giorni scorsi hanno re-
“Alla marcia sono apparse facce nuove. E vari preti con loro” galato paesaggi e colori davvero
unici. Dell’affezionato lettore Ma-
rino Savoia, pubblichiamo questo
scatto di sabato 26 gennaio ad Ac-
quapartita, con i germani reali
che ‘passeggiano’ sul lago ghiac-
ciato.

qualità. Gli ha fatto eco Alessandro Rondoni, responsabile regionale Comunicazioni sociali.
Dopo aver ricordato i suoi anni al Momento, di cui 20 da direttore, con un tributo alla memo-
ria del fondatore don Pippo ma anche di don Ricci, ha sottolineato il fatto che la prima comu-
nità per un giornalista è la sua redazione. Luogo di confronto e di analisi dei fatti da
raccontare e analizzare.Essenziale in un momento caratterizzato da “socialitudine“, Continua
connessione fra tante solitudini. E mentre le intermediazioni sembrano saltare a ogni livello,
ai giornalisti tocca ri-mediare, tornare a mediare con i lettori i fatti e le vicende della società,
nell’ottica del compito di formare e informare.
Don Ivan Maffeis, nella festa della conversione di San Paolo, ha ricordato come l’apostolo
delle genti sia stato capace al tempo suo di “fare rete” di innumerevoli genti dalla Terra Santa
alla Spagna. Arrivando a donare la sua vita, per Cristo, e per tutte quelle comunità. Ma ha poi
ripreso il discorso di fine anno del presidente Mattarella per un richiamo al senso di comu-
nità. Evidenziando che la qualità della vita sta nelle relazioni.
L’Uditorio, circa 200 persone, fin qui ha applaudito tutti, ma con Marco Tarquinio ha manife-
stato qualche contestazione. Dalle retrovie qualcuno è uscito sbattendo al porta. Qualcuno si
Fermezza sui porti chiusi, ma aeroporti fuori controllo è lasciato scappare commenti negativi sul buonismo attribuito al direttore di Avvenire. Ma
Giornalisti a convegno a Forlì per i 100 anni de “Il Momento” cos’ha detto di così problematico?
Tarquinio ha cominciato ricordando come ci sia un circuito di informazione che viaggia
Porti e aeroporti. Questione interessante, non trattata dai grandi media, sollevata durante un ormai fuori dalla mediazione giornalistica. Un circuito di rete che risponde più sul “definirsi
corso di aggiornamento per giornalisti. in base a ciò che ci divide”. Così che sono ormai un insulto parole come cooperazione oppure
Trasferta a Forlì, venerdì scorso, per celebrare san Francesco di Sales a livello regionale. “Dalle Ong. “I dati riferiscono di circa 2/3 della comunicazione italiana che produce ansia; la metà è
community alla comunità”, il tema proposto dall’Ufficio regionale delle Comunicazioni so- fatta solo di cronaca nera”. In questo contesto ci sono temi sui quali, dice Tarquinio, “non pos-
ciali in occasione anche dei 100 anni del locale settimanale diocesano Il Momento. Dopo i sa- siamo essere equidistanti”: immigrazioni, mafie, , ingiustizie in genere. Anche perché, di
luti del vescovo Corazza e del vescovo Girelli di Imola, responsabile delle Comunicazioni fronte alla fermezza nel chiudere i porti, ha detto il direttore di Avvenire, non si sono chiusi gli
sociali in Ceer, il sindaco Davide Drei ha dato il benvenuto ai partecipanti. Il presidente del- aeroporti. “E nessuno ha il coraggio di dire nulla sui tanti cinesi che arrivano in aereo”.
l’Ordine regionale dei Giornalisti, Giovanni Rossi, ha quindi aperto gli interventi eviden- Ma quando ci sono vittime, seguendo il principio per cui “occorre essere aderenti alla realtà e
ziando il non gradimento della categoria a livello di opinione pubblica che da diversi anni si alla nostra umanità”, dice Tarquinio: “si sta dalla parte delle vittime”. Sulla scia di quanto papa
traduce anche in condizioni di lavoro sempre più precarie e nella linea di Governo protesa Francesco ha detto alla comunità di Avvenire ricevuta lo scorso anno in occasione dei suoi
all’annullamento dei contributi pubblici per il pluralismo dell’informazione. primi 50 anni di pubblicazioni: “la vostra agenda la dettano solo i poveri!”.
Fatto un breve escursus sui primi cento anni della sua testata, il direttore de Il Momento don Nel clima attuale del paese, non poteva non creare agitazione un intervento di questo tipo.
Franco Appi ha guardato al futuro della carta stampata ritenendo necessario che viva per fa- Ha concluso ricordando che il giornalismo, lavoro di grande responsabilità, ha il compito di
vorire il discernimento su quanto al momento passa in rete in gran quantità, ma con poca essere cane da ‘guardia dell’umanità’. Giulio Donati