Sei sulla pagina 1di 67

ISSN - 2038-6958 - RELAZIONE DI STUDIO 05/2010

Copyright CREG 2010 Tutti i diritti riservati

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

Le chiese evangeliche in Brasile Il caso della IURD - Igreja Universal do Reino de Deus
Francesca FLORIMBII - Francesco G. LEONE* ABSTRACT
Scopo di questo progetto far luce sul fenomeno delle chiese evangeliche in Brasile. Un paese che, a livello mondiale, fino a non molto tempo fa manteneva il titolo di paese cattolico per eccellenza e che oggi, invece, a partire soprattutto dallultimo ventennio, vede la propria religione dominante perdere vigore a favore di un movimento che trova sempre pi seguaci: quello evangelico, appunto. Il progetto ha preso avvio in Italia. Prima ancora del viaggio distruzione a Rio de Janeiro, infatti, abbiamo sviluppato unattenta e proficua ricerca bibliografica che ci ha indirizzati verso quello che apparso, ai nostri occhi, un mare magnum di idee, filosofie, culture su cui indagare non appena sul posto. Lanalisi si basata su testi, video, interviste. Abbiamo focalizzato lattenzione sulla IURD, Chiesa evangelica pi forte in territorio brasiliano, cercando di comprenderne le dinamiche, la struttura organizzativa, il metodo. Cercando di confrontarla con le altre entit evangeliche esistenti, sottolineando ogni tipo di differenza, a partire, senzaltro, da tutto ci che ne caratterizzava il culto. Arrivati a Rio abbiamo cominciato a verificare le nostre idee e posizioni. Attraverso un lavoro ben organizzato, abbiamo preso parte ai riti, abbiamo lasciato che i fedeli di ogni Chiesa ci accogliessero e considerassero alla loro stregua, cos da poter sfruttare fino in fondo la nostra presenza in quei luoghi. Ci hanno accolti nellIGREJA UNIVERSAL DEL REINO DE DEUS (METRO SAENS PENA), durante un esorcismo collettivo; nella Chiesa dellASSEMBLEA DI DIO (Rua Amaral 90 Andarai) durante una lettura biblica e una funzione pentecostale; nella PARQUIA NOSSA SENHORA DO PERPTUO SOCORRO, durante una messa cattolica; nella CATEDRAL DE SAO SEBASTIAO, durante un culto cattolico carismatico. Ai culti abbiamo legato anche interessanti interviste, tra cui quella ad una suora cattolica, Suor Maria de Fatima do Nascimento, Serva di Maria Riparatrice (della fondazione benefica AMAR) e quella alla prof.ssa Cecilia Loreto Mariz, sociologa UERJ- Universit Statale di Rio di Janeiro; interviste illuminanti dal punto di vista socio-atropologico. Abbiamo proceduto, poi, con lanalizzare la struttura organizzativa e legislativa che supporta le chiese evangeliche; un taglio giuridico alla nostra ricerca, per il quale stato utile il confronto tenutosi presso lOrdine degli Avvocati di Rio de Janeiro. Lavoriamo, oggi, alla stesura della nostra tesina, dalla quale riteniamo verranno alla luce spunti interessanti da ampliare, chiaramente, in successive ricerche. KEYWORD: IURD Pentecostali Igreja Universal Macedo Decima Evangelici Diritto Brasiliano Rio di Janeiro Immunit fiscale Regime Giuridico Discesa dello Spito Santo Carismatici.

*Francesca FLORIMBII: Laureata cum laude in Lettere Moderne. Dottorata in Italianistica Universit degli Studi di Roma Tor Vergata e in Etudes Italiennes a Paris VIII con menzione Trs onorable. Attualmente Professore a Contratto presso l'Universit di Trieste per l'insegnamento di Filologia della Letteratura Italiana. E-mail: francesca.florimbii2@unibo.it *Francesco G. LEONE: Laureato in Giurisprudenza - Universit di Roma Tor Vergata. Master di II Livello in Diritto Commerciale Internazionale - Universit di Roma La Sapienza. Licenciado en Derecho e abogado del Ilustre Colegio de Abogados de Madrid. Collabora con il Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche (CREG) dellUniversit di Roma Tor Vergata. Email: leone@juris.uniroma2.it

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

CAPITOLO PRIMO Il quadro storico e religioso1

Per tutta la parte introduttiva si fa prevalente riferimento al vol. a cura di Massimo Introvigne e Pierluigi Zocatelli, Le Religioni in Italia, CESNUR, Editrice Elledici, Torino, 2006 e al materiale ordinato nel sito web: http://www.cesnur.org/.

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

1.1. IL PROTESTANTESIMO PENTECOSTALE Il pentecostalismo rappresenta forse il pi grande movimento di risveglio religioso in ambito cristiano. La sua origine fatta risalire ai primi anni del Novecento negli Stati Uniti dAmerica, ma molteplici sono le radici remote sulla base delle quali il movimento si costituisce, prende forma e si impone come modello religioso alternativo al cattolicesimo. Innanzitutto, senza alcun dubbio, bisogna risalire al tema del battesimo dello Spirito Santo proposto dal movimento holiness, e a quelli delle guarigioni, delle profezie, dellestasi, come segni, altri, della presenza dello Spirito Santo. Ugualmente, necessario fare i conti da un lato con la teoria del premillenarismo, secondo la quale Ges Cristo verr presto sulla terra, in mezzo a catastrofi apocalittiche, per dare lavvio a un nuovo regno, di mille anni, precedente al Giudizio Universale; dallaltro con la religiosit afro-americana, i suoi culti, le sue predicazioni, i suoi canti, le sue danze e la sua oralit. Tutto ci chiaramente il fondamento del movimento pentecostale, che rivede, riesamina, fa proprie, ciascuna di queste componenti pi antiche e le rimodella fondendole con quanto invece una sua caratteristica individuale e innovativa: lantidenominazionalismo. Si tratta della consapevolezza, allinterno del movimento protestante, della necessit di evitare nuove denominazioni, che possano in qualche modo risultare vincolanti, a favore, al contrario, di raggruppamenti pi liberi e meno strutturati. Questo certamente non elimina la presenza di organizzazioni ben definite all'interno del movimento, che vanno via via formandosi e rafforzandosi nel corso degli anni, ma, da un lato, fa s che ciascun membro si senta protagonista autonomo e riconosciuto nella propria individualit, quindi rispettato e, dallaltro, che proliferino gruppi evangelici e, conseguentemente, sempre nuove chiese. Ulteriore premessa al pentecostalismo, ma non ultima, linteresse per la glossolalia2, fenomeno ampiamente noto, nonch certificato negli Atti degli Apostoli, nella lettera ai Romani e nella prima lettera ai Corinzi. Da tenere ben distinta dalla xenoglossia, che consiste nellesprimersi in una delle lingue umane esistenti, sebbene non la si conosca, la glossolalia altro non che un esprimersi attraverso parole e suoni che, messi assieme, non corrispondono ad una lingua codificata. In entrambi i casi si tratta di esperienze mistiche che per non devono essere confuse. 1.2. LE CHIESE PENTECOSTALI NELLAMERICA LATINA I grandi numeri del pentecostalismo si spiegano in particolare con il successo delle missioni nordamericane in Africa, Asia e America Latina. Ci nonostante sar bene precisare che ogni qualvolta si legge di cattolici latino-americani, migliaia al giorno (pi o meno praticanti), che passano a un nuovo movimento religioso non si tratta in maggioranza di latino-americani che, affascinati dallamerican way of life (o comprati a suon di dollari), aderiscono a una denominazione statunitense. Certo, denominazioni come le Assemblee di Dio che, come abbiamo in parte gi
2

Si rimanda pi avanti, al terzo capitolo, Testimonianze indirette, per ulteriori curiosit relative al fenomeno della glossolalia.

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

accennato, concedono una notevole autonomia alle organizzazioni nazionali che si federano con la comunit-madre statunitense hanno ottenuto risultati missionari molto significativi in America Latina. Ma non lontano il giorno e in paesi come il Brasile gi venuto in cui la maggioranza dei pentecostali latino-americani non apparterranno a denominazioni che hanno la loro sede negli Stati Uniti ma a gruppi indigeni, spesso fondati da pastori che vogliono precisamente affermare le caratteristiche nazionali di un pentecostalismo autoctono e che rifiutano qualunque subordinazione o direzione dagli Stati Uniti. Il mito di un protestantesimo che cresce in America Latina esclusivamente grazie ai dollari statunitensi entrato in crisi proprio di fronte ai successi di un vigoroso pentecostalismo indipendente. Gli stessi osservatori legati alla teologia della liberazione che avevano denunciato una cospirazione politica degli Stati Uniti dietro linvasione delle sette (unespressione che spesso identifica lavanzata pentecostale) oggi propongono qualche distinzione. Nel 1993 Jos Miguez Bonino distingueva tra il protestantesimo latino-americano tradizionale, ombra di una fede straniera, e il pentecostalismo latino-americano che sarebbe un protestantesimo nuovo, unautentica espressione dello stesso ethos del contesto e della cultura latino-americana. Secondo Miguez Bonino, gli studiosi seri oggi non sottolineano pi limportanza di unassistenza dallestero n parlano di una invasione straniera con riferimento al pentecostalismo latino-americano3. In America Latina tradizionalmente gli specialisti distinguono tre forme di pentecostalismo: uno legato alle denominazioni statunitensi; uno autoctono, che conserva le dottrine e lo stile di Chiese degli Stati Uniti da cui per si reso autonomo sotto il profilo organizzativo; e uno interamente locale, nato sulla base di esperienze carismatiche dei fondatori o di rivelazioni private, talora con caratteristiche teologiche peculiari che avvicinano alcuni gruppi (pure sorti in ambiente inequivocabilmente pentecostale) ai movimenti profetici e messianici di origine cristiana. Fra i movimenti del terzo tipo i pi rilevanti oggi con uno sviluppo internazionale anche al di fuori dei paesi e perfino del continente di origine sono Mita, fondato nel 1940 a Portorico da Juanita Garcia Peraza (1897-1970), La Luz del Mundo messicana e la Congregazione Cristiana Popolo di Dio paraguayana, presenti anche in Italia. Un altro esempio spettacolare di pentecostalismo autoctono latino-americano con caratteristiche peculiari la Chiesa Universale del Regno di Dio brasiliana. Proprio questultimo esempio conferma come la tripartizione classica dei movimenti pentecostali latino-americani non deve essere intesa in modo rigido: la Chiesa Universale presenta elementi sia del secondo che del terzo tipo. Quanto al primo, anche allinterno dei gruppi che fanno riferimento a denominazioni statunitensi lautonomia delle comunit nazionali e perfino delle congregazioni locali vigorosamente sottolineata; il legame con la denominazione-madre negli Stati Uniti si riduce spesso alla presenza di un numero estremamente ridotto di missionari, e a contatti poco pi che occasionali. La latinizzazione del pentecostalismo
3

Intervista registrata a Buenos Aires nel Gennaio 1993, cit. in Douglas Petersen, The Formation of Popular, National, Autonomous Pentecostal Churches in Central America, Pneuma: The Journal of the Society for Pentecostal Studies, vol. 16, n. 1, primavera 1994, pp. 23-48 [p. 29].

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

nellAmerica Latina sembra cos in realt in fase avanzata in tutti e tre i segmenti che lo compongono. Fenomeni di inculturazione dello stesso tipo si verificano in Africa, in Asia e in alcuni paesi europei, senza tuttavia che in queste aree il pentecostalismo autoctono abbia per il momento prodotto fenomeni di proporzioni simili a quelli latino-americani4. 1.2.1. LA
IGREJA PENTECOSTAL

DEUS

AMOR : CHIESA

PENTECOSTALE

DIO

AMORE ( http://ipda.org.br/) Fra le grandi Chiese pentecostali brasiliane che nascono direttamente o indirettamente dal risveglio originariamente promosso da missionari italo-americani c O Brasil Para Cristo, che conta circa due milioni di membri. I successivi missionari si sono spesso resi indipendenti, creando nuove denominazioni: uno sviluppo che O Brasil Para Cristo considera una moltiplicazione positiva e non una forma di insuccesso. Un cammino di questo genere porta alla fondazione, nel 1962, della Igreja Pentecostal Deus Amor da parte di David Martins de Miranda 5, missionario della Chiesa O Brasil Para Cristo. Miranda che guida tuttora la nuova denominazione attribuisce la decisione di fondarla a una visione in cui Dio gli si manifesta e gli rivela il nome della nuova Chiesa: Deus Amor. La predicazione ha successo, e attualmente la Chiesa nota per i suoi raduni di massa negli stadi di calcio brasiliani conta pi di 8000 congregazioni locali in 136 paesi. Una missione italiana a Ercolano era iniziata nel 1998, ma la sede non oggi pi presente. Missionari brasiliani visitano ancora periodicamente lItalia e sono alla ricerca di un nuovo luogo dove fondare una Chiesa, probabilmente sempre nellhinterland napoletano. 1.2.2. LA CHIESA MINISTERO SABAOTH (www.ministerosabaoth.org) Roselen Boerner Faccio, di origine brasiliana, ha, giovanissima, unesperienza spirituale intima con Ges Cristo che cambia la sua vita e quella della sua famiglia. Da tale esperienza nasce un forte slancio verso la predicazione, dapprima rivolta a giovani e poi a platee sempre pi eterogenee e numerose. A diciannove anni, in seguito a un viaggio in Italia, inizia a svolgere il suo ministero. Pi tardi, durante uno dei suoi soggiorni in Brasile, viene ordinata pastore e, a
4

SullAmerica Latina cfr. Manuel J. Gaxiola-Gaxiola, Latin American Pentecostalism: A Mosaic within a Mosaic, Pneuma: The Journal of the Society for Pentecostal Studies, vol. 13, n. 2, primavera 1991, pp. 107-129; per un quadro generale cfr. David Stoll, Is Latin America Turning Protestant? The Politics of Evangelical Growth, University of California Press, Berkeley-Los Angeles-Londra 1990; David Martin, Tongues of Fire. The Explosion of Protestantism in Latin America, Basil Blackwell, Oxford 1990; Erik Camayd-Freixas, The Cult of the Goddess Mita on the Eve of a New Millennium: A Socio-Anthropological Look at a Caribbean Urban Religion, Latin American Issues, 13/1 (1997); R. Andrew Chesnut, Born Again in Brazil. The Pentecostal Boom and the Pathogens of Poverty, Rutgers University Press, New Brunswick (New Jersey)-Londra 1997; Idem, Competitive Spirits. Latin Americas New Religious Economy, Oxford University Press, New York-Oxford 2003. 5 David Martins Miranda, Missionrio David Miranda, Igreja Deus Amor, San Paolo (Brasile) s.d.

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

Milano, fonda nel 1994 il Ministero Sabaoth (Javeh Sabaoth, 1 Sam 4,4): chiamata da Dio, sa di dover formare guerrieri per la battaglia spirituale per il Dio degli eserciti. Dalla fondazione, la Chiesa si sviluppa grazie alle molteplici iniziative di evangelizzazione, pensate al fine di conquistare la nazione italiana per Ges Cristo. La Chiesa Evangelica Internazionale Ministero Sabaoth conta oltre 200 membri e aderisce alla Chiesa Evangelica Internazionale e Associazione Missionaria (C.E.I.A.M.)6. 1.2.3. LA CHIESA EVANGELICA RAVVIVAMENTO DELLA FEDE (http://www.avivamentodafe.com.br/mundo3/italia.htm) Al ricco panorama del pentecostalismo brasiliano si aggiunta nel 1988 la Igreja Evangelica Avvamento da F (Chiesa Evangelica Ravvivamento della Fede), fondata dal pastore Dejair Batista Silvrio, che ha oggi la sua sede principale presso un tempio capace di accogliere circa tremila persone, nello Stato di San Paolo. Al fondatore fanno capo oltre un centinaio di comunit in Brasile e altre in Argentina, Paraguay, Per, Stati Uniti, Giappone, Spagna, Portogallo e Svizzera. In Italia vi per ora una sola comunit a Milano. La dottrina quella classica del pentecostalismo latino-americano, e il ministero propone una particolare attenzione alla musica e al canto. 1.2.4. LA
IGLESIA DE DIOS PENTECOSTAL

MOVIMENTO

INTERNATIONAL

(www.idpmi.org) Fra i partecipanti al risveglio pentecostale della California negli anni 1910 ci sono diversi portoricani, alcuni dei quali emigrano nelle Hawaii. da questultimo arcipelago che missionari pentecostali portoricani arrivano a Portorico, nel 1916. Negli anni seguenti sono fondate diverse Chiese, fra cui la Chiesa di Dio Pentecostale Movimento Internazionale, che inizia le attivit nel 1921. La dottrina pentecostale di tipo conservatore. Lespansione internazionale notevole, e oggi la Chiesa presente in 37 paesi, con circa 2.500 Chiese e oltre 250.000 fedeli. La Chiesa pubblica a Portorico il periodico Evangelista Pentecostal, e a livello internazionale la rivista Internacional Pentecostal7. 1.2.5. LA LUZ DEL MUNDO (www.luzdelmundo.net) Eusebio Joaqun Gonzlez (1891-1964), messicano, dopo aver ricevuto da Dio, nellaprile del 1926, il comando di fondare a Guadalajara (in Messico) la Chiesa
6 7

La sintesi dei principali temi di fede consultabile sul sito Internet della Chiesa. Sulla storia: David Ramos, Historia de la Iglesia de Dios Pentecostal M.I., Una Iglesia Ungida Para Hacer Misin, Editorial Pentecostal, Puerto Rico 1992; Avelino Fara, O Avivamento Na Histria da Igreja, Mobidique, Lisbona 1996. Sulla dottrina: Wilfredo Caldern (a cura del Comit de Educacin Cristiana de la Iglesia de Dios Pentecostal M.I.), Esto Aprendimos, Vivimos, Predicamos, Editorial Pentecostal, Puerto Rico 1987.

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

La Luz del Mundo, finalmente, nel 1934, trionfa nel compito assegnatogli. Ulteriori rivelazioni che dichiara di avere ricevuto da Dio gli permettono di strutturare la Chiesa intorno a due caratteristiche che mantiene ancora oggi: una struttura gerarchica piramidale, e lobbligo della riunione di preghiera quotidiana per i fedeli. Non tutti sono daccordo, e ne nasce qualche scisma (il pi importante, nel 1942, d vita al movimento El Buen Pastor, tuttora esistente). Nel 1943 si ribattezza da solo, sia perch dubita della validit del battesimo precedentemente ricevuto, sia per segnalare il carattere autoctono e indipendente della nuova Chiesa, che non deriva la sua autorit da Chiese precedenti n da missioni straniere. Grazie a unintensa attivit missionaria, la Chiesa prospera. Alla morte del pastore, gli succede il figlio. Sotto la guida del nuovo dirigente, La Luz del Mundo sviluppa una sorprendente attivit missionaria in Messico e allestero. Simbolo della prosperit della Luz del Mundo sono i grandi templi: quello della Hermosa Provincia, completato nel 1993, costituisce uno dei maggiori se non il maggiore edificio di culto dellAmerica Latina 8. 1.2.6. PUEBLO DE DIOS: IL POPOLO DI DIO (http://congregacionpueblodedios.blogspot.com/) Leonor Paredes, paraguayano, il fondatore della comunit del Pueblo de Dios (Il Popolo di Dio). La teologia e lo stile di vita comunitario sono di matrice pentecostale, sebbene con caratteristiche peculiari, compresa uninsistenza sulla demonologia e sul celibato (praticato da molti dei membri che vivono in comunit pur non essendo una via esclusiva n obbligatoria). Il Popolo di Dio insiste su miracoli, profezie, sul valore profetico dei sogni, sul ruolo carismatico del fondatore e dei suoi successori. Propone la Chiave di Orazione, nel corso della quale una formula di preghiera (Dio mio, nel nome di Ges Cristo, distruggi dal mio corpo tutti gli spiriti immondi, purificami il cuore col Tuo Santo Fuoco Purificatore, e riempilo con la Santa Grazia dello Spirito Santo) ripetuta per sette volte, in ginocchio, seguita da un colloquio con Dio. Accusato di essere una setta e sospettato di comunismo a causa della sua esperienza di vita comunitaria, il Popolo di Dio sottoposto, negli anni, a una serie di persecuzioni e diversi dirigenti sono arrestati. Il Brasile il principale terreno di espansione del Popolo di Dio insieme con Argentina, Uruguay, Colombia e Italia. La vita quotidiana dei membri nella comunit oggi oltre cinquemila prevede il canto, le preghiere e il lavoro (soprattutto nei campi), con regole di vita piuttosto austere che, insieme alle peculiarit dottrinali e a un certo esclusivismo, hanno
8

Informazioni sulle attivit della Chiesa si ricavano dalla Revista La Luz del Mundo. La letteratura secondaria prevalentemente polemica; fa eccezione il saggio di carattere sociologico di Rene de la Torre, Los hijos de la luz. Discurso, identidad y poder en La Luz del Mundo, ITESO - CIESAS Universidad de Guadalajara, Citt del Messico - Guadalajara 1995. In italiano cfr. lopuscolo 5 milioni gi seguono la Luce, Chiesa del Dio Vivente Colonna e Sostegno della Verit La Luce del Mondo, Mestre (Venezia) s.d.

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

continuato ad aumentare polemiche e controversie intorno al Popolo di Dio. La comunit italiana la maggiore fuori del continente americano e a essa guardano i dirigenti per una estensione della missione a paesi come la Francia, la Svizzera e lAustria9. 1.3. O BISPO MACEDO E LIGREJA UNIVERSAL DO REINO DE DEUS (IURD): LA CHIESA
UNIVERSALE DEL REGNO DI DIO (http://www.igrejauniversal.org.br/)

Nel luglio 1977 Edir Macedo 10, un ex funzionario pubblico che aveva fatto parte di diverse denominazioni pentecostali, si sente chiamato allattivit evangelica a tempo pieno e, con quattro amici, acquista la sede di unagenzia di pompe funebri ad Abolio, alla periferia Nord di Rio de Janeiro, trasformandola in Chiesa; si dichiara O Bispo, cio vescovo. La crescita inizialmente lenta; i seguaci nei primi anni non sono pi di un centinaio. Macedo si rende conto dellimportanza della radio (che in Brasile non stata ancora completamente soppiantata dalla televisione) per fare proselitismo. Inizia con lacquistare un programma di dieci minuti dallemittente Rdio Metropolitana di Rio, cui fa seguire un analogo programma presso Rdio Cacique a San Paolo. Il successo rapidissimo, e permette a Macedo di passare dallordine dei minuti a quello delle ore, e infine di acquistare e fondare radio proprie, poi quotidiani e reti televisive ( del 1990 lacquisizione del network brasiliano TV Record), creando un impero delle telecomunicazioni che dal Brasile si estende al Mozambico e al Portogallo e ad altri paesi. Con una strategia simile a quella dei telepredicatori americani, la denominazione di Macedo chiamata Igreja Universal do Reino de Deus (IURD)11 cresce fino agli attuali sei milioni di membri, con oltre duemila luoghi di culto in quarantasei paesi. La teologia di Macedo parte dal pentecostalismo classico (nella sua versione brasiliana), ma include elementi del Movimento della Fede 12 e uninsistenza sulla possessione diabolica, sullattivit demoniaca come responsabile delle malattie, dellinfelicit e della povert, e sugli esorcismi. Questo pentecostalismo, fortemente radicato nella religiosit popolare, si coniuga con un violento anticattolicesimo. Ricordiamo, a tal poroposito, lincidente dellottobre 1995, quando il vescovo Srgio
9

Il numero 1 (2000) della rivista a circolazione interna Paloma Mensajera contiene fra laltro informazioni sulla storia del Popolo di Dio in Italia. In generale, fonte primaria lopera di uno degli attuali Apostoli Maggiori, Juan Diosnel Cardozo Vera, La Verdad sobre el Pueblo de Dios. Su historia, organizacin y doctrina, stampato in proprio, Asuncin 1999.
11

Igreja Universal do Reino de Deus, Universal Church of the Kingdom of God, Communaut Chrtienne du Saint-Esprit, Comunidad Cristiana del Espritu Santo, Oracin Fuerte al Espritu Santo o Pare de Sufrir, sono alcuni dei nomi con i quali si identifica alla chiesa di Macedo in tutto il mondo. 12 Il Faith Movement nordamericano ha alla sua base una teologia della confessione positiva. Secondo questa teologia, what I confess, I possess (quello che confesso possiedo): proclamando con fede la propria fiducia di ottenere la prosperit e la salute, il cristiano ha la certezza di ottenerle. Il Faith Movement cita Romani 10, 8-10 secondo cui con la bocca si fa la professione di fede per avere la salvezza e se confesserai con la tua bocca che Ges il Signore (...) sarai salvo. Salvo, nellinterpretazione del Faith Movement, non si riferisce soltanto alla salvezza eterna ma anche al benessere e alla salute materiale.

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

Von Helder, che guida la IURD a San Paolo, prende a calci in diretta durante un programma televisivo una statua di Nostra Signora Aparecida, patrona del Brasile cattolico. La reazione popolare immediata, con manifestazioni, violenze e minacce di attentati contro templi della IURD. Macedo presenta le sue scuse alla Chiesa cattolica, ma lincidente parte di una lunga scia di polemiche.In retrospettiva, si pu dire che queste abbiano avuto una svolta nel 1990 con lacquisto di TV Record, e linizio di una polemica non solo contro la Chiesa cattolica, ma anche contro la potente televisione brasiliana TV Globo, accusata di pregiudizi anti-evangelici e di immoralit. Ne nasce una guerra santa, seguita con curiosit dalla stampa brasiliana, durante la quale TV Record disturba seriamente TV Globo (peraltro la quarta stazione televisiva pi grande del mondo). Nel frattempo Macedo viene accusato di evasione fiscale e trascorre dodici giorni in carcere. Sempre sotto gli sguardi attenti dei pubblici ministeri, nonostante in sede processuale la maggioranza delle sentenze gli sono peraltro state favorevoli, Macedo passa oggi la maggior parte del suo tempo nella casa di Purchase (New York). In teoria, Macedo solo uno dei trenta vescovi che fanno parte del Consiglio Mondiale dei Vescovi che regge la IURD; in pratica, la sua qualit di fondatore e di principale autore dei testi della Chiesa gli conferisce un ruolo unico. Alle molteplici polemiche sviluppatesi nel corso degli anni intorno al fondatore, nonch al suo culto rumoroso e troppo spesso punteggiato da numerose collette e richieste di denaro13, la IURD ha risposto attivamente aumentando la propria presenza sul territorio 14 e rafforzando le proprie basi, attraverso una massiccia presenza politica. interessante, a tal proposito, lelezione in Brasile di deputati, senatori e dirigenti di partito membri della Chiesa 15. La IURD trova oppositori anche nel mondo evangelico e pentecostale brasiliano; qui, infatti, la sua propaganda militante e drammatica non molto gradita16. Tutto questo, peraltro, non sembra rallentare n la crescita della IURD, che appare inarrestabile, n un suo processo di protestantizzazione, notato da alcuni specialisti brasiliani, cio il tentativo di moderare alcuni aspetti particolarmente controversi e dialogare con
13

Polemiche sviluppatesi oltremodo in Europa dove spesso senza vera conoscenza del contesto pentecostale brasiliano si usano semplicemente contro la IURD i tipici argomenti del movimento anti-sette. 14 Nelle grandi citt internazionali, la IURD acquista di solito cinema pubblici, e li riconverte in chiese. A Los Angeles si tratta dello storico One Million Dollar Theater a Hollywood, a Porto del teatro Coliseu, a Londra della Brighton Academy Concert Hall. Se il panorama multireligioso di Hollywood fa s che non ci si stupisca molto neppure della IURD (situata, fra laltro, quasi di fronte alla sede internazionale della Chiesa di Scientology), in altre citt le cose vanno diversamente. La notizia che una setta ha acquistato uno dei grandi cinema o teatri cittadini suscita manifestazioni pubbliche, e nel caso di Porto, un vero e proprio assedio. A Parigi dopo un acquisto simile le proteste sono guidate dallo stesso sindaco della capitale francese, e la vicenda gioca un ruolo nella legge anti-sette votata dalla Camera francese il 30 maggio 2001. 15 Jos Alencar nel gennaio 2003 diventato vice-presidente del Brasile; Roberto Mangabeira Unger ha assunto, nellottobre 2007, la carica di Ministro degli Affari Strategici nel governo del presidente Luiz Incio Lula da Silva. 16 Trova peraltro anche sostenitori, convinti che un movimento non troppo dissimile rispetto a decine di altri che da decenni vivono e prosperano in Brasile sia demonizzato soprattutto per essere riuscito a inserirsi con successo nel circolo chiuso del potere radiotelevisivo.

10

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

altre componenti del mondo evangelico e pentecostale. In Europa, al di fuori della penisola iberica, le comunit principali della IURD sono in Olanda, Francia, Inghilterra e Italia, paese questultimo in cui la comunit presente dal 199417.

17

Edir Macedo ha pubblicato numerose opere, fra cui si possono segnalare: Vida com abundncia, Editora Grfica Universal, Rio de Janeiro 199010; Apocalipse hoje, Editora Grfica Universal, Rio de Janeiro 19903; Aliana com Deus, Editora Grfica Universal, Rio de Janeiro 1993 2. Le fonti secondarie sono in maggioranza critiche: un certo approfondimento teologico si trova nel testo in svedese (con riassunto in spagnolo) di Anders Ruuth, Igreja Universal do Reino de Deus. Gudsrikets Universella Kyrka, en brasiliansk kyrkobildning, Almqvist & Wiksell International, Stoccolma 1995, mentre dal punto di vista etnologico cfr. Marion Aubre, La diffusion du pentectisme brsilien en France et en Europe: le cas de lI.U.R.D., in Christian Lerat - Bernadette Rigal-Cellard (a cura di), Les Mutations transatlantiques des religions, Presses Universitaires de Bordeaux, Bordeaux 2000, pp. 149-157. Nelle comunit italiane oltre a volantini distribuito un giornale bimestrale in italiano, Il Fatto, prodotto dalla stessa comunit di Via Guido Cora e un giornale in francese, Le Jour, pubblicato a Parigi. Interessante, per la storia e le caratteristiche della IURD, il vol. di O. A. Ferrari, Bispo S/A. A Igreja Universal di Reino de Deus e o exerccio do poder, Editora Ave Maria, So Paulo, 2007.

11

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

CAPITOLO SECONDO Testimonianze dirette

12

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

2.1. INTRODUZIONE Abbiamo scelto di dedicare questa seconda sezione del lavoro alla nostra esperienza sul campo. Ripercorreremo, infatti, tutte le nostre tappe, analizzando e descrivendo dettagliatamente i templi, i riti, le emozioni dei fedeli e le nostre, cos da permettere ai lettori di comprendere direttamente ci di cui stiamo parlando. Seguiamo, per fare questo, la forma diaristica, in modo da scandire ogni singolo attimo trascorso in quei luoghi. Data: MARTED 1 DICEMBRE 2009; Luogo: (METRO SAENS PENA) IGREJA UNIVERSAL DEL REINO DE DEUS; Orario: 11:20. Siamo in una zona trafficata e commerciale. Vi sono linee di autobus, un capolinea ed una fermata della metro. Di fronte a noi la chiesa. evidente che si tratti di un ex cinema, ormai divenuto luogo di culto. Le colonne imponenti danno lidea di entrare in un tempio maestoso e non in una semplice comunit religiosa. Un mercatino posto davanti al tempio, nel passaggio obbligato dei fedeli. Gli adepti allestiscono le proprie bancarelle con oggettistica varia. Le vetrofanie con insistenti richiami religiosi Jesus Christo o senhor ed altre di simile contenuto si mischiano alla folla. Il tempio appare luminoso, refrigerato, con una fiamma dietro una tenda bianca. I pastori (due uomini e una donna) indossano magliette bianche con la scritta Eu crejo e sono posizionati lungo i corridoi. Alcuni fedeli attendono il proprio turno, in fila per essere ricevuti. C chi porta olio da benedire: il pastore attraverso un crescendo di toni, richiama Dio e invoca la sua discesa. C chi, invece, viene per farsi esorcizzare. Anche in questo caso il pastore grida verso Dio e contro Satana. Contemporaneamente con un movimento della mano (ripetuto per tre volte) che parte dalla testa del fedele e va verso lesterno cerca di estirpare il Demonio. C chi, semplicemente, ha bisogno di parlare, e allora l, si confida, ascolta. I fedeli aspettano il pastore come un padre spirituale; non un confessore, ma, piuttosto, un ispiratore. Gli altri, accovacciati, pregano con la testa poggiata su sedili di pelle morbidissimi, la schiena rivolta verso la fiamma, e la testa tenuta in basso dal peso delle mani. Completamente sottomessi senza nessun segno, e/o cenno rivolto chiss dove. Appena giunti, ci posizioniamo su due sedili posti circa a met del tempio. Ci sono seicento posti a sedere. I pastori si rivolgono a noi dicendoci di aspettare, in un portoghese di difficile comprensione.

13

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

2.1.1. ALCUNE IMMAGINI DEL TEMPIO DI SAENS PEA

Foto della facciata principale del Tempio di Saens Pea

Magliette indossate dai Pastores e dagli Obreros durante le funzioni religiose

14

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

Fiamma

ALTARE
Uscita

Pastores allineati Pastores allineati

Porta Dorata

Offerte

Uscita

Percorso dei fedeli

Noi

INGRESSO PRINCIPALE

Planimetria del Tempio di Saens Pea

15

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

2.2. IL NOSTRO APPROCCIO Avviciniamo il pastore, sottoponendogli un problema esistenziale: lallontanamento dalla fede. Lui ci risponde attraverso un lungo discorso. Ci parla lentamente adesso, ci guarda con atteggiamento amichevole, cerca di attrarci con le sue parole, con la sua retorica pastorale. Ci prospetta la fede come un fenomeno individuale, personale. Ci invita alle funzioni corali, non vuole parlarci ancora una volta in privato. Pensiamo: pi persone che guardano verso uno stesso obiettivo creano un gruppo pi saldo. Ci fornisce, quindi, un giornale (Folha universal www.folhauniversal.com.br), illustrativo e chiarificatore delle tendenze dellIgreja18. Siamo stati accettati; andiamo via, tranquilli di poter partecipare ad una vera funzione. Data: VENERD 4 DICEMBRE 2009; Luogo: IGREJA UNIVERSAL DEL REINO DE DEUS (METRO SAENS PEA); Orario: 19:20. Scegliamo di prendere parte allesorcismo collettivo. Entriamo nel tempio, dopo aver attraversato il solito mercatino e essecri imbattuti in due poliziotti militari e due della municipale. Un Obrero ci nota e ci domanda perch siamo l. Ci facciamo riconoscere, facendo riferimento alla nostra visita di qualche giorno prima. Vediamo il pastore che ci aveva accolti in precedenza. Per fortuna ci riconosce. Ci salurta affabilmente e ci invita ad accomodarci. Ci sediamo. Gli Obreros indossano una maglietta di colore bianco con la scritta Eu Crejo, posta sul davanti e la scritta e da dietro. Il pastore principale indossa, invece, una maglietta di colore blu. Il nostro pastore tutto vestito di nero e suona il pianoforte. La fiaccola, sopra allaltare, arde dietro la tenda bianca; una porta alta circa tre metri, interamente doro collocata alla destra della sala; un arco, a forma di croce, illuminato con neon rossi si impone alla vista dei fedeli. Le luci sono fioche; la musica non gioiosa. Vi sempre un crescendo grave e profondo. Alcuni fedeli pregano in ginocchio davanti al tendone. Ci colpisce una donna: con le braccia aperte e tremanti verso la fiamma quasi a voler mettere in evidenza il suo stato di transitivit. Gli Obreros sono alla sinistra dellaltare, pronti per linizio del rito. 2.3. VARIE FASI DEL CULTO Inizio: Siamo tutti in piedi, con le braccia spalancate e rivolte verso laltare. C chi prega e chi, invece, come noi, attende. Allimprovviso gli Obreros cominciano a cospargere in maniera frenetica i palmi delle mani di noi fedeli con una sostanza oleosa, inodore e di colore rosso. Stanno riproducendo le stigmati, pensiamo. Mentre cospargono la sostanza, la musica aumenta di volume; la voce del
18

Si tratta di un edizione nazionale con una tiratura di 2.546.000 esemplari e uscita settimanale. Si rimanda al prossimo capitolo, sezione Immagini, per prendere visione del frontespizio di un numero del giornale.

16

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

pastore diviene un grido. Cresce la tensione, lo stato di eccitazione; inizia a percepirsi lesaltazione dei presenti. Durante: Inizia il delirio collettivo. I fedeli tengono le braccia aperte e le mani rivolte verso laltare; le muovono in maniera spasmodica ed urlano frasi per allontanare la presenza del maligno. Il maligno non ha una figura antropomorfica ma viene inteso come male generico, unenergia negativa che causa stress, problemi di salute, o di qualunque altro genere. La formula di rito prevede lo scarico continuo della negativit da parte di ciascun fedele, per se stesso e per i propri cari. Pastori e Obreros aiutano i presenti ad allontanare il maligno, imponendo le proprie mani sul capo dei fedeli e pronunciando frasi che esaltano la loro volont liberatoria e inducono alla totale perdita dei freni inibitori nonch alla completa sottomissione alla frenesia collettiva. Su invito del pastore, vengono estratti da borse e tasche, il libro personale di preghiera nonch le foto dei propri congiunti, da sventolare in direzione dellaltare. Lo scopo di questo gesto di liberare chiunque sia a noi caro dalla presenza del maligno, che ricordiamo, pu apparire sotto la forma di qualsiasi tipologia di sofferenza o malessere. Ad un certo punto, la musica sale, le luci si abbassano, il pastore urla, gli Obreros prendono posizione, creando un corridoio di passaggio subito dopo larco a croce; le loro mani sono alzate a formare un arco. Tutti gridano e ripetono in continuazione eu crejo e frasi che allontanano la presenza del maligno. I fedeli in fila, con il libro di preghiera e le foto dei propri cari passano sotto la croce, lasciando unofferta che viene appositamente raccolta in un sacco nero. Percorrere il corridoio creato dagli Obreros. Quindi, tornano al proprio posto, con le mani sul capo, e, continuamente incitati, allontanano dal proprio corpo il peccato con gesti che si susseguono sempre per tre volte. Facciamo anche noi la stessa cosa. Cerchiamo di non essere stonati, allinterno di quella realt. Ci caliamo nella parte. Recitiamo. Cerchiamo di far credere che siamo due di loro19. Il pastore rivolge una preghiera per alcuni fedeli che lo richiedono espressamente. Invita a raggiungerlo e prega per loro in nome di Ges Cristo. Ad uno ad uno, i fedeli percorrono il corridoio posizionato strategicamente dietro la tenda bianca trasparente, toccano laltare con la fiamma con la mano e poi si toccano il capo. Tornano a sedersi. La funzione si completa con la richiesta espressa di denaro. Gli Obreros consegnano, a chi alza la mano, una busta di plastica trasparente allinterno della quale inserire il denaro. Il pastore propone, a mo di asta, offerte ben precise. Percentuali della decima, non intesa, questa volta, come 10% dei ricavi netti di ciascun presente, ma come una specifica percentuale di tutti i crediti posseduti. Si comincia con la proposizione del 30 percento, chiedendo ai fedeli di fare un sacrificio, di dimostrare la fede, la liberazione dal demonio. Il meccanismo semplice e ben articolato: frasi lineari che si concludono con una domanda secca e incisiva (s o no?), che pretende, naturalmente, una risposta affermativa.
19

Tutti i simboli fino ad ora descritti, sono simboli biblici riutilizzati da IURD nelle proprie funzioni (lunzione delle mani indica i prescelti dal signore; la croce lespiazione; la porta [in visione apocalittica] la porta della salvezza, eccetera.).

17

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

2.4. LE NOSTRE IMPRESSIONI Siamo a dir poco sconvolti; la funzione ci lascia un senso di ossessione e di angoscia. Il fanatismo evidente; lesaltazione dei fedeli, dirompente e scioccante. La frenesia collettiva; la disperazione e la condivisione del terrore del maligno, che affonda le proprie radici nelle vite di ogni singolo individuo, gestisce tutti i presenti e li costringe ad agire in maniera convulsa, sicuramente malata, priva di ogni forma di oggettivit o razionalit. Sembra quasi di aver assistito ad una messa nera; nessuno in grado di pensare con la propia testa; tutti sono abbandonati, e, come burattini, manovrati completamente da chi ha in mano i fili delle loro esistenze. In questo caso, i padri spirituali. Data: DOMENICA 6 DICEMBRE 2009; Luogo: ASSEMBLEA DI DIO - Rua Amaral 90 Andarai; Orario: 9:15. Ci avviamo verso lIgreja Plena Uno (dellAssemblea di Dio, http://www.plenauncao.com.br/), chiesa situata in un quartiere marginale, alla periferia di Rio. Un uomo controlla lingresso. Ci lascia entrare senza chiderci nulla. Siamo dentro. Lambiente spoglio, privo di simboli, con delle sedie di plastica e nessuna croce in vista. La gente vestita in modo elegante, tutti con pantaloni lunghi e la maggior parte delle persone indossa una camicia. Gli stessi pastori sono ben curati nellaspetto e tutti in giacca e cravatta. Ci sediamo nelle ultime file. Una signora si avvicina a noi con fare gentile e disinvolto; ci chiede i nomi e la nostra fede. Segna tutto su un foglio. in corso una liao biblica; tutti con il quaderno di esercizi e con la biblia sagrada tra le mani. Una fedele, ci offre il proprio libro per seguire la lettura e i commenti. Seguiamo con attenzione. Il pastore ci appare un teatrante. Per attirare lattenzione e concentrare su di s tutti i fedeli, utilizza battute e mima eventi comici. Molte le risa dei presenti. Sembrano brevi sketch. Latmosfera serena e festosa. C molta attenzione per le parole del pastore, ma, al tempo stesso, una certa tranquillit negli animi. Sono le 10 e 30. Inizia la funzione domenicale. La chiesa gremita di gente. Si comincia a osannare il Signore con canti, applausi e preghiere. Lambiente ci pare giocoso e per niente lugubre. C molta luce; laria condizionata rinfresca. il nostro momento. Ci presentano pubblicamente alla platea. Dobbiamo alzarci in piedi. Ci applaudono e invocano per noi in coro la benedizione di Ges Cristo. Inizia cos la predica del pastore (Giovanni, 4: 18-23), che invoca una rinnovata Pentecoste e incoraggia i fedeli a ricevere lo Spirito Santo nonch a parlare in lingua. lesperienza mistica della glossolalia 20.

20

Si rimanda al terzo capitolo, per ulteriori chiarimenti del fenomeno.

18

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

Totale linversione dellatmosfera. Dalla gioia della prima fase, si passa, ora, allansia dellattesa dello Spirito Santo. Il pastore inizia ad urlare invitando i fedeli ad accoglierlo. Grida alla Pentecostee e ripete a gran voce, pi e pi volte: lo Spirito Santo qui; Dio qui. I fedeli si lasciano travolgere completamente; iniziano a urlare Gloria a Deus, Aleluja, senza sosta; applaudono Dio e lo invocano con toni sempre pi intensi; stanno aspettando il rinnovamento della Pentecoste. Siamo un po scioccati; fermi e in silenzio osserviamo ci che sta avvenendo attorno a noi. Ma il peggio deve ancora arrivare. La fase successiva fatta di lacrime, singhiozzi, devozione e totale perdita della razionalit. I fedeli ci appaiono in preda alla disperazione; emettono strani suoni misti a pianto e perdono ogni freno inibitorio. Certo, si tratta di lacrime in parte gioiose, frutto di unesperienza mistica vissuta direttamente sulla propria pelle. Ma a noi tutto ci lascia sconvolti. Non ci aspettavamo, ancora una volta, di assistere a scene che sembrano dettate dalla follia. Anche questa volta arriva il momento del pagamento. Sulla busta che ci viene consegnata, dobbiamo indicare il nostro nome, la data, il nostro credo e il tipo di offerta che decidiamo di fare. C distinzione, infatti, tra decima, semplice offerta, o altro. I fedeli, cos come noi, riempiono le buste e festanti convinti di fare cosa gradita al Signore e di ricevere in tal modo da Lui la Grazia le sventolano al cielo. Quasi a dimostrare che loro ci sono, agiscono, pagano, e aspettano la contropartita. Sensibili le differenze con lIgreja Universal e col rito satanico a cui abbiamo assistito, ma senzaltro identico latteggiamento di sottomissione dei fedeli e la loro assoluta dipendenza dai pastori e dalle parole di questi. Ancora una volta ci rendiamo conto di come venga a mancare lo spirito razionale che, in qualche modo, dovrebbe distinguere il genere umano. Forse la povert, forse la debolezza, forse lignoranza culturale, forse lo scarso progresso. Non possiamo stabilirlo con certezza, ma neanche possiamo chiudere gli occhi di fronte a una simile abnegazione, di fronte a una simile dimostrazione di incapacit nellintendere e nel volere come singoli e non come elementi di una comunit gestita da altri. Data: MARTEDI 8 DICEMBRE 2009; Intervista a Suor Maria de Fatima do Nascimento, Serva di Maria Riparatrice; Luogo: Associaao beneficiente AMAR; Orario: 13:00. Decidiamo di rivolgerci ad un rappresentante del Cattolicesimo per capire se qui in Brasile, anche la religione Cattolica risulta malata, viziata o se almeno questa, che resta ancora il culto principale del sudamerica, in qualche modo tutelata dagli attacchi dellesaltazione e del fanatismo diffusi. Parliamo con la suora che gestisce il centro di recupero che ci ospita (Amar), Suor Maria de Fatima do Nascimento. Cerchiamo di scoprire il perch di tutti questi culti, il perch di tanta dispersione e disperazione; le domandiamo le differenze tra il cattolicesimo italiano e il cattolicesimo brasiliano; cerchiamo di scoprire perch tanta esaltazione per la figura di Maria. La ascoltiamo. Ci commuove. Ci fa venire i brividi con le sua parole.

19

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

Sentiamo un sentimento damore profondo che non pensavamo di poter percepire da un altro essere umano. Capiamo cosa Dio rappresenta per lei. Suor Fatima ci dice chiaramente che il Nostro non vero Cattolicesimo e pone pi volte laccento sulla necessit per la vera Chiesa Cattolica di essere attiva sul sociale e non vivere di sole preghiere. La Suora si sofferma sul fatto che preti e suore devono necessariamente vivere e agire tra la gente e per la gente. In questo consiste la teologia della liberazione (Dio cammina insieme al popolo)21. Essa si basa su solidariet verso il prossimo e vita attiva dei religiosi nellaffrontare i problemi che la gente ha. In Italia, al contrario, lattivit dei preti e delle suore isolata. Maggiore importanza data al culto e alla preghiera; gli ecclesiastici non hanno il diritto o il dovere di esporsi, scioperare, manifestare. Mentre in Brasile il Cattolicesimo abbastanza svincolato dalla politica, in Italia, lunione forte e sensibile il condizionamento che i religiosi subiscono. La Chiesa Cattolica italiana ricca e poco disposta allapertura e alla solidariet. La Suora aggiunge che in Italia la Chiesa una Chiesa di vecchi, quindi di tradizione. Manca una fede vera e profonda. Dopo la persecuzione da parte del Vaticano tra gli anni 60 e 80 del 900, disagi e fratture hanno comportato lallontanamento degli ecclesiastici brasiliani dal mondo delle favelas e dal contatto diretto con la gente. A ci hanno fatto seguito scissioni vere e proprie allinterno del movimento Cattolico brasiliano (Movimenti Carismatici.... simili agli Evangelici; abbandono dei voti ecc. ecc.); nel frattempo si agevolata lintromissione degli evangelici statunitensi in Brasile. Si trattata, almeno in parte, di una politica economica e sociale: una maggiore circolazione di denaro e di nuove tecnologie, estremamente fuunzionali per il governo brasiliano, ha allentato la forza del Cattolicesimo e favorito lespansione di Chiese Evangeliche, Pentecostali in particolar modo. Ci si sta per rendendo conto che gli evangelici prendono piede sempre pi. Questo fa paura. Per evitare che il Brasile perda la sua forza cattolica si sta sviluppando un movimento continentale di ecclesiastici e laici cattolici. La Suora crede che si riuscir cos ad arrestare questo movimmento espansionistico. Maria il nucleo della famiglia nella societ brasiliana cos come lo la donna. Maria profetica, simbolo di vita, espressione della forza, della necessit di andare avanti, di saper guardare avanti e di bastare a se stessa. La sua immagine, la sua storia appaiono necessarie nel sistema brasiliano perch la donna si faccia forza e abbia il coraggio di vivere la sua vita. Gli evangelici hanno interpretato male la scrittura biblica (si badi, gli evangelici non devono studiare e possono improvvisarsi pastori) e gli insegnamenti di Lutero. Lutero eliminava il culto delle immagini, ma non quello della parola. Sottolineava

21

Per ulteriori chiarimenti rispetto alla Teologia della Liberazione si veda La teologia della liberazione: con Cristo e con Marx?, di Renzo Paternoster, http://www.storiain.net/arret/num124/artic5.asp.

20

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

limportanza della Vergine e nel suo Commento al Magnificat ne riconosceva il valore22. Data: VENERDI 11 DICEMBRE 2009; Intervista alla prof.ssa Cecilia Loreto Mariz; Luogo: UERJ Universidade do Estrado do Rio de Janeiro; Orario: 18:00. Decidiamo di rivolgerci ad una esperta, la prof.ssa Cecilia Loreto Mariz dellUniversit di Rio de Janeiro. Abbiamo delle curiosit specifiche, soprattutto legate al futuro prossimo e remoto delle religioni in Brasile. Chiediamo anche a lei, naturalmente, il perch di una cos ampia crescita del Pentecostalismo, il significato della figura di Maria, e dei culti Cattolici Carismatici. Ascoltiamo cosa ha da dirci a proposito della IURD. Cerchiamo di capire se preoccupata per il futuro della Chiesa Cattolica nel suo paese. Secondo la professoressa proprio la teologia della liberazione, con il suo carattere intellettualistico e decisamente concreto, e quindi riservata ad una lite, a favorire la crescita degli Evangelici23. I teologi della liberazione propongono una lettura biblica estremamente solida, svincolata da miracoli e magie. Ma, al popolo, ai poveri, ai disperati, proprio questo che serve. C bisogno di sperare, di credere che qualcosa possa miracolosamente mutare da un giorno allaltro. Chi d loro fiducia nellattesa riceve il loro ascolto e, per lappunto, questi sono gli Evangelici. Ci conferma che il culto di Maria importante come elemento coesivo allinterno della famiglia brasiliana. Tale culto viene sviluppato tanto dai Cattolici tradizionali quanto dai Cattolici Carismatici. I Carismatici uniscono, inoltre, al culto mariano, atteggiamenti tipici degli Evangelici. Probabilmente hanno compreso che la fusione di tali elementi rafforza la loro posizione tra i fedeli in modo similare a quanto accade per i diretti concorrenti; forse, la loro, volont di contrastare la crescita delle Chiese Evangeliche, usufruendo degli stessi mezzi. I Carismatici prendono sempre pi piede allinterno della societ. Si tratta di persone giovani che coinvolgono il popolo e contrastano linvecchiamento del Cattolicesimo tradizionale. Le Chiese Evangeliche, continua la professoressa, coniugano due elementi fondamentali nella societ brasiliana: da un lato i culti africani che puntano molto sullo spiritismo, il demonio, la magia nera; dallaltro il bisogno di speranza degli uomini poveri. Questo fa s che, al contrario di tutte le altre tradizioni religiose, le Chiese Evangeliche abbiano forza e facciano proseliti. Probabilmente, per, questo non durer molto a lungo. La IURD forse perder forza e coesione dopo la morte del carismatico Macedo. Un problema di successione potrebbe esserne il primo responsabile. In generale, invece, la crescita esponenziale delle Chiese Evangeliche
22

Si veda Le luci e le ombre nella figura di Martin Lutero, parte terza, a cura di Carlo Castellini, pubblicato in http://www.ildialogo.org/NotizieEcumeniche/Documenti_1241604086.htm. Per il rapporto tra evangelici e culto mariano vd., anche, lintervista ad Alessandro Valli, nel terzo capitolo. 23 Cfr. Cecilia Loreto Mariz, Coping with poverty, Temple University Press, 1994 (Teologia della Liberazione).

21

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

si arrester, si pensa, per due motivi: da un lato se aumenter e migliorer leconomia brasiliana ci sar sempre meno gente bisognosa di attaccarsi alle speranze che offre la religione; dallaltro, lo sviluppo dei carismatici e la loro partecipazione politica porter indubbiamente ad un riavvicinamento alla religione tradizionale. Se i Carismatici riusciranno a parlare ai poveri cos come fanno oggi gli evangelici, allora sar davvero impossibile che le chiese evangeliche continuino a prendere piede in seno al Brasile. Data: DOMENICA 13 DICEMBRE 2009; Messa Cattolica; Luogo: Parquia Nossa Senhora do Perptuo Socorro, Praa Edmundo Rgo, 27; Orario: 10:00. Scegliamo di provare personalmente a seguire una funzione cattolica. Dobbiamo renderci conto e verificare se quanto ci stato detto reale. Quante differenze ci sono fra il Cattolicesimo italiano e quello brasiliano, in cosa consistono ecc. ecc. La funzione a cui assistiamo , in linee generali, identica alle funzioni cattoliche alle quali siamo abituati. Distintive sono solo alcune abitudini di culto: Lingresso del prete, dei chirichetti e di tutto ci che occorre durante la celebrazione avviene dal fondo della chiesa, attraverso una camminata lungo la navata centrale. Nel momento solenne di entrata del libo sacro, i fedeli applaudono con vigore (questo capita anche in altri momenti, durante la funzione). La predica del parroco dopo la lettura del Vangelo gioiosa e vigorosa. I fedeli consegnano le loro offerte personalmente e non attendono che qualcuno passi da loro a ritirare denaro. Ampio spazio lasciato alle comunicazioni del parroco e dei fedeli riguardo ad appuntamenti, raccolte ecc. prima della benedizione finale. Dopo la benedizione finale chi vuole pu avvicinarsi allaltare e ricevere unulteriore benedizione del parroco con lacqua santa. La sensazione che ne riceviamo di pace, serenit, gioia; nessun turbamento o esaltazione. Non percepiamo angoscia; forse c pi partecipazione da parte dei fedeli, sebbene siano di et avanzata, come ci avevano detto. Un maggiore coinvolgimento. Pochissimi sono i fedeli dalla pelle nera: esattamente lopposto di ci che fino ad oggi abbiamo visto durante gli altri tipi di culto. Data: MARTEDI 15 DICEMBRE 2009; Culto Cattolico Carismatico; Luogo: CATEDRAL DE SAO SEBASTIAO, Av. Republica do Chile, 245; Orario: 9:00. Sono le nove del mattino. Entriamo nella Cattedrale. Alcuni fedeli sono pronti per il grupo do oraao. Si tratta di una preparazione alla messa carismatica. Incontriamo la fedele che si occupa delle orazioni preparatorie: ci introduce al culto

22

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

carismatico. Delinea per noi una breve storia del movimento; cerca di attirare la nostra attenzione, quasi di convincerci con i suoi modi delicati e le sue parole dolci e serene. Ribadisce il conservatorismo della Chiesa Cattolica italiana e limportanza, al contrario, del Rinnovamento Carismatico, dellidea di cura e di amore che unisce e fa sentire vivi. Lo apprezziamo. La donna ci conduce dal sacerdote Don Joao, che si occupa della funzione carismatica ed anche un esorcista. Lui ci parla, cerca di conoscerci. Poi, impone le mani sulle nostre teste e invoca Dio affinch ci permetta di vivere lesperienza mistica della discesa dello Spirito Santo, il battesimo dello Spirito Santo. Nellinvocare lo Spirito Santo comincia a emettere suoni mistici in una lingua inesistente, quasi semplici sillabe onomatopeiche, suoni in crescendo non facilmente codificabili. di nuovo la glossolalia 24. Non riusciamo a vivere lesperienza mistica. Il prete se ne accorge e delicatamente conclude loperazione. Ci avviciniamo, quindi, agli altri fedeli che parteciperanno al grupo do oraao. Durante la preparazione alla messa si susseguono canti e preghiere dai suoni meditativi; la voce della fedele ribadisce incessantemente la presenza di Cristo in Noi. La messa ci sembra molto simile alla funzione propriamente Cattolica. Uguale il momento delle offerte, per il quale rimandiamo alla descrizione del culto cattolico domenicale. Uguale il momento della comunione, sebbene per la comunione dei chirichetti il sacerdote imbeve lostia nel vino. Alla predica, dopo la lettura del Vangelo, per, si sostituisce la glossolalia. Il sacerdote emette gli stessi suoni che aveva precedentemente utilizzato con noi, durante limposizione delle mani. I suoni e landamento della preghiera rimandano ai canti gregoriani. Il sacerdote si sofferma sulla frase di San Paolo: non siamo noi ad andare da Cristo ma Cristo a esistere in noi. Da l, la presenza dello Spirito Santo fra noi; le lacrime dei fedeli; le braccia aperte al cielo per accoglierlo. Molte, a questo punto, le similitudini con i culti Evangelici. La stessa disperazione, lo stesso misticismo, gli stessi toni esaltati, sebbene, forse, pi pacati. Anche la benedizione finale, simile, in parte, a quella del culto cattolico domenicale, ci avvicina ai rituali evangelici. Di nuovo i fedeli mostrano mani piene di oggetti: chiavi di casa, portafogli, foto ecc. ecc.; le innalzano a cielo e attendono che su di essi discenda lacqua benedetta. Ci invitano ad avvicinarci allaltare, per ricevere anche noi quellacqua. Ci trattengono, quindi, e tutti assieme intonano per noi un canto e invocano, nuovamente la discesa dello Spirito Santo. Ci trattengono ancora e cercano di convincerci a continuare con il Rinnovamento Carismatico. Ci danno tutti i riferimenti per trovare culti carismatici in Italia e ci regalano un libro di canti. I saluti sono tra lacrime e intensi abbracci.

24

Si rimanda al terzo capitolo, per ulteriori chiarimenti del fenomeno.

23

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

Latmosfera generale non ci sembrata particolarmente gioiosa, i visi dei fedeli immersi nel misticismo e in attesa della grazia. Molti i canti e molte le musiche, ma tutti dai toni quasi sofferenti. Molte le donne e presenti alcuni giovani. 2.5. IN GIRO PER RIO Oltre agli elementi raccolti attraverso la partecipazione ai culti, molti sono i dati ottenuti proprio camminando per le strade di Rio, utilizzando i mezzi pubblici, frequentando i mercati e le piazze, osservando la gente che ci ha circondati per tre settimane. facile, vivendo attentamente certi luoghi, essere colpiti dalla diffusione assoluta che la religione ha in una citt come Rio de Janeiro. Al di l della presenza continua di ogni tipo di chiesa se ne conta circa una ogni venti metri nelle zone pi trafficate e frequentate della citt impossibile non fare i conti con quanti, incessantemente e nelle forme pi svariate, si mostrano fedeli devoti al Signore. Nei negozi i commessi salutano i clienti invocando la benedizione di Dio; sugli autobus e in metropolitana i fedeli leggono a proposito dellApocalisse e della rigenerazione delo spirito; al mercato indossano magliette che osannano Ges Cristo; sulla pelle tatuano il volto del figlio di Dio o il suo nome; centinaia sono i volantini pubblicitari che circolano, ora di una chiesa ora di unaltra. Non siamo, chiaramente, abituati a nulla di tutto ci. Non conosciamo simili realt e per questo rimaniamo stupiti. Ci rendiamo conto di quanto la religione sia solida in queste zone, di quanto le persone ne abbiano bisogno per sopravvivere in serenit. Lattesa di qualcosa d speranza; lidea di potersi affidare allOnnipotente e di essere in grado di congiungersi a lui attraverso esperienze di profondo misticismo, concede forza e sicurezza; il credere nella possibilit che il male svanisca aumenta la gioia di vivere. 2.6. ALCUNE IDEE Sviluppiamo alcune ipotesi. Siamo partiti da una tesi ben precisa: il Cattolicesimo a Rio, come religione fondamentale. Abbiamo notato lantitesi, rappresentata dai culti Evangelici Pentecostali, sempre pi forti e in crescita. Ora, alla luce di quanto analizzato fino a questo momento, crediamo si possa tentare una sintesi. La riconosciamo nei Carismatici. Se si analizzano, infatti, i punti in comune tra Carismatici ed Evangelici da un lato (musiche, invocazione dello Spirito Santo e glossolalia, benedizione degli oggetti), e Carismatici e Cattolici tradizionali dallaltro (culto di Maria; andamento e struttura della funzione), si nota come forse, davvero, sia proprio il Rinnovamento Carismatico a poter contrastare lespansionismo pentecostale a favore di un rinvigorimento del Cattolicesimo. Forse solo loro sono in grado di contrastare i movimenti evangelici, poich ne utilizzano gli strumenti, fondendoli, per, con quanto di pi tradizionale rappresenta la Chiesa Cattolica.

24

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

I Carismatici appaiono, allo stato attuale, come veri e propri cuscinetti tra i Cattolici e gli Evengelici; offrono una perfetta soluzione per tutti coloro che non si riconoscono pi nellatteggiamento propriamente cattolico ma, ci nonostante, non hanno il coraggio di allontanarsi totalmente dalla cultura religiosa dorigine.

25

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

26

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

CAPITOLO TERZO Testimonianze indirette

27

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

3.1. INTRODUZIONE Sebbene si tratti di testi abbastanza ampi, riteniamo opportuno riservare questa sezione alla riproposizione integrale di due pezzi strettamente connessi con quanto detto fino ad ora. Si tratta, rispettivamente, di unintervista rivolta allevangelico Alessandro Valli, dal titolo Perch gli evangelici non onorano Maria allo stesso modo dei cattolici?, pubblicata in http://www.mei-bellinzona.org/medit03.htm, interessante per comprendere e approfondire il tema del culto mariano e dellarticolo Pentecostalismo e glossolalia, di Gaetano Nunnari, pubblicato in http://puntoacroce.altervista.org/Artk/2-Glossolalia_Car.htm (15-12-06; Aggiornamento: 23-01-2008), di notevole valore, per unanalisi dettagliata del fenomeno della glossolalia nella corrente protestante pentecostale. Concludiamo, poi, questa sezione, con le immagini di una parte del materiale raccolto a Rio de Janeiro, con lintento di fornire un apporto visivo a sostegno di quanto detto. Nello specifico alleghiamo la riproduzione digitale di una pagina del giornale Folha Universal della IURD; di due banconote brasiliane; di tre volantini pubblicitari di gruppi religiosi di Rio; del foglietto illustrativo di un culto cristiano cattolico. 3.2. PERCH
GLI EVANGELICI NON ONORANO

MARIA

ALLO STESSO MODO DEI

CATTOLICI? (INTERVISTA ALL EVANGELICO ALESSANDRO VALLI)

Molti dei pregiudizi contro gli evangelici sono dovuti all'opinione molto diffusa secondo cui gli evangelici avrebbero una sorta di antipatia nei confronti di Maria. In realt anche noi abbiamo un profondo rispetto verso la figura di Maria, ma semplicemente crediamo che essa debba essere ricordata cos come viene presentata nella Parola di Dio. Cercheremo quindi ora di analizzare la figura di Maria sotto diversi punti di vista. 3.2.1. MARIA E LA BIBBIA A sostegno della devozione mariana viene generalmente utilizzata questa citazione biblica: "Io porr inimicizia tra te e la donna, tra la tua stirpe e la sua stirpe: questa ti schiaccer la testa e tu le insidierai il calcagno" (Genesi 3:15). Questo versetto afferma che la stirpe (o progenie secondo altre versioni) di donna avrebbe schiacciato la testa del serpente ed esso gli avrebbe ferito il calcagno. Con ci si vuole affermare che il diavolo sarebbe stato sconfitto da un uomo nato da donna (cio Ges), il quale avrebbe dovuto passare attraverso il sacrificio e la sofferenza, ossia la crocifissione. "Poich dunque i figli hanno in comune sangue e carne, egli (cio Ges) pure vi ha similmente partecipato, per distruggere, con la sua morte, colui che aveva il potere sulla morte, cio il diavolo" (Ebrei 2:14). In tutta la Parola di Dio si indica chiaramente che ad aver distrutto il diavolo, e dunque schiacciato la testa al serpente, stato Ges Cristo mediante il Suo sacrificio sulla croce. Un'altra citazione spesso usata la seguente: "Poi un grande segno apparve nel cielo: una donna rivestita del sole, con la luna sotto i piedi e una corona di dodici

28

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

stelle sul capo. Era incinta, e gridava per le doglie e il travaglio del parto" (Apocalisse 12:1,2). L'immagine della donna stata spesso utilizzata nella Bibbia per rappresentare Israele e la Chiesa di Cristo ed anche l'episodio ricordato ha molte affinit con alcune profezie dell'Antico Testamento relative ad Israele: "Ora, perch gridi cos forte? Non c' pi nessun re dentro di te? Il tuo consigliere forse perito, al punto che l'angoscia ti colga come una donna che partorisce? Soffri e gemi, figlia di Sion, come donna che partorisce, perch ora uscirai dalla citt, abiterai per i campi, e andrai fino a Babilonia. L tu sarai liberata, l il Signore ti riscatter dalla mano dei tuoi nemici" (Michea 4:9-10), "Perci, ecco, io l'attrarr, la condurr nel deserto e parler al suo cuore. Di l le dar le sue vigne e la valle d'Acor come porta di speranza; l mi risponder come ai giorni della sua giovent, come ai giorni che usc dal paese d'Egitto. Quel giorno avverr", dice il Signore, "che tu mi chiamerai: "Marito mio!" e non mi chiamerai pi: "Mio Baal!" (Osea 2:14-16). Anche la Chiesa (cio l'insieme di tutte le persone che hanno deciso di confidare in Cristo e che si impegnano a vivere secondo i Suoi insegnamenti) viene rappresentata come una donna, cio come la Sposa di Cristo. Questa ipotesi viene confermata dal fatto che nel brano di Apocalisse 12:1,2 si parli delle dodici stelle, che simboleggiano le dodici trib di Israele e allo stesso tempo i dodici apostoli cristiani. Bisogna anche ricordare che dopo i Vangeli l'unico versetto del Nuovo Testamento in cui viene citato il nome di Maria sia quello in Atti 1:14, nel quale viene detto che Maria insieme ad altre donne si trovava insieme agli altri discepoli ad attendere la discesa dello Spirito Santo. Il fatto che in tutte le altre epistole del Nuovo Testamento non vi sia un solo riferimento a Maria significa che certamente i primi cristiani non avevano mai pensato di offrire a lei quella devozione che oggi vediamo fatta da molti cattolici. 3.2.2 MARIA E L'INTERCESSIONE Noi pensiamo semplicemente che quando una persona accetta Ges Cristo nella propria vita non ha pi bisogno di altre intermediari per arrivare al Padre. Ges infatti ci ha aperto quella via verso il Padre che era ostacolata dalla nostra condizione di peccatori e mediante lo Spirito Santo possiamo finalmente avere comunione con il Signore. Su questo punto la Parola di Dio chiarissima e le Scritture rigettano l'idea che ci possano essere altri mediatori tra noi e Dio all'infuori di Ges: "Infatti c' un solo Dio e anche un solo mediatore fra Dio e gli uomini, Cristo Ges uomo" (1Timoteo 2:5). "Ges gli disse: "Io sono la via, la verit e la vita; nessuno viene al Padre se non per mezzo di me." (Giovanni 14:6), "Tutti quelli che il Padre mi d verranno a me; e colui che viene a me, non lo caccer fuori" (Giovanni 6:37). Ci si domanda a questo punto perch mai bisognerebbe cercare altri intermediari quando Ges ci dice chiaramente che non caccer fuori chi va da Lui e che per mezzo di Lui possiamo andare direttamente al Padre. Ricorrere a Maria o ai Santi una mancanza di fiducia verso Cristo anche perch in nessun passo della Scrittura abbiamo visto persone rivolgere le proprie preghiere a qualcuno che non fosse Dio o chiedere intercessioni ai santi in cielo.

29

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

3.2.3. MARIA E LE APPARIZIONI Il Signore ci insegna che qualsiasi avvenimento va giudicato dai frutti che esso produce e che tutto ci che glorifica da Dio viene certamente dal Padre. Non dobbiamo perci limitarci ad accontentarci dell'apparizione per sostenere che essa volont di Dio, perch anche Paolo ci invita a stare bene in guardia di fronte a questi fatti: "Ma anche se noi o un angelo dal cielo vi annunziasse un vangelo diverso da quello che vi abbiamo annunziato, sia anatema." (Galati 1:8). Il risultato innegabile di queste apparizioni stato quello che molte persone hanno cominciato ad offrire il proprio culto a qualcuno che non Dio, contravvenendo cos al comandamento divino: "Ges gli rispose: "Sta scritto: "Adora il Signore, il tuo Dio, e a lui solo rendi il tuo culto". (Luca 4:8). Certamente vi buona fede da parte delle persone che si rivolgono a Maria e proprio per questo dispiace vedere tanto zelo utilizzato per adorare persone che non sono Dio. 3.2.4. MARIA E GLI EVANGELICI Come detto precedentemente noi evangelici crediamo a Maria cos come viene presentata nella Bibbia, senza aggiungere o togliere nulla. Infatti la Parola di Dio presenta Maria come una donna di grande fede, semplicit e umilt, tanto vero che il Signore la prescelse come madre di Ges. La cosa che pi colpisce di Maria che pur avendo ricevuto un tale onore da Dio non ha mai cercato di usare questo suo titolo di madre di Ges per innalzarsi sopra le altre persone. Spesso vediamo delle madri che guardano le altre persone dall'alto in basso per il semplice fatto che il loro figlio fa l'avvocato o l'ingegnere, mentre Maria pur essendo la madre del Messia non ha mai voluto cercare la propria gloria personale. Nel primo capitolo degli Atti possiamo vedere come essa si trovava in mezzo alle altre donne senza pretendere nessun posto d'onore sebbene fosse la madre di Ges appena risorto: "Tutti questi perseveravano concordi nella preghiera, con le donne, e con Maria, madre di Ges e con i fratelli di lui". L'impressione dunque che con l'andare dei secoli si siano voluti trasferire su Maria tutti quegli attributi che riguardavano esclusivamente Ges e cos dal momento che Ges il Figlio di Dio si pensato di chiamare Maria "Madre di Dio", Ges asceso al cielo e quindi nato il dogma dell'assunzione di Maria, Ges senza peccato e allora si parla di Immacolata concezione di Maria, Ges il Mediatore tra Dio e gli uomini e quindi si parlato di Maria ausiliatrice, ecc.... L'umile Maria descritta dai Vangeli non ha invece veramente nulla a che vedere con la Maria ingioiellata e venerata che viene rappresentata nelle processioni. Quello che vogliamo dire che Maria rappresenta anche per noi un esempio di comportamento (come del resto lo furono gli altri grandi personaggi biblici come Abramo, Mos, Giovanni Battista, Paolo, ecc...), ma questo non deve indurci a ricorrere alla venerazione/adorazione nei suoi confronti, perch essa resta pur sempre una creatura:

30

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

"essi, che hanno mutato la verit di Dio in menzogna e hanno adorato e servito la creatura invece del Creatore, che benedetto in eterno." (Romani 1:25). Cristo smentisce chiaramente anche coloro che sostengono il culto mariano in virt della sua condizione di madre di Ges: "E uno gli disse: "Tua madre e i tuoi fratelli sono l fuori che cercano di parlarti". Ma egli rispose a colui che gli parlava: "Chi mia madre, e chi sono i miei fratelli?" E, stendendo la mano verso i suoi discepoli, disse: "Ecco mia madre e i miei fratelli! Poich chiunque avr fatto la volont del Padre mio, che nei cieli, mi fratello e sorella e madre" (Matteo 12:47-50). Invece purtroppo nelle statistiche recenti risultato che in Italia il numero delle preghiere rivolte a Maria e ai santi ha superato quello delle preghiere dirette direttamente a Dio. Perci crediamo che il modo migliore per seguire l'esempio di Maria consista proprio nel mettere in pratica l'insegnamento che lei diede durante le nozze di Cana a coloro che anzich andare direttamente a Ges preferirono prima passare da lei: "Sua madre disse ai servitori: "Fate tutto quel che vi dir (Ges)" (Giovanni 2:5). Se vogliamo davvero rispettare e onorare Maria e gli altri grandi personaggi della fede cristiana dovremmo impegnarci ad andare direttamente a Dio e a seguire il loro esempio di fede e non certamente attuare nei loro confronti una sorta di venerazione perch questo va contro tutti i principi cristiani: "Uomini, perch fate queste cose? Anche noi siamo esseri umani come voi; e vi predichiamo che da queste vanit vi convertiate al Dio vivente, che ha fatto il cielo, la terra, il mare e tutte le cose che sono in essi" (Atti 14:15), "Mentre Pietro entrava, Cornelio, andandogli incontro, si inginocchi davanti a lui. Ma Pietro lo rialz, dicendo: "lzati, anch'io sono uomo!" (Atti 10:25,26) 3.1. PENTECOSTALISMO
SUL PENTECOSTALISMO E GLOSSOLALIA (DI

GAETANO NUNNARI25) - ANNOTAZIONI

Ho deciso di scrivere questarticolo, per esortare alla riflessione biblica, tutte quelle persone che frequentano gli ambienti pentecostali sia classici che pi estremi, e che inevitabilmente vivono allinterno dessi, situazioni che portano a sviluppare dubbi e perplessit, e che infine purtroppo, per mancanza di conoscenza delle Scritture, a poco a poco assorbono la mentalit di questi movimenti, fino a legittimare in modo arbitrario con la Bibbia, certi atteggiamenti che paradossalmente la Bibbia stessa condanna. Siccome ho vissuto fin da bambino in questi ambienti, posso affermare tranquillamente davere una buona conoscenza di ci che avviene al loro interno. Ho frequentato comunit pentecostali classiche (ADI e libere) e quelle di stampo carismatico, sia in diverse zone dItalia (nord e sud) sia in Svizzera, dove abito.
25

Su specifica richiesta di Gaetano Nunnari, al quale va il ringraziamento degli autori, teniamo a sottolineare che la sua pratica raccontata e vissuta personalmente, non stata vissuta in un movimento carismatico brasiliano ma che si tratta di una pratica diffusa oltre che nei movimenti brasiliani, anche in alcuni movimenti legati al Vaticano, come i cattolici carismatici, rinnovamento dello spirito oltre che nei movimenti pentecostali.

31

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

Il motivo che mi spinge a scrivere tutto ci, quello daiutare a valutare in modo non accademico ma sempre obiettivamente e naturalmente con laiuto della Bibbia, unico metro di misura valido, se tutto ci che insegnato e praticato dal pentecostalismo sia davvero opera di Dio, delluomo, o come in certi altri casi addirittura del maligno. Ringraziamo Dio per i carismi che ha dato a ogni suo figlio, specialmente a chi insegna la Parola in modo cos tecnicamente accurato, e profondo. Sono anche convinto per che il Signore attraverso lo Spirito Santo e la sua infallibile Parola, rivela la verit anche ai piccoli come, senza false modestie, mi reputo anchio. Per permettere per allo Spirito Santo di guidarci nella verit, il nostro cuore deve essere sinceramente disposto, per amore di Dio e della sua Parola, ad accettare la verit, anche quando questa si scontra profondamente con le nostre convinzioni. Il salmista dice: La tua parola verit; e anche: La tua parola una lampada sul mio cammino. Lo Spirito Santo ispir Luca (autore degli Atti degli apostoli) a esprimere una lode ai Bereani, definendoli di sentimenti nobili perch confrontavano con le Scritture le affermazioni dellapostolo Paolo, per vedere se le cose che lui diceva trovavano riscontro nella Bibbia dallora. Lapostolo Paolo esort i Corinzi a praticare il non oltre ci che scritto. Di esortazioni in questo senso ce ne sono molte nella Bibbia, quindi doveroso per un vero figlio di Dio, attenersi a ci che scritto nella sua Parola, e a non affidare la propria salute spirituale agli uomini piuttosto che a Dio. Maledetto luomo che confida nelluomo e che fa della. Visto che non tratter gli argomenti fino alla radice, perch come gi detto non ne ho le competenze tecniche, consiglier alla fine un paio di libri molto utili che trattano la questione in modo esauriente. In questanalisi mi limiter a citare gli espliciti versetti biblici e a ragionare su di loro, lasciando a ognuno la propria decisione. 3.2. LA QUESTIONE DEL PARLARE IN LINGUE La particolarit del movimento pentecostale e degli altri movimenti che ne sono derivati, senza dubbio la dottrina del cosiddetto battesimo dello Spirito Santo, che si manifesta con il parlare in lingue sconosciute. C da dire per che in realt questo parlare in lingue non un vero e proprio parlare in lingue, ma nella stragrande maggioranza dei casi si tratta dun farfugliare di 5 o 6 parole senza senso, ripetute in continuazione, mentre invece si crede che lo Spirito Santo per mezzo del credente parli direttamente a Dio. Qualcuno ogni tanto cinfila anche una parolina in inglese tipo thank you Jesus o simili per rendere forse la cosa pi biblica (?). In tutte le comunit che ho frequentato e visitato fin dalla mia infanzia, ho potuto riscontrare che, al momento della preghiera comune, le persone che affermano dessere battezzate con lo Spirito Santo, cominciano tutte insieme a parlare in linguaggi incomprensibili. I conduttori di tali comunit incoraggiano questa pratica, perch si pensa che cos facendo scenda il fuoco dal cielo, portando benedizione sui presenti. Addirittura in alcune comunit pentecostali classiche che ho frequentato, ho assistito a vere e proprie crisi isteriche da parte di persone di rilievo. Non intendo manifestazioni spiritiche stile possessione, ma in alcuni momenti quando tutti pregavano in lingue notavo che il loro volto diventava burbero o aggressivo, mentre

32

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

si pregava freneticamente in ginocchio muovevano continuamente la sedia afferrandola forte con le mani. Qualcuno potrebbe accusarmi dicendo: Quando si prega si dovrebbero chiudere gli occhi!. Potrei anche essere daccordo (sebbene non sia mai prescritto nella Bibbia), ma il buon senso mimpediva di chiudere gli occhi, e poi soprattutto ero ancora un ragazzino Ma il punto fondamentale se lo Spirito Santo possa essere lartefice di tali atteggiamenti o meno. Si riconosce che lo Spirito Santo una persona, quindi si presume che abbia la facolt dintendere e di volere. Crediamo quindi che Dio sia perfetto. Crediamo anche che abbia ispirato gli scrittori biblici in ogni epoca e infallibilmente. Dunque attingiamo alla fonte di ci che Egli ha ispirato e ordinato. Ammetto che questo metodo potrebbe sembrare versettologia, ossia giustificare una certa idea tirando fuori i versetti biblici dal loro contesto e facendogli dire quello che non dicono. Per questo motivo esorto energicamente ognuno a svolgere le proprie personali ricerche sul fenomeno, leggendo sia letteratura a favore del pentecostalismo, sia quella critica nei suoi confronti, chiedendo a Dio la sua guida e il suo aiuto, e infine in preghiera e umilt giungere alle proprie conclusioni. Lo Spirito Santo, ispir lapostolo Paolo sulla situazione creatasi a Corinto, che lungi dallessere guidata dallo Spirito, rispecchia molto bene ci che avviene nelle comunit carismatiche e pentecostali. Infatti ordin: Ma nellassemblea preferisco dire cinque parole con la mia intelligenza piuttosto che diecimila parole in altra lingua. Fratelli non siate bambini di senno, ma siate bambini in malizia, ma uomini compiuti in senno. [] Se dunque, quando tutta la chiesa riunita insieme, tutti parlano in lingue ed entrano dei profani o dei non credenti, non diranno che voi siete fuori di senno? (1 Corinzi 14,19-23). Lo Spirito Santo afferma che quando ci si riunisce in preghiera non bisogna parlare in lingue tutti insieme. Come pu essere che lo Spirito Santo sia allo stesso tempo lautore di tale fuoco (confusione), e allo stesso tempo Egli dica che ci non deve essere permesso? Semplicemente perch non Lui lautore di tale frenesia. Infatti Paolo dice che tale atteggiamento da persone fuori di senno! Lo Spirito Santo invece produce nel credente lautocontrollo (Galati 5,22). Personalmente ho gi sentito con le mie orecchie persone che dopo aver assistito a un culto pentecostale affermavano anche spaventate: Questi qua sono fuori di testa!. Ho anche partecipato alle riunioni di preghiera per il battesimo dello Spirito Santo, dove si prega per ricevere tale battesimo che si manifesta poi con la capacit di parlare in lingue incomprensibili. Secondo la dottrina pentecostale e carismatica, questa benedizione renderebbe il credente gi rigenerato ancora pi spirituale, conferendogli la potenza che viene dallalto. Generalmente i conduttori pentecostali e carismatici, e coloro che affermano davere tale dono, impongono le mani, pregando in lingue incomprensibili, su coloro che ricercano il battesimo nello Spirito. Dopodich si crea un atmosfera frenetica dove tutti parlano in linguaggi incomprensibili, si canta in linguaggi, e si praticano tutti gli altri atteggiamenti gi descritti sopra. Ma anche qui la riflessione dobbligo. Lo Spirito Santo ispir lapostolo Paolo i seguenti versi: Pertanto le lingue sono un segno NON PER I CREDENTI, ma per i non credenti (1 Corinzi 14,22). Questa affermazione sembra che si scontri con quella precedentemente menzionata, che

33

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

invitava a non fare uso delle lingue davanti ai non credenti. Come pu essere? Semplicemente il parlare in lingue (vere), come a Pentecoste, serviva in quel periodo ad annunciare lEvangelo agli Ebrei della diaspora, nella loro lingua madre; e attraverso questo dono, lo Spirito Santo compiva la profezia che aveva predetto in passato (Isaia 28,11). Quello che i Corinzi invece praticavano, cos come anche oggi negli ambienti pentecostali e carismatici, era un linguaggio senza senso. Unaltra domanda da porsi : Perch si fanno riunioni di preghiera per ricevere un dono che la Parola mette allultimo posto e non incoraggia di ricercare?. Se uno parla in altra lingua, si faccia questo da due o tre al pi, e luno dopo laltro, e uno interpreti. Ma se non vi chi interpreti si taccia nella chiesa chi parla in altra lingua (1 Corinzi 14,27s). Come si fa a interpretare una lingua che non esiste? A chi viene indirizzato il messaggio? Come si fa a interpretare con un lungo discorso articolato e vario, quando chi parla in altra lingua in genere ripete le stesse parole pi volte? Non possibile in senso razionale e linguistico, n tanto meno biblico, visto che siamo esortati a dire sempre la verit. Nella Bibbia troviamo tale pratica nelle altre chiese? No, solo in Corinto viene menzionata, e non lodata, anzi Qualcuno potrebbe giustamente obiettare ammettendo che ci sono si degli eccessi che la Bibbia afferma comunque di non impedire il parlare in altre lingue. Rispondo dicendo che fuor di dubbio che ci siano eccessi, e soprattutto ricercare in preghiera una pratica che va, come abbiamo visto contro la Parola di Dio, non biblico. Non impedite il parlare in altre lingue, lo dice la Bibbia, vero! Ma la Bibbia va letta anche nel suo insieme. Si deve comprendere il motivo di tale dono, il suo scopo, e la sua fine. E soprattutto non bisogna incoraggiare ci che la Bibbia non incoraggia. Non impedite il parlare in altre lingue non significa ricercate il parlare in altre lingue! Ricerchiamo piuttosto lamore che quello che rimarr per sempre! Personalmente sono arrivato alla conclusione che il dono delle lingue sia cessato, come la Bibbia afferma, perch ha adempiuto il suo scopo. Il sottoscritto non conosce il greco antico, ma gli esperti di tale lingua attestano che nel brano le lingue cesseranno (1 Corinzi 13,8) il verbo tradotto in italiano con cesseranno significa letteralmente cadranno in disuso, andranno scemando fino alla loro scomparsa. E questo successo. E ci dur fino allinizio del 20 secolo, quando sono riapparse in maniera camuffata in seno al movimento pentecostale, che ne fece il cavallo di battaglia, cosa che invece la Bibbia non incoraggia certamente. Cosa dire quindi di coloro che parlano in lingue? Secondo la mia esperienza, posso dare la mia personale opinione dicendo che la maggior parte di coloro che praticano il parlare in lingue incomprensibili, sottoposta a una pressione mentale. Con questo non sto dicendo che i pentecostali facciano il lavaggio del cervello ai loro adepti, ma quando si crea in un gruppo latmosfera dattesa di qualcosa, a cui ci sispira, ci avviene. Quando, per esempio, si guarda una partita di calcio in compagnia, sinteragisce a vicenda, si sobbalza insieme urlando goal, si crea una dinamica di gruppo. Ugualmente avviene nelle riunioni di preghiera pentecostali. I pastori e anziani continuano a spronare le persone a lasciarsi andare, a non frenare lo Spirito e a cominciare magari a dire qualche parola; in ambienti carismatici ho sentito addirittura dire alle persone di vuotare la mente, pratica che gli occultisti

34

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

applicano per entrare in contatto con gli spiriti, e che mai la Bibbia insegna. Anzi lo Spirito Santo ha esortato i credenti nella sua Parola a essere sobri, e il frutto che lo Spirito Santo produce lautocontrollo, non il lasciarsi andare, lordine e non la confusione, la mansuetudine e non la frenesia. Quindi la maggior parte di queste persone lo fanno perch, avendo poca conoscenza, credono che ci sia biblico, e anche perch gli altri lo fanno, ma soprattutto perch ci saffida ai propri pastori incondizionatamente, credendoli a volte spiritualmente infallibili. Bisogna per anche affermare che pu anche succedere che qualche individuo si trovi sotto il controllo di qualche spirito maligno. Ci sono stati dei casi dove alcune persone parlavano vere lingue, ma proferivano bestemmie contro Ges. Personalmente ho ricercato tale dono, e lho praticato per brevissimo tempo, mera stato anche confermato dal pastore, che maveva messo alla prova, visto che non avevo ricevuto il dono nella sua comunit. Ma nonostante tutto questo mi rendevo conto che, se pregavo con lo spirito e non con la mente, non poteva essere buono, utile e soprattutto biblico. Cos chiesi al Signore Ges che se Lui avesse voluto che io parlassi in linguaggi di farmelo fare Lui, diciamo in maniera coatta, altrimenti io avrei smesso. Non ho pi parlato in lingue da quel giorno. Quel che io ho vissuto, pu significare poco o niente; infatti anche per me non stato ci che mi ha fatto cambiare idea, e continuavo a essere un pentecostale convinto. Sono passati circa 15 anni da quella volta, e addentrandomi sempre pi nel problema, nelle varie eresie che si praticavano in nome dello Spirito Santo, ho cominciato a pormi delle domande, a cui ho voluto dare una risposta certa, ma soprattutto biblica, e ringrazio Dio che Lui ha guidato i miei passi, facendomi trovare le risposte nella sua Parola. [].

35

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

3.3. IMMAGINI 3.3.1. FOLHA UNIVERSAL N. 922 DEL 6 AL 12 DICEMBRE 2009.

36

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

3.3.2. MESSA CATTOLICA, TERZA DOMENICA DELLAVVENTO, 2009.

37

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

3.3.3. VOLANTINI PUBBLICITARI.

38

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

39

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

3.3.4. BANCONOTE26

26

Si noti la scritta Deus seja louvado, posta su ogni banconota.

40

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

41

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

CAPITOLO QUARTO Il quadro sociale

"Il signore ha deposto dalla loro sede i potenti, ed ha innalzato gli umili, ha riempito di beni quanti erano affamati e ha rimandato i ricchi a mani vuote" LUCA 1. 52-53

42

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

4.1. LA STRUTTURA SOCIO-ECONOMICA DELLA BASE RELIGIOSA,


SIMBOLICO E LORGANIZZAZIONE DELLA CHIESA

IL FENOMENO

Scegliamo in questa sede di trattare il fenomeno della IURD da una perspettiva diversa, sintetizzado lessenza dei simboli e della cultura secondo Ernst Cassirer27. Egli sostiene che la storia delle religioni rivela come il credo dogmatico, i sistemi teologici e la fede, si trovino in una sorta di lotta perenne ove gli ideali etici delle diverse religioni sembrano inconciliabili fra loro. Tuttavia, questo scontro, non compromette la forma specifica del sentimento religioso e n, tanto meno, lunit interna del suo pensiero. Aggiunge inoltre che i simboli cambiano incessantemente, ma il principio che si trova alla base, lattivit simbolica come tale, rimane la stessa: una est religio in rituum varietate. Nello specifico caso della IURD, la religione resta unica e cristiana, ma con una variet di chiese a seconda della classe sociale dappartenenza. Ad ogni strato sociale corrisponde un fulcro simbolico, un determinato oggetto di culto diventato merce di culto. Dando una occhiata alle possibili chiese di classe troviamo lAssemblea di Dio per le masse proletarie, la chiesa Sara Nossa Terra per lelite politica e mediatica, lAssociazione del Vangelo Pleno per la creme imprenditoriale, Atleti di Cristo per gli sportivi e calciatori professionisti. La chiave del successo dellespansione nellAmerica Latina risiede nella capacit di penetrare nel ceto medio, abbattuta dalle continue crisi economiche. Macedo, fondatore e capo indiscusso della IURD, ha saputo giocare non solo con lidea di una religione, ma anche con lideale corredato ad essa, facendo leva sul simbolo e sul simbolismo che ne consegue. Questa carica serve a compensare leccessiva paura che infonde il diavolo, onnipresente in ogni discorso propugnato con lintento di far cassa. Non stiamo parlando di una mera ricerca sociale. Stiamo parlando di ci che abbiamo sperimentato sul campo. Sin dallinizio, Macedo, decise di copiare i predicatori americani che diffondevano la teologia della prosperit. I fedeli dovevano consegnare le decime per non cadere nelle mani di Satana. Osservando alcuni filmati (disponibili su youtube) si riesce ad ascoltare uno dei pastori ripetere incessantemente in lingua spagnola Hay una guerra adentro de cada uno de nosotros. Dios quiere que usted de, pero el diablo sostiene su billetera. Venga, venga ahora. Maana usted podra estar muerto. Si usted no paga a Dios, usted paga al diablo"28. Come abbiamo detto a proposito delle testimonianze dirette, le riunioni dentro la IURD hanno una durata di circa due ore. Nella prima ora si parla del vangelo e nella seconda sincassano i soldi. Il denominatore comune il diavolo, la presenza del maligno che si trasforma a seconda del ceto del fedele. E allora la presenza del maligno (il diavolo) diventa la disoccupazione per i poveri, linfortunio per latleta, il fallimento per limprenditore, e via cos allinfinito.

27 28

Ernst Cassirer, Antropologa Filosofica, Fondo di Cultura Economica, Messico, 1988, p.115. C una guerra dentro di ognuno di noi. Dio vuole che lei dia, ma il diavolo trattiene il suo portafoglio. Venga, venga ora. Domani lei ben potrebbe essere morto. Se lei non paga a Dio, lei paga al diavolo.

43

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

Vi sono molteplici esempi che girano un po ovunque: Si quieres salir de la miseria, si quieres obtener un empleo, si quieres sanarte de una enfermedad debes aportar tu diezmo. Dios dijo: traed los diezmos. Cuando usted da su diezmo, Dios abre las ventanas del cielo y derrama bendiciones. El diezmo no es solo del sueldo, tambin de su jubilacin o su pensin. Si no aportas tu diezmo el dinero va desapareciendo porque el demonio devorador ha entrado. Saquen todas las monedas que ustedes tienen. Yo no quiero sacar diez centavos. Eso no existe. Quiero todas las monedas porque ellas representan la miseria. Si diezmas consigues trabajo. El diezmo no es una donacin es una devolucin. Honra a Dios con tus bienes29. Per sconfiggere i demoni, le malattie, e quantaltro, bisogna affidarsi ai simboli30, che non sono altro che strumenti a disposizione dei fedeli per combattere la paura che infondono i demoni31, rinforzando cos la cieca devozione negli Obispos32. Ma il simbolo non basta. necessario essere anche un buen diezmista. Per salvarsi necessario comprare le pietre della tomba di Ges, lacqua benedetta del fiume Giordano, sale benedetto dallo spirito santo, il mantello della scarica, eccetera. Si sono registrati dei casi in cui sinvitavano i fedeli a mangiare il pane benedetto per guarire malattie. Per esercitare una tale influenza sui fedeli, oltre allambiente, necessario creare le condizioni propizie per lestrinsecazione del vangelo secondo Macedo. Infatti, tutti i luoghi di culto della IURD hanno una caratteristica comune: i fedeli si riuniscono in cinema o teatri dimessi oppure in locali appositamente visibili dalla strada 33. Le
29

Se vuoi uscire dalla miseria, se vuoi avere un lavoro, se vuoi curarti una malattia, devi pagare la decima. Dio disse: portate le decime. Quando voi date la decima, Dio apre le finestre del cielo e riparte benedizioni. La decima non soltanto dello stipendio, ma anche della pensione. Se non collabori con la tua decima il denaro sparir perch i demoni divoratori sono entrati. Tirate fuori tutte le monete che voi possedete. Io non voglio prendere dieci centesimi. Questo non esiste. Voglio tutte le monete perch esse rappresentano la miseria. Se dai la decima ottieni un lavoro. La decima non una donazione, una devoluzione. Onora Dio con i tuoi beni. 30 La IURD rimanda, a proposito, agli insegnamenti di Ges. Ad esempio si legga il vangelo secondo Giovanni 9.6 per capire le propriet terapeutiche del fango Detto questo sput per terra, fece del fango con la saliva, spalm il fango sugli occhi del cieco (9.7) e gli disse: V a lavarti nella piscina di Sloe (che significa Inviato). Quegli and, si lav e torn che ci vedeva. 31 La IURD si appella agli Atti degli apostoli 19.11 dove c scritto che attraverso un oggetto (fazzoletto) si esorcizzavano i demoni del fedele Dio intanto operava prodigi non comuni per opera di Paolo, (12) al punto che si mettevano sopra i malati fazzoletti o grembiuli che erano stati a contatto con lui e le malattie cessavano e gli spiriti cattivi guggivano 32 Leonildo Silveira Campos, Teatro, templo e mercado. Organizao e marketing de um emprendimento neopentecostal, So Paulo, VOZES Simpsio; So Bernardo, UMESP, 1997, p. 502. In seguito a una acuta indagine, lautore propone come paradigma alla IURD per poter analizzare il nuovo profilo emergente del sacro, i suoi spazi e le strategie di propagazione. Il sacro allora si costituisce in tre divisioni spazio-temporali: teatro, tempio e mercato. Leonildo Silveira Campos sostituisce il concetto comune di mercificazione del sacro con quello di marketing del sacro invertendo il vettore sacerdote-consumatore con quello di consumatore-sacerdote; in questo caso i desideri del consumatore determinano il tipo di beni religiosi prodotti dagli specialisti. 33 Si legge nel vangelo di Matteo 6.5 Quando pregate, non siate simili agli ipocriti che amano pregare stando ritti nelle sinagoghe e negli angoli delle piazze, per essere visti dagli uomini. In verit vi dico: hanno gia ricevuto la loro ricompensa. (6) Tu invece, quando preghi, entra nella tua camera e, chiusa la porta, prega il Padre tuo nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenser.

44

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

comode poltrone di velluto degli ex cinema, risistemati per loccasione e diventati luoghi di culto, assolvono la funzione di procurare tutto il confort necessario per far sentire il fedele spettatore e partecipante alle cerimonie religiose 34. Questo impero economico oggi pu contare su sei milioni di fedeli e un fatturato di un miliardo di dollari (esente da qualunque tipo di tassazione) con tremila templi sparsi soprattutto in Brasile e in quarantasei paesi del mondo 35. Parlare di fatturato semplicemente un calcolo aritmetico: duemila templi solo in Brasile, con cinque culti al giorno che incoraggiano ai fedeli a donare36. 4.2. LORGANIZZAZIONE IMPRENDITORIALE, I MASS MEDIA E LA POLITICA Lorganizzazione imprenditoriale verticale. Macedo il capo indiscusso, seguito da un gruppo ristretto di Obispos che si riuniscono due volte lanno per fissare le politiche generali della chiesa, seguito, a sua volta, da settemila pastori che percepiscono uno stipendio medio di settecento dollari, hanno una casa di propriet ed una macchina quando devono frequentare pi di una chiesa. Ci sono poi gli assistenti volontari della chiesa che aiutano nellorganizzazione dellevangelizzazione a livello territoriale, denominati obreros, cio operai. Il capitale non si concentra solo nelle chiese; Macedo riuscito, con lausilio di avvocati e consulenti, a diversificare gli affari. il padrone di due giornali con una tirata media di un milione di esemplari, possiede trenta emittenti radio e la seconda rete televisiva del paese. Nel 1989, inaspettatamente, acquista la tradizionale catena di televisione TV Rcord. In principio la catena televisiva si trasforma in una rete permanente H24. Alla religione affianca un telegiornale indipendente e le licenze necessarie per trasmettere i migliori film degli Stati Uniti. In poco tempo, ottiene i diritti televisivi del So Paulo, una delle squadre di calcio pi popolari del Brasile. Oggi, questa rete televisiva, diventata rivale della famosa rete Globo. Il fenomeno televisivo non si arresta e trascende le frontiere sudamericane: sono state acquistate emittenti in Portogallo, Mozambico e lArgentina. Dalla manipolazione dei mass media, fino a sconfinare nella politica il passo minuscolo, per non dire obbligatorio. Nel 1986 Macedo si manifesta apertamente a favore di alcuni candidati politici che gli avevano promesso in caso di vittoria elettorale, certi privilegi per la IURD. Oggi la chiesa presenta i suoi candidati37 consolidandosi come la forza evangelica pi importante della Camera dei Deputati del Brasile. Il progetto politico di Macedo molto serio. Il suo slogan un fratello vota per un fratello e per
34 35

Vedi appendice con le relative fotografie dei templi sparsi per il mondo. Portogallo, Russia, Germania, Inghilterra, Svizzera, Lussemburgo, Italia, Spagna, Angola, Sudafrica, Kenia, Mozambico, Costa dAvorio, Uganda, Malati, Giappone, India e Filippine. 36 La IURD, cos come la Chiesa dei Santi degli Ultimi Giorni (Mormoni), attribuisce alla decima una spiccata importanza dato che il precetto si trova in Melachia 3.10. Portate tutte le decime alla casa del tesoro, perch vi sia del cibo nella mia casa, e mettetemi alla prova in questo, dice l'Eterno degli eserciti; e vedrete s'io non v'apro le cateratte del cielo e non riverso su voi tanta benedizione che non vi sia pi dove riporla. Si chiedono inoltre donazioni per il sostentamento del clero e dei luoghi di culto. 37 Partido Municipalista Renovador.

45

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

rinforzare la presenza nei ceti meno abbienti del Brasile, organizza periodicamente distribuzioni di viveri nelle zone pi povere di So Paulo per procurarsi i voti necessari e piazzare i propri parlamentari. Lespansione della chiesa ha comportato, dallaltro canto, il restringimento della libert personale di Macedo in seguito ad alcune vicende giudiziarie e alla sua carcerazione di undici giorni nel 1992 per truffa. Dal gennaio del 1996 la giustizia ed il governo del Brasile investigano sui capi della IURD, perch vincolati con trafficanti del Cartel di Cali, con il riciclaggio di denaro sporco e levasione fiscale. Il come procacciare soldi stato senza ombra di dubbio la grandiosa invenzione di Macedo. A differenza degli altri culti pentecostali che promettono ai fedeli la felicit nellal di l, Macedo assicura che Dio doner gratificazioni ai fedeli qui nella terra. Ecco che se uno dona ingenti quantit di denaro, ha molte pi chances di diventare ricco in vita38. Un altro dato curioso che non solo la Chiesa Cattolica si scaglia contro la IURD, ma che anche le Associazioni Evangeliche del Brasile hanno denunciato Macedo perch si avvale di metodi manipolativi per ottenere denaro. Una dichiarazione che abbiamo avuto modo di costatare sulla nostra pelle. 4.3. LA CRESCITA ESPONENZIALE DEGLI ULTIMI VENTANNI Per poter parlare di crescita esponenziale bisogna guardare le statistiche del paese cattolico pi grande del mondo. Secondo il World factbook della CIA, disponibile on line39, i cattolici in Brasile si sono ridotti al 73,6%, mentre nel 1930 si attestavano al 95%. A questi dati si aggiungono le stime del mensile Missioni Consolata40 il quale afferma che le chiese evangeliche in Brasile sottraggono ogni anno al cattolicesimo brasiliano circa seicentomila membri. Acquisito questo dato, necessario spostare lattenzione dal simbolico verso altri fenomeni: uno religioso e laltro economico. Domanda. Sarebbe plausibile affermare che esistano pre-concezioni culturali che possano in qualche modo sviluppare una tale mentalit capitalistica?. Lo spirito al quale fa riferimento la domanda si ripercuote nelle azioni dei calvinisti: loro reinvestono i frutti del lavoro per generare nuove iniziative economiche ed il capitalista vero colui che ottiene la massima soddisfazione dal conseguimento del profitto. Quello che vale per i capitalisti vale, in linee generali, per i calvinisti e quello che vale per i calvinisti vale, sempre in linee generali, per i capitalisti. possibile allora affermare che a una certa comunit di fedeli corrisponde una determinata mentalit economica come conseguenza della propria fede?. Noi crediamo che a ogni chiesa o denominazione cristiana corrisponda una propria filosofia. Questo significa avere un modo particolare dinterpretare, capire e basare le proprie usanze su quanto c scritto nella Bibbia. Vediamo i dati raccolti sulla IURD.

38

LIURD interpreta in modo ambiguo il Vangelo di Matteo 6.19 che recita Non accumulatevi tesori sulla terra, dove tignola e ruggine consumano e dove ladri scassinano e rubano; (20) accumulatevi invece tesori nel cielo, dove n tignola n ruggine consumano, e dove ladri non scassinano e non rubano. (21) Perch l dov' il tuo tesoro, sar anche il tuo cuore. 39 https://www.cia.gov/library/publications/the-world-factbook/index.html. 40 http://www.rivistamissioniconsolata.it/cerca.php?azione=det&id=1642.

46

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

Linformazione disponibile telematicamente sul sito ufficiale spiega in modo sommario i sedici punti su cui basa la dottrina religiosa. I sedici punti possono essere riassunti in questo modo: Punto primo: c un solo Dio, vivo, vero ed eterno, dinfinito potere e saggezza, creatore e conservatore di tutte le cose visibili ed invisibili. Punto Secondo: Dio-padre fu il primo che si manifest agli uomini per portare la legge e i comandamenti. Punto Terzo: il Dio-figlio, signore Ges Cristo, fu il secondo che si manifest agli uomini; nato dal ventre della vergine Maria per opera e grazia dello Spirito Santo. colui che incarna la parola del padre, assumendo la natura umana, riunendo le due nature eterne e perfette: quella divina e quella umana. Punto Quarto: la manifestazione della terza persona della santissima trinit, il Dio Spirito Santo, convince luomo del peccato, della giustizia e del giudizio. Punto Quinto: la Bibbia, che la parola di Dio, fu scritta per uomini divinamente ispirati. un modello infallibile, sulla base del quale la condotta umana e le opinioni devono essere giudicate. Punto Sesto: la giustificazione delluomo si realizza soltanto attraverso la fede nel signore Ges Cristo. Punto Settimo: il battesimo con lo Spirito Santo un atto della grazia di Dio; una esperienza acquisita attraverso la fede di quelli che desiderano la purificazione e la santit in vita. Punto Ottavo: il battesimo nelle acque per immersione, nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, non un mezzo esclusivo di salvezza. Punto Nono: i nove doni dello Spirito Santo hanno un luogo esatto per noi in questi giorni, sono parte integrale dellopera espiatoria del signore Ges Cristo (); la IURD basa la sua fede esclusivamente sulla parola scritta di Dio: la sacra Bibbia. Punto Decimo: la santa cena la cerimonia pi importante nel cristianesimo. Punto Undicesimo: le decime e le offerte sono sacre come la parola di Dio. Le decime significano fedelt e le offerte amore del servo verso il signore. Punto Dodicesimo: la chiesa visibile del signor Ges la riunione di tutti i cristiani fedeli, uniti ad altri nella fede e nella comunione del vangelo. Punto Tredicesimo: il signore Ges Cristo concesse autorit spirituale ai suoi seguaci, non soltanto per curare gli infermi o espellere i demoni, ma anche e soprattutto per portare la sua parola con il potere dello Spirito Santo a tutto il mondo, facendo discepoli. Punto Quattordicesimo: tutti i cristiani hanno diritto a una vita abbondante secondo le parole del signor Ges. Punto Quindicesimo: tutti i cristiani devono desiderare il ritorno del signor Ges il pi presto possibile. Punto Sedicesimo: lobiettivo principale di una relazione permanente con il signor Ges attraverso la fede la vita eterna, la quale egli promise a tutti quelli che lo seguiranno fino alla fine. La IURD parte dagli stessi principi dottrinali delle altre chiese pentecostali. Il povero per i calvinisti colui che fuori dalla grazia di Dio. Macedo promuove il vangelo

47

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

della prosperit, come abbiamo precedentemente citato. In ripetute occasioni ha pubblicamente dichiarato: Io non seguo un Dio povero. Se il vostro Dio povero perch i vostri pensieri sono poveri (); la povert del diavolo, non di Dio41.Questo ragionamento contraddittorio: per la IURD la fonte di ricchezza, la decima, data dai fedeli di quella stessa chiesa che si compone, principalmente, di persone povere. Mentre il cattolico prega per ottenere qualcosa, il protestante ringrazia per quello che ha gi ottenuto. La chiave del successo risiede nella capacit di attirare lattenzione dei fedeli attraverso il vangelo ed offrire un qualche servizio; un esempio possono essere le sessioni per curare i malati o, ancora, gli innumerevoli oggetti (merci) di culto. Quanto pi il fedele vive intensamente la sua fede, tanto pi il dubbio nellaldil si ripropone. Ed qui che fallisce la chiesa Cattolica: essa promette la ricompensa con la vita eterna. Riguardo le sessioni organizzate dalla IURD per curare i malati, urge fare alcune precisazioni. Sin da tempi remoti si attribuisce a luoghi o persone il dono di poter curare le persone malate. A volte il processo naturale richiede il decorso del tempo. Altre volte, quando la malattia psicosomatica, lambiente, lamicizia ed altri fattori psicologici fanno svanire i sintomi. Pur ammettendo che Dio esiste e che cura attraverso la fede, non possiamo affermare che ci costituisce la prova della veridicit della religione. Non vengono proposte solo cure 42; vi sono anche modi diversi di predicare il vangelo attraverso credenze discutibili: i demoni (la paura) e gli oggetti sacri (la certezza). Come abbiamo testimoniato, la IURD pratica la liberazione dei demoni. In tutti i templi si prega per la liberazione dagli spiriti maligni (stregoneria, adulterio, fornicazione, gelosia, liti, invidia, ubriachezza ecc). Vi una incessante predica (e conseguente pratica) nella quale, di tutti i mali, si fa una colpa al diavolo infondendo timore nei fedeli e costringendo allobbedienza cieca agli Obispos. Per un osservatore neutro del fenomeno religioso, la IURD potrebbe sembrare una delle tante chiese pentecostali. Per noi, si tratta di una grande organizzazione dove i contorni del sacro e del profano non sono facilmente distinguibili.

41 42

Universal News n 7, p. 2. Si legge in Matteo 10.8 Guarite gli infermi, risuscitate i morti, sanate i lebbrosi, cacciate i demoni. Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date. (9) Non procuratevi oro, n argento, n moneta di rame nelle vostre cinture, (10) n bisaccia da viaggio, n due tuniche, n sandali, n bastone, perch l'operaio ha diritto al suo nutrimento. Il termine gratuitamente sembra non costituire una voce nella prassi religiosa della IURD.

48

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

49

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

CAPITOLO QUINTO Il quadro giuridico .

Chi dunque trasgredir uno solo di questi precetti, anche minimi, e insegner agli uomini a fare altrettanto, sar considerato minimo nel regno dei cieli. Chi invece li osserver e li insegner agli uomini, sar considerato grande nel regno dei cieli. MATTEO 5.19

50

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

5.1. PREMESSE Il fenomeno evangelico in Brasile pu essere affrontato utilizzando lenti e angolature diverse. Dalla ricerca sociale fino alle ricerche economiche, il nostro esame non pu non tener conto del quadro giuridico. Durante la nostra permanenza, abbiamo notato una relativa connivenza non solo delle autorit pubbliche, ma anche della polizia. Noi crediamo si tratti di un vero e proprio sistema di diritto che tende a proteggere e sviluppare ulteriormente il fenomeno religioso. La nostra percezione trova conferma in un articolo di giornale che abbiamo trovato, per puro caso, mentre giravamo la citt di Rio in metropolitana 43. Per aprire una Chiesa Evangelica bastano poco meno di quattrocentodiciotto Reais, circa 250 euro44. Se, come abbiamo appurato, monitoriamo levoluzione delle chiese evangeliche negli ultimi 20 anni, notiamo una vera e propria causa-effetto fra la legislazione riservata alle organizzazioni religiose ed il consolidamento delle chiese evangeliche. Partendo dal presupposto che sono enti che gestiscono ingenti flussi di denaro, necessario fare chiarezza riguardo la loro natura giuridica. Le chiese evangeliche, ma pi specificamente le organizzazioni religiose, sono un tipo di persona giuridica destinata a contenere nel proprio seno le istituzioni religiose che si occupano, fra le altre cose, del mantenimento dei luoghi di culti e della carit. Sono associazioni senza fini di lucro a tutti gli effetti e godono dellesenzione fiscale. Il diritto brasiliano divide le persone giuridiche di diritto privato in due grandi categorie: quelle statali e quelle particolari. In quelle statali il capitale viene costituito, prevalentemente, dai fondi pubblici (ad esempio le societ di economia mista, imprese pubbliche eccetera) mentre le persone giuridiche particolari possono conformarsi solo con i finanziamenti dei privati. A seconda della c.d. unio de esforos para a realizao de fins comuns45 queste ultime possono rivestire cinque forme diverse sotto forma di fondazione, associazione, cooperativa, organizzazione religiosa o partito politico. Se la persona giuridica persegue prevalentemente lo scopo economico-finanziario non possiamo parlare di associazione o fondazione bens di societ. Da questa divisione discende un effetto giuridico importante: la responsabilit legale di una persona giuridica non necessariamente responsabilit legale di tutti i suoi soci, membri o componenti. E questo particolare facilita lautoconservazione dellente da possibili abusi da parte dei propri membri, dirigenza compresa. 5.2. LA LIBERT RELIGIOSA NELLA COSTITUZIONE FEDERALE DEL BRASILE Vediamo cosa dice la Costituzione Federale del Brasile sulle persone giuridiche e sulle confessioni religiose.

43

Larticolo del giornale trovato per caso si chiama DESTAK Rio di distribuzione gratuita del 30 novembre 2009. A pagina 4 c larticolo che si intitola Abrir igreja costa R$ 418,00 e d imunidade tributaria. Vedi larticolo integrale al punto 5.7. Appendice.
45

Unione di sforzi per la realizzazione di fini comuni.

51

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

Si suol definire il Brasile come un paese laico, dato che lo Stato ha il dovere di favorire un clima di perfetta comprensione fra le confessioni religiose, combattendo il fanatismo e gli estremismi. Garantire la piena libert religiosa non significa applicare la normativa in vigore, ma, piuttosto, saper distinguere e separare gli ambiti religiosi e secolari. Tuttavia la presenza di Dio nella societ brasiliana si ripropone con cadenze periodiche nella lingua parlata e nelle singole transazioni monetarie. difficile, perci, ipotizzare una netta separazione fra lo Stato e le confessioni religiose in un paese dove le banconote recano la scritta Deus seja louvado o quando i suoi cittadini si salutano con un vai com Deus. La Costituzione Federale del Brasile sancisce, fra i diritti fondamentali, quello della libert religiosa46. Questa vocazione laica ricavata indirettamente, in quanto non sarebbe plausibile ipotizzare una religione ufficiale che possa, in qualche modo, restringere lambito operativo delle restanti confessioni ammesse in suolo brasiliano. Non esiste nemmeno incompatibilit alcuna per i membri delle confessioni religiose che intendono partecipare al governo o alla vita pubblica della res pubblica, dato che tutti i cittadini sono uguali di fronte alla costituzione. Libert religiosa e libert politica si legano entrambe. Per Jorge Miranda sem plena liberdade religiosa, em todas as suas dimenses compatvel, com diversos tipos jurdicos de relaes das confisses religiosas com o Estado no h plena liberdade poltica. Assim como, em contrapartida, a, onde falta a liberdade poltica, a normal expanso da liberdade religiosa fica comprometida ou ameaada"47. Questa interpretazione, che mette in evidenza linterdipendenza dei concetti di libert politica e religiosa, ha una forte valenza per noi: vediamo come si aprono le porte della politica agli Obispos di Macedo. Lunico limite da rispettare sono i controlli
46

Art. 5 cost. Todos so iguais perante a lei, sem distino de qualquer natureza, garantindo-se aos brasileiros e aos estrangeiros residentes no Pas a inviolabilidade do direito vida, liberdade, igualdade, segurana e propriedade, nos termos seguintes: (omissis) al comma VI - inviolvel a liberdade de conscincia e de crena, sendo assegurado o livre exerccio dos cultos religiosos e garantida, na forma da lei, a proteo aos locais de culto e a suas liturgias, al comma VII assegurada, nos termos da lei, a prestao de assistncia religiosa nas entidades civis e militares de internao coletiva" al comma VIII ningum ser privado de direitos por motivo de crena religiosa ou de convico filosfica ou poltica, salvo se as invocar para eximir-se de obrigao legal a todos imposta e recusar-se a cumprir prestao alternativa, fixada em lei. In Italiano: Art. 5 cost. Tutti sono uguali davanti alla legge, senza distinzione alcuna; garantita, tanto ai brasiliani quanto agli stranieri residenti nel Paese, linviolabilit del diritto alla vita, alla libert, alla sicurezza e alla propriet, nei seguenti termini (omissis) al comma VI - la libert di coscienza e di fede religiosa sono inviolabili; assicurata la libert di celebrare riti religiosi ed garantita la protezione dei luoghi e delle liturgie di culto, secondo quanto stabilito dalla legge; al comma VII - si garantisce, secondo quanto previsto dalla legge, l'assistenza religiosa negli istituti civili e militari di internamento collettivo; al comma VIII- nessuno potr essere privato di diritti a causa della sua fede religiosa o delle sue convinzioni filosofiche o politiche, tranne che le stesse non siano invocate per esimersi da obblighi di legge imposti a tutti o per rifiutarsi di compiere prestazioni alternative, stabilite dalla legge. 47 Jorge Miranda, Manual de direito constitucional: direitos fundamentais. Coimbra: Coimbra Editora, 1988. v. 4, p. 348. In Italiano: senza piena libert religiosa, in tutte le sue dimensioni - compatibile, con diverse tipologie giuridiche di relazioni della confessioni religiose con lestato - non c piena libert politica. Cos come, daltro canto, l, dove manca la libert politica, la normale espansione della libert religiosa rimane compromessa o minacciata.

52

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

dello Stato per prevenire le relazioni di dipendenza o di alleanze con le entit religiose allinterno del territorio della Repubblica 48 ma non sembrano funzionare. Se, formalmente, il sistema diritto si preoccupa di demarcare le sfere di competenza dello Stato e delle confessioni religiose, vietando le alleanze, sostanzialmente chiesa e Stato beneficiano degli ingenti proventi dei fedeli che, sotto forma di assistenza sociale oppure di donazione mascherata, realizzano il fins comuns accrescendo il prestigio della chiesa. Le reti televisive e la propaganda fanno il resto. In Brasile non abbiamo trovato un vero e proprio diritto ecclesiastico come lintendiamo in Italia. Tutta la bibliografia raccolta ci apparsa frammentaria sin dallinizio. Nonostante le nostre difficolt a reperire il materiale giuridico abbiamo costatato che il diritto brasiliano tende a tripartire la libert religiosa in libert di credere, libert di culto e libert di organizzazione. Dentro lambito della libert di credere vi la libert di scelta religiosa, la libert di aderire o meno a un determinato culto, la libert - o diritto - di cambiare religione ed anche la libert di non aderire a nessun tipo di religione cos come la libert di dissenso, di professarsi ateo oppure agnostico. Tuttavia, questa libert presenta un limite ben preciso: non consentito turbare il libero esercizio altrui di qualunque religiose o di qualsiasi credo 49. La libert di culto consiste nella libert di pregare e di praticare i culti o la liturgia nei luoghi pubblici e nelle abitazioni private e prevede anche la libert delle offerte, contribuzioni o liberalit a tal fine. I templi sono esenti da qualunque tassazione o imposta, anche indiretta, secondo quanto stabilito dallart. 150, VI, lettera B50. La libert di organizzazione religiosa sancisce il rispetto e la parit di diritti per quanto concerne lo stabilimento e lorganizzazione di chiese e templi o di altri luoghi di culto adatti allesercizio dei riti o il relazionarsi con gli organi dello Stato. Come abbiamo visto, si tratta semplicemente delle derivazioni funzionali dello stesso diritto che tendono alla conservazione delle confessioni religiose. Questa derivazione funzionale avr un riscontro oggettivo nonch una importanza decisiva per

48

Anche se sono ben noti i collegamenti politici fra la IURD ed alcuni partiti politici brasiliani, nonostante il divieto costituzionale imposto dallart. 19 cost. che recita: a Unio, aos Estados, ao Distrito Federal e aos Municpios: I - estabelecer cultos religiosos ou igrejas, subvencion-los, embaraar-lhes o funcionamento ou manter com eles ou seus representantes relaes de dependncia ou aliana, ressalvada, na forma da lei, a colaborao de interesse pblico; II - recusar f aos documentos pblicos; III - criar distines entre brasileiros ou preferncias entre si. In Italiano: Art. 19 cost. E fatto divieto allUnione, agli Stati, al Distretto Federale e ai Comuni, di: I. fondare culti religiosi o chiese, sovvenzionarli, creare difficolt al loro funzionamento o mantenere, con essi o con i loro rappresentanti, rapporti di dipendenza o alleanza, fatta salva, secondo la forma prevista dalla legge, la collaborazione nel pubblico interesse; II. negare validit ai documenti pubblici; III. creare distinzioni tra brasiliani o preferenza tra di loro. 49 Jos Alfonso da Silva, op. cit., p. 221. 50 Art. 150 cost: Sem prejuzo de outras garantias asseguradas ao contribuinte, vedado Unio, aos Estados, ao Distrito Federal e aos Municpios: VI instituir impostos sobre: B: templos de qualquer culto. In Italiano: Art. 150 cost Senza pregiudizio di altre garanzie assicurate al contribuente, vietato allUnione, agli Stati, al Distretto Federale e ai Comuni: VI istituire imposte su: b) templi di qualsiasi culto;

53

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

lapplicazione delle esenzioni fiscali di cui godono i templi. La trattazione di questo argomento segue pi avanti. 5.3. LIBERT RELIGIOSA E IL FINE PERSEGUITO La libert religiosa non si limita alla sola protezione dei culti, delle tradizioni o delle credenze delle religioni tradizionali quali ad esempio il cristianesimo, lebraismo e lislamismo. Non vi differenza ontologica fra le religioni tradizionali e le altre, grazie agli effetti che discendono dalle norme costituzionali sulla libert di culto, lordinamento brasiliano non riesce a trovare una tutela differenziata fra religioni o quasi-religioni. Il criterio utilizzato dai giuristi per sapere se lo Stato deve dare protezione ai riti, costumi e tradizioni di determinate organizzazioni religiose non pu essere in alcun modo vincolato al nome ufficiale delle religioni; occorre perci indagare sugli obiettivi prefissati e il fine perseguito. Ad esempio, se lorganizzazione ha come obiettivo la rinascita dellindividuo cercando il suo perfezionamento, a favore della societ dalla quale proviene, e la sua predica filantropica, dovr necessariamente godere della protezione dello Stato. Dallaltro canto, se dovessero costituirsi organizzazioni che, pur prefissandosi di raggiungere obiettivi simili, utilizzano mezzi e metodi non consoni ai propri fini, non possono essere inquadrate dentro al concetto di organizzazione religiose. La massoneria un esempio di mancata tutela religiosa, pur avendo un credo specifico, un rito particolare e luoghi appositamente dedicati per la predicazione delle proprie insegne e dei propri valori. Nei casi in cui vi un dubbio, ovvero, una dicotomia fra linsegnamento religioso professato e la pratica che ne consegue, lo Stato obbligato a fornire lo stesso tipo di protezione accordato alle organizzazioni religiose qualora vi sia comunanza di valori. Comunanza di valori significa un beneficio che si traduce in migliori condizioni di vita sociale e spirituale della societ. Si tratta di un assioma che prevede il riscontro oggettivo della societ e non lo stato soggettivo delle persone. Possiamo spiegarlo in questo modo: da una comunanza di valori deriva una protezione comune. Lo sviluppo del concetto della libert religiosa, la conditio necessaria per poter tutelare le aspettative e i diritti dei neo-credenti, cos come delle persone che gi possiedono una determinata concezione etica o morale e non propriamente religiosa. Una volta che la libert di professare diventa libert di fede e di credo, la si deve inquadrare dentro della libert religiosa e non semplicemente come libert di pensiero. Pontes de Mirando si occupa di questo argomento affermando che la libert di culto rientra nella libert di pensare. Sottolinea che la libert di credere o non credere potr essere invocata dai teisti quanto dagli atei. Egli afferma, infine, che liberdade de religio liberdade de se ter a religio que se entende, em qualidade, ou em quantidade, inclusive de no se ter"51. Solo una cosa non chiara: cosa succede quando la libert di culto assoggetta il fedele al simbolo e al maligno imponendogli cosa dire e cosa pensare. difficile parlare di beneficio sociale o
51

Francisco Cavalcanti Pontes de Miranda, Comentrios Constituio de 1967 com a Emenda n. 1, de 1969. 2. ed. So Paulo, Revista dos Tribunais, 1974. v. 5, p. 123. In Italiano: Libert di religione libert di avere la religione che si vuole, in qualit, o in quantit, incluso di non averla.

54

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

spirituale della societ, soprattutto nel caso della IURD. Non si evince nemmeno una tutela diretta del singolo nellesercizio della libert religiosa, ma solo una tutela generale ed estensiva che viene conferita in capo alle confessioni stesse. 5.4. LA PERSONALIT GIURIDICA DELLE CHIESE Nelle premesse abbiamo analizzato le differenze che esistono sulla persona giuridica. Per comprendere il fenomeno nella sua interezza, dobbiamo ripercorrere un po di storia ed entrare, cos, in sintonia con la dimensione sociale del fenomeno. Prima del 1890 la Chiesa Cattolica in Brasile godeva di una posizione privilegiata. Un decreto-legge, il 119-A del 7 Gennaio 1890, stanziava ogni anno, una sorta di rendita statale per il sostentamento dei ministri di culto cattolico. Con lavvento della Repubblica, proclamata nel 1891, il Brasile entr a far parte della cerchia di paesi senza religione ufficiale. Si procedette cos alla totale separazione fra chiesa e Stato, sulla base della laicit e della tolleranza, che garantiva a tutte le fedi diritti costituzionali. Sin dal 1891, lordinamento brasiliano riconosceva la personalit giuridica delle chiese ma come sole associazioni. Diciamo riconosceva, perch la situazione odierna differente, modificata dalla recente riforma del codice civile del 2003. Questi centri dimputazione giuridica dallora dovevano dotarsi perci di uno statuto sociale con indicazione espressa della propria organizzazione secondo lo schema previsto dalla Legge sui Registri Pubblici che, a sua volta, stabiliva i caratteri generali per il riconoscimento della personalit giuridica e le condizioni per liscrizione al CNPJ - Cadastro Nacional de Pessoa Jurdica (Registro Nazionale della Persona Giuridica). La nuova classificazione giuridica delle chiese di associazione che sono diventate organizzazioni religiose il frutto delle modifiche introdotte dalla Legge 10.406 del 10 Gennaio 2002 al codice civile e pi precisamente agli articoli 44 e 2031. La riforma del 2003, introdotta con la Legge n 10.825 del 22 Dicembre dello stesso anno, definisce non pi la chiesa ed i partiti politici in quanto associazioni, bens come organizzazioni che vantano una personalit giuridica di diritto privato. Questa riforma consente alle chiese di modificare la propria qualifica giuridica e di non applicare pi le regole specifiche delle associazioni contenute negli articoli 53 e 61 del codice civile. Questi ultimi si adeguano cos in funzione delle previsioni dellart. 203152, aggiungendo che le disposizioni del presente articolo, non si applicano alle

52

Art. 2031 As associaes, sociedades e fundaes, constitudas na forma das leis anteriores, bem como os empresrios, devero se adaptar s disposies deste Cdigo at 11 de janeiro de 2007. (Alterado pela L-011.127-2005). Art. 44, I, II e III, Disposies Gerais - Pessoas Jurdicas - CC; Art. 53, Associaes - CC; Art. 62 Fundaes - CC; Art. 966, Caracterizao e Inscrio - Empresrio CC: Associaes; Fundaes; Sociedades Pargrafo nico. O disposto neste artigo no se aplica s organizaes religiosas nem aos partidos polticos. (Acrescentado pela L-010.825-2003). In Italiano: Art. 2031 Le associazioni, societ e fondazioni, costituite secondo le leggi anteriori, cos come gli imprenditori, si dovranno adattare alle disposizioni di questo Codice fino all11 gennaio del 2007. (Modificato dalla legge L-011.127-2005). Art. 44,I,II e III, Disposizioni Generali - Persone giuridiche - CC; Art. 53, Associazioni - CC; Art. 62 Fondazioni - CC; Art. 966, Caratterizzazione e Iscrizione Imprenditore -CC; Associazioni; Fondazioni; Societ pragrafo unico. Quanto disposto in questo

55

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

organizzazioni religiose o ai partiti politici. Sembra scontato dover menzionare che le Chiese sono obbligate ad adattare i propri statuti sociali ai principi generali della buona fede contenuti nel codice civile. Invece nulla scontato nella tradizione del diritto ecclesiastico brasiliano, dato che il Brasile non dispone di una legislazione specifica che regolamenti il funzionamento delle entit religiose. Unaltra fonte da cui poter ricavare la logica generale rappresentata dai principi costituzionali gi applicati alle chiese in quanto associazioni. Larticolo 44 del codice civile stabilisce che le organizzazioni religiose, "(...) So livres a criao, a organizao, a estruturao interna e o funcionamento das organizaes religiosas, sendo vedado ao poder pblico negar-lhes reconhecimento ou registro dos atos constitutivos e necessrios ao seu funcionamento53. Vi chi sostiene che vi sia maggiore tutela nei confronti delle chiese-associazioni rispetto alle neo organizzazioni religiose, e si auspica che le chiese mantengano la struttura generale riconosciuta alle associazioni in funzione dellarticolo 5 della Costituzione Federale, la quale stabilisce un tratamento legislativo diferenciado para as mesmas54. Questa tutela, per cos dire rinforzata, deriva dalla clausole rigide, presenti nella costituzione, che non possono essere derogate dalla legge ordinaria, ma solo attraverso lintervento di una Assemblea Nazionale Costituente. 5.5. IMMUNIT FISCALE Limmunit fiscale degli enti assistenziali trova il suo fondamento giuridico nellart. 150, VI, lettera C55 della Costituzione Federale. In questo articolo il
articolo non si applica alle organizzazioni religiose n ai partiti politici. (Esteso dalla L-010.8252003). 53 In Italiano: sono libere la creazione, organizzazione, la strutturazione interna e il funzionamento delle organizzazioni religiose, essendo vientato al potere pubblico negargli il riconoscimento o la registrazione degli atti costitutivi e necessari al loro funzionamento. 54 Tesi sostenuta da Gilberto Garcia, avvocato e professore della STBSB autore del libro O Novo Cdigo Civil e as Igrejas, Ed. Vida, 2003. In Italiano: Trattamento legislativo differenziato per le stesse. 55 Art.150 - Sem prejuzo de outras garantias asseguradas ao contribuinte, vedado Unio, aos Estados, ao Distrito Federal e aos Municpios: I - exigir ou aumentar tributo sem lei que o estabelea; II - instituir tratamento desigual entre contribuintes que se encontrem em situao equivalente, proibida qualquer distino em razo de ocupao profissional ou funo por eles exercida, independentemente da denominao jurdica dos rendimentos, ttulos ou direitos; III - cobrar tributos: a) em relao a fatos geradores ocorridos antes do incio da vigncia da lei que os houver institudo ou aumentado; b) no mesmo exerccio financeiro em que haja sido publicada a lei que os instituiu ou aumentou; c) antes de decorridos noventa dias da data em que haja sido publicada a lei que os instituiu ou aumentou, observado o disposto na alnea b; * (Includo pela Emenda Constitucional n 42, de 19.12.2003) IV - utilizar tributo com efeito de confisco; V - estabelecer limitaes ao trfego de pessoas ou bens por meio de tributos interestaduais ou intermunicipais, ressalvada a cobrana de pedgio pela utilizao de vias conservadas pelo Poder Pblico;

56

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

VI - instituir impostos sobre: a) patrimnio, renda ou servios, uns dos outros; b) templos de qualquer culto; c) patrimnio, renda ou servios dos partidos polticos, inclusive suas fundaes, das entidades sindicais dos trabalhadores, das instituies de educao e de assistncia social, sem fins lucrativos atendidos os requisitos da lei; d) livros, jornais, peridicos e o papel destinado a sua impresso. 1 A vedao do inciso III, b, no se aplica aos tributos previstos nos arts. 148, I, 153, I, II, IV e V; e 154, II; e a vedao do inciso III, c, no se aplica aos tributos previstos nos arts. 148, I, 153, I, II, III e V; e 154, II, nem fixao da base de clculo dos impostos previstos nos arts. 155, III, e 156, I. * (Redao dada pela Emenda Constitucional n 42, de 19.12.2003) 2 - A vedao do inciso VI, a, extensiva s autarquias e s fundaes institudas e mantidas pelo Poder Pblico, no que se refere ao patrimnio, renda e aos servios, vinculados a suas finalidades essenciais ou s delas decorrentes. 3 - As vedaes do inciso VI, a, e do pargrafo anterior no se aplicam ao patrimnio, renda e aos servios, relacionados com explorao de atividades econmicas regidas pelas normas aplicveis a empreendimentos privados, ou em que haja contraprestao ou pagamento de preos ou tarifas pelo usurio, nem exonera o promitente comprador da obrigao de pagar imposto relativamente ao bem imvel. 4 - As vedaes expressas no inciso VI, alneas b e c, compreendem somente o patrimnio, a renda e os servios, relacionados com as finalidades essenciais das entidades nelas mencionadas. 5 - A lei determinar medidas para que os consumidores sejam esclarecidos acerca dos impostos que incidam sobre mercadorias e servios. 6 - Qualquer subsdio ou iseno, reduo de base de clculo, concesso de crdito presumido, anistia ou remisso, relativos a impostos, taxas ou contribuies, s poder ser concedido mediante lei especfica, federal, estadual ou municipal que regule exclusivamente as matrias acima enumeradas ou o correspondente tributo ou contribuio, sem prejuzo do disposto no art. 155, 2, XII, g. * (Redao pela Emenda Constitucional n 3, de 1993 - D.O.U. 18.03.93) 7 - A lei poder atribuir a sujeito passivo de obrigao tributria a condio de responsvel pelo pagamento de imposto ou contribuio, cujo fato gerador deva ocorrer posteriormente, assegurada a imediata e preferencial restituio da quantia paga, caso no se realize o fato gerador presumido. * (Redao pela Emenda Constitucional n 3, de 1993 - D.O.U. 18.03.93). In Italiano: Art. 150. Senza pregiudizio di altre garanzie assicurate al contribuente, vietato allUnione, agli Stati, al Distretto Federale e ai Comuni: I. esigere o aumentare tributo senza una legge che lo stabilisca; II. istituire trattamento diseguale tra contribuenti che si trovino in situazioni equivalenti, essendo proibita qualsiasi distinzione in ragione di occupazione professionale o funzione da loro esercitata, indipendentemente dalla denominazione giuridica dei redditi, titoli o diritti; III. riscuotere tributi: a) in relazione a fattori generanti avvenuti prima dellinizio della vigenza della legge che li abbia istituiti o aumentati; b) nello stesso esercizio finanziario in cui sia stata pubblicata la legge che li abbia istituiti o aumentati; c) prima che siano trascorsi novanta giorni dalla data in cui sia stata pubblicata la legge che li abbia istituiti o aumentati, ottemperato quanto disposto alla lettera b; IV. utilizzare un tributo con effetto di confisca; V. stabilire limitazioni al traffico di persone o beni tramite tributi interstatuali o intercomunali, fatta salva lesazione di pedaggi per lutilizzazione di strade conservate dal Governo; VI. istituire imposte su: patrimoni, redditi o servizi, gli uni degli altri; b) templi di qualsiasi culto; c) patrimoni, redditi o servizi dei partiti politici, incluse le loro fondazioni, gli enti sindacali dei lavoratori, delle istituzioni educative e di assistenza sociale, senza scopi di lucro, attesi i requisiti della legge; d) libri, giornali, periodici e la carta destinata alla loro stampa. 1 Il divieto di cui allinciso III, b, non si applica ai tributi previsti agli artt. 148, I, 153, I, II, IV e V, e 154, II; e il divieto di cui allinciso III, c, non si applica ai tributi previsti agli artt. 148, I, 153, I, II, III e V, e 154, II, n alla fissazione della base di calcolo delle imposte previste agli artt. 155, III, e 156, I. 2 Il divieto di cui allinciso VI, a, esteso alle autarchie e alle fondazioni istituite e mantenute dal Governo, in quanto si riferisce al patrimonio, al reddito e ai servizi vincolati alle loro finalit

57

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

legislatore intende rivendicare il prevalente carattere sociale delle entit assistenziali; si prefigge di agevolare i propri fini concedendo le immunit fiscali per lalto valore sociale. La parola tempio, nel dettato costituzionale, deve essere intesa in senso ampio, includendo anche le istituzioni preposte al suo mantenimento. Le esenzioni riguardano non solo tasse sugli immobili utilizzati per la celebrazione religiosa ma anche sui servizi religiosi offerti, decime o ricette destinate alla manutenzione dellistituzione, sullacquisto di altri immobili destinati al culto eccetera. Questa esenzione vale per la sola finalit di culto e significa che il regime di favore accordato dallordinamento brasiliano non potr essere concesso alle chiese proprietarie di emittenti televisive o di qualunque altro mezzo di comunicazione di massa. Secondo la dottrina, linterpretazione di queste norme non deve essere intesa in modo restrittivo. Infatti Bernardo Ribeiro de Moraes 56 spiega che Nas (sic) normas imunitrias devem ser interpretadas atravs de exegese ampliativa. No podem ser restritivamente interpretadas, uma vez que o legislador menor ou o intrprete no podem restringir o alcance da Lei Maior57. Un'altra parte della dottrina non solo non intende essere restrittiva, ma si propone di ampliare il privilegio dellimmunit per non compromettere lefficacia di questi enti ausiliari dei servizi pubblici. Aliomar Baleeiro 58 sostiene che As Instituies... de Assistncia Social, como auxiliares de servios pblicos, no tm capacidade econmica para pagar impostos. No visam lucros ou a remunerao dos indivduos que as promovem ou mantm. A imunidade... deve abranger os impostos que por seus efeitos econmicos... desfalcariam o patrimnio, ou diminuiriam a eficcia dos servios ou a integral aplicao das rendas aos objetivos especficos daquelas entidades59.
essenziali o a quelle da loro derivanti. 3 I divieti di cui allinciso VI,a), e al paragrafo precedente non si applicano al patrimonio, al reddito e ai servizi relativi allo sfruttamento di attivit economiche sorrette da norme applicabili a stabilimenti privati, o dove esista contropartita o pagamento di prezzi o tariffe da parte dellutente, n esonerano il promesso compratore dallobbligo di pagare limposta relativa al bene immobile. 4 I divieti di cui allinciso VI, lettera b) e c), comprendono solamente il patrimonio, il reddito e i servizi relativi ai fini essenziali degli enti in esse menzionati. 5 La legge determiner provvedimenti per informare i consumatori sulle imposte che incidono su merci e servizi. 6 Qualsiasi retribuzione o esenzione, riduzione di base di calcolo, concessione di credito presunto, amnistia o remissione, relativi a imposte, tasse o contributi, potr essere concesso soltanto con legge specifica, federale, statale o comunale, che regoli esclusivamente le materie sopra menzionate o il corrispondente tributo o contributo, senza pregiudizio di quanto disposto nellart.155, 2, XII, g. 7 La legge potr attribuire ai soggetti passivi di obbligo tributario la condizione di responsabile del pagamento di imposta o contributo, il cui fattore generante debba verificarsi successivamente, garantendo la restituzione immediata e preferenziale dellimporto pagato, nel caso levento generatore presunto non si realizzi. 56 Ribeiro De Moraes Bernardo, Curso de Direito Tributrio; Sistema Tributrio da Constituio, 1 edio, So Paulo, Revista dos Tribunais, volume 1, p. 407. 57 Nelle (sic) norme immunitarie devono essere interpretate attraverso lesegesi amplificativa, una volta che il legislatore minore o linterprete non possono restringere lestensione della Legge Superiore. 58 Aliomar Baleiro, Direito Tributrio Brasileiro, 10 edio, Forense, p. 108. 59 Le Istituzioni di Assistenza sociale, como ausiliari di servizio pubblico, non hanno la capacit economica per pagare le tasse. Non mirano al profitto o alla remunerazione degli individui che le

58

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

Se, quindi, da una parte lesenzione fiscale riguarda il tempio e le attivit connesse al culto, incluse donazioni e decime, poco importa se questo privilegio viene poi esteso alle altre attivit collegate ma non essenziali delle confessioni religiose. Per il solo caso della IURD, possiamo intravedere un interesse ad uninterpretazione ancor pi estensiva della norma e per un solo motivo: se per lungo tempo il vero profitto tax free sono state le decime dei fedeli, oggi il vero profitto si ricava dalla pubblicit sulla propria rete televisiva che, lo ricordiamo, la seconda a livello nazionale. Unultima considerazione importante quella di Paulo de Barros Carvalho: Cabem no campo de sua irradiao semntica todas as formas racionalmente possveis de manifestao organizada de religiosidade, por mais estrambticas, extravagantes ou exticas que sejam. E as edificaes onde se realizarem esses rituais havero de ser consideradas templos. Prescindvel dizer que o interesse da coletividade e todos os valores fundamentais tutelados pela ordem jurdica concorrem para estabelecer os limites de efuso da f religiosa e a devida utilizao dos templos onde se realize. E quanto ao mbito de compreenso destes ltimos (os templos), tambm h de haver uma exegese bem larga, atentando-se, apenas, para os fins especficos de sua utilizao60. Non importa quanto assurda, stravagante o esotica sia la religione. Gli edifici dove si svolgeranno i rituali saranno templi. Sar lordine giuridico a stabilire i limiti di effusione della fede religiosa e dell'uso corretto dei templi in cui si esercita. Un rimedio in favore delle confessioni religiose che non tiene conto di tutti i mali che, la presente ricerca, ha tentato di descrivere. 5.6. ALCUNE IDEE Durante la permanenza a Rio, avevamo ipotizzato, a mo di gioco, di fondare una chiesa evangelica. Avevamo scelto il nome, la gerarchia del clero e i punti saldi della nostra fede, pi o meno simili a quelli pentecostali. Sarebbero stati sufficienti quattrocentodiciotto Reais e alcuni giorni feriali per poter vedere il nostro sogno realt. Interessano poco, allordinamento giuridico brasiliano, la base teologica, la dottrina o il numero minimo di fedeli. La legge impone solo di ottenere i requisiti necessari alliscrizione al Registro delle Persone Giuridiche (CNPJ). Adempiuta una simile formalit, saremmo stati in grado di aprire un conto corrente e richiedere sia lesenzione fiscale per le offerte dei fedeli sia lesonero dalla tassazione su ogni eventuale transazione o rendita finanziaria. Come abbiamo visto, larticolo 44 del codice civile recita che: sono libere la creazione, lorganizzazione, la strutturazione interna e il funzionamento delle
promuovono e mantengono. Limmunit deve riferirsi relativa alle tasse che per i loro effetti economici dilapiderebbero il patrimonio, o diminuirebbero lefficacia dei servizi o unintegrale applicazione dei redditi agli obiettivi specifici di quelle entit. 60 In Italiano: Rientrano nel campo della sua irradiazione semantica tutte le forme razionalmente possibili di manifestazione organizzata della religiosit, per pi strambe, stravaganti o esotiche che siano. E le edificazioni dove si realizzino questi rituali dovranno essere considerati templi. Prescindibile dire che linteresse della collettivit e tutti i valori fondamentali tutelati dallordine giuridico concorrono per stabilire i limiti di effusione della fede religiosa e la debita utilizzazione dei templi dove si realizza. In quanto allambito di comprensione di questultimi, si deve avere unesegesi ben estesa, ai fini specifici del suo uso.

59

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

organizzazioni religiose, essendo vietato al potere pubblico negare il riconoscimento e la registrazione degli atti costitutivi necessari al loro funzionamento. Creata la chiesa avremmo fatto appello allarticolo 150 della Costituzione Federale, chiedendo limmunit del nostro tempio da ogni imposta sulla propriet, sul reddito, sui relativi servizi ai culti o attivit essenziali. La nostra chiesa sarebbe stata, inoltre, esente dalle imposte di propriet comunale, di propriet rurale, dalle tasse sugli autoveicoli, sui servizi ecc. Sufficiente intestare ogni bene alla chiesa di nuova conformazione. La lista di benefici non finisce qui. I ministri di culto, una volta scelti senza nessun criterio, sono esonerati dal servizio di leva 61 e godono del diritto di un regime di carcere speciale 62. Questo significa che, nel caso vi siano un abuso o gravi irregolarit nel funzionamento della chiesa, la sanzione penale sar scontata in un luogo di favore. La nostra chiesa , chiaramente, una provocazione. Non era nostra intenzione fondare una chiesa, ma soltanto rendere evidente come lordinamento brasiliano fomenti, incoraggi e protegga la creazione delle chiese evangeliche. La crescita di questo fenomeno religioso necessita inesorabilmente dellausilio del sistema diritto per poter svilupparsi ulteriormente. Un altro punto importante che le chiese, specialmente la IURD, hanno saputo consolidare il proprio potere in fasi successive. Il primo momento ha visto lespansione del fenomeno evangelico nei ceti meno abbienti, in seguito ai contrasti fra il Vaticano e la teologia della liberazione negli anni 70. Macedo apr una chiesa che si proponeva di migliorare la vita sociale e spirituale della societ. Una volta consolidato il potere in una piccola comunit di base, attraverso i simboli, la merce di culto e la paura del diavolo, iniziato lo stadio successivo: la conquista del settore medio attraverso la radio, la televisione e i piccoli spazi pubblicitari. Il terzo momento stato caratterizato dallappoggio, alle elezioni, dei candidati che si propongono vicini alla chiesa. Allo stato attuale desta preoccupazione lambizione di Macedo di voler trasformare il Brasile in un paese confessionale. Pensiamo, e speriamo, che la crescita economica che sta sperimentando il Brasile potrebbe allontanare i fedeli dalla IURD, cos come potrebbero farlo le probabili lotte interne per la successione di Macedo e tutte le azioni della Chiesa Cattolica atte a contenere lemorragia di fedeli che, ogni anno, decidono di avvicinarsi alle chiese evangeliche. Solo il tempo potr darci una riposta.

61 62

Art. 143 della Costituzione Federale. Art. 295 del Codice di Procedura Penale Brasiliano.

60

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

61

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

APPENDICE
1. Giornale DESTAK Rio di distribuzione gratuita, del 30 novembre 2009. A pagina 4 c larticolo che si intitola Abrir igreja costa R$ 418,00 e d imunidade tributaria.

2.

Il presidente del Brasile Luiz Incio Lula da Silva e O Bispo Edir Macedo fondatore della IURD.

62

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

63

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

BIBLIOGRAFIA Oltre al regesto in lingua spagnola, inglese e portoghese, qui di seguito, si vedano le annotazioni bibliografiche poste nelle note in calce alle pagine. CAMAYD-FREIXAS Erik, The Cult of the Goddess Mita on the Eve of a New Millennium: A Socio-Anthropological Look at a Caribbean Urban Religion, Latin American Issues, 13/1 (1997); CARNEIRO Edison, Candombls da Bahia, Ed. de Ouro, Rio de Janeiro 1969. CASSIRER Ernst, Antropologa Filosofica, Fondo de Cultura Economica, Mexico 1988. EADEM Migrazioni religiose e processi di adattamento: il candombl dal nuovo al vecchio mondo, relazione presentata al 12 congresso internazionale del CESNUR, Torino, 10-12 settembre 1998. FALDINI PIZZORNO Luisa (a cura di), Religione e Magia. Culti di possessione in Brasile, UTET, Torino 1997. GAXIOLA-GAXIOLA Manuel J. Latin American Pentecostalism: A Mosaic within a Mosaic, Pneuma: The Journal of the Society for Pentecostal Studies, vol. 13, n. 2, primavera 1991. MARIZ Ceclia L., Misso religiosa e migrao: novas comunidades e igrejas pentecostais brasileiras no exterior, Anlise Social, vo. XLIV (1), 2009. MARTINS MIRANDA David, Tongues of Fire. The Explosion of Protestantism in Latin America, Basil Blackwell, Oxford 1990. - Missionrio David Miranda, Igreja Deus Amor, San Paolo (Brasile) s.d. MIRANDA, Jorge. Manual de direito constitucional: direitos fundamentais. Coimbra: Coimbra Editora, 1988. v. 4. PETERSEN Douglas, The Formation of Popular, National, Autonomous Pentecostal Churches in Central America, Pneuma: The Journal of the Society for Pentecostal Studies, vol. 16, n. 1, primavera 1994. PONTES DE MIRANDA, Francisco Cavalcanti, Comentrios Constituio de 1967 com a Emenda n. 1, de 1969. 2. ed. So Paulo: Revista dos Tribunais, 1974. PRANDI Reginaldo, Citt in trance. Culti di possessione nella metropoli brasiliana, trad. it., ACTA, Roma 1993. RAMOS David, Historia de la Iglesia de Dios Pentecostal M.I., Una Iglesia Ungida Para Hacer Misin, Editorial Pentecostal, Puerto Rico 1992. RIBEIRO DE MORAES Bernardo, Curso de Direito Tributrio; Sistema Tributrio da Constituio, 1 edio, So Paulo, Revista dos Tribunais, volume 1. SILVA, Jos Afonso da. Curso de direito constitucional positivo. 5 ed. rev. e ampl. de acordo com a nova Constituio. So Paulo: Revista dos Tribunais, 1989. SILVEIRA CAMPOS Leonildo, Teatro, templo e mercado. Organizao e marketing de um emprendimento neopentecostal, So Paulo, VOZES Simpsio; So Bernardo, UMESP, 1997.

64

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

STOLL David, Is Latin America Turning Protestant? The Politics of Evangelical Growth, University of California Press, Berkeley-Los Angeles-Londra 1990. ZOCATELLI Pierluigi, Le Religioni in Italia, CESNUR, Editrice Elledici, Torino, 2006. RIVISTE EUROPEE E AMERICANE BEYER Peter, The City and Beyond as Dialogue: Negotiating Religious Authenticity in Global Society. Social Compass 45 (1): 67- 79. 1998. DOBBELAERE Karel, Relations ambigus des religions la socit globale. Social Compass 45 (1): 81- 98. 1998. FRESTON Paul, Pentecostalism in Latin America: Characteristics and Controversies. Social Compass 45 (3): 335- 358. 1998. - Evangelicals and Politics: A Comparison Between Africa and Latin America. Journal of Contemporary Religion, 13 (1): 37- 49.1998. FRIGERIO Alejandro, Les sectes vues par les religions: le discours mdiatique des prtres et des pasteurs en Argentine. Social Compass 45 (3): 437- 459. 1998. GARMA NAVARRO Carlos, The Socialization of the Gifts of Tongues and Healing in Mexican Pentecostalism. Journal of Contemporary Religion, 13 (3): 353- 361. 1998. HUNT Stephen, Managing the Demonic: Some Aspects of the Neo-Pentecostal Deliverance Ministry. Journal of Contemporary Religion, 13 (2): 215- 230. 1998. LAMPE Armando, The Popular Use of the Charismatic Movement in Curao. Social Compass 45 (3): 429- 436. 1998 LEMAN Johan, The Italo- Brussels Jehovas Witnesses Revisited: From Firstgeneration Religious Fundamentalism to Ethno-religious Community Formation. Compass 45 (2): 219- 226. 1998. MALLIMACI Fortunato, La diversit religieuse dans la cit globale: htrognit institutionnelle et individualisation du croire. Social Compass 45 (1): 57- 63. 1998. MARIZ Cecilia, Changements rcents dans le champ religieux brsilien. Social Compass 45 (3): 359- 378. 1998. MC LEOD Hugh The Urban/ rural Dichotomy in European and North American Religious History from the Eighteen Century to the Twentieth. Social Compass 45 (1): 7- 19. 1998. MELLOR Philip A., SHILLING Chris, Lorsque lon jette de lhuile sur le feu ardent: scularisation, homoduplex et retour du sacre. Social Compass 45 (2): 297320. 1998. MINNEMA Lorens, La religion comme systeme de sens. Introduction la sociologie de la religion de Niklas Luhmann. Social Compass 45 (2): 279- 296. 1998. MORRIS Brian, Matriliny and the Mother Goddess Religion.. Journal of Contemporary Religion, 13 (1): 91- 102 .1998. REMY Jean Villes, espaces publics et religions: rcits desprance er pratiques quotidiennes. Social Compass 45 (1): 23- 42. 1998. SICKING Thom, Globalisation de religions particulres et particularisation de religions globales. Social Compass 45 (1): 99- 105. 1998.

65

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

VALENTE Ana Lucia, Les ambiguts du catholicisme face la question noire du Brsil. Social Compass 45 (3): 417- 428. 1998. ALTRE PUBBLICAZIONI BIRMAN Patricia, Entre Frana e Brasil: Viagens Antropolgicas num Campo (Religioso) Minado. Horizontes Antropolgicos 10: 35-60. Rivista del PPGAS dell UFRGS (Porto Alegre, Brasil). 1999. MARIZ Cecilia, A teologia de batalha espiritual: Uma reviso da bibliografa. BIB (Revista Brasileira de Informao Bibliogrfica em Cincias Sociais) 47: 33-48. 1999. MIGUEZ Daniel, Why are pentecostals politically ambiguous? Pentecostalism and politics in Argentina, 1983-1995. European Review of Latin American and Caribbean Studies 67: 57-74. 1999. NUNES ROSADO M. J. F., Women, Family and Catholicism in Brazil: The Issue of Power. En Sharon K. Houseknecht and Jerry G. Panhurst (ed.), Family, Religion and Social Change in Diverse Societies , p. 347-362. New York: Oxford University Press. 2000. - Religion and Womens rights: the Fundamentalist Face of Catholicism in Brazil. En Courtney W. Howland (ed.), Religious Fundamentalisms and the Human Rights of Women , p. 293-302. New York: St. Martins Press. 1999. PIERUCCI Antonio Flavio, Sociologa da religio: Area impuramente acadmica in O que ler na cincia social brasileira (1970-1995). Vol 2, Sociologa. Braslia: Sumar/ANPOCS. 1999.

66

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche Le chiese evangeliche in Brasile

RINGRAZIAMENTI Alla Associazione AMAR, a Roberto e Leandro. A suor Maria de Fatima do Nascimento, Serva di Maria Riparatrice. Alla prof.ssa Cecilia L. Mariz - Dipartimento di Scenze Sociali dellUniversit Statale di Rio de Janeiro. A Maria Margarida Ellenbogen Pressburger, presidente della Commissione Diritti Umani e Assistenza Giudiziaria dellOrdine degli Avvocati di Rio de Janeiro. Al prof. Enzo Rossi, Presidente del Centro di Ricerche Economiche e Giuridiche dellUniversit di Roma Tor Vergata. A Gaetano Nunnari per la sua gentilezza e collaborazione.

67