Sei sulla pagina 1di 40

Poste Italiane spa Giovedì

Sped. abb. postale 20 dicembre 2018


DL 353/2003 anno LI (51° nuova serie)
(conv. in L. numero 45
27/02/2004 n. 46) euro 1,30
art. 1, comma 1
cn/fc/giornale locale
Redazione:
via don Minzoni, 47
47521 Cesena
tel. 0547 1938590
fax 0547 328812 45
Inserto speciale 7-9 Capodanno 29 Confcommercio Il Corriere Cesenate
Il Natale Giornata della Pace Cesenate si ferma per due settimane
nella tradizione Il messaggio Tornerà
nelle case
e nella gente di papa Francesco dei lettori
e in edicola
Cnateoncerti e presepi di ogni
genere in tutto il Cese-
che si appresta a vive-
B ergoglio si sofferma sulla
buona politica nel mes-
saggio pubblicato per il 1°
giovedì 10 gennaio
Continui aggiornamenti
re la nascita di Gesù Bam- gennaio e indirizzato ai po- Buon Natale! su corrierecesenate.it
bino. L’elenco degli eventi poli di tutto il mondo
Inserto di 8 pagine

Il Natale è la festa di un incontro con una Persona che dà alla vita un senso nuovo

L’Avvenimento

PRESEPE REALIZZATO DALLA FAMIGLIA GUALTIERI


NELLA ROCCA DI MONTIANO
(FOTO MATTEO VENTURI)

A uguro di vivere questo Natale secondo tre “S”. La


prima “S” è stupore. Ho letto da qualche parte che
una volta una figura fissa del presepio ero lo stupito.
STUPORE, SILENZIO, STELLA Messaggio natalizio del vescovo Douglas
Lo si poneva abitualmente nel punto più lontano del
presepe, ma sempre in direzione della grotta: un pic- perso lo spirito dell’infanzia. E questo spirito, se alimentato, per- sce nel rumore. Tutti, credenti e non
colo uomo con la mano alla fronte a modo di visiera, mane nel trascorrere del tempo e nel passare delle diverse età della credenti, hanno bisogno di imparare
che guardava la grotta tutto stupito. G. K. Chesterton vita. un silenzio che permetta all’Altro di
ha detto che “il mondo non perirà certo per man- La seconda “S” è silenzio. Dice la Bibbia che mentre un profondo si- parlare, quando e come vorrà, e a
canza di meraviglie, ma di meraviglia”. Per vivere lo lenzio avvolgeva ogni cosa, nella notte - a metà del suo corso - la noi di comprendere quella parola”
stupore dobbiamo, come dice il Vangelo, ritornare a Parola del Signore scese dal suo trono regale in mezzo agli uomini (Giovanni Paolo II, Lett. ap. Orien-
essere come bambini (cfr Mt 18, 3). È un’operazione di (cfr Sap 18, 14-15); ecco perché celebriamo la nascita di Cristo a tale lumen, 16).
cui non dobbiamo vergognarci. Solo se ritorniamo a mezzanotte. Nel silenzio Dio ha parlato. E nel silenzio l’uomo La terza “S” è stella. È un altro im-
essere bambini possiamo stupirci ancora delle cose ascolta. Dice un bellissimo testo del Magistero della Chiesa: dob- portante simbolo natalizio. Rappre-
semplici e belle che ci capitano intorno. È vero che ci biamo ammettere che abbiamo tutti “bisogno di questo silenzio senta Gesù che la liturgia chiama ‘la stella del mattino’
sono tante cose brutte. E ne dobbiamo essere consape- carico di presenza adorata”; ne ha bisogno “la teologia, per poter perché “fa risplendere sugli uomini la sua luce serena”
voli. Ma ci sono anche cose belle. Per esempio, una di valorizzare in pieno la propria anima sapienziale e spirituale”; ne (Exsultet pasquale); indica anche Maria, la vergine che
queste è proprio la notizia sempre nuova che in questi ha bisogno “la preghiera, perché non dimentichi mai che vedere in questo Natale con Giuseppe ci conduce - come la
giorni ci raggiungerà, attraverso i canti, le musiche, i Dio significa scendere dal monte con un volto così raggiante da es- stella cometa - a Gesù; ma è anche la nostra stella; si
simboli, le luci; è l’annuncio del Natale: “È nato per sere costretti a coprirlo con un velo (cfr. Es 34, 33) e perché le nostre dice infatti, in gergo, seguire la propria stella! Auguro
voi un Salvatore” (Lc 2, 11). E possiamo chiederci: per- assemblee sappiano fare spazio alla presenza di Dio, evitando di che questa stella porti ciascuno a realizzare i sogni di
ché il presepio non ci stupisce più? Perché non ci celebrare se stesse”. (…) Ne ha bisogno l’uomo di oggi che spesso bene, di bellezza e di verità che dimorano nel profondo
riempie gli occhi e il cuore di gioia come una volta non sa tacere per paura di incontrare se stesso, di svelarsi, di sen- del suo cuore.
quando eravamo bambini? Forse perché abbiamo tire il vuoto che si fa domanda di significato; l’uomo che si stordi- Douglas, vescovo
Opinioni Giovedì 20 dicembre 2018 3

Società Vedere il bene nonostante tutto


D
icembre si è aperto con una notizia: in Italia nel 2017 sono nati 458.151 crisi economica che dura da più di dieci
bambini, oltre 15mila in meno rispetto al 2016. I dati del Rapporto Istat anni. Ma non è l’economia la sola
sulla natalità e fecondità della popolazione residente nel nostro Paese ragione.
confermano quanto già si sapeva, ovvero che l’Italia sarà sempre meno L’elemento fondamentale che manca è
popolata e non basteranno a salvarla i bambini nati da genitori stranieri perché la speranza e la fiducia di poter avere
anche tra le donne straniere diminuisce il numero medio di primi figli, che un futuro. La politica che alimenta le
tradotto vuol dire che fanno sempre meno figli, come le italiane. E l’Umbria paure della gente - non solo in Italia per
non fa eccezione, anzi, è la Regione in cui più forte è la diminuzione dei primi lucrarne in termini di consenso
figli. L’Istat non spiega perché ciò accade, ma sappiamo che le ragioni sono elettorale, non fa che aggravare la
molte e che questo dato è un segnale chiaro della mancanza di speranza nel situazione. La paura degli adulti di
futuro. fronte al nuovo che si presenta davanti
I giovani - quando diciamo giovani pensiamo in realtà ad adulti di trent’anni - (dagli immigrati all’intelligenza
fanno fatica a immaginarsi un futuro in questo Paese che è ancora dentro una artificiale, dalle canzoni ‘trap’ ai social
network e alle fake news diffuse per
ingannare le persone) diventa il peggior
Tra pochi giorni è Natale. La festa di un bambino nemico dei giovani. Il Censis descrive
gli italiani sempre più “incattiviti”
che ha cambiato il mondo cambiando il cuore perché delusi e frustrati. Lo scenario è
LA CLASSE 1B DELL’ISTITUTO TECNICO AGRARIO DI CESENA
DAVANTI ALL’ALBERO E AL “PRESEPE AL CENTRO DEL MONDO” - e gli occhi - degli uomini e delle donne desolante e anche nelle comunità
cristiane si trovano delusione e
CHE HA REALIZZATO, CON IL PROFESSOR VILLER BRIGHI
di ogni tempo e di ogni luogo mancanza di speranza, e si cerca rifugio
in un mondo che non c’è più. In questo
senso l’invito di papa Francesco a
creare un’alleanza tra giovani e vecchi,
che la società dei consumi considera
entrambi “scarti, non è solo una
Politiche migratorie
La poesia provocazione ma una prospettiva di
impegno.
La tentazione di arrendersi è forte, e nei
Italia dalle porte socchiuse secoli i cristiani l’hanno affrontata più

ppare una contraddizione tra quello che L’anno zero volte.


L’hanno superata coloro che hanno

A emerge dal dibattito pubblico e dalle opinioni


delle persone sui fenomeni migratori e quello
che invece accade quando gli italiani parlano degli
immigrati. Così le decisioni politiche finiscono per
Un volo d’aquila dell’eterno
forzò il nostro recinto,
creduto fino in fondo nella vittoria di
Gesù sulla morte e sul male. Dai martiri
dei primi secoli ai benedettini che nel
Medioevo fecero dei loro monasteri
diventare parziali, perché si preferisce esaltare una
un’onda immensa si infranse centri di fede e di cultura che avrebbero
parte invece di proporre una sintesi. sul promontorio della storia alimentato la cultura europea, fino ai
Una ricerca condotta da Ipsos nel 2018 evidenzia che tempi più recenti quando sotto i regimi
la maggioranza dei cittadini non assume una l’infinito, commosso di ogni colore, tra la massa di cristiani
posizione estremista: il 72 per cento sostiene che il dal nostro contorto cuore allineati e osannanti, minoranze
diritto d’asilo vada attuato e che le persone che coraggiose hanno coltivato l’antidoto
hanno bisogno di rifugio vadano tutelate. Inoltre il e dalla sua mappa di ferite, alla violenza del potere sostenuti e
61 per cento afferma di essere preoccupato di un irruppe nel tempo illuminati dal Vangelo. Per i cristiani la
crescente sentimento razzista e discriminatorio in un abbraccio che sutura speranza ha la sua ragione d’essere in
verso i cittadini stranieri. Infine il 42 per cento la nostra carne al cielo. Dio che nella resurrezione del Figlio ha
dichiara che l’Italia in quanto Paese di tradizione vinto la morte assicurandoci che né la
cattolica non dovrebbe tirarsi indietro nell’assistenza morte né il male avranno l’ultima
ai migranti. Allo stesso tempo, si legge nel Rapporto Si poteva limitare parola sulla Storia.
Ismu sulle migrazioni 2018 che il 41 per cento degli a darci una mano, Gesù ha dato ai suoi seguaci la
italiani vede l’immigrazione come un problema. Si invece Lui è voluto venire, possibilità di vedere il bene dove
sovrastima il numero di migranti presenti sul sembra non possa esserci. “Ricevo
territorio con un rapporto di 1 a 3,6 e il 44 per cento
inaugurando l’anno zero continuamente - ha detto il cardinale
sostiene che gli immigrati non si sforzano di Gualtiero Bassetti ad Avvenire, in un’
integrarsi nella cultura del nostro Paese. Insomma si Franco Casadei intervista pubblicata l’8 dicembre -
rivela una posizione articolata che rivela la lettere di incontri, anche piccoli, di
complessità della situazione, dove accoglienza e uomini e donne di buona volontà che
paura di non essere rispettati convivono. hanno a cuore il bene comune della
Le attuali scelte della politica vanno verso l’ascolto singoli Stati. Tuttavia le difficoltà per il Governo italiano propria città, provincia o regione.
della paura. Lungo questa direttrice si sta nascono soprattutto dalla tentazione di schierarsi per la Esperienze che forse andrebbero messe
posizionando anche il rinvio della firma del Global chiusura delle frontiere. D’altronde alcuni dei suggerimenti in rete in una sorta di Forum civico.
Compact for migration. Un trattato internazionale contenuti nel testo non sono in linea con l’attuale posizione del Occorrono giovani laici…che sappiano
promosso dall’Onu per adottare un approccio Governo. Come osserva il sociologo Maurizio Ambrosini cucire reti di solidarietà e di cura. E che
globale al fenomeno dei flussi migratori. Ci si è resi l’accordo “prevede la disponibilità e la flessibilità di percorsi di soprattutto sappiano essere il sale della
conto che per affrontare la questione non possono immigrazione regolare, l’impegno a salvare vite dei migranti in terra”. Tra pochi giorni è Natale. La festa
essere lasciati soli i singoli Paesi. Il trattato vorrebbe pericolo, l’impiego della detenzione dei migranti solo misura di di un bambino che ha cambiato il
offrire un quadro normativo per ordinare i flussi di ultima istanza… la riduzione dei costi dell’invio delle rimesse”. mondo cambiando il cuore - e gli occhi
mobilità umana in modo sicuro e regolare. Dato che Insomma l’Italia per ora sceglie di lasciare le porte socchiuse - degli uomini e delle donne di ogni
però il Global Compact delega ai diversi sistemi con la speranza che un giorno torni ad aprirle per riprendersi il tempo e di ogni luogo.
nazionali il modo di realizzare le politiche di suo ruolo costruttivo nello scenario internazionale. Maria Rita Valli
accoglienza si lascia ampia libertà di manovra ai Andrea Casavecchia
4 Giovedì 20 dicembre 2018 Vita della Diocesi

✎ NOTIZIARIO DIOCESANO IL GIORNO


Celebrazioni natalizie in Cattedrale a Cesena
Giovedì 20 dicembre, alle
DEL
16: presepio vivente per le
vie della città organizzato
SIGNORE
dalla scuola “Fondazione
Sacro Cuore”. Il Natale è un mistero da proclamare a gran voce
Lunedì 24 dicembre:
Domenica 23 dicembre
La Parola
vigilia del Natale (non
Quarta domenica di Avvento - anno C
scoprire nella gioia, nell’esultanza, alla di ogni giorno
sarà celebrata la Messa madre quel mistero che non poteva
delle 18). A mezzanotte: Mi 5,2-5; Salmo 79; Ebr 10,5-10; conoscere. Mistero che Elisabetta lunedì
Messa solenne nella Notte Lc 1,39-45 proclama a gran voce non con il 24 dicembre
Santa, presieduta dal silenziatore o nel sussurro fra le due sante Adele e Irmina

L
vescovo Douglas. a progressione della liturgia nelle donne. È tanto alto il mistero da farla 2Sam 7,1-5.8-
Martedì 25 dicembre, domeniche precedenti è passata dallo esplodere. 12.14.16; Salmo 88;
Natale del Signore: Messe scenario naturale, per toccare il profeta Il Figlio nel grembo di Maria si annuncia Lc 1,67-79
alle 7, 8,30, 10 e 11,30. Alle che dimorava nella solitudine desertica e senza parole, la sua sola presenza fa
18 Messa solenne raggiungere chi poteva essere il suo sussultare chi è tanto libero e percettivo martedì 25
presieduta dal vescovo. interlocutore. Ora culmina in due donne nelle vie dell’Altissimo da coinvolgere Natale del Signore
Sarà eseguita la “Missa che stanno vivendo quanto è più naturale tutta la madre che non si dimostra un Is 9,1-6; Sal 95;
Rex Pacis” di Valeriano per la natura femminile, per cui è stata contenitore inerte, magari specializzato Tt 2,11-14; Lc 2,1-14
Tassani; esegue la Schola predisposta nel corpo e nello spirito: la asettico, ma un essere vivo che lascia
cantorum “Santa Cecilia” maternità. Non si tratta di due maternità a germinare e crescere in sé un altro essere, mercoledì 26
(tromba: Marco Tampieri; tutti gli effetti, rientranti in canoni normali, pienamente vivo e vitale. santo Stefano
organo: Terzo Campana; quotidianamente verificati. Maria viene riconosciuta come primo martire
direttore: maestro Gianni Elisabetta concepisce fuori tempo, in una benedetta e raccoglie in sé tutte le At 6,8-10.12; 7,54-60;
Della Vittoria). stagione della vita in cui la maternità ormai benedizioni che lo Spirito aveva Sal 30; Mt 10,17-22
Mercoledì 26 dicembre, Santo Stefano: orario festivo. è impensabile. Maria si colloca addirittura disseminato nei secoli della storia
Lunedì 31 dicembre: alle 18, celebrazione per ringraziare il su di un altro piano: la sua è una maternità d’Israele sulle donne in ascolto del piano giovedì 27
Signore di tutti i benefici elargiti nell’anno 2018, presieduta dal che sfugge all’azione dell’uomo e della di salvezza. Elisabetta non si esalta o si san Giovanni apost.
vescovo Douglas. Canto del “Te Deum”. donna e ha vitalità solo nello Spirito. ritiene privilegiata, accoglie ma colloca: ed evangelista
Martedì 1 gennaio, Solennità di Maria Santissima Madre di Dio: Elisabetta è una donna doppiamente la giovane cugina rompe i protocolli e i 1Gv 1,1-4; Sal 96;
Giornata della pace (festa di precetto, orario festivo). Alle 15 percettiva: ode il saluto della cugina, ma ranghi sociali, la giovane è la Madre del Gv 20,2-8
Marcia della Pace: raduno presso la chiesa di San Domenico; si non bada a se stessa, è già rivolta al figlio. Signore. Maria non ha compiuto opere
concluderà in Cattedrale con testimonianze. Alle 18 Messa Proprio questi sensibile, già nel grembo altisonanti; ha solo accolto, giocandosi venerdì 28
solenne presieduta dal vescovo Douglas. della madre, alla Presenza, sussulta e le totalmente sul piano della fede. Si è santi Innocenti
Domenica 6 gennaio, Epifania del Signore (festa di precetto, comunica la pienezza dello Spirito Santo. lasciata usare sul piano della storia 1Gv 1,5-2,2;
orario festivo): alle 18 Messa solenne presieduta dal vicario Pienezza irresistibile che si traduce subito in dell’umanità quale strumento di salvezza Salmo 123; Mt 2,13-18
generale monsignor Pier Giulio Diaco. un inno dispiegato a gran voce e con tanto per tutti. Fede che è Amen, adesione
Le celebrazioni liturgiche saranno animate nel canto dalla calore. totale, senza riserve, senza conteggi in sabato 29
Schola diocesana “Santa Cecilia”. Dal 25 dicembre al 13 gennaio Il figlio di Elisabetta che, da adulto, saprà assoluto abbandono nel presente e san Tommaso Becket
tutti sono invitati a visitare l’artistico presepio allestito dalla rimanere nel luogo e nel ruolo che nella nell’inimmaginabile futuro. 1Gv 2,3-11; Salmo 95;
famiglia Gualtieri di Montiano nella cripta della Cattedrale. storia gli è affidato dallo Spirito, ora fa Cristiana Dobner Lc 2,22-35

✎ A MESSA DOVE (La cura nell’aggiornamento degli orari è sempre massima. Ci scusiamo per eventuali disguidi)

Messe feriali Villachiaviche,


Santo Stefano, San Paolo,
Sant’Andrea in B.,
San Mamante
Cesenatico
Sabato:16 Villamarina
Mercato Saraceno
ore 18 a San Damiano di
Roncofreddo Sorrivoli: 11,15;
Diolaguardia: 9;
a Cesena Santa Maria della Sper.,
San Mauro in Valle,
10.30 Santuario del Suffragio, 16,30 San Giuseppe Mercato Saraceno Gualdo: 18 (sabato), 11;
6.30 San Domenico (giovedì) Casalbono 17,30 Conv. Cappuccini, (al sabato); Sarsina
Diegaro, Torre del Moro,
6.50 San Carlo Borello, San Giorgio 11.00 Santuario Addolorata, Boschetto, Santa Maria Nuova, 10; Concattedrale: ore 18
7.00 Convento Cappuccine, 18.30 Convento Cappuccini, Basilica del Monte, Santa Maria Goretti Pieve di San Damiano (sabato); 7 / 9 / 11 / 18;
Cappella dell’ospedale San Pietro, Sant’Egidio, San Domenico, 18 San Giacomo 11,30; Linaro: 11,15; Casa di rip.: 16 (sabato);
(da lunedì a venerdì) San Paolo, Sant’Egidio, 18,30 Valverde prima domenica mese: Tavolicci: 10,30 (liturgia
Ponte Pietra, Bulgarnò
7.30 Basilica del Monte, Tipano San Bartolo, 20 Sala 8,30 a Montejottone e Cella; della Parola con Eucar.);
San Mauro in Valle, 20.00 San Pio X, Pioppa, Santo Stefano, Festivi:8 Bagnarola, San Giacomo, seconda, terza e quarta Ranchio: 20 (sabato), 11;
Martorano San Giovanni Bono, Villachiaviche, San Giorgio, Santa Maria Goretti domenica: 8,30 a Taibo; Sorbano: 9.30;
7.35 Chiesa Benedettine Ruffio, Pievesestina, Calabrina, Calisese, 8,30 Sala, Boschetto terza domenica: 8,30 a Turrito: 17 (sabato), 10;
8.00 Cattedrale, Calisese, Gattolino Gattolino, Ponte Pietra, 9 Cappuccini Ciola;Valleripa: 9; San Martino in Appozzo: 9
San Paolo, Addolorata, 20.30 Ronta Madonna del Fuoco, 9,15 San Pietro Rontagnano: 9; (liturgia Parola con Eucaristia);
Villachiaviche,
Capannaguzzo (solo sabato),
Messe festive San Mauro in Valle,
Pievesestina, Bulgaria,
9,30 Valverde
9,45 Cannucceto
Montecastello: 11,15
Montepetra: 8.30
Quarto: 10,30;
Pieve di Rivoschio: 15,30;
8.30 Osservanza, 7.00 Cattedrale, San Carlo Pioppa, San Carlo, 10 Villamarina, Villalta Piavola: prefestiva sabato Romagnano: 11,15;
Madonna delle Rose, 7.30 Santuario dell’Addolorata, San Vittore, Tipano, 10,30 Cappuccini, ore 18 (San Giuseppe), Pagno: 16 (seconda dom).
San Rocco, Sant’Egidio, Martorano, Calabrina, Macerone, Capannaguzzo San Giuseppe 9,30 chiesa parrocchiale; Verghereto
Santo Stefano, Case Finali, Villachiaviche 11.10 Torre del Moro 11 San Giacomo, Sala, San Romano: 11 ore 15 (sabato), 9;
Ponte Pietra 8.00 Basilica del Monte, 11.15 Madonna delle Rose, Boschetto Serra: 15 Balze (chiesa parr): 11,15;
9.00 Suffragio, Addolorata San Pietro, San Pio X, Martorano, Diegaro 11,15 Santa Maria Goretti, Montecoronaro: 10;
10.00 Cattedrale Santa Maria della Sper. 11.30 Cattedrale, San Pietro, Bagnarola Montiano Montecoronaro orat. Ville
15.00 Cappella del cimitero San Mauro in Valle, Osservanza, San Rocco, 17,30 Cappuccini ore 20 (sabato); 9. (al sabato): 16; Alfero: 17
18.00 Cattedrale, Calisese, Torre del Moro, Case Finali, San Pio X, 18 San Giacomo Montenovo: ore 18 (sab.); 11,15; Pereto: 10;
San Domenico, San Paolo, Madonna del Fuoco, Santa Maria della Sper. 18,30 Zadina (hotel Zadina) (sabato), 10,30 Riofreddo: 10; Corneto: 11
San Rocco, Macerone 15.00 Cappella cimitero urbano Civitella di Romagna
Santa Maria della Sper. 8.30 Cattedrale, Cappuccine, 17.00 Cappella ospedale Bufalini Giaggiolo: 10,15
18.30 San Pietro, San Bartolo, San Rocco, Case Finali, 18.00 Cattedrale, San Domenico Civorio: 9
Sant’Egidio, Cappuccini, Tipano, San Cristoforo, 18.30 Convento Cappuccini, Gambettola
Ponte Pietra, Tipano Gattolino, Roversano San Pietro, Sant’Egidio, chiesa Sant’Egidio abate: SETTIMANALE DI INFORMAZIONE DELLA DIOCESI DI CESENA-SARSINA FONDATO NEL 1911
20.00 San Pio X, San Vittore, 8.45 San Martino in Fiume Ponte Pietra 8,30 / 10 / 11,15 / 17. “Un po’ di lievito fa fermentare tutta la pasta” (Gal 5,9)
Gattolino, Torre del Moro, 9.00 San Giuseppe (Cesena 19.00 San Bartolo, Consolata: 19 (sabato);
Capannaguzzo (da lun a ven), corso Comandini), Villachiaviche 7,30 / 9,30 Direttore responsabile Redazione, Segreteria e Amministrazione
Francesco Zanotti via don Minzoni, 47
Pievesestina, Martorano (ven.) chiesa Benedettine, Gatteo ore 18 (sabato); 47521 Cesena (Fc) tel. 0547 1938590,
Editore e Proprietà
20.15 San Carlo
20.30 Villachiaviche,
San Bartolo, San Domenico,
Santo Stefano, San Paolo, Comuni del 9 / 11
Sant’Angelo: 18,30 (sab.);
Associazione diocesana fax 0547 328812,
www.corrierecesenate.it
San Mauro in Valle (merc. e ven.) Sant’Egidio, Ponte Pietra, comprensorio 10; Casa di riposo: 9.
Corriere Cesenate
via don Minzoni, 47 Conto corrente postale n. 14191472
E-mail: redazione@corrierecesenate.it
Diegaro, Pievesestina, Istituto don Ghinelli: 18,30 47521 Cesena (Fc)
Sabato e vigilie Capannaguzzo, Bagnile, Bagno di Romagna (sabato), 7,30 e 10 Presidente: Marco Muratori
Abbonamenti
annuo ordinario euro 48;
7.30 San Mauro in Valle Santa Maria Nuova, ore 18,30 (sabato); Gatteo Mare: Consiglieri: sostenitore 70 euro; di amicizia 100 euro;
8.00 San Paolo San Vittore, San Carlo, 11,15 / 18,30 Festivi 8 / 11,15 Walter Amaducci (vice presidente) estero (via aerea) 100 euro.
8.30 Madonna delle Rose, Ruffio, Bulgaria, Borello San Piero in Bagno: Longiano Ernesto Giorgi (segretario)
Pier Giulio Diaco Settimanale d’informazione
San Bartolo, 9.30 Cappella del cimitero, chiesa parrocchiale Sabato:18 Longiano-Santuario; Andrea Budelacci Autorizz. Trib. Forlì n. 409, 20/2/68 -
Cappella cimitero urbano Santuario dell’Addolorata, ore 17 (sabato); 18,30 Crocetta; Iscrizione al Registro nazionale
15.00 Cappella cimitero Cesena, della stampa n. 4.234
Madonna delle Rose, 8 / 11 / 17. 20 Budrio Testata che percepisce
Formignano Villachiaviche, Chiesa San Francesco: Festivi: 7,30 Longiano-Santuario, i contributi pubblici all’editoria Stampa
15.30 Macerone (Lieto Soggiorno) Rotopress www.rotoin.it
17.00 Capp. ospedale “Bufalini”, Montereale, San Tomaso 10 / 15,30 ore 9 Budrio; Il Corriere Cesenate, tramite la Fisc via Brecce - 60025 Loreto (Ancona)
9.45 Bulgarnò Ospedale “Angioloni”: ore 8,30 Crocetta; (Federazione Italiana Settimanali Cattolici)
Case Finali, ha aderito allo IAP (Istituto Associato
Luzzena (1° sabato mese), 10.00 Cattedrale, Case Finali, ore 16 (sabato) 9,30 Longiano-Santuario; dell’Autodisciplina Pubblicitaria) all’Unione
Stampa
Bora (2° sabato mese) San Pietro, San Rocco, Selvapiana: 11,15 10 Longiano parrocchia, accettando il Codice di Autodisciplina Periodica Italiana
della Comunicazione Commerciale.
17.30 Santuario del Suffragio, Torre del Moro, (20 sabato); Badia, Montilgallo; Membro
Santuario dell’Addolorata, San Giorgio, Acquapartita: 9 11 Budrio; Giornale locale ROC (Registro della Federazione Italiana
degli operatori di comunicazione) Settimanali Cattolici
San Vittore San Giovanni Bono, Valgianna: 10 11,15 Balignano,
18.00 Cattedrale, San Domenico, Santa Maria della Sper., Bertinoro San Lorenzo in Scanno, Tiratura del numero 44 del 13 dicembre 2018: 7.423 copie
Osservanza, San Rocco, Carpineta, Cappuccini, Santa Maria Nuova: Crocetta;
Questo numero del giornale è stato chiuso in redazione
Madonna delle Rose, alle 19 di martedì 18 dicembre 2018
San Pio X, Ronta, 9 / 10,30 (19 sabato) 18 Longiano-Santuario
Vita della Diocesi Giovedì 20 dicembre 2018 5

Luce N ella chiesa della Natività a Betlemme vi è una lampada


a olio che arde perennemente da moltissimi secoli,
Da un po’ di tempo la Luce di Betlemme
arriva anche a Cesena. Quest’anno il
alimentata dall’olio donato a turno da tutte le nazioni gruppo Scout Cesena 17 delle
di Betlemme cristiane della terra. È la luce della Pace,
un semplice gesto che unisce attorno al mistero del Natale
parrocchie di San Pietro e Santo
Stefano organizzano una veglia a tema
Domenica 23 dicembre migliaia di persone. È simbolo di fraternità che
rappresenta il mistero di Dio che si fa uomo e l’annuncio
la sera di domenica 23 dicembre alle
20,45 presso la parrocchia di Santo
del suo amore illumina la vita di ogni uomo. È la luce che Stefano, in via Friuli a Cesena.
veglia a Santo Stefano brilla in modo differente penetrando nella profondità dei Sarà un momento di spiritualità in
cuori, infondendo calore e dissipando le tenebre. Chi preparazione al Natale e l’occasione per
di Cesena incontra questa luce non può stare fermo, quella luce lo
chiama.
portare a casa, con la propria lanterna,
la Luce di Betlemme.

Suor Lucia Santarelli, 88enne missionaria


saveriana in Brasile, è originaria Lunedì 31 dicembre
di San Giorgio di Cesena. A casa
per qualche settimana di riposo, ha fatto
visita alla redazione del Corriere Cesenate.
È in comunità a Londrina, nello Stato
di Paranà, dove portano avanti una
missione popolare: “L’obiettivo è quello
di recuperare i cattolici che si sono
allontanati dalla Chiesa e anche quanti
non conoscono la Parola di Dio”

In chiesa
non per geografia SUOR LUCIA SANTARELLI, SECONDA DA DESTRA IN PIEDI,
Notte di Veglia
all’Eremo

ma per simpatia
AL TERMINE DI UNA RIUNIONE DELLE SORELLE SAVERIANE
IN BRASILE di Sant’Alberico
L’eremita Giambattista Ferro invita
tornati non conoscono la Parola di Dio. È il all’eremo di Sant’Alberico,
indietro momento dell’evangelizzazione”. a Balze di Verghereto, per una notte di
nel Suor Lucia, nonostante sia alla soglia Veglia “... nel silenzio di Dio”:
adorazione silenziosa

“A
desso in Brasile è il tempo. Ora sono nella città di Londrina dei 90 anni, a febbraio tornerà in
momento che ha 485 mila abitanti, nello Stato del missione. Ne parla ancora con davanti a Gesù eucaristia,
dell’evangelizzazione”. Lo Paranà, nel sud del Paese, dove c’è un l’entusiasmo di una giovane. “Si tratta di nella cappella dell’eremo,
dice suor Lucia Santarelli, classe 1930, clima tropicale, molto caldo di giorno e un piccolo frutto, in un contesto grande dalle 22 di lunedì 31 dicembre.
missionaria saveriana originaria di San freddo di notte. Sono in una comunità e difficile. Ho fatto esperienza con la Se le condizioni meteo
Giorgio di Cesena dove vivono la sorella di sette sorelle: tre brasiliane, una Pontificia infanzia missionaria. Hanno lo permetteranno,
Terzina (1923) e i nipoti. Visto giapponese, una messicana e due un metodo che forma la persona la Veglia terminerà presso il monastero
l’avvicinarsi dell’estate in America italiane”. umana. Con loro, la gente partecipa delle suore Agostiniane di Pennabilli
latina, la religiosa ha preso l’occasione Secondo quanto racconta la missionaria convinta. Si parla di una formazione con la celebrazione della Messa.
per tornare per un paio di mesi a casa. cesenate, in questo momento il Brasile integrata che affronta quattro aspetti: È gradito un cenno di presenza al numero
Opportunità sfruttata anche per fare appare come un Paese “in grande crisi quello reale, quello missionario, dell’eremo tel. 0543 908156.
una visita in redazione, al Corriere in tutti i sensi: corruzione e pedofilia assieme all’azione e alla preghiera. E poi
Cesenate e un saluto al vescovo Douglas. soprattutto. Come Chiesa abbiamo noto una grande novità rispetto al Veglia
“Il Corriere Cesenate è il giornale più avviato una missione popolare passato: le persone non vanno più in
puntuale che abbia mai avuto in tutti permanente avviata da un missionario chiesa per geografia, ma per simpatia”. di ringraziamento
questi anni di missione in giro per il
mondo - dice subito suor Lucia -. Per
fidei donum della diocesi di Piacenza,
don Luigi Mosconi. Il nuovo concetto è
Dove si trova bene e se si sente accolta,
si potrebbe tradurre. Come avviene
al Cantiere 411,
chi vive lontano da casa è prezioso per questo: le missioni possono essere anche in Italia. a Cesena
mantenere un legame con la propria portate avanti dal popolo di Dio. Voi “Nutro speranza per il futuro - conclude
Le suore francescane della Sacra Famiglia
terra di origine. E in questo il Corriere laici sarete i missionari”. la suora - perché se oggi i bambini
invitano a vivere insieme la Veglia di
aiuta molto, con le sue notizie dalle Questo sacerdote ha formato i laici e poi crescono in questo contesto significa
ringraziamento che inizierà lunedì 31
singole comunità locali, dalle ha affidato loro il mandato missionario. che non si può e non si deve disperare.
dicembre alle 21 al Cantiere 411, in via
parrocchie, dalla Diocesi”. A due a due, come indicato nel Vangelo, Avremo un’infanzia, un’adolescenza e
Mami 411 a Cesena.
Partita per la prima volta nel 1964, in per entrare in tutte le famiglie, di ogni una gioventù missionaria. Gli scandali
Per chi lo desidera, dopo la Veglia, attesa
nave, con destinazione Brasile, “là ci colore e di ogni fede, per poi invitarle a fanno soffrire la Chiesa che non è
insieme della mezzanotte con giochi e
trovammo a doverci confrontare con un partecipare alla vita parrocchiale. esente da corruzione e debolezze. Ma
convivialità.
governo di militari - continua suor “L’obiettivo - dice suor Lucia - è quello questa nostra nuova missione, una vera
Per info: suore della Sacra Famiglia,
Lucia -. Ora con la recente vittoria del di recuperare i cattolici che si sono e propria sfida, ci fa guardare in avanti
tel. 0547 334709.
presidente Jair Bolsonaro, pare di essere allontanati dalla Chiesa e anche quanti con grande fiducia”. Fz
Speciale presepi e dintorni Giovedì 20 dicembre 2018 7
NATALE E PRESEPIO COINCIDONO. In questo ultimo numero dell’anno, in uscita a pochi giorni dal 25 dicem-
CESENA bre, dedichiamo tre pagine alle tante rappresentazioni della Natività realizzate nel nostro territorio. Una tradi-
zione, e non solo, che col
tempo cresce, segno di un
Concerti
in città Presepe
legame che non si affievoli-
sce, ma anzi pare tornare
- Nella chiesa parrocchiale
di San Bartolo, giovedì 20
a Roversano
più forte che mai.
Accanto ai presepi diamo
dicembre alle 21, terrà un
concerto il coro lirico
di Cesena
spazio ai numerosi appun-
cesenate “Alessandro 8 DICEMBRE: tamenti che si terranno du-
Bonci” diretto da Ilaria PROCESSIONE rante le festività, da Natale
DI INAUGURAZIONE
Ceccarelli. Al piano Davide DEL PRESEPE DI ROVERSANO, fino all’Epifania, con le nu-
Magnani. GUIDATA DAL PARROCO merose occasioni in piazza
- In piazza del Popolo alle DI SAN CARLO
16 di sabato 22 dicembre DON GIOVANNI SAVINI
per celebrare l’arrivo del
si esibirà il coro gospel “I (FOTO ELIO ZAMMARCHI) nuovo anno.
Can Choir”.
- Domenica 23 dicembre
alle 20,45, nella chiesa La poesia
parrocchiale di San Pio X
alle Vigne, concerto di
Natale dell’Unità pastorale
Cervese Sud, eseguito dalle Il Santo Natale
corali parrocchiali di San È una notte fredda a ciel sereno
Pio X, Sant’Egidio e San
Giuseppe Artigiano
(Villachiaviche). Ingresso A perto al pub-
blico sabato
8 dicembre e be-
punteggiato di stelle, Gesù è nato
a Betlemme in una stalla, dove
libero. A seguire, momento
conviviale nel teatro nedetto dal ve- il bestiame riposa, deposto nella
parrocchiale. scovo Douglas la mangiatoia. Gesù Bambino sorride
- Al teatro Bonci, domenica, il pre-
sepe di Rover- guardando a Maria, con San
mercoledì 9 gennaio alle
21, la “Odessa Philarmonic sano anche quest’anno incanta i visitatori Giuseppe la Sacra famiglia.
Orchestra”, diretta dallo nonostante siano trascorsi ben 18 anni dal suo primo allestimento. Pensato per la prima volta nel
2000 da un piccolo gruppo di persone particolarmente creative e legate alla tradizione popolare, nel Ma cos’è questa pace dentro la
statunitense Hobart Earle,
eseguirà composizioni di tempo si è strutturato con spazi sempre più ampi occupando l’intero borgo di Roversano con la stalla, gli Angeli dal cielo cantano
Cajkovkij, Shostakovic e la complicità dei suoi abitanti. Aperto ogni giorno dalle 9 alle 22, è allestito nella grotta e nella chiesa Osanna. Già i pastori con i doni
celebre sinfonia n. 9 “Dal ed è ambientato nel mondo rurale romagnolo degli anni ’50 con particolare omaggio ai personaggi
nuovo mondo “ di Dvorak. realmente vissuti nel territorio cesenate: dal poeta Bruchin (Giovanni Montalti), il pittore Malme- le nenie, il canto, prostrati a Gesù
rendi, il fisarmonicista Vittorio Borghesi, don Baronio, e altri. Le altre cento statue che compongono per adorarlo. Ora noi viviamo
Lezione sul il presepe, tutte a grandezza naturale, indossano indumenti del tempo dati in prestito dagli abitanti
più anziani della zona. Come da tradizione, il presepe domenica 13 gennaio chiuderà i battenti in il Santo Natale con le note più belle
melodramma concomitanza con la festa di Sant’Antonio Abate, alle 14,45. Per l’occasione sarà celebrata la santa Tu scendi dalle stelle.
A cura dell’Ute, venerdì 21 Messa e tutti gli animali presenti sul piazzale saranno benedetti. Bruno Biguzzi
dicembre alle 15,30, nella Per ulteriori informazioni contattare don Giovanni Savini al 3487228392. (Martorano di Cesena)
sala “Maria Fantini” in via
Renato Serra, Cledes
Moscatelli, già docente al
conservatorio “Bruno FOTO ARCHIVIO PRESEPE 2016 S arà inaugurato e benedetto dal parroco don Tonino Domeniconi domenica
23 dicembre alle 14,30 il “Presepe biblico animato scenografico” allestito
nell’oratorio di San Giuseppe, a Case Missiroli, lungo la via Emilia, nel territorio
Maderna” terrà una lezione
sul tema “Senza frontiere: della parrocchia di Bulgaria.
melodramma, che Ogni anno l’allestimento si rinnova e propone un percorso biblico di circa 7 mi-
passione!” con esecuzioni nuti, con varie scene che si animano una alla volta, accompagnate da musiche,
al pianoforte. luci e voce narrante.
A realizzarlo sono i coniugi Manuela e Vinicio Lombardi con la collaborazione
del gruppo degli “Amici di suor Carletta”. “Il lavoro è minuzioso - fanno sapere i
Film al Victor coniugi Lombardi -. Richiede un paio di mesi di lavoro in laboratorio e un mese
Al cineteatro di San per l’allestimento”.
Vittore, in visione il film Il tema di quest’anno è “La Sacra Famiglia testimone della speranza”. “Le scene -
“Animali fantastici” spiegano i coniugi Lombardi - sono cinque. La prima è quella dell’annuncio
giovedì 20, venerdì 21, dell’angelo ai pastori, la gente umile che attendeva la venuta del Messia con spe-
sabato 22 dicembre alle 21, ranza. Il secondo quadro rappresenta la promessa che si realizza: la venuta di
domenica 23 alle 15, alle Gesù, sorgente di speranza. Nella terza scena è rappresentata la fuga in Egitto.
17 e alle 21. Martedì 25 Qui la speranza assume l’aspetto della perseveranza. Nella quarta - la perma-
alle 17, mercoledì 26 alle nenza in esilio - la speranza è la consolazione, l’attesa di un segno per tornare a
15 e alle 17, domenica 30 Nazareth. L’ultima scena rappresenta la quotidianità di Nazareth. Per la Sacra
alle 15 e alle 17 in visione Famiglia la speranza diventa gioia, la stessa che chi confida nel Signore è chia-
“Lo schiaccianoci e i 4 mato a seminare”.
regni”. Martedì 25, giovedì Il presepe biblico resterà aperto al pubblico dal 23 dicembre al 13 gennaio dalle
27, venerdì 28, sabato 29 e 14,30 alle 18,30 nei giorni festivi e dalle 15 alle 17,30 nei giorni feriali e prefestivi.
domenica 30 dicembre alle L’ingresso è a offerta libera. Il ricavato andrà a sostegno delle missioni di suor
21 sarà proiettato il film
“Se son rose”. Ingresso A Case Missiroli di Cesena Carletta Bondi (Kenya) e di fra Fabio Mazzini (Cile), entrambi originari della par-
rocchia di Bulgaria. Lo scorso anno i visitatori furono circa 4mila.
3,50 euro.
Matteo Venturi

DIOCESI DI CESENA-SARSINA
campagna
Sito internet www.corrierecesenate.it
foto mema studio Siamo presenti anche su Facebook e su Twitter
bonamenti 2019 cesenatico con lʼaccount @ccesenate
ab
Per info: redazione Corriere Cesenate,
via don Minzoni, 47 - Cesena
tel. 0547 1938590
Settimanale d’informazione fondato nel 1911 redazione@corrierecesenate.it

in omaggio agli abbonati lʼedizione digitale per pc, tablet e smartphone


Per leggere il giornale già dalle 12 del mercoledì
Un nuovo Territorio, Chiesa, opinioni, sport, cultura, solidarietà, attualità
anno Ogni giovedì in edicola. Ogni settimana a casa tua
COME ABBONARSI
da vivere ● Utilizzando il bollettino di C.C.P. n. 14191472,
intestato a Corriere Cesenate, via don Minzoni 47, Cesena
QUOTE ABBONAMENTO
● Ordinario: 48 euro

insieme ● Presso la redazione del Corriere Cesenate, in via don Minzoni 47, Cesena
● Alla libreria cattolica “San Giovanni”, corso Sozzi 39, Cesena
● Con bonifico bancario. Beneficiario: Associazione Diocesana Corriere Cesenate.
● Sostenitore: 70 euro
● Amico: 100 euro
Banca: Credito Cooperativo Romagnolo - Bcc di Cesena e Gatteo, sede di Cesena ● Estero: 100 euro
Iban: IT 51 S 07070 23900 000000855057
8 Giovedì 20 dicembre 2018 Speciale presepi e dintorni

CESENATICO LONGIANO
Gualtieri
Concerto jazz Commedia
Al teatro comunale di
Una famiglia in dialetto
Cesenatico, venerdì 21
dicembre alle 21, per la mille presepi bolognese
rassegna “Juju memorial Il teatro Petrella di Longiano
winter” si esibiranno Enrico ospiterà giovedì 20 e venerdì
Rava alla tromba, Ares Tavolazzi 21 dicembre alle 21 la
al contrabbasso, Chicco commedia “Al dutaur di mat”
Capiozzo alla batteria e MARCO GUALTIERI DAVANTI di Nanni Garella da “Il
Leonardo Caligiuri al ALLA NATIVITÀ ALLESTITA medico dei pazzi” di Eduardo
pianoforte. ALL’INTERNO DELLA MOSTRA Scarpetta. In scena Vito,
“100 PRESEPI IN VATICANO”
IN VIA DELLA CONCILIAZIONE Patrizia Bollini, Nicola Berti,
Musica al Museo 7, A ROMA, FINO AL 13 GEN-
NAIO
Luca Formica, Pamela
Giannasi, Maria Rosa Iattoni,
A cura dell’Università per gli Iole Mazzetti, Fabio Molinari,
adulti, domenica 23 dicembre Mirco Nanni, Lucio Polazzi,
alle 16 al Museo della Deborah Quintavalle e
Marineria, Karsten Braghittoni
eseguirà al flauto traverso brani
dedicati alla Natività e al
Q uattro presepi nel territorio cesenate per la famiglia Gualtieri di Montiano. Una passione nata 62 anni fa con
il capostipite Quarto Gualtieri (1943-2017) e proseguita con i figli Marco e Caterina.
Nelle cantine della rocca Malatestiana di Montiano, il paese che diede i natali a Quarto, i Gualtieri hanno rappre-
Roberto Risi. Lo spettacolo è
organizzato da “Arte e Salute
onlus” in collaborazione con
folkore popolare nordico. Sarà sentato due scene evangeliche con effetti e personaggi meccanizzati: l’annunciazione a Maria e l’adorazione dei “Cronopios” che gestisce il
accompagnato dal chitarrista pastori. L’allestimento è visitabile dal 22 dicembre al 6 gennaio nei giorni festivi (dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 18) Petrella, Ert e Ausl di
Carlo Borsari. e prefestivi (al pomeriggio); i giorni feriali solo su richiesta (348 5464840). Bologna. Con questa
Dal 2015 i Gualtieri sono gli autori di uno dei presepi meccanici più grandi d’Italia. Con i sui 110 metri quadri di commedia si vuol celebrare il
estensione, trova spazio nei locali dell’ex Pescheria di Cesena. È aperto fino al prossimo 14 gennaio tutti i giorni 40esimo della legge Basaglia
Il coro “Ad Novas” feriali dalle 15 alle 19; mercoledì e prefestivi dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 19; festivi dalle 9 alle 20. “Luce come e dell’impegno nella lotta al
al Comunale segno di speranza” il tema di quest’anno. pregiudizio verso la malattia
A Cesena i Gualtieri allestiscono anche una Natività di 30 metri quadri nella cripta della Cattedrale. Sarà visitabile mentale. Ingresso 16 euro.
Grande concerto di Natale
mercoledì 26 alle 17 al teatro dal 25 dicembre al 13 gennaio, dalle 6,30 alle 11,30 e dalle 16 alle 17,30. Rimarrà spenta durante le funzioni reli-
comunale del coro “Ad Novas”. giose.
In programma musiche di Dal 2005 la famiglia Gualtieri cura la manutenzione e l’allestimento del presepe scenografico con le statue realiz-
zate da padre Giuseppe Lambertini al Santuario del Santissimo Crocifisso di Longiano. Due le scene rappresen-
Gioacchino Rossini nel
150esimo della morte e brani tate: l’annuncio dell’angelo ai pastori e l’adorazione dei Magi. Il presepe e il tradizionale mercatino missionario
che lo precede sono visitabili tutti i giorni fino al 6 gennaio (e il 12 e il 13 gennaio) dalle 14,30 alle 18,30.
MONTIANO
tradizionali italiani, inglesi,
francesi e gregoriani. Poi Questo Natale l’associazione culturale “Presepi famiglia Gualtieri” ha l’onore di esporre una propria Natività alla
interverranno gli allievi della mostra intitolata “100 presepi in Vaticano”, organizzata dal Pontificio Concilio per l'evangelizzazione. Chi passerà Tra tombole
scuola media “Dante Arfelli” dalla Capitale durante le Feste natalizie potrà ammirarla nella prestigiosa sala Pio X, in via della Conciliazione 7. e canti
diretti da Giorgio Morigi, che L'opera della famiglia Gualtieri è stata selezionata fra centinaia di proposte e - fa sapere Marco Gualtieri, pre-
eseguiranno celebri canti sente all’inaugurazione – “ha suscitato grande interesse da parte degli organizzatori, poiché nel Lazio presepi La Pro loco di Montiano ha
natalizi inglesi, italiani e “Stille con personaggi grandi e meccanizzati sono una novità assoluta”. organizzato, oltre al grande
Nacht” nel 200esimo anno della Mv presepe della famiglia
sua composizione da parte Gualtieri, una serie di
dell’austriaco Franz Gruber. tombole che si terranno alle
21 nella sala “Don Alfredo
Paganelli” dal 20 dicembre
Concerto
di fine anno GATTEO S i trova a Roncofreddo il presepe più ampio dell’area
del Rubicone. Lungo 80 metri, occupa una superfi-
cie di circa 700 metri quadri. È allestito, in via Matte-
al 6 gennaio; le ultime il 12
e il 13 gennaio. Domenica
23 alle 15 in piazza
Si terrà al teatro comunale otti, dall’associazione “Compagnia delle opere” di Maggiore canteranno i
lunedì 31 dicembre alle 21,15 il Un abbraccio senza confini Roncofreddo. Palcoscenico naturale è l’intera scarpata bambini sotto l’albero di
concerto della compagnia sotto le mura del paese. Natale.
“Magia di Operetta”. Sul palco Si terrà al teatro parrocchiale “Lina Pagliughi” di Gatteo sabato 22
dicembre alle 21, il concerto-spettacolo della Ctm Academy L’allestimento comprende oltre 70 statue a grandezza
Jean Bennet, Letizia Sciuto, naturale.
Paolo Gabellini e Mirco Rocchi. (Scuola di canto, teatro e musica) di Gatteo per la
Al pianoforte Barbara sensibilizzazione sull’adozione a distanza. L’ingresso è a offerta
Amaduzzi. libera.

Musica classica
Ro n c o f re d d o
Spettacolo
All’oratorio di San Rocco, sabato 29 dicembre alle 20,30,
comico l’associazione “Il porto di Leonardo” darà un concerto di musica
Per la rassegna “Naufràgi” classica, con brani di Mozart, Gershwin, Zequinha, De Abreu e
curata dall’associazione Bach.
culturale “Mikrà” e da
“Quotidianacom”, sabato 29
dicembre alle 21, metteranno in Festa in piazza Vesi
scena al Comunale il loro Avrà luogo martedì 1 gennaio dalle 15 lo spettacolo dell’orchestra
spettacolo “Insieme per “Moreno il Biondo” e dell’orchestra “Il Grande Evento”. Si farà il
sbaglio” Marco Dondarini e brindisi al nuovo anno con le canzoni di Andrea Mingardi e la
Davide Dalfiume. Ingresso musica della “Vasco tribute band” dei Roxy Bar. Finale con “Balla
palchi e platea 10 euro, coi miti” di Luigi del Bianco. La festa sarà trasmessa in diretta su
loggione 8. Radio Sabbia e Teleromagna.
Speciale presepi e dintorni Giovedì 20 dicembre 2018 9

Valle Savio
■ San Piero
in Bagno
Cena di solidarietà
con l’associazione
“Don Virgilio Resi”
Tra le iniziative di solidarietà promosse nel
periodo natalizio torna a San Piero in Bagno
la tradizionale cena-degustazione promossa
dall’associazione “Don Virgilio Resi” per
sostenere le numerose opere per le quali
l’associazione è impegnata in Brasile.
Venerdì 28 dicembre alle 20 cena-
degustazione al ristorante Fontechiara, col
tortello sampierano come protagonista. Nel
corso della serata letture di poesie e musica
con i “Tacco&Punta”.
L’incasso sarà interamente devoluto.
Prenotazioni presso Bar Fuori Orario o al 335
1336416 (Nando).

San Piero in Bagno


■ Concerto a Linaro
S arà inaugurato domenica 23 dicembre nella chiesa parrocchiale di San Piero in Bagno, a conclusione della Messa delle 11,
il tradizionale presepe allestito dai parrocchiani della comunità guidata da don Rudy Tonelli. Quest’anno, in particolare,
l’allestimento è dedicato al servo di Dio don Quintino Sicuro, eremita a Sant’Alberico di Balze di Verghereto dal 1952 al 1968.
In ricordo
di don Giancarlo Bertozzi
Sabato 22
dicembre alle 21
Alfero nella chiesa
parrocchiale di

N el giardino di casa sua ad Alfero di


Verghereto, Albano Mosconi ha
realizzato una Natività ambientata
San Giacomo
apostolo a Linaro
il Coro Alio Modo
lungo il corso dell’Alferello. Canticum di
Lungo il rivolo d’acqua, un Alferello in Cesena, diretto
miniatura, si possono riconoscere la fa- dal maestro
mosa cascata, il sasso spaccato, il Adamo Scala,
ponte romano. propone un
La realizzazione viene visitata dalle fa- concerto di
miglie e dai bimbi dell’asilo destando Natale in ricordo
sempre meraviglia e stupore. di don Giancarlo
L’ambientazione è così veritiera che Bertozzi, per lungo tempo parroco della
anche il presepe, con la neve caduta in vicina località di San Romano. Deceduto nel
2011, la diocesi di Cesena-Sarsina ha avviato
Alto Savio, si è necessariamente im-
una pre-indagine per la possibile
biancato.
beatificazione di don Giancarlo (nella foto).
Nell’occasione verranno eseguiti brani della
ricchissima tradizione musicale natalizia, sia
italiana che europea e internazionale,
facendo riferimento a composizioni di autori
colti e popolari.
Cesena Giovedì 20 dicembre 2018 11

È morto all’età di 84 anni Mario Di Manno, titolare Sant’Egidio


della tipografia Stilgraf ora condotta dai figli ■ Pranzo di Natale
Grazie, cavalier Mario con nonni e anziani
Domenica 23 dicembre

stampatore per sempre


“Sei un nonno o una nonna? Sei solo o sei
sola? Vuoi passare un pomeriggio in
allegria tra amici gustando l’atmosfera del
Natale?”: così cita l’invito-volantino sul
foglio di collegamento “La Cerva” della
Il ricordo dell’uomo, del marito, parrocchia di Sant’Egidio che promuove il

N
ella più che cinquecentenaria
storia degli Annali tipografici, a pranzo di Natale che si terrà nella
del padre e del nonno, soprattutto tensostruttura della parrocchia domenica
partire dal dopo-Gutenberg, un
posto di grande rilievo è occupato
direttore della Stilia e poi 23 dicembre alle 12,30.
da una schiera di valenti e meritori dell’azienda fondata in proprio. All’appuntamento, aperto a tutti a cui sono
protagonisti che nei secoli d’oro dell’arte Il testo integrale su particolarmente invitati gli anziani soli, è
editoriale e riproduttiva avevano nome promosso dal Club Forza Cesena
Stampatori vescovili. Apparteneva a
www.corrierecesenate.it, Sant’Egidio, che con i suoi 200 soci ha sede
costoro Mario Di Manno, vero decano sezione“Diocesi” MARIO DI MANNO ERA NATO IN PROVINCIA DI FROSI- proprio negli ambienti della parrocchia.
della tipografia cesenate, morto lunedì 17 NONE NEL 1934. È DECEDUTO LUNEDÌ 17 DICEMBRE. I Il pranzo sarà animato dalla musica remake
dicembre all’età di 84 anni. Nato a Terelle FUNERALI IN CATTEDRALE (FOTO ARCHIVIO SA.L.) a cura di Renato Ceccaroni; a seguire,
(Frosinone) il 19 marzo 1934, giungeva tombola.
giovanissimo a Cesena (1960), chiamato a Chiusa la scuola con la nascita della Media discussioni), l’uomo, il marito, il padre e il Per info: Daniele Gozi, 333 9900590.
dirigere l’appena fondata Stilia (con 25 unica, Di Manno non se la sentì di lasciare nonno: tutte declinazioni di un’unica
addetti, molti orfani, provenienti da varie mestiere e dipendenti: decise così di dirittura, della medesima rettitudine, con
parti d’Italia), la scuola di tipo-litografia mettersi in proprio, acquistare una coerenza nel fare e nel dire davvero di
dell’Istituto professionale in capo ai quell’attività, assumere i lavoratori e altri tempi. Fermo negli ideali e nei valori,
Missionari del Preziosissimo Sangue
(tuttora presenti in città nel complesso di
fondare la Stilgraf, l’azienda che tutt’oggi
prosegue nelle salde mani del figlio Marco,
era “all’antica”, ma in grado di stupire per
la capacità, l’onestà e l’umiltà non dico di
Osservanza
Santa Maria dei Servi, meglio noto come cui Mario affidò gradatamente l’amata adeguarsi, ma di saper accostare il
santuario dell’Addolorata), una realtà
educativa finalizzata all’apprendimento di
eredità professionale con realismo e senza
rimpianti, consapevole che era giunto il
presente con speranza e fiducia, dando
credito. Tutta la sua trama esistenziale e
■ Cenone
falegnameria, meccanica e arte tempo di subordinare le ’faccende’ professionale è intessuta di cristianesimo,
tipografica. Fu proprio la Stilia guidata da materiali alle spirituali con lo sguardo ai pubblicamente professato e proclamato, di solidarietà
Mario ad aprire un rapporto privilegiato e Novissimi. anche ‘predicato’, accresciuto dalle
di fiducia con il mondo cattolico e con la Certo, oggi il mestiere tipografico- circostanze e dalle opportunità offerte dal Il 31 dicembre in parrocchia
realtà diocesana: a iniziare da don Carlo editoriale è ormai poco meccanico e lavoro. Un uomo impegnato, presidente Anche quest’anno la comunità parrocchiale
Baronio che in quel laboratorio stampava molto elettronico-informatico, ma le dell’associazione “Don Carlo Baronio”, dell’Osservanza desidera festeggiare l’arrivo del
il giornaletto “Su le vie del bene”. Di finalità e gli scopi permangono: la Stilgraf amico e benefattore dell’omonima 2019 insieme alle persone svantaggiate, agli
Manno aveva un’autentica vocazione per - che ha pure stampato il Corriere Cesenate Fondazione, talmente innamorato del anziani soli, ai migranti e ai profughi.
la tipografia, che sapeva insegnare fino al 2002 - continua il suo servizio alla santo prete da chiederne la beatificazione “Questa iniziativa è rivolta a quanti non hanno la
trasmettendola ai giovani con passione e Diocesi (stampatore vescovile, si diceva addirittura a papa Francesco, incontrato possibilità di partecipare a uno dei tanti costosi
professionalità, senza smarrire l’ottica ieri), alle parrocchie e ai parroci, alle varie in Cattedrale nella sua visita del 1° ottobre cenoni e che rischiano di passare la sera del 31
imprenditoriale, perché con quel mestiere associazioni e realtà cattoliche ancora con 2017, appassionato della vita sociale e dicembre da soli - riferiscono i promotori
‘mangiavano’ lui, la famiglia e tutti i suoi lo spirito e la paziente disponibilità del politica, dedito a una particolare forma di dell’iniziativa -. Noi non vogliamo che succeda
dipendenti; per questo sapeva progettare suo ’antico’ titolare. apostolato e ausilio catechistico. Nel 1998 questo, perciò ci impegniamo affinché il
e programmare con lungimiranza, Ho fin qui parlato soprattutto del il vescovo Lino Garavaglia lo aveva Capodanno sia per tutti un momento di gioia e di
adeguandosi sistematicamente a quei professionista e dell’imprenditore, del self- decorato di un’importante onorificenza serenità, un momento per cominciare bene
nuovi ritrovati meccanici e tecnologici che made man: ora devo farlo della persona e pontificia (serbata da Mario con totale l’anno nuovo e conoscere nuovi amici”.
miglioravano le prestazioni e la qualità del dell’amico. Conoscevo Mario da 35 anni: modestia), quella di cavaliere di San Per realizzare l’appuntamento, si cerca l’aiuto di
prodotto (con quanto orgoglio raccontava un’amicizia partita da cliente (prima Gregorio Magno: proprio per l’ininterrotto giovani, adulti, famiglie o chiunque voglia dare il
l’acquisto, primo in Romagna, nel 1965 di pubblicazione nel 1983) e giunta a ’parte e meritorio servizio alla Diocesi di Cesena- suo contributo. “Anche se non pensi di esserci,
un Offset bicolore di grande formato, al della famiglia’, come mi diceva sempre. Ho Sarsina. puoi darci una mano a organizzare la serata”.
costo di 34 milioni, quando un ben conosciuto, e naturalmente Grazie di tutto, cavalier Mario. Per informazioni rivolgersi in parrocchia oppure
appartamento ne costava 5!). apprezzato (talvolta con animate Marino Mengozzi al 338 9771607 (Elio) o 328 4925857 (Gabriele).

SETTIMA
... E il Signore disse:
PARTECIPAZIONE
Borse di studio | Ccr, nasce la fondazione Casalboni
le anime buone UNA BUONA NOTIZIA PER CESENA E PER GLI
godranno la pace dei Cieli STUDENTI UNIVERSITARI DEL TERRITORIO.
Il Consiglio diocesano GIOVEDÌ 13 DICEMBRE, PRESSO LO STUDIO
e tutta l’Azione cattolica DEL NOTAIO MARCELLO PORFIRI IN CESENA,
È STATA COSTITUITA LA FONDAZIONE GIAN-
di Cesena-Sarsina CARLA CASALBONI CHE A BREVE ASSUMERÀ
partecipa al dolore ANCHE LA QUALIFICA DI ONLUS. Questo
della famiglia Biguzzi nuovo ente nasce per volontà di Giuliano Rasi,
per la perdita imprenditore di Cesena ora in pensione che,
assistito dallo Studio Omnia di Cesena, da
della cara mamma qualche tempo si è dedicato a questo progetto
in ricordo della moglie deceduta nell’aprile del
2017. Un proposito che si è concretizzato gra-
DINA zie alla collaborazione del Credito Cooperativo
Romagnolo, da sempre attento al territorio, alle
24.01.1944 16.12.2018
comunità locali e in particolare al mondo dei
Domenica 16 dicembre A Fabio, giovani.
Giuliano Rasi e il Credito Cooperativo Roma-
è tornato alla Casa del Padre presidente parrocchiale
gnolo sono i soci fondatori della Fondazione
di San Paolo (Cesena) Giancarla Casalboni che nasce con l’obiettivo
SEVERINO LUCCHI
l’abbraccio di tutti gli amici di sostenere e accompagnare i più meritevoli
La Messa di Settima di Ac studenti nel loro percorso universitario fino al
sarà celebrata conseguimento della laurea magistrale, mediante l’assegnazione, ogni anno, di diverse borse di studio in base a modalità e tempi-
domenica 23 dicembre alle 9 stiche definite da un preciso regolamento. I soci fondatori hanno anche espresso la composizione del primo Consiglio di ammini-
nella chiesa parrocchiale strazione nelle persone di Giuliano Rasi presidente, Valter Baraghini e Giancarlo Babbi (rispettivamente presidente e vice
di Sant’Egidio di Cesena presidente del Ccr) che assumono la carica di consiglieri, mentre all’incarico di segretario della Fondazione è stato nominato Gian-
carlo Petrini, direttore generale del Credito Cooperativo Romagnolo.
Cesena Giovedì 20 dicembre 2018 13

San Domenico, raccolta fondi per il restauro del campanile CESENA


n mattone per il campanile”. La parrocchia stessa, la campagna di raccolta Piazza della Libertà
“lanciato
Uparrocchia di san Domenico ha
una sottoscrizione
fondi ammette diverse forme di offerta: 25
euro per un mattone, 50 per due, 100 per Appuntamenti insieme
per finanziare il campanile della chiesa di cinque mattoni e così via fino a raggiungere al Corriere Cesenate
San Domenico, a Cesena, la cifra richiesta. “Chi lo desidera - si legge
che dopo trecento anni necessita oggi di - potrà avere il suo nome scritto Anche il Corriere Cesenate tra i tanti
un’opera di restauro dell’ammontare di sulla pergamena ricordo che verrà protagonisti degli eventi promossi in piazza
circa 200 mila euro. conservata per la storia negli archivi della della libertà. Venerdì 21 dicembre alle 18, il
Come si legge nel volantino diramato dalla parrocchia”. nostro giornale promuove una tavola rotonda
su “Aperture/chiusure domenicali. A
confronto le ragioni dell’una e dell’altra
parte”. Al dibattito interverranno il sindaco di
Cesena Paolo Lucchi, l’amministratore
delegato di Cia/Conad Luca Panzavolta, il
Fondazione Crc e Crédit Agricole presentano l’accordo di collaborazione presidente della Confcommercio Augusto
Patrignani, il responsabile del comparto
commercio della Cisl Gianluca Bagnolini,
Romagna dal responsabile Massimo l’avvocato Roberto Iacuzzi in rappresentanza
Tripuzzi che ha confermato il desiderio di dei cittadini che nel 2009 presentarono al
Pedrelli. “Il nostro - ha detto presentando sindaco una petizione. Condurrà il nostro
i progetti - è un accordo di direttore, Francesco Zanotti.
collaborazione. Crédit ha nel Dna quello L’incontro è aperto al pubblico. Saranno
di essere vicino al territorio”. presenti le telecamere di Teleromagna. Il
Le risorse infatti saranno destinate a giorno seguente, sabato 22 dicembre alle 17,
progetti dedicati all’inclusione sociale e ci sarà la presentazione del libro del “nostro”
lavorativa dei giovani in difficoltà al fine Diego Angeloni “Te lo do io il barbone”. Anche
di accompagnarli all’acquisizione di una questo incontro è aperto alla cittadinanza.
autonomia relazionale ed economica; ad
attività di ricerca del campus Libro di Luca Crovi
universitario di Cesena e a progetti per
favorire la domiciliarità riducendo così il Alla Malatestiana, venerdì 21 dicembre alle 17,
peso assistenziale delle famiglie degli sarà presentato il libro “L’ombra del campione”
anziani affetti da demenza. A questi si (Rizzoli, 2018) di Luca Crovi. Un giallo di
sommano altri progetti sulle attività di ambientazione milanese. Leggerà l’attore Luigi
ricerca in campo biomedico con Alberti.

Al centro il sociale e i giovani


l’acquisizione di attrezzature
diagnostiche e terapeutiche per gli istituti
ospedalieri e attività musicali e interventi
Capodanno
a tutela del patrimonio culturale della in piazza del Popolo
con 14 progetti sul territorio città. “Siamo molto attenti al sociale”,
hanno assicurato Tripuzzi e Pedrelli (foto)
ponendo l’accento anche sul mondo
giovanile e delle start up.
Sarà Paolo Belli con la sua band a festeggiare il
31 dicembre e l’inizio del nuovo anno in piazza
del Popolo dalle 23. A seguire gli auguri degli
amministratori comunali. Dalle 21,30 in
A tal proposito, uno dei primi progetti programma la musica con i dj set di Radio

A
un anno dalla sua presenza a vero fiore all’occhiello della Fondazione. intrapresi dalla Fondazione e a cui Crédit Bruno. La band è formata da Mauro Parma
Cesena Crédit Agricole ha “Siamo grati a Crédit Agricole per la ha dato subito il suo sostegno ha a che (batteria), Enzo Proietti (piano e hammond),
desiderato rafforzare ulteriormente sensibilità che ha avuto e per gli fare con la futura Pinacoteca cittadina Gaetano Puzzutiello (contrabbasso e basso),
il proprio contatto con il territorio investimenti che destina ai progetti che che sarà allestita negli spazi di palazzo Peppe Stefanelli (percussioni), Paoli Valori
presentando assieme alla fondazione saranno gestiti in collaborazione”. A dirlo Oir passato dalla Fondazione della Cassa (chitarre e barjo), Pierluigi Bastioli (tromba e
Cassa di risparmio di Cesena ben 14 è Guido Pedrelli, presidente della di Risparmio al Comune di Cesena e per basso tuba), Nicola Bertoncini (tromba),
progetti per l’ammontare di circa 400 Fondazione che guarda al futuro con la quale il Governo ha già messo a Daniele Bocchini (trombone), Gabriele
mila euro. Si tratta di un’ampia attività di ottimismo e confermando la stretta disposizione 3 milioni di euro su un Costantini (sax contralto e tenore), Davide
coordinamento i cui riflettori puntano sul relazione che da sempre lega la città, il totale di 6. All’interno della Pinacoteca, Ghidoni (tromba), Marco Postacchini (flauto,
sociale, sui giovani, e dunque sul mondo territorio e i cittadini all’Ente. Una realtà probabilmente pronta nel 2020, sax baritono e tenore), Juan Carlos Albelo
universitario che a Cesena si traduce con all’interno della quale nel dicembre 2017 confluiranno gli 80 quadri di proprietà Zamora (violino e armonica) e Stefania
il neonato Campus, sull’ambito sanitario è entrato a far parte il gruppo Crédit della Fondazione e dell’Istituto bancario. Caracciolo (voce).
e assistenziale e non meno sulla cultura, Agricole Cariparma rappresentato in Alessandro Notarnicola
Radici&Futuro Natale Giovedì 20 dicembre 2018 15

IL MITO DEL PRIMO GIORNO DELL’ANNO. Se dovevi intraprendere un viaggio nell’anno


nuovo a dirtelo era la scarpa destra. L’Epifania era una delle ricorrenze più sentite della
Romagna. La vecchia befana veniva a colmare di doni la calza appesa nel camino

Incontrare un uomo anziano era segno di fortuna


Le ragazze interrogavano la sorte con la ciabatta COLAZIONE TRA LE RIGHE
Racconto: Serena Menghi

I
l senso del Natale è stato totalmente svuotato di Foto: Denise Biondi
significato. Le nuove generazioni sono obbligate a Ricetta: Marika Lombardi
fare senza il Presepe. La globalizzazione ha
cannibalizzato tutto. Non esiste più tradizione o Aprire la credenza e dare un’occhiata all’interno
peculiarità. Tutto deve essere omologato per il unendo, se serve, un cucchiaio di zucchero.
massimo profitto. Mescolare insieme ferite, delusioni passate e 30 ml
Gli strateghi del mercato ci hanno abituati al di preoccupazioni.
sillogismo: consumo uguale festa. Siamo disorientati,
Poi, buttare il tutto nel cestino.
incapaci a gustare la pienezza del soddisfacimento
Aggiungere abbondante leggerezza e riposare lo
interiore.
Un tempo i nostri nonni, nel primo giorno dell’anno, spirito quanto serve.
interrogavano la sorte e propiziavano la buona fortuna. Aprire di nuovo la credenza. Coraggio.
In questo giorno si faceva di tutto un po’ e con maggior Prendere calore, meraviglia e gioia di vivere. Cer-
cura. Ci s’industriava in allegria, pensando che “quel carli bene in fondo allo scaffale: anche se spesso
che si fa il primo, si fa per l’anno intero”. Era usanza non sembra, ce n’è sempre una scorta!
comune, anche in Romagna, trarre il pronostico dal Aggiungere luci, regali e il sole di dicembre. Mesco-
primo incontro che si faceva per strada la mattina del lare al profumo del pranzo in famiglia, al suono del
primo dell’anno: incontrare l’uomo era fortuna, e in campanello, che è diverso quando aspetti qual-
particolare l’uomo vecchio, che dava garanzia di lunga cuno. Unire i canti, l’uvetta, le noci e una telefonata
vita. Brutto incontro era quello col mendicante o con la dall’altra parte del mondo. Tombola!
donna sconosciuta. La donna non faceva mai gli auguri Versare il composto nello stampo del Natale e ri-
all’uomo, ma solo li accettava. Il primo dì dell’anno porlo dentro di sé, prima di andare a dormire.
non entrava in casa di alcuno la donna estranea alla Svegliarsi presto e cuocersi nella magia di un
famiglia. La sorte s’interrogava con tre fagioli: uno col giorno che non ha nessun bisogno del forno.
tegumento, uno denudato e uno vestito a mezzo,
avvolti in tre pacchettini distinti e tenuti sotto il
cuscino sino al mattino. Due si gettavano, e quello
Panettone (a modo mio)
rimasto prometteva abbondanza se fagiolo vestito,
annunciava miseria se denudato, e vita ansiosa, tra
bene e male, se per metà vestito.
S’interrogava inoltre la sorte nel gioco dei “quattro
cantoni”. Nei quattro angoli di una stanza erano In modo analogo, per sapere se si dovevano
nascosti rispettivamente una chiave, un po’ di cenere, affrontare dei viaggi durante l’anno era uso gettare
un bicchiere d’acqua e un anello; poi una persona col piede la scarpa destra nella stanza; se la punta
ignara si dirigeva a caso verso uno dei cantoni: della scarpa cadendo indicava la porta c’era da stare
l’oggetto che avrebbe trovato indicava se nell’anno ci certi che si sarebbe viaggiato.
fosse stata la padronanza della casa, o afflizione per Una delle ricorrenze più sentite della nostra
malattia, o trepidazione per lacrime o morte, o felicità tradizione era “l’Epifania”. In tutta la Romagna si
per matrimonio. appendeva la calza alla cappa del camino, perché la
Le ragazze gettavano dalle scale una ciabatta. Se la vecchia befana venisse a colmarla di doni. La sera e
punta della ciabatta rimaneva rivolta verso la porta, la notte che precedevano la “Pasquetta”, nei borghi
significava che si sarebbero sposate; se al contrario delle città romagnole, le donne si recavano nei
rimaneva rivolta verso la scala, quello era l’indizio che crocevia a “sentir le voci” per trarre la sorte dalle
non sarebbero uscite da casa, e che non ci sarebbero prime parole. Ingredienti:
state le nozze. Diego Angeloni 100 gr di farina di tipo Manitoba
100 gr di farina 00
100 gr di farina integrale
50 gr di zucchero di canna
55 ml di olio extravergine d’oliva

Il regalo Le cose dei nonni La soluzione a “Le cose dei


nonni” della scorsa settimana, è:
10 gr di lievito di birra granulare o 6 gr di lievito di birra
fresco
la scatla par i biscot e de’ turòn 50 ml di acqua
Donalo a chi vuoi bene 2 tuorli e 1 uovo intero
e farai del bene (scatola di latta per i biscotti
3 cucchiai di miele
e il torrone). 2 cucchiai di uvetta
Al costo di 5 La soluzione esatta è stata data
euro, done- 2 cucchiai di noci
per prima da Luca Radicchi: 2 cucchiai di gocce di cioccolato
rai due pasti vince il libro “Te lo do io il barbone”
completi a Scorza di 1/2 arancia
da ritirare in redazione,
senzatetto.
via don Minzoni 47, Cesena. Procedimento:
Il libro “Te lo
do io il bar- Tra i partecipanti che hanno dato la Mescolare il lievito con l’acqua e un cucchiaino di zuc-
bone” è di- soluzione esatta, è stata sorteggiata chero e lasciar riposare 10 minuti. Mescolare insieme
sponibile in Norma Amadori. la farina 00 e la farina Manitoba, 2 tuorli, 30 ml di olio,
I nostri lettori sono invitati a indovinare Vince un vassoio di 10 bomboloni 25 gr di zucchero e unire il lievito. Far riposare il com-
piazza della Libertà, a Ce- l’oggetto della memoria. Che cosa è?
sena, sabato 22 dicembre alle della tradizione da ritirare presso la posto per 3 ore coperto con un panno asciutto. Dopo
La soluzione, rigorosamente in dialetto, va 3 ore unire tutti gli altri ingredienti (uovo intero, farina
17 (evento “Comunità in pasticceria “Caffè le millevoglie”,
comunicata alla redazione integrale, frutta secca, cioccolato, zucchero, olio, miele
festa”) e nelle librerie “San viale Abruzzi 233 angolo via Lazio a
(redazione@corrierecesenate.it, e scorza d’arancia). Versare il composto nello stampo
Giovanni”(Palazzo Ghini), tel. 0547 1938590). Cesena (zona stadio),
Mondadori, Ubik e presso la entro il mercoledì mattina successivo da panettone e far riposare coperto tutta la notte (8 ore
Primo premio: un libro. Premio a sorteggio circa). Cuocere a 180°, forno già caldo, per 40 minuti e
sede della Caritas diocesana fra tutti i partecipanti: un vassoio di bom- la pubblicazione del vincitore (pre-
(via don Minzoni, 25). via prenotazione). atri 10/15 minuti a 160°.
boloni.

Ingredienti per 4 persone


L’azdora di Romagna 400 gr di cappone bollito 50 gr di chicchi di melagrana
di Giusi Canducci 100 gr di radicchio rosso 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
30 gr di uvetta sultanina 1 cucchiaio di aceto
30 gr di capperi sottoaceto sale

Cappone in agrodolce Pulire, lavare e asciugare il radicchio; tagliarlo a listarelle e disporlo su un


piatto. Tagliare il cappone bollito a listarelle e disporlo sul radicchio ordi-
L a tradizione vuole che il giorno di Na-
tale si mangino i cappelletti cotti in
un ricco brodo di cappone.
natamente, cospargere con i capperi ben strizzati, l’uvetta ammollata in
acqua e poi asciugata e i chicchi di melagrana.
Ma il cappone bollito non è gradito a In una ciotola a parte preparare il condimento emulsionando olio, aceto e
tutti, quindi potrebbe essere una buona sale.
idea rispolverare questa ricetta rinasci- Tenere tutto al fresco fino al momento di servire e solo all’ultimo minuto
mentale e servirlo come antipasto. irrorare il tutto con il condimento.
1
2
3
4
5
6
7
8
Cesenatico Giovedì 20 dicembre 2018 25

Sala ◗ San Giacomo ◗ Capodanno ◗


In morte di Gino Pagliarani Concerti in chiesa Divertimento e sicurezza
Si sono svolti a Sala di Cesenatico giovedì 13 dicembre i funerali di Concerti natalizi nella chiesa di San Giacomo, L’evento “Capodanno sul porto” avrà come protagonisti
Gino Pagliarani (foto) già direttore di banca (Cassa di Risparmio), poi sul Porto canale di Cesenatico. Sabato 29 l’energia di una delle band più coinvolgenti e conosciute del
assessore comunale e, in ultimo, volontario alla “Nuova Famiglia” di dicembre alle 16 si terrà un concerto per territorio, i Moka Club, e la musica dei dj di Radio Bruno.
Cesenatico. Tanta gente ha gremito la chiesa di Sala per l’estremo organo, flauto, violino e voci, organizzato da Appuntamento in piazza Ciceruacchio il 31 dicembre dalle
saluto a una persona cordiale, generosa, impegnata nel sociale e appassionata delle Adac Federalberghi e diretto dal maestro 22,30 fino a notte fonda.
vicende storiche di famiglia. Per Natale era solito regalare a tutti i parenti un manifesto Sylvia Angelini. Il 1° gennaio 2019 alle 16 si Grande attenzione sarà dedicata alla sicurezza. I punti di
dove, oltre alla genealogia, tracciava le vicende della famiglia Pagliarani i cui ceppi erano terrà il tradizionale concerto in onore di Maria ingresso alla piazza e le vie di esodo saranno controllati. Non
soprannominati i “Manghèin” (da Domenico), fabbri di professione, e i “Massimin” (da regina della pace. Si esibirà il coro “Terra sarà possibile accedere in piazza con bottiglie di vetro. Su
Massimo, il capostipite), trebbiatori e per questo molto conosciuti nella zona. (Et) promessa” diretto dal maestro Marco Balestri. tutto il territorio comunale non sarà possibile sparare botti.

Controlli nei giorni scorsi nelle ex colonie di Ponente e in piazza delle Conserve Lavori pubblici
■ Attraversamenti
Più sicurezza per i pedoni

FOTO MEMASTUDIO

Attraversamenti ciclopedonali più sicuri fra


il quartiere Madonnina-Santa Teresa e il
centro storico di Cesenatico. Ascoltate le
LE EX COLONIE “PERUGIA” E “SANTARCANGIOLESE” INTERESSATE NEI GIORNI SCORSI richieste del Comitato di zona che da tempo
DAI CONTROLLI DELLE FORZE DELL’ORDINE (FOTO ARCHIVIO MEMASTUDIO) faceva notare la pericolosità degli
attraversamenti in prossimità del
sovrappasso che consente l’acceso in centro
Il Comune pensa a percorsi
per i richiedenti asilo che, Poveri.Emergenza freddo venendo da Cesena, dove spesso i
cicloturisti transitano ad alta velocità.
Dai rilievi effettuati nei mesi scorsi da Atr,
tra Bagnarola e il sottopasso della SS 16,
seppure in regola con i documenti,
sono tagliati fuori dal decreto Salvini Un tetto sicuro per le Feste l’Amministrazione ha individuato alcuni
punti che richiedono di un intervento
immediato per la grande affluenza veicolare
e ciclo pedonale.
Saranno tre gli interventi di messa in
sicurezza che vedranno la fase esecutiva e

A
Cesenatico il tema dell’emergenza Forlì, la Prefettura ha emesso un offerto dalla Caritas l’altro clochard, la partenza lavori nei primi mesi del 2019.
gelo per i senzatetto è emerso nelle provvedimento di rimpatrio immediato italiano, che dormiva in piazza delle Si tratta dei due attraversamenti
ultime settimane in tutta la sua con allontanamento dall’Italia e obbligo Conserve. ciclopedonali nell’intersezione fra via
drammaticità. Questo a seguito della di non rientrare nei prossimi cinque anni. “Viste le continue lamentele dei residenti Cesenatico e le bretelle di collegamento alla
vicenda di Imo Obinna, il 31enne Soddisfatto dell’operazione il sindaco e lo stato di degrado di alcune aree della statale SS 16, in prossimità del sovrappasso
nigeriano morto di stenti e di freddo, fra Matteo Gozzoli, il cui primo piazza del Monte - spiega il sindaco - (foto in alto).
l’indifferenza di molti, in una colonia ringraziamento è andato a Carabinieri e abbiamo messo in campo misure Gli interventi riguarderanno miglioramenti
abbandonata di Ponente. Polizia locale. “Con il drastico antidegrado. Non è possibile obbligare dal punto di vista della visibilità, con
All’alba di giovedì 13 dicembre un gruppo abbassamento delle temperature - fa alcun essere umano a dei percorsi di vita, l’installazione di illuminazione a led e
interforze composto da Carabinieri e sapere il primo cittadino - occorreva tuttavia non possiamo permettere che dei nuova segnaletica, bande sonore e
agenti del nucleo antidegrado della impedire nuovi insediamenti nelle luoghi pubblici diventino degradati per dissuasori per rallentare la velocità delle
Polizia locale di Cesenatico ha effettuato colonie abbandonate”, prive di consentire a qualcuno di bivaccare”. biciclette.
una serie di perlustrazioni nelle colonie riscaldamento e servizi. “Nel limite delle “Mi preme precisare - conclude il sindaco In entrambi gli attraversamenti si prevede
abbandonate. nostre possibilità - aggiunge - stiamo tornando sul tema delle occupazioni delle la realizzazione di un’isola rialzata e, per
Sono state identificate sette persone, tutte monitorando il territorio e le zone più a colonie - che i servizi sociali dell’Unione e l’attraversamento lato monte (direzione
africane e richiedenti asilo. Alcune erano rischio, non volendo che accadano più l’Asp del Rubicone insieme al Comune Ravenna-Rimini), sarà previsto uno
in regola con i documenti e sono state tragedie come la recente di Obinna”. stanno lavorando per capire quali spartitraffico centrale che dividerà le corsie
invitate a relazionarsi con i servizi sociali Per quanto riguarda l’algerino allontanato percorsi possono intraprendere quei e servirà a garantire maggiore protezione a
e le associazioni di volontariato. Ad altre, da piazza delle Conserve, molto richiedenti asilo che, seppure in regola pedoni e ciclisti.
non in regola, sono arrivate le notifiche di conosciuto nel centro storico, Gozzoli con i documenti, sono stati tagliati fuori Il terzo intervento riguarderà un
allontanamento. precisa che “gli interventi di questi giorni dal decreto Salvini. Anche su questo attraversamento pedonale collocato lungo
Nella stessa mattinata è stata arrivano dopo anni di tentativi da parte argomento è utile riflettere. Non è via Cesenatico in corrispondenza con via
approfondita la situazione dell’uomo, di dei servizi sociali e di tante realtà del pensabile scaricare sui Comuni questo Gran Sasso d’Italia, dove sarà potenziata
origine algerina, che da tempo viveva in sociale di Cesenatico. Gli avevamo enorme problema umanitario”. Per il l’illuminazione e sarà installata un’isola
piazza delle Conserve e in piazza del proposto ospitalità presso comunità o momento è stato garantito loro un tetto spartitraffico centrale.
Monte. Dopo aver preso contatti con associazioni, ma non ha mai accettato provvisorio, evitando che occupino stabili Per il triennio 2019-2021 i lavori
l’Ufficio immigrazione della Questura di alcun percorso”. Ha invece accolto l’aiuto abbandonati. Per il futuro si vedrà. proseguiranno con la messa in sicurezza di
altri attraversamenti non sicuri.

(Cesena)
26 Giovedì 20 dicembre 2018 Valle del Rubicone

Domenica 23 dicembre sarà consegnata una reliquia della Santa Croce Gambettola
■ Feste ed eventi
Longiano Natale a tempo di musica

FOTO MARIO GAMBETTOLA

Tanti concerti per il “Natale insieme 2018” di


Gambettola. Giovedì 20 dicembre alle 21 nel
centro sociale “Antonio Ravaldini” si esibisce il
coro lirico “Araba Fenice” di Cesena. Sabato 22
dicembre alle 21, presso la sala polivalente di via
INTERNO DELLA CHIESA DI CROCETTA DI LONGIANO Don Minzoni, Idea Coop propone il “Concerto di
A FIANCO, LA RELIQUIA DELLA SANTA CROCE Natale 2018” con la partecipazione dei giovani
cantanti della scuola “Ruggero Ricci”. Stesso
giorno e stessa ora, nel santuario della Consolata,

Il giubileo della parrocchia di Crocetta ci sarà il concerto natalizio del coro delle scuole di
Gambettola. Domenica 23 dicembre alle 21, nella
chiesa parrocchiale, si esibirà il coro polifonico
voci bianche “Città di Gambettola” in
collaborazione con l’associazione musicale
na domenica speciale per la parrocchia di Crocetta di Longiano. Il 23 dicembre edificio che può benissimo essere

U alle 18 il vescovo Douglas Regattieri presiederà la Messa solenne che darà il via
ai festeggiamenti per i cinquant’anni di vita della parrocchia. Durante la
celebrazione sarà consegnata una reliquia della Santa Croce.
adattato a casa canonica e a sede delle
opere parrocchiali e, nelle adiacenze,
un’ampia sala che può decorosamente
“Risonanze d’arte”. Mercoledì 26 dicembre alle 18,
nella stessa chiesa, si terrà il concerto di Natale
della corale “Antonio Vivaldi”. Venerdì 28 dicembre
alle 21 sul palco del teatro comunale salirà il corpo
Il piccolo frammento di legno di quella che la tradizione indica come la vera Croce fungere da chiesa provvisoria”. Il primo, bandistico “Città di Gambettola”. Martedì 1°
di Cristo sarà posto alla venerazione dei fedeli per tutto l’anno giubilare in un nato come appartamento e circolo Acli, gennaio alle 18, nello stesso teatro, è previsto il
reliquiario, ai piedi dell’altare. Al termine del periodo, la reliquia rimarrà di venne realizzato fra il 1965 e il 1966; la concerto di Capodanno di The Gospel Spirit offerto
proprietà della parrocchia e verrà conservata in una teca all’interno della stessa seconda, venuta alla luce come oratorio dall’Amministrazione comunale.
chiesa. di preghiera della parrocchia di Sabato 5 gennaio 2019 nella scuola elementare di
La reliquia è stata fortemente voluta e Sant’Andrea in Balignano guidata da via Gramsci ci sarà la festa della Befana. Domenica
richiesta in Vaticano dal parroco don così che vani sono riusciti i tentativi per don Riccardo Magnani, è datata 1967. 6 gennaio dalle 15, nella centro parrocchiale
Alessandro Nava per “sottolineare inserirla nella comunità cui Entrambi i progetti portano la firma del Fulgor, si rinnoverà l’appuntamento con la festa
l’identità della parrocchia dedicata alla giuridicamente appartiene. Il fatto è geometra Vincenzo Angelo Pracucci di dello scambio dei doni per tutti i ragazzi della
Santa Croce”. Parrocchia che veniva dovuto alla difficoltà di accesso alla Montiano. parrocchia. Lo stesso giorno, dalle 15,30 in piazza
consacrata il giorno di Natale del 1969. chiesa parrocchiale e alla mancanza di La nuova parrocchia, il cui territorio Foro Boario, è prevista la rassegna dei pasquaroli
A vedere la necessità di erigere una qualunque interesse, oltre a quello veniva “dismembrato dalle parrocchie proposta dall’associazione “Folclore
nuova parrocchia nel territorio religioso, che li attragga a detta chiesa, di Sant’Andrea di Balignano, di gambettolese” con vin brulè e degustazioni. Nelle
comunale di Longiano, fra la via la quale si erge sul colle completamente Sant’Apollinare di Montilgallo e di Santa giornate del 25, 26 dicembre e 6 gennaio, lungo le
Balignano e la via Emilia, fu l’allora isolata. Nella zona di Crocetta si nota Maria di Cleofa di Budrio”, nasceva con vie del centro, transiterà il trenino di Babbo Natale
vescovo di Cesena Augusto invece un tale sviluppo edilizio da far un “beneficio parrocchiale” di “lire 2 e della Befana con partenza e arrivo in piazza Foro
Gianfranceschi che, nel decreto di pensare che, tra non molto, la milioni e 800mila in titoli di Stato”. Boario davanti alla capanna del presepe.
erezione, datato 23 marzo 1969, popolazione raggiungerà le mille unità”. Il 28 ottobre 1973 faceva il suo ingresso Proseguono, nel centro “Fellini” in corso Mazzini,
scriveva: “La località chiamata “La Una visione profetica se si pensa che i ufficiale a Santa Croce di Crocetta don le Tombole di Natale proposte da “Gambettola
Crocetta” di Longiano, appartenente in parrocchiani sono attualmente più di Sisto Magnani. Ne fu il primo e unico eventi”. Spazio anche all’arte. Nello stesso centro
maggior parte alla parrocchia di 1.300. parroco fino alla morte avvenuta nel “Fellini” verrà inaugurata sabato 22 dicembre alle
Sant’Andrea apostolo di Balignano (…) A disposizione della nascente 2011. Da allora la parrocchia è guidata 18 la mostra “I volti del paesaggio” con opere di
conta attualmente una popolazione di parrocchia - scriveva nel 1969 da don Alessandro Nava. Umberto Turroni a cura di Sandro Pascucci. Sarà
600 anime che conduce vita autonoma monsignor Gianfranceschi - c’erano “un Matteo Venturi visitabile fino al 13 gennaio 2019.
Piero Spinosi

Rotary | Premiato giovane sassofonista Gambettola / Sport


Mondiali di colombofilia
Caronte Junior vola alto

C
aronte Junior, il colombo viaggiatore inviato dal
colombofilo gambettolese Giovanni Turoni, entra
nella leggenda, in virtù del sesto posto assoluto
nonché miglior risultato nazionale, ottenuto nella gara
del Campionato del mondo disputatasi a Taiwan l’11
marzo 2018. La notizia del risultato era giunta alla fine
dell’estate e, grazie alla consegna dalle mani del presidente della Federazione
colombofila italiana Cristiano Paltrinieri, del trofeo inviato da Taiwan, avvenuta
qualche giorno fa a Modena (foto), è diventata una reale conferma. Alla gara di
Taiwan a colombaia unica (partenza in contemporanea di tutti i colombi dallo stesso
posto), hanno partecipato migliaia di colombi provenienti da ogni parte del globo.
Della delegazione italiana, composta da 25 colombi, vincitori dei vari Campionati
regionali e interregionali, Caronte Junior è stato l’unico a giungere al traguardo. Il
NELLA CORNICE DEL GRAN HOTEL DA VINCI DI CESENATICO, LO SCORSO 13 DICEMBRE IL RO- colombo matricola IT17-291790 inviato da Turoni e battezzato dallo stesso Caronte
TARY CLUB VALLE DEL RUBICONE HA ASSEGNATO IL PREMIO “MAURO RAMILLI 2018” AL Junior con l’auspicio, poi ripagato, che ricalcasse le orme di Caronte senior, con il
19ENNE SASSOFONISTA DI LONGIANO, ALESSANDRO SALAROLI. Il premio viene conferito a gio- quale per quattro anni consecutivi, dal 2014 al 2017, ha vinto la classifica assoluta nei
vani con meno di 30 anni, tutti del territorio, che si siano distinti in diversi campi, tra cui l'arte mu- campionati regionali disputati, è stato scelto nella colombaia di Adriano Morghenti,
sicale. Alessandro Salaroli si è diplomato quest'anno, con il massimo dei voti, al liceo musicale di presidente della Società colombofila romagnola di Cesena, dove Turoni è iscritto.
Forlì. Ora è iscritto al conservatorio di Ferrara. Suona anche il pianoforte e ha la passione per la “È stata un’altra annata agonistica eccezionale per i miei colombi viaggiatori -
composizione. Davanti ai soci del Rotary e ai loro ospiti, Alessandro si è esibito, accompagnato al afferma Turoni -. Su 20 gare alle quali ho partecipato ho ottenuto 7 primi posti e 4
pianoforte dal suo professore e maestro Davide Cavalli (foto). secondi posti, mancando per pochi punti, la vittoria della classifica generale”.
La cantante Gladys Rossi è stata l'ospite d'onore della serata. Con la sua voce ha incantato tutti i Ps
presenti. Molto applauditi anche i due musicisti.

via Kennedy, 30
47035 Gambettola (Fc)
Tel. e fax 0547 58625
promoinfissi@gmail.com
www.promoinfissi.ifortinfissi.it
Valle Savio Giovedì 20 dicembre 2018 27

◆ Possibilità di visite guidate. Allestimento aperto fino al 13 gennaio Alto Savio


Neve in tutta la valle
La vecchia osteria della farina, a imbiancare
l’attesa del Natale
la seminatrice... inverno quest’anno ha lanciato i suoi
Lgiorni’messaggi di neve e di ghiaccio già coi primi
di dicembre, a differenza delle passate

Linaro diventa il paese dei presepi stagioni.


Qualche decina di centimetri di neve è servita
giusto per scaldare i motori dei mezzi spalaneve
e spargisale che hanno garantito percorribilità

S
ono stati inaugurati domenica 16 Sono previste visite guidate di E45 e strade, e per ravvivare i muscoli
dicembre, a Linaro di Mercato Sa- nel pomeriggio di tutte intorpiditi con la necessità di spalare il cumulo
raceno, i “Presepi nel Borgo”. Si po- le domeniche di dicembre, di neve davanti a casa o per liberare l’auto dal
tranno visitare fino a domenica 13 gen- fino al 13 gennaio. parcheggio.
naio. Gli ospiti e i visitatori saranno accolti Slittate e ciaspolate aspettano grandi e piccoli
È una tradizione, questa, che è diventa- con dolci, the e brulè preparati dalle alle pendici del Monte Fumaiolo e dei nostri
ta un appuntamento fisso e che anno- “azdore” del borgo, nella sala parroc- monti.
vera quest’anno varie rappresentazioni chiale, sede di una mostra fotografica. Nessuna novità invece ancora per ciò che
come il presepe nell’antica seminatrice, Novità di quest’anno sono riguarda la messa in funzione degli impianti di
il presepe di sasso, il presepe nello Stal- i pannelli fotografici sparsi per risalita al Monte Fumaiolo, col timore che
letto. È stata anche riproposta la rico- le viuzze del borgo medioevale problemi e lungaggini burocratiche, più che la
struzione della vecchia Osteria della Fa- di Linaro, mancanza di neve, facciano saltare anche per
rina e della casa de “Biastmon”, l’oste con le immagini storiche e dei suoi abi- questa stagione la possibilità di sciare lungo le
della Linaro di inizio Novecento. tanti più caratteristici di un tempo. piste d’Alto Tevere. Al.Me.

Mercato Saraceno, Sarsina, San Piero e Bagno di Romagna 26 dicembre


■ Don Quintino
Romagna quest’anno nel pomeriggio di
sabato 29 si inserisce un tuffo nella storia
e nel benessere col ritorno alle terme
Sicuro
romane. L’iniziativa è promossa da Terme Convegno a Sarsina
Sant’Agnese. Alle 16,30 è prevista una
visita al museo archeologico di Sarsina a cinquant’anni dalla morte
con degustazione di tisane; alle 18,30 la
visita al percorso romano di Terme di
dell’eremita di Sant’Alberico
Sant’Agnese a Bagno di Romagna. Come da calendario
Per la sera del 31 dicembre e l’arrivo del diocesano 2018-2019,
nuovo anno Sarsina promuove il suo mercoledì 26 dicembre
“Capodanno in piazza”, con la cena nei nella Concattedrale di
ristoranti locali dalle 20 e dalle 22 il Sarsina avranno luogo un
ritrovo in piazza Plauto coi Margò 80 e dj convegno (ore 17) e una
set di Radio Studio Delta per festeggiare il solenne concelebrazione
nuovo anno alle 24 con brindisi, bollicine eucaristica (alle 18),
e spettacolo pirotecnico. Poi si continua presieduta dal vescovo

Natale in Valle Savio con musica e danze. Douglas, in occasione del


A San Piero in Bagno, in piazza Allende cinquantesimo
dal 28 al 31 dicembre farà la sua anniversario della morte
comparsa il tendone coperto del Servo di Dio don

Appuntamenti per tutti dell’associazione EterNico, con serate di


musica, gastronomia e intrattenimento,
fino al cenone e alla musica del 31.
Col nuovo anno e la Befana rivivono in
Quintino Sicuro (Melissano, Lecce, 29 maggio 1920
- Valico del Fumaiolo, Balze, 26 dicembre 1968),
eremita a Sant’Alberico dal 1954 fino alla morte.
Prima della Messa, nel momento di riflessioni e
tutte le località le Pasquelle, nella lunga testimonianze sulla figura di questo santo
sacerdote diocesano da tutti guardato sub specie

N
atale e Capodanno tra tradizione e animazione e intrattenimento a cura notte che precede l’Epifania e per tutto il
novità in tutte le località della Valle della Pro Loco, che ha anche allestito un 6 gennaio. sanctitatis per la condotta di vita, per la letizia
del Savio, con luci, alberi, gnomi e grande presepio nella Loggetta Lippi, Dalle 16 del 5 gennaio gruppi di contagiosa del suo essere e del suo agire, per il suo
presepi. accanto alla basilica. Domenica 23 pasquaroli si alternano tra i locali di sguardo penetrante che rimandava, direttamente e
Domenica 23 dicembre festa, ritrovo e dicembre alle 14,30 ritrovo in piazza Bagno di Romagna e San Piero cantando immediatamente, all’Assoluto, interverranno:
Babbi Natale dalle 15 in piazza Mazzini a Ricasoli per la pedalata dei Babbi Natale. stornelli tradizionali e anche sulla vita monsignor Regattieri, vescovo diocesano; don Ezio
Mercato Saraceno e in piazza Plauto a Fino al 6 gennaio sarà attivo il “Trenino di paesana. A Bagno di Romagna il 6 dalle Ostolani, già postulatore della causa di
Sarsina. Natale” che collegherà le piazze di Bagno 10 mercatino in piazza Ricasoli e alle 15 beatificazione (L’ora et labora di don Quintino);
A Bagno di Romagna nelle domeniche 23 di Romagna e di San Piero in Bagno (a arrivano le Befane con i loro asinelli al Marino Mengozzi, storico (Il vescovo e l’eremita:
e 30 dicembre torna il Mercatino di cura di Asd Bagno di Romagna Calcio). posto della scopa, con possibilità di Bandini e don Quintino); Massimo Scarani,
Natale dalle 8 del mattino in piazza Tra le tante serate con tombola che si passeggiate e giochi con gli asinelli. presidente dell’Associazione “Amici di don
Ricasoli e per le vie del borgo, con alternano tra San Piero e Bagno di Alberto Merendi Quintino”, sezione di Sarsina (L’attrattiva umana di
un santo prete).

Mercato Saraceno
“Divorzio consensuale”
Ponte Giorgi
tra la Ipack e Vanni Saragoni CENONE DI FINE ANNO
a Ponte Giorgi
D
opo 18 anni, fra pochi giorni le
loro strade si separeranno.
Stiamo parlando di Ivano
lunedì 31 dicembre, ore 20,30
(Vanni) Saragoni e della Ipack Srl, 57 euro a persona - musica con Mirco Mazzi
l’azienda per la quale ha lavorato fino Prenotazione necessaria
a ora.
“Lasciare un’azienda divenuta Burratina con culatello e focaccia tiepida - Lasa-
“maggiorenne” significa sapere che gnetta al ragù bianco e provola - Cappellettoni
ora può camminare con le proprie al fossa e pere con salsa alle noci - Millefoglie di
gambe, visto che ha raggiunto la manzo gratinato con porcini - Zampone e lentic-
maggiore età”, dice Saragoni,
direttore commerciale e supervisore
chie - patate delfino alle erbe - giardiniera tie-
di tutte le attività. pida - cestino di crocccante con mousse di latte,
Trenta dipendenti, un fatturato di oltre 5,5 milioni di euro, leader in Italia noci e miele - su ogni tavolo: bottiglia degli au-
come produttore di contenitori in cartoncino: questi sono gli elementi guri per il brindisi di mezzanotte
caratteristici dell’azienda che ha sede a Bora di Mercato Saraceno. Fondata
nel 1993, fa parte del gruppo Sfir. Nel capitale sociale partecipa anche il socio
Walter Sintoni. Tra i clienti la Ipack può vantare la Esselunga, la Coop e il Ristorante Albergo Bar
colosso francese Carrefour. 47020 Cella di Mercato Saraceno (Fc)
Il presidente Paolo Bianchi ringrazia Saragoni per aver portato l’azienda a
questi livelli e gli augura di trovare uguali soddisfazioni nelle sue future Tel. 0547 96581-96563 - fax 0547 96636
attività. pontegiorgi2004@libero.it Facebook: Pontegiorgi Risto
Vita della Chiesa Giovedì 20 dicembre 2018 29

Diffuso il messaggio del Papa per la Giornata dell’1 gennaio Villaggio globale
di Ernesto Diaco
FOTO VATICAN MEDIA/SIR

SE C’È IL PAPA IN REDAZIONE


L’8 dicembre scorso, dopo la tradizionale
preghiera sotto la sta-
tua dell’Immacolata in
piazza di Spagna, papa
Francesco ha inserito
uno dei suoi frequenti
fuori programma fer-
mandosi presso la re-
dazione del
quotidiano Il Messag-
gero. Il giornale, che
proprio in questi

Pace
giorni compie 140
anni, è il più venduto nella capitale ed è
quello che lo stesso Pontefice aveva con-
fessato, tempo fa, di leggere ogni mattina
per informarsi sulla vita della città di cui è
vescovo. Si tratta di un’altra delle “prime

I vizi della politica secondo Francesco


volte” di Francesco: mai un pontefice
aveva visitato una redazione che non fosse
quella dell’Osservatore Romano.
L’incontro con i giornalisti è stato caratte-
rizzato da sguardi e gesti più che dalle pa-

“L
a ricerca del potere a ogni istituzioni”, scrive Francesco. L’elenco nell’incoraggiamento dei giovani role, come è consuetudine di papa
costo porta ad abusi e è preciso e dettagliato: “La corruzione talenti diventa “una fiducia dinamica Bergoglio, che ha salutato uno per uno
ingiustizie”. Comincia con - nelle sue molteplici forme di nella possibilità di lavorare insieme tutti i duecento dipendenti. C’è chi l’ha
questa constatazione il appropriazione indebita dei beni per il bene comune”. La politica è paragonato ai “venerdì della misericordia”,
messaggio del Papa per la 52esima pubblici o di strumentalizzazione anche “una mano tesa”, e ogni uomo e veri e propri blitz a sorpresa che France-
Giornata mondiale della pace, che si delle persone - la negazione del ogni donna possono collaborare. sco compie da qualche anno in luoghi si-
celebrerà il 1° gennaio 2019 sul tema diritto, il non rispetto delle regole “Viviamo in questi tempi in un clima gnificativi di carità, accoglienza, recupero
“La buona politica è al servizio della comunitarie, l’arricchimento illegale, di sfiducia che si radica nella paura sociale. Questa volta non si è trattato di
pace”. Francesco passa in rassegna le la giustificazione del potere mediante dell’altro o dell’estraneo, nell’ansia di un’oasi di solidarietà di una delle borgate
virtù e i vizi della politica, a la forza o col pretesto arbitrario della perdere i propri vantaggi, e si romane, ma non è meno significativo il
cominciare da corruzione, razzismo e ’ragion di Stato’, la tendenza a manifesta purtroppo anche a livello gesto di attenzione verso un mondo,
xenofobia, che sono “la vergogna della perpetuarsi nel potere, la xenofobia e politico, attraverso atteggiamenti di quello dell’informazione e della carta
vita pubblica e mettono in pericolo la il razzismo, il rifiuto di prendersi cura chiusura o nazionalismi che mettono stampata in particolare, che si trova a
pace sociale”. “Non sono sostenibili i della Terra, lo sfruttamento illimitato in discussione quella fraternità di cui dover sgomitare ogni giorno con competi-
discorsi politici che tendono ad delle risorse naturali in ragione del il nostro mondo globalizzato ha tanto
tori più forti, striscianti e pervasivi.
accusare i migranti di tutti i mali e a profitto immediato, il disprezzo di bisogno”. È l’analisi del Papa, che
Nel suo breve indirizzo di saluto alle mae-
privare i poveri della speranza”, il coloro che sono stati costretti ribadisce che, oggi più che mai, le
monito. all’esilio”. “Quando l’esercizio del nostre società necessitano di “artigiani stranze del Messaggero, il papa ha richia-
“La politica è un veicolo fondamentale potere politico mira unicamente a della pace”. mato alcune virtù del giornalista: lo spirito
per costruire la cittadinanza e le opere salvaguardare gli interessi di taluni La pace, scrive Francesco, “si basa sul di servizio nei confronti dei lettori, la con-
dell’uomo, ma quando, da coloro che individui privilegiati - l’avvertimento - rispetto di ogni persona, qualunque cretezza nella ricerca dei fatti, l’onestà di
la esercitano, non è vissuta come l’avvenire è compromesso” e i giovani sia la sua storia, sul rispetto del diritto spiegare le cose senza esagerazioni. Una
servizio alla collettività umana, può sono condannati a restare ai margini e del bene comune, del creato che ci è piccola lezione di comunicazione che
diventare strumento di oppressione, della società. Quando invece la stato affidato e della ricchezza morale conserva tutta la sua attualità in un tempo
di emarginazione e persino di politica si traduce, in concreto, trasmessa dalle generazioni passate”. nel quale sembra colpita a morte la me-
distruzione”, la tesi di “La pace - spiega il papa - è diazione giornalistica, in cui tutto si offre
Francesco, che cita la frutto di un grande come accessibile a tutti e ognuno può di-
definizione di speranza che progetto politico che si ventare reporter e opinionista con un
ne dà Charles Peguy: “Un Bergoglio in Bulgaria e in Macedonia fonda sulla responsabilità semplice click.
fiore fragile che cerca di reciproca e Commentando l’episodio, il prefetto della
sbocciare in mezzo alle n nuovo viaggio apostolico per Bergoglio. “Abbiamo sull’interdipendenza degli Segreteria per la comunicazione vaticana,
pietre della violenza”. Poi
l’invito, sulla scorta di San
U appreso con tanta gioia e gratitudine la notizia della
visita di papa Francesco in Macedonia. I fedeli sono
esseri umani. Ma è anche
una sfida che chiede di
Paolo Ruffini, ha ricordato come per papa
Francesco i giornalisti abbiano il dovere di
Paolo VI, a “prendere sul entusiasti”. Lo afferma monsignor Kiro Stoyanov, unico essere accolta giorno dopo rivolgersi alle persone nella loro interezza:
serio la politica”, come vescovo cattolico in Macedonia per rito latino ed eparca per i giorno. La pace è una «Occorre parlare alle persone intere: alla
ricerca del “bene della città, fedeli di rito bizantino, commentando l’annuncio ufficiale del conversione del cuore e loro mente e al loro cuore, perché sap-
della nazione, viaggio apostolico di papa Francesco in Bulgaria e Macedonia dell’anima”. Tre, conclude piano vedere oltre l’immediato, oltre un
dell’umanità”. dal 5 al 7 maggio 2019. Francesco, le “dimensioni presente che rischia di essere smemorato
“Accanto alle virtù, “La visita di papa Francesco a Skopje, la capitale del Paese e indissociabili di questa e timoroso». L’esatto contrario dell’infor-
purtroppo, anche nella la città natale di Madre Teresa, racchiude un certo pace interiore e mazione che oggi va per la maggiore:
politica non mancano i vizi, simbolismo”, continua il vescovo. “Le parole del Papa saranno comunitaria”: “La pace con quella che fa leva sull’emozione o che ali-
dovuti sia a inettitudine uno stimolo per il necessario rinnovamento spirituale della sé stessi, la pace con l’altro, menta le contrapposizioni ingigantendo
personale sia a storture nostra società”. la pace con il creato”.
gli allarmi. E in cui le persone sono sem-
nell’ambiente e nelle M. Michela Nicolais
pre più ridotte a stereotipi e caricature dei
loro lati peggiori.
Attualità Giovedì 20 dicembre 2018 31

Tanti giornali PSICOLOGIA


scrivono al Governo della vita quotidiana
lleanza delle Cooperative, File, Fisc e Uspi hanno deciso di L a rubrica, tenuta da Mirella Monte-
murro (psicologa/psicoterapeuta), si

A scrivere un appello al presidente del Consiglio, Giuseppe


Conte. “Chiediamo al presidente un ripensamento urgente
del Governo rispetto ai tagli indiscriminati di risorse del Fondo
propone di osservare il mondo attraverso
una “lente” psicoanalitica.
Ogni ultima settimana del mese, la ru-
per il pluralismo e l’innovazione dell’informazione - si legge nella brica parla di temi della vita quotidiana:
lettera inviata al premier -. I tagli sono previsti in un ALCUNE TESTATE ADERENTI ALLA FISC (FOTO ARCHIVIO SIR) relazioni, educazione dei figli, fatti di cro-
emendamento all’interno della naca locale e nazionale, funzionamento
Legge di bilancio in psichico, disagi psicologici e loro cura.
discussione e approvazione al “Chiediamo che venga ritirato confronto con tutte le categorie sul merito dei cambiamenti da
Senato. I tagli annunciati l’emendamento sui tagli impegnate nella filiera proporre all’attuale legge che Lo straniero
avranno effetto dal 2019, con editoriale dell’informazione potrebbe vederci tutti, parte
ripercussioni pesantissime su
all’editoria e che venga avviato per ricercare, a partire dalla pubblica, cooperative, privati, “Lei non è del castello, lei non è del paese,
diversi giornali cooperativi e un tavolo di confronto” legislazione attuale, ogni impegnati per costruire nel lei non è nulla. Eppure, purtroppo, qual-
delle altre realtà no profit e su possibile miglioramento sul 2019 soluzioni adeguate e cosa lei è, un forestiero, uno che è sempre
tutto l’indotto. Crediamo che il terreno del rigore, della innovative di sostegno in mezzo ai piedi a dare impiccio, uno che
Governo e lo Stato debbano il pluralismo con tagli così trasparenza e dell’innovazione. all’intera filiera editoriale. vi procura continui fastidi” (Kafka, Il ca-
invece essere parte attiva e pesanti e repentini”. Confidiamo nell’impegno del Siamo per un sostegno al stello, 1926). In questo passo di Kafka si
vigile per la promozione e la “Chiediamo - continua la presidente del Consiglio di pluralismo chiaro e evidenzia il vissuto persecutorio che lo
tutela del fondamentale diritto lettera - che venga ritirato rinviare i tempi di applicazione trasparente, ma occorre un straniero può sollecitare nei nativi. Di
a un informazione plurale, in l’emendamento riferito ai tagli di ipotesi di tagli dei fondi al lavoro serio e di insieme per fronte allo sconosciuto la comunità tende
coerenza con l’articolo 21 della all’editoria e che venga avviato 2020 per creare le condizioni evitare conseguenze disastrose a negare la sua soggettività. Lo straniero è
Costituzione, e non mortificare con urgenza un tavolo di rapide per un confronto serrato sul settore”. vissuto come l’intruso. Tuttavia può susci-
tare inquietudine non solo ciò che è
ignoto ma anche ciò che ci appare “insoli-
tamente” familiare. Quello che Freud
Le corse scontentano i pendolari che si servono delle stazioni minori chiama Il Perturbante (1919). Lo straniero
è perturbante poiché è sconosciuto ma
allo stesso tempo vi è qualcosa in lui che
lo rende familiare. La paura non sarebbe,

Nuovo orario dei treni pertanto, quella di trovarsi di fronte al-


l’ignoto ma quella di ritrovarsi di fronte a
qualcosa o a qualcuno che addirittura è
identico a noi.
Ne Il Perturbante (1919) Freud scrive: “Ero

Disagi per i piccoli Comuni seduto, solo, nello scompartimento del


vagone-letto quando per una scossa più
violenta del treno la porta che dava sulla
toeletta attigua si aprì e un signore piutto-
sto anziano, in veste da camera, con un
berretto da viaggio in testa, entrò nel mio
Un lettore segnala:“Chi deve
“A
chi ha, sarà dato e sarà nell’abbondanza; e a chi non ha, sarà tolto anche
quello che ha”. Che la Regione e Trenitalia, nel predisporre il nuovo orario scompartimento. Supposi che avesse sba-

Matteo?
dei treni, abbiano pensato (fraintendendone il senso) al Vangelo di scendere a Santarcangelo gliato direzione nel venir via dal gabinetto
che si trovava tra i due scompartimenti, e
Gli orari delle nuove corse, in vigore fino al giugno prossimo, fanno sorridere i
viaggiatori diretti ai grandi centri scontentando quelli che si servono di stazioni
ha visto il proprio viaggio che fosse entrato da me per errore; saltai
su per spiegarglielo ma mi accorsi subito,
minori. Così i pendolari Ravenna-Bologna hanno visto i loro viaggi accorciarsi di 10
minuti, a scapito dei Comuni della Bassa Romagna che perdono fermate. Chi risiede
allungarsi di mezz’ora” con grande sgomento, che l’intruso era la
mia stessa immagine riflessa dallo spec-
a Faenza, Forlì o Cesena ha nuove chio fissato sulla porta di comunicazione
possibilità di raggiungere Bologna (in Così i viaggiatori dell’area metropolitana vanno a Bologna”. Problemi simili, ma più (…) Non escluderei che la brutta impres-
orari prima non coperti) a danno però bolognese, come San Lazzaro o Castel San limitati, sono avvenuti sulla linea tra sione destata in me fosse in definitiva un
di chi deve raggiungere i piccoli Pietro terme, potevano salire e prendere Ravenna e Rimini (che interessa residuo di quella reazione arcaica la quale
Comuni dell’hinterland bolognese. È il una coincidenza a Castel Bolognese (prima Cesenatico e Gatteo). Qui sono state percepisce il sosia come un che di pertur-
caso di un nostro abbonato, pendolare che il treno svoltasse per Ravenna) per triplicate le corse dirette per Bologna, via bante” (OSF vol. IX).
tra Cesena e San Lazzaro di Savena. proseguire con quella verso il forlivese. Ravenna, ma alcuni spostamenti d’orario Lo straniero quindi come presentifica-
“Se prendo il solito treno non ho un Il nuovo orario invece, per velocizzare i hanno penalizzato oltremodo gli studenti zione di una parte oscura in noi stessi. La
allungamento - spiega - ma chi Bologna-Ravenna, ha cancellato tutte le che gravitano sul riminese. paura di conoscere sé stessi si traduce nel
percorre la mia stessa tratta, ed è fermate intermedie tra Bologna e Imola: Sul tema sono state presentate delle rifiuto o nella difficoltà di conoscere l’al-
diretto a stazioni minori, deve “Quel treno ha mantenuto la coincidenza a interrogazioni in Regione, discusse lunedì tro, lo straniero, che può essere identifi-
effettuare più cambi. Un amico Castel Bolognese - spiega il nostro scorso in Assemblea legislativa. Il servizio cato con gli aspetti più bui e occulti di noi.
pendolare che deve scendere a abbonato - ma chi si trova tra Bologna e ferroviario regionale, infatti, da anni è di “La distanza che ci separa dallo straniero
Santarcangelo ha visto il proprio Imola non può più prenderlo. Al suo posto competenza delle Regioni che lo è quella stessa che ci separa da noi: la no-
viaggio allungarsi da un’ora e mezzo a ci sono ora dei treni Bologna-Imola programmano e pagano Trenitalia per stra responsabilità di fronte a lui è dun-
due ore. In certi orari deve effettuare (Servizio ferroviario metropolitano, ndr), effettuarlo. L’assessore alla Mobilità
que solo quella che abbiamo verso noi
addirittura tre cambi, andando a che non hanno una coincidenza pronta. La Raffaele Donini si è detto anche pronto, nel
stessi” (Edmond Jabès, Uno straniero con,
Rimini per poi tornare indietro”. settimana scorsa siamo andati a parlare caso continuassero le criticità, a richiedere
Questo perché, col vecchio orario, i con il sindaco di San Lazzaro, spiegandogli a Trenitalia di tornare ad applicare il sotto il braccio, un libro di piccolo
treni da Bologna diretti a Ravenna il problema. Lungo la direttrice della via vecchio orario. formato, 1991).
fermavano nelle stazioni intermedie. Emilia ci sono tante stazioni e non tutti Gf a cura di Mirella Montemurro
mirellamontemurro@gmail.com
32 Giovedì 20 dicembre 2018 Cultura&Spettacolo

alla Libreria cattolica SAN GIOVANNI corso Sozzi 39, tel. 0547 29654, Cesena - facebook Libreria S Giovanni - @LibreriaSGiovanni
Alla libreria “San Giovanni”
tante idee regalo
LA FAVOLA DI NATALE LA PREGHIERA DI UN PASSERO Fino al 3 gennaio
Giovanni Guareschi CHE VUOL FARE IL NIDO la libreria “San Giovanni”
Editore: Bur biblioteca universale (10 euro) SULL’ALBERO DI NATALE sarà aperta
“C’era una volta un prigioniero… Gianni Rodari anche al giovedì pomeriggio
No: c’era una volta un bambino…
Meglio ancora: c’era una volta una Poesia… Editore: Einaudi ragazzi (12
Anzi, facciamo così: c’era una volta un bambino euro) LA STELLA DI NATALE. LA
che aveva il papà prigioniero. Dal genio e dalla sensibilità di STORIA DEL QUARTO RE MAGIO
‘E la Poesia?’ direte voi. ‘Cosa c’entra?’” Gianni Rodari. Dal genio e dalla
Un bambino di nome Albertino parte la notte sensibilità di Gianni Rodari. Una
Bernard Villiot,Frédérick Mansot
della vigilia di Natale per andare dal suo babbo prigioniero in un Paese storia toccante che ha il sapore Editore: Jaca Book (13 euro)
lontano. Con lui la nonnina, il cane Flik e la Lucciola con il suo lume. di un grande classico.
Durante il loro viaggio vengono aiutati da una locomotiva che li tra- Molto tempo fa, in un paese
sporta fino a un ponte, che però è saltato; poi incontrano una gallina Dentro casa è tutto pronto per il dove l'inverno non aveva mai
padovana residente all'estero che indica loro di camminare per 1490 Natale, la festa più magica dell'anno... È pronto anche fine, un re, tanto grande quanto
passi, fino a un bosco abitato da tante creature, buone e cattive. L'av- uno splendido albero tutto addobbato, in un angolo generoso, vide una stella che ri-
ventura di Albertino alla ricerca del suo papà è popolata di sogni, paure della stanza. Un piccolo passerotto intirizzito dal splendeva come un faro nella
e poesie: una favola toccante scritta da Guareschi e letta per la prima freddo lo ha visto dalla finestra e vorrebbe tanto farci il notte. Quella stella, ne era si-
volta la vigilia di Natale del 1944 a un gruppo di compagni rinchiusi con nido. E, magari, potrebbe anche fare una bellissima curo, annunciava un lieto
l'autore in un campo di prigionia. Ed è anche la storia di quegli uomini, sorpresa a qualcuno. Una struggente storia natalizia in evento. E infatti... toc toc toc!
che la ascoltarono e che proprio grazie a queste parole riuscirono a cui Rodari parla al cuore e all'intelligenza di lettori pic- Ecco tre sconosciuti bussare alla
mantenere viva la speranza del ritorno. coli e grandi. Età di lettura: da 6 anni. sua porta... Età di lettura: da 5 anni.

Teatro Bonci Sabato 22 dicembre la presentazione del libro sulle bonifiche benedettine
Monsieur Teste sul palco
che avrà inizio alle 16, interverranno
Venerdì 21 alle 21, la compagnia cesenate l’europarlamentare Damiano Zoffoli, il
Societas Raffaello Sanzio mette in scena sindaco di Cesenatico Matteo Gozzoli e
l’opera filosofica di Paul Valéry, “Monsieur l’assessore alla cultura del Comune di Cesena
Teste”. Come sostiene Chiara Guidi, “nel Christian Castorri. Sempre restando entro i
linguaggio di Valéry v’è una visione sottile confini dell’abbazia del Monte, alle 17,30, alla
che, portando oltre ’i bordi muti della parola’, galleria d’arte comunale Leonardo da Vinci
non può che interrogare la musica”. La voce, sarà inaugurata la mostra “L’Abbazia del
il contrabbasso e le percussioni cercheranno Monte e il suo paesaggio: realtà e
di dare corpo a una vibrazione che è allo sentimento” a cura di Orlando Piraccini e
stesso tempo arte e filosofia. In scena: Chiara promossa dalla Società Amici del Monte. La
Guidi (voce), Michele Rabbia (percussioni, rassegna, aperta dal 22 dicembre all’1
elettronica), Daniele Roccato (contrabbasso, gennaio dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 22, e
elettronica). Info: www.teatrobonci.it. dal 2 al 4 gennaio dalle 15 alle 19, raccoglie le
Da sabato mattina si potrà leggere sul nostro opere di 18 artisti già esposte al pubblico in
sito la recensione dello spettacolo. occasione dell’apertura straordinaria del
Castelletto, il piccolo edificio stile liberty che
Un fine d’anno sorge lungo la strada che sale all’Abbazia
della Madonna del Monte. I dipinti sono stati
con “Le gioie della vita”
Due buffi e teneri clown, illusionisti,
marionettisti e anche acrobati, al centro di
un tourbillon di situazioni surreali nutrite da
Abbazia del Monte realizzati da artisti locali: si tratta di Adelmo
Calderoni, Adriano Maraldi, Anna Maria
Nanni, Arnaldo Gallinucci, Barbara Antonelli,
Claudio Irmi, Giovanna Barcia, Giovanna
umorismo, poesia e fantasia inesauribili:
Cécile Roussat & Julien Lubek - compagnia
Les Ames Nocturnes - arrivano a Cesena con
lo spettacolo che ha trionfato al Festival di
in mostra a Cesenatico Benzi, Leonardo Rossi, Loris Branzaglia, Loris
Pasini, Luciano Cantoni, Luciano Navacchia,
Luciano Paganelli, Piero Pineroli e Oria
Strobino. Ideata e curata da Orlando
Avignone 2016, Au Bonheur de Vivants (“Le Piraccini, la mostra intende promuovere la

L’
gioie della vita”), per sostituire Le Cirque abbazia del Monte trasloca mille tornature compreso conoscenza del complesso monastico e del
Invisible, di Jean Baptiste Thierrée e Victoria a Cesenatico in occasione tra Bagnarola, Ruffio, Sala, patrimonio storico-artistico, non meno
Chaplin, programmato domenica 30 e lunedì di due eventi che ne Villalta attraversata dal naturale, che detiene. “Gli artisti - informa lo
31 dicembre al teatro Bonci alle 21. ripercorrono la storia fiume Pisciatelllo, che un stesso Piraccini - hanno avuto particolare
La direzione di Ert Fondazione ha scelto di paesaggistica anche tramite l’opera tempo completamente predilezione per il sentiero delle Scalette, una
confermare l’appuntamento a Teatro di fine dei monaci che l’hanno abitata nel paludosa venne poi delle vie che sale fino al Monte”. Nel
anno con le famiglie della città, per tempo. Sabato 22 dicembre il Museo trasformata in terreno complesso si tratta di due appuntamenti
festeggiare insieme, come previsto, con uno della Marineria ospiterà la fertile, come si presenta culturali ben accolti dal Comune di
spettacolo divertente e “magico”, che con presentazione del libro di Claudio anche attualmente, grazie Cesenatico. È lo stesso sindaco a parlare di
grazia e commovente umanità racconta Riva “Bonifiche benedettine alla all’impegno dei monaci una “attraente occasione per far sentire più
l’infanzia nell’atmosfera incantata delle notti Bagnarola”, uno studio che interessa benedettini del convento di vicine” la comunità cesenaticense a quella
invernali. un’ampia fascia di territorio, di oltre Cesena. Alla presentazione, cesenate.
Cultura&Spettacoli Giovedì 20 dicembre 2018 33

“Accorrete cesenati FOTO SANDRA E URBANO (CESENA)


Cinema di Filippo Cappelli

alla Madre di Cristo” Multisala Aladdin (Cesena)


Uci Cinema (Savignano sul Rubicone)
naugurata lo scorso 2 dicembre nella chiesa di San Zenone, a

I Cesena, la mostra “Ad Christi Matrem... currite” resterà aperta


al pubblico fino a domenica 27 gennaio. Presente al momento
dell’apertura, il direttore della Galleria d’arte di palazzo Ghini
MACCHINE MORTALI
di Christian Rivers
monsignor Ernesto Giorgi, ha riflettuto che “dipingere è come
pregare: è un esercizio di bellezza”, “perché - ha aggiunto - Portare sul grande schermo un’opera come
volendo fare nostre le parole Macchine Mortali non era certo cosa facile.
del cardinale Gianfranco Quando poi a mettere le mani sullo script è
Ravasi, sappiamo che l’arte, selezionati fra i più significativi Elisa Nasolini, Ugo Pasini, currite gentes (“Correte, Peter Jackson insieme alle sue storiche colla-
come la preghiera, ’è sempre del nostro territorio. Si tratta di Antonella Piroli, Carlo e cesenati, alla Madre di boratrici Fran Walsh e Philippa Boyens (in-
un esercizio di canto, di Paola Babini, Luca Bacciocchi, Gregorio Ravaioli, Aldo Cristo”). sieme fin dai “vecchi tempi” de “Il Signore
liberazione interiore. È ascesi e Cesare Baracca, Silvano Rontini, Chiara Sampieri, Con la mostra viene anche degli Anelli”) la resa sul grande schermo sem-
ascesa, è impegno rigoroso, Barducci, Onorio Bravi, Guerrino Siroli, Patrizia Taddei celebrato il ventesimo bra divenire un'impresa impossibile. Mac-
ma anche volo lieve e libero Francesco Bombardi, e Silvano Tontini. anniversario della rivista chine Mortali ha un grande pregio: riesce a
dell’anima verso Dio’”. Piergiovanni Bubani, Gilberto Si tratta di un omaggio Graphie. Alle opere dei 28 mescolare nella sua anima vari elementi, dalla
La mostra “Ad Christi Cappelli, Francesca Ceccarelli, all’Imago Virginis con un titolo artisti interpellati si aggiunge cultura pop con una ricerca assai coraggiosa
Matrem… currite” omaggia la Giovanni Ciucci, Dino - suggerito da Pier Guido un omaggio di Ilario Fioravanti della risa visiva e della dimensione scenica. Il
Madonna del del Monte di Benucci, Giovanni Fabbri, Raggini - che trae spunto che fra il 1999 e il 2000 ha film parte come nuova saga dall’omonimo ro-
Cesena nella ricorrenza del Maurizio Gabbana, Marco dall’iscrizione apposta su di un realizzato la medaglia manzo, proponendosi come un’avventura ste-
suo settimo centenario (1318- Gabbana, Graziella Giunchedi, capitello del Chiostro celebrativa dell’Abbazia e una ampunk in un contesto post-apocalittico: la
2018) attraverso l’opera di Miria Malandri, Daniele dell’abbazia del Monte: Ad scultura dedicata alla razza umana si è infatti (nuovamente) spaz-
artisti contemporanei Masini, Giancarlo Montuschi, Christi Matrem caesenates Madonna di Loreto. zata via da sola in appena sessanta minuti con
una sorta di apocalisse atomica, rendendo il
mondo una terra più soave e pacifica. Questo
fino a che i pochi uomini rimasti decidono di
Mauro Pipani in mostra profonda ricerca condotta dall’artista cesenate negli
ultimi anni, che comprende tecniche e materiali diversi,
costruire alcune città semoventi, veri e propri
colossi meccanici in grado di “masticare” le
mentre le nuance dei colori si muovono dentro le
fra Cesena e Cesenatico gamme del bianco.
La mostra è organizzata da Casa Moretti in
città più piccole, trasformando così un sogno
di conquista in un vero e proprio atto preda-
torio. La città di Londra è sicuramente quella
in corso a Casa Moretti di Cesenatico e nella Galleria collaborazione con la Galleria d’arte Damasco di Cesena
È d’arte Damasco di Cesena la mostra “Luoghi riflessi”
dell’artista Mauro Pipani. Curata da Flaminio Gualdoni,
e con il patrocinio dell’Istituto per i Beni Culturali della
Regione Emilia Romagna e del Comune di Cesena, con il
più temibile, un gigante di acciaio e lamiere
mossa dal subdolo Thaddeus Valentine (Hugo
rimarrà allestita sino al 20 gennaio 2019. supporto di Romagna Iniziative. In entrambe le sedi la Weaving), il quale intende estendere il predo-
A Cesenatico è in mostra una personale dell’artista e a mostra osserverà i seguenti orari: Cesenatico: sabato, minio della nuova Inghilterra sul mondo in-
Cesena (via Fra Michelino 9) una selezione di grandi domenica, festivi 15,30-18,30 (dal 22 dicembre al 6 tero. A fare da contraltare, troviamo i
opere. Si tratta in tutto di circa cento opere suddivise gennaio tutti i giorni 15,30-18,30); Cesena: da martedì coraggiosi Hester Shaw e Tom Natsworthy,
sulle due città, dalle quali emerge la raffinata e a domenica 16-19. due ragazzi che decidono ben presto (non
senza spinte esterne) di fronteggiare una volta
per tutte Valentine e le sue mire espansionisti-
che. Tra un rimando a Star Wars e una striz-
❚❚ La scoperta a Montecodruzzo di Roncofreddo zata d’occhio a “BioShock: Infinite” (il
videogioco di Ken Levine), “Macchine Mor-
tali” cerca di dare consistenza all’universo che

Rinvenuto un affresco di Malmerendi viene mostrato a schermo, sebbene il tutto av-


venga in maniera piuttosto pasticciata e
troppo confusa, restituendo la spiacevole sen-
sazione che la mitologia dietro al mondo delle
Mortal Engines sia più un quadro sfocato che

N
el territorio di Montecodruzzo di Ronco- si strati di intonacatura e reca incisa l’imma- una mappa messa perfettamente a fuoco. Ma
freddo è stata rinvenuta nei giorni scorsi gine raffigurante san Giorgio su cavallo bian- nonostante qualche caduta di tono e un paio
una pittura parietale a rilievo che con ogni co che colpisce mortalmente il drago. È rima- di scelte che non raggiungono il bersaglio, il
probabilità apparterrebbe all’artista faentino sta celata per 74 anni dalla folta boscaglia e film risulta piacevole e valevole. Dal punto di
Giannetto Malmerendi, vissuto a cavallo tra l’Ot- protetta da un robusto rivestimento di edera. vista puramente visivo e concettuale, il film
tocento e il Novecento. La scoperta, arrivata a 125 Dopo tre quarti di secolo d’abbandono l’ine- non fa una piega e alcune sequenze, specie
anni dalla nascita del noto pittore e ceramista ro- dito ritrovamento deve essere considerato ec- nelle battute finali, sono realmente evocative
magnolo, è avvenuta per mano dello staff del Mu- cezionale nel suo genere, così come conside- e ricercate assai più di quanto ci si aspette-
seo e biblioteca “Renzi” di San Giovanni in Gali- revole è stato lo sforzo e la fatica nei diversi rebbe da un film che nasce con ben altre
lea (Borghi) e nello specifico di una équipe di ri- tentativi dello staff di ricerca per raggiungere
aspettative. Anche alcuni personaggi chiave e
cerca coordinata da Andrea Antonioli. quel luogo abbandonato e raggiungibile solo
sicuramente più interessanti rispetto a molti
Il gruppo, accompagnato dagli escursionisti Val- dopo oltre un’ora e mezza di marcia”.
ter Molari e Sergio Faedi, ha rinvenuto l’opera in Il reperto misura circa 90x65 centimetri. Le ri- altri (primo fra tutti Shrike, il “rinato” co-
una profonda e appartata gola completamente cerche e le testimonianze raccolte conferma- struito da un cadavere caduto in battaglia),
invasa dalla vegetazione, dipinta sulla parete nord no che il pittore abitò per qualche tempo in sembrano essere innestati nella sceneggiatura
di un casolare rurale diroccato e abbandonato in- quella casa. Nonostante i rilevanti danni pro- senza troppa convinzione. Così come la cari-
torno agli anni ’60. Considerata l’importanza del vocati dal tempo e dalle intemperie, il colore smatica e decisamente stylish Anna Fang, la
rinvenimento, hanno preso parte all’escursione rosso parzialmente sbiadito del murale man- quale sembra uscita di diritto da un capola-
anche due funzionarie delegate della Soprinten- tiene la presenza di fondo e ospita il cavaliere voro di John Woo. Promosso, quindi. Non a
denza dei Beni archeologici di Ravenna. e il drago rifilato in sovraesposizione di strato pieni voti, ma ci sarà spazio nel prossimo ca-
“La pittura - spiega Antonioli - si stende su diver- bianco. pitolo.
Solidarietà Giovedì 20 dicembre 2018 35

Il Ccr coltiva buone idee Il Credito cooperativo romagnolo ha


proposto ad associazioni del territorio di
intraprendere, assieme alla Banca, un
percorso di formazione per sperimentare
Altre due sono state varate nei giorni
scorsi. L’associazione Il Disegno, onlus
nata nel 1985 con lo scopo di inserire
persone portatrici di handicap in ogni

Sette i progetti sostenuti un nuovo metodo di raccolta fondi, con il


fine di sostenere i propri progetti e, in
generale, per allargare in modo
significativo la platea di sostenitori,
sfruttando un nuovo canale di
ambito della società, grazie al lavoro dei
suoi volontari, ha ideato e lanciato il
progetto “L’anima fa teatro”, che ha come
obiettivo quello di raccogliere fondi utili
alla realizzazione di uno spettacolo teatrale
Campagna di crowdfunding a disposizione delle associazioni comunicazione web che si affianca a quelli con protagonisti cinquanta persone
tradizionali. disabili di ogni età e livello (foto) che
del territorio. Fra queste, l’onlus Il Disegno si pone l’obiettivo Sono 7 le associazioni del territorio che metteranno in scena il musical “Uno o
di realizzare uno spettacolo teatrale con 50 persone disabili grazie al progetto “Coltiviamo buone idee” nessuno?”. La raccolta resterà online fino a
hanno ideato le proprie campagne di venerdì 8 febbraio 2019.
raccolta fondi online su www.ideaginger.it. L’altro programma di raccolta fondi è

P
rosegue l’iniziativa “Coltiviamo Hanno già concluso le loro campagne di quello dell’associazione Vigne Aps,
buone idee”, promossa dal raccolta, centrando l’obiettivo fissato, le denominato “Laboratorio di robotica
Credito cooperativo associazioni Love The One Italy, educativa e coding: un ponte fra la scuola e
romagnolo in collaborazione con la Skateschool Cesena Asd e Orizzonti onlus. il futuro dei nostri figli”. L’iniziativa ha
piattaforma www.ideaginger.it, per È già partita (è ancora possibile fare una come obiettivo la raccolta di fondi
promuovere sul territorio la cultura donazione) la campagna “Un pranzo in finalizzati all’allestimento di un
del crowdfunding, uno strumento compagnia” dell’associazioni Amici di laboratorio a disposizione di tutti i
innovativo messo a disposizione Casa insieme di Cesena, per acquistare un bambini delle scuole elementari del VII
delle associazioni locali che operano nuova cucina destinata agli anziani malati Circolo didattico. Sarà possibile
nel terzo settore, per reperire risorse di Alzheimer seguiti dall’associazione. contribuire a questa raccolta fondi su
finalizzate alla realizzazione di Prossimamente partirà la campagna di www.ideaginger.it fino a martedì
progetti concreti. raccolta del Volley club Cesena. 5 febbraio 2019.

Tagliato il nastro ai locali in via Santa Rita da Cascia a Cesena. In vista dei 45 anni di attività, la cooperativa sociale lascia piazza Sanguinetti

“Tutti diversi ma uguali”, una nuova sede per la Cils


“T
IL TAGLIO DEL NASTRO utti diversi ma 373 soci, fino alle autorità civili e religiose. salutato la nuova sede della Cooperativa
SABATO 15 DICEMBRE uguali”. Parte da È stato proprio il vescovo Douglas parlando di un modello che negli anni ha
questo Regattieri a benedire il nuovo stabile, circa creato “la vera inclusione sociale per dare
presupposto la missione 800 metri quadrati, precedendo il taglio del dignità a tutte le persone”, nessuno escluso.
della Cils di Cesena, la nastro da parte dell’assessore ai servizi per Un insegnamento importante che viene
cooperativa sociale nata il la persona del Comune di Cesena Simona rinnovato ogni giorno e che contamina
7 giugno del 1974 quando Benedetti e del presidente della Cils positivamente la comunità, applaudito
in città, come nel resto Giuliano Galassi. “Otto anni fa, quando anche dalla consigliera regionale Lia
d’Italia, c’erano poche seppi della mia nomina, venni in segreto a Montalti.
prospettive perché le Cesena per conoscere la città. Nessuno “Gli uffici inaugurati - ha fatto sapere il
persone con disabilità sapeva del mio arrivo, ma non so come la presidente Giuliano Galassi - esprimono
potessero integrarsi nella Cils mi intercettò e ci demmo pienamente lo sviluppo che la cooperativa
società e persino trovare appuntamento per fare una foto davanti al ha fatto dal 1974 a oggi e la necessità di
un’occupazione. “No Duomo. La Cils è tra le prime amicizie che offrire spazi adeguati a diversi servizi e
all’assistenzialismo, sì all’integrazione”. Con questo manifesto la Cils è arrivata ho stretto qui e spero possa continuare il settori razionalizzando la comunicazione e
quasi al suo 45esimo compleanno, nel 2019, e sabato 15 dicembre, nel segno degli suo servizio solidale. Questo il mio la collaborazione fra le persone occupate”.
anni passati e per guardare al futuro, ha inaugurato la nuova sede in via Santa augurio”, ha detto monsignor Regattieri a Nella nuova sede sono occupate 28
Rita da Cascia 119, salutando la precedente dislocata in piazza Sanguinetti. Una margine della benedizione. Oltre al vescovo, persone, alcune delle quali appartenenti
festa a cui hanno preso parte tutti, dalle 421 persone occupate (il 90 per cento a erano presenti l’onorevole Marco Di Maio e alle categorie svantaggiate.
tempo indeterminato), 67 delle quali con disabilità psichica e invalidità fisica, ai il senatore Stefano Collina che hanno Alessandro Notarnicola

NOTIZIARIO PENSIONATI
Ristrutturazioni edilizie a cura del Sindacato Pensionati FNP CISL
Le agevolazioni fiscali (tel. 0547 644611 - 0547 22803)
e per il Patronato INAS CISL
Nell’ultimo aggiornamento della guida (tel. 0547 612332) via R. Serra, 12 - Cesena
“Ristrutturazioni edilizie: le agevolazioni
fiscali”, l’Agenzia delle entrate ribadisce
che la Legge di bilancio 2018 ha rinviato del sito) il termine dei 90 giorni recupero a titolo di conguaglio sugli assegni
al 31 dicembre 2018 la possibilità di decorre dallo stesso 21 novembre, pensionistici. Attualmente con il valore
usufruire della maggiore detrazione Irpef con scadenza al 19 febbraio 2019. previsionale di riferimento dell’1,1% per
(50%) e del limite massimo di spesa di L’Enea ha fornito inoltre una “Guida l’anno 2019, gli importi, perequati,
96mila euro per ciascuna unità rapida alla trasmissione” con tutte le rispettivamente sono: del Trattamento
immobiliare. Dal 1° gennaio 2019 la informazioni necessarie per l’invio Minimo Inps, pari ad € 513,00; della
detrazione tornerà alla misura ordinaria dei dati. Pensione Sociale Inps, pari ad € 377,43;
del 36% e con il limite di 48mila euro, dell’Assegno Sociale Inps, pari ad € 457,98.
salvo che la Legge di bilancio 2019, in Perequazione pensioni 2019 Per le restanti pensioni, si attende la
approvazione prima della fine dell’anno, definizione, da parte del Governo, del
non preveda una nuova proroga. È stato pubblicato nella Gazzetta sistema di calcolo di rivalutazione che
La stessa Legge di bilancio ha introdotto ufficiale n. 275 del 26 novembre prossimamente entrerà in vigore auspicando
l’obbligo di trasmettere all’Enea le 2018 il Decreto 16 novembre 2018 che, anche in ragione dei contenuti
informazioni sui lavori effettuati, del Ministero dell’Economia e delle dell’Accordo 2016 sulle pensioni tra Governo
analogamente a quanto già previsto per finanze, di concerto con il Ministero e sindacati, venga ripristinato il meccanismo
la riqualificazione energetica degli del Lavoro e delle Politiche Sociali, di indicizzazione introdotto dalla l.
edifici. Questa nuova comunicazione è che stabilisce “il valore della 388/2000, ben più favorevole rispetto a
necessaria per monitorare e valutare il variazione percentuale, salvo quello attualmente in vigore (legge
risparmio energetico conseguito con la conguaglio, per il calcolo 147/2013).
realizzazione degli interventi di recupero dell’aumento di perequazione delle
edilizio. pensioni spettante per l’anno 2018 Cisl firma la richiesta d’incontro “L’incontro è stato necessario - riprende Cisl, Uil, Ugl, Confsal e Cisal con il
Il 21 novembre scorso l’Enea ha reso con decorrenza dal 1° gennaio 2019, su grandi opere in Regione Pieri - per chiedere il semplice rispetto Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte
disponibile online nonché il valore definitivo della delle decisioni già assunte, dei che ha avanzato la proposta di avviare
(ristrutturazioni2018.enea.it) il portale variazione percentuale da “Le infrastrutture viarie e digitali sono la finanziamenti deliberati e poter aprire i un tavolo di confronto periodico sui
per la trasmissione delle informazioni considerarsi per l’anno 2017 con condizione indispensabile per aumentare e cantieri nei tempi previsti”. maggiori temi all’attenzione del Paese.
necessarie a ottenere le detrazioni fiscali decorrenza dal 1° gennaio 2018”. migliorare il lavoro in Regione e “Siamo preoccupati per la bassa crescita.
del 50% (“Bonus ristrutturazioni”) Pertanto, a decorrere dal 1° gennaio particolarmente in Romagna” afferma Manovra, Furlan: “Da Conte Rischiamo di tornare indietro - prosegue
relative agli interventi edilizi e 2019, l’indice da applicare per il Filippo Pieri, segretario generale Cisl molta attenzione al sindacato” Furlan -. Ci aspettiamo poi un confronto
tecnologici che comportano risparmio calcolo della perequazione delle Romagna, alla notizia che anche la Cisl sul fisco per rafforzare i salari e le
energetico o l’utilizzo di fonti rinnovabili pensioni è determinato, in via regionale ha firmato la richiesta d’incontro “Speriamo che possa esserci una pensioni. La flat tax deve pensare anche
di energia, realizzati a partire dall’anno previsionale, nella misura pari a + indirizzata al capo del Governo e al ministro continuità nel confronto e una a tagliare le tasse al lavoro dipendente
2018. 1,1%, salvo conguaglio da effettuarsi delle Infrastrutture, insieme agli altri interlocuzione costante con il Governo per stimolare i consumi. Quota 100 piace
La trasmissione dei dati dovrà avvenire il prossimo anno. Per quanto sindacati, alle associazioni delle imprese, al su crescita e lavoro, infrastrutture, fisco, molto ai lavoratori come possibilità in
entro 90 giorni dalla data di ultimazione riguarda il valore definitivo Comune di Bologna e alla Regione Emilia riforma della Pubblica amministrazione, più, ma è ovvio che è una risposta
dei lavori o del collaudo. Per gli dell’indicizzazione delle pensioni per Romagna. contratti, formazione, scuola. Abbiamo parziale perché bisogna costruire una
interventi la cui data di fine lavori (come l’anno 2018, è confermato il valore La motivazione sta nel fatto che il Governo bisogno di patti forti che puntino a pensione di garanzia per i giovani e
da collaudo delle opere, dal certificato di percentuale dell’1,1, fissato in via ha bloccato il progetto del “passante di rafforzare la crescita e il benessere dei attivare un segnale chiaro alle donne
fine dei lavori o da dichiarazione di previsionale lo scorso anno. In Bologna”, senza dimenticare che restano cittadini”. Così la Segretaria generale riconoscendo un anno di contributi per
conformità) è compresa tra il 1° gennaio questo caso, nel mese di gennaio aperti i progetti “Cispadana” e il della Cisl, Annamaria Furlan, nei giorni ogni figlio. La maternità è un bene
e il 21 novembre 2018 (data di apertura 2019, l’Inps non procederà ad alcun collegamento “Sassuolo-Campogalliano”. scorsi, al termine dell’incontro di Cgil, comune per il Paese”.
Sport Giovedì 20 dicembre 2018 37

I ✎ | Cesena Calcio, avanti con la brezza in volto


l Cesena torna in testa alla
classifica del suo girone, in
serie D. Con la vittoria a
Castelfidardo e la contemporanea
sconfitta del Matelica in casa del La rete messa a segno da saracinesca posta davanti agli guida con 41 punti. prima dello scadere. Bottino a
Campobasso, è arrivato l’atteso Alessandro al 14esimo del primo avversari, a difesa della porta dei Non bisognerà sbagliare la gara secco per la Sammaurese che ha
sorpasso. Un brutto Cesena, tempo ha permesso ai ragazzi di bianconeri romagnoli. casalinga e confermare il buon perso malamente in casa per due
raccontano le cronache anche se mister Angelini anche di chiudersi La prossima partita è in calendario momento. La striscia positiva si a zero contro il Pineto, quarto in
con l’ultima in graduatoria, ma verso la fine della gara. La serie D sabato alle 20,30 all’Orogel allunga e dopo il Matelica le altre classifica. Sempre sabato 23
quel che conta è fare punti e è anche questo: quando occorre, stadium "Dino Manuzzi e metterà avversarie sono davvero lontane. dicembre sono in programma
muovere la classifica. Per arrivare bisogna fare punti e non badare di fronte il Cesena al Real Un solo punto per le due squadre Savignanese-Francavilla e
primi nel girone e non dover tanto al sodo. Decisiva una parata Giulianova che si trova in ottava del Rubicone. Uno acciuffato in Campobasso-Sammaurese per
aspettare altri verdetti e salire non da poco di Agliardi, uomo in posizione, con 18 punti, meno extremis dalla Savignanese con un cercare di fare punti e mantenere
direttamente in serie C. più in tante occasioni. Una vera della metà dei bianconeri che gol di Francesco Manuzzi poco una classifica di tutta tranquillità.

Determinazione e costanza: il cesenate Lorenzo Fagioli ha partecipato ai campionati italiani


di nuoto paraolimpico. Ora ha un sogno nel cassetto
NELLE FOTO, SOTTO L’INGRESSO IN

Sarebbe bello avere una squadra ACQUA DI LORENZO FAGIOLI.


A SINISTRA, L’ALLENATORE NICOLA
SANTARELLI, LORENZO FAGIOLI, ILARIO
BATTAGLIA DELEGATO REGIONALE FINP
E MASSIMO RESTA

Le paraolimpiadi? Non si può dire


“Tutti si possono rimettere in

“A
ll’inizio ci guardavano
strano. Chiedevano quale gioco, in particolare con il nuoto.
particolare esercizio
eseguissi, visto che nuoto Noi ci siamo. E se qualcuno si
con un braccio solo. Poi hanno capito e vuole aggiungere, ben volentieri.
adesso in tanti ci seguono con simpatia”. Lo
dice Lorenzo Fagioli, classe 1989, un buon Vorremmo fare conoscere questa
lavoro in Technogym e una laurea nuova realtà ad altri”
magistrale in Scienze criminologiche per
investigazione e sicurezza, nell’ambito di
Scienze politiche di Bologna, sede di Forlì. perché avrei dovuto nuotare con un braccio solo. Tutti mi campione olimpico, e terzo assoluto. Adesso ci stiamo
Lo incontriamo in piscina assieme a uno dei suoi due chiedono come faccio ad andare diritto. È semplice: si preparando per Bologna, in primavera. Ci muoviamo e
allenatori, Nicola Santarelli. “Seguivo i ragazzi dell’Anffas compensa e dopo un po’ viene naturale”. nuotiamo grazie al volontariato, allenatori compresi. I
da diversi anni e ho partecipato a tante gare - dice Tutte le mattine la sveglia suona molto presto in casa risultati sono frutto di passione e sacrifici. Per arrivare più
Santarelli -. Ero il più indicato per affiancarmi a Lorenzo. Fagioli. Gli spazi acqua ci sono e vengono messi a in alto, occorrerebbe svolgere questa attività come
È venuto naturale perché sapevo come muovermi in un disposizione gratuitamente dalla piscina di Cesena. Ma ci professionista. Per il momento non è il mio caso”.
certo mondo. Con me c’è anche un altro allenatore, si deve anche adattare. “Entro in acqua alle 6,45 e ci sto “Sarebbe bello, e questo è il nostro auspicio, avviare una
Vittorio Coloretti”. almeno un’ora o un’ora e mezzo - continua Lorenzo -. squadra a Cesena. Tutti si possono rimettere in gioco, in
L’esistenza di Lorenzo cambia in un attimo, al termine Tutti i giorni della settimana. Visti i risultati, mi venne particolare con il nuoto. Noi ci siamo. Siamo qua e se
della Notte rosa, nel luglio 2015. “Non ricordo nulla - proposto di provare a gareggiare tra gli sport paraolimpici. qualcuno si vuole aggiungere, ben volentieri.
racconta -. Tornando dal lavoro, a Rimini, ho avuto un Tenuto conto che a Cesena nessuno si interessa di queste Vorremmo fare conoscere questa nuova realtà ad altri. Un
incidente in moto. Forse mi sono addormentato. Era attività, ci siamo rivolti a Bologna. Mi sono tesserato con mondo nel quale si incontrano tante belle persone.
mattino presto, o notte fonda, non saprei come definirla. la Dlf (Dopolavoro ferroviario). A maggio di quest’anno Se potessimo avere un gruppetto formato da 4-5
Mi asportarono la milza ed ebbi danni a un rene”. ho partecipato alla prima gara, a Bologna, e mi sono ragazzi…”.
Il calvario dura un anno e mezzo, prima di poter tornare qualificato per i campionati italiani che si sono svolti a Progetti per il futuro, sogni, obiettivi… Lorenzo non corre
attivo. Lorenzo si deve sottoporre anche a un intervento Palermo. Qui mi sono classificato terzo nei 100 rana in troppo avanti. “Già è stato bellissimo e stimolante tagliare
chirurgico al braccio destro. Grazie a un assistente sociale vasca lunga”. certi traguardi. Ora non diciamo di più”. Le Paraolimpiadi
dell’Inail, viene inserito in un progetto di avviamento allo Due settimane fa ci sono stati i campionati invernali, a sono il prossimo obiettivo? “Per adesso non si può dire”,
sport, visto che la spalla destra era rimasta bloccata. “Ho Loano, in provincia di Savona. “Mi sono piazzato secondo conclude l’atleta. Ma si può scrivere.
ricominciato a nuotare - prosegue. Mi dovevo reinventare di categoria - dice con orgoglio Lorenzo - dietro al Francesco Zanotti
38 Giovedì 20 dicembre 2018 Sport Csi Pagina a cura del Centro Sportivo Italiano
Comitato di Cesena

Dirigenti del Centro sportivo, ad Assisi al Meeting nazionale


“Per continuare a testimoniare la propria visione di uomo e di sport”

Un albero frondoso
dalle radici forti e costanti
S Si è così aperto il 75esimo anno di vita del Csi
i è tenuto ad Assisi, dal 7 al 9
dicembre, il tradizionale
appuntamento del Meeting nazionale. L’invito a celebrare nei vari comitati
nazionale dirigenti. È un momento di locali l’anniversario.“Un anno per raccontarsi,
incontro, spiritualità, dirsi e confermarsi nell’amore per il prossimo
approfondimento e formazione che
apre le celebrazioni per i 75 anni dalla e la dedizione ai più fragili per rinnovare
fondazione del Csi. Alla luce impegno e mandato”
dell’amore cristiano di San Francesco,
l’evento ha costituito l’occasione per riflettere sul ruolo
del Centro sportivo nel contrasto alla povertà educativa e della fondazione c’è il suo destino. Dell’associazione si 18 (in palio duemila euro per tre società sportive e mille
sulla funzione sociale delle società sportive sui territori. vede l’albero frondoso, oggi da tutti ammirato e euro per due giovani atleti e due giovani atlete); il
Ad Assisi i dirigenti del Csi si sono riuniti per rimotivare rispettato, ma nulla sarebbe senza queste radici, senza la seminario nazionale su sport e legalità, ispirato alla
la loro missione associativa, educativa e sociale, forza tranquilla e costante dei dirigenti che trasformano figura di don Pino Puglisi (18-20 ottobre a Palermo). E
confrontandosi con se stessi e con coloro che incontrano le proposte in azione concreta e quotidiana a sostegno poi diversi pellegrinaggi verso santuari mariani, scelti dal
nel cammino quotidiano. “Insieme, ad Assisi, la città dello sport per la persona. E il Csi sa che un albero territori, a cui sarà affidata l’organizzazione. “Vi chiedo
della fraternità e della dolcezza solidale - ha commentato troppo frondoso e con poco radicamento è destinato a con tutto il cuore - afferma Bosio - anche più di una
a tal proposito Vittorio Bosio, presidente nazionale del crollare alla prima bufera. Ecco, allora, il dono del 75° che manifestazione o evento per festeggiare l’anniversario,
Csi-. La città che ogni anno ci ospita per una pausa di si è aperto l’8 dicembre ad Assisi e si chiuderà l’8 perché abbiamo veramente tanto da ricordare”.
riflessione, di silenzio interiore e di apertura all’ascolto dicembre 2019, ancora nella cittadina umbra. Un anno Erano presenti ad Assisi per il Csi Cesena Luciano
dell’altro, per vivere la vera condivisione e nutrire di caratterizzato da importanti appuntamenti. Un anno per Morosi, Renato Quadrelli, Adriano Flamminj e Giovanni
significato vero l’incontro”. raccontarsi, dirsi e confermarsi nell’amore per il Ceccarelli.
Siamo dinanzi a una possibile rivoluzione nel mondo prossimo e la dedizione ai più fragili, non tanto per
dello sport perché i cambiamenti degli ultimi tempi celebrare la propria storia, quanto per rinnovare Nella foto, da sinistra: Renato Quadrelli, vicepresidente
hanno una velocità mai conosciuta prima. In un periodo impegno e mandato per il presente e il futuro.Un anno del Csi Cesena; Giovanni Ceccarelli, dirigente del Csi ce-
di crisi della società, più che “separare” occorre sempre significativo, dove occorre progettare strategie in grado di senate; Vittorio Bosio, presidente nazionale del Csi; Lu-
più “scegliere”. Le piccole società sportive vivono enormi tutelare le società sportive e i loro dirigenti, da sempre ciano Morosi, presidente Csi Cesena; Adriano Flamminij,
difficoltà; gli sportivi modificano le proprie preferenze e vero motore della storia del Csi. Un anno per rinnovare il dirigente del Csi Cesena.
abitudini;una diffusa povertà educativa colpisce sempre ruolo che il Centro sportivo italiano deve giocare nelle
più minori e colloca l’Italia agli ultimi posti in Europa per politiche sportive del Paese. L’associazione ha ricevuto
pratica sportiva continuativa. un testimone carico di responsabilità e di onore e deve
Qual è il posto del Csi? Come migliorare la sua proposta? fare il possibile per esserne degna.
Come farsi comprendere in questo mondo soffocato da Dopo la Messa celebrata al mattino
urla e promesse da imbonitori? Ecco le domande da don Alessio Albertini, consulente
fondamentali che i dirigenti della nostra associazione si ecclesiastico nazionale
devono porre. Il Csi non teme ma, al contrario, accoglie. dell’associazione, le conclusioni di
Tutto ciò, per continuare a testimoniare la propria Assisi 2018 sono state del presidente
visione di uomo e di sport. Vittorio Bosio. Subito gli eventi
Dopo tanta strada percorsa, l’associazione deve oggi calendarizzati per il 75mo anno di
decidere come mantenersi coerente al progetto per cui la vita del Csi, che sarà caratterizzato
Chiesa italiana l’ha fortemente voluta: educare, da alcuni importanti appuntamenti.
soprattutto i più giovani, attraverso lo sport. Rinnovarsi è Alcuni: il convegno nazionale su
indispensabile, ma occorre farlo rimanendo fedeli alla “Sport o Chiesa?” dal 15 al 17 marzo;
propria storia e guardare il proprio orizzonte con i piedi l’incontro dei presidenti provinciali
che poggiano sul fertile terreno dell’impegno di decine di con papa Francesco l’11 maggio in
migliaia di dirigenti sul territorio nazionale. Così il Csi Vaticano; il concorso per giovani e
riuscirà a dare senso alle sue origini perché nei valori meritevoli sportivi e sportive under

Lunedì 7 gennaio il termine delle iscrizioni


Calcio a 5 giovanile
Torneo invernale in palestra

O
gni anno sportivo con il mese di gennaio
inizia l’attività in palestra di calcio a 5
riservato alle categorie giovanili, poiché nella
stagione invernale, visto il rigore del clima, vengono
sospesi i rispettivi campionati di calcio all’aperto.
Il torneo invernale ha lo scopo di consentire alle
società di superare il periodo di inattività e di
continuare a tenere in allenamento i propri giovani giocatori.
La competizione è aperta naturalmente a tutte le società e ogni atleta dovrà essere
regolarmente tesserato al Csi cesenate prima di scendere in campo, pena la perdita
della gara da parte della squadra di appartenenza e le sanzioni previste dal regolamento
interno dell’associazione stessa.
Le categorie interessate riguardano gli “Under-Primi Calci” (nati nel 2011, 2012 e anni
successivi), “Under 10 Scuola Calcio” (nati nel 2009 e 2010), “Under 12-Pulcini”(nati nel
2007 e 2008), “Under 14-Esordienti” (nati nel 2005 e 2006), “Under 16 Giovanissimi”
(nati nel 2003 e 2004), “Under 18 Allievi” (nati nel 2001 e 2002).
Il regolamento del torneo non prevede la partecipazione di giocatori fuori quota.
Il termine delle iscrizioni è fissato per lunedì 7 gennaio. La formula di svolgimento della
competizione sarà stabilita in base al numero delle squadre partecipanti.
Le giornate in cui si disputeranno le partire saranno il sabato e la domenica dalle 14,30
alle 19 e i tempi di gioco avranno la durata di 13 minuti ciascuno, senza possibilità di
time-out.
Pagina aperta Giovedì 20 dicembre 2018 39

✎ Il direttore risponde  L’Occhio indiscreto


Stabilito un nuovo ponte di solidarietà tra Cesena e il Venezuela
Il grazie di suor Patrizia e quello agli amici che si sono fatti coinvolgere

Gesù Bambino con


Maria, Giuseppe e...
Sofia. La gatta Sofia è
la ‘custode speciale’
che ha ben pensato di
accocolarsi vicino a
Gesù, insieme al bue e
all’asinello.
Il presepe è quello
realizzato da Renzo
Zignani, di Borello
(Cesena).

Ottant’anni fa il Premio Nobel per la Fisica ad Enrico Fermi


Caro direttore, a 80 anni dal Premio Nobel per la Fisica ad Enrico Fermi (1901-1954),
resta basilare il suo ingegno per la fisica delle particelle elementari, che ha visto i na-
tali a Roma negli anni ’30, che ha posto l’Italia al centro della fisica mondiale. Nel 1938
questi studi fruttarono a Enrico Fermi il Nobel. Poi partì per gli Stati Uniti d’America,
dove completò gli studi sulla bomba atomica assieme ai colleghi, impegnati nel pro-
In ricordo di Giuseppe Renzini, getto di Los Alamos, coordinati dal grande fisico americano Oppenehimer. Professore
alla Columbia University fino al 1946 e all’Institute of Nuclear Physics of Chicago. Con
per anni animatore sulle piste da sci con il Centro sportivo l’appoggio dei colleghi, i ragazzi di via Panisperna (Amaldi, Segrè, Rasetti, Pontecorvo,
Carissimo direttore, nelle scorse settimane è mancato all’affetto dei suoi cari, all’età di Majorana), condusse le prolifiche ricerche sull’atomo, a cominciare da quanto ave-
91 anni, Giuseppe Renzini. Ci tengo a ricordarlo dalle pagine del Corriere Cesenate per- vano scoperto i coniugi Joliot-Curie, di Einstein e di Planck. Tra tutte queste scoperte
ché era noto in città come “zio Giuseppe”. Dal 1972, e per ben 15 anni, per il Comitato si può ricordare quella dell’elemento transuranico detto “fermio”, dal suo cognome. Il
di Cesena del Csi ha organizzato i corsi di sci aperti ai bambini e ai ragazzi, dai 5 ai 18 premio Nobel gli fu attribuito nel 1938, anno in cui “scomparve” misteriosamente uno
anni. Ogni volta c’erano almeno 100 partecipanti. dei suoi ragazzi: Ettore Majorana. Majorana e Fermi entravano spesso in conflitto, a
Era più che altro un animatore. E lo stesso impegno lo profuse anche in Val di Non, alla causa dei rispettivi caratteri ma, molto più verosimilmente, a causa del loro immenso
festa nazionale di sci, sempre del Centro sportivo italiano. A Cesena era spesso pre- genio. Fermi stravedeva per Majorana che paragonò a Galileo e Newton. Anche gli altri
sente nei padiglioni della Fiera, con i suoi originali telefoni, all’appuntamento dell’anti- componenti del gruppo erano di elevatissima levatura scientifica. Emilio Segrè fu in-
quariato. Fu anche ospite della trasmissione televisiva Geo & geo. Di lui e della sua fatti anch’egli Premio Nobel per la Fisica. Dopo il Nobel, Fermi, tra l’altro grande orga-
passione per i telefoni di un tempo parlò anche il settimanale “Famiglia cristiana” nel nizzatore di eventi scientifici, esporta i suoi ragazzi nelle migliori università mondiali,
febbraio del 2003. per lo studio della fisica. Negli Usa (lui stesso e Segrè), in Germania (Majorana), in
Dal primo aprile 2007, a San Marcello (Ancona) sono esposti circa 200 pezzi della sua Unione Sovietica (Pontecorvo). Come spesso succede, di lui non è rimasto molto dal
collezione. A suo tempo frequentò il corso a Cesena nella Polizia stradale, specializzan- punto di vista umano. I figli Giulio e la sorella sono morti ed è difficile tentare di cer-
dosi nell’impiantistica di telefoni. Poi prestò servizio in prefettura, ad Ancona, fino al care loro discendenti, per carpire altre informazioni su di lui. Spesso, anche dei grandi
pensionamento. Per tutti fu un esempio di serietà sul lavoro. Lavoro che per lui diventò personaggi, si perde il ricordo umano. Questa è la vita. Rimangono di lui le scoperte
un felice passatempo, fino alla fine dei suoi giorni. che hanno creato le basi per la fisica moderna e attuale.
Derna Fantini Grazie per l’ospitalità. E Buon Natale. Marco Guiduzzi

Lo Studio Faggiotto Samorè


Consulenti del Lavoro

a Cesenatico

ricerca
impiegata/o esperta/o
in elaborazione buste paga
e invii telematici
OFFERTE da inserire
NATALIZIE nel proprio organico
Cesti con frutta
e verdura
di stagione
Si offre contratto a tempo inde-
terminato full time, formazione
continua e prospettive di crescita
professionale.

BRUNELLI DANIELE srl via Quinto Agostini, 90, 47521 Cesena - tel. 0547 303253, fax 0547 304584 Inviare curriculum solo se in
info@gruppobrunelli.it, www.gruppobrunelli.it possesso dei requisiti richiesti
Negozio per vendita diretta: giovedì dalle 8,30 alle 13 a raffaellacdl@gmail.com
venerdì dalle 8,30 alle 12,30 e dalle 15 alle 18,30
sabato dalle 8,30 alle 13
Effettuiamo servizio di consegna a domicilio per bar, ristoranti, alberghi e catering. Contattateci per un listino personalizzato!