Sei sulla pagina 1di 24

Poste Italiane spa Giovedì

Sped. abb. postale 7 giugno 2018


DL 353/2003 anno LI (51° nuova serie)
(conv. in L. numero 21
27/02/2004 n. 46) euro 1,30
art. 1, comma 1
cn/fc/giornale locale
Redazione:
via don Minzoni, 47
47521 Cesena
tel. 0547 1938590
fax 0547 328812 21
Speciale Comunioni 4-5 Appuntamenti 7 Cesena 11 Cultura 19
Eucarestia Festa diocesana Via Garampa L’ordinaria santità
nelle parrocchie Giacomo Poretti I residenti di Nerea Proni
Le fotografie ospite d’onore scrivono ai sindaci nel suo diario
Ibambini
l fotoracconto del Cor-
riere Cesenate dedicato ai
che in queste set-
C resce l’attesa per lo spet-
tacolo teatrale “Fare
un’anima” che l’attore por-
Scuiono oltre 200 le firme in
calce alla missiva con
si chiede la sistemazio-
Itatolberto
volume, curato da Um-
Gaggi, sarà presen-
lunedì 11 giugno alle 21
timane hanno vissuto il terà in scena a Cesena al ne della strada a Paolo Luc- nei locali della parrocchia
primo incontro con Gesù Chiostro di San Francesco chi e a Massimo Bulbi di San Paolo, a Cesena

Editoriale La musica popolare romagnola conquista anche le nuove generazioni


Conte subito alla prova dei fatti

I ragazzi cantano
di Stefano De Martis

I
l vertice G7 di questi giorni in Canada
non è che il primo degli appuntamenti
internazionali che da qui in avanti
vedranno impegnato il nuovo governo e in
particolare il presidente del Consiglio,
Giuseppe Conte. A stretto giro, il 28 e il 29
giugno, si terrà a Bruxelles il Consiglio

la tradizione
europeo. Sul tavolo il bilancio a lungo
termine della Ue, con scelte che saranno
decisive per l’area dell’euro e non solo, e
tutti i temi più rilevanti del momento:
migrazioni, sicurezza e difesa, occupazione
crescita e competitività, innovazione
tecnologica. L’11 e il 12 luglio sarà poi la
volta, ancora a Bruxelles, del vertice della
Nato.
Se anche i singoli ministri avranno
occasione di confrontarsi con gli omologhi
degli altri Paesi negli incontri di settore
delle prossime settimane, sarà soprattutto il
presidente del Consiglio a trovarsi sotto i
riflettori. Tanto più che proprio sulle grandi
scelte economiche e sulle alleanze
internazionali il nuovo governo è chiamato
a dare risposte puntuali e inequivoche. Per
Conte si tratta di un debutto assoluto.
Anche per il premier spagnolo, appena
eletto in Parlamento, sarà la prima volta nel
nuovo ruolo, ma Pedro Sanchez viene da
anni di rilevante esperienza politica nel suo
Paese. Il nostro presidente del Consiglio
dovrà prendere familiarità in tempi
strettissimi con dossier estremamente
complessi. E dovrà affrontare la novità del
rapporto con gli altri capi di Stato e di
governo, in un contesto in cui le relazioni
personali possono risultare più importanti
di quanto si pensi.
Da un certo punto di vista, peraltro, proprio
la novità del personaggio potrebbe rivelarsi
un’opportunità, a patto però che Conte
conquisti sul campo – anche agli occhi della
comunità internazionale – l’autorevolezza
per svolgere in pieno il ruolo che la
Costituzione gli attribuisce. L’impresa MIRKO CASADEI CON I BAMBINI DELL’ISTITUTO COMPRENSIVO DI
appare a dir poco ardua, vista la presenza LONGIANO SULLA SCALINATA DEL SANTUARIO DEL SANTISSIMO
nel governo dei leader dei due partiti di CROCIFISSO DOMENICA 3 GIUGNO (FOTO MATTEO VENTURI)
maggioranza che già dalle prime sortite
hanno dato l’impressione di muoversi come È stato uno spettacolo inusuale. Erano 450 i bambini che assieme a
entità autonome. Ma proprio questa
Mirko Casadei, il figlio di Raoul, domenica scorsa hanno cantato a Cesena 9 Rubicone 13
situazione rende il ruolo del presidente del
Consiglio ancora più significativo e Longiano. Un’esibizione che ha saputo mettere insieme la migliore In ricordo Gambettola
necessario. C’è un gran bisogno di un punto
tradizione romagnola con le nuove generazioni. di don Piero Morigi Consolata
di equilibrio e Conte, pur dovendo
ovviamente impegnarsi nell’attuazione del E non è finita qui, perché gli stessi ragazzi che frequentano le scuole a 10 anni dalla morte in festa
programma dell’esecutivo, potrebbe
diventare un interlocutore riconoscibile elementari di Longiano saranno impegnati, sempre con Mirko Casadei,
anche da parte di chi non ha votato né M5S venerdì 8 giugno in piazza Costa a Cesenatico per la Notte del liscio.
né Lega. Sta a lui dimostrare, almeno nella Cesena 11 Valle Savio 14
misura di quanto gli sarà realisticamente Inoltre gli allievi della scuola di musica 3Monti si esibiranno mercoledì Dopo 200 anni Sarsina alle urne
possibile, di aver un profilo che non si
esaurisce nella sommatoria dei partiti che
13 giugno al parco di Budrio e il 14 e il 15 giugno, in piazza a Montiano. la giostra medievale Due le liste
lo hanno portato a Palazzo Chigi. “Qui si Servizi alle pagg. 13 e 19 torna in città in competizione
parrà la tua nobilitate”, direbbe il Poeta.
Opinioni Giovedì 7 giugno 2018 3

Politica Il governo sarà il vero banco di prova


P arte il governo e parte la legislatura: una buona notizia,
finalmente. Parte dopo le montagne russe di una crisi
complicata, risolta, si potrebbe sintetizzare, “per sfinimento”,
con una scoppiettante serie di colpi di scena, giusto alla vigilia
della festa della Repubblica.
Per chiudere questo passaggio, il più lungo della storia italiana, restano
para-Stato, centinaia di posti apicali,
a partire dalla Rai e dalla Cassa
depositi e prestiti.
Contemporaneamente si deve
ovviamente metter mano ai vari
dossier aperti e ai capitoli
alcuni appuntamenti da cui si potranno trarre ulteriori indicazioni (soprattutto di spesa) del contratto di
relative al “cambiamento”, parola-chiave della comunicazione e governo, dall’emigrazione alle
dell’auto-definizione del governo Conte-Di Maio-Salvini. Innanzitutto pensioni, dal lavoro allo sviluppo.
la fiducia e poi le nomine. A livello di governo viceministri e È la sfida del governo necessario del
sottosegretari, e, nei vari ministeri, i dirigenti per le posizioni che sono Paese, che rappresenta il vero banco
sottoposte, per legge, allo spoils-system. In Parlamento ci sarà la di prova.
designazione delle presidenze delle Commissioni e poi, nel vastissimo Se ne potrà riparlare, per un primo
bilancio, in autunno, con la prima
legge finanziaria.
Dalla crisi politica è emersa la saldezza della nostra Si potranno così valutare gli effetti
DOPO 88 GIORNI DI STALLO DALLE ELEZIONI, È NATO IL GOVERNO della cosiddetta “luna di miele” che
“GIALLO-VERDE” MOVIMENTO 5 STELLE E LEGA. democrazia rappresentativa, così come gli effetti sociali accompagna ogni nuovo governo,
A PRESIEDERLO È IL PROFESSORE GIUSEPPE CONTE.
I MEMBRI DEL NUOVO CONSIGLIO DEI MINISTRI HANNO GIURATO e culturali della crisi del 2008 che, con la sua carica di immediatamente chiamato in ogni
NELLE MANI DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA SERGIO MAT- caso a posizionarsi in Europa, nel
TARELLA VENERDÌ 1 GIUGNO (FOTO DI GRUPPO: QUIRINALE) malessere, sembra accentuare quelle differenze e mondo del G7 e in uno scacchiere
fratture sociali che invece è necessario rammendare globalizzato caratterizzato da
molteplici tensioni.
Guardando a questo orizzonte di
prima verifica si possono anche
indicare alcune questioni “di
Vita consacrata La fotografia sistema” che ci stanno dinanzi,
appunto tra l’entusiasmo della nuova
compagine e la prudente attesa con
Il profeta non va mai in vacanza cui è stata accompagnata.
La prima è sulla maggioranza, che
a vocazione alla vita consacrata - come ogni altra parte abbastanza limitata, ma anche

L vocazione - anzitutto è un dono. Un dono gratuito,


che viene dall’Alto. Non si merita, non si chiede.
Non si comprende se non in una vita di fede. Come
ogni buon regalo genera sorpresa in chi lo riceve, e spesso
anche un’obiezione, quasi volessimo chiedere al Signore: sei
sicura nei numeri: si tratta di una
convergenza momentanea, appunto
per realizzare il “cambiamento” e
garantire ai due partner una
posizione egemonica su due aree
proprio sicuro che vuoi chiamare me, che sono uno diverse e opposte, in vista di un
strumento assolutamente insufficiente rispetto alla futuro confronto elettorale, o di un
missione che mi stai mettendo nel cuore? Ma l’Amore non fatto strutturale?
sente ragioni. Ti sceglie…e poi attende il tuo sì, ogni giorno. E quale proposta si potrà sviluppare
La vita consacrata non è una realtà costruita dall’uomo. a partire dalle forze politiche oggi
Questo implica, per la persona che la vive, una scoperta all’opposizione?
continua, progressiva, un movimento dinamico e Si parla di un possibile soggetto
permanente di adesione alla volontà di Dio. Pur essendoci nuovo, civico-popolare, che traguardi
una partecipazione piena, attiva e consapevole alla le prossime elezioni europee e metta
costruzione del proprio progetto di vita - nel confronto in campo energie e persone nuove.
continuo e orante con la parola di Dio e con gli avvenimenti L’Italia si conferma un laboratorio
della vita quotidiana - il consacrato si sente comunque politico, anche in prospettiva
trasportato da un mistero, che lo abita e lo supera, da una europea, un mondo dove le “famiglie
corrente interiore che lo spinge, o meglio, lo attrae politiche” tradizionali faticano molto.
continuamente verso le cose del Signore. Vivere da Nonostante alcune evidenti
consacrati oggi non è facile, forse non lo è mai stato… sgrammaticature su cui è necessario
Camminare, per esempio, per la città con un abito addosso riflettere bene, dalla crisi è emersa la
che dice immediatamente chi sei e in Chi credi è UN SINGOLARE MEZZO DI LOCOMOZIONE AVVISTATO PER LE VIE DI CESENA. saldezza della nostra democrazia
impegnativo, perché ti richiama prima di tutto a essere UN PASSEGGINO A PIÙ POSTI SPINTO DALLE MAESTRE DELLA SCUOLA MATERNA rappresentativa, così come gli effetti
sempre pronto, vigilante, coerente, paziente, lieto, proprio “IMMACOLATA” DI VIA CARDINAL MASSAIA (PARROCCHIA DI CASE FINALI). sociali e culturali della crisi del 2008,
per testimoniare l’amore di Dio: “Beati voi quando vi che ancora ci mette tutti alla prova,
insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni con la sua carica di grave malessere,
sorta di male contro di voi per causa mia. Rallegratevi ed la gioia: “Dove ci sono i religiosi c’è gioia”. È la perfetta letizia che sembra spingere molti verso il
esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli. Così francescana che descrive bene la gioia di appartenere a Cristo: non basso ed accentuare quelle
infatti hanno perseguitato i profeti prima di voi” (Mt 5, 11- sono gioioso perché mi va sempre tutto bene, perché ho successi e differenze e fratture sociali che è
12). La profezia è una delle dimensioni a cui papa Francesco gratificazioni, perché tutti dicono bene di me, perché non mi necessario invece pertinacemente
richiama fortemente i consacrati. Il profeta innanzitutto è ammalo mai, o non soffro per lutti o ferite personali, perché non rammendare. Su questi due versanti,
uno che paga in prima persona ciò in cui crede. Non è uno sperimento mai solitudine o fatica, no… sono pieno di gioia perché proprio guardando al futuro
che prevede il futuro, ma che legge il presente con lo so che il “Tu” della mia vita mi ama. Sempre. E questo lo sento così immediato, i cattolici possono dire e
sguardo di Dio. Il profeta non va mai in vacanza, e anche chiaro e nitido che perfino la croce diventa sorella. Totalità, fedeltà, fare molte cose buone e importanti,
quando vorrebbe essere lasciato in pace… viene indissolubilità, fecondità: sono questi i colori dell’amore di Cristo se si impegnano insieme con
continuamente richiamato dal Signore alla sua missione di che rendono capaci una persona di vivere felicemente e pienamente, coerenza.
“svegliare il mondo”. Anche questo è un richiamo di papa per quanto impegnativa possa essere, la propria vocazione. Francesco Bonini
Francesco: “Svegliate il mondo!” Come? Tra le altre cose, con Sara Dell’Amico
4 Giovedì 7 giugno 2018 Speciale Prime Comunioni

Sant’Angelo
L’Eucaristia di Gatteo

nelle parrocchie
Un’idea che piace. Una proposta che trova accoglienza.
Così torniamo anche questa settimana con numerose comunità
che ci hanno inviato le foto dei bambini che nelle scorse setti-
mane hanno ricevuto il sacramento della Prima Comunione.
Un modo per condividere un giorno indimenticabile:
il primo incontro con Gesù Eucaristia.
In queste due pagine speciali abbiamo pubblicato
le foto ricevute dalle parrocchie di Sant’Angelo di Gatteo,
Longiano, Balignano, Gambettola, Madonna del Fuoco,
Osservanza, Torre del Moro, Pioppa
e Unità parrocchiale Mercatese.

Longiano
Parrocchia di Sant’Angelo di Gatteo, domenica 13 maggio: Filippo Anniballi, Guido Bar-
bieri, Linda Bostrenghi, Petra Brighittini, Leonardo Domeniconi, Luca Fabbri, Emy Forlesi,
Kristina Felequi, Matilde Lucchi, Nicolò Maccariello, Sofia Magan Ruffin, Pietro Polverari,
Flora Scaduto, Andrea Urbini, Alberto Zammarchi, Sara Zamagni, Sofia Zamagni, Lucia An-
tonelli, Isabel Bastoni, Alessandro Belletti, Aurora Bellocchi, Gabriel Benedetti, Michelangelo
Bizzarri, Leonardo Casciano, Sofia Cerba, Vita Delbono, Leonardo D’Ostuni, Marzio Fiorani,
Sofia Miceli, Melissa Minervini, Sara Montemaggi, Noah Muccioli, Giulia Protetto, Tommaso
Ravaglia, Johnny Salaroli, Mattia Stambazzi, Giada Valentino, Greta Vasile. Catechiste: Jessica
Sacchetti, Sara Zavagli, Marta Alessandri, Monica Albani, Graziella Scarpellini. Parroco: don
Marco Muratori. (Digital Foto Orietta)

Prima comunione

Balignano chiesa di sant’An-


drea apostolo in
Balignano (parroc-
chia di Longiano),
domenica 20 mag-
gio. Hanno rice-
vuto per la prima
volta l’Eucaristia:
Benjamin Abur, Pa-
mela Bersani, Mat-
Prima comunione parrocchia “San Cristoforo martire” di Longiano, domenica 27 tia Forcellini,
maggio. Hanno ricevuto per la prima volta l’Eucaristia: Sofia Bertozzi, Rachele Cardelli, Samuele Marsili,
Federica Comandini, Alessandro Faretra, Benedetta Giorgetti, Enrico Guidi, Aurora Bianca Zagheni. Ad
Iozzi, Lorenzo Lami, Sara Moscarelli, Maia Paganelli, Maria Grazia Pracucci, Mattia Spi- accompagnarli le
nelli, Edoardo Tizzi. Catechisti: Martina Lombardi, Andrea Riceputi. Parroco: fra Marco mamme e il par-
Pellegrini. (Viterbo fotocine) roco fra Marco Pel-
legrini.
Speciale Prime Comunioni Giovedì 7 giugno 2018 5

L’Eucaristia nelle parrocchie


Gambettola

seppe Castrogiovanni, Aurora Ceccarelli, Riccardo Fabbri, Kim Gaspari, Damiano Gior-
getti, Paolo Lo Grasso, Christian Jambice, Carolina Marchi, Renato Montanari, Edoardo
A Gambettola domenica 22 aprile si è celebrata la Prima Comunione e Cresima nella stessa fun- Negrotti, Thomas Alex Neviller, Tommaso Paolucci, Federica Righi e Federico Zignani di 1ª
zione. Trentuno bambini di 5ª elementare e 19 ragazzi di prima media; i loro nomi: Anna Bacchi, media.
Giulia Balzani, Sara Barbone, Anna Bartolini, Lorenzo Bernabini, Emma Bernardis, Lia Bertozzi, Domenica 20 maggio, le catechiste Loretta Cucchi e Cosetta Mazzotti hanno accompa-
Maia Biondini, Rebecca Capeti, Denise Casadei, Giovanna Chiarelli, Alice Collini, Giorgia Davin, gnato a ricevere la 1ª Comunione 15 bambini di 4ª elementare. Questi i nomi: Carmela Ba-
Greta Di Bari, Edoardo Flore, Beatrice Giuliani, Elena Kierczak, Vittoria Lucchi, Matilde Luciani, bolo, Kiara Baldacci, Lucia Bigoni, Giacomo Biondi, Perla Biondi, Martina Ceredi, Giulia
Edoardo Marciano, Francesco Pascucci, Giulio Pasini, Giorgia Paolacci, Mirco Procucci, Teresa D’Altri, Jacopo Fantini, Vittoria Marfella, Linda Onofri, Elisa Paganelli, Enrico Peraccini,
Sangermano, Mia Simoncini, Nicolas Trincone, Emiliano Ventrucci, Tommaso Villani e Mattias Emily Placucci, Elia Rossi e Tommaso Sarti. Parroco: don Tonino Domeniconi. Diacono se-
Vona di 5ª elementare. Matteo Amaducci, Lorenzo Arsoni, Paola Boccabella, Lia Bianchi, Giu- minarista: Simone Farina. (Foto Mario Gambettola)

nna del Fuoco


Mado

Osservanza
Parrocchia San Santa Maria delle Grazie (Osservanza), domenica 6 maggio: Sara Baro-
nio, Margherita Berti, Annachiara Bocchini, Sara Buda, Sara Campana, Tommaso Catta-
briga, Valentina De Vito, Matteo Fesani, Gemma Gardini, Angela Maria Gridella, Gioele
Grosso, Anna Guzzon, Anna Malucelli, Emanuele Masci, Tommaso Miracapillo, Vittoria
Prima Comunione parrocchia di Madonna del Fuoco, domenica 27 maggio: Enrico Vitali,
Morri, Davide Ricci, Francesco Rossi, Riccardo Rossi, Matilde Turrini, Matilde Zampa,
Giada Donini, Lorenzo Farabegoli, Sara Casalboni, Simone Ceccarelli e Tommaso Casalboni.
Tommaso Zancanaro. Catechiste: Ilaria Marcuccio, Anna .... Diacono: Gabriele Lughi. Par-
Catechiste: Grazia Pivi e Valentina Costa. Parroco: don Lorenzo Arakkathara.
roco: don Virgilio Guidi con don Fabrizio Ricci.

Parrocchia Santa Im-


DIGITAL FOTO
ORIETTA macolata in Torre del
Moro, domenica 27
Pioppa
maggio.
Hanno ricevuto la
Prima Comunione: Comunione a Pioppa,
Licia Balducci, Martina domenica 6 maggio.
Bargigli, Rosa Bian- Da sinistra: Siria Fo-
cardi, Sofia Brunetto, schi, Alice Gori, don
Sandra Fabbri, Giada Renato Pagliarani, Ni-
Ghetti, Sofia Ghirardi, cole Lambiase, Giorgia
Manuel Lirini, Sofia Biondi. Catechisti: Si-
Pandolfini, Filippo mone Ostolani e Asia
Turci, Leonardo Ventu- Gori.
rini, Mattia Villoresi.
Amministratore par- (Foto Zini, Centro com-
rocchiale: Foschi don merciale Montefiore
oro Paolo. Cesena)
Torre del M Catechiste: Marta Spe-
roni e Cristina Angeli.

Unità parro
cc
Mercatese hiale
Domenica 13 maggio il parroco don Claudio Canevarolo ha
celebrato la Messa di Prima Comunione nell’Unità parroc-
chiale Mercatese (Mercato Saraceno, San Damiano, Ciola-
Montesorbo, Montesasso, Taibo-Cella, Montejottone).
Seminaristi: Enrico Venturi e Gianni Cappelli.

Hanno ricevuto la Prima Comunione: Giulia Bertozzi, Vero-


nica Bucherini, Elia Burnelli, Giona Canini, Daniele Castel-
lani, Davide Ceccarelli, Christian Comandini, Giacomo
Comandini, Martina Crociani, Alessandro Fabbri, Francesco
Fabbri, Valerio Giannessi, Tommaso Gori, Matteo Grasso,
Taras Lazurko, Giada Leonardi, Giorgia Marino, Ada Montalti,
Mattia Pettinari, Matteo Portolani, Martina Rogai, Matteo Tar-
lazzi.
6 Giovedì 7 giugno 2018 Vita della Diocesi

✎ NOTIZIARIO DIOCESANO
Festa del Sacro Cuore al Santuario di Martorano IL GIORNO
Venerdì 8 giugno alle 21 Messa presieduta dal vescovo DEL
Venerdì 8 giugno, giorno della festa del
Sacro Cuore di Gesù, al Santuario del
SIGNORE
Sacro Cuore di Martorano di Cesena al
mattino sono previste due Messe (alle L’eterna lotta bene/male è vinta da Cristo una volta per tutte
7,30 e alle 10). Tra le due celebrazioni ci
Domenica 10 giugno (anno B)
La Parola
sarà l’adorazione eucaristica alla
beato Enrico da Bz
può liberarsi contro se stesso. Gesù è di ogni giorno
presenza di un confessore. Nel considerato un indemoniato, anziché
pomeriggio alle 15 l’adorazione Gen 3,9-15; Sal 129; 2Cor 4,13 - 5,1; riconoscere in lui i doni di Dio che ci
eucaristica guidata; alle 16 sarà la volta Mc 3,20-35 fanno vivere.
dei Vespri e alle 17 la Messa. Più tardi, alle Progredendo nel male l’uomo raggiunge lunedì 11 giugno

N
21, sarà il momento della solenne celebrazione eucaristica ella liturgia della 10ª domenica del Tempo il peccato contro lo Spirito Santo: ciò santa Barnaba ap.
presieduta dal vescovo Douglas. ordinario si riprende la lettura del Vangelo che è vero lo si considera falso, e ciò che At 11,21b-26; 13,1-3;
Sabato 9 giugno, festa del Cuore Immacolato di Maria, la di Marco, interrotta all’inizio della è falso vero. Si pretendono segni senza Sal 97; Mt 10,7-13
giornata si divide tra la Messa delle 7,30, l’adorazione Quaresima (14 febbraio scorso). riconoscere quelli che ci sono dati. Il
eucaristica e la recita del Rosario delle 14,30 e la Messa delle 16. Le letture ci aiutano ad approfondire in che cosa peccato contro lo Spirito Santo non può martedì 12
consistano la presenza e l’azione di satana, la essere perdonato, non perché è più san Onofrio
cui opera, ascoltando la Scrittura di questa grave degli altri peccati, ma perché 1Re 17,7-16; Sal 4;
“Alza la voce”, i giovani alla discoteca Indie domenica, accompagna da sempre l’uomo di ieri dimostra l’assenza totale della fede, la Mt 5,13-16
e di oggi, e come poter contrastare la sua azione. rinuncia a convertirsi e dunque
Serata-evento venerdì 15 giugno “Ho udito la tua voce nel giardino; ho avuto l’inutilità del perdono. mercoledì 13
per i ragazzi della sette Diocesi della Romagna paura, perché sono nudo e mi sono nascosto” Le liberazioni degli indemoniati sant’Antonio
(Gen 3,10). Dio cerca l’uomo (“Adamo dove sei?”) dimostrano che il regno di Dio è giunto di Padova
Venerdì 15 giugno si terrà presso la e Adamo, invece, teme l’avvicinarsi di Dio, (Mc 3,22) e che quello di satana è finito. 1Re 18,20-39; Sal 15;
discoteca Indie di Pinarella di Cervia un immaginando che egli venga a punirlo. Adamo Gesù ha vinto una volta per sempre Mt 5,17-19
incontro per tutti i giovani delle sette ed Eva fuggono dalla sua presenza, l’inganno di passando attraverso la morte -
Diocesi “sorelle” della Romagna. satana consiste nel gettare il sospetto su Dio: che resurrezione. giovedì 14
All’incontro sono invitati in particolare, i Egli cioè non desidera donare la vita, ma La sua vittoria è data a ogni fedele nella sant’Eliseo profeta
giovani che parteciperanno ai trattenerla per sé. Conoscere il bene e il male per Chiesa ed è attualizzata nella 1Re 18,41-46; Sal 64;
pellegrinaggi diocesani e/o all’incontro i nostri progenitori indica l’essere liberi nelle partecipazione agli altri “segni della Mt 5,20-26
dei giovani italiani con papa Francesco scelte, liberi di sperimentare il bene e il male. vittoria di Cristo”, i sacramenti.
(Roma, 10-12 agosto). Sperimentando il male per conoscerlo, l’uomo Gesù susciti in noi il coraggio di venerdì 15
La serata si svolgerà con questo programma: resta catturato, perde progressivamente il buono continuare ad “annunciare” e donare san Germana
dalle 20,30 alle 22 ci sarà l’accoglienza e la possibilità di che resta in lui. carità, pur sentendosi gridare alle 1Re 19,9.11-16;
partecipare a laboratori creativi sul tema del Sinodo dei giovani. Molti sono i modi con cui satana continua a spalle: “È fuori di sé”. Tutta la vita del Sal 26; Mt 5,27-32
Alle 22 all’interno del locale sarà proposto un momento di ingannare la nostra vita. Gesù ha operato cristiano si faccia, come quella di Gesù,
raccoglimento e poi dalle 23 si ballerà fino all’una di notte. guarigioni e liberato dal male, eppure c’è chi segno e strumento di pace, di sabato 16
Per l’evento verrà richiesto un contributo di 5 euro, che sospetta di lui. Gli scribi: “Costui è posseduto da riconciliazione, di fraternità e di sant’Aureliano
comprende una bibita. Beelzebùl e scaccia i demoni per mezzo del capo giustizia. 1Re 19,19-21; Sal 15;
Iscrizioni: serviziopgx@gmail.com entro l’11 giugno. dei demoni”(Mc 3,22). Gesù smaschera suor Marta Mt 5,33-37
l’assurdità di questa accusa perché satana non Suore della Sacra Famiglia

✎ A MESSA DOVE (La cura nell’aggiornamento degli orari è sempre massima. Ci scusiamo per eventuali disguidi)

Messe feriali 18.30 Convento Cappuccini,


San Pietro, Case Finali,
Sant’Andrea in B.,
San Mamante
Cesenatico
Sabato: 16 Villamarina, Boschetto
18 Santuario Crocifisso
Mercato Saraceno
Diolaguardia: 9;
Gualdo: 18 (sabato), 11;
a Cesena Sant’Egidio, Villachiaviche,
Santa Maria della Sper.,
10.30 Santuario del Suffragio, 17,30 Conv. Cappuccini, ore 18 a San Damiano di Sarsina
6.30 San Domenico (giovedì) Casalbono 18,30 Valverde, Mercato Saraceno (al Concattedrale: 7 / 9 /
7.00 Convento Cappuccine, Ponte Pietra 11.00 Santuario Addolorata, San Giuseppe sabato); Santa Maria 11 / 17; Casa di Riposo:
19.00 Osservanza,
Cappella dell’ospedale Tipano, Bulgarnò Basilica del Monte, 20 Sala Nuova 10; Pieve ore 16 (sabato);
(da lunedì a venerdì) San Paolo, Sant’Egidio, 20,30 Bagnarola, di San Damiano 11,30; Tavolicci: 10,30 (liturgia
20.00 Pioppa,
7.30 Basilica del Monte San Giovanni Bono, San Bartolo, Villachiaviche, Santa Maria Goretti Linaro: 11,15; della Parola con Eucar.);
San Mauro in Valle, Ruffio, Pievesestina, Santo Stefano, San Giorgio, 21 Boschetto, prima domenica mese: Ranchio: 20 (sabato), 11;
Martorano Ronta Calabrina, Calisese, San Giacomo 8,30 a Montejottone e Cella; Sorbano: 9.30;
7.35 Chiesa Benedettine 20.30 San Pio X, Gattolino, Ponte Pietra, Festivi:7,30 Valverde, seconda, terza e quarta Turrito: 17 (sabato), 10;
8.00 Cattedrale, Gattolino, Calisese, Madonna del Fuoco, 8 San Giacomo, Bagnarola, domenica: 8,30 a Taibo; San Martino in Appozzo: 9
San Paolo, Addolorata, Torre del Moro Bulgaria, San Mauro in Santa Maria Goretti terza domenica: 8,30 a (liturgia Parola con Eucaristia);
Villachiaviche Valle, Pievesestina, 8,30 Sala, Boschetto Ciola;Valleripa: 9; Quarto: 10,30; Pieve di
8.30 Madonna delle Rose,
San Rocco, Sant’Egidio, Messe festive Pioppa, Borello,
San Carlo, San Vittore,
9 Cappuccini, Valverde,
San Giuseppe
Montecastello: 11
Montepetra: 8.30
Rivoschio: 15,30;
Romagnano: 11,15;
Santo Stefano, Case Finali, 7.00 Cattedrale, San Mamante Tipano, Macerone, 9,15 San Pietro Piavola: prefestiva sabato Pagno: 16 (seconda dom).
Ponte Pietra 7.30 Santuario dell’Addolorata, Capannaguzzo 9,45 Cannucceto ore 18 (San Giuseppe),
9.00 Suffragio, Addolorata Cappuccine, Martorano, 11.10 Torre del Moro 10 Villamarina, Villalta 9,30 chiesa parrocchiale; Verghereto
9.30 Osservanza Calabrina, Villachiaviche 11.15 Madonna delle Rose, 10,30 Cappuccini, San Romano: 11 ore 16 (sabato), 9,15;
10.00 Cattedrale 8.00 Basilica del Monte, Osservanza, San Giuseppe Montiano Balze (chiesa parr): 11,15;
17.00 Cappella del cimitero San Pietro, San Pio X, Martorano, Diegaro 11 San Giacomo, Sala ore 20 (sabato); 9. Montecoronaro: 9,45;
18.00 Cattedrale, Gattolino, 11.30 Cattedrale, San Rocco, 11,15 Santa Maria Goretti, Montenovo: ore 18 Montecoronaro orat. Ville
San Domenico, San Paolo, Santa Maria della Sper. San Pietro, Bagnarola (sabato), 10,30 (al sabato): 18; Alfero: 17
San Rocco San Mauro in Valle, Santa Maria della 17,30 Cappuccini Roncofreddo (sab.); 11,15; Pereto: 10;
18.30 San Pietro, Sant’Egidio, San Giovanni Bono, Speranza, San Pio X 18 San Giacomo Sorrivoli: 11,15; Riofreddo: 10; Corneto: 11
Cappuccini, Calisese, Torre del Moro, 17.00 Cappella cimitero urbano 18,30 Valverde, San Giuseppe
Santa Maria della Sper. Madonna del Fuoco, Cappella ospedale Bufalini 21 San Giacomo,
19.00 Tipano Macerone, Borello 18.00 Cattedrale, San Domenico Boschetto
20.00 San Vittore, Gattolino, 8.30 Cattedrale, San Rocco, 18.30 Convento Cappuccini, Civitella di Romagna
Ponte Pietra, Martorano (ven.) Case Finali, Tipano, San Pietro, Sant’Egidio Giaggiolo: 10,15 DIOCESI DI CESENA|SARSINA - SETTIMANALE DI INFORMAZIONE FONDATO NEL 1911
20.30 San Giovanni Bono, San Cristoforo, Roversano 19.00 Osservanza Civorio: 9
Villachiaviche, San Pio X, 8.45 San Martino in Fiume 20.00 San Bartolo, Gambettola “Queste cose vi scriviamo, perché la vostra gioia sia piena” (1Gv 1,4)
Torre del Moro, 9.00 San Giuseppe (Cesena Villachiaviche, chiesa Sant’Egidio abate: Direttore editoriale Redazione, Segreteria e Amministrazione
San Mauro in Valle (merc. e ven.) corso Comandini), Ponte Pietra 8,30 / 10 / 11,15 / 18. Piero Altieri via don Minzoni, 47
chiesa Benedettine, Consolata: 19 (sabato); Direttore responsabile 47521 Cesena (Fc) tel. 0547 1938590,
fax 0547 328812,
Sant’Egidio, San Bartolo,
Comuni del 7,30 / 9,30 Francesco Zanotti www.corrierecesenate.it
Sabato e vigilie Santo Stefano, Ponte
Pietra, San Paolo, comprensorio
Gatteo ore 20 (sabato);
9 / 11
Vicedirettore
Ernesto Diaco
Conto corrente postale n. 14191472
E-mail: redazione@corrierecesenate.it
7,30 San Mauro in Valle San Domenico, Diegaro, Sant’Angelo: 18,30 (sab.); Membro
8,00 San Paolo Pievesestina, Bagnile, Bagno di Romagna 10; Casa di riposo: 9.
della Federazione Abbonamenti
8,30 Madonna delle Rose, Italiana annuo ordinario euro 48;
San Bartolo, Capannaguzzo, ore 17,30 (sabato); Istituto don Ghinelli: 18,30 Settimanali Cattolici
sostenitore 70 euro;
Cappella cimitero urbano Santa Maria Nuova, 11,15 / 17,30 (sabato), 7,30 Associato di amicizia 100 euro;
15.00 Formignano San Vittore, San Carlo, San Piero in Bagno: Gatteo Mare: sabato 16; all’Unione estero (via aerea) 100 euro.
Ruffio, Bulgaria chiesa parrocchiale Festivi 8 / 11,15 Stampa
15.30 Macerone (Lieto Soggiorno) Periodica Italiana Settimanale d’informazione
17.00 Cappella cimitero Cesena, 9.30 Cappella del cimitero, ore 18 (sabato); Longiano Testata che percepisce Autorizz. Trib. Forlì n. 409, 20/2/68 -
Capp. ospedale “Bufalini”, Santuario dell’Addolorata, 8 / 11 / 18. Sabato:18 Sant. SS. Crocifisso; i contributi pubblici all’editoria Iscrizione al Registro nazionale
Luzzena (1° sabato mese), Madonna delle Rose, Chiesa San Francesco: 18,30 Crocetta; della stampa n. 4.234
Bora (2° sabato mese) Il Corriere Cesenate, tramite la Fisc
Osservanza, Villachiaviche, 10 / 15,30 20 Budrio (Federazione Italiana Settimanali Cattolici) Editore e Proprietà
17.30 Santuario del Suffragio Montereale, San Tomaso Ospedale “Angioloni”: Festivi: ore 7,30 Sant. Crocifisso; ha aderito allo IAP (Istituto Associazione diocesana Corriere Cesenate
18.00 Cattedrale, San Domenico, 9.45 Bulgarnò ore 16 (sabato) 8 Budrio; 8,30 Longiano- dell’Autodisciplina Pubblicitaria)
Madonna delle Rose, accettando il Codice di Autodisciplina Stampa
Santuario dell’Addolorata, 10.00 Cattedrale, Case Finali, Selvapiana: 11,15 Parrocchia; 9,30 Budrio, della Comunicazione Commerciale. Rotopress
Santo Stefano, San Rocco, San Pietro, (20,30 sabato); Santuario SS. Crocifisso; Giornale locale ROC (Registro via Brecce - 60025 Loreto (Ancona)
San Paolo, San Giovanni Bono, Acquapartita: 9 9,45 Balignano; degli operatori di comunicazione) www.rotoin.it
San Mauro in Valle, Santa Maria della Sper., Valgianna: 10 10 Badia, Montilgallo; Tiratura del numero 20 del 31 maggio 2018: 7.652 copie
San Rocco, Diegaro, Carpineta, Cappuccini, Bertinoro 11 Budrio, Longiano- Questo numero del giornale è stato chiuso in redazione
San Vittore, San Pio X, San Giorgio, Santa Maria Nuova: Parroc., San Lorenzo in S; alle 18 di martedì 5 giugno 2018
Borello, San Giorgio Torre del Moro, Ronta, 9 / 10,30 (19 sabato) 11,15 Crocetta;
Vita della Diocesi Giovedì 7 giugno 2018 7

Foto-ricordi| Padre Cantalamessa, pellegrinaggio al Monte e processione Corpus Domini

INCONTRI DI PREGHIERA, RIFLESSIONE E SOLENNITÀ. Sono stati giorni intensi quelli che la comunità dioce-
sana ha vissuto tra martedì 29 maggio e domenica 3 giugno.
La prima delle tre serate è stata quella con il predicatore padre Raniero Cantalamessa che in Cattedrale a Ce-
sena ha proposto una riflessione sulla Esortazione di papa Francesco Gaudete et Exsultate (sul sito www.corrie-
recesenate.it fotogallery a cura di Pier Giorgio Marini e servizio di Sabrina Lucchi). In tantissimi, nonostante
il meteo incerto, sono saliti alla basilica del Monte per il tradizionale (era il numero 40) pellegrinaggio a conclu-
sione del mese mariano, durante il quale è stato collocato l’ex voto che la Diocesi ha commissionato all’artista
Gabriele Giombetti in ricordo della visita di papa Francesco a Cesena, dal Pontefice autografato in occasione del
pellegrinaggio a Roma dello scorso 21 aprile (sul sito fotogallery a cura di Sandra e Urbano). Ventotto sono
stati i nuovi ministri straordinari della Comunione che hanno ricevuto il mandato dal vescovo Douglas durante
la solennità del Corpus Domini, domenica 3 giugno (fotogallery a cura di Pier Giorgio Marini).

Festa della Famiglia Diocesana


Anteprima con l’attore comico Giacomo Poretti
Anima, una parola misteriosa
che oggi rischia l’estinzione
Appuntamento
C
resce l’attesa per lo spettacolo teatrale “Fare
un’anima” dell’attore Giacomo Poretti (nella
foto a destra) che avrà luogo al chiostro di San per venerdì 15 giugno
Francesco, in centro a Cesena, venerdì 15 giugno. alle 21 a Cesena
L’evento si colloca all’interno del programma della
Festa della Famiglia Diocesana (cfr pagina 24 e al chiostro
pagina 7 del numero della scorsa settimana) che di san Francesco
anche per l’edizione 2018 si svolgerà per eventi tutti
nei giorni attorno alla solennità del patrono di
Cesena, san Giovanni Battista. matrimonio, alle 16 di domenica 17 giugno, in
Il monologo di Poretti, scritto e interpretato Cattedrale, e la Messa per la festa del patrono,
dall’artista, raccoglie divagazioni e provocazioni su domenica 24 giugno alle 10 sempre in Duomo.
un organo che i moderni manuali di anatomia non Nella chiesa del Suffragio per quattro giorni, da
contemplano ma di cui da millenni gli uomini di giovedì 21 giugno a domenica 24 ci sarà
ogni latitudine hanno parlato: l’anima. Con il l’adorazione eucaristica per tante ore durante la
linguaggio dell’umorismo e dell’ironia Poretti si giornata. Poi ancora i “Poeti a san Giovanni”, giovedì
pone degli interrogativi: ‘Come nasce l’anima?’, 21 giugno alle 21,15 a palazzo Ghini, e venerdì 22
‘Spunta coi dentini da latte? O dopo?’, ‘Quanto giugno alle 21 nel teatro del seminario l’incontro sul
incide una corretta alimentazione a farla crescere?’. tema “Avere un figlio disabile, gioie e fatiche nei
“Anima - spiega l’attore - è una parola che rischia racconti delle famiglie”.
l’estinzione, a fianco dei vocaboli moderni, più Infine, una mostra aperta dal 16 al 24 giugno,
chiassosi e sguaiati. È una parola strana, misteriosa all’interno del Duomo, sulla storia dell’Azione
e sconosciuta, ma dal suono gentile e impalpabile, cattolica nelle parrocchie.
leggera come un soffio, costretta alla solitudine, un La serata di venerdì 15 giugno con l’attore comico
po’ come i bambini che non sanno giocare a calcio e Giacomo Poretti gode del sostegno di Siropack Italia
per questo sono destinati a restare seduti sul bordo Srl, For (Fondazione Orogel), Confcommercio del
del campo a vedere gli altri rincorrersi e divertirsi”. Comprensorio cesenate e Romagna Solidale ed è
Da ricordare, la celebrazione degli anniversari di organizzata dal nostro settimanale.

◆ Tra condivisione e riflessione Sabato 9 giugno


Scuola diocesana
Vita consacrata di Teologia
La consegna dei diplomi
Pellegrinaggio S abato 9 giugno
alle 19,30 in

a Perugia Seminario a Cesena ci


sarà la Festa di
chiusura dell’anno
accademico 2017-
2018 della Scuola

S
abato 2 giugno, come è ormai consue- antichi e diocesana di Teologia.
tudine da diversi anni, un gruppo di moderni, Gli iscritti al corso triennale sono stati 62, di cui
consacrati della Diocesi, insieme al ve- che si tro- 20 nella prima, 19 nel secondo anno e 23 nel
scovo Douglas e al vicario per la vita consa- vano nelle terzo anno; mentre al Master su San Giovanni
crata monsignor Mario Morigi, ha vissuto stanze hanno aderito 33 persone.
una bella giornata di comunione e fraterni- sotterra- Verranno consegnati dal vescovo Douglas: 9
tà. nee del monastero, per la registrazione dei legrinaggio con la celebrazione della Messa, libretti agli iscritti del 1° anno che hanno
Quest’anno la meta del pellegrinaggio è sta- terremoti. momento altissimo di comunione e ringra- sostenuto gli esami previsti; 17 diplomi a coloro
ta Perugia. Abbiamo visitato la basilica e l’ab- In mattinata abbiamo visitato la Cattedrale, ziamento. In questo clima gioioso e fraterno che hanno concluso il triennio e 12 attestati per
bazia di San Pietro dei monaci benedettini. sostando insieme in preghiera davanti alla che ci ha accompagnato fin dal mattino, ab- i partecipanti al Master che hanno presentato
Durante la giornata ci ha guidato il monaco Madonna della Grazia. Nel pomeriggio, dopo biamo fatto ritorno alle nostre comunità por- specifica tesina.
Martino che, tra le sue innumerevoli attività un bel momento di condivisione e riflessio- tando nel cuore la gratitudine dei piccoli ge- Al termine della celebrazione dei Vespri e della
e competenze, è anche sismologo: ci ha illu- ne su alcuni testi di papa Francesco propo- sti e la bellezza di essere Chiesa. consegna dei Diplomi, seguirà un momento
strato il funzionamento di alcuni strumenti, sti da suor Fedora, abbiamo concluso il pel- suor Sara Dell’Amico conviviale con i diplomati e le loro famiglie.
Cesena Giovedì 7 giugno 2018 9

A dieci anni dalla morte del prete impegnato nella pastorale sociale diocesana In breve
DON PIERO MORIGI
INSIEME AGLI AMICI
DEL MOVIMENTO
■ Centro diurno
LAVORATORI
(PARROCCHIA “Don Oreste Benzi”
DI SANTO STEFANO,
6 APRILE 2008) Festa per il 20esimo
anniversario
sua fede nell’Eucare- In occasione del 20esimo anniversario del centro
stia e la sua passione diurno don Oreste Benzi l’associazione Comunità
per il bene sociale. Papa Giovanni XXIII sabato 9 giugno organizza una
Don Piero era consa- giornata di festa (in via San Tomaso 2353, Cesena)
pevole che nella cele- che avrà inizio alle 11,30 con la Messa celebrata dal
brazione eucaristica vescovo Douglas. A seguire è previsto un pranzo
si rinnova il grande all’aperto e un momento di animazione con
gesto di Cristo di far- sgabanaza.
si dono del Padre al Gli organizzatori precisano che in caso di maltempo
mondo. Il Suo corpo la festa si svolgerà presso i locali della parrocchia
spezzato e il Suo san- Madonna del Fuoco di Case Castagnoli sempre a
gue versato riammet- Cesena.
tono ciascuno di noi Tutti coloro che intendono prendere parte alla
alla tavola dell’ami- giornata sono pregati di confermare la propria
cizia con Dio. L’Euca- presenza allo 340 7209461 o alla mail
restia è così sorgente cd.stomaso@apg23.org.
di nuovi rapporti con

■ Santa Maria Nuova


Dio e tra noi che sia-
mo tentati ogni ora
dalla divisione e dal-
la contrapposizione. Concerto liturgico
Don Piero Morigi nel ricordo Diceva sovente: “Noi tutti i giorni cele-
briamo la Messa; siamo così riammes-
si nella comunione con Dio e siamo
perciò rappacificati tra noi. La nostra
di fine anno pastorale
Domenica 10 giugno alle 20,30, il coro parrocchiale
di Santa Maria Nuova “Verbum panis” presenterà

di un sacerdote amico e fratello vita diventa così buona e bella”.


Una sua seconda passione era per il
bene sociale. Alla luce del comanda-
mento dell’amore - affermava con pas-
un concerto liturgico di fine anno pastorale.
Verranno proposti brani del Rinnovamento dello
Spirito, Gen Verde, Daniele Ricci, Debora Vezzani,
The Sun, Nek e Comunità del Gesù Risorto.

A
dieci anni dalla morte, gli “Amici del movimento lavoratori” e quelli della sione don Piero - il cristiano non può L’orchestra, diretta da Mattia Della Corna, è
Casa del Buon Pastore di Forlì ricordano don Piero Morigi, sacerdote per amare solo il prossimo, i suoi familiari composta da otto musicisti: una tastiera, un basso,
lunghi anni responsabile della pastorale sociale diocesana di Cesena- e gli amici ma i molti che incontra e i una batteria, un percussionista, un flauto traverso
Sarsina. Lo faranno sabato 16 giugno nella sede del “Buon Pastore”, in via tutti che compongono l’umanità inte- e tre chitarre di cui due acustiche e una classica. Il
Paradiso, 33 a Forlì. Il ritrovo è previsto alle 16,30. Alle 17 seguirà un momento ra e in essa deve privilegiare gli ultimi, coro è formato da voci femminili: 6 voci adulte e 8
di preghiera. Alle 17,45 ci sarà spazio per testimonianze, foto, video, musica e i sofferenti, i bisognosi. Per don Piero il giovani. L’evento si svolgerà nel sagrato della
canti. Alle 19 si concluderà con un momento conviviale. Per informazioni, tel cristiano non può non pensare alla chiesa, all’aperto. Ingresso libero.
0543 32276, oppure 328 3869058 (Italo). forma politica da dare alla solidarietà,

■ Pioppa
Per l’occasione ospitiamo una testimonianza di don Pietro Fabbri, sacerdote alla giustizia sociale. Se non ci fosse -
della Diocesi di Forlì-Bertinoro che diceva - una manifestazione anche
ben ha conosciuto don Piero Morigi.
La prossimi settimana
pubblicheremo un ricordo del
R
icordare l’amico don Piero Morigi
a dieci anni dalla sua morte signi-
fica rivivere con nostalgia la ricchezza
politica dell’amore per l’ultimo, del-
l’attenzione al bisognoso, manchereb-
be alla polis qualcosa di decisivo nei
Festa parrocchiale
“nostro” don Silvano Ridolfi. della sua carica umana e dare così rapporti sociali e sarebbe certamente dall’11 al 17 giugno
Sabato 23 giugno alle 18,30 a orizzonti di eternità a quanto sembre- evasa una grave responsabilità cristia- “Seduti ai piedi del Signore”. Su questo tema
Sant’Egidio di Cesena (parrocchia di rebbe fagocitato dalla morte. na. dall’11 al 17 giugno prossimi si svolgerà la festa
origine di don Piero), Messa in Ricordo in particolare due sue convin- Bastano queste due convinzioni di don parrocchiale di Pioppa. A partire da lunedì i fedeli
suffragio di don Morigi nel giorno del zioni che caratterizzavano la sua bella Piero per dare spessore alla sua alta saranno chiamati a prendere parte a diversi
decimo anniversario della morte. e affascinante figura sacerdotale: la statura di prete, di amico, di fratello. appuntamenti. Il primo è previsto per la serata
dell’11 quando alla 20,30 sarà celebrata la Messa,
a cui seguirà la confessione comunitaria alle 21.
Alle 19 di martedì è atteso il pellegrinaggio al
Santuario di Santa Maria in Fornò. Mercoledì 13

Al cesenate Romano Colozzi il premio“Rosa Camuna” sarà la volta dei ragazzi che saranno chiamati a
prendere parte all’incontro dedicato ai giovani a
partire dalle 20,30. Alle 21 di giovedì il vescovo
Douglas incontrerà le famiglie che all’indomani,
premio speciale “Rosa Camuna” è stato Di seguito pubblichiamo la motivazione del premio
IColozzi,
assegnato nei giorni scorsi al cesenate Romano
per anni assessore al bilancio della
a Colozzi.
Un riconoscimento per l’impegno istituzionale, la
dalle 21, si ritroveranno per il Palio delle
parrocchie animato anche da musica e da una cena
a base di piadine farcite. Offerta musicale e
Regione Lombardia e poi segretario generale del competenza e la professionalità dimostrati duran- gastronomica riproposta anche per sabato e
consiglio regionale sempre della Lombardia. Con te l’incarico di Assessore al Bilancio della Lombar- domenica. Sabato 16 alle 21 si esibiranno i Margò
lui, con la stessa menzione speciale, sono stati dia e di Coordinatore nazionale degli Assessori al 80 e domenica 17 la settimana si concluderà con il
premiati l’ex calciatore del Milan e della Nazionale Bilancio delle Regioni italiane, oltre che di Segre- divertente spettacolo “Show di Casa nostra” che
Paolo Maldini e il famoso cestista che milita in Nba tario Generale del Consiglio Regionale della Lom- avrà inizio alle 20,30.
Danilo Gallinari. bardia.

Un 2 giugno in ricordo di Carlo Mazzoli| La richiesta

IL 72ESIMO ANNIVERSARIO DELLA PROCLAMAZIONE DELLA REPUBBLICA A CESENA È STATO


ANCHE CELEBRATO MEDIANTE L’INAUGURAZIONE DEL CIPPO ERETTO DAGLI ALPINI CESENATI
PER OMAGGIARE LA FIGURA DEL COLONNELLO CARLO MAZZOLI, NEL NOVANTESIMO ANNI-
VERSARIO DELLA SUA MORTE. La cerimonia di inaugurazione si è tenuta nel pomeriggio di sabato
per ricordare il 2 giugno del 1928 quando Mazzoli morì in ospedale a Bengasi. Il corteo si è mosso
da viale Mazzini attraverso Porta e ponte san Martino, raggiungendo la base del settecentesco cam-
panile di san Rocco dove un tempo c’era la chiesa parrocchiale poi distrutta da un bombardamento
nel 1944. Da molti cittadini si è sollevata la richiesta rivolta all’amministrazione comunale di de-
dicare una strada a Mazzoli. FOTOSERVIZIO SANDRA E URBANO CESENA
Cesena Giovedì 7 giugno 2018 11

n premio al genio femminile. Si terrà presentata dalla giornalista Raffaella Il premio sarà devoluto a “Vivere onlus”,
Managerialità U sabato alle 11 alla sala “Cacciaguerra”
del Credito Cooperativo Romagnolo, in viale
Candoli.
Nel corso della cerimonia interverranno
coordinamento nazionale delle associazioni
per la Neonatologia, con il contributo del
al femminile Bovio 72 a Cesena, la cerimonia di consegna Walter Baraghini, presidente del Ccr, Credito cooperativo romagnolo. A seguire è
del “Riconoscimento Fidapa 2018” a Maria Marcello Stella, direttore Ff Uo Pediatria e previsto un momento conviviale.
Premio Fidapa Maddalena Falaschi, talento nell’impegno Terapia intensiva neonatale-pediatrica Il “Riconoscimento Fidapa” sezione di
manageriale al femminile. dell’ospedale “M. Bufalini”, Elisabetta Cesena è stato istituito nel 2004, a cadenza
a Maria La mattinata, incentrata sulla creatività
femminile, sulla cultura dell’innovazione e
Montesi, responsabile fundraising e
comunicazione sociale azienda Usl della
annuale, con il contributo della Banca di
Cesena (ora Credito Cooperativo Romagnolo)
Maddalena sui motori di diverso sviluppo socio-
economico, sarà introdotta da Maria Teresa
Romagna, Sonia di Benedetto e Giuditta
Gelsumini, socie fondatrici della start up
allo scopo di sottolineare la presenza e il
talento delle donne del nostro territorio in
Bonanni, presidente Fidapa Cesena e “Origami”. vari settori produttivi, culturali e sociali.
Falaschi

Sabato 9 giugno dalle 17 alle 20 possibilità di visita Raccolta firme


all’edificio adiacente al monastero e mostra ‘en plein air’
Venerdì 15 giugno inaugurazione dello spazio espositivo ■ Via Garampa
Buche e avvallamenti
Il Castelletto del Monte Gli abitanti
si mobilitano
Hanno preso

e la nuova galleria dell’ex voto carta e


penna e
hanno
scritto a due

È
fissato per sabato 9 giugno il primo Giovanni Poletti sul tema del revival sindaci
dei due eventi promossi dalla architettonico e sugli esempi esistenti (Paolo
Società Amici del Monte che vede nella nostra città. Lucchi di
l’apertura al pubblico di un caratteristico Prevista una “mostra a cielo aperto” una vera e propria mostra permanente Cesena e
sito ambientale a pochi passi intitolata “La strada per il Monte”, dell’ex voto contemporaneo, unica nel Massimo
dall’Abbazia, con vista panoramica sulla dedicata all’abbazia e al suo contesto suo genere in Italia. Bulbi di
sottostante città di Cesena. paesaggistico, a cura del critico e studioso La nascita della Galleria fa seguito alla Roncofreddo), al presidente della Regione
“Pomeriggio d’incontro al Castelletto” è d’arte Orlando Piraccini. Saranno visibili “Prima Mostra di Ex Voto Stefano Bonaccini, a quello della Provincia
l’invito che viene rivolto ai cesenati a opere pittoriche degli artisti cesenati Contemporanei” curata da Orlando Davide Drei. Sono i residenti della via Garampa
visitare un luogo suggestivo alle porte Barbara Antonelli, Giovanna Barcia, Piraccini e allestita un anno fa nel che da Cesena porta in collina, passando per
della città, quasi sulla sommità della Giovanna Benzi, Loris Branzaglia, Adelmo chiostro piccolo del monastero con Acquarola (Cesena) fino a Diolaguardia, Oriola,
salita che conduce all’Abbazia della Calderoni, Luciano Cantoni, Arnaldo l’obiettivo di contribuire alla promozione Ardiano e Montecodruzzo, tutte frazioni in
Madonna del Monte, con l’edificio a Gallinucci, Claudio Irmi, Tommaso e valorizzazione della straordinaria territorio di Roncofreddo.
forma di piccolo castello costruito nel Magalotti, Adriano Maraldi, Luciano raccolta di tavole votive antiche Nella missiva i 201 firmatari si lamentano dello
1926 in pieno gusto medievaleggiante e Navacchia, Luciano Paganelli, Loris conservata all’interno dell’Abbazia. stato dell’asfalto. “La strada è sempre molto
donato negli anni ’70 al monastero Pasini, Ugo Pasini, Piero Pineroli, Tutte le opere esposte in quella occasione frequentata, nel periodo estivo anche da
benedettino assieme al parco circostante Leonardo Rossi, Oria Strobino. La mostra sono state donate dai rispettivi autori e si numerosi ciclisti, sportivi e attualmente non è
delimitante l’ultimo tratto dello storico potrà poi essere visitata dal pubblico a sono così aggregate alla già esistente serie sicura, a causa delle numerose buche e
percorso delle “scalette”. partire da domenica 10 fino a sabato 16 di lastre votive in terracotta a suo tempo avvallamenti che spesso obbligano chi la
I cancelli del vialetto che porta al giugno nel chiostro piccolo del destinate al monastero benedettino dallo percorre ad effettuare pericolosissimi zig zag
Castelletto saranno aperti a partire dalle Monastero benedettino. scultore cesenate Ilario Fioravanti. nella corsia opposta”.
16,30 fino alle 19,30. Daranno il via al La seconda iniziativa in programma In occasione dell’inaugurazione verrà Per questo chiedono, visti i 31 milioni di euro
“pomeriggio d’incontro” i saluti di dom riguarda l’apertura all’interno del ricordato l’artista Gino Balena, stanziati dalla Regione per la manutenzione
Gabriele Dall’Ara, priore del monastero di Monastero del primo nucleo della recentemente deceduto, autore dell’ex delle strade, che le istituzioni locali si
Santa Maria del Monte e di Luciano Galleria dell’Ex Voto d’Artista. voto “Vita Nova” sul miracoloso “adoperino al più presto per evitare danni
Almerigi, presidente della Società Amici L’inaugurazione ufficiale, alla presenza di salvataggio da parte dei monaci del irreparabili, mettendo in sicurezza la viabilità,
del Monte. Seguiranno le visite autorità cittadine e religiose, avrà luogo Monte degli antichi volumi gravemente evitando così spiacevoli incidenti, prevedibili in
all’edificio, mentre è previsto un venerdì 15 giugno alle 17,30. Si tratta di danneggiati durante l’alluvione di Firenze mancanza di adeguati interventi”.
momento colloquiale con l’architetto un evento che segna l’atto costitutivo di del 1966.

Miglior laureato Corteo storico, presentazione dei cavalieri, concerto della banda e spettacolo
di figuranti, sbandieratori e trombetti: gli appuntamenti del Palio
vicari della Chiesa, alla morte del
condottiero lo Stato Pontificio decise di
riprendersi la città. I Malatesta si
opposero, ma l’esercito pontificio
guidato dal cardinale Lorenzo Zane
conquistò la città. Per festeggiare Zane
fece correre una giostra in piazza
Maggiore con due cavalieri armati e
chiese a papa Paolo II di poter tenere
ogni anno una giostra il 9 dicembre. Il
Papa concesse il Privilegio”.
Gli appuntamenti sono cominciati nella
serata di mercoledì 6 giugno al chiostro
I PROMOTORI DEL PALIO DI CESENA di San Francesco dove, come accade dal
Studente cesenate IN COMUNE A CESENA IN OCCASIONE 2016, è andata in scena un’anteprima
DELLA PRESENTAZIONE teatrale sulla storia di Cesena con la
premiato dal Rotary di Bologna partecipazione straordinaria di Roberto
Mercadini. Proseguiranno sabato 9

S tudente con super lode. È Lorenzo


Evangelisti (nella foto) di Bulgarnò di
Cesena, con una laurea in Farmacia. È stato
premiato dal Rotary club di Bologna lo scorso
A Cesena torna giugno dalle 18 con il corteo storico
(che, come in passato, partirà da
Palazzo Guidi fino a piazza Maggiore,
ora del Popolo) e con la presentazione
26 maggio quale miglior studente per l’anno
accademico 2016-2017 per la Scuola di
Farmacia, Biotecnologie e Scienze motorie
dell’università di Bologna (tutte le sedi).
la Giostra medievale dei cavalieri alla città. Domenica 10
dalle 17 partirà la giostra dei cavalieri
alla Rocca Malatestiana con un
concerto di chiusura della Banda Città

A
Lorenzo ha un curriculum di tutto rispetto con lla riscoperta delle origini Comune, Zona A e Italia Nostra”. A di Cesena e uno spettacolo di un
un voto mai sotto il 30 e 23 lodi. In più, il medievali di Cesena. Fino a specificarlo sono lo storico cesenate centinaio tra figuranti, sbandieratori e
premio teneva conto di diversi parametri: domenica 10 giugno la città farà Daniele Molinari, che tre anni fa trombetti. La manifestazione ha un
laurea specialistica, media riportata negli un ritorno al passato rivivendo i fasti del propose al Municipio di far tornare in costo complessivo di 8 mila euro circa,
esami, numero di lodi, durata degli studi ed età 3 e del 400 con la rievocazione del Palio auge quest’antica - e nobile - tradizione di cui 4 sono stati messi a disposizione
del momento del conseguimento del titolo di e della Giostra d’Incontro, una delle cesenate, e il sindaco Paolo Lucchi. “La dal Comune. “La giostra - precisa
studio. tradizioni storiche più importanti per la prima giostra in città - spiega Molinari - Molinari - non sarà allestita come
Nei cinque anni di corso con l’Alma Mater, città. Dopo quasi due secoli di assoluta è documentata nel 1316, ma la avveniva in passato in piazza del Popolo
Lorenzo ha sempre raggiunto il premio assenza, la Giostra con cavalieri in tradizione si è consolidata dal 1465 per garantire la sicurezza dei cavalli, ma
dell’Università di Bologna “per studenti armatura si terrà allo sferisterio della quando Novello Malatesta morì senza si terrà allo sferisterio davanti
meritevoli”, 300 premiati su oltre 80mila Rocca Malatestiana. “Sarà una tre giorni lasciare eredi maschi. Dal momento che all’ingresso della Rocca”.
iscritti. ricca di appuntamenti sostenuta da i Malatesta governavano la città come Alessandro Notarnicola
La cerimonia si è svolta sabato 26 maggio
presso il policlinico Sant’Orsola di Bologna.
12 Giovedì 7 giugno 2018 Cesenatico

Una giornata, lunedì 28 maggio, nei luoghi dove monsignor Regattieri è nato e vissuto. Quasi 50 i partecipanti. La testimonianza di chi c’era

Caritas Cesenatico, giornata di spiritualità con il vescovo


l Centro di ascolto e Il pellegrino Caritas sa accogliere ogni una visita guidata al Duomo di Carpi, una

I
prima accoglienza San
Giacomo, Caritas
Cesenatico, ogni anno
giorno la luce di Cristo attraverso i fratelli
bisognosi. E lunedì 28 maggio i veri
bisognosi eravamo noi. Bisognosi della
sosta al campo di concentramento di
Fossoli?
L’attesa della guida presso il campo di
propone ai propri compagnia del nostro vescovo, bisognosi concentramento di Fossoli, protrattasi per
volontari una giornata di dell’esperienza comunitaria, bisognosi circa mezz’ora sotto il sole delle 15,30 mi ha
spiritualità. Gli Ultimi due dell’ascolto della parola del Signore, fatto comprendere e immaginare in tutta la
anni, accompagnati dal bisognosi della conoscenza di luoghi della loro crudezza le tante privazioni e angherie
parroco di San Giacomo memoria. Ricevere con amore tutte queste degli internati di quel campo e dei deportati.
don Gian Piero Casadei, attenzioni per la nostra fame e sete ci ha Col vescovo abbiamo elevato la nostra
ci siamo recati riempito di gioia. Cosa abbiamo visto, preghiera calpestando l’erba del campo e
rispettivamente al ricevuto, accolto per esserne così entusiasti? unendo le nostre voci ai lamenti silenziosi
santuario di Boccadirio e Avete mai pensato di stravolgere il primo dei prigionieri politici ed ebrei. Dov’era la
al convento ed eremo di giorno feriale della settimana con una carità in quel luogo. Dov’è la carità quando
Camaldoli. Giornate di Messa celebrata nella chiesa battesimale del pecchiamo? Dio è carità. Se là Dio era
ascolto della parola di Dio e di preghiera, oltre alla interessante visita dei luoghi. nostro vescovo a Vallata di Concordia sulla negato e col nostro peccato Dio viene
Quest’anno il nostro vescovo Douglas ha accolto l’invito ad accompagnarci in Secchia, ascoltare la sua riflessione, allontanato, cosa resta? La carità rimanga
questa giornata di spiritualità alla riscoperta dei luoghi in cui è nato e vissuto: scambiare il gesto della pace coi suoi viva e permei ogni aspetto della nostra vita.
Vallalta, Carpi, Fossoli. Abbiamo pensato di coinvolgere in questa iniziativa tutte le concittadini, lasciare a perenne ricordo il Ettore Rossi, referente Diaconia della carità
altre realtà caritative della Zona pastorale del mare per un totale di 47 partecipanti. salvagente di Cesenatico con le nostre firme, Zona pastorale del mare

Canale Venone e Vena Madonnina FOTO MAURIZIO FRANZOSI Sharing Economy


■ “Marina”
“Nodo idraulico” L’app che ti trova l’ombrellone

Interventi agli argini


arà sottoposto al vaglio del Presto i primi lavori
S Consiglio comunale di giovedì 7
giugno il primo di tre progetti
milionari per la sicurezza idraulica della
di messa in sicurezza.
I finanziamenti
cittadina.
I finanziamenti risalgono al 2015 del Governo Si chiama “Marina”. È un’app che consente di
andare in spiaggia a un prezzo vantaggioso,
quando, con decreto dell’allora ministro risalgono al 2015 usufruendo dell’ombrellone di un cliente
delle infrastrutture e dei trasporti stagionale che non lo utilizza. L’idea è partita da
Maurizio Lupi, sono stati inseriti nel tre giovani amici di Gambettola, Andrea
programma ministeriale gli interventi Vena Madonnina. Madonnina e Venone. Pagliarani, Davide Santoli e Jader Zani (nella
urgenti segnalati dal Consorzio di La progettazione è stata predisposta I lavori in progetto prevedono, su tutti i foto), che hanno voluto portare sulle spiagge
bonifica della Romagna riguardanti il dall’ingegnere Rita Coli del Consorzio di canali interessati, il raggiungimento della Romagna il concetto di sharing economy. Il
“nodo idraulico” di Cesenatico, per bonifica della Romagna. della sommità arginale di 2,20 metri sul servizio è nato come start up di Cesenalab e
complessivi quattro milioni di euro L’area interessata è rappresentata dai livello del mare mediante rialzi ottenuti consiste in un’applicazione scaricabile
suddivisi in tre progetti distinti. bacini del canale Venone e Vena con rilevati in terra o, laddove non sia gratuitamente sullo smartphone da Apple Store e
Il primo riguarda il potenziamento delle Madonnina, che complessivamente possibile, mediante muretti in cemento Play Store. “Marina” dà ai clienti stagionali la
strutture arginali dei canali Venone e servono un’area scolante di circa 130 armato. possibilità di mettere a disposizione il loro
Vena Madonnina per un milione e 900 km quadrati e fanno parte del sistema La messa a gara dei lavori è prevista ombrellone nei giorni in cui non lo utilizzano. I
mila euro. Il secondo include i lavori di idraulico complesso che può scolare sia entro l’anno e l’inizio degli stessi è bagnanti possono prenotarlo a prezzo ridotto e lo
manutenzione straordinaria del canale nel Porto Canale di Cesenatico sia nel atteso per i primi mesi del 2019. Nel stagionale riceverà buoni acquisto per prodotti e
di bonifica Madonnina a difesa delle canale Tagliata, attraverso la chiusa del frattempo si procederà con le servizi nello stabilimento balneare. Il gestore
abitazioni limitrofe per 600 mila euro. Il “Ponte del Gatto” e attraverso il progettazioni degli altri due interventi, i affitta nuovamente un ombrellone aumentando i
terzo riguarda la costruzione della cassa manufatto di bypass realizzato nel 2009 quali dovrebbero essere realizzati entro guadagni e il flusso di clienti. La scorsa settimana,
di laminazione arginata e le annesse nei pressi dello svincolo di Ponente il 2020. quella del lancio dell’app rinnovata, si sono
opere idrauliche di regolazione a della Strada statale 16. Il bacino Per il sindaco Matteo Gozzoli si tratta di registrati oltre duemila download.
servizio del canale Madonnina per un comprende aree soggette sia a deflusso un “fondamentale intervento di messa Il programma è affiancato da una campagna di
milione e 500 mila euro. naturale sia a sollevamento meccanico. in sicurezza di una delle aree più fragili merchandising (spille, magliette, gonfiabili e
Il progetto al vaglio del Consiglio Gran parte delle acque dell’entroterra di del nostro territorio che negli anni ha borse da mare), acquistabili tramite la pagina
comunale riguarda il primo intervento Cesenatico sono scolate dai numerosi subito diverse alluvioni e che anche facebook di “Marina”, il cui ricavato sarò devoluto
da un milione e 900 mila euro per impianti idrovori del Consorzio che nell’inverno appena trascorso ha all’Associazione oncoematologia pediatrica di
innalzare gli argini dei canali Venone e recapitano proprio nei canali Vena vissuto momenti di grande difficoltà”. Rimini.

Galleria comunale Maltempo Compleanni Teatro all’aperto


FOTO MAURIZIO FRANZOSI
Alluvione 2015 Largo Cappuccini
Dalla Regione Torna“Ribalta Marea”
contributi alle attività
T
orna nell’estate 2018, dopo
sei anni di assenza, “Ribalta
i è concluso l’esito dell’istruttoria Marea” al teatro all’aperto
S relativa alle domande di
rimborso per i danni causati
di largo Cappuccini. La rassegna
di teatro e musica prevede
dall’alluvione del 4-7 febbraio 2015 cinque spettacoli con artisti di
Arpad Weisz pervenute presso la Regione Emilia
Romagna - Agenzia per la sicurezza
Nonna Irma Zappi fama nazionale. Il programma è
stato reso noto nei giorni scorsi dal Comune.
Mostra per ricordare territoriale e la protezione civile. ha compiuto 104 anni Il sipario si alzerà lunedì 9 luglio con Elio (senza “Storie
A Cesenatico sono stati accertati tese”) accompagnato da “I fiati associati” in un programma
lla Galleria comunale “Leonardo Da danni pari a un totale 1.179.710,35 rma Zappi, classe 1914, ha dedicato all’Opera da tre soldi di Kurt Weill. L’evento è
A Vinci” di Cesenatico è visitabile fino a
domenica 10 giugno, tutti i giorni dalle
euro. A 25 attività produttive messe
in difficoltà sono stati riconosciuti
Icandeline.
spento lo scorso 2 giugno 104
Ai festeggiamenti,
organizzato in collaborazione con Emilia Romagna Festival.
Il protagonista del secondo appuntamento, giovedì 19
10 alle 13 e dalle 15 alle 19, la mostra danni per 811.228,08 euro. presso la residenza per anziani in luglio, sarà Frah Quintale, uno dei più apprezzati talenti
“Arpad Weisz. Dal successo alla Per riscuotere il contributo è viale Magrini a Cesenatico, ha preso della nuova scena musicale italiana con il suo “Regardez
tragedia”. Illustrazioni di Matteo necessario compilare l’apposita parte il sindaco Matteo Gozzoli. moi Summer tour 2018”. Si prosegue lunedì 23 luglio con
Matteucci e documenti inediti modulistica scaricabile dal sito Nonna Irma, originaria di Conselice un’antologia cabarettistica dell’attore romagnolo Roberto
ripercorrono la storia dell’allenatore internet della Protezione civile della (Ravenna) è stata, dagli anni ’30 Mercadini. Il 1° agosto sarà la volta di Gino Paoli (nella foto),
ungherese ebreo, vincitore di uno Regione Emilia Romagna. agli anni ’70, la storica ostetrica che proporrà le sue canzoni più famose accompagnato dal
scudetto con l’Inter (1930) e due col Il sindaco Matteo Gozzoli ringrazia dell’ospedale di Cesenatico. pianista jazz Danilo Rea. La rassegna si concluderà il 13
Bologna (1936 e 1937), allontanato “l’ufficio Lavori Pubblici del Comune Generazioni di cesenaticensi sono agosto con il concerto della giovane cantautrice Maria
dall’Italia per le leggi razziali e morto ad per il prezioso lavoro di supporto e nate passando dalle sue mani e Antonietta, che presenterà il suo album “Deluderti”.
Auschwitz nel 1944. di istruttoria”. dalle sue cure.
Valle del Rubicone Giovedì 7 giugno 2018 13

Altre opere in partenza a Longiano: pista Budrio-Badia e riqualificazione del centro storico
Ciclopedonale Crocetta-Ponte Ospedaletto, partiti i lavori
ono partiti nei giorni scorsi i lavori per la collegherà le frazioni di Budrio e Badia e ci daletto e la riapertura del precedente varco

S realizzazione della pista ciclopedonale


di Crocetta-Ponte Ospedaletto. Il per-
corso si estenderà per quasi un chilometro,
impegniamo a finanziare un nuovo percorso
ciclopedonale nella frazione di Crocetta. Va-
luteremo insieme ai residenti se è più fun-
di accesso alla via Emilia con obbligo di svol-
ta in direzione Rimini. Il tutto sarà collegato
alla nuova pista ciclopedonale".
dalla scuola elementare di Balignano alla ro- zionale un percorso che colleghi la frazione A completare il quadro dei lavori, quelli di ri-
tonda sulla via Emilia all’altezza della fine di con la scuola o uno dalla frazione alla lottiz- qualificazione del centro storico. Il progetto,
via Ponte Ospedaletto. La pista ciclopedona- zazione di via 11 Settembre". da 480 mila euro, era nel cassetto da tempo
le, affidata all’impresa "Coromano" di Berti- La pista che collegherà Budrio e Badia verrà in attesa di finanziamenti (alienazioni, one-
noro, è parte di un investimento di 240 mila a costare 250mila euro. I fondi derivano da ri di urbanizzazione, contributi regionali)
euro che prevede la riasfaltatura della strada un accordo di programma con la ditta Arca, mai arrivati. L’Amministrazione aveva dap-
adiacente. La realizzazione dell’intervento, inserito nella variante al prg del 2017, che prima deciso di avviare i lavori accendendo
la cui copertura finanziaria deriva da un ac- prevede la realizzazione di un nuovo super- un mutuo e poi, ottenuti gli spazi di mano-
cordo di programma del 2010, si è resa fatti- mercato "Famila" nell’area ex-Ediltubi in lo- vra, utilizzando fondi propri. Gli interventi,
bile grazie all’acquisizione da parte dell’Am- calità Case Missiroli. di cui è stata espletata la gara di appalto, ri-
ministrazione comunale di spazi finanziari In zona Ponte Ospedaletto sembra risolver- guarderanno il restauro della cinta muraria e
dal patto regionale rendendo possibile l’uti- si la questione della rotonda "Cocif", con la- la riqualificazione del giardino Giannini e
lizzo dell’avanzo di amministrazione 2016. vori mai finiti e un incrocio che resta perico- dell’area che si trova dietro al Museo di arte
"Con la realizzazione di questo percorso - af- loso. "A breve - fa sapere Battistini - atten- sacra. La minoranza ha richiesto al Comune
ferma il sindaco Ermes Battistini - confer- diamo il sopralluogo dell’Anas, dopodiché la una serata informativa sui lavori, dal mo-
miamo la volontà di promuovere la mobilità Provincia ultimerà i lavori che dovrebbero mento che fanno parte di un "progetto data-
sostenibile. Puntiamo a far partire entro l’an- prevedere la chiusura dell’attuale immissio- to di cui i cittadini hanno un’idea vaga".
no i lavori per la realizzazione della pista che ne nella rotonda dal lato di via Ponte Ospe- Mv

Tante celebrazioni dall’11 al 17 giugno Longiano


■ Orchestra Casadei
Consolata di Gambettola Con Mirko cantano 450 bambini

Una settimana di festa


Il 16 giugno alle 18,30
L
a piccola comunità dei missionari
della Madonna Consolata di
Gambettola, composta da padre la Messa presieduta
Maurizio Emanueli (superiore), padre dal superiore generale
Daniele Armanni, padre Giancarlo
Rossi, padre Fernando Paradini e padre dei missionari. Piazza Tre Martiri di Longiano gremita domenica 3
giugno per l’evento "Musica insieme... a Casadei"
Pierluigi Cagliani (amministratore A seguire la processione che si è svolto nell’ambito della tradizionale Sagra
parrocchiale a Capannaguzzo),
festeggia la patrona presso il Santuario guidata dal vescovo Douglas della ciliegia.
Gli alunni delle scuole elementari dei plessi di
a lei dedicato in via Roma. La Longiano capoluogo, Budrio (nella foto) e
ricorrenza si terrà nelle giornate di presieduta da padre Stefano dal maestro Mauro Rediano Cacchi. Al Balignano, 450 in totale, si sono susseguiti sulla
sabato 16 e domenica 17 giugno. Nella Camerlengo, superiore generale dei termine, grande pesca di beneficenza e scalinata del Santuario del Santissimo Crocifisso
settimana di preparazione alla festa, da missionari della Consolata. Alle 21 la cantarelle di "Lucone" per tutti i esibendosi in brani dal repertorio di Secondo,
lunedì 11 a venerdì 15 giugno, le omelie processione, con partenza dal sagrato presenti. La sera di sabato 16 giugno il Raoul e Mirko Casadei per celebrare i 90 anni di
delle Messe serali delle 20 saranno della chiesa parrocchiale, lungo corso gruppo alpini di Cesena preparerà la vita della popolare orchestra romagnola. Con loro
tenute da alcuni sacerdoti del Mazzini con l’immagine della polenta e l’intrattenimento musicale c’era lo stesso Mirko Casadei. Ad accompagnarli, i
territorio. Alle 19,30 la recita del Madonna Consolata guidata dal sarà a cura del gruppo "Le note liete". musicisti dalla "Bandina" della scuola di musica
rosario. vescovo Douglas Regattieri e Domenica 17 giugno aprirà al 3Monti diretti dal maestro Alessandro Fattori.
Lunedì 11 giugno predicherà don accompagnata dal corpo bandistico pomeriggio la grande pesca di Nel finale, tutti gli studenti hanno eseguito con la
Alessandro Nava, parroco di Crocetta; "Città di Gambettola". Domenica 17 beneficenza. In serata, gastronomia e 3Monti Band di Montiano l’inno "Longiano
martedì 12 giugno don Zimmè Sagbo, giugno le Messe delle 7,30, 9,30 buona musica in compagnia d’amare" scritto da Valter Salvi e Stefano Nanni.
collaboratore parrocchiale a (animata dalla corale "Antonio Vivaldi" dell’orchestra spettacolo Stefania Ai piccoli cantanti è stata offerta la merenda
Gambettola, Bulgaria e Bulgarnò; di Gambettola) e 18 saranno presiedute Ciani. Per l’occasione sarà allestita una dall’Avis di Calisese.
mercoledì 13 giugno don Filippo da padre Stefano Camerlengo. pista da ballo. I 450 bambini delle scuole Longiano e Mirko
Cappelli, parroco di Budrio; giovedì 14 Il programma ricreativo ha inizio Il ricavato della festa sarà inviato a Casadei apriranno venerdì 8 giugno alle 21 la
giugno don Agostino Tisselli, parroco di venerdì 15 giugno, dopo la Messa delle padre Angelo Casadei (Solano, Notte del liscio in piazza Costa a Cesenatico. Gli
Macerone e Ruffio; venerdì 15 giugno 20, con il "concerto di ringraziamento" Colombia) per l’acquisto di materiale allievi della scuola di musica 3Monti si esibiranno
don Tonino Domeniconi, parroco di dedicato ai missionari sparsi nel per la formazione degli indios e a padre in saggi di fine anno mercoledì 13 giugno al Rio
Gambettola, Bulgaria e Bulgarnò. mondo eseguito dal coro polifonico Vedastus Kwajaba (Manda, Tanzania) Parco di Budrio e il 14 e il 15 giugno in piazza
Sabato 16 giugno alle 18,30 ci sarà la Voci bianche "Città di Gambettola" per la promozione umana. Maggiore a Montiano.
recita del rosario. Alle 19 la Messa insieme ai giovani di Bulgarnò, diretti Piero Spinosi Mv

Organizzazione Tecnica Brevivet, Robintur Viaggi, IOT, Ariminum Travel, Brasini Travel - Polizza assicurava R.C. Allianz n. 74372043

PELLEGRINAGGIO
IN TERRA SANTA
Oo giorni, dal 16 al 23 novembre 2018
Presieduto dal nostro vescovo
monsignor Douglas Regaeri
Volo di linea da Bologna: trasferimento in pullman per l’aeroporto.
Inerario: Nazareth, Monte Carmelo, Cafarnao e i Santuari del
Lago di Tiberiade, Hebron, Gerico, Betlemme, Gerusalemme
Pensione completa, ingressi, accompagnatore e guida, assicuraz. sanitaria e annullam. da 1.180 euro
14 Giovedì 7 giugno 2018 Valle del Savio

Domenica 10 giugno
i sarsinati saranno
chiamati alle urne
Candidati molto giovani
per eleggere il sindaco
e il Consiglio comunale Per Sarsina sarà un successo
D
omenica 10 Sarsina”, con candidato
giugno a sindaco Francesco
Sarsina si vota Romagnoli.
per il nuovo Con gli appuntamenti
sindaco e il nuovo e appelli finali di
Consiglio comunale: i domani venerdì 8
seggi saranno aperti giugno si concluderà
dalle 7 alle 23 e alla una campagna
chiusura comincerà elettorale che ha
immediatamente lo coinvolto anche tanti
spoglio delle schede. giovani (tra l’altro
Sarsina è l’unico “giovanissimi” anche i
comune della candidati Cangini, 25
provincia di Forlì- anni, e Romagnoli, 21
Cesena interessato da anni) e li ha portati a
questa scadenza conoscere ancora
elettorale. meglio i tanti borghi e le persone del Nella fotografia a sinistra i componenti
In lizza ci sono le liste loro territorio comunale. della“Lista civica SiAmo Sarsina”,
“Sarsina Nostra”, con Un patrimonio di impegno e di
candidato sindaco entusiasmo che, comunque vada, non
candidato Francesco Romagnoli, qui
Enrico Cangini e dovrà andare disperso. sopra il gruppo della lista“Sarsina
“Lista civica SiAmo Alberto Merendi Nostra”che sostiene Enrico Cangini

Mercato Saraceno capitale raccoglie le risorse generate dalla Maratona.


Tra gli obiettivi, dal 2018, il sostegno del
un progetto della Fondazione Iret, ente di
ricerca sulle malattie neurodegenerative di
progetto di “Città Amiche della Demenza”, Ozzano dell’Emilia e affidato al giovane
della lotta all’Alzheimer indicato dall’Organizzazione mondiale della
sanità come primo luogo di riferimento per il
biotecnologo Andrea Bighinati. In occasione
del convegno i gestori del ristorante-
benessere delle persone con demenza, da pizzeria “Dallapadellanellabrace” hanno
Grazie all’attività delgli Amici di Casa Insieme per l’assistenza, la realizzarsi a Cesena e Valle del Savio. Sulla consegnato ad Amici di Casa Insieme il
prevenzione (tra cui i Caffè Alzheimer), la sensibilizzazione e la ricerca prevenzione si svilupperanno i Laboratori ricavato del Tuliparty 2018 e varie
fondi (come la Maratona Alzheimer), Mercato Saraceno è diventata una Benessere, ideati da Amici di Casa Insieme, associazioni hanno consegnato alla
delle capitali della lotta all’Alzheimer. Al convegno promosso sul tema a per arrivare a 8 spazi di incontro per anziani Fondazione Iret la donazione per sostenere
palazzo Dolcini, il presidente Stefano Montalti ha lanciato la proposta di nel cesenate e 8 in altre città, come il progetto del giovane ricercatore Andrea
una Fondazione Maratona Alzheimer, come strumento nazionale per la Bologna, Macerata, Reggio Emilia. Sulla Bighinati.
ricerca. Ciò per dare ulteriori gambe al Fondo Alzheimer 360° che ricerca l’impegno è di sostenere fino al 2020 Al. Me.

Il Corpus Domini L’appuntamento


incanta San Piero ■ Commemorazioni
Tutti a Montalto
Il cippo di

L
a bella giornata di domenica 3 giugno ha favorito il Montalto,
lavoro delle squadre e dei borghi di San Piero in vetta dalla
Bagno per allestire le colorate immagini dell’Infiorata quale il 21
dedicata alla festa del Corpus Domini, una solennità marzo
che richiama molta partecipazione e adesione. 1812 si
Nel pomeriggio i parrocchiani, i fedeli, l’associazione Il faro staccò la
di Corzano, il comitato di Somalborgo, semplici cittadini frana che
hanno definito i disegni, collocato i petali, spruzzato per diede origine a lago di Quarto, è la meta
tenere umide le aiuole colorate, addobbato finestre, della commemorazione di domenica 10
collocato centinaia di lumini lungo il percorso della giugno promossa dal Comune di Sarsina.
processione serale. In programma alle 9.30 la partenza per
Come sempre suggestivi i risultati, con le immagini davanti raggiungere il Cippo a piedi dal centro
alla chiesa parrocchiale, l’allestimento nella rinnovata abitato di Quarto. Alle 12 la Messa in
piazza San Francesco, il percorso di Somalborgo verso la suffragio delle 18 vittime della frana. Alle
chiesina di San Giovanni, con la “chicca” dei borghigiani 13 rinfresco a base di maccheroni e
impegnati nel “quadro vivente” della leonardesca Ultima porchetta offerto dalla Pro Loco di Quarto
cena. in collaborazione con l’azienda agricola
Nel tardo pomeriggio c’era stata anche l’Infiorata e la Savio di Pompogna. In caso di maltempo
processione a Bagno di Romagna, che ha ricordato il la manifestazione si svolgerà al salonte
miracolo del Sacro Corporale. parrocchale nel centro del paese.
Al.Me.

Messa mattutina a Corzano


Ponte Giorgi

Il pellegrinaggio del giovedì


Piatti tipici romagnoli, accompagnati da pizzichi
er la salute dell’anima (soprattutto) e del corpo è
di novità e voglia di scoprire sapori particolari.
Pasta fatta in casa e dolci scrupolosamente
secondo le ricette delle nostre nonne
P ripresa la tradizione dei giovedì d’estate, con la salita in
preghiera al Santuario di Corzano e la celebrazione della
Messa alle 7.
Un gruppetto di fedeli si riunisce insieme al parroco don Rudy
Tonelli alle 6 di ogni giovedì mattina presso la chiesa
Ristorante Albergo Bar parrocchiale, per poi salire lungo la mulattiera recitando il
Rosario (a volte, data l’ora, si incontra qualche animale
47020 Cella di Mercato Saraceno (Fc) selvatico, di quelli a quattro zampe).
Tel. 0547 96581-96563 - fax 0547 96636 Al termine della Messa si rientra a San Piero, pronti e
pontegiorgi2004@libero.it Facebook: Pontegiorgi Risto ritemprati per una bella giornata nel lavoro e in famiglia.
Al.Me.
Radici&Futuro Giovedì 7 giugno 2018 15

LA ROMAGNA TRA MITI E TRADIZIONI. I medici coprivano l’urlo di dolore che


emettevano i “pazienti” con il suono intenso di un tamburo o di una tromba. La
barba e i baffi, più che una moda, servivano per coprire la perdita dei denti

Il clistere, unto per tutti i mali


Rigorosamente vicino alle mura
bbiamo conosciuto l’erborista-empirico
COLAZIONE TRA LE RIGHE
Racconto: Serena Menghi

A Zambutén, al secolo Luigi Rotondi, a cui il


popolo ricorreva con fiducia. Zambutén
da parte sua aveva il merito di dichiararsi
impotente di fronte ai mali più gravi e si limitava
Foto: Denise Biondi
Ricetta: Marika Lombardi

Quando l’estate è alta in cielo, solo la fame può


a curare le malattie che riconosceva a prima interrompere i giochi in cortile.
vista. Curava specialmente le malattie Con la palla sottobraccio e un girasole in mano,
intestinali, i reumatismi, i raffreddori, alcune entrare in casa per rinfrescarsi un po’.
affezioni epatiche con i miracolosi b’con, i In cucina, l’acqua bolle in pentola e alla tv una
bocconi, che in fondo non erano altro che erbe voce di donna aggiunge due gradi alla tempera-
sapientemente miscelate e polverizzate tura prevista per domani. Aggiungere alla scena
racchiuse dentro un’ostia da lui stesso anche una nuvola di farina che la nonna sparpa-
preparata. Molti “pazienti” lettori eccepiranno glia sul tagliere adorno, mentre il ventilatore me-
che era ben poca cosa se confrontata con i scola continuamente gli odori.
servizi messi a disposizione dalle moderne Limone, pinoli, “c’è qualcosa in forno?”.
strutture sanitarie, ma il confronto va fatto con Regalare il fiore alla nonna e guadagnarsi una ca-
le alternative alla portata del popolo nel secolo rezza allo zucchero; intanto il forno suona un
XIX in Romagna. Le pratiche più comuni a quei inno di gioia.
tempi erano: i salassi, i clisteri e il cavar denti. A questo punto, scaldare il pancino a 180° e poi
Tutti questi servizi erano esercitati per buona stendere la tovaglia sul tavolo.
PETER JANSZ QNAST, “DENTISTA SU CAVALLETTI”
parte dell’Ottocento nelle piazze durante i giorni di Dopo aver sistemato bene piatto e posate, ag-
mercato. L’ambulatorio, se vogliamo definirlo così, giungere la torta, un bicchiere di succo e fare me-
era molto semplice: un paravento, qualche estrazioni erano relativamente facili, ma si correva il renda.
recipiente e attrezzi che facevano ricordare più rischio di una emorragia.
un’officina che un gabinetto medico. I “dottori”
usavano le più disparate attrezzature a seconda della
Va aggiunto che la diffusa pratica di farsi crescere la
barba e i baffi, più che una moda, serviva per coprire la Torta della nonna al limone
funzione che dovevano esercitare. perdita dei denti e la conseguente modifica del profilo
Il “dentista” aveva due grossi problemi da risolvere: della persona. La pratica medica più diffusa di quel
la paura dei pazienti e quello di cauterizzare il tempo era, senza tema di smentita, il “clistere”. Il tutto
sangue che spesso sgorgava copiosamente dalla era affidato a una pompa aspirante che nulla aveva da
gengiva infiammata. La paura del male veniva risolta spartire con le “pere di gomma” o gli enteroclismi a
non permettendo, ai molti spettatori dell’estrazione, caduta in uso ancora oggi. Gli attrezzi consistevano in
di udire distintamente l’urlo di dolore che emetteva una pompa e una bacinella di acqua salata che veniva
il “paziente”. Questo si poteva ottenere coprendo aspirata e introdotta con apposito ugello.
l’urlo con il suono di un tamburo o di una tromba Per concludere possiamo aggiungere che normalmente
che emettevano un suono molto più intenso. Nei queste attività avvenivano nelle vicinanze delle mura
casi più difficili si faceva ubriacare il paziente. Per delle città che normalmente avevano un fossato dove
cauterizzare la gengiva si utilizzava un ferro era immediatamente possibile evacuare e, “coram
arroventato. Infine, si faceva disinfettare il tutto con populo”, dimostrare l’efficacia dell’operazione appena
un sorso di grappa. Fino al 1930, causa un’igiene eseguita. Ingredienti
inesistente e un’alimentazione molto carente, nella La prossima settimana non perdetevi la rubrica perché
quasi totalità della popolazione, succedeva che già a Roberto Rotondi, bis nipote di Zanbutén, farà inaudite Per la frolla:
trent’anni si sviluppassero malattie delle gengive e dichiarazioni, che riscriveranno tutta la storia sugli 250 gr di farina integrale
conseguentemente dell’osso sottostante, che empirici operanti in Romagna. 50 gr di zucchero di canna
scalzavano i denti facendoli dondolare, per cui le Diego Angeloni 60 ml di olio di girasoli
60 ml di acqua
1/2 bustina di lievito

Per la crema:
Le cose dei nonni
La soluzione a “Le cose dei
nonni” della scorsa setti- Proverbio 4 tuorli d’uovo
4 cucchiai di farina 00
mana è: la paraninza (o e’ E bsogna spule fin a che e tira e vent. 4 cucchiai di zucchero di canna
gramil o e’ zinalon): la pa- Bisogna trebbiare fino che tira il vento. 300 ml di acqua
rananza o grembiule. Scorza e succo di un limone
La soluzione esatta è stata data Le spighe distribuite sulla aia venivano se- 15 gr di pinoli
per prima da Mariangela Bat- parate dalla paglia per ottenere il buon
tistini che vince il libro grano quando tirava il vento. Il chicco più Procedimento:
“Te lo do io il barbone” pesante rimaneva a terra, mentre la “pula”, Impastare la frolla mescolando insieme tutti gli
da ritirare in redazione, le glumelle, volavano via. Il significato me- ingredienti. Creare una palla, avvolgerla con la
via don Minzoni 47, Cesena. taforico di questo proverbio è che bisogna pellicola trasparente e far riposare in frigorifero
Tra i partecipanti che hanno fare le cose nel momento propizio. Vorrei per 30 minuti. Iniziare a preparare la crema scal-
aggiungere che bisogna: mangiare fin che si dando l’acqua con la scorza e il succo di limone,
dato la soluzione esatta, è stata
hanno denti, corteggiare donne fin che si aggiungere poco per volta i tuorli, lo zucchero e
sorteggiata Carmen
hanno certi argomenti. Per le donne: se- la farina mescolando continuamente con una
Ceccaroni: vince un vassoio di durre fin che si è in tempo, portar mini- frusta. Far rapprendere il composto a fuoco
I nostri lettori sono invitati a indovinare l’og-
10 bomboloni della tradizione gonne fin che si hanno gambe che lo basso per 10-15 minuti e far raffreddare. Sten-
getto della memoria. Che cosa è? La soluzione,
da ritirare presso la pasticceria permettono… In sintesi, avere l’intelligenza dere la frolla e metterla nello stampo. Bucare sia
rigorosamente in dialetto, va comunicata alla
“Caffè le millevoglie”, di fare le cose al momento giusto. il fondo sia i bordi e cuocere a 180 gradi, forno
redazione (redazione@corrierecesenate.it, tel.
viale Abruzzi 233 Direbbe il gastronomo Graziano Pozzetto: statico. Dopo circa 15 minuti, quando sarà leg-
0547 1938590). Primo premio: un libro. Pre-
angolo via Lazio “La piada va mangiata appena cotta, altri- germente dorata, aggiungere la crema e i pinoli e
mio a sorteggio fra tutti i partecipanti: un vas-
a Cesena (zona stadio). menti non è piada!”. D. A. far cuocere altri 10 minuti.
soio di bomboloni.

Ingredienti per 4 persone:

L’azdora di Romagna 12 cipollotti


12 fette di guanciale
di Giusi Canducci 2 cucchiai di olio extravergine di oliva, sale, pepe

Dopo averli puliti e ben lavati, disporre in un’ ampia padella i cipollotti ben al-
Cippollotti lineati e non sovrapposti.
al guanciale Irrorarli con l’olio, salare e pepare, far rosolare a fuoco vivace su tutti i lati rigi-
randoli spesso. Poi abbassare la fiamma, coprire con un coperchio e far stufare

U n piatto povero con pochissimi ingredienti, ma


di grande gusto. I nostri nonni lo consuma-
vano durante il lavoro nei campi, quando non ave-
fino a quando i cipollotti non risulteranno morbidi, facendo attenzione che
non si rompano.
Togliere dal fuoco e lasciare intiepidire. Quando i cipollotti saranno abbastanza
vano tempo di tornare per il pranzo. Era una freddi da poter essere manipolati prenderli uno alla volta, avvolgerli con la
versione “gourmet” del classico pane e cipolla. fetta di guanciale e adagiarli su una teglia da forno. Farli gratinare sotto il grill
Al giorno d’oggi può essere utilizzato come con- caldissimo per pochi minuti fino a quando il guanciale risulterà leggermente
torno alla carne grigliata, ma può benissimo diven- croccante.
tare portata principale, specialmente se Se avete la fortuna di avere una griglia all’aperto, invece di passarli in forno do-
accompagnato da due quadretti di piadina. rateli sulla grigia. Saranno sicuramente migliori.
Attualità Giovedì 7 giugno 2018 17

Il Papa sta organizzando per il 7 luglio una Giornata di preghiera e riflessione Villaggio globale
di Ernesto Diaco

Siria CHIESA 3.0, LA TECNOLOGIA


A SERVIZIO DELLA COMUNITÀ
È giunto il
Mor Ignatius Aphrem II: tempo della
“Desideriamo che i leader pastorale
3.0, ossia di
delle Chiese europee mettere la
vengano a visitarci, tecnologia a
servizio
parlino con la gente, delle comunità, puntando sulla capacità dei
conoscano la verità” MOR IGNATIUS APHREM II DI FRONTE A MACERIE IN SIRIA
(FOTO AFP/SIR)
nuovi media di diffondersi in tutte le direzioni
ed essere generativi di relazioni. È questa la
tesi di fondo con cui il professor Piercesare

Parla il patriarca siro-ortodosso:


Rivoltella, docente dell’Università Cattolica di
Milano, ha provocato i vescovi italiani riuniti
in assemblea alla fine di maggio.
Nel suo intervento davanti ai presuli, il pro-

“Venite a parlare con la nostra gente” fessore è partito dal fatto che la storia di sal-
vezza è una storia di comunicazione e
l’educazione è la finalità che guida l’intero
processo. Alle origini, la Chiesa inizia a comu-
nicare perché c’è qualcosa da tramandare, da
Il dolore per l’esodo continuo dei cristiani dalla Siria. L’appello alle Chiese europee parte, dando alcune notizie ma non disperdere, da consegnare alle genera-
perché aiutino i cristiani del Medio Oriente a rimanere nelle loro terre e ai loro leader coprendone altre. La verità va detta ma zioni successive. Da qui deriva anche la ne-
perché vadano in Siria, parlino con la gente, conoscano la verità. Si lascia intervistare a solo venendo da noi, solo parlando con cessità, per i credenti, di parlare la stessa
tutto campo dai giornalisti italiani Sua Santità Mor Ignatius Aphrem II, patriarca le persone si può avere l’idea di ciò che lingua degli uomini nelle diverse epoche,
della Chiesa siro-ortodossa. sta succedendo in Siria. compresa quella odierna, che è quella dei
media sempre più invisibili, indossabili, inne-
Santità, qual è oggi la situazione dei cristiani in Siria e che cosa la preoccupa di più? Papa Francesco sta organizzando per il
stati e mescolati con le cose e soprattutto con
È molto doloroso per noi vedere che così tanti cristiani sono obbligati a lasciare la 7 luglio a Bari una Giornata di preghiera
Siria. Siamo in questa terra dall’inizio del cristianesimo. Ma oggi c’è il timore reale e riflessione sulla situazione in Medio le nostre vite.
che un giorno non ci siano più cristiani in Siria, in Iraq, in Turchia. La fuga dei Oriente e ha intenzione di invitare capi Davanti a questo scenario gli approcci pos-
cristiani è un fenomeno che chiede di fare qualcosa, e questo qualcosa è aiutarli a di Chiese e comunità cristiane di quella sono essere diversi. Un primo modo di reagire
non andare via. regione. Cosa pensa di questa iniziativa? è quello di guardare agli strumenti digitali
abbiamo bisogno è sapere che le Chiese Lei parteciperà? principalmente come “tecnologie della di-
Qual è il ruolo della Chiesa? in Europa sono con noi. Desideriamo Papa Francesco è una delle persone che stanza”, che consentono di comunicare an-
La Chiesa, in tutte le sue denominazioni, soprattutto che vengano a visitarci. vive per noi. In molte occasioni ho detto nullando l’impatto del luogo e del tempo.
ortodossa, cattolica, protestante, sta Possono venire per conoscerci, non per che Sua Santità prega per la Siria e per il Tutto avviene in tempo reale. Le differenze, da
giocando un ruolo leader nel rispondere fare mediazione politica. Possono venire Medio Oriente. Ha la Siria e il Medio questo punto di vista, sono per lo più quanti-
ai bisogni della gente. In termini di aiuti e visitare le nostre chiese, andare nelle Oriente nel suo cuore. Il fatto che abbia tative, e la comunicazione resta in gran parte
ma anche in termini di sviluppo. Con strade, parlare con la nostra gente, richiamato tutti i leader cristiani per una unidirezionale e verticale.
progetti e programmi che mirano a sentire cosa dicono e cosa pensano. Giornata di preghiera e riflessione non è Il passo successivo è quello che considera la
creare opportunità di lavoro alle Poche delegazioni sono venute da noi. solo una iniziativa spiritualmente Rete un’estensione delle comunità fisiche. Per
persone. Perché dire alle persone di Abbiamo bisogno che i leader delle ispirata ma è anche un forte segno per i guardare alle comunità ecclesiali, è quello che
rimanere non è sufficiente. Occorre Chiese vengano, vedano come vivono le cristiani in Medio Oriente perché succede ad esempio con i messaggi di What-
creare le condizioni necessarie perché le nostre Chiese, parlino con la gente sentano che le Chiese nel mondo sono sapp in appoggio ai gruppi della catechesi o
persone possano rimanere. ordinaria in modo che capiscano dal di con loro. Per molte ragioni noi sentiamo con i tweet quotidiani sul vangelo del giorno.
dentro cosa realmente sta succedendo in di essere stati abbandonati dalla La comunicazione diventa più interattiva, bi-
Cosa chiede alle Chiese europee? Ha un Siria. Quello che riportano i media non è comunità internazionale. Quindi sì, sono direzionale, ma resta in gran parte interna alla
appello, un messaggio? la verità, non raccontano l’intera storia. molto felice di questa iniziativa e mi sto comunità stessa. La carica missionaria è de-
Alle Chiese d’Europa chiediamo di Avvertiamo purtroppo che i media organizzando per essere presente. bole.
pregare per noi e di aiutarci. Ciò di cui danno notizie da prospettive parziali, di Maria Chiara Biagioni Ecco allora lo scenario ulteriore, definito ap-
punto della pastorale 3.0. I media, più che
strumenti, sono un tessuto connettivo, op-
portunità di relazioni, nuove o da rivitaliz-
zare. All’esperienza prevalentemente verticale
si sostituisce quella sinodale, con una spinta
Il Guatemala n centinaio di vittime e quasi abitato, creando un effetto simile a

come Pompei U due milioni di persone


coinvolte. È questo il bilancio
dell’eruzione del Volcán de Fuego,
quello di Pompei. Alcuni centri sono
stati sepolti dalle ceneri. Sulla
situazione è intervenuta la diocesi
ad attivarsi e un senso di responsabilità che
riguarda tutti.
La sfida è notevole, soprattutto se si pensa a
come la cultura digitale sta trasformando i
in Guatemala (il vulcano, alto oltre di Escuintla, la più interessata dal
Innumerevoli 3.700 metri, si trova circa 35
chilometri a sudovest della
disastro, con una nota firmata dal
vescovo, monsignor Victor Hugo
concetti di autorità e di gerarchia, essenziali
nella visione ecclesiologica e non solo. La lo-
gica da sviluppare - questo il punto di ap-
vittime capitale, Città del Guatemala).
L’eruzione è stata improvvisa:
un’esplosione di gas, fumo e ceneri,
Palma Paúl: “È importante non
restare a metà del cammino e
prestare attenzione a migliaia e
prodo durante l’assemblea dei vescovi - è
quella del raccordare in modo sempre più ef-
per il vulcano nella notte tra domenica e lunedì,
ha oscurato il cielo ed è caduta sul
migliaia di persone colpite a
Escuintla, Chimaltenengo y
ficace i servizi digitali con le comunità sul ter-
ritorio, continuando il discernimento e la
FOTO SIR formazione di persone.
territorio circostante, densamente Secatepéquez”.
18 Giovedì 7 giugno 2018 Solidarietà

Martorano di Cesena | Endas per la Caritas Sabato 16 giugno


Scarpinata solidale
Ottava edizione
abato 16 giugno,

S nell’ambito della
tradizionale podistica
“Notturna di San Giovanni”, in
collaborazione con Endas
gruppo podistico e con il
patrocinio del Coni, si correrà
l’ottava edizione della FRONTE E RETRO DELLA PETTORINA
DELLA MANIFESTAZIONE
“Scarpinata solidale”. Promossa
dal Comune di Cesena e da Il
Resto del Carlino, Il Corriere di Romagna, Corriere Cesenate, Teleromagna,
Videoregione, si tratta di una “corsa nella corsa” per un gruppo di persone
(sindaco, assessori, consiglieri comunali, giornalisti, sponsor e altre personalità)
IN OCCASIONE DELLA FESTA DELLA REPUBBLICA, LO SCORSO 2 GIUGNO, IL CIRCOLO REPUB- che verseranno una quota d’iscrizione di almeno 25 euro, da aggiungere ai fondi
BLICANO DI MARTORANO INTITOLATO A MARIO ANGELONI HA VOLUTO ORGANIZZARE UN messi a disposizione dai sostenitori (Amadori, Apofruit, Coop Alleanza 3.0,
PRANZO APERTO AI SOCI. In quella occasione il presidente Romano Fabbri e il segretario Ger- Romagna Iniziative, Siropack Italia, Mobilificio Zoffoli, Cna, Confartigianato,
mano Gabanini hanno voluto ricordare i concittadini che versano in uno stato di bisogno. I soci del Confesercenti, Confcommercio, Cgil, Cisl, Uil), per formare un montepremi da
circolo hanno aderito al progetto della Caritas diocesana “offri un pasto a un bisognoso trasfor- devolvere in beneficenza.
mando le parole e i racconti in cibo”. A tal proposito sono state acquistate alcune decine di copie Il ricavato dell’ottava edizione della “Scarpinata solidale” sarà assegnato al
del libro “Te lo do io il barbone” del “nostro” Diego Angeloni da distribuire ai circoli Endas di Marto- Centro diurno socio-riabilitativo “Don Oreste Benzi”, di San Tommaso, gestito
rano, Ronta e San Martino in Fiume. Altre copie sono state acquistate singolarmente dai tanti par- dalla Comunità Papa Giovanni XXIII, e all’Anffas di Cesena, come ulteriore
tecipanti. Romano Fabbri ha voluto sottolineare la necessità di pensare e provvedere a chi ha sostegno alla realizzazione della “Fattoria dell’ospitalità”.
bisogno secondo la tradizione dei principi, repubblicani e laici, di uguaglianza e solidarietà.

Lo studente di Agraria è morto per una grave malattia nel 2016. Per lui un diploma alla memoria
In Zimbabwe cresce un frutteto in ricordo di Giacomo Petruzzi
i è svolta lo scorso 1° giugno all’Istituto glio quando prepotentemente nel- un altro. Poi arriviamo a Mhondoro, un orfa-

S agrario di Cesena una cerimonia nel cor-


so della quale è stato consegnato dal di-
rettore generale dell’Ufficio scolastico regio-
la sua vita entra il cancro. E Giaco-
mo inizia a lottare ancora. Non ha
mai pensato di perdere la sua bat-
notrofio che ospita tanti bambini sieropositi-
vi. Incredibile: scopriamo che Giacomo ci ha
portato dove c’è il “villaggio Marilù”, una ra-
nale Stefano Versari ai familiari dell’allievo taglia. Sempre sorridente, pensa a gazzina di Bari, conosciuta al Rizzoli di Bolo-
Giacomo Petruzzi un diploma alla memoria. studiare, incoraggiare e leggere. gna, morta 6 mesi prima di Giacomo. All’or-
Giacomo, dopo avere sofferto di una grave Purtroppo, il 13 marzo 2016 lascia fanotrofio manca un frutteto, e quale buona
malattia, è venuto a mancare il 13 marzo del questa terra, ma lui non ha finito il occasione per noi.
2016, mentre era iscritto alla classe 3G del- suo compito. Oltre al dolore smi- Servono soldi e li recuperiamo grazie alla
l’indirizzo “Agraria, agroalimentare e agroin- surato, incommensu- scuola Agraria, alla parrocchia di Santarcan-
dustria”, articolazione “Produzioni e trasfor- rabile che ci accompa- gelo dove Giacomo ricevette i sacramenti, ad
mazioni”. Nelle settimane successive, i com- gna, una parte del no- amici e parenti. Nasce oggi un grande frutte-
pagni di classe hanno realizzato una piccola stro cuore deve gioire. to che permetterà ai bambini di mangiare la
aiuola commemorativa a lui intitolata e, su Giacomo è arrivato fin frutta, alle suore Maestre Pie di venderle, sci-
proposta della famiglia, l’Istituto ha aderito a dove ha potuto, ma ropparle e aiutare il villaggio”.
una raccolta fondi legata al progetto “Adotta SOPRA: L’AVVIO DEL FRUTTETO ALL’ORFANOTRO- non si è fermato e que- È possibile sostenere il progetto “Adotta un
FIO DI MHONDORO IN ZIMBABWE (AFRICA)
un albero”, tesa a sostenere un orfanotrofio A FIANCO: GIACOMO PETRUZZI sto ci dà la forza del suo albero” a favore dell’orfanotrofio di Mhon-
situato nel paese di Mhondoro in Zimbabwe, bene e della sua volon- doro, versando un contributo mediante bo-
Africa. mesi di chemioterapia. Qui inizia la sua bat- tà che arriva in altri nifico bancario.
Riportiamo di seguito una nota dei genitori taglia, che era cominciata già alla nascita per modi. Iban: IT81M0628524236CC0590000157 (Eti-
di Giacomo. un’altra forma di malattia rara che lo avrebbe Per una serie di “coincidenze”, aderiamo su- credito di Banca Carim, via Dante 25 Rimi-
“Nel 2015 scopriamo che una forma rara di portato a 9 interventi chirurgici, senza farlo bito dopo la sua morte a una missione in Afri- ni), indicando la causale “Adotta un albero da
cancro avrebbe costretto nostro figlio a 18 mai cedere. Tutto sembra volgere per il me- ca, in Zimbabwe. Visitiamo un villaggio e poi frutto, il frutteto di Giacomo”.

NOTIZIARIO PENSIONATI
“Auguri di buon lavoro a Conte a cura del Sindacato Pensionati FNP CISL
e ai suoi ministri. (tel. 0547 644611 - 0547 22803)
Pronti a un dialogo costruttivo” e per il Patronato INAS CISL
(tel. 0547 612332) via R. Serra, 12 - Cesena
“Speriamo che il nuovo Governo, guidato
dal professore Conte, al quale vanno,
insieme alla squadra dei suoi ministri, gli riforma fiscale equa, dei tanti dossier Protocollo di intesa
auguri di buon lavoro dalla Cisl, sia e vertenze aziendali aperti che per la stabilizzazione di 22 insegnanti
all’altezza delle sfide cui è chiamato il attendono una soluzione. Come ci ha
nostro paese, come ci ha ricordato il indicato il Capo dello Stato bisogna Firmato il protocollo d’intesa con l’Amministrazione
presidente della Repubblica Mattarella ridurre le disuguaglianze, grazie a comunale di Cesena per la stabilizzazione di 22
nel suo discorso alla vigilia del 2 interventi coordinati sui temi delle insegnati (6 nido e 16 materna) che verrà percorsa,
giugno”. Lo sottolinea la segreteria periferie delle nuove povertà, per i nidi, attraverso stabilizzazione diretta (Legge
generale della Cisl Annamaria Furlan su attraverso la promozione di forme più Madia) e, per la scuola materna, sia con
Facebook. “Bisogna ringraziare il avanzate di solidarietà verso le fasce stabilizzazione diretta sia con procedure
presidente della Repubblica Mattarella, più deboli della popolazione, le concorsuali riservate a chi ha requisiti maturati con
cui va tutto il nostro plauso, per aver famiglie in difficoltà, i giovani senza la precedente normativa per le stabilizzazioni.
condotto con grande saggezza e lavoro, gli anziani”. Questo importante risultato è frutto del lavoro
determinazione il paese fuori dalla crisi messo in atto da Cgil, Cisl e Uil, prima a livello
politica dopo quasi tre mesi dalle Che fine ha fatto nazionale, con l’accordo del 30 novembre 2016 che
elezioni. È importante aver tutelato i l’industria 4.0? prevedeva un intervento per ridurre il precariato a
valori fondativi della nostra Costituzione causa del blocco delle assunzioni e poi, con il lavoro
e riconfermata la centralità dell’Italia in L’arrivo dell’estate sta scaldando il svolto a livello locale, dove Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl,
Europa. Vedremo ora quali saranno i clima sindacale nell’azienda Grillo in un positivo e costruttivo confronto con
passi che il nostro Paese farà nelle spa di Cesena. I sindacati sono stati l’Amministrazione comunale e con l’Ufficio
prossime settimane a cominciare dal costretti a chiedere l’intervento della personale del Comune, hanno ottenuto un
vertice del G7 e dalle decisioni da Prefettura di Forlì-Cesena per importante risultato per la stabilizzazione del
prendere per costruire una Europa unita incontrare i rappresentanti personale precario nei nidi e nelle materne
nello sviluppo, nel lavoro, nella dell’azienda, in quanto le due Comunali, permettendo così di offrire ai lavoratori
solidarietà. Il sindacato, e per quanto ci precedenti richieste inviate alla Grillo precari da anni la possibilità di vedere riconosciuto
riguarda la Cisl, giudicherà l’azione del spa erano state “saltate” in modo stabile il proprio impegno. Cisl Fp, Fp Cgil,
Governo dai fatti e dai provvedimenti dall’azienda. Uil Fpl hanno già avanzato richiesta
concreti. Questa è stata sempre la nostra I sindacati hanno dovuto registrare all’Amministrazione di proseguire in questo
linea responsabile, pronti al confronto una sostanziale e netta chiusura della percorso per garantire assunzioni in ruolo anche al
con le nostre proposte e con un Grillo spa, peraltro davanti alle personale ausiliario e delle cucine, così come a
atteggiamento costruttivo, senza per Istituzioni, alle richieste che i suoi tutto il rimanente personale comunale in possesso
questo fare sconti a nessuno. Come ci ha dipendenti avevano rappresentato dei requisiti richiesti. Per questo, già dai prossimi
ricordato il presidente della Repubblica nelle assemblee ai sindacati. incontri, si comincerà ad affrontare il tema del
Mattarella la portata dei gravi problemi “Purtroppo constato con amarezza - Piano assunzioni per il Comune di Cesena e per
del Paese reclama il massimo di afferma Filippo Pieri segretario l’Unione Valle Savio, mentre, già dalle prossime
collaborazione, unità e coesione sociale. generale Cisl Romagna - che nel settimane, l’Amministrazione procederà con l’avvio
Ecco perché è indispensabile un dialogo territorio cesenate ci sono imprese di tutti gli iter necessari a garantire dal prossimo
sociale tra le istituzioni e le parti sociali, importanti, produttive e redditive che settembre alle insegnanti precarie un posto in ruolo
cui speriamo il nuovo Governo non si però si distinguono anche per che, oltre a dare risposte e qualità al lavoro,
sottrarrà, per affrontare i problemi della relazioni sindacali non al passo risponde alla migliore qualificazione dei servizi a
crescita, del lavoro dei giovani, di una dell’industria 4.0”. favore dei cittadini.
Cultura&Spettacoli Giovedì 7 giugno 2018 19

Notte del liscio, ballo protagonista di Moreno il Biondo. Lo spettacolo riprenderà alla sera
presso i giardini Don Guanella dove tornerà Moreno il Cinema di Filippo Cappelli
Festa con gran finale a Cesena Biondo assieme a Mirco Mariani & Extraliscio, Lo Stato
Sociale con Checco e Carota e l’Orchestra grande evento.
nizia venerdì 8 giugno in piazza Costa a Cesenatico “La Notte del Liscio Nella stessa giornata, al parco Benelli di San Mauro Mare, Multisala Aladin (Cesena)
Idel2018” con l’incontro tra le sonorità del liscio e quelle della Taranta e
Jazz. Ospiti dell’orchestra di Mirko Casadei, i musicisti de “La Notte
alle 18 Scuola di ballo liscio con “Balla con Noi”; alle
19,30 protagonista Raoul Casadei con la figlia Carolina.
Uci Cinema (Savignano sul Rubicone)

della Taranta” e il trombettista Paolo Fresu, assieme al re del liscio Raoul Gran finale sarà alle 21 di domenica in piazza del Popolo a LA TRUFFA DEI LOGAN
Casadei; ospite un coro composto da 450 bambini dell’Istituto Cesena con “Liscio e Fisarmonica - Omaggio al maestro di Steven Soderbergh
comprensivo scuola primaria di Longiano. A Savignano sul Rubicone, in Vittorio Borghesi”: il maestro del liscio sarà celebrato
piazza del Torricino alle 21, ci sarà lo spettacolo “Il primo Secondo” con dalle orchestre Roberta Cappelletti ed Edmondo Le pause devono far bene a Soderbergh.
Denis Campitelli. Sabato 9 giugno la festa proseguirà a Gatteo Mare a Comandini, sulle cui note si esibiranno i ballerini della Sono quattro anni che il regista non firmava
partire dalla prime luci dell’alba (alle 6, Bagno Corrado) con il concerto Scuola Cesena Danze. più nulla per il grande schermo, anche se nel
frattempo aveva deliziato la tv con capola-
vori come “Dietro i candelabri” e due sta-
gioni di “The Knick”. Poi è tornato con un
Il libro sarà presentato lunedì 11 giugno alle 21 negli spazi parrocchiali di San Paolo, a Cesena cast hollywoodiano e un film dal grande re-
spiro, oltreché un genere a lui non troppo
frequentato.

Testimoni
La trama: “La truffa dei Logan” narra della
rocambolesca rapina organizzata dagli sfor-
tunati fratelli Jimmy (Channing Tatum, ex
promessa del football, zoppo a una gamba) e
Clyde (Adam Driver, barista e veterano di
Umberto Gaggi, guerra con un braccio solo), i quali decidono
già presidente di compiere il memorabile colpo durante la
gara automobilistica “Coca-Cola 600” in pro-
dell’Unitalsi di Cesena, DAL LIBRO “NEREA PRONI. gramma nel weekend del Memorial Day alla
ha curato il volume UNA VISTA VISSUTA
PER AMORE”,
Charlotte Motor Speedway. Perché il piano
riesca, però, i due improvvisati delinquenti
che raccoglie parte NEREA INSIEME
saranno costretti a organizzare l’evasione
A INES DI BULGARIA
del diario, foto E ANITA DI GATTOLINO carceraria dell’eccentrico esperto di esplosivi
Joe Bang (Daniel Craig, piuttosto disturbato),
e testimonianze il tutto senza avere la minima idea riguardo
sulla Proni, all’esito dello scalcinato progetto...
autentico esempio Il film funziona fin dall’inizio grazie a quel
tocco alla Soderbergh che ne fa un solido e
di carità e dedizione gustoso prodotto autocitazionistico. Il grup-
per il prossimo puscolo di provinciali freaks funzionano al
cinema dai tempi degli “Ocean’s (evocati nel
corso della pellicola) eppure questa volta la-

Nerea, una vita spesa per amore sciano da parte lo stile e le giacche scure per
indossare gli abiti di un’America rurale e
grottesca, dalla voce alta e poco costrutto.
Anche lo stesso Soderbergh sembra divertirsi

“È
una donna santa. Di una santità che non salirà agli onori degli altari, ma già alle 21 negli spazi della parrocchia di San un mondo. Mescolando il country con il soul
santa nei ricordi e nel cuore di chi ha avuto la grazia di conoscerla. Come ci Paolo, a Cesena: “Le testimonianze di chi dance di David Holmes e le cose sembrano
riporta papa Francesco nell’esortazione apostolica Gaudete et Exsultate e l’ha conosciuta aiuteranno a entrare in filare come le stesse auto della corsa. Ma,
come ci ha ricordato padre Cantalamessa nell’incontro in Cattedrale della settimana relazione con la spiritualità di Nerea. Una come si diceva, dietro alle luci esplosive e al
scorsa, di una santità ordinaria fatta di umiltà, di buone relazioni, di profonda voce narrante leggerà brani di uno dei ritmo battente, l’operazione nostalgia si pa-
spiritualità e dolce tenacia. Una figura di donna che mi ha affascinato e che mi sento di tanti diari, dei veri e propri ’fioretti’, che lesa continuamente. Il citazionismo verso i
far conoscere il più possibile”. Nerea custodiva con cura, l’unico successi passati segnalano il desiderio di
Sfoglia con emozione e lo presenta così il libro “Nerea Proni. Una vita vissuta per quaderno che non è andato distrutto per sguardo verso un mondo che non c’è più,
amore” il curatore Umberto Gaggi, già presidente della sezione cesenate dell’Unitalsi e sua volontà e custodito dal nipote un’America stessa che è cambiata. Inserisce
volto - e braccia e cuore - di diverse realtà di volontariato di Cesena, in Caritas e nella Stefano”, precisa Gaggi. Sono numerose le così delle minime deviazioni rispetto alle “re-
Società Amici del Monte. “Quella di testimonianze riportate nel volume. gole del gioco”, scarti e frammenti di
Nerea - prosegue Gaggi - è stata una vita Cesena giovanissima, è deceduta a 88 Come quella di don Mario Morigi che ha un’umanità che, oggi, deve soprattutto pen-
all’insegna dell’amore a Gesù (si anni nel 2001. Impiegata in Comune a ricorda gli anni Settanta. “Nerea era sare alla sopravvivenza dei sogni e dei senti-
consacra a 18 anni e a 25 entra prende i Cesena, della parrocchia di dotata di un carattere forte. Il suo dire e il menti. Ecco che la scena in cui la figlia di Jeff
primi voti nella congregazione laica Sant’Agostino, è stata presidente suo agire erano chiari e netti. La sua
canta Country Road sotto gli occhi del padre
francescana della Regalità di Cristo) e ai diocesana dell’Azione Cattolica; saggezza era confermata e maturata in
si mangia, in un colpo solo e con una sempli-
fratelli, come testimoniano gli ammalati crocerossina nei difficili anni della varie impegnative esperienze. Possedeva
che ha incontrato e aiutato con fedeltà, le seconda guerra mondiale, dove ha una formazione umana come donna cità quasi imbarazzante, quasi tutto il ci-
famiglie a cui non mancava di dare prestato servizio in Albania “con amore, molto spiccata, salda e rassicurante”. E nema sfornato a Hollywood negli ultimi
sostegno e conforto, sacrificandosi in passione, sacrificio e alto senso di carità”; ancora, don Tarcisio Spinelli, parroco di anni. Se prima il sistema funzionava ed era
spirito di servizio e povertà. Tutto per dama nell’Unitalsi di Cesena, che ha San Paolo, che per anni ha custodito tanto necessario trovare le pieghe all’interno delle
grazia di Dio, tutto per sua volontà, tutto contribuito sostanzialmente a far nascere materiale sulla vita di Nerea e ha poi stelle e delle strisce per scoprire il proprio
per suo dono”. Si trova scritto in una a metà degli anni Quaranta: una invitato Umberto Gaggi a prendersene posto, ora l’America è ferita e il proletariato
pagina del diario di una vigilia di Natale, ricchezza di incontri nel servizio di cui particolare cura. Ha conosciuto Nerea da scartato dalla bandiera diviene il carnefice
quando venne chiamata da una sono riportate numerose foto di bambino: “Era sempre impegnata. Diceva dello stesso sistema, che reclama la sua parte
conoscente per assistere un familiare in pellegrinaggi ai santuari mariani di parole forti e concrete, non di circostanza dal sistema corrotto. Ci si fa beffe del potere,
ospedale: “Gesù, desideravo tanto stare Loreto e di Lourdes, spinta dalla certezza o di convenienza, ma invitava ognuno a di un’autorità che continua a reggere e che
con te la notte di Natale, ma preferisco che nel bisognoso e nel povero si trova il vivere il proprio ruolo con gioia e forse dovremmo mostrare dietro al suo bluff
stare qui con te che nasci fragile e ferito”. volto di Gesù Cristo. impegno”. e al trucco. Eppure Soderbergh resta un
Nata nel faentino nel 1913 e trasferita a Il libro sarà presentato lunedì 11 giugno Sabrina Lucchi genio. E ci mostra tutto, senza farci sentire in
colpa.

alla Libreria cattolica SAN GIOVANNI corso Sozzi 39, tel. 0547 29654, Cesena
PERSONE MENO MALE
CHE DEVI CONOSCERE Storie di piccoli eroi che trasformano il mondo
Michele Murgia Giangiacomo Schiavi
EMP(20 euro) Sperling & Kupfer (16,90 euro)

Questo libro non è un catalogo Le buone notizie per rompere gli schemi dell’informazione. Per dare voce e spazio a
di storie esemplari. È invece chi non si arrende. Per chi sogna e ha il coraggio di cambiare le cose. Meno male che
una sequenza di vicende che ogni tanto c’è qualcuno che esce dal buio della cattiveria e ci avvicina alla nostra uma-
più normali di così non potreb- nità. Fino a ieri le buone notizie non erano notizie. Erano brevi di cronaca. Stampa mi-
bero essere. nore. Odoravano di vecchio. I giornalisti guardavano altrove. Rincorrevano procure,
Dentro queste pagine ci sono questure, preture, mascalzoni, predoni, corrotti, truffatori, manipolatori, speculatori.
persone che dovreste e potre- Perché la stampa deve denunciare, stimolare, far riflettere. È il suo dovere: gli orrori non si possono ignorare. Però
ste conoscere perché cammi- quante storie dimenticate, quanto distacco dal mondo della gente comune. L’Italia non è solo quella delle vite sba-
nano per le stesse strade dove gliate. È piena di piccoli eroi della normalità, di esempi imitabili, di uomini e donne straordinari che non hanno storia
camminiamo tutti e tutte, perché nessuno li racconta. Dal premio “Buone Notizie”, ai nuovi blog, all’inserto settimanale del “Corriere della Sera”
fanno le stesse cose che fac- arriva l’invito a guardare anche dall’altra parte: quella del bene che fa notizia. C’è un esercito di persone che combatte
ciamo noi e a qualunque ogni giorno una battaglia di civiltà e si impegna per far fare un passo avanti a chi è rimasto indietro. Sono storie di ac-
sguardo superficiale apparireb- coglienza, generosità, rinascita, resistenza e coraggio. Storie che parlano di sognatori capaci di inventare il futuro, per
bero del tutto prive di quella sé e per gli altri, di costruire dal nulla progetti destinati a durare. L’imprenditore che apre un ristorante solidale; il me-
misteriosa luce di predestinazione che dovrebbe distinguere una dico che restituisce ai bambini non solo la salute, ma anche il sorriso; la ragazza che dopo gli studi diventa contadina,
persona speciale dalla massa di chi speciale non è. Sono tutte sto- per far rivivere la sua campagna; il prete che trova il lavoro ai ragazzi del rione Sanità a Napoli; il lavoratore licenziato
rie così, semplici al punto che brillano solo se qualcuno se ne ac- che rimette in piedi l’azienda. Alcuni di loro hanno fatto notizia. Altri meno. Insieme rappresentano un antidoto al
corge e le racconta, e hanno protagonisti con nomi comuni. pessimismo che ci perseguita. Sono l’Italia di un nuovo racconto giornalistico. L’Italia delle good news.
20 Giovedì 7 giugno 2018 Cesena&Comprensorio

CESENA ❚❚ Gli appuntamenti a Cesena dall’8 al 10 giugno


I volti, le figure
Nella sede dell’associazione culturale “Amici
dell’arte” in via Vescovado, venerdì 8 giugno
riaprirà la mostra “I volti, le figure” con opere di
“La bellezza delle parole”, il festival
quindici artisti: Alberto Sughi, Piero Annigoni,

D
all’8 al 10 giugno torna a Cesena il dario proseguirà nella mattinata di saba- bro è quello
Francesco Messina, Gregorio Sciltian, Enrico
festival “La bellezza delle parole”, to 9 giugno nell’aula magna della “Mala- degli Argo-
Gaudino, Giuseppe Migneco, Aligi Sassu,
che quest’anno giunge alla sesta testiana” Donatella Di Pietrantonio pre- nauti.
Domenico Purificato, Ernesto Treccani, Raymond
edizione. Un percorso tra poesia e musica, senterà il libro “L’arminuta” con Emiliano Alle 17 se-
Peynet, Tono Zancanaro, Elsa Natali, Marco
cinema e storia, con conferenze, reading e Visconti. Il pomeriggio alle 17 si parlerà di guirà la
Lodola, Jovan Vulic e Felicita Frai. Si potrà
incontri con autori attraverso i luoghi del- “Resto qui”, con l’autore Marco Balzano. presenta-
visitare fino al 24 giugno il venerdì dalle 17 alle
la cultura cesenate. Tra poesia e prosa procederà il pomeriggio zione di
20, il sabato e la domenica dalle 10 alle 13 e
Tutti gli appuntamenti partiranno alle 18 al chiostro di San Francesco. Nella splen- “Fare po-
dalle 17 alle 20.
di venerdì pomeriggio al chiostro di San dida cornice il pubblico potrà confrontar- chissimo”
Francesco con il Premio Strega Paolo Gior- si con Tiziano Scarpa. Alle 21,15 appunta- con l’autore
I finalisti dano che dialogherà con Angela Rastelli. mento con Roberto Mercadini che pre- Paolo Ono-
In quest’occasione l’autore presenterà il senterà il libro che parla della più grande ri.
del premio Bancarella suo ultimo romanzo “Divorare il cielo”, in storia mai raccontata: l’evoluzione della Alle 18,30 al
La Biblioteca Malatestiana, venerdì 8 giugno cui indaga il rapporto non sempre lineare vita sulla terra “Storia perfetta dell’errore”. chiostro di
alle 20,45, ospiterà i sei scrittori finalisti della tra uomini, credo e letteratura. Nella stes- Un confronto tra la dimensione del mito e San France-
66esima edizione del premio Bancarella 2018. sa giornata alla Biblioteca Malatestiana ci il presente introdurrà la mattinata di do- sco Massimo Zamboni parlerà della sua
Racconteranno come sono nati i loro libri e cosa sarà il premio selezione Bancarella a cura menica sempre nell’aula magna della ultima fatica editoriale “Kafka e Berlino”.
c’è dietro le loro storie. Questi gli autori: Guido di Confesercenti Cesenate alla presenza “Malatestiana” alla presenza di Andrea Gli eventi si concluderanno nella serata di
Marangoni col libro “Anna che sorride alla degli autori Guido Marangoni, Marco Marcolongo conosciuta nel panorama domenica presso corte Zavattini con il re-
pioggia” (Sperling & Kupfer); Marco Consentino, Domenico Dodaro, Luigi Pa- dell’editoria nazionale per la sua esplora- cital “I libri di Oz” con Chiara Lagani e Ma-
Cosentino/Domenico Dodaro/Luigi Panella con nella, Jessica Fellowes, Dario Correnti, zione della Grecia Classica. Il mito che si ra Cerri che trasporteranno lo spettatore
“I fantasmi dell’Impero” (Sellerio); Jessica Paolo Rumiz e Dolores Redondo. Il calen- ripercorre nelle pagine del suo nuovo li- in un’unica grande storia.
Fellowes con “L’assassinio di Florence

◗ ◗
Nightingale Shore” (Neri Pozza); Dario Correnti
con “Nostalgia del sangue” (Giunti); Paolo
Rumiz con “La regina del silenzio” (La nave di
Bagno di Romagna Gatteo a Mare
Teseo); Dolores Redondo con “Tutto questo ti Conferenza di Gianni Rossi Festa romana
darò” (Dea Planeta).
Avrà luogo giovedì 14 giugno alle 21 al Palazzo Sarà celebrata giovedì 14 giugno la
del Capitano il secondo incontro della rassegna festa con cena romana. In programma
Autogirovagando... “Tra cielo e terra”. Gianni Rossi parlerà sul tema alle 11 il lancio alla foce del Rubicone
nel passato “Enigmi dal passato?”. Il relatore è membro del
Cicap, Comitato italiano per il controllo delle
del dado d’oro che verrà recuperato con
un tuffo collettivo. Alle 19,30 saranno a
Venerdì 8 giugno, fino a domenica 10, arriva la affermazioni sulle pseudoscienze, del Gruppo cena in viale Giulio Cesare gli ospiti
decima edizione di “Autogirovagando”, la astrofili forlivesi e organizzatore della rassegna degli hotel. A seguire la marcia per le
manifestazione dedicata alle vetture culturale “Tra cielo e terra” per l’associazione “La vie del paese con i duelli tra ’Legionari” e “Celti” che si ripeteranno in piazza della Libertà e
anteguerra, ossia costruite intorno al 1930. La compagnia di gnomo Mentino”. È divulgatore di avranno fine in piazza Romagna Mia. Alle 23 alla foce del fiume avrà luogo lo spettacolo
manifestazione farà base al Grand Hotel Da Vinci Egittologia e Astronomia. conclusivo della rievocazione del passaggio di Giulio Cesare.
di Cesenatico. Venerdì, la carovana si recherà a
Diegaro per pranzare presso il ristorante “Quel
Castello di Diegaro”. Nel pomeriggio, visita al
Museo Interreligioso di Bertinoro e al centro
storico. Sabato gli equipaggi faranno tappa a ◆ La celebrazione in Prefettura a Forlì lo scorso 2 giugno
Faenza e poi a Brisighella. In seguito faranno
ritorno a Cesenatico per i preparativi alla sfilata
d’eleganza in cui gli equipaggi preceduti da un
corteo di musicisti dixieland e da sidecar ante-
1930 raggiugeranno piazza Costa. Domenica gli
Festa della Repubblica nel territorio
equipaggi visiteranno la casa di Marino Moretti
per poi imbarcarsi sulla motonave per una
passeggiata panoramica nelle acque
dell’Adriatico.
I quindici cavalieri che ne rendono onore
I
n occasione delle celebrazioni per il 72esimo anniver-
sario della proclamazione della Repubblica italiana, che
si è svolta nella mattinata di sabato 2 giugno alla Prefet-
tura di Forlì, sono state assegnate le onorificenze al lavoro
a 15 cittadini della provincia di Forlì-Cesena distintisi per
SAVIGNANO SUL R. merito e valore.
I cesenati insigniti sono il Cavaliere Ufficiale Luca Panza-
volta (dirigente di Commercianti Indipendenti Associati), i
Estate di appuntamenti Cavalieri Ivan Mignogna (ufficiale dell’Aeronautica), Ric-
cardo Pascucci (artigiano) e Pieralberto Fioroni (pensiona-
Una dolce estate quella di Savignano grazie al
to), i Maestri del lavoro Floriano Maggioli, Marina Valdi-
cartellone di eventi estivi che porta qualche novità e
nocci e Tomaso Garoia. La medaglia d’onore invece è andata
riconferma degli appuntamenti classici come “Il rock
a Pasquale Guidi, ex militare deceduto e internato dal feb-
è tratto” (8 e 9 giugno), il Wine festival (30 giugno)
braio al settembre del 1945 in un campo della Repubblica
e la Notte romana (1 luglio), Piadiniamo (20 e 22
Ceca. L’onorificenza è stata ritirata dal nipote Andrea Ben-
luglio) e il Si Fest (14, 15 e 16 settembre). Fanno
venuti, agente di Polizia.
parte del calendario il fitness nei quattro parchi
Tutti i premiati sono stati accompagnati dai rispettivi sin- RICCARDO PASCUCCI (ARTIGIANO, TITOLARE DELLA STAMPERIA PASCUCCI DI
cittadini, il “Cinema nei quartieri”, “Loverie…
daci. Erano infatti presenti i primi cittadini di Cesena, Ce- GAMBETTOLA) È STATO INSIGNITO DEL TITOLO DI CAVALIERE DEL LAVORO.
Savignano in tavola” (28 e 29 luglio) e due eventi al NELLA FOTO È INSIEME ALLA MOGLIE GIUSTINA, AL SINDACO ROBERTO SANULLI,
senatico, Bagno di Romagna, Gambettola, Savignano sul
debutto: la “Piadina d’autore” (13 luglio) e la Ligaza AL VICESINDACO EUGENIO BATTISTINI E A DUE COPPIE DI AMICI
Rubicone e la vice sindaco di San Mauro Pascoli. An
in piazza (15 luglio).

◗ ◗
Tra gli eventi sportivi, il Memorial Vittorio Berardi, il
Memorial Massari–Ottaviani, la Marcialonga sul Longiano Cesenatico
Rubicone e la pedalata sui “Sentieri del Rubicone”.
Tra le novità il “Rubicone Music Trek” (6 luglio), in Serata su Tito Balestra Visite guidate alla scoperta della città
collaborazione con “La Notte rosa”, il teatro per
Nella corte del castello Malatestiano, domenica 10 giugno alle 21, si terrà la Riprendono anche quest’anno le visite guidate gratuite per i
ragazzi a cura del Teatro del Drago e la musica dal vivo
serata dedicata a “Tito Balestra e la Romagna in bicicletta…quando la poesia turisti alla scoperta delle eccellenze di Cesenatico,
di Borgo Sonoro. Tornano infine “Luglio fotografia”,
viaggiava su due ruote incontrando italiano e dialetto”. Negli anni giovanili organizzate dall’Assessorato al Turismo. L’appuntamento è
“Cucine a spasso - food truck festival”, i “Libri al
Balestra, con unico mezzo la bicicletta, intrattenne rapporti con poeti, scrittori per ogni giovedì alle 10 con partenza da piazza Ciceruacchio,
vento” e le feste nei quartieri, il burraco del giovedì
e artisti quali Tonino Guerra, Alberto Sughi, Alfredo Panzini, Federico Fellini a sul porto canale. Le visite proseguiranno fino al 13 settembre.
sera e gli incontri con gli astrofili, il mercatino dei
altri. Sarà ospite il riminese Denis Meluzzi, recordman italiano di monociclo, che Per partecipare è necessario iscriversi
piccoli e la Festa de campet. Chiudono la rassegna
darà un saggio di questa disciplina. Interverranno Flaminio Balestra, Altea Laura presso l’Ufficio Informazioni, viale Roma 112,
Sportivamente (22 settembre) e la “Biciclettata di fine
Donini, Giuliano Gasperini, Roberto Landi, Leonardo Orlandi e Lorenzo Scarponi. tel. 0547 673287.
estate” (domenica 30).
Sport Giovedì 7 giugno 2018 21

Da Longiano In gara arte oggi, giovedì 7 Sant’Angelo di Gatteo. Sono in programma 10 tappe Grappa. La tappa finale è divisa in due: al mattino

al Giro
Federico Orlandi
della Sidermec-
F.lliVitali
P giugno, il Giro d’Italia
under 23 con una
cronometro di chilometri 4,7 a
fino al 16 giugno per un totale di 1200 chilometri.
Venerdì 8 giugno si correrà la frazione da Riccione a
Forlì (137,7 km) e a seguire la Nonantola-Sestola
da Conegliano Veneto a Valdobbiadene (75,6 km) e
al pomeriggio la cronometro da Muro di Ca’ del
Poggio a Ca’ del Poggio (21,2 km con saliscendi).
Forlì. Tra le 30 squadre (128,3 km con arrivo in salita), la Rio Saliceto-Orio Sei sono le maglie in palio: rosa per il vincitore del
di Sant’Angelo partecipanti,15 straniere e 15 del Serio (160,8 km), la Mornico al Serio-Passo Giro, rossa per il leader della classifica a punti,
di Gatteo italiane per 176 atleti, c’è la Maniva (127,9 km con arrivo in salita), la Darfo verde per il leader del gran premio della montagna,
Biesse Carrera Gavardo di Boario Terme- Folgarida con sterrato finale (125,6 bianca per il miglior giovane, azzurra per il leader
Brescia in cui gareggiano il ferrarese Nicolò Gozzi e km con arrivo in salita), la Dimaro-Pergine della classifica Intergiro e nera per l’ultimo
il longianese Federico Orlandi (il primo a sinistra e Valsugana (121,7 km), la Schio- Pian delle Fugazze arrivato. La corsa sarà trasmessa in differita la sera
il secondo a destra nella foto) che hanno corso e (135,4 km con arrivo in salita), il tappone da Levico su RaiSport.
vinto tra gli juniores della Sidermec-F.lli Vitali di ad Asiago con la durissima ascesa del Monte Terzo Spada

Educazione e sport alla “Festa dei libri e delle rose” del Sacro Cuore Notizie brevi
delle scuole e degli insegnanti a
■ Atletica
supporto delle famiglie che spesso si Sanulli donna gold
trovano in difficoltà nella gestione dei
figli. Lo psicologo poi ha fatto Vittoria magica per la cesenate Cristina Sanulli
emergere l’importanza della sanzione che il 31 maggio si è aggiudicata la gara dei 100
nei confronti di un ragazzo che non donne Master al
rispetta i limiti comportamentali che Golden gala “Pietro
inevitabilmente gli sono imposti nella Mennea”.
fase infantile e adolescenziale, Quello del meeting
spiegando che la sofferenza derivante romano è uno dei
dalla punizione non è uno strumento pochi allori che ancora
negativo, ma che al contrario permette mancava al ricchissimo
di crescere e di sviluppare maggiore palmares della
coscienza di sè. Nella seconda parte quarantaseienne
dell’appuntamento ha tenuto ispettrice della polizia municipale di Cesena,
particolarmente banco Castori, che ha ottenuto grazie a una volata durata 13,14
da poco conquistato la salvezza col secondi.
Cesena e ha raccontato le sue idee La Sanulli, cresciuta nelle fila dell’Atletica Endas
Cesena sotto le cure del tecnico Sandro Suriani,

Regole e umiltà sull’argomento, parlando in modo


specifico e duro del tanto lavoro da
mettere sempre in conto e della
capacità di riconoscere i propri errori.
ha lasciato ventidue centesimi indietro
l’abruzzese Miriam Di Iorio (Aterno Pescara),
mentre il terzo posto è andato alla padrona di

Le armi dei campioni Regini e Campedelli hanno contribuito casa Lucilla Fiori (Romatletica) giunta sul
parlando delle loro esperienze di traguardo dopo 13.44 secondi.
calciatori di serie A e della fatica e dei
sacrifici da affrontare per rimanerci. In
–—

L
unedì 4 giugno si è svolto ai difensore cesenate, attualmente sotto conclusione Benedetti ha descritto il
Giardini pubblici di Cesena contratto con la Sampdoria, Vasco Museo del calcio di Coverciano di cui Trofeo Benedetto
l’incontro "Da grande vorrei Regini, l’allenatore del Romagna si occupa e ha mostrato due video
essere un campione", condotto Centro Nicola Campedelli, lo psicologo emozionanti sul calcio giovanile e sulla
dall’opinionista di Sky Lorenzo Fabio Cola e il responsabile del Museo storia della Nazionale italiana. Una
Minotti. L’evento, organizzato dalla del calcio di Coverciano Fabrizio serata leggera ma allo stesso tempo
Fondazione Sacro Cuore nell’ambito Benedetti. L’incontro era in particolare profonda, che ha lanciato un
della "Festa dei libri e delle rose" che rivolto ai ragazzi e ai loro genitori, messaggio importante ai giovanissimi
ha animato i Giardini da domenica 3 tanto che la prima parte si è sviluppata presenti in platea e che ha contribuito
giugno a mercoledì 6, ha visto salire sul in un lungo monologo di Cola, che ha a portare più attenzione sullo stretto
palco diversi ospiti importanti. Nello espresso le sue riflessioni sull’attuale collegamento che può sussistere tra
specifico sono intervenuti l’allenatore crisi del vecchio sistema educativo e educazione e sport.
del Cesena Fabrizio Castori, il ha ribadito la necessità dell’intervento Andrea Pracucci
L’unione fa ... lo Spirito
Il Trofeo Benedetto continua. Nella foto le
squadre della parrocchia dell’Osservanza e

Lugaresi chiama Bagnarola-Villalta che venerdì 1 giugno


hanno giocato una partita di pallavolo mista
presso la parrocchia di Case Finali. “Il
Trofeo Benedetto è per me un modo di fare

i tifosi del cuore sport, mettendo al primo posto lo spirito di


gruppo e il conoscere persone e realtà
parrocchiali diverse del nostro tessuto
cittadino” (Luca Alai, capo scout della

È
appena finita la stagione di Serie B, ma il Cesena è già parrocchia dell’Osservanza).
proiettato alla prossima. Dopo i rinnovi di parte dello
staff, di Antonioli come preparatore dei portieri e di
Castori come guida tecnica, la scorsa settimana il
presidente Lugaresi ha spiegato com’è organizzata la campagna
abbonamenti scattata dal 4 giugno per chi aveva sottoscritto la
■ Ciclismo 1
tessera un anno fa, e che
partirà dal 16 giugno per tutti.
Diego Zampolini secondo
Lugaresi ha confermato tribune che incassare più comporre le parole “Curva lo acquisteranno con soli 10 Diego Zampolini del team Alice Bike- Myglass di
l’addio di Rino Foschi, che soldi”. Sud”) e riportando l’erba euro a testa. Cesenatico è salito sul secondo gradino del
lascia il ruolo di direttore Lo slogan della campagna naturale sul terreno di gioco, Un’altra importante novità podio, sabato 2 giugno, nella gara per juniores
dell’area tecnica del Cesena sarà “Con voi sugli spalti ho che attualmente è misto sarà la promozione 3x2, grazie di 102 chilometri alla media dei 40,263 a
dopo diversi anni, e ha già la mia squadra”, proprio sintetico. alla quale sarà possibile Sant’Omero di Teramo con sprint di gruppo.
sottolineato il peso per sottolineare l’apporto Inoltre ci ha tenuto a ricevere il proprio Giunto al terzo posto nella volata di gruppo
fondamentale che hanno decisivo dei fan. Lugaresi ha sottolineare come la volontà abbonamento per tre anni, Tommaso Gozzi della Sidermec-F.lli Vitali di
avuto i tifosi nella salvezza del aggiunto che lo stadio verrà del Cesena sia quella di pagando il prezzo relativo a Sant’Angelo di Gatteo, sabato 2 giugno, a
Cesena. Il presidente ha sistemato durante l’estate, coinvolgere il più possibile sole due stagioni. Ci si potrà Villafontana di Bologna nella corsa per juniores
annunciato che ci saranno inserendo i seggiolini in ogni famiglie e bambini, tanto che abbonare nella biglietteria del di 100 chilometri alla media oraria dei 44,118. Il
ulteriori promozioni relative settore (nei distinti superiori anche quest’anno i ragazzi Coordinamento Clubs- 3 giugno Matteo Domenicali della Sidermec-F.lli
alle tessere, perché per il formeranno la scritta delle medie potranno Cesena Shop in via Veneto 19, Vitali è giunto 3° a Castano Primo (Milano) nei
Cesena “è più importante “Romagna”, in Curva le lettere ottenere l’abbonamento a pochi metri dallo stadio. 120 chilometri alla media oraria dei 38,973. Al
avere tanta gente sulle si combineranno per gratis, mentre i loro genitori An. Pr. decimo posto il suo compagno di colori Vittorio
Aluigi.

Bcc, al lavoro e in campo registrato un clamoroso ■ Ciclismo 2


successo con 69 formazioni in
220 partite giocate dall’1 al 3 Lorenzo Ceccaroni primo
purchè squadra sempre giugno. Il torneo maschile è
stato vinto dalla squadra di
Un primo e un terzo posto per i giovani allievi
della Fiumicinese-Fait Adriatica. Sabato 2
Sinergia, mentre la formazione giugno a Barbiano di Cotignola (Ravenna) si è
i è conclusa domenica 3 giugno, la 16esima edizione del Torneo vincente nel torneo femminile imposto in volata Lorenzo Ceccaroni nella gara

S di calcio a cinque delle Banche di Credito Cooperativo alla quale


ha partecipato anche una delegazione maschile di 16 dipendenti
del Credito Cooperativo Romagnolo. Montecatini Terme, sede del
è stata quella di Bcc Roma. I
dipendenti Ccr sono rientrati
alla propria scrivania con la
di 80 chilometri percorsi alla media oraria dei
40,770. Domenica 3 giugno nella corsa a
Villafontana di Bologna di 79,200 chilometri
torneo, ha accolto la squadra guidata dall’allenatore Francesco consapevolezza di aver vissuto alla media dei 39,600 orari, è giunto terzo allo
Crociani e dal direttore tecnico Massimo Campana. L’edizione 2018, una bella occasione per stare sprint Mattia Casadei.
organizzata dal Cral di Iccrea Banca col sostegno di ViVal Banca, ha insieme e per fare squadra.
22 Giovedì 7 giugno 2018 Sport Csi Pagina a cura del Centro Sportivo Italiano
Comitato di Cesena

PATTINAGGIO ARTISTICO. Si è svolto al pattinodromo Forlì ilTrofeoTopolino. I podi delle pattinatrici cesenati

Le brave ragazze delle rotelle


S
i è svolto al seconde Amy Billi (2008) e Sophia
pattinodromo di Buzzone (2005), mentre hanno
Forlì nei conquistato la terza piazza
pomeriggi di martedì Samanta Ceccarelli (2012), Sofia
15 e giovedì 17 maggio Ghinassi (2010), Chiara Salsi
il Trofeo Topolino di (2009) e Manuela Carannante
pattinaggio (2004). Hanno comunque ben
artistico, riservato ai figurato anche le altre
principianti, partecipanti del Csi di Cesena,
coloro cioè che non vale a dire Anna Mingozzi, Gaia
hanno mai partecipato Evangelisti, Emma Vacca, Virginia
a gare organizzate da Brasile, Ilaria Fabbri ed Elisa
Fisr (Federazione Bagnolini.
Italiana Sport Continua progressivamente
Rotellistici) e da enti di a crescere il livello di
promozione sportiva. competizione per la squadra di
Il Centro Sportivo pattinaggio blu-arancio, grazie
Italiano di Cesena era all’ottimo lavoro svolto da Tanja
in gara con ben 15 atleti, accompagnati dall’allenatrice Tanja Lenaz. Lenaz e Marco Garelli e alla
Sono arrivati ottimi risultati per le pattinatrici cesenati, che hanno collezionato passione delle atlete per questa
diversi podi. Sono saliti sul gradino più alto, ciascuna nelle rispettive categorie, disciplina in fortissima
Gaia Munciguerra (2012), Sara Zoli (2009) e Sara Giannini (2007). Sono arrivate espansione.

Si sono disputate allo stadio “G. Capanni”

Calcio dilettanti e giovanili


Le finali a Savignano
N
ello stadio comunale
“G. Capanni” di La Pol. Il Circolo di Sarsina ha vinto la Coppa delle Coppe. La
Savignano sul Pol. Sidermec si è aggiudicata la 34esima Supercoppa.
Rubicone si sono svolte LA POL. IL CIRCOLO DI SARSINA
Riguardo le giovanili, il Ponte Pietra ha vinto per la
sabato 26 e domenica 27
maggio le finali di calcio
categoria“Primi calci-Under 8”, per la“Scuola Calcio-Under finale-spareggio del campionato “Pulcini-Under 12” la Pol. Aurora di San Giorgio,
riservate ai dilettanti e alle 10”vittoria la Pol. Longianese e per i“Pulcini-Under 12”ha battendo per 1 a 0 il Romagna Sport di Cesena, ha conquistato il titolo di categoria (la gara
categorie giovanili. vinto il Ccs Granata di Bagnarola. è stata diretta dall’arbitro Ferrara) e in quella valevole per il “2° Premio Fair Play”, rivolto
Il 26 maggio si è disputata Il secondo Premio Fair Play è stato vinto dalla NuovaVirtus alla categoria “Esordienti-Under 14”, la Nuova Virtus Cesena si è imposta largamente /7 a
per prima alle 15,30 la finale 1), sulla Pol. Forza Vigne, compagine anch’essa cesenate (la terna arbitrale era formata da
della Coppa delle Coppe Cesena (Esordienti-Under 14) Flamminj, Ferrara e Giuliani).
(giunta alla sua 25esima
edizione), che ha visto il netto successo della Pol. Il Circolo il Ponte Pietra (arbitro
Sarsina (5 a 1), a spese del Real Cesena (la terna arbitrale Bassem); per i “Pulcini-
composta da Gianessi, Gregori e Cappelli). La squadra Under 12” il Ccs Granata di
sarsinate ha iscritto così per la prima volta il proprio nome Bagnarola ha superato di
nell’albo d’oro della competizione. misura (1 a 0), la Pol.
A seguire, alle 17,15, di fronte la Pol. Boschetto e la Pol. Longianese (direttore di
Sidermec di Gatteo Mare per la finale della 34esima gara: Cecchini).
Supercoppa (arbitrata dalla terna Riceputi, Perna e Zoffoli). Si è disputata inoltre la
Al termine dei tempi regolamentari il punteggio era in finale della Coppa,
perfetta parità (3 a 3), ma nei tempi supplementari la Pol. riservata alla categoria
Sidermec è riuscita a segnare il gol decisivo e così, a “Giovanissimi/Allievi-
distanza di ben 21 anni, è ritornata a vincere questa Under 16”, che ha fatto
prestigiosa manifestazione. registrare la vittoria del
La mattina del 27 maggio ha visto la giornata finale del Torre del Moro (4 a 0), ai
calcio giovanile, coinvolto in mini tornei per le varie danni dello Sporting
categorie: per i “Primi calci- Under 8” il successo finale è Galeata (la partita è stata
arriso al Ponte Pietra, che ha battuto per 3 a 2, dopo i calci arbitrata dalla terna
di rigore, il Dismano United. Per la “Scuola Calcio-Under Guazzarini, Valdinosi e
10” la Pol. Longianese ha sconfitto con l’identico punteggio Capacci), mentre nella LA NUOVA VIRTUS CESENA (ESORDIENTI)

Coppa calcio“G.Valentini” Ricchiello e Bartolini, la Pol.


Boschetto di Cesenatico non ha
lasciato nulla agli avversari. Dopo
Vince la Pol. Boschetto essersi aggiudicata il 49esimo
Campionato di calcio dilettanti, è la
i è conclusa la 30esima edizione della coppa di calcio volta della seconda manifestazione
Scollaterale
dilettanti “Gianfranco Valentini”, competizione
al campionato riservato alla stessa
più importante dell’attività
dilettantistica di calcio del Csi
categoria, che ha visto la partecipazione iniziale di 32 cesenate, nel cui albo d’oro la Pol.
società provenienti da varie zone della Romagna. Nella Boschetto iscrive per la quinta volta
finale valevole per il primo posto, disputatasi sul campo il proprio nome (2009/10, 2011/12,
neutro “Elio Maraldi” di Ponte Abbadesse di Cesena, 2012/13 e 2015/16), diventando la
sotto la direzione della terna arbitrale Pandolfi, squadra più titolata in assoluto.
Pagina Aperta Giovedì 7 giugno 2018 23

✎ Il direttore risponde  L’Occhio indiscreto


Fa ancora discutere la tragedia di Francavilla al Monte
Tutti abbiamo bisogno di un rifugio in cui non si debba stare in allarme

Un cimitero di biciclette, uno spettacolo indecoroso per la città di Cesena. Continua la triste
presenza di veri e propri rottami in zona Stazione a Cesena (nella foto di Mauro Armuzzi, l’in-
gresso lato Vigne).
L’altrove che cerco
Irrompe certi giorni un’inquietudine, Caro Franco, grazie mille per le tue
la necessità assoluta di partire parole.
Al Corriere Cesenate nessun argomento è escluso
con l’idea che, se fossi in quella città Grazie in particolare per le tue due Caro direttore, stamattina mi è arrivato puntualmente il Corriere Cesenate e come è mia
o se vedessi il mare, sarei felice poesie che esprimono ancora meglio abitudine appena arrivato a casa mi sono seduto sul divano e ho iniziato a sfogliarlo.
e quella malinconia che ho sempre addosso quello che volevo dire sia nell’edito- Ho iniziato a leggere l'editoriale ma ho fatto fatica ad arrivare in fondo.
mi lascerebbe, se me ne andassi altrove. riale di due settimane fa sia nella ri- Un giornale che si definisce cattolico che prende ora le parti su una questione econo-
sposta al lettore Paolo Zacchi della mico-politica mentre prima non ha urlato alle leggi etico-morali che venivano approvate
“Laggiù” sarei diverso, scorsa settimana. Grazie anche e so- mi ha amareggiato.
sarei diverso io, più in pace. prattutto per l’amicizia e la cura con Andrea Vincenzi
cui segui sempre il nostro giornale.
Eppure, sempre, Alla prossima. Caro Vincenzi, non capisco la sua meraviglia per le prese di posizione del Corriere Cese-
quando parto per un viaggio Francesco Zanotti nate, “un giornale che si definisce cattolico”, come lei scrive. Le chiedo, un giornale cat-
dopo un breve sollievo zanotti@corrierecesenate.it tolico non dovrebbe occuparsi di politica? E se sì, per quale motivo non lo dovrebbe fare?
mi ritrovo deluso e un po’ sperduto Inoltre lei afferma che non abbiamo urlato alle leggi etico-morali, immagino lei volesse
e mi chiedo quale sia l’altrove dire che il Corriere “non ha urlato contro” a certe leggi.
che davvero cerco. Mi permetto solo di segnalarle i continui interventi del giornale sui temi etici, nel silen-
zio quasi totale dei mass media. Non abbiamo mancato un solo colpo, arrischio. Sulle
Forse non un luogo, ma un diverso tempo, questioni legate al gender, sui 40 anni della legge 194, su Alfie Evans e prima su Charlie
la nostalgia di un prima da cui veniamo. Gard, solo per citare i casi più famosi, ahinoi, emersi negli ultimi tempi. Per il resto le
dico solo che il termine cattolico significa universale, quindi il tutto, che comprende
Questa irrequietezza me la dovrò tenere anche la parte. E non l’inverso. Essere cattolici significa non escludere nulla, anzi. Signi-
come una domanda segreta, la mia spina. fica appunto dare un senso a ogni azione umana, politica compresa.
A presto.
Fz

In ricordo di Amedeo (Rino) Foschi


Un uomo che ha sempre donato tutto se stesso Aneddoti e tradizioni Il Purgatorio esiste?
Abbiamo salutato Rino. Foschi Amedeo all’anagrafe,
ma Rino per tutti: amici, parenti, conoscenti.
Un grande amico che ha corso ottantaquattro anni
C on l’andazzo che da qualche tempo ha
preso piede in larghi tratti della società
che si professa cristiana, sono molte le verità
antiche. Si usava celebrarle per una data serie
di giorni (3, 5, 6, 7, 30) di seguito. Queste serie
corrispondevano alla durata del lutto e a
su questa terra: prima contadino a San Giorgio di Ce- che ne hanno fatto le spese. Verità che erano varie usanze a esso collegate. Di qui l’origine
sena dov’era nato; poi garzone, emigrante imbian- il cardine per le comunità umane di un delle Messe, di settima e di trigesima, non-
chino. Imbianchino decoratore: era bravo e sapeva tempo. ché i novendiali, in suffragio del Papa de-
anche dipingere e disegnare bene. “Se avessi potuto Una di queste verità è quella che ci parla del- funto, e le Messe gregoriane che consistono
studiare”, diceva, ma a quei tempi era concesso a l’esistenza del purgatorio. Oggi si tende a ne- nella celebrazione ininterrotta (fatta anche
pochi il privilegio di continuare gli studi fino ai livelli gare che il purgatorio esista, facendo di da vari sacerdoti) di 30 Messe.
alti: si doveva lavorare per vivere. conseguenza mancare il presupposto per L’origine di questa prassi (30 Messe consecu-
Poi storica ‘maschera’ al cinema “Astra” di Cesena. una delle dimensioni irrinunciabili tive in suffragio di un defunto) risale a san
Ma è stato soprattutto un personaggio importante della carità: quella verso le anime che, tro- Gregorio Magno. Nel IV libro dei Dialoghi, a
nella sua famiglia, nella sua comunità parrocchiale e vandosi in stato di purificazione e quindi di lui attribuito, si narra di un monaco morto
nel giro grande di amicizie che ha saputo tessere e dolore, sono ancora in attesa del paradiso e senza riconciliazione con la Chiesa dopo
mantenere vive con la sua presenza assidua, il suo bisognose di aiuto. È per questo che ogni aver commesso un grave peccato contro la
mettersi al servizio ogni volta che c’era bisogno di Messa che viene celebrata ricorda a Dio, oltre povertà. Dopo trenta giorni durante i quali
qualcuno che facesse qualcosa. Così è stato per tanti ai vivi, anche i defunti e chiede misericordia era stata celebrata per lui una Messa quoti-
anni l’animatore di recite comico-scherzose a San per loro. Ed è per questo che nel corso dei se- diana di suffragio, apparve a un confratello
Giovanni Bono, affiancato dall’indimenticato Alfiero coli, tra le altre preghiere tradizionali che ha annunciando la sua liberazione dalle pene
e da un gruppo di appassionati. Punto di riferimento per organizzare scampagnate che insegnato ai suoi figli, la Chiesa ha inserito del purgatorio.
erano quasi sempre pellegrinaggi verso luoghi sacri in posti ameni durante le calure anche “L’eterno riposo...”: una preghiera La settimana prossima parleremo di come
estive. Ha amato la ‘sua’ chiesina nella borgata in cui viveva con la famiglia a Ponte Abba- breve, facile e accessibile a tutti, anche ai spesso i funerali di oggi non siano impron-
desse di Cesena e tutti gli hanno reso onore per questa sua testimonianza di profonda bambini. È per questo che ha fissato un tati al giusto stile di mestizia, e come soprat-
fede cristiana. Così come gli hanno riconosciuto l’impegno profuso al servizio della par- giorno, il 2 novembre, per la commemora- tutto si eviti di fare opere di carità a beneficio
rocchia: quando, per esempio, andava per negozi a chiedere generi alimentari per orga- zione di tutti i defunti. Ed è per questo che dà del nostro caro defunto anche quando si è
nizzare la tradizionale cena di fine anno all’Osservanza per famiglie e persone disagiate, la possibilità ai vivi di ottenere, a certe con- già sacrificato i fiori. Purtroppo toccheremo
immigrate e non, è sempre stato accolto e trattato generosamente perché tutti conosce- dizioni, delle indulgenze anche per i defunti. con mano come la dignità dell’ufficio fune-
vano bene la sua onestà e il suo impegno sincero. Buono è il pensiero di deporre fiori e ceri bre interessi solo al celebrante e agli addetti
Ma la sua famiglia è stata soprattutto al vertice dei suoi pensieri e del suo amore. Per i sulla loro tomba; più utile sarebbe il deporvi delle onoranze funebri lasciando spesso in-
suoi ha dato tutto: tempo, denari, forze, passione, come ha ricordato con parole com- corone di Ave Maria e opere buone fatte ai differenti i congiunti più interessati a parlare
mosse e commoventi la sua nipote Sara al momento del commiato. vivi. Il suffragio però più efficace è la Messa. fra loro.
È stato un uomo buono e gli dobbiamo molto. “Un grazie grande, Rino, da parte di tutti Le Messe da morto sono le Messe votive più Diego Angeloni
noi. Non dimenticarci”.
Gino Della Vittoria

Ai lettori
Associazione diocesana Corriere Cesenate tratta i dati come previsto dal RE 679/2016, http://www.corrierecesenate.it/Il-settimanale/Privacy
Il Responsabile del trattamento dei dati raccolti all’atto della sottoscrizione dell’abbonamento, liberamente conferiti, è don Marco Muratori, presidente dell’Associazione diocesana Corriere Cesenate, a
cui ci si può rivolgere per i diritti previsti dal RE 679/2016. Questi sono raccolti in una banca dati presso gli uffici di via don Minzoni, 47 a Cesena (tel. 0547 1938590). La sottoscrizione dell’abbonamento dà
diritto a ricevere tutti i prodotti dell’Editore “Associazione diocesana Corriere Cesenate”. L’abbonato potrà rinunciare a tale diritto rivolgendosi direttamente a Associazione diocesana Corriere Cesenate,
via don Minzoni, 47– 47521 Cesena (tel 0547 1938590) oppure scrivendo a privacy@corrierecesenate.it. I dati potranno essere trattati da incaricati preposti agli abbonamenti e all’amministrazione.
Ai sensi degli articoli 13, comma 2, lettere (b) e (d), 15, 18, 19 e 21 del Regolamento, si informa l’interessato che: egli ha il diritto di chiedere al Titolare del trattamento l’accesso ai dati personali, la rettifica o
la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che lo riguardano o di opporsi al loro trattamento, nei casi previsti scrivendo a privacy@corrierecesenate.it