Sei sulla pagina 1di 24

Poste Italiane spa Giovedì

Sped. abb. postale 8 novembre 2018


DL 353/2003 anno LI (51° nuova serie)
(conv. in L. numero 39
27/02/2004 n. 46) euro 1,30
art. 1, comma 1
cn/fc/giornale locale
Redazione:
via don Minzoni, 47
47521 Cesena
tel. 0547 1938590
fax 0547 328812 39
Primo piano 5 Vita della Diocesi 6 Appuntamenti 6 Chiesa 16
Presentato Giornata Convegno diocesano Concluso il Sinodo
il bilancio 2017 nazionale della famiglia dei vescovi
della Diocesi del Ringraziamento in Seminario sui giovani

Paffittirosegue l’operazione tra-


sparenza. Scendono gli
e scarseggiano gli
Schiaviche
abato 10 novembre nel-
la parrocchia di Villa-
si parlerà di la-
Sdomenica
aranno i coniugi Nico-
letta e Davide Oreglia,
11 novembre, a
D urante la celebrazione
conclusiva papa Fran-
cesco ha consegnato tre
oneri di urbanizzazione se- voro e terra. Il vescovo Dou- soffermarsi sui tre doni di impegni: “Ascoltare, farsi
condaria glas presiederà la Messa Dio: famiglia, festa e lavoro prossimi, testimoniare”

Editoriale Programmi teatrali al via. Numerose le proposte offerte agli appassionati


Una stima reciproca
di Francesco Zanotti

U
n nuovo anno da vivere insieme.
Abbiamo titolato così la nuova
campagna abbonamenti avviata la
scorsa settimana. Sì, vogliamo stare uniti,
vicini. Vogliamo confrontarci. Dialogare.
Ascoltarci. Metterci insieme. Ritrovarci ogni

Si alzi
settimana su questa piazza di carta composta
da noi, ragionata e messa in pagina con un
unico pensiero rivolto a voi, cari lettori.
Sì, perché senza i lettori, senza gli abbonati,
senza chi ci sostiene fidandosi di noi e
scommettendo a scatola chiusa su un nuovo
anno che si apre, senza di voi, tutti,
considerati uno a uno, non potremmo fare
questo giornale. E tanto meno potremmo
aggiornare il nostro sito online che ogni
giorno di più si popola di navigatori che
accedono alle nostre pagine (molti sono i
provenienti da Facebook).
Chiedere ogni anno il rinnovo
dell’abbonamento è come scommettere
un’altra volta. Nulla va mai dato per scontato.
Proprio come non riteniamo per acquisito il

il sipario
nostro lavoro. Anzi, con il nostro lavoro ci
mettiamo in vetrina, sotto il giudizio di tutti,
in particolare di voi con i quali il rapporto è
stretto e dura da lunghi anni, segno di una
stima reciproca.
I tempi per l’editoria sono difficilissimi.
L’online ha sbaragliato il campo e tolto
certezze. Gran parte del lavoro giornalistico
su internet oggi è possibile in virtù dei fogli
cartacei. E ciò non vale solo per i giornali
locali, ma anche per quelli nazionali che
assicurano la presenza in rete grazie
all’edizione che va in edicola o nelle case
degli abbonati.
Domenica scorsa abbiamo celebrato la
Giornata diocesana della stampa cattolica. Il
nostro settimanale e Avvenire hanno avuto
una diffusione straordinaria, presenti in quasi
tutte le chiese. Una distribuzione massiccia
che ci ha impegnati e ci ha visti a fianco del
quotidiano nazionale cattolico. Due
strumenti, ha scritto il vescovo Douglas, INTERNO DEL TEATRO COMUNALE DI CESENATICO
grazie ai quali “si tocca con mano che chi non (FOTO MEMASTUDIO CESENATICO)
ha voce, chi non ha strumenti per farsi
ascoltare, gli ultimi, i bambini non nati, i
poveri, gli stranieri, trovano in questi organi Dopo l’avvio della stagione al “Bonci” di Cesena con “Sei personaggi
di stampa come un trampolino di lancio per in cerca d’autore” di Pirandello e un mattatore in scena come Michele
Cesena 9 Cesenatico 12
far sentire il loro grido di aiuto, a volte la loro
Placido (recensione su www.corrierecesenate.it, sezione Cesena), in Finanziato Dopo 100 anni
disperazione”. dallo Stato torna la piastrina
Queste parole di monsignor Regattieri più questa e nella prossima settimana inizieranno le stagioni nei teatri
che un complimento suonano per noi come
del territorio. il nuovo ospedale del soldato disperso
monito, come impegno. Vorremmo
continuare a essere strumento per chi non ha Giovedì 8 novembre è la volta del “Petrella” di Longiano. La settimana
altre possibilità di farsi sentire. Vorremmo successiva toccherà al Comunale di Gambettola e a quello di Cesenatico.
essere controcorrente, lontani dalle mode, Valle Savio 14 Solidarietà 18
vicini alla gente. In mezzo alla gente. Una Tutti presentano ricchi cartelloni, per un’offerta in grado di intercet- Il terremoto Prevenzione
voce per raccontare quello che altri non tare i gusti di un vasto pubblico. Per un ritorno a teatro desideroso di
dicono. Per narrare un’altra faccia della realtà ricordato “Io gioco d’anticipo”
che comunque esiste, pulsa, soffre. Ma è entrare in sintonia con la gente. Servizi alle pagine 12 e 13 un secolo dopo nelle scuole
anche buona e bella. E soprattutto vera.
Opinioni Giovedì 8 novembre 2018 3

Crisi umanitarie Amal, anche noi responsabili


A
mal, chi non ha visto in questi giorni la fotografia della piccola beni arrivano in seconda battuta.
yemenita? Determinante è la prima: io, cioè me
Quanti però hanno avuto il coraggio di sostare su quelle gracili stesso o me stessa, ho coscienza che
membra e chiedersi perché un essere umano innocente debba sto contribuendo a ridurre a un
essere condannato a una simile estinzione, lenta e crudele? ammasso di ossicini e a un sacco di
Indubbiamente nello Yemen e in tante altre parti del mondo ci sono pelle raggrinzita, una bambina che ha
bambini (e adulti) che versano in simili condizioni estreme. L’attenzione tutto il diritto di essere vitale?
non vuole risultare pietistica e dolente per poi fuggire ed evitare di Non significa battere un sentiero che
affrontare la gravità denunciata. Anche perché il noto fenomeno della conduca all’eliminazione dalla
rimozione psicologica farebbe rimbalzare l’angoscia travestita e propria vita quotidiana il cibo e
diventerebbe impossibile comprenderne l’insorgere. ridursi a uno scheletro. Significa
Resta, a chi si ritenga umano (il discorso non è immediatamente legato a lasciar pulsare la propria coscienza e
un credo religioso) un interrogativo lancinante: perché abbiamo perso il non aggrapparsi a tutto il superfluo
senso del vivere insieme, che guarda a tutta l’umanità in cui si partecipa che invade le giornate e diventa il
ogni risorsa elementare e primitiva per l’esistenza? terribile status symbol qualificante ai
Rimandare ai giochi politici è la via più immediata e di nessuna nostri e agli altrui occhi.
soluzione: non colpisce nel segno. Politica, economia, distribuzione dei Dobbiamo rimanere più che svegli,
dobbiamo scoprirci inquieti e
Non siamo padroni di qualche patrimonio addolorati nel profondo.
La tragedia l’abbiamo lasciata
È MORTA LO SCORSO 1° NOVEMBRE AMAL. LA BAMBINA ERA
DIVENTATA IL SIMBOLO DELLA PIÙ GRAVE CRISI UMANITARIA
per godercelo, ma ci è stato dato in dono scorrere anche noi, ciascuno e
ciascuna di noi.
IN CORSO, QUELLA NELLA PENISOLA DELLO YEMEN perché sappiamo farlo fruttare e donarlo a tutti Dobbiamo rivedere i parametri di
vita, le scelte quotidiane.
Sostanzialmente smettere di giocare
nella vita a chi presume che,
accaparrandosi cose, oggetti, abiti,
Senso della vita La fotografia macchine, possa cambiare se stesso
in un essere privilegiato, arrivato,
saturo di benessere.
Dolore e fede, quale nesso? Impellente è una svolta per potersi
dire persona, indipendentemente dai

“S pengiti, spengiti, piccola candela! La vita è solo


un’ombra che cammina, un povero commediante
che si pavoneggia e si dimena per un'ora sulla
scena e poi cade nell'oblio: la storia raccontata da
lauti profitti, che sappia poggiare lo
sguardo negli occhi altrui e
considerarsi fratelli e sorelle.
Possiamo fare spazio dentro, nel
un'idiota, piena di frastuono e di foga, e che non significa profondo, agli occhi di Amal?
nulla” (Macbeth, Shakespeare). Possiamo alzare i nostri occhi al Padre
Martedì 30 ottobre, verso il tardo pomeriggio, la nostra e chiamarlo Padre nostro senza che
comunità è stata colpita da un gravissimo fatto di cronaca quegli occhi ci scuotano?
che ha visto il suicidio di una signora di 61 anni che, Come avrà vissuto la povera madre di
disperata, ha deciso di porre fine alle sue sofferenze Amal il declino della figlia? Non è oggi
gettandosi dal Ponte Vecchio. Quando si verificano questi ridotta anch’essa ad un mucchio di
casi, e tanti altri simili, preferisco non parlare di “fatto di ossa che piangono fame e dolore?
cronaca”. Cercando di avvicinarmi alla dimensione umana Amal ha fratelli e sorelle? Cugini e
di tale insoddisfazione alla vita e, rifacendomi in parte al parenti che, oggi, si attendono la
pensiero leopardiano, ritengo più consono asserire a una stessa fine decretata da noi?
“biografia disincantata”, ovvero una auto-descrizione del sé Obolo o elemosina che dir si voglia,
ormai priva di valori, sentimenti, speranze, ottimismo e pur non essendo indifferenti,
ricerca di senso. La riflessività umana è parte integrante rischiano di essere soltanto uno
della nostra vita e non possiamo non interrogarci sulla FRUTTI E COLORI DELL’AUTUNNO IN UNO SCATTO DEL “NOSTRO” PIER GIORGIO MARINI. scansare la realtà. Sono necessari
sensatezza di ciò che stiamo vivendo, in senso positivo e, PROTAGONISTA ASSOLUTO È IL CACHI, CON IL SUO TIPICO COLORE GIALLO-ARANCIO tuttavia per intervenire. Altro però è il
su ciò che stiamo subendo, in maniera negativa. gesto atteso: educarsi ed educare
La ricerca di senso parte fin dalla prima giovinezza, all’ascolto, allo sguardo che tutti
caratterizzata dalle primissime esperienze di ansia e che ci ha permesso di arrivare fino al giorno d'oggi. accoglie, alla certezza che non sono
preoccupazione per le piccole o grandi difficoltà che si Se sappiamo di persone che soffrono, avviciniamoci a loro quasi in padrone o padrona di qualche
presentano e che, lì per lì possono snervare ma, spesso, con punta di piedi, rendendole parte di quella umanità e compassione che patrimonio per godermelo ma mi è
l'aiuto dei genitori e degli educatori, i problemi si è intrinseca al nostro cuore, affinché si possa ritornare a guardare al stato dato in dono perché sappia farlo
risolvono, per dare spazio, con la maturità degli anni a futuro con realismo e speranza. fruttare e donarlo a tutti.
venire, ad altre situazioni che spingono inesorabilmente a Realismo e speranza non sono termini contrapposti, come alcuni Detto tutto questo, in concreto, che
chiedersi ancora il perché del susseguirsi di determinati sottendono affermare. Nutrire speranza non significa vedere o fare? Amal in lingua araba significa
eventi. Sembra quasi che la ricerca di senso della vita sia insinuare che altri debbano guardare alla realtà in maniera edulcorata Speranza. Proprio da quel corpicino
più forte nei momenti dove tutto va male, mentre si attenui e, essere realisti, non significa necessariamente non aver speranza. martoriato scaturisce la speranza
quando si vive in uno stato di serenità; la ricerca del senso Invece, è proprio la speranza che consente un autentico realismo. Ad nella rinascita, così che il suo
della vita, quindi, è una interlocuzione continua con noi esempio, proprio papa Francesco, riferendosi a un mondo dove i deboli sacrificio, patito amaramente, non sia
stessi. Il susseguirsi di domande nella mente è ancora sono marginalizzati, dove la violenza dilaga, dove la giustizia, la fame e inutile ma salvi tanti piccoli e tanti
indice di una speranza che non vuole morire. Ma quando la corruzione non sembrano aver fine, parla con grande realismo grandi dalle macerie di una coscienza
queste cessano, per dar spazio all'oblio, l'animo arriva a guardando al mondo con uno sguardo nuovo, pieno di speranza. ingorda e straripante di grasso perché
uno stato di tale scoraggiamento da ritenere la vita priva di Impariamo da personalità così forti, dotate di grande umanità, a chiusa in se stessa.
ogni grazia e di ogni senso. La candela si sta spegnendo. Il raccogliere le loro parole e seminarle in quei giardini di terra brulla, Amal, grande Speranza per noi.
dolore uccide, soprattutto quando lo si vive da soli, quando aspra e greve affinché possano germogliare in nuova vita. Cristiana Dobner
non vi è un appiglio che ci ridoni quella stessa speranza Laura Brunelli
Primo Piano Giovedì 8 novembre 2018 5

T
utti i conti della Diocesi in
questa pagina. Pubblichiamo
anche quest’anno il
✎ BILANCIO 2017 euro sono andati in favore di
anziani, come anche 65 mila euro
sono stati destinati per altri
prospetto dei costi e dei ricavi.
Quelli di seguito sono relativi
all’anno 2017. Prosegue così
In pagina i conti della Diocesi bisognosi e 20 mila euro per una
missione in Tanzania retta dai
missionari del Preziosissimo
l’operazione trasparenza come
domanda con insistenza il nostro
vescovo Douglas e come invita a
Tante risorse in direzione della Carità Sangue.
Infine, tra i conti d’ordine, da notare
il ritorno in bonis del nostro
fare anche la Cei, la Conferenza pro diocesi, dopo il forte calo del 2016 pubblici: si segnalano solo l’impegno per l’hotel Monte giornale. Dopo anni di tagli ai
episcopale italiana. Alla Cei viene per quasi 23 mila euro. Cesenatico e Gatteo, gli unici a Fumaiolo (280 mila euro per rate di contributi all’editoria, il 2017 ha
destinato il gettito dell’8 per mille Da notare il calo dei contributi che riconoscere gli oneri di mutui). Altri aiuti sono andati in visto il sostegno dello Stato tornare
proveniente dallo Stato italiano, poi arrivano dall’8 per mille. urbanizzazione secondaria previsti direzione dell’eremo di ai livelli pre 2011, con conseguente
distribuito in gran parte alle singole Diminuiscono gli interventi sulla dalla legge. Resta invariata da tempo Sant’Alberico (19 mila euro) e dei beneficio per il bilancio del Corriere
Diocesi sparse nel Paese. nuova edilizia (oltre 200 mila euro), l’assegnazione per il Centro sacerdoti anziani (45 mila euro). Cesenate. Contributi destinati al
Da un esame del conti si evince il mentre sono sostanzialmente pastorale (120 mila euro). Tra i Nella voce Carità, tra i costi, pluralismo dell’informazione
costante calo, tra i ricavi, della voce invariati gli importi destinati a Culto e diversi sostegni, si possono indicare spiccano i 120 mila euro a tornati nell’occhio del ciclone viste
Affitti. Lo scorso anno la diminuzione pastorale e alla Carità. Ormai al quelli per la Facoltà teologica disposizione del vescovo (utilizzati le dichiarazioni delle ultime
era stata di 24 mila euro a cui si lumicino, anche se per il 2017 sono in (settemila euro) e l’istituto di appunto per la carità) e i 230 mila settimane da parte di esponenti di
aggiungono i settemila del 2017. In controtendenza, i contributi Scienze religiose Sant’Apollinare (30 euro per il Centro di accoglienza spicco del Governo.
risalita (per diecimila euro) le Questue provenienti dai Comuni e altri enti mila euro). Ancora notevole della Caritas. Poco più di 35 mila Francesco Zanotti
6 Giovedì 8 novembre 2018 Vita della Diocesi

✎ NOTIZIARIO DIOCESANO IL GIORNO


Giornata nazionale del Ringraziamento
Sabato 10 novembre nella parrocchia di Villachiaviche DEL
La 68ª Giornata Nazionale del Ringraziamento (11 novembre
2018) assume quest’anno un significato particolare per la
SIGNORE
nostra diocesi che sta affrontando il tema pastorale
dell’educazione alla vita buona del Vangelo nel lavoro e nella Mettere la propria vita al servizio dell’amore di Dio e del prossimo
festa. L’agricoltura va percepita come un bene collettivo, un
Domenica 11 novembre
La Parola
mezzo di coesione sociale, dove l’accoglienza, l’ospitalità e la
32esima domenica Tempo Ordinario
noi, che ascoltiamo questa parola, di di ogni giorno
solidarietà sono punti di forza. interrogarci concretamente sulla qualità
In diocesi la Giornata del Ringraziamento verrà celebrata anno B del nostro essere discepoli. lunedì
presso la parrocchia di San Giuseppe Artigiano a 1Re 17,10-16; Sal 145; Eb 9,24-28; Questa vedova è povera, cioè indifesa e 12 novembre
Villachiaviche sabato 10 novembre a partire dalle 16,30. Sarà Mc 12,38-44 sprovvista del necessario per vivere, non san Giosafat
l’occasione per conoscere e riscoprire la Lettera pastorale che ha un abito che le dia prestigio, non ha Tt 1,1-9; Salmo 23;
nel 1907 monsignor Giovanni Cazzani, allora vescovo di raccomandazioni o conoscenze che le Lc 17,1-6

D
Cesena, scrisse rivolgendosi ai lavoratori della terra, ai ue modelli ci vengono posti davanti assicurino primi posti o la proteggano,
proprietari, al clero. Erano anni di forte agitazione agricola agli occhi in questa domenica, per non ha nessun potere da esercitare: si martedì 13
per ottenere una riforma dei vecchi patti di lavoro e il vescovo imparare a essere veri discepoli di avvicina a Dio con assoluta san Diego
si sentì in dovere di illuminare il suo popolo «per superare Gesù: gli scribi e una povera vedova. I primi spogliazione. Neppure prega, quasi non Tt 2,1-8.11-14;
l’odio vicendevole e il reciproco disprezzo». Le sue parole ci insegnano quali atteggiamenti non osi chiedere a Dio che si accorga di lei. Salmo 36; Lc 17,7-10
risuonano molto attuali ed equilibrate, perché piene di quel devono entrare a far parte della nostra vita Solo getta due spiccioli, le monete più
realismo e di quella saggezza che proviene dal Vangelo e dal (“Guardatevi da…”). La vedova ci mostra piccole tra quelle usate per le offerte nel mercoledì 14
magistero. La giornata proseguirà con la Messa presieduta dal come siamo chiamati a vivere, noi che ci tempio. Marco ci dice che valevano san Giocondo
vescovo Douglas alle 18. A seguire, un momento conviviale. professiamo discepoli di Gesù (“Guardate quanto un soldo, cioè un quadrante Tt 3,1-7, Salmo 22;
a...”). romano, che non era sufficiente Lc 17,11-19
31esimo Convegno diocesano della famiglia Nei confronti dei primi, Gesù usa un nemmeno per comprare un etto di pane
linguaggio molto duro e conclude con una (cfr Mc 12,42). Questa però è la giovedì 15
“Famiglia, festa, lavoro. Tre doni di Dio”, il tema sentenza di condanna verso di loro che grandezza che vale agli occhi di Dio. “In sant’Alberto Magno
Appuntamento per domenica 11 novembre in Seminario lascia sorpresi per la sua severità. Si tratta verità vi dico”, dice Gesù, questo è il Fm 7-20; Salmo 145;
dell’unica condanna pronunciata da Gesù tesoro più grande per Dio. Lc 17,20-25
“Famiglia, festa, lavoro. Tre doni di Dio” è in tutto il Vangelo di Marco. Questa donna, che non richiama
il tema del 31esimo Convegno diocesano Nei confronti della vedova, invece, Gesù l’attenzione di nessuno, che non ostenta venerdì 16
della famiglia, che si terrà negli ambienti pone un’attenzione profondissima, nulla, si comporta in maniera veramente santa Margherita
del Seminario a Cesena (via del cogliendo un gesto del quale nessuno si era evangelica: “Getta dentro l’offerta del di Scozia
Seminario, 85). Le riflessioni saranno accorto. tempio tutta la sua vita” (Mc 12,44 - 2Gv 1a.3-9; Sal 118;
proposte dai coniugi Nicoletta e Davide Ponendo a confronto queste due figure - lo traduzione letterale). Lc 17,26-37
Oreglia, del Centro famiglia della diocesi di Mondovì (Cuneo), scriba che ostenta abiti, gesti, persino la Questo chiede Gesù ai suoi discepoli:
collaboratori dell’Ufficio nazionale di pastorale familiare della preghiera per alimentare la sua infinita mettere tutta la propria vita a servizio sabato 17
Cei. Il convegno si concluderà con la Messa presieduta dal vanità e fa del suo ruolo uno strumento di dell’amore a Dio e al fratello, perché santa Elisabetta
vescovo Douglas, alle 16,30. potere e la vedova che solo Gesù nota ovunque qualcuno spende la propria d’Ungheria
Servizio di animazione per ragazzi e bambini. perché agisce nel silenzio e nell’anonimato vita come questa vedova, lì c’è il Vangelo, 3Gv 5-8; Sal 111;
Per info: Mila e Giancarlo, 340 2876159; Sandra e Mauro 328 più assoluto - Gesù ci offre la possibilità di lì c’è il vero tesoro dell’umanità. Lc 18,1-8
7648833. entrare pienamente nei sentimenti, nei Ornella Fiumana
pensieri e nella volontà di Dio e chiede a Suore della Sacra Famiglia

✎ A MESSA DOVE (La cura nell’aggiornamento degli orari è sempre massima. Ci scusiamo per eventuali disguidi)

Messe feriali Diegaro, Torre del Moro,


San Vittore,
Casalbono
11.00 Santuario Addolorata,
16,30 San Giuseppe
17,30 Conv. Cappuccini,
Mercato Saraceno
(al sabato);
Sarsina
Concattedrale: ore 18
a Cesena 18.30
Borello, San Giorgio
Convento Cappuccini,
Basilica del Monte, Boschetto, Santa Maria Nuova, 10; (sabato); 7 / 9 / 11 / 18;
6.30 San Domenico (giovedì) San Domenico, Santa Maria Goretti Pieve di San Damiano Casa di rip.: 16 (sabato);
San Pietro, Sant’Egidio,
7.00 Convento Cappuccine, Santa Maria della Sper., San Paolo, Sant’Egidio, 18 San Giacomo 11,30; Linaro: 11,15; Tavolicci: 10,30 (liturgia
Cappella dell’ospedale Ponte Pietra, Bulgarnò San Bartolo, 18,30 Valverde prima domenica mese: della Parola con Eucar.);
(da lunedì a venerdì) Santo Stefano, 20 Sala 8,30 a Montejottone e Cella; Ranchio: 20 (sabato), 11;
19.00 Tipano
7.30 Basilica del Monte, 20.00 San Pio X, Pioppa, Villachiaviche, San Giorgio, Festivi:8 Bagnarola, San Giacomo, seconda, terza e quarta Sorbano: 9.30;
San Mauro in Valle, San Giovanni Bono, Calabrina, Calisese, Santa Maria Goretti domenica: 8,30 a Taibo; Turrito: 17 (sabato), 10;
Martorano Ruffio, Pievesestina, Gattolino, Ponte Pietra, 8,30 Sala, Boschetto terza domenica: 8,30 a San Martino in Appozzo: 9
7.35 Chiesa Benedettine Calisese Madonna del Fuoco, 9 Cappuccini Ciola;Valleripa: 9; (liturgia Parola con Eucaristia);
8.00 Cattedrale, 20.30 Gattolino, Ronta San Mauro in Valle, 9,15 San Pietro Rontagnano: 9; Quarto: 10,30;
San Paolo, Addolorata, Pievesestina, Bulgaria, 9,30 Valverde Montecastello: 11,15 Pieve di Rivoschio: 15,30;
Villachiaviche Messe festive Pioppa, San Carlo, 9,45 Cannucceto Montepetra: 8.30 Romagnano: 11,15;
8.30 Osservanza, 7.00 Cattedrale, San Mamante San Vittore, Tipano, 10 Villamarina, Villalta Piavola: prefestiva sabato Pagno: 16 (seconda dom).
Madonna delle Rose, 7.30 Santuario dell’Addolorata, Macerone, Capannaguzzo 10,30 Cappuccini, ore 18 (San Giuseppe),
San Rocco, Sant’Egidio, Martorano, 11.10 Torre del Moro San Giuseppe 9,30 chiesa parrocchiale; Verghereto
Santo Stefano, Case Finali, Calabrina, Villachiaviche 11.15 Madonna delle Rose, 11 San Giacomo, Sala, San Romano: 11 ore 15 (sabato), 9;
Ponte Pietra 8.00 Basilica del Monte, Martorano, Diegaro Boschetto Serra: 15 Balze (chiesa parr): 11,15;
9.00 Suffragio, Addolorata San Pietro, San Pio X, 11.30 Cattedrale, San Pietro, 11,15 Santa Maria Goretti, Montiano Montecoronaro: 10;
10.00 Cattedrale Santa Maria della Sper. Osservanza, San Rocco, Bagnarola ore 20 (sabato); 9. Montecoronaro orat. Ville
15.00 Cappella del cimitero San Mauro in Valle, Case Finali, San Pio X, 17,30 Cappuccini Montenovo: ore 18 (al sabato): 16;
18.00 Cattedrale, Calisese, Torre del Moro, 15.00 Cappella cimitero urbano 18 San Giacomo (sabato), 10,30 Alfero: 17 (sab.); 11,15;
San Domenico, San Paolo, Madonna del Fuoco, 17.00 Cappella ospedale Bufalini 18,30 Zadina (hotel Zadina) Roncofreddo Sorrivoli: 11,15; Pereto: 10;
San Rocco Macerone, Gattolino 18.00 Cattedrale, San Domenico Civitella di Romagna Diolaguardia: 9; Riofreddo: 10;
18.30 San Pietro, San Bartolo, 8.30 Cattedrale, Cappuccine, 18.30 Convento Cappuccini, Giaggiolo: 10,15 Gualdo: 18 (sabato), 11; Corneto: 11
Sant’Egidio, Cappuccini, San Rocco, Case Finali, San Pietro, Sant’Egidio, Civorio: 9
Ponte Pietra, Tipano, San Cristoforo, San Rocco, Ponte Pietra Gambettola
Santa Maria della Sper. Roversano 19.00 San Bartolo, chiesa Sant’Egidio abate:
19.00 Tipano 8.45 San Martino in Fiume Villachiaviche 8,30 / 10 / 11,15 / 17.
20.00 San Pio X, San Vittore, 9.00 San Giuseppe (Cesena Consolata: 19 (sabato); SETTIMANALE DI INFORMAZIONE DELLA DIOCESI DI CESENA-SARSINA FONDATO NEL 1911
Gattolino, corso Comandini), 7,30 / 9,30 “Un po’ di lievito fa fermentare tutta la pasta” (Gal 5,9)
Pievesestina, Martorano (ven.)
Torre del Moro
chiesa Benedettine,
San Bartolo, San Domenico, Comuni del Gatteo ore 20 (sabato);
9 / 11 Direttore responsabile Redazione, Segreteria e Amministrazione
20.30 Villachiaviche, Santo Stefano, San Paolo, comprensorio Sant’Angelo: 18,30 (sab.); Francesco Zanotti
Editore e Proprietà
via don Minzoni, 47
47521 Cesena (Fc) tel. 0547 1938590,
San Mauro in Valle (merc. e ven.) Sant’Egidio, Ponte Pietra, 10; Casa di riposo: 9. fax 0547 328812,
Associazione diocesana
Diegaro, Pievesestina, Bagno di Romagna Istituto don Ghinelli: 18,30 Corriere Cesenate www.corrierecesenate.it
Sabato e vigilie Capannaguzzo, Bagnile, ore 18,30 (sabato); (sabato), 7,30 via don Minzoni, 47 Conto corrente postale n. 14191472
E-mail: redazione@corrierecesenate.it
7.30 San Mauro in Valle Santa Maria Nuova, 11,15 / 18,30 Gatteo Mare: 47521 Cesena (Fc)
San Vittore, San Carlo, San Piero in Bagno: Festivi 8 / 11,15 Abbonamenti
8.00 San Paolo Presidente: Marco Muratori annuo ordinario euro 48;
8.30 Madonna delle Rose, Ruffio, Bulgaria, Borello chiesa parrocchiale Longiano Consiglieri: sostenitore 70 euro; di amicizia 100 euro;
San Bartolo, 9.30 Cappella del cimitero, ore 17 (sabato); Sabato:18 Longiano-Santuario; Walter Amaducci (vice presidente) estero (via aerea) 100 euro.
Cappella cimitero urbano Santuario dell’Addolorata, 8 / 11 / 17. 18,30 Crocetta; Ernesto Giorgi (segretario)
Pier Giulio Diaco Settimanale d’informazione
15.00 Cappella cimitero Cesena, Madonna delle Rose, Chiesa San Francesco: 20 Budrio Autorizz. Trib. Forlì n. 409, 20/2/68 -
Andrea Budelacci
Formignano Villachiaviche, 10 / 15,30 Festivi: 7,30 Longiano-Santuario, Iscrizione al Registro nazionale
15.30 Macerone (Lieto Soggiorno) della stampa n. 4.234
17.00 Capp. ospedale “Bufalini”, Montereale, San Tomaso Ospedale “Angioloni”: ore 9 Budrio; Testata che percepisce
i contributi pubblici all’editoria Stampa
Case Finali, 9.45 Bulgarnò ore 16 (sabato) ore 8,30 Crocetta; Rotopress www.rotoin.it
Luzzena (1° sabato mese), 10.00 Cattedrale, Case Finali, Selvapiana: 11,15 9,30 Longiano-Santuario; Il Corriere Cesenate, tramite la Fisc via Brecce - 60025 Loreto (Ancona)
San Pietro, San Rocco, (20 sabato); 10 Longiano parrocchia, (Federazione Italiana Settimanali Cattolici)
Bora (2° sabato mese) ha aderito allo IAP (Istituto Associato
17.30 Santuario del Suffragio Torre del Moro, Acquapartita: 9 Badia, Montilgallo; dell’Autodisciplina Pubblicitaria) all’Unione
Stampa
18.00 Cattedrale, San Domenico, San Giovanni Bono, Valgianna: 10 11 Budrio; accettando il Codice di Autodisciplina Periodica Italiana
Osservanza, della Comunicazione Commerciale.
Santa Maria della Sper., Bertinoro 11,15 Balignano, Membro
Madonna delle Rose, Carpineta, Cappuccini, Santa Maria Nuova: San Lorenzo in Scanno, Giornale locale ROC (Registro della Federazione Italiana
Santuario dell’Addolorata, degli operatori di comunicazione) Settimanali Cattolici
San Pio X, San Giorgio, 9 / 10,30 (19 sabato) Crocetta;
Villachiaviche, Ronta, Sant’Andrea in B., 18 Longiano-Santuario Tiratura del numero 38 dell’1 novembre 2018: 9.317 copie
Santo Stefano, San Paolo, Questo numero del giornale è stato chiuso in redazione
San Mauro in Valle, San Mamante Cesenatico Mercato Saraceno alle 18 di martedì 6 novembre 2018
10.30 Santuario del Suffragio, Sabato:16 Villamarina ore 18 a San Damiano di
Vita della Diocesi Giovedì 8 novembre 2018 7

◆ Dal 5 al 10 dicembre. La proposta della sezione cesenate dell’Unitalsi In breve

I giorni dell’Immacolata Padre Guglielmo


Rosario al convento
Il gruppo di preghiera “Padre Guglielmo

pellegrini a Lourdes Gattiani” invita alla preghiera del Rosario,


giovedì 15 novembre alle 21 al convento dei
Cappuccini, a Cesena.

“Accogliere”, Lectio divina


L
a sezione cesenate dell’Unitalsi (Unione Grotta, visita ai luoghi di Ber-
nazionale italiana trasporto ammalati a
Lourdes e Santuari internazionali) pro-
nadetta Soubirous.
Il programma dei sei giorni
al Santuario del Suffragio
pone un pellegrinaggio al santuario mariano prevede la partenza il 5 sera Prosegue il cammino sulla Parola proposto
di Lourdes, sui Pirenei francesi, dal 5 al 10 di- dopo cena, per arrivare a dall’Azione Cattolica diocesana. Venerdì 9
cembre, in pullman. “Festeggiamo l’Immaco- Lourdes prima del pranzo novembre alle 21, al Santuario del Suffragio (via
lata a Lourdes” è il titolo della proposta, aper- del 6 dicembre. Ripartenza il Zefferino Re, centro storico di Cesena) don Pier
ta a tutte le sezioni italiane, “Per vivere insie- 9 dicembre dopo cena, per Giulio Diaco guiderà la lectio divina su
me una forte esperienza di fede, amore e arrivare nelle varie sedi nella “Accogliere”.
carità”. tarda mattina del 10 dicem-
Il pellegrinaggio è aperto a fedeli e ammalati. bre. Il costo del pellegrinag-
La quota comprende: viaggio, pensione com-
pleta, assicurazione, accoglienza, assistenza
gio è di 390 euro, più 20 euro
di quota associativa (supple-
LA BASILICA
DELL’IMMACOLATA Dal 10 al 24 novembre
CONCEZIONE,
continua da parte dei volontari (dame, barel- mento singola 75 euro). A LOURDES.
lieri, medici e infermieri). A Lourdes si parte- Per info e iscrizioni: Giovan- SOPRA, LA GROTTA Mercatino d’autunno
ciperà alla Messa internazionale, processione na, 333 2995808, Umberto, CON LA STATUTA
eucaristica, Via Crucis, Rosario e Messa alla 329 6484489. DELLA MADONNA della Caritas diocesana
i terrà dall’11 al 24 novembre
S l’edizione autunnale del Mercatino
promosso dalla Caritas diocesana.
Pellegrinaggio diocesano in Puglia sulle orme di San Padre Pio, don Tonino Bello e dell’eremita don Quintino Sicuro Il Mercatino sarà allestito nello spazio del
loggiato del vescovado, di fronte alla
30 OTTOBRE: cartoleria Bettini, a Cesena. Apertura:
IL VESCOVO DOUGLAS mattino 9-12,30; pomeriggio 15-19,30.
CON IL GRUPPO DI Con un’offerta minima è possibile
CESENATI acquistare capi di abbigliamento uomo-
SULLA TOMBA
DI DON TONINO BELLO donna in un vasto assortimento.
Il ricavato sarà destinato ai vari servizi
del Centro d’Ascolto e prima Accoglienza
Caritas di via Don Minzoni, 25.

timonianza
Tes Scuola della Parola
al Santuario di Longiano
Riprende domenica 11 novembre la “Scuola

Santi per corrispondere all’amore di Dio della parola” al santuario del Santissimo
Crocifisso di Longiano. L’appuntamento è per la
seconda domenica di ogni mese dalle 17 alle
19,30, fino a marzo 2019.

T
re giorni in Puglia per il vescovo testimonianze, nelle celebrazioni della riflessioni audaci e originali, da una “Negli incontri di quest’anno - spiega fra Mirko
Douglas, sulle tracce di santi dei nostri Eucaristia, della liturgia delle ore, nella preghiera sempre dal sapore poetico, con la Montaguti, curatore dell’iniziativa -
giorni: padre Pio, don Tonino Bello e il preghiera del rosario abbiamo vissuto quale sapeva elevare la vita di ogni giorno, la privilegeremo la dimensione della preghiera. A
servo di Dio don Quintino Sicuro, originario momenti così intensi, così carichi di vita concreta spesso segnata dalla fragilità, partire da alcuni testi del Vangelo di Luca ci
di Melissano. Il pellegrinaggio è iniziato risonanze interiori da essere spinti, di verso le vette più alte dello spirito. addentreremo alla scoperta della figura di Gesù
lunedì 29 ottobre e la prima tappa è stata a continuo, a lodare e ringraziare il Signore A Melissano (Lecce), don Quintino Sicuro, e insieme sperimenteremo un metodo per
San Giovanni Rotondo e a Monte per i prodigi del suo amore compiuti in nel cinquantesimo della morte: eremita, per imparare a pregare la Parola”.
Sant’Angelo, in visita ai luoghi di San Padre questi fratelli, e per l’esperienza che ci 14 anni ha vissuto nel nostro eremo di Le date dei prossimi appuntamenti sono: 9
Pio. Il 30 ottobre, è stata la volta di Alessano e donava da vivere. Sant’Alberico, dopo averlo restaurato; una dicembre, 13 gennaio, 10 febbraio, 10 marzo. I
Melissano, nelle terre di don Tonino Bello e Sulla strada della santità, dunque, e a ogni forte testimonianza del valore del silenzio, partecipanti dovranno munirsi di Bibbia.
don Quintino. Hanno accompagnano tappa accompagnati da un fratello che ci ha della cura dell’interiorità, del rapporto
monsignor Regattieri il vicario generale don preceduto su questa strada, ognuno con la intimo con Dio, dimensioni oggi così difficili
Pier Giulio Diaco, l’economo diocesano don sua specificità, ma con una nota comune: da coltivare, ma quanto mai necessarie. “Pray store” al Cantiere 411
Marco Muratori, il responsabile della aver corrisposto fino in fondo all’amore Di Il nostro pellegrinaggio è stato arricchito scuola di preghiera
pastorale giovanile don Marcello Palazzi. Dio. A San Giovanni Rotondo (Foggia), San anche dalla visita al santuario di San
Pubblichiamo la testimonianza che il Pio, a cinquant’anni dalla morte: una vita Michele sul Monte Sant’Angelo e al per tutti i giovani
diacono Ivan ha proposto a conclusione del tutta dedicata all’imitazione di Cristo tanto monastero delle suore Carmelitane di Santa Inizia domenica 11 novembre la scuola di
viaggio. da meritargli il dono delle stimmate. Il suo Teresina a Gallipoli. preghiera “Pray store” proposta dalle suore
A lcuni giorni, gli ultimi di ottobre, per un
pellegrinaggio in terra di Puglia, sulle
orme di San Pio da Pietrelcina e dei servi di
ascolto continuo e profondo del Signore è
diventato capacità di ascoltare tanti che si
sono rivolti a lui per chiedere il perdono del
“I santi che già sono giunti alla presenza di
Dio mantengono con noi legami d’amore e
di comunione”, dice papa Francesco nella
francescane della Sacra Famiglia in
collaborazione con l’Ufficio di pastorale
giovanile e l’Ufficio diocesano vocazioni. Gli
Dio don Tonino Bello e don Quintino Sicuro. Signore e la luce sulla propria vita. Non è sua esortazione “Gaudete et exultate” sulla appuntamenti (uno al mese) si svolgono presso
Un pellegrinaggio che la Provvidenza ha mancata la carità che ha fatto nascere chiamata alla santità. È quella comunione il Cantiere 411, in via Mami a Cesena, dalle
voluto fosse non solo cronologicamente, ma svariate opere, tra le quali la Casa Sollievo dei Santi in cui crediamo e che in quei 18,30 alle 21,30 (con cena condivisa).
soprattutto spiritualmente, una della sofferenza. giorni di pellegrinaggio abbiamo sentito più Gli incontri successivi si terranno il 2 dicembre,
preparazione a vivere la solennità di tutti i Ad Alessano (Lecce), don Tonino Bello, nel forte e presente nella nostra vita. E s’è fatto il 13 gennaio, il 17 febbraio, il 17 marzo, il 14
Santi. venticinquesimo della morte: apostolo della più vivo il desiderio di corrispondere anche aprile e il 19 maggio.
Con la guida del nostro vescovo Douglas, pace e della “convivialità delle differenze”, noi all’amore di Dio. Per info: suor Alessandra, 338 9999187,
nella visita ai luoghi, nell’ascolto delle capace di gesti profetici accompagnati da Ivan Bartoletti Stella iaia-80@libero.it

La Banca di casa tua!


Cesena Giovedì 8 novembre 2018 9

Carta Bianca, approvati i progetti Molto vario il quadro delle opere approvate sul fronte
dell’arredo urbano, per un ammontare di 350mila euro.
collocazione di un gioco ’inclusivo’ (cioè accessibile anche ai bambini
con disabilità) nel parco Cesuola; l’installazione di giochi nel parco
Nell’elenco compaiono alcuni lavori di via Amato; la predisposizione di un’area fitness nel parco
per 28 interventi nei quartieri di sistemazione, compresa l’installazione di nuovi
arredi, nel parco di Serravalle; la riqualificazione della
Ippodromo e di un percorso ginnico nel parco di via Pironi a
Gattolino.
arta Bianca, dalle parole ai fatti. Mentre si è appena conclusa la piazzetta Coop di via Cervese, con l’installazione di Per quanto riguarda la pubblica illuminazione, sulla base delle
C fase di raccolta delle proposte per definire i progetti partecipati da
inserire nel bilancio 2019, comincia il percorso di realizzazione di 28
giochi; la predisposizione delle opere edili e la
successiva posa di una casetta con servizi igienici
proposte presentate dai cittadini, si metterà mano a 14 impianti, per
un totale di 85 nuovi punti luce, distribuiti in varie parti della città e
dei progetti scaturiti dall’edizione di Carta Bianca dello scorso anno. nell’area ortiva del quartiere Cesuola; l’installazione di delle frazioni.
Nei giorni scorsi la Giunta comunale ha approvato i progetti definitivi attrezzature ludiche ed arredi per la riqualificazione Per la realizzazione di tutti questi impianti si seguiranno i criteri di
di due pacchetti di intervento - uno relativo all’arredo urbano, l’altro del piazzale Conad in via Marino Moretti massimo contenimento energetico, prevedendo, fra l’altro, il ricorso
all’illuminazione pubblica - per un importo complessivo di 770mila a Case Finali; la manutenzione del monumento e dei alla tecnologia Led e il controllo dell’attenuazione di potenza nelle
euro. bagni pubblici nella piazza del Libro di San Carlo; la ore notturne.

La notizia è stata confermata nei giorni scorsi dall’assessore


regionale alla Sanità Venturi. Vi troveranno spazio,
sempre lungo la Gronda-Bretella in zona Villachiaviche,
anche il Laboratorio unico e i magazzini per farmaci

Nuovo ospedale in città


Approvato il finanziamento
Salvo imprevisti, il cantiere del nuovo
I
fondi per la costruzione del nuovo
ospedale di Cesena arriveranno da Roma: ospedale (75mila metri quadrati
il finanziamento dell’intera opera è stato
approvato dalla conferenza Stato-Regioni. di costruzione all'interno di un’area
L’annuncio è stato dato a Pievesestina, la di 220mila metri quadrati)
settimana scorsa, dall’assessore regionale
alla Sanità Sergio Venturi nel corso di un potrebbe partire già alla fine del 2019
convegno sul Sistema sanitario nazionale. o all’inizio del 2020
Al tempo! Ma il finanziamento non era già
stato ratificato, e annunciato in pompa magna, da Regione (100 milioni di euro con delibera del gennaio 3,45 milioni di euro per l’affitto delle strutture.
nell’estate scorsa? In realtà, come scrivemmo su queste scorso) e Ausl Romagna (56 milioni di euro messi a L’annuncio del finanziamento ha riscosso il plauso di
colonne a metà luglio: "I documenti sono stati bilancio a giugno) potranno essere utilizzati per altri associazioni di categoria e sindacati, anche se questi
approvati, le risorse ci sono, se poi arrivassero pure dei interventi di potenziamento della sanità romagnola. ultimi si dicono preoccupati per i problemi odierni dei
fondi dallo Stato sarebbe la ciliegina sulla torta. Ma il Oppure niente, perché nel caso di un ripensamento del lavoratori, che operano con organici ridotti. Su questo
dolce del nuovo ospedale di Cesena, ciliegina o meno, è Governo resteranno comunque disponibili i fondi locali. fronte la Regione ha promesso nuove assunzioni di
ormai in forno e pronto per la lunga lievitazione I prossimi passi verso il nuovo Bufalini saranno la personale sanitario, oltre a quelle già attuate nei mesi
burocratica". valutazione di sostenibilità ambientale e, in seguito, scorsi per ridurre le liste di attesa.
Di passaggi burocratici ce ne sono ancora diversi, ma il l’accordo territoriale tra Comune, Provincia, Regione e L’annuncio dei fondi statali per il nuovo ospedale non è
sindaco di Cesena Paolo Lucchi confida di completare Ausl, passo necessario per arrivare al progetto definitivo. comunque l’unica notizia di rilievo per la sanità
questa fase entro la fine dell’anno, per avviare poi la Salvo imprevisti, il cantiere del nuovo ospedale (75mila cesenate. Cominceranno presto, infatti, i lavori di
progettazione vera e propria dell’opera con un concorso metri quadrati di costruzione all’interno di un’area di potenziamento del pronto soccorso dell’attuale Bufalini,
aperto ad architetti di fama mondiale. Se non ci saranno 220mila metri quadrati) potrebbe partire già alla fine del annunciati anni fa e bloccati a lungo da un ricorso
intoppi, il nuovo ospedale potrebbe aprire le sue porte a 2019 o all’inizio del 2020. giudiziario. Si tratta di opere per 2,5 milioni di euro, da
Villa Chiaviche nel 2025 (e già si tratta di un anno in più Di fronte al nuovo ospedale, sempre lungo la Gronda- completare in 18 mesi, che aumenteranno la
rispetto alle ipotesi di appena quattro mesi fa). Bretella, troveranno posto anche il Laboratorio unico e i funzionalità degli spazi di emergenza dell’ospedale. Una
Ma cosa cambia, dunque, con questi finanziamenti magazzini per farmaci, oggi ospitati a Pievesestina. risposta indiretta a chi teme un peggioramento
statali? Semplice: tutto e niente. Tutto, perché con il Operazione, questa, che libererà risorse importanti dato dell’ospedale di oggi in attesa di quello di domani.
finanziamento statale i fondi già destinati a quest’opera che a Pievesestina l’Ausl Romagna paga ogni anno ben MiB
Cesena Giovedì 8 novembre 2018 11

Padre Edmond e padre Joseph parroci a San Giorgio-Bagnile Due padri tanzaniani | A Santa Maria della Speranza
gnile e Calabrina. Saranno in aiuto anche alle
parrocchie di Pioppa e Gattolino.
La parrocchia è stata brevemente presentata
da Daniele Giulianini nelle realtà più signifi-
cative della Caritas, della scuola materna ‘Don
Vaenti’, del coro e della casa di accoglienza per
migranti della Papa Giovanni “collocata prov-
videnzialmente nella canonica di Bagnile. Per
la prima volta nella storia della nostra comuni-
tà - ha proseguito Giulianini - oggi vi fanno in-
gresso due sacerdoti che sono anche padri

“L
e mie prime parole sono di ringrazia- francescani. Si tratta di un evento unico reso
mento. A Dio per averci fatto incon- ancora più significativo dal fatto che essi ven-
trare, Lui che unisce nella santità e ci fa gono da quella terra d’Africa, già, e anche tut-
crescere. Al vescovo Douglas che mi ha accolto e tora, luogo di missione, segnato spesso dal
ora mi consegna con fiducia a questa comunità. martirio. Quel lontano continente oggi ci FOTO
A voi che mi avete accolto con favore. Acco- invia due suoi figli. È un invito ad aprire il no- STEFANO ANGELI
gliendoci a vicenda e collaborando con fiducia stro cuore e la nostra mente alla totalità della
cammineremo insieme sulla via che ci fa cresce- Chiesa”. CON GRANDE GIOIA LA COMUNITÀ PARROCCHIALE DI SANTA MARIA DELLA SPERANZA HA ACCOLTO, DU-
re nella santità”. Queste le prime parole che pa- Il vescovo Douglas ha rivolto un ringraziamen- RANTE LA CELEBRAZIONE PRESIEDUTA DAL VESCOVO DOUGLAS NEL POMERIGGIO DI GIOVEDÌ 1 NO-
dre Edmund Kasong ha rivolto alla comunità di to a don Rafael Rojas Villamizar, che negli ultimi VEMBRE, I NUOVI PARROCI DON EUGENIO C. NCHIMBI E DON GREGORIO S. MKHOTYA, sacerdoti
San Giorgio-Bagnile. Giovedì 1 novembre la ce- anni è stato parroco a San Giorgio-Bagnile e che tanzaniani della Congregazione dei missionari del Preziosissimo Sangue. Don Eugenio e don Gregorio in que-
lebrazione d’ingresso è stata presieduta dal ve- ora è collaboratore pastorale al Santuario di San sti mesi vivranno nella comunità dei missionari del Preziosissimo Sangue che anima il Santuario dell’Addo-
scovo Douglas. Padre Edmond, frate originario Vicinio, a Sarsina. “Preghiamo insieme per lui lorata (chiesa dei Servi), in centro storico a Cesena. La parrocchia di Santa Maria della Speranza nel
del Congo, dopo alcuni anni trascorsi a San- perché il suo nuovo ’campo’ sia disseminato con settembre scorso, in occasione della festa parrocchiale, ha salutato don Gian Piero Teodorani, che ha gui-
t’Egidio, ora, insieme a padre Joseph, è chiama- impegno e zelo, come ha sempre fatto”. dato la parrocchia dal 1988 fino ai mesi scorsi. Da settembre l’amministratore parrocchiale è stato don
to alla guida delle parrocchie di San Giorgio-Ba- Sabrina Lucchi Paolo Pasolini.

Prossimo sindaco? In breve


La candidatura di Spinelli ■ Nuove povertà
Convegno
al Palazzo del Ridotto
Q
uando finirà la fase di elaborazione, trattative e ricerca di STEFANO
alleanze nel centrodestra cittadino? “Per me potrebbe SPINELLI,
“Non balconate”, questo l’invito agli
finire anche oggi”, risponde con un sorriso Stefano AVVOCATO,
È CONSIGLIERE amministratori e alle forze politiche rivolto da
Spinelli, consigliere comunale di Libera Cesena che ha dato la papa Francesco in occasione della sua storica
COMUNALE
sua disponibilità a candidarsi a primo cittadino. DI LIBERA CESENA visita a Cesena del primo ottobre 2017. Questa
Il suo passo avanti segue quello del collega di banco Marco sollecitazione è stata raccolta dal Partito
Casali (Forza Italia), Repubblicano di Cesena che, anticipando di tre
scuotendo un fronte che ha giorni la seconda Giornata Mondiale dei Poveri,
perso per strada i Popolari realtà civiche”. Il riferimento di Spinelli e Casali “nomi diretta”. giovedì 15 novembre alle 20,30 al Palazzo del
dell’ex candidato sindaco ai civici è a chi: “si è affermato buoni per la squadra”, senza I valori etici possono essere un Ridotto promuove il convegno: “Le nuove
Gilberto Zoffoli e i con interventi molto concreti: sciogliere le sue riserve sul efficace collante tra le forze di povertà, il welfare comunale. Sostegno ai nuovi
repubblicani, con la da Cesena Futura a Romagna candidato sindaco. centrodestra? “Quando si parla di poveri in un contesto che accolga e non escluda”.
possibilità però di imbarcare Opera, passando per il Alcuni punti saranno decisivi principi non negoziabili - rileva “Vista l’importanza del tema, invitiamo tutti a
nuovi compagni Crocevia, il comitato Piazza nel definire le alleanze: “Serve Spinelli - la Lega è quella più portare il proprio contributo – dice Romano
nell’avventura elettorale. della Libertà e il comitato un modo diverso di governare. intenzionata a portare avanti Fabbri, segretario comunale del Pri -. Il tema
Nodo centrale dell’attuale fase Borello. Naturalmente L’alternanza è un elemento queste istanze. Ci sono posizioni potrebbe unire laici e credenti nel tentare una
è l’apertura alla Lega: “I primi bisogna cercare l’accordo su importante della democrazia. magari non condivisibili, ma sui soluzione al problema, in modo che contempli
riferimenti per ricostruire il programmi concreti, più che Bisogna partire da un vero valori dovrebbe esserci dignità e giustizia”.
centrodestra sono i partiti e sui massimi sistemi”. ascolto dei cittadini, per poi un’attenzione, quanto meno per
alle amministrative non Il segretario della Lega prendere decisioni. Non un non peggiorare la situazione
possiamo prescindere da un
dialogo con la Lega, oltre a
Romagna Jacopo Morrone al
momento ha giudicato quelli
ascolto di facciata, come Carta
bianca, né una democrazia
attuale”.
MiB
■ Festa di San Martino
Rappresentazione
a Villachiaviche
Il Conad ospite al Rotary: competitor hanno perso quote di mercato noi siamo
cresciuti. La nostra forza risiede nella diffusione dei punti
Sabato 10 novembre nella parrocchia di
Villachiaviche si terrà la festa di San Martino.
vendita, nella qualità dei prodotti, nella professionalità
“Non temiamo i discount” dei soci, nella competitività dei prezzi. “Persone oltre le
cose” recita uno dei nostri spot televisivi e infatti per noi
Alle 15 tutte le classi del catechismo
parteciperanno a una breve rappresentazione
del gesto di carità che San Martino, soldato, fece
ei giorni scorsi, al Rotary di Cesena, Luca Panzavolta le persone sono il nostro bene più prezioso. Per Conad è
N (nella foto) ha affermato che “la Conad non teme i
discount. Questo un passaggio dell’intervento
fondamentale che chi viene nei nostri punti vendita
voglia ritornare creando un legame di fiducia. Investiamo
nei confronti di un povero donandogli metà del
proprio mantello. Dalle 16 i bambini potranno
cavalcare alcuni somarelli e un alpaca. Alle 20,30
dell’amministratore delegato di Cia-Conad che copre i tante risorse per offrire ai nostri clienti risposte si terrà la tombola di San Martino con castagne
territori di Romagna, Marche, Veneto e Friuli Venezia adeguate alle loro esigenze di consumo come, ad dolci e cagnina. Premi in palio: salumi
Giulia, alla conviviale del sodalizio cesenate presieduto da esempio, l’ampliamento in atto del centro commerciale provenienti dalla collina di Sarsina.
Ester Castagnoli svoltasi presso “Quel castello di Diegaro”. Montefiore che, oltre ad allargare gli spazi, li abbellisce e
“Negli ultimi anni - ha detto Panzavolta - mentre i nostri li rende ancora più funzionali”.

Alcol e gioco d’azzardo patologie.


Per quanto riguarda gli alcolisti, si contano
207 nuovi ingressi, mentre 62 sono coloro
che sono ricaduti nel vizio di bere. “Gli
oggi l’eroina, legata a fragilità familiari e
psicologica dei giovanissimi che
incontriamo”. Ne sono una conferma, a
livello nazionale, i recenti casi di cronaca

Giovanissimi in aumento alcolisti che si rivolgono al Sert crescono


un po’ di anno in anno. Ma attenzione,
non vuol dire che in città siano in
aumento”, precisa Michele Sanza, direttore
del Servizio dipendenze patologiche Ausl
con la tragica morte di Desirée Mariottini
e Pamela Mastropietro.
In aumento anche le persone in cura per
il mal d’azzardo: 23 i nuovi casi su 62.
“Quello che vediamo è la punta
Michele Sanza, direttore del Servizio dipendenze patologiche Ausl della Romagna: della Romagna. dell’iceberg: secondo le statistiche, a
“Una cinquantina degli assistiti del Sert per abuso di droga hanno tra i 15 e i 19 anni. Tra i tossicodipendenti, le sostanze usate Cesena ci sono molti più giocatori
più frequentemente si confermano i patologici di quelli che intercettiamo -
C’è da sottolineare l’aspetto preoccupante con cui si presenta oggi l’eroina, legata a derivati dell’oppio: l’eroina in primis e la conclude il direttore del Sert-. Si tratta di
fragilità familiari e psicologica dei giovani che incontriamo” cocaina, c’è poi una quota residuale di un problema molto radicato nella società,
cannabionidi (hashis e marijuana). Una che riguarda giovani e anziani nelle

I
n aumento alcol e gioco d’azzardo e cinquantina degli assistiti del Sert per diverse tipologie di gioco. I più giovani
giovanissimi che abusano di droga. È la abuso di droga hanno tra i 15 e i 19 anni e giocano online, gli adulti alle slot
fotografia degli assistiti del Sert, il ci sono anche due under 15. “L’eroina non machine e scommesse, mentre gli anziani
Servizio dipendenze patologiche di è mai andata via, ha avuto dei momenti in prediligono i ’gratta e vinci’ e il lotto.
Cesena. Nel 2017, in totale sono stati 1.303 cui l’uso è aumentato e altri in cui si è Molti di loro non si fanno curare perché
gli utenti (più 79 rispetto l’anno stabilizzato - evidenzia Sanza -. È invece non sono consapevoli della propria
precedente), così suddivisi: 686 calata l’attenzione della comunità su patologia o non trovano la motivazione
tossicodipendenti con un’età media di 38 questo fenomeno, in quanto i per chiedere aiuto. La nostra equipe ha
anni, 483 gli alcoldipendenti (45 anni), 62 i tossicodipendenti non rappresentano più già aiutato molte persone a uscire da
giocatori d’azzardo (45 anni), 50 i tabagisti un’evidenza sociale. Ma c’è da sottolineare questo incubo”.
(quasi 55 anni) e 22 gli affetti da altre l’aspetto preoccupante con cui si presenta Francesca Siroli
12 Giovedì 8 novembre 2018 Cesenatico

In città si respira IL PORTO CANALE NEL PERIODO NATALIZIO


(FOTO ARCHIVIO) Agenda digitale
Un’app per segnalare
aria di Natale i disservizi al Comune
uova tappa nell’agenda digitale del

L’
assessorato al Turismo del Comune di
Cesenatico ha pubblicato nei giorni scorsi
l’anteprima del calendario degli eventi natalizi
N Comune di Cesenatico. Dopo il sito
web istituzionale, rinnovato a fine
ottobre, arriva l’app “Comuni-Chiamo”.
che vanno dal 2 dicembre 2018 al 13 gennaio 2019. La piattaforma è pensata per rendere
Domenica 2 dicembre, prima dell’inaugurazione più veloce ed efficiente la risoluzione dei disservizi della città,
dell’immancabile presepe della Marineria (realizzato facilitando la comunicazione tra cittadini e Amministrazione.
dal Comune con il sostegno di Gesturist) e “Dal lampione rotto al cassonetto da svuotare. Fai conoscere al
dell’accensione dell’albero di Natale in piazza Pisacane tuo Comune cosa c’è che non va”. È questo il motto
realizzato da Rilegno, è previsto il concerto del coro L’assessore al Turismo Gaia Morara fa sapere dell’applicazione scaricabile gratuitamente sul proprio
“Werevolution” composto da 30 elementi e strumentisti. che “in attesa degli esiti del bando, anche smarthphone (Ios e Android) o raggiungibile da pc all’indirizzo
Ogni fine settimana, per tutto il periodo delle festività, piazza Costa sarà oggetto di concentrazione https://comuni-chiamo.com/@cesenatico.
nel centro storico, illuminato e addobbato a festa, per realizzare un elemento di attrazione (pista Una volta inserite nel portale, le segnalazioni di cittadini e turisti
verranno organizzati i tradizionali mercatini di Natale, ghiacciata di pattinaggio e annesso villaggio vengono elaborate dalla piattaforma che attribuisce loro un grado
concertini, eventi di intrattenimento, incontri di con casette di Natale, ndr) che allungherà la di priorità, permettendo al Comune - almeno sulla carta - di
narrazione e laboratori didattici per bambini, ludoteca passeggiata dal centro alla zona commerciale risparmiare tempo e risorse. L’Amministrazione di Cesenatico fa
con i giochi in legno di una volta e alcuni momenti di di viale Carducci”. Per Morara “la volontà sapere che “Comuni-Chiamo” è presente in circa cento comuni
animazione itinerante a cura di Cardinali eventi di dell’Amministrazione è quella di puntare sul italiani e ha già permesso di risolvere oltre 130mila problemi.
Padova. Confermati lo spettacolo di Capodanno sul Natale come momento cruciale per una “Miglioriamo e rendiamo più moderni i servizi offerti”, commenta
Porto canale, quest’anno con Radio Bruno e i Moka promozione di Cesenatico che vada a il sindaco Matteo Gozzoli. Un po’ a discapito del rapporto umano
Club, e i canti dei pasquaroli del territorio che si riflettersi sul resto dell’anno, rendendo la fra cittadini e uffici comunali.
esibiranno in piazza Ciceruacchio il 6 gennaio sotto cittadina sempre più appetibile e Mv
l’egida dell’associazione “Romagna col cuore”. concorrenziale”.

❚❚ Naufràgi 2018-2019
IL SIPARIO DIPINTO DEL TEATRO COMUNALE DI CESENATICO
(FOTO MEMASTUDIO)
4 novembre

Teatro comunale
Grandi nomi
per la stagione Il soldato Emilio Riciputi
“torna” a Cesenatico
T
orna “Naufràgi”, la rassegna d’autore al za, per far maturare una riflessione”. Il 16 febbraio la giovane attrice Giulia Pont
teatro Comunale di Cesenatico, in viale Primo appuntamento sabato 17 novembre presenterà l’ironico “Ti lascio perché ho fini- n 4 novembre dal sapore speciale a
Mazzini 10. Il programma è a cura del-
l’associazione Mikrà e di quotidianacom con
alle 21 quando Maria Pia Timo presenterà il
suo “Doppio brodo show” su vizi e virtù del-
to l’ossitocina” con la regia di Francesca Lo
Bue. Appuntamento successivo il sabato 2
U Cesenatico. Dopo la Messa celebrata a
Villalta in ricordo dei caduti di tutte le guerre,
il contributo del Comune di Cesenatico. le donne. Sabato 29 dicembre sarà la volta marzo alle 21 con “Vedrai, vedrai”, uno spet- gli amministratori comunali hanno consegnato
“Naufràgi”, al suo secondo anno, inaugura a dello spettacolo comico di Marco Dondarini tacolo dedicato alle donne. Sul palco tre at- ai familiari la piastrina di riconoscimento del
novembre e si conclude ad aprile, preveden- e Davide Dalfiume “Insieme per sbaglio”. Da trici - Tanja Horstmann, Angela Pezzi, Maria soldato Emilio Riciputi, originario di Bagnarola
do sette appuntamenti serali. “Abbiamo in- non perdere giovedì 17 gennaio il monologo Regosa - insieme contro la violenza di gene- e disperso in Russia durante il Primo conflitto
tercettato - spiegano i curatori - artisti che di Simone Cristicchi “Li romani in Russia”, re. Una produzione Teatro Due Mondi col so- mondiale. Dal sindaco Matteo Gozzoli il “grazie
meglio esprimono una sollecitazione al cam- tratto dall’omonimo poema in versi di Elia stegno della Regione e di Fnp Emilia Roma- all’Associazione nazionale alpini, gruppo di
biamento, che meglio svelano i falsi ideali e ci Marcelli sull’orrore della guerra. gna. L’ultimo appuntamento sarà sabato 6 Abbiategrasso, che ci ha messo al corrente del
riportano una visione più autentica di ciò che Sabato 26 gennaio sarà la volta di “Monopo- aprile quando il comico bolognese Vito por- ritrovamento dandoci l’opportunità di
siamo, anche ridicolizzandoci. Questo è spes- lista”, un progetto di quotidianacom con Ro- terà a Cesenatico le sue “Storie della bassa”. ricongiungere, simbolicamente, il soldato
so l’unico modo per strapparci all’indifferen- berto Scappin e Paola Vannoni. Per informazioni: 349 5384058. disperso alla sua famiglia dopo tanti anni”.
Valle del Rubicone Giovedì 8 novembre 2018 13

Gatteo Savignano Gambettola Gambettola


Una donazione Filopatridi Una serata dedicata
in ricordo di Ceccarelli Un convegno al giornalista
sulla Grande guerra Stefano Zazzaroni
U
na donazione in
occasione del centenario PIPPOFOTO
della nascita dello entenario della fine della na serata in ricordo del giornalista
storico maestro Giuseppe “Pino” Ceccarelli, nato a Gatteo il 15
novembre 1918. Nei giorni scorsi il figlio Claudio Ceccarelli ha
C Grande guerra. Alla Rubiconia
Accademia dei Filopatridi di
U Stefano Zazzaroni, a 20 anni dalla
morte. Si svolgerà a Gambettola venerdì
espresso la volontà di donare all’Amministrazione comunale
di Gatteo la somma di 1.500 euro da destinare alla biblioteca
Savignano sul Rubicone si terrà,
domenica 18 novembre alle 10, un
9 novembre dalle 20,30 nella sala
conferenze del centro Fellini. L’iniziativa
Centro Ravaldini
comunale intitolata al padre. Per volontà del donatore, la convegno dal titolo “Un secolo dalla è organizzata dal giornalista Giorgio Nuove cariche sociali
somma sarà impiegata “per l’acquisto di beni destinati a conclusione della Prima guerra Magnani e dalla poetessa Caterina
essere utilizzati direttamente dalla cittadinanza, quali mondiale”. Interverranno il generale Tisselli con il patrocinio del Comune. La l Consiglio del centro sociale
patrimonio librario e audiovisivi”. Nell’accettare la donazione
la Giunta comunale ha voluto “esprimere al signor Claudio
Vincenzo Ruggero Manca e il
presidente dell’Associazione
serata prevede proiezione di foto,
lettura di poesie e testimonianze.
Iha“Antonio Ravaldini” di Gambettola
approvato nei giorni scorsi le
Ceccarelli la gratitudine dell’Amministrazione e dell’intera bancaria italiana (Abi) Antonio Persona riservata e mite, Zazzaroni nuove cariche sociali. Nel segno della
cittadinanza per il generoso gesto”. Patuelli, accademici d’onore. Il nacque a Bologna l’1 febbraio 1951 e continuità alla presidenza è stato
In occasione del centenario della nascita di Giuseppe primo parlerà di “Francesco Baracca morì a Gambettola (dove viveva dal riconfermato Paolo Pirini (nella
Ceccarelli prosegue fino al prossimo 17 novembre la mostra (1888-1918) e la gestione 1993) l’8 novembre 1998 a 47 anni, per i foto). Vice presidenti Stefano Pistoni
“Pino Ceccarelli: un maestro e il suo paese” allestita presso la umanitaria della guerra”, il secondo postumi di un incidente stradale che lo e Piero Bellettini (vicario); tesoriere
biblioteca comunale (foto). Esposti documenti e fotografie de “L’eredità della Prima guerra vide sfortunata vittima, quando stava Franco Del Vecchio; segretario
dall’archivio di famiglia che raccontano l’uomo, il poeta, la mondiale”. Il coro lirico “Alessandro attraversando la strada sulle strisce Vincenzo D’Altri.
vocazione per l’insegnamento, l’impegno in politica (nelle fila Bonci” di Cesena, diretto da Ilaria pedonali in via Pascucci. Come Nell’occasione è stato deciso che,
della Dc) e il senso di appartenenza alla comunità. Ceccarelli e con accompagnamento giornalista, lavorò per il Resto del dopo ogni Consiglio direttivo, sarà
Mv pianistico di Davide Magnani, aprirà Carlino edizione di Bologna, il Corriere pubblicato in bacheca un resoconto
e concluderà il convegno. Romagna e il Ponte di Rimini (Ps). dei provvedimenti adottati. (Ps)

Nuova stagione al via l’8 novembre INTERNO DEL TEATRO PETRELLA


(FOTO ARCHIVIO)
Cultura e spettacoli
■ Gambettola
Petrella di Longiano Il Comunale alza il sipario

I “Raccolti” del teatro


l via la stagione 2018-2019 del teatro L’assessore alla cultura:
A Petrella di Longiano. “Raccolti” è il
tema portante scelto dai bolognesi
di Cronopios che gestiscono il rinomato
“Investiti 42mila euro
per il cartellone
FOTO LASTRUCCI
luogo di cultura longianese. Si alza il sipario al teatro Comunale di
“Raccolti - hanno spiegato Roberto Alessi e 25mila euro Gambettola. Gli appuntamenti in cartellone sono
e Giuseppe Mariani di Cronopios - per la manutenzione” 23, con alcune anteprime, spettacoli di musica,
perché dopo quattro anni di gestione prosa, danza e giornate dedicate al teatro
stiamo raccogliendo buoni risultati, ma scuola. La direzione artistica è a cura del Teatro
anche perché il teatro è, per definizione, Queens”. Massironi che il prossimo 2 marzo del Drago - Famiglia d’arte Monticelli, che dal
un luogo inclusivo di accoglienza, Seconda anteprima, dedicata ai 40 anni presenterà con Nicoletta Fabbri “La 2015 sta lavorando per dare una sua identità al
ospitalità e condivisione”. L’immagine della legge Basaglia, è prevista la sera del somma di due”. piccolo teatro in stile Liberty di Gambettola.
scelta (dalla fondazione “Tito Balestra”) 20 e del 21 dicembre con “Al dutåur di A completare il cartellone, spettacoli La stagione partirà sabato 17 novembre con
per rappresentare il tema del cartellone è mât”, una riscrittura in dialetto bolognese musicali, teatro per ragazzi e danza. l’inaugurazione della mostra fotografica
una piccola arca realizzata dall’artista della commedia “Il medico dei pazzi”, di Quest’ultima con tre date (il 16 marzo, il 6 permanente sull’attività del teatro a cura di Carlo
forlivese Massimo Sansavini con reperti Eduardo Scarpetta. Sarà interpretata dal aprile e il 4 maggio 2019), presentate Lastrucci (sopra, una delle foto) e il concerto
dei barconi dei migranti trovati sulle comico Vito insieme agli attori della nell’ambito di “E’ bal”, progetto di Ater, in dell’Orchestrona della Scuola di musica popolare
spiagge di Lampedusa. “Compagnia arte e salute”, la onlus collaborazione con L’arboreto - Teatro di Forlimpopoli diretta da Davide Castiglia. La
La stagione teatrale prenderà il via bolognese che, operando con il dimora di Mondaino (Rimini). serata sarà a offerta libera.
giovedì 8 novembre alle 21 con una serata Dipartimento di Salute mentale dell’Ausl “Per la stagione - ha fatto sapere Fra gli appuntamenti da non perdere, l’omaggio
di presentazione, a ingresso libero, di Bologna, è riuscita a inserire la pratica l’assessore alla cultura Attilio Maroni - il a Fabrizio De Andrè nel ventennale della morte
durante la quale suonerà Mimmo teatrale nei percorsi di riabilitazione Comune ha stanziato un contributo di con il concerto “Non al denaro né all’amore né al
Epifani, virtuoso del mandolino. psichiatrica. 42mila euro a cui si è aggiunto un cielo” degli Artenovecento e le letture di Ilario
Tre le grandi produzioni di teatro stabile Infine, “Sei”, adattamento di Spiro investimento di 25mila euro per Sirri in programma sabato 12 gennaio 2019.
in anteprima nazionale quest’anno al Scimone dell’opera teatrale “Sei interventi di manutenzione al teatro, fra David Riondino presenterà le sue canta-cronache
Petrella. Si parte con “Queen Lear”, un personaggi in cerca d’autore” di cui il rifacimento degli infissi esterni. “Triglie, principesse, tronisti e alpini” sui primi
adattamento musicale sui generis del “Re Pirandello in programma il 24 gennaio Guardando al futuro, in primavera uscirà anni del Terzo millennio il 23 febbraio. In onore
Lear” di Shakespeare. Sarà presentato 2019. il nuovo bando per la gestione del di tutte le donne, l’8 marzo sarà la volta della
sabato 24 novembre alle 21 dal Teatro Il Petrella si conferma “casa di ospitalità Petrella. Avrà durata non più annuale ma comica Maria Pia Timo con il suo “Doppio brodo
Metastasio di Prato e dal Teatro Carcano e per artisti” con alcune residenze quadriennale”. show”. Sabato 30 marzo il mattatore Roberto
avrà come protagoniste le “Nina’s Drag artistiche come quella di Marina Matteo Venturi Mercadini presenterà il suo “Orlando Furioso”. A
chiudere il cartellone delle serali il 25 aprile sarà
lo spettacolo “Promemoria” con Lorenzo
Dono dell’artista Sansavini alla fondazione Balestra Bartolini e Giacomo Toni dedicato alla
Liberazione d’Italia.
In cartellone anche tre appuntamenti dedicati
na libellula dai colori sgargianti in dono alla Lampedusa, trasformandolo in opere che
U fondazione “Tito Balestra” di Longiano. A margine
della presentazione alla stampa della nuova stagione
raccontano i singoli naufragi.
“Sono circa venti, fra disegni e sculture, le libellule
alla musica jazz (il 14 febbraio, il 21 marzo e l’11
aprile) e cinque pomeridiani rivolti alle famiglie.
Fra questi ultimi il 19 gennaio è prevista “Mars
del “Petrella”, l’artista forlivese Massimo Sansavini ha che abbiamo raccolto in questi anni - fa sapere Kids”, prima opera coreografica per bambini del
donato una sua interpretazione dell’insetto a Flaminio Balestra -. È ormai abitudine che gli autori che pluripremiato coreografo Nicola Galli. Si tratta
Balestra, direttore della fondazione che ha ospitato nei vengono ospitati in occasione della rassegna del primo appuntamento della rassegna “E’ Bal -
mesi scorsi la mostra itinerante “Touroperator” di culturale “Le ali della libellula” lascino una loro Palcoscenici romagnoli per la danza
Sansavini. Per le sue opere, l’artista forlivese - unico libellula come gesto di ringraziamento per contemporanea”, un progetto di Ater - Circuito
autorizzato dal Tribunale a farlo - aveva prelevato l’ospitalità. Stiamo pensando di allestire una mostra regionale multidisciplinare, in collaborazione
legname dagli scafi del “cimitero delle barche” di ad hoc con tutte le libellule ricevute finora”. con L’arboreto - Teatro dimora di Mondaino
(Rimini).

via Kennedy, 30
47035 Gambettola (Fc)
Tel. e fax 0547 58625
promoinfissi@gmail.com
www.promoinfissi.ifortinfissi.it
14 Giovedì 8 novembre 2018 Valle del Savio

In breve Domenica 10 novembre la commemorazione a San Piero in Bagno


■ Credito
lettura di testimonianze con Milena
cooperativo Crociani, l’intervento di Marco Musmeci
della Soprintendenza, la presentazione e
Nuova sede per la filiale la visita della mostra foto-documentaria
curata dall’associazione Il Faro di
di Sarsina Corzano.
Trasloco e Da lunedì 12 novembre verrà allestita la
restyling mostra nell’atrio del palazzo comunale.
della filiale A San Piero in Bagno, si legge in una
di Sarsina ricognizione pubblicata sul sito
per il Credito dell’Istituto nazionale geologico e di
Cooperativo vulcanologia, “il terremoto del 10
Romagnolo novembre danneggiò gravemente gli
che nella edifici, molti dei quali subirono crolli
centralissima interni, la morte di una persona (in realtà
Piazza Tito vi furono anche altri decessi nelle
Maccio
Plauto, si è
trasferita presso nuovi locali al civico 48: design
Il terremoto del ‘18 campagne circostanti, ndr) e il ferimento
di poche altre. Le case totalmente
inabitabili furono 150; altre dieci erano
abitabili solo al pianterreno, due non

“Salvi grazie alla banda”


gradevole e comodità rendono i nuovi spazi al
passo con le esigenze di praticità, riservatezza e avevano subito danni”.
sicurezzai. L’area con Atm evoluto consente di Le vittime a San Piero non furono tante,
svolgere le operazioni in autonomia e oltre così ricorda la memoria collettiva, perché
l’orario di apertura della filiale che rimane quel giorno, poco dopo le 16, gran parte
invariato. Il servizio di cassa è disponibile tutte della gente era in piazza ad ascoltare la

I
le mattine, dal lunedì al sabato, dalle 8,20 alle l terremoto del 10 novembre 1918 contribuì a provocare nuovi crolli in quel banda, per festeggiare la fine della guerra.
13,20; il personale è disponibile per i servizi viene ancor oggi ricordato, nella poco che era rimasto. La mostra foto-documentaria raccoglie
consulenziali fino alle 13,20. memoria delle famiglie A ricordo di questo evento a San Piero in foto e documentazione dell’epoca, con
dell’Appennino, come un evento di Bagno Acli Altra Terra, Faro di Corzano e cronache da registri parrocchiali, articoli

■ San Martino
drammatica distruzione. Anche se le Amministrazione comunale con la del Resto del Carlino, pannelli curati dalla
vittime della scossa furono relativamente collaborazione di altre associazioni e Soprintendenza. Una testimonianza
poco numerose, quasi tutte le abitazioni della stessa Soprintendenza archeologia, speciale, inoltre, quella che si legge nella
In festa con gli Alpini divennero inabitabili e i paesi belle arti e paesaggio di Ravenna cartolina postale con il racconto
Domenica 11 novembre si festeggia San Martino semidistrutti. Le sofferenze della guerra organizzano alcune iniziative. dell’accaduto da parte di suor Crocifissa,
e a Mercato Saraceno il Gruppo alpini organizza appena terminata si unirono all’arrivo Sabato 10 novembre alle 15 in piazza cartolina messa a disposizione
la “Festa di San Martino con gli alpini” dalle dell’epidemia della cosiddetta “spagnola”, Allende la commemorazione, con il dall’appassionato di ricordi storici
14,30 in piazza Mazzini. al terremoto del 1918, seguito il 29 giugno saluto del sindaco Marco Baccini, Stefano Valbruzzi.
Caldarroste, piadina fritta e vino per far festa del 1919 da un’ulteriore scossa che l’esibizione della banda Santa Cecilia, la Alberto Merendi
all’aperto e raccogliere fondi per le scuole.

Corneto diVerghereto Mercato Saraceno San Martino in Appozzo Mercato Saraceno


Libri e film Parrocchia in festa La Pro loco
insieme elegge
a Palazzo Dolcini e concerto di campane il nuovo Consiglio
re domeniche con “lo schermo iprendono, dopo un mese di pausa, i momenti di ritrovo e artedì 13 novembre la Pro
T sul leggio”, a Palazzo Dolcini,
con letture da libri e romanzi e
R festa nelle parrocchie della valle del Savio, spostando
l’attenzione, questa settimana, sulla frazione di San Martino in
M loco di Mercato Saraceno si
riunisce in assemblea
immagini tratte dai film che quegli Appozzo, ubicata sul colle che sovrasta Sarsina, che ricorda il straordinaria per la nomina del
stessi volumi hanno ispirato. Si titolare, Martino di Tours. Domenica 11 novembre alle 15 si nuovo Consiglio direttivo.
Messa solenne e funzioni comincia il 18 novembre alle 16
con Ivano Marescotti che legge “Il
terrà la Messa solenne, coi canti popolari per tutta l’assemblea,
celebrata dal parroco don Renato Serra. La Messa sarà in
All’ordine del giorno le
dimissioni volontarie del
per il santo patrono nome della rosa” di Umberto Eco suffragio di don Vittorio Morosi, parroco di San Martino dal Consiglio in carica,
con immagini tratte dal film di 1950 al 2007, morto 11 anni fa nella vigilia della “sua” festa, il l’accoglimento delle candidature
a piccola comunità di Corneto di Verghereto si Jean-Jacques Annaud. Domenica 10 novembre 2007. Terminata l’Eucarestia continuerà l’Agape e le votazioni. L’invito a
L prepara a celebrare la festa del patrono San
Martino di Tours. Corneto è situato sull’erto monte
25 sarà la volta di Vito e dei
racconti di Goscinny e Sempè “Il
fraterna sul sagrato, davanti al falò, dove si potranno gustare
le caldarroste, il vino, la piadina e i dolci preparati dalle
partecipare è rivolto ai soci e
alla cittadinanza per contribuire
sopra il fiume Para, nell’ultimo lembo del Comune piccolo Nicholas e i suoi genitori”, famiglie della piccola parrocchia. La festa sarà allietata dalla attivamente al futuro e al
di Verghereto confinante con quello di Sarsina. immagini tratte dal film di Laurent musica delle due grandi trombe del campanile, prodotte dalla miglioramento
Sabato 10 novembre alle 11 sarà celebrata la Messa Tirard. Il 2 dicembre Isabella “Geloso” nel 1960, rarissimi pezzi d’antiquariato in Italia. dell’associazione. Il voto è
solenne cantata, con la presenza di vari sacerdoti Ragonese interpreta “Io non ho Seguiranno anche vari doppi di campane, dove adulti e bambini riservato ai soci. Durante la
che si trovano ancora, durante la settimana, per paura” di Nicolò Ammaniti con potranno sperimentare come si suonano le campane a corda. serata sarà possibile
celebrare insieme gli uffici per i defunti. Presiederà immagini di Gabriele Salvatores. Al Ogni anno questa è un’occasione per ritrovare le persone sottoscrivere le tessere
la Messa il vescovo Douglas. Alle 15 le funzioni, termine di ogni appuntamento la originarie della parrocchia che, da 500 alla fine degli anni ’40, associative. L’appuntamento è
come qui ancora vengono chiamate, che consistono Pro Loco offrirà un aperitivo. Info: sono rimaste meno di quaranta. presso la sede, in via Garibaldi
nel Rosario col canto delle litanie. ufficio cultura, tel 0547/699716. Daniele Bosi 11 (ex lavatoio) alle 21.

Ponte Giorgi INCONTRI Giancarlo Mazzuca


SFOGLINA PARTY presenta“Noi fratelli”
Giovedì 8 novembre alle 19,30
uomini e donne si sfideranno a suon di mattarello. Sarà

L’
Amministrazione comunale dà il via a una serie di incontri
premiata la miglior sfoglia da un’autorevole giuria. con l’autore che animeranno l’inverno culturale sarsinate.
Cena con ricco buffet e degustazione finale delle tagliatelle Venerdì 9 novembre alle 20,30, al centro culturale, si
tirate dai partecipanti svolgerà la presentazione del libro “Noi fratelli” con l’autore,
l’onorevole Giancarlo Mazzuca, scrittore e giornalista, già direttore
20 euro. Quanto raccolto sarà devoluto ad Arrt del Quotidiano Nazionale e membro del Cda della Rai.
(Associazione romagnola ricerca tumori) Interverranno il vescovo di Cesena-Sarsina Douglas Regattieri, il
sindaco Enrico Cangini, l’assessore Filippo Collinelli; modera la
serata il giornalista Andrea Emmanuele Cappelli. “Noi Fratelli”
Piatti tipici romagnoli, accompa- ripercorre i momenti salienti di un dialogo, spesso interrotto, tra
gnati da pizzichi di novità e voglia di BRUNCH PONTE GIORGI Islam e Cristianesimo. “Crediamo fortemente nella necessità di
scoprire sapori particolari. Pasta domenica 11 e 25 novembre dalle 10 alle 14 proporre ai cittadini appuntamenti culturali sempre aperti al
fatta in casa e dolci scrupolosamente Proposte salate e dolci. dialogo e alla conoscenza - dichiarano il sindaco Cangini e
Proposta celiaca e proposta vegana l’assessore Collinelli -. In un’epoca in cui la verità viene sempre più
secondo le ricette delle nostre nonne minata da fake news e da un utilizzo inappropriato
dell’informazione, crediamo che una proposta culturale con
esperti e studiosi possa essere un’occasione di crescita per ogni
Ristorante Albergo Bar cittadino”. La prefazione al libro è stata scritta da papa Francesco il
47020 Cella di Mercato Saraceno (Fc) quale ha ringraziato l’autore per aver avuto il coraggio di
intraprendere una ricerca così complessa e articolata: “Vi ringrazio
Tel. 0547 96581-96563 - fax 0547 96636 per aver affrontato il tema della fratellanza tra cristiani e
pontegiorgi2004@libero.it Facebook: Pontegiorgi Risto musulmani… siete stati audaci e al tempo stesso realisti”. (Al.me.)
Radici&Futuro Autunno Giovedì 8 novembre 2018 15

STORIE E MITI. La psiche umana è talmente misteriosa che può essere influenzata
senza che ce ne accorgiamo. In realtà il demonio sa dove colpire e quale tasto usare
con la persona che vuole confondere. La stragrande maggioranza dei cosiddetti
guaritori è fatta però di ciarlatani che vogliono solo soldi

L’invidia acuta può trasformare


qualsiasi persona in una strega COLAZIONE TRA LE RIGHE
Racconto: Serena Menghi

P
remessa: se una persona va da un indovino,
ciarlatano o satanista che sia, si pone sempre Foto: Denise Biondi
in una situazione di fragilità e vulnerabilità. Ricetta: Marika Lombardi
Spesso senza rendersene conto dà indicazioni sulle
sue aspettative. Inoltre, i canali della psiche umana
sono talmente misteriosi che dire “io non sono
influenzabile” è impossibile. In realtà il demonio sa Alzarsi di buon’ora, lasciando a letto quello che
dove colpire e quale tasto usare con la persona che eri.
vuole confondere. La stragrande maggioranza degli Pulire bene la zucca e far bollire i pensieri, fin
occultisti-guaritori è fatta di ciarlatani che vogliono quando la mente non sarà abbastanza morbida.
solo soldi. A questo punto, montare insieme le idee, ag-
Nella tradizione popolare restano tuttora operanti giungendo passioni e talenti nascosti.
alcuni scongiuri i quali varrebbero a preservare Mescolare delicatamente la domanda da porsi,
dall’insidia delle arti malefiche. Sia perché la virtù con qualche goccia di quotidiana inquietudine,
insita in essi guasterebbe il sortilegio, sia anche per agevolare il cambiamento.
perché permetterebbe di identificare in maniera Disporre il tutto sulla teglia del presente e infor-
inequivocabile, per nostra fortuna, gli artefici del nare per 15-20 minuti a 180°, cuore già caldo.
demonio. Tali oscuri personaggi si classificano in “chi Sedersi ad ascoltare che cosa succede.
fa” e in “chi guasta”, cioè in chi ha vita solo per Quello che vorresti diventare, inizia a prendere
compiere malefici e in chi, se pur compie maleficio, forma.
può neutralizzare un maleficio altrui con una contro Servire con coraggio.
virtù. Per non parlare di una intermedia categoria
assai temuta in passato dal popolo, la quale compie il
maleficio per sola invidia, trovando appunto
nell’invidia il segreto della sua stessa virtù malefica
che è perciò temporanea e particolarmente Biscotti alla zucca
delimitata: per cui si diceva fra il popolo che l’invidia
acuta provata verso qualunque persona fa diventare
strega la persona che invidia. Lo scongiuro più
caratteristico si esprime secondo la formula che
invoca il re mago Baldassarre che insieme a Gaspare
si ricorda contro il maleficio: “Striga striga Baldissëra preghiera non può essere accolto dalle creature
s’t’si una striga, pessa in tera / Strega strega dannate.
Baldisserra se sei una strega, urina in terra”. Ma se La tradizione ci tramanda anche dell’altro.
s’incontra la strega, bisogna premunirsi della sua Chiunque “all’orate” osasse calcare col piede il
malia accavallando l’indice col pollice in ambo le piede dei celebranti, vedrebbe volgersi le ritorte
mani serrate a pugno e celate alla vista della persona corna del demonio sulle fronti delle malefiche
sospettata. donne. E ancora, basterebbe mettere tre centesimi
Ai sacerdoti poi, la tradizione concede l’esclusiva nell’acquasantiera per essere certi che la porta
virtù di identificare le streghe, e quindi il maligno, della chiesa diventasse invalicabile per le streghe.
senza che abbiano bisogno di ricorrere a concessioni Per la stessa virtù della scopa che vieta il passo,
magiche o a scongiuri. Secondo la tradizione, i quando è distesa sulla soglia della porta di casa.
sacerdoti quando celebrano la Messa, volgendosi Oggi ci fermiamo qui. La prossima settimana, altre
“all’orate fratres”, scorgerebbero diabolici segni sui sconcertanti rivelazioni sull’argomento. Ingredienti per 15 biscotti:
volti delle streghe confuse, perché l’invito alla Diego Angeloni
100 gr di zucca gialla
150 gr di farina 00
40 gr di zucchero di canna
1 uovo
Le cose dei nonni La soluzione a “Le cose dei
nonni” della scorsa settimana, è:
Proverbio 1 cucchiaio di olio di semi di girasole
2 cucchiai di gocce di cioccolato fondente
padela da cus agli arosti (pa- L’ombra de su camen
della per cuocere le castagne ar- l’an fa mai mêl. Procedimento:
rosto): L’ombra del proprio camino non fa Pulire la zucca e bollire fino a quando non sarà
La soluzione esatta è stata data mai male. morbida.
per prima da Adriana Baldoni: La mia non è la perfidia di chi vuol gi- Nel frattempo montare con le fruste elettriche
vince il libro “Te lo do io il bar- rare il coltello nella piaga. Quanti di l’uovo e lo zucchero, unire la farina e l’olio. Ag-
bone” da ritirare in redazione, via voi saranno rimasti in fila per ore in giungere le gocce di cioccolata e mescolare deli-
don Minzoni 47, Cesena. autostrada nell’ultimo ponte dei catamente.
Tra i partecipanti che hanno dato Santi? Quanti improperi nel ristretto Scolare la zucca, schiacciarla con una forchetta e
la soluzione esatta, è stata sorteg- abitacolo della propria auto mentre si unirla al composto.
I nostri lettori sono invitati a indovinare procedeva a passo d’uomo! La tradi-
l’oggetto della memoria. Che cosa è? giata Alice Ravaglia. Se l’impasto risulta troppo liquido aggiungere
Vince un vassoio di 10 bomboloni zione, che ha i piedi per terra, ci ri- uno o due cucchiai di farina.
La soluzione, rigorosamente in dialetto, corda quanti problemi si possono
della tradizione Disporre su una teglia da forno una cucchiaiata
va comunicata alla redazione risparmiare restando nelle vicinanze
da ritirare presso la pasticceria di impasto e stenderla leggermente aiutandosi
(redazione@corrierecesenate.it, del camino di casa. Per non parlare
“Caffè le millevoglie”, con il cucchiaio.
tel. 0547 1938590). dei pericoli che si possono evitare. Mettere la teglia in forno e cuocere per 15-20 mi-
Primo premio: un libro. viale Abruzzi 233 angolo via Lazio Ma io aggiungo: se un poco vuoi ve-
a Cesena (zona stadio), entro il nuti a 180° statico, forno già caldo.
Premio a sorteggio fra tutti i parteci- dere, un qualcosa devi rischiare.
panti: un vassoio di bomboloni. mercoledì mattina successivo la D. A.
pubblicazione del vincitore.

Ingredienti per 4 persone


L’azdora di Romagna 2 kg di pesce misto (cagnetto, gamberi, canocchie,
triglie, calamari, moscardini, vongole, ecc.)
di Giusi Canducci 2 spicchi di aglio
200 gr di passata di pomodoro
4 cucchiai di olio extravergine di oliva
un mazzetto di prezzemolo
Brodetto sale, pepe
Pulire e lavare accuratamente il pesce e metterlo a scolare intanto preparare il sughetto.
di pesce In un tegame molto ampio far rosolare l’aglio nell’olio evo, poi aggiungere la passata di pomodoro e
il prezzemolo tritato. Far cuocere per 5 minuti, aggiustare di sale e pepe ed eliminare l’aglio.
I l brodetto o zuppa di pesce
è un classico della cucina
italiana. Ogni regione ha una
Immergere nel sughetto bollente i vari tipi di pesce partendo da quelli più coriacei, ovvero moscar-
dini e calamari; far cuocere per 5 minuti poi aggiungere triglie, cagnetto, canocchie, gamberi e far
sua ricetta e un nome di- cuocere ancora 5 minuti. Alla fine aggiungere le vongole, scuotere bene il tegame per mescolare il
verso, ma comunque si tutto e non appena le vongole si aprono spegnere il fuoco.
chiami è un gran piatto. Lasciare riposare qualche istante prima di servire. Se ne avete preparato in abbondanza e ne rimane
un po’ utilizzatelo come sugo per gli spaghetti il giorno sucessivo.
16 Giovedì 8 novembre 2018 Vita della Chiesa

✎Grazie, Chiesa!
SINODO SUI GIOVANI VATICANO, 6 OTTOBRE: INCONTRO DEI GIOVANI
CON PAPA FRANCESCO E I PADRI SINODALI
(FOTO SICILIANI-GENNARI/SIR)
Si è concluso l’incontro
Noi giovani spesso abbiamo bisogno di
dei vescovi voluto fissare un momento importante con
una foto da “postare” sui social o con
da papa Francesco delle immagini particolari che ci rap-
presentano. Ecco allora che l’immagi-
Il Pontefice: “Scusateci ne che, secondo me, racchiude questo
tempo di Sinodo è lo stesso regalo che
se non vi abbiamo papa Francesco ci ha donato: un qua-
dretto di bronzo con raffigurato Gesù
dato ascolto” che abbraccia il discepolo amato, Gio-
vanni. Gesù raffigura la Chiesa intera
con il Papa e tutti i padri sinodali e
Giovanni è “il giovane” come noi. An-

Ascoltare
che la lettera che ci hanno rivolto i pa-
dri sinodali alla fine del Sinodo espri-
me proprio questo. È come un testa-
mento di fine percorso in cui si lascia a
chi si vuol bene ciò che si ha di più ca-

Farsi prossimi ro: i propri sogni.


Nella lettera ci sono delle parole che
hanno fatto breccia nel mio cuore: “La
Chiesa vi è madre”.
Alla fine del percorso del Sinodo, vorrei

Testimoniare
affinché le vostre attese si “Vorrei dire ai giovani, a nome di tutti
trasformino in ideali. noi adulti: scusateci se spesso non vi gridare ai giovani che ancora una vol-
Siamo certi che sarete abbiamo dato ascolto; se, anziché aprirvi ta ho fatto l’esperienza di una Madre,
pronti a impegnarvi con il cuore, vi abbiamo riempito le la Chiesa, che mi ha invitata, ascolta-
la vostra voglia di vivere, orecchie”. Lo aveva detto papa ta, amata e incoraggiata e che non ve-
perché i vostri sogni Francesco all’omelia della Messa di de l’ora di poter tornare ad amare i
prendano corpo nella chiusura del Sinodo sui giovani, il terzo suoi figli, soprattutto i più deboli. Gio-

“L
e nostre debolezze non vi vostra esistenza e nella storia umana. Le convocato da Bergoglio dopo quello in vani, se siete in ricerca di senso bussa-
scoraggino, le fragilità e i nostre debolezze non vi scoraggino, le due tappe sulla famiglia, con un sincero te, chiedete, cercate nella Chiesa!
peccati non siano ostacolo fragilità e i peccati non siano ostacolo “mea culpa”, a nome della Chiesa, per Abbiamo camminato insieme. Io per-
alla vostra fiducia. La alla vostra fiducia. La Chiesa vi è madre, tutte quelle volte che non è stata capace sonalmente lo sto dicendo ovunque e a
Chiesa vi è madre, non vi abbandona”. È non vi abbandona, è pronta ad di ascoltare i giovani. Al termine chiunque: abbiamo fatto questo per-
uno dei passi centrali della lettera accompagnarvi su strade nuove, sui dell’omelia, il secondo “mea culpa” di corso insieme, cercando risposte per i
indirizzata dai padri sinodali ai giovani, sentieri di altura ove il vento dello Spirito Francesco: “Quante volte abbiamo tanti giovani in ricerca di felicità. Il
letta nella basilica di San Pietro lo scorso soffia più forte, spazzando via le nebbie portato noi stessi, le nostre ‘ricette’, le pellegrinaggio a fine Sinodo ne è stato
28 ottobre al termine della Messa di dell’indifferenza, della superficialità, nostre ‘etichette’ nella Chiesa! Quante l’esempio: giovani e anziani che cam-
chiusura del Sinodo, prima della dello scoraggiamento. Quando il mondo, volte, anziché fare nostre le parole del minavano uno a fianco all’altro verso
benedizione solenne impartita dal Papa. che Dio ha tanto amato da donargli il Signore, abbiamo spacciato per parola un’unica meta.
Ecco il testo integrale della lettera: suo Figlio Gesù, è ripiegato sulle cose, sua le nostre idee! Quante volte la gente La Chiesa e il mondo hanno urgente
sul successo immediato, sul piacere e sente più il peso delle nostre istituzioni bisogno del vostro entusiasmo. Questo
“A voi, giovani del mondo, ci rivolgiamo schiaccia i più deboli, voi aiutatelo a che la presenza amica di Gesù!”. “La entusiasmo credo possa portare a delle
noi padri sinodali, con una parola di rialzarsi e a rivolgere lo sguardo verso Chiesa e il mondo hanno urgente rivoluzioni pacifiche necessarie. Siamo
speranza, di fiducia, di consolazione. In l’amore, la bellezza, la verità, la giustizia. bisogno del vostro entusiasmo”, l’appello il motore che può generare un cambia-
questi giorni ci siamo riuniti per Per un mese abbiamo camminato alle nuove generazioni. “Fatevi mento positivo. Invece di rimanere in
ascoltare la voce di Gesù, ‘il Cristo insieme con alcuni di voi e molti altri compagni di strada dei più fragili, dei panchina, abbiamo il dovere di coin-
eternamente giovane’, e riconoscere in legati a noi con la preghiera e l’affetto. poveri, dei feriti dalla vita. Siete il volgere chi è ancora lontano con la no-
Lui le vostre molte voci, le vostre grida di Desideriamo continuare ora il cammino presente, siate il futuro più luminoso”, la stra spontaneità.
esultanza, i lamenti, i silenzi. Sappiamo in ogni parte della terra ove il Signore consegna per il dopo-Sinodo. “Ascoltare, Che dire? Grazie Madre, che cammini
delle vostre ricerche interiori, delle gioie Gesù ci invia come discepoli missionari. farsi prossimi, testimoniare”, i tre con me e mi ridoni la gioia di correre
e delle speranze, dei dolori e delle La Chiesa e il mondo hanno urgente imperativi consegnati dal Papa ai padri con entusiasmo verso tutti, gridando:
angosce che costituiscono la vostra bisogno del vostro entusiasmo. Fatevi sinodali, ai giovani e ai fedeli presenti “Venite ragazzi, ho trovato chi vera-
inquietudine. Desideriamo che adesso compagni di strada dei più fragili, dei nella basilica di San Pietro. Perché “la mente può aiutarmi a dire il mio sì al-
ascoltiate una parola da noi: vogliamo poveri, dei feriti dalla vita. Siete il fede passa per la vita”. “È una questione la Felicità!”.
essere collaboratori della vostra gioia presente, siate il futuro più luminoso”. di incontro, non di teoria”. Federica Ancona
Attualità Giovedì 8 novembre 2018 17

Il marito di Asia Bibi registrazione della sentenza di assoluzione, la famiglia vive


nella paura. Le proteste dei fondamentalisti, che continuano a Villaggio globale
chiedere che Asia venga giustiziata, hanno costretto i familiari di Ernesto Diaco
chiede aiuto all’Italia della donna a rimanere chiusi in casa in un luogo sicuro. Nei
giorni scorsi anche l’avvocato difensore di Asia, Saif ul-Malook
accio appello al Governo italiano affinché è stato costretto ad andare all’estero. “Siamo estremamente
“Pakistan”.
Faiuti me e la mia famiglia a uscire dal
È il drammatico appello al telefono con
preoccupati perché la nostra vita è in pericolo - dichiara
l’uomo ad Acs -. Non abbiamo neanche più da mangiare perché
IL WEB, I GIOVANI
E LE PARROCCHIE IMMOBILI
Aiuto alla Chiesa che soffre (Acs) di Ashiq Masih, non possiamo uscire a comprarlo”. Ashiq chiede asilo al “Quando sei
marito di Asia Bibi, la donna cristiana condannata Governo italiano e soprattutto un aiuto a lasciare il Paese. Al sul web, sei in
a morte per blasfemia nel 2010 e assolta dalla contempo l’uomo invita i media e la comunità internazionale a missione”.
Corte suprema del Pakistan nei giorni scorsi. mantenere alta l’attenzione sul caso di Asia. “È stata proprio
ASIA BIBI Non è una ci-
Mentre Asia Bibi resta in carcere in attesa della questa attenzione a tenerla in vita finora”.
tazione di un
documento
vaticano, né
Parla Luigi D’Angelo, direttore operativo emergenze Protezione civile un estratto di
qualche predica o meditazione religiosa. Si
FOTO AFP/SIR
tratta invece dello slogan scelto da Google
per accompagnare la nuova grafica del suo
browser, il programma che consente la navi-

Maltempo
gazione in rete.
Il curioso episodio, specchio dell’ennesima
contaminazione tra gergo dei nuovi media e
linguaggio religioso, offre lo spunto per riba-
dire la necessità di abitare “da cristiani” i ter-
ritori digitali. Lo richiama con forza anche il
documento finale del recente Sinodo dei ve-
scovi, arrivando a ipotizzare uffici per la pa-
storale digitale ai diversi livelli e sistemi di
certificazione dei siti cattolici, così da rico-
noscerli in mezzo a tante fake news. Un’as-

Evento eccezionale
semblea dedicata all’incontro tra Chiesa e
giovani non poteva certo eludere l’argo-
mento.
Non è però una questione solo generazio-

si è abbattuto
nale. A proposito di motori di ricerca, per
esempio, è interessante quanto racconta
don Maurizio Di Rienzo, parroco a San Bia-
gio, in diocesi di Gaeta. La sua esperienza è

su territorio fragile che “a volte il primo contatto con la Chiesa


arriva proprio da una ricerca su Google, una
locandina su Facebook o Instagram, una te-
lefonata ricevuta cercando su Tripadvisor”.
“D’altra parte - prosegue il sacerdote - la
parrocchia deve stare vicino alla gente. Se il

“I Oltre 15mila uomini e donne


l contesto è critico, ma siamo al lavoro per ridurre al
minimo i danni”. Lo afferma Luigi D’Angelo, direttore popolo di Dio mette la sua casa sul web,
operativo per il coordinamento delle emergenze del al lavoro per fronteggiare gli effetti anche la parrocchia deve crearsi la sua casa
virtuale”.
Dipartimento della Protezione civile, facendo il punto
della situazione sull’ondata di maltempo che nei giorni scorsi ha dei nubifragi che nei giorni scorsi Viviamo in una cultura senza confini, se-
gnata da una nuova relazione tra spazio e
flagellato diverse regioni italiane, provocando 12 vittime. hanno flagellato diverse regioni tempo e caratterizzata da una continua mo-
Quali sono le zone più colpite? bilità. Ecco allora l’autorevole messaggio
Anzitutto il Veneto dove, a causa degli coinvolgimenti con esondazioni di corsi Cosa ci si deve aspettare? lanciato dal Sinodo dei vescovi: “In tale con-
effetti di piogge intense e venti molto d’acqua o smottamenti. Prevediamo che le piogge possano ancora testo, una visione dell’azione parrocchiale
forti, stiamo operando per il ripristino dei provocare smottamenti. Attenzione delimitata dai soli confini territoriali e inca-
servizi e le urgenze immediate, Il territorio non era pronto a fronteggiare particolare per Veneto, Piemonte, Emilia- pace di intercettare con proposte diversifi-
soprattutto legate alla viabilità e alla una situazione del genere o si tratta Romagna, Lazio, Sicilia e Calabria. Si cate i fedeli, e in particolare i giovani,
riattivazione di luce e acqua in diversi di fenomeni eccezionali? tratta di un contesto stagionale, tipico di imprigionerebbe la parrocchia in un immo-
Comuni. Ci sono state alcune rotture di Sicuramente si è verificato un evento questo periodo, che però insiste su un bilismo inaccettabile e in una preoccupante
acquedotti. Criticità sono presenti anche eccezionale. Nel Triveneto, ad esempio, territorio fragile. ripetitività pastorale”.
in Sicilia, dove una fortissima ondata di abbiamo registrato nel giro di pochi Una più (inter)attiva presenza online
maltempo ha colpito in poche ore, ma in giorni quantitativi di pioggia caduti pari a Che dispiegamento di forze ha messo avrebbe ulteriori vantaggi.
maniera violenta, le province di Palermo 70 centimetri. Nell’arco di un anno, in in campo la Protezione civile? Secondo il documento sinodale, può essere
e di Agrigento. Là si sta lavorando alla quelle zone, si arriva complessivamente a Oltre 15mila persone sono all’opera fin di stimolo a “un ripensamento pastorale
riattivazione della rete stradale e 1.000 o 1.200 millimetri. Dunque, quasi dall’inizio dell’emergenza. Uomini e della parrocchia, in una logica di correspon-
ferroviaria. E poi abbiamo riscontrato tre quarti delle precipitazioni di un anno donne che compongono il nostro sistema
sabilità ecclesiale e di slancio missionario,
problemi nella provincia di Reggio si sono concentrate in una manciata di di Protezione civile: vigili del fuoco, forze
sviluppando sinergie sul territorio. Solo così
Calabria per una pioggia consistente. giorni. Tutto ciò, però, ha provocato effetti dell’ordine, volontariato. Ma anche le
più gravi perché il terreno era già umido, imprese che gestiscono le riattivazioni dei essa potrà apparire un ambiente significa-
Ci sono famiglie sfollate? dal momento che l’estate è stata molto servizi, in azione pur tra mille difficoltà. Il tivo che intercetta la vita dei giovani”. Questi
Parliamo di circa 150 persone distribuite piovosa. Alcuni fiumi hanno aumentato il sistema si è mobilitato soprattutto nella ultimi, “nativi digitali come i loro coetanei -
tra Veneto, Toscana e Sicilia. Si tratta di loro trasporto solido rendendo le provincia di Belluno, tra le zone più prosegue il testo - trovano qui una autentica
evacuazioni preventive di alcune esondazioni possibili anche a seguito di colpite. missione, in cui alcuni sono già impegnati”.
famiglie, allo scopo di evitare eventuali piogge non troppo intense. Riccardo Benotti Ha proprio ragione Google: quando sei sul
web, sei in missione.
18 Giovedì 8 novembre 2018 Solidarietà

A Cesena la bellezza Cesenatico | Due nuovi defibrillatori


fa beneficenza
Q
uarta edizione per l’evento benefico “La bellezza fa
beneficenza”, promosso dalla onlus Orizzonti e da
Confartigianato Cesena. Un team di venti
professionisti, fra parrucchieri ed estetiste, offriranno la loro
opera gratuitamente per creare opportunità imprenditoriali
nel settore della bellezza per i colleghi venezuelani. EDIZIONE 2017 DELL’INIZIATIVA
(FOTO PIER GIORGIO MARINI)
L’evento si svolgerà domenica 11 novembre dalle 9 alle 18,
presso il Salone di Gabriella, in via Serraglio a Cesena. I clienti
potranno donare un’offerta libera che andrà a sostenere i Iva Buda e Mara Raboni, Arnaldo
progetti, tramite la onlus cesenate Orizzonti, Francisconi, Sabrina Bartoletti, Marta
dell’associazione Trabajo y Persona, che organizza Evangelisti, Elisa Spinelli, Claretta Aloisi FOTO MEMASTUDIO
formazione professionale nel mestiere di parrucchiera ed con Simona Paganelli, Marina
estetista e accompagnamento imprenditoriale nell’avvio di Gabanini, Estetica Elena Ion, Estetica CESENATICO SI ARRICCHISCE DI DUE NUOVI DEFIBRILLATORI. Nella mattinata
un’attività lavorativa per donne disoccupate e in svantaggio Angela. di sabato 3 novembre il sindaco Matteo Gozzoli e l'assessore ai Servizi alla per-
sociale dei quartieri più poveri di Caracas, in Venezuela. Ci sarà anche un buffet offerto dai forni: sona Stefano Tappi hanno partecipato a due momenti organizzati dalla Croce
“Per i venezuelani è importante sapere - sottolinea Arturo Panificio Rossi Roberto & c., Panificio Rossa di Cesenatico. In largo Cappuccini, di fianco alla sede della Cri, è stato in-
Alberti, presidente di Orizzonti - che dall’altra parte del Sbrighi sas, Panificio Bartoletti Stella stallato un defibrillatore (foto) finanziato grazie ai fondi raccolti dai Lupi di Libe-
mondo qualcuno pensa a loro, si interessa a loro. Il dono è Loredana & c., Panificio fratelli rio, dall’associazione Centro storico e dall’associazione Magica notte.
una componente essenziale dell’essere umano, quindi molto Lombardi sas, Piccolo forno francese Da Un altro defibrillatore è stato collocato al Palazzo del turismo, finanziato grazie
importante anche per noi. Ci trasmette gioia e letizia”. Claudio, Panificio moderno di Daniele alle iniziative della Cri e al contributo della famiglia Crociati di Cesenatico. Nel-
I professionisti coinvolti nei saloni di Cesena saranno: Strada & c., Panificio bolognese dei l’occasione, i volontari della Croce Rossa hanno donato alle scuole di Cesena-
Sabrina Soldati, Paola Cecchetti, Sandra Castorri, Ariella Grilli, fratelli Reggiani snc. tico del materiale didattico raccolto durante varie iniziative benefiche.

Al via la decima edizione del progetto“Io gioco d’anticipo”a cura di Arrt. Al centro stili di vita, alimentazione e movimento. Coinvolge bambini dall’asilo alle Medie

La prevenzione ai tumori passa per le scuole


D
ecima edizione per il elementari”. informativo per le scuole dell’infanzia.
progetto di prevenzione “Io “Fra i progetti - prosegue Lorena Quaranta, Isotta Drudi della Nuova Virtus sta facendo
gioco d’anticipo” promosso responsabile Asl Romagna per la salute nelle fare attività fisica di base in quattro scuole
da Arrt, Associazione romagnola scuole - ci sono quelli che riguardano il dell’infanzia. Ivana Donadel, ex
ricerca tumori, in collaborazione consumo a scuola di merende a base di campionessa di basket oggi impegnata nella
con la Nuova Virtus Cesena e con il frutta fresca”. Nuova Virtus, fa sapere che tutti i circoli
sostegno di Citrus, Centrale del latte Annalisa Bertozzi, ideatrice dei progetti, didattici di Cesena hanno dato risposte
e Panathlon. fornisce alcune cifre: “Sono quasi 1.400 gli positivi. “Andremo a fare attività motoria
“Le mamme ci chiedono aiuto per studenti coinvolti, con 41 classi delle medie, nelle scuole elementari. I progetti sono
l’alimentazione”, dice l’allenatrice 11 della primaria e una sezione dell’infanzia. offerti alla scuole in maniera gratuita (i costi,
di basket, la pluricampionessa A dicembre inizierà il progetto con i tra i 30 e i 35 mila euro all’anno, sono
Mara Fullin. “Occorre partire bambini. Ora stiamo formando gli sostenuti da Arrt). Al termine del percorso si
dall’infanzia per poi arrivare insegnanti, per renderli più partecipi. Oggi terranno a maggio alcuni tornei in forma di
all’adolescenza” - ha aggiunto il professor Giancarlo Biasini, ex primario di uno dei problemi maggiori è quello delle piccole olimpiadi, sui campi della Virtus, a
pediatria all’ospedale “Bufalini” -. Impossibile cambiare abitudini alimentari a un bevande. Bibite, succhi di frutta, alcol e Ponte Abbadesse. Si faranno i giochi di un
tredicenne. Oggi i bambini non fanno moto, neppure per andare a scuola”. caffeina e derivati. Molti bevono solo questo. tempo: tiro alla fune, corsa nei sacchi,
“L’Arrt si occupa di prevenzione e di diagnosi precoce - spiega il presidente Franco Noi diciamo che l’alcol è un veleno e settimana”. I giochi non più in uso, per
Urbini -. In gran parte questo impegno viene svolto nelle scuole per favorire il diciamo di no alla pizza con la birra al sabato favorire il movimento che non viene più
rapporto con gli altri e il movimento. Con il nostro “A scuola di vita” prima si sera per un ragazzino di seconda media”. svolto. Sì, perchè è meglio prevenire che
formano gli insegnanti e poi gli studenti. Quest’anno allarghiamo il nostro obiettivo La psicoterapeuta Kalina Koleva prevede una curare, come insegna il progetto “Io gioco
con il coinvolgimento della Nuova Virtus, in particolare per le scuole materne e le serie di letture con “Draghetto”, un opuscolo d’anticipo”.

NOTIZIARIO PENSIONATI
Piano strategico romagnolo a cura del Sindacato Pensionati FNP CISL
Il sostegno della Cisl (tel. 0547 644611 - 0547 22803)
e per il Patronato INAS CISL
“Il Piano strategico per la Romagna (tel. 0547 612332) via R. Serra, 12 - Cesena
può essere il primo concreto
impegno politico verso il sistema
Romagna”, così afferma Filippo Pieri, individuato questo strumento con
segretario generale della Cisl lungimiranza per operare come sistema Cavalletti: “Confronto per politiche mirate alla terza età”
Romagna, dopo aver partecipato a Romagna, superando così i campanili”.”I
un recente incontro organizzato dal tempi sono maturi per procedere “Anche in Emilia Romagna la categoria pensionati”. Infatti, continua l'esponente
Comune di Cesena con alcune speditamente - continua Pieri - popolazione invecchia sem- Fnp, “in una famiglia dove è un non autosufficiente,
organizzazioni di rappresentanza. considerato che anche nel recente pre più e questo è un dato a prescindere dall'età, chi va in crisi è la persona che
Il Piano strategico è uno strumento forum “Fattore R”, organizzato da molto positivo, frutto delle lavora, sopratutto le donne che spesso devono deci-
con cui le amministrazioni locali Cesena Fiera, il mondo economico e lotte sindacali che hanno ot- dere tra lavoro e affetto”.
tracciano leproprie linee di sviluppo imprenditoriale si è convinto che tenuto condizioni lavorative Da qui, la condivisione della Fnp alle proposte Cisl al
economico, sociale e culturale. È pensare in termini di Romagna è e di vita migliori per tutti”. centro del confronto con le Istituzioni (Regione, Co-
l’atto d’indirizzo per la futura un’opportunità. Anzi, occorre non Così Loris Cavalletti, respon- muni, enti gestori pubblici e privati), per avviare una
gestione del territorio, che i comuni perdere tempo,altrimenti il rischio è di sabile dei Pensionati Cisl fase d'innovazione dei servizi alla persona, partendo
dovranno rispettare quando fare come l’Europa: per aspettare tutti, (Fnp) della Regione (foto), dalla centralità della domiciliarietà, come da sempre
predisporranno la loro poi non si fa nulla e rimangono i intervenendo al convegno su sostiene la Fnp. In particolare, osserva ancora Caval-
pianificazione operativa. È evidente problemi da risolvere”. “Anche la
“L'invecchiamento della po- letti, “la Fnp vuole mettere al centro il welfare di co-
l’impatto che il Piano strategico ha recente pubblicazione degli indicatori
polazione in Emilia Romagna” organizzato dalla munità, insistendo su un nuovo paradigma: le
nella vita dei cittadini, delle imprese statistici della Camera di Commercio
e delle città.”Fino a ora ogni della Romagna indica il bisogno di un Cisl. L’accento è stato posto su non autosufficienza, persone anziane non sono solo oggetto d'aiuto, ma
Comune faceva il suo piano, ma cambio di passo - spiega il segretario partecipazione e inclusione della persona anziana, possono ancora dare molto alla società ed essere
sembra che sia matura l’intenzione cislino. - Il reddito medio e il valore nonchè sulle politiche in essere in regione e a livello una risorsa per gli anziani stessi”.
politica di redigere un unico Piano aggiunto delle tre province romagnole territoriale e le proposte del sindacato Cisl sul tema Segue che “il gruppo dirigente della Fnp regionale
strategico per tutta la Romagna”, sono i più bassi della regione, della terza età. parteciperà attivamente con proposte concrete e in-
precisa il segretario.”Sarebbe un escludendo Ferrara, quindi per “È importante - osserva Cavalletti- che questo tema novative al tavolo di confronto istituzionale, fonda-
cambio di passo significativo e rilanciare i tre territori sono sia assunto in primis dalla Cisl, così da superare la mentale per realizzare servizi pensati per un mondo
concreto - prosegue Pieri - perché si indispensabili politiche comuni. Un concezione che sia tema di mera pertinenza della oggi radicalmente cambiato”.
passa dalle parole ai fatti, lasciando esempio per tutti: il porto di Ravenna
alla politica romana la discussione per funzionare ha bisogno dell’E45, che
infinita di cosa fare delle province. passando per Cesena attraversa l’Italia, riqualificazione definitiva della E45, il vincendo questa doppia sfida, ovvero di mafia contestati a 46 imputati per
Ancora più importante è che questo necessita dell’autostrada che passa per collegamento lungo la costa e quello veloce agire come sistema Romagna e fatti commessi nella nostra regione. Si
passo indica chiaramente Forlì e Rimini, di un adeguato Forlì-Cesena, il rafforzamento ferroviario coinvolgere tutti i portatori d’interesse, tratta di un precedente importante
l’ammissione implicita di voler collegamento ferroviario, infine di della linea Ravenna-Rimini e il potremmo avere la possibilità di lasciare perché riconosce una titolarità
pensare e agire come sistema aeroporti efficienti ed economicamente miglioramento della Rimini - Bologna per un luogo migliore ai nostri figli e a chi giuridica alle associazioni sindacali dei
Romagna.”Questa proposta è sostenibili.”Infatti, se per l’Emilia si terminare l’elenco con gliaeroporti della deciderà di viverci”. lavoratori in quanto parte lesa
fattibile - spiega Pieri - perché la discute di infrastrutture quali il Romagna”.”Attenzione - ammonisce Pieri -. dall’attività criminale mafiosa.
Regione ha approvato una norma passante autostradale di Bologna, la Il Piano strategico, come tutte le altre Sindacati contro la mafia “Occorre parlare, denunciare e
che consente di redigere Piani bretella autostradale Capogalliano- azioni di sistema, possono dare frutti solo combattere questi fenomeni presenti
strategici che coinvolgono più Sassuolo e la Cispadana, la Romagna ed esclusivamente se sono partecipati, cioè È notizia dei giorni scorsi che la Corte di nei nostri territori perché il nostro
province. E questo è possibile grazie rischia di restare ferma al palo con se la politica coinvolgerà nell’analisi e nelle Cassazione ha accolto il ricorso di Cisl, tessuto sociale ed economico può e
all’iniziativa di alcuni consiglieri progetti quali le opere di mobilità decisioni le associazioni di rappresentanza, Cgil e Uil Emilia Romagna rispetto alla deve contrastarli”, commentano i
regionali romagnoli, che hanno intermodale per il porto di Ravenna, la l’università e il mondo associativo. Solo sentenza del processo Aemilia per reati sindacati.
Cultura&spettacoli Giovedì 8 novembre 2018 19

Al“Bonci”con la San Lorenzino per gli 80 anni Cinema di Filippo Cappelli


chiusura delle celebrazioni dell’80esimo concertante per violino, viola e orchestra in Mi
A anniversario della Casa di cura San Lorenzino
venerdì 16 novembre alle 21 al Teatro “Alessandro
bemolle maggiore KV 364 di Wolfgang Amadeus
Mozart e la Sinfonia n. 6 in Fa maggiore Op. 68, detta Astra (Cesena),
Bonci” di Cesena si terrà il concerto dell’Orchestra Pastorale di Ludwig Van Beethoven. Uci Cinemas (Savignano sul Rubicone)
dell’Associazione Mozart Italia-Milano diretta dal L’ingresso è libero, su prenotazione. Per prenotazioni
maestro Aldo Bernardi. Un regalo che la più antica tel. 0547.361299; email: rdaltri@sanlorenzino.it THE WIFE - Vivere nell’ombra
clinica privata di Cesena vuole fare a tutta la entro il 12 novembre. Dal 13 novembre i biglietti si di Björn Runge
cittadinanza, ringraziando per gli 80 anni trascorsi potranno prenotare e ritirare esclusivamente presso
insieme. L’orchestra mozartiana eseguirà la Sinfonia la biglietteria del Teatro Bonci. “Non mi dipinga come una vittima, io sono
molto più interessante”; così si rivolge Joan Ca-
stleman (Glenn Close) al giornalista biografo
del marito interpretato da Chistian Slater. E
pare proprio che la Close non abbia mai inter-

Eccellenza cesenate alla ribalta pretato altro nella vita, da quanto è perfetta.
Non così il film, che comunque risulta piace-
vole dall’inizio alla fine pur con tutti i difetti.

La fotografia
La trama: sono gli anni Novanta. Joan e il ma-
rito Joe (Jonathan Pryce, impeccabile nella
parte), affermato scrittore, ricevono una gra-
dita (e non del tutto inattesa) telefonata dalla

che smaschera Svezia: lui ha vinto il premio Nobel per la lette-


ratura. Arrivano subito le congratulazioni e
cominciano i preparativi per la trasferta in Eu-
ropa. I Castleman sono apparentemente una

di FilippoVenturi coppia invidiabile: uniti, complici, felici per i


propri figli e in simbiosi in ciò che li rende fe-
lici. Eppure questo clima idilliaco non è otte-
nuto senza compromessi: non solo Joan

C
esenate, classe 1980, fotografo Il mio lavoro pazientemente ha sempre perdonato le varie
documentarista, Filippo Venturi finale trova una infedeltà del marito, attirato da altre donne,
‘vede’ dietro i sipari e racconta. piena KOREAN DREAM
(FOTOGRAFIA DI FILIPPO VENTURI) ma in verità contribuisce ai successi letterari
Autore di reportage per testate realizzazione del consorte in maniera ben più consistente.
come The Washington Post, Financial nella coralità
In particolare, una serie di flashback ci rac-
Time, Internazionale, La Stampa, Vanity degli scatti che lo compongono, di cui potevo uscire dall’albergo da solo se non
Fair, Io Donna del Corriere della Sera, i anche la selezione e l’ordine degli scatti con le guide e anche le mie fotografie conta che in passato Joan era un’allieva di Joe
suoi lavori sono stati esposti in Italia e fanno parte. erano controllate ed eventualmente al college con delle aspirazioni e un talento da
all’estero. Qualche settimana fa Rai 1 lo cancellate. In albergo c’erano i microfoni scrittrice. Un talento che invece il marito non
ha intervistato, tra i protagonisti del Il suo lavoro sulla Corea può essere un e questo ostacolava la comunicazione ha e riconosce, con gelosia, nella moglie. La
Festival della fotografia etica di Lodi, “monito” per il nostro Paese in questo fra me e la giornalista che era partita con paura di perdere l’uomo amato (che per lei ha
come lo era stato in settembre a SI Fest, momento politico? me: evitavamo di parlare di politica, di lasciato moglie e figlia neonata, ma anche
festival della fotografia di Savignano, con Probabilmente le realtà di Corea del Sud Trump, di muovere critiche sulla Corea perso la cattedra per il comprensibile scan-
il progetto Korean Dream. Un lavoro e Corea del Nord appaiono così distanti del Nord e sul Supremo Leader, di tenere dalo) le fanno prendere una decisione: non di-
sulla Corea del Nord, seconda parte di da noi da non creare una riflessione e discorsi che potessero sembrare ambigui venterà mai una scrittrice di professione, ma
un resoconto sferzante sulla penisola una eventuale autocritica efficace. Al (ogni occidentale è potenzialmente una si occuperà di scrivere i libri del marito la-
coreana dove, dopo i trascorsi di guerra e tempo stesso, ogni volta che mettiamo in spia in quel paese). A tutto questo va sciando a lui la firma e la gloria. Annie Starke,
divisione, Nord e Sud sono alle prese con discussione gli organi di garanzia previsti sommato l’isolamento totale a cui ero la figlia di Glenn Close, interpreta la protago-
il tentativo di esibire la propria dalla nostra Costituzione oppure che sottoposto, visto che non c’è internet e nista negli anni giovanili e si dimostra capace
eccellenza al mondo, esercitando una basiamo le politiche del paese sulla non c’è campo per fare telefonate. In nel suggerire quel mix di timidezza, determi-
enorme pressione sui giovani. propaganda o addirittura sulle fake questa situazione, dove è facile diventare nazione e buone maniere che rende il perso-
news, facciamo un passo in direzione paranoici, dovevo svolgere il mio lavoro. naggio significativo. Non è sorprendente che i
La fotografia è diventata il linguaggio di della Corea del Nord. Le mie guide erano ben felici e giorni che anticipano la cerimonia dei Nobel
tutti e per tutti? orgogliose di mostrarmi questi spazi facciano emergere tensioni che covavano da
La fotografia ha acquisito sempre più Cosa l’ha colpita in particolare del po- perché ormai non notavano più i segni e tempo, complici anche il biografo che ha ca-
importanza nella comunicazione polo coreano? i messaggi della forte e invasiva pito quanto fondamentale sia il contributo di
quotidiana grazie all’utilizzo massivo Il senso del dovere verso il proprio paese propaganda in cui vivono immersi tutta Joan...
che se ne fa nei social network. Già da e la naturalezza con cui - sebbene siano la vita. La particolarità dell’opera Il film si basa su due splendidi attori, che sono
diversi anni ritengo che la fotografia sia il due realtà estremamente diverse - i dell’artista può essere quella di far anche la parte migliore dell’intero film. Pryce
linguaggio di tutti e per tutti, basta giovani delle due Coree si caricano sulle riflettere e mettere in discussione certi dimostra la consueta eleganza e Glenn Close,
pensare alla crescita dell’utenza di spalle tutte le aspettative e le speranze di schemi mentali che, a volte, derivano a settant’anni suonati, possiede ancora fa-
Instagram e alla “invenzione” del selfie, un bene superiore. dall’educazione classica. scino e carisma da vendere. La sceneggiatura,
un equivalente digitale del diario.
invece, fin dall’inizio pare raccontare qualcosa
Nella storia il potere ha cercato appoggi Quali sono i progetti nuovi sui quali sta
Si sente dire spesso davanti ad opere e consensi negli artisti. L’artista ha una lavorando? di già visto. La storia della rivalsa, delle ten-
d’arte “io questo quadro non lo capi- responsabilità educativa? Un lavoro fotografico su Astana, la sioni e delle gelosie che covano sotto la cenere
sco”… L’ultimo episodio mi è capitato proprio capitale del Kazakistan, una città sono spiattellate fin dalle prime battute to-
Occupandomi di fotogiornalismo e di in Corea del Nord, dove si può visitare il progettata a tavolino per soddisfare la gliendo qualsiasi parvenza di colpo di scena. Il
fotografia documentaria, ritengo paese solo accettando le guide che grande ambizione kazaka di film ha l’ambizione di scavare dentro le dina-
importante che le mie fotografie non vengono imposte e che svolgono anche riconoscimento internazionale, lungo la miche della creazione artistica letteraria e, allo
siano ermetiche, ma nemmeno troppo il ruolo di controllori e censori. La loro nuova via della seta. Sono attratto da stesso tempo, di denunciare la condizione del
banali.Voglio evitare di dare sentenze missione era mostrarmi quanto queste realtà dopate e artificiali, imposte genio femminile costretto a una domestica
all’osservatore, lasciandogli quindi Pyongyang, che è la vetrina del paese, alla popolazione. sottomissione, ma non riesce mai a suppor-
spazio per trovare una propria risposta. fosse un posto moderno e sicuro. Non Mariaelena Forti tare questa idea o tamponarne i difetti. Non ri-
mane che goderci l’interpretazione di Glenn
Close, che da sola vale il prezzo del biglietto.

alla Libreria cattolica SAN GIOVANNI corso Sozzi 39, tel. 0547 29654, Cesena

INFERNO MARIA attraverso la pittura


commento di Franco Nembrini Vincenzo Francia
Editore: Mondadori (28 euro) Editore: Paoline Editoriale Libri (37 euro)
La più importante opera letteraria italiana di tutti i tempi è
presentata in una forma nuova e rivolta al grande pubblico. A due anni da “La Bibbia attraverso la pittura”, un nuovo,
Con le meravigliose illustrazioni di Gabriele Dell’Otto e il prestigioso volume racconta l’intreccio profondo tra
racconto appassionato di Franco Nembrini. fede, catechesi e arte, ripercorrendo la vita della madre
Da anni, Franco Nembrini tiene per tutta l’Italia un ciclo di di Gesù attraverso grandi opere d'arte di tutti i tempi.
lezioni su Dante e la Commedia. Alla fine di uno di questi in- La Chiesa da sempre ha annunziato e comunicato la
contri, a Roma, Nembrini è stato avvicinato da un ragazzo fede anche per mezzo dell’arte, via della bellezza posta a
che gli ha detto che le sue parole gli avevano cambiato la servizio della pastorale, della teologia, della cultura e
vita. Poco dopo Nembrini ha scoperto che il ragazzo era Ga- della sua stessa missione nel mondo.
briele Dell’Otto, uno dei più importanti disegnatori del Proprio a partire da questo dato di fatto, monsignor Vincenzo Francia, docente di Icono-
mondo, artista di punta delle due grandi casi editrici ameri- grafia Mariana presso la Pontificia Facoltà Teologica Marianum, ripercorre la vita di
cane di supereroi, Marvel e DC. È nato così un progetto che è Maria e la fede che la Chiesa nutre verso di lei attraverso alcune delle più straordinarie
anche un sogno. Rivestire la Divina Commedia per portarla opere d’arte più o meno conosciute.
al grande pubblico, nel millennio che è appena iniziato. Dopo l’introduzione di Alessandro Tele, pale d’altare, affreschi, mosaici, introdotti e illuminati da brevi passi evangelici,
D'Avenia, Nembrini illustra tutta l’opera, e poi i singoli canti dell'Inferno. Ogni canto ha aprono uno scorcio attraverso il quale si intrecciano la profondità dello sguardo di Maria
un’introduzione alla lettura scritta da Nembrini, il testo originale di Dante e, a fronte, una e l’intensità del tratto e dell'opera degli artisti. Un brano biblico introduce ogni opera a
parafrasi in italiano contemporaneo curata dagli studiosi dell’associazione “Cento Canti” per cui viene affidato il compito di aprire una finestra sulla vita di Maria.
permettere la lettura a tutti, e una riproduzione delle meravigliose tavole di Gabriele Del- Così, pagina dopo pagina e opera dopo opera, l’autore rioffre artisticamente al lettore
l’Otto che illustrano il contenuto del canto. tutta la vita della Madre di Dio, ripercorsa cronologicamente, dall’Immacolata Conce-
Un grande progetto, che continuerà, ovviamente, con Purgatorio e Paradiso. zione all’Assunzione.
20 Giovedì 8 novembre 2018 Cesena&Comprensorio

CESENA Cesenatico ◗ Gatteo ◗


Si parla di mare Le sfide della genitorialità
Al “Bonci” il racconto Un altro incontro della rassegna “Parliamodimare” organizzata dalla Lega Lo psicologo e psicoterapeuta Marco Guccione terrà un ciclo di incontri in
navale di Cesenatico. Si svolgerà sabato 10 novembre alle 15,30 al Museo novembre e gennaio sulle sfide della genitorialità alla biblioteca comunale
della Grande guerra della Marineria. Giovanni Acquarone e Nicoletta Martini, team leader di “Giuseppe Ceccarelli”. Giovedì 15 novembre alle 21 parlerà sul tema
L’associazione Benigno Zaccagnini ha organizzato per “Artic sail expedition”, armatore insieme a Nicoletta del “Best explorer”, “L’animo inquieto: ansia e attacchi di panico”. Il 29 novembre l’incontro
sabato 10 novembre una celebrazione per il prima barca italiana ad aver effettuato il mitico passaggio a “Nord Ovest”, sarà su “Il peso del dolore: disturbi del comportamento alimentare”. Gli
centenario della fine della Grande guerra. presenteranno il loro libro su questa incredibile avventura. Parleranno del argomenti del 17 e 31 gennaio 2019 saranno rispettivamente “Sessualità e
Il teatro Bonci di Cesena, alle 10, accoglierà gli loro nuovo viaggio esplorativo-scientifico tra i ghiacci a “Nord Est” affettività in adolescenza” e “Narcisismo nell’infanzia, adolescenza e
studenti dell’ultimo anno degli istituti superiori dell’Artico. Col supporto di Enea e del ministero dell’Ambiente. nell’età matura”.
cittadini per un’orazione celebrativa del professor

◆ Cesena, zona stadio


Marino Biondi (Università di Firenze). Sul palco
interverranno anche il sindaco di Cesena Paolo Lucchi,
quello di Gorizia Rodolfo Ziberna (rappresentante di Gambettola
una terra dove combatterono fior di cesenati, da
Renato Serra a Decio Raggi, passando per il
cappellano Carlo Baronio) e lo studente universitario
Manuel Purita. Studenti del Conservatorio Maderna
Una rotonda Lezioni
di primo soccorso
canteranno l’inno nazionale. Il coro del Cai (Club
Alpino) di Cesena intonerà alcuni canti.
per AzeglioVicini L a Croce Verde di Gambettola
organizza un Corso di primo
soccorso aperto a tutti. L’iniziativa
Musica antica al Monte
“A
zeglio Vicini. Un galantuomo in az- ha patrocinio del Comune di
All’Abbazia di Santa Maria del Monte nel mese di zurro”: sguardo sicuro rivolto in Longiano e la collaborazione del
novembre saranno eseguiti tre concerti di musica avanti. Sempre. È stata ufficialmen- Credito cooperativo romagnolo e
antica per coro dai fondi della Malatestiana. Venerdì te intitolata venerdì mattina 2 novembre all’ex del negozio “Buffetti di Bianchi
9 alle 21 si esibirà la Cappella musicale di San commissario tecnico della nazionale di calcio Azeglio Vicini la versi giocatori e rappresentanti della Patrizia” e si svolgerà a partire da
Francesco di Ravenna che replicherà il concerto il 16 rotonda davanti all’Orogel Stadium “Dino Manuzzi”, a Cese- squadra Cesena Fc (Federico Agliardi, martedì 13 novembre.
novembre alle 21 e chiuderà il programma il 23 alle na. La stele con la foto e le parole in ricordo di Vicini - dece- Davide Biondini, Giovanni Ricciardo, Le lezioni si svolgeranno dalle
21 la corale polifonica “Malatestiana” di Cesena. duto lo scorso 30 gennaio a 85 anni - è posta all’ombra dei Giuseppe De Feudis, ndr) che testimo- 20,30 alle 23 nella sala riunioni
grandi tigli della rotonda, accanto al grande cavalluccio ma- niano la sua umanità e hanno rimesso della filiale di Budrio di Longiano
rino logo della Società sportiva. in campo i valori sportivi da lui imper- in via Emilia 3196 con questo
Commedia, operetta Alla cerimonia erano presenti la moglie Ines, i nipoti dell’ex ct sonati in Italia e nel mondo”. calendario: martedì 13, giovedì
originario di San Vittore di Cesena, il sindaco di Cesena Pao- Dopo aver guidato la nazionale di cal- 15, martedì 20, giovedì 22,
e film al Victor lo Lucchi, il presidente del Panathlon Club Cesena Dionigio cio dei mondiali di “Italia ‘90”, Vicini si martedì 27 e giovedì 29 novembre.
Al cineteatro Victor di San Vittore, venerdì 9 Dionigi e una nutrita delegazione di dirigenti e giocatori del è messo a disposizione del Cesena nel Urgenze cardiovascolari, urgenze
novembre alle 21 salirà sul palco la compagnia “La Cesena Fc, capitanata dal presidente Augusto Patrignani e dal campionato di Serie B del 1993, co- respiratorie, perdita di coscienza,
Mulnela” di Poggio Torriana che presenterà la mister Giuseppe Angelini. struendo una salvezza insperata. In an- incidenti stradali, nozioni di
commedia “Us dis dal volti” di Stefano Palmucci. La “È con soddisfazione che intitoliamo oggi questo spazio alla ni più recenti ha partecipato a diverse Protezione civile sonoalcune delle
regia è di Renato Carichini e Daria Rocchi. Ingresso 7 memoria di Azeglio Vicini - ha detto il sindaco - a pochi mesi iniziative del Panathlon e sportive in nozioni trattate. Direttore
euro. dalla sua morte, grazie all’interessamento del prefetto e al genere, che ne hanno messo in risalto sanitario del corso è il dottor
Lunedì 12 alle 20,30 dal Semperopera di Dresda sarà completamento di un percorso che ha visto l’Amministrazio- l’umanità e il desiderio di tenere saldo Sarnataro. Per info e iscrizioni:
sullo schermo l’operetta “La vedova allegra” di Franz ne affiancata dal Panathlon di Cesena nel riconoscere, una il legame che lo ha tenuto vicino a Ce- tel. 0547 57100,
Lehàr. Ingresso 10 euro. volta di più, i valori sportivi cari a Vicini e che ci vedono stret- sena e a Cesenatico. everdegambettola@libero.it.
In visione giovedì 8, sabato 10, domenica 11 e ti e accomunati come tifosi e come città. Sono qui presenti di- Sabrina Lucchi Piero Spinosi
martedì 13 novembre alle 21 il film di Bradley Cooper
“A star in born”. Domenica 11 alle 15 e alle 17 il film
d’animazione “Gli incredibili 2” di Brad Bird.
Ingresso 3,50 euro.
Gambettola ◗ Longiano ◗ Longiano ◗
Gli uomini possono cambiare Mostra al Castello malatestiano Concerto lirico
Si terrà nella sala “Federico Fellini”, sabato 10 Avrà luogo sabato 10 novembre alle 18 A cent’anni dalla fine della Prima guerra
Conferenza sui migranti novembre alle 17,30, l’incontro con Michele l’inaugurazione al Castello malatestiano, sede della mondiale, il coro lirico “Alessandro Bonci” di
Nella sala della Fondazione “Maria Fantini” in via Poli, coordinatore del Centro di ascolto uomini Fondazione Tito Balestra, della mostra di Gianna Cesena darà un concerto al teatro Petrella
Renato Serra, venerdì 9 novembre alle 15,30, a cura maltrattanti di Ferrara, sulla possibilità che gli Bentivenga e Maria Pia Bentivenga “Canto alla domenica 11 novembre alle 21. Canteranno i
dell’Università della terza età, Giuseppe Gilberto uomini violenti sulle donne cambino pietra e alla carne”. Sarà presentato con le autrici e soprani Ilaria Ceccarelli e Jessica Brachini, i
Biondi dell’Università di Parma tratterà il tema atteggiamento. Sarà intervistato dalla Umberto Giavannini il progetto cui stanno tenori Renato Bartolini ed Ermanno
“Migranti, fondatori di civiltà: Abramo ed Enea (ed giornalista Vera Bessone. Si tratta di lavorando. In esposizione una serie di disegni, Giovannini. Dirigerà Ilaria Ceccarelli. Al
altri)- parte prima”. Martedì 13 novembre alle 15,30 un’iniziativa nell’ambito del progetto “Insieme calcografie e libri d’artista realizzati negli ultimi due piano Davide Magnani. Interverranno Guido
nella sala Dallapiccola del Conservatorio terrà una contro la violenza” promosso dall’Unione anni tra Roma e la Romagna. La mostra resterà Pedrelli e Giorgio Magnani.
relazione la professoressa Laura Pistolesi su “Musica Rubicone e Mare. aperta fino al 6 gennaio 2019.
oltre i confini: la storia di un profugo. Histoire du
soldat” di Igor Stravinskij. Suonerà l’Ensemble del
“Bruno Maderna”, diretto da Giorgio Babbini.
CESENA
Balletto di Stravinskij
Al teatro Bonci, sabato 10 novembre alle 21,
AperIndia per beneficenza
l’Orchestra del Conservatorio, diretta da Giorgio L’associazione Love The One Italy invita all’AperIndia 2.0 che si terrà
Babbini, e l’ensemble Metamorphosen proporranno domenica 11 novembre dalle 18 presso il circolo ricreativo Hobby Terza Età
il balletto di Igor Stravinskij “Histoire du soldat” da (viale Gramsci 293, Cesena). L’aperitivo di beneficenza è a favore dei
recitare e danzare. È l’opera di un profugo sul tema bambini di Berhampur.
dell’essere profughi, composta ed eseguita un secolo
fa negli ultimi mesi della Grande guerra dal
compositore russo, su libretto del francese Charles-
Agricoltura, due incontri con Ccr
Ferdinand Ramuz, esule anch’egli in Svizzera. Voce La Romagna è una terra green, non solo per la particolare attenzione che il
recitante Gabriele Marchesini. territorio dedica all’economia ecosostenibile, ma anche per il forte
attaccamento alla terra e al lavoro agricolo. Proprio su questo punto si
concentreranno i due incontri organizzati dal Credito cooperativo
Le vite dei Cesenati romagnolo programmati per lunedì 12 novembre e San Carlo di Cesena,
presso la sala del Quartiere Vallesavio (via Castiglione, 37) e per giovedì 22
Sarà presentato da Stefano Pivato dell’Università di
novembre a Sant’Angelo di Gatteo nella sala parrocchiale (via G. Dossetti,
Urbino, sabato 10 novembre alle 17 nell’aula magna
9). “Investiamo nell’agricoltura” è il titolo che accorda le due serate.
della Malatestiana, il 12esimo volume de “Le vite dei
Cesenati”, una serie di personaggi di rilievo del
passato, curato da Paola Errani e Rita Dell’Amore. La pittrice Caterina Baratelli
Nel 30esimo anniversario della morte di Caterina Baratelli (Cesena 1903-
Giornate polacche a Cesena Rio de Janeiro 1988), la più importante pittrice cesenate, l’Auser di
Cesena, in collaborazione con il Comune e la Malatestiana, ha organizzato
La Polonia festeggia il centenario della fine della
per giovedì 15 novembre alle 17 una conferenza. Franco Spazzoli
Grande guerra e dell’Indipendenza. Nella doppia
racconterà la vita e illustrerà l’opera dell’artista; letture di Raffaella
ricorrenza l’associazione “Polonia” di Cesena ha
Candoli e la testimonianza di una parente, Giovanna Severi Baratelli.
programmato varie iniziative. Sabato 10 novembre
alle 20,30 avrà luogo un concerto di musica classica
al conservatorio “Bruno Maderna” col soprano Al Bogart cinema per famiglie
Joanna Klisowska e il pianista Jacub Tchorzewski. Dal
23 novembre al 6 gennaio a Palazzo Albornoz sarà Domenica 11 novembre alle 15 “Luis e gli alieni”. È un film d’animazione,
allestita una mostra fotografica sulla città di uscito nel luglio 2018 e diretto da Christoph Lauenstein; durata 85 minuti.
Danzica. Ingresso per tutti: 3,50 euro.

Mani in pasta Realtà e giovinezza. Il libro


A cura dell’associazione “Valori e Libertà”, domenica Lunedì 12 novembre alle 21 nella sala “Dradi Maraldi” della Fondazione
11 novembre dalle 18,30 presso la Fattoria Cassa di Risparmio di Cesena (via Tiberti, 5) sarà presentato il volume di
dell’Ospitalità in via Maccanone 335, avrà luogo Luigi Giussani “Realtà e giovinezza. La sfida” (Rizzoli). All’evento,
un’apericena con tagliatelle a 15 euro a persona. Il organizzato dalla Fondazione Sacro Cuore e dal centro culturale “Campo
ricavato della serata dall’asta benefica di torte andrà della stella”, interverranno Silvio Cattarina, sociologo e responsabile della
all’associazione cesenate per i malati di Parkinson Comunità terapeutica “L’imprevisto” di Pesaro, ed Elena Ugolini, preside
“La foglia e il bastone”. del Liceo “Malpighi” di Bologna, già sottosegretario Miur.
Sport Giovedì 8 novembre 2018 21
Prossimo match
anticipato a sabato
10 novembre
CALCIO, SERIE D. Il Cesena
I bianconeri in trasferta
a Isernia sconfitto ma resta in alto
U
na sola sconfitta non può momento la classifica
Dal Rubicone ridimensionare tutto il non è particolarmente
cammino positivo svolto fino ad inclemente verso
Vittoria giallorossa ora.
Il Cesena, nell’ultimo weekend, è uscito
Alessandro e compagni,
dato che il primo posto
Savignanese ko dal Manuzzi senza nemmeno un punto continua a distare solo
a causa della sconfitta contro la due lunghezze - anche

S
confitta esterna per la Recanatese che ha portato a casa il se il San Nicolò
Savignanese battuta 2-0 dalla punteggio pieno grazie all’1-0 firmato Notaresco si avvicina ad
Vastese domenica 4 novembre da Palmieri. un punto di distanza dal
nel decimo turno di campionato. I Quella di domenica è stata la seconda Cesena, forte della
gialloblu hanno davanti un’altra partita persa in campionato - dopo vittoria contro il
sfida impegnativa domenica 11 quella contro la capolista Matelica - e il Campobasso.
novembre, in casa, con il Real gol dei marchigiani ha interrotto un Il prossimo match è AZIONE DI RICCIARDO (PIPPO FOTO)
Giulianova. Cielo azzurro invece per filotto di quattro vittorie consecutive stato anticipato a
la Sammaurese che ha battuto in per gli uomini di Angelini. sabato 10 novembre e
casa la capolista Matelica 1-0, A pochi chilometri dallo stadio del porterà i romagnoli a Isernia, dove mister. Un’assenza che sarebbe
recuperando la delusione dei tifosi Cavalluccio, però, è arrivata una buona Angelini rischia di dover rinunciare a piuttosto pesante, in un momento in
per la sconfitta subita con il notizia: la Sammaurese ha bloccato Ricciardo, vittima di una forte cui sono necessarie tutte le energie
Francavilla. Domenica 11 novembre proprio quel Matelica che rischiava di contusione contro la Recanatese: il per ripartire, dopo una inattesa
i giallorossi affronteranno il Forlì. scappare in caso di vittoria, trionfando centravanti sta facendo terapie e battuta d’arresto.
per 1-0 con gol di Zuppardo. Così, al cercherà di essere a disposizione del Andrea Pracucci

Belletti vince chilometri e si è aggiudicato nettamente in volata Sul Filo del fuorigioco
la 5^ di 178 chilometri, indossando la maglia di
di Filippo Cappelli
primo in classifica. Poi l’ha ceduta al suo
al Tour of Hainan compagno di squadra, Fausto Masnada, cui è

D
andata la vittoria finale. Per Manuel Belletti si è lla terra del
trattato della 5^ vittoria stagionale. In marzo si è poeta Leopardi.
l 33enne Manuel Belletti della aggiudicato una tappa al Tour de Lankawi in E suppergiù con
Ipartecipato
Androni Giocattoli-Sidermec ha
al “Tour of Hainan”
Malesia. In agosto ha vinto la prima tappa e il Giro
d’Ungheria, dove al successo del primo giorno ha
lo stesso stato d’animo
per i bianconeri. Un
nell’omonima isola della Cina dal 23 al aggiunto tre secondi posti e un terzo nelle cinque accostamento tutt’altro
31 ottobre. Una corsa di 9 tappe adatta tappe di quella corsa. Nelle ultime gare del 2018 che azzardato visto che
a velocisti e a scalatori. Ha vinto al in Italia è arrivato secondo nella Coppa Bernocchi lo stesso conte autore
fotofinish la 3^ frazione di 231 e terzo nel Gran premio Beghelli. (Ts) de ‘L’infinito’ dedicò un
canto all’atleta Carlo
Didimi dal titolo ‘A un
Basket donne Rugby col vento in poppa Calcio a cinque vincitore nel pallone’.
Certo un pallone
diverso e un gioco che
La Siropack I galletti del Romagna Olimpia Regium non aveva nulla a che
fare con quello a cui si
Nuova Virtus batte 7-0 è abituati al ‘Manuzzi’,

perde ancora primi in classifica Futsal Cesena


ma certamente con
una assonanza di
cuore e sudore da
un difficile campionato on si ferma la corsa del artita ostica quella della 5° di sottolineare. La
È quello che sta giocando la
Siropack Nuova Virtus Cesena,
N Romagna (nella foto
d’archivio di Filippo
P Campionato giocata sabato 3
novembre dalla Futsal Cesena,
sconfitta con la
Recanatese di
sconfitta domenica 4 novembre Venturi), che a Parma ha ospite della capolista Olimpia domenica è stata esattamente così. Leopardiana,
dalla Basket Val d’Arda. In campo conquistato la quarta Regium nel tempio del calcio a 5 diciamo. E fino al midollo: fatiche immani quanto
con le giallonere le giovanissime vittoria consecutiva, reggiano, il Pala Bigi. Una prova inutili da parte del Cavalluccio per raggiungere la
Giorgia Bollini, autrice di 6 punti imponendosi per 34-13 sugli difficilissima, persa per 7-0 dai porta avversaria. Sforzi e sudore che si sono infranti di
e Matilde Porfiri all’esordio in Amatori. Con 5 mete cesenati. Un brutto risultato che fronte alla granitica difesa giallorossa, mentre il
serie B, prime giocatrici nate dal segnate, i galletti anche questa volta portano a casa il sarà però un incentivo in più per Cesena (e in particolare un Tortori poco ispirato)
vivaio della Nuova Virtus Cesena, bonus offensivo, confermandosi così primi in classifica a fare bene in preparazione del cincischiava innamorandosi del pallone senza
che, da un paio d’anni, sta punteggio pieno. È una vittoria sofferta quella che il tour de force che aspetterà la giocarlo mai. Un amore per il possesso palla per nulla
allestendo un’ottima sezione di Romagna Rfc ha conquistato sull’ostico campo dell’Amatori Futsal Cesena la prossima corrisposto. Un po’ come con ‘Silvia’, appunto. Uno a
basket giovanile grazie a Mara Parma, in una partita sempre molto combattuta e giocata settimana. La 6° di Campionato zero per la Recanatese e i tifosi cesenati se ne sono
Fullin, Ivana Donadel, Sara con grande intensità da entrambe le parti. Per i galletti un si disputerà sabato 10 novembre andati a testa bassa, pieni di tristezza e noia al
Farneti, Donatella Tozzi e Martina risultato preziosissimo per mantenere il primato in in casa contro Città di Massa, pensiero del ‘travaglio usato’: e all’uscita dallo stadio
Dell’Omo. Il prossimo solitaria, con una lunghezza di vantaggio sul Florentia e 5 altra grande realtà ai primi posti sembrava di assistere al giorno dopo del ‘Sabato del
appuntamento è per domenica su Civitavecchia, le altre due squadre del girone ancora della classifica, altro grande villaggio’. Si resta agganciati alla vetta, ma si è persa di
11 novembre alle 18 a imbattute. avversario da battere. Mercoledì nuovo l’occasione di dare l’assalto alla prima
Calendasco (PC) con la Il prossimo turno si gioca domenica 11 novembre allo Stadio 7 novembre per la Coppa Italia si posizione del fortino Matelica.
Polisportiva Calendasco, ad oggi del rugby di Cesena. In campo Romagna Rfc e Cus Siena è giocato in trasferta a Modena in Una sensazione che Leopardi conosceva bene. E ora
fanalino di coda. Rugby, inizio alle 14,30. casa della ProPatria. anche il Cesena.
Sport Csi
Pagina a cura del Centro Sportivo Italiano
22 Giovedì 8 novembre 2018 Comitato di Cesena

Il quotidiano“Avvenire”del 25 ottobre scorso ha pubblicato l’intervento del vescovo Douglas in occasione del convegno che si è tenuto a Cesena per celebrare il 70esimo anniversario del Comitato

Lo sport è lo specchio del nostro tempo


L’
intervento protagonista. Citando un docu- esaltazione del gioco individuale e, infine,
del vescovo mento di circa 25 anni fa “Sport e lo specchio del modello aziendalistico. Ec-
Douglas Vita cristiana”, si dice “è lo sport co che nello sport ritroviamo le contraddi-
Regattieri al uno specchio del nostro tempo”: zioni del nostro tempo. Da sempre la Chie-
convegno del Csi un’espressione singolare questa sa ha avuto interesse per lo sport perché la
di Cesena, dello specchiarsi. Infatti lo sport Chiesa ha a cuore l’uomo e il suo benesse-
che si è svolto a riproduce in sé alcuni aspetti del re, non solo spirituale. La Chiesa non se-
Palazzo Ghini tempo e queste considerazioni para l’uomo non lo separa in scomparti-
di Cesena valgono tutt’oggi. Le caratteristi- menti, ma considera sia gli aspetti spiri-
il 6 ottobre scorso, che che vengono sottolineate sono tuali che fisici. D’altra parte, è opportuno
è stato ripreso e la corporeità, il valore dell’imma- che lo stesso Stato abbia la stessa attenzio-
pubblicato gine, la rigida ascesi laica della ne per entrambe le sfere umane.
sul quotidiano disciplina, un nuovo rapporto tra Come terza riflessione ne deriva la neces-
nazionale “Avvenire” lavoro e tempo libero (che rientra saria collaborazione tra Chiesa e società
il 25 ottobre. in diversi temi caldi, specialmen- per il bene dei giovani e di chi fa sport. At-
te nel documento di orientamen- tenzione a due pericoli: il primo è quello
Lo riproponiamo a beneficio di quanti ne avessero perso la pubblicazione: to diocesano), la convinzione di di fare dello sport una sorta di religione
un’illimitata possibilità di pro- laica, un idolo; l’altro rischio è quello di
Il Centro Sportivo Italiano coinvolge la persona, tuttavia non si tratta solo di avere tante gresso, il predominio del soggetto, demonizzare lo sport solo come luogo di
persone e ragazzi che fanno sport, ma far sì che attraverso lo sport essi possano crescere in la logica del mercato, il gioco di devianza, violenza e asservimento econo-
modo autentico e orgoglioso. Oggi assistiamo a questa estensione e crescita in cui il Csi è squadra come piattaforma di mico”.

Domenica 11 novembre l’ultimo appuntamento Gruppo arbitri


del calendario ciclistico “I colori dell’autunno”
■ Festa d’autunno
A Sogliano è tempo Ritrovo in allegria
con le famiglie
di “Rubicone È una bella abitudine quella del Gac
(Gruppo Arbitri di Calcio) “Gianfranco
Valentini”del Csi di Cesena di ritrovarsi ogni

Fossa marathon” Previsti due percorsi


tanto con le famiglie. È l’occasione per
conoscersi, socializzare e divertirsi
assieme.
È sempre il gruppo mogli, fidanzate e

D
omenica 11 novembre a Sogliano
al Rubicone si svolgerà l’ultima di 30 e 50 chilometri. compagne degli arbitri che organizzano
tappa del circuito ciclistico Csi di l’evento, con impegno e passione, in modo
mountain bike “I colori d’autunno 2018”,
Saranno attraversate da sentirsi parte del “gruppo” anche se in
denominata “Rubicone Fossa Marathon” le frazioni di Montegelli, un ruolo diverso dall’arbitraggio.
e organizzata dalla Pol. Soglianese e Rontagnano, Nella “Festa d’Autunno”, che si è svolta
dall’Asd Romagna Wild Track, con il giovedì 25 ottobre nei locali dell’ex bar del
patrocinio del Comune di Sogliano e la
Passo del Barbotto, Lugaresi, nulla è stato lasciato al caso.
collaborazione dell’associazione “I Savignano di Rigo, La sala è stata predisposta con addobbi
sentieri dell’Alto Rubicone”. Monte Aquilone, riferentesi al tema dell’autunno, un grande
Due sono i percorsi previsti. Il primo di fino all’abbazia cesto di frutta di stagione come premio
30 chilometri e un dislivello complessivo della pesca/lotteria, tanti dolci sparsi per i
di 900 mt, e il secondo di 50 chilometri
di Montetiffi tavoli fra cui l’immancabile ciambella, la
con un dislivello complessivo di 1.800 e il Ponte Romanico “fava dei morti” per identificare il periodo
mt. novembrino e le irrinunciabili caldarroste
I bikers percorreranno i luoghi più accompagnate dalla dolce “cagnina”, il vino
suggestivi dell’entroterra soglianese sui segnalati, single track, strade in ghiaia e le ultime fatiche, attraverso i borghi di che ben si sposa con le castagne.
sentieri dell’Alto Rubicone e di campagna, per poi tuffarsi in un Massamanente e Ponte Uso si rientrerà a Il gioco “Calcio Quiz” ha rallegrato la
affronteranno un misto di sterrato, panorama mozzafiato fino all’Abbazia di Sogliano per la festa finale, in serata, che si è conclusa con il sorteggio
ghiaia e qualche pezzo di asfalto per Montetiffi e al Ponte Romanico, dove si compagnia di Radio Studio Delta e del primo premio della pesca/lotteria vinto
raggiungere, attraverso le frazioni di ricongiungeranno i due percorsi. l’effettuazione delle premiazioni, sia dall’arbitro Bruno Brighi.
Montegelli e Rontagnano, il Passo del Il percorso più breve dal Passo del della singola manifestazione che
Barbotto, meta di epiche battaglie Barbotto attraverserà il borgo di Ca’ dell’intero circuito.
ciclistiche. Qui i due percorsi si Domenichino (dove è previsto un punto Le iscrizioni si ricevono dalle 7,45 alle
divideranno: quello lungo proseguirà in di ristoro) e raggiungerà Montetiffi con 8,30 presso l’Expo Live Village, in piazza
direzione di Savignano di Rigo, dove è un percorso misto, tra sterrato, asfalto e Matteotti a Sogliano. Dalle 8,30 alle 9 è
previsto un ricco ristoro e salirà sul ghiaia, facilmente percorribile. Una prevista la partenza alla francese dei
Monte Aquilone attraverso sentieri volta ammirato il Ponte Romanico, dopo partecipanti.

Comitati Csi Emilia Romagna La giornata proposta dal Csi cesenate e organizzata da Paolo Bellei,
direttore dell’Area Amministrativa nazionale, si è svolta sabato 27 ottobre.
La mattina è stata dedicata all’analisi della procedura “Csigest -istruzioni
a Cesena a scuola di contabilità per l’uso” presentata da Gabriele Foscolo di Area 32 srl, società che propone
soluzioni software di servizi amministrativi online per le organizzazioni del
i è svolto presso la sede del Csi di Cesena il primo corso di terzo settore e individuata dal Csi nazionale come partner per il gestionale.
S contabilità gestionale proposto dal Csi nazionale a tutti i comitati
dell’Emilia Romagna. L’invito è stato accolto da 12 su 13 comitati, a
Nel pomeriggio, i lavori sono ripresi per i 28 partecipanti, con il dottor
Andrea Lucarelli, consulente fiscale della Presidenza Nazionale, sul tema “La
testimonianza di quanto la gestione contabile sia ormai un’esigenza Fattura Elettronica” che diventerà obbligatoria a partire dal primo gennaio
condivisa alla ricerca di soluzioni a breve termine. Sono tante le dell’anno prossimo.
incombenze legali a cui fare fronte e avere un’unica guida a livello Soddisfazione è stata espressa da parte di Luciano Morosi, presidente del
nazionale che affronti i vari problemi e ne proponga le soluzioni sembra Csi Cesena, da Paolo Bellei del Csi Nazionale e dai relatori per la riuscita del
ormai imprescindibile. corso.
Pagina aperta Giovedì 8 novembre 2018 23

✎ Il direttore risponde  L’Occhio indiscreto


Spread e presunti ‘catastrofismi’. Ma ciò che ci serve
è un sano e pragmatico senso della realtà

A Martorano di Cesena si incontra Ilario con la sua scopa in mano intento a dare decoro e
ordine ai marciapiedi della frazione. Ilario non vuole mance. Accetta con difficoltà “il caffè
pagato”. La sua più grande ricompensa è: “Grazie Ilario, hai fatto un bel lavoro. Guarda
come è tutto pulito”.

Da Pievesestina pellegrini sulla tomba del Santo


Pellegrinaggio a Padova e a Pomposa per la parrocchia di Pievesestina di Cesena. Sabato 13
ottobre, insieme al parroco don Marco Prada, il gruppo ha visitato le basiliche di San
Leopoldo, Santa Giustina e la basilica di Sant’Antonio da Padova. Guida della giornata è stato
fra’ Valerio Folli, per alcuni anni al convento dei frati conventuali di Longiano. Sulla strada di
ritorno, il gruppo ha fatto visita anche alla basilica di Pomposa.

Stiamo smarrendo un tesoro di tradizioni


Caro Francesco,
non vorrei sembrare un incallito nostalgico, ma non riesco a staccarmi dal rivivere il
passato...
Mi piacerebbe avere una macchina del tempo per poter tornare indietro e poter vivere
quello che non ho potuto perché nato in altra data..
In questi giorni la santa Chiesa ci fa riflettere, per otto giorni, più da vicino, sul mistero
della morte e ci invita a visitare camposanti e cimiteri i nostri fratelli passati "oltre" che
riposano in attesa.
Mi è capitato per mano un vecchio libro: il manuale di pietà dei frati cappuccini. (sai i
miei trascorsi). E sfogliandolo ho riscoperto e rivissuto le vecchie tradizioni oramai
scomparse; tra cui la preghiera litanica dei 100 requiem, fatta con l'assemblea o anche ragazzi e degli insegnanti che si sono
da solo.
Il mattutino, le giaculatorie, le visite al Santissimo Sacramento o alla Madonna o ai santi.
radunati in cattedrale.
È stata un’occasione per vedersi e per
Tipi da bar
Per ogni giorno della settimana avevi un santo a cui pregare. riconoscersi appartenenti allo stesso di Diego Angeloni
Ad esempio, il mercoledì era il giorno dedicato a san Giuseppe, allora la pagina con le cammino.
suppliche le coroncine e via così... Infine è stata la riaffermazione
Che meraviglia... Mi chiedo spesso se sono nato negli anni sbagliati. significativa dell’appartenenza IL CAPPUCCINO
Stiamo perdendo un tesoro di tradizioni sane che hanno forgiato i santi di ieri e di oggi ecclesiale di queste nostre scuole SCROCCATO
(e domani?). Alla gratitudine però si accompagna una Molti di noi conoscono i cosiddetti
Fermiamoci a riflettere. Dovremmo tirare giù dai solai le tradizione "sane" troppo certa preoccupazione. bar di passaggio dove ci si ferma
velocemente accantonate e/o rinchiuse nei cartoni, o abbandonate perché considerate Nel suo messaggio il vescovo ha detto: per prendere un caffè al volo e a
retrograde, vetuste e obsolete. "Sollecito la partecipazione di tutti alle malapena si conosce il nome del
Dovremmo usare i moderni apparecchi per vivere meglio il nostro essere cristiani... iniziative diocesane che si svolgeranno barista. I bar di paese o di periferia
Se è vero che il Vangelo, scritto più di duemila anni fa, è modernissimo, allora lo sono in prossimità di questa Giornata. invece sono tutta un’altra cosa. So-
anche il Sacro Cuore, il latino, la talare, la cotta, il piviale, il colore nero dei paramenti Anzitutto la preghiera e la riflessione no un universo di riti, tradizioni e
liturgici e tutto quel che segue... nella domenica 28 ottobre. Invito i di gerarchie dove ognuno conosce
Grazie per l’ospitalità. parroci e i rettori di Chiese a far pregare esattamente il posto che merita.
Massimo Pieri - Pepe per le scuole cattoliche utilizzando la Per voi ho frequentato come "udi-
preghiera dei fedeli nelle Sante Messe e tore" il bar di Martorano di Cesena,
l'omelia". quello della parrocchia, e lì ho co-
Alcune riflessioni dopo la Giornata per la scuola cattolica Ebbene questo non è avvenuto nosciuto un mondo inimmaginabi-
largamente come da molti sperato. H le dalle connotazioni surreali che
Caro Francesco, o l'impressione che nella comunità vorrei raccontarvi. Oggi incontrere-
desidero inviarti alcune mie riflessioni sulla iniziativa della "Giornata per la scuola ecclesiale non venga ancora percepita mo il "pucciatore seriale". Osvaldo
cattolica" che si svolge l'ultima domenica di ottobre. nella sua drammaticità l'emergenza è un artigiano, un gran lavoratore,
Innanzi tutto vorrei esprimere la mia gratitudine al vescovo Douglas che accompagna educativa in questo mondo in cui sono e alla mattina presto è uso arrivare
veramente il cammino ormai crollate tutte le evidenze che solo al bar ancora assonnato. Ordina il
delle nostre scuole e ha, qualche anno fa ci sembravano ben cappuccino e quasi come un auto-
in particolare, inviato salde (famiglia, sessualità, lavoro ecc.). ma si dirige al buffet delle paste.
un messaggio denso di Le scuole cattoliche possono essere un Dopo aver afferrato il suo bombo-
contenuti, di stimoli aiuto straordinario alle famiglie per lone ritorna verso il cappuccino. Lì
all'impegno garantire un percorso educativo che scatta la sorpresa: la schiuma
comunitario, di tenga conto della loro tradizione e dei smontata e tracce di liquido sul
speranza. valori in cui ancora credono. In molte piattino. La vicenda va avanti da
Il momento di presenza parrocchie non c'è stato nessun giorni fino a quando una mattina
dei ragazzi e dei loro riferimento al significato della Giornata decide di girarsi improvvisamente.
insegnanti in cattedrale né nell'omelia né nelle intenzioni di Scopre così un anziano avventore
col vescovo (nella preghiera. "pucciare" nel suo cappuccino un
fotografia di Pier I depliant sono stati collocati plumcake. Smascherato l’anziano
Giorgio Marini) è stato preferibilmente in tavolini in fondo alla con tranquillità risponde: "Scusa,
importante per vari Chiesa e non attivamente distribuiti. credevo fosse il mio". Un solo parti-
motivi: è stato un Questo però non ci scoraggia, anzi ci colare: l’anziano pur essendo un
momento di visibilità stimola a un maggior impegno perchè la benestante, a memoria di barista,
nella città. responsabilità educativa sia vissuta da non ha mai ordinato un cappucci-
La scuola cattolica tutti con grande passione. no e le uniche paste che mangia so-
esiste e ha il volto dei Arturo Alberti no quelle che porta da casa.

Interessi correlati