Sei sulla pagina 1di 24

Poste Italiane spa Giovedì

Sped. abb. postale 14 febbraio 2019


DL 353/2003 anno LII (52° nuova serie)
(conv. in L. numero 6
27/02/2004 n. 46) euro 1,30 - contiene I.P.
art. 1, comma 1
cn/fc/giornale locale
Redazione:
via don Minzoni, 47
47521 Cesena
tel. 0547 1938590
fax 0547 328812 6
Diocesi 6 Cesena 8 Cesena 10 Valle del Savio 14
Dialoghi con la città Nuova ‘casa’ Filippo Pieri E45 chiusa
Al Ridotto per Orogel nuovo segretario Comuni in protesta
lo scrittore Affinati in via Dismano Cisl regionale a Canili
Plunedì
er il secondo appunta-
mento della rassegna,
25 febbraio alle 21, si
Èideeforlivese il progetto che
ha vinto il concorso di
lanciato dal gruppo di
Eguidaletto il 21 gennaio a Bo-
logna, il cesenate è alla
di 300mila iscritti al
Sdovuti
abato 16 febbraio le par-
ti interessate dai disagi
al sequestro del via-
parlerà della responsabili- Pievesestina per la nuova sindacato. Intervista su pro- dotto Puleto si rivolgeran-
tà del futuro sede direzionale getti e prospettive no al Governo

Editoriale
Scommettere sulla famiglia Il Campus cesenate dell’Alma Mater è un’eccellenza nel panorama universitario
di Francesco Zanotti

S
iamo sempre di meno. E perseveriamo in
questa diminuzione da anni. Da troppi
anni. E nessuno, o quasi, muove un dito
per fermare questa tendenza. Siamo sempre
più vecchi. Le culle rimangono vuote, in
maniera desolante, ma proseguiamo nel
leggere dati allarmanti senza prendere
coscienza della loro incidenza sugli anni a
venire.
Porta aperta sul mondo
Su queste colonne lo abbiamo ricordato in
un’infinità di occasioni. Le politiche familiari
non si attuano nel giro di un semestre.
Occorrono i decenni per invertire trend come
quelli in atto da troppo tempo. I numeri sono
implacabili, ma è come se fossimo analfabeti
in materia di politiche per la famiglia.
In Italia, nel 2017 ci sono stati 1,32 figli per
donna, con un totale delle nascite di poco
superiore a 458 mila. Nel 1964 furono più di un
milione. In poco più di 50 anni si sono più che
dimezzate e il primo saldo naturale negativo è
del 1993. Da allora siamo sempre col segno
meno. Anzi, siamo in profondo rosso.
Negli ultimi tempi nel nostro Paese si avverte
un certo cambiamento. Meno nati al sud e di
più nella punta più settentrionale, in Alto
Adige. Perché questi mutamenti? La risposta è
semplicissima: alcuni aiuti alle giovani coppie,
come il famoso bonus bebè che in provincia di
Bolzano è di 200 euro al mese, per ogni nato
fino ai tre anni, di cui usufruisce il 90 per cento
delle famiglie.
Il parroco di San Pietro a Cesena, monsignor
Walter Amaducci, mi ha fornito i suoi dati: su
una popolazione di 3846 abitanti, con 1674
famiglie, nel 2018 ha celebrato cinque
matrimoni e 15 battesimi e ha accompagnato
al cimitero 44 defunti. Cifre tremende che si
commentano da sole, di fronte alle quali
bisognerebbe muoversi subito. Sono numeri
che fanno gelare il sangue e che in prospettiva
ci inchiodano a un declino obbligato.
Lo dice anche Filippo Pieri, neo segretario
regionale della Cisl nell’intervista che
proponiamo all’interno (cfr pag. 10) come FOTO MAURO ARMUZZI
anche lo aveva affermato a Cesena martedì
della scorsa settimana il professor Leonardo
Becchetti (cfr pag. 7): avanti di questo passo, L’università a Cesena è “una porta aperta sul mondo e averla qui è
degli immigrati abbiamo bisogno per questioni Diocesi 7 Cesenatico 12
economiche, di sopravvivenza. un privilegio e un vanto”. Lo dice il neo presidente del Campus del-
La famiglia va incentivata, promossa, favorita, l’Alma mater studiorum, il professor Massimo Cicognani. Una realtà Padre Occhetta Bagnarola
con robuste politiche fiscali e di effettivo alla scuola L’ultimo saluto
sostegno. Ma non da domani. Da ieri. Andava d’avanguardia di cui, prima o poi, anche la città dovrà accorgersi.
già fatto. Invece nulla, perché la famiglia è Nel Primo piano diamo conto anche di tutti i corsi di laurea presenti di Dottrina sociale a Piero Zoffoli
sempre stata considerata una questione che che offrono una formazione d’eccellenza e sono frequentati oggi da
riguardava i cattolici. Pazzesco. Nulla di più
miope. quasi 5 mila studenti. Non mancano i laboratori in cui si sperimenta
Il Reddito di cittadinanza non aiuterà in questa con le migliori tecnologie al mondo. Attualità 17 Comprensorio 20
direzione. Anzi, c’è già chi pensa a finte
separazioni legali per potervi accedere. L’Italia Infine ripercorriamo la storia di un cammino che solo 30 anni fa pa- Geoshow Raoul Casadei
dei furbetti di corto respiro già si ingegna, reva un’utopia. Arriva il quizzone Romagnolo
anziché spendersi per chi sulla vita scommette
a prescindere.
Primo Piano alle pagg. 4 e 5 per ragazzi dell’anno
Opinioni Giovedì 14 febbraio 2019 3

Emilia-Romagna
La legge Scalfarotto regionale
L a regione Emilia-Romagna pare volersi accodare presto ad altre
amministrazioni regionali in materia di omofobia e transfobia, approvando
ciò che non è stato ottenuto per via parlamentare. Stiamo parlando della
cosiddetta legge contro “l'omotransnegatività e le violenze determinate
sembra essere lo stesso: cavalcando la
giusta lotta contro le discriminazioni,
per colpire le opinioni e la libertà di
espressione. Nel testo presentato dai
dall'orientamento sessuale o dall'identità di genere”, presentata in commissione comuni emiliani, dalla giunta bolognese
Parità dell’Assemblea legislativa regionale e che ricalca la già bocciata legge targata Pd del sindaco Merola, molto
Scalfarotto, contro la quale numerose contestazioni si erano sollevate nelle attenta alle istanze Lgbt, a quella civica
stanze della politica e nelle piazze di tutta Italia. Tale progetto di legge (pdl), la di Pizzarotti a Parma, schieratasi di
cui discussione in commissione è iniziata mercoledì 13 febbraio, è stato recente a favore delle trascrizioni di
presentato dai Consigli comunali di Bologna, Parma, San Pietro in Casale e bambini come “figli” di coppie
Reggio Emilia e si trova ora abbinato a un altro pdl denominato “norme per il omogenitoriali, sono molti i punti che
diritto all'autodeterminazione, contro le discriminazioni e le violenze destano preoccupazione. Si parla
determinate dall'orientamento sessuale o dall'identità di genere”, che vede tra i dell’intenzione di “prevenire e superare
firmatari i consiglieri del Movimento Cinque Stelle Silvia Piccinini (prima le situazioni, anche potenziali, di
firmataria), Raffaella Sensoli e Andrea Bertani. Eppure come per la legge discriminazione e omotransnegatività,
nazionale rimasta poi bloccata dopo la sua approvazione alla Camera, il copione quali comportamenti di avversione,
dileggio, violenza verbale, psicologica e
fisica”. Un’accezione a maglie molto
Si cavalca la lotta contro le discriminazioni larghe dentro la quale potrebbe finire
LA SEDE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA, A BOLOGNA qualsiasi tipo di affermazione a
per colpire la libertà di espressione sostegno della famiglia naturale, così
come riconosciuta dall’articolo 29 della
Costituzione. Una dichiarazione che si
andrebbe a unire alla volontà della
Regione di promuovere e valorizzare
“l’integrazione tra le politiche educative,
Nota politica La fotografia scolastiche e formative, sociali e
sanitarie, del lavoro”, coadiuvata
dall’adesione alla rete Re.a.dy (Rete
Dopo le elezioni in Abruzzo nazionale delle Pubbliche
amministrazioni anti discriminazioni

È sempre un'operazione azzardata, da effettuarsi con


prudenza, la proiezione su scala nazionale del risultato
del voto in una Regione. Sia perché una Regione non è
l'Italia, sia perché sistemi e dinamiche delle elezioni
per orientamento sessuale e identità di
genere). Insomma, parrebbero esserci
tutti i requisiti per una rieducazione a
tutto tondo: dalla sanità, al mondo del
regionali sono profondamente diversi da quelli delle lavoro, fino a giungere nelle scuole, un
politiche (e delle europee). Ma i segnali che arrivano dal voto settore della vita pubblica delicatissimo
in Abruzzo sono così macroscopici da rendere inevitabile un se si pensa alle numerose iniziative di
allargamento del discorso, pur scontando la specificità della comitati dei genitori dispiegatesi in
situazione. Emilia-Romagna e non solo, per far
Innanzitutto due elementi “di sistema”. Il primo è l'ulteriore prevalere la priorità educativa delle
riduzione della partecipazione al voto, anche nel confronto famiglie sui propri figli rispetto alle
con la precedente tornata regionale (oltre sei punti in meno). iniziative scolastiche. Non manca
Un dato che rivela un calo della capacità di mobilitazione l’ormai inflazionato “contrasto degli
anche da parte della “nuova politica” e una buona dose di stereotipi di genere” anche in relazione
disorientamento e di delusione. Non a caso, il più recente ad “attività e iniziative a sostegno
sondaggio di Nando Pagnoncelli in vista delle europee dell’associazionismo sportivo”, con
registrava pochi giorni fa un 42,5 per cento di indecisi. buona pace di chi potrebbe affermare
Proprio alla vigilia del voto abruzzese si è svolta a Roma la IL TRAMONTO “DI FUOCO” DI LUNEDÌ 11 FEBBRAIO (FOTO P. G. MARINI) che le differenze nelle discipline
manifestazione nazionale unitaria dei sindacati confederali, sportive, non nascono dalla società,
con una partecipazione massiccia e composta, e con il bensì dalla biologia umana. Infine a
contributo anche di una piccola ma significativa analogo a quello abruzzese, la coalizione monopolizzata dalla Lega garantire la corretta vigilanza
componente di imprenditori. Un esito per nulla scontato che avrebbe agevolmente la maggioranza assoluta in un'eventuale elezione sull’attuazione del pdl e sui suoi risultati
andrebbe interpretato con attenzione, perché sulla scena per il Parlamento. Il M5S in meno di un anno ha dimezzato la percentuale sarebbe, oltre all’osservatorio regionale,
pubblica ci sono altri soggetti sociali oltre ai partiti. di consensi e rifugiarsi nel confronto con le regionali del 2014 è il Corecom (Comitato regionale per le
Il secondo elemento è l'estrema volatilità delle opzioni degli francamente improponibile: nel frattempo è cambiato tutto. comunicazioni), con il compito di
elettori, che conferma una tendenza emersa con forza già I cinquestelle, piuttosto, devono interrogarsi (e al loro interno lo stanno effettuare “la rilevazione sui contenuti
nella vicenda del Pd renziano. I passaggi non avvengono già facendo) sull'impatto negativo che il passaggio dall'opposizione al della programmazione televisiva e
soltanto da un partito all'altro, ma anche dal voto al non voto governo ha provocato sul loro elettorato. È fin troppo facile prevedere che radiofonica regionale e locale, nonché
e viceversa. Nelle elezioni abruzzesi quel che balza agli occhi il risultato abruzzese tenderà a far prevalere le pulsioni più barricadere. dei messaggi commerciali e
con più evidenza è che, nel bacino regionale, a meno di un Il che lascia presagire una navigazione del governo nazionale ancora più pubblicitari, eventualmente
anno dal voto politico, i rapporti di forza tra i due partiti che accidentata e scomposta di quanto si sia visto finora, con un ulteriore discriminatori”. Una funzione che
governano a Roma si sono completamente ribaltati e il incremento della competizione nella maggioranza e con l'incombente potrebbe travalicare le stesse
centro-sinistra ha dimostrato di avere ancora uno spazio prospettiva di un Salvini che prima o poi vorrà passare all'incasso. prerogative del comitato, come
politico, pur perdendo un'altra Regione. Quanto al Partito democratico, il buon risultato del centro-sinistra in sottolineato dal consigliere del Gruppo
Se si porta l'analisi sui singoli partiti, l'exploit della Lega è Abruzzo (oltre dieci punti sopra il M5S) è frutto di un candidato alla misto Michele Facci, assegnando al
vistoso. Raddoppia i suoi voti rispetto alle politiche, sorpassa presidenza molto autorevole e di una coalizione dalla forte connotazione Corecom compiti maggiori rispetto a
e distanzia l'alleato di governo e prende il triplo dei voti del civica, in cui il Pd è una forza minoritaria rispetto all'insieme degli altri quelli previsti dalla legge quadro sulle
suo alleato elettorale, Forza Italia, che in Abruzzo scende alleati. Anche in questo caso il gruppo dirigente di quel partito ha di che parità.
sotto la soglia del 10 per cento. Per la prima volta il partito di riflettere. Enrico Castagnoli
Salvini è il più votato in una regione del Sud. Con un risultato Stefano De Martis
4 Giovedì 14 febbraio 2019 Primo piano

Dall’antico Studio del 1500 al Campus inaugurato il 19 ottobre scorso. Una lunga
storia che ha visto in prima linea noti personaggi e istituzioni del territorio

Oggi realtà, 30 anni fa utopia


L
aurearsi a Cesena e in sua casa di Forlì, da parte delle
Romagna, oggi, è un fatto Brigate Rosse. Tra le carte del
normale. I corsi di laurea del politico Dc si trovò un appunto in
Polo romagnolo cui Ruffilli manifestava la volontà di
dell’Università di Bologna contano lasciare i suoi libri alla biblioteca di
decine di migliaia di studenti Forlì e, quando costituita, alla sede
immatricolati, che danno per di Forlì dell’Università. Questo fatto
scontata l’opportunità di completare scosse la politica nazionale
qui il proprio percorso di studi. portando all’avvio dei primi
Eppure, fino a 30 anni fa, uno decentramenti, poi inseriti nella
scenario simile sarebbe stato legge 245 dell’agosto 1990
fantascienza. Ci sono voluti decenni (anticipata da Roversi Monaco con
di proposte, lotte politiche, convegni l’avvio dei corsi a Cesena e Forlì).
e pressioni continue per arrivare a
portare i corsi di laurea dell’Unibo sul NUOVI CORSI E INSEDIAMENTI
territorio romagnolo. Le condizioni per un insediamento
erano state create dalla nascita della
L’UNIVERSITÀ ANTICA società Serinar, decisa nel 1986 dai
E dire che Cesena, anticamente, la Comuni di Cesena e Forlì, dalle
sua Università l’aveva avuta. Dagli Casse di risparmio delle due città,
inizi del 1500 fino alle soglie dell’800, dalla Camera di Commercio e
quando venne soppresso dall’amministrazione provinciale
dall’invasore napoleonico, in città fu anche in Regione dove tempi apparivano maturi dato L’INSEDIAMENTO per attuare nel concreto il
presente uno Studio (Unica studii l’ostilità all’insediamento che, pochi mesi prima, in IN ROMAGNA decentramento. Dopo l’avvio di
generalis universitas della Romagna) romagnolo era forte. Il Parlamento era stata votata Negli anni successivi, molto Informatica, a Cesena arrivarono i
con cattedre di diritto canonico, Comitato provinciale di Forlì una legge che parlava di una lentamente, avvenne proprio corsi di Psicologia nel 1990 mentre
della Dc, nel dicembre del
diritto civile, teologia, filosofia, logica “migliore articolazione questo. Tra l’ostilità della nel 1992 quelli di Scienze e
e medicina. 1977, pubblicò lo studio “Per universitaria” anche in Emilia- Regione, nel 1984, prese Tecnologie Alimentari e i diplomi
un insediamento universitario Romagna. Introdotto da concretezza l’ipotesi di un universitari, al tempo chiamati
A METÀ ’900 SI RIAPRE in Romagna. Distribuzione Giobbe Gentili (divenuto, nel corso di informatica a Cesena “mini lauree” di Ingegneria.
IL DIBATTITO degli studenti emiliani e frattempo, consigliere grazie a contatti diretti tra Solo dal 1994 l’Università di
A un secolo e mezzo dalla chiusura romagnoli nelle sedi regionale), il convegno vide Giobbe Gentili e il preside della Bologna cominciò a sostenere
dello Studio, di Università a Cesena si universitarie della Regione”. una parata di professori facoltà di Scienze economicamente gli insediamenti
tornò a parlare alla fine degli anni ’50 Nella ricerca, curata dal universitari, presidi di facoltà, matematiche, fisiche e naturali romagnoli. Nel 1999 a Cesena arrivò
del ’900, con l’aspirazione del professor Giobbe Gentili (al direttori di istituti e la presenza Sergio Focardi (uno dei più la Facoltà di Architettura, corso di
Consiglio comunale cesenate (in tempo capogruppo Dc in del rettore Carlo Rizzoli. Non tenaci fautori del studi mai tenuto in precedenza
special modo del Dc Giovanni Consiglio comunale a Cesena), era il primo convegno sul tema decentramento). Mentre gli dall’Università di Bologna, mentre
Ghirotti e del Pri Tonino Manuzzi) del si legge come oltre 11mila organizzato dal club service esponenti del Pci locale, a tre anni più tardi Ingegneria
ritorno di un insediamento studenti iscritti alle facoltà (Cesena ne aveva organizzato partire da Roberto Casalini, diventò autonoma guadagnando lo
universitario. Il dibattito si ampliò bolognesi provenissero dalle un altro nel 1979, San Marino cominciarono a contestare i status di “Seconda facoltà”.
negli anni ’60 e sembrava essersi province di Ravenna e Forlì nel 1976) ma risultò decisivo compagni di partito del nord, Con il successo degli insediamenti,
avviato a una soluzione all’inizio (comprendente, al tempo, nel far diventare ineludibile la da sempre ostili a insediamenti al superamento dei cinquemila
degli anni ’70, quando la Facoltà di anche il riminese). questione dell’insediamento in in Romagna. A livello studenti universitari in città, si pose
Agraria dell’Università di Bologna Incrociando i flussi degli Romagna. Al tempo si accademico le cose il problema degli spazi. Sarebbe
(presieduta da Gabriele Goidanich) studenti dei diversi territori, il ragionava ancora di una cambiarono poi in meglio, per passato ancora molto tempo prima
propose una serie di qualificati rapporto concludeva possibile università romagnola la Romagna, con l’elezione a di riuscire a portare in zona il
decentramenti. La proposta, però, stimando un potenziale per autonoma, anche se il titolo rettore di Bologna di Fabio Campus, tra ritardi burocratici,
venne stroncata sul nascere dal voto l’università romagnola stesso del convegno lasciava Roversi Monaco (1985). cambi di normativa, disinteresse di
contrario del Consiglio comunale, compreso tra i 14mila e i aperte tutte le possibilità. E un paio Rettori, problemi delle ditte
con la maggioranza di sinistra che la 22mila studenti, ripartiti in proprio in quella sede emerse 1989: IL PRIMO CORSO incaricate della costruzione.
definì “ipotesi dequalificata” sette Facoltà (Matematica, come ormai la strada obbligata DI LAUREA A CESENA
bollando il legame tra università e Ingegneria, Giurisprudenza, fosse un decentramento Il primo corso di laurea a UN FUTURO TUTTO
territorio come “determinismo Economia, Medicina, Lingue, dall’Università di Bologna (e Cesena sarà proprio Scienze DA SCRIVERE
meccanicistico”. Un massimalismo, Lettere). non da Ferrara o Modena), con dell’informazione, partito nel Ma questa è già cronaca dei nostri
questo, che ritardò l’insediamento di un’eventuale autonomia da novembre 1989. A determinare giorni. Il futuro, tutto da scrivere,
quasi vent’anni. ROTARY CLUB DECISIVO ricercare solo a polo l’avvio dell’Università in spetta agli studenti che si ritrovano
Nel dicembre 1982 il Rotary consolidato, in una logica Romagna fu comunque un a vivere e studiare giorno per giorno
L’INTERESSAMENTO club di Cesena, presieduto da policentrica e graduale, fatto tragico, avvenuto in uno scenario che, appena
DI GIOBBE GENTILI Remo Roncuzzi, tenne un tenendo assieme ricerca e nell’aprile dell’anno trent’anni fa, sarebbe stato ai limiti
Il problema venne preso a cuore dalla importante convegno su didattica con il sostegno del precedente: l’assassinio del dell’utopia.
Democrazia cristiana a tutti i livelli, “L’Università in Romagna”. I territorio. senatore Roberto Ruffilli, nella Michelangelo Bucci

In forza al dipartimento“Guglielmo Marconi”un laboratorio di ingegneria d’avanguardia

Un gioiello della ricerca targato made in Cesena


U
n luogo d’eccellenza. È quello che si per- tessuto di interesse. I costrutti di collagene con realizzano tesi sperimentali per acquisire il ti-
cepisce entrando nel laboratorio di Inge- cellule staminali a bordo vengono inoltre sol- tolo di laureato magistrale. Nel laboratorio so-
gneria cellulare e molecolare “S. Caval- lecitati meccanicamente in dispositivi, detti no attive collaborazioni con altri centri di ri-
canti” del dipartimento di Ingegneria sistemi bioreattori - progettati da Joseph Lo- cerca. Una di lunga data è in corso con l’Irccs-
dell’energia elettrica e dell’informazione “G. Mar- vecchio - che riproducono condizioni di col- Irst di Meldola, con il gruppo guidato dal dot-
coni” (Dei) dove è in corso un’attività di ricerca le- tura simili a quelle fisiologiche, come il carico tor Toni Ibrahim, direttore del Centro di Oste-
gata all’ingegneria dei tessuti. Siamo sempre nel a compressione al quale è sottoposto il tessu- oncologia, Tumori rari e testa collo. “L’utilizzo
nuovo Campus cesenate. Con il responsabile, to osseo”. Accanto allo studio sperimentale in di bioreattori e modelli matematici è finaliz-
Emanuele Giordano, docente del corso di Laurea vitro, nel medesimo laboratorio del Campus zato in questo caso a studiare - precisa la dot-
magistrale in Ingegneria biomedica, nel labora- cesenate “vengono realizzati modelli in silico, toressa Pasini - il comportamento del tessuto
torio lavorano tre ingegneri biomedici. “Abbiamo ovvero al calcolatore - continua la ricercatrice osseo tumorale e la sua risposta al trattamen-
come scopo - dice la bertinorese Alice Pasini, - per creare rappresentazioni matematiche, to farmacologico”. “La convergenza nel nuovo
quella dei tre con un dottorato in Biochimica - la sviluppate da Marilisa Cortesi, che simulano il Campus delle attività di più dipartimenti uni-
realizzazione di tessuti bioibridi per riparare quel- comportamento delle cellule durante il loro versitari attivi a Cesena - conclude Alice Pasi-
li danneggiati, per esempio il tessuto osseo. Per percorso differenziativo”. ni - ne favorisce l’interscambio e ne permette
noi è importante - aggiunge la dottoressa - ripro- Questo laboratorio è inoltre di supporto a la sinergia. Lavorare insieme favorisce la tra-
durre le condizioni fisiologiche del tessuto che si esercitazioni didattiche che arricchiscono cor- smissione delle idee e aiuta a metterle in pra-
vuole ricreare. Per questo siamo passati dalla col- si (biochimica applicata, biologia sintetica, in- tica”. L’unione fa la forza. E non è solo uno slo-
tura cellulare 2D su plastica, a quella 3D in poli- gegneria dei tessuti biologici…) della Laurea gan. Qua, all’università che ha sede a Cesena,
meri come il collagene, che imitano l’habitat del magistrale in Ingegneria biomedica, e qui si si sperimenta ogni giorno.
Primo piano Giovedì 14 febbraio 2019 5

Un grande sogno IL GIORNO INAUGURALE DEL CAMPUS


(FOTOGRAFIA DI SANDRA E URBANO)

Tanto bello
da diventare vero
A colloquio con il neo presidente del Campus
cesenate. Una realtà all’avanguardia di cui anche
la città prima o poi dovrà accorgersi

“T
anta gente ha sognato così
forte che il sogno è
diventato realtà”. Lo dice il
neo presidente di
Campus, il professor
Massimo Cicognani, forlivese di nascita,
cesenate d’adozione. Da meno di un
mese guida l’università a Cesena che, lui
tiene a precisare, “è l’Alma mater, non
qualcosa di diverso o di serie ’B’ rispetto Un processo che va portato avanti
a Bologna”. in continuità con ciò che è stato l nuovo presidente di Campus, Massimo
Infatti in città sono attivi corsi di laurea
che non costituiscono duplicazioni di
quelli bolognesi. E questo vale tutte le
realizzato da quanti mi hanno
preceduto. Qui siamo tutti
disponibili per una missione
I Cicognani, è professore ordinario all’università di
Bologna dal 2006. Insegna Analisi matematica 1,
il primo scoglio che incontrano gli studenti nel loro
città della Romagna. “Siamo una grande sociale, come avviene in ogni approccio con le facoltà di ingegneria. Cicognani
Massimo Cicognani da università - aggiunge Cicognani che università, in Italia e nel mondo. svolge ricerche nell’ambito dell’Analisi microlocale,
meno di un mese è alla mostra con un certo orgoglio tutti i Qui di baroni, di cui si sente della buona posizione del problema di Chauchy per
nuovi locali aperti nel mese di ottobre -. purtroppo spesso parlare, non ne operatori iperbolici e per operatori di evoluzione.
guida dell’università a C’è qualcuno che ebbe un’intuizione ho mai visti. Desideriamo Nato a Forlì nel 1958, è sposato e ha un figlio. Ha
Cesena.“È una porta aperta geniale, a cominciare da Giobbe Gentili consentire ai ragazzi di poter conseguito, con il massimo dei voti, la maturità
sul mondo e averla qui è un eaperta tanti con lui. L’università è una porta
sul mondo e averla a Cesena è un
costruire il loro e il nostro futuro,
partendo da questi luoghi di studio
scientifica al liceo Scientifico statale “Fulcieri
Paulucci di Calboli” di Forlì. Nell’83 si è laureato con
privilegio e un vanto” privilegio e un vanto. Si tratta per noi e e di ricerca”. lode in Matematica all’università di Bologna e ha
per la città di un’opportunità enorme”. Il nuovo Campus come un conseguito il dottorato di ricerca in Matematica
I nuovi locali sono quanto di meglio ci si moltiplicatore di potenzialità per sempre a Bologna con il professor Lamberto
possa attendere. Aule, laboratori, biblioteche, sale studio, uffici, tutti tutti, a partire da chi qui ci lavora e Cattabriga. È stato ricercatore presso l’università di
ambienti accoglienti, luminosi e tecnologicamente attrezzati, in grado di ci studia. “Avevamo già tanto da Ferrara dal luglio 1990 al settembre ’98. Quindi è
assicurare il massimo delle possibilità a chi li frequenta. Le migliori metterci dentro - continua stato professore associato presso l’ateneo
attrezzature sono state installate, per non lasciare nulla al caso. Ma è il Cicognani nella sua illustrazione del bolognese. Attualmente svolge attività di docenza,
rapporto tra docenti e studenti il vero punto di forza. polo cesenate dell’Alma mater - in che mantiene nonostante il nuovo incarico da
“Chi vuole e quando vuole - prosegue il presidente di Campus - può competenze e professionalità. presidente di Campus, di vari insegnamenti per corsi
incontrare e dialogare con i professori che accompagnano gli studenti nel Questo luogo, è indubitabile, aiuta a di laurea e laurea magistrale, per la scuola di
loro percorso di crescita e di formazione universitaria. Un’occasione unica, fare circolare idee ed esperienze ed Ingegneria. È stato diverse volte relatore di tesi di
offerta dal nostro polo che si caratterizza per lo spirito di servizio di chi vi è di certo un’eccellenza. Un campus dottorato in Italia e in Germania. È autore di oltre
opera. Noi qui siamo a disposizione, anche della città. Ho visto ragazzi che all’avanguardia”, di cui anche la 50 articoli scientifici su riviste internazionali. Ha
conoscevo arrivare qui a studiare. Non avrebbero avuto altre occasioni. città prima o poi dovrà accorgersi. partecipato a numerosi programmi di ricerca
Invece sono potuti andare all’università rimanendo a casa loro. E hanno Una punta di diamante da sfruttare, nazionali e internazionali.
avuto le medesime opportunità di ogni altro universitario”. in senso buono, e a portata di tutti.
“Ora la vera questione è integrarci col territorio - precisa ancora Cicognani -. Francesco Zanotti

Ecco i corsi di laurea attivi (ingegneria biomedica, ingegneria e


scienze informatiche, ingegneria
viticoltura ed enologia, a Villa Almerici).
“In programma ci sono lo studentato, i cui
elettronica e telecomunicazioni per lavori sono già avviati, e accanto il nuovo
In arrivo il polo di Psicologia l’energia) Architettura, Medicina
veterinaria (acquacoltura e igiene delle
polo di Psicologia che dovrebbe essere
pronto entro il 2023”, dice ancora
produzioni ittiche, a Cesenatico) Psicologia Cicognani. Con Villa Almerici molto vicina,
bbiamo corsi di laurea - dice il presidente del Campus (psicologia clinica, cognitiva applicata, il campus cesenate non ha nulla da
“programmato,
Acesenate, Massimo Cicognani - tutti a numero
escluso quello di Cesenatico. Non abbiamo risorse
scolastica e di comunità, Scienze e tecniche
psicologiche, work, organizational and
invidiare a cittadelle universitarie ben più
note. Rimane il corso di laurea a Cesenatico,
per accogliere altre richieste. È una scelta dolorosa di cui ci personnel psychology, in zona stazione) dove comunque è opportuno rimanere
dispiace, ma questo vale per tutte le università in Italia. I nostri Scienze (Ingegneria e scienze informatiche) perché “i pesci si studiano al mare”,
numeri sono il massimo possibile da gestire”. Scienze agrarie (Scienze e tecnologie aggiunge il presidente.
I corsi laurea, triennali e magistrali, riguardano Ingegneria alimentari, tecnologie alimentari, Fz

Ingegneri elettronici
IL TAGLIO DEL NASTRO DEL CAMPUS
(FOTOGRAFIA DI SANDRA E URBANO) Eccellenze e informatici lavorano tutti

Il Campus in numeri
I
l campus universitario cese- lezioni e una nuova aula magna da
nate, Alma mater studiorum, 315 posti. Tutti i locali sono dotati del-
conta sette lauree triennali, le migliori tecnologia digitali. Il wifi è
nove magistrali e una a ciclo disponibile ovunque. I laboratori sono
unico. Su un totale di 4700 stu- d’avanguardia (vedi pezzo in pagina)
denti, 300 sono internazionali. I dai quali escono professionisti ambi-
docenti sono 201 e oltre il per- ti da molte aziende.
sonale tecnico e amministrati- “Informatici e ingegneri elettronici -
vo. dice il presidente Cicognani - trovano
Da un paio di mesi il nuovo pre- lavoro nel giro di un anno. Molti ven-
sidente, eletto da tutti i docenti, gono richiesti prima della laurea. An-
dal personale e dai rappresen- che chi esce da Architettura, nono-
tanti degli studenti, è il profes- stante la forte crisi del settore, ha un
sor Massimo Cicognani. tasso di occupazione maggiore del 20
La nuova struttura inaugurata il per cento rispetto ai colleghi che esco-
19 ottobre scorso viene frequen- no da altre università. Nel giro di tre
tata da circa duemila persone al anni, l’80 per cento lavora. In soldoni:
giorno. Si estende su quasi 30 le potenzialità ci sono tutte. Basta
mila metri quadrati. Al suo in- sfruttarle”.
terno ci sono numerose aule per Fz
6 Giovedì 14 febbraio 2019 Vita della Diocesi

✎ NOTIZIARIO DIOCESANO IL GIORNO


“Lavoro e festa” nei Dialoghi con la città
Lunedì 25 febbraio alle 21 al Palazzo del Ridotto, a Cesena, DEL
incontro con lo scrittore Eraldo Affinati
Secondo appuntamento della rassegna “Dialoghi con la città”
SIGNORE
promossa dalla Diocesi di Cesena-Sarsina. Per l’edizione 2019 il
tema scelto è in linea con quello Nella vita dell’uomo si confrontano bene e male
dell’anno pastorale: “Il lavoro è per Domenica 17 febbraio
La Parola
l’uomo”. 6ª Domenica del Tempo Ordinario - anno C
maledetti. Benedetti sono quelli che non di ogni giorno
Dopo l’incontro con il cardinale hanno garanzie terrene, ma possono
Peter Turkson in Cattedrale, venerdì Ger 17,5-8; Sal 1; 1Cor 15,12.16-20; “confidare” solo in Dio, dal quale soltanto lunedì
1 febbraio, la seconda serata si terrà Lc 6,17.20-26 possono ottenere il sostegno per vivere; 18 febbraio
lunedì 25 febbraio. Nel salone del maledetti sono quelli che avendo beni e san Flaviano

U
Palazzo del Ridotto, a Cesena, lo na Messa, quella di oggi, impostata soddisfazioni terrene, confidano solo in Gen 4,1-15.25; Sal 49;
scrittore/insegnante e opinionista sulla contrapposizione tra ciò che è essi, facendoli diventare scopo e valore Mc 8,11-13
Eraldo Affinati (nella foto archivio bene e ciò che è male nella vita unico della loro esistenza.
Sir) tratterà il tema “La dell’uomo: Geremia confronta l’uomo La logica di questo insegnamento di Gesù martedì 19
responsabilità del futuro”. “maledetto” con quello “benedetto”; il è pur sempre quella del Magnificat: “Ha san Mansueto
La rassegna di quest’anno si salmo 137 presenta il diverso destino che ricolmato di beni gli affamati, ha Gen 6,5-8 7,1-5.10;
concluderà lunedì 25 marzo quando a Cesena, nell’aula Magna spetta all’uomo “beato” e a quello rimandato i ricchi a mani vuote”. Sal 28; Mc 8,14-21
della facoltà di Psicologia, don Luigi Ciotti, fondatore del “Gruppo “malvagio”. e il Vangelo di Luca distingue Il messaggio della Parola di Dio che
Abele” e di “Libera”, parlerà del “lavoro come diritto per tutti”. quelli che Gesù chiama “beati” da quelli ai questa Messa domenicale ci presenta non mercoledì 20
quali minaccia il suo “guai a voi”. Si è l’elogio della povertà, del pianto o della san Eleuterio
confrontano bene e male nella vita sofferenza, ma l’annuncio della salvezza, Gen 8,6-13.20-22;
Fraternità del diaconato, due giorni di formazione dell’uomo, benedizione e maledizione. Tutti che Dio dona a coloro che possono Sal 115; Mc 8,22-26
In Seminario a Cesena, sabato 23 e domenica 24 febbraio, e tre i testi biblici sono modi differenti, ma confidare solo in lui, a coloro che sanno
collimanti, di raccontare – in diversi affidarsi solo a lui. È l’annuncio delle giovedì 21
Diaconato e pastorale del lavoro. Si terrà negli ambienti del contesti storici – la via della salvezza per preferenze di Gesù nel suo incontro con san Pier Damiani
Seminario, a Cesena, la due giorni di formazione della fraternità l’uomo e quella della sua rovina. gli uomini e le donne: egli non guarda a Gen 9,1-13; Sal 101;
del diaconato permanente, con tema “Nel lavoro creativo, Geremia, con formula semplice e quello che hai, ma solamente a quello che Mc 8,27-33
partecipativo e solidale l’essere umano esprime e accresce la chiarissima, indica la chiave di lettura per sei; ti giudica in base alle tue scelte: se
dignità della propria vita” (Eg 192). conoscere il destino dell’uomo: è maledetto preferisci essere, oppure se scegli l’avere. venerdì 22
Sabato 23 febbraio alle 15,30 Marco Castagnoli, direttore “l’uomo che confida nell’uomo”, mentre è Il Signore guarda dentro le persone: non cattedra di San Pietro
dell’Ufficio diocesano per i problemi sociali e il lavoro, proporrà la benedetto “l’uomo che confida nel Signore”. guarda a quello che hanno, ma a quello in 1Pt 5,1-4; Sal 22;
riflessione “Il lavoro che vogliamo. Libero, creativo, partecipativo e Il Salmo presenta la caratteristica del cui “confidano”, quello che diventa il Mt 16,13-19
solidale”: testimonianza sulla 48esima Settimana sociale dei “beato”: egli è colui che mette a fondamento della loro esistenza, su cui
cattolici italiani e la pastorale sociale e del lavoro nella nostra fondamento della sua vita la legge del poggia la loro speranza; quello che dà sabato 23
diocesi. Dopo il confronto a gruppi e in assemblea, celebrazione Signore; a differenza del “malvagio”, che significato al loro vivere. La beatitudine san Policarpo
dei Vespri e cena. preferisce la compagnia degli arroganti. proclamata da Gesù non riguarda chi Eb 11,1-7; Sal 144;
Domenica 24 febbraio alle 15,30 don Franco Appi (Pastorale Il Vangelo di Luca presenta le “beatitudini” pensa solo ai beni terreni, ma chi cerca Mc 9,2-13
sociale e del lavoro della Diocesi di Forlì-Bertinoro) parlerà di evangeliche in maniera immediata e diretta l’unico necessario, cioè Dio, a cui accosta
“Diaconato e mondo del lavoro”. A seguire, confronto in – “beati voi” e “guai a voi” – rivolgendosi ai il prossimo nel nome di Dio.
assemblea, vespri e conclusione. beati e a quelli che tali non sono, i Vincenzo Rini

✎ A MESSA DOVE (La cura nell’aggiornamento degli orari è sempre massima. Ci scusiamo per eventuali disguidi)

Messe feriali Villachiaviche,


Santo Stefano, San Paolo,
Sant’Andrea in B.,
San Mamante
Cesenatico
Sabato:16 Villamarina
Mercato Saraceno
ore 18 a San Damiano di
Roncofreddo Sorrivoli: 11,15;
Diolaguardia: 9;
a Cesena Santa Maria della Sper.,
San Mauro in Valle, 10.30 Santuario del Suffragio, 16,30 San Giuseppe Mercato Saraceno Gualdo: 18 (sabato), 11;
6.30 San Domenico (giovedì) Diegaro, Torre del Moro, Casalbono 17,30 Conv. Cappuccini, (al sabato); Sarsina: Concattedrale: ore 17
6.50 San Carlo Borello, San Giorgio 11.00 Santuario Addolorata, Boschetto, Santa Maria Nuova, 10; (sabato); 7,30 / 9 / 11 /
7.00 Convento Cappuccine, 18.30 Convento Cappuccini, Basilica del Monte, Santa Maria Goretti Pieve di San Damiano 17; Casa di rip.: 16
Cappella dell’ospedale San Pietro, Sant’Egidio, San Domenico, 18 San Giacomo 11,30; Linaro: 11,15; (sabato); Tavolicci: 10,30
(da lunedì a venerdì) Ponte Pietra, Bulgarnò San Paolo, Sant’Egidio, 18,30 Valverde prima domenica mese: (liturgia della Parola con
7.30 Basilica del Monte, Tipano San Bartolo, 20 Sala 8,30 a Montejottone e Cella; Eucar.); Ranchio: 20
San Mauro in Valle, 20.00 San Pio X, Pioppa, Santo Stefano, Festivi:8 Bagnarola, San Giacomo, seconda, terza e quarta (sabato), 11; Sorbano:
Martorano Ruffio, Pievesestina, Villachiaviche, San Giorgio, Santa Maria Goretti domenica: 8,30 a Taibo; 9.30; Turrito: 17 (sabato),
7.35 Chiesa Benedettine Calisese, Gattolino Calabrina, Calisese, 8,30 Sala, Boschetto terza domenica: 8,30 a 10; San Martino in
20.30 Ronta
8.00 Cattedrale, Gattolino, Ponte Pietra, 9 Cappuccini Ciola;Valleripa: 9; Appozzo: 9 (liturgia Parola
San Paolo, Addolorata, Madonna del Fuoco, 9,15 San Pietro Rontagnano: 9; con Eucaristia); Quarto:
Villachiaviche,
Capannaguzzo (solo sabato),
Messe festive San Mauro in Valle,
Pievesestina, Bulgaria,
9,30 Valverde
9,45 Cannucceto
Montecastello: 11,15
Montepetra: 8.30
10,30; Pieve di Rivoschio:
15,30; Romagnano:
8.30 Osservanza, 7.00 Cattedrale, San Carlo Pioppa, San Carlo, 10 Villamarina, Villalta Piavola: prefestiva sabato 11,15; Pagno: 16 (sec. dom)
Madonna delle Rose, 7.30 Santuario dell’Addolorata, San Vittore, Tipano, 10,30 Cappuccini, ore 18 (San Giuseppe), Verghereto
San Rocco, Sant’Egidio, Martorano, Calabrina, Macerone, Capannaguzzo San Giuseppe 9,30 chiesa parrocchiale; ore 15 (sabato), 9;
Santo Stefano, Case Finali, Villachiaviche 11.10 Torre del Moro 11 San Giacomo, Sala, San Romano: 11 Balze (chiesa parr): 11,15;
Ponte Pietra 8.00 Basilica del Monte, 11.15 Madonna delle Rose, Boschetto Serra: 15 Montecoronaro: 10;
9.00 Suffragio, Addolorata San Pietro, San Pio X, Martorano, Diegaro 11,15 Santa Maria Goretti, Montiano Montecoronaro orat. Ville
10.00 Cattedrale Santa Maria della Sper. 11.30 Cattedrale, San Pietro, Bagnarola ore 20 (sabato); 9. (al sabato): 16; Alfero: 17
15.00 Cappella del cimitero San Mauro in Valle, Osservanza, San Rocco, 17,30 Cappuccini Montenovo: ore 18 (sab.); 11,15; Pereto: 10;
18.00 Cattedrale, Calisese, Torre del Moro, Case Finali, San Pio X, 18 San Giacomo (sabato), 10,30 Riofreddo: 10; Corneto: 11
San Domenico, San Paolo, Madonna del Fuoco, Santa Maria della Sper. 18,30 Zadina (hotel Zadina)
San Rocco, Macerone 15.00 Cappella cimitero urbano Civitella di Romagna
Santa Maria della Sper. 8.30 Cattedrale, Cappuccine, 17.00 Cappella ospedale Bufalini Giaggiolo: 10,15
18.30 San Pietro, San Bartolo, San Rocco, Case Finali, 18.00 Cattedrale, San Domenico Civorio: 9
Sant’Egidio, Cappuccini, Tipano, San Cristoforo, 18.30 Convento Cappuccini, Gambettola
Ponte Pietra, Tipano Gattolino, Roversano San Pietro, Sant’Egidio, chiesa Sant’Egidio abate: SETTIMANALE DI INFORMAZIONE DELLA DIOCESI DI CESENA-SARSINA FONDATO NEL 1911
20.00 San Pio X, San Vittore, 8.45 San Martino in Fiume Ponte Pietra 8,30 / 10 / 11,15 / 17. “Un po’ di lievito fa fermentare tutta la pasta” (Gal 5,9)
Gattolino, Torre del Moro, 9.00 San Giuseppe (Cesena 19.00 San Bartolo, Consolata: 19 (sabato);
Capannaguzzo (da lun a ven), corso Comandini), Villachiaviche 7,30 / 9,30 Direttore responsabile Redazione, Segreteria e Amministrazione
Francesco Zanotti via don Minzoni, 47
Pievesestina, Martorano (ven.) chiesa Benedettine, Gatteo ore 18 (sabato); 47521 Cesena (Fc) tel. 0547 1938590,
Editore e Proprietà
20.15 San Carlo
20.30 Villachiaviche,
San Bartolo, San Domenico,
Santo Stefano, San Paolo, Comuni del 9 / 11
Sant’Angelo: 18,30 (sab.);
Associazione diocesana
Corriere Cesenate
fax 0547 328812,
www.corrierecesenate.it
San Mauro in Valle (merc. e ven.) Sant’Egidio, Ponte Pietra, comprensorio 10; Casa di riposo: 9. via don Minzoni, 47
47521 Cesena (Fc)
Conto corrente postale n. 14191472
E-mail: redazione@corrierecesenate.it
Diegaro, Pievesestina, Istituto don Ghinelli: 18,30
Sabato e vigilie Capannaguzzo, Bagnile, Bagno di Romagna (sabato), 7,30 e 10 Presidente: Marco Muratori
Consiglieri:
Abbonamenti
annuo ordinario euro 48;
7.30 San Mauro in Valle Santa Maria Nuova, ore 18,30 (sabato); Gatteo Mare: sostenitore 70 euro; di amicizia 100 euro;
San Vittore, San Carlo, 11,15 / 18,30 Festivi 8 / 11,15 Walter Amaducci (vice presidente) estero (via aerea) 100 euro.
8.00 San Paolo Ernesto Giorgi (segretario)
8.30 Madonna delle Rose, Ruffio, Bulgaria, Borello San Piero in Bagno: Longiano Pier Giulio Diaco Settimanale d’informazione
San Bartolo, 9.30 Cappella del cimitero, chiesa parrocchiale Sabato:18 Longiano-Santuario; Andrea Budelacci Autorizz. Trib. Forlì n. 409, 20/2/68 -
Cappella cimitero urbano Iscrizione al Registro nazionale
Santuario dell’Addolorata, ore 17 (sabato); 18,30 Crocetta; della stampa n. 4.234
15.00 Cappella cimitero Cesena, Madonna delle Rose, 8 / 11 / 17. 20 Budrio Testata che percepisce
Formignano i contributi pubblici all’editoria Stampa
Villachiaviche, Chiesa San Francesco: Festivi: 7,30 Longiano-Santuario, Rotopress www.rotoin.it
15.30 Macerone (Lieto Soggiorno) Il Corriere Cesenate, tramite la Fisc
17.00 Capp. ospedale “Bufalini”, Montereale, San Tomaso 10 / 15,30 ore 9 Budrio; via Brecce - 60025 Loreto (Ancona)
(Federazione Italiana Settimanali Cattolici)
Case Finali, 9.45 Bulgarnò Ospedale “Angioloni”: ore 8,30 Crocetta; ha aderito allo IAP (Istituto Associato
Luzzena (1° sabato mese), 10.00 Cattedrale, Case Finali, ore 16 (sabato) 9,30 Longiano-Santuario; dell’Autodisciplina Pubblicitaria) all’Unione
Stampa
San Pietro, San Rocco, Selvapiana: 11,15 10 Longiano parrocchia, accettando il Codice di Autodisciplina
Bora (2° sabato mese) della Comunicazione Commerciale.
Periodica Italiana
17.30 Santuario del Suffragio, Torre del Moro, (20 sabato); Badia, Montilgallo; Membro
Giornale locale ROC (Registro della Federazione Italiana
Santuario dell’Addolorata, San Giorgio, Acquapartita: 9 11 Budrio; degli operatori di comunicazione) Settimanali Cattolici
San Vittore San Giovanni Bono, Valgianna: 10 11,15 Balignano,
18.00 Cattedrale, San Domenico, Santa Maria della Sper., Bertinoro San Lorenzo in Scanno, Tiratura del numero 5 del 7 febbraioo 2019: 7.104 copie
Osservanza, San Rocco, Questo numero del giornale è stato chiuso in redazione
Carpineta, Cappuccini, Santa Maria Nuova: Crocetta; alle 18,30 di martedì 12 febbraio 2019
Madonna delle Rose, San Pio X, Ronta, 9 / 10,30 (19 sabato) 18 Longiano-Santuario
Vita della Diocesi Giovedì 14 febbraio 2019 7

Giornata del malato | Celebrazione in Cattedrale con il vescovo Douglas In breve


Convegni
Maria Cristina di Savoia
Nuovo appuntamento con i Convegni Maria
Cristina di Savoia. Lunedì 18 febbraio alle 16,
nella sala “E. Cacciaguerra” della banca
Credito Cooperativo Romagnolo (viale Bovio,
72), a Cesena, il professore e guida turistica
Diego Furgeri parlerà di "Dipingere le farfalle
in telo: Dosso Dossi, Alfonso d’Este e l’elogio
dell’ozio".
L’incontro è aperto a tutti.

Padre Guglielmo
Rosario ai Cappuccini
LUNEDÌ 11 FEBBRAIO, GIORNO IN CUI Il Gruppo Amici del Servo di Dio Padre
SI RICORDA LA PRIMA APPARIZIONE Guglielmo Gattiani invita alla preghiera del
DELLA MADONNA A LOURDES (1858) Rosario che si terrà venerdì 15 dicembre alle
la Chiesa celebra la Giornata mondiale 21 nella chiesa del convento dei frati
del malato. In Cattedrale a Cesena il ve- cappuccini, a Cesena.
scovo Douglas ha presieduto la Messa.
FOTOGALLERY A CURA
DI SANDRA E URBANO
SU WWW.CORRIERECESENATE.IT
A Roma dal 29 al 31 marzo
Retrouvaille
Programma per coppie
“Sbaglia chi oggi non comprende che
in crisi di relazione
Scuola di Dottrina sociale della Chiesa nell’epoca della globalizzazione il perimetro
degli Stati nazionali è troppo piccolo, rispetto al
campo da gioco in cui le imprese sono
e coppie in difficoltà di relazione
Lpartecipare
residenti in Emilia Romagna potranno
chiamate a operare. Ecco perché l’Europa va sì al Programma Retrouvaille

Felicità e generatività riformata, ma preservata. Nella lotta per


accaparrarsi la fetta di torta - ha affermato con
decisione il professore - dobbiamo
comprendere che 1 contro 1 è minore di 2,
che si terrà dal 29 al 31 marzo a Morlupo
(Roma).
Retrouvaille consiste in un programma
offerto a tutte le coppie che vivono

come programma politico mentre invece 1+1 diventa 3. La cooperazione


vince sempre”.
Dunque - si sono domandati i presenti - quali
sono le strade da percorrere per mettere in
l’esperienza di un matrimonio sofferente.
Si tratta di un percorso alla pari tra
coppie - formate da un uomo e una
donna - che hanno sperimentato
campo buone pratiche generative? “Diventano difficoltà più o meno gravi nel loro
Il professor Leonardo Becchetti ha avviato gli incontri necessari tre fattori - ha risposto Becchetti - matrimonio e le hanno superate, e altre
quali la consapevolezza, l’informazione e il coppie che stanno vivendo le loro stesse
promossi dalla Commissione Gaudium et Spes. “La coordinamento tra le persone”. A sostegno di difficoltà.
vita economica trae linfa e si sviluppa dalle relazioni” ciò sono state presentate alcune iniziative
concrete operate sia in Italia che in altre parti
Retrouvaille è una parola francese che
significa ’ritrovarsi’. È un programma
d’Europa, che hanno visto i cittadini pensato per rispondere a un bisogno

È
IL PROFESSOR BECCHETTI NEL- iniziato martedì 5 febbraio il secondo protagonisti, come le buone pratiche proposte specifico di aiuto queste coppie sposate
L’AULA “MONDARDINI” DEL SEMINA- anno della scuola di Dottrina Sociale alle Settimane Sociali di Cagliari dove “siamo con sacramento, civilmente o conviventi
RIO, A CESENA, MARTEDÌ 5 FEBBRAIO della Chiesa, promossa dalla andati a cercare i nuovi Olivetti e i nuovi stabili, sull’orlo della separazione o
commissione diocesana Gaudium et spes. Toniolo e ne abbiamo trovati 400 in tutto il anche già separate e/o divorziate, che
Un appuntamento che ha riunito oltre Paese”. Oppure il movimento no Slot a sostegno desiderino darsi un’altra possibilità nella
quaranta studenti, tra vecchi e nuovi iscritti dei dei gestori di bar che rifiutano le loro relazione.
e che declinerà, nei cinque appuntamenti macchinette d’azzardo nei propri locali: “Con Per info: www.retrouvaille.it;
previsti, le tematiche proprie del questa iniziativa siamo entrati nelle scuole e info@retrouvaille.it, numero verde (da
Compendio. abbiamo coinvolto i ragazzi, così come per i telefono fisso) 800 123958; da telefonia
Prima lezione dedicata alla vita economica progetti legati al voto col portafoglio, cioè mobile, 346 2225896.
che ha visto salire in cattedra il professore percorsi atti a generare un consumo critico e
Leonardo Becchetti, docente dell’Università una scelta consapevole dei prodotti all’interno
di Roma Tor Vergata, editorialista del dei grandi supermercati”.
quotidiano Avvenire e membro del comitato “Molto altro c’è ancora da fare - ha chiosato
delle Settimane Sociali di Cagliari. “Per capire l’economia di oggi - ha esordito il Becchetti - partendo dalle scelte legate alla Il lavoro e la festa
professore - è necessario compiere quattro passi: conoscere il contesto in cui sostenibilità ambientale, oggi diventate per Angelina Pirini
viviamo, avere una vision, cioè capire dove vogliamo arrivare, elaborare delle un’importante opportunità di business per
risposte e comunicare in modo efficace. Quest’ultimo punto oggi assume ancor molte aziende, per arrivare alla mobilità Domenica 17 febbraio alle 15, nella casa
più importanza perché i luoghi della comunicazione sono perlopiù spazi di sostenibile. Si tratta però di una missione per la della Serva di Dio Angelina Pirini a Sala di
conflitto e di bandiere, anziché opportunità di confronto e di ragionamento”. quale siamo tutti convocati,. (...) Cesenatico (accanto alla chiesa parrocchiale)
La proposta messa in campo dall’economista nella sua lezione è stata quella E sui migranti aggiunge: “L’accoglienza è si terrà l’incontro con tema "Il lavoro e la
dell’economia civile e della visione generativa dei rapporti, sia sociali che generativa e non accettare i migranti in patria festa per Angelina".
economici perché, come ha ribadito, “la vita economica trae linfa e si sviluppa oggi è una follia. Ne abbiamo bisogno di L’appuntamento sarà guidato da don Gian
dalle relazioni”. “Ecco quindi che occorre ribaltare alcuni preconcetti oggi almeno 50-100mila all’anno, visti i continui cali Piero Casadei, parroco a San Giacomo di
dominanti, quali la demonizzazione della globalizzazione e la diffidenza verso la demografici in Italia. Quindi ne abbiamo Cesenatico.
rivoluzione tecnologica, seguendo alcune direttrici fondamentali. Se guardiamo bisogno per sopravvivere. Accoglierli non è solo L’incontro è promosso dall’associazione
alla realtà dei dati dell’economia globalizzata, non è vero che il lavoro stia questione che attiene alla sfera umana, ma più "Amici di Angelina, dalla Postulazione della
scomparendo. Anzi, i posti di lavoro sono in realtà aumentati (600 milioni nuovi semplicemente a quella economica”. causa di beatificazione e della parrocchia di
posti di lavoro dal 2000 a oggi) così come l’aspettativa di vita (93 anni per le donne Enrico Castagnoli Sala di Cesenatico.
a Montecarlo, 87 in Italia). (...) Versione integrale sul sito www.corrierecesenate.it
Di fronte a questa situazione la parola chiave diventano felicità e generatività, vero Sussidio Biblico
programma politico ed economico del futuro, che permetta di uscire dalle secche Prossimo appuntamento con la Scuola di
della lotta e del conflitto, per aprire il campo alla felicità e alla realizzazione del Dottrina sociale della Chiesa, lunedì 19
per la Quaresima
bene comune. “Potremmo dire che sei felice più sei generativo, cioè se quello che febbraio alle 21, nell’aula “Alberto Lunedì 18 febbraio alle 21, in Seminario a
tu fai è utile per qualcun altro. E questa in economia è la prima verità che si Mondardini” del seminario, a Cesena, con Cesena (via del Seminario, 85), sarà
concretizza proprio nel modello cooperativo. La vostra terra di Romagna - ha padre Francesco Occhetta, giornalista e presentato e consegnato il Sussidio Biblico
sottolineato Becchetti - in questo è stata di esempio”. Una prospettiva valida non politologo de “La Civiltà Cattolica”, su “Il per la Quaresima 2019 realizzato dal Settore
solo per il contesto locale, ma anche per quello sovranazionale, in un’epoca in cui lavoro umano”. Apostolato Biblico diocesano.
la cooperazione e la solidarietà tra Stati è sempre più messa in discussione.

Per giovani, gni anno dalla “Missione gruppo a cui trasmettere il senso e le caratteristiche l’organizzazione suor Sara, giovane religiosa
la proposta O Italiana in Galizia”, Padri e
Suore dell’Opera don Guanella
dell’antico pellegrinaggio. Si tratta di camminare una
settimana scoprendo paradossalmente cosa il Cammino
guanelliana che vive e lavora nel trevigiano; per
l’animazione e le meditazioni sul Cammino, padre Fabio,
di un percorso
spirituale organizzano l’esperienza di una a Santiago non è…vista la deriva a cui da qualche superiore della Missione guanelliana sul Cammino e
settimana sul Cammino di tempo quest’esperienza secolare è esposta. cappellano degli italiani a Compostela.
accompagnato Santiago per giovani 18- Ogni anno si forma un gruppo di circa 50 giovani 1ª possibilità: 6-13 agosto; 2ª possibilità: 24 agosto-1
35enni. Non si tratta solo di provenienti da ogni regione d’Italia, che non si settembre.
camminare, ma di camminare secondo l’antica conoscono tra di loro, per effettuare un ’assaggio’ di Per info e contatti: padre Fabio (vive a Santiago),
Cammino tradizione giacobea.
I giovani che partecipano apprendono ’come’ si
Cammino, assimilarne lo spirito e le regole e scoprire
una realtà straordinaria, quella del pellegrinaggio,
tel. italiano 347 0353312; suor Sara (a Rovigo), 338
4962391, caminosantiago.casa@guanelliani.it.
di Santiago realizzava il Cammino, per essere poi capaci, più in là
nel tempo, di ripeterlo da soli o come guide di un
molto diversa dal mero camminare.
Responsabili dell’esperienza: per la segreteria e
www.donguanellaxte.com,
www.guanellianisantiago.it
8 Giovedì 14 febbraio 2019 Cesena

Incidente na fatale distrazione, e quello che è è intervenuto anche l’Elisoccorso (nella


Sala“Maria Fantini” ◗
U sempre stato familiare come la
strada di casa, è diventato teatro di
foto), ma niente ha potuto in quanto
Valzania, per le gravità delle ferite, era
Due conferenze all’Ute
mortale morte. Lo scontro contro un furgone in
manovra, in uscita da un’abitazione, è
già deceduto.
Molto attivo nel mondo del volontariato
Nella sala “Maria Fantini” in via Renato
Serra, venerdì 15 febbraio alle 15,30,
a Santa stato fatale per Piero Valzania, 67 anni,
di Santa Maria Nuova di Bertinoro. A
(era stato arbitro Uisp) e appassionato
motociclista al seguito del Moto Club
Antonio Castronuovo, scrittore e
direttore della rivista “La Piè”, parlerà
poche centinaia di metri da casa, Paolo Tordi, era un volontario della di “Reliquie profane in viaggio”.
Maria venerdì scorso, a bordo del suo scooter, Croce Rossa di Forlimpopoli-Bertinoro. Martedì 19 febbraio alle 15,30 nella
in un pomeriggio di sole che anticipa la Lascia la moglie Nadia, i figli Katia e sala “Nello Vaienti” della Cisl, Valter
Nuova primavera, non è stato sufficiente la
frenata per evitare lo scontro. Sul posto
Marco, la nuora, il genero e tre nipoti. Vecellio, giornalista di Tg2 Rai, terrà
una lezione sul tema “Linea di
frontiera. Frontiera, una linea”.

Presentate le idee che hanno partecipato al concorso promosso dall’azienda di Pievesestina


per la realizzazione della nuova sede direzionale

Fabbrica della meraviglia


Una nuova ‘casa’ per Orogel
È
forlivese lo studio di progettazione che si è Francesco Gulinello,
aggiudicato il primo posto del concorso di idee responsabile della sede di
“Fabbrica della Meraviglia” lanciato da Orogel in Cesena del Dipartimento di
vista della realizzazione dei nuovi uffici centralizzati Architettura, Paolo Marcelli,
del Gruppo che avranno sede nel lotto di terra che si presidente dell’Ordine degli
affaccia sulla via Dismano e adiacenti agli stabilimenti Architetti di Forlì-Cesena, e BRUNO PIRACCINI E VALTER ZINO, IN RAPPRESENTANZA DI OROGEL, INSIEME AGLI
ARCHITETTI COINVOLTI NEL CONCORSO DI IDEE “FABBRICA DELLA MERAVIGLIA”
di Pievesestina. dagli architetti Emilio
Si tratta del progetto sviluppato da Caveja Studio degli Rambelli e Athos
architetti Alessandro Pretolani e Filippo Pambianco Miserocchi, ha premiato
che mette al centro l’uomo evitando la spettacolarità. anche gli altri sette progetti partecipanti. Al secondo
“Dal bando era indicato che la progettazione di questo posto lo studio Cotta Solomita Architetti Pianificatori realizzare, su un’area di 35mila metri quadrati, un
edificio doveva occupare il 40 per cento della di Gambettola. Per il terzo posto invece c’è stato un ex centro direzionale funzionale alle strutture operative
superficie che il lotto può sopportare e che la parte equo tra Ellevuelle Architetti di Modigliana e lo Studio già in esercizio e a quelle in fase di costruzione, Orogel
residua sarebbe stata realizzata successivamente. Ci di architettura O2A di Cesena di Debora Venturi e Luigi 3. I lavori avranno inizio tra la seconda metà del 2020 e
siamo concentrati su due elementi: un edificio basso e Orioli che si sono ispirati, per il progetto, alle serre inizio 2021. L’area interesserà oltre 200 persone tra
uno alto. Abbiamo scelto di portare l’elemento agricole rivisitandole in chiave contemporanea per impiegati e tecnici e si amplierà anche ad aree -
naturale all’interno del fabbricato per vivere un rendere omaggio alle origini dell’azienda, coniugando biblioteca, sala conferenze, auditorium - idonee a
rapporto diretto con il suolo. Non abbiamo inserito tradizione e innovazione. ospitare spazi per eventi pubblici. “L’azienda Orogel ha
orti che rappresentano la produzione di Orogel, ma la Menzioni speciali agli altri quattro partecipanti: Studio l’esigenza di realizzare nuovi uffici, attualmente
natura con lo scopo di far ricaricare a ciascuno di Architettura Marilena Magalotti di Cesena, Marco distribuiti su diversi locali. Stiamo predisponendo il
dipendente gli equilibri psicofisici”. Lo hanno Peroni Ingegneria di Faenza, La prima stanza di piano con l’amministrazione comunale. Per questo
dichiarato i due architetti a cui Bruno Piraccini, Montiano e lo Studio Currà sempre di Cesena. Come abbiamo promosso questo concorso, non tanto per
amministratore delegato di Orogel, ha donato un precisato dal presidente Piraccini, tutti i progetti si individuare chi può fare il progetto, ma per raccogliere
premio di 10mila euro. Il progetto vincitore però non sono distinti per un’alta qualità del lavoro e delle idee le idee rispetto alle nostre esigenze”, ha assicurato
equivale a quello che sarà in seguito realizzato dal ed è per questa ragione che saranno tutti raccolti in Piraccini sottolineando la grande collaborazione
Gruppo. una pubblicazione e in una mostra che sarà allestita intercorsa in questa prima fase tra il Gruppo e il
La commissione valutatrice, composta dallo stesso prossimamente nell’aula magna del Campus cesenate. Dipartimento di Architettura dell’UniBo.
Piraccini e Valter Zino come rappresentanti Orogel, Il bando di concorso è stato pubblicato allo scopo di Alessandro Notarnicola
Cesena Giovedì 14 febbraio 2019 9

16 e 17 febbraio Sant’Egidio| Festa della famiglia, festa della comunità


"C’era una volta... il libro”
In fiera a Pievesestina
i saranno i libri antichi; ci sarà la cartografia
Cmaestri
d’epoca e i capolavori incisi degli antichi
per la gioia dei collezionisti. Ad
affiancare l’antiquariato librario in questa VII
edizione di C’era una volta... il libro sarà,
imponente, anche il ‘900. Libri più o meno
datati, rari e talvolta introvabili, come prime
edizioni o fuori catalogo. Sabato 16 e domenica
17 febbraio a Cesena Fiera attesi circa 70
espositori selezionati per un’offerta espositiva
italiana ed estera di qualità. Ingresso 3 euro;
gratuito fino ai 14 anni e dopo i 70.
Sabato 16 febbraio alle 16 a Cesena Fiera il
filosofo Umberto Galimberti incontrerà il popolo
di lettori e di bibliofili che visiteranno i
padiglioni in occasione di "C’era una volta…il
libro". Galimberti ha sempre riconosciuto
l’importanza dei libri e già nel 1989 nel suo
saggio ’Il gioco delle opinioni’ sosteneva: "I
libri vanno aperti, sfogliati, dissolti nella loro ANIMATA E PARTECIPATISSIMA LA MESSA COMUNITARIA DI DOMENICA in aiuto pastorale a don Gabriele Foschi, parroco.
presunta unità, per offrirli a quella domanda che 10 FEBBRAIO nella chiesa parrocciale di Sant’Egidio. Sono stati ricordati gli anniversari di 10, 20, 25, 30, 40, 50 anni di nozze.
non chiede che cosa dice il libro? A cosa fa Numerose le coppie di sposi che hanno rinnovato le promesse matrimoniali Fino a 60 anni e oltre. Trecento persone hanno poi proseguito la festa in-
pensare questo libro?". nella celebrazione presieduta da don Jacek Pawel Kusiak, da alcuni mesi sieme presso il ristorante “Fuoriporta”, nel territorio della parrocchia.

Il libro“Universi Sonori”sarà presentato sabato 16 febbraio a partire dalle 21 al Vidia Club di San Vittore In breve
Numa Pompilio, il rapper Slat, il Campanile San Domenico
cantautore Davide Bosi, mentre si
alterneranno alla consolle i dj di radio I lavori in primavera
Melody e Melody Box Luigi Bertaccini, Lo stato di salute dell’antica torre campanaria è
Marco Turci, Matteo Bosi, Matteo “Cali” stato oggetto, nei giorni scorsi al Consiglio
Calisesi, Luca D’Altri e del Vidia Club comunale di Cesena, di un’interpellanza della
Cece e Aletti. consigliera Claudia Ceccaroni (M5S). A lei ha
“Non è stato facile reperire tutto il risposto l’assessore ai Lavori Pubblici Maura
materiale, ma è stato un lavoro divertente Miserocchi: pur non trattandosi di opera pubblica, il
ed emozionante”, spiega Giulia Rossi monitoraggio del Comune è continuo e
presentando il volume che sarà l’amministrazione segue la vicenda sin dal 2012.
acquistabile nelle librerie Coop e Dalle perizie eseguite negli anni, si rileva come “la
Mondadori di Cesena, oppure presso la staticità del campanile non aveva avuto evoluzioni
sede dell’Aquilone di Iqbal a Bagnile di negative e pregiudizievoli rispetto al passato”.
Cesena. Inoltre, dal 3 al 31 marzo negli Nella risposta dell’Amministrazione è emerso poi
spazi della biblioteca Malatestiana verrà come la Diocesi di Cesena-Sarsina abbia presentato
allestita la mostra grafica e fotografica in Comune una Scia (Segnalazione certificata di
“L’Underground a Cesena negli anni ’80 e inizio attività) nel marzo 2018 per “Restauro
’90”. scientifico e consolidamento strutturale della torre
Se i cesenati degli anni ’80 e ’90 erano un campanaria facente parte della parrocchia “San

BAND, FESTIVAL E RADIO popolo di musicisti e di rockettari che si


ritrovavano al Carisport, al Vidia Club o al
Magazzino Parallelo, oggi la realtà non è
mutata del tutto. Stando infatti a uno
Domenico” in Cesena, piazzetta Don Domenico
Bazzocchi numero 57”. Questa pratica edilizia, oggi
“è in attesa della sola comunicazione della data di
inizio lavori, in funzione della formalizzazione del

Note di un passato che ritorna studio effettuato da “Adagioassai” gli


adolescenti cesenati del 2000 ascoltano
musica spesso prediligendo i generi rap e
pop e senza trascurare le nuove proposte
finanziamento dell’intervento”.
Per la Miserocchi: “Le tempistiche programmate
prevedono di iniziare i lavori a partire dal mese di
aprile-maggio 2019, con il proposito di poterle

I
cesenati? Un popolo di musicisti. È vero viaggio a ritroso nella Cesena musicali lanciate in radio. “Chi ama la terminare a settembre-ottobre 2019, cercando di
questo il dato che emerge dalla musicale degli anni ’80. Un percorso musica, la respira sin da bambino in sviluppare la maggior parte delle opere edili
pubblicazione del libro “Universi ricostruito grazie alle foto di archivio famiglia”, ha spiegato Maria Luisa durante la pausa estiva dalle attività scolastiche. Il
Sonori” realizzata a cura dell’associazione raccolte dai diretti interessati e da Battistini, co-autrice dello studio monitoraggio del campanile, comunque,
l’Aquilone di Iqbal grazie al meticoloso testimonianze di coloro che un tempo statistico, chiarendo che il ruolo della continuerà a svolgersi a cadenza mensile”.
lavoro di analisi e di ricerca svolto studenti si sono poi avvicinati al mondo scuola invece non sembra influire sulla
dall’ideatrice Cinzia Valzania e dalle delle band e della musica con estrema motivazione al fare musicale.
esperte Carlotta Benini e Giulia Rossi. passione. “Determinanti invece - ha proseguito Bulgarnò ricorda così
Il libro, che verrà presentato La serata di sabato, a ingresso gratuito, Battistini - sono le strade e le piazze Nicola Parentelli
ufficialmente sabato 16 febbraio a partire rappresenterà per certi versi il cittadine che ancora oggi risultano tra i
dalle 21 al Vidia Club di San Vittore in una completamento della pubblicazione: sul principali luoghi di aggregazione artistica Il centro sportivo di Bulgarnò
serata-evento che vedrà protagoniste le palco del Vidia Club saliranno Le Scorie, e musicale”. sarà intitolato alla memoria di
storiche band cesenati, rappresenta un Osvaldo e i suoi Barasi, Out of Order, Alessandro Notarnicola Nicola Parentelli (nella foto), il
giovane biker residente nella
frazione, morto un anno fa in un
incidente con la mountain bike. Lo ha deciso la
Giunta comunale di Cesena nei giorni scorsi,

Ponte Giorgi
facendo propria la proposta avanzata dal consiglio
del Quartiere Al Mare. Per procedere
all’intitolazione ufficiale bisognerà attendere
BRUNCH a Ponte Giorgi l’autorizzazione della Prefettura di Forlì-Cesena.
“Abbiamo subito aderito con convinzione a questa
domenica 17 febbraio e 3 marzo (dalle 10 alle 14) richiesta - spiegano il sindaco Paolo Lucchi e
l’assessore allo Sport Christian Castorri - arrivata
15 euro a persona. Prenotazione necessaria dalla presidente del Quartiere Al Mare Nicoletta
Con proposta celiaca e proposta vegana Dallara per conto del consiglio di Quartiere, che si è
IL SALATO: uova strapazzate e sode, bacon,affettati, burro, salsiccia, lasagnette, zuppa, formaggio stagio- fatto interprete anche del desiderio della famiglia.
nato, squaquerone. pinzimonio, spianata farcita, tramezzini, girellone (forno Balzani) farcito con pomodo e Cresciuto e vissuto a Bulgarnò, Nicola Parentelli era
pozzarella, cracker (forno Bertozzi), fette biscottate, pane fresco, panini ai multicereali, mayonese vegana, un giovane animato da una fortissima passione per
burro d’arachidi. IL DOLCE: torte, crostata, ciambella, biscotti, pan cake, cup-cake, waffle, frutta fresca, bio- lo sport, praticato fin da piccolo, quando a sette
ches, cereali, nutella, yogurt bianco, yogurt greco, yogurt soya, panna montana, scioroppo d’acero, marmel- anni cominciò a giovare a calcio nel Gambettola
late, miele, fontana di cioccolato. LE BEVANDE: succhi di frutta, tea, tisane, acqua, estratti di frutta e
verdura (una consumazione di caffetteria inclusa. Alcolici e super alcolici non inclusi nel prezzo).
come portiere. A ventidue anni si avvicinò alla
mountain bike, all’inizio solo per momenti di svago
Piatti tipici romagnoli, accompagnati da pizzichi CARNEVALE DEI BAMBINI e poi dedicandosi a questa disciplina con sempre
maggior impegno, come iscritto al Gruppo Sportivo
di novità e voglia di scoprire sapori particolari. sabato 23 febbraio festa in maschera Bulgarnobike 2008, fino a partecipare a
Pasta fatta in casa e dolci scrupolosamente se- Menù a buffet (bambini asilo 8 euro; elementari 10 euro; medie 13 euro; manifestazioni internazionali come la Dolomiti
condo le ricette delle nostre nonne SuperBike nel 2015. “Ma, soprattutto, come
adolescenti e adulti 17 euro - intrattenimento musicale con Mirco Mazzi ricordano gli amici, i compagni di squadra e quanti
lo hanno conosciuto, Nicola ha sempre vissuto la
Ristorante Albergo Bar sua passione per lo sport interpretandone i valori
più genuini, e questo elemento, unito al suo
47020 Cella di Mercato Saraceno (Fc) carattere socievole, lo rendeva un formidabile
Tel. 0547 96581-96563 - fax 0547 96636 punto di riferimento nel gruppo, sempre
pontegiorgi2004@libero.it Facebook: Pontegiorgi Risto propositivo e disponibile nei confronti degli altri”.
10 Giovedì 14 febbraio 2019 Cesena

FILIPPO PIERI, CLASSE 1967,

È il lavoro che dà dignità È SPOSATO E PADRE DI DUE FIGLI.


IL SINDACATO CISL IN EMILIA
ROMAGNA RAPPRESENTA 300MILA
ISCRITTI, LA TERZA REGIONE IN
ITALIA DOPO LOMBARDIA E VENETO

e valore alla persona


E non si crea per decreto sperati: molte aziende non hanno
rinnovato i contratti.

A colloquio con il cesenate Filippo Pieri, eletto La concertazione richiede impe-


gno…
nuovo segretario regionale del sindacato Cisl È difficile confrontarsi con tanti,
ma di certo si arriva a un risultato
migliore.

C
lasse 1967, nato a Cesena, sposato e padre di due figli, Filippo Pieri è il spesso risulta vincente. Siamo in una fase
nuovo segretario regionale della Cisl. È stato eletto il 21 gennaio scorso a che può essere definita come la IV Giovani e anziani. Anziani sempre più nu-
Bologna. Ora, per statuto deve lasciare l’incarico territoriale. Il sindacato rivoluzione industriale: abbiamo lavori merosi e attivi e giovani sempre più confi-
Cisl in Emilia Romagna rappresenta 300mila iscritti, la terza regione in Italia molto specializzati e lavoretti. Il rischio è nati. Che fare?
dopo Lombardia e Veneto. La Cisl regionale è suddivisa in cinque strutture quello della frammentazione. La denatalità in Italia è un dramma, e in
territoriali, “entro quest’anno diventeranno quattro - dice Pieri - con la particolare per la Romagna. La popolazione
Romagna, Emilia centrale (Modena e Reggio) Bologna con Ferrara e Parma con Ci siamo impoveriti in questi anni? attiva si sta riducendo. Abbiamo bisogno
Piacenza. Cerchiamo di razionalizzare i costi, soprattutto nei quadri dirigenti, La ricchezza è stata creata, ma si è degli immigrati. I nonni inattivi in realtà
per poter dedicare maggiori risorse al territorio, a chi lavora in prima linea e a concentrata. Ci vorrebbero politiche sono una grande risorsa. A mio avviso gli
chi si trova a operare sui luoghi di lavoro”. redistributive, agendo su fisco e lavoro e anziani devono rimanere diversamente
una seria lotta all’evasione fiscale. Occorre attivi, anche perché sono spesso un punto
Pieri, quali le attese e quali gli impegni prima di assumere ufficialmente questo fare pagare a tutti le tasse, cercando di di riferimento importante per i giovani e le
importante incarico regionale? favorire le famiglie. E poi, in particolar famiglie, sia per le incombenze quotidiane
Ancora devo capire bene dove sono. In Romagna ovviamente lascio il cuore. Il modo, creare lavoro. È il lavoro che dà che per sostegni economici. Nel triennio
nuovo segretario al mio posto verrà eletto il 21 febbraio a Cesenatico. Al palazzo dignità alla persona, ma il lavoro non si crea 2016-2018 il reddito dei pensionati è
del turismo ci sarà anche il segretario nazionale Annamaria Furlan. Il nuovo per decreto. Occorre sostenere la crescita e rimasto invariato. Quello dei dipendenti,
mandato dura quattro anni, ma nel 2021 ci sarà il congresso nazionale e in gli investimenti. giovani in particolare, è diminuito. Infine: i
quell’occasione tutti gli incarichi decadono. Con me, in segreteria regionale giovani se ne vanno e le aziende non
lavorano altri tre componenti, tra cui Antonio Amoroso del nostro territorio. Come giudica il Reddito di cittadinanza? trovano dipendenti. Siamo in una fase di
Al Rei, il Reddito di inclusione, ci eravamo grande cambiamento.
Com’è cambiato il ruolo del sindacato in questi anni di disintermediazione? arrivati dopo quattro anni di confronto con
La rappresentanza è in crisi, ma non siamo alla fine della rappresentanza, anzi. tante associazioni. Ora è stato buttato via Da ultimo, segretario, il caporalato esiste
C’è sempre stato un protagonismo di leader, ma la rappresentanza ha sempre per uno strumento nuovo che ha come davvero nel nostro territorio?
avuto un suo ruolo. Innanzitutto un ruolo di presenza e di presidio del territorio. unico obiettivo quello di mantenere una È diffuso anche da noi, soprattutto in
Stiamo vivendo tempi in cui le istituzioni abbandonano i piccoli paesi e i piccoli promessa elettorale. Pensiamo al lavoro part agricoltura, dove a volte si vive in situazioni
borghi. In alcune realtà è rimasto solo il sindacato a presidiare. Spesso siamo i soli time: spesso può non raggiungere le cifre abitative molto precarie e sotto ricatto.
a essere presenti, anche solo per istruire una pratica all’Inps. Cgil, Cisl e Uil hanno del reddito di cittadinanza che, in questo Ovviamente non si conoscono bene i dati di
ancora 12 milioni di iscritti in Italia, un numero notevole. E la gente è ancora caso, può costituire un disincentivo al questo fenomeno. Però noi diciamo: chi sa,
attaccata al sindacato, come hanno dimostrato le elezioni dei rappresentanti per lavoro e alla sua ricerca. Stiamo assistendo a denunci. Abbiamo anche un numero verde
il pubblico impiego. L’80 per cento è andato a votare e il 70 per cento ha scelto i una corsa al reddito di cittadinanza. E anche nazionale 800199100 al quale potersi
sindacati confederali. Sabato scorso abbiamo portato a Roma centomila persone le diecimila nuove assunzioni che si faranno rivolgere.
per manifestare contro la legge di bilancio: 10mila dall’Emilia Romagna, almeno per i centri dell’impiego, con precari che
6-700 della Cisl Romagna. In quel caso abbiamo sostenuto proposte alternative al saranno assunti con Co.co.pro e dovranno Una battuta su quota 100…
governo, perché c’è tutto un mondo che non le condivide. lavorare per fare assumere altri a tempo Si poteva fare molto meglio per le donne e
indeterminato, costituiscono una le categorie disagiate. Governare significa
Il lavoro rischia di rimanere schiacciato tra le esigenze dei consumatori di avere contraddizione in termini. Anche le scale di assumersi responsabilità. Sono più facili gli
prezzi bassi e quelle degli imprenditori di massimizzare i profitti… Lo ricordava equivalenza penalizzano la famiglia. Per fare slogan. Speriamo che il tempo ci dia
lunedì della scorsa settimana a Cesena il professor Leonardo Becchetti. presto si rischia di fare male. Si è ripetuta la ragione. Occorre guardare avanti, con uno
La debolezza del mercato interno fa soffrire il mercato nel suo complesso. Allora medesima situazione anche con il decreto sguardo puntato sul futuro.
la concorrenza si gioca tutta sul contenimento dei costi del lavoro. Delocalizzare dignità. Non si sono ottenuti i risultati Francesco Zanotti
Cesena Giovedì 14 febbraio 2019 11

Per chi ama la vita ricercatore presso l’Università di Padova,


parlerà di un argomento che tocca
concretamente e da vicino le famiglie:
“La fertilità umana e il ruolo delle pillole
calpestando la loro libertà di scelta. I
contraccettivi d’emergenza sono al
boom delle vendite (circa 600mila pezzi
all’anno) e sono i preferiti dalle

e vuole sostenerla nella procreazione responsabile”.


Già da sette anni il professor Mozzanega
incontra a Cesena gli studenti delle
ultime classi dei licei, per dialogare con
loro sull’inizio della vita, la fertilità, la
adolescenti. Ma sono accettabili nel
quadro di un ampio e consapevole
progetto di procreazione responsabile?
All’incontro sono invitati anche medici e
farmacisti che, dovendo prescrivere,
“La fertilità umana e il ruolo delle pillole nella procreazione responsabile”è sua regolazione e i cosiddetti informare e vendere tali prodotti,
il tema del secondo appuntamento del corso di formazione promosso dal “contraccettivi d’emergenza” (le pillole devono anche preoccuparsi della salute
Cav e Mpv di Cesena. Appuntamento per venerdì 15 febbraio alle 21 “del giorno dopo” o “dei cinque giorni delle persone e della loro libertà di agire
dopo”). in coerenza con le proprie convinzioni
nell’auditorium del seminario Su questi ultimi prodotti ormonali, etiche. Medici e farmacisti, a loro volta,
venduti senza ricetta medica, alle donne devono veder rispettato il diritto

I
l corso di formazione “Per chi vengono spesso fornite false all’obiezione di coscienza. Apprendere la
ama la vita e vuole informazioni, e il loro meccanismo verità scientifica su questi argomenti
sostenerla” promosso dal Cav d’azione non è spiegato dal foglietto così decisivi la vita umana è doveroso
(Centro di aiuto alla vita) e MpV illustrativo: non sempre bloccano per tutti: giovani, coppie, gruppi ed
(Movimento per la vita) di l’ovulazione, talora invece permettono il educatori parrocchiali, insegnanti e
Cesena, è iniziato l’8 febbraio concepimento, ma impediscono genitori. Solo così, infatti, si può far
scorso in seminario con la l’annidamento del piccolo embrione una trionfare la verità sulla menzogna e
dottoressa Irene Pivetta, e volta giunto nell’utero. In altri termini, aiutare il cammino consapevole delle
proseguirà il 15 febbraio alle 21 agiscono come preparati abortivi. Tutto persone.
IRENE PIVETTA, RESPONSABILE NAZIONALE sempre al teatro del seminario. ciò è contrario alla legge e mette a Anna Maria Amaducci
GIOVANI DEL MOVIMENTO PER LA VITA HA DATO Il professor Bruno Mozzanega, rischio la salute delle donne che presidente MV Cesena
AVVIO AL CORSO L’8 FEBBRAIO. NELLA FOTO,
PRESENTATA DA MARCO CASTAGNOLI ginecologo, docente e vengono tenute nell’ignoranza

Incontro con Mario Melazzini, medico ammalato di Sla, e Marco Maltoni, direttore dell’Hospice di In breve
Forlimpopoli. L’appuntamento era in apertura della mostra “Giobbe e l’enigma della sofferenza”
“E’ sèl dla vita”
“Vivere è semplice, di Marco Magalotti
Martedì 19 febbraio alle 16 nella sala “Dradi

come semplice è morire Maraldi” in corso Garibaldi 18 (palazzo Crèdit


Agricole) a Cesena l’associazione culturale “Te
ad chi sit e fiol?”, in collaborazione con la

Occorre affidarsi”
Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena,
presenta il volume “E’ sèl dla vita” del poeta
dialettale cesenate Marco Magalotti, “nativo
colto della dialettalità romagnola”, come lo

“N
oi impariamo dai nostri “È una questione di sguardi. definisce Maria Assunta Biondi nella prefazione.
pazienti. In hospice ho avuto Occorre avere la consapevolezza L’opera sarà presentata dalla stessa Maria
un’amica che ha combattuto che tutto ciò che accade ha un Assunta Biondi dialogando con l’autore e
contro la malattia e nel suo percorso ha significato anche quando non lo alternando letture di poesie a cura dello stesso
imparato ad accettarla. Lei recitava il vogliamo vedere o non vogliamo Magalotti.
rosario insieme con una paziente comprenderlo”, ha detto Il libro sarà donato ai partecipanti.
musulmana. Queste due donne stavano Maltoni. “In trent’anni di attività siamo guardavo sempre indietro, a quello che
salvando il mondo, stavano dedicando la stati vicini a 15mila persone e ognuna di non avrei potuto fare. Ho compreso che
loro vita a Dio. Avevano capito che queste ha chiesto: perché a me? Occorre era necessario acquisire consapevolezza Torneo di Burraco
dovevano affidarsi”. Sono queste alcune
delle parole della testimonianza di Marco
avere pudore e prudenza nell’accostarsi
alla sofferenza degli altri. Non si riesce a
del mio limite. E poi ho intuito nel tempo
che non possiamo pensare a priori a
al Cantiere 411
Maltoni, responsabile delle cure comprendere il dolore di un altro, perché quello che dovrà succedere. Dobbiamo L’associazione di
palliative dell’Asl Romagna e direttore la sofferenza è sua e non nostra. A volte andare avanti, essere ottimisti. Secondo promozione
dell’hospice di Forlimpopoli con cui si è l’unica cosa da fare per sostenere il la scienza io dovevo essere già morto, sociale “Il
aperta la presentazione della mostra “C’è dolore è l’ascolto silenzioso. Vivere è eppure sono qui con voi!”. Pellicano”
qualcuno che ascolta il mio grido? semplice ed è semplice morire, ma Al termine della serata è intervenuta propone per
Giobbe e l’enigma della sofferenza” che si occorre affidarsi”. anche la cesenate Liviana Siroli, da oltre domenica 24
è tenuta la scorsa settimana al palazzo “Quando mi è stata diagnosticata la Sla - quarant’anni costretta su una sedia a febbraio alle
del Ridotto di Cesena. ha raccontato il dottor Melazzini - rotelle. Ora Liviana accudisce la mamma, 15,30 un torneo
L’incontro è stato promosso dal Centro nonostante la fede e l’amore che ho anche lei da tre anni su una sedia a di Burraco.
culturale “Campo della Stella” per sempre provato per la vita, ho subito rotelle. “L’importante è stare vicini, L’appuntamento
conoscere l’esperienza del dottor Marco realizzato che avrei deciso io stesso accarezzarsi, abbracciarsi, così, per è presso il
Maltoni e di Mario Melazzini, medico che quando far finire la mia vita. Così ho quello che si può. Magari pregando Cantiere 411 in
convive con la Sla, cofondatore del centro preso contatto con le cliniche svizzere anche assieme”. via Mami 411, a Cesena.
per le malattie degenerative “NeMo” al che si occupano di suicidi assistiti. Non La mostra resterà aperta fino al 18 Quota di partecipazione: 10 euro. Premi per i
Niguarda di Milano e oggi dirigente degli sono arrivato in fondo perché mi sono febbraio. Per informazioni e primi classificati e non solo. Il ricavato sarà
Istituti clinici scientifici della Fondazione preso del tempo. Sono andato in prenotazioni, cell. 339 8395491. devoluto per le attività del Centro educativo
Maugeri. montagna e mi sono accorto che Barbara Baronio “Cantiere 411”.
Per info: 380 2120262; Francesco 328 0427816.

San Carlo | In parrocchia la festa della famiglia San Pietro | Comunità in festa con le famiglie

DICIANNOVE COPPIE DI SPOSI HANNO CELEBRATO GLI ANNIVERSARI DI NOZZE IN OCCASIONE DELLA
FESTA DELLA FAMIGLIA CHE LA PARROCCHIA DI SAN PIETRO HA CELEBRATO DOMENICA 10 FEBBRAIO.
Nella foto, insieme al parroco don Walter Amaducci, alcuni degli sposi festeggiati. Hanno ricordato i 25
anni di matrimonio: Pierpaolo Bravin e Susanna Boschi, Stefano Maccherozzi ed Enza Campodoni, Andrea
Beltrami Buda e Cristina Casali, Paolo Medri e Mazzanti Barbara, Giampaolo Galassi e Monica Rocchi, Luigi
FAMIGLIE IN FESTA, DOMENICA 10 FEBBRAIO, PER LA COMUNITÀ PARROCCHIALE DI SAN CARLO. Bravaccini e Liberata Di Ramio, Maurizio Foschi e Maria Grazia Baraghini. 40 anni: Mauro Lucchi e Marta
Nella foto, insieme al parroco don Giovanni Savini, da sinistra a destra le coppie: Renzo Venzi e Caselli, Luigi Pieri e Dalila Zoffoli, Massimo Campana e Maria Luisa Muccioli, Gino Agostini e Mirca Dallara.
Maura Docci, Orazio Gentili e Lidia Zamagni, Giovanni Babbi e Lorenza Mazzotti, Mauro Mazzotti e Ra- 50 anni: Giuseppe Carpano e Franca Gualtieri, Fernando Navacchia ed Edera Montalti, Giancarlo Turroni ed
mona Martelli, Simona Gentili e Luca Pasolini, Marta Tappi e Fausto Gardini, Giulio Zignani e Laura Edgarda Nanni, Sante Zignani e Urbana Foschi, Sante Bazzocchi e Marcellina Degli Angeli. 60 anni: Gal-
Severi, Guerrino Malatesta e Rosanna Giorgini. liano Fabbri e Mafalda Aldini, Giulio Benedetti e Anna Brasini, Giovanni Severi ed Emma Potenza.
12 Giovedì 14 febbraio 2019 Cesenatico

Ponente Solidarietà Bagnarola


Zona traffico limitato Sezione Avis, assemblea soci L’ultimo saluto a Piero Zoffoli
Stop al “far west” colonna della parrocchia
nel quartiere Valona Novanta i nuovi donatori
C
hiesa di Bagnarola gremita lunedì 11
febbraio per i funerali di Piero Zoffoli,
omune al lavoro per predisporre i terrà domenica 24 febbraio alle 10, presso il Museo della morto nella sua abitazione, a seguito di
C un nuovo regolamento per
l’accesso alla Zona traffico limitato
S Marineria, l’assemblea annuale dei soci della sezione Avis di
Cesenatico. Il presidente Francesco Sami introdurrà i lavori con una
un malore, venerdì 8 febbraio a 87 anni (era
nato il 10 novembre 1931).
(Ztl) nel borgo storico di Valona, a breve relazione. Al termine dell’assemblea avrà luogo la cerimonia di Una vita, la sua, spesa nei campi, per gli altri
Ponente. La Ztl è in vigore da circa premiazione dei donatori benemeriti con diplomi, medaglie e e per la famiglia.
un decennio, ma sono mancati distintivi. Più di cento i soci che saranno premiati, di cui 30 con 8 Zoffoli, colonna della parrocchia di Bagnarola e dell’Azione cattolica,
efficaci sistemi di controllo, tanto donazioni rame, 31 con 16 donazioni argento, 24 con 24 donazioni lascia la moglie Agostina, i cinque figli Elena, Fabiola, Lucia, Adamo e
che i dati attuali vedono oltre 1.500 argento dorato, 16 con 50 donazioni oro, 3 con 75 donazioni oro con Damiano e 14 nipoti.
pass auto a fronte di 280 residenti. rubino, 5 con 100 donazioni oro con smeraldo e uno con oltre 120 Durante l’omelia, il parroco don Giovanni Barduzzi ha definito Piero
Dopo un confronto con il Comitato donazioni oro con diamante. Le benemerenze sono offerte da Zoffoli, un “esempio luminoso e tangibile di fede cristiana vissuta nella
di zona, l’Amministrazione sta RomagnaBanca Credito cooperativo, istituto che sostiene tutte le vita di tutti i giorni”, “un esempio di credente vivace e inossidabile”.
lavorando sul nuovo regolamento. attività principali dell’associazione. A seguire, avrà luogo un aperitivo L’ex parroco don Gilberto Gasperoni, che per 35 anni è stato a
Queste alcune delle linee guida a buffet. Bagnarola, rivolto ai familiari, ha aggiunto: “La più grande eredità che
emerse: azzeramento e “Il lavoro svolto nel 2018 - fanno sapere da Avis Cesenatico - è stato un uomo può lasciare è indicare la strada percorsa alla luce della fede.
riassegnazione dei pass per positivo perché alla fine dell’anno sono state effettuate ben 1.703 Piero vi ha trasmesso la sua fede cristiana sincera e profonda. E questa è
l’accesso; individuazione di aree donazioni, di cui 1.245 di sangue intero e 458 di plasma da aferesi. I l’eredità più bella che si possa lasciare”.
sosta, percorsi pedonali, aree di donatori nuovi sono stati 90. Quelli sospesi definitivamente per età o Il figlio Damiano, europarlamentare e già sindaco di Cesenatico, è
carico e scarico nel rispetto del problemi di salute sono stati 69”. Per Avis “si tratta di dati molto intervenuto a nome dei fratelli: “Caro babbo - ha detto tra le lacrime -
Codice della strada; installazione confortanti che potranno allargarsi ulteriormente. Ogni anno grazie per averci invitato anche oggi tutti a questa mensa, come ogni
di tre telecamere per il controllo registriamo un incremento di soci anche giovani, segno evidente di domenica quando ci trovavamo da voi”.
degli accessi. una sensibilità sempre più forte”.

Arriva lo skate park Giunta comunale


Via libera
atteso dai giovani a un “Piano asfalti”
da 600mila euro
n’opera richiesta da tempo dai giovani di Cesenatico

U vedrà presto la luce. Lo skate park, già inserito nel Piano


investimenti 2018 e non realizzato, viene riproposto
dall’Amministrazione per il 2019. Nell’ultimo Consiglio
È stato varato nei giorni scorsi dalla
Giunta di Cesenatico il “piano asfalti
2019”. Saranno interessati circa 40mila
comunale, con l’approvazione del bilancio di previsione, le metri quadri di strade e mille metri
somme destinate alla realizzazione dello skate park sono VEDUTA DEL PARCO DI LEVANTE quadri di marciapiedi per un
(FOTO MEMASTUDIO)
passate da 100mila a 135mila investimento totale di 600mila euro.
euro. Questo perché, fa L’inizio dei lavori è previsto per aprile e
sapere il sindaco Matteo avanzata. “Nelle prossime settimane - dislivello. Non mancheranno le manutenzioni proseguiranno fino alla
Gozzoli, “l’impianto dovrà Se in un primo momento si spiega il sindaco Gozzoli - aree meno impegnative rivolte fine dell’estate. I primi interventi
rispondere non solo alle ipotizzava la realizzazione incontreremo un’ultima volta le ai più piccoli. “Lo skate park - riguarderanno le aree turistiche e si
esigenze di carattere sportivo della struttura nel Parco di associazioni per definire la commenta il sindaco - è a proseguirà nei vari quartieri.
e sociale a livello locale, ma Ponente, dai confronti collocazione definitiva e servizio delle giovani Nel Piano è prevista la sistemazione, con
avrà una valenza regionale, dell’Amministrazione con le procedere con il progetto generazioni ed è pensato per interventi corposi, di via Cesenatico, uno
con la possibilità di ospitare associazioni - prima fra tutte esecutivo, la messa a gara e dare risposte alle esigenze di degli assi viari più importanti della città,
competizioni”. la “Skate school di Cesena” - l’inizio dei lavori entro l’estate”. varie fasce d’età. Con dove sono in partenza anche i lavori, per
La progettazione, affidata sta prendendo sempre più Fra i dettagli dell’opera, è quest’opera importante 50mila euro, per la messa in sicurezza
con bando pubblico allo quota l’ipotesi di ricavare lo prevista la realizzazione di una investiamo sullo sport e sui degli attraversamenti ciclo-pedonali.
studio tecnico “Lotti & skate park all’interno del “bowl” in cemento armato: un giovani, realizzando non solo un “Dal 2017 abbiamo stanziato per la
partners” di Ravenna, Parco di Levante, nei pressi impianto, simile a una piscina centro sportivo ma anche un manutenzione delle strade oltre 2
specializzato in impianti di del centro sociale “Anziani senz’acqua, idoneo a fare delle punto di aggregazione”. milioni di euro”, tira le somme il
questo tipo, è in una fase insieme”. evoluzioni partendo da un Matteo Venturi sindaco Gozzoli.
Valle del Rubicone Giovedì 14 febbraio 2019 13

Montiano, elezioni Longiano


Rassegna dialettale
Molari ci riprova Imola sugli scudi
la compagnia teatrale dei

I
l sindaco di Montiano Fabio Molari (foto) in corsa per il
terzo mandato alle elezioni amministrative attese per
domenica 26 maggio. In forza della legge Del Rio (2014)
È “Giovani di Chiusura” di Imola
la vincitrice della 18esima
rassegna di teatro dialettale,
che consente un terzo mandato consecutivo ai sindaci dei organizzata dalla filodrammatica
Comuni con meno di 3mila abitanti - Montiano ne ha longianese “Hermanos” con il
1.700 - il centrosinistra fa squadra attorno al primo patrocinio del Comune di Longiano.
cittadino uscente. La premiazione è avvenuta
“Non avevo intenzione di ricandidarmi - fa sapere partiremo con i lavori per la domenica 10 febbraio sul palco di
Molari -. Secondo me un’esperienza di dieci anni è realizzazione della scuola un teatro Petrella gremito in ogni
sufficiente. Mi è stato chiesto in maniera insistente dal materna a Montenovo e la ordine di posto. “L’ingarboj”, tre atti di Silvio Zambaldi per la regia di
mio partito, il Pd, di riprovarci. In un primo momento ho sistemazione del centro culturale Luciano Farnè, è l’opera vincitrice. Ha ritirato il premio dalle mani del
tergiversato, poi ho pensato che avrei potuto, con tutti i San Francesco. Punteremo sulla sindaco di Longiano Ermes Battistini, in rappresentanza dei “Giovani
miei limiti, essere ancora utile alla comunità. Ho accettato frazione di Badia con la di Chiusura”, l’attrice Anna Tozzola (foto).
la candidatura a condizione che nella lista ci siano diversi realizzazione di una ’bretella’ per Il premio della giuria popolare è andato alla compagnia “Della
giovani per trasmettere l’idea forte del cambiamento”. la sicurezza stradale”. Speranza” di Savignano sul Rubicone con la commedia “Vlen pri sórg”.
Il primo cittadino traccia un bilancio dei dieci anni “Continuerò - promette il Al termine delle premiazioni, fuori concorso, i padroni di casa dalla
trascorsi, ricordando “la cura del territorio, la sindaco - con lo stile che ha filodrammatica Hermanos di Longiano hanno messo in scena per la
sistemazione dei parchi, l’asfaltatura delle strade di sempre caratterizzato il mio prima volta “As avde’ fantesma”, tre atti, molto applauditi, di Giovanni
campagna, la riqualificazione del centro storico con via operare: sobrio ma determinato, Spagnoli con Mirco Procucci, Giusi Canducci, Luca Orlandi, Piero Coli,
Cesare Battisti e piazza Giuseppe Garibaldi, la cercando di essere il più possibile Patrizia Ronchi, Patrizia Bissoni e Pio Rocchi.
ristrutturazione del palazzo comunale”. “Per il futuro - vicino ai cittadini”. Mv
dice Molari - ci sono vari progetti da completare. A breve Mv

Assegnati fondi regionali per la riqualificazione. Lavori al via nel 2020 Montiano
dovrà farsi carico della realizzazione e
degli arredi del ristorante e del bar ■ Teatro parrocchiale
“d’autore” che sono previsti (con una
spesa presunta di circa 250mila euro). Fra cultura, cucina e musica
Casa Fellini si trova a Gambettola in via Cultura, cucina e
Soprarigossa 821, di fianco al parco buona musica
Fellini. L’area su cui sorge comprende negli spazi della
un cortile di 900 metri quadri, un pro- parrocchia di
servizio agricolo di 44 metri quadri e Montiano. Sabato
un’abitazione agricola di 160 metri 16 febbraio alle
quadrati distribuiti su due livelli. 21, nel salone “da
L’edificio, attualmente in stato di Giampa”, si terrà
avanzato degrado e abbandono, era una sfida culinaria
l’abitazione di Luigi Fellini e Francesca fra amatriciana e carbonara, due classici della
Lombardini, nonni del grande regista. Vi cucina italiana proposti con l’immancabile
abitarono anche i genitori di Federico guanciale. I commensali potranno degustare e
fino a tre mesi prima della sua nascita, votare i piatti. Giudice della sfida sarà Valentina

Gambettola, Casa Fellini avvenuta a Rimini il 20 gennaio 1920. In


quella casa in cui era stato concepito, il
futuro regista tornava tutte le estati per
trascorrere le vacanze con i nonni. Si
Orioli, docente universitario e assessore
all’Urbanistica del Comune di Bologna oltre che
voce della 3MontiBand di Montiano.
La sera di sabato 23 febbraio, sul palco del

Il sogno diventa realtà narra che, anche poco prima di morire,


volle tornare a salire le scale e vedere la
camera in cui dormiva.
Il progetto di rigenerazione della casa è
teatro parrocchiale “Don Alfredo Paganelli”, si
svolgerà la cerimonia di conferimento di due
cittadinanze onorarie. Saranno premiati Mario
Gramigna, cantante lirico con trascorsi
stato lodato dall’assessore regionale montianesi, e a Matteo Marani, frequentatore di

L
a rigenerazione di Casa Fellini a solo belle ipotesi, ora si passa ai fatti Mezzetti, in quanto “può assumere una Montiano, già direttore di Sky Sport 24 e autore
Gambettola (foto) diventa realtà. concreti grazie a un contributo valenza di attrazione del turismo del libro “Dallo scudetto ad Auschwitz” sulla
La conferma è avvenuta nei giorni regionale assegnato al progetto internazionale legato al cinema figura di Árpád Weisz, storico allenatore del
scorsi durante una conferenza stampa a gambettolese, unico in Provincia, di felliniano, collegabile al “Fulgor” e al Bologna calcio.
cui sono intervenuti il sindaco di 300mila euro. La somma rappresenta la museo Fellini a Rimini, dove il prossimo Alle 21 di mercoledì 27 febbraio, sempre al
Gambettola Roberto Sanulli, l’assessore copertura del 70 per cento delle spese anno sarà celebrato il centenario della teatro parrocchiale, è atteso Massimo Moriconi
comunale alla cultura Valentina previste dal progetto di rigenerazione ed nascita del grande regista”. (foto), bassista che vanta una lunga
Boschetti, l’assessore regionale alla è spalmata nel triennio 2019-2021. La Il recupero dell’area procederà per step. collaborazione con Mina. Assieme a Stefano e
cultura Massimo Mezzetti, la consigliera restante parte (100mila euro) sarà a Accanto al ristorante-cinema e al bar Luca Nanni porterà a Montiano i ritmi e le
regionale Lia Montalti e gli architetti carico del Comune. La gara d’appalto e d’autore ci sarà un museo multimediale, emozioni del jazz. Durante la serata sarà
dello studio Laprimastanza di l’inizio dei lavori sono previsti per il mentre al primo piano dell’abitazione possibile degustare i vini della cantina Zavalloni
Montiano, a cui è stato affidato 2020, per terminare entro l’estate 2021. saranno ricavate due camere da letto di Cesena e i formaggi delle fosse Brandinelli di
l’incarico di redigere il progetto di In parallelo inizierà il percorso per dove poter pernottare sognando il Sogliano. A introdurre il concerto sarà il “No
fattibilità. individuare il partner privato a cui mondo felliniano. veneranda trio”. Per informazioni e prenotazioni:
Se fino a un anno fa potevano sembrare affidare la gestione della struttura, che Piero Spinosi 339 1880390.

Avis Gambettola Savignano sul Rubicone


Accademia dei Filopadridi
Salgono le donazioni Alberi genealogici
Focus con l’esperto Vitali
a quest’anno va di moda il giallo. Distinguiti, dona il

“D Plasma”. È lo slogan scelto come campagna nazionale


che anche la sezione comunale Avis di Gambettola ha
fatto proprio per indire l’annuale assemblea dei soci.
S i parlerà di “Ricerche genealogiche e storiche
familiari nel portale Antenati” domenica 17
febbraio alle 10 nell’aula Magna della Rubiconia
L’appuntamento è presso la sala conferenze del centro Fellini, Accademia dei Filopatridi, in piazza Borghesi a
IL DIRETTIVO AVIS DI GAMBETTOLA
in corso Mazzini 75, domenica 17 febbraio dalle 9,30. Savignano sul Rubicone. Interverrà Stefano
Nel corso del 2018 la sezione Vitali, direttore dell’Istituto centrale per gli
gambettolese ha fatto archivi (Icar) di Roma.
registrare un segno positivo in “Anche nel 2018 la nostra disponibilità dipende solo diploma di benemerenza in L’appuntamento rientra nella sessione invernale
tutte le sue componenti. Il sezione è riuscita a far dalle donazioni. C’è bisogno rame per 8 donazioni; 13 con dell’attività culturale 2018-2019
numero dei donatori è di 269 registrare sensibili aumenti - di sangue intero e anche di diploma di benemerenza in dell’Accademia.
(258 nel 2017). Le donazioni dice soddisfatta la presidente plasma, come ricorda lo argento per 16 donazioni; 10 Vitali, autore di numerosi saggi e di due volumi,
sono 517 (502 nel 2017), Lucia Zammarchi - segno che slogan scelto a livello con diploma di benemerenza dopo aver lavorato dal 1984 al 2009 presso
suddivise in 381 di sangue l’impegno di ciascun nazionale, perché da esso si in argento dorato per 24 l’Archivio di Stato di Firenze, ha diretto, dal
intero (374 l’anno prima) e volontario rivolto alla ottengono i farmaci salvavita. donazioni; 2 con diploma di 2009 al 2015, la Soprintendenza archivistica per
134 di plasma (127 nel 2017), sensibilizzazione sul dono del Basta davvero poco per ridare benemerenza in oro per 50 l’Emilia Romagna. Attualmente, oltre all’incarico
a cui vanno aggiunte 2 sangue, sta dando i suoi speranza a chi ne ha bisogno”. donazioni a Marzia Bartolucci romano, svolge un’intensa attività nell’ambito
donazioni di piastrine (una risultati. Purtroppo va Durane l’assemblea di e a Vidmer Zignani. del Consiglio internazionale degli archivi.
l’anno precedente). I nuovi segnalato il costante aumento domenica prossima si Al termine dei lavori Ha insegnato Archivistica in varie facoltà
donatori sono stati 29, quelli, del bisogno di sangue perché terranno le premiazioni dei dell’assemblea, seguirà il italiane ed è stato visiting professor presso
per età o problemi di salute, è impossibile produrre soci che hanno raggiunto pranzo sociale. l’Università del British Columbia (Vancouver,
cancellati 20 e 2 i sospesi. sangue artificiale e la sua importanti traguardi: 19 con Ps Canada).
14 Giovedì 14 febbraio 2019 Valle del Savio

In breve Arance Airc 2019, incaricata dall’Airc per la vallata, ha provveduto alla
distribuzione delle arance e di materiale informativo
e alla raccolta fondi per la ricerca contro il cancro.
■ Sarsina Sarsina fa il bilancio Complessivamente nei 18 anni è stata raggiunta la
quota di 57.581 euro e l’obiettivo per il 2020 è
a giornata delle arance della salute 2019, quello di riuscire a superare i 60.000 euro
Il giorno del ricordo
Lo scorso 10 febbraio, come ogni anno dal
2004, si è celebrato in tutta Italia il Giorno
L promossa da Airc in tutta Italia, nella Valle del
Savio ha fruttato 3.228 euro. Lo comunicano
con soddisfazione e ringraziando i responsabili Airc
complessivi.
Il circolo ringrazia le circa 400 persone che hanno
contribuito recandosi presso i banchi di raccolta di
del ricordo, solennità civile istituita per (Associazione italiana ricerca cancro) della Valle del Sarsina, Bagno di Romagna, San Piero in Bagno,
ricordare la tragedia Savio Massimiliano Comandini e Rita Giorgi, della Mercato Saraceno e Ranchio e la trentina di volontari
degli italiani di Istria, Polis Il circolo di Sarsina. L’associazione sarsinate, che hanno reso possibile l’iniziativa di solidarietà.
Fiume, della Dalmazia, giunta al 18esimo anno di collaborazione e Alberto Merendi
vittime di persecuzioni
e costretti all’esodo.
Il Comune di Sarsina,
con l’associazione
Nazione Futura, Il 16 febbraio la manifestazione
promuove per venerdì
15 febbraio, alle 21 al centro culturale, un
incontro con Diego Zandel, scrittore
esodato di origine fiumana e uno dei
massimi esperti delle vicende inerenti alle
foibe istriane. Il suo libro "I testimoni
muti" è una testimonianza preziosa di una
E45, laValsavio
triste e spesso sconosciuta pagina della
nostra storia italiana. (Al.me.)
si raccoglie a Canili
San Piero in Bagno
V
alsavio chiama, Roma non Marco Baccini, la
risponde. Non si è ancora Procura sta facendo i
interrotto il silenzio dal 22 sopralluoghi per
gennaio, quando il ministro verificare i lavori
delle Infrastrutture e Trasporti Danilo realizzati. Ma non ci
Toninelli ha ricevuto a Roma i sindaci dei sono date ufficiali per la riapertura. Citerna, Montone, Pietralunga, Monte
comuni interessati dalle conseguenze Resta più attuale che mai l’urgenza che Santa Maria Tiberina, Lisciano Niccone.
della chiusura del viadotto del Puleto aveva spinto i sindaci dell’Unione Valle Ci saranno inoltre i sindacati e le
(con loro c’era anche il presidente della Savio insieme ai loro colleghi del versante associazioni imprenditoriali del
regione Emilia Romagna Stefano toscano e dell’area umbra a indire una territorio, che si sono impegnati a
Bonaccini). In quella sede il ministro manifestazione sulla grave situazione in coinvolgere anche i loro iscritti:
stesso aveva suggerito l’istituzione di un essere. L’appuntamento è confermato per Confesercenti Cesenate, Confartigianato
tavolo per la gestione dell’emergenza sabato 16 febbraio alle 11,30 nell’area di Cesena, Confcommercio comprensorio
E45. Poi il nulla. Nessun riscontro servizio Canili di Verghereto. Destinatario cesenate, Cna Forlì-Cesena, Cgil, Cisl, Uil,
La domenica a teatro nonostante i ripetuti solleciti dal
territorio, tramite lettere, comparsate in
dell’iniziativa è il governo di cui si
reclama la massima attenzione. Ad
Legacoop Romagna, Confcooperative
Forlì-Cesena, Confindustria Forlì-Cesena,
con mamma e papà tv e appelli al governo per un riscontro organizzare una trentina di enti locali: in Rete Pmi Romagna, Coldiretti Forlì-
operativo sulla questione, che ancora Romagna hanno aderito i Comuni di Cesena. Anche la Regione Emilia -
nizia domenica 17 febbraio al teatro non è arrivato. Cesena, Bagno di Romagna, Verghereto, Romagna parteciperà con un

I Garibaldi di San Piero in Bagno la


rassegna “La domenica a teatro con
mamma e papà”. Una serie di spettacoli
Non solo. Dopo il via libera giunto dalla
Procura per la riapertura del viadotto al
solo traffico leggero (fino a 3,5 tonnellate)
Mercato Saraceno, Sarsina, Montiano,
Sogliano al Rubicone, Roncofreddo,
Cervia, Cesenatico, Sant’Agata Feltria, le
rappresentante della Giunta.
Un primo risultato ai vari appelli è stata
la messa a disposizione da parte della
dedicati ai più piccoli a cura di Nata Teatro e i conseguenti provvedimenti dati in Province di Ravenna e di Forlì-Cesena; in Regione Emilia-Romagna di un fondo di
che apre i battenti con la compagnia Teatro carico ad Anas, quali l’attivazione di Toscana i Comuni di Anghiari, Badia 250 mila euro da destinare a imprese e
Telaio in Mic Circ Fratilor. Informazioni: Iat alcuni interventi e il posizionamento di Tedalda, Caprese Michelangelo, famiglie.
Bagno di Romagna, tel. 0543/911046; segnaletica, di fatto niente è cambiato. Monterchi, Pieve Santo Stefano Non sufficienti però a superare
prenotazioni al numero 335/1980510 con Anas ha adempiuto alle indicazioni e ora, Sansepolcro, Sestino; in Umbria i l’emergenza. Manifestare è necessario
sms e whatsapp oppure tramite email: spiega il sindaco di Bagno di Romagna Comuni di Città di castello, San Giustino, perché non si spenga l’attenzione.
nata@nata.it. Ingresso 5 euro.

■ Cna Cesena
❚❚ Alfero di Verghereto
Valle del Savio
Consulenza gratuita
In attesa della manifestazione di sabato 16
febbraio, che coagulerà il fronte che opera per
Fondi cercasi
per la casa scout
ridurre al minimo le difficoltà derivate dalla
chiusura del viadotto del Puleto, Cna ha deciso
di fornire gratuitamente la consulenza e
l’assistenza creditizia necessaria a chi
intenderà avvalersi dello strumento del
credito - una delle proposte che si stanno
mettendo in campo per dare sicurezza alle
imprese in difficoltà. "Si tratta di un piccolo
di Donicilio
contributo - afferma Sandro Siboni, presidente

G
li scout dell’Agesci di Cesena hanno letto, un ampio salone, una cucina rinnova- scout provenienti da tutta Italia. L’immobi-
di Cna Cesena Val Savio - ma riteniamo lanciato una raccolta fondi per la ta e ben attrezzata, servizi igienici con doc- le di per sé è solido ma sorge in una zona
indispensabile far comprendere alle imprese ristrutturazione sismica della base cia e lavandini sia all’interno che all’esterno notoriamente ad alto rischio sismico, il no-
che siamo con loro". Le aziende interessate di Donicilio, ad Alfero di Verghere- serviti anche da un impianto solare per l’ac- stro Appennino”.
possono rivolgersi agli uffici Cna di Mercato to. L’intervento, nel dettaglio, prevede la qua calda e di un ampio prato per lo svolgi- Si prevede di iniziare le opere nel settembre
Saraceno, Sarsina e San Piero in Bagno per messa in sicurezza dei due solai e della pa- mento delle attività. “E’ dai primi anni ’90 di quest’anno per terminarle nel giugno del
ottenere tutte le informazioni. rete esterna, con il completamento dei la- che ci siamo dotati di una base a Donicilio, 2020.
vori legati all’efficienza e risparmio energe- sopra il lago di Quarto - spiega Maurizio Per contribuire (l’erogazione liberale a fa-
■ Mercato Saraceno tico, per un costo che si aggira sui 50mila
euro.
Montalti dell’Agesci di Cesena -. In questi
anni è stata ampliata, ristrutturata e messa
vore di un’associazione di promozione so-
ciale potrà essere detratta dalla dichiarazio-
La casa, un’antica canonica con chiesa adia- in sicurezza grazie al volontariato di capi ne dei redditi) contattare i tel. 340.5263186
Dolcini zapping cente, è immersa in una splendida cornice scout, ragazzi e genitori e i costi sono stati (Maurizio), 0547.332815 (Mauro) o scrivere
Riparte al Teatro Dolcini di Mercato Saraceno a 750 metri sul livello del mare, alle pendici coperti tramite autofinanziamento. Nel cor- a basescoutdonicilio@gmail.com.
la rassegna di musica e teatro "Dolcini del Monte Fumaiolo. Dispone di 35 posti so del tempo la casa ha ospitato migliaia di Francesca Siroli
zapping", che insieme alla stagione
cinematografica e ai vari eventi anima la
variegata attività del "Palazzo" della cultura
mercatese.
Si comincia venerdì 15 febbraio alle 21,30 con
Gatti ◗ Trekking ◗ Cinema ◗
Querelle a Bagno di Romagna Tra il giorno e la notte Appuntamento al Dolcini
"Sei corde per una notte" con le chitarre di
Nicola Brandi, Emanuele J Sintoni ed Dopo l’interrogazione del consigliere Esploramontagne propone Appuntamento al Cinema Dolcini
Emanuele Lazzaro Benedetti che regionale Massimiliano Pompignoli che per sabato 16 febbraio con Van Gogh e Zanna Bianca.
racconteranno il mondo delle sei corde in una sollecitava iniziative “per tutelare, con le “Sanvalentinotrekpertutti”, Sabato 16 e domenica 17 febbraio
serata che si preannuncia energica e piena di associazioni protezioniste, i felini in libertà suggestiva escursione tra il giorno e la notte per gli sul grande schermo di Mercato
verve: prenotazioni 0547/699716. Nei cinque ricadenti sotto la responsabilità comunale”, il amanti della natura, con partenza alle ore 13,30 da Saraceno appuntamento con il film
venerdì successivi altri cinque appuntamenti sindaco Marco Baccini spiega che quella di cui Lago Lungo. L’escursione non è impegnativa, percorso biografico dedicato al grande
di musica e teatro, con i Soundiders, Denis si discute non è una colonia felina, ma un’area di 13,500 km e prevede al rientro cena al Lago Lungo. pittore Vincent Van Gogh (inizio alle
Campitelli, i Saxina, i Claudia Penoni e Maria adibita abusivamente a ricovero animali liberi, Costo: 25 euro comprendente escursione e cena. Per 21). Domenica 17 febbraio alle 16 il
Pia Timo. (Al.me.) “una vera e propria discarica a cielo aperto”. info e prenotazioni: Pier Luigi 339/7794029. film d’animazione Zanna Bianca.
Radici&Futuro Inverno Giovedì 14 febbraio 2019 15

IL MITO DI SAN VALENTINO E DELL’AMORE ETERNO. Dedicato agli ospiti delle case
residenziali per anziani, da sempre fedeli lettori. Cosa significava essere un moroso
corrisposto, ma occulto? San Valentino, il santo del commercio e dei messaggi
d’amore eterno, che dura quanto la promessa di un marinaio dopo la tempesta

Quali conseguenze
se si rompeva un fidanzamento? COLAZIONE TRA LE RIGHE

S
an Valentino, che come molti di voi
sapranno, rappresenta, nel “martirologio Racconto: Serena Menghi
del commercio”, la “saga degli Foto: Denise Biondi
innamorati”. Una sorta di onomastico, a cui Ricetta: Marika Lombardi
nessuno riesce a sottrarsi. È, insomma, l’offerta
speciale dell’amore, “il 3 per 2” per fidanzati.
Espressioni come: “Per sempre; per tutta la vita;
come il primo giorno; oggi più di ieri; senza di Mescoli tra loro i rossetti, per creare il colore
te…” risuoneranno senza limite e finiranno per giusto da indossare, e aggiungi sulle guance
riempire le pagine dei giornali sotto forma di quintali di cipria che rende la pelle più com-
messaggi grondanti amore. Il tutto nel lodevole patta.
tentativo di far vendere qualche copia in più per Stendi sul collo quel tuo profumo alla vaniglia,
rinvigorire un mercato editoriale che batte il picchiettandolo con i polsi, mentre esci in ri-
passo. tardo di casa. Dici che non ti senti completa
Ma lasciamo le promesse da marinai sull’amore senza.
eterno e procediamo spediti col nostro Ti ricopri di vestiti e di begli orecchini, chissà
racconto che ambienterei nelle campagne dei per chi poi!
primi ’900. Questo in omaggio ai tantissimi Perché, in effetti, niente di tutto questo ha a che
ospiti delle case residenziali per anziani che, fare con quello che amo di te.
con l’aiuto di bravi operatori, leggono e
commentano con interesse il contenuto di
questa pagina, e non solo.
Bene, dove eravamo rimasti. Quando i ragazzi
giungevano a quella età in cui cominciava a Crostatine
svilupparsi il sentimento di unirsi a una
compagna, iniziavano a frequentare le feste da di San Valentino
ballo al solo scopo di trovarne una che andasse
loro bene e tentare di avvicinarla. Per primo,
una volta individuata la prescelta il giovane
cercava di accompagnarla alle sacre funzioni e,
per quanto fosse assai ardito, la conduceva fino
all’aia di casa sua. Quando la ragazza si accorgeva di avere nervi del ragazzo che presto desiderava rendere
un’inclinazione verso il giovane accompagnatore, si pubblico il suo amore. Egli, per attuare il suo
guardava dal manifestarla. Ella preferiva, ricevendo intento, cercava di farsi vedere dai genitori della
contrassegni d’affetto, lasciare parlare il cuore. Non di rado, morosa. Tentava di introdursi in casa sua, usando
dopo qualche incontro, i due giovani potevano scoprirsi tutti i mezzi e gli stratagemmi possibili. Anche se
innamorati e stabilire di chiamarsi a vicenda “moroso” e entrambi i morosi erano noti ai genitori, non era
“morosa” e fissavano i loro patti. Da questo momento il uso precisare la data del matrimonio in quanto il
giovane filarino si chiamava “corrisposto”, ma occulto, fidanzamento poteva durare anche molti anni.
perché non noto ai genitori di lei. Poteva accadere che due Naturalmente per tutta la sua durata, la libertà dei
filarini si scontrassero, cioè uno, che tale si credeva per avere due giovani rimaneva fortemente vincolata e se uno
parlato due o tre volte con la giovane, senza la proibizione dei due si fosse stancato potevano nascere disordini
dei genitori; e l’altro, il vero filarino, ma come si è detto e risse fra le loro famiglie che si sarebbero, da un
corrisposto in segreto. Come potete facilmente intuire la tale comportamento, sentite mortalmente tradite. Ingredienti per 15 crostatine:
situazione di moroso occulto poteva mettere a dura prova i Diego Angeloni
250 gr di farina integrale
100 gr di zucchero di canna
50 ml di olio di semi di girasole

Le cose dei nonni Proverbio 60 ml di acqua


una bustina di vanillina o essenza di vaniglia
T’ci in tla scheina de buratèl. mezzo barattolo di marmellata di ciliegie
I nostri lettori sono invitati Sei sulla schiena dell’anguilla.
a indovinare l’oggetto Questa settimana vi voglio proporre
questo detto che mi piace molto e Procedimento:
della memoria. Che cosa è?
La soluzione, rigorosamente in che mi è familiare fin da fanciullo. In
Romagna quando ti dicono di essere Mescolare insieme la farina, lo zucchero e la va-
dialetto, va comunicata alla reda-
sulla schiena del buratello, che è una nillina.
zione (redazione@corrierecese-
piccola anguilla particolarmente vi- Aggiungere un po’ alla volta l’olio e l’acqua e
nate.it, tel. 0547 1938590).
La soluzione a “Le cose dei nonni” della scida e sfuggente, è meglio comin- creare un impasto compatto e omogeneo.
Primo premio: il libro
scorsa settimana, è: La ceralacca (si utiliz- ciare a preoccuparsi. Come ben Stendere la pasta frolla ottenuta e creare delle
“Te lo do io il barbone”
zava per sigillare la corrispondenza). La solu- sapete il buratello non ha schiena, ha crostatine aiutandosi con gli appositi stampi e i
da ritirare in redazione,
zione esatta è stata data per primo da un corpo cilindrico, ed essere sulla piroettini da budino.
via don Minzoni 47, Cesena.
Giampiero Bagnolini. sua schiena significa essere già ca- Ricoprire con la marmellata scelta e un cuori-
Premio a sorteggio
Tra i partecipanti che hanno dato la soluzione duto. Permettetemi un augurio, i cino di pasta frolla ottenuta con uno stampo a
fra tutti i partecipanti:
esatta, è stata sorteggiata Maria Santa Ma- tempi di grande instabilità che forma di cuore.
un vassoio di bomboloni.
rani. Vince un vassoio di 10 bomboloni della stiamo vivendo ci pongono sulla Infornare a 180º per 30 minuti.
TENETEVI PRONTI a individuare tradizione da ritirare presso la pasticceria schiena nel buratello e non penso
l’oggetto della pagina che uscirà in “Caffè le millevoglie”, viale Abruzzi 233 angolo solo a chi si affida al mare per trovare
data 28 febbraio (giovedì grasso): via Lazio a Cesena (zona stadio), entro il mer- la salvezza, ma anche chi non avendo
premio doppio e assegnazione del coledì mattina successivo la pubblicazione compassione mette sulla schiena del
500esimo bombolone. del vincitore (previa prenotazione). buratello appunto civiltà e umanità.

Ingredienti per 4 persone


L’azdora di Romagna 1 cardo di circa 1 Kg
50 gr di burro
½ litro di latte
50 gr di parmigiano reggiano grattugiato
di Giusi Canducci 50 gr di farina sale, pepe
Pulire accuratamente il cardo facendo attenzione a eliminare tutti i fila-
menti. Tagliarlo a tocchetti di circa 6/8 centimetri e dopo averlo ben lavato
tuffarlo in abbondante acqua bollente e farlo cuocere fino a quando risul-
Cardo gratinato terà tenero. Il tempo di cottura può variare a seconda del cardo: da 30 mi-
nuti a un’ora abbondante; solo negli ultimi dieci minuti di cottura salare
I l cardo gobbo è uno dei vanti della nostra terra. È
una verdura pregiata che richiede un grande impe-
gno da parte degli agricoltori che lo producono, in
l’acqua con una manciata di sale grosso. Scolarlo e passarlo subito sotto
l’acqua fredda per evitare che si annerisca.
Mentre il cardo cuoce, preparare la besciamella: far sciogliere il burro, ag-
quanto il processo per ottenerlo bianco e tenero è giungere la farina, mescolare bene fino a ottenere una pastella. Poi aggiun-
davvero faticoso. Ma la fatica viene ripagata da que- gere il latte e un pizzico di sale, portare a ebollizione sempre mescolando e
sto ortaggio che quando viene portato in tavola è una far sobbollire per 5 minuti. Disporre i cardi su di una teglia da forno, rico-
vera prelibatezza. prirli con la besciamella, insaporire con un po’ di pepe e poi cospargere il
tutto con il parmigiano reggiano. Infornare a 200 gradi per 30 minuti.
16 Giovedì 14 febbraio 2019 Vita della Chiesa

Devotio a Bologna Devotio, patrocinata dal Pontificio consiglio della


cultura del Vaticano, l’Ufficio liturgico nazionale della
Papa Francesco
Conferenza episcopale italiana, dalla Diocesi di
Oggetti sacri in fiera Bologna, dall’Ordine degli architetti, dalla Fisc
(Federazione italiana settimanali cattolici) e Assoreli, ■ A Napoli in giugno
al 17 al 19 febbraio, presso il Quartiere fieristico di espone le novità della produzione dall’arredamento ai
D Bologna, si terrà la seconda edizione di Devotio,
esposizione di prodotti e servizi per il mondo religioso.
complementi, dall’impiantistica alle tecnologie, dagli
oggetti ai paramenti liturgici, dalle vetrate ai mosaici,
Teologia e Mediterraneo
La manifestazione, che si svolgerà nei padiglioni 33 e dall’arte sacra all’architettura, senza trascurare il
34 di Bologna Fiera, rappresenta un’occasione di settore dei servizi e il mondo dell’articolo devozionale
dialogo tra il mondo della produzione, della che vede in mostra immagini sacre, rosari, medagliette,
progettazione e dei servizi con le istituzioni prodotti editoriali, icone, gadget e souvenir.
ecclesiastiche e gli addetti ai lavori. Previsti anche incontri su “Liturgia e accoglienza”.
FLICKR

“Il Santo Padre si recherà a Napoli il prossimo 21


Incontro in Vaticano dal 21 al 24 febbraio giugno dove prenderà parte all’incontro sul
tema “La teologia dopo Veritatis Gaudium nel
contesto del Mediterraneo”, promosso dalla

Protezione dei minori Pontificia Facoltà teologica dell’Italia


meridionale, sezione San Luigi di Napoli”. Ad
annunciarlo nei giorni scorsi è stato il direttore
ad interim della Santa Sede, Alessandro Gisotti.

La Chiesa riflette Il programma prevede l’arrivo di papa Francesco


nel capoluogo campano verso le 9. Francesco
sarà accolto, tra gli altri, dal cardinal Crescenzio
Sepe (nella foto col Papa nel 2015), arcivescovo
di Napoli e gran cancelliere della Facoltà, dal
Responsabilità
“U
na tappa, seppure vescovo di Nola, monsignor Francesco Marino e
importante, che si inserisce
in un lungo cammino”, che dei vescovi, dal preposito generale della Compagnia di Gesù,
padre Arturo Sosa Abascal. La seduta pubblica
la Chiesa ha iniziato 35 anni fa in accountability dell’incontro si svolgerà sul piazzale antistante
alcuni Paesi come Stati Uniti e
Irlanda, è proseguita 9 anni fa in e trasparenza i temi la facoltà. “Il Papa pronuncerà un discorso
incentrato sul tema dell’incontro. Dopo il
Germania e nell’Europa occidentale e che saranno trattati PADRE HANS ZOLLNER pranzo, farà ritorno a Roma nel primo
continua oggi puntando a che “altri
Paesi si aggiungano a questo alla presenza del Pontefice (FOTO SICILIANI-GENNARI/SIR) pomeriggio”, ha reso noto Gisotti.
“Una gioia immensa alla risposta positiva di
percorso”. Padre Hans Zollner, papa Francesco”, così padre Pino Di Luccio,
gesuita, guarda in prospettiva. È degli Ordini religiosi devono rendere “Non dobbiamo illuderci che questo decano della sezione San Luigi, gestita dai
presidente del Centro per la conto”. “Attualmente - ha spiegato male sparirà completamente - dice -. gesuiti, della Pontificia Facoltà teologica
protezione dei minori della Pontificia Zollner - un vescovo rende conto Sarebbe un’illusione pericolosa”. dell’Italia meridionale. “Da qualche anno -
università Gregoriana, membro della direttamente solo al Papa”. Si tratta Padre Zollner detta una condizione ricorda il decano - abbiamo iniziato una serie di
Pontificia Commissione per la tutela però di un meccanismo che ed è l’ascolto delle vittime. “Se si iniziative per promuovere l’elaborazione di una
dei minori e del comitato difficilmente può funzionare perché incontra veramente una vittima che teologia adatta al nuovo contesto del
organizzativo dell’incontro “La implica il fatto che il Papa dovrebbe sta seduta davanti a noi e si ascolta il Mediterraneo. Nel programma di quest’anno c’è
protezione dei minori nella Chiesa”. visionare 5.100 vescovi e per farlo suo grido di aiuto, il pianto, le ferite il convegno di giugno al quale abbiamo invitato
L’incontro si terrà in Vaticano dal 21 al dovrebbe lavorare solo su questo. Il che ha subito nella psiche, nel corpo, papa Francesco. È stata una grandissima
24 febbraio. Vi parteciperanno tutti i terzo giorno si parlerà di nel cuore e nella fede, non si può sorpresa quando abbiamo ricevuto una risposta
vescovi presidenti delle Conferenze “trasparenza” dentro la Chiesa, rimanere come prima. Se uno positiva perché noi siamo una piccola sezione di
episcopali e i prefetti delle varie rispetto alle procedure interne alla veramente ascolta, ne esce una piccola facoltà del Sud Italia, quindi non
Congregazioni della Santa Sede. Chiesa; di fronte alle autorità civili e trasformato. Il punto è ascoltare immaginavamo che il Papa accettasse il nostro
“Papa Francesco - ha assicurato padre di fronte all’opinione pubblica e al veramente, aprire mente, orecchie e invito. Si conferma che il Papa, in stile
Zollner - sarà presente a tutti i popolo di Dio. Si metterà sul tavolo cuore. Incontrare le vittime nei loro evangelico, predilige ciò che è periferico e
momenti dell’incontro”. Nella prima “la questione sistemica” e “tutto ciò contesti”. marginale”.
giornata si parlerà della che fa parte di un organismo così Padre Zollner ha spiegato che il focus La sezione San Luigi nel biennio di Teologia
responsabilità dei vescovi riguardo al grande e variegato come è la Chiesa”. di questo incontro in Vaticano è la fondamentale ha inserito l’indirizzo “Teologia
loro ministero spirituale, giuridico e Per il gesuita procedure e norme sono protezione dei minori perché “i dell’esperienza religiosa nel contesto del
pastorale. Nella seconda giornata, si necessarie, ma più difficile è bambini sono i più indifesi, le vittime Mediterraneo”, a partire dall’anno accademico
discuterà di “accountability”, cioè “a cambiare la mentalità. Mai dire, “da più vulnerabili che non hanno voce”. 2017-2018. Una scelta innovativa elaborata
chi i vescovi e i superiori maggiori noi questo problema non esiste”. M. Chiara Biagioni “alla luce del pontificato di papa Francesco”.
Attualità Giovedì 14 febbraio 2019 17
FOTO SIR

Elezioni in Abruzzo lizza per il Movimento 5 Stelle, ha ricevuto


126.165 voti, equivalenti al 20,20 per cento; Villaggio globale
2.974 voti e lo 0,47 per cento per Stefano Flajani, di Ernesto Diaco
Vince il centrodestra di Casapound Italia.
All’interno della coalizione vincente spicca il
arco Marsilio (foto), attualmente senatore di risultato della Lega che, con il 27,5 per cento, è il
M Fratelli d’Italia e candidato dalla coalizione
di centrodestra, domenica scorsa è stato eletto
partito più votato in assoluto nella Regione. Alle
politiche dello scorso anno il partito di Salvini si
SIAMO TUTTI
EDUCATORI DIGITALI
presidente della Regione Abruzzo con il 48,03 per era attestato a quota 14 per cento. Si è celebrata anche a
cento dei consensi, pari a 299.949 voti. L’ex- Il M5S ha ottenuto il 19,7 per cento. Nelle Cesena nei giorni scorsi
vicepresidente del Csm, Giovanni Legnini, politiche dello scorso anno era arrivato al 39,6 la Giornata internazio-
candidato dal centro-sinistra, ha ottenuto il 31,28 per cento e nelle regionali del 2014 aveva
nale per una Rete più si-
per cento, con 195.394 voti; Sara Marcozzi, in ricevuto il 21,4 per cento dei suffragi.
cura, il “Safer Internet
Day”, istituito 15 anni fa
dall’Unione Europea
Il giurista Giuseppe Dalla Torre parla di neutralità attiva della Chiesa per sensibilizzare ra-
gazzi, famiglie, educa-
tori sulle insidie del
che negli anni più recenti hanno dato mondo di internet.
luogo a interpretazioni diverse e anche, Nella nostra città se ne è fatta carico l’asso-
in alcuni casi, contrastanti da parte della ciazione Psichedigitale, che da anni si oc-
Corte di Cassazione. Forse un cupa di approfondire l’interazione fra le
chiarimento, in relazione a tali garanzie, persone e le tecnologie informatiche. Il Fe-
potrebbe risultare utile. stival della Salute digitale, promosso dall’as-
sociazione cesenate per il secondo anno
I Patti hanno facilitato l’attività interna- consecutivo, ha suscitato vivo interesse e
zionale della Santa Sede. Quale la sua raggiunto numerosi studenti, genitori, pro-
rilevanza oggi e quali le sfide più urgenti fessionisti della comunicazione con incontri
da affrontare? su temi quali l’umanità “aumentata”, il ruolo
Oggi la Santa Sede è un soggetto di della scuola, il “deep web”, il fenomeno sem-
diritto molto rilevante. In base al pre più diffuso dei “ritirati sociali”. “All’asilo
Trattato, la Santa Sede ha una posizione con il cellulare?” era il titolo di un’altra affol-
di neutralità, ma non una neutralità lata conferenza, specchio di quanto perva-
passiva di chi sta alla finestra a guardare, sivi siano oggi i media digitali.
una neutralità attiva, propria di chi, non All’associazione si deve anche il volume
prendendo posizione nei contrasti tra (nella foto) “Mio figlio è stato rapito da inter-

“Laicità collaborativa” poteri, interviene per arrivare a far


crescere la comunità internazionale in
termini di giustizia, solidarietà, pace,
collaborazione, rispetto dei diritti della
net” (In.edit edizioni, 2018). A firmare il testo
sono gli psicologi Francesco Rasponi e Mi-
chele Piga, rispettivamente presidente e vi-
cepresidente di Pischedigitale, insieme ad

Eredità dei Patti Lateranensi persona.

In quali campi, secondo lei, tale


collaborazione funziona di più?
Elvis Mazzoni, ricercatore del Dipartimento
di Psicologia dell’Università di Bologna.
Si tratta di un utilissimo manuale sull’educa-
zione di bambini e ragazzi - dall’infanzia
L’ambito in cui la “laicità collaborativa”
all’adolescenza - all’utilizzo degli schermi di-

“L
a collaborazione tra Stato e ha già 35 anni, ma si tratta di un testo declinata dalla revisione del Concordato
Chiesa, destinata a durare nel molto ampio e profondo, in cui non si funziona di più è la solidarietà. gitali. L’obiettivo dichiarato è quello di far sì
tempo”. Secondo il giurista segnalano particolari problemi. Per Scongiurare il rischio di una società che “smartphone, tablet, computer e le loro
Giuseppe Dalla Torre, è questo “il germe” quanto riguarda il Trattato, è l’atto con frammentata, abitata da cittadini che applicazioni (videogiochi, social-media,
dei Patti Lateranensi, sottoscritto l’11 cui nel 1929 si è chiusa la cosiddetta non sanno più riconoscersi abitanti della app) siano un’opportunità di crescita a servi-
febbraio 1929 (foto), che rimane ancora Questione Romana. Si istituiva lo Stato stessa casa, è un compito, di per sé, già zio dello sviluppo sano del bambino e del-
valido 90 anni dopo. della Città del Vaticano e si politico. Perché la politica non si fa l’adolescente”, così che egli divenga capace
introducevano altre garanzie per la Santa soltanto attraverso la rappresentanza di potenziare gli aspetti cognitivi, emotivi e
C’è qualcosa, secondo lei, che dei Patti Sede - di carattere personale, territoriale, parlamentare, le strutture partitiche, i relazionali.
Lateranensi potrebbe essere migliorato? locale, fiscale - che restano tuttora consigli regionali o comunali: si fa anche Accompagnare, proteggere e proporre sono i
Come è noto, i Patti Lateranensi si valide. Ci sono alcuni problemi di agendo nella società e creando i tre verbi che racchiudono la filosofia di Psi-
compongono di un Concordato e di un carattere interpretativo. Penso presupposti per la tutela del bene chedigitale, il cui approccio combina la ri-
Trattato. È vero che il Concordato, rivisto all’articolo 11, che riguarda gli enti comune. cerca scientifica, la formazione e il lavoro sul
nel 1984 con l’Accordo di Villa Madama, centrali della Chiesa e le loro garanzie, M.Michela Nicolais campo. Ha di recente compiuto un anno il
Centro d’ascolto promosso dall’associazione
nella sede presso il Foro Annonario in piazza
del Popolo: un servizio offerto alle famiglie
per aiutarle a far fronte alle sfide delle dipen-
Prezzo del latte “È inaccettabile - spiega Prandini - che vengano
pagati 60 centesimi al litro a fronte di un costo di
denze tecnologiche, del cyberbullismo, del
calo di rendimento scolastico e dei litigi fa-
produzione che, solo legato all’alimentazione del
Protesta dei pastori sardi bestiame, supera i 73-74 centesimi”. “C’è una chiara
responsabilità da parte del Consorzio di tutela -
miliari provocati dai nuovi media. Una
prima consulenza gratuita (due colloqui)
può essere richiesta al numero 328-2128799
l presidente della Coldiretti Ettore Prandini denuncia il presidente della Coldiretti - . Il primo
Iprezzo
interviene sulle proteste dei pastori sardi per il
troppo basso del latte. Per la Coldiretti, nei
atto concreto che il Governo e il ministero
dell’Agricoltura devono fare è quello di
o all’email psichedigitale@gmail.com.
Dal confronto con questi professionisti, oltre
giorni scorsi “circa un milione di litri di latte è stato commissariare il Consorzio. Non è tollerabile che nel a un aiuto concreto ad affrontare (e preve-
lavorato per essere donato in beneficenza, dato in Consorzio siedano persone che hanno attività nire) le criticità, emerge un altro messaggio
pasto agli animali o gettato per colpa all’estero, che fanno prodotti similari a quelli Dop non trascurabile. Quello cioè che educatori
dell’atteggiamento irresponsabile degli industriali del nostro Paese”. digitali, in diverso modo, lo siamo un po’
FOTO SIR tutti.
che ha portato i pastori all’esasperazione”. www.agensir.it

A Forlì una gara Gerardo Monopoli, dove nasce il progetto?


Quarant’anni fa don Nunzio Galantino, in
parrocchia a Cerignola, ci presentò la figura
di don Lorenzo Milani. Ispirati dal suo
Mattia con puzzle fatti con la tecnica del
traforo, a studiare attraverso il gioco. Poi mi
è venuta l’idea di organizzare una gara
sull’Italia e, attraverso la nostra Ambasciata

di geografia per ragazzi modo di fare scuola, noi gruppo giovani


organizzammo un doposcuola. A Forlì,
grazie a don Erio Castellucci, ho continuato
l’esperienza, che tuttora prosegue nella
parrocchia dei Cappuccinini.
a Malta, ho avuto modo di presentare il
progetto ai responsabili (per l’italiano e la
geografia) delle scuole malatesi, che hanno
accolto il progetto con inaspettata
accoglienza. Così è nato l’Italian
“Geoshow” nell’Unità pastorale Cappuccinini-San Paolo Geographic Show e, spero a breve,
Quali iniziative ha promosso in città? l’European Geographic Show.
a maggio 2019. È possibile iscriversi entro il 15 marzo Oltre al doposcuola e ai centri estivi nella
parrocchia di San Giovanni Evangelista nel In cosa consiste l’iniziativa?
ara di geografia per ragazzi a Forlì. Il 2012 ho organizzato un gemellaggio tra un Sul sito www.eurpeangeographicshow.eu

G quiz organizzato in collaborazione


con l’Unità pastorale Cappuccinini-
San Paolo e con il supporto del parroco
gruppo di parrocchiani e la Diocesi di
Malta, dove siamo stati accolti per alcuni
anni consecutivi. Dal progetto per
sono presenti gli argomenti da studiare. Il
quiz incentrato sull’Italia è rivolto a ragazzi
nati tra il 2005 e il 2008, mentre quello
don Gabriele Pirini e del diacono Daniele l’apprendimento dell’inglese sono poi sull’Europa per i nati tra il 2001 e il 2005. Le
Zattini, intende approfondire le materie passato ad organizzare l’Italian Geographic squadre saranno 8/10. L’iscrizione - da
giocando. Show e il cineforum sulla figura di don effettuare via e-mail
L’iniziativa è aperta a scuole, associazioni e Giuseppe Diana, prete ucciso dalla (monopoligerardo3@gmail.com) - è
oratori. Il contest non si limita alla sola camorra, che ho conosciuto in seminario a gratuita.
geografia ma allarga il proprio raggio a Napoli.
legalità, siti Unesco, arte, gastronomia e Quando si svolgeranno le gare?
FOTO ARCHIVIO SIR tanto altro ancora, sotto la guida del suo È così che ha preso vita il quiz? In due mattine, nella seconda metà di
ideatore Gerardo Monopoli. In verità tutto è nato per aiutare mio figlio maggio 2019, nei locali dell’Unità pastorale.
18 Giovedì 14 febbraio 2019 Solidarietà

Cesenatico Fondazione For | Un pulmino per la Cils


Caima e Anziani insieme
Incontri sull’Alzheimer

I
l centro sociale “Anziani insieme” di
Cesenatico e l’associazione Caima
organizzano un ciclo di serate
informative sul “Difficile compito di FOTO MEMASTUDIO
prendersi cura di una persona con
demenza” per conoscere meglio la malattia di Alzheimer. Gli incontri, aperti a tutti, si
tengono tutti i mercoledì alle 21 fino al prossimo 13 marzo presso il centro sociale
“Anziani insieme” (foto), in viale Torino 6, a Cesenatico, in zona ospedale.
Mercoledì 20 febbraio interverrà la psicologa Donatella Venturi sul tema “Non lo
riconosco più”. Saranno forniti consigli per gestire al meglio i sintomi del
comportamento della malattia Alzheimer.
Mercoledì 27 febbraio si parlerà di ausili e di come “imparare a conoscere gli strumenti
legati alla non autosufficienza”. Interverranno Lucilla Grilli, fisioterapista della
cooperativa sociale “In cammino” e Marco Colombo, fisioterapista del Caad di Cesena.
L’argomento dell’incontro del 6 marzo sarà “L’Amministratore di sostegno e consigli
legali utili da sapere”. Ne parlerà Alessandro Poggiolini, presidente Caima.
L’ultima serata - quella di mercoledì 13 marzo - verterà sul tema “Bisogno di aiuto
concreto”. Gli assistenti sociali del Comune di Cesenatico presenteranno una UN NUOVO PULMINO PER LA COOPERATIVA SOCIALE CILS. Nei giorni scorsi la fondazione Frut-
panoramica sui servizi a sostegno di malato e famiglia. tadoro Orogel (For), che persegue finalità di solidarietà sociale e di sostegno e si dedica a realiz-
Per informazioni sull’iniziativa, realizzata in collaborazione con la cooperativa sociale zare progetti in ambito sociale, ha consegnato al presidente della Cils Giuliano Galassi un
“In cammino” e con il patrocinio del Comune di Cesenatico, dell’Unione Rubicone e automezzo per il trasporto di persone sulla sedia a rotelle, garantendo la mobilità di chi ha disabi-
Mare e di Ausl Romagna, è possibile contattare lo 0547 646583. lità acquisite. Erano presenti alla consegna il direttore della Cils Lorenzo Zanarini, per l’Orogel Luca
Pagliacci (direttore Marketing) e per la Fondazione Fruttadoro Orogel il segretario Franco Pieri.

Ogni anno al Bufalini sono trenta le donatrici di latte materno e 500 i litri raccolti a favore dei nati prematuri. Ricordati i fondatori Biasini eVullo

Banca del latte umano, premiate 90 mamme


meritato riconoscimento per aver donato, microrganismi ostili e malattie
con grande generosità, il loro latte, autoimmunitarie. Per questo è talmente
aiutando altre mamme e bambini prezioso da doverlo conservare in una
prematuri ricoverati nelle Terapie intensive “banca” a disposizione di coloro che ne
neonatali di Cesena, Ravenna e Rimini. hanno necessità”.
La premiazione ha permesso di ringraziare, “Donare il latte materno - afferma il dottor
oltre le donatrici, anche il professor Marcello Stella - è un gesto di grande
Giancarlo Biasini che, assieme a Calogero altruismo che aiuta a proteggere lo
Vullo, è stato il fondatore della “Banca del sviluppo fisico e neurologico dei bambini
latte umano” all’ospedale di Cesena, e il nati prima del termine della gravidanza
dottor Augusto Biasini, già primario del fisiologica e che non possono essere
reparto cesenate, oggi impegnato nel allattati al seno”.
ono novanta le mamme romagnole che, nei giorni scorsi, all’ospedale Consiglio nazionale delle Banche del latte La “Banca del latte donato” dell’ospedale

S Bufalini di Cesena sono state premiate per aver donato negli ultimi tre anni
una parte del loro latte materno alla “Banca del latte umano donato”
dell’Ausl della Romagna. La Banca ha sede all’interno del reparto di Pediatria e
italiane e nella stesura delle Linee guida
italiane e internazionali per la costituzione
e l’organizzazione di una Banca del latte.
Bufalini di Cesena, fu allestita, prima in
Italia, nel 1962. Ogni anno conta circa 30
madri donatrici e circa 500 litri di latte
terapia intensiva neonatale e pediatrica dell’ospedale Bufalini di Cesena. “Il latte materno - spiega il dottor Augusto materno donato. Le mamme interessate a
Il direttore del reparto, il dottor Marcello Stella, insieme all’infermiera Antonella Biasini - contiene i fattori nutritivi diventare donatrici di latte possono
Buda che gestisce la Banca e alla presidente dell’associazione genitori “Crescere essenziali e bioattivi che regolano la contattare il Bufalini ai numeri 0547 352844
a piccoli passi” Alice Gazzoni, ha consegnato alle mamme un attestato, quale crescita dei tessuti, difendendoli da o 0547 394362.

NOTIZIARIO PENSIONATI
razie di cuore di essere a cura del Sindacato Pensionati FNP CISL
“G qui a riempire questa
piazza che per il popolo
del lavoro ha un significato grande.
(tel. 0547 644611 - 0547 22803)
e per il Patronato INAS CISL
(tel. 0547 612332) via R. Serra, 12 - Cesena
Quello di oggi, lo diciamo con
orgoglio, è un momento importante
per la storia sindacale del nostro
Paese”. Così la segretaria generale
della Cisl, Annamaria Furlan, nel Furlan:“Il Governo esca dalla realtà virtuale”
suo intervento dal palco di piazza
San Giovanni nel corso della
Manifestazione unitaria
Imponente manifestazione a Romagna di Cisl, Cgil e Uil
#FuturoalLavoro indetta sabato
scorso da Cgil, Cisl, Uil per cambiare
la linea economica del Governo e fa a dire che il 2019 sarà un essere continuamente un botta e
“chiedere interventi concreti per anno incredibile?”. È critica la risposta. Noi vogliamo un’Europa
lavoratori e pensionati, per i segretaria della Cisl verso il del lavoro e del popolo. Noi
giovani, per lo sviluppo, la crescita Governo e torna a invitarlo ad vogliamo l’Europa della solidarietà
e i diritti sociali”. aprire al più presto un confronto e vogliamo salvare le vite umane”
“Qui c’è l’Italia reale, di chi vive con il sindacato. “Apriamo un aggiunge toccando il tema dei
un’esistenza di fatica e onestà, che confronto vero per rilanciare la migranti.
con passione e competenza ha fatto crescita. Perché’ senza la Parla poi di sicurezza sul lavoro:
crescere e portato avanti il Paese. È crescita non c’è lavoro e senza “Non è possibile che lavorare possa
importante avere ricevuto lavoro non c’è dignità. Caro significare morire”.
l’adesione di tante associazioni. governo, caro presidente - E poi sui pensionati: “Non sono
Abbiamo molti motivi per stringerci esorta Furlan - tante persone, l’Avaro di Molière, sono quelli che
insieme e essere orgogliosi. E ai centinaia di migliaia sono qui hanno costruito il nostro Paese e
professionisti della realtà virtuale, oggi a chiederlo, anche le hanno diritto a rispetto e dignità”.
a chi lancia slogan sui social, imprese, e lo facciamo insieme. Basta “con i pensionati usati come
diciamo: uscite dalla finzione, Le nostre bandiere di colore ROMA, 9 FEBBRAIO 2019 bancomat del governo e tanti anni
venite qui, guardate queste diverso - ha aggiunto - sono una di blocco della perequazione”,
bandiere, guardate questa piazza. accanto all’altra, unite a Perché si sblocchino le infrastrutture, crisi tremenda avevamo iniziato a sottolinea ancora la leader della
Con una diretta Facebook e tweet raccontare una vicenda lunga, si investa su crescita, formazione e rialzare la testa e ad avere una Cisl insistendo sulla necessità di
pretendono di racchiudere in poche comune, a ricordare che i sulla Pubblica amministrazione, perché speranza nel futuro. Oggi invece si “una vera riforma previdenziale”.
battute la complessità della realtà”. sindacati confederali hanno si dia dignità al lavoro e al suo popolo. parla di recessione tecnica, cala la “Quota 100 “è uno strumento in
“Oggi il governo ha una chance saputo rappresentare una bella Noi oggi siamo qui - sottolinea -. produzione industriale. Solo lo più, ben venga. Ma c’è tutto un
bellissima. Uscire dalla retorica storia nel nostro Paese, Abbiamo già detto queste cose al spread sale abbattendo salari e mondo che non arriva a 38 anni di
della crescita che non c’è ed entrare soprattutto nei momenti più governo, ahinoi inascoltati. Ottanta pensioni, alzando i mutui italiani. contributi, a partire dalle donne:
nel confronto per la crescita. Con difficili. Abbiamo motivi per miliardi di investimenti bloccati, 40 Svegliatevi: l’Italia reale ha anche a tutti loro dobbiamo una
noi lo chiedono tante imprese. stringerci assieme ed essere mila posti di lavoro bloccati. Si bisogno di collegamenti. L’Italia risposta. Così come non ci sono
Senza crescita non c’è futuro per il orgogliosi. Orgogliosi di 12 sblocchino questi investimenti, si dia deve essere il ponte sul pensioni di garanzie per i giovani.
nostro Paese. Bisogna affrontare i milioni di lavoratori e un futuro al nostro Paese - ribadisce -. Mediterraneo e verso la nostra Perché - domanda Furlan - non
problemi veri. Se le cose vanno lavoratrici e pensionati e Si sta mettendo in ginocchio l’Italia, Europa”. E a proposito di Europa, hanno accolto la nostra proposta:
avanti così, non ci crede più pensionate che rappresentiamo. dalla Tav alle tante opere bloccate nel Furlan dice basta “con questo per le donne riconoscere un anno di
nessuno. Cala il Pil, cala la Insieme facciamo ripartire Nord e nel Sud. L’Italia ha bisogno di atteggiamento muscolare, con un contributi per ogni figlio è
produzione industriale. Ma come si l’Italia - rivendica Furlan -. infrastrutture. Dopo tanti anni di una linguaggio insopportabile. Non può fondamentale”.
Cultura&Spettacoli Giovedì 14 febbraio 2019 19

❚❚ Tante iniziative per il Museo dell’Ecologia di Cesena Cinema di Filippo Cappelli


tre conferenze del mese di aprile.

Curiosi Lorenzo Rossi parlerà di misteri


zoologici tra scienza e folklore (9
aprile alle 21), Fabio Dall’Osso si
dedicherà al tema degli animali
Multisala Aladdin (Cesena)
Uci Cinema (Savignano sul Rubicone)

per natura selvatici in città (16 aprile alle 21)


e Andrea Boscherini parlerà di
fauna, fake news e tradizioni po-
polari (23 aprile alle 21). Maggio
THE MULE - Il corriere
di Clint Eastwood

Alcune vite restano così agganciate alla car-


sarà dedicato alla Luna, 50 anni
FOTO DI GRUPO DEI RESPONSABILI riera, al lavoro e alla passione per entrambi, da

I
l cammino del rinnovato Museo dell’Eco- DEL MUSEO DELL’ECOLOGIA
dopo lo storico viaggio che portò
logia, a Cesena (piazza Pietro Zangheri 6, l’uomo sul satellite della Terra. Il 7 affascinare chi osserva tanta dedizione. È raro,
CON L’ASSESSORE FRANCESCA LUCCHI
accanto all’ingresso anagrafe del Comune), (SECONDA DA SINISTRA) maggio alle 21: “Le meraviglie del ma accade. Potrebbe essere, in estrema sin-
è appena iniziato (il 24 ottobre 2018), ma sem- Sistema solare” (Gianni Rossi); tesi, la storia dietro il nome di Clint Eastwood,
bra incontrare già l’approvazione degli appas- l’11 maggio alle 16: “Laboratorio attore, regista, produttore e persino composi-
sionati. “In particolare siamo contenti - dice gnore tratterà il tema principale da dedicare a razzi” (laboratorio per bambini); il 21 mag- tore statunitense (a oggi sono 18 le colonne
Lorenzo Rossi, presidente dell’associazione Darwin, ovvero l’evoluzione, dal mare allo gio alle 21: “Il sogno del volo spaziale” (Ma- sonore che portano la sua firma). All’età di 89
Orango che gestisce il museo - perché sta fun- spazio. Marzo sarà invece dedicato a Leonar- ria Giulia Andretta e Marco Ciardi). Tutti gli anni, dopo quel “Di nuovo in gioco” del 2012,
zionando il coinvolgimento, di privati e asso- do da Vinci. Il 9 marzo alle 16 si svolgerà un la- incontri sono a ingresso libero. si rimette in gioco (appunto) come attore e re-
ciazioni”. boratorio per bambini dedicato alle sue in- La programmazione del Museo dell’Ecolo- gista con questo “The Mule”.
Ecco le iniziative, da febbraio a maggio. Feb- venzioni, mentre il 19 marzo, alle 21, Tomma- gia non finisce qui, e tanto altro bolle in La trama: Peoria, Illinois, 2005. Quando il vec-
braio è il mese il cui ricorre il “Darwin Day”, so Mondadori e Filippo Reina tratteranno di pentola, a partire dalle collaborazioni con chio floricoltore Earl Stone esce dalla sua casa
dato che Charles Darwin è nato il 12 febbraio “Leonardo e il libro della Natura”. Il 26 marzo, le scuole, ad esempio col Liceo classico e dileggia con ironia l’auto dei suoi dipendenti
1809. Si terranno due conferenze: sabato 16 sempre alle 21, Willy Guasti parlerà dell’arte “Monti”. messicani, sembra che Walt Kowalski sia in
febbraio alle 17, Veronica Padovani parlerà dei dell’Era Glaciale. Sul rapporto fra gli altri ani- Info: 328 2637886; museoecologia@comu- qualche modo sopravvissuto ai proiettili che
fossili, mentre il 21 febbraio, alle 21, Marco Si- mali e l’essere umano saranno incentrate le ne.cesena.fc.it Pt lo avevano crivellato nel finale di “Gran To-
rino”. E forse non a caso Clint Eastwood torna
dieci anni dopo a recitare in un suo film affi-
dandosi allo stesso sceneggiatore (Nick
La rivista, fondata nel 1980, è pubblicata Schenk) a cui affida il compito di adattare la
persino la recente pubblicità di Orogel
e distribuita da “Il Ponte Vecchio” di Cesena sulla Rai), vale a dire la fontana di piazza
vera storia di Leo Sharp (il “corriere della
droga novantenne” protagonista di un famoso

Romagna
del Popolo (che Giampiero Savini nella
articolo del New York Times). Earl è un reduce
recente monografia dedicata al Masini
definisce, acutamente, «compromesso fra della guerra di Corea, un vecchio Gunny che
struttura e ornamento»). Del 109 coltiva e vende emerocallidi (i fiori di un solo
giorno) curando questa passione con mania-

arte e storia segnaliamo tre contributi d’arte (la


vocazione primaria di RAS): una Madonna
di Dürer in Romagna (Raffaella Zama), le
vicende di una predella di Palmezzano
cale dedizione, bevendo con gli amici e bal-
lando appena può. Ma c’è qualcosa che inizia
a minacciare questo equilibrio (“internet… a

Incursione (Michela Palmeri), il Tempio malatestiano chi serve?”), mettendo in pericolo la sicurezza
e la grafica faentina (Giulio Zavatta). Nel economica dei suoi affetti (una famiglia che
110 spicca un forum dedicato a La storia ama, ma che tiene inspiegabilmente lontana).
locale, oggi, con interventi di Massimo Stacco. Dodici anni dopo la piccola attività è

«R
omagna arte e storia» (RAS), dispersione di contributi, spronare Baioni, Dante Bolognesi, Carlo De Maria, fallita e la casa è stata pignorata, perché i fiori
che veleggia verso il l’interesse per la storia e l’arte di un ricco Carla Giovannini, Maurizio Ridolfi: un non si vendono più di mano in mano, ma di
quarantennale (è stata infatti territorio. argomento via via sempre più sito in sito. Nel 2017 non si ha più bisogno di
fondata nel 1980), ha traguardato il n. Vogliamo qui segnalare tre numeri. Il 108, approfondito e che non cessa di annusare, di sfiorare e di concedere il giusto
110: per una rivista tutta focalizzata l’ultimo pubblicato da Panozzo Editore di affascinare e dare molto frutto in termini tempo alle emerocallidi… ci si accontenta
sull’entità geo-storica denominata Rimini, è monografico (una peculiarità di di metodologia e conoscenza, assurto al solo di una veloce immagine e di un clic. Serve
Romagna non è certo méta di poco RAS) e dedicato alle Acque in Romagna. rango di storia sociale «nel senso più una nuova attività.
conto. Nata per iniziativa di studiosi Aperto da una corposa intervista di Dante ampio, dalla cultura all’economia, Non si può non amare il cinema di Eastwood,
riminesi guidati dal ben noto storico Bolognesi a Franco Cazzola (a lungo attraverso l’elaborazione di una casistica quando è così diretto e sfacciato. Eastwood è
dell’arte Pier Giorgio Pasini (quanti docente di Storia economica all’Università minuta, incentrata su un’area omogenea ormai il portatore di un cinema classico, per-
contributi, quante ricerche, quanti di Bologna e presidente della Deputazione sotto il profilo geografico-ambientale» fetto nella sua linearità, capace di lasciare di-
volumi provengono dalla sua “miniera” di Ferrarese di Storia Patria) su Le acque nella (Roberto Balzani). sarmati (commosso, felice, euforico,
conoscenza, spessore e professionalità!), storia dell’Italia padana, allinea poi sette Ecco il ruolo di una rivista che funziona da addolorato) fino a convincere che ciò che rac-
è ora stampata e distribuita a Cesena ricerche, fra le quali si segnalano quelle di luogo di coagulo e incontro ideale, da conta è tutto vero (il film è ispirato alla vera
dalla Società Editrice “Il Ponte Vecchio” Leardo Mascanzoni su Le acque nella strumento di comunicazione non effimero storia di Leo Sharp), e che Earl ha sicuramente
(un’altra sorta di ’gemellaggio’ che lega le «Descriptio Romandiole» (1371) e e non accademico per seri studi locali, da ragione e torto marcio, che la famiglia è
due città malatestiane). Il periodico ha Giordano Conti su Francesco Masini e la mezzo liberamente accessibile e libero da
l’unica cosa che conta e l’amore e il perdono e
tenuto fede al programma d’esordio, fontana di piazza a Cesena. Il primo condizionamenti (una preoccupazione
anche se molte cose sono mutate e contributo, evidenziando ancora una volta tutta nostra, visto che anche i fondatori il tempo non sono da buttare... Un film del ge-
stanno cambiando (si assottiglia la l’importanza di questa fonte dovuta al della Società di Studi Romagnoli nere permette di capire la differenza che c’è
pattuglia dei ricercatori, dunque cardinale avignonese Anglic Grimoard de puntualizzavano la loro apoliticità proprio tra il sentenzioso e il proverbiale: ciò che in
potenziali collaboratori, per diminuita Grisac, mette a fuoco il sistema idrografico nello Statuto): nonostante “i tempi di qualsiasi altro luogo suonerebbe fasullo, qui
passione e minore preparazione fornita romagnolo che l’Anglic considera a tre globalizzazione dilagante e di frenetica riesce a essere buono e giusto. È la conferma
dagli studi universitari; tutte le riviste livelli (allusivo, toponomastico e ricerca di un’identità dimenticata o di che c’è un modo di proporsi al pubblico ele-
devono fare i conti con abbonati in calo e direttamente descrittivo); il secondo eccesso di “presentificazione”“, come gante e rispettoso, capace di raccogliere
conseguenti difficoltà editoriali; inquadra Francesco Masini (1532-1601), detto da Balzani, uno storico che affianca l’umano col suo impasto di eroismo, fragilità e
scarseggia il ricambio generazionale degli grande ed eclettica personalità, e l’opera il latinista Ivano Dionigi quando scrive che meschinità che non possiamo non assolvere.
studiosi, specie d’àmbito locale): che (con il Monte e il Ponte) simboleggia «il presente non basta»!. Riscattata da quel movimento finale, così
stimolare studi nuovi, evitare la la città di Cesena (ce lo ha mostrato Marino Mengozzi semplice da sembrare banale, che libera e
consola.

alla Libreria cattolica SAN GIOVANNI corso Sozzi 39, tel. 0547 29654, Cesena - facebook Libreria S Giovanni - @LibreriaSGiovanni

LA PIÙ GRANDE MERAVIGLIA SEI TU NATIGUASTI


David Bueno, Salvador Macip, Eduard Martorell Cinque passi al Mistero
Editore: Salani (15,90 euro) Maurizio Botta
Lara si sveglia nel reparto di terapia intensiva. Ha quattordici Editore: San Paolo Edizioni (15 euro)
anni, ma la sua vita è appesa a un filo. Non se la sente più di
lottare contro una malattia tremenda, si è allontanata da tutti, I “Cinque Passi al Mistero”, sono un ciclo di catechesi per
compreso Gerard, il suo ragazzo. Proprio quando la notte giovani e adulti, che si svolge ormai da dieci anni presso la
sembra più buia, incontra la dottoressa Carme, una donna parrocchia Santa Maria in Vallicella - Chiesa Nuova di
straordinaria, con cui parla per ore di vita e morte, malattia e Roma.
natura. Dagli abissi del mare alle stelle, dai batteri alle se- Padre Maurizio Botta, sacerdote dell’Oratorio di San Fi-
quoie, dalla biologia alla bioetica, Carme accompagna Lara in lippo Neri, guida gli incontri con uno stile preciso e di
un viaggio stupefacente in quel mondo, fantastico e com- grande impatto, allo scopo di mettersi in dialogo con le
plesso al tempo stesso: forse la vita è troppo complicata da persone che si sentono più lontane dalla Chiesa, offrendo
spiegare, troppo vasta da classificare ma, proprio per questo, loro una spiegazione pacata di quelle che sono le ragioni
rievocare il suo grande mistero fa venire voglia di farne ancora parte. della fede su vari argomenti. Sono gli stessi giovani dell’Oratorio a offrire i temi su cui
“È un romanzo che ti fa pensare e mettere in discussione ciò che è veramente impor- riflettere, spesso temi di frontiera, quelli più “caldi” e che magari tengono più lontane
tante nella vita: vivere” (Revita Mètode). le persone: tali sono gli argomenti presentati e discussi in questo libro, che resta fe-
“Un inno alla vita e uno stimolo ad ampliare le nostre conoscenze. Pagine appassionanti dele al linguaggio orale e al metodo: un’introduzione, cui seguono le domande scritte
scritte da tre scienziati d'eccezione, bravissimi a rendere comprensibili concetti assai dai presenti, esposte in forma anonima ed estratte a caso: padre Maurizio risponde e
complessi” (El Punt Avui). invita a riflettere. Ne nasce un “racconto di Vangelo e di vita”, che con questo volume
Una passeggiata nella vita in tutto il suo splendore, perché ciascuno di noi è un paese anche i lettori delle Edizioni San Paolo potranno apprezzare.
delle meraviglie. Prefazione di Costanza Miriano.
20 Giovedì 14 febbraio 2019 Cesena&Comprensorio

i terrà sabato 23 febbraio alle 15, nell’aula magna Fumaiolo, Monte Comero” e della guida escursionista morte, come ne ’Il Diluvio Universale’ di
Spresentazione
della Biblioteca Malatestiana, a Cesena, la
del libro fotografico “Acqua
“Sui sentieri del Monte Fumaiolo” sono state un punto
di partenza per iniziative sempre più ambiziose, come la
Michelangelo…Questa raccolta di immagini è frutto del
lavoro dei migliori talenti fotografici della zona. Un
& terra. Un viaggio alla scoperta del Fumaiolo”. realizzazione di un video promozionale che esalta tutte ringraziamento particolare va sicuramente ad Alberto
“Il lavoro di promozione del territorio fatto in questi le peculiarità dell’ambiente circostante e l’energia dei Moretti che, una volta di più, ha dimostrato una
primi anni di vita ci ha dato grande fiducia nel quattro elementi: Fuoco, Aria, Terra e Acqua. sfrenata passione per la nostra terra con un lavoro di
Acqua & Terra continuare a realizzare nuove forme di valorizzazione
delle risorse naturali della nostra terra anche tramite
Acqua, fonte di vita e di ispirazione. A partire dall’età
moderna fino ai giorni nostri, gli artisti si sono dilettati
grande qualità e bellezza.
L’opera, realizzata con sentimento e grande
Presentazione pubblicazioni artistiche ed editoriali - sottolinea in una
Paolo Acciai, presidente dell’associazione “Fumaiolo
nell’attribuire all’acqua vari significati. L’hanno fatto in
diversi modi (musica, poesia, arte) e ognuno con la
professionalità, è un altro tassello nel puzzle della
promozione turistica del nostro territorio che ci
Sentieri”, promotrice della pubblicazione -. La propria ispirazione: acqua origine della vita, come nella permette di evidenziare una grande ricchezza, a volte
in Malatestiana realizzazione della cartina escursionistica “Monte ’Nascita di Venere’ di Botticelli, acqua portatrice di un po’ troppo sottovalutata, delle nostre montagne”.

CESENA ◆ Dal 22 al 24 febbraio nei padiglioni di Pievesestina


La vita di Chet Baker “Sono Romagnolo”
Una fiera di identità
In scena al teatro Bonci da giovedì 14 a sabato
16 alle 21, a domenica 17 alle 15,30, lo
spettacolo diretto da Leo Muscato “La tromba
di Paolo Fresu racconta Chet Baker”, il grande

S
jazzista americano. Con Paolo Fresu (tromba e e vai in Emilia dici che hai sete, ti danno un
flicorno), Dino Rubino al piano e Marco bicchiere d’acqua; se vai in Romagna ti danno A RAOUL CASADEI SARÀ ASSEGNATO IL PRE-
MIO “ROMAGNOLO DELL’ANNO”. LO RICE-
Bardoscia al contrabbasso. Sul palco gli attori il Sangiovese. È una delle massime più celebri li. Il tratto distintivo dell’edizione che VERÀ A CESENA FIERA NEL POMERIGGIO DI
Alessandro Averone, Rufin Doh, Simone Luglio, sul carattere dei romagnoli, frase che fotografa be- va dal 22 al 24 febbraio racconta il ter- DOMENICA 24 FEBBRAIO, DA UN ALTRO RO-
Debora Mancini, Daniele Marmi, Mauro ne lo spirito conviviale di “Sono Romagnolo”, a Ce- ritorio attraverso gli aneddoti dei non- MAGNOLO ILLUSTRE: IVANO MARESCOTTI. I
Parrinello, Graziano Piazza e Laura Pozone. E’ sena Fiera dal 22 al 24 febbraio (ingresso gratuito). ni raccontati ai nipoti, il passaparola DUE REGALERANNO AL PUBBLICO QUALCHE
una produzione del Teatro stabile di Bolzano. “Sono Romagnolo” tratteggia il ritratto di un micro- dei gruppi in paese, le chiacchiere fra CHICCA IN ANTEPRIMA DEL FILM DI PROS-
cosmo fertile di cultura, “saperi” e sapori, che han- vicini e le storie che allietano i turisti SIMA USCITA “TUTTO LISCIO”
no fatto di questa terra un’icona di benessere. da ogni luogo: ecco la Romagna, terra
Fra Michele da Cesena Giunto alla quarta edizione, “Sono Romagnolo” per di divertimento, convivio e ospitalità.
L’associazione Terre centuriate e il Gruppo la prima volta ospita un vero spazio innovativo: “il Si parte con il programma degli spet- dotti tipici.
archeologico cesenate propongono due villaggio de L’Altra Romagna”, fatto di volti, scorci tacoli, la cui parola d’ordine è comici- A proposito di cibo, da sempre uno dei
giornate di studio sulla figura di fra Michele da suggestivi di vigne e frutteti, borghi antichi, tradi- tà. Poi largo alla cultura (con la pre- tratti identitari della Romagna, la tre gior-
Cesena. La prima si terrà sabato 16 febbraio zioni e cultura declinati negli Itinerari Valligiani. A sentazione in anteprima del film “Tut- ni propone il mangiare all’insegna della
alle 17 nell’aula magna della Malatestiana. realizzarlo il “Gal L’Altra Romagna”, che riunisce le to Liscio!”), all’arte (con le esposizioni tradizione e della convivialità a tavola, co-
Interverranno Roberto Lambertini, docente di Pro loco, i Comuni, i Consorzi e le associazioni di di artisti ne “La via degli artisti”), e la me aveva codificato più di un secolo fa il
Storia medievale all’Università di Macerata, promozione del territorio. musica per ballare e cantare con Mirko gastronomo di Forlimpopoli Pellegrino
che affronterà il tema “Ribellarsi a un Papa nel Venerdì 22 febbraio dalle 17,30 va in scena il talk e l’orchestra Casadei. Passeggiando Artusi. Tantissime le proposte culinarie
Trecento” e Giulio Lucchetta, docente di Storia show televisivo “Il villaggio de L’Altra Romagna”, rea- nelle corsie si potrà ritrovare l’artigia- nel menù, fra novità e conferme, con sa-
della filosofia all’Università di Chieti-Pescara, lizzato nel palco centrale, occasione per presentare nato, le arti e antichi mestieri; non pori che dal mare arrivano alle specialità
che terrà una conferenza su “L’Aristotele al pubblico il progetto, insieme a ospiti istituziona- mancheranno la gastronomia e pro- della montagna.
eretico: sulla potenzialità eversiva della
Politica”. La seconda giornata di studio avrà
luogo il 16 marzo.
Cesenatico ◗ Gambettola ◗ Gambettola ◗
Storie d’amore La storia della Radio Concerto
Commedia dialettale Un altro spettacolo della rassegna Aprirà sabato 16 febbraio alle 9 al
al Comunale
Proseguono gli spettacoli del 27esimo Festival “Naufràgi” al teatro comunale, sabato centro culturale “Federico Fellini” la Viaggio musicale nelle
della commedia comica, dialettale romagnola 16 febbraio alle 21. Giulia Pont porterà mostra interattiva “Da Guglielmo sonorità brasiliane con
al cineteatro Bogart di Sant’Egidio. Sabato 16 in scena “Ti lascio perché ho finito Marconi a Nicola Tesla”. Un viaggio nella la voce di Silvana Dos
febbraio alle 21 la compagnia “Cdt. La l’ossitocina”. La regia è di Luca Fisica del 1.800 con esperimenti e Santos e la chitarra di
Rumagnola” di Bagnacavallo presenterà Carbone. Domenica 17 alle 16 strumenti d’epoca. È curata da Marcello Giancarlo Bianchetti,
“Amor”, due atti brillanti di Enrico Lasi. La “Proscenio Teatro” presenterà per le Caselli e Fausto Focaccia. Si potrà giovedì 14 febbraio alle
regia è di Arturo Parmiani. Ingresso 7 euro, famiglie “Cenerentola in bianco e visitare sabato 16 dalle 9 alle 13 e dalle 21.I brani sono di Luiz Gonzaga, Lenine, Djavan e
ridotto 6. nero” con l’utilizzo di pupazzi animati 16 alle 18; domenica 17 dalle 16 alle 19. Paulo Diniz. In collaborazione con “Miles David
e il coinvolgimento del pubblico. Negli stessi orari il 23 e il 24 febbraio. jazz club”. Ingresso 12 euro, ridotto 10.
Concerto
di musica al saxofono
Un nuovo concerto della rassegna “Al Centro
Gatteo ◗ Longiano ◗ Longiano ◗
della Musica” promossa da Fondazione della
Letture in biblioteca La “Vègia alla masòuna” Spettacolo al Petrella
Crc, Crédit Agricole, Comune e Conservatorio. È in programma per giovedì 21 Al “Circolino” parrocchiale di Budrio si In prima nazionale, sabato
Avrà luogo domenica 17 febbraio alle 16,30 al febbraio alle 21 alla biblioteca rivive l’atmosfera delle veglie di una 16 febbraio alle 21 e
Palazzo del Ridotto. Federico Mondelci al comunale “Giuseppe Ceccarelli” volta nelle stalle con la rassegna domenica 17 alle 16, in
saxofono eseguirà brani di Pedro Ituralde, l’incontro con il filosofo e scrittore “Vègia alla masòuna”. L’appuntamento scena il duo Irene
Nicola Piovani, Ennio Morricone, Duke Riccardo Dal Ferro. Proporrà un è per venerdì 15 febbraio dalle 21 con Michailidis e André Casaca
Ellington e George Gershwin. L’ingresso è monologo tratto dal suo libro “Elogio le zirudele di Mauro Vannucci e la con lo spettacolo
gratuito. dell’idiozia” dal titolo “Più idiota di pianola di Tommaso Balestri. “Sagapò”. Celebrazione
così si vive. Idiozia e creatività Presenterà Giuliano Gasperini. dell’amore e della vita. Ingresso 16 euro, ridotto
Concerto raccontate da un filosofo”. L’ingresso è libero. 12.

alla Malatestiana

A cura del Dipartimento di Musica antica del
conservatorio “Bruno Maderna”, martedì 19
febbraio alle 17 in Malatestiana, saranno
Liceo “Alpi” e Ccr| Scrittura creativa, il concorso Savignano sul Rub.
eseguiti brani di Antonio Vivaldi, Luigi Spettacolo
Boccherini e Georg Friedrich Haendel. “Un alt(r)o Everest”
Presenterà Gabriele Raspanti. L’ingresso è
gratuito. Sul palco del cineteatro Moderno,
domenica 17 febbraio alle 21, andrà
in scena la storia di alpinismo e
Conferenza sull’arte amicizia di Jim Davidson e Mike
Price, nello spettacolo “Un alt(r)o
L’Adarc, Associazione degli artisti cesenati, e
Evereste”. È la storia di due amici
l’Endas di Cesena, in collaborazione con il
americani che nel 1992 scalarono il
Credito cooperativo romagnolo, ha
monte Rainier. Ingresso ridotto per
organizzato un ciclo di conferenze sull’arte. La
i soci del Cai.
prossima avrà luogo nella sala “Eligio
Cacciaguerra” del Credito Cooperativo
Romagnolo in viale Bovio, giovedì 21 febbraio
alle 20,45. Il professor Marco Vallicelli parlerà
di “Canaletto e i Vedutisti”. ALL’INTERNA DELLA “SETTIMANA DELLE LINGUE E DELLE ha messo a disposizione i premi per i primi tre classificati di
Sogliano al Rub. ◗
CULTURE” ORGANIZZATA DAL LICEO LINGUISTICO ogni lingua. Icaro caduto
“ILARIA ALPI” DI CESENA, si è concluso il “Concorso di I nomi dei vincitori sono: per la lingua inglese al primo posto Gaetano Colella, sabato 16
Cinema al Victor scrittura creativa in lingua straniera”. Nei giorni scorsi, nella Giulia Montalti 4D, al secondo Chiara Puchetti 4A, al terzo febbraio alle 21 al teatro
sala “Cacciaguerra” del Credito Cooperativo Romagnolo, si è Aicha Makh. Per la lingua francese, al primo posto Chiara comunale, presenterà il suo
Sarà in visione al cineteatro di San Vittore, spettacolo “Icaro caduto” con la
giovedì 14, venerdì 15, sabato 16, domenica svolta la premiazione del concorso a cui hanno partecipato i Ferrini 4C, al secondo Lisa Tassinari 4C, al terzo Nicolò Vokrri
ragazzi di quarta superiore del Liceo Linguistico di Cesena. Il 4C. Per la lingua russa al primo posto Valentino Marinov regia di Enrico Messina. Si tratta
17 e martedì 19 febbraio alle 21 il film di della storia senza tempo del
Bryan Singer “Bohemian Rhapsody. Domenica compito consisteva nella produzione di un elaborato scritto Valentino 4C, al secondo Cristina Bandini 4G, al terzo Irene
in forma di prosa totalmente in lingua straniera a scelta tra Santarini Irene 4G. Per la lingua spagnola al primo posto complesso, delicato e
17 alle 15 e alle 17 sullo schermo il film meraviglioso rapporto che lega un
d’animazione “Ralph spacca internet” di Phil
inglese, francese, tedesco, russo o spagnolo. Linda Paci 4F, al secondo Diana Drudi 4F, al terzo Laura
Il Credito Cooperativo Romagnolo, che da anni collabora Gentili 4I. Per la lingua tedesca al primo posto Gioia Olimpia figlio al padre. Ingresso 15 euro,
Johnston e Rich Moore. Ingresso 3,50 euro. ridotto 12.
alla realizzazione del concorso insieme alla preside Lombardini 4C, al secondo Maria Regina Turci Maria 4E, al
Valentina Biguzzi e all’insegnante Maria Cristina Bazzocchi, terzo Mohamed El Amine Reghioua Mohamed 4D.
Sport Giovedì 14 febbraio 2019 21

Formula 1 ◗ Basket/1 ◗ Basket/2 ◗ Sul Filo


Marco Franzelli ospite Siropack Tigers Cesena in vetta del fuorigioco
del Panathlon Club Cesena batte Calendasco a Amadori Tigers Cesena di Filippo Cappelli

M
arco Franzelli, giornalista Rai,
vicedirettore di Rai Sport ed
esperto di Formula Uno, sarà D
omenica 10 febbraio
la Siropack Nuova
Virtus Cesena ha
L domenica 10 febbraio al
Carisport è tornata alla vittoria
92-80 contro l’Aurora Desio. I Tigers, Finalmente si
ospite del Panathlon Club Cesena battuto la Polisportiva in testa alla classifica insieme alla può cantare.
lunedì 18 febbraio alle 20,15 al Calendasco 62-43. Un altro Virtus Padova, si preparano ora a un Anche se man-
ristorante”Quel castello di Diegaro". passo in avanti per provare a conquistare la salvezza in anticipo. Il doppio turno con le insidiose cano ancora
Il tema della serata sarà”Tra tradizione prossimo appuntamento vedrà le giallonere impegnate al PalaIppo trasferte del 16 e del 23 febbraio a dodici partite
e novità, aspettando il mondiale". di Cesena domenica 17 febbraio alle 18,30 con il Basket Cavezzo. Bernareggio e Cremona. alla fine del
campionato,
anche se alcuni
ricordano che

Il Cesena non si ferma GIOIA PER IL GOL DI TORTORI


(FOTOGRAFIA DI PIPPOFOTO)
la strada è an-
cora lunga, an-
che se la pru-
denza non è

La migliore del campionato mai troppa,


anche se è me-
glio non vende-
re la pelle del-

V
incere non stanca mai, eh, però il mesi dà la sensazione di essere l’orso prima di
campionato del Cesena sta quasi di un altro livello rispetto alla averlo ucciso, il Cesena però canta. Nello
diventando noioso. La squadra di categoria. Se le cose dovessero scontro casalingo col Santarcangelo di sa-
Angelini macina risultati positivi e continuare ad andare bene - e bato scorso canta. E canta come non lo si
nulla sembra in grado di fermarla. Il non sembra ci siano dati per era mai sentito, con un particolare esperi-
Santarcangelo, nell’ultimo weekend, non affermare il contrario - sarà mento, un coro a due voci che ha coinvol-
è stato certamente in grado di farlo: i interessante osservare le mosse to la curva e la gradinata in un inedito
giocatori guidati da coach Galloppa si della società durante la dialogo. Serviva la serie D per coinvolgere
sono arresi già nel primo tempo, seconda metà della stagione. Ci in un’unica voce tutto il tifo cesenate.
terminato sul 2-0 per i bianconeri grazie saranno cambiamenti al Splendido comunque, e non a caso se ne è
ai gol di Campagna e di Tortori. La batosta vertice? Come verrà valutata la parlato a lungo anche nel dopo partita. È
finale è arrivata poi nella ripresa, con la posizione, per ora più che stata una festa, vera, da riproporre, e mol-
terza rete firmata da Fortunato, bravo a stabile, di Angelini? Quali ti si sono augurati che sia un coro come
superare Battistini con un’acrobazia giocatori saranno confermati in questo a salutare la prossima serie C che si
volante. Con 63 punti in 26 partite, il caso di promozione? avvicina a larghi passi.
Cesena è la squadra col punteggio più Forse siamo troppo azzardati, ma gli coraggiosissimo Matelica, e le prestazioni Ah, per quanto riguarda la partita col
alto in testa ai nove gironi di Serie D spunti sul campo ad oggi dicono questo: rassicuranti - almeno per ora - non Santarcangelo, squadra che aveva punta-
(anche se alcuni dei raggruppamenti il Cesena è la miglior squadra del possono che portare pensieri positivi e to tutto sul catenaccio, il Cesena ha segna-
presentano un numero inferiore di campionato, e potrà perdere la sua prima proiettati al futuro: speriamo che non to dopo appena 30 secondi con Campa-
squadre, 28 invece che 30, e quindi il posizione solo spegnendo cambi nulla, e godiamoci la restante parte gna. Poi non c’è stata più storia. È comin-
numero di partite giocate risulta essere completamente il motore. Gli otto punti del viaggio. ciato il tiro al piccione, Tortori e Fortuna-
inevitabilmente inferiore) e da almeno tre di distacco, che tengono ben lontano un Andrea Pracucci to hanno chiuso i conti. Alla prossima.

◆ CICLISMO. La presentazione Brevi notizie


■ Calcio a cinque
Stagione 2019 Finale amaro per Futsal

Ecco i corridori Sabato 9 febbraio Futsal Cesena ha


pareggiato contro la Propatria per 4-4. La
compagine di Mister Mascarucci è tornata a

della Fiumicinese
casa amareggiata ma con 1 punto in più. Il
prossimo match si gioca in casa sabato 16
febbraio contro l’Athletic calcio a 5.

■ Volley
S
i è tenuta sabato 9 febbraio nel salone Andrea Pushi, Samuele Cocci, Lorenzo Salvi, Angeli, Yasel Angelini, Michele Buda, Simone
parrocchiale di Sant’Angelo la presen- Riccardo Cimatti, Alessandro Recchia, Loris Garuffi, Davide Jacobellis, Matteo Lanucara,
tazione dei corridori della Fiumicine- Altieri, Samuele Ramilli, Ambra Miscera, Jo- Diego Molisso, Manuel Vannucci e Tommaso Doppia vittoria cesenate
se Fait Adriatica per la nuova stagione nathan Buda, Achille Brigliadori, Enrico Jaco- Vincenzi; 4 i nuovi: Filippo Buzzone, Lorenzo
L’Elettromeccanica Angelini Cesena ha
ciclistica 2019. Erano presenti oltre 200 perso- bellis, Leonardo Zamagni, Linda Zoffoli, Lucia Anniballi, Matteo Angelini e Nicolò Cortesi. La
sconfitto in trasferta l’Empoli 1-3. Con
ne: atleti, tecnici, genitori, sostenitori, genito- Angelini, Guido Barbieri, Alessandro Boschi, novità della stagione 2019 è il team femmini-
questo nuovo successo le cesenati hanno
ri, ospiti e autorità tra cui il sindaco di Savi- Andrea De Carli, Leone Evangelisti, Luca Fab- le per esordienti e allieve, guidate dall’ex pro-
consolidato il 3° posto in classifica con 3
gnano sul Rubicone e i professionisti Manuel bri, Riccardo Marziari, Matteo Ottaviani, Pie- fessionista Christian Pepoli e Luca di Bari, for-
punti in più sulle inseguitrici, le abruzzesi
Belletti e Manuel Senni. Ha fatto gli onori di tro Pighini, Filippo Bolognesi, Aurora Casadei mato da Linda Gamberini, Giulia Pizzino, Sa-
dell’Altino. Sabato 16 febbraio trasferta a
casa lo storico presidente della società Rino e Valentino Galbucci. Saranno guidati dai tec- ra Pepoli e Melany Pepoli. Il primo impegno
Perugia. Prestazione maiuscola anche per il
Sarpieri. Ha condotto la serata Ivan Cecchini. nici Andrea Pazzaglia, Leonardo Metalli, Da- per esordienti e allievi sarà il 31esimo Gran
Volley Club Cesena che ha conquistato la
La squadra promozionale è composta da Ga- niele Di Gilio ed Elia Battistini con la supervi- premio Città di San Mauro Pascoli per il Lu-
vittoria, piegando 3-1 il Sassuolo e tornando
briel Buda, Michele Lodise e Pietro Miscera; sione di Christian Zamagni. Gli allievi sono 13; nedì di Pasqua, il 22 aprile.
in corsa per la promozione in serie B.
quella dei giovanissimi da Nicolò Brigliadori, 9 i riconfermati del secondo anno: Valentino Terzo Spada
22 Giovedì 14 febbraio 2019 Sport Csi Pagina a cura del Centro Sportivo Italiano
Comitato di Cesena

L’INTERVENTODELPRESIDENTENAZIONALE VITTORIO BOSIOAPROPOSITODELLA RIFORMASPORTIVA


I
l presidente nazionale del Csi, sul territorio”. “L’errore da
Vittorio Bosio (nella foto), è evitare - continua il presidente
ritornato a parlare della nazionale del Csi - è quello di
annunciata riforma sportiva da
parte dell’attuale Governo e ha
Senza campioni non c’è spirito di sacricifio ritenere che un allenatore di
settore giovanile sia meno
ribadito che senza lo sport di
base nel nostro Paese ci sarebbe
Senza le piccole società sportive, c’è un deserto sociale importante oppure che un
presidente di società sportiva,
solo un drammatico deserto che tiene insieme, lontano dai
sociale. permetta alle diverse visioni educativo, formativo, pericoli della droga, dell’alcool,
“Indubbiamente quello che della gestione sportiva generale aggregativo e agonistico, il Csi del bullismo e di altre
stiamo attraversando - ha di fare sintesi e di procedere, ritiene che ci sia bisogno di uno deviazioni, tanti giovani sia
sottolineato Vittorio Bosio - è un tutti compatti, nella sport che faccia sognare giovani meno decisivo nella crescita
momento critico, con la diversa valorizzazione di un mondo che e non più giovani, che ci sia della comunità. Sono due
interpretazione della proposta è fondamentale nella società bisogno di campioni”. “È quindi modalità diverse, ma correlate di
sportiva nazionale tra il Coni di italiana”. indispensabile per questo un servire la Nazione”, conclude
Giovanni Malagò e il Governo Il momento è di crisi, ha Coni all’altezza del proprio Bosio. “Senza campioni non c’è
italiano, che ha varato sottolineato Vittorio Bosio, compito - ha rimarcato a chiare emulazione, non c’è spirito di
sostanziali modifiche normative “perché siamo chiamati a lettere Vittorio Bosio - ma non sacrificio, non c’è gloria
alla struttura direttiva del dialogare su diverse idee avremo mai campioni se prima nazionale. Senza lo sport di
comitato Olimpico, su proposta dell’organizzazione sportiva per non avremo seminato e coltivato base, degli oratori, delle piccole
in particolare del sottosegretario decidere quale sia la migliore, il terreno dello sport che parte un compito entusiasmante, ma società sportive, delle
con delega allo Sport, onorevole ossia la più adatta e dal basso, lo sport a misura di difficile. Il Csi è consapevole che associazioni periferiche, non c’è
Giancarlo Giorgetti. possibilmente più efficace a far persona, proposto e gestito da un giovane diventa campione più niente. Solo un drammatico
A questo proposito il presidente crescere, attraverso la pratica miriadi di piccole società attraverso un processo selettivo deserto sociale”.
nazionale del Csi ha ribadito che sportiva e un corretto stile di sportive popolate da dirigenti che però non deve soffocare la L’auspicio del presidente
“non dobbiamo avere timore del vita, tutta la società. Nella eroici, ben coscienti di non avere personalità dell’atleta, ma nazionale del Csi è che chi sta
confronto schietto e delle convinzione che lo sport in Italia spesso nulla da guadagnare ma esaltarne le qualità, mettendo al lavorando per la
contrapposizioni, ma comunque abbia un impatto sociale molto da spendere, ai quali da suo servizio, che sia di sport riorganizzazione dello sport in
dobbiamo cercare di arrivare a fondamentale e un ruolo sempre lo Stato, in forma individuale o di squadra, le Italia abbia a cuore questi valori
un momento di dialogo che vastissimo dal punto di vista esplicita o implicita, ha affidato migliori competenze esistenti e nient’altro.

Ciclismo Tour Dalle vette al mare, il calendario


a commissione ciclismo del comitato cesenate del Csi, due ruote, alla scoperta di proficue

L coordinata dall’infaticabile Fabrizio Merli, dopo aver reso


pubblico nei giorni scorsi il calendario ciclistico su strada
relativo al Tour “Pedalando con gusto”, annuncia ora il calendario
di un altro circuito, sempre su strada, denominato “Dalle vette al
modalità di aggregazione sportiva e di
condivisione di belle esperienze.
Il circuito cicloturistico, organizzato da tre
società sportive iscritte al Csi in
mare”, con un sottotitolo davvero significativo: “In bici per unire”, collaborazione con altre due provenienti
a sottolineare la valenza sociale e comunitaria dello sport delle da altri enti (significativo esempio di
sinergia), tocca con cinque appuntamenti
località montane e marine.
Si parte con la “Mediofondo di
primavera”, a cura dell’Asd Grama, che si
disputerà domenica 17 marzo a
Trentasette società dei comitati di Cesena, Faenza, Forlì e Ravenna stanno animando quattro gironi Pisignano-Cannuzzo e si prosegue con il
“Trofeo Ristorante Ponte Giorgi”, che si
svolgerà domenica 30 giugno a Cesena,
indetta dal CC Racing Asd, in
collaborazione con l’Asd Conero Bike e
riferimento all’area ravennate e con la “Granfondo Città di Cesena”, che si
forlivese, in testa c’è la coppia disputerà a Cesena domenica 4 agosto,
composta dall’Aics Forlì e dai organizzata dall’Usd San Marco.
Cava69ers (sempre della stessa città), Il calendario prevede gli ultimi due
inseguiti a nove lunghezze dal Beer appuntamenti domenica 1 settembre il
Blessed San Benedetto, a dieci dal Fit “Saraghina Tour”, che si correrà a Viserba
Ziria Cervia e a undici dal Progetto di Rimini, a cura dell’Asd Viserba Bike
Romagna. Più lontani rispettivamente Team e domenica 6 ottobre la
gli Alumni Cusb, le Marghe, l’Electric “Mediofondo giallo-nera”, che si svolgerà
Eels Cervia e il Basket M Cervia. a Cesena, grazie all’organizzazione della
Nel girone “Sud”, in cui sono in lizza Pol. Sant’Andrea in Bagnolo.
nove compagini che difendono i Sarà stilata una graduatoria finale fra tutte
colori del forlivese e del cesenate, il le società che parteciperanno ad almeno
primo posto è appannaggio di una quattro delle cinque prove in programma,
squadra cesenate, la Livio Neri, che con non meno di cinque partecipanti.
distanzia di tre punti una coppia Il punteggio utilizzato per stilare la
formata dal Forlimpopoli e dalla classifica finale per società si basa sul
Pallacanestro Cesena. Più lontane numero degli iscritti (dieci punti per ogni

Pallacanestro, le classifiche risultano l’Us Signorini di Forlì, la


Pallacanestro San Piero, gli Angeli
Neri, il Forlì No Stop (entrambe
forlivesi), gli Ugly Birds e la Virtus
ciclista). La premiazione verrà effettuata il
giorno dell'ultima prova in calendario.

Nella foto: prima della partenza della

del campionato romagnolo Cesena.


Infine, per quanto concerne il girone
“Nord”, dove nove sono le società
Mediofondo di primavera (edizione 2018)

iscritte in rappresentanza dei territori


Scacchi ◗
È
in pieno svolgimento il dei territori imolesi e ravennati, al ravennati e ferraresi, I Warriors di
campionato dilettanti di comando troviamo il Mystere Lugo, Ravenna sono in vetta alla classifica e 18esimo campionato sociale
pallacanestro, giunto alla sua che precede di sei punti il San Rocco precedono di tre lunghezze il Delta
sesta edizione e indetto dai comitati Bakers 2001, di nove una coppia Comacchio e di dieci l’Alfonsine l circolo scacchistico “Paul Morphy” di Cesena,
Csi di Cesena, Faenza, Forlì e
Ravenna, che interessa l’intero
formata dal Massa 2010 e dal Big
Mama. Molto più distanti nell’ordine,
Boars. Più distanti il Cruseri, la Stella
Rossa di Casal Borsetti, il Fusignano,
Iorganizza
affiliato al comitato Csi della nostra città,
il campionato sociale, giunto alla sua
territorio romagnolo. appaiate, il Grifo Imola Bonetti, lo il Russi, il Sirio e l’Hacker, entrambe 18esima edizione. La competizione, riservata ai
Quattro sono i gironi previsti con gare Slam Drunk, il Ddt e il Barbiano, ravennati. soci non classificati-categoria Terza Nazionale del
di andata e ritorno, cui hanno aderito mentre chiudono agli ultimi due posti circolo stesso, tesserati per l’anno 2019, si svolge
complessivamente 37 società. il Brisighella 3 Colli e il Modigliana. Nella foto, la società Livio Neri di Ce- nelle serate del martedì e del venerdì, a partire
Nel girone “Ovest”, dove sono presenti Quanto al girone “Est”, che registra sena in testa al girone “Sud” del cam- dalle 21, presso la sede del circolo in via C. Lugaresi
dieci formazioni in rappresentanza l’adesione di nove squadre in pionato romagnolo di pallacanestro. 202 a Cesena e contempla otto turni complessivi (il
numero minimo di iscritti è 10 e il massimo 30).
Pagina aperta Giovedì 14 febbraio 2019 23

✎ Il direttore risponde  L’Occhio indiscreto


Il Popolo della famiglia richiama i cattolici all’unità
In ogni caso ci si può confrontare e si può dialogare

Centuriazione
romana, per
non perdere la
memoria. Cu-
riosa e interes-
sante novità,
nella campa-
gna tra Gatto-
lino, Ponte
Pietra e Mace-
rone, accanto
ai nomi delle
vie, a Cesena.

“Caro don Gino, sei stato con noi nelle gioie e nei dolori”
La comunità di Ponte Abbadesse saluta don Amadori
Ciao don Gino, per tanti anni ci hai trasmesso con le tue parole gli insegnamenti del Vangelo
per portarci ancor più alla fede nel Signore Gesù. Quante omelie abbiamo ascoltato e quante
sono arrivate nel profondo del nostro cuore. Oggi noi tutti ci stringiamo attorno alla tua fa-
miglia che con affetto e dedizione ti ha custodito con cura durante la tua vita fino al suo
compimento.
Caro don, hai costruito dal nulla insieme alla nostra comunità, mattone dopo mattone,
pezzo dopo pezzo, questa chiesa, punto di riferimento e nostro luogo di raduno. L’hai impre-
ziosita nel tempo con affreschi, dipinti e sculture che parlano del Signore. Contemporanea-
mente hai formato una comunità di persone che ascoltando il loro sacerdote hanno cercato
di imparare maggiormente ad amare il prossimo, a seguire la via che Gesù ha indicato. Oggi
siamo qui, con umili parole per dirti semplicemente “grazie” per tutti gli anni di sacerdozio
che ci hai donato, per le vigilie di Natale nelle quali ti emozionavi dall’altare ascoltando le
canzoni che i tuoi ragazzi avevano preparato. Tu ci incoraggiavi, ci ricordavi che sant’Ago-
stino diceva: “Chi canta bene prega due volte”. Non sappiamo se abbiamo sempre cantato
bene, probabilmente no, ma siamo certi di averci messo il cuore. Che tenero ricordo, tutte le
cioccolate calde che hai offerto ai bambini delle prime comunioni nelle sale parrocchiali:
rendevano questa festa ancora più dolce, familiare, speciale.
Un’altra cosa bella è aver mantenuto viva la tradizione di sant’Antonio Abate nei nostri
cuori. Rammentiamo con piacere i pellegrinaggi, i viaggi, le gite che con tanta passione hai
organizzato per farci passare momenti spensierati e felici e per tutti i matrimoni e i battesimi
che hai celebrato e le parole di speranza nella Resurrezione ogni volta che un nostro caro ci
lasciava. Sei stato con noi nelle gioie e nei dolori. Sentiamo già la tua mancanza, pur sa-
pendo dalle ragioni della nostra fede che non è un addio. Lunedì scorso, quando il suono di
campane della parrocchia annunciavano che Dio ti aveva chiamato a sé, ci siamo commossi
guardando il cielo grigio e piovoso che si apriva improvvisamente sopra la nostra chiesa la-
sciando filtrare in uno squarcio i raggi del sole. Quando accadevano cose simili dicevi: “Ecco,
è lo Spirito Santo che soffia sulle nuvole e ci avvolge con la sua luce”. Don Gino, in quella luce
noi ti ricorderemo sempre.
Ti siamo grati per aver seminato nei tuoi giorni la Parola di Dio e per aver amato noi, la tua
Il 50esimo anniversario di Nives e Umberto Gaggi comunità, ove sono presenti cristiani, pronti a crescere, vivere, condividere e sostenere la tua
parrocchia e don Fabrizio, che continuerà a condurla con altrettanto amore e dedizione. So-
Nives e Umberto Gaggi hanno festeggiato il 50esimo anniversario del loro matrimonio stienici dal cielo con la tua preghiera affinché possiamo procedere con passo sicuro.
presso l’Abbazia del Monte alla presenza dei figli Matteo e Francesco, delle nuore Raffaella e Grazie don, ti salutiamo tutti e di vero cuore ti diciamo Arrivederci.
Lucia e dei nipoti Edoardo, Ettore, Delia, Marta ed Elia e di tanti amici. Dopo la Messa, offi- La Comunità di San Giovanni Bono in Ponte Abbadesse (Cesena)
ciata dal priore dom Gabriele Dall’Ara, i convitati si sono trasferiti nelle antiche cantine del
monastero di Cesena ove erano ad attenderli anche i collaboratori delle varie fasi della loro
vita. Oltre ai monaci del Monte, vi erano gli Amici del Monte rappresentati dal presidente Siamo pronti in caso di un severo evento sismico?
Luciano Almerigi e dal consigliere Gildo Bocchini e consorti, e i compagni di una vita : gli ex Caro direttore,
scout e gli amici della il terremoto di alcune settimane fa a Cesena impone di chiederci se, nel caso di evento si-
NIVES E UMBERTO GAGGI INSIEME AI FIGLI MATTEO E FRAN- montagna Rino Na- smico più severo, siamo pronti ad affrontarne le conseguenze. Premesso che è auspicabile
CESCO E LE RISPETTIVE FAMIGLIE, NELLA SACRESTIA DEL- vacchia, Giorgio Bo- che questo “mostro” non si verifichi mai, serve interrogarsi se il patrimonio edilizio, pub-
L’ABBAZIA DEL MONTE (DOMENICA 3 FEBBRAIO) schi, Renzo Guiducci, blico e privato, anche della nostra città, sia eventualmente in grado di reggere. A ogni
Roberto Soldati e Mi- evento sismico, in Italia, che è “ballerina”, si lesionano e crollano molti edifici, con un pe-
chele Chiesa con ri- sante costo in termini di vite umane, ed economico. Si tratta di mettere in sicurezza gran
spettive consorti, Olga parte del patrimonio immobiliare. L’Italia, con oltre 2000 miliardi di debito pubblico, ha
Bandini in rappresen- pensato di presentare il conto dei rinforzi ai cittadini, indistintamente, che, con le loro ri-
tanza di Italia Nostra sorse, migliorano o adeguano i loro fabbricati. Lo Stato partecipa con una consistente esen-
del territorio del Rubi- zione fiscale decennale (Sismabonus), che non è decollato ed è stato praticamente un
cone, il medico di fi- fallimento politico. Buona parte della popolazione nazionale vive in condizioni di difficoltà
ducia Giuseppe Rossi economiche e/o con pensioni o redditi inferiori ai 500 euro mensili! Cosa conta per loro
nonché le collabora- l’esenzione fiscale? Il Sismabonus è un provvedimento per soli ricchi che possono adeguare
trici di casa con loro le loro case? Occorrerebbe invertire l’ordine delle cose. Lo Stato, o chi per lui, potrebbe anti-
da oltre 25 anni Anna cipare i costi per la messa in sicurezza, e i cittadini restituiscono la loro parte a rate allo
e Mirella. Stato. Non è possibile? Allora teniamoci questo spesso inadeguato patrimonio edilizio,
Avendo gestito per molto vulnerabile a sismi medio-grandi, e piangiamo altri morti…
oltre 50 anni il negozio Marco Guiduzzi
di abbigliamento in-
timo e per bambini
“Amica” in via Strinati, Piero Zoffoli, i piedi sulla terra e lo sguardo al cielo
erano presenti le commesse storiche Adriana, Mina e Lucia, i coniugi Dalmazio e Carla
Righi e il direttore della Confcommercio di allora Franco Pieri con la moglie Luisa. Gaggi,
Il ricordo dell’Azione Cattolica diocesana
fra l’altro, è stato presidente per diversi anni dei negozi del “Cesena Centro Storico”; in quel
Caro Piero, oggi ti abbiamo accompagnato nel tuo ultimo pelle-
ruolo, ha dato un grande impulso al cambiamento della mentalità mercantile del tempo.
grinaggio per le amate strade di Bagnarola e in quella Chiesa
Non potevano mancare le collaboratrici della Caritas, Carla, Floriana e Giovanna, e del Cen-
che hai frequentato con grande amore di figlio. Il nostro ri-
tro volontari della sofferenza con la presidente Liviana Siroli e dell’Unitalsi, col presidente
cordo di te è quello di un amico, di un fratello, di un padre spi-
Altenio Benedetti e la segretaria Giovanna Baiardi. Gaggi è stato, ed è ancora da oltre cin-
rituale, perché tu ce lo hai sempre dimostrato con la tua fede
quanta anni, un volontario dell’associazione che ha segnato profondamente la sua vita e
genuina e inquieta che sempre sapeva porsi degli interrogativi
quella della sua famiglia.
dentro e fuori di se'. Grazie caro Piero, perché in tutta la tua
Il commiato non poteva che essere un impegno di solidarietà verso i più deboli: invece dei SI SONO SVOLTI LU-
vita, hai saputo incarnare quella "Passione Cattolica" che il
tradizionali regali sono stati raccolti fondi a sostegno dei giovani e ammalati in difficoltà NEDÌ 11 FEBBRAIO,
Santo Padre ha rilanciato, ad aprile 2017 in Piazza S. Pietro, a
che desiderano partecipare ai pellegrinaggi a Lourdes e ai santuari mariani. La moglie A BAGNAROLA, I FU-
tutta l'Azione Cattolica. NERALI DI PIERO
Nives, che collabora con i monaci nell’erboristeria del Monastero, ha infine distribuito un
Ciao Piero, cittadino e cristiano, i piedi saldi sulla terra e lo ZOFFOLI,STORICA
libro di testimonianze, curato dal marito, dal titolo “Un Cammino di Solidarietà” sugli ot-
sguardo al cielo, limpido esempio per tutti noi e per tutti i no- ‘COLONNA’ DEL-
tant’anni della sottosezione cesenate dell’associazione Unitalsi. L’AZIONE CATTOLICA
stri giovani.
Franco Pieri