Sei sulla pagina 1di 24

Poste Italiane spa Giovedì

Sped. abb. postale 7 febbraio 2019


DL 353/2003 anno LII (52° nuova serie)
(conv. in L. numero 5
27/02/2004 n. 46) euro 1,30
art. 1, comma 1
cn/fc/giornale locale
Redazione:
via don Minzoni, 47
47521 Cesena
tel. 0547 1938590
fax 0547 328812 5
Diocesi 7 Libri 7 Diocesi 8 Chiesa 16
Il testamento Alla scoperta L’incontro Papa negli Emirati
di don Giancarlo dei misteri del vescovo “La fratellanza
Bertozzi di Lourdes con i giornalisti è il segreto”

R invenuto nell’archivio di
Ranchio, il documento è
stato redatto dal prete san-
M ercoledì 13 febbraio alla
Malatestiana il giornali-
sta Filippo Anastasi presen-
N ella festa di San France-
sco di Sales monsignor
Regattieri si è soffermato
Fsolarancesco, il primo Pon-
tefice che visita la peni-
arabica, ha abbraccia-
to quando era appena tren- terà il libro che indaga la for- sull’immigrazione esortan- to il grande imam di al-
tenne nel 1959 za dei miracoli do all’accoglienza Azhar

Editoriale
Nessuna giustificazione “Festival della salute digitale”, incontri e confronti per invitare a riflettere
di Francesco Zanotti

B
ellissimo. È il commento che mi è uscito
al termine della lettura del documento
sulla Fratellanza umana per la pace
mondiale e la convivenza comune sottoscritto
lunedì scorso da papa Francesco e dal grande
imam di Al-Azar Ahmad Al-Tayyeb. È un testo
da leggere d’un fiato, prima di giudicarlo e
liquidarlo. Un esercizio facile da compiere cui
invito tutti i lettori. Merita. Fidatevi.
A suon
di click
I due leader religiosi prendono in
considerazione tutti i mali del mondo e
tentano una strada per contrastarli e proporre
una nuova via, fatta di fratellanza, dialogo,
incontro, amicizia, conoscenza reciproca,
tolleranza. Nella reciproca libertà.
Opponendosi con tutte le forze alle
discriminazioni, alle guerre, alle violenze, a
chi sfrutta le religioni per interessi di parte e si
affida al fanatismo cieco per raggiungere i
propri scopi e sconfiggere l’avversario.
Unirsi e lavorare assieme, un’affermazione,
messa nero su bianco, che ha dell’incredibile
e che fino a poco tempo fa sarebbe stata
impensabile e ora è una realtà con la quale
confrontarsi. Un impegno a diffondere,
promuovere e difendere in ogni luogo e in
ogni sede istituzionale questi valori comuni
che costituiscono il nocciolo duro e buono su
cui costruire le nostre società.
Quali sono, allora, questi valori a cui ispirarsi?
La pace, la giustizia, il bene, la bellezza, la
fratellanza umana e la convivenza comune:
tutti questi assieme costituiscono “un’ancora
di salvezza per tutti”, da diffondere ovunque.
Sì, perché la coscienza umana al momento è
troppo anestetizzata e il predominio
dell’individualismo e delle filosofie
materialistiche “dividono l’uomo e mettono i
valori mondani e materiali al posto dei
principi supremi e trascendenti”.
In un clima “di generale frustrazione, di
solitudine e di disperazione”, molti cadono
“nel vortice dell’estremismo ateo e agnostico,
oppure nell’integralismo religioso,
nell’estremismo e nel fondamentalismo FOTO AFP/SIR
cieco” che portano a vivere, quasi senza
rendersene conto, una “terza guerra mondiale
a pezzi”. Basta guerre e stop allo spargimento Parlare di salute digitale, fino a qualche tempo fa, pareva argomento
di sangue perché le religioni non sollecitano Territorio 9-13 Cesena 11
mai sentimenti di odio né invitano alla da marziani. E invece… si è trasformato in una necessità. Anzi. Ora ad-
violenza. dirittura si celebra un Festival, alla seconda edizione, organizzato dal- Amministrative Cav, sei incontri
Attenzione a un’equa distribuzione delle Fermento per formarsi
risorse naturali, delle quali oggi beneficia solo l’associazione Psichedigitale, con il supporto, tra gli altri, anche del
una minoranza. Attenzione alla famiglia: nostro giornale. Un’occasione per parlare con i ragazzi e per riflettere per le candidature alla vita
attaccarla “rappresenta uno dei mali più sui risvolti derivanti dall’uso, spesso eccessivo, delle nuove tecnologie
pericolosi della nostra epoca”. Al risveglio del
senso religioso per fronteggiare tendenze e sui fenomeni derivanti dall’esposizione eccessiva sui social, nuovi
egoistiche e il radicalismo. E poi la vita, per territori in cui non è sempre facile addentrarsi. Ne ha parlato di recente Rubicone 13 Solidarietà 18
custodirla, “un dono che nessuno ha il diritto
di togliere, minacciare o manipolare. Anzi, anche papa Francesco, accennando agli eremiti sociali, giovani che ri- Mutuo Soccorso Tutto pronto
tutti devono preservarla “dal suo inizio fino schiano di estraniarsi del tutto dalla società. L’esperienza per la Giornata
alla morte naturale”. Primo Piano alle pagg. 4 e 5 di Badia del farmaco
continua a pag. 3 ➧ ➧
Opinioni Giovedì 7 febbraio 2019 3

GIOVANI Non smettere mai di fare sport


P are che l’adolescenza sia una grande prova anche sul versante dello sport.
Accade spesso che il percorso di anni, spesso sfociato nell’agonismo, si
arresti fra i quattordici e i diciassette anni di età.
Il Coni riferisce che il punto di massima pratica sportiva si registra tra gli 11 e i 14
e l’attività agonistica diventa più che
altro fattore di stress, ansia e
frustrazione.
A contribuire al fenomeno del drop-out,
anni. Subito dopo inizia il calo: in particolare tra gli adolescenti la pratica parzialmente, torna pure il risvolto
sportiva subisce un decremento di oltre il 10 per cento. negativo dell’eccessiva esposizione alla
Le motivazioni del drop-out sono molteplici. Da un lato il crescente impegno sul Rete. In adolescenza aumenta in
fronte dello studio può diventare inconciliabile con i ritmi sostenuti dello sport e maniera esponenziale il tempo
dall’altro, a questa età, può venire meno la motivazione che spinge alla pratica trascorso online, portano i giovani a
sportiva. La motivazione può essere minata da ragioni esistenziali, legate alla “divanizzarsi”. E qui ritorna azzeccata
crescita. La crisi personale che emerge nell’adolescenza e il forte richiamo verso l’immagine usata da Michele Serra nel
la socialità e i coetanei confliggono con i tempi dello sport. suo libro dedicato ai teenager, intitolato
In un certo senso, i ragazzi abbandonano lo sport quando mutano i loro bisogni “Gli sdraiati”.
Fermo restando che l’esperienza sociale
e l’intensificazione delle relazioni fra i
pari sono una svolta fondamentale nella
I ragazzi abbandonano lo sport quando mutano crescita dei futuri adulti, è importante
i loro bisogni e l’attività agonistica diventa non gettare alle ortiche il percorso di
anni e rammentare il ruolo positivo
ALCUNI RAGAZZI GIOCANO A CALCIO (FOTO PIXABAY) più che altro fattore di stress, ansia, frustrazione dell’attività sportiva per il completo e
armonico sviluppo dell’individuo.
Come fare per prevenire il drop-out
nello sport in adolescenza?
Intanto occorre, e questo anche prima
dell’adolescenza, saper distinguere fra le
motivazioni del giovane e quelle dei
Nota politica Editoriale propri genitori. Spesso gli sport sono
“imposti” e non realmente scelti dai
Nessuna giustificazione ragazzi. Bisognerebbe inculcare una
L’importanza di Francesco Zanotti (continua da pag. 1)
visione dello sport intesa come
realizzazione dell’individuo, al di là del
dell’informazione risultato. Meno competizione e più
formazione in una cultura sportiva più
ifficile dar torto all’Eurispes quando - descrivendo

D
Quindi no a genocidi, atti terroristici, spostamenti forzati, attenta all’essere umano e alle sue
l’Italia come il Paese del “Ni” - afferma che “sul traffico di organi umani, aborto e eutanasia. fragilità.
piano istituzionale, mai, nella storia recente, si Infine una vera e propria dichiarazione di intenti, per difendere Anche le eccessive aspettative non
erano potute osservare una tale ‘capacità di indecisione’, e diffondere, tra le diverse enunciazioni, “la giustizia basata aiutano nello sport. E qui il ruolo
una così grande confusione di ruoli e di responsabilità, sulla misericordia, il dialogo tra credenti, la protezione dei dell’allenatore diventa fondamentale. Il
una così netta scissione tra dichiarazioni, annunci e fatti”. luoghi di culto, il concetto di cittadinanza” e di piena percorso da fare nello sport è su se stessi
Forse si può essere un po’ meno assoluti sul pregresso, se cittadinanza che rinuncia “all’uso discriminatorio del termine e non deve essere parametrato sugli
è vero che da decenni circola la fulminante battuta minoranze che porta con sé i semi del sentirsi isolati e altri. I piccoli successi possono essere
(attribuita a Ennio Flaiano, ma in realtà di Mino Maccari) dell’inferiorità”. fondamentali, se opportunamente
sugli italiani “indecisi a tutto”. Ma l’Eurispes si riferisce in Un paragrafo del documento è dedicato al ruolo della donna, valorizzati. Lo sport non deve mai
particolare alla politica nazionale e il quotidiano dal diritto all’istruzione, al lavoro all’esercizio dei diritti politici, smettere di essere soprattutto
spettacolo a cui si assiste è oggettivamente di una proteggendola dallo sfruttamento sessuale e dal trattarla come “educazione” e cristallizzarsi
confusione estrema. “Le scelte non sono mai chiare”, sono merce o mezzo di piacere o di guadagno economico. Poi ancora negativamente nella “vittoria a tutti i
soggette a continui “cambiamenti e capovolgimenti”, per i bambini e gli anziani, i deboli, i disabili, gli oppressi. Non costi”.
citare ancora il 31° Rapporto Italia dell’istituto di ricerca. manca nessuno, in questo invito alla riconciliazione e alla Negli sport di gruppo, inoltre,
Il livello di questa confusione è tale che alcuni analisti fratellanza rivolto a tutti, credenti e non credenti, a tutte le fondamentale è la cura delle relazioni
hanno cominciato a ipotizzare che essa non sia l’effetto persone di buona volontà. interpersonali, tese alla condivisione
collaterale dell’inesperienza (e anche dell’incompetenza) Una chiamata pressante rivolta anche noi, presi uno a uno, per emotiva e degli obiettivi.
di una buona parte della nuova classe dirigente, ma il quanto ciascuno può realizzare. Rimane certo che nessuno può Mai dimenticare, poi, che l’acquisizione
frutto di una precisa strategia. Le due spiegazioni, a ben chiamarsi fuori. L’appello è nominale. Niente giustificazioni. della fiducia in se stessi è la vera chiave
vedere, non si escludono reciprocamente. È la stessa della motivazione.
cronaca politica a mostrarci come l’improvvisazione Altro aspetto fondamentale è la
conviva con il perseguimento ostinato e sistematico di valorizzazione della sconfitta, da leggere
alcuni obiettivi a fini di consenso (la gestione dei migranti mai interrotta. Adesso si riparte con due elezioni regionali e già tutti come momento di crescita e di
è il caso più eclatante) che nel caos complessivo finiscono gli sguardi sono puntati sul voto europeo di maggio. Inutile sperare in confronto con i propri limiti. Essa non
per imporsi nell’agenda delle preoccupazioni collettive. una fase di decantazione, anche perché non c’è alcun interesse a dare deve essere stigmatizzata e denigrata.
Su entrambi i versanti, tuttavia, l’approccio di fondo è lo all’opinione pubblica la possibilità di riflettere, di valutare in modo Lo sport deve spronare a dare sempre il
stesso. È ancora l’Eurispes a sottolineare come le grandi non emotivo. meglio di sé e in questo l’avversario è
questioni che attraversano la vita del Paese siano Ma se “dall’alto” questo interesse non c’è, anzi, è “dal basso” che i una risorsa, non un nemico. È un alter
affrontate la superficialità dettata dai tempi della cittadini devono attivarsi per riconquistare la possibilità di un ego in un confronto in cui l’obiettivo
comunicazione. “Ogni argomento, anche se di grande confronto razionale, serio, realmente libero e pluralistico. In questa autentico è la scoperta di se stessi e del
rilevanza, viene affidato ad uno spot, a uno slogan, a un prospettiva è fondamentale il ruolo dell’informazione. Non è un caso proprio valore, anche nella caduta.
tweet” e “il dibattito pubblico risulta immiserito a causa che proprio l’editoria indipendente, quella legata ai territori e alle Quando le cose funzionano, i giovani
del declino della cultura dell’ascolto, del rispetto dell’altro esperienze sociali, sia stata così duramente penalizzata nelle scelte non abbandonano, ma crescono in
da sé e dalla mancanza di un’idea di comunità e di un economiche del governo. Sostenerla è una scelta di libertà e armonia giovandosi di tutte le
senso stesso dello Stato”. responsabilità che ciascuno può compiere con il gusto esperienze che la vita offre loro.
Tra meno di un mese sarà trascorso un anno dalle elezioni dell’autonomia. Silvia Rossetti
politiche ed è come se la campagna elettorale non si fosse Stefano De Martis
4 Giovedì 7 febbraio 2019 Primo piano

Umanità
LA PLATEA E I RELATORI
(FOTOGRAFIA DI PIPPOFOTO)

aumentata
Solidarietà
è il futuro
Tra i relatori Ernesto Diaco, direttore
dell’Ufficio nazionale per l’educazione, la
scuola e l’università della Cei e Elvis Mazzoni,
professore associato di Psicologia
dell’università di Bologna

✎ Il Papa e la Rete
S
i è parlato di “Umanità aumentata” con l’umanità “aumentata” ha
UN MOMENTO DELL’INCONTRO
una riflessione su temi di attualità, quali (FOTOGRAFIA DI PIPPOFOTO)
bisogno dell’analogico:
robotica e intelligenza artificiale, lunedì “la torta della nonna, una
4 febbraio in Biblioteca Malatestiana a carezza, il suono di un
Cesena, nella conferenza d’apertura della pianoforte. La nostra vita Anche papa Francesco si è occupato di
seconda edizione del Festival della Salute è ricca di esperienze che Rete. Lo ha fatto il 24 gennaio scorso
digitale. Una settimana di eventi dedicata al non possono essere con il messaggio per la 53esima Gior-
ruolo delle tecnologie digitali nel favorire il tradotte in linguaggio nata mondiale delle comunicazioni so-
benessere o il malessere delle persone, digitale senza perdere ciali. “Dalle communities alla comuni-
organizzata da “Psichedigitale”, associazione una parte della loro tà umana” il titolo assegnato alle paro-
cesenate di psicologi che studiano l’interazione bellezza. Non significa le del Pontefice che fra l’altro ha messo
fra le tecnologie digitali e lo sviluppo cadere nella malinconia in guardia dall’isolamento che internet
dell’individuo dall’infanzia all’età adulta. del “ritorno al passato”, può produrre. “La rete - si legge nel te-
Di “Umanità aumentata” ha parlato Ernesto ma conservare la sto diffuso in occasione del patrono dei
Diaco, direttore dell’Ufficio nazionale per sensibilità per il tocco umano delle giornalisti, san Francesco di Sales - è
l’educazione, la scuola e l’università della Cei, Lunedì 4 febbraio in esperienze”. un’occasione per promuovere l’incontro
chiedendosi se l’uomo digitale è realmente un Su questi temi è intervenuto anche Elvis con gli altri, ma può anche potenziare
“uomo aumentato”. I segnali sono contrastanti e Biblioteca Malatestiana Mazzoni, professore associato di Psicologia il nostro autoisolamento, come una ra-
la stessa idea di umano, legata a quella di a Cesena, si è tenuta dell’università di Bologna. “Quando si parla di gnatela capace di intrappolare. Sono i
destino condiviso, è in crisi. Di fronte tecnologie si parla di uomini - ha detto -. Il ragazzi ad essere più esposti all’illusio-
all’approccio con le tecnologie digitali, che non la conferenza d’apertura robot ci permette capacità straordinarie, un ne che il social web possa appagarli to-
hanno limiti e sono sempre in aggiornamento, della seconda edizione tempo impensabili. Tecnologia e umano talmente sul piano relazionale, fino al
“l’uomo - ha detto Diaco - sperimenta i propri devono camminare insieme per riuscire a fenomeno pericoloso dei giovani “ere-
limiti. Vive un complesso di inferiorità con i del Festival della Salute operare in maniera migliore. Spesso però miti sociali” che rischiano di estraniar-
robot in termini di efficienza”. “Siamo di fronte - digitale. È in corso utilizziamo gli strumenti in modi che si completamente dalla società. Questa
ha aggiunto - a un’umanità nuova che ha nel travalicano il fine delle nostre attività”. Da qui dinamica drammatica manifesta un
digitale la sua protesi”. La scienza e la tecnica una settimana una riflessione sui cosiddetti “nativi digitali”. grave strappo nel tessuto relazionale
stanno raggiungendo risultati un tempo di eventi dedicata Per Mazzoni “manca nei ragazzi la della società, una lacerazione che non
impensabili in campi quali la robotica e la consapevolezza degli effetti dell’utilizzo degli possiamo ignorare”.
genetica. Quello che rende umani gli uomini al ruolo strumenti che si hanno a disposizione” e E poi si è chiesto: “Come ritrovare, dun-
rimane la possibilità di sbagliare”. Detta in altri delle tecnologie digitali, siamo di fronte a una “precocizzazione que, la vera identità comunitaria nella
termini, i robot non sono liberi, non prendono dell’uso dello smartphone”. Paradossalmente consapevolezza della responsabilità
decisioni etiche. “Di “Robo-etica” - ha fatto organizzata sono i “non nativi”, vale a dire gli adulti, a che abbiamo gli uni verso gli altri an-
sapere Diaco - si parlerà in Vaticano il 25 e il 26 da “Psichedigitale”, dover educare le nuove generazioni a un che nella rete online?”. L’essere membra
febbraio prossimi in un workshop organizzato in utilizzo salutare delle nuove tecnologie. gli uni degli altri è la ricetta del succes-
occasione dei 25 anni della Pontificia Accademia associazione cesenate Robotica e intelligenza artificiale aprono sore di Pietro. E poi ancora guardarsi
per la vita”. di psicologi che nuovi scenari e sfide. “Ci sono società nel negli occhi… aprendo la strada al dia-
“L’umanità aumentata di cui abbiamo bisogno - mondo - ha ricordato Mazzoni - che iniziano logo, all’incontro, al sorriso, alla carez-
ha tirato le somme Diaco, citando la rivista studiano l’interazione a utilizzare sistemi di controllo sociale basato za… “Questa è la Rete che vogliamo.
specializzata “Wired”, che ha dedicato l’ultimo fra le nuove tecnologie sui social network”. Le tecnologie rischiano di Una Rete non fatta per intrappolare,
numero alle “cento parole del futuro” - è la invadere le nostre esistenze. Il futuro, ma per liberare, per custodire una co-
solidarietà. Non se ne ha mai abbastanza. e lo sviluppo comunque, resta nelle nostre mani. A partire munione di persone libere”. Suggeri-
Solidarietà è la parola del futuro, muro è la dell’individuo da oggi. menti che sono un programma di vita,
parola del passato”. Accanto alla solidarietà, Matteo Venturi da realizzare per tutti, da subito.

DIOCESI DI CESENA-SARSINA
campagna
Sito internet www.corrierecesenate.it
foto mema studio Siamo presenti anche su Facebook e su Twitter
bonamenti 2019 cesenatico con lʼaccount @ccesenate
ab
Per info: redazione Corriere Cesenate,
via don Minzoni, 47 - Cesena
tel. 0547 1938590
Settimanale d’informazione fondato nel 1911 redazione@corrierecesenate.it

in omaggio agli abbonati lʼedizione digitale per pc, tablet e smartphone


Per leggere il giornale già dalle 12 del mercoledì
Un nuovo Territorio, Chiesa, opinioni, sport, cultura, solidarietà, attualità
anno Ogni giovedì in edicola. Ogni settimana a casa tua
COME ABBONARSI
da vivere ● Utilizzando il bollettino di C.C.P. n. 14191472,
intestato a Corriere Cesenate, via don Minzoni 47, Cesena
QUOTE ABBONAMENTO
● Ordinario: 48 euro

insieme ● Presso la redazione del Corriere Cesenate, in via don Minzoni 47, Cesena
● Alla libreria cattolica “San Giovanni”, corso Sozzi 39, Cesena
● Con bonifico bancario. Beneficiario: Associazione Diocesana Corriere Cesenate.
● Sostenitore: 70 euro
● Amico: 100 euro
Banca: Credito Cooperativo Romagnolo - Bcc di Cesena e Gatteo, sede di Cesena ● Estero: 100 euro
Iban: IT 51 S 07070 23900 000000855057
Primo piano Giovedì 7 febbraio 2019 5

CBaccellierato
aro direttore, sono un insegnante
in pensione. Per la festa del
del 2013, scrissi una
la festa dedicata a voi studenti
che vi siete impegnati
assiduamente
Lettera ai nativi digitali
è morto, o è da scartare!
E là, ipnotizzati
e inconsciamente perfino asfissiati
poesia. Mi pare che il testo sia per conseguire la maturità di Antonio Gasperini dalla magìa dei siti informatici,
ancora attuale e, visto il Festival con grande dignità. muore anche il confronto
della salute digitale in corso a per scoprire conoscenze immediate dell’orgia digitale che travolge dei vostri sensi
Cesena, gliela allego. Cordialità. Dignità che domani su schermi di elettronici strumenti Molto pericoloso e annega la voce intima dell’anima che hanno smesso l’amorevole cura
Antonio Gasperini, Montiano mostrerete - con gesti quotidiani - più comodi e potenti. è quel cliccare facile e gioioso nel mare infinito dei messaggini dell’umana natura.
anche nella società che vi attende che vi trascina oltre la realtà sui bei telefonini.
"O voi ch’avete li intelletti sani, da protagonisti leali e pronti dell’amore concreto e genuino No: io non nego l’accesso
mirate la dottrina che s’asconde a combattere qualunque contagio Voi figli digitali, necessario negli umani rapporti In quel viaggio astratto, alle ultime conquiste del progresso,
sotto il velame de li versi strani". di pernicioso plagio. che attraversate i confini spaziali spesso vuoti o distorti. con il dito sul tasto del contatto, ma spontaneo mi torna il consiglio
(Dante, Inferno IXm vv. 61/63) con lievi click andando alla ricerca aumenta la moderna solitudine di accogliere la scienza con
Voi ragazzi moderni di nuove amicizie e nuovi piaceri, È bene aprire gli occhi che vi accerchia prudenza
Luglio è ormai passato oggi avete chiuso penne e quaderni mantenete sempre la vostra mente di fronte ai nuovi e vi isola dentro casa lasciando anche uno spazio
e qui si celebra il Baccellierato nel cassetto dei ricordi scolastici attiva e indipendente. e allettanti balocchi dove il sano dialogo familiare all’attenzione della meditazione.

A colloquio con lo psicoterapeuta Francesco Rasponi su un tema di stretta attualità

U Gli Hikikomori,
no degli argomenti di stretta rinuncia al competere con le sfide della
attualità affrontati al Festival vita quotidiana.
della Salute digitale in corso a Come riconoscere i primi segnali e come
Cesena è quello relativo agli intervenire? Rasponi spiega che
Hikikomori, dal giapponese hiku “tirare” “l’elemento che deve accendere la
e komoru “ritirarsi”, persone auto-
recluse in casa, sempre connesse a
Internet, note in Italia come “ritirati
sociali”.
Secondo le stime dell’istituto Minotauro
connessi e ritirati lampadina è l’assenza da scuola, primo
ambiente in cui si esprime
l’inadeguatezza rispetto agli altri,
percepiti come migliori, e l’incapacità a
sostenere i ritmi della società moderna”.
di Milano, nel nostro Paese il fenomeno Lo stare a casa da scuola con assenze
interessa dai 60mila ai 100mila giovani strategiche o immotivate deve essere il
fra i 14 e i 30 anni. Ne abbiamo parlato primo campanello d’allarme. Ne deriva
con Francesco Rasponi, psicoterapeuta la necessità di intervenire il prima
del Centro d’ascolto Psichedigitale. possibile. “Se il ritiro si struttura - spiega
“Si tratta di una sindrome nuova che Rasponi - è molto difficile ritornare alle
merita attenzione - spiega Rasponi -. Va abitudini di prima. In questi casi - la non
distinta dalla dipendenza da Internet e scontata osservazione dello
va affrontata, affidandosi a esperti, il psicoterapeuta - Internet può essere un
prima possibile”. L’esperto ne descrive la compromesso per gestire il problema e
genesi: “Si manifesta in ragazzi che, tenere in vita il proprio sè, una risorsa
conducendo una vita normale, a un che non deve essere tolta al “ritirato”, se
FOTO ARCHIVIO SIR
certo punto decidono di chiudersi in si vuole scongiurare il peggio”.
casa, interrompendo la costruzione del Per Rasponi “le guerre sante dei genitori
loro futuro. Le caratteristiche principali contro la tecnologie sono inutili. È
sono la fobia scolare e il ritiro scolastico, perdenti, non all’altezza dei modelli necessario rivolgersi a chi ha le
a favore di una vita casalinga, proposti (belli, prestanti, bravi a scuola e competenze. Il “ritirato” deve accedere
concentrata nella propria stanza e con Secondo le stime nello sport). L’umiliazione percepita li alle cure. Non sempre i genitori ne sono
super investimenti nell’utilizzo delle spinge a chiudersi in casa”. Una consapevoli. In caso di forme estreme di
tecnologie”. dell’istituto Minotauro di Milano “patologia dei nostri tempi”, secondo eremitaggio, possono essere valutati
Rasponi tiene a precisare la differenza Rasponi che “si può leggere alla luce interventi domiciliari o via internet”.
del fenomeno degli Hikikomori da nel nostro Paese il fenomeno delle esigenze di una società che ti vuole Diversi casi di “ritiro sociale” sono
quello della dipendenza digitale. “Le competitivo, efficiente” e che, non a seguiti dal Centro d’ascolto
motivazioni sono diverse - spiega dei “ritirati sociali” interessa caso, è stata codificata in Giappone, Psichedigitale. Rasponi si dice sicuro
Rasponi -. Parliamo di ragazzi fragili e dove “la famiglia è costantemente sotto che, “se accompagnati da figure esperte,
ipersensibili al giudizio che non dai 60mila ai 100mila giovani pressione per mantenere il proprio i “ritirati” possono tornare a una vita
riescono a sostenere la pressione del status, in un clima di competitività normale”.
confronto con i coetanei. Si sentono fra i 14 e i 30 anni esasperata”. Da qui il ritiro come Matteo Venturi

Giornata mondiale della sicurezza su Internet

Adolescenti.“Io sono
il mio smartphone”
“S
e dovesse sparire il mio smartphone ai più”; dall’altra particolare
impazzirei”. È quasi biologico il rapporto tra gli rilevanza hanno assunto i consigli
adolescenti e il cellulare, relazione che prende su come prevenire i cosiddetti
avvio sin dall’età pediatrica e che diventa “rischi della Rete”. “Parlare con i
sempre più morbosa fino a condizionare i genitori e rivolgersi alle forze
comportamenti quotidiani. “Il mio smartphone”, un senso di dell’ordine sono le prime cose da
appartenenza sottolineato con decisione da uno studente fare per evitare il disagio”, ha
dell’Istituto tecnico tecnologico “Blaise-Pascal” intervenuto al consigliato Mercuriali agli
“Safer Internet Day”, la giornata mondiale della sicurezza su adolescenti che spesso tendono a
Internet, tenutasi martedì 5 febbraio nell’Aula Magna chiudersi in se stessi rinunciando a
dell’Università di Psicologia a Cesena alla presenza di 350 un confronto aperto con educatori,
studenti del “Blaise Pascal” e del “Versari Macrelli”. Insegnanti, familiari e coetanei.
ragazzi ed educatori: un dialogo a cui hanno preso parte gli Alessandro Notarnicola
smartphone rimasti per l’intera mattinata tra le mani dei ragazzi
e di volta in volta aperti sulle pagine Instagram e Facebook di
influencer e amici che si seguono, ma che non si conoscono PROGRAMMA programma per il fine
settimana.
soffermeranno su un’adeguata
socializzazione online.
9,30 nell’Aula magna della
biblioteca Malatestiana con
realmente. Il punto è proprio questo: seguire senza conoscere, Sei giorni per conoscere Giovedì 7 febbraio Venerdì 8 febbraio una tavola rotonda alla quale
condividere pensieri e punti di vista con Like e faccine colorate meglio la Rete e le Dopo gli appuntamenti che si Alle 20,30 invece palazzo prenderanno parte i pediatri di
che in qualche modo hanno spazzato via il pensiero individuale conseguenze che potrebbero sono succeduti da lunedì 4 a Dolcini di Mercato Saraceno Comunità di Cesena. Infine, al
a vantaggio di un unico “commentone di massa”. Qual è dunque essere provocate da un uso mercoledì 6 febbraio ospiterà una show-conference pomeriggio intorno alle 16, la
distorto delle tecnologie su giovedì 7 febbraio, dalle 15 sul “Deep web e altri malefici settimana della Salute digitale
la distanza che c’è tra le persone online? Il quesito ha introdotto smartphone e tablet. Il
il dibattito tra Tamara Fanelli, assistente capo della Polizia di alle 18 all’Anfiteatro Pombeni di internet”, serata che si si concluderà al secondo piano
Festival della Salute digitale a Cesena si terrà un seminario inserisce nel progetto del Mercato Coperto di Cesena
Stato di Forlì, Luca Mercuriali, perito forense, Gian Piero Travini, quest’anno tornato a Cesena sul ruolo della scuola finanziato dalla presidenza del con i festeggiamenti del primo
esperto informatico, Francesco Rasponi, fondatore per la seconda edizione nell’educare i nuovi cittadini Consiglio dei ministri compleanno del Centro
dell’associazione Psichedigitale, Elvis Mazzoni, Università di chiama a raccolta tutti, dalle digitali. All’evento Dipartimento della Gioventù. d’Ascolto Psichedigitale che
Bologna, dipartimento di Psicologia e Ugo Caparini famiglie al mondo della scuola prenderanno parte i docenti Sabato 9 febbraio negli ultimi 12 mesi ha dato
dell’associazione Nodi Playback Factory. Secondo gli studenti la fino ai pediatri. Proprio questi UniBo Elvis Mazzoni e Silvia La giornata sarà dedicata ai assistenza a ben 27 famiglie.
potenza della Rete rende “conoscibile ciò che resterebbe ignoto tre attori sociali saranno i Benvenuti che si più piccoli: si comincerà alle (An)
destinatari degli incontri in
6 Giovedì 7 febbraio 2019 Vita della Diocesi

✎ NOTIZIARIO DIOCESANO IL GIORNO


Giornata del malato, celebrazione in Cattedrale
Lunedì 11 febbraio alle 15 Messa presieduta DEL
dal vescovo Douglas
Lunedì 11 febbraio, festa della Madonna di
SIGNORE
Lourdes, la Chiesa celebra la giornata mondiale
del malato. Il vescovo Douglas presiederà la La fede nasce dallo stupore per quanto accade
Messa alle 15 in Cattedrale a Cesena.
Domenica 10 febbraio
La Parola
5ª Domenica del Tempo Ordinario - anno C
stare vicino al Signore. Ma Gesù lo invita di ogni giorno
a “non temere” e lo assume al suo
“Sinodalità” al Consiglio pastorale diocesano Is 6,1-2.3-8; Sal 137; 1Cor 15,1-11; servizio: sarà “pescatore di uomini”. I lunedì
Appuntamento per domenica 10 febbraio alle 15 in Seminario Lc 5,1-11 quattro pescatori “lasciarono tutto e lo 11 febbraio
seguirono”. Un messaggio semplice e B.V. Maria Immacolata

L
Nuovo appuntamento del Consiglio pastorale diocesano, a Messa di domenica 10 febbraio immediato: Gesù chiama. La vita del di Lourdes
domenica 10 febbraio alle 15 negli spazi del Seminario. presenta il tema fondamentale della cristiano è vocazione per la missione. Dio Gen 1,1-19; Sal 103;
Nell’occasione sarà proposta una riflessione sulla “Sinodalità” in chiamata al servizio di Dio. Isaia narra vuole salvare gli uomini servendosi di Mc 6,53-56
riferimento agli organismi e alle strutture di partecipazione la sua vocazione: il Creatore gli si rivela e gli altri uomini che collaborino con la sua
(Zona pastorale, Unità pastorale, Consiglio pastorale chiede disponibilità al suo servizio; il opera. Ogni vocazione è, allo stesso martedì 12
parrocchiale, Consiglio per gli affari economici) con l’ascolto di giovane profeta dà l’assenso alla chiamata, tempo, missione, servizio per il regno di san Damiano
esperienze positive, difficoltà, proposte. A seguire il vescovo rendendosi pronto alla missione che Dio gli Dio. Vale per Isaia, come per gli apostoli e Gen 1,20 - 2,4; Sal 8;
presenterà la traccia per il tema dell’anno pastorale 2019-2020. indica: “Eccomi, manda me”. per Paolo, ma anche per tutti i cristiani. Mc 7,1-13
Paolo, nella lettera ai Corinzi, descrive la sua Non si è cristiani perché si fa qualche
missione nella quale presenta la vicenda di opera buona o perché si evita il peccato, mercoledì 13
Santa Scolastica, fondatrice delle Benedettine Gesù morto e risorto. Missione che ha genericamente. Si è cristiani perché si santa Maura v.
Celebrazione al monastero dello Spirito Santo “ricevuto”, “ultimo fra tutti”, da Cristo che gli entra nel progetto di salvezza del Signore, Gen 2,4-9.15-17;
Domenica 10 febbraio Messa presieduta dal vescovo e Vespri è apparso. E aggiunge: “Per grazia di Dio per portare la luce della fede nel mondo, Sal 103; Mc 7,14-23
sono quello che sono…”. per chiamare altri uomini e donne a
Le monache benedettine che animano il monastero dello Spirito Luca narra la chiamata dei primi apostoli: mettersi al servizio del regno di Dio. Ogni giovedì 14
Santo, in via Celincordia 185, a Cesena, ricorderanno con Pietro, che lavora sulla barca con il fratello cristiano è chiamato e mandato: come san Valentino
solennità la festa di Santa Scolastica. La Messa delle 9 sarà Andrea, e gli altri due fratelli, Giovanni e Isaia, “per” Dio; come gli apostoli, per At 13,46-49; Sal 116;
presieduta dal vescovo Douglas. Alle 17 il canto dei Vespri, che la Giacomo. Gesù chiede loro di accoglierlo su diventare pescatore di uomini; come Lc 10,1-9
liturgia monastica dedica in modo speciale alla santa fondatrice, una barca e da lì insegna alle folle. Il brano Paolo, a faticare per il Vangelo.
sarà eseguito insieme ai monaci benedettini dell’abbazia del non dice nulla sulla predica di Gesù, ma Isaia e gli apostoli sono chiamati per una venerdì 15
Monte in memoria dell’ultimo incontro di Santa Scolastica con il sottolinea il “dopo”: Gesù invita i quattro a missione specifica. Ma tutti i cristiani santi Faustino
fratello San Benedetto, dove l’eccellenza femminile dell’amore e pescare; questi, seppure stanchi per la fatica sono chiamati a essere portatori del e Giovita
della preghiera fiduciosa prevalsero, con un miracolo, sul rigore di una notte senza frutto, aderiscono alla messaggio di Cristo nel mondo con la Gen 3,1-8; Sal 31;
maschile. Le celebrazioni sono aperte a tutti. richiesta di Gesù, fidandosi della sua parola. loro vita. Una missione che non sempre è Mc 7,31-37
Accade l’imprevisto: la pesca miracolosa, facile o umanamente fruttuosa, ma che si
inizio della rivelazione della messianicità di compie basandosi sulla forza della sua sabato 16
Azione Cattolica, lectio al santuario del Suffragio Gesù, che fa nascere in loro la fede in Lui, parola, come disse Pietro a Gesù, a nome san Giuliana
Prosegue il cammino sulla Parola proposto dall’Azione Cattolica. che nasce dallo “stupore” per quello che è anche degli altri tre pescatori: “Sulla tua Gen 3,9-24; Sal 89;
Venerdì 8 febbraio alle 21, al santuario del suffragio, a Cesena, avvenuto in virtù della sua parola. Pietro si parola”. Mc 8,1-10
don Fabrizio Ricci guiderà la lectio divina su “Discernere”. sente peccatore e si dichiara indegno di Vincenzo Rini

✎ A MESSA DOVE (La cura nell’aggiornamento degli orari è sempre massima. Ci scusiamo per eventuali disguidi)

Messe feriali Villachiaviche,


Santo Stefano, San Paolo,
Sant’Andrea in B.,
San Mamante
Cesenatico
Sabato:16 Villamarina
Mercato Saraceno
ore 18 a San Damiano di
Roncofreddo Sorrivoli: 11,15;
Diolaguardia: 9;
a Cesena Santa Maria della Sper.,
San Mauro in Valle, 10.30 Santuario del Suffragio, 16,30 San Giuseppe Mercato Saraceno Gualdo: 18 (sabato), 11;
6.30 San Domenico (giovedì) Diegaro, Torre del Moro, Casalbono 17,30 Conv. Cappuccini, (al sabato); Sarsina: Concattedrale: ore 17
6.50 San Carlo Borello, San Giorgio 11.00 Santuario Addolorata, Boschetto, Santa Maria Nuova, 10; (sabato); 7,30 / 9 / 11 /
7.00 Convento Cappuccine, 18.30 Convento Cappuccini, Basilica del Monte, Santa Maria Goretti Pieve di San Damiano 17; Casa di rip.: 16
Cappella dell’ospedale San Pietro, Sant’Egidio, San Domenico, 18 San Giacomo 11,30; Linaro: 11,15; (sabato); Tavolicci: 10,30
(da lunedì a venerdì) Ponte Pietra, Bulgarnò San Paolo, Sant’Egidio, 18,30 Valverde prima domenica mese: (liturgia della Parola con
7.30 Basilica del Monte, Tipano San Bartolo, 20 Sala 8,30 a Montejottone e Cella; Eucar.); Ranchio: 20
San Mauro in Valle, 20.00 San Pio X, Pioppa, Santo Stefano, Festivi:8 Bagnarola, San Giacomo, seconda, terza e quarta (sabato), 11; Sorbano:
Martorano Ruffio, Pievesestina, Villachiaviche, San Giorgio, Santa Maria Goretti domenica: 8,30 a Taibo; 9.30; Turrito: 17 (sabato),
7.35 Chiesa Benedettine Calisese, Gattolino Calabrina, Calisese, 8,30 Sala, Boschetto terza domenica: 8,30 a 10; San Martino in
20.30 Ronta
8.00 Cattedrale, Gattolino, Ponte Pietra, 9 Cappuccini Ciola;Valleripa: 9; Appozzo: 9 (liturgia Parola
San Paolo, Addolorata, Madonna del Fuoco, 9,15 San Pietro Rontagnano: 9; con Eucaristia); Quarto:
Villachiaviche,
Capannaguzzo (solo sabato),
Messe festive San Mauro in Valle,
Pievesestina, Bulgaria,
9,30 Valverde
9,45 Cannucceto
Montecastello: 11,15
Montepetra: 8.30
10,30; Pieve di Rivoschio:
15,30; Romagnano:
8.30 Osservanza, 7.00 Cattedrale, San Carlo Pioppa, San Carlo, 10 Villamarina, Villalta Piavola: prefestiva sabato 11,15; Pagno: 16 (sec. dom)
Madonna delle Rose, 7.30 Santuario dell’Addolorata, San Vittore, Tipano, 10,30 Cappuccini, ore 18 (San Giuseppe), Verghereto
San Rocco, Sant’Egidio, Martorano, Calabrina, Macerone, Capannaguzzo San Giuseppe 9,30 chiesa parrocchiale; ore 15 (sabato), 9;
Santo Stefano, Case Finali, Villachiaviche 11.10 Torre del Moro 11 San Giacomo, Sala, San Romano: 11 Balze (chiesa parr): 11,15;
Ponte Pietra 8.00 Basilica del Monte, 11.15 Madonna delle Rose, Boschetto Serra: 15 Montecoronaro: 10;
9.00 Suffragio, Addolorata San Pietro, San Pio X, Martorano, Diegaro 11,15 Santa Maria Goretti, Montiano Montecoronaro orat. Ville
10.00 Cattedrale Santa Maria della Sper. 11.30 Cattedrale, San Pietro, Bagnarola ore 20 (sabato); 9. (al sabato): 16; Alfero: 17
15.00 Cappella del cimitero San Mauro in Valle, Osservanza, San Rocco, 17,30 Cappuccini Montenovo: ore 18 (sab.); 11,15; Pereto: 10;
18.00 Cattedrale, Calisese, Torre del Moro, Case Finali, San Pio X, 18 San Giacomo (sabato), 10,30 Riofreddo: 10; Corneto: 11
San Domenico, San Paolo, Madonna del Fuoco, Santa Maria della Sper. 18,30 Zadina (hotel Zadina)
San Rocco, Macerone 15.00 Cappella cimitero urbano Civitella di Romagna
Santa Maria della Sper. 8.30 Cattedrale, Cappuccine, 17.00 Cappella ospedale Bufalini Giaggiolo: 10,15
18.30 San Pietro, San Bartolo, San Rocco, Case Finali, 18.00 Cattedrale, San Domenico Civorio: 9
Sant’Egidio, Cappuccini, Tipano, San Cristoforo, 18.30 Convento Cappuccini, Gambettola
Ponte Pietra, Tipano Gattolino, Roversano San Pietro, Sant’Egidio, chiesa Sant’Egidio abate: SETTIMANALE DI INFORMAZIONE DELLA DIOCESI DI CESENA-SARSINA FONDATO NEL 1911
20.00 San Pio X, San Vittore, 8.45 San Martino in Fiume Ponte Pietra 8,30 / 10 / 11,15 / 17. “Un po’ di lievito fa fermentare tutta la pasta” (Gal 5,9)
Gattolino, Torre del Moro, 9.00 San Giuseppe (Cesena 19.00 San Bartolo, Consolata: 19 (sabato);
Capannaguzzo (da lun a ven), corso Comandini), Villachiaviche 7,30 / 9,30 Direttore responsabile Redazione, Segreteria e Amministrazione
Francesco Zanotti via don Minzoni, 47
Pievesestina, Martorano (ven.) chiesa Benedettine, Gatteo ore 18 (sabato); 47521 Cesena (Fc) tel. 0547 1938590,
Editore e Proprietà
20.15 San Carlo
20.30 Villachiaviche,
San Bartolo, San Domenico,
Santo Stefano, San Paolo, Comuni del 9 / 11
Sant’Angelo: 18,30 (sab.);
Associazione diocesana
Corriere Cesenate
fax 0547 328812,
www.corrierecesenate.it
San Mauro in Valle (merc. e ven.) Sant’Egidio, Ponte Pietra, comprensorio 10; Casa di riposo: 9. via don Minzoni, 47
47521 Cesena (Fc)
Conto corrente postale n. 14191472
E-mail: redazione@corrierecesenate.it
Diegaro, Pievesestina, Istituto don Ghinelli: 18,30
Sabato e vigilie Capannaguzzo, Bagnile, Bagno di Romagna (sabato), 7,30 e 10 Presidente: Marco Muratori
Consiglieri:
Abbonamenti
annuo ordinario euro 48;
7.30 San Mauro in Valle Santa Maria Nuova, ore 18,30 (sabato); Gatteo Mare: sostenitore 70 euro; di amicizia 100 euro;
San Vittore, San Carlo, 11,15 / 18,30 Festivi 8 / 11,15 Walter Amaducci (vice presidente) estero (via aerea) 100 euro.
8.00 San Paolo Ernesto Giorgi (segretario)
8.30 Madonna delle Rose, Ruffio, Bulgaria, Borello San Piero in Bagno: Longiano Pier Giulio Diaco Settimanale d’informazione
San Bartolo, 9.30 Cappella del cimitero, chiesa parrocchiale Sabato:18 Longiano-Santuario; Andrea Budelacci Autorizz. Trib. Forlì n. 409, 20/2/68 -
Cappella cimitero urbano Iscrizione al Registro nazionale
Santuario dell’Addolorata, ore 17 (sabato); 18,30 Crocetta; della stampa n. 4.234
15.00 Cappella cimitero Cesena, Madonna delle Rose, 8 / 11 / 17. 20 Budrio Testata che percepisce
Formignano i contributi pubblici all’editoria Stampa
Villachiaviche, Chiesa San Francesco: Festivi: 7,30 Longiano-Santuario, Rotopress www.rotoin.it
15.30 Macerone (Lieto Soggiorno) Il Corriere Cesenate, tramite la Fisc
17.00 Capp. ospedale “Bufalini”, Montereale, San Tomaso 10 / 15,30 ore 9 Budrio; via Brecce - 60025 Loreto (Ancona)
(Federazione Italiana Settimanali Cattolici)
Case Finali, 9.45 Bulgarnò Ospedale “Angioloni”: ore 8,30 Crocetta; ha aderito allo IAP (Istituto Associato
Luzzena (1° sabato mese), 10.00 Cattedrale, Case Finali, ore 16 (sabato) 9,30 Longiano-Santuario; dell’Autodisciplina Pubblicitaria) all’Unione
Stampa
San Pietro, San Rocco, Selvapiana: 11,15 10 Longiano parrocchia, accettando il Codice di Autodisciplina
Bora (2° sabato mese) della Comunicazione Commerciale.
Periodica Italiana
17.30 Santuario del Suffragio, Torre del Moro, (20 sabato); Badia, Montilgallo; Membro
Giornale locale ROC (Registro della Federazione Italiana
Santuario dell’Addolorata, San Giorgio, Acquapartita: 9 11 Budrio; degli operatori di comunicazione) Settimanali Cattolici
San Vittore San Giovanni Bono, Valgianna: 10 11,15 Balignano,
18.00 Cattedrale, San Domenico, Santa Maria della Sper., Bertinoro San Lorenzo in Scanno, Tiratura del numero 4 del 31 gennaio 2019: 7.105 copie
Osservanza, San Rocco, Questo numero del giornale è stato chiuso in redazione
Carpineta, Cappuccini, Santa Maria Nuova: Crocetta; alle 18,30 di martedì 5 febbraio 2019
Madonna delle Rose, San Pio X, Ronta, 9 / 10,30 (19 sabato) 18 Longiano-Santuario
Vita della Diocesi Giovedì 7 febbraio 2019 7

❚❚ Mercoledì 13 febbraio alle 17,30 nella sala Lignea della Biblioteca Malatestiana, a Cesena In breve
Dentro il miracolo Giovani e vocazioni
al Convegno Maria Cristina

di Lourdes
Nuovo appuntamento con i Convegni Maria Cristina
di Savoia. Lunedì 11 febbraio alle 16, nella sala “E.
Cacciaguerra” della banca Credito Cooperativo
Romagnolo (viale Bovio, 72), a Cesena, suor

Incontro con l’autore Alessandra Fabbri, delle suore francescane della


Sacra Famiglia, terrà la conferenza “Rileggendo il
Sinodo dei vescovi: fede, giovani e discernimento
vocazionale”. L’incontro è aperto a tutti.

F
ilippo Anastasi (nella foto), giorna- nista”, queste pa-
lista e scrittore, presenterà il suo li- gine offrono una
bro “I misteri di Lourdes. Dentro il sorta di “manuale di istruzioni” alla sco- Dottrina sociale della Chiesa
miracolo”, mercoledì 13 febbraio alle perta dei misteri di Lourdes, per aiutar- Incontro con Mirabelli
17,30 nella sala lignea della Biblioteca ci non solo a vedere, ma a entrare nel mi-
Malatestiana, a Cesena. stero del miracolo. Quel mistero che Secondo appuntamento della Scuola di Dottrina
L’appuntamento è promosso dalla sezio- scuote e ci interroga sulla nostra relazio- scoiale della Chiesa, organizzata dalla commissione
ne cesenate dell’Unitalsi e dal Corriere ne con Dio. Anastasi ha usato nella sua diocesana “Gaudium et Spes”.
Cesenate. vita tutta la sua perizia professionale e la Martedì 12 febbraio alle 20,30, negli ambienti del
“Lourdes favorisce l’incontro con il mi- sua grande esperienza in televisione per Seminario diocesano, il professor Cesare Mirabelli
stero, secondo l’antica aspirazione del- raccontare Lourdes, per mostrarla quale (Università Europea di Roma, ex presidente della
l’uomo di mettersi in comunione con il essa è. E poi - come giornalista - si è di- Corte Costituzionale) proporrà la riflessione “La
divino - si legge nella seconda di coperti- vertito negli anni a incrociare storie, a comunità politica e la comunità internazionale”.
na - di entrare in contatto con il sopran- mescolare generazioni e a interrogare Per info: 338 4649668.
naturale. Scritte con “lo stupore del cro- emozioni, sguardi ed esperienze.

Nell’ottobre scorso è stata avviata una pre-indagine per la causa di beatificazione


DON GIANCARLO BERTOZZI

È
ormai giunta a buon DURANTE LA CELEBRAZIONE Consolini nel cimitero di
punto la DELLA FESTA A GUSELLA Ciola!). Il 15 settembre 1954
centralizzazione (ANNO 2009, FOTO ARCHIVIO DB) il vescovo Carlo Bandini
conservativa e consultiva (1953-1976) destina don
degli Archivi parrocchiali Giancarlo alla parrocchia di
della nostra Diocesi di Rullato (che reggerà fino al
Cesena-Sarsina: da tempo 1° gennaio 1965 quando è
infatti è in corso, per opera nominato a San Romano).
dell’esclusivo volontariato di Appena trentenne, redige il
taluni appassionati ed testamento (l’Ordinamento
esperti archivisti (un canonico non ne prevede
manipolo che lavora con l’obbligo, ma la tradizione
intento unanime e in della Chiesa richiama il
amicizia, ma non senza parroco a provvedere per
spirito dialettico), la raccolta tempo alle estreme
di tutti i libri parrocchiali volontà): «Sarsina, 12
storici - esclusi settembre 1959. Il
naturalmente quelli di uso sottoscritto Don Giancarlo
corrente - e il loro deposito Bertozzi, Parroco di Rullato,
nell’Archivio Storico in pieno possesso delle sue
Diocesano ubicato nel facoltà, di propria mano,
complesso urbano di Santa oggi 12/9/59 intende
Cristina. Se appaiono dichiarare le sue ultime
evidenti le motivazioni a volontà: 1°) Tutti gli oggetti
monte di un deliberato già di Chiesa vadano alla
prospettato dal compianto Chiesa; 2°) Tutti gli oggetti

Il testamento “santo”
monsignor Antonio di casa, compresi i libri,
Lanfranchi e confermato da siano utilizzati per far dire
monsignor Douglas tutte le S. Messe che mi
Regattieri, fresco di Visita rimangono da dire (come
appena chiusa (rarefazione risulta dai Registri S. Messe,
di parrocchie e parroci,
aumentato rischio di
dispersione e trafugamento),
altrettanto evidenti risultano
i benefici sì della
del giovane don Giancarlo Legati e Purgatorio); 3°) Il
rimanente, se ci fosse, vada
per soddisfare gli altri
obblighi di giustizia; 4°)
Desidero che il maggior
conservazione come, e di Ritrovato nell’archivio della parrocchia di Rullato, poi custodito a Ranchio, un piccolo numero possibile di libri
più, della consultazione, andasse al Seminario. Vorrei
favorita e garantita da una ma significativo documento sulla figura di don Bertozzi. È datato 12 settembre 1959. Il sacerdote dare tanto, ma son povero e
sede idonea, attrezzata, con dei debiti agli occhi di
tutelata e sistematicamente è stato parroco di San Romano di Mercato Saraceno e cappellano dell’ospedale “Bufalini” Dio e della gente. Il Signore
disponibile, con accesso mi perdoni; sono un
all’intero corpus del peccatore. Grazie mille al
materiale archivistico parrocchiale qualche anno fa nella pala dell’altare di Montesasso di Mercato Saraceno il 28 Signore e alla Madonna. Chiedo
diocesano. Gli storici, i ricercatori e pure san Vicinio a Sarsina. febbraio 1929, ordinato sacerdote il 19 perdono a tutti del male commesso. A
i catturati dalla curiositas ben È di questi giorni, per fare un esempio settembre 1953 dal vescovo sarsinate Dio. Desidero essere sepolto, come i
conoscono l’apporto di tale istruttivo e chiarificatore, il ritrovamento Emilio Biancheri (1949-1953), viene poveri, nel cimitero di Rullato, per terra.
documentazione, utilissima anche se di un piccolo ma molto significativo assegnato alla parrocchia di Ciola quale Don Giancarlo Bertozzi. Sarsina,
apparentemente minore, modesta o documento. L’archivista Piero cappellano di don Guido Consolini 12/9/59».
minuta: figuriamoci poi quando Camporesi ha rinvenuto in un registro (Marradi 1876 - Mercato Saraceno 1964), C’è tutto don Giancarlo in questo
permette, grazie ai preziosi Atti di Visita proveniente dalla parrocchia di Rullato - che resse epicamente quella numerosa scarno, asciutto, essenziale, candido,
pastorale o alla minuziosità degli in seguito ritirato da don Corrado comunità dal 1911 al 1957 (quante volte, persino commovente, bifolio; c’è l’uomo
Inventari redatti dai parroci, di attribuire Mongiusti e custodito nell’archivio di raccontava mio padre che ne era il e il sacerdote, c’è la sua “santa”
e/o datare opere d’arte (conservate, Ranchio - il testamento vergato da un custode, trovò don Giancarlo semplicità.
disperse o sottratte), come accadde giovane don Giancarlo Bertozzi. Nato a inginocchiato sulla tomba di don Marino Mengozzi

via Kennedy, 30
47035 Gambettola (Fc)
Tel. e fax 0547 58625
promoinfissi@gmail.com
www.promoinfissi.ifortinfissi.it
8 Giovedì 7 febbraio 2019 Vita della Diocesi

“Che tipo di lavoro vogliamo difendere e promuovere”è la provocazione del cardinale PeterTurkson che ha aperto i“Dialoghi con la città”in Cattedrale a Cesena l’1 febbraio

“Il riposo contemplativo non è né inutile né improduttivo”


S
i è aperta venerdì sera 1 creato significa avere relazioni di sviluppare la creatività nel lavoro.
febbraio in Cattedrale a responsabilità. Salvaguardare e custodire. Infine la festa. Pane e vino, due aspetti della
Cesena la serie 2019 dei Custodire la terra ed essere custodi del vita. Quello quotidiano, il pane, e quello
Dialoghi con la città promossi proprio fratello”. della festa, il vino. “Le feste - ha detto il
dalla nostra diocesi. “Il lavoro è anche una chiave per lo sviluppo cardinale - favoriscono lo sviluppo integrale,
Al primo incontro è intervenuto sociale dell’uomo - ha continuato il cardina- per l’uomo e per tutti gli uomini. Il lavoro
il cardinale Peter Turkson, le -. Lavorare per gli altri e con gli altri. Si non può essere a beneficio di alcuni e a
prefetto del dicastero per il tratta di scambi, relazioni e incontri. Il lavoro scapito di altri. Occorre armonia tra lavoro e
servizio dello sviluppo umano va visto come esercizio dei propri talenti e riposo grazie alle feste. Attenzione alla
integrale. per produrre qualcosa. Ed è anche per la rapidità di oggi, alla cultura dell’usa e getta.
Classe 1948, il porporato è realizzazione dell’uomo creato a immagine e Invece, il riposo contemplativo non è né
vescovo da 25 anni e cardinale somiglianza di Dio”. inutile né improduttivo. La terra, i suoi beni
dal 2003. Ha partecipato a due Il cardinale ha anche delineato cinque aree e noi tutti siamo interconnessi. La relazione
conclavi. Ghanese, è stato chiave per il futuro dell’occupazione dopo con Dio, con gli uomini e con la terra sono
presidente della conferenza l’enciclica Laudato si’. Eccole di seguito. tutte e tre fondamentali”.
DA SINISTRA, DON WALTER AMADUCCI, IL VESCOVO DOU- episcopale dell’Africa Ecologia e ambiente. Prendersi cura della Infine: “Dare a Dio - ha concluso il cardinale
GLAS, IL CARDINALE PETER TURKSON E IL VESCOVO GIOR- occidentale. casa comune. Trattare con leggerezza richiamando il brano evangelico della
GIO BIGUZZI, IL CARDINALE E IL VESCOVO BIGUZZI SI Ha affrontato i temi del lavoro e l’ambiente è da irresponsabili. Secondo: pace moneta con su Cesare - ciò che appartiene a
SONO CONOSCIUTI IN AFRICA, NEGLI ANNI IN CUI QUE-
ST’ULTIMO È STATO VESCOVO DI MAKENI, IN SIERRA LEONE della festa. “Anche Dio, dopo la e giustizia sociale. Terzo: demografia e Dio. E l’immagine di Dio è stampata su ogni
creazione, si riposò”, ha immigrazione. Quarto: intelligenza artificiale uomo come si legge nella Genesi. Si tratta di
affermato, dopo essersi chiesto che tipo di lavoro vogliamo promuovere e e nuove tecnologie. Quinto: creazione, un atto di giustizia. E chi non è giusto con
difendere. “Innanzitutto il lavoro è una necessità - ha aggiunto -. Custodire il innovazione e cambiamento. Come Dio non può essere giusto con il prossimo”.

vo Do ug las
Il vesco
h a incon trato i g iornalisti
“Non si può
lasciare in mare
chi sta
per annegare”
Nel tradizionale appuntamento nei giorni di
EPISCOPIO DI CESENA, VENERDÌ 1 FEBBRAIO
UNA VENTINA I GIORNALISTI PRESENTI ALL’INCONTRO San Francesco di Sales, monsignor Regattieri
CON IL VESCOVO DOUGLAS
NEI GIORNI DI SAN FRANCESCO DI SALES, ha posto alcune riflessioni su immigrati,
PATRONO DEI GIORNALISTI
(FOTO P.G. MARINI E SANDRA E URBANO) clero diocesano, giovani, famiglie, visita
pastorale, lavoro e festa

U
na sorta di decalogo. L’ha proposto sinodalità richiamata tanto da “Inizierò di nuovo il giro, questa volta per
venerdì mattina 1 febbraio il vescovo papa Francesco. Questa è la zone pastorali, alla fine di quest’anno. In
Douglas, “in ordine sparso” come ha fase in cui sto ascoltando. questi mesi incontrerò tutti i preti di persona.
tenuto a precisare il presule, nel Affronteremo il tema della Con loro tutti i diaconi e poi le associazioni e
tradizionale appuntamento con i giornalisti in Tradizione perché ereditiamo i movimenti cattolici. Visita pastorale anche
occasione della festa del patrono san Francesco di un passato e costruiamo un per tutti gli uffici diocesani”.
Sales che la Chiesa ricorda il 24 gennaio. futuro”. Nono: il tema dell’anno in corso, lavoro e
Il primo tema affrontato è stato quello A settembre scorso il vescovo festa. “Perché uno lavora e fa festa, e poi
dell’immigrazione, perché, ha detto monsignor ha provveduto a diversi lavora e non lavora, vista la crisi. Dobbiamo
Regattieri, “non c’è discussione oggi che non cada trasferimenti di sacerdoti. Di saperci santificare nel lavoro e nella festa.
su questo argomento. Tutti lo sentono e lo recente in diocesi sono Stasera avremo il cardinale Turkson (venerdì
vivono”. Su tutto “ci sta l’accoglienza. Lo dice la arrivati non pochi preti scorso per chi legge, vedi pezzo in alto, ndr),
Chiesa da sempre. Soprattutto se si tratta di casi di stranieri a cui sono state prefetto del nuovo dicastero per lo sviluppo
emergenza. Vorrei aggiungere due osservazioni: la affidate parrocchie. Per umano integrale. Infine, per decimo, tre
lotta agli scafisti e una più equa redistribuzione in esempio a Santa Maria della sottolineature sul messaggio del Papa per la
Europa. Anche noi come Chiesa dobbiamo Sull’unità politica Speranza, a San Giorgio e a Calabrina. “Una festa di san Francesco di Sales. La Rete è
parlare dell’illegalità, di chi sfrutta le persone o ricchezza e un’opportunità - ha aggiunto bella, ma anche rischiosa. Sono stato in India
non è rispettoso verso di esse. Ripeto: dei cattolici, di cui monsignor Regattieri -. Ci aiutano e ci stimolano. poche settimane fa con don Marco Muratori.
l’accoglienza deve essere totale e generosa. si parla molto, Alcuni di esse appartengono a ordini religiosi. Mandava subito le foto al Corriere Cesenate. E
Dobbiamo accogliere chi sta per morire. Non si Abbiamo anche un sacerdote dalla diocesi di venivano pubblicate subito. Che potenzialità
può mandare indietro chi è in mezzo al mare. E monsignor Acerra, vicino a Napoli. È parroco a Tipano”. ha la Rete. È un’opportunità. Attenzione ai
non è neanche vero che la Chiesa su questi temi Regattieri Dalla fine del 2010, il vescovo fece l’ingresso in rischi. La Rete è anche come un corpo, ma
non parla. La Chiesa italiana su questi temi è diocesi il 12 dicembre, monsignor Regattieri ha non è sufficiente perchè, come dice papa
attentissima. È in via di pubblicazione un testo ha precisato celebrato i funerali di 38 sacerdoti. Erano 115 nel Francesco, bisogna guardarsi negli occhi”.
regionale, dei direttori delle Caritas dell’Emilia che “ormai 2011. Oggi sono 100. I seminaristi sono sei e 47 i Rispondendo alle domande dei giornalisti, il
Romagna, sul decreto sicurezza: il parere fornito è diaconi permanenti. “Abbiamo anche alcuni vescovo ha detto che di solito la gente è
negativo perché si concretizzerebbe un è passato giovani avviati verso la vita religiosa, due molto contenta dei preti stranieri. “Sono di
atteggiamento vessatorio che crea maggiore il tempo benedettini, un cappuccino e due ragazze. Sono norma ben accolti. Arrivano da noi che
precarietà. Viene anche presa in considerazione belle speranze per noi. In questi anni ho ordinato sanno l’italiano e conoscono la Chiesa in
l’obiezione di coscienza verso una legge che non di un partito unico, nove nuovi preti, di cui due religiosi. Questo calo Italia. Poi ho speranza che possano crescere
tutela la persona. Sia il cardinale Angelo ma i cattolici di preti ci obbliga a rivedere la pastorale”. le vocazioni. Un vescovo non può mai
Bagnasco, arcivescovo di Genova ed ex presidente Sei: la Gmg di Panama, conclusasi domenica disperare”.
della Cei, sia padre Francesco Occhetta, scrittore possono ritrovarsi scorsa, ha rimesso al centro il tema dei giovani. Sull’unità politica dei cattolici, di cui si parla
della rivista dei gesuiti “La Civiltà Cattolica”, in forme diverse”. “Siamo preoccupati, ma non disperati”, ha molto, monsignor Regattieri ha precisato che
hanno invocato l’obiezione di coscienza come chiosato il vescovo. “ormai è passato il tempo di un partito unico,
una luce che illumina le tenebre, un modo per A Cesena Settimo: la famiglia, “per noi snodo centrale -. ma i cattolici possono ritrovarsi in forme
cercare di cambiare questa legge”. In ogni caso, ha siamo Dopo la pubblicazione del Papa Amoris Laetitia, diverse. A Cesena siamo al secondo anno di
aggiunto il vescovo, “sui migranti abbiamo già stiamo facendo un percorso per imparare ad un corso biennale di dottrina sociale della
parlato e stiamo facendo”. al secondo anno accompagnare le persone. Per fare sentire una Chiesa”. E sui cattolici in formazioni che si
Accanto alla casa-famiglia, in vescovado di un corso Chiesa che accoglie e non giudica. Alla prossima ispirano a principi contrari ai principi
“abbiamo aperto un dormitorio per 12-13 ragazzi, Messa crismale del mercoledì santo consegnerò cristiani? “Come nelle nostre famiglie - ha
per lo più stranieri, che la notte non sanno dove biennale una specie di vademecum per tagliato corto il vescovo - si può vivere
andare”. Terzo: “Stiamo preparando insieme le di dottrina sociale l’accompagnamento”. assieme pur avendo idee diverse, ma si sta
linee pastorali del prossimo anno. E quando dico Ottavo: la visita pastorale. Il vescovo ora vive un tutti attorno allo stesso tavolo”.
insieme - ha aggiunto il vescovo - mi riferisco alla della Chiesa anno sabbatico che di riposo ha ben poco. Francesco Zanotti
Cesena Giovedì 7 febbraio 2019 9

Si tratta di Enzo Lattuca, 31enne ex deputato Pd. Sarà alla testa di uno schieramento di Nomine e incarichi
centrosinistra. Ormai certa, nel centrodestra, la preferenza per l’imprenditore Andrea Rossi

i amministrative
na verso le elezion
Cese o
del 26 maggi
■ Edilizia pubblica
Andrea Montanari
nuovo dirigente del settore
È l’ingegner Andrea Montanari (al centro nella

Per ora è ufficiale foto) il nuovo dirigente del settore Edilizia


Pubblica del Comune di Cesena.
L’ingegner Montanari
è stato scelto al termine di un percorso di

un solo candidato sindaco


selezione partito nell’estate scorsa con la
pubblicazione del bando, a cui hanno risposto
una trentina di candidati non solo dall’Emilia-
Romagna, ma da tutta Italia.
Dopo una preselezione avvenuta
sulla base dei curriculum, 14 candidati -
Nel raggruppamento di
D
opo un lungo cammino, fatto di piccoli passi e fitte trattative, il risultati in possesso di un profilo di
centrosinistra cesenate ha trovato il suo equilibrio in vista delle competenze maggiormente in linea con quanto
elezioni amministrative del maggio prossimo. Candidato centrosinistra, rispetto a cinque anni richiesto dalla posizione da ricoprire - sono
sindaco della coalizione, si sapeva da mesi, sarà Enzo Lattuca.
Il giovane ex deputato Pd, che compie 31 anni proprio questa
fa, si nota l’assenza di Rifondazione stati invitati a sostenere un colloquio con la
commissione esaminatrice.
settimana, sarà alla testa di uno schieramento che comprende Partito comunista e dei socialisti. La commissione era formata
democratico, Articolo 1-MdP (unione di ex Pd ed ex Sel), Partito Si sono perse le tracce del Centro dal segretario generale del Comune di Cesena
Repubblicano, Cesena 2024 (evoluzione della lista civica Manuela Mei, dalla dirigente
“Semplicemente Cesena” dell’assessore Christian Castorri) e Cesena democratico e di Scelta civica del settore Personale del Comune di Cesena
Città Aperta (fondata dai consiglieri comunali Leonardo Biguzzi e Stefania Tagliabue,
Giuseppe Zuccatelli, fuoriusciti Pd). dall’ingegner Gianfranco Argnani, dirigente
L’adesione delle forze di coalizione al che hanno contribuito in questi decenni nati dal Movimento Romagnolo, tecnico del Comune di Forlì, e dalla psicologa
progetto “Immagina Cesena” (avviato allo sviluppo della città e, dell’altro, vede chiedono a Lattuca “di sedersi attorno a del lavoro Claudia Righetti.
da Lattuca a fine maggio 2018) è stata l’importante coinvolgimento di realtà un tavolo, con pari dignità, mettendo in Il colloquio mirava a valutare una rosa di
sottoscritta sabato scorso. Rispetto al civiche. Non è stato difficile trovare una comune le proposte programmatiche, i competenze, non solo tecnico-specialistiche,
fronte di centrosinistra che cinque anni comune idea di città con cui vogliamo valori, le idee nuove per Cesena, nella ma anche organizzative e relazionali.
fa ricandidò Paolo Lucchi per un confrontarci con i cesenati”. ricerca di una possibile convergenza”. Al termine di questa fase
secondo mandato a sindaco di Cesena, Punti chiave della coalizione saranno: Sembra invece essere morto e sepolto il è stata individuata una terna di nominativi,
si nota l’assenza di Rifondazione cura delle persone, a partire da chi ha canale di dialogo tra il centrosinistra e la che hanno sostenuto
Comunista e del Partito Socialista, più bisogno, promozione dell’impresa lista Cesena Siamo Noi (nata cinque un successivo colloquio con il sindaco, a cui è
mentre non si hanno segnali dal Centro innovativa, della qualità del lavoro e di anni fa da dissidenti grillini, toccata la scelta finale.
Democratico (oggi con Tabacci a fianco un nuovo modello di sviluppo ambientalisti e civici ed evoluta nel Nato a Cesena nel 1973 e laureato
di Più Europa) e di quel che resta di sostenibile, rigenerazione degli spazi tempo in un progetto più strutturato) all’Università di Bologna in Ingegneria Edile,
Scelta civica (che nel 2014 si presentò pubblici e privati (favorendo socialità e che non ritiene sufficiente la Andrea Montanari arriva dal Comune di
abbinata al Psi). spirito di comunità), qualità della vita e discontinuità di Lattuca rispetto Mercato Saraceno dove lavora dal 2006,
“Sono molto soddisfatto - commenta libertà dalla paura (per mezzo di un all’attuale Amministrazione: “Nutriamo ricoprendo attualmente il ruolo di
Lattuca - di essere giunto a questo ritrovato rapporto con l’ambiente, scarsa fiducia in questo Partito responsabile del Settore Lavori Pubblici,
accordo che tiene insieme, da un lato, le offerte culturali di qualità, nuovi stili di Democratico che non esprime idee, in Assetto del Territorio e Ambiente.
principali culture e tradizioni politiche vita, maggiore sicurezza). netto ritardo sulle proposte L’ingegner Montanari
Definita la coalizione, ora Lattuca programmatiche per il futuro di sarà inquadrato nel Comune di Cesena con un
Se i giochi sono ormai fatti dedicherà l’intero mese di febbraio per Cesena”. incarico dirigenziale a tempo determinato
per il sostegno al giovane ex agli incontri con le associazioni, i
comitati, le imprese, i singoli cittadini e
Nel campo del centrodestra, invece, non
è stata ancora formalizzata la coalizione
della durata di 3 anni, con un periodo di prova
di 6 mesi.
parlamentare di San Giorgio, altre forze politiche “per raccogliere a sostegno del civico Andrea Rossi,
proposte e arricchire con nuove idee e cofondatore della Ferretti consulting,
nelle altre coalizioni tutto
■ Cisambiente
con il contributo di realtà civiche e direttore del Mercato Coperto e socio
è ancora praticabile. politiche il nostro progetto per Cesena”. del Teatro Verdi. Il nome di Rossi,
Già, le “altre forze politiche”. Perché una “benedetto” dal sottosegretario alla
Nel frattempo, il volta annunciata la coalizione si sono Giustizia, il leghista Jacopo Morrone, ha Marcello Rosetti, direttore
sottosegretario alla rifatti avanti i Popolari per Cesena del
consigliere comunale Gilberto Zoffoli
fatto storcere il naso agli attuali
consiglieri comunali, consapevoli di Formula Ambiente,
Giustizia, il leghista (uscito dal centrodestra e oggi comunque del fatto che oggi il nuovo presidente
saldamente al centro dell’arco politico) centrodestra non può prescindere dalla
Morrone, ha spiazzato gli affermando che non presenteranno un Lega. “Lavoreremo per adottare modelli industriali
alleati con il sostegno a Rossi proprio candidato sindaco. I Popolari, MiB sostenibili - dichiara Marcello Rosetti (nella
foto) nuovo presidente di Cisambiente
(Confederazione Imprese Servizi Ambiente) -
gli unici in grado di assicurare il passaggio a
un’economia circolare reale”.

Ponte Giorgi
Votato all’unanimità e nominato, sono stati
approvati dall’Assemblea anche i quattro
vicepresidenti: Alessandro Della Valle, Michele
Montinaro, Gregory Bongiorno e Piero
Manzoni.
Cambia così il vertice di Cisambiente,
il settore ambiente, ecologia e bonifiche di
Confindustria motore
dell’Economia Circolare, diretto da Lucia
Leonessi fin dalla sua fondazione, avvenuta
nel settembre 2016.
Marcello Rosetti ha 50 anni ed è direttore
generale di Formula Ambiente di Cesena,
azienda Leader dell’igiene ambientale, nella
raccolta e nel trasporto dei rifiuti.

Piatti tipici romagnoli, accompagnati da pizzichi


di novità e voglia di scoprire sapori particolari.
Pasta fatta in casa e dolci scrupolosamente secondo le ricette
delle nostre nonne

Ristorante Albergo Bar


47020 Cella di Mercato Saraceno (Fc)
Tel. 0547 96581-96563 - fax 0547 96636
pontegiorgi2004@libero.it Facebook: Pontegiorgi Risto
10 Giovedì 7 febbraio 2019 Cesena

Il Liceo scientifico“Righi”è la scuola più gettonata dai ragazzi di terza media: 314 iscrizioni per 13 classi prime Iscrizioni aperte
Liceo classico, delle Scienze umane e
l’Economico sociale che ha raggiunto 271
■ Torneo di Maraffone
iscritti contro i 231 del 2018. Oltre al corso
tradizionale classico (greco-latino) che
Organizzato dal Credito
affascina ancora i ragazzi, molte preferenze Cooperativo Romagnolo
sono arrivate per l’economico sociale. Sono aperte le iscrizioni al 13esimo Torneo di Maraffone
Il polo liceale cesenate vede ottimi risultati organizzato dal Credito Cooperativo Romagnolo, che si
anche per il Liceo linguistico “Alpi” che ha svolgerà nell’arco di due serate.
registrato circa 200 iscritti a dimostrazione Le selezioni si svolgono venerdì 22 febbraio alle 20,30 in
dei trend nazionali che vedono proprio nei contemporanea su sei sedi diverse. La finale si svolge
licei la scelta prediletta di tanti ragazzi di venerdì 1 marzo alle 20,30 presso il Mercato Coperto di
terza media. Cesena (ex Foro Annonario).
Il Liceo scientifico paritario “Almerici”, con Le sedi di gioco delle eliminatorie sono: Circolo Endas di
sede al Seminario di Cesena, con i suoi due Ponte Abbadesse a Cesena, Circolo Acli di Ronta a
indirizzi Tradizionale europeo e Sportivo Cesena, Ristorante Ponte Giorgi di Cella a Mercato
rafforza la sua presenza in città registrando Saraceno, Circolo Acli di Sant’Angelo a Gatteo, Circolo
25 iscritti che andranno a formare una Auser Giulio Cesare a Gatteo Mare, Bar Stazione a
prima classe. Gambettola. Le coppie partecipanti devono essere
In Italia gli studenti che hanno deciso di

Istituti superiori: i Licei iscriversi per l’anno 2019/2020 a un istituto


tecnico hanno prediletto il settore
tecnologico che continua a conquistare
formate da almeno un socio o un dipendente del Credito
Cooperativo Romagnolo. Per partecipare al torneo
occorre iscriversi presso una delle filiali della banca. Il
pagamento dell’iscrizione al torneo (5 euro a persona)

i più scelti dagli studenti


l’interesse di moltissimi ragazzi. Questo avverrà la sera del 22 febbraio presso la propria sede di
trend trova conferma nei dati dell’Istituto gioco. Le iscrizioni si chiudono mercoledì 20 febbraio.
tecnico tecnologico “Pascal” di Cesena che Info: soci@ccromagnolo.it
con suoi due indirizzi
(Informatica/Telecomunicazioni ed

I
quattro licei cittadini piacciono e metodologia didattica innovativa con Elettronica/Automazione) ha registrato 226
sono una delle scelte predilette dai l’utilizzo del tablet, anche per l’anno iscritti. Lieve flessione per il tecnico
ragazzi di terza media. A
confermarlo ci sono i dati delle
2019/2020 si conferma come la scuola
secondaria superiore cesenate con il
economico “Serra” con 167 iscritti (188 nel
2018) e per l’istituto Agrario con 157
Sei associazioni
iscrizioni al prossimo anno scolastico numero maggiore di iscritti. Per l’anno preferenze (177 nel 2018), mentre l’istituto
2019/2020 che si sono chiuse lo scorso
31 gennaio.
prossimo sono arrivate 314 iscrizioni
(300 nel 2018) per la sede di Cesena e
per Geometri mantiene i dati degli ultimi
tre anni con 35 iscritti. ■ Intrecci educativi
Il Liceo scientifico “A. Righi” si oltre una ventina per quella di Bagno di Buoni i risultati al professionale
conferma come la scuola più gettonata Romagna. Dovrebbero quindi essere Comandini con quasi un’ottantina di Attività sportive gratuite
dai ragazzi di terza media. Il “Righi” formate 12 classi prime a Cesena e una iscritti e al “Versari-Macrelli” dove per bambini e ragazzi
con i suoi indirizzi Tradizionale, prima classe a Bagno. dovrebbero confermarsi le 10 prime di
Cambridge, Scienze Applicate e la Sono cresciute del 17 per cento le quest’anno. tra i 6 e i 10 anni
nuova classe 3.0 che offre una iscrizioni al “Monti” che raccoglie il Bb Sono aperte le iscrizioni ai percorsi sportivi, per
bambini e ragazzi 6-10 anni, di calcio, rugby e
basket, organizzati dall’associazione Amici del
Lugaresi all’interno di “Intrecci Educativi” progetto
finanziato dalla Regione Emilia Romagna e dal
ANNIVERSARIO ANNIVERSARIO
Venerdì 8 febbraio alle 21 Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Costo
fisso di iscrizione, 10 euro.
Una breve descrizione dei percorsi:
Beethoven al teatro“Bonci” - Calcio: presso parrocchia Case Finali di Cesena,
con l’orchestra del“Maderna” tutti i venerdì dalle 15 alle 17,30 (dal 15/2 al 31/5).
- Rugby: presso Parco per Fabio (Cesena) tutti i

U
n giovane talento diretto dal proprio maestro mercoledì dalle 15 alle 17,30 (dal 13/2 al 29/5).
nell’omaggio al fuoriclasse della composizione, - Calcio: presso Istituto Lugaresi Cesena tutti i
Beethoven: il Concerto per violino e orchestra, una venerdì dalle 15 alle 17,30 (dal 15/2 al 31/5).
delle opere più amate del musicista tedesco, viene - Basket: presso l’Istituto Lugaresi Cesena tutti i
“affidato” al giovane già in carriera e pluripremiato venerdì dalle 15 alle 17,30 (dal 15/2 al 31/5).
Gennaro Cardaropoli dal proprio maestro Stefano Pagliani Il progetto, attivato grazie al finanziamento della
per la Serata Beethoven, in cartellone al teatro Bonci di regione Emilia Romagna (D.G.R. 699/2018), nasce
13/2/2015 - 13/2/2019 Cesena venerdì 8 febbraio alle 21. In programma anche la dalla co-progettazione e partnership di 5
PARROCCHIA don GUIDO SEVERI Quarta Sinfonia, composizione che nacque in un periodo associazioni del territorio cesenate, quali:
DELLA CATTEDRALE 11/2/2016 - 11/2/2019 di tempo realmente breve e il cui contenuto musicale è Associazione Amici del Lugaresi, che è anche
La comunità parrocchiale, alieno da ambizioni titaniche e ispirato a principi estetici capofila del progetto, associazione culturale
Nel terzo anniversario per certi versi ancora settecenteschi. Gradita a Schubert, Paesaggi Educativi, associazione genitori scuola
unitamente ai familiari, della morte, i familiari
ricorda nella preghiera fu definita da Schumann “una slanciata ragazza greca fra Dante Alighieri, associazione Il Pellicano,
lo ricordano con affetto due giganti nordici”. Sul palco con Pagliani e Cardaropoli associazione Testa e Croce.
di suffragio nel 4° anniversario insieme a quanti
della morte l’Orchestra del conservatorio “Bruno Maderna”. Definito Assiprov - Centro Servizi per il Volontariato della
lo hanno conosciuto. “il più autorevole Konzertmeister presente in Italia”, Provincia di Forlì Cesena ha supportato la rete delle
don GINO BALDACCI Messe di suffragio, lunedì Stefano Pagliani è primo violino solista dell’orchestra del associazioni sin dalla prima fase della sua creazione
Lo ricordiamo vivamente, con 11 febbraio: alle 15 nella Teatro alla Scala di Milano e della omonima Orchestra
stima e affetto, come sacerdote e si occuperà dell’attività di monitoraggio in itinere.
cappella del cimitero urbano; Filarmonica dal 1990 al 2000 e primo violino delle migliori Per informazioni: associazioni Amici del Lugaresi,
zelante e pastore buono verso tutti alle 18,30 nella chiesa compagini orchestrali del nostro paese - quali “Il Maggio via Canonico Lugaresi 202 (lunedì - mercoledì dalle 9
Una Messa di suffragio parrocchiale di San Pietro; Musicale Fiorentino” con Zubin Metha, l’Orchestra di alle 12 e martedì e giovedì dalle 15 alle 18);
viene celebrata in Cattedrale alle 18 nella chiesa Santa Cecilia - e delle migliori orchestre sinfoniche di referente Enrico Rossi 349 4453082,
mercoledì 13 febbraio alle 18 di San Giacomo, a Cesenatico Spagna. Suona un Violino Andrea Guarneri 1782. enrico.rossifc@virgilio.it
Cesena Giovedì 7 febbraio 2019 11

Il Centro di Aiuto allaVita di Cesena propone un corso di formazione in sei incontri, dall’8 febbraio al 5 aprile, negli spazi del seminario.
Primo appuntamento venerdì 8 febbraio alle 21 con Irene Pivetta, responsabile nazionale giovani del Movimento per laVita

Per chi ama la vita nella procreazione


responsabile”. Bruno
Mozzanega è
ricercatore universitario
e dirigente medico

e vuole sostenerla presso la Clinica


ginecologica e ostetrica
dell’Università di
Padova. È da sempre
attento agli aspetti

I
l Centro Aiuto alla Vita di Cesena organizza un corso la vita, anche a chi non bioetici della medicina
di formazione “Per chi ama la vita e vuole sostenerla”, abbia in programma una della riproduzione. È
articolato in sei incontri, dall’8 febbraio al 5 aprile. vera attività di autore di 170
L’accoglienza alla vita è la ragion d’essere del Centro di volontariato: infatti la pubblicazioni
Aiuto e il fine delle persone che vi lavorano, tutte a titolo vita la incontriamo tutti scientifiche e del libro
volontario, con diversi compiti e competenze. Non c’è ogni giorno e ogni Da Vita a Vita - Viaggio
valore più grande della vita, se non altro perché tutti gli momento, in tutte le sue alla scoperta della
altri valori la presuppongono. Dio stesso è il Dio della forme, dalle più ricche e riproduzione umana.
vita. Perciò è giusto che ciascuno di noi metta ogni cura robuste alle più deboli e povere, ma sempre essa ha un Venerdì 1 marzo dalle 21 alle 22,30, la dottoressa Angela
nel prepararsi adeguatamente ad accoglierla, valore supremo e sempre dobbiamo disporci ad Fabbri spiegherà “Come gestire il primo colloquio con
acquistando ogni possibile conoscenza e pratica: ecco il accoglierla e valorizzarla. Ad esempio, se parliamo della una madre in attesa di un bimbo non programmato”.
motivo del corso, che si rivolge a tre categorie di utenti. vita nascente, tutti hanno avuto e avranno il dono di dare Angela Fabbri, impegnata da oltre 30 anni
Anzitutto, gli operatori del Centro stesso, che vi si il benvenuto a un neonato, che sia il figlio proprio o dei nell’accoglienza delle madri in difficoltà e dei loro
spendono ogni giorno con amore, disponibilità e propri figli, o di amici, o parenti... e a volte bambini, è responsabile della Casa di Accoglienza “La
capacità, e proprio per questo desiderano migliorare semplicemente di genitori bisognosi d’aiuto perché da Tenda” e del Centro di Aiuto alla Vita di Forlì.
continuamente le proprie attitudini. Ma secondo il detto soli non ce la farebbero. Venerdì 22 marzo dalle 21 alle 22,30, la dottoressa
evangelico, anche per noi “la messe è molta, ma gli I sei incontri si terranno presso il Seminario vescovile, in Angela Fabbri e la dottoressa Ketty Gallinucci
operai sono pochi”: il Centro ha bisogno di nuovi via del Seminario, 85 a Cesena. Ai partecipanti sarà parleranno de “Il secondo colloquio e
volontari per coprire i tanti bisogni, e regolarmente rilasciato un attestato di partecipazione. l’accompagnamento”. Ketty Gallinucci è psicologa,
nuove persone si rendono disponibili con le loro Venerdì 8 febbraio dalle 21 alle 22,30 la dottoressa Irene psicoterapeuta e operatrice del Centro Aiuto alla Vita di
capacità grandi o piccole. Ma queste persone hanno Pivetta introdurrà il tema: “Accogliere la Vita, primo Cesena.
bisogno di imparare dall’esperienza dei vecchi volontari passo per il futuro”. L’ultimo appuntamento si terrà venerdì 5 aprile. Dalle 21
e dalle conoscenze scientifiche e tecniche degli esperti Sabato 9 febbraio dalle 9 alle 11 ancora la dottoressa alle 22,30, la dottoressa Elena Galeazzi tratterà de
tutto quanto serve per meglio svolgere i compiti che si Pivetta parlerà de “Le finalità del Cantro di Aiuto alla Vita “L’ascolto si impara”, e verrà presentato il filmato
assumono. e le motivazioni dei volontari”. Irene Pivetta è laureata in Crescendo. Elena Galeazzi, formatrice, operatrice
Il corso si rivolge in secondo luogo a tutti coloro che Lettere e responsabile nazionale Giovani del Movimento sociale e mediatrice di comunità, è responsabile
desiderano donare un po’ del loro tempo e delle loro per la Vita (MpV). dell’Osservatorio povertà e risorse e del Progetto
energie alla vita nascente nell’opera del Centro di Aiuto. Venerdì 15 febbraio dalle 21 alle 22 il professor Bruno microcredito della Caritas diocesana di Forlì-Bertinoro.
In terzo luogo il corso è rivolto a chiunque abbia a cuore Mozzanega tratterà de “Il problema della contraccezione Mario Alai

Giobbe e l’enigma biblico affronta il tema della sofferenza,


in particolar modo la sofferenza del
giusto. La domanda umana che si pone
di fronte al dolore è: perché? Perché
spingerò a interrogarsi su questo
elemento della nostra umanità, anche
prendendo spunto da ciò che ho vissuto
e vivo nella mia opera di medico”.

della sofferenza qualcosa di male mi sta capitando? La


domanda è antica
quanto l’uomo, dalle sofferenze di
Edipo per il mondo classico al biblico
Giobbe, giungendo
La mostra è stata presentata al pubblico
la sera di mercoledì 6 febbraio, al
Palazzo del Ridotto,
con la testimonianza
di Mario Melazzini, medico e malato di
La mostra, allestita nel salone di Palazzo Ghini in corso Sozzi al terremoto di Lisbona che, nel 1755, Sla, e di Marco Maltoni, direttore
rilanciò la riflessione sul perché dell’Hospice di Forlimpopoli.
a Cesena, sarà inaugurata sabato 9 febbraio alle 16,30 dell’esistenza del male nel mondo. Accanto a Campo della Stella hanno
con la visita guidata. Resterà aperta fino al 18 febbraio Cinquantadue grandi pannelli collaborato il Centro volontari
sproneranno i visitatori a riflettere su sofferenza (Liviana Siroli porterà la sua
questo tema, aiutati da testimonianze testimonianza) e l’Unitalsi.

O
ltre all’impegno per i del passato e dalle riflessioni dei La mostra sarà inaugurata sabato 9
maturandi, per gli studenti e volontari che accompagneranno i febbraio alle 16,30
più in generale per tutte le visitatori lungo il cammino. Franco con una visita guidata di Giovanni
persone interessate, il Campo Casadei, medico e poeta, è uno dei Zanotti, universitario cesenate a
della Stella ha organizzato, nel volontari: “Non ci sono risposte Milano, che fa parte del gruppo che ha
salone di Palazzo Ghini in corso razionali ed esaurienti a una simile organizzato l’esposizione.
Sozzi 29 a Cesena, l’esposizione domanda. La risposta più umana a La mostra rimarrà aperta
“Giobbe e l’enigma della questo quesito è, semplicemente, che si fino al 18 febbraio
sofferenza”. La mostra, allestita in tratta di un mistero. con i seguenti orari: 8,30-12,30; 16-18.
occasione del Meeting di Rimini Senza voler svolgere un’esegesi del testo Per visite guidate e informazioni, tel.
2018, partendo dal personaggio biblico, accompagnando i visitatori li 339 8395491.

Bulgarnò | In parrocchia la festa della famiglia San Pio X | Festa della vita, festa della famiglia

NELLA PARROCCHIA SAN PIO X, QUARTIERE VIGNE DI CESENA, LA


FESTA DELLA FAMIGLIA È STATA CELEBRATA IN OCCASIONE DELLA
41ESIMA GIORNATA DELLA VITA DOMENICA 3 FEBBRAIO SCORSO.
Invitate le coppie sposate da 15, 25, 40, 50, 55, 60, 65 e 70 anni
alle quali viene consegnata, dal parroco don Claudio Turci, una targa
ricordo a sottolineare l’anniversario di nozze e l’importanza del tra-
guardo raggiunto. Sono state 27 le coppie che si sono ritrovate alla
FAMIGLIE IN FESTA, DOMENICA 27 GENNAIO, PER LA COMUNITÀ PARROCCHIALE DI Messa per rinnovare le promesse matrimoniali. Particolare attenzione
BULGARNÒ. Nella foto, insieme al parroco don Tonino Domeniconi, da sinistra a destra e festeggiamenti sono stati riservati alle due coppie che hanno ta-
le coppie: Nerio Ferri e Luana Praconi (25 anni di matrimonio), Pierpaolo Barilli e Maria gliato il traguardo dei 65 anni insieme: Giuseppe Golinucci e Mar-
Angela Bianchi (25), Fabrizio Baiardi e Monica Gollinucci (25), Loris Fantini e Loretta cellina Brandolini (nella foto a destra), Valeriano Grilli e Maria Pia
Petretto (25), Secondo Torroni e Rosanna Giunchi (50). Assenti le coppie: Carlo Della Ambroni. È stata anche ricordata e salutata con un applauso la coppia dei 70 anni assieme, Nereo D’Altri e
Chiesa e Maria Novelli (67), Francesco Zanelli e Ornella Brunelli (68), Antonio Magnani Norma Viroli, anche se non hanno potuto presenziare alla cerimonia a causa del ricovero della signora.
e Lidia Dall’Ara (70). Alla cerimonia è seguito il pranzo comunitario nei locali adiacenti alla chiesa.
12 Giovedì 7 febbraio 2019 Cesenatico

Polizia locale U
n crescente impegno occasione del tradizionale rendiconto
per contrastare l’uso annuale dell’attività svolta dal corpo,
del cellulare alla attualmente composto da 38 unità
guida dell’auto è stato al (nella foto, gli ufficiali con il sindaco
centro dell’attività svolta Gozzoli e il vicesindaco Gasperini).

Più multe
Cresce l’impegno per contrastare
dal servizio di Polizia
locale (ex municipale) di
Cesenatico nel corso del
2018. È emerso dai dati
illustrati lo scorso 31
A grandi linee, i dati rivelano un
maggior numero di violazioni alle
norme del Codice della strada: 13.898
sanzioni contro le 13.286 del 2017, vale
a dire 612 sanzioni in più. Nel periodo
gennaio dal comandante in esame sono stati effettuati i rilievi di
l’uso del cellulare alla guida Edoardo Turci, in legge per 202 sinistri di cui 98 con
feriti. Nel 2017 gli incidenti erano stati
189, di cui uno mortale e 82 con feriti.
Di grande rilievo rispetto al 2017 sono
le 306 contestazioni immediate per uso
Approvati gli emendamenti della Giunta, respinti quelli delle opposizioni dello smartphone alla guida (contro le
sole 10 dell’anno precedente), questo
per un impegno mirato, anche con
utilizzo di auto civetta, per contrastare

Consiglio
il fenomeno che, a detta del
comandante Turci, “è causa di oltre il
60 per cento degli incidenti stradali”.
Molto bassa - attorno allo 0,5 per cento

comunale
- la percentuale dei ricorsi su tutti i
verbali emessi e notificati.
La lotta all’abusivismo commerciale è
stata implementata grazie alle risorse
stanziate dal Ministero dell’Interno
Gozzoli:“Cala il debito nell’ambito del progetto “Spiagge
e si rilanciano gli investimenti” sicure”, per cui è stato possibile
effettuare 205 pattuglie (di cui 75
Buda:“Comune vive di rendita” servizi notturni), sequestrare 14.571
M5S:“Tassazione rimane alta” pezzi e acquistare un Fiat Doblò per il
trasporto della merce sequestrata. Il
Lega:“Serve più attenzione parco mezzi della Polizia locale si è
SALA DEL CONSIGLIO COMUNALE DI CESENATICO rinnovato anche con l’acquisto di altri
alle piccole cose” (FOTO MEMASTUDIO)
quattro mezzi.
Per quanto riguarda il servizio di

Via libera al bilancio 2019, giù la Tari


Polizia giudiziaria sono stati aperti 259
fascicoli di cui 52 per furto, in calo di
25 unità rispetto al 2017. Il nucleo di
Polizia commerciale ha svolto 117
controlli del mercato ambulante, 130

V
arato lo scorso 31 gennaio dal Consiglio comunale di Cesenatico il bilancio destinati al capitolo dell’emergenza controlli dei pubblici esercizi e, su
di previsione 2019-2021. Dieci i voti favorevoli (Pd e Pri) e 5 i contrari (Lega, abitativa. segnalazione, 29 controlli alle strutture
Movimento 5 stelle, Lista civica per Buda). Nelle dichiarazioni di voto, il ricettive.
“Il lavoro dell’Amministrazione - ha detto il sindaco Matteo Gozzoli - ha due Movimento 5 stelle ha criticato il fatto Alla Polizia locale di Cesenatico sono
grandi obiettivi: la tenuta dei conti pubblici, con la riduzione dell’indebitamento che “la tassazione locale non pervenuti, nel corso del 2018, 276
(del 30 per cento in un quinquennio, ndr), e il rilancio degli investimenti. aumenterà solo poiché le aliquote di esposti da parte dei cittadini a cui è
Con l’approvazione del bilancio - ha spiegato Gozzoli - diamo il via a un piano di Imu, Tasi e addizionale Irpef sono le stata data puntale risposta scritta e,
interventi da 13milioni e 700mila euro, di cui 7 milioni provenienti da Europa, massime ammesse”. Bene la riduzione alla centrale, sono arrivate 15.230
Stato e Regione. Nel 2019 partiranno grandi opere, quali il nuovo polo scolastico di delle Tari, ma “sono pochi spiccioli, segnalazioni telefoniche. Nel 2018 è
via Torino, il ciclodromo, la ciclovia del Piasciatello, il recupero dell’ex Prealpi, il considerando l’enormità dei costi del ripresa anche l’attività di educazione
completamento della riqualificazione del porto. Altri importanti interventi servizio e la scarsa qualità dello stesso”. stradale nelle scuole, dopo 5 anni di
riguarderanno la piscina comunale, la Sugli investimenti, i pentastellati hanno pausa.
realizzazione di un nuovo skate park e stigmatizzato l’assenza dall’agenda dei Per il 2019, anticipa Turci, “stiamo
la riqualificazione dei Giardini a mare, cento per il 2019. Il secondo aggiunge lavori per i prossimi tre anni della predisponendo un regolamento di
questi ultimi finanziati tramite 35mila euro (agli 80mila euro già riqualificazione dell’ex-Lavatoio e della Polizia urbana che preveda tutte le
l’imposta di soggiorno. Daremo previsti) per la progettazione del nuovo vena Mazzarini. casistiche di intervento, una sorta di
maggiori risorse per le piccole skate park. Molto critico l’ex sindaco Roberto “testo unico delle ordinanze” per
manutenzioni - asfalti, pubblica Respinti i tre emendamenti presentati Buda, che, motivando il voto contrario, regolare al meglio la convivenza civile”.
illuminazione, verde pubblico - e da Danilo Ceccaroni (M5S) su “progetto ha parlato di un “bilancio che vive di In partenza, secondo le parole del
continueremo a investire sulla riapertura serrande abbassate”, rendita del lavoro, non riconosciuto, vicesindaco Mauro Gasperini anche un
sicurezza con l’avvio del nuovo “abbassamento dell’imposizione fiscale fatto dalla precedente “sistema di videosorveglianza che ha
impianto di videosorveglianza diffuso comunale”, e “progetto di Amministrazione; un bilancio poco visto un investimento complessivo da
in diverse aree di Cesenatico”. miglioramento del controllo e del coraggioso, mirato a fare cassa sulle parte del Comune di 500mila euro”,
Confermate tutte le previsioni di presidio del territorio”. Non passano i spalle dei cittadini, poco utile al mentre è già in fase di rodaggio il
entrata e di spesa che erano state due emendamenti proposti da Giulia rilancio della città”. “controllo del vicinato, importante
presentate in Consiglio lo scorso 10 Zecchi (Lega) con i quali si volevano Più morbida Giulia Zecchi (Lega). “Non tassello utile ad aumentare la
gennaio. Presentati sette tagliare le spese per rinnovare il parco servono solo i grandi investimenti - ha percezione di sicurezza dei cittadini
emendamenti. Di questi, sono stati mobili degli uffici della Cesenatico detto - ma anche un’attenzione alle che, coinvolti nello sviluppo del
approvati i due proposti dalla Giunta. Il servizi e destinare 5mila euro per le piccole cose, per dare un aiuto progetto, si sentono responsabilizzati a
primo riguarda una riduzione della direzioni didattiche delle scuole, concreto alle famiglie”. collaborare con le forze dell’ordine”.
Tari, l’imposta sui rifiuti, del 2,95 per decurtandoli dagli 80mila euro Matteo Venturi Mv

Sala di Cesenatico Quartieri Credito cooperativo romagnolo Lavori pubblici


Comitati di zona Pagamenti digitali
Amministrazione
in ascolto della città Convegno per albergatori
l via il tour della Giunta comunale di redito cooperativo romagnolo, in collaborazione
A Cesenatico nei quartieri. Otto le
serate nelle quali il sindaco Matteo
C con Associazione albergatori Cesenatico e "Titanka!
Spa", organizza per tutti gli albergatori e le strutture FOTO MEMASTUDIO
Gozzoli e gli assessori incontreranno i turistiche del territorio il "Cesenatico InTour". Si terrà
Pietro Lombardo Comitati di Zona, ascoltando le il 26 febbraio, dalle 14,30 alle 18, presso la sala

parla di adolescenza
problematiche della città.
La prossima assemblea pubblica, dopo
conferenze del Grand Hotel di Cesenatico. Durante il
pomeriggio saranno presentate soluzioni concrete per
Viale Roma, piste ciclabili
quella tenuta nei giorni scorsi a il settore turistico finalizzate a gestire la relazione con i Manutenzione in corso
l “Centro studi Evolution” di Verona Ponenete-Zadina, è in programma propri clienti sfruttando gli strumenti digitali.
Ichiuso,
organizza una conferenza, a numero
rivolta a genitori di adolescenti,
giovedì 7 febbraio, alle 20,45, presso il
circolo Endas di Cannucceto. Si parlerà,
Durante l’evento formativo verrà illustrata l’offerta dei
sistemi di pagamento on line del Credito cooperativo L avori in corso da lunedì in viale Roma per la
manutenzione straordinaria delle piste ciclabili.
a Sala di Cesenatico. fra le altre cose, del progetto per il romagnolo (No show, Pos virtuale, PayByMail) e L’intervento fa parte del “Programma sperimentale
Si svolgerà presso la sede di rifacimento del ponte di via Montaletto. presentata la piattaforma "MyReply" di "Titanka!", un nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e
RomagnaBanca martedì 19 febbraio Gli appuntamenti successivi sistema professionale che funge da strumento integrato casa-lavoro”. Per la messa in sicurezza dei percorsi
dalle 20,30. Interverrà il dottor Pietro riguarderanno: lunedì 11 febbraio, alle e completo, dedicato alla comunicazione con il cliente, ciclabili di viale Roma, oltre che di via Mazzini e via
Lombardo, noto pedagogista, fondatore 20,30, al Palazzo del turismo, il con l’obiettivo di aumentare il numero di prenotazioni e Saffi, sono stati impegnati 386mila euro, di cui
e direttore del “Centro studi Evolution”. Comitato di zona Centro-Boschetto; il fatturato delle strutture alberghiere. 131.500 euro di fondi statali.
Il tema trattato sarà “Carpe Diem: cogli mercoledì 13 febbraio Villamarina; il 19 L’iscrizione è gratuita e obbligatoria, fino a In programma il ripristino del sottofondo e dello
l’attimo per rendere straordinaria la tua febbraio Madonnina-Santa Teresa; il 21 esaurimento posti. Il form di prenotazione è online su: strato superficiale e il rifacimento della segnaletica
vita”. Per partecipare è necessario febbraio Bagnarola; il 26 febbraio Sala; https://www.ccromagnolo.it/cesenatico-convegno-ccr- verticale e orizzontale. Previsti pannelli luminosi
iscriversi al 393 1891676 (Stefania). il 6 marzo, Villalta-Borella. 26-febbraio per segnalare la presenza di pedoni.
Valle del Rubicone Giovedì 7 febbraio 2019 13

Gambettola ◗ Savignano sul Rubicone ◗ San Mauro Pascoli ◗


Verso le elezioni Dibattito sull’Arena Gregorini Uno spazio per il co-working
C’è fermento a Gambettola in vista delle elezioni Dibattito intenso quello sollevato su facebook, nella Ha aperto nei giorni scorsi a San Mauro Pascoli, in via
amministrative delle prossima primavera. Dopo l’annuncio pagina “Sei di Savignano se”, dopo la presentazione Roma 29, la nuova Caffetteria all’interno dello “Spazio
del sindaco uscente Roberto Sanulli di non ricandidarsi, pubblica avvenuta lunedì 4 febbraio del progetto di Mir Mar concept”. Un’area multifunzionale che
dall’area di centrosinistra sta emergendo il nome di Letizia rivisitazione di piazza Giovanni XXIII. accoglierà il primo co-working del Rubicone con dieci
Bisacchi, insegnate di inglese alle Medie di Savignano. Nota dolente, secondo i commenti postati, la demolizione dell’Arena Gregorini, posti scrivania a tempo, oltre a una sala riunioni, e una
Sul fronte opposto, il centrodestra sta lavorando a un sostituita da un’area a giardino e, in parte, a campo da calcio, e da un chiosco. palestra con modernissime macchine Technogym. L’idea
nuovo contenitore. La lista si chiamerà “E’ Bòsch che Il tutto, ha spiegato in un post lo stesso sindaco Filippo Giovannini in risposta ai vari è quella di raccogliere nello stesso luogo associazioni,
vorrei”. “A breve ufficializzeremo il candidato a sindaco”, commenti, rientra in un progetto unitario di riqualificazione del centro storico che delegazioni, giovani imprenditori, creativi in cerca di
fanno sapere i portavoce Denis Togni e Claudia Bagnolini. prevede un investimento complessivo di circa 3,5 milioni di euro. ispirazioni e potenziali manager di start up.

La “casa comune Longiano


Badia, festeggiate le famiglie inossidabili
dei montianesi”
iornata di inaugurazioni quella di sabato 2

G febbraio per Montiano. In mattinata è stato


tagliato il nastro al palazzo comunale, al termine
di ingenti lavori, realizzati dalla ditta “Mammoli” di
Todi, di miglioramento sismico e di riorganizzazione
degli spazi.
Il sindaco Fabio Molari ha definito la sede comunale
la “casa comune dei montianesi”. Presenti alla
cerimonia Stefano Bonaccini, presidente della
Regione Emilia Romagna, che ha reso possibile i lavori idonea collocazione.
con un finanziamento regionale di quasi 500mila Varata anche la prima mostra temporanea

C
euro, Lia Montalti, consigliere regionale (Pd) e Paolo che la rinnovata sede comunale ospiterà: “Io omunità di Badia in festa. Nella Messa celebrata domenica 3
Lucchi, sindaco di Cesena e presidente dell’Unione sono l’altro”, serie di opere dedicate al tema febbraio dal parroco don Stefano Pasolini per la festa della
dei Comuni Valle Savio, di cui Montiano fa parte. della diversità dell’artista Anton Roca. Madonna del Fuoco, patrona della parrocchia assieme a San
Nell’occasione, è stata inaugurata, nell’atrio del Tagliato il nastro, nella stessa giornata, alla Teonesto, sono state festeggiate le coppie di sposi che hanno
Comune, alla presenza dell’autore, una statua nuova Biblioteca ragazzi, uno spazio inedito ricordato particolari anniversari di matrimonio.
dedicata a Clementina Mandolesi (1841-1919), ricavato al primo piano del palazzo Da 50 anni sono insieme Roberto Casali con Augusta Ferri e
“cittadina montianese di umili origini che per amore comunale e abbellita con arazzi della Gilberto Pagliacci con Giuseppina Leardini. (nella foto da sinistra).
della giustizia ha esposto la propria vita, denunciando Stamperia Pascucci di Gambettola e con Quest’anno tre coppie hanno superato i 60 anni e una coppia è
l’esecutore di un omicidio”, come recita una targa disegni di Gianfranco Zavalloni. giunta al traguardo dei 74, ma, per motivi di salute, non erano
affissa. L’opera è dell’artista Domenico Neri ed era una progettazione presenti alla celebrazione.
ferma da anni nel deposito comunale in attesa di Mv

Rinvenuti nell’Archivio storico diocesano, diretto da Claudio Riva, i verbali


Ricerche delle adunanze della Società, fondata nel 1896 e intitolata a “San Teonisto”

L’esperienza del Mutuo soccorso


sotto gli strozzini e gli sfruttatori dei
poveri. Il resoconto finanziario del 1899 è
quello che registra le somme più rilevanti:
un attivo di 201,75 e un passivo di lire

nella parrocchia di Badia


176,25 con un avanzo di lire 25,50. Nelle
diverse adunanze del circolo vengono
approvati all’unanimità i verbali e i
resoconti finanziari. Tra le decisioni
positive assunte possiamo rilevare anche

L’
enciclica di papa Leone XIII la partecipazione alla festa federale di San
Rerum Novarum sulla Giuseppe, patrono di tutte le associazioni
questione operaia del 15 cattoliche di mutuo soccorso e a quelle
maggio 1891 piacque tanto al organizzate dai vari circoli, come alla
vescovo di Cesena, monsignor Alfonso bicchierata a Montenovo, Calisese e
Maria Vespignani (1888-1904), che il 5 Montilgallo; la decisione di dotarsi di una
giugno di quell’anno inviò ai suoi bandiera che sarà pagata in parte dal
diocesani la “Lettera pastorale intorno parroco, in parte dai soci e attraverso un
alla Enciclica Rerum Novarum del mutuo presso la Cassa rurale di Gatteo, la
sommo Pontefice Leone XIII sulla prima fondata in diocesi nel 1897,
questione operaia”. all’ombra del campanile, da monsignor
Benedetto Bassi (1862-1940).
La Rerum Novarum in Diocesi
Dell’Enciclica papale ne inviò copia ai Le difficoltà
parroci perché ne facessero “per più Tra gli eventi negativi va segnalata la
domeniche materia delle catechistiche violenta campagna del governo Di Rudinì
istruzioni”. E attraverso il Comitato contro i partiti e i circoli, imponendone lo
diocesano dell’Opera dei Congressi, scioglimento con chiusura delle sedi,
presieduto dal marchese Lodovico sequestri di registri, bandiere e
Almerici (1847-1917), invitò i parroci a perquisizioni domiciliari. Succede anche
costituire, all’ombra del campanile, COMPLESSO PARROCCHIALE DI BADIA DI LONGIANO al circolo di Badia, ma le autorità
Società di mutuo soccorso rivolte “a riconoscono l’errore e restituiscono tutto.
porgere sollievo in caso di malattia al Limpegno di don Romolo Abbondanza, di Longiano 1863-L’Aquila 1929 dov’era Si aggiungono le espulsioni da parte
popolo bisognoso”. L’iniziativa fu subito parroco di Badia di Longiano vescovo). Pochi mesi dopo i soci dell’assemblea dei soci morosi o per le
coronata da successo. Della società è nominato assistente diventano 21. prolungate assenze alle riunioni che
Dell’operato delle varie realtà associative ecclesiastico lo stesso parroco, mentre la Le adunanze si aprono e si chiudono con talvolta hanno impedito il loro
si conosce ben poco per la perdita della nomina del presidente spetta di diritto al la preghiera. I soci si impegnano a svolgimento. Dal verbale del 6 gennaio
documentazione. Il professor Claudio consiglio direttivo del comitato riunirsi la prima domenica di ogni mese del 1899 si evince che numerose malattie
Riva ha rinvenuto nell’Archivio storico diocesano che designa Luigi Casali. Nella per raccogliere le quote. Non sempre gli hanno colpito i soci. Il libro dei verbali si
diocesano, di cui è direttore, i verbali prima adunanza, svoltasi il giorno stesso appuntamenti sono rispettati. Le quote chiude con la riunione del 13 maggio
della ventina di adunanze della Società di della sua costituzione, alla presenza di servono per costituire un fondo allo 1900, quando don Romolo Abbondanza
mutuo soccorso cattolica della undici soci, si provvede all’elezione delle scopo di erogare un’indennità comunica ai soci la sua partenza per la
parrocchia di Abbadia di Longiano (1896- cariche sociali nelle persone di Giulio economica in caso di malattia. Un socio parrocchia di Bulgaria e raccomanda loro
1900). Li ha presentati e commentati in Mortani (“e’ fabar”, segretario), Gaspare viene designato come visitatore per di essere ubbidienti al suo successore
“Studi Romagnoli” LXVIII (2017). Sacchetti (esattore), Ercole Casali e vigilare sullo stato di malattia dei come lo sono stati con lui stesso e li prega
Promossa per iniziativa del parroco don Giuseppe Tabarri (consiglieri) e Giovanni richiedenti il sussidio che devono di non dimenticarlo. In mancanza di
Romolo Abbondanza (Sala di Cesenatico Magnani (visitatore). Don Romolo si presentare il certificato medico al documentazione non si può affermare la
1871- Cesena 1932; parroco di Badia dal rallegra per lo slancio con cui hanno presidente entro 24 ore. Data la crisi continuità o meno di quell’esperienza,
1896 al 1900, poi a Bulgaria dal 1900 al risposto al suo appello di dare vita alla dell’agricoltura, viene deciso di aderire una bella testimonianza di solidarietà,
1908 e infine a Sant’Agostino fino alla Società di mutuo soccorso al duplice all’Unione agricola romagnola ed è ispirata alla dottrina sociale della Chiesa
morte), la Società è stata fondata il 15 scopo morale ed economico. Partecipa incaricato don Romolo a rappresentare il nel tormentato periodo di fine Ottocento,
novembre 1896 e posta sotto anche l’assistente ecclesiastico del circolo di Badia. Lo scopo è quello di nella piccola frazione del comune di
l’intitolazione di San Teonisto, patrono comitato diocesano dell’Opera dei procurarsi solfati di rame, zolfo, concimi, Longiano.
della parrocchia. Congressi, don Adolfo Turchi (Balignano semenze, semi bachi per non cadere Terzo Spada
14 Giovedì 7 febbraio 2019 Valle del Savio

Notizie brevi SARSINA. Premio a Ezio Negostanti, calzolaio doc


La Giunta comunale di Sarsina anacronistico mestiere. di questo encomio. “Un
■ Lions Club ha consegnato una targa al
calzolaio Ezio Negosanti,
“L’unico rammarico - afferma il
calzolaio - è stato non aver
riconoscimento - sottolinea
l’assessore al Sociale Maria
classe 1936, per aver trovato un apprendista a cui Vittoria Cesaretti - che
Gli imprenditori raggiunto 69 anni di attività poter trasferire l’esperienza di l’amministrazione ha voluto
eccellenti artigianale. Una preziosa
maestranza per l’intero
lunghi decenni di attività”.
Alla cerimonia hanno
tributare a Ezio per
l’instancabile lavoro, con la
Imprenditori “eccellenti” del territorio Comune, che mette in luce partecipato le due figlie speranza che qualcuno possa
romagnolo hanno presentato le loro storie l’importanza e la tradizione di Nicoletta e Stefania, le nipoti e raccogliere in futuro questo
nel corso di un Intermeeting tra Lions Club un vecchio ma non il genero che si sono rallegrati prezioso testimone”.
Valle del Savio e Lions Club Forlì-Cesena
Terre di Romagna.
Ha raccontato il cammino della sua azienda
anche Mauro Righi, amministratore delegato
della Righi Elettroservizi spa, con sede a
Bora di Mercato Saraceno.
L’azienda, leader nella progettazione e
Si riapre il viadotto del Puleto, ma solo al traffico leggero
costruzione di impianti di automazione, si

Desolazione nella vallata


avvale della collaborazione di circa 400
dipendenti, dei quali 200 direttamente
dipendenti e altri 200 nell’indotto.
Righi ha ricordato come circa 30 anni fa
tutto sia cominciato partendo dal garage di
casa e di come passo dopo passo si sia
arrivati alla realtà attuale. Il territorio soffre, i tempi si allungano, Roma non risponde e i sindaci pensano a una manifestazione
Tra gli altri imprenditori intervenuti
Massimiliano Bonoli, designer di gioielli di pubblica. Il ristoratore Guglielmo Giorgi:"Rimettiamo in sesto la ex statale, subito".
Forlì, Sergio de’ Stefanelli titolare di
un’azienda vinicola a Bertinoro, le sorelle

I
tempi delle imprese non coincidono con quelli della
Mambelli del caseificio Mambelli di burocrazia.
Bertinoro e del ristorante “Osta!” di Santa Il viadotto del Puleto, nel momento in cui si scrive, è ancora E45 DALL’ALTO
Maria Nuova. (FOTOGRAFIA DI STEFANO GIANNINI)
chiuso e per il ristorante di Ponte Giorgi, storico punto di sosta
Nella foto i presidenti dei due Club con il per i camionisti e i turisti che viaggiano in pullman, sono 100 pasti
presidente di Zona del Lions ed i titolari di in meno per ogni giorno che passa. Un danno economico che
alcune aziende secondo il titolare nonché cuoco del ristorante, Guglielmo Giorgi,
76 anni, da 62 dietro ai fornelli, si potrebbe contenere “a due
settimane. Basta volerlo” dichiara il ristoratore al telefono al
termine di una domenica (quella scorsa) in cui la sua attività ha
lavorato a pieno ritmo come sempre. Nel fine settimana la clientela
non manca perché si tratta di persone del posto, fidelizzate, che
conoscono il luogo da sempre e tornano, così come accade anche
nelle altre attività commerciali della zona. È invece crollato dalla
sera alla mattina il volume d’affari prodotto durante la settimana.
Camionisti che cenano o fanno
colazione perché sostano a Ponte corsie centrali al traffico
Giorgi per il riposo notturno e pullman leggero è un palliativo,
di turisti stranieri che fanno il tour conclude Giorgi. La
■ Adolescenza Venezia-Assisi-Roma e trovano a Ponte
Giorgi il punto ottimale per la pausa di
Procura di Arezzo ha
autorizzato Anas ad
I malefici di internet metà strada, non transitano più. I avviare i lavori già
danni colpiscono tutto il territorio. appaltati e a riaprire al
Adolescenza, “malefici di internet” e Anche i parcheggi sampierani - primo traffico della E45 ai
comportamenti a rischio sono al centro di fra tutti quello vicino al cimitero in cui veicoli fino a 3,5
incontri e iniziative da qualche tempo in abitualmente sostavano i centauri della tonnellate, su una sola
cantiere in Comune a Mercato Saraceno, con strada - sono desolatamente vuoti. corsia per ogni senso di
la collaborazione di Unione dei Comuni, “La soluzione - afferma il signor marcia. Una buona
servizio Dipendenze Ausl, associazione Guglielmo - sarebbe nel fare la notizia ma i mezzi
Psichedigitale, società sportiva Due Emme, manutenzione alla ex statale che da pesanti restano esclusi e
Gruppo alpini e associazione Big Fish. Canili va a Valsavignone, sospesa con Start Romagna dovrà
Sono in programma due incontri dedicati a l’arrivo della E45. La strada non è più dotarsi di pulmini per consentire agli studenti di lasciare i tablet a casa e tornare a
famiglie, operatori scolastici, mondo percorribile. Si è trasformata in una seguire le lezioni in classe. Turisti e camionisti invece dovranno aspettare ancora.
dell’associazionismo per una maggiore mulattiera per via delle frane, degli Mariaelena Forti
consapevolezza delle problematiche smottamenti, degli alberi caduti che la con la collaborazione di Michelangelo Bucci e Alberto Merendi
dell’adolescenza e delle possibilità di invadono”. Se la ex statale nella Valle
sostegno al benessere dei ragazzi. Il primo
appuntamento è per venerdì 8 febbraio, alle
Savio è bisognosa di manutenzione, il
tratto toscano, chiuso dal 1999 per
Pulmini cercasi per trasporto alunni
20,30 a Palazzo Dolcini, su “Deep web e altri ordinanza sindacale, è impraticabile. In La Procura ha autorizzato Anas ad aprire la E45 con alcune prescrizioni: l’installazione
malefici di internet”. Le insidie dell’era Emilia-Romagna la ex statale (al tempo di un sistema di monitoraggio automatico tramite sensori; il ripristino delle opere di re-
digitale verranno illustrate dai relatori di la ss 71) è stata divisa in due provinciali, gimazione delle acque sulla piattaforma stradale; l’installazione di un autovelox e del-
Psichedigitale, accompagnati dalle la 137, più a sud, e la 138, quella che la segnaletica che restringe la carreggiata. Lunedì 11 febbraio saranno avviati i lavori già
incursioni teatrali della compagnia Nodi affianca gran parte della E45 fino a appaltati per la manutenzione mentre Anas conta di completare le attività sopra indi-
Playback Factory che interagirà con i Cesena. cate entro la fine di questa settimana. Nel frattempo il sindaco di Bagno di Romagna
partecipanti. Secondo Giorgi “una buona impresa Marco Baccini sta lavorando con Start Romagna per reperire pulmini per il traporto dei
sarebbe in grado di sistemarla, offrendo ragazzi che al momento stanno studiando via Skype tramite tablet. “Servono tre mez-
in due settimane un’alternativa in zi da circa 20 posti ciascuno, che possano transitare sul tragitto autorizzato per il solo

■ Animalisti attesa del ripristino della E45. Se


mettiamo davanti la burocrazia, gli
traffico leggero” spiega Baccini. “Stimiamo che entro questa settimana il traffico sia
riaperto, cercheremo di essere pronti per quel momento anche con i mezzi”. Sul fron-
appalti e le consegne, passano i mesi e te dei possibili aiuti, lunedì 4 febbraio all’incontro tra i firmatari del protocollo per l’E45
A Bagno guerra per i gatti per noi è troppo. Un mese è già e le banche del territorio, la Camera di Commercio ha messo a disposizione 100mila eu-
Dopo gli sfratti è scoppiata la guerra dei trascorso”. Invece i tempi di cui si parla ro per abbattere gli interessi di nuovi finanziamenti per le imprese in difficoltà a causa
gatti. A seguito della rimozione di due in maniera più o meno ufficiale si della chiusura della E45. Le banche si sono dichiarate pronte ad attivare una morato-
cuccette non autorizzate da un parcheggio quantificano in un anno per sistemare ria per tutti i finanziamenti già in posti essere da imprenditori e cittadini dei territori
della località termale, un’associazione definitivamente la E45 e, ad essere colpiti dalla chiusura. E mentre si profila la costituzione di un Comitato di cittadini
animalista ha contestato ottimisti, in più di 7 mesi perché la della Vallata del Savio per la riqualificazione della E45 (l’incontro si è svolto a San Pie-
all’amministrazione il mancato rispetto vecchia strada statale umbro ro martedì 5 febbraio alla presenza dei quattro primi cittadini della Valle e della consi-
delle leggi sulle colonie feline e il mancato casentinese sia resa percorribile per gliera regionale Lia Montalti), il presidente dell’Unione Valle Savio Paolo Lucchi e il vi-
controllo sulle convenzioni in essere tutti. Soluzione, questa, che ad ogni cepresidente Marco Baccini annunciano una manifestazione pubblica a Roma qualo-
riguardanti interventi sulla popolazione modo non risolverebbe il problema. ra non arrivi a stretto giro una risposta alla richiesta di convocare il tavolo di lavoro mi-
felina randagia. Anche l’imminente riapertura delle due nisteriale avanzata già lo scorso 22 gennaio al Ministro Toninelli, tuttora silente. (Ma.Fo)
a cura di Alberto Merendi

La Banca di casa tua!


Radici&Futuro Inverno Giovedì 7 febbraio 2019 15

IL MITO DELLE CALENDE (SECONDA PARTE). Avremo la primavera in ritardo, una


pessima estate, una buona vendemmia, un Natale senza neve. Metteremo il
cappotto dai primi di novembre e rinunceremo all’abbronzatura di agosto

Ci consoleremo con ottimo vino,


castagne, funghi e tartufi COLAZIONE TRA LE RIGHE
Racconto: Serena Menghi
Foto: Denise Biondi

C
ome promesso, eccoci con la seconda parte delle
previsioni meteorologiche attraverso l’interpretazione Ricetta: Marika Lombardi
delle “calende”.
Oggi scopriremo che tempo farà da luglio a dicembre. Le
osservazioni e interpretazioni delle calende sono, come molti
già sapranno, merito della squadra meteorologi della Far bollire nello stomaco una delusione e qual-
Fondazione “Maria Fantini” di Cesena coordinati dalla psicologa che lacrima versata, unendo tutto il dispiacere
Manuela Rossi. Il 2019 sarà un anno molto incerto sotto senza smettere di mescolare.
l’aspetto meteorologico. Sfogarsi fin quando il composto non sarà ab-
Ma andiamo per gradi: il giorno della “Candelora”, il 2 febbraio, bastanza solido dentro di voi da poterlo stac-
che indica senza possibilità di errore il tempo della Primavera, care e lasciarlo alle spalle.
quest’anno ci ha fatto vedere il Sole e la temperatura era sopra A questo punto utilizzare un buon amico e/o
alla media e secondo il proverbio “Madona Candelora, che neva un bicchiere di vino per creare nuovi progetti
o che piova, da l’inverno siamo fora; e se sta e’ sulatël, un gni è di vita, da infornare poi a 180°.
incora un msarël” (Madonna Candelora, se nevica o piove, Farcire con buona volontà e voglia di ricomin-
dall’inverno siamo fuori, se c’è anche un pallido sole, l’inverno ciare.
durerà ancora un mese), e poi anche San Biagio, il 3 febbraio, ci
ricorda che le giornate, dal solstizio d’inverno si sono allungate
di ben due ore: “Par San Biés do or sques”, è stata una giornata
mite. Ma andiamo velocemente con la seconda tranche dei mesi Zeppole di San Giuseppe
che ci mancano. Luglio sarà instabile con la seconda quindicina
decisamente brutta (sole, sole, nuvoloso, pioggia). Agosto sarà con crema al latte
caratterizzato dal brutto tempo, con la tendenza al verificarsi di
vere e proprie tempeste. Difficile sarà abbronzarsi se non lo si è
fatto prima (nuvoloso, nuvoloso, pioggia, pioggia); settembre
sarà all’insegna del tempo variabile tendenzialmente bello nella
seconda parte (nuvoloso, nuvoloso, sole, sole); ottobre sarà
all’insegna del bel tempo. Avremo un’ottima vendemmia delle
uve rosse (variabile, variabile, sole, sole); novembre non partirà all’insegna del tempo bello e non ci farà vedere la neve
con l’estate di san Martino, ma non mancherà di lasciarci (sole, sole, sole, sole).
soddisfatti (variabile, variabile, sole, sole); dicembre sarà Devo confidarvi che qualche preoccupazione queste
previsioni l’hanno trasmessa, e in particolare quelle
che si riferiscono alla prossima estate. Quindi,
riassumendo: avremo una primavera tardiva e
un’estate non delle migliori con un mese d’agosto
QUADRO RIASSUNTIVO decisamente da dimenticare. Avremo tempo bello per
DEI RESPONSI effettuare una buona vendemmia e per castagne,
DELLE CALENDE, funghi e tartufi. Dovremo rinunciare all’estate di san
REDATTO DAI “METEOROLOGI
DELLA TRADIZIONE”
Martino indossando anticipatamente i cappotti.
DELLA FONDAZIONE Avremo un mese di dicembre con sole e senza neve. Ingredienti per 6 dolci:
“MARIA FANTINI” Chi volesse saperne di più può mandare una email
DI CESENA all’indirizzo redazione@corrierecesenate.it. Sarò io a Per la pasta:
rispondervi consultando prima i meteorologi della
110 ml di acqua
tradizione.
Diego Angeloni 25 ml olio di semi di girasole
150 gr di farina 00
1 uovo
2 cucchiaio di zucchero

Le cose dei nonni Proverbio Per la crema:


250 ml di latte
E vo fè set quadret 50 gr di zucchero
I nostri lettori sono invitati con una pida.
a indovinare l’oggetto 1 cucchiaino di curcuma (facoltativa)
Vuole fare sette quadretti 25 gr di farina 00
della memoria. L’oggetto è tratto con una piada.
dal Museo del territorio, di Lon- Scaglie di cioccolato
giano. Diamo un piccolo ‘suggeri- Questa settimana voglio proporvi
mento’: in vista della festa di San questa pillola di saggezza che mi
Valentino, garantiva che a leggere Procedimento:
ha molto divertito. La piadina ro- Mescolare insieme l’olio e lo zucchero, unire le
la lettera fosse davvero la fidan-
La soluzione a “Le cose dei nonni” della magnola normalmente si taglia in scorze di agrumi e la farina poco per volta.
zata... Che cosa è? La soluzione, ri-
scorsa settimana, è: E’ schélda pja (lo 4 quadretti, al massimo in 8 spic- Aggiungere il lievito, la spremuta e l’acqua.
gorosamente in dialetto, va chi. Impossibile fare sette parti.
scalda piedi). La soluzione esatta è stata data Stendere l’impasto ottenuto con un matterello in
comunicata alla redazione (reda- Cosa volevano allora dire i nostri
per prima da Rita Casalboni. una sfoglia sottile.
zione@corrierecesenate.it, tel. 0547 nonni? Probabilmente si riferivano
Tra i partecipanti che hanno dato la soluzione Con una rotella tagliare delle strisce lunghe 20
1938590). a chi, molto attivo, non aveva ca-
esatta, è stata sorteggiata Maria Ballarini. cm circa e arrotolarle.
Primo premio: il libro “Te lo do io pacità e metodo, e quindi poteva
Vince un vassoio di 10 bomboloni della tradi- Infornare a 180° per 10 minuti forno ventilato.
il barbone” da ritirare in reda- rappresentare un danno a sé e per
zione da ritirare presso la pasticceria “Caffè le
zione, via don Minzoni 47, Cesena. la società.
millevoglie”, viale Abruzzi 233 angolo via
Premio a sorteggio Consiglio per noi tutti: diffidiamo
Lazio a Cesena (zona stadio), entro il merco-
fra tutti i partecipanti: di chi ci promette di fare 7 qua-
ledì mattina successivo la pubblicazione del
un vassoio di bomboloni. dretti da una piada. D. A.
vincitore (previa prenotazione).

Ingredienti per 4 persone


L’azdora di Romagna 200 gr di cotiche di maiale fresche
250 gr di fagioli cannellini o borlotti già cotti
½ cipolla
1 cucchiaio di olio
di Giusi Canducci 150 gr di passata di pomodoro 1 foglia di alloro
1 carota, 1costa di sedano sale, pepe
In una grande pentola mettere le cotiche, una manciata di sale e ricoprire
di acqua. Portare a bollore e far cuocere per circa 30 minuti o fino a quando
Fagioli con le cotiche le cotiche risulteranno morbide e tutto il grasso si sarà sciolto (questo pas-
saggio è necessario per eliminare la maggior parte del grasso e rendere il
U n piatto che spaventa molti, perché ritenuto pe-
sante e grasso. In effetti queste erano le pietanze
che i nostri nonni consumavano per poter affrontare
piatto più leggero).
Scolare, far intiepidire le cotiche e tagliarle a listarelle.
In un tegame rosolare con l’olio sedano, carota e cipolla tagliati a cubetti.
il freddo e le fatiche dell’inverno. Poi aggiungere le cotiche e continuare la rosolatura per pochi minuti; ag-
Oggi che non abbiamo più bisogno di ingerire tante giustare di sale e pepe incorporare il passato di pomodoro, i fagioli e la fo-
calorie, lo si può alleggerire un po’ con qualche pic- glia di alloro.
colo accorgimento, tanto che in molti ristoranti viene Continuare la cottura a fuoco basso per 30 minuti aggiungendo un poco di
servito come antipasto. acqua se è necessario. Eliminare l’alloro prima di servire.
16 Giovedì 7 febbraio 2019 Vita della Chiesa

Religioni
Papa Francesco
l’appello per fronteggiare l’estremismo e
l’odio e declinare una delle parole che
caratterizzano gli Emirati Arabi Uniti: la
tolleranza, tema scelto per il 2019. Su ■ Fine vita
tutto, un invito alla coerenza: “Non

negli Emirati Arabi possiamo invocare Dio come Padre di tutti


gli uomini, se ci rifiutiamo di comportarci
da fratelli. Non si può proclamare la
fratellanza e poi agire in senso opposto”.
Un documento comune

parla di fratellanza Il “coraggio dell’alterità” è l’anima del


dialogo: “Non c’è alternativa: o
costruiremo insieme l’avvenire o non ci
sarà futuro”.
“Costruire ponti fra i popoli e le culture”; è
Bergoglio è stato il primo Pontefice a visitare il compito urgente a cui le religioni non
possono rinunciare. Sì alla preghiera, no
la Penisola arabica e a celebrare una Messa all’aperto all’indifferenza, che “non guarda al Un manifesto in nove punti che definisce i
I cattolici sono il 10 per cento degli abitanti domani; non bada al futuro del creato,
non ha cura della dignità del forestiero e
diritti e garantisce, oltre alle cure, il
rispetto della dignità e il supporto religioso
dell’avvenire dei bambini”. e spirituale per chi si trova nella fase finale
Le religioni non incitano alla violenza e al della vita in strutture sanitarie. È il
terrorismo, ma si impegnano per la dignità manifesto interreligioso dei diritti nei
di tutti, per la riconciliazione e per percorsi di fine vita presentato e firmato
“smilitarizzare il cuore dell’uomo”, martedì mattina a Roma, nel complesso
sintetizza Francesco. “Rispetto, tolleranza, monumentale del Santo Spirito a Roma,
convivenza fraterna, sviluppo umano”, frutto di particolare sensibilità nei confronti
sono gli ingredienti per promuovere una del dialogo interreligioso in ambito
cultura della pace, che comporta la sanitario e volto a creare un percorso che
necessità di investire sui giovani, per porti a impegni concreti. Diritto di disporre
formare “identità aperte” che non si del tempo residuo; al rispetto della propria
lascino ingannare da messaggi negativi e religione; a servizi orientati al rispetto
fake news. della sfera religiosa, spirituale e culturale;
“Una convivenza fraterna, fondata alla presenza del referente religioso o
sull’educazione e sulla giustizia; uno assistente spirituale; all’assistenza di un
sviluppo umano, edificato sull’inclusione mediatore interculturale; a ricevere
accogliente e sui diritti di tutti”: questi, per assistenza spirituale anche da parte di
il Papa, “sono semi di pace, che le religioni referenti di altre fedi. E ancora: diritto al
sono chiamate a far germogliare. A esse, sostegno spirituale e al supporto
forse come mai in passato, spetta, in relazionale per sé e per i propri familiari; al
questo delicato frangente storico, un rispetto delle pratiche pre e post mortem; al
compito non più rimandabile: contribuire rispetto reciproco. A presentare il
attivamente a smilitarizzare il cuore documento, dopo i saluti istituzionali di
dell’uomo”. Angelo Tanese, direttore generale Asl Roma
FOTO VATICAN MEDIA/SIR “Qui, nel deserto, si è aperta una vita di 1; Pier Francesco Meneghini, presidente
sviluppo feconda che, a partire dal lavoro, Gmc - Università Cattolica del Sacro Cuore;
offre speranze a molte persone di vari Maria Angela Falà, presidente del Tavolo

I
l Papa e il Grande Imam che migranti ai quali ha reso popoli, culture e credo”, dice Francesco interreligioso di Roma, la giornalista di
entrano insieme mano nella mano omaggio, nella prima Messa tracciando un ritratto degli Emirati Arabi Tv2000 Monica Mondo. A leggerlo l’attore
e, dopo i rispettivi discorsi, celebrata all’aperto nella Uniti come popolo di migranti, Sebastiano Somma. Si tratta, è stato
firmano un Documento comune penisola arabica, consegnando soprattutto filippini e asiatici, giunti in spiegato, di “un importante punto di arrivo
sulla fratellanza umana per la pace loro le beatitudini, che non sono questa terra per trovare mezzi di di un percorso condiviso con le confessioni
mondiale e la convivenza comune, per supereroi, ma aiutano a sussistenza. Ed è a questo popolo - religiose che rende possibile la
benedicendo - sempre insieme, come tenere il cuore, e il mondo, pulito. rappresentato nella Messa allo Zayed trasformazione dei nove diritti sottoscritti
in tutte le tappe del viaggio - la prima “Anche noi oggi, nel nome di Dio, Sports City da 135mila fedeli cattolici di in procedure operative”.
pietra di una chiesa e una moschea che per salvaguardare la pace, oltre 200 nazionalità diverse, cui si sono Il Gruppo promotore, costituito da Asl Roma
sorgeranno l’una accanto all’altra. È abbiamo bisogno di entrare uniti 4mila musulmani - che il Papa ha 1, Gmc - Università Cattolica del Sacro Cuore
l’istantanea, già consegnata alla storia, insieme, come un’unica famiglia, reso omaggio: “Siete un coro che e Tavolo interreligioso di Roma, vuole essere
del primo viaggio di un pontefice nella in un’arca che possa solcare i comprende una varietà di nazioni, lingue anche un punto di riferimento per realizzare
penisola arabica. Ottocento anni dopo mari in tempesta del mondo: e riti. Questa gioiosa polifonia della fede è e sostenere nuove iniziative volte a
l’incontro con il Sultano, il primo papa l’arca della fratellanza”. Comincia una testimonianza che date a tutti e che promuovere il percorso quale modello di
della storia ad aver scelto di portare il con questa immagine il discorso edifica la Chiesa”. accoglienza, sostegno e rispetto della fede
nome di Francesco, fa soffiare ancora del papa al Founder’s Memorial, E ancora, rivolgendosi ai cattolici, in gran di tutti replicabile in altre realtà sanitarie.
una volta quello che Giovanni Paolo II, davanti a 700 leader di diverse parte filippini e asiatici, pari al 10% della Oltre a Tanese, Meneghini e Falà, tra i
proclamato santo proprio da Bergoglio, confessioni religiose. popolazione: “Per voi non è certo facile firmatari del manifesto Abdellah Redouane
aveva definito nel 1986 lo “spirito di “Non esiste violenza che possa vivere lontani da casa e sentire magari, (Centro islamico culturale d’Italia), il
Assisi”. Dagli Emirati Arabi Uniti, meta essere religiosamente oltre alla mancanza degli affetti più cari, pastore Luca Maria Negro (Fcei), padre Ilie
del suo 27esimo viaggio apostolico, giustificata”, afferma Francesco l’incertezza del futuro”. La consegna: Ursachi (diocesi ortodossa romena d’Italia),
papa Francesco - “come credente mettendo in guardia dal adottare lo stile della beatitudini, che “non Alberto Aprea (Istituto buddista italiano
assetato di pace, come fratello che profanare il nome di Dio sono per superuomini, ma per chi affronta Soka Gakkai), Giorgio Raspa (Unione
cerca la pace con i fratelli” - lancia un utilizzandolo per giustificare le sfide e le prove di ogni giorno”. “Non buddhista italiana), Noemi Di Segni (Unione
messaggio di dialogo, pace e l’odio e la violenza. richiedono gesti eclatanti” ma aiutano a comunità ebraiche italiane), Franco Di
riconciliazione che ha una parola “Impegnarci per la dignità di “tenere pulito il cuore”: “Chi le vive Maria Jayendranatha (Unione induista
d’ordine ben precisa: “Fratellanza”. tutti, per evitare che la libertà secondo Gesù rende pulito il mondo”. italiana), monsignor Paolo Ricciardi
Come quella testimoniata dal popolo di religiosa sia minacciata”, M.Michela Nicolais (Vicariato di Roma).

Dal Santo Padre un appello alla comunità internazionale per lavorare “con urgenza” per il bene della popolazione e un invito alla preghiera

Dall’Angelus un appello per la pace inYemen


C
i sono due giovani accanto al d’Arabia. Gli Emirati sono una realtà in cui cui il Vangelo ci riporta, con Luca, nella
papa all’Angelus di domenica 3 è possibile parlare di convivenza pacifica sinagoga di Nazareth, dove i concittadini
febbraio. Il maschio ha alcuni di persone di tutto il mondo e di tutte le di Gesù, arrivano al punto di cacciarlo
palloncini bianchi e gialli che poi, religioni. Luogo simbolo, per Francesco, fuori dalla città e tentare di ucciderlo
come tradizione da alcuni anni, farà per dire no alle divisioni, agli integralismi buttandolo giù dal precipizio. Possiamo
volare. La ragazza ha un foglio in che rifiutano l’altro. dire che è in atto un conflitto tra i
mano e legge il messaggio di tutti i Prima di partire, in piazza San Pietro, concittadini e Gesù. Di fronte a questa
loro coetanei aderenti all’Azione chiede di pregare per i bambini dello incredulità, Gesù compie un gesto che
cattolica ragazzi. È un appello alla Yemen. Esperti dell’Onu hanno dichiarato segna una prospettiva: passa in mezzo alle
pace, “cosa davvero buona, anzi che almeno 14 milioni di yemeniti sono a persone, probabilmente guardando i loro
gustosa; dà sapore alle nostre rischio fame: “Il grido di questi bambini e occhi, e si mette in cammino, scrive Luca.
relazioni”. La pace, legge ancora, è dei loro genitori sale al cospetto di Dio. Importante il verbo camminare. Francesco
come il sale: “Se non c’è, tutto perde Faccio appello alle parti interessate e alla lo ha posto quasi a tema del suo
sapore e ne basta anche poco per aggiustare un piatto”. Comunità internazionale per favorire con pontificato, già dal primo giorno da Papa.
Di pace, di aiuti umanitari, parla papa Francesco, che lancia un appello per lo urgenza l’osservanza degli accordi Il camminare di Gesù inizia lì a Nazareth,
Yemen, dove è in corso una guerra che, secondo le Nazioni Unite, ha provocato raggiunti, assicurare la distribuzione del un passare in mezzo alle generazioni di
oltre 10mila morti: “La popolazione è stremata dal lungo conflitto e moltissimi cibo e lavorare per il bene della uomini e donne, per le quali è
bambini soffrono la fame, ma non si riesce ad accedere ai depositi di alimenti”. popolazione”. E invita tutti, il Papa, “a concittadino e straniero, per terminare a
In questa guerra anche i convogli umanitari sono spesso attaccati. Francesco di pregare per i fratelli dello Yemen”. Gerusalemme, nei giorni della sua Pasqua.
pace ha poi parlato nel suo viaggio, 48 ore in tutto, il primo di un Papa in terra Pace nelle parole del Papa, nel giorno in Fabio Zavattaro
Attualità Giovedì 7 febbraio 2019 17

I negozi potranno rimanere aperti al massimo 26 domeniche su 52. Saracinesche sempre aperte nei centri storici e per gelaterie e rosticcerie

Aperture domenicali, il testo in esame alla Camera


stato Saranno le Regioni a fissare il restare sempre aperti i negozi delle

È
presentato la
scorsa
settimana nella
calendario delle aperture sulla base
delle esigenze dei rispettivi territori
(per esempio tenendo presenti i
stazioni, le rivendite di generi di
monopolio e di giornali; le pasticcerie,
le gelaterie e le rosticcerie; i negozi di
Commissione periodi di maggior flusso turistico). fiori e articoli da giardinaggio, di
attività produttive Saranno esentati i centri storici e, al di mobili, di libri, di dischi e
della Camera il fuori di questi ultimi, anche i “negozi videocassette, di opere d’arte e di
testo base che di vicinato” (limite di 150 metri antiquariato, di articoli da ricordo e di
recepisce l’accordo quadrati nei Comuni fino a 10 abitanti, artigianato locale; le stazioni di
tra le due forze di di 250 per gli altri). Tutti gli esercizi servizio autostradali, i cinema, gli
maggioranza sulla commerciali - quindi anche nei centri autosaloni e gli esercizi commerciali
questione delle storici - dovranno rimanere chiusi in collocati nei parchi di divertimento,
aperture dodici festività: Capodanno, Epifania, negli stadi e nei centri sportivi. Per
domenicali degli Pasqua, Lunedì dell’Angelo, Festa della quanto riguarda gli orari, i negozi
FOTO PIXABAY esercizi liberazione, Festa del lavoro, Festa dovranno restare chiusi dalle 22 alle 7
commerciali. della Repubblica, Ferragosto, Tutti i del mattino. Per le violazioni sono
Vediamone i punti principali con l’avvertenza che l’iter parlamentare è Santi, Immacolata, Natale e Santo previste sanzioni amministrative da
soltanto agli inizi e già in commissione si prevedono modifiche non Stefano. Rispetto a queste giornate 10mila a 60mila euro, con raddoppio in
irrilevanti. festive saranno possibili quattro caso di recidiva.
Le aperture domenicali dei negozi potranno essere al massimo 26 su 52. deroghe decise dalle Regioni. Potranno www.agensir.it

ARCHIVIO SIR ombattere la povertà e Terzo settore a conclusione la portavoce - mettendo in “Infine - conclude - abbiamo

“C mettere questo obiettivo


come fondante del
contratto di governo è una scelta
dell’audizione al Senato in cui
sono stati ascoltati i
rappresentanti della Alleanza
comunicazione proficua sia i suoi
organi centrali che le sue
diramazioni periferiche affinché la
invitato i senatori a non disperdere
il patrimonio di conoscenze e
azioni che ha prodotto il Reddito di
condivisibile. Siamo convinti però contro la povertà di cui il Forum è spinta che viene dal Governo non inclusione varato dai precedenti
che per raggiungere in pieno socio fondatore. si esaurisca prima di raggiungere i governi. Non possiamo dimenticare
l’obiettivo sia importante Per Fiaschi “l’interlocuzione con singoli territori”. che quella è stata la prima misura
valorizzare al meglio le istituzioni gli enti che da anni si occupano di “Per questo - spiega Fiaschi - serve contro la povertà mai varata in
locali a partire da Comuni e povertà è sempre positiva perché un coinvolgimento attivo dei Italia e che dopo un avvio stentato
Regioni e gli enti e le associazioni consente di capire prima e meglio Comuni e delle Regioni che hanno ha iniziato a produrre risultati
Ecco il Reddito del Terzo settore che lavorano sul
territorio a stretto contatto con
dove indirizzare gli sforzi
maggiori. Così come è
una relazione con i propri cittadini
più prossima rispetto allo Stato
positivi nel corso del 2018 che ora
sarebbe sbagliato non tenere in
di cittadinanza chi ha bisogno”. Così Claudia
Fiaschi, portavoce del Forum del
indispensabile che tutto lo Stato
faccia veramente rete - aggiunge
Centrale e che in questa maniera
vengono anche responsabilizzate”.
debita considerazione da parte del
legislatore”.

Crisi in Venezuela.Padre Infante (Centro Gumilla):“Intervento militare, una catastrofe”

Governo d’uscita pacifica ed elettorale,


aggiungendo questa forza alla legittimità
che deriva dalla Costituzione”.
Il secondo elemento che ha sorpreso
padre Infante è la “totale mancanza di
aiuti devono essere pianificati,
organizzati da realtà e persone esperte,
serve una struttura ben ramificata, in un
Paese dove le istituzioni pubbliche sono
assenti. Ed è la Chiesa che, fin dall’inizio,

di transizione repressione nella manifestazione di


sabato scorso”. Nel web sono apparsi
video di poliziotti che fraternizzano con i
manifestanti, e questo significa che “sta
ha dato una risposta all’emergenza in
ogni angolo del Paese. Al tempo stesso,
per un’efficace azione di aiuti, nella
situazione in cui siamo, serve anche la

e nuove elezioni
cambiando l’atteggiamento della Polizia collaborazione dello Stato, che oggi non
e della Guardia Nazionale”. c’è”. Non a caso venerdì scorso il
presidente autoproclamato ad interim,
Intervento militare sarebbe catastrofico Juan Guaidó, ha voluto incontrare la
Cosa succederà ora? Resta in campo Conferenza episcopale venezuelana,
l’ipotesi di un intervento militare guidato proprio per affrontare questa
dagli Stati Uniti, per dare la spallata finale problematica, Prosegue il direttore della
a Maduro. Prospettiva, questa, molto rivista Sic: “Bisogna, insomma,
preoccupante: “Ogni intervento armato è distinguere tra aiuti umanitari,
un’incognita. In questo caso, il rischio attenzione umanitaria e azione
concreto sarebbe quello di passare da umanitaria. I secondi due punti chiedono
un’emergenza umanitaria a una organicità nelle risposte e un’azione
catastrofe umanitaria. Inoltre, il integrale”.
Venezuela è un Paese nel quale la
FOTO SIR popolazione vive in prevalenza nelle Speranza, incertezza e terrore
città. Padre Infante prosegue esprimendo una
Si rischierebbe una guerra civile forte critica sia alle forze di sinistra che,
prolungata che avrebbe il suo epicentro anche in Europa e in Italia, difendono
Una guerra civile Compagnia di Gesù in Venezuela: “Una
soluzione pacifica e negoziata, che porti a
non nella selva, come è accaduto in
Colombia, ma in un contesto urbano.
Maduro, sia a settori della “teologia della
liberazione” che fanno altrettanto: “Io mi
aumenterebbe un Governo di transizione e a nuove
elezioni, è l’unica strada”.
Ancora, aumenterebbe l’emigrazione.
L’unica soluzione è pacifica, negoziata,
considero un uomo di sinistra, non sto
parlando da un ufficio lussuoso, ma da
l’emigrazione “Superato” il 23 gennaio
per andare a nuove elezioni e garantire
quella governabilità di cui il Paese ha
una canonica della zona popolare, nel
sudest di Caracas. Sono una persona di
e avrebbe il suo epicentro Padre Infante è molto colpito da due
elementi della manifestazione di sabato:
urgente bisogno”. Sono pienamente
legittime, dunque, “le preoccupazioni
strada e vedo la fame e la sofferenza del
popolo. Qui non è questione di destra o
in un contesto urbano “Una cosa sorprendente, si è detto che la
mobilitazione del 23 gennaio era stata la
espresse da Papa Francesco che ci possa
essere un drammatico spargimento di
di sinistra, ma di un Governo che ha
voltato le spalle al popolo, che è
più grande nella storia del Paese, ma sangue”. Resta chiaro, tuttavia, che aggrappato al suo potere con ogni
quella di sabato ha avuto una “questa soluzione non può che prevedere stratagemma, che viola i diritti umani.

S
ono ore decisive per il futuro del partecipazione di gran lunga maggiore, un Governo di transizione e l’uscita di Gli uomini di sinistra che difendono
Venezuela. Il potere di Nicolás Maduro sia per il numero di partecipanti che per scena di Maduro”. Maduro sono dei sognatori che non
è sempre più fragile, ogni ipotesi è le città coinvolte. E tutto questo conoscono questa realtà e mi fa tanta
aperta, dopo l’oceanica manifestazione di nonostante il clima di terrore propagato il Negli aiuti centrale il ruolo della Chiesa tristezza quando sento qualche teologo
sabato, che in tutto il Paese ha 23 gennaio dalle forze di Polizia speciale, La governabilità è centrale anche per parlare senza conoscere le cose”. Difficile,
abbondantemente superato la già enorme con la loro repressione. Al contrario, la riattivare gli aiuti umanitari. Trump ha dunque fare delle previsioni a breve
partecipazione del 23 gennaio. Ma proprio manifestazione pro Maduro è stata un già annunciato l’invio di aiuti da parte termine: “Percepisco tre sentimenti, che
ora, nel momento in cui Maduro non era fallimento, nella avenida Bolívar di degli Usa e l’apertura di un centro di pure sono contrastanti: speranza,
mai stato così debole, l’unica via d’uscita per Caracas, con gente fatta arrivare in distribuzione a Cúcuta. Un intervento incertezza e terrore. La gente percepisce
il Paese appare quella pacifica, come hanno autobus da tutto il Paese”. Tutto questo che, in realtà, si aggiungerebbe al per la prima volta la concreta possibilità
chiesto Papa Francesco e la Conferenza significa, secondo il direttore della rivista, grandissimo lavoro fatto dalla Chiesa, sia di cambiamento, però sappiamo anche
episcopale. Lo afferma, con forza, una voce che “la gente ha preso coraggio e che la in Venezuela che in Colombia e che la resistenza di questo Governo non
molto ascoltata, padre Alfredo Infante, società - a me non piace chiamare soprattutto nella città di frontiera. “Sia ha limiti. Ma, ne sono convinto, una
gesuita e direttore della rivista “Sic” del opposizione questo movimento - con la chiaro - prosegue Infante - in questa soluzione c’è se continua questa
Centro Gumilla, che fin dal 1968 rappresenta sua mobilitazione sta pienamente situazione ogni aiuto, soprattutto cibo e pressione pacifica”.
la realtà di studio e azione sociale della legittimando, con la sua forza, la via medicinali, è ben accetto”. Tuttavia. “gli Bruno Desidera
18 Giovedì 7 febbraio 2019 Solidarietà

CESENATICO. Consegnati alla Fondazione 7mila euro. Si tratta del ricavato dell’asta di beneficenza dell’opera“LaVita”, realizzata dal writer Luca Barcellona

Da “Rilegno” fondi alla Nuova famiglia onlus


ostenibilità pannellatura di legno riciclato al 100 per Matteo Gozzoli - Sostenibilità e

S
ambientale e
sociale a
Cesenatico. Venerdì
cento, per un totale di 30 metri di
lunghezza, è stata sezionata e divisa in
lotti. Poco prima di Natale, il 16
attenzione alla nostra comunità sono
due tra i principi che muovono l’azione
della mia Amministrazione. Siamo
1 febbraio il dicembre 2018, assieme ad altre opere, è orgogliosi di poter contare sulla
direttore di Rilegno finita all’asta per beneficenza in una collaborazione di una realtà come il
Marco Gasperoni, serata che ha visto la partecipazione di Consorzio Rilegno in un progetto che ha
ha consegnato alla Luca Abete, inviato di Striscia La tenuto insieme anche un piano
fondazione “La Notizia. sperimentale di recupero urbano
nuova famiglia Il ricavato è andato alla fondazione “La durante l’estate scorsa”.
onlus” di nuova famiglia onlus”, che si occupa Rilegno è un’eccellenza di Cesenatico
Cesenatico, nelle quotidianamente dell’accoglienza e attiva dal 1997 che si propone di
mani del presidente dell’assistenza socio-sanitaria di organizzare e garantire in tutta Italia la
Roberto Casali, cittadini disabili e di persone anziane prevenzione, il recupero e il riciclo degli
7mila euro. Si tratta prive di assistenza familiare. imballaggi in legno. Il Consorzio ogni
del ricavato dell’asta dell’opera “La Vita”, realizzata dal writer Luca “L’asta organizzata insieme a Rilegno anno recupera il 63 per cento degli
Barcellona, artista di riferimento nel mondo della calligrafia moderna, su rappresenta un momento importante in imballaggi immessi al consumo, pari a
pannelli di legno riciclato. cui riusciamo a coniugare arte, 1.794mila tonnellate nel 2017, e li
L’opera, realizzata la scorsa estate sul lungomare Carducci come un beneficenza e il rispetto per l’ambiente trasforma soprattutto in pannelli per
enorme “murale” dedicato ai temi del legno e del riciclo, eseguito su una - ha detto il sindaco di Cesenatico realizzare mobili.

Dalla farmacia passa non richiedono prescrizione medica) da


donare ai poveri. I farmaci acquistati saranno
consegnati direttamente agli oltre 1.720 enti
assistenziali convenzionati con la Fondazione
Cesenatico le farmacie Faedi, Sala e Grassi.
Nell’area del Rubicone aderiranno le farmacie:
Ghigi, Mercuriali, Santa Lucia e Comunale di
Savignano sul Rubicone; a San Mauro Pascoli

la solidarietà di tanti
Banco farmaceutico onlus. Fra i più richiesti, la farmacia Lloyds via Roma e a Gatteo la
farmaci di automedicazione come antitosse, farmacia Sant’Angelo.
antisettici per la gola, decongestionanti nasali, Tra gli enti del territorio coinvolti troviamo:
antiacidi, lassativi, antimicotici, antistaminici, associazione di carità Mater Caritatis -
colliri, cicatrizzanti, disinfettanti, fermenti Volontari Caritas onlus, San Vincenzo de’ Paoli,
Appuntamento sabato 9 febbraio con la Giornata di raccolta lattici, prodotti per bambini. Auser, Opera don Dino onlus, cooperativa
Nel comprensorio provinciale aderiranno 55 sociale Arké Arl onlus, Istituto “Lega” suore
del farmaco. In Provincia 55 farmacie e 37 enti coinvolti farmacie e sono coinvolti 37 enti dislocati tra della Sacra Famiglia, Papa Giovanni XXIII,
Cesena, Forlì e zone limitrofe. Durante la associazione Grazia e pace (Saiano), Piccola
Giornata del 2018, nella provincia di Forlì- famiglia della Resurrezione (Linaro).

T
orna in tutta Italia, per il Cesena sono stati raccolti 4.498 farmaci per un In Italia, nel 2018, 539mila persone povere (il
19esimo anno consecutivo, la valore di 31.081 euro. 10,7 per cento dei poveri assoluti) si sono
Giornata di raccolta del A Cesena parteciperanno alla giornata le ammalate e hanno chiesto il sostegno degli
Farmaco che si terrà sabato 9 farmacie: Santini, Argenta, Lanzoni, enti per potersi curare. In 5 anni (2013-2018), la
febbraio. Nelle oltre 3.800 Sant’Egidio, Del Corso, Comunale Giardino, richiesta di farmaci da parte degli enti è
farmacie che aderiscono Comunale Villa Arco, Comunale Villa San aumentata del 22 per cento, mentre nel 2018, a
all’iniziativa e ne espongono la Giuseppe, Comunale Martorano, Calisese, causa di spese più urgenti, cioè non rinviabili,
locandina, sarà possibile, grazie Camagni, Macerone, Zamparini, la farmacia le famiglie povere hanno destinato alla salute
alle indicazioni dei farmacisti e Domeniconi a San Carlo e la farmacia Santa solo il 2,54 per cento della propria spesa totale
all’assistenza di oltre 14mila Maria Nuova. A Montiano la farmacia Betti; la (contro il 4,49 per cento delle famiglie non
volontari, acquistare uno o più farmacia Borello, la farmacia Brandi a Bagno di povere).
medicinali da banco (ossia che Romagna e a Sarsina la farmacia Pianori. A Barbara Baronio

NOTIZIARIO PENSIONATI
Anteas siamo noi a cura del Sindacato Pensionati FNP CISL
Domenica 10 febbraio, in occasione (tel. 0547 644611 - 0547 22803)
della 27esima Giornata mondiale del e per il Patronato INAS CISL
malato istituita da Giovanni Paolo II (tel. 0547 612332) via R. Serra, 12 - Cesena
nel 1992, l’Anteas (Associazione
nazionale tutte le età attive per la
solidarietà) partecipa, come ogni infermieristico Anteas sono in
anno, alla celebrazione della giornata aumento, arrivando nel 2018 a #FuturoalLavoro a Roma il 9 febbraio
della Parrocchia di San Mauro Pascoli 5.671 prestazioni.
che prevede la Messa alle 10 con Un terzo ambulatorio Anteas è Sono almeno 40 i pullman che partiranno sabato 9
l’unzione degli ammalati e degli quello situato a San Mauro Mare, febbraio dalla Romagna verso Roma. Lavoratori, gio-
anziani. dove i volontari Anteas hanno vani e pensionati manifesteranno per sostenere le
Nell’occasione è previsto l’Open day assistito 377 persone lo scorso proposte di Cisl, Cgil, Uil verso il Governo affinché
dell’Ambulatorio socio- anno. Oltre agli ambulatori, altro intervenga con politiche che sostengano la crescita e
infermieristico che i volontari importante lavoro di Anteas è il lo sviluppo, il lavoro e i redditi.
gestiscono a San Mauro Pascoli dal trasporto sociale delle persone in Il pericolo di una nuova recessione è reale: gli ultimi
2005 e che verrà allestito nei locali difficoltà, che nel 2018 sono state due trimestri hanno segnato un Pil a crescita nega-
della Parrocchia in piazza Battaglini 733, per un totale di 17.333 km tiva.
14, dove, dalle 8,30 alle 12, sarà percorsi. Per partecipare alla manifestazione, dal totolo
possibile la misurazione della Anteas è impegno, amicizia e “#FuturoalLavoro”, contattare la sede Cisl allo
pressione arteriosa e della glicemia. voglia di stare insieme.
0547 644611.
Al termine della Messa sarà offerto un
rinfresco. A Roma il corteo partirà alle 9 da piazza della Repub-
Quota 100 blica. Alle 11 si terranno i comizi conclusivi in piazza
A San Mauro Mare, dove c’è un altro Il momento è arrivato
ambulatorio Anteas, la Giornata sarà San Giovanni in Laterano. Interverranno Annamaria
celebrata sabato 16 febbraio con la Finalmente, dopo tanti annunci, è Furlan, segretario generale Cisl, Maurizio Landini,
Messa presso la chiesa di Santa Maria possibile presentare domanda di nuovo segretario generale Cgil, e Carmelo Barba-
Goretti alle 10,30 con l’unzione degli pensionamento con i requisiti di gallo.
ammalati e degli anziani e con l’Open “Quota100”.
day dell’ambulatorio presso il salone Il decreto è entrato in vigore il 29
parrocchiale dalle 9 alle 11, per la gennaio scorso, dopo la firma del lavoro autonomo occasionale (fino a utilizzare investimenti per decine e ministro Toninelli continua a tenere
misurazione della pressione arteriosa Presidente della Repubblica e la 5.000 euro lordi annui); decine di miliardi già stanziati e chiuso in un cassetto. Nel frattempo il
e della glicemia. Nell’occasione, sarà pubblicazione in Gazzetta per il triennio 2019-2021 si possono spendibili da subito e tenere bloccati Paese è entrato in recessione tecnica”,
presentato il bilancio delle attività ufficiale, nell’attesa che sia riscattare i periodi privi di contribuzione oltre 400mila posti di lavoro”. È commenta la leader Cisl.
Anteas, che comprendono anche convertito in legge nei prossimi 60 e i corsi universitari a condizioni quanto sottolinea di fronte Da Furlan anche una stoccata sulle
l’ambulatorio di Cesenatico, i giorni. agevolate. all’ennesimo litigio all’interno del previsioni economiche per l’anno in
trasporti sociali e le attività di Alcune “pillole” di Quota100. Tutte le informazioni al patronato Inas. governo sulla Tav, Annamaria Furlan, corso del premier Conte. “Il premier
animazione dei volontari di Spetta a coloro che hanno almeno segretaria generale Cisl, in una forse è convinto che bastano
Cesenatico. 62 anni di età e 38 anni di Furlan: “Bloccare la Tav intervista del 3 febbraio al quotidiano previsioni rosee per creare ricchezza,
Anteas è presente nel Rubicone e a anzianità contributiva; scelta sbagliata” Il Messaggero. ma purtroppo non è così. Visti i dati
Cesenatico, con l’ambulatorio sociale non è cumulabile con redditi da “Il Governo ha bloccato la Tav, la purtroppo registrati nell’ultimo mese
situato nella struttura della Nuova lavoro dipendente o autonomo “Fare le infrastrutture è assolutamente Gronda, la Pedemontana lombarda e da autorevoli organismi
Famiglia onlus, che ha offerto nel per il periodo che va dalla indispensabile. Abbiamo bisogno di veneta, il tunnel del Brennero. Tutto internazionali e nazionali, non vedo
2018 714 prestazioni a 534 persone. decorrenza fino al raggiungimento collegare molto meglio il Sud con il Nord nell’attesa di quello che sembra ormai alcun motivo per immaginare che
Anche a San Mauro Pascoli i numeri di dell’età pensionabile; e tutto il Paese con il resto dell’Europa. È un mistero di Fatima, ovvero il miracolosamente l’economia ritorni a
accesso all’ambulatorio è cumulabile con i redditi da inspiegabile questo blocco. Significa non documento costi-benefici che il crescere”.
Cultura&Spettacoli Giovedì 7 febbraio 2019 19

❚❚ Cinema Eliseo Cinema di Filippo Cappelli

Arriva“Rwanda” Eliseo e Aladdin (Cesena),


Uci Savignano
il film sull’eccidio GREEN BOOK

del ’94
di Peter Farrelly
Si chiamava “Negro Motorist Green Book”.
Era un manuale per realizzare una vacanza
senza troppi patemi per persone di colore.

S
e nella carta d’identità c’era scritto “Hu- grafica realizzata da cast forlivese e cesenate vinto i seguenti concorsi internazionali: Negli anni Sessanta, quando ancora il raz-
tu” dovevi uccidere, se c’era scritto “Tut- che sarà presentata il 12 febbraio alle 20,45 al American Tracks Music Awards, New York zismo negli Stati Uniti era regolamentato, il
si” dovevi morire: è quello che è acca- cinema Eliseo, a Cesena (8 euro intero e 6 eu- Film Awards, Cult Critic Movie Awards, Cal- vademecum elencava gli alberghi e i locali
duto in Rwanda nella primavera del 1994. In ro ridotto). Rwanda è il frutto di una delle cutta International Cult Film Festival, Min- dove ci si poteva rilassare senza entrare in
circa 104 giorni sono state uccise oltre 800mi- campagne di crowdfunding cinematografico dfield Film Festival o Albuquerque, Los An- contatto con i bianchi. Era indispensabile,
la persone appartenenti alla minoranza etni- di maggiore successo nel panorama italiano: è geles Film Awards e il cui cd della soun- specialmente per gli automobilisti che sce-
co-sociale dei Tutsi, massacrati a colpi di ma- stato presentato a settembre in prima nazio- dtrack sarà pubblicato a febbraio da Kro- glievano di andare nel profondo Sud degli
chete e armi da fuoco dagli estremisti appar- nale al festival del cinema di Venezia. nos Records. Matteo Santi ha montato il Stati Uniti.
tenenti agli Hutu, il gruppo sociale maggiori- La post produzione del film prodotto dai ci- film e Corrado Magalotti del Tam Tam Stu- Il film di Farrelly parte da queste atmosfere.
tario. Il tutto è accaduto nella più totale indif- neasti locali Marco Cortesi, Riccardo Salvetti dio ha curato e realizzato il sound design e Le vecchie tradizioni degli Stati Uniti sono
ferenza da parte della comunità internaziona- Mara Moschini e Massimo Gardini, è stata af- mixato il suono del film e Alberto Bandini ancora ancorate alla carne viva del Paese.
le. Per non dimenticare una delle pagine più fidata a diversi cesenati: Davide Caprelli ha che è il colorist del film. http://www.rwan- Louisiana, Mississippi, Georgia sono gli
drammatiche della storia del XX Secolo arriva scritto, arrangiato e prodotto la colonna so- dailfilm.it/. Stati in cui bianchi e neri non possono
a Cesena Rwanda: la produzione cinemato- nora. Colonna sonora che in questo mese ha Barbara Baronio mangiare allo stesso tavolo, usare lo stesso
bagno, bere un bicchiere nello stesso bar.
Martin Luther King stava lottando per la
❚❚ La nuova lingua arriva con l’affido delle visite alla coop Le macchine celibi parità, e sarebbe stato assassinato sei anni
dopo. Il percorso per l’uguaglianza era an-
cora lungo. Però alcuni provano ad andare
oltre le apparenze, come il buttafuori ita-

In Malatestiana si parlerà in inglese loamericano Tony Lip e il pianista afroa-


mericano Don Shirley. Dalla loro amicizia
nasce il film “Green Book”. Sembra di rive-
dere “A spasso con Daisy”, con i ruoli inver-
titi. Al volante c’è Viggo Mortensen (al

L
a macchina della grande riforma circa 24 mila ingressi annuali. Per im- della Malatestiana - commentano il sin-
dei luoghi di cultura cesenati è par- plementare l’offerta già lo scorso au- daco Paolo Lucchi e l’assessore alla Cul- posto di Morgan Freeman), mentre il suo
tita e come annunciato dall’asses- tunno il Comune aveva messo a bilan- tura Christian Castorri - rientra nel qua- ricco datore di lavoro è Maershala Ali (nel
sore alla Cultura e allo Sport Christian cio le risorse per appaltare il servizio di dro di una riorganizzazione più com- classico del 1989 sul sedile posteriore c’era
Castorri a essere coinvolti saranno il visite a veri professionisti che avrebbe- plessiva dei servizi della Biblioteca, la Jessica Tendy). L’artista e l’uomo di strada,
Museo, nel quale i visitatori potranno ro dovuto rivolgersi a turisti provenien- cui gestione, teniamo a ribadirlo, rima- gli opposti che si scontrano per poi attrarsi,
camminare sui mosaici senza toccarli, il ti dall’Europa e dal mondo. ne ben salda nelle mani dell’Ammini- e creare un legame forte. I due si mettono
Chiostro di San Francesco con una Un compito oggi affidato, a fine gara, strazione comunale. E non potrebbe es- in viaggio, le differenze e i modi diversi di
nuova entrata da piazza Bufalini, e la bi- alla cooperativa bolognese che gestisce sere diversamente, tenuto conto vedere la vita si fanno presenti, ma pur
blioteca Malatestiana con un’ottimiz- da anni servizi culturali in Emilia Ro- del significato profondo e del valore che nella diversità tentano e riescono a capirsi.
zazione della gestione dei servizi. magna e in altre regioni. la città di Cesena attribuisce alla Mala- Naturalmente non mancano i contrasti, le-
Una riorganizzazione che per il tempio Il servizio sarà svolto per la prima volta testiana, e senza dimenticare che essa gati alla loro educazione: da una parte le
librario della città del Savio ha preso av- tutti i giorni anche in inglese. può essere considerata, come buone maniere, dall’altra la violenza come
vio venerdì 1 febbraio con la cooperati- Le guide presenti, oltre ad avere cono- ben si sa, la più antica Biblioteca civica unica soluzione a ogni disputa. Ma, mentre
va “Le macchine celibi” di Bologna che scenze storico-artistiche, sono in pos- d’Italia, grazie alla decisione di Malate- il paesaggio fuori dal finestrino continua a
si è aggiudicata - fino al prossimo ago- sesso della certificazione di lingua in- sta Novello di lasciarla in eredità alla mutare (deserto, boschi, città, paesi, campi
sto - il servizio di visite guidate in ita- glese e la maggioranza delle stesse ha città. e case di ricchi proprietari terrieri), i due
liano e per la prima volta in lingua in- anche il patentino di guida turistica ri- Un’eredità di cui siamo fieri e che in imparano a comprendersi, a comunicare.
glese. lasciato dalla Regione Emilia Romagna. questi anni ci siamo impegnati a pre- Le atmosfere beat si fanno strada (ap-
Nel 2014 la biblioteca registrava 18 mi- “La scelta di appoggiarsi all’esterno per servare”.
punto) e pare di leggere quel gran libro
la visite l’anno, oggi invece si contano lo svolgimento di alcune prestazioni An
dove Jack Kerouac diceva: “La strada è vita”.
Il film funziona, eccome. Umorismo e ri-
abato 9 febbraio alle 17 presso l’Aula economico “capitalista”, con i suoi aspetti flessione sociale restano per tutta la durata

Un modello S Magna del Seminario vescovile (via del


Seminario 85, Cesena) Pietro Pierantoni
positivi e negativi, che determina il modo di
vivere dell’uomo all’interno della società.
del film in un ottimo equilibrio, fin dal mo-
mento in cui Tony entra nella vita del raffi-
presenterà il suo libro “L’economia oltre il Infine delinea un paradigma economico nato e preciso Shirley con tutta la sua
di sviluppo profitto” per illustrare un modello di
sviluppo all’insegna della sostenibilità,
differente a servizio dell’uomo. Oltre
all’autore, alla presentazione
carica di spontaneità e allergia alle regole.
Basterebbe la scena memorabile all’interno
Pierantoni della giustizia e del bene comune.
Pierantoni con questo studio si propone di
interverranno Simone Morandini,
vicepreside dell’Istituto di studi ecumenici
del ristorante in cui i due cercano di otte-
nere un tavolo per ripagare il prezzo del bi-
fornire una risposta a diversi interrogativi, “San Bernardino” di Venezia, e William glietto. Comunque è stato premiato con la
ne parla passando in rassegna i personaggi più Casanova esperto di dottrina sociale della candidatura a 5 premi Oscar: miglior film,
autorevoli della storia della filosofia Chiesa e Consigliere della Fondazione Don migliore attore protagonista (Mortensen),
al Seminario economica dall’antichità alla modernità.
Inoltre, intende approfondire il sistema
Baronio.
L’incontro è aperto a tutti.
migliore attore non protagonista (Ali), mi-
glior sceneggiatura originale, miglior mon-
taggio.

alla Libreria cattolica SAN GIOVANNI corso Sozzi 39, tel. 0547 29654, Cesena - facebook Libreria S Giovanni - @LibreriaSGiovanni

FILASTROCCHE E CANARINI ZAGAZOO


Il mondo letterario di Giacomo Biffi Quentin Blake
Samuele Pinna - Davide Riserbato Editore: Camelozampa (10,00 euro)
Editore: Cantagalli (19,90 euro)
Quando George e Bella, una giovane coppia
Il volume raccoglie una serie di conversazioni con felice, ricevono uno strano pacchetto dal
voci prestigiose della cultura contemporanea che postino, non immaginano che la loro vita stia
rileggono le passioni letterarie del Cardinale. «[...] per essere stravolta. Dentro il pacchetto c’è
alle mie Avventure, specchio luminoso delle Zagazoo, un’adorabile creaturina rosa. Che
esigenze più profonde dell'umanità, si affiancano un giorno, però, si trasforma in un pulcino di
gli Inni di sant'Ambrogio, espressione più alta di avvoltoio, capace di emettere strilli
una fede che diviene canto del Mistero, e ancora: terrificanti. Poi in un elefante che rovescia
Dante con la sua opera divina e immortale, la ogni cosa. A volte diventa un facocero che si
genuina schiettezza di Giovannino Guareschi, rotola nel fango, altre un draghetto irritabile
Riccardo Bacchelli con la sua umanissima pietas, la che appicca il fuoco al golfino delle anziane
paradossale arguzia di Gilbert Keith Chesterton e signore, altre ancora un pipistrello che si
l'atmosfera hobbit della Terra di Mezzo di John attacca alle tende. E, infine, una strana
Ronald Reuel Tolkien, per arrivare infine alle singolari e drammatiche profezie di creatura pelosa, che non smette di crescere. Finché, un giorno… In un
Vladimir Sergeevic Solov'ëv. E non finisce qui: c'è anche una gustosa crescendo di ilarità, un albo illustrato che condensa in 36 pagine il cataclisma
conversazione con Giacomo Poretti sul proverbiale umorismo del Cardinale» dell’arrivo di un bambino, l’altalena di pura felicità e momenti di panico in cui
(dalla Presentazione di Pinocchio). Conversazioni con: F. Nembrini, I. Biffi, A. ogni genitore si potrà riconoscere, la crescita in tutte le sue fasi, ognuna più
Ghisalberti, A. Guareschi, M. Vitale, G. Spirito, P. Gulisano, V. Possenti, Giacomo imprevedibile della precedente… e un toccante messaggio sulla vita. Esilarante
Poretti. per tutti, dai bambini alle mamme e ai papà, un albo illustrato perfetto da
Postfazione di Matteo Maria Zuppi. condividere a tutte le età.
20 Giovedì 7 febbraio 2019 Cesena&Comprensorio

CESENA Cesenatico ◗ Cesenatico ◗


Spettacoli teatrali in musica Romagna, ombelico del mondo
Gioachino Rossini Al teatro comunale, sabato 9 febbraio alle 21, la
compagnia di giovani cesenati “Attori di versi” porterà
È il titolo di una serie di conferenze organizzate
dall’Università per adulti che si svolgeranno al
in ricordo di Marietta Alboni in scena il musical “Human: Hai un mondo ancora Museo della Marineria alle 16. Giovedì 7 febbraio
Domenica 10 febbraio alle 21 al teatro “Bonci” si normale?” di Giulia Babbi e Donatella Missirini. Ennio Ferretti parlerà di “Quando c’era il bar
terrà un concerto nel 125esimo anniversario della Ingresso platea e plachi 16 euro, loggione 11. Levante…”. Giovedì 14 Davide Gnola guiderà gli
morte (1894) di Marietta Alboni, voce prediletta di Domenica 10 febbraio alle 17 Stella Barbero ai flauti e ospiti a visitare il Museo della Marineria di cui è il
Gioachino Rossini di cui ricorre il 150esimo della Anna Barbero al pianoforte eseguiranno musiche di direttore. Giovedì 21 febbraio Ferruccio Dominici tratterà il tema “Ciceruacchio chi?
morte (1868). Si esibiranno il mezzosoprano Franz Liszt, Antonio Vivaldi, Wolfgang Amadeus Mozart Amenità, aneddoti, toponimi di un antico borgo di mare”. Al pianoforte Sofia Dominici.
Alessia Nadin, il tenore Marco Ciaponi, il baritono e Astor Piazzolla. Posto unico 10 euro. Giovedì 28 il recital di Gianni Parmiani “Cun e’ dialèt dacant”.
Omar Montanari. In programma brani di Rossini,
Donizetti e Bellini. Al pianoforte Pia Zanca.

Studiosi e visitatori ◆ Dati demografici, varie curiosità


alla Malatestiana
Nella sala “Nello Vaienti” della Cisl in via Renato
Serra, venerdì 8 febbraio alle 15,30 a cura dell’Ute,
La ‘fotografia’ di Cesena
Oltre 97mila gli abitanti
terrà una lezione la dottoressa Paola Errani sul
tema “Graffiti malatestiani. Studiosi e visitatori
della biblioteca di Malatesta Novello dal
Quattrocento ai giorni nostri”. Nella sala

N
Dallapiccola del Conservatorio, martedì 12 febbraio el 2018 la popolazione cesenate ha proseguito stranieri nati a Cesena
alle 15,30 il professor Guido Barbieri parlerà di il trend di crescita, confermando i segnali di lo scorso anno (l’anno
“Musica oltre i confini, verso nuove frontiere: ripresa già registrati nel 2017. Al 31 dicembre precedente erano 20).
Quartetto ’Americano’ di Antonin Dvorak (1894). scorso a Cesena si contavano 97.210 abitanti, con un Negli ultimi dodici me-
Con la partecipazione delle classi di musica aumento di 450 unità rispetto al dato registrato alla si sono immigrati Co-
d’insieme del conservatorio “Bruno Maderna”. fine dell’anno precedente, quando eravamo 96.760. mune di Cesena 2.808
Merito del saldo migratorio (cioè lo scarto fra immi- abitanti, con una cre-
grati ed emigrati) che risulta positivo, mentre il sal- scita di 389 unità rispet-
Mostra di Pouillon do naturale (cioè la differenza fra nati e morti) con- to al 2017. Gli immigra-
Sarà inaugurata sabato 9 febbraio alle 17,30 alla tinua a essere negativo. ti di cittadinanza stra- FOTO GIUSEPPE MARIGGIÒ
galleria del Ridotto la mostra dell’architetto Dal dossier risulta un calo delle nascite, la tendenza niera sono stati 972 (pa-
francese Fernand Pouillon “Costruzione città a famiglie sempre più piccole (con una larga fetta di ri al 34,6 per cento del
paesaggio”. In esposizione opere scelte dal 1948 al nuclei con un solo componente) e un movimento totale) con una leggera flessione rispet-
1968. Resterà aperta fino al 10 marzo. Ingresso migratorio molto significativo. Sui 97.210 abitanti, al to agli anni precedenti (1.051 nel 2017; Altro discorso, infine, riguarda i matrimo-
gratuito. 31 dicembre la componente femminile, con 50.248 940 nel 2016; 839 nel 2015). Restano sta- ni che nel 2018 a Cesena hanno raggiunto
unità (+189 rispetto al 2017) rappresenta il 51,69 per bili, invece, gli emigrati che passano da un totale di 242, 6 in più rispetto al 2017:
cento del totale. Aumento più accentuato nella com- 1.849 dell’anno scorso a 1.859. Sulla ba- quelli civili sono stati 165, quelli religiosi
Giotto, le forme del sacro ponente maschile che, con un +261 unità, registra a se di questi numeri, il saldo migratorio, (concordatari) 77. La leggerissima inver-
Questo è il titolo della mostra del forlivese Antonio fine anno la presenza di 46.962 cittadini cesenati. risulta positivo di 949 unità. sione di tendenza riguarda i matrimoni ci-
Giosa che sarà inaugurata sabato 9 febbraio alle 17 Nell’ultimo anno i nuovi nati sono stati 607 (di cui Complessivamente, nel periodo 2000- vili, che per il sesto anno consecutivo su-
alla galleria Pescheria. Si potrà visitare fino al 3 283 femmine e 324 maschi), con una flessione del 2018 la popolazione cesenate è passata perano quelli religiosi. Questi ultimi pro-
marzo dal martedì alla domenica dalle 16 alle 19; il 8,16 per cento rispetto al 2017 (quando se ne conta- da 90.321 unità a 97.210, con un au- seguono il loro trend negativo (nel 2017
mercoledì, il sabato e la domenica dalle 10,30 alle rono 661). Il dato si pone in linea con l’andamento mento del 7,63 per cento. La popola- erano stati 95). Il “tasso di nuzialità” conti-
12,30. In esposizione una quarantina di opere. registrato dall’Istat a livello nazionale. Dalla Statisti- zione di cittadinanza italiana è dimi- nua a essere molto inferiore rispetto al de-
L’ingresso è gratuito. ca segnalano un progressivo avvicinamento al mini- nuita di 716 unità, mentre quella stra- cennio precedente (dal 4,57 del 2000 al 2,49
mo storico delle nascite che si registrò nei primi an- niera è cresciuta di oltre cinque volte matrimoni per 1.000 residenti del 2018).
ni ’90 del secolo scorso, quando i nati erano scesi sot- con un aumento di 7.605 unità. Au- Il numero delle famiglie raggiunge a fine
Commedia dialettale to la soglia delle 600 unità annuali. Nel 2018, i bimbi mentano gli stranieri che acquisiscono anno quota 42.715. Il numero medio dei
Un altro spettacolo in dialetto romagnolo al di nazionalità straniera nati a Cesena sono stati 111 la cittadinanza italiana: nel 2018 sono componenti resta quasi costante rispetto
cineteatro Bogart di Sant’Egidio. Sabato 9 febbraio (61 maschi e 50 femmine) pari al 18,2 per cento del state registrate le acquisizioni di citta- all’anno precedente ed è di 2,26 persone
alle 21 l’associazione culturale “Accademia totale (nel 2017 erano il 14,9 per cento). dinanza italiana di 130 cittadini stra- per famiglia (nel 1980 si era a 3,24 compo-
reggiana del vernacolo” di Reggio Emilia porterà in Fra i nuovi nati stranieri del 2018 la nazionalità più nieri, un valore in netta diminuzione ri- nenti in media). Al 31 dicembre scorso era-
scena la commedia “Se a’ gnì panseva mè”, di e con rappresentata è quella del Marocco (17) seguita dal- spetto al picco registrato nel 2015 (503). no 824 le persone affidate alle varie tipolo-
Antonio Guidetti. Ingresso 7 euro, ridotto 6. La la Romania (15); nell’elenco vengono poi l’Albania Tra i nuovi cittadini italiani netta pre- gie di convivenza (convivenze religiose, ca-
rappresentazione sarà preceduta dalla lettura di (14), la Nigeria (12), il Bangladesh (11), l’Ucraina (7). dominanza nel 2018 per le femmine se di riposo, case protette), di questi citta-
poesie dialettali. Per prenotazioni: 342 0046238. Complessivamente sono 24 le nazionalità dei bimbi (61,5 per cento del totale). dini 476 sono maschi e 348 femmine.

Cinema al Victor Gambettola ◗ Gatteo ◗ Longiano ◗


Sullo schermo del cineteatro di San Vittore il film di I fatti della Uno Bianca Autori a domicilio Commedia dialettale
Julian Schnabel “Van Gogh sulla soglia
dell’eternità”, premiato al Festival di Venezia, Si terrà sabato 9 febbraio alle 21 al teatro comunale Una nuova iniziativa promossa dal Comune Al Petrella, domenica 10 febbraio alle 15, si
giovedì 7, venerdì 8, sabato 9, domenica 10 e lo spettacolo “Le buone maniere. I fatti della Uno avrà inizio giovedì 7 febbraio alle 21 alla concluderà la XVIII rassegna di teatro
martedì 12 febbraio alle 21. In visione domenica 10 Bianca” con Michele Di Giacomo che cura anche la biblioteca “Giuseppe Ceccarelli”. È ideata dialettale dedicata a Fausto da Longiano. La
alle 15 e alle 17 il film d’animazione “Spiderman”. regia. Testo di Michele Di Vito che rievoca una delle dall’attore riminese Francesco “Checco” Tonti filodrammatica locale “Hermanos” presenterà,
Ingresso 3,50 euro. più tristi pagine della cronaca nera dell’Emilia che interpreterà un autore in collaborazione fuori concorso, la commedia di Giovanni
Romagna negli anni ’80 e ’90. Le sanguinose vicende con il pubblico. Il progetto non si esaurisce in Spagnoli “As avdè’ fantesma”. Interpreti
sono rivissute attraverso la storia di uno dei biblioteca. Nell’occasione saranno raccolte le Patrizia Bissoni, Giusi Canducci, Piero Coli,
Concerto protagonisti, Fabio Savi, che all’interno della sua candidature di quanti vorranno mettere a Luca Orlandi, Mirco Procucci, Pio Rocchi e
cella, in una notte senza riposo, duetta con un disposizione la loro abitazione per le serate Patrizia Ronchi. Ingresso 6 euro. Al termine
al Palazzo del Ridotto ragazzo misterioso. Ingresso 12 euro, ridotto 10. di giovedì 7 marzo e 4 aprile. avranno luogo le premiazioni delle compagnie.
La Fondazione della Cassa di Risparmio, il Crédit


agricole, il Conservatorio e il Comune hanno
organizzato la II rassegna di concerti “Al centro
della musica” dedicati a vari strumenti. Domenica
Montiano
10 febbraio alle 16,30 sarà protagonista la chitarra. Festa della famiglia
Sul palco il “Concordis Guitar quartet & Ensemble
de guitares Copla”. L’ingresso è libero. Nel teatro parrocchiale di Montiano, in occasione della Festa della
famiglia, si terrà la proiezione di due film per tutti a cura di don
Filippo Cappelli. Martedì 12 febbraio alle 20,45 sarà proiettato
Un libro su Leonardo “Famiglia all’improvviso - Istruzioni non incluse” diretto da Hugo
Avrà luogo domenica 10 febbraio alle 10,30 nella Gélin. Il martedì successivo, 19 febbraio, alla stessa ora sarà la
sala lignea della Malatestiana la presentazione del volta di “Giulia non esce la sera” di Giuseppe Piccioni.
libro di Paolo Cortesi “Il genio e il dragone. La festa proseguirà in chiesa domenica 24 febbraio con la Messa
Leonardo in Romagna (1502). Introdurrà e delle 10,30 nella chiesa parrocchiale di Montiano, durante la quale
dialogherà con l’autore Davide Gnola, direttore del saranno ricordati gli anniversari di matrimonio. A seguire, il pranzo
Museo della Marineria di Cesenatico. presso il ristorante “il Parco” di Bagnolo di Sogliano. Prenotazioni
entro il 21 febbraio al 347 1999972 (Giorgio Fagioli).
Cesena nei racconti:
Giacomo Casanova
Martedì 12 febbraio alle 16 nella sala “Dradi
Sarsina ◗
L’affido familiare
Maraldi” in corso Garibaldi 18 (palazzo Credit
Agricole) a Cesena, la Fondazione Cassa di Una serata di promozione
Risparmio di Cesena in collaborazione con dell’affido familiare si svolgerà
l’associazione culturale “Te ad chi sit e fiol?” venerdì 8 febbraio alle 20,30 al
presenta il volume “Giacomo Casanova. Memorie Centro culturale.
scritte da lui medesimo”. Ilario Sirri farà letture L’appuntamento è promosso dall’Unione dei Comuni della Valle
inerenti al suo passaggio a Cesena nell’estate del Savio e da Asp Cesena. Sarà proiettato il film drammatico del
1749. Maurizio Balestra presenterà la figura di giapponese Koreeda Hirokazu “Un affare di famiglia”, premiato con
Casanova inquadrandone la sua presenza cesenate la Palma d’oro al Festival di Cannes del 2018. Sarà presente
nel contesto storico del tempo. l’assistente sociale Benedetta Neri. L’ingresso è gratuito.
Sport Giovedì 7 febbraio 2019 21

CALCIO SERIE D.Il Cesena Sul Filo


del fuorigioco
corre verso l’obiettivo di Filippo Cappelli

S
piegava

È
difficile trovare sempre parole Cesena conquistava una Ovidio che
nuove per ripercorrere il punizione da fuori area, senza difficoltà
medesimo spartito: il Cesena causata da un fallo su non c’è nulla
vince quasi sempre, d’altronde. I Ricciardo lanciato in porta che abbia
bianconeri continuano a macinare punti dopo un maldestro rinvio valore. La
e ad avvicinarsi all’obiettivo stagionale del portiere avversario. Lo vittoria del
della promozione, che di partita in stesso Spacca che poi Cesena col
partita sembra essere sempre più vicino. assumeva il ruolo di Francavilla di
I tre punti sono spesso arrivati dopo protagonista negativo, non UN MOMENTO DI ESULTANZA DEI BIANCONERI domenica, al di
prestazioni da gigante, che hanno fatto raggiungendo il tiro debole, (FOTOGRAFIA DI PIPPOFOTO) là
rimpicciolire squadre più modeste e con ma deviato, di Valeri che dell’andamento
meno storia, ma anche da sfide in cui la rotolava lentamente verso della partita,
fortuna ha baciato gli uomini di l’angolo alla sua sinistra. Il +11 dal rispettivamente 19°, 15° e 14° in può essere
Angelini, permettendogli di portare a Matelica - che ha giocato una partita in classifica), ma è proprio nelle sfide valutata come
casa un risultato a tratti insperato. È meno, però - è come al solito meno stimolanti che l’allenatore un impegno
successo, ad esempio, domenica scorsa confortante. La mancanza di dovrà lavorare con più profondità assai difficile. Il campo degli ospiti
contro il Francavilla. Il risultato è stato in motivazioni, comunque, può sempre sulla testa dei giocatori. Il tempo sorrideva imbattuto dall’inizio del
bilico fino agli ultimi minuti: al colpo di essere un avversario ostico da superare: passa lentamente, però siamo già a campionato, e i bianconeri avevano di
testa vincente di Ricciardo al 16’ minuto le prossime tre partite saranno semplici febbraio: il traguardo inizia ad essere fronte la miglior difesa del girone. Che
aveva risposto la rete di Dos Santos, che sulla carta (nel giro di una settimana gli visibile lontano, sulla linea quindi la partita sia stata tutt’altro che
al 57’ riportava il risultato sul pari. uomini di Angelini sfideranno dell’orizzonte. una passeggiata, a causa del risultato
Fortuna, dicevamo. Attorno all’85’ il Santarcangelo, Forlì e Jesina, Andrea Pracucci risicato, del dilagare generoso dei
padroni di casa e della remissività
apatica con cui il Cesena a volte sembra
CICLISMO. Il 26 gennaio la presentazione della società "Fausto Coppi" affrontare gli impegni, non conta poi
tanto. Vincere era l’unico risultato che
importava e a cui dare valore, e il Cesena
lo ha fatto. Come è accaduto da 10
partite nelle ultime 11. Che abbia vinto
NELLA FOTOGRAFIA anche il Matelica, dilagando, non pare
LE FORMAZIONI DELLA NUOVA
STAGIONE AL COMPLETO poi impaurire: 11 punti di differenza,
PER IL SALUTO UFFICIALE nonostante una partita in più per il
ALLA PRESENZA Cavalluccio, paiono un abisso
DELLE AUTORITÀ, DEI DIRIGENTI difficilmente valicabile anche
E DEGLI ALLENATORI all’eroismo di chi trova nelle imprese
DELLA SOCIETÀ CICLISTICA uno stimolo a dare il meglio. Continua
DI CESENATICO
la marcia bianconera verso la serie C.

“Giovanissimi” (7-12 anni) che nel


2018 hanno conseguito 31 vittorie e
molti piazzamenti. Per la nuova
stagione 2019 sono 9 gli atleti,
guidati dal direttore sportivo,
Pallavolo
Oberdan Gardini che avrà come
collaboratori Giorgio Rossi e
Federico Busatto. ■ B1 femminile
Ecco il loro nomi: Filippo Gualtieri,
Michele Berardi, Andres Pirani, Ryan Il Cesena vince 3-2
Princi, Yuri Masi, Alessandro Tosi, contro il Castelfranco
Achille Vittori, Thomas Bondi e
Alessandro Piscaglia. È stata la volta

In pista gli atleti poi degli “Esordienti” di 1° anno


(nati nel 2006): Filippo Agostini,
Thomas Bolognesi, Alessandro
Brunacci, Enrico Cacchio,

per la stagione 2019 Alessandro Cortesi, Filippo Gabrielli,


Leonardo Meccia, Francesco Onofri,
Nicolò Papa, Enea Sambinello,
Mattia Zoffoli, Simone Zoffoli.
Prima volta anche due di 2° anno

S
ono state presentate sabato 26 Riccardo Rossi, il sindaco di (nati nel 2005) Mattia Maioli e
gennaio al teatro San Giacomo Cesenatico Matteo Gozzoli, il Geremia Saragoni. Presenti i Va sotto di due set, ma ha la forza di
le due squadre del gruppo direttore di tutte le specialità della direttori sportivi di questa categoria organizzare la rimonta e di piazzare
ciclistico “Fausto Coppi”, Polizia stradale, Roberto Sgalla, il Walter Errico, Claudio Battelli e l’undicesima vittoria stagionale,
presieduto da Alessandro Spada. presidente del Comitato provinciale Gianluca Lucchi, insieme ai loro inaugurando il girone di ritorno del
Hanno partecipato con tutto il della Fci, Doriano Montanari e la collaboratori Davide Maioli e campionato di B1 femminile in maniera
Consiglio direttivo, i responsabili del madrina Dalia Muccioli. Roberto Tosi. incoraggiante. L’Elettromeccanica Angelini
settore giovanile, Carlo Fattori e I primi a salire sul palco sono stati i Terzo Spada ha energie infinite e così domenica 4
febbraio è riuscita a domare 3-2 il
Castelfranco Sotto, guadagnando anche 2
punti importantissimi in chiave playoff

Basket/1 Basket/2 Rubicone. Calcio serie D sull’Altino, fermata in casa nello scontro
diretto col Montale. Il tutto con un organico
ridotto all’osso per via della partenza di
Amadori Tigers Siropack sconfitta Donarelli, approdata a Marsala in A2, e
dell’infortunio di Giulianelli. Le cesenati non
perde a Milano 71-51 si sono perse d’animo, nemmeno quando,
sullo 0-2, sembrava che il ko potesse
85-51 dal Val D’Arda concretizzarsi e sfruttando le risorse
tecniche e caratteriali, è cominciata una
i è chiuso 85-51 la partita omenica 3 febbraio il Basket rimonta che ha entusiasmato i mille presenti

S Urania Milano - Amadori


Tigers Cesena giocata sabato
2 febbraio a Milano. Privo di
D Val D’Arda ha battuto la
Siropack Nuova Virtus
Cesena 71-51. La partita, iniziata
al Carisport. Ora il margine da difendere sul
4° posto è di 3 punti. Domenica prossima
l’Elettromeccanica Angelini giocherà a
Empoli, sul campo della nona in classifica,
Papa, Trapani, Frassineti e in con ritmi alti da subito, a favore
sconfitta 3-0 all’andata.
seguito anche di Dagnello e
Battisti, il Cesena aveva provato a
delle piacentine che hanno
approfittato di alcune
Sammaurese e Savignanese
reggere il ritmo di Milano che è disattenzioni delle ospiti si fanno onore con vittoria e pareggio
partita subito sul 7 - 0 e poi ha
proseguito con il turbo. Ora i
prendono alcuni punti di margine,
è proseguita con netto vantaggio l Rubicone si è fatto onore in serie D. La 25esima ■ Serie C maschile
Tigers dovranno fare quadrato
all’interno dello spogliatoio per
superare questo momento duro
per il Val D’Arda. Negli ultimi 10
minuti di match, a risultato già
acquisito dalle fiorenzuolane,
I giornata di campionato ha visto la Sammaurese
piegare il fanalino di coda Castelfidardo davanti al
pubblico amico del Macrelli. I giallorossi potevano giocare
Cesena batte Ravenna
Nel campionato di serie C maschile, il Volley
del campionato perché hanno ampio spazio a tutte le giocatrici meglio. Tuttavia si sono imposti sui rivali per 1-0 Club Cesena si è aggiudicato 1-3 il derby
tutte le carte in regola per di coach Lisoni, compreso il portando così a casa i tre punti finali e domenica esterno di Ravenna contro i babies della
riprendere il proprio cammino contributo delle giovani. Prossimo incontreranno il temibile San Nicolò Notaresco, terzo in Consar. Per il sestetto bianconero si tratta
verso la Serie A2. Domenica appuntamento della Siropack classifica e contro il quale, in una bella prova, la del 6° successo consecutivo. Consolidato il
prossima al Carisport Nuova Virtus Cesena domenica 10 Savignanese ha realizzato un bel pareggio lottando come 4° posto in classifica, e dunque la zona
affronteranno in terra di febbraio alle 18,30 al palaIppo di una tigre. L’1-1 in casa Savignano è arrivato grazie anche playoff, il Volley Club tornerà in campo
Romagna arriverà il fanalino di Cesena che la vedrà di fronte alla alla prodigiosa impresa del portiere Pazzini. sabato prossimo al Carisport per il big match
coda Desio. Polisportiva Calendasco. L’appuntamento di domenica prossima è con il Pineto. contro il Sassuolo.
22 Giovedì 7 febbraio 2019 Sport Csi Pagina a cura del Centro Sportivo Italiano
Comitato di Cesena

Si è svolto al PalaCervia domenica 13 gennaio il 1°Trofeo di pattinaggio. Sette tesserati del Csi Cesena hanno conquistato il gradino più alto della propria categoria

“Primi passi”sulle rotelle


P
rima esperienza in gradino più alto del podio
trasferta per quasi tutti gli nella propria categoria:
atleti cesenati Crystal Alessandri Rossi,
che sono stati impegnati nello Ascanio Milantoni, Linda
splendido impianto del Dall’Ara, Emma Casadei
PalaCervia, Lucchi, Mia Riciputi, Nicole
in occasione del primo Trofeo Zoffoli, Gioia Lucchi.
Primi passi, svoltosi domenica Un grosso in bocca al lupo
13 gennaio. ai giovani pattinatori
Ospiti della società Pattinaggio cesenati e un
Cervia, i nostri pattinatori (24 ringraziamento particolare
femmine e 1 maschio) si sono a Laura Greco della Asd
cimentati prima in un percorso Pattinaggio Cervia per
individuale, poi in una staffetta l’invito e la collaborazione
a squadre. prestata.
Al termine tutti gli atleti sono
stati premiati con una Nella foto, i giovani atleti
medaglia, ma vogliamo del Csi Cesena che hanno
sottolineare l’ottimo risultato partecipato alla
conseguito da 7 nostri tesserati manifestazione di
che hanno conquistato il pattinaggio a Cervia.

Sette squadre nella categoria Primi Calci Under 8, sei sono quelle GRANATA B
iscritte nella categoria Scuola Calcio U10, nove nella categoria
Pulcini U12, nove negli Esordienti U14 e sei nei Giovanissimi U16

Torneo invernale di calcio a 5 in palestra


Trentasette le squadre iscritte
C
ome tutti gli anni il Centro Sportivo Italiano di Cesena il terzo gol. Null’altro accade fino alla fine del
propone, durante la pausa invernale dei campionati primo tempo: la difesa del Granata B sembra
giovanili, i tornei di calcio a 5 in palestra per dar modo impenetrabile e il portiere imbattibile.
alle società sportive di continuare a far giocare i ragazzi, dal Partenza sprint nella ripresa del gioco per il
momento che i campi sono impraticabili e le basse Granata B che porta a quattro le reti di
temperature invernali sconsigliano l’attività all’aperto. vantaggio al 2’ minuto con la rete di Lorenzo
Sono 37 le squadre iscritte al Torneo Invernale 2019, suddivise Brigliadori, siglata dopo una impeccabile
nelle categorie in base all’età dei partecipanti: sette squadre azione partita dal portiere e giunta alla
nella categoria Primi Calci Under 8, sei sono le squadre iscritte finalizzazione dopo tre passaggi di prima PONTE PIETRA
nella categoria Scuola Calcio U10, nove nella categoria Pulcini intenzione senza che nessuno del Ponte Pietra
U12, nove nella categoria Esordienti U14 e sei nella categoria riuscisse a intervenire. Reazione decisa dei
Giovanissimi U16. ragazzi del Ponte Pietra finalmente in rete al 5’
La categoria Giovanissimi U16 ha già completato il suo del secondo tempo grazie alla rete siglata da
percorso di gioco sabato 19 gennaio presso la palestra di Hedi Ayari. Supremazia di gioco subito
Bagnarola che ha visto impegnate le squadre del girone A, smorzata dal quinto gol e personale tripletta di
Granata A di Bagnarola, Ponte Pietra, Longianese, e del girone Lorenzo Brigliadori che porta il risultato
B, Granata B, Soglianese, Pol. Diegaro2017, in gare che, dopo la temporaneamente sul 5 a 1. Gli ultimi due
prima fase, hanno escluso il Granata A e la Pol. Diegaro 2017, minuti di gara sono i più frizzanti grazie al
permettendo alle altre squadre di qualificarsi alle semifinali. ping pong di reti realizzate al 12’ da Mattia
Netta la vittoria per 7 a 0 del Ponte Pietra sulla Longianese; un Abbondanza del Ponte Pietra a cui ha risposto
po’ più sudato invece il successo del Granata B per 3 a 1 sulla dopo pochi secondi Jones Del Vecchio del
Soglianese nella seconda semifinale. La finalissima fra Ponte Granata B. Di nuovo in rete dopo un minuto il
Pietra e Granata B ha visto prevalere quest’ultima per 7 a 3. Ponte Pietra con Alberto Pucci nel tentativo
Partiti subito all’attacco, i ragazzi del Granata B hanno del rilancio di una improbabile rimonta a cui
conseguito il doppio vantaggio al 4’ e al 5’ minuto del primo toglie definitivamente la speranza l’ultima rete
tempo grazie alle reti di Paolo Gabbanini e Lorenzo segnata allo scadere sempre da Jones Del
Brigliadori. La reazione del Ponte Pietra non riesce a perforare Vecchio per la sua personale tripletta e per
la difesa avversaria che, con una veloce ripartenza, al 10’ del siglare definitivamente il risultato finale fra
primo tempo mette Jones Del Vecchio in condizione di siglare Granata B e Ponte Pietra sul 7 a 3.

A Carpi lo stage arbitri Csi dell’Emilia Romagna


Otto nuovi arbitri regionali per il Csi Cesena
e iniziative formatrici del Csi regionale non 7, Denis Pieraccini, Roberto Riceputi, Emanuele
Lpalestra
conoscono soste ed ecco domenica 27 gennaio alla
Vallauri di Carpi si è svolto uno stage per
Guazzarini, Daniele Della Strada; calcio a 5,
Giovanbattista Ricchello, Eden Bartolini, Augusto
arbitri dell’associazione, in riferimento alle Nicolini, Marco Guidotti. Tutti hanno ottenuto la
discipline sportive della pallavolo, pallacanestro, qualifica di “Arbitro regionale”.
calcio a 11, a 7 e a 5. Del Csi Cesena era presente anche Adriano Flamminj
Allo stage arbitri Csi regionale hanno partecipato per in qualità di responsabile del calcio a 11 e 7 per la
il comitato cesenate dell’associazione: calcio a 11 e commissione arbitri e giudici di gara regionale.
Pagina aperta Giovedì 7 febbraio 2019 23

✎ Il direttore risponde  L’Occhio indiscreto


La questione migranti ci interpella da dentro e ci dice chi siamo
Il clima generale si è imbarbarito. Attenzione a non farsi coinvolgere

Freddo, temperature miti, sole, pioggia. Il meteo dei giorni scorsi continua a re-
galare tanta ‘variabilità’. Come bellezza... (foto Pier Giorgio Marini)

Forte di questa esperienza, riuscii a organizzare


presso la Croce Rossa di Cesena un gruppo misto di
uomini e donne che periodicamente si riunivano in
località vicine, preferibilmente il sabato e la dome-
nica per svolgere attività di Protezione civile che con-
sisteva, oltre al lavoro diurno, anche a quello
notturno. Ricordo che in piena notte scattava l’al-
larme e si iniziava a muoverci con gli automezzi a in-
stallare tende e materiale adatto alle esercitazioni. Mi
tornano in mente le esperienze di Rocca San Ca-
sciano, Santa Sofia, Reggio Emilia, Guastalla e Marina
Romea che ci diede la più grande soddisfazione. In
quest’ultima località avevamo allineato nella piazza
principale un buon numero di mezzi di soccorso e
spiccava per la sua enormità un mega camper, debi-
tamente adibito, di proprietà di Niso Avio, il pioniere
del Metano a Cesena, che lo prestò dietro specifica
clausola che alla guida fosse un volontario speciale
della Croce Rossa di Cesena, il compianto Wladimiro FOTO ARCHIVIO
Andreoli. DANIELE SIROLI
Wladimiro (Miro) era conosciuto oltre che per la sua
generosità, anche per la sua bravura; infatti molti dei
volontari che si apprestavano a dare l’esame per il patentino necessario alla guida del-
l’ambulanza (mi sembra si chiamasse 44 bis), ricorrevano alla sua paterna e sicura
guida per conoscere i segreti per un ottimo esame. Ricorrevano a lui anche i privati e
per tutti era sempre gratuitamente disponibile.
Mi permetto una piccola digressione su di lui. Miro, nel corso della guerra in Bosnia-Er-
zegovina (1992-1995) guidò alcuni grossi veicoli adibiti al trasporto di materiale di so-
stentamento, sanitario, didattico e vestiario che il gruppo Amici di Medjugorje
raccoglieva periodicamente in alcuni punti della nostra città. Nel Paese in guerra, i vei-
coli giravano senza targa e le nostre assicurazioni non coprivano eventuali incidenti e il
generoso contributo dei proprietari degli automezzi aveva in Miro un fiducioso riferi-
mento.
Alla fine delle attività di soccorso previste in terra ravennate, arrivò inatteso, procu-
rando tanto entusiasmo nei volontari partecipanti, il telegramma da Roma della Prote-
zione civile che si complimentava per l’ottima riuscita della nostra esercitazione a firma
del Ministro per il coordinamento della Protezione civile, Giuseppe Zamberletti.
A tutt’oggi la nostra Regione, con Cesena in primis, svolge attività di Protezione civile
locale e nazionale con personale ed equipaggiamento di primo ordine.
Ringrazio dell’ospitalità.
Daniele Siroli

Lunedì 11 febbraio la Giornata mondiale del malato


Quel giorno del 1858
alla Grotta di Lourdes
Maria avviò un dialogo tra cielo e terra
La Chiesa l’11 febbraio, festa della Vergine Immacolata di
Lourdes, celebra la Giornata mondiale del malato, voluta da
Giovanni Paolo II nel 1993. Tale giornata è per i malati, per
gli operatori sanitari, per i fedeli cristiani e per tutte le per-
sone di buona volontà, “momento forte di preghiera, di con-
divisione, di offerta della sofferenza per il bene della Chiesa”
In ricordo di Giuseppe Zamberletti (Giovanni Paolo II). L’11 febbraio 1858, alla Grotta di Mas-
sabielle, vicino a Lourdes, la ragazzina Bernadette Soubi-
agli inizi della Protezione civile rous (1844-1879) vide una “Bella Signora” sorridente, vestita
Caro direttore, la recente morte del “Padre della Protezione Civile in Italia” Giuseppe di bianco, con in vita una fascia azzurra, una corona del rosario in mano, avvolta da una
Zamberletti, mi ha risvegliato alcuni ricordi che vorrei condividere. luce soprannaturale. Questa Signora si rivolse a lei dandole del voi: “... Volete farmi il fa-
Ero volontario della Croce Rossa di Cesena e trentasette anni fa, il presidente, il medico vore di venire qui durante i prossimi quindici giorni? Io non vi prometto di farvi felice in
Wladimiro Giovannini e il vice presidente Maurizio Brunelli, mi diedero l’incarico di questo mondo, ma nell’altro!”. La Madonna le ha promesso che soffrirà su questa terra,
fondare la Protezione civile nella sezione locale, mettendomi a disposizione i loro uffici ma sarà felice in Cielo. Da quel giorno in cui la Madonna le ha “sorriso” si è sentita “fe-
e un telefono che diventerà bollente. lice” e nessuna prova successiva le ha tolto la pace. “A Lourdes la Vergine ci invita alla pre-
Venivo dall’esperienza del terremoto in Irpinia del 23 novembre 1980, con un mese di ghiera e alla conversione”. Il 25 marzo 1858 la Madonna rivelò il suo nome: “Io sono
lavoro a Castelnuovo di Conza in provincia di Salerno, durante il servizio militare. Si in- l’Immacolata Concezione”: era la conferma del dogma proclamato da Pio IX nel 1854.
stallavano tende per i terremotati cercando di rispondere alle loro necessità. Dato che Nel corso delle altre apparizioni, la Bella Signora compie alcuni prodigi, tra cui quello di
era inverno si tagliava legna per il riscaldamento e si recuperavano i loro beni dalle case far sgorgare una fonte d’acqua miracolosa ai piedi della grotta, in grado di sanare gli am-
distrutte. Poi nel tempo libero, a seconda della propria sensibilità, ognuno si organiz- malati. A conferma della sorgente indicata dalla Vergine si mostrò da subito prodigiosa
zava per altri piccoli lavori utili alla popolazione. Ricordo che mi offrii di andare con e compì numerosi miracoli, tra cui la guarigione del figlio dell’imperatore Napoleone III.
frate Ezechiele per recuperare gli arredi sacri nelle chiese distrutte. Inoltre, notando che Qui tanti ritrovano speranza, serenità, conforto, sollievo nella sofferenza e spesso anche
c’era molta sporcizia in giro per le strade di campagna, installai diversi bidoni che ven- il “sorriso” degli occhi e del cuore.
nero prontamente riempiti. Il pane arrivava ogni tre giorni con l’elicottero, il rancio nei Si creda o non si creda, da Lourdes si torna trasformati, con un animo diverso, con un
piattini di plastica era spesso condito dalla pioggia. Per l’igiene personale, il vicino ru- cuore pieno di amore, di bontà. Giovanni Paolo II, il 14 agosto 2004, pellegrino a Lourdes
scello era ottimo e pratico mentre lasciavamo l’uso dei bagni chimici alla popolazione in una sua omelia disse: “Apparendo a Bernadette nella Grotta di Massabielle, la Vergine
locale. Maria avviò un dialogo tra Cielo e terra, che si è prolungato nel tempo, e dura tutt’ora”.
Nelle tende si dormiva vestiti nelle brande perché l’acqua entrata non permetteva di Secondo Zanelli
poggiare i piedi all’asciutto.