Sei sulla pagina 1di 32

Poste Italiane spa Giovedì

Sped. abb. postale 19 aprile 2018


DL 353/2003 anno LI (51° nuova serie)
(conv. in L. numero 14
27/02/2004 n. 46) euro 1,30
art. 1, comma 1
cn/fc/giornale locale
Redazione:
via don Minzoni, 47
47521 Cesena
tel. 0547 1938590
fax 0547 328812 14
Primo piano 4e5 Valle del Rubicone 13 Per i lettori 20 AgriRomagna
Guerra in Siria In morte “Al cinema Inserto speciale
L’impegno dell’Avsi del canonico con il Corriere” 8 pagine centrali
per i poveri Giorgio Brandolini a prezzo scontato dedicate
ad agricoltura
L’ ong fondata a Cesena
nel 1973 cura il pro-
getto della Cei “Ospedali
A lla soglia degli 89 anni è
deceduto il 13 aprile. Per
39 anni fu parroco a Mon-
S econdo appuntamen-
to lunedì 23 aprile al-
l’Eliseo con la pellicola alimentazione
aperti” a Damasco e ad tiano. Il vescovo Douglas “The Post”. All’interno il e ambiente
Aleppo ha presieduto il rito funebre coupon per due ingressi

Editoriale Le Diocesi di Cesena-Sarsina e Bologna in udienza da papa Francesco sabato 21 aprile


Siria, l’impegno per la pace
IL PASSAGGIO
di Gualtiero Bassetti
DI PAPA FRANCESCO
presidente della Cei

A Roma
DAVANTI AL PALAZZO
DEL RIDOTTO,

L
a storia la conosciamo. Racconta di un DOMENICA 1 OTTOBRE 2017
uomo che, scendendo da Gerusalemme a (FOTO ARCHIVIO
Gerico, incappa nei briganti che gli portano MAURIZIO FRANZOSI)
via tutto, lo percuotono a sangue e lo lasciano
mezzo morto sul ciglio della strada. Oggi
quell’uomo ha anche un volto: è quello – e sono
milioni – dei siriani sfollati nei Paesi confinanti o
costretti a farsi profughi interni; di quanti sono
privi dell’acqua, del cibo e dell’accesso alle cure
sanitarie essenziali; dei 27mila bambini uccisi
senza un perché e di tutti gli altri privati degli
affetti di una famiglia, del calore di un’aula
scolastica, della stessa possibilità di avere
un’infanzia.
Mi torna con prepotenza alla mente questa
scena evangelica, mentre cerco di capire il
dramma che si sta consumando sulla pelle di
una popolazione civile stremata da otto anni di
guerra. Sì, abbiamo visto ammainare la bandiera
nera dell’Isis, ma la strage degli innocenti non si
ferma. Continua con il ricorso alle armi
chimiche. Continua con il coinvolgimento
diretto delle grandi potenze, che – come ha
osservato papa Francesco domenica 15 aprile –
“nonostante gli strumenti a disposizione della
comunità internazionale”, faticano a
“concordare un’azione comune in favore della
pace”. Penso a quanto siano profetiche le parole
del cardinale Mario Zenari, nunzio apostolico a
Damasco, che lo scorso mese ci descriveva una
situazione che vede agire sul terreno gli eserciti
più potenti del mondo con linee rosse molto
vicine e cacciabombardieri siriani, russi,
israeliani e della coalizione di 60 Paesi a guida
americana solcare i cieli.
Zenari ci testimoniava anche l’impegno
rischioso e coraggioso di tanti buoni samaritani

per un grande grazie


- Chiese, organizzazioni umanitarie, Ong -
disposti a farsi prossimo nelle mille forme della
carità solidale, a cui deve unirsi, secondo
l’appello del Santo Padre, la nostra incessante
preghiera per la giustizia e la pace.
Nel contempo, a fronte di uno scenario così
preoccupante, avverto ancor più la necessità di
coinvolgere la Chiesa italiana in un’iniziativa di
riflessione e di spiritualità per la pace nel
Mediterraneo. È chiaro che non si tratta
semplicemente di organizzare un evento Guidati dai rispettivi vescovi, saranno oltre 12 mila i pellegrini presenti Opinioni 3 Cesena 10
occasionale, destinato a restare fine a se stesso, sabato prossimo in piazza San Pietro a Roma. Più di duemila quelli
ma di far la nostra parte per difendere il bene provenienti dal nostro territorio. Dopo la storica visita di Francesco a Fine vita Una carta elettronica
prezioso e fragile della pace e per proteggere La dolorosa vicenda per i pendolari
ovunque la dignità umana. Cesena dello scorso primo ottobre, ora si va nella capitale per ringraziare
La pace – e torno ancora su parole di papa dell’immenso dono ricevuto. del piccolo Alfie di treno e bus
Francesco – rimane un lavoro artigianale, che I numeri sono quelli dei grandi eventi: 35 i pullman in partenza dalle
richiede passione, pazienza, esperienza, tenacia. parrocchie e dall’ippodromo, più di 800 le persone che viaggeranno con
Più che in altri momenti, questo è il tempo in cui
crederci fino in fondo, immaginando iniziative mezzi propri, per un’altra giornata che si preannuncia da incorniciare. In Cultura 19 25 aprile 20
di incontro e di scambio, convinti che ogni volta attesa dell’arrivo del Papa ci saranno due testimonianze di cesenati e si Il mare e i migranti Liberazione
che apriamo il cuore oltre i confini di casa esibirà il coro Alma canta. Durante la Messa, eseguirà i canti la corale
torniamo arricchiti per affrontare con più forza Santa Cecilia della nostra Cattedrale. Mostra alla “Balestra” Gli appuntamenti
anche le problematiche che angustiano la nostra col legno degli scafi nel territorio
gente. Servizio a pag. 7
Opinioni Giovedì 19 aprile 2018 3

Fine vita Non esistono vite senza valore


incent Lambert, in Francia, e il piccolo Alfie Evans, in Inghilterra, scuotono Si può e a volte si deve rinunciare a

FOTO SIR
V le nostre coscienze in presenza delle loro assai precarie condizioni di vita e
di due magistrature che ne vogliono decretare la morte per interruzione di
idratazione e nutrizione. Questo, malgrado la mamma e il fratello di Vincent
e la mamma e il papà di Alfie ne stiano contestando l’esecuzione,
adoperandosi in modo ammirevole per l’assistenza e la cura.
mezzi straordinari e sproporzionati
di cura e consentire così la fine
naturale della vita. Non si deve
invece rinunziare a mezzi ordinari e
proporzionati, men che meno a dar
Papa Francesco al Regina coeli di questa terza domenica di Pasqua ha volto da mangiare e da bere: i “bisogni
l’attenzione a entrambi, estendendola ad “altre persone in diversi Paesi – ha detto – primari” di cui ha detto il Papa.
che vivono, a volte da lungo tempo, in stato di grave infermità, assistite Il confine tra i primi e i secondi a
medicalmente per i bisogni primari”. Questa sensibilità e premura del Papa è volte è evidente. Altre volte, per la
scandita da parole nette, indicative di pensieri e comportamenti da coltivare. complessità dei casi e delle offerte
Innanzitutto il Papa non si nasconde le fragilità e la precarietà di vita di queste cliniche della medicina oggi, il
persone: “Sono situazioni delicate, molto dolorose e complesse”. Da non affrontare in confine è a contorni sfumati e
modo pregiudizievole e semplicistico, ma avveduto e ponderato. Per cui, ad ovviare indistinti. Nel qual caso la morale è
LA MEDICINA PUÒ E MOLTE VOLTE DEVE RINUN- l’eutanasia e l’abbandono terapeutico, non bisogna – insegna il magistero bioetico per il favor vitae: in dubio pro vita.
CIARE A GUARIRE, MA MAI A CURARE. AL CENTRO della Chiesa – scivolare in forme di accanimento clinico. Tanto più quando ci sono le
DELLA MEDICINA NON C’È LA MALATTIA DA SCON- condizioni umane e ambientali di
FIGGERE MA IL MALATO DA CURARE. È DELUDENTE Non esistono vite senza valore “inutili e futili” come ha cura e sostegno, come nel caso di
IL PENSARE E OPERARE DI UNA MEDICINA VOLTA AD
ASSICURARE “VITE DI QUALITÀ”, INVECE DI SCOR- sentenziato il giudice nel caso del piccolo Alfie. Perchè ogni Vincent e di Alfie. Entrambi
GERE E PROMUOVERE LA “QUALITÀ DELLA VITA” IN circondati da un’ampia e intensa
OGNI CONDIZIONE, DECORSO E FASE DEL SUO ES- vita vale per il suo “esserci” non per il suo “modo di essere” sfera di premure e di affetti, che
SERE AL MONDO nessuna Alta Corte può disconoscere
e contraddire.
Inoltre e ancor più, il Papa richiama
il valore proprio e irriducibile di ogni
La lezione dello sport La fotografia vita umana e delle premure a essa
dovute in condizioni di infermità e di
bisogno. Valore, attenzioni e
I vari impegni sportivi dei figli premure scandite dal trittico dignità,
sono doveri piacevoli cura e rispetto: “Ogni malato sia
sempre rispettato nella sua dignità e
ma che impongono alcune regole curato in modo adatto alla sua
condizione, con grande rispetto per
la vita”. Parole che mettono in primo

E
se si sono finiti i compiti?
IN QUESTO SCATTO DI piano il malato, nella sua “dignità”
Non mancano altri doveri per il genitore PIERGIORGIO MARINI
contemporaneo, soprattutto nel week end. ECCO GLI ESERCENTI DI
singolare e inviolabile di persona.
Sono doveri piacevoli, ma che impongono VIA STRINATI E CORTE Dignità che suscita “rispetto”: il
ugualmente alcune regole di comportamento. DANDINI AL LAVORO singolare riguardo e la speciale
Sto alludendo agli accompagnamenti sportivi che DOMENICA MATTINA 15 attenzione dovuti a un essere con
riguardano tante mamme e papà. Un incontro di basket, APRILE. ARMATI DI PEN- valore di soggetto e di fine e mai di
NELLI E VERNICI HANNO oggetto, di cosa o di mezzo. Rispetto
la sfida a pallavolo, ma soprattutto quella che una volta RIPULITO IL TUNNEL CHE
si chiamava semplicemente la partita di pallone e che che in presenza della malattia, della
COLLEGA LE DUE VIE E
oggi necessita di specifiche indispensabili (a 11, a 7, CREATO UN FONDALE- disabilità, della sofferenza prende
calciotto, calcetto, etc.). Difficile star dietro a tutte le PRONTO PER OSPITARE forma di “cura”. Nel duplice e
sottocategorie in cui si suddivide il calcio dilettantistico OPERE D'ARTE A CIELO complementare significato di
a cui i ragazzi accedono prima ancora di essere “pulcini”. APERTO. assistenza medica (to cure) e di presa
Ancora più arduo è seguire lo sciamare di divise colorate DOMENICA 22 APRILE in carico (to care). “In modo adatto –
ARTISTI E GRAFFITARI precisa il Papa – alla sua condizione”
di una dozzina di scalmanati ragazzi che corrono dietro a TRASFORMERANNO IL
un pallone come se tutto il mondo in quel momento TUNNEL IN UNA PIACE- e “con l’apporto concorde dei
fosse lì. Un caos apparente, però, perché sa ricomporsi VOLE GALLERIA, DA familiari, dei medici e degli altri
secondo una disciplina tanto più efficace quanto più PERCORRERE E DA AM- operatori sanitari”.
autorevole è la figura dell’allenatore. La sua capacità di MIRARE. Memori che la medicina può e molte
“tenere” il gruppo è fondamentale: chiamare i giocatori volte deve rinunciare a guarire, ma
per nome, dare consigli e indicazioni col tono, l’efficacia mai a curare. Al centro della
e il tempismo giusti, riuscire a “fare gruppo” allora guai a prendersela con l’arbitro o con l’autoarbitraggio dei medicina non c’è la malattia da
mantenendo un ruolo superiore di mentore e guida, dirigenti delle due squadre; ma è anche sconsigliato incitare i ragazzi vincere, ma il malato da curare. È
questo è il compito avvincente del mister. E i genitori? I in modo troppo sguaiato, men che meno aizzarli contro gli avversari, deludente il pensare e operare di una
genitori, anche in questo campo – mi si permetta il gioco superando quella soglia che separa il sano agonismo da uno spirito di medicina volta ad assicurare “vite di
di parole – hanno molto da imparare. Essi, nonché sopraffazione che nulla ha a che vedere con il piacere della qualità”, invece di scorgere e
talvolta i nonni, i parenti e gli amici, vivono una partita partecipazione sportiva. I comportamenti a cui sono tenuti i ragazzi promuovere la “qualità della vita” in
parallela sugli spalti (quando ci sono!) a bordo del sui campetti educano l’atteggiamento degli adulti. Alla partita di ogni condizione, decorso e fase del
terreno di gioco, a prescindere che sia d’erba o sintetico nostro figlio siamo chiamati a essere ancora più ligi di quando suo essere al mondo. Non esistono
come capita sempre più spesso. I tornei prevedono guardiamo in tv la squadra del cuore. Paradossalmente è come se vite senza valore, “inutili” e “futili”
l’alternarsi di gare in casa e in trasferta e così il gruppo fossimo invitati a un relax forzato. I piccoli giocatori, con il loro come ha sentenziato il giudice
accompagnatore può assaggiare lo spirito del luogo di impegno e passione, ci chiedono di mettere da parte le nostre dell’Alta Corte di Londra nel caso del
ogni circolo o polisportiva dove comune – scritto a frustrazioni o mal riposte ambizioni. I desideri dei grandi non hanno piccolo Alfie. Perché ogni vita vale
caratteri cubitali in cartelloni amichevoli ma perentori – nulla a che vedere col divertimento senza tempo di un gruppo di per il suo “esserci”, non per il suo
è l’invito a una lealtà che si scopre non essere del tutto ragazzi che farebbero di tutto pur di non saltare quelle due ore di “modo di essere”.
scontata quando a giocare (per partecipare, ma libertà che da sempre si chiamano sport. Mauro Cozzoli
possibilmente anche per vincere) è il proprio figlio. E Giovanni M. Capetta
4 Giovedì 19 aprile 2018 Primo piano

F
orse la crisi internazionale sulla
Siria non sarà il fattore
determinante nel faticoso
✎ NOTA POLITICA | Connessioni internazionali
l’intervento. Gli altri due partiti che,
di Vincenzo Corradoperché gli Usa dovevano pensare
agli americani e non al resto del
singoli partiti avrebbero autorizzato a nefasta delle dinamiche globali. Ma il mondo, si è ritrovato a comportarsi
processo per la nascita di un nuovo sia pure con storie e modalità diverse, immaginare, dati i comuni buoni fare da soli non porta da nessuna come i suoi predecessori.
governo in Italia. Ma è anche vero che hanno pubblicamente rapporti rapporti con il leader russo. parte. Di più, è impossibile. Le Ecco perché la crisi sulla Siria,
la sua irruzione sulla scena politica ravvicinati con Putin - il M5S e Forza Il secondo snodo, naturalmente connessioni internazionali non sperando innanzitutto che la
nazionale ha messo in luce due snodi Italia - si sono attestati su posizioni collegato al primo ma leggibile in una possono essere eluse, nel bene come comunità internazionale ritrovi la
problematici cruciali. Il primo, più sostanzialmente non dissimili da prospettiva più ampia, attiene a nel male. Si può infatti pensare tutto il strada della diplomazia e del
interno ai rapporti tra le forze quella del governo Gentiloni. Al primo quella che si potrebbe definire bene o tutto il male possibile dei raid dialogo per riportare in quella terra
politiche, riguarda il posizionamento banco di prova concreto in politica l’illusione sovranista. La tentazione di sulla Siria, ma sta di fatto che proprio martoriata un po’ di umanità,
dei diversi soggetti rispetto all’azione estera, insomma, la potenziale rinchiudersi nei propri confini, l’idolo dei "sovranisti", il presidente dovrebbe almeno indurre nel
militare di Usa, Gb e Francia. La Lega maggioranza centrodestra-M5S si è magari protetti da muri virtuali o americano Trump, dopo aver dibattito politico di casa nostra un
si è ritrovata isolata nel condannare rivelata vistosamente divisa, anche materiali, come se questo potesse sventolato in campagna elettorale la sussulto di responsabilità e di
esplicitamente e totalmente più di quanto i punti di partenza dei mettere al riparo dall’influenza bandiera del non interventismo realismo.

La Siria e le altre
Geopolitica
crisi internazionali
Ma l’Onu esiste ancora?
Ci vorrebbe una forte spinta - condivisa da tutti nel
mondo - per rafforzare le istituzioni dell’Onu e
farne veramente un centro di potere
sovranazionale. Un obiettivo difficile da progettare,
se non utopistico. Per di più adesso va di moda il
"sovranismo" e non è nemmeno il caso di parlarne

Q
uando scoppiano le gravi FOTO SIR
crisi internazionali, come
quella di questi giorni intorno
alla Siria, e sembra di essere sull’orlo
della terza guerra mondiale, viene consiglio di sicurezza. Ma l’assemblea istituzionalmente abbia il compito di
spontaneo chiedersi: ma che fa generale non è una specie di parlamento; è rappresentare l’interesse generale (che in
l’Onu? Perché non interviene l’Onu? piuttosto come un’assemblea di questo caso è l’interesse dell’umanità) ma
La risposta potrebbe essere questa: condominio. chi parla rappresenta il proprio Paese e il
non fa niente perché non esiste. Cioè un luogo dove ognuno rappresenta il proprio Governo e vota secondo le
Naturalmente non è vero. L’Onu proprio interesse individuale e si cura istruzioni che ha ricevuto (il famoso
esiste e fa moltissime cose, dell’interesse collettivo solo nella misura in vincolo di mandato).
direttamente o a mezzo delle sue cui esso coincida con il proprio. La cosa si complica nel consiglio di
agenzie specializzate, come la Fao, Che cos’è che distingue un parlamento da sicurezza - che poi è quello che prende le
l’Unicef, l’Unesco, e tante altre. Ed è un’assemblea di condominio? È quel decisioni operative - perché lì, com’è noto,
il luogo, virtuale e anche fisico, dove principio che si trova scritto nell’articolo ci sono membri che sono più uguali degli
gli Stati prima di farsi guerra 67 della nostra Costituzione: "Ogni altri, e sono i cinque Stati fondatori, i
possono incontrarsi e discutere, e già questo è un grande aiuto per la pace. Ma membro del parlamento rappresenta la vincitori della seconda guerra mondiale
se si pensa all’Onu come a una vera autorità sovranazionale - un supergoverno o Nazione ed esercita le sue funzioni senza (Stati Uniti, Russia, Gran Bretagna, Francia
un supertribunale capace di riparare i torti, ristabilire il buon diritto e fare stare vincolo di mandato". Adesso c’è qualcuno e Cina) ciascuno dei quali ha il diritto di
a dovere i prepotenti - ebbene, una Onu così non esiste. che vuole cambiare questa regola, ma essa "veto": quindi una decisione importante
Non esiste, perché anche se fosse capace di prendere le decisioni importanti che invece è fondamentale perché spiega che il passa solo se ciascuno di questi cinque è
in certi momenti sarebbero necessarie, non avrebbe i mezzi per farle rispettare compito di ogni membro del Parlamento è d’accordo. Per la questione siriana (come
contro la volontà degli Stati interessati. È vero che qua e là nel mondo ci sono quello di curare l’interesse generale del per tante altre) l’accordo fra i cinque non
contingenti di forze armate con le insegne dell’Onu (i famosi caschi blu), una Paese, non quello di un gruppo o di un c’è, e il discorso è chiuso.
specie di polizia internazionale con il compito di mantenere la pace in certi territorio, anche se si tratta dei suoi Per uscire da queste situazioni di stallo ci
punti caldi. Ma di fatto strumenti di questo tipo possono funzionare solo dove il elettori; agli interessi locali penseranno gli vorrebbe una forte spinta - condivisa da
conflitto riguarda piccole realtà locali; e soprattutto possono essere impiegati amministratori locali. Poi dentro il tutti nel mondo - per rafforzare le
solo se le grandi potenze sono tutte d’accordo nel permetterlo. E questo succede Parlamento ci saranno interpretazioni e istituzioni dell’Onu e farne veramente un
molto di rado. scelte diverse, ma tutti dovranno prendere centro di potere sovranazionale. Un
Ma il problema non è solo che l’Onu non è in grado di far eseguire le sue come punto di riferimento l’interesse obiettivo difficile da progettare, se non
decisioni. Il male è più radicale: ed è che l’Onu non è in grado neppure di nazionale. utopistico. Per di più adesso va di moda il
prenderle, quelle decisioni. Chi dovrebbe prenderle, infatti? L’Onu non ha All’Onu questa regola non c’è: sia "sovranismo" e non è nemmeno il caso di
organi politici di vertice, come un presidente o un governo. Ha un segretario nell’assemblea generale, sia nel consiglio parlarne.
generale, che però è solo un funzionario tecnico e si occupa di sicurezza, non c’è nessuno che Pier Giorgio Lignani
dell’amministrazione. Gli organi decisionali sono l’assemblea generale e il

Organizzazione Tecnica Brevivet, Robintur Viaggi, IOT, Ariminum Travel, Brasini Travel - Polizza assicurava R.C. Allianz n. 74372043

PELLEGRINAGGIO
IN TERRA SANTA
Oo giorni, dal 16 al 23 novembre 2018
Presieduto dal nostro vescovo
monsignor Douglas Regaeri
Volo di linea da Bologna: trasferimento in pullman per l’aeroporto.
Inerario: Nazareth, Monte Carmelo, Cafarnao e i Santuari del
Lago di Tiberiade, Hebron, Gerico, Betlemme, Gerusalemme
Pensione completa, ingressi, accompagnatore e guida, assicuraz. sanitaria e annullam. da 1.180 euro
Primo piano Giovedì 19 aprile 2018 5

L’impegno in Siria dell’Ong fondata a Cesena nel 1973. Il progetto Cei“Ospedali aperti” Guerra
■ “Non ci sarà pace...”
... fino a quando
avremo potenze straniere
sul suolo siriano”
“Stanno impedendo alla Siria di rinascere. Una
cosa tremenda. Siamo addolorati e preoccupati.
La popolazione soffre e non sa più cosa
attendersi, vive sotto la costante paura di nuovi
attacchi e di altre bombe. Quanto accade va oltre
ogni ragione e sentimento umano”. Così
monsignor Jean-Clement Jeanbart, arcivescovo
greco-cattolico di Aleppo, commenta la

Avsi
situazione in Siria, dopo l’attacco sferrato
all’alba di sabato 14 aprile da Usa, Gran
Bretagna e Francia. “La gente è sfiduciata -
aggiunge l’arcivescovo - stanno impedendo alla
Siria di rinascere sulle sue macerie. Ogni volta
che si accende una minima speranza di dialogo
essa viene spenta da altre bombe. E questo è

A servizio della Chiesa, vicini ai poveri diabolico”.


“I siriani vogliono la pace, non la guerra -
sottolinea monsignor Jeanbart - ma finché nel
nostro Paese avremo potenze straniere, che
perseguono i loro interessi geopolitici personali,
questa sarà impossibile da raggiungere. Tutto ciò

C
ome si fa a fermare la guerra? Avsi è una ong indipendente, tiene a
“Di fronte ai problemi grossi, si sottolineare Bravin, di stanza a che accade in Siria - denuncia il presule -
inizia con il guardare ai bisogni Cesena dove Avsi è stata fondata nel proviene dall’estero e non dal nostro popolo.
di base della singola persona. Non 1973 per iniziativa di Arturo Alberti, Sono ben pochi i siriani che vogliono la guerra.
risolvi la guerra, ma guardi in faccia oggi responsabile della Fondazione La stragrande maggioranza dei combattenti sono
le storie di chi non ha nessuna Romagna Solidale. stranieri o fondamentalisti che credono che gli
colpa”. Impegnata con 149 progetti di altri non abbiano diritto a vivere. Queste
A dirlo è il cesenate Paolo Bravin, cooperazione allo sviluppo in 30 potenze straniere vadano via dalla Siria e
project manager Avsi. paesi del mondo, l’ong si avvale di permettano ai siriani di dialogare tra loro.
Avsi, Associazione volontari servizio uno staff di oltre 1.000 persone. “In Sapranno uscire da questa tragica situazione” è
internazionale, è in prima linea in Siria - conclude il volontario - Avsi l’appello di monsignor Jeanbart che ringrazia
questi giorni sul fronte di una guerra agisce appoggiandosi a “Papa Francesco per le sue parole di domenica
di cui non si vede la fine. In Siria congregazioni religiose che sono sul scorsa al Regina Coeli con le quali ha invocato
l’ong cura la realizzazione del posto da cent’anni. L’obiettivo non è un’azione comune in favore della pace in Siria e
progetto della Cei “Ospedali aperti”, solo quello di curare le persone in altre regioni del mondo ed esortato i
avviato nel luglio 2017 sul posto per inermi, a subire gli effetti del vulnerabili ma nel tempo responsabili politici, perché prevalgano la
dare cure mediche gratuite ai più conflitto in corso. Al momento la ristrutturare gli ospedali. Che in Siria giustizia e la pace”. Dall’arcivescovo di Aleppo
poveri, attraverso il potenziamento maggior parte dei morti in Siria - fosse difficile operare lo sapevamo. anche un ringraziamento al patriarca di Mosca
di tre ospedali, due a Damasco e uno prosegue Bravin - non è dovuta alle Siamo in loco da due anni e mezzo, Kirill che ha parlato della Siria “con papa
ad Aleppo. bombe ma alla mancanza di cure”. tra le poche ong presenti con un Francesco e tutti i patriarchi ortodossi del Medio
L’obiettivo è di curare almeno Quasi 11,5 milioni di persone, di cui nostro espatriato per progetti di Oriente, con il patriarca ecumenico Bartolomeo,
40mila persone in tre anni, dando il 40 per cento bambini - riferisce accoglienza interna al paese. Per fare con Teodoro di Alessandria, con Giovanni di
precedenza ai più deboli. Dietro al Avsi - non ricevono cure mediche e un esempio, nella periferia sud di Antiochia e Teofilo di Gerusalemme. Confortano -
progetto c’è la regia del nunzio non hanno accesso agli ospedali. Il Damasco abbiamo costruito bagni afferma monsignor Jeanbart - le parole di Kirill
apostolico in Siria, il cardinale Mario sistema sanitario non è in grado di nei condomini destinati a sfollati, un per il quale i cristiani non possono restare
Zenari che ha pazientemente tessuto far fronte alla domanda di cure e le bagno ogni 200 persone dove lo distanti da tutto ciò che sta accadendo oggi in
la tela delle relazioni e reso possibile famiglie non riescono a pagare le standard di norma è uno ogni 25/30. Siria. Tutta la cristianità prega per la pace: è una
la presenza degli operatori Avsi spese sanitarie. Queste erano le condizioni che grande testimonianza che speriamo il mondo
all’interno di strutture ospedaliere Grazie a “Ospedali aperti” vengono abbiamo incontrato... la raccolta sappia recepire”. Nella giornata di sabato il
che altrimenti sarebbero rimaste garantiti gratuitamente interventi fondi di quest’anno è interamente patriarca di Antiochia e di tutto l’Oriente per i
abbandonate. chirurgici, esami, prestazioni destinata ai profughi e ai rifugiati del greco-ortodossi, Giovanni X, quello siro-
Tramite l’ong italiana, la Chiesa ambulatoriali anche specialistiche, medio oriente. Quello che possiamo ortodosso Ignatius Aphrem II e il greco-
cattolica da novembre 2017 a oggi ha fino all’applicazione di bypass. Le dire in questi giorni di ulteriore cattolico, Joseph Absi, hanno diffuso una
curato gratuitamente 2.123 pazienti. risorse che la Chiesa mette a tensione, senza perderci dichiarazione in cui condannano la “brutale
“Dall’inizio della guerra, ormai sette disposizione, fino a oggi 7 milioni di in mille analisi, è che il modo più aggressione di Usa, Gb e Francia contro la Siria. Si
anni fa - spiega Bravin - i due terzi euro, provengono dall’8 per mille e semplice per aiutare le persone tratta di una chiara violazione della legge
del personale sanitario siriano ha per il resto da offerte private. E a colpite sia da una parte che internazionale e della carta delle Nazioni Unite.
lasciato il Paese. Figure specializzate questo proposito Avsi ha messo in dall’altra, è aiutarci con le Questa ingiusta aggressione incoraggia - si legge
e professionalizzate perché la Siria, piedi l’operazione di raccolta fondi offerte. Noi siamo di servizio alla nella dichiarazione - le organizzazioni
non dimentichiamolo, prima della “Campagna tende” (per chi vuole Chiesa, vogliamo essere lo terroristiche”. I tre leader religiosi esortano “le
guerra era un Paese altamente contribuire, si può destinare il 5 per strumento efficiente ed efficace chiese dei Paesi che hanno partecipato
sviluppato, che portano valore mille ad Avsi o portare la propria della Chiesa vicina ai più poveri all’aggressione a condannarla e a fare appello ai
aggiunto ad altri Paesi. Sul posto offerta in sede, in via padre Vicino da e ai più soli”. loro Governi perché si impegnino a protezione
sono rimasti solo i poveri, unici e Sarsina, a Cesena). Mariaelena Forti della pace internazionale”.
www.agensir.it
6 Giovedì 19 aprile 2018 Vita della Diocesi

✎ NOTIZIARIO DIOCESANO IL GIORNO


Pastorale giovanile, gli appuntamenti
AnimiAmo il futuro, festa degli oratori DEL
Si terrà nel
pomeriggio di
SIGNORE
venerdì 27 aprile,
nel parco della È meglio rifugiarsi nel Signore che confidare nell’uomo
parrocchia di Domenica 22 aprile
Sant’Egidio di
4ª domenica del Tempo Ordinario - anno B La Parola
Cesena la festa
diocesana degli At 4,8-12; Sal 117; 1Gv 3,1-2; Gv 10,11-18 di ogni giorno
oratori “AnimiAmo lunedì 23 aprile

L
il futuro”. o Spirito Santo accompagna il san Giorgio
cammino della Chiesa; così Pietro Lo Spirito ci aiuta ad andare oltre At 11,1-18; Sal 41-42;
Veglia con coraggiosa trasparenza mostra la l’immagine: chi dà la vita per Gv 10,1-10
di preghiera logica mortifera e violenta che ha guidato esprime il valore di ciò per cui si
per le vocazioni l’agire dei suoi ascoltatori, e l’azione dona, dice condivisione del dono martedì 24
benefica con cui opera Dio, nella persona della vita. san Fedele
Venerdì 27 aprile, di Gesù. E se ci sentissimo minacciati da At 11,19-26; Sal 86;
in Cattedrale a Molto più di una propaganda di riciclo, è lupi o mercenari, a cui certo non Gv 10,22-30
Cesena, il vescovo l’annuncio luminoso della vittoria del stiamo a cuore; se noi stessi ci
Douglas presierà la Bene a favore di chi a Lui si affida: Gesù valutassimo secondo criteri simili, mercoledì 25
Veglia diocesana pietra scartata, uomo condannato e non saremo lasciati in balia beato Mario
per le vocazioni, messo a morte, è il caposaldo su cui neppure di questi. Il Padre e il Borzaga
dal titolo “Dammi poggia e cresce il Regno di Dio, è la Figlio condividono con noi il loro 1Pt 5,5-14; Sal 88;
un cuore che promessa realizzata di vita eterna. donarsi e custodire la vita uno Mc 16,15-20
ascolta”. Un riflesso luminoso della Resurrezione dell’altro, uno per l’altro.
riverbera nella seconda lettura dove Il tono della voce, la bontà della giovedì 26
Tutti al Centro! Giovanni penetra nel cuore di Dio: il Suo Parola ci dicono santi Anacleto
Corso amore è donato per dirci che siamo figli, dell’appartenenza reciproca, sono e Marcellino
di formazione realmente figli Suoi. Comprenderemo un invito amorevole che porta a At 13,13-25; Sal 88;
questo mistero solo nel diventare sempre seguirlo! Gv 13,16-20
per animatori più quelli che siamo, grazie all’incontro È meglio rifugiarsi nel Signore,
ed educatori personale con Gesù. che confidare nell’uomo. venerdì 27
Nel Vangelo delle prossime due Sì, è proprio il meglio per me non santa Zita vergine
Anche quest’anno domeniche è Gesù stesso a utilizzare fare affidamento alla mia e nostra At 13,26-33; Sal 2;
viene proposto il alcune immagini che quasi ci fanno umanità, che a volte presume di Gv 14,1-6
corso di formazione “Tutti al centro” per animatori, educatori e “toccare” le modalità del suorestarci bastare a se stessa, se non
coordinatori dei centri estivi e campi scuola e oratori. Il corso, vicino. ricevendola e affidandola al sabato 28
gratuito, si terrà negli spazi del seminario diocesano (via del Gesù si definisce pastore buono, che dà la Signore, dove trova dimora e santa Gianna
Seminario 85, Cesena) nelle serate del 2, 7, 14 e 21 maggio. sua vita per le pecore. Quelle che lo rifugio. Beretta Molla
Il corso sarà articolato con laboratori diversificati. ascoltano, riconoscono la Sua voce e suor Chiara At 13,44-52; Sal 97;
Iscrizione entro il 30 aprile a serviziopgx@gmail.com saranno un solo gregge. delle Suore della Sacra Famiglia Gv 14,7-14

✎ A MESSA DOVE (La cura nell’aggiornamento degli orari è sempre massima. Ci scusiamo per eventuali disguidi)

Messe feriali Borello, San Giorgio San Mamante


10.30 Santuario del Suffragio,
Cesenatico
Sabato: 16 Villamarina
San Lorenzo in Scanno;
11,15 Crocetta;
Gualdo: 18 (sabato), 11;
Bacciolino: 9,30
a Cesena 18.30 Convento Cappuccini,
San Pietro, Case Finali, Casalbono 16,30 San Giuseppe 18 Santuario Crocifisso Sarsina
6.30 San Domenico (giovedì) Sant’Egidio, 11.00 Santuario Addolorata, 17,30 Conv. Cappuccini, Concattedrale: 7 / 9 /
7.00 Convento Cappuccine, Santa Maria della Sper. Basilica del Monte, Santa Maria Goretti, Mercato Saraceno 11 / 17; Casa di Riposo:
Cappella dell’ospedale Ponte Pietra San Paolo, Sant’Egidio, Boschetto 10.00; Ciola: 8,30 ore 16 (sabato);
(da lunedì a venerdì) 19.00 Tipano, Bulgarnò San Bartolo, Villachiaviche, 18 San Giacomo Linaro: 11,15; Tavolicci: 10,30 (liturgia
7.30 Basilica del Monte 20.00 San Pio X, Pioppa, Santo Stefano, San Giorgio, 20 Sala Monastero di Valleripa: 9; della Parola con Eucar.);
San Giovanni Bono,
San Mauro in Valle, Ruffio, Pievesestina, Calabrina, Calisese, 20,30 Bagnarola Montecastello: 11 Ranchio: 20 (sabato), 11;
Martorano Ronta Gattolino, Ponte Pietra, Festivi:8 San Giacomo, Bagnarola, Montejottone: 8.30 Sorbano: 9.30;
7.35 Chiesa Benedettine 20.30 Gattolino, Calisese Madonna del Fuoco, Santa Maria Goretti Montepetra: 8.30 Turrito: 17 (sabato), 10;
8.00 Cattedrale, Bulgaria, 8,30 Sala Piavola: prefestiva sabato San Martino in Appozzo: 9
San Paolo, Addolorata, San Mauro in Valle, 9 Cappuccini ore 18 (San Giuseppe), (liturgia Parola con Eucaristia);
Villachiaviche
8.30 Madonna delle Rose,
Messe festive Pievesestina, Pioppa,
Borello, San Carlo,
9,15 San Pietro
9,30 Valverde
9,30 chiesa parrocchiale;
Pieve di San Damiano
Quarto: 10,30; Pieve di
Rivoschio: 15,30;
San Rocco, Sant’Egidio, 7.00 Cattedrale, San Mamante San Vittore, Tipano, 9,45 Cannucceto 11,30; San Romano: 11; Romagnano: 11,15;
cappella del cimitero, 7.30 Santuario dell’Addolorata, Macerone, Capannaguzzo 10 Villamarina, Villalta Taibo: 10 Pagno: 16 (seconda dom.
Santo Stefano, Case Finali, Cappuccine, Martorano, 11.10 Torre del Moro 10,30 Cappuccini, del mese).
Ponte Pietra Calabrina, Villachiaviche 11.15 Madonna delle Rose, San Giuseppe Montiano Verghereto
9.00 Suffragio, Addolorata 8.00 Basilica del Monte, Osservanza, 11 San Giacomo, Sala, ore 20 (sabato); 9. ore 16 (sabato), 9,15;
9.30 Osservanza San Pietro, San Pio X, Martorano, Diegaro Boschetto Montenovo: Balze (chiesa parr): 11,15;
10.00 Cattedrale Gattolino, 11.30 Cattedrale, Case Finali, 11,15 Santa Maria Goretti, ore 18 (sabato), 10,30 Montecoronaro: 9,45;
15.00 Cappella del cimitero Santa Maria della Sper. San Rocco, San Pietro, Bagnarola Montecoronaro orat. Ville
18.00 Cattedrale, San Mauro in Valle, Santa Maria della 17,30 Cappuccini Roncofreddo (al sabato): 18; Alfero: 17
San Domenico, San Paolo, San Giovanni Bono, Speranza, San Pio X 18 San Giacomo Sorrivoli: 11,15; (sab.); 11,15; Pereto: 10;
San Rocco Calisese, Torre del Moro, 15.00 Cappella cimitero urbano Civitella di Romagna Diolaguardia: 9; Riofreddo: 10; Corneto: 11
18.30 San Pietro, Sant’Egidio, Madonna del Fuoco, 17.00 Cappella ospedale Bufalini Giaggiolo: 10,15
Cappuccini, Ponte Pietra, Macerone, Borello 18.00 Cattedrale, Civorio: 9
Santa Maria della Sper. 8.30 Cattedrale, San Rocco, San Domenico, Osservanza Gambettola
19.00 Tipano Case Finali, Tipano, 18.30 Convento Cappuccini, chiesa Sant’Egidio abate:
20.00 San Pio X, San Vittore, San Cristoforo, Roversano San Pietro, 8,30 / 10 / 11,15 / 18. DIOCESI DI CESENA|SARSINA - SETTIMANALE DI INFORMAZIONE FONDATO NEL 1911
Gattolino, Torre del Moro, 8.45 San Martino in Fiume Sant’Egidio, Ponte Pietra Consolata: 19 (sabato); “Queste cose vi scriviamo, perché la vostra gioia sia piena” (1Gv 1,4)
Martorano (ven.) 9.00 San Giuseppe (Cesena 19.00 Villachiaviche 7,30 / 9,30
20.30 San Giovanni Bono, corso Comandini), 20.00 San Bartolo Gatteo Direttore editoriale Redazione, Segreteria e Amministrazione
Villachiaviche, chiesa Benedettine, ore 20 (sabato); Piero Altieri via don Minzoni, 47
Direttore responsabile 47521 Cesena (Fc) tel. 0547 1938590,
San Mauro in Valle (merc. e ven.) Sant’Egidio, San Bartolo,
Santo Stefano, Comuni del 9 / 11
Sant’Angelo: 18,30 Francesco Zanotti fax 0547 328812,
www.corrierecesenate.it
Ponte Pietra, comprensorio (sabato); 10; Vicedirettore
Ernesto Diaco
Conto corrente postale n. 14191472
Sabato e vigilie San Paolo, San Domenico,
Diegaro, Pievesestina, Bagno di Romagna
Casa di riposo: 9.
Istituto don Ghinelli: 18,30 Membro
della Federazione
E-mail: redazione@corrierecesenate.it

7,30 San Mauro in Valle Abbonamenti


Bagnile, Capannaguzzo, ore 17,30 (sabato); (sabato), 7,30 Italiana annuo ordinario euro 48;
8,00 San Paolo San Vittore, San Carlo, 11,15 / 17,30 Gatteo Mare: Sabato 16; Settimanali Cattolici
sostenitore 70 euro;
8,30 Madonna delle Rose,
San Bartolo, Ruffio, Bulgaria San Piero in Bagno: Festivi 8 / 11,15 Associato di amicizia 100 euro;
9.30 Cappella del cimitero, chiesa parrocchiale Longiano all’Unione estero (via aerea) 100 euro.
Cappella cimitero urbano Stampa
15.00 cappella cimitero Cesena, Santuario dell’Addolorata, ore 18 (sabato); Sabato:18 Santuario Periodica Italiana Settimanale d’informazione
Formignano Madonna delle Rose, 8 / 11 / 18. SS. Crocifisso; Testata che percepisce Autorizz. Trib. Forlì n. 409, 20/2/68 -
15.30 Macerone (Lieto Soggiorno) Osservanza, Villachiaviche, Chiesa San Francesco: 18,30 Crocetta; i contributi pubblici all’editoria Iscrizione al Registro nazionale
17.00 Capp. ospedale “Bufalini”, della stampa n. 4.234
Montereale, San Tomaso 10 / 15,30 20 Budrio Il Corriere Cesenate, tramite la Fisc
Luzzena (1° sabato mese), 9.45 Bulgarnò Ospedale “Angioloni”: Festivi: ore 7,30 Santuario (Federazione Italiana Settimanali Cattolici) Editore e Proprietà
Bora (2° sabato mese) 10.00 Cattedrale, Case Finali, ore 16 (sabato) SS. Crocifisso; ha aderito allo IAP (Istituto Associazione diocesana Corriere Cesenate
17.30 Santuario del Suffragio San Rocco, San Pietro, Selvapiana: 11,15 8 Budrio; 8,30 Longiano-
dell’Autodisciplina Pubblicitaria)
accettando il Codice di Autodisciplina Stampa
18.00 Cattedrale, San Domenico, San Giovanni Bono, (20,30 sabato); Parrocchia; 9,30 Budrio, della Comunicazione Commerciale.
Madonna delle Rose, Rotopress
Santuario dell’Addolorata, Santa Maria della Sper., Acquapartita: 9 Santuario SS. Crocifisso; Giornale locale ROC (Registro via Brecce - 60025 Loreto (Ancona)
Carpineta, Cappuccini, Valgianna: 10 9,45 Balignano; degli operatori di comunicazione) www.rotoin.it
Osservanza, Santo Stefano,
San Paolo, Torre del Moro, San Pio X, San Giorgio, Bertinoro 10 Badia, Montilgallo; Tiratura del numero 13 del 12 aprile 2018: 7.446 copie
San Mauro in Valle, Torre del Moro, Ronta, Santa Maria Nuova: 11 Budrio, Longiano- Questo numero del giornale è stato chiuso in redazione
alle 18 di martedì 17 aprile 2018
San Rocco, Villachiaviche, Sant’Andrea in B., 9 / 10,30 (19 sabato) Parrocchia,
Diegaro, San Vittore,
Vita della Diocesi Giovedì 19 aprile 2018 7

Tutti in festa PAPA FRANCESCO LASCIA PIAZZA GIOVANNI PAOLO II,


A CESENA (FOTO RAFFAELE ANGELI)

da papa Francesco
Dopo la storica visita a Cesena dell’1 ottobre
scorso, 2.148 pellegrini della Diocesi, guidati
dal vescovo Douglas, rinnoveranno la loro
gratitudine al Pontefice sabato 21 aprile
in piazza San Pietro, a Roma. Tra loro 12 immigrati
della comunità Papa Giovanni XXIII di Bagnile

L
a Diocesi di Cesena-
Sarsina si prepara a
incontrare nuovamente
papa Francesco. A seguito
della storica visita del
Pontefice a Cesena e Bologna
del 1° ottobre scorso, i
vescovi Douglas Regattieri e
Matteo Maria Zuppi con le Canta (l’ora sarà comunicata agli controlli di sicurezza con passaggio al
rispettive Diocesi sabato 21 interessati) dall’Ippodromo di Cesena. metal detector: non si potranno portare
aprile partiranno alla volta di Altri due saranno i pullman che oggetti pericolosi come forbici o coltelli.
Roma per prendere parte partiranno dall’Ippodromo (intorno alle È assicurato l’accesso con passeggini e
all’Udienza speciale di papa 4,30) e dalla parrocchia di San Rocco sedie a rotelle. Una volta posizionati sul
Francesco. Nel complesso dove saliranno i bambini che si sagrato della basilica di san Pietro, i
sono circa 12 mila i fedeli che preparano a ricevere la prima fedeli saranno intrattenuti da canti e
parteciperanno all’evento Comunione. Altri autobus partiranno da momenti in cui saranno ripercorsi,
straordinario che rappresenta San Mauro, Bagnarola, San Paolo, Santa attraverso un video-racconto, i
la seconda tappa della visita Maria Nuova, Gambettola, Ranchio, momenti principali della visita di papa
del 1° ottobre. Dalla città Gualdo, Santa Maria Goretti, Martorano, Francesco del 1° ottobre a Cesena e
malatestiana partiranno Longiano. A questi si aggiungono alcuni Bologna. Dalle 10,55 il Coro Alma Canta
2.148 pellegrini, tra loro 12 gruppi che si tratterranno a Roma anche si esibirà con canti di preghiera. Alle
immigrati dell’Associazione domenica 22 aprile e che partiranno da 11,15 circa è prevista la prima
Papa Giovanni XXIII Gatteo e Sant’Angelo, dalle parrocchie testimonianza cesenate a cui faranno
accompagnati da Giorgio di San Carlo, Santo Stefano, San Paolo, seguito le altre, una seconda sempre
Pollastri. In gran parte i fedeli San Piero in Bagno. Due giorni durerà il proveniente da Cesena e una bolognese.
raggiungeranno la Capitale a pellegrinaggio diocesano a Roma per Alle 11,30 salirà sul sagrato Gianni
bordo di 35 pullman, 846 ammalati e accompagnatori Morandi che si esibirà con tre brani del
invece si sono organizzati dell’Unitalsi i quali partiranno da suo repertorio. Alle 12 è in programma
autonomamente e con mezzi Cesena la mattina del venerdì e faranno la recita del Regina Coeli guidata da
propri. Gli autobus messi a ritorno la sera del sabato. I 45 pellegrini papa Francesco. Successivamente
PAPA FRANCESCO E VESCOVO DOUGLAS NELLA CAP-
PELLA DELLA MADONNA DEL POPOLO (DOMENICA 1 OT- disposizione dei pellegrini dell’Unitalsi nel pomeriggio del 20 l’arcivescovo di Bologna e il vescovo di
TOBRE 2018) (FOTO SANDRA E URBANO CESENA) partiranno per Roma tra le 4 e aprile si recheranno in visita ai Musei Cesena-Sarsina rivolgeranno il loro
le 4,30 di sabato e i punti di Vaticani per poi fare ritorno in hotel e saluto al Papa che ricambierà con il
Nella segreteria della Curia diocesana ritrovo corrispondono in gran prendere parte alla Messa. La giornata discorso e la benedizione conclusiva
(via don Minzoni 47, Cesena) fino a venerdì parte dei casi con le di sabato 21 aprile comincerà alle 8,30, previsti per le 12,15. Alle 13,30 sarà
20 aprile sarà possibile ritirare il kit del parrocchie di riferimento dei quando saranno aperti gli ingressi in celebrata la Messa. Alle 15 sono previsti
pellegrino (pass di accesso a piazza San pellegrini. I pullman che piazza San Pietro (è consigliato arrivare i saluti finali.
Pietro, foulard, libretto della celebrazione) porteranno i coristi dell’Alma entro le 10). Sarà necessario effettuare i Alessandro Notarnicola

Si è concluso il primo anno del corso IL PROFESSOR


Unitalsi
MICHELE DORIGATTI
diocesano sulla Dottrina sociale della Chiesa
■ Pellegrinaggi
HA TENUTO L’ULTIMA LEZIONE
AL CORSO DELLA SCUOLA DIOCESANA
DI DOTTRINA SOCIALE DELLA CHIESA
Per ammalati
Lo scandalo della disuguaglianza e non solo
La sezione cesenate dell’Unitalsi (Unione

Paradosso del turbocapitalismo nazionale italiana trasporto ammalati a Lourdes


e santuari internazionali) per la primavera-
estate 2018 propone diversi pellegrinaggi per
ammalati e per quanti desiderano parteciparvi.
- A Lourdes (in pullman, aereo, treno): dal 13 al

S
i è concluso venerdì scorso, con la di semplicemente transitorio ed 18 maggio; dal 22 al 28 agosto; dal 23 al 29
relazione di Michele Dorigatti della assume sempre più caratteri settembre; dal 6 al 10 dicembre.
scuola di Economia civile di multidimensionali, come le - A Loreto (in pullman): dal 24 al 27 maggio; dal
Firenze, il primo anno del nuovo corso di differenza di salario tra uomini 22 al 25 giugno Treno della grazia
Dottrina sociale della Chiesa diocesana. e donne, il divario crescente tra (pellegrinaggio dei bambini).
Tema della serata "Il bene comune e la nord e sud del mondo (in Italia - Gita a Padova: 10 giugno.
destinazione universale dei beni", tra settentrione e mezzogiorno) - Alle Balze: 17 luglio.
ponendo particolare attenzione allo o gli ostacoli che una famiglia numerosa - A Fatima: in ottobre.
"scandalo della disuguaglianza" come incontra quotidianamente, piuttosto che pensando che la ricchezza dei pochi - A Nevers - Ars, Paray Le Monial (in pullman):
ripetuto più volte dallo stesso professore. una con un solo figlio". Ma è contro le sarebbe poi ricaduta sui molti. Ma è falso. 14-17 ottobre.
"Anzitutto dobbiamo chiederci come mai disparità di ricchezza globali che Quei pochi hanno allargato il loro - in Terra Santa: in novembre.
quel patrimonio che è la Dottrina sociale, Dorigatti ha alzato maggiormente la voce, bicchiere, senza lasciare ai poveri In tutti i pellegrinaggi sono assicurati
non venga studiato dai cattolici ed puntando il dito sulla pretesa liberista di nemmeno le gocce. È possibile che 8 l’accompagnamento e l’assistenza medica e
utilizzato nella vita pubblica - ha esordito autoregolamentazione del mercato e persone nel mondo detengano la stessa infermieristica. Possibilità di dialisi. I treni
Dorigatti - È come avere un tesoro e sulla concentrazione delle maggiori ricchezza di 3,5 miliardi di uomini?". E Unitalsi sono dodati di cuccette.
tenerlo sotterrato. Invece deve essere ricchezze del mondo in mano a pochi cita i nomi delle grandi multinazionali Per informazioni: Umberto, tel. 0547 610399;
condiviso" per contrastare quei paradossi miliardari. "Non esiste una economia quali Microsoft, Facebook, Zara, H&M e Giovanna, cell. 333 2995808.
figli del turbocapitalismo. Elencandoli la neutra o a-morale, poiché l’economia è dei loro fondatori e manager,
riflessione si è concentrata su alcuni di una scienza che deve rapportarsi con la snocciolando numeri di dividendi da
essi quali la mancata crescita felicità dell’uomo, come affermava già nel capogiro. "Da consumatore possiamo
occupazionale in un mercato globale in Settecento l’inventore dell’economia incidere sul mercato con la strategia del
espansione, l’isolamento esistenziale civile Antonio Genovesi: essa è scienza voting with your wallet: il tuo acquisto è
all’interno del villaggio unico globale e la della felicità, ma se ci occupiamo solo di come un voto e le aziende sono sensibili a
crescente illusione neoliberista a scapito Pil non capiremo mai quanto sia come spendiamo i nostri soldi. Provate ad
della responsabilità d’azione. importante non solo la quantità, bensì la andare a fare colazione in un bar che non
"La crisi che stiamo attraversando da qualità della vita". "Siamo stati contagiati ha slot machine e il proprietario si
oltre dieci anni - ha affermato - è in realtà dal pensiero americano della trickle accorgerà della differenza".
un cambio di paradigma e non qualcosa down economy - ha proseguito - Enrico Castagnoli
Cesena Giovedì 19 aprile 2018 9

Borello | Comunità in festa con le famiglie Da Cesena | A Bruxelles, al Parlamento europeo

DOMENICA 15 APRILE LA COMUNITÀ DI BORELLO, INSIEME AL PARROCO DON EMILIO SOLIS,


HA CELEBRATO LA FESTA DELLA FAMIGLIA. SONO STATE RICORDATE LE COPPIE DI SPOSI CHE
NEL 2018 CELEBRANO PARTICOLARI ANNIVERSARI DI NOZZE. UNA QUINDICINA DI AMICI E COLLABORATORI DELLA COOPERATIVA “AMICIZIA” DI SAN VIT-
25 anni di matrimonio: Oriano Vignali e Stefania Soldati. 50 anni: Bruno Bartoletti e Maria Do- TORE DI CESENA HA FATTO VISITA ALLA SEDE DEL PARLAMENTO EUROPEO, A BRUXELLES, DA
nati, Edgardo Broccoli e Rosanna Monti, Mario Matassoni e Anna Bucci, Eraldo Burioli ed Elvea GIOVEDÌ 12 A SABATO 14 APRILE. L’onorevole Damiano Zoffoli (Pd), rappresentante italiano eletto
Comandini, Rolando Magnani e Carmen Fabbri, Agostino Muratori e Giuliana Farneti, Gabriele nella circoscrizione nord-est, ha accolto la delegazione.
Montanari ed Emma Orioli. 60 anni: Sergio Suzzi e Giuliana Billi, Secondo Poggioli e Marisa Dal- Hanno completato il gruppo dodici tra direttori e giornalisti dei settimanali diocesani di Emilia Ro-
l’Ara. 65 anni: Antonio Drudi e Alma Gioconda Bellettini. 70 anni: Secondo Balducci e Maria Para. magna e Veneto, tra cui il nostro direttore Francesco Zanotti.

La parrocchia di Villachiaviche celebra


l’antica immagine, sabato 21 e domenica 22

Crocifisso Miracoloso
Un pellegrino racconta
M
omento particolare per la comunità di
Villachiaviche che sabato 21 e domenica 22
aprile festeggerà l’antico Crocifisso
Miracoloso.
Tutto è iniziato nel 2015, racconta il parroco don
Daniele Bosi, quando “volendo scrivere la storia della
comunità parrocchiale mi sono recato all’archivio
diocesano per cercare informazioni sulla demolita DOMENICA 15 APRILE NELLA PARROCCHIA DI VILLACHIAVICHE SI È SVOLTA LA FESTA DELLA FAMIGLIA. ALLE MESSE
chiesa di San Giuseppe artigiano, situata a Cesena in SI SONO RINNOVATE LE PROMESSE DI MATRIMONIO; LA FESTA È PROSEGUITA CON UN PRANZO AL RISTORANTE PONTE
corso Sozzi dove ha sede l’attuale Banca Popolare, GIORGI
dalla quale provengono tutti gli arredi conservati
attualmente nella chiesa di Villachiaviche. Ma in marzo 2017. Ogni anno, Daniele si reca a fare una probabilità di riuscire. Daniele è comunque andato al
archivio diocesano c’era ben poco per cui, visto che parte del cammino di Santiago de Compostela come pellegrinaggio, alla fine di aprile del 2016. Ha portato
l’edificio era di proprietà dello Stato essendo della esperienza mistica e per la passione di camminare. con sé un santino piccolo del nostro Crocifisso
Confraternita dei falegnami, mi sono recato Mentre si cammina, racconta Daniele, si fanno nuove Miracoloso, redatto nell’anno 2015 quando venni a
all’Archivio di Stato di Cesena. Qui ho trovato conoscenze, si conoscono tante persone ogni anno, sapere che il nostro Crocifisso in antico era
documenti interessanti, tra cui uno del 1684 che da tutto il mondo, dal Canada alla Nuova Zelanda. considerato miracoloso. Compiendo il viaggio
attesta che il Crocifisso a Cesena era molto venerato e Nel 2013 Daniele ha conosciuto un gruppo di quattro nell’aprile 2016, Daniele ha incontrato a Madrid le 4
veniva portato in processione, in città, varie volte ’pellegrine’ spagnole, in cammino, di circa 65-70 anni pellegrine e ha donato loro il santino che portava nel
l’anno, ed era ritenuto miracoloso. Così abbiamo che hanno ancora desiderio di compiere il cammino. suo zaino dicendo ad Alicia di pregare il nostro
iniziato a celebrare la festa annuale e abbiamo aperto Una di questa, Alicia Gomez, ha avuto il figlio Crocifisso che l’avrebbe aiutato. Il figlio nel frattempo
una Compagnia del Crocifisso miracoloso a trentenne Fernando de Pablos Gomez, che si è continuava la chemioterapia. Dal momento in cui si
iscrizione gratuita, rinnovabile ogni anno. Nelle ritrovato all’inizio del 2016 un tumore ai testicoli con sono incontrati a Madrid e hanno ricevuto il santino,
Messe senza intenzione si prega per i defunti e i vivi rischio di metastasi, e questo ha fatto desistire la il figlio ha avuto progressi fantastici guarendo
iscritti alla compagnia. Ogni tanto accorrono mamma Alicia e le altre amiche dal compiere il completamente”.
pellegrini anche da lontano. C’è un episodio, che più pellegrinaggio annuale. Nel frattempo Fernando Sabato alle 18 e domenica alle 7,30, 9,30, 11 e 19
di altri, possiamo raccontare come testimonianza, faceva chemioterapia. Il dottore aveva detto che la verranno celebrate le Messe con il canto dell’Inno al
lasciata dal parrocchiano Daniele Giusfredi in data 20 situazione era complicata e davano poche Crocifisso Miracoloso.

Viale Guglielmo Marconi, 1061


47521- Cesena
tel. 0547 632615
croceverde.cesena@libero.it
10 Giovedì 19 aprile 2018 Cesena

NOZZE Burraco ◗ Al teatro Bogart ◗


Sabato 21 aprile alle 16 nella chiesa A Ponte Pietra Cronache di Narnia
parrocchiale di San Domenico, a torneo di beneficenza Un giorno in più del fascismo
Cesena, si uniscono in matrimonio Si terrà negli spazi parrocchiali di Sabato 21 aprile alle 21 al teatro "Bogart" di
CLAUDIA COPPARI Ponte Pietra domenica 6 maggio, a Sant’Egidio gli scout Cesena 8 proporranno
e ANDREA BUSI partire dalle 14,30, un torneo di "Cronache di Narnia. Un giorno in più del fascismo":
burraco, gioco a carte, a coppie. Il reinterpretazione teatrale sull’esempio delle ’Aquile
A Claudia, giornalista e amica del Cor- ricavato sarà devoluto per le opere Randagie", impresa di reparto "Rosa dei Venti".
riere Cesenate, e ad Andrea giungano i parrocchiali di Ponte Pietra. Ingresso: adulti, 8 euro; bambini fino a 10 anni, 6
migliori auguri e felicitazioni da parte di Per info e iscrizioni: Alfonsa euro.
tutta la squadra del settimanale dioce- Montalti, tel. 0547 301094; Milvia Per info e prenotazioni: Christian, 345 8345919;
sano Collina Mattucci, 339 79871487. Anna, 347 6472765.

Gli abbonati ferroviari potranno viaggiare, allo stesso prezzo, su tutti gli autobus
delle città di origine e destinazione del proprio abbonamento. Permetterà a
pendolari e studenti abbonati ai treni tra Cesena e Bologna, ad esempio, di accedere
ai bus di di Start Romagna nella città malatestiana e a quelli nel capoluogo

Una carta elettronica


per i pendolari di treno e bus
In realtà il sistema sconta ancora una fase
I
l borsellino elettronico per i
pendolari è arrivato, ora bisogna di rodaggio. Nei primi giorni di avvio
riempirlo. E, in questo senso, la
regione Emilia Romagna ha in serbo
di Unica, infatti, le self service diTrenitalia
un carico da undici per chi viaggia in si rifiutavano di caricare sulla carta
treno: da settembre gli abbonati gli abbonamenti esistenti. È stato
ferroviari potranno viaggiare, allo assicurato che la situazione si sbloccherà
stesso prezzo, su tutti gli autobus
delle città di origine e destinazione nel giro di poco tempo
del proprio abbonamento (se superano i 50mila
abitanti). una fototessera. In attesa della rivoluzione promessa per Guardando ancora più avanti, la carta stessa potrà
Permetterà a pendolari e studenti abbonati ai treni tra settembre, vi si possono già caricare (come un sparire per essere rimpiazzata da un’app nel proprio
Cesena e Bologna, per fare un esempio, di accedere a borsellino elettronico) gli abbonamenti esistenti e quelli telefonino.
tutti i bus di Start Romagna nella città malatestiana e a di nuova emissione, ferroviari o degli autobus. In questo “Sarà come avere in mano le chiavi di un mezzo
quelli di Tper nel capoluogo di regione. modo i tagliandi originali potranno restare a casa, parcheggiato, sempre pronto all’uso ovunque ci si trovi”
Per arrivare a questo, però, bisognava mettere in grado tenendo in tasca una sola carta per accedere a diversi ha spiegato in conferenza stampa Maria Giaconia,
di dialogare tra loro aziende diverse, dando poi al mezzi. direttore del trasporto regionale di Trenitalia.
viaggiatore uno strumento per accedere in modo facile a In realtà il sistema sconta ancora una fase di rodaggio. “Con questa carta - ha aggiunto Iacono - avviciniamo i
tutti i mezzi pubblici. Questo strumento è la carta Nei primi giorni di avvio di Unica, infatti, le self service servizi per i passeggeri del trasporto regionale a quelli
“Unica Emilia-Romagna”, presentata lunedì mattina a di Trenitalia si rifiutavano di caricare sulla carta gli già attivi per chi viaggia con l’Alta velocità, dando loro
Bologna nella sede di Rete ferroviaria italiana, alla abbonamenti esistenti. Ci è stato assicurato comunque informazioni in tempo reale, semplicità, fidelizzazione”.
presenza dell’amministratore delegato di Trenitalia che la situazione si sbloccherà nel giro di poco tempo. Obiettivo comune di Regione e gestori del Tpl è quello di
Orazio Iacono e dell’assessore regionale ai Trasporti In un futuro prossimo la carta si arricchirà di nuovi erodere quote di spostamento all’auto privata. In questo
Raffaele Donini affiancati dai rappresentanti delle servizi. Vi si potranno caricare anche biglietti di corsa senso l’assessore Donini ha confermato l’arrivo entro il
aziende di trasporto pubblico locale. semplice (regionali o delle Frecce), abbonamenti di prossimo anno di 75 nuovi elettrotreni, che
La carta è già in distribuzione nelle 13 maggiori gestori extraregionali (come Atm Milano, per i pendolari garantiranno il totale rinnovo dei mezzi regionali su
biglietterie regionali di Trenitalia (tra cui Cesena). Il che gravitano sul capoluogo lombardo), si potranno ferro.
rilascio è gratuito, basta compilare un modulo e allegare sbloccare biciclette condivise o servizi di car sharing. MiB
Cesena Giovedì 19 aprile 2018 11

IN VISTA DELLE ELEZIONI AMMINISTRATIVE. La lista guidata da Gilberto Zoffoli si fa parte attiva sul territorio. Arrivano le critiche di Stefano Spinelli

La lunga marcia dei Popolari per Cesena


L
a lunga marcia dei Popolari Il percorso di progettazione politica dei all’insegna di un ipotetico “salvatore della
per Cesena verso le Popolari è partito questo mese a San Carlo, Patria”. Per questo i Popolari per Cesena non
prossime elezioni con un’assemblea sui Quartieri (giova cercano cartelli elettorali, che finiscano il
amministrative è partita. Il ricordare come buona parte dei consiglieri di giorno dopo le elezioni, o accordi stabiliti
gruppo, nato nel novembre quartiere designati da Libera Cesena sia dall’alto. Occorre avere il coraggio di
scorso con l’uscita del passata con Zoffoli) ed è continuato lunedì elaborare un progetto politico che sappia
consigliere comunale Gilberto scorso con un incontro al quartiere Centro raccogliere, coinvolgere, governare stando
Zoffoli (il primo a destra nella urbano sul Turismo. Proseguirà fino a tutto il insieme. È finito il tempo dei sindaci e delle
foto, con esponenti dello stesso mese di giugno con altri nove appuntamenti, giunte solitarie senza un radicamento
movimento politico) dal gruppo sui temi più svariati: economia nel sociale, politico di rappresentanza fatto di dialogo e
di centrodestra Libera Cesena, circolarità del Welfare, centralità dei servizi, di confronto costante e continuo”.
ha messo in campo una fitta sanità e salute per il benessere, territorio Al centro, dunque, e in cerca di alleati a
serie di incontri sul territorio. sicuro, pianificazione urbanistica, città partire dal basso e da un programma
Si tratta di approfondimenti Universitaria, forma delle Istituzioni. condiviso, questa la posizione dei Popolari.
tematici, imbastiti dai diversi Prossimo appuntamento il 9 maggio Un modo di fare che ha attirato le critiche
responsabili tematici del gruppo (provenienti in massima parte dall’esperienza del all’Oltresavio (via Pistoia 58, Cesena) con un del consigliere comunale Stefano Spinelli,
Movimento romagnolo), che confluiranno tutti in una conferenza programmatica forum su “Il Comune di tutti e per tutti”, esponente dell’area cristianamente ispirata
in agenda per il mese di giugno. coordinato da Marco Fiumana. di Libera Cesena: “Rischiano di rimanere
Prima le idee, dunque, poi le eventuali alleanze: “È tempo di presentarsi per dare “Cesena ha bisogno di cambiamento, di schiacciati. L’alternativa è una cosa seria, per
espressione a quel movimento civico-politico di cui il gruppo dei Popolari per novità, di discontinuità - continua la nota vincere è necessario ottenere un consenso
Cesena è espressione, dando voce alle idee e ai programmi” recita un comunicato della segreteria politica dei Popolari - ma che si può ottenere solo in certe condizioni”.
della loro segreteria politica. non per un cambiamento fine a se stesso, MiB

È la primavera. Centro storico, in arrivo un nuovo ciclo


di appuntamenti su piazza della Libertà
Il nuovo look della città malatestiana
L
a festa della primavera sbarca a Cesena con un tamenti di animazioni e spettacoli che di sabato in
calendario ricco di eventi e di iniziative che a sabato chiameranno tutta la cittadinanza a pren-
partire da quest’anno è stato affidato alla socie- dervi parte. Il sipario è stato sollevato in piazza
tà di Cento di Ferrara “L’Accento” vincitrice del ban- Amendola nel pomeriggio di sabato 14 aprile con
do lanciato dal Comune per la gestione delle attivi- l’esibizione dei musicisti del Conservatorio Bruno
tà per i prossimi tre anni. Dare vita e colori al centro Maderna e di una coppia di ballerini di Cesena Dan-
storico è l’obiettivo posto dall’amministrazione co- ze. La danza sarà protagonista sabato 21 aprile in
munale che annuncia altre iniziative per la prossima piazza Almerici tra lo stile moderno e l’acrobatica.
stagione estiva tra novità e riconferme (torneranno Gli appuntamenti si susseguiranno fino al 19 maggio
i venerdì di luglio) e un nuovo ciclo di eventi con- quando oltre alla danza la città potrà godere della
centrati su piazza della Libertà. “Vogliamo essere un “Notte dei musei” con aperture straordinarie dei po-
braccio operativo sinergico per collaborare con le li museali della città.
imprese locali. Per questo primo evento c’è stata col- Per celebrare la primavera, inoltre, sono state in-
laborazione con alcune di loro”, ha specificato Ema- stallate grandi aiuole colorate con piante da frutta ed
nuela Balboni de “L’Accento” nel corso della confe- erbe aromatiche in tre punti della città: nelle piazze
renza stampa organizzata in Comune alla presenza Giovanni Paolo II, Fabbri, Barriera e in piazza del
del sindaco Paolo Lucchi e dell’assessore allo Svi- Popolo. I costi delle installazioni e della manuten-
luppo economico e Giovani Lorenzo Zammarchi. zione, qualche migliaia di euro, sono a carico della
Da aprile fino al 27 maggio la città si animerà con società “L’Accento” che ha collaborato con Scarpel-
“Cesena centro della primavera”, un ciclo di appun- lini Garden Center.
12 Giovedì 19 aprile 2018 Cesenatico

“Conosco un gioco” Polizia municipale Museo Marineria Estate 2018


FOTO ARCHIVIO
Nel fine settimana Cellulare alla guida Le “Anime salve” M. FRANZOSI

torna il Festival di Geminiani


dei giochi di strada
Contrasto con auto civetta in mostra
a campagna messa in atto nei primi mesi del 2018 dalla Polizia

I l centro storico di Cesenatico


ospiterà il 21 e il 22 aprile
L municipale di Cesenatico, mirata a contrastare l’uso del
cellulare durante la guida in auto, ha dato i suoi frutti. Da gennaio
l Museo della Marineria ospita dal
Iitinerante
14 aprile al 6 maggio la mostra
“Conosco un gioco”, il festival dei a metà aprile sono state 94 le sanzioni accertate in strada, con “Anime salve” di Gabriele
giochi di strada. L’inaugurazione è contestazione immediata e con l’ausilio di auto civetta. Questo per Geminiani, curata da Mario Turci,
prevista per le 14 di sabato. Durante evitare improvvise azioni di occultamento che possono verificarsi direttore del Museo etnografico di
il pomeriggio di svolgerà il torneo di alla vista degli agenti con auto istituzionale. Per tale ragione le Santarcangelo, con la supervisione
nascondino in piazza delle Conserve scusanti degli utenti multati sono state pressoché nulle, in quanto del critico d’arte Silvia Arfelli. Bis per la ruota panoramica
e ci saranno esibizioni di “Slackline”,
un esercizio di equilibrio sulla corda,
colti sul fatto. L’attività ha portato ad accertare violazioni anche di
altre norme del Codice della strada: 31 le sanzioni per il mancato
“Il progetto - spiega l’autore - nasce
dalla ricerca e dal recupero di
Dal 12 maggio in piazza Costa
in piazza delle Erbe. Domenica 22 i uso di cinture di sicurezza, 26 per il non rispetto delle norme di materiali e reperti spiaggiati, a ruota panoramica “Rambelli”, attrazione
giochi di strada inizieranno alle 10 di
mattina e si protrarranno fino alle
comportamento sulla circolazione nei centri abitati e 15 per
eccesso di velocità. Tutte queste sanzioni sono state contestate
testimonianze di viaggi mai conclusi,
come quelli dei migranti provenienti
L dell’estate 2017, farà presto il bis in piazza
Andrea Costa, fra il grattacielo e il Grand Hotel. Il
20. In corso Garibaldi sarà allestito direttamente su strada ai trasgressori comportando, oltre alla dalle coste africane”. periodo previsto per la nuova attività è dal 12
uno Skatepark. In piazza delle sanzione amministrativa, la decurtazione di punti sulla patente di Al centro della sala espositiva maggio alla prima decade di settembre. Lo scorso
Conserve sarà possibile conoscere la guida. Soddisfatto il sindaco Matteo Gozzoli che parla di “risultati principale, un’installazione anno Cesenatico la ospitò dal 27 maggio al 17
disciplina metropolitana del molto importanti”, i quali confermano che “l’utilizzo del cellulare realizzata con un vecchio fasciame di agosto. Alta 31 metri, con 21 gondole, di cui una
“Parkour”. Alle 15 prenderà il via il alla guida è un fenomeno dilagante tra gli automobilisti che, barca rinvenuto sulle spiagge accessibile a persone con disabilità, la ruota è
palio della cima, gara di tiro alla fune spesso, non si rendono conto dei pericoli che possono creare per sé anconetane. Una seconda sala ospita arricchita da 15mila punti luminosi a led, con colori
tra gli otto quartieri, in piazza e per gli altri”. Nel ringraziare la Polizia municipale per il lavoro una folla di reperti, sempre di che variano di volta in volta a seconda del tema
Ciceruacchio. Dalle 17 si svolgerà svolto, Gozzoli sottolinea come l’iniziativa sia “tesa a educare” e provenienza marina, disposti in un scelto. Il costo del biglietto (2 giri) è di 5 euro, con
il torneo di Subbuteo. non a “fare cassa”. esercizio di apparente casualità. riduzioni per bambini e disabili.

Manutenzione strade per 1.001 chilometri complessivi della nostra


provincia.
L’annuncio è stato dato dal presidente della
Regione Stefano Bonaccini la scorsa
province, le quali, svuotate di poteri e di
risorse, non sono più in grado di curare la
manutenzione delle strade di propria
competenza.

Milioni dalla Regione settimana in una conferenza stampa che si è


tenuta a Cesenatico (foto a lato),
specificando che si tratta di “somme già
disponibili” che vanno ad aggiungersi a
quelle (oltre 4 milioni) già stanziate lo scorso
Guardando il bicchiere mezzo vuoto e
facendo un po’ di conti, per un territorio
con criticità idrogeologiche marcate -
come hanno dimostrato i recenti
fenomeni atmosferici - una media
L’annuncio è stato dato dal presidente Bonaccini nei giorni scorsi, anno. numerica di circa 2 mila euro per
A fare gli onori di casa il sindaco Matteo chilometro non è una grossa cifra.
a Cesenatico, alla presenza degli amministratori romagnoli Gozzoli che ha lodato la Regione per essere Ancora non si sa quali saranno gli
“intervenuta su un tema importante per un interventi. La Regione si confronterà con
a Regione va in soccorso territorio che ha tra i suoi punti di forza Province e Comuni per definire le priorità

L delle province, stanziando


oltre 5 milioni di euro per la
manutenzione straordinaria
manifestazioni sportive e cicloturistiche
come la Nove colli”.
Con lui erano presenti Davide Drei,
“Il piano - ha sottolineato Bonaccini - non
esaurisce la nostra azione. Oltre alla
richiesta dello stato di emergenza
delle strade in Romagna. presidente della provincia di Forlì-Cesena, nazionale, che abbiamo inviato al
Previsti per quelle provinciali Michele de Pascale, presidente della Governo nelle settimane scorse, stiamo
interventi per un totale di 2 provincia di Ravenna, Andrea Gnassi, mettendo a punto un piano straordinario
milioni e 230 mila euro, di cui presidente della provincia di Rimini e vari contro il dissesto del territorio, a partire
1.105.688 euro sui 209 chilometri presidenti delle Unioni dei Comuni del dalle frane, perché è con la prevenzione
della provincia di Forlì-Cesena. territorio romagnolo. che dobbiamo rispondere alla legittima
A questi si aggiungono 3,02 Guardando il bicchiere mezzo pieno, la domanda di sicurezza delle nostre
milioni per le strade comunali di Regione si sostituisce allo Stato destinando comunità locali”.
montagna, di cui 1.894.116 euro ancora una volta parte delle sue risorse alle Matteo Venturi

Libertà di movimento e prestito tramite App


In città arrivano le oBike,
biciclette pubbliche 2.0
pproda a Cesenatico un innovativo

A sistema di biciclette pubbliche,


portato dall’azienda oBike con sede
a Singapore. Già presente in vari paesi del
mondo e, da qualche mese, in Italia, in
grandi città quali Torino e Roma, il
servizio sta arrivando in diverse località
della costa romagnola, in vista dell’estate.
A Cesenatico le biciclette disponibili sono
trecento e arrivano grazie alla
collaborazione con “Centroinbici” di
Ravenna, che si occupa del controllo,
della manutenzione e del
riposizionamento delle bici, e con la introdotto un sistema di premi e
cooperativa “Etabeta” di Cervia, che segue penalizzazioni. Alla registrazione, l’utente
gli aspetti relazionali e promozionali. riceverà 100 punti che andranno ad
La novità rispetto al tradizionale bike aumentare in caso di corretto uso del
sharing consiste nell’estrema libertà di mezzo (parcheggio in zona blu) o a
utilizzo, definita free floating cioè “a flusso diminuire a ogni uso improprio
libero”. L’utente dovrà scaricare (parcheggio in zona rossa). L’utilizzo del
gratuitamente l’app di oBike sul proprio servizio costerà 50 centesimi ogni 30
cellulare (Android o Ios) che permetterà di minuti, a fronte del versamento di una
sbloccare l’antifurto in dotazione al cauzione di 5 euro. Tutte le transazioni
mezzo, scansionando il relativo codice Qr. saranno possibili tramite carta di credito
Una volta utilizzata, la bicicletta potrà o PayPal. L’iniziativa ha avuto il plauso
essere lasciata in qualsiasi punto della dell’Adac, il cui presidente Giancarlo
città (o delle altre località che hanno Barocci (nella foto) ha sottolineato che
sposato il servizio). L’app segnalerà su una “per gli albergatori è più facile offrire
mappa le bici più vicine per il prestito. abbonamenti al servizio che acquistare e
A incoraggiare un posizionamento “non mantenere mezzi propri”.
selvaggio” delle biciclette, è stato Mv
a cura di
Alessandro Notarnicola
e Sabrina Lucchi
Anno 1 - n. 2 ◆ Giovedì 19 aprile 2018

Agricoltura Alimentazione Rubriche


Il Mercato Macfrut Il fogliettone
di Cesena vetrina di Gabriele
sbarca in Europa dell’innovazione Papi

Idininnovativo
arrivo un
sistema
climatizzazione
D al 9 all’11 maggio
prossimi torna
la fiera internazionale
Cnelleomincia il viaggio
del giornalista
cattedrali
nella galleria della frutta moderne del cibo,
principale di patrocinata tra prodotti pre-
Pievesistina da Veneto e Colombia industriali o esotici

Il profumo della qualità


Il punto latino-americano. Se da una parte il Mercato ortofrutticolo di
Cesena sta diventando un punto di riferimento per l’Europa
organismo microelementi e antiossidanti di cui ha bisogno. I
prodotti della terra collaborano anche con la ricerca scienti-
che lo ha assunto a modello, dall'altra Macfrut consente alla fica. È questo il caso di Citrus - L’Orto italiano che assieme alla
qualità made in Romagna di essere conosciuta in tutto il
I l numero di aprile di Agriromagna è intera-
mente dedicato ai benefici garantiti dalla
buona tavola. Mangiare bene per vivere meglio
mondo. Frutta e verdura sono alla base di una sana ed equili-
brata alimentazione. L’educazione a una buona alimentazione
Fondazione Veronesi promuove una campagna di raccolta
fondi vendendo i limoni. “I Limoni per la Ricerca” sono un
esempio di collaborazione possibile tra fornitore e grande di-
è una filosofia di vita che per tradizione ap- deve contribuire al processo di crescita, in modo tale che i stribuzione, nell’obiettivo comune di un’azione di responsa-
partiene alla Romagna, terra di wellness, ma bambini imparino fin dalla tenera età quali sono i corretti bilità sociale. L’idea nasce dalla volontà di diffondere l’uso del
anche di buoni sapori ed alta qualità. Qualità comportamenti alimentari. Si tratta di prodotti che con il loro limone per le sue proprietà nutritive e preventive, come la mo-
caratterizzante la filiera ortofrutticola che prezioso contenuto in acqua, vitamine, minerali, fibre e so- lecola antitumorale contenuta nella buccia: il limonene. Oltre
ormai da molti anni ha assunto una dimen- stanze bioattive aiutano a mantenere il benessere del nostro alla vitamina C, il limone contiene altri fitochimici che hanno
sione internazionale aprendo un dialogo di- organismo e rafforzano le difese immunitarie. Mangiare, va- dimostrato in diversi studi scientifici capacità antiossidanti,
retto con i prodotti del mercato orientale e riando spesso, frutta e verdura permette di fornire al nostro effetti sulla differenziazione cellulare e potere detossificante.
II Giovedì 19 aprile 2018 AgriRomagna

Mercato ortofrutticolo di Cesena. Investire sulla formazione degli operatori e sull’innovazione


della struttura di Pievesestina. Questo l’obiettivo fissato per il prossimo triennio dal presidente Domenico
Scarpellini.“Lavoriamo per climatizzare la galleria sul modello di Bruxelles e Monaco di Baviera”

Ingrosso e qualità, idee in formato cassetta


G
arantire il servizio pubblico Classico. In accordo col Comune di Cesena,
agli operatori ortofrutticoli. DOMENICO rendiamo anche i ragazzi più giovani partecipi
SCARPELLINI (A SINISTRA)
Promuovere la valorizzazione E MATTEO MAGNANI a questo nostro mondo invitandoli al mercato
e il consumo di frutta e verdu- NELLA GALLERIA e, attraverso attività giocose e merende a base
ra locali-comprensoriali-filiera corta. DEL MERCATO di frutta fresca, riusciamo a far conoscere le
Trasmettere a bambini e famiglie i ORTOFRUTTICOLO figure del produttore, dell’acquirente e del
principi di una sana educazione ali- DI CESENA venditore.
mentare. Organizzare eventi e incontri
per innovazione e informazione. Dif- Una delle iniziative del Mercato Ortofruttico-
fondere i risultati della ricerca in cam- lo di Cesena è “L’Angolo del Mercato”. È una
po agroalimentare in collaborazione garanzia in più sui prodotti?
con Enti, Università, Istituti locali e na- L’obiettivo di questa iniziativa è quello di far
zionali. Tutto questo è la Filiera Orto- conoscere ai consumatori i tanti prodotti a
frutticola Romagnola (FOR), la società disposizione a chilometro zero, la vera filiera
consortile concessionaria del Mercato corta. Il Mercato ortofrutticolo di Cesena, con
ortofrutticolo all’ingrosso di Cesena questa iniziativa, si impegna per valorizzare la
costituita nel giugno 2006 dal Comune frutta e la verdura locale e stagionale; far
di Cesena, Gambettola, Longiano e conoscere ai consumatori la stagionalità e la
Mercato Saraceno. Nata con l’obiettivo qualità dei prodotti ortofrutticoli del territorio.
di gestire e rilanciare la struttura mer- Crediamo che il consumatore abbia diritto a
catale al fine di ottimizzare i meccani- un prodotto fresco, garantito e locale. È un
smi di funzionamento e gestione, controsenso che chi si reca a comprare frutta
F.O.R. è rappresentata dal presidente e verdura a
Domenico Scarpellini e dal direttore volte non abbia
Matteo Magnani.
Un milione di quintali di ortofrutta gli strumenti
per conoscerne
Presidente, Cesena è ancora capitale li operatori del mercato si suddividono tra 600 acquirenti e la provenienza.
della frutta?
Lavoriamo perché lo sia ancora e lo interventi sulla struttura. Abbiamo Si tratta di
G 400 produttori. Arrivano oltre che dall’Emilia-Romagna,
anche da Lazio, Marche, Umbria, Toscana e Veneto.
Grazie a questa
iniziativa i
diventi sempre di più. investito molte risorse sull’innovazione un Gli stand sono 17, i posteggi 600, al momento tutti assegnati. negozi che
Commercializzare i prodotti della terra delle strutture, dei canali di lavoro e sistema 28.000 metri quadrati di superficie mercato, un milione di hanno aderito
romagnola, ma anche delle altre sulla formazione degli operatori. che non quintali di frutta e verdura, 250 giorni di apertura annua, 1500 hanno un
regioni italiane, è una missione Anche dai Paesi balcanici sono venuti a esiste in quintali di ortofrutta donata in beneficenza a diversi enti angolo del
straordinaria. Abbiamo una frequenza vedere la funzionalità del nostro nessun autorizzati in tutto il territorio romagnolo, 78 per cento di proprio punto
giornaliera di oltre 500 persone, circa mercato perché lo ritengono “efficace mercato rifiuti differenziati. vendita allestito
50 mila ingressi dei compratori ed efficiente”. Guardando al nostro italiano. con frutta e
all’anno, 28 mila gli ingressi delle modello stanno creando una realtà più Lavorare verdura locale e
aziende agricole. Qui vengono a simile alla nostra. Una realtà che ha a meno 10 gradi d’inverno e a più 40 di stagione, raccolta poche ore prima e pronta
scaricare annualmente circa 14 mila tir nella “Filiera Corta” una delle mission d’estate non è più possibile perché per essere venduta al consumatore riducendo
per un fatturato di 890 mila euro più importanti a sostegno delle soffrono tanto le merci quanto gli al minimo i passaggi. Naturalità sostenibilità e
nell’ultimo anno e un volume d’affari produzioni locali, per garantire al operatori. Abbiamo pensato di salubrità devono essere elementi
di circa 130 milioni di euro. consumatore finale frutta fresca, tipica, climatizzare la galleria. Due modelli irrinunciabili. È una sfida: scommettiamo
buona e di qualità; e anche per la simili esistono a Bruxelles e a Monaco sulla freschezza dei prodotti.
Le porte del Mercato ortofrutticolo di redditività del produttore. di Baviera. Per fare questo si rende
Cesena sono aperte al mondo? necessario un investimento di circa un Trasformare la frutta
Certamente. I prodotti ortofrutticoli Innovazione. Qual è il progetto a cui milione. Tutto attuabile nel giro di due, è un suo suggerimento?
che passano per il Mercato vengono sta pensando? tre anni. Attraverso nuove strategie e nuove
assemblati per la media e grande Lavoriamo di continuo per garantire collaborazioni con i sub concessionari stiamo
distribuzione, per le mense e anche due elementi necessari: la creazione di Al mercato si lavora, ma ci si forma lavorando sulla promozione dei prodotti
per le navi da crociera che partono da una rete tra i nostri operatori affinché anche. Una strategia vincente? biologici. Discorso che vale per la quarta e per
Livorno, Genova e Trieste. Alcuni nostri diano spazio a continue iniziative. Da sempre abbiamo approfondito le la quinta gamma, ossia per tutta quella frutta
standisti vendono direttamente a Investiamo per creare servizi che occasioni di incontro, di formazione che andrebbe presentata in modo diverso
clienti esteri in particolare a Polonia e facilitano il lavoro di tutti anche tecnica e di aggiornamento. È un affinché possa ottenere una più ampia
Slovenia. attraverso le nuove tecnologie. Accanto servizio che rendiamo ai nostri consumazione. I bambini la frutta la
all’assistenza tecnica giornaliera e a un operatori. Siamo in continuo rapporto conoscono e la mangiano poco.
Il Mercato apre le porte all’Estero, ma incremento di una certificazione della con il mondo della scuola dando la Presentandola loro sotto forma di spiedini o
anche dall’Europa guardano la Filiera qualità, metteremo a punto un nuovo possibilità a studenti di realizzare stage macedonia, ad esempio, abbiamo la prova che
come modello. Perché? sistema di climatizzazione. da noi. Diverse scuole hanno aderito a la mangiano più volentieri. È necessario
Dal 2009 a oggi abbiamo investito questo progetto: dall’Istituto Tecnico- cambiare la mentalità di presentazione del
1.305.998,30 euro per realizzare In che cosa consiste? Agrario a Ragioneria, fino al Liceo prodotto e adattarsi ai nuovi tempi.
AgriRomagna Giovedì 19 aprile 2018 III

Il profumo
della vita
Ricerca
chiama Terra
Citrus - L’Orto italiano e Fondazione Umberto
Veronesi insieme per “I Limoni per la Ricerca”,
iniziativa volta a sostenere la ricerca nel campo
della nutrigenomica, la scienza che studia
l’azione degli alimenti sui nostri geni per prevenire
l’insorgenza di alcune malattie

✎I benefici
A
casa di Marianna la natura e il mangiar bene consegnate finora), e anche quest’anno
sono due argomenti di sacrale importanza. saremo il partner esclusivo della
“Il cibo è amore di famiglia, una passione seconda edizione dell’iniziativa I limoni
vera che ci sprona a valorizzare i tesori delle per la ricerca. Fino al 22 aprile,
nostre campagne per farli scoprire a tutta l’Italia”, acquistando le speciali retine da 500gr di Il limone è più comunemente
afferma la 25enne Marianna Palella Ceo e Founder limoni (varietà primofiore) di conosciuto come una buona
di Citrus - L’Orto italiano (a destra nella foto). Fondazione Umberto Veronesi fonte di vitamina C. Come la
Rispetto per la tradizione agricola sulla base delle distribuite in tutta Italia da Citrus - maggior parte degli agrumi,
richieste dei consumatori di oggi, lavoro di squadra L’Orto Italiano in più di 2.500 contiene un ampio elenco di
tra agricoltori e con gli interlocutori della grande supermercati al costo di 2,00 euro, si altri nutrienti essenziali: car-
distribuzione. Questi i pilastri su cui si regge “Citrus - potrà sostenere la ricerca d’eccellenza. boidrati (zuccheri e fibre), po-
L’Orto Italiano” azienda ortofrutticola di Cesena nata tassio, acido folico, calcio, tia-
grazie alla creatività e all’intuito di Marianna Palella. I limoni testimonial della Ricerca... mina, niacina, vitamina B6,
Esattamente. Rappresentano un fosforo, magnesio, rame, ribo-
Quali sono i prodotti di Citrus? esempio di collaborazione possibile tra flavina, acido pantotenico e
Il limone che come tutti i nostri agrumi non è trattato fornitore e grande distribuzione, una varietà di composti fito-
in superficie per sensibilizzare all’utilizzo della nell’obiettivo comune di un’azione di chimici. La vitamina C svolge
buccia che contiene il limonene, molecola responsabilità sociale: 40 centesimi a un ruolo chiave nella forma-
antitumorale; il bergamotto che ha una forma simile retina saranno devoluti alla Fondazione Umberto zione del collagene, entra in
all’arancia, schiacciata nei poli e dal colore giallo Veronesi per finanziare la ricerca scientifica. La prima gioco nell’assorbimento del
prima e verde quando la stagionalità è sul finire. edizione de “I Limoni per la Ricerca” si è svolta un anno ferro inorganico (non -eme);
Il nostro paniere è stato studiato dai nutrizionisti di fa e grazie all’adesione di 1.800 punti vendita, ha inoltre come antiossidante, la
Fondazione Umberto Veronesi e contiene prodotti Fino al 22 aprile, permesso di raccogliere 90 mila euro che hanno vitamina C può aiutare ad
amici della salute e utili per fare prevenzione a tavola. acquistando le speciali finanziato il lavoro di 3 ricercatrici: Lorena Coretti, evitare il danno cellulare da
Offriamo anche fichi e broccoli di Puglia, pere coscia Benedetta Raspini e Laura Simoni. “radicali liberi” implicato nel-
di Bronte, pomodorini dal seme autoctono, aglio di retine da 500 grammi la progressione di diverse ma-
Voghiera (Ferrara) ed erbe aromatiche siciliane per di limoni Da dove nasce l’idea? lattie tra cui il cancro, le ma-
ridurre l’utilizzo del sale in cucina. Dalla volontà di diffondere l’uso del limone per le sue lattie cardiovascolari e la for-
(varietà primofiore) proprietà nutritive e preventive, come la molecola mazione della cataratta. Nel
Qualità è la vostra parola chiave? di Fondazione antitumorale contenuta nella buccia: il limonene. Per limone, in particolare nella
Il nostro progetto punta sulla qualità del prodotto, questa ragione Citrus - L’Orto Italiano, da sempre vicina buccia, sono presenti fitochi-
garantita dalla filiera, e sulla capacità di intercettare i Umberto Veronesi a queste tematiche, offre solo limoni italiani e non mici come monoterpeni, li-
desideri dei consumatori, sempre più consapevoli e distribuite in tutta trattati in superficie. Crediamo fortemente nella ricerca monoidi, flavonoidi, carote-
per questo giustamente esigenti in fatto di scientifica come motore di innovazione e principale noidi e acidi idrossicinnamici.
alimentazione. Abbiamo scommesso su varietà 100 Italia da leva competitiva del nostro Paese, come sinonimo di Questi composti hanno dimo-
per cento italiane ma considerate minori; le abbiamo Citrus - L’Orto Italiano pace, di speranza e di valori. strato in diversi studi scienti-
riscoperte per la loro bontà ma anche per il loro fici capacità antiossidanti, ef-
valore nutritivo e le abbiamo riproposte sugli scaffali in più di 2.500 Ne parla con emozione. Pensa che questo progetto pre- fetti sulla differenziazione cel-
delle principali insegne della distribuzione italiana. supermercati senti l’agricoltura come braccio della medicina? lulare e potere detossificante
Sono affascinata dalla magia che si crea intorno a che renderebbero i limoni, se
La qualità richiama la salute e qui inizia la seconda al costo di 2 euro, questo progetto che vede tutti coinvolti allo scopo regolarmente consumati, una
missione di “Citrus - L’Orto Italiano”, non è così? si potrà sostenere comune di sostenere la ricerca scientifica: Gdo, componente importante di
Da sempre sosteniamo la ricerca scientifica di produzione, clienti, scienza insieme per contribuire a una dieta volta a ridurre il ri-
Fondazione Umberto Veronesi (8 le borse di ricerca
la ricerca d’eccellenza un futuro migliore e a una società più consapevole. schio di malattia.

via Melona, 830


47522 Ronta di Cesena
Tel. 0547 353413 - berlini@libero.it
IV Giovedì 19 aprile 2018 AgriRomagna

L’importanza delle energie rinnovabili è all’interno dei Piani territoriali di coordinamento provinciale
Forlì-Cesena e Ravenna nel 2016 hanno
contribuito al 2 per centro dei 108.022
GWh relativi all’intera superficie italiana.
Nel nostro territorio un eventuale
miglioramento nell’uso passerà
soprattutto da un potenziamento nella
produzione fotovoltaica o da bioenergie
piuttosto che dall’eolico.

Arriva la casa del futuro a energia zer.


Quali sono gli obblighi per la costruzione
di nuovi edifici e per le ristrutturazioni?
A Cesena già nel 2004 era stato sviluppato

Green economy il progetto ’Econaturale’, orientamento


metodologico rivolto alla salvaguardia
dell’ambiente, dell’urbanistica, della
viabilità e della qualità della vita. Tra i
progetti c’era anche quello della ’Casa

Made in Romagna
Econaturale’ rivolta alla costruzione
dell’edifico con materiali eco-
compatibili, eco-sostenibili e riciclabili,
uso delle tecnologie rinnovabili e arredi
in legno per minimizzare gli impatti
sull’ambiente in termini di consumi e
produzione di rifiuti. Anche l’architettura
può essere uno strumento per la
Fondo Starter, fa parte del Fondo per i Paesi non rientranti nell’allegato I - salvaguardia del sistema che ci circonda e
Gianluca Mariotti (Nazione multiscopo rotativo di finanza agevolata, che allora inglobava i Paesi già che ci dà da vivere.
Futura): “A Cesena già nel 2004 strumento di credito agevolato. Il Fondo
Energia finanzia fino a 500 mila euro in 96
industrializzati, non esattamente
coincidenti con quelli attuali - Cina e Cesena come si approccia alle fonti rin-
era stato sviluppato il progetto mesi a tasso zero per il 70 per cento India, Brasile e Sud Africa - particolari novabili?
dell’importo ammesso e per il 30 per impegni di riduzione delle emissioni. A Cesena un impianto fotovoltaico da un
‘Econaturale’, orientamento cento a un tasso convenzionato con gli Tutte nazioni che dal 1990 al 2012 hanno 1,0 KW si stima che abbia nelle
istituti di credito. La Regione è la prima in aumentato le emissioni dell’anidride condizioni ottimali una produttività
metodologico rivolto alla Italia a investire nelle energie rinnovabili, carbonica. Lo scenario peggiore ipotizza annuale di circa 1170 Kwh e che un
un settore su cui sono accesi i riflettori un aumento della temperatura sulla orientamento pari a novanta gradi
salvaguardia dell’ambiente, delle grandi nazioni del mondo superficie terrestre fino a circa quattro rispetto alla direzione sud porti ad una
dell’urbanistica, della viabilità preoccupate dalla salute della Terra, la
“casa comune” a cui papa Francesco ha
gradi centigradi: un tale aumento sarebbe
difficilmente sostenibile. L’’incremento
perdita del 6-7 per cento in termini di
energia prodotta a livello annuale. Spesso
e della qualità della vita” dedicato l’enciclica Laudato Si’. Abbiamo nell’uso delle risorse rinnovabili e di viene trascurato il dettaglio: fenomeni
fatto il punto con Gianluca Mariotti, 26 conseguenza la riduzione delle emissioni legati all’ombreggiamento o all’incuria
anni, dottore in Scienze Ambientali e dovrà essere fondamentale. (come strati di polvere lasciati depositare)

L
a Regione Emilia-Romagna ha socio del movimento di idee “Nazione vengono trascurati e comportano una
annunciato che dal 1° marzo al 7 Futura” lanciato anche nella città Qual è il futuro energetico dell’area perdita della resa effettiva. Le condizioni
maggio (salvo chiusura anticipata per malatestiana sabato 7 aprile. Romagna? meteorologiche sicuramente incidono,
esaurimento delle risorse) sarà possibile L’importanza e la necessità dell’uso delle però bisogna prestare attenzione: nel
presentare domanda per accedere al Fondo Come vanno le rinnovabili in Italia e energie rinnovabili è contenuta anche febbraio del 2012, concomitante con il
Energia pensato per il sostegno di interventi quale sarà il loro futuro nel mondo? all’interno dei Piani territoriali di fenomeno del ’nevone’ qui a Cesena,
di Green Economy. Sono a disposizione La quota dei consumi in Italia coperta coordinamento provinciale, all’interno effettivamente gli impianti hanno
nuove risorse per gli interventi di dalle fonti rinnovabili è pari al 17,41 per dei quali sono viste come uno strumento prodotto di meno, ma nel marzo
miglioramento dell’efficienza energetica cento. A livello mondiale la questione è utile per ottimizzare l’uso delle risorse e successivo, a causa del fenomeno di
delle imprese e per incrementare molto più complicata ed è legata alle la conservazione del sistema naturale ed autodepurazione dell’atmosfera, hanno
l’autoproduzione di energia da fonti criticità contenute all’interno del ambientale. Secondo il rapporto statistico reso molto di più rispetto allo stesso mese
rinnovabili. Il Fondo Energia, insieme al protocollo di Kyoto che non prevedeva rilasciato dal Gse, le province di Rimini, degli anni successivi.
AgriRomagna Giovedì 19 aprile 2018 V

Macfrut vetrina MACFRUT 2017


(FOTO ARCHIVIO)

dell’innovazione
Dopo la Cina
arriva la Colombia
La 35esima edizione si terrà negli spazi della Fiera
di Rimini dal 9 all’11 maggio. La rassegna lo scorso
anno contava otto padiglioni su un’area di 50 mila
metri quadrati (+100 per cento in quattro anni), un
picco di espositori con una crescita esponenziale
dall’estero (+30 per cento) e 1.200 buyers dal mondo

S
e c’è un settore in Emilia- Macfrut”. Lo dichiara Cesare Bellò,
Romagna che raccoglie grandi rappresentante della Regione Veneto,
numeri è quello ortofrutticolo facendo riferimento al prodotto
che va oltre i confini della simbolo di Macfrut 2018. “Già da
Regione incontrando sapori, tradizioni qualche anno - prosegue - utilizziamo il
e modi di fare mercato in tutto il Macfrut per presentare le idee come
mondo, dall’Estremo Oriente filiera ortofrutticola del Veneto
all’America Latina. È proprio all’intera nazione. Non basta più la
sull’internazionalizzazione che punta denominazione d’origine o il fatto che
Macfrut che si appresta ad avviare la sia d’origine, vale la qualità
35esima edizione dal 9 all’11 maggio in dell’ambiente. La qualità dei prodotti
Fiera a Rimini godendo del patrocinio deve essere legata a una buona salute
della Colombia e della regione Veneto. del territorio”.
Grandi sono le novità rispetto alla
fortunata edizione dello scorso anno Internazionalizzare
che contava ben otto padiglioni su il mercato ortofrutticolo
un’area di 50 mila metri quadrati (+100 Andare oltre i confini della Regione e
per cento in quattro anni), picco di dell’Italia. È questo l’auspicio di Renzo
espositori (1100) con una crescita
esponenziale dall’estero (+30 per
Solo nel 2017 l’ortofrutta nel mercato internazionale”,
sottolinea Juan Mesa Zuleta,
Piraccini, presidente Macfrut, e di
Simona Caselli, assessore regionale
cento), 1200 buyers da tutto il mondo. registra un export da record ambasciatore Colombia in Italia. all’Agricoltura. “La forza del sistema
Per questa nuova tappa del 2018 i
numeri sono cambiati positivamente
con 5,1 miliardi di euro. “Dato il suo clima, i vari
pavimenti termici e le terre ricche
ortofrutticolo in Emilia-Romagna -
rammenta Caselli - ha un valore della
anche grazie all’export che cresce Successo superato di sostanze nutritive, la Colombia produzione di 1,2 miliardi di euro. Per
costantemente. 55 mila metri quadrati
di spazi occupati (+10 per cento sul
solo dal vino offre frutta e verdura tutto l’anno.
Il nostro Paese - prosegue il
noi è un settore di grandissima
rilevanza, abituato a misurarsi con una
2017), 8 padiglioni, oltre 1100 espositori che ha raccolto diplomatico - gode di opportunità dimensione nazionale e internazionale.
di cui il 25 per cento esteri, 1500 buyer
invitati da tutto il mondo. Inoltre, tante
6 miliardi di euro. di investimento rilevate nel
settore ortofrutticolo”.
Abbiamo insistito a puntare sul sistema
integrato delle fiere in Emilia-Romagna.
sono le novità e le riconferme della Investimenti che riguardano i È un elemento identitario della Regione
35esima edizione: “Macfrut Field
Solution”, “AcquaCampus”, “Macfrut
AcquaCampus macchinari per trattamenti
fitosanitari per facilitare l’accesso
e un elemento chiave del futuro
sviluppo della Regione. Siamo stati in
Innovation Award”. Di notevole è un campo dimostrativo sanitario di frutta come papaya, Cina per presentare il nostro sistema
importanza, poi, sarà l’evento “Tropical
Fruit Congress” (10-11 maggio), il
di 500 metri quadrati pitahaya e mango. fieristico rappresentato da Macfrut e
Cybus. C’è stata una capacità vera di
primo summit europeo dedicato a dove si potranno vedere Veneto Regione partner fare sistema. Penso che Macfrut venga
Mango e Avocado, che vedrà la
presenza dei principali produttori e
in azione gli impianti “Il radicchio è l’emblema
dell’ortofrutta italiana ed europea
in un momento particolare anche dal
punto di vista politico: le date di
importatori di queste due tipologie di di irrigazione essendo passato da 4 milioni a un Macfrut saranno le date in cui sapremo
frutti tropicali. tecnologicamente più valore della produzione agricola
di 50 milioni di euro. Gli operatori
il quadro finanziario europeo
sull’agricoltura. Avere un collegamento
Colombia Paese partner avanzati, presentati dalle della regione Veneto hanno reso la internazionale è un fatto fondamentale
“La Colombia ha una grande varietà di
frutti tropicali ed esotici molto ricercati
aziende leader mondiali loro parte facendo sistema e
garantendo la nostra presenza a
per ragionare seriamente
sull’esportazione extra Ue”.
VI Giovedì 19 aprile 2018 AgriRomagna

“A seguito di un’estate torrida, pioggia e ondate di gelo hanno messo a dura


Coldiretti prova le colture arboree”, dichiara il presidente provinciale Andrea Ferrini
L’agricoltore da reality non esiste più
Oggi è un imprenditore a 360 gradi
I
l settore agricolo è il solo che in l’opera del nostro movimento
Emilia-Romagna registra un pensionati sulle case della salute:
aumento di imprese guidate da cercano un presidio sanitario sulle
under 35. Lo assicura Coldiretti colline per le prime emergenze o per
regionale che informa come al 31 screening di laboratorio per preservare
dicembre 2017 i giovani titolari un certo stato sociale. Abbiamo la
d’impresa in agricoltura erano 2.351, situazione più avanzata nel territorio di
con una crescita dell’2,8 per cento Forlimpopoli con una piccola
rispetto allo stesso periodo del 2016. delocalizzazione dei servizi sanitari.
“La Regione ha un portafoglio a Dobbiamo concentrarci sulla Valle del
disposizione per tutti i giovani Savio che fra tutte le vallate romagnole
agricoltori”, dichiara Andrea Ferrini, ha l’agricoltura più fiorente, con una
presidente Coldiretti Forlì-Cesena buona densità di aziende agricole e
aggiungendo che la crescita dei giovani allevamenti particolari.
“deve essere legata all’innovazione
imprenditoriale, sia in termini di nuove Qual è il ruolo della Coldiretti oggi?
colture, sia di nuovo approccio con il Il ruolo dell’associazione è cambiato a
mercato”. partire dal 2000, anno in cui c’era crisi
nel settore ortofrutticolo in Romagna
Come la Regione sostiene i giovani im- dopo il successo dell’export degli anni
prenditori agricoli? 80/90. Si faceva fatica a fare
C’è una grande volontà di sostenere le reddito con le prime crisi
imprese agricole. L’asse principale di finanziarie. L’associazione
queste misure risiede nella fase di chiedeva interventi cercando
primo insediamento con le risorse che di rinsaldare il patto tra
la comunità europea destina alle NEVE A CESENA produttori e consumatori. È
(FEBBRAIO 2018)
regioni per tutti i giovani under 40 che FOTO SANDRA E URBANO stata questa la chiave di volta
si affacciano all’agricoltura. A chi si che ha portato a iniziative
insedia in pianura sono destinati circa come “Campagna Amica!”
25 mila euro, 50 mila euro per chi si dove l’agricoltore ci mette la
insedia in collina e montagna. Il alcune varietà. Su questo comparto ANDREA FERRINI, faccia andando nei mercati
PRESIDENTE
giovane deve presentare un progetto avremo dei problemi a causa del gelo e COLDIRETTI locali e facendo conoscere il
che aumenti la reddittività dell’azienda di temperature a meno 8. Le gemme si FORLÌ-CESENA valore aggiunto del suo lavoro.
agricola. sono bruciate dopo che con il caldo di
gennaio le piante avevano riavviato la
Chi sono gli agricoltori oggi? vegetazione. Danni minori si sono
L’agricoltore da reality non esiste più.
Oggi è un imprenditore a 360 gradi.
riscontrati sulle drupacee, meli, pesche. Danni alle imprese agricole
Deve sapere di finanza, di chimica e di
fisica. Non è più il contadino chino
Come interviene Coldiretti?
Facendo il censimento delle zone
Interviene l’assessore Simona Caselli
sulla terra. Nessuno si può più colpite dalla calamità. In queste ondata di maltempo e il susseguirsi di frane e smottamenti
improvvisare ma è necessario avere una
buona formazione anche per prevedere
settimane monitoriamo il sistema
franoso delle nostre colline
L ’ in Emilia-Romagna non solo hanno provocato gravi danni
alla terra ma anche a tutte quelle imprese agricole che nei
i cambiamenti climatici installando caratterizzate dapprima da una siccità prossimi mesi dovranno fare i conti con un bilancio economico-
sistemi di irrigazione di una certa forte e poi dalle abbondanti piogge che finanziario piuttosto avverso ai propri interessi. “Su frane e
maniera o premunirsi con un sistema hanno sgretolato il suolo. In seguito, smottamenti - assicura l’assessore regionale all’Agricoltura,
di assicurazione che possa tutelarlo in comunichiamo alle istituzioni le Simona Caselli - è stato chiesto lo stato di emergenza al
casi di emergenza. situazioni critiche. Ricordo l’opera di Governo quindi questo dovrebbe attivare tutta una serie di
quei valorosi agricoltori che sono interventi straordinari come sono già stati effettuati in passato.
A proposito di emergenze. Qual è il re- rimasti in collina e in montagna. Con la Su alcune frane stiamo intervenendo con i fondi della Regione
soconto di questi due mesi di maltem- loro attività preservano il territorio. stanziati per le prime urgenze”. Viceversa, c’è poi un problema
po? Abbandonare la collina significa che ha colpito le produzioni agricole legato al freddo intenso e
A seguito di un’estate torrida, una delle trovarsi la collina in città. al gelo. “I nostri uffici nei prossimi giorni faranno tutte le verifiche del caso per circoscrivere
più calde degli ultimi trent’anni, le zone interessate. Riscontriamo una complessità che stiamo affrontando perché non erano
pioggia e ondate di gelo hanno fatto da Cosa bisogna fare per far sì che non ancora partiti i piani assicurativi e stiamo verificando il da farsi perché c’è il rischio che non
padroni mettendo a dura prova le venga abbandonata? funzioni neanche quel meccanismo. Stiamo lavorando con l’idea di chiedere eventualmente
nostre colture, soprattutto quelle Una famiglia di agricoltori che decide l’accesso al fondo di solidarietà. Intanto abbiamo chiesto di attivare tutti gli strumenti che
arboree. Abbiamo le albicocche che a di stare in collina ha bisogno di servizi e servono per rinviare le scadenze bancarie e contributive e tutto quello che può aiutare le
Cesena hanno riscontrato gravi danni. infrastrutture. Non basta solo non far imprese”, spiega Simona Caselli.
Si tratta del 90 per cento in meno su pagare le tasse. Risulta esemplare
AgriRomagna Giovedì 19 aprile 2018 VII

Il fogliettone di Gabriele Papi


Sacralità del cibo. Credenti o creduloni?

C
redenti o creduloni? Domanda di cattivo gusto tutto ciò che entra dall’uomo dal
se riferita alla vera fede religiosa. Invece salu- di fuori non può renderlo im-
tare - in questi tempi superficiali e spesso egoi- puro, perché non gli entra nel
sti - se riferita al culto del cibo come fede alimentare cuore ma nel ventre e va nella
che oggi imperversa tra i privilegiati che se lo pos- fogna? Così rendeva puri tutti gli
sono permettere: i poveri, molti anche da noi, non alimenti (Marco, 7 18-19)”. E’
hanno questi problemi. Che il cibo oggi sia diventato uno dei tabù che i Vangeli spaz-
un surrogato delle religioni lo affermano antropologi, zano via. Interessante. Perché
studiosi seri: gente però poco letta. Provate a pensare, dietro a un tabù c’è sempre un
se volete, a quante “chiese” alimentari sono oggi di totem, qualcosa di arcaico, pau-
gran moda: vegetariani, vegani, macrobiotici, crudi- roso, irrisolto. Invece c’è pro-
sti, ogm free, no carb, e via andare. Come ogni reli- fumo di vita e di libertà nei
gione temporale che si rispetti, ognuna delle tribù Vangeli, di libera scelta e coe-
alimentari ha il suo “credo”: con tanto di scissioni, rente assunzione di responsabi-
anatemi, “fatwa”. Ogni “credo” alla ricerca dell’alimento ideale che ci dubbio che molte persone, oggi, non vogliano essere lità. Sono diversi altri i passaggi che riguardano
rimetta in pace con noi stessi. L’Io al posto di Dio. La dietetica al informate, ma semplicemente confermate, anche nei il cibo, sia Vangeli che nelle Lettere di San
posto dell’etica: obiettivo, la salvezza del corpo, soltanto quello. Fa- loro pregiudizi, è legittimo. Sta anche qui il gran suc- Paolo, con sempre l’invito a vivere la tavola
natismi e integralismi sono in agguato: il nutrizionista “fai da te” (in cesso del “far web” e in particolare dei “social” gra- come momento di convivialità serena, sempli-
gran voga sui social) si trasforma speso in esorcista casereccio: “vade tuiti. Mica ce l’abbiamo con il “medium”, cioè lo cemente. Poi, certo, nella vita della Chiesa, ci
retro, strutto… sparisci, fritto, figlio del demonio”. L’antica e saggia strumento. Sappiamo bene che il web è tante cose: sono anche i giorni di astinenza (non solo dalle
regola: “niente è veleno, tutto è veleno; dipende dalla dose” oggi è soprattutto è veloce; e come tale - purtroppo e spesso carne, ma anche da cibi golosi o raffinati) ed in-
fuori mercato. Poche chiacchiere, oggi i comandamenti li detta il - velocizza anche ignoranza e pregiudizi. Attenzione: vito al digiuno, in rari giorni. Se ne scriviamo
“marketing” per il quale la creduloneria virale, specchio d’una so- il punto in questione non è la qualità alimentare dei (scusandoci con chi già la sapeva) e perché ne
cietà ansiogena, è il paese di balocchi e degli affari: il “business” (in singoli alimenti o erbe, quanto la loro enfatizzazione abbiamo parlato con parecchi amici che igno-
romagnolo, “baiòc baiòc”). interessata a fini di mercato. Che la salutare curcuma ravano questi aspetti: è per questo che
diventi un portento medicamentoso avrebbe fatto abbiamo chiesto ospitalità al “Corriere Cese-
CIBI “MIRACOLOSI”, sorridere anche gli antichi erboristi. Sia chiaro, nate”. Un’ultima riflessione: uno può credere o
PURCHÉ PRE-INDUSTRIALI O ESOTICI ognuno mangi quello che crede, ci mancherebbe meno che Gesù abbia moltiplicato pani, pesci o
Il farro, il pane con i cereali (fino ad anni storicamente recenti il altro: ma la pseudoscienza, le nuove superstizioni vino a Cana. Ma non risulta da nessuna parte
pane bianco, di buon grano, era roba “da signori”). Oppure i cibi 2.0, il rancore che oggi trabocca dai social no, per fa- che Gesù possedesse forni, pescherie o cantine:
esotici: tofu, quinoa, vore. è un aspetto che fa riflettere.
seitan. Per non dire
Il CIBO NEI VANGELI: PER RISPETTO AI LETTORI:
della curcuma “mi-
racolosa”. Vanno di UNA RILETTURA FORSE SORPRENDENTE FONTI UTILI
gran moda. Già i Nei recenti giorni di Pasqua, anche se laici abbiamo Da vecchi cronisti forniamo ai lettori curiosi al-
nomi sono fasci- riletto con attenzione i Vangeli, memori della nostra cune delle fonti che ci hanno ispirato (tutti e tre
nosi: per la loro aura infanzia di chierichetti. Li abbiamo riletti seguendo il i testi, volendo, sono in biblioteca). Marino di
preindustriale. consiglio del cardinal Martini, grande biblista: non Niola, antropologo: “Hom dieteticus. Viaggio
Allora sì che non solo con il cuore, ma con una matita, evidenziando i nelle tribù alimentari”, Il Mulino. Alberto
Supplemento mensile c’era l’inquina- passi che ci colpivano e incrociandoli con le altre Grandi, docente di economia: “Denominazione
del settimanale Corriere Cesenate mento né le scie fonti evangeliche e bibliche. E’ un metodo che slarga di Origine Inventata. Le bugie del marketing
chimiche: peccato il cuore e la mente. Applichiamolo al cibo: colpo di nei prodotti tipici italiani”, Mondadori. Mas-
che ovunque nelle scena. Diversamente da altre religioni, il cristiane- simo Salani, teologo: “A tavola con le religioni.
Direttore responsabile società preindu- simo non distingue cibi puri ed impuri. Gesù, come Cristianesimo”, EDB. Tre diversi specialisti, tre
Francesco Zanotti
striali la speranza di al solito, non lo manda a dire: “…Non capite che voci libere.
Redazione, Segreteria e Amministrazione vita fosse meno
via don Minzoni, 47 della metà rispetto
47521 Cesena (Fc) tel. 0547 1938590,
fax 0547 328812, ad oggi. Che prima urante le Feste del 25 aprile e del 1° prodotti tipici, artigianato, laboratori
www.corrierecesenate.it
Conto corrente postale n. 14191472
dei progressi della
medicina, del-
D maggio San Piero in Bagno trasforma
piazza Allende e le vie del centro in una
creativi, musica e tanto altro.
"La sagra - informano dalla Pro Loco di
E-mail: redazione@corrierecesenate.it l’igiene, degli anti- vetrina colorata di primavera. La Pro Loco San Piero in Bagno - è una originale
agriromagna@corrierecesenate.it biotici, dei vaccini, di San Piero in Bagno organizza due vetrina con il meglio della produzione
epidemie e infezioni giornate dedicate alla primavera locale e un’occasione eccezionale per
Editore e Proprietà falcidiassero le po-
Associazione diocesana Corriere Cesenate allestendo stand con piante da orto, da conoscere e apprezzare il territorio
Autorizz. Trib. Forlì in corso di registrazione
polazioni. Che la
mortalità infantile
Primavera giardino e da appartamento, prodotti
biologici per l’alimentazione, prodotti del
dell’alta valle del Savio, l’ospitalità di San
Piero in Bagno, paese ricco di storia,
Stampa
Rotopress, via Brecce - 60025 Loreto (Ancona)
fosse alta. La storia,
la nostra storia, in-
a San Piero bosco e del sottobosco, per il giardinaggio,
artigianato artistico, ceramica e vasellame,
cultura e tradizioni; ma anche per gustare
nei ristoranti i menù tipici". L’edizione del
www.rotoin.it
teressa a pochi. Il in Bagno mostra-mercato, attrazioni per bambini, 2018 sarà la ventesima.
Valle del Rubicone Giovedì 19 aprile 2018 13

Montiano Gambettola Longiano Rotary Rubicone


Assemblea dei soci Servizi scolastici Fondi alla “Balestra”
per i 30 anni dell’Avis Agevolazioni Scintille fra Comune
i è tenuta domenica 15 per le famiglie e consigliere regionale
S aprile l’annuale assemblea
associativa della sezione
comunale Avis di Montiano, L a Giunta di Gambettola ha
approvato nei giorni scorsi una
l consigliere regionale Andrea
Igiorni
Bertani (M5S) ha presentato nei
presieduta da Giancarlo Molari, modifica al sistema di agevolazioni scorsi un’interrogazione alla
nel trentennale della tariffarie rivolto alle famiglie Regione, chiedendo l’erogazione di Premio 2018 a Gigi Riva,
fondazione. Nel corso del 2017,
l’Avis di Montiano è riuscita a
residenti nel Comune con due o più
figli che usufruiscono dei servizi
“contributi diretti” per la fondazione
“Tito Balestra” di Longiano, “visto giornalista dell’Espresso
far registrare percentuali elevate, portandosi sopra la media del scolastici, quali mensa, trasporto e che il Comune non è più in grado di igi Riva è il destinatario del premio
comprensorio con 1,95 donazioni per donatore (la media è di
1,91). In totale i soci donatori sono stati 82 e le donazioni 160.
asilo. Il nuovo sistema, che
determina un aumento delle
far fronte agli impegni economici
necessari”. Non si è fatta attendere la
G Rotary Club Valle del Rubicone
2018. Il riconoscimento è stato
Numeri positivi e in aumento rispetto al 2016, ma, come ha agevolazioni, prevede l’applicazione risposta del sindaco Ermes Battistini assegnato giovedì 12 aprile dal
ricordato il presidente Molari “c’è bisogno di sangue e di nuovi di una riduzione del 13 per cento, per e dell’assessore alla cultura Attilio presidente Nicola Dellapasqua, nella
donatori, di donatori-sognatori. È sognando insieme che inizia chi ha due figli, e del 17 per cento, Maroni, che scrivono in una nota: suggestiva cornice di Villa Malatesta a
una nuova realtà”. Durante il pranzo sociale di domenica scorsa per chi ha tre o più figli, su tutti i “Nonostante le enormi difficoltà Poggio Torriana. Gigi Riva, giornalista
sono state effettuate le premiazioni dei soci che hanno servizi a cui i bambini sono iscritti. In economiche, anche per il 2018 dell’Espresso, è stato premiato in
raggiunto particolari traguardi nel corso del 2017. Gabriele precedenza, l’agevolazione era l’Amministrazione di Longiano riferimento al suo ultimo libro “L’ultimo
Campana (al centro nella foto) è stato insignito del distintivo in applicata solo al servizio di minor erogherà alla Fondazione il rigore di Faruk. Una storia di calcio e di
oro con rubino per le 75 donazioni. costo. Le domande dovranno essere contributo di 60 mila euro, pari a guerra”. La premiazione ha offerto
In piazza Maggiore a Montiano, si svolgerà il prossimo 9 luglio la presentate entro il 30 giugno, quello erogato negli anni precedenti, l’occasione al giornalista, di origini
Giornata del donatore delle Avis del Rubicone. collegandosi al sito e continuerà a mettere a disposizione bresciane ma adottivo di Santarcangelo,
Piero Spinosi gambettola.ecivis.it o recandosi a titolo gratuito il Castello di offrire un’analisi della situazione
all’Ufficio scuola in via Garibaldi, 4. Malatestiano”. Mv attuale del Medio Oriente.

È morto alla soglia degli 89 anni. Prestò servizio a Calisese, Badia e Borello Roncofreddo
Calisese dal 1957 al 1960. Poi la
responsabilità pastorale di parroco: dal ■ Visita di Bonaccini
1960 al 1964 a Badia di Longiano, dal
1964 al 1975 a Borello. Infine, i 39 anni Dalla Regione e dallo Stato
vissuti e condivisi con buoni frutti con la
comunità e la gente di Montiano. E un
contributi per frane e scuole
gioioso riscontro lo ebbe quando celebrò Il presidente della regione Stefano Bonaccini ha
il 60esimo di sacerdozio. svolto la scorsa settimana un sopralluogo a
Nel 2012, l’attenuarsi delle energie fisiche Montecodruzzo, frazione di Roncofreddo. Una
lo indussero a ritirarsi in una sua casa a frana lunga circa 150 metri minaccia la sicurezza
Calisese, assistito premurosamente dalla dell’abitato e della Torre civica, bene di proprietà
famiglia del fratello Giovanni e comunale, tutelato dalla Soprintendenza. Ad
cordialmente accolto dai parrocchiani accompagnare Bonaccini, il sindaco di
dell’antica pieve che, insieme al loro Roncofreddo Massimo Bulbi.
parroco don Stefano, lo hanno incontrato Il primo stralcio di lavori di ripristino della frana,
CESENA, 1 OTTOBRE 2017 quasi fino all’ultimo dei suoi giorni nella con 600 mila euro già stanziati dalla Regione, è in
FOTO PIER GIORGIO MARINI celebrazione della liturgia eucaristica. partenza. Per il secondo stralcio, da 700 mila euro,
Il vescovo Douglas, presiedendo la si attende l’assegnazione delle risorse nazionali
liturgia funebre, ha sottolineato il per la prevenzione del dissesto idrogeologico.

In memoria di don Giorgio prezioso ministero pastorale lasciato da


don Giorgio in eredità ai fratelli incontrati
nelle parrocchie che lo hanno avuto
zelante e intelligente pastore. Una
Intanto è stato chiuso il cantiere dei primi
interventi per salvare la Torre civica, finanziato dal
ministero della Cultura con 50 mila euro.
Con 500 mila euro del Ministero dell’Ambiente, già

Per anni parroco a Montiano testimonianza di zelo pastorale condivisa


con gli amati confratelli del presbiterio
diocesano.
Ai buoni frutti del suo ministero
disponibili, si provvederà alla messa in sicurezza
della strada Badia-Santa Paola.
La Regione ha poi reso possibile l’intervento di
manutenzione straordinaria per il ripristino e la
morto venerdì 12 aprile il canonico sacerdozio prima nel seminario pastorale è bene aggiungere il prodigarsi messa in sicurezza di via Rubicone, strada che

È don Giorgio Brandolini. Era nato il


15 aprile 1929. La sua famiglia, di
solide radici cristiane, abitava nella
diocesano, poi nei seminari regionali di
Fano e di Bologna. A Fano ebbe
compagno di classe il futuro cardinale
di don Giorgio come assistente diocesano
delle donne di Azione Cattolica (lo volle il
vescovo Gianfranceschi) e come
collega Montecodruzzo e Roncofreddo,
attualmente chiusa al traffico, per la quale ha
stanziato complessivamente 102 mila euro. Il
parrocchia di San Mauro in Valle, allora Elio Sgreggia: un’amicizia durata nel insegnante di religione nella scuola ripristino è in corso. Altri fondi in arrivo sono
guidata da monsignor Pio Vicini, un tempo. Fu ordinato vescovo nella sua media di Borello (dal 1960 al 1975), poi quelli (308 mila euro) stanziati dal ministero
parroco a lungo ricordato come parrocchia di San Mauro in Valle dal all’Istituto tecnico agrario “Giuseppe dell’Istruzione per interventi di messa in sicurezza
espressione alta di quel ministero vescovo Vincenzo Gili; era la festa di San Garibaldi”, dal 1976 al 1987. Per molti e adeguamento sismico, mantenimento della
pastorale che tanto ha reso feconde le Pietro del 1952. anni, conoscendo e apprezzando la sua funzionalità ed efficientamento energetico della
nostre comunità cristiane. Per don Ha vissuto i primi anni di ministero come oratoria di predicatore, diversi confratelli scuola primaria e secondaria del capoluogo.
Giorgio fu un riferimento costante nel cappellano nelle parrocchie di San lo invitano a predicare tridui o per altri A Roncofreddo, il presidente della Regione ha
suo lungo ministero sacerdotale. Vittore, a San Mauro, nella parrocchia di appuntamenti pastorali. anche visitato l’azienda agricola Guidi, che
Ha compiuto gli studi e la formazione al San Giovanni Battista in Cattedrale, a Piero Altieri quest’anno taglia il traguardo dei 50 anni di
attività.

DONA
IL TUO Ogni centesimo donato viene destinato

5 X 1000
alla prevenzione e diagnosi precoce e in particolare a:
◆ Contributo per borsa di studio medico o.r.l. Ausl Cesena
◆ Finanziamento progetti IRST
◆ Formazione gratuita su alimentazione
ai ragazzi delle scuole primarie
inserisci nella tua dichiarazione dei redditi
ARRT è in via Cavalcavia 288, Cesena
CODICE FISCALE 90001280404 Tel. 0547 29125 www.arrt-cesena.it
14 Giovedì 19 aprile 2018 Valle del Savio

● È pronta la lista civica ● Per il centrosinistra ● Fumata nera Mercato Saraceno


sostenuta dal centrodestra in previsione lista unica per il Movimento 5 Stelle
che prosegue la tradizione con Liberi e Uguali probabile grande assente ■ C’è musica
La nuova rassegna

La lista “Sarsina nostra” a Palazzo Dolcini

è pronta per il 3 giugno


L
a lista civica “Sarsina nostra”, sostenuta dal
centrodestra, è la prima a uscire allo scoperto in Ecco i nomi dei candidati
vista del rinnovo del Consiglio comunale fissato
In aprile Palazzo Dolcini apre le porte. Dopo
per domenica 3 giugno.
Candidato sindaco è Enrico Cangini, 25 anni, praticante I 24 di Enrico Cangini l’esordio del 14 aprile con la Nadimobil Band,
dottore commercialista, assessore uscente a Bilancio e la rassegna tocca la prossima tappa dedicata
Politiche sociali, di Ranchio. candidati di “Sarsina Nostra” alla musica e all’arte di Lucio Dalla. Sabato 21
La lista, anche nel nome, intende proseguire la tradizione
amministrativa del Comune plautino storicamente
fondata sulla personalità del sindaco senatore Lorenzo
Cappelli e proseguita poi con Malio Bartolini e Luigino
Mengaccini. Su questa tradizione amministrativa si innesta l’”innovazione” della
I sono: Francesco Balzani, 24
anni, di Turrito, maestro
d’organo; Oscar Bartolomei, 41
anni, di Turrito, ingegnere;
Simone Bartolomei, 36 anni, di
aprile Enrico Farnedi capeggia una formazione
che vede Lorenzo Gasperoni alla chitarra,
Mauro Gazzoni alla batteria e Diego Sapignoli
alle percussioni, e presenta Al centro della
confusione.
A cinque anni dalla morte di Lucio Dalla, il
candidatura Cangini, giovane ma comunque già forte di cinque anni di Quarto, geometra; Elsa Angela
esperienza come assessore e come delegato del sindaco nell’Unione dei comuni Cangini, 57 anni, di Sarsina, Maria polistrumentista e cantante cesenate dà vita a
e nel comitato del Distretto socio-sanitario. Vittoria Cesaretti (detta Marvi), 60 uno spettacolo completamente dedicato alle
Anche sul fronte del centrosinistra ci si sta muovendo e a giorni si dovrebbero anni, di Sarsina; Filippo Collinelli, 26 canzoni dell’artista bolognese, il cui titolo
ufficializzare le candidature, visto che la scadenza per la presentazione di liste e anni, di Sarsina, studente deriva da un verso di Tutta la vita, la canzone
programmi è quella di martedì 24 aprile. universitario; Michele Mengaccini, 25 di Dalla del 1984 che meglio illustra il
La neo costituita sezione locale di Liberi e Uguali, come del resto il Pd, ha anni, di Sorbano, imprenditore rapporto fra musica e musicisti.
avviato degli incontri per la definizione di alcuni punti programmatici e se vi artigiano; Michele Mingozzi, 42 anni, L’ultimo appuntamento della rassegna è per
sarà sufficiente condivisione si procederà con una lista unica. di Pieve di Rivoschio, assicuratore; sabato 28 aprile e vede arrivare da Gorizia a
Appare da escludersi la possibilità della presenza di una lista del Movimento 5 Romano Rossi, 56 anni, di Quarto, Mercato Saraceno, i Radio Zastava, formazione
Stelle, a differenza di quanto avvenne cinque anni fa. commerciante; Manuel Ruscelli, 24 unica nel panorama delle band europee di
In questi anni e anche in queste settimane non risultano iniziative e anni, di Rullato, studente derivazione balcanica. Attivi dal 2005, gli otto
aggregazioni e ormai sembra impossibile che ci siano anche i tempi tecnici universitario; Gianluca Suzzi, 49 anni, elementi sono portatori di un corredo genetico
perché un eventuale gruppo promotore possa acquisire il “via” e le di Sarsina, restauratore; Giorgia Tani, italiano, friulano, sloveno, austriaco, serbo-
autorizzazioni interne al movimento necessarie per potersi presentare. 24 anni, educatrice. (Al.me) bosniaco. "La nostra intenzione" dichiara
Alberto Merendi l’assessore alla Cultura Raffaele Giovannini "è
quella di aprire Palazzo Dolcini al maggior
numero di arti differenti".

Martedì 24 aprile nella sala consiliare la presentazione del progetto di estensione dei confini del Parco nazionale delle foreste casentinesi

Nell’ampliamento anche Bagno di Romagna


E
ntra nel vivo, con la presentazione in Tra gli investimenti previsti riguarderanno di Romagna, o in quelli di Palazzo Pesarini, a
programma per martedì 24 aprile, il Bagno di Romagna interventi di San Piero in Bagno, avrà sede il Servizio
percorso del progetto di estensione completamento dei percorsi ciclopedonali e turistico del parco nazionale.
dei confini del Parco nazionale delle la realizzazione di un’area di sosta nei pressi Per una migliore accessibilità al Parco ci si
foreste casentinesi, Monte Falterona e dei giardini del Fosso della Cappella con attiverà per la creazione di nuovi servizi di
Campigna. percorsi tematici sulla geologia e l’acqua. collegamento e trasporto con Cesena e
Anche l’abitato di Bagno di Romagna, Inoltre, per ciò che riguarda interventi di Bologna, e con le principali località di
insieme a tutta la zona dei Mandrioli e a tutela e miglioramento del paesaggio, si Romagna e Toscana.
quelle di Monte Marino e di Rio Salso, rientra prevede la rifunzionalizzazione dell’area Per la Lama si prevede il ripristino della
nella proposta di allargamento dei confini del dell’ex vivaio, a Bagno di Romagna, col viabilità carrabile con servizi di
Parco nazionale delle foreste casentinesi. recupero dei reflui dell’acqua termale, collegamento esclusivi e il recupero degli
Rio Salso e la strada che da San Piero in interventi sull’arredo urbano del paese edifici del Cancellino e del Casone della
Bagno lo raggiunge potrebbe diventare la "porta del Parco" per tutta la zona di San termale, recupero del sito di Corzano, Lama.
Piero e il progetto prevede la realizzazione del tratto finale di collegamento. incentivi per le ristrutturazioni edilizie dei E infine si porranno in atto azioni per il
Dopo due incontri dedicati alla presentazione dell’Ente parco e delle sue attività e privati. contenimento della fauna selvatica e della
poi delle norme e regolamenti per le attività economiche e di tipo edilizio da Si promuoverà la collaborazione coi privati pressione del lupo nelle aree
rispettare all’interno dei confini, l’appuntamento finale di questa prima fase è per per realizzare servizi per gli appassionati di immediatamente limitrofe al territorio del
martedì 24 aprile alle 20,30 nella sala consiliare. trekking e di mountain bike. parco.
Nell’occasione verrà presentata la proposta definitiva. Nei locali del Palazzo del Capitano di Bagno Al.me.

Ponte Giorgi San Piero in Bagno


■ Gli Incontri con l’autore
Marco Valbruzzi e Roberto Greggi
parlano di Manara Valgimigli
Sabato 21 aprile alle 20,30 nella sala consiliare il ciclo di
“Incontri con l’Autore” ospiterà la presentazione del libro
“L’Antico e noi”, con studi su Manara Valgimigli ed il classico nel
moderno di Marino Biondi, docente di Letteratura italiana
all’Università di Firenze.
Nell’occasione verranno presentate letture del carteggio
Valgimigli - Norsa a cura di Milena Crociani, Roberto Greggi e
Deborah Mosconi.
Piatti tipici romagnoli, accompagnati da pizzichi L’incontro, dedicato ad una delle figure più prestigiose della
di novità e voglia di scoprire sapori particolari. storia sampierana, sarà aperto dal politologo Marco Valbruzzi e
Pasta fatta in casa e dolci scrupolosamente da Roberto Greggi, direttore del Centro Studi Valgimigliani.

■ Gli Incontri per le famiglie


secondo le ricette delle nostre nonne

Dipendenze, come affrontarle


Ristorante Albergo Bar Giovedì 19 aprile incontro con Marusca Stella e Francesco
47020 Cella di Mercato Saraceno (Fc) Rasponi sul tema “L’uso di alcol e sostanze stupefacenti nei
Tel. 0547 96581-96563 - fax 0547 96636 giovani”. Inizio alle 20,30 nella sala consiliare.
(Al.me)
pontegiorgi2004@libero.it Facebook: Pontegiorgi Risto
Radici&Futuro Giovedì 19 aprile 2018 15

LA ROMAGNA TRA MITI E TRADIZIONI. A Cesena il “Caffè le mille voglie


pasticceria”, con Aurelio Tramonti, è il ‘tempio dei bomboloni’ realizzati
secondo la ricetta gelosamente custodita da generazioni

La goloseria abita qui, in zona Fiorita


Perché la pasticceria è un’arte
COLAZIONE TRA LE RIGHE
Q
uesta settimana tratterò
un tema apparentemente
faceto e di poca
importanza. Se mi leggerete fino
in fondo cambierete idea! Per me Racconto: Serena Menghi
la mattina non c’è nulla di più Foto: Denise Biondi
appagante che fare colazione al Ricetta: Marika Lombardi
bar. Un po’ per pigrizia, un po’
perché è un rito che riesce a
riconnettermi con il giorno che
inizia in modo dolce: seduto al
tavolino, il giornale per leggere le L’anima e il corpo
prime notizie da una parte e il estranei
vassoio con il cappuccino, aggrovigliati
preferibilmente caldo, con non bisticciano
molta schiuma e una bella poi partono
spolverata di cacao amaro, e un per il noto viaggio
bombolone dolce dall’altra. Non nel ventre della vita.
un bombolone comune,
anonimo, qualunque, no,
pretendo un bombolone
tradizionale, unico, che valga la
mezz’ora di palestra che mi
Frittelle di mele al forno
costerà.
Dopo aver perlustrato tutte le
migliori pasticcerie di Cesena e AURELIO TRAMONTI DEL “CAFFÈ LE MILLE VOGLIE PASTICCERIA” , VI-
circondario, ed essermi confidato con l’amico e collega CINO ALLO STADIO DI CESENA (FOTO SANDRA E URBANO)
Gabriele Papi, che è la bibbia del settore, lo trovo! La
pasticceria, santuario, è fuori mano, e non è agevole da qualche decennio fa, i bomboloni venivano venduti anche in
raggiungere in auto, ma il sacrificio ne vale la pena. All’angolo spiaggia, a Cesenatico e in tutta la Riviera romagnola, presi
fra via Lazio e viale Abruzzi, in zona stadio a Cesena, troverete direttamente nei forni che li producevano a ritmo serrato e
il "Caffè le mille voglie pasticceria". Ad accogliervi ci sarà trasportati lungo l’arenile con l’aiuto di una bicicletta allestita
Aurelio Tramonti, un ragazzone di oltre un metro e novanta, con un contenitore di legno con coperchio a vetro: il
con un titolo italiano di pugilato alle spalle. Ora però, dopo bombolonaio, rigorosamente vestito di bianco, si annunciava
aver imparato i segreti del mestiere a Faenza come allievo del sulla spiaggia con uno stentoreo "Bomboloni, booomboloniii"
titolare del forno "Quarantini", si dedica dal 1992 solo ai che restava a lungo nell’aria, quasi quanto l’odore di fritto e di
dolci. zucchero. E per chi non riusciva ad aspettare il sorgere del sole e
Vediamo, allora, come si confeziona il vero bombolone: si l’apertura dei bar per assaggiare i bomboloni, l’unica alternativa
parte dalla pasta semidolce, da non confondere con la tipica era andare, nel cuore della notte, direttamente dai forni.
pasta di brioche che gli altri pasticceri usano per volgare Mangiare un bombolone non è arte facile: bisogna equilibrare
comodità; la crema deve essere pastosa alla vaniglia al nella mano il peso del bombolone, cercare di dare il primo
sentore di limone, e deve venir fuori quando si dà il primo morso delicatamente, quasi religiosamente, per non far
morso; lo zucchero deve essere idroscopico e non semolato. I strabordare la crema da ogni parte. Molto difficile ma, con un Ingredienti per 12 frittelle:
dischetti di pasta, dal peso di 80 grammi e tirati allo spessore po’ di allenamento, ci si può riuscire. Il bombolone, se ben fatto, 2 mele (meglio golden o renetta)
di 5 mm, vanno poi fritti in abbondante olio. Una volta, è capace di portare all’estasi. Diego Angeloni 1 uovo
1 bicchiere di latte
3 cucchiai di farina
½ bustina di lievito

Le cose dei nonni La soluzione


a “Le cose dei nonni” della Proverbio cannella a piacere

scorsa settimana è: la madia, La gola la è mata


I nostri lettori sono invitati a indovinare o camattra, o matra Quant us j un dà, quant la s un ciapa
La cusena l’è una lima sorda Procedimento:
l’oggetto della memoria. Che cosa è? (era il mobile dove si conservava
La soluzione, rigorosamente in dialetto, la farina e il pane). La gola è matta / Quanto le se ne dà,
quanto ne prende / La cucina è una Accendere il forno statico a 180°.
va comunicata alla redazione La soluzione esatta è stata data Preparare la pastella mescolando bene uova,
(redazione@corrierecesenate.it, lima sorda.
per prima da Miriam Scarpellini La saggezza popolare è racchiusa nei latte, farina, lievito e cannella.
tel. 0547 1938590). Primo premio: un libro. che vince il libro “Te lo do io il Lavare bene le mele, sbucciarle e fare delle fet-
proverbi, vere sentenze, a cui attenersi
Premio a sorteggio fra tutti i partecipanti: barbone” da ritirare in redazione, tine non troppo sottili.
per non trovarsi male nella vita. Il pro-
un vassoio di bomboloni. via don Minzoni 47, Cesena. Immergerle nella pastella e appoggiarle su una
verbio che abbiamo scelto questa setti-
mana parla chiaro. Bisogna usare il teglia rivestita di carta forno.
Tra i partecipanti che hanno dato
cervello nel mangiare perché la gola è Infornare per circa 15 minuti e servire con ab-
la soluzione esatta, è stata sorteg- bondante cannella.
giata Marina Aguzzoni: un’irresponsabile: la gola è matta, per
vince un vassoio di 10 bomboloni quanto le se ne dà ella prende, per poi
della tradizione da ritirare far pagare le conseguenze a tutto l’orga-
presso la pasticceria nismo.
“Caffè le millevoglie”, Da ultimo il richiamo a fare attenzione
alla buona cucina, che è una lima sorda,
viale Abruzzi 233 angolo via Lazio
sembra innocua, ma chi ne abusa prima
a Cesena (zona stadio).
o dopo vedrà i malanni arrivare. D.A.

Ingredienti per 4 persone 1,5 lt. di brodo vegetale


L’azdora di Romagna 1 Kg. di fave fresche
120 gr. di pasta gramigna
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
1 cipollotto
di Giusi Canducci 30 gr. di guanciale 1 mazzetto di finocchietto selvatico
30 gr. di pecorino grattugiato sale, pepe

Pasta con le fave In un tegame mettere il guanciale tagliato a cubetti, 1 cuc-


chiaio di olio extra vergine di olia, il cipollotto tritato e far

U na minestra molto sostanziosa e gustosa che però non era


frequente trovare sulle tavole romagnole, le fave, nella nostra
tradizione venivano consumate crude, con un po’ di sale grosso e
rosolare a fuoco vivo. Quando il cipollotto è appassito ag-
giungere le fave sgusciate e il finocchietto tritato. Continuare
a rosolare per qualche minuto, coprire il tutto con il brodo
tanto pane. caldo e lasciar cuocere coperto per 30 minuti a fuoco basso.
Mia nonna, che aveva dei vicini di casa di origine siciliana, la pre- Aggiustare di sale e pepe, facendo attenzione al sale poiché,
parava tutti gli anni in primavera, spacciandola per un piatto tra- in genere, il brodo è già salato; buttare la pasta e portare a
dizionale romagnolo; io penso che la nonna si fosse fatta cottura mescolando di tanto in tanto. A cottura ultimata, a
condizionare un po’ dalla vicina, dando vita a uno dei primi piatti fornello spento, condire la minestra con altro finocchietto
fusion della storia. tritato, il pecorino grattugiato e un filo di olio Evo a crudo.
16 Giovedì 19 aprile 2018 Vita della Chiesa

Le lotte Cardinale B
alle Caritas
assetti
FOTO ARCHIVIO SIR

dei giovani
siano
le nostre
“Non si tratta di promettere posti di
lavoro in maniera ideologica. Si tratta di
vivere concretamente le beatitudini e
dire ai giovani: ‘la tua lotta è la mia lotta’”

“L
a Chiesa percorre
credibilmente i
sentieri di morte
che attraversano i
◆ Trent’anni di progetti della Chiesa cattolica
giovani, quelli cioè che negano
loro il lavoro, la casa, la speranza?
È una pastorale giovanile
credibile, una pastorale
vocazionale autentica, quella che
Diciamo stentamento del clero, per la conservazio-
ne del patrimonio artistico e per il culto e la
pastorale.
Risulta veramente difficile pensare che al-
diserta i temi connessi al diritto al
lavoro e alla casa?”
Sono gli interrogativi posti dal
cardinale Gualtiero Bassetti,
grazie meno una volta non si sia venuti a contatto
con un progetto che sia stato finanziato dal-
l’otto per mille nelle parrocchie, negli ora-
tori, attraverso tante associazioni legate al
arcivescovo di Perugia-Città della
Pieve e presidente della Cei, nel
suo intervento di martedì 17
aprile al 40° Convegno nazionale
all’8 x mille mondo ecclesiale, eventi coinvolgenti varie
categorie di persone, attraverso sacerdoti o
laici che operano in vari campi della vita so-
ciale.
delle Caritas diocesane in corso Firmare ancora per l’otto per mille alla Chie-

È
fino al 19 aprile ad Abano Terme da circa trent’anni che in Italia è sta- sa cattolica diventa allora anche un motivo
(Padova) sul tema “Giovane to introdotto il meccanismo dell’ot- di gratitudine per i tanti risultati ottenuti,
è…una comunità che condivide”. to per mille. Anche se potrà sembra- che si fa incoraggiamento per continuare a
“Nella mia esperienza pastorale re approssimativo, non è esagerato realizzare progetti, i cui risultati sia mate-
quotidiana registro la grande dire che in questi trent’anni tutti i cittadini riali che spirituali, continuino ad andare an-
sofferenza prodotta nei giovani a italiani hanno potuto beneficiare di qual- cora a beneficio e a vantaggio di tutti.
causa dello spazio che è loro che frutto o investimento dell’otto per mil- Trasformiamo il nostro “grazie” in incorag- FOTO SIR
negato - ha osservato -: spazio nel le. giamento concreto per proseguire un cam-
tessuto lavorativo, per molti La Chiesa cattolica, stando alle percentuali, mino con sempre nuove sfide ed esigenze.
anche spazio abitativo (perché il ha sempre avuto un consenso molto eleva- Anche per il 2018, l’invito è firmare per de-
prezzo delle case è irraggiungibile to e negli anni è rimasta più possibile fede- stinare l’otto per mille alla Chiesa cattolica.
a chi non ha famiglie in grado di le all’utilizzo di queste risorse per la carità in Incaricati Diocesani Sovvenire ANCHE PER IL 2018 L’INVITO È A FIRMARE
PER DESTINARE L’OTTO PER MILLE
sostenere l’acquisto o l’affitto). Italia e nei paesi in via di sviluppo, per il so- Regione Emilia-Romagna ALLA CHIESA CATTOLICA
Molti giovani soffrono per la
mancanza di prospettive e sono
resi drammaticamente fragili
dall’assenza di speranza”.
Secondo il cardinale Bassetti
Giornata mondiale
“non si tratta di promettere posti
di lavoro in maniera ideologica.
Si tratta di vivere concretamente ■ Vocazioni
le beatitudini, e dire ai giovani
’Guarda che la tua sorte mi Il Papa ordina 16 sacerdoti
interessa, per quanto mi è Sono 16 i diaconi che domenica 22 aprile saranno
possibile denuncio il male che ti è ordinati sacerdoti nella Messa solenne presieduta
fatto e soprattutto: la tua lotta è la da papa Francesco, con inizio alle 9,15, nella
mia lotta, e la mia solidarietà, basilica di San Pietro. I nuovi presbiteri - undici
assieme a te, è capace di per la diocesi di Roma - pronunceranno il loro “sì”
sviluppare dinamiche creative nella IV domenica di Pasqua, detta del Buon
incredibili’”. Pastore, in cui la Chiesa celebra la 55ª Giornata
“Questi giovani - ha scandito il mondiale di preghiera per le vocazioni.
presidente della Cei - hanno Proprio in occasione della Giornata, venerdì 20
diritto di sapere, dalla Chiesa, che aprile, alle 19,30 nel Pontificio Seminario Romano
chi trasforma il loro posto di Maggiore, il vicario del Papa per la diocesi di
lavoro in una trincea quotidiana Roma, monsignor Angelo De Donatis presiederà la
fa l’opera del demonio, non veglia di preghiera per le vocazioni.
quella di Dio. Sei dei futuri sacerdoti si sono formati al Collegio
Hanno anche diritto di sentirsi diocesano Redemptoris mater, cinque hanno
dire che non è vero che le cose studiato presso il Seminario romano maggiore,
vanno meglio se sono fondate quattro appartengono alla Famiglia dei discepoli
sulla competizione sfrenata, ma e uno alla Piccola opera della divina provvidenza
che per far girare qualsiasi (don Orione) e ha compiuto il suo percorso presso
meccanismo occorre saper la parrocchia di Ognissanti a via Appia.
lavorare bene insieme ed essere Renato Tarantelli Baccari, della parrocchia San
contenti di lavorare insieme, e Giuseppe al Trionfale, 41 anni, è il più grande dei
che la dignità della persona non cinque ordinandi del Seminario romano maggiore:
dipende dai ruoli che si “La mia vocazione tardiva è giunta dopo che già
ricoprono, ma dalla capacità e avevo improntato la mia vita affettiva e
dalla possibilità di svolgere un professionale come docente di Diritto tributario”;
lavoro in maniera umana, dalla nove anni fa il cammino da Lourdes a Santiago “mi
consapevolezza che quel lavoro sono sentito amato di una dolcezza e una
serve alla società, è utile, ha tenerezza mai sperimentate: il Signore mi ha
senso. sorpreso e io ho sorpreso me stesso trovando il
Senza questa credibile presenza coraggio, senza riserve, di dire ’sì’ alla Sua
solidale nella vita dei giovani è chiamata”.
inutile, lasciatemelo dire con Don Gabriele Faraghini, rettore del Seminario
estrema franchezza, che come romano maggiore da settembre, auspica che i
Chiesa ci domandiamo quale sia nuovi sacerdoti “non perdano mai l’entusiasmo
il loro ruolo”. dell’evangelizzazione, continuando ad amare il
Pastore e le sue pecore”.
Attualità Giovedì 19 aprile 2018 17

Ue:“I rifiuti, risorsa per salute, ambiente ed economia” Terremoto Marche


FOTO SIR

P
reservare l’ambiente, prevenire danni alla
salute, produrre benefici per economia e
lavoro. Mercoledì 18 aprile Europarlamento e
calendario il riciclo del 55% dei rifiuti urbani entro
il 2025 (per arrivare fino al 65% entro il 2035) e
del 65% dei rifiuti di imballaggi entro il 2025 (70%
■ La testimonianza
Consiglio, con la spinta della Commissione nel 2030). Un ulteriore pilastro del pacchetto è il Don Candido Pelosi
europea, hanno chiuso una serie di “leggi” minor ricorso alle discariche (quasi un quarto dei
comunitarie sull’economia circolare che rifiuti vi viene attualmente conferito) e agli
parroco a Val Sant’Angelo
definiscono impegni giuridicamente vincolanti per inceneritori (un quinto dei rifiuti è tuttora “E adesso, come
il riciclaggio dei rifiuti e la riduzione dello bruciato). cambierà la mia
smaltimento in discarica, con i fini sopra detti. A Gianni Borsa vita?”. Mentre la
terra, ogni giorno,
non smette di
muoversi con il
suo ritmo
imprevedibile ma FOTO SIR

Il Presidente
essere di stimolo ed esempio ai giovani temerario,
d’oggi”. seminando angoscia e incertezze, don Candido
Inoltre, politica ed economia sono stati Pelosi non perde la sua calma scolpita nel Dna, e
due punti cardine del discorso sceglie con cura ogni parola.
pronunciato dal Capo dello Stato a Forlì. Da ben 57 anni è parroco a Val Sant’Angelo di Pieve

ricorda Ruffilli “Pluralismo e riforma”. Sono queste


secondo Sergio Mattarella le indicazioni
dell’insegnamento di Roberto Ruffilli. Il
Presidente ha deposto una corona di
Torina, nel cuore di quell’epicentro che, in queste
ultime settimane, rende l’entroterra del Maceratese
il triste scenario mediatico di un terremoto che pare
infinito. A lui, sacerdote ottantenne dallo spirito

e incontra Amadori fiori ai piedi della lapide che ricorda


l’agguato terroristico del 16 aprile 1988 e
ha visitato la sede della Fondazione
Roberto Ruffilli. Ha quindi preso la
parola a conclusione della cerimonia
creativo e l’indole sensibile, appassionato di foto e di
viaggi, più che quelle inferte sui muri, stanno a
cuore le crepe degli animi della sua gente “sfinita
dalle continue scosse che scoraggiano e impediscono
di vivere una serena normalità”.
Francesco Amadori: “Siamo molto fortunati ad commemorativa che si è tenuta presso il Dopo gli studi a Roma e l’esperienza come
insegnante, che gli ha permesso di instaurare un
Teatro Diego Fabbri, rileggendo e
avere un presidente come Sergio Mattarella in rilanciando la riflessione del grande buon dialogo con i giovani, don Candido, nativo di
un momento complesso come quello attuale” giurista e senatore democristiano, della
cui statura umana, culturale e politica ha
una frazione di Camerino, ha trovato la sua “seconda
patria” qui, tra le montagne. Un ministero convinto
potuto dare anche “personale e impegnato il suo, che nemmeno il terremoto del
testimonianza”. Egli, ha sottolineato il 1997 ha potuto arrestare. La sua casa ha retto anche
Capo dello Stato, “costituisce un punto dopo la violenza tellurica dell’ottobre 2016, ma la
di quella tessitura di storia del nostro paura all’alba del 10 aprile ha bussato ancora, con
Paese tragica, ma che ha seminato per la sorpresa, alla porta, spiazzando il parroco e i suoi
nostra convivenza, per il nostro stare fedeli.
insieme positivo”. “Sapevamo che lo sciame sismico sarebbe
Per Ruffilli, ha rammentato Mattarella, la continuato, ma non ci aspettavamo questa potente
cittadinanza andava intesa come “patto scossa che, inevitabilmente, ci destabilizza,
tra cittadini e Stato” nell’ambito della ponendo tutti di fronte ad un’ulteriore riflessione sul
Costituzione, richiamando “il senso di nostro futuro, sul senso di essere comunità”.
comunità che lega tutti gli elementi della “Mi affascina la bellezza dell’ambiente che ci
nostra Repubblica e tutti i concittadini circonda - sottolinea il parroco - ma provo tristezza
della nostra Repubblica”. nell’attraversare le nostre strade senza riconoscerle
“Anche da questo - ha osservato il Capo più. Gli occhi ora si concentrano sulle case diroccate,
dello Stato - derivava la sua sui volti disorientati. Il creato che dovrebbe rifiorire
sottolineatura del valore del pluralismo stride con questa realtà immobile”. Così, da
“Per lo stile e la serietà con la quale il presidente Sergio Mattarella della nostra democrazia”. Secondo il sacerdote vicino alla popolazione sfiancata dallo
esercita il suo ruolo è stato un immenso piacere, e un onore, poterlo disegno della nostra Costituzione “la vita stress psicologico, sebbene “con il cuore ferito” don
conoscere di persona e scambiare con lui qualche riflessione sul futuro politica non si esaurisce nell’attività del Candido non ha potuto fare a meno di domandarsi
del nostro Paese. Siamo molto fortunati ad avere un presidente come Parlamento, del Governo, delle Regioni e “come poter risorgere come comunità, come
Sergio Mattarella, in un momento complesso come quello attuale”. Lo ha dei Comuni. Tutto questo ne costituisce ritrovare la luce in mezzo a tanto buio, come aiutarci
detto Francesco Amadori presidente onorario dell’azienda da lui fondata il punto di raccordo, ma si svolge in gli uni con gli altri per superare questo trauma”. La
nel 1969 commentando l’incontro svoltosi nella mattinata di lunedì al tante altre manifestazioni, luoghi e punti risposta è stata tanto immediata quanto
teatro “Diego Fabbri” di Forlì, a margine della visita istituzionale del d’incontro. Tutto ciò concorre a impegnativa.
Capo dello Stato arrivato in Romagna in occasione del 30esimo perseguire e definire gli interessi generali “Ho compreso che in un abbraccio, in un sorriso, in
anniversario dell’assassinio del senatore forlivese Roberto Ruffilli per del nostro Paese e della sua vita politica una parola gentile avremmo potuto trovare lo
mano delle Brigate Rosse nel 1988. ed esprime il dinamismo della nostra stimolo per sopravvivere. Il mio compito è
All’incontro riservato erano presenti, oltre al presidente Mattarella e a Repubblica e la vivacità della nostra sorreggere le persone che Dio mi ha affidato. Tutti
Francesco Amadori, i figli Flavio e Denis, rispettivamente presidente e democrazia”. possiamo diventare consolatori”.
vicepresidente del Gruppo, e la nipote, Francesca Amadori, direttore “Questo era al centro dell’insegnamento “Il lavoro è la priorità, le famiglie si trasferiscono,
Corporate Communication. Nel corso dell’incontro Francesco Amadori di Ruffilli e anche per questo - ha quindi lo spopolamento rischia di rendere questa
ha raccontato a Mattarella le tappe salienti della sua storia personale e aggiunto Mattarella - vi era una sua terra selvaggia e abbandonata. Poi - prosegue - ci
imprenditoriale, soffermandosi sui valori aziendali dell’etica, grande attenzione al processo sono gli anziani, costretti a spostarsi sulla costa,
dell’inclusione sociale e sui continui investimenti a favore dello sviluppo riformatore, all’esigenza di adeguare avviliti e spaesati. La gente, davvero, non ce la fa
dei territori in cui il Gruppo opera. A conclusione dell’incontro, costantemente la realtà delle nostre più. Venite a visitarci. Dateci una mano, anche solo
Francesco Amadori ha donato al presidente della Repubblica una copia istituzioni, del nostro stare insieme, ai passando di qua, a far scoprire il bello di questi
della sua biografia, “che non ho scritto per vanità - ha spiegato mutamenti che nel corso del tempo si posti. Il cammino sarà lungo ma, dopo la notte,
ironizzando - ma nella speranza che la mia storia imprenditoriale possa realizzano”. spunterà nuovamente l’alba della rinascita”.
Francesca Cipolloni

CO.M.CE. Compagnia Montaggi Cesena S.p.A.


Via G. Marinelli n. 6 - 47521 Cesena (FC) - Italy
www.comce.it - comce@comce.it
18 Giovedì 19 aprile 2018 Solidarietà

In mostra a Cesena“La scatola del cuore”


Nella galleria Ex Pescheria, in
I
centri residenziali e diurni della Cooperativa Cils propongono la mostra “La scatola del cuore”, una
centro, esposti elaborati artisti esposizione di elaborati artistici creati dai “ragazzi” della cooperativa: uomini e donne che, nel corso di
questi anni, guidati con professionalità e soprattutto con grande sensibilità e spirito di amicizia dalla
opere dei “ragazzi” dei centri maestra d’arte Chiara di Stasio, hanno partecipato settimanalmente al “Progetto creativo di arteterapia”
residenziali e diurni della presso la comunità “Fabio Abbondanza” di Cesena, dove si sono cimentati con vari materiali e tecniche,
cooperativa Cils spaziando dall’uso del colore alla ricerca della forma tramite l’argilla, includendo anche l’aspetto di rifinitura e
assemblaggio.
Questo emozionante percorso verrà posto ora
in questa mostra all’attenzione di chi desidera
aprire e ammirare le opere contenute nella
Presentato a Cesena il libro del nostro giornalista Diego Angeloni preziosa scatola, quali espressione di emozioni
profonde, stati d’animo, sentimenti nascosti
“Te lo do io il barbone” fa il pieno di pubblico e spiazza le coscienze dentro al cuore di questi artisti speciali.
A uno di questi, in particolare, Paolo Gori (nella
foto in alto a sinistra) deceduto lo scorso anno,
IN TANTI ALLA è dedicata questa esposizione: il suo impegno
PRESENTAZIONE determinato e risoluto nonostante i limiti fisici,
DEL LIBRO “TE la sua manifesta soddisfazione al termine di
LO DO IO IL ogni opera, la sua delicatezza nel lavoro di
BARBONE”,
MERCOLEDÌ 9 gruppo, sono stati stimolo per aprire questa
APRILE NELLA Scatola del cuore.
SALA DEL PA- L’invito è a partecipare all’inaugurazione e a
LAZZO DEL RI- visitare questi spazi dove ciascuno, secondo la
DOTTO, A propria sensibilità, potrà cogliere la bellezza
CESENA (FOTO della vita comunicata non con parole, ma con
SANDRA E UR-
BANO, CESENA) spennellate di colori in totale libertà senza
vincoli e barriere.
La mostra “La scatola del cuore”, presso la
così centrale e galleria Ex Pescheria, in via Pescheria 23 a
autorevole Cesena, sarà inaugurata sabato 21 aprile alle 17.
che ho voluto Terminerà domenica 13 maggio.
portare gli Curatori della mostra: Chiara Di Stasio, Clara
invisibili Balzani con la collaborazione degli operatori
perché diventassero visibili a tutti”. dei centri Cils.

Gli invisibili al palazzo del Ridotto “Queste persone - ha proseguito il


giornalista/autore - vivono in strada,
ma spesso quando hanno bisogno di
servizi sono costrette a scendere
Orari della mostra: martedì, giovedì e venerdì,
16,30-19,30; mercoledì, sabato e domenica 10-
12,30/16,30-19,30; mercoledì 25 aprile e
martedì 1 maggio 10-12,30/16,30-19,30.
Così ora sono visibili a tutti negli scantinati, una condizione che
uno neanche si immagina. Con
questa pubblicazione, dal titolo
Nella mattinata di mercoledì i ragazzi dei centri
saranno presenti all’interno degli spazi della
mostra, e impegnati in laboratori vari.

U
n successo inatteso. Così si può nonostante tanti mi avessero avvertito provocatorio, mutuato dal “Te la do Per informazioni: Iat Comune di Cesena,
definire la presentazione del libro dei rischi che si potevano correre. Ma io l’America” di Beppe Grillo, ho tel. 0547 356327.
di Diego Angeloni “Te lo do io il qui l’evento ha una valenza che altrove inteso mettere in evidenza, anche
barbone” (Edizioni Stilgraf) svoltasi non avrebbe avuto”. con un pizzico di ironia, il buono
mercoledì della scorsa settimana al Il Ridotto è il palazzo su cui è che si può incontrare tra le persone
palazzo del Ridotto e introdotta dagli posizionata la sirena che avvertiva che vivono sotto le stelle”.
interventi dell’assessore alle politiche l’arrivo dei cacciabombardieri durante A fine serata sono stati venduti oltre
sociali Simona Benedetti e dal direttore la seconda guerra mondiale, un cento libri il cui ricavato verrà
della Caritas diocesana Ivan Bartoletti simbolo per la città sulla cui facciata è devoluto per sostenere altrettanti
Stella. “Ho voluto questa sala - ha posta la statua benedicente del papa pasti alla mensa
spiegato l’autore in avvio di serata cesenate Pio VI Braschi. “È appunto qui della Caritas diocesana posta
davanti alla platea piena di gente - - ha aggiunto Angeloni - in questo luogo in via don Minzoni 25.

NOTIZIARIO PENSIONATI
Online Fnp per Te, a cura del Sindacato Pensionati FNP CISL
vantaggi e opportunità (tel. 0547 644611 - 0547 22803)
per i nostri iscritti e per il Patronato INAS CISL
(tel. 0547 612332) via R. Serra, 12 - Cesena
Vogliamo presentarvi una nuova
iniziativa dedicata agli iscritti Fnp
Cisl: Fnp per Te, un’iniziativa che di lingua online sul portale rischio di una nuova guerra mondiale.
propone sconti pensati per i DeAgostini, e sugli abbonamenti Pertanto, la Fnp-Cisl dell’Emilia
pensionati che riguardano la annuali, a prezzi vantaggiosi, alle Romagna rivolge un appello alla
salute, la tutela personale, la spesa maggiori riviste Mondadori. politica, alla Comunità internazionale
alimentare, ma anche viaggi, In particolare, all’interno delle affinchè il Mediterraneo e il Medio
cultura ed educazione. Con queste convenzioni Fnp per Te, la Oriente non diventino un campo di
promozioni, la Fnp cerca di essere Federazione ha dedicato battaglia, con il rischio di un nuovo
sempre più vicina ai propri iscritti un’attenzione particolare alla conflitto che coinvolga le super
scegliendo beni e servizi in grado di salute pensando a una Carta Servizi potenze mondiali.
soddisfare bisogni e migliorare le Salute che offre una serie di servizi Che siano armi chimiche o bombe
condizioni di vita delle famiglie in online per permettere l’accesso a intelligenti qui c’è in gioco la vita di
un momento storico di grande studi medici convenzionati a tariffe troppe persone. Per questo serve che
criticità. esclusive tramite la piattaforma la comunità internazionali, con in
Per avere diritto ai vantaggi di Fnp mynet.blue di Blue Assistance. La testa l’Onu e l’Europa si adoperino per
per Te è indispensabile essere Carta offre prestazioni di qualità in un’azione forte di pacificazione
iscritti al sindacato Fnp Cisl e, per centri odontoiatrici, cliniche, coerente con i principi e i valori dei
accedere, è sufficiente collegarsi al poliambulatori e centri trattati internazionali.
nostro sito, nella sezione Fnp per fisioterapici, a tariffe molto Da qui l’appello di Cavalletti (nella
Te, e inserire il codice fiscale vantaggiose. I servizi offerti dalla foto sotto) anche alla società civile
dell’iscritto. Carta Servizi Salute Fnp non “perché ognuno si faccia protagonista,
I servizi disponibili per gli iscritti vincolano in alcun modo, ma sono con un gesto simbolico del dissenso ad
riguardano: salute; spesa un complesso di servizi che offrono ogni forma di guerra. Tutti i cittadini
alimentare; tempo libero e le migliori cure per la salute, in mettano sul balcone una bandiera
benessere; famiglia e spese tempi brevi, con la massima della pace, o una candela accesa o
quotidiane; viaggi e vacanze; efficienza e a prezzi contenuti e, altro: è importante che ritornino
sicurezza; cultura ed educazione. soprattutto, senza incidere sulla questi simboli in ogni quartiere -
Si va dagli sconti su qualità delle cure mediche e dei insiste il responsabile Fnp Emilia
elettrodomestici, elettronica e materiali utilizzati. Romagna - cosi da riuscire a mandare
sicurezza per la casa (grazie a un segnale forte ai decisori politici”.
Verisure, Imetec, Monclick, Caleffi), Loris Cavalletti (Pensionati
a quelli dedicati al benessere, Cisl Emilia Romagna):
grazie alle convenzioni stipulate
con FederTerme che raccoglie i
“Mobilitiamoci tutti
migliori istituti termali in Italia e per il cessate il fuoco”
con il circuito di palestre FitPrime Mentre la casa di qualcuno brucia
con corsi di nuoto, ginnastica non si può rimanere in balcone,
posturale, fitness, yoga, ballo. Agli impotenti. Così mentre in tante
iscritti Fnp Cisl sono riservati sconti regioni del mondo, dalla Siria allo
su pacchetti vacanze con le agenzie Yemen, è in corso una mattanza
viaggi Geo Travel Network, su corsi non si può rimanere a guardare, col
Cultura&Spettacoli Giovedì 19 aprile 2018 19

Le bizzarre na originale iniziativa dei fotografi Sandra autografe del poeta Stefano Simoncelli, una
Cinema
U e Urbano, di corte Dandini Cesena, darà fotografia di Sandra Casadei e una breve
vie dell’arte luogo a una serata fra arte e convivio che si
terrà, dalle 18 alle 22 di sabato 21 aprile, nei
introduzione di Silvano Tontini. Ogni esemplare
è pertanto opera unica, intrigante fin dal titolo
di Filippo Cappelli

Portfolio locali di via Vescovado - già Libreria Bettini -


attualmente sede dell’associazione Amici
’Mentimenti’; trenta sole opportunità per gli
appassionati che vorranno farla propria. Per Eliseo (Cesena)
dell’Arte Cesena che gentilmente ospiterà l’occasione sarà allestita una succinta mostra Uci Cinema (Savignano sul Rubicone)
a Cesena l’evento. con altre opere degli autori del Portfolio. IO SONO TEMPESTA
Verrà esposto e illustrato un Portfolio artistico Letture poetiche introdurranno e di Daniele Lucchetti
realizzato in trenta esemplari, ciascuno accompagneranno la parte conviviale lasciata
contenente un disegno originale del pittore all’inventiva e alla sorpresa. L’appuntamento è Lo spunto da cui sembra nascere il film è un
Aurelio Barducci (Silvano), due poesie inedite e aperto a tutti. fatto di cronaca reale: si tratta dell’affida-
mento ai servizi sociali di Silvio Berlusconi.
Bisogna però dire che il film abbandona im-
mediatamente qualsiasi partigianeria per
concentrarsi su un racconto di più alto re-
FLUSSI MIGRATORI MASSIMO SANSAVINI spiro.
Per le sue opere, l’artista forlivese DAVANTI AD ALCUNE SUE OPERE.
LA MOSTRA È DIVISA La trama: Numa Tempesta (Marco Giallini)
Massimo Sansavini ha utilizzato TRA L’EX CHIESA MADONNA DI LORETO è un finanziere con molto fiuto per gli affari
E IL PIANO TERRA e ben pochi scrupoli, gestisce un fondo mi-
pezzi provenienti dal ‘cimitero DEL CASTELLO MALATESTIANO liardario e abita da solo in un immenso
delle barche’ di Lampedusa hotel di lusso, in attesa di rivenderlo. Sta
e ha trasformato parte degli scafi dando il via a un’operazione da milioni di
euro in Kazakistan, quando, a causa di una
abbandonati in sculture. vecchia frode fiscale, è costretto a scontare
L’esposizione, con due sedi, resterà un anno di pena ai servizi sociali presso un
aperta fino al 24 giugno centro di accoglienza per senzatetto e im-
migrati. Tra i tanti emarginati, stringerà
amicizia con Bruno (Elio Germano), un

Touroperator padre che ha perso il lavoro e si trova a rico-


minciare tutto da capo...
Dopo “Chiamatemi Francesco”, film che
raccontava la giovinezza di papa Bergoglio,

Speranza Daniele Lucchetti torna alle più congeniali


atmosfere della commedia sociale con “Io
sono Tempesta”, titolo di per sé già abba-
stanza “programmatico”.

e sacrifici decidono di raggiungere il


continente europeo lo fanno
campi di concentramento, ha il merito di
affrontare tematiche complesse in modo
Il film è stato scritto insieme a Sandro Pe-
traglia e Giulia Calenda, e pur avventuran-
dosi nei terreni facili e pianeggianti della

in mostra perché mossi da necessità di giocoso. Forme e colori ricordano quelli farsa trova nella felice performance dei suoi
sopravvivenza, perché privati dei giocattoli di legno dei bambini, con due protagonisti, Marco Giallini ed Elio
dei diritti fondamentali nella una prevalenza di azzurro, il colore del Germano, il primo punto a favore di una
loro terra d’origine”. mare e di molti scafi. commedia che, pur non raccontando nulla

a Longiano Sansavini, artista che lavora


con resine e legno, si adoperò
per accedere al “cimitero delle
barche” di Lampedusa, nell’ex
base american Loran, con
“Traspare l’idea della speranza - spiega
l’artista -. Quella che i sacrifici non siano
stati vani, ma diventino memoria che
rimarrà nel tempo. Una memoria che va
salvaguardata”. Per questo Sansavini
di nuovo, si lascia vedere con gusto. Ideal-
mente la vicenda potrebbe essere conside-
rata assai semplice: dopotutto il contrasto
tra il ricco senza scrupoli e il padre povero,
ma dal cuore grande l’abbiamo già visto e
l’intenzione di prelevare parte invita le scuole a visitare la mostra. “I rivisto. Il vero punto di forza risiede invece

A
rte “contemporanea” e “sociale”, degli scafi abbandonati per trasformarli bambini - dice - hanno meno barriere nella leggerezza con cui il film si racconta e
ma “non moralistica”. È la mostra in sculture. mentali degli adulti. Da loro deve nel sapiente uso di attori professionisti e at-
itinerante Touroperator dell’artista Ci vollero vari mesi e contatti istituzionali svilupparsi la tolleranza”. tori raccolti invece dalla strada (tra tutti,
forlivese Massimo Sansavini (classe prima che il forlivese risultasse l’unico Significativi i titoli delle opere che Franco Boccuccia, già visto nel recente “Il
1961). Così l’ha definita il giornalista artista ad aver ottenuto il nulla osta dal corrispondono alle date degli più grande sogno” di Michele Vannucci).
Pietro Caruso inaugurandola sabato tribunale di Agrigento per prelevare il affondamenti. Ognuna ha un numero di Un merito speciale, ancora una volta, va
scorso alla fondazione “Tito Balestra” di legno dalle imbarcazioni “sottoposte a elementi pari al numero delle vittime del alla straordinaria interpretazione di Marco
Longiano. confisca e destinate alla distruzione in naufragio. Accanto è affisso un codice Qr, Giallini che rende il film un vero e proprio
Touroperator offre al visitatore uno quanto corpi di reato”. che, scansionato con lo smartphone, spettacolo. Il personaggio di Numa Tempe-
spunto di riflessione “leggero” per La preparazione delle opere è durata un rimanda alle notizie del singolo episodio. sta è cucito a pennello su di lui. In effetti il
conoscere, attraverso l’arte, uno dei anno, dal settembre 2015 al settembre La mostra longianese si sviluppa in due regista ha dapprima pensato al protagoni-
fenomeni di maggiore impatto sociale di 2016. Ospitata in molte prestigiose sedi. Nell’ex chiesa Madonna di Loreto
sta della sua pellicola e poi ha costruito un
questo inizio millennio: quello dei flussi location, tra le quali il Parlamento sono esposte la maggior parte delle
migratori. europeo a Bruxelles, la mostra, che ha il opere. Al piano terra del Castello personaggio con le sue stesse caratteristi-
A spiegare la genesi della mostra è lo patrocinio di Amnesty International, Malatestiano trovano posto vari che.
stesso artista: “La molla scattò il 3 ottobre approda a Longiano dove rimarrà aperta documenti, dalle fotografie del “cimitero Detto tutto questo bisogna comunque am-
2013, quando i telegiornali riportarono la fino al prossimo 24 giugno, dal martedì delle barche” di Lampedusa, alle mappe mettere che il film è godibile e si segue bene
notizia di un naufragio al largo di alla domenica e nei giorni festivi dalle 10 dei naufragi, dagli oggetti personali che dall’inizio alla fine. I duetti degli attori reg-
Lampedusa che causò la morte di oltre alle 12 e dalle 15 alle 19. hanno accompagnato i viaggi della gono perfettamente e l’atmosfera stessa del
360 persone, fra le prime di una lunga Touroperator, già dal titolo, che da una speranza nel Mediterraneo e che l’artista film risulta piacevole. Nonostante i perso-
serie. Alla vista delle immagini della parte rimanda ai viaggi turistici, ma ha prelevato dagli scafi, alle motoseghe naggi di contorno restino poco sfaccettati,
tragedia mi interrogai su cosa potessi dall’altra è riprodotto con i caratteri che da lui utilizzate per asportare il legno dei impedendo una reale empatia con loro e le
fare, con la mia arte, per contribuire a una componevano la scritta “Arbeit Macht barconi. loro azioni, il film riesce a non scadere nel
maggiore presa di coscienza. Coloro che Frei” che campeggiava sui cancelli dei Matteo Venturi moralismo e a regalare un divertimento mai
sguaiato. Che nelle commedie italiane di
oggi è davvero merce rara.

alla Libreria cattolica SAN GIOVANNI corso Sozzi 39, tel. 0547 29654, Cesena

LETTERE DAL DESERTO LA VOCE UNICA DELL’IDEALE


Carlo Carretto In dialogo con i giovani
Editore: La Scuola, 13,50 euro Juliàn Carròn
Editori San Paolo (5 euro)
Il libro che ha ispirato il nuovo film
di Terence Hill Il mio nome è Thomas,
Questa piccola opera raccoglie alcune riflessioni
nelle sale cinematografiche a partire dal 19 aprile
che don Julián Carrón – attualmente alla guida del
movimento di Comunione e Liberazione – ha ri-
Quest’opera rappresenta una testimonianza pre-
volto ai giovani, in particolare a coloro che,
ziosa della singolare vicenda umano-spirituale e vo-
avendo terminato le scuole superiori, si appre-
cazionale di Carlo Carretto. Egli, dopo la presidenza
stano a compiere scelte importanti come quella
dei Giovani dell’Azione Cattolica, nel 1954 lasciò
dell’università e della professione e più avanti, in
tutto per abbracciare l’ardua strada dei Petits Frères
prospettiva, la scelta di uno stato di vita: la fami-
de Jesus, sulle orme di padre de Foucauld. Il libro,
glia o, per alcuni, la strada della vita consacrata.
documento di un’intensa e penetrante ricerca reli-
giosa, al suo apparire nel 1964 fu accolto con largo
Al fondo di ogni scelta, sta il desiderio profondo di
favore. L’interesse verso l’opera non è mai venuto
realizzazione di sé. Quindi la decisione sulla
meno: lo confermano le migliaia di copie vendute in
strada da intraprendere – afferma Carrón – non
Italia e le numerose traduzioni all'estero. Nell’intro-
può prescindere da un serio confronto con le do-
duzione a questa nuova edizione, il curatore Luciano
mande fondamentali sull’esistenza: Perché sono al
Caimi, sulla scorta di un’inedita documentazione ar-
mondo? A che vale la pena vivere? Fino alla sco-
chivistica, ha potuto ricostruire la genesi del testo e
perta che la vita è vocazione, cioè la chiamata alla realizzazione del regno di Dio sulla
le ragioni della sua originaria destinazione.
terra.
20 Giovedì 19 aprile 2018 Cesena&Comprensorio

CESENA Cesenatico ◗ Montiano ◗ Montiano ◗


Musical al Comunale Festival del libro JazzMania in teatro
Sonata di Beethoven La compagnia Ndo, New dance La Pro loco ha organizzato il 3° Venerdì 20 aprile alle
organization, di Ivan Boschi, giovedì Festival del libro per ragazzi. Si 21, al teatro “Don
Sarà il violinista Domenico Nordio con il pianista 19, venerdì 20, sabato 21 aprile alle 21 svolgerà domenica 22 aprile in Alfredo Paganelli” in via
Orazio Sciortino, sabato 21 aprile alle 21 al teatro e domenica 22 alle 16 al teatro piazza Maggiore dalle 15. Saranno Veneto a Montiano,
Bonci, a proporre la celebre Sonata n. 9 “A Kreutzer”, comunale metterà in scena “All Shook presentati “Di lupi e di altre nuovo appuntamento
melodie di Prokofiev e Stravinsky. Il violinista, ex Up”, uno spettacolo costruito attorno storie” insieme a Cristina Petit; della rassegna
bambino prodigio, è stato l’unico vincitore italiano alle musiche di Elvis Presley. Libretto “Un albero e il suo segreto” di “JazzMania”. Sul palco
del Gran Premio dell’Eurovisione nel 1988. Il di Joe DiPietro. la regia è di Ivan Claudia Masioli con Ugo Caparini; Alberto Fattori (NewJazzTrio) e i Musicanti di Croma (Lele
pianista Sciortino è anche compositore. Boschi. Ingresso palchi e platea 16 “Storie, canzoni e filastrocche” Saraceno, Paola Fabris, Marco Lazzarini, Stefano Nanni,
euro, loggione 11. insieme a Stefano Bordiglioni. Giorgio Fabbri, Gian Luca Nanni).
Mostra fotografica
alla Malatestiana
Fino al 30 aprile la Biblioteca Malatestiana ospita la
mostra “AlmaEngage-dal mondo per il mondo”,
realizzata dall’Università di Bologna. Racconta con
◆ 73esimo anniversario della Liberazione. Così nel territorio
immagini e parole i 23 progetti di sostegno in vari
paesi, dalla Mauritania al Brasile, dal Congo alla
Palestina, dal Myanmar alla Tanzania, abbracciando
Gli appuntamenti
per ricordare
diverse discipline: agraria, ingegneria, veterinaria e
archeologia.

Concerto dedicato al flauto


Appuntamento a Palazzo del Ridotto, domenica 22
aprile alle 16,30, con il flautista francese Patrick
Gallos. Si tratta del sesto concerto della rassegna
il 25 aprile
A Cesena franco Miro
“Al centro della musica” organizzata dalla
Cesena celebra il 73esimo anniversario della Gori e Walter
Fondazione della Crc e dal conservatorio “Bruno
Liberazione con manifestazioni pubbliche or- Vallicelli dell’Anpi provinciale. Mercoledì 25 mio canto libero” con la band “Four-man-
Maderna”. In programma brani di Wolfgang Amadeus
ganizzate in collaborazione con l’Istituto sto- aprile alle 9 saranno deposte corone nei luo- toun”. Con laboratori per ragazzi, poesia,
Mozart, Albert Franz Doppler e Saverio Mercadante.
rico di Forlì-Cesena. Alle 10,45 di mercoledì ghi che ricordano i caduti. Alle 10,30 al cimi- cucina romagnola e ospiti a sorpresa.
L’ingresso è libero.
25 aprile nella piazzetta “Maria Alboni” si ra- tero sarà celebrata la Messa. Alle 11,30 si svol-
duneranno autorità e cittadini per andare in gerà la pedalata della memoria con partenza Sogliano al Rubicone
Don Pasquale al Victor corteo al monumento alla Resistenza accom- dal parco Bernard ed Helene Brumer. In piaz- Perché non si cancelli la memoria della Li-
pagnati dalla musica della banda “Città di Ce- za Ciceruacchio alle 14 terranno un concerto berazione nazionale e sia di insegnamen-
In diretta dal teatro Alla Scala, giovedì 19 aprile alle sena”. Dopo il saluto del sindaco Paolo Luc- giovani band del territorio. Lunedì 30 aprile to per un futuro migliore, l’Amministra-
20, sarà in visione al cineteatro di San Vittore chi, parlerà l’assessore regionale Massimo alle 21 al teatro comunale la compagnia “Mar- zione comunale ha programmato la com-
l’opera buffa “Don Pasquale” di Gaetano Donizetti, Mezzetti. Eseguiranno canti gli studenti del- co Gobetti” presenterà “Carlo, Ettore, Maria e memorazione del 73esimo anniversario
diretta da Riccardo Chailly. Ingresso 10 euro. Sullo le scuole “Tito Maccio Plauto”, “Anna Frank” e la Repubblica”, storia d’Italia dal 1945 a oggi. dell’evento. Mercoledì 25 aprile alle 9,30
schermo venerdì 20, sabato 21, domenica 22 e “Oddo Biasini”. Nella mattinata saranno de- L’ingresso è libero con prenotazione. in piazza della Repubblica terrà un con-
mercoledì 23 aprile alle 21 il film di Joe Wright poste corone ai monumenti ai caduti nelle di- certo il “C’oro” di Sogliano. Alle 10,15 ver-
“L’ora più buia”, sulle vicende di Winston Churchill verse località del territorio. Alle 15 si farà festa Gatteo rà deposta una corona al Parco della Pace.
agli inizi della Seconda Guerra mondiale. Ingresso in piazza del Popolo con musica, balli, giochi. L’Amministrazione comunale celebra il 25
3,50 euro. Sabato 21 aprile alle 16 al cinema San Biagio aprile con una serie di iniziative. Alle 10,15 in Gambettola
sarà in visione la prima parte del film restau- piazza Vesi si svolgerà la cerimonia di com- La compagnia Briacabanda presenterà sa-
Gli ex voto del Monte rato “Novecento” di Bernardo Bertolucci e do- memorazione con sfilata al monumento ai bato 21 aprile alle 21 al teatro comunale lo
menica 22 la seconda parte. Caduti civili a Sant’Angelo con la presenza del spettacolo “Silenzio in trincea”. Quattro al-
A cura dell’Università della terza età, venerdì 20 sindaco dei ragazzi, Riccardo Neri e rappre- pini, un bersagliere ciclista, un fante e due
aprile alle 15,30 nella sala della Cisl “Nello Vaienti”, Cesenatico sentanti del Consiglio comunale. All’oratorio infermiere stanno per abbandonare la
Orlando Piraccini terrà una conferenza sugli ex voto Al teatro comunale, martedì 24 aprile alle 10, di San Rocco alle 17 si terrà lo spettacolo “La trincea sul monte Asolone, sul finire della
nell’Abbazia del Monte, con visita al monastero e si terrà il “Concerto reading, viaggio con città invisibile. Segni, storie e memorie di pa- Grande Guerra. Nonostante la ritirata del-
alla preziosa raccolta delle tavole votive. Martedì 24 l’amico” di Francesco Berti con la partecipa- ce, pane e guerra”, un percorso letterario- l’esercito austriaco, qualcuno inizia a spa-
alle 15,30 Mino Savadori e Piero Piraccini zione degli studenti della scuola “Dante Ar- musicale di e con Liana Mussoni, tratto dal li- rare contro di loro. Per guadagnare tem-
tratteranno il tema “L’impegno e la speranza per la felli” e del gruppo musicale “Uomini di mare”. bro di Fabio Glauco Galli, accompagnato alla po, in attesa che arrivino rinforzi, i solda-
pace di padre Ernesto Balducci: ciò che rimane della Alle 20,30 al Museo della Marineria sarà pro- chitarra e alla voce da Massimo Ricci. Dalle ti decidono di improvvisare un concertino
sua profezia a 25 anni dalla morte”. iettato il documentario “E’ pèn dé mond” di 15,30 alle 22 al centro Auser di Gatteo a Mare per il nemico.
Gaia Ceriana con la partecipazione di Gian- avrà luogo la VI edizione dello spettacolo “Il L’ingresso è gratuito.
In compagnia del dialetto
Un altro incontro della rassegna “In compagnia del Savignano sul R. ◗
dialetto” promossa dall’associazione culturale “Te
ad chi sit e’ fiol” in collaborazione con la La Tisselli ai Filopatridi Territorio e personaggi longianesi Longiano di Sara e Marco Canducci.
Interverranno, in veste di poeti,
Malatestiana, domenica 22 aprile dalle 17 alle 19 in Nell’aula magna della Rubiconia scrittori e dicitori: Guido Pedrelli,
Biblioteca. Maurizio Balestra presenterà il suo libro
“Pignol” (Toscaedizioni, 2012), liberamente tratto
Accademia dei Filopatridi, venerdì 20
aprile alle 20,30, sarà presentato il
Serata alla San Girolamo Gianfranco Miro Gori, Marco
Marchi, Giusi Canducci, Antonio
dal “Pinocchio” di Collodi. Reciterà Maurizio Cirioni. volume di Caterina Tisselli “L’età is per la serata dialettale su “Territorio e personaggi Gasperini, Rosanna Bugli, Giorgio
Musica e canzoni di Mino Savadori. innocente - Nuove poesie e altre
esperienze di poesia e di poeti in erba
B longianesi”. Dopo il successo di pubblico
dell’appuntamento dello scorso 6 aprile,
Magnani, Pio Rocchi. Nella sala
saranno esposti quadri di pittori
L’eredità di Gramsci nelle scuole del Rubicone” (Il Ponte
Vecchio). Interverranno Emanuele
il Consiglio di frazione di Longiano capoluogo, Felloniche e
Montilgallo organizza per venerdì 20 aprile, alle 20,30,
della Pescheria Vecchia, di Matteo
e Viterbo Rossi, Massimo Sirotti e
A cura dell’Istituto storico di Forlì-Cesena, lunedì 23 Chesi de “Il Resto del Carlino”, nella sala San Girolamo, una seconda serata con dedica Pier Paolo Canducci. Al termine
aprile alle 17 alla Malatestiana, avrà luogo una Raffaello Dellamotta e Doretta Buba. speciale all’ex sindaco e poeta Sante Pedrelli. della serata saranno offerti vino e
tavola rotonda su “L’eredità di Antonio Gramsci”. Condurrà Ermanno Pasolini. Condurrà Giuliano Gasperini. Verranno proiettati video su ciambella.
Sarà preceduta dagli interventi di Mimmo Franzinelli
(Il tribunale speciale) e Chiara Daniele (Gramsci tra
processo e la prigione). Introdurrà e coordinerà
Riccardo Caporali dell’Università di Bologna.
Sogliano al R. ◗
Nicoletta Braschi a teatro
Il libro sulle miniere di zolfo Melampo e il Teatro stabile di Torino
presenteranno, sabato 21 aprile alle
Nel trentennale della sua fondazione, la Società di 21,lo spettacolo con Nicoletta Braschi
ricerca e studi della Romagna mineraria ha e Andrea Renzi “Giorni felici” di
pubblicato un volume di oltre 400 pagine “Mal di Samuel Beckett con la regia di Andrea
zolfo-minatori, medici e malattie nella Valle del Renzi. Winnie in scena col marito
Savio e nel Montefeltro nella seconda metà
dell’Ottocento” a cura di Giancarlo Cerasoli e Pier
Willie, sepolta fino alla vita in un
cumulo di sabbia, chiacchiera senza
Coupon valido
Paolo Magalotti. Sarà presentato sabato 21 aprile
alle 16,30 a Borello in via Paternò 110. Si potrà
sosta ai margini della follia. Ingresso per max 2 ingressi alla rassegna
15 euro, ridotto 12.
acquistare a 10 euro. “Al cinema con il Corriere”
Un ballo in maschera
Forlì ◗ (Cinema “Eliseo”
Convegno di Confcooperative viale Carducci, Cesena)
Il coro cesenate “Maria Callas”, portando avanti il
progetto iniziato nel 2003 da Luciano Pavarotti a Sul tema “Quarta rivoluzione THE POST, Regia di Steven Spielberg,
favore del reparto di Terapia intensiva del Bufalini, industriale. Impatto sul mercato del con Meryl Streep, Tom Hanks. Genere: Bio- al prezzo di 3 euro a persona
porterà in scena al Bonci, mercoledì 25 aprile alle lavoro e sulle imprese” avrà luogo grafico (Usa, 2017), durata 118 minuti.
21, l’opera di Giuseppe Verdi “Un ballo in maschera”. venerdì 20 aprile dalle 10,30 alle La pellicola narra la vicenda della pubblicazione Ogni proiezione sarà introdotta dal nostro
Protagonista il soprano cesenate Raffaella 12,30 un convegno di Confcooperative dei Pentagon Papers, documenti top secret del
Battistini. Con l’orchestra “Città di Ferrara” diretta nella sala della Fondazione della Cassa dipartimento della Difesa degli Stati Uniti esperto di cinema Filippo Cappelli
da Lorenzo Bizzarri, canteranno i cori “San Rocco” di dei Risparmi di Forlì. Interverranno d'America, prima sul The New York Times e poi
Bologna e “Maria Callas” di Cesena. Al piano Pia Mirco Coriaci, direttore di sul The Washington Post nel 1971. Un dramma ● lunedì 23 aprile alle 21
Zanca. Con il corpo di danza “Accademia 49” e i Confcooperative Forlì-Cesena, Afredo politico alle massime sfere con segreti e rivela-
ragazzi delle scuole medie “Anna Frank” e “Tito Biffi della Bocconi. Moderatore il zioni, sui diritti e le responsabilità della stampa.
Maccio Plauto”. giornalista Maicol Mercuriali. Il film ha ottenuto 2 candidature a Premi Oscar e
6 candidature a Golden Globes
THE POST
Sport Giovedì 19 aprile 2018 21

Sitting volley ◗ stata decisiva la seconda vittoria contro


la squadra di casa col punteggio di 3-0
Ciclismo ◗ oraria dei 42,812. L’atleta è giunto al traguardo
a 3” dal vincitore Riccardo Servadei della
Roberta Pedrelli ai mondiali Mattia Casadei
(25-12, 25-22, 25-7) dopo averla Cotignolese. Mattia Casadei si era classificato al
A Jeju Island in Corea del Sud la sconfitta nella prima gara per 3-0 (25-
si distingue tra gli allievi terzo posto domenica 8 aprile nella gara di
nazionale italiana femminile di sitting 9, 25-14, 25-8) rispettivamente il 29 e Il longianese Mattia Casadei, Villamarina di Cesenatico. Quella domenica
volley di cui fa parte l’unica atleta il 31 marzo. Si tratta della prima allievo della polisportiva l’allievo del nuovo team “Cattoli Andrea” di
romagnola, Roberta Pedrelli di storica partecipazione a una rassegna Fiumicinese-Fait Adriatica, è Cesena, Karim Venturi, aveva indossato la
Calisese del sitting volley club Cesena, iridata per le ragazze italiane. L’ultimo traguardo raggiunto salito sul secondo gradino del maglia di campione provinciale, vincendo allo
ha staccato il biglietto per i dopo il 7° posto agli europei disputati a Porec in Croazia nel podio domenica 15 aprile nel sprint il 29esimo gran premio “Banca di Credito
campionati mondiali che si novembre 2017 e il successo all’Hungarian open Tournament a gran premio Granfondo Cooperativo Romagnolo”, una corsa di 46,250
svolgeranno in Olanda dal 15 al 22 Matrahazi Edzotabor in Ungheria ai primi di marzo, battendo Riccione, gara di 49,400 chilometri affrontati alla media dei 40,217 orari.
luglio. Nelle gare di qualificazione è Croazia, Olanda, Ungheria e Slovenia. (Ts) chilometri percorsi alla media (Ts)

❚❚ Calcio serie cadetta


Calcio
Restare in B ■ Serie D
non è Rimini vince
contro un grande
impossibile NELLO SCATTO QUI SOPRA (PIPPO FOTO)
LA GIOIA BIANCONERA DI DOMENICA 8
Romagna Centro
Non è bastata una grande prestazione
al Neri per battere il Rimini, ma il
APRILE DOPO LA PARTITA VINTA Romagna Centro c’è e vuole finire in

U
n’ipotesi cupa, a cui il Cesena dice che la squadra di Castori è sempre CONTRO L’ENTELLA bellezza una grande stagione.
non era più abituato, ma che nelle posizioni più temute della gradua- Domenica scorsa è finito 3-2 per i
non ha intenzione di svanire. toria, e la discontinuità di risultati non caselle di fondo graduatoria. Le ultime biancorossi di casa un derby
Il Cavalluccio si appresta a vive- permette di dare maggiore serenità al- partite dicono che la permanenza in B appassionante, che ha visto i
re la volata finale del campionato di serie l’ambiente. non è impossibile, e che i bianconeri so- “ragazzini terribili” di Nicola
B, continuando a lottare per evitare una Sabato il Cesena giocherà contro il Bre- no più forti di altre squadre: la vittoria Campedelli recuperare due reti,
retrocessione che invece è sempre un pe- scia in trasferta alle 15, uno scontro piut- con l’Entella, soprattutto, è stata una di- dapprima col riminese Cecconi (15 gol
ricolo più che concreto. tosto pesante tra due formazioni in bili- mostrazione di come troppe cose siano in D quest’anno) e poi con l’ex Jesina
I bianconeri non scendono nella terza le- co, dato che i lombardi hanno qualche andate storte in questa stagione. La spe- Pierfederici. L’eurogol di quest’ultimo
ga del calcio italiano dalla stagione 2007- punto in più dei bianconeri. A sei gior- ranza è che questo genere di prestazioni è stato però vanificato da un altro gran
2008, quella dalle cui ceneri venne co- nate dal termine l’incubo non è ancora si ripeta in questo mese che determine- gol, questa volta del riminese
struita la narrativa di Bisoli, che li portò stato aggirato, anzi, è più concreto che rà il futuro di un’intera società. Ambrosini al 78’, che ha garantito così
in Serie A in un paio d’anni. La classifica mai viste le distanze risicatissime nelle Andrea Pracucci la promozione dei rivieraschi. Già salvi,
con 50 punti all’attivo dopo 35 gare, i
biancazzurri di Martorano sono decimi
in classifica a +15 dai play-out e a -5
A Cesena i galletti sono tornati alla vittoria dai play-off, ancora possibili, ma
obiettivamente impensabili a sole tre
Domenica 15 aprile allo due dei più giovani in campo, Il risultato di 23-5 ha gare dal termine. Per il prossimo
stadio del rugby di Cesena il Gallo e Maroncelli, si sono consegnato 4 punti ai impegno di campionato, il Romagna
Romagna Rfc ha ritrovato la assicurati il successo sulla galletti, sempre quinti in Centro riceverà tra le mura amiche di
vittoria davanti al pubblico di squadra toscana, che è classifica al fianco Via Calcinaro i toscani della Pianese,
casa e con una bella rimasta a secco di punti e si è dell’Amatori Parma. posizionati due punti sopra in
prestazione si è imposta per allontanata dalla zona play Domenica 22 aprile allo graduatoria. Un impegno probante, per
23-5 sul Livorno. off, complice la vittoria dei stadio comunale di Modena continuare a far crescere i tanti giovani
I galletti hanno interpretato Medicei nello scontro al alle 15,30 il Romagna Rfc a disposizione del sodalizio cesenate
ROMAGNA-LIVORNO una buona gara e, con due vertice con la capolista inconterà il Modena Rugby come Casadei, Campagna e Gasperoni,
FINE PARTITA (FOTO FILIPPO VENTURI) mete segnate nella ripresa da Pesaro Rugby. 1965. solo tre tra i tanti classe ’99 e 2000 che
si sono messi in mostra in questo
girone D della quarta serie nazionale.

◆ Il Panathlon club di Cesena chiude la stagione con Damiano Tommasi


Con una delle rose più giovani di tutto
il campionato (circa 20 anni di media)
la squadra del presidente Daniele
Martini ha dimostrato ancora una volta
che, con pochi mezzi, ma con tanti
giovani promettenti e un allenatore

“Il calcio è fermo


capace come Campedelli, la ricetta per
ottenere l’obiettivo della salvezza è
stato ancora una volta raggiunto. Un
obiettivo conquistato con bel gioco,

come il Paese” valorizzazione dei giovani e


soddisfazioni tolte anche ai danni di
squadre più blasonate.
Eric Malatesta

■ Calcio a 5
“Q uale futuro per il calcio italia-
no?”. Questo il tema della se-
rata del Panathlon club di Ce-
sena svoltasi il 12 aprile al tea-
tro Verdi di Cesena. Ospite Damiano Tomma-
si, ex calciatore della Roma, marito, padre di
gione per il club, presentata dal giornalista Ro-
berto Chiesa e presenziata dal patron Dionigio
Dionigi -. Mi sono candidato alla presidenza
della Federcalcio, ma non c’è molto interessa-
mento al cambiamento e questo rispecchia
l’andamento generale del nostro Paese”. An-
tuazione sul gioco d’azzardo, in particolare nei
campionati dilettantistici. Come Aic abbiamo
proposto di vietare le scommesse sportive non
solo sui campionati di calcio dilettanti, ma an-
che su quelle società professionistiche che fa-
ticano a pagare gli stipendi a calciatori e diri-
Futsal Cesena
chiude in bellezza
Termina con una vittoria esterna la
sei figli e presidente dell’Associazione italiana che sulle scommesse sportive Tommasi si è genti”. Da padre responsabile, Tommasi di- stagione della Futsal Cesena, che
calciatori, uomo puro, la cui immagine si espresso in modo chiaro riferendosi in parti- mostra di guardare al futuro: “Abbiamo anche conquista i tre punti sul campo del
scontra con la situazione attuale del calcio fat- colare al campionato dilettantistico: “Non richiesto di tutelare i minorenni in campo - ha Fano ma non agguanta i play-off.
ta di delusioni e di assenza di innovazioni e di possono essere chiamate scommesse sportive. concluso - e l’interesse dell’associazione è an- La buona notizia è che il bomber
progetti. “Attualmente non c’è molto interes- Si tratta di vero e proprio gioco d’azzardo - ha che quello di intervenire sui tanti bambini Antonio Cesetti si é laureato
se a cambiare rotta e a rivedere alcune situa- continuato l’ex calciatore della Roma -. La stranieri che non possono essere tesserati a capocannoniere del girone D con 29
zioni cronicizzate - ha dichiarato Tommasi, commissione antimafia dopo avere convoca- causa di norme non più al passo con i tempi”. reti.
ospite d’onore dell’ultima conviviale della sta- to l’associazione ha segnalato una grave si- Giusy Riciputi

via Kennedy, 30
47035 Gambettola (Fc)
Tel. e fax 0547 58625
promoinfissi@gmail.com
www.promoinfissi.ifortinfissi.it
22 Giovedì 19 aprile 2018 Sport Csi Pagina a cura del Centro Sportivo Italiano
Comitato di Cesena

N ✎ COSÌ LO RICORDA IL PRESIDENTE NAZIONALE CSI VITTORIO BOSIO


ei giorni scorsi ci ha lasciato insieme, Mondonico metteva la
un grande sportivo e forza della relazione fra donne e
allenatore di calcio, Emiliano uomini, capaci di amore reciproco
Mondonico. Il presidente del Csi e di solidarietà vera. Sapeva entrare
nazionale, Vittorio Bosio, gli ha
voluto dedicare questo ritratto. Grande sportivo e allenatore di calcio negli occhi dei ragazzi come un
vero allenatore, come l’uomo che
“Chi ha frequentato o ancora mette la sua esperienza al servizio
frequenta i campi da gioco, le
palestre, le piste e ogni luogo dove
La grandezza del “Mondo”, mister innamorato dell’”altro” di chi l’esperienza non ce l’ha.
Qualcuno dirà forse che purtroppo
si fa sport, sa con quanta attenzione specie se di settore giovanile, è che c’è in ognuno e che adesso non potremo più contare su
bambine e bambini guardano i loro molto più di un tecnico capace di EMILIANO rappresenta il patrimonio più Emiliano, in giro per gli oratori a
MONDONICO
allenatori. Dopo i genitori sono interpretare le partite, le fasi di un (AGENSIR) grande per tutti. L’ho visto parlare della bellezza dello sport.
probabilmente le persone di cui gioco, le tattiche da adottare in all’opera con i ragazzi, ho Lui conosceva il calcio ed era
maggiormente si fidano e ai quali le campo come nello spogliatoio. Per percepito in lui quelle qualità insuperabile nel trasmettere la
famiglie stesse affidano i loro figli. certi versi oserei dire che un che pochi hanno: la magia del gioco a ragazzi e
Anche quando l’età è diversa, anche allenatore è tale prima nella vita e semplicità nella dimensione adolescenti. Non dirò quindi che
quando i ragazzi vivono le turbolenze poi nello sport. più alta del professionismo. purtroppo adesso Emiliano non c’è
dell’adolescenza o dell’età giovanile, Il Centro sportivo italiano ha avuto Mondonico, nel campo più. Continuerò invece a ricordare a
gli allenatori hanno un ruolo al suo fianco, come testimonial del calcistico, era come quei tutti quanto siamo stati fortunati a
importante, spesso decisivo nella progetto educativo attraverso lo grandi ricercatori scientifici poter contare sulla sua amicizia,
formazione della personalità di un sport della nostra associazione, un che sanno parlare ai bambini sulla sua voglia di rendere lo sport
giovane. Con una parola, con uno bella persona, un grande uomo semplificando e raccontando protagonista delle pagine più belle
sguardo, possono condizionare il loro prima che un grande allenatore: stato capace di tornare a popolare gli le meraviglie del Creato come se dell’avventura umana. Ci sono
stato d’animo, dalla gioia alla Emiliano Mondonico. Da qualche spazi dell’oratorio, da dove era fossero cose del quotidiano. Mi persone che portano luce ovunque
preoccupazione o viceversa, far giorno Emiliano si è incamminato partito da ragazzino, mettendosi al piaceva leggere di lui che era un vadano. La luce del piacere di stare
dimenticare un problema per sul sentiero dell’eternità, ma ciò che servizio di un ideale che non fingeva allenatore e un uomo di sport “pane insieme (anche da avversari in una
accompagnare a vivere la gioia dello ha fatto per lo sport e per il Csi di avere, ma che coltivava dentro di e salame”. Che non significa partita), la luce che rischiara il
sport. rimarrà per sempre. Artefice di sé con la cultura di un uomo sempre banalità o mancanza di cammino delle persone in questa
Un allenatore sa di avere queste grandi successi, è stato ai più alti alla ricerca, ma soprattutto raffinatezza. Al contrario, nel gesto società così distratta e incapace di
responsabilità. Un vero allenatore, livelli del professionismo. Per il Csi è innamorato dell’”altro”, dell’umanità del pane e salame da mangiare vedere il bello che ci sta accanto”.

❚❚ Pattinaggio artistico a rotelle, i prossimi appuntamenti Biliardino a coppie


A Brescello
Emozione Entro il mese di
aprile ci saranno al-
tre gare regionali
Uisp, alle quali par-
il campionato regionale
l 5 maggio a Sorbolo Levante di Brescello, in
Icampionato
e divertimento teciperanno Matil-
de Martinetti, Stella
Ceccarelli e Grazia
Greta.
provincia di Reggio Emilia, si disputerà il terzo
regionale di biliardino a coppie.
Quella per il biliardino è una passione che non
tramonta mai. Nato a cavallo fra gli anni Venti e

sulle piccole ruote Il mese di aprile poi


si concluderà con il
9° trofeo Primavera,
organizzato dal Csi
Trenta del secolo scorso, questo caratteristico gioco
ha stregato intere generazioni, portando in casa o nei
locali tutta la magia del calcio. Ogni giocatore ha la
possibilità di utilizzare le aste per comandare i quattro

S
ono mesi intensi per le atlete agoniste Savigno, di Cesena, che per il reparti della squadra: il portiere, la difesa, il
del pattinaggio artistico del Csi di Cese- paesino secondo anno con- centrocampo e l’attacco e questa varietà di comandi
na. Dopo le gare provinciali Fisr dispu- della Val- secutivo si svolgerà permette di dare spazio fino a quattro persone
tate a febbraio, infatti, Susanna e Stella Cec- samoggia, e anche in questo caso piazza- al Palaippo. Avrà due sessioni, una mattu- simultaneamente, ottenendo così delle partite
carelli hanno fatto il loro esordio anche nelle menti non entusiasmanti per le cesenati, ma tina e una pomeridiana, e vedrà la parte- divertenti e movimentate. La popolarità del calcetto
gare regionali della Fisr, che si sono svolte a tanta esperienza acquisita. Nel week-end 7-8 cipazione di atleti di ben 4 società roma- balilla si deve proprio a queste sue particolari
Calderara nel week-end 10-11 marzo. Una aprile si sono svolte invece a Forlì le gare pro- gnole. Saranno molte, fra le allieve della caratteristiche che, nel tempo, lo hanno reso uno dei
buona occasione per fare esperienza e con- vinciali Uisp. Erano 4 le atlete con il body-blu scuola di pattinaggio del Csi Cesena, co- giochi più amati di sempre. Fin dagli anni Cinquanta,
frontarsi con tante coetanee di ottimo livello, arancio del Csi, e i risultati sono stati soddi- loro che disputeranno in quell’occasione intorno al biliardino è sorto un movimento sportivo
ma non sono arrivati piazzamenti importan- sfacenti. Stella Ceccarelli, formula f1c, è arri- la prima gara di pattinaggio. Tanta emo- che è riuscito a trasformare questo gioco in un vero e
ti. La domenica successiva, il 18 marzo, è sta- vata quinta, mentre Susanna Ceccarelli e Vio- zione e attesa, quindi, per il 29 aprile, sia proprio sport. Non è un caso che nell’era del digitale e
ta la volta delle regionali Uisp, dove il Csi Ce- la Santini, formula f2b, rispettivamente quar- fra gli atleti che fra i genitori che non man- della realtà virtuale, continui a essere utilizzato sia a
sena presentava in gara Susanna Ceccarelli e ta e quinta, e Greta Grazia, formula f4c, quin- cheranno di riempire le tribune del palaz- casa che nei locali, dove rappresenta un’ottima
Viola Santini. Il pattinodromo era quello di ta. zetto cesenate. opportunità per socializzare e divertirsi in compagnia.

TRENTESIMA EDIZIONE. Risultati degli ottavi di finale della coppa di calcio “G.Valentini”. I quarti di finale si disputeranno il 24 aprile

Dilettanti in campo in ricordo dell’ex presidente


L
a Coppa di calcio dilettanti con il parziale di 6 a 5 il Quartiere Cesare
“Gianfranco Valentini”, di Savignano sul Rubicone, la Pol. Cesuola
intitolata alla memoria di di Cesena, ha vinto, per 5 a 4, dopo i calci
un ex dirigente, arbitro e di rigore, sulla Pol. Il Circolo Sarsina, il
oresidente del comitato cesenate Refugium Corpolò di Rimini, ha dominato
del Csi, è giunta alla sua 30esima col punteggio di di 4 a 2 l’ Ideal Sport
edizione. Vi hanno aderito ben Bulgaria e il Gs Pioppa l’ha spuntata, col
32 società provenienti da varie punteggio di 6 a 6, nei riguardi della Pol. Il
zone della Romagna, ed è giunta Compito di Savignano sul Rubicone.
alle sue battute conclusive. Si L’unica partita ancora da disputarsi è
sono disputate infatti le gare quella che vede di fronte la Pol. Forza
degli ottavi di finale, che hanno Vigne e il Climagas Ponte Pietra, entrambe
visto la vittoria di misura, 1 a 0, formazioni cesenati.
del Gs Cella Ponte Giorgi sull’Us I quarti di finale si disputeranno alle 21 il
Capannaguzzo di Cesena, della LA POL. CESUOLA (CESENA) 24 aprile e le semifinali il 2 maggio (in
Pol. Boschetto di Cesenatico, È IMPEGNATA NEI QUARTI DI FINALE DELLA COPPA DI CALCIO “G. VALENTINI” entrambi i casi in campo neutro e a partita
con l’identico punteggio, ai unica), mentre la finale, che decreterà il
danni del San Cristoforo 1985, nome della squadra vincitrice della
che difende i colori della nostra città e del Montaletto Helville di Cervia, che ha grande equilibrio che ha caratterizzato Coppa, si disputerà mercoledì 9 maggio
avuto la meglio (3 a 0), nei confronti del Mazapegul Brew Pub di Civitella di questa fase della competizione: il Club alle 21 in un campo ancora in via di
Romagna. Le altre partite sono terminate tutte ai calci di rigore, segno del Juventinità di Forlimpopoli ha superato definizione.
Pagina aperta Giovedì 19 aprile 2018 23

✎ Il direttore risponde  L’Occhio indiscreto


Mancano i preti.... però ci sono i santi. E sono tanti
È bene pregare per tutti. Soprattutto per le vocazioni

Qualche settimana fa abbiamo segnalato, in questa rubrica, alcune impronte inopportune


su un lavoro nuovo lungo sentiero Massarelli, in zona Osservanza a Cesena. Ora il danno è
stato riparato. Molto bene.
sta bella esperienza del WE Sposi di Incontro matrimoniale.
Ben fatto e grazie a tutti i promotori e partecipanti.
Raffaella e Gabriele Bianchini
Il WE di Incontro Matrimoniale è un’esperienza cattolica, ma è aperto anche a non credenti.
È rivolta a tutte le coppie di sposi che vogliono rendere più forte il loro amore e più coinvolgente
la vita a due e anche alle coppie di conviventi che pensano al matrimonio.
Sono invitati a partecipare anche sacerdoti e religiosi/e che vogliono vivere in modo più auten-
tico la propria vocazione.
Date prossimi We sposi di Incontro Matrimoniale: 29-30 aprile- 1 maggio a San Mauro Mare
(Fc); 31 agosto-1-2 settembre a San Marino; 28-30 settembre a Saludecio (Rn); 12-14 ottobre a
San Mauro Mare; 9-11 novembre a Idice (Bo), 23-25 novembre a San Mauro Mare.
Per info: Italo e Patrizia Giannini, 339 6070802, www.incontromatrimoniale.org

Aneddoti e tradizioni Fidanzati abbandonati


“E’ Vigliòun di Faróqual”, tenutosi domenica dava: “Tu mi lasciasti, e facesti un bel guada-
scorsa a San Mauro Pascoli è un omaggio a gno barattando garofano per castagno; Ga-
una tradizione dei primi del Novecento. rofan barattando in loglio, e avena Facesti il
La Fiera dei Faroccoli era il ballo delle de- mal? Ne porterai la pena: Mi lasciasti pen-
buttanti a cui prendevano parte le ragazze di sando tu, che io muoia? Sta lieto, cuor, che
San Mauro Pascoli in età da marito non an- sei di pena fuori”. In alcuni paesi usava che
cora sposate. I “faróqual” sono le pannocchie subentrando un nuovo pretendente a quello
del granoturco piccole o rimaste piccole, ov- abbandonato, il primo spargesse sulla porta
vero, i ragazzi e le ragazze cosiddette libere. del secondo una gran quantità di fagioli a in-
In compagnia di alcuni amici mentre si ri- dicare, senza possibilità di dubbio, che egli
tornava a casa si è incominciato a parlare di era stato lasciato e che al suo posto era su-
come si era stati lasciati dai rispettivi partner, bentrato un altro. Nel caso contrario, il gio-
Il week-end di Incontro Matrimoniale. Da sperimentare senza alcuna dignità. A chi era bastato un vane che voleva lasciare la ragazza, doveva
Caro direttore, venerdì 16 marzo, a Martorano di Cesena, si è tenuta una serata “Apericena” “messaggino” sul telefonino: “È tutto finito, portarsi nel cuore della notte a casa della gio-
promossa dalla Comunità di Incontro Matrimoniale zona di Cesena. non cercarmi più”; ai più fortunati era toc- vane, quando era a letto, e le faceva una se-
L’iniziativa è nata per far conoscere, attraverso le testimonianze di alcune coppie di sposi, cato una telefonata. Tutti argomentavano renata con un violino rotto e un cembalo
un’esperienza che fornisce metodologie di relazione di coppia attraverso il We Sposi. basandosi sulle proprie e personali espe- rotto e cantava la seguente canzone: “Alla fi-
L’evento si è suddiviso in due fasi principali: la preparazione e lo svolgimento della stessa. rienze, tanto che la discussione, complice nestra fatti spettinata, Che i sorci t’han co-
Abbiamo vissuto la preparazione come un invito delle coppie, con cui ci sentiamo più vicini l’ora tarda, è presto degenerata in scambi di rosa la camicia; I gatti ti faran la serenata,
nell’amicizia e nella condivisione, anche nella vera e propria preparazione del cibo da por- accuse fra i rappresentanti dei due sessi, an- Alla finestra fatti spettinata: Alla finestra fatti
tare per la serata, come il vassoio di tartine al burro e salmone, di cui Gabriele è molto ghiotto cora provati da recenti abbandoni. spettinata, Le cornacchie a te voglion qui
e ha insistito tantissimo per prepararlo. Per cercare di riportare l’ordine, ho ricordato parlare: Lunga coda di biscia t’han portata,
Abbiamo vissuto la serata come momento di incontro e conoscenza di coppie che, come noi, loro le precise indicazioni per porre fine al fi- Perché vogliono teco desinare; Un cavicchio
hanno sentito il bisogno di approfondire e rafforzare il loro rapporto. Siamo rimasti felice- danzamento che la tradizione romagnola ci in tua porta già piantai, Vanne, che a te non
mente coinvolti, condividendo con gli altri partecipanti, incontrando anche molti visi nuovi ha tramandato. tornerò giammai”. Poteva accadere che qual-
con i quali, ci siamo sentiti subito a nostro agio. Quando un ragazzo aveva per un certo pe- cuno allettato dalla dote corteggiasse una ra-
Il momento di informazione che si è svolto durante la serata è stato molto ben gestito. Si po- riodo frequentato una ragazza e da questa gazza zoppa e subito si sentivano i seguenti
teva intervenire con domande e si poteva condividere la propria esperienza in tutta natura- veniva congedato, si diceva ricevere una versi canzonatori: “La zoppa si sposò, Non
lezza e anche noi abbiamo espresso la nostra opinione. Alla conclusione è stato bello “stincata”. In tale occasione la ragazza can- era la stagion: In dote che portò? Un po’ di
partecipare allo pulizia della sala, intrattenendoci con altri scambi di impressioni, fra un bic- tava i seguenti versi: “Giovin gentil, che ave- formenton. La zoppa si sposò, Non era il
chiere e uno spuntino. ste la stincata, Qual è la gamba da voi già tempo già: In dote che portò? Dè stracci in
In una società in cui tutto è consumismo, anche i sentimenti e le relazioni sono parte impor- fasciata? Forse la destra? Sarà la stanca? Se quantità”.
tanti e fondamentali di un progetto volto a rinsaldare i legami e far crescere le persone. Ab- avete avuto una stincata aspettatevene A giovedì prossimo.
biamo vissuto momenti di tranquilla relazione con tutte le nuove coppie presenti, che ci un’altra”. La risposta del poveretto non tar- Diego Angeloni
hanno fatto sentire partecipi e attivamente impegnati nel consigliare e invitare a vivere que-

DONA
IL TUO Ogni centesimo donato viene destinato

5 X 1000
alla prevenzione e diagnosi precoce e in particolare a:
◆ Contributo per borsa di studio medico o.r.l. Ausl Cesena
◆ Finanziamento progetti IRST
◆ Formazione gratuita su alimentazione
ai ragazzi delle scuole primarie
inserisci nella tua dichiarazione dei redditi
ARRT è in via Cavalcavia 288, Cesena
CODICE FISCALE 90001280404 Tel. 0547 29125 www.arrt-cesena.it