Sei sulla pagina 1di 32

Poste Italiane spa Giovedì

Sped. abb. postale 4 ottobre 2018


DL 353/2003 anno LI (51° nuova serie)
(conv. in L. numero 34
27/02/2004 n. 46) euro 1,30
art. 1, comma 1
cn/fc/giornale locale
Redazione:
via don Minzoni, 47
47521 Cesena
tel. 0547 1938590
fax 0547 328812 34
Vita della Diocesi 6 Cesena 11 Vita della Chiesa 17 AgriRomagna
Giornata di digiuno Ricercatore 29enne Inizia il Sinodo Inserto speciale
per le vittime “rigenera” dei giovani 8 pagine
di abusi sessuali i legamenti E guarda al futuro dedicate
onsignor Lazzaro You ad agricoltura
L a diocesi, accogliendo
l’invito del Papa, vener- A lberto Sensini fa spola
dal Regno Unito all’Italia M Heung Sik auspica una
nuova era per i ragazzi. “I alimentazione
dì 19 ottobre pregherà al ed è a capo di un progetto
Santuario del Suffragio con che rivoluzionerà il rappor- vescovi li ascoltino”, consi- e ambiente
il vescovo Douglas to ingegneria-medicina glia il prelato coreano

Editoriale Situazione drammatica in Venezuela dove operano due sacerdoti fidei donum
La retorica del popolo
di Francesco Zanotti

“I
l tema del debito pubblico non è una
fastidiosa questione per specialisti
(come anche una certa visione tutta
finanziaria dell'economia ha indotto a
pensare), ma riguarda la vita concreta del
Paese e in particolare il futuro che vogliamo
Sull’orlo di una crisi
senza precedenti
consegnare alle giovani generazioni”.
Prendo questa citazione da una nota del
commentatore politico per l’agenzia Sir,
Stefano De Martis. Il tema è quello della
manovra finanziaria proposta dal governo
giallo-verde a guida Conte-Salvini-Di Maio, il
nuovo triumvirato cui ci stiamo abituando da
alcuni mesi. Lo show mostrato dal balcone di
palazzo Chigi, a Roma, non è piaciuto a tutti.
Il debito pubblico non è una questione per
specialisti. Non si tratta di argomenti da
lasciare a chi si intende di numeri, di grafici, di
iperbole, di macroeconomia e diavolerie
similari. Riguarda tutti noi. Attiene a chi va a
fare la spesa, a chi si ingegna per portare a
casa uno stipendio, a chi cerca una prima
occupazione, a chi pensa di potersi costruire
un futuro.
Perché mai i governi precedenti avrebbero
dovuto rispettare certi parametri se poi
l’attuale li può sforare come se nulla fosse?
Questa domanda rimane inevasa, e non solo
per gli specialisti. Se lo chiedono tutti. Dalla
donna di casa al manager pubblico, dalla prof
all’autista dell’autobus di linea. Perché finora
tanti sacrifici, se invece si poteva ballare con
serenità?
A ricordare il ballo, mi viene in mente il
Titanic. Più vicino nel tempo, a sentire
ricordare che quella appena varata è la
manovra del popolo, accosto il populismo
nostrano con quello che ho toccato con mano
per dieci giorni in Venezuela. Ho visto che più
d’uno ha paventato lo spettro di quel che
accade alla nazione ora guidata da Maduro.
Nella mia permanenza nel Paese
sudamericano ho ascoltato e letto più volte la “UNITI TUTTO È POSSIBILE”, SCRIVE IL REGIME IN VENEZUELA,
parola popolo utilizzata in maniera enfatica e ACCANTO AI VOLTI DI CHAVEZ E MADURO
retorica, a cominciare dal Ministerio del poder E SOPRA A FABBRICATI FATISCENTI
popular, con le conseguenze che descrivo
nelle pagine 4 e 5.
“Le dichiarazioni e le dimostrazioni ripetute di I nostri don Giorgio Bissoni e don Derno Giorgetti reggono la parrocchia di
non conoscere le leggi della matematica e Playa Grande, 30 mila abitanti, nella diocesi di Carupano, nell’est del Paese. Cesena 11 Rubicone 13
della finanza sono più preoccupanti per i
risparmiatori dei decimali di sforamento”. L’ha La zona si raggiunge dall’Italia dopo un lungo volo e oltre dieci ore da per- No allo smog Ex villa Cocif
scritto sabato scorso su Avvenire l’economista correre in auto. Sulla strada, costellata di buche e dossi, sono numerosi i Partono le nuove Dalla campagna
Leonardo Becchetti che in chiusura del fondo
dal titolo “I conti sbagliati”, ha aggiunto: “Il posti di blocco delle varie polizie, locali e governative. disposizioni alla cultura
focus della comunicazione è stato spostato La crisi in atto da oltre due anni non è solo economica. È anche sociale e
sulla guerra dei decimali e sulla manovra del investe tutti gli strati della popolazione. Il lavoro scarseggia ovunque e i ge-
popolo che eliminerebbe la povertà
aumentando il deficit per finanziare la spesa neri alimentari sono merce rara, così come le medicine. La Chiesa cattolica Valle Savio 14 Mondo 17
corrente… Due sono le ipotesi dietro questa è impegnata in primissima linea, come pure la nostra Diocesi che ha reso La castagna Terremoto
mossa gravemente sbagliata: ignoranza o
voglia deliberata di andare allo scontro”. possibile la realizzazione della casa Sant’Ana, l’unica struttura a disposizione Tante sagre in Indonesia
Davanti a questi scenari non c’è, purtroppo, della comunità cristiana locale. Primo piano a pagg. 4 e 5 e appuntamenti Tragico bilancio
da stare tranquilli.
Opinioni Giovedì 4 ottobre 2018 3

ADOLESCENTI Famiglia, non solo un rifugio


P
er i giovani la famiglia resta sempre una certezza, lo dicono gli studi Sarebbe facile fare il tiro al bersaglio sui
più recenti sul tema. Ma soprattutto lo dimostra il fatto che dalla poveri inetti genitori, che non sanno più
famiglia si fatica a uscire. “Uscire”, nel senso che a volte ci si rintana come prendere figli aggressivi e sempre
al suo interno come fosse un primigenio e inviolabile utero per più pretenziosi. Oppure puntare il dito
sfuggire alle insidie della quotidianità (vedi i casi limite di ritiro sociale, ormai sulla qualità dei legami, troppo affettiva
frequenti in molti adolescenti). E poi “uscire” in senso definitivo, cioè e troppo “paritaria” e senza più
azzardando quel “volo dal nido” che oggi tarda ad arrivare per i giovani autorevolezza. Verrebbe anche comodo
“bamboccioni” attaccati alle gonne materne (o meglio al comodo divano insistere sulla crisi dei valori e delle
della casa genitoriale). famiglie, sui numerosi divorzi e sulla
Se da un lato ci conforta la resistenza eroica di questo nucleo sociale, ormai crescita esponenziale di famiglie
ultimo fortino al confine col nulla devastante, dall’altro è bene soffermarsi su atipiche.
come, col trascorrere del tempo, in molte delle sue dinamiche interne, esso si In realtà parliamo sempre di effetti e
sia involuto e abbia assunto il profilo di un istituto assistenziale e anche di quasi mai di cause.
esclusiva protezione da una società sempre meno rassicurante. La reazione sociale alla perdita di
In sostanza, in famiglia si educa sempre meno e si difende sempre più il certezze è stato un più che naturale
territorio. Ma perché? collettivo “correre ai ripari”, senza aver
tempo, lucidità e voglia di cercare
assieme un antidoto che partisse
La famiglia deve tornare a essere una solida base proprio dal nucleo fondante, e cioè la
famiglia.
e un luogo altamente formativo, Il mondo fuori fa paura, questa l’amara
UNA MAMMA CONSOLA LA FIGLIA ADOLESCENTE verità. Non ha rispetto per i bambini e
non può accontentarsi di essere un rifugio neppure per i vecchi. È un mondo
apparentemente inclusivo, ma in realtà
crudele con i diversi. È un mondo che
ha divelto e rovesciato tutti i punti di
riferimento del passato, senza
Un pensiero di Montini sull’Europa La fotografia sostituirli. Un mondo che rincorre la
bellezza patinata e la giovinezza a ogni
costo. Un mondo che non ha alcun
Lo sguardo sognante codice etico. È un mondo che non aiuta
a educare, perché è confuso sull’idea

“S
e le parti di una valle sono due, sono fatte stessa di giustizia e sulle questioni
per guardarsi e quasi per essere sorelle etiche. È un mondo dove l’egoismo
l’una dell’altra, e se sono solcate da un viene premiato e spacciato per bene
fiume, questo è fatto per essere itinerario comune. In sostanza, è un mondo dove
comune ai nostri passi e ai nostri commerci. E se le trionfano le aporie: le risposte alle
montagne si ergono così alte, che sembrano chiamarci domande dei giovani appaiono essere
alle loro cime, sono fatte appunto perché vogliono tutte giuste e tutte sbagliate allo stesso
essere punti di convergenza e non di distanza tra modo.
popolo e popolo”. Ci vorrebbe una guida, un manuale con
Era il 12 settembre 1958, l’arcivescovo di Milano, il le istruzioni per la famiglia.
cardinale Giovanni Battista Montini, era all’Alpe di Ci vorrebbe una scuola che funzionasse
Motta di Campodolcino a circa 2mila metri di davvero e fosse ascoltata e ritenuta
altitudine. Era su quella terrazza alpina in provincia di autorevole. Ci vorrebbe una politica
Sondrio dove si innalzava e ancora si innalza la grande degna di questo nome, progettuale e
statua di Nostra Signora d’Europa chiamata anche tesa alla ricerca del bene comune in
“Vergine delle vette”. termini filosofici e non solo pragmatici e
Sono trascorsi sessant’anni. Tra pochi giorni, il 14 materialistici. Ci vorrebbe uno spazio
ottobre, quell’arcivescovo, il futuro Paolo VI, sarà più ampio per due tempi ormai
proclamato santo. bistrattati, il passato e il futuro. Siamo
Le sue parole rivolte all’Europa invitavano a guardare SERBATOI BLU IN TUTTO IL VENEZUELA. CAPITA SPESSO CHE DAL RUBINETTO tutti concentrati sul presente (che tra
alle valli, ai fiumi e ai monti come luoghi dell’incontro e VENGA A MANCARE L’ACQUA, COME È ACCADUTO LA SCORSA SETTIMANA PER l’altro filosoficamente non esiste) per il
non più dello scontro. Era questo il sogno europeo che, DIVERSI GIORNI NELLA MISSIONE DIOCESANA DI PLAYA GRANDE, A CARUPANO. quale abbiamo coniato astuti slogan,
dopo una lunga e tragica notte, incominciava a LA FOTO È STATA SCATTATA DAL NOSTRO DIRETTORE FRANCESCO ZANOTTI. nell’illusione che potessero restituirci
prendere la forma di un progetto e a concretizzarsi nelle fiducia. E invece l’esistenza umana non
fondamenta di una casa comune. può prescindere dalla sua
Dall’alto dell’Alpe di Motta il cardinale Montini, futuro della casa comune. tridimensionalità: ha bisogno di
guardando la bellezza che lo circondava, aggiungeva: “Il Come allora in una terra europea lacerata dai conflitti, così oggi specchiarsi nel passato, attraverso i suoi
nostro sguardo diventa sognante, è vero. Anche voi in una terra europea lacerata da diffidenze e rancori può testimoni e cioè gli anziani (un tempo
giovani, anche voi ragazzi potete comprendere le cose rinascere quella “visione politica” che l’arcivescovo Montini categoria sociale illustre), e ha bisogno
che stiamo dicendo. Diventa sognante dico, e guarda riteneva capace di “cucire le varie parti lacerate di questa nostra di sperare nel futuro, attraverso i suoi
non più il panorama fisico ma la distesa umana che terra, di questa nostra umanità, e cercare la maniera per figli che hanno bisogno di “cure” non
occupa questo panorama fisico: voglio dire, guarda la stabilire i ponti delle comunicazioni tranquille e fraterne, e lo soltanto materiali, ma intese in senso
vita dei popoli che vivono su questa madre terra che si sforzo per fare l’Europa unita”. donmilaniano.
chiama l’Europa”. Sono trascorsi 60 anni da quel giorno sull’Alpe di Motta. A La famiglia deve tornare a essere una
Un’immagine che oggi, nonostante tanta fatica, può distanza di 60 anni è stimolante rileggere il pensiero di Giovanni solida base e un luogo altamente
rilanciare un pensiero e un percorso perché l’Europa Battista Montini declinato in numerosi altri interventi nei quali formativo, non può accontentarsi di
ritrovi la sua anima, riscopra il suo ruolo nel mondo, traspare uno sguardo di speranza e di amore. Uno sguardo essere un rifugio. Ma per questo ha
scriva un capitolo nuovo nella storia. “sognante”, come gli stesso lo definì, sui popoli in cammino bisogno di ritrovare fiducia e speranza.
Dall’immagine della distesa umana, si può ripartire con lungo le strade d’Europa. Silvia Rossetti
un pensiero politico e un progetto politico rivolti al Paolo Bustaffa
4 Giovedì 4 ottobre 2018 Primo piano

Venezuela/1 | La mensa dei poveri Venezuela/2 | Distribuzione delle medicine

NELLA FOTO LO SPAZIO RICAVATO PER LA MENSA NELLA PARROCCHIA DEDICATA AL SACRO NELLA FOTO LA FARMACISTA MARISELA. QUI CI TROVIAMO NEI LOCALI DELLA CARITAS DIOCE-
CUORE DI GESÙ, IN DIOCESI DE LA GUAIRA, SUFFRAGANEA DI CARACAS. SANA DI LA GUAIRA, NEI PRESSI DI CARACAS.
Il parroco, don Alfredo Bustamante, con l’aiuto di numerosi volontari, mette a tavola ogni giorno dalle Il coordinatore è don Alvaro, prete proveniente da Carupano dove operano i nostri sacerdoti fidei
200 alle 300 persone, anche grazie a donazioni internazionali. Tanti i bambini, ma anche adulti e donum. In questo luogo vengono distribuiti molti medicinali a chi non può permetterseli o perché
anziani, i più vestiti di stracci sporchi. Qui si lavora su più turni per accontentare un numero maggiore di non reperibili nei vari Farmatodo spesso senza medicine. Tra le provenienze, oltre a quelle del
indigenti. In chi la frequenta si nota una miseria diffusa, quasi angosciante. Al tavolo, anche due Banco Farmaceutico, anche dalla Diocesi di Forlì e dalla parrocchia cesenate di Santa Maria della
giovanissime mamme (qui non ritratte) che allattano mentre consumano un piatto di pasta. Speranza. Un altro ponte Cesena/Venezuela.

IN MISSIONE. La straordinaria quotidianità di don Giorgio Bissoni e don Derno Giorgetti


NELLA FOTO I DUE SACERDOTI

“Q
uesti volontari sono santi CON LE CUOCHE DELLA MENSA
anonimi. Incarnano gli CHE SI TROVA NEL CENTRO
ideali del Vangelo. E la gente SANT’ANA REALIZZATO
DALLA DIOCESI
si innamora di questa DI CESENA-SARSINA. QUI VENGONO
chiesa che testimonia MESSE A TAVOLA 80 PERSONE
l’amore di Dio per l’uomo di oggi. Qui la AL GIORNO. VENGONO SEGUITI
speranza non muore”. Me lo dice Antonio, NELLA CRESCITA MILLE BAMBINI E
uno dei figli spirituali di don Giorgio Bissoni. 100 FAMIGLIE CON UN
Classe 1960, mi fa da guida per il mio primo PROGRAMMA DI ALIMENTI.
“SONO TANTISSIMI MA IL BISOGNO

Sacerdoti
giorno in Venezuela, due settimane fa. Con È ANCORA PIÙ GRANDE”
la moglie Jasmine costituisce una coppia su HA DETTO DON JESUS,
cui i nostri sacerdoti fidei donum per lungo IL RESPONSABILE DELLA
tempo hanno fatto affidamento e sui quali STRUTTURA
quelli che operano ora nella parrocchia de
La Guaira sanno di poter contare.
Qui il ricordo dei nostri preti è fortissimo. A
don Giorgio hanno già dedicato un busto e
un dipinto davanti alla chiesa che per anni
lo ha visto come parroco, in uno dei barrio
tra la gente andiamo a trovare Antonia, 82enne
ammalata terminale. Lungo la strada tutti ci
salutano e in casa dell’anziana signora il
prete è accolto con amicizia che lui ricambia
con la consueta simpatia. “Sono padre
più difficili. Anche don Derno qui è molto Derno” (e pare dica padreterno) a cui subito
amato. Nella diversità dei carismi, ognuno hanno già preparato l’altare. Il sacerdote è atteso. Nell’inumano palazzone che aggiunge poco poderoso, per distinguerlo dal
opera là come lo Spirito soffia, come ho sovrasta la chiesa improvvisata vivono centinaia di famiglie. Nessuno si aggiunge a todo poderoso del Padre nostro in lingua
toccato con mano nei giorni di permanenza chi era già pronto, ma la liturgia non perde nulla della sua forza. Anzi. Belli i canti e spagnola. Mi tornano in mente i santi
a Playa Grande, nella diocesi di Carupano, partecipata la Messa. anonimi di cui diceva Antonio nel mio
nell’est del Venezuela. È già buio quando il prete cesenate saluta e risale in auto. Percorre poche centinaia primo impatto con la realtà venezuelana.
Per quanto ho potuto, ho cercato di di metri e la scena si ripete. Stavolta scendono da alcuni appartamenti poco più di Non intendo fare graduatorie. Certo non è
accompagnare i nostri sacerdoti nel loro venti persone, quasi tutte donne e alcuni bambini. Al termine mi faccio lasciare a semplice vivere qua, nonostante la canonica
servizio quotidiano. Un’occasione unica, casa. Sono ormai le 21. Don Giorgio prosegue il suo giro. È atteso in un altro gruppo offra un’ospitalità che richiama le nostre
intensa, bella, difficile ed edificante. In di case. “Se mi aspettano, io vado”, dice il don con la barba lunga. abitazioni in Romagna, con tanto di piadina
primissima linea, accanto vicino in mezzo A don Derno, tornato in Venezuela dopo due mesi e mezzo di assenza, viene e tagliatelle fatte in casa offerte a pranzo alla
alla gente. riservata parecchia festa. Celebra alle 7 della mattina nel salone di Hato Romar, domenica. Ma poi se nelle condutture
Seguo don Giorgio che va a celebrare la dove fino a un anno fa operavano le suore francescane che hanno una casa anche a dell’acquedotto qualcosa si inceppa, come
Messa, la domenica verso sera. La borsa con Cesenatico vicino al canale, e poi in parrocchia alle 9,30. Noto un grande affetto nel pare qua accada non di rado, allora si
i paramenti e il megafono appresso. Giunto momento dello scambio della pace. Il sacerdote scende in mezzo alla navata e comprende in fretta come sia molto
accanto a una celletta contornata da una abbraccia quasi tutti i fedeli. Alla fine molti si fermano con lui. Si sta preparando la complicato vivere senza acqua corrente, fare
meravigliosa bouganville, attacca festa del patrono, san Rafael (il 29 settembre) e quella di san Francesco (4 ottobre). la doccia a secchiate e dover pensare a
l’altoparlante alla batteria del suo pick-up e Ci si confronta con il prete, anche se lui lascia molto spazio ai laici. Anche con il centellinare ogni goccia per non sprecare un
avvisa dell’avvio imminente della gruppo dei neocatecumenali c’è una buona intesa, così come con tutta la gente che bene tanto prezioso che noi diamo per
celebrazione eucaristica. Alcune pie donne si avvicina alla parrocchia o si incontra in paese. Proprio come succede quando scontato. (Fz)

Suore di strada vive a pochi minuti dall’aeroporto di Caracas, a


Catia La Mar, uno dei sobborghi popolari della
capitale.
La casa è ordinata e accogliente. La suora si
pare di vedere troppa insofferenza in giro...
“La gente sopporta - risponde hermana
Patricia, come la chiamano qua - ma fino
dove arrivi questo limite di sopportazione

Baluardi di speranza prodiga per l’ospite giunto dall’Italia, ma cerca


anche di fare comprendere la situazione del
momento. “Qui ci si adatta molto col baratto,
visto che non si trova quasi nulla - dice
descrivendo una situazione che è molto più che
nessuno lo sa. Noi sappiamo che qua non
vogliono concederci più visti per rimanere.
Ci costringono a chiudere. I giovani se ne
vanno. Qui ci si ammazza di lavoro e non si
ha mai nulla, perché qui sta bene solo chi si
Da quarant’anni suor Patrizia Andrizzi delle sorelle drammatica -. La carne non si trova più. Per le schiera dalla parte dello Stato”.
proteine abbiamo ripiegato sulle lenticchie e i La suora, che vive con una consorella
dell’Immacolata di Miramare vive in terra venezuelana fagioli. Adesso mancano il sale e il bicarbonato. assente per una breve vacanza, mette a
Ogni tanto una merce scompare e poi quando tavola una cinquantina di bambini dal

“Q
ua ci vogliono suore di torna il suo prezzo è aumentato di molto. Per lunedì al giovedì e a volte anche al sabato.
strada. Non c’è posto per fortuna, posso andare a comprare all’ingrosso”. “Non è tanto - sottolinea - ma è qualcosa.
quelle da convento”. Me lo Alla sera alle 19 puntuali ci si sintonizza su Un piccolo segno di speranza”. Poi sento
dice suor Patrizia Andrizzi Rainews24 per seguire le vicende italiane. Ma bussare alla porta e qualcuno chiamare:
(nella foto), la religiosa l’attenzione torna subito al Venezuela. “Pensi “Hermana Patricia...”. La suora sa già chi è.
che nel mio viaggio in Venezuela per che un chilo di farina costa 5 milioni di bolivar Sta passando il camion che ritira un po’
arrivare fino alla missione diocesana di (vecchio conio, appena sostituito dal bolivar della tantissima immondizia che invade
Playa Grande mi ha ospitato due volte. Lei soverano col quale il governo ha tolto cinque tutte le strade. Chi è al volante domanda un
appartiene alle Sorelle dell’Immacolata di zeri alla moneta, ndr). L’altro giorno ho portato bicchiere d’acqua, visto il caldo soffocante
Miramare di Rimini. È in questo Paese a casa un chilo di zucchero dando in cambio di queste latitudini e il sole a picco per
sudamericano da 40 anni. Conosce molto due chili di fagioli. E per la riparazione del l’orario. “Qua il tempo non è nostro”,
bene i nostri preti diocesani che qui congelatore ho offerto due chili di riso, uno di sussurra la suora. Poi allarga le braccia:
arrivarono l’anno prima, nel 1977. Classe fagioli e uno di lenticchie”. “Finché posso...”.
1941, originaria di Vibo Valentia in Calabria, Ma la gente che dice di questa situazione? Non Fz
Primo piano Giovedì 4 ottobre 2018 5

REPORTAGE. Il Venezuela è un paese a rischio collasso, non solo economico


La gente ha fame e si fanno code di ore per andare in banca e per ritirare il pacco viveri

Eppure la speranza non muore


NELLA FOTO

I
l periodista Luis Lopez si UNA DONNA
china e raccoglie un SI AFFACCIA
sassolino. Lo guarda e mi DALLA SUA ABITAZIONE
NEL BARRIO
dice: “Questo è poco, PIEDRA BLANCA,
vero? Ma è già qualcosa”. NEI PRESSI DI CARACAS
Siamo all’interno del barrio (VENEZUELA)
Piedra Blanca, a Montesano,
un sobborgo di Caracas, in
Venezuela. Lo percorriamo ma i pezzi di ricambio non si
in tutta la sua lunghezza, trovano o costano una
fino alle ultime casupole fortuna. Attorno a un’auto in
abbarbicate lungo il fianco panne si vedono armeggiare
di un corso d’acqua. In sei o sette persone. Sono
questi luoghi di sofferenza e numerose le carcasse senza
dolore, di fatiche e di stenti, pneumatici, così pure sono a
non è semplice arrivare. Ci centinaia i pullman fermi in
vuole una buona dose di autorimessa perché nessuno è
coraggio. Da soli è in grado di ripararli. Le aree di
impossibile risalire quei servizio non sono affidabili. Il
vicoli. “Che cosa riesce a fare rifornimento di carburante
la comunità cristiana in non è mai un problema. Si
questi contesti?” è la allunga una piccola mancia
domanda che pongo al mio (un centesimo di centesimo di
accompagnatore. euro) al benzinaio e si corre
Nell’immenso bisogno in cui subito via, sempre veloci.
versa il Paese sudamericano, Qui non è consentito parlare
la presenza della Chiesa male di Chavez è la prima
cattolica è forse piccola scritta trovata in aeroporto
come un sasso, ma intanto appena giunti in Venezuela.
esiste e si fa apprezzare. Un Che cosa riesce a fare angosciante, che coglie del Chavez e di Maduro, Lo Stato pensa a tutto: al
segno di speranza in un tutto impreparato il nonostante si notino pacco viveri, al sussidio
contesto di emergenza la comunità cristiana? visitatore, rarissimo, che palazzoni sudici, opere mensile, alla divisa per gli
continua, di bisogni primari
insoddisfatti, di necessità
Nell’immenso viene dall’Europa. Se vende
la scritta che si legge
pubbliche rimaste
incomplete, immondizia
scolari, al computer per i
liceali, all’appartamento per
costanti a cui non si riesce a bisogno, la presenza ovunque, anche sulle auto ovunque e code infinite per le nuove famiglie in
fare fronte. Eppure c’è e si in circolazione, veri e propri entrare in banca e per insediamenti abitativi in cui
vede, come ho potuto
della Chiesa cattolica collage di pezzi raffazzonati tentare di comprare qualche campeggiano i ritratti dei
verificare di persona nel si fa apprezzare alla meglio. genere alimentare. Fare la leader del regime.
viaggio compiuto dal 19 al Si viaggia a oltre 120 fila è ormai diventata La gente, comunque,
28 settembre scorsi. chilometri orari anche sulle l’occupazione principale continua ad avere fame. Non
La capitale è circondata, acuiscono ogni giorno di più. strade ordinarie per cercare per la stragrande ci sono medicine, non si trova
come tutte le metropoli del Nei negozi non si trova la di accelerare il passo verso maggioranza della lo zucchero, scarseggiano la
Sudamerica, dai barrios. In merce. Gli scaffali, anche l’est del paese. “Queste sono popolazione. C’è chi ci farina e il pane e i più si
contesti urbani inumani, quelli dei magazzini strade da percorrere appena prova dalla mezzanotte arrangiano come possono,
dove le condizioni igieniche organizzati dal governo, sono ci si è confessati” ricorda precedente, per tentare di anche ricorrendo alle mense
non esistono e dove spesso vuoti. Serrado è una don Derno che guida sicuro ritirare il buono del governo dei poveri allestite nelle
l’esistenza va avanti quasi scritta che incontro spesso. su un terreno che conosce o il pacco dei viveri. Qua il parrocchie. Carnet de la
per inerzia, vivono, o meglio Tantissime le saracinesche da oltre 40 anni. I continui regime ha tolto la voglia di patria. Programa de substento
sopravvivono, migliaia di abbassate, soprattutto quelle dossi e i posti di controllo intraprendere a chiunque. I directo ascolto dal canale
persone. Proprio come viste lungo i 550 chilometri della Polizia indispongono, pochi che resistono sono nazionale locale. Questo è il
quelle incontrate e con le che separano Caracas da ma hanno il pregio di fare considerati eroi. Venezuela del 2018,
quali ho scambiato un po’ di Carupano, dove operano i rallentare l’andatura. Un Lungo le strade devastate da nonostante gli insegnamenti
parole. Sono bastati pochi nostri sacerdoti fidei donum modo per prendere respiro voragini di cui nessuno si della storia recente e la caduta
attimi per superare le (cfr pag. 4) e dove è posta la per chi non è abituato a cura, è normale vedere le del muro di Berlino del 1989.
diffidenze, le paure e le mia destinazione finale. stare in strada senza regole e persone trasportate nei La propaganda del regime
distanze, anche quelle della Infinite le case abbandonate, i senza limiti. cassoni dei camion e dei ignora la realtà e prosegue nel
lingua, e per intenderci in negozi semideserti, i ristoranti Svetta lungo l’autopista pick-up. La benzina non suo disegno di attuazione di
breve. Per comprendere le fatiscenti, i villaggi turistici in (autostrada) la retorica del costa nulla (Nada, meno di un collettivismo che pensavo
sofferenze di un’umanità totale degrado. Una vera e regime: Juntos todo es nada, mi dice Antonio, un ormai fuori dal tempo.
che nel Venezuela odierno si propria desolazione, a tratti posible con i ritratti di nuovo amico venezuelano) Francesco Zanotti
6 Giovedì 4 ottobre 2018 Vita della Diocesi

✎ NOTIZIARIO DIOCESANO IL GIORNO


Lavoro e festa, educare alla vita buona
Tre incontri in Seminario a Cesena
promossi da Ufficio famiglia, Pastorale sociale e Caritas
DEL
Gli uffici diocesani per la famiglia, la pastorale sociale e la Cari-
SIGNORE
tas promuovono un percorso di tre seminari di studio sul tema
“Educare alla vita buona del Vangelo nel lavoro e nella festa” che Nessun potere umano osi dividere ciò che tu hai unito
si svolgeranno presso il Seminario vescovile di Cesena (via del
Seminario, 85). Domenica 7 ottobre desiderio di Dio. Infatti, a causa La Parola
Il primo appuntamento è fissato per lunedì 8 ottobre alle 21 27esima domenica Tempo Ordinario - anno B della sua debolezza, l’essere di ogni giorno
su “Il lavoro risorsa e sfida per la famiglia” con relatore Madonna del Rosario umano tende a trovare soluzioni
Francesco Belletti, direttore Cisf (Centro Internazionale Gen 2,18-24; Salmo 127; Eb 2,9-11; facili, a creare vie d’uscita lunedì
Studi Famiglia) di Milano e già presidente Mc 10,2-16 alternative, a costruire cuscinetti 8 ottobre
del Forum delle associazioni familiari. per attutire i colpi. Ma facendo san Simeone
L’incontro successivo si svolgerà lunedì 22 ottobre alle 21 su questo annebbia il sogno di Dio, Gal 1,6-12; Sal 110;

I
“Famiglia e lavoro via per la santità” con relatore Pierluigi l Vangelo ci presenta una delle tante che è l’unica via che porta alla Lc 10,25-37
Molla, figlio di Santa Gianna Berretta Molla. diatribe con cui i farisei cercano di felicità, perché è il cammino
Terzo e ultimo appuntamento, lunedì 5 novembre alle 21, su mettere in difficoltà Gesù, il quale iscritto nel nostro Dna. martedì 9
“Vivere il lavoro e la festa con stili di vita solidali” con relatrice non si lascia sorprendere e capovolge la La seconda lettura rincuora, ci san Giovanni
Elena Galeassi, della Caritas diocesana Forlì-Bertinoro e Tavoli provocazione in opportunità. assicura che la via dell’unione l’ha Leonardi
Nuovi Stili di Vita della diocesi Forlì-Bertinoro. Per i farisei il ripudio, cioè il divorzio, è compiuta per primo Dio Gal 1,13-24; Sal 138;
Per info: Mila e Giancarlo Guiducci, 340 2876159. qualcosa che fa parte della sfera attraverso l’incarnazione, la vita, Lc 10,38-42
giuridica e morale, è un atto che la morte e la resurrezione di Gesù.
consente di mantenere un ordine Il divino ha reso partecipe della mercoledì 10
Giornata di digiuno e di preghiera sociale. Gesù annulla ogni potere sua natura l’umano, aprendogli la san Daniele
per le vittime di abusi sessuali riportando il discorso al sogno originale
di Dio creatore.
possibilità della comunione,
rendendo tutti fratelli.
Comboni
Gal 2,1-2.7-14;
Rosario mensile in comunione con papa Francesco È ciò che ci viene narrato Non è utile cercare scorciatoie che Sal 116; Lc 11,1-4
Venerdì 19 ottobre alle 16,30 al Santuario del Suffragio nella prima lettura. La donna creata alimentano la durezza di cuore,
dalla costola dell’uomo è “osso delle mie ma è necessario alzare la voce giovedì 11
La Diocesi di Cesena-Sarsina, in comunione con papa France- ossa, carne dalla mia carne”. L’uomo verso Dio Padre che ascolta i suoi san Giovanni XXIII
sco, propone una giornata di digiuno e di preghiera per le vit- e la donna sono posti in una relazione figli: “Dio, che hai creato l’uomo e Gal 3,1-5; cant.
time di abusi sessuali, l’impegno della Chiesa a prevenirli e la diretta e frontale, in un dialogo la donna, perché siano una vita Lc 1,69-75; Lc 11,5-13
conversione di chi si è macchiato di questo delitto. fatto di parole e silenzi. Come ci ricorda sola, principio dell’armonia libera
In ciascuna delle dodici chiese della misericordia indicate - Cat- papa Francesco: “È l’incontro con un e necessaria che si realizza venerdì 12
tedrale di Cesena e concattedrale di Sarsina, Santuario del volto, un ‘tu’ che riflette l’amore divino” nell’amore; per opera del tuo san Serafino
Monte, Santuario del Santissimo Crocifisso di Longiano, San- (Al 12). Spirito riporta i figli di Adamo alla Gal 3,7-14; Sal 110;
tuario dell’Addolorata e del Suffragio, Convento dei Cappuccini, Allora il sogno di Dio ci rimanda al fine santità delle prime origini, e dona Lc 11,15-26
cappella del cimitero urbano di Cesena, Santuario del Sacro della nostra esistenza, cioè all’unione e loro un cuore fedele, perché
Cuore, Santuario della Madonna Consolata di Gambettola, con- la comunione: “Così non sono più due, nessun potere umano osi dividere sabato 13
vento F.lli San Francesco di Cesenatico, convento di San France- ma una sola carne. Dunque l’uomo non ciò che tu stesso hai unito. san Venanzio
sco a San Piero in Bagno - ci sarà un appuntamento mensile di divida quello che Dio ha congiunto”. Amen”. Gal 3,22-29; Sal 104;
preghiera. Venerdì 19 ottobre alle 16,30, al Santuario del Suffra- Ecco svelato l’errore dei farisei, ecco la Chiara Fabbri Lc 11,27-28
gio, a Cesena, il Rosario sarà guidato dal vescovo Douglas. durezza del cuore, che distorce il Suore della Sacra Famiglia

✎ A MESSA DOVE (La cura nell’aggiornamento degli orari è sempre massima. Ci scusiamo per eventuali disguidi)

Messe feriali 18.30 Convento Cappuccini,


Casalbono
11.00 Santuario Addolorata,
Cesenatico
Sabato: 17 San Giuseppe
11,15 Crocetta;
18 Longiano Santuario
Diolaguardia: 9;
Gualdo: 18 (sabato), 11;
a Cesena San Pietro,
Sant’Egidio, Villachiaviche,
Basilica del Monte, 17,30 Conv. Cappuccini, Mercato Saraceno Sarsina
6.30 San Domenico (giovedì) San Domenico, Boschetto ore 18 a San Damiano di Concattedrale: ore 18
Santa Maria della Sper.,
7.00 Convento Cappuccine, San Rocco, Ponte Pietra San Paolo, Sant’Egidio, 18 San Giacomo Mercato Saraceno (sabato); 7 / 9 / 11 / 18;
Cappella dell’ospedale 19.00 Tipano, Bulgarnò San Bartolo, San Pietro, 18,30 Valverde (al sabato); Casa di rip.: 16 (sabato);
(da lunedì a venerdì) Santo Stefano, 20 Sala Santa Maria Nuova 10; Tavolicci: 10,30 (liturgia
20.00 San Pio X, Pioppa,
7.30 Basilica del Monte, San Giovanni Bono, Villachiaviche, San Giorgio, 20,30 Bagnarola, Pieve di San Damiano della Parola con Eucar.);
San Mauro in Valle, Ruffio, Pievesestina, Calabrina, Calisese, Santa Maria Goretti 11,30; Linaro: 11,15; Ranchio: 20 (sabato), 11;
Martorano Calisese Gattolino, Ponte Pietra, Festivi:8 Bagnarola, San Giacomo, prima domenica mese: Sorbano: 9.30;
7.35 Chiesa Benedettine 20.30 Martorano, Gattolino, Madonna del Fuoco, Santa Maria Goretti 8,30 a Montejottone e Cella; Turrito: 17 (sabato), 10;
8.00 Cattedrale, Ronta, San Mauro in Valle San Mauro in Valle, 8,30 Sala, Boschetto seconda, terza e quarta San Martino in Appozzo: 9
San Paolo, Addolorata, Pievesestina, Bulgaria, 9 Cappuccini domenica: 8,30 a Taibo; (liturgia Parola con Eucaristia);
Villachiaviche
8.30 Madonna delle Rose, Messe festive Pioppa, San Carlo,
San Vittore, Tipano,
9,15 San Pietro
9,30 Valverde
terza domenica: 8,30 a
Ciola;Valleripa: 9;
Quarto: 10,30; Pieve di
Rivoschio: 15,30;
San Rocco, Sant’Egidio, 7.00 Cattedrale, San Mamante Macerone, Capannaguzzo 9,45 Cannucceto Montecastello: 11 Romagnano: 11,15;
Santo Stefano, Case Finali, 7.30 Santuario dell’Addolorata, 11.10 Torre del Moro 10 Villamarina, Villalta Montepetra: 8.30 Pagno: 16 (seconda dom).
Ponte Pietra Cappuccine, Martorano, 11.15 Osservanza, 10,30 Cappuccini, Piavola: prefestiva sabato Verghereto
9.00 Suffragio, Addolorata Calabrina, Villachiaviche Madonna delle Rose, San Giuseppe ore 18 (San Giuseppe), ore 15 (sabato), 9;
9.30 Osservanza 8.00 Basilica del Monte, Martorano, Diegaro 11 San Giacomo, Sala, 9,30 chiesa parrocchiale; Balze (chiesa parr): 11,15;
10.00 Cattedrale San Pietro, San Pio X, 11.30 Cattedrale, Santa Maria Boschetto San Romano: 11 Montecoronaro: 10;
17.00 Cappella del cimitero Santa Maria della Sper. della Speranza, San Pio X 11,15 Santa Maria Goretti, Montiano Montecoronaro orat. Ville
18.00 Cattedrale, San Mauro in Valle, 17.00 Cappella cimitero urbano Bagnarola ore 20 (sabato); 9. (al sabato): 16;
San Domenico, San Paolo, Calisese, Torre del Moro, Cappella ospedale Bufalini 17,30 Cappuccini Montenovo: ore 18 Alfero: 17 (sab.); 11,15;
San Rocco Madonna del Fuoco, 18.00 Cattedrale, San Domenico 18 San Giacomo (sabato), 10,30 Pereto: 10; Riofreddo: 10;
18.30 San Pietro, Sant’Egidio, Macerone, Gattolino 18.30 Convento Cappuccini, 18,30 Zadina (park hotel Roncofreddo Sorrivoli: 11,15; Corneto: 11
Cappuccini, Ponte Pietra, 8.30 Cattedrale, San Rocco, San Pietro, Sant’Egidio, Zadina)
Santa Maria della Sper. Case Finali, San Rocco, Ponte Pietra Civitella di Romagna
19.00 Tipano Tipano, San Cristoforo, 19.00 Osservanza Giaggiolo: 10,15
20.00 San Vittore, Gattolino, Roversano 20.00 San Bartolo, Civorio: 9
San Giovanni Bono, 8.45 San Martino in Fiume Villachiaviche SETTIMANALE DI INFORMAZIONE DELLA DIOCESI DI CESENA-SARSINA FONDATO NEL 1911
Pievesestina, Martorano (ven.) 9.00 San Giuseppe (Cesena Gambettola “Un po’ di lievito fa fermentare tutta la pasta” (Gal 5,9)
Torre del Moro corso Comandini), chiesa Sant’Egidio abate:
20.30 Villachiaviche, San Pio X chiesa Benedettine, 8,30 / 10 / 11,15 / 18. Direttore responsabile Redazione, Segreteria e Amministrazione
Francesco Zanotti via don Minzoni, 47
San Mauro in Valle (merc. e ven.) San Bartolo, San Domenico, Consolata: 19 (sabato); 47521 Cesena (Fc) tel. 0547 1938590,
Editore e Proprietà
Santo Stefano, San Paolo,
Comuni del 7,30 / 9,30
Associazione diocesana fax 0547 328812,
Sabato e vigilie Sant’Egidio, Ponte Pietra,
Diegaro, Pievesestina, comprensorio Gatteo ore 20 (sabato);
Corriere Cesenate
via don Minzoni, 47
www.corrierecesenate.it
Conto corrente postale n. 14191472
7,30 San Mauro in Valle Capannaguzzo, Bagnile, 9 / 11 47521 Cesena (Fc) E-mail: redazione@corrierecesenate.it
8,00 San Paolo Santa Maria Nuova, Bagno di Romagna Sant’Angelo: 18,30 (sab.); Abbonamenti
8,30 Madonna delle Rose, Presidente: Marco Muratori annuo ordinario euro 48;
San Bartolo, San Vittore, San Carlo, ore 18,30 (sabato); 10; Casa di riposo: 9. Consiglieri: sostenitore 70 euro; di amicizia 100 euro;
Ruffio, Bulgaria, Borello 11,15 / 18,30 Istituto don Ghinelli: 18,30 Walter Amaducci (vice presidente) estero (via aerea) 100 euro.
Cappella cimitero urbano Ernesto Giorgi (segretario)
15.00 Formignano 9.30 Cappella del cimitero, San Piero in Bagno: (sabato), 7,30 Pier Giulio Diaco Settimanale d’informazione
15.30 Macerone (Lieto Soggiorno) Santuario dell’Addolorata, chiesa parrocchiale Gatteo Mare: sabato 16; Andrea Budelacci Autorizz. Trib. Forlì n. 409, 20/2/68 -
17.00 Cappella cimitero Cesena, Madonna delle Rose, ore 18 (sabato); Festivi 8 / 11,15 Iscrizione al Registro nazionale
della stampa n. 4.234
Capp. ospedale “Bufalini”, Osservanza, Villachiaviche, 8 / 11 / 18. Testata che percepisce
Case Finali, i contributi pubblici all’editoria Stampa
Montereale, San Tomaso Chiesa San Francesco: Longiano Rotopress www.rotoin.it
Luzzena (1° sabato mese), 9.45 Bulgarnò 10 / 15,30 Sabato:18 Sant. SS. Crocifisso; Il Corriere Cesenate, tramite la Fisc via Brecce - 60025 Loreto (Ancona)
Bora (2° sabato mese) 10.00 Cattedrale, Case Finali, Ospedale “Angioloni”: 18,30 Crocetta; (Federazione Italiana Settimanali Cattolici)
17.30 Santuario del Suffragio San Rocco, Torre del Moro, ore 16 (sabato) 20 Budrio
ha aderito allo IAP (Istituto Associato
all’Unione
18.00 Cattedrale, San Domenico, dell’Autodisciplina Pubblicitaria)
Stampa
Osservanza, San Giovanni Bono, Selvapiana: 11,15 Festivi: ore 8 Budrio; accettando il Codice di Autodisciplina Periodica Italiana
della Comunicazione Commerciale.
Madonna delle Rose, Santa Maria della Sper., (20 sabato); 8 Longiano-Parrocchia; Membro
Carpineta, Cappuccini, Acquapartita: 9 9,30 Longiano-Santuario, Giornale locale ROC (Registro della Federazione Italiana
Santuario dell’Addolorata, degli operatori di comunicazione) Settimanali Cattolici
Santo Stefano, San Paolo, San Pio X, San Giorgio, Valgianna: 10 Budrio;
San Mauro in Valle, Ronta, Sant’Andrea in B., Bertinoro 10 Badia, Montilgallo; Tiratura del numero 33 del 27 settembre 2018: 7.448 copie
Questo numero del giornale è stato chiuso in redazione
Diegaro, Torre del Moro, San Mamante Santa Maria Nuova: 11 Budrio, Balignano, alle 18 di martedì 2 ottobre 2018
San Vittore, 10.30 Santuario del Suffragio, 9 / 10,30 (19 sabato) San Lorenzo in Scanno;
Borello, San Giorgio
Vita della Diocesi Giovedì 4 ottobre 2018 7

Fondazione Sacro Cuore al santuario dei Servi | Il vescovo Douglas celebra la Messa Appuntamenti
Professione religiosa
di fra’ Gabriele
Casacci
Sabato 6 ottobre alle 16,30, nella
chiesa del convento dei frati
Cappuccini, in via Garampa a Cesena,
Messa nella quale fra’ Gabriele Casacci
emetterà la professione religiosa
perpetua nell’Ordine dei frati minori
cappuccini.

“Le feste ebraiche,


Gesù e noi”
Due giorni biblica
Si terrà in seminario a Cesena (via del
Seminario 85) la due giorni biblica
promossa dall’Ufficio Catechistico -
Settore apostolato biblico, sul tema
“Le feste ebraiche, Gesù e noi”.
Sabato 29 settembre il vescovo ha celebrato nella chiesa dei Servi (Santuario dell’Addolorata) la Messa di inaugurazione dell’anno La due giorni si svolgerà sabato 13
dalle 15 alle 18,30 e domenica 14
scolastico per la Primaria del Sacro Cuore. Nella foto, il vescovo con i bambini delle tre classi prime. ottobre alle 9 alle 12,30. Le riflessioni
saranno guidate dalla professoressa
Muriel Pusterla. Sabato alle 18,30 il
vescovo Douglas presiederà la Messa.
Al via una serie di incontri rivolti a fidanzati che si avvicinano Per informazioni: Bruna, 338 8765775;
Mauro 339 8023775,
al momento delle nozze. Le informazioni per parteciparvi mauroebruna@gmail.com

Corsi in ogni Zona pastorale Litigare bene


per una vita di coppia
Il cammino in preparazione felice
Domenica 14 ottobre presso il
convento del Santissimo Crocifisso di

al sacramento del matrimonio Longiano, dalle 15 alle 19 si terrà


l’incontro per famiglie e fidanzati
“Litigare bene per una vita di coppia
felice”. Relatrice sarà Elisa Mendola,

A
inizio dell’anno pastorale 2018-2019 sono in
programma una serie di corsi per fidanzati in coordinatrice del progetto Scuola
preparazione al matrimonio nelle diverse Zone Genitori del Centro psico-pedagogico
pastorali del territorio. per l’educazione e la gestione dei
Per la Valle Savio-Dismano sono previsti appuntamenti nei proseguiranno il 28 ottobre, venerdì 4 e 11 novembre; conflitti (dottor Daniele Novara).
lunedì 11, 18 e 25 marzo; 1, 8, 15, 24 e 29 aprile; 6 e 10 domenica 13 poi alle 16 è programmato il ritiro spirituale al Ingresso a offerta libera. È previsto il
maggio occasione durante la quale i futuri sposi convento delle Clarisse di Sant’Agata Feltria. Ancora altri servizio baby-sitter. Per informazioni:
condivideranno il momento finale con la preghiera e una incontri: il 18, il 25 e il 27. Tutti gli appuntamenti si Marzia Ortolani, 338 9227863,
cena conclusiva. Gli incontri si svolgeranno presso la svolgeranno a Sarsina dalle 20,30 alle 23 nei locali della raggiodisolelongiano@gmail.com
parrocchia di San Vittore dalle 20,45. Per informazioni parrocchia. Per informazioni: Lorenzo Silvani 348
rivolgersi a don Giovanni Savini, 348 7228392.
Per il Centro urbano gli incontri si svolgeranno nella
2281901).
Per la Zona mare il calendario ha inizio venerdì 11 gennaio.
Corso di catechesi
parrocchia “Maria Immacolata” di Case Finali in via cardinal Gli appuntamenti sono: il 18 e il 25 successivi, l’1, l’8, il 15 e in preparazione alla
Massaia. Sono programmati appuntamenti per il 7, il 14, il il 22 febbraio e l’1 marzo. Gli incontri si terranno alle 20,45 Cresima degli adulti
21 e il 28 marzo; 4, 11 e 16 aprile, dalle 21 alle 23. Per info e nei locali della parrocchia di Boschetto (via Abba 53,
adesioni rivolgersi a don Marcello Palazzi, 349 32 53 962. Cesenatico). Per info e iscrizioni: Il corso di catechesi tenuto da don
Per quanto riguarda la Zona pastorale Rubicone-Rigossa, il corsoprematrimonialemare@gmail.com o contattare Giordano Amati si svolgerà presso le
corso si svolgerà nella parrocchia di Budrio di Longiano alle Antonella e Mario Fantozzi 375 5405397. opere parrocchiali della Cattedrale, a
20,45 a partire da lunedì 14 gennaio, ogni lunedì sera fino al Per concludere la Zona Cervese-Ravennate: gli incontri Cesena (ingresso Piazzetta don
10 marzo. Il sacerdote di riferimento è don Stefano Pasolini, iniziano mercoledì 17 ottobre e proseguiranno con il week Ravaglia, 1, accanto alla chiesa dei
338 3010668. end fidanzati da venerdì 19 a domenica 21 ottobre; a Servi) dalle 16 alle 17 con il seguente
Per la zona pastorale Centro urbano - San Paolo, il corso seguire mercoledì 31 ottobre; il 7, il 14, il 21 e il 28 calendario: sabato 3 - 10 - 17 - 24
inizia mercoledì 9 gennaio e proseguirà ogni mercoledì fino novembre e mercoledì 5 dicembre. Gli incontri si novembre; 1 dicembre.
al 10 marzo. Il corso si terrà nella parrocchia di San Paolo in svolgeranno alla parrocchia di Santa Maria delle Grazie in La Cresima sarà conferita dal vescovo
via Giardino di San Mauro, dalle 20,45 alle 22,30. Referenti è Ponte Pietra di Cesena alle 21. Per informazioni rivolgersi a Douglas domenica 9 dicembre alle 18.
il parroco don Tarcisio Spinelli, 0547-334231 - 338 3215403. padre Giovanni Bianchi, 335 6270195. Per iscrizioni al corso rivolgersi a don
Spostandoci nella Zona pastorale Sarsinate-Alta Valle del Per ulteriori informazioni contattare il proprio parroco o Giordano Amati (339 4228650).
Savio gli incontri avranno inizio venerdì 14 ottobre e visitare il sito dell’Ufficio Famiglia: www.noifamiglia.it. Non si accettano iscrizioni a corso
iniziato.

Organizzazione Tecnica Brevivet, Robintur Viaggi, IOT, Ariminum Travel, Brasini Travel - Polizza assicurava R.C. Allianz n. 74372043

PELLEGRINAGGIO DIOCESANO
NEI LUOGHI DI DON QUINTINO E DON TONINO BELLO
Tre giorni dal 29 al 31 oobre 2018
Celebrazione della Messa a San Giovanni Rotondo in occasione degli anniversari delle mor:
50° di San Pio e di don Quinno Sicuro e 25° di don Tonino Bello
Guidato dal nostro vescovo monsignor Douglas Regaeri
Viaggio in pullman: San Giovanni Rotondo, Monte Sant’Angelo, Alessano, Melissano, Gallipoli.
Pensione completa e visite. Programma a disposizione. Pos limita! 200 euro
PELLEGRINAGGIO INTERDIOCESANO: CONCORDIA E AQUILEIA
Lunedì 8 oobre 2018 - Guidato da Livio Corazza, vescovo di Forlì-Bernoro
Partenza da Forlì. Visite guidate, pranzo con bevande incluse 70 euro
Cesena Giovedì 4 ottobre 2018 9

Il Mercato coperto riapre In breve


il 5 ottobre dopo un’estate
di importanti ristrutturazioni. Francesco Masini
Nuova gestione per uno spazio “Huomo nelle cose
d’architettura”
centralissimo, una piazza Il volume “Francesco Masini, huomo nelle
per corner e banchi alimentari cose d’architettura, et in molte altre simili
professioni assai intelligente” sarà
su piazza del Popolo presentato venerdì 5 ottobre alle 17 nella
sala “Eligio Cacciaguerra” del Credito
Cooperativo Romagnolo (via Bovio 76,
Cesena).
All’incontro partecipano Luciano Terranova,

Da Foro presidente di Italia Nostra; Alessia Morigi,


presidente della Società di Studi Romagnoli;
Giampiero Savini, autore del volume.
Il libro offre la prima e più completa

a Mercato Al vecchio Foro Annonario struzzo e altro) da consumare sul posto o


monografia su un geniale cesenate del
Cinquecento, Francesco Masini (1532?-1601),
architetto e molto altro, cui si deve il simbolo
stesso di Cesena, la fontana che arreda piazza

Uno spazio demolito negli anni ’50 (e


sostituito dallo scialbo
capannone che ha retto fino al
2011) si ispira parte del
da portare a casa, aperti dalle 11 alle 23.
Confermati l’attuale Conad, Agrintesa,
Burro e Salvia, La Bottega dei mestieri e
dei sapori, mentre il bar attuale (già in
del Popolo.

Redemptoris Mater

per ritrovarsi progetto di riqualificazione


curato dall’architetto Sanzio
Castagnoli, che ha ricreato
una serie di colonne in grado
di evocare quelle che un
gestione diretta Teatro Verdi dal
novembre scorso) si trasformerà nella
pasticceria “Le peschine”.
Al piano di sopra troveranno spazio le
attività per bambini di Artexplora (che già
Incontro all’Osservanza
Venerdì 12 ottobre alle 21, nei locali della
parrocchia dell’Osservanza, a Cesena,
Secondo Zanelli proporrà una riflessione
tempo cingevano il luogo: cura eventi simili nell’ex chiesa di Santa sull’enciclica “Redemptoris Mater”, con
citazioni dantesche.

I
l Mercato coperto di Cesena è ormai “Nei miei progetti cerco sempre di pulire, Lucia) e la scuola di cucina Cooking
pronto a mostrarsi alla città, dal 5 scarnificare l’ambiente - ha spiegato il Passion di Monia Amadori, fino a oggi in
ottobre, dopo un’estate di professionista - per questo abbiamo tolto galleria Isei. Piano superiore e terrazze Eligio Cacciaguerra
ristrutturazioni. Nella struttura è stato i pavimenti in gres porcellanato, con saranno comunque oggetto di un
investito più di un milione di euro con greche e disegni, in favore di una resina. intervento successivo: “Siamo all’inizio di Convegno in ricordo
un’ambizione: trasformare l’ex Foro Abbiamo voluto poi togliere colore, un percorso”, ha puntualizzato Rossi.
Annonario in una sorta di “Mercato di adottando il grigio tortora e toni scuri per I lavori di questi mesi, ormai al rush di ‘un santo’
mezzo” bolognese. i soffitti, per far risaltare ancora di più i finale, non hanno causato alcun Un cristiano impegnato nella società, nel
Il primo passo è stato quello di mettere colori delle funzioni: frutta, verdura, cibo”. stravolgimento all’impianto base, anche giornalismo, in politica, nel mondo
mano al piano terra, cuore dell’intero L’intera struttura è stata dotata di per non disperdere i 7-8 milioni di euro di economico, definito dalle persone che lo
complesso. Già la passata gestione si era riscaldamento a pavimento, mentre sul spesa affrontati dalla Foro Gest a suo hanno conosciuto “un santo”. Si tratta di
liberata della scala mobile centrale, che lato della scala che porta al Comune è tempo. Eligio Cacciaguerra, figura che ha lasciato il
rendeva il Foro troppo simile a un stata montata una vetrata con porta di Una volta riaperti i battenti non sarà segno non solo a Cesena, ma nel movimento
anonimo centro commerciale. accesso. Accorgimenti pensati per facile riguadagnarsi la fiducia dei dei cattolici democratici italiani.
L’intenzione del nuovo corso, firmato rendere più funzionale il tutto nei mesi cesenati, che hanno dimostrato di non A quest’uomo straordinario, morto a soli
Teatro Verdi, è quella di rendere questo invernali. apprezzare molto il Foro inaugurato nel quarant’anni a pochi giorni dalla fine della
spazio una piazza accogliente affacciata L’idea è quella di ospitare tutte le mattine 2014. Ma i gestori sono fiduciosi: Grande Guerra, il Corriere Cesenate dedicherà
su piazza del Popolo, un’area brulicante di una quindicina di bancarelle nell’area “Dobbiamo ricucire i fili che ci legano alla un Primo piano la prossima settimana in vista
bancarelle e corner alimentari: “I temi verso piazza del Popolo, mentre nella città - ha commentato Rossi - per questo del convegno nazionale di sabato 13 ottobre
chiave dell’agroalimentare e “piazza del mercato” vera e propria (più siamo partiti, ancora prima dei lavori, con dalle 10 nell’aula magna della Malatestiana.
dell’enogastronomia erano presenti già sul lato di via Fattiboni) troveranno posto una campagna di ascolto. Il Mercato Evento, questo, organizzato dall’associazione
nel progetto del 2012 - ha spiegato in diversi corner alimentari ispirati al coperto sarà un luogo per tutta la Zaccagnini e che vedrà studiosi di calibro
conferenza stampa Andrea Rossi del Mercato di mezzo di Bologna. Banconi famiglia, uno spazio per ritrovarsi ragionare sull’eredità di Cacciaguerra “Dalla
Teatro Verdi - e noi li abbiamo mantenuti, dove poter ordinare cibo e bevande assieme nel cuore della città”. Lega Democratica Cristiana al popolarismo di
interpretandoli però in modo diverso”. (hamburger, cucina tailandese, carne di MiB Sturzo e De Gasperi”.

Mercoledì 10 ottobre apertura con l’incontro-testimonianza “Lasciami volare”.


Venerdì 12 l’assemblea dell’associazione “Amici di Bruna e Consilio”.
Domenica 14 musica del complesso parrocchiale “Happy band”

Festa parrocchiale a Martorano


I
l toccante incontro
“Lasciami volare” con
testimonianza di papà
Gianpietro che racconterà la
propria storia e quella di suo
figlio Emanuele darà il via
mercoledì 10 ottobre alle
20,45 alla settimana di festa
alla parrocchia del Sacro
Cuore di Gesù a Martorano.
Il week end al centro della
settimana parrocchiale sarà
quello del 13 e 14 ottobre con attività Claudia Lugaresi, delle suore francescane
ricreative e spirituali. In particolare della Sacra Famiglia, che tornerà in missione
sabato 13 ottobre dalle 15 alle 18 sono in e per un centro giovanile in Mozambico.
programma le confessioni. Alle 15 si terrà La due giorni di festa sarà anticipata da una
Pompieropoli per i bambini e in serata serie di incontri e appuntamenti. Giovedì 11
dalle 19 aprirà lo stand gastronomico. Alle ottobre alle 15 ci sarà l’adorazione
21 la serata sarà allietata dalla commedia eucaristica vocazionale e alle 20,30 è in
brillante in dialetto “E ver amor: una bota, programma la processione con la statua
un fior…” a cura della compagnia della Madonna per le vie del paese (Celletta
filodrammatica “Dria l’arnaz de fium”. di via Mariana, via Ravennate, via Violone,
Domenica 14 ottobre le Messe saranno via Caterina Baratelli fino alla chiesa);
alle 7,30 e alle 11,15 in cui sarà conferito il venerdì 12 ottobre alle 19 tutti i giovani e
mandato ai catechisti ed educatori Acr. giovanissimi di Martorano sono invitati a
Nel pomeriggio alle 14,15 si terrà la recita partecipare alla caccia al tesoro per le vie del
del rosario, il canto delle litanie e la paese che si concluderà con una
benedizione eucaristica. Alle 15 inizierà la spaghettata. Alle 20 la Messa in suffragio dei
festa insieme con stand dei fiori, lotteria, defunti della parrocchia (saranno ricordati
stand gastronomico, giochi per bambini e in particolare i defunti degli ultimi 10 anni).
ragazzi. Ad animare la giornata anche la Alle 21 è in programma l’assemblea
musica del complesso parrocchiale dell’associazione “Amici di Bruna e
“Happy band”. Consilio”.
Il ricavato della festa sarà devoluto a suor Barbara Baronio
Cesena Giovedì 4 ottobre 2018 11

Italia, e più precisamente Cesena, ospiterà per la “Plasmando il business del benessere”. “Gli scelta la sua: “Abbiamo lanciato il concetto di
L’ prima volta, dal 2000, il Global Wellness Summit, il
prestigioso evento che riunisce i leader internazionali
italiani - ha detto la presidente Susie Ellis -
hanno uno stile di vita spontaneamente
wellness oltre 25 anni fa - ricorda -, quando nel
settore si parlava solo di fitness. Oggi il wellness
Global Wellness dell’economia del benessere e che si terrà dal 6 all’8 incentrato sul benessere e vantano un tasso di ha cambiato paradigma del settore,
ottobre nella sede di Technogym, in via Calcinaro. obesità tra i più bassi in Europa. Portare il Global trasformandolo da un mercato di nicchia per
Summit La dodicesima edizione del summit riunirà oltre 600
esperti, ricercatori, industriali e professionisti
Wellness Summit in Italia ci dà la possibilità di
celebrare il suo crescente impatto nell’economia
sportivi e appassionati, a un settore in grado di
coinvolgere un pubblico ampio. Siamo entusiasti
600 ospiti dell’industria mondiale del benessere, provenienti da
più di 45 nazioni nel mondo, protagonisti di un settore
del wellness, in espansione”.
Ulteriore novità di questa edizione è che sarà la
di ospitare i leader internazionali che
prenderanno parte al summit, coi quali
allargato che dal fitness arriva fino alla cosmesi, prima a essere stata organizzata all’interno di condividiamo il nostro impegno ad aiutare le
alla Technogym passando per la nutrizione e la medicina. L’edizione
2018 si intitola “Shaping the business of wellness”,
un’azienda privata. Nerio Alessandri, fondatore
e ad di Technogym, è ben felice che sia stata
persone in tutto il mondo a diventare più felici e
più sani”.

È Alberto Sensini, 29enne cesenate Limitazioni al traffico


l’autore di un progetto unico al mondo ■ Smog
Giovane ricercatore Un fermo alle auto
Su 62 mila auto
rigenera i legamenti 10 mila rientrano nei divieti
Sono partite lunedì 1 ottobre, e resteranno in
vigore fino al 31 marzo 2019, le disposizioni per
la qualità dell’aria e contro l’inquinamento

L
o contattiamo al telefono mentre si scaffold - fatto di materiali riassorbibili in tendine o a un legamento umano,
trova in Inghilterra, a Portsmouth, grado di essere impiantato nel corpo favorendo la stimolazione delle cellule per previste dal “Piano aria integrato regionale”, con
dove sta proseguendo le ricerche umano, sul quale le cellule riescono a la rigenerazione del tessuto riducendo il quale la regione Emilia Romagna mette in
presso l’università d’oltremanica. “Sto crescere, ricostruendo il tendine o il l’insorgere di infiammazioni. campo le misure necessarie per rientrare nei
facendo la spola dall’Italia da diversi mesi - legamento danneggiato. Lo scaffold poi valori limite degli inquinanti atmosferici fissati
dice - ma fare ricerca qui è una grande degrada progressivamente fino a essere Quali soddisfazioni ha raccolto finora? dall’Ue.
soddisfazione”. Lui è Alberto Sensini (nella riassorbito dall’organismo e sostituito da Dopo la notizia del brevetto, sulla rivista Cesena, così come gli altri 29 Comuni della
foto), giovane ricercatore di 29 anni nuovo tessuto. dell’Università di Bologna, l’attenzione dei Regione che contano più di 30 mila abitanti, da
dell’Università di Bologna, nato a Cesena, media è stata rilevante. All’interno della quest’anno dovrà fare i conti con due novità: da
diploma di maturità classica e una laurea Il progetto è qualcosa di unico al mondo? comunità scientifica invece avevamo già un lato rientrano nei divieti anche i veicoli diesel
magistrale in ingegneria Biomedica, Certamente. La peculiarità del dispositivo avuto modo di presentare il progetto in Euro 4 (per la città diventano circa 10 mila le
ottenuta presso il campus di Cesena. Con sta nella capacità di mimare tutte le varie Germania, al Biovaria di Monaco di automobili che rientrano nei divieti, su un totale
l’ateneo bolognese sta ultimando un strutture che compongono un tendine o un Baviera, evento internazionale che di 62 mila); dall’altro vengono introdotte
dottorato di ricerca all’interno del legamento, come guaine, fascicoli e fibrille, riunisce scienziati europei, professionisti limitazioni su stufe e camini, che riguardano i
Dipartimento di Ingegneria industriale. È con un livello di approssimazione del trasferimento tecnologico, investitori e generatori di calore al di sotto delle due stelle (0
dalla sua tesi di laurea da cui è nato il massimo. Attraverso la tecnologia rappresentanti dell’industria e 1) alimentati a biomassa legnosa (pellet e
progetto, sfociato poi nel dottorato di dell’elettrofilatura - nota come biofarmaceutica. Inoltre abbiamo riscosso legna), posti al di sotto dei 300 metri di quota.
ricerca, che ha portato a sviluppare il electrospinning - che permette di produrre molto interesse dalla comunità scientifica Le limitazioni ordinarie riguardano le classi di
dispositivo brevettato dall’Alma Mater per fibre di diametro nanometrico, riusciamo a anche al World Congress of Biomechanics veicoli più inquinanti che per sei mesi non
la rigenerazione di tendini e legamenti. simulare, in maniera molto simile a quella di Dublino. potranno circolare dal lunedì al venerdì e dalle
del tessuto originario, tutte le varie 8,30 alle 18,30 in un’area che abbraccia parte del
Di cosa si tratta? strutture che li compongono. Attualmente Ci saranno ulteriori sviluppi? centro urbano. Al suo interno, sono previsti
Con l’equipe di coautori del Dipartimento siamo in grado di riprodurre qualsiasi Le potenzialità sono molteplici, dalla alcuni percorsi liberi per il collegamento
di ingegneria industriale (professor Luca tendine o legamento del corpo umano. rigenerazione del tessuto nervoso e all’ospedale “Bufalini”, alle case di cura “San
Cristofolini, professor Andrea Zucchelli e muscolare fino ad applicazioni nel campo Lorenzino” e “Malatesta Novello”, ai parcheggi di
l’ingegner Juri Belcari) e del Dipartimento Qual è il suo punto di forza? della robotica. Terminata la fase scambio e un corridoio che attraversa il centro.
di chimica Giacomo Ciamician Ciò che il dispositivo brevettato ci permette validazione in laboratorio, saremo infine Sono esclusi dalle limitazioni i veicoli a benzina
(professoressa Maria Letizia Focarete e di superare, oltre all’aspetto morfologico, è pronti per le sperimentazioni di tipo omologati Euro 2 o successive, i diesel omologati
dottoressa Chiara Gualandi) abbiamo la resistenza dello stesso grazie alla sua clinico. Euro 5 o successive, i ciclomotori e motocicli
progettato un dispositivo - nome tecnico prossimità, in termini meccanici, a un Enrico Castagnoli omologati Euro 1 o successive, i veicoli elettrici o
ibridi dotati di motore elettrico, quelli
funzionanti a metano o Gpl, gli autoveicoli in car
pooling, condivisi.
Sindaco e associazioni di categoria hanno
definito “inconcludenti” queste disposizioni
Festa della famiglia a San Rocco prevedendo seri disagi per i lavoratori e per tutti
coloro che non potranno spostarsi liberamente in
an Rocco in festa. Una trentina di coppie di città. “Noi - ha ribadito il primo cittadino Paolo
Sdellesposi hanno festeggiato l’anniversario speciale
loro nozze all’interno della Festa della
Lucchi - rimaniamo convinti che questi
provvedimenti non siano fra i più efficaci e che sia
parrocchia, celebrata domenica 30 settembre. necessario proseguire soprattutto nella
In una cornice accogliente e festosa tre coppie costruzione di politiche d’intervento
hanno ringraziato il Signore, insieme alle loro lungimiranti e aderenti agli sforzi già messi in
famiglie, per i sessant’anni di matrimonio. Nella atto dai Comuni. E in questo senso, il Comune di
foto: Gloriano Paganelli e Nellide Branzaglia, Cesena già da tempo è attivo”.
Antonio Pieri e Irma Evangelisti, Vittorio Pieri e An
Carla Giovannini.
12 Giovedì 4 ottobre 2018 Cesenatico

Guardia Costiera Madonnina Zadina Parrocchie


“Pala beach” Antenne e Canale Villalta in festa
per fare attività Manifestazione Dal 7 al 14 ottobre
tutto l’anno di protesta
S
arà la festa dei nonni domenica
7 ottobre ad aprire a Villalta il
ia libera alla realizzazione di un i è tenuta sabato 29 settembre a carnet di appuntamenti della
Vdell’impianto
“Pala beach” all’interno dell’area
sportivo del quartiere
S Cesenatico una manifestazione
di protesta con cartelli e slogan
festa parrocchiale. Durante la Messa delle 10 di domenica si
terrà l’unzione dei malati. Seguirà un aperitivo offerto ai nonni.
Madonnina-Santa Teresa. Il sotto al Municipio. Serata dedicata al welfare e alla solidarietà quella di martedì 9
progetto, presentato dalla Beach A protestare c’erano operatori con ottobre alle 20,30 con la testimonianza di Rocco De Lucia e
Rinnovati i vertici volley University Asd di Cesenatico,
società che lo gestisce, prevede la
attività nel quartiere di Zadina che
lamentano il “progressivo degrado”
Barbara Burioli, titolari della Siropack Italia Srl, nominati
cavalieri al merito dal presidente della Repubblica Mattarella
In visita a Cesenatico realizzazione di una presso struttura di “una zona turistica importante”, per aver sostenuto economicamente un loro dipendente, il
per lo svolgimento dell’attività pineta compresa. giovane Steven Babbi, malato di cancro.
l sindaco di Cesenatico Matteo sportiva durante l’inverno, per una In modo particolare, le proteste si Venerdì 12 ottobre alle 20,30 è in programma la Messa presso le
Iottobre
Gozzoli ha ricevuto martedì 2
il nuovo comandante del
spesa complessiva di oltre 200 mila
euro.
sono focalizzate nei confronti del
Consorzio di Bonifica per la
famiglie Egisto Rossi e Mario Bissoni (via Cesenatico, 339). A
seguire, la processione fino alla chiesa. Sabato 13 ottobre alle
Compartimento marittimo di Rimini, il “Sono entusiasta - commenta Tomas mancata sistemazione dello sbocco 19,30 sarà organizzata la cena con le specialità delle “azdore”.
capitano di fregata Pietro Augusto Casali, presidente dell’Asd - di un a mare del canale Tagliata e delle Seguiranno, dalle 20,30, musica e danza col gruppo ballerini di
Walter Micheli. progetto che, dopo quattro anni di compagnie telefoniche per aver Settecrociari e spettacolo comico con Denis Campidelli.
Micheli proviene dal dipartimento agli lavoro, vede finalmente l’inizio. piazzato antenne in zona abitata. Domenica 14 ottobre i festeggiamenti inizieranno alle 11 con la
studi dell’Accademia militare di Sarà realizzata una struttura di oltre Al termine del corteo, i manifestanti Messa di affidamento a Maria. Il pomeriggio proseguirà con
Livorno e subentra al comandante mille metri quadri - spiega - nella sono stati ricevuti in Municipio, l’intrattenimento musicale dell’orchestra “David Pacini”. Dalle
uscente, capitano di fregata Fabio Di quale sarà possibile giocare a beach incassando la comune volontà di 17 sarà attivo lo stand gastronomico.
Cecco, che ha accettato un incarico volley, ma che sarà aperta anche ad mimetizzare le antiestetiche sponde Bab
alla direzione marittima di Ancona. altri sport da spiaggia”. di ferro del canale Tagliata.

35° ANNIVERSARIO
È il capitano Flavio Annunziata, 37 anni, originario diTorre Annunziata (Napoli). È esperto di criminalità organizzata

Nuovo comandante per la Compagnia Carabinieri


P
assaggio di delle sezioni radiomobile e operativa sostanze stupefacenti e truffe contro
consegne del reparto territoriale di Aversa anziani e fasce deboli della
al (Caserta), un territorio che ha popolazione. Si è poi detto “pronto a
Comando descritto come “molto difficile, una nuova sfida, in una realtà
Compagnia connotato da un altissimo indice di territoriale diversa”, certo di “fare
Carabinieri di criminalità organizzata”. tesoro di quanto imparato nella
Cesenatico. Il Il nuovo comandante della prima esperienza di comando a 04.10.1983 - 04.10.2018
capitano Compagnia di Cesenatico è stato Cesenatico”. Sabato 6 ottobre alle 20
Francesco presentato alla stampa lo scorso 27 “Il nuovo incarico a Cesenatico mi a Sala di Cesenatico
Esposito, settembre dal comandante uscente entusiasma e mi onora”, ha detto il
comandante a Esposito. Esposito ha ringraziato i capitano Annunziata, raccogliendo sarà celebrata una Messa
Cesenatico dal giornalisti per la “vicinanza” e la l’eredità di Esposito. Dal nuovo in suffragio di
2014, domenica “collaborazione”. Ha poi lodato comandante l’auspicio di “assicurare
30 settembre ha l’”altissimo senso civico” dei gli standard di sicurezza garantiti ALESSANDRA
lasciato la romagnoli, una “popolazione egregiamente dal mio predecessore” PRESEPI
ESPOSITO (A SINISTRA) ACCOGLIE ANNUNZIATA Romagna per un accogliente che mi ha fatto sentire a e l’impegno a “raccogliere le istanze
nuovo incarico casa fin dai primi attimi”. Esposito ha dei cittadini”. “L’Arma dei Carabinieri
alla guida della Compagnia di Crotone. riassunto l’attività della Compagnia - ha spiegato - rappresenta il presidio Sei sempre
Al suo posto è arrivato il capitano Flavio Annunziata, 37 anni, originario che ha guidato negli ultimi anni in dello Stato più vicino al cittadino, nei nostri cuori
di Torre Annunziata (Napoli). Annunziata è alla prima esperienza di tre ambiti di intervento: reati contro soprattutto nei piccoli centri”. La famiglia
comando. Alle spalle ha una carriera investigativa, maturata a capo il patrimonio, lotta allo spaccio di Matteo Venturi
a cura di
Alessandro Notarnicola

Anno 2 - n. 7 ◆ Giovedì 4 ottobre 2018

Alimentazione 2 Alimentazione 4 Agricoltura 5


Torna il concorso La Centrale Buoni o cattivi
“Racconti del Latte a difesa
a tavola” oltre i confini delle colture
ino al 15 ottobre si
Fl’elaborato
potrà inviare
per
Sdellaieampliano gli spazi
gli obiettivi
cooperativa
resente in Europa,
PCanada,
in Russia e in
il Bioplanet
prendere parte alla di Martorano di Cesena è la prima
seconda edizione leader azienda in Italia nella
ideata da Historica nel settore produzione di insetti

Economia 4.0
Il punto Paesi. Un impegno civile le cui porte sono spalancate dav-
vero a tutti: dagli studenti agli anziani, dalle imprese del ter-
nasce dalla tradizione gambettolese della rottamazione: si
tratta del primo mercato web-based per il commercio di
ritorio alle associazioni di categoria. scarti di metallo che si distingue per essere veloce, innova-

N on temere, raccoglili. È questo lo slogan


che ha accompagnato l’ultimo fine setti-
mana di settembre, targato Legambiente
L’obiettivo è solo uno: rendere più pulito e maggiormente vi-
vibile l’ambiente in cui viviamo alleggerendolo da rifiuti ge-
neralmente abbandonati sul ciglio della strada, nei parchi
tivo e sicuro. All’economia circolare del territorio si affian-
cano altri argomenti legati all’ambiente: dall’eccellenza del
Bioplanet di Cesena al preoccupante problema del West Nile
Emilia Romagna. Con questo messaggio l’As- pubblici, in spiaggia o lungo il corso dei fiumi. Riciclare oltre che solo in Emilia Romagna ha provocato 18 decessi, tre dei
sociazione ha desiderato esortare i cittadini a essere una scelta civica ed educativa è anche un sano modo quali a Ravenna. Ampio spazio è dato ad altre tematiche cen-
a prendere parte all’iniziativa “Puliamo il di vivere la propria vita facendo del bene a se stessi, agli altri trali: dal gelato della Centrale del latte alle storia delle ta-
mondo” che si figura come la più grande e alle generazioni future. Un atto concreto di impegno so- gliatelle per poi finire con l’incontro tra letteratura e cucina
opera di volontariato ambientale nata a Syd- ciale è rappresentato da Mercato Metalli di Fabio Paolucci e che per il secondo anno sarà al centro del concorso letterario
ney nel 1989 e che ogni anno chiama a rac- Tommaso Placucci che in questo settimo numero di AgriRo- “Racconti a tavola”, ideato dalla casa editrice Historica del
colta oltre 35 milioni di persone in circa 120 magna illustrano la loro ottica del riciclo. Questa piattaforma cesenate Francesco Giubilei.
II Giovedì 4 ottobre 2018 AgriRomagna

PREPARAMI
UNA STORIA
Torna il concorso
“Racconti a tavola”
Gli elaborati saranno raccolti in un’antologia
(“Cultora edizioni”) nella quale sarà presente un
testo, fuori concorso, del noto neonatologo Carlo
Bellieni intitolato “La famiglia Simpson si riunisce a
tavola”. L’autore illustra il rapporto che intercorre tra i
componenti del nucleo familiare e l’alimentazione
“I SIMPSON” È UNA POPOLARE SITCOM ANIMATA STATUNI-
TENSE, CREATA DAL FUMETTISTA MATT GROENING NEL 1987

C
ibo e narrativa si incontrano e in
un attimo la fantasia si
apparecchia. Anche quest’anno,
dopo lo straordinario successo ottenuto Come stanno in- Infine, i Simpson vengono letti
dalla prima edizione, torna il concorso sieme cibo e let- in relazione alla tavola. Qual è
letterario "Racconti a tavola" ideato da teratura? la chiave di lettura?
Historica, la casa editrice indipendente In linea generale Ai lavori che saranno
nata nel 2008 e oggi guidata dal giovane il cibo nella selezionati sarà aggiunto, fuori
cesenate Francesco Giubilei, e “Non ci sono fasce narrativa è concorso, un racconto inedito
patrocinato da Unaga, Unione sempre stato un del noto neonatologo
nazionale associazioni giornalisti agro- di età escluse. Il filo conduttore. Carlo Bellieni intitolato
alimentari. Si tratta di un concorso concorso resterà Pensiamo a "La famiglia Simpson si
nazionale curato dal giornalista Montalbano dove riunisce a tavola".
romagnolo Stefano Andrini e che già lo aperto a tutti fino la storia si Sin dallo scorso anno abbiamo
scorso anno ha registrato numeri al 15 ottobre”. intreccia con le prelibatezze cercato di avere un ’fuori
straordinari con 400 testi presentati e del cibo siciliano. Il cibo non è quota’ importante a livello
220 selezionati e poi raccolti in A dirlo è Stefano Andrini (nella foto), solo un’appendice delle nostre nazionale che aiutasse il lettore
un’antologia di 4 volumi. "Non ci sono curatore del concorso “Cultora” tradizioni culturali, ma è a indagare il rapporto con il
fasce di età escluse. Il concorso resterà diventato una parte costituiva cibo dei personaggi
aperto a tutti fino al 15 ottobre", spiega arrivato quest’anno della nostra storia e cultura. importanti. Nel 2017 lo
lo stesso Andrini il quale aggiunge che alla sua seconda edizione Grazie a questo ruolo centrale i abbiamo fatto con un racconto
la maggior parte dei componimenti partecipanti al concorso sul rapporto che gli Hobbit di
arriva dalla Romagna. difficilmente vanno fuori tema. Tolkien hanno con il cibo.
Quest’anno, invece, è il
Quali sono gli autori che nel corso del- Quale tipo di cucina diventa professor Bellieni, neonatologo
la prima edizione vi hanno preso par- protagonista? appassionato di questo tema, a
te? La tradizionale vince su ogni farlo. Dal suo racconto emerge
Noi puntiamo ad autori che scrivono La gara varietà. La fantasia aiuta lo che abbiamo un’idea della
per abitudine o per passione, ma anche Le opere devono essere inviate entro il 15 spostamento a tavola e questo famiglia Simpson come di un
a scrittori esordienti. Ci sono sia uomini ottobre a raccontiatavola@gmail.com. avviene soprattutto con i più gruppo disarticolato incapace
che donne, ma la gran parte di loro giovani. I sapori dell’Emilia di comunicare: invece attorno
sono adolescenti di 12 e di 13 anni che I racconti vincitori verranno pubblicati da Romagna e della Romagna alla tavola Marge, Homer, Bart,
hanno partecipato con testi di grande Historica edizioni in un volume che sarà sono al primo posto. Lo erano Lisa e Maggie hanno la
qualità. A questi si aggiungono gli presentato in anteprima nazionale in occa- l’anno scorso e lo sono anche capacità di recuperare l’idea
autori stranieri che partecipano con sione di “Più libri più liberi”, la fiera del oggi. La Romagna, assieme a del dialogo familiare.
lavori in italiano. libro di Roma che si terrà dal 6 al 10 dicem- Bologna, regna sovrana. A
bre. L’antologia conterrà, fuori concorso, seguire troviamo il Veneto e la Pertanto il cibo
Qual è la finalità del concorso? un racconto inedito del noto neonatologo Sicilia. Inoltre, sia lo scorso è famiglia?
Aiutiamo la gente del territorio a tirare Carlo Bellieni dal titolo “La famiglia Sim- anno che questo moltissimi È famiglia, ma soprattutto
fuori il proprio sogno nel cassetto. Non pson si riunisce a tavola”. istituti alberghieri hanno rende tutti partecipi attorno
a caso la partecipazione è gratuita. Per ulteriori informazioni consultare il por- chiesto di partecipare al alla stessa tavola. È un
Siamo arrivati a pochi giorni dalla tale web: www.historicaedizioni.com. concorso con elaborati che elemento caratterizzante,
scadenza e contiamo cifre che superano sono il frutto di un lavoro sicuramente importante per la
i risultati della prima edizione. didattico. società.
AgriRomagna Giovedì 4 ottobre 2018 III

ltre il 90 per cento dei giovani che studiano Hi-Tech italiana specializzata nelle soluzioni nell’economia è auspicato dal 29,7 per cento
O agraria ritiene che l’utilizzo del digitale sia
importante per una maggiore efficienza dei
digitali per l’agricoltura, che ha condotto una
ricerca su un campione di studenti delle
del campione che vorrebbe l’agricoltura di
domani guidata dai giovani (30 per cento). Dal
L’agricoltura processi produttivi (93,6 per cento) e per
migliorare la conoscenza del settore (91,7 per
università e degli istituti superiori a indirizzo
agrario, per fotografare il rapporto tra giovani e
sondaggio emerge che il mestiere della terra è
considerato la nuova strada per le giovani
cento), con conseguente aumento delle agricoltura con un focus specifico sull’utilizzo generazioni motivate a costruirsi un futuro a
del futuro conoscenze tecniche per il proprio lavoro (92,7
per cento). Il 95,2 per cento riconosce che gli
del digitale.
L’indagine mostra come gli studenti vedano
contatto con la natura. Il 58,5 per cento degli
intervistati ha scelto di dedicarsi agli studi
sempre più strumenti tecnologici siano sempre più
importanti per una maggiore rintracciabilità e
l’agricoltura di domani più sostenibile (50,8 per
cento), legata alla tutela del territorio (41,8 per
agrari perché appassionato di agricoltura e del
settore ambientale, mentre per il 26 per cento
sicurezza alimentare. cento) e con meno burocrazia (38,7 per cento). Il la scelta è motivata dal desiderio di portare
touch Sono i dati presentati da Image Line, azienda ritorno a un ruolo del settore sempre più centrale avanti un’azienda di famiglia.

Il progetto ha la necessità di circa 200 mila euro per l’avvio, per coprire i costi strutturali
Innovazione Per i servizi bancari i due giovani ideatori Fabio Paolucci e Tommaso Placucci
sono in contatto con partner finanziari che assicureranno le transazioni
compravendita dei metalli a 360 gradi,

MercatoMetalli, nasce a Gambettola comprendendo anche i semilavorati,


materiali prodotti dalle fonderie o dalle
industrie di raffinazione dei metalli.

la startup del riciclo degli scarti Quali sono i fattori che muovono la
piattaforma, i costi necessari a crearla e
quale il rapporto con il cliente?
La piattaforma nasce per aiutare i
Dalla piattaforma

P
er un’economia circolare è fornitori e i clienti. I primi avranno a
necessario avere un pensiero le aziende clienti disposizione un mercato in cui vendere
circolare. A circa vent’anni con estrema facilità i loro carichi di
dall’emanazione del decreto
possono accedere materiale, trovando i migliori prezzi sul
Ronchi - che ha disciplinato il settore dei a un vasto database mercato e ampliando il bacino di
rifiuti in Italia - l’industria del riciclo ha di possibili fornitori. possibili acquirenti. Gli altri avranno la
raggiunto un buon livello e vede nel futuro La velocità e possibilità di reperire il materiale che gli
prospettive di crescita consistenti. Ma per serve da lavorare, azzerando i costi
affrontare le sfide poste dall’economia il risparmio sui costi commerciali sostenuti per la ricerca del
circolare questo settore deve fare un salto per la ricerca materiale e per le contrattazioni. Il
di qualità per migliorare le sue capacità di di materiale business avrà la necessità di circa 200
attivare e di usufruire di politiche di mila euro per l’avvio, che andranno a
sistema con progetti di diffusione di
sono esponenziali. coprire solo i costi strutturali, mentre
migliori tecniche di filiera, per mobilitare Il team è composto per i servizi bancari, siamo alla stretta
le risorse finanziarie necessarie alla nuova da Fabio Paolucci finale con due partner finanziari che
fase di sviluppo e per trovare maggiori e Tommaso Placucci gestiranno e assicureranno le
sbocchi di mercato per i prodotti del transazioni.
riciclo. (da sinistra,
Arriva dalla Romagna un modello nella foto) Qual è il contesto del mercato dei me-
interessante di riciclo. ’MercatoMetalli’ è talli in Romagna e cosa possiamo crea-
stato ideato da due giovani di Gambettola, sottoposto l’idea a re dai materiali destinati all’elimina-
Tommaso Placucci, CesenaLab. zione?
esperto del mercato dei metalli, Perché coniugare rici- In Romagna ci sono centinaia di
e Fabio Paolucci esperto di business clo all’innovazione del aziende che si occupano di recupero dei
digitali. "Abbiamo introdotto Web? metalli. Il primo motivo per cui si
sul territorio - spiegano - il primo mercato Siamo di Gambettola e recuperano e si riciclano i metalli è che
web-based per il commercio di scarti di la raccolta e il riciclo dei si tratta di un materiale che fondendolo
metallo. Un mercato veloce e innovativo metalli ferrosi è parte crea un prodotto nuovo pari a quello
che assicura l’affidabilità delle dell’economia della che esce dalla lavorazione del minerale
transazioni". comunità fin dal preso dalla cava, per cui è
secondo dopoguerra, economicamente molto conveniente,
Nel laboratorio CesenaLab da pochi giorni tanto che c’è addirittura oltre che molto importante per
ha fatto il suo ingresso ’MercatoMetalli’. una statua eretta a chi l’ambiente.
Di cosa si tratta? iniziò questo lavoro, lo
Di una visione nuova, perché è un straccivendolo, che si Quali sono le vostre aspettative future?
marketplace B2b, dedicato solo alle occupava più di stracci Non ci facciamo aspettative. Siamo
aziende, che si basa su un business fatto di qualsiasi tipo di cifra spesa. che di metalli. L’innovazione invece è la giovani, ma ben navigati. Sappiamo che
transazioni ad alto tasso di valore Quando nasce l’idea? base fondante della nostra generazione, dovremo spiegare questa piattaforma
economico. Per questo stiamo studiando L’idea è nata banalmente. Non ci siamo una ’conditio sine qua non’ per lo mille volte ancora, ma non ci spaventa.
un sistema di customer service e di messi a tavolino. E’ stato un processo sviluppo del nostro paese. Crediamo nelle nostre capacità e nella
garanzie bancarie inedito. Ogni utente naturale e frutto di stima reciproca. MercatoMetalli.com prima di tutto è nostra competenza, sia di quotazioni
potrà vendere e comprare carichi di Dopo di che abbiamo cercato se il una piattaforma commerciale, per cui il dei metalli che di piattaforme web. Se il
metallo e ogni carico sarà garantito con dominio MercatoMetalli.com fosse materiale proveniente da riciclo sarà mercato è pronto ad accettare questo
sistema ’soddisfatti o rimborsati’ su libero. Lo abbiamo comprato e abbiamo solo una parte. Ci occuperemo della nuovo soggetto lo vedremo solo col
tempo.

via Melona, 830


47522 Ronta di Cesena
Tel. 0547 353413 - berlini@libero.it
IV Giovedì 4 ottobre 2018 AgriRomagna

Nata nel 1969, ne fanno parte 20 soci che conferiscono circa 8 milioni di litri di latte all’anno

Cesena

Non solo Romagna. Da oggi


la Centrale del Latte guarda all’estero Il nuovo impianto di Martorano di Cesena conta mille metri
IN ALTO, TAGLIO DEL NASTRO IN OCCASIONE
DELL’INAUGURAZIONE DEL NUOVO IMPIANTO A

O
ltre mille metri quadrati di MARTORANO DI CESENA
stabilimento con attrezzature nuove quadrati, di questi circa quattrocento occupati da celle SOPRA, LA PREPARAZIONE DI UNA COPPA DI
di zecca per fare il gelato più buono
che c’è. Non fosse altro che per la
frigorifere. Al lavoro ci sono 50 dipendenti GELATO (PIPPOFOTO)
provenienza del latte, solo romagnolo e e 20 agenti di commercio
quindi a chilometro zero.
Il locale è stato inaugurato alcune origine, consultabile nel sito internet aumentato il prodotto disponibile sul di 50 quintali di gelato al giorno. Al lavoro
settimane fa in via Violone di Gattolino a aziendale, e indica in etichetta, a fianco mercato”. Una maggiore quantità che “la ci sono 50 dipendenti e 20 agenti di
Martorano, dove ha sede la Centrale del della data di scadenza, l’esatta provincia di cooperativa vuole trasformare (in formaggi commercio. “E se i confini si
Latte di Cesena, alla presenza del provenienza del latte utilizzato, a garanzia di vari tipi, ricotta, mozzarella, yogurt, allargheranno, i 20 camioncini che a oggi
presidente della cooperativa Renzo del chilometro zero. Un investimento di panna e gelato) per garantire la qualità e trasportano il prodotto non basteranno
Bagnolini, del direttore Daniele Bazzocchi, qualità che ha permesso di sopravvivere nello stesso tempo il prezzo da sempre probabilmente più da soli a raggiungere i
del sindaco Paolo Lucchi, del vescovo alle stalle romagnole che vent’anni fa riconosciuto ai produttori. L’immissione potenziali clienti di tutto il Paese, e
Douglas Regattieri e del parroco di erano alcune migliaia e oggi alcune del latte sul libero mercato non sarebbe perché no - sogna il direttore - d’Europa”.
Martorano don Andrea Budellacci, oltre decine, come ha sottolineato conveniente. Il prezzo si ferma a 36 Non solo, nella direzione di una sempre
che dei vertici della filiera collegata, e tanti all’inaugurazione il direttore di Coldiretti centesimi mentre noi ne riconosciamo 40”. maggiore specializzazione, si è raggiunta
cittadini, imprenditori, consiglieri, Anacleto Malara. E così all’orizzonte si profilano grandi l’idoneità ad accogliere latte e panna da
rappresentanze sindacali. Una vera e La cooperativa fondata nel 1959 è rimasta cambiamenti, in primis quello di allargare terzi e quindi a produrre gelato per conto
propria festa, come quella - affollatissima - oggi l’unica realtà autonoma del settore la distribuzione fuori dalla Romagna di altri.
che il 23 settembre ha ospitato la fiera per lattiero caseario nel territorio e nell’ intera grazie all’inaugurazione di una nuova Tra le novità in arrivo, il vaso da 3 kg oltre
il tradizionale appuntamento con la regione. Ne fanno parte 20 soci che stagione di produzione del gelato, che sarà al noto bidoncino da 1 kg. Altra novità le
Centrale del Latte dato che la sede di conferiscono circa 8 milioni di litri di latte fatto tutto in casa mentre finora era monoporzioni, così come nuovi gusti.
Martorano è impegnata in ulteriori nuovi all’anno, da aziende dislocate solo nel prodotto negli stabilimenti di Babbi. La Dei 500 quintali di gelato prodotti nel
lavori di ampliamento del caseificio, per territorio delle province di Forlì-Cesena, partnership con il prestigioso marchio 2017, in pole position c’erano il sorbetto
l’allargamento della zona magazzino e del Ravenna, Rimini e Ferrara. cesenate continuerà, ma ora i prodotti al limone e il fior di latte. Tra i nuovi nati,
laboratorio. “Confini che stanno diventando stretti. verranno realizzati all’interno dei 1000 il gelato senza lattosio e i gusti fragola e
La Centrale di Cesena effettua una Con l’abbattimento delle quote latte - metri quadrati appena inaugurati, con 400 caffè.
tracciabilità giornaliera fin dalla stalla di spiega il direttore Daniele Bazzocchi - è metri di celle frigorifere e una produzione Mariaelena Forti

Vive a Gambettola. È imprenditore nel settore avicolo

Bernabini nuovo presidente


della Coldiretti Forlì-Cesena
M
assimiliano Bernabini, da
Gambettola, è il nuovo
presidente di Coldiretti
Forlì-Cesena. L’imprenditore del
settore avicolo è stato eletto
all’unanimità dall’assemblea
provinciale svoltasi mercoledì 26
settembre. Bernabini, 44 anni,
diplomato in ragioneria, 4 figli,
appartiene alla famiglia
dell’omonimo Gruppo avicolo
attivo sul territorio da oltre mezzo
secolo con allevamenti di
pollastre e galline ovaiole. DA SINISTRA, IL PRESIDENTE USCENTE ANDREA FERRINI E IL
Primo sostenitore della candidatura di NEO ELETTO MASSIMILIANO BERNABINI
Bernabini, il presidente uscente Andrea
Ferrini che nel cedere il testimone, In collaborazione con il Consiglio, che insieme al
dopo aver ringraziato la “famiglia presidente Ferrini ringrazio per la fiducia
Coldiretti per questi splendidi e accordatami, e in stretta sinergia con la struttura
impegnativi anni di lavoro e crescita Coldiretti, darò il massimo al fine di far crescere
professionale e personale”, ha augurato progetti vitali per tutti i nostri soci e per il bene
il meglio al suo successore “brillante dell’agroalimentare made in Italy, a partire da
imprenditore di un settore d’eccellenza Filiera Italia, asset fondamentale per garantire la
del nostro territorio, che di certo saprà giusta redditività alle nostre imprese, senza
rappresentare degnamente dimenticare Campagna Amica, la rete di vendita
l’agricoltura della nostra provincia e la diretta che ha consentito alla vera agricoltura di
Coldiretti provinciale”. incontrare ed educare il consumatore”.
“Quanto fatto da Coldiretti in tutti Contestualmente l’assemblea ha eletto anche il
questi anni per l’agricoltura italiana, nuovo Consiglio direttivo provinciale in carica
per il Paese e per la nostra provincia - per il prossimo quinquennio e formato da 19
ha esordito Bernabini visibilmente membri oltre ai tre Responsabili dei Movimenti
emozionato - è un patrimonio da provinciali: tra loro anche l’ex presidente Andrea
difendere e valorizzare ulteriormente. Ferrini.
AgriRomagna Giovedì 4 ottobre 2018 V

BUONI O CATTIVI?
Da Cesena nel mondo
gli insetti che salvano
le colture agrarie
Al centro dell’azione del Bioplanet, prima azienda UNA VEDUTA DELLA SEDE
DI DIEGARO DI CESENA
in Italia nella produzione di insetti e acari utili DELLA BIOPLANET
per la difesa biologica delle colture, c'è la diffusione SOTTO, FRANCESCO BRAVACCINI,
della lotta biologica in agricoltura, in alternativa SOCIO FONDATORE
DELL’AZIENDA NATA NEL 1993
ai metodi di difesa fondati sulla chimica E ACQUISITA NEL 1999

P
ortano fortuna e sono belle da
vedere, ma in pochi sanno che
hanno il potere di difendere il verde
pubblico e alcune colture agrarie viene largamente utilizzata per il un’esigenza territoriale: dopo
dagli insetti maligni. Le coccinelle sono controllo dei tripidi. un’indagine condotta utilizzando
veri e propri protagonisti del Bioplanet, La sua principale applicazione di le api si comprese che era
azienda di Cesena produttrice di insetti per successo riguarda le colture necessario abbattere
la lotta biologica presente a Diegaro, ma orticole in serra e in pieno campo, l’inquinamento ambientale
anche in Spagna, sui Balcani e in Francia, con particolare interesse per dovuto all’utilizzo di agrofarmaci.
vera leader dell’industria chimica italiana peperone, fragola, melanzana ed Successivamente, nel 1999 i
ed europea. alcune ornamentali. dipendenti del BioLab hanno
"Le coccinelle non sono animali domestici, La terza, adoperata contro piccoli acquisito l’attività chiamandola
ma veri predatori della ’coccinella insetti minatori che fanno delle Bioplanet.
arlecchino’ (Harmonia Axyridis), che può gallerie nelle foglie, è
diventare cannibale, divorando le larve ampiamente utilizzata nei Una realtà presente non solo in
delle cugine europee (le più comuni sono programmi di difesa di Romagna, ma anche nel mondo.
la Adalia Bipunctata con due puntini neri pomodoro, melanzana, ortaggi, Non è così?
sul dorso). Sono degli agenti fondamentali piante ornamentali e altre colture, La nostra attività, che coinvolge
per il controllo biologico, utilissime in anche in pieno campo. circa un centinaio di persone tra
coltivazioni, orti, giardini e parchi". A dipendenti e collaboratori esterni,
spiegarlo è Francesco Bravaccini, socio Tra queste specie come si inseri- ha sede anche in Spagna, nei
fondatore del Bioplanet che ci accompagna scono le coccinelle? Balcani e in Francia. Ci stiamo
alla scoperta del mondo degli insetti, Esse sono tra i principali insetti facendo spazio oltre che in
ancora poco esplorato dagli italiani. utili. Alcune specie si nutrono di Europa anche in Russia e Canada.
quelli che vengono chiamati Il 51 per cento del nostro mercato
Dottor Bravaccini che cosa si intende pidocchi delle culture che è estero.
quando parliamo di ’insetti utili’? attaccano il verde pubblico e le
Si tratta di una tecnica di difesa delle
culture agrarie che tende a limitare
“Accanto all'allevamento degli insetti colture agrarie. Sia come adulto
che come larve le coccinelle sono
È un periodo fortunato per il set-
tore chimico?
l’impiego di insetticidi. Gli insetti utili utili, ci occupiamo più in generale grandi predatori di questi afidi. L’industria chimica sta
lavorano sugli ortaggi (pomodori,
peperoni, melanzane) limitando lo
dello sviluppo di tutti i mezzi tecnici Alleviamo una specie contro gli
afidi e un’altra utilizzata contro le
investendo sempre meno nei
prodotti chimici. Il mercato
sviluppo degli insetti dannosi. puliti, che possano produrre il cocciniglie che attaccano l’uva da dell’agricoltura si sta orientando

Quante specie producete annualmente?


miglioramento delle strategie di vino. verso i prodotti naturali e a insetti
utili. Oggi dopo tanti anni il
Ben 16. Tra queste meritano menzione tre: difesa, promuovendo una nuova Grandi numeri e una presenza mercato si è aperto e c’è una
il Phytoseiulus persimilis, Orius laevigatus e
Diglyphus isaea. La prima viene utilizzata
agricoltura che concilia massima radicata sul territorio. Quando
nasce il Bioplanet?
grossa richiesta di mezzi
alternativi per la difesa.
per contrastare lo sviluppo del ragnetto qualità delle produzioni e vera È stato creato nel 1983 con il Spesso ci capita di non avere a
rosso (Tetranychus urticae), su varie colture sostenibilità ambientale”. A nome di BioLab. Nacque come un disposizione abbastanza prodotto
orticole e ornamentali, sia protette che in laboratorio collegato a una per le richieste che riceviamo. È
pieno campo, come fragola, peperone, spiegarlo è Francesco Bravaccini, centrale di secondo grado questa una delle ragioni per cui
melanzana, cucurbitacee e tante altre, degli socio fondatore del Bioplanet collocata a Pievesestina. Si pensò stiamo riorganizzando gli spazi
acari dannosi delle colture. La seconda al BioLab per soddisfare della sede di Diegaro.
VI Giovedì 4 ottobre 2018 AgriRomagna

iamo alla coda dell’epidemia di West Nile. Abbiamo ha detto, è un gesto fatto per i propri figli e un atto di
“ S ancora persone ricoverate in terapia intensiva da 20-
West Nile 25 giorni e speriamo di riuscire a guarirle, ma non è escluso responsabilità per altri che non possono farlo e non
possono stare in nidi e materne dove ci sono bimbi che non
Apicoltura
che possa accadere che qualcuno di loro non ce la faccia”. sono stati immunizzati.
Regione Lo ha affermato Sergio Venturi, assessore alle Politiche per
la salute della regione Emilia-Romagna. Le rilevazioni su
A seguito dei diversi casi registrati, l’Ausl Romagna ha
attivato tavoli di coordinamento con le amministrazioni
e Ausl animali e zanzare, ha aggiunto Venturi, hanno dimostrato
una circolazione significativamente inferiore del virus.
comunali del territorio e le aziende private che eseguono
la disinfestazione per conto dei Comuni, per definire
L’assessore ha annunciato per il prossimo anno lo l’attivazione di nuove e ulteriori misure di prevenzione. È
corrono stanziamento di ulteriori risorse, ma i Comuni che non
fanno disinfestazioni saranno segnalati. In merito alle
stato deciso di rafforzare le azioni di lotta alle zanzare già
previste dal Piano regionale per la sorveglianza e il
ai ripari vaccinazioni dei bambini ha invece affermato Venturi che
c’è stata una corsa alla regolarizzazione. La vaccinazione,
controllo delle malattie trasmesse dall’insetto vettore, e
già attuate in tutti i comuni della Romagna.

L'allarme è stato lanciato dalla Coldiretti Emilia Romagna che manifesta


preoccupazione anche per la presenza sul mercato di prodotti non certificati
■ Non disturbate
“Il maltempo ha dimezzato le api che lavorano
Arriva l’innovazione 3.0
il seme di erba medica certificato” nella produzione
del miele
Food innovation e sostenibilità vanno a
braccetto, le idee diventano startup e

I
l maltempo che ha
colpito le campagne progetti di ricerca universitari che
romagnole nel corso della avranno la possibilità di crescere ed
primavera e non meno entrare in connessione con grandi
durante i tre mesi estivi ha imprese cooperative leader di mercato.
provocato danni anche al La giuria di Think4Food, una call rivolta a
seme di erba medica, una start up, studenti e ricercatori under 40
produzione in cui l’Emilia che stanno sviluppando idee innovative e
Romagna coltiva il 50 per sostenibili (in grado di contribuire al
cento dei circa 40 mila ettari IN EMILIA raggiungimento a uno più dei 17
seminati in Italia. È questo ROMAGNA obiettivi di sviluppo sostenibile
l’allarme lanciato dalla SI COLTIVA dell’Agenda Onu 2030) nel settore
Coldiretti che ricorda come IL 50 agroalimentare, ha selezionato i tre
il seme di erba medica sia PER CENTO progetti vincitori. Tra questi c’è anche
una produzione di elevata DI ERBA ’Beeing’, startup di Faenza che ha
qualità (oggi copre circa 35 MEDICA inventato un’arnia per produrre miele in
milioni di ettari della DELLA contesti urbani ed estrarlo senza entrare
superficie terrestre per una PRODUZIONE in contatto con le api.
produzione annua di 47 NAZIONALE Al progetto di ricerca e alle startup è
stato assegnato un premio di 3.500 euro
ciascuno.
all’alimentazione degli quotare un’auto di cui bovini e ovini che La premiazione dei vincitori è avvenuta
L’Erba Medica è la pianta animali che producono non si sa né marca né producono latte nel corso dell’evento “Think4Food:
foraggera per eccellenza, la più latte e carni di pregio. cilindrata né le destinato a prodotti Dop scenari futuri per l’economia
A causa di bombe prestazioni ed è come il Parmigiano agroalimentare” ospitato dalla
diffusa in Italia e nel mondo. d’acqua, grandine e assolutamente fuorviante Reggiano e a prodotti Fondazione Fico. “Siamo prima di tutto
È un’insostituibile amica della nubifragi di inizio estate - per il vero mercato. tradizionali come il apicoltori, conosciamo bene le api e i
natura, è essenziale per spiega Coldiretti - la Per evitare quella che si Pecorino del Pastore problemi degli apicoltori professionisti.
produzione di seme di configura come una dell’Appennino emiliano Abbiamo deciso di sviluppare prodotti
la biodiversità e arricchisce innovativi che semplifichino il lavoro di
erba medica quest’anno concorrenza sleale - romagnolo, o anche
il terreno di elementi minerali. si è più che dimezzata informa Coldiretti - le carni della apicoltori professionisti ed apicoltori
Essa rappresenta una rispetto allo scorso anno, abbiamo chiesto alla vacca romagnola urbani”. A dirlo sono Roberto Pasi e
fondamentale fonte di proteine quando il raccolto risultò Borsa Merci di Bologna di e dell’agnello Igp Gabriele Garavini presentando ’B-
molto abbondante. non quotare più nei del centro Italia secure’, il primo prodotto realizzato da
vegetali per l’allevamento, Al danno della scarsa propri listini il seme non (prodotto in Romagna). ’Beeing’.
oltre ad essere ricca di fibre, quantità si aggiunge certificato, in modo da Inoltre l’erba medica, “Si tratta - spiegano - di un innovativo
vitamine e minerali anche la beffa della contenere il diffondersi inserita nella rotazione dispositivo digitale che rileva in tempo
presenza sul mercato di questo prodotto sul del mais e dei cereali in reale gli spostamenti dell’arnia. B-secure
italiano di seme non mercato italiano”. genere, riduce le dialoga con l’apposita app inviando la
certificato che mette in Il seme di erba medica infestanti nei terreni posizione gps in cui si trovano le arnie in
milioni di tonnellate), che in difficoltà il prodotto di certificato assicura coltivati a cereali, con caso di furto, alluvione o calamità
Italia deve essere tutto qualità. produzioni di alta qualità una significativa naturali. Grazie al suo sistema bee
certificato per produrre “Quotare in borsa il seme necessarie riduzione dell’uso di friendly non emette alcuna onda e non
foraggio necessario non certificato è come all’alimentazione di diserbanti. disturba il lavoro e le comunicazioni
delle api”.
AgriRomagna Giovedì 4 ottobre 2018 VII

Il fogliettone di Gabriele Papi


Controstoria delle tagliatelle
Dalla parte della tradizione veritiera senza mitologie “alla romagnola”
e qualcuno vi racconta che le tagliatelle sono “romagnole” non cre- tramonto, dopo aver tentato di “uccidere il
S detegli. Chi lo dice ha poca dimestichezza con la storia (quella del-
l’alimentazione compresa). Le tagliatelle (voce dal verbo “tagliare”)
chiaro di luna”, lanciò una crociata contro la
“pastasciutta, assurda religione gastronomica”
sono un tipo di pasta sfoglia a base di uova e farina molto antica e dif- che rendeva gli italiani “molli e pigri” (era-
fusa in tutto il centro nord d’Italia. In questo senso le tagliatelle sono vamo, allora, in pieno regime fascista). Non
anche romagnole: ma la loro “nascita” è emiliana. Nell’Italia centrale e solo quella faccenda non fu presa sul serio, ma
meridionale diventano “fettuccine”, più lunghe e più strette: ma senza in quel di Bologna fu organizzata, in contro-
notevoli differenze. Tranne quelle destate dal gusto diverso di ognuno piede, una burla memorabile. Si annunciò una
di noi. Un gusto che nasce dalle consuetudini a tavola di ogni famiglia: clamorosa scoperta: ecco, dagli archivi antichi
rimarremo sempre legati ai cibi che ci sono piaciuti di più, quando era- un documento inaspettato. Le tagliatelle le
vamo bambini. aveva inventate Mastro Zefirano, grande cuoco
che si era ispirato alla bionda chioma della
bella Lucrezia Borgia, di passaggio a Bologna.
IN PRINCIPIO FU LA SFOGLIA IL TIPICO CONDIMENTO DA ABBINARE A QUESTA PASTA È IL RAGÙ BO- Quel documento (un delizioso falso storico) fu
Antica e saporosa la storia della buona sfoglia tirata in casa, sul tagliere LOGNESE, MA POSSONO ESSERE UTILIZZATI CONDIMENTI COME PRO- redatto al modo antico dal dotto bolognese
con il mattarello (un tempo mica c’erano le sfogliatrici meccaniche). E SCIUTTO, SUGO DI POMODORO, FUNGHI DI BOSCO, TARTUFI, FRUTTI DI Giuseppe Lipparini e istoriato su carta d’epoca
benedette siano le “azrdore” di ogni realtà che con la loro sapienza quo- MARE, PISELLI E ALTRO dal pittore Majani, detto Nasica. Beccarono in
tidiana sapevano tirare fuori il meglio dai semplici ingredienti che ave- secoli, prenderanno piede tagliatelle e pappardelle. A pro- molti, come paganelli. Non solo: la burla era
vano a disposizione. È dalla sfoglia madre che nasce tutta una posito: fu proprio la pastasciutta a portare su ogni tavola le così ben congegnata che funzionò per i de-
grammatica di sapori e di saperi da declinare in vari tipi di gustose mi- forchette, dapprima in legno. Anticamente si mangiava con cenni successivi, presa per buona anche da
nestre: lasagne, tagliatelle o pappardelle da servire asciutte e condite, ta- il coltello, il cucchiaio e con le mani. Mica facile maneg- “esperti del ramo” e da giornalisti desiderosi
gliolini e quadrettini (soprattutto in brodo), base inoltre per il giare le tagliatelle scivolose e bollenti: meglio la forchetta. più di far colpo sul pubblico che di verificare
compenso di tortelli e cappelletti vari. Nel faentino le tagliatelle sono Nasceva la civiltà della forchetta. le fonti, come si dovrebbe sempre fare. Un
dette, in quel dialetto, “lisegn”, lasagne (strisce di sfoglia). Non deve stu- malcostume, peraltro, che continua anche
pire: i quadrettoni di sfoglia, le lasagne erano già rinomate nel Me- oggi sui vari versanti informativi, soprattutto
dioevo. Ma erano un piatto da “signori”, da ricchi. Così le racconta il LE TAGLIATELLE ALLA LUCREZIA BORGIA: sui “social” internettiani, ma non solo.
Libro De Cocina (di cucina) conservato nella biblioteca universitaria di UNA BURLA MEMORABILE
Bologna “la grassa”: lasagne cotte nel brodo di cappone e alternati È poco nota, ma davvero gustosa, questa burla storica sulle P.S. Una buona fonte sul tema: “Prodotti Tipici
“suolo a suolo”, cioè a strati con “cacio”, formaggio grattugiato. Poi, nei tagliatelle. Correva il 1931. Il movimento futurista, ormai al d’ Italia”, a cura di Davide Paolini, in biblioteca.

◆ Festival del Cibo di Strada da venerdì 5 a domenica 7 ottobre


Tutti i sapori dall’Italia
sbarcheranno a Ce-
sena lampredotto
bollito e trippa alla
fiorentina. Il menù
Supplemento mensile
del settimanale Corriere Cesenate e dal mondo a Cesena godrà anche delle
tipicità della cucina
lucana, caciocaval-
lo impiccato, e

N
on solo street food, ma anche i food truck, in passato marchigiana, olive
Direttore responsabile street art per il Festival del Cibo posizionati in piazza ascolane del Pice-
Francesco Zanotti
di Strada: l’edizione della mani- Amendola. Le due piaz- no e il fritto misto
Redazione, Segreteria e Amministrazione festazione organizzata da Con- ze saranno “collegate” all’ascolana. La
via don Minzoni, 47 fesercenti, in programma dal 5 al 7 ottobre, da spettacoli itineranti, per favorire il pas- geografia dei sapori sarà definita ancora
47521 Cesena (Fc) tel. 0547 1938590, sarà affiancata da un nuovo e originale seggio delle persone per tutto il centro sto- dall’Abruzzo, arrosticini di pecora, ham-
fax 0547 328812,
www.corrierecesenate.it Street Art Festival che contribuirà ad am- rico. Ampio il ventaglio di prelibatezze, dal- burger di pecora, dall’immancabile Puglia,
Conto corrente postale n. 14191472 pliare l’offerta d’intrattenimento di Cese- le empanadas de viento tipiche del Vene- panzerotti, fornello con gnumarieddi,
na. La cornice prediletta della manifesta- zuela e dell’Equador ai sapori dell’India. bombette, e dalla mediterranea Sicilia, pa-
E-mail: redazione@corrierecesenate.it zione resta piazza del Popolo dove saranno Ancora dal Messico arriveranno Tacos, ni ca’meusa, panelle, arancine di riso, can-
agriromagna@corrierecesenate.it
allestite “isole gastronomiche” in cui sarà Burritos, Enchiladas, Fajita, Guacamole; noli. Dall’Emilia Romagna, e qui si gioca in
Editore e Proprietà possibile degustare caratteristici “cibi di dall’Argentina invece Churrasco de angus, casa, il menù prevede tigelle e borlenghi,
Associazione diocesana Corriere Cesenate strada” provenienti da tutta Italia e dal empanada criolla, choripan, lomipan. Lar- torta fritta e salumi, piadina e crescioni, pe-
Autorizz. Trib. Forlì mondo, mentre in Piazza Amendola ver- go poi alle specialità regionali da Liguria e sce fritto al cono, tortello nella lastra, ca-
Stampa
ranno collocati tavoli e panchine. La neo- Campania. Non mancherà la vera pizza na- stagnaccio.
Rotopress, via Brecce - 60025 Loreto (Ancona) nata piazza della Libertà invece ospiterà la poletana, il fritto partenopeo con aranci- Per i dolci, il gelato al latte e alla panna del-
www.rotoin.it carovana delle compagnie di arte, circo, ni di riso, crocchè di patate, la pasticceria la Centrale del Latte di Cesena, “Le Cucine
musica e spettacolo di strada di respiro in- napoletana con sfogliata, frolla, babà, coda di Strada di Tipico a Tavola” e i Food Truck
ternazionale. Qui troveranno spazio anche d’aragosta, pastiera. Dalla Toscana poi in piazza della Libertà.
Valle del Rubicone Giovedì 4 ottobre 2018 13

Al via un innovativo progetto di recupero dell’area verde, sotto l’egida dell’associazione“Borgo odoroso”
Nasce un“bio bosco”a Monteleone di Roncofreddo
uova vita per il bosco di Monteleone, re nel rispetto della bio-diversità e senza l’uso una casa sull’albero per bambini.

N un’area verde di 3,2 ettari noto come “i


Gradoun”, per via delle dieci stradelle che
conducono a valle.
di diserbanti chimici”.
Le operazioni di ripulitura, grazie a volontari
residenti e con la collaborazione di Legam-
Un giornale murale allestito su “casa Byron al Ca-
stello”, tra la piazza Byron e la via Comandini, de-
scrive il progetto a residenti e passanti. Per met-
Il progetto è nato dopo il recente cambio di pro- biente e di gruppi scout del cesenate, sono già tere in atto questo e altri progetti è sorta un’as-
prietà, passando dalla “Monteleone srl” ad Ada iniziate. Il progetto prevede di riportare a pro- sociazione di promozione sociale senza scopi di
Grilli, giornalista, fotografa, studiosa delle cultu- duzione i circa 200 ulivi emersi dalle sterpa- lucro denominata “Borgo odoroso” le cui attivi-
re dei paesi artici, ricercatrice nel campo delle glie e di proporre l’iniziativa “adotta il tuo uli- tà sono rivolte “in primis alle comunità del Co-
aurore boreali e australi, autrice di guide di viag- vo”, con una targhetta per ogni pianta adotta- mune di Roncofreddo contribuendo alla messa a
gio e fondatrice della casa editrice Leading edi- ta e la possibilità per l’adottante di racco- punto di un modello di comunità ecologica-
zioni, che da qualche anno ha preso casa nella glierne i frutti. Allo stesso tempo si vuole pre- mente sana”. L’associazione - si legge nello sta-
frazione di Roncofreddo e partecipa attivamen- disporre il terrazzamento più alto, come già tuto - si propone in particolare di “organizzare
te alla vita del borgo. avveniva in passato, per far posto a orti di er- manifestazioni, fiere, mercatini, eventi legati al-
Il bosco, in passato florido, era diventato una be aromatiche, rendendo possibile l’iniziati- la salute naturale, agli scambi di semi, alla con-
giungla impraticabile di piante invasive che sof- va “adotta il tuo orto”. servazione di frutti antichi”; “organizzare eventi
focavano gli alberi da frutto piantati negli anni Tanti i progetti in cantiere illustrati da Ada di educazione ambientale e di salute naturale”;
’70 e rifiuti di ogni genere venivano abbandona- Grilli: liberare dai rovi e dalle canne le stra- “promuovere nuovi eventi fito-gastronomici di
ti lungo la scarpata. Da qui il progetto di recupe- delle, in modo che siano di nuovo percorribi- conoscenza delle risorse boschive in collabora-
ro. Spiega Ada Grilli: “Ho acquistato la proprietà li; aprire sentierini per scendere nel bosco, in zione con la Pro loco”; “organizzare corsi resi-
dello spazio verde perché possa goderne tutta la modo più avventuroso, con l’ausilio di una denziali legati alla salute naturale e sviluppare
comunità. L’intenzione non è quella di farne un corda, dalla via Comandini; installare stru- così la ricettività locale di b&b e agriturismi”.
ADA GRILLI ILLUSTRA IL PROGETTO parco cittadino, ma un “Bio bosco”, da recupera- menti musicali a vento, una tenda tibetana e Mv

Cambio di proprietà per l’ex sede di rappresentanza della Cocif


a Montilgallo. Diventerà una locanda e ospiterà mostre ed eventi
Longiano, villa di campagna
prestata alla cultura
V
ia libera dal Consiglio Comune ha concesso la possibilità di eventi. In tali occasioni sarà
comunale di Longiano al ampliamento al piano terra di una predisposto un servizio bus navetta per
“rilascio di un permesso a pergola chiusa, in metallo e vetro, di 64 collegare il capoluogo di Longiano alla
costruire in deroga al Piano metri quadri, per aumentare la struttura.
regolatore per un progetto di recupero ricettività della zona pranzo, e di una Sul tavolo anche il finanziamento, per
con cambio d’uso e ampliamento di struttura simile di 11 metri quadri 30mila euro, della manutenzione
superficie di una villa rurale e di d’ausilio alla zona cucina. straordinaria del tetto del centro civico
SOPRA: UNO SCORCIO DELLA VILLA COME SI PRESENTA OGGI riqualificazione paesaggistica del parco In cambio del permesso, la società ha di Montigallo, ideale “punto
SOTTO: RENDERING DEL PROGETTO DEL PERGOLATO CHIUSO
di pertinenza in via Pellicciano 35-37”. proposto “una serie di opportunità di d’appoggio e di ritrovo in occasione
Si tratta di Villa Tomba vecchia, ex sede interesse pubblico da intraprendere delle iniziative pubbliche citate vista la
di rappresentanza dell’azienda Cocif, all’interno della struttura e delle aree di vicinanza con la prevista struttura
che si trova in località Montilgallo. La pertinenza che si intendono recuperare ricettiva”.
nuova proprietà, la Società cooperativa e valorizzare, con l’obiettivo di far La delibera è passata con il voto
commercianti indipendenti associati, condividere l’esperienza e la unanime del Consiglio comunale.
che fa capo a Conad, ha presentato conoscenza di questa singolare realtà Dall’opposizione, Valerio Antolini
all’Amministrazione comunale un del territorio agricolo longianese”. In (Longiano Comune) si è detto
maxi progetto. Gli interventi previsti modo particolare si parla di “rendere “entusiasta” del progetto, ma ha
sono riassumibili nella realizzazione di disponibile al pubblico alcune pareti invitato l’Amministrazione ad “adottare
un ristorante con relativi servizi al attrezzate delle sale al piano terra di la stessa linea di favore anche verso
piano terra e nella predisposizione di modo da ospitare ciclicamente mostre altre strutture del territorio”, portando
una locanda con camere al primo d’arte curate e promosse dal Comune come esempio alcuni bed and
piano e di un centro benessere al piano di Longiano, in concerto con realtà breakfast del centro storico che stanno
interrato. All’esterno sarà effettuata la quali la fondazione “Tito Balestra”, il ricevendo “recensioni negative sui
riqualificazione naturalistica e teatro Petrella, l’istituto scolastico principali siti specializzati, non a causa
botanica delle aree verdi di pertinenza comprensivo”. Sarà possibile anche del servizio offerto, ma per il
dell’immobile e dell’area agricola l’utilizzo di aree del “Parco botanico” e disturbante suono del campanone
attigua. del “Parco agricolo”, incluso un “teatro nelle ore notturne”.
In deroga al Piano regolatore, il a cavea verde”, per manifestazioni ed Matteo Venturi

Savignano, il nuovo NOZZE D’ORO

museo del Compito


I
l museo è come un film. Non basta avere la trama ma
bisogna saperla raccontare e far sì che ognuno possa
leggervi una storia.
La metafora vale anche per il Museo archeologico del
Compito, che sabato 29 settembre è stato presentato nel
suo nuovo allestimento a vent’anni esatti dalla nascita e a
88 anni da quel lontano 1930 in cui don Giorgio TAGLIO DEL NASTRO SABATO 29 SETTEMBRE
I coniugi
Franchini, allora parroco, diede vita alla prima raccolta di
materiali archeologici.
Questo primo stralcio di lavori, 36.600 euro finanziati da
Pazzaglia. Il museo rappresenta, come ha
precisato Fiamma Lenzi, responsabile per
Sergio Bisulli
Ibc e Comune di Savignano sul Rubicone, ha dato priorità Ibc del patriminio museale regionale, un e Anna De Carli
al rinnovamento espositivo e alla comunicazione, più "punto saldo dell’ossatura dei musei
didattica. Il restyling grafico è firmato dallo studio Manzi regionali per la sua antichità e ricchezza di hanno celebrato sabato 29 settembre i 50 anni di matri-
e Zanotti di Cesena. Le quinte della scuola primaria testimonianze". La gestione è in carico alla monio partecipando, nel santuario del Crocifisso di Lon-
"Dante Alighieri" di Savignano hanno contribuito con cooperativa Koinè.
l’inserimento di supporti tecnologici. A rappresentarle, In programma per i bambini sabato 13 e
giano, alla Messa solenne in gregoriano e con canti
nella giornata inaugurale, il sindaco dei ragazzi Camilla 20 e domenica 14 e 21 ottobre laboratori di liturgici eseguiti dalla corale e dai musicisti della parroc-
Galieti. "Il secondo stralcio di lavori, da 66 mila euro - ha argilla e archeologia sperimentale. Il chia di Montilgallo. Vi ha preso parte, con riconoscente
anticipato il sindaco di Savignano Filippo Giovannini - museo è aperto al pubblico il sabato e la amore, la figlia Cristina col marito Omar, alla presenza
riguarderà l’illuminazione interna e il giardino esterno". domenica dalle 15 alle 18, gli altri giorni su
"Don Franchini fu il primo archeologo di questo luogo", richiesta (www.museodelcompito.it). affettuosa di parenti e amici di lavoro.
ha ricordato l’assessore alla Cultura di Savignano Maura Mariaelena Forti
14 Giovedì 4 ottobre 2018 Valle del Savio

Una buona stagione per il frutto autunnale

Ottobre di raduni
sagre e castagne
Oltre a funghi e tartufi ci sarà
C
on ottobre esplodono sagre e
iniziative legate ai frutti
autunnali del bosco e spazio anche per il raduno
soprattutto a lei, la castagna, del lagotto romagnolo, il simpatico
la regina di stagione, con tutte le Pro
loco impegnate. cagnolino cercatore di tartufo,
Tra caldarroste, cagnina, uno specialista dall’olfatto
castagnaccio, mercatini, musica e
gastronomia paesi e ristoranti si imbattibile
preparano a fare il pieno. Oltre a
castagne, funghi e tartufi c’è spazio anche per un raduno Domenica 7 la festa di inizio ottobre di Selvapiana Italiano Lagotto, con prove di bellezza e di abilità nella
internazionale dedicato al lagotto romagnolo, il propone alle 11 il 7° motoraduno "Vespa & Lambretta", ricerca del tartufo. Il regolamento della manifestazione
simpatico e riccioluto compagno dei cercatori di tartufo, con giro per i paesi d’Alto Savio, e alle 12,30 pranzo con prevede anche la possibilità di controlli antidoping, tanto
un cane specialista dall’olfatto imbattibile. tortellini all’ortica alla sede della Pro loco (prenotazioni: per capire il livello e l’importanza attribuito all’evento.
A differenza di quanto avvenuto l’anno scorso per 3484403347 oppure 3393055802); al pomeriggio presso il I simpatici e affettuosi cagnolini (ottima razza anche da
quest’anno le prospettive del raccolto di castagne sono campo sportivo animazione, musica, giochi e compagnia), provenienti da tutta Italia e anche
abbastanza buone. La stagione è stata favorevole, con dimostrazione di pet therapy. dall’estero, si scateneranno alla ricerca del pregiato
un’estate calda, ma non come la passata e con un po’ di A Bagno di Romagna sempre domenica 7 cominciano le tubero.
umidità nel finale. sagre di ottobre , con la Pro loco che propone la Sagra del Il 21 ottobre oltre che la Sagra della castagna ad Alfero e la
La maturazione è buona e già coi primissimi giorni di basotto, un piatto tipico d’Alto Savio. Sagra della polenta a Bagno di Romagna, scende in
ottobre c’è chi ha cominciato a raccogliere i primi ricci. Domenica 14 la "star" incontrastata della festa è la campo anche Pieve di Rivoschio, con la sua Sagra del
Anche il fenomeno della vespa "cinese", il parassita che castagna, con la festa della castagna a Selvapiana (pranzo Marrone dolce, tipico di quelle colline sarsinati.
aveva infestato alcuni castagneti, pare arginato: la lotta a con polenta di castagne), la Sagra della castagna ad Alfero Domenica 21 Selvapiana si dedica alla Sagra dei funghi e
base di "contro parassiti", che si cibano delle larve della (il 14 ed il 21 ottobre), la Sagra della castagna a Ranchio. tartufi, con pranzo a base di polenta funghi e tartufi, e
vespa cinese, ha dato i suoi "frutti", e cioè castagneti e A Bagno di Romagna il 14 ci si dedica alla polenta, il 21 al domenica 28 si conclude il mese a Selvapiana con la festa
castagne salvati. tortello ed il 28 alla castagna. A San Piero, al centro di fine ottobre (pranzo con tagliatelle al cinghiale e
Come tradizione fin dalla prima settimana di ottobre è turistico Valbonella, alle pendici del Monte Comero, dal animazione in compagnia degli gnomi).
Selvapiana a lanciare le sue "domeniche di ottobre". 12 al 14 ottobre si tiene il raduno nazionale del Club Alberto Merendi

Sportivi Bambini Scrittori Cammini


Tutti in biblioteca A Rontagnano La via Romea
per imparare Gli appunti Germanica in Europa
i mestieri di don Macini
L
o scorso 26 settembre tre
associazioni, tra le quali
a giovedì 4 ottobre presso la lzare lo sguardo per vedere la italiana Via Romea

D biblioteca comunale Tito


Maccio Plauto, tutti i giovedì
dalle 17 in poi, si svolgeranno
A con occhi nuovi la
quotidianità. È l’invito di
don Maurizio Macini, “parroco di
Germanica, hanno
presentato in Lussemburgo,
alla sede dell’Istituto Europeo
attività con i bambini dai 3 ai 7 collina”, che domenica 14 ottobre dei percorsi culturali, la
Polis Il Circolo anni dedicate alla scoperta dei
mestieri e delle professioni.
alle 16 nella chiesa di
Rontagnano presenterà la sua
richiesta di riconoscimento.
Della associazione Via Romea Germanica fanno parte anche
Tornei a tutto tennis L’iniziativa de "I giovedì in ultima fatica letteraria dal titolo il Comune di Bagno di Romagna e l’associazione Acli Altra
biblioteca" è promossa dal “Gesù Cristo: appunti di una vita. Terra, impegnati nella valorizzazione del percorso e in
uona partecipazione da Romagna Comune e nella sua prima giornata Meditazioni di un parroco di particolare del tratto di attraversamento dell’Appennino,

B e Toscana al torneo nazionale


Eurocomach di tennis di quarta
categoria al campo della Polis Il Circolo.
di giovedì 4 ottobre prevede
un’accoglienza con merenda tutti
insieme per poi giocare con i
collina”, edito da “Il Ponte
Vecchio”.
Interverranno per l’occasione
uno in assoluto tra i più suggestivi dell’itinerario.
La richiesta di riconoscimento è stata presentata insieme
alla tedesca "Romweg Abt Albert von Stade" e alla austriaca
Enrico Rossi del Circolo tennis Cesena mestieri. don Giorgio Sgubbi, teologo di "Jerusalem Way International peace team".
ha superato in finale Matteo Segreti del Nei pomeriggi successivi si Imola e il biblista don Rodolfo Le tre associazioni ora sono impegnate a formalizzare la
circolo di Sansepolcro. Proseguono il incontreranno attività specifiche, Tonelli. Ad accompagnare il costituzione di una unica e comune associazione, la
Torneo nazionale femminile Città di dal fornaio al poliziotto, dalla pomeriggio la voce della European Association Via Romea Germanica (Eavrg), con
Sarsina di quarta categoria e le finali maestra al dentista, dal fiorista al cantautrice Cristina Piraccini di sede a Bolzano. L’intera Via Romea Germanica, dunque, si
dei tornei sociali estivi. Nel maschile ha pasticciere, dal muratore al Capannaguzzo. L’ingresso è appresta a fare compagnia alle più celebrate e note Via
nuovamente vinto l’intramontabile bancario, dallo spazzino al libero e aperto a tutti gli Francigena e Cammino di Santiago. (Al.me.)
Luigi “Bibi” Goisis. (Al.me.) pompiere. (Al.me.) interessati.

Bcc Sarsina | La gita sociale, direzione Frasassi La Valsavio in breve


■ San Francesco
Il Transito del patrono d’Italia
Anche a San Piero in Bagno, nella Chiesa di San Francesco, si celebra il
transito del Patrono d’Italia. Dopo la celebrazione presieduta ieri 3
ottobre dal vescovo Douglas Regattieri, giovedì 4 ottobre alle 10 si celebra
la Messa solenne con la partecipazione delle autorità religiose e civili dei
Comuni d’Alto Savio. (Al.me.)

■ Magazzini Baccini
“Da anni sosteniamo il territorio”
In risposta alla Lega Nord sulla sponsorizzazione del diario scolastico
adottato dall’Istituto comprensivo di Bagno di Romagna, i Magazzini
Baccini spiegano che “la nostra azienda ha impegnato 30 mila euro ogni
anno come contributo sociale. Sponsorizziamo le squadre di calcio locali,
NELLA FOTO IL BEL GRUPPO IN UN MOMENTO DELLA GIORNATA TRADIZIONALMENTE DEDICATA DALLA BANCA DI prime fra tutte la Sampierana e la Bagnese, e i vari tornei locali. Siamo
CREDITO COOPERATIVO A SOCI E CLIENTI. sempre al fianco delle associazioni di volontariato locali, delle pro loco e
Gita sociale per la Bcc di Sarsina. Erano circa 300 i partecipanti alla gita sociale organizzata dalla banca di Sarsina dome- delle nostre Parrocchie, con contributi in denaro, mezzi e personale. Siamo
nica 30 settembre. Meta del viaggio le Grotte di Frasassi, con le gigantesche concrezioni, le stalattiti e le stalagmiti che stati sempre sensibili a sostenere il settore scolastico che da anni
rendono magico il mondo sotterraneo di questa porzione di Marche. Le grotte, già visitate da oltre dieci milioni di persone, supportiamo, in maniera trasversale, dagli asili al Liceo Scientifico.
hanno offerto un percorso incantevole. Al termine della visita guidata, il gruppo si è ritrovato per il tradizionale pranzo so- Abbiamo risposto con orgoglio alla proposta dell’Istituto Comprensivo
ciale. L’occasione ha offerto, nello spirito di mutualità, la possibilità di trascorrere una giornata piacevole e di confronto tra “Manara Valgimigli” per ridurre al minimo il costo per le famiglie”.
i tanti soci e clienti presenti.
Radici&Futuro Autunno Giovedì 4 ottobre 2018 15

STORIE E MITI. Al novantesimo bicchiere e’ Pacett si cavò il cappello, e’ Chicòn,


unico rimasto, si mise intorno al collo un fazzoletto bianco perché sudava come
una bestia dopo una corsa. Novantuno… novantadue… novantatré…
novantaquattro. Chicòn d’Tifi rovesciò il bianco degli occhi come un vitello
La bevuta del secolo. E’ Pacett si consacra
alla storia dei bevitori di Romagna
È
la notte del 31 dicembre 1900, Pacett e i facchini COLAZIONE TRA LE RIGHE
della compagnia di Castello si ritrovano per quella
che sarà la bevuta del secolo e che li consacrerà
Racconto: Serena Menghi
alla storia. E’ Pacett era un omarino di piccola statura, ma
Foto: Denise Biondi
capace di bere senza fare una piega. Mediatore di vini, fra
i più conosciuti e stimati di quel tempo, aveva un palato Ricetta: Marika Lombardi
talmente affinato da riuscire ad abbinare il vino che
assaggiava al filare che lo aveva prodotto. I facchini, gente
rozza e imponente: fra loro c’era chi aveva per piatto una
pentola. Un incontro biblico: e’ Pacett contro il gigante
Golia. Le regole sono soltanto due e semplici: “Mangia “E cosa abbiamo in comune tu e io?” chiese la
quanto vuoi, ma le bevute siano pari” la prima; “Chi ha Pera al Cioccolato. “Niente, non vedi?”.
bevuto più bicchieri va esente dalla spesa” la seconda. Il Cioccolato non rispose. Nessuna parola pa-
Arbitro e cronista della serata Giovannino Emiliani, reva all’altezza di quel che il suo cuore aveva
segretario contabile che sapeva di lettere. I concorrenti: visto.
Innocentone, Pinelli, Sebastianello, Isabello, Francescone Lo stonato mescolarsi di gusti così diversi che
di Tiffi, Enrichetto, Tremaiali, Ligera, Comodino, il da vita a un piatto dal sapore unico nel suo ge-
Coniglio, il Monchino, lo Sbruffone, l’Ambiente, Ampapa, il nere.
Matto di Malànder e il Magro di Pambèra. Luogo della Sì, il dolce e l’amaro in uno stesso recipiente,
disfida l’osteria ad Badòn, la migliore! con quella mezza bustina di paura che lievita
La cronaca della bevuta: al quarantesimo bicchiere tra le note del non detto.
contato, la metà dei soci alzò le braccia. Al sessantesimo i Così erano il Cioccolato e la sua Pera, in piedi e
concorrenti si erano ridotti a un quarto. Arrivati a ottanta immobili sul bordo del recipiente.
bicchieri la lotta era ormai finita. Sulla breccia: e’ Pacett, Poi qualcuno aggiunse alla ricetta 100 gr di co-
Chicön d’Tifi, Trinanòn, e’ Matt d’Malànder e e’Mègher raggio.
d’Pambèra. I giochi da questo momento si fanno duri e i “Ti va di ballare?”.
concorrenti non escludono la possibilità di lasciarci
anche la “pelle”. La tattica: e’ Pacett ordinò tre etti di
formaggio grana, che fa buon bere. Arrivati ai novanta,
Trinanòn, con un rutto che fece rintronare l’osteria, si altro di albana secca, poi disse: “Novantasei!”. Ricordate, Tortino cioccolato e pere
arrese e riuscì a dire: “Basta che scoppio!” e insieme al per vincere bevute pari, non sarebbe bastato berne uno
Matto e al Magro ruzzolarono sotto al tavolo. Petto a petto in più fino a novantacinque. Si alzò dalla seggiola,
gli ultimi due si guardarono in faccia con gli occhi attraversò l’osteria scavalcando le gambe degli ubriachi
semichiusi. E’ Pacett si cavò il cappello, e’ Chicòn invece si e uscì fuori della porta: sul corso. Dopo un po’ ritornò
mise intorno al collo un fazzoletto bianco perché sudava dentro, e rivolgendosi all’oste pronuncio la frase che lo
come una bestia dopo una corsa. Novantuno… farà ricordare per sempre: “Frazchin, porta un doppio di
novantadue… novantatré… novantaquattro. Chicòn d’Tifi trebbiano dei Lazzariti: questo, lo pago io!”. Perché vi
rovesciò il bianco degli occhi come un vitello, appoggiò le rendiate conto del record ho contattato gli amici dè “La
braccia e la testa sopra la tavola, e non si mosse più. stadera” associazione della cultura e civiltà contadina e
Rimase lì, ubriaco, per tre giorni. Frazchin d’Badòn che insieme abbiamo verificato, con i bicchieri originali da
nella sua vita di oste non aveva mai visto un fatto del osteria di fine ottocento, che una bottiglia di vino da ¾
genere, mandava ogni tanto la sua donna a scuoterlo e di litro contiene esattamente 8,33 bicchieri, quindi e’
afferma per la storia: “io credevo fosse morto!”. E’ Pacett Pacett avendone vuotati 98 si era bevuto: 8,82 litri ovvero
guardava la distesa di gente più morta che viva. Calmo e 11,76 bottiglie. Non male.
impassibile, bevve ancora un bicchiere di canina e un Diego Angeloni

Ingredienti per 15 tortini:

Le cose dei nonni La soluzione a “Le cose dei


nonni” della scorsa settimana, è:
Proverbio 100 gr di farina 00
La dinamo par acend la lusa L’è matt da camarott 60 gr di zucchero di canna
dla bicicletta (la dinamo per ac- chi ch s’inamora da vecc. 1 uovo
1 pera
cendere la luce della bicicletta). È matto da “camera di sicurezza” 20 gr di cacao amaro
La soluzione esatta è stata data chi si innamora da vecchio. 1 yogurt bianco (125 gr)
per prima da Gabriele Valentini: 20 gr di cioccolato fondente in scaglie o gocce
vince il libro “Te lo do io il bar- Questo proverbio sembra in con- 1 bustina di lievito
bone” da ritirare in redazione, traddizione con il detto “L’amore
via don Minzoni 47, Cesena. non ha età”, ma non è così. Pro- Procedimento:
Tra i partecipanti che hanno viamo a spiegare la sottile diffe- Mescolare la farina con lo zucchero, il cacao e il
dato la soluzione esatta, renza. Il sentimento può nascere in lievito. Aggiungere l’uovo, l’olio e lo yogurt.
è stato sorteggiato qualsiasi momento e quindi anche Unire le pere sbucciate e tagliate a cubetti e le
Gabrio Graffiedi. in tarda età ed è sempre espressione scaglie o gocce di cioccolato. Mettere nello
Vince un vassoio di 10 bomboloni di freschezza di cuore. Ma perdere stampo per i muffin e cuocere a 180 gradi, forno
I nostri lettori sono invitati a indovinare l’og-
della tradizione da ritirare presso la testa, l’amore passionale, è me- già caldo, per 20 minuti. Servire rovesciando il
getto della memoria. Che cosa è? La soluzione,
glio dimenticarlo quando si è vec- tortino.
rigorosamente in dialetto, va comunicata alla la pasticceria “Caffè le millevoglie”,
chi, per non rischiare di cadere nel
redazione (redazione@corrierecesenate.it, viale Abruzzi 233 angolo via Lazio
grottesco. Oggi ne vediamo di tutti
tel. 0547 1938590). Primo premio: un libro. a Cesena (zona stadio), i colori e il proverbio di questa setti-
Premio a sorteggio fra tutti i partecipanti: entro il giovedì successivo mana sembra cadere a “fagiuolo”.
un vassoio di bomboloni. la pubblicazione del vincitore.

Ingredienti per 4 persone


500 gr di patate 6 cucchiai di olio extravergine di oliva sale
L’azdora di Romagna 200 gr di farina 4 foglie di basilico pepe
6 pomodori maturi 50 gr di pecorino grattugiato
di Giusi Canducci
Lavare bene le patate, metterle in una pentola coprirle di acqua fredda e
portare a ebollizione, far cuocere fino a quando saranno tenere, per delle
patate di media dimensione ci vorranno circa trenta minuti, scolarle, pe-
larle e schiacciarle con lo schiacciapatate.
Gnocchi di patate al pomodoro Mettere la farina a fontana sul tagliere, porre al centro le patate e un po’ di
sale, impastare il più velocemente possibile, formare delle palline e poi
A nche se gli gnocchi sono un piatto piutto-
sto invernale, la nonna, a fine estate,
quando sulle piante erano rimasti gli ultimi
passarle sul retro di una grattugia per rendere gli gnocchi ruvidi. Mentre
gli gnocchi riposano preparare il sugo mettendo in un tegame l’olio evo e i
pomodori ed erano dolcissimi ce li preparava pomodori spellati e tagliati a tocchetti, aggiustare di sale e pepe e far cuo-
conditi con quel sugo semplicissimo ma dal cere fino a quando il sugo risulterà bello asciutto, aggiungere il basilico
gusto eccezionale. Come diceva lei: “Così tanto spezzettato.
per sentire l’ultimo sapore dell’estate”. Un’abi- Far cuocere gli gnocchi in acqua bollente salata per due minuti, scolarli e
tudine che non ho mai perso. poi farli saltare nel sugo di pomodoro. Condire con il pecorino e servire.
Vita della Chiesa Giovedì 4 ottobre 2018 17

Terremoto in Indonesia soccorso”. Sono state le parole di papa


Francesco al termine della recita dell’Angelus
completamente al buio e senza contatti
telefonici o di internet. Non si sa ancora il
Sant’Apollinare
in piazza San Pietro domenica 30 settembre. vero impatto e i danni subiti dagli oltre 800
Sostegno della Caritas Il riferimento è al terremoto di magnitudo 7.4
della scala Richter che ha colpito, venerdì 27
villaggi colpiti. Gli ultimi dati parlano di più di
1.200 morti ma non si hanno ancora cifre ■ Pop Theology
settembre, la regione del Sulawesi, in ufficiali. Le Caritas locali delle diocesi di
ari fratelli e sorelle, esprimo la mia Indonesia, in particolare le zone di Palu, Manado e Makassar, le più vicine al disastro, Musica leggera e teologia
“Sulawesi,
C vicinanza alle popolazioni dell’isola di
in Indonesia, colpita da un forte
Manuju e Donggala. Il sisma, avvenuto in più
aree, ha innescato uno tsunami che ha colpito
hanno subito inviato team di emergenza.
Anche Caritas italiana, che da oltre 15 anni
con monsignor Staglianò
maremoto. Prego per i defunti - purtroppo le coste con onde alte fino a 6 metri. Le scosse collabora nel supporto alle numerose Sarà monsignor Antonio Staglianò (foto),
numerosi - per i feriti e per quanti hanno perso la sono poi continuate durante la notte (più di emergenze naturali che colpiscono ogni anno vescovo di Noto e teologo, a tenere
casa e il lavoro. Il Signore li consoli e sostenga gli 30 volte), non permettendo agli sfollati di il Paese asiatico, sta seguendo l’evoluzione l’annuale Lectio
sforzi di quanti si stanno impegnando a portare rientrare nelle loro case e lasciandoli dell’emergenza. Magistralis per
l’apertura
dell’Anno
accademico
Il Pontefice invita a dedicare ottobre alla preghiera contro il demonio 2018/2019
nell’Aula Magna
dell’Istituto di
Scienze religiose
“Sant’Apollinare”

Francesco di Forlì.

Papa
L’appuntamento è
per mercoledì 24
ottobre alle 21 in
via Lunga, 47 a Forlì. Per informazioni: 0543
704104; segreteria@issrapollinare.it.
Monsignor Staglianò parlerà di “Pop
Theology”. “L’uomo - afferma Staglianò - si
sta lentamente riducendo a consumo,
merce, numero, massa. Eppure, gli esseri
umani sono straordinari, fantasiosi, creativi,
con grande successo nel campo della
tecnologia. Sul terreno dell’amore, però,
appaiono carenti, delusi e frustrati. “Fatti
per amare” cantava Nek. Proprio l’amore
non riesce. Perché? La risposta si trova
nell’ultima canzone di Renato Zero: “Gesù
UN FEDELE IN PREGHIERA IN PIAZZA SAN PIETRO (FOTO CALVARESE/SIR) non ti somigliamo più”. Quando l’umanità si
allontana dall’umanità di Gesù, “la terra in

Il Rosario per proteggere la Chiesa


ginocchio sta, soli più soli di sempre”. Nelle
attuali condizioni di paura dell’umanità
odierna, colpita dalla barbarie del
terrorismo internazionale mascherato di
religione fondamentalista - prosegue

“I
l Santo Padre - si legge in un Giobbe - è l’arma contro il grande dagli attacchi del maligno, il grande Staglianò - è necessario presentare ai
comunicato stampa della accusatore che “gira per il mondo accusatore, e renderla allo stesso giovani “con intelligenza e umiltà” il
Santa Sede diffuso sabato 29 cercando come accusare”. Solo la tempo sempre più consapevole delle modello umano di Gesù, la sua umanità ricca
settembre - ha deciso di preghiera lo può sconfiggere. I mistici colpe, degli errori, degli abusi di amore e di pace, di tolleranza e di
invitare tutti i fedeli, di tutto il mondo, russi e i grandi santi di tutte le commessi nel presente e nel passato, e dedizione, di fiducia e di rilancio delle
a pregare il Santo Rosario ogni giorno, tradizioni consigliavano, nei momenti impegnata a combattere senza energie positive, belle e buone, di ogni
durante l’intero mese mariano di di turbolenza spirituale, di proteggersi nessuna esitazione affinché il male non essere umano. La Pop Theology, in quanto,
ottobre, e a unirsi così in comunione e sotto il manto della Santa Madre di Dio prevalga”. “teologia popolare” s’incarica di pensare
in penitenza, come popolo di Dio, nel pronunciando l’invocazione “Sub Bergoglio ha chiesto anche che la recita criticamente il “cattolicesimo
chiedere alla Santa Madre di Dio e a tuum praesídium”. del Rosario durante il mese di ottobre convenzionale”, svecchiando la predicazione
San Michele Arcangelo di proteggere la L’invocazione “Sub tuum praesídium” si concluda con la preghiera scritta da cristiana, affinché la fede non rischi di
Chiesa dal diavolo, che sempre mira a recita così: Leone XIII: diventare solo una maschera religiosa senza
dividerci da Dio e tra di noi”. Sub tuum praesídium confúgimus, Sancte Míchael Archángele, defénde nos riferimento al Dio di Gesù e alla sua
Nei giorni scorsi, prima della sua sancta Dei Génetrix; in próelio; umanità”.
partenza per i Paesi Baltici - si nostras deprecatiónes ne despícias in contra nequítiam et insídias diáboli Per Staglianò è “Teologia “pop”, “carità
apprende dal comunicato - papa necessitátibus, esto praesídium. intellettuale”, sapendo che i giovani di oggi
Francesco ha incontrato padre Fréderic sed a perículis cunctis líbera nos sem- Imperet illi Deus, súpplices deprecámur, si esprimono con un loro particolare
Fornos, direttore internazionale della per, tuque, Prínceps milítiae caeléstis, linguaggio, quello della musica. “Perciò,
Rete mondiale di preghiera per il Papa, Virgo gloriósa et benedícta. Sátanam aliósque spíritus malígnos, servendomi di un nuovo registro
e gli ha chiesto di diffondere in tutto il [Sotto la tua protezione cerchiamo qui ad perditiónem animárum perva- comunicativo immediato e popolare (da qui
mondo questo suo appello a tutti i rifugio, santa Madre di Dio: non gántur in mundo, l’espressione Pop Theology) - aggiunge
fedeli, invitandoli a concludere la recita disprezzare le suppliche di noi che divína virtúte, in inférnum detrúde. monsignor Staglianò - intendo veicolare il
del Rosario con l’antica invocazione siamo nella prova, e liberaci da ogni Amen. messaggio di Cristo mediante la musica, il
“Sub tuum praesídium”, e con pericolo, o vergine gloriosa e [San Michele Arcangelo, difendici nella cui linguaggio universale è accessibile a
l’invocazione a San Michele Arcangelo benedetta.] lotta, sii nostro presidio contro le tutti e si avvicina alla sensibilità dell’uomo
che ci protegge e aiuta nella lotta Con questa richiesta di intercessione, malvagità e le insidie del demonio. contemporaneo con le sue istanze e i suoi
contro il male (cfr. Apocalisse 12, 7-12). prosegue la nota della Sala Stampa “il Capo supremo delle milizie celesti, fa’ interrogativi di senso”. Poi aggiunge di sè:
“La preghiera - ha affermato il Santo Padre chiede ai fedeli di tutto il sprofondare nell’inferno, con la forza “Il vescovo Staglianò non è un cantante che
Pontefice pochi giorni fa, l’11 mondo di pregare perché la santa di Dio, Satana e gli altri spiriti maligni si esibisce, ma un predicatore che, anche
settembre, in un’omelia a Santa Marta, Madre di Dio ponga la Chiesa sotto il che vagano per il mondo per la attraverso i testi della musica leggera, vuole
citando il primo capitolo del Libro di suo manto protettivo: per preservarla perdizione delle anime. Amen.] annunciare il Vangelo che ama”.

Parla monsignor LazzaroYou Heung-Sik (Corea):“Manca fiducia. È importante dare testimonianza”


Al via il Sinodo.“Per i giovani un’era nuova di speranza”
FOTO L’OSSERVATORE ROMANO/SIR o pregato tanto per questo Sinodo per- sistendo a un calo delle nascite e anche que- che fino a oggi noi adulti, noi vescovi, abbiamo

“H ché ci vuole una nuova speranza,


un’era nuova per i giovani. Perché han-
no perso fiducia non soltanto nel futuro ma an-
sto dato è motivo di preoccupazione perché
la famiglia è scuola di umanità, luogo dove si
apprende l’arte del convivere con gli altri.
sempre parlato ai giovani dando loro indicazioni
e insegnamenti. E questa cosa i giovani non la ac-
cettano. Solo quando noi li ascoltiamo veramen-
che nel loro presente. Quello che mi auguro è che te e solo quando i giovani sentono di essere ascol-
i giovani - tramite questo Sinodo - possano trova- Tutto questo che clima genera? tati dalla Chiesa e dagli adulti, loro sapranno co-
re una forza per andare avanti. Lo faremo insie- In generale vedo un clima di insicurezza. me camminare nella Chiesa e nella società.
me, in un cammino con loro”. È quanto dice mon- Quando quattro anni fa, è venuto in Corea per
signor Lazzaro You Heung-Sik, vescovo di Daeje- la VI Giornata asiatica dei giovani, papa Fran- In varie parti del mondo stanno uscendo tanti
on (Corea), membro di nomina pontificia alla XV cesco ha dato ai giovani presenti la forza di an- scandali che mettono sulla Chiesa un’ombra
Assemblea generale ordinaria del Sinodo dei ve- dare avanti chiedendo loro di non perdere mai oscura. Purtroppo, questi scandali hanno allon-
scovi, sul tema “I giovani, la fede e il discerni- la speranza. Perché se un giovane perde la spe- tanato tanti giovani dalla Chiesa. Come rispon-
mento vocazionale” in corso a Roma da mercole- ranza, ha perso tutto. dere a questa sfida?
dì 3 ottobre. Con i giovani bisogna essere onesti, sinceri, umi-
La Chiesa è in grado di fermarsi e ascoltare li. È importante dare testimonianza, mostrare con
Monsignor Lazzaro You, quale realtà vivono i gio- cosa hanno da dire i giovani? la vita ciò in cui si crede. Perché solo quando ve-
vani coreani? Leggendo l’Instrumentum Laboris, ho fatto un dono e sentono, i giovani iniziano ad aprirsi e a
Li vedo in difficoltà. Fin da bambini crescono in esame di coscienza. Quanto abbiamo ascol- credere. Nessuno si mette a seguire le parole.
una società fortemente influenzata da una cultu- tato i giovani in questi anni? I giovani vanno D’altra parte, siamo credibili solo se rispondiamo
ra della competizione. La competizione blocca il ascoltati fino in fondo. Perché solo se li si ac- al Vangelo. Solo il Vangelo ha valore e credibilità.
rapporto fraterno, allontana le possibilità di ami- coglie così, loro si sentono amati dalla Chiesa Tutto il resto no.
cizia e fa crescere nella solitudine. Stiamo poi as- e dagli adulti. Ho come l’impressione invece Maria Chiara Biagioni
18 Giovedì 4 ottobre 2018 Solidarietà

Associazione “Valori e Libertà” Longiano Maratona Alzheimer | Premi speciali del Ccr
Sport, natura e solidarietà Concerto benefico
al teatro Petrella
“4 passi per il Parkinson” Ospite Mirko Casadei
port, natura, buona tavola e solidarietà. È il mix niziativa musicale a scopo
S vincente di ingredienti che domenica 8 ottobre a
partire dalle 9,30 darà avvio all’iniziativa “4 passi per il
ILongiano.
benefico al teatro Petrella di
Venerdì 5 ottobre alle
Parkinson” proposta dall’associazione “Valori e libertà”. In 21 si esibirà il “Lazzanni trio”
programma un percorso lungo 8 chilometri da affrontare formato da Marco Lazzarini (sax),
ad andatura libera e adatto a tutti che partirà dal Stefano Nanni (organo Hammond)
ristorante “Quel Castello di Diegaro” (via Bertinoro di e Gianluca Nanni (batteria).
Monticino 191, Cesena). Dopo aver calpestato la terra delle Presenti anche due ospiti
colline di Monticino, i partecipanti faranno ritorno al d’eccezione: Mirko Casadei e Bruno
“Castello” dove ad attenderli ci sarà un momento Signorini.
conviviale aperto a tutti. L’incasso della serata, che ha il
L’evento è rivolto a coloro che hanno voglia di camminare, patrocinio del Comune di
di praticare il Nordic Walking e di correre. Non è un caso Longiano, verrà devoluto
che i partecipanti saranno coordinati da Mara Fullin, all’associazione “Qualcosa di
maestro della scuola italiana di Nordic Walking. grande per i piccoli”, una raccolta PREMIAZIONI SPECIALI PER ALCUNI PARTECIPANTI ALLA MARATONA ALZHEIMER 2018.
Gli interessati possono partecipare a “4 passi per il fondi per il progetto di Si sono svolte venerdì 28 settembre, presso la sede del Credito cooperativo romagnolo, in viale
Parkinson” con un contributo minimo di 5 euro, e di 20 per “umanizzazione pittorica” presso il Bovio 76 a Cesena. Angelo Sirri ed Elisabetta Paolini hanno ricevuto dal vicedirettore del Ccr Ro-
il pranzo a buffet. Il ricavato dell’intera giornata sosterrà nuovo reparto di oncoematologia berto Cuppone il premio “Credito cooperativo romagnolo” in qualità di runner più giovani parteci-
le iniziative dell’associazione “La foglia e il bastone” per i pediatrica dell’ospedale di Rimini. panti a una gara competitiva. Presenti gli “spintori” di Gioele, il ragazzo disabile vincitore del
malati di Parkinson. Per info e prenotazione pranzo: Ingresso a offerta libera. Per info: premio “Vona” in memoria di Paolo Turroni. Gisela Urich ha vinto il premio Caima come atleta
associazione@valorieliberta.it o 340 6274757. 0547 666458. “meno giovane” e la famiglia Gambino ha ottenuto il premio “Stroller runner”.

Diabete e cecità Caima


Alzheimer e demenze
Partita una raccolti fondi Al via un corso
per conoscerle meglio
S
i chiama “Guardiamo il diabete negli occhi” la campagna di
raccolta fondi inaugurata a fine settembre con lo scopo di l via un corso sull’Alzheimer.
acquistare un retinografo per prevenire le complicanze alla
vista legate al diabete. Il macchinario sarà collocato nel reparto di
A Ogni mercoledì alle 16,30
fino al prossimo 14 novembre
diabetologia dell’ospedale Bufalini di Cesena. l’associazione Caima e il Centro
Il progetto, promosso dall’associazione Diabete Romagna onlus, ha I TESTIMONIAL DEL PROGETTO disturbi cognitivi e demenze di
(DA SINISTRA: CAPPANNA E SOLDATI)
trovato accoglienza su Cesena dell’Ausl della Romagna
“insiemedoniamo.it “ il portale organizzano un corso
di crowdfunding dedicato ai l’appannamento della vista, la contribuiranno alla L’ambulatorio sarà a supporto informativo per spiegare ai
progetti per il sociale del retinopatia, la cataratta e il realizzazione di un progetto dei servizi oculistici già familiari come comportarsi con i
Credito Valtellinese. Chiunque glaucoma. È stato calcolato che più ampio che permetterà a esistenti, per integrare un propri cari malati di demenza.
vorrà offrire un contributo per dopo 20 anni di malattia migliaia di persone di servizio che, per carenza di Il corso, gratuito, prevede la
l’acquisto della diabetica, circa il 70 per cento dei prevenire la cecità e le strumentazione, non è docenza di vari professionisti e
strumentazione lo potrà fare soggetti diabetici ha sviluppato complicanze alla vista attualmente in grado di si terrà presso l’associazione
direttamente in pochi click - una retinopatia di vario grado. legate al diabete. Sarà intervenire in maniera Caima in via Gadda 120 a Case
con carta di credito o L’individuazione precoce di istituito un ambulatorio tempestiva ed efficace. Finali di Cesena. Per partecipare
ricaricabile - sul sito problemi agli occhi consente oculistico direttamente Testimonial della campagna è è necessario iscriversi
www.insiemedoniamo.it . trattamenti più efficaci e può collegato al reparto di l’atleta non vedente telefonando allo 0547 646583
Il diabete è la principale causa fermare la progressione di diabetologia dell’ospedale paralimpico Loris Cappanna (lasciare un messaggio in caso
di cecità in età adulta tra i 20 e ulteriori danni alla vista. Bufalini che possa praticare con il suo atleta guida Andrea di segreteria telefonica) o
i 75 anni. Può portare a gravi Le quote che saranno raccolte per programmi di screening e di Soldati, padre di un bambino inviando un’e-mail a
problemi agli occhi, tra cui l’acquisto del retinografo cura della retinopatia. con diabete. caima.aurora@virgilio.it.

NOTIZIARIO PENSIONATI
Lavoro. Cgil, Cisl, Uil a cura del Sindacato Pensionati FNP CISL
incontrano Di Maio (tel. 0547 644611 - 0547 22803)
e per il Patronato INAS CISL
“Rilevante e positiva l’apertura (tel. 0547 612332) via R. Serra, 12 - Cesena
del tavolo al Ministero del
Lavoro sugli ammortizzatori
sociali e le politiche attive. Alla Camera di Commercio
luce della situazione economica Romagna in chiaroscuro Cesena, accordo su una nuova casa di riposo
e occupazionale ancora molto
incerta, e in vista della legge di I dati preconsuntivi 2018 “Siamo soddisfatti di questo accordo perché diamo della sa-
bilancio, abbiamo avanzato dell’Osservatorio economico della una risposta a un bisogno urgente e che crescerà lute pre-
proposte necessarie e urgenti Camera di Commercio della negli anni, quello di strutture in cui ospitare i nostri senti sul
per assicurare protezioni sociali Romagna (Forlì-Cesena e Rimini) anziani” così Filippo Pieri commenta l'accordo si- territorio e
a decine di migliaia di persone segnalano positività per export, glato nei giorni scorsi tra i sindacati e l'Unione dei la realizza-
con posizione in scadenza già produzione industriale e flussi Comuni della Valle Savio. zione di
nei prossimi mesi. Abbiamo turistici. L’edilizia è in ripresa “L'intesa è ovviamente più ampia perché riguarda la una Casa
espresso apprezzamento sulla grazie alle ristrutturazioni, mentre programmazione dei servizi alla persona fino al della Sa-
decisione di attivare la cassa l’agricoltura e il commercio 2020 e comprende una serie di interventi per le si- lute anche a Cesena.
integrazione per cessazione, e faticano a tenere il passo. tuazioni di povertà e fragilità delle persone che pur- Le parti hanno convenuto sulla necessità di mante-
chiesto uno scatto decisivo sulle Prometeia prevede per il 2018 una troppo sono sempre più in aumento anche nel nere collegata la programmazione socio-sanitaria
proroghe per tutte le altre crescita del valore aggiunte
nostro territorio. E questo è il compito del sinda- alle politiche sul lavoro, seguendo i Patto per il la-
casistiche. Il confronto dell’1,2 per cento. Sul fronte del
cato”. voro condiviso a livello regionale.
prosegue ora in sede tecnica, lavoro il tasso di occupazione
dove saranno affrontati gli provinciale 15-64 anni è del 66,3 Le priorità generali previste dall'accordo sottoscritto Come più volte chiesto dai Pensionati Cisl è stato in-
elementi qualificanti della per cento inferiore al dato sono coerenti a quanto indicato nel Piano sociale e cluso nell'accordo la realizzazione di una nuova casa
nostra proposta”. Il ministro Di regionale del 68,6 per cento ma sanitario regionale che individua nella lotta al- protetta a Cesena, che risponda alla crescente do-
Maio ha dato disponibilità a migliore di quello nazionale del l'esclusione sociale, alle fragilità e alla povertà gli manda di servizi residenziali.
riconoscere le proroghe per tutti 58,1 per cento. La percentuale di obiettivi fondamentali. Come più volte condiviso dai Fondamentale sarà anche consolidare i nuovi stru-
gli ammortizzatori sociali in disoccupazione provinciale risulta sindacati sarà il Distretto il luogo strategico di svi- menti di contrasto alla povertà, cioè il Rei, il Res e la
scadenza, a valutare il del 6,7 per cento lievemente luppo delle politiche di integrazione tra sociale e sa- legge regionale 14, verificando i servizi attivati finora
riconoscimento della cassa superiore al dato regionale del 6,4 nitario e nell’elaborazione di nuovi obiettivi e e la mappatura dei bisogni dei cittadini del
integrazione in deroga per la per cento e migliore di quella percorsi. Inoltre si è condiviso lo sviluppo delle Case territorio.
città di Genova nel nazionale dell’11,1 per cento.
provvedimento di conversione in Nell’attesa di conoscere i dati della
legge del decreto Urgenze, ad provincia di Ravenna, è evidente la Filippo Pieri, segretario generale Cisl forma di violenza.” Dalle varie città Gambettola e Budrio alle 6,15 dal
aprire un confronto con il necessità di coordinare le politiche Romagna - perché siamo convinti che della Romagna sono organizzati dei Bar Pioti; da Cesena alle 6,30
Sindacato sulle politiche attive di sviluppo della Romagna al fine di questo appuntamento bus per quanti dall’Ippodromo; da San Piero in
e ha chiarito inoltre che il compensare il differenziale con la rappresenti un’importante desiderano partecipare. Bagno alle 7,15 dalla sede del
reddito di cittadinanza non media regionale. occasione di incontro per Da Cesenatico sarà Comune.
andrà a sostituire l’assetto degli costruire legami tra possibile partire alle 6 Sul pullman verrà chiesto ai
ammortizzatori sociali. Nei Verso la #Perugiassisi cittadini, associazioni, da viale Roma (ex sede partecipanti un contributo di 15
prossimi giorni sarà convocato il società civile e Coop); da San Mauro euro a copertura dei costi di
tavolo tecnico”. “Come negli anni passati, la Cisl volontariato”. “Quest’anno, Pascoli alle 6 da piazza trasporto. Per info e prenotazioni
Così ha detto Luigi Sbarra, aderisce alla Marcia Perugia-Assisi, poi - spiega il segretario - è Berlinguer; da pullman: 0547 642111 (Cgil); 0547
segretario generale aggiunto che quest’anno si svolgerà l’occasione per ribadire la Savignano sul Rubicone 644611 (Cisl); 0547 383790 (Arci);
della Cisl. domenica 7 ottobre - fa sapere ferma condanna nei confronti di ogni alle 6 presso la fermata Atr; da 331 1509059 (Centro Pace).
Cultura&Spettacoli Giovedì 4 ottobre 2018 19

“La Luce e l’Ombra”, sessanta artisti Adarc Il concorso sarà diviso in due sezioni: “Pittura
- scultura -mosaico” e “Fotografia”, per un Cinema di Filippo Cappelli
totale di oltre 60 artisti coinvolti.
espongono nella chiesa di Santa Cristina, a Cesena L’esposizione delle opere si estenderà, oltre
che nei locali della ottocentesca chiesa
Adarc (Associazione di Artisti Cesenati) che opera sul territorio sin dal 2006 con iniziative di carattere neoclassica progettata da Valadier, anche Uci Cinemas (Savignano sul Rubicone)
L ’ artistico/culturale, organizza l’esposizione collettiva di arte contemporanea “La Luce e l’Ombra”, dal 6
al 21 ottobre, all’interno della chiesa di Santa Cristina, in via Chiaramonti, a Cesena.
nella sottostante cripta.
La mostra sarà aperta tutti i giorni, esclusi il
MICHELANGELO - Infinito
Partendo dagli insegnamenti dei maestri del passato, gli artisti Adarc proporranno opere nelle quali luce e lunedì e giovedì, dalle 16 alle 18,30. Il sabato di Emanuele Imbucci
ombra saranno rappresentate secondo i valori estetici della contemporaneità. e la domenica anche dalle 10 alle 12.
Grazie alla collaborazione con il Consorzio Romagna Iniziative, per il terzo anno la rassegna diventa anche L’inaugurazione è prevista per sabato 6 L’arte universale di Michelangelo Buonarroti
un concorso d’arte che prevede l’assegnazione alle opere artisticamente più meritevoli del “Premio ottobre alle 17 e la premiazione del concorso arriva al cinema insieme alle sue opere im-
Romagna iniziative 2018”. avverrà domenica 21 ottobre alle 17. mortali e “infinite”. Dai creatori e produttori
di “Caravaggio – L’anima e il sangue” e “Raf-
faello – Il principe delle arti” arriva questa
volta un viaggio unico e sorprendente che
Un nuovo libro a cura di Ivan Simonini condurrà il pubblico attraverso la vita e le
opere del genio assoluto, interpretato da En-
rico Lo Verso, e affiancato da un sublime

TESSERE DI LUCE DIVINA Ivano Marescotti nei panni di Giorgio Vasari.


La pellicola è diretta da Emanuele Imbucci
sul soggetto di Cosetta Lagani che è un de-
dalo di emozioni, sensazioni, immagini,

Dante ‘il sommo’ suoni, voci, parole. Dalle cave di marmo di


Carrara al museo nazionale del Bargello,
dagli Uffizi alla Cappella Sistina, dalla Basi-
lica di San Pietro al Castello Sforzesco, da Fi-

e i mosaici ravennati renze a Roma, da Città del Vaticano a Milano


ripercorriamo i tormenti e le passioni di Mi-
chelangelo, un uomo allevato a latte e pol-
vere di marmo.
L’idea innovativa della ricerca di Simonini La trama: Michelangelo Buonarroti, pros-
simo alla fine della propria vita, ne ripercorre
è che fin dalle origini i mosaici della città bizantina le tappe, dall’infanzia ai primi capolavori,
dalle rivalità con i grandi artisti del suo
siano stati nella mente del poeta di cui nel 2021 tempo ai rapporti conflittuali con le autorità
politiche e religiose dell’epoca. A contestua-
si celebrerà il settimo centenario della morte lizzare storicamente il suo racconto è Giorgio
Vasari, autore di “Le vite de’ più eccellenti

È
ben noto il rapporto fra Dante e futuro, in attesa del 2021, settimo artigli e pennuto il gran ventre”. Un altro
Ravenna. La città bizantina, che ha centenario della scomparsa di Dante. interessante riferimento è nella basilica pittori, scultori e architettori”, che narra di
l’alto onore di accogliere da quasi L’idea innovativa che muove la ricerca di di San Vitale: l’immagine di Mosè che si Michelangelo, le imprese titaniche e le opere
sette secoli le spoglie del Sommo Poeta, Simonini è che fin dalle origini i mosaici scioglie i calzari prima di salire sul gigantesche, la volontà di separare la luce
non è stato solo il luogo in cui la vicenda ravennati siano stati nella mente monte e parlare col roveto ardente, con i dalle tenebre e di rendere tridimensionale la
terrena di Dante è giunta a compimento: dell’Alighieri, e non solo all’altezza della suoi piccoli fuochi, potrebbe davvero pittura, la visionarietà architettonica e il
Dante ci parla di Ravenna, nella scrittura della parte finale del Purgatorio aver suggerito a Dante l’immagine gusto per il non finito. Un uomo così de-
Commedia, e lo fa molte volte, attraverso e dell’intero Paradiso. Come provarlo, notissima del XXVI canto dell’Inferno, il scritto dallo scultore e pittore francese Augu-
la “divina foresta” del Paradiso terrestre, trattando un autore che, causa il suo canto di Ulisse, in cui si ammirano tanti ste Rodin: “Tutte le opere che Michelangelo
esemplata sulla pineta di Classe, o esilio, ha vagato in Italia e, forse, in fuochi accesi, che sono le anime dei fece sono così angosciosamente oppresse
attraverso la teologia della luce che Europa senza lasciare tracce precise di peccatori, nascoste dentro il fuoco che paiono volersi spezzare da sole. Quando
innerva tutto il Paradiso, una cantica che sé? Una prova è di natura linguistica. infernale. Questi sono soltanto alcuni divenne vecchio giunse a spezzarle davvero.
forse non sarebbe stata possibile - o Dante, proprio nel canto I dell’Inferno degli esempi presentati dall’autore: L’arte non lo appagava più. Voleva l’infinito”.
almeno sarebbe stata assai diversa - espone la profezia del “veltro”: “Questi anche se non riusciranno a far decidere i Con una felice intuizione, il film ricorre alla
senza le immagini rutilanti di colori dei non ciberà terra né peltro, / ma lettori in una direzione o nell’altra, vale a figura di Giorgio Vasari per guidarci alla sco-
mosaici ravennati, che ancora oggi sapïenza, amore e virtute, / e sua nazion dire se Dante avesse fin dall’inizio perta dei momenti salienti della vita del Buo-
affascinano lo sguardo e, speriamo, la sarà tra feltro e feltro”. Le tre parole pensato ai mosaici ravennati per la narroti. A partire dalla “Testa di fauno” che si
religiosità dei tanti turisti che si recano feltro:veltro:peltro sono in rima anche Commedia, li lasceranno però nella tramanda essere la prima opera di Michelan-
ad ammirare il centro storico patrimonio nel Sirventese dei Lambertazzi e dei condizione di riflettere, meditare e, gelo. Una scultura perduta per sempre, cui il
dell’umanità. Dante, rispetto a noi, Geremei, un poemetteo politico di oltre perché no, riaprire il “sacrato poema” per giovane Michelangelo toglie un dente per
poteva godere di un numero assai 700 versi di area forlivese. È difficile che andare a rileggere gli immortali versi del evidenziare la vecchiezza del satiro. Un gesto
maggiore di mosaici, perché nel corso si tratti di una casualità, e sappiamo che Sommo Poeta, e questa ultima azione
di sfida, una prova di coraggio assai apprez-
dei secoli tanti sono stati distrutti, o all’inizio dell’esilio, nel 1303, Dante potrebbe, nell’avvicinarsi del
zata da Lorenzo Il Magnifico. E poi, a seguire,
trasferiti altrove (memorabile il caso operò a Forlì al servizio di Scarpetta settecentesimo anniversario della sua
della chiesa di San Michele in Africisco, i Ordelaffi. Potrebbe benissimo, sostiene scomparsa, essere quella a lui più il Bassorilievo della Madonna della Scala, la
cui mosaici oggi si trovano a Berlino Simonini, aver compiuto un viaggio fino gradita. Centauromachia in cui si scorge lo stesso
perché nel 1853 papa Pio IX li donò al re a Ravenna e aver visto per la prima volta Il volume di Ivan Simonini può gesto del futuro Cristo del Giudizio Univer-
di Prussia; nella struttura muraria, i mosaici bizantini. Alcune immagini che utilmente essere utilizzato come sale. Sino ad arrivare alla Pietà, un capola-
ancora perfettamente leggibile, c’è oggi l’autore propone nel suo saggio, vademecum che accompagna la mostra voro scolpito a soli 24 anni. La forza di
un negozio di moda). Da questo punto di illustrato in modo molto suggestivo con “La Divina Commedia e i mosaici di “Michelangelo - Infinito” è tutta nella capa-
vista, il saggio di Ivan Simonini non belle fotografie a colori, lasciano di che Ravenna” allestita presso il complesso cità di raccontarci un artista ambiziosissimo
sembrerebbe dirci molto di nuovo: in riflettere. Nella chiesa di San Giovanni Sant’Apollinare nuovo di Ravenna. e al tempo stesso riluttante, insoddisfatto e
realtà l’analisi dell’autore, modenese di Evangelista, di cui oggi ci rimangono i Piero Altieri appassionato, con quel naso rotto da un
nascita e ravennate di adozione, è nuova mosaici pavimentali, c’è una efficace - Ivan Simonini, I mosaici ravennati pugno sferratogli durante l’adolescenza da
e interessante per più motivi, su cui, immagine di una Arpia, che Dante nella Divina Commedia, edizioni del Pietro Torrigiano. Un artista che desiderava
senza dubbio, i dantisti di professione descrive nel canto XIII dell’Inferno: “ali Girasole, Ravenna 2017, pp. 192, 95 fare più di quanto sarebbe mai riuscito a rea-
avranno di che ragionare nel tempo hanno late e colli e visi umani / piè con illustrazioni, euro 15. lizzare. Un uomo ossessionato dalla ricerca
della perfezione e di quell’infinito che è Dio.

alla Libreria cattolica SAN GIOVANNI corso Sozzi 39, tel. 0547 29654, Cesena

PAOLO VI. Il papa dei tempi nuovi PAOLO VI. Il papa della gioia OSCAR ARNULFO ROMERO
Giuliano Vigini Piero Lazzarin La fede consumata nell’amore
Editore: Elledici (13 euro) Editore: Emp (19 euro)
e nel martirio
Con la canonizzazione di Biografia di Giovanni Battista
Antonio Agnelli
Paolo VI la sua figura - a volte Montini, il papa dal carattere Editore: Tau (10 euro)
così osteggiata, travisata e per schivo e riservato, ma uomo
lungo tempo dimenticata - sensibile, aperto all’amicizia e Oscar Arnulfo Romero, l’arcivescovo uc-
non solo viene innalzata alla alla gioia. La gioia cristiana è ciso nel 1980 a San Salvador, va verso la
gloria degli altari, ma anche stata elemento essenziale della beatificazione. Ciò che sostenne la sua co-
restituita alla sua dimensione sua spiritualità e della sua vita, scienza di pastore, profeta, credente e sal-
autentica di sacerdote, ve- alla quale ha dedicato un docu- vadoregno, disposto a difendere i diritti
scovo e pontefice. Questo vo- mento, Gaudete in Domino, che umani sino al dono di sé, fu la chiarissima
lume ripercorre le tappe egli stesso definì “una specie di percezione della necessità della libera-
dell’itinerario sacerdotale di inno alla gioia divina”. Paolo VI è zione dal peccato come radice di ogni
Giovanni Battista Montini, dai il Papa che ha saputo gestire con altra liberazione. Cristo era, nella sua ri-
primi anni di formazione al intelligenza, avvedutezza e co- flessione, colui che porta alla liberazione
pontificato. Emergono così chiaramente i tratti del suo raggio l’utopia di Giovanni XXIII integrale e che non permette di nascon-
cammino spirituale, ma insieme anche tutta la sua sta- traghettando nel mondo la Chiesa del Concilio. È stato dere il conflitto e le responsabilità storiche, ma che invita tutti alla con-
tura umana ed ecclesiale: la finezza e la sensibilità della il primo papa del Novecento a varcare i confini italiani, versione.
sua persona, la tempra della sua fede, la sua apertura al a tornare dopo 2000 anni in Terra Santa, a viaggiare in Romero sostenne fino alla morte il suo servizio al Vangelo, special-
mondo, la sua carità intellettuale, il suo impegno apo- Africa, America, Oceania, Australia e Asia, fino ai con- mente verso i poveri, illuminando l’azione pastorale della Chiesa nella
stolico. fini della Cina. denuncia dei mali storici e sociali.
20 Giovedì 4 ottobre 2018 Cesena&Comprensorio

CESENA Cesenatico ◗ Gatteo a Mare ◗ Gatteo ◗


Mostra della Street Art Sagra dla Cantarèla Festa dell’uva
I manoscritti malatestiani Si terrà sabato 6 ottobre alle 11 alla galleria Tre giorni dedicati all’antico dolce romagnolo “La Cantarèla” in Un pomeriggio di festa, domenica 7
comunale “Leonardo da Vinci” in via Anita piazza della Libertà a Gatteo a Mare. Venerdì 5 ottobre alle 18 ottobre in piazza Antonio Vesi,
Per il 600° anniversario della nascita di Malatesta Garibaldi la mostra temporanea dedicata alle saranno aperti gli stand gastronomici e alle 21 musica con organizzata dall’associazione “Il
Novello la Biblioteca Malatestiana ha promosso varie opere dei writers Alessandro Dado Ferri, l’orchestra David Pacini. Sabato 6 dalle 15 spettacoli per i bambini e Castello e dintorni”, rievocando la
iniziative. Venerdì 5 e sabato 6 ottobre avrà luogo un bolognese, Andrea Ravo Mattoni, varesino e alle 16 giovani e giovanissimi potranno provare a essere “Pompieri pigiatura dell’uva con “Bimbobell”
convegno dedicato ai manoscritti della Piana e del Riccardo “Com79” Lanfranco, torinese. In per un giorno” a cura del comando dei “Vvf” di Forlì. Alle 21 cabaret e lo spettacolo di Francesco Gobbi,
Duomo. Venerdì dalle 15 interverranno studiosi di esposizione più di quaranta opere affiancate di Giorgio Verducci. Domenica 7 alle 12,30 apertura degli stand narratore dialettale, “Ridemma par
Università straniere e italiane: Christopher De alle fotografie. Resterà aperta il sabato e la gastronomici; alle 15 spettacoli per i bambini. Alle 16,30 gara al palo nù pienz”. Con l’area espositiva di
Hamel, Beatrice Alai, Gianluca Del Monaco e Lucrezia domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 19. della cuccagna e alle 20 musica con Danilo Ceccaroni. volontariato e stand gastronomici.
Signorello. Sabato alle 17 Christopher De Hamel
(Cambridge, Corpus Christi College) presenterà il suo
ultimo libro “Storia di dodici manoscritti”.

Genitori consapevoli
◆ Laboratori, mostre e attività didattiche a Cesena, Savignano e Santarcangelo
Risorse e difficoltà
Una conversazione sulle risorse e difficoltà a
Infanzia, letteratura, teatro e arte
diventare genitori consapevoli nel panorama sociale
di oggi, sarà tenuta dal dottor Augusto Biasini alle
20 di mercoledì 10 ottobre nei locali del Centro Don
Milani (via Terni 35, San Carlo di Cesena).
In scena “Bim!” microfestival di cultura infantile
U
Con l’aumento dell’obesità, ma anche delle malattie n mese dedicato alla cultura dell’infanzia, tra lettera- ve davvero ai loro sguardi di ciò che intendiamo come patrimonio culturale
del neuro sviluppo, disturbi dell’umore e depressioni tura, teatro e arte. È il microfestival “Bim!”, la cui otta- europeo? Per scegliere una delle tante possibili risposte è stato necessario
precoci, il mondo del bambino è cambiato va edizione sarà ospitata a Cesena dal 6 ottobre al 4 no- partire dal loro punto di vista, da quegli occhi voraci e colmi di un desiderio
profondamente e rapidamente. Perché questo è vembre con capatine a Savignano (14 ottobre), Santarcan- costante verso un mondo da attraversare giocando, spazio di infiniti signifi-
avvenuto? Capirne le ragioni e riproporre gelo (dal 21 ottobre) e Bologna (27-28 ottobre). cati da condividere tra un reale e un immaginario sempre in movimento”.
comportamenti genitoriali sani ed efficaci, alla Come negli anni passati “Bim!” propone un’esperienza nel- Il Festival, progetto di Katrièm Associazione (curato da Valentina Pagliarani e
portata di tutti che devono essere attuati nei primi la quale i molteplici linguaggi dell’arte viaggiano al centro di Viviana Gravano), si terrà in questi luoghi: a Cesena: galleria ex-pescheria (via
1000 giorni di vita del figlio, periodo chiave per una una condivisione tra adulti e bambini, tramite un program- Pescheria 23), teatro A. Bonci (piazza Guidazzi 8), Palazzo del Ridotto (piaz-
crescita soddisfacente, sarà l’obiettivo della serata. ma che proporrà nei fine settimana da ottobre a novembre za Almerici 12), teatro Valdoca (via Aldini 26); a Bologna: Serre dei Giardini
una serie di appuntamenti. Non solo performance tra teatro, Margherita (via Castiglione 136); a Santarcangelo: Musas (piazzetta Mona-
danza e arte partecipata, laboratori, percorsi narrativi, in- che 1); a Savignano: sala Allende (corso Vendemini 18), Vecchia Pescheria
Arte e medicina stallazioni e mostre dedicate a bambini, a ragazzi e alle loro (corso Vendemini 51), Biblioteca dei ragazzi (corso Vendemini 67).
A cura dell’Università della terza età, venerdì 5 famiglie, ma anche attività didattiche per le scuole e incon- Lo sterminato programma (fatto di eventi, mostre, passeggiate, workshop e
ottobre alle 15,30 nella sala “Nello Vaienti” della Cisl tri per insegnanti, educatori e adulti. altro) è disponibile su http://www.microfestivalbim.org
in via Renato Serra, la storica dell’arte Tamara Il “Bim!” si ispira alla pedagogia montessoriana, che consi- L’ingresso a tutte le attività in programma è gratuito (salvo le attività dedica-
Dominici terrà una lezione sul tema “L’incontro fra dera il bambino in una posizione paritaria con l’adulto. “Nel- te agli adulti).
Nord e Sud. L’arte fiamminga che incantò i mercanti- l’anno che la Comunità Europea dedica al patrimonio cul- Bim! è realizzato con il contributo della Regione Emilia Romagna e del Co-
banchieri”. Martedì 9 ottobre l’oncologo Andrea turale, Bim! si affaccia a questa ottava edizione riflettendo su mune di Savignano sul Rubicone, con il Patrocinio del Comune di Cesena.
Rossi parlerà su “L’ultimo confine della medicina: cosa esso possa rappresentare per i bambini e le bambine del Main partner: Romagna Iniziative / Sponsor: IndustriaModa Camac, Credito
questioni di fine vita”. contemporaneo - commentano gli organizzatori -. Cosa ser- Cooperativo Romagnolo.

Titanic al Victor Longiano ◗ Montiano ◗ Gambettola ◗


Al cineteatro di San Vittore, venerdì 9 e martedì 10 Storia dei Canterini Festa dei nonni Amici della scuola, le attività
ottobre alle 21 sarà in visione il film “Titanic” di
James Cameron con Leonardo Di Caprio e Kate Nella sala dell’Arengo del Castello Le parrocchie di Montiano e L’associazione culturale Amici della scuola lancia le attività culturali per ragazzi
Winslet a 20 anni dall’uscita. La colonna sonora è di Malatestiano, sede della Fondazione Montenovo in collaborazione e adulti per l’anno scolastico 2018-2019. Tra le attività proposte vi sono i corsi
Céline Dion. Un film che vinse 11 premi Oscar. Giovedì Tito Balestra onlus, sabato 6 ottobre con la Pro loco organizzano la serali di lingua inglese, spagnola, francese, tedesca e il corso di informatica. Se
4 e venerdì 25 ottobre alle 21 sarà sullo schermo alle 18, sarà presentato il libro di festa dei nonni. Si svolgerà si raccoglierà un numero sufficiente di adesioni, saranno organizzate anche
“Mission impossible fallout” di Christopher Franco Dell’Amore “Il canto nella sala parrocchiale “Don attività di cucito. I giovani (dai 18 anni) e gli adulti interessati possono
McQuarrie, con Tom Cruise. Ingresso 3,50 euro. folcloristico in Romagna e la storia Alfredo Paganelli” di Montiano. partecipare agli incontri informativi che avranno luogo alle 20,45nella sede
dei Canterini di Longiano (1933- Musica dal vivo con Giada del dell’associazione in via Gramsci 39 con il seguente calendario: lunedì 8 ottobre
1996)” (Ed. Fondazione Balestra duo “Giada& Marilena”. Poi (corso di inglese); martedì 9 ottobre (spagnolo); mercoledì 10 ottobre
Sagra del minatore onlus 2018). rinfresco per tutti. (informatica); venerdì 12 ottobre (francese e tedesco). Per info: 389 1406538.
A Borello torna per 3 giorni la sagra del minatore
organizzata dalla Pro loco e da Cesena Fiera. Venerdì
5 ottobre alle 20,45 nella chiesa parrocchiale terrà Gambettola, alla multisala Abbondanza 7 film a 7 euro
un concerto organistico Dominika Slezynger. Sabato CESENA Dopo la pausa estiva sono riprese le proiezioni cinematografiche alla multi-
6 alle 14,30 partenza da piazza Indipendenza del sala Abbondanza (cinema Metropol e Caracol), in corso Mazzini a Gambet-
tour delle miniere in Mtb. Alle 19 apertura dello Libro di Maurizio Maggiani tola. La concorrenza dei grandi Multiplex sorti in questi anni sembra non
stand gastronomico e alle 21 la “Sfilata sotto le scalfire la tenacia dei gestori - la famiglia Biondi – che festeggiano i 97 anni
stelle”. Domenica 8 ci sarà il mercato ambulante. Sarà presentato domenica 7 ottobre alle 17 nell’aula magna della di attività con la politica dei prezzi “popolari”. La multisala Abbondanza, che
Dalle 14 visita al villaggio minerario di Formignano Biblioteca Malatestiana il libro di Maurizio Maggiani “L’amore” fa parte della Federazione italiana Cinema d’essai, propone il Metrofestival,
con bus navetta. Alle 14,30 spettacolo di giocoleria (Feltrinelli, 2018). È il racconto della giornata di uno sposo che la rassegna cinematografica di pellicole di qualità, che offre la visione in ab-
con Fabius e pomeriggio con “Cesena Danze”. In rievoca i suoi amori, da quelli acerbi della giovinezza fino all’ultimo, bonamento, di 7 film a 7 euro, con proiezione unica nelle serate del giovedì e
piazza San Pietro in Solferino spettacolo dei “Clerici pieno di dolcezza e comprensione. venerdì dalle 21.
vagantes”, musici e giullari. Alle 18 in programma Incontro su Cartesio Si parte giovedì 4 e venerdì 5 ottobre con “Il sacrificio del cervo sacro”. Gio-
canzoni dialettali e barzellette. vedì 11 e venerdì 12 ottobre sarà la volta de “La casa sul mare”. Il 18 e il 19
Per la rassegna “Uni Reading 2018”, giovedì 11 ottobre alle 21 nella ottobre “Un sogno chiamato Florida”; il 25 e il 26 ottobre “Quello che non so
chiesa di Sant’Agostino, Massimo Cicognani e Roberto Mercadini di lei”; giovedì 1 e venerdì 2 novembre “Parigi a piedi nudi”; l’8 e il 9 novem-
Aida di Giuseppe Verdi leggeranno “Cartesio- Solide costruzioni incerte”. A fine lettura il bre “Dogman” di Matteo Garrone; il 15 e il 16 novembre “L’atelier”. Per info:
La stagione lirica al cinema Eliseo aprirà con “Aida” pubblico potrà partecipare al dibattito. 0547 53249 o 370 3192024. (Piero Spinosi)
di Giuseppe Verdi, sabato 6 ottobre alle 17 dal teatro
Real di Madrid. Direttore Nicola Luisotti, regia
dell’argentino Hugo de Ana, che è anche autore delle
scene e dei costumi. Protagonista sarà il tenore
statunitense Gregory Kunde nel ruolo di Radamès.
Longiano ◗ Lions Cesena | Apertura con Maria Amelia Monti
Ingresso 12 euro, ridotto 10. Oh, che bel Castello
Alla fondazione Tito Balestra, domenica 7
Conferenza su Gramsci ottobre arriva la prima giornata dedicata ai
Un’altra conferenza organizzata dall’Istituto storico castelli dell’Emilia Romagna.
della Resistenza e dell’Età contemporanea di Forlì- Si organizzano due visite guidate: alle 11 e
Cesena . Venerdì 5 ottobre alle 17 nella sala Lignea alle 16 (con prenotazione obbligatoria, tel.
della Malatestiana Paolo Capuzzo, professore 0547 665850, info@fondazionetitobale-
ordinario e docente di Storia contemporanea stra.org.
all’Università di Bologna, parlerà di “Gramsci e Sarà possibile visitare il castello malate-
l’emancipazione dei subalterni”. stiano, le collezioni e le mostre temporanee
“Un poeta allo specchio, l’archivio di Titolo
Balestra”, e “Linoleografie ed Epigrammi”.
“Concerto d’autunno”
a San Domenico
Un’atmosfera magica creata dalle musiche di Rossini,
Gatteo ◗ VENERDÌ 28 SETTEMBRE, PRESSO IL FANTINI CLUB DI CERVIA, SI È INAUGURATO L’ANNO SO-
CIALE 2018-19 DEL LIONS CLUB CESENA.
Verdi, Puccini e Mascagni. Domenica 7 ottobre alle 21 La parola ai giovani La presidente Caterina Lucchi ha accolto i numerosi soci presenti con l’ospite Maria Amelia Monti,
nella chiesa di san Domenico a Cesena si potrà
assistere al “Concerto d’Autunno” con due interpreti Venerdì 5 ottobre alle 17 all’oratorio di San attrice, che si è esibita in un estratto dello spettacolo teatrale “La lavatrice del cuore” accompagnata
di primo rilievo: i maestri Cristina Knorren, mezzo Rocco l’associazione Italia Nostra Vallate dal musicista Federico Odling.
soprano, e Francesco Ellero D’Artegna, basso. Le due Uso e Rubicone organizza l'incontro “La pa- La presidente sarà accompagnata in questo anno lionistico dal consiglio direttivo composto da:
voci saranno accompagnate dai cori “Maria Callas” rola ai giovani” con Umberto Galimberti. Al prima vice presidente Maurizia Boschetti, seconda vice presidente Fabiola Casadei, past president
diretto dal maestro Lorenzo Lucchi e “Quadriclavio” termine intervento di Sandro Pascucci e di- Massimiliano Montalti, segretario Massimo Di Fonzo, tesoriere Piero Beldrati Casadei, cerimoniere
di Bologna diretto dal maestro Lorenzo Bizzarri. Al battito. Fabiola Casadei, censore Lucio Lelli, consiglieri Mirna Foschi, Fabrizio Fabbri, Marco Faedi, Marco
piano la docente del conservatorio Maderna di Ingresso gratuito. Dalla Rosa, Ennio Righi, Patrizio Neri, Maurizio Rossi, presidente Comitato Service Antonella Fuccio,
Cesena Pia Zanca. Ingresso libero. presidente Comitato marketing e comunicazione Andrea Bettini, presidente Comitato soci Mario
Manuzzi.
Sport Giovedì 4 ottobre 2018 21

Entoni e Alex Cantello, fratelli prestigioso al quale si è avvicinato anche


il fratello di Entoni, Alex, che ha
“Mi sono complimentato con i nostri atleti
- commenta il sindaco di Cesenatico - li
conquistato un bronzo nella 200 metri conosco entrambi fin da piccoli e conosco
da podio agli Europei di nuoto stile e un argento nella staffetta 4X50
stile, concorsa insieme al fratello.
la passione che li ha sempre mossi in
questa disciplina portandoli a grandi
Il bel risultato ha riscosso i complimenti risultati ottenuti con numerosi sacrifici.
Entoni ha ottenuto due In occasione dei Campionati europei di del sindaco di Cesenatico Matteo Gozzoli Sono entrambi allenatori di nuoto e si
ori, uno nella gara 50 nuoto master che si sono svolti a Kranj in che lo scorso venerdì 28 settembre ha allenano tutte le mattine prima
metri dorso e uno in Slovenia nella prima settimana di ricevuto i fratelli in Municipio per dell’orario lavorativo. Essere
quella 100 metri dorso, settembre, Entoni Cantello ha ottenuto congratularsi personalmente. I due rappresentati in competizioni
due ori, uno nella gara 50 metri dorso e giovani campioni di nuoto, residenti a internazionali così importanti è un
oltre a due argenti nella uno in quella 100 metri dorso, oltre a due Villamarina e iscritti al Brescia Aquarè orgoglio per Cesenatico e per tutto il
4x50 stile/misto argenti nella 4x50 stile/misto. Un podio Mafeco, praticano il nuoto da sempre. nostro territorio.”

I bianconeri sono
terzi in classifica,
domenica la sfida
Il Cesena torna a vincere
contro la seconda
Sangiustese Mister Angelini brilla
D
opo aver interrotto la striscia di quest’ultima prima in
Abbonamenti risultati positivi con la sconfitta classifica a punteggio pieno.
per 1-0 contro il Matelica, il Le indicazioni per quanto
Nel mirino i 7 mila Cesena è tornato alla vittoria
domenica scorsa al Morgagni -
riguarda il gioco rimangono
positive, al netto di qualche
Vendita aperta nell’ultima partita casalinga che si disattenzione difensiva di
disputerà a Forlì - passando in scioltezza troppo che rischia di
A due settimane dall’esordio sopra la Sammaurese, con il pesante complicare le cose, e
all’Orogel Stadium Dino Manuzzi risultato di 4-0. La partita è stata messa in Angelini per ora sta
la campagna abbonamenti mette cassaforte già nel primo tempo, quando affrontando la categoria in
nel mirino le settemila adesioni. le doppiette di Stikas e Ricciardo hanno maniera brillante. La
Ha superato infatti il 6700 (al steso gli avversari, incapaci di reagire. Tre prossima sfida sarà IL PRIMO GOL DI STIKAS
momento in cui si scrive) il dei quattro gol sono nati da situazioni di particolarmente complicata - (PIPPO FOTO)
numero di quanti hanno già in calcio piazzato - le due reti del difensore il Cesena affronterà i rivali
mano la tessera che darà diritto greco e la prima del centravanti si sono della Sangiustese - e si
ad assistere a sedici gare. materializzate sugli sviluppi di calcio disputerà sabato alle 15 allo
Le sottoscrizioni proseguiranno al d’angolo - mentre il punto esclamativo Stadio comunale di Villa San Filippo. I
Centro Coordinamento Club finale di Ricciardo è stato facilitato da un biglietti per il settore ospiti saranno La partita è stata messa in cassaforte
aperto fino a venerdì dalle 9 alle grave errore della difesa giallorossa. Il disponibili al costo di dieci euro. La già nel primo tempo
12,30 e dalle 15 alle 19. Cesena ora si trova al terzo posto in partita verrà trasmessa in diretta da con le doppiette di Stikas e Ricciardo
classifica, con 9 punti, dietro a Teleromagna.
Sangiustese e San Nicolò Notaresco - Andrea Pracucci

Ciclismo 1 ◗ Ciclismo 2 ◗ Calcio femminle ◗ passaggio al turno


successivo di Coppa Italia. Il
Lorenzo Ceccaroni vince Tommaso Gozzi primo al traguardo Il Cesena Fc passa il turno
finale, 3-0 in favore della
Secondo successo stagionale per Tommaso Gozzi della Sidermec-Fratelli Il Castelvecchio calcio femminile si compagine di mister Elvio
l’allievo della Fiumicinese-Fait Vitali ha vinto in volata, domenica 30 è ben ambientato nelle vesti dei Gozi, si è realizzato sul
Adriatica Lorenzo Ceccaroni settembre, il 4° trofeo cicli Falgiani Marco colori del Cesena Fc e continua il terreno dell’ex stadio di
domenica 30 settembre a Mezzani di Pantani a Campolungo di Ascoli Piceno. Una suo cammino in Coppa Italia. Savignano in ottime condizioni.
Parma. Si è aggiudicato allo sprint gara per juniores di 113,400 chilometri, coperti alla media oraria Domenica 30 settembre la squadra Il nuovo sodalizio femminile del Cesena Fc è stato
la 52esima coppa Quagliotti. Una dei 45, cui hanno partecipato 95 corridori in rappresentanza di 18 ha inflitto all’Empoli una tripletta ufficialmente sancito a fine agosto tra il presidente
gara di 84 chilometri che ha società. Una corsa su un circuito pianeggiante da percorrere 9 volte confezionata da Letizia Eleonora e Augusto Patrignani e Massimo Magnani dell’Asd
percorso alla media dei 42 contraddistinta da scatti e controscatti con il gruppo che ha sempre Maddalena. Le ragazze hanno Castelvecchio. La prima squadra gioca in Serie B, ma
chilometri orari. (Ts) chiuso fino allo sprint finale. (Ts) guadagnato così sul campo il il settore giovanile conta oltre 100 calciatrici.

Brevi dal territorio

■ Savignanese
I gialloblu in pareggio
Primo pareggio in serie D per la Savignanese, che ha diviso il bottino con una coriacea Recanatese al
termine di un match davvero lottato (0-0) svoltosi domenica 30 settembre al centro sportivo Romagna
Centro a Martorano. Nel prossimo turno i gialloblu sfideranno l’Isernia mentre per i sedicesimi di Coppa
Italia di serie D, la Savignanese mercoledì 10 ottobre (alle 15) farà visita al Matelica.

■ Sammaurese
Derby da dimenticare
Al Morgagni di Forlì domenica scorsa la Sammaurese ha ceduto 4-0 nel derby col Cesena. Domenica 7
ottobre allo stadio Macrelli di San Mauro Pascoli arriverà l’Olympia Agnonese.

■ Calcio a 5
La Futsal Cesena femminile bissa vincendo per 1-3 contro
il Riccione
Buona anche la seconda per la Futsal Cesena femminile, che sabato 29 settembre ha sconfitto in
trasferta il Riccione nella seconda gara di Coppa. Dopo l’esordio vincente, per la band di Domenichini è
arrivata dunque un’altra gioia.

■ Bicicletta
Il Giro delle 3 valli è pronto
È tutto pronto per il Giro delle 3 valli in programma per domenica 4 novembre, a recupero della data
del 4 marzo scorso.
L’evento, organizzato da Asd Medinox, propone tre percorsi per bici da corsa. Il medio, 65 chilometri,
che da Savignano sul Rubicone passando per Camerano, Ponte Verucchio e Secchiano, arriva al Passo
del Grillo e raggiunge Ponte Uso e Sogliano per tornare al Seven Sporting Club, punto di partenza; il
secondo percorso, 80 chilometri, che si spinge fino al passo dei Meloni e al Farneto per scendere da
Longiano e tornare al Seven e il percorso cicloturistico di 55 chilometri con arrivo a Secchiano e
ritorno, sempre al Seven.
22 Giovedì 4 ottobre 2018 Sport Csi Pagina a cura del Centro Sportivo Italiano
Comitato di Cesena

Corso per arbitri di calcio


70esimo anniversario del Csi Cesena Per fare sport a contatto con la natura
Il programma Inizio corso: ottobre
Sabato 6 ottobre alle 10 la celebrazione a Palazzo Ghini
Partecipa il presidente nazionale Vittorio Bosio

S abato 6 ottobre alle 10 presso la sala Conve-


gni di Palazzo Ghini di Cesena si celebrerà
con una giornata di incontro/festa il 70esimo
anniversario del comitato cesenate del Csi, fon-
dato nel 1948.
Il programma dell’iniziativa prevede all’inizio il
saluto e l’intervento di Luciano Morosi, presi-
dente del Csi Cesena, di Douglas Regattieri, ve-
scovo di Cesena-Sarsina, Paolo Lucchi, sindaco
di Cesena e di Vittorio Bosio, presidente nazio-
nale del Csi.
A seguire si terrà una tavola rotonda, condotta
dal giornalista Cristiano Riciputi, sul tema “Lo sport, un’opportunità per crescere meglio” e alle
11,30 si svolgerà la consegna del Discobolo d’Oro 2018, un premio che ogni anno il comitato cese-
nate del Csi assegna a società o persone che si sono distinte per particolari meriti sportivi. Alle 12
vi sarà il tradizionale aperitivo.
La festa del 70esimo del Csi Cesena sarà un’occasione per molti amici per condividere un mo-
mento di gioia e di allegria, trascorrendo qualche ora in compagnia, nello spirito che l’associa-
zione sportiva vuole e sa trasmettere, ossia il piacere di stare e crescere insieme.

Mountain bike, gli appuntamenti dell’Hobby Bike, il secondo


appuntamento è fissato per domenica
Memento
7 ottobre a Santa Maria Nuova di
del calendario autunnale Bertinoro, organizzato dal Bike Corner
Asd. Per ulteriori informazioni ci si
ontinua nel mese di ottobre il calendario autunnale Csi di può rivolgere a Thomas, 392 8294360,
Cprofumi
mountain bike, che propone 5 appuntamenti con il calore e i
della Romagna ed è denominato “Colori & Sapori, feste
info@bikecorner.it. Il terzo
appuntamento è per domenica 14
d’autunno in mtb”. ottobre al lago di Quarto (Sarsina),
Il calendario è riservato alle società affiliate alla Federazione indetto dal comitato cesenate del Csi.
Ciclismo o a uno degli enti di promozione sportiva, convenzionati Per ulteriori informazioni rivolgersi a
con la stessa, come il Csi. Fabio, 347 9698103,
Dopo l’esordio, che si è svolto il 30 settembre a Gambettola a cura fabiotto100@hotmail.com.

Trentanove le squadre iscritte suddivise nel girone“Eccellenza”, serie A e serie B


■ Il ricordo
LA POL. BOSCHETTO Vitali di Gatteo Mare, Climagas
CHE SI È AGGIUDICATA IL 49ESIMO CAMPIONATO Ponte Pietra, Us
DI CALCIO DILETTANTI Capannaguzzo, Pol. Cesuola,
Pol. Forza Vigne (tutte di
Cesena), Pol. Boschetto di
di un amico
Cesenatico (campione Alessandro Santini
uscente), As Montaletto di
Cervia, Refugium Corpolò di
nelle parole
Rimini, Gs Cella di Mercato di Massimo Danesi
Saraceno, Ac Fiumicinese e As
Valle ’86 che provengono dalla Massimo Danesi, presidente del Csi Cesena dal
zona del Rubicone. 1988 al 2000, ha voluto dare il suo contributo
Lotteranno per salire dalla al ricordo di Alessandro Santini (nella foto),
Serie “A” al girone di Eccellenza deceduto l’8 settembre scorso, con questo
o per non retrocedere in Serie scritto:
“B”: Asics Cannucceto, Pol. “Carissimo Sandro, ti immagino, in questi giorni,
Sala (entrambe di Cesenatico), all’assemblea dei santi del Paradiso, di fronte al
Real Bar Times Cervia, Pol. Il Padre Eterno, presidente dell’assemblea a
Compito, Pol. Capanni presentare il bilancio della tua vita con
(entrambe di Savignano sul un’attenzione particolare, per quello che mi
riguarda, al capitolo del Centro Sportivo

CALCIO DILETTANTI Rubicone), Pol. San Carlo, Real Cesena


2004, la Pieve CU29, Asd San Cristoforo
(che fanno tutte riferimento al
territorio cesenate), Pol. Il Circolo
Italiano. Una voce attira la mia attenzione: il
netto patrimoniale.
Dal 1980, anno in cui hai iniziato la tua

Fischio d’inizio numero 50 Sarsina, Ideal Sport Bulgaria, Asd Iride avventura nel Csi, sono stati centinaia, forse
di Montaletto di Cervia, Pol. La migliaia, i dirigenti di società, arbitri e giudici
Forlivese di Villafranca di Forlì. che si sono avvicinati al comitato. Non tutti
Partecipano al Campionato nella Serie hanno avuto rapporti diretti col presidente di
turno del comitato, ma tutti, proprio tutti, hanno

S
abato 15 settembre è partito il società iscritte: oltre a compagini “B”, in lizza per salire di categoria: Asd
50esimo campionato di calcio provenienti da Cesena, annoveriamo Atletico ’88 Piavola, Asd Mazapegul avuto rapporti con te.
dilettanti organizzato dal Centro formazioni di Forlì, Forlimpopoli, Galeata, Club Juventinità di Ora perché le registrazioni contabili siano precise
Sportivo Italiano di Cesena. Cesenatico, Cervia, Gambettola, Forlimpopoli, Pol. Boschetto di è necessario conoscere. Conoscere non solo per
Si sono presentate al via 39 squadre, Savignano, della vallata del Savio e del Cesenatico, Quartiere Cesare di quanto riguarda leggi e regolamenti, ma
equamente suddivise nel girone territorio riminese. Savignano sul Rubicone, Pol. 2000 soprattutto, nel nostro caso, vuol dire ascoltare,
“Eccellenza” e nelle serie” A “e “B”. Le 13 squadre che si confronteranno Cervia, Pol. Castiglionese di Castiglione capire, accogliere e tu non ne hai perduto
Questa competizione calcistica è fra le nel girone di Eccellenza per di Cervia, Usd San Marco, Pol. Forza nessuno e tutti, ma proprio tutti, li hai ascoltati e
più importanti del comprensorio conquistare il 50esimo titolo di Vigne, Pol. Rumagna, Asd San accolti.
cesenate e si configura come un vero e campione provinciale sono: Usd Budrio Cristoforo 1985, Asd Villachiaviche 2015 La marea di gente che ti ha accompagnato per
proprio campionato romagnolo di 1982 di Gambettola, Us Mercatese 1931 (tutte di Cesena), Ac Pol. Ranchio, Ss l’ultimo saluto rappresenta il vero netto
categoria, vista la provenienza delle di Mercato Saraceno, Pol. Sidermec F.lli Bagno di Romagna. patrimoniale nel tuo bilancio.
Dopo tanto lavoro, Sandro, buon riposo!”.
Pagina aperta Giovedì 4 ottobre 2018 23

✎ Il direttore risponde  L’Occhio indiscreto


A Cesena la Banca del Latte umano L’occhio indiscreto
questa settimana è
Un’altra eccellenza dell’ospedale “Bufalini” andato a spulciare (si
fa per dire) in casa dei
nostri missionari fidei
donum, in Venezuela.
Questo il cassetto
pieno di vecchi boli-
var che don Giorgio
Bissoni ha mostrato al
nostro direttore. Mi-
lioni e milioni, all’ap-
parenza una
montagna di soldi,
per un controvalore di
qualche euro. Anche
questo è un frutto
delle politiche attuate
dal regime prima di
Chavez e ora di Ma-
duro. L’inflazione in
Venezuela nell’ultimo
anno ha toccato il milione per cento, un livello iperbolico che ha costretto il governo a
varare i bolivar soverani, togliendo al vecchio conio cinque zeri. Centomila vecchi bolivar
equivalgono a un bolivar soverano. E per un euro ci vogliono 110 bolivar soverani, ossia
11 milioni di vecchi bolivar. Uno stipendio si aggira sui 180 milioni di vecchi bolivar,
poco più di 16 euro. Un pacchetto di sigarette si compra con 27 milioni di vecchi bolivar,
circa due euro e mezzo.

Aneddoti e tradizioni di Diego Angeloni

La camicia della Madonna


e altri riti per proteggere i bambini
qualche maleficio al bambino.
G ià con la nascita incominciava un per-
corso a ostacoli per evitare al neonato fu-
ture disgrazie.
Appena il parto era avvenuto si faceva subito
il bucato, che si doveva fare nell’acqua cor-
Una volta uscito alla luce, il bambino era rac- rente. In quella di un fiume di preferenza o,
colto dalla levatrice, che aveva assistito al nell’impossibilità, in quella contenuta in un
parto, ripulito e composto, con due dita gli si mastello al quale si aveva cura di lasciare
allungava la pelle sotto il mento allo scopo di aperto il foro per il rinnovo dell’acqua, così
coprire il cosiddetto “pomo di Adamo”. Si era che anche in questo caso l’acqua si mante-
solleciti a dare in mano al neonato maschio: nesse corrente. Quello che più importava era
un fiore, un baco da seta, un tralcio di vite ac- lo scorrere, il correre dell’acqua. Se l’acqua si
ceso, un anello con perla e infine gli si faceva fosse mantenuta ferma il neonato non sa-
toccare un giogo. Il tutto al solo scopo di con- rebbe cresciuto. Ma se l’acqua fosse stata
sentirgli, una volta cresciuto, di acquisire il mantenuta in movimento, il bambino
Osservanza, compie vent’anni la Fraternità Mariana dono di guarire alcune malattie. Tale rituale avrebbe camminato precocemente vigoroso
non era estensibile a tutti i figli maschi, ma e in salute.
Caro direttore, domenica 7 ottobre la comunità cristiana della parrocchia dell’Osservanza di soltanto a quelli che nascevano con la cosid- In contemporanea con la nascita di un bam-
Cesena, in occasione della festa della Madonna delle Grazie, festeggia con gioia i vent’anni detta “camicia”, e a quelli che risultavano i bino, era in uso nelle famiglie di campagna
della fondazione della “Fraternità Mariana” (1998-2018) voluta, con l’approvazione del ve- settimi figli maschi della stessa madre. La piantare vicino la casa un albero da frutto. La
scovo, dall’allora parroco padre Giovanni Bianchi nell’anno 1998, in continuità con la Confra- “camicia” era la pellicola a forma di velo che vita dell’albero, poi, si sarebbe identificata
ternita della Beata Vergine delle Grazie, fondata nel 1800. avvolgeva il bambino all’atto della nascita. con quella del bambino. E come si curava il
La Fraternità Mariana ha lo scopo di offrire ai suoi membri iscritti un aiuto adeguato per la Tale camicia doveva essere conservata gelo- bambino, così, si curava l’albero. Il ricavato
crescita della loro vita cristiana, sul piano spirituale, pastorale e devozionale. samente dal bambino anche da adulto, e gli della prima frutta venduta di quell’albero co-
Oggi con gioia possiamo dire, dopo vent’anni di impegni e di sacrifici, che i parrocchiani avrebbe consentito di sollevare gli ammalati stituiva la prima ricchezza che il padre ac-
dell’Osservanza conoscono di più la storia della Madonna. Non pensavo mai che questo inca- dalle loro sofferenze. Dire come fosse ap- cantonava per il figlio.
rico di animatore della Fraternità Mariana fosse molto impegnativo; però sono contento, per- prezzata tale camicia e chi la possedeva è dif- Se durante il parto cadeva la pioggia, questa
ché mi sono fatto una buona cultura della storia della Madonna, che prima non avevo. ficile, basti però ricordare che alcuni studiosi pronosticava bene per il neonato ed era di
Paolo VI nell’’enciclica “Marialis Cultus” dichiarò: “Se vogliamo essere cristiani dobbiamo es- riferiscono di atti di vero fanatismo rivolti buon augurio.
sere mariani”. Maria ci porta sempre a Cristo. È importante riconoscere come Maria, giovane verso questo magico feticcio. Approfondi- I bambini che avevano i denti mediani supe-
ebrea di Nazareth, vissuta duemila anni fa, tuttora ricordata, venerata, invocata, con il suo remo questo argomento nelle prossime set- riori radi sarebbero stati fortunati, visto che
“Sì” abbia cambiato la storia del mondo. In questi anni abbiamo parlato delle apparizioni, dei timane. tale caratteristica era chiaro segno di buona
messaggi e dei privilegi della Madonna. È stata importante la presenza di Maria in questi due Il fanciullo per otto giorni dopo la nascita sorte.
secoli in Europa. La Madonna desidera parlare. E si fa viva, cerca di parlare alla gente in modo non veniva fatto vedere a nessun mendi- Molto fortunati sarebbero stati i bambini ai
diretto, con un linguaggio molto concreto. E la gente accorre, perché sente che ha bisogno di cante, nel timore che sotto mentite spoglie quali si fosse messo il nome uguale al co-
qualche cosa che le manca, come la presenza di Dio, l’incontro con Dio. venisse qualche strega a fare malocchio o gnome.
Secondo Zanelli