Sei sulla pagina 1di 9

Pesce senza traccia maxi sanzioni per 11 mila euro

A pagina sei www.libertasicilia.com

FONDaTO NEL 1987 Da GIUSEPPE BIaNCa

CRONACA

Consum una rapina a coppia danziani Patteggia 3 anni


i A pagina sette e mail info@libertasicilia.com

CRONACA

Si rivede il Prg
La riunione aperta fissata per marted prossimo

gioved XXVII 0931 46.21.11 -FAX 0931 / 60.006 - Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931/ 60.006 0, 50 sabato 24 17 aprile marzo2014 2012 Anno Anno XXV N. N. 93 64 DIREZIONE DIREZIONEAmministrazione AmministrazioneeeRedazione: Redazione:via viaMosco Mosco51 51 Tel. Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 / 60.006 - Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931 / 60.006 0,50

QUoTIDIano DELLA ProVIncIa DI SIracUsa SIRACUSA

Culto

Dibattito al palazzo Vermexio


CRONACA

Lutto in casa Bianca

Amministratori

Saranno celebrati questo pomeriggio alle ore 16.30 in Cattedrale a Siracusa i funerali di Giuseppa Cunsolo, 54 anni, moglie del direttore ed editore del quotidiano Libert e Video 66, Giuseppe Bianca. Donna di spiccate qualit, Pinuccia (come solevano chiamarla in famiglia) ha dedicato la sua breve vita al marito e al figlio Anthony al quale ha profuso i valori fondamentali. Ha occupato un posto discreto ma molto importante nellattivit professionale del collega Joe, affiancandolo ed anche incoraggiandolo in tutte le iniziative editoriali che ha intrapreso. A cominciare da Portobello Sicilia,passando per Libert e Video 66.
A pagina cinque

comunali e tecnici si confrontano sullassetto da dare in futuro alla citt attraverso il nuovo piano regolatore generale. Lappuntamento per marted prossimo alle ore 10, nel salone Paolo Borsellino di palazzo Vermexio. Liniziativa del sindaco, Giancarlo Garozzo, e dellassessore allUrbanistica, Paolo Giansiracusa, ed stata organizzata in vista della definizione delle direttive generali che faranno da cornice al Prg. Sul tema: La revisione dello strumento urbanistico tra valorizzazione e sviluppo.
A pagina tre

POLITICA

Forestali Niente fondi dallArs


A pagina otto

Il corpo di santa Lucia da ieri sera ad Erchie

Indulgenza plenaria ai fedeli che visiteranno il santuario nei

giorni di permanenza della Santa. Cos Papa Francesco ha voluto sottolineare limportanza della visita del corpo di santa Lucia nella chiesa di Erchie dove arrivato nel pomeriggio di ieri. Nella cittadina della provincia di Brindisi c grande devozione nei confronti della vergine e martire siracusana. Fitto il programma di queste giornate.
A pagina quattro

24 APRILE 2014, GIOVED

di Arturo Messina Numerosi sono stati i siracusani presenti alla vernissage della interessante mostra personale retrospettiva organizzata dalla figlia Sonia, dal genero dr. commercialista Giambattista Aloi e dal Cenacolo dellArte, in memoria di Antonino Sapienza, ospitata negli spazi espositivi di quella che fu la Scuola dArte, in via Mirabella e prima ancora il convento del Ritiro, con il patrocinio del Comune di Siracusa, il cui primo cittadino, Giancarlo Garozzo ha voluto essere presente assieme a diverse altre autorit dellAmministrazione Comunale, come lassessore Paolo Giansiracusa. Essi hanno voluto prendere la parola per manifestare la loro stima verso il noto artista concittadino, che venuto a mancare qualche mese addietro. Ha preso la parola anche la prof.ssa Emanuela Catalano, docente ordinaria di Storia dellArte e critica darte, (venuta appositamente da Firenze, perch amica del compianto artista e della sua figliola Sonia) , che ha sottolineato la caratteristica figura dellartista, sempre applicato alla realizzazione delle sue tristia pittorico scultoree) che lo assorbivano gran parte della sua giornata nella sua bottega darte. La mostra, che stata inaugurata il 16 aprile, ha fatto registrare la presenza di numerosi visitatori anche nel corso della sua permanenza perch erano tanti i siracusani che, passando da quella stradina perpendicolare al Corso Timoleonte, si soffermavano ad ammirare le opere che egli soleva esporre anche davanti al suo atelier e non erano pochi quelli che vi entravano per vederlo dipingere o scolpire ed egli a volte si intratteneva a parlare con loro, sebbene il suo carattere non fosse spiccatamente espansivo. Ma non era nemmeno schivo dalla conversazione, non aveva un carattere solitario e unindole introversa come

e-mail info@libertasicilia.com Cronaca di Siracusa online nel mondo

SIRACUSA

24 APRILE 2014 gioved

Revisione del Prg Confronto al Vermexio


Amministratori
comunali e tecnici si confrontano sullassetto da dare in futuro alla citt attraverso il nuovo piano regolatore generale. Lappuntamento per marted prossimo alle ore 10, nel salone Paolo Borsellino di palazzo Vermexio. Liniziativa del sindaco, Giancarlo Garozzo, e dellassessore allUrbanistica, Paolo Giansiracusa, ed stata organizzata in vista della definizione delle direttive generali che faranno da cornice al Prg. Sul tema: La revisione dello strumento urbanistico tra valorizzazione e sviluppo, si confronteranno anche lassessore regionale al Territorio, Mariarita Sgarlata, la soprintendente ai Beni culturali e ambientali, Beatrice Basile, lingegnere capo del Genio civile, Nazzareno Mannino, e il dirigente comunale del settore Pianificazione ed edilizia privata, Emanule Fortunato. Al dibattito sono invitati a portare il loro contributo i rappresentanti di enti, associazioni e portatori di interesse. Le direttive generali in questa fase sono allo studio dellUfficio tecnico; poi passeranno al vaglio della Giunta e, quindi, del consiglio comunale per lapprovazione. il problema non se si in tempo, poich ci troviamo di fronte ad un territorio quasi

Appuntamento fissato per marted prossimo al salone Paolo Borsellino

Amministratori e tecnici si confrontano sullassetto futuro da dare alla citt di Siracusa per il piano regolatore generale
va, cosciente e reale dello strumento urbanistico vigente, basandoci su scelte di programmazione e pianificazione urbanistica di elevata qualit, volte al reale miglioramento della qualit della vita del cittadino, una pianificazione lontana dalle guerre partitiche, riferita ad una visione globale del territorio siracusano, basata su strumenti di pianificazione di livello superiore, quali Piano Paesistico Regionale, Piano territoriale di Coordinamento, Piano strategico, Piano Territoriale Provinciale. R.L.

Interessante la mostra personale retrospettiva in memoria dellartista siracusano Antonino Sapienza inauguratasi allex scuola darte e gi convento del Ritiro
qualcuno, che non lo conosceva a fondo, ha affermato. Prova ne sia che la sua bottega era un punto di incontro tra tanti artisti, tra cui Mario Sorano (da tutti riconosciuto come il maestro dei pittori siracusani), quelleccen trico ed eccezionale Carlo Capodieci, il poetico pittore bohmien che per un pacchetto di sigarette o per quanto bastasse per un modesto pasto, teneva pronta unopera realizzata sub uno pede e pronto a cederla, o quel simpaticone di Nunzio Bonnici, da cui ha ereditato sia larte che il carattere espansivo il figlio, prof. Salvo, o Marcello Ferrara, il bravo pittore commesso in un negozio di ferramenta in via Cavour, il paesaggista negoziante di calzature Mario Cocuccio di via Dione paesaggista e cos pure tanti altri, per cui la sua bottega darte poteva ben definirsi Cenacolo dartisti non blasonati, come La Fontanina di Angelo Maltese (il fotografo dallo scatto artistico e del verso veramente poetico, al fianco del Palazzo Vermexio) era considerata il Cenacolo dei blasonati.. Il motivo della sua insoddisfazione - e mai della sua solitudine!- scaturiva evidentemente dal fatto che nessuno dei frequentatori del cenacolo del grande artista senza bisogno di titoli era un prifissuri di scola darti e perci si sentivano snobbati, o avevano limpressione di esserlo, come se essere professore implichi necessariamente possedere il talento dautentico artista! Non per niente il poeta Premio Nobel Salvatore Quasimodo e il sommo scrittore Elio Vittorini non provenivano da alcuna Universit! E i sunnominati non prifissuri, a cominciare proprio da Antonino Sapienza, si sentivano ed erano degli autentici artisti! Del resto, se quel singolare artista che tutti conoscono e tutti ritengono tale, Ciccio Cacciatore, pur provenendo dalla Scuola dArte, non stato mai un docente, molto probabilmente per scelta personale ed era uno dei pi affezionati a quello che gi si definiva Cenacolo dArte. E Ciccio Cacciatore fu quello che nel 1968, quando aveva la Galleria dArte in via del Consiglio Regionale, riusc a realizzare quella irripetuta stupenda e originale mostra collettiva, avente per tema fisso Siracusa, le cui numerose e pregevoli opere vennero esposte in quella che fu definita la via Margutta aretusea, alla quale fece la prima apparizione Antonino Sapienza, meritandosi i primi riconoscimenti: per la cronaca, Presidente fu il compianto sindaco Giuliano e segretario fu il sottoscritto, che ne descrisse le gesta nel pubblicazione turistica che allora aveva realizzato Antonio Pelleriti. Bene fanno, quindi, gli eredi di quellautentico artista, il pittore e scultore Antonino Sapienza, a ricostituire quel Cenacolo e dedicarlo proprio a lui che per primo lo realizz, anche se solamente in pratica e non con le formalit che vengono richieste oggi per avere il riconoscimento ufficiale. Non un artista solitario, n di indole introversa, bens un insoddisfatto fu e deve essere ricordato Antonino Sapienza e a ben ragione!

Le Tristia pittorico scultoree

Con il perenne sorriso, piuttosto ironico, sotto le labbra, di chi vede essere osannato non chi realmente merita di essere considerato artista, ma ne viene riconosciuto e osannato perch ha i critici compiacenti, spesso prezzolati e/o non effettivamente competenti, oppure di essere considerato nobile sol chi ha ereditato un inutile blasone, e non chi effettivamente ha talento e chi nobile danimo. Osservando attentamente tutte le opere di Antonino Sapienza facile dedurne che il comun denominatore dato dallinsoddisfazione, sia nei tanti paesaggi che nei pochi ritratti: le tonalit cromatiche non hanno mai la luminosit, il calore, la suggestione radiosa delle campagne, dei cieli, del mare della sua terra; persino ledilizia viene intravista nella solitudine, nellindistinto, nella desolazione Dei pochi ritratti sono rappresentati i lineamenti malinconici: sotto questo aspetto le due Crocifissioni appaiono le opere migliori, appunto perch egli non vi rappresenta il suo spirito insoddisfatto- ch inquieto non lo - ma la scena cos altamente drammatica quale quella della crocefissione del Cristo.

In foto, palazzo Vermexio.

totalmente saturo di edificazione, insediata in gran parte

in maniera abusiva, con mancanza assoluta di servizi

per il cittadino, ma amministrazione, se siamo in grado, di procedere ad una come societ, come revisione costrutti-

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

Yaris Hybrid Lounge E 15.950. Prezzo promozionale chiavi in mano (esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011) con il contributo della Casa e dei Concessionari Toyota. Auris Hybrid Active ECO prezzo di listino 23.450 E (inclusa IVA, esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011). Ecoincentivo Toyota senza rottamazione o permuta: 4.000 E inclusa IVA con il contributo della Casa e del concessionario. Prezzo promozionale E 19.450. Offerta valida fino al 28/02/2014. Immagine vettura indicativa. Valori massimi: consumo combinato 27 km/l, emissioni CO2 85 g/km.

24 APRILE 2014 gioved

24 APRILE 2014 gioved

Il corpo di santa Lucia a Erchie per la prima volta in cattedrale


Una delegazione siracusana sta partecipando in terra brindisina alle celebrazioni in onore della patrona di Siracusa
Indulgenza
plenaria ai fedeli che visiteranno il santuario nei giorni di permanenza della Santa. Cos Papa Francesco ha voluto sottolineare limportanza della visita del corpo di santa Lucia nella chiesa di Erchie dove arrivato nel pomeriggio di ieri. Nella cittadina della provincia di Brindisi c grande devozione nei confronti della vergine e martire siracusana. Fitto il programma di queste giornate. Il corpo gi partito da Venezia e tra poche ore toccher, per la prima volta, il suolo pugliese. Ad accompagnarlo, come solito, don Renzo Scarpa, parroco della chiesa di San Geremia e Santa Lucia. Ieri sera toccato al vescovo di Oria, monsignor Vincenzo Pisanello, presiedere, insieme a monsignor Orlando Barbaro, vicario del Patriarca di Venezia, e monsignor Sebastiano Amenta, delegato dellArcivescovo di Siracusa, la concelebrazione eucaristica allinterno del Santuario dedicato a Lucia. Ad Erchie presente anche Giuseppe Piccione, presidente della Deputazione di Santa Lucia. Fitto il programma delle celebrazioni fino al prossimo 2 maggio, giornata in cui il corpo di Santa Lucia ripartir verso Venezia. Il Sacro corpo viene esposto solennemente alla venerazione dei fedeli presso il Santuario dedicato alla Santa posto al centro del paese, meta continua di pellegrini provenienti da tutto il Sud-Italia. Nella parte sotterranea del Santuario, infatti, presente una fonte dacqua ritenuta miracolosa per gli enormi prodigi testimoniati nel corso dei secoli dai numerosi pellegrini che a piedi giungono per implorare laiuto della Santa o per ringraziarLa dei benefici ottenuti e riportando con loro la preziosa acqua custodita nei tipici milicchi (anforette).Della delegazione siracusana ad Erchie fa parte lassessore alla Mobilit Silvana Gambuzza. Sar un momento particolare e ricco di emozione per Erchie ha detto lassessore gemellata con la nostra citt nel nome di Lucia. Saranno 10 giorni di altissima e profonda spiritualit

Da ieri sera e per dieci giorni la cittadina pugliese adorer le spoglie della martire

Saranno celebrati questo pomeriggio alle ore 16.30 in Cattedrale a Siracusa i funerali di Giuseppa Cunsolo, 54 anni, moglie del direttore ed editore del quotidiano Libert e Video 66, Giuseppe Bianca. Donna di spiccate qualit, Pinuccia (come solevano chiamarla in famiglia) ha dedicato la sua breve vita al marito e al figlio Anthony al quale ha profuso i valori fondamentali. Ha occupato un posto discreto ma molto importante nellattivit professionale del collega Joe, affiancandolo ed anche incoraggiandolo in tutte le iniziative editoriali che ha intrapreso. A cominciare da Portobello Sicilia, il vero caposaldo del polo dellinformazione siracusana, passando per il quotidiano Libert per finire con lemittente televisiva Video 66. Quando il lavoro si faceva duro e cera da sacrificare le ore da ritagliare alla famiglia, Pinuccia non ha mai battuto ciglio, anzi, era lei ad incoraggiare il marito ad impegnarsi ancora di

Oggi in Cattedrale a Siracusa i funerali di Giuseppa Cunsolo

LUTTO IN CASA BIANCA

pi. Visitava spesso la redazione ed aveva una parola dincoraggiamento per tutti i collaboratori. Ci ha lasciato un ricordo profondo di se, con la sua sensibilit, la sua voglia di vivere, con lattenzione che riversava sulle persone a lei vicine e alle quali non faceva mai mancare una parola dincoraggiamento quando non di conforto. Un male incurabile lha costretta insieme con il marito a viaggiare in lungo e in largo la Penisola ed anche allestero alla ricerca di rimedi, antidoti, cure, terapie. Ma era una sfida impari quella che stata costretta ad affrontare, per cui ogni sforzo, ogni sacrificio risultato purtroppo vano. Ieri mattina il destino lha strappata prematuramente allaffetto dei suoi cari. Al direttore Joe, al figlio Anthony le pi sentite condoglianze dal corpo redazionale e dai tecnici del giornale e dellemittente televisiva. F.N.

In foto, la delegazione siracusana ad Erchie. Sotto, il corpo di santa Lucia.

e per noi rappresenta certamente lanteprima di quanto rivivremo dopo 10 anni, il prossimo 14 dicembre. La mia presenza vo-

luta dal sindaco Giancarlo Garozzo per testimoniare il consolidamento del gemellaggio, sottoscritto il 19 aprile del 2009

nellaula consiliare del centro pugliese come atto conclusivo delliter avviato il 15 febbraio del 2008.

Dante Alighieri la raffigura in Paradiso come

13 secoli dopo il corpo di Lucia ritorna nella cittadina brindisina

CITTA

nimica di ciascun crudele. Martire cristiana, nata Siracusa e morta durante le persecuzioni di Diocleziano nel 304 d.C., Lucia oggi una delle sante pi venerate in Italia dato il grande numero di Comuni a lei devoti. Tra questi, uno dei pi ferventi, Erchie, piccolo paese in Puglia, che, tradizione vuole, sia nato intorno alla sorgente presso cui il sacro corpo sost per qualche tempo, custodito dai monaci basiliani, durante il viaggio verso Costantinopoli, prima di fare definitivo ritorno a Venezia, dove conservato tutt'ora. Dopo dieci secoli, da mercoled 23 aprile a venerd 2 maggio, il corpo di Santa Lucia torna per la prima volta a Erchie per l'ostensione nel santuario in concomitanza dei tradizionali, e quest'anno eccezionali, festeggiamenti che ri-

corrono ogni anno il secondo gioved dopo Pasqua. Santa Lucia, ostensione del Sacro corpo Eventi a Lecce La pervicacia del sindaco Giuseppe Margheriti e dell'amministrazione ercolana, arricchisce di una nuova straordinaria esperienza la precedente ostensione delle reliquie, in particolare l'omero del braccio destro, giunte nel 2009 (per concessione dell'Arcivescovo di Siracusa e volere della Deputazione della Cappella di Santa Lucia) in occasione del gemellaggio che un nel culto le citt di Erchie e Siracusa. L'esperienza, condivisa da 60 mila turisti pellegrini, e vissuta fortemente dai cittadini, spinse a chiedere al delegato del Patriarca di Venezia, presente all'evento, la traslazione del sacro corpo. A distanza di cinque anni, il vescovo Mons. Vincenzo Pisanello, ha sostenuto la richiesta della sua diocesi e il Patriarca di Venezia ne ha dato concessione per la gioia di migliaia di fedeli.

E stato scongiurato lo sciopero dei consorzi di bonifica annunciato per la giornata di ieri davanti Palazzo dOrleans e le 9 prefetture siciliane. Lassessore regionale allAgricoltura Ezechia Paolo Reale, dopo un lungo incontro, nella serata di ieri ha firmato, con i sindacati, un protocollo dintesa che ha convinto le parti sociali a rinviare lo sciopero mantenendo solo lo stato di agitazione. Andiamo verso una soluzione del problema dice Reale grazie ad un accordo che abbiamo siglato marted sera. Laccordo prevede lallentamento del patto di stabilit interno e il conseguente sblocco delle somme necessarie per il pagamento dei lavoratori a tempo indeterminato dei Consorzi di bonifica (circa 7 milioni di euro) e la presentazione di un emendamento alla manovra finanziaria in III Commissione Attivit Produttive con il quale si stanziano 3 milioni di euro (che si spera possano crescere fino a 6 milioni) come primo impegno a favore delle garanzie occupazionali per i lavoratori precari del settore. Questo risultato stato possibile grazie allintervento del Presidente della Regione e dellassessore regionale al bilancio al tavolo della trattativa tenuto proprio nei locali dellassessorato regionale allagricoltura. Ritengo che gli interventi che siamo riusciti faticosamente a garantire possano soddisfare le

Fondamentale lintervento dellassessore regionale allAgricoltura, Ezechia Reale

Consorzi di bonifica: trovate le somme

In foto, il biviere di Lentini.

esigenze di tutti e venire incontro allinteresse collettivo. Il coordinamento provinciale di Articolo 4 esprime soddisfazione per il protocollo dintesa sottoscritto dallassessore regionale Ezechia Paolo Reale e dai sindacati in merito al personale

dei Consorzi di Bonifica, che ha portato a scongiurare lo sciopero gi proclamato per oggi. Articolo 4 di Siracusa prosegue il coordinatore provinciale Salvo Sorbello - certo che lassessore Reale sapr proseguire lungo la strada brillantemente iniziata,

garantendo migliaia di posti di lavoro e assicurando efficienza e trasparenza alla struttura regionale nei settori dellagricoltura e della pesca, di importanza vitale per il futuro della nostra terra. R.L.

Natura Sicula controbuisce al dibattito sulla destinazione duso dellimmobile

24 APRILE 2014 gioved

24 APRILE 2014 gioved

No alla galleria darte moderna allinterno della villa Reimann


Fabio Morreale: Sarebbe una scelta a vantaggio soltanto di chi possiede particolare interesse per questa forma espressiva
Destinare villa Reimann a sede
di una Galleria darte moderna non in linea con la volont testamentaria della donatrice. Questa la presa di posizione da parte di Natura Sicula che dissente dalla proposta avanzata dallassessore Paolo Giansiracusa. Sarebbe come monopolizzarne luso con unattivit permanente che non darebbe spazio ad altre, dice il presidente di natura Sicula, Fabio Morreale. Il dibattito su villa Reimann si acceso allindomani dellannuncio dei lavori di ristrutturazione da parte dellassessore ai Lavori Pubblici Alessio Lo Giudice. La decisione dellamministrazione comunale di ospitare nelle stanze della ottocentesca dimora una mostra permanente dArte Moderna fa storcere il naso a pi duno. Sarebbe una scelta a vantaggio solo di chi possiede particolare interesse per questa forma espressiva incalza Morreale, il quale esorta il Sindaco Garozzo a farsi garante delle disposizioni testamentarie. Da pi parti si invoca al rispetto delle finalit specificate nel testamento che costituiscono un obbligo per il Comune. La gentildonna danese Christiane Reimann infatti decise di donare al Comune la sua villa perch diventasse sede di attivit formative ed educative di rango universitario e in ogni caso di elevato livello intellettuale, ed altres a sede di manifestazioni culturali di pari dignit. La testatrice afferma Morreale parla di attivit formative ed educative, di manifestazioni culturali, per specificare che i locali non devono diventare appannaggio di pochi eletti e di attivit permanenti, ma un luogo pubblico in cui si avvicendano iniziative di vario genere, organizzate da diversi portatori di intessi pubblici, purch di elevato livello intellettuale. Per gli ambientalisti, il Comune dovrebbe revocare la convenzione al Consorzio universitario Archimede e fare diventare il giardino una sorta di orto botanico ove chiunque. R.L.

Patteggia 3 anni uno dei quattro che rapin una coppia danziani
Il fatto avvenne a settembre in Borgata santa Lucia con la complicit della badante dei coniugi che avrebbe agito su impulso dellimputato
E
ricorso al rito del patteggiamento il siracusano Franco Musso di 44 anni, coinvolto, insieme con Antonino Tin, Lorenzo Arena, in una rapina ai danni di una coppia di anziani, avvenuta il 18 settembre dello scorso anno nella zona di via Piave a Siracusa, grazie alla complicit della badante e Lucia De Simone. Assistito dallavvocato Junio Celesti, luomo cpmparso dinanzi al Gup del tribunale, Patricia Di Marco, che ha app. licato a suo carico la condanna a 3 anni e 4 mesi di reclusione oltre al pagamento di 800 euro di multa. Luomo ha ottenuto in questo modo il beneficio degli arresti domiciliari. Musso e gli altri indagati sono accusati del reato di rapina aggravata in concorso e sequestro di persona. Ha retto la tesi del pm Magda Guarnaccia, secondo la quale il Musso, verso il quale la De Simone ha unascendente, avrebbe convinto la donna a fare entrare Arena e Tin nellappartamento dei due anziani, presso i quali svolgeva da poco tempo la mansione di badante e fingere di subire una rapina. Ma gli investigatori non hanno abboccato al tranello, anche perch la De Simone, prima di questo fatto del tutto incensurata, caduta in contraddizione durante linterrogatorio. Inchiodata dalle immagini, estrapolate da una telecamera della video sorvedavano alla fuga. Le successive indagini, avviate dalla Squadra Mobile, con la collaborazione degli uomini delle Volanti, sono state incentrate sullinterrogatorio della donna, che caduta spesso in contraddizione, per cui, inevitabili i sospetti degli investigatori sulla De Simone. I successivi riscontri video, hanno permesso di fare cedere la donna. Poco dopo, gli investigatori riuscivano ad identificare gli altri esecutori materiali della rapina ed un altro soggetto, il Musso, gi noto alle forze di polizia, ed ex fidanzato della De Simone, ideatore ed organizzatore del colpo. I fucili sono stati rinvenuti nello stabile in cui abitano il Musso e lArena.

Franco Musso ricorso al rito alternativo ottenendo il beneficio dei domiciliari

In foto, villa Reimann.

In foto, Franco Musso. glianza, che ritraeva la donna alle 7.30 del mattino di domenica , mentre apriva la porta dingresso dellabitazione dei due anziani a quelli che poi si presenteranno come rapinatori, lindagata ha confermato anche davanti al Gip la versione dei fatti resa agli investigatori della squadra mobile. Ha, quindi, ribadito che, impadronitisi di 400 euro, i due malviventi, non contenti, hanno legato con delle corde la vittima ed anche la De Simone, e li hanno imbavagliati con del nastro adesivo; quindi, messisi alla ricerca di altri oggetti da rubare, si impossessavano di tre fucili, regolarmente detenuti dal proprietario. Consumato latto criminoso i rapinatori si

Pesce senza tracciabilit: elevate sanzioni per undicimila euro


Una rete da pesca di circa 400 metri stata
sequestrata questa mattina dai militari della Capitaneria di porto di Siracusa. Loperazione giunge a conclusione di una vasta attivit di monitoraggio della zona che ha permesso di identificare un uomo che con la propria imbarcazione ha effettuato pesca sportiva con attrezzi non consentiti. La rete stata confiscata ed elevata una sanzione amministrativa di mille euro. Nei giorni precedenti, i militari della Guardia costiera, partecipando alloperazione denominata Colapesce, coordinata dalla Direzione marittima di Catania, ha sequestrato 100 chili di tonno rosso privo del certificato di cattura, obbligatorio per tali specie. Il sequestro avvenuto presso una pescheria di Siracusa e mediante il controllo incrociato con il deposito di provenienza. Nellambito dellattivit ispettiva, lattenzione dei militari della Capitaneria di porto di Siracusa si con concentrata anche sui ristoranti, la piccola e grande distribuzione su tutto il territorio provinciale. Sono state elevate sanzioni amministrative pari a 11 mila euro a causa dellassenza della documentazione attestante la tracciabilit dei prodotti ittici destinati al commercio. Il titolare di una pescheria stato denunciato per la commercializzazione del rossetto, specie ittica tutelata dalla normativa vigente in ogni stadio della sua crescita. R.L.

CRONACA

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

RAV4 2WD 2.0 D-4D 124CV. Prezzo promozionale chiavi in mano (esclusa I.P.T. E Contributo Pneumatici Fuori Uso, PFU, ex DM n. 82/2011 E 5,40 + IVA) con il contributo dei Concessionari Toyota aderenti all'iniziativa. Offerta valida anche senza rottamazione o permuta. La versione raffigurata del modello RAV4 puramente indicativa. Offerta valida fino al 30/04/2014. Valori massimi: consumo combinato 13.9 km/l, emissioni CO2 176 g/km

Il disappunto dellon. Enzo Vinciullo, presentatore del disegno di legge

24 APRILE 2014 gioved

Il parlamentare siracusano: Un atto sicuramente auto-lesivo in quanto condiziona, seriamente, lapprovazione della manovra finanziaria
In
fase di approvazione del Disegno di Legge cosiddetto Salva Imprese, nonostante avessi ampiamente illustrato le motivazioni attraverso le quali si potevano recuperare ulteriori 45 milioni di euro da destinare al pagamento dei forestali, il Governo ha dato il proprio parere contrario condizionando la sua maggioranza che, poi, nel segreto dellurna, ha bocciato la mia proposta. Lo dichiara lOn. Vincenzo Vinciullo, Vice Presidente Vicario della Commissione Bilancio e Programmazione allassemblea regionale siciliana. Non comprendo, ha proseguito lOn. Vinciullo, questo comportamento del Governo in quanto lemendamento, cos comera stato proposto, poteva benissimo essere sottoposto allapprovazione dellAula e superare, senza ostacoli, il visto del Commissario della Stato, invece, come spesso ormai accade, prevalsa la censura preventiva e, di conseguenza, a prescindere, si deciso di rinunciare a 45 milioni di euro . Un atto sicuramente auto-lesivo in quanto condiziona ora, seriamente, lapprovazione della manovra finanziaria. Un comportamento, ha concluso lOn. Vinciullo, sicuramente non usuale se si riflette sul fatto che era stato un deputato dellopposizione a trovare le risorse per i forestali e che il Governo poteva successivamente scaricare su di me ogni responsabilit. Intanto, Almeno 3.500 addetti allantincendio trasferiti alla manutenzione dei boschi per un risparmio immediato di 10 milioni di euro: ecco la prima mossa del governo regionale per ridurre la spesa sullesercito dei 27 mila forestali. Liniziativa al vaglio degli uffici ha messo in allarme i sindacati, gi sul piede di guerra per il ritardo nellavvio delle attivit che rischia di compromettere la stagione. Il problema legato alla manovra correttiva ancora ferma in Aula e che prevede tagli per 200 milioni di euro alla spesa. La scure colpir anche il settore agricolo regionale, a cominciare dai forestali. Nella prima manovra corretti-

Non passa allArs il Ddl per i 45 mln ai forestali

vita di Quartiere

24 aprile 2014, gioved

Rappresentazione teatrale in annotata in agenda per le 21, 00 per la regia di Enzo Firullo e con scenografie elaborate da Concetto Malfa

Sopra, Molire ritratto da Nicolas Mignard (particolare).


Nella foto, palazzo dei Normanni.

va, spiegano i sindacati, erano disponibili 190 milioni di euro, per cui servono altri 70 milioni perch il fabbisogno di tutta

la platea dei forestali di 260 milioni di euro. E a Siracusa Cgil, Cisl e Uil hanno proclamato lo stato di agitazione de-

nunciando presunte disparit sullimmissione al lavoro di 226 operai. R.L.

E stato presentato ieri sera allUniversit della terza et di Canicattini Bagni lopera prima di Federica Carasi dal titolo Lottavo peccato Editrice Albatros - Nuove Voci. Ad illustrare il volume stato il professore Pietro Buscemi, mentre le letture scelte e tratte dal volume sono state a cura di Lalla Bruschi. Federica Carasi ha 22 anni e vive a Sitracusa. Si diplomata al liceo linguistico e questa rappresenta la sua prima opera letteraria, avendo assecondato la sua vena e la dote di saper raccontare. Lottavo peccato ambientato in Toscana nella seconda met dellOttocento. E una storia piena di eventi sconvolgenti e appassionanti, sullo sfondo di una societ aristocratica che segue ancora precise convenzioni e modelli di comportamento. Una storia che prende spunto dalla grande stagione del romanzo europeo e mescola gli elementi che gli sono propri, dalla questione femminile alle divisioni familiari, dai sentimenti celati ai tormenti dellanimo fino alla malattia.

Presentato a Canicattini il libro della siracusana Federica Carasi

CULTURA

Nella foto, Federica Carasi.

n agenda per la data di domani alle 21,00 presso il multisala Planet-Vasquez di via Filisto la presentazione della commedia "LAvaro Molire messa in scena dalla compagnia teatrale La Comica per la regia di Enzo Firullo. Le scenografie sono invece di Concetto Malfa. L'avaro (L'Avare in lingua originale francese) una commedia in cinque atti scritta nel 1668 dal commediografo francese Molire. ispirata a Aulularia di Tito Maccio Plauto, commediografo romano, anche se con una struttura ben diversa. A differenza dell'opera di Plauto pi lunga e presenta tematiche diverse: la tematica dell'amore e del matrimonio al centro della commedia. Di seguito la trama Arpagone un vecchio taccagno. Pur di tenere per s i suoi

Grottasanta: domani in via Filisto di scena Lavaro di Molire


soldi, sceglie di far sposare al figlio una vedova molto ricca e alla figlia un marchese che, ricco com'era, aveva rinunciato alla dote di lei. Per s vuole invece una ragazza, bellissima e con molte virt, seppure senza dote. Purtroppo quello che vuole il padre non corrisponde ai sentimenti dei figli: infatti Elisa innamorata del valletto Valerio, che ha perduto la famiglia in mare, mentre Cleante innamorato di Marianna, la giovane che suo padre vorrebbe sposare. Mentre Arpagone discute con i figli, un cameriere del figlio, chiamato Freccia, decide di rubare i suoi scudi d'oro. Venuto a sapere del furto, Arpagone distrutto e arrabbiato, e quasi impazzisce, non riconoscendo neanche se stesso. Alla fine il suo cuoco, stanco della preferenza che Arpagone riserva a Valerio, decide di mettere quest'ultimo nei guai, incolpandolo del furto. Valerio (il valletto), appena incontra Arpagone, non sapendo del furto del denaro, crede che il padrone abbia scoperto l'amore segreto fra lui ed Elisa, cos si giustifica, facendo pensare ad Arpagone che, non solo gli abbia rubato il denaro, ma abbia anche avuto il coraggio di firmare una promessa di matrimonio alla figlia. Arrabbiatissimo, Arpagone va da Don Anselmo, il marchese che avrebbe voluto dare in sposo ad Elisa. Alla presenza di Anselmo e Marianna, Valerio confessa le sue origini, svelando a tutti di essere figlio di Don Tommaso d'Alburci. Don Anselmo ribatte, ma alla fine Marianna conferma il racconto, dimostrando l'innocenza di Valerio che si dimostrato essere suo fratello. Quando anche Marianna racconta la sua versione della storia, Don Anselmo si rivela, dicendo a tutti di essere Don Tommaso D'Alburci. Dopo che la famiglia si felicemente riunita, per, Arpagone rivuole il suo denaro: il figlio allora confessa di sapere chi ha rubato i soldi, ma gli ridar gli scudi solo se lui acconsentir a fargli sposare Marianna. Da buon taccagno, Arpagone si tiene i suoi soldi e lascia la giovane Marianna. Molire, attore e allo stesso tempo drammaturgo, ricerc uno stile di scrittura e recitazione meno legato alle convenzioni dell'epoca, e proteso verso una naturalezza realistica, che descrivesse al meglio le situazioni e la psicologia dei personaggi. Queste idee, che si realizzeranno in seguito nel teatro borghese, cominciano ad emergere con forza ne La scuola delle mogli e ne Il misantropo. Un nuovo stile che Molire accompagna con una critica feroce della morale dell'epoca, cosa che imped a lungo alla commedia Il tartufo di essere rappresentata in pubblico. La sua acuta osservazione della realt fu spesso per Molire fonte di guai, specialmente quando i nobili oggetto delle sue satire si riconoscevano nei suoi personaggi. nota la reazione del duca di La Feuillade che, riconosciutosi nel Marchese della Critica alla scuola delle mogli, gli strofin sul viso con violenza i bottoni del suo vestito pronunciando la battuta del Marchese: Torta alla crema! Torta alla crema!.

olire, pseudonimo di Jean-Baptiste Poquelin Molire mor il 17 febbraio 1673 di tubercolosi mentre recitava Il malato immaginario, prima di morire aveva recitato a fatica, copr la tosse - si dice - con una risata forzata, e mor durante la notte tra le braccia di due suore che lo avevano accompagnato a casa. Da qui nasce la superstizione di non indossare, in Francia, il verde in scena, in quanto egli indossava un abito dello stesso colore. In Italia la superstizione si basa, invece, sul colore viola, poich durante i quaranta giorni quaresimali, nel Medioevo venivano vietati tutti i tipi di rappresentazioni teatrali e di spettacoli pubblici che si tenevano per le vie o le piazze delle citt. Questo comportava per gli attori e per tutti coloro che vivevano di solo teatro notevoli disagi economici. Non potendo lavorare, infatti, le compagnie teatrali non avevano guadagni e di conseguenza anche procurarsi il pane quotidiano era ardua impresa. Il divieto di inumazione cattolica per gli attori e commedianti che vigeva all'epoca fu aggirato, su intercessione del Re presso l'Arcivescovo, con la sepoltura di Molire nel cimitero di Saint-Eustache, ma ad una profondit di pi di quattro piedi, misura che fissava l'estensione in profondit della terra consacrata. Oggi la tomba di Molire si trova nel famoso cimitero parigino di Pre-Lachaise, proprio accanto a quella di Jean de La Fontaine.

Morendo di tisi copr la tosse con una risata forzata

10

24 aprile 2014, gioved

no 25 aprile, alle 19.00, nella Chiesa Cattedrale, l'Arcivescovo mons. Salvatore Pappalardo presieder la messa e conferir lordinazione presbiterale al diacono don Marco Ramondetta della comunit parrocchiale SantAntonio di Padova a Siracusa e lordinazione diaconale allaccolito Antonio Bianca della comunit parrocchiale San Giovanni Battista allImmacolata a Siracusa. Marco Ramondetta, 31 anni, ordinato diacono lo scorso 18 ottobre, ha terminato gli studi in sacra Teologia a febbraio. Ha vissuto il suo sesto anno di cammino al sacerdozio conciliando lo studio per la tesi, gli impegni della vita comunitaria in Seminario e il servizio di assistenza allArcivescovo impegnato nella Visita pastorale, occasione

Domani sera, gior-

Ortigia: ordinazione sacerdotale

Marco Ramondetta prender i voti domani sera alle 19,00 in cattedrale

Marco Ramondetta con il Vescovo. che gli ha concesso le diverse realt pardi conoscere meglio rocchiali della Dio-

cesi. Antonio Bianca, ammesso tra i candidati allOrdine sacro del diaconato lo scorso 4 novembre, ha ora terminato il cammino per i diaconi permanenti, seguito da mons. Salvatore Marino. Nella teologia cattolica il presbiterato il secondo grado del sacramento dell'Ordine (che si articola, appunto, nei tre gradi del diaconato, del presbiterato e dell'episcopato). Gi nel Nuovo Testamento si usa il termine "anziani" per riferirsi ai membri di una sorta di consiglio che, sul modello delle comunit giudaiche della diaspora, amministrava una singola chiesa locale. La lettera a Tito parla dell'organizzazione della Chiesa locale, citando anziani e vescovi. Nel definire le qualit richieste a questi responsabili, ne esalta le caratteristiche di buoni mariti e padri di famiglia; non fa dunque nessun riferimento ad un obbligo di celibato, che fu introdotto per i vescovi (e nella Chiesa d'occidente anche per i presbiteri) soltanto dopo alcuni secoli. Nella prima lettera a Timoteo, oltre ai vescovi e presbiteri, e in parallelo con i diaconi, sono citate delle "donne", richiedendo che esse siano dignitose, non pettegole, sobrie, fedeli in tutto. Probabilmente si tratta delle mogli degli anziani, o presbiteri, oppure di diaconesse che avevano ricevuto il mandato di esercitare opere di carit e assistenza all'interno della comunit. interessante anche il fatto che nei primi tre secoli, quando si parlava di presbiteri, lo si facesse sempre al plurale, e mai al singolare: si trattava sempre di un collegio.

LAnas comunica che, a causa di un incidente,

ANAS: Ci sono problemi di circolazione per incidente

Acradina: Nuovi orrori per la balza


24 aprile 2014, gioved

11

stata provvisoriamente chiusa al traffico la carreggiata in direzione Ragusa tra i km 27,300 e 27,500 della strada statale 194 "Ragusana". L'incidente sulle cui cause sono in corso accertamenti, ha coinvolto un'autovettura e un autocarro ed ha provocato un ferito. Sul posto presente il personale dellAnas per la gestione della viabilit e per il ripristino della normale circolazione nel minor tempo possibile. Il traffico viene deviato presso lo svincolo di Francofonte, sulla strada provinciale 33 LAnas raccomanda agli automobilisti prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale consultabile sul sito web http://www.stradeanas.it/traffico oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `Vai Anas Plus`, disponibile gratuitamente in App store e in Play store. Gli utenti hanno poi a disposizione la web tv www.stradeanas.tv e il numero 841-148 Pronto Anas per informazioni sullintera rete Anas. La strada statale 194 Ragusana (Ss 194) la strada statale italiana che collega Catania e Ragusa attraversando il territorio delle tre province di Catania, Siracusa e Ragusa ed interessando cospicuamente anche i siracusani in termini di mobilit. La strada parte del collegamento principale tra le citt capoluogo di Catania e Ragusa fino all'intersezione con la strada statale 514 di Chiaramonte, nei pressi di Vizzini, con la quale si collega senza soluzione di continuit. divisa in due tronconi: dal km 0,300 (Primosole) al km 86,340 (Ragusa) e dal km 97,700 (Modica) al km 113,700 (Marina di Modica). La strada ha origine dalla strada statale 114 Orientale Sicula, alla rotatoria in contrada Primosole, appena superato l'omonimo ponte sul Simeto provenendo da Catania. La strada, attraverso un percorso collinare ed in parte tortuoso, dopo aver superato il bivio Iazzotto, giunge nei pressi di Lentini. Appena prima dell'abitato, esattamente al km 12, si raccorda con la nuova strada Anas 345 della Costa saracena che raggiunge la costa nei pressi di Agnone. Superato l'abitato di Lentini in variante la strada inizia a salire verso i 289 m s.l.m. di Francofonte, il cui abitato viene anch'esso superato in variante. Con un percorso quasi costantemente in salita raggiunge il bivio per Vizzini, centro in direzione del quale prosegue la statale, mentre, proseguendo lungo la direttrice principale, si raggiunge Ragusa con la pi agevole strada statale 514 di Chiaramonte. Da Vizzini (intersezione con la strada statale 124 Siracusana) si giunge a Monterosso Almo e Giarratana in un continuo variare di livello tra 500 e 600 m circa e con un percorso tortuoso e difficile. In quest'ultimo tratto la strada costeggia quanto rimane della dismessa ferrovia SiracusaRagusaVizzini e si approssima al lago di Santa Rosalia. Ancora 22 km tra continui saliscendi e infine raggiunge Ragusa dove confluisce nella Ss 115. Esiste un ulteriore tratto della Ss 194 di 15,4 chilometri che inizia da Modica ed arriva a met strada tra Marina di Modica e il porto di Pozzallo. La strada, nel tratto facente parte dell'itinerario principale da Catania a Ragusa, cio dallo svincolo di Lentini all'intersezione con la Ss 514, gravata da un intenso traffico, anche commerciale. in progetto da parte dell' Anas il raddoppio del tratto con adeguamento a strada extraurbana principale con due corsie per senso di marcia su carreggiate separate.

opo la ripresa dei lavori edili sulla Balza Acradina i Verdi e Green Italia convocano una conferenza stampa per stamani, gioved 24 aprile alle 10.30 presso il Grande Albergo Alfeo (ubicato lungo via Nino Bixio angolo via Malta) per esporre le motivazioni di un dissenso generalizzato raccolto tra la gran parte della cittadinanza. La cosiddetta Balza Acradina (ubicata a poca distanza dal Convento dei Cappuccini) non altro che un piccolo rilievo ibleo ubicato all'interno della citt di Siracusa, ubicata presso il Piazzale Carmelo Ganci (raggiungibile dalle Vie Politi Laudien, Augusto Von Platen, Christine Reimann, Olimpiade e dal Viale Tica), sopra cui sorge il quartiere Acradina. In questa parete rocciosa vi sono molti Ipogei di tipo sepolcrali di epoche sicule, greche, romane e bizantine. Molti di essi sono allocati dentro cavit naturali, ma tanti altri sono stati scavati nella

Conferenza dedicata alla grave problematica in agenda per stamani alle 10,30 in via Malta

Sempre incombente il rischio di una definita cementificazione dellarea archeologica greca

In foto, la balza Acradina assediata dal cemento. friabile roccia iblea. uno splendido panoraSulle pareti della balza ma di Siracusa (con lo vi sono anche numero- svettante cono del Sanse nicchie note come tuario della Madonna "Heroa" utilizzate in delle Lacrime in primo epoca greca per il culto piano) e dei Monti Iblei dei morti (o "Culto de- che sorgono a sud della gli Eroi"). citt aretusea. Bisogna Per questo l'area po- dire che nei primi anni sta sotto vincolo arche- del 1900, la Balza Acraologico e per cui sono dina , nota tuttora come vietati ogni tipo di sca- "A Testa o' Re" ("La vi non autorizzati dagli Testa del Re") per via organi competenti. di una scultura raffiguVa detto inoltre che rante una figura umana dalla sommit del sito coronata posta presso la detto della Balza Acra- Villa Navanteri (posta dina (conosciuto un di fronte all'omonima tempo come l propag- piccola Latomia), era gine panoramica del ri- considerata come una lievo del cozzo Romi- zona in cui i siracusani to possiamo ammirare facevano allegre scam-

pagnate per le feste di Pasqua, del Primo Maggio (Festa di "Santa Lucia delle Quaglie"), dell'Ascensione, del "Corpus Domini" e cos via, poich a quei tempi questa zona era ubicata fuori dal "Puzzu Ingigneri" (zona facente parte del cosiddetto "Quartiere Umbertino", ora posto all'interno del rione Neapolis) e dalla "Borgata di Santa Lucia", unici due quartieri sulla terraferma costruiti a partire dall'800 per dare nuove case ai siracusani che non avevano pi dove abitare visto che le case del centro

storico di Ortigia erano tutte abitate, ma dagli anni 50 in poi con la costruzione di nuove case la Balza di Acradina venne racchiusa all'interno del nuovo perimetro cittadino. Inoltre nel periodo natalizio, presso la Balza di Acradina, si svolge un pittoresco presepe con statue che raffigurano la "Nativit" (qualche anno addietro, nelle grotte della Balza di Acradina veniva svolto un piccolo presepe vivente). La maggior parte della cittadinanza siracusana ignora che in una delle pi suggestive aree archeologiche di Siracusa - la Balza Acradina - si sta procedendo alla costruzione di un palazzo. Larea archeologica in cui il sommo pontefice Papa Giovanni Paolo II parl ai siracusani non solo stata abbandonata a un degrado assoluto ma rischia di essere invasa dalla cementificazione, il tutto sotto gli occhi colpevolmente indifferenti della volutamente ignara gran parte della cittadinanza siracusana.

Rassegna espositiva dellartista siracusano Giuseppe Forzisi annotata in agenda dal 27 aprile al 13 maggio
al 27 aprile al 13 maggio la Galleria Quadrifoglio di Via Santi Coronati 13 (Ortigia) ospiter una mostra personale di Giuseppe Forzisi dal titolo Luminosa a cura di Mario Cuc (inaugurazione domenica 27 aprile, ore 19.00). La mostra propone, attraverso una selezione di opere recenti plastico/scultoree di varie dimensioni e materiali ( terracotta smaltata, ferro, pigmenti colorati, ecc.), un percorso evocativo incentrato sul tema del risveglio inteso nei suoi significati sia concreti che metaforici. Il risultato una narrazione frammentata di segni e immagini, di tracce in divenire, che si richiamano alla tradizione antica e allarte moderna. Le opere presentate scrive Giuseppe Carrubba nel testo critico

Ortigia: Luminosia in via Santi Coronati

che accompagna il depliant della mostra - sono cartografie dellanima e sedimentazioni della coscienza dove la luce rivela possibilit di interpretazione formale, svela lo spazio e la materia come mezzo di

comunicazione, moltiplica il significato delle superfici stabilendo variazioni nella ripetizione differente. In questo senso il lavoro dellartista essenzialmente scultoreo, anche quando affronta il linguaggio della

bidimensionalit del disegno e della pittura, con indicazioni materiali a rilievo, in quanto viene ricondotto ad un pensiero di tridimensionalit che ricerca leffetto della luce assorbita o riflessa. Giuseppe Forzisi (nato a Siracusa nel 1948) si formato nel clima artistico e culturale degli anni Sessanta e Settanta attraverso la frequentazione delle mostre romane dedicate allarte povera e allarte concettuale e lo studio delle avanguardie artistiche di quegli anni. Dal 1974 al 2006 ha insegnato Scultura allIstituto dArte di Siracusa, dedicandosi contemporaneamente allattivit artistica con una serie di importanti mostre in Italia e allestero. La mostra potr essere visitata tutti i giorni dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 20.

Chiusa linchiesta su Stamina: venti indagati Mali,gruppo jihadista annuncia la morte per truffa e associazione a delinquere ostaggio francese
Vannoni: Accuse infondate. Oltre al presidente della Fondazione e al suo vice Andolina, nel mirino anche 8 medici di Brescia e un membro dellAifa
Chiusa linchiesta sul caso Stamina. Il procuratore Raffaele Guariniello sta notificando, proprio in queste ore, i provvedimenti con i capi daccusa per venti indagati. Ipotizza i reati di associazione a delinquere finalizzata alla truffa, aggravata dallessere ai danni del servizio sanitario nazionale, e somministrazione di farmaci pericolosi. Oltre al presidente e al vicepresidente di Stamina Foundation, Davide Vannoni e Marino Andolina, sono coinvolti neurologi, biologici, otto medici degli Spedali Civili di Brescia e anche un membro dellAifa (Agenzia Italiana del Farmaco). Tutti quelli che hanno sponsorizzato, favorito e somministrato la presunta cura dal 2007 al 2014. Nei confronti di Davide Vannoni, i Nas e la Procura di Torino ipotizzano anche il reato di esercizio abusivo della professione medica e violazione delle norme della privacy, in riferimento ai video di alcuni bambini malati pubblicati su Facebook per promuovere il trattamento. Fra gli indagati c anche Gianfranco Merizzi, presidente dellassociazione farmaceutica Medestea, il principale finanziatore del metodo Stamina. Nel provvedimento sono indicati pi di sessanta pazienti che sarebbero stati truffati. Lavviso di chiusura indagine prelude alla richiesta di rinvio a giudizio. I venti indagati avranno venti giorni di tempo per presentare memorie

12

24 APRILE 2014, GIOVED

difensive e chiedere al pm nuovi atti di indagine. Poi, il caso Stamina, la promessa di curare le malattie degenerative attraverso linfusione di cellule staminali, dopo sette anni di dubbi e polemiche, passer al vaglio di un giudice. GLI INDAGATI Davide Vannoni ( fondatore del metodo), Marino Andolina (vicepresidnete di Stamina) Gianfraco Merizzi (presidente di Medestea), Erica Molino (biologa), Vyachesalv Kliemenko (biologo) Olena Shchegelska (biologa) Leonardo Scarzella (neurologo), Luigi Bistagnino (professore universitario), Marcello La Rosa, Roberto Ferro (medico) Andrea Losanna (medico), Maura Delendi, Ermanna Derelli (dirigente Spedali Civili di Brescia) Fulvio Porta (medico Brescia), Car-

Siglata la tregua Hamas-Fatah dopo sette anni di disaccordi Netanyahu: A rischio la pace
dellaccordo, a cominciare da cosa avverr alle forze di Hamas a Gaza e che rapporto avranno con il comando dellAutorit palestinese, ma ci che conta il superamento della spaccatura originatesi dalla mini-guerra civile del 2007 che vide Hamas guidare nella Striscia di Gaza una rivolta che port allespulsione di Al Fatah. Le due parti hanno concordato anche la liberazione dei reciproci prigionieri. Per Haniyeh si tratta di una riconciliazione nazionale che pone fine alle divisioni grazie ad un comune senso di responsabilit dovuta al fatto che la Spianata delle Moschee a Gerusalemme sotto assalto da parte degli

men Terraroli (medico Brescia), Arnalda Lanfranchi (medico Brescia) Gabriele Tomasoni (medico Brescia), Carlo Tomino (membro dellAifa), Giuseppe Mauriello Romanazzi (ricercatore). Sono sereno e ho le carte per difendermi - la reazione di Vannoni -. Sono accuse infondate e avr modo di contestarle con molti dati. Per me una battaglia di civilt. E il ministro della Salute Beatrice Lorenzin: Non sono stupita. Ora vedremo lesito del processo. Questa una vicenda che ha tenuto lItalia con il fiato sospeso e me con molte preoccupazioni e ansie. Limportante che da questa vicenda esca chiarezza, perch le vittime sono le migliaia di persone che hanno creduto di poter aver una cura miracolosa.

Un francese rapito in Mali il 20 novembre 2012 stato ucciso dai militanti di un gruppo islamista vicino ad Al Qaeda. Lo ha confermato il governo maliano che ha parlato di assassinio vile e spregevole. Poche ore prima il Movimento per il monoteismo e la jihad nellAfrica occidentale (Mujao), una costola di Al Qaeda nel Mali, aveva comunicato che Gilberto Rodrigues Leal morto perch la Francia nostra nemica. Il governo di Bamako ha espresso dolore per la morte del 62enne Leal, promettendo di contribuire alla caccia ai suoi assassini. Il vile e spregevole assassinio mostra come i terroristi che combattiamo con tutte le nostre forze disprezzino la vita umana e il modello della societ libera e democratica che stiamo cercando di costruire, si legge nella nota. Leal fu sequestrato nei pressi della citt occidentale di Kayes, mentre viaggiava a bordo di un camper, proveniente dalla Mauritania. La Francia - ha detto il presidente francese Hollande - far tutto il possibile per conoscere la verit su quanto successo a Gilberto Rodrigues Leal e non lascer impunito quanto avvenuto. Condanniamo nel modo pi netto lazione di questo gruppo terroristico, ha fatto sapere subito il ministero degli Esteri, attraverso il portavoce Romain Nadal.

Genova, carcere di media sicurezza per il Mostro di San Valentino evaso


Carcere di media sicurezza per il serial killer e mago delle evasioni Bartolomeo Gagliano. Responsabile di tre omicidi, di un tentato omicidio, di rapine , estorsioni e ferimenti, il 55enne originario di Nicosia in Sicilia, era evaso lo scorso dicembre durante un permesso premio. Unevasione che aveva subito scatenato le polemiche vista la sua pericolosit. Oggi stato rimpatriato, dopo la sua cattura a Mentone che gli era costata un processo per direttissima e una condanna a dieci mesi. Negli anni Ottanta, Gagliano si era meritato il soprannome di Mostro di San Valentino. Il primo delitto lo comp nel 1981 uccidendo con una grossa pietra la sua compagna, una prostituta di 26 anni. Lasci il corpo lungo il ciglio dellautostra-

Bartolomeo Gagliano stato rimpatriato dalla Francia, era scappato dopo aver sequestrato un panettiere

Il Papa al telefono mi ha detto che un divorziato pu fare la comunione


Un uomo argentino ha raccontato che sua moglie, cui era stato negato di prendere la Comunione, ha ricevuto una telefonata da Papa Francesco, in cui lo stesso Pontefice la detto che pu prendere tranquillamente la Comunione perch non sta facendo nulla di male e che comunque un tema che si sta discutendo in Vaticano. Oggi accaduta una delle cose pi belle dopo la nascita delle mie figlie: ho ricevuto a casa la telefonata nientedimeno che di papa Francesco, ha raccontato sul suo profilo Facebook Julio Sabetta, un uomo della citt di San Lorenzo, nella provincia argentina di Santa Fe. Parlando con i media locali, luomo ha poi raccontato che nel settembre scorso sua moglie, Jaquelina, con cui vive da 19 anni e

24 APRILE 2014, GIOVED

13

Accordo di riconciliazione fra Hamas e Fatah dopo sette anni di guerra e disaccordi. il leader di Hamas nella Striscia Gaza, Ismail Haniyeh, ad annunciare lintesa al termine di un incontro con la delegazione di Al Fatah giunta da Ramallah:Siamo daccordo per lapplicazione degli accordi raggiunti a Doha e, domenica scorsa, al Cairo. Ci significa che entro cinque settimane verr formato un governo di coalizione nazionale, guidato dal presidente Abu Mazen, ed entro sei mesi si svolgeranno elezioni in Cisgiordania e Gaza per lelezione del nuovo Parlamento ed anche per la carica di presidente. Restano da appurare gli aspetti militari

Entro sei mesi elezioni in Cisgiordania e Gaza per lelezione del nuovo Parlamento ed anche per la carica di presidente

israeliani che vogliono imporre lebraismo sullintera citt. A favorire lintesa stato lindebolimento di Hamas seguito alla caduta politica dei Fratelli Musulmani in Egitto. Dura la reazione del governo israeliano che con il premier Benjamin Netanyahu commenta: Abu Mazen fa la pace con Hamas alle spese della pace con Israele. Hamas considerata unorganizzazione terroristica da Stati Uniti ed Unione Europea. Lintesa HamasAl Fatah arriva a sei giorni di distanza dalla scadenza del 29 aprile entro la quale i negoziati fra Israele e palestinesi rischiano di fallire in assenza di un accordo sul loro prolungamento.

iniziato il conto alla rovescia per lo spegnimento dellaltoforno della Lucchini di Piombino che stanotte o al massimo domani pomeriggio entrer in stand by. Dunque, niente pi colata di acciaio, almeno per il momento. Laltoforno, uno dei simboli dellindustria toscana, subir un periodo di riposo forzato, quello che in gergo viene definito, appunto, stand by: per circa un mese limpianto sar caricato solo con il coke e non con il minerale. Lo stand by necessario per poter

Piombino, stop allaltoforno Lucchini 1500 operai con il fiato sospeso


consentire uneventuale riattivazione dellaltoforno in tempi rapidi. I 1500 lavoratori dello stabilimento, i sindacati e le istituzioni guardano con fiducia alla scadenza del 30 maggio, ultimo giorno per al presentazione delle offerte per lacquisto della Lucchini. Non la prima volta che la colata dacciaio si ferma a Piombino, ma questa volta la preoccupazione dei lavoratori e dellintera citt maggiore per le sorti dello stabilimento, dovuto allincertezza sullacquirente. Per

da Genova-Savona. Catturato, venne dichiarato incapace di intendere e volere e mandato per otto anni nellospedale psichiatrico di giudiziario di Aversa. Due anni dopo, per, comp la prima di una serie di evasioni. In quelloccasione sequestr una famiglia a Massa. La sua fuga si concluse con una sparatoria nella quale rimase ferito. Venne rispedito allospedale psichiatrico di Montelupo, ma nel 1989 evase ancora,

questa volta lasciando una lunga scia di sangue dietro di s. Dopo aver ucciso un transessuale uruguaiano a Cantalupa, nel Milanese, il giorno di San Valentino uccise un travestito nel quartiere di Carignano a Genova e nello stesso giorno spar in faccia a una prostituta di 29 anni. Nuovamente arrestato, finisce allospedale psichiatrico giudiziario di Reggio Emilia, ma evade ancora nel 1990 e ferisce una donna a Firenze. Catturato,

evade di nuovo lanno successivo e ferisce un metronotte a Pietra Ligure. Nel 2005 esce perch considerato guarito, ma poco dopo incappa in una serie di altri delitti. In particolare rapine ed estorsione. Finisce in carcere a Marassi, a Genova. Il suo ingresso non dei pi facili. Ha molti litigi con gli altri detenuti, ma alla fine si calma e mantiene un comportamento impeccabile. Fino a dicembre scorso, quando, ottenuto un permesso premio per visitare la madre anziana a Savona, fugge sequestrando un panettiere e facendosi portare a Genova sotto la minaccia di una pistola. Scappa con una Panda in Francia, ma viene catturato a Mentone. Ieri tornato nel carcere di Genova, ma in una cella di media sicurezza.

ha avuto due figlie, scrisse al Pontefice esprimendogli il desiderio di ricevere lEucarestia. Era stata la mamma di un mio amico a spronarla perch mia moglie aveva divorziato prima di sposarsi con me civilmente e non poteva fare la Comunione: voleva sapere come fare, perch sentiva che avrebbe fatto un torto alla Chiesa se avesse preso la Comunione. Ma nel giorno di Pasquetta, a mezzogiorno, arrivata la telefonata del Papa, che si presentato come padre Bergoglio: il Pontefice si scusato per il ritardo e si detto commosso dalla situazione e poi ha conversato una decina di minuti con la donna: Le ha detto che un tema che si sta affrontando in Vaticano, perch il divorziato che si comunica non sta facendo niente di male.

ora i lavoratori hanno in qualche modo le spalle coperte grazie allattivazione dei contratti di solidariet. La Regione Toscana, con il governatore Enrico Rossi e lassessore Gianfranco Simoncini, ha attivato un tavolo permanente, specifico, con le istituzioni, le associazioni di categorie, le aziende e i sindacati per seguire, passo dopo passo, gli effetti che la vicenda delle acciaierie Lucchini sta determinando sulla complessa realt dellindotto, che coinvolge 110 imprese per un totale

di 4 mila lavoratori. Alla luce dellimminente spegnimento dellaltoforno, ha detto lassessore Simoncini, diventa ancora pi urgente arrivare alla firma dellaccordo di programma con il governo per dare sostanza al processo di riconversione della Lucchini e assicurare un futuro al secondo polo siderurgico nazionale. La Regione ha confermato tutti i suoi impegni, a partire dalla messa a disposizione di 60 milioni dal proprio bilancio, che si aggiungono ai 50 gi previsti per lampliamento del porto di Piombino. Al governo, ha detto lassessore Simoncini, chie-

diamo garanzie per limpiego prioritario dei lavoratori Lucchini per opere di bonifica, lavori di messa in sicurezza, smantellamenti. Simoncini ha invitato i rappresentanti delle aziende dellindotto a fronteggiare le eventuali criticit facendo ricorso agli ammortizzatori sociali pi tutelanti nei confronti dei lavoratori, riconfermando la piena disponibilit della Regione ad utilizzare tutti gli strumenti a disposizione per sostenere lo sforzo delle aziende, a cominciare dal finanziamento di progetti di formazione e aggiornamento.

su twitter: Oggi firmiamo il protocollo di intesa sul futuro della Lucchini di Piombino. Alla firma del protocollo, ha spiegato, prenderanno parte i ministri dello Sviluppo economico e del Lavoro, Federica Guidi e Giuliano Poletti, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Graziano Delrio, e il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi. evidente - ha affermato Renzi che lo spegnimento dellaltoforno una brutta notizia per la citt, anzi una pessima e devastante notizia. La ripartenza passa da una serie di azioni puntuali che abbiaIl premier Matteo mo inserito nel proRenzi intervenuto tocollo di intesa.

Ragusa: i provvedimenti scattati a seguito dellattivit di monitoraggio del territorio in orari maggiormente critici promossa dintesa con Polizia di Stato e Prefettura.

14

24 aprile 2014, gioved

Cronaca: tre persone denunciate dai Carabinieri


militari della Compagnia Carabinieri di Ragusa hanno denunciato tre persone (una quarta in attesa) e ne hanno segnalate due al Prefetto in esito al servizio coordinato disposto dal Comando Provinciale Carabinieri di Ragusa su tutto il territorio della provincia. Il servizio deciso dal Comandante Provinciale, Colonnello Gagliano, dintesa con lAutorit di Pubblica Sicurezza, il Prefetto Vard, stato svolto nelle aree e orari ritenuti maggiormente critici per gli esodi

In foto, una Pattuglia dei Carabinieri impegnata nella perquisizione di un sospetto.

pasquali da e verso il mare. La Compagnia Carabinieri di Ragusa ha impiegato uomini e mezzi dei reparti dipendenti: il Nucleo Operativo Radiomobile, e le Stazioni Carabinieri Principale, Ibla, Monterosso, Giarratana; Santa Croce e Marina di Ragusa. Nessun intervento di rilievo s dovuto registrare nella fascia montana, mentre di maggior impegno sono state le aree del capoluogo e tra Santa Croce e Marina. Il caso pi grave s verificato la sera di Pasquetta

presso un noto bar di via Ettore Fieramosca per uno straniero, un ventinovenne indiano, che fortemente ubriaco, pretendeva di bere ancora. Allennesimo rifiuto da parte dellonesto e coscienzioso barman, ha ben pensato di scagliargli contro una bottiglia di birra (non senza prima averla scolata), determinando lintervento dei militari, che solo a fatica sono riusciti a trattenerlo e a farlo salire in auto per condurlo in caserma e identificarlo.

Prima di essere lasciato in pronto soccorso per la cura della sbornia, stato denunciato per esistenza a pubblico ufficiale e sanzionato per ubriachezza in pubblico. Sempre nel capoluogo, i militari hanno fermato un quarantaduenne, G.B., anchegli palesemente ebbro alla guida dellauto (sfuggita al sequestro poich di propriet della moglie). Per lui, riscontrato un tasso alcolemico superiore a un grammo per litro, una denuncia per guida in stato debbrezza e una sanzione per ubriachezza in pubblico, oltre al ritiro della patente. Patente che non stato possibile ritirare a un altro indagato, il diciassettenne rumeno V.G.B., beccato a Marina di Ragusa a guidare un motociclo pur non avendo mai frequentato una scuola guida (e conseguentemente essere privo di un valido titolo per condurre il mezzo). Sempre a Marina sono incappati nelle maglie delle rete dellArma due giovani che serano furbescamente appartati in auto in un parcheggio per fumarsi una canna. Ma lArma vigila e lauto non poteva passare inosservata. Lo spinello stato sequestrato e i due sono stati segnalati al Prefetto quali assuntori di sostanze stupefacenti per le previste sanzioni. Al conducente dellauto stata altres ritirata la patente. Un risultato, quello del ponte pasquale, tutto sommato positivo, che non ha registrato importanti sinistri stradali, eccettuato uno per unautonoma fuoriuscita dalla carreggiata di un automobilista verosimilmente ebbro per cui le analisi cliniche sono ancora in corso, n grossi reati, in particolar modo contro il patrimonio.

SPORT Siracusa
Bisogna risalire ai dialoghi surreali, senza luogo e senza tempo, che si consumano sulle scene in attesa dell improbabile arrivo di un certo Godot, il personaggio creato da Samuel Beckett per il Teatro dellAssurdo, per stabilire un paragone con la situazione in cui si sono venute a trovare le quattro squadre in predicato di disputare gli spareggi per la conquista dellunico posto in palio per la serie D. Solo che un torneo di calcio, per quanto deboluccio sul piano organizzativo come quello di Eccellenza, dovrebbe essere cosa ben diversa. E invece quattro squadre si trovano impelagate in una situazione del tutto paradossale, in attesa che gli organi federali si pronuncino sulla data

24 aprile 2014, gioved

15

Play-off, soluzione alternativa cercasi


Va subito ricercata anche con la collaborazione delle quattro squadre interessate
scenza in tutto degna di miglior causa. Eppure una soluzione alternativa andrebbe cercata e trovata, se le societ interessate, invece di guardarsi in cagnesco, si parlassero e facessero alla Lega Nazionale Dilettanti delle proposte serie nellinteresse comune. Una di queste proposte sarebbe quella dellallargamento del Girone H e del Girone I di Serie D da 18 a 20 squadre, una soluzione questa che anche grazie ad una possibile rivisitazione delle aree geografiche non sempre tenute nella dovuta considerazione, potrebbe liberare i quattro posti sufficienti ad accogliere sia il Misterbianco, che il Siracusa e il Taormina, pi il San Pio X, se questultimo non riuscisse a superare lo spareggio fra le semifinaliste di Coppa con lArzignano. Con buona pace di tutti si passerebbe cos dalla sospensione allannullamento dei play-off, una soluzione che consentirebbe di scrivere la parola fine su un caso probabilmente senza precedenti, che sta mettendo a dura prova le esauste casse delle societ, e scompaginando i criteri fondamentali della preparazione atletica strettamente legata alla data di inizio degli impegni agonistici. Il problema che nessuna delle squadre interessate vuole compiere il primo passo, preferendo inspiegabilmente di restare allineate e coperte su una posizione di assoluta incertezza agli estremi confini dellimmaginabile. Armando Galea

Vista lincertezza sulle date di effettuazione che possono slittare a chiss quando

di inizio degli spareggi, data che potrebbe anche slittare alla fine di Maggio o ai primi di Giugno. Con ben cinque societ (Misterbianco, Siracusa, San Pio X, o Igea Virtus e Taormina), sulle spese per mantenere gli organici in piena efficienza. Ma quel che stu-

pisce non tanto latteggiamento degli organi federali, quanto quello delle societ interessate, Siracusa compreso, che non stanno muovendo un dito per far sentire la propria voce nelle stanze dei bottoni, preferendo mantenersi su posizioni di acquie-

Basket C/M reg. L'Aretusa approda al campionato DNC, senza fatica


Con il comunicato ufficiale n. 577 del 18 aprile 2014, lUfficio Tecnico Regionale, in considerazione della delibera del Presidente del Comitato Regionale Sicilia n. 1 del 17.04.2014 che prende atto della decisione della Presidenza federale n. 47 nella quale si assegnano quattro promozioni per la prossima stagione sportiva, ha disposto lannullamento della fase di semifinale e finale play off del campionato regionale di serie C Regionale, e alla conclusione del girone di promozione le prime quattro squadre classificate acquisiranno il diritto a partecipare per lanno sportivo 20142015 al campionato DNC. Pertanto, classifica alla mano, a parte

Cittadella dello sport, in mano ai privati


Lamministrazione comunale a testa bassa verso il project financing che dovrebbe risolvere i problemi emersi in questi ultimi tempi alla Cittadella dello sport di Siracusa. Lassessore comunale allo Sport, Maria Grazia Cavarra ha deciso di cambiare atteggiamento e quindi di ribattere punto per punto alle accuse oltre che rilanciare lipotesi di affidare ai privati lintero complesso sportivo. Inutile girare attorno al problema dice la Cavarra lamministrazione comunale non potrebbe mai e poi mai avere a disposizione in questo momento storico 2 milioni di euro occorrenti per eseguire tutte le opere di manutenzione ordinaria e straordinaria in tutti gli impianti della Cittadella ed anche alla palestra Acradina. Ecco perch riteniamo efficace oltre che necessario ricorrere a fondi privati. La strada del project financing di permetter di superare ogni problema legato alla risistemazione degli impianti, non soltanto la piscina. Non comprendo, quindi, le polemiche che sono scaturite allannuncio del nostro progetto..Non possibile al momento conoscerlo ,perch in atto la pubblicazione dellavviso di gara pubblica attraverso la quale valuteremo le offerte che giungeranno."

la quarta promozione in bulico tra Licata e San Filippo del Mela, lAretusa Siracusa, la Nova Virtus Ragusa e lASD IL MInibasket Milazzo sono matematicamente promosse nella serie superiore. Una promozione che va ad aggingerersi a tutti i premi acquisiti nei lunghi 70 anni di vita dell'Aretusa. Un percorso quasi netto degli aretusei fatta da una regular season

quasi perfetta, ed una prima fase dei play- off anch'essa ampiamente dominata, con prestazioni di alto livello e con l'unico intoppo la sconfitta al Palakradina contro il Milazzo. Adesso per Marletta e compagni si apre un nuovo futuro,sicuramente, molto pi impegnativo sia dal lato economico che da quello agonistico. Salvatore Cavallaro

16

24 APRILE 2014 GIOVED

Autosport S.r.l. C.da Targia 18

autosport.toyota.it

Siracusa Tel.0931 759918

Aygo Edition 1.0 3P MY13. Prezzo promozionale chiavi in mano 8.350 (esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011 di 5,40 + IVA) con il contributo della Casa e del Concessionario. Valori massimi: consumo combinato 22,2 km/l, emissioni CO2 104 g/km. Solo per vetture disponibili in stock. Yaris Active 1.0 3P. Prezzo promozionale chiavi in mano 9.950 (esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011 di 5,40 +IVA) con il contributo della Casa e del Concessionario. Valori massimi: consumo combinato 18,2 km/l, emissioni CO2 127 g/km. Solo per vetture disponibili in stock. Immagini vetture indicative.